Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

New entry in Parlamento Pulito


ventiquattro.jpg

C’è una new entry nella lista di Parlamento Pulito.
In realtà è vecchia, ma star dietro a tutti i condannati in via definitiva presenti in Parlamento non è facile.
Si chiama Rocco Salini.
Marco Travaglio ne ha dato una descrizione in un pezzo di BANANAS sull’Unità lo scorso settembre che mi ha inviato.

Mi si chiede sempre per chi votare.
Vorrei suggerirvi invece per chi non votare:
per tutti quei partiti che avranno nelle loro liste elettorali un condannato in via definitiva.

La lista ormai la sapete.

Salini & tabacchi di Marco Travaglio
“…Perché forse non tutti sanno chi è il suo ultimo acquisto (di Mastella ndr).
Rocco Salini da Teramo era il presidente dc della giunta regionale abruzzese, arrestata in blocco (presidente e 10 assessori) nel '92 per uso disinvolto di 450 miliardi di fondi europei. Gli assessori furono assolti dall'abuso d'ufficio, anche perché nel frattempo era stato per metà depenalizzato. Ma l'ex presidente Salini no: lui aveva anche il falso ideologico, e si eran dimenticati di depenalizzarlo: così fu condannato in Cassazione a un anno e 4 mesi.
Ora, siccome la legge proibisce ai pregiudicati di fare i consiglieri comunali, provinciali e regionali, ebbe una grande idea: entrare in Parlamento (la legge, fatta dai parlamentari, non proibisce ai pregiudicati di fare i parlamentari).
Si rivolse a Forza Italia e la pratica andò a buon fine.
Nel 2001 il condannato Salini entrò trionfalmente a Montecitorio con la sua bella casacca azzurra. Ma vatti a fidare degli amici: nella lista dei ministri il suo nome non c'era, e neppure in quella ben più nutrita dei sottosegretari. Posti di sottogoverno? Nemmeno.
Solo una misera presidenza della commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito, dalla quale si dimise sdegnosamente quasi subito. Spazientito dalla snervante attesa, ai primi del 2005 fondò una lista tutta sua, il Terzo Polo, per le regionali in Abruzzo. Contro la sinistra e contro la destra.
Bellachioma, messo in allarme dai forzisti abruzzesi per il pericolo mortale di perdere, oltre ai suoi, pure i voti di Salini, provvide immantinente al recupero in extremis. E aggiunse una poltrona (la novantaduesima) al suo già accogliente governo.
L'11 marzo Salini giurò da solo come sottosegretario alla Salute: si era sempre definito "un medico di campagna", non avrebbe stonato troppo. Intanto il Terzo Polo spariva dalle liste e i suoi presunti voti marciavano compatti con quelli della Cdl. Non troppi, a giudicare dai risultati: nonostante il fondamentale apporto, il centrodestra perse pure l'Abruzzo. Il Presidente Imprenditore, molto attento al rapporto qualità-prezzo, s'accorse del bidone.
E il 22 aprile, compilando la lista del Bellachioma-bis, cancellò il nome di Salini. Tornato forzista semplice, dopo aver riassaporato per ben 41 giorni le delizie della poltrona, Salini prese cappello: "Che ineleganza, lo trovo scorretto anche dal punto di vista umano ed etico. Ho chiamato Bondi, ma era da Berlusconi. Ora sto cercando Letta. Mi devono spiegare perché". Ma quelli, quando vedevano il suo numero sul display, mettevano giù. Così il sottosegretario usa e getta riprese a transumare. A "guardarsi intorno", come si dice in questi casi. E, come direbbe Metastasio, "ovunque il guardo io giro, Mastella io ti vedo". Così, dopo un comprensibile tormento interiore durato alcuni secondi e dopo trattative particolarmente accurate con Clemente vista la "sola" appena patita, raggiunse l'accordo.
Trasloco armi e bagagli nell'Udeur. Ora i maligni sospettano che, in cambio, abbia avuto la garanzia di un collegio sicuro. Ma son cose inimmaginabili, nel partito della questione morale."

23 Gen 2006, 19:06 | Scrivi | Commenti (1292) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Dove sono tutti gli altri commenti?!

daniele alfieto, milano Commentatore certificato 14.05.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento

tra le new entry non dovrebbe esserci anche il poco onorevole Francesco Caruso condannato I°grado per devastazioni e altro dal tribunale di Cosenza

Domenico Acquafredda 14.02.08 11:29| 
 |
Rispondi al commento

OK per le liste civiche per la mia città proporrei (NAPOLI PULITA) una lista dove gli eletti percepiscono un minimo stipendio e dove le motivazioni per il recupero della città siano veramente serie. Una lista civica che si occupi principalmente di Ambiente,Assistenza sociale, Lotta alle illegalità e alla disoccupazione,Sport per tutti e non per facoltosi,e ricerca scientifica. Basta con la vecchia e corrota classe dirigente è ora di svegliarsi e di percepire la politica al servizio dei cittadini e dei più bisognosi

damiano barbato 17.09.07 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questa porzione di intervista all'onorevole di PIETRO:

ADP:Qui vogliono far passare cose scandalose.
Sole: Esempi?
ADP: L'altro giorno stava passando in preconsiglio dei ministri una legge che riduce le pene per la bancarotta e manda in prescrizione tutti i reati commessi dai furbetti del quartierino. Stiamo parlando di riduzione degli sprechi e stava passando una legge sulla fondazioni politiche che, se non fosse stato per noi
dell'Italia dei valori, sarebbe stata un'altra enorme cassa per mungere soldi allo Stato, e quindi ai cittadini, da parte dei partiti.
Sole: Ci sarà una nuova tangentopoli?
ADP: La nuova tangentopoli c'è già tutta, ma non ci sarà la nuova Mani pulite. Perché prima c'era un'indignazione popolare che ha accompagnato le indagini della magistratura, mentre oggi c'è rassegnazione e indifferenza da parte dei cittadini perché tanto non cambia nulla.

Oscar Z. Commentatore in marcia al V2day 23.05.07 23:33| 
 |
Rispondi al commento

la poltrona fa perdere anche .....la dignità

giuseppe argento 31.12.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Non perchè io voti a destra, visto che non sono schierato e non mi voglio schierare (dato che il centrodestra, che ha i suoi difetti di sicuro, certo ha però fatto pure cose davvero encomiabili per la salute, come la legge contro il fumo in locali pubblici, mentre il centrosinistra, pur buono in molte cose, presenta comunque assortite carenze: ad esempio NON era stato mai capace d'una legge del genere, quando al potere !!!), ma proprio a precisare che NESSUNO, nè d'una parte nè dell'altra, può almeno per ora sentirsi autorizzato ad impiegare il mio nome per scopi "politici" per spostare voti da una parte qualsiasi, dato che mi risulta d'essere, "circa", l'unico Alessandro Tripi d'Italia se non erro, mi limito qui a far notare che l'"alessandro tripi" che ha risposto il 25 gennaio alle 18.33 NON SONO IO DI SICURO, bensì forse qualcuno che s'è spacciato per il sottoscritto, surrettiziamente. Viene in effetti scimmiottato volgarmente il mio stile, però con la PENOSA e RIDICOLA dimenticanza della lingua italiana, che vede nel messaggio ben tre errori ortografici pacchiani.
Ovvio che se esistesse davvero, e lo potesse PROVARE, quel mio "omonimo", questa precisazione sarebbe da annullare. Per chiarezza ed obbligo di verità, devo però adesso inviarla.

Alessandro Tripi 27.06.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio sig. Grillo,
sono un elettore di centrosinistra, e come tale mi ritrovo in molte delle sue battaglie politiche, sociali e di civilità. Vorrei sottoporle un problema, mio personale, ma che credo tocchi molta altra gente. Io ho 31 anni, un lavoro interessante e nell'ambito del quale sono molto considerato, una moglie e due bellissime figlie. Come molti altri, ho commesso errori di gioventù. 11 anni fa mi è stata inflitta una condanna per disordini allo stadio. Non voglio entrare nel merito della sentenza (sarebbe inutile e inelegante, e forse neanche del tutto vero, urlare la mia innocenza). Per mia ignoranza e negligenza non ho impugnato la sentenza (cioè non mi sono appellato) e la stessa è diventata definitiva. Niente galera, ovviamente, ma io ora, e ufficialmente, sono un pregiudicato. E la cosa mi ha creato, mi crea e continuerà a crearmi una serie infinita di problemi. Ma la domanda che le voglio porre è un'altra. Se tra uno, due o dieci anni io trovassi una formazione politica disposta a candidarmi, secondo lei non mi dovrebbe essere concesso? Certo a trentacinque anni uno è diverso da quando ne aveva venti... Bastano dieci anni di buona condotta a fare di una persona, anche se pregiudicata, una persona degna? Oppure non dovrebbero essere eleggibili solo quelli condannati per certi reati?
Mi farebbe veramente piacere sapere cosa ne pensa.

Grazie
Andrea Romani

andrea romani 08.06.06 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Cancellate Rollandin dalla lista!!
HA PERSO LE ELEZIONI!
LA VDA E' FINALMENTE PULITA!!
.........forse.....
mah...cmq...

giovanni martinet 21.05.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti. Avrei bisogno di aver qualche delucidazione riguardo all'iniziativa di beppe "parlamento pulito".in parfticolare, possibile che l'elefantino nn faccia parte della listaccia di farabutti?possibile che con le varie prescrizioni, indennita' e porcherie varie nn meriti anche il silvio di esser sputtanato(piu' di quanto nn sia gia) come gli altri?Vorrei capire le differenze tecniche tra le sue sentenze e quelle degli altri inseriti in questa lista.Grazie

daniele gulli' 14.03.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho fatto un sitarello semplice semplice su questa faccenda del parlamento pulito
Vi invito a visitarlo e a farlo girare

www.nonlovotare.info


Io voto come al solito (pennarello nero):
...(una fetta di salame nella scheda piegata)...
VI SIETE MANGIATI TUTTO, MANGIATEVI ANCHE QUESTA!

Gianluca Pasqui 24.02.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai proprio ragione.
Uniamoci allora tutti per proporre qualcosa di diverso, come ad esempio
UNA AUTHORITY PER IL CONTROLLO DEL MERCATO IMMOBILIARE, in grado di farlo funzionare in maniera corretta, perchè se un giovane a progetto guadagna a roma o Milano 1000 euro lordi al mese e paga 400 euro di affitto per una stanza c'e qualcosa che non va!

Andrea Portuese Commentatore in marcia al V2day 24.02.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Su RADIO UNO in questo momento c'è stato un intervento di Di Pietro ...ed ha parlato APERTAMENTO di PARLAMENTO PULITO...
non vuole che vengano candidate persone condannate con sentenza passata in giudicato...
L'altro interlocutore è Castelli....che ha detto che ha ragione...ma vanno fatti dei distinguo...
VEDREMO!!!!!!

Evvai Beppe!!
Ciao a tutti Raffaella

Raffaella Vivio 23.02.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Per chi si lamenta e continua a dire che "vuole le fonti" di ste notizie io rispndo che Beppe fa bene a non dartele! A forza di pappa pronta non si cresce! Ragazzi, Beppe ci da degli input ma poi siamo noi a doverli sviluppare!

www.parlamentopulito.com

Non chiederti cosa puo fare beppe per te, fai tu qualche cosa per beppe! (e per te stesso)

marco staffoli Commentatore in marcia al V2day 21.02.06 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Penso che Alfeedo Vito parlamentare si auna vergogna per il paese.
Prodi dev dire qualcosa. Lo aspettiamo. Uno che e' stato condannato per 22 episodi di corruzione a Napoli non puo' essere candidato.

giovanni fiume 20.02.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Ti scrivo direttamente nella speranza di poter concretamente attuare, grazie al Tuo appoggio, un progetto che ritengo possa aprire nuove ed interessanti prospettive in tema di “regole del gioco”.
L’idea nasce dalla constatazione che i nostri dipendenti non sanno o non vogliono occuparsi dei problemi che tutti noi ci troviamo ad affrontare ogni giorno.
Ora, se ci trovassimo in un’impresa privata (o in un paese “normale”), questi dipendenti li potremmo licenziare e gli stessi compiti li potremmo affidare ad altri impiegati che provederemmo ad assumere.
Nel nostro Paese però la qualità dei dipendenti e degli aspiranti tali è livellata verso il basso e così noi elettori-datori di lavoro non abbiamo la possibilità di assumere “i migliori”: la qualità generale della manodopera è bassa ed i “migliori” restano comunque “mediocri”.
Il sistema va quindi rivisto in profondità: meno deleghe, più impegno diretto da parte di tutti.
L’art. 71 della Costituzione ci da, in questo senso, una straordinaria opportunità.
Senti cosa dice il secondo comma: “Il popolo esercita l’iniziativa delle leggi mediante la proposta da parte di almeno 50.000 elettori di un progetto redatto in articoli”.
E’ quello che fa al caso nostro Beppe !!
Perchè non ci proviamo ?
I nostri dipendenti non lavorano o lavorano male? Prendiamo noi l’iniziativa e scriviamole noi le regole che loro non sono in grado di scrivere !
La tecnologia di oggi ci offre degli strumenti molto efficienti per realizzare questo progetto.
La piazza virtuale dove discutere l’abbiamo già (il tuo, nostro blog) e anche la firma la possiamo apporre ormai in modo “digitale”.
Non ci serve molto altro.
Io, anzi, un progetto da proporre ce l’ho già: “Non possono essere eletti in Parlamento e nominati membri del Governo coloro i quali siano stati condannati in via definitiva per un qualsiasi reato.”
Proviamoci Beppe, ne vale la pena !

cristian zivelonghi 15.02.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è il mio primo intervento.
Ma i co....ni che assumono alle nostre dipendenze queste persone a che titolo lo fanno?
Forse è il solito leit motiv italiano .... promesse, promesse e ancora promesse personali.
Saluti e Forza Grillo.

francesco giordano 12.02.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la soluzione ce la possono dare le donne, e con questo intendo dire che se per una volta la smettessero di farsi competizione l'una all'altra e si coalizzassero, in parlamento e tra gli eletti sarebbero la maggioranza, e questo sì che potrebbe dare una svolta alla nostra vita!

Tiziano Triches 11.02.06 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Cara Damiana, credo che la tua soluzione sia da sottoscrivere, si potrebbero fare delle primarie per dare la possibilità agli italiani di esprimersi su Grillo dittatore.
Purtroppo i nostri dipendenti soffrono di quel maleche li fa credere di essere dei divi, si brillantinano e vanno in TV, sono miliardari, avari, ammanicati, egoisti, incivili ma soprattutto buffoni di corte.
Che ne dici se ci trovassimo per discutere ed approfondire il tema? Ti adoro!

Tiziano Triches 11.02.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento


Il commento al tema in oggetto, relativo al RISCHIO DI EQUIPARAZIONE della laurea in scienze motorie alla laurea in fisioterapia, è un argomento estremamente delicato. La Professione sta lavorando per riparare al danno causato dall'approvazione dell'art. 1 septies, a vari livelli.
Tra le tante iniziative spontanee e coordinate che in tutt'Italia stanno occupando i Fisioterapisti, CONTINUA L'AZIONE DI INFORMAZIONE DEI CITTADINI.
Il volantinaggio presso gli ospedali, DIVENTA LA NOSTRA POTENTE ARMA DI INFORMAZIONE dei Cittadini.
I concetti sono fondamentalmente due:
1. la legge approvata è sbagliata! per i seguenti motivi: Il Corso di Laurea per Fisioterapisti è: a) a numero programmato su base nazionale, acquisiti i dati dalle Regioni; b) è aderente al profilo professionale approvato con DM del Ministero della Salute; c) il curriculum formativo è normato a livello europeo (libera circolazione dei professionisti), da ultimo con Direttiva pubblicata sulla Gazzetta Unione Europea del 30 settembre 2005; d) è previsto un tirocinio annuale per circa 1.500 ore annue; e) l'esame finale di laurea è abilitante alla professione ed ha in commissione rappresentanti della professione.

Conclusione

I Corsi di Laurea nell'ambito delle Scienze motorie non rispondono a nessuno di quei requisiti e l'unica possibilità è quella di:
I. superare il concorso di ammissione nell'ambito dei posti programmati;
II. veder riconosciuti i crediti formativi (come per qualsiasi altro Corso di Laurea con una qualche attinenza)
III. comunque deve essere frequentato e superato il tirocinio (tre anni);
IV. occorre superare l'esame di laurea abilitante.

Non si comprende quindi come un Corso di Laurea che non risponde a nessuno dei requisiti "europei" possa essere equipollente frequentando un "corso integrativo sulla persona". La norma è quindi del tutto impropria e comunque il DM ministeriale (MIUR) dovrebbe prescrivere il rispetto di tutti i requisiti (superamento dell'esame d'ingresso nell'ambito di una programmazione, valutazione dei crediti formativi, frequenza e superamento del tirocinio "sulla persona", superamento dell'esame di laurea abilitante).
Nessuno più la difende, compresi gli stessi parlamentari che l'hanno approvata, mettendo a nudo lo "spirito elettoralistico" che ha animato questa assurda vicenda;
2. attualmente NON ESISTE ALCUNA EQUIPOLLENZA: infatti senza il decreto ministeriale che dovrebbe istituire il fantomatico "corso su paziente", l'articolo di legge votato rimane lettera morta; chi, in possesso della laurea in scienze motorie, pratichi attività di pertinenza del Fisioterapista, commette ESERCIZIO ABUSIVO DI PROFESSIONE sanitaria.
I destinatari dell'iniziativa sono naturalmente i Cittadini,e TUTTO IL MONDO ISTITUZIONALE: Ministero della Sanità, dell'Università (che ha una grande responsabità essendo stato promotore di questa iniziativa dirompente!!!, Professioni Sanitarie.
Naturalmente i Fisioterapisti continueranno a dare visibilità alla vicenda all'interno dei servizi di riabilitazione e degli ambulatori, con TUTTI I MEZZI a LORO DISPOSIZIONE!.

Informando la Cittadinanza, la Professione si accredita ancora una volta come attenta alla salute degli CITTADINI/Utenti, prima che alla tutela delle proprie prerogative di categoria.

Katia Libardi 09.02.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GIUSTIZIERE CAP V°
Accanto al cadavere di Castellari fu ritrovata una bottiglia di wiskhey in piedi senza tappo con ancora tre dita di liquore, Castellari era astemio e lì pioveva da tre giorni e aveva le scarpe completamente pulite … e li pioveva da tre giorni.
I giudici, negli anni successivi archiviarono tutte le indagini relative a questi 3 strani suicidi, molte furono le inchieste, soprattutto quelle giornalistiche, resta comunque un dato di fatto che nessun reporter di partito, vedi “chi la visto”, o Minoli, o lo stesso Biagi abbia mai approfondito certi interrogativi con trasmissioni mirate come tante altre volte hanno dimostrato di saper fare, come nessun scrittore di “gialli italiani” di “indagini insabbiate” come nei casi (e giustamente) Ustica, Piazza Fontana ecc. abbia mai pensato di dedicare qualche capitolo, o come nessun giullare più o meno di corte tipo Fo-Rame-fo Jr, si sia mai cimentato a rappresentare questi strani episodi nemmeno così lontani ….. (continua)

marta neri 09.02.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE CAP 4°
Giorgio Castellari, sparì di casa la mattina di una giornata uggiosa, pioveva quella mattina quando lasciò la sua famiglia per andare al lavoro; non prese mai servizio quella mattina nel suo ufficio delle Partecipazioni Statali e non tornò a casa quel giorno. Era tarda sera quando la moglie allertata dall’insolito comportamento di suo marito, un uomo abituato a una vita normale, denunciò la sua scomparsa ai Carabinieri. La mattina dopo forse anche per il clamore che suscitò sulla stampa la scomparsa di un dirigente “indagato” delle Partecipazioni Statali si scatenò una vera e propria caccia all’uomo centinaia di persone batterono le campagne di Sacrofano, amena località alle porte di Roma, dove nel frattempo era stata ritrovata parcheggiata la sua auto, uomini a cavallo, con i cani e addirittura 2 elicotteri batterono per tre giorni i prati e i boschetti di Sacrofano e intanto pioveva in quei giorni … pioveva. Giorgio Castellari fu ritrovato dopo 3 giorni in cima ad una collinetta ordinatamente disteso su un prato pulito e rasato (Sacrofano è famosa per la sua bellezza proprio perché e popolata da numerosi maneggi di cavalli con distese di prati senza reticolati e paradiso di animali al pascolo libero), una collinetta più volte perlustrata anche dall’elicottero in quei giorni, con un buco di pistola sulla tempia destra (Castellari era mancino), con la colt Cobra 38 Special a canna corta riposta nella cinghia dei pantaloni sul lato destro, qualcuno dopo decise che era stato un caso, che invece di cadere in terra o rimanere stretta in pugno la colt si conficcò nella cintola dei pantaloni, nonostante Castellari indossasse un impermeabile stile Colombo, nonostante il medico legale disse che si suicidò stando seduto sul prato, e soprattutto con il cane abbassato, particolare non di poco conto dato che la cobra quando spara ha un dispositivo che rialza il cane e solo un pollice umano può riabbassarlo.

marta neri 09.02.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE CAP 3°
Gabriele Cagliari si “suicidò” in cella di isolamento, poco prima dell’interrogatorio dei giudici, si sdraiò sulla branda e si lasciò soffocare infilandosi UNA BUSTA DI PLASTICA in testa; bè a parte il fatto che il regolamento carcerario stabilisce da sempre che quando un detenuto entra in carcere, prima dell’interrogatorio dei giudici, deve essere recluso nel braccio di isolamento, che sono celle di 4 brande e con una sola ora d’aria al giorno riservata agli isolati per evitare contatti con estranei e durante questa detenzione non è possibile l’accesso ai colloqui, alla tv, alla radio, ed ai giornali e soprattutto ai “pacchi”, cioè indumenti e derrate alimentari che i famigliari del recluso fanno arrivare al congiunto e non è come si immagina una cella dove te ne stai tutto il giorno solo soletto. In caso che l’arresto sia avvenuto nel proprio domicilio e quindi si è avuta la possibilità di prepararsi una borsa con dentro indumenti di ricambio compreso spazzolino da denti o asciugamani è assolutamente vietato dal regolamento introdurli nella cella di isolamento, infatti l’amministrazione ti fornisce di una bacinella con dentro le lenzuola, un asciugamano, un pettine, spazzolino saponetta e dentifricio, soprattutto NESSUNA BUSTA DI PLASTICA! Se poi pensiamo alla difficoltà che può avere un signore di 60 anni a lasciarsi coscientemente soffocare da una busta di plastica, e soprattutto senza dibattersi, nemmeno negli ultimi istanti se si pensa che le foto lo ritraggono steso ordinatamente sul letto e con indosso ancora le scarpe nonostante queste non avessero (per regolamento!) più le stringhe, ed alla facilità che possono avere tre energumeni che nel silenzio di un carcere 2 ti immobilizzano e uno ti infila una BUSTA DI PLASTCA in testa, bè se 2+2 ….

marta neri 09.02.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE - CAP 2°
QUESTA E’ LA VERA VERGOGNA! CREDEVANO DI AVER CONSEGNATO DEFINITIVAMENTE L’ITALIA A UNA PARTE POLITICA LATENTE, POTENTE E NASCOSTA, SOPRATTUTTO A QUEL PCI CHE , NONOSTANTE LA CADUTA DELL’IGNOBILE MURO DI BERLINO, CONTINUAVA E CONTINUA A PROFESSARE TEORIE E TESI CHE HANNO MANDATO A SCATAFASCIO L’ECONOMIA DI MEZZO MONDO, MA CHE IN REALTA’ OLTRE CHE CORROTTI ERANO ANCHE TRADITORI DELLA PATRIA DATO CHE PRENDEVANO TANGENTI ANCHE DALL’U.R.S.S., NONOSTANTE QUESTA AVESSE PUNTATO I SUOI MISSILI NUCLEARI SULLE NOSTRE CITTA’, SULLE NOSTRE CASE, SUI NOSTRI ASILI, OSPEDALI E CHIESE.

Sapete come si concluse l’indagine ENIMONT? Con la morte di tutti i protagonisti principali della vicenda e cioè, RAOUL GARDINI, Presidente del Gruppo Ferruzzi, a cui faceva capo la Montedison, GABRIELE CAGLIARI, Amministratore Delegato dell’ENI, allora di proprietà dell’I.R.I. (e quindi dello Stato), GIORGIO CASTELLARI, alto Dirigente del Ministero delle Partecipazioni Statali, e, caso ancora più strano, tutti e tre morti ufficialmente di “suicidio”, Gardini si “suicidò” nell’alloggio del portiere del palazzo dove abitava (perché proprio là?) si sdraiò sul suo letto (del portiere), si sparò in testa senza lasciare bigliettini e nonostante ne avesse infinite di disposizioni da lasciare soprattutto alla famiglia, e poi ripose la pistola sul comodino accanto al letto, già fu proprio là che fu trovata e nessuno ha ancora spiegato come ci finì, come nessuno ha mai spiegato come avesse avuto le chiavi dell’alloggio del portiere dato che non le aveva in tasca, e nessuno spiegò mai come un uomo abituato alle lotte più intestine si possa suicidare in quattro e quattrotto solo per aver ricevuto un avviso di garanzia.

marta neri 09.02.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE – CAP 1°
Antonio “giustiziere” Di Pietro fu protagonista, come tutti sanno, di Tangentopoli; si partì da uno squallido personaggio tale “Chiesa” (PSI) presidente del Pio Albergo Trivulzio, un Ente assistenziale che si occupava di carità ed emergenza per anziani e barboni e fu arrestato con 7 milioni di tangenti nelle mutande.
Dopo che lo scandalo si allargò un po’ a tutte le cerchie politiche, tra la gente comune si fece forte la speranza che finalmente un senso di giustizia e di presenza delle Istituzioni come appunto la Magistratura, facesse piazza pulita di tutti i corrotti restituendo dignità e legalità al mestiere del politico.
Il culmine fu appunto quando il solerte Magistrato, sostituto di D’Avigo che era capo delle Procura di Milano scoperchiò il calderone della Madre di Tute Le Tangenti, 1000 miliardi di vecchie lire che si divisero i partiti per la “fusione ENI-Montedison”. Questa operazione passò grazie ai voti favorevoli del PENTAPARTITO (DC, PSI, PRI, PSDI, PLI) e, soprattutto, alla decisiva astensione del PCI! Gli altri partiti votarono tutti contro.
I solerti Magistrati del Pool di Mani Pulite (mai nome fu, ahimè, più improprio), decimarono i partiti di governo ma evitarono sistematicamente, con trucchetti più o meno velati, di fare piazza pulita sia dei vertici del PCI e sia di quei superstiti della DC come appunto i De Mita (corrente di sinistra - Prodi), gli Amato-Boselli (i veri traditori di Craxi), i Forlani (sinistra DC – Mastella). (CONTINUA....)

marta neri 09.02.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

per me è irresponsabile non andare a votare perchè vorrebbe dire dare di nuovo in mano l Italia a dei criminali. cert la sinistra che ce ora non è il massimo ma poi si potra contestarla costruttivamente. è gia votare per rifondazione sarebbe un gran segno

piero artuso 08.02.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Lo so che quanto mi accingo a dire potrà essere tacciato con l'iperabusato termine di "Qualunquismo". Ma non ne posso fare a meno.
Per le prossime elezioni il popolo italiano dovrebbe avere il coraggio di coalizzarsi per una volta, e non andare a votare.
Perchè nessuno, a mio avviso, è degno di essere eletto...Perchè non esiste ad oggi nell'odierno panorama politico, un uomo relmente ispirato che pensi al bene di questa nostra malandata penisola, e non hai propri interessi.
Un astensione totale, per far capire che siamo stufi d'essere presi in giro e che questa classe politica a 360 gradi non è più in grado di governare in manera intelligente,altruistica e saggia, il popolo italiano.
Lo so che è una proposta utopica...ma sarebbe un sacrosanto schiaffo in faccia a questi oligarchi.
Saluti.

