Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?


la grande abbuffata.jpg

Parlare di destra e sinistra non ha più senso, bisogna parlare di persone oneste o disoneste.
Antonio Amorosi, ex assessore della Giunta di Bologna appartiene al piccolo gruppo di quelle oneste.

"Caro Beppe,

a Bologna per anni una commissione di politici, consiglieri comunali e assessori, da destra a sinistra, bipartisan, assegnava le case ai cittadini scavalcando le graduatorie (4-5000 famiglie) "per motivi eccezionali".
La stragrande maggioranza di chi fa domanda di alloggi popolari ha gravi difficoltà economiche e sociali: portatori di handicap, malati di ogni tipo, anziani invalidi al 100%, persone poverissime, donne sole con bambini piccoli, famiglie numerose senza redditi sufficienti e con anziani a carico; troviamo cioè una umanità disastrata o in difficoltà che vive in condizioni pessime.

Mentre questi comuni mortali facevano domanda al Comune di Bologna e in pratica, diventavano un numero in lista d'attesa per anni (un'attesa di 4-5 anni), dall'altra parte, i politici, con il meccanismo "dell'emergenza eccezionale", assegnavano alloggi ad altri, non necessariamente nella condizione di emergenza ed eccezionalità, scavalcando di fatto, migliaia di famiglie in difficoltà così discriminate che 19 di questi sono pure deceduti aspettando la casa.

Mentre persone anziane e sole morivano , altri con redditi sostenuti avevano un alloggio in poco tempo solo perché i imbattevano o cercavano il contatto con il politico.
I politici istruivano le pratiche delle singole famiglie, raccoglievano le pratiche di singoli casi, decidevano a chi assegnare alloggi, firmavano decreti di assegnazione e contattavano direttamente le famiglie interessate.
Molti di loro lo facevano abitualmente, come ci hanno lasciato memoria negli atti.

Ho sostituito la Commissione di politici con una di tecnici, come da norma di legge, anche in seguito al parere dell'ufficio legale del Comune ma passando attraverso dure polemiche.
Come amministratore e come cittadino, mi é sembrato poi poco etico e alquanto dubbio che nelle case popolari di Bologna vivessero anche consiglieri comunali componenti della commissione che dava in assegnazione le case del Comune o come il caso di un ex consigliere comunale che aveva fatto parte della commissione, proprietario di un alloggio venduto dopo averne ottenuto un' altro d'emergenza o di altri che hanno redditi troppo alti per vivere nelle case del Comune. E la lista è varia.

Ma oltre qualche articolo sulla stampa e polemiche feroci, a Bologna non si può fare emergere questa situazione, né si può dire la verità su centinaia di alloggi assegnati con questi metodi per diversi anni. Utilizzare altri strumenti per correggere e riparare l'imparzialità e l'ingiustizia con cui sono stati trattati i cittadini, vorrebbe dire ammetterne l'esistenza.

E "il Consiglio Comunale che è sovrano" ( parole del Sindaco ) ci ha messo una bella pietra sopra con la solenne sentenza del 6 febbraio scorso: una commissione, infatti, di politici, istituita al fine di giudicare l'operato dei politici che assegnavano le case, è poi pervenuta alla conclusione che tutto era in regola ma che comunque, io assessore, ho fatto bene a sostituire, i politici , con dei tecnici del Comune all'inizio del mandato amministrativo.

Beh! Ma se non è successo niente e tutto è in regola perché allora sono stati tutti d'accordo a non lasciare più lì la vecchia commissione di politici che dava le case con firma di proprio pugno? ..ma non erano così bravi? Non era tutto a norma??!!
Per questo ho presentato anche un esposto alla Procura della Repubblica e l'8 febbraio scorso mi sono dimesso da Assessore alla Casa della Giunta Cofferati perché nessuno ha voluto fare chiarezza su tutta la serie infinita di gravi irregolarità che emergono dagli atti delle assegnazioni di molti anni degli alloggi popolari nel Comune di Bologna.
La casa è un bene primario che può decidere della vita delle persone, visti i costi e la precarietà in cui versano tantissime famiglie.
La legge italiana stabilisce che politici, assessori, consiglieri comunali o simili non possono assegnare case. E il giudizio della Pubblica Amministrazione deve essere imparziale, trasparente e verificabile.
Per me la legalità è una pratica che serve ad evitare ingiustizie sociali e come Assessore l'ho messa in pratica ma se elimini i problemi, poi, che lavoro fanno i politici che se ne occupano?
Sarà per questo che in Italia ci sono tanti problemi irrisolti e tanti inciuci che risolvono?"
Antonio Amorosi ex assessore della Giunta di Bologna

5 Mar 2006, 18:16 | Scrivi | Commenti (1066) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Voglio farvi una domanda: secondo voi quante probabilità c'erano che la polizia di Londra decidesse nel 2005 di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui poi gli attacchi sono realmente avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta è semplice: le stesse probabilità che c'erano, nel 2001, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a palazzi e grattacieli, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti...
Non ci credete?
E' tutto documentato sul mio sito, su www.xander.it/verità11settembre.htm e su http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3048

Alberto Lupo 12.05.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

MA OGGI E' UN ALTRO GIORNO...
di Rino Scribano

Prima la Camera ed il Senato della Repubblica, poi il Quirinale e Palazzo Chigi.
L'onda rossa che invade a macchia d'olio le Istituzioni del Belpaese, sta occupando tutto ciò che le si para davanti!

Ma è giusto che vada così: in un sistema bipolare, chi vince, anche per un solo voto, "piglia tutto"! Pur vero è che, per il Presidente della Repubblica, si poteva fare un'eccezione alla ferrea regola della spartizione mono-colore e seguire il "metodo della condivisione".

Ma va bene così! (...)

Oggi sono di moda gli "ex": ex comunisti, ex stalinisti, ex sindacalisti, ex maschi, ex no-global, insomma "ex"(...)

Domani, grazie a tutti questi "ex", potremo sicuramente confidare in una giustizia più giusta, vivere in una società migliore, in una sanità che funziona, in una pubblica amministrazione al servizio dei cittadini, in una scuola pubblica più efficiente ed efficace, in una emittenza radiotelevisiva effettivamente libera, in uno stato laico, moderno ed oculato al punto tale che il debito pubblico sarà solo il triste ricordo della tirannia-berlusconiana e ci saranno, in ogni dove, fontane che danno... benzina.

Ma quel che più conta è che avremo - deus gratia - una più equa ripartizione della ricchezza: tutti pagheranno le tasse, tutti avranno un posto di lavoro fisso.

L'operaio, in barba ad ogni sorta di cuneo fiscale o di chissà quale altra diavoleria, vedrà finire in busta paga gran parte degli utili realizzati dall'azienda per cui lavora, e poi, proprio dalla Presidenza della Repubblica e dalle due Camere, partirà la vera rivoluzione degli "ex": un impiegato pubblico percepirà, finalmente, lo stesso stipendio del collega che - sotto il regime-berlusconi - per il solo fatto di svolgere quelle stesse identiche mansioni al Quirinale, a Palazzo Madama o a Montecitorio, guadagnava ben quattro volte tanto!

Oggi è davvero un altro giorno...

Rino Scribano 12.05.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

MA OGGI E' UN ALTRO GIORNO...
di Rino Scribano

Prima la Camera ed il Senato della Repubblica, poi il Quirinale e Palazzo Chigi.
L'onda rossa che invade a macchia d'olio le Istituzioni del Belpaese, sta occupando tutto ciò che le si para davanti!

Ma è giusto che vada così: in un sistema bipolare, chi vince, anche per un solo voto, "piglia tutto"! Pur vero è che, per il Presidente della Repubblica, si poteva fare un'eccezione alla ferrea regola della spartizione mono-colore e seguire il "metodo della condivisione".

Ma va bene così! (...)

Oggi sono di moda gli "ex": ex comunisti, ex stalinisti, ex sindacalisti, ex maschi, ex no-global, insomma "ex"(...)

Domani, grazie a tutti questi "ex", potremo sicuramente confidare in una giustizia più giusta, vivere in una società migliore, in una sanità che funziona, in una pubblica amministrazione al servizio dei cittadini, in una scuola pubblica più efficiente ed efficace, in una emittenza radiotelevisiva effettivamente libera, in uno stato laico, moderno ed oculato al punto tale che il debito pubblico sarà solo il triste ricordo della tirannia-berlusconiana e ci saranno, in ogni dove, fontane che danno... benzina.

Ma quel che più conta è che avremo - deus gratia - una più equa ripartizione della ricchezza: tutti pagheranno le tasse, tutti avranno un posto di lavoro fisso.

L'operaio, in barba ad ogni sorta di cuneo fiscale o di chissà quale altra diavoleria, vedrà finire in busta paga gran parte degli utili realizzati dall'azienda per cui lavora, e poi, proprio dalla Presidenza della Repubblica e dalle due Camere, partirà la vera rivoluzione degli "ex": un impiegato pubblico percepirà, finalmente, lo stesso stipendio del collega che - sotto il regime-berlusconi - per il solo fatto di svolgere quelle stesse identiche mansioni al Quirinale, a Palazzo Madama o a Montecitorio, guadagnava ben quattro volte tanto!

Oggi è davvero un altro giorno...

Rino Scribano 12.05.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

MA OGGI E' UN ALTRO GIORNO...
di Rino Scribano

Prima la Camera ed il Senato della Repubblica, poi il Quirinale e Palazzo Chigi.
L'onda rossa che invade a macchia d'olio le Istituzioni del Belpaese, sta occupando tutto ciò che le si para davanti!

Ma è giusto che vada così: in un sistema bipolare, chi vince, anche per un solo voto, "piglia tutto"! Pur vero è che, per il Presidente della Repubblica, si poteva fare un'eccezione alla ferrea regola della spartizione mono-colore e seguire il "metodo della condivisione".

Ma va bene così! (...)

Oggi sono di moda gli "ex": ex comunisti, ex stalinisti, ex sindacalisti, ex maschi, ex no-global, insomma "ex"(...)

Domani, grazie a tutti questi "ex", potremo sicuramente confidare in una giustizia più giusta, vivere in una società migliore, in una sanità che funziona, in una pubblica amministrazione al servizio dei cittadini, in una scuola pubblica più efficiente ed efficace, in una emittenza radiotelevisiva effettivamente libera, in uno stato laico, moderno ed oculato al punto tale che il debito pubblico sarà solo il triste ricordo della tirannia-berlusconiana e ci saranno, in ogni dove, fontane che danno... benzina.

Ma quel che più conta è che avremo - deus gratia - una più equa ripartizione della ricchezza: tutti pagheranno le tasse, tutti avranno un posto di lavoro fisso.

L'operaio, in barba ad ogni sorta di cuneo fiscale o di chissà quale altra diavoleria, vedrà finire in busta paga gran parte degli utili realizzati dall'azienda per cui lavora, e poi, proprio dalla Presidenza della Repubblica e dalle due Camere, partirà la vera rivoluzione degli "ex": un impiegato pubblico percepirà, finalmente, lo stesso stipendio del collega che - sotto il regime-berlusconi - per il solo fatto di svolgere quelle stesse identiche mansioni al Quirinale, a Palazzo Madama o a Montecitorio, guadagnava ben quattro volte tanto!

Oggi è davvero un altro giorno...

Rino Scribano 12.05.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alle elezioni di cose ne ho lette e sentite tante.Ora,a me non interessa assolutamente stare qui a ricordare che vincere di "misura" non sia una vera vittoria, perchè, allo stesso modo,non possiamo considerare una vittoria nemmeno il "perdre di misura".
Ha vinto il centro sinistra... e sia!
Ma vorrei ricordare a tutti che la libertà che una persona ha di poter votare per l'uno o per l'altro partito prende il nome di democrazia.
E aggiungo anche che sono stanca di notare che molta gente lava la propria coscienza scaricando su un solo uomo("il peggiore di tutti")e la sua parte politica,ogni responsabilità dell'essere malvagio.Chiedo a tutti coloro che sono convinti che con queste elezioni il "male" sia stato finalmente confinato in chissà quale villa lussuosa,di farsi un piccolo esamino di coscienza:quanto fate voi nel vostro piccolo perchè si possa pensare che siete persone oneste?
Vedo ancora troppa gente gettare cartacce dal finestrino delle automobili,molti di più lamentarsi in ufficio per l'assenza dei condizionatori d'aria,pochissimi fare una seria raccolta differenziata,tutti brontolare se il proprio cell.non ha campo,ma nessuno che voglia i ripetitori.Insomma,a me pare soltanto che siamo un popolo di gente tutta "onesta" pronto solo a puntare il dito più che a fare realmente qualcosa,pronto a scagliare la prima pietra per tracciare una linea di confine netta tra noi e coloro che hanno sbagliato e che quindi, meritano d'essere lapidati. Ho sentito gente provvista di una certa cultura,manifestare il loro entusiasmo per l'attentato dell'undici settembre,giustificandosi dicendo:"finalmente qualcuno ha dato uno scossone agli americani". Ma dico:stiamo scherzando?!
Concludo augurando un Buon Governo alla sinistra,ricordando che il concetto di"diverso"non si applica solo con nel rispetto degli extracomunitari,i diversamente abili o gli omosessuali,ma anche nel rispetto di chi ha espresso ed esprime una differente preferenza politica!
Francesca

francesca roccella 04.05.06 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Assessore Lei è un grande Uomo. Ma la prossima volta non si dimetta, perchè gli omologati queste denunce non le fanno... Beppe, è obbligo morale sostenere persone così, o nò?

alessandro diana 29.04.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Nella prima intervista da premier in pectore - rilasciata a Gad Lerner ieri per "L'Infedele" - sono emerse due cose fondamentali: la visione degli elettori della CDL come "cattivi" e la volontà di partire con le liberalizzazioni subito. Sono rimasto esterrefatto quando Lerner ha chiesto al Prof delle due Italie (quella CDL e quella Unione) e Prodi ha risposto sostanzialmente dicendo che gli elettori della CDL sono quelli che non pagano le tasse. Stupefacente, e un po' troppo manicheo.

Forse il premier non ha il senso del pudore o soffre di gravi amnesie: ma come…. proprio lui che ha indebitamente percepito soldi dallo Stato (vedi rapporto Nomisma FF.SS) e non solo (ricordiamo Iri, Alfa Romeo, Telekom Serbia) e li occultati nascondendoli in paradisi fiscali o nella vicina Repubblica di San Marino!!??

Come mai la Magistratura non indaga sul Professore e sui suoi conti all’Estero???

Nonostante i miei numerosi appelli alla Stampa italiana, nessuno mi ha dato voce…per favore fatelo voi

Un solo appello: smascheriamo il Bandito

Monica Cardamone 14.04.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
abbiamo vinto con un solo gol di scarto, su rigore, ai tempi supplementari.
Abbiamo vinto male.
Ma abbiamo giocato bene, e comunque ABBIAMO VINTO.
Da due giorni sono in orgasmo permanente, al pensiero che per la nostra vittoria è stato decisivo il voto che un infido comunista - dopo questi fatti, tale diventerà Tremaglia agli occhi di Berlusconi - ha voluto concedere agli Italiani all’estero…
Cari saluti,
Roberto Sega

PS: ma è proprio necessario che cittadini italiani che risiedono in permanenza all'estero votino in Italia? Non si corre il rischio che il loro voto abbia doppio valore: all'estero e qui da noi?
Certo, finchè i risultati sono questi, VA BENE COSI'!
PPS: quanto ci sono costati gli exit poll? Non sarebbe il caso di abolirli, data la loro evidente dimostrata fallibilità, oltre che la loro sostanziale inutilità?
Chi li vuole, se li paghi!!

roberto sega 12.04.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento

(segue) anti-storica, arriva sempre in ritardo e deve sempre ribattere su concetti della destra senza avere idee originali” Bravo Beppe, azzeccato al 300% ! ed io aggiungo “…. e quando le ha o non servono un c***o o hanno lo scopo di far rimanere l’Italia nel Paleolitico.”
Allora scrolliamoci di dosso questa gente. Dando per scontato lo sfornamento della prossima “merdina tiepidina” ovverossia Governo Prodi alle prossime elezioni (che la provvidenza ci assista dal ritorno al Cretaceo dei prossimi 5 anni ammesso che non si disintegrino prima ….), nel frattempo si attivino i vari MeetUp nelle varie province a formare uno statuto interno ed eleggere un loro rappresentante. Partiamo da qui’ e vedrete che alle elezioni del 2011, invece della solita merdina tiepidina, sara’ possibile sfornare un nuovo gruppo di persone che dara’ l’avvio ad un nuovo Rinascimento.

Cesare Pagliari 08.04.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del Blog,
Tante persone (io stesso) hanno espresso il desiderio di vedere Beppe Grillo fondare un partito in quanto tutti lo vorremmo come nostro rappresentante. Io mi sono ricreduto in quanto verrebbe meno l’utilita’ sua (tramite i suoi collaboratori) alla partecipazione del Blog dove cosi’ tanti cittadini e rappresentanti politici intervengono e si ha modo quindi di raccogliere in modo trasparente ed immediato le varie proposte per poi raggrupparle come e’ stato ben fatto nella sezione Sanita’ che riguarda le Primarie dei Cittadini: tale documento esprime l’opinione della maggioranza di coloro che hanno fatto proposte al Blog. Noi di Beppe ci fidiamo. Tuttavia se al posto di Beppe ci fosse stato un Signor Rossi (o meglio Neri) con idee vicine all’attuale Governo, subito la sinistra avrebbe contestato la veridicita’ di tale riassunto. Ecco, io ho l’impressione che da tanti anni la classe politica sia questa: il centro-destra si attiva per far partire un programma e c’e’ subito la sinistra pronta a ribattere e a contestare affermando che non esistono garanzie e trasparenza. Premettendo che io sono apolitico non perche’ non mi interesso del mio Paese ma perche’ in Italia la politica e’ fine a se stessa ossia gioco di potere e basta, tuttavia trovo che sia troppo comodo starsene dietro al cespuglio pronti ad abbaiare come fa la sinistra. Ogni tanto poi vengono fuori e mettono in pratica “referendum sulle cellule staminali” facendo la piu’ grande cazzata di questo secolo lasciando che siano gli italiani a decidere su temi di competenza di dottori, medici specialisti e scienziati perdipiu’ sprecando tanti soldi che spererei venissero fuori dalle tasche dei partiti che lo hanno promosso e non dalle nostre. Infatti, si vede com’e’ andata a finire. E’ come se si fosse chiesto alla Confindustria di decidere se e’ meglio la cura al Metadone o al Prodozoklase per i drogati: … CHE CAZZO VOLETE CHE NE SAPPIANO ??
Come dice Beppe “la sinistra e’ (continua)

Cesare Pagliari 08.04.06 10:35| 
 |
Rispondi al commento

PARLANDO DI ONESTA', GIUSTIZIA, INCIUCI...
UNA MAMMA CHE NON DIMENTICA
Spero che non vedremo al governo il Prof. Romano Prodi!
Sono indignata per come tratta gli italiani, credendo di trovarsi di fronte ad un massa poco attenta e ben plagiabile: i suoi continui,"rinnegati", riferimenti alla fede ed alla religione, la prosodia con cui abilmente confeziona i suOi discorsi, quasi un ritmo intimista da prete...per arrivare ai cuori di nonnette che lo scambiano davvero per un funzionario religioso e così lo votano...che ipocrisia!!!!!!!!!!
MA L'IMPETO DI INDIGNAZIONE SI ACCENDE IN ME PER L'ASSOCIAZIONE CHE NON POSSO FAR A MENO DI FARE CON UN ALTRA ORRIBILE VICEDNDA ED IL PROFESSORE IL DELITTO DI COGNE:
LA SIG.RA ANNAMARIA(CHE HA GENERATO, NON OSO CHIAMARLA MADRE, IL PICCOLO SAMUELE) PORTA LO STESSO COGNOME DELLA SIG.RA FLAVIA.BASTA RIPERCORRERE LE TAPPE DELLA VICENDA PER CAPIRE IL PESO DI QUESTA RELAZIONE DI PARENTELA.
SE COSI' NON FOSSE, FORSE IL CASO SAREBBE GIA' STATO RISOLTO.MA QUESTA E L'ITALIA DOVE PERSONE COLPEVOLI , MA ILLUSTRI NON PAGANO.

simona focardi 07.04.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
forse vado fuori tema, ma lo voglio esprimere lo stesso:

Il recente “bon mot” di Berlusconi (consentitemi di non chiamarlo “onorevole”, termine che non gli si addice) mi ha offeso, ma non più di tanto, considerato che ormai da anni, con toni denigratori, mi sta definendo “komunista”, mi dice che sono un fesso perché pago le tasse, ed ultimamente mi ha detto che la mia esistenza, per il mio Paese, è stata solo una palla al piede...
Quello che più mi ha scandalizzato, invece, sono stati i calorosi applausi che quella platea ha tributato a quella triste volgarità gratuita.
Un pubblico attento, serio e dignitoso avrebbe accolto quelle parole con un silenzio di gelo, e non l’avrebbe accettata nemmeno quale semplice ironia.
Quegli spettatori plaudenti hanno dimostrato di essere un’accolita di bottegai, magliari, osti e pizzicaroli, sicuramente selezionati fra i più convinti forzitalidioti, e Berlusconi ha dimostrato di trovarsi bene al loro cospetto, avendone lo stesso spessore morale e lo stesso livello culturale.
Spero che qualche adepto di Berlusconi - numerosi su questo blog - vorrà replicare.
Cordiali saluti.
Roberto Sega

roberto sega 05.04.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROSEGUE DAL POST PRECEDENTE ..
SE NON VI FIDATE DI Mè LEGGETE CON I VOSTRI OCCHI IL PROGRAMMA DELL’UNIONE è FURBESCAMENTE CONTORTO MA L’AUMENTO DELL’ICI è INEVITABILE
PAG.180

Per riequilibrare a favore dei cittadini meno
abbienti la contribuzione fiscale sulla casa, riteniamo
opportune anche la revisione delle zone censuarie e degli
estimi catastali.

PAG.281
la riforma del catasto in modo da rendere coerenti i valori
e le rendite con i valori di mercato dei cespiti immobiliari
e la contestuale revisione delle aliquote al fine
di non inasprire il prelievo complessivo, soprattutto
sulla prima casa;
(COME FARANNO A NON APPESIANTIRE LA PRIMA CASA è UN MISTERI VISTO CHE LE ALIQUOTE ICI PER LA PRIMA CASA NON DICONO MAI DI VOLERLE ABOLIRE E LE ALIQUOTE LE DECIDONO I COMUNI, INOLTRE SE QUADRUPLICANO LA RENDITA CATASTALE????????????)
SE VOLETE CALCOLARE LA RENDITA DELLA VOSTRA CASA POTETE FARLO IN UN SECONDO A QUESTO INDIRIZZO http://www.dossier.net/utilities/rendita/index.html

Luigi Sardella 02.04.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento

quello che ha detto Letta è aberrante figuratevi se un multimiliardario (in lire) o multimilionario (in euro) non è in grado di svicolare la tassa di successione. questa è una tassa che giustamente il centrodestra ha levato e che il censtrosinistra aveva fatto finta di levare ma la realtà è che mia miglie la pagò e anche salata all'epoca di visco e compagnia sonante e non si trattava di un grande possedimento ma di un appartamentino in un paesino dell'entroterra marchigiano (alla faccia dei furbetti del quartierino!!!!!!!)
in realtà Letta si è ben curato dal dirci che loro prevedono di riqualificare gli estimi catastali a livello del mercato così facciamo due conti.
io guadagno meno di 20000 euro all'anno e ho comprato la mia prima casa con un mutuo di 30 anni e che pago con i soldi che risparmio dopo averci già pagato le tasse, quindi il cosiddetto riordino porterà la rendita della mia casa dalle attuali 539, 70 euro a un bel salasso di 1.904,76 il che comporterà che la tassa che mi troverò a pagare non sarà più di 130 euro ma di circa 500 E LA MIA E' PRIMA CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
CAPITO COME SI FINANZIA IL CUNEO??????????
E CAPITO DOVE VA A FINIRE IL CUNEO????????
IN SOSTANZA PER AIUTARE LE IMPRESE NELLA COMPETITIVITA' LO STATO I SOLDI DOVE LI VA A PRENDERE ?????????????
MI FACCIO UN BUCO DI C..O TUTTO L'ANNO PER PAGARE IL MUTO E ADESSO SONO FELICE PERCHE' SENZA SAPERLO SONO DIVENTATO MILIARDARIO E FACCIO PARTE DEI FURBETTI DEL QUARTIERINO. MA MI SA CHE DEVO STARE PIU' ATTENTO AI FURBONI DEL QURTIERONE
CIAO A TUTTI

Luigi Sardella 02.04.06 12:32| 
 |
Rispondi al commento

è ora di finirla con le solite stronzate chi stà a siinistra è buono e giusto. Mi sembra di essere nel medioevo Andreotti viene considerato da molti un mafioso ma stà col centrosinistra e quindi molti politici e alcuna stampa a cambiato improvisamente oppinione. L'america dai tempi del vietnam è stata considerata una guerrafondaia ma come per le crociate nel medioevo durante la guerra contro Milosevic era cosa buona e giusta attaccare uno stat sovrano (in italia guarda caso ad appoggiare quella guerra cera il governo di centrosinistra. Dicono che questo governo lecca il culo agli americani può essere vero, ma non mi pare che ai tempi di Prodi e dalema vedi CERMIS BALCANI le cose erano diverse.molto probabilmente ci sarà una guerra contro lIran e noi ci saremo chiunque vinca. La dfiferenza e che se vince berlusconi diventerà un altro Iraq se vince prodi come è accaduto con la serbia e cosa buona e giusta. SVEGLIATEVI COGL…. FATE UNA COSA GIUSTA NON VOTATE

pietro paolo corona 30.03.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

PRODI parla dei furbetti del quartierino, allora vi pongo una domanda. Beppe Grillo è un bugiardo, uno che getta calunnie e menzognie su Tronchetti Provera? Rispondetevi. Se è così allora Prodi è meglio di berlusconi ma se Grillo avesse ragione su Tronchetti Provera allora
spiegatemi che diferenza c'è tra votare Prodi o Berlusconi visto che Tronchetti Provera giusto per citare lo scqualo più grosso stà con Prodi. Ha dimenticavo ci stà anche quel santo di Andreotti. Ragionate con la vostra testa non andate a votare.

pietro paolo corona 30.03.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Gli Italiani non hanno bisogno di dati e di statistiche per capire che sono diventati più poveri in questi ultimi cinque anni per il voluto mancato controllo dei prezzi dei servizi (pubblici e privati) e delle merci nella fase di passaggio dalla lira all'euro, sempre in omaggio al principio berlusconiano e soci del "profitti chi può!", sostituendo, nel rapporto economico, il principio tacito del giusto guadagno quello del maggior profitto!
Ciò ha determinato una fondata diffidenza e diffusa rabbia nel comune cittadino/consumatore, il cui reddito è divenuto insufficiente per soddisfare i tradizionali bisogni, esaurendosi già alla fine della terza settimana!
E’, comunque, utile riportare alcuni aumenti relativi al periodo 2001-2005, tratti dal Blog di Antonio Di Pietro:
> > - Affitto +66%
> > - RC auto +23%
> > - Benzina +27%
> > - Latte +25%
> > - Acqua minerale + 81%
> > - Pane + 38%
> > - Pasta +43%
> > - Olio +40%
Quanti Italiani hanno la capacità di spese del signor Berlusconi?
Solo Berlusconi!
Tutti gli Italiani sono onorati di aver concorso all'arricchimento di berlusconi e faranno di tutto perchè esso continui nella prossima legislatura, giacchè il 46% si dichiara disponibile a rivotarlo, nonostante i miasmi di cinque anni!

Ogni popolo ha il governante, che si merita!

emilio d'ambrosio 30.03.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Credo anch'io che non esista più una destra e sinistra, credo che servano, forse, per decisioni interne o per piccole leggi da pazzoidi come sulla droga e cose simili, ma se si parla di sviluppo, ecologia e altre cose importantissime che interessano l'intera popolazione umana, la dx e la sx non contano più un cazzo, sono tutte prostitute al soldo delle grandi multinazionali che gli pagano la vittoria elettorale prima a una poi all'altra, un po' per uno non fa male a nessuno(di loro). Se una persona è onesta, leale verso il prossimo e con la capacità di risolvere veramente i problemi più gravi, non arriverà mai ad essere un politico che conta lo stesso sistema lo impedirebbe, a scalare fino in vetta alla politica ci riescono solo i criminali, gli aprofittatori e le puttane. Questo è il mio pensiero, mi scuso con chiunque se ne sentisse coinvolto e spero di sbagliarmi alla grande!!

