Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Piero Fassino e la legge sul conflitto di interessi


conflitto di interessi.jpg

Ricevo e pubblico una lettera del segretario nazionale dei Ds Piero Fassino in merito al post “Il piffero di montagna” dedicato alla legge sul conflitto di interessi.
Ripropongo anche il filmato del suo intervento.
Ognuno può trarre le sue valutazioni.

“Leggo con sorpresa sul sito di Beppe Grillo una notizia che mi riguarda e che è del tutto priva di fondamento. Non ho mai sostenuto, né a Torino né in alcun altro luogo, che la legge sul conflitto di interessi non sia una priorità per il futuro governo del centrosinistra. Al contrario, nel corso del mio intervento alla manifestazione di apertura della campagna elettorale dell’Ulivo a Torino, di fronte a 2000 persone ho sostenuto che dopo anni di leggi ad personam del centrodestra è assolutamente necessario ripristinare nel nostro Paese il rispetto della legalità e che, in tale direzione, sarà dovere del Parlamento nella nuova legislatura approvare rapidamente una nuova e realmente efficace legge sul conflitto di interessi.
Mi rammarico che l’autore della falsa notizia, pur presente alla manifestazione torinese, continui a diffondere una versione completamente tendenziosa e infondata.
Cordiali saluti”.
Piero Fassino

Pero Ricca replica alla lettera di Fassino.

"Fassino si rammarica, ma il video è chiaro. Come ha scritto Beppe Grillo, ognuno può farsi la propria opinione: dalle parole, dal tono, perfino dalle espressioni. Se Piero Fassino si riferisce a me, quando parla dell' "autore della falsa notizia", mi tocca precisare che:

- Non ho diffuso una versione "tendenziosa e infondata" dell'episodio: ho posto una domanda, ho ottenuto una risposta e poi mi sono limitato a raccontare l'accaduto e a rendere disponibile on line il relativo video. Tutto qui.

- Alcuni giornali hanno riferito il dialoghetto; La Stampa di Torino, lunedì 6 marzo, ha dedicato un ampio articolo alla risposta di Fassino. Articolo intitolato "Fassino: non è priorità il conflitto d'interessi". Libera interpretazione (oforse esagerazione) del cronista. Ma io cosa c'entro?

- E' vero: con alcuni blogger di beppegrillo.it, ero presente al teatro Colosseo. Purtroppo non abbiamo potuto seguire interamente l'intervento di Fassino (compresa la sua successiva dichiarazione sul conflitto di interessi), poiché - dopo la mia domanda - siamo stati portati fuori dalla "sicurezza" del partito, che ha prontamente chiamato la polizia per l'identificazione di rito. Uno degli uomini della "sicurezza" mi ha ripetutamente minacciato. Se a Fassino interessa prendere provvedimenti in merito, per garantire la piena libertà del dissenso, possiamo inviargli la foto dell'energumeno.

- Al di là dell'episodietto, penso che a Fassino gioverebbe riflettere sulle motivazioni che possano spingere alcuni comuni cittadini (i datori di lavoro dei politici, direbbe Grillo) a prendersi la briga un giorno di sbattere in faccia a Berlusconi la sua illegalità, le sue menzogne e i suoi abusi, e il giorno dopo di andare a una manifestazione dell'Ulivo per porre semplici domande su questioni cruciali. Questioni che forse "non danno più lavoro", come sostiene Fassino, ma che toccano i delicati meccanismi della democrazia. Oltre a quella posta a voce, ricordo a Fassino che sui nostri cartelli ne avevamo altre, dalla riforma della Rai all'abolizione delle "leggi vergogna". Sono forse domande tendenziose e infondate?

In conclusione, a nome di tanti altri amici del blog di Grillo, che seguono la politica con passione e si attendono dal prossimo governo una vera alternativa all'attuale degrado (un degrado cui la Sinistra in passato avrebbe forse potuto opporre argini più solidi), mi permetto di chiedere a Piero Fassino un incontro pubblico, per porre le nostre puntuali domande, confidando in altrettanto puntuali risposte. Un'ora, dove e quando vuole, prima delle elezioni. Senza urla né buttafuori. Accetta?"

Piero Ricca

15 Mar 2006, 13:12 | Scrivi | Commenti (1306) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

PER CORTESIA, INSISTO, PER PIACERE FATE LA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI !!!

NEDO WALTER NENCI 24.10.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il video e mi dispiace che tante persone abbiano capito che Piero intenda la legge sul conflitto di interessi come una cosa secondaria:lui risponde chiaramente che prioritario per il governo del centrosinistra è la crecita economica e il lavoro , ciò nn esclude che essa sia qualcosa di importante.Mi sembra inoltre inutile pensare al passato dicendo-anche giustamente, per carità-che in 5 anni non l'hanno fatta.Nel momento in cui Piero parla prioritario è pensare al futuro, credo, non al passato.Questo è il mio modesto parere.Oltre a ribadire la piena fiducia nel governo prodi di cui mi dispiace che Fassino, che ama veramente il proprio lavoro,nn faccia parte.E' uno dei pochi seri ed onesti che abbiamo in Italia

marta bondi 24.06.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Una volta per tutte...O ci fate o ci siete! Ma come nessuno di voi sa perchè la legge sul conflitto d'interessi non è una priorità? E nessuno sa perchè l'altra legislatura di centro sinistra nessuno l'ha fatta? Beh allora ve lo dico io. Silvio Berlusconi (che Dio lo protegga) è uno degli uomini più ricchi del pianeta. E ha tanti di quei soldi da scalare in 48 ore metà delle banche di questo paese (con relative testate giornalistiche annesse). Se lo tolgono dalla politica lui si rimetterà a fare l'imprenditore e i cosidetti "poteri forti" svaniranno sotto i colpi dei suoi dollaroni sonanti. E siccome i poteri forti sono tutti indistintamente con il centro sinistra...ecco svelato il mistero. Berlusconi fa meno paura come politico che come uomo d'affari. Anche perchè ad oggi è l'unico capitalista "con il capitale" che abbiamo in Italia. Gli altri capitalisti campano a spese dello Stato da decenni. Cordialmente,

valentina giarrusso 07.06.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora con il conflitto d'interessi? Silvio Berlusconi è il proprietario della maggiore impresa di comunicazione d'Italia. Lo sanno tutti. Tutti. E nonostante questo ha preso il 23 per cento dei voti ed il suo è il primo partito d'Italia. Allora se giustamente si chiede di rispettere il vincitore delle libere elezioni vinte liberamente (leggi: Romano Prodi - vedi lettra di Grillo a Bush), allo stesso modo, voi rispettate la volontà popolare che vuole che Silvio Berlusconi, pur se proprietario di tre reti televisive, faccia politica attivamente. Ignorare il dato elettorale è un crimine contro la democrazia.

