Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La verità fa male


nessuno mi puo giudicare.jpg

In Italia nessuno è depositario della verità, ma molti lo sono della menzogna. La buona propaganda che si faceva qualche anno fa, che diceva e non diceva, e magnificava le virtù di questo e di quello è stata sostituita dalla normale esplicita, spudorata, applaudita menzogna.

Il mentire non è più un’arte, qualcosa da celare, da nascondere, anzi, più è plateale, meglio è.
La menzogna è un atto esplicito di governo, viene ripetuta per darle corpo e sostanza con l’utilizzo di tutti gli spazi visivi: muri, giornali, televisioni.
All’appello manca solo la carta igienica da leggere sulla tazza del cesso, ma ci arriveremo presto.

La menzogna è usata come sovvertimento dell’evidenza, della statistica, della matematica.
Come affermazione e rivincita dei tromboni, dei politici, dei finanzieri, dei giornalisti sulla realtà quotidiana. Che viene sommersa e annullata da un grande nulla.
La menzogna è ormai parte integrante del buon politico, quello a cui gli italiani, ammirati da una tale impudenza, danno il proprio voto. Anche per la loro sopravvivenza, perchè non potrebbero sopportare la verità sulla realtà cialtrona in cui vivono.
Ma ascoltiamo e vediamo qualche esempio.

L’ex-dipendente Giovanardi (si è dimesso in polemica con questo blog, appellandosi ai suoi elettori di Lecco) ha fatto questa obiettiva dichiarazione sui picchiatori in divisa di un marocchino a Sassuolo: “Hanno lottato a mani nude per dieci minuti per immobilizzare un personaggio pericoloso. E’un incredibile linciaggio”.
Guardate bene chi viene linciato.

Lo psiconano (lo so che non dovrei parlarne, ma ci casco sempre) ha rilasciato tempo fa a Santoro un’appassionante dichiarazione sull'evasione fiscale, montata magistralmente dai ragazzi del Meetup di Torino.
Ascoltatelo.

La menzogna ci ha trasformati in un Paese virtuale, ormai vaccinato contro la verità.

1 Mar 2006, 18:50 | Scrivi | Commenti (1733) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

COSTRUIRE BEPPE, NON COL CEMENTO

lorenzo da pozzo 03.09.12 22:45| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE, FORSE IERI SERA ERO UN PO' STANCO, DA POCO HO LETTO QUALCHE ARTICOLO E NON SONO POI TANTO MALE

David Alderotti 04.06.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, LO SCRIVO QUI A CASO: E' VENTI MINUTI CHE LEGGO IL TUO BLOG E IL MIO COMMENTO E': ALLA FACCIA DEL CAZZO CHE PALLE!!!
NEI TESI C'E' TROPPA: COMPLICAZIONE, IRRANGIUGIBILITA', NOIA, POCA RILEVANZA, NON VEDO A CHE SERVA CONOSCERE LA MAGGIOR PARTE DI STE ATE, TROPPI TESTI, TROPPE PAROLE CON TROPPE CHIACCHIERE E POCHE AZIONI.

David Alderotti 04.06.06 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
forse vado fuori tema, ma lo voglio esprimere lo stesso:

Il recente “bon mot” di Berlusconi (consentitemi di non chiamarlo “onorevole”, termine che non gli si addice) mi ha offeso, ma non più di tanto, considerato che ormai da anni, con toni denigratori, mi sta definendo “komunista”, mi dice che sono un fesso perché pago le tasse, ed ultimamente mi ha detto che la mia esistenza, per il mio Paese, è stata solo una palla al piede...
Quello che più mi ha scandalizzato, invece, sono stati i calorosi applausi che quella platea ha tributato a quella triste volgarità gratuita.
Un pubblico attento, serio e dignitoso avrebbe accolto quelle parole con un silenzio di gelo, e non l’avrebbe accettata nemmeno quale semplice ironia.
Quegli spettatori plaudenti hanno dimostrato di essere un’accolita di bottegai, magliari, osti e pizzicaroli, sicuramente selezionati fra i più convinti forzitalioti, e Berlusconi ha dimostrato di trovarsi bene al loro cospetto, avendone lo stesso spessore morale e lo stesso livello culturale.
Spero che qualche adepto di Berlusconi - numerosi su questo blog - vorrà replicare.
Cordiali saluti.
Roberto Sega


Roberto Sega 05.04.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Volevo chiederLe se potrebbe esistere nella n/s Costituzione di far indire dal prossimo Parlamento(spero di Centro Sinistra)raccogliendo milioni di firme,di sequestrare all'imprenditore (che da cinque anni ci ha ridotto in mutande e abbassato la pensione agli invalididi Euro 75,00 su una pensione sociale che era di Euro 380,00 e da quando e' invalido al 100% di Alzhaimer(documenti che provano))tutti i capitali che ha accumulato dopo che e' stato eletto mentre prima era sotto ed anche parecchio(indagine espresso di qualche anno fa)?Così lo stato riavrebbe le finanze necessarie per Istruz.,Sanita',Ricerca etc.etc..Come mai a nessuno ho sentito fare tale proposta?Grazie e buon lavoro(io La seguo da sempre e lo faro' in futuro).

Gianni Picciotto 24.03.06 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi chiamo Antonio e sono un ragazzo palermitano di 23 anni; sono sempre stato un tuo ammiratore anche se non ti ho mai seguito con l'interesse che meriti.
Il 19/03/2006 ho avuto il grande piacere di assistere al tuo spettacolo a Palermo e vedendoti dal "vivo" ho capito quanto cuore metti in tutto cio' che fai.
Seguendo il tuo spettacolo mi sono reso conto (assieme ai miei amici) di quanto tutti noi, cittadini italiani non siamo affatto tutelati dai politici e dalle loro stesse leggi, finora io per primo forse per apatia, forse per ingenuità non mi sono mai reso conto di come le cose vanno male e nonostante ciò vengano mascherate dai giornali, dalla politica e dai media in genere.
Davvero Beppe, dopo averti seguito tante cose avrei da dire e grazie a te (che sei un comico e a te ci credono tutti....) forse qualcosa si muove e personalmente non voglio più sopravvivere di ciò che gli "altri" mi danno ma voglio vivere di ciò che ho bisogno nel rispetto di tutti, quindi nel mio piccolo spero di potermi unire a te e a tutti coloro che ormai da tempo sono saldamente al tuo fianco.
A tal proposito spero che questo messaggio arrivi direttamente a te o a chi si impegna come te ad avere semplicemente un'Italia migliore se non un mondo migliore.

antonino merendino 20.03.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere che ne pensa beppe grillo del fatto che ieri sera (17.03.06) nella trasmissione Ballarò l'on.Diliberto ha informato tutti gli italiani che le compagne dei parlamentari e dei giornalisti godono di importanti garanzie come se fossero legalmente sposati e non coppie di fatto ma allora i pacs già sono una realtà ma solo per parlamentari e giornalisti mi dispiace che Floris non abbia approfondito la notizia sconosciuta a tutti gli italiani

enza targia 18.03.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho un piccolo manifestazione da fare, e la prima volta che scrivo a un Blog chiedo l’aiuto di tutti coloro che usufruisce di questo sito.
Il 14 febbraio 2006 c’era la spedizione della raccomandata “della domanda di lavoro per gli extra comunitari”.
Lo stato Italiano ha stabilito una legge per questa cosa, hanno stabilito che questo anno chi manda la raccomandata prima delle 14:30 è un reato grave e bisognava fare la fila per spedirlo la raccomandata ed questo fatto è accaduto cioè in parole povere “il dirigente di un ufficio postale per motivi suoi ha mandata delle raccomandate coloro che non hanno fatto la fila come tutti l’anno fatto e in presenza dei carabinieri ” e questo fatto è intollerabile, si no la legge italiana a che cosa servirebbe se no far un po’ di ordine nello stato. Chi sa come fare in una situazione come questa possono mandare in questo e-mail ZhengBingCheng520@hotmail.com .
Ringrazio a tutti e distinti saluti.

BingCheng Zheng 15.03.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento


L?ANTIFASCISMO NON SI ARRESTA!
Nella giornata di sabato 43 antifascisti sono stati arrestati a Milano
nel corso della mobilitazione contro lo svolgimento di un corteo di
Fiamma Tricolore che si sarebbe tenuto nel pomeriggio.
Come antifascisti bolognesi crediamo che vada negata con ogni mezzo
agibilità politica a quanti nella quotidianità si fanno portatori di
ideologie e pratiche sessiste, xenofobe e intolleranti, facendo oggetto
di continue aggressioni tutti i soggetti deboli della società. Non
possiamo accettare che venga concesso alcuno spazio a chi esponendo una
croce celtica o esibendosi in un saluto romano auspichi il ritorno di
camere a gas e forni crematori. Il fascismo in Italia dopo il ?45 ha
sempre cercato di riemergere ed è stata in svariate occasioni la
determinazione degli eredi della resistenza partigiana a far in modo che
non passasse. Da parte di partiti neofascisti non c?è mai stata una
seria volontà di rinnegare tutto ciò che è stato nel ventennio: né leggi
razziali né eccidi di massa in combutta con i nazisti tedeschi né il
capillare e squadrista controllo della società. E? per questo che non
possiamo accettare che a Milano, città Medaglia d?oro alla Resistenza,
sia consentito di sfilare liberamente ai nazi-fascisti mentre coloro che
legittimamente sono scesi in piazza per ribadire che non c?è spazio per
l?intolleranza siano stati violentemente caricati dalle forze
dell?ordine, che hanno poi operato rastrellamenti nel corso di tutta la
giornata.
Già è grave, come abbiamo ribadito, che partiti con questa ideologia
vengano ammessi alle elezioni in un Paese la cui costituzione è nata
dall?antifascismo, ancora più grave è che Fausto Bertinotti e gli altri
leader della sinistra istituzionale prendano netta posizione contro chi
cerca di impedire tutto questo; poche settimane fa attaccavano
Berlusconi per i suoi contatti con gruppi di estrema destra, ora
attaccano chi cerca di non farli sfilare.
Assemblea antifascista b

marco pincella 15.03.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....finisco il messaggio di prima, perchè il "fattaccio" di Sassuolo mi prende da vicino e ha risvolti di principio al suo interno che credo debbano essere valutati; il "povero" malmenato è un personaggio che da almeno una settimana terrorizzava le vecchiette che uscivano dalla coop, proprio di fronte a dove è accaduto il "fattaccio", infastidiva chiunque, andava in bar a litigare con il gestore perchè non voleva pagare, insomma cercava qualcuno che lo menasse per poi "spillargli denaro", una pratica molto diffusa in quel quartiere; per quel che riguarda il "fattaccio" le forze dell'oridne sono intervenute perchè dopo una settimana di segnalazioni stava esagerando, ovvero non terrorizzava più le vecchiette all'uscita della coop, ma girava tranquillamente con una bottiglia spaccata intimidendo chiunque gli si ponesse davanti. Peccato che nel video non si vede quando le forze dell'ordine sono arrivate per calmare gli animi e questo "povero" clandestino a tentato di colpirne uno al collo con la bottiglia rotta, ma questa non è una notizia. Per finirla dico che non si dovrebbe parlare di questo fatto in questo modo, ma bisognerebbe un pò analizzare la situazione e comprendere che con le politiche attuali si rischia seriamente che questi personaggi boicottino le nostre già poche libertà, ripeto che mia madre non va più alla coop perchè quella zona è controllata da loro, le forze dell'ordine normalmente non intervengono in quella zona perchè hanno paura, mia zia, che ha tre figli, vive in quel quartiere che quando a comprato casa era tranquillo con il terrore che possa succedere qualcosa ai suoi bambini (e il terrore è fondato perchè negli ultimi anni sono accaduti molti reati, anche a sfondo sessuale). Stiamo attenti, questi vengono a fare la voce grossa a casa nostra, e ricordo che Sassuolo è in Emilia Romagna, una zona molto ospitale e solidale, che ha sempre aiutato questo persone e sta a sinistra da sempre, ma in questo caso è con le forze dell'ordine.Riflettete!

Andrea Giacobazzi 11.03.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

sono daccordo con te, la verità fa male, sopratutto se tocca argomenti scottanti come l'abuso di potere e un celato "razzismo"; proprio per questo porto la mia testimonianza, perchè la notizia del pestaggio da parte di forze dell'ordine di un marocchino fa gola, un video poi è da prima serata, ma nessuno ha chiesto un'opinione ai Sassolesi e nessuno a raccontato come è nata la vicenda e in che contesto si è sviluppata. Io lavoro a pochissimi metri da dove è accaduto il "fattaccio" e ti voglio raccontare una storia: il quartiere braida non è tanto grande, poche vie, poco più di un km quadrato, e quindici anni fa i bambini (io) giocavano nei viali poco trafficati, la gente lasciava nei propri cortili le chiavi sulla macchina, i portoni dei palazzi e delle case erano aperti (non è un sogno, me lo ricordo, buona parte dei parenti di mia madre vive lì); poi, proprio nella zona dove è accaduto il fattaccio, hanno messo a disposizione degli immigrati delle case popolari, ed inizialmente venivano abitate da regolari lavoratori con le loro famiglie, ma ben presto i regolari lavoratori venirono spazzati via da "perfetti" clandestini, persone che fanno dello spaccio la loro attività primaria, che vivono "regolarmente" nell'illegalità, conoscono molto bene la legge italiana, meglio di noi, e sanno perfettamente di esserne al di sopra (questa è la verità). I regolari immigrati lavoratori sono andati via da lì perchè non potevano più starci, i palazzi che il comune gli aveva affidato sono adesso in condizioni da demolizione, nessuno mette piede in quella zona. I lavotori di alcune aziende devono andare a lavorare scortati, se sei incolonnato al semaforo di quelle zone ti devi chiudere in macchina perchè ti aprono la porta e ti rapinano comodamente seduto sulla tua vettura, le case e i palazzi del quartiere hanno messo le inferiate e mia madre non va più a fare la spesa alla coop (di fronte alla zona del "fattaccio") perchè all'uscita ha paura di essere derubata....

Andrea Giacobazzi 11.03.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Leggo di tanto in tanto lettere di disorientamento nella scelta della prossima tornata elettorale.
Anch'io ho avuto qualche perplessità, ma osservandomi intorno e rileggendo velocemente le tante nefandezze fatte in questi cinque anni, ogni incertezza è immediatamente fugata.
E' vero che nel campo avverso non vi sono persone perfette, ma non sono animate da famelico egoismo, hanno più rispetto per le regole, più attenzione per la collettività e, soprattutto, non hanno esaltato e legalizzato l'illegalità e coperto di vergogna l'Italia con gesti e parole!
Rivotare la Cdl è un atto di masochismo!
A meno che non sia nel piccolo gruppo dei beneficiati da questo governo, si sia smarrito il senso dell'orgoglio e non ci si curi di ridare speranza ai nostri figli!
Saluti da un cittadino, che più volte è stato ingiuriato all'estero per la dirigenza politica del suo Paese.
> >
|
> >
> >
> >
>
>

emilio d'ambrosio 11.03.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

la fiat è in attivo! già si è venduta pure l anima e le auto le fanno all estero,peccato che gli stabilimenti in italia stanno chiudendo,gli operai in prepensionamento ma siamo in attivo.

raffaele piccoli 11.03.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento


Visto che delle volte la verità fa male,.......
Invito tutti quelli che leggono queste righe a visitare il sito:

www.viralvideo.it

Non Ve ne pentirete, Grazie
Ugo Mantova

Ugo Mantova 09.03.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma stiamo scherzando!?!? C'è una psicosi in giro o cosa? Perchè la gente di sinistra ha fatto pressione? Se magari stavano fermi senza fare pressione, non credi che non gli sarebbe arrivata nessuna manganellata? Non ho mai sentito di poliziotti o carabinieri che per strada manganellano chiunque gli si avvicini!! E rifletti anche su quest'altra cosa...se una persona ti viene contro con fare minaccioso, cosa pensi? Come fai a sapere in anticipo che intenzioni ha? Non puoi, quindi cerchi di muoverti solo supponendo o cercando di immaginare quello che farà, fidati che se avessi un manganello in mano, lo useresti anche tu! Come l'episodio di Sassuolo, se il tipo lì si fosse comportato diversamente, sono sicura che non sarebbe successo niente, perchè i carabinieri non escono a malmenare gli onesti cittadini senza motivo!! E poi tante volte le reazioni non riesci a calcolarle quando sei sotto pressione, visto che il marocchino per primo ha tentato di ferirli e fare loro del male, ma questo a nessuno importa ovviamente, dovete fare i perbenisti,e criticare solo i carabinieri!! Allora se questo qui ha dei problemi, che chieda aiuto invece che ubriacarsi e andare a spaccare vetrine e importunare la gente o è normale anche questo? Non so ditemi voi!

Erika Ferrari Commentatore in marcia al V2day 09.03.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di Carabinieri, Poliziotti, informazione e botte varie...
Io sono stato testimone, sabato 25 febbraio, dell'ignobile manifestazione della Fiamma Tricolore nella mia città, Albano Laziale, a 15 km da Roma, in cui sono stati cantati i soliti inni fascisti, sventolate le solite bandiere, alzati i soliti bracci (ma non era reato l'apologia del fascismo?) da parte di 50 poveracci guidati da due o treloschi capipopolo ed autorizzati dalla giunta della CdL, che per l'occasione ha spostato il ben più coloratoi e vivace corteo di Carnevale e fatto chiudere tutti i negozi di sabato pomeriggio (e poi vogliono aiutare l'economia...). A pochi metri, separati dai fascisti da 300 poliziotti, vi erano 200 persone di sinistra, tra cui alcuni appartenenti ai Centri Sociali locali, cui erano state simpaticamente lanciate alcune molotov nei giorni precedenti (sai, è Carnevale...): appena è arrivato il corteo dei fascisti, la genet di sinistra ha fatto pressione sulla barriera delle forze dell'ordine senza peraltro attaccare o lanciare alcunchè, e subito è partita una carica violentissima, per cui due 50enni sono finiti all'ospedale; dulcis in fundo, il giorno dopo il Messaggero titolava "fitti lanci di sampietrini da parte dei no global": ma dove? ma quando? io abito proprio sopra il luogo della carica e vi assicuro che non è stato lanciato nulla, ci sono state solo botte verso una parte precisa e quegli altri hanno fatto quello che gli pareva senza alcun impedimento!!!!!! Qui bisogna fare attenzione perchè mi sembra che si sia sull'orlo di diventare una repubblica di tipo cileno, epoca Pinochet ovviamente, visto che le botte vanno sempre in una direzione, con e senza provocazione, mentre certe "aree" vengono sempre coperte, a maggior ragione ora che sono alleati: gradirei insomma che le forze dell'ordine facessero il loro lavoro imparzialmente, se c'è da manganellare lo facessero con "par condicio"
Ciao
Giovanni

Giovanni Bruno 08.03.06 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la violenza mi fa sempre inorridire.
tre contro uno ancora di più.
quando poi è lo stato a somministrarl come cura è una cosa abominevole.

io non difendo certo chi commette crimini o è pericoloso per gli altri, ma queste scene mi sembrano vicine alle torture che abbiamo dovuto vedere nelle prigioni irakene.

e questo è il mio orrore.
ma quello che mi fa ancora più orrore è leggere di tutti questa gente che difende il buon lavoro nei nostri 'tutori della legge'.
c'è poi tante differenza tra loro e le SS?

:-S

MASSIMO SERZIO 08.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovresti provare a fare il carabiniere prima di giudicare!Perchè la maggior parte della gente parla senza essercisi mai trovata in certe situazioni!Il problema extracomunitari esiste e sarebbe ora di affrontarlo invece di continuare a ignorarlo e fare finta di indignarsi!Io ho un bar e in tanti anni di lavoro, ne ho viste di cotte e di crude!!Premetto che a me sta benissimo che persone di altri paesi vengano in Italia per cercare di migliorarsi la vita...è giusto!! Conosco ganesi,marocchini,albanesi,egiziani che vivono qui,hanno il loro lavoro,la loro famiglia, sono regolari,pagano le tasse e si sono integrati bene e vuoi sapere una cosa...li ammiro.
Ma mi fa arrabbiare vederne altri che sono qui irregolari,non lavorano e sono ubriachi dalla mattina alla sera, molestano tutti quelli che passano loro vicino quando entrano nel mio bar in queste condizioni,io ho paura! Paura che possano in qualche maniera "scaldarsi" e fare del male a me o alla mia famiglia, sai quando sono ubriachi non si sa come la prendano.Ma questo non lo dicono mai ai tg, non è importante se gli italiani hanno paura, si parte sempre dal presupposto che i deboli siano gli extracomunitari che pretendono di essere rispettati e cosa fanno per essere rispettati? Lo farei vedere a quelli delle vignette su Maometto, che hanno fatto tanto can can, come si comportano qui in Italia quelli della loro stessa religione che dicono che "rispettano".Alla fine..noi italiani che siamo nati qui, che amiamo la nostra terra, la rispettiamo,diamo l'anima per lavorare, per tenere vive le nostre tradizioni, siamo quelli meno rispettati e tutelati di tutti!Io penso che gli italiani siano anche troppo tolleranti..e sarebbe ora che cominciassero a trattarli meglio...gli italiani!

Erika Ferrari Commentatore in marcia al V2day 08.03.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non trovo più www.incazzati come mai?

sergio raimondi 08.03.06 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sabato 4 marzo sono venuto a vederti e confesso che ammiro in te la tua capacità di trasmettere cose giuste e soprattutto il verbo della conoscenza, ma ho due dubbi:
il primo è: come si può pretendere di poter cambiare qualcosa quando i tre quarti del paese segue il grande fratello, amici della de filippi, l'isola dei famosi ecc....?
il secondo più che un dubbio forse è un desiderio: qualche alternativa per riportarci a galla tu ce l'hai? oppure sono stato distratto e durante il tuo grandioso monologo non sono riuscito a leggere tra le righe? Complimenti ancora, io sono uno di quelli "intrappolati" nella legge della sopravvivenza, cioè lavoro, lavoro, ma la mia piccola "bottega" artigiana boccheggia, e non vedo l'ora di fare un bel ribaltone!!
Andrea Tamburini

Andrea Tamburini 07.03.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
mi chiamo Alessandro e mi voglio sfogare un po..
io ho approvato e apprezzato molto la campagna "parlamento pulito" da cui ho tratto una riflessione.
condivido con te il fatto che i deputati sono nostri dipendenti ma a questa critica ne agggiungo un'altra.
frequento l'università di perugia e sono stufo di trovarmi di fronte a professori che non rispettano le materie o le ore di insegnamento, che fanno i cazzi loro e che non sono disposti a mettersi in discussione e in relazione con noi studenti che paghiamo fior di tasse universitarie.
non è forse vero che anche loro sono dei dipendenti?
quello che mi fa imbestialire non sono tanto i professori quanto i miei compagni che non hanno la voglia di opporsi. in piu mi dicono:fai come tutti che è meglio! io mi sono rotto i coglioni.
grazie per il tuo blog e anche per lo sfogo.
continua così. cordiali saluti
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza 07.03.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento

SONO CONVINTO CHE I CARABINIERI ABBIANO FATTO LA COSA GIUSTA . CON QUESTA GENTE BISOGNA USARE LE MANIERE FORTI !

MARCO BERTOLI 07.03.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Corro il rischio di essere cestinata, ma provare non nuoce.
Sono una mamma e mi sento inerme davanti alle violenze sui minori, ed addolorata per la vicenda del piccolo Tommaso che ha la stessa età di mio figlio. Cosa possiamo fare noi, comuni mortali, magari anche via web, per avere magari, delle leggi più severe per chi commette reati verso i minori?
Trovo assurdo, per esempio, che un pedofilo, possa essere condannato a soli 4 mesi di arresti domiciliari e, per ironia, è tutelato nella sua privacy, quando io credo che un pedofilo dovrebbe averlo tatuato sulle narici che schifezza è, in modo che ci si possa guardare dal mettergli vicino dei bambini.
La tristezza è che, sembra non importare a nessuno questo argomento, politici e legislatori per primi.
Facciamo qualcosa....
Grazie Antonella Pezzetta

Antonella Pezzetta 07.03.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Corro il rischio di essere cestinata, ma provare non nuoce.
Sono una mamma e mi sento inerme davanti alle violenze sui minori, ed addolorata per la vicenda del piccolo Tommaso che ha la stessa età di mio figlio. Cosa possiamo fare noi, comuni mortali, magari anche via web, per avere magari, delle leggi più severe per chi commette reati verso i minori?
Trovo assurdo, per esempio, che un pedofilo, possa essere condannato a soli 4 mesi di arresti domiciliari e, per ironia, è tutelato nella sua privacy, quando io credo che un pedofilo dovrebbe averlo tatuato sulle narici che schifezza è, in modo che ci si possa guardare dal mettergli vicino dei bambini.
La tristezza è che, sembra non importare a nessuno questo argomento, politici e legislatori per primi.
Facciamo qualcosa....
Grazie Antonella Pezzetta

Antonella Pezzetta 07.03.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Trande Manuel

Gli esempi sulle leggi di altri paesi sono state fatte non per giustificare qualcuno, ma per sottolineare il comportamento poco coerente dei "Giovani Mussulmani" che invece di condannare l'operato di un loro compaesano, che al loro paese verrebbe punito moooooooolto più severamente che in Italia, proprio in base a leggi CORANICHE, si sono subito schierati per difenderlo, violando dunque la parola del Profeta. E per un mussulmano ti assicuro che non è cosa da poco violare quanto detto dal Profeta, basta vedere cosa hanno combinato per due vignette...
Ora sono occidentali quando gli fa comodo e mussulmani quando c'e' da attaccare la nostra ambasciata o i nostri tutori dell'ordine?
Dovevano essere i primi a condannare il marocchino UBRIACO, invece di scandalizzarsi per uno sfortunato episodio causato forse dal fatto che nessuno tutela la Polizia e i Carabinieri dai soprusi che tutti i giorni subiscono da questa gente.
Basta leggere l'articolo linkato poco sotto.

Dovrebbero essere grati ai Carabinieri e alla Polizia che li tutela (quelli onesti), ma loro sono solo contro di noi e non aspettano altro che trovare qualche pretesto per infiammare gli animi e dichiarare la guerra santa.

E alla fine ci rimettono solo, perchè prima o poi la gente si stuferà, ne è dimostrazione il fatto che tutti a Sassuolo si son schierati coi Carabinieri.

E purtroppo gli europei hanno dimostrato di poter essere molto più spietati e diabolici di questi quattro terroristi, il periodo nazista ne è un esempio lampante e se si continua su questa strada si rischia davvero molto.

Questi extracomunitari dovrebbero vedere cosa siamo stati capaci di fare e se visitassero un pò qualche campo di sterminio forse capirebbero che è meglio non tirare troppo la corda. Perchè dall'esasperazione potrebbe nascere un nuovo Hitler o un nuovo Stalin.

Ma è possibile che non ci sia mai un periodo storico in cui si possa vivere tutti in pace?

Nick Parodi 07.03.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

URGE UN CAMBIAMENTO DELLA REALTA’ CRIMINALE CHE INFESTA L’ITALIA


Quasi ogni testimonianza udita leggendo questo blog parla del tentativo volere suggerire un impegno socio-politico per una reinterpretazione tra quello che i noti personaggi politici ci vogliono fare credere e ciò che invece è la realtà italiana dei fatti, avvertita e subita da lavoratori e pensionati.

Tutto ciò credo mira a coinvolgerci tutti per impegnarci ad affrontare la situazione estremamente grave e crescente, che mina la sicurezza dei bambini, delle donne, degli anziani, dei malati e di tutti gli altri. Anche io sono d’accordo che è sempre più indispensabile cercare di fare arginare il vergognoso crimine protetto e nascosto e con una sterzata di onestà, dare un buon futuro alla nostra Italia e speriamo in un domani senza discriminazioni, ingiustizie e lente uccisioni ai danni dei più deboli, fatte persino passare inosservate agli occhi di tutti.

La violenza va affrontata, non bisogna nasconderci e vivere nell’ignavia! Bisogna improntare un tentativo di organizzazione dei cittadini e delle comunità colpite dalla soppressione, dalla discriminazione e dallo strapotere politico di chi sa solo parlare bene, ma ama simpatizzare persino con i criminali più irriducibili. Non sarà un cammino facile, perché siamo in ritardo con la tabella di marcia: oggi i criminali sono in rapida espansione in quasi tutti gli angoli del Paese.

Basta vedere le cronache dei rotocalchi: rapine a mano armata addirittura nelle case, rapimenti di bambini, sequestri, pedofili sempre in azione, stupri nelle strade e in prossimità delle metropolitane, giustizia finta in tribunale, prestiti di danaro ad usura, e tutto quello che pur altrettanto grave viene messo sotto il silenzio stampa, verosimilmente per fare credere alla gente che qualche cosa in Italia funziona. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)…

Giacomo Montana 07.03.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Corro il rischio di essere cestinata, ma provare non nuoce.
Sono una mamma e mi sento inerme davanti alle violenze sui minori, ed addolorata per la vicenda del piccolo Tommaso che ha la stessa età di mio figlio. Cosa possiamo fare noi, comuni mortali, magari anche via web, per avere magari, delle leggi più severe per chi commette reati verso i minori?
Trovo assurdo, per esempio, che un pedofilo, possa essere condannato a soli 4 mesi di arresti domiciliari e, per ironia, è tutelato nella sua privacy, quando io credo che un pedofilo dovrebbe averlo tatuato sulle narici che schifezza è, in modo che ci si possa guardare dal mettergli vicino dei bambini.
La tristezza è che, sembra non importare a nessuno questo argomento, politici e legislatori per primi.
Facciamo qualcosa....
Grazie Antonella Pezzetta

Antonella Pezzetta 07.03.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…Per tutto questo lavoro ci sarà bisogno di costituire una organizzazione a livello nazionale davvero operativa per i diritti umani. Occorrono urgenti sottoscrizioni per cominciare una lotta molto forte e dura contro il crimine e i criminali di ogni specie che oramai si nascondono anche nei posti più impensabili! L’Italia dovrà tornare come un fiore vero (non di carta) pulito e splendente. Solo questo potrà fortificare le coscienze.

Sarà una lotta per l’Italia che naviga in mezzo al crimine dilagante e sempre prontamente nascosto e protetto dai politicanti più corrotti. Personalmente non ho nessuna mira espansionistica di comando, sono pronto ad essere l’ultimo della marcia contro il crimine, vorrei soltanto rendermi utile per il Paese. Basta che si parta prima che sia troppo tardi e ci troviamo con una nuova dittatura oramai alle porte.

Di certo c’è che non si può più stare solo a guardare la rovina generale del nostro Paese riscontrabile con sconcerto ovunque! Resto a disposizione per tre punti che richiedono salvataggio: LA LEGALITA’ LA CIVILTA’ E LA DEMOCRAZIA. Cordialmente a disposizione. Giacomo Montana

Giacomo Montana 07.03.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piena solidarietà ai Carabinieri. Magari tutti i problemi fossero risolti alla Bud Spencer e Terence Hill dei bei tempi. Questa montatura dei media per fare ascolto e notizia fa schifo. Meno male che tante persone indifferentemente, di destra o di sinistra hanno palesemente espresso solidarietà ai Carabinieri andando contro i media (e questa è la notizia: gli italiani non sono tutti kaproni!).
Ci vuole rispetto per quella divisa, chi la porta è un bersaglio continuo, è in servizio 24 ore su 24, è pronto a rischiare la vita per opporsi ad un delinquente. Indipendentemente dalla nazionalità le persone possono essere buone o cattive. LE persone cattive vanno punite. Un immigrato clandestino, ubriaco, con una bottiglia rotta in mano doveva essere ignorato? non avrebbero fatto il loro dovere.
BRAVI.

Aurelio Trevisi 07.03.06 12:32| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 07.03.06 07:19| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio, la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)

Giovanna Nigris 07.03.06 07:18| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm . …CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:17| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 07.03.06 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe era da un po' di tempo che non leggevo il tuo blog non per volontà ma perchè ogni volta che torno e leggo quello che accade nel nostro paese mi incazzo tantissimo, ho letto la lettera dell'assessore alla casa del comune di Bologna e rimango ancora sconcertato, purtroppo credo che in Italia la politica si faccia solo per salvaguardare gli interessi personali e non quelli generali, io mi ostino a credere che sia ancora possibile credere in un'idea che renda il mondo migliore, combattere (solo con le parole!!!) per essa e cercare di convincere gli altri che questa è migliore di molte altre. Credo fermamente che la politica sia servizio e n o n un l a v o r o e che dopo un onesto impegno al momento in cui uno cessa la propria carica deve tornare alla sua normale attività. Purtroppo in Italia questo viene considerato solo utopia e puro idealismo perchè la politica è fatta di merda e sangue (parole di politici) io credo che la politica sia l'arte di occuparsi dei problemi degli altri e risolverli nell'interessi dei cittadini salvaguardando anche gli interessi di coloro che sono più svantaggiati rispetto alla maggioranza. Scusa lo sfogo ma ti giuro che dopo 40 anni questa volta non so chi votare e giuro che mi brucia non esprimere il mio fottutissimo voto.
Un abbraccio ed un saluto
Alessandro

Alessandro Tosi 06.03.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

PER GIOVANNA NIGRIS

Leggo cio che scrivi, dalla poesia al sito internet di legittima difesa.
Sei sull'onda del potere della comunicazione, e sulla grandiosa prateria del pensiero e delle sconfinate espressioni e sensazioni.


La stampa, l'immagine, la parola, il libro, la rivista, il giornale, il film e un programma radiofonico o televisivo, non danno ciò che si può dare con la semplicità e la spontaneità della comunicazione pura.


La comunicazione fra anime è tutt'altra cosa, offre un posto di riguardo.
E' difficile scrivere e allo stesso tempo remare contro corrente come fai tu, mentre nessuno lotta con te.


Con te che hai una miriade di ostacoli da superare, anche ora mentre sconcerto e scoraggiamento si assalgono per la tua salute.
Vorresti una vita normale, dopo anni di torture, ma l'odio altrui di ferma. Non puoi cambiare nulla come non è possibile rovesciare una grossa roccia solo con lo spingerla.