EDO SAN 28.03.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi vuol seminare confusione e paura di ogni genere con il suo irrefrenabile e farneticante sproloquiare.
Il suo obiettivo è evidente:
creare un clima, che trasformi l'Italia in un novello Iraq, per poi chiedere l'intervento dell'esercito USA, che debelli tutti i suoi oppositori, tutti temibili comunisti mangiabambini!
Chiunque dissente dalla sua megalomania è COMUNISTA!
Ogni mezzo è buono per conservare il potere!
Siamo pur sempre la patria di Machiavelli!
Attenti ai colpi di coda del


emilio d'ambrosio 23.03.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è la prima volta che scrivo nel tuo sito e vorrei dire la mia su tante altre cose che ho letto sui nostri politici.Credo che il problema non sia tanto voler mandare a casa quei politici che magari fanno solo danno e guadagnano un sacco di soldi ma il problema e come, visto che la costituzione non prevede modalità di "scarso rendimento".Costoro una volta votati ci rappresentano e credo che si ritengano legittimati a farlo come meglio credono dimenticandosi che in parlamento dovrebbero rappresentare solo ed esclusivamente gli interessi degli italiani, della nazione.Come dici tu, in leggera controtendenza, fanno finta di non sapere che il mio voto non significa autorrizzare il politico a fare quello che vuole, ma significa che deve fare quello che è nell'interesse del cittadino,degli italiani, della nazione.Se il politico si discosta dalle esigenze del popolo ed assume atteggiamenti diversi, deve andare a casa, deve avere il coraggio di dimettersi, deve fare un'altro mestiere.Purtroppo, come dicevo prima, la costituzione ci dice come si diventa duputato,senatore,presidente della repubblica etc.etc. ma non ci dice come bisogna licenziarli quando non fanno niente di quanto gli italiani chiedono. Sono perfettamente daccordo che i politici condannati con sentenze definitive non devono stare in parlamento, questa è una vera angheria nei confronti di noi tutti.

Elisabetta Mazzarella 22.03.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Avete letto che hanno conferito la medaglia d'oro a Quattrocchi??? INCREDIBILE!!! Ho letto degli interessanti commenti su questa assurda iniziativa su IPTV54 li trovate dunque qui... http://www.iptv54.com


Beppe sei grande!!!

Giuseppe messina 22.03.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento

COME FA UN UOMO RICCO AD ESSERE DI SINISTRA?

COME FA UN IMPRENDITORE, CHE NON È CERTO UOMO POVERO, A SCHIERARSI CON BERTINOTTI E DI LIBERTO?

COME FA IL RE DELLE CALZATURE, CHE HA PUBBLICAMENTE AMMESSO DI AVER A SUO TEMPO FINANZIATO E SOSTENUTO FORZA ITALIA, A FARE IL VOLTA GABBANA ED INTONARE “BELLA CIAO”?

COME FA UNO CHE VENDE SCARPE, CHE COSTANO QUANTO IL SALARIO DI UN SUO OPERAIO, AD IMPUGNARE FALCE E MARTELLO?

DELLE DUE L’UNA: O È USCITO FUORI DI TESTA, PER DIRLA ALLA BERLUSCONI, O SOFFRE DEL COMPLESSO D’INFERIORITÀ NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, DEL MILAN, DI MEDIASET, DI ECC, ECC, TANTO DA NON SENTIRSI SUFFICIENTEMENTE RICCO!

CERTO È CHE - IL RE DI SUOLE E TOMAIE - NEL TENTATIVO DI FARE LE SCARPE A RE SILVIO, È RIMASTO “SOLATO” IN QUEL DI VICENZA DAI FISCHI DEI SUOI STESSI “COLLEGHI” IMPRENDITORI!

www.rinoscribano.it

Rino Scribano 22.03.06 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Mi chiamo Riccardo,appena laureato in lettere e ti scrivo da Catania. Vorrei innanzitutto complimentarmi per il tuo spettacolo, che ho avuto modo di seguire compiutamente in tutte le 3 date (1 a Catania e 2 a Palermo), essendo un ragazzo della securitypolice. Come un ragazzo laureato con il massimo dei voti in lettere moderne sia finito col fare uno dei mestieri (al nero, trasferta a PA senza pernottamento per 35 euro al giorno) più rozzi e rischiosi E' presto detto:
Non è facile entrare alla Sissis (Mostro creato da Prodi e tenuto in vita dall'attuale governo di centro destra) di catania per via dei molti raccomandati... E anche se lo fosse, non ritengo giusto che un ragazzo laureato con il massimo dei voti debba spendere a ncora anni e migliaia di euro per "aquistare" un posto di lavoro come insegnante, o spenderne ancora di più per farlo al nord, dove è meno difficile, tanto meno per me che sono orfano di padre e non ho una famiglia benestante alle spalle...
Io, spero che la cosa non ti sdegni, provengo dall'estrema destra, anche se rispetto ai miei colleghi professo degli imbarazzanti revisionismi (odio il razzismo e liberalizzerei volentieri le droghe leggere) che mi rendono forse più vicinho a voi che non a loro.
Durante i tuoi spettacoli ti ho sentito dire, fra le tante, una frase ancora più stupenda:"Se sei di destra vota estrema destra, se sei di sinistra vota estrema sinistra". Io sono costretto, malgrado, a non votare l'astrema destra perchè non mi va di vedere in gabbia bravi ragazzi per uno spinello. Ma sono daccordo con te, nel senso che la situazione è tanto grave da rendere prioritario l'intervento di forze veramente "idealiste" (contro l'attuale follia pseudo americanista del non ideale, del furto, dell'apparenza e della pecunia autodistruttiva), a prescindere dalla parte politica. Io sarei molto d'accordo ad un governo anche di estrema sinistra purche abbia gli ideali per fare qualcosa contro questi buffoni!! Ti giuro che non mento

Riccardo Miletto 22.03.06 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Questa e' la sinistra?

http://abcnews.go.com/WNT/Investigation/story?id=1749677
In questo artcolo si attesta che in italia ed olanda vengono raccolti soldi per fomentare la Resistenza in Iraq. Se fosse vero come penso sarebbe una vera schifezza da raffrontare alla sinistra.
Non ci posso credere. Io non posso votare a sinistra se c'e' gente che fa questo (e volevo votare a sinistra). Fate qualcosa, il danno che stanno creando e' enorme.

maurizio dal giappone 22.03.06 03:26| 
 |
Rispondi al commento

Proprio ieri ho scoperto che il Comune di Bologna ha aperto delle liste per l'assegnazione di alloggi a canone calmierato (proposte presentabili dal 15.03.06 al 15.04.06). L'offerta è ovviamente esplosiva poichè per alloggi da 1-2 persone il canone si aggira intorno ai 300€, quando a mercato un monolocale non costa mai meno di 550-600€ e la maggior parte delle volte sono buchi di 15mq senza niente a norma. Ero propositiva ed euforica fino a quando non ho letto l'intervento dell'ex Assessore. Solo la fiducia nella Divina Provvidenza può farmi andare avanti nella presentazione dei documenti, perchè la fiducia nelle persone che vagliano le domande è andata a farsi friggere. E' davvero il paese dei furbi, di quelli con "le mani in pasta", dei raccomandati, dei figli di papà o meglio, dei figli/parenti/amici dei dipendenti dello stato...ma che fare per combattere un sistema che vive da decenni?Credo che comincerò a farmi degli "amici"...

Chiara Brighenti 21.03.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Destra e sinistra non esistono più?
E' una domanda che mi pongo spesso. Secondo me esistono sempre anche se sono come Milano e Sanremo con centinaia di corridori che vanno da un lato all'altro. Propongo la politica in 3D, ossia tridimensionale. Oltre la linea che delimita il centro, la destra e la sinistra bisognerebbe evidenziare una netta linea di demarcazione 3d. Sopra e sotto. Sopra trovano posto tutti quelli che credono in quello che fanno e lo fanno con onesta e passione, rimanendo fermi nei loro principi senza saltare su ogni carro che conviene affollare. Sotto la maggior parte dei buffoncelli e saltafossi (dell'intero arco costituzionale). Prevedo una delle due parti molto più affollata dell'altra.
INDOVINATE QUALE ?

Gianni Cusumano 20.03.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto probabilmente sono uno dei tanti italiani che non conosce la storia della propria nazione in merito di sviluppo , tecnologia e innovazione.
Questo grazie anche a quello che ho imparato all'università dopo esseremi laureato per finta con la triennale.
A parte questa mia introduzione polemica, appena avrò un attimo di tempo per accumulare inforazioni utili per rendermi conto del perchè in Italia lo sviluppo tecnologico sia "scomparso" metterò la mia considerazione con tanto di riferimenti bibliografici.
Per ora possa solo porre questa domanda:

E' più utile un programma per lavorare meglio o un telefonino della nuova generazione?

E' più utile la moviola diretta in campo o tutte quelle idiozie che si dicono dopo i risultati delle partite?

E' più utile migliorare l'efficenza del lavoro, la qualità della vita delle persone, o continuare a creare gingilli inutili necessari solo al consumismo???

Guardiamoci in faccia, io non conosco molte persone che hanno un cell. o un palmare di ultima generazione e che siano in grado di usarlo a pieno per il proprio lavoro o per gestire impegni , vita, attività di altro genere.
L'unico che conosco che fa queste cose è il mio prof. di biologia , mio zio che è svizzero e Mario un mio collega dell'università!
Gli altri che conosco non fanno altro che mandarsi suonerie idiote, video demenziali o pornografici o fare foto alla tomba del papa .

Mio padre giorni fà mi ha dato un cell che è un ultimo modello con fotocamera digitale e altre innovazioni varie, ma mi sono rifiutato di usarlo, anche perchè sinceramente non riesco a comprenderne i benefici.

Continuiamo a sviluppare ad innovare settori che producono cose inutili e che effettivamente non migliorano le nostre condizioni e continuiamo ad ignorare settori dove l'innovazione tecnologica sarebbe essenziale, pensiamo ai disabili!

Stiamo nel 2006 porca miseria e ancora non abbiamo invetato un mezzo alternativo alla macchina....
......BHO!!!!!

Fabio Mastroianni 20.03.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ha voglia di leggere il programma della sinistra e non ha voglia di cercarlo più di tanto riporto l'indirizzo da cui l'ho scaricato io (ogni riferimento a fatti e partiti è puramente casuale.


http://www.rifondazione.it/elezioni2006/programma_unione.pdf

Harry Steed 18.03.06 02:41| 
 |
Rispondi al commento

oggi periodo elettorale si assiste ad un parteur di politicanti i quali non fanno altro che promettere,promettere...promettere....promesse......promesse....promesse....
BUFFONI!!!!!!!
a 29 anni lavoro da dieci anni,non ho un lavoro che mi dia una garanzia,di ferie,di soldi,di malattia...di nulla...e spero di trovare qualcuno disposto a prendersi qualche mio risparmio per darmi uno di quei posti "fissi" che di tanto in tanto escono fuori,come a roma i 400 posti all'AMA...
la cosa fenomenale che 6 mesi fa l'AMA a roma era comunque in cerca di personale,per opera di uno svecchiamento effettuato da diversi anni...cosa hanno creduto di fare allora?
contratti a termine...non potevano permettersi di assumere gente,quando di lì a poco,con le elezioni avrebbero avuto bisogno di questi stessi posti per restituire favori elettorali...
BUFFONI!!!!!!
grazie beppe!

FEDERICO.VISELLI 17.03.06 23:40| 
 |
Rispondi al commento

La ringrazio perchè ci sono poche persone che cercano di combattere il sistema dal suo interno, le sue dimissioni sono un gesto di grande dignità.

Alessandro Crispiciani 17.03.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE UNA PERSONA,CHE DICE IL VERO,E' ASSOLTAMNETE INUTILE PARLARE DI DESTRA O DI SINISTRA,CONTANO GLI UOMINI ,QUESTO E' IL VERO PROBLEMA, ITALICO, MA PENSO ANCHE EUROPEO,PARLO PER IL SUD ,QUI DA NOI ,IL VOTO PER IL 50% DEI CASI E' ASSOLUTAMENTE CLIENTELARE,QUINDI LE PERCENTUALI DI VOTO DOPO LE ELEZIONI ,RISPETTO A QUELLO CHE HA NEL CUORE LA GENTE SONO FALSE,ANCHE SE PENSO CHE IL VOTO DI CUORE SIA ANCH'ESSO INUTILE ,TANTO NON RISOLVIAMO NIENTE LO STESSO,PERCHE' ANCHE I NOSTRI POLITICI SONO PRIGIONIERI DEL SISTEMA.
LA MIA PAURA E',CHE QUESTO SISTEMA SIA ORMAI ALLA FRUTTA,L'ITALIA E' VERAMENTE IN CRISI PROFONDA ,BASTA VEDERE I FATTURATI DEI NEGOZI ,GLI STIPENDI DIMEZZATI ,GLI AFFITTI ESORBITANTI E NON DICHIARATI,FORSE COME DICONO I GRANDI DEL NOSTRO PAESE, L'EURO ERA OBBLIGATORIO,MA PER NOI DEL POPOLINO E' STATA UNA BATOSTA,CI HA IMPOVERITO DEL 50%,IL CETO MEDIO E' STANCO, I NOSTRI GENITORI FACEVANO SACRIFICI PER COSTRUIRE UN PICCOLO FUTURO, NOI POSSIAMO SOLO VIVERE ALLA GIORNATA ,MA ON CREDIAMO PIU' NEL NOSTRO STATO ,CHE NON CI DA' GARANZIE ,VEDO NEL MIO PICCOLO CHE E' TUTTO ALLA DERIVA,DALLA SANITA' ALLA GIUSTIZIA,CERTO DOPO LE ELEZIONI CI SARANNO 4 O 5 MESI DI UN LEGGERO BENESSERE COME SEMPRE,MA POI RIPIOMBEREMO SEMPRE IN PENOMBRA,PENSO CHE IL VERO PROBLEMA NON SIA ROMA,MA GLI ENTI LOCALI IN COMPLETO DISFACIMENTO,ED IL VERO PROBLEMA DEL SUD E' IL MODO DI VIVERE E PENSARE DI NOI MRIDIONALI,DA MILLENNI ANDIAMO AVANTI CON IL VIVI E LASCIA VIVERE.
AUGURI ITALIA !!

GIACOMO IAZZETTA 15.03.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

E "il Consiglio Comunale che è sovrano" ( parole del Sindaco )[...]
alle parole del sindaco vorrei rispondere con le parole dell'Art 1 della Costituzione Italiana:

Art. 1.
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
LA SOVRANITA' APPARTIENE AL POPOLO!

Joseph Kondo 15.03.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertato da tutto questo,non che fossi all'oscuro di tutte le porcherie che ci propinano i nostri politici,ma siamo davvero oltre il giusto senso civile.Da parte mia penso che dovremmo avere tutti un pò di coraggio in più nel metterci in gioco contro tutti quelli che professano di fare i nostri interessi,tanto peggio di cosi ci sarà solo una sana guerra civile. Non voglio essere disfattista ma capite bene che soluzioni diverse non le permetteranno mai,hanno tutto il potere che vogliono e noi siamo le loro pedine.Per questo credo che il coraggio di Beppe nello sfidare il "LORO" sistema sia l'unica arma a nostra disposizione,e più saremo più sarà difficile per loro bypassarci.Sarebbe utile cominciare a delineare degli obiettivi comuni per contrastare un po alla volta quelli che cercano di fregarci.Non sono di destra e non sono di sinistra sono solo un padre di famiglia che si è rotto di subire subire e subire ringraziando la sorte che non mi sia capitato di peggio. BASTA!

Pasquale D'Urso 14.03.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

propongo una soluzione

siccome questi politici pensano solo a scannarsi per il potere diamoglielo a entrambi a queli di destra e di sinistra cosi magari possono usare le loro energie per il bene comune (ahahah)

votiamo alle elezioni al senato la destra e alla camera la sinistra cosi almeno ci leviamo dalle scatole sia prodi sia berlusconi
pensateci...

fabio de martino 13.03.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giro anche a te Beppe il messaggio che ho spedito a Antonio di Pietro.
Buon giorno, ieri sera ho seguito alla tv il programma " W L'Italia", un inchiesta sul caro affitti a Milano. Sono rimasta abbastanza sorpresa della situazione a dir poco incredibile che esiste in Italia. A Milano ci sono famiglie di lavoratori, che vivono in case fatiscenti, di 25/30 mq. in quattro, con affitti che non scendono sotto i 600/700 euro al mese e in periferia.
Pensi che qui da noi in Trentino un monolocale arredato di 25/30 metri costa mediamente 370/400 euro al mese. Da noi si parla di monolocali più serzizi, mentre a Milano di trattava di case senza bango e con il Wc sul giroscala comune. E siamo nel 2006!!!
ORA IO MI CHIEDO: il nostro governo vuole a tutti i costi la TAV, il Ponte sullo Stretto, e abbiamo ancora degli italiani che non hanno una casa che possa definirsi tale!!!
VERGOGNA!!!
Anche nel programma della sinistra la TAV è considerata come una cosa indispensabile.
Ma non vi sembra più indispensabile che ogni lavoratore italiano abbia una casa, e possibilmente abbastanza vicino al posto di lavoro, per non doversi sobbarcare anche, ogni giorno una paio di ore di viaggio?
Io trovo immorale un governo che si preoccupi di fare bella figura in giro per il mondo sbandierando mega progetti, quando basta guardarsi in giro per vedere che i suoi elettori, se vogliono fare il bagno devono usare la tinozza come ai tempi di mia nonna, e vivono come i polli in batteria.
FACCIAMO UNA BUONA VOLTA UN BELL' ELENCO DELLE PRIORITA' E VEDRETE CHE LA TAV SARA' SICURAMENTE IN FONDO ALLA LISTA.
Cordiali saluti.

Maria Maniotti

Maria Maniotti 13.03.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
ti avevo già scritto lo scorso gennaio. Sono l'editore della rivista siciliana "Sotto il Vulcano" fondata nel 1993 e tutt'oggi attiva quale trimestrale distribuito nelle edicole di mezza Sicilia e, grazie alle poste, in tutta Italia. Il magazine, che tra gli italiani, anche se pare strano, è il n.1 nell'arcipelago maltese (in distribuzione gratuita) e ben posizionato nei quartieri "italiani" di Londra ti ospiterebbe più che volentieri. Anzi. Se tu mi dessi l'opportunità di approfittare delle tue tappe siciliane avrei il piacere di predisporre un'ampia intervista con servizio fotografico incluso proponendoti, perchè no, la copertina. Spero tu possa rispondermi, stavolta, in ogni caso ti rinnovo il mio cellulare che è 3339141183 e la mail che ti appare. Sempre in gamba e speriamo di incontrarci. Ah...dimenticavo, tempo massimo 45 minuti, non preoccuparti.

Marco Spampinato 12.03.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite...vittimismo persecutorio della destra da parte della "magistratura venduta alla sinistra"
vi prego una petizione
MAGISTRATI SMETTETELA
silenzio stampa se ci riuscite!!!
...almeno per questi due mesi...
non diamo lo spunto agli indecisi di votare per il "povero perseguitato"!!!

Roberta Possenti 12.03.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Commento al messaggio del' Ex Asessore Antonio Amorosi.

Purtroppo governare rimane per molti il risultato di un personale aspirazione volta all' arricchimento dello stesso od al ricevimento di benefici che il normale cittadino non puo' avere .

Fortunatamente ci sono ancora persone come Lei che considerano il governare come un duro incarico ricevuto dai cittadini a completamento della sua personale aspirazione a sacrificarsi per questi per il raggiungimento per gli stessi di una vita migliore.

I primi si sentono soddisfatti al vedere il loro conto bancario molto migliorato e le loro proprietà incrementate.

I secondi invece si sentono felici e soddisfatti del loro lavoro al sentisi dire grazie da cittadini che , grazie a loro hanno ricevuto prestazioni o serizi dallo stato ,di cui hanno diritto ma , che non sapevano come ottenerli.

Petanto ,nostante tutto , Lei ha fatto il suo dovere quale governante e spero che continui con la sua lotta mantenedo lo stesso spirito che l'ha contraddistinta .

Cordiali saluti

Roberto Velo 12.03.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO A TUTTO IL POPOLO ITALIANO:
facciamo una Proposta di Legge Costituzionale di Iniziativa Popolare scritta in modo chiara ed inequivocabile che stabilisca una volta per tutte le condizioni di INELEGGIBILITA' dei candidati di partito come di seguito illustrata.

DIVIETO “ASSOLUTO” DI ELEGGIBILITA' IN UN PARTITO POLITICO PER IL PARLAMENTO E GOVERNO CENTRALE E LOCALE A PERSONE CHE:

1) SONO STATE CONDANNATE CON SENTENZA DEFINITIVA PER REATI NON COLPOSI ANCHE SE VI E’ STATA CAUSA DI ESTINZIONE DEL REATO PER PRESCRIZIONE, PER RIABILITAZIONE, PER AMNISTIA E PER OBLAZIONE;

2) SONO STATE ASSOLTE CON SENTENZA DUBITATIVA PER REATI NON COLPOSI;

3) SI TROVINO SOTTO INDAGINE O SOTTO PROCESSO PER DEI REATI NON COLPOSI;

4) SONO STATE APPLICATE MISURE DI SICUREZZA O DI PREVENZIONE;

5) SONO STATE DICHIARATE FALLITE, PROTESTATE E INTERDETTE DA UN PUBBLICO UFFICIO;

6) SI TROVINO IN SITUAZIONE DI CONFLITTO DI INTERESSI;

7) SVOLGONO ALTRI IMPIEGHI PUBBLICI E PRIVATI OLTRE A QUELLO DI PARLAMENTARE, MINISTRO, PREMIER E I VICE. (Non si può rappresentare adeguatamente un popolo se si svolgono due o più lavori insieme, come usano fare per esempio alcuni degli avvocati-deputati in Parlamento del partito di Forza Italia);

8) ABBIANO GIA' AVUTO IL MANDATO DI PARLAMENTARE, MINISTRO, PREMIER E I VICE PER DUE LEGISLATURE CONSECUTIVE O NON CONSECUTIVE;

- ABOLIZIONE totale dell’autorizzazione a procedere per poter indagare, arrestare e giudicare un politico sospettato di reato e anche della Legge sul Segreto di Stato, perchè LA LEGGE DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI;

- RIDUZIONE dello stipendio e dei privilegi ai parlamentari, Ministri e Premier.

Detto questo, vorrei conoscere un vostro commento su quanto argomentato e che ne parliate anche in giro con la gente comune di ogni luogo e anche con i giornalisti di tutti i Mass-Media Internazionali, Nazionali e Locali. Facciamo girare la voce tra la gente di ogni luogo come se fosse un treno che corre senza freni.

Max G 12.03.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo cari tutti, che la grande abbuffata sia una realtà sempre esistita.la domocrazia è finta. loro sono perfettamente d'accordo. ingrassano nel lusso e nei privilegi. usano sistemi vecchi come il mondo per dividerci, per farci schierare chi per l'uno e chi per l'altro. se litighiamo, se ci scontriamo in piazza, per loro è meglio, facciamo il loro gioco. "divide et impera" è sempre valido, dal tempo dei Romani ha sempre funzionato. noi crediamo di decidere, invece cadiamo inevitabilmente nelle loro trappole. crediamo che democrazia sia un buon sistema e invece è una parola vuota. maggioranza e opposizione sono un teatrino recitato per noi. chissa' se il Titanic che sta affondando ci aiuterà a capire e a prendere coscienza. saluti

luca martinelli 12.03.06 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal punto di vista ideologico, non esiste più la differenza tra destra e sinistra, perchè è morto il movimento, motore della cultura e propellente per il rinnovamento. Oggi, osserviamo ex proletari che votano per il centro destra, perchè hanno assaporato un pò di benessere...
Visita il mio sito
www.cineapolis.it

franco Garofalo 12.03.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

DESTRA O SINISTRA? LA DIFFERENZA C'E' E SI VEDE!
QUANDO SI FANNO DELLE SCELTE LEGISLATIVE IN CAMPO ECONOMICHE E SOCIALI. MA SICCOME UN'ALTA PORZIONE DI POPOLO SEGUE PIU' IL CALCIO CHE LA POLITICA,E LE SCELTE COSI'COME VENGONO FATTE, POI NON SONO IN DI CONOSCERE LE POSIZIONI DEI PARTITI E LE DIFFERENZE SULLE QUESTIONI APPROVATE PARLAMENTO, DIFFERENZE CHE ESISTONO ANCHE NEGLI STESSI SCHIERAMENTI, DUNQUE POSSIAMO CONVENIRE CHE LA POLITICA NON E' UNA QUESTIONE DI SOLA ONESTA', IMPORTANTE, MA NON BASTA, BISOGNA INVECE CONSIDERARE I METODI E I CRITERI CON I QUALI I CANDIDATO VENGONO SCELTI, NEI PARTITI NELLE ASSOCIAZIONI, NELLA CONFINDUSTRIA, NELLE ASSOCIAZIONI,NELLE ACCADEMIE SCIENTIFICHE E QUELLE LETTERARIE,NEL MONDO DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO, CHE ELETTI DA NOI DEMOCRATICAMENTE VANNO A RICOPRIRE I VERI INCARICHI IN PARLAMENTO, NELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI,PROVINCIALI E COMUNALI. TUTTE QUESTE RAPPRESENTAZIONI CONCORRONO A RAPPRESENTARE LA DEMOCRAZIA IN ITALIA . ALTRO SISTEMA AL DI FUORI DI QUESTO NON ESISTE CHE LA DITTATURA. GLI ULTIMI AVVENIMENTI PERO' CI RIVELANO CHE DI FRONTE A TANTE SITUAZIONI ECONOMICHE E SOCIALI PENOSE E ALLARMANTI CHE SONO ACCADUTI NEL NOSTRO PAESE, ULTIMO LO SPIONAGGIO POLITICO. UN FATTO DI UNA GRAVITA' SENZA PRECEDENTI CHE DIMOSTRA QUANTO SIA IMPORTANTE PER UN POPOLO LA POLITICA . QUESTA POLITICA PERO' COSI' RAPPRESENTATA IN 5 ANNI DI GOVERNO, HA AVUTO UNA DESTRA E UNA LEGA CHE SI E' CONTRADDISTINTO DALLA SINISTRA.RICORDO LA MANIFESTAZIONE DELL' ART.18 A ROMA MENTRE BERLUSCONI SI APPROVAVA A COLPI DI MAGGIORANZA LEGGI AD PERSONAM, COME LE MODIFICHE COSTITUZIONALI(SI VA AL REFERENDUM) HA UTILIZZATO LA RELIGIONE COME STRUMENTO PER IL CONSENSO, PROPRIO L'ALTRO IERI IL VESCOVO DI PESCARA MONS. VALENTINETTI HA LANCIATO UNA SCOMUNICA A FORZA ITALIA PER LE TROPPE INGIUSTIZIE, E ABUSI CHE SONO STATE COMMESSE DAL LORO GOVERNO.

UMBERTO NACCHIA 12.03.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento


Milano, un giorno di guerriglia urbana

Scontri tra forze dell'ordine e autonomi. Condanne
dai due poli ma è polemica
Degenera la manifestazione dei centri sociali. Lancio di pietre e macchine incendiate: 45 arresti e 9 agenti feriti.
La polizia sottrae alcuni manifestanti dal linciaggio della folla . SCATTA IMMEDIATA LA PONTIFICAZIONE DI FASSINO:"NOI CONDANNIAMO...". LORO CONDANNANO SEMPRE MA SI GUARDANO SEMPRE DAL CONDANNARE IL LORO SOCIO COFFERATI, CHE COMBINA PORCATE MA LO FA A NORMA DI LEGGE

Davide Diotti Commentatore in marcia al V2day 12.03.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS
- NO AL PARTITO-COOP
- NO AL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 12.03.06 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA RIVOLTA NON SI GIUSTIFICA MAI: MA NEPPURE L’ABERRAZIONE DEI GOVERNANTI ATTUALMENTE IN CARICA IN ITALIA
–di Giacomo Montana


Ieri con una rabbia fenomenale vi è stata una rivolta urbana e giovanile dei centri sociali in Corso Buenos Aires a Milano, ha assunto proporzioni notevoli. Le forze dell’ordine hanno fermato quarantacinque giovani.

Dell’incremento del malcontento generale per una politica di governo di stampo quasi dittatoriale assolutamente non se ne parla. Ciò come se si volesse fare credere che la rivolta si è scatenata a fronte di un governo impeccabile e pulito.

Si è detto che i manifestanti volevano impedire un’altra manifestazione, ma non che quest’ultima fa parte della corrente politica è attualmente al governo e quindi la rivolta, era rivolta contro il governo.

I feriti accertati con contusione sono nove: quattro carabinieri e cinque poliziotti. Lo scontro si è svolto con centinaia di attivisti dei centri sociali protetti da caschi e muniti di mazze, sassi e petardi.

Nell’occasione è stato evacuato uno stabile per il rischio che si incendiasse.

Giustamente da vittime danneggiate, si è scatenata l’ira dei residenti contro gli ultras e solo l’intervento della forze dell’ordine ne ha evitato il linciaggio a quest’ultimi.

