Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Magistrati in attesa di giudizio


detenuto attesa giudizio.jpg

Il parto delle liste elettorali sta per concludersi. Leggerò i nomi dei candidati con interesse. Se ci sono dei pregiudicati ne darò visibilità su questo blog per permettere a chiunque di scegliersi il pregiudicato che desidera.
Perché in democrazia è giusto che anche i pregiudicati abbiano rappresentanza.

Alcuni segretari di partito mi hanno telefonato per chiedermi da che parte sto. Per vedere che aria tira dalle parti del blog.
E io ho deciso finalmente di schierarmi, di dare la mia indicazione di voto:
non votare nessun partito con condannati in via definitiva in lista”.
Per aiutare i cittadini pubblicherò l’elenco dei partiti SENZA pregiudicati nelle liste.

Il dipendente Casini ha dichiarato che la magistratura deve fare pulizia al suo interno, quella stessa magistratura che la pulizia la vuole fare all’interno del partito di Casini.
Un partito piccolo elettoralmente, ma grande nel numero degli inquisiti.

Il dipendente Casini non reputa corretto che un giudice si candidi per entrare in parlamento.
Qualunque professione va bene per lui, ma non quella del giudice.
Un pregiudicato è meglio di un giudice.
Come dargli torto? Il giudice le leggi le conosce e, quando glielo permettono, le fa pure applicare.

26 Feb 2006, 18:51 | Scrivi | Commenti (1775) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sulle toghe rosse ...
Il presidente dell'Anm Ciro Riviezzo è la prova più evidente della collusione magistratura politica. Dopo 5 anni di dibattimento presso il tribunale di Lanciano (CH) sez.civile il buon Riviezzo continua a tutelare i suoi amici..
i procedimenti riguardano la Germantex srl dove fondi pubblici sono stati incassati e gli operai sono a spasso!!!
Chi è il proprietario di Germantex ? Savio Spa Torino di proprietà della Omnia Spa Milano di proprietà dell'ing Gambardella...Sì proprio Lui l'uomo di Romano Prodi che ha liquidato l'Ilva di Taranto.
Chi detiene insieme a Gambardella le quote della Savio Spa, colui che ha fatto le manovre per i fondi ex legge 64? Piniprato Alessandro il cognato di Saverio Borrelli.....Guarda un po'.
Tutto è depositato presso il Tribunale di Lanciano. 3 Sono le cause intentate dai soci di minoranza in mano al Presidente dell'Anm Ciro Riviezzo; noi operai aspettiamo e Lui che fa....un Bel niente. Non passa la palla alla procura....nonostante i periti hanno dimostrato che Savio Spa e Germantex sono state utilizzate da Gambardella & C. per sfruttare i fondi delle aziende del Mezzogiorno...Ba'
D Del Bianco

domunico del bianco 26.05.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Voglio farvi una domanda: secondo voi quante probabilità c'erano che la polizia di Londra decidesse nel 2005 di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui poi gli attacchi sono realmente avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta è semplice: le stesse probabilità che c'erano, nel 2001, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a palazzi e grattacieli, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti...
Non ci credete?
E' tutto documentato sul mio sito, su www.xander.it/verità11settembre.htm e su http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3048

Alberto Lupo 12.05.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
abbiamo vinto con un solo gol di scarto, su rigore, ai tempi supplementari.
Abbiamo vinto male.
Ma abbiamo giocato bene, e comunque ABBIAMO VINTO.
Da due giorni sono in orgasmo permanente, al pensiero che per la nostra vittoria è stato decisivo il voto che un infido comunista - dopo questi fatti, tale diventerà Tremaglia agli occhi di Berlusconi - ha voluto concedere agli Italiani all’estero…
Cari saluti,
Roberto Sega

PS: ma è proprio necessario che cittadini italiani che risiedono in permanenza all'estero votino in Italia? Non si corre il rischio che il loro voto abbia doppio valore: all'estero e qui da noi?
Certo, finchè i risultati sono questi, VA BENE COSI'!
PPS: quanto ci sono costati gli exit poll? Non sarebbe il caso di abolirli, data la loro evidente dimostrata fallibilità, oltre che la loro sostanziale inutilità?
Chi li vuole, se li paghi!!

roberto sega 12.04.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
forse si tratta di OT (credo significhi “fuori tema), ma lo voglio esprimere lo stesso:
il recente “bon mot” di Berlusconi (consentitemi di non chiamarlo “onorevole”, termine che non gli si addice) mi ha offeso, ma non più di tanto, considerato che ormai da anni, con toni denigratori, mi sta definendo “komunista”, mi dice che sono fesso perché pago le tasse, ed ultimamente mi ha detto che la mia esistenza, per l’Italia, è stata solo una palla al piede...
Quello che più mi ha scandalizzato, invece, sono stati i calorosi applausi che quella platea ha tributato a quella triste volgarità gratuita.
Un pubblico attento, serio e dignitoso avrebbe accolto quelle parole con un silenzio di gelo, e non l’avrebbe accettata nemmeno quale semplice ironia.
Quegli spettatori plaudenti hanno dimostrato di essere un’accolita di bottegai, magliari, osti e pizzicaroli, sicuramente selezionati fra i più convinti forzitalioti, e Berlusconi ha dimostrato di trovarsi bene al loro cospetto, avendone lo stesso spessore morale e lo stesso livello culturale.
Spero che qualche adepto di Berlusconi - numerosi su questo blog - vorrà replicare.
Cordiali saluti.
Roberto Sega


Roberto Sega 05.04.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

PRODI parla dei furbetti del quartierino, allora vi pongo una domanda. Beppe Grillo è un bugiardo, uno che getta calunnie e menzognie su Tronchetti Provera? Rispondetevi. Se è così allora Prodi è meglio di berlusconi ma se Grillo avesse ragione su Tronchetti Provera allora
spiegatemi che diferenza c'è tra votare Prodi o Berlusconi visto che Tronchetti Provera giusto per citare lo scqualo più grosso stà con Prodi. Ha dimenticavo ci stà anche quel santo di Andreotti. Ragionate con la vostra testa non andate a votare.

pietro paolo corona 30.03.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRODI parla dei furbetti del quartierino, allora vi pongo una domanda. Beppe Grillo è un bugiardo, uno che getta calunnie e menzognie su Tronchetti Provera? Rispondetevi. Se è così allora Prodi è meglio di berlusconi ma se Grillo avesse ragione su Tronchetti Provera allora
spiegatemi che diferenza c'è tra votare Prodi o Berlusconi visto che Tronchetti Provera giusto per citare lo scqualo più grosso stà con Prodi. Ha dimenticavo ci stà anche quel santo di Andreotti. Ragionate con la vostra testa non andate a votare.

pietro paolo corona 30.03.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

è ora di finirla con le solite stronzate chi stà a siinistra è buono e giusto. Mi sembra di essere nel medioevo Andreotti viene considerato da molti un mafioso ma stà col centrosinistra e quindi molti politici e alcuna stampa a cambiato improvisamente oppinione. L'america dai tempi del vietnam è stata considerata una guerrafondaia ma come per le crociate nel medioevo durante la guerra contro Milosevic era cosa buona e giusta attaccare uno stat sovrano (in italia guarda caso ad appoggiare quella guerra cera il governo di centrosinistra. Dicono che questo governo lecca il culo agli americani può essere vero, ma non mi pare che ai tempi di Prodi e dalema vedi CERMIS BALCANI le cose erano diverse.molto probabilmente ci sarà una guerra contro lIran e noi ci saremo chiunque vinca. La dfiferenza e che se vince berlusconi diventerà un altro Iraq se vince prodi come è accaduto con la serbia e cosa buona e giusta. SVEGLIATEVI COGL…. FATE UNA COSA GIUSTA NON VOTATE

pietro paolo corona 30.03.06 19:44| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di politici puliti o meno, vorrei chiedervi se qualcuno sa qualcosa sul dipendente Claudio Scajola. mi sono giunte all'orecchio voci, ma non c'è niente di sicuro. Inoltre si può sapere se anche sotto le case degli altri politici c'è la polizia di stato (pagata da noi) a fare le veci della guardia del corpo privata? Che la guardia del corpo se la paghino di tasca loro!

cristina novello 26.03.06 21:14| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti io sono una dipendente di un ente pubblico, come tutti sapete durante tutta questa lunga campagna elettorale il nostro governo si è tanto vantato di aver aumentato i salari e di aver rinnovato tutti i contratti di lavoro,così sembrava anche a noi, tanto che qualche giorno fà abbiamo fatto una riunione per approvare il rinnovo del contratto scaduto 2 anni fà. da due giorni ci è stato comunicato che gli arretrati che ci spettano dopo 2 anni sono troppi quindi non c'è la copertura per pagarli. il danno oltre alla beffa quindi. non solo abiamo cmapato fin'ora senza alcun efettivo aumento ma dopo esserci impegnati ad accettare un rinnovo contrattuale che ci avrebbe fetto prendere un leggero sospiro non ci sono i fondi. i miei complimenti al governo attuale! e ci dovremmo preoccupare se vanno a governo quelli dell'opposizione? peggio di così possono davvero farlo?

claudia carati 25.03.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Che ne dite di riuscire a raccogliere tante firme per poter indire un referendum per modificare le norme relative alle cariche in parlamento ed alle altre fondamentali cariche statali?

Modifiche da apportare:
- IMPOSSIBILITA' della CANDIDATURA di persone definitivamente condannate o semplicemente condannate in primo grado (almeno fino al proscoglimento dall'accusa e quindi dopo un bel po di tempo)
- SOSPENSIONE dalla carica (e quindi di ogni diritto derivante dalla stessa) delle che vengono condannate in primo grado o superiore (non semplicemente inquisite)
- REVOCA dalla carica per le persone definitivamente condannate con decadenza in automatico di tutte i diritti derivanti dalla stessa (pensioni, auto, scorta, ecc..)
- in aggiunta alla precedente in caso di reati relativi o annessi in qualsimodo alle funzioni ricoperte, una bella sanzione pecuniaria che comprenda tutti i vantaggi economici personali ed indiretti (famigliari, amici, ecc..)percepiti in capo alla funzione stessa, e tutto questo X 2.

Così potremmo raggiungere almeno 2 obiettivi:
1) pulizia dalle "mele marce"
2) ipotesi di riduzione delle tendenze al malpotere
3) recupero delle somme ingiustamente percepite e recupero per danni morali alla fiducia del cittadino.

Del resto io sono convinto che un politico, per quanto tale, se ha la "VERA" Voglia di organizzare e migliorare la società lo dovrebbe fare con uno spirito di "VOLONTARIATO" (e quindi gratuitamente) e che il cittadino, per un giusto senso di gratitudine GLI CONCEDE UN GIUSTO RICONOSCIMENTO economico personale.

Dario Furlani 24.03.06 08:39| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna che ci sei beppe...
hai solo ragione.. ...il tuo blog è meraviglioso...
vanno esposti in piazza chi ha colpe e chi ha meriti...

non solo la gente deve sapere quale pregiudicato votare, ma è anche fondamentale poter eleggere persone capaci e competenti....
per fortuna manca poco al 9 aprile..

stefano biondi 23.03.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Forse può aiutare questo:
http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/candidati.html

Marco Pigliapoco 22.03.06 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Le liste elettorali sono ormai pronte da settimane, eppure sono alla continua ricerca dela lista di pregiudicati "in corso di elezione"... Beppe, quando li pubblichi?

Massimo Di Diego 22.03.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

MILLE LEGGI, NESSUN CONTROLLO!

Italia: terra di santi, poeti, navigatori, ma anche di incorreggibili contravventori!
Siamo la nazione che in Europa, numeri alla mano, ha il primato di leggi, codici e regolamenti.
Siamo il paese che per ogni cosa, per ogni fatto, per ogni azione ha un ordinamento ad hoc! E forse per sì tanta munifica giurisprudenza, siamo anche tra i più "fuorilegge" del vecchio continente.
Siamo talmente oberati di adempimenti, obblighi e coercizioni che i nostri anticorpi hanno sviluppato nel corso degli anni le giuste difese per sopravvivere nella giungla di leggi e leggine, preservandoci dal contrarre sanzioni amministrative e penali (alias, farla franca senza pagare multe o finire in galera).
L'infrazione è la regola, l'assioma - radicatosi anche nella mente del cittadino più onesto ed integerrimo - secondo il quale rispettare le leggi non conviene! Chi lo fa è un ingenuo, chi non le rispetta, un furbo!

Mille e mille regole… mille volte disattese, eluse, raggirate, grazie, anche, a quei meccanismi di furbizia legislativa intrinseci alle stesse direttive!
E allora, per far sì che le disposizioni vigenti vengano rispettate, giù a fabbricarne di nuove, perché si pensa - illusione, dolce chimera sei tu! - ne occorrano sempre delle altre e delle altre ancora per sancire quelle vecchie! Così alla maniera dell'aumento delle tasse - che non produce un incremento delle entrate, ma un calo del gettito nelle casse dello stato - idem per le leggi: più norme, meno trasparenza, meno giustizia!

Siamo il paese del bengodi, dove fatta la legge, trovato l'inganno!
L'Italia di quelli che superano gli ingorghi stradali sorpassando sulla corsia d'emergenza e di quelli che non ne hanno il fegato, ma gli piacerebbe tanto farlo e domani, chissà…
L'Italia di quelli che non pagano le tasse perché, a conti fatti, conviene aspettare il prossimo condono e di quelli che non hanno il coraggio di evadere e...

continua su http://www.rinoscribano.it

Rino Scribano 16.03.06 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato nel curriculum di R. Prodi (dolci approdi !!!) disponibile sul sito dell'UE all' elenco delle sue pubblicazioni due interessantissimi titoli :
entrambe aventi come soggetto la crisi dell Italia e della sua Industria
il primo del 1978 per l'editore F. Angeli di Milano
il secondo del 1991 per l'ed. Il Mulino di Bologna

E nel 2006, si sta ancora a dare ascolto a gente simile !!!

Una volta venivano chiamavati boiardi di stato, non professori. Questi si, che come categoria, devono veramente sentirsi umiliati di avere un collega di questa fatta

Antonino

Antonino Trunfio 15.03.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo una novità introdotta dalla legge elettorale che, come cittadino, mi preoccupa moltissimo. Ancor di più mi inquieta che nessun giornale, a quanto ho visto, ne segnala i rischi.

La novità di cui parlo è che gli scrutatori non saranno più - come è sempre avvenuto - estratti a sorte , bensì "nominati" dalle "commissioni elettorali comunali". La ragione della modifica – stando alle dichiarazioni di Forza Italia – è evitare i “soliti brogli della sinistra”…

Ebbene, la maggioranza dei Comuni italiani è controllata dall’Unione. Tuttavia, il Polo sta investendo risorse economiche ed organizzative ingenti al fine di spingere propri fedelissimi ad iscriversi alle liste degli scrutatori. Nel frattempo, ha reclutato un vero e proprio esercito di rappresentanti di lista pronto a vigilare sulle operazioni che si svolgono nei seggi "targati" Unione.

Quanto affermo è testimoniato chiaramente da comunicati come quello, raggiungibile dal link http://www.isabellabertolini.it/upload/pdf/1133188612_EL6.pdf , distribuito da Forza Italia ai propri iscritti in Emilia Romagna.
Quanto ai rappresentanti di lista, il Corriere della Sera del 9 marzo 2006 a pag. 5 riportava che Forza Italia ne ha già reclutati 121.000.

