Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Non posso, non devo, non voglio...


eni.jpg
Il cane a sei zampe di Luigi Broggini

Mi sono pervenute numerose segnalazioni su un presunto oscuramento di www.beppegrillo.it all’interno dell’Eni.

Io non posso, non devo, non voglio crederci.

Se però fosse vero, invito i dipendenti dell’Eni a chiederne le ragioni al loro amministratore delegato Paolo Scaroni: paolo.scaroni@eni.it

Ai tempi di Enrico Mattei mi avrebbero messo in home page.

-

Pubblico una lettera dell'Eni a commento di questo post.
Belìn, sono orgoglioso, mi hanno messo allo stesso livello di Rocco Siffredi.

" Egregio Signor Grillo,

rispondo alle sue accuse di presunto oscuramento del suo blog da parte di Eni, direttamente alla sua email.

Lei ha ragione. Abbiamo effettivamente, dal 13 marzo scorso, inibito la navigazione su qualunque blog presente su internet, ma non si tratta di nessun “oscuramento” ideologico.
Il sistema internet di Eni è estremamente delicato per la sua attività e per la sicurezza dei propri dipendenti, specialmente quelli presenti nelle sedi estere.
Quotidianamente – e soprattutto in questi ultimi tempi – riceviamo molteplici tentativi di “attacco” informatico al nostro sistema ed alle nostre piattaforme informatiche, da parte di pirati ed hackers di ogni tipo.
Ed in special modo nelle ultime settimane, abbiamo dovuto subire una situazione estremamente spiacevole sulla quale è anche intervenuta l’apposita branch di Polizia postale, del Ministero dell’Interno.
In questo senso siamo stati costretti a bloccare l’accesso ai siti Internet non pertinenti l’attività lavorativa, compresi quelli inerenti siti pornografici, giochi d’azzardo, blog, etc., mediante un software di filtraggio che è basato sulla individuazione di “categorie proibite”.

Nessuna particolarità per il suo blog, quindi, e nessun intento “censorio” rispetto alle tesi da lei sostenute.
Passato questo momento di particolare delicatezza, verificheremo la possibilità di riaprire l’accesso, perlomeno al segmento blog.

Spero d’aver chiarito adeguatamente la situazione e le porgo i miei migliori saluti".

Gianni Di Giovanni - Eni - Head of Media Relations

16 Mar 2006, 13:53 | Scrivi | Commenti (824) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

voi avete visto la trasmissione su rete 4 forum quello del giudice santi licheri del 23 Mar 2007 - 13:59
la causa era tra un mio collega videotecaro e un cliente che noleggiava dvd e metteva a disposizione di tutti i suoi amici in rete a gratis in p2p i film noleggiati
il giudice gli a dato ragione in quanto non ci stava lo scoppo li lucro
a me sembra uno scandalo dare un messaggio del genere in tv dove milioni di persone guardano la trasmissione e gli fanno capire che sia legale,
ma non puo essere legale assolutamente
noi se ne parlato qui http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=621
voi che avete la possibilità potete prendere la registrazione della trasmissione dove il signore in questione amette di avere messo su internet
film coperti da diritti d'autore e denunciarlo,e dargli risalto su quotidiani e tv da far capire all'opinione pubblica che non e legale

anna maria stilla Commentatore certificato 28.03.07 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe, ti prego di dare visibilità alla nostra vicenda
Mi preme ricordare la vicenda di trenta famiglie di Roma sfrattate(tra cui la mia). La documentazione è già stata inviata più volte in allegato. Queste famiglie dopo una vita trascorsa in immobili ex I.N.A. (Istituto Nazionale Asssicurazioni) avevano avuto assicurazioni dall'istituto che le case sarebbero state vendute alle persone che le abitano da decenni e decenni. Stranamente, sono state vendute a Tronchetti Provera, il quale, a sua volta le ha rivendute ad otto società(scatole cinesi?). Ora vogliono sfrattare gli attuali inquilini, oppure venderle a 10.000 euro al mq. ( impossibile comprare ) dopo aver tolto loro il diritto di prelazione. Quindi gli stessi vedono svanire il loro diritto di comprare la casa, alle condizioni che l’I.N.A. e la stessa Pirelli avevano assicurato.Beffa delle beffe, hanno ricevuto l'avviso di sfratto. Sappiamo che la cosa sta particolarmente a cuore, in quanto trattasi di diritti calpestati, della salute e della tranquillità di persone ultra ottantenni che vi abitano, aprendosi grosse problematiche per tutti i nuclei familiari formatisi nel corso degli anni .Confidiamo in un interessamento alla vicenda, affinchè trionfi la giustizia. Il problema siconoscebene, ma essere sfrattati per motivi speculativi è un grave delitto.
invio mie cordialità

eros boffi 27.03.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ti e' passato mai per la mente di chiedere scusa all'Eni? ti sei mai posto il dubbio che l'oscuramento del tuo sito non avesse niente a che fare con te, ma con un provvedimento di carattere generale, motivato da esigenze totalmente estranee al tuo blog? Una scusa a Scaroni che avrà ricevuto qualche e-mail grazie al tuo sagace e brillante annuncio?
non si può sparare nel mucchio, tanto per creare rumore, con la logica del dagli all'untore... alcune volte pensa 3 volte prima di agire, rischi sennò di fare figuracce e coinvolgere altri soggetti/persone completamente estranee.
se chiedi scusa, fai una bella figura!
saluti

Alessandro Colombo 25.03.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Che strano...ieri ho inviato questo articolo ad un amico che lavora in Eni...ed in effetti non è riuscito ad aprire la pagina dal pc del suo ufficio mentre da casa si...
;-)

Antonio Pugliese 24.03.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ENI ha fatto quello che ormai è prassi in moltissime aziende, come hanno scritto in molti. Quello della "sicurezza" è un business, ormai. Un sito per tutti: http://www.websense.com/global/it/

Fortunatamente, però, ritengo sia come per la diffusione del peer-to-peer... De Andrè scriveva: "voi non potete fermare il vento, gli fate solo perdere tempo"

andrea friggeri 23.03.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono un onesto ragazzo di chieti e ieri dopo l'ennesima ingiustizia nei mie confronti ho deciso di scrivervi
Vorrei porre alla vostra attenzione e denunciare il fatto che da gennaio mi sono stati rubati sul cellulare 3 euro a settimana da queste due societa': DADAMOBILE E WIRELESS SUPER EVA per dei servizi che in primis non ho richiesto e in secondo non ho ricevuto...
Ho fatto controllare il tabulato dei mie movimenti sulla Sim del telefonino da una operatrice wind e mi ha detto che fino a ieri giorno in cui ho dovuto chiamare a mie spese queste societa(quindi un'ulteriore ladrizia di euro) per disdire un abbonamento mai richiesto e per disdirlo completamente mandare un messaggio sempre a mio carico a due numeri per richiedere la disdetta dell'abbonamento..
Io mi intendo di queste cose perche sono un tecnico informatico e quindi non ho attivato questi servizi e inoltre non ho mai ricevuto nulla quindi vogio DENUNCIARE QUESTE PERSONE VOGLIO ANDRE FINO IN FONDO E VOGLIO INDIETRO I MIEI SOLDI CHE AD OGGI AMMONTANO A CIRCA 40 EURO E SCUSATE SE POCO MA SPENDERE 40 EURO PER NON RICEVERE NULLA DA UN SERVIZIO CHE NON HO MAI RICHIESTO MI SEMBRANO VERAMENTE TANTI... GRZIE E ASPETTO VOSTRA RISPOSTA

EMANUELE D'ANGELO 23.03.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie beppe dello spettacolo di ieri sera a perugia.sei sempre grande

marco toni 23.03.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Stimato Sig. Grillo,
Ho appena ricevuto un plico in busta bianca affrancata come "postatarget magazine" indirizzata a mio nome ed al mio indirizzo.
Premesso che essendo il suo contenuto un giornale edito da forza Italia, multipagine di forgia "Panorama", su carta patinata, e che al suo posto avessi trovato una "merda secca" sarei stato più contento, Le chiedo:
Chi ha dato il mio nome ed indirizzo a questi "sfacciati".
In base a quale criterio si sono arrogati il diritto di seccarmi e di provocarmi una piccola ferita sanguinante alle mani, visto che la caqrta taglia.
Su quale bilancio gravano le spese di tale iniziativa.
I cittadini non sono soggetti alla legge della "Privacy"?!?!?
Non nascondo che il primo impulso è stato quello di recarmi da un giudice ma poi, mi sono detto che questa soddisfazione non gliela avrei data.
Probabilmente, a mie totali spese, invierò a questo pseudo, fantomatico, ineffabile partito un'altra busta contenente le "deiezioni" del mio cane.
Grazie per la pazienza e se possibile, gradirei una risposta.
Suo
Maurizio Bonardo
P.za Pietro Merolli, 2
00153 R O M A
Tel. 06 6535832

Maurizio Bonardo 23.03.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento

SISU: LO SPECCHIO DEI VALORI

All’inizio del terzo millennio né il clima delle relazioni Stato-società né il modello di governo del cavaliere Silvio Berlusconi danno uno spiraglio di luce e di speranza per un futuro migliore. La giustizia finta, la potente discriminazione, da una parte e le carriere facili ed altrettanto facili arricchimenti dall’altra prendono tuttora il sopravvento!

A fronte di tutto questa iniquità e relativo disordine con l’approssimarsi delle elezioni politiche che ci saranno nel mese venturo, fa persino sorgere il sospetto che questo attuale governo si potrebbe organizzare persino un sistema elettorale fraudolento.

A prescindere da tutto ciò, se avremo la disgrazia di dovere avere in carica per la terza volta il governo con Silvio Berlusconi, dobbiamo rassegnarci ad avere un’amministrazione della giustizia corrotta, influenzata dal partito politico che continua a fare garantire l’impunità al terrorismo di Stato che tocca il fondo peggiore quando viene perfino rivolto ciecamente e senza scrupoli ai danni di chi è stato reso ammalato e disabile in servizio e per causa di servizio, come per esempio si verifica tuttora nella la vicenda della Signora Giovanna Nigris, così come meglio precisato e provato nel seguente sito web di legittima difesa della stessa dipendente assistente amministrativo di uno ospedale pubblico: http://www.mobbing-sisu.com

L’auge economico preparato e attivato da un vergognoso aumento generale del costo dei generi alimentari, prodotti petroliferi (con la benzina in testa), luce, gas, telefono ecc., in aggiunta agli affitti per la casa laddove i costi sono saliti alle stelle, fa rimarcare la tendenza del governo a non volere alleviare le misere condizioni di lavoratori e pensionati già duramente tartassati da una fonte di reddito davvero insufficiente in quanto era già stato reso assolutamente inadeguato al reale costo della vita. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE…(Sisu2)…

Giacomo Montana 23.03.06 07:27| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu2)…A mio modesto parere con l’insediamento dell’attuale governo vi è stata una bilancia di sperequazione che un corretto censimento potrebbe presumibilmente quantificare intorno al 30%, se non addirittura superiore. Di questo passo, se ci si avvicina al 50%, il potere di acquisto dei redditi da lavoro e delle pensioni, saranno presto dimezzati.

Se poi si considera che con il raggiro delle false verità per quanto attiene all’impiego vi è una disoccupazione sempre più preoccupante a fronte di una pretesa di questo governo di volere fare apparire che c’è più manodopera occupata con contratti di lavoro a termine, quando si sa bene che con questo sistema invece i lavoratori sono sempre più disoccupati, oltre al danno lo stesso governo ci aggiunge anche la beffa molto ben mascherata come in tante altre cose che amministra molto male.

Se poi si getta lo sguardo sulla politica fiscale, questa piuttosto che essere redistributiva tende parecchio ad essere incentivante per i settori imprenditoriali con fabbriche e manodopera all’estero (Cina e paesi dell’est europeo) con costi di produzione portati al minimo con ricavi enormi per condurre una vita molto più agiata in Italia.

Questi imprenditori con tale artifizio finanziario, oltretutto creano un grave danno al Paese, perché causano parecchia disoccupazione tra i lavoratori, di conseguenza, per sostenere chi è disoccupato e le loro famiglie, ci vorrebbe l’intervento straordinario di un governo imparziale che pensi anche a loro recuperando per esempio dagli imprenditori una tassa supplementare sulle merci importate di loro produzione. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE…(Sisu3)…

Giacomo Montana 23.03.06 07:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu3)… Altre spese che dovrebbero essere assolutamente evitate sono quelle legate ai costi delle guerre. Non è né leale né tanto meno onesto, fare sostenere tali costi anche ai cittadini che sono assolutamente contrari alla guerra. In questo caso questi cittadini, dovrebbero essere rimborsati su quanto il governo ha indebitamente percepito attraverso le tasse per finanziare la guerra.

Tasse che per non creare ulteriori proteste della gente, cautelarmene ne viene mantenuta nascosta la percentuale relativa di aggravio su tutti i prodotti di largo consumo che comunque incidono ulteriormente sul costo della vita. Questa teoria dei rapporti sociali nel suo insieme deve essere rivalutata e rimodernata. FORZA E ONORE IN UN’ITALIA SISU!

(Sisu è una parola finlandese, intraducibile in qualsiasi altra lingua, in quanto vuol dire allo stesso tempo: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, prudenza, probità, sacrificio, dovere, obbedienza, disciplina.... Nella vita, ed in particolare nelle Forze dell'Ordine e nell'Esercito, si vedono molti esempi di Sisu). Giacomo Montana

Giacomo Montana 23.03.06 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Come va?

Ti scrivo, perchè il clima per le elezioni politiche che si è creato nel nostro paese, mi sta dando dei piccoli problemi......

Non riesco a farmi un'idea sul chi votare, perchè se leggo, o guardo dei telegiornali, l'informazione che ricevo è del tutto confusionale, mi spiego meglio.....

Ho seguito lo scontro tra il Portatore nano di democrazia, e il Prof.... (Non riesco neanche a pronunciare i loro nomi),fai te.... Non ci ho capito niente, ho visto uno che stava pregando, mentre l'altro dava contro dicendo:>.

Ora ti chiedo, se possibile, avresti dei documenti, delle informazioni, dei siti, o dei consigli da darmi? Lo chiedo a te che sei un comico perchè, so che tu sei una persona molto informata sugli eventi, e sui parlamentari italiani del nostro paese, quindi, ti prego di darmi delle informazioni per non sbagliare il 9/04/2006..

Ciao grazie mille...

Marco Bettella

Marco Bettella 22.03.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
credo possiamo essere tutti d'accordo che i Medici (M maiuscola non a caso!) sono bravissimi a diagnosticare, ma poco a curare! Ma a volte basta, come sostieni tu, una giusta e opportuna informazione e zac! la salute ti riappare... Cito due miei (ormai ex) problemi di salute: MAL DI SCHIENA (dall'età di 19 anni) e ALLERGIA (dall'età di 13). Per il primo, valanghe di soldi letteralmente regalati a ciarlatani di ortopedici e similari; tutto inutile e sono arrivato a chiamare la Guardia Medica alle 4 di notte, in preda ad attacchi terribili durante il sonno!! Per il secondo problema, 7 anni di vaccinazioni... ed era stata superata solo l'asma! Quattro anni fa, il mio gommista (!) per caso mi dice . Io, ormai disperato, vado. Tempo 3 sedute a distanza di 4 mesi e il mal di schiena è un ricordo. Non basta: mi ha curato anche le allergie con una seduta!! Un mago? No, un semplice kinesiologo (o chinesiologo). La Kinesiologia è una terapia diffusissima in Francia e nei Paesi Bassi (infatti questo Dottore è belga), ma rara in Italia, causa l'ostruzione dei nostri "baroni" Medici. In Corsica ci sono moltissimi Studi di Kinesiologia Applicata, a prezzi decisamente abbordabili. Qui ti spiumano e, poichè io sono un purosangue genovese...! Pensa che questo Dottore esercita proprio a Genova, a Brignole ...unico in Liguria! Poi ce n'è un altro a Torino e un altro a Milano. Perchè non se ne può avere di più di questi tipi di Medici? Perchè la nostra Università di Medicina obbliga questi studenti ad andare in America a studiare per farsi riconoscere?... Io personalmente, a 45 anni, sto più in salute che a 18! E potrei andare avanti a citare i benefici che ha ottenuto mia figlia con la Kinesiologia... Vorrei in Italia più targhe con scritto "KINESIOLOGIA APPLICATA". Sarà possibile secondo te, prima di morire di vecchiaia? Ti ringrazio e spero tu continui a fare il comico in questo modo ancora per 20 anni almeno! Un saluto. Nino

nino cervetto 22.03.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo
Tu che puoi dai una mano al Centro sinistra
per queste elezioni.
Si è vero loro hanno un grande comunicatore, un grande affabulatore (anche se dice spesso c...)
Si è vero a noi manca una persona simile.
Allora tu che puoi ATTIVATI
Ti comunico che il CRAC (CENTRO RICERCHE AFFABULATORI e COMUNICATORI)dopo laboriose ricerche ha trovato un personaggio (anche se dice spesso c...) della stessa levatura del
premier.
Bisogna però farlo scagionare dalle recenti accuse e poi farlo scendere in campo per farci vincere le elezioni.
Questa persona è VANNA MARCHI.
Forza Grillo che con Vanna vinciamo di sicuro.
Ciao Sebastiano.

sebastiano alì 22.03.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci di chi mandiamo in parlamento e dei moralisti, a partire dagli ex sindaci.

Mario Rossi 22.03.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

I MILLE VOLTI DELL’INDIVIDUALISMO E DELLA VIOLENZA
-di Giacomo Montana

Anche il nuovo millennio ha conosciuto l'esplosione della violenza senza limiti, sia sul piano giustificativo della guerra, come parte dell’ingranaggio della politica, sia su quello della possibilità di potere fare altra conoscenza scientifica sul contagio di una malattia avvenuto in una struttura ospedaliera. Come vedremo sono capaci entrambe, sebbene in proporzioni notevolmente diverse, di una violenza che comunque, sul piano del profilo della disumanità, è da ritenersi inaccettabile.


Da questa cultura discende tutta una serie di danni alla persona con una infinità di conseguenze. Impressionante è la sequela dei mille volti della violenza! Inquadrando il rapporto di una vicenda drammatica e il potere politico, si riscontra che il tutto diviene assolutamente indissolubile, come se fosse un unico corpo. A questo punto emerge persino che il potere politico assume il monopolio della violenza.


Con questo sporco sistema la violenza viene legittimata, persino da quella parte di governo che ne è venuta a conoscenza e che nulla fa per fermarla. In questo modo, anche il valore fondamentale della sicurezza della propria vita per una vittima della violenza finisce inesorabilmente in fumo. Secondo la mia personale esperienza di osservatore, nella collettività vi sono parecchi usi della violenza e, anche quando apparentemente non fanno capo al potere politico, a lungo andare rientrano in un sistema criminale più generale ed è un modo nuovo di fare politica.


Il governo a questo punto, quanto meno anche solo con l’inerzia che manifesta non intervenendo in aiuto di una VITTIMA, incorpora alla violenza IL PROPRIO SILENZIO ASSENSO e contestualmente prende forma un sistema violatore di ogni principio morale, umano e religioso. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE…(Sisu2)…

Giacomo Montana 22.03.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(Sisu2)…A questo punto possiamo facilmente convenire che la violenza e i relativi delitti, talvolta sono da ritenersi il braccio terrificante del potere politico degenerato, specializzato nel sapere bene confondere ed annebbiare le coscienze dei cittadini, smistandone i consensi elettorali.


Sappiamo bene che c’è un’enorme differenza tra uccidere milioni di contadini, come è accaduto sotto il regime di Hitler, e uccidere lentamente e di nascosto qualcuno, ma ciò che unisce è la convinzione che in alcuni casi l'annientamento fisico di un soggetto talvolta viene tacitamente accettato dal governo, persino soltanto per salvare la faccia di parecchi criminali amici, che si sono coalizzati tra loro e sono addirittura divenuti parte della linfa vitale del potere politico.


Un’altra forma di violenza è anche quella che si manifesta quando si pretende che la vittima della violenza debba restare a subire senza protestare, come se ci si infastidisse più per la protesta della vittima che del crimine di stato. La protesta, secondo me, è l’unica arma di legittima difesa pacifica e legale che rimane alla vittima del crimine occulto e non può essere soffocata.

C’è da dire che, in un certo senso, rappresenta persino una lotta più generale contro le infinite reti appartenenti al conflitto di interessi, sia visibili e noti che non. Paradossalmente, la violenza viene mascherata in parecchie maniere, persino nel nome di ideali di fratellanza e di soccorso umanitario, sino a vederla rientrare nelle azioni illegali esercitate da funzionari di una struttura ospedaliera, così come è accaduto e meglio spiegato e provato nel seguente sito web di legittima difesa della Signora Giovanna Nigris: http://www.mobbing-sisu.com …CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE…(Sisu3)…

Giacomo Montana 22.03.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu3)…In questo caso la vittima, come vedremo, è stata portata allo stremo delle sue forze ed oggi dopo 14 anni di torture, dopo essere stata ridotta ammalata in servizio e per causa di servizio, e successivamente anche disabile, da due anni è stata abbandonata in malattia grave con ossigenoterapia domiciliare e privata persino della possibilità economica di potersi curare sufficientemente, secondo prescrizione medica, a causa del fatto che non si può acquistare tutti e farmaci prescrittigli, non esentati dal pagamento dal Servizio Sanitario Nazionale.

Quando durante il mio lavoro di volontariato, vedo a volto assumere un colorito cianotico a questa signora, nonostante la somministrazione dell’ossigeno, è inspiegabile il sentimento di sdegno che provo, pensando a tutti i personaggi politici che continuano pacificamente ad ingannare la buona fede degli elettori, mascherando molto bene chi sono in realtà. Siamo liberi di capire, quanto di fare finta di non capire. Ricordiamoci sempre però che anche quando la violenza non ci tocca in prima persona, perché sopprime gli altri, non può comunque infondere tranquillità di spirito a nessuno. Forza e onore in un’Italia Sisu.

Giacomo Montana 22.03.06 10:20| 
 |
Rispondi al commento

COME CAMBIANO I TEMPI.

Credevo che in Italia si rispettasse la Carta Costituzionale.

Pensavo che in Italia per una persona fatta divenire disabile in servizio e per causa di servizio, esistesse la giustizia e non la più spietata discriminazione. Invece per quella vittima di reato gli vengono esercitate senza fine ulteriori umiliazioni,derisioni e violenti stress emotivi devastanti.

Ricordo che alcuni anni fa mentre mi trovavo di a passare da Via Meravigli a Milano, mi fu proposto di tesserarmi gratis al Club di Forza Italia. "L'Italia farà un salto di qualità con Berlusconi" mi disserro"; "Se va al governo lui,ne beneficeranno tutti gli italiani" soggiunsero. Ritirai la tessera gratuita che ancora ho per ricordo e me ne andai. Alcuni anni dopo che si è insediato il governo Berlusconi anche io ho avuto il dispiacere di constatare come sa non mantiene gli impegni Berlusconi.

E' sotto gli occhi di tutti coloro che non sono né ciechi né sordi, la crisi che travaglia la famiglia italiana: è crisi di giustizia, di imparzialità, di verità, di trasparenza e di carità.

Questo è il male che continua la sua inarrestabile corsa col governo Berlusconi. Tante promesse con capacità imprenditoriali che in politica sono state come fumo! Nessuno guardando i risultati reali può smentirlo!

Ci sono diversi ordini di grandezza nella storia, tra questi vi è la violenza (seza limiti di distruzione), la filosofia, l'amore. L'uso spregiudicato della violenza, il più delle volte esercitata per la sete di potere, semina disumanità, sofferenza e morte. Mentre la vilenza può arrivare a distruggere qualsiasi ordine di grandezza, fonte di vita e di pace, l'amore è il significato autentico della pace, della vita e della serenità.

Quando tra chi governa uno stato prevale la simpatia per la violenza, per quanto attiene ai reati, vengono protetti i criminali..Continua qui sotto..(Sisu2)...

Giacomo Montana 21.03.06 21:54| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

...(Sisu2)...e danneggiata sempre più la vittima di reato sia pure solo col silenzio assenso. Tutto questo è mostruoso e se me lo avessero raccontato non ci avrei creduto!

Ora che ho visto esercitare ancora violenza estrema persino ai danni di una donna ridotta disabile per causa di servizio, vorrei tanto che non fosse vero ma non ci sono dubbi questa donna viene fatta morire lentamente privata dei suoi diritti di legge e di contratto, tanto che sono stati raggiunti i termini previsti dalla legge per dichiarare la prescrizione dei reati penali ed assolvere gli imputati di lesioni colpose gravissime.

La più grande vergogna che io potessi constatare ai danni di una vittima di reato l'ho vista esercitare di nascosto e sino ad oggi in Italia.

Gli atteggiamenti boriosi degli OMUNCULIS non mancano mai di fare delle sparate sintetizzabili in: “SO FARE TUTTO IO”. Poi quando la gente li smaschera e mostra loro chi sono realmente, restano loro soltanto i capitali che hanno accumulato nel frattempo. Forse da principio erano convinti di farsi credere a vita come fossero degli onnipotenti?

Con riscontri oggettivi alla mano, emerge che non è assolutamente vero che la violenza appartiene alle classi disagiate, ma si tratta della viltà di individui apparentemente normali e degni di ricevere fiducia, che spesso hanno ricevuto insegnamenti di famiglie deviate e oppresse, ecco perchè sono protetti i criminali e danneggiate sempre più le vittime. Quindi: Per l’Italia: FORZA E ONORE e SEMPRE FORZA SISU.