Solo nel pomeriggio il clima si è normalizzato ma con tutti i segni evidenti della rivolta: auto incendiate, vetrine rotte ecc.

Le rivolte non si giustificano mai da qualunque parte esse provengano, ma non si possono non considerare pure le gravi cause di malcostume con crimini protetti e nascosti dalla politica sporca, persino anche ai danni di chi è stato ridotto ammalato e disabile sul posto di lavoro.

Crimini sempre tollerati dal governo con la più assoluta inerzia, come se i malviventi ottenessero il beneplacito dallo stesso. Se i giornalisti avessero il coraggio di pubblicare i crimini protetti e nascosti … CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(SISU 2)…

Giacomo Montana 12.03.06 08:22| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 2)…agli occhi dell’opinione pubblica ai danni dei cittadini più indifesi, ci sarebbero scandali elevati a potenza, credo mille volte superiori a quelli che sono accaduti ieri.

Il governo forse ora si dedicherà alla repressione contro i simpatizzanti della sinistra extraparlamentare e degli ambienti autonomi, ma tuttavia credo che non gli passerà neppure “nell’anticamera dei cervelli”, di fare pulizia della malvivenza che vegeta persino negli apparati dello stato e che il governo nulla fa, per proteggere chi continua a subire reati e/o tutte le mostruose indicibili conseguenze!

Vedi per esempio il caso della signora dipendente della Pubblica Amministrazione, la signora Giovanna Nigris, ancora vittima di una catena di abusi, reati penali e conseguenze gravi tuttora in corso, sistematicamente lasciati impuniti. Tutto come meglio spiegato nel suo sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .

Oggi quella stessa signora, dopo tutte le torture psicofisiche narrate e documentate persino con due vittorie contro l’ente datore di lavoro avanti al Tribunale Amministrativo Regionale e dopo che si sono tenuti quattro imputati in attesa di giudizio per lesioni colpose gravissime ai danni della stessa, senza ricevere un regolare processo, sino alla prescrizione dei reati, vive derisa e schernita dai funzionari amministrativi dirigenti dell’ospedale pubblico dal quale dipende, sino al punto che mi dice che la si fa sentire come fosse agli arresti domiciliari.

Ciò perché ora è ridotta al punto che non può usufruire dei mezzi pubblici di trasporto per via del fatto che per il suo handicap non riesce ad accedervi.

Contestualmente le si è rotta l’autovettura e non avendo possibilità economiche per farla riparare, non può più uscire regolarmente di casa per i controlli clinici di routine (esami di laboratorio e visite mediche specialistiche prescritte). …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 3

Giacomo Montana 12.03.06 08:21| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(SISU 3)…Ha provato a chiedere per questo un aiuto economico alla chiesa del suo quartiere Greco di Milano, ma mi ha detto che è stata chiusa la porta senza ricevere aiuto. Ha provato a chiedere aiuto all’assistente sociale di competenza e anche qui non è andata meglio.

Ho il sospetto che ci siano un’infinità di casi di cittadini vittime di reato abbandonati a sé stessi.

Questa vergogna vogliamo ancora chiamarla civiltà e democrazia? Vogliamo andare ancora ed insegnare la democrazia ai popoli arabi? Personalmente resto sbigottito a vedere una società ridotta a questo abissale degrado morale!

Poi ci si scandalizza se una parte della società manifesta un paio di ore di ribellione. Guardiamo invece nella giusta direzione e osserviamo dov’è il vero marcio, dov’è radicata la violenza più viscida di un’anguilla, costante e mostruosa con l’aberrazione politica dalla norma. Ma per che cosa ci ha preso il cavaliere, ci ha preso tutti per dei cittadini deficienti e senza spina dorsale?

Questo governo, a mio modesto parere, sul piano politico ha dimostrato il peggiore comportamento umano che si possa mantenere prima di entrare in dittatura.

Chi scrive come credo chi legge, sa bene che tutto questo malcostume legalizzato tacitamente, in quanto protetto, non può continuare a lungo, visto che i giornalisti informano solo in parte, qualcuno deve pure portare alla ribalta tutte le insufficienze, l’arretratezza, il malcostume protetto e l’inadeguatezza dei quadri legislativi in una società in continua mutazione. . . …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 4)…

Giacomo Montana 12.03.06 08:20| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 4)… Tutto questo priva chi è vittima del crimine della loro dignità come persone e diffonde con l’inerzia dello Stato da una parte e con la violenza dall’altra la lezione secondo cui l’esercizio dei diritti civili può essere castigato con un’atroce sofferenza per le conseguenze dei reati subiti e la contestuale emarginazione della vittima con scherno e derisione.

Questo stillicidio di sofferenza e dolore dato dal sistematico indottrinamento, continua a lasciare profondi tracce nell’inconscio delle vittime e nella società italiana.
La paura, l’incognita, il silenzio, l’apatia e la mancanza di interesse nella cosiddetta sfera della partecipazione politica sono alcune delle crudeli conseguenze risultanti dalla privazione del diritto di legge di potere fare ottenere giustizia a chi è vittima del crimine e attualmente a causa degli artifizi posti in essere da parte di chi è a capo del governo, rappresenta un ostacolo, per un intervento attivo di tutta la cittadinanza nella normalizzazione della democrazia.
Tutto ciò scredita infinitamente la classe dirigente di questo governo nel suo insieme a guida del cavaliere Berlusconi. E’ inutile che lo stesso mostri sostegno di stima, dal Presidente Americano Bush. Non credo che gli italiani non guardino ai fatti e si fermino solo alla parole anche se rinforzate con il tocco… americano


I fatti sono anche quelli che sul piano sociale, bisogna notare una continua ondata di aumenti (luce, gas, benzina…ecc..) e poi paradossalmente v’è l’inquietante mutamento del lavoro sicuro in lavoro a tempo determinato e quindi senza alcuna garanzia e sicurezza neppure per i giovani. Berlusconi che cosa fa? Sta a bocca aperta sorridendo a guardare come se tutto fosse un film.


Giacomo Montana 12.03.06 08:19| 
 |
Rispondi al commento

UNA RIVOLTA NON SI GIUSTIFICA MAI: MA NEPPURE L’ABERRAZIONE DEI GOVERNANTI ATTUALMENTE IN CARICA IN ITALIA
–di Giacomo Montana


Ieri con una rabbia fenomenale vi è stata una rivolta urbana e giovanile dei centri sociali in Corso Buenos Aires a Milano, ha assunto proporzioni notevoli. Le forze dell’ordine hanno fermato quarantacinque giovani.


Dell’incremento del malcontento generale per una politica di governo di stampo quasi dittatoriale assolutamente non se ne parla. Ciò come se si volesse fare credere che la rivolta si è scatenata a fronte di un governo impeccabile e pulito.


Si è detto che i manifestanti volevano impedire un’altra manifestazione, ma non che quest’ultima fa parte della corrente politica è attualmente al governo e quindi la rivolta, era rivolta contro il governo.


I feriti accertati con contusione sono nove: quattro carabinieri e cinque poliziotti. Lo scontro si è svolto con centinaia di attivisti dei centri sociali protetti da caschi e muniti di mazze, sassi e petardi.


Nell’occasione è stato evacuato uno stabile per il rischio che si incendiasse e per tutto questo caos.


Giustamente si è scatenata l’ira dei residenti contro gli ultras e solo l’intervento della forze dell’ordine ne ha evitato il linciaggio a quest’ultimi.


Solo nel pomeriggio il clima si è normalizzato ma col tutti i segni evidenti della rivolta: auto incendiate, vetrine rotte ecc.


Le rivolte non si giustificano mai da qualunque parte esse provengano, ma non si possono non considerare pure le gravi cause di malcostume con crimini protetti e nascosti dalla politica sporca, anche persino ai danni di chi è stato ridotto ammalato e disabile sul posto di lavoro.


Crimini sempre tollerati dal governo con la più assoluta inerzia, come se si fosse ottenuto il beneplacito dallo stesso. Se i giornalisti avessero il coraggio di pubblicare i crimini protetti e nascosti … CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(SISU 2)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:48| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(SISU 2)…all’opinione pubblica ai danni dei cittadini più indifesi, ci sarebbero scandali elevati a potenza, credo mille volte superiori a quelli che sono accaduti ieri.


Il governo ora si dedicherà alla repressione contro i simpatizzanti della sinistra extraparlamentare e degli ambienti autonomi, ma tuttavia credo che non gli passerà neppure “nell’anticamera dei cervelli”, di fare pulizia della malvivenza che vegeta persino negli apparati dello stato e che il governo nulla fa, per proteggere chi continua a subire reati e tutte le mostruose indicibili conseguenze!


Vedi per esempio il caso della signora dipendente della Pubblica Amministrazione, la signora Giovanna Nigris, ancora vittima di una catena di abusi, reati penali e conseguenze gravi tuttora in corso, sistematicamente lasciati impuniti. Tutto come meglio spiegato nel suo sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .


Oggi quella stessa signora, dopo tutte le torture psicofisiche narrate e documentate persino con due vittorie contro l’ente datore di lavoro avanti al Tribunale Amministrativo Regionale e dopo che si sono tenuti quattro imputati in attesa di giudizio per lesioni colpose gravissime ai danni della stessa, senza ricevere un regolare processo, sino alla prescrizione dei reati, vive derisa e schernita dai funzionari amministrativi dirigenti dell’ospedale pubblico dal quale dipende, sino al punto che mi dice che la si fa sentire come fosse agli arresti domiciliari.


Ciò perché ora è ridotta al punto che non può usufruire dei mezzi pubblici di trasporto per via del fatto che per il suo handicap non riesce ad accedervi,


contestualmente le si è rotta l’autovettura e non avendo possibilità economiche per farla riparare, non può più uscire regolarmente di casa per i controlli di routine (esami di laboratorio e visite mediche specialistiche prescritte). …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 3)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:47| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 3)…Ha provato a chiedere per questo un aiuto economico alla chiesa del suo quartiere Greco di Milano, ma mi ha detto che è stata chiusa la porta senza ricevere aiuto. Ha provato a chiedere aiuto all’assistente sociale di competenza e anche qui non è andata meglio.


Ho il sospetto che ci siano un’infinità di casi di cittadini vittime di reato abbandonati a sé stessi.


Questa vergogna vogliamo ancora chiamarla civiltà e democrazia? Vogliamo andare ancora ed insegnare la democrazia ai popoli arabi? Personalmente resto sbigottito a vedere una società ridotta a questo abissale degrado morale!


Poi ci si scandalizza se una parte della società manifesta un paio di ore di ribellione. Guardiamo invece nella giusta direzione e osserviamo dov’è il vero marcio, dov’è radicata la violenza più viscida di un’anguilla, costante e mostruosa con l’aberrazione politica dalla norma. Ma per che cosa ci ha preso il cavaliere, ci ha preso tutti per dei cittadini deficienti e senza spina dorsale?


Questo governo, a mio modesto parere, sul piano politico ha dimostrato il peggiore comportamento umano che si possa mantenere prima di entrare in dittatura.


Chi scrive come credo chi legge, sa bene che tutto questo malcostume legalizzato tacitamente, in quanto protetto, non può continuare a lungo, se non lo fanno i giornalisti senza mezze verità, qualcuno deve pure portare alla ribalta tutte le insufficienze, l’arretratezza, il malcostume protetto e l’inadeguatezza dei quadri legislativi in una società in continua mutazione.


Tutto questo scredita infinitamente la classe dirigente di questo governo nel suo insieme a guida del cavaliere Berlusconi. . …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 4)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:46| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 4)…E’ inutile che lo stesso mostri sostegno di stima, dal Presidente Americano Bush. Non credo che gli italiani non guardino ai fatti e si fermino solo alla parole anche se rinforzate con il tocco… americano


I fatti sono anche quelli che sul piano sociale, bisogna notare una continua ondata di aumenti (luce, gas, benzina…ecc..) e poi paradossalmente v’è l’inquietante mutamento del lavoro sicuro in lavoro a tempo determinato e quindi senza alcuna garanzia e sicurezza neppure per i giovani. Berlusconi che cosa fa? Sta a bocca aperta sorridendo a guardare come se tutto fosse un film.


Giacomo Montana 12.03.06 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Guido Marella e Andrea Bruno , continuate a votare Berlusconi magari un domani farete parte di qualche show televisivo come " letterine oppure come berlusconine" , dal canto mio ribadisco che 5 anni di Berlusconi mi sono bastati e sinceramente do ragione al povero Montanelli.
Per tornare a bomba , Antonio Amorosi ha fatto male a dimettersi.
Se veramente credeva nelle sue idee...fino alla fine cercando di lottare , e trovare nelle persone , o meglio " cercare nel proprio datore di lavoro i consenso" , queste persone si scordano che sono nostri dipendenti e non lavorano per una multinazionale belga....

donatello argiolas 12.03.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

a grillo sei come gli altri a senso unico,solo a favore dellam sinistra non incanti piu nesuno fai solo soldi xcchè gli italiani non hanno patria pensa uno scemo come te solo simpatico fa isoldi e questo è quello che ti interessa

guido marrella 11.03.06 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo parlare un po' dell'accozzaglia che raggruppa l' unione(ironico nome),allora Prodi,con dietro tutto il sistema bancario che ha piazzato parmalat e cirio,ecc a pensionati e risparmiatori.De benedetti con un movimento chiamato Liberta' e giustizia( VERGOGNA)che forse si auspica qualche affare tipo SME.Altri onesti imprenditori ,pronti a scandalizzarsi x il lavoro di Berlusconi che invocano un mondo onesto e serio con i conti in Lussemburgo e partecipazioni interessanti (assieme alle banche sopracitate)in organi di stampa,i quali si schierano (MA VA...)a favore dell'unione.Poi i magistrati che a seconda da che parte sta il torto ,operano e addirittura si candidano.Poi abbiamo il braccio armato,i centri sociali,proprio oggi a Milano hanno lasciato la loro firma (PECCATO NON LI ABBIANO LASCIATI ALLA GENTE...),bene dunque il nome UNIONE nonostante l'ironia ,penso calzi a pennello...sono proprio un unione di L...I,V......i,I....I
Dimenticavo, sono un ex militante di sinistra,sono sempre stato all'opposizione e a vedere questa sinistra so a chi oppormi...saluti a tutti

andrea bruno 11.03.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate questa parentesi... siamo l'11 marzo dell'anno 2006 e sapete cosa accade oggi a Milano... quelli che si ritengono i diretti ereditari delle vecchie camice nere si riuniscono per dare vita ad una manifestazione, nella quale si leverà a grande voce il nome del duce... visto cm sempre da cotali persone il salvatore del paese, ecc...
penso che come già viene esplicitato dalla costituzione, il fascismo sia una "pratica" diventata illegale, tantopiù vietata dovrebbe essere una manifestazione in suo favore... smettetela di rendervi ridicoli... lasciate perdere e rinunciate al razzismo, capite che il mondo si è evoluto in direzione opposta alla vostra... è orma di evolversi

filippo sacchetti 11.03.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico Diliberto ieri a Matrix contro Berlusconi.
Come al solito il premier ha esternato tutta la sua serieta' con battute tipo "noi siamo i piu' belli" e "Mentana penso sia doveroso da parte sua per il ruolo che svolge far qualcosa per i suoi capelli grigi, ho un indirizzo da consigliarle!".
Diliberto ha risposto a tono con semplicita' ed esempi pratici sul penoso stato economico-sociale in cui versa l'italiano medio con pensioni e stipendi da fame e dati Istat e ministeriali alla mano ha fatto fare a Berlusconi la figura del cioccolataio.
Grande Dilibertoooooooooo!!!.
Riporto di seguito un artcilo al riguardo.
Elena.


- Matrix, ascolti record per il premier, Ma è il comunista che vince il duello -

ROMA - "Si lavora troppo, non si ha mai tempo di prepararsi a sufficienza". Era scuro in volto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, quando ieri sera ha lasciato lo studio di Matrix dopo il faccia a faccia con il segretario del Pdci, Oliviero Diliberto.
Un confronto che per il premier si è subito rivelato più duro del previsto, ma che ha regalato ad Enrico Mentana ascolti record: gli spettatori, nella seconda serata di Canale 5, sono stati 2.604.000 e lo share del 36,22%.
Il premier ha sfoderato tutto il suo repertorio fatto di Mao Tse Tung, morti, stermini e libertà negate. Ma "un vero comunista parla di lavoro", ribatte Diliberto che, pacato, porta esempi concreti e sfodera la busta paga di un operaio a progetto: 400 euro al mese per tre mesi di attività. "L'operaio ha 50 anni e una famiglia, come campa?".
E poi cifre e dati di Banca d'Italia, Fondo monetario internazionale e Istat a confermare che l'Italia va sempre peggio. Poi una seconda busta paga, di un giovane operaio della Maserati. Un contratto di cinque giorni: "Nemmeno una settimana pur di non pagargli il sabato e la domenica. E' lavoro questo? E' vita questa?"....

http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/politica/versoelezioni35/ilduello/ilduello.html

Elena Accornero 11.03.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

ALLARMI SON FASCISTI"
Alessandra Mussolini non è un’appendice di questo centrodestra, è la sua esponente più autentica.
Il 9 e 10 aprile non si sceglie solo chi governerà il paese, ma la qualità della democrazia italiana

La puntata di ieri di Porta a Porta è il presagio di ciò che accadrebbe se i (finti) sondaggi di Silvio Berlusconi dovessero diventare il risultato vero delle urne.

La protervia, la volgarità, il sentimento schiettamente antidemocratico espresso da Alessandra Mussolini («meglio fascista che frocio» ha detto all’indirizzo di Vladimir Luxuria) non è qualcosa che può essere relegata al «teatrino della politica» del paese di Pulcinella.

E’ semmai il sintomo della malattia profonda della democrazia italiana: il berlusconismo, con il suo portato di degenerazione della dialettica politica (che a destra viene ammantata sotto il rifiuto del «politicamente corretto»), la sistematica delegittimazione dell’avversario (definito «oggettivamente complice di Stalin»), l’odio. Sì, proprio l’odio è forse la categoria politica che meglio definisce l’ideologia oggi dominante a destra.

Alessandra Mussolini non è una appendice di questo centrodestra. Ne è semmai l’esponente più autentica e sincera.

Così come lo è Francesco Storace (poco importa che i due siano in pessimi rapporti) che da presidente della Regione fa intercettare i suoi avversari e infiltrare i suoi pirati informatici nei computer del Comune di Roma.

Così come lo è quel Marcello Pera che identifica l’Occidente con il fondamentalismo cristiano cancellando l’Illuminismo e la Rivoluzione francese.

Così come lo è l’ex ministro Calderoli, con le sue magliette e la definizione di «signora abbronzata» per Rula Jebreal.

Questa è la destra italiana. In una «democrazia liberale» Alessandra Mussolini sarebbe stata isolata dal sistema politico. Da tutto il sistema politico. In Italia invece può andare in tv e insultare gli avversari e milioni di persone «diverse

stefano pedemonte 11.03.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe,

innanzitutto vorrei ringrazierti per l'informazione che ci dai ogni giorno, quella che non è abbastanza importante per finire nel telegiornale o sui giornali.
Ti scrivo in quanto studente universitario molto preoccupato del suo futuro. Sono iscritto all'ultimo anno del corso di mediazione linguistica e culturale a milano.Rimango sconcertato ogni volta che penso a cosa fare dopo. Molte aziende non accettano ragazzi laureati nel trienno, ma solo quelli che hano conseguito una laurea specialistica di altri due anni. Quindi la cara sinistra e la cara destra ne hanno fatta un'altra delle loro, in quanto hanno voluto diminuire di un anno il percorso universitario ordinario, ma hanno spinto successivamente le aziende a ricercare persone più specializzate, quindi persone che hanno studiato per 5 anni come minimo. A questo punto un ragazzo italiano entra nel mondo del lavoro ancora più tardi rispetto al passato e anni luce dopo rispetto ai suoi colleghi inglesi, americani etc...Ho paura per il futuro, mi sento un burattino nelle mani di persone a cui interessa solo il mio voto e non il mio pensiero o la mia vita...vorrei sapere cosa ne pensi tu e vorrei che scrivessi qualcosa tu per dar voce a noi...e poi ci chiamano il futuro nonostante il futuro ce lo stiano distruggendo poco a poco...
Ciao e grazie di tutto.

Pasquale di Assago

Pasquale Salerno 11.03.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO MOVIMENTO " LA BANDA DEGLI ONESTI"
1) IL PAPA
2) BIAGI ENZO
3) ANTONIO DI PIETRO
4) DON MAZZI
5) DARIO FO
6) BENIGNI
7) SANTORO
8) ADRIANO CELENTANO
9) BEPPE GRILLO
10)FRANCESCO DE GREGORI
11)TOTO' (IN ARTE ANTONIO DE CURTIS)

CANDIDIAMOLI ALLE PROSSIME ELEZIONI
ALTRO CHE PELE' CRUIFF E MARADONA, E FACIMM A TUTTI NU CUPPULON

Gaetano Tammaro 11.03.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Peppi'si nu buffone,hai un seguito di anime da far paura, e che fai ti metti a vendere i CD, il telefonino, invece di organizzare una cazzo di sacrosanto rivolta? scinn a coppa sto cazz e blog e andiamo a riprenderci l'Italia mandiamo a fare in culo PRODI DALEMA BERLUSCONI e pure quel
coglione di BERTINOTTI che prima vo' fa o CEGHEVARA e poi si allea con il ruffiano di MASTELLA. PEPPI' scetate fa l'omm overamente

Gaetano Tammaro 11.03.06 11:53| 
 |
Rispondi al commento

LA FORZA IMPERATIVA E DEVASTATRICE DEL GOVERNO DEL CAV. BERLUSCONI
-di Giacomo Montana


Il valore della constatazione del mal-governo a guida berlusconiana va oltre la ricostruzione dei fatti ignominiosi posti in essere in un vortice di artifizi dannosi quanto sleali. Essa costituisce un giudizio morale che inequivocabilmente squalifica e smaschera eticamente i responsabili del disastro economico continuo, occupazionale, giuridico e sociale nel nostro Paese.

Il valore della constatazione collettiva di coloro che hanno compreso i danni che sono stati arrecati al Paese, ha sempre carattere di crescente mobilitazione sociale e aiuta i cittadini che hanno subito danni economici e morali palesemente lampanti, a uscire dal silenzio e AD ESIGERE CON TUTTE LE PROPRIE FORZE, UNA VERA DIGNITA’ PER SE’ E PER I PROPRI FAMILIARI.

Questo programma di emergenza, si può realizzare per liberarci del mal-governo peggiore che abbiamo mai avuto dal dopo-guerra ad oggi. In futuro non dovrà essere solo un ricordo del danno, del raggiro politico e del dolore, ma anche una fiera memoria di solidarietà tra italiani, popolo che è sempre stato stimato ed elogiato in tutto il mondo, non solo per il suo valore storico, ma anche per l’obiettività e l’ingegnosità che ha sempre dimostrato di possedere.

Molti encomiabili italiani che avranno il coraggio di dire: “BASTA! COL GOVERNO FARSA DI BERLUSCONI” potranno in futuro fare verificare il valore della determinazione collettiva e della memoria, trasmettendole alle nuove generazioni come viva forma di apprendimento per ciò che si deve o non si deve credere da chi, da imprenditore, si improvvisa uomo politico e poi con percorsi sotterranei, intraprende uno sporco viaggio colmo di conflitto di interessi, distruggendo in questo modo senza alcun riguardo e in maniera amorale, la vita dignitosa dei lavoratori e pensionati onesti e leali della Nazione. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE….( SISU 2)….

Giacomo Montana 11.03.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 2)…Personalmente continuo a portare l’esempio estremo (ma chissà quanti ce ne sono) della vicenda criminale fatta tutt’ora vivere pacificamente e da anni, alla signora Giovanna Nigris, la quale indotta alla più estrema disperazione, anche dopo il primo danno alla sua persona, ha voluto e vuole tutt’ora informare l’opinione pubblica attraverso il proprio sito internet. Tutto come meglio spiegato e provato in tale e seguente sito: http://www.mobbing-sisu.com .

Personalmente l’informazione che la signora Nigris da ammalata grave attua, lo definirei un gesto eroico umanitario e altruistico inestimabile, che tende soprattutto a richiamare l’attenzione della collettività per fare impedire in un prossimo futuro, che vi siano altre soppressioni e distruzioni criminali della persona, che oltretutto viene derisa e schernita persino perché i crimini che vengono pacificamente fatti subire, vengono mantenuti sistematicamente nascosti. Oggi ciò accade sotto la FORZA e la guida imperativa e devastatrice del governo del cavaliere BERLUSCONI.

Sempre FORZA SISU!

Giacomo Montana 11.03.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Buffone, o pardon, signor censore di Berlusconi, lei che fa tanto il perbenido giudicatore di tutto e di tutti,lei che ha iniziato i primi passi grazie a quelli che va denigrando da un bel po, lei che ha fatto i soldi sulla pelle della gente, e credo proprio che mi capisca, e ancor oggi continua a varla con la scusa della denuncia, tra una denuncia e l'altra ci rifila come dice lei il filmettino, il telefonino, approposito ma non ha sempre detto che con internet si telefona gratis?
Mi fermo dicendole solo questo, caro il mio sig. Grillo, Berlusconi sara' pure, sicuramente bugiardo ma non e' Pinocchio lei sara' pure un Grillo che parla parla, ma qui non siamo a collodi,questa non e' la favola, questa e' la vita nella quale ci sono tante di quelle persone che non riescono a sbarcare il lunario fottendosene del portatore nano, del grillo parlante e probabilmente anche di me,mentre il Silvio in un modo lei in un'altro state comunque a fare soldi allo stesso modo ossia da veri illusionisti carpendo le speranze altrui chi in un verso chi in un altro.Mio caro incantatore della speranza altrui, non prendiamoci ingiro qui non deve cambiare il governo, qui deve cambiare l'UOMO, fino a quando la mattina in bagno ci mettiamo la schiuma con la scusa di farci la barba,pur sapendo che la realta' e che la mettiamo perche' non abbiamo il coraggio di guardarci in faccia, allora nulla cambiera' i bambini faranno sempre OH, e noi tra un indice verso destra un'indice verso sinistra uno verso il Papa uno verso Bin Laaden uno verso Busch uno verso il portatore nano ecc...non indicheremo mai uno verso se. E il mondo pian piano andra' verso il segnato destino finale.
Con l'illusa speranza che possiate al piu' presto farvi la barba senza schiuma, vi saluto ricordandovi le parole che diceva un'altro grillo parlante dei tempi andati, che pero' ha avuto piu' successo di lei, e non vendeva CD.