valentina giarrusso 05.06.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

"ad alta voce" su rai uno lunedi 5 alle 21,la rai si degna di trasmettere la verità su un cittadino che non ha avuto paura.Gioacchino basile. gli attori gli fanno giustizia e la rai...pure.come mai?

yari gugliucci 31.05.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Voglio farvi una domanda: secondo voi quante probabilità c'erano che la polizia di Londra decidesse nel 2005 di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui poi gli attacchi sono realmente avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora? La risposta è semplice: le stesse probabilità che c'erano, nel 2001, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a palazzi e grattacieli, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti...
Non ci credete?
E' tutto documentato sul mio sito, su www.xander.it/verità11settembre.htm e su http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3048

Alberto Lupo 12.05.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
abbiamo vinto con un solo gol di scarto, su rigore, ai tempi supplementari.
Abbiamo vinto male.
Ma abbiamo giocato bene, e comunque ABBIAMO VINTO.
Da due giorni sono in orgasmo permanente, al pensiero che per la nostra vittoria è stato decisivo il voto che un infido comunista - dopo questi fatti, tale diventerà Tremaglia agli occhi di Berlusconi - ha voluto concedere agli Italiani all’estero…
Cari saluti,
Roberto Sega

PS: ma è proprio necessario che cittadini italiani che risiedono in permanenza all'estero votino in Italia? Non si corre il rischio che il loro voto abbia doppio valore: all'estero e qui da noi?
Certo, finchè i risultati sono questi, VA BENE COSI'!
PPS: quanto ci sono costati gli exit poll? Non sarebbe il caso di abolirli, data la loro evidente dimostrata fallibilità, oltre che la loro sostanziale inutilità?
Chi li vuole, se li paghi!!

roberto sega 12.04.06 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che quanto andrò ad elencare, è roba che ho scaricato da Internet. Sta girando via mail e avendola trovata divertente, ho pensato di portarla anche su questo sito:

Nel nostro partito politico manteniamo le promesse.

Solo gli imbecilli possono credere che

non lotteremo contro la corruzione.

Perché se c'e qualcosa di sicuro per noi è che

l'onestà e la trasparenza sono fondamentali

per raggiungere i nostri ideali.

Dimostreremo che è una grande stupidità credere che

la mafia continuerà a far parte del nostro governo come in passato.

Assicuriamo senza dubbio che

la giustizia sociale sarà il fine principale del nostro mandato.

Nonostante questo, c'è gente stupida che ancora pensa che

si possa continuare a governare con i trucchi della vecchia politica.

Quando assumeremo il potere, faremo il possibile affinché


finiscano le situazioni di privilegio.

Non permetteremo in nessun modo che

i nostri bambini muoiano di fame.

Compiremo i nostri propositi nonostante

le risorse economiche siano esaurite.

Eserciteremo il potere fino a che

Si capisca da ora che

Siamo il partito di FORZA ITALIA, la nuova politica.

Ottimo vero?.... Ora provate a rileggerla dal basso verso l'alto riga per riga... Buon divertimento!

mauro b. 07.04.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Non leggo spesso questo blog, ma a volte ho l'impressione che molti lettori e lo stesso Grillo non colgano a pieno un limite della democrazia rappresentato dal fatto che spesso la volontà della maggioranza non coincide col concetto comune di giustizia. L'elettore medio di Forza Italia fu definito da Prodi come "qualcuno che pretende di parcheggiare in doppia fila" (qualcuno ricorderà la proposta del giornale satirico "Cuore" di un referendum per l'abrogazione del semaforo rosso. Che sarebbe successo con una vittoria dei "sì"? Ci saremmo piegati democraticamente alla volontà popolare?). Alle scorse elezione politiche coloro che pretendevano di parcheggiare in doppia fila furono 10 milioni. Se il 9 e 10 aprile dovessero essere anche solo la metà, sarebbero pur sempre 5 milioni. E con questi 5 milioni di parcheggiatori in doppia fila bisognerà pur fare i conti, non con vendette o ritorsioni e neanche con la coercizione (che può è ssere uno strumento utile con qualche decina di parcheggiatori in doppia fila, ma non con 5 milioni!) ma con l'arma della persuasione. La politica a volte è fatta anche di compromessi, di patti e di bicamerali e non è sempre "giusta" come invece la vorremmo, ma non sputiamoci sopra e non cediamo alla tentazione dell'anti-politica, perchè è stato il rifiuto per la politica che 5 anni fa a spinto molti elettori a votare per "il sovversivo" Berlusconi (vedi editoriale di di Ezio Mauro di oggi su Repubblica). Credo che non ci sia obbiettivo più importante di quello di mandare a casa questo governo, a criticare quello che verrà, pensiamoci quando sarà il momento, ma non dimentichiamoci troppo presto di quello che l'anti-politica ha prodotto in questi anni.

Raffaele Roccatano 06.04.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,
forse si tratta di OT (credo significhi “fuori tema), ma lo voglio esprimere lo stesso:
il recente “bon mot” di Berlusconi (consentitemi di non chiamarlo “onorevole”, termine che non gli si addice) mi ha offeso, ma non più di tanto, considerato che ormai da anni, con toni denigratori, mi sta definendo “komunista”, mi dice che sono fesso perché pago le tasse, ed ultimamente mi ha detto che la mia esistenza, per l’Italia, è stata solo una palla al piede...
Quello che più mi ha scandalizzato, invece, sono stati i calorosi applausi che quella platea ha tributato a quella triste volgarità gratuita.
Un pubblico attento, serio e dignitoso avrebbe accolto quelle parole con un silenzio di gelo, e non l’avrebbe accettata nemmeno quale semplice ironia.
Quegli spettatori plaudenti hanno dimostrato di essere un’accolita di bottegai, magliari, osti e pizzicaroli, sicuramente selezionati fra i più convinti forzitalioti, e Berlusconi ha dimostrato di trovarsi bene al loro cospetto, avendone lo stesso spessore morale e lo stesso livello culturale.
Spero che qualche adepto di Berlusconi - numerosi su questo blog - vorrà replicare.
Cordiali saluti.
Roberto Sega

Sega Roberto 05.04.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La chiamano casa delle libertà,foese volevano dire questa è la casa delle libertà di toglerla agli alri. Mi riferisco alla legge elettorale. Con questa legge mi è stato detto, che sono un deficiente non sono in grado ne di intendere ne di volere per sceglermi il rappresentante al governo.Questa legge mi dice che sono un povero mongoloide devo solo votare fare il numero per far restare al potere chi mi togle la libetrà di sceglere. Mi sa tanto che vogliono impossessarsi del potere. Mi sa tanto di fascismo.