E così, le elezioni politiche 2006 non saranno più affidate a comuni cittadini, bensì ad un esercito di sostenitori di Forza Italia promossi al ruolo di scrutatori. Non c’è dubbio che un simile schieramento di forze impedirà qualunque broglio della sinistra nei seggi targati "Unione". Ma cosa accadrà nei seggi di area “polista”? L’Unione riuscirà ad esercitare, tramite i propri rappresentanti di lista, un controllo sufficiente su tali seggi?

marcello musti 13.03.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
sono stupito per l'ennesima volta dal teatrino politico che assistiamo in questi giorni. Incredibile!!! Un presidente del Consiglio di un grande Paese, quale l'Italia, il quale non riesce a tener testa ad una giornalista che sapientemente fa il suo lavoro. Un Presidente che si vanta di aver mediato grandi problemi di politica internazionale, non riesce ad essere scaltro quanto basta per affrontare un contraddittorio sostenuto, pungente,fastidioso ma che si discosta intelligentemente dal solito monologo che si assiste da Bruno Vespa o da Mentana;un Presidente che fugge dinnanzi al pericolo di chi non ci sta al racconto preconfezionato e pronto; un Presidente che minaccia la giornalista di abbandonare la trasmissione se non gli fa raccontare la storiella preconfezionata; un Presidente che alza la voce per incutere non so cosa; infine un Presidente che esce "sbattendo la porta" e dicendo alla giornalista di provare un pò di vergogna. Vergogna per cosa? Per aver fatto il suo lavoro? Mandiamoli a casa.

Davide Madonnini 12.03.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI VEDERE LA LISTA DELLE PERSONE CANDIDATE ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE CON PRECEDENTI PENALI

MASSIMO MONTAUTI 12.03.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non criminalizzo i tanti cittadini, che nel 2001 votarono Cdl, sommersi dalla fantasmagorica chiacchiera di Berlusconi.
Ora no!
In questi cinque anni tutti hanno constatato quante nefandezze siano state fatte da questo "signore":
a-1-esaltare l'illegalità (i condoni), trasformando il nostro Paese da culla del diritto in culla dell'illegalità istituzionalizzata;
2-depenalizzare i tanti reati contabili e fiscali, che sono socialmente i più odiosi, perché rappresentano l'arroganza del ricco e, perciò, ovunque penalmente sanzionati;
3-battersi con convinzione, perché non fosse approvata alcuna forma di liberalità (indulto o amnistia), nei riguardi dei detenuti, ma avete votato la legge ( l'ennesima!), che inibisce al P.M .di ricorrere in appello se il 1° giudizio é favorevole all'imputato ( vedi Berlusconi, Previti, Dell'Utri ed altri loro sodali), garantendo loro l'immunità!
4-sostenere e difendere chi ha corrotto un giudice, per avere la sentenza favorevole, mortificando, così, il principio "principe" dello Stato di diritto "lex erga omnes", che, nato con la "Magna Charta", ha sempre distinto uno Stato civile, facendo regredire il nostro tra quelli ove la giustizia é censitaria;
5- concretizzare l'improvvida iniziativa di fine legislatura scorsa del centro-sinistra di destrutturazione dello Stato unitario, immemori delle tante fatiche e del tanto sangue versato dai nostri lontani predecessori, astratti dalla realtà geo-politico-culturale , che si muove, invece, verso l'esaltazione dell'integrazione europea, anziché il localismo;
6-formulare una riforma scolastica, che ha umiliato la scuola pubblica messa in competizione con il titolificio delle private, svilito i contenuti disciplinari attraverso la precarietà della loro continuità, condizionata, sciaguratamente, al gradimento dell'utenza (opzioni!), degradando, così, il SAPERE, che é un bene umano assoluto, poiché ispira e guida il nostro agire, alla stregua di una qualsiasi merce ( patate, fagioli

emilio d'ambrosio 10.03.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
NON HO COMMENTI DA FARE....PER ADESSO.

COME AVEVI GIA' ANNUNCIATO CHE AVRESTI FATTO....,
VORREI SAPERE QUALI SONO I POLITICI CONDANNATI ORA ISCRITTI SULLE PROSSIME LISTE ELETTORALI.

HAI GIA' AVUTO MODO DI CONTROLLARE?
GRAZIE


ANDREA LAZZERI 10.03.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Cittadino/elettore, che, speranzoso, ha votato la Cdl nel 2001,
rifletta sulla realtà prodotta da questa maggioranza!
Si osservi intorno e con onestà veda tutte le vergogne di Berlusca e soci!
Dall'altro lato non vi sono persone perfette, ma hanno più rispetto per le regole, più attenzione per i bisogni della collettività e non varate leggi per tutelare interessi economici e penali personali, facendo strame dello stato di diritto!
Rivotare la Cdl è un atto di masochismo! Meglio amputarsi la mano!
A meno che non sia nel piccolo gruppo dei beneficiati da questo governo e abbia smarrito il senso dell'orgoglio nazionale, tanto umiliato dalle pulcenellate di Berlusconi, che va in giro a produrre volgarità gestuali e verbali!
Saluti da un cittadino, che più volte è stato ingiuriato all'estero per la dirigenza politica del suo Paese.
Ridiamoci le condizioni di un Paese normale e, soprattutto, ridiamo la speranza nel domani ai nostri figli!
Buona riflessione!

emilio d'ambrosio 10.03.06 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' Incredibile che queste persone abbiano accesso al parlamento senza che gli elettori possano farci nulla, Cacciamoli!!

Simone Savergnini 09.03.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

è stato giusto l intervento dei carabinieri sul marrocchino, che è una di quelle persone che viene in italia per vivere sulla droga e sulla prostituzione ed inoltre che incute paura alla gente onesta che lavora. dalla mia affermazione sembrerò razzista, ma non è cosi solo non trovo giusto come vengono trattate le persone oneste e l incapacità delle autorità di fronteggiare il problema, basterebbe semplicemente rimandarli al loro paese(nei reati non gravi).detto questo vorrei risolvere il problema alla fonte ovvero non facendoli entrare come hanno dimostrato i fatti che fin ora la maggior parte degli immigrati non ha fatto niente di buono...anzi

pietro del giglio 08.03.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
Oggi 08\03\06 ho letto un articolo del Corriere della Sera , molto piccolo e molto laterale, il quale riportava la sentenza del processo per diffamazzione, intentato dal portatore Nano o azienda di famiglia (non era riportato il querelante) contro Marco Travaglio, per il libro " L'Odore dei Soldi".
Bene l'accusa di diffamazione non aveva fondamento secondo il giudice (sicuramente comunista!!!).
Trovo scandaloso , sapendo che il libro avanza dubbi su le fortune di queste persone, non se ne parli su i giornali o in tv, trattandosi di soggetti che occupano alte cariche istituzionali.
La solita Italia! Poi ci lamentiamo se in Europa ci ridono in faccia, di sicuro loro avranno avuto la possibilità di leggere un articolo un po piu grosso.
Posso avere un tuo commento?


manuelo moos 08.03.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con Elia, credo che sia incostituzionale l'attuale legge elettorale in vigore, in quanto non si possono più eleggere direttamente i propri rappresentanti ma solo il partito per cui non pui far valere il tuo diritto di preferenza che dovrebbe essere per la persona oltre che per il partito.
Ti chiedo, come si fà a non dare la propria preferenza ad un candidato in lista che non ti aggrada (magari un inquisito) pur volendo dare la preferenza alla lista stessa?
Non è incostituzionale che già prima delle elezioni si sà la gran parte della composizione del parlamento? Che democrazia elettiva è questa?
Tutti parlano della leggittimazione che deve venire dal popolo, ma questo non è un esproprio della democrazia?
Speriamo che sia la prima e l'ultima volta che si utilizza questo sistema vergognoso di voto.
Cordiali saluti.
Salvatore (VI)

Salvatore Simonetti 08.03.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi hai letto nel pensiero perchè è quello che ho sempre sostenuto io, perchè per accedere ai concorsi pubblici viene richiesto il certificato dei carichi pendenti, per cui se un soggetto ha subito condanne o ha dei procedimenti penali in corso, non può partecipare ai concorsi pubblici. mentre per essere candidato al Parlamento Italiano, quindi essere il rappresentante del popolo italiano, non è prevista alcuna limitazione in tal senso?
Tale discriminazione è palesemente illegittima ancorchè incostituzionale.
Barbara L.

Barbara L. 07.03.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Forse me la sono persa, ma non ho visto la continuazione di questa splendida iniziativa.
A quando la pubblicazione dei nomi di partiti senza fedine penali sporche?
Grazie per tutto e buona vita.

sergio mauri 07.03.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Alessandro, non ti dico che tu non abbia ragione, neanche il contrario. In futuro però, evita di pubblicare opinioni personali che non interessano a nessuno in quanto prive di ogni anche minima citazione a fatti o misfatti realmente accaduti. Cerchiamo di non fare gli stessi errori di molti politici, sia di destra che di sinistra, usando un linguaggio qualunquistico e gratuito, con il quale fanno esclusivamente i loro interessi. Non è questo (a mio parere) l'obiettivo dei soci del club BEPPE GRILLO, altrimenti ci confonderemo con i politici attuali e, per l'amor del cielo.....c'è ne sono tanti che neanche una guerra potrebbe eliminarli.
Giovanni Soloperto

Giovanni Soloperto 07.03.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro PEPPE + che un commento vorrei fare una PROPOSTA!.Parto da una stupenda idea del presidente del consiglio S.B.che volle proporre a tutti gli italiani un CONTRATTO! Credo sia giunto il momento di PERFEZIONARLO?. Affinchè un contratto abbia validità occorre una firma per accettazione. E quì scatta la proposta!perchè non inviamo, con Raccomandata RR ,una copia del contratto a BERLUSCONI firmato da ognuno di noi per accettazione? .Successivamente essendo venuto meno l'oggetto dell'intesa "LA REALIZZAZIONE DEI CINQUE PUNTI DEL PROGRAMMA" si può richiedere l'applicazione della sanzione da lui stesso definita e cioè: NON RICANDIDARSI!!!! La non ottemperanza farebbe scattare una richiesta di iddennizzo per ognuno dei firmatari. Un modo ONESTO di ridistribuire il "CAPITALE". Credo che sotto l'aspetto legale non faccia una grinza questa proposta ma ti sarei molto grato se mi facessi conoscere il tuo punto di vista .Potrebbe essere una stupenda iniziativa popolare per castigare il PREMIER con le sue stessa armi. TI ASPETTO PEPPE e ti abbraccio affettuosamente. Mario

MARIO MILANO 06.03.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro PEPPE + che un commento vorrei fare una PROPOSTA!.Parto da una stupenda idea del presidente del consiglio S.B.che volle proporre a tutti gli italiani un CONTRATTO! Credo sia giunto il momento di PERFEZIONARLO?. Affinchè un contratto abbia validità occorre una firma per accettazione. E quì scatta la proposta!perchè non inviamo, con Raccomandata RR ,una copia del contratto a BERLUSCONI firmato da ognuno di noi per accettazione? .Successivamente essendo venuto meno l'oggetto dell'intesa "LA REALIZZAZIONE DEI CINQUE PUNTI DEL PROGRAMMA" si può richiedere l'applicazione della sanzione da lui stesso definita e cioè: NON RICANDIDARSI!!!! La non ottemperanza farebbe scattare una richiesta di iddennizzo per ognuno dei firmatari. Un modo ONESTO di ridistribuire il "CAPITALE". Credo che sotto l'aspetto legale non faccia una grinza questa proposta ma ti sarei molto grato se mi facessi conoscere il tuo punto di vista .Potrebbe essere una stupenda iniziativa popolare per castigare il PREMIER con le sue stessa armi. TI ASPETTO PEPPE e ti abbraccio affettuosamente. Mario

MARIO MILANO 06.03.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di consiglieri comunali e di impuniti, qualcuno ha notizie dei dipendenti del comune di napoli a cui il loro superiore farciva la busta paga, compresa la propria, con compensi straordinari e contributi per decine di figli inesistenti ?? sarei proprio curioso di sapere che fine ha fatto il tutto ....mera curiosità.

g. borsarelli 06.03.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo. Tanto per cominciare sarebbe opportuno organizzare una raccolta di firme e creare un movimento di moralizzazione della politica che possa farsi portatore di questa proposta.

Giancarlo Baiano 06.03.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Casini, ricordo tanti anni fa un corsivo di fortebraccio sull'unità che per spiegare il vuoto in fisica si rifaceva alla fronte e allo sguardo di Casini. Tutti questi vuoti, in maniche di camicia, con le mani in tasca e la pancetta in fuori, in primi piani spudorati, avranno la meglio?
Antonio Plotino

Antonio Plotino 05.03.06 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Condivido e sottoscrivo fino all'ultima parola.

Marco Pederzoli 05.03.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tanto per te, Valentina, probabilmente hai sofferto così tanto nella tua vita che adesso guardi alle ingiustizie con compiacimento. Mi dispiace tanto, ma ti sbagli, non possono pagare gli altri per quelli che ti hanno fatto del male.
Ti ricordo anche che i diritti degli esseri vengono prima di ogni credo religioso.

Nicoletta Casarotto 05.03.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Sig. Grillo, Le scrivo per chiederle un parere su una cosa che, per me che ho 35 anni, esiste da sempre e non è mai stata regolamentata o commentata a dovere: il canone rai. La quota che si "deve" (se non la paghi ti arrivano raccomandate con scritto: - si ORDINA DI PAGARE...)pagare all' U.R.A.R. è un corrispettivo adeguato alla qualità dei servizi ricevuti, tipo programmi, films, cartoni animati, ecc. Premesso che se dovesse essere adeguato alla qualità dei servizi ricevuti dovrebbe essere calato molto il prezzo negli ultimi 35 anni invece che esponenzialmente aumentato, perchè devo pagare e sorbirmi anche la pubblicità? tutte le volte che parte uno spot in pratica si affigge per una ventina di secondi un manifesto pubblicitario direttamente in casa mia, sulla parete del salotto alla vista mia e dei miei ospiti, chiaro, pulito e senza inquinamento di altri messaggi pubblicitari e questo moltiplicato per tutti gli spot che, quando guardiamo la televisione, ci tocca ingurgitare avendo pagato per vedere programmi e non reclame. Ho provato a fare un paragone con i prezzi della pubblica affissione comunale a Firenze ed ho creato, ritengo con una generosa (nei confronti della rai) approssimazione una tariffa per "affissione domestica" (ho soltanto raddoppiato quella pubblica, mi sono tenuto stretto, visto che la tv ce l' hanno tutti e quindi raggiungi lo stesso numero di persone, forse di più e, come già scritto, in maniera nettamente più efficace) e l' ho applicata ad una media annuale di ore di soli spot trasmessi...inutile dire che la cifra che dovremmo a mio avviso ricevere supera di molto quella che si paga. Ho chiesto ad un amico avvocato se si potesse in qualche modo agire per richiedere una cosa del genere ma lui ha iniziato la risposta con -"mah...sai, bisognerebbe vedere se...".
"Lei che è un comico", cosa ne pensa?
La ringrazio comunque, anche se non avrà il tempo o la voglia di rispondere. Con sincera stima, Alfredo Cappelli - Firenze

alfredo cappelli 05.03.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Società civile, lancio un grande appello a tutto il popolo italiano per far nascere una Legge di Iniziativa Popolare ferrea, da scrivere in modo chiara e ad interpretazione inequivocabile che stabilisca le condizioni di INELEGGIBILITA' di candidati di partito politico per il Parlamento e Governo Centrale e Locale.

Espongo sinteticamente i punti che andrebbero tradotti in articoli ed inseriti nella Legge Costituzionale Nazionale come di seguito illustrata in esempio.

DIVIETO ASSOLUTO DI ELEGGIBILITA'IN UN PARTITO POLITICO PER IL PARLAMENTO E IL GOVERNO CENTRALE E LOCALE A PERSONE:

1) CHE SONO STATE CONDANNATE CON SENTENZA DEFINITIVA PER REATI NON COLPOSI E ANCHE A CHI SI TROVA SOTTO INDAGINE O SOTTO PROCESSO PER REATI NON COLPOSI;

2) CHE SONO STATE ASSOLTE CON SENTENZA DUBITATIVA O PER PRESCRIZIONE PER REATI NON COLPOSI;

3) CHE SONO STATE DICHIARATE FALLITE, PROTESTATE E INTERDETTE DA UN PUBBLICO UFFICIO;

4) CHE SI TROVINO IN SITUAZIONE DI CONFLITTO DI INTERESSI;

5) CHE SVOLGONO ALTRI IMPIEGHI PUBBLICI E PRIVATI OLTRE A QUELLO DI PARLAMENTARE.(Non si può rappresentare adeguatamente un popolo se si svolgono due o più lavori insieme, come usano fare per esempio alcuni degli avvocati-deputati in Parlamento del partito di Forza Italia;

6) CHE ABBIANO GIA'AVUTO IL MANDATO DI PARLAMENTARE, MINISTRO, PREMIER E I VICE PER 2 LEGISLATURE;

- L'abolizione dell'immunità parlamentare (auotorizzazione a procedere per indagare, arrestare e giudicare un politico sospettato di reato), perchè la Legge deve essere uguale per tutti;

- riduzione dello stipendio parlamentare portandolo a livelli più onesti, e senza rimborsi vari. Per esempio io proporrei 6 mila euro per un Parlamentare, 8 mila per un Ministro e 10 mila per il Premier).