Chi e' senza peccato scagli la prima pietra.
non

Gaetano Tammaro 11.03.06 05:42| 
 |
Rispondi al commento

Lascio il presente commento sull'iniziativa di Beppe Grillo "parlamento pulito", iniziativa che mi sta molto a cuore da quando è partita dal momento che credo fermamente che uno tra i tanto modi per arginare il fenomeno che vede i delinquenti sedere in parlamento a sfornare leggi ad uso personale, invece che nelle celle di detenzione a scontare la pena per un'altrettanto condanna. Credo però che ci sia da fare una considerazione ulteriore.
Anzi due:
La prima è che dovrebbe essere garantito alla magistratura procedere con i processi anche a tutti i nostri dipendenti in carica con l'abolizione di quello schifo che a mio avviso è l'immunità parlamentare o altrimenti non consentire la possibilità di ricandidarsi a tutti quei dipendenti che sono in attesa di indagini o giudizo (il compromesso potrebbe essere che al massimo un dipendente in carica successivamente condannato potrebbe finire il proprio mandato per poi finire in carcere alla fine dello stesso).
La seconda che con la nuova legge elettorale, sebbene non se ne parla mai, è stato fatto divieto di scegliere il candidato preferito tra la lista dei disponibili(si vota il partito e basta, ed è poi la graduatoria in lista o la scelta del segretario di partito a votazioni effettuate a determinare chi sale e chi no).
Questa variazione non solo taglia i ponti con il maggioritario ma anche con l'uninominale e difatto toglie dalle mani dell'elettore quell'importante mezzo di scelta sul candidato che diventa nuovamente dipendente non nostro, ma del partito che lo candida.
Questa novità rischia di rendere invana l'operazione parlamento pulito!!! chiedo pertanto aiuto a tutti coloro che vorranno darmelo!!! Chiunque quindi avesse la lista dei dipendenti condannati in via definitiva e con quale partito si candideranno è pregato di farmelo sapere oltre che sul blog do Grillo anche in mia mail joopking@hotmail.com
Un grazie anticipatamente a tutti.
Checcaglini Doriano
joopking@hotmail.com

Doriano Checcaglini 10.03.06 23:46| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 10.03.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Più viva che mai è la questione sconfinata della mafia e della sua trasformazione, in associazione e associazioni, con una dilagante degenerazione istituzionale che è sotto gli occhi di tutti. Tutti ne hanno sempre parlato, l’anno sempre sottoposta al tentativo di rimuoverla, ridimensionarla, annientarla, specialmente dopo le stagioni dei “lenzuoli bianchi” seguita alle stragi di Capaci e Via D’Amelio, ma ogni tentativo di espugnarla dalla coscienza civile, dalla vita democratica, dalla cultura, dalla politica, dall’economia, in una espressione: “dalla vita degli italiani” è sempre fallita! Sospetto che da come vanno ne cose nel nostro Paese essa sia al vertice della politica ove CRIMINE, POLITICA E SFRUTTAMENTO, imperano pacificamente indisturbati. Noi cittadini ci litighiamo per le ideologie politiche e contestualmente c’è chi si SGANASCIA soddisfatto che non è stato compreso nulla! Personalmente cari amici, ho fondati sospetti che la fonte di dimensione della politica, e la scelta di chi deve governare appartiene alla mafia, da qui vengono poi determinati gli ordini dei poteri, delle priorità e dei privilegi di ogni ordine grado e luogo. Ecco perché in Italia prende sempre più piede la giustizia finta, ecco perché diviene possibile e facile potere torturare impunemente in silenzio senza che nessuno sappia nulla col silenzio stampa(vedi torture su Giovanna Nigris, sito di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com . Quanti torturati come la Nigris ci saranno in Italia? Quanti sono stati spinti al suicidio? La giustizia oggi è scomparsa e dilaga a velocità supersonica la discriminazione. Si protegge il criminale e si fa morire lentamente e crudelmente la vittima. E pensare che l’origine della mafia era legato al fatto di aiutare le vittime del crimine (LEGGI I BEATI PAOLI Casa Ed. Flaccovio di Palermo)…. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…

Giacomo Montana 10.03.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)...Coriolano della Floresta che era il capo che si batteva per i più deboli e vittime del potere. Vedete come si capovolgono i sentimenti dell’essere umano? Vedete come ci fanno scannare a parole mentre la verità è assai più diversa e complessa? Rimango sempre neutrale e legato alla stupenda ideologia di: FORZA SISU che non dipende da nessuno. Giacomo Montana
La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani

Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.
--DIECI ORSI, COMANCHE
Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.
--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee

Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))
La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 10.03.06 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Non criminalizzo i tanti cittadini, che nel 2001 votarono Cdl, sommersi dalla fantasmagorica chiacchiera di Berlusconi.
Ora no!
In questi cinque anni tutti hanno constatato quante nefandezze siano state fatte da questo "signore":
a-1-esaltare l'illegalità (i condoni), trasformando il nostro Paese da culla del diritto in culla dell'illegalità istituzionalizzata;
2-depenalizzare i tanti reati contabili e fiscali, che sono socialmente i più odiosi, perché rappresentano l'arroganza del ricco e, perciò, ovunque penalmente sanzionati;
3-battersi con convinzione, perché non fosse approvata alcuna forma di liberalità (indulto o amnistia), nei riguardi dei detenuti, ma avete votato la legge ( l'ennesima!), che inibisce al P.M .di ricorrere in appello se il 1° giudizio é favorevole all'imputato ( vedi Berlusconi, Previti, Dell'Utri ed altri loro sodali), garantendo loro l'immunità!
4-sostenere e difendere chi ha corrotto un giudice, per avere la sentenza favorevole, mortificando, così, il principio "principe" dello Stato di diritto "lex erga omnes", che, nato con la "Magna Charta", ha sempre distinto uno Stato civile, facendo regredire il nostro tra quelli ove la giustizia é censitaria;
5- concretizzare l'improvvida iniziativa di fine legislatura scorsa del centro-sinistra di destrutturazione dello Stato unitario, immemori delle tante fatiche e del tanto sangue versato dai nostri lontani predecessori, astratti dalla realtà geo-politico-culturale , che si muove, invece, verso l'esaltazione dell'integrazione europea, anziché il localismo;
6-formulare una riforma scolastica, che ha umiliato la scuola pubblica messa in competizione con il titolificio delle private, svilito i contenuti disciplinari attraverso la precarietà della loro continuità, condizionata, sciaguratamente, al gradimento dell'utenza (opzioni!), degradando, così, il SAPERE, che é un bene umano assoluto, poiché ispira e guida il nostro agire, alla stregua di una qualsiasi merce ( patate, fagioli

emilio d'ambrosio 10.03.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento

La cara Mussolini (Casa delle Libertà. Libertà, a cui suo nonno era molto aperto) non gradisce gli omosessuali. Quando a Porta a Porta, la sua politica è stata contestata, in maniera ancora gentile... è venuta fuori col suo "meglio fascista che frocio". D'accordo.
Io personalmente sono etero. E che gran pezzo di etero, un maschio "coi fiocchi e coi maroni", uno che in fatto di femmine non fa distinzioni.... mi piacciono tutte! Ma, nonostante tutto, una cosa la posso dire: la cara Mussolini è davvero UN CESSO VIVENTE.

ALFONSO BADERA 10.03.06 21:25| 
 |
Rispondi al commento

IL DISPREZZO PER LA VITA: “il passo della sperequazione, della disuguaglianza e dell’ipocrisia”

La sperequazione, la disuguaglianza da un lato e l’ipocrisia di fronte alla sofferenza umana, costituiscono un altro passo per il nuovo addestramento politico per l’esecuzione pratica di ignominie subdole e dannose per i lavoratori, con effetti sia a breve che a lunga scadenza. Ciò specialmente per quanto attiene i contratti di lavoro interinale, rappresentano un sistema inaccettabile per tutti i lavoratori che ne vengono penalizzati: non danno sicurezza e tolgono ogni speranza di potere avere un proprio reddito da lavoro sicuro.

Pertanto la precarizzazione del lavoro è da considerarsi persino una superficialità nei confronti del futuro dei giovani del nostro Paese, fenomeno che oltretutto va ad aggiungersi al già esistente degrado sociale, ambientale e politico dell’Italia a guida BERLUSCONIANA. Oggi viviamo con uno stato sociale che dà troppo a troppo pochi, con disprezzo della vita, basato sulle sporche disparità di trattamento, sulle eccezioni, le proroghe ecc. Una greve ironia quando va bene, e il più delle volte lo scherno, la derisione l’umiliazione, la frustrazione, lo sconcerto. Questo per tutti i trecentosessantacinque giorni dell'anno.

Io sono un pensionato e intervengo come cittadino, per semplice spirito umanitario e per solidarietà, che peraltro svolgo ed ho svolto in diversi versanti. Oggi dopo questa legislatura di Berlusconi dovremmo sinceramente chiederci : dove sta la vera libertà e il rispetto della dignità umana?

Oggi sappiamo che cosa ci offre il Governo Berlusconi. I lavoratori e i pensionati non credo che cedano alla farsa tendenziosa, quanto ambigua di George W. Bush, recitata proprio sotto campagna elettorale e finalizzata a fare recuperare più consensi possibili a Berlusconi.

Sempre FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 10.03.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Sig. Grillo e Gentili Lettori,
Vi prego, basta generalizzare sulla destra e la sinistra. Non sono un militante di partito e non lo sono mai stato, ma amo l'informazione e come Lei ripete nel suo pregevole spettacolo,di cui ne approvo i contenuti ed approfitto per complimentarmi, credo che la conoscenza sia un'arma impugnabile da ognuno di noi. Tantomeno,però, non credo possiamo permetterci il lusso di esimerci dallo schierarsi con la lotta più o meno partidica di qualcuno e se qualcosa non ci stesse bene di quest'ultima, cercare di avere voce in quest'ambito. Ho personalmente seguito tutte le ultime mosse dell'"unione" e sono molto soddisfatto di come vengano affrontate le problematiche. Un poco meno , in quanto a scarsità di diverse ipotesi, per ciò che riguarda il vasto aspetto della politica estera; ma vorrei ricordare a qualsiasi qualunquista di sorta, che l'ignoranza è sempre stata il gioco del potere ed invitare ognuno a votare, anche chi lo faccia contro la mia personale posizione, mio malgrado e di ogni persona minimamente responsabile. Non c'è solo un imperialismo "teleinciucico" da soverchiare, attenzione, ma il futuro economico e la responsabilità del comportamento internazionale ed europeo verso il prossimo probabile intervento degli USA in Iran e le super potenze Russia e Cina che fanno esercitazioni militari insieme da un pezzo ormai. Avete notato che casualmente la Cecenia e la Georgia si sono calmate? Avete pensato alle conseguenze di una grande crisi del gas se esso, come già abbiamo avuto modo di notare in bolletta, scarseggiasse sia all'arrivo dal nord che dal sud? Siamo in mano di grandi situazioni, da gestire con enorme diplomazia e sapienza, siete sicuri che un altro intervento come quello del dentista Calderoli, non metta in pericolo i nostri spostamenti in metrò o nei treni e le vie delle nostre città, o le scuole dei nostri figli? Dunque scegliamo, scegliamo, scegliamo e con vivida intellighenzia, che non ci manca.Grazie!Nico,Roma

Nicola Musacchio 10.03.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

La destra? non mi interessa fatti loro.
da ex italiano (la vergogna d'esserlo ha preso il sopravvento)dico che anche se lo slogan e' diverso il fine e' pur sempre lo stesso.Se i preti dicon....fa quello che dico non fare quello che faccio, la sinistra ancor'oggi continua a dire ....Compagno tu fatichi io Magno.
Vogliamo dire Berlusconi un mafioso? ok diciamolo pure.
Vogliamo dire Fini un fascista pentito ? ok diciamolo pure.
Vogliamo dire la lega tutta una massa di razzisti? ok diciamolo pure.
Io pero' una cosa so',il Mafioso Berlusconi, la possibilita' di sognare me la da "io forse c'e' la faccio" metre il fascista Fini la possibilita' di avere un'identita' di Uomo,di ITALIANO di appartenente ad una comunita' me la da',mentre quell'ammasso di razzisti della lega, sotto sotto la possibilita' di dire di nascosto e a bassa voce che torto proprio non ha, me la da'.
Be,metre tutto cio'......la sinistra che e' a capo ormai di tutte le citta' d'italia che fa?
e' vero non governi l'Italia, ma le citta' le regioni si, ok allora non guardiamo sempre in grande,li troviamo mafiosi,fascisti,razzisti,be io guardo in piccolo,e in piccolo vedo citta' piene di immondizia ( gestione comune)
un caos di traffico (gestione comune)
ambulanti a tutti gli angoli con i vigili a guardar,l'abandono degli anziani al loro efile destino,vedo...te Basso...fino...fino tu da sindaco facevi a Napoli, per continuare in periferia? qui in periferia ti stavamo aspettando, ma vista Napoli be' cortesemente nun veni'.Vedo baffone che parla palra e in barca se ne va,vedo Fassino maro' il mio destino?
io solo una cosa vedo,vedo gli occhi dei miei concittadini che navigando nel vuoto,non riescon piu' a sognare, e senza piu' identita', con speranza vanno a vota', e lo slogan, semp o stess adda veni'baffone, cari amici baffone e' gia' venuto, a mangiato e se ne andato, mo ci resta il professore che ci chede l'oblazion per la sua rivoluzion,e noi ci riempiam la panza
d'area fritta e di speranza

Gaetano Tammaro 10.03.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

La destra? non mi interessa fatti loro.
da ex italiano (la vergogna d'esserlo ha preso il sopravvento)dico che anche se lo slogan e' diverso il fine e' pur sempre lo stesso.Se i preti dicon....fa quello che dico non fare quello che faccio, la sinistra ancor'oggi continua a dire ....Compagno tu fatichi io Magno.
Vogliamo dire Berlusconi un mafioso? ok diciamolo pure.
Vogliamo dire Fini un fascista pentito ? ok diciamolo pure.
Vogliamo dire la lega tutta una massa di razzisti? ok diciamolo pure.
Io pero' una cosa so',il Mafioso Berlusconi, la possibilita' di sognare me la da "io forse c'e' la faccio" metre il fascista Fini la possibilita' di avere un'identita' di Uomo,di ITALIANO di appartenente ad una comunita' me la da',mentre quell'ammasso di razzisti della lega, sotto sotto la possibilita' di dire di nascosto e a bassa voce che torto proprio non ha, me la da'.
Be,metre tutto cio'......la sinistra che e' a capo ormai di tutte le citta' d'italia che fa?
e' vero non governi l'Italia, ma le citta' le regioni si, ok allora non guardiamo sempre in grande,li troviamo mafiosi,fascisti,razzisti,be io guardo in piccolo,e in piccolo vedo citta' piene di immondizia ( gestione comune)
un caos di traffico (gestione comune)
ambulanti a tutti gli angoli con i vigili a guardar,l'abandono degli anziani al loro efile destino,vedo...te Basso...fino...fino tu da sindaco facevi a Napoli, per continuare in periferia? qui in periferia ti stavamo aspettando, ma vista Napoli be' cortesemente nun veni'.Vedo baffone che parla palra e in barca se ne va,vedo Fassino maro' il mio destino?
io solo una cosa vedo,vedo gli occhi dei miei concittadini che navigando nel vuoto,non riescon piu' a sognare, e senza piu' identita', con speranza vanno a vota', e lo slogan, semp o stess adda veni'baffone, cari amici baffone e' gia' venuto, a mangiato e se ne andato, mo ci resta il professore che ci chede l'oblazion per la sua rivoluzion,e noi ci riempiam la panza
d'area fritta e di speranza

Gaetano Tammaro 10.03.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!MA DICO SIAMO IMPAZZITI?????HO LETTO UN ARTICOLO SULL'ESPRESSO E HO VISTO CHE I PARLAMENTARI HANNO VOTATO ALL'UNANIMITà UN "MISERO" AUMENTO DEI LORO STIPENDI..QUASI 20.000 EURO!!!!BEPPE..TI PREGO..DIMMI CHE HO AVUTO UN'ALLUCINAZIONE..HO LETTO ANCHE CHE QUESTI POLITICANTI NON PAGANO UN C....NE CINEMA,NE AUTOSTRADE,NE CLINICHE,NE PORTA BORSE,ASSICURAZIONI GRATIS...è VERO??SE è COSI..VIENI A PRENDERMI E PORTAMI VIA..
TANTI SALUTI..

vito sessa 10.03.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe
ieri ero allo spettacolo che hai fatto a jesi:sei il migliore.purtroppo conosco i jesini e le meta delle persone presenti non hanno capito tutti i tuoi appelli in quanto non hanno la conoscenza e pensano al proprio giardino.penso che i tempi sono maturi per una tua canditatura al parlamento e alla presidenza di questo paese alla deriva anke se dalle tue parole capisco la tua giusta diffidenza nei confronti di un sogno forse irrealizzabile o forse no.hai vinto tante battaglie forse è ora di provare a vincere la guerra.anke se non avresti visibilita dai mass media vinceremo cmq.se vince l ignoranza allora gli italiani si meritano quello che hanno.spero di una risposta o almeno che tu legga solo il mio commento e mi prometti che ci pensi. grazie per quello che fai.nn sentirti in colpa se trascorri poco tempo con la tua famiglia loro sicuramente sono fieri di te come lo siamo noi per sentire una voce intelligente in questo deserto di cultura .grazie

alessandro nicoletti 10.03.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti ringrazio tanto per avermi fatto conoscere anche se indirettamente questa squisita persona. Purtroppo anche questa volta non sarà possibile trovare la persona giusta al posto giusto.

Massimiliano Esposito 10.03.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

L'ovvio e che ci sono persone oneste e persone disoneste. il meno ovvio è che ci sono persone che sono serie e persone che non lo sono affatto non capisco perchè Antonio Amorosi non faccia lo straccio di un nome. Dire che erano tutti coinvolti significa non dire un bel fico secco, in sicilia c'è un detto che sostanzialmente dice che quando vuoi che nessuno sappia una cosa devi gridarla forte ma senza essere serio. Scalfari ci dice che la sinistra ha la supremazia morale, a me non pare così, il programma dell'unione è un mistero, tutti si affannano a dire di voler parlare del programma ma ogni pretesto stupido è buono per parlar d'altro, infatti ieri sera il secco Fassino chiede a Storace serietà in merito alle note vicende degli ultimi giorni, ma dimentica la serietà necessaria. Se le accuse sono vere Storace dovrà andare in galera, ma se non sono vere (cosa che credo io, perchè ricordo le accuse infamanti dei cosiddetti giornalisti del Manifesto) allora ancora una volta più che inzuppare il pane i politici dovrebbero ricordarsi chi sono e cosa dovrebbero fare e smetterla di parlare solo di Berlusconi in tono spregiativo, in fin dei conti è comunque l'uomo più votato in Italia e questo bisognerebbe che avesse un peso. in questi giorni la sinistra sta dando il peggio di sè i giornalisti pure, francamente caro Beppe avevi ragione; per vincere le elezioni dovevano stare zitti e non fare nulla ma purtroppo hanno parlato e agito così se fino a un mese fa non sapevo se votare oggi mi hanno convinto e se voterò voterò il centrodestra, non berlusconi e la lega ma di sicuro non Di Liberto e company.

Luigi Sardella 10.03.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Vi riporto per esteso una nota inviata al Signor Sindaco di Bologna Sergio gaetano Cofferati, e per consocenza ad alcuni giornalisti.
Mi piacerebbe avere uno scambio con Voi e Ella, Sig. Beppe Grillo


"Pregasi recapitare cortesemente al Signor Sindaco Sig. Sergio Gaetano Cofferati


In relazione alla Vostra trattazione della nostra precedente e-mail,
mi corre l'obbligo osservare come il vizio "italico" di non rispondere alle
lettere, sinonimo di molte cose ( a questo proposito il giornalista Mario Pirani
scrisse cose assai argute alcuni anni addietro), tra cui mancanza di rispetto per il lavoro altrui
quando trattasi di lettere di carattere professionale, sia imputabile anche alla S.V. ,
sino a pochi anni addietro leader autorevole della CGIL (e quindi in teoria rispettoso del lavoro altrui!).
Ciò mi induce sempre più a pensare, contrariamente alle mie vecchie convinzioni,
che a "destra" e a "sinistra" sono tutti uguali.
Distintamente."

gaetano buccella 10.03.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni mi sono reso conto che siamo nelle mani di gente che ha veramente poco a che fare con la nozione di politico.
Mi riferisco al caso dell'ora di religione islamica:è possibile che le comunità islamiche siano più scettiche dei nostri parlamentari? I nostri onorevoli, o come dici giustamente tu Beppe, dipendenti, non hanno mai studiatola storia e le relazioni sociali?Non capiscono che per una vera integrazione non bisogna fare dei differenziazioni?Lo sanno che le minoranze si formano solo se qualcuno le differenzia dagli altri?Mi sembra incredibile che c'è gente che non sa queste cose e si permette di esternare delle emerite str...!Allora peerchè non introducono anche l'ora di religione ebraica?E a quando quella valdese?O forse qualcuno vuol emarginare i testimoni di Geova?Nessuno ricorda le classi separate a scuola?Nessuno ricorda l'uganda?Nesuno si accorge delle guerre di religione, dovute a differenze create da altri uomini?Non ci resta che sperare che le comunità religiose presesenti in italia abbiano più buon senso(e ce ne vuole veramente poco)dei nostri politici che sono mossi solo da scopi elettorali...poveri noi...amen

Cosimo Lazzàro Commentatore in marcia al V2day 10.03.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo bisogno di gente come Beppe Grillo per cambiare l'Italia e il mondo. Abbiamo bisogno di una nuova etica, di politici disinteressati, di una "rivoluzione energetica", di attenzione all'uomo e non al mercato, di amore, di poesia, di onestà, di sviluppo sostenibile, di consapevolezza, di INFORMAZIONI.
Non ce la facciamo più a vivere questo paradossale teatrino fatto da squali travestiti da politici. E non parliamo della mafia...........

Ciao e grazie di esistere

Gian LUigi

Gian Luigi Lio 10.03.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Credo che ci sia un enorme bisogno di informazione libera, non filtrata e
non soggetta agli interessi degli editori, soprattutto in questo periodo
pre-elettorale. Dobbiamo diffondere il più possibile ciò che ormai da anni
viene censurato e vergognosamente nascosto all'opinione pubblica.
Ho trovato molto interessante il materiale che troverete al link

http://www.verbal.it/privato/berlusconi/default.asp

in particolare l'ultima puntata di "Satyricon" in cui Luttazzi intervista
Travaglio...
buona visione.

Carlo Laurenzi 10.03.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 10.03.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento

TROPPI “STRUZZI”, NELLA POLITICA ITALIANA

(Ma c’è il proverbio del giorno: Ogni lungo viaggio
inizia con un piccolo passo" (proverbio cinese))


La cosa che più mi indigna della politica italiana è precisamente quella che durante i dibattiti della trasmissione televisiva intitolata “PORTA A PORTA”, verosimilmente per celare la miseria, la giustizia finta, la discriminazione sociale e l’abuso di potere sempre più dilagante, si parla di tutt’altro e poi si vuole fare credere ai telespettatori che si cerca di fare qualcosa di positivo per il nostro Paese.

Ogni volta il dibattito si svolge ignorando quasi completamente le migliaia di persone che sono in balia dell’indigenza e senza una via di scampo ai loro problemi dovuti soprattutto ai contratti di lavoro che offrono soltanto lavoretti precari ed occasionali.

Queste persone, o meglio, queste famiglie sopravvivono arrangiandosi come meglio possono. Non è difficile immaginare l’angoscia, lo sconforto e disperazione di costoro: viene occultata la sofferenza del popolo, così non viene proposto nulla per combatterla.

Il popolo italiano è molto ben diviso e contrapposto per via degli schieramenti politici molto bene preparati ed attuati, così non ci si accorge che sulla gente gravita tutto un sistematico perenne sporco raggiro generalizzato, tanto che ad intere famiglie è stata preclusa la possibilità di avere voce su stampa e televisione e pertanto di avere notizie l’una dell’altra e potersi ricongiungere negli sguardi e nel cuore.

Il popolo è sempre più diviso ed in fermento. Non gli resta altro che preservare i ricordi ed ogni volta aspettare il giorno delle elezioni politiche che poi ancora una volta però si riveleranno un fallimento e si attenderanno ancora nuove elezioni e così via dicendo. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:12| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(2)…Ogni giorno bisogna fare i conti con l’intolleranza, la violenza occulta (con danni psico-fisici alla persona), le ipocrisie politiche, danni all’economia delle famiglie (mascherati da aiuti fasulli) ed infine come su un piatto d’argento, ci viene offerta la stupidità del governo che rifiuta di vedere la realtà ed il dolore della gente.

Il Premier Berlusconi, che pensa di riuscire a farsi proclamare paladino della libertà e della democrazia, guidato invece di fatto dall’insensibilità per via dell’avidità di accumulare ricchezze per sé e par la sua “FAMIGLIA”, persino tollera o autorizza atrocità contro il cittadino (vedi per esempio le torture psicofisiche che da anni ed ancora vengono esercitate alla Signora Giovanna Nigris, la quale per disperazione ha aperto un sito web di legittima difesa che è il seguente: http://www.mobbing-sisu.com ).

Dulcis infondo, sempre lo stesso nostro Premier oggi si può persino vantare di avere ricevuti gli elogi di un buon governo dal Presidente niente meno che degli Stati Uniti, dalla grande potenza imperiale. Al Premier, dal Presidente Americano arrivano elogi e forse anche insegnamenti sulla politica da praticare nel nostro Paese. La stessa grande potenza imperiale, da un lato predica l’integrazione economica che sta tentando di imporre a tutto il continente latinoamericano ed ai Caraibi, la cosiddetta Area di Libero Commercio delle Americhe (ALCA), dall’altro cerca di impedire il transito agli immigrati messicani.

Quelli che riescono a passare la frontiera vengono catturati, maltrattati ed espulsi e, nel migliore dei casi, trattati come mano d’opera a buon mercato in condizione di semischiavitù. Anche l’Italia così viene fatta ad immagine e somiglianza degli States. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(3)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(3)…L’intolleranza e la tracotanza del potere come vediamo, non conoscono confini, e non vogliono conoscere, il diritto del popolo alla sua vera autodeterminazione e sovranità tanto che al suo posto come abbiamo visto, applicano anche qua da noi il disprezzo verso la vita umana.

Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente. Oggi vedo persone che pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e alla Patria, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono. E’ così che di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato, rovinato e ignorato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse della Patria, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(4)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(4)…Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio. Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano anche loro solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri che hanno unificato l’Italia, sembra che alla stragrande maggioranza di chi ci governa, non importi proprio più nulla.Grazie di avere letto. Giacomo Montana
SEMPRE FORZA SISU! (ideologia sana naturale e indipendente)

Giacomo Montana 10.03.06 06:10| 
 |
Rispondi al commento

ciao e w Beppe Grillo.. avrei una domanda.. Quale diferenza c'è tra il non andare a votare e andare e annullare la scheda elettorale? grazie

paolo fiorani 10.03.06 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Cittadino/elettore, che, speranzoso, ha votato la Cdl nel 2001,
rifletta sulla realtà prodotta da questa maggioranza!
Si osservi intorno e con onestà veda tutte le vergogne di Berlusca e soci!
Dall'altro lato non vi sono persone perfette, ma hanno più rispetto per le regole, più attenzione per i bisogni della collettività e non varate leggi per tutelare interessi economici e penali personali, facendo strame dello stato di diritto!
Rivotare la Cdl è un atto di masochismo! Meglio amputarsi la mano!
A meno che non sia nel piccolo gruppo dei beneficiati da questo governo e abbia smarrito il senso dell'orgoglio nazionale, tanto umiliato dalle pulcenellate di Berlusconi, che va in giro a produrre volgarità gestuali e verbali!
Saluti da un cittadino, che più volte è stato ingiuriato all'estero per la dirigenza politica del suo Paese.
Ridiamoci le condizioni di un Paese normale e, soprattutto, ridiamo la speranza nel domani ai nostri figli!
Buona riflessione!

emilio d'ambrosio 10.03.06 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanto sono belli questi post, sembra la fiera del bianco, che bello, ognuno può dire quello ache vuole, mi rilassa proprio, spero che sia così per sempre, non so perchè ma mi viene in mente una canzone di un' artista che faceva
parole parole parole soltanto parole, al prossimo human post bloggisti consumatori di energia, i vostri provider saranno contenti.
ciao a presto.

bla bla 09.03.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Segue...
Diversi intervistati raccontarono al quotidiano che le domande spingevano verso alcune risposte a favore di Bloomberg e comunque cercavano di valorizzare le sue proposte e il suo operato. Ma si sa, Penn &Co. si occupano soprattutto di marketing e di prodotti di consumo. Come la politica secondo Berlusconi.

di Roberto Roscani

L'Unità 22-2-2006

Ugo Mantova 09.03.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Segue...
E poi: «C’è stato un visibile miglioramento della sanità nazionale e questo non la convince a votare Berlusconi?».

Insomma il sondaggio diventa un vero corpo a corpo con l’intervistatore che magnifica i risultati berlusconiani e l’intervistata che insiste a dire che no, lei la destra proprio non la vota. «È stata una lunga intervista - dice Silvia Gambardella - che slittava di minuto in minuto dal sondaggio alla propaganda. Forse avevano percepito qualche incertezza ma sembravano non finire mai di fare domande. E i quesiti che all’inizio mi sembravano delle ric hieste di conferma diventavano dei veri trabocchetti e poi una specie di contraddittorio». Con un bel po’ di propaganda.

«Alla fine ho chiesto per quale società stessero conducendo il sondaggio mi hanno risposto che era per una società americana, ma non mi hanno detto chi era il committente. Potete immaginare cosa ho provato quando ho sentito Berlusconi annunciare il suo sondaggio americano...».

Insomma un fiume di domande tendenziose che però non risultano affatto nel sondaggio ufficialmente pubblicato (come tutti i sondaggi politici) nel sito dell’authority sulle comunicazioni e in quello della presidenza del consiglio. Qui le domande dichiarate sono solamente due. Eccole: «Se si svolgessero oggi le elezioni politiche per quale partito voterebbe?» e la seconda è presentata con la laconica dizione «Approvazione dell’operato di Berlusconi». Insomma nessuna domanda sugli schieramenti e sul premier preferito e tantomeno nessun quesito che contenga giudizi (positivi) sui risultati raggiunti dal governo.

Qualcuno troverà strano che una società come la Psb si comporti così. Ma a guardare bene non è poi così strano, visto che proprio in occasione della rielezione di Bloomberg come sindaco di New York il New York Times lo accusò di essersi fatto propaganda coi sondaggi «orientati» di Penn, Schoen & Berland Associates.
Segue...

Ugo Mantova 09.03.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Il sondaggio di Berlusconi:«Vuole proprio votare Unione?»


Sondaggi e marketing. «Buonasera signora, possiamo farle qualche domanda per un sondaggio elettorale?» La telefonata arriva verso le 20 in una casa romana. La signora che risponde si chiama Silvia Gambardella. Ha la cena sui fornelli ma decide di accettare la richiesta. Ecco, lei è una dei 1920 italiani scelti a caso dalla Penn, Schoen & Berland Associates, la mitica società americana che ha fatto il sondaggio per conto di Forza Italia, quello che Berlusconi ha sventolato davanti all’opinione pubblica perché lo dava vincente, seppure con un «invisibile» 0,2 per cento di vantaggio sul centrosinistra.