Stasi Raffaele 02.04.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è ora di finirla con le solite stronzate chi stà a siinistra è buono e giusto. Mi sembra di essere nel medioevo Andreotti viene considerato da molti un mafioso ma stà col centrosinistra e quindi molti politici e alcuna stampa a cambiato improvisamente oppinione. L'america dai tempi del vietnam è stata considerata una guerrafondaia ma come per le crociate nel medioevo durante la guerra contro Milosevic era cosa buona e giusta attaccare uno stat sovrano (in italia guarda caso ad appoggiare quella guerra cera il governo di centrosinistra. Dicono che questo governo lecca il culo agli americani può essere vero, ma non mi pare che ai tempi di Prodi e dalema vedi CERMIS BALCANI le cose erano diverse.molto probabilmente ci sarà una guerra contro lIran e noi ci saremo chiunque vinca. La dfiferenza e che se vince berlusconi diventerà un altro Iraq se vince prodi come è accaduto con la serbia e cosa buona e giusta. SVEGLIATEVI COGL…. FATE UNA COSA GIUSTA NON VOTATE

pietro paolo corona 31.03.06 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRODI parla dei furbetti del quartierino, allora vi pongo una domanda. Beppe Grillo è un bugiardo, uno che getta calunnie e menzognie su Tronchetti Provera? Rispondetevi. Se è così allora Prodi è meglio di berlusconi ma se Grillo avesse ragione su Tronchetti Provera allora spiegatemi che diferenza c'è tra votare Prodi o Berlusconi visto che Tronchetti Provera giusto per citare lo scqualo più grosso stà con Prodi. Ha dimenticavo ci stà anche quel santo di Andreotti. Ragionate con la vostra testa non andate a votare.

pietro paolo corona 30.03.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo la richiesta del signor Ricca particolarmente ingenua.
Non credo sappia il signor Ricca (che non credo sia frequentatore assiduo delle Feste dell'Unità né dei convegni ed "incontri" promossi da quel partito) che DA ANNI ormai è rigorosamente interdetta la possibilità da parte del pubblico, dei militanti, dei simpatizzanti, degli elettori e dei CITTADINI, insomma, intesi come portatori anche di DIRITTI e non servi della gleba da chiamare a raccolta solo se e quando serve per omaggiare "il principe" di turno la possibilità di interloquire coi leader e fargli domande.
Quando proprio debbono essere previste delle domande affinché sfolgorino soprattutto le loro edificanti risposte, se le fanno fare da ubbidienti "porgitori di microfono" (che mi sembra ardito chiamare giornalisti) quali quel Floris che a Ballarò elemosinava di poter fare una domanda a Berlusconi. Un GIORNALISTA il DIRITTO di farla una domanda se lo prende E BASTA!
Quindi signor Ricca forse è il caso ci metta una pietra sopra all'incontro con FASSINO che non accetterà mai di farlo tantomeno a pochi giorni dal voto.
E lei è una persona "riguardosa"! Pensi come potrebbe accettare di farsi fare domande dalla sottoscritta (che riguardosa non lo sono per nulla) sapendo che gli chiederei se oltre ad essere un regime quello di berlusconi lo è nche quello che si prospetta nel caso (comunque auspicabile) vincano loro almeno per il solo fato che sarà solo un pò meno regime...
Un regime anche questo delle corporazioni potentissime che si guarderanno bene comunque dallo smantellare e che non rispondono mai di nulla a nessuno.
Beato chi ancora ci crede...
A me (e non solo a me) questo "lusso" non è stato concesso, mi scusi....

Bruna Gazzelloni 30.03.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo al conflitto d'interesse....
Quante sarebbero le Banche disposte a pare l'ICI sulle prime case di coloro che hanno acceso un mutuo per la stessa? Non dovrebbe essere il proprietario dell'immobile a versare la tassa su quell'immobile??? E chi potrebbe mai essere il proprietario fino all'estinzione dello stesso immobile? Saranno sicuramente bruscolini in confronto ai tanti capitali sottratti alla povera gente!

giuseppe alberghina 28.03.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

uso questo spazio per scriverti. Se non è quello giusto ti prego di indicarmi il giusto indirizzo.
Ho letto di recente su un blog legato a Forza Italia che l'Italia è l'unico paese al mondo ad avere partiti comunisti. La mancanza di cultura e ignoranza porta a questo. I partiti di ispirazione comunista esistono ancora, cito solo alcuni:Francia, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania,... Il sito dove ho trovato queste informazioni è:http://su577.tripod.com/partiti.html;
Diliberto, che è stato ministro della Giustizia, non mi pare che abbia fatto l'editto mangia bambini. Il 9 aprile farò la mia scelta, ma se sarà come non spero, avremo i nazifascisti al governo.

Alberto Petricca 28.03.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SECONDO ME PIERO FASSINO VA LASCIATO LAVORARE IN PACE E' SICURAMENTE UN PERSONAGGIO SEMPLICE ED INTELLIGENTE OLTRE CHE ONESTO E CHIARO CHE LA POLITICA NELLA SUA MANIFESTAZIONE PIU ALTA E FATTA A VOLTE ANCHE DI COMPROMESSI E NON BISOGNA VEDERE SOLO IN MANIERA RADICALE GLI AVVENIMENTI E LE CONSIDERAZIONI ALTRUI; QUESTO ATTEGGIAMENTO SEPPUR DI STIMOLO NON PORTA A NESSUN CONTRIBUTO IN FUNZIONE DELLE COALIZZAZIONI FINALIZZATE AL RAGGIUNGIMENTO DI RISULTATI CHE SI AVVICINANO ALLE PROPRIE ASPETTATIVE; A VOLTE BISOGNA ESSERE DIPLOMATICI ANCHE OLTRE LE PROPRIE INTENZIONI ALTRIMENTI SARA SEMPRE DIFFICILE STARE UNITI PER RAGGIUNGERE QUEL POCO CHE PUO VALER MOLTO O COMUNQUE SEMPRE PIU CHE NIENTE!!! ARRISCRIVERCI GRAZIE BUONANOTTE