Sal Paradiso 08.02.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La campagna elettorale è iniziata e gradualmente i politici hanno iniziato l’invasione degli spazi televisivi.
Il presidente (come ama definirsi) è presente dappertutto a tutte le ore; i suoi alleati e i suoi avversari ogni tanto mettono fuori la testa per cercare un po’ di visibilità.
Da entrambe le parti, tante parole vuote, pochissimi contenuti.
Battutine e pettegolezzi la fanno da padrone; mi chiedo fin dove arriverà quest’escalation dell’insulto.
Tra qualche giorno le camere verranno sciolte e finalmente dovrebbero trovare applicazione le regole della par condicio a far giustizia di questo far west della politica italiana.
Sono curioso di vedere ciò che accadrà, ma temo che non ci si discosterà molto dai toni, penosi, di questi giorni.
E quel che più mi rattrista è che purtroppo ho il vago sentore che il penoso spettacolo fin qui prodotto dai nostri politici sia quello migliore possibile e che il livello qualitativo sia questo.
Spero di sbagliare.
A mio avviso, se questo è l’andazzo, il migliore (o il meno peggio, se preferite) è chi se ne sta zitto.

giorgio bianchini 08.02.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

non devono essere eleggibili anche tutte le persone che hanno evaso il fisco.
in alcuni processi certi personaggi hanno dichiarato di aver ricevuto pagamenti su conti esteri per evadere il fisco. se fosse possibile rintracciare tali dichiarazioni nei verbali ufficiali degli atti processuali si potrebbero pubblicizzare i nomi ed invitare i partiti seri a non candidarli. se i partiti non sono seri si può chiedere agli elettori di non votarli.

ferruccio zuanni 06.02.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me,l'unica soluzione possibile per cambiare veramente qualcosa con le prossime elezioni sarebbe che tutti gli italiani,in blocco,non andassero a votare.sarebbe un messaggio fortissimo e purtroppo anche inevitabile visto la qualità della nostra classe politica.ne deriverebbe però un blocco istituzionale difficilmente risorvibile senza una guerra civile, ma io una soluzione l'avrei:Beppe Grillo dittatore a vita!

Damiana Rizzo 06.02.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Oggi a casa mi sono arrivate le bugie della sinistra!!!! Ma forse il nostro capo del governo si è dimenticato d'essere il fratello gemello di Pinocchio!grazie

Claudia Laise 06.02.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro onorevole Antonio Di Pietro,

Non sei tu che devi espatriare, come fai sapere sul sito di Beppe Grillo, ma casomai tutti i pagliacci che in questo governo risiedono e bivaccano facendo i porci comodi loro......

Non ti preoccupare......a farli espatriare ci penseremo noi il 9 Aprile mandandoli a quel paese col nostro voto.......

Spetterà a voi poi non deluderci e ridare all'Italia una parvenza di serietà e prestigio, togliendo e modificando tutte le leggi che questi denigratori si sono confezionati.........

HAI TUTTO IL NOSTRO APPOGGIO.....

Saluti
Nicola

Nicola Atrigna 06.02.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa da leggere...

http://www.nwo.it/elite_denaro.html

Un saluto.

ijimiaz galir 06.02.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,
son un ragazzo di 22 anni vorrei sapere se e' possibile chiederti un piacere , vedi io son studente al terzo anno di scienze politiche qui a Bari.L'universita' che piu' in assoluto in Italia esercita con i docenti un tasso di favoritismi e raccomandazioni piu' alto forse al mondo,credo che fin troppo la cultura sia stata calpestata specie in una nazione a "culo e tette come la nostra"se davvero puoi indagare o recriminare su tale fatto mi renderesti soddisfatto ,di questo caso ne hanno parlato persino sul Time riportato in un articolo sulle universita' italiane,e solo su alcuni giornali locali.I titoli parlavano della facolta' in particolare di giurisprudenza e lingue facolta' in cui "il papi"regna sovrano.Essendo un figlio di nessuno ti pregherei di sentire il mio appello.
ti ringrazio di cuore..
un Compagno

Nicola Eramo 06.02.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Io credo di non essere sorpreso quando si viene a scoprire che politici di sinistra "ANTI BERLUSCONI" come Fassino o Prodi siano anche essi partecipi e complici di vicende ed intrallazzi scottanti.
Se io fossi un parlamentare "ONESTO",non avrei piacere nemmeno di discutere con un tesserato P2 come il BERLUSCA, figuriamoci se accetterei di sedere in parlamento con uno STRAGISTA MAFIOSO CRIMINALE,che ovviamente essendo membro di una MASSONERIA satellite AMERICANA controllata dalla CIA, non può che essere il logico tramite (ma come lui tanti altri) di una volontà politica e mediatica di assoluto controllo delle persone, a vantaggio di uno stile di vita sempre più privo di valori e vittima di un consumismo sfrenato che non tiene conto di nulla.
Perchè nessun politico attuale ha mai preso una posizione netta nei confronti di queste cose?
Perchè invece di controbattere alle ridicole dichiarazioni e accuse (le toghe rosse, i rossi...ma per favore!!) del PREMIER NANO con altrettante ridicole risposte futili e polemiche, i signiori dell'opposizione non dicono la VERITA' che SICURAMENTE conoscono?
Perchè non denunciano la sottomissione totale del governo italiano al disegno economico e politico dei GRANDI GRUPPI?
Dovremmo riflettere e studiare, tenerci più informati e perseguiure la verità senza paure e pregiudizi...
Almeno lo dobbiamo a persone come un VERO SANTO, quale era PIER PAOLO PASOLINI, che ha dato la vita per la verità e i valori giusti..

Gianmaria Troiano 06.02.06 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Evitiamo di rifare un altro regalo elettorale a questi "signori", che ci hanno condoto alla rovina economica e all'estrema vergogna sul piano etico mondiale, per le tante nefandezze comportamentali e le tante aberrazioni normative, che hanno esaltato l'illegalità in ogni campo, facendo diventare l'Italia lo Stato dell'Ingiustizia per antonomasia!!!
Smettiamola di farci ancora del male, i giovani, soprattutto, non lo sopporterebbero!
Leggo, come operatore cultuarale e come genitore, la loro disperazione nelle parole, nei gesti e nei comportamenti!
Abbiamo il dovere generazionale di ridare loro la fiducia nel presente e, soprattuto, nel domani.
Non facciamone una generazione preda dello smarrimento e della delusione!
La nostra generazione negli anni sessanta/settanta era arrabbiata, ma guidata da grandi ideali, questa ne é priva, delusa e rassegnata!
Ognuno cerchi di svolgere al meglio la propria funzione, esalti il rispetto delle regole ed il principio della coerenza comportamentale, come prima esigenza civica da inculcare.
Il principio della legalità, storicamente, è stata ovunque una conquista del popolo, che l'ha rivendicato con coraggio, abnegazione e tante sofferenze psicologiche e fisiche.
Chi ha il potere, economico o politico, se ne infischia di conformare il suo comportamento alla legge, anzi si oppone alla normazione, perché gli limita l'esercizio del suo potere, oppure la vanifica( il presente docet!).
La legalità, pertanto, é sicuramente una conquista sociale e, quindi, propria del DNA di tutte le formazioni politiche, che si richiamano ai valori della sinistra.
Chi rifiuta tale principio é, obiettivamente, di destra!!!
Derattizziamo le nostre istituzioni il 09 aprile!

emilio d'ambrosio 05.02.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, ti sei accorto che in siria e in LIbano i fondamendalisti islamici hanno bruciato le ambasciate di norvegia e danimarca a causa di otto vignette apparse sui giornali? non ti sembra il caso di aprire una discussione su questo tema? oppure non lo trovi politicamente corretto?

marcello torrisi 05.02.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Io sinceramente non riesco a capire molto chi ha ragione e chi ha torto in politica, e secondo me non si può capire per un motivo sufficiente: i politici parlano solo quando fa loro comodo e su ciò che fa loro comodo...inoltre l' informazione non aiuta molto, poichè tende ad omettere. Per esempio il Berlusca in Tv....Chi cavolo conosceva l' esistenza di certe riforme o certi decreti legge attuati, giusti o sbagliati che siano??Inoltre le conseguenze di queste riforme non vengono spiegate a sufficienza, sia perchè si tende ad evidenziare solo la conseguenza di comodo che afferma la tesi e non l'antitesi, sia perchè nei mass media vengono affrontate in modo superficiale e in lessico non sempre comprensibile a chi non ha esperienza in merito, o che non ha studiato e che quindi non conosce. Se ogni cittadino ha il dovere e il diritto di andare a votare, allora la politica deve essere accessibile a tutti o quasi anche dal punto di vista dialettico e ciò non avviene, implicando astensionismo o voti legati ad ideali astratti o influenzati dall ambiente o affidati all' opinione altrui...Dov'è la democrazia allora??non esiste ancora purtroppo...Comunque io sono contrario all astensionismo, e andrò a votare quasi esclusivamente perchè molta gente ha perso la vita in passato per darci questo diritto e mi sembra un offesa non usare questa oppotunità, anche se come ho detto prima non è pienamente consapevole..mah..se non esiste ancora democrazia, non esiste nemmeno destra o sinistra, ma esistono le idee di partito politico. Insomma questa è democrazia limitata solo alla camera dei deputati, perciò CAMERACRAZIA!!!Davide

Davide De Biasio 05.02.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo alle urne il 9 di aprile e scegliamo di riacquistare la nostra dignità di cittadini e di ridare la speranza ai nostri giovani nel loro domani, contro la loro precarietà e la loro emarginazione dell'oggi.
Derattizziamo le nostre istituzioni!

emilio d'ambrosio 05.02.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento

vorrei solo dire una cosa :
negli ultimi giorni si vedono politici in tutte le televisioni che si accalcano a parlare con i cittadini solo ora !
ma quello che volevo dire è che BERLUSCONI è UN VERO GENIO UN UOMO CHE HA DELLE CAPACITA SUPERIORI RISPETTO A TUTTI GLI ALTRI ESSERI VIVENTI COMPRESE LE ZANZARE , E SONO CONVINTO CHE VINCERA NUOVAMENTE LE ELEZIONI! PREPARATEVI ITALIANI A UN MONDO NUOVO , PIU LIBERO, E PIU MIGLIORE ASSAI.... OLè!

fabio goracci 05.02.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con un premier liberale, vorrei capire perchè hanno speso milioni di euro per fare un referendum per leccare il cilo al vaticano, quando quel referendum poteva essere utilizzato per chidere ai "loro datori di lavoro" (che siamo noi cittadini italiani),se potevano fare le grandi opere "pubbliche" (che poi pubbliche non sono),tipo la tav o il ponte su messina. questo lo fanno in svizzera, fanno referendum anche per "scoreggiare all'aperto"(non controvento).

fabio cristianini 05.02.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ero a locarno in svizzera ed ho assistito alla tua opera d'arte!non invidio i miliardari così tanto come invidio te! puoi fare una cosa che non ha prezzo !!! far sapere agli italiani la verità su molte cose ingiuste, non ha prezzo questo lusso ! hai ragione, nelle schede elettorali , vicino al candidato deve essere obbligatorio far vedere la sua fedina penale ! è un dovere dei "nostri dipendenti", per qualsiasi iniziativa io sono con te! sei un grande! fabio da brescia.

fabio cristianini 05.02.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

La religione, qualunque, quando diviene un evento pubblico inevitabilmente assume le semnbianze della costrizione fisica e psicoligica di massa: lo strumento più pericoloso, perchè suscita un'emotività ancestrale, spingendo a comportamenti di emulazione dei gesti pù insani dei gestori (politici!), annullando, così, qualsiasi mediazione di razionalità, che la specie umana ha culturalmente elaborato in migliaia anni.
Il fanatismo, che proprio della nostra specie, diviene il tratto comportametale dominante, che si esplica nell'esercizio della crudeltà sull'altro di altra confessione al grido " Dio lo vuole!", non importa quale, perchè tutte le divinità richiedono una devozione assoluta, totalizzante!
La religione, per sua stessa definizione, esprime l'infelicità umana per la consapevolezza della propria precarietà biliogica!
L'uomo cerca la sopravvivenza alla materialità inventandosi uno spirito, quindi, una dimensione trascendente!
E', dunque, la nostra paura oppure la nostra superbia, che ha creato Dio e la conseguente religione!
Grande ed anche utile invenzione, se non fosse sempre brandita come strumento di potere, di ogni potere!
I suoi gestori non hanno l'onere della prova, per cui si può adattare ad ogni contesto storico ed umano!

continua

emilio d'ambrosio 05.02.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

La Grande PIAGA dell Umanità; LE RELIGIONI!!
Migliaia di anni di massacri.Dapprima ci Sacrificavano,al dio sole o altro.
Oggiil Vaticano investe miliardi indirettamente con società belliche,contribuendo almassacro Quotidiano,Altri ci sacrificano con una piccola Esplosione?!??!!

Ma dico Religiosi? MA non vi sorge MMAI il dubbio che i vostri Dii sono un Pò CRUDELI,,O che lo siete Voi SEMPLICEMENTE!!

ATutti Voi ,IN CULO ALLA BALENA,,,angelo

angelo fortuna 05.02.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.nwo.it/elite_denaro.html

ijimiaz galir 04.02.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Art. 48 della COSTITUZIONE ITALIANA

SONO ELETTORI tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età. (...)
(...)Il DIRITTO DI VOTO non può essere limitato se non per incapacità civile o PER EFFETTO DI SENTENZA PENALE irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge. .......
Art. 56 della COSTITUZIONE ITALIANA.
(...)SONO ELEGGIBILI a deputati TUTTI GLI ELETTORI che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i venticinque anni di età. (...)

Luigi Bellone 04.02.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d’accordo con Marco Travaglio anche quando dice
” Purtroppo, al vertice dei Ds siedono personaggi che vengono da lontano e che non hanno mai voluto fare i conti con Tangentopoli. Cioè con quanto era emerso di almeno politicamente e moralmente rilevante dai processi di Mani Pulite."
Sinceramente assistere al continuo riapparire di vecchi personaggi della prima repubblica, ai tavoli e alle prime file dei congressi e delle riunioni dei partiti del centro sinistra, è decisamente avvilente.
Il calo di fiducia degli elettori registrato dai sondaggi in questi ultimi periodi dovrebbe essere attentamente considerato.
Se oggi solo il 50% circa degli elettori esprime la volontà di cambiare l’attuale compagine di governo è, a mio parere, perché nell’altra parte si vedono né uomini nuovi né atteggiamenti diversi da quelli sperimentati nei precendenti governi; e questo ultimo pietoso caso riportato da Marco Travaglio ne è la triste controprova.

A mio avviso la sinistra dovrebbe dare segnali concreti e immediati del suo voler essere “diversi” dagli altri ,per esempio cominciando a dichiarare e fare le cose che sono state scritte nei tuoi post:
- cancellare dalla lista dei suoi candidati coloro che siano stati eventualmente condannati
- introdurre un limite al rinnovo delle cariche parlamentari per indurre i partiti al ringiovanimento e alla creazione di spazi per coloro che vogliano cimentarsi e dimostrare le loro capacità nell’assolvere al mandato degli elettori.
- definire regole per l’uso delle finanze dello Stato per evitare che si spendano e si distribuiscano soldi pubblici in assenza di fondi
- risolvere in modo serio il problema del conflitto di interessi.
Fare in modo, in altri termini, che gli elettori siano il più possibile garantiti sull’onestà e sulla serietà nell’operare dei loro rappresentanti al governo.
Grazie per ciò che stai facendo e complimenti per i consensi che stai ottenendo.

orio polito 04.02.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!!!!!!
ENNESIMA BURLA DEL GOVERNO AI DANNI DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Ragazzii mi dica chi è di voi che dopo un trauma, a seguito di un mal di schiena o in corso di un dolore articolare non si rivolgerebbe a uno specialista in fisioterapia per stare meglio e vivere meglio???
Sappiate che da ieri in poi la Vs salute è a rischio!!!
Potreste ritrovarvi da persone leggermente doloranti a persone con grandi dolori in tutti i sensi in quanto trattate da personale incopetente privo di studi e pratica specifica nel mondo sanità?????!!!!!!!!!!!!


LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE EQUIPARATI PER LEGGE AI FISIOTERAPISTI: A RISCHIO LA SALUTE DEI CITTADINI
************************************************************

La laurea in Scienze motorie è equipollente di fatto a quella in fisioterapia. Lo stabilisce una legge dello Stato approvata in via definitiva oggi alla Camera. Si tratta della legge n. 6293 di "Conversione in legge del decreto legge del 5/12/2005 n. 250" che prevede all'art. 1-septies: "Il diploma di laurea in Scienze Motorie è equipollente al diploma di laurea in Fisioterapia, se il diplomato abbia conseguito attestato di frequenza ad idoneo corso su paziente, da istituire con decreto ministeriale, presso le università".
Con questo dispositivo, approvato in un decreto "omnibus" di fine legislatura, si regala la laurea in fisioterapia ad altri laureati non sanitari, si mette a rischio la salute dei cittadini affidandoli a personale "abilitato" attraverso scappatoie che ridicolizzano gli ordinamenti didattici universitari, si vanifica lo spirito della legge 6229 sull'istituzione degli ordini approvata solo qualche giorno fa. Il via libero è arrivato nonostante le proteste e le mobilitazioni attuate in questi giorni dai fisioterapisti, le migliaia di e-mail, fax, e telefonate giunte ai centralini della Camera e ai recapiti dei deputati.

Rebella Michele 04.02.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho costruito una pagina internet

dove si possono scaricare circa mille indirizzi e-mail di politici e giornali.
Ritengo che possa essere utile per chi voglia far sentire la propria voce,
risparmiando il tempo di andare a cercare in rete tali indirizzi. La pagina
e' lontana dall'essere completa, ma si arricchira' in funzione del mio
tempo libero. La trovate presso

http://indirizziutili.iitalia.com/indirizzi.html

Ciao.Corrado.

Corrado Boeche 04.02.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho costruito una pagina internet

dove si possono scaricare circa mille indirizzi e-mail di politici e giornali.
Ritengo che possa essere utile per chi voglia far sentire la propria voce,
risparmiando il tempo di andare a cercare in rete tali indirizzi. La pagina
e' lontana dall'essere completa, ma si arricchira' in funzione del mio
tempo libero. La trovate presso

http://indirizziutili.iitalia.com/indirizzi.html

Ciao.Corrado.

Corrado Boeche 04.02.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho costruito una pagina internet

dove si possono scaricare circa mille indirizzi e-mail di politici e giornali.
Ritengo che possa essere utile per chi voglia far sentire la propria voce,
risparmiando il tempo di andare a cercare in rete tali indirizzi. La pagina
e' lontana dall'essere completa, ma si arricchira' in funzione del mio
tempo libero. La trovate presso

http://indirizziutili.iitalia.com/indirizzi.html

Ciao.Corrado.

Corrado Boeche 04.02.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro dott Grillo, sono una ragazza di 23 anni e l'ho scoperta poco tempo fa...
Sto leggendo con interesse le sue news e ieri sera sono stata a Verona ad ascoltarla. Show interessante ma soprattutto reale!!! La dura realtà ci circonda ed è quella con cui mi devo scontrare ogni giorno. Mi spiego: mi sono laureata in scienze sociali lo scorso aprile (e di gente che vuole fare del bene oggi il mondo ne ha bisogno), ho partecipato a concorsi pubblici e con l'innocenza della non esperienza ero felice e speravo... SPERARE COSA??? i concorsi sono organizzati, devi sperare solo di incontrare la persona giusta al momento giusto, l'amico dello zio, del papà, del nonno che ti può PARACULARE...
Stessa cosa nei comuni: conosci il sindaco? no! bene stai a casa. Conosci il responsabile della selezione? no. A casa.... Per non parlare poi dei contratti che ti vengono proposti... Diamo il bonus agli anziani, così i giovani vengono assunti per un mese e si sentono dire: DI PIU' NON POSSIAMO, E' UN'OCCASIONE PER FARE ESPERIENZA... MA CHE CAVOLO DI ESPERIENZA POSSO FARMI SE NON SONO RACCOMANDATO!!! e chi raccomanda sono proprio i politici corrotti che per gentile concessione permettono a te di usufruire di un favore che gli deve essere fatto a loro volta.. Nelle piccole realtà accade così, non stupiamoci se i dipendenti dei cittadini sono condannati, indagati... l'onestà e l'impegno, la voglia dei giovani di emergere non passa, viene bloccata sul nascere...Ma in campagna elettorale si puo' dire: PUNTIAMO SUI GIOVANI!!! quali? quelli raccomandati, illudendo chi come me crede nel suo futuro, chi come me non conosce il politicone di turno, chi come me ha studiato grazie ai sacrifici dei genitori, chi come me lascia perdere la sua laurea e cerca di trovare un altro lavoro che non trova perchè, perchè... GRILLO RACCOMANDAMI TU!!!!

Marta Destro 04.02.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, cari tutti,
leggo il blog con interesse da alcuni mesi.
Mi trovo d'accordo quasi su tutto, anche se la campagna per un parlamento pulito, per come è impostata, mi ha sempre trovato un pò perplesso, sebbene io riconosca il problema della spazzatura (non solo giudiziaria) che è nascosta sotto i tappeti dei palazzi della politica nostrana.
Poi, un giorno ho sentito un'intervista di Corrado Augias a Sergio Cusani.
Ricordate? inquisito di Tangentopoli, uno dei pochi che ha pagato veramente. Non mi dilungherò su chi sia Sergio Cusani e su cosa abbia fatto dopo essere stato incarcerato (molte cose, molte buone). Sono rimasto colpito da tutto ciò che Cusani ha racontato e spiegato a proposito del monopolio delle assicurazioni e delle banche, dalla competenza e dall'onestà. Io credo che Cusani dovrebbe poter mettere la propria indubbia competenza al servizio degli Italiani. Io Cusani lo vorrei Ministro del Tesoro... E se proprio non possiamo farlo ministro, allora lo vorrei e capo dell' Antitrust (che in Italia, mi sembra che si limiti a fare la cresta sulla lista della spesa dei Trust...)..
Quindi, a conclusione, a questa campagna mi sento un pò contrario:
1) Perchè c'è chi paga e chi cambia.
2) Perchè certe condane, tipo per i reati di opinione, sono indecenti.
3) Perchè Cusani dovrebbe fare il ministro.
4) Per alti motivi che non si possono dire perchè sta passando la leggi "Fini" sulle droghe (buona quella...)

Nicola Antolini 04.02.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Articolo tratto da Italymedia.it Portale dell'Informazione Nazionale diretto da Antonello De Pierro.

Beppe Grillo presenta una nuova lista in Parlamento
Ecco il Partito dei Condannati
Lodevole iniziativa del popolare e amatissimo (solo dal pubblico) comico genovese che affitta una pagina di un quotidiano per denunciare che sugli scranni di Montecitorio e Palazzo Madama siedono 23 onorevoli con condanna definitiva

di Ambra Mazzia

Ammonta a 48.275,00 € + IVA la cifra sborsata da Beppe Grillo e da migliaia di cittadini italiani per acquistare una intera pagina dell’International Herald Tribune e denunciare la presenza all’interno del nostro Parlamento di ben 23 deputati condannati dal sistema giudiziario italiano per reati di diversa natura. Una “rappresentanza” che di certo non giova all’immagine del nostro paese, né risulta essere eticamente fondata.
“L'International Herald Tribune –ha spiegato Grillo- ha accettato di pubblicare la pagina senza i nomi dei 23 onorevoli, ma con il link alla pagina del mio blog che li contiene” (www.beppegrillo.it). Una decisione che, seppur estremamente limitativa, ha consentito di “illuminare” le coscienze dei cittadini rimasti all’oscuro di tali vergognose vicende.
Il comico, tuttavia, non si è accontentato di denunciare lo scandalo e, dopo una iniziale divulgazione di notizie relative allo stesso, è passato al contrattacco: “Chiediamo al mondo di aiutarci a capire perché 23 parlamentari italiani, già condannati penalmente, siedano nel Parlamento italiano ed europeo e chiediamo a questi parlamentari, che stanno lavorando come nostri dipendenti, di mettersi in stato di sospensione, in modo da dare un segnale concreto che il nostro paese sta cambiando”.
Siamo certi che questa richiesta non verrà mai accolta, come è al di fuori di ogni dubbio che tale iniziativa comporterà forme censorie e provvedimenti <<<<< segue http://www.italymedia.it/articoli/attualita&cronaca/0060.htm

Dario Domenici 04.02.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe
chi sà se mai leggerai queste parole, siamo sempre sun un mezzo che potrebbe essere solo virtuale, scusami ma dopo tutte le fregature che ho preso in 42 anni diffido quasi di tutto e di tutti.
Bello il tuo Blog, niente fuori posto tutto bello, non sono molto d'accordo sul problema energia, grandi opere, il tuo programma mi sembra un pò troppo avveniristico ma le differenze sono minime.
Veniamo al dunque, qui come dici tu, perdonami il linguaggio MI INCAZZO
Vicine solo l'elezioni, possibile che il movimento di persone che si ritrovano su questo Blog, non riesca a presentare un suo rappresentante. Perchè non ci provi BEPPE, entra nel palazzo, porta un po di aria fresca.
Non possiamo, dopo l'elezioni a ritrovarci a scrivere sempre le stesse cose, niente funziona, tutti sono ladri ecc.... PROVIAMO A CAMBIARLE NOI LE COSE - SCENDIAMO IN CAMPO

ametrano domenico 04.02.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giuseppe,

mi sono illuso di fare parte di qulla serie di uomini che ti segue sul terreno delle tue giuste battaglie.

Evidentemente mi sono sbagliato: ovvero ho interpretato male la tua concezione della giustizia !

SE IO FOSSI BEPPE GRILLO MI SCHIEREREI PALESEMENTE CONTRO IL SIG. CARUSO IN PARLAMENTO.

NELLA NUOVA LEGISLATURA AVREMO 2 DISOBBEDIENTI IN PARLAMENTO:
L'ONOREVOLE BERLUSCONI E L'ONOREVOLE CARUSO.