E qui parte il sondaggio, una raffica di domande tutte o quasi maliziose. tutte o quasi che spingono in una direzione. Quale? Ma ovviamente quella del Cavaliere che è il committente del sondaggio. Ma andiamo con ordine. L’approccio è di prammatica: Lei signora ha intenzione di andare a votare? Sì, è la risposta, e poi qualche quesito di supporto del tipo: in passato ha votato, ha già compiuto la sua scelta... E qui arriva il bello, la prima domanda di merito riguarda lo schieramento e davanti alla risposta che dice centrosinistra comincia il ballo. Dopo aver scoperto che non ha ancora deciso il partito sebbene si definisca (su richiesta) di sinistra comincia la demolizione.

«Ma Prodi è davvero il leader che preferisce?». E appena avevano l’impressione di una mia minima incertezza riprendevano le domande. «Ma allora conferma davvero che voterà per lo schieramento di Prodi?». Fin qui potrebbero sembrare delle semplici domande di conferma, quelle che si usano nei sondaggi per avere conferma all’indicazione dell’intervistato. «Ma poi - racconta Silvia Gambardella - leggendo da un gruppo di domande scritte arrivano quelle più strane». Quali? «Il capo del governo è riuscito - legge il sondaggista telefonico - ad aumentare i posti di lavoro. Malgrado questo lei sceglie di votare Prodi?».
Segue...

Ugo Mantova 09.03.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento

In previsione di una molto probabile "nuova guerra" degli statunitensi con l'Iran,(ma quanto cazzo gli garberà fare casino a quelle merde!!!!) Ogni partito,sottopartito,singolo mangiapane di nostro dipendente che sia candidato,dovrebbe garantirci che a questo giro noi ci faremo i cazzi nostri,CHE ASSOLUTAMENTE NON PARTECIPEREMO IN ALCUN MODO ALLE PREPOTENZE DEL NANO USA.
CHIARO!?!?

stefano calarco 09.03.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
leggevo un pò qui ed un pò li i messaggi di persone che come me e come tantissime altre sono disgustate di ciò che accade in Italia e nel mondo. Penso anche che le persone che accedono al tuo blog lo facciano perchè hanno sempre capito o come me hanno cominciato a capire tardi come gira la ruota....ma "meglio tardi che mai".
Leggo la disperazione e l'incazzatura della gente che poi sono quella mia, quella di mio marito e di tantissimi altri. Io oramai mi rifiuto di vedere tg, ballarò e quant'altro perchè ho la sensazione che leggendoli, ascoltandoli io li autorizzo a prendermi per il culo. Allora ho pensato questa cosa che può essere stupida e banale ma che secondo me darebbe veramente una spinta a poterci sentire nuovamente italiani (perchè ti assicuro che questo sentimento di orgoglio nazionale non è + parte di me da parecchio tempo): perchè non proviamo a non ascoltarli e vederli più? perchè non evitiamo di andare a votare? perchè non cominciamo a dire come vorremmo quest'Italia piuttosto che dire cosa c'è che non va (anche perchè si fa prima)? ma si deve farlo a voce alta e con i fatti. Ritengo che se ignorassimo coloro che hanno il potere (che a loro volta ritengono gli sia stato conferito da noi per cui oltre alle tasse ci regalano anche la responsabilità di avergli dato lo scettro!!!) almeno non siamo direttamente responsabili di nulla almeno nei confronti di noi stessi!!!!
Simona

Simona Frustaci 09.03.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 09.03.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho trovato una presa in giro spassosissima dei manifesti pubblicitari dei politici della attuale campagna elettorale su IPTV54 ---> http://www.iptv54.com
Andate a darvi un'occhiata! E' favolosa!!!

Giuseppe Messina 09.03.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

grazie gilda, se la gente non si farebbe abindolare dalla televisione ma si informerebbe di più e soprattutto non farebbe la menefrechista queste merde al parlamento avvrebbero paura di fare e dire cazzate!! ciao andrea

andrea comelli 09.03.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CHIUSURA DEGLI SPAZI POLITICI E IL LAVORO DI UN CLOWN
In Italia, sembra che vi sia in corso una chiusura degli spazi politici, ma tuttavia non sono quelli che Berlusconi vuole fare passare nella la mente della gente, attraverso le sue sceneggiate televisive. Egli per ottenere l’effetto desiderato, tenta di prendere “due piccioni con una fava” si fa passare come fosse una vittima di una situazione, denigrando Prodi che in questo caso è l’unico che ne farebbe le spese per la probabile perdita di un po’ di consensi elettorali.

Il piano è semplice, Berlusconi è partito col manifestare anticomunismo posizione che ancora utilizza a suo piacimento come maschera per il suo gioco di mera mania di grandezza. Difatti, egli con la dovuta prudenza, facilita una certa chiusura degli spazi politici con conseguente carattere restrittivo ed escludente del gioco politico, dando nel contempo l’impressione al popolo che è tutta colpa del centrosinistra ma non è così.

La restrizione della partecipazione politica di una parte degli aventi diritto, poi si discute e si patteggia secondo il più personale tornaconto da Presidente del Consiglio e industriale al tempo stesso, da diversi settori del potere del nostro Paese.

Uno dei riscontri oggettivi della suddetta mania di grandezza di Berlusconi, è quello che lo stesso potere costituisce in sé una delle prove più schiaccianti di devastante immoralità, con strette relazioni di confronto e di tacito assenso dei reati, che ci sono fra potere legittimo e potere illegittimo, ( vedi ultimi fasi di stallo su vicenda Signora Giovanna Nigris nel sito: http://www.mobbing-sisu.com ) tra potere economico e potere politico e che più si prestano a fare continuare le restrizioni legali più di comodo.

La crescente repressione statale dispiegata persino contro gli oppositori della maggioranza del Parlamento, costituisce anche terreno fecondo e duraturo per la eventuale successiva CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)

Giacomo Montana 09.03.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(2)…chiusura delle opzioni politiche e il probabile completamento di un regime dittatoriale in Italia. Berlusconi con tutte queste sceneggiate alquanto eloquenti mi ha dimostrato possedere delle indiscusse qualità che possono fare ricordare persino quelle di un clown.

Ricordo ai lettori che nel primo 1600 un comico italiano di nome Tabarrino di Val Burlesca dette inizio ad un gruppo storico di pagliacci che si trovava a Parigi. Molti seguirono il suo esempio che era molto per lo scherzo, il raggiro e la beffa.

Dopo la seconda metà del 1700 comparvero nella storia del circo due clown italiani Antonio Franconi e Joseph Grimaldi. Franconi. Ai Franconi, portatori nello spettacolo circense di tutte le specialità artistiche, si deve il termine Circo, che fu adottato per la prima volta nel 1807 (Circo Olimpico), riadattando di sana pianta un’antica parola romana usata per le arene.

Il clown, termine che dall’inglese potrebbe essere tradotto come sempliciotto, campagnolo, sprovveduto o quanto altro del genere, apparve agli inizi del 1800 e il suo creatore fu Joseph Grimaldi, il quale nacque in Inghilterra ma tuttavia figlio di Arlecchino italiano di Genova.
Il clown impara a tacere e a perfezionarsi da acrobata maldestro e iniziano le varie forme che prenderanno nomi diversi: Il Bianco, il Clown Nero, il Clown Politico, l’Augusto,etc.

Tra i personaggi vi era il capo, l’intelligente (finto), il “so tutto io”, il superbo, il brillante, lo spaccone ma maldestro a suo modo; ecc. ma che da lo spunto alla battuta per poter infierire e poter far ridere il pubblico. Ho letto tempo fa sulla stampa che Berlusconi qualche volta si sarebbe esibito davanti pubblico come cantante. Probabilmente se provasse ad esibirsi anche come clown ho l’impressione che avrebbe neppure bisogno di altre esercitazioni. In tal caso lo vedrei volentieri e pagherei anche il biglietto, perché sarebbe spontaneità e non ambiguità e finzione politica. Giacomo Montana


Giacomo Montana 09.03.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento

pur venendo a conoscenza solo tramite questo blog circa la mafia dell'assegnazione alloggi popolari.
non sapevo, ma vista la situazione italiana immaginavo senza troppa fantasia.
scrivo comunque per far presente che il problema non riguarda solo bologna ovviamente, ma tutto il territorio nazionale, vivendo a roma ed in periferia , continuamente a contatto con le famiglie degli alloggi popolari sono sempre + convinto che la maggioranza di esse non rientrino nei criteri minimi per poter far domanda , lo so perchè entrando nelle loro case ho avuto modo di constatare che il loro livello di vita è spesso superiore al mio, e mio padre è medico, quindi.....
detto questo posso solo ripetermi che per risolvere queste questioni occorrerebbe smontare tutto il nostro sistema burocratico e politico buttare tutto e ricostruire con il senno e l'intelligenza , se sono rimaste almeno quelle.
saluti e buona fortuna

Paolo Ciofetta 09.03.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Cittidini/elettori,
Ridiamoci le condizioni di un Paese normale!
E', soprattutto, un dovere generazionale!
I nostri giovani vivono il presente con umiliazione e con disperazione il domani.
E' meglio amputarsi la mano che ridare il voto a questa maggioranza politica, che ha esaltato l'illegalità in ogni forma!
Il primo dovere in democrazia politica è guardarsi intorno!!!

emilio d'ambrosio 09.03.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Agli eletti della Cdl.
Avete votato ogni laida legge senza battere ciglio, rinunciando alla vostra storia, anzi prostituendola per qualche sedia!
Avete concorso alla consumazione di misfatti gravissimi:
1-esaltare l'illegalità (i condoni), trasformando il nostro Paese da culla del diritto in culla dell'illegalità istituzionalizzata;
2-depenalizzare i tanti reati contabili e fiscali, che sono socialmente i più odiosi, perché rappresentano l'arroganza del ricco, ovunque, invece penalmente sanzionati;
3-battersi con convinzione, perché non fosse approvata alcuna forma di liberalità (indulto o amnistia), nei riguardi dei detenuti, ma avete votato la legge ( l'ennesima!), che inibisce al P.M .di ricorrere in appello se il 1° giudizio é favorevole all'imputato ( vedi Berlusconi, Previti, Dell'Utri ed altri loro sodali), garantendo loro l'immunità!
4-sostenere e difendere chi ha corrotto un giudice, per avere la sentenza favorevole, mortificando, così, il principio "principe" dello Stato di diritto "lex erga omnes", che, nato con la "Magna Charta", ha sempre distinto uno Stato civile, facendo regredire il nostro tra quelli ove la giustizia é censitaria;
5- concretizzare l'improvvida iniziativa di fine legislatura scorsa del centro-sinistra di destrutturazione dello Stato unitario, immemori delle tante fatiche e del tanto sangue versato dai nostri lontani predecessori, astratti dalla realtà geo-politico-culturale , che si muove, invece, verso l'esaltazione dell'integrazione europea, anziché il becero localismo;
6-formulare una riforma scolastica, che ha umiliato la scuola pubblica messa in competizione con il titolificio delle private, svilito i contenuti disciplinari attraverso la precarietà della loro continuità, condizionata, sciaguratamente, al gradimento dell'utenza (opzioni!), degradando, così, il SAPERE, che é un bene umano assoluto, poiché ispira e guida il nostro agire, alla stregua di una qualsiasi merce;

emilio d'ambrosio 09.03.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

seconda parte
7-esasperare la flessibilità del lavoro (legge Biagi), rendendo precario un qualsiasi suo rapporto (tre/sei mesi), mortificando, così, la dignità umana e professionale del lavoratore, che vive la sua condizione con perenne incertezza e sudditanza psicologica, stratificando nell'animo della gran parte dei nostri giovani la disperazione;
8-disincentivare la ricerca ( lo 0,8% del pil! ), che, invece, potrebbe offrire l'opportunità a tanti nostri giovani ricercatori di restare in Italia e di mettere a disposizione del Paese la loro cultura, intelligenza ed entusiasmo creativo, producendo TECNOLOGIA, che é conoscenza scientifica unita a creatività, le due uniche vere nostre risorse, per rivitalizzare l'esangue economia, spostando, in questa economia globalizzata, la competizione dal piano della produttività e, quindi, del costo per unità di prodotto, al piano del suo contenuto tecnologico, l'unico per noi vincente;
9-approvare la riforma della televisione( legge Gasparri), che non modifica i rapporti economici tra i gestori, anzi potenzia la disparità della distribuzione delle risorse finanziarie pubblicitarie, favorendo il solito beneficiario, lasciando, poi, che questo mezzo informativo erutti quotidianamente su ogni utente lo squallore della violenza di ogni natura e la volgarità della menzogna ad un ritmo frenetico, annegato il tutto in un'irrealtà suggestiva, con il fine di rimuovere qualsiasi capacità di obiezione, in un ineluttabile processo d'estraneazione dalla realtà, assumendola, anzi, come la REALTA', ossequiando lo sponsor/pagatore, il cui obiettivo é l'addomesticamento dell'utente/consumatore all'accettazione del bisogno famelico di possedere qualsiasi merce (cretinismo di massa);
Siete diventati i servi sciocchi della Casa dei Liberticidi (CdL)!

emilio d'ambrosio 09.03.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie al parroco di Antrosano -Aldo Antonelli - per la risposta che ha dato a Bondi.
Se tutti fossero come lui.....

MARY.GREENFIELD 09.03.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Signor Antonio Amorosi, io l'ammazzerei.
Ma come? Per una volta che il buon Dio fà capitare la persona giusta al posto giusto, lei decide di dimettersi solo perchè nessuno è stato disposto ad ammettere pubblicamente che, visto il puzzo, da qualche parte c'era il marcio? Lei era già riuscito a fare il massimo possibile in un Paese in cui siamo tanto abituati a galleggiare nelle fogne da non accorgercene più: aveva aperto le finestre! Perchè non ha avuto la pazienza di continuare a lavorare fino a quando l'aria pulita avesse il tempo di solleticarci i polmoni e rischiararci il cervello? Personalmente non oso nemmeno più sperare che qualche altro Di Pietro scopra e metta in galera chi mi ha ammorbato l'aria. Mi auguro solo che, da un certo momento in avanti - fosse da subito sarebbe meglio - qualcuno si occupi di impedire che continuino e che tenga aperte le finestre perchè finalmente torni l'aria frizzantina della legalità. Mi sono sempre chiesta se alla partitica si dedicano solo i corrotti o se è la partitica che corrompe gli onesti che vi si dedicano. Lei poteva essere la mia risposta se fosse rimasto, senza lasciarsi corrompere, al posto dove la Provvidenza l'aveva messa. Invece ha lasciato, ha chiuso le finestre e se n'è andato. Ma noi, gli amministrati, siamo costretti a restare ed a subire con rabbia e, per non impazzire, a non pensare e lasciarci rin...citrullire da una progenie di debosciati che ci droga tutti con i grandi fratelli, le isole dei cretini, i telegiornali addomesticati, le difese alla fede cristiana attraverso la soppressione degli ultimi - principio che ho cercato nei quattro Vangeli ma non ho trovato - la demolizione di ogni sacralità cominciando dalle leggi, dalla Magistratura, dalla Cultura, dal diritto al lavoro ed alla stabilità economica, dal rispetto della dignità dei giovani, e poi ci metta quello che vuole tanto ci hanno distrutto tutto. Chiunque arrivi non potrà ripulire il passato, basterà che ci renda un futuro un pò più candido.

Anna Maria Gimigliano 09.03.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

In un'Italia preda della politica dei personalismi e che vede i propri politici lontani dalle responsabilità sociali del ruolo, assistiamo finalmente ad un gesto di SERIETA' e profondo SENSO CIVICO.
Grazie Antonio Amorosi.

Stefano Lucidi 09.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,per queste prossime elezioni sono veramente confuso...ci obbligano a scegliere un "pacchetto" di candidati, rischiando di votare qualcuno che nel gruppo non mi rappresenti.

stefano baffigi 09.03.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA....Il vostro "Capo" in cinque anni ha
quadruplicato il suo patrimonio, mentre le aziende del Paese andavano in
crisi. Solo l'elettromeccanica, nell'ultimo quadrimestre del 2005, ha perso
il 7,1% del suo fatturato.
I nostri pensionati, da qualche anno in qua, non solo non riescono più ad
accantonare un soldo, ma hanno incominciato a rosicchiare il loro già
risicati risparmi.
Avete speso energie e sedute-fiume in Parlamento per difendere a denti
stretti le "vostre" libertà mentre il Paese rotolava al 41° posto quanto a
libertà di stampa e pluralismo di informazione, dopo l'Angola.
Avete mercificato i lavoratori e ipostatizzato le merci.
Si tenga pure, signor Bondi, la sua presunzione di coerenza con la
"dottrina sociale della Chiesa". Noi preti vogliamo tenerci cara la libertà
di lotta e di contestazione contro la deriva liberista e populista della
vostra coalizione.

Aldo Antonelli
(parroco)
Antrosano, 1 marzo 2006

Fabio Maneli Commentatore in marcia al V2day 09.03.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUA 2...Rispetto all'appoggio dato alla guerra in Iraq, che finora ha provocato
più di 30mila vittime civili, il coordinatore nazionale di Forza Italia
scrive: "Non ci siamo, altresì, tirati indietro per costruire la pace nella
verità, come recentemente ha affermato anche Benedetto XVI, impegnandoci,
nel contempo, nella lotta alla povertà e alle malattie nel Terzo Mondo e in
numerose missioni di pace nei Balcani, in Afghanistan, in Iraq, dove i
nostri soldati si sono distinti per preparazione e per umanità".


Don Aldo Antonelli ha rispedito al mittente l'opuscolo ed ha inviato a
Sandro Bondi una lettera che di seguito riportiamo:

Signor Bondi,
sono abituato a dare alle parole il loro peso per cui a chiamarla
"onorevole" dovrei coartare la mia coscienza.
Ho ricevuto l'inverecondo opuscolo che lei, immagino, ha inviato a tutte
le parrocchie d'Italia.
Glielo restituisco senza nemmeno sfogliarlo e le ricordo che le parrocchie
non sono discariche di rifiuti né postriboli nei quali si possa fare opera
di meretricio.
Abbiamo una nostra dignità, noi sacerdoti, e non siamo usi a svendere per
un piatto di fagioli il nostro patrimonio religioso, culturale, sociale ed
umanistico che voi in cinque anni di malgoverno avete dilapidato.
Avete fatto razzia di tutto. Avete dissestato la finanza pubblica, avete
ridotto alla fame gli enti locali da una parte e foraggiato, dall'altra, gli
enti ecclesiastici cercando di comprarvi il nostro silenzio se non
addirittura la nostra compiacenza.
Avete popolato il Parlamento di manigoldi, ladri e truffatori. Di 23
parlamentari condannati in via definitiva più della metà (13 per la
precisione) fanno parte del vostro gruppo. Avete fornicato con il razzismo
della Lega e con il fascismo di Rauti. Con voi i ricchi sono diventati più
ricchi ed i poveri più poveri.......CONTINUA.....

Fabio Maneli Commentatore in marcia al V2day 09.03.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

FORZA PARROCI! BONDI SCRIVE ALLE PARROCCHIE, MA UN PRETE RISPEDISCE IL
PLICO AL MITTENTE

33263. ROMA-ADISTA. "È, questo, il nostro modo di impegnarci per
testimoniare la nostra fede. La prego di voler accogliere questo piccolo
pensiero, la nostra semplice brochure, come un modo per condividere
l'impegno difficile per l'affermazione della Verità Cristiana nella nostra
società e nel tempo che ci è dato di vivere. Con questi sentimenti e
pensieri voglia ricevere i miei più affettuosi saluti. Con viva cordialità.
Suo devotissimo. Sandro Bondi".
Così si conclude la lettera allegata all'opuscolo "I frutti e l'albero.
Cinque anni di governo Berlusconi alla luce della dottrina sociale della
Chiesa" inviato da Forza Italia ai 25 mila parroci italiani. Si tratta di
una brochure dove sono elencati tutti i provvedimenti in favore della Chiesa
promossi in questi anni dalla maggioranza di centrodestra, fra cui la legge
per la regolarizzazione degli insegnanti di religione, la legge per gli
oratori, l'abolizione dell'Ici per gli enti ecclesiastici e non profit, la
battaglia per il riferimento alle radici cristiane dell'Europa e la difesa
del crocifisso nelle scuole.
Particolare enfasi è riservata alla legge sulla procreazione assistita
"approvata dal governo", scrive Bondi, "e che la sinistra ha cercato di
abrogare per mezzo di un referendum. La famiglia, cuore dell'attuale e
fecondo lavoro pastorale di Benedetto XVI, e costante premura
dell'indimenticabile Giovanni Paolo II, ha guidato la nostra politica
facendoci scoprire sentieri nuovi e oggi ancor più fecondi per la società
italiana". .....CONTINUA.......

Fabio Maneli Commentatore in marcia al V2day 09.03.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

L'elefante ha detto "La media degli italiani e' un ragazzo di seconda media che nemmeno siede al primo banco....E' a loro che devo parlare.(10/12/2004).
Il mio appello e' : VOTIAMO TUTTI E FACCIAMOGLI VEDERE CHE SIAMO UOMINI E DONNE ADULTI SIAMO MAMME E PADRI CHE NON NE POSSONO PIU' DI ESSERE INSULTATI E MESSI DA PARTE PER FAR SPAZIO A LEGGI TUTTE A SUO FAVORE, A DISCAPITO NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI.
AI NOSTRI FIGLI LAVORI A TEMPO, PER I RACCOMANDATI DEI POLITICI (FIGLI, NIPOTI, NUORE, AMANTI) POSTI A TEMPO INDETERMINATO.
UOMINI SVEGLIA, VOTATE TUTTI CHE NOI SIAMO DIETRO DI VOI, TUTTE.

MARY.GREENFIELD 09.03.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento

UN NUOVO GIOCOLIERE DA CIRCO

Ieri sera in televisione, abbiamo ascoltato il Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Silvio Berlusconi. Ho notato che egli sovente improvvisa una certa carica di critica denigratoria sia nei confronti di Romano Prodi, sia in quelli di tutta l’Opposizione al Governo. Il metodo di Berlusconi è quello di pretendere a tutti costi che la gente si lasci incantare dalle sue teorie con enunciazioni di principio tanto forvianti quanto ingannevoli .

Un metodo vecchio quanto il cucco, per nascondere riscontri oggettivi ben più eloquenti di quanto si possa fare Berlusconi mostrando qualsiasi pezzo di carta. Quello che fa più male all’animo umano ed alla moralità e dignità dei cittadini, non è tanto il metodo o la forma ai quali getta l’ancora di salvezza per sé Berlusconi, quanto il volere considerare gli elettori italiani degli ingenui per non dire peggio.

Facendo ricorso a delle teorie, chiunque dei cittadini italiani compreso me, può essere capace di fare figurare tutto quello che vuole, persino che il più povero degli italiani è più ricco dello stesso Presidente del Consiglio. Quello che Egli tenta di fare è paradossale e comico. Ci sarebbe da ridere…se non ci fosse da piangere! Il metodo che è stato usato è semplice, si dice ciò che viene dato ma non quello che viene tolto ai lavoratori e pensionati.

Facciamo un esempio concreto ed elementare: se un lavoratore che prende mille euro di stipendio al mese (dicasi altrettanto per la pensione di un pensionato) ne deve pagare settecento per l’affitto della casa e in più deve sostenere le spese di trasporto per recarsi al lavoro, il pagamento della luce, del gas, dell’acqua, il telefono, l’imposta del pagamento dei rifiuti, il pagamento del canone televisivo e le spese di vestiario, ci può dire sua Eccellenza ONOREVOLE BERLUSCONI come può fare un lavoratore a provvedere per gli alimenti sia per sé che per la propria famiglia? CONTINUA QUI SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE….(2)…

Giacomo Montana 09.03.06 07:17| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(2)…Tutto quello che si può fare credere come vero, con dimostrazioni apparenti come un miraggio del deserto, lo si può smontare semplicemente con delle dimostrazioni pratiche come ho appena fatto io. Io credo che a occhio e croce, noi cittadini siamo stati economicamente danneggiati almeno del sessanta per cento, rispetto a quando avevamo la Lira come moneta corrente e non era ancora nato l’Euro!

Perché Berlusconi ha paura di parlare del costo della vita e se ne guarda bene dal farlo? Su questo punto è lui che ha paura e non Prodi! Grazie di avere letto. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Ieri pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 05:38| 
 |
Rispondi al commento

VERITA’, GIUSTIZIA E DIRITTI UMANI NEGATI AD UNA DONNA IN ITALIA
(Il valore della coscienza degli italiani che si nascondono davanti alle proprie responsabilità)


Queste che vi sto per narrare, non sono solo parole, sono incomparabili vizi del crimine, episodi e viltà che mi sono stati fatti vivere come torture psicofisiche presso l’ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano presso il quale sono dipendente in qualità di assistente amministrativo. E’ l’altra faccia dell’Italia tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Questa non è una favola giornalistica, ma pura vita realmente vissuta come assistente amministrativo in un servizio di pubblica utilità a Milano.

Si vede come il valore e il rispetto per la vita viene pacificamente e crudelmente oltraggiato e con stillicidio distrutto giorno per giorno e anno per anno, paradossalmente proprio durante il servizio presso un luogo che come altri viene classificato di scienza e coscienza: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Voglio rendere pubblica questa testimonianza per aiutare chi come me verosimilmente viene ucciso anch’egli lentamente, affinché qualcuno un giorno, faccia finire tanto orrore, tanta sofferenza, ovviamente spero in tempo, affinché anch’io possa salvarmi la vita. In questa testimonianza non vi è solo il danno alla persona prodotto dalle lesioni colpose gravissime, ma vi è pure l’evidenza dell’enorme danno di identità e soprattutto da parte mia emerge pure uno sforzo di affermazione della dignità umana.

Al di là dell’aspetto formale, il riconoscimento dei propri diritti, hanno per una donna vittima per quattordici anni del crimine e delle relative conseguenze, l’ardente desiderio di vedere ben comprendere pure le responsabilità dello Stato italiano e delle sue istituzioni che malgrado quest’ultime, siano sempre state informate dei fatti, si sono crogiolate nell’inerzia da un lato e nella più evidente protezione continua dei criminali…….. ..CONTINUA QUI SOTTO…(2)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:15| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)…che mi hanno danneggiata e distrutta con arroganza, cinismo, derisione e scherno.

Nel 1992 dopo avere finito il mio servizio, fui violentemente investita con tamponamento, mentre ero ferma al semaforo nella mia auto con le cinture allacciate. Dopo tre mesi di riposo e cure per il trauma cranico e traumatismo cervicale potei riprendere il mio lavoro. Al mio rientro fui chiamata subito dal mio Capo Ufficio (che era responsabile anche degli Istituti I.P.A.B. di Milano) e facendomi trovare una pistola appoggiata sulla scrivania mi disse che se io avessi parlato mi avrebbe fatto fare un volo giù dalla finestra. Dopo ciò mi intimò di tornare al mio lavoro.

Ricordo che ero talmente spaventata che non riuscii neppure a domandare a che cosa alludesse. Una volta rientrata a casa mia riflettei e mi recai da un medico curante e gli raccontai l’accaduto per farmi consigliare, ma anche lui non ci capì nulla. A questo punto mi consigliai con la mia amica che abitava al piano di sopra alla mia abitazione che, essendo moglie dell’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano supponevo avrebbe potuto consigliarmi.

Anche qui riuscii solo a farmi incoraggiare, ma non si capì nulla di più. Dopo qualche tempo che sembrava tutto passato il mio Capo Ufficio fu arrestato a seguito di indagini effettuate dal tribunale (dal Pool di Mani Pulite). Subito dopo l’arresto del mio superiore fui trasferita d’urgenza a lavorare presso il servizio di accettazione del reparto di Anatomia e Istologia Patologica dello stesso Ospedale. A nulla valsero le mie proteste.. …CONTINUA SOTTO…(3)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:14| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)…e quelle della mia collega sul fatto che lavoravamo in ambiente contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione. Si ricevevano campioni di urine, escreati, liquidi ascitici etc. e spesso accadeva che durante la registrazione dell’accettazione dei campioni, alcuni non essendo stati chiusi bene, debordavano sui fogli che noi dovevamo registrare al computer.

Dopo avere lavorato tre anni circa in quelle schifose condizioni mi fu contagiata di tubercolosi. Pur avendo rispettato tutti i termini di legge ancora oggi,a seguito di feroci boicottaggi del diritto,mi viene negato il riconoscimento della causa di servizio e vengo derisa e schernita dai funzionari dirigenti della stessa Amministrazione dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Infatti, dopo le lesioni colpose gravissime causatemi per mezzo dei seguenti ulteriori reati: omissioni di atti di ufficio, falso ideologico e violenza privata da mobbing, sono stata condannata a non beneficiare neppure dei benefici della causa di servizio che mi avrebbe permesso di curarmi a sufficienza dai numerosi postumi della tubercolosi e vengo abbandonata a me stessa così.

