Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Solo chi prolifera può proliferare


iran.jpg

Cina, Russia, Francia, India, Pakistan, Gran Bretagna e Stati Uniti dispongono di ordigni nucleari.
Ufficialmente.
Israele ne dispone.
Ufficiosamente.

Facciamo un test.
Ci sono delle dittature tra le nazioni del club delle atomiche?
E queste dittature potrebbero usare ordigni nucleari per scopi aggressivi?
Io penso di si, e non credo che chi possiede armi atomiche sia legittimato a decidere chi può averle e chi no.
Al massimo può proporre che nessun Paese le abbia.
Su questo sarei d’accordo.

Mi sembra quindi una barzelletta che i cinque Paesi membri permanenti (Cina, Russia, Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti) abbiano deciso di deferire l’Iran al Consiglio di sicurezza ONU per il suo programma nucleare.
E che chiedano all’Iran di “ripristinare la sospensione delle attività collegate all’arricchimento dell’uranio”.

Perché non chiedono invece alla Cina di distruggere tutte le sue atomiche? Alcuni mesi fa il generale cinese Zhu in una intervista concessa a Wall Street Journal, Financial Times e New York Times dichiarò che un conflitto locale per Taiwan potrebbe trasformarsi in una guerra nucleare.

Ma forse per entrare nel club delle atomiche bisogna avere alcune buone qualità che ancora mancano all’Iran. Come, ad esempio, essere membro permanente dell’Onu, o una superpotenza o, meglio ancora, alleato degli Stati Uniti.

Ed è giusto così, infatti, in base al Trattato di non proliferazione nucleare, può proliferare solo chi ha già proliferato.

3 Feb 2006, 20:07 | Scrivi | Commenti (1446) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

C'è il sospetto che Israele possegga armi di distruzione di massa!?

Ma se è vero, come mai non sono ancora stati mandati in Israele degli Ispettori ONU a verificare se questo sospetto è fondato?

I casi sono due:
1) Israele accetta l'invio degli ispettori ONU: gli ispettori faranno i loro accertamenti e nel caso vengano scoperte armi di distruzione di massa si procederà alla loro distruzione.

2) Israele non accetta di accogliere gli ispettori ONU: nel qual caso dovranno essere inviate in Israele delle truppe ONU o, se ci dovessero essere dei veti al palazzo di vetro, delle truppe della CE a disinnescare quello che potrebbe diventare un pericolo per il mondo intero.

Domanda: ma se esistono davvero questi sospetti, per quale motivo gli Stati Uniti non hanno inviato le truppe di occupazione anche in Israele oltre che in Iraq?

Alessandro Valmont 16.10.06 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho due dubbi su ciò che accade in Libano.
Domando: se l'attacco israeliano allo stato libanese fosse il solito giochetto dei servizi, il pretesto e la giustificazione per colpire, dopo l'Iraq, Iran e Siria? Il Libano ha un governo riconosciuto, nel quale gli hezbollah sono rappresentati mi pare. Dunque sarebbe come se un paese straniero bombardasse l'Italia per le azioni di alcune frange estremiste (penso alle bandiere bruciate in corteo) appartenenti a gruppi di una identica formazione politica più moderata eletta e rappresentata in parlamento

Non pensi che la violenta e spropositata reazione israeliana al rapimento del soldato, di fatto, spinga e autorizzi i paesi che ne sono privi e aldilà dei giochi politici a senso unico, a dotarsi di atomica? Se Davide va alla guerra con la fionda, perché Golia non dovrebbe dotarsi di catapulta?

saludos

nunzio isoni 14.07.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Voglio farvi una domanda: secondo voi quante probabilità c'erano che la polizia di Londra decidesse nel 2005 di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui poi gli attacchi sono realmente avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta è semplice: le stesse probabilità che c'erano, nel 2001, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a palazzi e grattacieli, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti...
Non ci credete?
E' tutto documentato sul mio sito: www.xander.it/verità11settembre.htm e su http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3048

Alberto Lupo 12.05.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Non solo Nucleare!!!
Mentre il mondo osserva inerte aspettando la prossima mossa di Bush, in Iran succede altro....Tra soli 5 giorni IL 16 MAGGIO, un ragazzo di solo 28 anni, condannato a morte, VERRA GIUSTIZIATO DOPO 550 GIORNI DI CARCERE O MEGLIO DI TORTURA. http://feyz.blogspot.com/2006/05/blog-post_114720444872235777.html
C'e' una petizione on line che chiede di salvarlo. il sito è : http://www.petitiononline.com/val16may/petition.html
Per dire no alla violazione dei diritti umani e si alla libertà di pensiero?Io l'ho fatto PER PROVARE AD URLARE DI SALVARE UNA VITA.PROVIAMOCI!!!!
Valentina

Valentina Benfenati 11.05.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

E' il mio primo commento su questo blog.
Ai rituali (ma sentiti) complimenti a Grillo vorrei aggiungere un commento alla difficile situazione iraniana:
ogni commento "dietrologico" (nessun sarcasmo, per carità) può equamente essere investito di pari dignità rispetto agli altri, quindi per mantenermi distaccato vorrei procedere empiricamente.

Due fatti:
1) L'Iran è uno dei principali paesi esportatori di pertolio, è vero, ma è anche uno dei principali importatori di benzina. Decenni di sanzioni ed assetti geopolitici squilibrati hanno impedito al paese di dotarsi di tecnologie chimiche sufficienti all'installazione perfino di una raffineria. Quindi l?iran "si mangia" una buona fetta della sua principale componente del pil per dare benzina ai cittadini o per utilizzarla ai fini della produzione di energia elettrica. Bell'affare, eh? In effetti, nonostante galleggi su questo mare di petrolio, a qualcuno risulta che l'Iran sia un paese con un alto standard di vita? Mah.
Considerando, poi, che le stime più recenti parlano di fonti locali in esaurimento già nel 2050, il paese si è trovato di fatto di fronte ad un bivio: rassegnarsi ad un futuro oscurato o percorrere altre strade. L'energia atomica è un buon (?) investimento che garantirebbe autonomia energetica ad un paese con sempre meno petrolio ma con popolazione crescente. Anzi, ne deriverebbero proventi dall'estero perché potrebbe vendere energia ad altri paesi dell'area.

2) Il legame con l'industria bellica è strutturale all'impiego di tecnologie nucleari, questo lo hanno dimostrato tutti gli altri paesi del club nucleare.
Ma alcuni conti non tornano: davvero vogliamo credere che siano così pazzi da bombardare Israele? Quale sarebbe il tornaconto? Nell'ipotesi che l'Iran sia IN UN IMPRECISATO FUTURO (il caro Jack Straw dichiarò a dicembre che ci vogliono 10 anni) in grado di assemblare un'atomica, perché dovrebbe minacciare un paese che NE HA GIA' più di una, di fabbricazione statunitense?

Hammacher Schlemmer 04.05.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Beh non so se sia meglio lasciar fare la bomba atomica all'iran.
E' facile essere pacifisti e nel caso della guerra all'iraq lo ero anche io, ma l'iran a me fa seriamente paura. Credo sia una vera minaccia per l'umanità. Oggi distruggere Israele, Domani il Vaticano e dopodomani chissà. Se a voi piace come prospettiva.....

Mukka Mink 06.04.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

............
e le case costruttrici, senza che "l'informazione" ufficiale dica mai nulla, presa com'è a
scodinzolare mentre divora le briciole sotto al tavolo....

invece delle inutili catene di S. Antonio, facciamo girare queste informazioni!!!
LA GENTE DEVE SAPERE!!!!!!!

Link utili (ci sono anche video da scaricare):
http://www.eoloenergie.it/html/ita.html


Caro Beppe, ti ho inviato il messaggio completo, così come mi è giunto.

Ne avevo sentite tante, ma come questa mai.
Se fosse davvero una notizia veritiera, dovremmo
far qualcosa di importante per permettere alla gente di scegliere il meglio per la nostra e propria vita, non lasciare che altri decidano per noi.
Non serve a nulla circolare a targhe alterne 1 o 2 volte al mese, bloccare la circolazione la Domenica, o stronz.... varie che i nostri dipendenti di turno improvvisano a secondo del loro umore momentaneo.
Un caloroso abbraccio da un cittadino Italiano stanco di tutti gli abusi e sopprusi patiti per anni dai nostri "amati" governi.

Michele del Vecchio 22.03.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

.............

Il sito scompare, tanto che ancora oggi l'indirizzo www.eoloauto.it risulta essere in vendita.

Questa vettura rivoluzionaria, che, senza aspettare 20 anni per l'idrogeno (che costerà alla fine
quanto la benzina e ce lo venderanno sempre le stesse compagnie) avrebbe risolto OGGI un sacco di problemi, scompare senza lasciare traccia.
A dire il vero una traccia la lascia, e nemmeno tanto piccola: la traccia è nella testa di tutte le persone che hanno visto, hanno passato parola, hanno usato Internet per far circolare informazioni.

Tant'è che anche oggi, se scrivete su Google la parola "Eolo", nella prima pagina dei risultati trovate diversi riferimenti a questa strana storia.

Come stanno oggi le cose, previsioni ed approfondimenti. Il progettista di questo motore rivoluzionario ha stranamente la bocca cucita, quando gli si chiede il perché di questi ritardi continui. I 90 dipendenti assunti in Italia dallo stabilimento produttivo sono attualmente in cassa integrazione senza aver mai costruito neanche un'auto.
I dirigenti di Eolo Auto Italia rimandano l'inizio della produzione a data da destinarsi, di anno in anno.

Oggi si parla, forse della prima metà del 2006...

Quali considerazioni si possono fare su questa deprimente vicenda? Certamente viene da pensare che le gigantesche corporazioni del petrolio non vogliano un mezzo che renda gli uomini indipendenti.
La benzina oggi, l'idrogeno domani, sono comunque entrambi guinzagli molto ben progettati.
Una macchina che non abbia quasi bisogno di tagliandi nè di cambi olio,che sia semplice e
fatta per durare e che consumi soltanto energia elettrica, non fa guadagnare abbastanza. Quindi deve essere eliminata, nascosta insieme a chissà cos'altro in quei cassetti di cui parlava Beppe Grillo tanti anni fa, nelle scrivanie di qualche ragioniere della Fiat o della Esso, dove non possa far danno ed intaccare la grossa torta che fa grufolare di gioia le grandi compagnie del petrolio.....

Michele del Vecchio 22.03.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti invio una mail che mi è giunta nella casella di posta elettronica.

Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?

VIVAMO IN UN MONDO DOVE DEI BASTARDI CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE IL PETROLIO E' IMPORTANTE QUANTO L'ACQUA

QUESTA DEVE DAVVERO FARE IL GIRO DEL MONDO!

Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la

"Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare, fibra di canapa e resina,leggerissima ed ultraresistente.
Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di 110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso urbano.
Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento.
Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata
poi per il suo funzionamento.
Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.
Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo allestimento più semplice.
Lo stabilimento era in costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del 2002 si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi.
Insomma l'attesa era grande, tutto sembrava essere pronto, eppure stranamente da un certo momento in poi non si hanno più notizie......

Michele del Vecchio 22.03.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

L'atomica ha chiuso un'epoca, ha creato degli equilibri (malsani), ma è la legge della natura, siamo animali e non possiamo nascondercelo. Se qualcuno non "maturo" (e non per colpa sua) vuole un'arma per cambiare l'equilibrio, per uscire dalla "schiavitù", sta scegliendo per primo la strada sbagliata.

Sergio Faraglia 05.03.06 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione di dire che sono ignorante. "So" infatti di non sapee molte cose e ti ringrazio di ricordarmelo. Però tu non cadere nel banale dicendomi che "divulgo ignoranza" perchè di ciò che non so non potrei farmi divulgatore perchè appunto non lo so

Cesare apicano

NO no amico cesare chi divulga menzogne o falsi credo sono divulgatori di ignoranza ,poi tu puoi essere antiamericanista quanto vuoi a me non me ne frega più di tanto.
In quanto alla tua analisi agli U.S.A.,niente di più assurdo ,ma rispetto la tua idea siamo in democrazia,l'america è un popolo di civismo molto avanzato ,che non ha bisogno delle notre considerazione strampalate, per mettersi in discussione .
Per quanto riguarda l'iraniano a me non fa ridere ,ti ricordo che il terzo reich è nato in una birreria di monaco,in un 'allora GERMANIA molto più avanzata dell'attuale iran ,ma non è mai riuscito ad avere la bomba atomica grazia a Dio.
come ultima cosa se sei proprio certo che il comunismo sia sparito dalla faccia della terra presto dovrai ricrederti.

saluti

maurizio musco 26.02.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

LA PRESSIONE PSICOLOGICA PRO GUERRA AUMENTA:
1) Se le vignette "del profeta" vere e fasulle non bastassero, dall'Australia (alleato USA )arrivano le foto piu' orrende di Abu Graib tenute in fresco per l'occorrenza e che possono giustificare atti anche peggiori.
2) Si spara sulle moschee in Iraq e sui preti in turchia.
3) si bruciano gli edifici delle rappresentanze diplomatiche.
4) le manifestazioni popolari rendono ormai impossibile sostenere la bugia che "in Iraq ci amano" e ci apprestiamo ad esserne cacciati a furor di popolo.
4) aggiungete voi cio' che mi sono perso

Unico aspetto positivo della situazione e' che Berlusconi noto coniglione (vedi spiegazione comportamento Mangano, vedi reazioni sproporzionate agli attacchi della magistratura, vedi panciotto antiproiettile) si e' accorto che il suo nome circola nelle TV arabe non propriamente indicato come un benefattore.
Risultato : segato Calderoli e' andato sorridente, pacioso e pentito su Al Jasira.
TEME PER LA SUA PELLE piu' di quanto non tema di perdere le elezioni.

E quindi possibile che rapidamente le nostre truppe vengano riportate a casa e che si verifichi una presa di distanza da Bush.

ALMENO IO CI SPERO .

ugo Cerchiari 23.02.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

(ricomincio da dove avevo lasciato)......Il comunismo esiste nella mente di Berlusconi (che ci marcia) e di quelli che son rimasti un po' indietro rispetto ai guai che oggi il Mondo deve affrontare.
E veniamo alle cose che non condivido. Se davvero l'Iran avesse già l'arma tattica (nucleare) come tu sostieni, non avrebbe bisogno di altro in quanto l'efficacia della propria deterrenza nucleare si misura rispetto alle possibilità di distruggere israele. E se avesse la "tattica" nessuno potrebbe più toccarlo...se no addio Israele. E gli Usa ci rimarrebbero proprio male. Nella logica della deterrenza nucleare ormai sono le armi tattiche che contano di più.
Poi che tu dica che il presidente persiano si auto distrugga.............dai! dobbiamo sforzarci a dire cose un tantino serie, dal punto di vista politico intendo; e non dipingere come pazzi le persone se no dimostriamo di aver un po' paura.
Parli del terromoto per il quale gli USA hanno offerto aiuti ai persiani e che quegli ingrati di iraniani per ringraziarli che fanno...dicono che i loro rapporti con gli USA rimarranno bollenti. Beh! Forse dimentichi che dalla II guerra mondiali gli USA hanno appoggiato un colpo di Stato (Scià di Persia), armato un vicino (Saddam) per muovere guerra all'Iran, Sparato un missile contro un aereo di linea Iraniano uccidendo parecchi civili (il missile partì da una portaerei di stanza nel Golfo durante la guerra Iraq-Iran), occupato militarmente il territorio confinante allo stato iraniano (Iraq e Afganistan), appogiato i Sunniti sauditi in funzione anti Sciita (la maggioranza degli iraniani è Sciita)..e vabbè indicato Komeini come il Grande Satane..e mi fermo qui. Non è che gli USA sono quegli stinchi di santi che sono pronti a mettere le mani nel portafogli per pagare i danni del terremote..spero tu ne convenga..i persiani hanno qualche raggione ad avercela con loro.
Del fondamentalismo parlerò in altra occasione.....per adesso ti saluto...e a presto....Caesare

Caesare Apicano 23.02.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi tutto grazie a tutti quelli che partecipano al blog. Dimostrate impegno e passione politica merce rara di questi tempi.

Ormai amico Porcu (sempre se me lo concedi),
inizio col dire che su alcune cose mi trovi d'accordo, su altre un po' meno. Iniziamo con quelle che condivido.

Hai ragione di dire che sono ignorante. "So" infatti di non sapee molte cose e ti ringrazio di ricordarmelo. Però tu non cadere nel banale dicendomi che "divulgo ignoranza" perchè di ciò che non so non potrei farmi divulgatore perchè appunto non lo so. E qui vorrei anche rispondere a chi continua a accusare di ignoranza chi ha opinioni differenti: tutti siamo ignoranti è per questo che ci confrontiamo su un glog per apprendere gli uni dagli altri e per confrontarci, entrando in contatto con punti di vista con non avremmo neanche immaginato.

Hai ragione, amico porcu, sono un "antiUSA" (a questo proposito ti ricordo che "America" è il continente; USA è lo Stato Federale del Nord)come dici tu; merito la morte forse per questo? ti sei mai chiesto perchè lo sono? Forse credi che io sia pazzo come per te lo è Ahmadi Nejad? In poche parole (e quindi incomplete e certamente affette da ignoranza) penso che oggi gli USA rappresentano una visione del mondo retriva, conservatrice insieme ad un forte disprezzo per l'altrui civiltà. Tutto ciò unito al ricorso sempre più massiccio alla violenza e alla disponibilità dell'armamento più potente che si sia mai visto sulla terra (considerare le spese militari USA) fa degli States la potenza più pericolosa che l'umanità abbia mai avuto (se permetti l'Iran mi fa ridere).

Nonostante sia daccordo con te per quanto riguarda il Comunismo, non parlerei di esso come un Demone. I demoni appartengono alla sfera metafisica, invece il Comunismo, aih noi, al mondo del reale e delle persone. L'Unione Sovietica non si è comportata meglio degli USA, ha condotto la propria politica estera massacrando e occupando interi popoli. Ma il Comunismo non esiste più...

Caesare Apicano 23.02.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Notizie dalle Americhe

Sta per partire un razzo con i resti di attori, astronauti
e gente comune. Il nuovo mercato dei lanci spaziali
Sepolti tra le stelle con un missile
in orbita le ceneri di 188 americani
Il razzo per il primo funerale di massa è pronto per essere lanciato nello spazio fra un paio di mesi. A bordo 188 piccole urne funerarie raccolgono le ceneri di altrettanti defunti. La sepoltura tra le stelle è stata voluta dai familiari, i quali desiderano ricordare i loro cari alzando gli occhi al cielo.

Segue su

http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/orbiceneri/orbiceneri/orbiceneri.html

COSI' E' LA NOSTRA CIVILTA'

Dino Sartore 23.02.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ed è giusto così, infatti, in base al Trattato di non proliferazione nucleare, può proliferare solo chi ha già proliferato.


Quindi sarebbe meglio che proliferassero tutti?

Meno Moni 22.02.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Tornando sul discorso 911, sapete quali sono i tempi di risposta quando parte un allarme "scrambler"? Sapete a quanto viaggia un F15 con i postbruciatori inseriti?Sapete che gittata ha un msl a/a phoenix, o un amraam.....

Riccardo Rosso 15.02.06 18:17

A te altro divulgatore di grande ignoranza ,dico di leggere meno fumetti,coloro che hanno compiuto quell'atto effimero erano piloti brevettati e l'aereoporto JFK dista pochi Km da manatthan,solo un ufo poteva raggiungere quell'aereo ,e poi era tutto da vedere se l'avesse abbattuto.
Si è vero BUSH ha molti affari aperti con gli arabi che controllano il 17 % del pil americano ,che praticamente è quello che produce un paese europeo ,è anche vero che la famiglia bin laden ha lasciato gli states ,il giorno dopo l'attentato ,ma bisogna anche dire che l'america ospita intere comunità arabe e non solo ,che godono di grande autonomia, come tutti in un paese così liberale,autonomia che ogni uno, ne fa l'uso che crede.
La macchina bellica americana che tu menzioni ,non è poi così infallibile come nei cartoni animati che guardi ancora, ha ciccato molte volte perchè vedi è composta da uomini ,GOLDRAKE ,non esiste.

maurizio musco 18.02.06 09:34| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 18.02.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Porcu, l'ignoranza non è che gira nel sito, purtroppo gira in Italia....