Detto questo, vorrei conoscere un vostro commento su quanto argomentato e che ne parliate anche in giro con la gente comune e anche con i giornalisti di tutti i Mass-Media.
Grande stima a Di Pietro e Grillo.

LEGGETE PROPOSTA 05.03.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo , anche se è risaputo che in Italia non c’è limite al peggio, forse con l’ultima riforma del sistema elettorale abbiamo toccato il fondo in merito alla reiterata violazione della mancanza di una vera prassi di democrazia elettiva.
Questa è l’ennesima dimostrazione che nel nostro bel paese vige da alcuni decenni un sistema pseudo democratico, governato da un sistema oligarchico, prevalentemente composto dai capi delle segreterie dei partiti e dai poteri forti che tramite l’apparato impongono nel territorio nazionale candidature di loro gradimento snobbando di fatto la facoltà di scelta democratica del cittadino elettore, non mi stancherò mai di asserire che in Italia si è magistralmente instaurata una dittatura Oligarco-Democratica.
Il cittadino è stato espropriato del diritto inalienabile di decidere sulla composizione nominale dei membri della Camera e del Senato.
In riferimento alla prossima tornata elettorale del 9 e 10 Aprile l’arroganza dei capi partito ha raggiunto l’acme della antidemocraticità poiché in quasi tutti i collegi elettorali hanno imposto i loro galoppini catapultandoli nelle varie realtà territoriali snobbando di fatto l’elettorato autoctono, nel silenzio assordante della stragrande maggioranza delle segreterie locali, che come da copione attenderanno fiduciose di poter raccogliere a carponi le briciole ed eventuali rimasugli che potrebbero essere disponibili a valle della mirata ridistribuzione dei pani e dei pesci forniti con oculatezza dai capi partito .
E’ patetico che alcuni partiti all’interno delle coalizioni minaccino proteste o mancanza di collaborazione poiché essendo essi stessi parte integrante del sistema sono perfettamente consapevoli che in caso di protesta verrebbero spazzati via e sostituiti nel giro di 24 ore da altrettanti scalpitanti galoppini in cerca di un posto al sole nel variegato e ben retribuito scacchiere politico.
Sono consapevole che sarà molto complesso incrinare ed

elia sciacca 05.03.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Fanno parte di quelle "mele marce" di cui parlavo prima e ho paura che di gente che prende "lucciole per lanterne" o che vedono gli "asini volare" ce ne siano proprio tante ma tante.Basta guardare la DC quanto sia campata con la menzogna...

Ilvano Bisconti 05.03.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Le mele marce nel cesto ci sono sempre,ma normalmente quando si trovano si buttano nella spazzatura,e questo dovrebbe fare l'ARMA per mantenere ALTO il SUO ONORE.Quello che hanno fatto quelle tre mele MARCE e BACATE non ci sono parole,anno infangato l'ARMA e chi la rappresenta onestamente e con coraggio tutti i giorni dell'anno - Mentre per l'altra specie di "mela" che le "altre mele" lo anno fatto pure vicepresidente,nessuno gli attappa quella fogna di bocca? Fossi io un mussulmano andrei di persona a mettergli una bomba in bocca e una nel C..o.E' una vergognia per l'ITALIA e per gli ITALIANI ONESTIIIIIIIIIIIIII.... BEPPE strilla più forte che puoi perchè penso che gli ITALIANI VERI e ONESTI stanno tutti dalla tua parte come PENSIERO...Fai una bella campagna per svegliare quella gente che crede alle "lucciole per lanterne" e che il 9 e 10 aprile mandassero a casa tutte quelle "brave persone inquisite"...Perchè io mi vergogno di essere e di farmi rappresentare da "quste persone" se le vogliamo chiamare persone....

Ilvano Bisconti 05.03.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il tuo spettacolo in DVD, parlavi di un nuovo modo di telefonare con SKYPE, incuriosita sono andata su sito in internet, ho scaricato il programma e ho acquistato un credito di 10 euro, funziona benissimo, ho il fidanzato in Germania e sicuramente ora potrò chiamarlo come e quando voglio senza problemi di costo, grazie tante, per fortuna ci sei tu che ci illumini!!!!!!
Adesso devo solo scoprire dove comprare il cordless.

NICOLETTA RE 05.03.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casini e quasi tutto il suo partito sono la incarnazione della ipocrisia;chi non vota per loro rischia la scomunica e di andare all'inferno.Il suo perbenismo di facciata è rivoltante e talmente evidente che solo qualche miope non se ne accorgerebbe.Mastella dall'altra parte non è da meno ma in modo più spontaneo e paesano -folcloristico.Sono le schegge della vecchia Dc dure a morire.

alessandro bartolini 05.03.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DISGREGAZIONE E LA CRISI POLITICA IN ITALIA


L’escalation di violenza, di tensioni e il caos che vi regna come contorno, obbliga la gente a schierarsi alla cieca con un gruppo politico che comunque non dimostra garanzie di nessun tipo e in un clima inverosimile e senza precedenti.


La divisione inizia con i veleni che ci sono tra gli stessi schieramenti che oltrepassano la linea della politica fatta di dialogo, di lucidità e ponderazione e vanno oltre dove si può benissimo immaginare.


Il popolo che in democrazia dovrebbe essere sovrano, al posto di ricevere stabilità e sicurezza economica e sociale si trova spiazzato e impreparato a dovere scegliere tra un tremendo mal di denti e una colica addominale.


E’ difficile scegliere tra due forti dolori, ma questa oggi è l’Italia. Sicuramente io eviterei la colica addominale che sebbene con modi garbati procura il BUSHDIPENDENTE Silvio Berlusconi con il mare di discriminazioni e di iniquità.


Da quello che anche io ho constatato ho il sospetto che se esistesse il premio di MISTER IPOCRISIA il nostro BUSHDIPENDENTE vincerebbe il PRIMO PREMIO.


A questo punto già da ora ce lo potremmo immaginare con una statuetta in premio raffigurante un PINOCCHIO con le gambe corte come le bugie che racconta al Popolo Italiano ma poiché appunto, le bugie hanno le gambe corte non dovrebbero durare più di questa già quasi passata legislatura.


Poi speriamo che si verifichi: via il dente, via il dolore. Saluto cordialmente solo chi vuole il bene dell’Italia. Esprimo tutta la mia solidarietà e comprensione alla vittime del crimine Signora Giovanna Nigris con sito web: http://www.mobbing-sisu.com . Segue sotto al punto –2.

Giacomo Montana 05.03.06 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2) So bene che parecchia gente fa finta di non sapere delle torture ancora in corso, ma state tranquilli amici, so di averne tanti a cominciare dai miei ex iscritti al sindacato che rappresentavo come dirigente per la Lombardia, Dio esiste e qualcuno delle serpi che hanno rovinato la signora Nigris dipendente della Pubblica Amministrazione credo che se ne sia già accorto.


L’indifferenza e la freddezza ai danni di una vittima del crimine, dovrebbe fare ricordare ogni tanto un proverbio: “CIO’ CHE A TE NON PIACE AD ALTRI NON FARE” Un domani potremmo essere proprio noi a non essere ascoltati nel momento del bisogno, chi può dirlo che non sia proprio così?.


Anche io ringrazio di cuore (come ha fatto la signora Nigris) tutti i numerosissimi lettori che hanno inviato la petizione firmata alla stessa torturata signora. Riconosco che in Italia c’è anche tanta bella gente con un’anima indenne (anche questo devono saperlo tutti!) dal marciume politico in cui ci troviamo a nuotare. FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 05.03.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Casini è l'esempio lampante del:
predica bene e razzola male.
La parola vergogna gli rimbalza, overo su di lui non ha effetto ma la usa sugli altri,
i suoui manifesti lo ritraggonono con una espressione mite,timida sebra un bambino che fa OHHHH.
Sara che anche io sono di Bologna e vorrei mandarlo a sbadilare della M...a insieme al suo fido scudiero Giovanardi

stefano zanardi 05.03.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Fanno bene a pestarli quei marocchini di merda e mi meraviglio che cia siano ancora persone nel 2006 che la pensino diversamente!!! Parlane alle mamme di quei ragazzi che sono morti a causa di questi delinquenti arabi di merda!!! E la chiesa? Colei che ammazzato più di Hitler nei campi di concentramento.. la difendi quegli sceicchi assassini travestiti da preti che predicano amore e perdono e che intanto fanno avance (e non solo) ai ragazzini... che vergogna!!! Pregate e credete in Dio che vi dà da mangiare non bisogna credere in qualcosa per andare avanti vuol dire non avere palle!!!!

valentina ranocchia 05.03.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTERA APERTA, SENZA FRONTIERE, A TUTTI I CITTADINI ONESTI

Se ci si facesse una graduatoria relativamente a tutti i personaggi politici italiani sull'ingordigia politica, sugli obiettivi più negativi ai danni dei cittadini onesti cui può mirare un governo, sull'appoggio del tacito assenso con chi esercita il crimine, con conseguente accettazione della protezione dei criminali e rifiuto automatico di protezione delle vittime, Berlusconi ne uscirebbe il vincitore assoluto col massimo negativo dei voti.
A me mi sta facendo morire lentamente, tollerando a tutta forza che vengano protetti i criminali funzionari dirigenti dell'Amministrazione dell'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano che mi hanno fatto spezzare la salute anche dopo il contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio, come meglio spiegato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com
AL RIGUARDO, PERSINO DUE VITTORIE SCHIACCIANTI IN MIO FAVORE AVANTI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA LOMBARDIA NON SONO SERVITE A NULLA. SONO STATE CALPESTATE DAGLI STESSI DIRIGENTI FUNZIONARI AMMINISTRATIVI PER LUNGHISSIMI ANNI.
La violenza politica con la sua potenza devastatrice, lacera il tessuto sociale italiano, specialmente dove ci sono cittadini in buona fede, onesti e fiduciosi in un miglioramento politico anche per loro. Con questi uomini politici di ogni partito politico che abbiamo oggi votarli sarebbe come un suicidio economico elettorale e sociale persino per quanto attiene allo stato di diritto…CONTINUA SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE…(2)

Giovanna Nigris 05.03.06 07:44| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)… Le torture che mi sono state inflitte col contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio e i successivi abusi di potere relativi al boicottaggio dei miei diritti di legge e di contratto ne sono una prova lampante, basta leggere con un poco di pazienza anche le prove delle false attestazioni che mi state presentate ai miei danni esposte sul mio sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .
Dopo avere letto, capirete che la continua distruzione della salute che mi è stata causata, unitamente alla lenta distruzione dei sufficienti mezzi più elementari di sopravvivenza (economia devastata per le assenze dal servizio per lo stato di malattia, enormi spese sanitarie in oltre dieci anni per riuscire a farmi effettuare visite mediche specialistiche urgenti e potere acquistare farmaci prescritti a parziale e totale mio carico, esorbitanti interessi bancari per prestiti di danaro, eccetera).
Tutto questo in una donna alla quale si è fatta contagiare di tubercolosi sul posto di lavoro per la più assoluta mancanza dei più elementari mezzi di protezione suscita anche un senso di sconfitta, di disperazione e di esasperazione. Poi mi si chiede a chi darò il voto elettorale io, voi lettori se foste al mio posto, dopo avere constatato che sulla propria vicenda tutti i personaggi politici si nascondono e dopo avere capito molto bene la delinquenza politica che c’è, in Italia chi votereste?
E’ terribile vedere i miei sacrifici anche economici, le mie lotte e il mio lavoro fatto di enormi sacrifici persino da ammalata e disabile andare perduti e che le criminali perdite che mi sono state fatte subire, non danneggiano soltanto me ma anche la Costituzione italiana il cui garante dovrebbe essere il Presidente della Rapubblica Carlo Azzeglio Ciampi il quale anche dopo il mio invio di centinaia di petizioni firmate per la mia vicenda da cittadini esemplari non è ancora mai intervenuto.…. CONTINUA SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE…(

Giovanna Nigris 05.03.06 07:43| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)… Io non so voi cittadini come chiamereste un uomo PRESIDENTE DEL CONSIGLIO che fa accettare tutto questo se capitasse a chi legge. Ho il dovere morale di avvertire tutti gli ignari cittadini in buona fede che la peggiore discriminazione l’ho vista applicare proprio durante il mandato che ha ricevuto Berlusconi come capo del Governo
Credo che gli italiani abbiano l’ultima possibilità di salvezza recandosi alle urne ed impedire altre rovine e che Berlusconi recuperi consensi elettorali per provvido intervento del Presidente U.S.A. che vuole solo alleati a favore di ogni guerra che gli passa per la mente: ATTENZIONE: LORO SI AIUTANO E SI CONSIGLIANO PERCHE’ SI RASSOMIGLIANO! …Continua qui sotto appena è possibile.
HA RAGIONE PRODI CHE DESIDERA DAVVERO PROMUOVERE LO SVILUPPO DA BRAVA PERSONA CHE E’, DIFATTI HA DETTO: “BERLUSCONI E’ UN PERICOLO PER IL PAESE”. Mi piange il cuore doverlo ammettere anch’io, ma purtroppo mi è stato tragicamente provato anche ora che sono in ossigenoterapia quotidiana domiciliare.
BERLUSCONI che ha la leadership del nostro caro Paese, DOPO CHE E’ STATO INFORMATO DEI TRAGICI FATTI DI SERVIZIO CHE MI RIGUARDANO, MI HA DIMOSTRATO DURAMENTE DI NON AVERE UN CUORE UMANO, MA DI PIETRA. Egli pensa solo ad approfittare della sua carica politica e basta, pensando solo alla sua bottega.

PER LA MIA VICENDA INVECE, COL SILENZIO ASSENSO ACCONSENTE CHE CON L’USO DEI BOICOTTAGGI ILLECITI, MI SIA RIFIUTATO IL RISARCIMENTO DANNI ALLA MIA PERSONA RIDOTTA ANCHE SUL LASTRICO SENZA NEPPURE POTERMI CURARE CON RELATIVI FARMACI A SUFFICIENZA PERCHE’ DOVREI PAGARLI SENZA POSSIBILITA’ ECONOMICHE. E’ A QUESTO PUNTO CHE DAL POSTO DI LAVORO SONO STATA SPIETATAMENTE INDOTTA. FORZA SISU Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 05.03.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Lorenzo Roida sono daccordo con te sulla sottoscrizione mandiamo Beppe Grillo al confronto con Berlusconi spero che anche altri aderiscono all'iniziativa.

vincenzo vurchio 04.03.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia, nonostante contenga tanti difetti, resta, a distanza di 2500 anni, ancora la formula di governo, che richieda la partecipazione dei cittadini.
La partecipazione per essere efficace, però, richiede il coinvolgimento di ognuno nei problemi della collettività, prendere parte all’elaborazione delle soluzioni e controllare l’attuazione da parte delle istituzioni.
La funzione dei partiti dovrebbe essere di convogliare, coordinare e dare modalità espressiva compatibile col sistema alle volontà individuali!
La debolezza della formula “democrazia politica” è proprio nell’indolenza dei cittadini: se un partito o una coalizione è nelle mani di un soggetto animato da soli interessi personali e dei propri accoliti, allora il sistema è esposto gravissimi rischi.
La direzione politica è vitale per un qualsiasi Paese, perché da il “la” ad ogni attività, la ispira e la motiva idealmente.
Negli anni ’90, pur tra grandi problemi economici e finanziari (disoccupazione, un enorme debito pubblico ed una grande inflazione), si generò un enorme entusiasmo, perché c'era il sogno dell’integrazione monetaria (euro) e dell’allargamento dell’Europa.
Essi, però, sono stati tradotti con scarsa intelligenza (l’euro in Italia e la costituzione in Francia e Danimarca, mentre l’Inghilterra, coerente con il suo antieuropeismo, ha avversato tutto!).
Bisogna porsi dei sogni intorno a cui la collettività si coagula, si identifica e si evolve, altrimenti si vive nella stagnazione ideale e nella materialità più squallida!
Ai nostri figli non possiamo dare solo esempi di becero consumismo, ma dobbiamo dare valori
etici e ideali, che li guidino nella vita, sempre più difficile!
Saluti da un cittadino, che conserva, nonostante tutto, la speranza!

emilio d'ambrosio 04.03.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo ti piacerebbe andare tu in televisione al confronto col cavaliere? quanto mi piacerebbe vedervi. è dal 1994 che ci penso, da quando sabina guzzanti intuì il pensiero profondo di Silvio "italiani, sono pieno di debiti, le banche non mi fanno più credito, i giudici mi perseguitano. Io per risolvere questi problemi sono disposto a dirvi quello che volete".