Dopo alcuni anni di vane attese e sospiri il processo penale per le lesioni colpose gravissime mi fu detto che i reati venivano prescritti e il processo non si celebrava più. Come è stato possibile se gli effetti dei reati sono stati pacificamente lasciati agire sino ad oggi? Tutto questo anche se contro lo stesso Ospedale ho vinto in maniera schiacciante con ben due Sentenze (compresa quella di ottemperanza).

I funzionari dirigenti amministrativi dell’Ospedale hanno violentemente eluso il giudicato, calpestando così anche il giudizio di due Giudici Amministrativi. Tutto ciò ed il resto delle violenze sono narrate e provate nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com Tutti gli uomini politici che sono stati informati degli sporchi fatti CONTINUA SOTTO

Giovanna Nigris 09.03.06 05:14| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(4)…di servizio si nascondono e fanno finta di non sapere, a cominciare dall’Avvocato Onorevole Ignazio La Russa, informato tanti anni fa anche in mia presenza, oggi del partito di Alleanza Nazionale. Ho riflettuto tanto sul motivo di cotanta bestialità e mi viene molto da pensare che fui sospettata di essere l’informatrice della magistratura, in quanto avevo ingenuamente confidato alle mie colleghe in ufficio che al piano sottostante al mio abitava un noto Giudice del Pool di Mani Pulite e al piano superiore l’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano (oggi io abito in un’altra casa) della cui moglie, di quest’ultimo, quando abitavano a Milano, ero amica.

Non so che cosa dovere pensare di più, quando vedevo il via vai di persone che venivano a ritirare gli oggetti di antiquariato frutto di lasciti e donazioni al patrimonio dell’Ospedale e mi veniva detto che andavano al laboratorio dei restauri e quindi era tutto regolare. Non capisco il perché mi è stata rovinata la vita se io non ho mai fatto nulla di male e ho sempre lavorato onestamente.

Per Finire, ricordo che un giorno accompagnata da un infermiere, andai dalla segretaria dell’ex Assessore alla Sanità di Milano a chiedere il perché di queste torture ed essa in presenza del mio accompagnatore mi rispose con la seguente espressione: “il capo del personale dell’ospedale ha detto che piuttosto si fa arrestare, ma non le concede la causa di servizio”. Leggendo qua e là sento dire che il tale uomo politico o l’altro…è il migliore. …CONTINUA SOTTO (5)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:13| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(5)…A me sinceramente vengono i brividi solo a sentirlo dire dopo che ho visto tra di loro tante protezioni e pertanto l’altra faccia dell’Italia: tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Se gli uomini politici devono esistere solo per chiedere i voti elettorali al popolo e poi proteggere i malfattori, come mi hanno voluto dimostrare con l’inerzia nei miei confronti, mi dite che cosa ci stanno a che fare al Parlamento italiano? Mandiamoli a lavorare in altri ambienti a loro più consoni. Infine, e non di meno importanza, mi addolora anche il fatto che tante altre persone lasciano tranquillamente fare anche dopo essere stati informati dei fatti senza organizzare nessuna protesta. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 09.03.06 05:12| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 09.03.06 03:59| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE


Non capisco perche'ancora non ho sentito nessuno dei nostri politici,mettere in chiaro una cosa:
nelle elezioni politiche precedenti, il nostro caro presidente del consiglio non ha mai voluto dibattere in televisione, con nessuno dei nostri politici di punta, ha sempre evitato spudoratamente qualsiasi contatto con esponenti di sinistra.
ADESSO IO MI DOMAANDO:
perche' nessuno parla e dice come sono andate le cose nelle politiche precedenti, io sono daccordissimo con Romano Prodi quando dice che il faccia a faccia non si fara'non dobbiamo dare a Berlusconi la possibilita'di farsi grande anche di questo, (SONO SEMPRE IO CHE DECIDO)

con affetto alberto sangermano

sangermano alberto 09.03.06 00:05| 
 |
Rispondi al commento

tutti bravi in italia a fregar il prossimo...
persone del genere andrebbero arrestate, altro che sostituite!!!

tolte da lì faranno danni altrove!

che società di m***a.

Stefano "akiro" Meraviglia 08.03.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA:

UN'OSSERVATORIO sugli ultimi 10 anni

su:

- ASSUNZIONI,

- CONCORSI PUBBLICI (interni ed esterni),

- ASSUNZIONI RISERVATE AI DISABILI,

- GARE D'APPALTO dei SERVIZI PUBBLICI alle COOPERATIVE e sui diritti e sui salari dei lavoratori,

- ASSISTENZA SANITARIA c/o OSPEDALI PUBBLICI ed eventuali DISCIMINAZIONI IN BASE REDDITO/PROVENIENZA,

- LAVORO NERO

- LOCAZIONI

- ASSEGNAZIONE CASE PUBBLICHE (non solo IACP)

LE AMMINISRAZIONI PUBBLICHE GOVERNATE DALLA SINISTRA
SONO DISPOSTE A METTERSI IN DISCUSSIONE?

L'OSSERVATORIO DOVREBBE ESSERE AFFIDATO
A PERSONE DI INDUBBIA AFFIDABILITA'
E RICONOSCIUTA COMPETENZA

DEMOCRAZIA - COSTITUZIONE - DIRITTO DI CITTADINANZA

Andrew Smith 08.03.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
condivido pienamente gli ideali di onesta', impegno, trasparenza che chiedi ai nostri "dipendenti". Quello che non mi auguro è che prevalgano alle prossime elezioni coloro che mettono al primo posto :
la liberalizzazione delle droghe.
l'eliminazione del concordato. ( e di tutti i preti cattolici perchè danno fastidio )
parita' tra famiglie gay e etero.
aborto libero ad ogni mese di gravidanza.
per una città + pulita ? tutti a cavallo!
no autostrade ,no tav, no a nuove centrali eletriche o atomiche.
Io mi chiedo: ma tutti questi signori per andare in vacanza le usano le autostrade o viaggiano sulle stradine di campagne tra ameni paesini e paesaggi da fiaba? Ci vanno a piedi o in bicicletta, per essere verdi e coerenti fino in fondo? Io penso proprio di no.

enrico saleri 08.03.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile che vi illudiate. I nostri politici di destra o di sinistra sono il frutto della nostra societa', con pochi valori umani, sociali e Cristiani. La nostra societa' e' piena di furbetti e piccoli disonesti: si rubano i fiori al cimitero, si ruba alle bancarelle del mercato o al supermercato, si finge di essere ammalati per starsene a casa a fare i propri comodi pagati lo stesso, si fingono incidenti per frodare le assicurazioni ecc. ecc.
La soluzione? Votare le persone in sintonia con i valori piu' importanti in cui crediamo.
Dedicato ai numerosi nani presenti in questo blog: non di statura ma di cervello!!!!

enrico saleri 08.03.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento

sono uomini come te che mi rendono orgoglioso di essere italiano!!! vorrei un partito formato da leader il grande beppe, antonio di pietro e poi tu antonio amorosi e tutti quelli che vogliono cambiare questa palude chiamata italia

andrea comelli 08.03.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che utillo il blog
possiamo creare un comitato per promuoverer un referendum avente per oggetto LA riforma dei compensi dei parlamentari ed il loro trattamento previdenziale???

salvatore punzo 08.03.06 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 08.03.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Più viva che mai è la questione sconfinata della mafia e della sua trasformazione, in associazione e associazioni, con una dilagante degenerazione istituzionale che è sotto gli occhi di tutti. Tutti ne hanno sempre parlato, l’anno sempre sottoposta al tentativo di rimuoverla, ridimensionarla, annientarla, specialmente dopo le stagioni dei “lenzuoli bianchi” seguita alle stragi di Capaci e Via D’Amelio, ma ogni tentativo di espugnarla dalla coscienza civile, dalla vita democratica, dalla cultura, dalla politica, dall’economia, in una espressione: “dalla vita degli italiani” è sempre fallita! Sospetto che da come vanno ne cose nel nostro Paese essa sia al vertice della politica ove CRIMINE, POLITICA E SFRUTTAMENTO, imperano pacificamente indisturbati. Noi cittadini ci litighiamo per le ideologie politiche e contestualmente c’è chi si SGANASCIA soddisfatto che non è stato compreso nulla! Personalmente cari amici, ho fondati sospetti che la fonte di dimensione della politica, e la scelta di chi deve governare appartiene alla mafia, da qui vengono poi determinati gli ordini dei poteri, delle priorità e dei privilegi di ogni ordine grado e luogo. Ecco perché in Italia prende sempre più piede la giustizia finta, ecco perché diviene possibile e facile potere torturare impunemente in silenzio senza che nessuno sappia nulla col silenzio stampa(vedi torture su Giovanna Nigris, sito di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com . Quanti torturati come la Nigris ci saranno in Italia? Quanti sono stati spinti al suicidio? La giustizia oggi è scomparsa e dilaga a velocità supersonica la discriminazione. Si protegge il criminale e si fa morire lentamente e crudelmente la vittima. E pensare che l’origine della mafia era legato al fatto di aiutare le vittime del crimine (LEGGI I BEATI PAOLI Casa Ed. Flaccovio di Palermo)…. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…

Giacomo Montana 08.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)...Coriolano della Floresta che era il capo che si batteva per i più deboli e vittime del potere. Vedete come si capovolgono i sentimenti dell’essere umano? Vedete come ci fanno scannare a parole mentre la verità è assai più diversa e complessa? Rimango sempre neutrale e legato alla stupenda ideologia di: FORZA SISU che non dipende da nessuno. Giacomo Montana

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.
--DIECI ORSI, COMANCHE

Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.
--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee

Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Solo Statistiche e numeri.
Nel programma “Per il bene dell’Italia” dell’Unione, appare 64 volte la parola “OBIETTIVO” + 82 volte “Obiettivi”. Niente male 142 volte per la parola che di un
programma è il cuore. Ma non illudetevi.
Solo 3 volte delle 142 di cui sopra, alla parola obiettivo/i corrisponde un numero, e più precisamente :

1. pag. 108 al capitolo “Cooperare per un mondo più solidale” si cita lo 0,7 % del PIL da destinare alla COOPERAZIONE.
2. pag. 231 al capitolo “Imparare per tutta la vita” si cita una non meglio precisata media del 10% riguardante la “Dispersione Scolastica”
3. pag. 232 al capitolo “Imparare tutta la vita” si cita il 12,5%

Ovviamente tutti gli italiani mattacchioni non aspettavano altro che la cooperazione, imparare tutta la vita, ma soprattutto la "dispersione scolastica"

Per finire una finezza linguistica :
A pag. 270 al capitolo “La rinascita culturale come strategia della crescita” si cita l’obiettivo dell’ 1% del PIL da destinare alla cultura nel medio lungo periodo. Qui non si cita il verbo raggiungere o simili, ma soltanto il verbo “stabilire”. Quindi l’obiettivo del programma, non è destinare l’1% del PIL alla cultura ma fissare l’obiettivo all’1%. Gli amici di Moretti sono avvisati.

Auguri a tutti gli italiani. Io ho prenotato un pellegrinaggio a Lourdes.
Antonino

Antonino Trunfio 08.03.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Non so di che partito sia l'assessore alla casa del Comune di Bologna, io sono un funzionario pubblico in un Ente Locale e vivo quotidianamente queste "vischiosità" senza tuttavia mai subirle.
Mi levo "TANTO DI CAPPELLO!!!"
Mario Brignone

Mario Brignone 08.03.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Io e mia madre a Bo abbiamo aspettato 13 anni x la casa del comune, sono diventata maggiorenne nel frattempo e nell'appartemento quì sotto (sempre del comune) non ci sta nessuno perchè l'intestatario abita in calabria e lo tiene vuoto così quando viene a Bologna x qualche visita medica non deve pagare l'albergo... Il risultato è un'appartamento in - a chi ne ha bisogno e un sacco di soldi in più di riscaldamento che dobbiamo pagare noi perchè sotto la casa è sempre gelata... L'Italia è messa così!!!!! CHE SCHIFO!!!!!!

Giada Copertini 08.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto che l'abitudine diffusissima di elevare al rango di santo ed eroe il primo che si autoincensa e si proclama vittima è più che mai diffusa anche nel blog di chi incita le persone ad informarsi e a non cadere nelle trappole del populismo e dell'esaltazione del primo che apre bocca e dice cose che tutti vogliono ascoltare.
Mi sarei aspettata che, prima di affrontare questo specifico argomento, ci si fosse informati in loco sulla personalità e sulle gesta di Amorosi, ma evidentemente l'italiano è sempre il popolo bisognoso di santi, eroi e...

maddalena piccolo 08.03.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Noto che l'abitudine diffusissima di elevare al rango di santo ed eroe il primo che si autoincensa e si proclama vittima è più che mai diffusa anche nel blog di chi incita le persone ad informarsi e a non cadere nelle trappole del populismo e dell'esaltazione del primo che apre bocca e dice cose che tutti vogliono ascoltare.
Mi sarei aspettata che, prima di affrontare questo specifico argomento, ci si fosse informati in loco sulla personalità e sulle gesta di Amorosi, ma evidentemente l'italiano è sempre il popolo bisognoso di santi, eroi e...

maddalena piccolo 08.03.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Noto che l'abitudine diffusissima di elevare al rango di santo ed eroe il primo che si autoincensa e si proclama vittima è più che mai diffusa anche nel blog di chi incita le persone ad informarsi e a non cadere nelle trappole del populismo e dell'esaltazione del primo che apre bocca e dice cose che tutti vogliono ascoltare.
Mi sarei aspettata che, prima di affrontare questo specifico argomento, ci si fosse informati in loco sulla personalità e sulle gesta di Amorosi, ma evidentemente l'italiano è sempre il popolo bisognoso di santi, eroi e...

maddalena piccolo 08.03.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è il mio primo post, e non sapevo dove commentare il fatto che per le prossime elezioni possono votare i tanti italiani all'estero, che nulla sanno sul nostro paese e i suoi problemi,
mentre io e altri 10000 (diecimila) persone no.

Sono infatti un piccolo produttore di vino che quest'anno ha deciso di promuovere il suo prodotto attraverso la fiera VinItaly, che si terrà a Verona dal 6 al 10 aprile. pertanto per me e per i tantissimi produttori, o persone del settore (circa 10000 diecimila) è impossibile votare alle prossime elezioni.
Ho chiesto all'ufficio anagrafe del mio comune, se vi era la possibilità di votare in un seggio a Verona, ma non si può.
Solo le forze dell'ordine che presiedono i seggi possono votare in un comune che non sia il proprio.
Poi mi hanno detto: "Solo se ti fai ricoverare all'ospedale di Verona hai la possibilità di votare lì".

L'italia e le sue leggi.

Ripeto: uno straniero può votare, io no

Andrea Zorzi 08.03.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Il resto ai politici non deve interessare.
Cosi come il medico,l'idraulico,imprenditore incompetente non dovrebbero fare tali mestieri.Magari si accorgerebbero che quella non era la loro via.E spenderebbero le loro energie per cercare prima di tutto loro stessi,e di conseguenza creerebbero autonomamente il loro destino ed il loro ruolo su questa terra.
Qua non è più in discussione l'ideologia,che ormai è l'ultimo specchio sul quale arrampicarsi.Qua si discute il RUOLO del politico.Cosa dovrebbe essere e cosa non è.
Se ci fossero politici capaci a mettersi in discussione,a chiedere scusa degli errori commessi e a porre validi rimedi a tutto il sistema,qualcosa credo succederebbe.Almeno toglieremmo a tutti noi l'alibi del vedere la disonestà come la norma,visto che chi ci governa non sarebbe più disonesto.Ci sarebbero altri problemi,ma i problemi ci sono e ci saranno sempre.Dipende con quale spirito li si affronta.

Mauro Sasso 08.03.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io credo sia importante non mollare, è certamente difficile turarsi il naso su quello scoperto del passato ma cerchiamo di pensare che grazie a persone come l'assessore Amoroso si possa cambiare, assessore non torni al suo vecchio lavoro faccia il politico ne abbiamo bisogno!

antonia russo 08.03.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Amorosi,
dati i suoi principi, la sua onestà, la coerenza e i risultati del suo lavoro,è davvero un peccato per la cittadinanza di Bologna ( e per tutti ) che lei abbia deciso di dimettersi.
I disonesti non si dimettono mai. E, alla fine, possono restare padroni del campo.

claudia Gattavecchia 08.03.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che è la sinistra ad avere le posizioni più ideologiche: le posizioni di verdi, rifondazione, comunisti italiani, radicali e dei partiti che appoggiano i sindacati sono ESCLUSIVAMENTE ideologiche.
E' ovvio che la sinistra, con Beppe Grillo, da politico ormai con una certa esperienza, abbia un certo interesse a parlare di cancellare ideologie. Sono quelle che stanno mettendo in crisi il csx. Cosa meglio di parlare solo delle singole persone?

Ricordate però che poi la posizione dell'Italia in campo internazionale non dipenderà dall'onestà delle singole persone, ma dalle scelte IDEOLOGICHE.

Beppi Menozzi 08.03.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Cari consiglieri e segretari vari visto che
siete tanti, non scrivete cagate su amorosi.
continuate pure a mangiare

per vedere se quello che dice è vero basta vedere
dove abitano questi signori a Bologna

Claudio Mazzanti responsabile Urbanistica Federazione Ds Bologna, funzionario ACER in aspettativa e presidente del quartiere Navile di Bologna vive in una casa del comune con la compagna Gigliola Schwarz che è vicedirettore dell’Acer, assegnatari di una casa dello iacp che si sono pure comprati dal Comune di Bologna. (Acer è il nome attuale dell’Istituto autonomo Case popolari di Bologna)

E anche la figlia di questo responsabile urbanistica dei Ds tale Fabiana Mazzanti, funzionaria della Provincia di Bologna, vive in una casa del Comune .

E pure Valerio Monteventi, componente per 10 anni della commissione politica che assegnava le case, attuale presidente della commissione consiliare comunale che si occupa di case, vive in una casa del comune. Vi vive dall’inizio degli anni ’80 dopo un movimento di occupazioni abusive. Guarda caso lui è fra quelli che abitano in una casa del comune

O anche Marcella Di Folco in quota Verdi nella commissione politica di assegnazione si è vista assegnare in 11 giorni una casa dal Comune
poi dopo un mese dall’entrata nella nuova residenza ha venduto il vecchio
appartamento di proprietà, un bilocale in pieno centro ottenuto dopo un abuso edilizio condonato.
Oggi è candidata i Verdi al senato della Repubblica.

E’ comunque poco etico e vergognoso che persone che ricoprono cariche istituzionali nella gestione delle case pubbliche ci abitino dentro le case e che il meccanismo di assegnazione non sia trasparente.
Tanto è vero che uno dei problemi che ha avuto l’assessore è proprio quello di sapere quqnte case pubbliche ci sono a Bologna e chi ci vive dentro perché nella Bologna tecnologica del 2006 e nella Bologna di iperbole non esiste un database aggiornato e trasparente.

è la barzelletta

enrico degni 08.03.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 08.03.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GOVERNO CRIMINE E POVERTA’

C’è un interrogativo fondamentale che ormai ci poniamo in parecchi: quali sono i motivi e le cause che hanno reso possibile il tradimento dei personaggi politici del centro destra, ai danni della gente, sulle aspettative diffuse di buon governo?

Quali le cause che fanno tollerare persino atrocità su di me, persona ammalata grave e portatrice di handicap? (vedi mio sito web: www.mobbing-sisu.com ) Sarebbe utile, in un dibattito televisivo per arrivare a fare svelare non solo i MECCANISMI ma anche i FINI che il centro destra intende raggiungere. Che sia l’inizio di una nuova DITTATURA?

Da tempo mi viene fatta respirare “aria” di dittatura e mi viene fatta avvertire una condizione di grande pressione psicologica che, di conseguenza, compromette sempre più anche il mio stato di salute.

Una volta ero fiera di essere nata in uno stato democratico coma l’Italia, oggi sono scandalizzata e disgustata, persino di come vengono raggirate ed economicamente danneggiate le persone oneste del nostro Paese: si fa aumentare il costo della vita di “CINQUANTA” e poi si fa vedere che si sono aumentati i redditi da lavoro e le pensioni di “DIECI”.

Ciò che viene esercitato attualmente è la lenta distruzione della mia identità, basata sul continuo impoverimento assoluto e il continuo lento isolamento dal mio contesto sociale per ragioni di povertà. Pratiche completamente estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani e del Diritto internazionale.

Oltre a particolari ristretti interessi economici di persone privilegiate, non saranno gli svantaggi dell’alimentazione transgenica ad abbassare il grado di attenzione su alcuni cittadini che voteranno il centrodestra? Se il motivo è questo, temo che dovremo sopportare ancora un mal governo perchè potrebbero vincere ancora le elezioni. FORZA SISU! Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 08.03.06 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Noi non sappiamo qual'erano e quali sono queste emergenze, ma per assegnare una casa non si può fare un semplicistico calcolo economico per stabilirne le priorità. Esistono fattori umani, come malattie, tossicodipendenze, handicap e tante altre cose.
In ogni caso la legge stabilisce le regole e i parametri con I quali si stabiliscono queste priorità.
Tutto ciò è emerso da una commissione di indagine richiesta dallo stesso Amorosi. Pensate un po’. Commissione alla quale lui si è rifiutato di dare le prove delle sue accuse, che rilanciava dai quotidiani cittadini.

La contrapposizione tra persone che necessitano di un abitazione è un danno alla collettività, perché stiamo parlando di persone bisognose su cui Amorosi ha speculato e continua a farlo, e questo è disonesto.

Perché Amorosi non si è rivolto immediatamente alla magistratura? Perché l’ha fatto a pochi giorni dalle sue dimissioni dopo quasi un anno di tormentone? In cosa sperava?
Io credo che il dovere morale di un amministratore sarebbe stato quello di andare subito dalla magistratura e poi farne una battaglia politica.
Le allusioni fatte al consigliere del PRC su una casa autoassegnatasi sono state pubblicamente smontate, all’epoca non era consigliere e la casa in questione è stata da lui autoristrutturata quindi non una casa pronta da assegnare a qualche anziano, comunque tutto secondo legge. Quindi ancora falsità da parte di Amorosi.

Secondo me si è trattato di un pessimo caso di uso personale della politica al solo fine di aggredire le istituzioni rappresentative a proprio beneficio di immagine. Le sue dimissioni erano il giusto finale per non aver apportato alcuna miglioria alle politiche abitative a Bologna. Di recente sui giornali riportano di un suo incontro con l’Italia dei Valori forse per un’ipotetica candidatura, questa mi sembra il classico attacamento alla poltrona e non onestà.

Riccardo Palizzi 08.03.06 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vera storia di Amorosi che con dispiacere Beppe Grillo gli ha dato dell’onesto. Forse senza conoscerne I fatti.
Amorosi insieme ad altri si iscrisse ai Verdi nel 2001 con il progetto di dare voce istituzionale a Bologna a una parte del cosiddetto movimento NoGlobal tale operazione portò i Verdi dal 2% al 5,4% alle elezioni del 2004. Un grande risultato.
Amorosi si era impegnato pubblicamente a dare voce al mondo del precariato superando le vecchie barriere della politica ideologica della sinistra che non è riuscita ad interpretarne le esigenze.

Appena nominato assessore, mutò radicalmente la sua posizione e l’impressione dei tanti che lo avevano sostenuto fu chiara, non si sarebbe fatto portavoce di quel progetto.

Mutare le proprie idee è segno di intelligenza, ma trasformarle radicalmente all’indomani della nomina ad assessore puzza di arrivismo soprattutto per chi come lui non si era candidato, quindi non aveva preso voti con la sua faccia.

Andiamo ai fatti da lui espressi per i quali è stato dimesso, perché più che sue dimissioni si è trattato di sfiducia da parte di tutto il consiglio comunale, del sindaco e della città, non una parola è stata scritta in suo sostegno. Forse a Bologna sono tutti disonesti?
Premetto che non voglio difendere la categoria dei politici di professione, ma la retorica qualunquista stile “Roma ladrona” la lascerei ai Calderoli o ai Borghezio.

Amorosi accusa le giunte precedenti di aver violato la legge nelle assegnazioni di case popolari, alludendo soprattutto nelle numerose interviste rilasciate ai giornali a ipotetici scambi di favori.

Secondo lui chi era in emergenza scavalcava le graduatorie, ma la logica è abbastanza chiara se si tratta di un emergenza vuol dire che bisogna intervenire con tempestività e in questi casi la legge permette di assegnare un alloggio. Tutto ciò è avvenuto e avviene con regole e criteri stabiliti dalla legge e verificati dai servizi sociali del comune. CONTINUA......

Riccardo Palizzi 08.03.06 09:22| 
 |
Rispondi al commento

La vera storia di Amorosi che con dispiacere Beppe Grillo gli ha dato dell’onesto. Forse senza conoscerne I fatti.
Amorosi insieme ad altri si iscrisse ai Verdi nel 2001 con il progetto di dare voce istituzionale a Bologna a una parte del cosiddetto movimento NoGlobal tale operazione portò i Verdi dal 2% al 5,4% alle elezioni del 2004. Un grande risultato.
Amorosi si era impegnato pubblicamente a dare voce al mondo del precariato superando le vecchie barriere della politica ideologica della sinistra che non è riuscita ad interpretarne le esigenze.

Appena nominato assessore, mutò radicalmente la sua posizione e l’impressione dei tanti che lo avevano sostenuto fu chiara, non si sarebbe fatto portavoce di quel progetto.

Mutare le proprie idee è segno di intelligenza, ma trasformarle radicalmente all’indomani della nomina ad assessore puzza di arrivismo soprattutto per chi come lui non si era candidato, quindi non aveva preso voti con la sua faccia.

Andiamo ai fatti da lui espressi per i quali è stato dimesso, perché più che sue dimissioni si è trattato di sfiducia da parte di tutto il consiglio comunale, del sindaco e della città, non una parola è stata scritta in suo sostegno. Forse a Bologna sono tutti disonesti?
Premetto che non voglio difendere la categoria dei politici di professione, ma la retorica qualunquista stile “Roma ladrona” la lascerei ai Calderoli o ai Borghezio.

Amorosi accusa le giunte precedenti di aver violato la legge nelle assegnazioni di case popolari, alludendo soprattutto nelle numerose interviste rilasciate ai giornali a ipotetici scambi di favori.

Secondo lui chi era in emergenza scavalcava le graduatorie, ma la logica è abbastanza chiara se si tratta di un emergenza vuol dire che bisogna intervenire con tempestività e in questi casi la legge permette di assegnare un alloggio. Tutto ciò è avvenuto e avviene con regole e criteri stabiliti dalla legge e verificati dai servizi sociali del comune. CONTINUA......

Riccardo Palizzi 08.03.06 09:20| 
 |
Rispondi al commento


purtroppo le persone in italia non sanno ancora votare, si lasciano sviare dalle polemiche e non studiano i personaggi a cui danno il voto, è una pratica che elimina le persone oneste, chi denuncia spesso ha la peggio passando oltretutto per il romp.... di turno, oppure è costretto a dimettersi dalla carica perchè circondato da disonesti che pensano solo a far l'interesse privato e non quello pubblico.

giovanni bettoni 08.03.06 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Assessore Bologna:
se gli onesti se vanno gli intoccabili hanno raggiunto l'obbiettivo che è : continuare i pocci senza ostacoli !!

Bozzoli Maria Pia 08.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))


Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.

--DIECI ORSI, COMANCHE


Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.

--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 07:53

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

PERCHE' E' MALATO !!

LA GRANDE MISTIFICAZIONE CHE HA FATTO IL CRISTIANESIMO E' L'AVER CATECHIZZATO L'UGUAGLIANZA DEGLI UOMINI !

CI SONO GLI UOMINI E I SUBUMANI SENZA COSCIENZA !

AVERE UN PAIO DI GAMBE, DUE BRACCIA UNA TESTA E UN CULO NON SIGNIFICA CHE MOLTI SIANO "ESSERI UMANI" !!

juan miranda 08.03.06 08:23| 
 |
Rispondi al commento

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.

--DIECI ORSI, COMANCHE


Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.

--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 07:53| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 08.03.06 06:32| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio,la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)

Giovanna Nigris 08.03.06 06:32| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm . …CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:31| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:30| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:30| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 08.03.06 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l`unica cosa in cui destra e sinistra sono d`accordo:sullo stipendio.Guardate un po!