ALLA FACCIA DI CHI LAVORA 8 ORE AL GIORNO.

p.s. Ho scritto quanto pensavo a fausto.bertinotti@rifondazione.it:
mi auguro che a rispondere non sia stato l'On. Bertinotti ma un suo segretario. Se ti mando la mail di risposta c'e' di che sorridere.

SALUTI
MAX

massimo romani 03.02.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE! Non è solo il virus Kamasutra a circolare in questi giorni nella rete, ne è stato rilevato un’altro che infetta anche tutte le televisioni e le radio. Si presenta a chi apre il mezzo di comunicazione visivo o uditivo, come un omino abbronzato e dal sorriso tirato che parla, parla, parla … e ride, ride, ride … ma non si capisce cosa vuole. Le principali centrali d’allarme lo hanno rilevato praticamente ovunque in Italia. Utilizza per diffondersi qualsiasi contenuto mediatico lo riguardi o no . L’invadente ospite può essere debellato con un buon anti-virus. Chi ne fosse sprovvisto e vorrà evitarne il contagio, potrà utilizzare il procedimento manuale di zapping sul televisore o cambiare frequenza sulla radio, ma dovrà farlo velocemente perché si sposta sistematicamente giorno e notte. Se il virus si sente ignorato, perde qualsiasi efficacia e si autodistrugge.

Massimo Mei 03.02.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema della politica "sporca" è l'assenza dei partiti, o quantomeno la personalizzazione dei partiti. L'insieme delle risorse umane di cui un partito dispone sono l'unica via d'uscita a questa situazione, perchè un partito che sia veramente partecipativo e partecipato da uomini e donee di qualsiasi età e ceto sociale costuituirebbe la linea "pulita" che la politica deve seguire. Oggi invece i partiti sono solo una corsa al tesseramento per autofinanziarsi e un ambito chiuso ai pochi per quel che riguarda la discussione, la critica, la trasparenza; sembra quasi che l'unico ineresse di un politico eletto sia quello della sua rielezione, mettendo così in discussione un operato equo per il suo mandato; è inevitabile che il raggiungimento di quest'intento richiede l'avvicinarsi a persone o organizzazioni o lobby che, in cambio di un sostegno potrebbero chiedere qualsiasi cosa, soprattutto che vada in direzione opposta ad un programma non condiviso (i programmi elettorali sono tutti buoni, peccato che non vengano rispettati).
Quando fare politica non sarà più in concentrato di interessi ma una passione da coltivare forse se ne potrà ricavare qualcosa di buono.
Saluti!

Paolo Gagliardo 03.02.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico che hai deciso di non andare a votare. Chiunque tu sia. Ho un sacco di cose da fare. Non ho tempo di pensare anche per te, quindi per favore vai a votare e sappi che se decidi di non votare hai rotto le scatole ad un sacco di persone che immaginano il futuro che vogliono, la scuola che vogliono, il lavoro, la sanità, la solidarietà che vogliono. Non fare quindi il codardo e vai a votare!
Tedesco Marcello

marcello tedesco 03.02.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
Il presente commento sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono.

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE


ernesto scontento 03.02.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo affezionato supporter, e seguo con grande attenzione le Tue battaglie.
Vorrei suggerire di promuovere sul tuo blog una campagna per l'astenzione al voto nelle prossime elezioni, perchè ritengo che l'unico programma dei due schieramenti sia quello di conquistare il potere,il tipo di informazione che leggo sui nostri quotidiani mi conferma quanto sopra. Vorrei anche suggerirti di aavviare una campagna di informazione sul Dott. Hamer, colui che ha elaborato una cura contro il cancro, che purtroppo per lui, è alternativa alla chemio terapia, e per questo motivo, è stato perseguitato e attualmente si trova recluso in un carcere francese.C'e un sito che si chiama www.nuovamedicina.it.Concludo per chiederti se è possibile sperare in un aaltra data del tuo spèttacolo a Milano, in quanto i posti sono tutti esauriti. Buon lavoro!

Alberto Scoppola 03.02.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono andata...ah che boccata di anidride carbonica!!!
Queste le parole che apre la sezione "Il Parlamento".... ""Siete entrati nel sito del Parlamento europeo. Siate i benvenuti, è anche la vostra casa, quella di tutti i cittadini europei. I vostri 732 deputati si sforzano di rappresentarvi."....rappresentare chi?? ho letto bene..CIRINO POMICINO???? GARGANI GIUSEPPE ???? ma rappresentano chi o soprattutto i soldi e gli interessi di chi?? è una indecenza..
ma è possibile che gli italiani abbiano una memoria così corta?? è possibile che l'indignazione non sia tale da scendere in piazza e cacciarli a calci in culo (ops..scusate)..
la politica è amore per gli ideali, questo è un lavoro che dovrebbe essere svolto da persone insospettabili e appassionate.. e soprattutto da persone GIOVANI!!!

Nunzia Di Nicola 03.02.06 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe,
Ultimamente siamo inondati di fiumi di parole spesso senza significato e viviamo momenti di ubriacatura di ragionamenti bislacchi e senza capo ne coda. In ogni campo. Dalla politica, all'economia, alla morale, alla religione, ecc.
e proprio perchè non sappiamo più di cosa stiamo parlando che arriviamo ad insultarci per non dire addirittura veniamo alle mani. Un vecchio proverbio arabo ammonisce : "dall'albero del silenzio pende il suo frutto, la pace".
Da tempo mi immergo nella lettura di classici dai quali si vede che già tutto e su tutto è stato detto e scritto, con la conferma che, su questi classici, il tempo ha messo il sigillo che ciò che è stato detto sono pietre miliari nel labirinto della vita.
Ti vorrei solo segnalare, e credo che potrai fare dei sapienti commenti, dal libro di "Repubblica" di Platone il paragrafo riguardante "I GUARDIANI (politici) NON DEVONO AVERE POSSESSI PRIVATI". Questo pezzo del libro potrebbe, a mio avviso, essere una parte della premessa per la Nuova Costituzione Europea ( pertanto è già stata scritta 2500 anni fa). Purtroppo, come disse Gramsci "La storia insegna, ma non ha scolari".
Alleluja.


Roberto Belotti 03.02.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raimondo..mi fa piacere il tuo sfogo..finalmente un uomo che rimane indignato dei torti commessi da altri uomini!Il punto è che non andare a votare non risolverebbe di certo il problema del "maschilismo dominante"in Italia..tanto per iniziare non solo le donne non dovrebbero andare a votare ma anche gli uomini..almeno quelli che amano il confronto, quelli che non temono di perdere il posto per l'arrivo di una donna..ci vorrebbe qualcosa di più..un'altra rivoluzione ma non solo contro il maschilismo ma contro il sistema italiano globalmente considerato...se Beppe vuole fondare un partito nuovo..o anche tu o chiunque voglia vedere un cambiamento generale io ci sto e penso molti altri che come me sono stanchi di vivere in un Paese che ha molto poco di civile..sono stanca ma non rassegnata..sono idealista ma anche realista e se penso che non sia facile ritengo che nulla è impossibile se delle idee di cambiamento sono condivise da molti..si raccolgono adesioni..

Lucia Monti 03.02.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...
la prima volta che ho letto la tua proposta su "parlamento pulito" ho detto: finalmente una idea giusta...............
Ma poi mi sono messo a riflettere e mi sono venuti in mente tutti quei partigiani che negli anni '50 non avrebbero potuto diventare parte attiva della vita politica italiana e questo perchè una condanna è sempre una condanna, chiunque la emetta.
Cosa fare allora?
Beh forse la cosa è più semplice di quanto sembri.
Basterebbe obbligare a scrivere vicino al nome dei candidati politici anche le eventuali condanne, agli elettori spetterebbe giudicare se sono condanne ININFLUENTI per il bene dello stato o meno!

Antonio Rossi 03.02.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

DONNE ALLE PROSSIME ELEZIONI NON ANDATE A VOTARE! E'una vergogna quello che succede in questo paese. Altro che casa delle libertà! In Germania il cancelliere è una donna, in Cile la metà dei ministri sono donna. Il nostro Parlamento invece ( "in leggera controtendenza" ) boccia una cosa minima come le quote rosa.. e ciò che è peggio questa volta erano davvero daccordo tutti, DESTRA e SINISTRA insieme! DONNE NON ANDATE A VOTARE! NON VOTATE PER UN PARLAMENTO CHE NON VI VUOLE! Questo Parlamento non riconosce i diritti alle donne e noi che ci battiamo per i diritti dei gay... poveri illusi. VERGOGNA! Io sono un ragazzo e sono indignato, e non sò veramete come sia possibile che nessuno abbia detto niente, come le donne non siano scese in piazza infuriate per ciò che è successo, contro quella loggia di maschilisti che è il Parlamento italiano. DONNE APRITE GLI OCCHI, GLI UOMINI, I PARLAMENTARI HANNO PAURA DI VOI, DELLE VOSTRE IDEE, DEL VOSTRO IMMENSO POTERE! Beppe ed anche tu, questa volta devo dire che mi hai deluso... non hai detto e fatto niente per questo scandalo... ma non sarai mica misogeno pure tu? DONNE NON ANDATE A VOTARE ALLE PROSSIME ELEZIONI... QUESTO PARLAMENTO NON MERITA IL VOSTRO VOTO.. QUESTO PAESE NON MERITA IL VOSTRO VOTO!

Raimondo Simonetti 03.02.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
come cambiano le cose! Questa mattina ho ascoltato Marco Pannella a Radio anch'io e sono rimasto veramente delusissimo. Non che non conoscessi Pannella, ma mi ha proprio deluso. Ormai parla solo per slogan, non si capisce cosa dice. E' confuso, non sa con chi stare e non rispetta le opinioni degli intervenuti fra gli ascoltatori. Lui deve capire che fare lo sciopero della sete o della fame sono (secondo me) dei forzati ricatti presentati come lotte di libertà. Forse altri personaggi fanno questi scioperi quando gli altri non aderiscono alle loro idee? Io lo ricordo bene e l'ho stimato diversi anni fa (ho 54 anni) pur non essendo mai stato radicale, ma ora è solo penoso, ripeto, non si capisce quello che vuole dire (a parte il fatto di paragonarsi costantemente a Gandhi) Che peccato!!Ma poi assolutamente non ne posso più di partecipare a referendum su questioni assolutamente tecniche di cui il 90% della popolazione non comprende il significato.
Un saluto a tutti.

marcello tedesco 03.02.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

...perche' ogni volta che leggo un articolo come questo su Salini mi assale un senso di nausea...???Mastella???'...mi nausea tutto quello che sta succedendo....e spero sia possibile fare qualcosa...convincere piu'persone possibile a pensare....non se ne puo' piu'......ti seguiamo Beppe...e ti seguiremo sempre....per prendere delle boccate di vero ossigeno in questo clima di aria tossica ed irrespirabile....

giuseppe salvati 03.02.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto un giro nel sito del parlamento europeo per vedere cosa fanno in nostri dipendenti.... molti sono da licenziare!!! http://www.europarl.eu.int/members/public.do?language=it
Andate a controllare anche voi
Saluti Claudio Cervi

Claudio Cervi 03.02.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
stamattina riflettevo su una considerazione fatta dal caro "buon veggente 78", Mastro Prodi relativa alla sua "presunta" vittoria elettorale del 96,conquistata grazie ai suoi interventi mediatici dell'ultima ora. Bè mi viene in mente una cosa:.....poniamo il caso che durante una delle sue "molteplici apparizioni", da "grande fratello elettorale", che è in corso Mr. "Verità Assoluta", se ne esce con quello che in gergo si definisce un colpo di scena in diretta atto a sensibilizzare l'opinione pubblica, mirando proprio a quella che è la sfera emotiva dei cari "elettori". A tal riguardo ti ricordo il vecchio "Ciro..!!!!!" della Milo, di cui tutti abbiamo ancor oggi lucida memoria. In questa "visione cinematografica", che Mr. Berlusca sta praticando (è al vertice del suo delirio di onnipotenza infatti, dove stà girando il suo capolavoro migliore con lui protagonista....) io mi preoccupo seriamente.....
Beppe spero coglierai l'essenza di questo messaggio........

Massimiliano Pianges 03.02.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottoporre ad attenzione un’intervista, pubblicata su “Espresso” n. 4 del 2/02/06, al filosofo e antropologo Umberto Galimberti che ha tracciato a grandi linee un ritratto psicologico di Berlusconi, entro cui è possibile individuare una spiegazione plausibile alla recente invadenza televisiva del nostro Presidente. Segue una sintesi dei punti essenziali.
Galimberti sostiene che Berlusconi dopo una vita impostata sull’apparire e sull’apparenza ha ora l’angoscia di sparire! Imperversare in tv, infrangendo le consuetudini personali e il galateo politico condiviso, è indice di una personalità che si ritiene superiore alla norma, sempre in possesso della verità, che vive le regole e le convenzioni come un intralcio. La televisione è funzionale a un’opera di persuasione, fatta per “il bene del paese”.
La sua è una logica primitiva, basata sulla dualità amico-nemico. Quando si rivolge ad un pubblico “che ha la quinta elementare”, come disse in una nota convention di Pubblitalia, la tv dei grandi ascolti è adatta. Il suo messaggio può essere persuasivo per questo target, ma risulta inefficace alla prova del governo.
Ha lavorato sui punti deboli degli italiani: non pagare le tasse e lavorare in nero e ha organizzato radicate pulsioni anti-Stato.
Non ha mai sensi di colpa e tende a ingigantire ogni argomento: la sua è “pseudologia”. Ovvero raccontare balle credendo che siano vere. Atteggiamento tipico dei megalomani.
Berlusconi ha capito che la democrazia classica è finita, nell’era della Tecnica, che pone problemi troppo complessi all’uomo medio: il nucleare, le Opa, gli Ogm, ecc. Si può affermare, pertanto, che la democrazia è finita per incompetenza. Decidiamo su ciò che non sappiamo. Berlusconi ha capito che la democrazia si sostituisce con la retorica, perché la retorica persuade senza dimostrare.

Enza Lojacono 03.02.06 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Proprio nel giorno in cui la Camera dei deputati non ha voluto correggere la norma discriminatoria che ostacola la presentazione della Rosa nel pugno alle prossime elezioni, i partiti si fanno un bel regalo. Un regalo costoso, mimetizzato per non ostentare la munificenza di chi ha elargito un simile dono, ma consistente e cospicuo. Il regalo è l’aumento del finanziamento (mascherato) ai partiti, che adesso riceveranno quattrini pubblici per un intero quinquennio anche in caso di scioglimento anticipato delle Camere. Inoltre viene incrementato a dismisura il rimborso percepito dai partiti per ogni voto ricevuto. Per finire, e la cosa provocherà certamente il giubilo dei tesorieri, viene istituito un fondo di garanzia per il ripianamento dei debiti accumulati dai partiti. Ci sarebbe un particolare: gli italiani in passato hanno votato a maggioranza in un referendum per l’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti. Da ieri possono dire con certezza di essere stati presi in giro.
da corriere della sera 03/02/06

Paolo Erculiani 03.02.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Questione morale in Molise:
Sanità pubblica spolpata per ingigantire quella privata, a spese della regione e degli enti locali.Ma anche altro, molto altro. 1 febbraio 2006, la lunga notte delle auto blu, con la scritta rossa che non era Forza....ma Carabinieri!!! Più che questione morale, a termoli si tratta di questione giudiziaria. Per colpa di una consorte. Che di questi tempi pare sia diventata una parola chiave!! Chi ha paura dell'UDC?
Qualcuno può avvertire Casini che dovrebbe selezionare meglio i suoi compagni di viaggio? E che certi rigurgiti di fede sulla legge dell'aborto e l'obiezione di coscienza negli ospedali pubblici..."in privato" fanno fare affari d'oro?

http://www.ilpontemolise.com/index.php


http://www.primonumero.it/index.php

Peppino Felice 03.02.06 06:19| 
 |
Rispondi al commento

LE CONDANNE DI SILVIO.......
da www.berlusca.it
Il nostro bravo Presidente del Consiglio "La forza dei fatti", ecco lo slogan del nostro amato Presidente Berlusconi per strappare qualche voto che ingrassi i magri sondaggi elettorali di Forza Italia di questi tempi.e allora vediamoli questi fatti:1) Bugie sulla loggia P2 (falsa testimonianza)La corte d'appello di Venezia, nel 1990, dichiara Berlusconi colpevole di aver giurato il falso davanti al Tribunale di Verona a proposito della sua iscrizione alla P2(reato coperto da amnistia nel 1989)2) Tangenti alla Guardia di Finanza (corruzione)1° grado: condanna a 2 anni e 9 mesi per tutte e 4 le tangenti contestateAppello: prescrizione per 3 tangenti (grazie alle attenuanti generiche), assoluzione con formula dubitativa per la quarta. nella motivazione si legge: "Il giudizio di colpevolezza dell'imputato (Berlusconi) poggia su molteplici elementi indiziari, certi, univoci, precisi e concordanti, per ciò dotati di rilevante forza persuasiva, tali da assumere valenza probatoria"Cassazone: assoluzione3) All Iberian 1 (finanziamento illecito ai partiti)1° grado. condanna a 2 anni e 4 mesi per i 21 MILIARDI versati estero su estero, tramite il conto All Iberian, a Bettino Craxiappello: prescrizione, tra le motivazioni della sentenza:"per nessuno degli imputati emerge daglia atti evidenza dell'innocenza"Cassazione: prescrizione confermata, tra le motivazioni della sentenza: "le operazioni societarie e finanziarie prodromiche ai finanziamenti estero sue estero dal conto intestato alla All Iberian al conto di transito nothern Holding (Craxi) furono realizzati in Italia dai vertici del gruppo Fininvest spa, con rilevante concorso di Berlusconi quale proprietario e presidente (...) Non emerge negli atti processuali l'estraneità dell'imputato".4) All Iberian 2 (falso in bilancio)Processo sospeso in attesa che si conosca se le nuove norme in materia di reati societari approvate dal governo Berlusconi si siano legittime (decider

alessio nuzzo 02.02.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei evidenziare il blog dell'On.le Di PIetro Italia dei Valori. www.antoniodipietro.com
veramente interessante. Grazie a Grillo anche l'ex Magistrato ha avuto l'idea di promuovere un proprio blog. Ve lo consigli, date un'occhiata e vi divertirete, tutto su : "Silvio" il futuro silurato. GRazie. max.

max alessi 02.02.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Volete sapere perché Bush non ha nessuna chance di sfuggire alla più umiliante delle sconfitte in Iraq?
Consultate il sito http://www.aljazira.it
Quindi passatelo ai vostri amici, parenti e conoscenti. Così sapranno per chi non votare.

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 02.02.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.

Mi chiamo Tommaso Calabrese e dopo essermi laureato in Storia Contemporanea a Bologna sto per cominciare un Dottorato di Ricerca su Storia dei Partiti e dei Movimenti Politici a Urbino.

Vorrei proporti una nuova iniziativa sulla falsa riga di "parlamento pulito", ma con un indirizzo di informazione per le elezioni del 9 aprile, che potrà essere molto utile a tutti noi elettori.

Premettendo che televisioni e giornali fanno a gara per riuscire a non fare informazione, credo che sia di vitale importanza conoscere coloro che saranno i nostri dipendenti. D'altra parte prima di assumere qualcuno per qualsiasi lavoro si chiede sempre il curriculum vitae, no?

Il concetto è piuttosto semplice: mettere a disposizione, per quanto possibile, il passato politico e lavorativo dei candidati inseriti nelle liste elettorali dei vari partiti. Oltre tutto con la nuova riforma elettorale credo che questo sia ancora più importante, poichè se già col maggioritario, dove si sceglieva personalmente il candidato, si avevano poche informazioni su chi era, ora con il proporzionale e le liste stilate dai partiti rischiamo di non sapere nemmeno il nome di chi stiamo votando.

Faccio un esempio che mi è saltato agli occhi leggendo un articolo che ho segnalato in un post precedente. Quanti sanno che "Forza Italia candiderà nelle sue liste il signor Pino Rauti e altri sei esponenti del movimento neofascista "Mis - Lista Rauti" e all'interno della Casa delle Libertà troveremo, come parte integrante della coalizione, anche i neonazisti di Forza Nuova e i bombaroli del Fronte Nazionale di Adriano Tilgher (dentro la sigla Alternativa Sociale della Mussolini)" (cit. art. di anellidifumo)

Naturalmente la cosa vale per qualsiasi partito di qualsiasi schieramento. Ho fatto questo esempio solo per il semplice fatto che l'idea mi è venuta leggendo questa notizia e non so perchè ma mi è sorto il dubbio che non fosse un caso isolato.

Più informazione uguale più libertà di voto!

Tommaso Calabrese 02.02.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda-stupida direi-(beppe.....mi rispondi?):
perchè in italia chi governa(quindi classe politica in generale)non paga mai per gli sbagli(anche gravi)commessi,e se un normale cittadini è fuori dalla legalità gli fanno un culo come una capanna?cosa ne pensi(e ne pensate)di investire i soldi degli italiani anzicccchè che con i convertitori-calcolatrici(bontà sua...e sapete a chi mi riferisco)con un bel libro....tipo "il principe" di macchiavelli-----il principe[e oggi che siaamo in democrazia(questa è davvero buona)i politici],per ben governare deve avere la capacità di metter da parte i propri interessi e bisogni personali per un unica cosa:il popolo.-----non mi ricordo se era cosi',ma il senso rimane quello(l'ho letto taaanto tempo fa).sto delirando lo so,ma sono a lavoro e non je la facc' più.cioa!

Rosario Follone 02.02.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

dambe46.ed@libero.it Occupazione 0% altre caselle



Rispondi Rispondi a tutti inoltra cancella altri comandi stampa spam salva Sposta mail in .. Posta arrivata Bozze Posta inviata Cestino « Prec. | Succ. » CHIUDI


Da: dambe46.ed

A: larepubblica Cc:


Oggetto: alle urne! Ricevuto il: 26/01/2006 08:32






Rilevo dalla lettura di molti messaggi la volontà dei loro autori di non voler partecipare alla consultazione elettorale de 9 aprile, dimenticando, ovviamente, che
la DEMOCRAZIA politica si regge sulla PARTECIPAZIONE!
Boicottare le urne sarebbe la MORTE della democrazia, perchè ciò che la SOSTANZIA e la VITALIZZA è proprio l'espressione del VOTO!
Essa non è stata elargita da chi gestiva il potere per un atto di magnanimità, ma gli è stata strappata dai nostri predecessori tramite lotte cruente e sofferenze psicologiche secolari intraprese sia contro i tanti oppressori"stranieri" sia contro i tiranni "nostrani"!
Abbiamo il DOVERE di essere memori e degni di questi immensi sacrifici da LORO fatti, ripagandoli con la partecipazione al voto!
E' il primo ONERE CIVICO di solidarietà, mentre il secondo è PAGARE le TASSE, che è un'altra forma di partecipazione e di solidarietà!
Chiunque voglia fregiarsi della qualifica di CITTADINO deve onorare questi due OBBLIGHI SOCIALI, la loro inadempienza annulla qualsiasi organizzazione umana democratica!
Il voto, ovviamente, deve essere il frutto di un'attenta e prolungata riflessione sull'operato di chi ha gestito il POTERE politico, analizzando se la gestione è stata rivolta alla soluzione dei PROBLEMI della COLLETTIVITA o di quelli PERSONALI e dei propri SODALI.
Contestualizzando si deduce immediatamente che l'ATTUALE GESTIONE è stata TUTTA FINALIZZATA alla SOLUZIONE dei TANTI PROBLEMI personaliI
di OGNI NATURA (penale, fiscale e di arricchimento), tradendo la funzione della POLITICA.
DERATTIZZIAMO le ISTITUZIONI il 9/04!

emilio d'ambrosio 02.02.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

al di la del caso specifico(ormai tristemente all'ordine del giono in itali),penso che purtroppo la colpa sia di noi tutti cittadini.infatti se governano solo furfanti,la colpa è nostra che gli permettiamo di farlo,e poi ancora peggiore,che dopo casi come questi(e altri migliaia....),non li prendiamo(letteralmente)a calci nei cogl........una buona risposta sarebbe una astensione di massa alle elezioni(almeno i cittadini con un minimo di cervello).purtroppo se la magior parte degli italiani adora il grande fratello,l'isola,stravede per la puttanella che fa gossip,il tronista(di dubbia intelliggenza)e legge regolarmente gionali scandalistici;non c'è da stupirsi che il lavaggio del cervello del politico(o presunto tale)abbia effetto.e poi si discute sulla clonazione umana........io penso che sia già iniziata(almeno quella mentale),e da un bel pezzo.ciao a tutti e beppe,continua cosi'.

rosario follone 02.02.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono una maestra elementare, iscritta a Rifondazione (e me ne vanto....), ieri mentre ero dalla mia parrucchiera sentivo qualcuno insinuare che tutte le disgrazie dell'Italia sono dovute a Prodi che "ha introdotto l'Euro" e che tutti i politici sono uguali e che se sono state fatte le riforme (aggiungo....devastanti!)della scuola, del lavoro e della pensione sono dovute esclusivamente a ciò che la Destra si è ritrovata come eredità dalla sinistra. Ma possiamo continuare a vivere in un Paese di imbecilli o di persone che ci vuol far passare come degli imbecilli? ma non ci accorgiamo che siamo sull'orlo dell'abisso in un Paese dove non funziona più nulla? che la Scuola ce l'hanno distrutta, che la garanzia di un lavoro e di una pensione sociale per i nostri figli non esiste più....che non abbiamo neppure la certezza del diritto? A questa gente vorrei rispondere che forse è vero che viviamo in un mondo di ladri (di qualsiasi colore....), ma se possiamo ancora sperare di SOGNARE....lo dobbiamo solo a certi IDEALI.......e questi IDEALI può ancora e solo darceli una DEMOCRAZIA di sinistra e non una dittatura con denti e guanti bianchi........
Ciao Beppe. sei forte!

Giovanna Blaco 02.02.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene si.....ancora una volta (ormai non si contano più) abbiamo avuto, in Italia,una perfetta dimostrazione di DITTATURA, un capo del governo che ACCUSA (invece di tutelare), sfruttando una televisione di stato, la MAGISTRATURA IN MANIERA MOLTO PESANTE. Quando, per sbaglio, ascolto qualche pezzo di telegiornale e sento queste cose, mi chiedo come sia possibile che si arrivi a tanto in un paese dove teoricamente dovrebbe esserci la DEMOCRAZIA.
Credevo che questo governo avesse toccato il fondo.....ma il bello sta proprio nelle sorprese che ogni giorno possono venir fuori.....
Non capisco perchè arrivati a questo punto non possa intervenire pesantemente il parlamento EUROPEO....a che serve????
Perchè ....porca pu..... ci incazziamo come matti quando ci toccano la nostra squadra di calcio e non facciamo altrettanto (almeno) per questi motivi MOLTO ma MOLTO più seri e PREOCCUPANTI per la nostra DEMOCRAZIA???????
NON SI PUò E NON SI DEVE RIMANERE INDIFFERENTI VERSO QUESTE COSE solo perchè bene o male ogni giorno abbiamo la nostra pagnotta e le nostre comodità del ca...
Un saluto a tutti.

