Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'inceneritore di Reggio Emilia


municipio reggio emilia.jpg
Municipio di Reggio Emilia

Martedì e mercoledì scorso, nel corso dei due spettacoli al Palapanini di Modena è intervenuto Stefano Montanari, il ricercatore modenese che, insieme con la moglie Antonietta Gatti, ha studiato gli effetti sull’organismo delle particelle inorganiche prodotte da tutti i tipi di combustione, dalle bombe all’uranio impoverito alle centrali elettriche ad oli pesanti e a carbone cosiddetto pulito, dai motori d’automobile con gli pseudofiltri antiparticolato fino agli inceneritori costruiti secondo le BAT (Best Available Technologies, vale a dire le migliori tecnologie disponibili).

La scoperta è che quelle particelle sono capaci di entrare con grande facilità nell’organismo, fino al nucleo delle cellule, e di provocare tutta una serie di malattie, alcune forme di cancro comprese, senza che esistano meccanismi biologici capaci di eliminarle. E più queste sono piccole, più penetrano e più guai fanno.

Gli inceneritori producono quantità immense di questa roba, trasformando rifiuti grossolani e puzzolenti, ma non dannosi, in oggettini micidiali. Il trucco sta nell’innalzare la temperatura d’esercizio dell’impianto in modo da produrre particelle così piccole da sfuggire alle centraline di controllo (quelle arrivano a vedere le particelle di 10 micron e gli inceneritori moderni fanno polveri molto più fini) e da far sembrare l’aria pulita, quando, invece, è piena di sozzura molto più aggressiva per la salute che non le vecchie PM10.

A Reggio Emilia, il Comune ha deciso di costruire un nuovo inceneritore tre volte più grande (170.000 tonnellate l'anno bruciate) al posto di quello attuale nonostante le richieste dei cittadini, e rifiutava di ascoltare i risultati dei ricercatori modenesi (i quali lavorano, tra l’altro, a New York sui sopravvissuti al crollo dell’11 settembre, e in Bosnia ed Iraq sui militari ammalati di Sindrome del Golfo e dei Balcani, e sono anche stati anche a riferire delle loro ricerche alla Camera dei Lords di Londra).

Così sono state raccolte 800 firme, per statuto più che sufficienti per far parlare Montanari in consiglio comunale, e mercoledì a mezzogiorno siamo andati in municipio a consegnarle al sindaco il quale, un po’ imbarazzato, davanti ad un sacco di gente ha ascoltato la spiegazione del perché, tra tutte le maniere di liberarsi dei rifiuti, l’incenerimento è quello che non regge dal punto di vista scientifico.
Sempre per statuto il comune ha 30 giorni di tempo per invitare Montanari a riferire in consiglio.
Tutti gli studi sono eseguiti con un microscopio particolare e molto costoso che i due ricercatori rischiano di vedersi tolto dopo la pubblicazione delle loro analisi.

E allora bisogna dargliene un altro. Per ora, l’incasso di una delle due mie serate è andato per intero in conto acquisto dell’apparecchio. Poi, vedremo.

2 Mar 2006, 18:30 | Scrivi | Commenti (1379) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non sono stato in grado di capire se l'elenco dei prodotti alimentari con le sostanze nocive è
1) un'affermazione del blog di Beppe
2) una domanda da parte degli utenti del blog.

So per certo che l'elenco è mostrato allo spettacolo di Beppe.. ma lì il pubblico è pagante: uno può pagare per farsi dire qualunque cosa.
Se invece si usa uno strumento di informazione (rete) per diffondere delle falsità allora il sito può essere oscurato.. si possono chiedere danni etc etc

Quindi la diffusione ufficiale da parte del blog dell'elenco e il suo persistere in rete mi dà la bontà della veridicità della medesima.

Il blog diffonde ufficialmente questo elenco o no?

Grazie, Giuseppe.

Giuseppe B. Commentatore certificato 22.11.07 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Non sono stato in grado di capire se l'elenco dei prodotti alimentari con le sostanze nocive è
1) un'affermazione del blog di Beppe
2) una domanda da parte degli utenti del blog.

So per certo che l'elenco è mostrato allo spettacolo di Beppe.. ma lì il pubblico è pagante: uno può pagare per farsi dire qualunque cosa.
Se invece si usa uno strumento di informazione (rete) per diffondere delle falsità allora il sito può essere oscurato.. si possono chiedere danni etc etc

Quindi la diffusione ufficiale da parte del blog dell'elenco e il suo persistere in rete mi dà la bontà della veridicità della medesima.

Il blog diffonde ufficialmente questo elenco o no?

Grazie, Giuseppe.

Giuseppe B. Commentatore certificato 22.11.07 00:40| 
 |
Rispondi al commento

E' VERA QUESTA MAIL CHE GIRA?? GRAZIE

ROMA 11/07/2007 comunicazione passa parola

LE MARCHE E I PRODOTTI ALIMENTARI RISULTATI POSITIVI

ALLE ANALISI SULLA PRESENZA DI METALLI PESANTI:

COMUNICATE QUESTE INFORMAZIONI A PIU' PERSONE POSSIBILE.

USIAMO IL WEB IN MANIERA PIU' INTELLIGENTE

Subject: Fw: FAI GIRARE PIU' CHE PUOI, NE VA DELLA TUA SALUTE

Leggere attentamente!!!!!


· E' stato fatto un recente studio
da due scienziati modenesi in collaborazione con Beppe Grillo, in cui si dimostra che
vi sono prodotti alimentari regolarmente
venduti in Italia e nel mondo, che contengono particelle di metalli pesanti altamente
cancerogene, provenienti dal fumo di
"termovalorizzatori ", che altro non sono se non
INCENERITORI DI RIFIUTI.
Come testimonia Grillo nel suo
ultimo spettacolo, queste microparticelle sono molto più pericolose delle macroparticelle dei
gas di scarico delle auto, le quali si depositano nei polmoni e comportano tosse e asma)
perchè entrano nel nostro sangue e si annidano negli organi rimanendovi per sempre e provocando purtroppo gravi forme di cancro.
E' necessario quindi che chiunque legga questa email, comunichi a tutti i suoi
amici, parenti,conoscenti che ci sono delle aziende che ci stanno avvelenando consapevolmente.
ECCO LE MARCHE E I
PRODOTTI RISULTATI POSITIVI ALLE ANALISI SULLA

PRESENZA DI METALLI PESANTI:
PANE PANEM
CORNETTO SANSON
BISCOTTO MARACHELLA SANSON
OMOGENEIZZATI PLASMON AL MANZO

OMOGENEIZZATI PLASMON AL PROSCIUTTO E VITELLO
CACAO IN POLVERE LINDT
TORTELLINI FINI
HAMBURGER MC DONALDS

MOZZARELLA GRANAROLO
CHEWING GUM DAYGUM PROTEX PERFETTI

INTEGRATORI FORMULA 1 E 2 HERBALIFE
PANDORO MOTTA

SALATINI TINY ROLD (USA)

Stefania Lo Verso 24.08.07 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Forse l'inceneritore farà male ma come risolvere il problema dei rifiuti. Abito in provincia di napoli e da più di quattro mesi abbiamo un'emergenza rifiuti da terzo mondo. cumuli di immondizia sparsi ovunque a distanza di pochi metri uno dall'altro, pedoni costretti a camminare per strada immersi in fetori insopportabili cercando di evitare sacchetti ed affini, incendi appiccati da delinquenti che ammorbano ancora di più tutta l'aria circostante, animali vari, cani gatti topi, che gozzovigliano indistrurbati ed aggressivi; fino alla settimana scorsa la raccolta, quando si era fortunati, avveniva ogni quattro o cinque giorni. oggi sembra del tutto bloccata. situazioni del genere si sono sempre puntualmente ripetute ogni anno, e da vari anni, all'approssimarsi dell'estate ma mai così prolungate nel tempo e senza possibilità di soluzione immediata. è mai possibile che tanti commissari straordinari, tanti cervelloni non riescono a risolvere tale problema? ma gli altri come fanno? e perchè questo fenomeno succede solo in campania? eppure la regione è amministrata da un decennio dalla sinistra che quando si insediò faceva sperare in un futuro della città migliore; si è andati sempre peggio, mai vista una situazione simile. e nessuno che dia una risposta. intanto, catenacci ha nuovamente rassegnato le dimissioni. ma non potrebbe configurarsi un reato di omissione di pubblico servizio per le varie amministrazioni? ma la magistratura non può intervenire d'ufficio contestando le varie responsabilità a chi è preposto e pagato a tali servizi? esiste una qualche soluzione immediata al problema?
un caro saluto.

bruno giordano 06.10.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

"Raccolta adesioni"

http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php#15


La speranza è sempre l'ultima a morire e spero che "qualcuno che possa aiutarci concretamente" a realizzare questo progetto, entri nel forum, legga questo post e contribuisca al radicale cambiamento nel sistema obsoleto diagnostico sanitario in Italia.

Quante vite si potrebbero salvare?
Quanti disabili e malati cronici in meno?
Quanta più forza lavoro e popolazione attiva che verserebbe contributi invece di usufruire continuamente di servizi sanitari e pensionistici?
Quante volte a causa di diagnosi sbagliate, c'imbottiscono di farmaci killer ed assistiamo ad episodi di malasanità ospedaliera?
Questi sono fenomeni giornalieri

Tanti mi hanno detto di lasciar perdere fin da quando Drake mi ha creato il sito perché non serve a nulla, altri mi hanno ricordato che spesso chi di speranza vive, disperato muore, altri mi hanno hackerato il sito ed abbiamo dovuto ricostruirlo ...

Però credo nella forza del passa parola della gente comune, nella forza del partire dal basso a fare le richieste alla gente che davvero capisce i reali pericoli e pensa più alla salute che al portafogli. Tutti insieme siamo un esercito e non potranno rifiutarsi di accogliere le nostre richieste!

Mi affido alle persone semplici come me, sono certa che non mi deluderanno e mi aiuteranno, secondo le loro capacità e necessità, a chiedere anche loro a tutti i medici, in ogni ospedale italiano (basta con i laboratori a pagamento, non convenzionati e spesso all'estero!), quando ne avranno bisogno analisi e test tossicologici, vaccini non al mercurio, terapie naturali quando possono essere sostituite a farmaci tossici e pieni di effetti collaterali, ecc., ecc., perché:

"Solo l'informazione potrà salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"

Cristiana Di Stefano 27.09.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, IERI SERA A QUARRATA SEI STATO STREPITOSO, COME SEMPRE DEVO DIRE, TU E PADRE ZANOTELLI LI AVETE FATTI VERGOGNARE, NON DOVREBBERO PIU' USCIRE DI CASA!
SI, E' VERO, E' COME AI DETTO TU: CI FIDIAMO DI TE!
ORAMAI GLI UOMINI DEGNI DI TALE NOME, NE ESISTONO PIU' POCHI.
Ieri sera alla Marcia per la Giustizia ci ai dato la "pubblicità" di cui avevamo bisogno. GRAZIE, non ti ringrazieremo mai abbastanza, ma di quei "VERGOGNOSI" non ce n'e rimasto neanche uno sul palco con te! VIGLIACCHI!

I sindaci di Montale ed Agliana (PT) non si sono fatti vedere accanto a te, e quella nobilDonna della sindaca di Quarrata (pt) aveva un impegno urgente, due paroline, giusto proprio perche' non poteva fare diversamente. Guardava in continuazione l'orologio, quanta fretta, che dici forse Le scappava..... Forse tu non c'eri, ma alla partenza da Agliana, li abbiamo fatti trovare improvvisamente (2 ore prima non c'era nulla) davanti alla tribuna "del disonore" con 2 grandi striscioni appesi proprio alla facciata della parrocchia, pensa che VERGOGNA difronte a quegli ospiti illustri dovere spiegare cosa vuol dire "MORIRE A NORMA DI LEGGE". E proprio uno degli ospiti illustri, li a bacchettati, riguardo agli INCENERITORI, pensa proprio l'ì, con i loro bei tricolori che gli attraversavano il petto.
PENSA CHE VERGOGNA!
Cosa......? Come dici? Sono individui che non conoscono la vergogna?
Bè, certo a pensarci bene, credo che tu abbia ragione un'altra volta!
Comunque ti ringrazio ancora, per quello che fai, quando ai detto che ...una volta facevo il comico.... ho pensato che LORO sono dei BUFFONI, ma purtroppo non fanno per niente ridere!

Rocchetti Patrizia Annita 10.09.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro alessandro, ti do io una risposta semplice. Mi stupisce che su tutto quanto è stato scritto non abbia letto qualcosa di sensato. Solo un mucchio di parole ... una serie incredibile di castronerie.. a volte anche bambinesche. Basterebbe creare delle discariche provvisorie dei riuti dove questi verrebbero solo posteggiati in attesa di essere separati: Quindi la separazione verrebbe fatta per tutti i materiali presenti dalla plastica alla carta al ferro al legno ecc ecc. Si otterrebbero alla fine solo pochi prodotti di scarto che potrebbero essere trattati adeguatamente. Con questo sistema, che potrebbe essere autonomo per ogni regione, si creerebbero sicuramente diversi posti di lavoro, non si avrebbero mucchi di mondezza sotterrati per l'Italia e non si produrrebbero prodotti tossici come si hanno con i termocombustori o termovalorizzatori. Ma siccome siamo in Italia, bellissimo paese, e siamo un popolo di furbi, si è creato un raporto "mondezza = danaro facile" che non è piu possibile smantellare. Anzi si studia come fare per ingigantire il problema e fare in modo che si possa ancora di più mungere la vacca. Per concludere: Il problema della mondezza, creato "artificiosamente" non verra mai risolto. Anzi, in passato qualche amministratore scaltro ha unito anche la beffa all'inganno. E così per il povero contribuente, allocco direi, oltre che l'onere del pagamento della tassa rifiuti è arrivato l'onere della separazione. Ed il povero allocco, dopo aver subito una serie di lavaggi del cervello si è convinto che oltre che pagare deve separare, e pagare di nuovo la corrente eventualmente prodotta da quella mondezza che inizialmente egli stesso ha prodotto.
Saluti

Giorgio Colombi 06.06.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riporto dal sito di Gatti e Montanari:

"Gli influssi che già ora i cambiamenti climatici determinano sulla salute umana sono stati oggetto di un recente lavoro sul New England Journal of Medicine(2) : la diffusione della malaria, della Malattia di Lyme, della Leishmaniosi e dell’ encefalite da zecche, grazie ad un habitat più favorevole per i vettori, sono solo alcuni dei danni attesi,ma , purtroppo anche eventi climatici estremi ( uragano Katrina ad es.) saranno sempre più frequenti."

E' falso !

Non c'è nessuna prova che eventi climatici come la leishmaniosi o l'encefalite da zecche siano legati al clima !

E, ancora più grave, non c'è la minima prova che eventi climatici "estermi" saranno in futuro più frequenti.

vedi il sito http://www.ipcc.ch/ e il report sul clima !

E questi sarebbero degli studiosi ?

Alessandro Sias 17.05.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inoltre gli inceneritori, specialmente quelli di nuova generazione, come hanno dimostrato gli studi del dottor Stefano Montanari e della dottoressa Antonietta Gatti, producono pericolosissime nanoparticelle inorganiche (Pm 2,5 fino a Pm 0,01) che penetrano nel sangue e da lì si depositano negli organi del corpo umano e sono causa di gravi malattie, tra queste il cancro. Sono le cosiddette nanopatologie.


Ma cosa dice ???
forse scrivere su un blog le ha dato alla testa ???
Montanari e Gatti hanno scritto tutt'altro nei loro articoli !!!
O lei ha qualche "comunicazione personale" con questi studiosi ?

Alessandro Sias 17.05.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo sul problema amianto. Discariche per amianto se ne sono anche altre (vedi Pomezia con 83.000 m cubi...): il punto è che non si fa un passo nella sperimentazione perchè è costoso. Tutto ciò che riguarda l'amianto è costoso e dunque si rimanda ad un tempo futuro che ci presenterà il conto in termini di disastro per la salute e l'ambiente. Vorrei ricordare che il 28 aprile è la giornata mondiale delle vittime dell'amianto e che a Porte Alegre nel 2005 nell'ambito del Forum Modiale sull'Amianto si è deciso di celebrare ogni anno questa giornata. Ovviamente non solo per dirci che ogni cinque minuti muore una persona a causa dell'amianto ma anche per sollecitare le istituzioni ad applicare le leggi (almeno quelle che ci sono) e che prevedono la mappatura e la bonifica dell'amianto, il risarcimento agli ex esposti, la sorveglianza sanitaria, l'applicazione del principio di precauzione e lo studio dei materiali sostitutivi dell'amianto....Come Associazione Italiana Esposti Amianto abbiamo presentato una proposta di legge a fine legislatura firmata da 40 deputati e che ora con il nuovo parlamento dovrebbe essere ripresentata. Combinazione il parlamento apre i lavori proprio il 28 aprile e i neo eletti sono invitati a dire che il 28 aprile è anche la ricorrenza di questa giornata e che la legge si riprensenta. Questa proposta prevede tra l'altro anche il risarcimento e la costituzione di un fondo vittime... Credo che chi ha inquinato e fatto ammalare migliaia di lavoratori e cittadini (perchè c'è stata la ricaduta sull'ambiente e quindi siamo tutti esposti...) dovrebbe pagare il danno anche se non sarà mai abbastanza.Vi invito a sostenerci e a far votare in ogni consiglio comunale, provinciale e regionale un ordine del giorno per invitare i parlamentari ad approvare questa legge. Chi volese iscriversi alla nostra associazione può contattare la sede che si trova a Milano, via dei Carracci,2. Un altro mondo è possibile dal 28 aprile... A. M. Virgili presidente A.I.E.A.

Anna Maria Virgili 13.04.06 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ti ringrazio per sensibilizzare la gente su tematiche ecologiche a me molto care.Sono daccordo sul fatto che l'inceneritore non é una fonte di energia rinnovabile.Ma é uno strumento per ridurre drasticamente il problema rifiuti.Parleró solo in materia tecnica che gli studi univ mi hanno fornito.
L'inceneritore va visto come un investimento che ci permette di usare la discarica solo in piccolissima parte e non per tutti i rifiuti prodotti.So che a brescia e in altri posti l'inceneritore é visto come una centrale termoelettrica praticamnete,io vedo l'inceneritore in generale come un impianto molto costoso capace peró di ridurre i rifiuti indiff.al 30% in peso e il 10%in volume che recupera il calore dalla combustione per recuperare un po'di soldi spesi dell'impiano nel tempo.Solo tra almeno una decina d'anni se non di piú con una attenta gestione,differenzazione,recupero e riciclo dei rifiuti si potrá considarare l'inceneritore un optional.Azzarare il rifiuto da cui non si puó piú recuperare energia o materia é pressoché impossibile in tempi brevi,intanto dei rifiuti che ne facciamo?dove li mettiamo?facciamo come a Napoli che hanno discariche abusive ovunque,piene di CDR di cui non sanno cosa farsene.Il problema non é l'inceneritore é il rifiuto.So che ci sono ricerche in corso e spero che anche l'Italia con il nuovo governo(finalmente)si dará da fare per trovare una alternativa migliore ma ci vorrá tempo per svilupparle e renderle operative.Nel frattempo che facciamo?
Per quanto riguarda le nanoparticelle esse sono prodotte da tutte le combustioni,quindi non vedo perché devi accanirti proprio contro l'incener.quando esistono molte piú industrie che bruciano senza controllo,per non parlare del traffico veicolare e non é detto che l'inceneritore ne produca di piú.inoltre in l'incen. se costruito come si deve ha un apparato di trattamento fumi piú avanzato di qualsiasi altro impianto.appena sará disponib la tecnologia per fermare le nano si utilizzerá.
gradisco risp.