Daniele Pescatore 28.03.06 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, ti prego di dare visibilità alla nostra vicenda
Mi preme ricordare la vicenda di trenta famiglie di Roma sfrattate(tra cui la mia). La documentazione è già stata inviata più volte in allegato. Queste famiglie dopo una vita trascorsa in immobili ex I.N.A. (Istituto Nazionale Asssicurazioni) avevano avuto assicurazioni dall'istituto che le case sarebbero state vendute alle persone che le abitano da decenni e decenni. Stranamente, sono state vendute a Tronchetti Provera, il quale, a sua volta le ha rivendute ad otto società(scatole cinesi?). Ora vogliono sfrattare gli attuali inquilini, oppure venderle a 10.000 euro al mq. ( impossibile comprare ) dopo aver tolto loro il diritto di prelazione. Quindi gli stessi vedono svanire il loro diritto di comprare la casa, alle condizioni che l’I.N.A. e la stessa Pirelli avevano assicurato.Beffa delle beffe, hanno ricevuto l'avviso di sfratto. Sappiamo che la cosa sta particolarmente a cuore, in quanto trattasi di diritti calpestati, della salute e della tranquillità di persone ultra ottantenni che vi abitano, aprendosi grosse problematiche per tutti i nuclei familiari formatisi nel corso degli anni .Confidiamo in un interessamento alla vicenda, affinchè trionfi la giustizia. Il problema siconoscebene, ma essere sfrattati per motivi speculativi è un grave delitto.
invio mie cordialità

eros boffi 27.03.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fassino che parla di legge sul conflitto di interessi...ma non ti vergogni??? Siete stati al governo per 5 anni e non siete riusciti a farla, non avete aumentato le pensioni, siete andati a prendere Ochalan(ve lo ricordate il terrorista turco???)con Di liberto allora ministro di grazia e giustizia all'aereoporto di Ciampino con gli onori di Stato, il MIO STATO, ca..o il mio Stato!!! Con i miei soldi!!! E ora mi venite a raccontare che sarete la salvezza dell'Italia?? Perchè invece che demonizzare (cosa che tra l'altro potrei anche condividere...) la legge sul conflitto di interessi fatta dal nano portatore di democrazia, non l'avete fatta voi quando avete avuto il potere in mano??? Ha proprio ragione il Beppe nazionale, avreste fatto meglio a rinchiudervi ad agosto dell'anno scorso in una beauty farm e uscire dopo le elezioni, forse avreste vinto.... Un caro saluto a tutti, Fassino compreso, e tanti, ma tanto, ma tanti auguri per i prossimi 5 anni.
Fabio da Ferrara

fabio zaccarini 26.03.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davvero incredibile il flop della manfestazione al Teatro Vittoria di stamattina! Era annunciata da una marea di manifesti in tutta Roma (nord, sud, est e ovest, volantini e quant'altro. Domenica 26 marzo, ore 10, Teatro Vittoria (Testaccio) Incontro (dibattito no figuriamoci...) su "Laicità, etica e diritti" (Ora ammetto che il riferimento ai diritti ed all'etica profferito da quel partito, ammetto, mi faceva già più che sorridere) ma almeno la curiosità c'era.
Conferenzieri: Severi, Agostini, Flamigni, Rippa, Bettini, Meandri e FASSINO scritto ovviamente a lettere cubitali.
La curiosità di andarci era tanta e quindi mi affretto stamattina. Ma con mio somo stupore non c'è pressoché nessuno! E, faccio notare, erano già le 9,30! Chiedo quando si può entrare e, incredibilmente, un militante mi risponde: poco prima delle 10...
Ma come, poco prima delle 10? Bisogna prendere posto! Mi guardo intorno e, in verità, quello di poter trovare il posto non sembrava davvero un problema!
Attendo seduta ad una panchina e, effettivamente, fanno entrare poco prima delle 10. Entro in un teatro assolutamente vuoto (ci saranno stati si e no una decina di milianti e cinque-sei persone.
E questo gruppetto di militanti (credo che lei sia la segretaria della sezione DS centro, quella vicina a Piazza Navona) parla di tutt'altro (anche commenti contro queso o quell'altro nel partito), ovviamente, chiedendosi come mai quel vuoto: l'ora legale? La maratona? Vabbè, ma come, con un leader come Fassino, due candidati di rilievo (Bettini, dominus romano del partito e la Melandri, ex Ministro della cultura, a due settimane dal voto?).
I banchetti che vendono gadget dell'Ulivo e l'Unità, sconsolatamente vuoti.
Attendiamo, noi, in platea, pazienti, che, superato lo scoglio dell'ora legale (si stavano approssimando le 11) che quella vasta area romana, in pratica metà di Roma, che non era interessata al "taglio" dell'ostiense per la maratona, accorresse!
Macché!
Segue...

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 26.03.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ero presente allo spettacolo tenuto da Beppe Grillo ieri sera a Piacenza e sono d'accordo con lui nel sostenere che per Fassino la legge sul conflitto d'interesse non è una priorità. Se la sinistra avesse voluto veramente fare una legge sul conflitto d'interesse l' avrebbe fatta quando ne aveva le possibilità e cioè quando era al potere.

michela marchesi 26.03.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo il conflitto di interessi ma del sud sbaglio o se ne parla sempre meno???
Baci dal sud...

Adriano Di Pinto 25.03.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

il sig Fassino chieda al sig Dalema come mai non e' stata neppure pensata la legge antitrust durante il suo governo.Forse aveva altri interessi vedi regione puglie e banca 121

alfredo fanucchi 25.03.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il video di Fassino dopo aver letto la sua lettera e a dir poco sono sconcertata......forse è vero che la legge sul conflitto di interessi non darà lavoro ai cittadini, ma questo cosa c'entra? Che razza di risposta è? La spiegazione che mi sono data è che si continua a ritenere che su certi argomenti il "popolo" non sia all'altezza per comprendere e per discutere. E' vero che abbiamo bisogno di creare posti di lavoro "buono", è vero che la flessibilità è ormai una totale precarietà che impedisce la costruzione di progetti di vita personali e familiari, ma è anche e soprattutto vero che la democrazia e lo stato di diritto sono le fondamenta, gli architravi sui quali costruire una politica sociale e culturale che sia davvero effettiva e rispettosa dei diritti di tutti.Quindi vorrei dire a Fassino che è ora di finirla di considerare il popolo ignorante, di credere che non ci siano opinioni e convinzioni fondate culturalmente e intellettualmente su questioni somme e basilari come il rispetto della legalità e della giustizia.Caro Piero io so bene cos'è il conflitto di interessi e voglio decidere di delegare la mia sovranità, che mi appartiene in virtù dell'art.1 della nostra Costituzione, a coloro i quali mi assicurano che la prima cosa che faranno quando avranno il dovere di esercitarla su mia delega, sarà quella di risolvere una volta e per sempre questa questione affinchè anche l'Italia possa diventare uno stato moderno e democratico europeo.

paola boggi 25.03.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

RENDITE TASSATE AL 20%: NON COLPITI PICCOLI RISPARMIATORI: FALSO!