Da sola non puoi farcela neppure scorticandoti le mani. Per ora aspetta, forse qualcuno oltre me ti aiuterà, guidato da chi è infinitamente più importante e più grande di noi. Giacomo Jim Montana

Ho letto anche il blog: http://sisu-g.splinder.com/ (BRAVA!)

SEMPRE FORZA SISU!

Giacomo Montana 06.03.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa triste è tirare in ballo leggi e religioni di altri per giustificare errori e violazioni commesse in questo paese da chi x lavoro deve tutelare l'ordine,partendo anche dal disordine:possibile dare mezza giustificazione a chi picchia in quel modo?

trande manuel 06.03.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di Stranieri, Carabinieri, ecc.
Par Condicio:
http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/maropicc/maropicc/maropicc.html


Preso dal sito di Repubblica:
Como, 10:41

MAROCCHINO PICCHIA 3 CC E INCITA MOGLIE A FILMARE SCENA
Sara' stata, forse, l'onda emotiva di quanto accaduto a Sassuolo, dove due carabinieri hanno picchiato un extracomunitario durante l'arresto. Fatto sta che un giovane marocchino, ubriaco, ha preso a botte tre carabinieri, incitando la moglie a fotografare la scena. E' accaduto nel fine settimana a Senna Comasco durante un normale controllo compiuto da una pattuglia. Il bilancio parla di tre feriti, i carabinieri, uno dei quali e' uscito dallo scontro con un braccio rotto, e di un arrestato, il marocchino. All'aggressore si contestano reati che vanno dalla violenza alla resistenza a pubblico ufficiale.
..........................

Beppe aspetto un tuo commento. Chi è che lincia chi?

Nick Parodi 06.03.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Senza offendere piu' nessuno cominciamo a scrivere la verita' sui muri....

CHI VOTA SINISTRA E' UN PERDENTE!

Giorgio Tratti 06.03.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
sono un universitario modenese e conosco bene i fatti e la zona "braida" di sassuolo (dove spesso anche i carabinieri fanno fatica ad entrare se non in forze...).
Il problema principale è un integrazione che non esiste,creando delle vere e proprie zone similGhetto che creano problemi sia agli "indigeni" del luogo sia agli extracomunitari (in molti casi brava gente) che vengono tirati in mezzo sia dalla parte delle forze dell'ordine nei loro blitz (all'ordine di uno al mese in quella zona poichè considerata la più calda di modena come giro di stupefacenti) sia da parte degli extracomunitari-feccia,che commettono soprusi anche ai loro danni.
Questo è un problema che bisognerà seriamente affrontare per non arrivare ad una situazione crack,che potrà portare solamente ad un innescarsi di violenze (sono già note e in crescendo le aquisizioni di armi da parte di cittadini sassolesi e le dichiarazioni sempre più vicine al termine "agire" o "vendetta").
Ora,mi sento in obbligo di dire,riguardo ai due carabinieri,che non sono tollerabili soprusi da parte dello stato (o forze dell'ordine come dir si voglia)ma,come cronache sempre più frequenti testimoniano (pestaggi di poliziotti o carabinieri che finiscono in ospedale) non si può pretendere che non rispondano ad eventuali percosse.
Riguardo al video trasmesso,vi sono troppi "fuori onda" che non permettono di capire per intero come sia andata veramente la faccenda dall'inizio alla fine,anche se oramai,comunque siano andate le cose,saranno usati come caprio espiatorio da parte dell'opinione pubblica...
Signori lavoratori,vi propongo un impiego dove non solo potete finire in ospedale per percosse,ma nel quale,se rispondete a queste,avrete giornali e mezz'italia contro di voi (senza processo alcuno,questa è la cosa più grave),tutto questo per la bellezza di 1500 euro (circa)......FATEVI AVANTI SIGNORI.....

Daniel Caratti 06.03.06 02:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli uomini sono tutti "buona gente" come diceva il Gesù de "Il maestro e Margherita".

Claudio Nizi 05.03.06 23:44| 
 |
Rispondi al commento

il discorso sulle forze dell'ordine secondo me meriterebbe un approfondimento,non legato a singoli episodi,oramai prendersela con carabinieri e poliziotti sembra diventato lo sport nazionale,,,,,,,,,ma cari ragazzi i problemi in italia non sono questi,anche se reputo giusto perseguire chi sbaglia.
caro beppe spero un giorno di poter parlare con te di queste cose per approfondire un argomento che mi sta a cuore......ci siamo passati già nel "68 ,con gli antagonismi tra rossi e neri,,,cascandoci come dei polli! non permettiamo a questa gente di sviarci di nuovo non sono poliziotti e carabinieri che fanno le leggi,ma nella maggior parte dei casi stanno tra l'incudine e il martello........tra dei cittadini stanchi di una classe politica(e di potere) che le leggi se le fa su misura,e del resto dei cittadini che tende sempre piu a fare come gli pare a scapito sicuramente dei propri simili....Ciao ragazzi alla prossima

passeri luigi 05.03.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti ammiro per quello che fai....e forse per questo mi permetto di scrivere a proposito degli immigrati. Ben vengano quelli che portano ricchezza e cultura e si comportano onestamente in quanto sono per una società cosmopolita e li considero i cittadini italiani di domani, ma per quelli disonesti, quelli che forniscono manovalanza al crimine organizzato, che deturpano e rendono invivibili le nostre piazze mettendo in pericolo i nostri cari ...no!!...non ci sto!!!....RIMANDIAMOLI A CASA.....dopo che hanno scontato le condanne....ma veramente...accompagnandoli magari agli aerei delle compagnie di bandiera delle loro rispettive nazioni....Sicuramente sarò considerato come giustizialista e mi rifileranno la solita solfa degli italiani mafiosi all'estero.....ma questa per me è solo pura retorica.....e anche se fosse non mi vergognerei di esserlo....aiutiamoli a casa loro....esportando i principi sani di democrazia, portando loro la conoscenza e gli strumenti per metterla in pratica, naturalmente non faccio differenze fra religioni, ma solo fra onesti e disonesti.
E già ne abbiamo molti in casa nostra da cui difenderci....(alcuni anche nelle alte sfere di potere)

Alex Nasetti 05.03.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Pietro,
non posso essere che daccordo con il tuo pensiero, e' ora di svegliarci (oppure di diminuire la cecita' come predica il grande Beppe Grillo). Il gesto dei Carabinieri di Sassuolo e' contestabile, ma e' ora di finirla, lavoro sulla strada come quei Carabinieri, subiamo quotidianamente sputi, botte, offese di ogni genere, non nutro idee razziste o quant'altro ma la "razza" delinquente, italiana o straniera che sia deve stare in carcere (anche stipati come sardine) e' ora di finirla di vedere sempre i delinquenti condannati , ma sistematicamente il LIBERTA'. Ircano

ircano cescon 05.03.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sommarti, felice di leggerti
Ovviamente la mia pensione è un'altra storia e sono contento di sentire chi lavora felice e contento. auguri sinceri per continuare così fin che ti starà bene.
Sulla religione è vero quello che dici ma allora è anche vero che preti come Ruini, rabbini e imam e aiatollah sono espressioni di potere e basta e i credenti si gestiscano pure come catecumeni per quanto può importare a loro. tutto ok fino a che parliamo di quattrini e di pacchetti azionari ma quando parliamo di guerra, di lotta di civiltà di muro contro muro allora significa che ci vanno di mezzo gli innocenti, gli indifesi e coloro che non danno fastidio a nessuno. Io amo l'Islam quanto amo Israele e da Cristiano ho pregato insieme ai fedeli di ogni religione e ci siamo stretti la mano e abbiamo spezzato il pane insieme. Come pensi che dovrei reagire di fronte ai Marcello Pera o alle Oriane Fallaci della situazione? Loro predicano l'odio in nome del mio Dio e del mio Credo. Presto finirò per odiarli e allora cadrò nella loro trappola mortale. A meno che non ci si accorga prima di quanto sono pericolosi e si cominci ad isolarli. Altro che riceverli in Vaticano, dico io. Sono profondamente disgustato. Il Vaticano riesce ad esprime i Marcinkus, i pedofili i neo crociati occidentali mentre fanno santo e dimenticano un Papa che diceva il contrario di ciò che dice oggi Marcello Pera prendendo il thè con Ratzinger. Ma quanto ne hanno di pelo sullo stomaco?

Alberto Curzio 05.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

x VINCENZO BUQUICCHIO

Grazie Vincenzo per la tua amicizia e per il tuo continuo aiuto e solidarietà. Mi date con la vostra umanità la spinta che devo sempre cercare per continuare a lottare, tentando di non lasciarmi andare alla più cupa disperazione per i fatti di servizio, che anche tu e tutte le persone che mi sono solidali conoscono anche passando attraverso il tuo sito http://www.altrowebandvideo.it/curriculum_vitae.php nel quale hai linkato anche il mio. L’affetto, l’amicizia e la solidarietà tra le persone è la Forza che fa girare il mondo e a volte è anche più forte della forza dei criminali. Giovanna

Giovanna Nigris 05.03.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto commosso, ma conoscendo le tue ottime qualità non sono affatto sorpreso nel leggere la tua descrizione della società moderna. Hai saputo mostrare lo specchio della realtà che ci circonda, caro Vincenzo. Fra le tue doti umanitarie fa timidamente capolino anche la tua nobiltà animo e quindi la generosità. Essa traspare dal tuo apprezzamento che, solo in parte, penso di meritare, perché per chi soffre vorrei potere fare di più. Credo, come ti ho detto, di avere soltanto una personale vocazione, ereditata da mio nonno che era uno sciamano americanindiano, di rispettare il creato, la gente e il lavoro altrui con una unica eccezione: quando per lavoro si intende la consumazione del crimine resto delle mie convinzioni che esso va combattuto come d'altronde tento di fare, laddove chi dovrebbe intervenire resta soltanto a bocca aperta a guardare senza fare nulla! Sono fiero di conoscerti e per questo di sapere che anche tu, come me, detesti i criminali che approfittano di chi è più debole e indifeso. Oggi ho esperienza anche su come in Italia in silenzio si causa la malattia, la disabilità e il dolore immenso ad una vittima del crimine. Si osa persino di spingerla a gesti estremi per farla scomparire dalla faccia della terra. Talvolta mi chiedo quanti ne saranno già morti!! Il mondo celeste, a noi semplici mortali, tante volte aiuta ad impedire che accada il peggio e così non diventiamo nient’altro che un mezzo utile a qualcuno nel periodo di maggiore disperazione. Io credo che tutti hanno queste doti naturali umanitarie di altruismo e empatia, anche tu me ne hai dato fattivamente prova nel comprendere chi ne aveva più bisogno. Oggi purtroppo rimango anch’io sconcertato perché predomina il vortice dell’individualismo del consumismo e della globalizzazione i tre mascherati nemici giurati dell’umanità, che distruggono come dei giganteschi insetti le migliori qualità dell’uomo e del creato. Grazie. Giacomo Montana

Giacomo Montana 05.03.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un tuo fan sfegatato e ho una immensa ammirazione per te che fai della verità il tuo pane quotidiano. Tuttavia vorrei commentare il "pestaggio" del marocchino da parte di due carabinieri.
Anche io sono un lavoratore "on the road" in quanto lavoro al 118 e ti assicuro che innumerevoli volte ho dovuto subire insulti, aggressioni e minacce da parte di immigrati (prevalentemente musulmani) che, forti di una specie di "immunità" di cui godono ci etichettano sempre con frasi irripetibili. Personalmente sono stanco e mi auguro che prima o poi si metta mano alla situazione buttando fuori questi individui e sostenendo,invece, gli immigrati che lavorano (musulmani o no)e che chiedono solo tranquillità e rispetto.E per favore non tiriamo in ballo il fatto che anche noi siamo stati immigrati e che anche noi abbiamo esportato la mafia. Ma, allora, l'esperienza non ci ha insegnato nulla? Dobbiamo necessariamente ricambiare la cortesia a tutte le mafie che attualmente affollano l'Italia?
Sono anche stanco di questo "buonismo" che ha prodotto una situazione insostenibile con violenza, con nuovi barboni e nuovi ubriachi che stazionano al centro e con le strade che oramai di notte sono divenute una sorta di Iraq in casa.
Pertanto personalmente sono solidale con i due carabinieri: di loro ci accorgiamo solo quando si beccano le pallottole dei tanti "villeggianti delle carceri" che vengono mandati in licenza premio. Eh, già! In fondo sono pagati anche per rischiare la vita!
Caro Beppe, aldilà della facile retorica, iniziamo a guardare in faccia la realtà! Ci stanno massacrando culturalmente e fisicamente questi individui e ancora continuiamo a difenderli? Aiutiamo chi vuol collaborare con la crescita dell'Italia e vuole crearsi una vita decente e rimandiamo a casa i facinorosi e i delinquenti!

pietro lupia 05.03.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

HO SEMPRE DETTO FRA ME E ME CHE LA TELEVISIONE E' L'OPPIO DEI POVERI,IN QUESTO MOMENTO SONO SEMPRE PIU' CONVINTO, ABBIAMO DELE ELEZIONI CHE DECIDERNNO IL DESTINO DI NOI E DEI NOSTRI FIGLI E SULLO SCHERMO CHE COSA VEDIAMO? E SU CHE COSA DISCUTIAMO? GRANDE FRATELLO FESTVAL DI SAN REMO ECC.ECC.

PENSIAMOCI.....

UN SALUTO ALBERTO SANGERMANO

sangermano alberto 05.03.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

HO SEMPRE DETTO FRA ME E ME CHE LA TELEVISIONE E' L'OPPIO DEI POVERI,IN QUESTO MOMENTO SONO SEMPRE PIU' CONVINTO, ABBIAMO DELE ELEZIONI CHE DECIDERNNO IL DESTINO DI NOI E DEI NOSTRI FIGLI E SULLO SCHERMO CHE COSA VEDIAMO? E SU CHE COSA DISCUTIAMO? GRANDE FRATELLO FESTVAL DI SAN REMO ECC.ECC.

PENSIAMOCI.....

UN SALUTO ALBERTO SANGERMANO

sangermano alberto 05.03.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è domenica 5 marzo 2006. Leggo la Repubblica ed è evidente che uno squarcio si è aperto nel tessuto della mezogna sistematica. Il Papa riceve Marcello Pera e, di fatto, reitera la benedizione al movimento della Magna Carta, vessillo Teo Con di matrice italiota. Ebbene io ho 60 anni, sono un pensionato, un padre, un nonno, un benpensante dai comportamenti moderati dai costumi quasi francescani, cattolico e fervente devoto di Gesù. Magari il mio pensiero è "relativo" a ciò che è la mia vita e a quanto conto, assolutamente poco. Aderire al pensiero del Papa contro il relativismo vorrebbe dire esprimersi in termini assoluti e, confesso, non so proprio come si fa. In termini assolutamente relativi penso quindi che il Papa sbaglia a dedicare spazio e attenzione a questa mostruosità ideologica, razzista, xenofoba e guerrafondaia propagandata da un individuo politicizzato e discutibile come Marcello Pera. Se il Papa sbaglia significa che non schiera la chiesa tutta sulle posizioni che intende assumere ma una parte di essa: quella più intollerante e antievangelica che scimmiotta i movimenti oscurantisti americani che affondano le loro radici nel KKK, nell'imperialismo e nel capitalismo materialista e ateo. Se il mio pensiero cattolico è questo e se dico che il Papa non mi rappresenta come cattolico quando riceve Marcello Pera, il suo agire diventa relativo e non più assoluto e quindi cade in contraddizione con se stesso e deve imporsi o di cambiare rotta o di convincermi che ciò che fa è giusto. Altrimenti, il santo Padre diventa matrice prima di relativismo e quindi deve smette di parlare di questa ennesima incongruenza epistemica. Circa chi picchia i marocchini ubriachi, non mi periterei mai di entrare nel merito di un fatto di pubblica sicurezza gestito dalle forze dell'ordine e non lo confonderei mai, men che meno per giustificarlo, con il movimento ideologico di Marcello Pera.

Alberto Curzio 05.03.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
E' una verità antica quanto la Polis che la polotica si basa sulla menzogna.
La menzogna si differenzia sul monopolio dei mezzi di comunicazione di massa (cartelloni, televisioni ... e carta igienica).
La Televisione Pubblica il cui scopo dovrebbe essere quello di DARE VOCE ALLA GENTE ha tradito da tempo. A volte accendo la scatola e cosa vedo? I soliti quiz del Pupo del momento, i reality show ... e mi prende il mio diritto di spegnere.

Mi complimento con il Sig. Giacomo Montana per il suo commento, perchè oltre ad essere riuscito ad esprimere un'analisi dello stato in cui ci troviamo è riuscito a portare un fatto reale (una situazione esisenziale vera) di violazione di ogni diritto nei confronti di una Donna Sig.ra Giovanna Nigris vittima di mobbing estremo presso il noto Ospedale Fatebenefratelli di Milano.
Conosco il sito www.mobbing-sisu.com e questo sito, come questo tuo Blog mi fa credere che esiste ancora qualche spazio in cui la vera informazione può arrivare.

Agli italiani che pensano dedico questa frase:
Coloro che restano a lungo nelle latrine non si rendono conto di quanto siano maleodoranti.

Vincenzo Buquicchio 05.03.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe
Questi video, non sono altro che l'ultimo, cronologicamente parlando, abuso che questi governi espletano nei confronti dei ceti deboli.Vorrei ricordare, che quando ci fu la riforma delle pensioni, andammo, con circa un milione di altre persone a manifestare il nostro dissenso a Roma, contro quella riforma, rammento benissimo che eravamo tutti operai d'Italia, e non mafiosi, camorristi o galeotti di altro genere, eppure i celerini ci caricavano a manganellate e con lacrimogeni, manco lo fossimo, e ricordo altressi bene che il governo di all'ora era di sinistra, ed il giorno sequente alcun politico e nessun giornalista dissa la verita su come fummo trattati ma mostrarono solo alcune immagini con i commenti a loro piu comodi.Quindi la considerazione finale è che se noi continuiamo a credere quello che ci mostrano in tv o si scrive sui giornali, saremo sempre un popolo succube dei poteri di turno, ma sono felice di constatare che con il tuo passaparola il popolo italiano sarà succube ancora per poco. saluti Sergio
P.S. Condividerei con piacere opinioni in merito

sergio dalessandro 05.03.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DISGREGAZIONE E LA CRISI POLITICA IN ITALIA


L’escalation di violenza, di tensioni e il caos che vi regna come contorno, obbliga la gente a schierarsi alla cieca con un gruppo politico che comunque non dimostra garanzie di nessun tipo e in un clima inverosimile e senza precedenti.


La divisione inizia con i veleni che ci sono tra gli stessi schieramenti che oltrepassano la linea della politica fatta di dialogo, di lucidità e ponderazione e vanno oltre dove si può benissimo immaginare.


Il popolo che in democrazia dovrebbe essere sovrano, al posto di ricevere stabilità e sicurezza economica e sociale si trova spiazzato e impreparato a dovere scegliere tra un tremendo mal di denti e una colica addominale.


E’ difficile scegliere tra due forti dolori, ma questa oggi è l’Italia. Sicuramente io eviterei la colica addominale che sebbene con modi garbati procura il BUSHDIPENDENTE Silvio Berlusconi con il mare di discriminazioni e di iniquità.


Da quello che anche io ho constatato ho il sospetto che se esistesse il premio di MISTER IPOCRISIA il nostro BUSHDIPENDENTE vincerebbe il PRIMO PREMIO.


A questo punto già da ora ce lo potremmo immaginare con una statuetta in premio raffigurante un PINOCCHIO con le gambe corte come le bugie che racconta al Popolo Italiano ma poiché appunto, le bugie hanno le gambe corte non dovrebbero durare più di questa già quasi passata legislatura.


Poi speriamo che si verifichi: via il dente, via il dolore. Saluto cordialmente solo chi vuole il bene dell’Italia. Esprimo tutta la mia solidarietà e comprensione alla vittime del crimine Signora Giovanna Nigris con sito web: http://www.mobbing-sisu.com . Segue sotto al punto –2.

Giacomo Montana 05.03.06 09:13| 
 |
Rispondi al commento

2) So bene che parecchia gente fa finta di non sapere delle torture ancora in corso, ma state tranquilli amici, so di averne tanti a cominciare dai miei ex iscritti al sindacato che rappresentavo come dirigente per la Lombardia, Dio esiste e qualcuno delle serpi che hanno rovinato la signora Nigris dipendente della Pubblica Amministrazione credo che se ne sia già accorto.


L’indifferenza e la freddezza ai danni di una vittima del crimine, dovrebbe fare ricordare ogni tanto un proverbio: “CIO’ CHE A TE NON PIACE AD ALTRI NON FARE” Un domani potremmo essere proprio noi a non essere ascoltati nel momento del bisogno, chi può dirlo che non sia proprio così?.


Anche io ringrazio di cuore (come ha fatto la signora Nigris) tutti i numerosissimi lettori che hanno inviato la petizione firmata alla stessa torturata signora. Riconosco che in Italia c’è anche tanta bella gente con un’anima indenne (anche questo devono saperlo tutti!) dal marciume politico in cui ci troviamo a nuotare. FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 05.03.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Forse questa riflessione è stata fatta, ma non l'ho letta: passiamo oltre all'episodio del pestaggio al tizio. La domanda che mi pongo , e vi pongo, "è servita, è utile o no questo tipo di comportamento?"
Voglio dire, se il pestaggio all'energumeno (lo chiamo pestaggionel senso di uno che viene calpestato da un altro, non perchè il barbone è stato picchiato selvaggiamento, lui inerme) sarà utile a qualcosa oppure rappresenta solo uno sfogo umano da parte di 3 rappresentanti delle forze dell'ordine esasperati? Perchè se il pestaggio avesse una funzione sociale, se cioè riuscisse ad essere utile per tutti noi, le f.o. hanno agito benissimo. Ma cosa uscirà fuori dal pestaggio? Il tizio si redimerà, avrà capito la lezione, si cobvertirà alla non violenza, al non alcoolismo, al limite al cristianesimo, oppure odierà ancor di più tutti noi, sarà ancor più pericoloso, ce lo troveremo nelle strade ancor più pericoloso? Se vale la 1° ben venga anche l'azione delle f.o. che a questo debbo tendere, alla nostra tutela, ma se vale la 2° le f.o. hanno sbagliato tutto. E quindi: a casa.

massimo fasoli Commentatore in marcia al V2day 05.03.06 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTERA APERTA, SENZA FRONTIERE, A TUTTI I CITTADINI ONESTI


Se ci si facesse una graduatoria relativamente a tutti i personaggi politici italiani sull'ingordigia politica, sugli obiettivi più negativi ai danni dei cittadini onesti cui può mirare un governo, sull'appoggio del tacito assenso con chi esercita il crimine, con conseguente accettazione della protezione dei criminali e rifiuto automatico di protezione delle vittime, Berlusconi ne uscirebbe il vincitore assoluto col massimo negativo dei voti.
A me mi sta facendo morire lentamente, tollerando a tutta forza che vengano protetti i criminali funzionari dirigenti dell'Amministrazione dell'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano che mi hanno fatto spezzare la salute anche dopo il contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio, come meglio spiegato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com
AL RIGUARDO, PERSINO DUE VITTORIE SCHIACCIANTI IN MIO FAVORE AVANTI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA LOMBARDIA NON SONO SERVITE A NULLA. SONO STATE CALPESTATE DAGLI STESSI DIRIGENTI FUNZIONARI AMMINISTRATIVI PER LUNGHISSIMI ANNI.
La violenza politica con la sua potenza devastatrice, lacera il tessuto sociale italiano, specialmente dove ci sono cittadini in buona fede, onesti e fiduciosi in un miglioramento politico anche per loro. Con questi uomini politici di ogni partito politico che abbiamo oggi votarli sarebbe come un suicidio economico elettorale e sociale persino per quanto attiene allo stato di diritto…CONTINUA SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE…(2)

Giovanna Nigris 05.03.06 07:35| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)… Le torture che mi sono state inflitte col contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio e i successivi abusi di potere relativi al boicottaggio dei miei diritti di legge e di contratto ne sono una prova lampante, basta leggere con un poco di pazienza anche le prove delle false attestazioni che mi state presentate ai miei danni esposte sul mio sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .
Dopo avere letto, capirete che la continua distruzione della salute che mi è stata causata, unitamente alla lenta distruzione dei sufficienti mezzi più elementari di sopravvivenza (economia devastata per le assenze dal servizio per lo stato di malattia, enormi spese sanitarie in oltre dieci anni per riuscire a farmi effettuare visite mediche specialistiche urgenti e potere acquistare farmaci prescritti a parziale e totale mio carico, esorbitanti interessi bancari per prestiti di danaro, eccetera).
Tutto questo in una donna alla quale si è fatta contagiare di tubercolosi sul posto di lavoro per la più assoluta mancanza dei più elementari mezzi di protezione suscita anche un senso di sconfitta, di disperazione e di esasperazione. Poi mi si chiede a chi darò il voto elettorale io, voi lettori se foste al mio posto, dopo avere constatato che sulla propria vicenda tutti i personaggi politici si nascondono e dopo avere capito molto bene la delinquenza politica che c’è, in Italia chi votereste?
E’ terribile vedere i miei sacrifici anche economici, le mie lotte e il mio lavoro fatto di enormi sacrifici persino da ammalata e disabile andare perduti e che le criminali perdite che mi sono state fatte subire, non danneggiano soltanto me ma anche la Costituzione italiana il cui garante dovrebbe essere il Presidente della Rapubblica Carlo Azzeglio Ciampi il quale anche dopo il mio invio di centinaia di petizioni firmate per la mia vicenda da cittadini esemplari non è ancora mai intervenuto.…. CONTINUA SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE…(

Giovanna Nigris 05.03.06 07:34| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)… Io non so voi cittadini come chiamereste un uomo PRESIDENTE DEL CONSIGLIO che fa accettare tutto questo se capitasse a chi legge. Ho il dovere morale di avvertire tutti gli ignari cittadini in buona fede che la peggiore discriminazione l’ho vista applicare proprio durante il mandato che ha ricevuto Berlusconi come capo del Governo
Credo che gli italiani abbiano l’ultima possibilità di salvezza recandosi alle urne ed impedire altre rovine e che Berlusconi recuperi consensi elettorali per provvido intervento del Presidente U.S.A. che vuole solo alleati a favore di ogni guerra che gli passa per la mente: ATTENZIONE: LORO SI AIUTANO E SI CONSIGLIANO PERCHE’ SI RASSOMIGLIANO! …Continua qui sotto appena è possibile.
HA RAGIONE PRODI CHE DESIDERA DAVVERO PROMUOVERE LO SVILUPPO DA BRAVA PERSONA CHE E’, DIFATTI HA DETTO: “BERLUSCONI E’ UN PERICOLO PER IL PAESE”. Mi piange il cuore doverlo ammettere anch’io, ma purtroppo mi è stato tragicamente provato anche ora che sono in ossigenoterapia quotidiana domiciliare.
BERLUSCONI che ha la leadership del nostro caro Paese, DOPO CHE E’ STATO INFORMATO DEI TRAGICI FATTI DI SERVIZIO CHE MI RIGUARDANO, MI HA DIMOSTRATO DURAMENTE DI NON AVERE UN CUORE UMANO, MA DI PIETRA. Egli pensa solo ad approfittare della sua carica politica e basta, pensando solo alla sua bottega.

PER LA MIA VICENDA INVECE, COL SILENZIO ASSENSO ACCONSENTE CHE CON L’USO DEI BOICOTTAGGI ILLECITI, MI SIA RIFIUTATO IL RISARCIMENTO DANNI ALLA MIA PERSONA RIDOTTA ANCHE SUL LASTRICO SENZA NEPPURE POTERMI CURARE CON RELATIVI FARMACI A SUFFICIENZA PERCHE’ DOVREI PAGARLI SENZA POSSIBILITA’ ECONOMICHE. E’ A QUESTO PUNTO CHE DAL POSTO DI LAVORO SONO STATA SPIETATAMENTE INDOTTA. FORZA SISU Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 05.03.06 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il videoclip seguendo il link. Mi sembra che l'allusione sul linciaggio pretendendo il contrario sia alcuanto maliziosa e comunque sleale e demagogico. Infatti, si legge che il marocchino non era una persona raccomandabile e si é svestito da solo ma cosa si vede? Si vede tre carabinieri che sembrano incapaci di immobbilizzare un tipo e che finiscono per perdere la pazienza dandogli dei cazzotti e saltandogli sopra. Con le mani ammanettate dietro la schiena sarebbe stato facilissimo mettere l'indivuo in macchina senza doverlo picchiare.Se i poliziotti non sono riusciti ad ammanettarlo completamente é questo il dramma! Che i poliziotti siano trasferiti, che lo siano ma non per punirli ma per incompetenza. Oppure che siano addestrati ad immobbilizzare un individuo in un minuto invece di dieci.

sommarti Jaio 05.03.06 07:27| 
 |
Rispondi al commento

una valanga di pernacchie li seppellirà il 9 e 10 aprile prossimi...

vinchia io 05.03.06 04:46| 
 |
Rispondi al commento

si forse di pietro ha veramente gli ideali di giustizia che cosi tanto sfoggia in ogni trasmissione..xò dimentichi un piccolo particolare: votare di pietro è come votare prodi in realtà perche i voti confluiranno a lui come ben sai...quindi purtoppo accontentiamoci del meno peggio e votiamo il nanetto che porta la democrazia come il nostro beppe ci ha abituato a chiamarlo

andrea basolu 05.03.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento

si forse di pietro ha veramente gli ideali di giustizia che cosi tanto sfoggia in ogni trasmissione..xò dimentichi un piccolo particolare: votare di pietro è come votare prodi in realtà perche i voti confluiranno a lui come ben sai...quindi purtoppo accontentiamoci del meno peggio e votiamo il nanetto che porta la democrazia come il nostro beppe ci ha abituato a chiamarlo

andrea basolu 05.03.06 02:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo a Daniele Costantini.

Daniele tutto vero quello che dici, ma noi Italiani siamo stati i primi ad essere oppressi dallo straniero nei secoli passati.
Vedi l'occupazione dei francesi, degli spagnoli, degli austriaci.
C'e' gente che si è ribellata e li ha cacciati fino a giungere ai giorni nostri dove siamo una Repubblica indipendente.

Quindi ti do ragione, se io vado a rompere le scatole a casa di qualcuno, è giusto che lui mi rimandi a calci nel sedere da dove son venuto (a parte il fatto che Gandhi ci ha insegnato che si possono cacciare i colonialisti anche senza la violenza, ma lui era un grande uomo).

Però è anche vero che se uno viene a casa mia io lo rispetto se lui rispetta me.
Come dici tu il rispetto deve essere reciproco, ma qui mi pare che manchi.

Gli esempi che citi sono in parte sbagliati.
In Turchia la comunità cristiana esiste come retaggio dei secoli passati, ma se tu oggi vai li e cerchi di convertire qualcuno al cristianesimo ti arrestano, perchè così prevede la legge.

Sugli omosessuali, non so se ti ricordi il caso di qualche tempo fa di un extracomunitario (mea culpa non mi ricordo il paese di origine), che non potè essere rimpatriato dopo una condanna penale, perchè essendo omosessuale al suo paese avrebbe subito la condanna di morte.

Come già scritto, non nego che ci sia una minima parte di Islam moderato, ma non puoi negare che la maggioranza non lo sia.
O meglio, i moderati quand'è che si fanno sentire?
Tu li hai mai sentiti condannare un attentato con manifestazioni di piazza?
Io no.
Perchè non voglio la moschea?
Semplice, purtroppo per noi e purtroppo per i mussulmani onesti, spesso le moschee diventano dei centri di reclutamento per nuove leve di terroristi. Tant'e' e sono parole di mussulmani, che spesso delle madri mussulmane in Italia e in Francia non mandano i figli in moschea perchè hanno paura.
Hai presente gli attentatori di Londra? Dove li hanno reclutati sencodo te quei ragazzini?

Nick Parodi 05.03.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero che viviamo tutti sotto lo stesso cielo, Dio è in ogni luogo, con ogni popolo, in ogni luogo di culto: sono gli uomini a cambiare.
Perchè un Cattolico non può cercarLo in una moschea? Perchè un arabo non può pregarLo in una chiesa cattolica? L'Universo è un'unica meraviglia e così il Dio che lo governa; smettiamo di trasformarlo in una piccola torta.
Portiamo rispetto a Chi ci ha creato. Ciao a tutti.

berardi erminia 04.03.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Come mai solletica la notizia non critica mai i programmi mediaset? e di materiale ne avrebbe...

giorgia della seta 04.03.06 20:36| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA, SENZA FRONTIERE, A TUTTI I CITTADINI ONESTI

Se ci si facesse una graduatoria relativamente a tutti i personaggi politici italiani sull'ingordigia politica, sugli obiettivi più negativi ai danni dei cittadini onesti cui può mirare un governo, sull'appoggio del tacito assenso con chi esercita il crimine, con conseguente accettazione della protezione dei criminali e rifiuto automatico di protezione delle vittime, Berlusconi ne uscirebbe il vincitore assoluto col massimo negativo dei voti.

A me mi sta facendo morire lentamente, tollerando a tutta forza che vengano protetti i criminali funzionari dirigenti dell'Amministrazione dell'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano che mi hanno fatto spezzare la salute anche dopo il contagio della tubercolosi in servizio e per causa di servizio, come meglio spiegato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

AL RIGUARDO, PERSINO DUE VITTORIE SCHIACCIANTI IN MIO FAVORE AVANTI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA LOMBARDIA NON SONO SERVITE A NULLA. SONO STATE CALPESTATE DAGLI STESSI DIRIGENTI FUNZIONARI AMMINISTRATIVI PER LUNGHISSIMI ANNI.