Cesare Apicano 16.02.06 10:39

E' vero e tu ne sei un grande divulgatore ,dire da vero ipocrita e da antiamericanista fino al midollo che l'iran vuole il nucleare per scopi di ricerca mi viene il vomito,quando non ha la tecnologia per portare avanti un discorso energia alternativa ,ma solo il progetto di costruzione non dell'atomica che forse ha già, per fortuna solo tattica ,ma per razzi lunga gittata ,che si, non userà mai contro nessuno se non per autodistruggesi cosa che sarebbe capace di fare quel terrorista che guida il paese ,ma per isolarsi dal mondo ricattando tutti e tenendo il popolo iraniano immerso nel fondamentalismo religioso che loro vogliono .
Nel terremoto che ha colpito l'iran sono partiti molti aiuti americani ,gli iraniani hanno ringraziato ,ma hanno subito precisato che i loro rapporti con gli americani rimanevano bollenti,questa la dice lunga su chi guida quel paese e su quanto veramente tenga alla sua gente.
Il comunismo è stato il vero demone del dopo guerra ,è stato il vero divulgatore di terrore e ignoranza ,stiamo ancora pagando quell'ideale criminale e sempre mal interpretato dai suoi seguaci.

maurizio musco 18.02.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so quanti di voi hanno avuto il fegato di vederlo tutto

La strage nascosta

http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video.asp

Diego Cosenza 16.02.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Porcu, l'ignoranza non è che gira nel sito, purtroppo gira in Italia....e non solo. Cmq fa piacere sentire che anche gli elettori di destra sono contro il nucleare.
Non possiamo fare il processo alle intenzioni di uno stato sovrano (in questo caso l'Iran). Infatti tutte le dicharazioni iraniane garantiscono l'utilizzo della tecnologia nucleare a scopi civili. Noi non abbiamo il diritto di fermare la legittima acquisizione di tecnologia strategica (come appunto quella nucleare) da parte di uno stato sovrano accusandolo di utilizzarla a scopi militari prima ancora che ciò avvenga. Ciò sarebbe intentare un processo alle intenzioni che per definizione va contro il diritto. Peraltro non permettere la sperimentazione di tecnologie con ricadute rilevanti per tutto il sistema industriale iraniano significherebbe limitare le potenzialità di sviluppo dello stato. Tali considerazioni mi inducono ad appogiare la sperimentazione di tecnologie nucleari (a scopo civile ben inteso)nei paesi più arretrati (in ambito tecnologico, appunto come l'Iran).
Per gli USA questo è un problema in quanto il rafforzamento e lo sviluppo degli Stati più poveri potrebbe implicare la perdita del loro controllo. E' quello che successo in Iraq: gli indicatori economici e di sviluppo sociale dell'Iraq nel decennio precedente la I guerra del golfo erano particolarmente positivi, ciò avrebbe potuto inplicare il posizionamento di questo stato a capo di altri stati Arabi per sostenere una politica di stampo panarabo.
Un rappresentate del governo Bush senior ebbe a dire: "riporteremo l'Iraq allo stato preindustriale" [le monde]detto fatto, in poco più di un decennio l'Iraq è tutto da costrire. E lo costruiranno gli USA, stando attenti ad assicurarsi un cotrollo sulla regione di medio/lungo termine.
Personalmente sono un critico della politica estera USA, non perchè sono di sinistra o comunista, ma perchè non accetto l'indiscriminato ricorso alla violenza e l'ipocrisia sulle quali essa si fonda

Caesare Apicano 16.02.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE DI IGNORANZA NE GIRA IN QUESTO SITO IO SONO DI DESTRA E NON MI VERGOGNO DI ESSERLO, SEMBRA CHE PER ESSERE ACCETTATI IN QUESTA SOCIETA' DI MERDA DOBBIAMO PER FORZA ESSERE DI SINISTRA !! CARO BEPPE SAPPI CHE LE SUPERPOTENZE HANNO IN CORSO DEI PROGRAMMI PER LA RIDUZIONE DEI LORO ARSENALI NUCLEARI, NON ABBIAMO PROPRIO BISOGNO CHE ALTRE NAZIONI COSTRUISCANO NUOVI ORDIGNI NUCLEARI, BASTANO QUELLI CHE CI SONO, E VISTO CHE SONO TROPPI E GIUSTO RIDURLI, ALL'IRAN BISOGNA IMPEDIRE CON QUALSIASI MEZZO CHE ARRIVI A COSTRUIRE NUOVI ORDIGNI NUCLEARI, SONO GIA' TROPPI !!! RISPONDIMI SE HAI IL CORAGGIO

FRANCESCO PORCU 16.02.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tornando sul discorso 911, sapete quali sono i tempi di risposta quando parte un allarme "scrambler"? Sapete a quanto viaggia un F15 con i postbruciatori inseriti?Sapete che gittata ha un msl a/a phoenix, o un amraam?
In dieci minuti avrebbero potuto abbattere tutti i tre o quattro boeing,posso anche sbagliarmi sul crollo delle torri, ma gli USA sono una macchina da guerra quasi infallibile,se pensi che la loro difesa aerea è progettata per intercettare anche missili ICBM.
FATE UN PO' VOI!!!!!!!

NON FIDATEVI DI BUSH;AL QAIDA ESISTE PERCHE ESISTE BUSH, SONO DUE FACCIE DELLA STESSA MEDAGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Riccardo Rosso 15.02.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono del parere, già espresso da qualcuno, che la tragedia delle due torri gemelle sia stata attuata attraverso un complotto che si è basato su apparati deviati del sistema di intelligence USA, in particolare frange di esso vicini ai think tank e personaggi che fanno capo ai neoconservatori. Certo non è facile fornire prove di quanto dico, in quanto l'apparato statale più potente della terra non sarebbe così "leggero" da lasciare a me, Pinco Pallo, prove schiaccianti da sventolare agli scettici amici del blog. Ma per chi volesse si può fare riferimento ad alcuni libri che danno contezza delle strategie complottistiche e delle azioni "sottocopertura" tipiche dei servizi segreti USA:
- Blum - Con la scusa della libertà. Il Sig. Blum è stato un alto burocrate del ministero degli esteri statunitensi e con dovizia di particolari e documenti racconta atti di terrorismo pepetrati dai governi USA contro il proprio popolo (in particolare i soldati dell'esercito utilizzati come cavie per la sperimentazione di farmaci e armi batteriologiche/chimiche)e altri popoli
- la produzione saggistica di Chomsky, linguista statunitense di fama mondiale che ripercorre,con analisi stringenti, la politica estera USA.
Comunque al di là dei libri che ci introducono ai paradigmi di azione dei servizi segreti USA, sono molti gli elementi privi di logica che devono essere chiariti. Si possono visitare i siti che già sono stati indicati in questo blog per approfondire l'argomento sui dubbi del 9/11.
Vorrei dire che le prove di chi sia veramente stato a ordire l'intricata trama che ha dato vita all'attacco del 9/11 nessuno le ha mai trovate, neanche Bush e gli apparati di indagine USA. Quindi le tesi di chi sostiene che gli attentati siano frutto della piaga islamica non hanno maggiore dignità di quelle sostenute da chi pensa che gli attacchi siano stati sostenuti da apparati deviati appartenenti allo stato nord americano.
Prego non ditemi che sono scemo, o comunista, grazie

Caesare Apicano 15.02.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Messaggio di ALERTBOX #53 - 15/02/2006

Capitali senza capitali

Chi lavora o naviga spesso in Internet avrà notato, ultimamente, l’aumentare vigoroso dello spamming, ossia l’ invio ad ignari utenti di posta elettronica indesiderata. Questo spam riguarda in particolare i “consigli per gli acquisiti” di azioni di società quotate alla borsa di New York. Le e-mail hanno oggetti del tipo “microcap idea for you” o “stock profile” ecc… e spesso mostrano pseudo prospetti informativi sulla futura crescita in valore del titolo di una certa piccola società.
E chi è più acuto avrà realizzato che lo spamming “finanziario” aumenta vertiginosamente quando la borsa americana è sull’ orlo del baratro.
Dovete sapere che dietro questa operazione vi è lo stesso governo USA, la stessa CIA, bramoso di reggere la pantomima del dominio americano sul mondo, incarnato finanziariamente dalla borsa di Wall Street. Il disastro economico americano, dovuto alla globalizzazione, non riescono più a nasconderlo dietro le finte aziende come Google.
Ora che i cinesi e gli arabi hanno la seria intenzione di mollare il dollaro USA come moneta di scambio internazionale gli Stati Uniti si stanno attaccando a qualsiasi cosa pur di sopravvivere, forse per qualche altro mese.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

bocchini ilaria 15.02.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Al dipendente Casini non conviene di certo perdere i voti che i suoi compari gli assicurano in sicilia. L'u.d.c.quasi scomparirebbe. Altra pasta il Follini e, infatti, se l'è liquidato!
Coraggio Di Pietro, non c'è gara fra te e lui.

luigi butera 11.02.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, sono un ragazzo di 18 anni ed è da parecchio tempo che un dubbio mi pervade...mancano solo due mesi e poi dovrò andare a votare, ma non riesco a capire cosa sia giusto fare: ho cercato di seguire il panorama politica italiano leggendo e ascoltando i dibattiti su vari programmi televisivi, ho scritto una lista di chi potrei votare ma nessuno mi convince perchè o non sono d'accordo con il suo pensiero oppure perchè scopro che questo candidato è stato inquisito...allo stesso tempo riconosco che il voto è l'unica mia possibilità di sentirmi partecipe nello stato in cui vivo e saprei benissimo che se non andassi a votare non potrei esprimere nessun commento su ciò di buono o cattivo il governo farà...io ho paura di commettere un errore essendo inesperto...tu cosa mi consigli? grazie

Massimo Intelvi 11.02.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento

L’OMBRA E IL SILENZIO
(Nella casa delle libertà)


Dopo le torture subite da donna,
sembra che io non abbia nazione.
Il mondo è la mia casa.
Ovunque io mi trovi,
a guardare l’orizzonte,
sono a casa.

L’individualismo di troppi italiani,
l’egoismo, il crimine, il cinismo,
con le estreme considerazioni di sé,
mi distruggono da tanti, troppi anni.
Io appartengo alla Razza Umana,
in mezzo ad interminabili ipocrisie,
falsità mantenute bene nascoste,
senza limiti o confini,

Io sono di tre colori, Rosso,
perché questo è il colore del sangue
della salute che mi è stata succhiata,
verde perché sono stata ridotta al verde,
non abbiente neppure per curarmi bene,
bianco perché bianche sono le pagine,
del diario che mi restano da vivere.

I criminali che mi hanno distrutta,
senza scrupoli,
sul posto di lavoro,
forti per i loro amici AL GOVERNO,
fanno vedere che civiltà e democrazia,
qui da noi sono sempre di casa,
paradossalmente, dicono chiamarsi,
anche casa delle libertà.

Ci si ferma lì,
non si dice libertà di che cosa,
né quante sono e sin dove sconfina la libertà,
Oggi ho pagato un prezzo altissimo,
per sapere che in Italia,
c’è anche la libertà, di uccidere lentamente,
senza mai una sosta,
“di nascosto, nell’ombra, nel silenzio”.

Giacomo Jim Montana

dedicata a Giovanna Nigris
(www.mobbing-sisu.com)

Giacomo Montana 11.02.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei saper qual'è la tariffa in assoluto più conveniente attualmente per la telefonia mobile, qualsiasi operatore, ma il meno caro. qualcuno sa aiutarmi? credo più alla gente che a quello che mi dicono negozianti e pubblicità. Grazie e un saluto a tutti i fan di beppe grillo. cristiano (roma)

cristiano ciciarelli 11.02.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

ho appena letto l'articolo di internazionale su di te.
non avevo mai pensato che se tu ti candidassi forse ci salveremmo.
pensaci per favore.
liana

liana cavallaro 11.02.06 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'influenza aviaria è arrivata in Italia. Ma non era un allarmismo esagerato? E' da un po' che non leggo più suoi commenti in proposito

paolo carlini 11.02.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Non So' se tu personalmente leggi questi messaggi, ho 23 anni e vivo a Londra da oramai 4 anni. Sono un artista e studio alla S. Martins ( che cazzo E' la S. Martins)tu dirai, lasciamo perdere. Posso venire a lavorare con te in Italia?? Sto male questa societa sporca mi fa piangere tutti i giorni, non ce la faccio piu'......... DEVONO MORIRE!!! E' giusto dire cosi? CHE DEVONO MORIRE, perche' ci stanno facendo vivere nella storia, il presente lo sanno solo loro. Cosa devo fare, legarmi davanti alla casa bianca e urlare, BRUTTO FROCIO DI UN BUSH TERRORISTA CHE PRIMA O POI TROVERAI QUELLO CHE TI MERITI X AVER UCCISO 3000 MILA PESONE....ti odio... Caro Beppe, dove cazzo andiamoa finire, qui non siamo nella merda, ci stiamo nuotando nella merda, ecco perche' e' megio se vai in giro con la cravatta gialla almeno si abbina alla merda che ci affoga.... CHE CULO!!!!

la mia e mail e' leonflorens@libero.it
So che hai duemila cause in corso e che tutti te lo stanno puntando nel culo, quindi non pretendo che tu mi risponda, anche perche' come diceva Andy non e' il tempo che cambia le cose sei tu che devi cambiarle... Spero che un giorno ogni singolo individuo avra' cio' che si merita; perche' la vita alla fine ti portera dove tu ti meriti di essere portato, ed e' per questo che mi dispiace profondamente per tutta quella gente spazzatura (chiedo scusa alla spazzatura), che un giorno si ritrovera sensa salvagente in un MARASMA di merda che puzzera' molto di piu' di quella che ci sta' coprendo a noi adesso... VAFFANCULO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Abbiamo rovinato un paradiso terrestre, chiedo umilmente scusa alla Natura e a Dio mi sento un suo figlio che non lotta abbastanza per rendere tutto un po' piu' UMANO.... Ti voglio bene Beppe, mi fai tanto ridere sei un comico eccellente, con gusto, sei un artista un po' come me!!!! Scrivimi se hai tempo!!!!!!!!!! Ciao , e ricorda che prima o poi nel culo se la prendono pure l'oro, piu' grande e doloroso! Non ti preoccupare, tu sei solo un artista comico che cerca di cambiare il mondo con sorriso, Renditi conto di quello che sei, e be happy, credo che le persone buone dovrebbero essere piu' valorizzate rispetto a un Terrorista bastardo che uccide, sensa il consenso di DIO.

Stammi bene e VAffanculo tutta la merda, voglio risalire non scavare, un giorno capiremo...
Un bacio LEONARDO PASSERI (un futuro artista di questa generazione)GLi spacchero' le palle, promesso!!!

Scusa per la grammatica ma ho scritto di corsa, nel senso che sto facieno Footing... Non fa ridere vero?

Leonardo Passeri 11.02.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

come faccio a creare un credito con skype?

ermes allegretti 11.02.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi si conceda un bel "FUCK USA!"
e anche un bel "FUCK U ALL ILLUMINATI"

Non serve a tanto ma ... grazie lo stesso :)
non posso ancora decidere della fine del male su questo mondo, ma posso stimolare quel 90% di umanità (neutrale) a passare dalla parte del bene.
Ciao

Manwë Sulimo 11.02.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Il ruolo istituzionale di un governo appena eletto non deve iniziare e finire subito dopo le elezioni, ma deve continuare divulgando cultura, imparzialità, dignità, onestà e pace.
Giacomo Montana


Il Governo Berlusconi come spirito di funzione istituzionale è iniziato e finito subito con l’accettazione o la tolleranza immediata che una donna dopo avere subito lesioni colpose gravissime sul posto di lavoro, abbia dovuto subire per anni sino ad oggi omissioni di atti di ufficio, falso ideologico e violenza privata da mobbing nello stesso posto di lavoro. Questa è la terribile dimostrazione che mi è stata data del Governo Berlusconi. Quando in uno stato si permette che venga esercitata violenza su persona ridotta diversamente abile benché ci sia la legge Quadro n.104/92 che protegge le persone portatrici di handicap, anche la democrazia con tutte le regole e i valori si sino disciolti nel nulla! Giovanna Nigris (Sito Web: www.mobbing-sisu.com)


E la stessa cosa vale per le altre nazioni arabe. Andate a chiedere agli iracheni che cosa pensano degli iraniani. Loro sono persiani vi risponderanno...Questo per farvi capire che sono popoli diversi e che i persiani...e qui non è politica ma Storia...mirano all'espansione verso i paesi confinanti...

L'arma nucleare io la vedo più come uno strumento di pressione verso i vicini che come una diretta minaccia all'occidente.

Paradossalmente se arrivassero ad avere la bomba sarebbero strategicamente più deboli di adesso. Andate a leggervi cosa diceva Aron sull'arsenale nucleare francese...le sue conclusioni vanno benissimo anche ora.

Daniele Pivetta 11.02.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento

E la stessa cosa vale per le altre nazioni arabe. Andate a chiedere agli iracheni che cosa pensano degli iraniani. Loro sono persiani vi risponderanno...Questo per farvi capire che sono popoli diversi e che i persiani...e qui non è politica ma Storia...mirano all'espansione verso i paesi confinanti...

L'arma nucleare io la vedo più come uno strumento di pressione verso i vicini che come una diretta minaccia all'occidente.

Paradossalmente se arrivassero ad avere la bomba sarebbero strategicamente più deboli di adesso. Andate a leggervi cosa diceva Aron sull'arsenale nucleare francese...le sue conclusioni vanno benissimo anche ora.

Daniele Pivetta 11.02.06 08:44| 
 |
Rispondi al commento

A RICCARDO ROSSO

Arriva al sodo , sostieni che gli americani avrebbero lasciato via libera ai terroristi ,di poter abbattere il loro centro economico finanziario? pensi veramente che gli americani siano così fessi?abbiamo capito che hai letto qualche gionalino che parla di aerei o altre cagate ,ma facci capire dove vuoi arrivare .
Per tua informazione anche gli infallibili patriot dovevaano proteggere israele durante la guerra del golfo, ma così non è stato.
Ricorda caro amico ROSSO,se qualcuno vuole far del male ,come hanno fatto quel gruppo di persone e in quella maniera ,niente li può fermare ,non dobbiamo per forza cercare il male dove non c'è ,o scaricare colpe a gente che non ne ha ,bisogna smettere di cullarsi nelle seghe mentali,dovete crescere e per crescere bisogna iniziare a non sparare cagate come fate voi,poi forse potete cominciare a parlare di america .

maurizio musco 11.02.06 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Luca, sono più di quarant'anni che la linea politica del nostro Paese viene "indirizzata" dagli Stati Uniti. Più "continua sconfitta" di così..

Roberto Olivetti Commentatore in marcia al V2day 11.02.06 01:51| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 10.02.06 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari DIETROLOGI, il vostro schema mentale è tanto semplice quanto deprimente:
1) Gli USA sono responsabili di tutti i mali della terra.
2) Se sono responsabili di errori, o scelte politiche sbagliate, vanno condannati senza pietà.
3) Se sono vittime o parte lesa la situazione non può assolutamente essere accettata e condivisa
4) Vanno dunque create e diffuse le più infantili teorie secondo le quali vittima e carnefice coincidono, i poteri occulti impazzano...
5)Berlusconi è la marionetta di Bush
6)Bush è la marionetta di Cheney e Rice
7)Questi sono le marionette dei Neocon
8)I Neocon sono comandati dalla lobby economica ebraica
9)Quest'ultima vuole dominare il mondo.
10)E voi vivete con Alice nel paese delle meraviglie.
11)Amate masturbarvi nella superbia di essere i raziocinanti difensori della pace e dei deboli.

Per fortuna siete destinati alla continua sconfitta.