Premetto che la mia non vuole essere campagna elettorale anche perchè sono tra i tanti delusi da entrambi gli schieramenti che non sanno per chi votare.

Una delle prime cose che il Centro Sinistra vuole fare (ed anche il Centro Destra ci sta pensando) è alzare la tassazione delle rendite finanziarie dal 12,50% al 20%. Da quanto dichiarato dai promotori non è assolutamente loro intenzione colpire i piccoli risparmiatori, ma solo i grandi capitali, i grandi guadagni, operazioni simili a quelli di Ricucci & C., per intenderci, dove ci sono guadagni di milionate di € e su cui pagano solo il 12,50% di tasse. GIUSTO! OTTIMA IDEA!

Ma poi quando arriviamo alle spiegazioni del provvedimento, già alla terza versione in una decina di giorni, si scopre che i PICCOLI RISPARMIATORI SARANNO COLPITI COME I GRANDI RISPARMIATORI.

PERCHE?

1) Si parla di tutelare gli investimenti a breve, quali quelli dei Titoli di Stato ed i Buoni Postali. Su questi rimarrà l'imposta del 12,50%.
Ma anche gli interessi dei conti correnti, del conto Arancio, del conto Santander, sono investimenti a breve. Sono liquidi e non hanno scadenza. Perchè tassarli al 20% ed i titoli di Stato e buoni postali al 12,50%?
Quindi NON E' VERO CHE SARANNO AGEVOLATI TUTTI QUELLI A BREVE. LO STATO IN QUESTO MODO FA CONCORRENZA AI PRIVATI.

2) Si parla di tutelare gli investimenti a breve quali quelli dei Titoli di Stato ed i Buoni Postali, ma dei Titoli di Stato solo una piccola parte sono a breve (BOT) ed hanno scadenza massima 12 mesi; ci sono anche i CCT con durate di 7 anni ed i BTP con durate di 10 - 15 - 30 anni, come anche i buoni postali che sono della durata di 18 mesi ma anche di 20 anni.
Quindi NON E' VERO CHE SARANNO AGEVOLATI QUELLI A BREVE, MA ANCHE QUELLI A LUNGA DURATA, MA SOLO DELLO STATO.

3) ...continua

DANIELE PERIN 25.03.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè andiamo a votare?!?
Ma perchè non attivarci per fare una mega manifestazioe in TUTTE LE PIAZZE D'ITALIA per ASTENERCI DALLE VOTAZIONI?!?!?!
BASTA con questa politica di interessi di pochi!
Basta di andare a votare promesse che poi si rimangiano!
Basta col credere alle loro bugie!
Basta!
Basta!
Facciamo TUTTI una Mega MANIFESTAZIONE contro i POLITICI attuali!
BASTA CON LORO!
NOI NON LI VOGLIAMO +!!
NOI NON LI VOTIAMO!!
Facciamo un MEga manifestazione in TUTTE LE PIAZZE D'ITALIA:

"IL MIO VOTO ME LO TENGO!!!"

Domenica 09/04 ore 09:00 in Tutte le Piazze d'Italia!

Contattiamoci e organizzamoci!
CAMBIAMO LE COSE!
CAMBIAMO IL NOSTRO FUTURO!
BUTTIAMOLI FUORI!
FERMIAMO QUESTO SCHIFO!
INSIEME TUTTI!
LORO DIPENDONO DAI NOSTRI VOTI DEL 09/04!
FACCIAMOGLI CAPIRE CHI COMANDA!
PER ORA (FINO AL 9) SIAMO NOI CHE ABBIAMO IL COLTELLO DALLA PARTE DEL MANICO.
Loro litigano come bambini per un giocattolo, IO non voglio più essere quel giocattolo!
Io non sono passivo, IO voglio essere ATTIVO Protagonista del MIO futuro!
Loro pensano SOLO a se stessi e ai loro interessi!
Credete che solo i Francesi abbiano le Palle? Solo a Parigi ci si ribella per la politica che non vogliamo?!?!?!
Noi ITALIANI non abbiamo la forza e il carattere????
ORA BASTA!!!!!!!!!!
NON PERDIAMO QUESTA NOSTRA GRANDE OCCASIONE!
CONTATTIAMOCI E ORGANIZZIAMOCI!!!!!!!!!
Luca

Gianluca Cimo' 24.03.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusca è il vero terrorista!
Liberiamocene il 9 e 10 aprile, informando i cittadini sulle sue nefandezze.
Siate coraggiosi e non reticenti, denunciando anche l'ipocrisia della convivenza di questa carognoso bugiardo e del suo sodale Casini.
Due che si ergono a campioni della FAMIGLIA, secondo la concezione di santa romana chiesa!
IPOCRITI!!!
Avanti con la forza della verità, mettendo a nudo questi menzognieri!
La bugia è contro la DEMOCRAZIA!