Io non so voi cittadini come chiamereste un uomo PRESIDENTE DEL CONSIGLIO che fa accettare tutto questo se capitasse a chi legge. Ho il dovere morale di avvertire tutti gli ignari cittadini in buona fede che la peggiore discriminazione l’ho vista applicare proprio durante il mandato che ha ricevuto Berlusconi come capo del Governo.

Credo che gli italiani abbiano l’ultima possibilità di salvezza recandosi alle urne ed impedire altre rovine e che Berlusconi recuperi consensi elettorali per provvido intervento del Presidente U.S.A. che vuole solo alleati a favore di ogni guerra che gli passa per la mente: ATTENZIONE: LORO SI AIUTANO E SI CONSIGLIANO PERCHE’ SI RASSOMIGLIANO! …Continua qui sotto appena è possibile..(2)…

Giovanna Nigris 04.03.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….HA RAGIONE PRODI: “BERLUSCONI E’ UN PERICOLO PER IL PAESE”. Mi piange il cuore doverlo ammettere, ma purtroppo mi è stato tragicamente provato anche ora che sono in ossigenoterapia quotidiana domiciliare. BERLUSCONI, DOPO CHE E’ STATO INFORMATO DEI TRAGICI FATTI DI SERVIZIO CHE MI RIGUARDANO, MI HA DIMOSTRATO DURAMENTE DI NON AVERE UN CUORE UMANO, MA DI PIETRA. Egli pensa solo ad approfittare della sua carica politica e basta, pensando solo alla sua bottega.

PER LA MIA VICENDA INVECE, COL SILENZIO ASSENSO ACCONSENTE CHE CON L’USO DEI BOICOTTAGGI ILLECITI, SIA RIFIUTATO IL RISARCIMENTO DANNI ALLA MIA PERSONA RIDOTTA ANCHE SUL LASTRICO SENZA NEPPURE POTERMI CURARE CON RELATIVI FARMACI A SUFFICIENZA PERCHE’ DOVREI PAGARLI SENZA POSSIBILITA’ ECONOMICHE. E’ A QUESTO PUNTO CHE DAL POSTO DI LAVORO SONO STATA SPIETATAMENTE INDOTTA. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 04.03.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento

UNA CLASSE POLITICA SENZA VERGOGNA?

UN SINDACATO CHE NON SI SA’ CHI DIFENDA?


La Ruffo di Bientina Pisa azienda leader nel settore dell’alta moda chiude.

MA QUESTA AZIENDA NON CHIUDE PER CARENZA DI LAVORO?

QUESTA AZIENDA CHIUDE PER PERMETTERE AI SIGNORI DELLA MODA DI FARE MAGGIORI PROFITTI.

I CAPI DELLE GRANDI FIRME VENGONO CUCITI IN CROAZIA, ARRIVANO IN ITALIA CON IL CARTELLINO MADE IN CROAZIA.

VIENE CAMBIATO IL CARTELLINO, CON QUELLO MADE IN ITALY E SPEDITI AI NEGOZI.

LE LAVORATRICI HANNO DENUNCIATO AL SINDACATO QUESTA SITUAZIONE?

MA IL SINDACATO NON HA FATTO NIENTE IN QUESTO SENSO.

100 LAVORATRICI E LAVORATORI DA DOMANI SARANNO A CASA?


ORA DELLE DUE UNA?

O QUI SIAMO DI FRONTE A UNA TRUFFA?

IL CONSUMATORE A IL DIRITTO DI SAPERE DA DOVE VIENE IL PRODOTTO CHE ACQUISTA?
UN CAPO DI ALTA MODA, FORSE IL VALORE AGGIUNTO SI CHIAMA MADE IN ITALY.

OPPURE SI GIOCA CON UNA LEGGE?

ALLORA LA CLASSE POLICA CHE CI RAPPRESENTA VECCHIA E NUOVA NON HA FATTO NULLA PER TUTELARE LA NS PRODUZIONE DI QUALITA’?


LO RIPETO SIAMO DI FRONTE AD UNA FABBRICA CHE PRODUCE PRODOTTI DI QUALITA’.

IL NOSTRO MADE IN ITALY CHIEDE PROTEZIONE CONTRO CHI NON RISPETTA LE REGOLE E FALSIFICA I LORO PRODOTTI?

MA LORO LE REGOLE LE RISPETTANO?

I LAVORATORI E I CITTADINI CHI HANNO DELEGATO PER LA TUTELA DEI LORO INTERESSI?

SI PARLA DI ECCELENZA?

SI PARLA DI QUALITA’?

QUI TUTTI QUESTI REQUISITI C’ERANO.

MA DA DOMANI 100 PERSONE SARANNO SENZA LAVORO.

QUALCUNO HA SBAGLIATO MA I COSTI LI PAGANO SEMPRE I LAVORATORI.

VERGOGNA…..VERGOGNA…..VERGOGNA….

ernesto scontento 04.03.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più complimenti a Beppe Grillo ed ai suoi blogger. Caro Beppe ora è arrivato il momento di dare un aiuto a Chi la pensa come te, avendolo dimostrato in tutti questi anni, dapprima da Magistrato e, successivamente da Europarlamentare.
Parlo dell'On.le Antonio Di PIetro che ha costituito il movimento ITALIA DEI VALORI, integerrimo su aspetti di sana vita comune civile e democratica. La "QUESTIONE MORALE", "LA CERTEZZA DELLA PENA", LA NON ELEGGIBILITA'-CANDIDABILITA' DI COLORO I QUALI SONO COLPEVOLI DI REATI CON SENTENZA PASSATA IN GIUDICATO (1° GRADO) ECC.
Allora, insieme noi tutti, tu in primis beppe e, noi tutti blogger e tuoi estimatori per le tue lotte di icviltà, uniamoci e facciamo sentire sempre più forte la nostra voce e i nostri fatti.
Un modo concreto per farlo è quello di aiutare l'ITALIA DEI VALORI affinchè tanta gente onesta, sincera, leale, abbia una rappresentanza in PArlamento alla CAmera dei Deputati ed al Senato. Votiamo e facciamo votare ITALIA DEI VALORI invitandovi a visitare il proprio blog
www.antoniodipietro.it
"La libertà di ognuno di noi è data dalla propria coerenza e dai propri comportamenti".
Alex.


alex brusini 04.03.06 09:22| 
 |
Rispondi al commento

E bravo beppe grillo.
Sai che vita fano i carabinieri in certi posti pieni di signori gentili che vengono da noi ad insegnarci la civiltà (come si fa l'infibulazione, come mai uccidere un infedele è pccato che comunque non preclude l'accesso al paradiso, mentre lo preclude aver ucciso un fedele - e non è razzismo questo?)
Ricordo anni fa un quasi assalto alla tua barca in sardegna fatto da quelli di striscia o altro programma del genere
non rimanesti molto calmo con chi disturbava la tua quiete di riccone in vacanza
per favore falla finita di dare lezioni
sei solo una persona intelligente e furba che dice cose ovvie per chi rifletta ed appassionanti per chi invece sia "in pausa"

paolo frosini 04.03.06 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@@@@@ NICK PARODI

malesia. stato islamico. kuala lumpur, capitale, ospita chiese, moschee, templi induisti, taoisti e buddhisti.
indonseia. stessa solfa.
turchia (laico ma a maggioranza musulmana) ha una grossa presenza cristiana.

la coabitazione è possibile dove c'è educazione, cultura, rispetto del prossimo.

dove non esistono o non sono radicati questi principi propri sia dell'islam sia del cristianesimo la coabitazione è resa impossibile da abili manovratori di masse.

ad esempio, chi sapeva che in indonesia il più popoloso paese musulman del mondo non condanna l'omosessualità ma che anzi incoraggia anche se con discrezione l'unione di coppie delle stesso sesso?

mi permetto nick, due cose fatte male non ne fanno una buona. cioè se qualcuno (e non generaliziamo) è coglione e non capisce reagire alla stessa maniera fa solo due coglioni che non capiscono.

domanda: se qualcuno viene a casa tua e ti dice come devi vivere, chi ti deve comandare, chi devono essere i tuoi amici e chi i tuoi nemici, chi può e chi non può usufruire delle tue risorse, magari ti tradisce e ti piazza pure un paio di dittatorelli per qualche decina di anni, o ti ice che si sveglia la mattina e si fa ispirare dal suo dio (che a differenza del tuo è buono)...tu ce l'avresti un po' di rancore verso queste persone?

volgio dire. se qui reagiamo così per una moschea a genova, come reagiresti dopo un secolo di trattamenti di cui sopra? io sarei incazzatissimo e senz'altro facilmetne infiammabile

daniele costantini 04.03.06 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ormai ti do del tu ..............sai tra disperati.............
sono un semplice cittadino di 24 anni che da 5 anni segue i nostri dipendenti e credo di essere venuto ad una conclusione (forse prematura) che in italia sia tutta una questione di poltrone e conoscenze. è che soluzione non ne vedo perchè chi dovrebbe contrastare questi angeli dell'apocalisse purtroppo si limita solamente a salvare la propria poltrona e i pochi che veramente danno tutto il loro appoggio per cambiare le cose vengono messi da parte o ancor peggio non vengono ascoltati.
Ho sentito l'altro ieri il signor Bersani in un faccia a faccia con Gasparri (o Neri Marcoré comunque la differenza non si vede, anzi l'originale fa ridere più del comico e questo è tutto dire) ed il "ragazzo ne sa" perchè finalmente ho sentito un politico vero che non faceva demagogie ma si assumeva le proprie responsabilità e rinfacciava le leggi fatte per il "portatorenano di favole" a Neri Marcorè (scusate un lapsus). Perchè non candidano una persona del genere: schietta, senza peli sulla lingua invece dei soliti tre (Rutelli naturalmente no lo prendo in considerazione, quando si dovranno votare i cerobrolesi forse ci penserò).
Caro mio beppe ti chiederei un consiglio ma farmi consigliare da un comico mi sembra troppo. comunque resto di una idea anche se non sia la più coerente con la mia coscienza è l'unica che mi rimane: piuttosto che i ladri, razzisti, mafiosi preferisco i ladri e basta (spero solo quello se no SIAMO PROPRIO MESSI BENE). E comunque vada, come disse un economista inglese: (DOBBIAMO SCEGLIERE TRA IL FALLIMENTO IMMEDIATO O POSTICIPATO) W L'ITALIA!

IWAN CARUZ 04.03.06 05:51| 
 |
Rispondi al commento

beh, premetto che in effetti il salto del poliziotto sul corpo era a dir poco eccessivo, ma il marocchino filmato dagli amici musulmani era musulmano? Lo sa che non deve bere? Lo sa cosa fanno i suoi poliziotti religiosi a chi beve? Lo sa cosa fanno a chi ruba? Ci vorrebbe un garante che decide cosa dobbiamo accettare dall'ALTRO DA NOI. Perche` mi sembra troppo comodo essere buonini con chi nella sua patria non si permetterebbe mai certe cose (chiedete ai tunisini perche` spacciano in Italia e vi risponderanno che a casa loro non si fa...) e non farli sentire invece proprio come a casa applicando anche la legge del taglione.

gabriele lotti 04.03.06 04:01| 
 |
Rispondi al commento

E' TRISTE.

E' triste vedere come questo blog sia partito da un sano moto di bonifica di un sistema politico-informativo corrotto, di lancio di riflessioni e proposte per migliorarlo e migliorarci

Col tempo pero', non solo io, ho visto come abbia preso una deriva populistica. Quanto più i post sono estremistici tanto piu' sono apprezzati.

Beppe Grillo è una persona profondamente intelligente.. non puo' e non voglio pensare che creda a tutto quello che scrive ma è proprio il tanto criticato "mercato" a voler che si adatti a chi frequenta il suo blog e a chi riempie i suoi teatri..deve dire quello che lo spettatore vuol sentirsi dire.. altrimenti il biglietto non lo paga.

E' ovvio che se astrai una situazione dal suo contesto la puoi manipolare. Quel simpatico immigrato avete letto che aveva aggredito pure i soccorritori? Avete letto che ambiente era? Voi sapete in che ambiente lavoravano quei carabinieri?

Certo che è comodo con una tastiera e un mouse comodi a casa propria sputare sentenze..

Per favore, riflettiamo tutti prima di parlare.

Grazie

Leonardo Donati 04.03.06 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Valter Sacchi,

Sarei il primo a dire che con l'islam ci vorrebbe un dialogo e il bello è che era lo stesso Maometto ad aver scritto che non dovresti mai attaccare nessuno che ti ha ospitato nel suo paese.
Ma per fare un dialogo la logica mi porta a pensare che ci debbano essere almeno in 2 a dialogare.
Se no diventa un monologo.
E ora come ora mi pare che l'islam moderato latiti.
Quanti islamici hanno condannato gli attentati fatti in questi anni? Quanti hanno condannato l'assalto alle nostre ambasciate? Quanti sono disposti a dare quelle libertà alle donne che per noi europei sono scontate (vedi burqa, vedi lapidazione in caso di tradimento del marito)?

Noi in Italia costruiamo le moschee, nei paesi islamici non si possono costruire nuove chiese di altre religioni, il dialogo dov'è?
Noi concediamo a loro privilegi, e a noi?
A Roma capitale del Cristianesimo c'e' la più grossa moschea d'Europa, noi siamo per il dialogo e non ce ne frega nulla, prova ad andare a costruire la più grossa cattedrale d'oriente alla Mecca...ahahaha ma fammi ridere dai...

Un fatto mi ha colpito e in questo ammetto la mia ignoranza. Quando c'e' stato poco tempo fa l'omicidio di quel prete in Turchia ho scoperto una cosa che non sapevo.
In Turchia se tu sei di una religione diversa da quella islamica non puoi fare proselitismo, altrimenti vieni arrestato.
La Turchia vuole entrare in Europa.

Allora chi è che non è disposto al dialogo?

Fosse per me tutti potrebbero professare la loro religione, basta che si lascino stare a vicenda, purtroppo non è così.

La Croce Rossa ora cambierà simbolo con un rombo, perchè nei paesi mussulmani gli sparano quando vedono la croce. Non mi pare che la Croce Rossa abbia fama di assassino occidentale. Ah la croce c'e' perchè è nata in Svizzera e deriva dalla bandiera di questo stato.

Glielo spieghi tu che va li per aiutarli e curarli? Perchè siccome sono per il dialogo come dici tu, da soli non lo capiscono ehehehe.

Nick Parodi 04.03.06 00:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sta arrivando ai parroci italiani un opuscolo dal titolo:

I FRUTTI E L’ALBERO

Cinque anni di governo Berlusconi letti alla luce della Dottrina Sociale della Chiesa.

Ma uno dei parroci l’ha rispedito al mittente e ha risposto al Signor Bondi.
http://lnx.sinapsi.org/wordpress/?p=189

Daniele Passalacqua 03.03.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Massimo Solmar,
proprio per non fare di tutta un'erba un fascio occorre chiedersi se oltre 1,5 miliardi di musulmani debbono essere considerati, come qualcuno che generalizza vuol far credere , dei terrosristi , o lo debbano essere solo quelli che terroristi lo sono magari nascondendosi dietro l'alibi del fondamentalismo religioso.
Altrimenti sarebbe come dire , perchè in Italia c'è la mafia che noi siamo tutti mafiosi. Non si tratta perciò di essere buonisti ma realisti e pragmatici perchè altrimenti di questo passo si finisce davvero alle crociate che oggi possono significare una guerra , dichiarata o meno, di cui non è facile calcolare le conseguenze. Per tornare al ministro vignetta siamo d'accordo che nessuno brucia consolati per una maglietta indossata da un personaggio come quello, ma quel personaggio è un ministro e un ministro deve avere la maturità di capire, anche per la posizione che ricopre, che può dare spunto ad altri provocatori che con la scusa offerta ne approfittano per generare caos, attentati e quant'altro. Allora credo che le persone di buon senso debbano cominciare a farsi sentire . Credo che per il solo fatto di partecipare a questi blog noi tutti meritamo rispetto per le idee che esponiamo proprio perchè abbiamo il coraggio di esporle e confrontarci con civiltà sostenendo quello in cui crediamo. Questo dovrebbe indurci allora a confrontarci anche con chi in apparenza può sembrarci diverso da noi , capire le ragioni degli altri e tentare di trovare delle soluzioni che non sono certamente facili nel mondo di oggi,come tu stesso ricordi, ma smettiamola di fare i tifosi della nostra parte perchè così si alzano solo mura e steccati. Rinchiudersi in se stessi , in un mondo globalizzato ,ha solo l'effetto di isolarci nei nostri confini e nella nostra cultura, il mondo purtroppo o per fortuna è ormai sena confini e dobbiamo imparare a convivere con questa dimensione e a fronteggiare le sfide , spesso tremende, che questa dimensione ci impone.

valter Sacchi 03.03.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei indirizzare direttamente allo Stimatissimo sig. Beppe Grillo (che senza retorica stimo davvero moltissimo) il mio pensiero sui fatti di Sassuolo. Premetto che sono un appartenente alle forze dell'ordine e lavoro su strada, occupandomi principalmente di repressione dei "reati minori" se così si possono chiamare i reati commessi a causa del degrado morale e sociale della società. Nei miei 11 anni di servizio mi sono trovato spesso in situazioni difficili. Io reputo parecchio affrettato dire che i cc abbiano pestato il marocchino su 10 minuti di filmato (che poi sono anche di meno). Bisognerebbe vedere anche quello che c'è stato prima. Ho letto che quel marocchino era un violento e minacciava da giorni delle persone. Dormiva sul pianerottolo di una casa (povero lui, lo so) ed ha rotto la vetrata dell'ingresso in un raptus dopo che gli inquilini si sono lamentati. Io vorrei solo dire che, a prescindere dalla nazionalità e dalla religione di un soggetto, questi extracomunitari nord africani, hanno "TUTTI" e sottolineo "TUTTI" lo stesso tipo di atteggiamento quando si trovano di fronte le forze dell'ordine o dei normali cittadini italiani. Hanno un atteggiamento irrispettoso, arrogante e spessissimo violento. Tantissime volte, nell'atto di effettuare dei controlli, mi sono visto aggredire con bottiglie spaccate al momento (quello che probabilmente è successo a quei due colleghi) e spesso ho rischiato di lasciarmi andare a reazioni come quelle che hanno avuto i due cc. Prima di sentenziare sull'operato di quei due lavoratori, consiglierei di provare direttamente, in prima persona il modo in cui tutti i giorni i tutori dell'ordine sono costretti ad affrontare il loro servizio. Molti italiani sono senza lavoro e poveri come quegli extracomunitari, ma come ve lo spiegate che il 90% delle situazioni di resistenza e violenza a P.U. si verificano con questi soggetti? Vi rinnovo l'invito a passare un mese in giro x strada con le pantere dell P.S, le gazzelle dei cc e le pattuglie della GDF.

Valerio Agostin 03.03.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ PER PIETRO LA SCALA e per tutti coloro che leggendo queste citazioni si sentono soggetti.

-'Lo stupido causa danni agli altri senza alcuna contropartita vantaggiosa per se e per la propria parte'.

-'La percentuale degli stupidi è una costante che non risente dei fattori tempo, spazio, razza, classe o alcuna altra variante socio culturale'.

-'La stupidità è ugualmente ripartita a destra come a sinistra. Temo che la destra approfitti della stupidità della sinistra per bearsi della propria'.-

-'La stupidità è assenza di giudizio, ma assenza attiva, rumorosa, preponderante. Lo stupido è pieno di se, compie gesti irresponsabili con la certrezza di essere efficace, forse perfino spiritoso. Si guarda intorno, ride delle proprie bravate è contento se qualcuno gli fa notare l'inopportunità di ciò che dice, reagisce pensando che siano stupidi gli altri.

lo hanno dichiarato in ordine M.Cipolla , A.Glicksmann, C. Augias.


andrea besantini 03.03.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo solo una cosa al prossimo governo, qualunque sia, ( per favore il nano no, dai per favore il nano no, dai per piacere, giuro che faccio il buono sta volta, per favore...devo piangere? lo sto già facendo):allora io chiedo porca di quella ........
INFORMAZIONE!!!!!!! INFORMAZIONE!!! INFORMAZIONE!!!
per favore teneteci informati sulle vostre azioni, sulle nostre, su quelle di tutte le azioni che vengono compiute nel mondo..per favore!!!! ma cazzo per favore...
Informa dell' Azione!!! Grazie!!

Francesco Sozzi 03.03.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

valter sacchi,
Non facciamo di tutta un'erba un fascio, e non perdiamo il senso delle misure
QUINDI, non dire anche tu che Calderoni ha messo a rischio gente italiana per una maglietta.
Per piacere, diciamo che chi brucia ambasciate per una maglietta ha perso il senso delle misura,e della realta' occidentale, e chi colpevolizza calderoni, ha anche perso un po' il senso della realta'.
Noi Cristiani abbiamo si fatto terribili cose, ma siamo andati avanti, in meglio, e ora viviamo nel presente, da molti anni la chiesa non fa che aiutare TUTTI indistintamente, E LO SANNO TUTTI CHE AIUTA.
VAI AVANTI ANCHE TU E SCROLLATI LE CROCIATE DI DOSSO, il presente presenta gia' tanti ptoblemi, pensiamo a quelli.
Io la tolleranza la pratico, come moltissimi altri italiani. Sono solo stufa del buonismo di molti, troppi, che non fa che peggiorare le cose, inoltre mI piace dire quello che penso, se uno e' bravo, lo dico, se uno e cattivo, lo dico, a prescindere dal colore della pelle.
Le bugie e il fanatismo non mi piacciono....e finora l'islam ci ha mostrato quasi solo la faccia dell'INTOLLERANZA PER LE PIU' STUPIDE COSE.
Saluti.

massimo solmar 03.03.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

un commento per amore di verità al sig, Rassoni. Innanzi tutto mi sembra che a fronte di Rai tre (censurata , vedi Guzzanti, Santoro, Luttazzi, Rossi etc) vi ono due altre reti rai , pagate dai cittadini italiani di destra e di sinistra, che fanno propaganda sfacciatamente per il governo. Il problema non chi paga ma è la libertà di informazione che in Italia è fortemente limitata tanto da porla molto in basso nei ranking mondiali che di questo si occupano. Vorrei inoltre precisare per ristabilire una verità storica che la sinistra non ha governato per moltissimi lustri come lei afferma. La sinistra o meglio l'Ulivo, ha governato 5 anni e tutto il resto dal dopo guerra ad oggi è stato un susseguirsi di governi di centro , centro destra e di quel centro sinistra (PSI) sotto il quale si sono sviluppate le fortune di chi oggi siede alla presidenza del consiglio.
Almeno rimaniamo fedeli alla storia altrimenti perchè alla storia non si può mentire , anche se la menzogna in questi ultimi 5 anni è stata elevata a rango di verità con l'impiego mediatico (non importa chi paga le TV ma chi le controlla).

valter Sacchi 03.03.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Insisto: perchè noi cittadini non ci prendiamo una televisione e facciamo informazione libera? Un'informazione libera è alla base di una democrazia vera

Michele Mazza 03.03.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace il concetto di vaccinazione alla verità.
Come siamo vaccinati alla verità lo siamo anche di fronte alla realtà: non mi ha infatti stupito il pestaggio del magrebbino da parte di due carabinieri. Vi assicuro che per esperienza i cosidetti "pestaggi" avvengono quotidianamente su diversi tipi di persone da parte delle forze dell'ordine: i prediletti ovviamente sono giovani e extracomunitari (più succulenti se musulmani).
Grazie a Grillo e a tutti quelli che scrivono nel suo blog

Andrea Pira 03.03.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sto con chi governa meglio e che gestisce bene la "res publica".
Mi permetto di chiedere qualche spiegazione sul comportamento della destra, della sinistra, del centro destra, del centro sinistra etc.etc.
Sotto i regimi di sinistra sono successe cose molto più gravi che in questo poco tempo, ma nessuno commentava, neanche la destra.
La sinistra ha Rai Tre, pagata anche dalla destra, e si scandalizza se la destra ha Rete 4 che se la paga da sola.
La Rai utilizza il nostro canone per pagare la pubblicità alla sinistra, mentre Mediaset se la paga da sola. Che bella cosa sarebbe eliminare il canone, come fa Mediaset!!!
Quando la sinistra era al governo, per numerosi lustri, non é riuscita a fare quello che adesso promette di fare in pochi mesi, solo per riprendere il potere e mangiare i soldi come fanno tutti, ma proprio tutti, perché chi non sta al gioco viene espulso o se ne va.
Gli onesti scappano dal governo perché per restare bisogna cedere a dei compromessi a volte rivoltanti.
Quando sento parlare degli stipendi dei parlamentari italiani ed europei, sembra incredibile credere che in un mese riescono ad intascare anche molte diecine di volte di quanto guadagna un operaio.
Che dire poi del trattamento pensionistico del governanti, i cui diritti maturano in un batter d'occhio confronto ad un operaio.
Ci prendono tutti in giro e c'é gente che continua a seguirli!!
Certi Stati ben governati (ma proprio ben governati, sembra un'utopia!) riescono a vivere bene con le entrate della sola IVA.
20% su ogni spesa che noi facciamo entra nelle casse dello stato! Sono miliardi di miliardi, ... e non bastano.
Mah!
La soluzione si troverà in un altro mondo se i politici non imparano a governare, ma a fare i propri interessi e a volte quelli del partito.

Rassoni Giovanni 03.03.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi decanta le lodi delle dittature rosse, ecco una lista parziale dei 130 interventi militari statunitensi tra il 1890 e il 1999...
E stiamo parlando solo di USA, e non di tutto l'occidente "democratico", perchè altrimenti la lista si allungherebbe. E non vi sono nemmeno i tentativi falliti nei vari paesi.

La belle époque
Sud Dakota,1890: 300 indiani Dakota vengono massacrati dall’esercito a Wounded Knee.
Argentina,1890: Invio di truppe a Buenos aires a protezione degli interessi [nord-americani].
Cile,1891: Truppe dell’esercito e marines si scontrano con i ribelli nazionalisti.
Haiti,1891: L’esercito reprime una rivolta di lavoratori neri sull’isola di Navassa, reclamata dagli Usa.
Idaho,1892: Truppe dell’esercito schiacciano lo sciopero dei minatori dell’argento.
Hawai,1893: Invio di truppe e marina; rovesciamento del regno indipendente, annessione.
Chicago,1894: Le truppe dell’esercito spezzano lo sciopero dei ferrovieri, 34 morti.
Nicaragua,1894: Le truppe Usa occupano per un mese Bluefields.
Cina,1894-95: La marina e le truppe intervengono nella guerra cino-giapponese.
Corea,1894-96: Nel corso della guerra i marines occupano Seul.
Panama,1895: Intervento dei marines.
Nicaragua,1896: I marines sbarcano nel porto di Corinto.
Cina,1899-1900: Intervento di truppe; la rivolta dei Boxer viene combattuta da eserciti stranieri.
Filippine,1898-1910: Invio di marina e di truppe; le Filippine vengono tolte alla Spagna, 600.000 filippini uccisi.
Cuba,1898-1902: Invio di marina e di truppe; l’isola viene tolta alla Spagna, e tuttora ospita una base navale statunitense.
Portorico,1898: Intervento di marina e di truppe; l’isola viene tolta alla Spagna e l’occupazione di essa dura tuttora.
Guam,1898: Invio di marina e di truppe; l’isola è tolta alla Spagna, ed è tuttora usata come base.
Minnesota,1898: L’esercito combatte contro i Chippewa a Leech Lake.
Nicaragua,1898: I marines sbarcano nel porto di San Juan del Sur.
Samoa,1899: Invio di truppe, battaglia per la successione al trono.
Nicaragua,1899: I marines sbarcano nel porto di Bluefields.
Idaho,1899-1901: L’esercito occupa la regione mineraria di Alene.
Oklahoma,1901: L’esercito sconfigge la rivolta degli indiani Creek.
Panama,1901-1914: Invio di marina e truppe; la regione è separata dalla Colombia, nel 1903; la zona del Canale è annessa, 1914-1999.
Honduras,1903: I marines intervengono nella rivoluzione.
Repubblica dominicana,1903-4: Truppe a protezione degli interessi Usa nella rivoluzione.
Corea,1904-5: I marines intervengono nella guerra russo-giapponese.
Cuba,1906-9: I marines intervengono nelle elezioni democratiche.
Nicaragua,1907: Invio di truppe; viene istituito un protettorato della "diplomazia del dollaro".
Honduras,1907: I marines intervengono nella guerra con il Nicaragua.
Panama,1908: I marines intervengono nelle elezioni.
Nicaragua,1910: I marines sbarcano a Bluefields e a Corinto.
Honduras,1911: Le truppe intervengono per proteggere gli interessi statunitensi nella guerra civile.
Cuba,1912: Le truppe intervengono a L’Avana per proteggere gli interessi statunitensi.
Panama,1912: Le truppe e i marines sbarcano nel corso di infuocate elezioni.
Honduras,1912: Intervento di marines a protezione degli interessi economici Usa.
Nicaragua,1912-33: Intervento delle truppe, bombardamenti; 20 anni di occupazione del paese; combattimenti contro la guerriglia.
Messico,1913: Durante la rivoluzione la marina interviene per evacuare dei cittadini americani.
Repubblica dominicana,1914: La marina si scontra con i ribelli per Santo Domingo.
Colorado,1914: L’esercito spezza uno sciopero di minatori.


Crisi, guerra e rivoluzione
Messico,1914-18: Esercito e marina compiono una serie di interventi contro i nazionalisti.
Haiti,1914-34: Intervento dell’esercito, bombardamenti; dopo le rivolte, 19 anni di occupazione statunitense del paese.
Repubblica dominicana,1916-24: Intervento dei marines che occupano per 8 anni il paese.
Cuba,1917-33: Occupazione militare da parte dell’esercito, trasformazione del paese in un protettorato economico.
Prima guerra mondiale,1917-18: Intervento di truppe e della marina; navi affondate, scontro bellico con la Germania.
Russia,1918-22: Cinque sbarchi di truppe e di forze della marina per combattere i bolscevichi.
Panama,1918-20: Intervento delle truppe e misure di polizia contro una sollevazione dopo le elezioni.
Jugoslavia,1919: I marines intervengono in Dalmazia a fianco dell’Italia contro i serbi.
Honduras,1919: I marines sbarcano durante la campagna elettorale.
Guatemala,1920: Due settimane di intervento dell’esercito contro agitazioni sindacali.
Virginia dell’Ovest,1920-21: Intervento di truppe, bombardamenti; l’esercito interviene contro i minatori.
Turchia,1922: Le truppe intervengono a Smirne per combattere i nazionalisti.
Cina,1922-27: Truppe e forze della marina si dispiegano durante la rivolta nazionalista.
Honduras,1924-25: Le truppe sbarcano due volte durante il conflitto elettorale.
Panama,1925: I marines schiacciano lo sciopero generale.
Cina,1927-34: I marines stazionano nell’intero paese.
Salvador,1932: Intervento di navi da guerra statunitensi durante la rivolta di F. Marti.
Washington Dc,1932: L’esercito blocca la protesta dei veterani della prima guerra mondiale.
Seconda guerra mondiale,1941-45: Intervento militare con mezzi navali, di terra, bombardamenti, armi nucleari; guerra, per tre anni, contro l’Asse; prima guerra nucleare.
Detroit,1943: L’esercito schiaccia la ribellione dei neri.


La "pace"...
Iran,1946: Minaccia di intervento nucleare; si intima alle truppe sovietiche di abbandonare il Nord dell’Iran (l’Azerbaigian)
Jugoslavia,1946: Intervento navale statunitense in risposta all’abbattimento di un aereo Usa.
Uruguay,1947: Minaccia di intervento nucleare; dispiegamento di bombardieri come prova di forza.
Grecia,1947-49: Operazioni di commandos; gli Stati Uniti dirigono l’estrema destra nella guerra civile.
Cina,1948-49: I marines evacuano i cittadini americani prima della vittoria dei comunisti.
Germania,1948: Minaccia di intervento nucleare; bombardieri atomici sorvegliano il ponte aereo per Berlino.
Filippine,1948-54: Operazioni di commandos; la CIA dirige la guerra contro la ribellione degli Huk.
Portorico,1950: Intervento dell’esercito, della marina, bombardamenti, minacce nucleari; viene schiacciata a Ponce la ribellione per l’indipendenza.
Corea,1951-53: Gli Stati Uniti e la Corea del Sud combattono la Cina e la Corea del Nord fino a portare la guerra in una situazione di stallo; minaccia di intervento nucleare nel 1950, e nei confronti della Cina nel 1953; tuttora ci sono in Corea basi Usa.
Iran,1953: Operazioni di commandos; la CIA rovescia la democrazia e porta al potere lo Scià.
Vietnam,1954: Minaccia di intervento atomico; gli Usa offrono alla Francia l’aiuto delle proprie bombe per spezzare l’assedio.
Guatemala,1954: Operazioni di commandos, bombardamenti, minaccia di intervento nucleare; la CIA dirige l’invasione di esiliati dopo che il nuovo governo ha nazionalizzato le imprese statunitensi; bombardieri dislocati in Nicaragua.
Egitto,1956: Minaccia di intervento nucleare; all’Urss si intima di restare fuori dalla crisi di Suez; i marines evacuano gli stranieri.
Libano,1958: I marines intervengono in Libano contro i ribelli.
Iraq,1958: Minaccia di intervento nucleare; l’Iraq viene ammonito di non invadere il Kuwait.
Cina,1958: Minaccia di intervento nucleare; si intima alla Cina di non muoversi in direzione di Taiwan.
Panama,1958: Le truppe intervengono contro una protesta popolare.
Vietnam,1960-75: Intervento di truppe e mezzi navali, bombardamenti, minacce nucleari; guerra contro la rivolta in Sud Vietnam e contro il Vietnam del Nord; tra 1 e 2 milioni di morti nella più lunga delle guerre combattute dagli Usa; minaccia di bombardamenti atomici nel 1968 e nel 1969.
Cuba,1961: Operazione di commandos; l’invasione di esiliati diretta dalla CIA fallisce.
Germania,1961: Minaccia nucleare; stato di allerta durante la crisi del muro di Berlino.
Cuba,1962: Minaccia di intervento nucleare; blocco navale durante la crisi dei missili; si arriva vicino alla guerra con l’Urss.
Laos,1962: Operazioni di commandos; lancio di propaganda militare durante la guerra di guerriglia.
Panama,1964: Le truppe colpiscono dimostranti panamensi che chiedono il ritorno del Canale a Panama.
Indonesia,1965: Operazioni di commandos; un milione di indonesiani [di cui circa la metà membri del Partito comunista indonesiano] sono trucidati in un colpo di stato militare diretto dalla CIA.
Repubblica dominicana,1965-66: Intervento delle truppe, bombardamenti; i marines sbarcano durante la campagna elettorale.
Guatemala,1966-67: Operazioni di commandos; i berretti verdi intervengono contro i ribelli.
Detroit,1967: L’esercito si scontra con i neri, 43 assassinati.
Stati Uniti,1968: Dopo l’uccisione di M.L. King, oltre 21.000 soldati sono dispiegati nelle città.
Cambogia,1969-75: Bombardamenti, interventi di truppe di terra e di mezzi navali; oltre due milioni di cambogiani vengono uccisi in una decade di bombardamenti, fame e caos politico.
Oman,1970: Operazione di commando; gli Stati Uniti guidano l’invasione della marina iraniana.
Laos,1971-73: Operazioni di commandos, bombardamenti; gli Usa dirigono l’invasione dei sud-vietnamiti; bombardamenti a tappeto nelle campagne.
Sud Dakota,1973: Operazione di commandos; l’esercito assedia i Dakota a Wounded Knee.
Medio Oriente,1973: Minaccia di intervento nucleare; allerta mondiale durante la guerra in Medio Oriente.
Cile,1973: Operazioni di commandos; un golpe sostenuto dalla CIA detronizza un presidente marxista democraticamente eletto.