Mario Calvi 02.02.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi blogghisti, questo articolo sui politici che stanno seduti in parlamento con una condanna in via definitiva e impressionante e mi chiedo come uno come me, di 20 anni, possa essere contento e tranquillo sul fuuro che lo aspetta, poi vedere in tv dei nostri rappresentanti che litigano come litigavamo io e mia sorella a 5 anni.....sono schifato (non Schifani) arrivederci e grazie a Beppe Grillo per la lotta che sta portando avanti

Stefano Boroncelli 02.02.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

PER LORENZO CALDINI riferito alla discuss. del 31.01 alle ore 15.50
BE' PRIMA DI TUTTO SCUSA SE IL MIO ITALIANO TI TURBA EVIDENTEMENTE HO A CHE FARE CON UN LUMINARE BUONISTA PERBENISTA CHE GIOCA A FARE L'INTELLETTUALE ANTICONFORMISTA MA CHE, IN FONDO, SECONDO IL MIO PARERE EH?, DI QUELLI COME TE CE NE SONO 4-5 IN OGNI BAR TUTTE LE MATTINE QUI' A ROMA. DUNQUE, CARO PERBENISTA IL FATTO CHE CHI VIENE CONDANNATO ECC. ECC. NON DOVREBBE NE CANDIDARSI NE RICANDIDARSI IN QUALSIASI PARLAMENTO DEL MONDO E TANTOMENO IN ITALIA E' SEMPLICEMENTE UN AFFRONTO A QUELLO CHE E' IL CONCETTO DELLA DEMOCRAZIA, PROVA A CHIUDERE GLI OCCHI E AD APRIRE LA MENTE, CHE SUCCEDEREBBE SE IN ITALIA (E PENSO CHE CE NE SONO) CI FOSSE SOLO UN UNICO GIUDICE IDEOLOGICAMENTE COLLUSO (UNO A CASO SAVERIO BORRELLI) SIA CON LA DESTRA CHE CON LA SINISTRA, BE' IO NON SONO MAI STATA UNA FANS DI CICCIOLINA MA SE TRE MILIONI DI ITALIANI (O TRENTAMILA) LA VOTANO PERCHE' DOVREI VIETARLE GLI SCRANNI DI UN PARLAMENTO? SE GLI ITALIANI VOTANO VLADIMIR LUXURIA O ENZO TORTORA O GIANNI DE MICHELIS CHE DIRITTO AVREI DI CONTROLLARNE I TRASCORSI MORALI? CHI DOVREI ESSERE PER POTER FARE UN CONTROLLO AL CASELLARIO GIUDIZIARIO? SEI PROPRIO SICURO CHE UNO E' BRAVO SOLO SE INCENSURATO? SE UNO E' UN LADRO E' GIUSTO CHE VADA IN GALERA MA SE UNO PRENDE I VOTI E' GIUSTO CHE VADA IN PARLAMENTO NON TROVI? POI SE CONTINUA A RUBARE RITORNA IN GALERA O NO? LASCIA STARE I BUONISMI IO PENSO CHE SENZA CENSORI SAREMO TUTTI PIU' LIBERI, IL VERO PROBLEMA, SEMPRE SECONDO ME EH? E' UN ALTRO, INVECE DI VIETARE, PERCHE' NON TRIPLICHIAMO LE PENE AI POLITICI CHE RUBANO? E BASTA COI CENSORI ALLA GRILLO O ALLA DI PIETRO NON SERVONO A NULLA SE NON A DISTRARRE LA GENTE DAI VERI PROBLEMI, QUANTO AI POLLI CERTO CHE NON MI HANNO FATTO NULLA MA GUARDANDO I TUOI INTERVENTI RITENGO CHE SEI SCHIERATO A SINISTRA E LO SBAGLIO DI ALCUNI TRA QUESTI E'CHE SONO CONVINTI CHE IL BENE STA DA UNA PARTE SOLA ED E' PROPRIO PER QUESTO CHE SEI, IN AMICIZIA, UN POLLO

sonia ciutti 02.02.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Volevo farvi leggere un piccolo articolo sugli striscioni nazisti negli stadi, tratto dal portale di libero (ci vado perchè ho la posta lì). L'ho aperto pensando che fosse la solita stronzata e invece ho trovato, forse per la prima volta, un'informazione. E' vero che con la rete le informazioni possono avere percorsi strani... Comunque ecco l'estratto:

"di anellidifumo
Striscioni e alleanze neonaziste


Buffo Paese, l'Italia. Si fa un gran can-can perché quattro stronzi hanno esposto in una curva di stadio striscioni neonazisti, ma non si dice niente del fatto che alle prossime elezioni politiche Forza Italia candiderà nelle sue liste il signor Pino Rauti e altri sei esponenti del movimento neofascista "Mis - Lista Rauti" e all'interno della Casa delle Libertà troveremo, come parte integrante della coalizione, anche i neonazisti di Forza Nuova e i bombaroli del Fronte Nazionale di Adriano Tilgher (dentro la sigla Alternativa Sociale della Mussolini), più la lista Fiamma Tricolore di Luca Romagnoli, in splendida solitudine.

Ne aveva già parlato Adinolfi, ma erano giorni che volevo scrivere qualcosa a riguardo. L'ultima volta che dei candidati apertamente fascisti furono candidati all'interno di una lista che si autodefiniva liberale, era il maggio 1921. Le elezioni del maggio 1921 portarono alla Camera dei Deputati i primi 35 eletti fascisti, che videro così legittimato e legalizzato il loro operato squadristico-politico. Sappiamo tutti come finì la storia. Mi domando, alla luce di questi fatti, come mai il Partito Popolare Europeo non cacci Forza Italia dal suo consesso. Candidare Rauti e allearsi con gente apertamente antisemita e razzista significa passare il segno. Il primo che mi viene a parlare di legittimazione democratica nei confronti di Forza Italia, gli sputo."

Che ne pensate?

Tommaso Calabrese 02.02.06 04:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dal Senato della Repubblica:N.D.C.

Bentornati senatori,
> dalle feste e dai ristori,
> tutti insieme per votare
> la gran legge secolare,
> la più urgente, la più bella
> sì, la legge Pecorella.
> Ma quant'è curioso il mondo,
> nel suo gran girare in tondo,
> che fa nascere d'incanto
> una legge che può tanto.
> E la scrive un avvocato
> per salvare il suo imputato,
> che poi, caso assai moderno,
> è anche capo del Governo,
> mentre invece l'avvocato
> è un potente deputato.
> Ah, che idea stupefacente,
> non si trova un precedente,
> è un esempio da manuale
> di cultura occidentale
> che sa metter le persone
> sopra la Costituzione.
> E ora è bello edificante
> che di voci ne sian tante,
> di giuristi, ex magistrati,
> di causidici, avvocati,
> pronti, intrepidi, a spiegare
> che la legge è da votare,
> poiché vuole la dottrina
> che il diritto su una china
> più virtuosa scorrerà,
> se la norma si farà.
> Ma pensate che bellezza
> per un reo, l'aver certezza
> che se il giudice è impaurito
> o corrotto o scimunito,
> potrà dar la soluzione
> senza alcuna sconfessione,
> che il processo finirà
> e un macigno calerà
> sull'accusa dello Stato
> e su chi subì reato.
> Che trionfo, che tripudio,
> e per Silvio che preludio
> ad una dolce terza età,
> l'assoluta impunità.
> ...continua

Leo Esposito 01.02.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

caro silvio connoi spero che tu stia scherzando?anche se non mi stupirei...il nostro paese è pieno d ignoranti..

nicolo barbacovi 01.02.06 23:57| 
 |
Rispondi al commento

se avessi un cane con la faccia del nano pelato gli raserei il culo e gli insegnerei a camminare al contrario.

nicolo barbacovi 01.02.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento

*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

********************
@Alessandro Capece 01.02.06 19:29 -
2 di 2 - SEGUE

Purtroppo sono abbastanza adulto per capire che quelli come te sono irrecuperabili quindi non perderò altro tempo per cercare un dialogo che abbia un minimo di oggettività, neghi la storia e ai la sfera di cristallo per il futuro. A…. dimenticavo un mio amico mi ha raccontato che MARX quando a scritto il capitale era incaz….. con il lattaio sotto casa perché non gli faceva più credito lasciandolo digiuno e lui ha sbottato acc…. Alla mancanza di capitale. Non so se è vero ma forse un trotzkysta come te ci crede.

ernesto scontento 01.02.06 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Grazie.
I miei migliori complimenti ed auguri (se puoi, vedi di evitare le deriva populista, come dice Luttazzi, ma va’ avanti così).
Ti segnalo uno spunto (dovuto ad una mia frequente reazione di rigetto). Non ne posso più dei confronti con gli Stati Uniti. La americanizzazione della società italiana in 20 e più anni di fiction e telefilm (moltissimi anni fa avvertivo che saremmo arrivati a festeggiare Halloween) è arrivata a livelli intollerabili. Ogni giorno ci vengono proposti modelli statunitensi. Mai svedesi danesi olandesi norvegesi finlandesi (ma anche, perchè no) inglesi tedeschi e francesi (eppure dai nostri concittadini europei avremmo tante cose da imparare!). No, sono sempre esclusivamente implacabilmente statunitensi. Non è questa la sede per dire che gli USA hanno tanti aspetti positivi, ma anche alcuni negativi, ed in ogni caso sono molto diversi da noi europei. Il fatto è che non si possono trasferire meccanicamente usi e costumi statunitensi nella società europea (comprese le istituzioni).
In questi giorni stiamo copiando acriticamente le primarie (la sinistra è più “americana” di Berlusconi, a cominciare da Veltroni), la legittima difesa armata, l’inappellabilità della sentenza di primo grado, e molte altre cose.
Mi chiedo: che cosa passiamo fare per resistere a questa offensiva quotidiana? per rifiutare di diventare “americani”, specialmente negli aspetti più superficiali e lontani dalla nostra cultura? Tu hai qualche idea?
Ciao. Grazie per l’attenzione

Ernesto Giorgetti 01.02.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agonia inneggia ai valori di un'America che ammazza, tortura e impone la democrazia con le armi, si rifiuta di ritirarsi dall'Iraq, corteggia i cattolici, giudica accettabili le tesi di Ruini, accetta il preceriato, non si interessa dei diritti dei lavoratori, né della laicità dello Stato.
Questo politicante non si è reso ancora conto che, mentre si parla addosso, i suoi falsi alleati si preparano a farlo saltare in aria.
Diamo i nostri voti alla sinistra radicale o alla Rosa nel pugno. Liberiamoci di colpo della "nobiltà", del "clero" e della "vandea".

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 01.02.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti alla memoria.
Già Beppe,certe volte vorrei avere un specie di salvavita cerebrale che mi azzeri certe notiziuole che passano con non scalance per il tubo catodico, evitando così nervosismi dannosi alla salute.
Mi riferisco alla notizia passata qualche giorno fa, dove gli eredi della dinastia dei Savoia davano l'annuncio che si sarebbero candidati nelle liste dei monarchici,confluendo a loro volta nella casa delle libertà. Deduco, visto che il servizio sarà durato circa 20 secondi, che ce li ritroveremo da qualche parte in campagna elettorale e se malauguratamente dovesse vincere la suddetta coalizione al governo.
E ritorno al problema della memoria, infatti mi ricordo bene,come fosse ieri, che durante il governo di centrosinistra gli fu permesso dallo stesso,il rientro in Italia.Allora questi pezzi di m..... giurarono e rigiurarono per voce del loro figliolo belloccio,che non si sarebbero MAI, e sottolineo MAI, occupati di politica.
Possibile che ci debbano sempre prendere per il culo a gratis?


Beghi Edoardo Marco 01.02.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se mi intrometto ma vorrei chiedervi se, a proposito di politica malata, qualcuno si è reso conto che non si fanno più operazioni anti mafia di un certo livello e che, come si dice in Calabria e Sicilia, quando la mafia tace è troppo impegnata a fare affari.
Mi domando dunque se ci si è mai posti dinnanzi all'eventualità che, fra qualche anno, si scopra di attuali politici del Parlamento italiano diretta espressione di Cosa Nostra e dintorni

armando dumas 01.02.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fai a non sapere chi è Romano Prodi e la mortadella più banale d'Italia l'uomo che vuole risanare le casse dello Stato lottando contro l'evasione fiscale, dimenticando che è stato uno dei primi insieme a sua MOGLIE ad aderire all'ultimo condono, l'uomo che a 64 anni partecipa alla Maratona di Reggio Emilia, riuscendo ad ingannare perfino se stesso datosi che mancano i rilevamenti ai chilometri intermedi e una decina di concorrenti sono pronti a giurare di averlo visto svettare in automobile, è propio Romano Prodi che in barba al nome che porta insulta Roma e i romani, è proprio lui che si è appropriato di 10.000.000.000 (diecimiliardi!!!) di lire dei cittadini italiani per una consulensa sull'alta velocità salvo poi ripensarci e fare il no global in val di susa per 4 voti, è prorpio lui che si è inventato i CO.CO.CO. e adesso grida allo scandalo, è propio lui l'ex presidente I.R.I. che ha mandato a scatafascio mezza economia italiana, la sua fortuna e che il 25% dell'elettorato italiano è composto di malvagi fannulloni parassiti che vivono alle spalle di chi lavora per davvero e l'altro 25% da imbecilli e quindi incombe sui poveri cittadini onesti e speriamo che perda e questa volta per sempre!!
TENIAMO DURO E INCROCIAMO LE DITA E TUTTI AL VOTO!!!!!

AURELIO Della Seta 01.02.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prodi!ma chi è!
Non ci capisco nulla nella vostra politica Italiana. Potete spiegarmi chi è Prodi Romano! Voglio dire, non ha un partito almeno cosi mi pare, non è ben definito un suo ruolo, ma in definitiva CHI E', dove prende i soldi per fare quello che fà (cioè un caxxo dalla mattina alla sera) Come mai è li, quale è il suo percorso umano. Insomma una qualsiasi altra persona potrebbe prendere il suo posto.o no?
Qualche buon uomo può chiarire istituzionalmente chi è costui?
Grazie
CHITI

antonio silberio chiti 01.02.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Sul sole 24 ore di oggi, 1 febbraio (pag.12), in riferimento alla celeberrima Legge Pecorella che sta per essere riapprovata dalla Camera si legge, che: "La chiamano la norma Mannino per via degli effetti che avrà sull'ex ministro della DC, Calogero Mannino, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, reato per il quale fu assolto in primo grado e condannato in appello. L'anno scorso la Cassazione annullò la condanna per difetto di motivazione e rinviò alla Corte d'appello di Palermo per un nuovo processo. Tuttora in corso.Ma destinato ad essere cancellato dalle legge Pecorella. (...) La modifica (della legge) è stata sponsorizzata dall'Udc che vuole candidare Mannino alle politiche del 9 aprile." Quindi attenti,la lista si potrebbe allungare.In ogni caso, è uno SCHIFO.

Lorenzo Buzzo 01.02.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi a oltrepassato ogni limite della decenza e dell'imbecillità.attacchi frontali alla magistratura, senza ritegno, senza pudore
completamente in balia del suo pulpito liberticida e assoggettatore.se lo gnomo pensa di avere un popolo di maggiordomi si sbaglia di grosso!ci siamo rotti i coglioni.telegiornali che fanno passare per delinquenti gente che protesta per diritti sacrosanti, beceri delinquenti fatti passare per santi,ci avete rotto i coglioni!beppe è ora di fare qualcosa di piu siamo tutti in pericolo!dovremmo parlarne, siamo in tanti e la tv è l'unico modo per raggiungere le grandi masse rincoglionite.l'italia purtroppo non è un paese normale.
io sono un commerciante, non sono un lavoratore dipendente,ma quello che vedo non può andarmi bene,non voglio crescere i miei figli in un paese in mano a delinquenti e mafiosi dove le regole sono regole solo per i deboli e per gli altri come se non ci fossero!ciao grazie

giorgio carfagna 01.02.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Domenica a milano è successa una cosa gravissima. Non so quanti di voi abbiano seguito le primarie: io l'ho fatto. Mi aspettavo che in una città congestionata dal traffico, dalla tristezza del grigiore metropolitano e oscurata da palazzi sempre più alti, nel caso si fosse espresso il popolo della sinistra, esso avrebbe senza dubbio scelto come suo rappresentante l'unica persona che avrebbe potuto poi realmente potuto dire e fare ciò che aveva promesso, vuoi per coerenza, vuoi per sopraggiunto limite d'età. Ero sicuro che un artista apprezzato in tutto il mondo, il primo nobel a voler affrontare davvero concretamente (e la sua campagna elettorale in questo senso era disarmatamente sincera) i problemi di una ex-bella città, ed ora anche ex capitale economica del paese, non potesse non riuscire a smuovere le coscienze dei cittadini, magari non di tutti, probabilmente anche solo quelli di sinistra sarebbe stato un buon risultato, ma che dico? Sarebbe stato Dovuto! E invece che succede? Si presentano alle elezioni (per contrastare Letizia Moratti, la famosa mattatrice della scuola italiana sempre più votata alla produzione e sempre meno all'educazione) la parente ecologista di Mister Petrolio e di Letizia (il nome già dice tutto), un indipendente, un ex pubblico ministero (o qualcosa del genere) e poi, non appoggiato da Ds dai quali aveva da tempo preso le distanze, anche il Darione nazionale. In ogni paese culturalmente valido non ci sarebbe stata partita, in Italia il popolo di quella sinistra che da un po sta all'opposizione e non ha da tanto tempo avuto modo di esprimersi che fa? Non si esprime con chi aveva non solo promesso ma assicurato di poter trasformare la propria città (unico tra l'altro ad aver dimostrato di avere idee valide e funzionali sugli argomenti che dovrebbero smuovere le masse addormentate, o almeno quelle più coscienti: ambiente-cultura-qualità della vita) ma gli volta le spalle e corre a votare in gran numero per l'ex pm. Incredibile.
Riccardo

Riccardo Passerini 01.02.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono schifato dalla sempre più ingombrante presenza dei cartelloni elettorali. La città dove vivo è piena di facce tutte uguali, slogan tutti uguali e soprattutto di bugie da imbonitori per prendersi i nostri voti. E' ora di dire basta! E vorrei che ognuno di voi, di notte, quando nessuno vi vede strappi o copra quegli scempi, ne basta uno a testa e ci toglieremo un gran peso oltre che far spendere soldi ai partiti per nulla. W la libertà...

Giovanni Di Benedetto 01.02.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Il senso della vita

Nella trasmissione di Canale 5, «Il senso della vita» Paolo Bonolis ha
riproposto
una rubrica che riprende pari-pari una "storica" iniziativa del settimanale
Cuore (ricordate ? CUORE - Settimanale di resistenza umana) chiuso nel '93

L'ultima pagina di CUORE era infatti riservata alla rubrica a cui i lettori
scrivevano LE 5 COSE PER CUI VALE LA PENA VIVERE !
Vi giungevano le cose piu' assurde ma le prime 5 risultarono essere :

1 L'AMORE
2 GLI AMICI
3 IL SESSO
4 LA FIGA
5 LA FINE DI ANDREOTTI

Scendendo nella graduatoria c'era davvero di tutto: ne ricordo alcune
simpaticissime!
LA FIGLIA DI BOSSI CHE SPOSA UN SENEGALESE
IL LANCIO DI GIULIANO FERRARA SU BAGHDAD
APPENDERE SGARBI PER LE PALLE
ENZO CATANIA DETTO IL "TURBOMINCHIA" (che non si mai saputo chi fosse....ma
arriva sino alle soglie della Top Ten ! Era infatti 13 in una graduatoria
di quasi 100 posizioni!!)
e molte altre ancora !!

Quel poveraccio di Bonolis, dopo la "tranvata" di SERIE A , non ha trovato
nulla di meglio che scopiazzare miserabilmente quella meravigliosa idea .

Percio' ora chi voglia partecipare all'iniziativa,
deve inviare la propria preferenza al sito della trasmissione
( www.ilsensodellavita.tv ) .
Ogni settimana verrà pubblicata la classifica dei 10 motivi piu' votati.

Da qui è nata l'idea di coinvolgere più persone possibili per proporre la
motivazione

"BERLUSCONI IN GALERA".

Sarà molto divertente riuscire a vedere in una sua trasmissione (canale 5 =
Mediaset = Berlusca) al primo posto la nostra scelta.
Votare è molto semplice.
Basta accedere al link

http://www.ilsensodellavita.tv/form_10motivi.php

E nel campo "descrizione" scrivere : BERLUSCONI IN GALERA.

E' ovvio chesiete pregati di inviare questo messaggio a più persone
possibile
invitandoli a votare!!!!

Eros Falgari 01.02.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo il tuo ennesimo grande show o come la chiami tu, "battaglia", ho riflettuto sul malcostume tipicamente italiano della presenza di "politici condannati" all'interno del nostro parlamento. Credo che la cronica e generalizzata assenza di una educazione civica sia la principale causa degli scempi che ogni giorno assistiamo sulla scena politica! ma la mancanza di educazione civica (mi ricordo tra l'altro che era o è materia di insegnamento) incide negativamente anche sulla vita della gente comune la quale oramai non sa proprio cosa farsene di tale educazione! parliamoci chiaro se in italia qualcuno salta una coda al supermercato, passa col rosso al semaforo, tiene un comportamento non rispettoso o "truffaldino" (io quelli li chiamo italianski), il resto della gente penserà " cavolo ma allora lo scemo del villaggio sono io che rispetto le regole, il mio prossimo, ecc." e quasi quasi anzichè scattare una condanna unanime ci si alza in piedi in una standing ovation con applauso scrosciante per l'italianski di turno!!!! come dici tu siamo sotto un incantesimo ma a volte ho l'impressione che non ci vogliamo svegliare perchè in fondo in fondo nel nostro piccolo siamo anche noi colpevoli e non ci resta che vergognarci della nostra piccola o grande coda di paglia! I politici che ci governano sono giustamente nostri dipendenti ma non sono marziani! Sono gente come noi, questo è il problema!
Da un pessimista udinese!

Daniele Antoniutti 01.02.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Roberto, innanzitutto concordo con dire che beppe è un grande.. sono stato domenica sera al suo spettacolo, unico e basta..
non voglio entrare su questioni politiche di destra o sinistra, perchè c'è già un gran casino, e sembrano tutti innocenti o tutti colpevoli,non si capisce mai nulla...
volevo solo riportarti una cosa detta da Gianfanco Funari in un trasmissione televisiva di qualche settimana fa: ".. è inutile che ci lamentiamo che oggi non si arriva alla fine del mese, non è colpa dell'euro, ricordiamoci che anche 50 anni fa e oltre, i nostri genitori come tutti non arrivavano alla fine del mese, è ora di smettere di prenderci per il culo .."
con questo ti auguro buona gornata, non è personale spero tu abbia compreso. ciao e W BEPPE GRILLO !

Alessandro Mocellin 01.02.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Il giornale di oggi
Come tutte le mattine, inizio la giornata leggendo il giornale e il tempo che intercorre tra l'apertura di una pagina e una incontrollabile inc.....ura si aggira sui due nanosecondi. Le prime tre o quattro pagine sono dedicate a Unipol, BNL, Antonveneta e c....i vari. Si disquisisce dottamente su fatti per lo più incomprensibili per il cittadino medio e che, francamente, non potrebbero fregare di meno al medesimo. D'altra parte è anche vero che leggendo il quotidiano, si imparano sempre parole nuove come, per esempio, "collaterarlismo" che è un elegante modo nuovo per dire "insider trading". Comunque sono ottimista e, dato che siamo vicini alle elezioni, cerco disperatamente qualche concreta indicazione di programma dei due schieramenti ... NIENTE ... zero assoluto! Le uniche indicazioni politiche riguardano il presunto stato di delirio del tale, o la malafede del talaltro, o gli orientamenti sessuali di un altro ancora. Complimenti, politici di questo disgraziato paese di cui state clamorosamente tradendo il mandato elettorale! Sapete qual'è la vostra fortuna? Sapete perché nessuno vi ha ancora preso a calci nel vostro (troppo) grasso sedere? Perché un paese, dove ogni dieci quotidiani di calcio si vende un solo quotidiano di informazione, ha quello che si merita, cioè voi e il processo del lunedì!

Paolo Bocconi 01.02.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo, sei un grandissimo:))
Il tuo sito e' quanto di piu' interessante si trovi oggi in rete!!!
Solo un commento.. mi e' capitato, di leggere frasi del tipo "Grillo, ma che ti sei buttato a sinistra?"beh, non vedo dove altro una persona intelligente possa buttarsi oggi in Italia. Intendiamoci sono il primo a criticare con forza gli errori e le incoerenze di molta parte della sinistra italiana, ma non vedo scelta.Sinistra intesa come valore!non votare non ha senso!togliersi dalle scatole il bestiario berlusca-fini-bossi e' la priorita', poi torneremo a parlare di politica.Ma non ve ne accorgete che siamo in una dittatura, dalla mattina alla sera vedo berlusca su ogni rete che parla della madre come eroina antifascista e si prepara a firmare un nuovo contratto con gli italiani,vedo passare le leggi piu'incredibili e assurde senza colpo ferire,sento ancora parlare di comunisti che mangiano i bambini, mentre l'economia italiana e' alla frutta e le famiglie non arrivano a fine mese...ma basta!

Roberto Romeo 31.01.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento


ANDATEVI A LEGGERE QUESTO ARTICOLO:
http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=1440

fabio morosin 31.01.06 20:17| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe!non ti scrivo spesso ma questa volta non posso rinunciare!!!le ultime settimane di questo "disperato governo"rischiano di rovinare secoli di civiltà italiana e libertà personali!
primo motivo:la legge sulla legittima difesa,come puoi istigare una società civile a difendersi con le proproie mani,anzi armi?
l'ordine pubblico e la difesa del cittadino sono compiti delle forze dell'ordine!non si può dire al cittadino di difendere se stesso e i suoi cari con le armi!x non parlare dei "beni propri"!!le armi in una società civile non devono girare,secondo il mio pensiero.
il cittadino non deve competere con il delinquente,x questo ci sono gli "sbirri"!ho una attività pubblica e nel mio negozio gira molto contante.ma non x questo avrò mai un'arma dietro al bancone!sarà che risiedo in una zona ancora tranquilla!!e poi seguiamo l'europa in tutto...in alcuni casi "dobbiamo"...e non c'è traccia nei nostri vicini di leggi del genere!basta applicare quella esistente seriamente..e non far credere al delinquente che la passerà liscia!parlo con un pò di cognizione..visto che a 21 anni l'arma mi ha dato in consegna una beretta 9mm!non credo si sappia cosa si rischia..una pistola a 20 anni in mano ad un ragazzo grazie a 2test psicologici e al lavoro da compiere che lo necessità.ma il servizio dura 6 ore e x il resto?non ti sto a raccontare quello che ho visto e sentito!non credo proprio che questa legge sia buona,anzi...
2 punto:legge sulla droga!anche qui non seguiamo la nostra amica europa!tutti depenalizzano e noi inaspriamo!perchè?loro differenziano tra leggere e pesanti...noi arrestiamo!..ma le tabelle non erano state abrogate dal referendum?sono 15anni che aspettiamo una legge e loro..non distinguono tra spaccio e consumo ma rimettono "ridicole tabelle"!la sanità mondiale ancora non riesce a dire se le droghe leggere sono così tanto nocive e loro istituiscono maxicondanne!..ci sono civiltà nel mondo che convivono con qusta realtà e loro ci vendono le siga!a presto

patrizio d'ercoli 31.01.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non mensionare una delle ultime new entry? tal Francesco Rutelli infatti è stato condannato qualche giorno fa a risarcire il comune di Roma per aver strapagato (con i soldi dei cittadini) prezzolati manager e consulenti; er piacione non ha vissuto di pane e cicoria ( che poi a Roma se dice pane e cipolla...)
ciao a tutti Alvaro

alvaro iaquinta 31.01.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

e dario Fo il premio Nobel, non era quello delle ronde antipartigiane, che nel marasma del dopo guerra e nella speranza di essere finito nel dimenticatoio, è poi passato all'altra sponda ponendosi come paladino della sinistra?

sergio tofano 31.01.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi...
vi prego di dare un'occhiata e di diffondere il più possibile il sito www.ilcondominio.org.
Che ne condividiate o meno lo scopo, sappiate che si tratta di un'iniziativa assolutamente pacifica, che vuole solo risvegliare le coscienze e stimolare un dibattito CIVILE. Sono sicura che molti di voi potrebbero dare un valido contributo al nostro progetto ;-)
Grazie!