Saluti e buon lavoro

emilio d'ambrosio 24.03.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
ho visto il video al quale si fa riferimento riguardo il conflitto di interessi!
Bene, non mi sembra che Piero Fassino abbia detto che la sinistra, se andra' al governo, non si occupera' di questo enorme problema!
Stava parlando del lavoro e gli e' stata fatta la domanda sul conflitto di interessi. Ha risposto subito "sara' fatto anche quello" e poi ha detto che pero' quello non avrebbe creato nuovo lavoro.
Il conflitto di interessi e' per me un problema di enorme importanza, una delle cose da risolvere con maggiore urgenza...ma forse non e' il caso di ripeterlo troppo adesso. Ho apprezzato la risposta di Prodi a questo riguardo: l'ha definito una priorita' ma non ne ha parlato troppo!
Credo abbia fatto bene; bisogna cercare di non dare l'impressione di volere vendetta, dobbiamo rispondere alle aggressioni di berlusconi e dei suoi alleati, con determinazione ma senza violenza!
Vorrei aggiungere un'altra cosa: apprezzo molto il lavoro che Beppe Grillo fa con questo blog, il fatto di denunciare cose che altrimenti rimarrebebbero ignote...credo pero' che tutte le persone oneste e le persone che credono in un cambiamento realizzabile, debbano adesso appoggiare la coalizione del centro sinistra. Cipossono essere problemi e ci possono essere persone che ci piacciono di piu' o dimeno, scelte piu' o meno condivisibili...pero' dall'altra parte c'e' berlusconi e ci sono fini, bossi e cosi' via...Non si possono mettere sullo stesso piano, altrimenti si rischia di fare il bertinotti della situazione...anche il suo errore (quello di far cadere il governo) e' uno dei motivi per cui berlusconi e' stato poi al governo...
Io dico: per adesso supportiamo l'Ulivo, poi, quando avremo eliminato berlusconi, potremo iniziare critiche piu' mirate, potremo avere richieste sui programmi..ma adesso impegniamoci a battere questa finta casa delle liberta'!
Grazie a tutti!

chiara d'agostino 23.03.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il conflitto di interessi non era priorità durante il governo di centrosinistra e non lo sarà nemmeno in futuro,purtroppo.Credo però che questa volta i motivi siano da addebitare alla situazione critica di questo paese che necessita di interventi urgenti in altri settori.
Spero, comunque, che non se ne dimentichino perchè, altrimenti, sarebbe davvero ridicolo da parte del centrosinistra cavalcare questa polemica come è successo negli ultimi cinque anni.

Steano Roxi 23.03.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

caro Piero e cari amici, non c'è da meravigliarsi per quello che è accaduto. la ns è una falsa democrazia. un gruppo di amici, dediti a saccheggiare il lavoro degli italiani, gioca a recitare chi la parte della maggioranza e chi quella della opposizione. ma sono perfettamente d'accordo. sono le due facce della stessa medaglia. chi ha visto il film della Guzzanti "viva Zapatero" avrà potuto vedere la scena che dimostra che non sto dicendo stupidate: mi riferisco alla piccola disputa tra Violante e l'amico Anedda di AN. ricordate che Violante gli rammenta il patto segreto per non toccare le tv di Berlusconi?? c'è bisogno d'altro??

luca martinelli 23.03.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi vuol seminare confusione e paura di ogni genere con il suo irrefrenabile e farneticante sproloquiare.
Il suo obiettivo è evidente:
creare un clima, che trasformi l'Italia in un novello Iraq, per poi chiedere l'intervento dell'esercito USA, che debelli tutti i suoi oppositori, tutti temibili comunisti mangia bambini!
Chiunque dissente dalla sua megalomania è COMUNISTA!
Ogni mezzo è buono per conservare il potere!
Siamo pur sempre la patria di Machiavelli!
Attenti ai colpi di coda del


emilio d'ambrosio 23.03.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berluconi vuol seminare confusione e paura di ogni genere con il suo irrefrenabile e farneticante sproloquiare.
Il suo obiettivo è evidente: creare un clima, che trasformi l'Italia in un novello Iraq, per poi chiedere l'intervento dell'esercito USA!
Ogni mezzo è buono per conservare il potere!
Siamo pur sempre la patria di Machiavelli!

emilio d'ambrosio 23.03.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento


L'Idiota (accezione classica) per antonomasia, tronfio consapevole della sua incommensurabile megalomania, va blaterando da ogni occasionale pulpito "urbe et orbi", assolutamente immemore del ruolo istituzionale improvvidamente assegnato.
E' pur vero che la parte avversa non é immacolata, ma tale e tanta sconcezza putrida esorbita, anche dalla sola immaginazione, del suo più improbo componente.
Solo chi è burattino delle proprie insane pulsioni può prorompere in comportamenti così socialmente devastanti e, poi, ignobilmente GLORIFICARSENE!
L'Italia é assurta a livello mondiale a sinonimo di illegalità legalizzata!
E' un'esigenza etica primaria procedere alla DERATTIZZAZIONE delle nostre ISTITUZIONI, tanto infangate e asservite ai propri molteplici interessi personali!
Recuperiamo il 9 e 10 aprile le condizioni di un PAESE NORMALE, dove soggetti EVASORI, CORRUTTORI, RICICLATORI di denaro, ORGANIZZATORI di trame(P2) contro la Stato stanno in CARCERE non ad insozzare le ISTITUZIONI!
Liberiamo l'Italia dalla violenza della MENZOGNA e dal brigantaggio MEDIATICO!
Riacquistiamo il diritto della SPERANZA nel domani, soprattutto, ridoniamolo ai NOSTRI FIGLI, che vivono nell'umiliazione del presente e nella disperazione del futuro!

emilio d'ambrosio 23.03.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

APERTURA BLOG DEDICATO ALLE PROPOSTE:
Come preannunciato, da discussioni occorse in altri POST, in attesa che Beppe (che ovviamente ha un sacco da fare...) apra un'iniziativa dal TITOLO: PROPOSTE per migliorare la scelta tra il MARCIO E LA MUFFA...
Chi vuole, può iniziare a lasciare un contributo di come vorrebbe migliorare le cose sul BLOG creato ad hoc....

http://grillacci.blogspot.com/

Grazie ogni commento è benvenuto SENZA NESSUNA CENSURA... o preferenza

Franco Marese 22.03.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il video ed chiara la premessa che la legge sul conflitto d'interessi si farà. La polemica mi sembra pretestuosa.

Mauro Mazzieri 22.03.06 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe.
Non so più che pensare.
Credo fondamentalmente,che si stia preparando un grande scontro.Serio,violento,pericoloso.I Berlusconidi,coadiuvati da una "opposizione"per nulla opposta,anzi,alquanto compiacente,solcano un terreno pericoloso,scavando distanze allarmanti.Siamo lontani dalla politica.Abbiamo passato il segno.
Ciò che avverto è che i Lorisgnori hanno creato un organismo che non riconosce più se stesso,che tende ora ad autoeliminarsi,credendosi esso stesso nemico di se stesso.
Hanno convinto milioni di persone che se hai sete è perchè esiste quella maledetta acqua.Eliminiamola,cancelliamo l'acqua dalla terra.
Vedi Beppe,sono preoccupato,sul serio.
Guardo gli occhi delle persone,in giro,discuto.E sono oramai troppe le persone "andate",finite,catturate dalla rete tv,dalla fininvest mediaset rai P2.
C' un grande e serio problema,che riguarda la nostra vita civica.C'un grande problema,Beppe.Ho l'impressione che si stia scavando un fosso troppo profondo tra le persone.
Troppa è la distanza.Stanno introducendo una lingua nuova,cambiando il senso delle parole nostre sostituendolo con significati loro,allucinanti.
Chissà....