Solo tu Beppe puoi rompere la spirale pubblicitaria/propagandistica del cavaliere e regalare al pubblico televisivo italiano una serata ricca di emozioni e risate, sicuramente indimenticabile e che farà esplodere ascolti e share.

Quanto vorresti essere pagato per una simile performance? io sono pronto ad aprire una sottoscrizione nazionale.

un saluto

lorenzo roida 04.03.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Siete Grandi.

A proposito degli inceneritori: ho visto recentemente una trasmissione su un canale germanico dove un ingegnere dipendente di un inceneritore di ultima gnerazione dichiarava - con imbarazzo - che per essere a norma non importava la quantità di fumi emessi dall'impianto ma la densità!!! In sostanza è sufficiente "diluire" i fumi.

Qui in svizzera si assiste a una caccia alle strghe contro i fumatori, che parte dal cantone Ticino e si diffonde oltr'Alpe. La fiera delle stupidità e dell'intolleranza. Fra l'altro si vogliono vietare le sigarette più forti: a me sembra soprattutto un metodo di fare fumare una quantità di sigarette maggiore, aumentatndo così gli introiti dell'erario.

Cordialmente

Dott. G. Zanolli

Gianluigi Zanolli 04.03.06 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono Roberto Marinaccio,ho 24 anni, studio teologia nella Diocesi di Gaeta, volontario Caritas e aderente all'Azione Cattolica. Ho appena finito di rivedere il filmato del pestaggio del marocchino da parte dei tre carabinieri e nel rivederlo a distanza di qualche giorno ho provato ancora un profondo senso di disgusto e sdegno verso quest'atto disumano e bestiale. Chi sbaglia è giusto che paghi secondo la legge, ma l'atto a cui abbiamo assistito non ha nulla a che vedere con il far rispettare la legge e la giustizia sociale e nemmeno con una presunta difesa personale (erano in tre armati contro uno nudo!!) Nessuno, nemmeno chi indossa una divisi, ha il diritto di pestare, annientare fisicamente e psicologocamente un essere umano, nemmeno gli animali all'interno di una stessa specie fanno questo!! I tre carabbinieri hanno fatto schifo e vanno espulsi dall'arma dei carabinieri, perchè l'hanno infangata, disonorata, non meritano di indossare quella divisa che altri carabinieri hanno onorato versando il proprio sangue per la difesa dell'essere umano.
Parlo da Cristiano,quell'atto vile è un peccato mortale, credo che ogni cristiano in quanto tale dovrebbe sentirsi male difronte a quelle immagini squallide. E chi giustifica quell'atto e raccoglie firme per difendere quei tre vigliacchi si rende partecipe di quel peccato.
Siamo in Quaresima...tra un pò ci sarà il triduo pasquale e quelli immagini hanno riportato al mio cuore le immagine di Gesù Cristo flaggellato e bastonato, si Gesù Cristo! Nel vangelo Gesù dice "ero carcerato e mi avete visitato" quindi si identifica con quelle persone che hanno profondamente sbagliato, anche con il marocchino, perchè "guai a chi tocca Caino", > (Genesi, 4,15) e i calci nel sedere li prenderà da Dio stesso!
San Giovanni Crisostomo, Vescovo e Padre della Chiesa in una delle sue omelie srive: "vuoi onorare il Corpo di Cristo?...onoralo nel corpo dei poveri".

Roberto Marinaccio 04.03.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono Roberto Marinaccio,ho 24 anni, studio teologia nella Diocesi di Gaeta, volontario Caritas e aderente all'Azione Cattolica. Ho appena finito di rivedere il filmato del pestaggio del marocchino da parte dei tre carabinieri e nel rivederlo a distanza di qualche giorno ho provato ancora un profondo senso di disgusto e sdegno verso quest'atto disumano e bestiale. Chi sbaglia è giusto che paghi secondo la legge, ma l'atto a cui abbiamo assistito non ha nulla a che vedere con il far rispettare la legge e la giustizia sociale e nemmeno con una presunta difesa personale (erano in tre armati contro uno nudo!!) Nessuno, nemmeno chi indossa una divisi, ha il diritto di pestare, annientare fisicamente e psicologocamente un essere umano, nemmeno gli animali all'interno di una stessa specie fanno questo!! I tre carabbinieri hanno fatto schifo e vanno espulsi dall'arma dei carabinieri, perchè l'hanno infangata, disonorata, non meritano di indossare quella divisa che altri carabinieri hanno onorato versando il proprio sangue per la difesa dell'essere umano.
Parlo da Cristiano,quell'atto vile è un peccato mortale, credo che ogni cristiano in quanto tale dovrebbe sentirsi male difronte a quelle immagini squallide. E chi giustifica quell'atto e raccoglie firme per difendere quei tre vigliacchi si rende partecipe di quel peccato.
Siamo in Quaresima...tra un pò ci sarà il triduo pasquale e quelli immagini hanno riportato al mio cuore le immagine di Gesù Cristo flaggellato e bastonato, si Gesù Cristo! Nel vangelo Gesù dice "ero carcerato e mi avete visitato" quindi si identifica con quelle persone che hanno profondamente sbagliato, anche con il marocchino, perchè "guai a chi tocca Caino", > (Genesi, 4,15) e i calci nel sedere li prenderà da Dio stesso!
San Giovanni Crisostomo, Vescovo e Padre della Chiesa in una delle sue omelie srive: "vuoi onorare il Corpo di Cristo?...onoralo nel corpo dei poveri".

Roberto Marinaccio 04.03.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti prego mettiti in lista....
ti vogliamo almeno Presidente della Repubblica.
Continua così, grazie "Grillo Parlante"

Cesarina Cerutti 04.03.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Rilevo dalla lettura di molti messaggi la volontà dei loro autori di non voler partecipare alla consultazione elettorale de 9 aprile, dimenticando, ovviamente, che
la DEMOCRAZIA politica si regge sulla PARTECIPAZIONE!
Boicottare le urne sarebbe la MORTE della democrazia, perchè ciò che la SOSTANZIA e la VITALIZZA è proprio l'espressione del VOTO, che è farsi carico dei problemi della propria comunità locale o nazionale!
Essa non è stata elargita da chi gestiva il potere per un atto di magnanimità sociale, ma gli è stata strappata dai nostri predecessori con lotte cruente e sofferenze psicologiche secolari, intraprese sia contro i tanti oppressori"stranieri", sia contro i tiranni "nostrani"!
Abbiamo il DOVERE di essere memori e degni di questi immensi sacrifici da LORO fatti, ripagandoli con la partecipazione al voto!
E' il primo ONERE CIVICO di solidarietà, mentre il secondo è PAGARE le TASSE, che è un'altra forma di partecipazione e di solidarietà!
Chiunque voglia fregiarsi della qualifica di CITTADINO deve onorare questi due OBBLIGHI SOCIALI, la loro inadempienza annulla qualsiasi organizzazione umana democratica!
Il voto, ovviamente, deve essere il frutto di un'attenta e prolungata riflessione sull'operato di chi ha gestito il POTERE politico, analizzando se la gestione è stata rivolta alla soluzione dei PROBLEMI della COLLETTIVITA o di quelli PERSONALI e dei propri SODALI.
Contestualizzando si deduce immediatamente che l'ATTUALE GESTIONE è stata TUTTA FINALIZZATA alla SOLUZIONE dei TANTI PROBLEMI personaliI
di OGNI NATURA (penale, fiscale e di arricchimento), tradendo la funzione della POLITICA, che è lo strumento inventato ( 500 A.C.) teso a recepire i problemi sociali e ad elaborare democraticamente, cioè con il concorso dei cittadini, le loro soluzioni più efficaci.
Al gestore politico spetta, dunque, la coordinazione e gestione della VOLONTA' POPOLARE, non la propria, altrimenti è AUTOCRAZIA!

emilio d'ambrosio 04.03.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha gestito e gestisce il potere ha elaborato la strategia dell'ONNIPRESENZA MEDIATICA (audiovisiva e murale da panico! ) per suscitare in ogni cittadino un facile senso di DISGUSTO verso di lui con la subdola speranza che, poi, ogni cittadino trasferisca tale sentimento al mondo della POLITICA TUTTA e se ne allontani fino a disertare le urne!
Può sembrare paradossale questo disegno, addirittura masochistico, ma la storia ci ammaestra che certuni, inebriati dal POTERE, pur di conservarlo, sono ricorsi ad ogni mezzo, anche ai più pazzeschi!
Non si faccia l'errore di confondere l'IDIOZIA, che è esaltazione smodata dei propri interessi, con la STUPIDITA', che è incapacità di prendere decisioni efficaci!
Agli attuali gestori si può razionalmente attribuire la prima qualità umana, non la seconda!
Si vada, dunque, in massa alle urne per riconquistare la nostra qualità di cittadini di un PAESE NORMALE: abbiamo un dovere generazionale verso chi ci ha preceduto e verso chi ci seguirà!
DERATTIZZIAMO le nostre ISTITUZIONI!!!
Saluti a tutti

emilio d'ambrosio 04.03.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO SI MOSTRA ALLA GENTE UNA FACCIATA ARTIFICIALE

"Pubblicare o non pubblicare in Italia i crimini mantenuti nascosti perché vi sono della protezioni mosse da personaggi politici?
E’ giusto applicare a queste notizie, sulla loro attività, le regole di "autolimitazione" per mantenere in piedi le protezioni che chiedono i criminali?
Il dilemma è difficile per la presenza di spinte contrastanti: da un lato la sete di informazione del pubblico rischia di fare aumentare le tentazioni del sensazionalismo, dall'altro lato la tendenza di fare il gioco dei criminali, pone l'interrogativo spinoso sulla permanenza illegittima di forme sia pure concordate, e non imposte, di censura che oltretutto danneggiano ulteriormente le vittima di reato.
Ad ogni nuovo episodio, a causa del crimine protetto dal mondo della politica, si spaventa ulteriormente la vittima di reato perché essa comprende bene che anche in questo caso prevale il servilismo e la sottomissione verso i malviventi con grave ulteriore danno del diritto del proprio diritto a vedersi tutelare con una “cassa di risonanza deterrente” contro la violenza occulta. In tutto questo discorso in una democrazia che si rispetti, dovrebbe tornare un certo equilibrio ed essere così una necessità indispensabile anche da dovere essere dibattuta pubblicamente, ma questo, per comodità politica, in Italia purtroppo non avviene.
L’Italia come abbiamo visto in questi ultimi anni, applica una censura ai danni di una vittima di reato estremamente spaventosa (vedi anche vicenda della signora Giovanna Nigris sul suo sito di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com ) . A tal punto non possiamo non ammettere che ci troviamo in una "situazione di governo che col suo silenzio assenso opera di nascosto ai danni delle persone oneste in cui di riflesso, ogni possibile ricorso al tribunale presenta persino un mare di incognite, e di incertezze. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)…

Giacomo Montana 04.03.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)….Ritengo pertanto che la situazione più valida e giusta sia di annullare la copertura dei fatti criminali, sino a giungere, alle pubblicazioni delle notizie: proprio perché i malviventi mirano ad usare il silenzio stampa e altrettanto dicasi per la televisione, come incoraggiamento a proseguire in silenzio e di nascosto la violenza e gli effetti delle relative conseguenze.
Per la falsa bonaria immagine dei malviventi e per i loro programmi criminali, occorre negargli il raggiungimento di tali obiettivi". La strategia dei criminali è a tale riguardo molto significativa. La stampa così viene spesso e da molti parti giustamente accusata di manipolare terribilmente l'opinione pubblica.
A questo punto viene spontaneo chiederci: "Ma tale comportamento di censura ai danni di una vittima del crimine, non significa anche un mezzo per fornire a protettori e criminali il massimo riconoscimento del loro potere sulla società anche laddove vi si aggiunge quello sporco tipo di potere che non dovrebbe esserci?".
Se in Italia ci fossero degli uomini politici coraggiosi e al tempo stesso onesti, non dovrebbero adoperarsi in tutte le maniere legittime per "restituire alla gente il senso della realtà" e contestualmente distruggere la dimensione irreale causata loro?
Perché si continua sistematicamente a permettere che la gente sia mantenuta lontana dalla conoscenza di fatti realmente accaduti?
Che tipo di società si vuole che diventiamo?
Forse si vuole alterare drasticamente e radicalmente la naturale e chiara realtà tradizionale, per indebolire e mettere in grave pericolo il senso di identità e di sicurezza dei cittadini?......CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(3)…

Giacomo Montana 04.03.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)….Se le risposte, ammesso e non concesso, fossero affermative, beh! allora si capirebbe il motivo del ricorso ad una facciata artificiale attraverso il silenzio stampa, su fatti criminali protetti: si da una mano di aiuto per nascondere l’obiettivo fondamentale per giocare con la politica e poi verosimilmente fare anche candidare gli “amici di cordata insospettabili” che hanno chiuso un occhio sia che essi siano giornalisti, sia che siano altri insospettabili. Grazie per avere letto. Giacomo Montana

Giacomo Montana 04.03.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento

mi unisco all'appello, Beppe se ti candidi sarà un plebiscito!
Ero a vederti il 26/2 ad Assago e mi hai dato una grande carica per non rassegnarmi alla cecità generale.
Parliamo con chi si rifiuta di vedere e di comprendere, spendiamo qualche minuto del nostro tempo a spiegare ai nostri conoscenti cosa c'è che non funziona nel nostro rapporto con l'ambiente, nella politica, nell'economia. Rassegnarsi non paga! (36 giorni alla liberazione...)

massimo foglia 04.03.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento

grande Grillo.
ieri sera sono stato a vedere il tuo spettacolo a Firenze e devo dire che è stato molto educativo mi sono reso conto che in Italia non c'è una vera informazione, nei telegiornali fanno vedere solo culi,tette e ricette di cucina non parlano certo di "ONOREVOLI??" con pendenze giudiziarie e per questo ti ringrazio e mi unisco nel dire a questi signori un sentito e forte: FUORI DAI COGLIONI!!!!!!!!!

BERNI ANDREA 04.03.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo e bravo Di Pietro. Non mi stupirei se il numero di quelli che lo voteranno sarà notevolmente superiore alle previsioni. Dice cose sensate, le esprime con chiarezza e non si tira indietro nei casi in cui il centro sinistra merita la critica.

Luciano Gualtieri 04.03.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

ma vala'!!

Silvio Berlusconi 04.03.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinistra e Destra tutti uguali......ribelliamoci tutti mandiamoli a casa proviamo a non votare per vedere cosa succede.....

Enrico Sartirana 04.03.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non sarebbe sufficiente che i magistrati facessero rispettare la legge facendo il loro lavoro? Personalmente questa migrazione di giudici e uomini di legge verso la politica e il parlamento non mi esalta...anzi...mi conferma il sospetto che da sempre ho: certa magistratura non difende la giustizia, ma interessi di parte!Passa proprio una brutta immagine! Come sempre in Italia. Abbiamo partiti che pensano prima al proprio interesse e poi al bene comune. Questo indipendentemente dal colore politico.