Michela Marchese 31.01.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Dedicato a LORENZO CALDINI e al suo intervento di ieri 30.01.2006 delle ore 18.50
Caro Lorenzo sei proprio un gran signore eppure eri partito così bene ma alla fine è uscito fuori il tuo io, penso che neanche meriti risposte non per la tua arroganza e nemmeno per la tua maleducazione ma proprio per il tuo interventismo di sistema ma che bravo che sei a metterti su un piedistallo, in Italia non ci sono state solo le sentenze Andreotti o Tortora o Cutrera a dimostrare che esistono incompetenti anche tra i togati, in questo paese ci sono migliaia di persone rovinate da Giudici che per andare in vacanza non hanno aspettato il tempo necessario a semplici verifiche oppure pensi di vivere in un altro mondo?, che significa sentenze passate in giudicato? Allora se qualcuno sbrocca e vuole candidare Totò Riina in attesa della sentenza passata in giudicato che arriverà tra 15 anni può benissimo eleggerlo lo stesso? Ma comunque riguardo le tue osservazioni sulla fedina penale integerrima per diventare un dipendente pubblico b’è mi dispiace ma sei poco informato i requisiti necessari sono quelli di non avere carichi pendenti in corso e nel caso di precedenti penali di specificare quali essi siano e la posizione che si ricopre nel certificato penale, quindi il non menzionamento, la sospensione della pena e, solo nel caso in cui si voglia partecipare ad un concorso riservato al ruolo amministrativo (quindi pubblici ufficiali) non si devono aver commesso reati contro la pubblica amministrazione quindi sii più educato dai meno lezioni e, soprattutto NON DIRE CAZZATE, POLLO!!

SONIA Ciutti 31.01.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno potrebbe spiegarmi cortesemente perchè nelle fila di questa pessima destra ci sono una sequela di pregiudicati mentre nelle fille della tanto additata sinistra comunista ce ne sono sì e no un paio e per reati molto minori?
Più si va verso destra più aumenta il numero dei reati (vedi Udeur, che è una forza di centro). E' interessante come funzionino le proporzioni matematiche in Italia.

Luca Spinelli 31.01.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo,
io più che fare una battaglia per i politici condannati, farei una bella battaglia per questa nuova legge elettorale che sembra non piacere alla sinistra italiana, ma che in fondo non ne disprezza il meccanismo della lista bloccata (modo molto più semplice del maggioritario per entrare in parlamento).
si dice che il proporzionale avvicina la gente ai partiti e viceversa, e questo è vero se applicato nel modo giusto....con il maggioritario il cittadino si trovava costretto a votare per uno schieramento o per l'altro, e nella maggior parte dei casi votava anche una persona che non gli piaceva pur di rispettare la sua credenza politica. adesso con il proporzionale ci chiedono di votare per un partito, e sarà il partito a decidere chi entrerà o no in parlamento.
io voglio votare la persona, voglio si il proporzionale ma con la preferenza, voglio che i politici tornino per strada, per i quartieri a guadagnarsi i voti dei cittadini, a fare campagna elettorale, solo in questo modo la politica sarà vicina alle persone.e solo in questo modo avremo veramente politici espressione vera della gente.

antonio stampete 31.01.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico Beppe, io continuerò a scriverti finché tu mi risponderai.
La posta in gioco è troppo importante: si tratta della nostra vita!

Prima di ripostare il mio secondo intervento riporto la riposta di un nuovo:
Franco Remonato, rispondendo al mio intervento scrive:
"
bello il blog, bello internet, ma la partita si gioca in parlamento. e li si deve andare. sono nuovo del blog. vorrei una risposta da beppe che sicuramente sarà già nota a tutti tranne a me: Beppe, perchè non fai politica per dare corso a tutte le tue belle idee e per dare voce a tutta questa gente che pende dalle tue labbra?
ciao
"

BEPPE! AMICI!
DOBBIAMO SCENDERE IN CAMPO ANCHE NOI !
FACCIAMOLO!
SIAMO IN TANTI!
UN'ALTRA SOLUZIONE NON C’È!

Caro Beppe, carissimi amici,
Oggi sono triste, me l'aspettavo: Dario Fo è fuori. Ho conosciuto Dario Fo e ho fatto il tifo per lui, anzi, di più: una vera campagna elettorale, parlando con più di 2000 milanesi! Ma è stato tutto inutile. L'ho sostenuto senza riserve perché Dario Fo è un premio Nobel intellettuale…a differenza di altri!
Comunque me lo aspettavo. Hai perso Dario…
Sul blog di Beppe Grillo ho scritto poco (credo un solo post), quello nel quale io proponevo un limite di tempo per fare il boss-politico (quindi non più politici a vita, non più capi a vita)…e sono stato contento che tu, Beppe, hai trovato la mia proposta.
OGGI, invece, BEPPE …TI CHIEDO UNA COSA!
TE LO CHIEDO.
Tu, noi…anche NOI dobbiamo scendere “nel campo”!
Dobbiamo farlo Beppe!
L’ha fatto lui, Berlusconi… e ci è riuscito. CHI ci impedisce che anche NOI l’ho facciamo?
CHI?
Beppe, mi sa che non dobbiamo perdere questo treno.
Io, nel mio piccolo, ce l'ho fatta!

Con amicizia,
Vasile

Nella storia d'Italia il PRIMO cittadino italiano di origine straniera che è stato candidato sindaco alle amministrative del 12-13 giugno 2004… e per di più in un comune leghista…

Vasile Lacatusu 31.01.06 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un piccolo appunto: in Italia non esiste la morte civile, vale a dire la perdita dei diritti civili e sociali a seguito di condanna, come non esiste in nessun paese democratico. Questo significa che una volta che una persona ha pagato il suo debito con la giustizia riparte dal VIA come chiunque altro. E io lo trovo giusto. Al massimo può essere un indice di tendenza a delinquere, quindi dovreste apprezzare questo governo che ha inasprito le pene per i casi di recidiva. Per quanto riguarda poi il Santissimo Padre Romano Prodi, il fatto che non sia lui stesso un pregiudicato dipende solo dalla tempestiva quanto sospetta modifica al reato di abuso d'ufficio, che gli ha tolto le braci da sotto il c... in modo molto berlusconiano, se vi piace sostenere che sia lui il padre delle leggi ad personam.

Alessia Zambon 31.01.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Adesso disinneschiamo la mina del nanerottolo golpista, ma poi dovremo stare con il fiato sul collo dei nostri dipendenti, per non consentire loro di sottrarsi agli impegni presi durante la campagna elettorale.
Credete che quelli che hanno concesso le basi militari agli USA per attaccare il Kossovo e si sono fiondati di propria iniziativa in Afghanistan avranno il coraggio di ritirare i nostri soldati dall'Iraq? Io sono sicuro di NO.

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 31.01.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

La Repubblica

Roma, 12:14

FINI: NON CANDIDARE INDAGATI? SE FOSSIMO PAESE NORMALE
Gianfranco Fini non ritiene giusta l'idea di non ricandidare un politico indagato: "Se vivessimo in un Paese normale - dice il vicepremier a Omnibus, su La7 - cio' sarebbe corretto, ma da noi si rimane per anni sulla graticola e non candidare chi e' inquisito dalla magistratura, puo' essere lesivo del principio di innocenza fino all' ultimo grado del giudizio", come accaduto nella vicenda di Andreotti.

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_1278982.html

Elisa Bruschi 31.01.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

http://punto-informatico.it/p.asp?i=57516&r=PI

LEGGETEVI QUESTO ARTICOLO CHE RIGUARDA IL P2P, LA FORMULA E' SEMPRE LA SOLITA, TERRORIZZARE MINACCIARE, E USARE VIOLENZA PSICOLOGICA SULLE PERSONE. MA SANNO BENISSIMO CHE LA PARTITA NON LA VINCERANNO MAI, IN QUANTO IL P2P E' SEMPRE PIU' IN ESPANSIONE. ALLORA CHE FARE???
AUTODENUNCIA DI MASSA.......!!!! LEGGETE L'ARTICOLO SEGUENDO IL IL LINK SOPRA.

Basili Marco Commentatore in marcia al V2day 31.01.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Il Parlamento Italiano ha "commemorato" con pessimo gusto la più terribile tragedia mai avvenuta a causa di odio e discriminazione razziale!

Infatti nell' ambito della cosiddetta legge sui reati d' opinione, ha abbassato le pene per i seguenti reati:

1) razzismo
2) i più gravi reati contro le istituzioni democratiche (GOLPE compreso!)
3) promozione, costituzione, organizzazione, direzione di associazioni sovversive
4) partecipazione ad associazioni sovversive
5) vilipendio ed offesa ai simboli delle istituzioni democratiche
6) offesa alle religioni
7) offesa a luoghi ed oggetti di culto.

La legge è sul sito internet del Parlamento: http://www.parlamento.it/leggi/messaggi/s3538a.htm

Un confronto degli articoli prima e dopo la modifica è in: http://www.lacostituzione.it/altre_leggi/opinioni.php

In particolare sono state ABBASSATE le pene per il reato di "diffusione in qualsiasi modo di idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale o etnico, ovvero incitamento a commettere o COMMISSIONE DI ATTI DI DISCRIMINAZIONE PER MOTIVI RAZZIALI, NAZIONALI o RELIGIOSI".

La pena massima era di 4 anni di carcere ed ora è stata abbassata alla modica cifra di 6000 euro!

Si noti poi che mentre prima era reato diffondere le idee razziste, ora esse si possono diffondere ma non propagandare. Ciò mi fa pensare che se io scrivo un sito web pieno di materiale inneggiante alla superiorità della mia razza o della mia religione posso cavarmela affermando che in questo modo io diffondo le idee razziste ma non le propagando! Allo stesso modo si noti la sottile differenza tra incitamento (prima vietato ed ora ammesso) e istigazione all' odio raziale.

La modifica è stata approvata definitivamente dal Senato il 25 Gennaio
2006, a sole 48 ore dal Giorno della Memoria in cui l' Italia commemora ufficialmente l' anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz!

Sono state ridotte anche le pene per "attentati contro la Costituzione dello Stato" (da 12 a 5 anni), per il GOLPE (da almeno 10 anni a meno di 5) e per "Attentati contro la integrità, l'indipendenza o l'unità dello Stato" (dall' ergastolo ad almeno 12 anni).

Chiamale se vuoi opinioni!

emanuele lombardi 31.01.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

http://punto-informatico.it/p.asp?i=57516&r=PI

LEGGETEVI QUESTO ARTICOLO CHE RIGUARDA IL P2P, LA FORMULA E' SEMPRE LA SOLITA, TERRORIZZARE MINACCIARE, E USARE VIOLENZA PSICOLOGICA SULLE PERSONE. MA SANNO BENISSIMO CHE LA PARTITA NON LA VINCERANNO MAI, IN QUANTO IL P2P E' SEMPRE PIU' IN ESPANSIONE. ALLORA CHE FARE???
AUTODENUNCIA DI MASSA.......!!!! LEGGETE L'ARTICOLO SEGUENDO IL IL LINK SOPRA.

Basili Marco Commentatore in marcia al V2day 31.01.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Anche ieri un povero carabiniere,di appena 30 anni con un figlio di pochi mesi,è andato a nutrire un numero imprecisato vi vermi.Ormai tutti gli extracomunitari,appena arrivati in italia,comunicano ai propri cari:
CARA MADRE,ARRIVATO IN ITALIA TROVATO AMERICA.
Si chiava anche con chi non nè ha voglia,si ruba,si picchia,si ammazza,insomma facciamo quello che vogliamo e,se presi,non paghiamo un cazzo.Venite anche voi,l'italia è un paese garantista,uno stato di diritto che vale solo per chi commette il reato,chi lo subisce viene sodomizzato due volte.La prima perchè subisce il reato,la seconda perchè non trova mai giustizia.
Ma cosa bisogna fare in italia per restare in carcere?Tutto, si può fare tutto.
Un centinaio di coltellate a mamma e figlio nonchè fratello,senza anestesia,da mattatoio e tra non molto fuori tutti e due.Il cappellano del beccaria da tutti sconosciuto,diventa famoso perchè si indigna che gli italiani non hanno protestato alla conferma della condanna in appello per erika e omar,ben sapendo che dopo pochi anni già si aprono le porte del carcere,forse non gli voleva far fare nemmeno quei pochi......-fatto stà che appare sull'italia sul 2,chissà se è andato mai a pregare sulla tomba di quel povero bambino e di sua madre.
Il geometra chiatti che massacrò due bambini è già uscito,così pure quello che uccise mamma papà e fratello e li gettò nella monnezza.
Bastano le leggi che ci sono,dice la sinistra,poi ben sapendo che i familiari dei carcerati votano,propone amnistia e indulto ma non si presenta mai per farla approvare.Dall'altra sponda ci sono i favorevoli ed i contrari.
Se solo la Lega ragionasse un pò di più,finirebbe
di asserire che 3/4 dell'italia è una chiavica,diventerebbe il primo,unico partito,con maggioranza assoluta.Perchè?ovvio,rappresenta il volere del 90 x cento degli italiani,sparare a chi lancia sassi sapendo di poter ammazzare.
Tagliare il cazzo a chi lo infila in un buco che non vuole.In carcere i delinquenti.

vincenzo cacace 31.01.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

IL MIO PATRIMONIO
2003 5,9 MILIARDI DI $
2004 10 MILARDI DI $
2005 12 MILIARDI DI $
(fonte: forbes U.S.A. novembre 2005)

Silvio Berlusconi

Amico elettore, amica elettrice,
grazie al tuo voto ho potuto raggiungere l’obiettivo concreto di raddoppiare il mio patrimonio
in soli 2 anni.
Ecco come:
1) grazie alla legge Gasparri, nel solo anno 2004 la pubblicità per Mediaset è aumentata del 3,8%
(circa 1 miliardo e 200 milioni di euro all'anno).
2) l'appalto concesso dal Governo alla Banca Mediolanum, senza asta, per potere utilizzare i
14.000 sportelli delle Poste Italiane, mi ha reso1 milardo di euro all'anno.
3) nel 2001 la Presidenza del Consiglio (governo Prodi) aveva commissionato solo 1 milione e
750 mila euro di spot a Mediaset, nel 2002 la Presidenza Berlusconi ha commissionato 9 milioni
e 250 mila euro, ed ha aumentato ogni anno fino agli oltre 10 milioni di euro dell'anno scorso
(Economist-London).
4) come assicuratore avrò vantaggi per miliardi di euro dalla nuova legge sulla previdenza
assicurativa, già con una serie di norme a mio favore ho incassato qualche centinaia di milioni di
euro all'anno in più.
5) ho risparmiato dalla riduzione delle tasse diversi milioni di euro (e con me hanno risparmiato
mia moglie, mio fratello e i miei figli, tutti titolari di qualche fetta della mia grande redditizia
torta).
6) uno dei produttori italiani di apparecchi per ricevere il digitale terrestre è un'impresa control-lata,
attraverso la finanziaria Pbf srl, da mio fratello Paolo Berlusconi, e giustamente usufruisce
dei contributi statali per il digitale terrestre. (Washington Post).
7) il decreto salva calcio mi ha fatto risparmiare 240 milioni di euro, e la riduzione delle plusva-lenze
(Tremonti 2002) ha fatto risparmiare a Mediaset 340 milioni di euro.
Caro elettore, cara elettrice,
tutti dicono che c’è crisi ma grazie a questo governo, ora io sono il 25esimo uomo più ricco del
mondo. Pensa, nel 2001 ero solo il 48esimo! La crisi è chiaramente una menzogna

Latrell Sprewell 31.01.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO IL SACROSANTO DOVERE DI SALVARE LA COSTITUZIONE!!!!!
FACCIAMOLO.

http://www.salviamolacostituzione.it/

Federico Colombo 31.01.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo, che ne diresti di candidarti in qualche lista di sinistra!?... Lo faresti per noi. Se poi diventi Onorevole ti darò del Lei.
A parte gli scherzi... pensaci e ptoponiti!

Alberto carosi Commentatore in marcia al V2day 31.01.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Colleghi navigatori... (mi sembra che compagni sia un termine desueto)
Credo che nell'affollarsi delle diverse opinioni di tutti i frequentatori di questa appassionante babele, manchino forse le proposte concrete da proporre e da IMPORRE ai partiti xche' finalmente si riesca a cambiare un minimo questa politica! almeno da sinistra!
Allora rilancio questo tormentone: Che fine ha fatto la proposta di limitare a 2 (due) legislature l' investitura dei parlamentari? xche' non estendere questa buona consuetudine (oltre che per i sindaci) anche per i vari sottosegretari e componenti di commissioni parlamentari che hanno omertosamente e consapevolmente insabbiato tante volte delle verita' che il nostro paese aspetta(va)?
Sara' difficile costringere questa classe politica all' autocastrazione, naturalmente, ma basta che il sussurro diventi voce, per poi alzarsi in un grido, alla fine non piu' soffocabile, non piu' ignorabile!
Sappiamo tutti che non bastera' questa "regola" ad azzerare da subito i "mastellati" e che il rumore di fondo di corruzione nelle carriere politiche potra' rimanere, ma dovremmo provarci, no?
Fatemi sapere...ciao a tutti
P.S. non sono x nulla d'accordo sul non voto...se la sinistra commette(ra') degli errori voglio potermi togliere la soddisfazione di contestarla e (magari) sputtanarla "dall' interno", avendo fatto parte del popolo degli elettori, di quelli che si sono "sporcati le mani"...

Mario Rossi 30.01.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Cara Marta e cara Sonia,
intanto vi esorto a leggere prima di capire e a capire prima di scrivere. Vi puo' tornare utile anche nella vita.
Questa non e' propaganda, sono FATTI. Se aveste LETTO la lista avreste visto che compaiono nomi sia di destra che di sinistra. Se aveste LETTO i commenti degli altri avreste CAPITO che lo sdegno dei piu' riguarda la politica italiana in generale e non questo o quel partito. Ci fanno (e mi si passi il plurale visto che credo sia il pensiero dei piu') schifo. Se aveste capito il discorso non avreste scritto.

Marta, dare dei POLLI a chi scrive e' sintomatico di ignoranza (intesa come maleducazione), arroganza e scarso senso di democrazia. E lo e' tanto piu' quanto meno si e' compreso del discorso... non so perche' ma mi ricordi tanto qualcuno, non e' che sei anche tu un nostro dipendente?

Sonia, vorrei ricordarti che in Italia giustamente e' preclusa la carriera nei pubblici impieghi a chi non ha la fedina penale integerrima, a volte persino a distanza di generazioni. Il fango di cui tu parli e' una SENTENZA passata in GIUDICATO di COLPEVOLEZZA. Non e' fango, e' un FATTO. Non e' propaganda e' un FATTO! Poi parli di gente eletta democraticamente? Ora come ora non sono gli Italiani a scegliere i propri rappresentanti ma i pariti (GRAZIE ALLA NUOVA LEGGE ELETTORALE!!!). Inoltre senza una LIMPIDA INFORMAZIONE nessuno sapra' mai i reati compiuti dai nostri dipendenti. LO SCRIVESSERO SULLA LISTA ELETTORALE CHE SONO COLPEVOLI DEI LORO CRIMINI E VEDIAMO CHI LI VOTA. Non e' propaganda e' INFORMAZIONE.
Quanto al lavorare, noi lavoriamo e ci facciamo anche un bel culo, mi si permetta, come la maggior parte degli Italiani. Forse se lavorassi anche tu eviteresti di scrivere queste CAZZATE!

Ciao
Lorenzo

Lorenzo Caldini 30.01.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera a tutti,
lo avete visto anche voi quel tipo basso con le grandi orecchie alle vostre assemblee di condominio???Io e i miei amici sì!Non lo avevamo mai visto,non lo ha votato nessuno,ma ora è il nostro nuovo amministratore(ad interim dice lui!)
Bastaaaaaaaaaa!Non ne possiamo piùùùùùù!

Stefano Corsini 30.01.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

complimenti all'iniziativa certo sarebbe veramente democratico escludere dagli scranni del parlamento e perchè nò da qualsiasi istituzione anche locale chi si sarebbe macchiato di reati per cui le sarebbe preclusa la carriera politica, sarebbe veramente degno di questo paese e che ci frega poi se certa gente verrebbe eletta perchè politicamente e democraticamente votata ma che bei discorsi un paese come l'Italia ma ve lo immaginate? basterebbe un pò fi fango magari tirato ad arte da qualche rotocalco "importante", 10 anni di processo inutile e il gioco è fatto ci si libera dell'avversario politico tanto in Italia non ci sono giudici ideologicamente collusi (per non dire corrotti) tanto in Italia l'opinione pubblica, specie la più "autorevole" è assolutamente super partes, ma andate a lavorare ma che paese sta diventando questo, che bella trovata Grillo invece di fare il Giacobino vai a vedere quali sono i veri millantatori qualche giorno fa ho letto che a Roma i disoccupati quarantenni sono disperati gli Enti Locali Comune Regione e Provincia non assumono più dalle liste della 56/87 e questo supera di infamia qualsiasi tipo di malgoverno ma la sinistra non era vicina al popolo? lo sai che con la scusa di assumere personale di "ditte specializzate" al Comune di Roma sono entrati decine di parenti degli impiegati importanti? perchè non indaghi su questo schifo invece di ingannare la gente con falsi moralismi buoni solo per la propaganda! Grillo!

SONIA Ciutti 30.01.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma come faccio a votare una sinistra che mi propone Bertinotti al Ministero del Lavoro e,udite udite, DiPietro a quello di Grazia e Giustizia??!?!?!?!?E magari torna Rosy Bindi alla sanita',che ha esiliato l'unico vero scienziato medico che abbiamo avuto in Italia negli ultimi 20 anni,tale Prof. Di Bella..Considerando che come Premier ci rifilano un inetto riconosciuto ERGA OMNES, tanto che non lo fanno neanche andare in tv, la situazione è inguardabile...Ma non doveva essere la sinistra a erigersi paladina del buon governo e della sana politica istituzionale e sociale??Ma dove siamo finiti.....E come ci siamo finiti.....

Bezzini Saverio 30.01.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

AIUTOOOO!!!! gli italiani stanno sbroccandoooo!!! ma non vi passa per la mente che de Wikipedia è sordo e muto sul mortadella Prodi vuol dire che i poteri forti stanno prorpio dalla sua parte? sul Berlusca c'è di tutto su lui niente ma non vi puzza tutto cio' ma in che mondo vivete? è dal 1978 che è in politica!!, era un Ministro di DE MITA cavolo!! mica di pinco pallino, non è buono nè a parlare nè a starsi zitto allora vuol dire che è solo un pupazzo, uno che serve da facciata e questo dovrebbe farvi aprire gli occhi ma perchè leader politici vaccinati quali i DS preferiscono l'ombra alla ribalta politica, ma lo avete mai sentito parlare è l'uomo più banale del mondo, Berlusca sarà pure vanesio antipatico megalomane però ci mette la faccia invece chi c'è dietro Prodi? chi muove i suoi fili? perchè alle primarie per contrastare Bertinotti che nel suo schieramento è veramente il più coerente, abbiamo visto fare la fila agli uomini più potenti del panorama finanziario italiano? i Presidenti di Mediobanca, Banca Intesa, Monte dei Paschi di Siena, Banca Woolvich, Unipol, Bnl, tutti in fila a votare Prodi, ma non vi puzza tutto ciò? ma davvero, voi nostalgici della piazza e dei cortei credete che questa è la sinistra che più vi rappresenta? quest'uomo ha già governato il paese e anche l'europa e che ha fatto per il popolo? nulla però certi ex portalettere certi ex dentisti certi manager di grido ora si ritrovano a capo di gruppi finanziari potentissimi senza sborsare una lira e sono gli stessi che a ottobre 2005 hanno fatto la fila per votare alleprimarie!
MEDITATE POLLI!!!!!

marta neri 30.01.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

come mai in questa lista non compare il nome del cavaliere?
sarebbe comunque interessante trovare in questo blog i nomi dei parlamentari che l'hanno fatta franca grazie alle leggiucchie di questa maggioranza dei "record".