Giacomo Montana 21.03.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
a proposito dell'articolo su eni e sull'oscuramento delle "categorie proibite"
sono un sistemista informatico e mi occupo di sicurezza, non voglioprendere le difese di nessuno.
Ma ci sono prodotti che si chiamano content filter che permettono di filtrare proprio le categorie:Armi, droga , sesso, veicoli ,shopping,questioni illegali ,giochi, scommesse ecc...Io per lavoro li uso e il tuo blog sarà ricaduto in un adi queste ad es entrateinment.
Ai dipendenti appare una bella pagina binca con scritto "category (pinco-pallina) blocked"
In effeti serve a evitare che le persone navighino e si becchino spyware ,dialer cookye e key registry che poi infettano tutta la rete aziendale, soprattutto per chi ha poca confidenza con gli strumenti del mestiere.

Ciao e complimenti
avrei anhe 2 righe su getronics (che stavano nel mio stesso comprensorio ed erano fornitori di pc e infrastrutture x infostrad poi wind) e sull etlc vendute a compagnie straniere "orascom" egiziane...

Manuela Agostinelli 21.03.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento

L'auto ad aria compressa, visitate questo sito. Forse può essere una trovata mondiale contro l'inquinamento.

http://www.eoloenergie.it/html/multimedia.html

Commentato anche su:

http://attivissimo.blogspot.com/

Paolo Guagliumi 21.03.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo da un pc della rete Eni, da stamattina la censura è cessata e siamo tornati nel XXI secolo in un paese democratico.
Il nemico oscurantista è sconfitto....per ora.
Cla

Claudio Piccinelli 21.03.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, Ciao Beppe,
posso confermarvi che tutti i blog sono rimasti oscurati dalla rete Eni per circa 10 giorni.
MA da stamattina la censura è caduta, siamo tornati nel XXI secolo in un paese democratico.....ergo è stato tolto il blocco.
Il nemico è sconfitto, per ora, brindiamo alla vittoria.

Cla

Claudio Piccinelli 21.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

UNA POLITICA ITALIANA ANDATA IN SECCA CIECA SOTT’ACQUA COME UNA NAVE
-di Giacomo Montana

Ritengo che ogni gruppo culturale dipenda da una propria storia, la quale a sua volta, in parte dipende dallo sviluppo interno della società e in parte dalle miriadi di influenze e sollecitazioni esterne che talvolta generano persino una grave stretta dipendenza da esse.

Da qui ne deriva il fatto sconcertante e che sappiamo un po’ tutti, che la storia della civiltà non rispecchia assolutamente una evoluzione uniforme in tutte le parti del modo, perché non esiste un rapporto direttamente proporzionale basato su un’impalcatura psicologica che al contrario determinerebbe una evoluzione più o meno equilibrata nel mondo.

Oggi con cinque anni di governo Berlusconi, di sviluppo interno non ne abbiamo visto, mentre abbiamo visto l’influenza e la relativa preoccupante ripercussione che produce la politica del Presidente Americano Buch sulla politica italiana: si accetta tutto e non si contesta mai nulla.

E’ mai possibile che l’Italia con tutta la sua ricca storia che meriterebbe di essere ai primi posti mondiali, si ritrovi ad avere una politica come una nave andata in secca cieca sott’acqua, con un capo del governo che verso la politica espansionistica del Presidente George W. Bush non riesce a contestare mai nulla? E’ così tanto un santo uomo il Presidente americano?

Perché non pensiamo invece a recuperare i valori che continuiamo a perdere proprio perché dal governo non parte una politica equilibrata, costruttiva e ragionata? Alle prossime elezioni non permettiamo che si debbano ripetere inadempienze ed inerzie ai danni dei cittadini!

Spero in una Italia Sisu che è una unica parola di origine finlandese vuole significare allo stesso tempo lealtà, onestà, coraggio, tenacia, prudenza, probità, sacrificio, dovere, disciplina.....

Quindi: FORZA SISU!

Giacomo Montana 21.03.06 06:23| 
 |
Rispondi al commento

UNA IMMAGINE TUTTA ITALIANA MANTENUTA NASCOSTA AGLI OCCHI DELLA GENTE

Se si considerano attentamente gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta a torture in quanto PRIMA le si è fatta contagiare la tubercolosi facendola lavorare per circa tre anni in ambiente contaminato in ospedale senza neanche i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione (cosi come meglio dettagliato e provato nel sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com ).

DOPO con un falso ideologico, omissioni di atti di ufficio e violenza privata da mobbing, i funzionari dirigenti di quello stesso ospedale hanno fatto in modo che la Seconda Commissione Medica Militare di Milano non le riconoscesse la causa di servizio.

POI con altri luridi artifizi ancora i funzionari dell’ospedale non hanno ottemperato a ben due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia per mezzo del quale DUE GIUDICI di quel Tribunale hanno dato ragione in maniera schiacciante alla dipendente Signora Giovanna Nigris.

INFINE sul versante penale, sono stati fatti trascorrere circa NOVE ANNI con rinvii di udienza ed altri impedimenti burocratici per potere assolvere i quattro imputati responsabili del servizio ove era stata adibita a lavorare la Nigris (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) per prescrizione dei reati (tutto come meglio provato nel suddetto sito internet).

Alla stessa dipendente a fronte di prove documentali le è stato formalmente riconosciuto di essere vittima di Mobbing in ospedale in quello stesso ambiente di lavoro. Oggi la signora Nigris Giovanna è ancora dipendente di quello ospedale ed è in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni con lo stipendio ridotto al minimo.

A fronte di tutto ciò la torturata signora, come meglio può e accumulando debiti su debiti, per curarsi i postumi della tubercolosi, …CONTINUA SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 21.03.06 06:08| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
…Sisu2)…deve fare fronte a spese di farmaci non esentati dal Servizio Sanitario Nazionale e rinunziare ad una parte di essi per sostenere le proprie spese ordinarie e di sostentamento alimentare. Da anni è costretta a rinunziare alle vacanze in ambienti consoni al suo stato di salute.

Da anni viene in questo modo estremamente umiliata,offesa ed ancora danneggiata in salute con violenti stress emotivi causati dalle illegalità più ripugnanti. Ora dopo essere stata privata con gli inconfutabili artifizi menzionati,dei suoi diritti di legge e di contratto,la stessa Signora la si fa torturare perfino facendola vivere di stenti emarginata e estremamente disperata e sola.

La signora mi ringrazia e mi dice che se io col mio lavoro di volontariato non mi fossi messo nel suo inferno per aiutarla come infermiere, probabilmente non sarebbe più in vita. Questo mi fa pensare ad altri torturati alla stessa maniera e indotti a gesti estremi.

Mi fa domandare: quanti in punta di piedi hanno preferito volontariamente uscire di scena da una vita che gli viene resa un inferno? Quelli rimasti in vita, dovremmo aiutarli invece! Gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta da 14 anni a dette torture continuano pacificamente con il silenzio assenso di tutti gli ONOREVOLI che sono stati informati dei crimini di servizio e che ora sono anche più in vista facendosi fare della magnifiche fotogeniche immagini della propria persona da mettere sui CARTELLONI pubblicitari per incantare meglio la gente sui consensi elettorali.

Sono sconcertato del fatto che dalle immagini fotografiche dei CANDIDATI pronti a governare l’Italia,non si vedono le loro coscienze. Se ciò fosse realizzabile, misericordia! che mostri si vedrebbero. Si permettono danni e divertimento su una donna disabile e ammalata?

Il Governo italiano a questi livelli di civiltà, vuole dare esempio di democrazia?

Vogliamo esportarla nei paesi arabi?

Viva l’Italia Sisu!

Giacomo Montana 21.03.06 06:08| 
 |
Rispondi al commento

UNA IMMAGINE TUTTA ITALIANA MANTENUTA NASCOSTA AGLI OCCHI DELLA GENTE

Se si considerano attentamente gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta a torture in quanto PRIMA le si è fatta contagiare la tubercolosi facendola lavorare per circa tre anni in ambiente contaminato in ospedale senza neanche i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione (cosi come meglio dettagliato e provato nel sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com )

DOPO con un falso ideologico, omissioni di atti di ufficio e violenza privata da mobbing, i funzionari dirigenti di quello stesso ospedale hanno fatto in modo che la Seconda Commissione Medica Militare di Milano non le riconoscesse la causa di servizio.

POI con altri luridi artifizi ancora i funzionari dell’ospedale non hanno ottemperato a ben due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia per mezzo del quale DUE GIUDICI di quel Tribunale hanno dato ragione in maniera schiacciante alla dipendente Signora Giovanna Nigris.

INFINE sul versante penale, sono stati fatti trascorrere circa NOVE ANNI con rinvii di udienza ed altri impedimenti burocratici per potere assolvere i quattro imputati responsabili del servizio ove era stata adibita a lavorare la Nigris (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) per prescrizione dei reati (tutto come meglio provato nel suddetto sito internet).

Alla stessa dipendente a fronte di prove documentali le è stato formalmente riconosciuto di essere vittima di Mobbing in ospedale in quello stesso ambiente di lavoro. Oggi la signora Nigris Giovanna è ancora dipendente di quello ospedale ed è in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni con lo stipendio ridotto al minimo.

A fronte di tutto ciò la torturata signora, come meglio può e accumulando debiti su debiti, per curarsi i postumi della tubercolosi,…CONTINUA SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 21.03.06 06:07| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
…Sisu2)…deve fare fronte a spese di farmaci non esentati dal Servizio Sanitario Nazionale e rinunziare ad una parte di essi per sostenere le proprie spese ordinarie e di sostentamento alimentare. Da anni è costretta a rinunziare alle vacanze in ambienti consoni al suo stato di salute.

Da anni viene in questo modo estremamente umiliata, offesa ed ancora danneggiata in salute con violenti stress emotivi causati dalle illegalità più ripugnanti. Ora dopo essere stata privata con gli inconfutabili artifizi menzionati,dei suoi diritti di legge e di contratto,la stessa Signora la si fa torturare perfino facendola vivere di stenti emarginata e estremamente disperata e sola.

La signora mi ringrazia e mi dice che se io col mio lavoro di volontariato non mi fossi messo nel suo inferno per aiutarla come infermiere, probabilmente non sarebbe più in vita. Questo mi fa pensare ad altri torturati alla stessa maniera e indotti a gesti estremi.

Mi fa domandare: quanti in punta di piedi hanno preferito volontariamente uscire di scena da una vita che gli viene resa un inferno? Quelli rimasti in vita,dovremmo aiutarli invece! Gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta da 14 anni a dette torture continuano pacificamente con il silenzio assenso di tutti gli ONOREVOLI che sono stati informati dei crimini di servizio e che ora sono anche più in vista facendosi fare della magnifiche fotogeniche immagini della propria persona da mettere sui CARTELLONI pubblicitari per incantare meglio la gente sui consensi elettorali.

Sono sconcertato del fatto che dalle immagini fotografiche dei CANDIDATI pronti a governare l’Italia, non si vedono le loro coscienze. Se ciò fosse realizzabile,misericordia! che mostri si vedrebbero. Si permettono danni e divertimento su una donna disabile e ammalata?

Il Governo italiano a questi livelli di civiltà, vuole dare esempio di democrazia?

Vogliamo esportarla nei paesi arabi?

Viva l’Italia Sisu!

Giacomo Montana 21.03.06 06:02| 
 |
Rispondi al commento

marius dragons 20.03.06 19:39

A parte l'italiano a cui hai fatto del male..se tu fossi un attimino più educato si potrebbe benissimo intraprendere una discussione.Invece ti piace insultare perchè più comodo e basta.
Va be va dietro a Grillo e al primo quaquaraqua che tira il carretto che tanto è più semplice!
Complimenti!
Buonavita!

ps. spero che tu con tutte le critiche che muovi all'Eni non ti metta ad usare l'auto dal cesso alla cucina,non compri indumenti cuciti da bambini per le multinazionali, ecc..

Andrea Amadio 20.03.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

SONO VIETATI MESSAGGI CONTENENTI: OFFESE, TURPILOQUIO E NON INERENTI ALL' ARGOMENTO TRATTATO NEL POST.
Spero che si possa rispettare questo mezzo di comunicazione, mi riferisco ai commenti di: MARIUS DRAGOS, MARIO ANGELINO, PIETRO LA SCALA, ECC.
Tra l' altro penso siate miei coetanei (24) o giù di lì, percui non facciamo i bambocci, il RISPETTO PRIMA DI TUTTO altrimenti la DISCUSSIONE non serve a nulla.

Riccardo Capelli 20.03.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vi preoccupate che legnate ce ne sono ancora per tutti!!

Soprattutto per i pugnettari tipo angelino (omen nomen!!) e tutti quei coglionazzi paladini dell'eni e del lavoro sempre e comunque!!

Siete dellemmerde, se sapeste quello che combina l'eni ve ne andreste fuori dai coglioni invece di scrivere stronzate perbeniste e da benpensanti sul blog!!

A quel coglione che mi dice di informari e lavorare, rispondo di essere bene informato sull'eni e sulle sue procherie (che lui neanche immagina!!). Inoltre stia sicuro che io lavoro altro che....non come lui e quelle sanguisughe dell'eni. Che tra l'altro se lavorassero di meno farebbero meno danni!!

Angelino e gli altri pugnettari chiedano lumi agli abitanti di Gela, Priolo, Milazzo ed Augusta invece di sparare cazzate tra una pugnetta e l'altra!!

Infine per angelino....ribadisco sei un coglionazzo, il tuo post di scherno alla sig. Nigris rende bene l'idea del verme che sei!!

Pugnettari levatevi dai bal e andate a lavorare......all'eni magari che è il posto che vi si addice!!

marius dragons

marius dragons 20.03.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, per rimuovere la censura operata da provider o da enti su alcuni indirizzi, basta recarsi su un qualsiasi sito di anonimato ( come http://www.anonymouse.org, ad esempio). Viene presentata una nuova barra, all'interno della quale digitare l'indirizzo censurato, e proseguire la navigazione. Ne esistono centinaia (basta una ricerca su Google con le parole "proxy anonymizer"). Oltre ad eludere i meccanismi di censura sugli indirizzi, questi server proxy permettono (in minima misura) di rendersi anonimi, poiché l'indirizzo IP che risulta dalla navigazione è quello del server e non l'indirizzo della nostra connessione). In realtà, è possibile rintracciare la nostra navigazione dai log di questi server, cui comunque dobbiamo connetterci... Ma, ed è questa la cosa bella, è possibile incrociare più server (chiamandoli a catena), riducendo al minimo le possibilità di essere rintracciati. Naturalmente, esistono meccanismi più sicuri per rendersi anonimi (TOR), ma si tratta di soluzioni adatte ad utenti esperti.
Cordialità,
Thomas Zaffino

Thomas Zaffino 20.03.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Già invio i post di Beppe Grillo giornalmente a tutta una serie di persone che, per un motivo o per l'altro, dal loro unico collegamento internet (ufficio), non riescono ad accedere al Blog di BG...
Se volete essere aggiunti alla lista, inviatemi il vs indirizzo mail a cicca@writeme.com
Ciao
Cicca

Cicca Cicca 20.03.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Colgo l'occasione
per buttare fango sull'eni. Lavorando nelle scuole elementari mi è pervenuto un opuscolo dell Eni, che spiega l'importanza di preservare l'ambiente, la foresta amazzonica etc. che spudorati. con i miei occhi quest anno in ecuador ho visto quanto li sta a cuore l'ambiente. infatti stanno trasformando una vasta area di foresta vergine in un paesaggio lunare, sradicando tutto, togliendo terre a popolazioni indigene, minacciando poveri campesinos. in ecuador la chiamano Eni's Way! siamo fieri della nostra azienda italiana! gogo eni, meno male che la gente non sa!!!

Patrick Pizzini 20.03.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,
vorrei, in quanto dipendente di una società Eni, esporre qual'è la realtà dei fatti:
si è vero, il Blog è stato inserito nella lista di quei siti che un FIREWALL AZIENDALE è TENUTO a bloccare; credo sia sacrosanto che un'azienda prenda tutte le contromisure possibili per evitare intrusioni e danneggiamenti provenienti dalla rete, soprattutto concordo con Massimo Grassi, che forse ha commentato, a mio modo di vedere in maniera eccessiva e forse leggermente maleducata, sul fatto che in teoria l'utilizzo di internet in ufficio sia un tasto molto delicato e scottante... comunque non è scritto da nessuna parte che QUALSIASI azienda debba pagare i dipendenti per far loro "abusare" della rete.
Spero che le motivazioni del Sig. Gianni Di Giovanni (- Eni - Head of Media Relations) siano dettate realmente da virtù e non da idealismi... sarebbe veramente molto grave...
A me rimane il dubbio poiché dal mio ufficio alcuni blogs sono stati intercettati altri no...
quello del grande Marco Travaglio è interdetto, MACCHIANERA.NET è interdetto, ma quello di DI Pietro, Dario Fo, Guzzanti non lo sono...
A voi la sentenza.
Un saluto a tutti.

P.S.: consiglio di andare a vedere il film "V for VENDETTA"... quanto mai attuale e fa venir voglia di prendere esempio!!!!!
Forza Beppe!!!

Paolo 20.03.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

fondamentalmente il Di Giovanni, il Grassi etc. hanno ragione, i dipendenti sono pagati per lavorare e non per navigare però tra le righe della dialettica del Di Giovanni si può leggere anche che egli andando per "branch" e vedendo "hacker" da tutte le parti sia, con il tempo, diventato molto "Head of ......", visto che ha fatto " carriera, o no?

Otto Normalverbraucher 20.03.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, questa è una norma in molte aziende, perchè, noi lavoratori non possiamo perdere ore ed ore del nostro tempo a girovagare in internet.
Tu sei sicuramente più fortunato/furbo di noi,perchè non hai un lavoro, eppure guadagni bene e ciò ti permette di stare in giro per internet e per l'italia, a dir ca**ate...
Prova a pensare che l'Italia va avanti grazie a gente come noi, non grazie a gente come te!

Massimo Grassi 20.03.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo avere visto come sa imbroccare bene la strada dell’inganno Berlusconi, per il prossimo futuro, potremmo intraprendere un cammino diverso, più promettente, più sicuro e senza ostentazione. A Berlusconi, sono bastati cinque anni di mal-governo per paralizzare l’economia italiana (questa è la verità reale, quella virtuale scrupoli e senza morale lasciamola a lui) con conseguenze dolorose e traumatiche per la stragrande maggioranza dei cittadini e per la società italiana in generale, insieme alle forti tensioni che si sono sviluppate un poco in tutte le regioni della nazione.

Tutto ciò, ci ha insegnato che, il mal-governo, lungi dal risolvere i problemi degli italiani, verosimilmente risolve solo i problemi dei parenti e amici stretti, del noto cavaliere, provocando seri costi sociali. Ci insegna anche in modo inequivocabile che, finché continueranno a persistere le cause che hanno generato questo stallo e fermento, gli italiani vivranno ulteriore pericolo costante di nuovi disastri all’economia del Paese dalle conseguenze di uguale blocco economico, se non addirittura peggiori.

Per questo diviene di vitale importanza che coloro che manovreranno le leve del potere in Italia, coloro che ostenteranno il potere reale e quello formale, abbiano davvero la volontà e la ferma determinazione di volere rimuovere le cause nocive allo stato e al tempo stesso promuovere un serio dialogo senza pregiudizi con la minoranza in parlamento per la soluzione ragionata, razionale e pacifica dei problemi. Ne beneficeremmo tutti e faremmo una migliore figura in ambito internazionale.

Spero anche io che col nuovo governo possa ottenere la cessazione delle torture contro la mia persona come meglio spiegato dettagliato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com FORZA SISU! Grazie. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 20.03.06 07:23| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TRATTAMENTO NASCOSTO AGLI OCCHI DELLA GENTE E’ ANCORA DEMOCRAZIA?

Ci sono degli interrogativi fondamentali che vorrei sottoporre alla cortese attenzione dei lettori:

quali sono i motivi e le cause che rendono possibili in un paese conosciuto civile e democratico come l’Italia, il causare e praticare sempre impunemente danni alla persona,persino con derisione e scherno?

Perché simili atrocità possono essere censurate da stampa e televisione e mantenuti sempre nascosti con questo artifizio agli occhi della gente?

Perché una donna in Italia può essere torturata in silenzio per causa di servizio,privandola dei diritti di legge e di contratto?

Da tempo ho deciso di svelare ai lettori di internet i meccanismi illegali utilizzati contro di me dai funzionari amministrativi dirigenti del mio posto di lavoro ossia l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. In quel posto,malgrado ci fossero responsabilità specifiche affidate a medici specialisti,io da impiegata amministrativa sono stata adibita a lavorare in un locale contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione per circa tre anni.

Mi ero fidata dei medici responsabili e dei dirigenti amministrativi e credevo di non correre alcun rischio. Invece fui contagiata di tubercolosi,perché di tanto in tanto venivo a contatto a mani nude con materiali organici ogniqualvolta che fuoriuscivano dai contenitori impropri sui fogli di accompagnamento, durante la registrazione al computer dei materiali organici (urine, escreati ecc.).

Dopo il contagio ho vinto due sentenze al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia in maniera schiacciante. Malgrado ben due Giudici Amministrativi mi abbiano dato ragione, per parecchi anni e sino ad oggi la causa di servizio mi è stata illegalmente respinta CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giovanna Nigris 20.03.06 07:22| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(Sisu2)…e sono sempre stata ancora derisa e schernita dai funzionari amministrativi dello stesso Ospedale i quali mi hanno ancora beffata oltretutto con il più atroce mobbing riconosciuto formalmente anche dalla Clinica del Lavoro di Milano. Inoltre sono stati mantenuti quattro imputati per lesioni colpose gravissime (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) in attesa di giudizio con numerosi rinvii di udienze e temporeggiamenti per arrivare dopo nove anni a fare ottenere agli imputati la prescrizione dei reati e quindi all’archiviazione dei reati.

Le protezioni politiche hanno fatto sì che fossero protetti i criminali e rovinata sempre di più la vittima. Oggi sono in malattia grave con ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, è stato informato dei fatti criminali, ma fino ad oggi non è mai intervenuto, neppure dopo avergli inviato alcune centinaia di petizioni firmate per solidarietà dai cittadini.

Vivo da 14 anni nell’inferno del crimine, del raggiro politico e della frode giudiziale. In questo modo sono stata spinta alla più estrema disperazione. Inoltre sono stata privata di potermi curare al meglio la tubercolosi (e relativi postumi), contagiata in servizio e per causa di servizio per la più assoluta mancanza di mezzi economici. CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu3)…

Giovanna Nigris 20.03.06 07:22| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(Sisu3)..Il mio avvocato mi fece sapere che tutti preferiscono salvare “la faccia” e così si preferisce sacrificare me. Comunicherò ad oltranza a tutto il mondo questo trattamento da DITTATURA nei miei confronti finchè non mi verranno dati i miei diritti di legge e di contratto e abbiano fine gli sporchi abusi sulla mia persona. Tutto come meglio spiegato e provato nel seguente mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

Si dice che anche l’Italia vuole promuovere la democrazia nei paesi arabi. Cominciamo a farla applicare qua da noi senza sporche falsità. Per questo chiedo cortesemente ai lettori, di aiutarmi a fare intervenire il Presidente della Repubblica ed inoltre vi rivolga la seguente domanda: pensate che sia ancora democrazia tutto questo trattamento immondo, senza scrupoli, senza onestà e senza morale, nascosto agli occhi della gente? Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 20.03.06 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma è normale che l'Eni non faccia visitare i blog..Ma vi rendete conto delle assurdita' della cosa?Se volete passarvi il tempo, fatelo da casa, non mentre lavorate.

Paolo Max 19.03.06 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo voi Beppe, è disposto a esibirsi in spettacoli (al di fuori del suo tuor), chiaramante pagati cospicuamente? Nel senso: se io ed il resto degl'organizzatori preparassimo un "Beppe Show", chiaramente pagato, lui accetterebbe di venirci?

Tiziano Portas 19.03.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

ti confermo che il tuo blog e' oscurato in Eni... si puo' comunque tranquillamente scaricare di ogni... non e' pero' possibile protestare, internet va usato per lavoro e quindi il tuo oscuramento e' legale.... grande , tti srguiro' da casa...

paolo freschi 19.03.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Gentili signori,

non mi meraviglio affatto della cosa, nella stragrande maggioranza delle aziende si ha l'abitidine di oscurare i siti che non sono strettamente pertinenti alla attività lavorativa per chissà quali ragioni di sicurezza informatica e si sa anche che tutti gli email vengono letti puntualmente.

Ma non si cela nessuna volontà politica: il tempo è pagato e non si vuole che lo si passi con attività non pertinenti.

Già averla in ufficio una connessione internet non sarebbe male...

Emanuele Carino 19.03.06 20:20| 
 |
Rispondi al commento

marius dragons 19.03.06 14:21

Ciao Marius Dragons principe di finezza,
al di là di cosa puoi pensare tu dell'eni ha ragione.Tu vieni pagato per lavorare e non per cazzeggiare su internet che lo puoi fare a casa.Al di là di questo se ti informassi un po' invece di insultare e basta che tra l'altro è molto più semplice, leggeresti la lettera di un dirigente eni che spiega il perchè hanno bloccato il sito di Grillo.Ma basta leggere e non stare lì a prendere le parole di Grillo come oro colato.
Tra l'altro non è stato nemmeno troppo corretto il padrone del blog dato che stavolta come la volta del Google cinese ha toppato e non ha nemmeno chiesto scusa.
Ciao!
Andrea

Andrea Amadio 19.03.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 19.03.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

usate http://proxy.cjb.net ed entrate nel blog di beppe da qui, altrimenti cambiate i dns con dns esteri e se è bloccato il sistema, cambiate posto di lavoro!

viva la libertà

alessandro balestrazzi 19.03.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

SPERIAMO IN UN PROSSIMO BUON GOVERNO

Dopo avere visto come sa imbroccare bene la strada dell’inganno Berlusconi, per il prossimo futuro, potremmo intraprendere un cammino diverso, più promettente, più sicuro e senza ostentazione. A Berlusconi, sono bastati cinque anni di mal-governo per paralizzare l’economia italiana (questa è la verità reale, quella virtuale lasciamola a lui) con conseguenze dolorose e traumatiche per la stragrande maggioranza dei cittadini e per la società italiana in generale, insieme alle forti tensioni che si sono sviluppate un poco in tutte le regioni della nazione.