Andrea Crocioni 04.03.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non sarebbe sufficiente che i magistrati facessero rispettare la legge facendo il loro lavoro? Personalmente il fatto quets migrazione di giudici e uomini di legge verso la politica non mi esalta...anzi...mi conferma il sospetto che da sempre ho che certa magistratura non difende la giustizia, ma interessi di parte! Come sempre in Italia.

Andrea Crocioni 04.03.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Un pò di tempo fa lessi su questo blog di qualcuno che sosteneva che non dovremmo andare a votare, per far capire che questi politici se ne devono tornare a casa. Ebbene io credo che questo sia un modo per favorire la destra, perchè loro di sicuro non si astengono. L'unica alternativa è VOTARE per qualcuno che fino ad oggi si è fatto un gran " CULO " per sostenere le sue idee, VOTARE qualcuno che non parla in politichese e che, sinceramente credo, sia una persona onesta: ANTONIO DI PIETRO - ANTONIO DI PIETRO - ANTONIO DI PIETRO !!!!!!!!!!!! NON CI SONO ALTERNATIVE!!!!!!!!!OGGI !!!!!!!!
Ciao a tutti Claudio Zeni Modena

Claudio Zeni 04.03.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!

sono stufa di vedere quelle facce da c... sparse per tutta genova!!!non bastavano gigantografie di pubblicità cretine e snob anche i pregiudicati. non dobbiamo votare per partiti con candidati che hanno o hanno avuto problemi con la giustizia? ebbene allora ME NE STO A CASA !!! se invece qulcuno è così gentile da indicarmi un partito pulito, lo invito a farsi avanti. scusate lo sfogo, ma davanti a gente senza pudore, senza un briciolo di onestà morale , che si ricandida come se niente fosse,non riesco a non inkazzarmi.
baci a tutti

Laura Violante 04.03.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Un presante bisogno di condividere dal profondo del cuore, delle viscere e di tutte le sinapsi e collegamenti neuronali : se dovessero vincere ancora, se quest'abominevole evento si verificasse, quanti concordano con l'affermazione di Eco, riportata ieri da" Repubblica" se vincono, vado in pensione e mi traferisco all'estero"?
nel dubbio, intanto, da lunedì comincio a prendere lezioni di spagnolo

hasta la vista companeros

Imma

Imma Di Nardo 04.03.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Beppe fatti candidare ti prego

egidio crocetto 04.03.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA, SENZA FRONTIERE, A TUTTI I CITTADINI ONESTI

Se ci si facesse una graduatoria relativamente a tutti i personaggi politici italiani sull'ingordigia politica, sugli obiettivi più negativi ai danni dei cittadini onesti cui può mirare un governo, sull'appoggio del tacito assenso con chi esercita il crimine, con conseguente accettazione della protezione dei criminali e rifiuto automatico di protezione delle vittime, Berlusconi ne uscirebbe il vincitore assoluto col massimo negativo dei voti.

A me mi sta facendo morire lentamente, tollerando a tutta forza che vengano protetti i criminali funzionari dirigenti dell'Amministrazione dell'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano che mi hanno fatto spezzare la salute anche dopo il contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio, come meglio spiegato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

AL RIGUARDO, PERSINO DUE VITTORIE SCHIACCIANTI IN MIO FAVORE AVANTI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA LOMBARDIA NON SONO SERVITE A NULLA. SONO STATE CALPESTATE DAGLI STESSI DIRIGENTI FUNZIONARI AMMINISTRATIVI PER LUNGHISSIMI ANNI.

Io non so voi cittadini come chiamereste un uomo PRESIDENTE DEL CONSIGLIO che fa accettare tutto questo se capitasse a chi legge. Ho il dovere morale di avvertire tutti gli ignari cittadini in buona fede che la peggiore discriminazione l’ho vista applicare proprio durante il mandato che ha ricevuto Berlusconi come capo del Governo.

Credo che gli italiani abbiano l’ultima possibilità di salvezza recandosi alle urne ed impedire altre rovine e che Berlusconi recuperi consensi elettorali per provvido intervento del Presidente U.S.A. che vuole solo alleati a favore di ogni guerra che gli passa per la mente: ATTENZIONE: LORO SI AIUTANO E SI CONSIGLIANO PERCHE’ SI RASSOMIGLIANO! …Continua qui sotto appena è possibile..(2)…


Giovanna Nigris 04.03.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….HA RAGIONE PRODI: “BERLUSCONI E’ UN PERICOLO PER IL PAESE”. Mi piange il cuore doverlo ammettere, ma purtroppo mi è stato tragicamente provato anche ora che sono in ossigenoterapia quotidiana domiciliare. BERLUSCONI, DOPO CHE E’ STATO INFORMATO DEI TRAGICI FATTI DI SERVIZIO CHE MI RIGUARDANO, MI HA DIMOSTRATO DURAMENTE DI NON AVERE UN CUORE UMANO, MA DI PIETRA. Egli pensa solo ad approfittare della sua carica politica e basta, pensando solo alla sua bottega.

PER LA MIA VICENDA INVECE, COL SILENZIO ASSENSO ACCONSENTE CHE CON L’USO DEI BOICOTTAGGI ILLECITI, MI SIA RIFIUTATO IL RISARCIMENTO DANNI ALLA MIA PERSONA RIDOTTA ANCHE SUL LASTRICO SENZA NEPPURE POTERMI CURARE CON RELATIVI FARMACI A SUFFICIENZA PERCHE’ DOVREI PAGARLI SENZA POSSIBILITA’ ECONOMICHE. E’ A QUESTO PUNTO CHE DAL POSTO DI LAVORO SONO STATA SPIETATAMENTE INDOTTA. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 04.03.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

UNA CLASSE POLITICA SENZA VERGOGNA?

UN SINDACATO CHE NON SI SA’ CHI DIFENDA?


La Ruffo di Bientina Pisa azienda leader nel settore dell’alta moda chiude.

MA QUESTA AZIENDA NON CHIUDE PER CARENZA DI LAVORO?

QUESTA AZIENDA CHIUDE PER PERMETTERE AI SIGNORI DELLA MODA DI FARE MAGGIORI PROFITTI.

I CAPI DELLE GRANDI FIRME VENGONO CUCITI IN CROAZIA, ARRIVANO IN ITALIA CON IL CARTELLINO MADE IN CROAZIA.

VIENE CAMBIATO IL CARTELLINO, CON QUELLO MADE IN ITALY E SPEDITI AI NEGOZI.

LE LAVORATRICI HANNO DENUNCIATO AL SINDACATO QUESTA SITUAZIONE?

MA IL SINDACATO NON HA FATTO NIENTE IN QUESTO SENSO.

100 LAVORATRICI E LAVORATORI DA DOMANI SARANNO A CASA?


ORA DELLE DUE UNA?

O QUI SIAMO DI FRONTE A UNA TRUFFA?

IL CONSUMATORE A IL DIRITTO DI SAPERE DA DOVE VIENE IL PRODOTTO CHE ACQUISTA?
UN CAPO DI ALTA MODA, FORSE IL VALORE AGGIUNTO SI CHIAMA MADE IN ITALY.

OPPURE SI GIOCA CON UNA LEGGE?

ALLORA LA CLASSE POLICA CHE CI RAPPRESENTA VECCHIA E NUOVA NON HA FATTO NULLA PER TUTELARE LA NS PRODUZIONE DI QUALITA’?


LO RIPETO SIAMO DI FRONTE AD UNA FABBRICA CHE PRODUCE PRODOTTI DI QUALITA’.

IL NOSTRO MADE IN ITALY CHIEDE PROTEZIONE CONTRO CHI NON RISPETTA LE REGOLE E FALSIFICA I LORO PRODOTTI?

MA LORO LE REGOLE LE RISPETTANO?

I LAVORATORI E I CITTADINI CHI HANNO DELEGATO PER LA TUTELA DEI LORO INTERESSI?

SI PARLA DI ECCELENZA?

SI PARLA DI QUALITA’?

QUI TUTTI QUESTI REQUISITI C’ERANO.

MA DA DOMANI 100 PERSONE SARANNO SENZA LAVORO.

QUALCUNO HA SBAGLIATO MA I COSTI LI PAGANO SEMPRE I LAVORATORI.

VERGOGNA…..VERGOGNA…..VERGOGNA….

ernesto scontento 04.03.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più complimenti a Beppe Grillo ed ai suoi blogger. Caro Beppe ora è arrivato il momento di dare un aiuto a Chi la pensa come te, avendolo dimostrato in tutti questi anni, dapprima da Magistrato e, successivamente da Europarlamentare.
Parlo dell'On.le Antonio Di PIetro che ha costituito il movimento ITALIA DEI VALORI, integerrimo su aspetti di sana vita comune civile e democratica. La "QUESTIONE MORALE", "LA CERTEZZA DELLA PENA", LA NON ELEGGIBILITA'-CANDIDABILITA' DI COLORO I QUALI SONO COLPEVOLI DI REATI CON SENTENZA PASSATA IN GIUDICATO (1° GRADO) ECC.
Allora, insieme noi tutti, tu in primis beppe e, noi tutti blogger e tuoi estimatori per le tue lotte di icviltà, uniamoci e facciamo sentire sempre più forte la nostra voce e i nostri fatti.
Un modo concreto per farlo è quello di aiutare l'ITALIA DEI VALORI affinchè tanta gente onesta, sincera, leale, abbia una rappresentanza in PArlamento alla CAmera dei Deputati ed al Senato. Votiamo e facciamo votare ITALIA DEI VALORI invitandovi a visitare il proprio blog
www.antoniodipietro.it
"La libertà di ognuno di noi è data dalla propria coerenza e dai propri comportamenti".
Alex.


alex brusini 04.03.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe innanzitutto sei stato grandioso nello spettacolo di Milano. Secondo me a furia di rompere i maroni qualcosa facciamo. Pensa che mi ha risposto addirittura stanca alla mail in cui lo invitavo a non mandarmi l'opuscoletto sulla tecnologia, dove poi stava scritto che mi avrebbero eliminato dalla lista, ma che c'era la possibilità che arrivasse lo stesso...va bè.
Vai Di Pietro facciamoli neri a questi "galeotti"

Francesco Guastella Commentatore in marcia al V2day 04.03.06 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe innanzitutto sei stato grandioso nello spettacolo di Milano. Secondo me a furia di rompere i maroni qualcosa facciamo. Pensa che mi ha risposto addirittura stanca alla mail in cui lo invitavo a non mandarmi l'opuscoletto sulla tecnologia, dove poi stava scritto che mi avrebbero eliminato dalla lista, ma che c'era la possibilità che arrivasse lo stesso...va bè.
Vai Di Pietro facciamoli neri a questi "galeotti"

Francesco Guastella Commentatore in marcia al V2day 04.03.06 08:02| 
 |
Rispondi al commento

La cosa paradossale è che se sei pregiudicato non puoi nemmeno partecipare ad un concorso pubblico per lavorare come impiegato in un piccolo comune, mentre puoi liberamente candidarti ed entrare in parlamento.
Incensurati di tutto il mondo unitevi!!!

Francesco Ragazzi Commentatore in marcia al V2day 03.03.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono dalla parte di Beppe Grillo, Antonio Di Pietro e di tutti gli altri che amano una politica vera, sana, pulita, trasparente, sincera, credibile ed onesta che parla poco e agisce in modo concreto a favore di Tutti i cittadini elettori per risolvere i nostri problemi.
APPELLO A TUTTI I CITTADINI ITALIANI: a partire dalle prossime Elezioni Politiche, Amministrative e Comunali NON VOTATE i candidati politici, ex politici e politici di partito che sono inquisiti o peggio già condannati per reati non colposi anche se intervenuta la riabilitazione, l'amnstia, l'indulto o la prescrizione.
FUORI PER SEMPRE I PREGIUDICATI DAL CIRCUITO DELLA POLITICA E BLINDIAMOLA. Persone indesiderate meglio tenerle a distanza di sicurezza.
Al posto degli italiani mettiamo gli SVIZZERI e i TEDESCHI incensurati in Parlamento e poi vedrete come rimettono in sesto l'Italia stabilendo un vero e proprio rispetto delle regole civili e morali con più civiltà per TUTTI senza alcuna eccezione. Infine vorrei tanto che i cittadini italiani prendessero seriamente un'iniziativa per fare una bella PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE D'INIZIATIVA POPOLARE per impedire con una Norma di Legge chiara e ferrea, l'accesso in politica di persone inquisite e anche condannate di reato non colposo.
E inoltre bisognerebbe togliere completamente l'immunità parlamentare attualmente in vigore, cioè l'autorizzazione a procedere che viene chiesta da un giudice per indagare/giudicare o arrestare un presunto colpevole parlamentare fine alla conclusione del procedimento. Anche i parlamentari devono essere giudicati come tutti
visto che LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI. Cari cittadini, dobbiamo veramente svegliarci tutti e mettere i piedi per terra. Se aspettiamo ai politici che prendino una vera iniziativa e fanno una Norma del genere potete aspettare pure dei secoli, ma sarà molto difficile che lo faranno o meglio che ci riusciranno a farla visto che si tratta di una Norma di nostro interesse.
Adesso lascio a voi i commenti.

Max d 03.03.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ,nessun partito ha interpellato la base per la formazione delle liste quindi io propongo di annullare le schede elettorali,chi ha più amici avrà più deputati .regimeoligarchic e una partitocrazia senza partiti che sono nati per avere una democrazia partecipata .Ti ringrazio per la cortese attenzione,perciò non segnalare nessuno ma invita ad annullare il voto

giuseppe siracusano 03.03.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ,nessun partito ha interpellato la base per la formazione delle liste quindi io propongo di annullare le schede elettorali,chi ha più amici avrà più deputati .regimeoligarchic e una partitocrazia senza partiti che sono nati per avere una democrazia partecipata .Ti ringrazio per la cortese attenzione,perciò non segnalare nessuno ma invita ad annullare il voto abbracci
giuseppe

giuseppe siracusano 03.03.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ,nessun partito ha interpellato la base per la formazione delle liste quindi io propongo di annullare le schede elettorali,chi ha più amici avrà più deputati .Rischiamo un regime oligarchico e una partitocrazia senza partiti che sono nati per avere una democrazia partecipata .Ti ringrazio per la cortese attenzione,perciò non segnalare nessuno ma invita ad annullare il voto abbracci
giuseppe

giuseppe siracusano 03.03.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ,nessun partito ha interpellato la base per la formazione delle liste quindi io propongo di annullare le schede elettorali,chi ha più amici avrà più deputati .Rischiamo un regime oligarchico e una partitocrazia senza partiti che sono nati per avere una democrazia partecipata .Ti ringrazio per la cortese attenzione,perciò non segnalare nessuno ma invita ad annullare il voto abbracci
giuseppe

giuseppe 03.03.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

LA CIVILTA’ DEVE CONTINUARE AD ESISTERE ANCHE NEL NOSTRO BEL PAESE

Leggo sempre con attenzione, sbigottimento e sconcerto, gli articoli di un'amica che ha vissuto in prima persona, in presa diretta, le enormi sofferenze che gli vengono fatte patire in Italia da quattordici anni attorniata da un’infinità di italiani che dopo essere stati informati delle torture psico-fisiche anche postume al contagio di tubercolosi subito in servizio e per causa di servizio, purtroppo vediamo che fanno finta di non sapere e di non vedere.

I suoi articoli esposti sul seguente suo sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com però, le hanno fatto ricevere centinaia di petizioni firmate, esse sono il prodotto dell'empatia di altri cittadini italiani che sanno ancora capire e con spirito umanitario sanno esprimere la propria solidarietà alla vittima di fronte ad una così grave sofferenza che comunque può risultare difficile da comprendere a chi non l'ha condivisa.