A. D'Amico 30.01.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ONOREVOLI??? VOTO DI SCAMBIO, DICO IO! Guardate cosa stanno per fare per COMPRARE i voti di qualcuno: oggi (lunedì 30) alla Camera gli ONOREVOLI discuteranno un emendamento ad una legge su altre cose (UNA MARCHETTA ELETTORALE) che prevede L'EQUIPOLLENZA ALLA LAUREA IN FISIOTERAPIA PER I LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE!!!
E' davvero incredibile! Ma allora perchè esistono due corsi di laurea? Ma sì, facciamo riabilitare un emiparetico o un paraparetico o un paziente con l'Alzheimer da un allenatore! UNO-DUE-UNO-DUE!!! VERGOGNA! Per la correttezza dell'informazione: www.aifi.net (i fisioterapisti italiani, il mondo dell'università, i sindacati e le associazioni degli utenti si sono mobilitati). Mimmo

Domenico D'Erasmo 30.01.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e una bella astinenza organizzata di gruppo dalla televisione???io ho smesso gia' da tempo(vi assicuro che e' piu' facile che smettere di fumare)Si potrebbe convincere la gente...magari anche solo x un giorno...ma devono partecipare tutti pero'...come si potrebbe organizzare?almeno per dimostrare: se vogliamo vi spengiamo "magna a uffo!"(come si dice dalle mie parti)

...ho visto ieri il documentario della Guzzanti...bello...ora te Grillo dirai:BUONGIORNO!e' da un pezzo che chi dice le cose come stanno viene censurato!Ed e' vero(vedi te stesso)...ma il film ha fatto comunque un effetto forte, l'ho visto a Bruxelles, la gente si e' alzata ed ha applaudito nella sala!Io mi sono un po' ricreduta sul fatto che non hanno gia' rincoglionito tutti grazie al loro cavallo di troia...mi sa proprio che la gente e' incazzata nera..bene..

e a proposito di elezioni...

ma davvero...chi votare??Io se penso a quelle facce grigie di D'Alema...Brodo...quel picio di Cassino...tutta questa gente responsabile attiva di questa decadenza, uomini in cravatta che alla fine hanno scelto il potere al posto della democrazia accellerandone il fallimento...neanch'io non ci credo + tanto...

e allora?certo che non voto Dorian Gray, piuttosto non voto...pero' vorrei votare...mi sa che questo e' uno di quei dilemmi tipo "chi e' nato prima l'uovo o la gallina?"

alessia piccinetti 30.01.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ritenendo quelle di banche ed assicurazioni le più potenti lobbies presenti nel ns panorama politico ed economico, avverto la mancanza di impegni programmatici forti che mirino a risolvere le più eclatanti distorsioni. Se ricordo bene solo DI PIETRO in passato se ne era interessato poi il nulla......Penso sia materia che interessa tutti ed in particolare microimprenditori (come me) Cordiali saluti. Delfino Morelli

delfino morelli 30.01.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Manifestaziamo - vi prego -
Andiamo a manifestare contro il governo Berlusconi e contro la dittatura dell'informazione.
Voglio un paese libero e non voglio vergorgnarmi di essere Italiana.
Non so chi può indire una manifestazione, ma è necessaria e io ci andrei subito!
Ciao
Serena

serena Bonura 30.01.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Leggi da cancellare
Borrelli: "Alcune leggi approvate in materia di giustizia sarebbero da eliminare subito, nei primi mesi della prossima legislatura, se ci sarà un cambio di maggioranza parlamentare. Intanto mi auguro che la riforma della Costituzione venga respinta dal referendum. Tra le leggi ordinarie da cancellare ne cito almeno tre:

La riforma dell'ordinamento giudiziario
Tra i vari guasti che introduce, questa legge appesantirà le procedure di verifica della professionalità dei magistrati e predispone alla separazione delle carriere fra pubblico ministero e giudice, primo passo per la collocazione della pubblica accusa sotto il controllo dell'Esecutivo, con la conseguente selezione politica dei reati degni di arrivare a processo.


La ex Cirielli
Non ha senso ridurre i tempi della prescrizione quando non si fa nulla per accelerare la durata dei processi. Ne esce un incentivo alle manovre dilatorie, che portano vantaggio a quegli imputati che possono permettersi difese agguerrite. La prescrizione penale dovrebbe invece essere equiparata alla prescrizione civile: si interrompe all'inizio del processo.


Falso in bilancio La modifica delle sanzioni per le false comunicazioni sociali rappresenta la tipica traduzione in termini normativi della cultura dell'illegalità. Di fronte agli scandali finanziari di questi anni, altrove sono state inasprite le pene, mentre da noi si è di fatto depenalizzato il reato di falso in bilancio. Occorre una disciplina molto severa, per due motivi:
- 1 non deve essere permesso di rubare
- 2 la falsificazione dei bilanci produce gravi danni economici.
Il capitalismo ha bisogno di regole ferree.

Calogero Aiosa 30.01.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi tutti,
ieri sono stato a vedere lo spettacolo di Beppe ad Udine, e come al solito le risate non sono mancate, ma sono sempre risate amare, con un retrogusto di profonda tristezza e impotenza. E ora piu' che mai che mancano 3 mesi alle elezioni. Io non so veramente per chi votare, mi fanno schifo tutti, nessuno escluso. Non c'e' piu' integrita' morale e rispettabilita', e giustamente come dice Beppe, si tratta di scegliere tra una merda tiepida e una merda fredda. Sinceramente la cosa non mi va giu' ma non riesco a trovare una soluzione, e nemmeno Beppe ci ha dato una mano. La domanda che mi faccio e' semplice: come faccio io (anzi noi!) che sono "quasi invisibile" a smuovere le acque e a trovare un punto di rottura del sistema? Perche' cosi' il sistema non va, ma chi ci puo' far CAMBIARE? Come possiamo mandare tutti a casa? Abbiamo pubblicato la lista dei politici giudicati colpevoli sull'Herald, ma COSA E' CAMBIATO? SONO SEMPRE LI'!!! Chi ha un'idea la tiri fuori!

Ciao e grazie
Lorenzo

Lorenzo Caldini 30.01.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

ONOREVOLI??? VOTO DI SCAMBIO, DICO IO! Guardate cosa stanno per fare per COMPRARE i voti di qualcuno: oggi (lunedì 30) alla Camera gli ONOREVOLI discuteranno un emendamento ad una legge su altre cose (UNA MARCHETTA ELETTORALE) che prevede L'EQUIPOLLENZA ALLA LAUREA IN FISIOTERAPIA PER I LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE!!!
E' davvero incredibile! Ma allora perchè esistono due corsi di laurea? Ma sì, facciamo riabilitare un emiparetico o un paraparetico o un paziente con l'Alzheimer da un allenatore! UNO-DUE-UNO-DUE!!! VERGOGNA! Per la correttezza dell'informazione: www.aifi.net (i fisioterapisti italiani, il mondo dell'università e le associazioni degli utenti si sono mobilitati). Mimmo

Domenico D'Erasmo (Mimmo) 30.01.06 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di anni ne ho 34, non 10, percui un po' di elezioni me le sono passate: questo per dire che a votare ci sono andato sempre.
Stavolta però al solo pensiero di andare alle urne mi viene una nausea impressionante.
Berlusconi. Prodi.
Ma stiamo scherzando o cosa?
Se Grillo dovesse mai avere la sciagurata idea di entrare attivamente in politica lo voterei certamente, ma per adesso passo la mano volentieri. Sì, so già che non votare fa storcere il naso a tutti, ma per me stavolta è davvero troppo.
Non mi interessa chi NON votare.
NON ha senso esercitare un diritto sacro come il voto solo per levarsi di torno Berlusconi o per NON fare andare qualcuno in Parlamento.
Io voglio votare una persona che mi da fiducia, che sia un uomo di stato e soprattutto che lavori bene su programmi sensati e concreti.
Utopia? E chissenefrega.
Quanti ne ho sentiti dire: "Prima mandiamo a casa Berlusconi e poi vediamo..."
Che razza di programma è?

Saluti

Pierluigi Ubezio 30.01.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

... ma allora vale la pena andare a votare?
Tutti e due gli schieramenti hanno sposato il liberismo economico ed il capitalismo;
Entrambi sono zeppi di pregiudicati, rappresentanti di lobbY varie, mafiosi ecc.
che senso ha dire "mi tappo il naso e voto per questo o per quello"! Gli italiani per 50 anni hanno votato DC tappandosi il naso: io non me la sento più di farlo e dare il mio voto ad una coalizione che ha aperto le agenzie interinali e ha reso il posto fisso una illusione che si realizza per pochi(la "legge Biagi" è stata solo la cigliegina sulla torta dei governi precedenti!). Perché dovrei dare il voto ad una sinistra che si vergogna della classe operaia? Ho 38 anni, sono operaio e studio (ormai con ritmi geologici) ingegneria logistica e della produzione; tempo addietro in biblioteca ho preso a prestito un libro per motivi di studio e la bibliotecaria mi ha chiesto informazioni per una loro statistica sulle utenze. Quando ho detto che sono operaio e che studiavo ingegneria, mi è stato detto con tono compassionevole che sicuramente dopo avrei trovato qualcosa di meglio... Di meglio? E' questo che pensano le persone degli operai? Signori, io vivo nella Bologna di Cofferati!
per me questa sinistra così simile alla destra, a cui piace il riformismo alla Clinton, alla Blair, ecc. può tranquillamente fare a meno del mio voto.

andrea dionisi 29.01.06 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Dato che non ho molto tempo per spulciare le liste e dato che non posso neppure dare una preferenza potreste, a liste presentate, dirmi in quali del centro-sinistra non ci sarà neppure non un condannato in cassazione (che è un'assurdità) ma neppure un candidato rinviato a giudizio?
Io sono condannato a votare per la sinistra. Ma perlomeno vorrei votare una lista pulita.
Grazie a chi vorrà indicarmela.
Cordialmente
AChille

Achille Lissoni 29.01.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito un nome CARACAS ,dovè ,nessuno ne parla eppure qualcosa deve essere sucesso in questi giorni.ne rai ne mediaset giornali SILENZIO TOTALE una vera VERGOGNA.almeno in questo blog si poteva parlarne???.....

franco salvi 29.01.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Una lista FOGRILLO al senato a Milano oggi è al 4%.

caroccia pasquale 29.01.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO: Ormai stai al 3%.L'unica è una lista GRILLO al senato.

caroccia pasquale 29.01.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Amici del blog
e tu Beppe udite udite è arrivato!!!
Il sogno di mia madre è arrivato!
dovete sapere che a volte mia madre sogna i suoi parenti..defunti...che mangiano..Vede cibo e dopo qualche tempo muore qualcuno di famiglia...sua.
L'altro giorno mia madre ha sognato i soliti parenti defunti e... Berlusconi!!!!Nesuno mangiava ma berlusconi in abito blu...LAVAVA I PIATTI!!!e mia madre nel sogno pensava:"Lava lava tanto il voto non te lodo lo stesso!"Mamma sei un mito! a questo punto credo proprio che Berlusconi non vinca le elezioni...

paola balzani 29.01.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!! Sto leggendo un giornale locale e vedo che un GRANDE OTTIMISTA CONTEMPORANEO sta organizzando una cena….di lavoro presumo. Non so se conosci un certo ristorante che dalle nostre parti,la riviera adriatica a sud di Ancona, fa riferimento a Napoleone e al suo Fortino, non voglio fare pubblicità occulta, ma del resto come faccio a dirti dove sta organizzando la sua cena?!?!?!? A PORTONOVO.
Sta cercando circa 100 commensali, al massimo 150, ben inteso a cena sì..ma alla romana..anche in provincia di Ancona.
Quota di partecipazione solo e dico solo 1000,00 €. Ripeto e puntualizzo MILLE EURO (valuta corrente) pari a £. 2.000.000 del vecchio conio...per cosa?!?!?!?! Per una cena e che c…o se devono magnà…comunque dovrebbe essere, anzi sarà di certo una gran cena…..ma io quasi quasi ci vado tanto la differenza di €. 20,00 sono certo me la metterà il cavaliere, magari in ottimismo...perchè poi l'ottimismo il prossimo mese me lo sbatto sulle p...e, certo hai capito bene?!?!?
IL MIO STIPENDIO MENSILE È SOLO DI €. 980,00 non pensi , scusa la volgarità se poi di volgarità possa trattarsi, che CERTE STRONZATE ALMENO AVESSERO LA DECENZA DI NON PUBBLICARLE, adoperando magari un po’ di quel SANO PESSIMISMO in rispetto di chi oramai non arriva più neanche alla SECONDA SETTIMANA. Tuo fedelissimo

Luigi Accorroni 29.01.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo e' vero a nessuno gli frega di chi paga unaffitto di 1000 euro , e'proprio per questo che non dobbiamo mollare e non lasciare campo libero a questi fintipolitici la soluzione e' di ridare quel partito rubato ai lavoratori grazie al sig.ochetto dalema ecc.
dobbiamo noi lavoratori di riunirci e ridarci forza per combattere questo sistema capitalistico che ci portera'sempre piu' al nostro sfuttamento e allosfruttamento della terra per creare semprepiu' profitto ai padroni.
percui chi va a spasso sotto praccio con questo sistema di certo non puo' essere a favore degli operai .
nel senso : NO ALLA PROPRIETA' PRIVATA DEI MEZZI DI PRODUZIONE .(ridate al popolo cio' che e' suo)

SI ALLA PROPRIETA' PRIVATA DEL POPOLO. (cio che e' del popolo non si tocca)

questo e' quello che il signor silvio berlusconi a paura e come lui anche il signor BUSH
e a tutti quei liberistiche sono per il capitalismo poi parlano di ecologia quanto sono ipocriti.
il capitalismo e' quella forma di sistema dove e' tutto libero e per raggiungere sempre piu' profitto e' permesso tutto dai disastri ambientali alle guerre allo sfruttamento .
se posso darvi un cosiglio chi lo vuole accettare lega gli scritti di karl marx li si capira' di piu' cose' e le vari fasi del capitalismo a cosa porteranno.

stefano pisapia 29.01.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

.....AVEMOS CANDIDATO ANKE MASTELLA...LA SECUNDA CULPA...MA PERCHE' MA PERCHE' MA PERCHE'..QUI NON C'E'....ZAPATERO,ZAPATERA..KE L'UN PERCENTO DE TU CARISMA CE SEVE A QUI!!!
...da rockpolitick...Crozza sei un grande!
...se il parlamento diventa una campagna aquisti tipo calcio...parlamentari=calciatori!
...grade beppe!

rocco faillace Commentatore in marcia al V2day 29.01.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Rocco Salini, che tanto si decanta in questo articolo, non è nè il primo ma nemmano l'ultimo di questi dipendenti "cambia-casacca".
Quello che mi domando (e che sui giornali non si parla o, se si parla lo si fa in modo molto Silenzioso) è la presenza nelle liste del Centro sinistra del post-fascista FISICHELLA. Ma come !!! il fondatore di Alleanza Nazionale ? colui che ha votato per tante leggi ad personam del nano ? adesso per premio gli danno un collegio sicuro nella sponda opposta.
Per non parlare di Ciriaco de Mita e Bobo Craxi...
Se continua così tra poco nel centro sinistra troveremo anche severino citaristi (Lo ricordate ? il recordman degli avvisi di garanzia durante Tangentopoli), Primo Greganti, Cirino Pomicino, de Lorenzo, e perchè no ?... Duilio Poggiolini: Morale : guarda se non rivince il Nano.

Vittorino Bombi 29.01.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Alessandro.
ma non penso che ogni credente sia contento di piangere, soffrire o essere martire come tu dici.
Penso solo che la libertà di morire nasce da motivazioni più profonde del "semplice" soffrire.
In ogni caso non farei mai gli auguri di una vita sofferta a nessuno, almeno per rispetto!!!

Francesco Perticaroli 29.01.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

troppi politici in televisione...si comportano come attori, comici, intrattenitori...e come politici? Chi si occupa allora di politica?

palagiano nelly 29.01.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo ,avevo solo letto quello che scrivevano gli altri ricavando un sacco di informazioni aprendo la mia mente con i pensieri delle altre persone, mi sono decisa a dire la mia opinione perchè sono spaventate da tutte le persone che dichiarano che non andranno a votare,io non me la sento proprio di delegare gli altri, quelli che ci andranno a votare, di decidere anche per me,io questo governo non lo reggo proprio qualsiasi cosa sarà meglio di questo....facciamo capire a questi signori...(per modo di dire signori)che non ci vanno proprio bene ,che siamo in grado di mandarli a casa anche se stanno invadendo la ns. tv e la radio,io temo che non votando possano ritornare al governo dopo aver
riempito la testa a tutti coloro che non hanno altro che la tv come mezzo di informazione....siamo fortunati ad usare internet ad avere informazioni in più rispetto a coloro che hanno solo la tv come mezzo di informazione..vuoi per pigrizia, vuoi per altri motivi ma sono tanti quelli che stanno davanti al video tutto il giorno
io non me la sento di delegare anche a loro il mio futuro siamo sicuri che non votando risolviamo qualche cosa grazie a tutti

sonia fontolan 29.01.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi nonlasciamo campo libero a questi finti parlamentari che stanno in politica per i propri comodi io dico dicercare di rimettere il vero popolo in politica e cioe' operai ,mamme, studenti cioe' la vita quotidiana , questi dipendenti ormai tutti ricconi che ne sanno dei veri problemi di una famiglia si parla solo ma i fatti dove sono , gli stipendi dei dipendendi li dobbiamo decidere noi con il referendum, oggi il problema lavoro ce' e non significa solo trovarlo significa anche mantenerlo oggi bisogna lavorare per forza in due e da qui nasconi i problemi cioe' una famiglia con dei bambini ogni volta gli si presenta il problema di chi porti i bambini a scuola oppure quando stanno male oppure il giorno che non vano a scuola dove si lasciano e questo e' un piccolo esempio per poi non parlare delle disgrazie io cito queelo che vedo tipo una collega di lavoro dove il marito si e' ammalato di cancro e purtroppo dopo una lunga agonia e' deceduto ,ora e' rimasta sola con 2 bambini e un lavoro part-time (avevano anche ilmutuo da pagare) ora immaginiamoci che inferno siano stati questimesi per questa ragazza ,poi vedi quei 4 pezzi di caca in televisione che prima litigano e poi stanno sotto braccioda qui si vede il problema del popolo che incisione ha su di loro (iene frega un cazzo panza piena non penza a quella vota) allora dico ragazzi rimettiamoci in politica noi mandiamoli a casa questi dipendenti ormai diventati signori .
ridimensioniamo i stipendi ed i privileggi dei nostri dipendentiche vadino a lavorare con le loro macchine o con l'autobus come facciamo noi avete rotto i coglioni ridate al popolo cio' che gli avete rubato .

stefano pisapia 29.01.06 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avrei caro che qualcuno mi desse i dati di criminalità a Napoli del 2005, come sono stati presentati all'apertura dell'anno giudiziario.
Ho dati imperfetti:
So che in un anno le estorsioni a Napoli sono cresciute del 125%.
Gli usurai chiedono adesso il 150% di interesse annuale sui prestiti con un incasso di 28 miliardi l'anno (è usuraio perfino il vescovo e non mi risulta che sia stato punito o spostato)
Il giro di affari di usura, racket, furti, rapine ecc supererebbe i 71 miliardi di euro.
Questo salasso negli ultimi 5 anni ha fatto chiudere 357.000 imprese.
E' nato ora il criminale-imprenditore.
Il pizzo porta nelle casse della criminalità 6 miliardi di euro e colpisce l'80% dei negozi e il 50% delle imprese.
Ci sono in media 150 morti ammazzati l'anno.
Il calo drastico dei morti del 2005 indica che il territorio è ormai sotto controllo,
della criminalità, si intende.
A fronte di questo disagio sociale, sindaco e governatore non pensano niente di meglio che vendersi l'acqua di Napoli e fare affari sulle discariche !
Ora pare che la privatizzazione dell'acqua pubblica stia rientrando, ma pensare che la norma che ordina questa svendita sia addirittura un ordine europeo , col consenso di Prodi....!
Quando si parla di crimini, ci sarebbe da guardare più in largo.....
E di fronte a queste situaizoni, il nostro governo dimezza i fondi per le forze di sicurezza e per la giustizia e aumenta la spesa in missioni militari sotto l'egida americana..
(!?)

viviana vivarelli 28.01.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

No global è chi lotta contro la globalizzazione economica di stampo neoliberista, che intende imporre al mondo attraverso guerre, organismi internazionali prevaricatori, e pratiche economiche a senso unico. Questa globalizzazione è un nuovo feudalesimo in cui i signori sono le grandi multinazionali (in maggior parte statunitensi), corporation delle armi, del petrolio, dei farmaci, degli OGM ecc.
Secondo la perversa teoria neocon che ha in Bush il maggiore leader, tutto l'esistente deve essere ridotto a merce e sottoposto alla legge del lucro, cose, persone, cibo, beni fondamentali come acqua, aria, suolo, coste, strade, scuole ferrovie, ospedali, tutti i servizi di uno stato, le persone i loro corpi, parti dei loro corpi, il loro Dna, i beni immateriali come conoscenza, cultura, diffusione informatica... tutto
In tale sistema la concorrenza e il libero mercato sono termini fittizi che nascondono una realtà di prepotenza in cui i più forti impongono le loro condizioni ai più deboli, vìolando ogni legge sia nazionale che internazionale e usando ogni sorta di dazi o impedimenti al commercio o sovvenzioni interne, stroncando i più deboli e impedendo loro ogni ingresso nel mercato
Si vedano come es. il recente strangolamento dei paesi africani, i quali per poter esportare una piccola parte dei loro prodotti chissà quando sono stati obbligati dall'Europa a vendere i servizi pubblici alle multinazionali da subito, o le 2000 dighe che la Banca Mondiale ha imposto all'India, con impoverimento del territorio e genocidio di intere popolazioni
Un es. recente è la lotta dei contadini asiatici produttori di cotone nel vertice di Hon Kong
La globalizzazione economica neoliberista e' la legge della giugla imposta al mondo, scavalcando ogni altra legge
No global è chi lotta contro questo abominio, proponendo un mondo umano fondato sull'uomo e non sul danaro
I no global sono milioni e milioni, diffusi in tutto il mondo indipendent. dalla nazione, etnia, religione

viviana vivarelli 28.01.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto a Prodi. L'ho avvertito che se nelle liste di candidati della mia circoscrizione inserisce qualcuno proveniente dalla CDL non voto la sua lista. Secondo voi:
1. l'email la legge?
2. funzionerà?

Giovanni Caprioli 28.01.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Napoli. Magistratura democratica denuncia:
l'aggressione a magistrati, di qualsiasi opinione poltica, che hanno osato, nell'adempimento di un dovere, mettere sotto processo noti personaggi del potere politico per accuse non commendevoli (corruzione di magistrati per realizzare profitti).
Da qui interferenze, abusi del potere politico e burocratico, per evitare un processo, e nessuna pretesa di farsi riconoscere una innocenza proclamata dappertutto, meno che nelle sedi processuali.
La politica giudiziaria di questo governo è nella più pura e dura tradizione classista.
Nessun processo per i potenti e per le loro ruberie, corruzioni e profitti illeciti; carcere rapido e duro per l'emarginazione sociale, immigrati, sottoproletariato.
Da qui la pretesa di assoggettare a controllo politico l'attività della magistratura, sia reclamando un diritto della maggioranza a decidere quali reati si debbano perseguire (e certo non saranno le corruzioni, le tangenti, i
profitti illeciti), sia separando il pm dal resto dei giudici per controllarne
l'attività e la stessa nascita del processo penale.
I principi di eguaglianza, libertà, democrazia, indipendenza dei poteri dello stato, sono patrimonio acquisito ed indisponibile della nostra società, e non possono essere messi in discussione, neppure con il consenso di una elezione.
L'indipendenza della magistatura, oltre che garanzia del magistrato, è un bene che appartiene alla democrazia del nostro paese..
Stupisce ed indigna che abbiano per ciò dovuto subire una pratica poliziesca e repressiva (pur indossando la toga di avvocato, sono stati fermati ed identificati, come in una retata nei sobboghi), per niente giustificata dall'ottusa solerzia di un qualche nostalgico di tali pratiche.
I Giuristi Democratici confermano il loro impegno a difesa della democrazia, della uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e della indipendenza della magistratura.

viviana vivarelli 28.01.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 4 scioperi (cosa mai vista prima!)
si apre l'anno giudiziario:
Magistratura democratica assente, il sottosegretario alla giustizia Vitali considera questa assenza uno schiaffo al paese (a B semmai!).
Giovanardi esce incazzato dall'aula.

La riforma ha portato solo modifiche peggiorative.

La Cirielli è stata chiamata una 'amnistia mascherata' (al club al potere).

Nel 2004: ci sono stati 2.855.372 reati,
metà sono rimasti impuniti.

Abbiamo il primato per n° di giudici e per lunghezza di cause (le leggi di B hanno portato un altro aumento medio di 18 giorni!)

Aumenta l'arretrato.

C'è il 6,6% in meno di processi definiti.

Durata media delle indagini preliminari: 365 giorni
Tempo medio di una causa: 485 giorni
Un processo civile arriva anche a 1500 giorni

Il processo degli operai a una fabbrica è durato 12 anni e hanno pagato perfino le spese.

Durata media di una procedura fallimentare: 6 anni,
3 mesi in Svezia.

Durata esproprio immobiliare: 10 anni,
3 mesi in in Olanda.

Nel 2001 su 400 violazioni europee dei termini del processo, 340 erano dell'Italia.
Da 10 anni siamo considerati i peggiori d'Europa

Carceri strapiene.
E con la Pecorella e la legge Fini sulla droga il numero si raddoppia!

Aumento del 14% delle cause civili.
N° di avvocati di difesa esorbitante.
Accanimento del garantismo per proteggere i criminali potenti.

La n'drangheta ha minacciato 329 amministrazioni locali.
A Palermo la mafia è infiltrata nelle finanze e nell'economia.

D'Arrigo chiama le leggi di B "Schizofreniche, settoriali, scombinate e scoordinate"

Alla fine di questa mazzata, Castelli si è compiaciuto di se stesso (!?) e ha detto che non c'è alcun attrito tra lui e la magistratura (!?) (Se lo dice lui!?)

Viviana (no global, prego)

viviana vivarelli 28.01.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ viviana & glocal

Non sono daccordo su tutto, ma è un argomento molto importante: va affrontato con apertura e spirito critico, ma va affrontato.

http://www.retecosol.org/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=20

http://www.retecosol.org/modules.php?op=modload&name=Downloads&file=index

Un saluto.


Apertura dell'anno giudiziario
Clima di totale opposizione al governo, a livelli mai visti. In aule semivuote i magistrati presentano una protesta unanime, con parole durissime contro la riforma giudiziaria voluta da Berlusconi-Castelli, che riporta la giustizia a stadi medievali o barbarici, distruggendo qualsiasi garanzia di diritto
Molti erano assenti o non hanno voluto parlare per protesta
Per quanto i processi siano costantemente aumentati,

Tremonti ha dimezzato le risorse finanziarie alla giustizia, che non ha ormai piu' nemmeno i mezzi necessari alle operazioni piu' banali

mancano interi settori di giudici come quelli per il lavoro

i tempi della giustizia sono eterni

nulla e' stato fatto per velocizzare le procedure anzi i tempi sono stati allungati affinché i colpevoli potessero giovarsi delle prescrizioni liberatorie

la nuove legge fortemente voluta da Fini sulla droga leggera equiparata alla droga pesante riempirà le carceri già strapiene, dove circola piu' droga che fuori del carcere

si andrà in carcere per uno spinello e, usciti, basterà una recidiva per rimandare al carcere in eterno con le aggravanti di Pecorella

e poi vedere i reati finanziari depenalizzati

e la legge Pecorella che vieta l'appello e sbatte in Cassazione qualsiasi possibile rimostranza

insomma una giustizia allo sfascio

A Roma presente il premier, tra Ciampi, due cardinali, Scalfaro, Castelli.. arriva con un'allegria da sfotto' in pieno contrasto col clima tetro e rigido dei magistrati, ciuccia caramelle con aria sfacciata come fosse al circo, poi, via via che le accuse si snodano, pesantissime, diventa sempre piu' cupo e cattivo, alla fine è tutto serrato con le gambe accavallate, le braccia conserte a fortezza e la mascella da Duce
Quando esce, dice sprezzante che ha "perso due
ore del suo tempo"
Dritto come un manico di scopa e altrettanto disumano, l'inverosimile Castelli, la cui cattivezza ci ha perfino fatto rimpiangere Mancuso

schifo!

viviana vivarelli 28.01.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Rifletto da tempo sulla crisi generale che ci investe e mi/vi chiedo: ma è così difficile rifondare la *nostra* convivenza sociale su un patto per l'onestà? A me sembra 1) che da soli non ci si salva e questo individualismo pseudo-neo-liberale non può che danneggiare il paese; 2) che l'integrità, l'onestà (dei più, se non di tutti) e la legalità sono gli unici valori che possono aiutare a risalire la china. E non solo onestà dei 'governanti' ma anche dei 'governati'. Dobbiamo essere onesti con noi stessi e riconoscere che quel Parlamento rappresenta il paese anche nella sua disonestà e nei suoi taciti patti scellerati. Basta andare in un qualunque pronto soccorso per trovare il 'furbetto' di turno che, pur di non mettersi in fila, cerca affannosamente in rubrica il numero di un medico amico. E c'è chi dice che, in fondo, lo Stato non offre servizi decenti ma, in cambio, tollera l'evasione fiscale... Secondo me, finché prevarrà questa cultura del compromesso e dell'arrangiarsi, non ci salveremo.
Mi torna sempre in mente la battuta di Carlo nel film "La meglio gioventù": perché l'Italia non riesce ad essere trasparente e pulita? Perché gli svedesi ci riescono e noi no?