Francesco Bonacini 13.04.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi sapete dire qual'è il sito delprofessor Montanari e dove posso trovare informazioni sulla turbo Gas di Ferrara? Vi ringrazio tanto

mattia

Mattia Gandini 13.04.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INCOLLO QUESTO MESSAGGIO DI FABIO UN MEETUP DI IMPERIA PREGO CHIUNQUE PUO' DARE INFORMAZIONI DI TELEFONARE O MANDARE UN FAX RINGRAZIO TUTTI PER LA COLLABORAZIONE A DIVULGARE LA NOTIZIA
VEDIAMO SE RIUSCIAMO A FARE QUALCOSA
FRENZ


"> > >Gira questa mail per favore (SERIAMENTE) x una > > bimba gravissima. > > >Ricevo dalla Collega Lia Bertolini e giro a tutti > > Voi. > > > > > >Non si chiedono soldi solo di fare girare questa > > notizia nella speranza di > > >contattare qualcuno che conosce il problema... > > Grazie > > > > > >Mi chiamo Daniele Brandani e ho una figlia di 2 > > anni di età che si chiama > > >Lucia. Nell' Ottobre del 2001 abbiamo scoperto che > > Lucia ha un cancro. > > > > > >Si tratta più precisamente di un "endocarcinoma > > surrenalico secernente", > > >una > > >forma molto rara nei bambini. Purtroppo dopo 2 > > operazioni e la > > >chemioterapia > > >fatta (si tratta di un ciclo con Mitotane associato > > a Etoposide, > > >Doxorubicin > > >e Cisplatino) non abbiamo avuto il minimo risultato > > ed il tumore continua a > > >crescere ad una velocità spaventosa. > > > > > >Forse tu conosci qualcuno che potrebbe darci aiuto > > per affrontare questo > > >tumore, forse tu conosci un amico che ha già avuto > > questa esperienza e se > > >lo > > >conosci digli di contattarmi al più presto, non ci > > rimangono che poche > > >settimane! > > > > > >Se non lo conosci tu lo potrebbero conoscere i tuoi > > amici. Per favore fai > > >circolare questa lettera. > > > > > >Grazie Daniele Brandani c/o Edizioni Bora S.n.c. > > >Via Jacopo di Paolo, 42 40128 Bologna Italy > > >cell: 348-711.25.95 > > >Fax: 051-374.394 > > >specificare per LUCIA BRANDANI > > > > > >Anche se non sapete come aiutarlo inoltrate questa > > mail, non costa niente! > > >Stiamo parlando di una vita! Patrizia Buzzi Ansaldo > > Nucleare > > >Corso Perrone,25 16161 Genova - ITALY > > >Phone : ++39 10 655.8583 Fax : ++39 10 655.8063 "

cuvato francesco 13.04.06 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quali sarebbero le alternative ad un inceneritore per i rifiuti che non possono essere differenziati? Se si tratta delle normali discariche forse bisogna considerare il danno per l'ambiente e pensarci due volte prima di abbandonare l'inceneritore valutando bene i rischi.

Sandro Bonacini 12.04.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe, sono una ragazza di Reggio Emilia e sono contenta di vedere che forse si sta' muovendo qualcosa, è arrivato il momento di protestare, di farci sentire e di far sapere finalmente a coloro che pensano solo al proprio tornaconto personale e ai propri interessi che la nostra salute è più importante!!!!!!!!
ieri sera ho assistito al tuo spettacolo e sono rimasta sconvolta nell'apprendere che coloro che dovrebbero aiutare e finanziare la ricerca scientifica, non solo non lo fanno, ma addirittura trovano il modo di tarpare le ali a coloro che potrebbero contribuire al miglioramento della nostra qualità della vita mediante le loro scoperte scentifiche!!!! aiuto dove andremo a finire!!!!!domani alle 17 ci sarò davanti al comune di Reggio Emilia per sostenere questa causa fino in fondo !!!!continuiamo così, forza!!!!!
un abbraccio barbara

barbara tassoni 11.04.06 22:52| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe devo dirti che dopo il tuo spettacolo di lunedi a reggio emilia mi hai tolto molte certezze,ma alcune mi rimangono.comunque volevo sapere come donare alcune centinaia di euro all' professor montanari per il suo microscopio.e'porribile mercoledi vicino al comune? grazie e andiamo avanti cosi'

andrea ghidini 11.04.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

www.nanodiagnostics.it

è TROPPO PIENO...è andato...INVISIBILE!!! AIUTO!

Emily Dukioa 31.03.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono una studentessa di Firenze ti scrivo per raccontare di cosa vogliono fare qui vicino a pontassieve in una zona il cui sottosuolo è considerato inquinato dagli anni 80 dal simpatico inceneritore li presente hanno pensato bene di fare un termovalorizzatore in pratica bruciano 7 volte di più.. pero l'energia la riutilizzano......... Per fortuna che gli italiani non sono tutti scemi sabato abbiamo fatto una bellissima manifestazione regionale con 2000 persone da tutta la toscana e persino un compagno della Val di Susa.. anche noi ragazzi eravamo tanti e battaglieri soprattutto Voci Dalla Macchia un'assemblea di ragazzi che ha occupato uno spazio a pontassieve (luogo in cui non esistono spazi pubblici oltre ai bar...) dopo che le loro richieste al comune per uno spazio autogestito erano state bellamente ignorate... a oggi dopo appena un mese hanno creato una biblioteca uno spazio multimediale un laboratorio fotografico ed una mensa sociale sempre aperta, sempre piu persone si rivolgono a loro... Ma perchè queste cose funzionano solo su piccola scala? noi in città non riusciremmo mai a costruire qualcosa di simile ci caccerebbero o bollerebbero come punk a bestia là le persone vanno a dargli aiuto o gli portano da mangiare la solidarietà la si sente nell'aria.. e durante tutta la manifestazione chi non era in strada era alle finestre.. ovviamente al comune nessuno ha risposto e hanno tenuto finestre e porte sbarrate ma faranno bene a preoccuparsi.... I giovani ci sono e si sono rotti di prenderselo nel........ GRANDE BEPPE!!! baci a tutti

giulia del sarto 30.03.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Nella nostra bella "marca gioiosa trevigiana" a breve verrà realizzato un sano inceneritore. La scelta è caduta su TReviso perchè posizione "strategica" nel ricco e indifferente sterilizzato di sentimenti Nord Est.
I notri nonni non avrebbero mai permesso che i loro vigneti di pinot, cabernet, moscato... diventassero la sede di un boia di cemento fumante.
"Chi perde l' amore per la propria terra e' perduto" recita una scritta a caratteri cubitali
all 'entrata della cooperativa del mio paese sui colli trevigiani.
Trevigiani : se abbiamo accettato questo con rassegnazione, come se fosse il giusto prezzo da pagare per le nostre numerose zone industriali: SIAMO PERDUTI.
Grazie Beppe e a tutti coloro che hanno il coraggio di alzare la voce
Federica

Federica Schiavinato 22.03.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per fortuna che c'è il grillo parlante altrimenti tante belle cosette noi comuni mortali non le verremo nemmeno a sapere.Sono contentissimo che esiste questo blog dove ogniuno finalmente può dire cioò che pensa veramente.
Complimenti vivissimi da uno strenuo sostenitore,nonchè divulgatore affezionato di tutto ciò che riguarda la politica corrotta e menzoniera.

paolo de santis 22.03.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE!!!!!! PER TUTTO QUELLO CHE FAI PER NOI, MA ANCHE NOI DOVREMMO DARCI UNA "VERA" SMOSSA IN TUTTI I SENSI. HO VISTO IL TUO SPETTACOLO, PURTROPPO NON DAL VIVO, MA COMPLIMENTI E' STATO ECCEZIONALE COSI CHISSA' DAL VIVO, SMUOVI, SMUOVI,NON STANCARTI MAI. GRAZIE DI ESISTERE.

emilia piazzoli 22.03.06 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dare il mio sostegno seppur in ritardo all'episodio chesi è verificato nei giorni scorsi a Reggio Emilia riguardo la costruzione di un nuovo "termovalorizzatore" o meglio per dirla con le parole di noi comuni mortali inceneritore... Mi dispiace non essere al palasport il 10 Aprile al Palasport ma i bigliettisono già purtroppo esauriti, a presto
Maria
p.s. è molto bello poter scrivere su questo blog, è bello poter avere la possibilità di dire la propria in questo periodo di così poca libertà e di politica ipocrita e lontano dai reali problemi della gente...
Grazie Beppe!!

Maria Monteleone Dumas 20.03.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento

DAL BLOG www.antoniodipietro.it
che vi invito a visionare. Blog dell'ITALIA DEI VALORI- ANTONIO DI PIETRO CON PROGRAMMA ELETTORALE DELLA LISTA PRESENTE ALLE ELEZIONI (CAMERA E SENATO)E CHE VI INVITO A VOTARE, SULLA BASE DELLA COERENZA E DELL'INTEGRITA' MORALE DEI PROPRI CANDIDATI, DEL 9 E 10 APRILE P.V.


La menzogna come strumento politico


Le promesse dei politici, si sa, vengono spesso equiparate a quelle dei marinai. Ne parlo anche in un video che potete vedere nella parte destra del blog. In Italia, unico tra i Paesi democratici, la menzogna e la negazione della verità sono purtroppo tollerate in chi rappresenta i cittadini.
Quasi che debbano far parte del bagaglio professionale del buon politico, che può dire e non dire, affermare e ritrattare, fraintendere ed essere frainteso.
Le foto dei cosiddetti pianisti in Parlamento che votavano anche per i colleghi assenti sono state pubblicate in questi anni da molti giornali, ma questi parlamentari sono ancora lì, dopo un’azione, derisoria e mendace nei confronti degli elettori, in cui hanno alterato l’esito delle votazioni.
Bill Clinton fu messo sotto accusa per anni per aver mentito su una sua presunta relazione; il nostro presidente del consiglio ha mentito sulla sua affiliazione alla P2, è stato condannato in primo e secondo grado e quindi prescritto. E’ stato riconosciuto colpevole senza ombra di dubbio dal tribunale di Venezia.
Clinton si sarebbe ritirato a vita privata.
Nella vita pubblica italiana la menzogna non è più tollerabile, chi mente, chi nega la verità, non può rappresentare i cittadini e il nostro Paese.
Nella prossima legislatura, anche sul mio sito, non mancherò di rilevare ogni falsità provata da parte dei politici.


ALEX BROGGI 17.03.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei solo comuncarti che dopo aver letto i tuoi post sull'"AFFAIRE" del microscopio scippato ai due ricercatori , ho deciso di inviare un mio piccolo contributo.Certo se avessi potuto gliene avrei mandati di più di soldi , ma se ogni spettatore dei tuoi spettacoli facesse altrettanto , sicuramente la loro ricerca ripartirebbe prima.
Ciao

mario bastian 16.03.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

forse i simpaticoni del Comune di Reggio Emilia credono di applicare la nano tecnologia!?

LELLO CENTA Commentatore in marcia al V2day 14.03.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho un problema Beppe... L italia e' una 'repubblica' fondata sul lavoro...(part time)
quindi anche la repubblica e' part time?.. sta li l inculat...24 anni 7 lavori all attivo, vuol dire che sono fortunato e bravo, ad adattarmi ai cambiamenti.Come fare carriera, come diventare qualcuno, sono domande che mi faccio da tempo e che forse non dovrei farmi ed avere quella spensieratezza che uno della mia eta' dovrebbe avere.In piu 8 anni fa ho avuto un incidente, frattura dell' omero, interventi sbagliati e mi ritrovo con una lesione del plesso brachiale e del nervo radiale pari al 34%. Dopo una causa legale con l' azienda ospedaliera ed il medico e dopo 8 anni si e' arrivati a questa sentenza.
Risarcimento di tot euro divisi al 50% tra ospedale e medico.
L' ospedale che era coperto da una assicurazione.di cui non faccio il nome, non ha segnalato la mia denuncia all' assicurazione, facendo ricadere il risarcimento indovinate dove? Sul ministero della salute.Cosi il danno verra pagato a spese dei contribuenti pubblici, con un danno 'economico' ad un ministero importante per la salute dei cittadini.
morale sono stato operato 5 volte per una frattura dell' omero, ne sono uscito con una invalidita' civile, non sento piu il braccio destro, ho cicatrici su tutto il braccio, 10 mesi di fisioterapia, 1 anno di scuola buttato.Una 'carriera' sportiva buttata...Una spesa legale di 8 anni, tra medici,visite fisioterapia, medici nominati dal tribunale (che devi pagari anticipatamente) e profumatamente.
mio papa e' impiegato mamma disoccupata, 1200 euro al mese,solo i medici nominati dal tribunale sono costati 1000 euro cadauno.si cadauno come le merci.come si puo fare?a novembre la sentenza...120gg per pagare l invalido...il termine e' scaduto,ed io ancora aspetto. sono amareggiato dispiaciuto,il bel paese non pensa piu, annamose a pia er caffe,hai visto totti ja fatto er cucchiaio?Ai mondiali che famo?La paura,precarieta,instabilita sono dittature vere e proprie.Italia dove sei?

vincenzo massimiani 13.03.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cazzo

Alessandro Ruiu 11.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

lavoro in un ospedale romano in pronto soccorso radiologico e sono sconvolta di come i cittadini eseguono continuamente rx e T.C. molto spesso inutili. come mai la popolazione non viene realmente messa al corrente di quanto facciano male le radiazioni ( ove non strettamente necessarie)??????? è una vergogna!!!!!!stiamo irradiando la popolazione con danni irreparabili

barbara manfredi 11.03.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Buffone, o pardon, signor censore di Berlusconi, lei che fa tanto il perbenino giudicatore di tutto e di tutti,lei che ha iniziato i primi passi grazie a quelli che va denigrando da un bel po', lei che ha fatto i soldi sulla pelle della gente, e credo proprio che mi capisca, e ancor oggi continua a farla con la scusa della denuncia, tra una denuncia e l'altra ci rifila come dice lei il filmettino, il telefonino, approposito ma non ha sempre detto che con internet si telefona gratis?
Mi fermo dicendole solo questo, caro il mio sig. Grillo, Berlusconi sara' pure, anzi sicuramente bugiardo ma non e' Pinocchio lei sara' pure un Grillo che parla parla, ma qui non siamo a Collodi,questa non e' la favola, questa e' la vita nella quale ci sono tante di quelle persone che non riescono a sbarcare il lunario fottendosene del portatore nano, del Grillo parlante e probabilmente anche di me,mentre il Silvio in un modo,lei in un'altro state comunque a fare soldi allo stesso modo ossia da veri illusionisti,carpendo le speranze altrui,chi in un verso chi in un altro.Mio caro incantatore della speranza altrui, non prendiamoci ingiro qui non deve cambiare il governo, qui deve cambiare l'UOMO, fino a quando la mattina in bagno ci mettiamo la schiuma con la scusa di farci la barba,pur sapendo che la realta' e' che la mettiamo perche' non abbiamo il coraggio di guardarci in faccia, allora nulla cambiera' i bambini faranno sempre OH, e noi tra un indice verso destra un'indice verso sinistra uno verso il Papa uno verso Bin Laaden uno verso Busch uno verso il portatore nano ecc...non indicheremo mai uno verso se. E il mondo pian piano andra' verso il segnato destino finale.
Con l'illusa speranza che possiate al piu' presto farvi la barba senza schiuma, vi saluto ricordandovi le parole che diceva un'altro Grillo parlante dei tempi andati, che pero' ha avuto piu' successo di lei, e non vendeva CD.

Chi e' senza peccato scagli la prima pietra.


Ciao Beppe! scusa se ti do del tu ma sono cresciuta con te,ho 30 anni e i miei genitori erano pazzi di te,vedevamo insieme sempre i tuoi programmi inclusi i vari te lo do io......,meravigliosi,in tv mi manchi molto,per questo quando ho visto che facevi tappa a Bologna,la mia città,mi sono precipitata a trovare i biglietti e che gran serata!
a parte il mio affetto e ammirazione,vorrei saperne di più,un pò di tutto ma in particolare del discorso fatto sulle particelle microscopiche scoperte dai ricercatori,legete se ho capito bene all'inceneritore no? e vorrei sapere se esiste anche nel blog l'elenco delgi alimenti contaminati e mai ritirati dal mercato,vorrei passare voce al lavoro,tra gli amici ecc...ma non sono un mago del pc e ho difficoltà,tra l'altro nel blog c'era lo spazio dei tuoi ragazzi a Bologna ma è tutto in inglese....come si fà???
ti ringrazio per aver letto la mia mail e se potrai e vorrai rispondermi avrò piacere di informarmi di più.
in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti,continua così!

noemi mureu 10.03.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,che ne pensi delle dimissioni da ministro di Storace??
ciao.Max.