Sono urla di dolore e frustrazione per la sofferenza di una donna, cittadina lavoratrice distrutta impunemente sul posto di lavoro e con derisione e scherno abbandonata e privata illegalmente dei diritti di legge e di contratto sino ad avere persino gravi problemi economici da non potersi neppure acquistare i farmaci prescritti a pagamento come aggiunta a quelli dispensati dal Servizio Sanitario Nazionale. In questo modo le viene anche boicottata una cura farmacologica completa, pena: il peggioramento delle sue condizioni di salute. Poi sento dire che gli italiani sono buoni e le belve feroci sono solo gli stranieri. E’ ORRIBILE!! ….CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)

Giacomo Montana 03.03.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….Mi rendo conto che, per persone senza scrupoli e desiderose fino all’inverosimile di accendere focolai di attriti e violenze non interessano le violenze tutte made in italy, mi rendo perfettamente anche conto che per loro possano essere argomenti poco digeribili o addirittura indigesti: la forte carica emotiva che li genera a volte deborda come fosse un contenitore di materiali organici, supera gli argini non solo dell’onesta ma anche della ragionevolezza, della cristianità, della civiltà.

Persino la connivenza, l’omertà, il silenzio diventano pietre, che le fanno male come ulteriori frustate date con rabbia o come pugni diretti che arrivano all'improvviso da una persona che senza farsi notare da nessuno le infligge a tradimento. Eppure parecchi di loro sanno dare punti di vista sulla non violenza da lasciare commossi e sbalorditi. A volte mi chiedo, ma davvero questa è oggi l’Italia? Che fine hanno fatto tutti i valori positivi esistenti al mondo, se si permette che venga ancora torturata una lavoratrice che si può tranquillamente definire in modo feroce quanto illegale, il boicottaggio della causa di servizio che viene esercitato anche dopo due vittorie davanti al Tribunale Amministrativo Regionale per La Lombardia, così come meglio documentato e provato nel suddetto sito web di legittima difesa. Giacomo Montana


Giacomo Montana 03.03.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento

giusto

asd dsa 03.03.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento

C'è una persona che si candida fuori alle liste di partito ed è Di Pietro.L'hanno confermato al TG5 dopo aver chiesto scusa per aver dato una notizia errata nei giorni scorsi,e cioè che si candidava con il centrosinistra.Il dipendente Casini sarà incazzato come una bestia,perche un ex giudice entra in parlamento.Credo che avrà il mio voto.A meno che non ci salvi qualcun'altro....

Alberto Michielon 03.03.06 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza! E che dire: ce le cerchiamo, ci lamentiamo perchè tutto va a puttane e nessuno va poi a pensare:"non è che magari ora è colpa mia perchè ho votato quelli stronzi mafiosi?"...ma questo non accadrà mai, perchè sono pochi i cittadini coerenti con le proprie idee: votano a sinistra, se va male alla prossima legislatura votano macho-man berlusca, poi se va male lo votano lo stesso perchè le promesse non sono mai poche ecc.ecc. Un appello ai politici:volete il ritiro delle truppe, fattelo!Volete meno tasse fattelo!Volete i nostri soldi e basta,dittelo!Ma a prendere sempre x il culo no e che cazzo!Tanto ormai vi siete fregati:siate almeno coerenti, visto che i cittadini non lo sono!

Elisa Secci 03.03.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
mi fa schifo che i politici,e sn tutti di sinistra,siano qui a chiedere voti,come se questo fosse un posto delle fragole.vorrei che stessimo bene attenti a chi appoggiamo,perchè anche se a PAROLE SN CON NOI,POI SN I PRIMI A CANDIDARE POLITICI COME DE MITA,POMICINO ECT...ed allora dove sta la differenza dagli altri,nn leggono i ns pensieri se predicano e razzolano male.diamogli una lezione

Giuseppe Ragusa 03.03.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GUERRA DALLA PRIVATIZZAZIONE DEL DIALOGO TRA PIU’ PARTI, ALLA UFFICIALIZZAZIONE ATTRAVERSO L’OCEANO DELLA SCONFINATA POLITICA

Non dobbiamo dimenticare che il modello di conduzione della guerra segue l’indiscusso modello socio-economico dominante. Nel Medio Evo la guerra veniva messa sulla gestione privata, veniva assoldato un capitano di ventura e si stipulava un contratto chiamato “condotta” da qui il termine condottiero. Suggerisco di assegnare al cavaliere nostro presidente del consiglio anche questo ulteriore appellativo. Da qui ne potrebbe derivare anche il seguente titolo successivo di un articolo che descrive le ultime sue s-prodezze: IL NOSTRO CONDOTTIERO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO HA FATTO….BLA…BLA…BLA…e ha detto BLA…BLA…BLA… Saluto tutti quelli che hanno capito e anche gli altri. Giacomo Montana

Giacomo Montana 03.03.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Premessa: ovvietà ingenue.
Ma come cavolo fa un Uddiccino a candidare un indagato per mafia senza vergognarsi. Semplice lo fa e basta. E la gente? Vedremo. Purezza cattolica alla prova? Io non ho bisogno di nessun credo per essere convinto che non un candidato ma un'intero partito ove fosse candidato un indagato per mafia, non debba avere il mio voto. L'avevo premesso, ovvietà ingenue.

Ernesto Bo 03.03.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottima idea quella della lista dobbiamo pur dare un segnale ma come orientarsi allora se la lista assume una dimensione troppo lunga? non sono per il non voto visto che per ora (ma per quanto??) è l'unico bagliore di democrazia

alex marchini 03.03.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

L’ITALIA, IL CAOS, LA DISUMANA INDIFFERENZA, L’INSICUREZZA NAZIONALE E IL COPOVOLGIMENTO DEI VALORI

Nel nostro paese, veniamo sempre più abituati da tempo immemorabile, a tollerare il crimine in silenzio, senza ricevere una vera giustizia, come se si trattasse di normale amministrazione. Contestualmente, a nostra insaputa, dobbiamo stimare persino persone colpevoli di reati che pur violando la legge, nessuno conosce come soggetti criminali. C’è anche chi riesce con degli artifizi a farsi assolvere in qualche maniera persino facendo fare ricorso alla pilotata prescrizione dei reati.

In questi ultimi tempi accadono situazioni ove macroscopicamente prevale la violenza e tutto quello che da essa ne deriva. Vi è un vero e proprio capovolgimento dei valori ove chi è più razionale e indipendente dai ragionamenti e decisioni delle teste altrui viene denigrato e messo in panchina. Ora siamo giunti ad un nuovo alto livello dimostrativo palese, con nostro beneamato Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che si è recato negli U.S.A.

Con questa esibizione il caro Silvio ha voluto cercare di dare uno spettacolo per attirarsi consensi e simpatie perdute (with this exhibition Mario is trying to give a show to attract assents and he want attract lost linkings), doverosa traduzione per chi spia la politica italiana da laggiù. Che prezzo dovremo pagare noi italiani per questo raffinato favore? Ci saranno stati accordi segreti? La prossima guerra a chi dovremo farla? Quanti e quali saranno i prossimi morti? CONTINUA

Giacomo Montana 03.03.06 08:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
(2)….Sappiamo tutti che Berlusconi sa solo vedere gli affari, è solo specializzato in quelli e che di politica ne capisce quanto una pernice. Spero che gli italiani siano più osservatori e intelligenti di quanto Sua Eccellenza GEORGE W. BUSH possa immaginare. Io resto fiducioso in questo. Noi italiani siamo sempre stati storicamente apprezzati e stimati, è mai possibile che ora dobbiamo ragionare con la testa di BUSH anche per la politica interna del nostro Paese? Francamente lo trovo del tutto inverosimile e fuori luogo.

Siamo giunti in questa PALUDE STAGNANTE di acqua torbida perché i malviventi con la maschera, vengono protetti da amici e simpatizzanti di cordata. Da qui le violazioni di legge, vengono oscurate al massimo e la giustizia in tribunale certe volte viene fatta mostrare incapace di indagare, processare, giudicare e punire i responsabili dei crimini anche quando, sono gravi i crimini contro i diritti umani. Così la cecità galoppante arriva a toccare pesino la politica internazionale con altri capovolgimenti di valori.

Si può verificare questo, verosimilmente perché a monte c’è persino troppo spesso l’ordine di offrire protezione, non alle vittime degli abusi, ma bensì agli esecutori materiali dei delitti. In questo modo viene fatta palesare la mancanza d’indipendenza dei giudici costituendo gravi violazioni del diritto al regolare processo e di infrazioni al dovere dello Stato di indagare, giudicare e castigare la violazione dei diritti umani. Determinati fatti illeciti pertanto, non faranno mai scandalo perché tutto l’orrore viene tenuto molto bene nascosto. Questo sistema vergognoso è anche esso stesso un sistema organizzativo di stampo mafioso, anche se generalmente in tali casi e in campi ristretti, la mafia vera e propria non c’entra. CONTINUA APPENA E’ POSSIBILE QUI SOTTO…(3)..

Giacomo Montana 03.03.06 08:10| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)….Si crea così un sistema che, simpatizzanti e aspiranti criminali “strizzano l’occhio” ad altri come loro, felici di passare agli occhi della gente, sempre inosservati. Ogni persona che fa l’indifferente o improvvisamente devia qualsiasi discorso che comprometterebbe qualcuno degli stessi amici criminali, si presta a farlo subito volentieri, pur di smorzare sul nascere qualsiasi discussione scottante trattata in ogni luogo e maniera che comprometterebbe qualcuno della stessa risma.

Si improvvisano così scuse di ogni tipo che servono a giustificare ogni sorta di delitti e di imbrogli nazionali e internazionali e quindi ogni malvivente anche sconosciuto alla gente magari anche presentandosi sotto falso nome, ha decisamente così contribuito in pieno a non rendere quei fatti criminali di dominio pubblico. Lo Stato con questa maniera cerca di fare ignorare la vittima e la vera trasparenza dei fatti. Il silenzio, la confusione, l’apatia e la grave mancanza d’interesse nella sfera della partecipazione politica sono parte delle conseguenze imputabili e rappresentano un vero ostacolo per un intervento concreto della cittadinanza del Paese.

Tutta questa organizzazione RAMIFICATA, diviene come una tabe che ha contagiato non pochi politici e intellettuali sia fra i laici che fra i cattolici. In questo secondo caso lo sconcerto è anche maggiore, data la pretesa dei cattolici di essere portatori di una moralità più ampia e più elevata di quella dei laici. L’esempio lampante di torture rimaste sempre impunite per oltre un decennio e sino ad oggi lo si può vedere inconfutabilmente dai riscontri oggettivi esposti nel sito web: http://www.mobbing-sisu.com Viva l’ITALIA E FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 03.03.06 08:08| 
 |
Rispondi al commento

L’ITALIA, IL CAOS, LA DISUMANA INDIFFERENZA E L’INSICUREZZA NAZIONALE

Nel nostro paese, veniamo sempre più abituati da tempo immemorabile a tollerare il crimine in silenzio senza ricevere una vera giustizia, come se si trattasse di normale amministrazione. Contestualmente, a nostra insaputa, dobbiamo stimare persino persone colpevoli di reati che pur violando la legge, nessuno conosce come soggetti criminali.
Ciò accade perché i malviventi con la maschera, vengono protetti da amici e simpatizzanti di cordata. Da qui le violazioni di legge, vengono oscurate al massimo e la giustizia in tribunale certe volte viene fatta mostrare incapace di indagare, processare, giudicare e punire i responsabili dei crimini anche quando, i crimini contro i diritti umani sono gravi.
Si può verificare questo, verosimilmente perché a monte c’è l’ordine di offrire protezione, non alla vittima, ma bensì agli esecutori materiali dei delitti, facendo in questo modo palesare la mancanza d’indipendenza dei giudici costituendo gravi violazioni del diritto al regolare processo e di infrazioni al dovere dello Stato di indagare, giudicare e castigare la violazione dei diritti umani. Determinati fatti illeciti pertanto, non faranno mai scandalo perché tutto l’orrore viene tenuto molto bene nascosto. Questo sistema vergognoso è anche esso stesso un sistema organizzativo di stampo mafioso, anche se generalmente in tali casi la mafia vera e propria non c’entra.
Si crea così un sistema che, simpatizzanti e aspiranti criminali “strizzano l’occhio” ad altri come loro, felici di passare agli occhi della gente, sempre inosservati. Ogni persona che fa l’indifferente o improvvisamente devia qualsiasi discorso che comprometterebbe qualcuno degli stessi amici criminali, si presta a farlo subito volentieri, pur di smorzare sul nascere qualsiasi discussione scottante trattata in ogni luogo e maniera che comprometterebbe qualcuno della stessa risma. CONTINUA APPENA E’ POSSIBILE QUI SOTTO…(2)..

Giacomo Montana 02.03.06 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUAZIONE:

(2)….Si improvvisano così scuse di ogni tipo che servono a giustificare ogni sorta di delitti e di imbrogli e quindi ogni malvivente anche sconosciuto alla gente magari anche presentandosi sotto falso nome, ha decisamente così contribuito a non rendere quei fatti criminali di dominio pubblico. Lo Stato con questa maniera cerca di fare ignorare la vittima. Il silenzio, l’apatia e la grave mancanza d’interesse nella sfera della partecipazione politica sono parte delle conseguenze imputabili e rappresentano un vero ostacolo per un intervento concreto della cittadinanza del Paese.
Tutta questa organizzazione RAMIFICATA, diviene come una tabe che ha contagiato non pochi politici e intellettuali sia fra i laici che fra i cattolici. In questo secondo caso lo sconcerto è anche maggiore, data la pretesa dei cattolici di essere portatori di una moralità più ampia e più elevata di quella dei laici. L’esempio lampante di torture rimaste sempre impunite per oltre un decennio e sino ad oggi lo si può vedere inconfutabilmente dai riscontri oggettivi esposti nel sito web: http://www.mobbing-sisu.com Viva l’ITALIA E FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 02.03.06 21:59| 
 |
Rispondi al commento

quarta parte
I potenti (istituzionali o di altra natura!) possono rifuggire dalle sue ottemperanze, senza incorrere in sanzioni terrene (esclusione dal gregge dei figli fedeli) o dall'irrogazione della dannazione eterna dell'anima, com'è per ogni altra pecorella del Cristo/Pastore!
> La severità del giudizio è relativo alla disponibilita dell'obolo!
> La Chiesa, dunque, applica da secoli nella sua dottrina morale la teoria della relatività, che la fisica la scoperto solo agli inizi del ventesimo secolo!
> Quanta lungimiranza!
> Cardinali, vescovi e preti con grande solerzia quotidianamente additano personaggi dell'attuale maggioranza politica ai tanti ignavi cittadini quali ottimi referenti, su cui far convergere il proprio voto nella prossima andata alle urne!
> Desidero ricordare a questi "sobillatori ecclesiastici" che non rendono testimonianza neanche in questa circostanza a Cristo, che ammoniva "dare a Cesare quello che è di Cesare...!).
> Lo Stato italiano è una Repubblica democratica non una Repubblica teocratica!
> Il Cristianesimo è ispirato alla concordia, non alla divisione!
> Si può essere più lontano da Cristo?