Questo Parlamento e il precedente hanno superato tutti i limiti di tollerabilità. In tredici mesi di tempo e cioè da ottobre 2000 a novembre 2001 si sono fatti quattro aumenti di stipendio e cioè:

OTTOBRE 2000
15 mila milioni complessivi di aumento per stipendi a deputati.
14 mila milioni di aumento per stipendi ad ex-deputati.
Sperperano altri 34 mila milioni per aumentarsi i privilegi.
DICEMBRE 2000
Si aumentano lo stipendio di tre milioni al mese. Ma non si limitano al solo aumento, pretendono milioni e milioni di arretrati.
APRILE 2001
Altro aumento di stipendio di 446 mila lire al mese.
13 NOVEMBRE 2001
I deputati si aumentano la diaria di 2.200.000 al mese. Ogni deputato costa l'impressionante e faraonica cifra di 250 milioni al mese.

Sono i parlamentari più pagati al mondo.

STIPENDIO 37.086.079 AL MESE
STIPENDIO BASE 19.325.396 al mese
PORTABORSE 7.804.232 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO 5.621.690 al mese
RIMBORSO SPESE(che non si possono dire) 1.001.320 al mese
RIMBORSO SPESE VIAGGIO 2.052.910 al mese
TELEFONO CELLULARE gratis
TRIBUNA D'ONORE NEGLI STADI gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
VIAGGI TRENO CARROZZA LETTO gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
CORSO LINGUA STRANIERA gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
VAGONE RAPPRESENTANZA DELLE FS gratis
AEREO DI STATO gratis
USO DI PREFETTURE ED AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
RIMBORSO SPESE MEDICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE IN CASO DI MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
GIORNALI gratis
RISTORANTE gratis
LIQUIDAZIONE per ogni anno di mandato si intascano uno stipendio
PENSIONE 4.762.669 (possono acquisire il diritto alla pensione dopo 35
mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni)
INDENNITA' DI CARICA (da 650.000 circa a 12.500.000) 200.000.000
circa li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla
legge sul finanziamento ai partiti), 50.000.000 ogni anno ciascuno e
fondano un giornaletto. (Es: la sig.ra Pivetti, ex-Presidente Camera dei
Deputati, per tutta la vita avrà l'auto blu ed una scorta sempre a suo
servizio)
Questa classe politica ha causato un danno al paese di 2 MILIONI E 446
MILA MILIARDI.
La sola camera dei deputati costa al cittadino 4.289.968 AL MINUTO


boscolo cristiano 08.03.06 03:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..Volevo salutare il mio amico " Cornacchione"...

Maurizio Sbrogio' 08.03.06 02:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato questo sito
www.antonioamorosi.it

Li ho trovato anche il materiale integrale di questa storia allucinante e i suoi progetti.

Io so un'altra versione della vicenda

Amorosi viene cacciato dai Verdi perchè denuncia che un loro consigliere,suo stesso partito, che stava nella commissione di assegnazione e aveva una casa in pieno centro storico si è fatto assegnare una casa dal comune.

Poi ha rivenduto la casa di proprietà.
Oggi i verdi hanno pure candidato questya persona al Senato, si chiama Marcella Di Folco.

Lui denuncia la cosa ma i verdi per le sue dichiarazioni sulla legalità lo espellono.

Lo sa tutta bologna e mi sembr auna brutta vicenda

Enrico degni 08.03.06 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Cari consiglieri e segretari vari visto che
siete tanti non scrivete cagate su amorosi

per vedere se quello che dice è vero basta vedere
dove abitano questi signori a Bologna

Claudio Mazzanti responsabile Urbanistica Federazione Ds Bologna, funzionario ACER in aspettativa e presidente del quartiere Navile di Bologna vive in una casa del comune con la compagna Gigliola Schwarz che è vicedirettore dell’Acer, assegnatari di una casa dello iacp che si sono pure comprati dal Comune di Bologna. (Acer è il nome attuale dell’Istituto autonomo Case popolari di Bologna)

E anche la figlia di questo responsabile urbanistica dei Ds tale Fabiana Mazzanti, funzionaria della Provincia di Bologna, vive in una casa del Comune .

E pure Valerio Monteventi, componente per 10 anni della commissione politica che assegnava le case, attuale presidente della commissione consiliare comunale che si occupa di case, vive in una casa del comune. Vi vive dall’inizio degli anni ’80 dopo un movimento di occupazioni abusive. Guarda caso lui è fra quelli che abitano in una casa del comune

O anche Marcella Di Folco in quota Verdi nella commissione politica di assegnazione si è vista assegnare in 11 giorni una casa dal Comune
poi dopo un mese dall’entrata nella nuova residenza ha venduto il vecchio
appartamento di proprietà, un bilocale in pieno centro ottenuto dopo un abuso edilizio condonato.
Oggi è candidata i Verdi al senato della Repubblica.

E’ comunque poco etico e vergognoso che persone che ricoprono cariche istituzionali nella gestione delle case pubbliche ci abitino dentro le case e che il meccanismo di assegnazione non sia trasparente.
Tanto è vero che uno dei problemi che ha avuto l’assessore è proprio quello di sapere quqnte case pubbliche ci sono a Bologna e chi ci vive dentro perché nella Bologna tecnologica del 2006 e nella Bologna di iperbole non esiste un database aggiornato e trasparente.

è la barzelletta
Sai che controlli puoi fare con questa situazione!?

sandro v 08.03.06 01:43| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA:

UN'OSSERVATORIO sugli ultimi 10 anni su:

- ASSUNZIONI,
- CONCORSI PUBBLICI (interni ed esterni),
- ASSUNZIONI RISERVATE AI DISABILI,
- GARE D'APPALTO dei SERVIZI PUBBLICI alle COOPERATIVE e sui diritti e sui salari dei lavoratori,
- ASSISTENZA SANITARIA c/o OSPEDALI PUBBLICI ed eventuali DISCIMINAZIONI IN BASE REDDITO/PROVENIENZA,
- LAVORO NERO
- LOCAZIONI
- ASSEGNAZIONE CASE PUBBLICHE (non solo IACP)

LE AMMINISRAZIONI PUBBLICHE GOVERNATE DALLA SINISTRA
SONO DISPOSTE A METTERSI IN DISCUSSIONE?

L'OSSERVATORIO DOVREBBE ESSERE AFFIDATO
A PERSONE DI INDUBBIA AFFIDABILITA'
E RICONOSCIUTA COMPETENZA

Andrew Smith 07.03.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho chiesto com’è il caso Amorosi ma mi hanno raccontato cose un po’ diverse da quel che qui appare.
L’assessore Amorosi è un Verde, che è stato buttato fuori dal suo partito. Prima era stato un autonomo, occupante di case, poi disobbediente, poi verde-disobbediente.
I disobbedienti sono quelli di Casarini che sulle leggi sono un po’ disinvolti. Com’è che a lodarlo ci sono proprio quelli che vedono i disobbedienti come un orzaiolo nell’occhio?
Nel 2002 120 famiglie di extracomunitari avevano preso in affitto gli appartamenti di periferia di un ricco palazzinaro di Bologna, ma quelle case erano tanto marce che erano crollati i pavimenti. Il Comune aveva messo le famiglie in un alloggio provvisorio, ma, dopo 8 mesi di causa, il palazzinaro, che pure aveva preso i soldi di affitti, non le aveva ripristinate e il Comune alla fine dette loro degli alloggi comunali. Amorosi ha visto in questo del marcio e ha presentato un dossier dove diceva che 5.000 case del comune erano state date in 16 anni abusivamente a chi non aveva diritti, a amici del partito. Dire questo di migranti è perlomeno ridicolo, magagi qualche caso di clientelismo ci sarà stato sicuramente ma nulla è risultato come Amorosi lo raccontava. Il comune ha indagato per un intero anno sulle accuse di clientelismo di Amorosi ma alla prova dei fatti il dossier si è sbriciolato. Amorosi, che era già stato buttato fuori dai Verdi, ha dovuto dare le dimissioni. Non pare che sia l’eroe che qui si vuole per forza, mi spiace per Grillo, Amorosi è stato respinto come delirante dalla destra, dalla sinistra e dai Verdi, che notoriamente sono un partito legalitario e tranquillo. In tutti i mesi che Amorosi è stato assessore delle abitazioni, si deve dire che, preso com’è stato dal suo protagonismo per il dossier, ha disertato tutti i problemi che doveva amministrare.

Sto ascoltando Ballarò, Tremonti è fastidioso e fazioso come HK . C'è anche Di Pietro. Sono andata tante volte a sentirlo, ora chiudo.

Maria Giovanna Darco 07.03.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DESTRA OGGI?

MAI SI E' VISTO UN TALE CONCENTRATO DI DELINQUENTI,TANGENTISTI,EX PIDUISTI, MAFIOSI...
IL PROBLEMA NON E' LA DESTRA MA CHI HA OCCUPATO LO SPAZIO DEMOCRATICO DELLA DESTRA.CHI SI RICONOSCE NELLA DESTRA HA IL DOVERE DEMOCRATICO DI LIBERARSI DI QUELLA MINORANZA (significativa)DI MELE MARCE CHE HANNO OCCUPATO IL POTERE NEI VOSTRI PARTITI, A PARTIRE DAL VOSTRO LEADER TUTTI I DEMOCRATICI DI ITALIA SARANNO CON VOI!!!
NON VOTATE I VOSTRI PARTITI SE VI PROPONGONO IN LISTA CANDIDATI CONDANNATI, CONDANNATI CON PRESCRIZIONE, EX ISCRITTI ALLA P2, INQUISITI (la presunzione di innocenza vale nei tribunali ma non vale in politica: siamo l'unico paese europeo dove gli inquisiti sono ammessi alle elezioni: negli USA non srebbe neppure concepibile). SE LO FANNO INDIGNATEVI, MANDATE LETTERE AI VOSTRI DIRIGENTI DI PARTITO E DICHIARATE IL VOSTRO NON VOTO X "INDECENZA POLITICA" (MA VI SUGGERISCO COMUNQUE L'ANONIMATO..)
SE NON LO FARETE SARETE CONNIVENTI.
CHE GLI ELETTORI DI SINISTRA FACCIANO LO STESSO:E SE VI PROPONGONO CANDIDATI INQUISITI O CONDANNATI PIUTTOSTO VOTATE IL CANDIDATO ONESTO DI DESTRA.
QUESTA SAREBBE SI UNA RIVOLUZIONE DI GRANDE PORTATA PER MORALIZZARE IL PAESE.ELETTORI DI DESTRA E SINISTRA ALLEATI CONTRO LA MALAVITA DELLA POLITICA.

VOTIAMO SOLTANTO I CANDIDATI PULITI!!

alessandro rossi 07.03.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Tutto molto credibile. Ho più di 50 anni e ho sempre visto che dove c'è una commissione di politici o dove delle decisioni che riguardano le persone comuni devono essere prese da politici, vige il criterio della raccomandazione. Insomma, il politico pensa prima a se stesso, poi ai propri cari, poi agli amici suoi e, poi, dei propri cari, poi ai portaborsa e galoppini, poi agli amici di questi, poi a chi lo vota e gli sta vicino, poi a chi pensa che possa votarlo e, infine, alla graduatoria da predisporre con i giusti criteri di diritti e requisiti. Chi pensate che ottenga ciò per cui si concorre? Le cose non cambieranno mai e i pochissimi politici onesti, che pure esistono, si scontreranno con un muro inattacabile. Saluti. Antonio

Antonio 07.03.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma non crederete mica alle "cavolate" dell' ex(per fortuna) assessore Amorosi??!!
purtroppo credo che pochi di quelli che hanno commentato sul blog siano di Bologna, quindi è utile fare un po' di chiarezza..
(perchè ovvio che se uno racconta la propria storia, e quella è l'unica versione, sarà lui ad apparire impavido integerrimo onestissimo e tutti gli altri dei ladri cattivoni e disonesti)
Premesso che è probabile, se non moolto probabile, che i politici facessero irregolarità di tutti i tipi nell'assegnazione delle case popolari, non è per questo che Amorosi se ne è dovuto andare, per la sua battaglia per l'onestà e la trasparenza..o almeno non solo. avete mai sentito parlare di incompetenza? incapacità di dialogare con i cittadini e con i movimenti sociali? affrontare i problemi cercando soluzioni condivise e non minacciando sfratti e sgomberi per chi una casa non ce l'ha ed è costretto ad occuparla?? (esempio:Veltroni a Roma) o è più giusto aspettare 4-5 anni come dice lei, caro ex-assessore, e magari morire nel frattempo, in nome della legalità?? diceva De Andrè: "ci hanno insegnato la meraviglia verso la gente che ruba il pane, ora sappiamo che è un delitto il non rubare quando si ha fame.."
Altre perplessità: perchè Amorosi aspetta di dimettersi per provare a dire cose di sinistra? infatti chiunque viva a Bologna sa che è sempre stato il più fedele discepolo (per non dire di peggio)di Cofferati, pur di mantenere la poltrona nonostante la sua incompetenza. sarà un caso infatti che era attaccato, oltre che da destra, anche dalla sinistra istituzionale, dai movimenti di lotta per la casa, espulso dal suo stesso partito, i Verdi, odiato anche da gran parte dei Ds. è solo una povera vittima?
Amorosi farebbe bene a tornare al suo lavoro di prima, se ne aveva uno, con i migliori auguri e il benvenuto nel mondo del precariato. Mi stupisco solo che una persona accorta e informata come Beppe Grillo gli dedichi un articolone sul blog senza sentire altre campane..

mario rossi 07.03.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che in Italia l'unica cosa che è rimasta legale e l'ora!!! Salvo qualche "eroe" come Amorosi non abbiamo la cultura dell'etica...La sinistra e la Destra sono la stessa cosa cambia soltanto la holding...Berlusconi e De Benedetti! Non fraintendetemi non sono un qualunquista anzi i miei ideali sono il lavoro la Natura e il Volontariato! Quali di questi ideali persegue la classe dirigente dei DS? Ho 26 anni mi è sempre piaciuta la politica l'unico problema è che non c'è nessuno che mi rappresenta...l'unico ideale rimasto CHE LEGA DESTRA E SINISTRA E UNO SOLO IL DENARO!

Enrico Marcaccini 07.03.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento

MAH...E SE INVECE DI SCORNARCI CON INSULTI ED ILLAZIONI, NOI CHE FORSE ABBIAMO UN TANTINO DI COGNIZIONE E CI SENTIAMO ADDOSSO IL DIRITTO/DOVERE DI CRITICARE CHI CI HA GOVERNATO IN QUESTI ANNI, RIFLETTESSIMO SU QUESTI 40 ANNI DI MALGOVERNO E MALE AMMINISTRAZIONE.
NON POSSIAMO DIRE CHE 5 DI GOVERNO BERLUSCONI SONO STATI COSI' DETERMINANTI NELL'ARRIVARE A QUESTA SITUAZIONE, NON POSSIAMO DIRE CHE TUTTO E' EFFETTO DI QUESTA LEGISLATURA, CREDO CHE NESSUNO CON UN MINIMO DI SALE IN ZUCCA E BUONSENSO POSSA AFFERMARE CON CERTEZZA CHE LA RESPONSABILITA' E' RECENTE.
TUTTI NOI, CHE ABBIAMO VOTATO FORSE SEMPRE CON LA LEGGEREZZA DI CHI DEMANDA AD ALTRI PROBLEMATICHE E SOLUZIONI, SIAMO RESPONSABILI DELLA SITUAZIONE.
RESPONSABILE E' CHI IN QUESTI ANNI SI E' APPROFITTATO DEL "POSTO SICURO" E BEN PAGATO SENZA CRESCERE PROFESSIONALMENTE, E NON DITEMI CHE NON E' VERO, PERCHE' SONO 25 ANNI CHE SONO NEL MONDO DELL'INDUSTRIA E PURTROPPO DI QUESTE COSE NE HO VISTE TANTE..
RESPONSABILE E' CHI SE NE E' FREGATO DI COME LE COSE ANDAVANO, PERCHE' APPARENTEMENTE TUTTO ANDAVA BENE.
NON DIMENTICHIAMOCI CHE I POLITICI DI OGGI SONO FIGLI DI ANDREOTTI,DE MITA, CRAXI, FANFANI,LEONE,BERLINGUER,ECC. & C.
NATI SOTTO LA STELLA DEL " TUTTO E' LECITO PUR AVERE LA SEDIA"..
RESPONSABILE E' CHI NON HA SVOLTO CIO' CHE SI DOVEVA SVOLGERE PER RENDERE IL NOSTRO PAESE CONCORRENZIALE QUANDO ERA IL MOMENTO DI FARLO..
RESPONSABILI SIAMO NOI ORA CHE FORSE, INVECE DI PARLARE TANTO SU QUELLO CHE E' GIUSTO O SBAGLIATO,DOVREMMO TROVARE LA BACCHETTA MAGICA PER CONCRETIZZARE LE IDEE GIUSTE.
....PURTROPPO FINO AD ORA NESSUNO SA DOV'E'...

ale milano 07.03.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei capire meglio la differenza tra DX e SX in Italia oggi, mi interessa meno sapere di quelle di ieri.
Il libro di educazione civica dice che il governo amministra le tasse e imprime un indirizzo politico al parlamento.
Nel 1° caso decide dove mettere i soldi,
nel 2° fa leggi che permettono la distribuzione di spesa secondo delle priorità.
DX e SX dovrebbero essere diverse per questo.
Ora, quando si decide cosa privilegiare e cosa no, si scelgono delle classi da favorire.
Uno si aspetta che un governo di DX distribuisca tasse e spese così da favorire la classe più agiata, deprimendo quella media e bassa. E che un governo di SX faccia esattamente l'inverso.
Per cui le leggi fatte dalla DX dovrebbero essere l'inverso di quelle fatte dalla SX.
Però io leggo da Travaglio:

“Bastava una riga, una sola di 281 pag. del programma dell’Unione, che dicesse: “Saranno abrogate tutte le leggi vergogna e ad personam approvate in 5 anni”, ma non c’e’. In compenso si parla di “rigorosa distinzione di funzioni tra magistratura giudicante e inquirente”, il che è la legge Castelli.
Il verbo ‘abrogare’ è riservato alle norme che alzano i limi di velocita’.
Non si dà troppa importanza alla depenalizzazione del falso in bilancio, la riforma giudiziaria, le rogatorie, l’imposta di successione, l’immunità alle intercettazioni telefoniche, la Cirami, la Cirielli, la Pecorella, l’inappellabilità sulle assoluzioni, le plusvalenze esentasse, i salva-calcio, la legittima difesa allargata e così via?
Se non si è scritto che queste e altre porcate saranno rase al suolo nei primi 100 giorni come la stramaggioranza di noi si augura, vuol dire che si pensa di conservarle?
Migliaia di giuristi, intellettuali, magistrati hanno firmato per chiedere: “Le cancellate o no quelle schifezze? E se no, perché? Come pensate di ridare efficienza alla giustizia?
E la riforma Gasparri? E la liberazione della Rai dalla servitù dei partiti che dura da 40 anni? E il conflitto di interesse? Niet

Paoletta Franceschini 07.03.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,

Intervengo per esprimere il mio netto disappunto con l'incipit di Grillo. Attenzione a non parlare più delle differenze tra destra e sinistra: esistono e sono immense e tanto più bisogna parlarne quanto più tutto ciò che possiamo ricavare dal dibattito conseguente deve aiutarci ad individuare un criterio affidabile per smascherare tutti i sedicenti progressisti, riformisti, paladini della legalità e dell'uguglianza ecc. Mai passare in secondo piano all'ombra del bisogno di amministratori e politici seri ed onesti il problema dell'identità politica profonda, poichè solo la chiara coscienza di quest'ultima ci permetterà di servirci in chiave civica dell'ottimo strumento del partito politico. Altrimenti la deriva qualunquista può essere disastrosa, e nessuna onestà potrà mai appagare il bisogno di libertà. L'onestà non è una virtù politica primaria ma derivata da una certa idea di società, di uomo e di cosa pubblica.
Così certe concezioni della politica si nutrono della pratica della disonestà. Da sempre, e non solo in ambienti mafiosi (leggi: ciò che avviene a Palermo può benissimo avvenire nella rossa Bologna: evidentemente tanto rossa non è.

Grazie

Graziano Napolitano 07.03.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

All'inizio del blog ammiravo la equidistanza dai poli politici nell'affrontare i gravi problemi. Poi la deriva anti Berlusconi mi ha lasciato indifferente , poi un avvicinamento alla sinistra mi ha preoccupato ed in parte disaffezionato. Ora, ristabilite le giuste distanze, mi ritrovo solidale e confraternito in questa iniqua battaglia.

bruno ronchi 07.03.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALCUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 07.03.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e pensare che prorpio ieri M D'Alema era a porta a porta a dare lezioni di buon governo proprio lui che a Roma si era impossessato di appartamenti contigui di proprietà IMPADAI (ente, tra l'altro dei Dirigenti d'azienda) che spettavano DI LEGGE agli sfrattati e che invece, una volta carpiti, se li ha fatti unificare dall'amministrazione, aprendo la via al ratto delle case pubbliche .... e poi si fa la barca ...

marta neri 07.03.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Magri almeno Amorosi un lavoro se lo cerca e lui ha lasciato il suo a differenza vostra.

E non mi sembra sia stato un anno così disastroso visto tutti i soldi che vi ha portato.

Il fatto che resta e che poltici dei Ds e degli altri partiti abitino vergognosamente nelle case del comune mentre la gente dorme per strada o paga 1000 euro al mese di affitto;

che voi pur sapendolo attacchiate Amorosi definendolo personaggio e denigrandolo e dando del grande a Beppe per travisare, è una cosa che fa vomitare.

Visto che tra le altre cose sei ben informato sul fatto che Amorosi cerca lavoro sarai anche tu del famoso quartier generale, della banda che lavora nella segreteria del sindaco di Bologna.

Lascialo quel lavoro che di schiavi ne ha già troppi. E' per il tuo bene e per il futuro dell'Italia

Marzia storaro 07.03.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello...
ogni tanto è piacevole rendersi conto che nella classe politica italiana c'è anche qualche persona onesta. Un plauso all ex-assessore Amorosi.

Nicoletta Carpi 07.03.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

URGE UN CAMBIAMENTO DELLA REALTA’ CRIMINALE CHE INFESTA L’ITALIA


Quasi ogni testimonianza udita leggendo questo blog parla del tentativo volere suggerire un impegno socio-politico per una reinterpretazione tra quello che i noti personaggi politici ci vogliono fare credere e ciò che invece è la realtà italiana dei fatti, avvertita e subita da lavoratori e pensionati.

Tutto ciò credo mira a coinvolgerci tutti per impegnarci ad affrontare la situazione estremamente grave e crescente, che mina la sicurezza dei bambini, delle donne, degli anziani, dei malati e di tutti gli altri. Anche io sono d’accordo che è sempre più indispensabile cercare di fare arginare il vergognoso crimine protetto e nascosto e con una sterzata di onestà, dare un buon futuro alla nostra Italia e speriamo in un domani senza discriminazioni, ingiustizie e lente uccisioni ai danni dei più deboli, fatte persino passare inosservate agli occhi di tutti.

La violenza va affrontata, non bisogna nasconderci e vivere nell’ignavia! Bisogna improntare un tentativo di organizzazione dei cittadini e delle comunità colpite dalla soppressione, dalla discriminazione e dallo strapotere politico di chi sa solo parlare bene, ma ama simpatizzare persino con i criminali più irriducibili. Non sarà un cammino facile, perché siamo in ritardo con la tabella di marcia: oggi i criminali sono in rapida espansione in quasi tutti gli angoli del Paese.

Basta vedere le cronache dei rotocalchi: rapine a mano armata addirittura nelle case, rapimenti di bambini, sequestri, pedofili sempre in azione, stupri nelle strade e in prossimità delle metropolitane, giustizia finta in tribunale, prestiti di danaro ad usura, e tutto quello che pur altrettanto grave viene messo sotto il silenzio stampa, verosimilmente per fare credere alla gente che qualche cosa in Italia funziona. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)…

Giacomo Montana 07.03.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…Per tutto questo lavoro ci sarà bisogno di costituire una organizzazione a livello nazionale davvero operativa per i diritti umani. Occorrono urgenti sottoscrizioni per cominciare una lotta molto forte e dura contro il crimine e i criminali di ogni specie che oramai si nascondono anche nei posti più impensabili! L’Italia dovrà tornare come un fiore vero (non di carta) pulito e splendente. Solo questo potrà fortificare le coscienze.

Sarà una lotta per l’Italia che naviga in mezzo al crimine dilagante e sempre prontamente nascosto e protetto dai politicanti più corrotti. Personalmente non ho nessuna mira espansionistica di comando, sono pronto ad essere l’ultimo della marcia contro il crimine, vorrei soltanto rendermi utile per il Paese. Basta che si parta prima che sia troppo tardi e ci troviamo con una nuova dittatura oramai alle porte.

Di certo c’è che non si può più stare solo a guardare la rovina generale del nostro Paese riscontrabile con sconcerto ovunque! Resto a disposizione per tre punti che richiedono salvataggio: LA LEGALITA’ LA CIVILTA’ E LA DEMOCRAZIA. Cordialmente a disposizione. Giacomo Montana

Giacomo Montana 07.03.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento

BRASILE C

In manette sono finiti: Luciano Pedercini, legale rappresentante della Crown Power Trasmission srl e titolare della Crown Power di Cologne Bresciano; Camelia Uberti, coniuge di Pedercini ed amministratore unico della Plastiva srl, nonchè consigliere d’amministrazione e socio della Crown Power Trasmission spa; Paolo Paparoni, presidente del Consiglio di amministrazione e socio di maggioranza della Proema sp, che riveste un ruolo di assoluto rilievo in due società brasiliane: la Productos Eletro Metalurgicos sa, attraverso la quale partecipa al capitale sociale della Proema spa, e la Sea do Brasil, azienda che avrebbe dovuto fornire i macchinari all’impianto di Cutro;

bottazzi giuseppe 05.02.06 11:15 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

salve.
vorrei sapere il nesso logico o la motivazione per cui pobblica questa notizia riguardante questa truffa UE sventata.
grazie infinite.


giusy gaiti 10.02.06 11:21 |

ONTINUA ....

Gianni Ricci 07.03.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

UNA DELLE VERGOGNE ITALIANE IMPORTATE DAL BRASILE

buoni e piu' intelligenti

Crotone - Sventata una truffa, per complessivi 100 miliardi di lire, ai danni dello Stato e dell’Unione europea. L’operazione, durata due anni, è stata portata a termine dal Nucleo regionale di polizia tributaria della Guardia di finanza, e riguarda tre società ubicate nell’area industriale di Cutro, in provincia di Crotone, che hanno usufruito delle agevolazioni nell’ambito del Contratto d’area.
Le società coinvolte, a quanto spiega la Guardia di Finanza, avevano “indebitamente ottenuto la concessione di contributi pubblici per 50 mln di euro, 13 mln dei quali già erogati, ma mai impiegati in attività produttive”. Si tratta della Proema spa, azienda specializzata nella produzione di parti ed accessori per autoveicoli, mai realizzata dopo la cerimonia per la posa della prima pietra; della Crown Power Trasmission srl, nata per fabbricare ingranaggi di precisione per autoveicoli e motori, e della Plastiva srl, impegnata nella produzione di materie plastiche. Venticinque le persone denunciate, delle quali cinque sottoposte a provvedimenti restrittivi, con l’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato, indebite percezioni di contributi pubblici, malversazione, falsi in genere ed emissione e utilizzo di Foi. Sotto sequestro due aziende e beni per oltre 26 miliardi.
In manette sono finiti: Luciano Pedercini, legale rappresentante della Crown Power Trasmission srl e titolare della Crown Power di Cologne Bresciano; Camelia Uberti, coniuge di Pedercini ed amministratore unico della Plastiva srl, nonchè consigliere d’amministrazione e socio della Crown Power Trasmission spa; Paolo Paparoni, presidente del Consiglio di amministrazione e socio di maggioranza della Proema sp, che riveste un ruolo di assoluto rilievo in due società brasiliane: la Productos Eletro Metalurgicos sa, attraverso la quale partecipa al capitale sociale della Proema spa, e la Sea do Brasil, azienda che avrebbe dov

gianni ricci 07.03.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento

il famigerato amorosi è molto conosciuto a bologna. il giudizio più tenero che c'è su di lui è "io con lui non mi dividere neanche una piadina".
ha alzato polveroni per regolare i conti con i suoi ex amici. ha spoasto e rinnegato ogni causa.
quando è diventato assessore, a 34, era disoccupato.
dopo due anni disastrosi è in cerca di lavoro.
forse il grande beppe dovrebbe informarsi di più prima di dare tanto spazio a gente che non conosce.
se no questo blog, importante per il futuro dell'Italia, rischia una deriva davvero populista.
mario magri

mario magri 07.03.06 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Guardatevi questo video e poi
andate a votare(x berlusconi) se avete il coraggio
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video.asp

Renato Capece 07.03.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho creato un logo di pace che racchiude i simboli precedenti e che in primo luogo vuol essere una bandiera per la pace tra Palestinesi e Israeliani,ma fondamentalmente per tutta l'area mediorientale.
Con l'aito di una onesta persone,una di quelle che si è fatta un culo incredibile per il "partito" che ha sacrificato la sua vita per il "partito" e che ora è in pensione,siamo entrati in Regione Emilia Romagna e anche nella sede della Provincia per poi approdare da un politico a Cesena e infine al tanto decantato Comune di Veltroni.
Ebbene,non facendo parte di nessuna associazione,nessun ente,non avendo un serbatoio elettorale alle spalle,nessuno si è degnato di approfondire il discorso di vedere cosa c'era oltre.
L'idea era quella di riunire durante un evento a tema i rappresentanti dei due paesi,rappresentati del governo e autorità ecclesiastiche ( vedi cardinal Martini ) per dare un maggior peso a livello internazionale .
Non si tratta di vendere il logo,ma di renderlo visibile e dare un grande impatto emozianale.
Ma abbiamo trovato dei muri di gomma.
La pace non può essere riservata alla gestione di pochi:non c'è nella costituzione un articolo che vincoli o vieta tale decisione.
Ma quà.non è cosi.