Massimo Arrighini 10.03.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO SPENDE NA BARCA DI SOLDI PER LE QUERELE CHE RICEVE E PER BENEFICENZA.
CHE ABBIA RAGIONE O MENO COMUNQUE SI SBATTE PER PORTARE INFORMAZIONI CHE ALTRIMENTI NON AVREMMO E ALMENO POSSIAMO FARCI DELLE IDEE SENTENDO DIVERSE CAMPANE NO?
COMUNQUE HA DEVOLUTO ANCHE QUELLO DI GENOVA CHE DEVE FARE LO DEVE PAGARE TUTTO LUI IL MICROSCOPIO A SCANSIONE AMBIENTALE ?
http://www.nanodiagnostics.it/italiano/grillogrande.htm

Riccardo Viola 10.03.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che le polveri fini sono quelle più pericolose; ma è vero anche che da tutti i processi di combustione, escono prodotti pericolosi, che possono creare danno alla salute.
Una seria, rigorosa, scientifica analisi del rischio, tiene conto della PROBABILITA' che il fattore PERICOLO si dispieghi, della magnitudo del fattore DANNO ALLA SALUTE.
E’ vero che molti gestori propongono inceneritori dappertutto, e questo appare un fatto più legato agli affari piuttosto che alla offerta di un servizio pubblico, cionondimeno non si può escludere a priori un VERO recupero energetico dalla frazione secca dei rifiuti o CDR esempio il 35% che residua da raccolte differenziate spinte.
Nel ciclo integrato dei rifiuti (riduzione, riuso, recupero di materia e da ultimo recupero di energia) il recupero vero si ottiene adoprando le migliori tecniche disponibili, quali ad esempio il "letto fluido”.
L'incenerimento (in sicurezza) dei rifiuti, è il processo a più basso tasso di emissioni nocive, tra tutti i processi di combustione e soprattutto il più controllato .
Molti processi di combustione hanno emissioni nocive molto pericolose: i motori a due tempi , i diesel a gasolio, i motori a ciclo otto a benzina, processi industriali, centrali termoelettriche, riscaldamento, caminetti, combustione di residui vegetali, falò dei muratori, E vuoi mettere il fumo passivo
Allora, prima di dare la croce addosso a qualsiasi processo di incenerimento, facciamo una analisi di rischio e di costi benefici.
l'Inceneritore di Arezzo, è vero, ha poca efficienza energetica, ma è vero che le emissioni di diossina sono dieci volte sotto il rigoroso limite di legge.
Questo inceneritore, non è il massimo della tecnologia, ma produce 15 milioni di Kwh/anno. E’ vero che le ceneri in peso sono il 20%, ma è vero che in discarica occupano solo il 5% del volume. E' vero che emette CO2, ma è vero che evitando il Biogas di discarica, contribuisce per un fattore venti alla lotta contro i gas clima alteranti (se solo si eliminasse in biogas di discarica si raggiungerebbe il 2% di Kioto, il metano è venti volte più climalterante della CO2). Il biogas è una miscela di 50% CO2 e 50% CH4, piccole quantità di tioalcoli, di mercaptani di acido solfidrico, più tante altre sostanze volatili pericolose, contenute nei rifiuti ed estratte all’esterno dal flusso del gas.
Enrico Valentini AREZZO 07/03/06

Enrico Valentini 10.03.06 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poveri fini e incenerimento rifiuti:
E' vero che le polveri fini sono quelle più pericolose; ma è vero anche che da tutti i processi di combustione, escono prodotti pericolosi, che possono creare danno alla salute.
Una seria, rigorosa, scientifica analisi del rischio, tiene conto della PROBABILITA' che il fattore PERICOLO si dispieghi, della magnitudo del fattore DANNO ALLA SALUTE (o all'ambiente).
E’ vero che molti gestori propongono inceneritori dappertutto, e questo appare un fatto più legato agli affari piuttosto che alla offerta di un servizio pubblico, cionondimeno non si può escludere a priori un VERO recupero energetico dalla frazione secca dei rifiuti o CDR diciamo del 30 -35% che residua da raccolte differenziate spinte.
Nel ciclo integrato dei rifiuti (riduzione, riuso, recupero di materia e da ultimo recupero di energia) il recupero vero si ottiene adoprando le migliori tecniche disponibili (Best Avaliable Technique), quali ad esempio il "letto fluido", che rende inutile la attuale, pur efficace ma poco efficiente, "linea fumi".
L'incenerimento (in sicurezza) dei rifiuti, è il processo a più basso tasso di emissioni nocive, tra tutti i processi di combustione e soprattutto il più controllato .
Molti processi di combustione hanno emissioni nocive molto pericolose: i motori a due tempi (vera fabbrica di COV e di incombusti), i diesel a gasolio (poveri carboniose che adsorbono sostanze nocive), motori a ciclo otto a benzina (incombusti, benzene ecc....), processi industriali....centrali termoelettriche... il riscaldamento domestico ( milioni di caldaiette poco efficienti ..), caminetti di casa, combustione di potature e residui vegetali, falò dei muratori (vero incenerimento abusivo pericolosissimo...), E vuoi mettere il fumo passivo
Allora, prima di dare la croce addosso a qualsiasi processo di incenerimento, facciamo una analisi di rischio e di costi benefici.
Per esempio l'Inceneritore di Arezzo, se è vero che ha poca efficienza energetica, è anche vero che le emissioni dei microinquinanti (leggi diossina) sono ben dieci volte sotto il già rigoroso limite di legge.
In ogni caso questo inceneritore, pur non essendo il massimo della tecnologia, produce circa 15 milioni di Kwh/anno. E’ vero che le ceneri in peso sono circa il 15%-20%, ma è anche vero che in discarica occupano solo il 5% del volume iniziale dei. E' vero che emette CO2, (come tutti i processi di combustione), ma è anche vero che evitando il Biogas di discarica, si contribuisce per un fattore venti alla lotta contro i gas clima alteranti... (si mediti sul fatto che se solo si eliminasse in biogas di discarica si raggiungerebbe il 2% di Kioto, il metano è venti volte più climalterante della CO2). Il biogas è una miscela di 50% CO2 e 50% CH4, piccole quantità di tioalcoli, di mercaptani di acido solfidrico, più tante altre sostanze volatili pericolose, contenute nei rifiuti ed estratte all’esterno.
Enrico Valentini AREZZO 07/03/06

Enrico Valentini 10.03.06 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Signor Beppe,per tutto quello che fa per noi, le vorrei chiedere una cosa:conosce il Sig. Alberto Soldini candidato nelle liste del partito I.D.V. con il dott. Di Pietro? Se percaso non lo conoscesse chieda a qualche marchigiano o meglio Sambenedettese, penso che potrebbe essere uno scoop. Grazie di tutto e continui così. Vota Beppe Vota Beppe

giorgio simonella 09.03.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Cari signor Grillo e lettori, forse uscirò leggermente dal tema del bruciatore, ma vista la mia esperienza di terrone penso possa essere interessante la mia visione dei fatti. In calabria le infrastrutture spesso vengono realizzate e dopo non fatte funzionare, portando almeno lavoro per coloro che le hanno costruite. Anni fa, come qualcuno ricorderà, si voleva costrure la centrale a carbone a gioia tauro, dopo varie lotte fu bloccato tutto. Mi chiedo perche, tanta gente avrebbe potuto lavorarci e poi semplicemente non sarebbe stata mai messa in funzione o sarebbe finita sotto sequestro nel giro di pochi mesi. e' EVIDENTE CHE LA MIA VISIONE DEI FATTI è MOLTO PESSIMISTICA RIGUARDO AL SUD. C'è poco da fare, se le infrastrutture si devono fare, sia di destra che di sinistra, va tutto bene, ma almeno che i capitalio che vengono investiti finiscano achi lavora nei cantieri e non tutti nelle tasche dei politici, ne hanno cosi tanti quattrini che ne vogliono ancora?

Nicola Buda 09.03.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

a proposito del microscopio da comprare ai due ricercatori di Modena: veramente, durante lo spettacolo al forum di Assago di fine febbraio, avevi detto che avresti devoluto l'incasso di entrambe le serate modenesi per l'acquisto del microscopio, non di una sola...

ettore zanoni 09.03.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace dirlo, ma questo post contiene una serie di castronerie scientifiche:
1) Non e' affatto vero che "Il trucco sta nell’innalzare la temperatura d’esercizio dell’impianto in modo da produrre particelle così piccole da sfuggire alle centraline di controllo (quelle arrivano a vedere le particelle di 10 micron e gli inceneritori moderni fanno polveri molto più fini)".
La temperatura viene innalzata perche' la produzione di diossine e' molto piu' elevata a bassa temperatura, e non per sfuggire "alle centraline di controllo". Cosa dovremmo fare, produrre molta piu' diossina?
2)"Gli inceneritori producono quantità immense di questa roba, trasformando rifiuti grossolani e puzzolenti, ma non dannosi, in oggettini micidiali."
Come sarebbe a dire, i rifiuti non sono dannosi?
E se li mettiamo in discarica, il percolato che producono, lo usiamo per concimare il giardino?

Se trasformiamo le scelte da razionali dal punto di vista scientifico in scelte di principio, lasciamo una eredita' pesante ai nostri figli.

Michele

Michele Rosso 09.03.06 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN NUOVO GIOCOLIERE DA CIRCO

Ieri sera in televisione, abbiamo ascoltato il Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Silvio Berlusconi. Ho notato che egli sovente improvvisa una certa carica di critica denigratoria sia nei confronti di Romano Prodi, sia in quelli di tutta l’Opposizione al Governo. Il metodo di Berlusconi è quello di pretendere a tutti costi che la gente si lasci incantare dalle sue teorie con enunciazioni di principio tanto forvianti quanto ingannevoli .

Un metodo vecchio quanto il cucco, per nascondere riscontri oggettivi ben più eloquenti di quanto si possa fare Berlusconi mostrando qualsiasi pezzo di carta. Quello che fa più male all’animo umano ed alla moralità e dignità dei cittadini, non è tanto il metodo o la forma ai quali getta l’ancora di salvezza per sé Berlusconi, quanto il volere considerare gli elettori italiani degli ingenui per non dire peggio.

Facendo ricorso a delle teorie, chiunque dei cittadini italiani compreso me, può essere capace di fare figurare tutto quello che vuole, persino che il più povero degli italiani è più ricco dello stesso Presidente del Consiglio. Quello che Egli tenta di fare è paradossale e comico. Ci sarebbe da ridere…se non ci fosse da piangere! Il metodo che è stato usato è semplice, si dice ciò che viene dato ma non quello che viene tolto ai lavoratori e pensionati.

Facciamo un esempio concreto ed elementare: se un lavoratore che prende mille euro di stipendio al mese (dicasi altrettanto per la pensione di un pensionato) ne deve pagare settecento per l’affitto della casa e in più deve sostenere le spese di trasporto per recarsi al lavoro, il pagamento della luce, del gas, dell’acqua, il telefono, l’imposta del pagamento dei rifiuti, il pagamento del canone televisivo e le spese di vestiario, ci può dire sua Eccellenza ONOREVOLE BERLUSCONI come può fare un lavoratore a provvedere per gli alimenti sia per sé che per la propria famiglia? CONTINUA QUI SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE….(2)…

Giacomo Montana 09.03.06 07:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(2)…Tutto quello che si può fare credere come vero, con dimostrazioni apparenti come un miraggio del deserto, lo si può smontare semplicemente con delle dimostrazioni pratiche come ho appena fatto io. Io credo che a occhio e croce, noi cittadini siamo stati economicamente danneggiati almeno del sessanta per cento, rispetto a quando avevamo la Lira come moneta corrente e non era ancora nato l’Euro!

Perché Berlusconi ha paura di parlare del costo della vita e se ne guarda bene dal farlo? Su questo punto è lui che ha paura e non Prodi! Grazie di avere letto. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Ieri pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 05:41| 
 |
Rispondi al commento

VERITA’, GIUSTIZIA E DIRITTI UMANI NEGATI AD UNA DONNA IN ITALIA
(Il valore della coscienza degli italiani che si nascondono davanti alle proprie responsabilità)


Queste che vi sto per narrare, non sono solo parole, sono incomparabili vizi del crimine, episodi e viltà che mi sono stati fatti vivere come torture psicofisiche presso l’ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano presso il quale sono dipendente in qualità di assistente amministrativo. E’ l’altra faccia dell’Italia tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Questa non è una favola giornalistica, ma pura vita realmente vissuta come assistente amministrativo in un servizio di pubblica utilità a Milano.

Si vede come il valore e il rispetto per la vita viene pacificamente e crudelmente oltraggiato e con stillicidio distrutto giorno per giorno e anno per anno, paradossalmente proprio durante il servizio presso un luogo che come altri viene classificato di scienza e coscienza: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Voglio rendere pubblica questa testimonianza per aiutare chi come me verosimilmente viene ucciso anch’egli lentamente, affinché qualcuno un giorno, faccia finire tanto orrore, tanta sofferenza, ovviamente spero in tempo, affinché anch’io possa salvarmi la vita. In questa testimonianza non vi è solo il danno alla persona prodotto dalle lesioni colpose gravissime, ma vi è pure l’evidenza dell’enorme danno di identità e soprattutto da parte mia emerge pure uno sforzo di affermazione della dignità umana.

Al di là dell’aspetto formale, il riconoscimento dei propri diritti, hanno per una donna vittima per quattordici anni del crimine e delle relative conseguenze, l’ardente desiderio di vedere ben comprendere pure le responsabilità dello Stato italiano e delle sue istituzioni che malgrado quest’ultime, siano sempre state informate dei fatti, si sono crogiolate nell’inerzia da un lato e nella più evidente protezione continua dei criminali………….. ..CONTINUA QUI SOTTO…(2)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:29| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)…che mi hanno danneggiata e distrutta con arroganza, cinismo, derisione e scherno.

Nel 1992 dopo avere finito il mio servizio, fui violentemente investita con tamponamento, mentre ero ferma al semaforo nella mia auto con le cinture allacciate. Dopo tre mesi di riposo e cure per il trauma cranico e traumatismo cervicale potei riprendere il mio lavoro. Al mio rientro fui chiamata subito dal mio Capo Ufficio (che era responsabile anche degli Istituti I.P.A.B. di Milano) e facendomi trovare una pistola appoggiata sulla scrivania mi disse che se io avessi parlato mi avrebbe fatto fare un volo giù dalla finestra. Dopo ciò mi intimò di tornare al mio lavoro.

Ricordo che ero talmente spaventata che non riuscii neppure a domandare a che cosa alludesse. Una volta rientrata a casa mia riflettei e mi recai da un medico curante e gli raccontai l’accaduto per farmi consigliare, ma anche lui non ci capì nulla. A questo punto mi consigliai con la mia amica che abitava al piano di sopra alla mia abitazione che, essendo moglie dell’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano supponevo avrebbe potuto consigliarmi.

Anche qui riuscii solo a farmi incoraggiare, ma non si capì nulla di più. Dopo qualche tempo che sembrava tutto passato il mio Capo Ufficio fu arrestato a seguito di indagini effettuate dal tribunale (dal Pool di Mani Pulite). Subito dopo l’arresto del mio superiore fui trasferita d’urgenza a lavorare presso il servizio di accettazione del reparto di Anatomia e Istologia Patologica dello stesso Ospedale. A nulla valsero le mie proteste..…CONTINUA SOTTO…(3)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)…e quelle della mia collega sul fatto che lavoravamo in ambiente contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione. Si ricevevano campioni di urine, escreati, liquidi ascitici etc. e spesso accadeva che durante la registrazione dell’accettazione dei campioni, alcuni non essendo stati chiusi bene,debordavano sui fogli che noi dovevamo registrare al computer.

Dopo avere lavorato tre anni circa in quelle schifose condizioni mi fu contagiata di tubercolosi. Pur avendo rispettato tutti i termini di legge ancora oggi, a seguito di feroci boicottaggi del diritto,mi viene negato il riconoscimento della causa di servizio e vengo derisa e schernita dai funzionari dirigenti della stessa Amministrazione dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Infatti, dopo le lesioni colpose gravissime causatemi per mezzo dei seguenti ulteriori reati: omissioni di atti di ufficio, falso ideologico e violenza privata da mobbing, sono stata condannata a non beneficiare neppure dei benefici della causa di servizio che mi avrebbe permesso di curarmi a sufficienza dai numerosi postumi della tubercolosi e vengo abbandonata a me stessa così.

Dopo alcuni anni di vane attese e sospiri il processo penale per le lesioni colpose gravissime mi fu detto che i reati venivano prescritti e il processo non si celebrava più. Come è stato possibile se gli effetti dei reati sono stati pacificamente lasciati agire sino ad oggi? Tutto questo anche se contro lo stesso Ospedale ho vinto in maniera schiacciante con ben due Sentenze (compresa quella di ottemperanza).

I funzionari dirigenti amministrativi dell’Ospedale hanno violentemente eluso il giudicato, calpestando così anche il giudizio di due Giudici Amministrativi. Tutto ciò ed il resto delle violenze sono narrate e provate nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com Tutti gli uomini politici che sono stati informati degli sporchi fatti CONTINUA SOTTO

Giovanna Nigris 09.03.06 05:27| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(4)…di servizio si nascondono e fanno finta di non sapere, a cominciare dall’Avvocato Onorevole Ignazio La Russa, informato tanti anni fa anche in mia presenza, oggi del partito di Alleanza Nazionale. Ho riflettuto tanto sul motivo di cotanta bestialità e mi viene molto da pensare che fui sospettata di essere l’informatrice della magistratura, in quanto avevo ingenuamente confidato alle mie colleghe in ufficio che al piano sottostante al mio abitava un noto Giudice del Pool di Mani Pulite e al piano superiore l’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano (oggi io abito in un’altra casa) della cui moglie, di quest’ultimo, quando abitavano a Milano, ero amica.

Non so che cosa dovere pensare di più, quando vedevo il via vai di persone che venivano a ritirare gli oggetti di antiquariato frutto di lasciti e donazioni al patrimonio dell’Ospedale e mi veniva detto che andavano al laboratorio dei restauri e quindi era tutto regolare. Non capisco il perché mi è stata rovinata la vita se io non ho mai fatto nulla di male e ho sempre lavorato onestamente.

Per Finire, ricordo che un giorno accompagnata da un infermiere, andai dalla segretaria dell’ex Assessore alla Sanità di Milano a chiedere il perché di queste torture ed essa in presenza del mio accompagnatore mi rispose con la seguente espressione: “il capo del personale dell’ospedale ha detto che piuttosto si fa arrestare, ma non le concede la causa di servizio”. Leggendo qua e là sento dire che il tale uomo politico o l’altro…è il migliore. …CONTINUA SOTTO (5)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(5)…A me sinceramente vengono i brividi solo a sentirlo dire dopo che ho visto tra di loro tante protezioni e pertanto l’altra faccia dell’Italia: tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Se gli uomini politici devono esistere solo per chiedere i voti elettorali al popolo e poi proteggere i malfattori, come mi hanno voluto dimostrare con l’inerzia nei miei confronti, mi dite che cosa ci stanno a che fare al Parlamento italiano? Mandiamoli a lavorare in altri ambienti a loro più consoni. Infine, e non di meno importanza, mi addolora anche il fatto che tante altre persone lasciano tranquillamente fare anche dopo essere stati informati dei fatti senza organizzare nessuna protesta. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 09.03.06 05:25| 
 |
Rispondi al commento

Voglio regalare 50,00 Euro a Montanari per il microscopio. Beppe fammi sapere come . Gli inceneritori vogliono costruirli anche in Campania
terra distrutta dalla camorra e dai trafficanti del Nord . Anche se qui non c'è più speranza con gli scarichi radioattivi e i rifiuti tossici.

Raffaele Quinto

Raffaele Quinto 09.03.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione del problema dei rifiuti è nell'adozione del processo, che ha inventato la natura: riciclaggio.
Ciò che non è riciclabile si esclude dal processo economico, altrimenti affogheremo nella nostra stupidità umana, ma, soprattutto, trascineremo nella nostra follia suicida tutto l'ecosistema!
L'inceneritore è la sublimazione dell'incosciente pigrizia umana!

emilio d'ambrosio 08.03.06 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe!

Volevo solo aggiungere due cose al mio mesaaggio precedente: volevo infinitamente ringraziarti per quello che fai, perche dai attraverso il tuo sito, il tuo blog e i tuoi simpaticissimi spettacoli una voce a chi non ha voce! La voce di un popolo, quello italiano, represso in questi anni dall'arrogante dittatura di un uomo che vuole fare solo i suoi interessi e quelli dei suoi compari togliendo ogni possibilità di replica a coloro che non la pensano come lui. Questa non è democrazia....questa non è libertà! Spero che il 9 aprile il popolo italiano faccia questo passo in avanti e dimostri la sua maturità! Ancora grazie Beppe e tante care cose!