Tutto ciò, ci ha insegnato che, il mal-governo, lungi dal risolvere i problemi degli italiani, verosimilmente risolve solo i problemi dei parenti e amici stretti, del noto cavaliere, provocando seri costi sociali. Ci insegna anche in modo inequivocabile che, finché continueranno a persistere le cause che hanno generato questo stallo e fermento, gli italiani vivranno ulteriore pericolo costante di nuovi disastri all’economia del Paese dalle conseguenze di uguale blocco economico, se non addirittura peggiori.

Per questo diviene di vitale importanza che coloro che manovreranno le leve del potere in Italia, coloro che ostenteranno il potere reale e quello formale, abbiano davvero la volontà e la ferma determinazione di volere rimuovere le cause nocive allo stato e al tempo stesso promuovere un serio dialogo senza pregiudizi con la minoranza in parlamento per la soluzione ragionata, razionale e pacifica dei problemi. Ne beneficeremmo tutti e faremmo una migliore figura in ambito internazionale.

Spero anche io che col nuovo governo possa ottenere la cessazione delle torture contro la mia persona come meglio spiegato dettagliato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com FORZA SISU! Grazie. Giovanna Nigris


Giovanna Nigris 19.03.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra dose di legnate sui denti per tutta quella massa di pecoroni i quali sostengono:

l'eni ha ragione, sul posto di lavoro non si cazzeggia, l'eni di là l'eni di qua.....

ma andate a cagare schiavi dimmerda!! Se la gente sapesse le porcherie che si fanno dentro l'eni....

Altro che quel cazzone pugnettaro che ha il padre che ci lavora dentro o quell'altro pugnettaro che non vuole sputare nel piatto dove mangia!!

Stronzi prendetevi l'elemosina che vi dà l'eni e non rompete i coglioni alle persone degne di questo nome!!

l'eni è una mafia, la peggiore delle mafie e sarebbe un bene per il Paese se questa associazione a delinquere venisse fatta fuori....altro che 8,8 miliardi di utili!!

Solidarietà ai poveri cristi di Porto MArghera uccisi dall'eni...a casa i pugnettari!!

marius dragons

marius dragons 19.03.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario angelino sei un coglione!!

Lascia stare in pace la sig.ra Nigris e il sig. Montana.....loro i post li mettono quante volte vogliono e noi li leggiamo quante volte ci pare!!

Se non ti sta bene levati dalle palle e vatti a fare le pugnette!!

Rispetto per chi soffre e i pugnettari a casa.....

marius dragons

marius dragons 19.03.06 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giacomo Montana (alias Giovanna Nigris?)

Visto che hai sperimentato sulla tua pelle la tortura, potresti evitare di infliggerla anche a noi ripetendo all'infinito post che abbiamo letto e riletto?
Non possediamo alcun strumento per valutare seriamente quello che ci dici, per farlo dovremmo leggere enormi faldoni di atti processuali e poi dovremmo sentire anche il parere dei medici che tu accusi e che certamente direbbero cose opposte alle tue.
Io personalmete, posso esprimerti solidarietà nella richiesta di una giustizia rapida e imparziale, nulla di più.
Sinceri auguri per la tua salute.

Mario angelino 19.03.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Le ragioni sono semplici caro Grillo,
una personcina così per bene messo lì dal governo Berlusconi, " naturalmente per le sue referenze", come si può comportare ?
In una semplice risposta si comporta come chi l'ha messo là ;
specificando, chiunque dica la verità su queste persone vengono allontanate da qualsiasi fonte di comunicazione come è successo alla Annunziata prontamente sospesa da Rai Tre per la democratica discussione con Berlusconi.
E' ora di finirla io ho 32 anni per lavoro ho girato tutto il mondo e leggo tutte le testate giornalistiche dei principali network, non è possibile che noi italiani paghiamo il cnnone Rai e che un politico "il portatore nano di democrazie " e tutti i suoi sporchi scagnozzi continuino a decidere il bello e cattivo tempo.
SE E' VERO CHE PAGHIAMO NOI IL CANNONE RAI PERCHE' NON FANNO DECIDERE A CHI PAGA CHI DEVE DARCI LE INFOMAZIONI E CHI DEVE STARE L'HA SEDUTO ?
IN ITALIA PENSIAMO ANCORA CHE SIAMO NOI I DIPENDENTI DEI POLITICI MA APRITE GL'OCCHI SONO LORO I NOSTRI DIPENDENTI PERCHE' SE SI TROVANO LA' E PERCEPISCONO LO STIPENDIO E' GRAZIE AL CULO CHE SI FA' IL POPOLO ITALIANO.
ORA MI CHIEDO PERCHE' NON ANDIAMO LA' E GLI FACCIAMO CAPIRE COME CI SI DEVE COMPORATRE SPECIALMENTE CON CHI PRENDE I NOSTRI SOLDI E VA IN SVIZZERA A INTONARE CORETTI DICENDO CHE VUOLE BRUCIARE IL TRICOLORE ....?
SI DEVONO SOLO VERGOGNARE IN ITALIA DOVREBBE TORNARE LA LEGGE DEI LAVORI FORZATI E QUESTI LI MANDEREI A PULIRE FOGNATURE 24 ORE SU 24 E' IL SUO POSTO.

Andrea Zaganelli 19.03.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

UNA IMMAGINE TUTTA ITALIANA MANTENUTA NASCOSTA AGLI OCCHI DELLA GENTE

Se si considerano attentamente gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta a torture in quanto PRIMA le si è fatta contagiare la tubercolosi facendola lavorare per circa tre anni in ambiente contaminato in ospedale senza neanche i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione ( cosi come meglio dettagliato e provato nel sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com ).

DOPO con un falso ideologico, omissioni di atti di ufficio e violenza privata da mobbing, i funzionari dirigenti di quello stesso ospedale hanno fatto in modo che la Seconda Commissione Medica Militare di Milano non le riconoscesse la causa di servizio.

POI con altri luridi artifizi ancora i funzionari dell’ospedale non hanno ottemperato a ben due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia per mezzo del quale DUE GIUDICI di quel Tribunale hanno dato ragione in maniera schiacciante alla dipendente Signora Giovanna Nigris.

INFINE sul versante penale, sono stati fatti trascorrere circa NOVE ANNI con rinvii di udienza ed altri impedimenti burocratici per potere assolvere i quattro imputati responsabili del servizio ove era stata adibita a lavorare la Nigris (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) per prescrizione dei reati (tutto come meglio provato nel suddetto sito internet).

Alla stessa dipendente a fronte di prove documentali le è stato formalmente riconosciuto di essere vittima di Mobbing in ospedale in quello stesso ambiente di lavoro. Oggi la signora Nigris Giovanna è ancora dipendente di quello ospedale ed è in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni con lo stipendio ridotto al minimo.

A fronte di tutto ciò la torturata signora, come meglio può e accumulando debiti su debiti, per curarsi i postumi della tubercolosi, …CONTINUA SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 19.03.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…Sisu2)…deve fare fronte a spese di farmaci non esentati dal Servizio Sanitario Nazionale e rinunziare ad una parte di essi per sostenere le proprie spese ordinarie e di sostentamento alimentare. Da anni è costretta a rinunziare alle vacanze in ambienti consoni al suo stato di salute.

Da anni viene in questo modo estremamente umiliata, offesa ed ancora danneggiata in salute con violenti stress emotivi causati dalle illegalità più ripugnanti. Ora dopo essere stata privata con gli inconfutabili artifizi menzionati, dei suoi diritti di legge e di contratto, la stessa Signora la si fa torturare perfino facendola vivere di stenti emarginata e estremamente disperata e sola.

La signora mi ringrazia e mi dice che se io col mio lavoro di volontariato non mi fossi messo nel suo inferno per aiutarla come infermiere, probabilmente non sarebbe più in vita. Questo mi fa pensare ad altri torturati alla stessa maniera e indotti a gesti estremi.

Mi fa domandare: quanti in punta di piedi hanno preferito volontariamente uscire di scena da una vita che gli viene resa un inferno? Quelli rimasti in vita, dovremmo aiutarli invece! Gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta da 14 anni a dette torture continuano pacificamente con il silenzio assenso di tutti gli ONOREVOLI che sono stati informati dei crimini di servizio e che ora sono anche più in vista facendosi fare della magnifiche fotogeniche immagini della propria persona da mettere sui CARTELLONI pubblicitari per incantare meglio la gente sui consensi elettorali.

Sono sconcertato del fatto che dalle immagini fotografiche dei CANDIDATI pronti a governare l’Italia, non si vedono le loro coscienze. Se ciò fosse realizzabile, misericordia! che mostri si vedrebbero.

Noi italiani a questi livelli di civiltà, vogliamo dare esempio di democrazia?

Vogliamo esportarla nei paesi arabi?

Fraterni saluti alle persone oneste rimaste (Sisu). Viva l’Italia Sisu! Giacomo Montana

Giacomo Montana 19.03.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento


Ho una bambina di 1 annno e desidero sapere se fino ad oggi ha mangiato velen. Mi dai una mano a trovare la famosa LISTA? Grazie mille.

Alfredo Sicoli 19.03.06 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che scrivi e, da come lo scrivi, si capisce la tua tenera età. Esplicitare rabbia in questo modo è un segno di enorme debolezza. Il tuo appunto non merita risposta, forse tra dieci o quindici anni si. Per ora sei completamente fuori strada...lasciala stare la politica, non è per te!Pensa a studiare...

Valerio Albanese 18.03.06 18:23 |

Dear Valerio,
tenterò di esplicitare in tutta calma il mio pensiero dato che tu vuoi così.
In realtà di anni ne ho venti e credo di poter comprendere abbastanza la politica, o meglio ancora, la vita e la correttezza a cui dovrebbe mirare un politico.
Vogliamo parlare degli ultimi anni di governo?Va bene.Non faccio politica ma guardo i risultati.
Il tuo leader (presumo dai toni che hai adoperato con me) dice che la disoccupazione è diminuita di un milione di persone..in pratica un milione di persone hanno lavoro.Davvero?Sei sicuro?Vogliamo fare un sondaggio come si deve senza guardare le cifre?Le cifre prendono in considerazione anche chi ha lavorato una settimana..questo è lavoro?
Parliamo delle prospettive di noi giovani, anzi, di noi di tenera età?Ok!
Io ho frequentato un ITIS ad indirizzo elettronico..dei miei compagni nessuno è riuscito a trovare lavoro nel campo dell'elettronica o qualcosa di stabile.Il posto migliore ce l'ha avuto uno che ha lavorato per 3 mesi come controllo qualità in una fabbrica di fari per le automobili.3 mesi poi proroga di altri 3 mesi e ora casa..e già se no toccava assumerlo scherzi?
Riforma Moratti?Guarda lascio perdere perchè sarebbe sparare sulla croce rossa..almeno sai che le elementari e l'asilo non si chiamano più così?Spero almeno quello.
E Gasparri?I decoder fatti per ingrassarsi bene?Per fortuna che tra un po' arriverà il giorno del Ringraziamento.L'unico posto dove starebbe bene Berlusconi è insieme alla salsa di mirtilli.
Comunque anche tu votalo così ti da tanti canali e tanti Grande fratello Fattorie MAurizio Costanzo Emilio Fede..e il fantastico calcio!
Ciao!

Andrea Amadio 19.03.06 01:34| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TRATTAMENTO NASCOSTO AGLI OCCHI DELLA GENTE E’ ANCORA DEMOCRAZIA?

Ci sono degli interrogativi fondamentali che vorrei sottoporre alla cortese attenzione dei lettori:

quali sono i motivi e le cause che rendono possibili in un paese conosciuto civile e democratico come l’Italia, il causare e praticare sempre impunemente danni alla persona,persino con derisione e scherno?

Perché simili atrocità possono essere censurate da stampa e televisione e mantenuti sempre nascosti con questo artifizio agli occhi della gente?

Perché una donna in Italia può essere torturata in silenzio per causa di servizio,privandola dei diritti di legge e di contratto?

Da tempo ho deciso di svelare ai lettori di internet i meccanismi illegali utilizzati contro di me dai funzionari amministrativi dirigenti del mio posto di lavoro ossia l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. In quel posto,malgrado ci fossero responsabilità specifiche affidate a medici specialisti,io da impiegata amministrativa sono stata adibita a lavorare in un locale contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione per circa tre anni.

Mi ero fidata dei medici responsabili e dei dirigenti amministrativi e credevo di non correre alcun rischio. Invece fui contagiata di tubercolosi,perché di tanto in tanto venivo a contatto a mani nude con materiali organici ogniqualvolta che fuoriuscivano dai contenitori impropri sui fogli di accompagnamento, durante la registrazione al computer dei materiali organici (urine, escreati ecc.).

Dopo il contagio ho vinto due sentenze al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia in maniera schiacciante. Malgrado ben due Giudici Amministrativi mi abbiano dato ragione,per parecchi anni e sino ad oggi non solo non mi è stata regolarizzata nel diritto la causa di servizio sono sempre stata persino derisa e schernita dai funzionari amministrativi dello stesso Ospedale ..CONTINUA QUI SOTTO

Giovanna Nigris 19.03.06 01:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

.(Sisu2)..i quali mi hanno ulteriormente beffata oltretutto punendomi con il più atroce mobbing riconosciuto formalmente dalla Clinica del Lavoro di Milano. Inoltre sono stati mantenuti quattro imputati per lesioni colpose gravissime (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) in attesa di giudizio con numerosi rinvii di udienze e temporeggiamenti per arrivare dopo nove anni a fare ottenere agli imputati la prescrizione dei reati e quindi all’archiviazione.

Le protezioni politiche hanno fatto sì che fossero protetti i criminali e rovinata sempre di più la vittima. Oggi sono in malattia grave con ossigenoterapia quotidiana domiciliare. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, è stato informato dei fatti,ma fino ad oggi non è mai intervenuto,neppure dopo avergli inviato alcune centinaia di petizioni firmate per solidarietà dai cittadini.

Vivo da 14 anni nell’inferno del crimine, del raggiro politico e della frode giudiziale. In questo modo sono stata spinta alla più estrema disperazione. Inoltre sono stata privata di potermi curare al meglio la tubercolosi (e relativi postumi),contagiata in servizio e per causa di servizio per la più assoluta mancanza di mezzi economici.

Il mio avvocato mi fece sapere che tutti preferiscono salvare “la faccia” e così si preferisce sacrificare me. Comunicherò ad oltranza a tutto il mondo questo trattamento da DITTATURA nei miei confronti finchè non mi verranno dati i miei diritti di legge e di contratto e abbiano fine gli sporchi abusi sulla mia persona. Tutto come meglio spiegato e provato nel seguente mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

Si dice che anche l’Italia vuole promuovere la democrazia nei paesi arabi. Chiedo cortesemente ai lettori, di aiutarmi a fare intervenire il Presidente della Repubblica e chiedo di rispondere alla seguente mia domanda: pensate che sia ancora democrazia questo trattamento nascosto agli occhi della gente?Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 19.03.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento

L' utilizzo dei mezzi di lavoro per scopi personali non autorizzati prevede il licenziamento in tronco. E' successo ad un mio amico, ed ha ringraziato l' azienda di non avergli fatto causa. L' ENI fa forse eccezioni ? Forse con un'operazione di pulizia del personale riuscirebbe a ridurre i costi di gestioni, e chissà anche il costo dei suoi prodotti.

Roberto Spandre 18.03.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TRATTAMENTO NASCOSTO AGLI OCCHI DELLA GENTE E’ ANCORA DEMOCRAZIA?


Ci sono degli interrogativi fondamentali che vorrei sottoporre alla cortese attenzione dei lettori:

quali sono i motivi e le cause che rendono possibili in un paese conosciuto civile e democratico come l’Italia, il causare e praticare sempre impunemente danni alla persona, persino con derisione e scherno?

Perché simili atrocità possono essere censurate da stampa e televisione e mantenuti sempre nascosti con questo artifizio agli occhi della gente?

Perché una donna in Italia può essere torturata in silenzio per causa di servizio, privandola dei diritti di legge e di contratto?

Da tempo ho deciso di svelare ai lettori di internet i meccanismi illegali utilizzati contro di me dai funzionari amministrativi dirigenti del mio posto di lavoro ossia l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. In quel posto, malgrado ci fossero responsabilità specifiche affidate a medici specialisti,io da impiegata amministrativa sono stata adibita a lavorare in un locale contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione per circa tre anni.

Mi ero fidata dei medici responsabili e dei dirigenti amministrativi e credevo di non correre alcun rischio. Invece fui contagiata di tubercolosi,perché di tanto in tanto venivo a contatto a mani nude con materiali organici ogniqualvolta che fuoriuscivano dai contenitori impropri sui fogli di accompagnamento, durante la registrazione al computer dei materiali organici (urine, escreati ecc.).

Dopo il contagio ho vinto due sentenze al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia in maniera schiacciante. Malgrado ben due Giudici Amministrativi mi abbiano dato ragione, per parecchi anni e sino ad oggi non solo non mi è stata regolarizzata nel diritto la causa di servizio sono sempre stata persino derisa e schernita dai funzionari amministrativi dello stesso Ospedale ..CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE

Giovanna Nigris 18.03.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu2)…i quali mi hanno ulteriormente beffata oltretutto punendomi con il più atroce mobbing riconosciuto formalmente dalla Clinica del Lavoro di Milano. Inoltre sono stati mantenuti quattro imputati per lesioni colpose gravissime (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) in attesa di giudizio con numerosi rinvii di udienze e temporeggiamenti per arrivare dopo nove anni a fare ottenere agli imputati la prescrizione dei reati e quindi all’archiviazione.

Le protezioni politiche hanno fatto sì che fossero protetti i criminali e rovinata sempre di più la vittima. Oggi sono in malattia grave con ossigenoterapia quotidiana domiciliare. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi,è stato informato dei fatti,ma fino ad oggi non è mai intervenuto,neppure dopo avergli inviato alcune centinaia di petizioni firmate per solidarietà dai cittadini.

Vivo da 14 anni nell’inferno del crimine, del raggiro politico e della frode giudiziale. In questo modo sono stata spinta alla più estrema disperazione. Inoltre sono stata privata di potermi curare al meglio la tubercolosi (e relativi postumi),contagiata in servizio e per causa di servizio per la più assoluta mancanza di mezzi economici.

Il mio avvocato mi fece sapere che tutti preferiscono salvare “la faccia” e così si preferisce sacrificare me. Comunicherò ad oltranza a tutto il mondo questo trattamento da DITTATURA nei miei confronti finchè non mi verranno dati i miei diritti di legge e di contratto e abbiano fine gli sporchi abusi sulla mia persona. Tutto come meglio spiegato e provato nel seguente mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

Si dice che anche l’Italia vuole promuovere la democrazia nei paesi arabi. Chiedo cortesemente ai lettori,di aiutarmi a fare intervenire il Presidente della Repubblica e chiedo di rispondere alla seguente mia domanda: pensate che sia ancora democrazia questo trattamento nascosto agli occhi della gente? Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 18.03.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento

pietro lascala 18.03.06 14:35

Tu devi avere perso gli occhiali in un fosso e li stai ancora cercando.Ma come fai a credere a cose simili?Come fai a non vedere la riforma schifosa della scuola quella sul lavoro che prende in giro i lavoratori e tutte quelle altre come il falso in bilancio la legge sul conflitto di interessi la legge gasparri quei decoder di m per salvarsi rete quattro i condoni edilizi..ma dai non scherziamo per favore.Dimmi che sei un vecchietto in casa di riposo senza televisione e altre cose cieco che scrive in brail perchè se no non è possibile una cosa del genere.
Comunque se lo voti perchè ti ha dato mediaset sei una persona vuota.

Andrea Amadio 18.03.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA VOI SINISTROIDI,CHE DALL'ALTO DELLA VOSTRA SUPERIORITA' INTELLETTUALE,CHE POI NON VI SERVE NIENTE DATO CHE NELLA STORIA ALLA FINE VE LA SIETE SEMPRE PRESA NEL DIDIETRO(ISTRIA,COMUNISMO IN RUSSIA ECC)
BENE DICEVO ..VOI COMUNISTI PENSATE CHE BASTA CHE UNO ABBIA 3 TELEVISIONI,E ALCUNE TESTATE GIORNALISTICHE(MAI QUANTE NE HA LA SINISTRA ..POI)PER FARCI A TUTTI IL LAVAGGIO DEL CERVELLO??
.
SE NON CI FOSSE STATO L'IMPRENDITORE BERLUSCONI..CHE PER SOPRAVVIVERE ,COME TUTTI AVRA' PAGATO LE SUE BELLE MAZZETTE,AVREMMO GUARDATO SOLO LA RAI IMMAGINO..E SE NON CI FOSSE STATO LUI..NON CI SAREBE STATA UNA DESTRA..CIOE' CI SAREBBE SOLO FINI E BASTA..COL 10 PER CENTO..

LO VOLETE CAPIRE..SE NON CI FOSSE STATO BERLUSCONI ..L'ITALIA SAREBBE STATA TOTALMENTE IN MANO AI FASSINO..PRODI..DEBENEDETTI..D'ALEMA...
EVETE CAPITO FENOMENI DA BARACCONE...DA DOVE VIENE TUTTO L'ODIO DEI VOSTRI CAPI...DAL FATTO CHE IL NANO(CHE POI IN ITALIA SIAMO BASSI,PERCIO COME AL SOLITO VI SPUTTANATE DA SOLI VOI DI SINISTRA)..BENE ..DICEVO..BERLUSCONI E L'UNICO IMPEDIMENTO ,TRA LORO E IL POTERE ASSOLUTO...PROVATE A PENSARE POTRESTE AVERE L'ITALIA IL PIU BEL PAESE DEL MONDO IN MANO E UNO NON VE LO PERMETTE..
GUARDATE CON CHE ARROGANZA USANO LA RAI ,CON CHE ARROGANZA E CATTIVERIA,E ANNI CHE PARLANO SOLO DI BLOCCARE BERLUSCONI E MEDIASET SU E GIU ECC..
MENTRE TUTTE LE ALTRE AZIENDE,TIPO TELECOM,CIRIO,PARMALAT ECC,HANNO E FANNO QUELLO CHE VOGLIONO...

TANTO STUDIATI CHE SIETE ..E VI FATE USARE COSI MALE POI..
IERI PRODI COSA FACEVA..CONTAVA LA FIABETTA....SAPETE COSA PENSA PRODI DI NOI..PENSA CHE SIAMO TUTTI COME QUEI FENOMENI CHE DAVANO I SOLDI A VANNA MARCHI....AVETE VISTO COME GESTICOLAVA..FACEVA LE SCENETTE..L'INCAZZATURA CON BERLUSCONI PERCHE' LO DEVE RISPETTARE...SONO 6 ANNI CHE TIRANO MERDA ADDOSSO A BERLUSCONI.!!! E LUI HA IL CORAGGIO DI CHIEDERE RISPETTO...

SIETE TUTTI IMPAZZITI...SINISTROIDI.. O SIETE COMPLETAMENTE CIECHI....O VERAMENTE PER VOI E SOLO UNA QUESTIONE DI GUADAGNO E BASTA..

pietro lascala 18.03.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Beppe Grillo.

Provare , almeno una volta , relativamente alla presunta e poi risultata totalmente infondata, censura ENI,a dire e scrivere:

"Cari bloggers ,ho sbagliato,anche il vostro BEPPE puo' prendere dei clamorosi granchi"

Ma non mi illudo,non lo farà mai, malgrado l'autorevole e seria rettifica del dirigente ENI.


Saluti

Danilo Villa Commentatore in marcia al V2day 18.03.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un informatico e posso dire con certezza fondata dalle mie conoscenze che è una balla ..
bloccare l'accesso al sito di Beppe non ha nessuna relazione con gli attacchi dei pirati ecc. ecc.

Walter Di Donato 18.03.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attivisti del bolg la rosa del pugno è l'unico partito che si è ripulita da quei parlamentari pregiuticati!!!! tutti quei socialisti corrotti dai temppi di mani pulite sono usciti e INDOVINATE IN CHE PARTITO SONO ANDATI FORZA ITALIA!!! CAMERATI RIFLETTETE QUESTA NON è LA DESTRA CHE VOGLIAMO NOI!!!! BERLUSCONI BOIA!!!

andrea comelli 18.03.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

INERZIA, SADISMO E MASOCHISMO
di Giacomo Montana

In un’epoca di crescente tensione sociale e politica, mentre l’Italia si trova nel pieno centro di una stagnazione economica e industriale paurosa senza precedenti, non si vede nessun cenno che intellettuali, politici e amministratori pubblici si confrontino sulle possibili soluzioni da adottare nei confronti di quei gruppi che fingono solo di essere operosi, ma in realtà dimostrano di essere oziosi presenti nel Paese e che molti ambienti considerano una delle cause principali della sostanziale instabilità della Nazione. Io non sono un grande studioso di economia, ma avendo conseguito il diploma come ragioniere e perito commerciale, non sono neppure ignorante in materia per non capire che l’inerzia di questo governo galoppa alla velocità della luce. Ci sono tanti bei discorsi da incantatori da circo, ma poi quando confrontiamo le parole, le promesse e i progetti con i fatti successivi vediamo lo sconcertante e squallido vuoto. Anche come cittadini ci rendiamo perfettamente conto che stipendi, salari e pensioni sono stati esageratamente compressi e mai rapportati al reale costo della vita! E’ UNA VERGOGNA CRIBBIO!! Ho il sospetto che se Berlusconi continuerà a governare l’Italia con l’inerzia che ha apertamente dimostrato, in futuro ci aspetta il destino che ha colpito l’Argentina. Le persone oneste faticano ad arrivare a fine mese e questo è molto più importante di qualsiasi bel discorso preparato e articolato da un buon oratore. Il peggioramento generalizzato delle condizioni di vita degli italiani onesti sono sempre più causa di scontri e poi si dice che ci sono gruppi violenti. Guardiamo piuttosto nella giusta direzione, ovvero chi causa malcontento e disperazione e dove è la vera ignobile sadica violenza! Non facciamoci travisare le idee sulla verità sostanziale dei fatti. ..CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 18.03.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu2)…Per fare un parallelo è come vedere un signore che grida: “al ladro!, al ladro! attirando l’attenzione altrove e poi invece il ladro è proprio lui. Vedo che è ancora debole il confronto sociale e politico sulla disuguaglianza di trattamento che c’è tra i cittadini e più in particolare sulle caratteristiche interne della stratificazione sociale. A volte sembra quasi che in risposta all’inerzia e al sadismo berlusconiano vada di moda il masochismo individuale di diversi cittadini che ancora si lasciano incantare da Berlusconi, tanto che si riscontra che c’è chi dimostra di essere ancora simpatizzante della politica di Berlusconi.