Eugenio Costa 07.03.06 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Egregio direttore , anche se è risaputo che in Italia non c’è limite al peggio, forse con l’ultima riforma del sistema elettorale abbiamo toccato il fondo in merito alla reiterata violazione della mancanza di una vera prassi di democrazia elettiva.
Questa è l’ennesima dimostrazione che nel nostro bel paese vige da alcuni decenni un sistema pseudo democratico, governato da un sistema oligarchico, prevalentemente composto dai capi delle segreterie dei partiti e dai poteri forti che tramite l’apparato impongono nel territorio nazionale candidature di loro gradimento snobbando di fatto la facoltà di scelta democratica del cittadino elettore, non mi stancherò mai di asserire che in Italia si è magistralmente instaurata una dittatura Oligarco-Democratica.
Il cittadino è stato espropriato del diritto inalienabile di decidere sulla composizione nominale dei membri della Camera e del Senato.
In riferimento alla prossima tornata elettorale del 9 e 10 Aprile l’arroganza dei capi partito ha raggiunto l’acme della antidemocraticità poiché in quasi tutti i collegi elettorali hanno imposto i loro galoppini catapultandoli nelle varie realtà territoriali snobbando di fatto l’elettorato autoctono, nel silenzio assordante della stragrande maggioranza delle segreterie locali, che come da copione attenderanno fiduciose di poter raccogliere a carponi le briciole ed eventuali rimasugli che potrebbero essere disponibili a valle della mirata ridistribuzione dei pani e dei pesci forniti con oculatezza dai capi partito .
E’ patetico che alcuni partiti all’interno delle coalizioni minaccino proteste o mancanza di collaborazione poiché essendo essi stessi parte integrante del sistema sono perfettamente consapevoli che in caso di protesta verrebbero spazzati via e sostituiti nel giro di 24 ore. Cremona
Elia Sciacca

elia Sciacca 07.03.06 09:34| 
 |
Rispondi al commento

C'è un accordo di ferro nella segreteria nazionale ds.

Il movimento dei tre milioni e mezzo di persone è stato ben incanalato. Ora bisogna vincere le elezioni. L'economia politica dell'Emilia Romagna è un fattore fondamentale che si gestisce come si è sempre fatto.

Lui è a Bologna per fare la sua parte.

Enrico Brini 07.03.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Cofferati è a Bologna per seguire lo stesso cammino ahimé

di M. Travaglio
“Caro Beppe,
non sono d’accordo con la distinzione che fai tra D’Alema e Fassino. In attesa che i magistrati stabiliscano chi e come abbia eventualmente violato leggi, già sappiamo (dalle intercettazioni segrete, ma pubblicate dal Giornale) che Fassino non diceva la verità quando assicurava che a Consorte s’era limitato a chiedere informazioni senza intervenire nella scalata di Unipol a Bnl.
Oltre a informarsi, dimenticava di informare Consorte che quel che gli stava raccontando ­ il “concerto” fra Unipol e i suoi alleati occulti, prim’ancora di lanciare l’Opa obbligatoria per legge ­ era un reato.
Insomma partecipava sentimentalmente all’operazione, consigliava, tifava (“Siamo padroni di una banca... Portiamo a casa tutto...”).

Esattamente come faceva il tesoriere del partito Ugo Sposetti, in evidente crisi di identità (“Noi dell’Unipol...”).
Vedremo, se e quando uscirà la sua parte di chat line, che cosa diceva D’Alema.

Purtroppo, come mi capitò di dire il 14 gennaio 2004 all’assemblea dei girotondi (l’intervento integrale è sul sito www.marcotravaglio.it), al vertice dei Ds siedono personaggi che vengono da lontano e che non hanno mai voluto fare i conti con Tangentopoli. Cioè con quanto era emerso di almeno politicamente e moralmente rilevante dai processi di Mani Pulite.

Fassino, come hai giustamente ricordato, è torinese. Anche Primo Greganti, condannato tre volte (ora per corruzione, ora per finanziamento illecito) per aver foraggiato il Pci-Pds, è torinese. E chi era l’esponente più in vista del Pci-Pds torinese?
Penalmente su Fassino non è mai emerso nulla. Ma politicamente? Nel 2000, quand’era ministro della Giustizia, Fassino propose ­ testualmente - di “depenalizzare i reati finanziari”, compresa la bancarotta. Che gli era saltato in mente?

C’è una storia che ho raccontato alla manifestazione anti-Tav: quella dell’ipermercato Le gru ..e delle sue tangenti.

Michele terri 07.03.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Cordialissimo Grillo,
vado subito al sodo.
Perchè un'azienda o impresa, oggi, per poter partecipare ad una gara di appalto deve, io dico giustamente, presentare preventivamente una fideussione bancaria a fronte di una "garanzia" sul lavoro da intraprendere, E' INVECE QUESTI FO.beeep.MI POLITICI POSSONO CANDIDARSI COSI' A CUORE ALLEGRO E SPENSIERATI SENZA PORRE NESSUNA FORMA GARANTISTA PER IL CITTADINO CHE VOTA? PERCHE'?
Ieri (06/03/2006) termine ultimo per la presentazione delle liste elettorali. Una rissa di nomi tra i più disparati. Un baraccone da circo che si prepara per una tournè di ..... lascio a Lei la considerazione finale.
Io vorrei chiederLe di farsi promotore di questo pensiero (se non l'ha già fatto). TUTTI I CANDIDATI PRIMA DI ISCRIVERSI NELLE LISTE DEVONO AVERE FIDEUSSIONE BANCARIA/ASSICURATIVA A FRONTE DI PROBABILI DANNI ARRECATI ALLA SOCIETA'.
Vorrei vedere quelle liste dopo una legge del genere.
Mi permetta di salutarLa con un forte abbraccio di stima ed un saluto affettuoso.
Arrivederci Ispirato Domenico.

Ispirato Domenico Commentatore in marcia al V2day 07.03.06 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, purtroppo qua si sente la solita, trita e ritrita VERITA', che però, come tantissime cose nascoste dall'INFORMAZIONE, rimane in un cassetto a ingiallire, tra l'indifferenza di tutti.

ABUSI DI UFFICIO, ce ne sono e ce ne sono stati DA SEMPRE. Ma come mai in italia NON FANNO MAI NOTIZIA?
Se togliamo qualche inchiesta di STRISCIA LA NOTIZIA, o macroscopiche truffe come quella della PARMALAT, si direbbe che siamo il POPOLO PIU' RETTO DEL MONDO.
Quando proprio non se ne può fare a meno, si dice che il TAL POLITICO, IL TALE SINDACO o IL TAL ASSESSORE è indagato per abuso d'ufficio o TURBATIVE di altro genere.... così, in modo impersonale (spesso non si fanno nemmeno nomi), tanto x dovere di cronaca. E la cosa finisce nel DIMENTICATOIO (anche xchè quando arriverà la sentenza la cosa è troppo vecchia x fare notizia).

Insomma, malgrado internet, che è ancora una realtà emergente ma minoritaria, nel nostro paese, sono i vari TG ad anestetizzarci, e fino a che non cambierà vento saranno sempre la piccola e debole schiera degli onesti a soccombere (o a cambiare sponda).

Saluti!

Patrick De Angelis 07.03.06 07:50| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 07.03.06 06:53| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio, la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)

Giovanna Nigris 07.03.06 06:52| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm ...CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 07.03.06 06:51| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 07.03.06 06:51| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 07.03.06 06:50| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 07.03.06 06:49| 
 |
Rispondi al commento

I termini sinistra e destra sono fuorvianti. Per me oggi, come in passato, la contrapposizione e' fra chi si ispira ai valori della nostra Costituzione e vuole il progresso sociale ed economico di tutti i cittadini e chi invece vuole un nuovo medioevo feudale, con pochissimi ricchi e un mare di poveri alla loro servitu' e guerre di conquista. Chiamo i primi 'progressisti' e i secondi 'oligarchi'. Mattei e Moro, per esempio, erano progressisti pur facendo parte di un partito conservatore. Infatti, pensate alla fine che hanno fatto.
Ho il sospetto che Draghi alla Banca d'Italia, Prodi, D'Alema, Cossiga e molti del centrodestra, facciano il gioco dell'oligarchia. Essa e' composta da: 1)antiche famiglie nobili europee (es: Windor e Agnelli), 2)antiche famiglie che da sempre hanno in mano finanza internazionale e "agenzie di rating", 3)multinazionali dominate dai gruppi appena citati. Ovviamente si tratta di partiti trasversali.
In molte coalizioni o partiti ci sono persone per bene che lottano per il progresso socio-economico e persone meno per bene che invece rappresentano gli interessi oligarchici, forse piu' britannici che americani, in Italia.
Destra e sinistra a parte, si deve votare sui programmi. Se in essi si ritrovano: incentivi allo sviluppo economico, sviluppo energia alternativa, giusta spesa sociale, snellimento delle procedure burocratiche, lotta ai privilegi di casta, contenimento delle privatizzazioni in settori vitali, probabilmente si tratta di progressisti.
Se invece i programmi parlano di privatizzazioni e svendite all'estero (di banche, aziende, servizi sociali, monimenti), di supporto incondizionato alla "guerra permanente", di riduzione della spesa sociale, di scontro di civilta' allora i responsabili di questi programmi sono "oligarchi" e vanno mandati a casa. Indipendentemente da dove siedono in parlamento.

Guido Santi 07.03.06 04:09| 
 |
Rispondi al commento

La legge sulla par condicio è un attentato all’intelligenza umana. Non si può applicare una legge simile solo a fine legislatura, dopo cinque anni in cui chi dispone delle emittenti televisive ha fatto ciò che ha voluto.
O si applica sempre o non la si applica.
E’ come se nel campionato di calcio ci fosse l’antidoping solo per le ultime due partite.
Comunque la par condicio è un concetto vecchio, superato, della metà novecento. Appartiene alla televisione, alla censura.
In Rete la par condicio non c’è e ognuno si informa come gli pare, approfittiamone.
***********

Caro Beppe, sono Ernesto un blogger del tuo blog.

UN MIO AMICO DEL BLOG DI NOME UGO KOLION SOSTIENE CHE LAI CENSURATO VOLUTAMENTE……

IN EFFETTI DEVO CONSTATARE CHE I SUOI POST NELLA STANZA NO GLOBAL SONO STATI TOLTI.

ORA IO E UGO NON ABBIAMO PROPRIO IDEE COMUNI,
MA SICCOME LA LIBERTA’ DI PENSIERO E DI PAROLA SENZA RECARE OFFESA A NESSUNO E UN DIRITTO.

SICCOME TU DICI CHE LA RETE E’ LIBERA E IL TUO BLOG PURE?

Delle due una:

O pubblichi chiaramente che ci sono degli inconvenienti tecnici,

Oppure devo credere che censuri quelli che non hanno in simpatia Bertinotti.

BENE BEPPE, IO SONO SEMPRE STATO UN UOMO DI SINISTRA.

SONO ENTRATO IN SEZIONE NEL VECCHIO P.C.I. ALL’ETA’ DI 12 ANNI

O VISTO IL TUO ESORDIO ALLA TELEVISIONE, QUINDI SONO ABBASTANZA VECCHIO….

NEMMENO A ME STA SIMPATICO BERTINOTTI…

ANCHIO PRETENDO CHIAREZZA SUL PASSATO DEL COMUNISMO NON MEZZE LAVATE DI COSCIENZA…….
AGGIUNGO, SE VI DA FASTIDIO QUESTO, E SE LA CENSURA DIPENDE DA QUESTO..

TU E BERTINOTTI, POTETE VENIRE QUI A DISCUTERE CON ERNESTO.

IO SONO PIU’ ROSSO DI BERTINOTTI.. SONO ANCHE UN LIBERALE INTESO COME LIBERTA’ INDIVIDUALE,SONO UN DEMOCRATICO DA SEMPRE.

CONOSCO LA STORIA DELLA SINISTRA ITALIANA E DEL MARXISMO SE NON MEGLIO UGUALE A FAUSTINO.

FATE CHIAREZZA SULL’ACCADUTO O TU E IL TUO BLOG TUTTO SIETE TRANNE CHE DELLE ANIME LIBERE.

SPERO CHE RIMEDIERAI ALL’ACCADUTO.

ERNESTO

ernesto scontento 07.03.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE DS - IL PARTITO DEI NUOVI PADRONI

CHI HA TOLTO L'EQUO-CANONE (n.b.: D'Alema viveva nel frattempo in una casa pubblica...salvo dopo le polemiche comprarsene una...con lo stipendio da deputato...io non posso con lo stipendio da precario!!!)
CHI HA CREATO LA PRECARIETA' NELLA VITA E NEL LAVORO?
CHI HA BUTTATO TANTISSIMI CITTADINI IN PASTO AGLI STROZZINI?

CHI HA CREATO IL PROBLEMA? (che nessuno mi dica Berlusconi!)

Siamo stufi di questi signori che nella politica hanno trovato il "LORO LAVORO"....
creando la NOSTRA PRECARIETA'!!!

Il problema di questo paese è avere una sinistra in mano a sedicenti compagni!!!
L'unico modo per liberare la sinistra dall'occupazione abusiva di questi signori (manager, finti manager, pret-a-manger, politicanti, perbenisti, pseudosindacalisti, baroni della burocrazia nepotistica e clientelare, falsi cooperandi) è NON VOTARE DS nelle prossime elezioni.

Purtroppo l'unico modo per liberarci da Berlusconi è questo centro-sinistra....

Ma bisogna mandare a casa la classe dirigente dei DS sia a Roma che ovunque.

QUALUNQUNO parla di QUALUNQUISMO?
NO, MA SIAMO STUFI DEI SOLITI NOTABILI DELLA SINISTRA E DEI LORO PORTABORSE

Anche il PSI era un PARTITO di SINISTRA
ed abbiamo capito in che mani era finito

I DS sono un PARTITO di SINISTRA?

Andrew Smith 06.03.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento

L'IDEOLOLOGIA CI RENDE OTTUSI
Dalla rivista scientifica EXPLORER del mese di marzo.
-------La politica ottenebra la mente a tal punto da renderci incapaci di vedere la realtà, se questa si oppone alla nostra ideologia. Lo rivela uno studio dell'Emory Univirsity di Atlanta che ha messo alla prova i sostenitori dei due principali partiti politici statunitensi, democratico e repubblicano.
I ricercatori hanno verificato che i simpatizzanti non riuscivano a vedere le contraddizioni presenti nei discorsi del loro candidato preferito, ma solo quelle espresse dall'avversario.
L'ideologia radicata provocherebbe una sorta di cortocircuito mentale che annullerebbe, più o meno, la capacità critica.------------
Quindi connazionali abbattiamo le stupide ideologie e ragioniamo e valutiamo con la nostra testa!!!!!!!!!!

Vincenzo Lippo 06.03.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento

E' una questione di panza

Generalmente gli uomini di potere soffrono del magna magna, di un atavismo ereditato dai trogloditi quando la fame era tra le principali cause di morte.

La ricerca del cibo è il primo obbiettivo degli animali, compreso l'uomo.
L'imperativo è: riempire la panza.

Tutti i beni materiali sono riconducibili al bisogno di mangiare, acquisire, introitare, assumere fino a scoppiare.
Una casa non basta, ne occorrono due, moglie e amante, auto, successo, notorietà, essere riconosciuto come elemento valido che può far parte del clan e del relativo banchetto.

Chi non è allattato bene da piccolo, diventa inevitabilmente un tirchio spilorcio.

Bisogna risolvere il problema della fame nel mondo, non solo dei poveri, ma soprattutto dei ricchi!

Non si stancano mai di ingrassare, di aumentare il reddito; la chiamano anche: massimalizzazione (del diametro della panza).

E c'è di più! Non occorre andare a ricercare quello che i primitivi ci hanno lasciato come eredità più grande (la fame); basta indagare sul passato prossimo.

Notate qual'è la data di nascita dei magna magna più impegnati a svuotare le risorse.
Si noterà che i più giovani nascono durante la seconda guerra mondiale e si sorbiscono, in tenera età, anche il dopoguerra fatto di fame.

Quelli più vecchi, nati negli anni '30, hanno una sorte peggiore perchè non solo vivono coscientemente guerra e dopoguerra, ma sottostanno all'educazione rigida dei loro genitori, vissuti a loro volta nella prima guerra e nel regime.

Gli anni della contestazione sono fatti da quei ventenni nati nella fame della guerra. Contestano i dettami dati dai loro genitori di anteguerra che impongono, durante il boom economico, l'austerità, il risparmio, il lasciare il piatto pulito, l'economia, ecc.

Finalmente ora da adulti, possono spendere e spandere a piacimento, riscattando le ristrettezze subite nell'infanzia e nella giovinezza.

Chi non ha fame scagli la prima pietra.

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che rallegrarmi nel constatare l'esistenza di persone oneste come l'ex assessore. Dovremmo prendere tutti esempio da lui e lottare sempre contro le infinite ingiustizie di questo Paese.

Vincenzo Di Caro Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA:

UN'OSSERVATORIO sugli ultimi 10 anni su:

- ASSUNZIONI,
- CONCORSI PUBBLICI (interni ed esterni),
- ASSUNZIONI RISERVATE AI DISABILI,
- GARE D'APPALTO dei SERVIZI PUBBLICI alle COOPERATIVE e sui diritti e sui salari dei lavoratori,
- ASSISTENZA SANITARIA c/o OSPEDALI PUBBLICI ed eventuali DISCIMINAZIONI IN BASE REDDITO/PROVENIENZA,
- LAVORO NERO
- LOCAZIONI
- ASSEGNAZIONE CASE PUBBLICHE (non solo IACP)

LE AMMINISRAZIONI PUBBLICHE GOVERNATE DALLA SINISTRA
SONO DISPOSTE A METTERSI IN DISCUSSIONE?

L'OSSERVATORIO DOVREBBE ESSERE AFFIDATO
A PERSONE DI INDUBBIA AFFIDABILITA'
E RICONOSCIUTA COMPETENZA

Andrew Smith 06.03.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

LA DESTRA OGGI?

MAI SI E' VISTO UN TALE CONCENTRATO DI DELINQUENTI,TANGENTISTI,EX PIDUISTI, MAFIOSI...
IL PROBLEMA NON E' LA DESTRA MA CHI HA OCCUPATO LO SPAZIO DEMOCRATICO DELLA DESTRA.CHI SI RICONOSCE NELLA DESTRA HA IL DOVERE DEMOCRATICO DI LIBERARSI DI QUELLA PURTROPPO MINORANZA DI MELE MARCE CHE HANNO OCCUPATO IL POTERE NEI VOSTRI PARTITI, TUTTI I DEMOCRATICI DI ITALIA SARANNO CON VOI!!!
NON VOTATE I VOSTRI PARTITI SE VI PROPONGONO IN LISTA CANDIDATI CONDANNATI, CONDANNATI CON PRESCRIZIONE, EX ISCRITTI ALLA P2, INQUISITI (la presunzione di innocenza vale nei tribunali ma non vale in politica: siamo l'unico paese europeo dove gli inquisiti sono ammessi alle elezioni). SE LO FANNO INDIGNATEVI, MANDATE LETTERE SDEGNATE AI VOSTRI DIRIGENTI DI PARTITO E DICHIARATE IL VOSTRO NON VOTO X INDECENZA POLITICA (MA VI SUGGERISCO COMUNQUE L'ANONIMATO..)
SE NON LO FARETE SARETE CONNIVENTI.
CHE GLI ELETTORI DI SINISTRA FACCIANO LO STESSO:E SE VI PROPONGONO CANDIDATI INQUISITI O CONDANNATI PIUTTOSTO VOTATE IL CANDIDATO ONESTO DI DESTRA.
QUESTA SAREBBE SI UNA RIVOLUZIONE DI GRANDE PORTATA PER MORALIZZARE IL PAESE.ELETTORI DI DESTRA E SINISTRA ALLEATI CONTRO LA MALAVITA DELLA POLITICA.

VOTARE SOLTANTO I CANDIDATI PULITI!!


alex rossi 06.03.06 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Un paese di morti di fame.

Caro Beppe fra un pò saremo un paese di morti di fame...e tutto ciò avviene nel silenzio assordante di una politica inesistente piena zeppa di buffoni, nel silenzio di cittadini rassegnati all'ineluttabile, nella rassegnazione di ragazzi in gamba che non vedono alcun futuro, nel trionfo dei prepotenti ecc, ecc.
Vorrei tanto avere il potere di poter cambiare tutto ciò con una bacchetta magica, ma la realtà me lo vieta ed è davvero spietata.
Non ce la faccio più a vivere in un paese che non lotta, che non crede e che è completamente allo sbando, in cui i ragazzi per lavorare debbono emigrare come i nostri nonni.
Dobbiamo reagire con l'intelligenza e con la nostra grande forza di volontà a questo sfascio per costruire finalmente un paese ricco e davvero civile in cui i valori della democrazia, della libertà, dell'uguaglianza e della fraternità siano davvero, davvero la ricchezza più grande.
Spero che si cambi registro davvero in tutti i sensi, che si ricominci a credere in se stessi, nei valori, che si viva nel rispetto e nel merito e non nella sopraffazione e nella cafonaggine dell'inganno insulso.

Un saluto a tutti quelli che come me hanno il coraggio di esprimere liberamente le proprie opinioni per il bene di questo grande paese.


Mario Greco 06.03.06 20:44| 
 |
Rispondi al commento

ho appena letto l'articolo del Dott.Ambrosio Antonio, Assessore costretto alle dimissioni, che dire speriamo che l'esposto vada a fondo e punisca i colpevoli. Ci vorrebbero molte persone così, purtroppo sono la minoranza. L'ìmportante è andare avanti denunciare, denunciare. Il popolo è sempre con le persone oneste di destra o di sinistra. Purtroppo l'onesta non stà ne a destra ne a sinistra ma nell'animo delle persone.
Le regole vanno rispettate e i cosidetti furbi chiamati con il loro nome di disonesti. Secondo me c'è gia tanta gente che ne ha piene le scatole e andando avanti di questo passo è pronta a fare anche alla rivouzione. Purtroppo chi sta bene non sa cosa prova chi sta male, ogni tanto si dovrebbe soffermare e fare un picolo esame di coscienza. Purtroppo chi non ha casa, non ha lavoro cosa può avere da perdere? giovanna

giovanna cavina 06.03.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Forse le cose stanno peggio:

Mi sembra che il papa darà udienza a fine marzo ai 'moderati': Casini, quello che candita i collusi, il pachiderma, il mandante occulto, la testa di ponte del riciclaggio, e udite udite, a Mastella, l'orgoglio di Benevento, un altro riesumato dalla vecchia repubblica.

Insomma, il diavolo e l'acqua santa... forse saranno presenti anche degli esorcisti... non si sa mai...

Di cosa parleranno? Si sono accordati sulle prossime politiche comuni?

Il Dorian Gray e la sua appendice, e il falso profeta, il penultimo della profezia, tutti insieme appassionatamente...

Altro che abbuffata, questi sono casi di 'cannibalismo sociale'!

Eppure Zapatero non sta facendo un buon lavoro?


In Germania se percorrendo una via cittadina rompi l'auto prendendo una buca sulla strada, ti basta fare una piccola denuncia e il comune ti risarcisce i danni.
Ma loro non sono come noi?
Un'alternativa c'è?
Un'alternativa c'è ma non è dato saperlo.
Dopo il grande fratello, dopo Sanremo, adesso impazza nelle prime pagine il caso del bimbo rapito...

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Scusa se mi rivolgo male a te, ma sei scemo o cosa?
Il MALE a destra ed il BENE a sinistra?
Oltre a tutta la trafila di dittatori che si posso citare a sinistra (cosa ancor più ideologicamente paradossale di un dittatore di destra), ci sono state personalità di grande spicco nel campo delle arti e della cultura universalmente condivise di destra. Esempi? Jorge Luis Borges, (Cil)Indro Montanelli, Giosué Carducci, D'annunzio (all'una di notte mi scappa il nome di battesimo), e così via. L'ideologia di destra è buona tanto quanto quella di sinistra, se interpretata in maniera saggia e moderata.

Alex Perotti 06.03.06 00:32

Un consiglio: se voi confutare un messaggio, prima cerca di leggerlo , se sei sufficientemente alfabetizzato.
Chi ha parlato di un'egemonia della cultura e dell'arte della sinistra?
avete postato una miriade di affermazioni citando eruditi uomini di destra senza che nessuno affermasse il contrario: non avete per caso un complesso di inferiorità ? (non sto parlando direttamente a te)
Io ho parlato di genio , anticonformismo, movimento.
vediamo di chi mi parli, vediamo questi uomini d'arte e cultura:
D'annunzio? il poeta vate(r)?Un protofascista cocainomane, che continui a piovere sul suo volto silvano!!Meglio Pascoli.
Carducci?No grazie, meglio Leopardi
Montanelli? il negazionista dei crimini di guerra italiani nelle colonie: un intellettuale reazionario.
Borges di destra? dopo il revisionismo storico siamo al revisionismo biografico:secondo me si sta rivoltando nella tomba!! Forse hai fatto confusione, parlavi degli intellettuali argentini Carlos "basettone " Menem o Omar Sivori.
l'ultima frase che cosi' tanto successo ha riscosso è completamente fuori luogo: comunque la incidero' sulla panca della birreria sotto casa....

mauro maggiora Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Dr. Amorosi Antonio,
leggere le sue parole, o meglio, i suoi fatti è motivo di grande orgoglio. Oggigiorno è sempre più difficile incontrare-conoscere (a mezzo scritti stampa) persone come Lei. Lei ha una Sua DIGNITA' ed INTEGRITA' MORALE, doti e valori, che pochi hanno di questi tempi. Io la capisco perchè per analogie è successo anche a me la stessa cosa. Io sono stato un Dirigente Aziendale che è stato messo da parte, per il semplice motivo, di aver sempre operato con la massima trasparenza e coerenza. Morale della favola: Chi opera perchè ispirato da Sacrosanti principi e valori, l'onestà, l'integrità morale, la coerenza, la rettitudine, diventa elemento di disturbo del sistema medesimo in cui opera, per cui volenti o nolenti, ti fanno pagare sempre e comunque il prezzo dei propri principi. MA noi siamo liberi e, non a caso stiamo scrivendo su questo blog. Lei avrà la sua rivalsa quando le centinaia, miglia di famiglie bolognesi bisognose, anno più, anno meno, andranno a manifestare sotto il comune di Bologna. Stia tranquillo, il tempo è galantuomo, ed aggiungo, che è padre -padrone delle vere verità. Adesso in concreto, per dare seguito al Suo essere, io LA invito ad entrare attivamente nell'ITALIA DEI VALORI- DI PIETRO.
Persone come Lei servono a questa causa! MI creda, anch'io l'ho capito tardi!
Buon lavoro e buona visione del blog:
www.antoniodipietro.it
Alex.

alex brusini 06.03.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la mia solidarietà all'Assessore Amoruso (per quel che può servire!)

SOLO CHI COME ME VIVE IN UN COMUNE (non è Bologna) AMMINISTRATO DALLA NOTTE DEI TEMPI DALLE GIUNTE ROSSE PUO' CAPIRE LA FRUSTAZIONE DI CHI HA VISTO ALL'OPERA, E PUO' FARE CONFRONTI, SIA IL CENTRO DESTRA CHE IL CENTRO SINISTRA!

Povera Italia!!!!

Giulio Verne 06.03.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma per la miseria... ma finalmente uno che fa il proprio dovere e si dimette!!! SI DIMETTE!!!
Io... non riesco nemmeno a commentare oltre...

M. Prosdocimo 06.03.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/89.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?:

» La legalità… da C'è chi dice no! (Viaggi, musica e...tecnologia)
Io l’ho sempre pensato che la legalità debba prima essere rispettata dalle “istituzioni” (o i nostri dipendenti,i i nostri politici) e solo dopo questi possano insegnare la legalità ai cittadini. Oggi Beppe Grillo riporta un’i... [Leggi]

06.03.06 12:57

» Non è un film di Alberto Sordi da Il paese delle meraviglie
Ma chi ha consigliato a Diliberto un manifesto così idiota? [Leggi]

06.03.06 15:53