Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Vergogne d'Italia

  • 2630


senza vergogna.gif
immagine: Internazionale

Ieri Pierferdinando Casini ha rilasciato delle gravi dichiarazioni su Antonio Di Pietro in televisione.
Dichiarazioni quasi ignorate dai giornali.
Antonio Di Pietro mi ha inviato questa lettera che pubblico.
Invito Pierferdinando Casini, se lo ritiene, ad una replica su questo blog.


Caro Beppe,

il Presidente della Camera dei deputati, On. Casini, ha fatto sapere ieri, tramite i tg nazionali che “Antonio Di Pietro è una vergogna per la magistratura e per la politica” alludendo al fatto che io, da magistrato, ho svolto l’inchiesta Mani Pulite e da politico continuo a denunciare l’inopportunità e l’assurdità che vengano continuamente candidate e mandate in Parlamento persone condannate ed inquisite (anche del suo partito, UDC).

Se davvero io sono una vergogna per gli italiani, sono pronto a farmi da parte ed anche ad espatriare, se necessario, per evitare ulteriori imbarazzi.

E’ bene però che siano gli italiani stessi a dire cosa pensano al riguardo perché ho la netta sensazione che le affermazioni di Casini, seppur provenienti dalla terza carica dello Stato, non corrispondono al comune sentire della gente o dei cittadini.

Faccio subito una premessa: nell’UDC, di cui Casini è leader indiscusso, attualmente militano e ne sono dirigenti un esercito di condannati o rinviati a giudizio per reati gravi.

A puro titolo esemplificativo ricordo:
il Presidente della regione Sicilia, Cuffaro (rinviato a giudizio per favoreggiamento alla mafia ed altro), il Consigliere Regionale siciliano Borzachelli (anch’egli per favoreggiamento mafioso), Vito Bonsignore (eurodeputato condannato definitivamente per tentata corruzione), il suo “padre politico” Arnaldo Forlani (condannato per illecito finanziamento proprio nell’inchiesta Mani Pulite), Calogero Sodano (senatore, condannato per abuso d’ufficio in cambio di favori elettorali) e così via.

Chiedo allora e vorrei sapere:

- sono una “vergogna” per il Paese i ladri, i corrotti, gli evasori fiscali, i mafiosi o chi – come me – li ha scoperti con l’inchiesta Mani Pulite?

- sono una “vergogna” i politici condannati che vogliono stare in Parlamento (e quei leader di partito che – come Casini – li candidano e ricandidano) o coloro che – come me – denunciano da sempre questa anomalia tutta e solo italiana?

Ecco, caro Beppe, vorrei sapere da te e dai tuoi amici del blog cosa ne pensate al riguardo in modo da potermi regolare per il futuro.

Sono raggiungibile sul mio blog www.antoniodipietro.com
Grazie di cuore!”

Antonio Di Pietro

5 Feb 2006, 18:03 | Scrivi | Commenti (2630) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 2630

| La Settimana | Trackback (9)

Commenti

 

non se puo' proprio piu' di certi personaggi, da questo si vede il grado di civilta' di un paese

gualtiero r., peschiera borromeo Commentatore certificato 13.06.09 19:15| 
 |
Rispondi al commento

non se puo' proprio piu' di certi personaggi da questo si vede il grado di civilta' di un paese

gualtiero r., peschiera borromeo Commentatore certificato 13.06.09 18:51| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo una delle vergogne Italiane è che per avere dei vantaggi in Italia non devi essere Italiano.
Ci terrei a precisare che non sono razzista,ma neanche stupido.
In italia vivono milioni di extracomunitari,buoni e cattivi,che non rispettano le leggi della convivenza civile,anzi pretendono case,assistenza sanitaria,soldi e altro .Hanno vantaggi nell'apertura di attivita commerciali e anche ,non ne ho la certezza,vantaggi nel modo di come sono giudicati dalla giustizia.
Una sera ero in un bar della mia citta e si parlava appunto di questo,e un vecchietto sulla 80ina si gira e ci dice,
La risata è stata generale ,ma poco dopo molte altre voci iniziano a concordare con la sua.
Il mio pensiero è semplice ma logico,un Italiano deve avere per prima i vantaggi che derivano sia dalla politica ,dal sociale e dal legale,e questo non vieta ad altri di avere questi diritti prendendo la nazionalita Italiana.
questo non è razzismo ma RISPETTO PER CHI è ITALIANO.

savio r. Commentatore certificato 27.09.07 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Dott. Di Pietro lei a fatto molto per l'Italia con Mani Pulite a fatto tanta pulizia forse qualche pò di sporco è rimasto e a volte parla. Saluti e Buon Lavoro

Francesco Scognamiglio Commentatore in marcia al V2day 14.05.07 21:28| 
 |
Rispondi al commento

caro di pietro hai tutta la mia solidarieta, continua come stai faccendo,sono persone come te che servono al paese,chi deve lasciare il paese sono quelli che non si dimetono quando e statto richiesto,chi quando è ministro dello stato vilipendia la bandiera e lo stato che lo ingrassa. forza ANTONIO ,casini è un perdente

salvatore floris 26.02.07 19:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

"INTOCCABILI"
Saverio Lodato
Marco Travaglio
BUR
Leggete e capirete...

Alessandro Fattori 21.10.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dare tutto il mio aiuto morale,per il ministro Di Pietro,vorrei invece mandare a casa senza stipendio,gente come Casini,Bondi,Schifani e tutta la banda di persone che sono li a puppare soldi,e prendere per il C..o gli italiani,nanetto compreso,ma non solo,anche nell'unione ci sono le solite correnti di pensiero,le nanoidee...purtroppo.
Forza ANTONIO

tommaso moro 17.10.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

secondo me bisogna insistere su questo argomento, l'onorevole Di Pietro è prezioso per noi, la giustizia e preziosa.

enrico marra 16.03.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

caro Di Pietro purtroppo la senzazione che coinvolge la maggio parte di noi italiani è che dobbiamo subire l'imposizione di certi "POLITICI" esattamente come i pazienti subiscono un cancro ampiamente infiltrato e metastasizzato e non possiamo più fare nulla per curarci visto che anche le elezioni non sono più pulite e al potere ci va solo chi decide qualcuno più potente.

Non ci resta che pregare e sperare in una cura radicale, quale potrebbe essere (come ci isegna la storia) una rivoluzione.

Garibaldi fece l'Italia, i nostri politici la stanno distruggendo.

Fabio Martelli 15.03.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi limito a riportare integralmente un articolo del 29.6.05 che mi è rimasto impresso, che riguarda Antonio Di Pietro.
Credo valga la pena di approfondire sempre da quali pulpiti vengano le prediche. Prima di credere e votare.
Segue l'articolo:
"La decisione di apporre una targa davanti agli uffici che furono di Bettino Craxi ­ Piazza Duomo 19 ­ ha registrato le vive proteste di Antonio Di Pietro. Sicché si propone una targa anche per lui. Seguono opzioni. 1) Qui, a Milano, in via Andegari 18, dietro Piazza della Scala, visse Antonio Di Pietro: l'appartamento, saltando ogni graduatoria, gli fu concesso in equo canone a 234mila lire il mese con l'avallo dell'inquisito socialista Sergio Radaelli; in tale sito, contro ogni regola, in ogni caso, Di Pietro piazzò il figlio; 2) Qui, a Milano, in via Agnello, visse Antonio Di Pietro: la garçonnière gli fu concessa a titolo gratuito dall'inquisito Antonio D'Adamo; 3) Qui, a Curno, provincia di Bergamo, visse Antonio Di Pietro: i soldi per comprare l'appartamento, in contanti e mai passati per banca, furono per così dire prestati dall'inquisito Giancarlo Gorrini; 4) Qui, a Roma, in questa suite del Residence Mayfair, dietro Via Veneto, visse Antonio Di Pietro: pagava il succitato D'Adamo.
Circa una definizione del Di Pietro, altre due opzioni: a) Il magistrato che voleva fare politica; 2) il politico che voleva fare il magistrato. "

Antonino Trunfio 14.03.06 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio Di Pietro,

La vera vergogna sono loro, non ci sono dubbi, ladri, piduisti , mafiosi che si rifuggiano nei vari partiti, e nelle pieghe scure della politica, ma la gente di chi pensa che questi "politici" faranno gli interessi?.

E l'onorevole Casini, che li "ospita" nel suo partito non è meglio di loro.

Sempre l'onorevole Casini, con quale coraggio si fa portabandiera di certi valori cristiani, specialmente quando si riempie la bocca parlando della famiglia, il cui malessere ha sempre ignorato, e se ne ricorda solo adesso in campagna elettorale?.
E' uno dei soliti politici tromboni che governano con la propaganda e gli slogan, che hanno bisogno di farsi sponsorizzare ora dal Congresso Americano, ora dal Vaticano per buttare fumo agli occhi degli elettori.
Ma dov'era lui, specialmente negli ultimi 5 anni, mentre milioni di famiglie soffrivano e crollavano sotto il peso della speculazione sull'euro, con l'aumento indisturbato dei prezzi che i grandi distributori hanno attuato indisturbati?.

Ancora dov'era quando si è votata e attuata la legge Biaggi, nel peggiore dei modipossibili, impedendo di fatto ai giovani di formare nuove famiglie, vista la precarietà creata, e l'esiguità degli stipendi percepiti.

Forse stava sulla luna?.

Chi lo sà.
Per esempio se fosse stato in Spagna, forse si sarebbe accorto che lì ancora cè il doppio prezzo esposto sulle merci, e ogni 15 giorni messi comunali passano in rassegna i prezzi cofrontandoli con quelli di 15 giorni prima, contenendo e segnalando in questo modo aumenti ingiustificati.
Una misura efficace per diffendere il reddito delle famiglie.
Non le nostre "Mancie", le solite toppe, e poi arrangiatevi.

Un Saluto: Ugo Mantova

Ugo Mantova 07.03.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio Di Pietro,

La vera vergogna sono loro, non ci sono dubbi, ladri, piduisti , mafiosi che si rifuggiano nei vari partiti, e nelle pieghe scure della politica, ma la gente di chi pensa che questi "politici" faranno gli interessi?.

E l'onorevole Casini, che li "ospita" nel suo partito non è meglio di loro.

Sempre l'onorevole Casini, con quale coraggio si fa portabandiera di certi valori cristiani, specialmente quando si riempie la bocca parlando della famiglia, il cui malessere ha sempre ignorato, e se ne ricorda solo adesso in campagna elettorale?.
E' uno dei soliti politici tromboni che governano con la propaganda e gli slogan, che hanno bisogno di farsi sponsorizzare ora dal Congresso Americano, ora dal Vaticano per buttare fumo agli occhi degli elettori.
Ma dov'era lui, specialmente negli ultimi 5 anni, mentre milioni di famiglie soffrivano e crollavano sotto il peso della speculazione sull'euro, con l'aumento indisturbato dei prezzi che i grandi distributori hanno attuato indisturbati?.

Ancora dov'era quando si è votata e attuata la legge Biaggi, nel peggiore dei modipossibili, impedendo di fatto ai giovani di formare nuove famiglie, vista la precarietà creata, e l'esiguità degli stipendi percepiti.

Forse stava sulla luna?.

Chi lo sà.
Per esempio se fosse stato in Spagna, forse si sarebbe accorto che lì ancora cè il doppio prezzo esposto sulle merci, e ogni 15 giorni messi comunali passano in rassegna i prezzi cofrontandoli con quelli di 15 giorni prima, contenendo e segnalando in questo modo aumenti ingiustificati.
Una misura efficace per diffendere il reddito delle famiglie.
Non le nostre "Mancie", le solite toppe, e poi arrangiatevi.

Un Saluto: Ugo Mantova

Ugo Mantova 07.03.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Casini è un essere rivoltante;predica bene,santifica,moralizza,pare un prete all'altare e poi nella pratica è separato o divorziato,convive(ma i pacs li vuole o no il mariuolo?),esprime solidarietà ed amicizia(prima delle sentenze) a noti e condannati mafiosi che sono ,a suo dire,perseguitati dai magistrati.Vorrebbe prendere ,da qualche tempo, le distanze dalla stella cadente del cavaliere ma alla sua maniera:viscido come una biscia oggi affonda un colpetto per poi il giorno dopo smentire o chiarire che non intendeva parlare di illusionismo riferendosi al gran capo(forse il messaggio era rivolto a Silvan?).Certamente lui è uno dei peggiori nemici dello stato in quanto per gretti fini di bottega si è asservito al grande imprenditore che sta sfasciando l'Italia ed è falso ,se possibile ,più di lui. Spero proprio che venga travolto dai gorghi dell'affondamento del suo leader e da un anticlericalismo probabile di rigurgito( dopo le indigestioni di cardinali e papi in tv e le regalie governative alla chiesa tipo abolizione ici per tutti i suoi fabbricati,che son anche tanti, sicuramente troppi).Italiani aprite gli occhi e votate qualcuno meno falso e che candida persone di più sicuro affidamento dei vari Cuffaro e soci.

alessandro bartolini 04.03.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Vilipendio alla bandiera:
- "Il 7 gennaio è nata una puttana: la bandiera italiana" Lega Nord

- Bossi, Calderoli, Castelli, Maroni e Tremonti
I manifestanti hanno acclamato i ministri e hanno cantato:
"SIAMO PADANI, ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE, BRUCIARE IL TRICOLORE". 6 marzo 2005

Invece Lei immagino "esclude" questa gentaglia. Oppure le fa comodo...?
Senza rancore!

da guardare: http://www.beppegrillo.it/2005/03/_foto_wwwrepubb.html

Franco Onorato 02.03.06 04:49| 
 |
Rispondi al commento

Vilipendio alla bandiera:
- "Il 7 gennaio è nata una puttana: la bandiera italiana" Lega Nord

- Bossi, Calderoli, Castelli, Maroni e Tremonti
I manifestanti hanno acclamato i ministri e hanno cantato:
"SIAMO PADANI, ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE, BRUCIARE IL TRICOLORE". 6 marzo 2005

Invece Lei immagino "esclude" questa gentaglia. Oppure le fa comodo...?

da guardare: http://www.beppegrillo.it/2005/03/_foto_wwwrepubb.html

Franco Onorato 02.03.06 04:46| 
 |
Rispondi al commento

Il grande tema della giustizia è l'unica vera ragione per la quale si possa condividere il prgramma del CDL, infatti i due grandi poteri d'Italia quello politico e quello giuridico, sempre legati a quello economico, se messi a confronto sicuramente è più inquietante quello che la giustizia possa fare con i propri errori, e come dice un proverbio: mal comune mezzo gauidio; difatto pagare gli sbagli di un governo è un problema di tutti, ma subire errori da parte della giustizia diventa un problema tragico dove chi paga si ritrova solo con la condanna etichettata indagato, ricordo Enzo Tortora. Io penso che un magistrato come un sindacalista dal momento che fa una scelta, non possa assolutamente entrare in politica, di fatto Di Pietro ha sfruttato la sua popolarità del caso mani pulite per entrare come un paladino in politica, è per questo continuo criticare un proprietario di televisioni, quando la televisione è lo strumento con il quale hanno avuto notorietà: Marrazzo, Cicciolina, Di Pietro, Badaloni, Montesano, Sgarbi... la politica ormai è un reality, e c'è poco da meravigliarsi delle connivenze tra imprenditoria e politica, quando una cena con Mario Baccini costa millecinquecentoeuro, con Walter Veltroni duemilacinquecentoeuro, la politica costa, ed è solo per pochi eletti, ma no della gente, Ricucci è un preodotto del sistema, come Di Pietro, ormai le vere lotte non esistono più, la cosa che mi consola che leggendo testi di storia mi accorgo che è tutto già accaduto, e dunque sarà il tempo a sistemare le cose, il popolo non potrà dormire sempre, i temi dei programmi cominciano fievolmente a riguardare anche la gente, ma non credo che arrivi prima la politica che il malcontento alla resa dei conti. Ora Casini sicuramente ha lanciato accuse pesanti, ma tutto sommato non credo che Di Pietro possa essere un soggetto che stia dalla parte della gente, se non in campagna elettorale, chi sbaglia paga e questo deve valere anche per i magistrati e no solo per i politici.

Antonio Palazzo 25.02.06 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le parole di Casini sono frutto del marcio che si nasconde all'interno del suo partito, pieno di personaggi collusi con la mafia. a tutta la mia stima

simone marchetti 23.02.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Pietro,
io non sono d'accordo con lei su tutto il suo pensiero ma stavolta le dico: vada avanti per la sua strada, come ha sempre fatto, e andrà bene. Credo che la gente comune come me sia molto più daccordo con lei che con i vari ladroni che purtroppo continuano (malgrado il suo operato) a governarci.
Cordiali saluti

Alessio Raco 23.02.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

No Caro Di Pietro LEI A MIO AVVISO NON E' UNA VERGOGNA PER IL POPOLO ITALIANO.
IO PERSONALMENTE SONO ULTRA CONTRARIO ALLA CLONAZIONE DEGLI ESSERI UMANI MA PER I TIPI COME LEI E BEPPE GRILLO FAREI UNA ECCEZIONE.CE NE FOSSERO TANTI DI DI PIETRO E GRILLO IN CIRCOLAZIONE NEL NOSTRO PAESE.
CERTO NON E' CHE SIETE "PERFETTI" . E CHI LO E'?
MA ALMENO AVETE LE PALLE DI DIRE E POSSIBILMENTE FARE QUALCOSA DI UTILE E ONESTO.MI AUGURO CHE RICEVIATE PIU' APPOGGI POSSIBILI.
SON CON VOI.
PS
BEPPE VERRESTI QUA IN INGHILTERRA PER UN ESPRESSO .QUALCHE AMICO LO TROVERESTI ANCHE QUA.E NON SOLO ITALIANO .GRAZIE ALLA TRADUZIONE IN INGLESE IL BLOG L HO FACCIO LEGGERE AI BRITTANNICI PURE.

enrico m. puddu 22.02.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo sai qual'è la tua vera faccia caro Antonio? Non hai imparato niente da mani pulite quando da inquisitore che cavalcavi la tigre contro l'ottimo Cusani (come uomo si intende) sei passato ad inquisito con una meschina risposta "mi avvalgo della facoltà di non rispondere". Ti ricordi la tua faccia? E ora che sei in parlamento ti ergi paladino della giustizia. La giustizia e la legalità vanno conquistati prima con il nostro sangue. Ma certo te queste cose non le puoi sapere dal momento che ti schieri con chi grida 10, 100, 1000 Nassirya. Nessuno esclude il partito di chi commette un vilipendio alla bandiera, nemmeno te ex Don Chisciotte....
Senza rancore

Max Miniati 22.02.06 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido pienamente quello che Di Pierto risponde a Casini, resta il fatto che nessuno dei nostri politici, nemmeno Di Pietro, chi io sappia, propone una legge che vieti la candidatura di persone condannate o rinviate a giudizio per reati gravi. Possibile che tutti dicano e nessuno faccia?

Andrea Nardello 22.02.06 00:48| 
 |
Rispondi al commento

il problema, mi pare, non è il muro contro muro delle parti politiche. è chiaro che chi candida inquisiti e condannati non va in giro a dire che sono delinquenti, e questo perchè magari ne è davvero convinto o perchè non gliene può fregare di meno. ciò che mi sconcerta è chi vota: come si fa a votare chi è sotto processo per reati anche gravi oppure chi in passato è già stato ritenuto colpevole di delitti, magari contro la pubblica amministrazione?
siccome poi questi personaggi i voti li prendono (e molti), e poichè non credo che siano tutti voti estorti o comperati, mi viene da pensare che forse il problema sta nell'immaturità dell'elettorato. in definitiva, un partito dovrebe temere certe candidature perchè foriere di inevitabili catastrofi elettorali. in italia, invece, sembra che l'elettore medio abbia un'inspiegabile inclinazione al peggio.

filippo corbetta 21.02.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Dico al Sen . Di Pietro che di parole a vanvera l'On. Casini ne dice parecchie, come quella volta che "voleva mitragliare i gommoni dei clandestini", credo che valutare ciò che si stà per dire sia sempre importante specialmente in politica e sopratutto quando si riveste una carica istituzionale. Ma oramai di bocche collegate al cervello nel nostro parlamento ce ne sono poche.I condannati e gli inquisiti a qualsiasi titolo devono stare fuori dalle itituzioni, e con loro chi li protegge e candida nelle liste elettorali, che sono vorrei ricordare al Sig. Casini l'espressione diretta della volontà popolare che non è corrota nè inquisita nè tantomeno stupida. Per quanto poco possa valere Lei ha la mia solidarietà in un mondo di furbi.

Paolo Gaggioli 20.02.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli e l'incidente internazionale
Il ministro calderoli questa volta ha superato ogni limite, aprendo di fatto una guerra ideologica e religiosa con l'islam.
Presentandosi in parlamento con quelle magliette è stato l'unico uomo di governo al mondo ad attizzare e provocare ulteriormente gli islamici più estremisti e non,demolendo di fatto quel poco di diplomazia che il ns paese ancora si vantava di avere(già minata dalla ns presenza in iraq,giusta o no)e accendendo un durissimo conflitto con chissà quali conseguenze.La cosa più grave che non si è dimesso nè pentito.
è UNA VERA VERGOGNA!!!!

antonio gabellone 18.02.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

IO NON LO SO

AL SENATORE DI PIETRO - CHE VORREBBE TOGLIERE IL DIRITTO DI RAPPRESENTANZA POLITICA AI DELINQUENTI - VORREI DIRE CHE BASTA UNA LEGGE PER FARE DI UN CITTADINO UN DELINQUENTE, E NE BASTA UN’ALTRA PER TOGLIERGLI I DIRITTI CIVILI MA NON BASTA UNA COSTITUZIONE PER DIFENDERE I DIRITTI UMANI IN QUESTO STATO DI ASSAI SCARSO DIRITTO.

IO NON LO SO SE FANNO PIÙ DANNI I GIUDICI O SE NE FANNO DI PIÙ I DELINQUENTI E DICO - NON LO SO - SOLO PERCHÉ, PRUDENZIALMENTE, TEMO CHE LA MIA ESPERIENZA POSSA ESSERE POCO RAPPRESENTATIVA RISPETTO A QUELLA DI UNA COMUNITÀ DI 60 MILIONI DI PERSONE, IN REALTÀ IO, PER ESPERIENZA PERSONALE E DIRETTA, SO COSA SIGNIFICHI VEDERE IGNORATI I PROPRI DIRITTI ALLA VITA, ALLA SALUTE, ALLA DIGNITÀ, AL LAVORO, ALLA RICERCA DELLA FELICITÀ IN UNO STATO IN CUI IL SENATORE DI PIETRO PARTE DALLA CONVINZIONE CHE IL BENE STIA DALLA PARTE DI GIUDICI & AFFINI.

IO SONO STATO AGGREDITO DAI BUONI, DAI CATTIVI, DAI RICCHI E DAI GIUSTIZIERI E, A DISTANZA MOLTO RAVVICINATA, NON SONO RIUSCITO A SCORGERE DIFFERENZE APPREZZABILI NÉ NEL MERITO, NÉ NEI METODI.

MI DIMOSTRI IL SENATORE DI PIETRO CHE VOTARE GIUDICE È MEGLIO CHE VOTARE DELINQUENTE. DA ESPERTO AD ESPERTO: LUI ESPERTO NEL FARE GIUSTIZIA AD ALTO LIVELLO ED IO ESPERTO NEL SUBIRE INGIUSTIZIE AD ALTO LIVELLO, DA PARI A PARI.

Harry Seed 18.02.06 02:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non più vergine? Stupro meno grave
Cassazione: "Anche se vittima è 14enne"

Lo stupro di una minorenne è meno grave se la vittima ha già "avuto rapporti sessuali". Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, precisando che "è lecito ritenere" che siano più "lievi" i danni che la violenza sessuale provoca in chi ha già avuto rapporti con altri uomini, prima dell'incontro con il violentatore. I giudici hanno dunque accolto il ricorso di un patrigno accusato di aver stuprato la "figlia" di 14 anni.


E' questa l'opinione della Terza sezione penale della Cassazione. In sostanza i supremi giudici della Terza sezione penale della Cassazione dicono che sia di più modeste proporzioni la violenza sessuale quando a subirla è un'adolescente non più vergine. Questo perché "la sua personalità, dal punto di vista sessuale" è "molto più sviluppata di quanto ci si può normalmente aspettare da una ragazza della sua età".

Così, chi violenta una minorenne vissuta in un ambiente socialmente degradato e difficile, e della quale abusa essendo per di più il convivente della madre, può ottenere il riconoscimento della "attenuante" del "fatto di minore gravità" invocato in nome della perduta illibatezza della vittima.

Cosa ne pensate??
Secondo me si potrebbe fare un aprova sulle figlie dei "giudici" che hanno stabilito questa norma...l'applicheranno??

Che vergogna...

Martina Rossi 17.02.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, Antonio,
sono laureato in giurisprudenza. Mi sono iscritto per diventare avvocato...gli studi mi hanno convinto a non diventarlo!

Quello che dice Di Pietro è lapalissiano ma nonostante ciò...(siamo nell'era della relatività!)...ho un dubbio?

Mi sono chiesto perchè nessuno propone di abrogare la legge: mi sono dato una risposta.

Ma mi sono chiesto... perchè nessuno propone un referendum?
Non credo che farebbe fatica a trovare i sottoscrittori!
E' vero che forse fisserebbero il referendum al 15 di agosto (magari anche a capodanno ....ma si può votare solo dalle 23,55 alle 0,05!!)ma perchè nessuno ci prova?