Luca Duca 10.02.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe, avrei voluto iniziare a scrivere sul tuo blog con qualcosa di diverso,più propositvo ma poi sono capitato per caso sul commento relativo alla vicenda Iran e non ho resistito. Sono un tuo fan da sempre,anche del periodo in cui ti eri montato la testa e stavi sempre in TV (scherzo!) ma evidentemente non su tutto posso essere d'accordo con te che in ogni caso godi del mio massimo rispetto per il faticoso lavoro di informazione che svolgi a benficio di tutti noi.
Sull'Iran caro Beppe mi pare tu stia andando troppo veloce, hai citato il paragone con altri grandi paesi che hanno programmi nucleari sostenendo che non dovrebbe esser concesso solo ad alcuni di proliferare.
Ebbene, l'Iran non è un paese coem gli altri, come non lo sono la maggior parte dei paesi musulmanni che fanno scempio dei diritti umani, che fomentano l'odio razziale, che si scagliano con violenza contro chiunque osi toccare la loro ipocrita e fanatica esistenza.
Di certo mi preoccupa meno il nucleare in Inghilterra o in USA che le bombe nucleari in mano ai figli di un Allah minaccioso e senza dignità umana.
Credo caro Beppe che sia ora di finirla con lo schierarsi sempre contro, con le mode "radical chic-noglobal-figli di papà" del cazzo.
Credo siamo giunti ad un bivio importante, oltre che culturale direi vitale, si vitale! perchè ne va della nostra stessa sopravvivenza, della sopravvivenza del mondo così come lo conosciamo , con tutti i suoi difetti e le sue democrazie corrotte e imperfette.
E' ora che finalmente si decida da che parte stare, senza ipocrisie, solo scegliendo di difendere la nostra civiltà.Preferisco vivere in mezzo al nucleare occidentale piuttosto che subire i latrati minacciosi dei muezzin dall'alto delle torri, e crescere nelle invettive contro gli infedeli, nel disprezzo della dignità umana.
E per favore non datemi del razzista perchè non lo sono! si tratta solo di buon senso

marco marco 10.02.06 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tornando sul discorso 911, sapete quali sono i tempi di risposta quando parte un allarme "scrambler"? Sapete a quanto viaggia un F15 con i postbruciatori inseriti?Sapete che gittata ha un msl a/a phoenix, o un amraam?
In dieci minuti avrebbero potuto abbattere tutti i tre o quattro boeing,posso anche sbagliarmi sul crollo delle torri, ma gli USA sono una macchina da guerra quasi infallibile,se pensi che la loro difesa aerea è progettata per intercettare anche missili ICBM.
FATE UN PO' VOI!!!!!!!

Riccardo Rosso 10.02.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,

sono un tuo "vecchio" ammiratore ( ho 57 anni )vivo in Guadalupa da 15 anni perché non ne potevo più di Napoli e della "furbizia" italiana. In Italia ci torno ogni tre mesi per il mio lavoro ed ultimamente ho comprato il tuo ultimo DVD che mi è piaciuto tantissimo. Sarei onorato di poter far parte di quella maggioranza "silenziosa" per poter urlare il mio disgusto verso i nostri politici, di destra e di sinistra, che fanno della politica un "mestiere"
Quanto guadagna un onorevole? Non svolge attività professionali al di là della politica? Come fanno ad avere case in città, al mare, in montagna, barche di lusso???? E D'Alema come ha fatto a comprarsi una barca che costa 2 milioni di euro? Con un prestito bancario? A me pensi che li presterebbero? Ultimamente ho letto il libro di Giorgio Bocca " Napoli siamo noi", te lo consiglio. L'autore non mi è mai stato molto simpatico ma dopo aver letto il suo libro ne ho apprezzato l'equilibrio nel trattare un argomento cosi complesso come Napoli. Dove è finito il procuratore Agostino Cordova che voleva fare funzionare quella città e che metteva il becco dappertutto? Nell'oblio!! Cerca e vedi perchè lo hanno confinato nel limbo. Si era permesso di guardare da vicino Bassolino che a Napoli tutti sanno che è legato alla criminalità organizzata. Dove andrà questo Bel Paese, invidiato dal mondo intero. Dove andrà a finire la genialità di questo popolo che, in un Paese povero, riesce a creare le cose più belle. E gli artigiani, gli orafi, i calzaturieri, i sarti etc.? Meriteremmo ben altri politici!!!
In Francia la situazione non è migliore, ma non si sentono le nefandezze che si sentono in Italia. Hanno fatto saltare il Ministro del Tesoro solo perchè aveva preso in fitto un appartamento troppo caro (10 mila euro/mese)a spese dello stato. Fa ridere rispetto al nostro Paese. Da noi ci sono migliaia di scandali ed è solo la punta dell'iceberg. Sarei felice di avere una tua risposta.
Cordialmente,

Guglielmo

Guglielmo Villanis 10.02.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Arieccoci ...all'italiana il nuovo decreto "milleproroghe" ...documentatevi su quello che hanno votato credo all'unanimita' i nostri politici...in sintesi:

-Votato per decreto l’azzeramento dei debiti dei partiti! Il decreto infatti prevede che chi deve ricevere soldi da un partito politico non può richiedere i soldi agli amministratori.

Inoltre i movimenti che ricevono fino a 50 mila euro di finanziamento NON devono dichiarare di ricevere i contributi!

Il tutto è in un pacchetto di decreti definito "milleproroghe" che costa 212.000.000 di euro...
spero che il nostro caro BEPPE abbia il tempo di spendere due parole in merito!!
ciao a tutti..valerio

valerio torrini 10.02.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Delio Rossi, ci sono cascato di nuovo e sono andato sul sito che tanto pubblicizzi.
A me viene un sospetto, e cioe' che attivissimo net e te, siate la stessa persona, altrimenti proprio non riesco a capire come tu possa difenderlo, visto che veramente non dice niente; almeno non dice niente a quelli come me che hanno letto libri e libri sull' argomento, che hanno visionato foto e filmati, non riesce a superare la mia soglia di attenzione. I filmati che tu, (o attivissimo), ritieni patacche nel dvd in questione, sono gli stessi che son passati per giorni nel 2001 in televisione, non sono stati creati in studio come sostieni tu e il tuo sito. Io ho un sacco di nastro inciso con quelle immagini (dei tiggi') del settembre 2001, ed ho comparato. Ti assicuro che sono le stesse, solo che si son presi il tempo di analizzarle. Se le immagini sono le stesse, vuol dire che l' 11.9 abbiamo gia' visto patacche per opera della fox e tiggi' nazionali. Mi dispiace Delio, ma da come scrivi deduco che tu, (parlo solo di quest' argomento, voglio specificarlo), non sia abbastanza informato. Anche io nel 2001 avevo bevuto tutto, ma poi qualcosa e' scattato ed ho sentito la necessita' di leggere qualcos' altro, in quanto i tiggi' sentivo che ripetevano a pappagallo una versione confezionata a tavolino. Te l' avevo gia' scritto, ho a che fare con gli aerei, e ti assicuro che molto non quadra. E' impossibile che un aereo voli su washington o new york senza essere abbattuto, il sistema americano di allerta e' efficientissimo, e gli avvisi ridondanti, e vogliono farci credere che qualcosa non ha funzionato e 4 boeing 757 767 scorazzavano nel nord america. Qualcosa? Mille cose, allora. Te lo ripeto: se avessero voluto far danni con l' aereo, i presunti terroristi si sarebbero sacrificati sulla centrale nucleare che hanno sorvolato ben 2 volte. Ma si sa, l' uranio e' antipatico anche alle menti malate che hanno ordito tutto. E non parlo di bin laden.

luigi nonvoto 10.02.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo che continui ad avercela a morte con la destra ;nel tuo sito " parlamento pulito" leggo solo nomi di politici di destra.BEPPE SVEGLIATI! è ora di finirla di continuare a fare il servo dei bolsceviki,in te, e nel tuo sito (che a volte ci capito per errore) riesco solo a percepire tantissimo rancore!!! Ormai sei fuori dal giro, sei vecchio ritirati, non incanti più nessuno, e non raccontarmi che le folle ti acclamano nei tuoi tour, quelli sono oramai dei falliti sinistroidi, gente che non ha più niente da dire. La tua critica nei confronti della destra, non la trova più nessuno costruttiva, ma solo il canto del cigno di un povero comico oramai sul viale del tramonto. Ti consiglio di ritirati, faresti più bella figura, e magari, qualcuno, si ricorderà di te e della tua "gloriosa " carriera degli anni 80.
Un tuo ex fans.

antonio graziano 10.02.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alberto Rosso 10.02.06 16:14

Per il caro Hugo Kolion,

Voglio però dirti che solo gli imbecilli non hanno dubbi e credono ciecamente alle cosiddette "versioni ufficiali",
***
IL COMPORTAMENTO DELL'ACCIAIO AL FUOCO

L'acciaio è notoriamente un materiale incombustibile, che tuttavia per effetto di un forte riscaldamento tende a ridurre le sue proprietà meccaniche, che intorno a 550 °C diventano il 60 % circa di quelle a temperatura ambiente. La temperatura limite dipende dall'andamento della temperatura e dal carico e, con riferimento ad un elemento strutturale preso isolatamente, si aggira sui 700 - 750 °C.

Diversamente dagli altri tipi di sistemi costruttivi, che collassano senza preavviso, una struttura d'acciaio offre il vantaggio di preannunciare il suo indebolimento con una progressiva forte deformazione, oltre che col cambiamento di colore, permettendo così agli occupanti di mettersi in salvo ed al personale dei servizi antincendio e di soccorso di operare in condizioni di sicurezza.

Nei riguardi del fuoco, la carpenteria metallica può essere, secondo le situazioni di progetto: non protetta, oppure isolata termicamente (con pitture intumescenti, intonaci, materassini, ecc.) o protetta mediante schermature (ad esempio controsoffitti), o con altri metodi che ne limitino l'incremento di temperatura.
**
La causa principale del crollo delle Torri Gemelle deriva dal fatto che il collasamento della struttura in acciao non ha retto il carico dei piani soprastanti.
I piani soprstanti cadendo al suolo hanno generato il crollo dell'intera torre ormai indebolita e deformata a causa dell'urto.
Qualunque altra spiegazione è frutto di fantasia è non provata scientificamente, cie con la conoscenza e la razzionalità propria esseri umani n quanto animali inteligenti.
Dopodichè si può credere a tutto, anche che una pietra è portatrice di magie contenti voi contenti tutti.

ernesto scontento 10.02.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Per il caro Hugo Kolion,
guarda meriti solo il turpiloquio, ma per rispetto a Beppe Grillo non mi lascio andandare.
Voglio però dirti che solo gli imbecilli non hanno dubbi e credono ciecamente alle cosiddette "versioni ufficiali", capisco inoltre che tu non abbia proprio niente a che farecon lo spirito di libertà intellettuale che anima questo sito.
Inoltre si vede che non capisci niente di tecniche militari!!!

Alberto Rosso 10.02.06 16:14

IN questo sito non noto la libertà intellettuale che sostieni , avere dei sospetti su un attentato come quello dell'11 settembre,non è libertà intellettuale ma libertà di ignoranza .
le torri gemelle erano alte 411 metri erano costruite su 40 metri circa di fondamenti ,per il particolare suolo che distingue tutta l'isola di manhattan,erano sostenute da una prima fascia cosidetta a pettine ,avevano una oscillazione di circa un metro ,e si sentiva, te lo dice uno che ci è stato un mucchio di volte ,ed erano un gioiello dell'ingegneria moderna ,erano state progettate per assorbire l'impatto con un boig 707 ,ma nessuno ha mai detto che non sarebbero crollate ,te lo dice un costruttore .
Le due torri erano una parte delle stupenda struttura ,che comprendeva Hotel,ristoranti,uffici...
ogni giorno transitavano 500.000 persone per lavoro ,o per recarsi nei vari enti.
ci lavoravano 50.000 persone circa ,e quando ho visto alla tv quelle immagini ,e stato scioccante ,ma può capire questo solo chi è entrato in quegli edifici,quando si mette in dubbio la buona fede anche in queste vicende ,beh scusate ma l'amico hugo ha ragione a dire che si è degli stolti.
Un mio amico aveva un'attività a un isolato da lì ,e non è rimasto nulla ,e deve ancora essera risarcito del tutto.
Fate purè gli antiamericanisti, ma non tirate in ballo questa storia .

maurizio musco 10.02.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

11 settembre, WTC
Ecco un'analisi controcorrente sul video pubblicizzato da Nexus:
http://attivissimo.blogspot.com/2006/01/complotti-119.html
Chi lo ha scritto non è un agente della CIA, molto più semplicemente è uno che non si fa condizionare e che ragiona con la propria testa.

Delio Rossi 10.02.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Per il caro Hugo Kolion,
guarda meriti solo il turpiloquio, ma per rispetto a Beppe Grillo non mi lascio andandare.
Voglio però dirti che solo gli imbecilli non hanno dubbi e credono ciecamente alle cosiddette "versioni ufficiali", capisco inoltre che tu non abbia proprio niente a che farecon lo spirito di libertà intellettuale che anima questo sito.
Inoltre si vede che non capisci niente di tecniche militari!!!

Alberto Rosso 10.02.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo....ma va a morì ammazzato te e tutti li comunisti che stanno a sentì le tue stronzate!!!!!!!!!!

angelo angelo 10.02.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe (sembra una didascalia del grande Bonvicini...). Rompo le tue scatole per dire che se l'Iran divenisse membro importante dell'ONU già saremmo un pezzo avanti dato che a quel punto, gli USA avrebbero decisamente meno potere. Perché per avere potere all'ONU, gli USA pagano. Più degli altri e addirittura per altri, quindi va da sé che reclamino piùpotere decisionale. Ho troppi pochi caratteri a disposizione e poco tempo, oggi. ma una volta ti dirò, anche se forse lo sai già, come funzionano le politiche di ammortamento del debito contratto dai paesi in via di sviluppo nei confronti dei paesi industrializzati (sarebbe meglio dire: come funziona il meccanismo che determina un ulteriore impoverimento dei paesi poveri nei confronti dei paesi ricchi con la scusa di far finta di estinguere il debito).
Sappi che nella diffusione di quanto viene taciuto non sei solo e che, anche solo per principio, mi batto allo strenuo. Grande Beppe.
Come posso essere utile per collaborare con te?
Fammi sapere, grazie.

Antonino Manzati 10.02.06 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Hugo Kolion, che ha scritto:

> Il cherosene dell?aereo ha velocizzato questo
> processo ? la struttura si è retta addirittura > più del dovuto

Scusa l' intromissione nella vostra diatriba, ma le torri gemelle erano state progettate proprio per resistere a un impatto piu' incendio dovuto a un boeing 707, pieno di carburante. La velocita' di impatto del 707 calcolata era superiore al 767, anche se la massa e' inferiore. Il carburante a pieno carico del 707 (per il calcolo effettuato), e' pero' superiore al carburante che aveva il 767 al momento dell' impatto, meno della meta'. Le torri sono pero' cadute proprio a causa di un evento per resistere al quale erano state progettate, e cioe' impatto piu' incendio dovuto a kerosene; molto kerosene, nel caso dei calcoli di costruzione. Come te lo spieghi, visto che scrivi che erano un gioiello di ingegneria? Non dovevano crollare se il carburante era inferiore. I calcoli non erano sbagliati, e' diversa la causa del crollo. Se sei curioso qualche dubbio lo puoi fugare, (in internet, non nei tiggi', che ripetono a pappagallo quello che viene loro faxato, senza mai muovere il culo per vedere cosa succede veramente. A volte ci provano, ma gli americani li bombardano ''per sbaglio'', come nel caso dell' hotel palestine a baghdad, e cosi' tornano a casa a leggere i fax e a riferircene.)cosi' non dirai ancora che l' acciaio non viene usato perche' non resiste agli incendi. Proprio un incendio e un impatto dovuto ad un boeing avevano previsto nei calcoli. E per incendio non e' mai crollato un grattacielo, e a volte gli incendi sono durati giorni. Ah gia'!! Le twin towers avevano le strutture tubolari.
Serviva lo shock mediatico, per poter guerreggiare, e solo gli aerei non sarebbero bastati a crearlo. Ci voleva il crollo assicurato,
che scioccasse the people, insieme alla ripetizione continua di 911, che e' il numero delle emergenze in america. E la resistenza intellettiva diminuisce, e i patriot act vanno avanti.

luigi nonvoto 10.02.06 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non possiedo la verità. La mia è un opinione (DOXA NON EPISTEME).

Riccardo Rosso 10.02.06 00:56| 
 |
Rispondi al commento

caro Riccardo tu forse non sai che su internet ho letto un approfondito articolo in cui si ipotizza con ragionevoli prove che il crollo delle torri gemelle era ormai inevitabile a causa di una forma mutante di TARLO che invece del legno ama cibarsi dell'acciaio. Quindi sono stato fortunato a non visitarle prima dell'attentato aereo perchè avrei potuto farmele crollare addosso con un RUTTO.
Dammi retta a nessuno verrà mai in mente di sprecare un costoso tomahawk per impedire le tue penose supposizioni
con affetto e compassione ciao

Luca Duca 09.02.06 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se volete sapere notizie sull'11/9 visitate il sito www.luogocomune.net
E' davvero interessante

Giorgio Di Berardino 09.02.06 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ RICCARDO ROSSO


Cosa vorresti dire, che le torri gemelle dovevano essere progettate per sopportare l'impatto di due boing in volo obbliquo ?,ti rendi conto dell'impatto che ha retto quella struttura ?
a chi vorresti dare la colpa del disastro ai progettisti ? hai mai visto da vicino le torri gemelle ?(quando c'erano ancora )
Smettetela di dire porcherie per favore ,vi state perdendo nella solita retorica ,e non ne verrete fuori che con stronzate.

maurizio musco 09.02.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapete che l'acciaio fonde a 1500°, e può deformarsi dopo molte ore a 800°? Quindi è improbabile (quasi impossibile) che la struttura delle Twin Towers sia stata compromessa dall'impatto dei due aerei.
Io non so come è andata veramente,e sopratutto non lo sapranno mai 3000 innocenti morti quel fatidico 9/11,ma sento che tacere significhi offendere le vittime e tutte le persone che amano la verità, e si aspettano che siano le organizzazioni Statali a essere portatrici della verità.
Spero che dopo che ho scritto tutto ciò non mi entri in cucina un Tomahawk...
Le mie sono supposizioni, ma se guardate bene i filmati del crollo delle torri...

Riccardo Rosso 09.02.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRENDI LA VITA DI ITALIANO NELLE TUE MANI: solo così puoi creare una nuova prospettiva, un nuovo modello di vita economica e sociale. Dopo una tale conquista, si possono bene conseguire progressi sino a quel momento imprevedibili. Così si ottiene un nuovo vero approccio alla realtà italiana che non è certo come quella degli U.S.A. in quanto là, sanno in anticipo come garantirsi l’avvenire. Come? Ma semplicemente presentando inesatte asserzioni in politica estera ai cosiddetti paesi amici. Prendiamo il nostro Premier per esempio, lui attua un sistema che si accosta molto a quello degli U.S.A. anche lui pensa al suo futuro !! Egli è stato votato per ricevere l’incarico di Premier quando in tribunale aveva dei capi di imputazione per aver frodato le tasse, ma in Italia siamo tutti buoni e non ci siamo certo fermati lì, c’è anche chi avrebbe sostenuto che Berlusconi avrebbe partecipato attivamente alla mafia , "cosa nostra" ma anche questa sarà una illazione che resta nulla. Chi dice che Berlusconi è l'uomo più ricco d'Italia? Questa potrebbe essere solo una favola, perché lui è talmente una persona a modo, che non chiede mai niente a nessuno, da dove dovrebbero saltare fuori i fantomatici capitali! Poveretto, si accontenta di poco, ha solo Milano 2, ha le Televisioni, ha le Banche, qualche piccola casetta in Sardegna e poco più qua e là. Ha quasi il monopolio della tv. con Mediaset e altre tv regionali e poche altre cose… insomma nessuno può negare che non è un povero uomo e che non abbia bisogno di aiuto per ricevere un altro incarico da Premier. Vogliamo aiutarlo tutti insieme a farlo “volare” ancora da Premier? Come abbiamo visto, lui è talmente umano e buono con tutti, che mediante un mezzo importantissimo, quale è la stampa e la pubblicità, ci vuole persino fare portare verso una nuova prospettiva e una diversa mentalità economica e sociale, quindi, votarlo ancora per mantenerlo da Premier, non dovrebbe poi essere cosi poi tanto penoso, o no? Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.02.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa ha capito che, per evitare la fine del genere umano, deve mostrare i muscoli agli USA e ha già cominciato a farlo.
Berlusconi non può capirlo, perché i suoi ideali politici non vanno oltre i ristretti confini dei suoi interessi personali.
Fassino, D'Alema, Rutelli neppure ne parlano. Come mai? Non ritengono utile approfondire il problema? Se ne infischiano? Oppure, presi dalle loro beghe di bottega, non ne presuppongono neppure l'esistenza?