Giacomo Montana 18.03.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sa che "qualcuno" si sta montando un po' la testa. Va a vedere che dovremo licenziarlo ancora prima di averlo come nostro dipendente

donato pelella 18.03.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma di quale errore stai parlando?
lui ci ha messo a conoscenza di una segnalazione pervenuta, analizziamo quanto ha detto:

" Mi sono pervenute numerose segnalazioni su un presunto oscuramento di www.beppegrillo.it all’interno dell’Eni. "

[presunte segnalazioni, lui ci ha solo
informati di quanto gli è stato detto, perchè
è giusto che ognuno abbia la possibilità di
verificarne la veridicità, se lui per primo
filtrasse cosa deve essere verificato e cosa
no sarebbe tale e quale a coloro che contesta
(signoraggio, se ognuno di noi mantenesse un
certo equilibrio nell'uso di questo blog,
nessuna parola verrebbe mai momentaneamente
bloccata)]

" Io non posso, non devo, non voglio crederci.
Se però fosse vero, invito i dipendenti dell’Eni a chiederne le ragioni al loro amministratore delegato Paolo Scaroni: paolo.scaroni@eni.it "

[lui non ha inveito contro l'ENI, non ha
aizzato i bloggers, ha invitato chi poteva
controllare la veridicità di tali
affermazioni, i dipendenti, a chiedere
spiegazioni al proprio amministratore, il
fatto che alcuni di noi si siano comunque
mossi in tal senso, non è sbagliato, nè
tantomeno attribuibile a lui. Ognuno poi si è
fatto la sua idea, chi si è fermato alla
superficie, dando per scontato che, se ne
parla Beppe, significa che è già successo ed è
certamente gravissimo, ha gridato allo
scandalo, chi ha mandato una richiesta di
spiegazioni alla ENI, ha ricevuto in tempo
reale la risposta e, con in mano entrambe le
versioni, è stato in grado di valutare più
obiettivamente. Non criminalizziamo Beppe
appena possibile, saremmo come coloro che
gridano allo scandalo per l'ENI]

Eugenio Bandini 18.03.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

L'INDICATORE DI CIVILTA'

Caro Beppe, come vedi molte persone hanno dato ragione all'ENI. Buon senso voleva che fosse così.
Ora ci aspetteremmo che anche tu comprendessi di aver sbagliato e lo ammettessi pubblicamente.
Sarebbe un gesto intelligente che farebbe aumentare la nostra considerazione per te.

Lo farai?????

angelino mario 18.03.06 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è un errore commesso dal tipo delle relazioni dell'Eni:
gli hacker sono coloro che creano programmi! Chi si intromette in un sitema o cerca di intromettersi vengono chiamati CRACKER !!! L'ignoranza regna sovrana
Inibire l'accesso ai siti comporta un notevole dose di coraggio perchè basta un piccolo errore in questo sistema e le conseguenze per la violazione della Privacy sono molto brutte!!

Alessandro Fornasier 18.03.06 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace parlare a favore dell'Eni ma questa volta devo ammettere che ha ragione.
Alla fin fine le aziende hanno tutto il diritto di pretendere che i propri dipendenti non cazzeggino stipendiati durante l'orario lavorativo.

Elisa Rossi 18.03.06 08:29| 
 |
Rispondi al commento

ERRATA CORRIGE. L'INDIRIZZO WEB CORRETTO QUI SOTTO MENZIONATO E'IL SEGUENTE:
http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/21541.html

Scusate l'errore. Giacomo Montana


Giacomo Montana 18.03.06 07:36| 
 |
Rispondi al commento

UN GOVERNO CHE SI NASCONDE DAVANTI AI PROBLEMI?
IN TEORIA HA GIA’ PERSO, MA L’INGANNO A VOLTE FA MIRACOLI
-di Giacomo Montana


Quante persone anche in Italia vengono indotte a non morire di morte naturale? Quando chi è vittima del crimine non solo non riesce a ricevere giustizia per i danni cagionati alla persona, ma viene anche derisa e schernita dai carnefici con il silenzio assenso del governo non c’è neppure la più pallida ombra di dubbio, è proprio il caso di dirlo, la giustizia è giunta al capo linea della catastrofe così come viene denunziato nel seguente indirizzo web: http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/21541.html .

Quando un governo ciò che sa fare meglio è nascondersi di fronte ai problemi del Paese come può credere di avere il diritto di potere essere rieletto in carica? Un governo che si rispetti deve sapere bene esprimere un pensiero d’insieme,deve sapere intervenire su questo o su quello aspetto della politica nazionale e internazionale. Non basta dimostrare di essere dei bravi oratori per meglio incantare e ingannare il popolo che deve accedere alle urne elettorali per assegnare la propria preferenza. Un governo che si rispetti non deve fare credere falsamente che l’Italia sta facendo progressi in tutti campi mentre in realtà deve ancora da cinque anni recuperare terreno.

I cittadini hanno bisogno di verità e non di false verità!
NON SI USA LA TATTICA INGANNEVOLE PUR DI CARPIRE VOTI ELETTORALI.
AVETE CAPITO CARI SIGNORI ASSOCIATI DEL GOVERNO “SILVIO BERLUSCONI”? NASCONDERSI DI FRONTE A GRAVI PROBLEMI ANCHE DI UN SOLO CITTADINO TORTURATO SISTEMATICAMENTE PER 14 ANNI E DISTRUTTO PUO’ GIA’ ESSERE QUESTO UN BOOMEGANG SUFFICIENTEMENTE AUTODISTRUTTIVO PER UN GOVERNO! (VEDI SITO WEB: http://www.mobbing-sisu.com .

Io non credo assolutamente che il popolo italiano sia ignorante, forse un po’ troppo credulone sì,ma ignorante come verosimilmente pensano parecchi uomini politici assolutamente no! …CONTINUA QUI

Giacomo Montana 18.03.06 07:05| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(Sisu2)…La tentata istigazione al suicidio per indotta estrema disperazione in Italia deve finire! Chi scrive non darà mai pace a nessuno finché ci sono potenziali assassini protetti da personaggi politici e che quest’ultimi paradossalmente presentano alla società come persone rispettabili e oneste.

Chi scrive non farà mai finta di non vedere e di non sapere, capito cavalier Berlusconi? Non sono io che devo fermare i miei comunicati ma devono fermarsi coloro che nel governo col silenzio assenso continuano a dare carta bianca ai potenziali assassini! Oggi ogni sforzo va inquadrato in un contesto europeo, si deve rendere conto anche all’opinione pubblica internazionale, non è più il caso di dire che “I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN CASA” come si diceva e faceva in passato.

Oggi abbiamo la Comunità Europea. La FAMIGLIA si è ingrandita “cari signori del governo Berlusconi”, non ve ne siete ancora accorti? Non è più il caso di fare come lo struzzo che per non vedere la realtà intorno a lui nasconde la testa sotto la sabbia. Caro Berlusconi, perché per il caso Nigris continui a fare come lo struzzo da ben cinque anni? Perché non hai mai dimostrato laddove occorreva di avere davvero… CARISMA. Chi ti ha insegnato il l’artifizio di fare finta di ignorare mentre contestualmente vuoi ingannare il popolo che in veste di Presidente del Consiglio sai fare tutto bene soltanto tu?

L’Italia non ha bisogno che nella politica ci siano le FAVOLE per bambini! Alla Nazione, per quanto attiene alla sfida tecnologica internazionale, si deve assicurare la possibilità di acquisire le risorse indispensabili per potere competere a TESTA MOLTO ALTA con gli altri partner europei. All’Italia l’inerzia di questo governo è assolutamente dannosa!
Dopo le imminenti elezioni gradirei un governo che di fronte a tutto questo non si nasconda!
Chiedo troppo secondo voi cari lettori? Viva l’Italia Sisu.

Giacomo Montana 18.03.06 07:05| 
 |
Rispondi al commento

ehm..segnalazione grafica...il cane a sei zampe..è stato disegnato dal grande bob noorda...

bob noorda 18.03.06 00:20| 
 |
Rispondi al commento

MI RACCOMANDO GRILLO ,TIENI DURO,PER OGNI COMMENTO NEGATIVO E"STIPENDIATO",CHE RICEVI ,AVRAI MIGLIAIA DI PERSONE DIETRO CHE APPREZZANO IL LAVORO CHE STAI FACENDO .
BUON PROSEGUIMENTO ...........

moreno mazzoli 17.03.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Quotidianamente – e soprattutto in questi ultimi tempi – riceviamo molteplici tentativi di “attacco” informatico al nostro sistema ed alle nostre piattaforme informatiche, da parte di pirati ed hackers di ogni tipo."

Fumoso ... attenzione ! Gli hackers sono una scusa storica usata dalle grandi compagnie !! Leggetevi - ad esempio - "Giro di vite contro gli hacker" di Bruce Sterling ed altro dello stesso autore ...

"In questo senso siamo stati costretti a bloccare l’accesso ai siti Internet non pertinenti l’attività lavorativa, compresi quelli inerenti siti pornografici, giochi d’azzardo, blog, etc., mediante un software di filtraggio che è basato sulla individuazione di “categorie proibite”.
Nessuna particolarità per il suo blog, quindi, e nessun intento “censorio” rispetto alle tesi da lei sostenute.
Passato questo momento di particolare delicatezza, verificheremo la possibilità di riaprire l’accesso, perlomeno al segmento blog.
Spero d’aver chiarito adeguatamente la situazione e le porgo i miei migliori saluti".

Mischia i blog ad altre puttanate e quando scrive : "Passato questo momento di particolare delicatezza, verificheremo la possibilità di riaprire l’accesso, perlomeno al segmento blog." - cosa intende ? Passate le elezioni ?

Ma vaff* ...

[ il Bufalo ]

Marco Poli 17.03.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare una risposta accettabile e verificabile nella sua veridicità....non dubito che lo farai

Goy Nadia 17.03.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si chiama solo "piazzare un proxy per evitare che i propri dipendenti cazzeggino". In questo senso non sei tanto diverso da www.ampland.com .
Nessuna teoria del complotto, Beppe Grillo. Non sei neanche lontanamente cosi' importante/significativo. Qualsiasi idiota che riesca a farsi un giro sui newsgroup puo' leggersi le STESSE cose che ripeti all'infinito da circa il 1980~.

Non e' un attentato alla libera informazione quanto una operazione "salvataggio banda".

Riccardo Carracoi 17.03.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sono problemi!!! il nostro caro Grillo ci mette a disposizione i feed rss per leggere i post. Basta cercare un sito che faccia da "Reader RSS" (io ad esempio ho inserito una pagina apposita nel mio sito personale: http://www.21gradi.it/News/Default.aspx).

Pier Luigi Pallini 17.03.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

SPERO IN UNA ITALIA SISU
-di Giacomo Montana

"Sono tante le speranze che coltivano gli italiani nel proprio animo. Oggi siamo in periodo elettorale. Rimanendo in tema, quale commozione suscita ancora oggi in noi la prima volta che andammo a votare per esprimere il nostro consenso elettorale.

Ci sentimmo improvvisamente adulti a tutti gli effetti. Da allora sono passate diverse primavere a seconda dell’età di ciascuno di noi. Siamo qui come popolo d'Europa ammaestrati dalle esperienze di vita vissuta, però con l’ardente desiderio di una riconquista della libertà vera: ovvero quella libertà che rimane ancora oggi il bene supremo, consacrato dalla Costituzione repubblicana della nostra stessa amata Patria.

Quella vera libertà, che se agli italiani fosse davvero concessa sotto tutti gli aspetti, darebbe un senso alla vita, a quella dei nostri giovani, a quella di tutti gli altri, ma stando così le cose, non ci viene consentito neppure minimamente di sperare nel nostro futuro perché tutto viene convogliato in un vortice di caos generale.

Oggi abbiamo il dovere di fare ricordare a tutti, cinque anni di mal-governo esercitato dall’Onorevole Berlusconi, perché ne resti una forte traccia nei cuori e nei sentimenti di tutti, affinché non si debba ripetere mai più un sistema ingannevole a questi livelli.

Spero che lo spirito che animò gli italiani quando si ottenne L’unità d’Italia, possa tornare tra di noi ad essere viva anche oggi e fare vedere ogni più positivo e tangibile miglioramento ai cittadini. Dalla politica italiana riceviamo troppe inerzie, troppe informazioni inesatte, troppe ingiustizie, tensioni, delusioni. Tutto questo acquista un sapore amaro persino di vergogna interna ed internazionale…CONTINUA QUI SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE…(2)…

Giacomo Montana 17.03.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…Come abbiamo visto sono stati cacciati i leghisti dal consiglio d’Europa. Una vergogna dietro l’altra. In questo modo manca l’armonia della tranquillità soprattutto di spirito senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. In mancanza di tutto questo ci manca un’aria di vera libertà e di trasparente democrazia togliendoci la fierezza di essere italiani anche nei confronti dei paesi esteri.

Ci resta la speranza che quanto prima è possibile chi sarà al governo e all’opposizione possa fare tornare parità di trattamento tra cittadini senza sporchi artifizi che privilegiano gli uni e danneggiano gli altri. Fare così tornare entusiasmo e fiducia nella capacità di costruire un futuro migliore italiano ed europeo con l'impegno solenne a mantenere fede agli ideali di libertà dei cittadini e alla coesa unità della Patria.

In Italia è diverso tempo che siamo fermi e non andiamo avanti, verso la ricostruzione fattiva, civile e politica. Tutto è fermo anche se le menzogne ben architettate in periodo elettorale fanno recitare il contrario. E’ sperabile che il nuovo governo sia più sensibile, che non ami anch’esso l’inerzia, che sia più capace di governare una burocrazia ministeriale allo sbando e prenda i necessari provvedimenti per garantire la più trasparente imparzialità e giustizia per tutti, senza mantenere, agli occhi della gente, nascosti ma anche irrisolti nella ferocia disumana delitti con una premeditazione persino più infame. ( Vedi nel seguente sito web le torture psico-fisiche esercitate di nascosto su una donna oggi martoriata da 14 anni sia fisicamente che psicologicamente: http://www.mobbing-sisu.com ). Dobbiamo mantenere alta la salvaguardia della memoria storica della Nazione!
Spero in un’Italia Sisu!

Giacomo Montana 17.03.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI CENSURE E BUGIE: iL 15 MARZO IL "FOGLIO" HA PUBBLICATO IN PRIMA PAGINA NIENTE MENO CHE COME EDITORIALE "RAIBUFALE24" Ha accusato Rainews24 di essere bolscevica oltre ad avere scaricato sul giornalista e il direttore frasi vergognose. Anzichè entrare nel merito dell'inchiesta che verteva sulle atrocità e torture di Abu Ghraib ha cercato di smentire che l'uomo col cappuccio non era quello rappresentato nella foto. Val la pena di andare sul sito www.rainew24. e leggere sia il pezzo che la risposta del direttore. Un commento si trova anche su www.peacelink.it "Quando un cappuccio si solleva..."
Dobbiamo ribellarci contro chi impedisce l'informazione mistificandola, offendendo e depistando dal valore della stessa, chi la pretende.

nadia redoglia Commentatore in marcia al V2day 17.03.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Fabio,
vedi lo hanno fatto ancora mi oscurano.

Pero' sulla versione inglese le iniziali sole con email vera e sito web vero vanno bene.

Spiegami tu cosa succede.

M.G.


da Repubblica leggo il caso di un lavoratore precario: "Mi sono laureato in Filosofia con studi sull'estetica del cinema" ..È chiaro che è facile ripetere le esperienze del passato, come nel '68 o nel '77. Mi aspetterei forse però un intervento politico più incisivo"
ma chi è quell'imprenditore che assume un filosofo cazzeggiatore politicizzato neanche a nomisma lo prenderebbero. VAI A FARE IL MURATORE..

roberto Bobbio 17.03.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO Fa piu danni dei siti porno è giusto oscurarlo!!!!!! Vi ricordo che l'utilizzo privato del computer è vietato, che qualche giudice condanna per telefonate personali. Si per fortuna non sono tutti comunisti

roberto Bobbio 17.03.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Visto? L'avevo detto io che il probema era che i dipendenti Eni non fanno un cazzo dalla mattina alla sera e vanno su internet, pure i siti porno...

Andrea Brizzi 17.03.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

"l'apposita branch..." 'sti ca**i!!!

Francesco Beltramini 17.03.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

La cosa importante è sapere:"Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi" (Gesù)

Paolo Borin

Paolo Borin 17.03.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Smascherate le censure di Google e Yahoo

http://punto-informatico.it/p.asp?i=58400

Alessandro Masetto 17.03.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Il signor "Head of Media Relations" della Eni, dovrebbe pensare che su questo gruppo non sono tutti dei cretini. Sto cercando di capire le relazioni che esistono tra un attaco DoS è la lettura di un blog. Giusto bloccare siti pornografici, dei giochi d'azzardo, etc. etc, ma tutto il resto cosa c'entra? Ripeto non vedo un nesso logico. Questo è il problema delle aziende italiane. Mentra nel mondo le aziende cercano d'interagire con la creazione dei "corporate blog", da noi si bloccano. L'importante è che il ddipendente la vori e non navighi in rete, perchè quei 15 minuti persi per "autoformarsi", perchè leggere significa anche autoformazione, possono andare a discapito dell'attività produttiva. I risultati di questa filosofia si vedono. Abbiamo un sacco di "Head of qualchecosa" a cui manca proprio la "Head".

Edgar Laudito 17.03.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta al sig. Marco Cappato
Signor Cappato
Invece di dire inesattezze sia riguardo la fornitura e l'ausilio di tecnologia e di protesi necessari al lavoro e alle funzioni quotidiane che lo Stato passa regolarmente a noi disabili gravi, e sia alle puttanate totali che riguardano l'eutanasia, la pregherei vivamente, di occuparsi di un problema molto caro a migliaia di noi e che vado subito a mostrarle.
Ha mai visto per strada un disabile grave? e ha mai visto un disabile grave con i suoi bambini? lo sa Lei che i bambini dei disabili gravi non hanno alcuna tutela? lo sa Lei che lo stato ancora si occupa, e giustamente, dei figli degli invalidi di guerra dei profughi e dei mutilati di guerra, e nulla riguardo ai nostri bambini? non ho capito come mai nemmeno un movimento sensibile come il suo non vede questi fantasmi.
NON TUTELARE CONIUGI E FIGLI DEI DISABILI GRAVI NON E' DA STATO CIVILE inserirli nelle categorie protette non costerebbe nulla i bambini dei disabili gravi hanno tutto il nostro amore ma non hanno un papà che potrebbe fare il cameriere o lo stagnino per quanto riguarda i coniugi se mia moglie, normodotata è disoccupata e cerca lavoro DEVE EVITARE DI FAR SAPERE CHE IO SONO DISABILE, in quanto avendo lei diritto ai permessi di cui all'art. 3 commi 1,2,3,4,5,6,7 della L. 104/92 il datore di lavoro se ne guarderebbe bene dall'assumerla e lo stesso varrà per i miei figli!
invece di propagandare la dolce morte per i vigliacchi o la liberazione legale dei parenti di un allettato che finalmente possono andare al mare senza problemi (a questo serve l'eutanasia)fate lavorare la zucca o se lo fate apposta evitate di dire stronzate nei BLOG ne vale del vostro pudore!
con osservanza
Pasquale Noto e le sue bambine

Pasquale Noto 17.03.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no, non è vero, lavoro in SNAM RETE GAS e mi collego pressochè ogni giorno sul blog e vedo tutto.
Anche adesso che ti scrivo sono al lavoro.
saluti
paola

Paola Scala 17.03.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

più che censurare il sito dovrebbero censurare i loro fumaioli. Io ci lavoro affianco ad una raffineria Eni (Taranto)ed ogni giorno è una puzza nuova; provare per credere.
fanno il gasolio senza zolfo, ma quello che tolgono al gasolio lo buttano per aria.
E' UNO SCHIFO - navigare in internet a spese loro è il minimo di risarcimento per i nostri polmoni ormai saturi.
Mio caro polentone fai un salto quaggiu'e vediamo se non cambi idea.

Domenico D'Erchia 17.03.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Beh, non credo abbiano censurato te come persona, ma i siti non di uso lavorativo.
È lecito che un'azienda impedisca ai suoi dipendenti di cazzeggiare su Internet.

Gabriele Farello 17.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che qualcuno ha coraggio.Pur sapendo di rischiare.Si,chi parla male della sinistra oggi rischia il lavoro e la propria persona.
- Signor parroco, mi vorrei confessare...
- Certo figliolo, qual è il tuo nome?
- Romano Prodi, padre...
- Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo.
Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
- Certo figliolo, come ti chiami?
- Romano Prodi.
- Ex Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano!
Prodi va dal Papa:
- Sua Santità, voglio confessarmi!
- Caro figlio mio, come ti chiami?
- Romano Prodi.
- Ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c'è una piccola cappel la. Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare!
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
- Signore, voglio confessarmi...
- Certo figlio mio, come ti chiami?
- Romano Prodi!
- Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? L'amico dei comunisti? Quello che ha messo la tassa una tantum dell'8 per mille sui conti correnti di tutti, ricchi e poveri, quello che ha creato la tassa di lusso una tantum (700.000 lire) sulle moto dei poveri e dei ricchi, quello che ci ha spremuti per entrare nell'euro (da 60.000 lire a testa), quello che ha fatto una voragine nei conti dell'IRI e che ovviamente ha poi insabbiato, quello che, stando a Bruxelles, ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie prime a basso costo senza controllo...
- Ehm... sono sempre io, Signore...
- Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!
- Ringraziare? E chi?
- I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo un culo così!!!
Att.

luca- venezia 17.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..concludo:
in questo periodo preelettorale pieno di faccia a faccia credo sarebbe interessante che qualcuno nel ventaglio che va da Bertinotti a Rauti ci spieghi CHIARAMENTE come e se queste risorse sono già utilizzate o come si intende utilizzarle..

sono (o spero SIAMO) stufo di spendere 1/4 del mio stipendio in benzina e riscaldamento..

grazie

Michele Cauda 17.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe e fruitori di questo blog..
Vi chiedo cortesemente di leggere questo documento UFFICIALE dell'ENI facilmente reperibile sul sito di borsa italiana:

http://www.borsaitalia.it/bitApp/viewpdf.bit?location=/companyprofile/it/88.pdf

x chi non avesse voglia di vederlo, riporto testualmente:
"Obiettivo dell'Eni è la creazione di un nuovo valore in grado di soddisfare le attese degli azionisti; ciò si realizza mediante il continuo miglioramento della posizione di costo e della qualità dei prodotti e dei servizi per i propri clienti, nonchè mediante l'attenzione per le esigenze dei dipendenti e, in generale, per il perseguimento di un MODELLO DI CRESCITA SOSTENIBILE, anche con l'attenta valutazione degli impatti ambientali delle proprie attività e lo sviluppo di nuove e più efficenti tecnologie."

..da notare inoltre:"al 31.12.2005 ... l'utile netto consolidato è 8,8 MILIARDI DI EURO (+24,5%)..."

poco sotto è indicata (in blu nel classico grafico a torta) la quota di ENI di proprietà del Ministero delle Finanze(cioè di TUTTI noi cittadini italiani): 20,32%

..ora facendo un conto molto semplice:
il 20% di 8,8miliardi=1,76 MILIARDI di euro (3407 miliardi di lire) !!!!

..e poi dicono non ci son risorse per tagliare i prezzi e/o le accise su benzina/gasolio/gpl/metano..