Verso una nuova epoca di crisi, guerra e rivoluzione...
Cambogia,1975: Intervento di truppe, bombardamenti.
Angola,1976-92: Operazioni di commandos; la CIA assiste i ribelli sostenuti dal regime sud-africano.
Iran,1980: Intervento di truppe, minaccia nucleare, bombardamenti abortiti; 8 soldati muoiono in uno scontro aereo; L’Urss è invitata a non immischiarsi nella rivoluzione.
Libia,1981: Manovre aeree; due aerei libici abbattuti.
Salvador,1981-92: Operazioni di commandos, dispiegamento di truppe e di consiglieri militari.
Nicaragua,1981-90: Operazioni di commandos e navali; la CIA dirige le invasioni di esiliati (i contras); semina di mine nei porti contro la rivoluzione.
Libano,1982-84: Intervento di mezzi navali e di truppe, bombardamenti; i marines appoggiano i cristiano-falangisti ed espellono l’OLP; le postazioni dei musulmani e dei siriani vengono bombardate.
Honduras,1983-89: Intervento di truppe e installazione di basi vicino i confini.
Grenada,1983-4: Intervento delle truppe, bombardamenti; invasione dell’isola quattro anni dopo la rivoluzione.
Iran,1984: Due aerei iraniani vengono abbattuti da aerei statunitensi nel Golfo Persico.
Libia,1986: Bombardamenti e impiego di mezzi navali nel tentativo di rovesciare il governo nazionalista.
Bolivia,1986: L’esercito Usa dà assistenza ai raid aerei sulla regione della cocaina.
Iran,1987-88: Bombardamenti e intervento delle truppe: gli Usa intervengono nella guerra a sostegno dell’Iraq.
Libia,1989: Due aerei libici abbattuti da aerei della flotta statunitense.
Isole Virgin,1989: Intervento delle truppe; sollevazione dei neri a St. Croix.
Filippine,1989: Intervento di aerei Usa a difesa del governo contro un colpo di stato.
Panama,1989-90: Intervento di truppe, bombardamenti; il governo nazionalista è rovesciato da 27.000 soldati: arrestati i capi della resistenza, oltre duemila i morti.
Liberia,1990: Invio di truppe che evacuano i cittadini stranieri nel mezzo della guerra civile.
Arabia Saudita,1990-91: Intervento di truppe e dell’aviazione; scontro con l’Iraq dopo che l’Iraq ha invaso il Kuwait; 540.000 soldati dislocati anche in Oman, Qatar, Bahrein, Emirati arabi riuniti e Israele.
Iraq, dal 1990: Bombardamenti, invio di truppe e di mezzi navali; Blocco navale e bombardamenti con oltre 200.000 morti nell’invasione dell’Iraq; creazione di una "no-fly zone"; distruzione su larga scala dell’esercito iracheno.
Kuwait,1991: Intervento di truppe e di mezzi navali, bombardamenti; la famiglia reale è reinstallata sul trono.
Los Angeles,1992: Intervento dell’esercito e dispiegamento anche della marina contro una rivolta scoppiata contro la polizia.
Somalia,1992-94: Intervento di truppe e mezzi navali, bombardamenti; l’Onu, sotto la guida degli Usa, procedono all’occupazione del paese; bombardata una delle fazioni in lotta tra loro a Mogadiscio.
Jugoslavia,1992-94: Blocco navale della Nato contro la Serbia e il Montenegro.
Bosnia,1993-95: Bombardamenti aerei; ricognizione aerea delle "no-fly zone" nel corso della guerra civile; abbattuti aerei, bombardati i serbi.
Haiti,1994-96: Intervento di truppe e di mezzi navali; blocco contro il governo militare; le truppe Usa reinstallano nel suo incarico il presidente Aristide tre anni dopo il colpo di stato.
Croazia,1995: Bombardamenti statunitensi sugli aereoporti serbi in Krajna prima dell’offensiva croata.
Zaire,1996-97: I marines intervengono nel campo di rifugiati Hutu dal Rwanda, nell’area in cui comincia la rivoluzione [?] in Congo.
Liberia,1997: I soldati statunitensi evacuano, sotto il fuoco dei ribelli, gli stranieri.
Albania,1997: I soldati statunitensi evacuano gli stranieri.
Sudan,1998: Attacco missilistico contro una fabbrica di medicinali accusata di produrre gas nervino per scopi "terroristici".
Afghanistan,1998: Attacchi contro campi di addestramento istituiti dalla CIA e usati da gruppi fondamentalisti islamici accusati di avere organizzato attentati contro ambasciate statunitensi.
Iraq, dal 1998: Bombardamenti missilistici; quattro giorni di intensi attacchi aerei dopo che l’Iraq ha opposto impedimenti alle ispezioni sui propri impianti bellici.
Jugoslavia,1999: Bombardamenti missilistici; attacchi aerei della Nato dopo che la Serbia si rifiuta di ritirarsi dal Kosovo; Occupazione Nato del Kosovo.
Per chi vuole un libro serio e approfondito sull'argomento, scritto da un ex-agente governativo AMERICANO, la miglior scelta al momento resta Il Libro Nero degli USA, di William Blum. Un capolavoro di più di mille pagine con una piccola visione dello schifo imperialista.
E non mi paragonate le dittature così dette comuniste con l’ideale comunista, e con quello che significa oggi.
Gli Stati Uniti sono sempre quelli, se non peggio anzi sicuramente.

Rosso fionentino 03.03.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Sig. Grillo, dopo gli indici di crescita del 2005 pari a ZERO e l'attuale congiuntura economica, aggiungiamo l'articolo di oggi su libero.it che parla dei rischi dovuti alla privazione del sesso... Non sarebbe meglio che i politici tutelassero la salute, l'incolumità, la redditività di tutti i cittadini, anzichè accanirsi con un'ulteriore tassa "etica" del 25% sui redditi del porno? Siamo di parte, in quanto editori di Vocal Box: mensile di annunci gratuiti vietato ai minori, che vorrebbe vedere riconoscere tutte le libertà: anche quella sessuale!

Gianni Gambarelli 03.03.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Solmar, Grillo non ha bisogno di difensori nè io voglio esserlo, dico solo che un conto è Grillo che in uno spettacolo può aver "offeso" la sensibilità religiosa di qualcuno e un conto è che lo faccia in TV (Pubblica) un Ministro del Governo Italiano mettendo a rischio gente Italiana e la sicurezza del Paese.
Cerchiamo di conservare il senso delle misure.
Noi a Roma abbiamo la Moschea e personalmente non mi infastidisce il fatto che ci sia, l'importante è non fare di tutta un erba un fascio (quante cose ci sarebbero da dire su noi Cristiani se persino il Papa ha sentito il bisogno di chiedere perdono per le malefatte compiute in nome del cristianesio!)pratichiamo la tolleranza e la comprensione come un vero cristiano dovrebbe fare. Forse il mondo sarebbe migliore.

valter Sacchi 03.03.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

LA CIVILTA’ DEVE CONTINUARE AD ESISTERE ANCHE NEL NOSTRO BEL PAESE

Leggo sempre con attenzione, sbigottimento e sconcerto, gli articoli di un'amica che ha vissuto in prima persona, in presa diretta, le enormi sofferenze che gli vengono fatte patire in Italia da quattordici anni attorniata da un’infinità di italiani che dopo essere stati informati delle torture psico-fisiche anche postume al contagio di tubercolosi subito in servizio e per causa di servizio, purtroppo vediamo che fanno finta di non sapere e di non vedere.

I suoi articoli esposti sul seguente suo sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com però, le hanno fatto ricevere centinaia di petizioni firmate, esse sono il prodotto dell'empatia di altri cittadini italiani che sanno ancora capire e con spirito umanitario sanno esprimere la propria solidarietà alla vittima di fronte ad una così grave sofferenza che comunque può risultare difficile da comprendere a chi non l'ha condivisa.

Sono urla di dolore e frustrazione per la sofferenza di una donna, cittadina lavoratrice distrutta impunemente sul posto di lavoro e con derisione e scherno abbandonata e privata illegalmente dei diritti di legge e di contratto sino ad avere persino gravi problemi economici da non potersi neppure acquistare i farmaci prescritti a pagamento come aggiunta a quelli dispensati dal Servizio Sanitario Nazionale. In questo modo le viene anche boicottata una cura farmacologica completa, pena: il peggioramento delle sue condizioni di salute. Poi sento dire che gli italiani sono buoni e le belve feroci sono solo gli stranieri. E’ ORRIBILE!! ….CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)

Giacomo Montana 03.03.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….Mi rendo conto che, per persone senza scrupoli e desiderose fino all’inverosimile di accendere focolai di attriti e violenze non interessano le violenze tutte made in italy, mi rendo perfettamente anche conto che per loro possano essere argomenti poco digeribili o addirittura indigesti: la forte carica emotiva che li genera a volte deborda come fosse un contenitore di materiali organici, supera gli argini non solo dell’onesta ma anche della ragionevolezza, della cristianità, della civiltà.

Persino la connivenza, l’omertà, il silenzio diventano pietre, che le fanno male come ulteriori frustate date con rabbia o come pugni diretti che arrivano all'improvviso da una persona che senza farsi notare da nessuno le infligge a tradimento. Eppure parecchi di loro sanno dare punti di vista sulla non violenza da lasciare commossi e sbalorditi. A volte mi chiedo, ma davvero questa è oggi l’Italia? Che fine hanno fatto tutti i valori positivi esistenti al mondo, se si permette che venga ancora torturata una lavoratrice che si può tranquillamente definire in modo feroce quanto illegale, il boicottaggio della causa di servizio che viene esercitato anche dopo due vittorie davanti al Tribunale Amministrativo Regionale per La Lombardia, così come meglio documentato e provato nel suddetto sito web di legittima difesa. Giacomo Montana

Giacomo Montana 03.03.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIO 10, 100, 1000000 NICK PARODI.
Sono d'accordo con te, pienamente.
Per quanto riguarda Grillo che non dice niente della moschea...non so di che ti stupisci, ormai ci ha fatto chiaramente capire dai suoi post da che parte sta, anche se E' PIENO DI CONTRADDIZIONI, e questo mi fa incazzare perche' si mette sullo stesso piano dei politici che critica di continuo.
ESEMPIO: dice che Calderoni ha offeso milioni di musulmani per aver indossato una maglietta'.
Grillo in un suo spettacolo ha fatto vedere un pezzo del film Submission di Theo Van Gogh....quello non li offende i musulmani vero!
Vuole la verita' vuole dire quello che vuole ai suoi spettacoli, ci fa sapere quante volte e' ingiustamente querelato....ma se difendi il diritto di esprimersi liberamente, facendo riferimenteo alle vignette sei subito un razzista, lui lotta per le stesse cose, ma evidentemente conta sulla fedelta' cieca dei suoi ammiratori...che peraltro sono un po' calati dopo questo post.
saluti....e spero per te che la moschea a genova non si faccia.

massimo solmar 03.03.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con te Daniele Costantini.
Anche a me questa mossa non è piaciuta per nulla. Cambiare le regole del gioco così non è stato molto serio e alla fine credo che porterà più danno che vantaggi alla destra.

Ho sempre più la sensazione che manchi una vera forza politica che rappresenti gli italiani.
Qualcuno senza passato ne di destra, ne di sinistra, ne con un background che si appoggia alla religione.

Una nuova forza che dia l'Italia agli Italiani e che sappia far rispettare le leggi a chi viene qui come ospite.
Senza macchia, ma soprattutto senza paura di chi ci minaccia, ma che sappia reagire con intelligenza per spiazzarli.
Che non abbia paura di rimandare a casa chi si comporta male e di punire anche gli italiani che si sono comportati male.
Una forza che non debba appoggiarsi alla magistratura per vincere le elezioni, e in cui non ci siano magistrati politicizzati.

Voglio un nuovo risorgimento in Italia, fatto dagli italiani.
Quando arriverà qualcuno che saprà concretizzare tutto questo, stravincerà le elezioni e qualcuno che viene a farla da padrone, inizierà a capire che ci deve rispettare.

Però tutto questo lo vedo irrealizzabile, perchè ci vogliono soldi, ma soprattutto nella società dell'immagine bisogna essere conosciuti. Basta vedere le elezioni di gente dello spettacolo che semplicemente mi fanno rabbrividire.

Ma perchè siamo così ignoranti e non abbiamo più ideali? Portiamo i nostri figli al museo del risorgimento a Torino, a Genova, ovunque ce ne sia uno.
Che capiscano cosa vuol dire Italia e che si riapproprino di un'identità ormai perduta.

Nick Parodi 03.03.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ministro dell’economia Giulio Tremonti si è detto positivamente sorpreso del rapporto deficit-Prodotto interno lordo.
Questo accenno di ripresa economica “Ha sorpreso anche me”, ha dichiarato.
Il Tremonti “soddisfatto” ricorda Said Al Sahhaf, il ministro dell’informazione di Saddam Hussein, quando negava la presenza dell’esercito americano a Baghdad.
L’economia italiana è andata a rotoli, ormai non lo può più ignorare nessuno, tranne Tremonti.

I dati: crescita zero nel 2005; 100.000 posti di lavoro perduti in un anno; saldo primario sceso allo 0,5% dal 3,2% del 2001; il fabbisogno di cassa del settore statale è stato di 10 miliardi di euro nei mesi di gennaio e febbraio 2006, pari al doppio dei primi due mesi del 2005.

dal blog di Di Pietro

Antonio amati Commentatore in marcia al V2day 03.03.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono fermamente convinto che la mescolanza di razze sia un arricchimento per tutti, sia per chi arriva da un paese straniero sia per noi "indigeni". OK siamo d'accordo che i Carabinieri in questione hanno sicuramente esagerato...........però scusate......io vorrei vedere voi!!!! Li arresti e dopo due giorni sono in giro a fare il c...o che gli pare, rubano, spacciano, insultano le forze dell'ordine!!!! Anche se non dovrebbe accadere la "pazienza" possiamo perderla tutti!!!! Ma allora cominciamo a spedire a casa i delinquenti e trattiamo da "cittadini" gli extra comunitari che da noi vivono, lavorano, pagano le tasse!!! Isoliamo le mele marce!!!

Andrea Ferrarese 03.03.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fateci caso

spesso quelli di destra o di anti-sinistra che siano, in questo blog non argomentano quasi mai e invece urlano quasi sempre. tutto maiuscolo

io un'idea ce l'ho, la pochezza delle ragioni e delle argomentazioni è tale che puoi sostenerle solo strillando e non lasciando parlare gli altri.

proprio come fa il loro padrone. lo strillone delle televisioni.

iniziate con lo spiegarci a noi Italiani perchè lo strillone ha cambiato la legge elettorale a sette mesi dalle elezioni, nonstante il referemndum maggioritario. e nonstante lui stesso insieme al gran tortellino fini erano per il super premier..

forza strilloni, è la vostra occasione

un aiutino:
"Se la maggioranza cercherà di adottare una legge elettorale senza il consenso dell'opposizione ci opporremo con tutti i mezzi, in Parlamento e nel Paese. In nessun paese mai si è cambiata una legge elettorale durante la campagna elettorale, e in Italia la campagna elettorale è cominciata. Non si possono cambiare le regole del gioco quando è iniziata la partita"
(riportato da “La Padania”, giorno 5/10/2000, a sette mesi dalle elezioni).

"Questa legge elettorale è una cosa che si deve fare all'inizio della legislatura? No, non mi pare. E' questo il momento per farla, casomai. Si può lavorare di notte, di sabato, di domenica... Dipende tutto dal fatto se nella maggioranza c'è un accordo"
(riportato da “Adnkronos”, 14 settembre 2005, a sette mesi dalle elezioni).

daniele costantini 03.03.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altro che raccolta di firme per solidarietà con i carabinieri... dovrebbero radiarli dal corpo dal momento che rappresentano le istituzioni e qualsiasi "offesa" possa essergli stata fatta non li autorizza in alcun modo a qualsiasi tipo di violenza. La persona aggredita era praticamente nuda e non poteva celare alcuna "arma"..
Bell'esempio danno anche le persone che sostengono i carabinieri dai politici ai comuni cittadini
Mi associo anch'io al coro: VERGOGNA!

valentina falcomer 03.03.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Un solo commento, noi siamo democratici e democraticoamente mandiamoli a casa. Siamo stufi di pluriprescritti , di piduisti, di evasori fiscali, di dilettanti della politica e di affaristi. Che la gente si riprenda il primato della politica per il bene del Paese ed itutti noi.

valter Sacchi 03.03.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Tutto ciò è vergognoso!!!L'uomo poteva aver fatto qualsiasi atrocità, ma l'atteggiamento delle forze dell'ordine non doveva sfociare nella violenza!!!Mi sembra di essere nel medioevo. Non oso immaginare cosa avviene nelle caserme...lontano da occhi (telecamere) indiscreti!VERGOGNATEVI!!!

Umberto Buzzacchino 03.03.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Vivissimi complimenti!
E' bellissimo.

Silvano sforzini 03.03.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Rosso fionentino.

Perdonami ma un mare di vignettisti famosi anche sui quotidiani o sui periodici ha più volte rappresentato Cristo o il Papa in atteggiamenti scherzosi.
Com'è che la procura non li ha mai indagati per vilipendio alla religione?

Io sinceramente le procure non le capisco, invece che punire i delinquenti veri come il delinquente che arrestavano i carabinieri o i delinquenti extracomunitari che la fanno da padrone a Sassuolo, perdono tempo e si occupano di Calderoli.
Certo, così appaiono sui giornali e diventano famosi, ma la gente prima o poi si stufa...
Ma almeno che abbiano un minimo di coerenza.
Cos'è la religione cristiana si può sbeffeggiare e l'islam no perchè fa paura?

Ma uniamoci anche noi, tiriamo su la testa, dove sono gli ideali risorgimentali?
La Costituzione poi garantisce la libertà di espressione, lo stato è laico, ma lasciamola perdere la religione.

Ma poi le avete viste le vignette? Io si, ce ne è una con il profeta che al posto della testa ha una bomba.
Beh con i tempi che corrono non è neanche tanto una falsità, basta vedere cos' è successo a Madrid alla metropolitana o a Londra, non era forse in nome di Allah e di Maometto che hanno ucciso tutte quelle persone?

Gurdate che cosa terribilmente sbeffeggiante:
http://files.amisnet.org/islam_jyllandsposten.jpg

Ma per piacere...

Nell'800 in Italia c'era gente che per unirla era disposta a morire, pensate a Garibaldi, ai mille, a Mazzini, oggi ci caghiamo sotto per le minacce di questa gente che si permette addirittura di assaltare le nostre ambasciate, che se non lo sapeste sono territorio italiano e è come se avessero attaccato il nostro Stato.

Sappiamo solo darci addosso a vicenda e l'islam sfrutta queste nostre debolezze, ripeto come dice il nostro inno, + divisi, + derisi.

Già che ci sono, a Genova nessuno vuole la moschea, però la si costruirà, com'è che Grillo che è di Genova, non dice nulla?

W l'Italia!!

Nick Parodi 03.03.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'ho un rigurgito antifascista.....Se vedo un punto nero ci sparo a vista.....!!!
Dedicato a tutti quelli che s'indignano ancora sui commenti all'abuso di potere delle forze del ordine.....
Ma quale video avete visto???
Inutile far finta nel 2006 che il razzismo sia solo di qualche frangia estremista e bivacchi all'interno dei nostri stadi di calcio........
Altrettanto inutile far finta che le forze dell'ordine non abbiano grosse derive di estrema destra......
Ma Aldrovandi sapete chi è??????

VERGOGNA!!!!

NENCIONI ZACCHEO 03.03.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho appena finito di ascoltare ad un dibattito politico sulla terza rete l'on. NUCARA. Costui ha preannunciato di utilizzare un minuto dei tre a sua disposizione per protestare contro la fine della libertà di comunicazione in democrazia. dopodichè si è prodotto nel più disgustoso e apologetico inno all'operato di Silvio Berlusconi. Bene! I repubblicani di cui l'on Nucara è rappresentante sono notoriamente massoni, collusi con poteri antidemocratici e golpisti. In quanto tali degni rapprentanti della Casa delle Libertà a fianco dei secessionisti "padani", degli ex fascisti, dei neo con e dei teo con, amici di Mons. Ruini. Bell'accozzaglia di gentiluomini! A mio avviso è ora che questa gente venga ridotta al silenzio ed all'oblio. Facciamolo con mezzi leciti ma facciamolo e presto, altrimenti temo che prima o poi questi personaggi rischieranno forte...

Alberto Curzio 03.03.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Io mi fido delle forze dell'ordine. certo il filmato che abbiamo visto è sconcertante, ma che sappiamo noi di prima del filmato? Come mai questo gentile signore sbraitava come un pazzo???? Cosa era drogato? Alcolizzato? Cosa si deve fare per fermare gente come quella? Non passargli sopra con un camion, ma non credo neanche sarebbe bastato parlare per farlo ritornare in sè.

paola rossi 03.03.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao... credo che bisogna scindere dal comune operare per puro abuso di potere, dall'operare per l'orgoglio della propia professione, e per l'onore della patria,.
che ormai poco si evidenzia in chi sceglie l'esercito ,perchè non dimentichiamo che la categoria dei CARABINIERI deriva dall'esercito italiano,.
Assolutamente non metto in discussione il sacrificio ed il fatto che per un semplice dubbio di una bomba in un cassonetto, c'è chi è disposto a sacrificare la propia vita per noi,. che quando li incontriamo per strada neanche li salutiamo. come fossero dei nostri nemici .,( assurdo ... poi chiamarli per chieder loro aiuto ....)
.. Ma per chi abusa della sua divisa penso sia un disonore ed un oltraggio per chi crede nel suo lavoro e ci si dedica con amore e onore.
-.... e cmq in america utilizzano per immobilizzare un possibile pericolo umano .. proiettili di gomma ... e manette ..
forse è il caso di aggiornarsi sulle tecniche di immobilizzazione,, e non far svenire una persona pericolosa o no ,, con un calcio sulla testa o per le botte prese .... scusate ma mi viene da dare di stomaco nel vedere il video .......

VALERIA MAGISTRI 03.03.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli abitanti di Sassuolo sono tutti fascisti?
Mah... io ho dei dubbi. Per carità, un pestaggio è un pestaggio e va punito, tanto più se effettuato dalle forze dell'ordine. Però la gente che c'era li e ha visto cosa è successo prima, durante e dopo, è sicuramente più veritiera di una telecamera di telefonino, che prende 4 minuti su 2 ore.

Non mi esprimo. Però ho dei dubbi che sicuramente resteranno tali, perchè la magistratura non me li fugherà, come al solito...
ciao

Marcello Robotti 03.03.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

...COME VI PERMETTETE??????? A mio avviso in questo "BEL PAESE" è diffusissimo il mal costume che spinge chiunque a sentenziare su situazioni ed avvenimenti che non ha vissuto in prima persona. Chi c'era nel momento del pestaggio ad osservare la scena? Chi ha frequentato per anni i poliziotti che hanno somministrato pugni e calci al per nulla morigerato extracomunitario? Chi ha vissuto il disagio nel quartiere frequentato da quel malvivente recidivo? Chi conosce profondamente il mondo della tossicodipendenza e della delinquenza? Chi ha dato una risposta almeno a 3 delle 4 domande forse costui/ei ha la possibilità di formulare un pensiero! Tutti gli altri tacciano e smettano di digitare frasi senza senso e senza contenuto....Di giudizi ne abbiamo piene le tasche ed in magistratura c'è già chi sa fare il proprio lavoro.
Buona giornata a tutti. Eva

Eva Pini 03.03.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"ABBIANO ALMENO UN TITOLO DI STUDIO MINIMO BASE, IL DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE DI 2° GRADO CON UNA VOTAZIONE NON INFERIORE A 48/60 EQUIVALENTE A 80/100, RILASCIATO DA UNA SCUOLA PUBBLICA O PARIFICATA, RICONOSCIUTO NEGLI STATI MEMBRI DELL'UNIONE EUROPEA"

Non l'ho capita... Ed io che ho preso 44? Che senso ha una suddivisione per voto finale?
Ho pubblicato un romanzo, scrivo regolarmente racconti e poesie, lavoro nel campo dell'IT da tanto tempo ed ho praticamente una cultura universitaria, leggo almeno 30 libri all'anno. Però non potrei candidarmi...

Basterebbe l'assenza di condanne penali passate in giudicato. Per il titolo di studio potrei essere d'accordo, ma tieni conto che cultura e scolarizzazione non vanno di pari passo. Specie dopo la demolizione della scuola come fucina di coscienza politica e la sua trasformazione in un campo di addestramento per schiavi a buon mercato operata a partire dall'epoca Craxi-Falcucci.

Clemente Carlucci 03.03.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento

"ABBIANO ALMENO UN TITOLO DI STUDIO MINIMO BASE, IL DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE DI 2° GRADO CON UNA VOTAZIONE NON INFERIORE A 48/60 EQUIVALENTE A 80/100, RILASCIATO DA UNA SCUOLA PUBBLICA O PARIFICATA, RICONOSCIUTO NEGLI STATI MEMBRI DELL'UNIONE EUROPEA"

Questa non è democrazia, così si forma un'elite di allineati al sistema, la scuola è l'espressione del sistema che mira a creare cittadini allineati e sfruttabili dal settore terziario e da quello produttivo.
Questo è peggio del neoliberismo.

Jules Bonnot 03.03.06 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questa tua frase "PICCHIATORI IN DIVISA" N O N mi lascia sconcertato,semmai è il comportamento in qestione che lo fa.
Purtroppo rende bene l'idea del filmato che abbiamo visto,ma sono sicuro che tutte le critiche all'accaduto sono rivolte alle persone e non all'Arma e quindi non alla divisa indossata.
Il mio sentimento nei confronti dell'Istituzione(come anche quello della quasi totalità dei cittadini) non viene minimamente scalfito dal comportamento irresponsabile di alcuni uomini che purtroppo in altre innumerevoli occasioni hanno rischiato la vita in modo encomiabile per la tutela dei cittadini e della legalità.
Dobbiamo giudicare il fatto isolato,che a mio avviso è condannabile,e va condannato anche nel nostro interesse,per avere cioè dei tutori dell'ordine veramente validi.Cordiali saluti,Alfredo Pierucci

Alfredo pierucci 03.03.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

EGR. SIG. GRILLO BEPPE,
STO NOTANDO, CHE ANCHE TU, COME QUELLA MINORANZA DI ITALIANI, CHE PENDE A SINISTRA, TI STAI "INFETTANDO ", SI PROPRIO COSì, STAI PRENDENDO ANCHE TU IL VIRUS "DELL'OSSESSIONE BERLUSCONI " NON USCIRE DAI BINARI, CONTINUA A FARE IL COMICO, AL QUALE TUTTO VIENE CONCESSO,COME POLITICO NON TI CI VEDO.
UN SALUTO . FOIS GIACOMO.

GIACOMO FOIS 03.03.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che qui sono convinti quasi tutti che la sinistra ,col suo bel carrozzone ambulante di 50 partiti e giu di lì ,se dovesse andare al governo ,risolverebbe tutto.
Per battere il cavaliere ,si sono alleati anche con i terroristi,credo che se mancheranno un pò di voti richiameranno cicciolina e il partito dell'amore .
E' inutile che speriate ,la sx non andrà mai al governo,gli italiani non sono così scemi da dare l'italia in mano a quel circo di pagliacci.

mario cataldo 03.03.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come a volte ti capita, parli prorpio da politico!!!Non ti interessa come sono andate veramente le cose, l'importante è sparare a zero contro la polizia xkè ti stanno sui coglioni il resto nn ti interessa!!!Complimenti, bell'esempio??!!Fai tante belle cose xò puntualmente ogni tanto fai una cagata strepitosa!!Non ti chiedi il xkè le persone del posto, TUTTE e specifico TUTTE, stanno raccogliendo le firme x i carabinieri sospesi??!!!No ma questo x te nn conta, la gente x te nn conta, prorpio come i politici!!Fai il blog x sentire tutti i pareri, vai di qua vai di là, e poi non ti accorgi molto semplicemente ke la gente lì nn ne poteva più!!Ha tirato un cazzotto in faccia a un carabiniere, ma cosa conta, aveva spaccato una finestra prima, ma cosa conta, girava con una bottiglia rotta, ma cosa conta, era ubriaco marcio, ma cosa conta!!!Caro Beppe non diventare un politico anke te x favore, solo x tutte le persone ke ti credono, io purtroppo non credo a nessuno sono fatto così, xò hai tirato su una bella impalcatura e sarebbe un peccato se tu entrassi nella feccia della classe politica attuale!!
Ciao Ciao

Giacomo Rende 03.03.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a visionare il blog dell'ITALIA DEI VALORI, ON.LE DI PIETRO, nostro.
www.antoniodipietro.com
Caro On. Antonio Di Pietro sono pienamente d'accordo con lei e con tutti quelli che sono dalla nostra parte. Se io fossi al suo posto nel blog aggiungerei anche l'idea di proporre a tutti i cittadini italiani di avanzare una PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE D'INIZIATIVA POPOLARE per stabilire una volta per tutte delle regole molto chiare e rigorosissime per chi sceglie di (accedere) intraprendere la carriera politica.
Un esempio della norma come di seguito descritta.

REQUISITI PER LA FUNZIONE PARLAMENTARE ED EUROPARLAMENTARE.
Possono candidarsi a un partito politico ed assumere la Funzione Parlamentare o Euro-Parlamentare tutti i cittadini italiani o appartenenti all'Unione Europea che:

1) NON SIANO STATI CONDANNATI CON SENTENZA DEFINITIVA PER REATI NON COLPOSI ANCHE SE PRESCRITTI PER RIABILITAZIONE, AMNSTIA O INDULTO;

2) NON ABBIANO PROCEDIMENTI PENALI PENDENTI PER REATI NON COLPOSI;

3) NON SIANO DESTINATARI DI PROVVEDIMENTI CHE RIGUARDINO MISURE DI SICUREZZA O DI PREVENZIONE;

4) NON SIANO STATI DICHIARATI PROTESTATI O FALLITI;

5) NON SIANO STATI DICHIARATI INTERDETTI O INABILITATI;

6) NON POSSIEDANO NESSUN MONOPOLIO DI STAO A QUALUNQUE LIVELLO;

7) ABBIANO ALMENO UN TITOLO DI STUDIO MINIMO BASE, IL DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE DI 2° GRADO CON UNA VOTAZIONE NON INFERIORE A 48/60 EQUIVALENTE A 80/100, RILASCIATO DA UNA SCUOLA PUBBLICA O PARIFICATA, RICONOSCIUTO NEGLI STATI MEMBRI DELL'UNIONE EUROPEA.

Per avere uno Stato vero, sano e forte occorrerebbe fare vera pulizia in Parlamento.
Basta, bisogna chiudere a chiave e blindare la porta del Parlamento per impedire l'accesso agli inquisiti e ai condannati per reati non colposi.
Non si può continuare ad andare avanti così.
Ci vorrebbe una politica molto più pulita, seria, e sopratutto più trasparente e credibile di fronte a tutti i cittadini.

alex brusini 03.03.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono sempre le eccezioni: vedi ad esempio le persone oneste che manifestavano pacificamente in Val di Susa e sono state randellate. Vedi durante il G8 il raid nella scuola in cui non si faceva assolutamente nulla di minimamente clandestino o degradante per chicchessia. Prima di prender posizione rifletti. Ma concordo sul non fare di tutta l'erba un fascio. Ci sono sicuramente alcuni rappresentanti delle forze dell'ordine che non hanno le mani sporche. Ma sono alcuni. D.

Dario Carta 03.03.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Daniele Costantini@@@@@@@@@@@@@@@@ò

Anche dire che Carabinieri e Polizia sono fascisti e picchiatori è fare di tutta l'erbaun fascio, ma nello specifico ti sta bene.

Dici "da una parte c'erano le istituzioni e dall'altra i cittadini", cazzo significa?? Che i cittadini in quanto tali possono fare quello che vogliono ??

Io a differenza tua non sono nè fazioso e tantomeno ignorante, mi limito a guardare in faccia la realtà, cosa che tu non riesci a fare.

Per me che governi la destra o la sinistra non cambierà un emerito cazzo, e per quanto riguarda le manganellate mai ne ho preso e mai ne prenderò, le persone oneste non hanno paura dei Carabinieri e della Polizia ma dei delinquenti.