Andrea Martis 16.02.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro, come D'Ambrosio, sono liberi cittadini, che hanno svolto la loro professione senza poter mai essere provatamente tacciati di parzialità. Non sono più in magistratura da un pezzo ed hanno pieno diritto di presentarsi come candidati alle elezioni politiche (ce ne fossero...).
Mi chiedo piuttosto come possano sedere al Parlamento gli avvocati in servizio permanente effettivo del dipendente presidente del consiglio, i quali legiferano su temi che hanno stretta attinenza con i procedimenti che loro stessi trattano nelle aule di giustizia. Casini non ha nulla da dire al proposito?

federico pino 16.02.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Pierferdinando Casini prima di Mani Pulite faceva il portaborse a Forlani. Se non ci fosse stata il lodevole lavoro di Di Pietro e degli altri giudici di Milano che hanno dato una, purtroppo limitata, "disboscata" alla politica italiana, col piffero che Perferdi sarebbe arrivato ad esser a capo di, un pur piccolo, partito ed addirittura presidente della Camera. Il giovanotto sarebbe ancora arrancando per risalire in qualche sottocorente di una delle mille correnti DC. Se Casini avesse sviluppato un minimo senso della riconoscenza ogni volta che Di Pietro entra in aula nel dovrebbe genuflettersi davanti a lui “per grazia ricevuta” o almeno correre al bar e prendergli un caffè.

antonio.zaimbri@tiscali.it
http://xoomer.virgilio.it/antonio.zaimbri/Home.html



é evidente come ormai Casini si sia fatto trascinare dalla propaganda politica; in precedenza mi sembrava un uomo equilibrato, che esprimeva pareri corretti e condivisi da tutti, era l'unico con cui ogni tanto ci si trovasse d'accordo tutti. Ora invece noto che le sue parole sembrano le fotocopie delle esclamazioni berlusconiane incentrate sullo screditare i suoi avversari, consapevole di una possibile sconfitta, che cerca di acquisire consensi criticando alla televisione questo o quel politico avversario. Siete solo spazzatura, mi fate pena

paolo grasso 16.02.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento

ottimo, cosi' starà alla magistratura e non al popolo decidere chi va su e chi va giù anche con un semplice rinvio a giudizio, magari pagando un paio di "pentiti"
cosi', le vere elezioni saranno quelle che si svolgeranno al csm e all'anm, se vince la destra ci governa la destra e senno' la sinistra, ma a questo punto non facciamo prima a dare i poteri di governo al csm e quelli legislativi all'anm?

Massimo Gherardi 16.02.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio di Pietro, come alcuni precedenti commenti, anche io mi trovo non affine alle sue posizioni politiche, ma la ringrazio per il lavoro che ha fatto negli anni scorsi, se non li abbiamo potuti mettere in carcere almeno adesso li possiamo additare come contravventori della legge: prima di lei non lo avremmo neanche potuto fare. Continui così, con la sua coerenza e la sua tenacia politica, l'Italia ne ha bisogno.

Massimiliano Tiranti 16.02.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

ce ne fossero come Di Pietro !!!!!

enrico barattini 15.02.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente mi viene da dire che Casini può andarsene nel "Casino" anche da subito...fino a dua anni fa lo ammiravo molto, mi pareva serio, educato e ragionevole su molti punti...poi è diventato uno dei tanti servi di...di...di...il nome l'ho rimosso da quanto l'ho sentito pronnunciare ultimamente...comunque avete capito...parlo della persona con la più grande faccia di...bronzo, per non dire altro,d'Italia. Antonio Di Pietro tu va avanti, la destra sa diffendersi solo così...ovvero sparando delle gran c#####e...ti ammiro perchè comunque sia tu qualcosa di grande e molto utile l'hai fatto per l'Italia...qualcun'altro che si permette di criticarti invece ha combinato solo dei gran "Casini"...

Mariglen Pergega 15.02.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
studio Giurisprudenza ormai da 4 anni e credo di aver capito una cosa fondamentale. Nella nostra democrazia(?) ci sono 3 poteri forti e a fondamento dello stato:
potere di giurisdizionale,
potere legislativo,
potere governativo.

Partendo da questo presupposto è facile trarre che se un Soggetto riveste un ruolo , per giunta non secondario, nel potere giurisdizionale questo per ragioni etiche e democratiche non dovrebbe mai entrare (conflitto d'interessi) in un altro potere dello stato.
Senza giudicare se sia una mela marcia o se sia un ottimo politico.
Oltre a ragioni etiche e per la salvaguardia del regime democratico nella nostra (?) Italia c'è anche una ulteriore ragione....ma se tutti i pensionati di gruppi di potere o lobby decidessero di entrare in politica ,i giovanii quando arriveranno?
Cmq in definitiva credo che grazie a Berlusconi tanta gente approfitti della situazione per fare delle cose inutili , spiacevoli, inopportune e personali.
Il parlamento venga aperto nuovamente ai cittadini, riapriamo le sedi di partito e lasciamo che il popolo ritorni ad essere sovrano.

faust colela 14.02.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

perchè non fare anche noi una contro campagna elettorale, dei manifesti enormi, non penso ce ne vogliano molti, da attaccare al centro delle grandi città con nomi reati e condanne dei rispettivi politici in carica e che si presentano alle nuove elezioni, divisi in centrodestra e centrosinistra in modo che sia ben visibile per chi votare.

donato fontana 14.02.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

STO FREGANDO LA TIM GIà DA UN ANNO
Carissimi amici da circa un anno non ricarico il mio telefono TIM…..volete sapere come?
Basta fare la richiesta ad altro gestore ,perché non vi trovate bene con quello attuale, vedrete che il vostro gestore vi chiamerà subito e vi offrirà un congruo bonus ….state attenti però non accettate subito bisogna contrattare …fate finta di essere dei mercenari dite che un altro gestore vi ha offerto di più
Gianni Coppola

Gianni Coppola 13.02.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, quello che vado a scrivere non centra, anzi come dice lui, "non ci azzecca"... col buon Di Pietro...(anche se tra le righe una similitudine tra lui e il personaggio che menziono in seguito si potrebbe fare...lascio alla Vs.fantasia...)...
Parlo dello spot, strapieno di fin troppo evidenti doppisensi,interpretato dal pornoattore Rocco Siffredi, da cui si evince la sua gran passione ed indiscussa competenza per quello che riguarda le "patatine"...Preciso a chiare lettere che il sottoscritto non è certo quello che si può definire un morigerato "bacchettone" e ritengo lo spot decisamente arguto e divertente...ma pongo una domanda: a meno che non si voglia riformare la scuola primaria meglio della Moratti, inserendo nei programmi l'obbligo di una istruttiva visione dei numerosi films del nostro "grande" attore (magari nell'ambito dell'insegnamento dell'educazione sessuale...)... Vi sembra giusto che lo spot in questione venga trasmesso nel corso del programma serale "ultranazionalpopolare" Passaparola?...e addirittura immediatamente dopo "Genius" di Mike Bongiorno?...E il bello è che sono proprio i bambini e gli adolescenti i principali consumatori di chips... Vi pare sensato che uno spot così pieno di controsensi venga trasmesso durante la cosiddetta "fascia protetta"?...Chi si assume il compito di spiegare a mia figlia appena dodicenne (senza usare facile ironia e volgarità ,ovviamente... per me la questione, al di là dello scherzo, è SERISSIMA)chi è quel signore e qual'è il motivo per cui parla, con grande cognizione, di "patatine"???...

Carmine Di Florio 13.02.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Preg.mo Dott. Di Pietro, e Carissimo Peppe Grillo, mi trovo totalmente contrario alle affermazioni del Leader dell'U.D.C., quando apostrofa il Dott. Di Pietro, quale vergogna della politica e della Magistratura. Mi ritengo un centrista, ma come tanti sono dotato di totale imparzialità ideologica quando si parla di giustizia.
Ritengo assolutamente fuori luogo tali affermazioni. Il "Tonino" nazionale, ha aperto uno squarcio nella politica e negli affari di italia, purtroppo, per alcuni, questo è significato la perdita della credibilità o peggio ancora la condanna a vedere il sole a quadretti o ancora peggio, sta di fatto che comunque l'Italia in genere ha visto finalmente le proprie istituzioni sotto una nuova "luce" o sotto la vera "luce" lascio agli altri la scelta.

Christian Versaci 13.02.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao sono uno studente appena maggiorenne che comincia adesso a prendere parte coscentemente della realta.
come può un giovane, che per definizione lotta per un mondo migliore (vedi i ragazzi siciliani che hanno manifestato, rischiando la vita,contro la mafia) affacciarsi alla politica con speranza quando questa è caratterizzata da ipocrisia e false verità???

fortunatamente la scuola che frequento, il liceo,
mi ha fatto conoscere grandi uomini a cui posso ispirarmi... fortunatamente... perchè altrimenti dovrei ispirarmi a topolino.

"chi non conosce la storia è costretto a riviverla" e noi la stiamo rivivendo...

vorrei dedicare ai politici di tutto il mondo un discorso di garibaldi.

"SIATE SERI".

fabio gomiero 13.02.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio, dire che sei una vergogna per il parlamento e la politica di questo paese è un errore. Sei una vergogna e basta, e ne siamo talmente abituati che il termine non fa nemmeno notizia, ecco perché i media la ignorano.


Carlo Ruggeri 13.02.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Antonio, dire che sei una vergogna per il parlamento e la politica di questo paese è un errore. Sei una vergogna e basta, e ne siamo talmente abituati che il termine non fa nemmeno notizia, ecco perché i media la ignorano.


Carlo Ruggeri 13.02.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Il NON VOTO è una libera espressione di disapprovazione per un sistema esistente (chiamasi pure democrazia o come vi pare), E' una forma pacifica di dissenso, razionale e sensata, che considera la situazione politica e soprattutto sociale in cui ci si trova a vivere.

@ hor furioso 13.02.06 12:04 |

*******************
HOR, proprio perché ci sono tutte queste incongruenze fra Cittadini è la classe politica dirigente, che bisogna rinforzare il concetto di DEMOCRAZIA ESERCITANDO IL NS DIRITTO DOVERE AL VOTO.

POSSIBILE CHE IN TANTI PARTITI COME CI SONO IN ITALIA, TU NON NE TROVI NEANCHE UNO DEGNO DEL TUO VOTO….. MI VEREBBE DA PENSARE CHE NON ESISTI ? MA SICCOME SCRIVI SUL BLOG E’ FARAI SICURAMENTE TANTE ALTRE COSE. TU ESISTI ! ALLORA DEVI LOTTARE PER ESSERE RAPPRESENTATO COME CITTADINO.

Se per ipotesi il 51% degli elettori non si asterrebbe dal voto come forma di dissenso pacifico come dici tu porterebbe una minoranza legittimata dalle elezioni popolari a governare su una maggioranza che non si sente rappresentata.

Inevitabilmente la distanza fra cittadini e classe dirigente porterebbe allo scontro diretto nelle forme consentite dalla ns. legislazione. La conseguenza di tutto ciò sarebbe il blocco dello sviluppo Democratico.

LA DEMOCRAZIA NON E’ LA FORMA DI GOVERNO PERFETTA, MA LA MENO IMPERFETTA PER GARANTIRE LA CONVIVENZA FRA INDIVIDUI, GARANTENDONE UN GRADO DI LIBERTA’ ACCETTABILE. IL MIGLIORAMENTO DI ESSA RICHIEDE LA PARTECIPAZIONE DI TUTTI.

ernesto scontento 13.02.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto solo oggi la lettera di Di Pietro e mi associo a quanti hanno apprezzato e apprezzano la sua attività di magistrato prima ( per me ha fatto anche poco ) e da politico oggi:io fossi in lui non mi scoraggerei perchè, ed è bene ricordarlo, se nel 2001 la sua Italia dei Valori fosse entrata nella coalizione dell'ulivo a quest'ora potevamo rispiarmiarci questi 5 anni orribili.
Ma cosa vogliamo pretendere da uno che si crede Napoleone o Gesù Cristo ........
Sono d'accordo che è ora di raccogliere le forze ed andare a votare in massa l'8 aprile....dobbiamo mandare a casa questa accozzaglia di gente che ha rovinato questo paese.

Ezio Szorenyi 13.02.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo e'da poco che seguo il tuo, anzi il nostro blog e' lo trovo molto interessante ci sono un mucchio di cose che non sapevo e mi tornano utili nella vita di tutti i giorni e per questo ti ringrazio, anche perche' e' vero che a volte siamo cechi e sordi,detto questo ti volevo parlare del lavoro che sto' svolgendo da tre anni ,perche' la situazione qui sta' diventando veramente tragica.
io mi occupo tramite una associazione onlus "Associazione il Villaggio "(sostenuta ) dalla provincia di Livorno dai comuni di Rosignano Marittimo,di Cecina e Castagneto Carducci dove io faccio sportello e dove ricevo tutte le persone che sono in difficolta' abitativa anche in grave difficolta'e io cerco setacciando tutto il territorio di trovargli una sistemazione accettabile quando riesco. E arrivo al punto ,la situazione delle case in affitto e' veramente diventata impossibile i proprietari si lamentano che tutto e' ad un costo esagerato ma non si vergognano di chiedere cifre da capogiro per una locazione,si parte dai 400-500 euro per un mono-bilocale ad arrivare fino ad 700-800 euro per due camere, arredate o vuote ora non ha piu importanza e non credere che questi appartamenti siano delle regge anzi tutto il contrario il piu' delle volte sono arredate con mobili che chiamarli tali ci vuole coraggio,che loro a casa non terrebbero nemmeno se gli fossero regalati,diciamo roba tipo discarica sarebbe piu corretto. E' logico che uno direbbe se sono cosi' non prendetele assolutamente in affitto ,magari poter boicottare queste persone in qualche modo,il problema e' che questo futuro inquilino non ha scelta perche' si potrebbe trovare in mezzo ad una strada da un momento all' altro .
allora dico io ma lo stato dove sta' qui i comuni fanno quello che possono con i soldi che hanno e non e' abbastanza lo so,quando si decide a frenare questa indecenza come fa' un operaio con famiglia a carico a pagare queste cifre che sono uguali al suo stipendio cosa ne pensi?graz

RUGGIANO PANTANI PATRIZIA 13.02.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gent. On. Di Pietro,
la Sua presenza nel Parlamento italiano è garanzia di democrazia. L'attacco che l'attuale maggiornza fa alla Magistratura è intollerabile, antidemocratico e assolutamente insostenebile nei modi e nei contenuti. E' particolarmente sgradevolo soprattutto perchè proviene da persone che doverebbero rappresentare lo Stato del quale la Magistratura fa parte.
Mi domando a quale "giustizia" mirino e come possano parlare di democrazia.
Con stima Daniela MOsconi

Daniela Mosconi 13.02.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento


*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO

*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO

*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO


*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO

*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO


*************************************************
LIBERA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI SAN PIO V
*************************************************

….IL MERCATO DELLE LAUREE FACILI
….BASTA SOLO PAGARE ED IL GIOCO E’ FATTO

antonio flamini 13.02.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è la prima volta che visito il blog.
Bello molto bello, complimenti.

Ma come mai nessuno parla mai delle scarpe di D'Alema da 2000 Euro (ovvero due mensilità del mio stipendio) al paio, o della rata di 8000 Euro per la barca ( 8 mensilità del mio stipendio), o delle giacche di MISSONI di Bertinotti, o del fatto che la maggior parte delle donne onorevoli dell'unione sono mogli di parlamentari (anche Caligola fece Senatore il cavallo)?

Consiglierei di prendere in considerazione anche questi argomenti nei tuoi prossimi spettacoli, la platea (forse non quella che vuoi tu) si allergherebbe notevolmente.
Dopotutto :PECUNIA NON OLET

Comunque sono un esperto di eolico, non capisco perchè i verdi non lo vogliano.
Ma!! MISTERI D'ITALIA.

Fatti vivo se vuoi
danilo

Danilo Cornelli 13.02.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 13.02.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
è la prima volta che visito il blog.
Bello molto bello, complimenti.

Ma come mai nessuno parla mai delle scarpe di D'Alema da 2000 Euro (ovvero due mensilità del mio stipendio) al paio, o della rata di 8000 Euro per la barca ( 8 mensilità del mio stipendio), o delle giacche di MISSONI di Bertinotti, o del fatto che la maggior parte delle donne onorevoli dell'unione sono mogli di parlamentari (anche Caligola fece Senatore il cavallo)?

Consiglierei di prendere in considerazione anche questi argomenti nei tuoi prossimi spettacoli, la platea (forse non quella che vuoi tu) si allergherebbe notevolmente.
Dopotutto :PECUNIA NON OLET

Comunque sono un esperto di eolico, non capisco perchè i verdi non lo vogliano.
Ma!! MISTERI D'ITALIA.

Fatti vivo se vuoi
danilo

Danilo Cornelli 13.02.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

La pratica dell’esercizio di una politica deformante su una lunga serie di realtà nazionali italiane deve finire!

A chi viene data la possibilità di governare l’Italia e si candida per questo, anche secondo il modesto parere della scrivente, diviene da subito indispensabile che non debba avere o avere avuto le seguenti incompatibilità con tale funzione:

1) precedenti penali anche se superati con formula dubitativa o per prescrizione dei reati;
2) favoreggiamenti del crimine;
3) inerzie già macroscopicamente dimostrate nelle precedenti legislature;
4) assenteismi abitualmente incalliti durante le votazioni al Parlamento;
5) conflitto di interessi;

Questi, obiettivamente, sono i punti essenziali per avere:

a) un Governo che davvero sia ONOREVOLE per l’Italia;

b) le basi per costruire UGUAGLIANZA e GIUSTIZIA nel Paese senza discriminazioni e pregiudizi per nessuno!!!

L’applicazione immediata di queste regole, conforterebbe i cittadini onesti che pagano regolarmente le tasse e rispettano le leggi dello Stato. Per la prima volta in questo modo sarebbe una sconfitta per i soggetti equivoci e malviventi di ogni estrazione sociale. VOGLIAMO UN GOVERNO CHE PROTEGGA I PRIMI O I SECONDI??

Al posto di buttare parole al vento, organizziamoci legalmente per non farci ancora una volta raggirare come dei pivellini.

Non dimentichiamo inoltre che l’inerzia e il silenzio dei cittadini sono la carta vincente dei malviventi che si presentano al popolo come persone oneste per ricevere cariche istituzionali in cambio di danni alla società, derisione e scherno!! La protezione dei criminali che da 14 anni mi viene fatta subire con danni incalcolabili alla persona non dovrà più ripetersi(vedi sito web di legittima difesa: www.mobbing-sisu.com).Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 13.02.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del blog,
ho scritto all'onorevole DiPietro esprimendo la mia opinione in merito alle offese di Casini, ve ne rendo partecipi inviandola anche a voi allegata più sotto.
Forse, come ha scritto una lettrice del blog, sono una ingenua che ha creduto che "mani pulite" fosse servito a qualcosa e non si fosse limitato a liberare posti in Parlamento eliminando solo personaggi scomodi e non realmente disonesti, ma ritengo che se è così l'operazione vada ripetuta e non solo criticata, e questa volta resa efficace.


"Gentile onorevole,

per quanto possa valere vorrei esprimerle la mia opinione sulla lettera che ha inviato al Blog di Beppe Grillo in risposta alle offese dell'onorevole Casini.

Io non ritengo affatto che lei sia una vergogna per gli italiani, o per lo meno per me, ed io sono italiana...

Credo che le vegogne siano altre, immagini penose del nostro paese ridotto ad una folla di zombie tele-ipnotizzati, politici così corrotti da sembrare irreali, notizie sconvolgenti a tal punto da far sembrare stupido chi va a lavorare (come me) per 700 eur al mese guadagnati onestamente.

Il nostro unico potere in quanto cittadini è esprimere la nostra opinione col nostro voto, per il resto siamo solo marionette.

La prego, faccia sì che il nostro voto serva a qualcosa, che non si disperda come le foglie, che non sia inutile... come cittadina ed elettrice mi sono sempre sentita impotente, frustrata e... usata, come strumento nelle mani si chi ride alle nostre spalle e detiene il potere di fare quello che vuole, guadagnare quello che vuole e cavarsela sempre.

Contiamo davvero qualcosa? La nostra opinione quanto vale?

Visto che crediamo nella sinistra, (posto che l'italia dei valori occupa in Parlamento) aiutateci a credere in qualcosa per cui vale la pena.

Grazie di cuore per aver ascoltato la mia voce.


Un saluto,

dott.sa Francesca Tantalo

Francesca Tantalo 13.02.06 10:11| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe notizia di oggi del corriere,la sinistra si è scordata nel programma della tav...ma dai e poi vogliono cambiare l'italia?andiamo,ha ragione renato zero,finiamola e mandiamoli tutti a casa,come al solito hanno annusato che in questo bolg c'era da pescare e si sn buttati a capofitto,mentre la destra ha avuto almeno questa decenza....sempre e solo la carega....chi fa il politico di mestiere vuole solo la cadrega...mandate a casa tutti specialmente quelli di sinistra

Giuseppe Ragusa 13.02.06 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao sigor grillo, mi complimento per il delizioso spettacolo fatto ieri sera 12/02/06 al palaverde di treviso, non avevo dubbi sull' ottima riusscita, sono felice che abbia aperto gli occhi apiu di qualche trevisano, visto che colturalmente li ritengo un po (non tutti) troppo schiavi ancora dela "DC" e per tale ogni tanto una ripulitina della vita fa bene,io la seguo s ul suo sito con grande piacere, molto presto aboliro' dalla mai casa i maledetti cel e molto presto se non m arrestano prima mi piacerebbe fare un blog su come vedo l?italia e come non la vedono molti cittadini italiani, credo e spero chelei non debba piu apparire solo in palazzetti per esprimere la verita' ma che ci sia uan tv che le apra le porte per far capire che lei ha pienamente ragione.
Stop al carbone stop al nucleare si al vento si al sole si al mare,
cazzo siamo un paese enormente ventilato ma l'unica cosa che ci gira non son le pale eoliche ma le palle, e queste fanno un energia immensa ma dispersa nel nulla, puglia sardegna iper ventilate golfo di trieste bora dipendente, ma cazzo che governi abbiamo vogliamo esser schiavi di questa gente?? inutile dire grillo ha argine poi sti coglioni livannoa votare, contro senzo, io son anni che mi rifiuto di votare, il mio voto nn se lo meritano perche' non midanno nulla di buono sono io che li devo mantenere questi senatori e deputati de sta minchia,.
Comunque signor grillo, ho appurato una cosa:
I RADICCHI TREVISANI MADE IN BENETTON NON LI DIGERISCE E NON LE VANNO A GENIO.
be dopo tutto ha ragione sul caso Gentilini Gobbo,il primo sindaco vero ma velato il secondo chi l' ha mai visto tra la gente, ghe interesa far schei e tenerse a carega par se,.
Ora la saluto garzie per ieri sera con affetto
Noal giovanni

giovanni noal 13.02.06 07:55| 
 |
Rispondi al commento

quando tra 50 o100 anni o mai si scoprirà che anche dietro la "guerra santa" di mani pulite si celava il braccio del potere, magnificamente interpretato come miglior attore non protagonista dalla giustizia italiana, forse la letterina del tanto onorevole di pietro susciterà tutt altre reazioni negli animi pii e ingenui dei tanti lettori di questo blog.
mani pulite ha infossato chi era scomodo, sicuramente ha aiutato a far fuori qualche mela marcia che mai altrimenti avrebbe desistito, ma ha anche fatto piazza pulita di tutta una serie di capri espiatori che nulla c'entravano se non per coprire magagne altrui o per liberare posti allettanti(in cui si sono insinuati loschi individui). tante persone innocenti (le sentenze in italia non uccidono ma possono farti rimpianere di essere nato). ma di questo non si parla. è più bello pensare che ci sia ancora qualcosa di immacolato in italia. è anche più bello simpatizzare per un poverello di sinistra insultato da uno stronzo di destra, vero? facile..
è invece tremendo pensare che dopo mani pulite abbiamo un italia messa ancora peggio... è da considerarsi allora come un fallimento o come parte di tutto il marciume? cazzi vostri, io ho deciso di emigrare, come facevano i nostri nonni.
ps: bella mossa antò...

gaia bartolucci 13.02.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto adesso sul Televideo che le autorità sanitarie italiane hanno detto di non toccare i volatili morti per pericolo dell'aviaria...
Beh è un consiglio prezioso x tutti noi, esco sempre la mattina speranzoso di toccare qualche uccello morto!! E non sono gay!! :)

Alessandro Merulli 13.02.06 00:53| 
 |
Rispondi al commento

La storia della Lega é ricca di avvenimenti, che testimoniano della scarsa considerazione, in cui è tenuto il cervello: organo, evidentemente, ignorato o inesistente.
Anche gli eventuali occasionali contatti sociali, che capita a qualcuno dei sodali di avere, non giovano a far comprendere che l'essere umano si é evoluto sul piano comportamentale proprio grazie all'uso continuo dell'encefalo.
So che ci vuole innanzitutto esercitazione infantile ed adolescenziale, ciò che viene fatto in apposite strutture edìli, di cui tutte le società moderne si sono dotate e che sono definite "scuole", con cui, evidentemente, la stragrande maggioranza degli adepti di questa triste consorteria non ha avuto dimestichezza, presa sin dalla tenera età da incombenze, come la divinazione con le acque del Po o canti montanari o rincorrere quadrupedi silvstri scambiati per divinità di ruscelli e di boschi.
Abbiano, però, l'umiltà di zittire su temi, che caratterizzano le società umane evolute!
Scimmiottano stupidamente i Celti, ma essi erano ad uno stadio evolutivo superiore, infatti elaborarono tratti significativi di un abbozzo di cultura, mentre loro hanno prodotto solo miasmi bestiali, che offendono la comunità nazionale!
Restino rannicchiati in qualche tetra valle, risparmiandoci, così, le loro orrende sembianze umanoidi, come avrebbe detto Lombroso!
Buon viaggio verso la condizione dell'homo sapiens-sapiens!


emilio d'ambrosio 12.02.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto

ernesto scontento 12.02.06 23:08| 
 |
Rispondi al commento

12/02/06! O appena letto questa notizia!FACCIAMO UN REFERENDUM X CHIUDERE I PARTITI CHE SPUTANO SULLA NOSTRA BANDIERA "TRICOLORE


TOPNEWS

Lega: tricolore, contestato giovane
Aveva sventolato la bandiera durante manifestazione
(ANSA) - VARESE, 12 FEB - Un giovane che ha estratto un tricolore e' stato duramente contestato dal pubblico leghista in un teatro di Varese. Il giovane, che e' stato subito allontanato dalle forze dell'ordine, era penetrato nella struttura dove si svolge la manifestazione elettorale leghista e appena ha estratto il tricolore e' stato circondato da alcuni leghisti coi quali sono volati alcuni spintoni.
© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati 2006-02-12 19:37

roberto basil 12.02.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento

L'on. Di Pietro è una persona che stimo perchè dice le cose come stanno senza tergiversare. Casini l'ho stimato come carica dello stato, super partes a volte, altre volte meno... ma globalmente leale. Ma non mi si dica per piacere che Cuffaro è stato eletto dal Popolo Siciliano (di cui faccio parte...e di questo ne sono orgoglioso) ...propriamente detto. Cuffaro è stato eletto dal popolo (con la p minuscola) che ha paura della MAFIA, il popolo omertoso, il popolo che crede che senza mafia si starebbe peggio, il popolo che non ha capito che siamo alla frutta, il popolo che non ha capito che "non si accettano le caramelle dagli sconosciuti". E volgiamo parlare dello spot dello "Zù vasa vasa": LA mAFIA FA SCHIFO"...la stessa tattica di berlusconi...il MARKETING!! vendita di fumo, finzione, negare l'evidenza, e far sembrare innocenti persone che hanno così tanto marcio addosso da sentirne l'acre odore.
Casini presidente del consiglio? no,grazie!
DI PIETRO NON TI FERMARE...MOSTRA AGLI ITALIANI IL MARCIO CHE C'E' SOTTO!!! IO CONFIDO IN TE!!!