..e inoltre: un pannello solare costa circa 2000 euro cioè col 20% dell'utile NETTO ENI (ribadisco di proprietà del ministero delle finanze) si potrebbero sovvenzionare circa 850.000 pannelli..

in una economia come la nostra (OGGETTIVAMENTE in crisi) basata sui consumi, non si potrebbe forse aiutare la GENTE a risparmiare qualche decina di euro al mese?

ripeto: ci viene costantemente detto che il problema sono le risorse.. ma il 20% dell'UTILE NETTO ENI non lo è?

grazie dell'attenzione

Michele Cauda 17.03.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

6° PARTE CONTINUA dal blog dell’ITALIA DEI VALORI www.antoniodipietro.it
07.02.2006 Intervista a Sergio Flamigni C’era una volta la P2. Ma c’è ancora...
Ma il Cavaliere ha querelato chi raccontava queste cose...
«È successo dopo la pubblicazione del libro “Berlusconi inchiesta sul signor Tv” (Kaos edizioni). Denuncia gli autori Giovanni Ruggeri e Mario Guarino e i giornalisti che hanno usato le notizie del volume. Primo quotidiano ad essere preso di mira, l'Unità. Berlusconi se la prende anche con La Notte, ma perde la causa perché il tribunale sentenzia il non doversi procedere. I giornalisti avevano solo raccontato la verità e il Cavaliere viene condannato a liquidare le spese processuali. Ci ripensa, e il 20 novembre 1989 ritira la denuncia contro l’Unità: naturalmente paga. Resta in piedi un altro processo, sempre per querela di Berlusconi per l’intervista di Ruggeri e Guarino al settimanale Epoca. Al Tribunale di Verona, sotto giuramento, il Cavaliere racconta cose false sulla sua iscrizione e partecipazione alla loggia P2. Il caso finisce davanti alla Corte d’Appello di Venezia la quale definitivamente lo sbugiarda: il 23 ottobre ’90 sentenzia che Berlusconi “è riconosciuto colpevole del reato di falsa testimonianza”. Poi interviene un’amnistia... Ruggeri e Guarino vengono assolti con formula piena».
Questo governo ha realizzato programmi previsti dalla P2?
«Non vi sono programmi della P2 compiutamente realizzati. Esistono provvedimenti e leggi che contengono elementi pericolosi del programma P2. Sono passati trenta anni dal cosiddetto “Piano di rinascita” e la politica piduista non può non avere subito evoluzioni, adattandosi alla nuova realtà. L’elemento più inquietante è contenuto nella legge di revisione della Costituzione: rompe l’equilibrio tra i poteri dello Stato, riduce la sovranità del Parlamento, concede spazi all’autoritarismo come era nella filosofia della P2. È la 1°

ALEX BROGGI 17.03.06 12:06| 
 |
Rispondi al commento

7°PARTE
07.02.2006 Intervista a Sergio Flamigni C’era una volta la P2. Ma c’è ancora...
strada tracciata da Gelli. Altro provvedimento negativo, dal forte profumo piduista, è la legge sull’ordinamento giudiziario per la riduzione dell’autonomia della magistratura. Ma la vera essenza della P2 resta rappresentata dal dominio dei mass media. È il capitolo piduista in gran parte realizzato: potere televisivo del Cavaliere consolidato dalla legge Gasparri. Nel berlusconismo è poi rimasta una certa cultura affaristica e della corruzione, anima della P2: si perpetua nelle pratiche di governo con il conflitto di interessi e leggi ad personam».
Gelli, maestro venerabile, potrebbe sopportare la par condicio?
«Nemmeno per sogno. È una legge che si contrappone al predominio piduista. Non a caso Berlusconi l’ha definita liberticida. I richiami del Presidente Ciampi dimostrano quanto sia importante stabilire condizioni di parità nell’uso della Tv. Tutto ciò che Gelli combatteva».
C’era una volta la P2. Ma c’è ancora... CONTINUA


alex broggi 17.03.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

S P U M E G G I A N T E ! !

Prodi bugs bunny NON scappa dalla manifestazione di Milano! smentita la vile insinuazione di chi diceva che ha paura di commercianti pensionati e massaie! in realtà il fatto è che non ha voluto parteciparvi perchè non c'erano i presupposti della par condicio, ......

Silvia Bada 17.03.06 10:14 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

Hai proprio ragione! Infatti il prof. "Brodo" doveva assolutamente presentarsi per farsi spernacchiare e insultare liberamente dagli squadristi in doppiopetto, in una sorta di Via Crucis mediatica ad uso e consumo di Rete 4. No, non si fa così! Ma dove si è mai visto?!? Uno organizza un mega sputacchio in faccia al nemico e questo all'ultimo istante si scansa ed evita la cozza di catarro, che così bene aveva fermentanto in bocca pronta per il lancio!?! In quanto alla visibilità poi... Come competere con il Nano Ridens, il Joker delle carte Modiano, in tenuta da pizzicagnolo???
P.S. Belli i bottegari in parata della Milano che ciuccia: il problema sono 4 imbecilli di autonomia che gli anno affumicato il negozio, non una manifestazione nazifascista al centro della città. Per quella nessuna indignazione... avevano da laurà, mica potevano perdere tempo in manifestazioni sennò senza di loro l'Italia si ferma. Questioni di sensibilità democratica.
Massimo Serafini 17.03.06 10:49 |
---------
SPUMEGGIANTISSIMO!
i no global sono pacifisti partigiani che resistono alla dittatura di rete4 e di berlusca, la gente che si spezza la schiena per pagare le tasse e mantenere i rampolli della borghesia assistenzialista (xchè se avevano i genitori che sudavano per campare non si facevano le treccine i cannoni x giocare a fare i proletari) sono dei fascisti!
GLI ELETTORI DI SINISTRA SONO PER IL 50% PARASSITI ASSISTENZIALISTI E L'ALTRO 50% PERFETTI IMBECILLI !!!!!!!

Silvia Bada 17.03.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Sono d'accordo con Ernest Hamil, lo segnalai a suo tempo (circa 1 mese fa) su questo blog. Perfetta la biografia di Berlusconi, un filino tagliata quella di Prodi..
Risultato: 3 messaggi censurati per non so quale motivo.

Fabio Fanfulla 17.03.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo far notare che durante le poche ore in cui il sito di Beppe non è stato raggiungibile dalla sede dell'Eni di Roma, i siti pornografici invece erano ancora raggiungibili.

Questo per rispondere a chi ritiene che sia stato fatto perchè il dipendente non si distraesse sul lavoro.

grazie beppe.
graziegraziegrazie!

paola croft 17.03.06 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDA IN MERITO A:

"Abbiamo effettivamente, dal 13 marzo scorso, inibito la navigazione su qualunque blog presente su internet, ma non si tratta di nessun “oscuramento” ideologico."

Non ho capito come sia possibile filtrare SOLO i blog e non gli altri siti.

Sono perplesso.

Alessandro Doria 17.03.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su www.riformakaralis.info, sito del meetup di Cagliari, c'è il video dove l'onorevole Mauro Bulgarelli ed il candidato Pino Zarbo dei Verdi firmano il contratto da aspiranti dipendenti.

Marco Salis 17.03.06 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ridimensionare la questione se possibile.

Da Beppe siamo semplicemente stati informati di un presunto oscuramento (scritto pure in grassetto) da parte di un dipendente ENI, a una mia richiesta di spiegazioni l'ENI ha prontamente risposto il 16-06-2006 alle ore 19.56 :

INIZIO MAIL - Inoltro per opportuna conoscenza copia della email inviata a beppe grillo pochi minuti fa.
GDG

Egregio Signor Grillo,

rispondo alle sue accuse di presunto oscuramento del suo blog da parte di Eni, direttamente alla sua email.

Lei ha ragione. Abbiamo effettivamente, dal 13 marzo scorso, inibito la navigazione su qualunque blog presente su internet, ma non si tratta di nessun “oscuramento” ideologico.

Il sistema internet di Eni è estremamente delicato per la sua attività e per la sicurezza dei propri dipendenti, specialmente quelli presenti nelle sedi estere.

Quotidianamente – e soprattutto in questi ultimi tempi – riceviamo molteplici tentativi di “attacco” informatico al nostro sistema ed alle nostre piattaforme informatiche,

da parte di pirati ed hackers di ogni tipo.

Ed in special modo nelle ultime settimane, abbiamo dovuto subire una situazione estremamente spiacevole sulla quale è anche intervenuta l’apposita branch di Polizia postale, del Ministero dell’Interno.

In questo senso siamo stati costretti a bloccare l’accesso ai siti Internet non pertinenti l’attività lavorativa, compresi quelli inerenti siti pornografici, giochi d’azzardo, blog, etc., mediante un software di filtraggio che è basato sulla individuazione di “categorie proibite”.

Nessuna particolarità per il suo blog, quindi, e nessun intento “censorio” rispetto alle tesi da lei sostenute.

Passato questo momento di particolare delicatezza, verificheremo la possibilità di riaprire l’accesso, perlomeno al segmento blog.

Spero d’aver chiarito adeguatamente la situazione e le porgo i miei migliori saluti.

GDG

Gianni Di Giovanni

Eni - Head of Media Relations - FINE MAIL

Eugenio Bandini 17.03.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

S P U M E G G I A N T E ! !

Prodi bugs bunny NON scappa dalla manifestazione di Milano! smentita la vile insinuazione di chi diceva che ha paura di commercianti pensionati e massaie! in realtà il fatto è che non ha voluto parteciparvi perchè non c'erano i presupposti della par condicio, infatti gira una voce non smentita, che al "proffessola", non era stato assicurato lo stesso tempo di visibilità alla testa della manifestazione, gli stessi tempi concessi a Berlusconi per sorridere davanti alle telecamere e la presenza, su specifica richiesta, di un festoso codazzo con tanto di bandiere cinesi e arcobaleno che, sulle note festose di "noi siamo le colonne dell'Università" dovevano cingere il Prode Prodi durante la sua marcia trionfale

Silvia Bada 17.03.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stupidità abbonda!!!
Continuiamo a fare i servi della gleba, è vero le aziende sono padronissime di concedere o meno l'autorizzazione a navigare su Internet. Però o lo fai totalmente (no Internet) oppure non lo fai. Il fatto di negare la navigazione per alcuni siti dovrebbe, invece, preoccuparci. Ci vogliono imporre quello che dicono loro, i padroni del C...O, e noi bravi li ad obbedire.
Ma dai!!! Svegliamoci, leviamoci le fette di prosciutto davanti gli occhi e iniziamo "osservare" con i "nostri" occhi, col nostro cervello. Quello che è successo in ENI è quello che accade tutti i giorni. Alla televisione ci fanno guardare o ci dicono solo quello che gli pare. Quindi, non mi sembra che la cosa sia diversa.
Ma porca Putt...., non lo capite che se iniziamo a ribellarci un pò, TUTTI QUANTI, possiamo metterla nel c..o a questi IGNORANTI????
Oppure vogliamo continuare a vedere grandefratellomariadefilippicalciodelcazzoisoladeifamosilatalpasoapopera ecc ecc ecc?????
A voi la scelta!!!!!!

Massimo RE 17.03.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella mia azienda hanno oscurato www.figa.it, uno scandalo!!!
Ma dai..Dove sta scritto che al lavoro esiste il diritto di utilizzare (anche se in pausa) strumenti di lavoro per fini propri?
Anche se avessero oscurato il sito di Grillo non vedo lo scandalo. Finchè non va a ledere i diritti del lavoratore, un'azienda privata può fare quello che vuole in casa propria!

Marco Rizzi 17.03.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per chiarire come funzionano le navigazioni delle grandi aziende in internet:

1)si va per lavorare e NON per farsi i CZZ propri quindi il firewall si incarica di eliminare , con liste di vario genere, tutti i siti NON utili al buon svolgimento del lavoro in azienda.
In questi siti c'e' di tutto, dai blog ai negozi online, dalle chat ai siti malevoli, pornografici e similari e ci sono anche i giornali online e qualsiasi altra cosa NON utile che DISTOGLIE il lavoratore dal suo DOVERE.
Non e' un attacco a Grillo...e' una difesa dai fannulloni imboscati delle aziende, soldi in tasca per fare poco o nulla e incasinare la vita altrui.
Il problema e' quando DA CASA TUA scopri che alcuni siti sono stati oscurati PER CHIUNQUE AL MONDO (anche se poi non e' proprio cosi') senza sapere bene il perche', senza la TRASPARENZA che certe cose implicano!
Cina docet....

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 17.03.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che lavorano all'ENI dovrebbero pensare a far andar bene la baracca piuttosto che a cazzeggiare in internet.
Ho lavorato presso varie sedi del gruppo ENI in Italia come consulente esterno. Vi assicuro che il tasso di imboscamento e di fannullaggine è impressionante. Circa il 10% del personale lavora seriamente (dirigenza compresa), il resto si preoccupa di come arrivare a sera facendosi i c...i propri (masterizzarsi film e CD musica, telefonare al caro amico oppure semplicemente imboscarsi).
Non è giusto fare di tutt'erba un fascio, ma la situazione è disastrosa..

Fabio Fanfulla 17.03.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIGNORAGGIO.........FINO A IERI SERA QUESTA PAROLA ERA CENSURATA DAL SITO. CON MOLTO MIO STUPORE. DOPO CHE HO ASCOLTATO L'INDICAZIONE DI UN BLOGGERS HO PROVATO A SCRIVERLA E TAC CENSURATA COSI' MI DICEVA LA MASCHERINA SUL PC

EMILIO SARRO 17.03.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

.....e come per magia.....zac! OGGI SI VEDE!!! che caso fortunato.....BEPPE SCIAMANO!!!
Grazie

Flavio Chiaino 17.03.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Partecipate a questo sondaggio, aiutate la ricerca a migliorare la politica italiana.
http://italiaelezioni2006.sitonline.it/
Grazie

Silvia Vianello 17.03.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Durante l'orario di lavoro uno ha diritto a 10 minuti ogni due ore di pausa più la pausa pranzo.
In questo tempo casualmente (...) i siti dei principali giornali, partiti politici, degli oroscopi sono disponibili.
Il sito di Grillo no.

Pensate veramente sia un problema generale legato a tutti i siti o invece una operazione mirata per Grillo?!

Usate la testa.

Gianni Consoli 17.03.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ai tempi di Enrico Mattei mi avrebbero messo in home page."
B. Grillo


e poi Napoleone è Berlusconi ......

Fausto Gori 17.03.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vergogna!

Sandro Cenedese 17.03.06 09:02| 
 |
Rispondi al commento

L’ALBERO ITALIANO DELLA VITA
CHI DESIDERA che i propri figli abbiano un futuro con una vita libera al punto da avere un lavoro certo e duraturo con una serenità dignitosa;
CHI VUOLE che i personaggi politici che rappresentano il popolo in Parlamento non siano dei pregiudicati che hanno commesso reati;
CHI ESIGE che ci sia trasparenza negli atti amministrativi ad ogni livello e grado dello Stato e non ci siano conflitti di interessi nei personaggi che sono al governo o anche solo al Parlamento;
CHI CHIEDE che in Italia ci sia una stampa davvero libera, e che non vengano nascosti crimini agli occhi dell’opinione pubblica, esercitati da persone protette da qualcuno che esercita male il proprio potere politico;
CHI NON VUOLE che ci siano guerre fatte passare come guerre giuste con una infinità di artifizi con morti di persone innocenti anche di italiani coinvolti nel raggiro chiamato a sproposito MISSIONE DI PACE;
Mandi come protesta all’attuale marcio sistema: lettere, comunicati, e-mail, sul telefonino cellulare con questa semplice frase: VOGLIO UN’ITALIA SISU!!
SISU E’ UNA PAROLA DI ORIGINE FINLANDESE E CREDO CHE SIA INTRADUCIBILE IN QUALSIASI ALTRA LINGUA IN QUANTO VUOLE DIRE ALLO STESSO TEMPO: LEALTA’, ONESTA’, CORAGGIO, TENACIA, PRUDENZA, PROBITA’ SACRIFICIO, DOVERE, OBBEDIENZA, DISCIPLINA. Nella vita, nel mondo del lavoro ed in particolare nelle Forze dell’Ordine e nell’Esercito, si sono sempre visti, molti esempi di SISU. Per farsi un’idea di dove arriva la malvagità umana in Italia SENZA SISU basta cominciare a visitare il sito web: http://www.mobbing-sisu.com
Io sono un pensionato non ho nessun interesse di impicciarmi di altri problemi ma detesto vedere raggirare e vigliaccamente danneggiare dalla politica tutte le persone oneste e in buona fede della Nazione. Chi fa le orecchie “DA MERCANTE” non danneggia altro che i propri familiari, amici e gli altri connazionali. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)…

Giacomo Montana 17.03.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

L’ALBERO ITALIANO DELLA VITA
CHI DESIDERA che i propri figli abbiano un futuro con una vita libera al punto da avere un lavoro certo e duraturo con una serenità dignitosa;
CHI VUOLE che i personaggi politici che rappresentano il popolo in Parlamento non siano dei pregiudicati che hanno commesso reati;
CHI ESIGE che ci sia trasparenza negli atti amministrativi ad ogni livello e grado dello Stato e non ci siano conflitti di interessi nei personaggi che sono al governo o anche solo al Parlamento;
CHI CHIEDE che in Italia ci sia una stampa davvero libera, e che non vengano nascosti crimini agli occhi dell’opinione pubblica, esercitati da persone protette da qualcuno che esercita male il proprio potere politico;
CHI NON VUOLE che ci siano guerre fatte passare come guerre giuste con una infinità di artifizi con morti di persone innocenti anche di italiani coinvolti nel raggiro chiamato a sproposito MISSIONE DI PACE;
Mandi come protesta all’attuale marcio sistema: lettere, comunicati, e-mail, sul telefonino cellulare con questa semplice frase: VOGLIO UN’ITALIA SISU!!
SISU E’ UNA PAROLA DI ORIGINE FINLANDESE E CREDO CHE SIA INTRADUCIBILE IN QUALSIASI ALTRA LINGUA IN QUANTO VUOLE DIRE ALLO STESSO TEMPO: LEALTA’, ONESTA’, CORAGGIO, TENACIA, PRUDENZA, PROBITA’ SACRIFICIO, DOVERE, OBBEDIENZA, DISCIPLINA. Nella vita, nel mondo del lavoro ed in particolare nelle Forze dell’Ordine e nell’Esercito, si sono sempre visti, molti esempi di SISU. Per farsi un’idea di dove arriva la malvagità umana in Italia SENZA SISU basta cominciare a visitare il sito web: http://www.mobbing-sisu.com
Io sono un pensionato non ho nessun interesse di impicciarmi di altri problemi ma detesto vedere raggirare e vigliaccamente danneggiare dalla politica tutte le persone oneste e in buona fede della Nazione. Chi fa le orecchie “DA MERCANTE” non danneggia altro che i propri familiari, amici e gli altri connazionali. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)…

Giacomo Montana 17.03.06 08:57| 
 |
Rispondi al commento


CONTINUAZIONE:
…(2)…Per arrivare a capire il perché sono arrivato a dare questa dritta, si dovrebbe innanzitutto sapere che cosa ho visto di illegale fatto mantenere nascosto agli occhi dell’opinione pubblica col silenzio stampa. In tal caso si conoscerebbero le orge di furia bestiale a cui persino personaggi candidati ad essere attualmente rieletti Onorevoli al Parlamento nella migliore delle ipotesi, autorizzano illegalità col silenzio assenso con tanta burocratica freddezza, disumanità e malvagità, facendo infierire sui loro simili, facendoli danneggiare anche umiliandoli e calpestandoli.
Oggi questa piaga coinvolge anche i giovani del nostro amato Paese togliendo loro un lavoro sicuro e continuativo sino ad esasperarli e a renderli sofferenti e insicuri del proprio futuro. La civiltà insegna molto bene a domare la spietata asocialità istintiva ed insegna ad essere razionali sino a potersi liberare della paura di protestare pacificamente. Su questo sentiero si vede trasformare l’asocialità in comportamento sociale e quindi umano. Le norme morali oggi sono sempre meno ricordate e praticate, facendo vedere gli edifici di un complesso residenziale che poggia su un suolo vulcanico che continua ad eruttare.

La protesta SISU serve a liberarsene con FORZA! I cittadini onesti sono la maggioranza dell’Italia e possono vincere! Anche le azioni malvagie che rovinano l’esistenza, la salute e la vita dei loro connazionali sono fatte da uomini che all’epoca, quando vennero al mondo non erano mostri come invece oggi sono divenuti. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(3)

Giacomo Montana 17.03.06 08:56| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…Oggi pur di occupare posti importanti strategici della società e di arricchirsi sempre di più, tentano di continuare a narcotizzare e paralizzare le coscienze e le facoltà umane per mezzi delle più ignobili bassezze ed istinti egoistici bestiali e distruttivi. DOBBIAMO FERMARLI col passa parola del: VOGLIO UN’ITALIA SISU! Espressione indipendente, naturale e pura che potrebbe essere un esempio che si potrebbe espandere ad altri popoli detti in regime democratico ma che in realtà sono oppressi. Grazie di avere letto e di avere capito.
VOGLIO UN’ITALIA SISU! FORZA SISU. Giacomo Montana

Giacomo Montana 17.03.06 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Se per "all'interno dell'ENI" intendi dagli uffici dell'ENI allora mi chiedo, ma per quale motivo i dipendenti e/o i dirigenti dovrebbero guardare il tuo sito? Non dovrebbero lavorare?
Domanda ingenua? Beh, forse qualche quadro potrebbe dire che si sta documentando...

Io lavoro, però il tuo sito lo leggo da casa.
Ciao.

Daniele Passalacqua 17.03.06 06:50| 
 |
Rispondi al commento

non ricevo più i Vostri blog

Franca Basetti 17.03.06 06:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
volevo parlarti del mio problema,
forse è meno importante di tante altre cose, ma sono come fare. Purtroppo ho fatto la kazzata di abbonarmi a Sky , mi hanno sempre creato problemi, e ogni volta che chiedevo spiegazioni , ne avevano sempre una.. non ho mai avuto ragione...Finche un bel giorno dopo tanti distratti che non ti sto a raccontare, ho deciso di non pagare piu per farmi ascoltare. il risultato che ho solo ricevuto minaccie e nessuno accordo. Servizio scadente, helpdesk e azienda scadante, non puoi far valere le tue ragioni, e ti chiamamo solo per i soldi. Ora mi hanno minacciato mandamomi forse un giorno un azienda di recuperi crediti ma io ho perso un sacco di soldi dietro loro!!
PERCHE DEVO SEMPRE E SOLO PAGARE E STARE ZITTO!!
PERCHE devo stare alle loro regole quando sono loro i primi a non rispettare i clienti???
Cosa mi consigli di fare???
lo so forse è un problema banale ma ho bisogno di un consiglio
Grazie mille...

Andrea Nagliero 17.03.06 01:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI ESPERIMENTI POLITICI

Tra gli esperimenti storicamente incriminati, condotti su esseri umani, oggi è divenuto quasi un optional politico quello di saggiare la loro pazienza, la sopportazione e la resistenza, anche coprendo reati vergognosi di danno alla persona.

Verosimilmente si vuole studiare fino a dove resiste un essere umano e sino a dove si possono comprimere salari, stipendi e pensioni, per potersi gustare il sadico piacere di avere più potere sul popolo.

Individui che da un lato supplicano il popolo di essere scelti tra i candidati e dall’altro dopo avere ricevuto le cariche politiche, dimostrano di essere dei soggetti che non sono in sé non perché non vedono, ma perché per comodità non vogliono vedere le gravi carenze e i più svariati problemi dei giovani, meno giovani e anziani.

Ognuno dopo le elezioni si identifica con narcisismo con la carica politica, col prestigio, col grado, con la corrente politica e giammai si sente il dovere di andare in aiuto del cittadino lavoratore o del pensionato.

In questo modo vi è un fuggi fuggi generale dai doveri nei confronti del popolo, senza peraltro che si possa giustificare il ruolo disumano intrapreso per il macabro soddisfacimento della vanità che emerge dal proprio individualismo sadico arrogante e autoritario.

Quanto più in alto nella scala dei valori fanno salire il proprio individualismo e tanto più da vicino si vedono le vessazioni, le torture psico-fisiche e i misfatti.

Ieri sera, per esempio, mi trovavo a transitare in una zona centrale di Milano e in tale occasione ho visto un gruppo di militanti del partito di Alleanza Nazionale gridare con un megafono frasi contro i centri sociali…CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)…

Giacomo Montana 17.03.06 01:46| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(2)…Nel gruppo c’era chi rideva soddisfatto e mentre passavo hanno invitato anche me a “mettere una firma contro i centri sociali” cosa che io ho rifiutato. Tutto intorno vi erano state disposte delle auto della polizia a protezione di quegli individui.

Al che io mi sono detto, se qui accorrono quelli dei centri sociali, quest’ultimi in questo caso passerebbero da violenti e mai nessuno saprà che sarebbe una violenza istigata da provocazione.

Alleanza Nazionale è un partito che attualmente è ancora al governo e a mio modesto parere, almeno in questo frangente dovrebbe dimostrare pacifismo e moderazione, cosa che ieri sera non ho visto assolutamente fare.

Che razza di esempio proviena da una parte del governo? Anche gli italiani devono vivere in pace, non nell’odio, nel disordine e nella provocazione. E’ tanto bello il reciproco rispetto e la pace. Al contrario spesso si vede preferire la violenza, la supremazia e la prevaricazione.

Qui si causa la catastrofe con la politica senza curarsi specialmente dei cittadini più deboli (in quanto più giovani), degli ammalati, degli invalidi, degli anziani, come se tutti costoro non contassero nulla! Al contrario invece contano i parenti, gli amici e le persone facoltose.

Prima delle elezioni elettorali ci si lascia sempre incantare da quelle speciose promesse apparentemente convincenti. Mentre tutti noi italiani ogni volta paghiamo a caro prezzo le nostre scelte sbagliate. Le paghiamo con la perdita progressiva dei nostri diritti. Le scontiamo qualora fossimo vittime di reati, vedendo nascondere quegli stessi reati in mille maniere, per proteggere gli amici dei personaggi politici.

Contestualmente si vede fare sacrificare sempre di più la vittima, privata del diritto di legge e pertanto anche per questo derisa e schernita dalli stessi malviventi. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(3)…

Giacomo Montana 17.03.06 01:46| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(3)…(UN ESEMPIO LO SI PUO’TROVARE NEL SEGUENTE SITO WEB DI LEGITTIMA DIFESA, SITO INTERNET DI UNA DONNA CHE VIENE TORTURATA DA 14 ANNI CON NUMEROSE VIOLAZIONI DI LEGGE, ABUSI E RELATIVE CONSEGUENZE DRAMMATICHE: http://www.mobbing-sisu.com

Questo fenomeno della violenza e dell’inerzia di chi dovrebbe invece fare assicurare civiltà e democrazia, presenta innumerevoli variazioni. Una delle più comuni consiste nel considerare il potere politico come qualcosa di assoluto.

E’ al potere politico che ci si devrebbe adattare noi. Pertanto il popolo, per la politica è stato trasformato in un oggetto usa e getta. Difatti viene dimenticato, come se venisse gettato via per cinque anni e questo ogni volta che ci si presenta alle urne per votare!