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 09.02.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con apicano. Il quesito me lo sono posto nel momento in cui si è esaurito il conflitto in IRAQ. Mi sono detto, vuoi vedere che l'amico George, troverà qualcosa per rivolgere le sue attenzioni all'Iran che ancora non è "allineato" democaticamente. La barzelletta della proliferazione nucleare è la scusa per iniziare ad alzare i toni della minaccia. Nessuno mi sembra si sia preoccupato degli esperimenti nucleari dell'India agli inizi degli anni '80. Eppure se non vado errato anche l'India è nel club dei bombaroli nucleari. Perchè l'autodeterminazione dei popoli deve valere solo per alcuni popoli? Preferibilmente non di religione islamica e preferibilmente allineati? Ma davvero consideriamo tutti i popoli islamici e medio orientali tanto stupidi da servirsene? e solo gli occidentali tanto intelligenti da valutare il danno di un conflitto nucleare. E la Cina allora? Là come sono furbi o stupidi? e non sono ne occidentali ne islamici ne allineati.Credo che tutti i media stiano inalzando ( volutamente o no) i toni della minaccia a oriente. Credo serva tanta volontà, umiltà e intelligenza per decifrare segnali altrettanto pericolosi provenienti dal nostro occidente così evoluto.Un saluto speranzoso.

Paolo Gaggioli 09.02.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate........ma percè gli Iraniani dovrebbero essere pazzi..........ma uno che attacca perchè ci sono armi di distruzione di massa (e poi non cu n'è l'ombra), che vuole esportare la democrazia (come fosse un prodotto di largo consumo)....lo considerate savio? Uno che fa partire dopo poche ore dall'impatto degli aerei sulle torri i membri della famiglia Bin Laden prima che le autorità inquirenti possano interrogarli e capirci un po' qualcosa. Uno che dice che per risolvere il buco dello ozono occorre taglire le foreste così non possono bruciare.......lo considerate giusto di testa?.........il fanatismo dei marines che a falluja bruciano vivi pure i cani, che torturano barbaramente persone completamente in loro potere, che ascoltano musica rock "pompata" mentre distruggono indiscriminatamente tutto e tutti nei loro attacchi aurei.........vi fa stare tranquilli?. Siamo sicuri che solo degli iraniani e dei beduini dobbiamo preoccuparci? O forse i media (che per la maggior parte sono controllati da multinazionali "occidentali")creano il demone, così che la mano di DIO, che sapientemente guida i carrarmati USA, possa sterminare gli eserciti ostili alla civiltà della luce.....la civiltà occidentale

con umiltà...vostro apicano

caesare apicano 09.02.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La situazione mondiale in cui ci troviamo è frutto, secondo me, di due cose (beh, semplificando parecchio, ovvio):
1) la natura umana, dove la sopravvivenza della specie è posta spesso in secondo piano rispetto alla "sopravvivenza personale" (non solo individuale, ma anche di gruppo/comunità/azienda/ecc.), non solo fisica (magari fosse solo quello!), ma anche mentale, sociale e culturale. Ci poniamo ben pochi limiti perchè spesso essi sono visti come un pericolo per noi stessi, dalle cose meno importanti (se non uso la macchina muoio...) a quelle più importanti (se non faccio milioni di dollari/euro/altro muoio...).
2) Mai come ora la razza umana pone problematiche globali, dall'uso indiscriminato delle risorse, all'influenza dei ricchi sui poveri, alla possibilità di scatenare armi di devastazione come quelle nucleari.
Credo che i due punti pongano una sorta di circolo vizioso... Nessuno vuole limitarsi e facciamo costantemente danni.
Se vivessimo in delle società "accettabili", nessuno avrebbe l'atomica e forse i ricchi avrebbero meno comodità. Invece siamo come un serpente che si mangia la coda... continuando a salire verso la testa. L'Iran può dotarsi del nucleare... vorrei poterlo dire, ma non credo proprio che si fermerebbe ad un "uso civile" (in tutti i sensi) di tale risorsa. Gli Stati Uniti potrebbero dire la loro, ma sono tra i primi a fare delle gran porcate per continuare ad avere quel potere, quell'influenza, che gli permette di "sopravvivvere"; almeno la smettano di dire che sono i paladini della giustizia! Credo che tutti debbano fare un esame di coscenza, al termine del quale si diranno, temo, "Non possiamo fare altrimenti, se no muoriamo". Io sarei per un no PER TUTTI alle atomiche... come al solito andremo avanti per la nostra strada... il buon senso messo da parte perchè poco conveniente...

Federico Perugini 09.02.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma questa volta (grillo e amici)state dicendo un mare di cazzate. L'arma nucleare non è uno scherzo. L'iran la sta costruendo con la scusa della produzione di energia(ma lo immaginate quanto petrolio ha l'iran?). Morale: Avreste lasciato che Hitler costruisse un'atomica in nome della libertà(che ogni paese dovrebbe avere di fare a casa sua ciò che vuole)? Provate ad immaginare un esercito di fanatici islamici armati di testate atomiche...

denis zilli 09.02.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace ma questa volta (grillo e amici)state dicendo un mare di cazzate. L'arma nucleare non è uno scherzo. L'iran la sta costruendo con la scusa della produzione di energia(ma lo immaginate quanto petrolio ha l'iran?). Morale: Avreste lasciato che Hitler costruisse un'atomica in nome della libertà(che ogni paese dovrebbe avere di fare a casa sua ciò che vuole)? Provate ad immaginare un esercito di fanatici islamici armati di testate atomiche...

denis zilli 09.02.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace ma questa volta (grillo e amici)state dicendo un mare di cazzate. L'arma nucleare non è uno scherzo. L'iran la sta costruendo con la scusa della produzione di energia(ma lo immaginate quanto petrolio ha l'iran?). Morale: Avreste lasciato che Hitler costruisse un'atomica in nome della libertà(che ogni paese dovrebbe avere di fare a casa sua ciò che vuole)? Provate ad immaginare un esercito di fanatici islamici armati di testate atomiche...

denis zilli 09.02.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Se una vignetta su Maometto ha provocato quello scompiglio, vi immaginate cosa succederebbe se gli USA ataccassero l'Iraq?
A chi, frastornato dalla TV di regime, si ostina a non capire che l'armamento americano è una favola e che gli USA sono spacciati, consiglio di visitare il sito
www.iraq-war.ru/article/78956
Così la smetterà di dire stronzate tipo "gli USA faranno sparire l'Iraq dalla faccia della Terra.

Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 09.02.06 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo stile mafioso di un mare di silenzio si sta sciogliendo come neve al sole. Ieri è stato pubblicato un altro articolo inviato da un giornalista davvero eccezionale con verità che ho sempre visto mantenere nascoste verosimilmente per proteggere i malfattori dell’ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano che mi hanno distrutto e rovinato la salute, la pace, la tranquillità, l’economia e la vita di relazione con il Governo Berlusconi che sta solo a guardare. Una volta persino la sua segretaria di Palazzo Chigi, mentre chiedevo un aiuto fattivo rivolto allo stesso, mi maltrattò chiudendomi il telefono in faccia. Questa è una ulteriore dimostrazione lampante di quanto viene rispettata la legge n. 104/92 anche da Palazzo Chigi e di come viene aiutata la disuguaglianza in favore dei portatori di handicap. Durante questo governo Berlusconi sono stata persino ancor più rovinata perché non mi viene resa giustizia e vengono protetti e lasciati sempre impuniti i malfattori che oltretutto continuano a dirigere quello stesso Ospedale. Ringrazio pubblicamente con tutto il mio cuore l’impareggiabile e unico dott. Vincenzo Raimondo Greco per la sua serietà, professionalità e umanità. L’articolo è il seguente: http://www.girodivite.it/Mobbing-e-malasanita-a-Milano-il.html
http://www.mobbing-sisu.com
Il futuro dell’Italia dipenderà dalla perspicacia, dall’intelligenza e dall’onestà degli italiani, così non va. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 09.02.06 01:21| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto, l'unica soluzione possibile (ma remota) è che l'Iran accetti la proposta russa e di fatto rinunci al ciclo completo del nucleare (conversione+arricchimento, diritto garantito dal Npt purché a scopi civili) per delegare la fase dell'arricchimento ai russi, placando così i timori dell'Occidente -e non solo- circa la sua supposta volontà di dotarsi dell'atomica.

Supposizione fondata, perché in termini strategici Teheran ha tutto l'interesse ad avere un deterrente nucleare. Con i missili Shahab già in grado di colpire Israele e parte dell'Europa, un Iran con l'atomica si garantirebbe contro un attacco in stile Iraq 2003. L'uso offensivo, viceversa, comporterebbe una rappresaglia da parte di Israele e degli Stati Uniti che lo cancellerebbero dalla faccia della Terra.

Con questo non sostengo però l'atomica di Teheran. L'unica soluzione possibile per la sopravvivenza dell'umanità è il disarmo generale, a partire dagli Stati del Consiglio di sicurezza Onu, ma questa, purtroppo, è pura utopia. Come lo è la richiesta della AIEA di procedere a una moratoria globale nella costruzione di nuovi siti di arricchimento, e di mirare alla costituzione di una "banca" di combustibile per le centrali nucleari sotto il suo stretto controllo.

Negli ambienti diplomatici c'è chi comincia a ritenere che l'atomica iraniana non è questione di se ma di quando (5 anni per la CIA) se Teheran è lasciata libera di sviluppare il nucleare civile -come è suo diritto ai sensi dell'NPT. Mi chiedo se gli Usa saranno disposti realmente a impiegare la forza...

"IRAN, TENSIONI NUCLEARI" http://www.canisciolti.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=341

Gabriele Garibaldi 08.02.06 21:54| 
 |
Rispondi al commento

IL SILENZIO

In questa notte politica italiana.
mi ritrovo ancora a vivere
nel mare del silenzio.

A notte si levano i ricordi
e come da stormi di avvoltoi impazziti,
ti senti divorare i tuoi diritti e l’anima.

Ti senti persino dire: io non so niente…
ti si presenta tutto in modo oltraggioso,
così si vede osservare uno stile mafioso.

Le tenebre dell’ignoto rivolte al futuro
hanno spento tutti i lanternini
anche se lui non si chiama Berluschini.

Lui ora, è il nostro Premier in Italia,
ci tengo a dirlo si chiama Silvio Berlusconi
peccato che qui, gli manchino i marroni.

Vuole governare ancora poveretto
non ha guadagnato abbastanza,
colma ancora la mano che sarebbe sola.

Non ci sono in lui sorrisi mancati
non un volto stanco, o trascurato
persino il bisturi lo ha aiutato.

E’ quasi dolce ma insensibile
compie il suo passaggio dei soldoni
e in questo campo ci mette i marroni.

Giacomo Jim Montana

N.B. Questa poesia viene dedicata dall’autore
a tutte quelle persone che in silenzio e di nascosto vengono rovinate e fatte morire lentamente nella più vile e crudele disperazione,
come ancora accade nella vicenda
della signora Giovanna Nigris
descritta e provata nel sito web:
www.mobbing-sisu.com


Giacomo Montana 08.02.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fatemi sapere dove e come si compra una bomba nucleare! vorrei anche sapere se ci vuole un porto d'armi..
In realtà, ho già pensato di costruirmela, ma mi mancano molti ingredienti! e penso che se studio
20 ore al giorno, in trentanni arriverò alla soluzione (l'acqua del lavandino?).
In realtà, la bomba mi serve! sapere come si costruisce un pò meno..

Allora? allora, ognuno pensi alle sue bombe!
Ognuno pensi anche a guarire dall'ignorantia gravis. Prima di salire su un disco volante,
ci si faccia spiegare come va! perchè!
dove si va! e molte altre cose che ci possono comunque riempire la vita..
Ognuno pensi alla propria madre, non ad una madre, per come doveva essere. Pensiamo alla nostra pelle. Ciao intelligentoni, tutti dovremmo essere disarmati.. nel mentre, cerchiamo di non armare nessuno, se poi quelli si armano da soli, e ci minacciano, ci conviene farceli amici (a tutti i costi).

Sono contrario all'uso della bomba atomica !

Salvo Palermo 08.02.06 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Oddio ci provo: è forse da considerare il famoso gioco di equilibri che le alterne vicende umane và creando. E' vero che grandi nazioni occidentali detengono armamenti atomici e molte altre nazioni no! Forse è desumibile che per storia passata e per cultura siamo un "pochino" meno esagitati e pronti a far fuoco di qualche altro paese sopratutto nelle aree in questione. Non vuol dire che sia giusta la detenzione di armamenti da parte di quelli che già ce l'hanno, ma non credo (per incolumità generale) sia giusto mettere sullo stesso piano paesi come America o Russia e ..per esempio un Iran o una Palestina ecc...Domandina finale: dovendo paradossalmente elargire una bomba atomica (con la speranza che non se ne faccia uso) ad un gruppetto di Americani o ad uno di Iraniani, a chi in cuor vostro concedereste il gentil presente??? Al momento mi par doveroso, purtroppo applicare forse due pesi e due misure.

Marco MILEO 08.02.06 20:35| 
 |
Rispondi al commento

X Damiano.. la mia non è una contraddizione.. nel senso che io posso essere d'accordo con te che loro sono indietro rispetto a noi.. la mancanza di solide basi li penalizza.. i continui squilibri interni che hanno non sono certo un fattore che porta allo sviluppo.. ma a stati indietro rispetto a noi.. quale pensi che debba essere la nostra risp.? la guerra.? e noi invece.. che come lasci sottintendere siamo più avanti.. non dovremmo forse aiutarli.. io credo che dovremmo aiutarli.. ma certo la guerra non mi sembra il metodo migliore.. perchè per ora non siamo stati in grado di fare altro.. e certo così non gli aiutiamo.. perchè l'odio non fa altro che creare altro odio.. e se loro ci hanno attaccato.. risp con lo stesso loro metro.. non facciamo altro che aumentere l'odio che provano verso di noi.. e allora che piani abbiamo.. li dobbiamo eliminare tutti.? siamo entrati in un circolo vizioso.. loro non sembrano convinti ad uscirne ma noi dovremmo capire che bisogna trovare un'altra strada.. dato che siamo più intelligenti.. se lo siamo.. perchè per ora siamo sul loro stesso livello.. terroristi come loro.. solo questo.. e per quanto riguarda la storia.. beh.. primo complimenti.. ti dico.. hai ragione.. un pò di cose non le sapevo.. ho imparato qualcosa.. ma non mi interessa.. la notizia di prima pagina su tutti i quotidiani sarebbe stata: "L'America sgangia l'atomica".. e questo io non lo accetto per principio.. il fatto che si risolvi tutto così non è responsabile.. ma provoca solo effetti devastanti.. scusa è.. tu mi dai uno schiaffo.. io ti do un cazzotto.. la situazione potrebbe continuare e portare ad effetti disastrosi.. e il continuare a darsele non risolverebbe il problema.. non credi.. aspetto risp.. mi piace parlare con te.. ciao.. superpipposka88..

Filippo Bonadiman 08.02.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

X Damiano.. la mia non è una contraddizione.. nel senso che io posso essere d'accordo con te che loro sono indietro rispetto a noi.. la mancanza di solide basi li penalizza.. i continui squilibri interni che hanno non sono certo un fattore che porta allo sviluppo.. ma a stati indietro rispetto a noi.. quale pensi che debba essere la nostra risp.? la guerra.? e noi invece.. che come lasci sottintendere siamo più avanti.. non dovremmo forse aiutarli.. io credo che dovremmo aiutarli.. ma certo la guerra non mi sembra il metodo migliore.. perchè per ora non siamo stati in grado di fare altro.. e certo così non gli aiutiamo.. perchè l'odio non fa altro che creare altro odio.. e se loro ci hanno attaccato.. risp con lo stesso loro metro.. non facciamo altro che aumentere l'odio che provano verso di noi.. e allora che piani abbiamo.. li dobbiamo eliminare tutti.? siamo entrati in un circolo vizioso.. loro non sembrano convinti ad uscirne ma noi dovremmo capire che bisogna trovare un'altra strada.. dato che siamo più intelligenti.. se lo siamo.. perchè per ora siamo sul loro stesso livello.. terroristi come loro.. solo questo.. e per quanto riguarda la storia.. beh.. primo complimenti.. ti dico.. hai ragione.. un pò di cose non le sapevo.. ho imparato qualcosa.. ma non mi interessa.. la notizia di prima pagina su tutti i quotidiani sarebbe stata: "L'America sgangia l'atomica".. e questo io non lo accetto per principio.. il fatto che si risolvi tutto così non è responsabile.. ma provoca solo effetti devastanti.. scusa è.. tu mi dai uno schiaffo.. io ti do un cazzotto.. la situazione potrebbe continuare e portare ad effetti disastrosi.. e il continuare a darsele non risolverebbe il problema.. non credi.. aspetto risp.. mi piace parlare con te.. ciao.. superpipposka88..

Filippo 08.02.06 20:27| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO SPERONI

Dillo ad alta voce che i reati di opinione o di resistenza a pubblico ufficiale nell'esercizio delle proprie funzioni, nella propria sede politica, con un mandato di oerquisizione ritenuto irregolare dalla stessa magistratura, senza per questo aver evitato il processo DEVONO ESSERE ABOLITI!!!!!!!!.

dov'erano i difensori della democrazia quando è stata assaltata dagli agenti della digos la sede della LEGA. Quanti messaggi di solidarietà sono arrivati, se sono arrivati, forse da Sgarbi, senza alzare il culo dalla propria scrivania.
Quante prefiche che adesso sbraitano, possono vantarsi di essere corsi a difendere il pensiero altrui, Voltaire così citato in una sola direzione.

Mi ricordo che in Spagna quando hanno chiuso la sede di Herri Batasuna, il tanto dileggiato Borghezio ha preso microfono e penna per lamentare la chiusura di un'ìdea indipendentista, che vedrà sempre i veri leghisti dalla parte della libertà di autodeterminazione.

Massa di Ipocriti.

BOLZANI MAURIZIO 08.02.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto per fare un'aggiunta all'elenco dei paesi che non ufficialmente dispongono di armamento nucleare proprio o di terzi sul proprio territorio: Argentina, Corea del Sud, Turchia. Paesi con capacità di produrre in tempi brevi armi nucleari: Canada, Germania, Giappone. Angelo

Angelo Benuzzi 08.02.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

per Delio Rossi che ha scritto:

>Inoltre lei è poco intelligente, e le sto facendo >un complimento. Non so che aereo abbia recuperato >e non mi interessa saperlo ma evidentemente non >riproduceva le caratteristiche di impatto di un >707 sul WTC

Allora: non volevo neanche piu' replicare. Visto pero' che mi hai offeso, e la tua unica fonte di informazione sembra essere il sito che hai menzionato,
ti chiedo se conosci la differenza tra un 707 e il 767. Il 707 non ha a che fare con l'11 settembre, e non mi dire che ti sei sbagliato a digitare perche' il sei e' lontano dallo zero sulla tastiera. I quattro aeroplani erano b757 e b767. O forse sei rimasto all' aereoplano preso come riferimento quando le torri furono costruite? Li' i calcoli furono fatti ''in order to withstand the impact of a boeing 707''. Purtroppo sei rimasto pero' a qualche decina di anni fa. Se questa e' l' informazione anti bufala che ti da' il tuo sito...
E non dire alle persone che sono poco intelligenti, se la tua cultura e i tuoi riferimenti si riducono a un solo sito internet. Quanti libri hai letto sull' argomento? Sai chi e' Giulietto Chiesa? Sai chi e' David Icke? Sai chi e' Marcello Pamio? Non ti preoccupare, non sono personaggi del grande fratello della tv, e' inutile che vai ad accendere la televisione.
E poi il dvd pubblicato da nexus costa 15 euri e non 18. Lo sai che l' ho passato a 150 persone e solo una di loro era come te? 149 persone si son poste domande, molte domande, e una ha detto che il dvd era una stronzata. Che sia lui la persona piu' intelligente fra le 150?
Te lo ripeto: quello che e' scritto sul tuo sito a proposito dell' 11.9 ha lo stesso valore di quello che direi io se mi mettessi a parlare di calcio il lunedi mattina, visto che di calcio non so niente. Quindi il lunedi mattina taccio.

ooooooooooooooooooooooooooo

Per chi e' interessato ai commenti: 7.2 1456 e 1825.

luigi nonvoto 08.02.06 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per tutti quelli che ancora credono alle favole dei nostri media andate sul sito www.disinformazione.it e poi leggetevi un libro di David Icke (la verità vi renderà liberi) e vi assicuro che dopo non crederete più alle favole

Ciao Beppe sei grande

Domenico Matilli 08.02.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno dei paesi citati è una teocrazia ovvero governata da folli che ammazzano la gente per un disegno.