Simone Zizzo 12.02.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Veramente un intervento ad effetto di uno che non ha niente di concreto da dire.... in casi come il tuo trivialità ed arroganza compensano la mancanza di idee. Anche questa è una tattica... saresti perfetto come politico. Hai pensato a candidarti, magari con la Lega? Magari potresti riuscirci, i presupposti ci sono: arroganza, niente idee, facilità ad offendere. Prova, hai visto mai.

Dimenticavo, fanno bene a bannarti, almeno si lascia spazio ad altri interventi più utili.

Morena Cioc 12.02.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ero a Treviso e vedere per le prima volta il GRANDE Beppe Grillo.

Ho scoperto finalmente una persona che si batte e combatte al nostro fianco contro un mondo orribile che ci sfrutta fino all'osso....

Ti ringrazio Beppe, con te ho potuto sentire davvero in che mondo sono e siamo costretti a vivere...

GRAZIE PER ESSERE CON NOI!!!!!!!!!!

Annalisa

Annalisa Costantino 12.02.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

certo che è sconcertante constatare che in italia c'è ancora gente che crede a persone come casini anche al di là dei commenti a di pietro che io personalmente anche se non l'ho mai votato ritengo sia stato un martire per tutte le persone oneste italiane.
è inutile indignarsi, chi non lo ha capito fono ad ora, non lo capirà mai più infatti, se non sono bastati tutti questi anni a dimostrarlo, vuol dire, che alcuni hanno veramente i paraocchi!
proprio ieri, un EX amico, mi dichiarava innocentemente che LUI AVREBBE VOTATO casini IN QUANTO M O D E R A T O!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ALLA FACCIA DEL MODERATO.
è fin troppo evidente, che alcuni si rifiutano di usare il cervello sia per ragionare che per informarsi quindi, meglio prendere personalmente le distanze da chi considera candidabile chiunque compresi i delinquenti
ATTENZIONE PERò ANCHE I COMPAGNI DEBBONO STARE ATTENTI IN QUANTO, SONO SOTTO OSSERVAZIONE DA PARTE DI TUTTE LE PERSONE CHE HANNO UNA COSCIENZA POLITICA ED IN QUESTO MOMENTO, STANNO AUMENTANDO.

sergio monelli 12.02.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

italiani! sveglia! quando usciremo da questo pantano? ridicolizzati dal mondo intero. ma non vi e' venuto il mal di schiena a furia di stare sempre a 90 gradi? arranchiamo su tutti i fronti. noi meritiamo molta piu' fiducia e considerazione nei confronti del mondo, ma grazie ai nostri "uomini" politici tutto cio' non avviene. perchè tanta sottomissione?
come cambiare il paese? come mandare in galera chi merita? come rendere la giustizia tale come dovrebbe essere?
Beppe! per favore..CANDIDATI

domenico perrone 12.02.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

In questo spazio che mi è concesso voglio manifestare tutta la mia solidarietà nei confronti dell'On. Antonio Di Pietro. Mi stupiscono le recenti affermazioni del leader dell' UDC, ma a lasciarmi ancora più allibito è il sostegno dato a Casini e al suo partito da un'istituzione come la Chiesa, il cui compito principale dovrebbe essere quello di trasmettere i valori fondamentali sui quali si basa la nostra società, quei valori che l'UDC ha dimostrato di non rispettare. La presenza dell'UDC al governo (così come quella della Lega) rappresenta uno dei motivi per cui noi italiani dovremmo vergognarci di fronte all'Europa. E' molto importante in questo paese sostenere le idee di uomini come Di Pietro, uno dei pochi che a livello nazionale si batte sul serio per denunciare ladri e corrotti. Non ha senso parlare di riduzione delle tasse se prima non si combatte l'evasione fiscale, fenomeno che l'attuale presidente del Consiglio ha favorito attraverso la promulgazione di leggi-vergogna, come quella sul condono.
Caro Di Pietro, sappia che avrà tutto il mio appoggio alle prossime elezioni.

Valerio Cretaro 12.02.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi fanno sorridere i commenti che leggo su questi blog. Mi fa sorridere chi dice: "Sono indignato! Sono schifato! Sono nauseato! e quant'altro". Ora spiegherò il perchè. L'Italia non è un paese diverso da tante altre colonie degli Stati Uniti D'America. Il nostro paese è governato da uomini che come tutti gli altri di tante altre nazioni hanno due gambe, due braccia, sangue, cuore cervello, STOMACO e cazzo chi di più, chi di meno. L'uomo per sua natura è corrotto è corruttibile ad ogni latitudine, sfido chi dice che se si trovasse al loro posto non farebbe le stesse cose, tutti noi cerchiamo nella vita di vincere, circondandoci di cose che ci rendono felici. A chi di noi non piacerebbe avere delle belle case, magari una al mare, una in montagna e perchè no magari un bel attico al centro di Roma, oppure passare le vacanze ai tropici come il nostro amico Beppe Grillo, cenare al ristorante in compagnia di una splendida donna che dopo aver pasteggiato e bevuto magari la bottiglia di vino più costosa del locale ci concederà le sue grazie per ringraziarci della bella serata. Vedete cari amici addormentanti, i politici (non solo italiani) non sono diversi da noi, erano persone che magari prima di essere eletti pensavano di voler cambiare le cose, poi si sà il dolce non lo rifiuta nessuno. Un'ultima cosa, credo forse la più importante, non sono i politici a dettare le regole (ma come no direte voi povere giovani mentine) loro rappresentano non gli elettori come pensate voi eneanche se stessi, ma IL CAPITALISTA di turno che gli ha finanziato la campagna elettorale, i politici sono solo un BRACCIO ARMATO. (Ma come? cazzo! io ti ho fatto eleggere e tu non fai questa leggina per me? Il politico risponde: ma scusa e gli elettori che diranno? Il capitalista risponde: Se non fai questo non avrai nemmeno i soldi per pagare un caffè ad un iscritto al tuo partito) Morale che vale sia per rossi che neri, ci metto anche i gialli, i blu, gli arancioni.

Onofrio Calabrese 12.02.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casini?
Nome omen come dicevano i latini, ovvero: il nome è un destino. Non credo che tale signore abbia, negli effetti, afferrato cosa vuol dire onesto e disonesto. Come fanno purtroppo la STRAGRANDE maggioranza dei nostri politici che siano di sinistra, di destra, di centro, di sopra o di sotto. Lo testimonia e ne porta la bandiera il nostro (?) primo ministro salito sul trono per potere far legiferare a favore suo, dei suoi parenti stretti e non. E sfido chiunque a dimostrare i contrario (come suole dire il nostro). Purtroppo la via dell'onestà e della correttezza risulta sempre in salita, ma col supporto della TENACIA e del TEMPO dà SEMPRE le soddisfazioni più dolci. Occhio ai tranelli politici(!!!). Non mi deludere (scusami il TU)per queste votazioni il mio voto sarà in tuo favore. Marcello

marcello masotto 12.02.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 12.02.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

UN MAGISTRATO E' PIU' CORAGGIOSO SE ENTRA IN POLITICA PER FARE LEGGI GIUSTE PIUTTOSTO CHE FARE IL MAGISTRATO APPLICANDO LE LEGGI FATTE DAI LADRI!!!!!!!!!

Secondo i ladri i magistrati dovrebbero fare o magistrati per tuta la vita applicando le leggi fatte dagli stessi ladri. Troppo comodo vero?
Mettiamo alla prova qualche ex magistrato; magari è più onesto dei ladri e riesce a far approvare qualche legge più giusta!!!

In un Paese che ha mandato in Parlamento di tutto e di più dov'è lo scandalo???

Ma i ladri quando vedono all'orizzonte una persona seria ed onesta iniziano a fare discorsi di "alto spessore morale" per plasmare il cervello dei cittadini. Risultato? Pare che si debbano vergognare DI PIETRO e D'AMBROSIO e non i ladri che sono nelle Istituzioni.

Ma possibile che i cittadini onesti siano la minoranza in questo Paese????

Bisogna anche dire che candidando alcuni personaggi stravaganti non è che ci si faccia del bene. Ma Rifondazione da che parte sta???

francesco desantis 12.02.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Lorenzo Friso

Ti rispondo io che sono avvocato e neutrale!
Il PM deve essere come tu dici durante la sua attività in magistratura. Ma i PM non sono delle teste di legno. Hanno un cervello, una morale, un'idea anche della politica ed essendo uomini perché mai, una volta che non sono più in servizio,dovrebbero tacere la loro idea politica?
Il PM non é un uomo a metà. Questo e quello che vorebbe far credere Berluskoni e Co.!
I cristiani hanno i comandamenti e la bibbia da praticare, i PM hanno i codici e le procedure da applicare,i fisici devono seguire le leggi fisiche, eccc..e tutto ciò indipendentemente dal partito a cui appartengono.Non per questo devono essere castrati politicamente.

Giuseppe Mazzei Avvocato 12.02.06 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile....dove andremo a finire, oramai censurano pure i politici ex magistrati...comunque con questo intervento l'On. Di Pietro mi è salito di 10 punti :)

Fabio Tabanelli 12.02.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Il bue dice all'asino... cornuto;
Se c'è una cosa che mi fa più schifo di Berlusconi, di Bondi, di Schifani e di Calderoli messi insieme è il bellone Casini, assunto da Ruini ad esempio di cattolico... Lui che difende i mafiosi candidati nella sua lista (la mafia che uccide e che scioglie i bambini nell'acido), che ha come amico di pagnotta Calderoli che vuole riportare il mito della razza.... (MA L'AVETE VISTO vicino a quella splendida giornalista.... chi dei due è l'evoluzione della razza umana??) Casini che difende i valori cattolici della vita.... i valori cattolici?? ma non è Casini che ha divorziato dalla prima moglie ed ha sposato una donna che potrebbe essere sua figlia... esempio cattolico??? difende i valori della vita???... e la guerra in Iraq??
caro Dr. Di Pietro sei l'unica voce onesta rimasta, l'esempio che un magistrato è un uomo come tutti gli altri, e che come tale può candidarsi liberamente al governo del Paese. Tieni duro, siamo con te.
Perchè l'Italia si possa vantare di essere rappresentato da uomini integerrimi come Di Pietro e D'ambrosio e non si debba vergognare di essere rappresentata da mafiosi come Cuffaro & c.

Lara Greco 12.02.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, chiedo scusa se quello che ho scritto,rispetto agli importantissimi argomenti da te aperti nel Blog, sembrava fuori tema. Oggi sono un pensionato ma quando ero dirigente sindacale, si pretendeva da me che io tradissi i lavoratori facendo solo finta di difenderli. Questa richiesta mi ha “letteralmente fatto schifo” e dopo che rifiutai da quel sindacato volli andarmene. Da quella sporca palude fatta di sole parole,ne uscii informando di ciò tutti i miei iscritti e denunziando alla Magistratura i fatti illeciti. Ci fu una condanna, ma i burattinai che tiravano le fila non furono toccati. Da allora ho capito che nella società tutto viene inquadrato solo “in un fatto” ma vengono insabbiate tutte le circostanze che lo hanno determinato, anche se sono infinitamente più gravi del “fatto” stesso. Ogni argomento trattato in qualsiasi giornale in ogni momento e luogo emerge che la “musica illusoria è sempre la stessa”, si guarda ad un fatto ma non abbastanza a chi ha reso possibili quelle determinate “SPORCHE” condizioni. Facendo un parallelo, è come se si parlasse della punta di un ramo di un albero e tutti guardano lì senza vedere tutto il ramo, lo stesso tronco e soprattutto le radici di quel male che si vede nel terminale del ramo! Le radici del male o del marcio,se si preferisce quest’altra definizione, che tutti noi vediamo nei vari argomenti trattati come danno alla società sino all’ultimo cittadino-vittima, sono la pessima gestione del potere a partire da chi viene eletto a governare il proprio paese e poi pensa solo ad arricchirsi sempre più unitamente a parecchi malviventi loro pari. Da qui per solidarietà, nascono un’infinità di protezioni del crimine e vengono mandati a scontare pene in carceri sovraffollati persone prive di protezioni politiche perché serve sacrificare qualcuno per illudere che la giustizia funziona. Mi dispiace per questi signori ma io non posso fare altro che richiamare l’attenzione sulle “radici dell’albero”. Giacomo Montana

Giacomo Montana 12.02.06 08:42| 
 |
Rispondi al commento

FRATELLI D’EUROPA
(inno per la COMUNITA’ EUROPEA
di Giuseppe de Sax

(può cantarsi anche sulla musica dell’Inno di Mameli)

Fratelli d’Europa,
Europa s’unisce;
in pace e lavoro
temprata risorge!
Risplenda la gloria
Invitta, divina,
è cinta di alloro,
ci chiama il dover.

Uniamoci tutti,
fratelli noi siamo!
Nel sangue d’Europa
Iddio ci creò!

Evviva Europa!
Europa evviva!
O dolce paese
Ripieno d’incanti!
O terra gentile,
le bella contrade,
il cielo, il tuo mare
abbiamo nel cuor!

Uniamoci tutti,
fratelli noi siamo!
Nel sangue d’Europa
Iddio ci creò!

IPNOTISMO DI MASSA
di Giacomo Jim Montana


Sono nato in nel bel Paese
dove il vento soffiava libero
quel vento che prima
non si conosceva.

Potevi guardare la luce del sole
e respirare serenità e libertà.
La tecnica del potere
sull’ipnotismo di massa
un tempo era finito.

Oggi si torna indietro
con una politica di sole parole
che si snoda attorno a pochi fulcri.

Ci sono tra questi
cartelloni pubblicitari pre-elettorali.
Agghiacciante tecnica
applicata all’individuo
denominata >.

Questo distoglie la mente
da fatti reali della gente.
Oggi contano le impressioni,
fatti di forti ambiguità
e GROSSI VOLTI dei PARLAMENTARI
IN PRIMO PIANO.

Giacomo Montana 12.02.06 02:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordo, come fosse oggi, la vigiglia di un Natale di tanti anni fa quando, a domanda di un giornalista televisivo, rispondevo: "per Natale e l'anno nuovo vorrei ... tanti Di Pietro per cancellare certe vergogne italiane."
Oggi, a distanza di tanti anni, non faccio altro che unirmi a Beppe Grillo: "MA PERCHE' SEI SCAPPATO DALLA MAGISTRATURA? SE AVEVI RAGIONE DELLE TUE IDEE, PERCHE' NON SEI RIMASTO A COMBATTERE IN PRIMA LINEA? ... invece sei fuggito e, anche tu, ti sei messo a fare il politico. Comodo, no? non è vero?

luciano furlani 11.02.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO ANTONIO VORREI FARE UNA PICCOLISSIMA CONSIDERAZIONE SULLA TUA RISPOSTA (SPERO ORIGINALE E SCRITTA CON LE TUE MANI).
L'ONOREVOLE CASINI HA FATTO E FA PARTE DI UN SISTEMA POLITICO , CIOE' QUELLO ITALIANO, DOVE NON PENSO CI SIA MOLTO DA SALVARE ....E QUI SE NE POTREBBE PARLARE PER ANNI ...MA NON E' IL CASO!!!
VORREI PERLARE DI UN'ATRA COSA CIOE' DEL MESTIERE CHE UN TEMPO TU SVOLGEVI.
SCUSA LA MIA IGNORANZA MA IL PUBBLICO MINISTERO NON DOVREBBE ESSERE UNA PERSONA INDIPENDENTE DALL'IDEOLOGIA POLITICA?????
NON DOVREBBE AVERE UN PESO E UNA MISURA????
NON DOVREBBE AVERE LO STESSO IMPEGNO E LA STESSA PASSIONE NELLA RICERCA DI PROVE VERSO QUALUNQUE INDIZIATO??????

......ALLORA??? PERCHE' UNA VOLTA DIVENTATO FAMOSO DOVREBBE ENTRARE IN POLITICA RIVELANDO LA SUA PREFERENZA CHE CASO STRANO è OPPOSTA A QUELLA DELLE PERSONE DA SEMPRE INDAGATE?????


CIAO GRAZIE E VIVA I BLOG!!!
GRILLO PRESIDENTE!
....

Lorenzo Friso 11.02.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
vi ricordate quando il dipendente Casini era il presidente del CCD (centro cristiano democratico)? Nel 2001 il suo partito non superò la soglia di sbarramento prevista dalla legge elettorale e fu cancellato dalla scena politica italiana. Mi ricordo che la sera delle elezioni fu l'unico membro del suo partito ad essere contento per la vittoria del centro destra. Probabilmente sapeva che Berlusconi non sarebbe rimasto indifferente di fronte a un simile fallimento elettorale. Infatti gli regalò come premio di consolazione la presidenza della camera dei deputati. Fu il primo ad essere premiato dalla politica meritocratica al contrario di questo governo. Non bisogna quindi stupirsi se l'eterno Boy scout se ne esce con simili affermazioni. D'altra parte è da quell'ormai lontano 2001 che da buon democristiano esercita l'arte che meglio gli riesce ossia: quella del bacia pile del potente di turno. Che si tratti di difendere Berlusconi, Andreotti, o le istantze più reazionarie e retrive di questa chiesa cattolica il brizzolato è sempre in prima linea. Non c'è quindi da stupirsi più di tanto delle sue dichiarazioni. Quello che secondo me è veramente disgustoso è che non ci sia neanche un candidato del centro sinistra che, di fronte alle accuse infamanti dei politici di destra, difenda l'operato del pool di mani pulite e della magistratura in generale. Forse Di Pietro non suscita una grande fiduca come rappresentante politico ma il suo operato di magistrato non si discute. L'unico rammarico è che non sia riuscito ad andare fino in fondo nel suo lavoro di pulizia e sia stato fermato prima.
grazie ciao.

davide baudone 11.02.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro On. Casini ma lei lo sa che è dell'U(DC); quindi avendo un pò di dignità dovrebbe tenere la bocca chiusa su temi di giustizia; mi scusi

CAPITO!!!

Mario Riccio 11.02.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casini, On. Casini il tuo problema è che sei della DC; quindi mi sa che devi proprio tenere la bocca chiusa su questioni di giustizia.

CAPITO

Mario Riccio 11.02.06 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’OMBRA E IL SILENZIO
(Nella casa delle libertà)


Dopo le torture subite da donna,
sembra che io non abbia nazione.
Il mondo è la mia casa.
Ovunque io mi trovi,
a guardare l’orizzonte,
sono a casa.

L’individualismo di troppi italiani,
l’egoismo, il crimine, il cinismo,
con le estreme considerazioni di sé,
mi distruggono da tanti, troppi anni.
Io appartengo alla Razza Umana,
in mezzo ad interminabili ipocrisie,
falsità mantenute bene nascoste,
senza limiti o confini,

Io sono di tre colori, Rosso,
perché questo è il colore del sangue
della salute che mi è stata succhiata,
verde perché sono stata ridotta al verde,
non abbiente neppure per curarmi bene,
bianco perché bianche sono le pagine,
del diario che mi restano da vivere.

I criminali che mi hanno distrutta,
senza scrupoli,
sul posto di lavoro,
forti per i loro amici AL GOVERNO,
fanno vedere che civiltà e democrazia,
qui da noi sono sempre di casa,
paradossalmente, dicono chiamarsi,
anche casa delle libertà.

Ci si ferma lì,
non si dice libertà di che cosa,
né quante sono e sin dove sconfina la libertà,
Oggi ho pagato un prezzo altissimo,
per sapere che in Italia,
c’è anche la libertà, di uccidere lentamente,
senza mai una sosta,
“di nascosto, nell’ombra, nel silenzio”.

Giacomo Jim Montana

dedicata a Giovanna Nigris
(www.mobbing-sisu.com)

Giacomo Montana 11.02.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio
lascia a gli altri la possibilità di espatriare finchè sono in tempo......
continua a lottare a sottolineare i nominativi di coloro seppur condannati e/o collusi addirittura con organizzazioni di stampo mafioso vogliono (e ci....) rappresentano in parlamento.
Il parlamento dove tutto e tutti dovrebbero esser immacolati..
Crea cartelloni pubblicitari per la tua campagna e ripeto sottolinea i nomi di costoro (corrotti - evasori - collusi con la mafia) anche in quest'occasione. E poi lascia perdere il brizzolato credo che sia l'unico che deve vergognarsi viste le affermazioni.

giuseppe ciuffreda 11.02.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi Casini ( non uso nè l'appellativo di Sig. e tanto meno di On) durante il suo discorso al congresso di UDC ha avuto l'arroganza di pronunciare il nome di Giovanni Falcone. UN'ABERRAZIONE!!!!!!!!
Strumentalizzare una vita sacrificata per fini politici connota solo la disumanità e la corruzione di quest'animale politico!!!
Si pretende il RISPETTO PER TUTTE LE VITTIME DELLA MAFIA.
Invece Casini usa proprio una vittima per esaltare i suoi "uomini d'onore!
Ma dove viviamo? in un incubo assurdo!
SOS!!!!!

Savina Brenvaldi 11.02.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che cazzo c'entra con di pietro?