Ivan Lugas 22.03.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento

MI SEMRA CHE:

FASSINO PARLAVA DI LAVORO

DALLA PLATEA SI INTERROMPE BRUSCAMENTE

IL LEADER DS CONCORDA SULLA REALIZZAZIONE DELLA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI

LA PRIORITà DEL LAVORO è INNEGABILE

CHE ANCH'IO RAGIONO COME I MEET UP MA NON CERCO NOTORIETà CERCANDO SCONTRI INESISTENTI

DOVEVANO FARLA NEL 96?

CON UN BERLUSCONI CARICATO A PALLETTONI?

CHE AVEVA GIà PUBBLICIZZATO LA CADUTA DI RETE 4 PER EDITTO BULGARO?

MONTANELLI DICEVA:

IL VIRUS PUOI DEBELLARLO SOLO DOPO AVERLO AVUTO.

ORA TOCCA ALLA POLITICA.

BEPPE FAI LE COSE GIUSTE:

MEGLIO QUALCHE SPETTATORE IN MENO CHE LA FOTO DI FASSINO SUL POST ( SEMBRA UNA FOTO UTILIZZATA DA FEDE)

MEET UP: EVITATE MISTIFICAZIONI...

tito azzara 21.03.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SABRINA GUZZANTI E' LA FIGLIA DI UN DIPENDENTE DI BERLUSCONI.QUINDI,TUTTI I BENEFICI DEI QUALI, LA nostra,USUFRUIRA'IN VECCHIAIA SONO IL FRUTTO DEL LAVORO DI UN PADRE CHE,PER UNA VITA INTERA,HA SERVITO IL DEMONE DELLA FIGLIA.LA GUZZANTI E IL FRATELLO,APPAIONO,DUNQUE,UN PO' BIRBONI.E ANCHE UN PO' IMBECILLI.

YURY PASTORE 21.03.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge sul conflitto d'interessi e' inutile in quanto, in base alla normativa Italiana, Berlusconi e' ineleggibile in quanto titolare di una concessione di Stato (la licenza televisiva) il cui valore supera i limiti previsti dalla legge. Esiste un ufficio apposta per stabilire se una persona e' ineleggibile-nel caso di Berlusca questo ufficio ha stabilito che ad essere ineleggibile era Fedele Confalonieri!!! Sveglia gente!!! Noi poveri sudditi di questo paese di quaquaraqua!!

Vincent Schwager 21.03.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Come sabina guzzanti ricorda alla fine del suo film w zapatero , con le scene della tv della camera, e' Luciano Violante a dire al berluscao "noi avevamo fatto un accordo..",
ora basta col negare l'evidenza, la legge sul conflitto d'interessi non l'hanno fatta .

Simone Iovino 21.03.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe aspetto un cenno alla mia domanda di stamane...! :-)

Danilo Brancaccio 21.03.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

a tuti i lettori e anche a te beppe fatti un giro su : htt://digilander.libero.it/infoprc/privilegi.html oppure htt://www.protadino.it/20000709/08quanto.html e vi rendete conto di quanto sono privilegiati i nostri ministri in Italia vi prego di far girare quetsti documenti a tutti !!!! perche tutti i media si rifiutano di divulgare la notizie perche giustamente sono tutti lecchini !!! se mi volete contettare fatelo su chris84@interfree.it grazie e facciamo qualcosa MANDIAMOLI A CASA !!!!!!!!!

laurito christian 21.03.06 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Fonte: sito Provincia di Treviso
G
iornata per l'Ambiente il 26 marzo 2006. Fermo della circolazione veicolare in tutto il territorio provinciale.

Il Tavolo Tecnico Zonale, nella seduta del 7 febbraio 2006, ha individuato la domenica 26 marzo 2006 come "Giornata per l'Ambiente", in coerenza con quanto deliberato dal Comitato di Indirizzo e Sorveglianza il 19 ottobre 2005 e dai Tavoli Tecnici Zonali riuniti in data 28 ottobre e 7 novembre 2005.

Per la medesima data è previsto il fermo della circolazione veicolare in tutto il territorio provinciale, che sarà attuato con apposite ordinanze, per le strade di competenza, emanate dai competenti organi della Provincia e dei Comuni.


Mi domando: ma cos'è questa cavolata? mi obbligano a restare confinato dentro casa per tutta la domenica!!!! é una vergogna!!! Ci hanno obbligato a fare il bollino blu ( costo di 12 euro) e poi saltano fuori con le giornate ecologiche!!! Rivoglio i miei soldi e la mia liberta!!!

Toni Del Spin 21.03.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, so che hai sei figli e questo sogno per me non sarà mai realizzabile, però ho una bambina di quattro anni meravigliosa, vivo in provincia di Milano, ho 34 anni e ho un disperato bisogno di 3500 euro. 3500 schifosissimi euro. per poter sistemare alcuni debiti e non far pesare questa mia preoccupazione e ansia a mia figlia che di colpe e responsabilità non ne ha. non ce la faccio più ad arrivare a fine mese con il conto in rosso. Siamo mnonoreddito e non ci bastano i soldi per vivere. piccole cose che con il tempo diventano grandi... grandissime.
non so dove sbattere la testa per 3500 euro. prestiti non me ne fa nessuno. ho appena iniziato a lavorare ma poche ore e precariamente.
se puoi aiutarmi il mio conto è 11208R Banca Antonveneta filiale di Rosate - MI Via Cavour cap 20088 ABI 05040 CAB 33670. Per favore!!!

Sono una sfacciata penserai, no credimi, sono disperata e stufa dei problemi economici... stufa.
ti voglio bene beppe. qualsiasi cosa farai e ovunque sarai.
era uno sfogo credimi non mi aspetto assolutamente i soldi, però volevo sfogarmi e solo tu puoi capire i problemi delle persone piccole e umili. buon lavoro. ciao

Eleonora Percivaldi 21.03.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

A me sembrate tutti grulli e invasati.

Qui c'è da mandare a casa il Berlusca e sono in piena sintonia su Fassino.

La legge sul conflitto d'interessa, bella dura da vera democrazia liberale, è fondamentale ma non prioritaria.