Fabio Temporin 08.02.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe non penso che anche tu creda alla scusa del nucleare la verità è che entro la fine di marzo 2006 l'iran aprirà la terza borsa mondiale del petrolio, e l'oro nero sarà pagato in euro e non in dollari immagginati che fine faranno gli stati uniti visto che la cina come moneta di deposito (una volta era l'oro) ha il dollaro percio comincerà a vendere dollari in cambio di euro visto che l'iran venderà il suo petrolio ad un prezzo più basso, è solo questa la verita

Domenico matilli 08.02.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento

a SILVIA IOTTI
Ancora con questa storia!!!
Dove hai letto questa panzana, dove si dice che i giapponesi erano già in ginocchio?
Guarda che la bomba atomica era forse l'ultima spiaggia per gli U.S.A. ,atrimenti dopo le varie vigliaccate giapponesi, la guerra si era messa male per loro.
Non dimenticare che se c'è un pizzico di democrazia a questo mondo lo dobbiamo agli americani,che ripeto sono un nostro prodotto, li abbiamo creati noi ,gli americani siamo noi ,sono la scatola piena dei peccati occidentali, e quando da ipocriti ci fa comodo l'andiamo ad aprire .

maurizio musco 08.02.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordiamoci chi sono i proprietari della rete,
prima di attaccare questo o quello.
e comunque sapere per comunicare
e' nella cultura degli individui.
credo che istruire
e formare per imparare sia il futuro dell' umanita'.
la rete, internet, attenzione non e' la divulgazione del sapere assoluto!!
penso che possa continuare il suo percorso fino all'ultimo secondo dei suoi 100 o forse piu' anni,
come puo' fare un grande.
la sua energia, le emozioni che suscita, le inca..... la sua intellettualita'il suo sapere
non possono essere divulgate in digitale.
auguri affinche' possa continuare cosi'.
cordialmente antonio resmini

antonio resmini 08.02.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
ma la questine dovrebbe apparire diverza secondo me....il nucleare sa di marcio che ne parliamo a fare.....chi pensa di dare armi per poi non essere a sua volta un bersaglio mi sa di coglione....laureato.
la storia non insegna proprio nulla.....da saddam a osama....prima li usi e poi il cane che morde il padrone e' il minimo.finche gli interessi legati alla vendita di armi non verra sostituita da la vendita di qualsiasi altra cosa che non danneggi l'umanita.il nostro sfogo serve solo anoi e la vittoria........un mondo dove la gente aiuta a vivere... un altro essere umano e no a morire......la guerra a il suo scopo demografico non si ostinano a rifiutare di mettere il preservativo..........i paladini del mondo proteggono le risorse.........dal mucchio. il sarcasmo non serve a molto la questione e' seria ma io di mio le mie battaglie l'ho fatte.....mo tocca a voi.
giovani di tutte le razze e religioni unitevi a non farvi prendere per il culo con il benessere da condividere perche i nessi e i connessi e un pianeta a rischio di estinzione non ignioriamo questo dato.
grazie grillaccio dello spazio ma dei mussulmani che usano una cazzata per dichiarare guerra santa all'occidente mascherato da sdegno e ipocrisia ne parlerai in futuro.?

lo svizzero di roma 08.02.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

E' giusto che l'iran abbia la sua bombetta atomica per un principio teorico: se nel mondo ci sono 10 o 100 bombe atomiche il risultato non cambia, in linea teorica poche bombe bastano alla distruzione di quasi tutto. Quindi il numero di bombe atomiche presenti in un dato mamento nel mondo è teoricamente irrilevante. Se tutti gli stati possedessero una bomba atomica nessun altro stato avrebbe l'ardire di lanciare un'attacco nucleare verso qualsiasi altro stato, in quanto ciò vorrebbe dire la fine di tutto. Mentre se l'Iran non ha la bomba atomica gli USA potranno usare la propria quando gira loro, senza che rischino gran che (dal punto di vista strategico). E se invece l'Iran avesse la bomba..aih aih aih tutto il petrolio dell'Iran sarebbe inacessibile nel lungo periodo, sarebbe diffile. Sarebbe davvero difficile rompere le scatole alla grande Persia se avesse la bomba atomica
PS.
Scusa Beppe tu che sei un comico......potresti dirmi cosa regalare alla mia ragazza? :-)
Beppe lavora che abbiamo bisogno di ridere

caesare apicano 08.02.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è poco da non aggiungere... se a capo di uno stato ci va uno che nega l'Olocausto con i migliaia di riferimenti, testimonianze... non viene il sospetto che possa essere uno squilibrato alla Hitler e che potrebbe fare il buono o il cattivo tempo "come gli girano"? Vi sembra che Mahmud Ahmadinejad abbia il volto di un intellettuale illuminato pur essendo un "insegnante universitario"? No comment...

Gilardini Marco 08.02.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

In Italia non si possono avere centrali nucleari perchè qualche intelligentone è riuscito a vietarle...
All'Iran però vogliamo dare la possibilità non di costruire centrali per la propria popolazione, ma di costruire armi nucleari per andare in giro a seminare morti tra gli infedeli!!!
Oh yeah!!!! siete dei fenomeni!!!! Peccato siate italiani... non potevate essere cubani o russi, almeno non eravate qui a ropmpere i co....ni!!!!

andrea mutti 08.02.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il cittadino che deve sottostare ad abusi e reati vergognosamente protetti dalla politica e che deve subire persino manifestazioni di derisione e scherno per il suo stato di handicap, non solo deve cercare di schivare il concreto, fenomeno più inquietante dello spirito umano, ma si trova anche a combattere in condizioni di estrema inferiorità. Significa dovere lottare contro i giganti che, proprio noi cittadini con fiducia abbiamo scelto di fare eleggere in Parlamento. Quello che disgusta maggiormente lo scrivente è soprattutto il fatto che le regole civili vengono violate di nascosto e dopo vengono insabbiati i fatti illeciti per potere contestualmente apparire agli occhi della gente, persone normali, rispettabili e talvolta persino degnamente titolati. Questo a chi scrive come credo a chi legge non può che suscitare il più vivo sentimento di disapprovazione e di sdegno. Anche in Italia la gente deve impedire le illegalità e ancor più se tali fatti vengono esercitati ai danni di chi è stato fatto divenire sempre più debole,ammalato e handicappato. Si deve comprendere che non sempre le azioni incivili e vili che vengono esercitate sono riportate dai media. Verosimilmente la gente viene a conoscenza del 20% di quanto accade in realtà, di cui una gran parte di fatti illeciti succedono in altre nazioni. C’è una netta tendenza a fare buttare l’attenzione del popolo lontano sia dal punto di vista temporale (si continua a parlare di fatti accaduti alcuni decenni fa) sia dal punto di vista spaziale (si controlla come si comportano i capi di stato di alcuni paesi arabi, altro ed oltre). Questo meccanismo porta facilmente a potere fare violare le leggi dello Nazione e fa dimenticare tutto ciò che c’è stato di illecito ai danni di qualcuno. Chi impedisce che sia causata la morte a qualcuno, perché in parecchi fanno finta di non sapere, svolge solo il suo dovere di cittadino. Mi spiace tanto per chi è scomparso anche a causa di un mare di silenzio. Giacomo Montana

Giacomo Montana 08.02.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 08.02.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

e poi vorrei aggiungere una considerazione: gli U.S.A. sono il paese che più grida e fomenta la paura del nucleare, ma sono proprio gli U.S.A. l'unico paese ad essersene servito!!! non una ma ben due volte! e il Giappone all'epoca era già in ginocchio, arreso, allora perchè infierire se non per macabra curiosità di sperimentare non più solo con esami da laboratorio e prove preliminari nel deserto, ma realmente, su persone, esseri viventi facenti parte di uno stato geograficamente e politicamente strategico, da annientare e soggiogare. non dimentichiamoci del piano Marshal e nemmeno degli anni del dopoguerra del Giappone, sottomesso ad un governo americano, che ha imposto loro la propria cultura farcita di finti ideali, sostenuti solo con tante parole e di fatto corredati di una realtà totalmente in contrasto con i suddetti ideali, con lo scopo di causare il crollo della millenaria cultura giapponese, che invece si mostra coerente e fondata su ideali di lealtà ed onestà, da sostenere anche con la morte,se necessario.ed è di questa coerenza che hanno tanto paura gli U.S.A.

silvia iotti 08.02.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Telecom e connessioni internet.
Ti chiamo affettuosamente Beppe perche' ti sento vicino a noi. Tu hai parlato moltissimo di internet e connettivita'. C'e' un problema, pero': Telecom tutt'ora non copre interi comuni con l'adsl. Un esempio: Spirano, nella media bergamasca (non parliamo dell'Aspromonte o zone sperdute). Il comune intero, comprese zone industriali e zone artigianali non e' servito da adsl e Telecom non ha nessuna intenzione di farlo perche' richiede degli investimenti nelle centrali. Morale: quello che x te e' realta' quotidiana x noi e' un miraggio!!! Sbaglio o Telecom si sente il paladino della tecnologia della comunicazione....?

manu p 08.02.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ermano,
ho letto con attenzione il tuo commento soprattutto la parte degli americani in italia la distruzione e la ricostruzione.
Io sono dell'idea che questa situzione non la si possa imputare all'America direttamente ma agli italiani che glielo hanno permesso.
Penso che sia indubbio che gli americani hanno contribuito a liberare l'Italia da una dittatura, gli italiani gli hanno dato questo merito, a volte penso che se non fosse successo forse si parlava tedesco sulla penisola.
Ma il mio pensiero é un altro. Pur non essendo pro o contro nessuno ritengo che questo atteggiamento verso gli americani non sia corretto. Sono stati gli italiani a mettersi in questa condizione.
Detta come si direbbe ad un bambino: Non sei capace di gestirti? (dittatura) Fai continui disastri? (guerre del fascismo) Prequenti brutte compagnie? (allenaza con i tedeschi).
Ora sei pentito dei disastri che hai fatto? Non sai come uscirne? Va bene ti do una mano! Ma però divento il tuo tutore! Ecco ora ti ho rimesso sulla retta via ma però devi ubbidire, seguire scrupolosamente i miei ordini!
E si é passato da una dittatura (di guerra) a una dittatura ("di pace").
Ma sempre il popolo italiano é responsabile, non possiamo nasconderci dando responsabilità solo ad altrui.
Questa é la mia visione delle cose!

Mauro Spadafora 08.02.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Ermano,
ho letto con attenzione il tuo commento soprattutto la parte degli americani in italia la distruzione e la ricostruzione.
Io sono dell'idea che questa situzione non la si possa imputare all'America direttamente ma agli italiani che glielo hanno permesso.
Penso che sia indubbio che gli americani hanno contribuito a liberare l'Italia da una dittatura, gli italiani gli hanno dato questo merito, a volte penso che se non fosse successo forse si parlava tedesco sulla penisola.
Ma il mio pensiero é un altro. Pur non essendo pro o contro nessuno ritengo che questo atteggiamento verso gli americani non sia corretto. Sono stati gli italiani a mettersi in questa condizione.
Detta come si direbbe ad un bambino: Non sei capace di gestirti? (dittatura) Fai continui disastri? (guerre del fascismo) Prequenti brutte compagnie? (allenaza con i tedeschi).
Ora sei pentito dei disastri che hai fatto? Non sai come uscirne? Va bene ti do una mano! Ma però divento il tuo tutore! Ecco ora ti ho rimesso sulla retta via ma però devi ubbidire, seguire scrupolosamente i miei ordini!
E si é passato da una dittatura (di guerra) a una dittatura ("di pace").
Ma sempre il popolo italiano é responsabile, non possiamo nasconderci dando responsabilità solo ad altrui.
Questa é la mia visione delle cose!

Mauro Spadafora 08.02.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

ANDREA SALERNO

Non c'è bisogno di guardare film ma di leggere ,ciò che aveva detto EINSTEIN, ad un giornalista che gli chiese con cosa si sarebbe combattuta la terza guerra mondiale ,lui rispose" NON SO CON COSA SI COMBATTERA' LA TERZA GUERRA MONDIALE ,MA LA QUARTA SICURAMENTE COI SASSI E I BASTONI".

maurizio musco 08.02.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno si è mai chiesto che effetti potrebbe avere una ipotetica terza guerra mondiale, con l'attuale disposizione di bombe atomiche nel mondo? Nel 1983 il regista Nicholas Meyer si è fatto questa domanda ed ha provato a rispondervi con un film, "The Day After". Consiglio a coloro che non l'avessero ancora visto di guardarlo e magari di farlo vedere anche ad altri, giacchè le immagini descrivono benissimo quali devastanti effetti avrebbe una terza guerra mondiale.

andrea salerno 08.02.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Di tutta la vivenda sul nucleare Iraniano si evince un dato su tutti tra le righe:
Il trionfo della Cina!!! Si vede che la leasership cinese sa a memoria l'Arte della guerra di Sun Tzu. Vincono la guerra senza scendere in battaglia... Geniali! Geniali! Geniali!
E noi e per noi intendo tutti gli uomini non malvagi e legati al potere, porgiamo gentilmente le terga!!

Alberto Rosso 08.02.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Non penso sia possibile smentire quanto ha affermato perchè assolutamente vero in quanto tutto ciò rientra nel gioco del potere dell'uomo sull'uomo. Il confronto fra l'asse Berlusconismo-America di Bush-Inghilterra-Cristianesimofalso contro Prodismo-Cina-Islamismo sta semplicemente nell'opposizione fra due poteri non fra bene e male. Bush e berlusconi non sono nè buoni nè onesti come non lo sono quelli di sinistra e gli oppressi del medio oriente; sono solo gruppi di potere che nascondono conflitti per il potere.
Forse arriverà veramente un nuovo rinascimento dopo questo medioevo della civiltà!!! per il resto .. bella vita di m...

augusto racca 08.02.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Sentire questi grandi capi parlare del nucleare come fosse un giocattolino mi da alquanto sui nervi, per non dire altro! Essendo friulana, io aggiungerei anche di samantellare anche tutto l'arsenale nucleare che sicuramente ci sarà, nella base di Aviano. Possibile che gli americani abbiano ancora il diritto di avere basi militari in Italia?? Abbasso il nucleare!!!!!

agnese Zanetti 08.02.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'altro giorno ho visto l'intervento fatto il 28/04/2005 a Roma, dove affermava di farsi l'energia a casa (5 Kwatt se non erro!). Le chiedo gentilmente di aiutarmi a scoprire come posso farmi l'energia a casa anch'io.
Per la telefonia, avevo già il programma SKYPE!

Mi scusi se l'ho disturbata.

Deborah Monti
Bologna (24enne)

Deborah Monti 08.02.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel programma americano per impadronirsi dei pozzi di petrolio, la guerra con l'iran era al terzo posto dopo afghanistan e iraq. la distruzione delle torri gemelle, vicenda neanche troppo bene architettata e piena di lacune, fu il meccanismo per avere consensi dell'opinione pubblica e avviare il programma di guerra all'islam.
non è la prima volta che il potere americano si autocrea delle scuse di per accaparrarsi consensi. tutti sanno che l'embargo a cuba, fu anticipato dall'esplosione di una fregata americana con tutto il suo equipaggio al largo delle coste cubane. strage prontamente accreditata al governo cubano allo scopo di giustificare le sanzioni da imporre ai cubani.
anche l'arrivo dei giapponesi a pearl arbur si sapeva con 24 ore di anticipo, ma fu tenuto nascosto. la distruzione della base a pearl arbur servì a roosewelt per entrare in guerra nonostante fosse stato eletto proprio con la promessa che avrebbe tenuto l'america fuori dalla 2^ guerra mondiale. il potere americano si è sempre servito di paraventi da mostrare al mondo per mettere in atto sanguinose strategie con il solo scopo di favorire alcune corporation. come ci si puo' fidare di uno stato che con la scusa di difendere il proprio territorio spende in armamenti il 60% delle proprie entrate, più quanto spende il resto del mondo. l'america non è mai stata attaccata da nessuno; anzi, è sempre stato un paese che ha aperto conflitti lontano dal proprio territorio. quando sento dire che l'america ci liberò dal nazismo non riesco a non pensare alle pricipali città italiane distrutte dalle loro bombe, alle migliaia di morti e ai seguenti 40 anni in cui il nostro governo ha dovuto ripagare i soldi prestati dagli americani per le ricostruzioni. un paese che distrugge per poi finanzia le ricostruzioni. un paese che non si è mai fatto scrupoli di bombardare città popolate da inermi esseri umani. un paese imperialista dove la libertà è solo utopia. che pena sapere che qualcuno ancora gli crede.

ermanno berti 08.02.06 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è giusto che chi prolifica può proliferare, sarebbe più giusto che chi possiede armi nucleari non ne possegga, ma questa è pura utopia. Ritengo sbagliato che le nazioni potenti interferiscano nagli affari interni di altri stati, ma quando c'è la possibilità che quel paese possa diventare pericoloso, è altrettanto giusto che L'ONU intervenga. Sinceramente preferisco che l'Iran venga bloccata dall'ONU dal portare avanti il progetto di aricchimento dell'uranio, anche in base alle ultime dichiarazioni del presidente iraniano, che vorrebbe la distruzione di Israele. Come avremmo reagito noi italiani sapendo che un'altro stato vuole la nostra distruzione e si impegna a produrre l'atomica? Israele e il mondo è giusto che si preoccupi. Come è possibile lasciare che il progetto dell'Iran vada avanti, quando per poche vignette sta succedendo il finimondo, figuriamoci la pericolosità per tutti se questi potessero davvero avere a disposizione armi atomiche
gino

gino nanni 08.02.06 08:13| 
 |
Rispondi al commento

IL SILENZIO

In questa notte politica italiana.
mi ritrovo ancora a vivere
nel mare del silenzio.

A notte si levano i ricordi
e come da stormi di avvoltoi impazziti,
ti senti divorare i tuoi diritti , l’anima.

Ti senti persino dire: io non so niente…
ti si presenta tutto in modo oltraggioso,
così si vede osservare uno stile mafioso.

Le tenebre dell’ignoto rivolte al futuro
hanno spento tutti i lanternini
anche se lui non si chiama Berluschini.

Lui ora, è il nostro Premier in Italia,
ci tengo a dirlo si chiama Silvio Berlusconi
peccato che qui, gli manchino i marroni.

Vuole governare ancora poveretto
non ha guadagnato abbastanza,
colma ancora la mano che sarebbe sola.

Non ci sono in lui sorrisi mancati
non un volto stanco, o trascurato
persino il bisturi lo ha aiutato.

E’ quasi dolce ma insensibile
compie il suo passaggio dei soldoni
e in questo campo ci mette i marroni.

Giacomo Jim Montana

N.B. Questa poesia viene dedicata dall’autore
a tutte quelle persone che in silenzio e di nascosto
vengono rovinate e fatte morire lentamente
nella più vile e crudele disperazione,
come ancora accade nella vicenda
della signora Giovanna Nigris
descritta e provata nel sito web:
www.mobbing-sisu,com

Giacomo Montana 08.02.06 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente non capisco perchè sollevano tutto questo polverone, pensavo che 30 anni di guerra fredda avessero chiarito che non ci può essere guerra con l'utilizzo di ordigni nucleari senza l'olocausto....