Andrè Linoge 03.03.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

LA GUERRA DALLA PRIVATIZZAZIONE DEL DIALOGO TRA PIU’ PARTI, ALLA UFFICIALIZZAZIONE ATTRAVERSO L’OCEANO DELLA SCONFINATA POLITICA

Non dobbiamo dimenticare che il modello di conduzione della guerra segue l’indiscusso modello socio-economico dominante. Nel Medio Evo la guerra veniva messa sulla gestione privata, veniva assoldato un capitano di ventura e si stipulava un contratto chiamato “condotta” da qui il termine condottiero. Suggerisco di assegnare al cavaliere nostro presidente del consiglio anche questo ulteriore appellativo. Da qui ne potrebbe derivare anche il seguente titolo successivo di un articolo che descrive le ultime sue s-prodezze: IL NOSTRO CONDOTTIERO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO HA FATTO….BLA…BLA…BLA…e ha detto BLA…BLA…BLA… Saluto tutti quelli che hanno capito e anche gli altri. Giacomo Montana

Giacomo Montana 03.03.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, devi decidere se le forze di polizia devono essere tutori dell'ordine oppure oggetto di propagande politiche per dimostrare fallimenti di questo o di quel governo. Che alternativa proponi quando uno che commette una resistenza a pubblico ufficiale (e non distunguo che si tratti di marocchino o italiano, più o meno clandestino) deve essere riportato all'ordine?

vittorio rollo 03.03.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento


un vecchio proverbio arabo dice" se dici la verita', prendi il cavallo piu' veloce e fuggi"
Prima il parlamentare Ferrando e dopo Diliberto, con delle affermazioni sulla strage in iraq e l'altro contro IL PRESIDENTE USA HANNO SCATENATO UNA POLEMICA INUTILE E DANNOSA A VANTAGGIO DI BERLUSCONI,con l'evolversi dellCAMPAGNA ELETTORALE L'UOMO DI ARCORE RIESCE CON ASTUZIA A FAR PARLARE DI SE ANCHE QUANDO NON HA NULLA DA DIRE. Mentre e' diffusa la voce tra gli lavoratori che BERTINOTTI,Fassino e Rutelli vincerebbero gia' di oltre 6 punti soltanto se tacessero o si limitassero a commentare il disastro economico e sociale nella quale oggi si trova la nazione. A QUESTE OSSERVAZIONI, LA SINISTRA DEVE FARE UNA RIFLESSIONE, SICURAMENTE BERLUSCONI E' VOLATO OLTRE ATLANTICO PURAMENTE PER PUBBLICITA'PERCHE' SI TROVA IN DIFFICOLTA'PENOSA, MA TUTTO LO SCHIERAMENTO CHE SI OPPONE AL FAMOSO GOVERNO DENOMINATO ALLA NASCITA DEI "PADRONI" DI CONSIDERARE CHE ANCHE UN GOVERNO DI SINISTRA COMPRESO FERRANDO E DILIBERTO DEVONO NECESSARIAMENTE RISPETTARE I GOVERNI USA PER MOLTEPLICI RAGIONI ANCHE PERCHE' IN QUEL CONTINENTE VIVONO MILIONI DI ORIUNDI ITALO AMERICANI,CIO' NON SIGNIFICA CHE NO BISOGNA CRITICARLI. COME E' NOTO DA QUELLE PARTI NON ESISTE NE' PASSATO NE' FUTURO MA CONTA SOLO IL PRESENTE, DUNQUE CON UN NUOVO PRESIDENTE USA, LA LORO POLITICA CAMBIA RADICALMENTE A QUELLO DELLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE. MA TORNIAMO ALLA QUESTIONE PRINCIPE, INFORMAZIONE,TV,CHE CI TROVIAMO ANCORA IN UN PAESE A SOVRANITA' QUASI LIMITATA APPARE EVIDENTE, ALTRIMENTE NON AVREMMO UN SIMILE CAPO DEL GOVERNO CHE PROPONE LEGGI A PROPRIA CONVENIENZA.QUESTO MI INDIGNA. ma un prossimogoverno dovra' rivedere anche i modi e i criteri dell'uso delle risorse,cosi' come e' avvenuto alla gara canora sanremense, elagire centinaia di milioni a Totti solo perche' e' un bravo giocatore,mentre per pochi euro i metalmeccanici hanno dovuto pare un'anno di scioperi,evidenzia quanta inequita' c'e'in italia.

umberto nacchia 03.03.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe questa tua frase PICCHIATORI IN DIVISA mi lascia sconcertato. Si abbiamo visto chi viene "brutalmente picchiato" Un uomo, di nome Idrissi , clandestino, che avrebbe minacciato una donna, come il giorno prima, e avrebbe mandato in frantumi la vetrata del palazzo dove hanno sede la Cisl e i Testimoni di Geova. Pochi giorni prima, in condizioni analoghe, aveva danneggiato un'ambulanza che lo aveva soccorso, come apprendo dall'articolo, insomma uno stinco di santo, uno di quelli che bisogna augarsi di trovare la sera, mentre torni a casa magari con i tuoi figli, e magari se ci aggredisce gli porgeremo l'altra guancia facendoci pure dare per simpatia una bella sfregiata sul viso. Quello che vedo nel video è un uomo che oppone una notevole resistenza, tre uomini non riescono a farlo salire in auto, vedo tre carabinieri che FANNO IL LORO LAVORO, che RISCHIANO tutti i giorni la vita, e che sicuramente in certe situazioni non trovano piacere ad assistere ma purtroppo è il loro lavoro, magari se fossi stato presente tu con un paio di battutte l'uomo sarebbe salito docilmente in auto, facendosi una bella risata ma tu non c'eri...a magari se ci fossi stato la voglia di dargli un bel calcio nel culo te la saresti tolta pure tu!! Comunque quello che volevo dire e mi fa incazzare è questo buonismo da croce rossa a tutti i costi, le forze dell'ordine tutte, non sono "picchiatori in divisa", sono persone normali che sacrificano la loro vita anche per noi.Concludo caro Beppe con la speranza che quella brutta frase, scritta da te che sei una persona che ragiona con la propria testa sia stata un errore di battitura.
Un caro saluto da un tuo grande fan
Massimo

Massimo Rovati 03.03.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Il famoso CONTRATTO CON GLI ITALIANI che Berlusconi sottoscrisse l'8-Maggio 2001 in TV, NON E' STATO RISPETTATO ! Quindi come previsto dall'ultimo dei 5 punti del Contratto stesso, Berlusconi NON PUO' RICANDIDARSI ALLE PROSSIME ELEZIONI ! Questo è quanto impugnerà di fronte alla legge l'avv. Frittelli (per conto di un anonimo cliente), il quale dopo averlo controfirmato il giorno 10 Febbraio 2006 (vigilia dello scioglimento dele camere) lo ha reso "giuridicamente vincolante". Nell'ottica di aiutare sempre più la VERITA' e tentare di mettere un'argine all'uso della menzogna sistematica, diffondiamo questo "Caso" pubblicato su Repubblica del 1 Marzo a firma del grande Marco Travaglio...chissà che non riusciamo a bloccare Berlusconi con l'errore più ovvio e palese che ha fatto ! Per il bene di tutti gli Italiani...inclusi quelli che lo votano !

Giancarlo Renzi 03.03.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Non è perchè è marocchino che è stato picchiato e non è perchè qualcuno ha ripreso solo quanto interessava dell'accaduto che i carabinieri o polizia sono colpevoli. Le forze dell'ordine sono esseri umani e non robot e in quanto tali anche loro, nonostate i giuramenti e l'istruzione ricevuta, possono cadere nelle provocazioni. Tante,troppe volte devono sopportare,troppe volte devono mandare giù il rospo e stare zitti,fatevi un giro in una qualsiasi questura italiana e vi sarà più chiaro quello che accade veramente intorno a noi..Io sono un cittadino Italiano come tanti,che ha sempre rispettato le regole e che non ha mai avuto nessun tipo di problema con le forze dell'ordine e non ha paura di averne nè oggi nè mai..I problemi certe persone se li cercano e prima o poi li trovano, e colpevolizzare degli uomini onesti che stanchi di vivere certe situazioni, giunti all'esasperazione reagiscono non credo sia giusto..Quando fanno un giuramento non c'è scritto da nessuna parte che devono rimanere impassibili a chi gli sputa in faccia, offende pesantemente la moglie o la famiglia,li prende a calci e pugni e chi più ne ha più ne metta..Certo se hanno sbagliato pagheranno, ma lasciamo che per il momento paghi chi come il "povero" pestato clandestino minaccia gente perbene,rompe vetrine,danneggia ambulanze, prende a sassate le auto della polizia e.. non vado avanti perchè credo sia sufficiente perchè qualsiasi italiano colpevole di simili reati sarebbe già stato giustamente condannato molto tempo prima.

Miggiano Giorgio Junior 03.03.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Maria Stella. Fa piacere vedere che ci sono persone civili e non solo strilloni di partito.

Vedi io sono un moderato, non come lo intendono Casini o Rutelli, io credo nel cambiamento nell'evoluzione. Vorrei però un cambiamento che coinvolga le persone e non gli lavi solo il cervello.

Lavoro molto con mercati esteri e ti garantisco (firmo col sangue) che l'immagine e lo spessore dell'italia non sono mai stati così bassi. E' deprimente vedere come oramai nemmeno ci considerano più, anzi ci tengono al di fuori.
Così come siamo ora siamo pericolosi. Molto pericolosi.

Dal cambio di legge elettorale, ai mancati obiettivi economici, al conflitto di interessi, a questo sconsiderato appoggio dell'america e via dicendo...L'idea e il segnale che diamo è che ci stiamo tramutando in una dittatura.

Da fuori si vede bene come ci sia stata una sottile evoluzione del sistema dittatoriale (il manganello è quello mediatico) e una violenta involuzione del concetto di democrazia (col terrorismo e tutti i nuovi controlli e paranoie...). Si palpa, si vede bene.

Quello che preoccupa è che in generale la destra italiana avvalli questo sistema e ciò li pone anni luce dalle destre europee. E questo proprio in Italia non si vuole capire (nessuno lo spiega, nessuno lo vuole spiegare). Siamo in declino e tutto quello che sanno fare e strillare "i rossi i rossi" "i musulmani i musulmani"..io mi chiedo come si possa ricadere in cotanta menzogna.

Saluti

Roberto Mazzilli 03.03.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento

GENOVA GENOVA

Questo non lo scrive mai nessuno

" Genova- 50 miliardi di danni, 50000 manifestanti, 15000 poliziotti e carabinieri, 2700 tra uomini dell'eserecito, dell'aeronautica e della marina, quasi 600 feriti, oltre 200 persone arrestate, 102 automobili bruciate e devastate, 41 negozi, 34 banche, 9 uffici postali, 6 distributori di benzina, 6 supermercati distrutti o danneggiati gravemente, un morto : ecco le cifre del G8. Ecco gli schokkanti numeri del vertice degli otto paesi più industrializzati, andato in scena a Genova da venerdì 20 a domenica 22."

Che siano stati i Carabinieri la Polizia e l'esercito??

Andrè Linoge 03.03.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Genova è successo che i veri black block la polizia non li ha nemmeno sfiorati, mentre è stata menata gente comune, fotografi, chi assisteva i feriti, religiosi francescani. Se avessi visto prendere a manganellate i black block avrei appaludito le forze dell'ordine, ma così non è stato.
C'è stato purtroppo un morto, è vero; ma la responsabiltà va equamente divisa fra chi pensa di poter protestare spaccando la testa di un carabiniere con un estintore e chi, invece di mandare a gestire quel casino a dei militari esperti, ci ha mandato un carabiniere di leva.

Saletti Walter 03.03.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, devo dirti una cosa, tu se stato prontissimo a diffamare Calderoni per la storia della maglietta, e a dire che era responsabile della delle morti in libano, sei stato prontissimo a denunciare il comportamenteo dei carabinieri, senza nemmeno pensare con chi avevano a che fare........dici le tue mezze verita' perche' forse la verita' fa male anche a te, racconti una porzione di storia senza scavare e vedere cosa c'e' sotto.
Ebbene, per quanto riguarda la faccenda della libia, si sapeva che non era colpa di calderoni, comunque adesso lo dice anche MAgdi Allam.
Io leggo sempre i suoi commenti, come leggo molti quotidiani, per avere un quadro piu' completo....e ancora sono convinta che un po' di verita' sfugge sempre.
MA DEVO DIRTI che sono piu' che certa che i commenti di Magdi li hai letti ANCHE TU qualche volta, anche se non commenti mai, ma SE a scrivere quelle cose fosse un esponente della lega o di AN.....AVRESTI GIA' SCRITTO UN LIBRO!
SEMBRI TANTO COERENTE QUANDO PARLI DI PROBLEMI AMBIENTALI, MA FAI PENA QUANDO TRATTI QUESTI PROBLEMI, TI MANCA UN PO' DI UMILTA'.

massimo solmar 03.03.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO LA RISPOSTA A TUTTO GLI EXTRACOMUNITARI NON CONOSCONO LA LEGGE!!!

Siamo allo sfacelo, il disastro neurologico, di tutte le giustificazioni che ho letto per il delinquente pestato questa è la più demente e vince la medaglia d'oro.

Ma dico io e che leggi si devono conoscere??Qui si parla di vivere civile, ed in nessun posto del mondo ad un DELINQUENTE ( ricordiamo che il tizio in questione è un pluripregiudicato per droga e furti ) sbronzo è concesso di prendere a sassate le automobili, aggredire le persone e le stesse forze dell'ordine, neanche e anzi SOPRATTUTTO nel paese ( in questo caso il marocco ) di provenienza di questo delinquente.

Caro Cellamare e cari tutti gli indignati, ovunque al mondo " l'ignoranza della legge non è contemplata " e ciò vuol dire che se uno compie un reato, non importa se residente o straniero, in un qualsiasi paese del mondo viene perseguito e non può difendersi dicendo che non conosceva questa o quella legge.

Io mi sono sbronzato numerose volte in vita mia, in italia e anche all'estero ( germania e inghilterra ) ma non sono mai stato preso e pestato dalla polizia solo per questo.

Ripeto, non temo l'aggressione indiscriminata della polizia o dei carabinieri qundo vado a spasso per strada ma temo questi delinquenti che non hanno nulla da perdere e conoscono solo il linguaggio della violenza, alla faccia della tolleranza e dell'integrazione.

GRILLO DOVE ERI UNA DECINA DI GIORNI FA QUANDO DUE CARABINIERI SONO MORTI AMMAZZATI DA DELINQUENTI IN LIBERTA' PER BUONA CONDOTTA CHE STAVANO COMPIENDO UNA RAPINA??

Andrè Linoge 03.03.06 10:45| 
 |
Rispondi al commento

No, non ci siamo.
A tutti quelli che, ingenuamente, giustificano un pestaggio, ricordo che i giornalisti, i ragazzi, le signore, rappresentanti delle istituzioni, pacifisti e altri, sono stati malmenati a Genova e uno è pure morto: potevate essere voi e altri come voi avrebbero giustificato l'atto. Ma ci pensate, una gamba rotta, un'occhio perso per sempre, un figlio morto. E i black block?
Che gloriosa storia ha scritto questo governo, da raccontare ai nipoti davanti al focolare.
Se poi necessitano picchiatori selezionati, ci mandino di soppiatto squadre leghiste che al meglio in quel campo si possono esprimere ma non tutori della legge, che la legge devono rispettare. Meditate gente, meditate, prima di avvallare violenze crudeli e incivili.

Ernesto Bo 03.03.06 10:34| 
 |
Rispondi al commento

I politici ormai non si impegnano neanche per mentire. In questi giorni mi è capitato di vedere le affissioni pubblicitarie di AN con la foto di Ignazio La Russa: scandalose. Gli avranno detto di sorridere e lui si è messo a digrignare i denti. Dovrebbe ispirare fiducia e invece ha l'aspetto di uno che mastica amaro. Se fosse il manifesto per una nuova puntata di Annibal Lecter sarebbe perfetto. Ho provato a gurdarlo per 30 secondi di fila, mi aspettavo che da un momento all'altro l'immagine si sarebbe animata e mi sarebbe arrivato un pugno sul naso.

Antonino Munafò 03.03.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Non capita tutti i giorni ascoltare una disamina così lucida ed oggettiva di quello che è successo in questi ultimi anni. Ma soprattutto non capita quasi mai che una persona si assuma la responsabilità di un qualcosa che ha fatto e che poi si è rivelato sbagliato. Di solito, noi italiani piccoli piccoli ci attribuiamo i meriti delle cose che vanno bene e scarichiamo le colpe addosso agli altri, se vanno male. E allora complimenti Roberto, per la serietà, la consapevolezza ma anche la speranza interiore che qualcosa possa finalmente cambiare.

maria stella 03.03.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Una considerazione veloce.
Circa quindici anni fa ho assistito a una scena vergognosa. Due carabinieri, nella piazza del mio paese, hanno "catturato" due ragazzi marocchini, colpevoli di avere rubato un'autoradio, li hanno fatti spogliare completamente, in mezzo alla gente che stava zitta a guardare (e a sorridere). Mentre uno dei due si spogliava, l'altro già nudo veniva rinchiuso nella camionetta insieme a uno dei carabinieri e non si sa cosa sia avvenuto. I due ragazzi piangevano, si sono presi anche alcune manganellate, e la gente stava a guardare.
Avevo quindici anni e mi mancò il coraggio di fare una denuncia.

Paolo Clarà 03.03.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io cinque anni fa ho votato per ForzaItalia.

Credevo che un personaggio come Berlusconi sarebbe stato capace di dare una scossa al sistema Italia.

Purtroppo mi rendo conto solo adesso che in molti abbiamo preso non solo un abbaglio ma abbiamo dato la possibilità ad un pericolo personaggio di prendere il potere. Per questo me ne duolgo e spero sinceramente che questa volta non vinca. Anzi spero che se ne esca dal circo della politica. Rimpiango gli spadolini e i berlinguer. Almeno erano moralmente retti.

Vedo che di la (centro destra) sono rimasti solo gli estremisti e i profittatori e i toni usati utlimamente nella campagna elettorale sono proprio per richiamarli ai ranghi, è evidente.

Con piacere però sento in giro un segnale chiaro, molti dei miei conoscenti e amici che avevano votato (ahimè) per Berlusconi si sono ricreduti. E si sono ricreduti definitivamente.

Grazie per l'attenzione,
Roberto

Roberto Mazzilli 03.03.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"a clemente carlucci.
testa di cazzo e nazista ci sei te e la tua stirpe.
il fatto che odi i negri non fà di me un nazi.
se a te piacciono tanto tieniteli in casa o nel tuo fottuto centro sociale noglobal che non sei altro."

Tu sei dislessico, affetto da qualche sindrome dissociativa. Curati!
Ma secondo te, su cosa è basata la ideologia aberrante nazifascista? Mai letto il Mein Kampf? Il Mein Leben? Informati. Prima di criticare le idee di qualcuno bisogna informarsi. Io ho letto molto sul pensiero di destra. Ed anche su quello di sinistra. La cultura serve anche ad autodefinirsi. A chiarire se stessi. L'ignoranza serve solo a farsi manovrare dai vari Bossi, Calderoli, Bush, Bin Laden, Stalin ed altri ancora. Prima di insultare me, insulta te stesso per la tua ignoranza. Che è meglio.
Una cosa a tutti i "picchiatori" di neri, marocchini e diversi di ogni genere: ma vi lamentate voi che vivete nelle vostre belle città del nord, col gusto pieno della vita, soldi in tasca, diritti garantiti? Qui a Bari ti sparano per una precedenza non data, per errore, per passatempo. Sembra Beirut 1982! Ed i cattivi sono autoctoni. Locali, per chi non capisce l'italiano. Gli extracomunitari qui non sono un problema. Sono una risorsa.

Clemente Carlucci 03.03.06 09:37| 
 |
Rispondi al commento

E' questo il modo con cui vendono il disinteresse a basso costo: con l'assurdo.
Altro esempio assurdo: difendendono cellule acefale (gli embrioni) mentre d'altra parte incentivano la fine del Pianeta intero.
Il punto di non ritorno è stato oltrepassato l'anno scorso* tra risa e schiamazzi, ma che tra un po' dovranno lasciare spazio ad urla e a pene di un mondo impossibile.
L'Inferno se volete, chiamatelo come vi pare!

*fonte/ comandante space shuttle - N.A.S.A.

Baci,

Mauro Mazzerioli 03.03.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Le vignette, il pestaggio, la Fallaci, calderoli, sono tutti atteggiamenti volti a scatenare la rabbia nel mondo islamico. Sicuramente tra di loro ( i musulmani ) ci saranno agitatori infiltrati che cercano di tenere alti i toni, di tenere alta l'incazzatura e a manifestarla con atti di violenza.
Tutto ciò segue il disegno degli americani. Aspettano la reazione clamorosa, il gesto che scatenerà l'indignazione del mondo occidentale, solo per avere così il pretesto di muovere finalmente guerra ai paesi arabi, con lo scopo di appropriarsi del petrolio. I musulmani devono stare attenti a non cadere in questa trappola.

marco ancinelli 03.03.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Forse vi starò scocciando con queste e-mail, ma siccome ieri sera è andata in onda una trasmissione del Tg2 dossier - come vi avevo preannunciato - quella che segue, è la lettera che stamani ho scritto all'autore della stessa, dott. Michele Bovi, perchè - quel che è andato in onda - potrebbe portare a malintesi tra noi. Buona lettura.


Ciao Michele. Ho seguito la trasmissione TG2 dossier, di questa notte, sabato 25 Feb. 06 e devo dirti subito che - per quanto riguarda la mia partecipazione alla stessa - sono rimasto davvero annichilito. E ti dirò perchè. Tu sai che sono un tipo franco e dico sempre quel che penso, specie se considero persone serie (quale tu sei) i miei interlocutori. Dunque:
1) Mi hai fatto un'intervista sottoponendomi diverse domande, le cui risposte sono state tagliate, rendendo così la stessa, incompleta (so che il tempo in Tv è tiranno, ma l'argomento è talmente serio e delicato, che avresti dovuto dirmi di questa possibilità).
2) Hai dato - giustamente - la replica anche a Detto Mariano, il quale ha sbandierato addirittura 2 sentenze per dire che quanto affermo non risponde a verità.
3) Visto che lo hai fatto parlare per secondo, avrei - quanto meno - avuto il diritto di controreplicare. In questo caso, avrei potuto dire che le sentenze - per quanto siano da rispettare - non contengono sempre la verità VERA, che può essere comprovata solo analizzando TUTTE le prove sulla effettiva paternità delle canzoni, e non stabilendola semplicemente rifacendosi al documento ufficiale (bollettino Siae depositato), come hanno fatto i giudici nel mio caso. A parte il fatto che siamo in attesa della decisione sul mio ricorso in Cassazione, dal momento che in entrambi i gradi di giudizio fin qui discussi, non mi sono state concesse le determinanti prove testimoniali (grazie alle quali non avrebbe scampo). Se la Cassazione riterrà di dovermele concedere - dal momento che sono intervenuti nuovi documenti cartacei (vedi nuovi bollettini di dichiarazione, c

Libero De Andre' 03.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

X Giuseppe Albanese, ritengo che dare solidarietà ai suoi colleghi in questo caso sia un errore. Mi consenta, è come se un pacifista del G8 di Genova giustificasse Carlo Giuliani.
L'Arma è fedele alle istituzioni e ne è al suo servizio (osservi se i politici sono al servizio dello Stato), il suo personale è educato ed addestrato su questa linea, chiunque ne sia il rappresentante ed in questo caso non entra mai nel merito dei reati commessi dal cittadino (ma il cittadino coesiste con l'uomo delle istituzini). Basterebbe pensare alla figura autoconfessatasi evasore fiscale, mi riferisco al Previti, per capire l'errore di una simile impostazione. Quel signore serve forse lo stato? onora lo stato? rispetta la legge? rispetta i valori di una nazione?
Ci rifletta. Un saluto Toto

antonio dal tio (65) 03.03.06 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di lanciare giudizi contro i Militari dell'Arma intervenuti, è indispensabile chiedersi il perchè di un tale comportamento. Io sono un collega dei due e posso assicurare che tali atteggiamenti esulano da tutto ciò he la nostra Istituzione ci insegna; tuttavia, per esperienza personale, voglio spezzare una lancia in loro favore. Quanti insulti, sputi, invettive, ecc hanno dovuto subire per arrivare a quello che hanno fatto? senza contare che immobilizzare e rendere innocuo un individuo non è impresa facile, in particolar modo se ubriaco. (gli esempi che potrei citare sono molti).
Relativamente a quanto scritto in merito alla "scusa" da fornire alle frange più estremiste del mondo mussulmano, solo una mia piccola riflessione: un loro Imam ha dichiarato, durante una preghiera, che la democrazia è la nostra debolezza poichè da loro la possibilità di predicare la violenza nei nostri confronti. Siamo quindi sicuri che il comportamento dei singoli sia il vero motivo dello scatenarsi dell'ira dei mussulmani più facinorosi?
La giustizia farà il suo corso e i due Carabinieri pagheranno, se hanno sbagliato. Io, sapendo che per cause di forza maggiore, un giorno potrei incorrere in analogo errore, unitamente al 75% dei cittadini di Sassuolo, evidentemente consapevoli che a volte è indispensabile agire con decisione, esprimo la mia solidarietà ai due Militari.
Cordiali saluti.

Giuseppe Albanese 03.03.06 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’ITALIA, IL CAOS, LA DISUMANA INDIFFERENZA, L’INSICUREZZA NAZIONALE E IL COPOVOLGIMENTO DEI VALORI

Nel nostro paese, veniamo sempre più abituati da tempo immemorabile, a tollerare il crimine in silenzio, senza ricevere una vera giustizia, come se si trattasse di normale amministrazione. Contestualmente, a nostra insaputa, dobbiamo stimare persino persone colpevoli di reati che pur violando la legge, nessuno conosce come soggetti criminali. C’è anche chi riesce con degli artifizi a farsi assolvere in qualche maniera persino facendo fare ricorso alla pilotata prescrizione dei reati.

In questi ultimi tempi accadono situazioni ove macroscopicamente prevale la violenza e tutto quello che da essa ne deriva. Vi è un vero e proprio capovolgimento dei valori ove chi è più razionale e indipendente dai ragionamenti e decisioni delle teste altrui viene denigrato e messo in panchina. Ora siamo giunti ad un nuovo alto livello dimostrativo palese, con nostro beneamato Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che si è recato negli U.S.A.

Con questa esibizione il caro Silvio ha voluto cercare di dare uno spettacolo per attirarsi consensi e simpatie perdute (with this exhibition Mario is trying to give a show to attract assents and he want attract lost linkings), doverosa traduzione per chi spia la politica italiana da laggiù. Che prezzo dovremo pagare noi italiani per questo raffinato favore? Ci saranno stati accordi segreti? La prossima guerra a chi dovremo farla? Quanti e quali saranno i prossimi morti? CONTINUA APPENA E’ POSSIBILE QUI SOTTO…(2)..

Giacomo Montana 03.03.06 08:02| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….Sappiamo tutti che Berlusconi sa solo vedere gli affari, è solo specializzato in quelli e che di politica ne capisce quanto una pernice. Spero che gli italiani siano più osservatori e intelligenti di quanto Sua Eccellenza GEORGE W. BUSH possa immaginare. Io resto fiducioso in questo. Noi italiani siamo sempre stati storicamente apprezzati e stimati, è mai possibile che ora dobbiamo ragionare con la testa di BUSH anche per la politica interna del nostro Paese? Francamente lo trovo del tutto inverosimile e fuori luogo.

Siamo giunti in questa PALUDE STAGNANTE di acqua torbida perché i malviventi con la maschera, vengono protetti da amici e simpatizzanti di cordata. Da qui le violazioni di legge, vengono oscurate al massimo e la giustizia in tribunale certe volte viene fatta mostrare incapace di indagare, processare, giudicare e punire i responsabili dei crimini anche quando, sono gravi i crimini contro i diritti umani. Così la cecità galoppante arriva a toccare pesino la politica internazionale con altri capovolgimenti di valori.

Si può verificare questo, verosimilmente perché a monte c’è persino troppo spesso l’ordine di offrire protezione, non alle vittime degli abusi, ma bensì agli esecutori materiali dei delitti. In questo modo viene fatta palesare la mancanza d’indipendenza dei giudici costituendo gravi violazioni del diritto al regolare processo e di infrazioni al dovere dello Stato di indagare, giudicare e castigare la violazione dei diritti umani. Determinati fatti illeciti pertanto, non faranno mai scandalo perché tutto l’orrore viene tenuto molto bene nascosto. Questo sistema vergognoso è anche esso stesso un sistema organizzativo di stampo mafioso, anche se generalmente in tali casi e in campi ristretti, la mafia vera e propria non c’entra. CONTINUA APPENA E’ POSSIBILE QUI SOTTO…(3)..

Giacomo Montana 03.03.06 08:01| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)….Si crea così un sistema che, simpatizzanti e aspiranti criminali “strizzano l’occhio” ad altri come loro, felici di passare agli occhi della gente, sempre inosservati. Ogni persona che fa l’indifferente o improvvisamente devia qualsiasi discorso che comprometterebbe qualcuno degli stessi amici criminali, si presta a farlo subito volentieri, pur di smorzare sul nascere qualsiasi discussione scottante trattata in ogni luogo e maniera che comprometterebbe qualcuno della stessa risma.

Si improvvisano così scuse di ogni tipo che servono a giustificare ogni sorta di delitti e di imbrogli nazionali e internazionali e quindi ogni malvivente anche sconosciuto alla gente magari anche presentandosi sotto falso nome, ha decisamente così contribuito in pieno a non rendere quei fatti criminali di dominio pubblico. Lo Stato con questa maniera cerca di fare ignorare la vittima e la vera trasparenza dei fatti. Il silenzio, la confusione, l’apatia e la grave mancanza d’interesse nella sfera della partecipazione politica sono parte delle conseguenze imputabili e rappresentano un vero ostacolo per un intervento concreto della cittadinanza del Paese.

Tutta questa organizzazione RAMIFICATA, diviene come una tabe che ha contagiato non pochi politici e intellettuali sia fra i laici che fra i cattolici. In questo secondo caso lo sconcerto è anche maggiore, data la pretesa dei cattolici di essere portatori di una moralità più ampia e più elevata di quella dei laici. L’esempio lampante di torture rimaste sempre impunite per oltre un decennio e sino ad oggi lo si può vedere inconfutabilmente dai riscontri oggettivi esposti nel sito web: http://www.mobbing-sisu.com Viva l’ITALIA E FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 03.03.06 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,non so se ci si rende conto della gravita´del pestaggio di Sassuolo da parte di individui che indegnamente continuano ad indossare una cosi´onorata divisa.Se e´vero come credo, che nel mondo islamico c'e´chi incita alla violenza ed all'odio razziale e religioso,con questo fatto oltre all'offesa grave su un essere umano,si offre ancora una volta l'opportunita´di arruolare nelle fila dei piu´esaltati altri concittadini islamici e non, e si corre il rischio serio di veder ripetere atti violenti come gia´accaduto.A mio avviso la cosa piu´giusta e sensata da fare in questo momento e´quella di allontanare dall'Arma gli autori del terribile abuso presentando relative scuse ufficiali,pur tuttavia dando corso alla giustizia sottoponendo la vittima del linciaggio al giudizio per le eventuali accuse rivolte.Cordiali saluti,Alfredo Pierucci.

Alfredo pierucci 03.03.06 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma che fine ha fatto il PUNTO SECONDO?

Ancinelli Marco 03.03.06 02:31| 
 |
Rispondi al commento

MORALE o del cosa vogliamo fare ora

che dire, mi sono sfogato un pò, ma a questo punto, devo tirare delle somme .
Cosa vogliamo fare? Continuare con questa ridicolaggine dei partiti, del "io ne so di più",
del "lei non sa chi sono io"; vogliamo continuare a credere alle cazzate di Adam Smith, dove una società è perfetta quando tutti individualmente perseguono i loro scopi, invece che quando tutti conducano una vita dignitosa;
Vogliamo continuare a credere che l'Islam sia il male (provate a leggere l'ultimo libro della Fallaci appena uscirà)?
Vogliamo continuare a odiare chi non conosciamo? perchè l'odio deriva dal fatto che non conosciamo.
E' quando conosci che smetti di odiare perchè lo assimili come tuo fatto culturale e quindi lo accetti.
Se fossimo invasi da una razza aliena, non ci troveremmo tutti uniti contro l'invasore come se fossimo un unico immenso popolo della terra? si? e perchè non lo siamo anche ora? chi è che regola la nostra vita? chi lo sta impedendo a forza?
Io sicuro non ho la ricetta, ma se ci togliamo di dosso questa boria, questa vanità, questa certezza di essere sempre migliori di un altro, insomma se ci ridimensioniamo a semplici esseri viventi, ma se sopratutto prendiamo la natura come consigliera ed esempio, possiamo anche riuscire a cambiare. Magari non cambieremmo il mondo, ma faremmo in modo che il mondo non cambi noi.

Ancinelli Marco 03.03.06 02:28| 
 |
Rispondi al commento

UNTO TERZO o del non dimenticarci chi siamo.