>

emilio d'ambrosio 02.03.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento


terza parte
Le chiese sono divenuti degli ospizi della domenica!
> Non è venuto meno il bisogno del Trascendente, anzi la maggior conoscenza della propria limitatezza e delle tante difficoltà individuali e sociali del vivere, inducono nell'animo un continuo stato d'ansia crescente e di umiliazione, che possono essere lenite solo da una salda fede religiosa, che sprigioni SPERANZA!
> La Chiesa deve operare con la responsabilità storica della forza della coerenza con i DETTAMI della sua dottrina, altrimenti non avvicina, ma allontana da sè e, in soprappiù, rimuove da ogni persona la forza di credere nella speranza, la quale spinge all'accettazione del dolore del vivere, come prova dolorosa, ma occasionale, che viene somministrata e che emenda dagli errori.
> Non si è coerenti schierandosi elettoralmente e scegliendo, per di più, come propri rappresentanti politici persone (Berlusconi e Casini), che, secondo i parametri morali della stessa Chiesa, sono fuori di essa.
> Questi singolari signori, già pessimi sul piano del governo dell Stato, hanno divorziato dalle rispettive consorti, infrangendo il dogma dell'indissolubilità del matrimonio, iterativamente esaltato da ogni componente del clero, e vivendo in concubinato, hanno avuto figli!
> Il signor Casini si è giustificato, dicendo che è in attesa dell'annullamento del matrimonio da parte della Sacra Rota, che nel passato non ha mai brillato per la coerenza morale nella sua giurisprudenza, che, evidentemente, continua ad essere censitaria!
> Io, flebile cristiano, resto interdetto!
> Le prescrizioni di Santa Romana Chiesa, in ordine al matrimonio, non sono, dunque, cogenti per tutti i cattolici!

emilio d'ambrosio 02.03.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento

seconda parte>
E' la negazione dello spirito cristiano, che è tutto proteso all'uguaglianza fra le persone, perchè tutte figlie dello stesso Padre, senza eccezione alcuna: una società di eguali!
> Non si può rinunciare alla propria motivazione istituzionale (testimoniare il messaggio di Cristo) per un mero interesse contingente, per quanto appetibile (centinaia di milioni di euro)!
> Ed è'questo che è avvenuto: sospendere ogni giudizio sull'operato degli attori di questa maggioranza, anzi intrattenere con essi paterni rapporti, lodarli ed indicarli al corpo elettorale come meritevoli di rinnovata fiducia in cambio di sostanziosi vantaggi economici/finanziari!
> Siamo alla perenne riproposizione del tanto vituperato vizio della Chiesa Cattolica: tutto è mercificabile, anche i propri principi!
> Un "do ut des" in chiave moderna!
> Questa prezzolata relativizzazione del giudizio sul comportamento dell'interlocutore "potente" è stata foriera di tanti danni sia all'efficacia della missione evangelizzatrice, sia alla coesione della comunità dei fedeli!
> L'incoerenza è platealmente osservabile da tutti, credenti e non, e non è più accettabile alcun dogma, che ne vieti, dapprima la critica e, successivamente, l'affievolimento del legame di fede nel credente.
> Alla regressione dell'incidenza del cattolicesimo come forza morale guida nella realtà quotidiana, di contro si registra una forte e minacciosa espansione dell'Islam, che fa proselitismo anche in "casa nostra".
> Il clero, a qualsiasi livello, dovrebbe porsi qualche domanda sulle cause della progressiva estraneazione delle persone dalla Chiesa, soprattutto delle masse dei giovani!

emilio d'ambrosio 02.03.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Resto molto perplesso per la posizione assunta dalla Curia Pontificia nei riguardi di attori del mondo politico nostrano.
Essa ha effettuato una selezione molto opinabile sul piano umano ed assolutamente incomprensibile sul piano della morale cattolica!
Gli interlecutori privilegiati, omaggiati ed eretti ufficialmente a campioni del cattolicesimo italiano sono i signori Berlusconi e Casini.
E' notorio che i suindicati signori con la solidarietà della loro maggioranza politica hanno varato norme, che hanno premiato comportamenti trasgressivi sul piano fiscale, edilizio, contributivo, penale e ambientale, minando alle fondamenta la stessa concezione di società, che ha quale principio fondativo la "correttezza", che si traduce nel rispetto per il prossimo attraverso un comportamento coerente con le regole sociali.
Tutta l'idealità del messaggio cristiano, che rivoluzionò la concezione dei rapporti interpersonali tanto da suscitare scandalo fra i suoi contemporanei e che conserva ancora integra la sua carica innovativa, è racchiudibile nella sollecitazione: "Ama il prossimo come te stesso!".
Da questo incommensurabile valore morale deriva l'esigenza storica del rispetto "erga omnes"!
La Curia Pontificia, e non solo, che, nelle sue scelte di valore e nel suo operare, traduce il messaggio evangelico, non avverte una grande distonia tra i principi, che dovrebbe testimoniare, e il suo dire ed il suo essere?
Assumere, quali referenti laici, questi signori, che hanno esaltato l'arroganza del denaro, la violenza della menzogna, l'immoralità della volgarità, l'eversione della corruzione di giudici e di testimoni, abolendo, di fatto, lo stato di diritto, recede alla base la forza di convincimento del suo apostolato.
E' un comportamento assolutamente paradossale, che sucita smarrimento ed incredulità.
Esso è quanto più ANTICRISTIANO possa esserci nella nostra comunità!

emilio d'ambrosio 02.03.06 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
tu ti preoccupi dei pregiudicati e hai ragione, ma a me preoccupano molto di più quelli in apparenza senza macchia e in sostanza conniventi con le peggiori schifezze!

giulia calderini 02.03.06 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Per Mauro X

Sono d'accordo con te tranne sull'ultimo punto, la credibilità di una persona non si può misurare in base all'operato dei suoi familiari, questo mi sembra ovvio, non c'è nessuna 'responsabilità organica' a priori fra un membro di una famiglia e la famiglia stessa. I comportamenti devianti di un membro non possono riversarsi giuridicamente sull'intera famiglia, ad esempio l'evoluzione costituzionale ha posto fine alla regola di punire il reo col sequestro dei beni perché altrimenti le conseguenze del suo comportamento scorretto verrebbero a cadere anche sulla famiglia, che non ha colpa del suo reato.

Per il resto la tua mi sembra un'idea interessante, spero davvero che Grillo la raccolga, avrebbe sicuramente la mia firma.

Chiara Macchi 02.03.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con interesse la LISTA DEI REQUISITI per poter essere iscritto nelle liste dei parlamentari ed eurodeputati: Pienamente d'accordo. Ma mi dici, a questo punto, in che anno riusciremmo ad andare a votare, dal momento che PRATICAMENTE TUTTE LE LISTE dovrebbero essere rivedute e corrette ??
Praticamente, come te, a queste prossime elezioni, NON ANDREMO A VOTARE.
Ciao

Giancarlo MINUZZO 02.03.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di candidati inquisiti, è edificante che la Corte d'appello di Palermo abbia confermato allo studioso di mafia Umberto Santino, presidente del Centro Impastato, la condanna per diffamazione dell'ex deputato regionale Mannino, inquisito per mafia e ora candidato al parlamento. Santino aveva riportato in suo libro commenti poco lusinghieri nei confronti di Mannino, espressi da altri e già pubblicati dai giornali. La libertà di stampa e di opinione è a senso unico? Rosanna, Palermo

rosanna pirajno 02.03.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per quanto ha scritto, cosa altro aggiungere?.... Ha fatto una fotografia precisa di come vanno le cose in questo momento in Italia.
Auguriamoci che ci sia davvero una presa di coscienza della situazione da parte di tutti.

Stefano Pizzichini 02.03.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo sono pienamente d'accordo con te e con tutti quelli che sono dalla nostra parte. Se io fossi in te nel blog aggiungerei anche l'idea di proporre a tutti i cittadini italiani di avanzare una PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE D'INIZIATIVA POPOLARE per stabilire una volta per tutte regole molto chiare e rigorosissime per chi sceglie di intraprendere (accedere) la carriera politica.
Un esempio della norma come di seguito descritta.

REQUISITI PER LA FUNZIONE PARLAMENTARE ED EUROPARLAMENTARE.
Possono candidarsi a un partito politico ed assumere la Funzione Parlamentare o Euro-Parlamentare tutti i cittadini italiani o appartenenti all'Unione Europea che:

1) NON SIANO STATI CONDANNATI CON SENTENZA DEFINITIVA PER REATI NON COLPOSI;

2)NON ABBIANO PROCEDIMENTI PENALI PENDENTI PER REATI NON COLPOSI;

3) NON SIANO DESTINATARI DI PROVVEDIMENTI CHE RIGUARDINO MISURE DI SICUREZZA O DI PREVENZIONE;

4) NON SIANO STATI DICHIARATI PROTESTATI O FALLITI;

5) NON SIANO STATI DICHIARATI INTERDETTI O INABILITATI;

6) NON POSSIEDANO DEI MONOPOLI A QUALUNQUE LIVELLO;

7) NON ABBIANO NESSUN MEMBRO DEL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE CHE SIA STATO CONDANNATO CON SENTENZA DEFINITIVA PER REATI NON COLPOSI O SOTTOPOSTI A PROCEDIMENTI PENALI PENDENTI PER REATI NON COLPOSI.

Bisogna fare vera pulizia in Parlamento.
Basta, bisogna chiudere la porta del Parlamento agli inquisiti e condannati per reati non colposi.
Non si può continuare ad andare avanti così.
Ci vorrebbe una politica molto più seria, più pulita e sopratutto più credibile di fronte a tutti.
Non dimentichiamo che un politico è ben retribuito per rappresentare la massima carica istituzionale di Stato e che deve fare soltanto gli interessi di TUTTI i cittadini elettori.
Adesso lascio anche a voi i successivi commenti.

Mauro X 02.03.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per quanto ha scritto, cosa altro aggiungere?.... Ha fatto una fotografia precisa di come vanno le cose in questo momento in Italia.
Auguriamoci che ci sia davvero una presa di coscienza della situazione da parte di tutti.

Stefano Pizzichini 02.03.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

LA FINE DEI GRANDI PARTITI POLITICI PROSEGUE, OPPURE PRESTO CI SARA’ UNA REGOLARE RINASCITA E UN RILANCIO?

Questa nota intende richiamare l’attenzione sulla violenza politica che lacera il tessuto comunitario specialmente ai danni dei cittadini onesti perché essi vengono sempre più discriminati e penalizzati sotto ogni profilo sia economico che sociale, questi purtroppo sono I NUOVI SCHIAVI del terzo millennio. I malviventi provenienti da ogni settore fanno un corpo unico di intesa con chi è impegnato nel mondo della politica e degli affari, schierandosi nell’ombra contro i diritti della brava gente più vulnerabile, onesta e leale.

Molti dei danni economici che anche se un po’ garbatamente vengono fatti subire alla gente, oltre al loro impatto economico e sociale, hanno un carattere di GRAVI FERITE SIMBOLICHE, vale a dire che senza alcuno scrupolo la gente vene colpita nei sentimenti, nella dignità, nelle speranze che vengono spezzate e negli elementi più significativi che fanno parte delle nostre conquiste sindacali e sociali unitamente a quelli della nostra cultura, della nostra vita sociale, politica e storica: i nostri criteri e morali vengono continuamente travolti senza alcun riguardo neppure per chi è più debole, indifeso e sofferente.

Viene pacificamente profanato il sacro mostrando in pubblico la caricatura di immagini attinenti ad altra religione, viene criminalizzato qualsiasi tipo di leadership che non sia sotto il controllo SUPREMO DEGLI STATI UNITI D’AMERICA con specifiche interferenze più o meno diplomatiche sia interne che esterne al nostro Paese, facendo scomparire sempre più ovunque il sacrosanto diritto di indipendenza, di decoro e di dignità. Questo mi spinge a qualche considerazione sulla politica italiana e che rivolgo alle persone che desiderano più rispetto più onestà e trasparenza verso il popolo del nostro bene amato Paese.
CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)

Giacomo Montana 02.03.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)…. Arricchirsi approfittando persino della fiducia degli elettori non poteva durare a lungo. Prima o poi la fine dei grandi partiti politici italiani sarebbe stata di dominio pubblico e questo lo si sapeva. Oggi proprio perché siamo su questa strada dissestata, tutto in Italia è in crisi eccetto le FORTUNE ECONOMICHE DEI PERSONEGGI POLITICI CHE CREDEVAMO CHE FOSSERO ANCORA RAPPRESENTANTI DEL POPOLO ITALIANO IN PARLAMENTO.

Parlano i fatti purtroppo, è inutile che qualcuno continui a cercare di nascondere l’evidenza più gigantesca. Mi auguro che finalmente ci sia una presa di coscienza generale e per il bene della Nazione si alimenti presto un adeguato dibattito prima di andare ancora alla cieca alle urne a regalare voti elettorali che si tramutano esclusivamente in SOLDONI per i candidati eletti, mentre contestualmente c’è chi nelle famiglie non riesce neppure a mantenere una vita decorosa perché nessuno pensa alle misere entrate economiche, ai costi degli affitti delle case alle stelle, ai disoccupati, ai lavori vergognosamente precari offerti in condizioni estremamente scoraggianti e deprimenti, alle pensioni da fame e così via dicendo.

In poche parole è inutile che si faccia finta di non vedere il marciume che si è creato col tempo, sperando ancora sull’onestà di chi ci governava ieri, di chi ci governa oggi oppure domani. Questa mia osservazione non vuole essere affatto una provocazione giornalistica ma è una constatazione dei fatti che sono tutti sotto il nostro naso. Parliamoci chiaro, la fine dei partiti politici si è potuta verificare con l’esaurirsi delle ideologie tradizionali, è emersa con la fine del comunismo mondiale e la caduta del muro di Berlino. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(3)

Giacomo Montana 02.03.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)….Tutto è caduto “col muro” , ed è proseguito con un percorso senza fine, di un sommovimento giudiziario condizionato fortemente da spinte politiche di accelerazione e frenaggio che va sotto il nome di “Tangentopoli”. Le nuove regole elettorali col superamento del sistema proporzionale, certamente ha segnato l’inizio del maggioritario e la nascita del sistema bipolare ma per il popolo NON E’ CAMBIATO NULLA IN MEGLIO, semmai in peggio!! Molte gigantesche carenze ed inerzie politiche hanno sempre più contraddistinto persino questa nuova fase della vita della Nazione.

Si è fatto ricorso alla nascita dei due schieramenti, ma anche questo sul piano del miglioramento economico è stato il più vergognoso fallimento evidente che la gente si potesse immaginare! Oggi si parla di Casa delle Libertà, ma io parliamoci chiaro, in quanto a libertà ho visto ancora quelle di danneggiare sempre più la gente che lavora onestamente, ho constatato la grave sofferenza economica e morale anche dei pensionati, ho visto torturare persino con derisioni e scherni una donna che ha contratto la tubercolosi in servizio e per causa di servizio per 14 anni (vedi sito web: http://www.mobbing-sisu.com ) e poi come tutti, vedo anch’io “LA NAVE DELLA POLITICA ITALIANA CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI, SI E’ COMPLETAMENTE INCAGLIATA TRA LE SECCHE E NESSUNO CHE DIMOSTRI SERIAMENTE DI VOLERLA AGGIUSTARE E SOLLEVARE). SI CONTINUA LA POLITICA DEL TANTO MEGLIO SE E’ TANTO PEGGIO: evidentemente rende più affari ai politicanti che pacificamente continuano a mungere “LA MUCCA” dell’economia del Paese. Vogliamo bendarci ancora gli occhi? SE PREFERITE CONTINUIAMO PURE, senza l’unità non si può migliorare nulla! Grazie per avere letto. FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 02.03.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, e' la prima volta che ti scrivo quindi ritengo doverosa una mia presentazione; sono un assegnista di ricerca del dipartimento di Fisica di Trieste, si la citta' che al pregio di esibire uno spazzolino da denti in una delle sue piazze. Sto citando a questo proposito una delle battute da te fatte nello spettacolo che hai tenuto qui a Trieste e che io con grande entusiasmo ed interesse ho seguito. Devo riconoscere che sto vivendo con una certa rassegnazione questa campagna elettorale...sta emergendo in maniera chiara e lampante come il mondo della politica con i suoi contenuti e linguaggio sia completamente lontano dal dare una risposta ai numerosi interrogativi e dubbi che un ragazzo trentenne si pone ogni giorno...mi sono chiesto piu' volte perche' il sistema politico italiano sia cosi' tragicamente vuoto e sordo... a questa conclusione sono arrivato, sono consapevole che e' un po' estrema probabilmente frutto del mio attuale sconforto e sfiducia...insomma questa e' la risposta che mi sono dato: la politica italiana e' frutto espressione riflesso di un popolo che manca di un'identita di un'integrita' morale di un senso comune di appartenenza...un popolo irresponsabile e superficiale che egoisticamente antepone l'interesse privato a quello comune che condanna le ingiustizie ma se ha l'opportunita' di trarre guadagno non guarda in faccia a nessuno...questo siamo noi e ci meritiamo il sistema politico che abbiamo....il sistema della politica e' riprodotto a tutti i livelli dal mondo dell'industria a quello dell'universita'di cui faccio parte...sono consapevole di essere particolarmente duro ed impietoso nella mia analisi ma credo che ormai sia giunto il momento di una collettiva presa di coscienza e responsabilita'..per concludere il ci dobbiamo svegliare tenere gli occhi aperti che tu giustamente vai predicando nei tuoi spettacoli si deve integrare con un appello ad un'integrita' morale-civile che come popolo mai abbiamo avuto e temo non avremo. Enrico

Enrico Cattaruzza 02.03.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei dire che questa gente ha la faccia come il fondoschiena ma insomma si e' rigirato il mondo ? chi è dalla parte dello stato è un delinquente chi invece fa le leggi per se stesso è una brava persona ma roba da matti

silvestri fiamma 02.03.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

LA CAMPAGNA ELETTORALE
Credo che i partiti dell'Unione debbano riallacciare i rapporti con la gente sul territorio attraverso un impegno del tipo porta a porta. Occorre organizzare incontri anche per piccoli gruppi e non solo nei grossi centri.L'impressione è che si voglia risolvere tutto attraverso i media. secondo me è un grosso rischio perchè berlusconi controlla le televisioni.
Ciao a tutti. francesco

fRANCESCO CALMI 02.03.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina, avendo il giorno libero, mi sono attardato a casa e mentre cercavo di sintonizzarmi con La 7 – senza riuscirci – mi sono soffermato su Rainews 24. Trasmettevano un servizio su l’uranio impoverito. Si diceva che di questo – insieme al fosforo bianco - s’è fatto uso e abuso durante la guerra in Irak ed in Serbia. È stato atroce avere constatato gli effetti che le radiazioni dell’uranio impoverito provocano alle persone – che solo in rari casi muoiono di vecchiaia – e soprattutto ai nascituri.