Luca Sciutto 11.02.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

boooh? inizio spesso con un punto interrogativo!ho 29 anni ed ho una pizzeria da ormai 4. sapendo i sacrifici che i miei hanno fatto per 32 anni in svizzera forse per dare una mano ai propri figli, forse come speranza di vita,di futuro;ora mi trovo qui con un gran senso di responsabilità nei loro confronti!!!! persone sagge,uniche,fiduciose nei miei confronti!!!! ora mi domando se IL SISTEMA ITALIA può darci una mano? Si parla di futuro,di givani,di forza!!!! ma io tutto questo non lo respiro!! vivo spesso col terrore che domani possa succedere qual'cosa che mette a repentaglio 32 anni di sofferenze di Giovanni e Maria!!!! che futuro ci sarà se il SISTEMA non da fiducia ai giovani??? noi siamo il futuro!!! noi siamo le gambe del futuro!!!! IO RISP.BOOOH? ----------------- ieri ho gurdato il tuo spettacolo del 28 aprile.....nel tuo analizzare il TUTTO, mi sono spaventato, e mi sono chiesto il perchè tu non usi un veicolo più diretto per arrivare a noi???si c'è il pc, ma quanti sanno usarlo?? QUANTI??? per persone di 71 anni ( mio padre) è difficile usare anche il DVD!!!! cosa conosceranno del caotico Grillo???? Booh??? Sicuramente credodono di saperne di più su Prodi,sul nanetto,ecc,ecc. CAZZO!!! IO CMQ SONO POSITIVO! SPERANZOSO!!!!Mi voglio bene!!!HO passione per tutto ciò che mi circonda!!!! sono fortunato!!! IO!!!!! e chi non ha le nie possibilità????? o chi non ha le tue???? sei grande!!! Beppino!!! e che dio sia con noi!!! in tutte le lingue, in tutti i popoli, in tutti i cuori!!! in tutte le dignità!!!! se c'è ne ancora !!!! un abbraccio::: patrick

facchin patrick 11.02.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono stato contatato da tiscali per disdire la connesione ad Alice Flat e anche di fare la dichiarazione di recesso all'abbonamento di fonia sempre alla telecom e passare tutto a tiscali in quanto non avri più pagato il canone di abbonamento.
Ora mi domando (tutto bene perchè non pago più il canone, quello che non tollero come la Rai)ma queste offerte sono vantaggiose? cosa c'è dietro l'angolo? si nascondono fregature? Voi che ne dite? possiamo provare? chi mi può dare un consiglio da persona esperta?
Grazie e Ciao a tutti. giovanninocabula olbia


Sono stato contatato da tiscali per disdire la connesione ad Alice Flat e anche di fare la dichiarazione di recesso all'abbonamento di fonia sempre alla telecom e passare tutto a tiscali in quanto non avri più pagato il canone di abbonamento.
Ora mi domando (tutto bene perchè non pago più il canone, quello che non tollero come la Rai)ma queste offerte sono vantaggiose? cosa c'è dietro l'angolo? si nascondono fregature? Voi che ne dite? possiamo provare? chi mi può dare un consiglio da persona esperta?
Grazie e Ciao a tutti. giovanninocabula olbia


Il governo di uno stato dovrebbe essere a mio avviso destinato ad entità moralmente immaccolate, il problema è che la politica, strumento attraverso il quale si arriva alla definizione di un governo, si macchia di troppi peccati ed è assogettata a troppi poteri, quindi trovo che anche il concetto di meno peggio lasci un pò il tempo che trova, perchè a livello di morale non esiste entità ineccepibile.
Per rendere un pò di credibilità alla classe politica ci vorrebbero regole che portino al rinnovamento continuo della classe dirigente, ineleggibilità dopo due mandati ecc..., però ciò che è immutabile sonoi poteri forti e non visibili che negli anni preservano la loro funzione...

andrea messelod 11.02.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continua...
Oppure se a livello locale, diventa sindaco un professionista o qualcuno che a suo modo può trarre beneficio dal potere datogli, per se o per amici e parenti, è potenzialmente in conflitto di interesse,
Se il concetto fila, praticamente nessuno dovrebbe essere eleggibile, perchè teoricamente tutti abbiamo degli interessi da difendere, personali e non.
Il concetto stesso di conflitto di interessi non regge, perchè è ovvio che se Bertinotti fosse capo del governo varerebbe leggi a favore della classe operaia, perchè e da quel settore della società che egli trova i voti per governare e che quindi deve essere "tutelata" a discapito di altre classi sociali (scontro di classe).
Ovvio che se al governo c'è un imprenditore, le leggi varate vanno nella direzione di agevolare la propria quota di elettorato.
Ma questa è secondo me la prerogativa della democrazia in cui non c'è un reale sentore comune delle cose ma c'è un' idea che in alcuni frangenti ed in alcuni momenti storici per un dato numerico di maggioranza nel paese ha il soppravvento sulle idee di una minoranza
E' il sistema in se che è portatore di conflitti di interesse, di classe, di lotte per il potere tra contrapposte fazioni che utilizzano il potere che hanno per preservarsi, un pò come è sempre successo nella storia....
E' impensabile dire, per esempio, che i Magistrati siano una corporazione di Sinistrini che colpisce solo a destra, non credo invece che sia sbagliato dire che in certi momenti ed in certi frangenti alcuni magistrati abbiano utilizzato il loro potere per favorire la propria parte politica, a destra come a sinistra) e secondo me anche questo è conflitto di interessi...
Questo concetto è riferibile a tutti i settori della società, dai sindacati alle professioni, alle scalate societarie ecc...
Il sunto del discorso è che è palese che chi governa è assoggettato ad altre forme di potere, a destra come e sinistra e che solo dei robot potrebbero essere imparziali nelle scelte...

andrea messelod 11.02.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Di Pietro,
capisco il suo stato d'animo per un attacco così violento e diretto e vorrei manifestarle la mia solidarietà.
Non penso che lei debba dimettersi o espatriare, anzi la invito a continuare nel suo lavoro e non escludo che alle prossime elezioni....
Vorrei però tralasciare questa querelle e parlare più in generale del sistema politico e della classe politica italiana.
Credo che la politica dovrebbe essere aperta a TUTTI, ex magistrati, massaie, liberi professionisti, imprenditori, operai ec...
Se andiamo a leggere i nomi dei candidati premier per le elezioni di aprile, risulta palese che nulla di nuovo si muove all'orizzonte .
Berlusconi è quello che è, ma Prodi non è di certo una verginella se nel 1978, anno in sono nato e anno del quarto governo Andreotti, era ministro dell'industria, se dal 1982 al 1989 è stato presidente dell'Istituto per la Ricostruzione Industriale (IRI),
se nel 1993, nuovamente a capo dell'IRI,
vengono privatizzate: Enel, Agip, Stet, Credit, Comit, Ina.
Sicuramente il Professore è stato negli anni al centro dei più grandi crocevia politico-economici d'italia, e scusatemi ma siamo nella condizione in cui se non ne ha tratto benefici è un pirla e se lo ha fatto non è meglio del Berlusca.
La vera vergogna d'italia è, secondo me, data dal fatto che, nonostante mani pulite, i veri centri del potere non sono mai stati sfiorati, che in ventanni la classe politica non è cambiata, che i grandi poteri, e questo non solo in italia, procedono a braccetto e non sono per nulla attratti dalla prospettiva di farsi la guerra.
Torniamo poi ad un principio molto semplice, ovvero il conflitto di interessi e portiamo i concetti all'esasperazione.
Concettualmente, per come la penso io, se la politica diventa professione e la carriera politica diventa il fine ultimo da perseguire, siamo in una situazione di conflitto di interessi, ovvero, l'interesse personale va a interferire con quello colletivo.
continua....


andrea messelod 11.02.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PARTE I CRETINI CHE NON RIESCONO A DISTINGUERE O NON VOGLIONO DISTINGUERE, PER MOTIVI DI SCUDERIA, UN'ATTIVTA' DA MAGISTRATO CON UN'ATTIVITA' SOSPETTOSAMENTE MAFIOSA, RITENGO CHE L'ON. DI PIETRO E' STATO UN PRIMO GRANDE MOTIVO PER TITORNARE AD ESSERE ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI.
QUINDI CARO CASINI TACI E NON SPORCARE QUELLO CHE DI PULITO ANCORA CI RESTA!
VOGLIO PERO' AGGIUNGERE UNA DOMANDA: MA QUALE PARTITO HA SGORVERNATO L'ITALIA PER CA.50 ANNI RIDUCENDOLA SUCCUBE DELLA MAFIA, DELL'AMERICA E, NELL'ORDINE MONDIALE, UNO DEI PAESI DOVE LA CORRUZIONE E' ENTRATA AD OGNI LIVELLO( GUARDIAMO IL RISULTATO OGGI). CHI, SE NON IL FAMOSO SCUDO CROCIATO I CUI POLITICI OGGI SI RICICLANO QUA' E LA'.MIO NONNO NON DI CERTO!
CERTO I POLITICI DI SINISTRA NON POSSONO DIRLO A VOCE ALTA PERCHE' ANCHE NEL NOSTRO CENTRO SINISTRA CE N'E' QUALCUNO, MA PER CHI HA VISSUTO DIRETTAMENTE QUEGLI ANNI NON PUO' RESTARE SCONOSCIUTO QUALE GRADO DI VERGOGNA ABBIAMO RAGGIUNTO. ANCHE SE ANDREOTTI E' STATO PARZIALMENTE ASSOLTO DALLA GIUSTIZIA UMANA!!!!SIC.!CHE ESEMPI DI ONESTA' CHE HO TROVATO IN ITALIA LEGGENDO IL LIBRO DI M. TRAVAGLIO"INTOCCABILI".
VAI AVANTI ANTONIO DI PIETRO E PULISCI L'ITALIA

Giuseppe Mazzei Avvocato 11.02.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente il Sig. Casini (non penso che meriti l'appellativo di ONOREVOLE visto che significa ben altro) ha permesso a Di Pietro di avere la possibilità di potere affermare ancora una volta la differenza tra la possibilità di fare politica esponendo le reali intenzioni del partito e la necessità di fare programmi elettorali impegnativi che facciano uscire l'italia da questa RECESSIONE e un'altra maniera di fare politica che urli, insulti e difenda i propri illeciti.
Mi domando dove andremo a finire.....
cettina

cettina melano 11.02.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse se ci fosse qualche Antonio Di Pietro in più il parlamento sarebbe davvero pulito.


Signor Di Pietro
Sarebbe ora di intenderci su quel che successe nel paese durante la stagione di Mani Pulite.
Fu movimento di popolo?
Fu movimento di supplenza al disinteresse della politica innanzi al disfacimento del paese?
Penso che fra le due, e ammetto che ce ne possano essere altre più convincenti, sia da preferirsi la seconda.
Quel che non torna è l’interpretazione di una magistratura che si erge a paladina dei diritti del popolo vessato.
Ricordo le parole lapidarie di F. S. Borrelli: “bisogna spargere il sale”.
Lei sa perfettamente che la corruzione sistemica non fu sconfitta da Mani Pulite per il semplicissimo motivo che non si può sconfiggere l’intero paese.
E’ questo purtroppo il problema insolubile che ci sta dinnanzi. La corruzione sistemica è una costante storica del nostro paese.
Cosa avrebbe, cosa può fare, la magistratura davanti ad un compito così sproporzionato.
Nulla di risolutivo credo. Del resto l’incarico non le compete. E’ pur vero che la politica se ne disinteressa, quando non agisce in maniera diametralmente opposta.
C’è un problema antropologico prima che politico.
Il governo degli onesti non garantisce la competenza. Il governo dei competenti non garantisce che questa competenza sia spesa nell’interesse comune. Temo che il popolo, qualunque cosa significhi il termine, non sia il più solido baluardo di un’etica sulla quale , peraltro, non è mai stato interrogato.Il popolo al massimo esprime un’etica attraverso il comportamento diffuso e questo non coincide che in minima parte con le prescrizioni dell’ordinamento giuridico. Abbiamo leggi pletoriche ed eccedenti, irricevibili, e non osservabili.
Un ordinamento non può cozzare contro le intime convinzioni, anche se inespresse, dei sottoposti all’osservanza del medesimo.
Se si scrivono le norme con lo scopo di assicurare l’impossibilità di rispettarle, si compie già un atto eversivo.

Alberto Sorvillo 11.02.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Il ruolo istituzionale di un governo appena eletto non deve iniziare e finire subito dopo le elezioni, ma deve continuare divulgando cultura, imparzialità, dignità, onestà e pace.
Giacomo Montana


Il Governo Berlusconi come spirito di funzione istituzionale è iniziato e finito subito con l’accettazione o la tolleranza immediata che una donna dopo avere subito lesioni colpose gravissime sul posto di lavoro, abbia dovuto subire per anni sino ad oggi omissioni di atti di ufficio, falso ideologico e violenza privata da mobbing nello stesso posto di lavoro. Questa è la terribile dimostrazione che mi è stata data del Governo Berlusconi. Quando in uno stato si permette che venga esercitata violenza su persona ridotta diversamente abile benché ci sia la legge Quadro n.104/92 che protegge le persone portatrici di handicap, anche la democrazia con tutte le regole e i valori si sino disciolti nel nulla! Giovanna Nigris (Sito Web: www.mobbing-sisu.com)


Invece di parlare a sproposito il signor casini dovrebbe pensare a quale credibilità può avere un uomo politico con un elettorato democristiano......... e divorziato alla sacra rota????????????

Ogni altra considerazione è vana

Emanuele Fabri 11.02.06 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scritto qui, ma forse andava postato altrove. Comunque...
01 - domanda: se Berlusconi è come e meglio di Napoleone, l'Italia sarà la sua e nostra Waterloo?
02 - domanda: ma poi lui finisce a Sant'Elena (sant' Arcore)?
by Monica

Maurizio Bartoli 11.02.06 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai non c'è piu' rispetto di nulla e di nessuno il nostro nanoladro insegna .
Forza Di Pietro.

giuseppe conforti 11.02.06 07:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vergogni il signor casini a difendere i corrotti mafiosi e massoni del suo partito e di tutti i partiti italiani, destra e sinistra. E si vergognino con casini i preti, monsignori, cardinali, vescovi, papi corrotti e massoni suoi amici, spero che un giorno la magistratura raggiunga anche loro. Vergognatevi, siete la nostra rovina.

luca dominici 11.02.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio Di Pietro,
mi riferisco alle affermazioni di casini (non vale la pena scrivere il suo cognome con la lettera maiuscola perchè rende benissimo anche così) quando dice che sei la vergogna dell'Italia.
Non mollare ! Sei l'unica persona che può rappresentare le convinzioni dei cittadini onesti.
Quello che dovremmo fare tutti è dire a questo casini (& C.) che non è grazie a persone come lui che l'Italia è ancora un paese libero e democratico ma è per merito di persone oneste come te, D'Ambrosio, Borrelli. Grazie ancora per quello che avete fatto e che ancora state facendo.

Sergio Costantini 10.02.06 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 10.02.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Principi etici e valori come l'onesta e la coerenza sono spariti dalla politica italiana, a favore di dichiarazioni ad effetto e slogan elementari, qualche volta perfino banali, ma che sembrano fare una certa presa sulle menti minori. Se poi non sono seguiti nelle scelte e nelle azioni di chi li esterna è secondario. L'importante quindi è essere presente nei media di massa e trasmettere la propria ferma e poco saggia convinzione.
Di tutto questo noto almeno una certa disaffezione delle menti pensanti verso questi personaggi vuoti, come il dipendente Casini che con uno status personale da separato (non c’è niente di male), si sente il paladino nella difesa della famiglia e comunque è sempre pronto nel pontificare e proclamare valori etici per gli altri, fino a scandalizzarsi o ridicolizzare una persona se questa ha problemi di identità sessuale.

Diego Nicolini 10.02.06 22:01| 
 |
Rispondi al commento

preferirei che un pubblico ministero - specie famoso come il buon Antonio Di Pietro - nel giorno in cui smette la toga per diventare un leader politico smettesse anche la mentalità da inquisitore; il suo leit motiv (nessun condannato passato in giudicato in parlamento!) è condivisibile; e tuttavia, questo programma politico è troppo minimo; non basta per governare l'Italia, ma non basterebbe nemmeno a San Marino.
io voto Prc dal 91 e non cambio tendenza nemmeno stavolta; comunque, dovendo consigliare un amico più moderato di me, che cioè non se la sente di votare un partito che si chiama orgogliosamente "comunista", pur stimando Di Pietro, gli consiglierei di votare Rosa nel pugno (unione tra socialdemocratici, radicali e liberali), poiché il programma della Rosanelpugno parla una lingua più complessa, adeguata alla complessità di un paese come il nostro: scuola pubblica, ricerca e innovazione, laicità dello stato, Pacs, solidarietà sociale..


...MA LO STIAMO VEDENDO IN QUESTI GIORNI su tutte le emittenti pub e private LA PIU' COMPLETA E VERA SPUDORATEZZA CHE SI CELAVA E SI CELA ANCORA DIETRO al famoso asse di governo "TRIO LESCANO"formato appunto da quei signori che dicono di governare(..x me più che governare,x usare un termine MOLTO GENTILE x noi popolo,cercano di INCANALARCI come pecore,xchè SOLO QUELLE SIAMO,basti pensare che abbiamo permesso loro di fare ciò che stanno facendo contro la nostra costituzione...DICO,...LA COSTITUZIONE ,...NON PINCO PALLINO....)il popolo....Dobbiamo fare in modo di contrastare la più piccola delle infamie che stanno portando avanti in questi giorni:ad esempio se fossi nell'Autority,e qui chiedo aiuto a Di Pietro,multerei non di poco la presidenza del consiglio x la publicità ingannevole dello spot riguardo le Grandi opere fatte da questo governo....Se a voi sembra tutto vero questo....!!!!!!!!!

Paolo Albertini 10.02.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TROPPO TROPPO BUONI

Caro Onorevole Di Pietro purtroppo certe
affermazioni, come quella fatta da Casini nei Suoi confronti sono causate anche dall'atteggiamento "timido" che dimostra Lei e gli altri leader del Centrosinistra.
Davanti ad una serie di "porcherie" commesse dai rappresentanti del Centrodestra, sento affermazioni del tipo "non useremo le sentenze per attaccare la maggioranza", "le sentenze si rispettano e non si commentano" ecc ecc.
Non ho mai sentito ricordare che Berlusconi era iscritto alla P2; non ho mai sentito ricordare come sono finite le indagini sulla provenienza dei capitali con i quali Berlusconi iniziò la sua attività "imprenditoriale"; non ho mai sentito ricordare che la quasi totalità dei parlamentari condannati in via definitiva sono del Centrodestra; non sento criticare con vigore le leggi scellerate fatte in questi anni; non sento difendere adeguatamente l'indagine "manipulite" ed in particolare non si spiegano ai cittadini le ruberie personali che avvenivano con la scusa del finanziamento dei partiti e il taglio dei costi delle opere pubbliche che si ebbero in quel periodo a seguito dell'indagine. Non sento difendere con convinzione la canditatura del Dott.D'AMBROSIO, una persona verso la quale il Paese dovrebbe portare ben altro rispetto. Mi sembra che ci si scandalizzi più della candidatura di D'AMBROSIO piuttosto che dei parlamentari avvocati di Berlusconi che facevano le leggi che poi le utilizzavano per difendere il loro cliente. Volete parlare del vostro programma politico senza far capire ai cittadini chi sono realmente quelli che avete di fronte. E poi, giusto per concludere, "complimenti" per le candidature fatte da Rifondazione Comunista; ma quelli da che parte stanno????

francesco desantis 10.02.06 20:38| 
 |
Rispondi al commento

E' estremamente disgustoso vedere un politico attaccare i giudici per il lavoro che fanno. Ma lo è ancor di più quando un " moderato " come Casini monta sul pulpito e lancia strali di maldicenza contro Di Pietro. Forse ve lo siete già scordati, ma in tutta questa selva di politici attaccati come edere alle loro benedette poltrone, l'unico che raggiunto da avviso di garanzia, mentre svolgeva il suo mandato di ministro, si dimise per poter provare in tribunale la sua innocenza, fù propio lui. Antonio Di Pietro. E solo per questo merita un grande rispetto.

Franco Vignuzzi 10.02.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Dott. Di Pietro,
leggo sul blog alcuni messaggi che consigliano di avere programmi "seri" piuttosto che impiegare il tempo a "perseguitare gli altri".
Le posso assicurare che riuscire a fare piazza pulita, liberandosi di queste figure, è la cosa che gioverebbe di più al nostro paese, restituendo agli italiani un pò di dignità e soprattutto di giustizia. Sono sicuro che non è così, ma se anche questo fosse l'unico scopo della sua vita, anche politica, è il miglior programma che abbia mai sentito! Un grosso in bocca al lupo con stima e affetto. Gianni da Roma.

Gianni Pascarella 10.02.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L'ULIVO" fonte di energia alternativa.

Caro Beppe
ti scrivo un pò in....to
Qui nella provincia di Lecce stanno ultimando la metanizzazione, con tanto di cartello pubblicitario (ARRIVA IL METANO) quello che ti da una mano e ti toglie dalle tasche il denaro,e tutti come tante pecore,pronti ad allacciarsi alla rete.Le faccio presente che viviamo immersi negli ulivi fonte di maggiore reddito del settore agricolo.
Tu mi dirai che ca..o centra il metano con gli ulivi?
Le faccio presente che dalla spremitura delle olive si ricava la sanza,da cui si estrae il nocciolino,componente biologico fonte di energia pulita,che serve ad alimentare caldaie a costo quasi zero e seza canone,solo pochissime famiglie ne fanno uso,perchè non c'è stata informazione o interesse in merito.
I nostri politici "ULIVISTI"che ci accingiamo a votare solo perchè sono poco poco meno peggio dell'attuale presidente NANO,hanno sponsorizzato il metano,come se il metano fosse "l'innovazione",senza prendere in cosiderazione altre fonti alternative,visto che la Russia piano piano ci chiude i rubinetti.
Vorrei fare un appello ai poltici del centro sinistra.
Farebbero bene a cambiare nome,perchè L'ULIVO con loro non ci azzecca,con tutto il rispetto nei confronti de L'ASINELLO,ma quel nome era proprio azzeccato.
Un saluto dal salento. Viva il "METANO"

Gioffreda Ivano

ivano gioffreda 10.02.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Di Pietro.
Io non so cosa pensano gli Italiani....ma certo sappiamo quello che pensa l'on. Casini. Per me questa storia delle tre punte del polo è l'evidente idra con tre teste ma un solo corpo...un corpo del reato! Questi in coro hanno davvero buttato giù la maschera e si mostrano per quello che sono criminali comuni!! con studi ben organizzati...con mezzi potenti ma....comuni criminali. E non trovo strano che dei delinquenti dicano bene di altri colleghi.

enrico fumanti 10.02.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avendo fatto parte del movimento "mani pulite veneto"ho ancora buon giudizio.Ma l'amarezza che tutto si e' fermato allora, e' grande.ORA SIAMO STATI COLPITI DA PARMALAT e il sottoscritto ne e' affogato .Se le cose proseguivano certe cose venivano a galla prima di diventare enormi.--www.controletruffe.com--

cogo andrea 10.02.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Mirko cosa significa "troppo giustizialista"?che vuole fare giustizia sommaria? NO! Di Pietro parla sempre e solo di responsabilita'accertate da processi gia' avvenuti.Se metti in dubbio questo andiamo bene!!

luca stevanato 10.02.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Antonio, leggerà tuuuuuuuuuuti i commenti? be, spero di si....spero lei nn faccia parte di quelli che fanno finta di interessarsi al pensiero della gente...e poi in realtà se ne strafregano...credo che lei sia...onesto?! fa quasi impressione usare questo aggettivo! credo che noi, che viviamo in questo paese, abbiamo il diritto di essere goverati da persone oneste, non da i collusi con la mafia, con i censuratori di satira...da che possiede 3 tv...insomma,Antonio, mantieni le tue promesse, ripulite il parlamento, legiferate per cose giuste per noi, non per chi i soli non sa dove metterseli...io ho il panico quando apro la bolletta enel, quando pago l'ici, quando lo stipendio non è puntuale...fateci vivere sereni..lottate per cose giuste, altrimenti, nn si prenda quest'impegno, davvero...non ci deluda.
inboccalupo!

manu lai 10.02.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più che un commento vorrei sapere che cosa ne pensate del nuovo decreto azzera debiti dei partiti detto (milleproroghe)?

Massimiliano Redaelli 10.02.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio Di Pietro,
hai tutta la mia solidarietà come quella di tanti amici. Sono un consigliere comunale de La Margherita che sta all'opposizione in un comune in provincia di Pordenone. La giunta che mi governa è di centro-destra con sindaco leghista, quello famoso per la storia del bourqa! Purtroppo caro Tonino non c'è nessuna differenza tra la politica nazionale e quella locale. Questi pseudo-innovatori che dovevano cambiare l'Italia, hanno solo portato a casa fior di quattrini, moltiplicando consigli di amministrazione, enti inutili e posti a sedere...! E' una vergogna che questi vengano a farci la predica moralizzante e che una parte della chiesa corrota li sostenga pure! Noi li chiamavamo falsi democristiani...ora non so nemmmeno se falsi sia sufficiente. Avanti così Tonino, mai avere paura di essere ONESTI e TUTORI DELLA DEMOCRAZIA, io ho 40anni e tanta voglia di cambiare le cose...se si hanno principi e valori semplici e più facile sviluppare il senso delle istituzioni.VALORI E PRINCIPI CHE MAI POTRANNO AVERE UOMINI COME BERLUSCONI.

renato favretto 10.02.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che sia praticamente impossibile con il sistema attuale trovare una persona che non sia scesa a patti con il prossimo per ottenere favori.
l'unici modo per riuscire a vivere meglio è quello di ammettere l'esistenza delle collusioni che esistono fra i vari piani delle relazioni tra gli esseri umani.
Bisognerebbe riscoprire la costituzione italiana, magari modernizzarla, ma di base dobbiamo avere un codice etico che regolamenti la vita di noi cittadini. Se si stabiliscono pochi essenziali paletti, potremmo realmente riuscire a a vivere un minimo in armonia.
Probabilmente l'onorevole Di Pietro è eccessivamente giustizialista, serve la moderazione.

MIRKO ARIU 10.02.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

all'epoca di mani pulite il dr.di pietro ha incarnato la voglia di giustizia che alberga nell'animo di ognuno di noi semplici cittadini,non dimentichero' mai le immagini delle
sue arringhe televisive contro il potere costitutito!!!
quindi a di pietro suggerisco di continuare per la sua strada senza badare ai colpi bassi degli avversari di solito prevedibili in campagna elettorale!!!

gianfranco maggio 10.02.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Dott.Di Pietro da cittadina italiana posso dirle che la vergogna sta da tutt'altra parte e c'e' chi pur sapendo di avere la coscieza sporca continua a puntare il dito contro chi cerca di operare onestamente(come nel suo caso)A mio avviso,lei è uno dei pochi politici che dice cio' che pensa veramente e che trasmette onesta' e trasparenza,questo e' fondamentale per chi copre un ruolo importante come il suo.Sono straconvinta che l'ottanta % degli italiani la pensa come me,lasci pure che si faccia da parte qualcun'altro...i pagliacci non ci servono abbiamo bisogno di persone vere come lei...

loredana capogrosso 10.02.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro è uno dei pochissimi politici che dice quel che pensa. E sono ancora meno quelli che, come lui, affermano cose di semplice "buon senso". Per questo lo stimo e lo apprezzo!
Quello che mi lascia perplesso è questo: non so quanto il dott. Di Pietro sia in grado di controllare coloro che si candidano nelle sue liste. Senza scendere nei dettagli, i candidati dell'IdV nelle amministrative della mia zona, "sbandano da destra a sinistra" in modo alquanto strano.
Dott. Di Pietro, mi resta l'impressione che se Lei avesse continuato a fare il magistrato, avrebbe reso al nostro paese, un servizio più importante, di quanto non riesca a fare in Politica. Le auguro sinceramente di raggiungere l'obiettivo comune: fare dell'Italia un paese migliore.