Ruggiero Guidi 08.02.06 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa da leggere...

http://www.nwo.it/elite_denaro.html

Un saluto.

ijimiaz galir 08.02.06 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Beppe e a tutti quelli che scrivono qui.
Di logica il tuo ragionamento non fà una piega, il problema che qua abbiamo a che fare con dei bambini viziati che pensano a scudi spaziali a bombe atomiche a bambini che si fanno saltare che bevono litri di cocacola e come tutti i bambini ....prima o poi dovrebbero crescere...o no!?. L'unico dubbio, e qua ci vorrebbe un matematico, se ogni paese avesse la bomba atomica e la lanciasse contro un'altro paese diciamo ostile quanti bipedi rimarrebbero? Non so chi è più o meno democratico ma la matematica non è un'opinione

SERGIO BIGI 08.02.06 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
dissento. La prossima volta ti consiglio di confrontarti con i democratici iraniani prima di prendere una posizione buonista, ma affrettata (vedi sotto).
Saluti
Pietro Del Zanna

Maryam Radjavi si rallegra della decisione dell AIEA d'inviare il dossier nucleare dei mullah

04 Feb 2006

Sig.ra Rajavi chiede l’adozione delle sanzioni generali e la rimozione dell'OMPI dall'elenco del terrorismo.

CNRI 04-02-2006 - Maryam Radjavi, presidente della repubblica eletta dalla resistenza iraniana, si è rallegrato della decisione del Consiglio dei governatori dell’AIEA d'inviare il dossier nucleare dei mullah al Consiglio di sicurezza dell'ONU. Ha qualificato questa misura come il primo passo necessario per impedire a Teheran di dotarsi d’armi atomiche ed ha chiamato all'adozione immediata di sanzioni in petrolio, in armi, tecnologiche e diplomatiche contro il regime. "il solo modo di contrastare le frodi e gli oscuramenti dei mullah è di agire rapidamente e di non dare loro più tempi", lei ha aggiunto.


http://www.donneiran.org/

Pietro Del Zanna 08.02.06 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Reitero la mia domanda dato che nessuno si è dato pena di rispondere... (Grillo compreso si intende).
SE AL POSTO DEGLI USA CI FOSSE STATA UN ALTRA POTENZA NUCLEARE RUSSIA/CINA ED AL POSTO DELL'IRAN UN RIVALE DELLE POTENZE SUDDETTE COME AD ESEMPIO IL GIAPPONE E LA CONTESA FOSSE LA STESSA DI CUI SI DISCUTE ORA (CONSENTIRE O IMPEDIRE L'ADOZIONE DELL'ATOMICA), QUANTI DEI PARTECIPANTI A QUESTO BLOG AVREBBERO PERSO TEMPO A SCRIVERE LE LORO OPINIONI SUL PROBLEMA????
Io temo nessuno, dato che, tristemente, il principio è sempre quello di opporsi alle politiche americane in modo APRIORISTICO E MILITANTE.

ATTENDO QUALCUNO CHE SIA TALMENTE IPOCRITA DA SMENTIRE QUANTO SOPRA

Luca Duca 07.02.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pur non simpatizzando ne per israele nè per gli usa, cmq credo che alla luce delle deliranti dichiarazioni del presidente iraniano(ci fosse stato ancora khatami sarebbe stato un po diverso), bè un po di ma...me li pongo(uno che asserisce che l'olocausto non è mai avvenuto..).

luca dattrei 07.02.06 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

Hai ragione a dire che i "grandi" fanno le regole che vanno bene solo per loro (la chiamano democrazia!!!!), ma che altri stati si dotino di armi nucleari è assurdo, visto che queste armi distruggerebbero comunque sia i vinti che i vincitori.
Sarebbe meglio che venissero bandite da tutti.
grazie ciao.

Franco Avesani 07.02.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Punto 2. MEDIO-ORIENTE. Tu scrivi "...invece che cercare di aiutarli per far si che ci raggiungano e spariscano quelle diseguaglianze che sono la causa di queste guerre noi che facciamo.. GUERRA.." - Se vuoi possiamo discutere sul fatto che iniziare la guerra sia stato giusto o no, ma sul fatto che quelle popolazioni non sono al nostro passo - e personalmente non vedo come ci possano arrivare in tempi brevi evitando altre stragi terroristiche - credo non si possa discutere. La tua netta contraddizione mi dà ragione! Te la riporto: "...invece che cercare di aiutarli per far si che CI RAGGIUNGANO..." Eeeeh...caro Filippo, non contraddirsi è importante e conoscere la storia VERA lo è ancora di più. Se non dovesse risultarti chiaro il punto 1 sulla parte storica sono disposto a riproportelo in un altro post, magari più brevemente.
Ciao, Damiano

Damiano Migliorini 07.02.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.. prima di Natale a scuola ci hanno fatto vedere un tuo spettacolo.. beh.. davvero complimenti.. sei sensazionale.. e poi il sito.. è davvero un grande strumento di confronto.. cmq.. mi è piaciuto il tuo post sull'Iran.. e credo che tutti debbano avere la possibilità di dotarsi del Nucleare.. perchè o tutti lo possono avere.. o nessuno lo può avere.. poi per quanto riguarda il commento volevo rispondere a Damiano.. ti voglio solo ricordare una data: agosto 1945.. gli americani sganciano le bombe atomiche a Hiroshima e Nagasaki.. quindi credo che se dovessimo tracciare una lista nera con i nomi degli Stati che assolutamente non dovrebbero avere la nucleare in cima ci sarebbe l'America che ha già fatto abbastanza casino.. e non tiriamo fuori stupidate come: "Sono indietro SECOLI nella scala dell'evoluzione sociale".. perchè questa è mancanza di rispetto verso PERSONE.. e credo che sia proprio questa mancanza di rispetto il punto centrale di tutto.. se come dici tu loro sono indietro secoli nella scala dell'evoluzione sociale.. noi di conseguenza dovremmo essere più avanti seguendo il tuo ragionamento.. quindi dovremmo insegnare.. ma non siamo capaci manco di fare questo.. perchè invece che cercare di aiutarli per far si che ci raggiungano e spariscano quelle diseguaglianze che sono la causa di queste guerre noi che facciamo.. GUERRA.. GUERRA e ancora GUERRA.. noi vogliamo portare la PACE con la GUERRA.. questo è un paradosso.. e mi sembra che qui quegli che stanno retrocedendo nella scala sociale siamo noi.. perchè siamo nel millennio in cui le violenze non dovrebbero esistere e l'unica arma da utilizzare dovrebbe essere la parola.. invece vogliamo esportare democrazia e pace con la guerra.. questo è scandaloso.. pensaci.. aspetto risp.. ciao Beppe.. pipposka88..

Filippo Bonadiman 07.02.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
stavolta sono daccordo con Alessandro,
che i potenti della terra, dotati di armi nucleari facciano il bello e il cattivo tempo, questo è risaputo, ma chi come l'Iran, con a capo un fanatico estremista islamico che nega l'olocausto, non dovrebbe in nessun modo e in nessun caso avere il nucleare a scopi bellici.
Si lo so, che a deciderlo siano quelle "super potenze" è una contraddizioni in termini, però...
non riesco a pensare a cosa possono fare gli iraniani, ma non tutti si badi bene, solo i fanatici, quelli che parlano di un Dio e poi ammazzano tutti, colpevoli e non, colpevoli di cosa poi?
Spero che il popolo iraniano, quello vero, quello che vuole la pace, la prosperità, la serenità, la fratellanza, che crede in Dio, in un unico Dio, bianco o nero, giallo o "rosso", in un Dio che ama i suoi figli e non li vuole uno contro l'altro, un giorno possa cambiare strada ed arrivare ad un grado di civiltà dove possa attuare ciò che adesso, grazie ai fanatici, non riesce a vedere.

P.s. Nel nuovo tour non è che per caso capiti a Campobasso?? ciao.

Filippo Viglianisi 07.02.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE STAVOLTA DISSENTO.
QUELLO CHE DICI E' TUTTO LOGICO E GIUSTO.
MA PONI LA QUESTIONE IN MODO TROPPO ASTRATTO.
VERAMENTE PENSI CHE UN IRAN CON MISSILI BALISTICI DOTATI DI TESTATA ATOMICA POSSA RAPPRESENTARE QUELLA NUOVA GIUSTIZIA NEI RAPPORTI INTERNAZIONALI CHE PURE TUTTI SPERIAMO? IN UNA SITUAZIONE DEL MONDO LA CUI STABILITA' E' GIA' ASSAI PRECARIA?
I MISSILI DI CUI E' DOTATO L'IRAN OGGI, GRAZIE ALLA TECNOLOGIA FORNITA DAI NORD COREANI CONSENTE AL GOVERNO IRANIANO DI COLPIRE ROMA, E, TRA BREVE BERLINO.
SENZA CONTARE DELLA MINACCIA CHE SI APRIREBBE VERSO I PAESI CONFINANTI.

OCCORRE IMPEDIRE IN OGNI MODO CHE L'IRAN SI DOTI DI TESTATE ATOMICHE PERCHE':

1)L'IRAN DI OGGI E' UN PAESE INVASATO DI IDEALISMO ISLAMISTA ESTREMISTA, LA CUI IDEOLOGIA E REGIME HA IL CARATTERE DEL FASCISMO IDEOLOGICO: E COME TUTTI I FASCISMI IDEOLOGICI DI CARATTERE RIVOLUZIONARIO IL RISCHIO DI "PERDITA DI CONTATTO CON LA REALTA'" E' ALTISSIMO. L'ARMA ATOMICA POTREBBE INDURRE ANCHE AD UN SENSO DI POTENZA ESPANSIONISTA PERICOLOSO

2) I PAESI CONFINANTI (ARABIA IN PRIMIS) CORREREBBERO ANCHE LORO VERSO L'ATOMICA. IMMAGINATEVI SE UN DOMANI LA CORRENTE WAHBITA-SALAFITA (CUI ES.APPARTIENE BIN-LADEN) DOVESSE PRENDERE IL POTERE AL PROSSIMO CAMBIO DI RE.

3)L'IRAN POTREBBE RICOMPATTARE ATTORNO A SE COME "PUNTA RESISTENTE" TUTTO IL MONDO DELL'ESTREMISMO ISLAMICO SCIITA E SUNNITA (ORA AVVERSARI) PERCHE' E' STATO IN GRADO DI IMPORSI ALL'OCCIDENTE ODIATO, NEMICO, INFEDELE. SENZA PARLARE DI ISRAELE CHE VIVREBBE NEL TERRORE DI QUALCHE FOLLIA.

NON FACCIAMO L'ERRORE , E PARLO AGLI AMICI DI SINISTRA, DI SOTTOVALUTARE I PERICOLI DESTABILIZZANTI DI UN IRAN ATOMICO. IL RISCHIO DI GUERRE ATOMICHE DIVENTEREBBE ALTISSIMO.

PERSONALMENTE HO CONSIDERATO COME UN'IDIOZIA IMMOTIVATA LA GUERRA IRACHENA (META' DEL PAESE E' GIA' BELLO CHE IN MANO, DI FATTO AGLI ESTREMISTI FILO IRANIANI: BEL RISULTATO!).

MA UN'IRAN ATOMICO NON DEVE NEPPURE ESSERE CONTEMPLATO:
COSTI QUEL CHE COSTI


alessandro rossi 07.02.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti Ernesto.Dovresti far leggere le tue righe a qualche personaggio politico che non ha ancora capito bene il concetto di DEMOCRAZIA.Ciao

Marco Iorillo 07.02.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Ernesto.Dovresti far leggere le tue righe a qualche personaggio politico che non ha ancora capito bene il concetto di DEMOCRAZIA.Ciao

Marco Iorillo 07.02.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

S.Marino ha le piade nucleari..ma toglietegli il risiko da mano a sto idiota..questo ci porta alla rovina di una guerra tra poveri..come dicevi tu con bin laden che si accazzottino tra loro e non ci rompano i c.....invece ci tocca pure spendere con le forze di pace...ma poi mi sono chiesto ste forze di pace sono come gli arancioni?e i fucili?

marco caputo 07.02.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!

Io penso che nessuno abbia il diritto di dire ad uno stato sovrano che cosa deve o non deve fare...E' fuori discussione il fatto che l'Iran non sia uno "Stato Canaglia" come lo definishe George W., tuttavia è anche vero che le recenti dichiarazioni del suo Presidente non vanno certo a favore della credibilità sua e del suo Paese in merito allo sfruttamento pacifico del nucleare! Insomma se tu vai a gridare al resto del pianeta: "Israele deve essere cancellata dalla cartina geografica" non puoi pretendere che il resto del mondo ti prenda per un boy scout!
Lo "Zio Sam" secondo me non ha diritto di imporre al mondo la sua finta democrazia, ma anche Teheran, non ha diritto di dire chi vuole o chi non vuole sulle cartine geografiche no?
Insomma io penso che bisogna trovare un compromesso, ma sarà ddifficile che le due parti vengano ad un accordo in quanto, prima di tutto, prevarranno gli interessi economici...poi quelli strategici e militari...poi quelli del popolo!
Non sarà facile trovare un compromesso tra due mondi così distanti, quello Occidentale che pensa solo ai soldi e quello Islamico che da troppa importanza alla religione e cova ogni giorno più che mai fanatici e terroristi! Mi dispiace dire questo, ma è un dato di fatto!

Ciao Beppe!

Andrea Montesi 07.02.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti vorrei dare un ' idea che ti avranno già dato in tanti ma la ripropongo . Perchè non organizziamo una raccolta di firme per promuovere la tua candidatura a Presidente del Consiglio ? Sono 40 anni che i nostri governi fanno piangere ... tu con la tua sagace ironia perlomeno faresti ridere ! Anche se la bacchetta magica non esiste la gente ricomincerebbe a credere , finalmente , nelle istituzioni
Ciao e Vota Beppe

dario rebeschini 07.02.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

per Delio Rossi che ha scritto:
>per tutti i creduloni abbindolati >dalla >controinformazione...

Mi hai fatto visionare un sito nel quale si parla di aria fritta. Al telegiornale sono piu' bravi, molto piu' bravi ad ottunderci la mente. Figurati un po'.

Io ho partecipato al recupero di un velivolo molto molto piu' piccolo, e ti assicuro che i pezzi rimangono e i danni si vedono. E il rotore di un aeroplano grosso non diventa all' improvviso quello di un caccia. E nessuno chiama una ditta governativa per far sparire i detriti in tempi record. E le scatole nere degli aerei non si inceneriscono, e' impossibile, ma l' 11 settembre 2 erano illeggibili e le altre non le hanno trovate, pero' hanno trovato un passaporto del terrorista a un isolato di distanza. L' avra' buttato dal finestrino prima del fuoco? E il terrorista non effettua il check in con 35 kg di valigie se ha intenzione di schiantarsi. E guarda caso le sue valigie per errore non sono partite cosi' sappiamo che era un terrorista. E la difesa aerea che non fa partire i caccia, poi, tanto e' vero che, essendoci un sistema di emergenza al norad, li ha fatti partire un allarme automatizzato. E che il generalone ha tenuto detti caccia in volo a vuoto sopra il mare visto che erano ormai decollati, e i piloti dei caccia ancora si chiedono perche'. E che i terroristi hanno sorvolato una centrale nucleare prima di andare a schiantarsi, ma non l' hanno cagata. Forse avevano paura di morire. Potrei continuare per ore, ma ti chiedo una cosa: SVEGLIAAA!!!!! E consigliami un sito che si basi su qualcosa di concreto e non quattro parole messe li' per qualcuno che non conosce l' argomento. E' come se io mi mettessi a parlare di calcio il lunedi mattina. Sarei sputtanato subito dai miei colleghi.

luigi nonvoto 07.02.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora Beppe perchè non decidi tu???
sinceramente le armi atomiche sono state scoperte,come fanno ad essere insabbiate?
l'unico paese a cui le toglierei è la Cina, non essendo un paese democratico

Andrea Viberti 07.02.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe!!!
Secondo me, lasciare l'atomica in mano all'Iran sarebbe un GROSSISSIMO rischio per tutti. Non che in mano a qualcuno come Bush sia una sicurezza maggiore, ma ormai le nazioni occidentali sono legate in maniera così stretta che sarebbe più facile far scattare una sanzione economica che una guerra tra questi paesi. Per i paesi islamici (non per generalizzare sull'Islam...) invece la guerra è quasi all'ordine del giorno...quindi mi parrebbe piuttosto rischioso. Cmq mi sebra di aver sentito che sarebbero disposti a far continuare gli studi nucleari all'Iran in territorio russo...sotto maggiore "controllo". Questa potrebbe essere un'idea. Io credo che anche se l'Iran non avesse intenzione di usare la bomba atomica (come probabilmente è...), è molto più facile che dell'uranio venga rubato dagli estremisti lì, che altrove. Come anche credo che sarebbe più facile far saltare una centrale nucleare lì piuttosto che altrove...cmq io nonn sono un esperto di politiche internazionali o islam, quindi è solo il parere di un fan del grande Beppe!!!

enrico morbidelli 07.02.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
****************

@ Luca De Gregorio 07.02.06 10:48

Luca anche per te vale la risposta che ho dato a

Enrico Mantovani 07.02.06 14:29 - 1 di 2
***********************
POST - ernesto scontento 07.02.06 16:57

ernesto scontento 07.02.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Dopo un po' di tempo che ebbe creato il genere umano, Dio decise di dotare i vari popoli che lo componevano di un paio di caratteristiche al fine di distinguere gli uni dagli altri. Così decise che gli Inglesi avessero la puzza sotto il naso e amassero curare il giardino, i Francesi fossero grandi cuochi e non amassero molto l'igiene della persona, gli Svizzeri fossero puntuali come un orologio e riservati, e gli Italiani fossero onesti, intelligenti e... di destra. Al che l'arcangelo Gabriele gli fece notare che a tutti aveva concesso due doti e agli Italiani tre; e il buon Dio decise che potevano averne tre ma ne potevano usare contemporaneamente solo due.
Da cui si desume che:
- Uno di destra e onesto non è intelligente
-Uno intelligente e di destra non è onesto
-Uno intelligente e onesto non è di destra!

Robi Forno 07.02.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
**********
Io ci vado a votare, ma per unire le due schede e disegnare il fallo più grande che la storia dello scrutinaggio elettorale ricordi!! tanto le minoranze governano anche oggi! Penso che la quasi totalità degli italiani votino per ideologia piuttosto che per le idee promosse dai candidati!! L'ideologia nasce laddove muoiono o non nascono idee, per cui penso sia nostro diritto votare da liberi uomini di pensiero piuttosto che da schiavi di ideologie con cui ogni giorno nel tentativo di indottrinarci, l'attuale classe politica esula dalla mancanza di idee da mettere sul piatto!! penso che un forte astensionismo o un'elevata percentuale di schede nulle possa dare un forte segnale a questi politici!! Altrimenti saremmo sempre qui a dimenarci nella stretta di due coalizioni che in ogni caso tendono maggiormente a tutelare gli interessi di determinate classi dirigenti (minoranza)! E meglio un calcio o un pugno??? Questo lo decideremo il 9 aprile
@ - Enrico Mantovani 07.02.06 14:29 - 1 di 2


Quel giorno Enrico rinuncerai al tuo diritto, esercitando una tua libertà.

Non farai crescere la Democrazia, ma acconsentirai a farti governare da chi non condividi minimamente, se ci pensi forse è meglio tapparsi il naso e decidere per una democrazia che abbia la forza di governare.