Hanno fatto vedere foto di bimbi deformi ed una bambina che stava con la madre piangente perché mancava della mano destra dalla quale al posto delle dita fuoriusciva una piccolissima protuberanza informe. Il papà – già militare in Irak – mostrava la divisa indossata durante la sua permanenza in quei paesi infernali e diceva che non la bruciava solo per farla vedere alla figlia quando sarebbe diventata adulta in modo che potesse capire per non dimenticare.

Alla fine di quel servizio ho ripensato alla bomba in Hiroshima – buttata dagli americani – ho pensato alle parole di Diliberto quando ha parlato, proprio ieri di mani grondanti sangue – riferendosi a quelle di Bush (aggiungo Blair) e di Berlusconi; ho pensato alla Chiesa che riceve tutti persino i capi di Stato che proclamano la guerra preventiva; ho pensato ai ‘pacificatori’ del centrodestra che pur di essere ed apparire servili stanno zitti; ho pensato ai troppi silenzi dello stesso centrosinistra che per opportunità elettorali evita di ‘dare a Cesare quel che è di Cesare’.

La scuola ha il dovere di mobilitare le proprie intelligenze per fermare l’irreparabile. Bisogna iniziare a lavorare perché si dia un freno a quanti utilizzano il potere per trucidare, avvelenare e mettere un’ipoteca sul futuro dell’umanità. Mi appello al Papa Benedetto XVI e a tutti gli uomini e le donne di buona volontà: fermiamo una volta per tutte la cultura della morte iniziando a diffondere tutte le informazioni che vengono sot

Angelo Vita 02.03.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
si dice che la libertà non stà nel poter scegliere tra bianco e nero, ma nel potersi sottrarre a questa scelta.Ma mi permetto di dire che nella situazione politica di oggi è assurdo dire:"non voto per nessuno".Io voglio un paese dove le regole siano uguali per tutti e se permettete con Berlusca....Beppe è ora che tu dia un segnale forte e chiaro, senza ipocrisia.

BRUNO IACHINI 02.03.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, condivido in pieno la tua posizione: non votare nessun partito con condannati in via definitiva in lista.
Vorrei uno Stato in cui finalmente non ci sono dipendenti pubblici, e intendo quindi anche parlamentari e ministri, che sono dei pregiudicati.
Penso che per far funzionare meglio questa Italia così agonizzante si debba prima di tutto partire dal sistema giustizia, che in Italia proprio non funziona, incrementandone il personale e gli strumenti.
Attendo la l’elenco dei partiti SENZA pregiudicati nelle liste.

Daniela Bottura 02.03.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, sei sempre un faro per tutti quelli che voglioni vedere la luce. Grazie di esistere ed un "in bocca al lupo" per tutte le tue iniziative. Una tua ammiratrice da sempre.

Ivana Garbarino 02.03.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe! credo non ci siamo parole per descriverti! mi chiedevo se proprio non c'è nessun altro modo per poter far conoscere la lista anche a chi non ha internet?? le povere persone che non hanno un pc meritano di sapere come noi "affezionati"!! Meritano di conoscere quanto vengono presi in giro! Certo io spero vinca il centro sinistra, so che è come cadere dalla padella alla brace ma del sig. Berlusca non ne posso più... mi chiedo come faccia ad avere una così grande riserva di saliva per leccare il "sedere" a Bush e compagnia bella! Con la sua riserva di saliva e cazzate potremmo trovare dell'energia alternativa? cmq son proprio curiosa di leggere la lista! buon lavoro e avanti tutta!!

marta marcolin 02.03.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe
grande come sempre.
Posso dirti che di sicuro le prossime elezione le vincerà il centro-sinistra. Se vuoi posso dirti chi vinverà anche quelle dopo: la democrazia cristiana. Vedi Beppe se si incastra tutto come dovrebbe incastrarsi ....... siamo rovinati. Ma deve funzionare tutto al meglio
Come vedi penso positivo ........ciao

Sergio Fox 02.03.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Intanto ho visto lo stupendo spettacolo di ieri sera a Modena...superlativo,ti apre gli occhi come questo Blog. La lista dei parlamentari inquisiti è stata interessante e mi vergogno di essere rappresentata da costoro...Dai Beppe prima del 9 aprile facci conoscere la lista "...perchè se conosci non te lo mettono nel..." (Tue testuali parole).Fanatastico. Anna

Annarita Rosati 02.03.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

forza Beppe aspetto questa famosa lista

Paolo da Foggia

paolo di tullio 02.03.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
sono una ragazza di 21 anni, visito spesso il blog ma non ho mai scritto, ora però la tentazione è forte! Vado al sodo: vivo ad Avellino e da un pò di giorni ad Avellino e provincia e non so fin dove si estende il problema,il canale RAI 3 è oscurato o meglio, al suo posto va in onda un canale locale per giunta di un idiozia pazzesca...lo so,sono maligna ma come non poteva venirmi il sospetto?!Insomma, ritengo che RAI 3 sia l'unico canale che osa mandare in onda ciò che la gente pensa e, in questo clima di campagna elettorale, non sarà mica venuta la brillante idea al signor Cavaliere Silvio di oscurare direttamente il canale? La mia è solo un'idae maligna e azzardata ma se è così...alla faccia della democrazia!!!!!!!!!!!!

Rossella Crescitelli 02.03.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento

invito tutti a leggere la Grandiosa lettera di Farina del su Italians 25.02 e la vergognosa risposta di Severgnini
www.corriere.it/solferino/severgnini/
vi invito anche a inondare italians di proteste perchè lui aveva dichiarato che gli italiani non mangiano polli perchè sono
PAVIDI SUPERSTZIOSI E POLLI
chi è il pollo secondo voi?

massimo romito 02.03.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi ciao beppe...lo sai che mi hai toccato il ginocchio l'ultima sera del tuo show a roma...hahah.
ho letto tutti i vostri commenti sulle prossime politiche, ma ditemi una cosa, cambierà qualcosa se ci sarà un nuovo leader a governare?
ma quale leader, il prof. prodi? lo ha già fatto, beh i risultati li conoscete. non cambierà proprio nulla, non dimentichiamoci che siamo in italia, che in 50 anni ci sono stai altrettanti governi. SIAMO IN ITALIA SIAMO ITALIANI è proprio questo che ci frega quando okkupiamo una poltrona essa ci trasforma ci sentiamo super eroi e pensiamo sopprattutto a risolvere i cazzi nostri. allora consci di questa realtà possiamo partire per dar senso alla nostra politica ormai derisa nel resto del mondo. io l'unica cosa che non riesco a capire è perchè non si da più spazio ai giovani, a noi giovani, non abbiamo nulla se non qualche debito da pagare tra affitti e rate x l'auto, ma siamo pieni di tante idee e soprattutto amiamo con semplicità il nostro paese. io relazionandomi constantemente con i miei coetanei mi accorgo di quanto sono creativi e trasparenti. quindi vogliamo più spazio per costruirci un futuro, certo anche le mie rimangono parole se non condivise e appoggiate da molti e le parole prendono la via del vento, ma il mio spirito è quello del combattente e nel mio piccolo il mio TRICOLORE sventola sempre più alto di tutte le bandiere. ciao e credete in voi stessi e non fate morire le vostre idee.

nicola vero 01.03.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
in relazione al fatto se sia giusto che i magistrati si candidino alle elezioni vorrei promuovere un nuovo argomento per le primarie.
Ritengo infatti che la "professione" di politico, per essere vera sincera e trasparente debba essere esercitata in via esclusiva, non credo sia giusto che professionisti,dipendenti dello stato e tanto meno imprenditori, per quanto persone per bene, possano svolgere questo ruolo senza subire interferenze o pressioni dal proprio mondo professionale. Proporrei quindi che, come in tutti i concorsi pubblici, chi vuole candidarsi a governare il nostro Bel paese non debba svolgere nessun'altro tipo di attività lavorativa e debba, proprio come in tutti i lavori pubblici, produrre il certificato penale. Ciò giustificherebbe anche lo stipendio e le prerogative che oggi la legge gli riconosce! Che ne dite di proporre una legge in questo senso!

Lina Gabriele 01.03.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,il"dipendente Casini"cioè la "terza carica dello stato"ha detto qualche giorno fà su rai tre:"che si vergogna di avere parlamentari come l'On.A.Di Pietro".Allora,se si vuole un parlamento pulito!Se si vuole scindere le cose giuste da quelle ingiuste,il Presidente della Camera,Casini,si assuma dinanzi agli Italiani,ogni responsabilità civile,per ciò che ha detto,in modo da rispettare la "gente comune"la quale non è per niente stupida,e sa benissimo che l'Onorevole Antonio Di Pietro,ha fatto semplicemente il proprio dovere,stanando i furbi,gli intrallazzatori e manipolatori nel nostro Paese,del quale purtroppo,si dimentica spesso,che è,appartiene, agli Italiani Onesti,brava gente,che crede ancora,nonostante tutto,che "LA LEGGE E'UGUALE PER TUTTI".Garantisti lo siamo noi che crediamo a questo,e non chi li "protegge"dinanzi alle sentenze definitive,per "tangenti".In questo marasma,dove chi si alza alla mattina,pensa di poter dire di tutto e di più...si deve cominciare a fare coesione sociale,perchè l'ITALIA è patrimonio di tutti i cittadini perbene,i quali possono anche avere opinioni diverse,ma LEALI,sempre,anche con chi non la pensa come noi,"l'avversario",per usare un termine sportivo.Per me,il Presidente della Camera,Casini,dovrebbe perlomeno chiedere scusa a Di Pietro e agli Italiani,o dimettersi,anche se siamo a pochi giorni dalle elezioni
elettorali.
F.M.

marco federico 01.03.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Sono Mario della Svizzera
Sei grande
In Italia servono uomini come te`che non si nascondono dietro un dito. Entra in politica e noi
siamo con te`
Cosa ne pensi di prodi puo battere quel Venditore
di tracci Perlusconi?
Ciao di saluto con Affetto

Mario Gulli` 01.03.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, vorrei mettere l'accento su un fatto che credo sia importante e che si riferisce al fatto che la politica non e' fatta abbastanza dalle donne.ti premetto che sono un uomo di 38 anni e non sono un femminista,ma ho preso atto che la politica fatta dagli uomini e' fallita. non dico che devono essere solo donne, ma credo che il loro contributo dovuto alla loro diversita' di vedere il mondo sotto un'altra ottica, non sia stato voluto.certo che ci sono donne e donne,chiaramente sono escluse tutte quelle che hanno inteso la parita' dei diritti come la possibilita'di poter compiere tutti gli errori che l'uomo da sempre compie.mi riferisco a veline,quelle che aspirano ad essere protagoniste della "CASA" e in genere tutte quelle che pensano che per avere successo basta "apparire" intelligente o peggio ancora solo "apparire".

pavoni fabio 01.03.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo con te Marcello ma permettimi di deviare il tiro sul perchè si è giunti a questo.
Una guerra imposta con arroganza e inganno (il vero motivo lo sappiamo tutti ed è definito nella parola PETROLIO) è stato l'inizio di questi indicibili atteggiamenti.
Non concordo con chi ha pronunciato quella frase idiota, come non concordo con l'avvilente atteggiamento di quel militare italiano, probabilmente cristiano e cattolico praticante, che si esaltava perchè il compagno aveva "terminato" un cittadino di uno stato invaso che stava su un ponte.
Lasciamo perdere le conseguenze, GUARDIAMO CHI HA PROVOCATO CON L'INGANNO QUESTO CASINO e vedrai che saprai per chi votare e, forse, non è il meno peggio.

Luigi Gentile 01.03.06 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,credo di esprimere l'opinione di noi tutti,aspettiamo con molta ansia questo documento che ci illustrerà tutta la mondezza dei nostri politici,e speriamo noi tutti di avere qualcosa su cui votare (assai difficile)ormai i pochi ormai rimasti politici onesti nn potranno mai fare niente contro quei signori che a parole c'è lo mettono bene bene,si vede in tutte le istituzioni,anche i sindiacati che dovrebbero in un modo e nell'altro tutelarci stanno con l'aziende,allora di che vogliamo parlare???????????
Con affetto giorgio salvadori

giorgio salvadori 01.03.06 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe io sarei il primo se ti candidi a darti il
voto ,inoltre proporrei per le prossime elezioni il premio nobel Sig Dario Fo ,la Sig Litizetto , il Sig Roberto Benigni come
ministro degli esteri ecc ecc, ti ringrazio personalmente per quello che stai facendo continua così.

mauro piras Commentatore in marcia al V2day 01.03.06 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe direi di non votare non solo i condannati in via definitiva ma anche coloro i quali hanno terminato i processi mandandoli in prescrizione e sai bene di chi sto parlando..cioè del nano malefico.E già che ci siamo eliminiamo ,naturalmente non votandoli, anche quei partiti che accolgono certa gente perchè significa che li appoggiano..

MATTEO PRATO 01.03.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei però puntualizzare una cosa:
Il partito dei Radicali ha pregiudicati SOLO ED ESCLUSIVAMENTE con pene relative alle loro lotte politiche (ad esempio Pannella quando si è fatto arrestare per la distribuzione di droghe leggere, o la Bonino che si è fatta arrestare nella sua lotta a favore dell'aborto negli anni 70, autodenunciandosi abortista clandestina)... Ecco secondo me queste condanne non dovrebbero essere incluse nella lista di quei partiti ladri che accumulano condanne ben più rilevanti...
Cosa ne pensate?

Giornalista: "Quali partiti sono stati coinvolti in mani pulite?"
Di Pietro: "Tutti, tutti, tranne i Radicali"

Danilo Valerio 01.03.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/81.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Magistrati in attesa di giudizio:

» Sprechi della destra... da Tizio&Caio
Vabbè diciamolo, in quanto pugliese mi sento chiamato in causa. Proprio ieri si è dimesso il sindaco di Taranto Rossana Di Bello in seguito alla condanna a 16 mesi per abuso d'ufficio e falsità ideologica... [Leggi]

26.02.06 20:10

» Non Votare partiti con Condannati! da Running in Dublin (Simone Blog)
Beppe Grillo, tramite il suo blog ha lanciato una iniziativa secondo me valida. Dimenticando le divisioni destra-sinistra, anche per combattere il momento di sconforto generale di molti elettori, io approvo l’idea di NON VOTARE partiti che propon... [Leggi]

26.02.06 23:12

» Destra o sinistra? da SanBaldo
Per chi voterete alle elezioni politiche del 2006 per il rinnovo dei due rami del Parlamento italiano che si terranno il 9-10 aprile? Vota e guarda i risultati seguendo il link qui sotto. ... [Leggi]

27.02.06 10:28