Andrea Montesi 08.03.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,ti ho inviato in email l'articolo che ho scritto insieme ad altri 2 amici Rls,inoltre avrei una domanda da farti:
Perchè non parli mai di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel tuoi spettacoli e nel tuo blog?
I media non sembrano molto interessati alla sicurezza sul lavoro,tranne quando c'è un infortunio grave o mortale.
In Italia continuano ad esserci quasi un milione di infortuni l'anno e 1300 morti sul lavoro(la media di 4 al giorno).
Sono disposto a mettere a disposizione tua(con articoli,commenti,ecc) o di chi ne ha bisogno,la mia esperienza di Rls.
Ti chiedo per favore di rispondermi.
A te la gente crede.
Ciao e continua così.
Marco Bazzoni

P.S Ho provato a scriverti alle email del sito molte volte,senza ricevere la benchè minima risposta.Spero tu abbiamo il tempo e la pazienza per leggere tutti i messaggi che vengono inseriti nel tuo blog(tra i quali anche il mio).

Marco Bazzoni 08.03.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe!

E'incredibile come il Governo Italiano se ne freghi altamente della salute del proprio popolo!Certo è importante produrre ogni genere di inquinanti e di schifezze chimiche per far in modo che quei 50 o 100 magnati del nostro Paese continuino a "magnare" i nostri soldi e a speculare sulla nostra pelle!E'incredibile, ne Seveso, ne Bophal e tantomeno Cernobyl ci hanno insegnato nulla. Proliferano sempre più l'inquinamemento industriale e quello provocato dal traffico automobilistico. Vengono fatte guerre in cui si sparano bombe al fosforo bianco e al napalm che uccidono anche i stessi soldati che le sparano. Multinazionali senza scrupoli continuiamo a tagliare inesorabilmente intere foreste. I ghiacci a causa dell'effetto serra si stanno sciogliendo e fenomeni atmosferici e geologici sempre più inquietanti torturano il nostro pianeta e mettono a repentaglio le vite di milioni di persone. Intere specie animali si stanno estinguendo e i tumori ormai sono diventati più frequenti del raffreddore! Dove stiamo andando...Possibile che i soldi accechino così tanto gli esseri umani! Possibile che i politici dei paesi industrializzati, Stati Uniti, Europa e Giappone su tutti ma anche Russia, Cina, India, Brasile non si rendono conto che stanno scavando la fossa per se stessi e per il resto dell'umanità? Qui non si tratta di polveri sottili, di inceneritori e di bombe al fosforo...Qui si tratta di decidere se dare un futuro all'umanità o no! Ma che cazzo se ne fanno gli industriali dei soldi che guadagnano se poi muoiono di cancro o peggio? Quando la vita degli esseri umani sarà più importante della loro maledetta cupidigia? Ho letto un libro scritto da un famoso scienziato che dice che se le cose continuano così, possiamo fare tutti i Protocolli di Kyoto che vogliamo, la Terra non aspetterà perché noi possiamo conciliare i nostri problemi economici con la salute del pianeta. Secondo questo scienziato la Terra ha ancora un secolo o due! Meditate politici, meditate!

Andrea Montesi 08.03.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Oggi pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 08.03.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Più viva che mai è la questione sconfinata della mafia e della sua trasformazione, in associazione e associazioni, con una dilagante degenerazione istituzionale che è sotto gli occhi di tutti. Tutti ne hanno sempre parlato, l’anno sempre sottoposta al tentativo di rimuoverla, ridimensionarla, annientarla, specialmente dopo le stagioni dei “lenzuoli bianchi” seguita alle stragi di Capaci e Via D’Amelio, ma ogni tentativo di espugnarla dalla coscienza civile, dalla vita democratica, dalla cultura, dalla politica, dall’economia, in una espressione: “dalla vita degli italiani” è sempre fallita! Sospetto che da come vanno ne cose nel nostro Paese essa sia al vertice della politica ove CRIMINE, POLITICA E SFRUTTAMENTO, imperano pacificamente indisturbati. Noi cittadini ci litighiamo per le ideologie politiche e contestualmente c’è chi si SGANASCIA soddisfatto che non è stato compreso nulla! Personalmente cari amici, ho fondati sospetti che la fonte di dimensione della politica, e la scelta di chi deve governare appartiene alla mafia, da qui vengono poi determinati gli ordini dei poteri, delle priorità e dei privilegi di ogni ordine grado e luogo. Ecco perché in Italia prende sempre più piede la giustizia finta, ecco perché diviene possibile e facile potere torturare impunemente in silenzio senza che nessuno sappia nulla col silenzio stampa(vedi torture su Giovanna Nigris, sito di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com . Quanti torturati come la Nigris ci saranno in Italia? Quanti sono stati spinti al suicidio? La giustizia oggi è scomparsa e dilaga a velocità supersonica la discriminazione. Si protegge il criminale e si fa morire lentamente e crudelmente la vittima. E pensare che l’origine della mafia era legato al fatto di aiutare le vittime del crimine (LEGGI I BEATI PAOLI Casa Ed. Flaccovio di Palermo)…. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…

Giacomo Montana 08.03.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)...Coriolano della Floresta che era il capo che si batteva per i più deboli e vittime del potere. Vedete come si capovolgono i sentimenti dell’essere umano? Vedete come ci fanno scannare a parole mentre la verità è assai più diversa e complessa? Rimango sempre neutrale e legato alla stupenda ideologia di: FORZA SISU che non dipende da nessuno. Giacomo Montana

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.
--DIECI ORSI, COMANCHE

Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.
--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee

Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
anch'io ero allo spettacolo di Milano e ho letto l'elenco degli alimenti a rischio sul megaschermo ma non l'ho più trovato sul blog.
Nel frattempo è stato reso noto?
Grazie

stefania coda 08.03.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina un gran via vai di aerei sulla pianura padana con vistose scie chimiche oggi pomeriggio come previsto una strana nuvolaglia…
perchèBeppe Grillo non se ne occupa ?
invito tutti a leggere l'articolo
"speciale SCIE CHIMICHE" su
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"

mario rossi 08.03.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e amici vari,
sono rimasto colpito dalla notizia delle difficoltà dei ricercatori a proposito dei microscopi e dell'iniziativa di raccogliere fondi privati per acquistarne uno. Poichè lavoro per l'unica azienda italiana che produce questo tipo di microscopi e senza fare alcuna pubblicità, vorrei mettermi a disposizione per trovare le forme più "indolori" per rendere disponibile questo microscopio ai ricercatori.
Resto in attesa di un contatto mail dai ricercatori o da chi riterrai.
Buon lavoro e complimenti per l'iniziativa.

Luigi

Luigi Iozzoli 08.03.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
durante lo spettacolo del 25 febbraio a milano, parlando di questa cosa ci hai mostrato una lista di prodotti alimentari "a rischio".... mi sono un pò ca..ata addosso.... la trovo sul blog? Puoi pubblicarla? O mandarmela?
Tu 6 un grande. Grazie, grazie, grazie....

Liliana Cirisano 08.03.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
durante lo spettacolo del 25 febbraio a milano, parlando di questa cosa ci hai mostrato una lista di alimenti "a rischio".... mi sono un pò ca..ata addosso.... la trovo sul blog? Puoi pubblicarla? O mandarmela?
Tu 6 un grande. Grazie, grazie, grazie....

Liliana Cirisano 08.03.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
durante lo spettacolo del 25 febbraio a milano, parlando di questa cosa ci hai mostrato una lista di alimenti "a rischio".... mi sono un pò ca..ata addosso.... la trovo sul blog? Puoi pubblicarla? O mandarmela?
Tu 6 un grande. Grazie, grazie, grazie....

Liliana Cirisano 08.03.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
duarnte lo spettacolo del 25 febbraio a milano, parlando di questa cosa ci hai mostrato una lista di alimenti "a rischio".... mi sono un pò ca..ata addosso.... la trovo sul blog? Puoi pubblicarla? O mandarmela?
Tu 6 un grande. Grazie, grazie, grazie....

Liliana Cirisano 08.03.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

GOVERNO CRIMINE E POVERTA’

C’è un interrogativo fondamentale che ormai ci poniamo in parecchi: quali sono i motivi e le cause che hanno reso possibile il tradimento dei personaggi politici del centro destra, ai danni della gente, sulle aspettative diffuse di buon governo?

Quali le cause che fanno tollerare persino atrocità su di me, persona ammalata grave e portatrice di handicap? (vedi mio sito web: www.mobbing-sisu.com ) Sarebbe utile, in un dibattito televisivo per arrivare a fare svelare non solo i MECCANISMI ma anche i FINI che il centro destra intende raggiungere. Che sia l’inizio di una nuova DITTATURA?

Da tempo mi viene fatta respirare “aria” di dittatura e mi viene fatta avvertire una condizione di grande pressione psicologica che, di conseguenza, compromette sempre più anche il mio stato di salute.

Una volta ero fiera di essere nata in uno stato democratico coma l’Italia, oggi sono scandalizzata e disgustata, persino di come vengono raggirate ed economicamente danneggiate le persone oneste del nostro Paese: si fa aumentare il costo della vita di “CINQUANTA” e poi si fa vedere che si sono aumentati i redditi da lavoro e le pensioni di “DIECI”.

Ciò che viene esercitato attualmente è la lenta distruzione della mia identità, basata sul continuo impoverimento assoluto e il continuo lento isolamento dal mio contesto sociale per ragioni di povertà. Pratiche completamente estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani e del Diritto internazionale.

Oltre a particolari ristretti interessi economici di persone privilegiate, non saranno gli svantaggi dell’alimentazione transgenica ad abbassare il grado di attenzione su alcuni cittadini che voteranno il centrodestra? Se il motivo è questo, temo che dovremo sopportare ancora un mal governo perchè potrebbero vincere ancora le elezioni. FORZA SISU! Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 08.03.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.

--DIECI ORSI, COMANCHE


Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.

--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 08:04| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 08.03.06 06:50| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio,la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:49| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm . …CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:48| 
 |
Rispondi al commento


CONTINUAZIONE:

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:47| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:46| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 08.03.06 06:46| 
 |
Rispondi al commento

INCENERITORE!!!!!!!

MAREMMA CANINA L'ALTRA SERA HANNO APPICCICATO ALLA PARETE VICINO CASA DEI MIEI UN CARTELLONE ENORME CON LA FACCINA DEL NANINO TRUFFOLO SORRIDENTE....TEMPO 16 ORE E' ANDATO A FUOCO IL PALAZZO!!!!!!

CHE PORTERA' MALE!!!??? IL BERLUSCA!!

SE PROPRIO DEVONO FARE UN INCENERITORE USINO LUILI' IL NANINO A COSTO ZERO E VI BRUCIA ANCHE I COGLIONI DOPO......IN CULO A LUI E TUTTI GLI INCENERITORI!!!

E PORTA MERDAAAAA!!!!

SCUSATE LO SFOGO DI PAROLACCE MA A NOI CI FUMANO UN PO' COGLIONI ADESSO!!

SALUTI MASSIMO

Massimo Cavaciocchi 07.03.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GOVERNO CRIMINE E POVERTA’

C’è un interrogativo fondamentale che ormai ci poniamo in parecchi: quali sono i motivi e le cause che hanno reso possibile il tradimento dei personaggi politici del centro destra, ai danni della gente, sulle aspettative diffuse di buon governo?

Quali le cause che fanno tollerare persino atrocità su di me, persona ammalata grave e portatrice di handicap? (vedi mio sito web: www.mobbing-sisu.com ) Sarebbe utile, in un dibattito televisivo per arrivare a fare svelare non solo i MECCANISMI ma anche i FINI che il centro destra intende raggiungere. Che sia l’inizio di una nuova DITTATURA?

Da tempo mi viene fatta respirare “aria” di dittatura e mi viene fatta avvertire una condizione di grande pressione psicologica che, di conseguenza, compromette sempre più anche il mio stato di salute.

Una volta ero fiera di essere nata in uno stato democratico coma l’Italia, oggi sono scandalizzata e disgustata, persino di come vengono raggirate ed economicamente danneggiate le persone oneste del nostro Paese: si fa aumentare il costo della vita di “CINQUANTA” e poi si fa vedere che si sono aumentati i redditi da lavoro e le pensioni di “DIECI”.

Ciò che viene esercitato attualmente è la lenta distruzione della mia identità, basata sul continuo impoverimento assoluto e il continuo lento isolamento dal mio contesto sociale per ragioni di povertà. Pratiche completamente estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani e del Diritto internazionale.

Oltre a particolari ristretti interessi economici di persone privilegiate, non saranno gli svantaggi dell’alimentazione transgenica ad abbassare il grado di attenzione su alcuni cittadini che voteranno il centrodestra? Se il motivo è questo, temo che dovremo sopportare ancora un mal governo perchè potrebbero vincere ancora le elezioni. FORZA SISU!Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 07.03.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
ho un bambino di pochi mesi e mi sto scontrando con quella che è la realta dei prezzi dei farmici pediatrici i quali sono tutti o quasi non mutuabili
ho comprato delle gocce per i mal di pancia per il mio bambino e costano in media 10/15/20 euro a confezione di circa 5/10 ml mi sono fatta un piccolo calcolo ed un litro di questa medicina costa circa 500/1000 e talvolata 3000 euro a litro

anna di pierno 07.03.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

il problema posto è relativo a nuovi inceneritori...
io vorrei porre l'attenzione su un altro punto di vista..
lo scorso anno ho acquistato casa a Roma in via ponte di nona;
dopo due mesi dall'acquisto mi sono accorto che in via di Salone, a circa 2 km in linea d'aria, era presente un inceneritore che effettua lo smaltimento delle marmitte catalitiche.

Per illustrare meglio lo scenario; nelle adiacenze di questa industria sono sorte delle attività commerciali legate alla grande distribuzione che attirano molte persone quotidianamente.

L'industria effettua tale attività da almeno 15 anni ed all'epoca l'area dell'insedimento era destinata ad uno sviluppo industriale, vista la vicinanza alla "Tiburtina Valley".

IO MI DOMANDO ... PERCHE' VENGONO DATE LE LICENZE DI COSTRUZIONE PER COMPLESSI RESIDENZIALI NEI QUALI..... VIVRANNO(?????)...NON MENO DI 30.000 PERSONE?????????

carlo cappuccitti 07.03.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi permetto di commentare come segue.
OK NO ALL'INCENERITORE E QUALE SAREBBE L'ALTERNATIVA? LAVORO VICINO A SESTO FIORENTINO E PER CARITA', NON CI SARA' L'INCENERITORE MA BENSI' UNA MONTAGNA DI SPORCO A CIELO APERTO DOVE ADDIRITTURA E' STATA SEMINATA DELL'ERBA PER RENDERLA PIU'ANONIMA, ANCHE SE IL TENTATIVO E' DEL TUTTO INUTILE PERCHE' IN TUTTA L'AREA CIRCOSTANTE NON SI RIESCE A RESPIRARE TANTO CHE NEGLI UFFICI ABBIAMO DEGLI IMPIANTI DI AREAZIONE PARTICOLARI CHA CI PERMETTONO DI NON APRIRE MAI LE FINESTRE...NON STO A SOTTOLINEARE CHE LO SPORCO è ARRIVATO ALLE FALDE ACQUIFERE SOTTOSTANTI...ALLORA NON FACCIAMO L'INCENERITORE...
LA GUERRA E QUESTI CATTIVI DI AMERICANI...LAVORO INSIEME AD UNA RAGAZZA ALBANESE CHE HA VISSUTO IN PRIMA PERSONA LE VICENDE DELLA GUERRA E HA DETTO CHE L'ARRIVO DEGLI AMERICANI (QUALSIASI FOSSERO GLI INTERESSI REALI) E' STATA UNA BENEDIZIONE, STAVANO UCCIDENDO CASA DOPO CASA, CENTINAIA MIGLIAIA DI PERSONE SENZA CHE NESSUNO MUOVESSE UN DITO (sembrano storie di altri tempi ma una sera sono venutri a prendere suo nonno e non più rientrato a casa), E POI VI RAMMENTO CHE LA GUERRA E' GUERRA, L'ALTERNATIVA E' NON FARLA ED EVENTUALMENTE PORGERE L'ALTRA GUANCIA.
NON SI FA LA GUERRA CON I GUANTI DI VELLUTO O SEGUENDO UN CODICE DI BUONE MANIERE.
CHIEDO A TUTTI, QUANDO E DOVE C'E' LA CONOSCENZA L'INTELLIGENZA DI MISURARE LE SCELTE DI INSERIRE LE VICENDE NE LORO CONTESTO CHE DAL MIO PUNTO DI VISTA SPESSO GIUSTIFICA CERTE SOLUZIONI.

mari cenni 07.03.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ha colpito molto tutto questo.. anche perchè una volta laureata vorrei lavorare proprio nelle tecnologie della tutela ambientale. Sapevo che l'incenerimento dei rifiuti non è proprio la pratica più ecocompatibile (e in genere i miei docenti non la annoverano fra le BATs) ma che fossero così pericolose proprio lo ignoravo!!
Potreste mandarmi o indicarmi titolo e rivista scientifica sulla quale i due ricercatori hanno pubblicato in proposito? Grazie mille, sono molto curiosa.
Viviana

Viviana Fonti 07.03.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

URGE UN CAMBIAMENTO DELLA REALTA’ CRIMINALE CHE INFESTA L’ITALIA


Quasi ogni testimonianza udita leggendo questo blog parla del tentativo volere suggerire un impegno socio-politico per una reinterpretazione tra quello che i noti personaggi politici ci vogliono fare credere e ciò che invece è la realtà italiana dei fatti, avvertita e subita da lavoratori e pensionati.

Tutto ciò credo mira a coinvolgerci tutti per impegnarci ad affrontare la situazione estremamente grave e crescente, che mina la sicurezza dei bambini, delle donne, degli anziani, dei malati e di tutti gli altri. Anche io sono d’accordo che è sempre più indispensabile cercare di fare arginare il vergognoso crimine protetto e nascosto e con una sterzata di onestà, dare un buon futuro alla nostra Italia e speriamo in un domani senza discriminazioni, ingiustizie e lente uccisioni ai danni dei più deboli, fatte persino passare inosservate agli occhi di tutti.

La violenza va affrontata, non bisogna nasconderci e vivere nell’ignavia! Bisogna improntare un tentativo di organizzazione dei cittadini e delle comunità colpite dalla soppressione, dalla discriminazione e dallo strapotere politico di chi sa solo parlare bene, ma ama simpatizzare persino con i criminali più irriducibili. Non sarà un cammino facile, perché siamo in ritardo con la tabella di marcia: oggi i criminali sono in rapida espansione in quasi tutti gli angoli del Paese.