Non cercherò di convincerti ti posso solo dire cosa farà il mio amico Gigi operaio alla piaggio da 25 anni che ieri sera al BAR mi ha confidato questo: CONTINUA

ernesto scontento 07.02.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
************

@ - Enrico Mantovani 07.02.06 14:29 - 2 di 2 - SEGUE

Sono un uomo di centro sinistra, con una sensibilità per l’ambiente. Il mio partito di riferimento sono i DS. Ipotizza che attualmente, per quanto accaduto o per incapacità di rigenerarsi dei DS, io sia deluso o nauseato vedi tu. Cosa dovrei fare? Non votare? Votare scheda bianca? Cosa otterrei? Nulla, solo una soddisfazione personale ma immaginaria di farli sentire degli incapaci. MA BISOGNA AVERE UN GRANDE SENSO DEL PUDORE PER PROVARE QUESTO SENTIMENTO. Inoltre tutti si approprierebbero simbolicamente degli astenuti o delle schede nulle perché l’onesta intellettuale scarseggia nel mestiere del politico. Oppure posso scegliere il male minore e andare a votare il partito dei verdi che rappresenta il 10% della mia anima con il risultato di non danneggiare l’area politica di riferimento. I verdi probabilmente si rafforzerebbero e forti di questo cercheranno di fare politiche idonee al loro mandato ( e io qualcosa per la mia anima ottengo). I DS rifletterebbero cercando di rigeneransi se vorranno sopravvivere politicamente. Naturalmente il cambiamento del processo politico deve essere accompagnato anche con un minimo di partecipazione attiva e dialogo fra individui. Certo è un processo lento ma noi siamo quasi al termine della vecchia logica partitica, anzi io credo che saranno l’ultime elezioni dove ci proporranno i partiti di votare chi decidono loro. Le prossime saranno fatte per aggregazione di partiti che formeranno un unico partito. Sicuramente quello è un momento importante perché sarà come un bambino che dovrà crescere, starà a noi dargli i valori e gli esempi giusti. Naturalmente in tutto questo influisce anche madre natura che inevitabilmente crea un ricambio generazionale. IL MIO AMICO GIGI FORSE QUALCOSA HA CAPITO. Ciao Ernesto.

ernesto scontento 07.02.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Beppe, sono rimasto deluso da questo tuo commento perchè l'ho trovato molto superficiale. Ti prego dunque di riconsiderare l'argomento valutandolo più a fondo. Non dico di avere io o altri un parere eccelso e tu un parere mediocre e fallace. Semplicemente mi è sembrata un'analisi superficiale. Suggerirei di studiare in modo massiccio tutte le religioni, il Cristianesimo, l'Induismo, l'Islam, il Buddismo, per vedervi certamente degli elementi comuni, delle distinzioni ma sopra a tutto un Dio che nella forma poteva apparire multiplo (come nella religione egizia), invece in realtà in tutte le grandi religioni monoteistiche il Dio, il Creatore, l'Altissimo è uno solo, anche nel culto egiziano in certi periodi e sotto alcuni faraoni. Senza voler innalzare alcuni popoli a discapito di altri, l'umanità attraversa dei cicli, sforziamoci a guardare la Terra dall'alto, i vari popoli, le loro caratteristiche, le loro virtù o i loro difetti, ecc. Agli arabi dobbiamo tantissimo, grazie a loro è stato possibile nel medioevo l'edificazione delle Università grazie ai manuensi arabi che ricopiavano preziosi testi di matematica, geometria, astronomia, astrologia greci o di altri popoli. Però le religioni spesso vengono usate con fini, come tu stesso fai notare, di indottrinamento di massa. Hitler, Stalin hanno già travagliato l'umanità. Non è certamente scontato che in futuro a capo di questa o quella nazione vi finisca un terrorista del calibro di Hitler o Stalin con i 5 milioni di sterminati ebrei o i 20 milioni di sterminati nei gulag. Senza poi contare gli ATTUALI reclusi dal partito cinese, i dissidenti, circa 5 milioni diceva il servizio del TG5. Io valuto che criminali del CALIBRO di Hitler o Stalin torninino al potere. Una bomba atomica contro il nemico "infedele" non è poi così grave visto che tanto uccidendolo, non si "commette peccato". Questa è l'ignoranza di ALCUNI, ripeto alcuni estremisti ignoranti islamici. Questo NON E'l'ISLAM!Ma l'Iran lo vedo pericoloso!

Marco Gilardini 07.02.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe!!Sono Massimiliano un tuo fan di Trento!!Ti voglio ringraziare per tutto il lavoro che stai facendo per farci conoscere sempre di più i fatti e per non essere confusi,come dici tu,dalle poche o stupide notizie(mi riferisco per esempio a studio aperto che secondo me è il giornale-telenovela per antonomasia in italia)..Secondo me il ruolo del giornalista vero,quello che ha coraggio e dice le cose senza paura sta svanendo..Mi sto riferendo non solo ai giornalisti che invece di riportarci le notizie internazionali riguardo a guerre tipo in Africa o problemi sociali in America Meridionale parlano di gusto,calcio e fanno vedere in anteprima la vita di berlusconi o cose del genere..oddio,io ho 20anni appena compiuti,ho appena iniziato a interessarmi di politica però questo senso di non conoscenza dei fatti lo avverto anch'io..Ho preso il biglietto per venire a vederti giovedi' qui a gardolo dato che 6 stato chiamato dall'associazione NIMBI..Spero di iuscire a conoscerti da vicino!!Ciao,Max!

massimiliano polo 07.02.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

E mentre i media ci assillano con lo spauracchio della "minaccia" iraniana, il Pentagono vara la "Lunga Guerra". Sembra il titolo di un filmone hollywoodiano ma, aimè, è una triste realtà! Ray Odierno, un leader degli Stati Maggiori del Pentagono, ha dichiarato che "questa generazione sarà impegnata probabilmente per almeno i prossimi 20 anni in quella che ora chiamiamo la Lunga Guerra". Questa definizione ufficiale, inclusa nel piano quadriennale per la difesa statunitense, prevede un incremento del 15% delle Forze Speciali (in particolare i Berretti Verdi), che saranno occupate anche "in operazioni di addestramento o di ricognizione in luoghi quali Filippine, Mongolia, Africa sahariana, Colombia, Yemen". Una delle priorità del Pentagono consiste nella possibilità di disporre in tempi rapidissimi di proprie unità operative militari in ogni parte del mondo. Il concetto di "portata globale" della Lunga Guerra consiste nella capacità di colpire velocemente i "nemici" ovunque sul pianeta. L'Air Force svilupperà entro il 2018 un nuovo bombardiere a lungo raggio e al più presto una flotta aerea con velivoli controllati via satellite e senza piloti. Gli Usa aumenteranno la presenza navale nel Pacifico (12 portaerei e il 60% dei sommergibili), probabilemte per "controllare" Cina e Nord Corea. - Fonte: Libero News.
QUESTO mi fa veramente paura. Possibile che nessun organismo internazionale si opponga a QUESTA PROLIFERAZIONE DI ARMAMENTI che mette a rischio la situazione planetaria???

Sonia Bristot 07.02.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento

L’ORGOGLIO DI ESSERE ITALIANO E’ CITTADINO EUROPEO, CON LA SPERANZA DI ESSERE UN DOMANI CITTADINO DEL MONDO.
PERCHE’ SONO UN DEMOCRATICO:
1.Sono un Democratico perché voglio vivere con i miei consimili rispettando le regole condivise, UNICO LIMITE ALLE MIE L’IBERTA’ INDIVIDUALI,
2.Sono un Democratico perché TUTTI POSSINO PRATICARE I LORO CULTI RELIGIOSI, E POLITICI
3.Sono un Democratico perché non sarà DIO a giudicare il mio comportamento terreno (a lui renderò conto in un altro mondo) ma i miei consimili, con criteri uguali per tutti e condivisi,
4.Sono un Democratico perché esiste parità di diritti tra i miei consimili uomini e donne che siano,
5.Sono un Democratico perché posso crescere conoscendo tutte le opinioni del mondo,
6.Sono un Democratico perché posso decidere quali sono i miei valori di uomo,
POTREI SCRIVERE ALTRE 100 COSE PERCHE’ IO SONO UN DEMOCRATICO.
UN DEMOCRTICO VEDE LA DEMOCRAZIA COME FORMA DI GOVERNO DEGLI UOMINI, COSCIENTE CHE NON E’ L FORMA PERFETTA DI CONVIVENZA, MA L’UNICA FORMA IMPERFETTA CHE GARANTISCA IL MAGGIOR GRADO DI LIBERTA’ INDIVIDUALE.
AMO IL MIO PAESE PERCHE’ MI CONSENTE DI VIVERE IN DEMOCRAZIA.
NON DOMANDATEMI COME UN PAESE PUO’ DIVENTARE DEMOCRATICO, NON AVREI RISPOSTA.
VI POSSO SOLO DIRE CHE SONO GLI UOMINI CHE DIVENTANO DEMOCRATICI,CON L’ACCRESCERE DEL LORO SAPERE CHE LI PORTA A VEDERE COLORI E ODORI CHE NON CONOSCEVANO.
LASCIANDOLI LIBERI DI FARLI PROPRI, RISPETTANDO CHI GIA'LI HA ,QUANDO LI NEGANO.
NON ESISTE DEMOCRAZIA SENZA IL RISPETTO DELLE LIBERTA’ INDIVIDUALI, LA DEMOCRAZIA NASCE PER L’UOMO E NON CONTRO L’UOMO.
TUTTO CIO CHE NON RISPETTA QUESTO SI CHIAMA, TEOCRAZIA, DITTTURA, MA NON DEMOCRAZIA.
UNA MEDAGLIA D’ORO ALLA RESISTENZA UN GIORNO MI HA DETTO,“ SEI UN UOMO LIBERO ALL’INTERNO DI UNO STATO DEMOCRATICO, NOI ABBIAMO COMBATTUTO ANCHE PER QUESTO”
Quando gli uomini prenderanno decisioni senza guardare ai simboli, ma guardando agli uomini ALLORA SAREMO UOMINI LIBERI.

ernesto scontento 07.02.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare in Iran è soltanto l'ennesima menzogna che l'America dirà al mondo per avere il pretesto di conquistare un altro paese arabo.
Io credo che molto presto scoppierà un vero casino, quello dei kamikaze è soltanto l'inizio.

Alessandro Costantini 07.02.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono nato nel 1961 in piena guerra fredda,nella paura che prima o poi russi e americani avrebbero distrutto l'umanità intera...Ma nonostante pare l'olocausto si sia sfiorato, almeno per ora, non è successo. Non voglio usare la parola "nemico",ma mi sembra evidente di chi dobbiamo avere oggi paura...Ha ragione chi sostiene che colui che è capace di farsi saltare con una cintura di tritolo potrebbe farlo benissimo con una valigetta di plutonio, se solo ne venisse in possesso...E' sin troppo facile sostenere che la colpa è dell'occidente, della nostra "ricchezza" contrapposta alla loro "povertà" (rubinetti di oro e diamanti nei 25 bagni delle "case" degli emiri a parte...)... E'un discorso antropologico,culturale,religioso,tutto quello che volete...ma sono nel bene o nel male diversi,troppo diversi da noi...e questa diversità è l'arma più pericolosa...Stanno cercando pretesti su pretesti...ieri i "versetti satanici"...oggi "le vignette satiriche"...domani chissà...se ci sarà un domani...

Carmine Di Florio 07.02.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

x tutti i creduloni abbindolati dalla "controinformazione": ce l'avete tanto con i telegiornali che qualsiasi menata antiamericana trovata su internet diventa oro colato? Vedete complotti persino dietro all'11 settembre? Andate un po' su questo sito e leggetevi delle analisi un po' più serie.
http://www.attivissimo.net/antibufala/index.htm#undici_settembre
Se non vi piace rimanete pure nella vostra isteria da persecuzione usa a correre dietro a Beppe Grillo

Delio Rossi 07.02.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissimo Beppe

vai forte, siamo con te.

vorrei tanto costruirmi una casa ecologica,
prefabbricata in legno che consuma poco, che inquina poco etc.
ma sembra proprio molto difficile.
I terreni sono pochi e nelle mani delle immobiliari che speculano sulle nostre spalle.
Gli immobili hanno raggiunto prezzi iperbolici,
è pieno di case vuote,
e si continua a cementificare;
e uno che vuole farsi la sua casetta, prima e ultima casa non c'è la fa.

carissimo Beppe aspettiamo tutti qualche suggerimento,
e siamo in tanti.
Mentre in pochi hanno la prima , la seconda, la terza, la quarta,
la quinta......... casa per tenere che cosa? forse i loro sceletri!.

enrico cano 07.02.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più triste è che tutto sommato siamo già seduti su una bomba atomica e nessuno sembra accorgersene. Milano sicuramente con Via Jenner non è meglio di quello che sarà Genova, semmai sono le persone che dovrebbero decidersi a vedere il mondo come qualcosa di nostra proprietà e pertanto cercare di salvaguardarlo...(non solo per l'atomica). A proposito del nucleare civile vorrei ricordare a tutti (i ns. governanti del mondo sembrano dimenticarlo) che se salta per aria una centrale nucleare a poche migliaia di chilometri da noi l'effetto finale non è diverso da quanto già successo a Chernobil.... Che bella ipotesi sarebbe scatenare i cervelli del mondo (e i soldi dei potenti) per pensare e reallizzare energia "sicura".

Maurizio Molinari 07.02.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

In risposta a Pistolazzi: ma pensi davvero che se Bin Laden o un cacchio di iraniano volesse usare l'atomica se la dovrebbe costruire in casa? Addirittura dovrebbe intraprendere un programma nucleare per farsene una? Dico, ma scherziamo? Qualunque paese o gruppo terrorista potrebbe acquistare (se già non ne posseggono un arsenale) un'atomica dalla Russia, dalla Cina o anche dagli Usa sul mercato nero, non è certo necessario sbandierarlo ai quattro venti!
Ha ragione Beppe, quella del nucleare è solo una scusa per poter dichiarare guerra all'Iran e appropriarsi del petrolio, controllarne l'economia, la cultura ecc. ecc.
Ragioniamo ragazzi, ragioniamo...

Fabio Fusco 07.02.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento

tanto dobbiamo abituarci all'idea ..... la razza umana finirà grazie a se stesso , alla sua mediocricità di pensiero ed al suo egoismo .Le bombe nucleari prima o poi salteranno fuori e allora .... ciao ciao

luciano Tessari 07.02.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate un attimo, ma avete mai visto un europeo o un coreano o un israeliano o un cinese o un americano farsi saltare in aria su una metropolitana o andara a fare il kamikaze contro un grattacielo?

Se questa gente avesse l'atomica il giorno dopo voi non ci sareste più, ma sareste in una nuvoletta di cenere.

Come fate ad avere gli occhi così tappati lo sapete solo voi.

Che me frega se è l'America, il Congo Belga o la Tanzania a impedire a un paese islamico di avere la bomba più potente mai creata, l'importante è che non ce l'abbia perchè altrimenti il rischio sarebbe troppo alto.

Ma lo vedete cosa stanno facendo per 2 vignette? Danno fuoco ad Ambasciate!!! Fosse nel risorgimento se uno stato assaliva un'ambasciata scoppiava una guerra, ora tutto bene, "son ragazzi"...

Ma ci pensate ai vostri figli e a quello che vanno in contro? L'islam non è moderato e mi pare evidente e voi gli dareste tutto sto potere?

A proposito, vorrei sapere cosa ne pensa Beppe della moschea di Genova, dove tutti i cittadini "italiani" non la vogliono, ma ci tocchera' averla, per creare così un altro fantastico centro di reclutamento per i kamikaze. Ah e meno male che c'e' la Forleo che dice che sono patrioti e non Kamikaze, chissà se avesse avuto un figlio o il marito sul metrò a Londra se pensava ancora ai patrioti.

Nando Pistolazzi 07.02.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte penso, non so se a torto o a ragione (e si tratta in ogni caso di una assurda follia), che forse ci sono piu' possibilita' per una presunta democrazia di usare armi nucleari. In fondo, chi ci dice che un giorno, un paese "democratico", non elegga come capo un vero pazzo (come berlusconi!), che da un momento all'altro non decida di usare sul serio le sue armi?
Essendo una democrazia le possibilita' che questo si avveri sono maggiori, ed il ricambio naturale di persone al governo puo' facilitare questo passaggio...
Come negli anni ottanta, dobbiamo solo sperare che questo non accada mai. E forse scopriremo che era tutto un assurdo gioco e che le armi nucleari in realta' non funzionano...

Mario Torre 07.02.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo spesso incredulo, chi mai può dare ancora credito a questi ESPORTATORI DI SANTITA' PACE E DEMOCRAZIA. Ogni volta che dall'arma letale televisiva sento: "CI GIUNGE VOCE CHE I PAPUA NELLA FORESTA DELLA NUOVA GUINEA HANNO INTRAPRESO RICERCHE SULLA FISSIONE NUCLEARE, BUSH HA ELEVATO PROTESTE, ...", faccio un salto sulla sedia e penso: "ci risiamo! chissa quale altro sporco e inconfessabile affare hanno in mente, in quale altra guerra SANTA ci vogliono trascinare, ecc.!"
Dio, ma perché non apri gli occhi ai ns. concittadini, coglionamente immersi nella diarrea del grande fratello, del calcio paranoide, e del pollaio di m.venier!?

Giovanni Salierno 07.02.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

SIG. MAURIZIO BERTONE..Lei stà scerzando vero ??
COSI, LEI TROVA GIUSTO CHE L'AMERICA ABBIA PIENO DIRITTO DI TENER LEZIONI DI DEMOCRAZIA ????
Lei continua a definirla la piùgrande democrazia del mondo??Mi auguro che stia veramente scherzando!!!Non mi fraintenda ma,io ho vissuto e ci sono cresciuto nel continente americano,e le posso assicurare e dimostrare che sulla carta corrisponde a ciò che lei dice,ma di fatto è tutta un'altra musica:e visto che la vita umana è una concretezza,io con quel tipo di teoria pugnettara,non le dico che cosa ne faccio...
Senza offesa o nienta di personale ma ,mi sento in dovere di ricordarLe che la razza o specie americana ,deriva da una parte sociale marcia e criminale di alcuni paesi europei (inghilterra francia spagna irlanda scozzia etc..), che sono salpati (un pò di tempo fà)alla conquista del nuovo territorio (americano),e sterminato, RIPETO,sterminato i suoi occupanti e legittimi padroni(gli indiani),per poter proseguire ad ammazzarsi a vicenda (vedi le guerre di successione)per spartirsi la nuova terra,definendola terra libera;e forgiando sulla nuova moneta il mitico slogan"IN GOD WE TRUST "
DEMOCRATICO ??? LEI DICE ...POCHEZZA DI CHI GOVERNA ??? A me non pare poco.....
Mi scusi ma , Lei è forse a conoscenza di governi sparsi nel pianeta terra che si comportano come democraticamente come i gringos?Ci sono forse basi militari tedesche,senegalesi, svizzere,venezuelane o italiane negli usa? Poterbbe elencarmi almeno un paese ,che impone agli usa, cosa,come,quando,perchè e con chi ,possano fare ,commerciare,avere rapporti o proibire di esercitare la loro vita ?
Io dico,ma perchè cazzo (come aggettivo rafforzativo)non se ne stanno a casa loro , crescondo e commerciando come fan tutti gli altri ?
Lei afferma .. PECCATO CHE I MORTI DI HIROSHIMA E NAGASAKI NON POSSANO MANIFESTARE.....
Mi faccia una cortesia : perchè no va a chiedereil parere democratico agli schiavi del bronx.....


paolo taccola 07.02.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Iran dichiara di non voler costruire bombe atomiche ma poter solo sfruttare il nucleare "civile" per la produzione di energia.

Uno puo' crederci o no.
L'unico punto della discussione dovrebbe essere:
e' piu' sospetto l'Iran che lo annuncia pubblicamente e non esclude di invitare osservatori dell'ONU o lo stato di Israele che da piu' di 15 anni tiene in carcere un tecnico israeliano, reo di aver mostrato al mondo le prove della capacita' nucleare israeliana?

http://italy.peacelink.org/pace/indices/index_1225.html

Si badi: non e' un argomento contro il POPOLO di israele, au contraire.
E'davvero piu' sicuro per il popolo israeliano questa politica di escalation militare?

Io non mi fido dei fanatici, siano essi talibani, o la destra israeliana, o i produttori di armi americani.
Questi ultimi hanno recentemente convinto il pentagono a firmare contratti per atomiche a "basso potenziale", potenzialmente spendibili in conflitti "ordinari", posizione questa assai definita assurda dalla federazione degli scienziati americani

http://www.zmag.org/Italy/asfour-nuclearfree.htm

vedi anche il sito di scienziati contro la guerra.

davide mamone 07.02.06 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo spesso incredulo, chi mai può dare ancora credito a questi ESPORTATORI DI SANTITA' PACE E DEMOCRAZIA. Ogni volta che dall'arma letale televisiva sento: "CI GIUNGE VOCE CHE I PAPUA NELLA FORESTA DELLA NUOVA GUINEA HANNO INTRAPRESO RICERCHE SULLA FISSIONE NUCLEARE, BUSH HA ELEVATO PROTESTE, ...", faccio un salto sulla sedia e penso: "ci risiamo! chissa quale altro sporco e inconfessabile affare hanno in mente, in quale altra guerra SANTA ci vogliono trascinare, ecc.!"
Dio, ma perché non apri gli occhi ai ns. concittadini, coglionamente immersi nella diarrea del grande fratello, del calcio paranoide, e del pollaio di m.venier!?