Barbara Giuliani 28.01.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che io sono uno studente udinese. Oggi a scuola si parlava con il prof di filosofia sul nero futuro italiano... Per prima cosa, la riforma giudiziaria sarà una mazzata per la legalità dei cittadini, in tutti i sensi; infatti se la durata media dei processi di 1° grado in italia è di 5 anni, con la nuova legge, dopo 2 anni e mezzo, i processi cadranno in proscrizione. In questo modo solo poche procedure andranno a buon fine; così, ad esempio tutti i casi di malasanità dovuta a clientelismo oppure altri veri problemi non saranno perseguibili. Berlusconi controllerà l'ultima forma di tutela dei cittadini.
Altro scempio politico è la riforma sulla legittima difesa che ci porta verso un sistema di tipo americano, fortemente negativo.Per non parlare della riforma moratti...

giovanni capellari 28.01.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

io ho deciso... anche questa volta votero' per il meno peggio. Ovvero a sinistra. Con tutto il disprezzo che posso avere per mastella, i centristi e la piccola schiera di mafiopportunisti che affollano i nostri parlamenti. Ma poi Beppe, queste figure sono solo in parlamento? ti do un suggerimento, io lavoro in Banca: prova a ricercare quanta gente tra i dirigenti e' sotto processo o è già stata condannata per atti illeciti (non ci sono solo i FURBETTI), eppure continua ad occupare poltrone di prestigio!! Non scherzo: cerca, cerca. Dovrebbe esistere una leggee che impedisce a persone CONDANNATE di rientrare in ruoli chiave per l'Economia del nostro paese(Banche, Parlamento... etc...)... O almeno questo è quello che penso.

Francesco Menny 28.01.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Maggalena
se non sai chi votare non andare al seggio
Non succederà nulla. Non se accogerà nessuno
Resti onesta come prima. Non ha senso andare al seggio e rifiutare le schede. La cosa metterebbe solo in imbarazzo gli scrutinatori. Non ci andare per niente e fai prima
Ma ci sono ancora due mesi, magari ti informi, magari uno meno peggio lo trovi. C'e' sempre una piccola speranza
Non si puo' votare contro voglia, non si puo' piu' votare con grandi fiducie, illusioni o entusiasmi, la speranza e' ormai al minimo e su tutti i blog gira una grande scontentezza e l'assenteismo e il rifiuto del voto si stanno diffondendo, ma non si puo' nemmeno buttare via questo privilegio del voto democratico che tanti paesi del mondo nemmeno hanno, a qualcosa bisogna farlo servire, e se non si trova di meglio usiamolo contro qualcosa o qualcuno. Altrimenti cosa siamo cittadini a fare? Chi abdica ai propri diritti e doveri e' un rinunciatario che ha anche smesso di combattere e dunque e' un disutile. Almeno distinguiamo tra peccati mortali e veniali e nel male comune facciamo pero' delle differenza!
Ci sono partiti che cominciano ad aprirsi al mondo del volontariato, alla societa' civile organizzata in associazioni e movimenti, RC lo fa, guardiamo in quella direzione qualcosa troveremo. Io la voterei anche solo per aver candidato la Sabina Siniscalchi che e' un grandissimo nome del volontariato, una persona che ha dato tutta la sua vita a difesa dei deboli e che e' uno specchio di pulizia morale e di attivita' sociale. Guarda la voterei solo per questo
Di gente in gamba ce n'e' moltissima e ora comincia ad affacciarsi ad alcuni partiti, a me sembra una grande speranza per questa povera Italia! Non sono tutti uguali, anzi: non siamo tutti uguali! Questo disfattismo che massifica rose e ortiche mi pare esagerata
Ma almeno sarai a favore della difesa dell'ambiente! Vota Verdi, vota qualcosa ma vota! altrimenti i tuoi diritti di cittadina li butti poprio alle ortiche

viviana vivarelli 28.01.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Leggo da magius
Sul Meetup del Gruppo degli Amici di Beppe Grillo di Milano ho scoperto una notizia interessante e sconosciuta ai non-milanoidi. La
composizione dei collaboratori per la campagna elettorale di DARIO FO come Sindaco di Milano.

http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=1652713&pager.offset=10

"comitato tecnico-scientifico

Alessandro Amadori
esperto di comunicazione

Davide Biolghini, reti di economia solidale

Bruno Bosco
economista

Sergio Brenna
urbanista

Comitato per la città metropolitana

Aldo Ferrara
Presidente Centro studi ambiente, economia e ricerca

Corrado Giannone
esperto di organizzazione e tecnologia alimentare

Giuseppe Natale
formatore

Maurizio Pallante
esperto di risparmio energetico

Edda Pando
Associazione Todo cambia

Fabio Parenti
associazione Naga

gia il solo Maurizio Pallante fa paura per le competenze che ha e per le sue lotte contro gli sprechi energetici

senza dimenticare Basilio Rizzo di Miracolo a Milano consigliere comunale da molti anni a Milano l'unico che combatte con passione
contro le ingiustizie e che non si è mai venduto"

viviana vivarelli 28.01.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dai forza che il nano sta ristrutturando ad Hammamet cosi' quando sara' sparito col malloppo lo rimpiangeremo e diremo che in fondo era un uomo onesto e che ha fatto grandi cose per l'Italia..la storia si ripete..il cerchio si chiude..E ANDIAMO AVANTI!(COME I GAMBERI...)

marco caputo 28.01.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

scusate la mia ignoranza, ma ho una domanda per tutti voi: "cosa accade se, andando al seggio elettorale, riufiuto le schede?" non mi sento rappresentata da nessuno dei signori iscritti alle liste elettorali, non mi sento rappresentata da nessuno schieramento politico, non riesco a capire i programmi proposti dalle varie alleanze politiche, anche perchè non li trovo scritti da nessuna parte. mio padre mi ha insegnato che essere onesti è l'unica ricchezza possibile e quindi vedete bene che non ho un riferimento possibile per le prossime elezioni. vorrei esprimere la mia opinione con le schede elettorali, ma credo che non sia prevista una "domanda di riserva", mi sembra invece un GRAN RISCHIATUTTO!

maggalena grillo 28.01.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
la mia domanda è ma politici puliti non corrotti onesti che si ci posaa fare affidamento oggi c'è ne sono ?
Io credo proprio di no ......
il furto è stato legalizzato...
chi rubba poco fa galera, chi bene ruba meglio sta,
cosi è oggi il motto del governo
nessuno oggi può a mio parere,rappresentare la parte onesta e lavorativa dell'italia.
il GIARDINO del MONDO
se lo stanno impegnando e svendento a poco a poco e noi stiamo a guardare, inermi e accettando
tutto quello che in italia succede........
guardate i vari scandali....
formiamo noi un partito che possa togliere tutto il marcio e ripulire il governo,e creare una vera svolta al marcio imponento l'onestà
ciao vincenzo

tosti vincenzo 28.01.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento

CHE BELLO SAREBBE COMPILARE UNA GEOGRAFIA DELLE TRANSUMANZE POLITICHE (più di quelle di lungo periodo che di quelle dell'ultim'ora). Apprendo da radio3 (Primapagina) di questa mattina che l'avvocato Pecorella faceva parte a suo tempo di soccorso rosso. Premesso che non voglio stigmatizzare i cambi di opinione, mi piacerebbe però conoscere quelli dei politici che potrei votare. Questo mi aiuterebbe come cittadino "passivo" a farmi perlomeno una idea riguardo a certe transumanze. Faccio un esempio: Ferrara (Giuliano), a mio avviso, indipendentemente dalle sue opinioni (di ieri?oggi?domani?) ha una precisa vocazione: fare la badante del potente di turno. Che poi ci riesca solo a metà è un altro discorso. Lui però ci prova. E in base a questa sua vocazione se si presenterà deciderò se votarlo o no.

Alberto Fachin 28.01.06 08:22| 
 |
Rispondi al commento

COSTITUIAMO NOI IL PARTITO DEMOCRATICO ITALIANO
Io sostengo questo: i “nostri rappresentanti politici” hanno capito che la dimensione critica in cui si trova il popolo è diversa da quella apparente, quest’ultimo mormora, brontola si strappa i capelli, promette tuoni e fulmini, lancia proclami e diffide ma poi, chissà perché si adegua. Loro fanno di noi quello che vogliono..
Perché dobbiamo “turarci il naso” ed “accontentarci sempre tra il peggio ed il meno peggio”, come dice il nostro Beppe.
NOI DOBBIAMO RESPIRARE A PIENI POLMONI IL PROFUMO DEI FIORI ED ESIGERE IL MEGLIO.

Io ho preso una decisione, sofferta perché tardiva, ma visto come vanno le cose sono sicuro che potrebbe essere utile.
Ho fondato un'associazione il cui obiettivo è la costituzione del Partito Democratico Italiano, lo avevo suggerito circa 10 anni fa ad alcuni leader di partito (in particolare a Romano Prodi) e come potete verificare ora se ne parla come se fosse la trovata del secolo alla quale "nessuno crede". Vedrete che dopo le elezioni, qualora vinca l’ Unione, gli argomenti saranno ben altri.
Io non ho più voglia di scrivere su questo e su quel partito, tutte parole e tempo sprecato.
Mi sento molto caricato per dare l'avvio all'iniziativa dell'associazione, alla quale, spero, si iscrivano tutti coloro che come me, oltre alle parole amano far seguire i fatti.
Provate ad immaginare cosa succederebbe se nel giro di qualche mese potessimo far scendere in campo un nuova forza popolare i cui rappresentanti sono tutti nomi completamente nuovi supportati da un larghissimo consenso.
E’ vero che non potremo partecipare direttamente a questa competizione elettorale per via del tempo, però potremmo dire a Prodi che i nostri voti andranno tutti ad un partito della sua coalizione e quindi indirettamente far sentire il nostro peso numerico. Dovendo scegliere tra i partiti dell’Unione, “per non turarci il naso” io sceglierei “l’Italia dei Valori”, sono sicuro che Di Pietro apprezzerebbe il nostro apporto e potrebbe nascere una buona collaborazione durante la prossima legislatura per la costituzione del Partito Democratico Italiano. Non mi sto schierando, al momento ritengo che Di Pietro sia tra i più onesti intellettualmente.
Perché non facciamo una prova? sono sicuro che sarebbe entusiasmante.
Il discorso potremmo continuarlo sia su questa rubbrica, sia sul sito www.progressodemoratico.it che vi invito a visitare.
Enrico Cacciatori

Enrico Cacciatori 28.01.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dirti che mi trovo d'accordo sui tuoi propositi di fuga dal momento che anch'io desidero fuggire da questo paese ormai corrotto dentro e andarmene in Nuova Zelanda, dall'altra parte del mondo

Francesco Capponi 27.01.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo puntualizzare che oltre alla "New Entry" in Parlamento, non bisogna scordare la presenza di parlamentari di Lega Nord, che, come ben si sa, vogliono fare approvare un decreto legge che tolga di mezzo il reato di vilipendio al tricolore e alle cariche di Stato, dal momento che, poverini, hanno a loro carico diverse denunce per aver reiteratamente offeso la nostra bandiera e il presidente Ciampi

Francesco Capponi 27.01.06 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi : LA CREDIBILITA’
Nonostante la Procura di Roma abbia archiviato il “caso Berlusconi – Unipol” con motivazioni che non lasciano dubbi (“Nessuna pressione. I fatti denunciati dal premier non hanno nessuna rilevanza penale. Non è emerso che i colloqui di D’Alema, Veltroni, Prodi , Rutelli con il presidente delle Generali, Bernheim, abbiano riguardato la cessione ad Unipol del pacchetto azionario Bnl in mano al gruppo assicurativo.”), il Presidente del Consiglio non sente ragioni e, invece di chiedere scusa non solo alle parti chiamate in causa ma anche a quanti hanno creduto alle sue parole e alla sua onorabilità, dichiara con estrema ingenuità di chi non vuol capire: “Era scontata (l’archiviazione); sono stato io il primo (il suo ego sempre e comunque) a dire che non c’era alcun risvolto penale; però ho dimostrato di aver detto la verità.”
Non si capisce quale verità abbia detto: se quella di “Porta a porta” o l’altra….quella degli incontri al ristorante.
Se fosse quella di “Porta a porta”, che sembra sistematicamente dimenticare, (testualmente: “….hanno fatto in modo che chi era proprietario di certi pacchetti di azioni si determinasse a venderle all’UNIPOL. Non mi sembra si possa parlare soltanto di tifo dalle tribune….”.), io penso, da semplice cittadino non-comunista che sarebbe contento si parlasse di programmi, anche di quello della C d L, che esistano le condizioni della calunnia; se fosse quell’altra degli incontri conviviali, io penso che esistano le condizioni della diffamazione diffusa attraverso la TV e la stampa per giorni e giorni a tambur battente.
Come ebbi a dire giorni addietro, il Presidente del Consiglio, proprio per il ruolo istituzionale che ricopre, non può, anzi non deve, cadere così in basso, accusando i leader dell’opposizione per sentito dire e con malcelate supposizioni, ma solo se ha prove circostanziate e inoppugnabili.
Voglio ricordare che la politica si fa nei luoghi deputati: Parlamento e tra la gente

Giuseppe Governanti 27.01.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Appartengo anch'io al collegio elettorale di Teramo dove comparira Salini e dove sicuramente verrà eletto data la forza di Mastella basti pensare a quanti consigliei provinciali e regionali ci sono del suo partito.
Salini è un'animale da politica un camaleonte attaccato alle poltrone come tutta la vecchia dirigenza DC e quindi non mi stupisce.
Quello che da uomo di sinistra mi fa girare è vedere nell'unione il figlio dell'uomo di Hammamet che cerce di riscattare la figura del padre nel caso dovesse vincere,nel caso perda c'è sempre la sorella.
Saluti

Vincent Cimellato 27.01.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Come disse il grande De Andre':"Dal letame può nascere un fiore da un diamante no".Cara Valentina abbi fede.Con simpatia Sergio.PADANIA LIBERA

Sergio Gelmini 27.01.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
a proposito dell'iniziativa Parlamento Pulito, nell'imminenza delle elezioni sarà necessario pubblicare la lista di coloro che si candidano e che sono condannati o con procedimenti penali in corso

Francesco Basile 27.01.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro ridicolo! Ieri Porta a Porta ha riportato le principali idee di questo blog spacciandole per sue, e senza saperle pure argomentare...

marcello bianchin 27.01.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTI ALLA FALSA VERGINITA' DELL'U.D.C.
Oltre alla pattumiera di quasi tutta la destra, non bisogna votare soprattutto l'UDC, che con il suo segretario CESA, spera di rifarsi una verginità in congiunzione con CASINI, suo collega di partito e come si dice in gergo sono pappa e ciccia o "culo e camicia". Perchè dico questo, perchè bisogna ricordare che il predetto CESA è stato uno dei principali artefici delle tangenti ANAS di Prandini, vi ricordate? Lui è un Reo Confesso, vale a dire ha patteggiato con il giudice per questo reato, che include quindi al 100% affari e politica e per questo è stato condannato. (per sapere queste notizie è sufficiente andare su Google e digitare Lorenzo Cesa, e viene fuori tutta la storia). Quello che mi sorprende (ancora credo di avere questa dignità-diritto) è che il Cesa quando attacca Fassino "sembra il più ingenuo e pulito politico d'Italia". Non è bastata la confessione, ma lo stesso figuro ha fatto impugnare in appello la sua condanna, per essere candidato ed eletto al parlamento Europeo. La motivazione sarebbe stata la non competenza del Tribunale di Roma e quindi la competenza del Tribunale di Perugia. MA SE LUI HA CONFESSATO DI AVER PRESO LE TANGENTI, O IL TRIBUNALE DI ROMA O QUELLO DI PERUGIA LO AVREBBE CONDANNATO LO STESSO. O NO? Comunque, mi sorprende che nessun giornalista (Travaglio e Gomez in testa, li cito perchè li stimo e mi meraviglio che questa cosa gli sia sfuggita) abbia ancora messo in evidenza questo fatto. Nemmeno il fulmineo e preciso D'Alema nel confronto con Casini che gli chiedeva chi non era con le carte in regola dell'UDC per non essere canditato gli ha risposto. Quindi desumo, è strano che D'Alema, Di Pietro ecccc. non sanno questa notizia e comunque adesso gliela abbiamo rinfrescata. NON E' VERO CHE I POLITICI SONO TUTTI UGUALI, fino a prova contraria. Un abbraccio a tutti e alla prossima e-mail.

Peppe

peppe evis 27.01.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi permetto di suggerire per chi NON votare! Credo che il dipendente Martinat non avrà il mio voto e, spero, nemmeno il vostro!
"E' anticostituzionale distruggere le telefonate tra il vice-ministro alle Infrastrutture Ugo Martinat e i pubblici amministratori e imprenditori indagati con lui per turbativa d'asta. A sostenerlo, e a chiedere che si pronunci la Corte Costituzionale, è il gup Simone Perelli che coordina le indagini sugli appalti per l'Alta Velocità e per alcuni lavori stradali. Secondo la legge 104 del 2003 sulle intercettazioni dei parlamentari, se la Camera non autorizza l'uso delle telefonate "indirette" dei deputati (intercettate su utenze di cittadini che parlano con i politici), le bobine vanno distrutte entro 10 giorni. Per il gup Perelli, al quale il Parlamento ha negato il permesso di utilizzare le intercettazioni contro Martinat, quelle telefonate, pur se inutilizzabili contro il parlamentare di AN possono essere usate contro i suoi co-indagati non politici. Altrimenti si vìolano tre principi costituzionali. L'uguaglianza di fronte alla legge, creando una disparità fra l'indagato che commette reati in concorso con un deputato (beneficiato processualmente dalla distruzione delle telefonate), e l'indagato che ha per complici cittadini normali.
Il diritto di difesa della persona offesa che verrebbe irrimediabilmente penalizzata dalla distruzione delle prove. L'obbligo costituzionale dell'azione penale, compromesso dall'impossibilità di usare prove contro indagati non tutelati dalle guarentigie dei parlamentari".

Alberto Custodero da Repubblica, 23 gennaio 2006

Alessandro Lattuca 27.01.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

1 di 5 - X Stafano Foocchi e Marco Ciamprone – E PER TUTTI QUELLI CHE LO VORRANNO LEGGERE -
Il monaco di Monza – commento volantino voto libero – non simboli ma loghi
DEMOS (POPOLO) CRATOS (GOVERNO) = GOVERNO DEL POPOLO! LA DEMOCRAZIA ITALIANA TI SEMBRA UN "GOVERNO DEL POPOLO"? FORSE è X QUESTO CHE IN TANTI NON ANDRANNO A VOTARE...
stefano fiocchi 27.01.06 10:14
**********************************************************************

New entry in Parlamento Pulito – Commento Risp. Gianni Corsi
ma cosa ancora ci credi? scusa io ho qualche anno in meno(30)e non voglio disprezzarti anzi ti rispetto perche hai dei valori
ma io a 30 anni non ci credo proprio, la sinistra inesistente la destra buffona, il centro di cosa?. sta gente deve sparire politici pagliacci, venduti manco x delle lenticchie sindacati che si calano le braghe e dovrebbero essere loro quelli che ci difendono, MA DI COSA DI CHE? ASSERVITI ALLA POLITICA QUI SI FINISCE IN MISERIA A BRODO DI GIUGGIOLE.io personalmente sto pensando di andarmene in argentina perche qua finiamo allo stesso modo, la banca d'Italia ci truffa, le coop ci truffano,tanzi e cragnotti ci truffano e chi se la prende siamo sempre noi perche dentro ci sono i politici che si fanno le leggi a loro vantaggio e noi li dobbiamo votare a destra o a sinistra? mi butto nel burrone o mi ci faccio spingere? una sinistra che non riesce a ribellarsi ai soprusi della destra una destra che si fa i fattacci suoi. io voto per l'annessione all'afganistan o a qualche paese derelitto tanto noi nn siamo diversi ci stanno portando alla fame basta vedere quante famiglie vivono nella soglia di povertà
sempre che i dati non siano truccati come si diceva con l'aumento del carovita o inflazione. notte cari signori del blog scusate il mio divagare ma stasera dovevo dirle ste cosesenno stavo male. scusatemi ancora.
marco ciamprone 27.01.06 03:17
- CONTINUA

ernesto scontento 27.01.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi permetto di suggerire per chi NON votare! Credo che il dipendente Martinat non avrà il mio voto e, spero, nemmeno il vostro!
"E' anticostituzionale distruggere le telefonate tra il vice-ministro alle Infrastrutture Ugo Martinat e i pubblici amministratori e imprenditori indagati con lui per turbativa d'asta. A sostenerlo, e a chiedere che si pronunci la Corte Costituzionale, è il gup Simone Perelli che coordina le indagini sugli appalti per l'Alta Velocità e per alcuni lavori stradali. Secondo la legge 104 del 2003 sulle intercettazioni dei parlamentari, se la Camera non autorizza l'uso delle telefonate "indirette" dei deputati (intercettate su utenze di cittadini che parlano con i politici), le bobine vanno distrutte entro 10 giorni. Per il gup Perelli, al quale il Parlamento ha negato il permesso di utilizzare le intercettazioni contro Martinat, quelle telefonate, pur se inutilizzabili contro il parlamentare di AN possono essere usate contro i suoi co-indagati non politici. Altrimenti si vìolano tre principi costituzionali. L'uguaglianza di fronte alla legge, creando una disparità fra l'indagato che commette reati in concorso con un deputato (beneficiato processualmente dalla distruzione delle telefonate), e l'indagato che ha per complici cittadini normali.
Il diritto di difesa della persona offesa che verrebbe irrimediabilmente penalizzata dalla distruzione delle prove. L'obbligo costituzionale dell'azione penale, compromesso dall'impossibilità di usare prove contro indagati non tutelati dalle guarentigie dei parlamentari".

Alberto Custodero da Repubblica, 23 gennaio 2006

Alessandro Lattuca 27.01.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

2 di 5 - X Stafano Foocchi e Marco Ciamprone – E PER TUTTI QUELLI CHE LO VORRANNO LEGGERE.

SEGUE
Ciao Stefano (e Marco), il tuo commento porta diritti a questa domanda:
“LA DEMOCRAZIA ITALIANA RAPPRESENTA IL GOVERNO DEL POPOLO”
Questo problema se l’era già posto Karl Popper alcuni anni fa ponendosi la seguente domanda “ come possiamo controllare chi ci governa mandandolo a casa prima che faccia altri danni “ in sostanza il controllo degli eletti ( i politici) da parte degli elettori (i cittadini votanti) che ha come conseguenza l’esercizio della Democrazia dal basso,
( mentre sto scrivendo mi viene in mente che questo problema era anche degli antichi Romani in quanto i Patrizi non scrivevano “La Legge” in maniera da interpretarla a proprio uso e consumo,se non ricordo male dopo qualche decennio i Plebei si sono arrabbiati costringendo i patrizi a mettere nero su bianco).
Ho voluto fare questa breve introduzione per farvi capire che il problema e vecchio come il mondo.
La Democrazia non è la forma di Governo perfetta MA la forma di Governo meno imperfetta che conosciamo e che consente un sufficiente grado di convivenza tra individui, garantendo la libertà individuale che ha come solo limite le regole dello Stato Democratico. Ovviamente tra le libertà individuali è compresa anche quella di non andare ha votare per chi non sente questo diritto dovere. Certo io sono consapevole che invitare Voi Ragazzi ha votare ed essere liberi nelle vostre scelte può sembrare anacronistico rispetto alla Realtà che viviamo.
Sarebbe più facile:
1-Parlare del mio Comune di Residenza ( Bientina Toscana ) dove ad aprile chiudono tre fabbriche mandando a casa 300 persone;
2-Parlare di furbetti del quartierino e non è domandarsi perché UNIPOL non chiede i danni a Consorte & C visto che li pagava come amministratori, anche profumatamente, mentre questi durante il loro mandato davano; CONTINUA

ernesto scontento 27.01.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

3 di 5- X Stafano Foocchi e Marco Ciamprone – E PER TUTTI QUELLI CHE LO VORRANNO LEGGERE.

SEGUE

3-consulenze,MA NON ESISTE IL CONFLITTO DI INTERESSE PER CHI AMMINISTRA UNA SOCIETA’;
4-Parlare della Lottizzazione delle cariche politiche che credo sia su tutti i quotidiani locali “ Almeno sul Tirreno ci sono”; CONTINUA
5-Parlare dell’Europa che è solo monetaria e non uguale nel: salario della classe lavoratrice, nei diritti del lavoro, nella tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro, ecc..ecc… , quindi le ns imprese oltre alla concorrenza Cinese subiscono anche quella interna all’Europa
6-Parlare delle mezze bugie della ns classe dirigente che dice investiamo in nuove tecnologie e altro, senza dirci i tempi di realizzazione è soprattutto i tempi che occorrono per avere i primi benefici, perché io da piccolo imprenditore Artigiano, mi domando è la transazione come la gestiamo? Dando per scontato ( povero illuso) che il dovere di un politico e fare il meglio considerando il contesto in cui vive non solo per i propri elettori ma per tutti i CITTADINI “ questo è il senso dello Stato” CONTINUA
7-Parlare dello spreco di denaro a uso e consumo dei ns Dirigenti ( vedi il libro del Senatore Cesare Salvi Il Costo della Democrazia)
In sintesi parlare di tutte quelle cose normali che dovrebbe avere una società “responsabile socialmente” che è frutto del buon Governo.CONTINUA

ernesto scontento 27.01.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

4 di 5 - X Stafano Foocchi e Marco Ciamprone – E PER TUTTI QUELLI CHE LO VORRANNO LEGGERE.