Basta vedere le cronache dei rotocalchi: rapine a mano armata addirittura nelle case, rapimenti di bambini, sequestri, pedofili sempre in azione, stupri nelle strade e in prossimità delle metropolitane, giustizia finta in tribunale, prestiti di danaro ad usura, e tutto quello che pur altrettanto grave viene messo sotto il silenzio stampa, verosimilmente per fare credere alla gente che qualche cosa in Italia funziona. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)…

Giacomo Montana 07.03.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…Per tutto questo lavoro ci sarà bisogno di costituire una organizzazione a livello nazionale davvero operativa per i diritti umani. Occorrono urgenti sottoscrizioni per cominciare una lotta molto forte e dura contro il crimine e i criminali di ogni specie che oramai si nascondono anche nei posti più impensabili! L’Italia dovrà tornare come un fiore vero (non di carta) pulito e splendente. Solo questo potrà fortificare le coscienze.

Sarà una lotta per l’Italia che naviga in mezzo al crimine dilagante e sempre prontamente nascosto e protetto dai politicanti più corrotti. Personalmente non ho nessuna mira espansionistica di comando, sono pronto ad essere l’ultimo della marcia contro il crimine, vorrei soltanto rendermi utile per il Paese. Basta che si parta prima che sia troppo tardi e ci troviamo con una nuova dittatura oramai alle porte.

Di certo c’è che non si può più stare solo a guardare la rovina generale del nostro Paese riscontrabile con sconcerto ovunque! Resto a disposizione per tre punti che richiedono salvataggio: LA LEGALITA’ LA CIVILTA’ E LA DEMOCRAZIA. Cordialmente a disposizione. Giacomo Montana

Giacomo Montana 07.03.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

se non bastassero gli incassi dei tuoi due spettacoli proporrei di instituire un conto corrente su cui versore tutti quanti una somma

IL MARE E' FATTO DI GOCCE.

sono una studente di 25 anni disoccupata che studia storia e critica del teatro, la nostra società, la storia sono una cosa in via di estinzione ma non sono sola...

Simona Innocenzi 07.03.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Come per gli inceneritori lo stesso problema si ripresenta per le ziende metallurgiche tipo l'ABS di udine. In questi casi le particelle metalliche microscopiche possono prendere anche la forma di una spirale.

Dario Frulani 07.03.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono rimasto colpito da una pubblicità molto ricorrente in questi giorni. Il prodotto in questione è lo XELIAC TEST, "il primo e unico test per la diagnosi della celiachia che si può fare comodamente a casa. E’ semplice, affidabile e basta una goccia di sangue".
Sono andato sul sito http://www.ladiagnosi.it a cercare di capire meglio e c'è da dire che fra le avvertenze si viene invitati a contattare un medico in caso di positività del test.
Avendo una certa esperienza in materia, posso solo dire che il centro di celiachia dell'Università di Tor Vergata, si affida a pochissimi laboratori per le analisi in quaestione ed essendo un'analisi a vista la negatività potrebbe non essere definitiva. Mi domando (fra l'ingenuo e l'incazzato), perchè il Ministero della Sanità avalla la commercializzazione di un prodotto che potrebbe rivelarsi molto aleatorio?
Ciao
Con grandissima stima
Carlo Viani
Roma, 7 marzo 2006

Carlo Viani 07.03.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 07.03.06 07:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio, la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)

Giovanna Nigris 07.03.06 07:08| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm . …CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:08| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:07| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 07.03.06 07:06| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 07.03.06 07:06| 
 |
Rispondi al commento

C'e' una piccola imprecisione.

Gli strumenti che misurano il PM10 misurano le polveri con diametro inferiore ai 10 Micron, quindi le polveri piu' fini sono incluse nel totale. La tendenda e' ora misurare il PM2,5 quindi una sottofrazione del PM10 che e' ritenuta piu' pericolosa per la salute. Il futuro e' verso la misura solo del PM1 ma questo e' ancora da venire.

Quando si misura il PM10 gia' si ha una indicazione delle frazioni piu' fini, e' inesatto dire che gli strumenti PM10 non "vedono" le polveri piu' fini. Questi strumenti sono dotati di "teste" in grado di non aspirare le frazioni > di 10 micron e di aspirare portando allo strumento tutto quello minore di 10 micron.

Ciao

Matteo Paiato 07.03.06 06:44| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i pretesti sono buoni per fare aumenti.
In ogni caso io me la prendo con Silvio per due motivi: invece di perdere tempo in tutte le sedi radiotelevisive d'Italia poteva andare a tirare le orecchie al suo amico Putin per fargli rispettare i contratti, sono convinto che avrebbe preso più consensi;
il ministro che, oltre a continuare a dire che non c'erano problemi, ha avuto la brillante idea di dare il consenso a bruciare gasolio e carbone (dicono sia la causa degli aumenti Enel) l'ha scelto lui.

Luigi Gentile 07.03.06 01:29| 
 |
Rispondi al commento

La legge sulla par condicio è un attentato all’intelligenza umana. Non si può applicare una legge simile solo a fine legislatura, dopo cinque anni in cui chi dispone delle emittenti televisive ha fatto ciò che ha voluto.
O si applica sempre o non la si applica.
E’ come se nel campionato di calcio ci fosse l’antidoping solo per le ultime due partite.
Comunque la par condicio è un concetto vecchio, superato, della metà novecento. Appartiene alla televisione, alla censura.
In Rete la par condicio non c’è e ognuno si informa come gli pare, approfittiamone.
*******

Caro Beppe, sono Ernesto un blogger del tuo blog.

UN MIO AMICO DEL BLOG DI NOME UGO KOLION SOSTIENE CHE LAI CENSURATO VOLUTAMENTE……

IN EFFETTI DEVO CONSTATARE CHE I SUOI POST NELLA STANZA NO GLOBAL SONO STATI TOLTI.

ORA IO E UGO NON ABBIAMO PROPRIO IDEE COMUNI,
MA SICCOME LA LIBERTA’ DI PENSIERO E DI PAROLA SENZA RECARE OFFESA A NESSUNO E UN DIRITTO.

SICCOME TU DICI CHE LA RETE E’ LIBERA E IL TUO BLOG PURE?

Delle due una:

O pubblichi chiaramente che ci sono degli inconvenienti tecnici,

Oppure devo credere che censuri quelli che non hanno in simpatia Bertinotti.

BENE BEPPE, IO SONO SEMPRE STATO UN UOMO DI SINISTRA.

SONO ENTRATO IN SEZIONE NEL VECCHIO P.C.I. ALL’ETA’ DI 12 ANNI

O VISTO IL TUO ESORDIO ALLA TELEVISIONE, QUINDI SONO ABBASTANZA VECCHIO….

NEMMENO A ME STA SIMPATICO BERTINOTTI…

ANCHIO PRETENDO CHIAREZZA SUL PASSATO DEL COMUNISMO NON MEZZE LAVATE DI COSCIENZA…….
AGGIUNGO, SE VI DA FASTIDIO QUESTO, E SE LA CENSURA DIPENDE DA QUESTO..

TU E BERTINOTTI, POTETE VENIRE QUI A DISCUTERE CON ERNESTO.

IO SONO PIU’ ROSSO DI BERTINOTTI.. SONO ANCHE UN LIBERALE INTESO COME LIBERTA’ INDIVIDUALE,SONO UN DEMOCRATICO DA SEMPRE.

CONOSCO LA STORIA DELLA SINISTRA ITALIANA E DEL MARXISMO SE NON MEGLIO UGUALE A FAUSTINO.

FATE CHIAREZZA SULL’ACCADUTO O TU E IL TUO BLOG TUTTO SIETE TRANNE CHE DELLE ANIME LIBERE.

SPERO CHE RIMEDIERAI ALL’ACCADUTO.

ERNESTO


ernesto scontento 07.03.06 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in questi giorni e un continuo dire che aumenta il gas leletricita tutto questo perche la russia manda meno gas. ma cosa vuol dire . se ne manda meno ne consumeremo meno perche alzano il prezzo se a loro il gas costa lo stesso prezzo di prima. qualcuno puo spiegarmi .

mussi giuliano 06.03.06 21:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe sono stata al tuo spettacolo di Firenze: SEI GRANDE!!!
Siamo tutti con te contro TRUFFOLO!!!
Ti seguo sempre e ti voglio un gran bene!!!
ciao
barbara

barbara roma 06.03.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Siamo il comitato di Mirabello di Cantù e dal 1991 lottiamo contro l'istallazione di un inceneritore nella nostra località. Finora c'è andata bene. Adesso un privato ha fatto richiesta al Comune di Cantù per costruire un cogeneratore alimentato a biomassa residuale. Abbiamo letto la documentazione e si tratta di incenerire i residui del legno per produrre energia elettrica e teleriscaldamento. Dicono che in questo modo ci tolgono l'inquinamento dei combustibili fossili e ci puliscono l'aria. E' tutta una questione di trattamento dei fumi con specialissimi filtri, così dicono. Questa storia dei fumi trattati puzza molto, per non parlare delle ceneri e ancora del reperimento della biomassa. La nostra è una zona molto urbanizzata Non capiamo perchè bisogna ritornare a bruciare legna. Noi pensiamo che i residui del legno devono essere reciclati per evitare di rimanere senza alberi. Loro rispondono che ci saranno delle colture dedicate. Noi diciamo che se dobbiamo cambiare fonte di energia, vogliamo solo quelle veramente rinnovabili ( sole, vento), rispondono che il legno è fonte rinnovabile. E' tutto così assurdo!

Patrizia Ramaioli 06.03.06 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER GIOVANNA NIGRIS

Leggo cio che scrivi, dalla poesia al sito internet di legittima difesa.
Sei sull'onda del potere della comunicazione, e sulla grandiosa prateria del pensiero e delle sconfinate espressioni e sensazioni.


La stampa, l'immagine, la parola, il libro, la rivista, il giornale, il film e un programma radiofonico o televisivo, non danno ciò che si può dare con la semplicità e la spontaneità della comunicazione pura.


La comunicazione fra anime è tutt'altra cosa, offre un posto di riguardo.
E' difficile scrivere e allo stesso tempo remare contro corrente come fai tu, mentre nessuno lotta con te.


Con te che hai una miriade di ostacoli da superare, anche ora mentre sconcerto e scoraggiamento si assalgono per la tua salute.
Vorresti una vita normale, dopo anni di torture, ma l'odio altrui di ferma. Non puoi cambiare nulla come non è possibile rovesciare una grossa roccia solo con lo spingerla.


Da sola non puoi farcela neppure scorticandoti le mani. Per ora aspetta, forse qualcuno oltre me ti aiuterà, guidato da chi è infinitamente più importante e più grande di noi. Giacomo Jim Montana

Ho letto anche il blog: http://sisu-g.splinder.com/ (BRAVA!)

SEMPRE FORZA SISU!

Giacomo Montana 06.03.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Studi scientifici affermano che incenerire i rifiuti è uno spreco: è bene produrre il gas naturale, produrre fertilizzanti e reciclare, reciclare, reciclare!

Carlo Iossa 06.03.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io abito a Torino, zona Mirafiori, quartiere noto per essere il centro della produzione delle macchine Fiat. A breve vorranno costruire in una zona particolarmente limitrofa un nuovo inceneritore. Dopo avere respirato pèr 30 anni il fumo delle ciminiere della Fiat non voglio respirare anche i fumi di una nuova follia umana. BASTA!!! Una fetta di residenti ha raccolto firme, ha intentato una causa attraverso un avvocato, abbiamo presenziato ad incontri con la maggioranza e l'opposizione. Ma niente sembra fermarli. I cittadini non contano niente. Ora lo urlo ancora più forte: BASTA!!! Se dissentire contro l'arroganza o contro l'interesse dei pochi vuol dire essere NO GLOBAL. Sono fiero di esserlo. BEPPE AIUTA ANCHE NOI.

Davide Mare 06.03.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutte le paure che elisa ha spiegato sono le mie e gli spettacoli di beppe è vero che mi danno l'idea di non essere la sola a pensarla in un certo modo come anche quando parlo con molti miei amici....solo che mi sembra sempre che siamo troppo pochi o che gli altri "valgano" di più...forse è la nostra poca conoscenza che li fa valere di più...alla prossima

barbara liani 06.03.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

x favore amici del blog vi prego di rispettare chi lavora,IVANA IORIO,e qualcun altro sono pagati x rispondere in quel modo ;siete ingenui
vi pare possibile che ci siano esseri umani che possano pensarla come loro!

gianfrano avellino 06.03.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE BEPPE!

questa è una ''bella'' notizia....
stà minchia.....

CONSUMARE DI MENO PLEASE!

Riciclare direttamente la roba e non buttatela..

Emily Dukioa 06.03.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono stata sabato a pesaro a vedere il tuo spettacolo e ti volevo ringraziare per aver detto cose che si cerca di censurare e per avermi aiutata a credere che ce la possiamo fare a farci sentire. Ho 25 anni e ho paura... paura che venga persa la nostra storia e riscritta da questa destra marcia, paura per i miei figli che non conosceranno la verità e che vivranno in un paese sempre più falso e pericoloso, paura di una sinistra che ha paura di essere una vera sinistra, paura di perdere di vista le cose importanti e di venir risucchiata da una società che fa davvero schifo, non vedo futuro e non vedo speranza....
poi però sabato ho visto tutte quelle persone applaudire e ho pensato che forse non sono sola e forse c'è una speranza di cambiare le cose... c'è ancora una buona parte di Italia che non si è arresa e che lotta per migliorare le cose e non farsi prendere in giro... la conoscenza è la nostra arma!!
Ti ringrazio per avermi dato una speranza
Elisa

elisa mangiaracina Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

va a essere bruciata. Tra l'altro l'inceneritore funziona meglio con la differenziata. Sai già cosa bruci, sai come ottenere la temperatura giusta... Se poi ci aggiungiamo il problema delle discariche speciali per il 30%residuo dei rifiuti bruciati... dove li mettiamo questi residui altamente nocivi??... che si parli di ecomafia io non sarei pronta a sottovalutarlo..
comunque. La situazione è trangica: ambientalmente, economicamente, sanitariamente e non da ultimo, democraticamente.
Sarà che sono "piccola" e queste questioni le prendo troppo a cuore, ma sinceramente, di vivere in un mondo così non ne ho voglia.
Lei, sarebbe disposto a darci una mano????

Ariela Spalla 06.03.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento

da una giornalista neutra. Tre: la firma del protocollo d'intesa a visto la mancata firma del comune limitrofo, Campi Bisenzio, dello stesso partito del nostro sindaco. A livello provinciale la mancata firma non ha preoccupato molto. E'stata chiusa la faccenda con un "Abbiamo deciso di decidere" Quattro: dopo l'uscita dalla maggioranza del prc,l'assessore all'ambiente (rimasta attaccata alla poltrona, pur essendo del prc...)si è pronunciata su una manifestazione di più di 3000 persone a sesto (numero non esiguo se consideriamo che qui non si manifesta mai dissenso con la maggioranza essendo di sx)in modo alquanto berlusconiano "3000 in piazza e gli altri 12000 a casa". Quinto: l'ordine del giorno in consiglio comunale sull'inceneritore del prc, richiesto da mesi, è strumentalmente affiancato a quello di AN. Sesto: i non fuoriusciti dalla maggioranza del prc, si sono costituiti in una nuova identità. Proclamando di essere comunque contrari all'inceneritore, ma che vogliono lottare da dentro. Il problema è stato che, pur avendo fatto tutto un bel discorso in consiglio sulla nuova tecnologia a freddo, dopo, davanti a un contro ordine del giorno di prc che accoglieva anche la loro istanza, cioè di valutare questo nuovo impianto....si sono astenuti...Potrei andare avanti all'infinito. Ebbene. Da lunedì in provincia è stato deciso che si farà a case passerini. Che la popolazione lo voglia o no. Che faccia male o no. Che sia anti economico o no (loro tanto ci chiappano soldi subito, chi se ne frega se bruciamo risorse che in un futuro siamo destinati a non avere e a renderci dipendenti dagli stati petroliferi). Che rientri in una logica di consumismo o no. Che provochi seri danni alla salute o no. Poco importa che valorizzi o meno qualcosa. Viene sbandierata come una soluzione all'emergenza rifiuti che verrà risolta con l'inceneritore e con la raccolta differenziata.Ma per far funzionare l'inceneritore,ci vogliono rifiuti.Quindi che ne fai della differenziata?ovviamente

Ariela Spalla 06.03.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono una ragazza di Sesto Fiorentino. Come forse già sai la regione Toscana sta pianificando la gestione del problema rifiuti in modo obsoleto e poco consono a una cosidetta "regione rossa". Il limite tra una gestione del centro dx o del centro sx qui mi sa che fa poca differenza. Non a caso la toscana è "anomala" dal punto di vista della coalizione nazionale: il PRC è all'opposizione in moltissimi consigli. Proprio qui a Sesto Fiorentino, il PRC è uscito dalla maggioranza per la questione inceneritore (più ovviamente un'altra serie di motivi che non sono qui rilevanti). Ebbene. La storia era iniziata dicendo: dall'inceneritore esce vapore acqueo. Già, è iniziata proprio così suscitando l'indignazione di molti e dei comitati contro l'inceneritore che già tanto avevano lavorato per contrastare quello di S.Donnino (vecchia tecnologia, sorvolo sui danni all'ambiente e sulla salute). Così, l'amministrazione è stata costretta a fare una VIS per valutare se Case Passerini (il sito dell'inceneritore) potesse ospitare tale opera. Cosa ne è emerso? Che ovviamente si tratta di una zona già funestata da altri fattori inquinanti: aereoporto, autostrada in via di potenziamento, nuove industrie... insomma, la situazione è messa già male, se ci aggiungiamo l'inceneritore, la peggioriamo di poco, per cui... si fa lì.Ah, però accanto ci fanno un boschetto. Che tra l'altro, era già programmato in un progetto di rivalutazione della zona. Per cui è slegato da realizzazione o meno dell'inceneritore.La storia sarebbe infinitamente lunga ma riassumo i punti politici essenziali. Uno: mai in consiglio comunale è stato affrontato quest'argomento. Perchè mancavano le firme dei consiglieri di maggioranza...c'erano quelle del PRC e basta.E gli altri cosiglieri che manifestavano con i movimenti per il no all'inceneritore, perchè non volevano dibattere del problema in un democratico consiglio???Due: il sindaco non si è mai concesso un dibattito pubblico con controparte e coordinato

Ariela Spalla 06.03.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, era ora che qualcuno parlasse un po' dello schifo che ci fanno respirare ogni giorno!! io abito a Reggio Emilia e mercoledì sono venuta a vedere il tuo spettacolo a modena sono rimasta senza parole, non essendo io un medico non sapevo di tutte le cose che un incenritore può causare, è pazzesco e poi ci prendono per il culo bloccandoci le auto al giovedì per le polveri!!!è ridicolo!!! cosa possiamo fare noi semplici cittadini per evitare che ne costruiscano uh altro e ci avvelenino ancora di più??? Tra l'altro io conosco il sindaco (che tra parentesi è un medico) e penso che non possa fare finta di nulla, cavolo ha 9 figli ed è una persona in gamba!!! se c'è qualcosa che possiamo fare io sono qui pronta ad ascoltare!! grazie ancora per tutto quello che fai per la gente sei un grande!! Elisa

Iori Elisa 06.03.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a parte l'inceneritore, che è sicuramente un problema molto serio, cosa diciamo dei motori a gasolio. Prima ci dicono di comprarli perchè inquinano meno di quelli a benzina, poi dicono che il problema delle polveri sottili presenti nelle nostre città è causato da questi motori.
Alla fine, noi per muoverci abbiamo bisogno di qualche cosa, ma ci pacerebbe REALMENTE sapere quale è il meno nocivo.

francesco cassina 06.03.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se qualcuno si è preso la briga di guardare cosa proponeva quel tizio della STE ambiente?

http://www.ste-ambiente.com

Sembra la soluzione ideale, prevede l'uso di torce al plasma per fondere o convertire in gas qualunque tipo di rifiuto sia dato in alimentazione all'impianto. In più il gas ricavato dal processo ed opportunamente filtrato viene riusato per produrre energia per l'alimentazione dell'impianto. Dovete davvero dare una scorsa alla brochire di pubblicazione in cui spiegano il metodo. Io non sono competente in materie come la chimica delle alte temperature e la fisica, ma anche se è vero solo un decimo di quel che dicono, vale la pena investigare.
Tra l'altro, effettivamente non è un inceneritore, dato che cenere non ne fa...