Enzo Binetti 10.02.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo indignarci noi Siciliani quando ancora oggi vediamo che nelle liste dell'UDC ci sono candidati come l'attuale governatore che sono stati rinviati a giudizio per fatti di mafia. siamo orgogliosi di avere candidata la sig.ra Borsellino. Continua così caro Di Pietro. Alla fine penso che ce la faremo a liberarci dei corruttori e dei corrotti.

antonino augello 10.02.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Di Pietro,
ho sentito più volte screditare il tuo nome in televisione in questi ultimi giorni e la cosa mi ha lasciato molto perplesso.
Ho visto anche dei compari della tua coalizione di sinistra annuire e confermare le offese pubbliche che ti sono state rivolte, e questo mi ha lasciato pietrificato.
Ora le cose sono due:
o sei davvero uno che ha la coscienza sporca ed anche i tuoi alleati lo sanno e tacciono per convenienza, ma alla prima occasione condividono con l'avversario politico, o tu dovresti iniziare a querelare qualcuno perchè il tuo nome rischia davvero grosso.
Ti dico solo che se non avessi letto questo blog per caso anch'io sarei rimasto con l'idea che sei stato un imbroglione truffatore.
Urla, querela, fai qualcosa.
Saluti

joe satriani 10.02.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio Di Pietro
Non è mia abitudine, non ho mai scritto sul blog di Grillo che pur leggo.
Ma sentire che l'Italia si vergogna di te, mi ha riempito di indignazione. Ma come si permettono??
Io, (ma credo anche l'Italia) sono orgoglioso di te.
Vorrei scriverti pagine x la felicità che mi hai dato nel tempo di "mani pulite" liberandoci di una classe politica che toglieva ogni speranza a noi giovani.
A quei tempi, mi sembrava un miracolo, per la prima volta accendevo la Tv con gioia e speranza, illminato dal tuo lavoro contro la corruzione.
Purtroppo è seguito un vuoto, subito riempito dagli arrivisti... e siamo ripiombati in quella stessa situazione, solo con gente politicamente anche meno preparata.
Ora non hai quella forza, di fare luce sulla corruzione, come magistrato.
Ma seguo e sostengo le tue idee, credo nella tua integerrimità che è dono prezioso ed esempio.

Spero che leggerai questa mia lettera..
Grazie del tuo lavoro...
Daniele

Daniele Pierantozzi 10.02.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento

L'importante, on. DI PIETRO, è che, dopo tutto il grande e buon lavoro svolto "all' epoca", proprio Lei non vada ad ingrossare le fila di quei TANTI politici e politicanti che, dopo aver PREDICATO BENE, hanno iniziato a RAZZOLARE MALE.
E TUTT'ORA CI SGUAZZANO!!!
Si sa che l'occasione fà l'uomo ladro e, purtroppo, il politico ne è spesso la prova tangibile! LA MI STIA BENE, GIOVANOTTO. MARCO.

marco pilotto 10.02.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Di Pietro,
Casini dice che “Lei è una vergogna per la magistratura e per la politica”?
E’ chiara l’allusione a ciò che Lei ha fatto da Magistrato e a ciò che Lei vorrebbe fare da politico. E’ naturale che lo dica, anche se non gli fa onore, perché si vede che è stato colto sul nervo scoperto. L’allora portaborse di Forlani e l’odierno difensore di Dell’Utri e Totò “vasa vasa” e compagni, dopo aver dimesso la “toga” della Presidenza della Camera e aver indossato quella del suo partito, non poteva dire altrimenti. Noi gli suggeriremmo di leggere “LA VERA STORIA DI MANI PULITE”, “MEMORIA” e “UN UOMO SCOMODO” così capirebbe chi è stato Antonio Di Pietro e chi è ora, e magari vergognarsi lui.
Non tema, penseranno gli italiani per bene, e ce ne sono, a mandare a casa questa “zavorra”.
Sulle orme del suo capo, anche le esternazioni dell’On. Casini non sono da meno.
Sarà il proporzionale a dar loro alla testa? Chissà! Anche questo passerà e speriamo presto. Quindi resti e tranquillo! E a testa alta e schiena dritta come ha fatto sempre. Cosa che Casini & C. non possono proprio fare.
Con la stima di sempre,

Maura M. e Fernanda F. – Macerata

Marini Maura 10.02.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Dott.Di Pietro, innanzitutto Le dico con sincero rammarico che l'avrei preferita vederla ancora in toga, con quella grinta che traspariva dalle immagini dei tempi di Mani Pulite. Ma il passato è passato...quanto alle dichiarazioni di Casini (non credo si meriti un Sig. o Dott. o addirittura On.) le dico di non dar peso a dichiarazioni fatte da un tale personaggio. A Napoli c'è un detto antico che Le riporto:
"Ha fatto 'o pireto 'o cardillo."
Letteralmente: Il cardellino ha fatto il peto. E' un commento salace ed immediato che il popolo napoletano usa quando vuole sottolineare la risibile performance di un insignificante e maldestro individuo che per sue limitate capacità ed efficienza non può produrre che cose di cui non può restar segno o memoria come accade appunto delle insignificanti flautolenze che può liberare un piccolo cardellino.
E' un'espressione che calzerebbe a pennello anche per quell'altro individuo(il tizio che fa le corna alle riunioni dei ministri europei) che mi ritrovo costantemente in Televisione, Radio..come ha detto la Bonino.."dobbiamo preoccuparci se sentiamo suonare il campanello!!"
Su Casini ha detto bene Beppe Grillo a Napoli, alla facoltà di ingegneria, commentando il manifesto elettorale dI Casini.."Un'idea diversa!"....ma quando mai Casini ha avuto un'idea!!!"
Mi sono dilungato. Il senso del commento è che trovo, da giovane cittadino italiano, davvero deprimente vedere che la maggior parte dei politici italiani, di destra e di sinistra ci tengo a precisarlo, passino il più del loro tempo a denigrare questo o quell'altro avversario del momento (perchè poi quando gli fa comodo l'opinione su quella persona è capovolta)DIMENTICANDOSI che hanno una nazione(disastrata) da governare e soprattutto da rispettare!

Ciao andrea

Andrea De Filippo 10.02.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

On. Di Pietro,

Il Suo è un esempio di coraggio, onestà e tenacia che brilla tristemente solitario (o quasi) nel cupo panorama politico italiano. Tenga sempre a mente che, in particolare in un Paese come il nostro, la presenza di persone come lei in Parlamento costituisce una importante fonte di speranza e la prova che un modo dignitoso di concepire non solo la politica, ma la vita stessa, è possibile. Lei, anni fa,non ha accettato di scambiare i suoi valori per un ministero: solo per questa prova di onestà ha meritato la riconoscenza più sincera di chi, come me, ogni giorno la osserva e la ammira.

Lasci che le parole dell'On. Casini si confondano con gli altri penosi tentativi di salvataggio elettorale di questa maggioranza, e non se ne lasci turbare. I fatti Le danno ragione!

Alvise Maniero

Alvise Maniero 10.02.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che come al solito certi politici cercano voti anche sui blog seri.
Per quanto mi riguarda mi fa schifo che un Pm abbia approfittato di un inchiesta per procurarsi notorità e avere poi voti.
Mi fa schifo che la sua politica sia comandata dal pessimismo e fastidio senza proporre nulla di concreto. E non fraintendete non mi piacciono neppure le bugie che vengono dette dagli altri.
Purtroppo la situazione della corruzione con la sua scoperta è solamente dilagata anche tra le aziende private a livello delle segretarie e la colpa è nostra perchè ce ne freghiamo e vi lasciamo fare.
Quando vi incontriamo per strada al posto di farci notare per avere un vostro sguardo che potrebbe tornare utile in caso di bisogno (" si ricorda quella volta che ero al suo comizio e mi ha guardato?") dovremmo chiedervi le dimmissioni tutte le volte che vi vediamo passare.

Vada vada onorevole e cerchi di promuovere leggi che siano utili aagli Italiani.

Scusate il tono polemico, ma sti politici poi non sono così potenti è che bisogna ricordarglielo ogni tanto.
Se fallisce l'Italia non beccate più lo stipendio...è l'ora che cominciate a lavorare basta cazzate.....

ciao a tutti

lorenzo agostino 10.02.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da un pò di tempo,ma soprattutto ora in campagna elettorale,ho avuto l'impressione , forse errata , che tutti i politici si stiano affannando a convincerci di scegliere i meno farabutti . Soprattutto ho capito che questa è una battaglia all'ultimo sangue per la vittoria di uno dei due schieramenti : ma quando potremo vincere noi cittadini ???
Non è forse il governo un servizio prima di tutto dedicato al buon funzionamento delle cose ? Non è forse arrivato il momento di riappropriarsi della politica come di un reale e costruttivo metodo di confronto delle idee fra persone meritorie e civili che hanno come scopo fondamentale il bene del paese , che è di tutti ?

Sergio Marranzano 10.02.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli uffici pubblici non puoi lavorare se sei pregiudicato quindi i parlamentari che lo sono devono andarsene anche se questa legge non vale in parlamento.
Cmq è anche vero però che per evitare che i pregiudicati eleggano un loro leader non pregiudicato non dovrebbero votare.

nino andreani 10.02.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Dottor Di Pietro,

perché fare un favore a chi, offendendola, vuole che Lei si tiri da parte?
Mi sembra una persona coerente e tenace: non molli solo perché questa campagna elettorale di pulito non ha nulla: né le mani, né tantomeno la coscienza dei più.
Solo un appunto: non si vedono all'orizzonte programmi dell'Ulivo. Se ci sono, dove possiamo prenderne visione? A due mesi dal voto, mi sembra assolutamente necessario che gli italiani possano leggersi con calma il programma.
Perdoni la mia ignoranza, forse il programma esiste, ma io non so dove andarlo a pescare, confido in un aiuto.
Buon lavoro.


Daniela Troncon 10.02.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono più di dieci anni che vivo e lavoro in francia, ho subito la mia ultima condanna nel 90 con esecuzione della pena nel 96 (quattro mesi di affidamento ai servizi sociali). Si tratta esclusivamente di condanne per uso e detenzione di stupefacenti (haschisc). Già nel 96 non mi é stato possibile di eseguire la pena senza rientrare in italia (lavoravo in francia da tre anni), ma quando ho chiesto la riabilitazione nel 2004 mi é stato risposto che non é possibile perché non si sa cosa faccio in francia (malgrado io abbia fornito tutta une serie di certificati e contratti di lavoro, certificato di matrimonio e diploma universitario ottenuto in francia). Quando tornerò per i miei ultimi anni in italia, cercherò di farmi eleggere in qualchecosa, storia di poter fare una leggina tutta per me.... nel frattempo ho domandato la nazionalità francese. C'est desolant come dicono qui, ma bisogna pur continuare a vivere, malgrado berlusca e quelli come lui.

carlo osmetti 10.02.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho fatto un sogno:
Ad elezioni finite e spoglio eseguito, il numero dei voti, tra lo spoglio elettronico e quello manuale non coincide, con un considerevole vantaggio sulo spoglio elettronico su quello manuale (ed unico valido legalmente) per il centrodestra.
immaginate cosa potrà succedere.......

Antonio Palumbo 10.02.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro di pietro,
le ho già inviato un messaggio personale e ora le rispondo sul blog, sono sempre io daniela di milano 24 anni,non molli, non molli, non molliiiii, se no come le ho già predetto l'aspetta solo la cara defilippi, non può pensare che i disonesti abbiano ragione, è vero ormai viviamo in una realtà che neanche matrix!!tutto al contrario, gli onesti spacciano onestà di nascosto, sottobanco, come fosse eroina, al contrario i disonesti sono felici come due pasque, belli come il sole e non si vergognano mica, tanto se qualcuno li attacca o forse,magari,può essere gli fa notare che forse,magari, ma per carità è solo una mia idea...forse c..o sei un ladro di m...a!!!ma forse neh!forse magari, ma lo penso solo io povera quasi onosta(non ho ancora raggiunto la santità)mi avete rotto e strappato tutti i genitali,ecco a quel punto il nuovo uomo di diritto(sempre il disonesto)ti guarda, fa un piccolo sorriso superiore e ti dice"eh no!caro sei un ignorante!ma non lo saai....?oggi si viaggia tranquillo con l'inganno sei tu che sei un pò indietro, accidentolina, ma come ancora con sto concetto vecchio dell'onesta?dai aggiornati !vieni in parlamento anche tu così ti faccio conoscere qualche amico che può insegnarti qualcosa in merito"di pieto NON MOLLARE, e se ti viene il dubbio pensa che poi ti rimane solo la defilippi!!ARRGHHH

daniela signorino gelo 10.02.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

puttanate!caro dipietro.sull'offesa niente da dire libero di sentirti offeso,ma sul fatto che saresti pronto ad espatriare...
tu come tutta la classe politica non sei in grado di prendere una decisione radicale neanche sotto tortura perche' perderesti la poltrona.
persone in grado di lasciare per un ideale o che diano peso alle proprie promesse non ce ne sono piu'(in parlamento per lo meno).
Ti ricordi caro dipietro quando dicesti che non saresti mai entrato in politica per creare un partito che pesasse il 2 %???????
non dire coglionate

alessandro peana 10.02.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dipietro continua sei suoer considerato

robert cante 10.02.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa ti sei fumato?
Sbagliando si impara un accidente!!!
se l'italia è rimasta tanto indietro è perchè è stata, e lo è tutt'ora, governata da persone a cui dell'italia non importava un accidente. senza voler fare discriminazioni di destra o di sinistra, quelli che sono stati al potere fino ad oggi hanno sempre e solo guardato al loro interesse prima di fare qualunque cosa. e non al loro interesse politico, perchè quello sarebbe stato giusto oltre che comprensibile. ma hanno sempre seguito il loro interesse di imprenditori, uomini d'affari e si sono plasmati le leggi a loro piacimento a salvaguardia dei loro interessi.
E stiamo parlando di gente che ha preso dei soldi per fare contenti "gli amici". come si fa a dire che per un errore passato non si può continuare a colpevolizzare le persone? un assassino, anche se passano gli anni, rimane comunque un assassino. e lo teniamo in prigione per evitare che possa ripetere l'insano gesto. un ladro, anche se passano gli anni, rimane comunque un ladro. perchè un politico corrotto deve avere la mia comprensione? per me rimane comunque un politico corrotto. e in quanto tale non merita comprensione. come si fa a non rimanere legati a questo tipo di passato? perchè dovremmo dimenticare tutto quello che è successo? per farci fregare ancora???????

Stella Cordini 10.02.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe veramente un ottima idea Gigi..prendo parte all'iniziativa,divulgo le voci!
se abbiamo tempo sufficiente per convincere le persone a prendere parte questa risposta popolare sarebbe veramente una mazzata,per il nostro cavalier imprenditore!!
faccio iniziare la catena informativa allarghiamoci,respiriamo aria democratica..Previ..

Andrea Previtali 10.02.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

E risaputo che nel passato funzionava la regola della bustarella, e TUTTI ne hanno fatto uso.....
Ma se ora tutto e’ molto piu’ trasparente e professionale, e quindi non vale piu’ quella regola, secondo me non possiamo continuare a vivere del passato ed inseguire i vecchi fantasmi...... c’e’ ivece chi su questo ci marcia ....

Es: Attraversi la strada NON sulle strisce pedonali quando pero’ ce le hai a 100 metri e un polizziotto ti sta guardando da lontano....
E’ sbagliato! Perche’ lo fai? Cosa rischi? Cosa ci guadagni? Arrivi in tempo a lavoro e non perdi lo scatto? Ne vale la pena?
E magari domani avrai il poliziotto al tuo fianco, e quindi non lo rifarai... Potra’ multarti per il fatto del giorno prima? Magari gli servira una tua dichiarazione....E tu sai di aver sbagliato.....ma lo ammetteresti sapendo che sarai multato? Rimarrai per sempre un delinquente per questo?

Le regole cambiano continuamente, e bisogna essere flessibili e pronti a poter cambiare con loro, soprattutto nelle economie di oggi.
Vedo l’italia dall’estero e mi rattrista invece constatare che siamo rimasti indietro..... e secondo me proprio perche’ siamo rimasti troppo legati al passato.

Se qualcuno con le regole di allora e’ riuscito ad avere piu’ successo degli altri, io gli faccio i miei complimenti. Probabilmente ha saputo crearsi piu’ occasioni e ha anche avuto il coraggio di rischiare piu’ di altri....talvolta sbagliando! (sbagliando s’impara)

C’e’ invece chi preferisce invidiarlo e disprezzarlo ( quelli che sono solo capaci di stare a guardare e criticare, che di solito sono quelli che non sono mai pronti ad alzare un dito per gli altri e peggio ancora per se stessi).
Di solito si dice: Mi e’ capitata l’opportunita’ di....
Invece le opportunita’ la maggior parte delle volte ce le creiamo, non avvengono casualmente.. Tutto dipende da quanto le vogliamo e quanto ci sforziamo per fare in modo che ci si presentino...

antonio zin 10.02.06 06:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRIBBIO....... MA COME SI PUO STARE AD ASCOLTARE CERTE COSE. C'è GENTE AL GOVERNO CONDANNATA ALTRA CHE SI FA LE LEGGI SU MISURA PER RUBARCI E PASSARLA LISCIA E ALTRA CHE CI PRENDE IN GIRO SENZA SCRUPOLI VIVENDO SUL NOSTRO LAVORO E SUI NOSTRI SOLDI E L'ONOREVOLE CASINI DICE CHE è VERGOGNOSO UN'UOMO CHE HA COMBATTUTO TUTTO ( PRIMA DA MAGISTRATO)E CHE CONTINUA A FARLO . ONOREVOLE CASINI SPERO CHE IN FUTURO LA BOCCA LA APRA PER DIRE COSE SENSATE E RAGIONEVOLI..........ALLE PERSONE COME DI PIETRO BISOGNEREBBE DIRE GRAZIE,GRAZIE PER AVER CONTRIBUITO A ROMPERE UN PEZZETTO DI QUELLA MURAGLIA FATTA DI ILLEGALITA MAFIA E QUANT'ALTRO CHRISTIAN ESPOSITO

CHRISTIAN ESPOSITO 10.02.06 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Aver tanta sfrontatezza e ingenuità con tale affermazioni!! Da un personaggio così importante e rappresentativo!!A soli due mesi dal voto!!Sarà stata una colossale gaff o..un chiaro messaggio ai loro particolari elettori ????

fabrizio piantanida 10.02.06 00:41| 
 |
Rispondi al commento

esprimo la mia solidarietà all' on. Di Pietro e Lo prego di continuare la sua battaglia in nome dei comuni interessi, quale un 'mondo migliore', come sono convinto che il Suo scopo sia.

Daniele Casagrande 10.02.06 00:23| 
 |
Rispondi al commento

onorevole pres.della camera,ma ci facci il piacere,speriamo che ce lo fara´ dopo l´elezioni lei etutta la cricca dell C.d.l.e noi ricordiamocelo all prossime elezioni.

carmine saginario 09.02.06 23:57| 
 |
Rispondi al commento

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

AUGH A TUTTI ....................................
MI PERMETTO DI RIFORMATTARE IL VECCHIO E SAGGIO PROVERBIO . IL NUOVO Fà : FRA I VARI LITIGANTI ( POLITICI E SPECULATORI , IL TERZO SOFFRE E MUORE (IL POPOLO).
ORMAI , è SOLO ED ESCLUSIVAMENTE UNA QUESTIONE DI SOLDI....VOI, NOI,TU ED IO NON VALIAMO UN CAZZO (AGGETTIVO ).lA NOSTRA VITA è RIDOTTA AD UNA ESISTENZA CON IL SOLO SCOPO DI ALIMENTARE , PER FAR FUNZIONARE IL SISTEMA ; RUBANDOCI TUTTO IL NOSTRO TEMPO, CHE è POCHISSIMO ED è IN PRESTITO . (SSSSVEGLIAAAAA!!!!!)
UNA VOLTA L'ANNO TI CONCEDONO UNA VACANZA ESTIVA (DUE SETTIMANE SE TE LE PUOI PERMETTERE), CHE TE LA VIVI DI CORSA ( perchè non hai tempo ) ; COME LA VITACHE FAI IN CITTà.
QUANDO ARRIVI AI 65 ETC...ANNI E SEI BELLO CHE SPREMUTO, SE TI DANNO LA PENSIONE (SOLDI PERMETTENDO), PUOI ILLUDERTI DI FARE QUELLO CHE VUOI....O PUOI
ADESSO ; MENTRE VOI TUTTI SIETE LI A FARE COMPLIMENTI A DESTRA E SINISTRA ,A BINGO E BONGO , O AD EDPRIMERE IL DISSENSO A SINISTRA E DESTRA ...., IL TEMPO VI SFUGGE E IL SISTEMA VI SI FOTTE LA VITA .....BRAVI ,BRAVI......
LE VOSTRE LAMENTELE A CERVELLO SPENTO , NON CAMBIERANNO UN BEL NIENTE ....CAZZO !!!! (AGGETTIVO)
IL CERVELLO VA SAPUTO USARLO: NON BASTA ACCENDERLO . CONCLUDO
"SE UN PAESE è BEN GOVERNATO, PENSARE ALLO STIPENDIO;
SE UN PAESE è MAL GOVERNATO, PENSARE ALLO STIPENDIO. CIò è VERAMENTE VERGOGNOSO ".
A PROPOSITO : AGIRE O REAGIRE , NON SIGNIFICA SOLTANTO MUOVERSI , O DARSI DA FARE ...........
DISTINTI SALUTI A TUTTI NOI

paolo taccola 09.02.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Senatore,
sono convinto che il revisionismo storico era tra le righe del programma dell'attuale governo.

Le confesso che non ho particolare simpatia per il suo modo di fare politica ma non ho mai messo in dubbio il suo coraggio civile e la sua onesta'.

Non molli !

luigi ridolfi 09.02.06 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Fino a prima di questa uscita se mi avessero chiesto "chi salveresti a destra" il primo nome che avrei detto (il secondo non lo so) era Casini. Ora dopo questa uscita infelicissima manco lui. Nessuno gli ha detto che quando si getta fango un po' ne resta attaccato alla mano di chi lo lancia.
Fango = calunnie ed insulti
diverso da prove, forti indizi e fatti.
Questo è il mio primo commento ... non ne ho potuto fare a meno.
Ricordate "votate sempre il meglio o almeno il men peggio".

Enrico F. Amoroso 09.02.06 23:48| 
 |
Rispondi al commento

E tre! E per chi crede al wodoo ...

Caro Di Pietro,
non sono solito augurare male a nessuno ma per la classe politica che oggi passa per maggioranza, qualcosa di sinistro mi sento di preconizzarlo.
A tutti: a Fini, che si e`venduto per ambizione personale ( e mi fa specie che questo personaggio sia pressoche`universalmente riconosciuto come grande politico, quando non e`altro che un ipocrita e un arrivista della peggior specie: un cinico di livello quasi andreottiano ma senza -ASSOLUTAMENTE SENZA- la cultura di Andreotti), a Casini, che ha utilizzato la posizione per elevare se stesso di livello (chi mai era costui prima che Berlusconi se ne servisse?) e per risdoganare decine di suoi accoliti pregiudicati, condannati, inquisiti e chi piu`ne ha piu`ne metta), a Bossi, che s'e`servito di tutti per imporre uno strappo costituzionale che altrimenti si sarebbe sognato d'ottenere, con la consistenza numericamente sifilitica di cui dispone.
A tutti costoro, anche per la piaggeria, la noncuranza con cui hanno accolto le reiterate ingiurie che il loro Padrone ha loro rivolto a gran voce e da tutti i media (politici = fannulloni: l'hanno sempre ingoiata senza battere ciglio).
E naturalmente a lui, al crostoso salumiere Brianzolo, che ha fatto carta igienica delle istituzioni italiane, utilizzando la nostra Nazione per scopi personali ben piu`che biechi.
A tutti costoro auguro che, prima o poi, si trovino dalla parte sbagliata del coltello: che, ridotti a minoranza, scoprano nell'allora maggiornaza qualcuno che li persegua (e persegua soprattutto lui, il crostoso Brianzolo) con la stessa protervia con cui il loro Padrone ha perseguito i suoi scopi vomitevoli.
Se cio`accadra`, e soprattutto se il Crostoso sara`ridotto sul lastrico, oltre che costretto a riparare ben oltre Hammamet, allora credo che quello sara`il piu`bel giorno della mia vita.
E spero sinceramehnte che sia tu, Antonio Di Pietro, a realizzare questo sogno.
Ti sosterro`con tutto il mio essere.

baron samedi 09.02.06 23:39| 
 |
Rispondi al commento

E' vero quanto scritto nel sito di FINI? E cioè che nel partito di Di Pietro milita Misiti, definito ex Forza Italia, mafioso, propositore del ponte sullo stretto (contrariamente a ciò che sbandiera Di Pietro)?