Considerando che siamo sottoposti alla rigida ferrea legge della natura e agli istinti ad essa vincolati dovremmo domandarci se l'intelligenza che dovrebbe distinguerci dagli animali, sia quella che ci fa dimenticare i nostri istinti, o se non sia giusto assecondarli in pieno, giusto per poterci riappropiare della nostra identità di esseri viventi.
10 mila anni fa, se mi rompevi le palle, venivo da te con la mia ascia e te la picchiavo sul muso, o tu la picchiavi sul mio,tutto finiva li.
Oggi, c'è la morale, la società, i bigotti, la polizia, il buoncostume. Le nostre ascie si sono tramutate nella menzogna, il tradimento, la ipocrisia, la diffamazione, la coercizione, la minaccia, il terrorismo. Perchè non dimentichiamoci chi siamo: siamo animali, abbiamo un boccone da procurarci, un territorio da mantenere, donne da conquistare, un gruppo con cui allearci, e dobbiamo garantire la continuità della specie. E a rifletterci bene qualunque nostra azione in un modo o nell'altroporta a quello. E se i tempi sono cambiati anche i mezzi sono cambiati. Oggi non conosciamo l'onore dell'affrontare un nemico faccia a faccia sia solo con le parole; i nobili non sono i cavalieri che rischiano la vita per difendere la pulzella, non sappiamo più difendere il territorio, e per mangiare sopportiamo qualunque sopruso; pensiamo al nostro orticello, piuttosto che al grande campo che li racchiude tutti. Alla fine siamo solo il mezzo che i nostri geni usano per perseguire i loro scopi, (i cosidetti geni egoisti )e cioè la continuità della specie.
Certo i nostri geni non hanno previsto che un giorno avremmo scopato con il preservativo per il solo piacere fisico, ma tant'è.
Hamer dice che crediamo di pensare, ma che in realtà veniamo pensati.
Certo è che avvertiamo tutti un certo indefinito sapore di "sbagliato" nella nostra esistenza, e forse è proprio perchè stiamo proprio sbagliando tutto, ma questo andare contro natura.

Ancinelli Marco 03.03.06 02:13| 
 |
Rispondi al commento

PUNTO PRIMO
la politica «(pl. -che), s. f. scienza e arte di governare gli uomini organizzati in uno Stato »
è una gran bella cosa, dal punto di vista filosofico. Possiamo dire che si è trasformata nell'arte di dividere i popoli, è la scienza che si occupa di mantenere una classe di minoranza improduttiva a discapito di una maggioranza che produce. Del resto se avete letto Rifkin, il lavoro organizzato (es. il contadino che con il suo raccolto mantiene un villaggio) ha fatto in modo che una parte della popolazione si sia potuta staccare dal lavoro e pensare, che so all'astronomia, alla religione, alla commedia, alla poesia, alla scienza, certo forse cose importanti ma gente che non produce, e l'equilibrio prodotto - consumo, comincia a vacillare. Per cui se queste attività non producono vantaggi materiali tangibili, i conti non tornano. E questo secondo Rifkin, è uno dei fattori che contribuiscono al collasso di una civiltà.
Ma tornando alla politica, di cosa abbiamo bisogno?
Come uomini, ma prima ancora come mondo animale e prima ancora come primordiali forme di vita, la nostra sopravvivenza è data da: il cibo (il boccone )- il nido ( o territorio) - il pericolo ( o crisi, o fuga) - il gruppo ( la tribù )- riprodursi ( capobranco, maschio alfa, capo ).
E non c'è storia, ma agiamo sempre e solo per soddisfare questi istinti; in maniere diverse, più o meno sottilmente, o anche inconsapevolmente ma è la natura a vincere, e dentro di noi lo sappiamo.
Questi irrinunciabili fattori, sono propri dei Cinesi, dei democratici, dei comunisti, dei Pakistani e via così. Capite che a questo punto avere una parte politica non serve a un cazzo, ma serve ai politici a dividere in piccoli pezzettini 50 milioni di persone, perchè affrontarli tutti insieme sono cazzi. Sbaglio?
Penso giustamente che i grandi movimenti politici, siano serviti solo a strumentalizzare le grandi masse per ottenere ben altri benefici, non sicuramente per il bene pubblico.

Ancinelli Marco 03.03.06 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Appoggio pienamente il tuo commento Leo, al contrario di queste due pseudo-scimmie in camicia nera-merda o verde-schifoviscida

Rocco Narciso 03.03.06 01:32| 
 |
Rispondi al commento

Dove possiamo trovare la maglietta che ha indossato Calderoli? Dovrebbero fare la grande distribuzione cosi saremo in molti a protestare!!! Italiano pecorone.....SVEGLIATI che c'e' sempre un albanese protetto dalla legge di merda Italiana pronto a sbattere la tua donna!!!

Giorgio Tratti 03.03.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione e'....mandiamo tutti gli extracomunitari a casa loro cosi non ne parliamo piu'! Comunisti e rossi fate solamente schifo....ignoranti e stupidi! Ma come cazzo fate ad esistere in questo mondo? Se avete problemi andatevene pure voi in Albania, Iraq, India, Pakistan, Russia...ma andate via e portatevi i vostri politici inutili Pecoraro incluso!!! Che pezzo di merda che e' quel'uomo li!!! Ma chi e' che lo vota? Io non riesco piu' a capire....

Giorgio Tratti 03.03.06 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito Beppe parla dei mali della politica, in questo caso le menzogne, dette sia a destra che a sinistra, ma poi fa solo esempi di menzogne di destra!
Cerchi di apparire neutrale ma poi sputtani solo il "nano pelato" e mai il "mortadella" !
Faresti (forse) più bella figura a dichiararti apertamente... vergogna!

enzo gardener 02.03.06 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andrea non sto mischiando capre e cavoli.

Tu ragioni all'europea dove orami la religione non ci interessa più di tanto, io sono il primo a essere ateo.
Ma per i mussulmani come hanno dimostrato i fatti delle vignette la cosa e' un tantino diversa.
Se vai in un paese mussulmano e ti trovano ubriaco ti assicuro che non sopravvivi a lungo.
Come per le vignette, quante volte abbiamo visto immagini sacre in vignette scherzose, noi europei ci facciamo una risata, gli islamici hai visto come la pensano, assaltando ambasciate, uccidono innocenti e altro.

Hai letto nei miei post che le forze dell'ordine devono picchiare qualcuno? Non mi pare.

Il mio messaggio e' chiaro, noi europei siamo divisi, i mussulmani di qualunque nazione siano sono uniti compatti e anche se qualcuno di loro qui da noi fa una cosa che a casa loro è punita severamente, lo difendono comunque.

Non ti sto parlando di pregiudizi, ma di fatti concreti che puoi constatare con i tuoi occhi.

Il mio messaggio è, basta scannarci fra di noi, i tempi sono cambiati, il nemico non sono i comunisti o gli USA o Prodi o Berlusconi (cito tutti per par-condicio).
La vera soluzione e in questo appoggio Beppe Grillo al 2000% è trovare una fonte energetica alternativa, per lasciare in braghe di tela l'Islam e i suoi finti messaggeri.
Anche Marx aveva ragione, la religione e' l'oppio dei popoli...
Reagiamo prima che sia troppo tardi a partire da questi piccoli episodi!!!

Per la Tav eravate centinaia, per scacciare tutti sti delinquenti extracomunitari quando ci riuniamo e organizziamo una colletta per il rimpatrio? Per i delinquenti nostrani invece ci sono le carceri, ma purtroppo sono affollate per il 60% da extracomunitari con il risultato che i giudici lasciano in liberta molti malfattori.
E parlo in difesa di chi è qui in regola che rispetto e che ci guadagnerebbe solo a essere il primo a condannare e a cacciare sta gente del suo paese, che li mette solo in difficoltà.

Nick Parodi 02.03.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO YUGODRUGO TE PARLO LA MIA LINGUA...NON VE SERVIRA' MINACCIAR...SE' IN POCHI.....APPENA GLI ITALIANI LA SMETTERA DE INCHIAPETTARSE TRA DE LORI..I VERA' A CHIEDERVE IL CONTO...NON PREOCCUPARTE...TORNERE' SUI MONTI DA DOVE SE' VENUDI...
STE VIVENDO A CASA NOSTRA E FE'ANCHE GLI STRONZI SORA....
CHE RIDADE..MA QUANTE BELE RIDADE...

pietro lascala 02.03.06 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe
La situazione sta deteriorando notevolmente...
le storie dei nuovi squadristi sono oramai all'ordine del giorno.
e non parlo solo dei corpi di polizia che notoriamente assoldano picchiatori da strada e facinorosi , io parlo di privati che nascosti da cappucci e muniti di spranghe e molotov si divertono ad effettuare scorribande di violenza illogica , assurda, ai danni di poveri gnari e non violenti.
Ti cito a tal fine due o tre episodi capitati a Roma negli ultimi mesi:
-ex cso Astra, viale jonio, per ben due volte squadre di gente con le modalità suddette mandano all'ospedale con ematomi e lussazione diverse persone causando anche danni alle cose circostanti.
-Parco talenti, Via Nomentana, al grido di viva il duce una ventina di teppisti incappucciati o con casco, muniti di bastoni e spranghe arriva dal buio del parco ed aggredisce con ferocia un gruppo di ragazzi e ragazze li radunati a festeggiare il compleanno di un amico, nessuna motivazione, persone sconosciute, picchiate a sangue con persone in ospedale e un cranio rotto:
finito il presunto sfogo fascista il gruppo si dilegua sghignazzando e gongolandosi del riuscito agguato con relativa conta delle vittime (" io ne ho preso uno in faccia..." , " io uno sulle ginocchia...").
-csoa La Torre,V.le Kant, un gruppo di violenti sempre a volto scoperto appare dal nulla si fa largo nel centro sociale rifilando bastonate con ferocia irragionevole e assurda, e per completare l'opera si ritirano brucinado una macchina e un motorino..... -----CHI SONO QUESTI MUSI COPERTI----
chi li manda, chi li guida ;come si può arrivare tranquilli ad una scelta politica, a cosa C...O servono i famosi poliziotti di quartiere, a paragli il C..O, cosa dobbiamo aspetarci nel futuro prossimo ,il coprifuoco!??!
Cosa dobbiamo augurarci? che di canio non faccia più il saluto fascista ma esponga in bella mostra il suo tatuaggio "DUX"!dove siamo finiti...dove vogliamo arrivare, rispondimi,Paolo

Paolo Ciofetta 02.03.06 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la TAV non è stata una lotta politica perchè è a difesa della mia comunità abitando nelle strette vicinanze della val di Susa.
Anch'io ho letto che l'associazione dei giovani musulmani l'ha pubblicato ma che c'entra?I musulmani sono tesserati?Non credo..
A parte questo certo che è giusto difendere gli indifesi e fin qui non ci piove anch'io me ne preoccupo nella mia città per quello che posso fare materialmente ma il problema non si risolve andando a malmenare i criminali e i delinquenti.
Se un giorno tu venissi a Torino ti consiglio di provare San Salvario o le Vallette..o anche dietro casa mia.Io non sono di Torino ma abito in mezzo alle case popolari e ti assicero che i marocchini ubriachi in confronto sono angioletti.
Cerchiamo di non mischiare etnia con credibilità perchè allora ritorniamo ai discorsi che tutti i meridionali sono mafiosi sporchi e indietro di 80 anni e quindi picchiarli va bene ecc..non mi sembra giusto.
Tu parli delle vignette che sono state un pretesto e stai mischiando capre e cavoli..sai bene anche tu come funziona per alcuni e sai bene che anche da noi chi difende il crocefisso è poi il primo a sposarsi con riti celtici e magari anche a bestemmiare.

Andrea Amadio 02.03.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo ad Andrea Amadio e mi scuso per il post doppio di prima ma mi si era bloccata la connessione e ha postato doppio.

Ho detto che il marocchino è mussulmano perchè l'associazione dei "Giovani Mussulmani" lo ha affermato e è subito scesa in campo per difenderlo.
Se avessi seguito con più attenzione la vicenda sapresti sicuramente che il filmato è stato pubblicato in prima battuta sul loro sito da parte del loro presidente per schierarsi a difesa di questo delinquente.

Poi perdonami vorrei sapere perchè mi parli della TAV che non c'entra nulla con il discorso, invece che di parlarmi della vecchietta che subiva i soprusi di questo delinquente, cos'è forse difendere una vecchietta non fa guadagnare voti alle elezioni?

Prova ad andare nelle zone in cui il fatto è accaduto e ti accorgerai che c'e' da lottare molto, forse di più che per la TAV.
Ma voi lottate solo per le cose politiche, invece che lottare per il bene vero della comunità, delle persone anziane, di chi è costretto a vivere a contatto con questi delinquenti.
Ti do ragione quando dici che a volte le forze dell'ordine non intervengono, ma lo sai perche? Perche' secondo me sono pochi e i delinquenti sono tanti. Anche la signora in questione aveva più volte chiamato le forze dell'ordine per far allontanare sto delinquente dal suo pianerottolo , ma non erano mai intervenute, nonostante le ripetute chiamate, proprio come e' successo a te.
Vedi che siamo tutti sulla stessa barca?
Invece di seguire la massa cercate di riscoprire gli ideali che hanno reso l'Italia unita nell'800, ripeto nel nostro inno ci sono molte parole che tornano di attualità, siamo divisi fra destra e sinistra tutti l'uno contro l'altro e chi se ne avvantaggia? Questa massa di delinquenti che ci sta invadendo e l'islam che fa buon viso a cattivo gioco, come in questo caso. Sono mussulmani solo quando gli fa comodo.
Si arrabbiano per due vignette, ma bere alcool e' una violazione del Corano, come rappresentare il Profeta...

Nick Parodi 02.03.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo che Berlusconi ultimamente va orgogliosamente vantandosi di aver eliminato la leva obbligatoria. In molti cartelloni di FI si legge: "Ritorno alla leva obbligatoria? No, grazie." Inoltre accusa la sinistra di volerla reintrodurre. E' quasi peccato che la legge che rende volontario il servizio militare sia stata approvata nel 2000, durante il governo Amato e da un parlamento a maggioranza di centrosinistra.
Bugie, solo bugie. E quelli dell'Unione non hanno il coraggio (o non conviene loro?) di chiamare Berlusconi per quel che è: bugiardo, solo un bugiardo.
Quasi quasi vado a vivere in Spagna, dove hanno un primo ministro di sinistra, che dice cose di sinistra, che soprattutto FA cose di sinistra.

Carlo Mattiuzzo 02.03.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’ITALIA, IL CAOS, LA DISUMANA INDIFFERENZA E L’INSICUREZZA NAZIONALE

Nel nostro paese, veniamo sempre più abituati da tempo immemorabile a tollerare il crimine in silenzio senza ricevere una vera giustizia, come se si trattasse di normale amministrazione. Contestualmente, a nostra insaputa, dobbiamo stimare persino persone colpevoli di reati che pur violando la legge, nessuno conosce come soggetti criminali.
Ciò accade perché i malviventi con la maschera, vengono protetti da amici e simpatizzanti di cordata. Da qui le violazioni di legge, vengono oscurate al massimo e la giustizia in tribunale certe volte viene fatta mostrare incapace di indagare, processare, giudicare e punire i responsabili dei crimini anche quando, i crimini contro i diritti umani sono gravi.
Si può verificare questo, verosimilmente perché a monte c’è l’ordine di offrire protezione, non alla vittima, ma bensì agli esecutori materiali dei delitti, facendo in questo modo palesare la mancanza d’indipendenza dei giudici costituendo gravi violazioni del diritto al regolare processo e di infrazioni al dovere dello Stato di indagare, giudicare e castigare la violazione dei diritti umani. Determinati fatti illeciti pertanto, non faranno mai scandalo perché tutto l’orrore viene tenuto molto bene nascosto. Questo sistema vergognoso è anche esso stesso un sistema organizzativo di stampo mafioso, anche se generalmente in tali casi la mafia vera e propria non c’entra.
Si crea così un sistema che, simpatizzanti e aspiranti criminali “strizzano l’occhio” ad altri come loro, felici di passare agli occhi della gente, sempre inosservati. Ogni persona che fa l’indifferente o improvvisamente devia qualsiasi discorso che comprometterebbe qualcuno degli stessi amici criminali, si presta a farlo subito volentieri, pur di smorzare sul nascere qualsiasi discussione scottante trattata in ogni luogo e maniera che comprometterebbe qualcuno della stessa risma. CONTINUA APPENA E’ POSSIBILE QUI SOTTO…(2)..

Giacomo Montana 02.03.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)….Si improvvisano così scuse di ogni tipo che servono a giustificare ogni sorta di delitti e di imbrogli e quindi ogni malvivente anche sconosciuto alla gente magari anche presentandosi sotto falso nome, ha decisamente così contribuito a non rendere quei fatti criminali di dominio pubblico. Lo Stato con questa maniera cerca di fare ignorare la vittima. Il silenzio, l’apatia e la grave mancanza d’interesse nella sfera della partecipazione politica sono parte delle conseguenze imputabili e rappresentano un vero ostacolo per un intervento concreto della cittadinanza del Paese.
Tutta questa organizzazione RAMIFICATA, diviene come una tabe che ha contagiato non pochi politici e intellettuali sia fra i laici che fra i cattolici. In questo secondo caso lo sconcerto è anche maggiore, data la pretesa dei cattolici di essere portatori di una moralità più ampia e più elevata di quella dei laici. L’esempio lampante di torture rimaste sempre impunite per oltre un decennio e sino ad oggi lo si può vedere inconfutabilmente dai riscontri oggettivi esposti nel sito web: http://www.mobbing-sisu.com Viva l’ITALIA E FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 02.03.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Su che cosa ci si deve documentare?Illuminaci come il sole che tu non vedi.

Andrea Amadio 02.03.06 21:25| 
 |
Rispondi al commento

E' amaro dirlo, ma leggendo i post dei sostenitori del governo Berlusconi mi sono convinto del fatto che costoro sono come i magistrati secondo Berlusconi ovvero disturbati mentalmente oppure in malafede, infatti, le menzogne del governo Berlusconi sono cosi' evidenti e palesi dal non dover essere spiegate, trovo infatti ingiusto che io mi debba arrovellare in una discussione inutile con chi nega a prescindere la verita'.
Le leggi su misura, la criminale aggressione dell'Iraq appoggiata dalla sedicente Casa delle liberta', la crisi economica, l'irresponsabilita' di alcuni ministri sono chiare come la luce del sole, io non debbo spiegare a costoro che il sole e' li che ci illumina poiche' e' di tutta evidenza, sono costoro che non vogliono vedere evvidentemente accecati da Emilio Fede...
Il male esiste e costoro lo incarnano benissimo, non c'e' speranza.

Andrea Rossi 02.03.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nick Parodi 02.03.06 20:33

Innanzitutto il fatto che uno sia marocchino non pregiudica che sia musulmano..tu non hai idea di quanti marocchini atei esistano.
Poi ora è un marocchino ubriaco..ma quanti diavolo di italiani si ubriacano e fanno cose peggiori?
Ti racconto la mia..una sera dovevo andare alle prove del coro parrocchiale e quella sera c'era anche il gruppo teatro.Erano più o meno le 8,30 e c'erano due signore sui 40 che aspettavano per entrare nelle sale..si avvicina un ubriacone ITALIANO di 30 anni che inizia ad allungare le mani..queste scappano e lui le segue..chiamati i carabinieri "MANDATELO VIA" ci han detto..e così abbiam fatto.
Una volta un automobilista ubriaco ha dato una martellata dalla parte del manico sulla spalla di un mio amico perchè gli aveva detto di andare piano perchè lo stava per mettere sotto.Chiamata la polizia..arrivati dopo 3/4 d'ora e conclusa con niente "ABBIAMO PRESO LA TARGA" e loro "AH MA NON CI SERVE"..l'abbiamo rivisto sobrio che passeggiava tranquillo.Questa non è giustizia.Se ti caghi sotto a fare il carabiniere sta a casa va a pulire i gabinetti (con tutto il rispetto per chi lo fa) ma non fare un mestiere del genere.
Io me li ricordo ancora i carabinieri che han malmenato donne e vecchi che manifestavano per la TAV pacificamente..non prendiamoci in giro perchè uno che salta a piedi uniti atterrando con tutto il proprio peso su di una persona non è una persona che ha avuto paura ma è solo un gran bel pezzo di mxxxa.

Andrea Amadio 02.03.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vero potere risiede nelle mani di chi ha in mano i mass media
Licio Gelli

TUTTO IL REST E' NOIA, come direbbe il califfo

Antonio amati Commentatore in marcia al V2day 02.03.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

MI RIVOLGO AI GIOVANI IN BUONA FEDE: Non mollate i vostri ideali solo perchè in blog come questo la società si rivela fallita e decadente.Seguite il vostro istinto senza lasciare che qualcuno strumentalizzi la vostra energia.L'istinto innato della maggioranza degli esseri umani porta al progresso e all'evoluzione.E QUESTO DIMOSTRA LA RAGIONE PER CUI GLI ESTREMISMI POLITICI RACCOLGANO SEMPRE POCHI ADEPTI. Intanto prendete il vostro tempo e RESTATE LIBERI.

Ciro Menotti 02.03.06 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso al caso del marocchino.
Perchè non vi mettete nei panni della signora che ha chiamato i Carabinieri? La vera vittima è lei che aveva questo alcolizzato delinquente che gli dormiva sul pianerottolo da tempo minacciandola e che poverina non aveva modo essendo una povera donna di cacciarlo.
A lei che gli dite? Perchè invece di parlare del marocchino non parliamo di questa povera donna?
Poi vorrei sapere cosa ne pensano i "Giovani Mussulmani Italiani" che subito si sono schierati a difesa di questo delinquente.
Ma in un paese islamico se qualcuno viola la ferrea legge Coranica sull'alcool (il marocchino era ubriaco) che fine fa? Quali sono le pene previste?
Qui in Italia quando vi fa comodo fate tanto i moralisti, ma se siete davvero mussulmani dovreste conoscere la VOSTRA legge e quello che prevede per chi viola una legge CORANICA.

Probabilmente i Carabinieri hanno un pò esagerato, ma dopo essere stati minacciati con una bottiglia rotta che potenzialmente ti taglia la gola posso anche capire che l'adrenalina ti porta a compiere azioni non consone al tuo modo normale di essere. E' vero che si può essere più o meno addestrati, ma ci sono militari che seppur addestratissimi in situazioni di guerra vanno in panico. Ragazzi siamo sempre esseri umani.

Io mi chiedo, tutti a difendere il marocchino, ma perchè non pensiamo prima a difendere chi subisce le vessazioni di questa gente? I furti, gli stupri, lo spaccio di droga, i soprusi (vedi la signora anziana che ha chiamato i Carabinieri).
E ricordatevi che i primi a rimetterci siete voi extracomunitari in regola, dovreste essere voi i primi a dare dei calci nel sedere a questi vostri compatrioti che si comportano così, invece che difenderli.

E tu Grillo come vox populi dovresti schierarti dalla parte della gente che subisce, non dalla parte dei delinquenti.

Italiani state uniti, non fatevi dividere da questa gente, perchè è quello che vogliono, come nell'inno d'Italia, + divisi, + derisi.

Nick Parodi 02.03.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Cercate di smetterla di sparare stupidaggini da entrambe le parti possibile che il vostro cervello non abbia più spazio per dei pensieri intelligenti ?
E naturale che se si continua cosi la nostra società andrà a pezzi alla velocità della luce. Noi non siamo culturalmente e soprattutto economicamente preparati ad una società multietnica. Cosa vuoi pretendere da un Marocchino vissuto ed educato in una terra dove la sua vita vale 250 dollari (Più o meno quello che serve per fare fuori una persona a Casa Blanca, almeno a Napoli te ne chiedono 25000).
Che si ritrova frustrato e sfigato in un paese che gli nega pure il diritto di maschio di sentirsi superiore alle donne. Cosa può fare un Carabiniere
se non quello che ha fatto. Vi rendete conto che per 1500 euro rischiano di prendersi quando va bene coltellate o pistolettate e quando va male epatite c e aids ? La colpa è solo nostra e della nostra imbecillità. Iniziamo a levare soldi alla delinquenza con le legalizzazioni di prostituzione e droghe leggere. Investiamo soldi in "Dignità" facciamo pagare l'ICI alla chiesa rendiamo il nostro stato "LAICO" senza compromessi. Vi rimando a una considerazione di Woody Allen persona intelligente pensateci un po' su. "«Primaditutto io non credo in Dio. Sono ateo, non sono religioso. E non credo che esistano differenze tra ebrei e cristiani, sono solo nomi attribuiti ad alcuni gruppi che sono molto inutili al mondo. Non credo che tra le persone debbano esistere queste differenze, non credo in nessuna di queste religioni. Credo che le religioni siano soltanto organizzazioni, gruppi politici composti da ciarlatani. Ebrei, cristiani, musulmani... sono tutti uguali. Tutti a dirci di sapere quello che vuole Dio, come dobbiamo vivere la nostra vita. Vogliono la nostra fedeltà, i nostri soldi... Io, questi gruppi, li considero uno spreco di tempo. Sono soltanto l'opportunità di aderire a un circolo che esclude gli altri. Che ci dice: «Non sposare una persona dell'altro circolo, sii fedele Cercate di smetterla di sparare stupidaggini da entrambe le parti possibile che il vostro cervello non abbia più spazio per dei pensieri intelligenti ?
E naturale che se si continua cosi la nostra società andrà a pezzi alla velocità della luce. Noi non siamo culturalmente e soprattutto economicamente preparati ad una società multietnica. Cosa vuoi pretendere da un Marocchino vissuto ed educato in una terra dove la sua vita vale 250 dollari (Più o meno quello che serve per fare fuori una persona a Casa Blanca, almeno a Napoli te ne chiedono 25000).
Che si ritrova frustrato e sfigato in un paese che gli nega pure il diritto di maschio di sentirsi superiore alle donne. Cosa può fare un Carabiniere
se non quello che ha fatto. Vi rendete conto che per 1500 euro rischiano di prendersi quando va bene coltellate o pistolettate e quando va male epatite c e aids ? La colpa è solo nostra e della nostra imbecillità. Iniziamo a levare soldi alla delinquenza con le legalizzazioni di prostituzione e droghe leggere. Investiamo soldi in "Dignità" facciamo pagare l'ICI alla chiesa rendiamo il nostro stato "LAICO" senza compromessi. Vi rimando a una considerazione di Woody Allen persona intelligente pensateci un po' su. "«Primaditutto io non credo in Dio. Sono ateo, non sono religioso. E non credo che esistano differenze tra ebrei e cristiani, sono solo nomi attribuiti ad alcuni gruppi che sono molto inutili al mondo. Non credo che tra le persone debbano esistere queste differenze, non credo in nessuna di queste religioni. Credo che le religioni siano soltanto organizzazioni, gruppi politici composti da ciarlatani. Ebrei, cristiani, musulmani... sono tutti uguali. Tutti a dirci di sapere quello che vuole Dio, come dobbiamo vivere la nostra vita. Vogliono la nostra fedeltà, i nostri soldi... Io, questi gruppi, li considero uno spreco di tempo. Sono soltanto l'opportunità di aderire a un circolo che esclude gli altri. Che ci dice: «Non sposare una persona dell'altro circolo, sii fedele alle persone del tuo circolo». E' puro sciovinismo, senza alcun tipo di sentimento religioso. Io non ho niente in contrario ai sentimenti religiosi personali. Tutti gli esseri umani al mondo possono provare sentimenti religiosi personali e un senso di trascendenza, nel senso che esista qualcos'altro, che esista un profondo senso della vita. Sono sentimenti legittimi. Io personalmente non ci credo. Molti, invece, sì e io li rispetto, ma questo non ha nulla a che fare con i gruppi organizzati, con le loro regole, con i soldi che ti fanno pagare, le usanze che ti fanno seguire, i vestiti che ti fanno indossare, le gerarchie cui ti fanno obbedire, e che ti dicono poi di avere le risposte alla vita. Tutto questo io lo trovo veramente assurdo».

gabriele bartoletti 02.03.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento

X PIETRO MARTINI

Se questa vuol essere una battuta è di pessimo gusto....
Forse anche lei ha gli occhi foderati di prosciutto e le orecchie piene di cerume!
Io penso che Berlusconi è ed è stato un grandissimo imprenditore, ma la politica non dovrebbe ammettere al proprio interno, persone come lui.
E' normale che siano uscite in questi anni, leggi e siano stati prescritti reati compiuti in anni passati, daltronde una riduzione anche di pochi punti della pressione fiscale per un imprenditore come il NANO (oh finalmemte non è solo lui che prende per il c... gli altri!!!) vuol dire risparmiare milioni di euro.
Per non parlare delle leggi precritte (come la Pecorelli), confezionata ad arte dal suo avvocato.
Caro Martini guardi in faccia la realtà, non faccia come il suo idolo, tanto, come si suol dire: Prima o poi TUTTI i nodi vengono al pettine.
Concludo nella speranza che alle prossime politiche trionfi una maggioranza unita (destra o sinistra non importa), che riesca finalmente a far pagare a Silvio ed a tutti quelli che come lui, per i reati che hanno commesso!


alessio rosini 02.03.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro PIetro LAscala INVERSA riuscirai ad esprimeri positivo . Ultimamente ti ho lasciato il numero di Telefono ma sei proprio SMEMORATO non riesci a CAPIRE. SIIIII..PROPOSITIVO.

roberto cante 02.03.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Furono questi anni importanti poichè di notevole sviluppo economico della zona, soprattutto nel XV e XVI secolo, ma segnati dal declino del commercio in seguito alla perdita d'importanza del Mediterraneo nei traffici mercantili mondiali. Anche l'amministrazione asburgica fu di notevole aiuto alla prosperità della zona, ma dagli ultimi decenni del XIX secolo l'Impero austro-ungarico favorì l'ulteriore insediamento di popolazioni del ceppo slavo nella regione allo scopo di prevenire rivendicazioni nazionalistiche della componente italiana. Molti slavi si educavano e divenivano impiegati quindi entravano nei ranghi della borghesia e questa classe sociale era un ambiente in cui la coscienza nazionale poteva svilupparsi.

Questi processi rafforzarono le tendenze nazionaliste slovene e croate che miravano alla formazione di entità statali autonome in contrasto con l'irredentismo italiano che puntava, dopo il 1861, a un'unione con il Regno d'Italia.
Questo contrasto causò un aumento della tensione tra le varie fazioni, tensione che sfociò talvolta anche in episodi di violenza.

Il primo dopoguerra e il fascismo

Mappa dell'Adriatico nel 1911 poco prima della I guerra mondialeL'irredentismo italiano era stata una delle cause che aveva spinto l'Italia a partecipare alla prima guerra mondiale. L'unificazione della popolazione italiana del Trentino, della Venezia Giulia, dell'Istria e della Dalmazia fu la spinta verso l'alleanza con Francia e Inghilterra.

Come conseguenza della prima guerra mondiale l'Italia ricevette appunto il Trentino e l'Alto Adige, la Venezia Giulia e l'Istria, mentre la Dalmazia, pur promessa dagli Stati della Triplice Alleanza per attirare l'Italia alla loro coalizione, venne inserita nel neocostituito Regno di Jugoslavia, così come voleva la Francia, tranne la città di Zara e 4 isole adriatiche che vennero annesse all'Italia: decisione questa che provocò un primo esodo d'Italiani proprio dalla Dalmazia.

masso salvi 02.03.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento

GLI STRANI ALLEATI DELL'UNIONE

Alla vigilia delle elezioni, l'Unione si è arricchita (o impoverita?) per mezzo di nuove alleanze con partiti che, secondo me, hanno poco a vedere con la coalizione guidata da Prodi. Si è iniziato con i Radicali, che fino all'altro giorno si sono inginocchiati di fronte a Berlusconi, prostrandosi nel chiedere un po' di considerazione e poi rifiutati in malo modo; c'è l'Udeur, che in realtà fa parte dell'Unione da tempo ma che ha sempre atteggiamenti un po' ambigui; da ultimo è stato arruolato il partito di Bobo Craxi, e questo è veramente grottesco. Il figlio di Craxi alleato con Di Pietro? Cosa hanno da spartire i due? Bobo Craxi che era alleato di Berlusconi e sparava fuoco e fiamme contro il centrosinistra!! Queste conversioni pre-elettorali non mi piacciono per niente, specialmente se arrivano da parte di chi la pensava molto diversamente e ora, per convenienza e per aver fiutato aria di vittoria (e di seggi) trasmigra nell'altro schieramento. Non si può fare una vera politica di cambiamento avendo delle palle al piede molto fastidiose.

http://spaces.msn.com/andryyy7

Antonio Piras 02.03.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

di chi è l'istria

Il periodo veneziano e austriaco
Mappa dell'Adriatico nel 1560Per comprendere a fondo i fatti che portarono all'esodo istriano è necessario analizzare, risalendo anche indietro negli anni, la storia dell'insediamento italiano in Istria e Dalmazia.
Fu la Repubblica di Venezia a dare inizio allo stanziamento di basi commerciali in Istria e Dalmazia già nel medioevo. Questa colonizzazione aveva soprattutto un fine commerciale, facendo in modo che l'Adriatico fosse tenuto saldamente nelle mani della Repubblica Veneta, tuttavia l'azione si limitò solamente alla fascia costiera, ben separata e protetta dalle zone interne dalle catene dinariche.

Si verificò così una situazione per la quale la borghesia, soprattutto mercantile, era di origini venete e possedeva gran parte della ricchezza, mentre i ceti più modesti, come quello degli agricoltori, erano formati soprattutto da slavi, che lavoravano, nella maggior parte dei casi, la terra appartenente alla stessa borghesia cittadina. Si originò così quella divisione città-campagna che, comunque, non era mai stata un problema per la Repubblica Veneta la quale, agli occhi degli abitanti della zona, costituiva comunque un baluardo contro la conquista turca. La ricchezza e il commercio, evidenti nell'architettura e nelle testimonianze artistiche delle attuali città, costituivano quindi motivi di aggregazione tra le diverse etnie e gli stessi Slavi trovavano occasione d'integrazione nella ricca città lagunare dove venivano chiamati Slavoni.


Mappa etnica dell'impero Austro-Ungarico nel 1911. Gli italiani sono indicati come maggioritari in Trentino e nelle zone costiere e in parte di quelle interne dell'Istria.Con la dissoluzione della Repubblica Veneta in seguito al Trattato di Campoformio la repubblica passò sotto il governo asburgico quindi la Dalmazia e l'Istria vennero incluse nell'Austria. Qualche anno dopo fu la fine anche della fiorente Repubblica di Ragusa.

masso salvi 02.03.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

E per chi ancora spera di potersi curare meno male che possiamo nel nostro piccolo far ancora qualcosa: dal sito


Emergency

Diritto al cuore

48587

Un sms per costruire in Africa un ospedale cardiochirurgico gratuito!