Dopo tutte queste osservazioni c’è da dire che oggi sotto l’attuale governo, siamo tutti in pericolo, perché come detto prima siamo sottoposti alle più crudeli conseguenze sia economiche che sociali. Per l’ITALIA: sempre FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 17.03.06 01:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

signoraggio

ciro patuzza 17.03.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento

beh Grillo se davvero ti hanno oscurato all'interno dell'ENI e se oscurano internet fanno bene, perche` al lavoro bisogna lavorare e non stare a leggersi cose che si possono leggere a casa.

gabriele lotti 17.03.06 00:17| 
 |
Rispondi al commento

La censura del s1gnoraggio c'è e c'è perchè il signor Pascuci continuava a riempire il blog di messaggi per dire di parlarne.
Allorchè lo staf ha provato a eliminarlo in tutte le maniere e ora prova così ma evidentemente anche questo è il modo sbagliato.
Come del resto sono sbagliati i suoi di modi perchè ha tutte le ragioni del mondo per parlarne e per rompere le scatole ma a forza di insistere la gente si stufa.

Andrea Amadio 16.03.06 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Forse chi ha commentato finora non ha capito una cosa...il lavoro non e'un carcere, non lo e'e non deve diventarlo. Sul lavoro la legge consente delle pause (15 minuti ogni 2 ore per chi lavora al computer) ed e'GRAVISSIMO che un'azienda impedisca ai suoi dipendenti di navigare su di un sito del tutto lecito. Oggi internet e'diffuso come il telefono ed impedire di collegarsi ad un sito equivale ad impedire di telefonare a tua moglie a casa. Siamo dipendenti, non schiavi. Se c'e'qualcuno che ne abusa paghi personalmente, non si riducano le liberta'per tutti. Sono precedenti pericolosi che aprono le porte ad una ingerenza insopportabile delle aziende nella vita delle persone. Per chi non lo sapesse negli USA ci sono anche aziende di padroni islamici che impediscono di mangiare prosciutto a mensa...e'questo quello che vogliamo? Non si tratta di fancazzismo, chi non voleva fare un caxxo non lo faceva anche quando i computer non c'erano. Si tratta di liberta', di futuro. E Mattei, lui si che il futuro lo sapeva costruire, non questi quattro rincoglioniti che guidano l'Eni oggi e che non sono capaci neanche di comprare il gas...

Lorenzo Faloppi 16.03.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho visto lo spettacolo di Beppe Grillo a Martina Franca ma non avevo un apenna per scrivere i siti consigliati.
Sapete dove posso trovare la lista dei siti suggeriti da Beppe.
Grazie

pasquale Lanzi 16.03.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scarafaggio

Eugenio Bandini 16.03.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

"Ai tempi di Enrico Mattei mi avrebbero messo in home page."

HA PERFETTAMENTE RAGIONE SIG. GRILLO A DIRE QUESTO... INFATTI LEI NON PARLA MAI DI BIOCARBURANTI E/O DI RIDUZIONE DEL PARTICOLATO GRAZIE AI FILTRI ANTIPARTICOLATO.... PREFERISCE RACCONTARE DI MICROSCOPI E NANOPARTICELLE DI FURBI E FURBETTI MA DI SOLUZIONI POSSIBILI E IMMEDIATE AI PROB. QUOTIDIANI NEMMENO UNA PAROLA.
BRAVO!!!!! LEI E' UN VERO POLITICO.


luigi spinelli 16.03.06 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.marcotravaglio.it/libri/estrattolemilleballeblu.htm

Umberto Mas 16.03.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Forse molti dipendenti dell'ENI passano il tempo a leggere il tuo blog durante l'orario di lavoro.

Andrea Mereu Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

con tutto il rispetto.... non credo che l'ENI abbia interesse ad oscurare un blog... gli interessi che girano sul petrolio vanno al di là di un blog passatempista...

Tony Montana 16.03.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON SARA' MICA PERCHE' ,NEL TUO SPETTACOLO DICI,
CHE:I SOLDATI ITALIANI SONO A NASSIRIA PER DIFENDERE IL POZZO PETROLIFERO DELL'ENI ,OPPURE CHE SCARONI NON E' PROPRIO ,UNO STINCO DI SANTO,VEDI I PRECEDENTI

moreno mazzoli 16.03.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VISTO CHE L'ENI CENTRA...

Iraq - 16.3.2006
Il vento sta cambiando
Il governo iracheno è paralizzato e si continua a morire, mentre negli Usa prendono coscienza del fallimento

Oggi si è tenuta la prima seduta del Parlamento iracheno eletto il 15 dicembre scorso. E' durata meno di un’ora ed è stata aggiornata a data da destinarsi. E’ stata una sessione puramente formale, visto che manca l’accordo sulla formazione del governo. Il Parlamento ha 60 giorni per eleggere il suo presidente e approvare la nomina del nuovo governo e del nuovo premier.

Paralisi politica. “Se il mio popolo me lo chiede, sono pronto a farmi da parte”, ha detto oggi Ibrahim al-Jaafari, primo ministro uscente. Il suo nome era stato indicato dall’Alleanza sciita che ha stravinto le elezioni come candidato premier, ma le divisioni all’interno del nuovo Parlamento hanno consigliato a Jaafari di fare un passo indietro.

continua...
http://www.peacereporter.net/dettaglio_
articolo.php?idc=&idart=4984

Nicola Cellamare 16.03.06 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, questa mi sembra una polemica stupida. Se ENI decide di oscurare il tuo sito è perchè centinaia di accessi al tuo blog fanno pensare ad un dilagante fankazzismo negli impiegati.
Sarebbe ben più grave se il tuo sito fosse bannato da un service provider... li si che mi vedresti incazzato e soprattutto al tuo fianco.
Per favore, concentrati sulle cose serie come la prossima guerra in Iran, inizia a fare luce su come le macchine militari vogliono rimettersi in moto, visto che l'Iraq tra un po' verrà lasciato nella sua bagna

Sergio D'Ambrosio 16.03.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORAGG1O.

alessandro lanari 16.03.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

SI,SI,E'PROPRIO VERO ,BISOGNA LAVORARE A TESTA BASSA E SILENZIO,PRODURRE ,PRODURRE SENZA DISTRAZIONI PERCHE' SE LA GENTE SI SVEGLIA UN PO'DOVREMMO VENDERE LE FERRARI E LE VILLE .
NIENTE DISTRAZIONI CON IL PRIMO BLOG ITALIANO,,,,PERO' SE VUOI FERMARTI DIECI MINUTI,PER FARTI VENIRE UN TUMORINO CON UNA SIGARETTINA ALLORA VA BENE FAI PURE,ANCHE UN CAFFETTINO PER L'IPERTENSIONE NON CI STAREBBE MALE........

moreno mazzoli 16.03.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

ti chiedo scusa, ma il mio è un problema di comprensione, la mia domanda voleva essere una richiesta di spiegazioni... ho cercato in internet e ho visto che il significato di signoragg1o è:
"Diritto di signoràggio, imposta sulla coniazione delle monete, prelevata sui possessori".

Dato che è un argomento che Grillo ha trattato nei suoi spettacoli, sono più propenso a pensare che sia chissaquale problema di impostazione del blog piuttosto che una scelta, ma mi interessa il tuo punto di vista e ti chiedo perfavore di spiegarmi come se avessi 2 anni il meccanismo che si nasconde dietro a tutto questo.
Che vantaggio o che obiettivo persegue Grillo nell'impedirmi di scrivere Signoragg1o?
Ti giuro che non lo capisco, potresti spiegarmelo?

Eugenio Bandini 16.03.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Beppe Grillo,
questo è il suo blog, un diario dove scrive i suoi pensieri quotidiani, condividendoli con chi vuole leggerli.
Lei ci rimane un pò male se viene censurato.
Anch'io ci rimarrei male!
Ma sul posto di lavoro, internet servirebbe...a lavorare, appunto!
Se ENI fa delle scelte, siamo liberi di criticarle e di esprimere pareri contrari. Ma dobbiamo accettare il fatto.
L'unico appunto sul Vs post odierno è sull'esortazione a spedire email al funzionario citato in calce; un dipendente ENI che chiedesse lumi riguardo all'oscuramento del Vs sito, implicitamente è come se ammettesse di utilizzare strumenti e risorse della Ditta per scopi personali, e rischierebbe pure un ammonimento come minimo.
E' vero, ENI non ha bannato il mondo, quindi dai suoi punti di accesso sono ancora visibili milioni di siti biasimevoli, forse pure il mio, ma non è la fine del mondo.
Voi signor Grillo, scrivendo su questo blog, avete inconsciamente o consapevolmente, questo lo sapete Voi, preso una grossa responsabilità: se scrivete cose juste, indirizzate una considerevole quantità di gente verso nuove conoscenze e forme di coscenza.
Se scrivete ca**ate, o argomenti interpretabili come tali, la gente rimane sgomenta.
E' il Vs blog, ma noi, siamo i Vs lettori; critici, attenti e ogni tanto inca**ati.
Capisce la differenza tra Lei e me, tizo e caio?
Io se scrivo qualcosa nel mio sito, che siano cose giuste o cavolate, che importa al resto degli Italiani? cosa cambia?
Lei invece ha uno stuolo di persone, non deve fare come il nano, deve essere responsabile di se stesso: è dura, specie nella propria casa virtuale, dover seguire regole o porsi dei limiti, ma ha il ns appoggio: forza Beppe!
C140


scusate ma non ho capito qual'è il problema con la parola SIGNORAGG1O... non capisco che meschino pensiero o oscuro obiettivo attribuite a Beppe Grillo in questa sorta di censura (di cui tra l'altro non capisco il motivo).
Mi sembra che ne abbia parlato apertamente nei suoi spettacoli di questo sistema, perchè ci starebbe impedendo di scriverlo?

Eugenio Bandini 16.03.06 21:27
----------------------------------------------

IDI0TA SE SEI TANTO SICURO DI BEPPE PERCHE' SCRIVI SIGNORAGG1O CON IL NUMERO 1 (uno) AL POSTO DELLA "I" FINALE?

che cazzo di esseri questi grillettini!!
neanche di fronte all'evidenza!

nicola tesla 16.03.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Di Giovanni
Eni - Head of Media Relations

Eugenio Bandini 16.03.06 21:20

-------------------

tradotto:
da quando i nostri dipendenti si collegavano al tuo sito, caro ciccione, ci siamo beccati talmente tanti virus e trojan che abbiamo dovuto filtrare la navigazione verso i tuoi server untori malefici.

-------------------

grillo ringrazia Dio che l'Eni è una societò che ci tiene alla nomea, altrimenti ti avrebbe denunciato e spezzato le braccine (corte) che hai!

chi ha a che fare con il tuo sito si trova impestato di sspy, email con virus e peggio.

Ing. Umberto Brevianio 16.03.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avendo inviato una mail di protesta all'ENI, mi è giunta per conoscenza questa mail dal sig. Gianni Di Giovanni indirizzata a Beppe Grillo, la riposto per conoscenza:

Egregio Signor Grillo,

rispondo alle sue accuse di presunto oscuramento del suo blog da parte di Eni, direttamente alla sua email.

Lei ha ragione. Abbiamo effettivamente, dal 13 marzo scorso, inibito la navigazione su qualunque blog presente su internet, ma non si tratta di nessun “oscuramento” ideologico.

Il sistema internet di Eni è estremamente delicato per la sua attività e per la sicurezza dei propri dipendenti, specialmente quelli presenti nelle sedi estere.

Quotidianamente – e soprattutto in questi ultimi tempi – riceviamo molteplici tentativi di “attacco” informatico al nostro sistema ed alle nostre piattaforme informatiche,

da parte di pirati ed hackers di ogni tipo.

Ed in special modo nelle ultime settimane, abbiamo dovuto subire una situazione estremamente spiacevole sulla quale è anche intervenuta l’apposita branch di Polizia postale, del Ministero dell’Interno.

In questo senso siamo stati costretti a bloccare l’accesso ai siti Internet non pertinenti l’attività lavorativa, compresi quelli inerenti siti pornografici, giochi d’azzardo, blog, etc., mediante un software di filtraggio che è basato sulla individuazione di “categorie proibite”.

Nessuna particolarità per il suo blog, quindi, e nessun intento “censorio” rispetto alle tesi da lei sostenute.

Passato questo momento di particolare delicatezza, verificheremo la possibilità di riaprire l’accesso, perlomeno al segmento blog.

Spero d’aver chiarito adeguatamente la situazione e le porgo i miei migliori saluti.

GDG

Gianni Di Giovanni

Eni - Head of Media Relations

_______________________________

[ho omesso i RECAPITI VARI in calce alla mail]

Eugenio Bandini 16.03.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, lo dice il nome stesso, perchè dovresti finire in home-page? perchè tu pure hai 6 gambe? E la testa dove la metti? perchè non metti in home-page "la solita commedia"?

beppe merlo 16.03.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Oggi sono stata molto triste senza Elena.
Ci siamo sentite per telefono e anche lei non riusciva a sorridere. Chi mi consola?
-
-
-
-
-
:,(

Marcella Valli 16.03.06 21:05| 
 |
Rispondi al commento

I MILANESI

si sono chiesti il perchè della MANIFESTAZIONE dei NEOFASCISTI NAZZISTI RAZZISTI
autorizzata dallo STATO.....non è stata una MOSSA?

non approvo quello che è successo,
ma i veri COLPEVOLI sono loro...CHI GOVERNA

ORGANIZZA PER DISCRETITARE GLI AVVERSARI.

la sinistra in tutto questo cosa ci ha GUADAGNATO?
CHI INVECE CI HA GUADAGNATO......

NB:comunque quei bravi figlioli NAZZISTI
hanno sfilato educatamente...bravi
tanto poi vi scaricate negli STADI...VERO?

luca d'andrea 16.03.06 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto Beppe è che sei oscurato tu, ma non tanti altri siti di barzelette, cazzate, donne nude e quant'altro...e forse aver detto che il Presidente è una persona poco perbene...per quello lo è diventato...e che Mincato non lo era...e lo hanno fatto fuori. Forse è questo che da fastidio. Perchè chiunque ci puo' andare in internet...ci va, come tutti gli uffici che lo hanno...chi piu' chi meno..a prendere la barzelletta spiritosa..sull'ultima Berlusconata..
ne abbiamo parlato tra colleghi..colleghi gruppo Eni...e la cosa ci ha puzzato. Poi è ovvio...ti leggiamo anche da casa. Non mollare Beppe...ti vogliamo bene.

Maria Bianchi 16.03.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento

I COMMENTI
leggendo le reazioni di tanti si percepisce
IL PERCHE' tanta gente IGNORANTE vota a destra.

a voi vi sta bene TOTO' CUFFARO

a noi ci sta bene RITA BORSELLINO

VEDETE QUAL'E' la nostra differenza?

VOI VOTATE LA MAFIA

NOI VOTIAMO L'ITALIA DEI VALORI,
IL RITORNO DELLA LEGALITA'"scippata"
DELLA DEMOCRAZIA "infangata"

luca d'andrea 16.03.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un negoziante di Milano che si è visto quasi incendiare la macchina. Per fortuna avevo la pistola e l'ho mostrata ai maleintenzionati che "coraggiosamente" hanno desistito, ho gridato a quella gentaglia definendola delinquente a voce alta. Un mio collega se l'è vista andare a fuoco, aveva appena finito di pagare l'ultima rata, dal suo lavoro.

Ambrogio Calamilesi 16.03.06 19:37 |
---------------------------------------------------------

SOLIDARIETA' INCONDIZIONATA A TUTTI I COMMERCIANTI E GLI ONESTI LAVORATORI CHE HANNO SUBITO DANNI PER LA VIOLENZA SQUADRISTA ROSSA, DI CUI QUESTO BLOG FA APERTA E SFACCIATA APOLOGIA

VI FAREMO PAGARE TUTTO

SIAMO STANCHI DI ESSERE SEMPRE OSTAGGIO DI QUATTRO IMBECILLI, E DEI DELINQUENTI IMMIGRATI CHE DA LORO SONO PROTETTI

INIZIEREMO PRESTO A FARCI GIUSTIZIA DA SOLI

NON A CASO, I COMMERCIANTI DI MILANO HANNO LINCIATO I NOGLOBAL INCENDIARI...

DOVE BOSSI SEMINA,
DEMOCRAZIA E LIBERTA' RACCOLGONO

LEGA NORD PER L'INDIPENDENZA DELLA PADANIA

enzo romano 16.03.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov'era il 2 giugno 1992 signor Beppe Grillo a bordo del panfilo Britannia?

Carla Del Ponte 16.03.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando andavo alle superiori (l'hanno scorso) nei laboratori con i computer con accesso ad internet c'era un filtro che impediva l'acceso ai siti non adatti a bambini e impediva l'accesso alle chat..se l'eni ha bannato questo sito credo sia perchè la gente si perdeva a leggere e scrivere qui piuttosto che lavorare.
Del resto si vedono commenti dalle 6 del mattino in poi..non credo che siano tutti disoccupati quelli che scrivono.
Un altro lettore del blog ha detto che anche all'HP hanno bannato il blog..ce l'hanno tutti con lui?
Smettiamola con questa mania di protagonismo perchè molto spesso è proprio questo blog a censurare e questo lo possono dire anche altre persone.
Queste si chiamano manie di persecuzione.

Andrea Amadio 16.03.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Non lo leggete

http://files.meetup.com/206764/Nassirya_in_the_sky_with_diamonds.html

Baci,

mauro mazzerioli 16.03.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

mmmmmm...

mi spuzza un po' di "Attentato!!! il regime comunista cinese mi ha censurato su Internet!!!"...

mitomania, portami via....

Cristiano Codispoti 16.03.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

L' Europarlamento presenta:
QUATTRO BASSOTTI PER UN DANESE OVVERO:
OGNUNO E' MERIDIONALE RISPETTO A QUELLO CHA ABITA PIU' A NORD DI LUI.
Certo, il titolo calza, li hanno buttati fuori dal parlamento Europeo come dei cani (senza offesa per i quadrupedi).
Il Danese ha messo in pratica i principi che urlava Borghezio, bella figurina di fronte al mondo e....(un po' di ca..a)
Certo, che vedere Borghezio sul TG1 non urlare e' un gran bel vedere,pero' deve stare veramente male, altro che botte in Valsusa, speriamo che almeno non lo pestino mentre fa il lavavavetri a Bruxelles.
Saluti ai padani, cento di questi giorni!

stefano fontanesi 16.03.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Avviso chi non lo avesse capito che c'è una scimmia UH UH UH ! che posta usando im mio nome.
Le scimmie sono dispettose.

Il post "io sono un cretino" firmato dal cavaliere scemo...non è opera mia.
Io non posto al posto degli altri, sono un tipo a posto. Tutto a posto ?

Comunque confermo che il cavaliere scemo è cretino, con la C maiuscola !!!

Se lo staff cancella le oscenità mi fa un favore. Non vorrei che l'arcigay mi mandasse il formulario di iscrizione...azz...
Meglio evitare equivoci...

Ciao bei maschioni !!!

R. Leo 16.03.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

@ Leonardo....indovina chi è il cantante
*********
De Alto Cedro voy para Macané
Luego a Cueto voy para Mayarí

El cariño que te tengo
Yo no lo puedo negar
Se me sale la babita
Yo no lo puedo evitar

Cuando Juanica y Chan Chan
En el mar cernían arena
Como sacudía el \'jibe\'
A Chan Chan le daba pena

Limpia el camino de pajas
Que yo me quiero sentar
En aquel tronco que veo
Y así no puedo llegar


poverini non gli fanno guardare il tuo sito durante l'orario di lavoro, che crudeltà, ma ci si può mai comportare così, non è giusto, che vergogna, i lavoratori non hanno più diritti, speriamo intervengano i sindacati, che cambino la costituzione, che intervenga l'alta corte europea, speriamo che il Papa intervenga, se continua così sei rovinato Beppe.......

stefano salvo 16.03.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Non oscuriamo questo:


"Siamo orgogliosi di non avere mai usato le intercettazioni telefoniche, i servizi segreti e la Guardia di Finanza contro avversari politici".
(Silvio Berlusconi, 25 novembre 2005).

"Mi spíano: ho trovato una microspia dietro il termosifone del mio studio a Palazzo Grazioli, una cimice perfettamente funzionante, in grado di trasmettere fino a 300 metri di distanza. Abbiamo procure eversive che calpestano l'immunità parlamentare". (Silvio Berlusconi, 11 ottobre 1996).

"Onorevoli colleghi, il fatto è davvero grave... Un'attività spionistica ai danni del leader dell'opposizione, da chiunque sia stata ordita, rientra perfettamente nel panorama non limpido della vita nazionale. Mai, in nessun periodo della storia repubblicana, sono gravate sulla libera attività politica tante ombre e tanto minacciose... Nella giustizia malata di questo Paese siamo arrivati fino alle intercettazioni virtuali".
(Silvio Berlusconi alla Camera dei deputati riunita dal presidente Luciano Violante in seduta straordinaria per il ritrovamento della "microspia" in casa Berlusconi, 16 ottobre 1996. Qualche mese più tardi si scoprirà che il "cimicione" era un ferrovecchio scassato e a piazzarlo non era stata una procura deviata, bensì la stessa ditta incaricata da Berlusconi di "disinfestare" casa sua).

Nicolò Accame, portavoce dell'ex ministro [Storace, ndr] nel registro degli indagati. (repubblica.it, 16 marzo 2006)

«Era spiata anche la Melandri»
(La Stampa, 15 mar 2006)


pv

Umberto Mas 16.03.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

@ Raffaella ...meglio non si potrebbe dire
*****************************************

Voglio dire la mia sul tema "CAZZEGGIO" sul luogo di lavoro.
Non mi piace affatto sentire le solite solfe e tiritere su chi cazzeggia in internet invece di lavorare, questa cosa risale ad una visione del lavoro che non è più quella attuale.
Certo, dipende dal lavoro che si fa, ma parliamo del lavoro d'ufficio, che poi è dove la maggior parte dei dipendenti ha l'accesso a internet e secondo molti, cazzeggia.
A parte i casi in cui ci si dedica soltanto a chattare o a navigare siti porno, la navigazione su internet non è affatto incompatibile con i normali ritmi di lavoro nè li rallenta in alcun modo.
Sfido chiunque a dire che DAVVERO durante la propria giornata di lavoro non scambia MAI una parola con un collega, non si fa una chiacchierata del più e del meno. Ecco, E' LA STESSA COSA.
Anzi, molti strumenti, come il messenger o Skype, sono utlizzati come strumenti di comunicazione di lavoro da moltissime aziende.
Inoltre, e questo è il punto più importante, e ve lo dico da esperta del settore perchè mi occupo da anni di psicologia del lavoro, il lavoro inteso come catena di montaggio, come risoluzione di una pratica dopo l'altra, come una mera "cessione del tempo" non ha più alcun senso, e si deve superare se si vuole che i dipendenti possano fornire prestazioni al livello oggi richiesto.
Oggi quello che si chiede ad un dipendente è la QUALITA' del lavoro e sopratutto di fornire un contributo personale e creativo.
L'automazione ha fatto scomparire sempre di più le mansioni rpetitive, e alle persone è richiesta sempre di più la mobilitazione di risorse che attingono al proprio bagaglio di capacità attitudini e conscenze personali.
In quest'ottica, non sono certo quei 10 minuti passati a leggere il blog di Grillo ad abbassare la produttività.



A CHI DARE IL VOTO
Siamo quasi certi che le elezioni le vincerà l'Unione. Ora, per me, per noi, si tratta di scegliere quale partito meglio rappresenta le priorità del paese. Qualche dubbio, legendo questo blog, è venuto a ciascuno di noi. Personalmente provengo da quel zoccolo duro che era il pci di Berlinguer ed ho seguito, a ragione o a torto, tutte le mutazioni, gli adeguamenti politico-culturali di questo partito. Oggi, per la prima volta, per tutta una serie di motivi per cui ci vorrebbero pagine per spiegarli, per ciò che mi riguarda è giunto il momento di riconsiderare. Esistono tantissime priorità da affrontare: lavoro e previdenza, sanità, laicità dello stato, energie rinnovabili, scuola-cultura-ricerca, conflitto di interessi,legalità,competitività, onestà fiscale dei contribuenti, ambiente, turismo, agricoltura, la pace, l'immigrazione e via dicendo. Credo che, essendo così variegati, ognuno di noi troverà quel partito dove mette in primo piano ciò che ci sta più a cuore. Sono tutti temi importanti. A chi mi chiede csegli tre priorità rispondendo a fatica direi: 1) scuola-cultura-ricerca 2)energie rinnovabili 3) lavoro e previdenza. Paradossalmente mi rendo conto che sono quelle questioni che avranno i tempi più lunghi di attuazione ed i risultati immediati, 'spendibili' subito, non ci saranno. Però sono questioni da trattare con la massima urgenza perchè daranno certezze per le generazioni a venire.
Identifichiamo assieme e rafforziamo quel partito, quella formazione politica che guarda con più attenzione a questi progetti futuri.
La discussione è aperta. Si astengano, cortesemente, i commentatori del bar Biscardi che a rimettere in piedi la dignità di questo paese ora tocca a noi.

andrea besantini 16.03.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PENTOTHAL!!!!!!!!!!

Qualche spia comunista ha iniettato nottetempo nelle vene dei CAPI DELLA CDL il famoso siero della verità. Il PENTTOTHAL!!!

Le loro dichiarazioni di oggi:

Fini: A nano de merda nummerompercazzo! Tutto truccato e rifatto sembri la zoccolona de Arcore. Levate dar cazzo...

Casini: Berluschiiiino, toglimi dal culo il tuo cazziiino, finalmeeente porterò in parlamento mafiosi veri, non quelle donnicciole di un partito dal nome ridicolo e stronzo.... FORZAITALIA... MA DI CHEEE????

Calderoli: Urg urg... la legge elettorale che ho fattolo iolo è... è... UNA VERA PORCATA!!!! eh eh eh... W MEGNELE... eh eh eh... urg urg urg...

Lorenzo Palazzo 16.03.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se e' vero gli prepariamo un boicottaggio contro, come minimo...