Alfio Botta 09.02.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe
vorrei proporre un iniziativa in vista della campagna elettorale:
il giorno del monologo del Premier, spengiamo la TV e tutte le luci non indispensabili.
Avremmo almeno due effetti:
riduzione consumi e un valido sondaggio.

Ciao
gigi

luigi ridolfi 09.02.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA per il Sig. FRANCO LIUZZI che mi ha scritto "pensavo che non esistesse più gnte così".

La ringrazio tantissimo e la incito a dare questo senso alla sua esistenza : l'Amore!!! affinche diventi Vita.

Non siamo pochi, siamo un intero Popolo...veramente...ed è questa consapevolezza che ci fa superare i momenti di scoraggiamento.
Ciao

Michele Peragine 09.02.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

(continua e-mail Caro senatore..)
In provincia è il caso di dirlo, la società del Presidente fa acqua da tutte le parti! Sul modo di operare dell società Acqualatina ci sono 2 interrogazioni in parlamento, una del 7 Nov 2005 del senatore Eufemi (UDC) e l'altra fresca di ieri della senatrice Deiana (Rif. Com). Puoi trovare giudizi trasversali ed unanimi sull'operato della società. Forse Casini si incazza con te perchè gli stai soffiando qualche uomo di troppo e dal centro-destra lo porti nel centri-sinistra. A proposito un consiglio: non chiedere chi ti vuole fuori dall'Italia, perchè gli onesti diranno NO, rimani qui e continua ad essere vero cittadino Italiano. Piuttosto prima di candidare il Presidente di Acqualatina, prova a chiedre quanti utenti del servizio idrico della provincia di Latina lo voteranno?
Ti prego non me ne volere, ma se io apprezzo la tua trasparenza e la tua schiettezza, tu apprezza la mia! Con simpatia Alberto De Monaco

alberto de monaco 09.02.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Antonio Di Pietro,
tutti questi commenti positivi e di solidarietà nei suoi confronti, in pochissimi giorni, vogliono dire molto.
Già dicono tutto, quindi non vorrei aggiungere molto.
LEI HA FATTO BENISSIMO SIA NEL SUO DOVERE DI MAGISTRATO, SIA NELL'ESERCIZIO LEGITTIMO DEL DIRITTO DI ENTRARE IN POLITICA.
Chi dovrebbe farlo se non chi ha dimostrato un grosso attaccamento al bene comune, a costo della Vita?
Abbiamo bisogno di persone così in politica; non dovrebbe essere anormale.
INSISTA CON TUTTE LE FORZE; tante persone- non partiticamente fossilizzate- possono ritrovarsi nei fondamentali dell'Italia dei valori. Io ad esempio, deluso da quasi tutti i partiti mi sono determinato- spontaneamente- a concederle il mio voto. Il suo modo di parlare- proprio perchè non formale ma spontaneo-, il suo passato, la sua franchezza, ecc, fanno parte del DNA di tutte le persone oneste.
Io sono un 27enne praticante Avvocato. In questo anno di pratica forense sono capitato in uno studio legale "poco legale";ad un certo punto ho deciso di dire la mia, di schierarmi dalla parte della Verità e dei valori: ho lasciato lo studio legale per non prestare la mia opera manuale (seppure incolpevole)ad un meccanismo di deresponsabilizzazione e di disonesta. A mio rischio naturalmente, infatti ho perso quei pochissimi soldi che percepivo. Ma ciò, che conta, in questo mondo soprattutto, è testimoniare che esiste un altro Popolo!!
Ancora; l'altro giorno ho rinunciato ad una raccomandazione di un politico (Senatore)che mi avrebbe fatto vincere un concorso pubblico di cui il 22 ho gli orali: ho detto di NO!!! inimicandomi i miei genitori e passando quasi per studpido. Ma è la Verità quella che conta.
Sono un cristiano e per me queste cose sono del tutto naturali per la Via che ho scelto.
Diffido molto dei cristiani impegnati formalmente (con la loro sigla)in politica; vedi UDC e Casini....è una vergogna...lui Nobile e aristocratico.
Noi, caro Di Pietro, siamo il suo elettorato!!

Michele Peragine 09.02.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi duole osservare come ancora una volta lo sport nazionale preferito dagli italiani,dopo l'amato calcio, sia ancora, morbosamente e noiosamente,il "dagli adosso a berlusconi & C."
Ora,Caro Di Pietro, quando pensi che sia arrivato il momento di svelare che la grande truffa da te portata avanti con caparbietà, sia da svelare?Non credi sia giunta l'ora di gettare la maschera e dire la verità ai tuoi elettori e non? La storia dei politici corrotti, brutti e sporchi contrapposta a quella della maagistratura bella, buona e linda ci ha un pò stancati!Facciamola un po finita tutti quanti!Che i politici siano corrottti è noto dai tempi di Varrone e Catilina, ma perchè non diventano altrettanto note le vicende dei magistrati politicizzati?!Questa situazione ha francamente stancato un pò tutti!E poi, come puoi parlare proprio te che della tua attività di magistrato hai fatto l'anticamera per l'ingresso in politica?!

marco baldinotti 09.02.06 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Senatore,
non c'è da sindacare sulla tua onestà passata, d'altronde non hai aspettato un momento a dimetterti da ministro quando hai dovuto rispondere alla magistratura.
Ma ahimè forse il futuro ti riservera delle brutte sorprese. Ti ho già inviata lettera ed e-mail personale per ciò che vengo ancora a dirti (non ho ricevuto ad oggi un cenno di risposta).
Tu stai candidando nella mia provincia di Latina un signore molto rispettabile: il Presidente della Società mista che gestisce da noi il servizio idrico. Il presidente di Acqualatina SpA. Da noi è un nome molto noto, anche perchè per un certo tempo ha fatto il sia il presidente della provincia che il presidente della società.Certo a te che sei magistrato quest'anomalia non può sfuggire. Oggi il Presidente, dopo aver presieduto l'UDC provinciale, non ha più vinto le elezioni in provincia ma è ancora presidente di Acqualatina S,p.A. . Società che quest'anno ha scaricato sui comuni della provincia ben 14,7 milioni di euro di debiti, che gli utenti dovranno in qualche modo pagare in tariffa. La società in questione ha anche ricorsi al TAR ed è sotto osservazione della Finanza. Inoltre Il presidente daccordo con l'amministratore delegato ed il vice presidente affidano senza gara pubblica lavori ai soci privati della società mista (51% pubblica 49% privata). La società ha sperperato soldi dei cittadini in consulenze millionarie, tanto che un sindaco per cercare di capire come sono stati spesi quei soldi ha dovuto rivolgersi al tribunale, poichè la società non ha voluto dare le carte in questione. Dietro la società guidata dal Presidente si muovono interessi enormi sulle privatizzazione dei servizi primari, come quello idrico. Beppe, che qui saluto, è anche intervenuto telefonicamente, durante un convegno tenutosi ad Aprilia-LT- proprio per contestare quelle logiche sulle privatizzazioni, contestare l'operato di quella società e per affermare che l'acqua è un diritto e non una merce.

alberto de monaco 09.02.06 22:33| 
 |
Rispondi al commento

caro antonio ti consiglio di non dare peso alle dichiarazioni di uno che è stato per anni il lacchè di Forlani (Il bavetta). di uno che prima della sentenza Dell'Utri ha telefonato all'inquisito per esprimergli la propria solidarietà. Di uno che in Tunisia, da presidente della camera, è andato a rendere omaggio alla tomba di Craxi condannato e morto in contumacia. Non lo curare proprio lascialo solo a blaterare con il suo partito di inquisiti e corrotti. E' solo una scorreggina, un incidente di persorso.

cesare di pietro 09.02.06 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta con l'immunità parlamentare italiana ed europea se non per i reati d'opinione ... se c'è nel tuo programma ti voto caro antonio

piero bartorelli 09.02.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Beppe e Antonio,
come al solito questi signori sono abilissimi a nascondersi nella folla di politici che c'è in Italia e a celarsi dietro le "vere necessità" del paese facendo si che tutti dimentichino le loro malefatte.
A mio modesto parere e per l'educazione ricevuta dai miei genitori Vi dico che, a me 6 mesi di carcere basterebbero per ravvedermi da qualsiasi crimine ( penso sia una esperienza veramente dura per chiunque) e ne porterei isegni per sempre.
Questi signori citati da Di Pietro dovrebbero provare cosa significa scontare la loro pena e essere considerati comunque fino alla fine dei loro giorni "galeotti", come purtroppo succede a migliaia di giovani vittime del disagio sociale.
Anche se non condivido pienamente la decisione di Di Pietro di scendere in politica sono perfettamente concorde con il suo pensiero di magistrato.
Continuate da aprirci gli occhi!!! ... ne abbiamo bisogno!!
Saluti
Raniero

Roma

Raniero Romanelli 09.02.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

@ LIDIA D'ANGELO

Mi ha colpito il tuo commento e da SICILIANO ,che vive al nord e stufo di vedere quella terra in condizioni pietose, ti chiedo ,secondo te la devolution non potrebbe essere una sfida per i siciliani e in generale per il meridione .
Non è forse un rischio, che il sud deve correre per vedere se cambia qualcosa ,cosa ne pensi?
un saluto, e salutami la sicilia terra straordinaria.

maurizio musco 09.02.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Soltanto gli uomini onesti possono rappresentare e difendere i principi contenuti nella nostra carta costituzionale. Gli uomini ritenuti colpevoli dalle leggi prodotte all'interno dello Stato, non hanno la forza e nè la credibilità per sostenere e garantire la tutela della democrazia. Non può essere, quindi, un argomento di discussione, che varia al variare dei diversi pareri. E' un fatto certo.

roberta mordanini 09.02.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Onorevole, Di Pietro, tenga duro e non molli, almeno Lei.
In questa campagna elettorale sta succedendo di tutto ed il contrario di tutto.
Sicuramente il POPOLO ITALIANO è con gli onesti.
TENGA DURO E NON MOLLI.

Virginio Gambardella 09.02.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo poche parole, Di Pietro ho fiducia in te. Grazie.

Barbara Fleres 09.02.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Cara Marta Neri, a decimare i partiti (non solo quelli di governo) fu la corruzione, non il pool di Milano, che non guardò in faccia a nessuno: infatti furono inquisiti e condannati anche i vertici dell'allora PCI-PDS milanese.
Ovviamente i partiti di governo, locale e centrale, risultarono maggiormente coinvolti nel fenomeno corruttivo in quanto gestivano il potere: il PSI di Craxi e la DC di Forlani avevano infatti amministratori nella maggior parte delle giunte comunali italiane.
Cari saluti, Fiorenzo.

Fiorenzo Posocco 09.02.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Al peggio non c'è mai limite...
Continuiamo co pregiudicati in parlamento...

Mauro Valocchi 09.02.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio,
sono uno di quelli che apprezzò mani pulite allora e che ancora oggi ringrazia quei magistrati coraggiosi che tentarono di fare giustizia condannando corrotti e corruttori, politici e non.
Cari amici del blog, Di pietro e i sui colleghi del pool di Milano hanno subito numerose ispezioni ministeriali senza che mai vi fosse un rilievo al loro comportamento sulle indagini svolte. Lo stesso Di Pietro si dimise da magistrato e prima di intraprendere l'attività politica affrontò i processi a suo carico difendendosi sempre in aula e venendo regolarmente assolto con formula piena.
Io sto con Di Pietro, io voglio che la politica ritrovi una sua etica morale, che non permetta più a tanta gente che ha rovinato l'Italia regalandole un debito pubblico da collasso, di candidarsi alle prossime elezioni, siano esse di destra o di sinistra. Basta con le menzogne e le calunnie.
Se qualcuno ha le prove le porti, altrimenti si vergogni a taccia per sempre.

Massimo Balliana 09.02.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Dott. Di Pietro,

volevo assolutamente tranquillizzarla su ciò che io, come credo la maggior parte dei cittadini italiani, ritenga una vergogna. Credo lei abbia fatto un ottimo lavoro nelle sue vesti di magistrato, e la seguo con simpatia (ma maggiore distacco) nella sua avventura da politico. Ha ragione a sentirsi sdegnato riguardo le dichiarazioni dell'onorevole (nemmeno tanto...) Casini. La vergogna di questo paese è chi è colluso con la mafia, chi pensa ancora di essere furbo con i suoi imbrogli e imbroglietti, chi pensa di costruire la propria fortuna ingannando il prossimo o a spese del prossimo, e soprattutto chi, come casini, perpetua certi meccanismi senza provare, per questo, il minimo senso di vergogna. è di questo che sono stufo, è a questo che non mi abituerò mai.

Valerio De Angelis 09.02.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

sono assolutamente d'accordo con la lettera di Antonio di Pietro relativa alla candidadura o ricandidatura dei corrotti nelle file dei partiti di ogno colore politico:
questi devono andare a casa da subito.

Ma mi chiedo e Vi chiedo se e' il caso che i politici incluso Di pietro vadano in televisione a trasmissioni stupide "come torte in Faccia" per raccattare qualche voto
saluti

mario manca 09.02.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

chi ascolta ancora quello che Casini dice? non si accorge che ormai parla al vento? l'unica cosa che mi interessa è come si può mandare a casa (senza soldi perchè non hanno fatto niente di buono) tutta questa classe politica! (non so cosa votare perchè non c'è nessuno che mi ispiri fiducia).

Gianna Carta 09.02.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GIUSTIZIERE CAP V°
Accanto al cadavere di Castellari fu ritrovata una bottiglia di wiskhey in piedi senza tappo con ancora tre dita di liquore, Castellari era astemio e lì pioveva da tre giorni e aveva le scarpe completamente pulite … e li pioveva da tre giorni.
I giudici, negli anni successivi archiviarono tutte le indagini relative a questi 3 strani suicidi, molte furono le inchieste, soprattutto quelle giornalistiche, resta comunque un dato di fatto che nessun reporter di partito, vedi “chi la visto”, o Minoli, o lo stesso Biagi abbia mai approfondito certi interrogativi con trasmissioni mirate come tante altre volte hanno dimostrato di saper fare, come nessun scrittore di “gialli italiani” di “indagini insabbiate” come nei casi (e giustamente) Ustica, Piazza Fontana ecc. abbia mai pensato di dedicare qualche capitolo, o come nessun giullare più o meno di corte tipo Fo-Rame-fo Jr, si sia mai cimentato a rappresentare questi strani episodi nemmeno così lontani ….. (continua)

marta neri 09.02.06 11:32 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

cara marta visto che sei a conoscienza di tutti questi fatti perche non vai tu in qualche trasmissione televisiva a denunciare queste anomalie italiane.
non so perche la gente come voi si ostina e si accanisce contro mani pulite ,forse perche da quei politici da quella situazione traeva o trae vantaggio io mi rammarico solo di una cosa che mani pulite non sia riuscita veramente a debbellare la corruzione che ancora oggi soffoca il nostro paese.ma non meravigliamoci di cio visto che ancora esiste gente che condanna mani pulite, e non si scandalizza non si preocupa se nel nostro parlamento vengono candidati personaggi inquisiti condannati ecc e se quelli votati anziche legiferare a favore degli onesti depenalizzano e aiutano i corroti mafiosi amici loro,agredendo sistematicamente chi deve garantire le liberta civili dei primi,e le condanne dei secondi.(chi non a niente da temere non ha paura de

marta neri 09.02.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GIUSTIZIERE CAP 4°
Giorgio Castellari, sparì di casa la mattina di una giornata uggiosa, pioveva quella mattina quando lasciò la sua famiglia per andare al lavoro; non prese mai servizio quella mattina nel suo ufficio delle Partecipazioni Statali e non tornò a casa quel giorno. Era tarda sera quando la moglie allertata dall’insolito comportamento di suo marito, un uomo abituato a una vita normale, denunciò la sua scomparsa ai Carabinieri. La mattina dopo forse anche per il clamore che suscitò sulla stampa la scomparsa di un dirigente “indagato” delle Partecipazioni Statali si scatenò una vera e propria caccia all’uomo centinaia di persone batterono le campagne di Sacrofano, amena località alle porte di Roma, dove nel frattempo era stata ritrovata parcheggiata la sua auto, uomini a cavallo, con i cani e addirittura 2 elicotteri batterono per tre giorni i prati e i boschetti di Sacrofano e intanto pioveva in quei giorni … pioveva. Giorgio Castellari fu ritrovato dopo 3 giorni in cima ad una collinetta ordinatamente disteso su un prato pulito e rasato (Sacrofano è famosa per la sua bellezza proprio perché e popolata da numerosi maneggi di cavalli con distese di prati senza reticolati e paradiso di animali al pascolo libero), una collinetta più volte perlustrata anche dall’elicottero in quei giorni, con un buco di pistola sulla tempia destra (Castellari era mancino), con la colt Cobra 38 Special a canna corta riposta nella cinghia dei pantaloni sul lato destro, qualcuno dopo decise che era stato un caso, che invece di cadere in terra o rimanere stretta in pugno la colt si conficcò nella cintola dei pantaloni, nonostante Castellari indossasse un impermeabile stile Colombo, nonostante il medico legale disse che si suicidò stando seduto sul prato, e soprattutto con il cane abbassato, particolare non di poco conto dato che la cobra quando spara ha un dispositivo che rialza il cane e solo un pollice umano può riabbassarlo.

marta neri 09.02.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che ci voglia un notevole impegno nell'attribuirmi idee che non ho espresso. Da cosa deduce Marta che se uno non è concorde con tesi di sinistra per me sarebbe iscritto all p2, sporco fascista o quant'altro? Ho forse scritto qualcosa del genere? In che punto? Ho sostenuto che l'ipotesi di un potere forte gestito dai comunisti è del tutto campata in aria e ho elencato alcune questioni che rendono poco plausibile storicamente la sua tesi, nel passato come nel presente. E questo indipendentemente dal fatto che molte scelte strategiche dello schieramento di centrosinistra siano legittimente criticabili, anche e sopratutto da sinistra. Se Marta non lo sa le faccio notare che a sinistra esiste da sempre una gamma enorme di diverse posizioni e un notevole spitiro critico che si traduce infatti in aspre polemiche interne. Marta crede, o così sembra, che chi parla della storia degli ultimi 50 anni lo faccia sempre come un automa che spara nomi ed eventi solo per fare propaganda. Avere un idea politica non equivale ad essere una capra cara Marta, e tantomeno ad accettare pedissequamente la verità proposta da un partito. Addirittura mi a accusa di vedere troppi film!! Infatti chiede cosa centra con il sistema di potere di tangentopoli la mafia e la P2, scrivendo sdegnata e stupita che "si parla di attualità", di Di Pietro e dei lati ancora oscuri che la magistratura non ha indagato. Oltre a ricordarle che un certo Craxi era amico di un certo Berlusconi le suggerirei di leggersi un documento che si trova facilmente on line(almeno finora, per fortuna!!) che si chiama Rinascita democratica, scritto alla fine degli anni 70 da un certo Licio Gelli. Dopo averlo letto Marta mi dirà, se è onesta intellettualmente, se intuisce o no che l'attualità è strettamente legata alle vicende che l'hanno preceduta. Putroppo il presente non è un film....

Francesco Zucca 09.02.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE - CAP 2°
QUESTA E’ LA VERA VERGOGNA! CREDEVANO DI AVER CONSEGNATO DEFINITIVAMENTE L’ITALIA A UNA PARTE POLITICA LATENTE, POTENTE E NASCOSTA, SOPRATTUTTO A QUEL PCI CHE , NONOSTANTE LA CADUTA DELL’IGNOBILE MURO DI BERLINO, CONTINUAVA E CONTINUA A PROFESSARE TEORIE E TESI CHE HANNO MANDATO A SCATAFASCIO L’ECONOMIA DI MEZZO MONDO, MA CHE IN REALTA’ OLTRE CHE CORROTTI ERANO ANCHE TRADITORI DELLA PATRIA DATO CHE PRENDEVANO TANGENTI ANCHE DALL’U.R.S.S., NONOSTANTE QUESTA AVESSE PUNTATO I SUOI MISSILI NUCLEARI SULLE NOSTRE CITTA’, SULLE NOSTRE CASE, SUI NOSTRI ASILI, OSPEDALI E CHIESE.

Sapete come si concluse l’indagine ENIMONT? Con la morte di tutti i protagonisti principali della vicenda e cioè, RAOUL GARDINI, Presidente del Gruppo Ferruzzi, a cui faceva capo la Montedison, GABRIELE CAGLIARI, Amministratore Delegato dell’ENI, allora di proprietà dell’I.R.I. (e quindi dello Stato), GIORGIO CASTELLARI, alto Dirigente del Ministero delle Partecipazioni Statali, e, caso ancora più strano, tutti e tre morti ufficialmente di “suicidio”, Gardini si “suicidò” nell’alloggio del portiere del palazzo dove abitava (perché proprio là?) si sdraiò sul suo letto (del portiere), si sparò in testa senza lasciare bigliettini e nonostante ne avesse infinite di disposizioni da lasciare soprattutto alla famiglia, e poi ripose la pistola sul comodino accanto al letto, già fu proprio là che fu trovata e nessuno ha ancora spiegato come ci finì, come nessuno ha mai spiegato come avesse avuto le chiavi dell’alloggio del portiere dato che non le aveva in tasca, e nessuno spiegò mai come un uomo abituato alle lotte più intestine si possa suicidare in quattro e quattrotto solo per aver ricevuto un avviso di garanzia.

marta neri 09.02.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Vi ripropongo la storia del giustiziere che piagnucola e si lamenta perchè in Italia nessuno lo copre più, preferisco partire da lontano e non fa nulla se qualcuno già mi addita come dipendente del nano o piduista ode servizi, io dico a quelli che oggi sono giovani e che hanno ideali noboli legati all'onestà ed al valore umano di non seguire Di Pietro, perchè avrete una grossa delusione e non dico altro.
IL GIUSTIZIERE – CAP 1°
Antonio “giustiziere” Di Pietro fu protagonista, come tutti sanno, di Tangentopoli; si partì da uno squallido personaggio tale “Chiesa” (PSI) presidente del Pio Albergo Trivulzio, un Ente assistenziale che si occupava di carità ed emergenza per anziani e barboni e fu arrestato con 7 milioni di tangenti nelle mutande.
Dopo che lo scandalo si allargò un po’ a tutte le cerchie politiche, tra la gente comune si fece forte la speranza che finalmente un senso di giustizia e di presenza delle Istituzioni come appunto la Magistratura, facesse piazza pulita di tutti i corrotti restituendo dignità e legalità al mestiere del politico.
Il culmine fu appunto quando il solerte Magistrato, sostituto di D’Avigo che era capo delle Procura di Milano scoperchiò il calderone della Madre di Tute Le Tangenti, 1000 miliardi di vecchie lire che si divisero i partiti per la “fusione ENI-Montedison”. Questa operazione passò grazie ai voti favorevoli del PENTAPARTITO (DC, PSI, PRI, PSDI, PLI) e, soprattutto, alla decisiva astensione del PCI! Gli altri partiti votarono tutti contro.
I solerti Magistrati del Pool di Mani Pulite (mai nome fu, ahimè, più improprio), decimarono i partiti di governo ma evitarono sistematicamente, con trucchetti più o meno velati, di fare piazza pulita sia dei vertici del PCI e sia di quei superstiti della DC come appunto i De Mita (corrente di sinistra - Prodi), gli Amato-Boselli (i veri traditori di Craxi), i Forlani (sinistra DC – Mastella). (CONTINUA....)

marta neri 09.02.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una situazione veramente insopportabile! insomma io questo governo non l'ho votato perche' mi faceva paura solo il pensiero di vedere Berlusconi, Bossi e Fini governare l'Italia (addirittura mi sembra una cosa surreale ancora oggi)....pero'sono 5 anni che sto assistendo a tutto cio' che paventavo.
Insomma qua' non si parla solo di INCAPACITA'a governare ma anche e soprattutto di DISONESTA' da parte di persone che hanno avuto ed hanno grossi problemi con la GIUSTIZIA e per questo non ci vanno daccordo con la giustizia. Insomma peggio di cosi' non ci poteva andare....e per questo che fondamentalmente sono ottimista per il futuro.
Forza Beppe e non Forza Italia.

P.S.
Mi sa che alle politiche votero' Di Pietro...almeno lui parla di VALORI!!!