Per piacere, qualcuno con la competenza sufficiente (da Liceo scientifico, specializzazioni ad indirizzo chimico industriale in su) può dirmi effettivamente cosa può nascondere un impianto del genere in termini di rischi?

V

http://www.montepower.com/broch_main.htm

Vanni D'Este 06.03.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Per quanti volessero contribuire all'acquisto dello speciale miscoscopio o comunque volessero contribuire alla ricerca indipendente, facciamo girare indirizzi e modalità?
Come distributrice ottimista di "Arance per la salute" per l'AIRC, sono rimasta spiazzata dal tuo spettacolo di Roma. Per una disimpegnata e superficiale come me, era sembrato un buon modo per contribuire, nel mio piccolissimo. Ma conosco la legge di "causa ed effetto" e, così come non credo che fare l'elemosina per rinfrancare la coscienza sia comunque una "buona azione" priva di conseguenze (negative per lo più), altrettanto credo che anche un piccolo contributo debba esere consapevole dei suoi effetti.

Claudia Catoni 06.03.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

ciao lorè,


1) esistono molte soluzioni a questo problema, non sta a un comico di proporle (e direi che di proposte grillo ne ha già fatte tantissime). i politici devono ingaggiare degli specialisti per valutare le possibili soluzioni, che facciano il loro lavoro! (ma questa è una vecchia storia)


1.1) se con città groviera intendi "città piene di buchi" informati, i buchi sono nell'emmentaler, non nel groviera (scusa ma su questo tema sono un po' sensibile...)


2) ma perché ripeti ancora le frasi populiste utilizzate dai politici per spaventare il popolo ignorante? pensavo che gli utenti del blog fossero un po più informati.... le soluzioni alternative sono elencate in questo blog. (voce trasporti/viabilità) p.f.: leggile prima di scrivere...


3) quando torni su gli argomenti, fai con calma, informati prima.


saluti.

jakob roduner 06.03.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao lorè,


1) esistono molte soluzioni a questo problema, non sta a un comico di proporle (e direi che di proposte grillo ne ha già fatte tantissime). i politici devono ingaggiare degli specialisti per valutare le possibili soluzioni, che facciano il loro lavoro! (ma questa è una vecchia storia)


1.1) se con città groviera intendi "città piene di buchi" informati, i buchi sono nell'emmentaler, non nel groviera (scusa ma su questo tema sono un po' sensibile...)


2) ma perché ripeti ancora le frasi populiste utilizzate dai politici per spaventare il popolo ignorante? pensavo che gli utenti del blog fossero un po più informati.... le soluzioni alternative sono elencate in questo blog. (voce trasporti/viabilità) p.f.: leggile prima di scrivere...


3) quando torni su gli argomenti, fai con calma, informati prima.


saluti.

jakob roduner 06.03.06 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

muoio dal ridere nel vedere i tuoi spettacoli al "colosseo" di torino :) ma:

"Gli inceneritori producono quantità immense di questa roba, trasformando rifiuti grossolani e puzzolenti, ma non dannosi, in oggettini micidiali. Il trucco sta nell’innalzare la temperatura d’esercizio dell’impianto in modo da produrre particelle così piccole da sfuggire alle centraline di controllo (quelle arrivano a vedere le particelle di 10 micron e gli inceneritori moderni fanno polveri molto più fini) e da far sembrare l’aria pulita, quando, invece, è piena di sozzura molto più aggressiva per la salute che non le vecchie PM10."

questa è disinformazione, non è vero ! ...in realtà i campionatori misurano le particelle sotto i 10 micron cioè tutto cio' che arriva a 10 quindi tutto ciò che e' + piccolo lo misurano, funzionano per esclusione: misurano tutto escludendo le particelle superiori a 10 micron.
le centraline di controllo misurano, eccome, tutto cio' che è + piccolo di 10 micron.

cio' non inficia il resto ... purtroppo

a presto
paolo

Paolo Ariano 06.03.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Non metto in dubbio, tutto ciò che studiano Stefano e Antonietta Gatti.
Io abito in Svizzera, e precisamente a Horgen vicino a Zurigo, da quasi 40 anni, abito proprio sotto ad un inceneritore. Questi giorni ho una discussione con un mio amico,Marco Frattini di Terralba (OR). Di questo inceneritore, non mi sono mai accorto che esistesse, se non vedevo il fumo che emana da due ciminiere alte oltre 60 metri. Non mi sono mai accorto di malattie, non mi sono mai accorto di reclamazioni, in questi 40 anni lo hanno rinovato se non sbaglio 3 volte, con enormi spese naturalmente. Io mi domando, se questo inceneritore porterebbe delle malattie, dato che mai è stato messo in discussione, e dato anche, sia per fabbricarlo che rinovarlo si è messo sempre alla votazione del popolo comunale, come quasi tutto qui in Svizzera chi decide è il popolo, (gli abitanti.) Una cosa vorrei sapere di sicuro, sempre se voi siete a conoscenza di questo bruciatore, se è nocivo alla salute come
dite voi, e che altra soluzione ci sarebbe, invece di bruciare i rifiuti.
Grazie mille , e spero di avere una risposta.
Saluto Virgilio Orrù. E come sempre tanto di capello al nostro Grillo.

Virgilio Orrù 06.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Allora...diamogli un'altro microscopio...
Beppe per favore organizza sottoscrizione e noi ci muoviamo...grazie, ciao

Rosa Chiaramonte 06.03.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono un giovane cittadino come te indignato di ciò che accade in Italia e nel mondo. Ho spesso condiviso il tuo approccio alle questioni che affronti ed ho sempre ammirato il tuo coraggio, la tua chiarezza. Non sempre però ho condiviso appieno i tuoi argomenti.
La principale critica che mi consento di rivolgerti è quella di essere un tantino massimalista. Il progresso, la modernità, per sino la pacifica convivenza ed il compromesso, hanno dei costi. E' vero che molto deve essere fatto, soprattutto quando potrebbe essere fatto e per ragioni di forza maggiore (interessi di circoscritti gruppi di personaggi influenti) non viene fatto, però permangono dei costi a cui non si può sfuggire. Credo che le alternative possono essere tre:
1)torniamo all'età della pietra
2)bruciamo risorse, risparmi, salute e dignità (come avviene oggi)
3)oppure si ammette di desiderare il progresso, si accetta di sostenerne i costi, ma si cerca di minimizzarli.

Io sono a favore di quest'ultima soluzione, ma mi pare che tu a volte propenda per la prima...quella delle caverne.

Sarò molto diretto:
1)st'immondizzia: dove la mettiamo?
(è vero che possiamo iniziare a vietare imballaggi eccessivi
e promuovere una politica di riutilizzo consapevole, ma non mettiamoci in testa di riordinarla perchè è troppo costoso in termini economici ed energetici). No ai termovalorizzatori (cosa diversa dagli inceneritori)? Allora abbiate il coraggio di fornire soluzioni alternative evitando di essere ridicoli dicendo che la seppelliamo come i morti: vivremmo su città groviera costriuite sulla merda!
2)No Tav? forse. Accettiamo di essere tagliati fuori da un corridoio che, utile o meno utile, attraverserà l'Europa? Continuiamo a trasportare su gomma e ci intossichiamo di smog? L'amianto c'è in ogni montagna piemontese, anche dovessimo aderire all'ipotesi 1 di vivere nelle grotte.
3)ho finito i caratteri, ma tornerò sull'argomento.
Con sincera stima,
Lorè

lore corte 06.03.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono un giovane cittadino come te indignato di ciò che accade in Italia e nel mondo. Ho spesso condiviso il tuo approccio alle questioni che affronti ed ho sempre ammirato il tuo coraggio, la tua chiarezza. Non sempre però ho condiviso appieno i tuoi argomenti.
La principale critica che mi consento di rivolgerti è quella di essere un tantino massimalista. Il progresso, la modernità, per sino la pacifica convivenza ed il compromesso, hanno dei costi. E' vero che molto deve essere fatto, soprattutto quando potrebbe essere fatto e per ragioni di forza maggiore (interessi di circoscritti gruppi di personaggi influenti) non viene fatto, però permangono dei costi a cui non si può sfuggire. Credo che le alternative possono essere tre:
1)torniamo all'età della pietra
2)bruciamo risorse, risparmi, salute e dignità (come avviene oggi)
3)oppure si ammette di desiderare il progresso, si accetta di sostenerne i costi, ma si cerca di minimizzarli.

Io sono a favore di quest'ultima soluzione, ma mi pare che tu a volte propenda per la prima...quella delle caverne.

Sarò molto diretto:
1)st'immondizzia: dove la mettiamo?
(è vero che possiamo iniziare a vietare imballaggi eccessivi
e promuovere una politica di riutilizzo consapevole, ma non mettiamoci in testa di riordinarla perchè è troppo costoso in termini economici ed energetici). No ai termovalorizzatori (cosa diversa dagli inceneritori)? Allora abbiate il coraggio di fornire soluzioni alternative evitando di essere ridicoli dicendo che la seppelliamo come i morti: vivremmo su città groviera costriuite sulla merda!
2)No Tav? forse. Accettiamo di essere tagliati fuori da un corridoio che, utile o meno utile, attraverserà l'Europa? Continuiamo a trasportare su gomma e ci intossichiamo di smog? L'amianto c'è in ogni montagna piemontese, anche dovessimo aderire all'ipotesi 1 di vivere nelle grotte.
3)ho finito i caratteri, ma tornerò sull'argomento.
Con sincera stima,
Lorè

lore corte 06.03.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Hai capito male, la parolaccia (mi sono fatta prendere) è rivolta a chi prende le decisioni dall'alto e non ha nè le conoscenze nè soprattutto la sensibilità per poterlo fare bene. Non è rivolto a chi è disinformato...giusto per chiarire

Vera P 06.03.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un italiano che vive in Serbia da anni e che ha potuto vedere in prima persona i danni fatti dai bombardamenti americani (cluster bombs vietate dalla convenzione di Ginevra, bombe all'uranio impoverito e altre armi non convenzionali). L'aspetto piu' preoccupante e' il calo di natalita', numero di aborti spontanei, la percentuale di non fertilita' successiva all'aggressione della Nato. Non credi che sarebbe cosa buona e giusta fare una petizione (seppur impopolare) per mandare gli USA al tribunale dell'Aja per i crimini a corto/medio e lungo termine alle popolazioni civili colpite dai loro attacchi nelle ultime agressioni a Serbia, Afganistan e Irak?

renato baldi 06.03.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cara comunità grilliana,

i rifiuti preferirei seppellirli sottoterre come si fa da migliaia d'anni per i cadaveri visto che non è ancora possible sputarli nello spazio, da qualche parte dovremo pure collezionarli. L'importante è trattare le discariche interrate, "proteggierle" alla base e in copertura con particolari materiali impermeabili e adatti ad evitare di contaminare le falde: questi materiali si chiamano "geomembrane", ce ne sono di diverse composizioni e resistenze, basta saper scegliere quella più idonea, senza "risparmiare" come certe municipalità stanno facendo(lo dico per esperienza).
Buona giornata a tutti. Pietro Formai

pietro formai 06.03.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Ok... facciamo così allora, perchè non li mangiamo i rifiuti che produciamo? anzi no... buttiamoli in mare così se li mangiano i pesci, oppure esportiamoli nel terzo mondo o in Germania come fanno molti comuni del sud.

Carlo Bendinelli 06.03.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

venirti a sentire è sempre un grande piacere, sapere poi che l'incasso è devoluto per certi progetti, è ancora più piacevole, grazie

ada gay Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
io sono un tuo grande estimatore e ti seguo in tutto ciò che fai. Però vorrei sapere una cosa in merito agli inceneritori ed allo smaltimento di rifiuti in genere. Mi rendo conto che la differenziata è la via principe per lo smaltimento, però ero anche convinto che i bruciatori fossero una cosa buona e non inquinante. Visto che ne ho uno poco lontano da casa (500 metri in linea d'aria) vorrei sapere quanto sono attendibili gli studi portati da questi due studiosi ed anche su che scala sono stati fatti.

Inoltre, vorrei sapere, visto che l'incenerimento è dannoso stando a quanto riportato da questo studio qual'è la via per eliminare i rifiuti. Incenerire no a causa delle nanoparticelle, seppellire nemmeno perché ci entrano nelle falde acquifere e quant'altro, eliminazione illegale ed incontrollata nemmeno perché é un ovvio disastro naturale... Ma allora sti rifuti dove dobbiamo metterceli?

Ci dici che cosi non va ma almeno siate costruttivi e diteci pure come e cosa fare... Almeno possiamo cominciare a prendere noi le misure necessarie nel nostro piccolo e poi magari espanderle...

Penso sinceramente che sia comunque meglio quello che fa la città di Reggio Emilia comparato al caos ecologico che regna su Salerno (mia città Natale) ed in tutte le città della Regione Campania (senza parlare dell'inferno ecologico in cui versa il profondo sud...) dove non si hanno impianti del genere e dove c'è la dispersione selvaggia dei rifiuti oppure li mandiamo per treno o nave in ecoballe in Germania.

Caro blogghista di Milano non ti lamentare in Italia c'è di peggio e sinceramente mi chiedo dove lo schifo deve arrivare prima che il Popolo si RIBELLI!!!

BEPPE: Cosa è peggio l'inceneritore a Reggio Emilia o quello che accade nella Regione Campania Infelix?

TI PREGO DI DARMI UNA RISPOSTA. Grazie mille.

Ti saluto con affetto

Mat Di Maio

Mat Di Maio 06.03.06 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, hai dimostrato ancora una volta di essere un giusto, è lodevole e da ammirare la donazione che hai fatto per il microscopio,molto altruista. Ti chiedo di eveidenziare come sempre hai fatto sugli altri argomenti le possibili alternative (efficaci) agli inceneritori visto che il progresso inarrestabile di rifiuti ne fornisce all'infinito.

Daniele Diofano 06.03.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ma com' e' che pisci sempre fuori dal vaso? Quello di Reggio Emilia e' il comune che piu' fa, certamente in Italia, ma mi risulta anche in Europa, contro le polveri sottili. Io vivo a Milano, e qui nn solo nn si fa nulla, ma addirittura si specula sugli inceneritori (che forse nn sai, sono di proprieta' del tuo presidente del consilvio). Di una buona volta che ti sta sul culo la sinistra!!! Saluti non cari

Francesco Manfredi 06.03.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continua così Beppe!Spero che il consenso della gente a queste tue lodevolissime iniziative sia sempre crescente...Credo che tu abbia inboccato la via giusta per dare una svolta a questo paese!Ciao

alen crociani 06.03.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE).quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso pare che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IOottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....

ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE).quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso pare che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IO come cittadina per oppormi alle decisioni politiche e eco/commerciali/ambientali (così dicono): davvero bisogna incatenarsi al municipio per ottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....

ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE).quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso pare che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IO come cittadina per oppormi alle decisioni politiche e eco/commerciali/ambientali (così dicono): davvero bisogna incatenarsi al municipio per ottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....

ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE).quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso pare che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IO come cittadina per oppormi alle decisioni politiche e eco/commerciali/ambientali (così dicono): davvero bisogna incatenarsi al municipio per ottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....

ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE), forse per dare una maggior visibilità al territorio o forse per prendere un po' di soldini in giro , ma quello che disturba è la propaganda per le innovazioni eco/commerciali/ambientali che si continuano a sentire...quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso si stanno facendo dei giri assurdi e dei maneggiamneti per far sì che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IO come cittadina per oppormi alle decisioni politiche e eco/commerciali/ambientali (così dicono): davvero bisogna incatenarsi al municipio per ottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....
forse questo potrà sembrare uno sfogo, ma il tuo blog è davvero GRANDE e dà voce a tutti, anche a una persona qualunque che crede ancora che si piossa fare qualcosa per noi e per l'ambiente e non vuole vedere morire le persone e il territorio intorno a me a causa del menefreghismo di chi ci governa...
ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:37| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono daccordissimo con te e contro gli inceneritori...ti scrivo da biella e anche qui è uscita questa nuova moda di creare l'inceneritore (FENICE), forse per dare una maggior visibilità al territorio o forse per prendere un po' di soldini in giro , ma quello che disturba è la propaganda per le innovazioni eco/commerciali/ambientali che si continuano a sentire...quello che mi sconvolge è che comunque nessuno si fa carico delle conseguenze che ne verranno, nessuno ha mai parlato delle polveri sottili ecc... e quello che è ancora più sconvolgente è che nonostante tutti i comuni abbiano detto chiaramente NO A FENICE adesso si stanno facendo dei giri assurdi e dei maneggiamneti per far sì che FENICE si faccia, non direttamente a Biella, ma a 20 km nel comune di Salussola (che per le polveri sottili non cambia proprio nulla).
la mia domanda a questo punto è COSA POSSO FARE IO come cittadina per oppormi alle decisioni politiche e eco/commerciali/ambientali (così dicono): davvero bisogna incatenarsi al municipio per ottenere qualcosa? pensavo che nel 2006 si potesse avere un dialogo civile, ma sembra che i nostri interlocutori non sentano....
forse questo potrà sembrare uno sfogo, ma il tuo blog è davvero GRANDE e dà voce a tutti, anche a una persona qualunque che crede ancora che si piossa fare qualcosa per noi e per l'ambiente e non vuole vedere morire le persone e il territorio intorno a me a causa del menefreghismo di chi ci governa...
ps.
manda il c.c. per il microscopio e poi fai una tappa anche a biella! SEI UN GRANDE

enrica rolando 06.03.06 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Come possiamo contribuire?
Beppe, perchè non apri un conto, un numero verde con sms, che so, dove possiamo sostenere questi ricercatori?
Ciao
Caterina

caterina iannandrea 06.03.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

...COME AL SOLITO GRANDE INIZIATIVA!
Il tuo blog sta diventando la migliore medicina per iniziare a risolvere i problemi di questo pease che stanno tentando di far marcire...
GRANDE BEPPE!

carla lastoria 06.03.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

...purtroppo a scuola questi discorsi si fanno, il problema è che poi i ragazzi si scontrano con la dura realtà che trovano a casa: genitori disinformati o semplicemente menefreghisti. Adesso lavoro in ambito ambientale e mi rendo conto come bastino pochi stronzi per vanificare gli sforzi di mille persone che credono e vogliono una mondo più pulito e ...più giusto. Ma io non mi arrendo! Coraggio!!!!