Cristian Buselli 16.03.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento

dalle 19.30 di oggi pare sia nuovamente possibile accedere al sito dalla rete eni, così mi dice paola!!!

Mauro Sacco 16.03.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

PERCHÉ SONO CRETINO?

er cavaliere nero 16.03.06 19:54
******************************

Se sapevi il perché, mica eri cretino !!!

R. Leo 16.03.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ecco i fondi Cipe del Governo Berlusconi contro il “caro acqua”: ecco i 37 milioni di euro stanziati dal Governo per il potenziamento dell’acquedotto del Ruzzo e la messa in sicurezza delle tubature e dei rubinetti della provincia di Teramo. L’intervento è la prima opera pubblica per l’Abruzzo prevista dalla Legge Obiettivo del Governo Berlusconi.
Si fa un gran parlare di “caro acqua”. Tutti vogliamo pagare meno tasse, generate il più delle volte dalla cattiva gestione di una risorsa preziosa e insostituibile. I convegni non risolvono i problemi dei cittadini. I cittadini sono stufi della retorica sul “caro acqua” e sulle tubature bucate: servono progetti concreti d’intervento, come questo, sul territorio. Poi, ben vengano i convegni internazionali per celebrare gli “elfi di sorgente”.
Contro il “caro acqua”, grazie alla Regione Abruzzo e al Governo Berlusconi, presto partiranno i lavori per la realizzazione del progetto strategico di potenziamento dell’acquedotto del Ruzzo - Gran Sasso lato Teramo. Una felice realtà per tutti gli abruzzesi e i teramani dopo un’attesa, pensate, di 25 anni. L’opera, fortemente voluta dalla precedente amministrazione regionale di centrodestra, è la prima opera pubblica per l’Abruzzo prevista dalla Legge Obiettivo del Premier Berlusconi ed è necessaria per il riequilibrio del sistema idrico del territorio dell’Ato Teramo, per la tutela delle comunità locali dalle emergenze idriche, per avere un sistema più flessibile e meno vulnerabile dagli agenti inquinanti. Il “caro acqua” è il più delle volte prodotto dalla moltiplicazione di enti sul territorio, creati in teoria per provvedere alla gestione e manutenzione del nostro complesso ed articolato sistema di approvvigionamento e distribuzione. Inoltre, le sorgenti d’acqua sono poche, la risorsa scarseggia e il 70% delle tubature fa letteralmente acqua da tutte le parti, spargendone migliaia e migliaia di litri al secondo dove non serve.
L’opera è finanziata dallo Stato al 100%.

Nicola Facciolini 16.03.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento

* * * buona sera * * *
un saluto a Leonardo Migliarini

Riporto questo commento:

Potremmo fare prima nell'elencare soltanto i siti in cui è possibile accedere dall'Eni...e sai perchè? Perchè su oltre 3 miliardi di siti web, solo una manciata fanno parte del gruppo Eni...ora, mi spieghi perchè solo un blog si è lamentato di questa "violazione" o "censura" o "oscuramento"? Ripeto..non solo beppegrillo.it ma anche altri blog come www.legnostorto.it NON sono visibili ai dipendenti Eni...quindi la cosa NON è mirata, chiaro?

Anonimo ENI 16.03.06 17:45
***************
Questa è CENSURA


Beppe, io sono un pochino delusa.
Devo iniziare a pensare che questo magnifico, unico, "pulsante" blog (che seguo con passione da più di un anno) è ora un po' in declino. Lo si vede da alcuni inutili commenti-spazzatura (che nessuno banna) ma anche da alcuni post proposti....Beppe, ma che ti succede? Non è che tu sia OBBLIGATO a postare tutti i giorni, NON SEI un nostro dipendente!!!! Non averew ansia da prestazione!!!!! Io ti preferivo quando postavi meno, ma meglio...la notizia di oggi è francamente un po' grottesca: ti sembra che l'Eni ti possa bannare per i contenuti? Io non so niente di informatica, ma penso che sia più probabile che abbiano (secondo me giustamente) limitato l'accesso alla rete ai propri dipendenti dalle postazioni lavorative, piuttosto che l'eni si sia mobilitata per spegnere questo pericolosissimo blog sovversivo...Insomma, un po' meno dietrologia ad ogni costo non basterebbe, altrimenti il rischio di scadere nel ridicolo è sempre in agguato. :)

Con immutata stima

V. R.

Valentina Ruz Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SORRY

SEGUE LO STUZZICHINO

" ...
La proposta era stata avanzata già tre mesi fa, provocando un crollo di Borsa: le banche e i leoni della finanza sono scappati come conigli.
Ora, il ministro della Giustizia ha proposto di ridurre il tasso d'interesse sui crediti al consumo (carte di credito) dall'attuale, usurario 20 %, al 12 %.
«Sarebbe un grave colpo al settore finanziario», piangono i banchieri.
E' la globalizzazione, ragazzi: la finanza deve vivere, non gli esseri umani.
(Fonte: Financial Times, 15 marzo). "

Leonardo Migliarini 16.03.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono un negoziante di Milano che si è visto quasi incendiare la macchina. Per fortuna avevo la pistola e l'ho mostrata ai maleintenzionati che "coraggiosamente" hanno desistito
Ambrogio Calamilesi 16.03.06 19:37

Perchè volevano incendiarti la macchina ?

Michele P 16.03.06 19:46
************************

Perché non aveva la marmitta catalitica ?

R. Leo 16.03.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il guaio è , che devono affrontare problemi molto più grandi di loro , problemi ai quali non sanno quali soluzioni applicare.


Veramente berlusca con le sue capacità imprenditoriali le sue aziende le ha fatte crescere;
ora non credo che se era puro non poteva fare altrettanto per la sua Italia.
Forse ha incanalato le sue energie e capacità su altre cose;
l'imprenditore ha fatto quasi nulla da una parte ma ha avuto il massimo dall'altra.

alberto alex 16.03.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

i tempi pultroppo cambano
nn credo ke mattei ti avcrebbe oscurato nn credo ke l'olivetti senior avrebbe ridotto l'anonima ditta in queste condizioni e neanche ke mondadori avrebbe pubblicato il lumacone (bruno vespa ki striscia nn cade...) potrei continuare all'infinito
un saluto triste ciau beppe

massimiliano ciofini 16.03.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

UN ALTRO

STUZZICHINO

" [A Taiwan, lavoratori indebitati.
Ma a Taiwan, le cose devono andar meglio: avanzatissima industria elettronica altamente competitiva, pieno impiego, boom economico costante, grandi affari con la Cina…
Taiwan sta dal lato prospero della globalizzazione. O no?
Invece le sue strade sono percorse in questi giorni da persone incatenate a gigantografie di carte Visa e American Express; costoro portano cartelli che dicono, per esempio: «ho un salario mensile di 50 mila dollari (taiwanesi: pari a 1.500 euro), e la mia banca me ne chiede 70 mila al mese».
Le banche hanno fatto a gara per fornire di carte di credito i taiwanesi, spingendoli ad indebitarsi per consumare: ora ne pagano le conseguenze.
Centinaia di migliaia di indebitati protestano o non pagano.
La Taishin Bank, uno dei maggiori istituti di credito di Formosa, ha dovuto cancellare dai suoi libri contabili il 27% dei crediti che vantava sulle sue carte, perché inesigibili.
Il peggio, per gli speculatori, è che la faccenda sta diventando politica.
I parlamentari tengono affollate conferenze per ascoltare le lamentele degli «schiavi del debito»: per esempio di come vengono minacciati e anche picchiati dagli specialisti in recupero-crediti.
Il recupero-crediti, risulta, è stato affidato dalle banche alla criminalità organizzata.
La Financial Supervisory Commission (FSC) sta prendendo le parti degli indebitati.
Il suo capo, Kong Jaw-sheng, ha creato una «linea calda» di soccorso per i disperati, e fa frequenti irruzioni - seguito da code di giornalisti - nei reparti-prestiti di varie banche.
Il primo ministro Su Tseng-chang ha cercato di fermare il vulcanico capo del FSC: troppo populista, «spaventa gli investitori esteri».
Ma mister Su ha tuttavia ventilato di passare una legge che metta un limite agli interessi, quando questi abbiano raggiunto un multiplo del prestito originario.
La proposta era stata avanzata già tre mesi fa, provocando un crollo di Borsa: le banche

Leonardo Migliarini 16.03.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGGI

TUTTA RASSEGNA STAMPA

ecco l'incipit di un bell'articolo

di Maurizio Blondet

" A Londra, senza pensione.
Almeno 85 mila lavoratori britannici stanno per perdere la pensione.
Sono quelli che, avendo creduto ai benefici delle pensioni private, hanno contribuito da decenni ai fondi-pensione (fondi d'investimento, in realtà) creati dalle aziende di cui sono dipendenti.
Molte di queste aziende sono fallite: e si è scoperto che avevano risucchiato i capitali dei fondi. Altri fondi sono andati a rovescio per cattiva gestione.
Ma la responsabilità maggiore, ha accusato Ann Abraham (difensore civico inglese) è del governo. Per la precisione del ministero delle Finanze e del Lavoro, che hanno inondato i lavoratori di opuscoli esaltanti i benefici del «fatevi la vostra pensione privata».
Tali opuscoli tacevano un piccolo dettaglio: i rischi che comporta affidare i propri risparmi per la vecchiaia ad un fondo d'investimento che si maschera da fondo-pensione, per lo più privato ossia esposto a fallimenti e bancarotte.
«Opuscoli potenzialmente ingannatori», ha detto la Abraham, «che hanno danneggiato tante persone, impedendo loro di fare una scelta chiara sul proprio futuro».
Secondo la signora, spetta al governo rifondere le perdite dei truffati: un conto che si calcola tra i 7 e i 16 miliardi di euro.
Stephen Timms, ministro della Riforma Pensionistica (e dunque primo responsabile del disastro), ha ribattuto: «pretendere che sia il contribuente a sobbarcarsi le perdite, sfida la logica. La responsabilità è delle imprese».
Ma che fare se le imprese sono fallite?
Timms ha offerto la sua «compassione» ai lavoratori colpiti.
Che volete farci, è il mercato.
E' il bello delle privatizzazioni.
(Fonte: Le Monde, 16 marzo 2006).

[ ... ] "

il resto ve lo potete leggere su

www.e/f/f/e/d/i/e/f/f/e.com

togliendo le barre_

Leonardo Migliarini 16.03.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Ie Penzare che afere sbagliaten linguen, così pensaten ti ritirare (zitten zitten tomen tomen) me dopo qvesta figuren di cacchen!!!!
Pero spero che foi difertiten....pochen pochen macari......Puona seraten ich vaden fuoren a casen di amichen...Puona seraten ci sentiamen piu tarden......

Franz Curindel Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forzaitalioti,leghisti,ruffiani, ex-socialisti, mentitori patentati, ex-democristiani,ipocriti, falsi moralisti, mafiosi e quant'altro;
avete indossato il salvagente???
Fate prestoooo!!!
La nave va a picco!!

Saletti Walter 16.03.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dubito che i dipendenti ENI possano navigare su questi siti.
A tutti gli altri ne consiglio la lettura.

http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/eni_agip/
http://www.barocci.it/roberto/

Marco Cala 16.03.06 19:35


-------------------------------------

Io aggiungerei anche questo....
http://www.disinformazione.it/guerraeni.htm

Pace e Bene

Luca Popper 16.03.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zignor neren Cavalieren tu ezzere un poco stranen und antipatichen. Io penzato tu sgombarsen nell'arien con ultimen scorreggen....ma io federe che tu ezzere come erben cattiven....tu non moriren mai!!!!
Comunquen, non offendere zignor Leo, penzo che lui molto puono staseren...Tu non profittaren ze no lui arrabbiarsi molten e fare nero te.....ma non gome gognomen...Capiten?
Auf wiedersehen !

Franz Curindel Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono un negoziante di Milano che si è visto quasi incendiare la macchina. Per fortuna avevo la pistola e l'ho mostrata ai maleintenzionati che "coraggiosamente" hanno desistito, ho gridato a quella gentaglia definendola delinquente a voce alta. Un mio collega se l'è vista andare a fuoco, aveva appena finito di pagare l'ultima rata, dal suo lavoro.

SONO CONTENTO QUANDO CENSURANO LA MERDA PERCHE' VOI SIETE I PRIMI CENSURATORI.
BEPPE GRILLO, SEI RIDICOLO, PARLA DELLE VIOLENZE DEI TUOI AMICI NO-GLOBAL E PENSA A FARE DEI POST CHE PARLINO DI QUESTO.

CERCA DI MATURARE IDIOTA, CON I TUOI CONDONI FISCALI, L'AGENZIA DI COSTRUZIONI ED IL FRATELLONE RICCO.


Un negoziante di Milano

Ambrogio Calamilesi 16.03.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dubito che i dipendenti ENI possano navigare su questi siti.
A tutti gli altri ne consiglio la lettura.

http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/eni_agip/
http://www.barocci.it/roberto/

Marco Cala 16.03.06 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fassino,
Il conflitto d'interessi non e' per te prioritario: consideri prioritaria la liberta' d'informazione?
Ritieni che l'informazione libera sia alla base della formazione delle coscienze ed e' quindi essenziale che non venga monopolizzata da un solo individuo che e' addirittura in prima persona in politica?
Sai che siamo al 62o posto per la liberta' d'iformazione?
Ti ricordo che la denominazione del tuo partito inizia con "democratici": possiamo porci come obbiettivo non di inserirci tra i primi 10 ma tra i primi 20 Paesi del mondo per liberta' di Stampa entro il primo anno di un governo della sinistra?
Se sei una persona democratica dovresti considerare il libero accesso ai mass media come una questione di estrema importanza...ma purtroppo per te una legge sul conflitto di interessi diventa pregiudiziale.La LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI DEVE ESSERE PRIORITARIA.
Gli italiani con un minimo di cervello e di coscienza civile sanno da dove nascono le fortune di quel p2sta del peggior b


CARO FASSINO E CARO D'ALEMA AL POTERE CI SIETE GIA' STATI E PURTROPPO CI TORNERETE (SE IL NANO NON TRUCCA LE ELEZIONI): DI VOI NON MI FIDO PIU'. D'ALTRA PARTE CI AVETE PER ANNI RACCONTATO DI MONDI CHE NON ESISTEVANO, DI PARADISI DOVE INVECE C'ERANO REGIMI
IO VOTERO' DIPIETRO CHE VOI CONSIDERATE MENO DI ZERO PERCHE' NON AMA FARE IL FURBO COME FATE VOI.
PER NON PARLARE DELLA TELEFONATA A CONSORTE: CHE PENA, SEMBRA CHE TENTIATE DI SCIMIOTTARE IL NANO.
GOVERNATE L'ITALIA NON GIOCATE A MONOPOLI: VI STRAPAGHIAMO PER QUESTO.


Giorgio Bianchi 16.03.06 03:37 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione


Ciao Giorgio,
in quattro frasi hai riassunto il mio pensiero e spero quello di parecchi elettori.
Saluti

Gianpiero Pitarresi 16.03.06 08:23 |


stefano brusi 16.03.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zignor vero..Guale piaceren....come antare viten?
Tu non riconosceren amichen come zignora Raffaellen.....Ich nain zcemo nain nain!!
Zignor leo ezzere capiten!!!

Franz Curindel Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

ROMA - "Non ho il minimo interesse per la moltiplicazione di dati che vengono fatti da varie fonti: il mio giudice è la Commissione europea e sono i dati Eurostat quelli fondamentali". Lo ha detto il ministro dell' Economia, Giulio Tremonti, intervenendo alla trasmissione "Porta a porta", senza riferirsi esplicitamente ai dati forniti da Bankitalia.

"I conti dell' Italia - ha detto Tremonti replicando alle critiche di Enrico Boselli e Fausto Bertinotti - l'altro ieri sono stati definiti quadrati in Europa e sono contento per il mio paese. Non sono di quelli che hanno detto che i conti pubblici sono allo fascio e, comunque vada, non lo dirò perché non è vero e perché non è politicamente giusto".

"Io faccio politica in Europa solo sulla base dei dati Eurostat. Tutti gli altri sono rilevanti, ma gli unici decisivi su cui tutti i governi fanno politica in Europa sono quelli di Eurostat e della Commissione europea". Ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti rispondendo ai cronisti che gli chiedevano un commento sui dati del bollettino di Bankitalia.

Tremonti aveva già affermato questo concetto durante la trasmissione, senza però riferirsi esplicitamente ai dati pubblicati oggi dal bollettino di via Nazionale. I cronisti hanno quindi chiesto se dovevano interpretare le sue parole come un commento a tale pubblicazione. E il ministro gli ha risposto positivamente. "Per il resto - ha spiegato - i dati degli uffici studi sono tutte cose interessanti ma per me la politica é fatta sulla base di Eurostat e delle decisioni della commissione europea. Tutto il resto è importante ma è molto più importante Eurostat".

I cronisti hanno quindi domandato a Tremonti se a suo giudizio, quindi, i dati sull'aumento del debito non siano credibili; ma il ministro si è allontanato senza rispondere.

Giulio Tremonti 16.03.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

c'e' davvero qualcuno che ancora crede che la gente in ufficio lavori?
io lavoro all'eni e non ho mai visto nessuno dei dipendenti lavorare! non fanno un caxxo dalla mattina alla sera tanto ci sono i consulenti esterni che risolvono tutti i problemi e lavorano per 4! se facessero un bel controllo licenzierebbero il 99% del personale!

pino scotto 16.03.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

R. Leo r sta per ricchione?

er cavaliere nero 16.03.06 19:20
*******************************

Perché sei interessato all' articolo ?

Eh eh eh !!!

R. Leo 16.03.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche se in azienda censurano il sito di Beppe, basta collegarsi a un server proxi tipo TOR o JAP, et voila', sparisce il filtro (non ditelo troppo in giro pero').
Navigherai un po' piu lentamente ma comunque navighi!

stefano fontanesi 16.03.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

a tutti quelli che pretendono di navigare in internet durante il lavoro dico che sono pazzoidi...mi piacerebbe che uno qualsiasi di questi signori che vuole navigare si trovasse un domani dalla sponda opposta come datore di lavoro ed avere un dipendente che si mette a curiosare in internet : minimo lo azzanna !! e al diavolo tutti i buoni propositi sul rapporto lavoratore/impresa

ivana iorio 16.03.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di pietro meriterebbe la presidenza del consiglio ma in questa opposizione (chiamarla sinistra è un ossimoro) non conta un cazzo. non ha le credenziali! -cioè non ha scheletri nell'armadio-

Gabriele Cattaneo 16.03.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dire che anche nella mia azienda il sito beppegrillo.it è stato oscurato grazie alle impostazioni del proxy che esclude i siti di carattere politico.
Sono politiche aziendali probabilmente però non capisco come mai il sito venga riconosciuto a sfondo politico.

Francesco Corbari 16.03.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è solo la eni che ha oscurato il tuo sito... altre multinazionali, fra cui quella per cui lavoro, ha vietato l'accesso al tuo sito

ciauz

diego saj 16.03.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Non chiedo faziosità, solo leeeggeeeermeeeenteeee meno autoreferenzialità.
Un altro post del c@zz@ come Cina, Fassino, Fassino2 la vendetta ed ENI e ti giuro, dico ti
Jacopo della Quercia 16.03.06 18:56

giuro che durante il tuo spettacolo a FE il 12/04 scendo dalla gradinata e divento il Piero Ricca estense, ti giuro, ho già i biglietti, ti giuro.

*******************

E' facoltativo?
tutte le persone pagano il biglietto per ascoltare i suoi commenti e non i tuoi...


Nicola Simeon 16.03.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' DIFFICILE.
Sono fuori tema , lo so , ma devo dirlo.

destra , sinistra , Berlusconi , Prodi , il guaio non sono loro...magari lo fossero.

Il guaio è , che devono affrontare problemi molto più grandi di loro , problemi ai quali non sanno quali soluzioni applicare.

Gli è sfuggito tutto di mano, la politca non riesce a dar risposte risolutive , anzi , è talmente consapevole di non essere in grado di poter risolvere nessuno dei problemi sul tappeto, che allora si guarda bene dal cercare soluzioni conscia di non trovarne.

Non c'è il migliore ho il peggiore , ...sono solo tutti peggiori !!

E' difficile trovare soluzioni , ma sono loro ad aver scelto di fare politica , erano probabilmente sicuri d'essere classe dirigente, capace, onesta , mossi in pratica da sani sentimenti.

Porca miseria se si sono sbagliati , e pure di parecchio , peccato, però , che sono gli altri a pagare per le loro cazzate !!

Saluti

MAX RAVELLI 16.03.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

il gioco continua...
1° premio UN BARLUME DI LIBERTA'

aggiriamo cosi la censura del blog:

www
poi
S#I#G#N#O#R#A#G#G#I#O
poi
org

lrvate le # e premete invio

Mmelanzane sugli occhi no grazie 16.03.06 19:06
*********************************************


C # H # E # P # A # L # L # E # !!!

R .Leo 16.03.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

liberta!

GIUSEPPE NOTARANGELO 16.03.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento

sono_fascista@e_me_ne_vanto.dux

l'inventore nero 16.03.06 19:05
******************************

povero_pirla@testa_di.caz

Ciao

R.Leo 16.03.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

occorre che le affermazioni siano supportate da riscontro documentale; bravo!

Giovanni Kardec 16.03.06 19:00 |

--------------
NATURALE, SONO SOLITO FARE ACCUSE SOLO DOCUMENTANDOLE ABBONDANTEMENTE.

IL PROBLEMA NASCE DAL FATTO CHE WIKIPEDIA, SCHIERATA NEANCHE TANTO PUDICAMENTE COL CENTRO SINISTRA, SEMBRA ESSERE PIU' CERTOSINA NEL CONTROLLO SULLA BONTA' DELLE INFORMAZIONI CHE VENGONO FORNITE SU PRODI CHE NON SU QUELLE CHE RIGUARDANO BERLUSCONI.

UNA ENCICLOPEDIA SERIA E NON SCHIERATA NON DEVE FARE DISTINZIONE TRA COLORI POLITICI, COME AVVIENE SU WIKIPEDIA.
FOSSI IN QUELLI DI SINISTA NON MI VANTEREI DI QUESTO

Ernest Hamil 16.03.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bell'articolo con tanto di prova documentale dei legami tra Silvio Berlusconi e la loggia massonica della P2 sul sito di di Pietro (che auspico diverrà ministro di giustizia)

Mauro Bellaspica 16.03.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho una idea imprenditoriale da realizzare, una idea innovativa su un prodotto sconosciuto in italia, che ha buone probabilità di riuscita.
Ho bisogno di un finaziamento di circa 80 mila euro, è uno studio marketing per la pubblicizzazione su vasta scala.
C'è qualche forma di finaziamneto a tasso zero o addiritura a fondo perduto che mi possa aiutare?
Chi di voi si occupa di finaziamneti, per idee imprenditoriali?
Da premettere sono al verde, zompetto un pò tra aziende a contratti a termine nel settore tecnologico, ma mi basta per vivere.

genny.grimaldi@yahoo.it


Genny Grimaldi 16.03.06 18:59
*******************************************

conosci qualche politico ad un buon livello ?
meglio di sinistra..hanno piu' esperienza di fondi europei, e possibilmente del sud..

ivana iorio 16.03.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zignora Raffaellen. Buona zera. Tu afere fatten da mammen e afere beccaten pimpi con mani in marmellaten!! Ma perchè "dichen io" tu fatto qvesto? Io non capiren!! Ora pero "dici tu" che pisogna ezzere meglio che dire!!!! Ja io zono molten daccorden con te ja io tetesco di germania...ja!!

Franz Curindel Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE C'E' QUALCUNO DI WIKIPEDIA ITALIA...

VORREI SCRIVERE SU WIKIPEDIA CHE PRODI E' STATO DEFINITO UN INCAPACE SIA DAL FINANCIAL TIMES E SIA DA LIBERATION. POSSO DOCUMENTARE TUTTO, ANCHE QUANDO LICENZIO' UNA RAGIONIERA PERCHE' SI ERA ACCORTA CHE NELLA COMMISIONE EUROPEA C'ERANO DEI BROGLI.

E' POSSIBILE CHE VOI DI WIKIPEDIA ACCETTIATE QUESTO CONTRO IL VOSTRO BENIAMINO PRODI? SE E' POSSIBILE DITEMI SE HO SPERANZE CHE METTIATE LE INFORMAZIONI CHE HO A DISPOSIZIONE (DOCUMENTANDOLE) ACCANTO AGLI ELOGI AL PROFESSORE INCAPACE.

GRAZIE

Ernest Hamil 16.03.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

PER CHI PUO' AIUTARMI!

Ho una idea imprenditoriale da realizzare, una idea innovativa su un prodotto sconosciuto in italia, che ha buone probabilità di riuscita.
Ho bisogno di un finaziamento di circa 80 mila euro, è uno studio marketing per la pubblicizzazione su vasta scala.
C'è qualche forma di finaziamneto a tasso zero o addiritura a fondo perduto che mi possa aiutare?
Chi di voi si occupa di finaziamneti, per idee imprenditoriali?
Da premettere sono al verde, zompetto un pò tra aziende a contratti a termine nel settore tecnologico, ma mi basta per vivere.

genny.grimaldi@yahoo.it

Genny Grimaldi 16.03.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Zignor Leo....Zignor Leo.....Sentire me berfavoren!!
Ieri zera anghe me afere afuto problemen dopo afere risposten ad uno persono!! Io penzato che forze qualcuno ezzere rabbiaten con te ja!! E con me pure!! Mah fai a capiren questen perzonene starnen!!

Franz Curindel Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT -v.m. 18 anni

Sesso su auto in corsa, fermati due amanti


BERGAMO - Lo famo strano? L'hanno fatto.
Che cosa infatti la coppia stesse facendo a bordo di quell'auto che zigzagava pericolosamente in piena provinciale i vigili hanno potuto solo immaginarselo. Soprattutto dopo che se li sono trovati davanti seminudi. E non erano nemmeno dei ragazzini: 59 anni lui, 70 lei.
----------------------------------------------

L'amore non ha età !!!
Lei era di destra, lui di sinistra, per quello zigzagavano !!!