Giovanni Salierno 07.02.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo spesso incredulo, chi mai può credere ancora a questi ESPORTATORI di SANTITA', PACE e DEMOCRAZIA! Ogni volta che l'arma letale televisiva comincia a scandire: "GIUNGE VOCE CHE I PAPUA ABBIANO INTRAPRESO RICERCHE SULLA FISSIONE NUCLEARE NELLA FORESTA DELLA NUOVA GUINEA ...", faccio un salto sulla sedia e penso: "ci risiamo! che cavolo avranno in mente, quale altro sporco affare stanno macchinando, in quale altra guerra "SANTA" ci trascineranno!" ecc.
Dio, perché non apri gli occhi ai ns. concittadini, tutti immersi nella diarrea del grande fratello, del calcio paranoide, e del pollaio di Mara Venier?!

Giovanni Salierno 07.02.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo, secondo me (è solo la sensazione di uno che non capisce niente di politica), l'iran come altri paesi in futuro stanno facendo questo ragionamento:
"anche non avendo le armi di distruzione di massa mi bombarderebbero lo stesso perchè agli occidentali interessano i miei giacimenti. tanto vale avercele davvero, almeno mi difendo".
consideriamo anche il precedente:
l'iraq non le aveva e lo hanno bombardato preventivamente.
la corea le ha e con lei contrattano

gianpiero labate 07.02.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo, secondo me (è solo la sensazione di uno che non capisce niente di politica), l'iran come altri paesi in futuro stanno facendo questo ragionamento:
se anche non avessi le armi di distruzione di massa mi bombardano lo stesso perchè agli occidentali interessano i miei giacimenti, tanto vale avercele davvero, almeno mi difendo.
e consideriamo anche il precedente:
l'iraq non le aveva e lo hanno bombardato preventivamente.
la corea le ha e con lei contrattano

gianpiero labate 07.02.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Andrei volentieri a votare se fosse possibile votare in negativo: non voglio dare un punto in più a nessuno, visto che non li stimo!
Li malconsidero tutti... ma ce n'e' uno che considero peggio di tutti! ecco... fatemi mettere un VOTO NEGATIVO e io ci vado!
Invece mi toccherebbe votare per l'antagonista del peggiore. E questo antagonista andrà in giro a dire che ha avuto x+1 voti (quel +1 e' il mio, maledizione) e si vanterà di aver avuto la mia fiducia. MA NON E' COSI' !!!
Quelli per cui voterei davvero... non si candidano! Depressione.

Luca De Gregorio 07.02.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Nuova regola: quello tra gli otto intoccabili (Cina, Russia, Francia, India, Pakistan, Gran Bretagna e Stati Uniti)a cui spetterà di decidere PER PRIMO se un paese può o no avere a propria disposizione la bomba atomica, sarà QUELLO CHE L'HA USATA PER PRIMO. ED UNICO.
...
Ma guarda gli USA quanto stanno avanti, sempre i primi della classe... sì erano già portati così avanti col programma, che nessuno li ha mai eguagliati!!!
Grazie beppe, continua così!

giuseppe giavedoni 07.02.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
Il presente commento sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono.

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE


ernesto scontento 07.02.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo giusto che l'America, unico stato che ha utilizzato la bomba atomica, abbia pieno diritto di tenere lezioni di democrazia.
Non vi pare che sia giusto che a decidere chi la possa avere o meno sia uno stato che ne conosce gli effetti perché ha sterminato migliaia di persone con le bombe e gli emarghi?
Mi dispiace tutto questo dissenso verso la più grande democrazia del mondo che lascia morire le persone perché non hanno l'assicurazione o sono governate da pazzi.
Mi rammarica tutto questo livore verso uno stato che manda solo i poveri al fronte.
Peccato che i morti Hiroshima e Nagasaki non possano manifestare la loro approvazione verso l'intrnsigenza degli stati Uniti davanti al rischio di proliferazione dell'Iran.
Il grande problema delle Demcrazie moderne è la pochezza di chi li governa.

Maurizio Bertone 07.02.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo perchè gli Stati Uniti si permettono di decidere chi deve o non deve avere la bomba atomica quando solo loro l'hanno utilizzata in guerra.
Poi hanno la memoria molto corta, non ricordano che hanno quasi sterminato un popolo e lo costringono nelle loro riserve e fanno i moralisti a Saddam per i Curdi. Date l'America ai nativi Americani, è sempre stata casa loro, noi abbiamo mandato la i delinquenti e questo è il risultato e questa è la Nostra colpa.
In pratica vorrei dire che vogliono esercitare il diritto di comandare a casa d'altri ma se vai a casa loro prima ti sparano (a norma costituzionale) poi ti chiedono chi sei, perchè loro hanno inventato la repubblica, non i Greci o i Romani.

Alessandro Catellani 07.02.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Trovo giusto che l'America, unico stato che ha utilizzato la bomba atomica, abbia pieno diritto di tenere lezioni di democrazia.
Non vi pare che sia giusto che a decidere chi la possa avere o meno sia uno stato che ne conosce gli effetti perché ha sterminato migliaia di persone con le bombe e gli emarghi?
Mi dispiace tutto questo dissenso verso la più grande democrazia del mondo che lascia morire le persone perché non hanno l'assicurazione o sono governate da pazzi.
Mi rammarica tutto questo livore verso uno stato che manda solo i poveri al fronte.
Peccato che i morti Hiroshima e Nagasaki non possano manifestare la loro approvazione verso l'intrnsigenza degli stati Uniti davanti al rischio di proliferazione dell'Iran.
Il grande problema delle Demcrazie moderne è la pochezza di chi li governa.

Maurizio Bertone 07.02.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
nel regno di Utopia o in un falansterio le tue osservazioni sarebbero ineccepibili.
Credo tuttavia che sia necessario ragionare considerando la attuale situazione geopolitica.
L'Iran è adesso in mano ad un pericoloso governante antisemita ed antisionista.
Dici che Saddam non ha usato le bombe atomiche perchè aveva paura delle ritorsioni.
Se non sbaglio, la bomba atomica non l'aveva perché Israele alcuni anni addietro bombardò il reattore nucleare iraniano.
Se avesse avuto bombe atomiche o chimiche le avrebbe lanciate senza dubbio.
Ti pare che possa farsi scrupoli morali uno che gassa i propri concittadini, rei solamente di essere curdi.
Ahmadinejad è uguale anzi direi peggio di Saddam.
Non credo sia un gesto di lungimiranza politica consentire all'iran di dotarsi di armi atomiche.
Poichè dichiarano di volere cancellare Israele dalla carta geografica, concediamo loro la bomba atomica per mettere in pratica questa simpatica proposta di pace?
Hai sentito cosa ha detto la cancelliera Angela Merkel? Noi europei vogliamo rischiare le conseguenze di un altra Monaco 1938.
Con immutata stima

Ruggero Camerini 07.02.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
nel regno di Utopia o in un falansterio le tue osservazioni sarebbero ineccepibili.
Credo tuttavia che sia necessario ragionare considerando la attuale situazione geopolitica.
L'Iran è adesso in mano ad un pericoloso governante antisemita ed antisionista.
Dici che Saddam non ha usato le bombe atomiche perchè aveva paura delle ritorsioni.
Se non sbaglio, la bomba atomica non l'aveva perché Israele alcuni anni addietro bombardò il reattore nucleare iraniano.
Se avesse avuto bombe atomiche o chimiche le avrebbe lanciate senza dubbio.
Ti pare che possa farsi scrupoli morali uno che gassa i propri concittadini, rei solamente di essere curdi.
Ahmadinejad è uguale anzi direi peggio di Saddam.
Non credo sia un gesto di lungimiranza politica consentire all'iran di dotarsi di armi atomiche.
Ss ammazzano gente e boicottano l'Europa per delle vignette satiriche, bisogna tenere conto della loro sensibilità oppure eliminare la satira?
Analogamente, se dichiarano di volere cancellare Israele dalla carta geografica, concediamo loro la bomba atomica per mettere in pratica questa simpatica proposta di pace?

Ruggero Camerini 07.02.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io vivo a Ghedi, la cittadina della bassa bresciana dove sorge l'areoporto militare nel quale sono custodite tra le 30 e le 40 bombe atomiche (ufficialmente non è mai stato confermato, ma sicuramente ci sono!!!). Il problema è che queste bombe non sono italiane, ma degli Stati Uniti, e noi, da bravi alleati degli USA, gliele custodiamo scrupolosamente... E' comodo avere delle atomiche, e custodirle nei paesi alleali e lontani, in modo da diminuire i rischi per se! Questo mi rode...!!!

Claudio Da Re Commentatore in marcia al V2day 07.02.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Danilo Tomasino che scrive:

Pensate che l'Iran ci penserà due volte prima di rendere fosforescenti tutti gli isreliani non appena avrà la possibilità di farlo? Non credo. Usa ed europa(con la e minuscola) si schiereranno con Israele. Unione Sovietica e Cina con l'IRAN

------------


Già, sempre che la fanteria prussiana e le truppe austro-ungariche non intervengano da ovest per arginare l'Armata Rossa dell'Unione Sovietica...

Stefano Lovato 07.02.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe mi chiamo luca e ti scrivo per chiederti una cosa sola:
Ma perchè non ti candidi tu alle prossime elezioni????sarebbe meglio per tutti gli italiani

IO HO PAURA DI QUELLO CHE STA SUCCEDENDO

Grazie Luca

luca di fazio 07.02.06 09:09| 
 |
Rispondi al commento

INFORMATEVI RIGUARDO ALLA "FUSIONE NUCLEARE FREDDA", L'UNICA SPERANZA PER NON DEVASTARE E DEVASTARCI ULTERIORMENTE!!!

samuele galassi 07.02.06 08:09| 
 |
Rispondi al commento

L’Italia oggi è come un pozzo senza fondo. Da molti anni aiuto con il mio lavoro di volontariato, una signora vittima della violenza più vile in Italia. Dopo che ha contratto la tubercolosi in servizio e per causa di servizio, con continui boicottaggi, le sono stati impediti illecitamente i diritti di legge e di contratto. La stessa signora si è appellata al Tribunale Regionale per la Lombardia e ha vinto contro l’Ente datore di lavoro in maniera schiacciante per ben due volte. Sul versante penale per le lesioni colpose gravissime procurate alla stessa signora sono stati mantenuti per anni in attesa di giudizio senza mai incardinare completamente la causa, quattro imputati sino alla prescrizione dei reati. La stessa signora è stata riconosciuta vittima anche di mobbing dalla Clinica del Lavoro degli Istituti Clinici di perfezionamento, lo ha provato con relativa documentazione ma anche questo inutilmente. La sfortunata signora dopo che le è stata distrutta la salute, come abbiamo visto ed è stato provato nel sito di legittima difesa: www.mobbing-sisu.com a forza di violenti stressi emotivi a causa di infiniti raggiri e insabbiamenti della verità sui fatti di servizio, gli è stato causato un tracollo delle sue difese immunitarie, sino ad avere avuto una seconda pericardite con febbre e malessere generale. Per questo dopo la precedente cura massiccia farmacologia, durata quattordici mesi ne è seguita un’altra analoga durata nove mesi. Dopo tutto questo,la A.S.L. di Milano l’ha sottoposta a Visita Medica Collegiale ed è stata riconosciuta portatrice di handicap in base alla legge per i disabili n. 104/92. Successivamente la stessa A.S.L. ha inoltre riconosciuto le condizioni della stessa signora configuranti in malattia grave in quanto sottoposta a prescrizione di ossigenoterapia quotidiana domiciliare. Continua...

Giacomo Montana 07.02.06 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuazione...Dopo che le sfortunata signora presentando centinaia di petizioni firmate dai cittadini, si è rivolta al nostro attuale Presidente della Repubblica sia in veste di garante della Costituzione sia in quella di Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura si è sino ad ora vista ignorare anche in quella Sede. Tutti i Parlamentari a cui si è rivolta l’hanno anch’essi ignorata preferendo di imboccare la strada: “dell’io niente so!”. Questo stile mafioso, purtroppo dimostra quanto in Italia ci si fa coinvolgere nell’inerzia e come ci si fa vedere dalla vittima come potenziali assassini. Ora la stessa signora che si chiama Giovanna Nigris soffre anche di improvvisi gravi crampi muscolari e contestualmente appare con improvvisa mancanza di colorito al volto. Io ricordo di avere avuto due crampi muscolari dopo una nuotata al mare tanti anni fa e so che sono tremendi. E’ indicibile quello che provo quando sento chiedere voti elettorali dopo questa grave vicenda e parecchio altro che ho visto quando avevo la carca di dirigente sindacale.

Giacomo Montana 07.02.06 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Continuazione…Per tutto questo ieri sera preso dalla più viva preoccupazione per la sorte della vita della sventurata e tutto ciò che viene ancora mantenuto segreto ai danni della stessa, ho giustamente espresso la mia opinione sul Blog del grande Beppe, sostanzialmente sull’argomento supplica del Senatore Antonio di Pietro, il tutto riferito a coloro che attendono di ricevere il voto elettorale per governare nuovamente l’Italia. Ne ho ricevuto subito dopo ( 06.02.06 23:17) da persona che mette nome e cognome, la seguente frase: “questo è mobbing politico, fatto da malviventi nei confronti di politici onesti” Evidentemente gli interessi saranno grandi quanto il mare. A questo punto ho ritenuto non rispondere perché ritengo che tale espressione si commenti da sola. Alla signora Giovanna essendole venuto meno illecitamente, come meglio spiegato e provato nel sito internet: www.mobbing-sisu.com , il riconoscimento della causa di servizio col risarcimento dei danni biologici che le sono stati inconfutabilmente causati, oggi è impossibilitata di curarsi a sufficienza persino per garantirsi la sopravvivenza. Purtroppo è anche questa l’Italia. Scusate ma da tutto questo ne sono stato duramente provato anche io, non credevo che l’uomo fosse capace di distruggere la vita di nascosto anche in questo modo. Al peggio non c’è mai fine: l’Italia come mi viene fatta vedere oggi è come un pozzo senza fondo. Per niente e per nessuno al mondo avrei mai pensato che chi raggiunge il potere in Italia avesse un’anima così sporca! Auguro a tutti sinceramente, la fortuna di avere i parlamentari onesti che vi aspettate, ma dove sono?. Giacomo Montana

Giacomo Montana 07.02.06 06:54| 
 |
Rispondi al commento

RISPONDI AD ALEX PEROTTI che ha scritto: (cut...)
----
Non sono d'accordo con te su questo punto. Innanzitutto in quest'era globale c'è ancora la possibilità di difendere il proprio orticello. E ciò non vuol dire non essere al passo coi tempo o ingenui. Vuol dire tentare di far evolvere la globalizzazione in una certa direzione che non distrugga le radici di ognuno e le lasci intatte come parte del bagaglio culturale di un gruppo di persone e di ogni individuo nel mondo.
Per quanto riguarda questi islamici che vengono qui e vogliono plasmare a loro immagine e somiglianza. Non è proprio così. Quando i nostri padri andavano in america non si portavano i pacchi di pasta, la moka, il crocifisso, il rosario e i santini dietro? e non creavano le comunità di italiani emigrati?(cut....)
-------------------
Mi hai frainteso. Accettare l'ineluttabilità della contaminazione non significa rinunciare alla propria identità in toto. Ma rispetto agli esempi che porti, hai mai sentito un italo americano rompere i maroni per qualche motivo, piuttosto che un cinese in Asia? Gli islamici si lamentano dei crocefissi nelle scuole. A me che del crocefisso, in quanto ateo, non mi può fregare di meno, che un immigrato pretenda la sua rimozione mi manda in bestia e mi fa diventare integralista cristiano. I musulmani sono la prima categoria di immagrati che PRETENDONO dai paesi ospitanti, invece che offrire e chinare il capo.

Alex Perotti 07.02.06 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabio Amerelli,
se il mio intervento ti ha dato la sensazione che io volessi legittimare coloro che già possiedono la bomba atomica, mi dispiace.
Non volevo dire ciò.
Volevo solo dire che, se tutti ci armiamo, è più difficile controllare che qualcuno prima o poi si metta a sparare.
Inoltre, volevo anche dire che al posto di comprare un'arma si potrebbe comprare ad esempio una vanga, o una canna da pesca, o una pompa per estrarre l'acqua dal sottosuolo, o delle medicine per quelle popolazioni africane che soffrono per le malattie più atroci (questo sì che è un argomento da trattare!).
Cordiali saluti.

Giuseppe Desideri 07.02.06 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che l'Iran voglia solo sviluppare energia nucleare per diventare un paese energeticamente indipendente, credo che abbiano capito che arrivera' il momento della fine del petrolio e dei loro guadagni fantascientifici.
Quindi il petrolio che rimane lo useranno solo per le esportazioni e guadagnarci il piu' possibile. Visto che sono pochi gli stati arabi che pensano al fututo(industrialmente parlando) saranno l'unica potenza,del medio oriente,che potra offrire in futuro energia a basso costo. Ovviamente gli americani e gli altri stati non riuscendo ad entrare in questo "fututo monopolio" ed avendo gia' perso il controllo del petrolio cercano in tutti i modi di "salvarsi il c..."

andrea vernice 07.02.06 01:10| 
 |
Rispondi al commento

E' necessario ogni tanto osservare il mondo sollevandosi un pò da terra, guardarlo dall'alto: solo così forse si possono capire alcuni (pochi certo, ma almeno veri)degli accadimenti che stanno facendo la Storia in questo periodo. Uno su tutti (e che per ora non ho sentito proporre da nessuno): è mai possibile che nessuno abbia ancora detto esplicitamente che le democrazie occidentali, così come le abbiamo conosciute fino ad ora, hanno ormai sorpassato il punto (diamo una data simbolo: 11 settembre 2001?) del loro massimo sviluppo storico? Ora (dico 'ora' per dire da una decina d'anni)non hanno più spazi: fisici, territoriali e di conseguenza demografici e solo dopo culturali. Perchè benessere produce "più popolo"...ma adesso dove lo mettiamo? Traslate l'esempio demografico in qualsiasi altro campo:industria, sport, cultura...risulterà sempre che l'occidente non può più sopportare il proprio sviluppo all'interno dei suoi confini (si chiama anche "delocalizzazione"). E quindi?..semplice, si deve andare a conquistare lo "spazio vitale" (haha vecchio retaggio!!) altrove, se no si scoppia (e non è una battuta..); ma non leggete fra le righe delle dichiarazioni dei vari statisti (anche stranieri) quando parlano di esportare il modello democratico (le libertà, il benessere) la necessità (e guardate che è assolutamente urgente) di trovare nuovi territori dove "respirare"? Certo (e credo che sia vero)con uno spirito e modi diversi da quelli dei colonialisti del secolo scorso,ma..
La Cina l'ha capito, è grande,e sta solo usando per ora l'Occidente; il medioriente l'ha capito ma non ci sta. L'Occidente sta riuscendo(con costi alti)nel suo scopo, ha già messo un piede importante in Iraq: forse forse che l'Iran ora vorrà armarsi con l'atomica??

gigi marcarini 06.02.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

la cosa che lascia più perplessi é che l'unico paese che abbia mai usato l'atomica sia in prima linea per non fare avere l'atomica agli altri paesi considerati una minaccia.. mi pare un controsenso

Auro Walder 06.02.06 23:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/58.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Solo chi prolifera può proliferare:

» La minaccia nucleare da La mente allo specchio
Il nucleare torna con prepotenza sulla scena, quele futuro? [Leggi]

09.03.06 12:27

» Questione nucleare iraniana da ..e basta co sto bush!
In questi giorni ci si accorda all'ONU per una dichiarazione con la quale intimare l'alt ad ogni eventuale applicazione nucl... [Leggi]

30.03.06 19:38