Vera Persico 06.03.06 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe ma mi puoi verificare queste affermazioni:"Quanti oncologi si curerebbero con la chemio?
64 su 79 si dimostrano riluttanti!
l'informazione l'ho presa dal siti www.disinformazione.it e li citano vari oncologhi che non approvano la chemio come terapia per il tumore
facci sapere qualcosa tu grazie!

giuseppe lambiase 06.03.06 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, per ciò che concerne gli R.S.U. come prima tecnica mi viene in mente il compostaggio, solo se abbinato ad una efficiente raccolta differenziata. Poi vi sono anche le discariche a Biogas, si ricava del combustibile dalla degradazione dei rifiuti.......Sono tecnologie sicuramente pulite, molto più dei tanto "propagandati" Inceneritori, che possono presentare con qualsiasi nome (Termovalorizzatori e de che?!), ma sempre cenere tossiche produrranno!

Leandro Orlando 06.03.06 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Adesso ne vuole 5 di € a partita, quella gran "bella persona".... Che caccola che é! E' proprio così, più ti pulisci il naso, e più lui salta fuori. Scusatemi per il paragone, ma non ho più parole per definirlo... Il problema più grosso é che adesso in Italia passiamo come dice Beppe, da una merda fredda, ad una merda "leggermente tiepidina".... Che schifo!!! Altro che pastiglie per i bimbi iperattivi, io proporrei studi su pastiglie sulla sviluppina... chissà magari quella, la passano mutuabile in farmacia.... Saluti a tutti.

Alessandra Bruschi 06.03.06 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, è la prima volta che partecipo ad uno scambio di opinioni così allargato e sopratutto senza la possibilità di guardare negli occhi il mio interlocutore. Potrebbe forse essere più semplice o liberatorio ma certo è un po' strano. Comunque quello che mi ha sempre lasciato perplessa e anche molto incazzata è la mancanza totale di disponibilità da parte della scuola nell'insegnare e diffondere il vangelo della cultura antidistruttiva. Perchè non insegnare ai bambini che la città del sole non è solo nella fantasia o nei libri ma che la possiamo vivere, possiamo con gesti naturali differenziare i nostri rifiuti, possiamo anche non produrli, che esiste il riciclo, che non ci si ammala per destino ma per inconscia volontà.
C'è ancora gente, purtroppo giovane, che pensa che tutto ciò che viene sostenuto nel recupero del nostro ambiente siano pure fantasie, come se la mucca pazza, invece di essere opera dello sfruttamento da parte dell'uomo, sia il prodotto di un evento inevitabile magari il corredo genetico che prima o poi doveva manifestarsi. Che ottusità !!!!!
Scusate la vena polemica

Alba Giorgio 06.03.06 08:00| 
 |
Rispondi al commento

rilassatevi con un giochino in flash

giochi flash 06.03.06 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Leggi bene le regole del glob; magari se ti firmavi...

Corrado Slemer Commentatore in marcia al V2day 06.03.06 06:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente ciò che scrive Beppe non sono Kazzate, se volete una dimostrazione delle tante di "veridicità D.O.D.G." leggete su 'sto link:
http://www.larchivio.org/xoom/nanopatologie.htm

Una domanda a Beppe: quando fai un link sulla situazione Lavoro in Italia ? Se lo hai già fatto, rifallo. Ho da raccontarti qulcosa di carino ;-)

Besos

Marco Roberto 06.03.06 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Chi è che si occupa di cancellare i post senza nessun commento ne lesivo ne maleducato ne altro è definito censore se non peggio... proprio sul blog che si vanta di dar voce ai cittadini???? BUFFONI.

Censori Dimerda 05.03.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera,nn sarà ne la prima e l'ultima volta che scriviamo qui,e scriveremo chissà x quanto tempo,ma credo che la gente nn si renda conto e voi tutti ne siete consapevoli che se nn si arriva alla fame (la vera fame) il popolo nn uscirà mai x dire BASTA BASTA.
Quindi gli argomenti sono infiniti e tanti che ormai toccherebbe sperare che il buon dio esiste e che ci metta una specie di email a tutti noi nel mondo, di speranza e che ci entri nella testa,noi siamo il popolo e possiamo far cambiare idea al + tirannico che esista sulla terra,ma i miracoli esistono???????????
Sperando che tutto si risolve vi auguro una buona serata arrivederci a tutti

giorgio salvadori 05.03.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Seguo con molto interesse le tue battaglie (che poi in fondo sono anche le nostre)e ti faccio i miei complimenti, accompagnati da una preghiera: non mollare mai!!!!..... non sono il primo a chiedertelo: ma perche non ti candidi alla guida del nostro paese???? Un dato è certo riusciresti a prendere piu voti di "Silvio" e "Romano"!!!! Pensaci, pensaci.........

stefano cafasso 05.03.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, leggendo il tuo commento mi sono chiesta se il Professore al quale ti riferisce è Massimo Montinari oppure Stefano Montanari, forse sbaglio, e anche Stefano Montanari è impegnato contro i vaccini obbligatori, o forse si tratta di Montinari, di Bari, che si batte per salvare bambini rovinati dai vaccini, da anni... Dove si possono trovare informazioni sulle ricerche del Professore modenese (Montanari)? e come fare per partecipare attivamente per l'acquisto del microscopio che serve loro per continuare le loro lodevoli ricerche?
Un saluto, ciao
Frédérique Blandin

Frederique Blandin 05.03.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe sei un Grande! Sono un ex cosigliere comunale(ex perche' ho mollato alla fine del mandato) e sarei interessato e come me molti altri, a saperne di piu' in merito alle centrali a biomasse che bruciano legna per la produzione di energia; io abito in Versilia (LU) dove i comuni per far fronte alle proteste dei cittini ormai pronti a tutto hanno trsformato l'inceneritore a R.S.U. di Pietrasanta (LU) in enermorme caldaia a legna nella quale per altro alcune "leggende" narrano che vengano via via scaricati camion di spazzatura,e siccome anche il sindaco e parte dei comunali sono stati arrestati per truffe abusi etc. nel settore urbanistica circa un mese fa' mi viene da farmi mille domande su tutto l'operato di questa amministrzione e in particolare sulla vicenda inceneritore/caldaia. P.S. la legna che ci viene bruciata so che viene comprata direttamente dai paesi del nord europa da dove poi viene spedita a Pietrasanta.

Valerio Verdigi 05.03.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto tutti questi commenti,che tra laltro condivido,mi faccio una domanda:se gli inceneritori non sono la soluzione giusta per eliminare una cosa che produciamo...(La spazzatura)Ci sono soluzioni "migliori" per risolvere questo Grave Problema? se si quali?

Luca Vero 05.03.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento


Carissimo Beppe,
anch'io ho una curiosità da molto tempo. Vivo nella perifieria di Milano, non lontano da 2 magnifici inceneritori situati nei pressi di Rho/Milano e da sempre mi capita ogni tanto di passare da quelle parti durante la notte (ho degli amici nella bassa del varesotto, tutti rigorosamente non leghisti), e vedo con spavento nuvolate clamorose che sembrano quasi degli incendi ed al fumo ogni tanto è accompagnato un odore particolare che le mie narici fini riescono a percepire come qualcosa di diverso dal caro e comune inquinamento da idrocarburi... La mia domanda è dunque semplice: ma questo odore è previsto dai famosi (e dopo il tuo intervento anche un po' misteriosi) filtri? e se sì, siamo sicuri che codesti filtri siano sempre in funzione?
Grazie dell'attenzione

Maurizio Molinari

maurizio molinari 05.03.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, vorrei utilizzare il tuo blog per porgere al professor Montanari e sua moglie i miei più sentiti complimenti e per la loro battaglia che stanno facendo al tuo fianco e per quelle che hanno fatto al fianco di coloro che sono stati segnati dalle vaccinazioni obbligatorie. Queste persone (pure tu) sono un punto di riferimento, un baluardo per noi povera carne da macello nelle mani dei politici e affaristi (sono la stessa cosa). Continuate così!!! p.s. mi associo con quelli che chiedono il numero di c/c per il microscopio.
Beppe for presidente!!

Mario Frontini 05.03.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono stato in kossovo e sembrava che avessero capito..
Sono tornato dall'Iraq e ho capito che non vogliono capire.
Ora resterò per sempre in Italia... o comunque se andrò fuori lo farò solo per C...I miei ma ho capito che vogliono avvelenarci anche in casa.
Credo che per certi parassiti non basterebbero gli ergastoli.
...Grazie Beppe!

Alessandro De Filippi 05.03.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

per favore mi sapreste dire i siti citati da Beppe Grillo, nelle serate a Modena al Palapanini, riguardanti gli alimenti e i medicinali? grazie Lella 63.


io ribadisco un concetto fondamentale con certa gente andrebbe usato solo il buon vecchio fucile cal. 30-30 in mancanza anche il 30-06 o il 222 perche questi oltre a fregarci i soldi ci ammazzano pure..... ed in maniera subdola quindi.......

claudio brigliano 05.03.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
spero che durante i tuoi spettacoli a Palermo avrai tempo da dedicare al problema degli Inceneritori, visto che "qualcuno" ha avuto la "brillante" idea di realizzarne uno enorme anche a Palermo!!!

Dario Biondo 05.03.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe
che dire sulla questione inceneritori?
noi da bravi cittadini che paghiamo le tasse,con costi sempre più alti per lo smaltimento dei rifiuti,siamo altresì coscienti ,che l'importante è solo non avere "certi disturbi"vicino alle nostre abitazioni.magari x senso pratico di inciviltà buttiamo la spazzatura per strada ,ma mai e poi mai vicino alle nostre abitazioni.tu sai meglio di me che questi ecoinceneritori sono stati costruiti sul modello"città di vienna" la cui amminitrazione non solo si permette di incenerire i rifiuti ricavandone energia,ma lo fà nel pieno centro della città.ora non è che io sia particolarmente favorevole a certe tecnologie,ma il problema in un paese che non produce ricerca,continuerà a riproporsi.alternative? rispettando la legge ronchi,magari ci sono,ma troppi sono gli interessi delle stesse amministrazioni comunali ed ecomafie varie che circunavigano intorno al pianeta RSU.mi permetto di suggerire una piccola indagine al caso"cà del bue vr"e perchè chi da anni amministra il settore regionale cave in veneto fà sempre parte di alleanza nazionale?certo è che tornado all'argomento delle polveri sottili tutti siamo a conoscenza che un bel tumore o cancro si sà come farlo venire ma non si sà come curarlo!!!!!ciao

pino gino 05.03.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ma vogliamo una buona volta affrontare l'origine del problema ( almeno per i rifiuti solidi urbani che sono il maggior carico)?
GLI IMBALLAGGI!
Ma, insomma, si può sapere per quale comandamento divino dobbiamo considerare gli imballaggi una roba indiscutibile come fosse un terremoto?
Ma vogliamo o no ricordarci che esistono già , ora!, materiali bio che non rappresentano un carico da "incenerire"? Vogliamo mettere in discussione una follia che ci costringe a produrre con largo impiego di materie inquinanti carta , cartoni, plastiche, vernici etc. per poi buttarli via attraverso catene di raccolta, selezione e "dissolvimenti" più o meno reali con mostruosi costi in soldi, inquinamento e risorse naturali? E tutto ciò esclusivamente allo scopo di dare un aspetto attraente al prodotto, cioè per favorire i profitti privati di questo e quello!
Prendiamo il toro per le palle, per favore!

giovanni Casino Papia 05.03.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse sono disponibile per scaricare sul loro giardino le vagonate di spazzatura prodotte dalla Val di Susa.
Aderite mi raccomando bisogna aiutare questi poveri piccoli rompicog....
Fatevi avanti numerosi che l'inceneritore ve lo scarico io nel giardino un po' come ad acerra dove è meglio scaricare sui campi che fare un inceneritore.

tre mani 05.03.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

innanzitutto complimenti per lo spettacolo di ieri sera di Pesaro, molto molto istruttivo... ormai più che un comico sei una fonte d'informazione! Lodevole è anche la tua iniziativa di aiutare il dott. Montanari cosa che vorrei fare anche io: non sarebbe possibile aprire un contocorrente per partecipare alla spesa del microscopio? facci sapere sul blog.
ciao Beppe con stima e affetto

silvia della costanza Commentatore in marcia al V2day 05.03.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vogliamo assumerti!!! e sarebbe un lavoro socialmente utile a progetto... un po' di pulizia dove serve...

egidio crocetto 05.03.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi ha veramente commosso la lettera di Erika Maestri e mi fa sentire quasi in colpa, perché la mia generazione non ha saputo lasciare a questi giovani un futuro da poter vivere con fiducia.
Nonostante le responsabilità della mia generazione questi giovani o gran parte di essi hanno le idee molto chiare e non vogliono farsi prendere ancora in giro e allora ho fiducia che forse è arrivato il momento che tutti uniti possiamo anche mettere i bastoni tra le ruote a politici e affaristi senza scrupoli che ci usano come carne da macello per i loro scopi.

rita nasini 05.03.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
seguo da molto tempo le tue battaglie, e GIOISCO quando queste si tramutano in atti pratici!
Vederti in foto nel municipio di Reggio o leggere le pagine dei giornali (seppure locali) che riportano il tuo intervento è un segnale importante e confortante.
Spero che dalle pagine di questo blog l'informazione, quella vera, scenda nelle strade, nelle piazze, e in edicola (io personalmente cerco di diffondere "La settimana").
CONTINUA A BATTERTI PER QUESTO, I MEDIA NON POTRANNO IGNORARTI PER SEMPRE!!

Marco Vescovo 05.03.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

evviva la CEMENTERIA DI MERONE che BRUCIA LA MERDA TRATTATA DI MILANO.....

francesco cefali 05.03.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non ho letto soluzioni circa lo smaltimento dei rifiuti che non siano quelli che alimentano le ecomafie dei trasporti e delle discariche. Cosa vogliamo fare dei milioni di tonnellate??? ciascun comune deve trovare la sua soluzione??? ciascuna regione???? Vogliamo essere seri????

Faenza Paolo 05.03.06 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il progetto del signor Barbin, merita tutta la mia attenzione.
Vivo nei pressi di una futura prossima discarica da 6.000.000 di metri cubi di rifiuti (d'ogni genere, anche se ci garantiscono il contrario), che accoglierà lo "scarto della Campania", ma già ospita lo scarto della politica italiana. Stiamo in lotta per un'alternativa che possa essere portata avanto ad oltranza. Per ora cerchiamo di creare ostacoli alla Giunta del Comune che ospiterà questa "maestosa" opera.
Chiedo, pertanto, gentilmente al signor Barbin se vuole rendere noto il progetto presentato. Non dovrebbe rassegnarsi, come non ho intenzione di fare io e l'associazione Vox Populi di Montesarchio (BN) che sostengo.

Imma Abete 05.03.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma qualche volta si puo anche dire si o almeno indicare alternative valide a risolvere i problemi in questione

Mazza< Principio 05.03.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Diventare un giovane imprenditore nel settore dello smaltimento dei rifiuti urbani, industriali, speciali? Ma quando mai! Siamo nel '98, il comune si trova con la discarica che aveva raggiunto la capacità nominale e che quindi andava chiusa per individuare poi un nuovo sito; discarica che con il fluff (misto organico inorganico a volte instabile) andava in autocombustione almeno 5 volte ogni estate, per non parlare della non coibentazione del fondo e quindi dello spargimento dei percolati nelle falde idriche adiacenti ovviamente utilizzate dai contadini per l'irrigature delle colture tipo soia, pomodori, ecc. La Regione recepisce un finanziamento della Comunità Europea e pubblica un bando di gara per finanziare le proposte più innovative per lo smaltimento dei rifiuti con recupero energetico. Dopo essermi documentato a fondo sullo stato dell'arte in merito, ho deciso di coinvolgere un amico Ingegnere e con il quale siamo andati personalmente a vedere una tecnologia estera che aveva superato la fase pilota da 15 anni (ricordo che siamo nel 1998). Siamo rimasti molto colpiti, da cosa? Dal fatto che per loro il recupero energetico dai rifiuti è una forte cultura e non opinione o teoria o riflessione: erano e sono operativi. In realtà basta oltrepassare le Alpi per rendersi conto di quanto meno 'provincialismo' ci sia..! Per darvi un'idea delle potenzialità di smaltimento, considerate che l'unico limite dell'impianto era la dimensione in ingresso (max.30x30x30) senza distinzione tra organico e inorganico. In assenza di ossigeno e con separazione di fasi, permetteva di ricavare olio combustibile, idrocarburi gassosi(in parte utilizzati per alimentare il processo di conversione), inerti per la bitumazione(asfalto strade), metalli non ossidati(rame, ferro, zinco, ecc.), vetro, ecc. Il residuo finale era un 2% non riutilizzabile, smaltito come vetrificato. Presentiamo in Regione il progetto; dopo qualche tempo la "risposta VERBALE": NON C'E' LA VOLONTA' POLITICA!

Federico Barbin 05.03.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

insomma c'è ancora la gente che vota silvio perché nn fa pagare il canone per le sue reti (però paga 3 euro a partita e si gode il Grande Fratello sul Giggitale terrestre a 30 e passa euro) e perché gli manda le telenovele.. beh :)

APPOSTO SIAMO!!

W Beppe W il Blog!