R. Leo 16.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE C'E' QUALCUNO DI WIKIPEDIA ITALIA...

VORREI SCRIVERE SU WIKIPEDIA CHE PRODI E' STATO DEFINITO UN INCAPACE SIA DAL FINANCIAL TIMES E SIA DA LIBERATION. POSSO DOCUMENTARE TUTTO, ANCHE QUANDO LICENZIO' UNA RAGIONIERA PERCHE' SI ERA ACCORTA CHE NELLA COMMISIONE EUROPEA C'ERANO DEI BROGLI.

E' POSSIBILE CHE VOI DI WIKIPEDIA ACCETTIATE QUESTO CONTRO IL VOSTRO BENIAMINO PRODI? SE E' POSSIBILE DITEMI SE HO SPERANZE CHE METTIATE LE INFORMAZIONI CHE HO A DISPOSIZIONE (DOCUMENTANDOLE) ACCANTO AGLI ELOGI AL PROFESSORE INCAPACE. GRAZIE

Ernest Hamil 16.03.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROSA R.

PIENA SOLIDARIETA' A ROSA,
ANCHE A ME CENSURANO INSPIEGABILMENTE POST IN ALCUN MODO OFFENSIVI, NON CAPISCO DI COSA ABBIANO TIMORE, O FORSE INCOMINCIO AD INTUIRE........
A PROPOSITO, LA CENSURA NEI MIEI RIGUARDI E' SCATURITA A CAUSA DELL'ARGOMENTO CHE ANDAVO PROPONENDO: FRODI BANCARIE O PSEUDO-TALI, non posso rivelare la dicitura esatta altrimenti il presente messaggio sarebbe censurato.
COSE DA PAZZI

giovanni Kardec 16.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

BOMBARDIAMO WIKIPEDIA, L'ENCICLOPEDIA IN MANO AGLI EX COMUNISTI
Ernest Hami************************************
Che ci vuoi fare se solo uwelli di sinistra HANNO cultura, non vorrete mica mettervi a scrivere un'enciclopedia voi analfabeti di destra?!?!?! ahahahahahaha bella questa!!!!
A destra c'è ignoranza, e non potete neanche mettervi a studiare, perché quei pochi che hano testa per farlo, appena ACQUISITA un po' di cultura PASSANO A SINISTRA, è OVVIO!
SIETE FREGATI, FASCI!

ANDREA AMICONI 16.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

SMETTIAMOLA DI BRINDARE

**************************************************
Sondaggio Sky: Unione al 51,5%, Cdl al 48%

Stabile al 3,5% il divario fra Unione e Cdl. Sky Tg24 diffonde i dati dell'osservatorio elettorale che vede l'alleanza guidata da Prodi al 51,5 % e la Cdl 48% (entrambe in salita di 0.5) e la crescita di mezzo punto di Fi, Rosa nel Pugno, Pdci, Idv e Prc. In calo la Margherita (-1%) stabili i Ds, primo partito al 24%.
In base a questa rilevazione sui 630 seggi della Camera, 340 andrebbero all'Unione e 277 al centrodestra (non entrano nel computo il seggio della Valle d'Aosta e i 12 seggi degli Italiani all'estero).
Dei 315 seggi del Senato, 158 andrebbero al centrosinistra e 151 alla Cdl (non entrano nel computo i 6 seggi degli Italiani all'estero).
**************************************************

Dando per scontati alla CDL i 6 seggi degli italiani all'estero, siamo a rischio di perdere il SENATO.

E' ORA DI PASSARE AL PIANO B ;-)

Ognuno di noi (a parte i trolls) è attorniato da persone con cui esistono legami di stima reciproca.
Amici, amanti, colleghi, conoscenti a cui dobbiamo dedicare un po' più di tempo per spiegare cosa guadagnerebbe la nazione dal cambio di governo, cosa guadagneremmo noi, trolls inconsapevoli compresi.
cadiamo sull'argomento per caso, una stoccata motivata e via, senza tramutarla in comizio come spesso capita a me ... (scusa amore ...)

Chi ha già fatto opere di proselitismo è ovviamente esentato, anche dal commentare il post, grazie.

FUORI DAL BLOG E IMPEGNAMOCI !!! ZIO CANTANTE !!!


@ Beppe Grillo

Non chiedo faziosità, solo leeeggeeeermeeeenteeee meno autoreferenzialità.
Un altro post del c@zz@ come Cina, Fassino, Fassino2 la vendetta ed ENI e ti giuro, dico ti giuro che durante il tuo spettacolo a FE il 12/04 scendo dalla gradinata e divento il Piero Ricca estense, ti giuro, ho già i biglietti, ti giuro.


JdQ

Jacopo della Quercia 16.03.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@

ILARIA RIZZO

e TUTTI I PALADINI DELLA LIBERTÀ

la Libertà che inneggiate voi è quella del piranha mangia piranha_

il sistema Liberale, di cui evidentemente non capite neanche l'etimo, quindi figuriamoci il contenuto, è un sistema pieno di controlli incrociati e regole proprio perché la Libertà di tutti si costruisce solo limitando le libertà dei pochi_

ma voi siete solo bambini capricciosi a cui hanno strappato di mano il lecca-lecca, e non sapete neanche chi è stato, ve l'hanno portato via mentre guardavate i cartoni animati dei VIP_

la politica Liberale è costruita per EQUILIBRARE IL SISTEMA, perché un sistema sociale squilibrato è dannoso per la società - infatti finché il sistema era locale ha sempre funzionato alla perfezione, poi però a livello globale ci siamo fatti prendere un po' troppo la mano, e ora SAREBBE PROPRIO GRAZIE ALLA POLITICA LIBERALE che il sistema globale si starebbe riequilibrando, ma siccome questo nuovo corso vi sporca il piatto, eccovi subito tutti in piedi a fare i moralisti farisei_

NON ESISTE nessuna società dove Libertà sia "faccio quello che mi pare", nemmeno nell'elemento più basilare come la coppia_

QUINDI
MI FACCIA IL PIACERE

se pensa di blaterare le sue stupidaggini qualunquiste qui prendendoci per scemi, o cercando di pescare paraghi con la lingua, si rivolga ai suoi capi o ai suoi parenti, o vada a mandare posts a blog del suo livello, diciamo Topolino - anzi forse nemmeno ...

CI FACCIA DAVVERO IL PIACERE

argomenti veri,
non demagoparaculaggine_

QUESTO VALE PER LEI
E TUTTI I SACERDOTI DELLE NUOVE SCIENTOLOGY_

Leonardo Migliarini 16.03.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro gabriele

guarda che prodi ha fatto danni gravi ovunque è passato... e cmq non difendo certo il cavaliere... e antomenofinicasini... avrei votato a sinistra anch'io... anzi avrei votato di nuovo dopo tanto non voto... maaaa.... penso che sia tanta tristezza... molta... mi han fatto rimpiangere la DC e correlati!! ma ti rendi conto... siam fermi al voi fascisti e noi comunisti...non lo trovi triste!?!?avvilente!?!? siamo un grande paese e siamo nella mer...da sempre sempre peggio... sempre!! e non credo proprio l'unione sia in grado di portarci a galla!! conosco bene il sistema... se l'alitalia è in rosso cronico è colpa del clientarismo fisso e di un sindacato che non vuol cedere il potere di CINQUEMILAISCRITTI ad un altro sindacato... e purtroppo per trovar lavoro or come ora è l'unica strada... e io che lavoro prendo OTTOCENTOEUROECINQUANTAALMESE e lavoro 40 ore su 6 giorni festivi compresi, natale e pasqua e manco mi pagan i contributi... la sinistra va' dove ci son numeri e poltrone e nessuno mi cambierà l'idea!! Vorrei dirti che son socialista all'ennesima potenza e che detesto prodi per il suo trascorso all'iri, imi, eni, cirio e tutto il resto!! certo se si è redento, spero possa tirarci fuori dalla m...a!! Buona serata

de la ville 16.03.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo a dimostrazione di quanto hanno paura che un giorno o l'altro ci svegliamo e capiamo quale potere abbiamo nelle nostre mani ossia : PENSARE E COMUNICARE.
Ecco perchè il sistema politico cerca di controllare i mass-media.
In questo blog la gente racconta, informa, discute, si confronta, si insulta, si sente libera è libero.
Ogni strumento e focolaio di libertà spaventa il sistema nazionalista-burocrazista-imperialista-colonialista delle multinazionali che ci governano da sempre.
Come ho già scritto altre volte dobbiamo impegnarci direttamente nella politica se vogliamo cambiare qualcosa nel nostro paese;
se noi stiamo sempre a guardare a lamentarci ma senza agire, la classe politica continuerà a spartirsi ciò che noi lavoriamo.
Usiamo internet e il blog per dirci tante cose sensate, perchè non farlo anche per organizzarci e imporre a chi ci governa il rispetto della democrazia, della libertà e il rispetto delle risorse umane, culturali ed economiche del ns paese.

Ignazio Serra 16.03.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.marcotravaglio.it/forum/viewtopic.php?t=1087

Biagio Roggia 16.03.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Un ripasso delle regole del blog non può che fare bene a tutti, specie a chi viene qui solo per insultare

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Un appello ai gestori del blog:
Queste sono le regole del blog SISTEMATICAMENTE calpestate.
Vorrei che si facessero rispettare.

Pierfrancesco Annicchiarico 16.03.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

X ROSA R.

SCUSA SE TI HO OFFESO....MA NON SE NE PUO' PIU' DI STA COSA....COMUNISTI/FASCISTI/COMUNISTI/FASCISTI/COMUNISTI/FASCISTI....

OGGI HANNO RIBOMBARDATO IL GIA' DERELITTO IRAQ......NON TI SCANDALIZZARE PER DUE PAROLACCIE...C'E' DI PEGGIO....

CIAO E STAMMI BENE.

Berardi Cristian 16.03.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

per il Signor AMICONI:

UNA SOLA PAROLA: RI-DI-CO-LO

Giovanni Kardec 16.03.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WIKIPEDIA ITALIANA E' UNA GRANDE FROTTOLA.

UNO STRUMENTO DI PROPAGANDA POLITICA IN MANO ALLE SINISTRE.

LA PROVA DI QUANTO STO' ASSERENDO LA POTETE TROVARE NELLA PAGINA DEDICATA A PRODI. IN QUESTA PAGINA, INSPIEGABILEMENTE, E NONOSTANTE LE PROTESTE DI TUTTI QUELLI CHE HANNO CONTRIBUITO AD ALLARGALE IL CAMPO DELL'INFORMAZIONE SUL PERSONAGGIO PRODI, NON VENGONO RIPORTATE NELLA PAGINA UFFICIALE DEDICATA AL PERSONAGGIO PRODI, LE VICENDE GIUDIZIARIE ALLE QUALI E' ANDATO INCONTRO ROMANO PRODI.

LE STESSE SONO STATE MESSE IN UNA PAGINA A PARTE IN ATTESA DI UN LUNGO (SICURAMENTE ETERNO) GIRONE IN ATTESA DI CONFERMA.

MENTRE SU BERLUSCONI (GUARDA CASO) TALE "GENTILEZZA" NON E' ACCORDATA.

FATE GIRARE L'INFORMAZIONE, E BOMBARDIAMO IL SITO DI WIKIPEDIA CON ARTICOLI CHE DESCRIVANO IN MANIERA VERITIERA IL PERSONAGGIO PRODI

LEGGERE:
http://it.wikipedia.org/wiki/Prodi

NESSUN RIFERIMENTO ALLO SCANDALO IRI, LO SI PUO' TROVARE SOLO NELLA PAGINA CUI ACCENNAVO PRIMA

BOMBARDIAMO WIKIPEDIA, L'ENCICLOPEDIA IN MANO AGLI EX COMUNISTI
Ernest Hami************************************
Che ci vuoi fare se solo uwelli di sinistra HANNO cultura, non vorrete mica mettervi a scrivere un'enciclopedia voi analfabeti di destra?!?!?! ahahahahahaha bella questa!!!!
A destra c'è ignoranza, e non potete neanche mettervi a studiare, perché quei pochi che hano testa per farlo, appena ACQUISITA un po' di cultura PASSANO A SINISTRA, è OVVIO!
SIETE FREGATI, FASCI!

ANDREA AMICONI 16.03.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Il collegio per i reati ministeriali del Tribunale di Roma ha iscritto nel registro degli indagati il ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, a seguito dell'esposto presentato da Elettra Deiana (prima firmataria) assieme ad altre 29 persone, tra cui alcuni deputati del centrosinistra, sugli sbarchi di immigrati clandestini a Lampedusa del settembre-ottobre 2004 e del marzo 2005.

.

L'iscrizione risale allo scorso ottobre, lo riferisce l'avvocato romano Pasquale Vilardo, nominato difensore dagli autori dell'esposto, che proprio in qualità di difensore costituito è stato convocato dal pm che si occupa del caso martedì prossimo. Il titolare del Viminale è indagato in base all'ex articolo 328 codice penale che riguarda l'omissione di atti d'ufficio. «La tizia è molto rilevante- afferma il legale- perchè nessuno ha denunciato Psanu. L denuncia è contro ignoti, vuol dire che c'è una attività autonoma di indagine della magistratura». insomma, chiude Vlardo, l'iscrizione di Psanu nel registro degli indagati «non era un atto dovuto».L’posto sostanzialmente denuncia l'irregolare respingimento in Libia di buona parte degli immigrati arrivati a Lampedusa in quei mesi, anche attraverso l'esclusione dalle attività di controllo della legalità delle associazioni che difendono i diritti dei cittadini stranieri. la gestione dell'emergenza da parte del ministero dell'interno, scrivono i denuncianti, «ha portato a un complesso di pratiche illegali e a-legali che hanno avuto come conseguenza l'effetto di determinare illecitamente la privazione della libertà personale di alcune migliaia di persone».

elettra deiana..di rifondazione...solo loro possono rovinare l'italia...

compagni buonisti..siete una manica di delinquenti che usufruite del benessere italiaco per poi sputare sopra al piatto dove mangiate...

ivana iorio 16.03.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, che bella notizia!

Tu PUOI, DEVI CREDERE che sia vera! Perché in tal caso questa sarebbe la migliore conferma che stai dando un FASTIDIO GROSSO a "qualcuno" (ma certo, non dando spazio ai vari Pannella o Fassino...): stai dando fastidio a chi governa davvero il Paese (che NON sta seduto in Parlamento); a "qualcuno" per il quale abbiamo mandato un po' di poveracci a rischiare la pelle in Iraq, facendo creder loro - ammesso che la maggior parte abbia ancora pensiero proprio - di esser là per salvare la libertà, la "democrazia"(!) e altre balle varie.

Giusto?

Alberto Rizzi 16.03.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Se però fosse vero, invito i dipendenti dell’Eni a chiederne le ragioni al loro amministratore delegato Paolo Scaroni: paolo.scaroni@eni.it

All'interno di una azienda,chiedere questo
all'amministratore delegato?

Immagino gia'la risposta.

Beppe hai FloPPato.

Antonio Ciardi 16.03.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

AVETE FINITO DI RIEMPIRVI LA BOCCA DI COMUNISMO E FASCISMO.....ECCHECCOGLIONI.....MAMMA MIA....

I BAMBINI DELL'ASILO FANNO OHHHH......

BASTA....ELEVATEVI UN POCO....!!!!!

SE UNO TOCCA PRODI E' FASCISTA....SE L'ALTRO AZZARDA SU SILVIO....E' COMUNISTA...

MA VAFFANCULO DAI....

Berardi Cristian 16.03.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o le aziende bloccano TUTTI i siti non correlati ad obiettivi lavorativi (ma tutti!) oppure è censura.
Andrea

andrea faedo 16.03.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e complimenti!
Mattei fú un grande!
E sorrido amaramente se penso che in Italia il Maccartismo sia tornato come a quei tempi...
In bocca al lupo!

Enzo Mattarella 16.03.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

In tutte le aziende che mettono a disposizione internet vi sono dei siti oscurati, per ovvi motivi che tutti sanno.

Se il blog di Grillo è stato eliminato perché, come tanti altri, viene considerato un sito che può distogliere i dipendenti dal lavoro...non ci vedo nulla di male.

Ma se questo sito è stato eliminato in maniera mirata, mentre altri simili (anche blog pur meno importanti) sono tuttora accessibili....
In questo caso vorrebbe dire che il blog di Grillo fa paura a qualcuno.

Io personalmente voglio pensare che la cosa sia stata fatta come normale prassi legata all'uso corretto di internet sul lavoro.

Comunque bisognerebbe saperne di più...per giudicare...

Ciao

R. Leo 16.03.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Stenterai a crederci, ma anche nei laboratori di ricerca di British Telecom in cui sto lavorando il tuo sito è oscurato.
Comunque loro hanno una politica veramente restrittiva sugli accessi verso l'esterno (ad esempio è oscurato anche webmesenger, gmail, etc...)
quindi non penso sia un'oscuramento politico.
Ciao ciao e continuiamo cosi

Marcello Leida 16.03.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

WIKIPEDIA ITALIANA E' UNA GRANDE FROTTOLA.

UNO STRUMENTO DI PROPAGANDA POLITICA IN MANO ALLE SINISTRE.

LA PROVA DI QUANTO STO' ASSERENDO LA POTETE TROVARE NELLA PAGINA DEDICATA A PRODI. IN QUESTA PAGINA, INSPIEGABILEMENTE, E NONOSTANTE LE PROTESTE DI TUTTI QUELLI CHE HANNO CONTRIBUITO AD ALLARGALE IL CAMPO DELL'INFORMAZIONE SUL PERSONAGGIO PRODI, NON VENGONO RIPORTATE NELLA PAGINA UFFICIALE DEDICATA AL PERSONAGGIO PRODI, LE VICENDE GIUDIZIARIE ALLE QUALI E' ANDATO INCONTRO ROMANO PRODI.

LE STESSE SONO STATE MESSE IN UNA PAGINA A PARTE IN ATTESA DI UN LUNGO (SICURAMENTE ETERNO) GIRONE IN ATTESA DI CONFERMA.

MENTRE SU BERLUSCONI (GUARDA CASO) TALE "GENTILEZZA" NON E' ACCORDATA.

FATE GIRARE L'INFORMAZIONE, E BOMBARDIAMO IL SITO DI WIKIPEDIA CON ARTICOLI CHE DESCRIVANO IN MANIERA VERITIERA IL PERSONAGGIO PRODI

LEGGERE:
http://it.wikipedia.org/wiki/Prodi

NESSUN RIFERIMENTO ALLO SCANDALO IRI, LO SI PUO' TROVARE SOLO NELLA PAGINA CUI ACCENNAVO PRIMA

BOMBARDIAMO WIKIPEDIA, L'ENCICLOPEDIA IN MANO AGLI EX COMUNISTI

Ernest Hamil 16.03.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La figlia di Vanna Marchi farà un film hard Stefania Nobile debutterà nel mondo del porno come protagonista in una pellicola prodotta da Riccardo Schicchi STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
MILANO - Dalle televendite al mondo dell'hard. Stefania Nobile, figlia di Vanna Marchi, e per cui il pm ha recentemente chiesto 13 anni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata alla truffa nel processo di Milano, si dà ai film porno. Lo annuncia al quotidiano on line Affaritaliani.It L'esordio sui set a luci rosse in grande stile: la produzione sarà di Riccardo Schicchi pigmalione di tante star del settore da Cicciolina, all'indimenticata Moana Pozzi.
Stefania Nobile (Ansa)
«Ci siamo incontrati all'inferno» esordisce Stefania, «mi ci hanno mandato e lì chi potevo incontrare? Riccardo Schicchi». «Riccardo era sulla porta e siamo entrati insieme» continua la Nobile che sceglie la conferenza stampa di presentazione del Misex - la fiera del sesso che si terrà a Milano tra il 24 e il 26 marzo - per annunciare al pubblico il suo nuovo progetto vietato ai minori.

giuseppe bottazzi 16.03.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicura che non si tratta di censura. Basta con inutili vittimismi ! Molte aziende hanno policy d'uso restrittive della rete (nel luogo di lavoro internet va usato a scopi lavorativi, o sbaglio ?)

Claudia Orsucci 16.03.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

scusate

BREVISSIMA INTERRUZIONE PUBBLICITARIA

leggetevi questa bellissima perla di sapere
del mio quasi omonimo Giuseppe Migliorino, somiglianza che mi onora_

http://www.borsari.it/Giaccheferru13.php

e per di più

mentre ci sputa in faccia la realtà smettendola di trattarci come bambini scimuniti, fa anche ridere, diciamo che ci sputa con tenerezza e simpatia_

specialmente nel passaggio dove dice:

" [...] Mi direte: si ma le Banche italiane sono, a loro volta, controllate dai piccoli risparmiatori che ne sono azionisti.

Ma davvero?

Davvero pensata una stronzata di questo genere? [...] "


GIACCHEFERRU SI' GGRANDE !!

Leonardo Migliarini 16.03.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se questo post mi ispira una lettura tra le righe dei commenti fin qui letti (è una deformazione professionale, mi perdonerete...)
Dunque: sono le 18.31, fino a qui ci sono stati 413 commenti (a partire dalle 13.53, ora i cui è stato postato da beppe)
PIENO ORARIO DI LAVORO!!!!
Quanti di quelli che hanno tuonanto sui dipendenti fedifraghi che navigano in internet durante l'orario di lavoro STAVANO POSTANDO DURANTE LO STESSO??????
Ne discende questa amara considerazione sulle virtù italiche: sono pochi (ma non è colpa loro, è che non glielo ha insegnato nessuno)a possedere una propria regola di condotta, e a seguirla. La maggior parte dice "E'sbagliato navigare durante l'orario" ma poi LO FA. E questo vale per tutto, l'italiano è così, pontifica su regole che non rispetta, e casomai, colto nel fallo, si pente. Cattolicesimo puro, cari miei.
Non sarebbe meglio, più intelligente e più responsabile non navigare in internet in ufficio, se si ritiene sbagliato farlo, senza aspettare che sia l'azienda a chiudere i rubinetti, oppure, come faccio io, navigare in internet pensando di non fare nulla di male, perchè questo non comporta nel mio caso, alcun ritardo e diminuzione della qualità del mio lavoro, e affermare questo senza problemi?
No. l'italano deve avere qualcuno (lo stato, la chiesa, l'azienda, la MAMMA) che gli dice cosa è sbagliato e cose è giusto, così che lui possa fare comunque tutto di nascosto, pensando di essere in torto, ma, si sa... lo fanno tutti!!!!!
scusate, ma quando ci vuole, ci vuole!
;-)


Berlusconi e il suo apparato vanno cacciati (possibilmente dal nostro paese) non perchè di destra, ma perchè rappresentano un DANNO SOCIALE E UMANO (ed anche economico) immane: nn hanno nulla di liberale (se nn la libertà di nuocere agli altri), nemmeno a livello economico applicano le più elementari regole della concorrenza (ma quelle combinate del monopolio pubblico e privato a proprio vantaggio), nè quelle politiche dell'intervento riequilibratore delle distorsioni di mercato. Sono mafiosi legittimati dal voto che da bravi ammaliatori hanno avuto il demerito di definire libertà ciò che è oppressione, stupidità e malaffare. Dovrebbero essere più propriamente utilizzati come carburante per riscaldamento (nn perchè essi sono, ma per le azioni dannose compiute)... chi ha occhi per intendere...

Mauro Bellaspica 16.03.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate per l'off topic ma sono triste, esausto e incazzato:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2006/03_Marzo/16/iran.shtml


fatemi capire e ditemi se sono pazzo, o sono antisemita o se invece seguo una logica umana:

usa, gb, francia, cina, corea, india, pakistan e israele da decenni hanno rincorso il nucleare e hanno proliferato(chi in maniera vergognosa come gli usa, chi meno) senza controlli..hanno fatto il loro bell' arsenale con cui possono dire a chiunque"bello, vuoi trattare?ricordati chi sono però...", elevandosi come sempre ad "esempio della democrazia".
perchè l'iran non può proliferare?
sono estremisti?ok, ma l'unico esempio di estremismo nucleare viene dagli usa..
se davvero tenessero alla propria sicurezza come dicono farebbero un compromesso promettendo tutti insieme di denuclearizzarsi(parlo solo di armi) in pochi anni, e invece prevale sempre chi si è arrogato il diritto di comandare sul mondo..
in iran potranno esserci anche i peggiori nazisti del mondo ma di certo chi ha raso al suolo città e vite nel mondo fino ad ora non sono gli iraniani, o sbaglio?

con gli stati uniti così potenti ci sentiamo tutti al sicuro nel mondo occidentale, questo dimostra il limite umano della nostra civiltà che si regge su una violenza spropositata e continua verso il mondo.

siamo riusciti a creare un nuovo nemico da distruggere e questo è il destino di qualunque paese che non si inchini agli yankees, perchè per andare avanti hanno bisogno di abbatere e innalzare all'infinito..

giacomo padrin 16.03.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

fateve du risa:

http://img.blog.tiscali.it/allegati/naz/7201/_2450770.gif

Andrea Cesanelli 16.03.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/102.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Non posso, non devo, non voglio...:

» Chernobyl ai giorni nostri da C'è chi dice no! (Viaggi, musica e...tecnologia)
Qualche giorno fa l’Indipendent ha pubblicato un dossier sulle conseguenze in Gran Bretagna delle radiazioni rimaste dai tempi di Chernobyl (risultano contaminate dal fallout 375 fattorie di cui 355 nel Galles, 11 in Scozia e 9 in Inghilterra e p... [Leggi]

16.03.06 14:59

» Che personaggio da LaPetizione
Le televisioni tedesca, svedese, inglese e svizzera stanno pedinandomi passo passo durante la tournèe. L’unico ente italiano che vuole riprendermi è la Digos. By Beppe Grillo [Leggi]

16.03.06 15:14