Sergio Argada 09.02.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

vorrei dire all'on.Di Pietro,ke stimo molto,di non preoccuparsi di Casini,è prevedibile ke in campagna elettorale,avendo paura di perdere (e di paura ne hanno tanta)si demonizzi l'avversario...ordinaria amministrazione,ormai sono alla frutta,fateli sfogare.

valerio della torre 09.02.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

secondo me troveremmo una soluzione se i pensionati passassero in massa alla lotta armata

giulio giandoso 09.02.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

risposta al commento di Franesco Zucca 09.02.06. 16.31
"si muove all'interno di una metatesi molto semplice ed evidente" ma che significa scusa, quì si parla del Giudice Di Pietro e della presa in giro agli italiani che ancora brucia, la P2, Berlusconi, il Banco Ambrosiano, ma chi li ha nominati o hai occhi e orecchie foderate oppure non vuoi capire e in questo caso peggio per te, alcuni elettori di sinistra credono che se uno non la pensa come loro allora come minimo appartiene ai servizi segreti, oppure è uno sporco fascista o sennò è statta iscritta alla P2 oppure, muovendosi in una metatesi semplice ed evidente fa parte di un complotto e dietro c'è il "nano" che la paga e magari chissà è proprio lei che armata di un missile stinger appostata su un peschereccio spia della CIA, a sparato contro il DC-9 dell'Itavia ed ecco spiegato i motivi per cui "il quadro in cui si muove non prevede domande" senti bello o vedi troppi film e allora dacci un taglio perchè al tuo posto mi preoccuperei, oppure sei te quello pagato che si muove dietro slogan triti e ritriti che usa paroloni solo per dileggiare e per coprire quello CHE IN QUESTO MOMENTO E' ATTUALITA' QUI' SI PARLA DI DI PIETRO E ALLORA NON SI DEVE PARLARE DI UNA INDAGINE CIOè TANGENTOPOLI CHE A MIO PARERE HA ANCORA TANTE COSE DA CHIARIRE? perchè queste pippe mentali, cosa c'entra la mafia, Berlusconi, la P2, oppure l'obiettivo è solo quello di una squallida propaganda, la maniera di fare adepti, ed ecco spiegato il perchè del tuo comportamento bè non credo che le persone sono così stupide di dare retta ad una come me o ad uno come te caro mio, penso che lo scopo di tutti sia quello di scambiare opinioni senza offendere o dileggiare ... cosa che a quanto pare non sembra essere il tuo intento o per dirla a parole tue la tua missione, cia agente WWXXZW ti ho scoperto e butta la maschera a Sandokan che ti ho riconosciuto.

marta neri 09.02.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Non ho parole, da siciliana , per commentare le parole dell'on. Casini nei confronti di Di Pietro, qui lo schifo è palpabile, si respira con l'aria e putroppo si incontra in tutti i gangli vitali dell'isola, specialmente nella sanità, com'è di pubblico dominio, e dove Cuffaro e la moglie hanno molte mani in pasta.
Colgo l'occasione di questo spazio per dare tutta la mia solidarietà all'on. Massimo Grillo dell'UDC di Trapani che ha avuto il coraggio di denunciare certe affinità tra il suo partito e boss mafiosi ma che, naturalmente è stato isolato dal suo stesso partito, Casini in testa, (vedi Ballarò del 7/02) e si sa che quando in Sicilia un politico viene isolato...
Qua è difficile che cambi qualcosa, è nel nostro DNA avere un atteggiamento mafioso.
Lidia D'Angelo

lidia d'angelo 09.02.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
sono Luca Limata un ragazzo di 25 anni della provincia di Benevento. ho letto la lettera dell'on. Antonio di Pietro. premetto non sono un suo elettore, ma l'ho stimato tanto e lo stimo tutt'ora per il suo impegno nella magistratura e per quello che ha fatto per il nostro Paese. I politici che si sono visti minacciati dall'inchieste giudiziare per illeciti, tangenti o mafia parlano di prima o di seconda repubblica, ma serve a ripulire questo pease dai ladri, dai corrotti, mafiosi, e da tutte le forme di illegalita che il clientelismo politico ha creato e ha fatto radicare nel nostro paese io sono il primo a chiedere che ce ne siamo almeno altre 5o di repubbliche e migliaia di "ignoranti"come Antonio di Pietro. forse strofinado a fondo lo sporco riusciamo a toglierlo da sto nostro paese. Poi è un'errore quello che fanno i nostri politici quando parlano di prima o di seconda repubblica...mi sembra che non ci sia stato nessun cambio di costituzione anche se negli ultimi anni la stanno uccidendo la nostra costituzione e pensare che molti governanti europei e mondiali ce la invidiavano per il suoi contenuti.
grazie a tutti e lotta dura senza paura.

luca limata 09.02.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono parole per esprimere lo schifo che provo nei confronti di certi soggetti "eleganti e di bell'aspetto", che di una cosiddetta ed assolutamente ipocrita "questione morale" (come si possa avere la faccia più tosta di così, proprio non riuscirei ad immaginarlo) hanno fatto e continuano a fare una bandiera, quando sono attorniati (e, a quanto pare, hanno tutta l'intenzione di continuare a farlo) da una pletora di criminali pregiudicati e pluriinquisiti che gli fanno da cordone di sicurezza, mentre loro continuano a leccare i piedi al superpotente di turno... tranne i momenti in cui, per delirio d'onnipotenza, credono di potere essere loro quelli del turno successivo, e allora sputacchiano nel piatto in cui hanno grufolato negli ultimi 8 anni, salvo poi ritornare nei ranghi alla prima voce grossa che sicuramente arriverà da parte del proprietario delle Scuderie Villa S. Martino.
Che possano scomparire al più presto. Tutti. Maledetti, falsi, bugiardi.

Pierpaolo Pedicini 09.02.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che in questo nostro bel paese ci fossero più Di Pietro e più Beppe Grillo.Forse riusciremmo a liberarci di questa banda di ladroni che da anni scorrazza impunita protetta da un'aria di perbenismo che sta portandoci alla bancarotta.
Una stretta di mano per Di Pietro e per te Beppe,(il 19/2/2006 sarò a vederti a Roma).Il blog è stupendo e sta facendo sempre più proseliti.Salutoni.Piero Gargiulo

Piero Gargiulo 09.02.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, grazie di esistere. Ciao Antonio Di Pietro, a Te, grazie per tutto quello che hai dato agli italiani onesti, non fermati, c'è tanta gente che ha bisogno di Te. I commenti del nostro Presidente della Camera sono stati raccapriccianti, noi ITALIANI meritiamo di più.

Ernesto Zullo 09.02.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

di per sè quanto lamentato dal Dr. Di Pietro è una indecenza. la cosa grave è l'assoluto ed assordante silenzio dei giornali su queste cialtronerie. e ancora più grave da parte del Sig. Casini e soci ripararsi dietro il diritto costituzionale per ripresentare alle elezioni i vari condannati e contemporaneamente lamentarsi della candidatura da parte dell'opposizione di un galantuomo come il Dr. D'Ambrosio, libero cittadino in pensione, solo per i suoi trascorsi meritori in Magistratura. forse è arrivato il momento di tornare ad emigrare! sono pochi i motivi per non farlo (voi compresi)
continuate così e grazie
floriano bile

floriano bile 09.02.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, On.le Di Pietro,
ho letto a grandi linee tutti i commenti fatti da altri amici del blog, e non posso essere che daccordo (più o meno) con tutti ....p.s. Ognuno ha le sue idee....
Vorrei soltanto ribadire un solo concetto.....
BEPPE GRILLO for PRESIDENT....
Poichè l'unico modo, per rimetterci in carreggiata, è dare la possibilità ad un "COMICO" >>> di no farci più piangere...
Un abbraccio e che Dio ce la mandi buona.

Fabio Carnimeo 09.02.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Pier Ferdinando Casini è un delinquente come tutti gli altri,solo così si può chiamare uno che candida nel suo partito una persona come Cuffaro colluso con la mafia.C'e' da mettersi le mani nei capelli per questo!!

Marco Pezzola 09.02.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

E' CASINI la vergogna!Proprio lui che rimbalza da momenti di scontro con la sua coalizione stessa a momenti di scontro con l'opposizione! Meno male che loro sono uniti e coerenti!!!

Federico Braccini 09.02.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

vergogna e' quella che provo all'idea di avere cotanto presidente del consiglio,vergogna e' quella che provo nel constatare la passivita' del popolo italiano,vergogna e' quella provo nell'assistere impotente al crescere di una triviale oscena dittatura....vergogna e' il discorso di un casini asservito al potere....a piu' poteri peraltro.ps articolo di repubblica di oggi su "libretto fininvest del 1991" terrificante !prego beppe grillo di far luce su tutto questo! dottor di pietro coraggio.mi viene in mente dante:a vizio di lussuria fu si rotta che libito fe' licito in sua legge,per torre il biasmo in che era condotta.."mi si perdoni ma e' proprio attuale:basta sostituire lussuria con corruzione e si vedra' che tale governo legalizza l'illegale al fine di togliere vecchi scheletri nell'armadio,al fine di legittimare la meta' dell'attuale governo!ma la situazione e' grave!dimentichiamo quel cavaliere,un po' goffo,un po' ridicolo...vediamo in lui cio' che e' e che e' stato:manipolatore,loggia p2,amicizie riprovevoli..e vediamo adesso la non reazione di un popolo addormentato da una televione "leccisiana"..e poi vedremo che questo governo puo' durare...magari un ventennio!

marina m.yaouanc 09.02.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

credo che qualcuno abbia il dovere di informare gli italiani che la politica del dipendente Casini è un CANCRO per la società italiana, le cui metastasi vanno distrutte.
Il suo partito del Malaffare, ancor più del partito del cosidetto cavaliere, va demolito completamente con l'unico metodo democratico che conosco, le elezioni.
Il partito di Casini è quello dove qualsiasi inquisito per i peggiori reati contro la collettività che dispone di un pacchetto di voti trova un'accoglienza smisurata.
Il dipendente casini ed il suo partito, come pure Forza Italia a ruota, rappresentano la negazione della Politica.
Il mio è un grido di dolore di un siciliano.

salvo sapuppo 09.02.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marta Neri si muove all'interno di una metatesi molto semplice ed evidente: esiste un potere forte, non istituzionale, trasversale, che fa capo alla sinistra. Tale potere sarebbe una sorta di "massoneria rossa", che riesce a tramare contro gli avversari attraverso il controllo della magistratura, dei mass-media e in generale attraverso la produzione culturale e artistica.
Per una inspiegabile e misteriosa coincidenza è esattamente la stessa tesi esposta a più riprese da Berlusconi. Ma se esistesse questo "potere occulto rosso" di stampo comunista sarebbe sensato chiedersi: come mai la DC ha governato per 50 anni?? Come mai la mafia, da sempre nemica acerrima del comunismo, si sta di nuovo espandendo come un cancro letale specialmente in questi ultimi 10 anni? Perchè è potuta esistere, in un mondo oscuramente controllato dai comunisti,una organizzazione chiamata P2 (che sta per Propaganda2) a cui adrivano Berlusconi, Costanzo, Pisanu e tanti altri politici dichiaratamente anticomunisti? Come mai questa organizzazione comunista così potente non è riuscita a proteggere decine e decine di suoi simpatizzanti massacrati perchè davano fastidio, da Peppino Impastato a Mauro Rostagno, o polici come Pio La Torre, solo per fare qualche nome? E come mai non sono mai venuti fuori nomi di comunisti nelle tragiche vicende delle stragi di stato che hanno insanguinato l'italia per tanti anni? Perchè la magistratura era fatta di toghe rosse? E allora come mai hanno sconfitto i terroristi che di una certa forma di comunismo rivoluzionario erano ben più che simpatizzanti? Perchè? E il Banco Ambrosiano era un covo di comunisti?? Di queste domande, ce ne sarebbero a centinaia, la gente come Marta non ne vuole sapere, perchè il quadro in cui si muove non le prevede, la storia è qualcosa che si può rigirare a piacimento. E infine una precisazione sui missili puntati dai comunisti cattivi dell'URSS: ma invece i missili della NATO dove crede Marta fossero puntati, in mezzo all'oceano pacifico??


Francesco Zucca 09.02.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo periodo di democratica dittatuta è molto facile parlare così per uno dei porta acqua del "duce" ,scusate volevo dire del premier, visto che l'unico modo che hanno per appropiarsi di un pò di luce è qello di mandare ombra sugli oppositori.Il sig.re di pietro l'ho molto ammirato nella sua lotta giudiziaria,probabilmente entrando anche lui nel calderone dei politici ha perso un pò di credibilità.Questo però non toglie il merito per ciò che ha fatto e per quello che avrebbe voluto fare e non gli è stato permesso.

ciao antò...e non te la prendere

emanuele faieta 09.02.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, ciao antonio

le dichiarazioni vergognose di Casini, seguono a ritmo forsennato le dichiarazioni folli del 99% dei politici presenti sulla scena italiana. Hanno taciuto sulle foibe tutti, ad esempio. Continuano tacere su energia, ambiente, sicurezza, lavoro, assicurazioni, banche, sulla criminalità organizzata, sulla telecom,sulle maggiori industrie italiane, sul vergognoso ulteriore e mascherato finanziamento ai partiti. Mentono tutti caro di Pietro, mentono per un gioco folle e assurdo che paghiamo noi italiani. altro che. Caro di Pietro Lei non mi è simpatico a pelle, cioè non ne conosco le ragioni. Ma preferisco mille volte Lei ai Casini, Prodi, Berlusconi, D'Alema, di nuovo Prodi, Parisi (dai!)Violante ect. ect. tutti personaggi che dovrebbero vergognarsi in modo assoluto. Dica qualcosa sulle fobie, lo faccia per quel milione di italiani che a causa di connazionali vigliacchi hanno perso tutto in modo barbaro e codardo. Dica qualcosa di forte di Pietro e ben vengano le sue castronerie grammaticali. Per me, anche se non mi è simpatico, Lei è un uomo.
Ciao beppeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

donato secchi 09.02.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro di Pietro, non è certo facile, speriamo che l'arroganza smetta di esistere un giorno, vedo la situazione come un immenso condominio dove chi urla e sputa sentenze sono sempre quei quattro gatti ingordi di potere, ma di una ignoranza e senso civico raccappricciante, peccato che a volte riescano a condinazionare tante persone e come un eco le parole di rabbia diventano anche minacciose. Siate cauti, rispettosi e onesti
Spero tanto che il Vostro Dio vi perdoni

Andrea Albertazzi 09.02.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

PRENDI LA VITA DI ITALIANO NELLE TUE MANI: solo così puoi creare una nuova prospettiva, un nuovo modello di vita economica e sociale. Dopo una tale conquista, si possono bene conseguire progressi sino a quel momento imprevedibili. Così si ottiene un nuovo vero approccio alla realtà italiana che non è certo come quella degli U.S.A. in quanto là, sanno in anticipo come garantirsi l’avvenire. Come? Ma semplicemente presentando inesatte asserzioni in politica estera ai cosiddetti paesi amici. Prendiamo il nostro Premier per esempio, lui attua un sistema che si accosta molto a quello degli U.S.A. anche lui pensa al suo futuro !! Egli è stato votato per ricevere l’incarico di Premier quando in tribunale aveva dei capi di imputazione per aver frodato le tasse, ma in Italia siamo tutti buoni e non ci siamo certo fermati lì, c’è anche chi avrebbe sostenuto che Berlusconi avrebbe partecipato attivamente alla mafia , "cosa nostra" ma anche questa sarà una illazione che resta nulla. Chi dice che Berlusconi è l'uomo più ricco d'Italia? Questa potrebbe essere solo una favola, perché lui è talmente una persona a modo, che non chiede mai niente a nessuno, da dove dovrebbero saltare fuori i fantomatici capitali! Poveretto, si accontenta di poco, ha solo Milano 2, ha le Televisioni, ha le Banche, qualche piccola casetta in Sardegna e poco più qua e là. Ha quasi il monopolio della tv. con Mediaset e altre tv regionali e poche altre cose… insomma nessuno può negare che non è un povero uomo e che non abbia bisogno di aiuto per ricevere un altro incarico da Premier. Vogliamo aiutarlo tutti insieme a farlo “volare” ancora da Premier? Come abbiamo visto, lui è talmente umano e buono con tutti, che mediante un mezzo importantissimo, quale è la stampa e la pubblicità, ci vuole persino fare portare verso una nuova prospettiva e una diversa mentalità economica e sociale, quindi, votarlo ancora per mantenerlo da Premier, non dovrebbe poi essere cosi poi tanto penoso, o no? Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.02.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

PENSO CHE LA VERGOGNA DELL'ITALIA SIANO CASINI ED I SUOI SCAGNOZZI.

Non credo ci sia altro da aggiungere se non il ringraziamento al Dott. Di Pietro per quello che ha fatto con Mani Pulite e che ancora farà se insieme ad altri integerrimi magistrati riuscirà a toglierci di mezzo politici mafiosi, malavitosi ed altri delinquenti di quel calibro.

Irene Pisano 09.02.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Comincio con l'esprimere la mia solidarietà all' ex-magistrato Di Pietro. Continuo citando un'espressione usata da Benigni in un suo celebre spettacolo:'La mente umana fa l'abitudine a qualsiasi aberrazione ma bisogna fare un passo indietro...'.Non ho avuto modo di ascoltare le dichiarazioni pesanti del pres. Casini, e quindi per correttezza non le commenterò; ma ho un'idea più o meno precisa su come si stia manifestando questo fenomeno in questo preciso contesto politico. Legami politici, fondati su patti che prescindono molto dall'insito signifato della politica, spingono a giudizi di partito o lobby di potere contro persone legate a profondi processi di trasformazione del paese. Come ogni cambiamento che si rispetti, esistono le posizioni opposte, e di mezzo un mare di sfumature. E lecito chiedersi dunque da che parte stia la vera giustizia? Ma a questa domanda,secondo me una risposta può essere data solo ascoltando l'etica di una Nazione Giovane Laica e Democratica. Sarei tentato di affidarmi anche alla morale; ma di questi tempi si tende ad assolutizzare questo concetto, ed a promulgarne una propria, ex-cattedra.(quale cattedra poi non si sa?).Un Nostro valido metro di misura, del quale potevamo andare orgogliosi, era la nostra costituzione. Ma, da prima dimenticata, e poi così indirettamente attacata, è passata ad essere da baluardo a fragile tesoro da salvare. So di essermi allontanato tanto da una risposta diretta. Ma il lungo pensiero che ho scritto, serve a dire che la connivenza tra politica ed altro, è arrivata ad un punto tale per cui neanche le palesi, chiare, lampanti, dimostrazioni di colpevolezza,(o FORTEMENTE presunta tale), fanno presa sul pudore pubblico.'Non si pensa più che una sana faccia pulita possa giovare meglio alla causa'. E quindi, da siciliano orgoglioso, ribadisco il mio appoggio all'uomo Di Pietro, e condanno apertamente l'uso malsano della DEMOCRAZIA!

Simone Puccia 09.02.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

.... e il Sig. Beppe Grillo, cosa ne pensa di tutto ciò???? cosa direbbe lui al Sig.Casini e al Sig. Di Pietro?

con stima

annamaria

annamaria terlizzi 09.02.06 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Pietro, cammina sempre a fronte alta, non preoccuparti di uno dei leccapiedi del nanerottolo di Arcore, sei stato e sempre saria l'unica persona che ha provato a fare un po' di pulizia in Italia.

Giuseppe Serafini 09.02.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Pietro le manifesto tutta la mia solidarietà per le inqualificabili parole espresse da Casini nei suoi confronti. Grazie per quello che ha fatto e continua a fare in nome della Giustizia e della Verità. Quello che più mi disgusta è che questi personaggi si definiscono "cattolici" e vengono ricevuti e ossequiati dalle più alte cariche della Chiesa. Mentono sapendo di mentire, è semplicemente vergognoso essere rappresentati da personaggi simili pertanto Caro Di Pietro tenga duro e vada avanti per la sua strada con affetto luigi

luigi bongiovanni 09.02.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo,
e caro antonio di pietro,

sarò brevissimo, io vivo in germania da 30 anni, e anche se la germania non è certo un esempio in tutto, un comportamento come quello del presidente della camera italiana Casini, sarebbe addirittura anticostituzionale ,non solo per quanto detto a riguardo di Di Pietro,
ma per tutte le sue prese di posizione di partito durante lo svolgimento del suo incarico costituzionale.
Io ritengo vergognoso che Casini approfitti della sua carica e del suo "Bell'aspetto"
per fare campagna elettorale durante tutto il suo mandato. Se lo facesse in germania lo avrebbero già mandato lì dove cresce il pepe.
saluti gino tavernar

gino tavernar 09.02.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

On. Di Pietro l'attacco dell' On.Casini Pierferdinando è da capire , se gli togliamo tutti gli inquisiti forse va al di sotto della quota minima del 4% ,utile per rimanere sul seggiolone ,giusto?
Purtroppo Lei , caro Di Pietro un errore in passato lo ha commesso, non andando in fondo a "mani pulite" facendo pulito veramente! Capisco che si era già sollevato un gran vespaio e che in fondo non saremmo arrivati(troppo rischio per tutti) ma vedere che ,purtroppo le solite persone sono ancora li è veramente deludente , per l' Italia intera.

Marco Bigagli 09.02.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio, hai ragione, ma avresti dovuto continuare per questo a fare il tuo vero lavoro, non il politico... Ormai è tutto una farsa incredibile, e tu, volente o meno, ci sei finito dentro.

Andrea Aimar 09.02.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio forse l'unico errore che hai fatto, e che non ti ho mai perdonato, è stato quello di essere entrato in politica.
Dovevi restare li dov'eri a ricordare ogni giorno che quel "capitolo", inteso come "mani pulite", faceva parte di un'intera enciclopedia ancora in via di trascrizione e forse adesso non se ne sarebbe parlato come di un fatto accaduto e da dimenticare per il bene della nostra amata patria.
Probabilmente molti di quelli di cui oggi stiamo a parlarne avrebbero avuto altro di cui occuparsi, sicuramente non di politica nel suo significato più alto. Per il resto hai tutta la mia ammirazione e solidarietà, viva quelli come te, viva la magistratura "comunista"(parola di Silvio).
Francesco

Francesco Giuffrida 09.02.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è una pratica vecchiotta, se in Italia ci sono delinquenti, truffatori, ladri e mafiosi, la colpa è dei magistrati che indagano. Se certi politici italiani sono dipinti in un certo modo, la colpa è sempre di quei magistrati che indagano e scoprono che tra politica e malaffare vi è un intreccio quasi indistricabile. E poi questi magistrati sono ingrati, non riconoscono tutto il sacrificio che fanno quei politici per inventarsi cavilli e postille per quella legge che permette di salvare dalla galera tutta quella "brava gente", mi dici niente???? noi siamo garantisti!!! noi vogliamo garantire tutti, tutti gli italiani delinquenti, imbroglioni, truffatori e soprattutto i mafiosi, che hanno un cuore d'oro, eh si quando si tratta di procurare voti per farci vincere le elezioni fanno scintille!! eh si, noi i debiti li paghiamo. E cosa vuoi che sia una leggina che accorcia i tempi di prescrizione o una legge per salvare dalla galera un pò di gente, tutta brava gente s'intende!! mafiosi, politici collusi con la mafia, finanzieri che rubano le azioni della povera gente.....Eh si questa è oggi l'Italia, ma non diciamolo a nessuno, facciamoci i fatti nostri e .......dimenticavo, ringraziamo pure che c'abbiamo questa Italia, perchè con quegli altri ci sarebbe sangue orrore morte e bla bla bla...........povera Italia!!!! siamo al paradosso già da un pezzo.....vorre dormire fino al 10 aprile e svegliarmi con un bel venticello che ha spazzato via tutta la monnezza, compreso questo governo.

Dessi Franca 09.02.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Cari On. Di Pietro e Sign. Beppe Grillo,
ho 21anni e sono un pò mortificato per queste assurdità che solo in Italia si possono vedere. On. Di Pietro dovrebbe ricordare all'On. Casini che la vera vergogna è il loro governo che, come ho potuto vedere da uno "spettacolo" del Sign. che ci da queste opporunità, la metà dei rappresentanti della nostra repubblica non vede nel tricolore la bandiera della propria nazione, che è fatto di persistenti "fraintendimenti" e credo che quella maggioranza di italiani che dicono di rappresentare non lo si senta affatto rappresentata. Ma purtroppo tutto questo non lo ammetteranno mai, è comodo stare seduti in poltrone dove si può anche fumare negli edifici pubblici. Il passato non credo possa dire qualcosa di male di lei, faceva solo il suo lavoro. La potrebbero accusare di aver lasciato la toga in seguito a minacce? Si fanno del maleda soli. Colgo l'occasione per rivolgere un appello a tutti i politici: i giovani vogliamo un minimo di garanzia per un futuro che non promette niente di buono, a quest'età non so se riuscirò a metter su famiglia per via del tutto troppo caro, una casa credo che spetti a tutti. Questi credo siano i problemi di un'Italia alla rovescia. Mi scuso, salve.

Carmelo Bongiovanni 09.02.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig.DiPietro,penso che ,in questo caso, le affermazioni della terza carica dello stato si commentino da sole,è purtroppo ancora oggi malcostume di questo governo sparare a zero contro un passato e,purtroppo per noi tutti,un presente di corruzzione,falsi in bilancio,legami con la mafia e vergognose logge massoniche,che non riescono a cancellare(perchè penso che il loro obbiettivo sia la cancellazzione e il mascheramento delle loro vergogne) dalle menti e dal ricordo dei cittadini,o perlomeno dalle menti di quei cittadini che non hanno votato l'attuale maggioranza...la cosa che mi stupisce e preoccupa è che anzichè rendere onore a chi lotta per la giustizia ,ci siano persone come l'On. Casini(ricordo ancora :terza carica dello stato)che preferiscono attaccare chi ha svolto(e nel caso delle presunte "toghe rosse" svolge) egregiamente il suo lavoro di magistrato smascherando una politica fatta di connivenza e corruzzione,questo è una prova del fatto che il loro semplice e individuale vantaggio è l'obbiettivo che si prefiggono,mentre che io ricordi dovrebbero essere ben diversi il fine, i mezzi ed i destinatari di una politica che si presume essere giusta...Dante diceva "Non ti curar di loro ma guarda e passa"...ma a volte è così difficile...

Gianluca Berutti 09.02.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se lei è una vergogna, egregio Dott. Di Pietro, allora sarei ben felice di vergognarmi così, notte e giorno, e per tutti i giorni della settimana!
Grazie per il suo sforzo, per il suo impegno e per tutto quello che ha fatto e che continua a fare!
Le auguro la migliore fortuna e i migliori successi in tutte le sue attività.