Il Sudan e i nove paesi confinanti: un’area grande tre volte l’Europa, dove i bisogni sanitari sono drammatici e le risposte scarse e inadeguate.

Per gli oltre 300 milioni di abitanti di questa immensa regione dell’Africa non esiste un ospedale cardiochirurgico gratuito e di elevata qualità: Emergency lo sta realizzando.

Il Centro si chiamerà Salam, in arabo “pace”. Un luogo dove sviluppare pratiche di pace attraverso il riconoscimento dell’uguale dignita’ e diritti di ciascun essere umano, la condivisione dei piu’ avanzati risultati della scienza medica e la possibilita’ di incontro e collaborazione tra pazienti e personale di diversi paesi e culture.

Grazie Beppe."Curiamoci" soprattutto di chi merita.Ok?

Ivana Badolato 02.03.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Luigi De Santi 02.03.06 19:29

Dipende da noi, caro Luigi fare di questo paese quello che dovrebbe essere.
Basta accettare tutto passivamente, basta piangersi addosso.
Forse è ora di rimboccarci le maniche e far sentire la nostra voce. Civile, ragionevole ma ferma ed insistente. Chi ci governa deve sapere che è sempre, costantemente sotto osservazione.
E se un popolo è unito, può ottenere qualunque cosa.
Se un popolo è unito...
Divento demagogico, lo so, ma ci credo ancora.

Paolo Dubois 02.03.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una ragazza di 14 anni é stata stuprata
da quattro giovani veronesi...(corriere della sera di oggi) hanno la stessa cultura e matrice di pietro lascala, silvio fiorini,andrè limoge, delio rossi,matteo conti,juan miranda ecc ecc

carabinieri che je famo a sti veronesi...?

antonio franceschi 02.03.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Mario Marra 02.03.06 19:28
Caro Mario,
so leggere quanto hai scritto, anche se non parlo molto bene il francese. L'ultimo Dubois che lo parlava come lingua madre era mio bisnonno. In Piemonte non siamo in pochi, e non tutti sono miei parenti. Le forze dell'ordine italiane io le rispetto molto, per questo mi dolgo nel vedere certe scene. Se il resto del mondo le rispetta? Non lo so, certo che a vedere quanto succede negli stadi italiani, qualche dubbio viene. Per quello che riguarda le "cazzate" che scrivo, continuerò a scriverle. Désolé.

Paolo Dubois 02.03.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
volevo portare un contributo a proposito dell'informazione manipolata ad arte dai media.
Qualche giorno fa e` uscito il dato sul RAPPORTO DEFICIT PIL italiano, che e` del 4,1%.
Vi ricordo che l'anno scorso era del 3,5%. Il che significa che il DEFICIT e` AUMENTATO rispetto al PIL, giusto ?!??!!
Ora, la maggiorparte dei telegiornali (TG4, TG2, TG5) ha riportato la notizia nel modo seguente:
"Il rapporto Deficit/PIL e` del 4,1%. Per TREMONTI il dato e` POSITIVO (!!), il governo si aspettava il 4,3%".
Ma ora io dico, vi sembra giusto rivoltare la realta` in questa maniera ?
Allora, seguendo questo ragionamento, se l'inflazione sale al 12% e il governo dice che si aspettava il 15%...E` UN DATO POSITIVO !!!!

Non ho piu` parole CRIBBIO !!!
$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

Massimiliano Ciccone 02.03.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi De Santi 02.03.06 19:07

Hai detto bene, caro Luigi,

non ci possiamo paragonare a quei paesi.
Siamo molto più vicini al terzo mondo che al primo.
Politici da terzo mondo, polizia da terzo mondo, diritti da terzo mondo, doveri da terzo mondo. Solo i privilegi sono da primo, ma quelli, non sono per tutti.
Un marocchino che sbaglia, subisce una prima punizione sul marciapiede, un premier che sbaglia, non si presenta nemmeno al processo e, già che c'é, depenalizza il reato di cui è accusato.
Siamo anche cittadini ed elettori da terzo mondo.

Paolo Dubois 02.03.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo in Italia quello che non si vede o sente in televisionbe non esiste.... e questo vale soprattutto per la verità.

Riccardo Orlandi 02.03.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
Continuo a battere sempre su questa domanda:Come possono ancora gli italiani schierarsi dopo tutto quello che è successo in questi ultimi cinque anni?Mi riferisco ai bond Parmalat,Cirio,Tango
Fiorani,Consorte&C,Gnutti Geronzi etc. mi riferisco al fatto che in italia in questi ultimi cinque anni i ricchi sono sempre più ricchi i poveri sono sempre di più e sempre più poveri mi riferisco alla recessione in atto mi riferisco alle leggi fatte e alle leggi non fatte mi riferisco ai falsi in bilancio mi riferisco a quanto conta l'Italia in Europa(la Francia ha chiuso la porta in faccia all'Italia chissa perchè?) e qui mi fermo.
Io manderei in onda alla tv tre volte al giorno nelle fasce di maggiore utenza il comizio tenuto da Totò nel film "Gli onorevoli" del 1963 dove Antonio La Trippa già allora ci dice a chiare lettere chi sono gli italiani cioè dei fessi e i nostri politici questo lo sanno bene visto che c'è ancora chi gli crede.
Solo l'On Di Pietro fà delle proposte degne di essere prese in considerazione.
Ti saluto

Diego Livoti Commentatore in marcia al V2day 02.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

ODIO STUDIO APERTO MA CHE TG EH???!!!

Lorenzo Smaldone 02.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Luigi,

L'ho letto il tuo post.
Ma sarebbe ora che noi tutti, scegliessimo come esempio paesi in cima alla classifica della giustizia, dei diritti civili e dello stato sociale, e non in fondo. Se quello che hanno fatto i carabinieri a Sassuolo, fosse successo a Oslo, sarebbero solo stati trasferiti?
E se buttiamo una cartaccia in terra a Stoccolma? E se il nostro cane caga su un parciapiede di Tromso e non raccogliamo, ce succede? E se un politico evade il fisco a Rejikiawik (?), lo rieleggono?

Paolo Dubois 02.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HANNO FATTO BENE PUNTO E BASTA

NON E' RAZZISMO DIRE CHE HANNO FATTO BENE PORCA MISERIA ANCHE SE ERA ITALIANO ERA LO STESSO...

HANNO FATTO BENE

HAI FATTO IL COGLIONE TI VOGLIONO ARRESTARE E TI RIBELLI...

CAZZO TI RIBELLI IN MACCHINA ZITTO E TESTA BASSA SE TI VUOI RIBELLARE CHIAMA UN AVVOCATO E SILENZIO

SE IL TIZIO IN QUESTIONE NON ROMPEVA I C..IONI E SALIVA IN MACCHINA NON GLI SAREBBE SUCCESSO NULLA

SMETTIAMOLA DI CRIMINALIZZARE QUE DUE CARABINERI...

HANNO FATTO BENE

(scusate la maiuscola ma mi fa veramente incazzare quando puntano il dito cosi su chi i problemi non li crea ma rischia la vita per risolverli)

Mario Marra 02.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luigi De Santi 02.03.06 18:31
Capisco le tue preoccupazioni, ma credo che saresti molto più preoccupato se si vivesse in uno stato di polizia, invece che in uno stato di giustizia.
Se si pensa di risolvere i problemi inerenti la microcriminalità, il disagio, l'immigrazione clandestina a forza di manganellate, beh forse è il caso di ricordarsi che la disperzione fa sopportare ben altri colpi. Non saranno calci e pugni a fermare chi delinque, ma i giusti processi, la certezza della pena, il rispetto dei diritti civili.
A me, che sono stato rapinato e derubato, hanno fatto molto più male quelle immagini (servi dello Stato, che si sono sentiti legittimati ad attuare una giustizia sommaria), perché hanno toccato il mio senso civico e sociale, non il mio portafoglio.

Paolo Dubois 02.03.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO YUGODRUGO TE PARLO LA MIA LINGUA...NON VE SERVIRA' MINACCIAR...SE' IN POCHI.....APPENA GLI ITALIANI LA SMETTERA DE INCHIAPETTARSE TRA DE LORI..I VERA' A CHIEDERVE IL CONTO...NON PREOCCUPARTE...TORNERE' SUI MONTI DA DOVE SE' VENUDI...
STE VIVENDO A CASA NOSTRA E FE'ANCHE GLI STRONZI SORA....
CHE RIDADE..MA QUANTE BELE RIDADE...

pietro lascala 02.03.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da dove nasce la violenza perpetrata da quei tre carabinieri, purtroppo, lo si legge su questo blog.
Il disagio sociale, l'insicurezza, l'instabilità, spingono alla paura di vedersi sottratti i propri diritti con il conseguente e irrazionale odio verso i diversi, ai quali si attribuiscono tutte le colpe.
Colpe spesso attribuibili unicamente a noi stessi, perché passivi di fronte ad istituzioni assolutamente insensibili alla salvaguardia dei diritti di tutti, ma attente alla conservazione dei privilegi di pochi.

Paolo Dubois 02.03.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi decanta le lodi delle dittature rosse, ecco una lista parziale dei 130 interventi militari statunitensi tra il 1890 e il 1999...
E stiamo parlando solo di USA, e non di tutto l'occidente "democratico", perchè altrimenti la lista si allungherebbe. E non vi sono nemmeno i tentativi falliti nei vari paesi.

La belle époque
Sud Dakota,1890: 300 indiani Dakota vengono massacrati dall’esercito a Wounded Knee.
Argentina,1890: Invio di truppe a Buenos aires a protezione degli interessi [nord-americani].
Cile,1891: Truppe dell’esercito e marines si scontrano con i ribelli nazionalisti.
Haiti,1891: L’esercito reprime una rivolta di lavoratori neri sull’isola di Navassa, reclamata dagli Usa.
Idaho,1892: Truppe dell’esercito schiacciano lo sciopero dei minatori dell’argento.
Hawai,1893: Invio di truppe e marina; rovesciamento del regno indipendente, annessione.
Chicago,1894: Le truppe dell’esercito spezzano lo sciopero dei ferrovieri, 34 morti.
Nicaragua,1894: Le truppe Usa occupano per un mese Bluefields.
Cina,1894-95: La marina e le truppe intervengono nella guerra cino-giapponese.
Corea,1894-96: Nel corso della guerra i marines occupano Seul.
Panama,1895: Intervento dei marines.
Nicaragua,1896: I marines sbarcano nel porto di Corinto.
Cina,1899-1900: Intervento di truppe; la rivolta dei Boxer viene combattuta da eserciti stranieri.
Filippine,1898-1910: Invio di marina e di truppe; le Filippine vengono tolte alla Spagna, 600.000 filippini uccisi.
Cuba,1898-1902: Invio di marina e di truppe; l’isola viene tolta alla Spagna, e tuttora ospita una base navale statunitense.
Portorico,1898: Intervento di marina e di truppe; l’isola viene tolta alla Spagna e l’occupazione di essa dura tuttora.
Guam,1898: Invio di marina e di truppe; l’isola è tolta alla Spagna, ed è tuttora usata come base.
Minnesota,1898: L’esercito combatte contro i Chippewa a Leech Lake.
Nicaragua,1898: I marines sbarcano nel porto di San Juan del Sur.
Samoa,1899: Invio di truppe, battaglia per la successione al trono.
Nicaragua,1899: I marines sbarcano nel porto di Bluefields.
Idaho,1899-1901: L’esercito occupa la regione mineraria di Alene.
Oklahoma,1901: L’esercito sconfigge la rivolta degli indiani Creek.
Panama,1901-1914: Invio di marina e truppe; la regione è separata dalla Colombia, nel 1903; la zona del Canale è annessa, 1914-1999.
Honduras,1903: I marines intervengono nella rivoluzione.
Repubblica dominicana,1903-4: Truppe a protezione degli interessi Usa nella rivoluzione.
Corea,1904-5: I marines intervengono nella guerra russo-giapponese.
Cuba,1906-9: I marines intervengono nelle elezioni democratiche.
Nicaragua,1907: Invio di truppe; viene istituito un protettorato della "diplomazia del dollaro".
Honduras,1907: I marines intervengono nella guerra con il Nicaragua.
Panama,1908: I marines intervengono nelle elezioni.
Nicaragua,1910: I marines sbarcano a Bluefields e a Corinto.
Honduras,1911: Le truppe intervengono per proteggere gli interessi statunitensi nella guerra civile.
Cuba,1912: Le truppe intervengono a L’Avana per proteggere gli interessi statunitensi.
Panama,1912: Le truppe e i marines sbarcano nel corso di infuocate elezioni.
Honduras,1912: Intervento di marines a protezione degli interessi economici Usa.
Nicaragua,1912-33: Intervento delle truppe, bombardamenti; 20 anni di occupazione del paese; combattimenti contro la guerriglia.
Messico,1913: Durante la rivoluzione la marina interviene per evacuare dei cittadini americani.
Repubblica dominicana,1914: La marina si scontra con i ribelli per Santo Domingo.
Colorado,1914: L’esercito spezza uno sciopero di minatori.


Crisi, guerra e rivoluzione
Messico,1914-18: Esercito e marina compiono una serie di interventi contro i nazionalisti.
Haiti,1914-34: Intervento dell’esercito, bombardamenti; dopo le rivolte, 19 anni di occupazione statunitense del paese.
Repubblica dominicana,1916-24: Intervento dei marines che occupano per 8 anni il paese.
Cuba,1917-33: Occupazione militare da parte dell’esercito, trasformazione del paese in un protettorato economico.
Prima guerra mondiale,1917-18: Intervento di truppe e della marina; navi affondate, scontro bellico con la Germania.
Russia,1918-22: Cinque sbarchi di truppe e di forze della marina per combattere i bolscevichi.
Panama,1918-20: Intervento delle truppe e misure di polizia contro una sollevazione dopo le elezioni.
Jugoslavia,1919: I marines intervengono in Dalmazia a fianco dell’Italia contro i serbi.
Honduras,1919: I marines sbarcano durante la campagna elettorale.
Guatemala,1920: Due settimane di intervento dell’esercito contro agitazioni sindacali.
Virginia dell’Ovest,1920-21: Intervento di truppe, bombardamenti; l’esercito interviene contro i minatori.
Turchia,1922: Le truppe intervengono a Smirne per combattere i nazionalisti.
Cina,1922-27: Truppe e forze della marina si dispiegano durante la rivolta nazionalista.
Honduras,1924-25: Le truppe sbarcano due volte durante il conflitto elettorale.
Panama,1925: I marines schiacciano lo sciopero generale.
Cina,1927-34: I marines stazionano nell’intero paese.
Salvador,1932: Intervento di navi da guerra statunitensi durante la rivolta di F. Marti.
Washington Dc,1932: L’esercito blocca la protesta dei veterani della prima guerra mondiale.
Seconda guerra mondiale,1941-45: Intervento militare con mezzi navali, di terra, bombardamenti, armi nucleari; guerra, per tre anni, contro l’Asse; prima guerra nucleare.
Detroit,1943: L’esercito schiaccia la ribellione dei neri.


La "pace"...
Iran,1946: Minaccia di intervento nucleare; si intima alle truppe sovietiche di abbandonare il Nord dell’Iran (l’Azerbaigian)
Jugoslavia,1946: Intervento navale statunitense in risposta all’abbattimento di un aereo Usa.
Uruguay,1947: Minaccia di intervento nucleare; dispiegamento di bombardieri come prova di forza.
Grecia,1947-49: Operazioni di commandos; gli Stati Uniti dirigono l’estrema destra nella guerra civile.
Cina,1948-49: I marines evacuano i cittadini americani prima della vittoria dei comunisti.
Germania,1948: Minaccia di intervento nucleare; bombardieri atomici sorvegliano il ponte aereo per Berlino.
Filippine,1948-54: Operazioni di commandos; la CIA dirige la guerra contro la ribellione degli Huk.
Portorico,1950: Intervento dell’esercito, della marina, bombardamenti, minacce nucleari; viene schiacciata a Ponce la ribellione per l’indipendenza.
Corea,1951-53: Gli Stati Uniti e la Corea del Sud combattono la Cina e la Corea del Nord fino a portare la guerra in una situazione di stallo; minaccia di intervento nucleare nel 1950, e nei confronti della Cina nel 1953; tuttora ci sono in Corea basi Usa.
Iran,1953: Operazioni di commandos; la CIA rovescia la democrazia e porta al potere lo Scià.
Vietnam,1954: Minaccia di intervento atomico; gli Usa offrono alla Francia l’aiuto delle proprie bombe per spezzare l’assedio.
Guatemala,1954: Operazioni di commandos, bombardamenti, minaccia di intervento nucleare; la CIA dirige l’invasione di esiliati dopo che il nuovo governo ha nazionalizzato le imprese statunitensi; bombardieri dislocati in Nicaragua.
Egitto,1956: Minaccia di intervento nucleare; all’Urss si intima di restare fuori dalla crisi di Suez; i marines evacuano gli stranieri.
Libano,1958: I marines intervengono in Libano contro i ribelli.
Iraq,1958: Minaccia di intervento nucleare; l’Iraq viene ammonito di non invadere il Kuwait.
Cina,1958: Minaccia di intervento nucleare; si intima alla Cina di non muoversi in direzione di Taiwan.
Panama,1958: Le truppe intervengono contro una protesta popolare.
Vietnam,1960-75: Intervento di truppe e mezzi navali, bombardamenti, minacce nucleari; guerra contro la rivolta in Sud Vietnam e contro il Vietnam del Nord; tra 1 e 2 milioni di morti nella più lunga delle guerre combattute dagli Usa; minaccia di bombardamenti atomici nel 1968 e nel 1969.
Cuba,1961: Operazione di commandos; l’invasione di esiliati diretta dalla CIA fallisce.
Germania,1961: Minaccia nucleare; stato di allerta durante la crisi del muro di Berlino.
Cuba,1962: Minaccia di intervento nucleare; blocco navale durante la crisi dei missili; si arriva vicino alla guerra con l’Urss.
Laos,1962: Operazioni di commandos; lancio di propaganda militare durante la guerra di guerriglia.
Panama,1964: Le truppe colpiscono dimostranti panamensi che chiedono il ritorno del Canale a Panama.
Indonesia,1965: Operazioni di commandos; un milione di indonesiani [di cui circa la metà membri del Partito comunista indonesiano] sono trucidati in un colpo di stato militare diretto dalla CIA.
Repubblica dominicana,1965-66: Intervento delle truppe, bombardamenti; i marines sbarcano durante la campagna elettorale.
Guatemala,1966-67: Operazioni di commandos; i berretti verdi intervengono contro i ribelli.
Detroit,1967: L’esercito si scontra con i neri, 43 assassinati.
Stati Uniti,1968: Dopo l’uccisione di M.L. King, oltre 21.000 soldati sono dispiegati nelle città.
Cambogia,1969-75: Bombardamenti, interventi di truppe di terra e di mezzi navali; oltre due milioni di cambogiani vengono uccisi in una decade di bombardamenti, fame e caos politico.
Oman,1970: Operazione di commando; gli Stati Uniti guidano l’invasione della marina iraniana.
Laos,1971-73: Operazioni di commandos, bombardamenti; gli Usa dirigono l’invasione dei sud-vietnamiti; bombardamenti a tappeto nelle campagne.
Sud Dakota,1973: Operazione di commandos; l’esercito assedia i Dakota a Wounded Knee.
Medio Oriente,1973: Minaccia di intervento nucleare; allerta mondiale durante la guerra in Medio Oriente.
Cile,1973: Operazioni di commandos; un golpe sostenuto dalla CIA detronizza un presidente marxista [non proprio… -n.] democraticamente eletto.


Verso una nuova epoca di crisi, guerra e rivoluzione...
Cambogia,1975: Intervento di truppe, bombardamenti.
Angola,1976-92: Operazioni di commandos; la CIA assiste i ribelli sostenuti dal regime sud-africano.
Iran,1980: Intervento di truppe, minaccia nucleare, bombardamenti abortiti; 8 soldati muoiono in uno scontro aereo; L’Urss è invitata a non immischiarsi nella rivoluzione.
Libia,1981: Manovre aeree; due aerei libici abbattuti.
Salvador,1981-92: Operazioni di commandos, dispiegamento di truppe e di consiglieri militari.
Nicaragua,1981-90: Operazioni di commandos e navali; la CIA dirige le invasioni di esiliati (i contras); semina di mine nei porti contro la rivoluzione.
Libano,1982-84: Intervento di mezzi navali e di truppe, bombardamenti; i marines appoggiano i cristiano-falangisti ed espellono l’OLP; le postazioni dei musulmani e dei siriani vengono bombardate.
Honduras,1983-89: Intervento di truppe e installazione di basi vicino i confini.
Grenada,1983-4: Intervento delle truppe, bombardamenti; invasione dell’isola quattro anni dopo la rivoluzione.
Iran,1984: Due aerei iraniani vengono abbattuti da aerei statunitensi nel Golfo Persico.
Libia,1986: Bombardamenti e impiego di mezzi navali nel tentativo di rovesciare il governo nazionalista.
Bolivia,1986: L’esercito Usa dà assistenza ai raid aerei sulla regione della cocaina.
Iran,1987-88: Bombardamenti e intervento delle truppe: gli Usa intervengono nella guerra a sostegno dell’Iraq.
Libia,1989: Due aerei libici abbattuti da aerei della flotta statunitense.
Isole Virgin,1989: Intervento delle truppe; sollevazione dei neri a St. Croix.
Filippine,1989: Intervento di aerei Usa a difesa del governo contro un colpo di stato.
Panama,1989-90: Intervento di truppe, bombardamenti; il governo nazionalista è rovesciato da 27.000 soldati: arrestati i capi della resistenza, oltre duemila i morti.
Liberia,1990: Invio di truppe che evacuano i cittadini stranieri nel mezzo della guerra civile.
Arabia Saudita,1990-91: Intervento di truppe e dell’aviazione; scontro con l’Iraq dopo che l’Iraq ha invaso il Kuwait; 540.000 soldati dislocati anche in Oman, Qatar, Bahrein, Emirati arabi riuniti e Israele.
Iraq, dal 1990: Bombardamenti, invio di truppe e di mezzi navali; Blocco navale e bombardamenti con oltre 200.000 morti nell’invasione dell’Iraq; creazione di una "no-fly zone"; distruzione su larga scala dell’esercito iracheno.
Kuwait,1991: Intervento di truppe e di mezzi navali, bombardamenti; la famiglia reale è reinstallata sul trono.
Los Angeles,1992: Intervento dell’esercito e dispiegamento anche della marina contro una rivolta scoppiata contro la polizia.
Somalia,1992-94: Intervento di truppe e mezzi navali, bombardamenti; l’Onu, sotto la guida degli Usa, procedono all’occupazione del paese; bombardata una delle fazioni in lotta tra loro a Mogadiscio.
Jugoslavia,1992-94: Blocco navale della Nato contro la Serbia e il Montenegro.
Bosnia,1993-95: Bombardamenti aerei; ricognizione aerea delle "no-fly zone" nel corso della guerra civile; abbattuti aerei, bombardati i serbi.
Haiti,1994-96: Intervento di truppe e di mezzi navali; blocco contro il governo militare; le truppe Usa reinstallano nel suo incarico il presidente Aristide tre anni dopo il colpo di stato.
Croazia,1995: Bombardamenti statunitensi sugli aereoporti serbi in Krajna prima dell’offensiva croata.
Zaire,1996-97: I marines intervengono nel campo di rifugiati Hutu dal Rwanda, nell’area in cui comincia la rivoluzione [?] in Congo.
Liberia,1997: I soldati statunitensi evacuano, sotto il fuoco dei ribelli, gli stranieri.
Albania,1997: I soldati statunitensi evacuano gli stranieri.
Sudan,1998: Attacco missilistico contro una fabbrica di medicinali accusata di produrre gas nervino per scopi "terroristici".
Afghanistan,1998: Attacchi contro campi di addestramento istituiti dalla CIA e usati da gruppi fondamentalisti islamici accusati di avere organizzato attentati contro ambasciate statunitensi.
Iraq, dal 1998: Bombardamenti missilistici; quattro giorni di intensi attacchi aerei dopo che l’Iraq ha opposto impedimenti alle ispezioni sui propri impianti bellici.
Jugoslavia,1999: Bombardamenti missilistici; attacchi aerei della Nato dopo che la Serbia si rifiuta di ritirarsi dal Kosovo; Occupazione Nato del Kosovo.
Per chi vuole un libro serio e approfondito sull'argomento, scritto da un ex-agente governativo AMERICANO, la miglior scelta al momento resta Il Libro Nero degli USA, di William Blum. Un capolavoro di più di mille pagine con una piccola visione dello schifo imperialista.

Leonardo Conti P.R.C. 02.03.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO YUGODRUGO TE PARLO LA MIA LINGUA...NON VE SERVIRA' MANACCIAR...SE' IN POCHI.....APPENA GLI ITALIANI LA SMETTERA DE INCHIAPETTARSE TRA DE LORI..I VERA' A CHIEDERVE IL CONTO...NON PREOCCUPARTE...TORNERE' SUI MONTI DA DOVE SE' VENUDI...
STE VIVENDO A CASA NOSTRA E FE'ANCHE GLI STRONZI SORA....
CHE RIDADE..MA QUANTE BELE RIDADE...

pietro lascala 02.03.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

@ Pietro Lascala

Lascala, sei uno stracciacazzi, perchè non ti rileggi la storia?
I vostri padri nazi-fascisti quei posti se li sono presi massacrando migliaia di persone e facendo una sistematica pulizia etnica. Una volta invertite le parti gli italiani hanno subito, purtroppo, quello che i loro "padri" avevano commesso.

Saletti Walter 02.03.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nekki basara 02.03.06 18:01 |

per essere superiore a te e agli altri razzisti schifosi di questo blog, basterebbe il mio cane, quindi non credo di essermi innalzato a chissà quale altare per aver affermato di essere fieramente antirazzista...

spiegami dove sono le minacce nel mio post, sei anche orbo o non sai leggere?

giacomo padrin 02.03.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro YUGU DRUGO,
Perché non scrivi comprensibile per tutti?
Perché non metti il tuo nome vero?

Luigi De Santi 02.03.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ pietro lascala 02.03.06 17:56 |

ДЛИННЯЯ ЖИЗНЬ К ТОВАРИЩУ LENIN. ПРОЛЕТАРИЙ ПОЛНОСТЬЮ МИРА, СОЕДИНЕННЫЙ К ВАМ!

YUGO DRUGO 02.03.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

kamen rider 02.03.06 17:53 |

non meriterei mai un onore del genere,
chi pensa come te ha già esaurito il suo "fluido vitale" terreno...
cosa ti rimane qua ormai?
te lo dico io..lo zero amico, che è il numero che ti rappresenta meglio

addio, doppio mentecatto

giacomo padrin 02.03.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

@@@@matteo conti

Non sei degno di portare questo cognome, cambiatelo subito, mi fai cacare.

Leonardo Conti P.R.C. 02.03.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

caro Lascala..
devi farne di figli per arrivare a 70.000.000-
in Italia siamo a mala pena 58.000.000 e tutto ciò per merito degli immigrati.
senza di loro saremmo in rapido calo verso quota 55 mil
Z'ivjo

Gerrit Boekbinder 02.03.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI RICORDARTI CARO YUGODRUGO,CHE LA SLOVENIA COMPRENDE 2 MILIONI DI ABITANTI E LA CROAZIA NE HA 4 MILONI.
PERCIO' NON SIETE PIU' GRANDI DI DUE REGIONI ITALIANE..
SIETE IN POCHI..NO FATE PAURA A NESSUNO...
RICORDATI CHE APPENA I 70 MILIONI DI ABITANTI D'ITALIA..AVRANNO CAPITO BENE CHI SIETE,VERRANNO A RIPRENDERSI QUELLO CHE AVETE RUBATO,E VOI DA VIGLIACCHI QUALI SIETE SCAPPERETE..
SIETE POCHI E MALCONCI...CARI..
TITO E MORTO...OPS NON C'E PIU' TITO..POVERI E ADESSO CHI VI SALVERA???
CHE RISATE CHE CI FAREMO NOI TRIESTINI..CHE RISATE CHE CI FAREMO...

SCUSATE TUTTI,LO SO CHE NON CENTRA UN CAZZO,IO AL CONTRARIO DEI SINISTROIDI ,DI PRINCIPIO RISPETTO TUTTI, MA C'E QUALCHE SLAVETTO CHE FA IL FURBETTO..
NON SERVIRA' FARE UNA GUERRA..SONO IN POCHI,SCAPPERANNO..E CI RIPRENDEREMO LA NOSTRA TERRA..LA TERRA DEI NOSTRI PADRI...

pietro lascala 02.03.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre, nella storia d'Italia le forze dell'ordine si sono schierate a favore del potere. A partire dal fascismo per passare dal governo Scelba, agli scontri con i lavoratori che scioperavano per conquistare quella dignità che gli era sempre stata negata, da piazza Fontana, alla banca dell'agricoltura, al "suicidio" Pinelli,ai fatti di Genova. Non me la prendo con l'appuntato che ha pestato il marocchino. Me la prendo con il suo comandante, con l ministero dell'interno, con il buon governo e con i mezzi d'informazione che fanno crociate ed enfatizzano tutti coloro che non sono come si vorrebbe che fossero.
Un extracomunitario, un drogato che commette un reato è un delinquente ma è esclusivamente un individuo che commette un reato. O va messo alla porta o in galera.
Le forze dell'ordine hanno precisi doveri verso chi delinque. Siamo in uno stato di diritto. Come hanno sbagliato i partigiani a uccidere Mussolini fanno male le forze dell'ordine a praticare giustizia sommaria. Mi torna il ricordo al recente episodio di Federico Aldrovandi, il giovane di Ferrara ucciso a manganellate già ricordato in altro commento.
Non si fraintenda, lodi ed onori a tuutte quelle forze dell'ordine che, con o senza divisa,tutelano il quieto vivere della comunità e rischiano in proprio e per questo loro lavoro di sacrificio verso gli altri sono pagati con quattro soldi. Tanti, troppi diloro hanno dato la vita. Ma non deve essere una giustificazione alla vendetta. Loro rappresentano lo stato, il diritto della comunità dei cittadini.
La nostra morale non accetta giustizia sommaria perchè non accetta il male da qualsiasi parte venga. Questi signori in divisa devono essere un esempio, oppure si finisce per emulare la violenza e a farsi giustizia da se. Poi mi sentirò legittimato a sparare a chi ruba una pianta o a chi mi mette l'auto davanti al passo carraio.

andrea besantini 02.03.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

kamen rider 02.03.06 17:35 | Rispondi al commento |


caro mio, quanti anni hai?spero tanti, perchè non so se te ne sei reso conto, ma sei pronto per andare six feet under..

addio mentecatto

giacomo padrin 02.03.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

VORREI RICORDARTI CARO YUGODRUGO,CHE LA SLOVENIA COMPRENDE 2 MILIONI DI ABITANTI E LA CROAZIA NE HA 4 MILONI.
PERCIO' NON SIETE PIU' GRANDI DI DUE RRGIONI ITALIANE..
SIETE IN POCHI..NO FATE PAURA A NESSUNO...
RICORDATI CHE APPENA I 70 MILIONI DI ABITANTI D'ITALIA..AVRANNO CAPITO BENE CHI SIETE,VERRANNO A RIPRENDERSI QUELLO CHE AVETE RUBATO,E VOI DA VIGLIACCHI QUALI SIETE SCAPPERETE..
SIETE POCHI E MALCONCI...CARI..
TITO E MORTO...OPS NON C'E PIU' TITO..POVERI E ADESSO CHI VI SALVERA???
CHE RISATE CHE CI FAREMO NOI TRIESTINI..CHE RISATE CHE CI FAREMO...

SCUSATE TUTTI,LO SO CHE NON CENTRA UN CAZZO,IO AL CONTRARIO DEI SINISTROIDI ,DI PRINCIPIO RISPETTO TUTTI, MA C'E QUALCHE SLAVETTO CHE FA IL FURBETTO..

pietro lascala 02.03.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a
I dati dell’economia italiana sono totalmente sconfortanti e sanciscono il fallimento di B
In 5 anni, tutti i parametri economici sono peggiorati, cio’ prova l’incompetenza e la rovinosità di questa classe politica
Per quanto l’ISTAT abbia negato anche l’evidenza per compiacere il governo, il peggiore di tutti i governi ha ottenuto il peggiore di tutti i risultati. La bocciatura viene proprio dall’ISTAT insieme alle più solide agenzie europee
L’economia italiana è ferma, ‘stagnazione’, ma i più ormai parlano di ‘recessione’; il trend è negativo anche per il futuro, in controtendenza con tutti i paesi europei che stanno decisamente migliorando
L’ISTAT dice che l’avanzo primario si è ridotto e che la crescita del PIL è pari a zero, contro la crescita media 2 dei governi di centrosinistra
In 7 mesi il deficit di bilancio è raddoppiato, mentre la pressione fiscale è al 40,5% !
Nel 2005 si sono persi 102.000 posti di lavoro (a tempo pieno) e l’80% del nuovo lavoro è lavoro per modo di dire perche’ e’ precarizzato.
Grazie alle distorsioni della legge Biagi (criticata aspramente anche dalla Chiesa) le nuove generazioni sono destinate a un precariato senza futuro e sottopagato. La Cina e’ vicina! Se volevamo metterci in concorrenza con i trattamenti dei lavoratori cinesi, questo è un bell’inizio!
Malgrado ciò, il grande clown ride a 360 denti, incurante del deficit che è cresciuto al 4,1% (e Tremonti ride di sollievo perché non è il 4,3!?), ponendoci molto fuori dai parametri europei, mentre continua a crescere la spesa per la PA
Le grandi promesse di riduzione fiscale si riducono a un passaggio dal 40,6% al 40,5% (per i favori dati alle classi abbienti, non si parla dei forti aumenti di tasse indirette che falcidiano il cittadino: accise sulla benzina, assicurazioni, bolli, bollette, trasporti, autostrade..)

Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

matteo conti 02.03.06 15:00 | Rispondi al commento |

se permetti mi offendo perchè non mi hai incluso nella TRIBU' DEGLI INDOTTRINATI DI SINISTRA.

se fare parte di questa tribù significa ricordare a tutti i benpensanti come te che c'è un mondo diverso là fuori, allora io ne faccio parte fieramente....

se questo significa far rendere conto a chi come te non ha più sogni a parte quello di trovare la macchina intatta la mattina, e poter sentire il profumo di rosa sotto il suo condominio allora sono un INDOTTRINATO DI SINISTRA.

se far parte di questa tribù è avere ancora in testa l'utopia di poter vedere che gli stronzi come te aprano la mente e che i musulmani(e tutti gli altri vessati dalla loro stupida religione) un giorno inizino a capire un po di più della vita terrena, allora io sono il CAPO TRIBU'...

sono orgoglioso di farne parte se dovrò ancora, per il resto della mia vita ,sperare che vi ricordiate quanto siete presuntuosi a credere che la vostra cultura è superiore e tollerante, perchè siete ignoranti, perchè se conosceste la storia e l'impalcatura di morte che regge il nostro bel tenorino di vita, prima di parlare colleghereste il neurone che vi è rimasto..

forse io sarò un INDOTTRINATO DI SINISTRA, ma te e quelli come te sono indottrinati da un nulla enorme, e purtroppo invece di tenerlo per voi, lo vomitate sugli altri..

lo so che non avrei dovuto rispondere, ma no ce l'ho fatta

giacomo

giacomo padrin 02.03.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI RICORDARTI CARO YUGODRUGO,CHE LA SLOVENBIA COMPRENDE 2.000.000 DI ABITANTI E LA CROAZIA NE HA 4 MILONI.
PERCIO' NO SIETE PIU' GRANDI DI DUE RRGIONI ITALIANE..
SIETE IN POCHI..NO FATE PAURA A NESSUNO...
RICORDATI CHE APPENA I 70 MILIONI DI ABITANTI D'ITALIA..AVRANNO CAPITO BENE CHI SIETE,VERRANNO A RIPRENDERSI QUELLO CHE AVETE RUBATO,E VOI DA VIGLIACCHI QUEALI SIETE SCAPPERETE..
SIETE POCHI E MALCONCI...CARI..
TITO E MORTO...OPS NON C'E PIU' TITO..
CHE RISATE CHE CI FAREMO NOI TRIESTINI..CHE RISATE CHE CI FAREMO...

SCUSATE TUTTI MA C'E QUALCHE SLAVETTO CHE FA IL FURBETTO..

pietro lascala 02.03.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

b
Grazie alle meraviglie di B siamo ultimi in Europa. Ma è rivisto al ribasso anche l’andamento degli anni precedenti e non si prevedono miglioramenti per gli anni successivi
Avanti così? Ma neanche un masochista..!
Con tutto che non sappiamo come Prodi caverà le gambe da questo disastro, non comprendiamo come sia possibile continuare con questo governo che ha saputo peggiorare tutta la situazione italiana, portando alla disfatta un intero paese, con l’arricchimento di uno solo
Ma come si fa a continuare a parlare di produttivita’ quando un prodotto italiano viene subissato di oneri in aumento (accise sul carburante, assicurazione, bollette, spese amministrative, Irap..) che alzano il prezzo delle merci, facendoci uscire da ogni competività? E come si è giocato alla liberalizzazione creando in realtà dei veri monopoli (vedi la Telecom, o l’Enel, o l’Eni…) che agiscono in modo speculativo contro il consumatore alzando i prezzi senza controllo e peggiorando il servizio? In molti paesi europei si può scegliere tra un fornitore e l’altro secondo un regime concorrenziale, sia per gas, che per luce o telefono, qui si sono protetti carrozzoni smisurati succhiasoldi e strozzaclienti che gestiscono i servizi in modo arbitrario, considerano gli utenti selvaggina da spennare, danno i servizi più cari d’Europa e la qualità peggiore… e ci rallegrano con i loro intrepidi scandali finanziari e le loro speculazioni maldestre.
5 anni di governo B non hanno portato alcun regime concorrenziale in nessuno dei settori chiave dei servizi, aumentando sperperi e protezionismi


Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tovaris' Yugodrugo:
na zdravlje.

(scusa la s' ma ho solo la tastiera italiana)
:)

Gerrit Boekbinder 02.03.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe hai ragione da vendere!
Lo psiconano sta bello ritto in piedi su un piedistallo di falsità (a volte penso che anche lui sia solo virtuale, un incubo!) Eppure da quel piedistallo ha parlato a nome dell' Italia ad un congresso della più potente nazione del mondo... un tempo maestra di diritti, di libertà e di democrazia (vergognosi assassini!). E' stato applaudito e incensato e tornerà petto in fuori certo della riconferma a premier di questa nazione che si avvia a diventare un nuovo caso Argentina. Faremo crac e metà della popolazione si ritroverà col culo per terra a mangiare polvere. Un terzo si prostituirà e venderà lanima pur di sopravvivere e un terzo gozzoviglierà nell'agio e nella ricchezza mentre le televisioni di Murdock e dello psiconano ci diranno che mai le cose sono andate così bene. Nel frattempo i richiami alle crociate ci avranno portato la guerriglia in casa e i figli di quel marocchino picchiato a Saronno si faranno esplodere nelle nostre metropolitane. Le prime volte rimarremo inorriditi poi ci faremo il callo e il sangue scorrerà quotidianamente nelle nostre strade come in quelle di Baghdad oggi. Le falsità saranno divenute verità inoppugnabili e qualcuno dirà che finalmente possiamo essere orgogliosi delle nostre radici cristiane. Non sono una cassandra e le cose si stanno mettendo così... questa è la verità ed è ora che cominciamo tutti a guardarla dritto in faccia. A proposito dei padani che starnazzano reggendo la coda dello psiconano e leccando le terga ai fabbricanti di menzogne che inneggiano alla loro "padanità"... MA VOI SIETE COSI' SICURI CHE VE LA CAVERETE?

Alberto Curzio 02.03.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

c
I dati sono raggelanti
Li prendo da Bowman (che riassume benissimo dati comprovati di agenzie indubitabili)

In 5 anni di governo B
il PIL scende da +1,7% a 0
Eurostat

Il debito pubblico saleo da 1348 mld 1542
Banca d’talia

Il rapporto Deficit/Pil da 3,2 a 4,3
Ministero dell’Economia

Avanzo primario bilancio dello stato
da 3,4% a 0,6%
Ministero dell’Economia

Imposte dirette e indirette aumentano contro tutte le chiacchiere di B
da 359.182 mln a 399.000 mln (+11%)
Dpef

Imposte indirette crescono
da 49,13% a 51 %
Dpef

Aumena la pressione fiscale sulle imprese
da 145 a 146
Forbes

Diminuisce invece la produzione industriale
da -0,6% a -1,8%
Istat

L’occupazione diminuisce invece di aumentare(anche qui le promesse di B non hanno realizzato nulla)
da +2% a +0,9%
Eurostat

L’occupazione Sud (qui la situazione e’ addirittura tragica)
scende dolorosamente da +2,3% a -0,3%
Istat

Il lavoro irregolare aumenta
da 26% a 27.9%
Censis

Aumenta la povertà delle famiglie del Sud
da 24,3% a 25%
Istat

L’indice di produttività cala
da 115 a 104,8
Eurostat

Siamo sempre meno competitivi, la nostra posizione in competitività
cala dal 24° posto al 53°
World Economic Forum

Importiamo molto di piu’ di quanto esportiamo
da +9233 mln a -10368 mln
Istat

Esportiamo sempre meno
dal 4,0% al 2,9%
FMI

Diminuiscono i turisti dall’estero (grazie agli aumenti sciagurati dei prezzi e il peggioramento dei trasporti)
da 35,767 mln a 34,429
United Nations World Tourism

Calano gli investitori che puntano sul nostro paese
da 17.787 mln a 13.542
Censis

Aziende italiane comprate da aziende estere
da 111 a 95
Kpmg

Calano gli stanziamenti nel bilancio dello Stato per le Infrastrutture (le famose Grandi Opere, punto forte del programma di B, hanno segnato addirittura un calo di investimenti, alla faccia dello spot che mostra come fatti la Salerno-Reggio Calabria, il Mose, la Tav e il ponte di Messina)
d

Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E LA SINISTRA..SIGNORE E SIGNORI..GENTE CHE USA I NOSTRI SOLDI DEL CANONE PER FAR I LORO INTERESSI..GENTE CHE PER ANDARE AL POTERE USA LA CENSURA DI TIPO STALINISTA...

pietro lascala 02.03.06 17:16 |
--------------------------------------------------


ISTRIA E' TERRA DEI SLAVI, SAREMO SEMPRE COMUNISTI E SEMPRE COMBATTEREMO IL FASCIO

вы, горемычная итальянка, закрыли вверх! Словенская империя разрушит ваш нанесенный поражение фашизм. Италия будет нашей землей, и мы вторгнемся и преобладаемся вас когда мы будем хотеть. Tito было уникально руководителем в европейском соединении, и никакие могут верить вашим лож. Коммунизм Ш! Нация Slovenian Ш!

YUGO DRUGO 02.03.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Voglio sapere che diavolo e' quel Carabiniere.
Ha infangato tutta l'arma.
VOGLIO SAPERE IL NOME.

nilli alessandro 02.03.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

non vedo cosa ci sia di sbagliato nell'indignarsi davati a questo fatto.
non so come mi sarei comportato io(semplice cittadino) se mi fossi imbattuto in quell'uomo (e forse preferirei non saperlo), ma sono convinto che le forze dell'ordine (di qualsiasi ordine si tratti) debbano attenersi alla legge, rappresentano lo stato con quella divisa; e francamente non mi sento rappresentato da certi individui. e non sto generalizzando e non chiedo a nessuno cosa pensa di quello che è successo 10 giorni, un mese o vent'anni fa.
certi personaggi dovrebbero essere espulsi, radiati dal corpo dei carabinieri: non hanno il potere di comportarsi così. non credo ci volesse molto a immobilizzare il delinquente (di fatti già lo era), girarlo di schiena e ammanettarlo.
ma forse mi sbaglio: mi rendo conto che comportersi con buonsenso è molto difficile da realizzare in certe situazioni, ma esistono proprio le forse dell'ordine (addestrate anche a questo?) che devono saperlo fare.

manuel di stefano 02.03.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia... un paese in cui le libertà concesse a determinate persone sono state eccessive, libertà di poter non solo esprimere opinioni razziste e xenofobe, ma addirittura di poter vedere chi le esprime sedere in seggi parlamentari o a capo di ministeri fondamentali in un paese democratico... il semplice DIRITTO DI PAROLA sarebbe stato eccessivo, figuriamoci la possibilità di GOVERNARE un paese!
L'Italia, un paese dove si è concessa ad alcuni DELINQUENTI la libertà di demolire ciò che rende un paese un paese civile...la MEMORIA STORICA!
in nome di un'accozzaglia vergognosa e semplificativa di "moralismi" che puntano a mettere sullo stesso piano simboli di morte ed intolleranze con espressioni di solideriatà a movimenti operai impegnati nella difesa di ogni singolo diritto (Tanto per intenderci, poveracci, la possibilità che avete di aprire bocca in questo paese la dovete anche e soprattutto a chi è morto perchè anche voi parlaste, a questo punto sbagliando, dico io)
L' Italia, un paese in cui anche chi dovrebbe spiegare il significato della parola dittatura facendosi forte delle proprie appartenenze politiche si sente in dovere di dare spiegazioni al gelatinoso eunuco di turno dinnanzi al conduttore gongolante di turno. Farneticando rispetto a colpe condivise anche dall'altra parte...
Ma Porca Pecora...CI SARA' MAI QUALCUNO CHE SI ALZI IN PIEDI E SPIEGHI CHE IL PARTITO COMUNISTA ITALIANO E' STATO IL PIU' GRANDE DEL MONDO OCCIDENTALE IN TUTTA LA SUA PIENA ESPRESSIONE DEMOCRATICA? CHE LA MAGGIORANZA DELLE SUE VOCI NON AVEVA NULLA A CHE VEDERE CON LE FOLLIE STALINISTE? CI SARA' MAI QUALCUNO CHE SPIEGHI COSA SIGNIFICA LA FALCE E MARTELLO ED IL PUGNO CHIUSO? CI POTRA' MAI ESSERE QUALCUNO A SPIEGARE CHE MARX NON HA NULLA A CHE VEDERE CON POL POT E CON STALIN?
Ma soprattutto ci sarà mai qualcuno in questo sporco paese che possa invitare "fermamente" le nuove generazioni, alle quali io stesso appartengo ad avere coscienza del passato, della storia VERA dell'Italia?

Paolo Ramo 02.03.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

@ Jean-Antoine-Nicolas-Caritat Condorcet
(d'ora in poi, se a te va bene, per facilità ti chiamerò JANCC, come d'altronde faccio con l'amico/compagno/fratello/concittadino e forse anche collega JdQ)

"Libertà ed Eguaglianza!"

Quoto in toto il tuo discorso.

A mio modesto avviso hai centrato in pieno il problema della nostra mezza democrazia.

Mezza a causa del suo vulnus, rappresentato da una persona che vive in sé tutte le contraddizioni del sistema e che porta in dote al partito che ha fondato le collusioni con Mafie e poteri forti (guarda caso lui e il numero 2 o 3 del partito, Fabrizio Cicchitto - ahimè ex Lombardiano NdR - erano appartenenti alla famigerata loggia massonica Propaganda Due).
Io, simpatizzante dell'Unione, non mi posso sentire tranquillo nel sapere che, dovesse perdere le elezioni la mia coalizione, l'altra parte sia una parte che governa negli interessi di tutta la nazione.
Manca la certezza democratica di una metà dell'arco politico del Paese.
Mi piacerebbe poter vivere in un paese con la certezza che se vince "l'altra parte" comunque governerà in maniera onesta.

Gerrit Boekbinder 02.03.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchieste/UI_2006.asp

guerra e bugie.

Roberto Corini 02.03.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli che giustificano i pestaggi da parte delle forze dell'ordine: UN RAPPRESENTANTE VERO delle forze dell'ordine, NON PERDE IL CONTROLLO. STOP.
Immobilizza il soggetto (e ci può anche scappare un colpetto) e lo arresta, non lo mena per sfogare le proprie frustrazioni da piccolo uomo.
Fare il poliziotto e/o carabiniere non è per tutti,ci vuole disciplina e AUTOCONTROLLO altrimenti sei uguale ai criminali, crei disordini invece di placarli.
Saluti

emiliano gotelli 02.03.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sono un ragzzo tunisino che ora abita in italia sposato con una italiana sto benissimo con lei sia con tutta la famiglia. era solamente per presentarmi.volevo farti notare quello che stato scritto sul giornale che il ministro della difesa di sua maesta ha dichiarato che"la gran bretagna si deve dotare e rinnovare il suo arsenale militare perche fra 20 o 30 anni la guerra sarà per l'acqua...."non lo so puo darsi che sonostraniero enon capisco l'italiano ma sipuo dichiarare questo che ci faremo la guerra fra' 20 o 30 anni se è cosi cominciamo subito a massacraci che ne dici era solamente un sfogo di una persona che oggi giorno vede tutto strano e si proccupa per i suoi figli nipoti e tutta la generazione futura.grazie per l'ascolto e scusa per il mio italiano .

ghazi douagi 02.03.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI MENZOGNE..IERI BERLUSCONI ERA IN AMERICA A FARE IL DISCORSO...
LO HANNO APPLAUDITO..FORSE PERCHE' AVRA AVALLATO CON IL SUO DISCORSO LA MENTALIATA AMERICANA NELLA POLITICA ESTERA..CMQ TUTTA L'ITALIA HA FATTO UN BELLA FIGURA...E SINCERAMENTE PREFERISCO CHE UN AMERICANO PENSI BENE DI ME..CHE UN PALESTINESE..O CHE UN FRANCESE..
CMQ MI HA FATTO VERAMENTE SBELLICARE DALLE RISATE..PER NON PIANGERE...IL COMPORTAMENTO DI RAITRE...PAGATO CON I NOSTRI SOLDI HANNO FATTO UN TELEGIORNALE INTERAMENTE COSTRUITO PER SMONTARE LA GIORNATA DI BERLUSCONI IN AMERICA...
PRIMA HANNO FATTO UN SERVIZIO SUL RADUNO DEL SINDACATO,NON MI RICORDO QUALE,IN CUI HANNO INTERVISTATO I SOLITI COMUNISTELLI INCAZZATI COL MONDO..POI HANNO FATTO UN SERVIZIO DALL AMERICA,DOVE HANNO RIPRESO IL GIONALISTA CON PER SFONDO LE IMMONDIZIE DI FINE FESTEGGIAMENTI DEL CARNEVALE DI NEW ORLEANS,FACENDOLE PASSARE PER UNA ZONA DI POVERTA AMERICANA...QUESTE SONO LE MENZOGNE CARI COMUNISTELLI FURBETTI..
E POI HANNO FATTO UNA MAREA DI INTERVISTE A PRODI CHE ERA INCAZZ..NERO E INFASTIDITO PERCHE' NESSUNO IN ITALIA DOVEVA SAPERE E SENTIRE IL DISCORSO DI BERLUSCONI..
QUESTA E LA SINISTRA..SIGNORE E SIGNORI..GENTE CHE USA I NOSTRI SOLDI DEL CANONE PER FAR I LORO INTERESSI..GENTE CHE PER ANDARE AL POTERE USA LA CENSURA DI TIPO STALINISTA...

IERI A TRIESTE C'ERA LA BINDI..CHE BELLO NON VEDO L'ORA DI VOTARE PER LA SINISTRA COSI..POTRO VEDERE DI NUOVO AL GOVERNO LA BINDI...CHE BEEELLLOO...YUPPPPY...

CE UN POST FIRMATO COL MIO NOME..CMQ QUELLO NON SONO IO..

pietro lascala 02.03.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a
PATTO CON GLI ITALIANI
B promise di realizzare in 5 anni i seguenti obiettivi


Abbattimento della pressione fiscale con esenz. totale dei redditi fino a 22 mil. £; riduzione al 23% per i redditi fino a 200 mil. e al 33% sopra i 200 mil.; abolizione della tassa di successione e sulle donazioni

RISULTATI
Nessun abbattimento: la pressione fiscale totale sale del 11,1%, l’evasione cresce, le tasse aumentano ma solo a chi le paga per forza
Il limite (22 mil.) per l’esenz. tot. è deciso ogni anno dal governo: con problemi di finanza si penalizzano i poveri. Per i redditi bassi le tasse passano dal 18 al 23%
B eliminò la restituì. del fiscal drag (se l’inflaz. reale è superiore al previsto, il lavoratore paga più tasse; con la restituzione, a saldo, del maggior prelievo; tutti i Governi precedenti hanno compensato il fenomeno)
Amato, nel 2000, non dovette restituire nulla perché l’inflaz. reale si fermò all’1,6% e, nella finanziaria 2001, decise una discreta riduzione delle aliquote IRPEF e aumentò le detrazioni d’imposta, come anticipo della restituì. del fiscal drag per il 2001. Tremonti disse che il fiscal drag era stato abolito da Amato sin dal 2000, gran balla!
Ricordiamo che il fiscal drag costa agli Italiani 1,6 mld di tasse in più all’anno, solo a causa dell’inflazione
Nel 2003 si introducono le 2 aliquote previste. Ma solo lo 0,9% dei redditi supera i 100.000 €, per cui per il 99,1% di noi c’è la stessa aliquota, sia per 200 mil. di £, sia per 20, contro la Costit. che vuole un sistema progressivo
Il 72,3% del beneficio fiscale è a favore dei redditi sopra i 40.000 € (quasi 80 mil. di lire) e non tocca i 3/4 degli italiani
Le tasse non calano, cambiano composizione: minori sugli alti redditi, maggiori sui consumi (+ 15%), più alte le tasse locali (10 mld di € in +) a scapito dei redditi più bassi
B abolisce la tassa di successione ma solo per i più ricchi: per gli altri il centrosinistra l’aveva già tolta, sotto i 350 mil. di £

Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Patto b

Attuaz. del Piano per la difesa dei cittadini e la prevenz. dei crimini, col poliziotto di quartiere nelle citta’

RISULTATI
La situazione è peggiorata
Nel 2001 i reati denunciati erano 2.163.000, in forte calo rispetto al ’99 (-11%). Ora sono aumentati: alla fine del 2003 sono passati a 2.456.000, (+13,5%)
Crescono i furti in appartamento da 169.430 ai 173.097 del 2003 (+ 2,1%)
Gli omicidi, che erano sempre diminuiti dal ’94 al 2002, nel 2003 aumentano dell’11,4%, le rapine +l 4,4%, le violenze sessuali +10,8 % , le truffe aumentano addirittura del 130 %
Il n° di latitanti arrestati (Ministero dell’Interno) è invece sceso da 697 persone a 344 e cio’ ha riguardato anche mafia, camorra, ‘ndrangheta e mafia pugliese


Innalzamento delle pensioni minime ad almeno un milione di lire al mese

RISULTATI
Il Contratto non dice “alcune” pensioni minime, bensì “le” pensioni minime, cioe’ tutte
L’aumento ha riguardato 2 milioni di persone su 6. Anche solo formalmente, l’obiettivo non è stato rispettato, in quanto ha riguardato solo 1/3 dei pensionati
Nei fatti quasi per nulla, perché, siccome l’aumento fa superare il limite di reddito per l’esenzione dall’IRPEF e dalle imposte locali, il vantaggio in moltissimi casi è stato pari a zero, e per alcuni il valore della pensione è addirittura diminuito


Dimezzamento dell’attuale tasso di disoccupazione, creando almeno un milione e mezzo di posti di lavoro

RISULTATI
Dal 2001 al 2004 sono stati registrati 800.000 (ISTAT) nuovi posti di lavoro, il 59% dei quali (472.000) deriva dalla regolarizzazione di extracomunitari che, prima, lavoravano in nero
Soltanto 328.000 posti nuovi, quindi, hanno riguardato Italiani: 82.000 l’anno. Di questi, però, 132.000 sono atipici e precari
E sarebbe alquanto sorprendente se un’economia che va male creasse quantità enormi di nuovi posti di lavoro. L’impegno non è stato rispettato

Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Patto c
5° PROMESSA
Apertura di cantieri per almeno il 40% degli investimenti previsti dal Piano decennale per le Grandi Opere (che prevedeva 288 opere per 125 miliardi di € d’investimento)

RISULTATI
A maggio 2005 il CIPE ha approvato (solo approvato, non si parla di cantieri) 85 opere (29,5% del totale), per 23,7 miliardi di Euro (19%). Anche solo formalmente, l’obiettivo del 40% non è stato raggiunto. Rimane forte la sensazione che nel complesso i nostri lavori pubblici siano addirittura peggiorati, se si considera che lo Stato stanziava per nuove infrastrutture, nel 2001, 22 miliardi di Euro. Il Governo B ne stanzia 20,6 nel 2004 e 18,2 nel 2005

6° PROMESSA, LA PIU’ IMPORTANTE
Se, dopo 5 anni di governo almeno 4 su 5 di questi traguardi non sono raggiunti, B si impegna formalmente a non ripresentare la propria candidatura

RISULTATI
Le tasse sono invariate (ma i più ricchi ne pagano meno e molti nemmeno le pagano).
Quasi nessuna pensione è aumentata
La criminalità è in crescita ed e’ sempre meno combattuta
La crescita dei posti di lavoro è a 1/5 di quanto promesso
Le famose Grandi Opere non sono partite
Tuttavia B si ripresenta e intende proseguire sulla stessa strada (?)


Maria Giovanna Darco 02.03.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

I carabinieri che conoscevo, non erano degli Invasati, erano persone normali con famiglia e figli che svolgevano il proprio lavoro.


"Il Marocchino aveva bevuto un pò troppo e faceva casino in un bar".

Nicola Cellamare @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ò


ECCO LA RISPOSTA A TUTTO GLI EXTRACOMUNITARI NON CONOSCONO LA LEGGE!!!

Siamo allo sfacelo, il disastro neurologico, di tutte le giustificazioni che ho letto per il delinquente pestato questa è la più demente e vince la medaglia d'oro.

Ma dico io e che leggi si devono conoscere??Qui si parla di vivere civile, ed in nessun posto del mondo ad un DELINQUENTE ( ricordiamo che il tizio in questione è un pluripregiudicato per droga e furti ) sbronzo è concesso di prendere a sassate le automobili, aggredire le persone e le stesse forze dell'ordine, neanche e anzi SOPRATTUTTO nel paese ( in questo caso il marocco ) di provenienza di questo delinquente.

Caro Cellamare e cari tutti gli indignati, ovunque al mondo " l'ignoranza della legge non è contemplata " e ciò vuol dire che se uno compie un reato, non importa se residente o straniero, in un qualsiasi paese del mondo viene perseguito e non può difendersi dicendo che non conosceva questa o quella legge.

Io mi sono sbronzato numerose volte in vita mia, in italia e anche all'estero ( germania e inghilterra ) ma non sono mai stato preso e pestato dalla polizia solo per questo.

Ripeto, non temo l'aggressione indiscriminata della polizia o dei carabinieri qundo vado a spasso per strada ma temo questi delinquenti che non hanno nulla da perdere e conoscono solo il linguaggio della violenza, alla faccia della tolleranza e dell'integrazione.

GRILLO DOVE ERI UNA DECINA DI GIORNI FA QUANDO DUE CARABINIERI SONO MORTI AMMAZZATI DA DELINQUENTI IN LIBERTA' PER BUONA CONDOTTA CHE STAVANO COMPIENDO UNA RAPINA??

Andrè Linoge 02.03.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Il problema ritengo sia,come spesso capita che la gente è stanca di vedere persone gironzolare per fare quello che vuole a dispetto di qualsiasi regola democratica,ma è anche vero che se noi ci reputiamo un paese civile non possiamo tollerare che agenti del servizio D'ORDINE pestino per strada chichessia quindi credo che ci vorrebbero solo delle pene sicure per qualsiasi reato contro ogni regola civile e democratica......forse sogno?

alfredo soreca 02.03.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

pietro lascala 02.03.06 16:18

Sei il tipico allocco con il cervello fuso dalla televisione.
Ma perchè anzichè guardare i discorsi televisivi del nano e controllare l'impaginazione del tg3 non pensi al disastro economico provocato dai tuoi campioni? A differenza tua non me ne frega niente di berlusconi che fa il discorsetto e piglia gli applausi al congresso americano, quando qui in Italia l'istat certifica crescita 0,0 aumento discoccupati aumento debito pubblico, aumento prezzi, aumento ignoranti ecc. ecc.
bravo continua a guardarti il tg4 e fede e sarai sempre felice e contento

paolo melli 02.03.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe
il blog serve. Serve a vedere chi deciderà il futuro del nostro mondo. La maggioranza non si pente, la maggioranza non vuole convivenza.
Tu sei un uomo che ha fiducia nella possibilità della gente di migliorare tutto questo.
Mi spiace non condividere il tuo ottimismo.
I dipendenti li votano gli stessi in cui riponi la speranza di cambiamento.
Il mondo non cambia perché la gente è interessata al solo suo tornaconto.
Noi siamo un paese orrido. E' vero. L'India ha meno deputati condannati di noi, in parlamento. E' vero.
Ma in realtà India e Pakistan fanno armi nucleari.
E in realtà all'accordo di Kioto (non ricordo come si scrive...) non partecipano i civilizzatori per (auto)definizione.
Dove è quel mondo civile fuori dall'Italia?
Il popolo del mondo è al giogo. Tutto.
La libertà è la carota del mondo di oggi. Nessuno vuole sacrificare la propria 'libertà' in nome del bene comune.
Gardati attorno: chi getta la cicca dal finestrino dell'auto lo fa perché non vuole sporcare la SUA auto. Ma la nostra città ? Beh, quella si può sporcare, tanto paga la comunità. Beppe, quel tizio vota. E per chi ? Lo psiconano è il braccio armato della vera ecstasy dei tempi moderni "Solo questo modello di vita tutela la tua libertà". Ma la verità, caro Beppe, è che:
a) la nostra libertà la paga l'altra metà del mondo, che noi odiamo (vedi il video e le risposte) perché mette a rischio il nostro stile di vita
b) noi non siamo liberi. Nemmeno nel pensiero. E questo lo racconti pure tu. Ci hanno liberato dalle ideologie per cosa? Per essere liberi (loro sì) di indurre in noi desideri che non avevamo, bisogni che non avevamo, servizi che non ci servono

Ecco: tu affermi che i nostri dipendenti sono da condannare. Ma secondo me è il sonno della nostra ragione, a generare quei mostri.

Un abbraccio a tutti.

Luca Sabolo 02.03.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto troppi commenti a giustificare l'operato della pattuglia.
Nessuno ti obbliga ad arruolarti, se lo fai devi essere consapevole di ciò che ti aspetta.
La divisa non ti colloca al di sopra della legge e non ti nomina giustiziere.
Se non sei d'accordo con queste semplici regole, puoi smettere la divisa e dedicarti ad altra professione.
Io mi auguro che questi indegni rappresentanti dell'arma vengano allontanati dal corpo in via definitiva.
Un carabiniere deve prima di tutto essere un esempio per tutti.

fabio pellegrini 02.03.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

NON CONTROBATTI?

CODARDA COME IL TUO COMPAGNO INFILTRATO?

FATE PENA!!!!

matteo conti

Ma non capisci proprio una minchia non ti si c..a nessuno, sei una voce che grida nel deserto, non esisti, all'inizio ti hanno risposto per curiosità, poi siccome sei solo un pernicioso rompipalle ottuso non ti risponderà più nessuno, rassegnati dovrai sfogarti da solo, attento ti potrebbe far male alla vista .........

masso salvi 02.03.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

E' comunque l'ora della compassione e dell'umana pietà per la deformità morale e civica...come diceva Terenzio "sono uomo perché nessun uomo considero diverso"

Antonio Franceschi@@@@@@@@@@@@@@

Ti ringrazio per avermi inserito nella tua lista nera e ti confermo che molto probabilmente abbiamo due modi diversi di essere uomini.

Se tu sei l'uomo io sono sommamente felice di non esserlo, e se la " deformità civica " è la mia penso che tu e Terenzio abbiate preso un granchio.

Andrè Linoge 02.03.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

mauro Il CC 02.03.06 16:24 | Rispondi al commento |

ma checcazzo c'entra l'operato della benemerita ?
qui si parla di un fatto.
due carabinieri hanno linciato un uomo. fine.
va bene così ?
per te va bene per me no!

a ferrara tre poliziotti hanno ucciso un ragazzo di diciotto anni , italiano , ferrarese , Federico Aldrovandi , per te è giusto he !

PER ME NON E' GIUSTO !!!!!!!!!!

la benemerita e la polizia avranno solo da guadagnare se riusciranno a tenere pulita la loro immagine , ma in italia la vedo dura.

a londra la polizia sta facendo luce sull'uccisione del ragazzo egiziano scambiato per
terrorista, e si gia assunta la responsabilità la piena responsabilità.


cimbro mancino 02.03.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

PS:Se ti fermi un attimo dal farti delle pippe davanti alle donnine nude e ti interessa saperne di più sulla struttura che stanno costruendo (e magari inviare un euro tramite sms) visita questo sito:

http://www.emergency.it/dirittoalcuore/salam_strut.php

giampaolo lorito 02.03.06 16:11


*********************************************
1 euro di obolo :

<la telecom si prende la sua fetta.
<la banca si prende la sua fetta
<la tv si prende la sua fetta
<l'organizzazione si prende almeno il 50 %
<aggiungi qualche altro intemediario, segretario, consulente, sede, uffico e il pagamento di qualche operatore

praticamente arrivano le briciole a chi ha bisogno...e non di certo in tempo reale...

pur di chiedere soldi con gli spot fate sentire in colpa la gente perche' nel mondo c'e poverta' : piuttosto organizzatevi e chiedete l'obolo a calciatori, attriccette, pseudo economisti, presentatori tv, megadirettori pagati dallo stato, .....non rompete le scatole alla gente con questa questua. !!! gia' si fa fatica a tirare fine mese e dobbiamo farci carico dei problemi degli altri

andate a protestare con gli attori dei vary reality : per non fare un cazzo si prendono una somma pari a 5 / 10 anni di stipendio di una persona normale: andate li a chiedere soldi !!!!!

ivana iorio 02.03.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

torno dopo un dolorosissimo (per il portafogli) appuntamento dentistico...
mi scuso per non aver citato l'autore del post che ho "postato"...
ovviamente era PierPaolo Pasolini...
un saluto a JdQ.

Gerrit Boekbinder 02.03.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

@ pietro lascala
--------------------------


SONO YUGODRUGO, UNO DEI SLAVI CHE STO PER ENTRARTI IN CASA E RUBARTI LA TUA COLLEZIONE DI BUSTI DI MUSSOLINI

МЫ ПРЕОБЛАДАЕМ ИТАЛИЮ TRIESTE БУДЕТ СЛОВЕНСКОЙ СТРАНОЙ ВЫ, НЕМНОГАЯ ИТАЛЬЯНСКОЕ, ТОЛЬКО ОДНОЙ ИЗ НАШИХ СОБАК

YUGO DRUGO 02.03.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVISSIMO!
ANCHE IO LA PENSO COME TE!
CORAGGIO, NON SIAMO DA SOLI!

Pietro Menchini Commentatore in marcia al V2day 02.03.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Le botte erano meritate?? E perchè??
E' talmente sbagliato quello che dici che non lo augurerei neanche a te...comunque pensa un attimo a come ti sentiresti se ti bloccassero in tre e ti saltassero sopra con i piedi! Non lo voglio un paese in cui chi porta la divisa commette simili "errori"!!! La violenza non è mai stata una soluzione, basterebbe studiare un po' per rendersene conto...mi domando che tipo di persone potete essere tu e quei carabinieri..
Govinda

Govinda Vecchi 02.03.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ai compagni del Centrosinistra (Unione).

Cari compagni, molti di voi sono comunisti o per lo m