Damiano S. 05.03.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, sul discorso inceneritore posso dire la mia perchè ci vivo sotto da qualche anno. E parlo dell'inceneritore di Trezzo sull'Adda che però guarda caso è stato costruito proprio sull'estremo confine con Grezzago che è il mio paese. Ho notato che le forme bronchiali nella mia famiglia sono notevolmente aumentate, basti dire che in quest'ultimo anno è la quarta volta che sto male, e questa forma di raffreddore che diventa tosse convulsa e vomito la sento anche nei miei vicini di casa specie di notte (muri sottili) e anche parlando con altre persone sento che è un pò anormale dalle solite forme influenzali.
In primavera mi sono accorta per esempio che le foglie delle rose sono diventate molto grandi, ora non posso mostrartele, ma quasi il palmo della mia mano e ho mani normali.
Fammi sapere se è normale, e se non lo è dove posso incatenarmi per poter far muovere l'attenzione... Cosa fare insomma.
Ti abbraccio
noemi

noemi stefani 05.03.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se tutti gli elettori di berlusconi sono come te bisogna chiedersi cosa berlusconi ha fatto diventare la nostra italia. Mi pare che sei la copia conforme di quello che sono lui stesso ed i suoi compari,alle domande che ti poni sicuramente troverai giuste risposte nell'ambito della tua stessa famiglia di provenienza,sicuramente formatasi dopo il disastro della guerra perduta. Purtroppo porti il mio stesso cognome,caro Maurizio,e mi sento infastidito per questo,avrei da spiegarti tante cose,ma non credo che ne valga la pena,devi maturare da solo,stammi bene

sergio scotti 05.03.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe e amici,
sono stata con la mia famiglia ieri sera a vederti a Pesaro,intanto complimenti,arrivo al dunque, io ho perso nel 99 la mia sorellina di 14 anni per tumore nell'ospedale sant'Orsola di BOlogna e quello che dicevi tu l'ho sentito come mio, noi siamo le cavie e io non so neanche per cosa è morta VERAMENTE la mia piccola!sarà che ci facevano una gran pubblicità sulle nuove chemioterapie come se dovessimo sentirci fortunati ma a distanza di anni(sempre x colpa della mancata informazione)abbiamo capito che l'Ary(mia sorella) e gli altri piccoli erano solo cavie per dottori/imprenditori. vorrei urlare come una bestia ma quello che alla fine voglio dire è quello che hai detto tu:STIAMO VIGILI, senza ansie o angoscie ma NON FACCIAMOCI PRENDERE X IL SEDERE DA NESSUNO!!spero che chi legga la mia lettera abbia uno spunto in + per non imbottirsi di medicine (anche se sicuramente alcune servono)ai primi mali,cerchiamo di non farci prendere dalla voglia di ingerire di tutto appena abbiamo un dolorino, I BIMBI DEL REPARTO DI ONCOLOGIA PEDIATRICA DEL SANT'ORSOLA INSEGNANO,sono molto + forti di noi adulti!!spero non la consideriate una predica, un abbraccio forte a tutti, Erika

erika maestri 05.03.06 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ARIA E' INQUINATA...

I CIBI SONO INQUINATI...

L'ACQUA E' INQUINATA...

LA TV E' INQUINATA...

LA POLITICA E' INQUINATA...

La colpa è MIA!! Mi faccio le CANNE!!!

Venturini Antonio 05.03.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito personalmente il dott. Montinari durante lo spettacolo di Beppe a Firenze lo scorso 3 marzo, e ciò che riferisce il dott. Montinari è cosi chiaro che non capisco come non si possa essere d'accordo con lui ed anzi ringraziarlo per i suoi avvertimenti.

All'occorrenza, sono pronto a contribuire all'acquisto di un microscopio.

Ciao, grazie

dario solinas 05.03.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notizia molto interessante e purtroppo allo stesso tempo preoccupante per la salute di noi cittadini. La cosa sbagliata è non inserire nella stessa informativa la soluzione, per poi naturalmente decidere cosa è meglio, e ritengo che qualsiasi soluzione in grado di eliminare rifiuti senza danni alla salute del cittadino sia sicuramente ben accetta da tutti. Ma esiste ? se si perchè non viene utilizzata? che costi ha per la comunità?

Ritenzo assolutamente necessario in un blog come questo di beppe ragionare così, sennò diventa un tutti contro tutti, dove si contesta e basta senza sapere se esistono soluzioni praticabili.

Gianluca Micarelli 05.03.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti, il mio commento parte da tutte le parole che sono state dette e criticate e controcricate... consiglio ,ma se per caso invece di stare lì a creare discorsi e commenti su uno e sull'altro, ognuno di noi si alzasse dalla sedia dove si è al momento seduti e iniziasse a fare tutto quello che dice...io penso che sarebbe cambiato "il tutto" da un pezzo. Quando io credo in una cosa la faccio proprio pechè ci credo, e prima di andare a guardare l'ipocrisia altrui, mi guardo allo specchio quindi vi saluto,lascio la sedia e vado a tirarmi su le maniche! buona domenica

Marta Pozzana 05.03.06 10:05| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti, il mio commento parte da tutte le parole che sono state dette e criticate e controcricate... consiglio ,ma se per caso invece di stare lì a creare discorsi e commenti su uno e sull'altro, ognuno di noi si alzasse dalla sedia dove si è al momento seduti e iniziasse a fare tutto quello che dice...io penso che sarebbe cambiato "il tutto" da un pezzo. Quando io credo in una cosa la faccio proprio pechè ci credo, e prima di andare a guardare l'ipocrisia altrui, mi guardo allo specchio quindi vi saluto,lascio la sedia e vado a tirarmi su le maniche! buona domenica

Marta Pozzana 05.03.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco non posso non commentare la tua legge "universale " del 20-80...A parte che prima di estenderla all'universo, facciamola restare nel suo ambito più reale, quello del pianeta terra, e ancor più specificamente, quello dell'essere umano sul pianeta terra, così, da esseri appartenenti alla specie umana ne possiamo parlare senza correre il rischio di perdersi negli spazi siderali dell'universo sconosciuto.
Tu, come me, hai la fortuna di vivere in quel 20% che consuma l'80% delle risorse di questo finito pianeta.Moltissimi altri hanno la sfortuna di vivere nella restante percentuale. Che chiunque possa decidere da che parte stare é una soluzione abbastanza semplicistica. Se tutti potessero decidere, probabilmente verrebbero in massa nella nostra aliquota, che diventerebbe il 100%, quindi quintuplicata. Allora si quintuplicherebbe anche il consumo, che diventerebbe 80x5=400%. Non quadra. Il pianeta terra,come ho detto sopra, é finito, non infinito.I conti tornano se la percentuale di chi non può permettersi il nostro livello di vita (consumo) resta tale, cosicché questo benedetto 20% può continuare a farla da padrone.
Quindi, vedi bene , che non é proprio così semplice dire "basta decidere da che parte stare". E te lo dimostrano anche tutti quelli che decidono di avventurarsi per mare cercando di approdare sulle rive del 20%...Non é così facile né arrivarci, su quelle rive, né restarci, perché chi c'é già ti ributta in acqua, per amore per la matematica naturalmente...Caro Marco, oltre alla cinica legge dei numeri ne esiste anche un'altra, si chiama umiltà e sensibilità umana, e per fortuna la possiedono moltissimi di coloro che vivono nel tuo amatissimo 20%.
Qualcuno una volta disse "sii tu stesso il cambiamento che vorresti vedere nel mondo".
Io, come moltissimi altri, nei cambiamenti (umani,terrestri,chiaramente, non "universali")ci credo, specialmente se partono dal nostro semplice fare quotidiano .
Ciao.

Gioacchino Saba 05.03.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DISGREGAZIONE E LA CRISI POLITICA IN ITALIA


L’escalation di violenza, di tensioni e il caos che vi regna come contorno, obbliga la gente a schierarsi alla cieca con un gruppo politico che comunque non dimostra garanzie di nessun tipo e in un clima inverosimile e senza precedenti.


La divisione inizia con i veleni che ci sono tra gli stessi schieramenti che oltrepassano la linea della politica fatta di dialogo, di lucidità e ponderazione e vanno oltre dove si può benissimo immaginare.


Il popolo che in democrazia dovrebbe essere sovrano, al posto di ricevere stabilità e sicurezza economica e sociale si trova spiazzato e impreparato a dovere scegliere tra un tremendo mal di denti e una colica addominale.


E’ difficile scegliere tra due forti dolori, ma questa oggi è l’Italia. Sicuramente io eviterei la colica addominale che sebbene con modi garbati procura il BUSHDIPENDENTE Silvio Berlusconi con il mare di discriminazioni e di iniquità.


Da quello che anche io ho constatato ho il sospetto che se esistesse il premio di MISTER IPOCRISIA il nostro BUSHDIPENDENTE vincerebbe il PRIMO PREMIO.


A questo punto già da ora ce lo potremmo immaginare con una statuetta in premio raffigurante un PINOCCHIO con le gambe corte come le bugie che racconta al Popolo Italiano ma poiché appunto, le bugie hanno le gambe corte non dovrebbero durare più di questa già quasi passata legislatura.


Poi speriamo che si verifichi: via il dente, via il dolore. Saluto cordialmente solo chi vuole il bene dell’Italia. Esprimo tutta la mia solidarietà e comprensione alla vittime del crimine Signora Giovanna Nigris con sito web: http://www.mobbing-sisu.com . Segue sotto al punto –2.

Giacomo Montana 05.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

2) So bene che parecchia gente fa finta di non sapere delle torture ancora in corso, ma state tranquilli amici, so di averne tanti a cominciare dai miei ex iscritti al sindacato che rappresentavo come dirigente per la Lombardia, Dio esiste e qualcuno delle serpi che hanno rovinato la signora Nigris dipendente della Pubblica Amministrazione credo che se ne sia già accorto.


L’indifferenza e la freddezza ai danni di una vittima del crimine, dovrebbe fare ricordare ogni tanto un proverbio: “CIO’ CHE A TE NON PIACE AD ALTRI NON FARE” Un domani potremmo essere proprio noi a non essere ascoltati nel momento del bisogno, chi può dirlo che non sia proprio così?.


Anche io ringrazio di cuore (come ha fatto la signora Nigris) tutti i numerosissimi lettori che hanno inviato la petizione firmata alla stessa torturata signora. Riconosco che in Italia c’è anche tanta bella gente con un’anima indenne (anche questo devono saperlo tutti!) dal marciume politico in cui ci troviamo a nuotare. FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 05.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/86.

I post di altri blog che fanno riferimento al post L'inceneritore di Reggio Emilia:

» Grillo, che volpe! da AtrocePensiero
Qualche pecorella comicia a pensare e il pastore trema... [Leggi]

02.03.06 20:09

» L'inceneritore da The Dubliners Blog
Qui si parla di noi.... grande Beppe!! Municipio di Reggio EmiliaMartedì e mercoledì scorso, nel corso dei due spettacoli al Palapanini di Modena è intervenuto Stefano Montanari, il ricercatore modenese che, insieme con la moglie Antonietta Gatti, ha s [Leggi]

03.03.06 00:31

» Pm10: e se il problema non fossero loro? da Effetti Collaterali
Intervista a Stefano Montanari realizzata dal quotidiano l'Adige, dopo che il osricercatore ha parlato, a Trento, in merito alla ctruzione dell'inceneritore. [Leggi]

03.03.06 09:32

» Calatrava and his bridge da The Dubliners Blog
Hey all,today's post still is about Reggio Emilia, our "original" city... I'd say big village though.Now, there's this mega architect of the world named Calatrava who's in charge now for the building of 3 new bridges around the A1 "Autoso [Leggi]

03.03.06 10:13

» Poveri fuorisede da C'è chi dice no! (Viaggi, musica e...tecnologia)
Oggi non ho potuto firmare per la presentazione della lista Rosa nel Pugno. Come fuori sede oltre che per votare, anche per far presentare la lista dovrei tornare a Teramo. Digital divide? ... [Leggi]

03.03.06 11:54

» La verità sugli inceneritori da c0nd0r-72
La verità sugli inceneritori [Leggi]

03.03.06 17:01

» La vera monnezza siamo noi da LaPetizione
Da un po' di tempo ho deciso di non produrre più rifiuti. Tutto ciò che solitamente viene identificato come spazzatura, secondo me è una risorsa e aimè un antidoto. Una risorsa perchè il costo delle materie prime si abbatte automaticamente con un vanta... [Leggi]

06.03.06 15:06

» Se l'uomo non è in simbiosi con la natura da LaPetizione
Mi chiedo per quale motivo l'uomo si ostina a sopraffare l'ambiente in cui vive. Nelle Filippine si è verificata una frana che fatto parecchie vittime e danni inestimabili. Come sempre è la natura che ha il coltello dalla parte del manico. Ma se percas... [Leggi]

06.03.06 15:08

» Grillo e la Granarolo da popinga
Quando si ha un input, per le materie e per gli oggetti che ricadono più vicino alla nostra esperienza e sensibilità, credo sia segno di maturità civica approfondire. A me stavolta l'input è venuto per il latte ed altri prodott [Leggi]

30.03.06 11:47

» Nano-inquinamento da Il Blog di Andrea Zannoni
Il Prof. Anthony Seaton, tra i più grandi esperti di scienze ambientali e docente presso l'Università di Edimburgo, si è pronunciato sulla delicata questione del nano-inquinamento. “Non abbiamo ancora niente di certo in mano”, ha riferito Sea... [Leggi]

21.05.06 14:56

» Cingular Ringtones da Cingular Ringtones
[...] [Leggi]

09.06.07 08:36

» Nextel Ringtones da Nextel Ringtones
[..] [Leggi]

09.06.07 16:44

» cheap wow gold da cheap wow gold
cheap wow gold [Leggi]

18.07.07 02:53

» wow gold cheap da wow gold cheap
wow gold cheap [Leggi]

18.07.07 08:24

» cheap wow gold da cheap wow gold
cheap wow gold [Leggi]

19.07.07 12:06

» wow gold da wow gold
wow gold [Leggi]

19.07.07 18:20

» cheap wow gold da cheap wow gold
cheap wow gold [Leggi]

19.07.07 20:15

» wow gold cheap da wow gold cheap
wow gold cheap [Leggi]

19.07.07 22:12

» world of warcraft gold da world of warcraft gold
world of warcraft gold [Leggi]

20.07.07 00:05

» payday loans da payday loans
payday loans [Leggi]

20.07.07 01:49

» payday loan da payday loan
payday loan [Leggi]

20.07.07 03:36

» payday loans without faxing da payday loans without faxing
payday loans without faxing [Leggi]

20.07.07 05:24

» payday loans monthly da payday loans monthly
payday loans monthly [Leggi]

20.07.07 07:11

» payday loans online da payday loans online
payday loans online [Leggi]

20.07.07 08:58

» payday loans law suits da payday loans law suits
payday loans law suits [Leggi]

20.07.07 10:45

» payday loans on saving account da payday loans on saving account
payday loans on saving account [Leggi]

20.07.07 12:33

» payday loans no fax da payday loans no fax
payday loans no fax [Leggi]

20.07.07 14:21

» payday loans on weekend da payday loans on weekend
payday loans on weekend [Leggi]

20.07.07 18:36

» payday loans today da payday loans today
payday loans today [Leggi]

20.07.07 20:23

» payday loans without fax and credit check da payday loans without fax and credit check
payday loans without fax and credit check [Leggi]

20.07.07 23:56

» payday loans with no credit check da payday loans with no credit check
payday loans with no credit check [Leggi]

21.07.07 01:42

» payday loans with no bank accounts da payday loans with no bank accounts
payday loans with no bank accounts [Leggi]

21.07.07 03:27

» payday loans with no bank account da payday loans with no bank account
payday loans with no bank account [Leggi]

21.07.07 05:14

» payday loans wa da payday loans wa
payday loans wa [Leggi]

21.07.07 07:00

» payday loans virginia beach da payday loans virginia beach
payday loans virginia beach [Leggi]

21.07.07 08:47

» payday loans jonesboro da payday loans jonesboro
payday loans jonesboro [Leggi]

21.07.07 10:33

» payday loans jacksonville nc da payday loans jacksonville nc
payday loans jacksonville nc [Leggi]

21.07.07 12:25

» payday loans instant da payday loans instant
payday loans instant [Leggi]

21.07.07 14:13

» payday loans faxless da payday loans faxless
payday loans faxless [Leggi]

21.07.07 16:00

» payday loans fast da payday loans fast
payday loans fast [Leggi]

21.07.07 17:48

» payday loans concord ca da payday loans concord ca
payday loans concord ca [Leggi]

21.07.07 19:34

» payday loans cashadvance little rock ar da payday loans cashadvance little rock ar
payday loans cashadvance little rock ar [Leggi]

21.07.07 21:22

» payday loans careers da payday loans careers
payday loans careers [Leggi]

21.07.07 23:08

» payday loans benifit income da payday loans benifit income
payday loans benifit income [Leggi]

22.07.07 00:55

» payday loans california da payday loans california
payday loans california [Leggi]

22.07.07 02:38

» payday loans approved by ftc da payday loans approved by ftc
payday loans approved by ftc [Leggi]

22.07.07 04:10

» payday loans 500 da payday loans 500
payday loans 500 [Leggi]

22.07.07 05:57

» payday loans for no checking account da payday loans for no checking account
payday loans for no checking account [Leggi]

22.07.07 07:42

» payday loans for people on disability da payday loans for people on disability
payday loans for people on disability [Leggi]

22.07.07 09:28

» payday loans for poor credit da payday loans for poor credit
payday loans for poor credit [Leggi]

22.07.07 11:14

» payday loans in the houston texas arear da payday loans in the houston texas arear
payday loans in the houston texas arear [Leggi]

22.07.07 13:01

» payday loans in one hour da payday loans in one hour
payday loans in one hour [Leggi]

22.07.07 14:47

» payday loans in longmont colorado da payday loans in longmont colorado
payday loans in longmont colorado [Leggi]

22.07.07 16:34

» payday loans in illinois da payday loans in illinois
payday loans in illinois [Leggi]

22.07.07 18:23

» payday loans in illinios da payday loans in illinios
payday loans in illinios [Leggi]

22.07.07 20:11

» payday advance da payday advance
payday advance [Leggi]

22.07.07 21:55

» payday advances da payday advances
payday advances [Leggi]

22.07.07 23:40

» payday loan georgia da payday loan georgia
payday loan georgia [Leggi]

23.07.07 01:25

» payday loans without faxing da payday loans without faxing
payday loans without faxing [Leggi]

23.07.07 03:11

» payday loan no faxing da payday loan no faxing
payday loan no faxing [Leggi]

23.07.07 04:57

» payday advance loans da payday advance loans
payday advance loans [Leggi]

23.07.07 06:44

» payday cash advance da payday cash advance
payday cash advance [Leggi]

23.07.07 08:32

» payday cash advance da payday cash advance
payday cash advance [Leggi]

23.07.07 10:20

» wow gold da wow gold
wow gold [Leggi]

23.07.07 12:08

» world of warcraft gold da world of warcraft gold
world of warcraft gold [Leggi]

23.07.07 13:54

» patio heaters da patio heaters
patio heaters [Leggi]

23.07.07 15:42

» patio heater da patio heater
patio heater [Leggi]

23.07.07 17:29

» armoires da armoires
armoires [Leggi]

23.07.07 19:16

» armoire furniture da armoire furniture
armoire furniture [Leggi]

23.07.07 21:02

» armoire da armoire
armoire [Leggi]

23.07.07 22:48

» binoculars da binoculars
binoculars [Leggi]

24.07.07 00:32

» chandeliers da chandeliers
chandeliers [Leggi]

24.07.07 12:01

» chandelier parts da chandelier parts
chandelier parts [Leggi]

24.07.07 13:44

» chandelier da chandelier
chandelier [Leggi]

24.07.07 15:29

» chandelier shades da chandelier shades
chandelier shades [Leggi]

24.07.07 17:05

» patio furniture covers da patio furniture covers
patio furniture covers [Leggi]

24.07.07 18:35

» patio furniture replacement cushions da patio furniture replacement cushions
patio furniture replacement cushions [Leggi]

24.07.07 20:19

» payday loans da payday loans
payday loans [Leggi]

28.07.07 02:58

» payday loans da payday loans
payday loans [Leggi]

28.07.07 18:59

» payday loans da payday loans
payday loans [Leggi]

28.07.07 20:44

» payday loans da payday loans
payday loans [Leggi]

28.07.07 22:30