Antonio Allegri 09.02.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è una pratica vecchiotta, in Italia se ci sono ladri, truffatori, mafiosi, è colpa dei magistrati che vanno ad indagare, eh no! cari magistrati, non mettete il naso su mafiosi, delinquenti e tutte quelle "brave persone" che ci fanno vincere le elezioni in cambio di qualche aggiustatina alla legge, o addirittura una legge nuova di zecca che riduca i tempi di prescrizione. Se certi politici si devono ben sacrificare in parlamento e scervellarsi per trovare un appiglio affinchè tutta quella "brava gente" si salvi dalla galera, poi i magistrati vanificano tutto il loro lavoro, bèh allora questi magistrati sono pericolosi, nonchè comunisti, perchè dipingono un'Italia piena di delinquenti, ladri truffatori e mafiosi..........purtroppo siamo al paradosso, vorrei dormire e svegliarmi il 10 di aprile, con un bel venticello che ha spazzato via tutta la monnezza che sta al governo now!!!!

Franca Dessi 09.02.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Dott. Di Pietro,
Lei ha tutta la mia solidarietà e il mio sostegno, ma mi creda, in magistratura circolano i primi mafiosi d'Italia e glielo dico per esperienza personale. Perchè allora non fare una bella pulizia in Parlamento quanto negli ambiti giudiziari? Ho sempre creduto molto in Lei e credo tuttora nel Suo impegno, ma resto troppo sfiduciato per l'ingiustizia plateale che ha interessato me medesimo e che presto potrebbe leggere sui giornali. So di non essere un caso unico in questo paese, ma spero di essere portavoce e volano di una reazione che spero faccia emergere la vera giustizia.
Mi contatti pure se vuole sapere nomi cognomi e fatti provati.
La saluto cordialmente.

Michele Iaconeta 09.02.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Pietro,
non sono solito augurare male a nessuno ma per la classe politica che oggi passa per maggioranza, qualcosa di sinistro mi sento di preconizzarlo.
A tutti: a Fini, che si e`venduto per ambizione personale ( e mi fa specie che questo personaggio sia pressoche`universalmente riconosciuto come grande politico, quando non e`altro che un ipocrita e un arrivista della peggior specie: un cinico di livello quasi andreottiano ma senza -ASSOLUTAMENTE SENZA- la cultura di Andreotti), a Casini, che ha utilizzato la posizione per elevare se stesso di livello (chi mai era costui prima che Berlusconi se ne servisse?) e per risdoganare decine di suoi accoliti pregiudicati, condannati, inquisiti e chi piu`ne ha piu`ne metta), a Bossi, che s'e`servito di tutti per imporre uno strappo costituzionale che altrimenti si sarebbe sognato d'ottenere, con la consistenza numericamente sifilitica di cui dispone.
A tutti costoro, anche per la piaggeria, la noncuranza con cui hanno accolto le reiterate ingiurie che il loro Padrone ha loro rivolto a gran voce e da tutti i media (politici = fannulloni: l'hanno sempre ingoiata senza battere ciglio).
E naturalmente a lui, al crostoso salumiere Brianzolo, che ha fatto carta igienica delle istituzioni italiane, utilizzando la nostra Nazione per scopi personali ben piu`che biechi.
A tutti costoro auguro che, prima o poi, si trovino dalla parte sbagliata del coltello: che, ridotti a minoranza, scoprano nell'allora maggiornaza qualcuno che li persegua (e persegua soprattutto lui, il crostoso Brianzolo) con la stessa protervia con cui il loro Padrone ha perseguito i suoi scopi vomitevoli.
Se cio`accadra`, e soprattutto se il Crostoso sara`ridotto sul lastrico, oltre che costretto a riparare ben oltre Hammamet, allora credo che quello sara`il piu`bel giorno della mia vita.
E spero sinceramehnte che sia tu, Antonio Di Pietro, a realizzare questo sogno.
Ti sosterro`con tutto il mio essere.

baron samedi 09.02.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi ha colpito l'annedoto raccontato da Prodi l'altra sera a porta a porta, quello che parlava di come condurre una campagna elettorale.
Sparare secchi di m.... sul candidato avversario e pitturare tutto di rosso, (dare a tutti gli avversari del comunista).
E' la tattica del centro-destra.
Caro Antonio, tu sei una persona per bene, che da indagato ti sei dimesso, e sei tornato solo dopo che il tribunale ti ha assolto con formula ampia.
Cosa che pochi politici posono vantare.
Purtroppo non tutti gli italiani riescono a vedere al di là delle parole di certi politicanti dette per calunniare gli avversari.
Tu puoi andare avanti per la tua strada a testa alta.
Ti faccio tanti auguri, anche se voterò Prodi.
con stima
Claudio V.

Claudio Vezzola 09.02.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Marta sei grande complimenti in mezzo a tante menzogne dici la verita'e falsi onesti

achille Felli 09.02.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Dott. Di Pietro,
le vergogne dell'Italia sono tante non di certo la sua candidatura. A mio modesto parere all'attuale governo non rimane altro che cercare di screditare l'opposizione, non hanno nessun altro modo di poter convincere l'elettorato a votare di nuovo per loro.
Mi permetto di darLe solo un piccolo consiglio: vada avanti per la sua strada, continui a diffondere queste notizie perchè tutti possano sapere e valutare di conseguenza.
Mi auguro e Le auguro di averLa presto tra le ns. cariche statali piu' prestigiose.

Linda Renni 09.02.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piena solidarietà

EDI UD 09.02.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento

antonio di pietro sei stato il nostro simbolo e la nostra forza in quegli anni, tutta l'italia sa' della tua onesta e della tua forza d'animo, purtoppo e spero ancora per poco siamo governati da questi signori? oramai l'assalto alla diligenza è finito il nano ha fatto tutti i suoi porci comodi spero che gli verra' dato filo da torcere, non puo infangare le istituzioni e la magistratura e farla franca a tutto cè un limite percio' forza antonio l'italia degli onesti è con tè.

giovanni smimmo 09.02.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

penso che l'esperienza dovrebbe rendere critici, innanzitutto. Il comunismo (mai in Italia), ha i suoi scheletri negli armadi, è verissimo... ma chi non li ha? gli USA forse?

Il problema non è però questo: oggi di comunisti non c'è neanche l'ombra, non c'è pericolo, e quindi non ci dovrebbero essere persone con discreta esperienza che si facciano condizionare da un idiota pluriindagato che andrà in galera nel momento in cui perderà il potere.

Non bisogna prendersela nei confronti di un ideologia grazie alla quale le classi più deboli hanno ottenuto diritti che non potevano sognare, e miglioramenti economici un tempo utopici.

Ma comunque sia: lei crede ancora a Berlusconi e allo spettro marxista? Non si guarda attorno, lei che ha visto tante cose? Solo il nano della democrazia parla ancora di fascismo e comunismo mentre D'Alema si compra la barca...

alessandro aramini 09.02.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento

scusatemi tutti sono alle prime armi come utilizzatrice di blog, di internet, addirittura di computer in genere,ma se si vuole essere informati, questo è uno dei pochi mezzi rimasti a disposizione.Premesso questo, forza all'On. Di Pietro.Vergognoso è che la terza carica dello Stato,On. Casini, che dovrebbe essere al di sopra delle parti per la durata del suo mandato,abbia ricominciato a fare politica prima dello scioglimento delle Camere, vergognoso è che sostenga persone del calibro di Toto Cuffaro, vergognoso è che abbia sostenuto Berlusconi per 5 anni salvo prenderne le distanze ora alla vigilia delle elezioni. Forza Di Pietro!
Tiziana

ferrari tiziana 09.02.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi e altri colpi di coda ce li dobbiamo aspettare da questa parte politica che uscirà di scena con le ossa rotte ; peccato solo che prima che avvenga ci abbiano lasciato in brache di tela, il bello però è che tutti gli Italiani hanno avuto modo di poter prendere quel famoso vaccino tanto caro a Indro Montanelli, speriamo solo che siano stati pazienti obbedienti.
Forza Antonio, non ti demoralizzare, è noto come i politici italiani più "smaliziati" usino la dialettica istintiva come se fosse Forza Della Ragione.
Gli italiani sono con te, almeno quella parte rimasta pulita.

Roberto Prosperetti 09.02.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Di Pietro!
Sono un italiano all'estero ma seguo quotidianamente la politica italiana e le vicende anomale che contiene. Lei è un punto di riferimento per tutti quei cittadini onesti e sono molti che vorrebbero un pò di chiarezza e di onestà in un paese che ultimamente è sprofondato nel baratro della disonestà e dell'arroganza!Non si fermi davanti agli attacchi di coloro che convivono col male, noi siamo di un'altra razza, siamo tolleranti, aperti, pronti al dialogo ma non FESSI. Abbiamo bisogno di gente come lei e non permetteremo a nessuno d'infangare la sua dignità e onestà! Volevo approfittare dell'occasione per sensibilizzare lei e tutti gli uomini politici che hanno un pò di coscienza, sulla legge contro le droghe che è una legge che punisce milioni di giovani che hanno già tanti problemi con il mondo del lavoro e con il proprio futuro. Vorrei che si smettesse di fare ipocrisia su un fenomeno mondiale che grazie a queste leggi da dittatura rovina milioni di giovani e ingrassa le tasche sempre più gonfie della mafia! Non si può mettere sullo stesso piano uno spinello con qualsiasi altro stupefacente è un atto criminale che confonde le menti di chi non ha mai provato sostanze stupefacenti e che invoglia i giovani a provare qualsiasi droga, tanto si finisce sempre in prigione. Le carceri sono già stracolme di detenuti e non trovo giusto che dovranno fare spazio a migliaia di buone anime che non fanno del male a nessuno se si fanno uno spinello! Vorrei che il blog di Beppe Grillo dedicasse un pò di spazio a questa legge criminale! La saluto e le faccio i miei migliori auguri per le prossime elezioni!

fabrizio papaleo 09.02.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Pietro
sei un nobile esempio per l'Italia.
coraggio, avanti cosi' ,siamo con te.

caruso francesco

caruso francesco 09.02.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con la tua risposta. Semmai lo stupore deriva dal fatto che ormai sembra essere un delitto dire, sarebbe meglio pretendere, che non vengano candidati personaggi a vario titolo sottoposti ad indagni giudiziarie, o addirittura già condannati. Ed è ancora più triste vedere che Di Pietro per dire una cosa sacrosanta come questa deve ricorrere al mezzo, utilissimo, del blog, ma pur sempre meno risonante della televisione dove impazzano i discorsi più assurdi da parte dei nostri beneamati politici.

Basilio Postiglione 09.02.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con Silvano in questo strano paese chi fa notizia è Casini o Berlusconi, ma questi di sinistra qualsiasi cosa fanno passa sempre inosservata che siano affari sporchi tipo UNIPOL dove si vuole far passare le tangenti come consulenze, ma da quando in quà le consulenze da 50.000.000 (milioni) di euro si pagano in nero e su conti all'estero? che fine hanno fatto le indagini? guardate che a Roma sto fatto dei raccomandati e dell'"IMPRENDITORIALITA' MUNICIPALE" è uno scandalo inimmaginabile, questa giunta di MALFATTORI ha messo i più importanti servizi in mano a società create apposta, io lavoro al Comune di Roma e quando si fulmina una lampadina, prima era l'Ufficio Economato che provvedeva al ricambio, ora si deve chiamare la MULTISERVIZI s.p.a., arrivano 2 o 3 ceffi per una lampadina e il responsabile deve firmare una "ricevuta di pronto intervento" 200 EURI DI SPESA E PAGA IL CITTADINO!!!!! senza parlare dello schifo che c'è stato al momento delle assunzioni, sindacalisti ed impiegati che avevano avuto le dritte giuste che si sono accaparrati tutti i posti per il loro parenti o per il loro codazzo, lasciando a casa chi aveva veramente bisogno, e siccome la Legge Biagi VIETA l'impiego di personale con contratti atipici nella Pubblica Amministrazione presto qualcuno si preoccuperà di regolarizzare questo schifo e così raccomandati e codazzi vari avranno il loro posto ai danni di chi ne aveva veramente diritto!!!
DI PIETRO SVEJAAAA!!! SE VUOI RISPETTO FAI VEDERE CHE SEI UNO VEROOO!! SE HAI CORAGGIO CHIAMA SUBITO DOMANI QUALCHE AMICO TUO E VEDIAMO SE E' VERO CHE CERTI MAGISTRATI NON SONO SCHIERATI

Loretta Comunale 09.02.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

FORZA DI PIETRO. TU NON SEI UNA VERGOGNA PER GLI ITALIANI,NON LO SEI MAI STATO(CASO MANI PULITE),E, SE CONTINUI COSì, NON LO SARAI MAI!

PAOLO TOMASI 09.02.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Alberto hai ragione, d'altronde in Italia non si è mai smesso di fare politica da cabaret, a tutto vantaggio dei buffoni e burattinai che ci governano, i quali pensano di essere simpatici e "alla mano", partecipando a queste strampalate trasmissioni, che sono invece palesemente al servizio del potere! La vera rivoluzione democratica e culturale potrà avere inizio solo oscurando le televisioni.
Renato Grando

Renato Grando 09.02.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio tieni duro i cittadini stufi di questi personaggi che predicano bene ma.....sono tutti con tè.Vorrei solo che tu avessi più sostegno politico dalla sinistra.Grazie per quello che hai fatto e farai!"

Stefano Nobile 09.02.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro On. Di Pietro
sono soddisfatto del suo operato, spero che continui insieme a persone leali, non opportuniste,che abbiano in mente solo l'interesse del Paese.Le auguro tanto consenso per la sua lista insieme a tutta l'Unione del centrosinistra.La vera vergogna per l'Italia sono i cialtroni e i loro portaborse.
Cari saluti
Vincenzo Genovese

Vincenzo Genovese 09.02.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

La vergogna non è certo Antonio Di Pietro né desidero che parlino per me personaggi come Casini, la cui viscida ipocrisia è quanto di più desolante e disgustoso riesca a immaginare. Che i giornalisti non mettano in rilievo contraddizioni flagranti come quelle del discorso di Casini è assolutamente colpevole. Insegno lingua e cultura italiana all'estero e, confesso, sono sempre più a corto di parole sensate per spiegare quello che ci sta capitando.

Francesca Sensini 09.02.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

PIENO SOSTEGNO A DI PIETRO!

Parlamento Pulito!

Angelo Grieco 09.02.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Da semplice cittadino siciliano quale sono non posso fare a meno di constatare la corruzione e la non affidabilità di chi ci governa.

Lei onorevole a svolto un ottimo lavoro alla magistratura ma adesso si trova nel mondo della politica dove è facile essere screditato con semplici affermazioni prive di qualsiasi fondamento da parte di chi detiene il potere(speriamo ancora non a lungo)....

Purtroppo fino a quando la TV sarà in mano alle forze politiche, chi sta al potere potrà fare il buono ed il cattivo tempo a scapito della maggior parte della popolazione che troppo facilmente si lascia abbindolare dalla forza mediatica di questo mezzo di comunicazione...

Pertanto la incito , Onorevole, a continuare a svolgere il suo lavoro se pur non semplice perchè arrendersi significherebbe dichiararla vinta a tutta quella schiera di condannati e rinviati a giudizio.

VOGLIAMO UNO STATO PIù SANO E NO QUESTO SCHIFO CHE CI RITROVIAMO!!

FORZA DI PIETRO E TUTTA LA GENTE CON LE PALLE!!

Roberto Abbate 09.02.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

"Caro" Di Pietro, le avevo già scritto sul suo blog ma Lei non ha ritenuto di degnarmi di risposta, e forse la sua non risposta e il suo silenzio si legano all'argomento di cui trattavo.
Voglio ricordarle che mi riferivo al problema della Campidoglio Holding, meglio conosciuta da noi disoccupati quarantenni con figli a carico come la "piovra rossa" che con i suoi tentacoli si è impadronita del pubblico impiego nel più importante Ente Locale d'Italia cioè del Comune di Roma centinaia di lavoratori assunti da decine di societa "esterne" ma in realtà create ad arte con soldi pubblici centinaia di posti che erano disponibili nei livelli B, i più bassi nel P.I. riservati PER LEGGE! ai disoccupati con figli a carico ai cassintegrati ed ai disabili gravi, dati ai raccomandati e ai figli degli impiegati che contano come i collaboratori delle Biblioteche dove su 35 assunti 10 sono parenti degli impiegati VIP, tutte assunzioni fatte senza nessun diritto, senza concorso e senza aver il punteggio del collocamento, tra l'altro sfruttando le regole del precariato, tanto osteggiate da voi di sinistra, in barba alla legge Biagi che all'art. 2 comma 2) vieta al P.I. l'assunzione di precari! grazie a delibere disegnate ad arte, l'art. 16 della L 56/87 è ancora legge di stato e invece di piagnucolare in televisione telefoni a Veltroni e gli faccia una ramanzina delle sue come ai vecchi tempi altrimenti vuol dire che è sempre stato complice di queste rapine!!!
Silvano e le sue bambine

silvano perna 09.02.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il solo fatto che Casini candidi persone condannate in via definitiva o in attesa di giudizio, lo renda complice di quelle persone e se qualcuno deve espatriare per liberare la nostra malandata Italia dalla loro ingombrante presenza sono proprio le persone come Casini.
ONOREVOLE Antonio DI Pietro stia al suo posto a onorare il parlamento italiano della sua presenza.


Piergiorgio Meloni 09.02.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Se di pietro non è stato ammazzato vuol dire che non è arrivato fino in fondo, vuol dire che anche lui ha chinato il capo di fronte al potere!!! Questo è inevitabile.

MARCO BIONDINI 09.02.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Onorevole Di Pietro,
da sempre ho ammirato la sua opera, sia come magistrato che come politico, nonostante la fortuna e il boicottaggio politico l'abbiano piu' volte sfavorito, la invito a continuare la sua opera e spero in una sua rielezione.

antonello castori 09.02.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

IL GIUSTIZIERE – CAP 1°
Antonio “giustiziere” Di Pietro fu protagonista, come tutti sanno, di Tangentopoli; si partì da uno squallido personaggio tale “Chiesa” (PSI) presidente del Pio Albergo Trivulzio, un Ente assistenziale che si occupava di carità ed emergenza per anziani e barboni e fu arrestato con 7 milioni di tangenti nelle mutande.
Dopo che lo scandalo si allargò un po’ a tutte le cerchie politiche, tra la gente comune si fece forte la speranza che finalmente un senso di giustizia e di presenza delle Istituzioni come appunto la Magistratura, facesse piazza pulita di tutti i corrotti restituendo dignità e legalità al mestiere del politico.
Il culmine fu appunto quando il solerte Magistrato, sostituto di D’Avigo che era capo delle Procura di Milano scoperchiò il calderone della Madre di Tute Le Tangenti, 1000 miliardi di vecchie lire che si divisero i partiti per la “fusione ENI-Montedison”. Questa operazione passò grazie ai voti favorevoli del PENTAPARTITO (DC, PSI, PRI, PSDI, PLI) e, soprattutto, alla decisiva astensione del PCI! Gli altri partiti votarono tutti contro.
I solerti Magistrati del Pool di Mani Pulite (mai nome fu, ahimè, più improprio), decimarono i partiti di governo ma evitarono sistematicamente, con trucchetti più o meno velati, di fare piazza pulita sia dei vertici del PCI e sia di quei superstiti della DC come appunto i De Mita (corrente di sinistra - Prodi), gli Amato-Boselli (i veri traditori di Craxi), i Forlani (sinistra DC – Mastella). (CONTINUA....)

marta neri 09.02.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma di cosa vogliamo meravigliarci! Questo Paese è diventato la mecca dei saltimbanchi che possono dire e (impunemente) smentire senza che alcuno li smascheri o, perlomeno,li richiami a coerenza, men che meno velinari e (strapagati)pennivendoli che continuano a fare le belle statuine se messe al confronto del "cavaliere" e dei suoi seguaci mentre diventano squallidamente "maliziosetti" se l'intelocutore non appartiene alla "famiglia" dominante. Il vero dramma, caro Di Pietro, non è il Casini che ti diffama ma l'informazione negata che gli consente di nascondere i suoi scheletri stando comodamente seduto sulla terza poltrona della Repubblica. Ma come sai, c'è di peggio!!

gennaro pianura 09.02.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

{Appello a tutti i credenti moderati che vivono la loro fede in libertà e nel rispetto delle differenze}

Nessuno chiede a nessuno di stare chiuso in casa. Ma è evidente che l'indottrinamento coatto non è, come dire, un buon punto di partenza.

Trascurando ovviamente i commenti che negano il dialogo, chiederei a TUTTI, in particolare a chi professa liberamente il proprio credo di dissociarsi pubblicamente dal progetto di "disegno intelligente", che rigurda direttamente la nostra scuola e la formazione dei nostri figli, per le ovvie ragioni sotto riportate {rif. articolo nòva}. E' molto importante non confondere i TEOREMI con i DOGMI {a cui nessuno ha dato valore negativo}.

Ve lo chiedo vivamente come cortesia personale all'insegna del dialogo e della TOLLERANZA: evitiamo l'impastoiamenti.

RELIGIONE ALLA RELIGIONE, SCIENZA ALLA SCIENZA.

L'appello è diretto in particolare a tutti coloro che professano in libertà il proprio credo.

Un saluto.

ijimiaz galir 09.02.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

sono andata sul blog di antonio di pietro e ho lasciato queste righe. la lettera di Di Pietro mi è sembrata piena di indignazione ma anche di spontanea delusione. diamo il nostro sostegno.
"buongiono. Partecipo a questo blog dopo aver letto la lettera che Lei ha inviato a Beppe Grillo. Le dichiarazioni del Presidente Casini sono lo specchio di un sistema nel quale occorre delegittimare chiunque cerchi di dare rilievo, importanza e voce alla legalità e alla morale (intesa in senso non moralistico ma come principio guida della democrazia e della civiltà). Come potrebbero convivere il sospetto di collusioni mafiose o l'uso della politica per fini personalistici in uno stato che rifiuta e non concepisce l'illegalità?. Cercano di scardinare i nostri principi facendoci dimenticare giorno dopo giorno da dove veniamo e cosa i nostri genitori ci hanno insegnato. cio' che ieri era intollerabile oggi diviene scomodo e domani diviene normale. La mafia esiste da troppo tempo così come da troppo tempo esiste la corruzione e la delinquenza ma oggi la situazione è molto piu' grave: c'è un disegno politico di convenienza volto ad insegnare alla gente a non indignarsi. Chi può avere questo obiettivo se non chi da un atteggiamento contrario non avrebbe che da perderci? tutto il mio sostegno a lei. Stefania"

stefania suzzi 09.02.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/60.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Vergogne d'Italia:

» Vergogne d'Italia da Lopster Italian Community
il Presidente della Camera dei deputati, On. Casini, ha fatto sapere ieri, tramite i tg nazionali che “Antonio Di Pietro è una vergogna per la magistratura e per la politica” alludendo al fatto che io, da magistrato, ho svolto l’inchiesta Mani Pulite... [Leggi]

05.02.06 20:09

» Cross advertising da Cips
Magia di casaleggio: un intervento di Antonio Di Pietro sul blog di Beppe Grillo, grassetto incluso.... [Leggi]

05.02.06 21:03

» Domanda retorica? da L'Osmosi delle Idee
Leggo sul Blog di Grillo una domanda di Antonio Di Pietro che, purtroppo, non è retorica, ma merita una riflessione: "Chiedo allora e vorrei sapere: - sono una “vergogna” per il Paese i ladri, i corrotti, gli evasori fiscali,... [Leggi]

05.02.06 23:55

» Ma chi mandiamo in Parlamento? da L'Osmosi delle Idee
Antonio Di Pietro scrive: "Il Presidente della Camera dei deputati, On. Casini, ha fatto sapere ieri, tramite i tg nazionali che “Antonio Di Pietro è una vergogna per la magistratura e per la politica” alludendo al fatto che ... [Leggi]

06.02.06 19:03

» mamma butta la pasta da terramadre
era una frase di dan peterson ( allenatore e commentatore di basket) per dire che una squadra aveva vinto e se ne potevano andare tutti a casa: questi 4 incompetenti devono fare le valige e tornarsene a casa assolutamente, stanno annientando la nosta t... [Leggi]

06.02.06 19:33

» Parlamento Pulito: fuori i condannati, dentro i magistrati. da Effetti Collaterali
Sono indignato dall'informazione terribilmente sommaria che offre la televisione italiana! E' clamoroso come si possano strumentalizzare le informazioni e come si possa trasmettere agli italiani un'opinione distorta e bugiarda. [Leggi]

07.02.06 00:26

» POLITICA da Take It Easy
...Berlusconi vuole un 2/o mandato per poter completare il ciclo di riforme come fatto da altri grandi statisti...1) chi lo ha messo tra i grandi statisti?2) è proprio per non fargli completare il (disatroso) programma che non lo vogliamo pi&ugr [Leggi]

06.03.06 08:25

»

Campagna...

da [in bloom]
Campagna elettorale/3 Antonio Di Pietro scrive una lettera a Beppe Grillo chiedendo(si) se "...sono una “vergogna” per il Paese i ladri, i corrotti, gli evasori fiscali, i mafiosi o chi li ha scoperti con l’inchiesta Mani Pulite. [Leggi]

06.03.06 10:36

» Liberté - Egalité - Fraternité. Ma soprattutto Egalité da se fossi ministro...
Ieri sera a cena ho fatto una cosa che non faccio mai: ho acceso la televisione.Rai Tre, Ballarò.Ho ascoltato soli pochi minuti, il tempo di assistere ad un litigio tra D'Alema e Casini a proposito del rapporto poco trasparente tra Politica e C [Leggi]

06.03.06 14:53