SEGUE

Il perché ne parlo poco è semplice ne parlano tutti e sotto l’occhio di tutti, io sono convinto che abbiamo toccato il fondo del barile, quindi inevitabilmente occorrerà costruire qualcosa di nuovo con il contributo di tutti ( la storia insegna che i costi e gli errori dello Stato ricadono sui cittadini) per me il nuovo si chiama Partito Democratico, che guarda verso la Socialdemocrazia. Per costruire il nuovo bisogna guardare a cose nuove per noi, L’EUROPA NASCE LIBERALE E SOCIALDEMOCRATICA, i suoi riferimenti di base sono quelli della cosiddetta “Scuola Liberale Austriaca “ e qui ragazzi le differenze, fra centro destra e centro sinistra sono minime, riguardano essenzialmente il grado di intervento dello stato nel Welfare, il diritto allo studio, la tutela del lavoro, ecc..ecc.., sono uguali nel grado di libertà individuale, nell’etica come forma di comportamento ( rispetto dei valori condivisi),
( un pensiero personale: ambedue ormai anno capito che il mondo gira con il concetto di capitale, ma questo non vuol dire libero mercato senza regole, o regole per pochi, o leggo a personam, perdita di senso dello Stato, che al mondo esterno equivale ad altrettanta perdita per quei cittadini tutti che rappresenta lo Stato. Mi spiego meglio, Berlusconi ha detto in TV che grazie alle sue amicizie personali abbiamo avuto qualcosa dall’Europa equivale a dire che noi siamo senza diritto di Cittadinanza in Europa e Grossa concettualmente parlando Ragazzi.)
Per Concludere anche io VORREI VIVERE IN UN MONDO DI “ GIUDICI GIUSTI, CITTADINI ONESTI, MA SOPRATTUTTO DI POLITICI DOVEROSI DEGLI UNI E DEGLI ALTRI” ma anche questa e vecchia la già detta Gaetano Salvemini qualche anno fa.
Allora RAGAZZI per concludere veramente voi siete liberi di fare le vostre scelte,io andrò a votare non so se farò come il mio amico GIGI che ieri sera al Bar mi a detto questo: CONTINUA

ernesto scontento 27.01.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

5 di 5- X Stafano Foocchi e Marco Ciamprone – E PER TUTTI QUELLI CHE LO VORRANNO LEGGERE.

SEGUE
Io sono un uomo di centro sinistra con una sensibilità per l’ambiente, il mio partito di riferimento sono i DS, ipotizza che attualmente per quanto accaduto o per incapacità di rigenerarsi dei DS io sia deluso o nauseato vedi tu. Cosa dovrei fare : non votare, votare scheda bianca cosa otterrei nulla solo la soddisfazione immaginaria di farli sentire degli incapaci, MA BISOGNA AVERE UN GRANDE SENSO DEL PUDORE PER PROVARE QUESTO SENTIMENTO, inoltre tutti si approprierebbero simbolicamente degli astenuti o delle schede nulle perché l’onesta intellettuale scarseggia nel mestiere del politico. Oppure posso scegliere il male minore andare a votare il partito dei verdi che rappresenta il 10% della mia anima con il risultato di non danneggiare l’area politica di riferimento,i verdi probabilmente si rafforzerebbero e forti di questo cercheranno di fare politiche idonee al loro mandato ( è io qualcosa per la mia anima ottengo) i DS rifletterebbero cercando di rigeneransi se vorranno sopravvivere politicamente. Naturalmente il cambiamento del processo politico deve essere accompagnato anche con un minimo di partecipazione attiva e dialogo fra individui, certo è un processo lento ma noi siamo quasi al termine della vecchia logica partitica, anzi io credo che saranno l’ultime elezioni dove ci proporranno i partiti di votare chi decidono loro. Le prossime saranno fatte per aggregazione di partiti che formeranno un unico partito sicuramente quello è un momento importante perché sarà come un bambino che dovrà crescere starà ha noi dargli i valori e gli esempi giusti. Naturalmente in tutto questo influisce anche madre natura che inevitabilmente crea un ricambio generazionale. FORESE GIGI QUALCOSA A CAPITO . Saluti Ernesto.

ernesto scontento 27.01.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Penso abbia bisogno di un aggiornamento la lista dei parlamentari condannati ed eccolo qua la new entry!
Roma, 26 gennaio 2006 - Consulenze, la Cassazione condanna Rutelli Francesco. Per la Suprema Corte sei incarichi conferiti dall'allora sindaco di Roma a specialisti esterni dovevano essere svolti da personale già presente nell'amministrazione capitolina.
L' ex sindaco di Roma Francesco Rutelli, altri tra assessori e funzionari della sua giunta comunale, devono risarcire il Campidoglio per le spese sostenute per gli stipendi di consulenti ed esperti esterni all' Amministrazione capitolina, assunte con varie delibere a partire dal 1993. Questo stabilisce la sentenza della Cassazione, confermando il giudizio di responsabilita' contabile emesso dalla Corte dei Conti di Roma il 22 aprile 2002. In particolare, la Suprema corte, a sezioni unite, ha convalidato - con due distinti verdetti nrr.1378 e 1379 - gli ''addebiti risarcitori'' quantificati da due distinte sentenze emesse dalla II Sezione giurisdizionale centrale della Corte dei conti.

In particolare, la Suprema corte ha confermato - con la sentenza nr.1378 - che Rutelli dovra' risarcire ... per leggere qui http://redazione.romaone.it/4Daction/Web_RubricaNuova?ID=71589&doc=si
http://www.ansa.it/main/collezioni/maincollection/awnplus_italia/2006-01-26_627792.html
Fonte Ansa

Carlo Clementi 27.01.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, posso sfogarmi?
Grazie. Una delle cose che mi da più fastidio è l'immagine che l'Italia da al mondo e anche a noi italiani. Ciò che va sradicata è la mentalità dell'approfittarsi, del fare i furbi, "se rubano i politici, perchè non posso farlo io?". Pazienza se uno si è fatto strada fregando e colludendo con altri, Berlusconi è sicuramente un bravo imprenditore, uomo di spettacolo, intelligente, ma non gli frega nulla della cosa pubblica (e l'ho votato anch'io...sigh!). Insomma in Italia pare ormai cosa normale aver fatto qualche 'inguacchio', rubacchiando qua e la, è talmente atteggiamento diffuso che se provi a essere onesto mi sa che ti guardano male....Sinceramente non saprei a chi dare fiducia anche perchè i buoni propositi in politica finiscono con l'infangarsi. Mi piacerebbe si facessero poche leggi ma chiare e soprattutto severe, provandoa restituire un po' di dignità a questo paese. Omicidi e reati sessuali in testa puniti senza remore (basta col 'poverini'!) Affinchè anche noi normali possiamo ancora credere in qualcosa. Ciao a tutti e scusate lo sfogo sgrammaticato.

alessio taddei 27.01.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento

I POLITICI PULITI, ovvero: Droga leggera? Mazzata pesante!
ovvero: il proibizionismo può resuscitare come cristo?! Questione di pura fede...Oggi rinasce i proibizionismo: domani l'espressione "droga leggera" sarà istigazione a delinquere? Oggi rinasce il proibizionismo, è il rewind della scena di sergio leone di c'era una volta in america: una torta a forma di bara per il proibizionismo entrava in un locale illegale che avrebbe perso di senso e di entrate il giorno seguente. Oggi rinasce il proibizionismo: domani le entrate aumentano e i politici non c'entrano..... vivremo ancora a lungo nell'ombra del dubbio?
Arnon Debernardi

arnon debernardi 27.01.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Amico elettore, amica elettrice,
grazie al tuo voto ho potuto raggiungere l’obiettivo concreto di raddoppiare il mio patrimonio
in soli 2 anni.
Ecco come:
1) grazie alla legge Gasparri, nel solo anno 2004 la pubblicità per Mediaset è aumentata del 3,8%
(circa 1 miliardo e 200 milioni di euro all'anno).
2) l'appalto concesso dal Governo alla Banca Mediolanum, senza asta, per potere utilizzare i
14.000 sportelli delle Poste Italiane, mi ha reso1 milardo di euro all'anno.
3) nel 2001 la Presidenza del Consiglio (governo Prodi) aveva commissionato solo 1 milione e
750 mila euro di spot a Mediaset, nel 2002 la Presidenza Berlusconi ha commissionato 9 milioni
e 250 mila euro, ed ha aumentato ogni anno fino agli oltre 10 milioni di euro dell'anno scorso
(Economist-London).
4) come assicuratore avrò vantaggi per miliardi di euro dalla nuova legge sulla previdenza
assicurativa, già con una serie di norme a mio favore ho incassato qualche centinaia di milioni di
euro all'anno in più.
5) ho risparmiato dalla riduzione delle tasse diversi milioni di euro (e con me hanno risparmiato
mia moglie, mio fratello e i miei figli, tutti titolari di qualche fetta della mia grande redditizia
torta).
6) uno dei produttori italiani di apparecchi per ricevere il digitale terrestre è un'impresa controllata,
attraverso la finanziaria Pbf srl, da mio fratello Paolo Berlusconi, e giustamente usufruisce
dei contributi statali per il digitale terrestre. (Washington Post).
7) il decreto salva calcio mi ha fatto risparmiare 240 milioni di euro, e la riduzione delle plusvalenze
(Tremonti 2002) ha fatto risparmiare a Mediaset 340 milioni di euro.
Caro elettore, cara elettrice,
tutti dicono che c’è crisi ma grazie a questo governo, ora io sono il 25esimo uomo più ricco del
mondo. Pensa, nel 2001 ero solo il 48esimo! La crisi è chiaramente una menzogna dei comunisti.


è mai possibile che l'onorevole(si può dire vero?)Petruccioli non trovi da dire nulla sulla overdose di presenze del presidente del consiglio in TV e radio?Magari qualcosa anche se non di sinistra che capisco potrebbe imbarazzarlo.Dimissionarsi proprio no!verrebbe meno all'alto incarico di garante!!

valter loi 27.01.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Poesia elettorale un po’ disillusa


Cosa sono la destra e la sinistra di fronte
a una grigia mattina in città?
Cosa sono di fronte
a uno scatolone di cartone sul marciapiede,
mi chiedo, a auto, bar, ditte di spedizioni, palestre,
mestieri di merda o bei lavori,
farsi da mangiare, l’amore, ..
Siamo fiumi di sangue in condutture di cemento
cerchiamo almeno di votare
chi non ci spinge a odiarci di più tra noi.

Figli del boom
figli dell’inquinamento
figli del benessere
Siamo sempre figli
e non riusciamo a essere padri:
cerchiamo almeno di non votare
chi ci promette in cambio del voto il trenino
e la pistola.

Cerchiamo di tamponare
in attesa di qualcosa.

Andrea Berneschi

Andrea Berneschi 27.01.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alessandro, senza nulla togliere alla sofferenza di Giovanni Paolo II, se tu fai un giro negli ospizi per anziani (alle volte sembrano "lazzaretti"), nei reparti di medicina di alcuni ospedali, dove i vecchi sono abbandonati alle loro sofferenze, nell'indifferenza di tutti, troverai grandi esempi di "martirio" involontario.

Oggi è il "giorno della memoria", e nell'apoteosi di ipocrisia che gira nei vari contributi televisi, a me sorge spontanea una domanda. L'onorevolo FINI ministro degli esteri, ha le sue radici politiche nel vecchio MSI, che percorso personale ha fatto? Passare da giovane fascita antisemita antidemocratico ecc. a rappresentante della "memoria" contro lo sterminio degli ebrei prevede un lungo percorso intimo, difficile, profondo no? A me piacerebbe conoscere le tappe intime e profonde di questo percorso...ne ho diritto? Sono figlia di partigiano, nipote di socialisti durante il periodo fascista (sono argomenti preistorici?, e allora perche' la memoria?)

Scusate la confusione espressiva ma spero di essermi spiegata.

andreina longo 27.01.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro di tutto cuore per te, che anche tu possa essere d'esempio come Giovanni Paolo II, e poter dare la tua sofferenza in dono a chi ti sta intorno. Poter morire tranquillamente in preda a dolori inenarrabili, durati alcuni mesi. Che tu possa essere il martire che ogni credente sogna di essere, per il bene dell'umanità e del mondo. Tanti carissimi auguri.....

Alessandro Costantini 27.01.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Leggi su misura

E di questo cosa dire?

www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/01_Gennaio

Scompare l'ergastolo per chi attenta all'unità della nazione
La riforma dei reati d'opinione è legge
Il Senato approva in via definitiva il provvedimento che modifica il codice penale:non più carcere, ma multe
ROMA - Mentre la legislatura è in dirittura d'arrivo, la Lega ottiene in Parlamento un altro risultato dopo l'approvazione della legge sulla legittima difesa. Il Senato ha infatti approvato in via definitiva il disegno di legge che modifica il codice penale in materia di reati di opinione.
LA LEGGE - Il testo elimina o riduce le pene detentive previste dal fascista codice Rocco. Nessuno potrà più essere perseguito per aver criticato il Capo dello Stato attribuendogli la responsibilità di misure prese dal governo. Per altri reati come il vilipendio alla bandiera la pena non sarà più la galera ma una multa di massimo 10 mila euro se l'offesa arriva durante una pubblica cerimonia. Se la critica è accoppiata alla violenza si finirà sempre dietro le sbarre ma con pene più soft. Così l'ergastolo per attentati all'integrità della nazione scompare e la pena massina è di 10 anni. Modifiche anche alla cosidetta legge Mancino in materia di razzismo. Si prevede la possibilità di punire o con la reclusione, massimo un anno e mezzo o con la multa, la propaganda di idee a sfondo nazista sulla superiorità della razza o l'odio razziale ed etnico oppure si istiga a commettere atti di discriminazione per motivi di razza, etnici, religiosi. La reclusione da 6 mesi a 4 anni è prevista per chi istiga a commettere o commette violenze o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Sempre in materia di religione nella legge è inserita la tutela delle confessioni religiose che sostituisce quella fino ad oggi riservata alla sola religione dello Stato.

Laura Monopoli 27.01.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Che la democrazia non sia la panacea dei mali del mondo, se ne sono accorti persino i giornalisti de 'ilFoglio', raccolti attorno a G.Ferrara, già consigliere del Principe.
Dunque la democrazia che redime l'Iraq (sic) e lo consegna alla modernità e lo salva dalla barbarie dei conflitti etnici non vale per i palestinesi, che hanno sbagliato a votare, dice il notista del Foglio.
Che succede se un partito forgiato nel fuoco del terrore si impadronisce del potere per via democratica?
Se lo chiedono spaventati in molti, all'indomani del voto che ha schiacciato la Palestina nell'angolo buio del suo insanabile conflitto etnico e religioso.
Succede che si va avanti, si tratta, si mette nel conto che altri morti insanguineranno le strade di Israele e quelle della Cisgiordania e di Gaza.
'Nei tempi bui si canterà?', dice il verso di una lapidaria poesia di B.Brecht, 'Si canterà, dei tempi bui'.

La storia sanguinosa dei due stati contrapposti per ideologia religiosa e per gli errori della comunità internazionale che impiantò l'embrione di Israele nelle terre degli arabi manu militari continua sotto l'egida del sangue e dei martiri e delle vittime innocenti.
La Babele dei linguaggi dei popoli diversi e delle nazioni é destinata a durare finché durerà l'ebbrezza religiosa di ogni popolo.
L'oppio dei popoli non produce un benefico sonno, bensì spropositi, insensatezze, comportamenti criminali e vittime anche fuori degli schieramenti degli insensati, dei guerrieri di Allah e degli ortodossi sostenitori della 'grande Israele', così come li ha prodotti in Europa al tempo della guerra dei trent'anni con le stragi tra cattolici e ugonotti.
Questo é quel mondo e non basteranno gli sforzi degli esegeti della democrazia dei tempi nuovi, gli interventi militari e i comandamenti dell'Onu a risparmiare una sola vittima degli inevitabili conflitti e ad abbreviare di un solo giorno il processo lento, lentissimo, che fa uscire i popoli dal loro medioevo e li guarisce dall'insa

zane franco 27.01.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo con andreina longo...il rinnovamento della politica passa attraverso una forte presenza delle donne ... non certo per gentile concessione (quote rosa) del potere maschile....però occorre che le donne si prestino un po di più alla politica.. il mio partito (PDCI) è alla disperata ricerca di donne che vogliono impegnarsi, che partecipino ai direttivi comunali,provinciali, regionali.. che portino il loro modo di vedere le cose diu questo nostro paese....donne siete attese a braccia aperte

alvaro picinetti 27.01.06 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Le "quote rosa" decise da un parlamento maschile e maschilista sono quanto di + umiliante si possa immaginare per una donna che vuole portare nella politica la sua diversità ed esperienza femminile, la sua sensiblità, la sua rivoluzionaria e conquistata idea del mondo.
NO alle "quote rosa", elemosina elettorale, SI alle donne vere che portano se stesse e non imitazioni di uomini (BONINO DOCET), lotta all'interno ed esterno dei partiti, della vita sociale e civile per farsi ascoltare, per farsi spazio nell'egemonia maschile, per ritrovare la nostra identità, il coraggio di essere donne VERE.

andreina longo 27.01.06 04:44| 
 |
Rispondi al commento

@ Marco Pannella

Questa sera ho assistito alla trasmissione Alice di Anna LaRosa {che non stimo}, dove si è discusso di temi importanti come l'eutanasia, il testamento biologico ed il diritto alla libera scelta individuale sulla propria vita, morte e felicità.

Non c'è più nemmeno l'ombra di quella abbozzata linea di sano e volgare buonsenso che separa le cazzate dalle opinioni e se è caduta da tempo... questa sera è nostalgia!!!

Non posso non confermare che ormai in Italia il tessuto cerebrale di chi ci rappresenta {...di chi in soldoni straparla!!!} è in stato di necrosi avanzata. Si permette ad individui che hanno smarrito completamente il senso di un qualsivoglia confine, di sgiugulare e sfiatare ogni genere di vakkate che passano a portata d'ugola e lingua. Scriteriati senza più il contatto con il reale che decidono sulle teste nostre, chi deve vivere o morire ed accusano di deismo coloro che si battono per la libera scelta.

Ci si permette di disegnare il corso forzoso di una sopravvivenza coatta sulla pelle degli altri spacciandola per diritto con l'intervento di un Veneziani che addirittura ci AMMONISCE dei DOVERI che un cittadino ha nei confronti dello stato ALLA CONSERVAZIONE!!! in buona od in cattiva salute!!! L'ONERE DELLA CONSERVAZIONE!!! CONSERVATEVI!!! MEAT UP!!! Con tanto di echi di papa Krostiker!!!

Forme bionde di vita {FORME SFORMATE!!!} che hanno una cattedra all'università, quando si sarebbe in dubbio se affidare o meno loro una vanga: individui decerebrati pericolosi per se stessi e per i circostanti. La violenza della inconsistenza!

A battere il grano maledetti!!!

Caro onorevole Pannella non è con grande entusiasmo che Le rinnovo tutto il mio appoggio, ma per quel che può valere, con stima e convinzione, e con la consapevolezza che Lei, con poche altre persone rappresenta il sostituto procuratore di materia grigia in questi tempi di nulla.

Con affetto
Distinti Saluti

MEAT UP!! MEAT UP!! MEAT UP!! MEAT UP!!


l'oggetto è il 3°polo o come diavolo voleva chiamarlo,la new entry teramano,e quindi "l'altermativa" valida al presente "mal-"governo!
non c'è alternativa!son tutti compromessi e quelli non,non hanno validi programmi ed organizzazione!tutti si stanno arrampicando sugli specchi:i governanti-uscenti e gli sfidanti!lo trovo tragi-comico,ma è una situazione drammatica!
ho votato x l'attuale governo,ma non berlusconi-non mi ha mai incantato,anzi-ma sono profondamente deluso ed anche inkapperato!ma non mi sta bene prodi e Co.a sto punto meglio bertinotti da solo o con Fò!si vedrà!?

PIETRO PAOLO JANNI 27.01.06 00:35| 
 |
Rispondi al commento

X Francesco Giuffrida 26.01.06 11:02 |
Ho 43 anni mi ritengo ancora compagno non per tessera ma per comportamento, rispetto, visione della vita. L'unica mia "passione" politica Enrico Berlinguer, dopo il vuoto anche tra gli pseudo compagni. Li avete visti e analizzati uno per uno i nostri "dipendenti"? Anche quelli che andiamo a votare perchè è giusto andare a votare? Io sono già adulto e i giovani? perchè e con quale motivazione dovremmo convincerli che votare è giusto, per quali prospettive, per quale ragione se non solo quella che è meglio il minor male.
*******************************************
Ciao Francesco condividiamo la stessa passione politica, del resto siamo quasi coetanei.
Credo che la nostra generazione debba ricominciare a fare più politica intesa come spirito critico, qualche giorno fa dialogando con un ragazzo di 30 anni, impegnato politicamente con i DS, ma che non ha mai conosciuto il vecchi e grande PCI di Berlinguer per motivi anagrafici, gli si sono illuminati gli occhi quando gli ho detto che io avevo abbastanza memoria per ricordarmi delle piazze piene di compagni alle manifestazioni. Bene Francesco la nostra è la generazione di mezzo fra quelli attuali i vari Fassino, D’alema, ecc…ec… abbiamo lasciato quei ragazzi da soli. Forse se leggi il commento successivo 26.01.06 22:44 di risposta a Gianni Corsi, lui e più giovane di noi ma ha cominciato, forse capirai meglio cosa ti voglio dire. Invitare i ragazzi a votare facendoli scegliere il meno peggio e anche e anche un modo per abituarli che spesso nella vita non bisogna arrendersi anche adattandosi per risolvere delle difficoltà, dovranno abituarsi a mediare non solo in politica, la mediazione fa parte della vita in comunità,importate è non perdere di vista i valori di riferimento che debbono servire da guida per poter rispettare se stessi. Saluti Ernesto

ernesto scontento 27.01.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Chi lo ha votato è difficile che si ravveda. E' stato votato da organizzazioni, chiesa cattolica, gruppi ecc... ai quali ha fatto leggi in loro favore e pertanto sarà ripagato con il voto.
Ascoltare le sue apparizioni in TV, ci fa sentire offesi nel buon senso e raziocinio di semplici cittadini. Ogni frase è una menzogna per stolti allocchi e, a confutazioni sul suo operato, la risposta "intelligente" è "non è vero".
Descrive una nazione che di certo non è l'Italia che giornalmente viviamo ma, nonostante ciò, i creduloni vi cascheranno un'altra volta.
Sono contento delle sempre più frequenti apparizioni televisive perche' ascoltandolo, vi saranno sempre più persone che si convinceranno del contrario. Ho l'impressione che questa volta sia stato mal consigliato dai suoi "costruttori di immagine", meglio per noi.
Chi trovo sbalorditivi sono Fini e Casini che hanno dato via la loro dignità per un piatto di lenticchie. Chi, di destra credeva in certi valori, ora si trova con capi irriconoscibili.
Altrettanto stupefacente è l'Unione che, pur con tutte le nefandezze di questo governo, si trova sempre impreparata ad ogni sfida dialettica con questi imbonitori. Non è buona l'impressione che ne ricevono gli elettori. Non si deve accettare la rissa, ma controbattere con argomentazioni documentate è nella logica politica.
Questo governo è stato abbastanza duro, il prossimo (se ci sarà un bis) sarà molto più duro e doloroso per tutti.
Speriamo che ciò non debba accadere.

Franco Toffali 26.01.06 23:46| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI: GIANNI CORSI QUELLO DI PONTE MILVIO, A RISPOSTO AL COMMENTO BEPPE BINGO 2 , RIPORTO IL COMMENTO PER FARVELO LEGGERE

1 - X Gianni Corsi 26.01.06 00:25
Purtroppo alle mie domande non si è svuotata l'aula. Anzi, quando alla fine sono ritornato da lui (Fassino) e gli ho posto di nuovo le stesse domande lui le ha di nuovo eluse spalleggiato dai suoi compagni. Mi hanno anche dato del sabotatore rifondarolo. Certo, spero che molte più persone sentano il bisogno di fare domande ai politici, finchè non saranno obbligati (come nostri dipendenti) a risponderci. Questo però, per ora, ancora non avviene.
********************************************************
Ciao Gianni, credimi se ti dico che quando ho letto l’articolo sul giornale speravo continuando a leggere,di poter leggere qualcosa di diverso, ma purtroppo immaginavo già la storia,e la proiezione di un film che ho già visto nel 1972 quando avevo 13 anni e distribuivo L’unità porta a porta, allora L’unità doveva entrare in tutte le case dei lavoratori. O già raccontato questa storia sul blog (L’albo dei Blogger Categoria Tecnologi/Reti del 11.01.06) quindi posso benissimo immaginare cosa ai provato e come ti senti. Vedi Gianni io personalmente non ho mai portato rancore a quelli che oggi chiamano gli Antichi “ loro inseguivano un sogno tanto grande da essere irrealizzabile, non c’è spiegazione a tanta passione politica, se non quella di sognare un mondo più giusto.
Quegli uomini lavoravano la domenica gratuitamente per costruire le case del popolo, e alla domanda di noi ragazzi perché lo fate, la risposta era “per creare attività ricreative, sportive anche per i figli degli operai”, gli ho visti diffondere L’unità ai semafori tutte le domeniche mattina per anni e tante altre belle cose ho visto Gianni, come gli ho visti disorientati dopo l’evento della Bolognina ”. Quegli uomini sono stati protagonisti di battaglie per i diritti sociali che sono un esempio di civiltà. CONTINUA

ernesto scontento 26.01.06 22:44| 
 |
Rispondi al commento

2- X Gianni Corsi 26.01.06 00:25

SEGUE
Purtroppo Gianni non si può dire ad un anziano che parte dei valori che lo guidavano erano sbagliati, questo noi bisogna capirlo,da parte mia io ho rispetto per loro è li accetto così come sono.
COSA DIVERSA INVECE GIANNI SONO I DIRIGENTI ATTUALI QUELLI CHE IO CHIAMO LA GENERAZIONE INESISTENTE,
sono inesistenti per i seguenti motivi:
1 - non hanno saputo dialogare progressivamente con l generazione precedente, per trasformare i DS in un partito Socialdemocratico Europeo completo a partire dalle sue fondamenta ( la base tutta) vedi Gianni non si parla più di MARX ma non si parla nemmeno di altro“ .
2 – Hanno mantenuto il vecchio sistema di struttura politica per essere autoreferenti , , si sono alimentati per vivere delle passioni precedenti senza crearne di nuove “ ma D’Alema quando va alle riunioni dell’internazionale socialista di cosa parla, e perché non c’è lo racconta anche ha noi quali sono i riferimenti ”, prima queste cose venivano raccontate tanto da far dire che la POLITICA era anche pedagogia “oggi non ci sarebbe stato bisogno di fare il partito Democratico potevamo essere noi facendo autocritica ma ripartendo da sinistra”.CONTINUA

ernesto scontento 26.01.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/47.

I post di altri blog che fanno riferimento al post New entry in Parlamento Pulito:

» Legge di iniziativa popolare: Parlamento Pulito da Diritto di Coscienza
La nostra Costituzione permette l’esercizio di alcune forme di democrazia diretta, come la possibilità per i cittadini di proporre leggi in Parlamento direttamente, raccogliendo 50 mila firme. La legge di cui voglio parlare si riferisce ai diseg... [Leggi]

27.01.06 15:57