In alcuni commenti mi sembra di rivedere una sinistra fondamentalista e, in tutta onestà, paura di andare a governare e non + all'opposizione.

Fassino non mi piace ma lo ammiro per come ha risposto alle provocazioni che lo hanno raggiunto

Andrea Fanfa 21.03.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento

ma volete arrivare all'italia perfetta tutto d'un balzo? Dai non siamo ipocriti e forza Fassino! Cominciate ad attaccarlo ancora prima ke faccia qualcosa...

mattia ale 21.03.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma che fine hanno fatto le liste elettorali con l'elenco dei condannati in via definitiva che hanno avuto ancora l'arroganza di candidarsi?
Grillo, le stiamo aspettando.
Un saluto
Sim

simone scotto Commentatore in marcia al V2day 21.03.06 09:14| 
 |
Rispondi al commento

UNA POLITICA ITALIANA ANDATA IN SECCA CIECA SOTT’ACQUA COME UNA NAVE
-di Giacomo Montana

Ritengo che ogni gruppo culturale dipenda da una propria storia, la quale a sua volta, in parte dipende dallo sviluppo interno della società e in parte dalle miriadi di influenze e sollecitazioni esterne che talvolta generano persino una grave stretta dipendenza da esse.

Da qui ne deriva il fatto sconcertante e che sappiamo un po’ tutti, che la storia della civiltà non rispecchia assolutamente una evoluzione uniforme in tutte le parti del modo, perché non esiste un rapporto direttamente proporzionale basato su un’impalcatura psicologica che al contrario determinerebbe una evoluzione più o meno equilibrata nel mondo.

Oggi con cinque anni di governo Berlusconi, di sviluppo interno non ne abbiamo visto, mentre abbiamo visto l’influenza e la relativa preoccupante ripercussione che produce la politica del Presidente Americano Buch sulla politica italiana: si accetta tutto e non si contesta mai nulla.

E’ mai possibile che l’Italia con tutta la sua ricca storia che meriterebbe di essere ai primi posti mondiali, si ritrovi ad avere una politica come una nave andata in secca cieca sott’acqua, con un capo del governo che verso la politica espansionistica del Presidente George W. Bush non riesce a contestare mai nulla? E’ così tanto un santo uomo il Presidente americano?

Perché non pensiamo invece a recuperare i valori che continuiamo a perdere proprio perché dal governo non parte una politica equilibrata, costruttiva e ragionata? Alle prossime elezioni non permettiamo che si debbano ripetere inadempienze ed inerzie ai danni dei cittadini!

Spero in una Italia Sisu che è una unica parola di origine finlandese vuole significare allo stesso tempo lealtà, onestà, coraggio, tenacia, prudenza, probità, sacrificio, dovere, disciplina.....

Quindi: FORZA SISU!

Giacomo Montana 21.03.06 06:24| 
 |
Rispondi al commento

UNA IMMAGINE TUTTA ITALIANA MANTENUTA NASCOSTA AGLI OCCHI DELLA GENTE

Se si considerano attentamente gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta a torture in quanto PRIMA le si è fatta contagiare la tubercolosi facendola lavorare per circa tre anni in ambiente contaminato in ospedale senza neanche i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione ( cosi come meglio dettagliato e provato nel sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com ).

DOPO con un falso ideologico, omissioni di atti di ufficio e violenza privata da mobbing, i funzionari dirigenti di quello stesso ospedale hanno fatto in modo che la Seconda Commissione Medica Militare di Milano non le riconoscesse la causa di servizio.

POI con altri luridi artifizi ancora i funzionari dell’ospedale non hanno ottemperato a ben due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia per mezzo del quale DUE GIUDICI di quel Tribunale hanno dato ragione in maniera schiacciante alla dipendente Signora Giovanna Nigris.

INFINE sul versante penale, sono stati fatti trascorrere circa NOVE ANNI con rinvii di udienza ed altri impedimenti burocratici per potere assolvere i quattro imputati responsabili del servizio ove era stata adibita a lavorare la Nigris (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) per prescrizione dei reati (tutto come meglio provato nel suddetto sito internet).

Alla stessa dipendente a fronte di prove documentali le è stato formalmente riconosciuto di essere vittima di Mobbing in ospedale in quello stesso ambiente di lavoro. Oggi la signora Nigris Giovanna è ancora dipendente di quello ospedale ed è in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni con lo stipendio ridotto al minimo.

A fronte di tutto ciò la torturata signora, come meglio può e accumulando debiti su debiti, per curarsi i postumi della tubercolosi, …CONTINUA SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 21.03.06 06:13| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
…Sisu2)…deve fare fronte a spese di farmaci non esentati dal Servizio Sanitario Nazionale e rinunziare ad una parte di essi per sostenere le proprie spese ordinarie e di sostentamento alimentare. Da anni è costretta a rinunziare alle vacanze in ambienti consoni al suo stato di salute.

Da anni viene in questo modo estremamente umiliata, offesa ed ancora danneggiata in salute con violenti stress emotivi causati dalle illegalità più ripugnanti. Ora dopo essere stata privata con gli inconfutabili artifizi menzionati,dei suoi diritti di legge e di contratto,la stessa Signora la si fa torturare perfino facendola vivere di stenti emarginata e estremamente disperata e sola.

La signora mi ringrazia e mi dice che se io col mio lavoro di volontariato non mi fossi messo nel suo inferno per aiutarla come infermiere, probabilmente non sarebbe più in vita. Questo mi fa pensare ad altri torturati alla stessa maniera e indotti a gesti estremi.

Mi fa domandare: quanti in punta di piedi hanno preferito volontariamente uscire di scena da una vita che gli viene resa un inferno? Quelli rimasti in vita, dovremmo aiutarli invece! Gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta da 14 anni a dette torture continuano pacificamente con il silenzio assenso di tutti gli ONOREVOLI che sono stati informati dei crimini di servizio e che ora sono anche più in vista facendosi fare della magnifiche fotogeniche immagini della propria persona da mettere sui CARTELLONI pubblicitari per incantare meglio la gente sui consensi elettorali.

Sono sconcertato del fatto che dalle immagini fotografiche dei CANDIDATI pronti a governare l’Italia, non si vedono le loro coscienze. Se ciò fosse realizzabile,misericordia! che mostri si vedrebbero. Si permettono danni e divertimento su una donna disabile e ammalata?

Il Governo italiano a questi livelli di civiltà, vuole dare esempio di democrazia?

Vogliamo esportarla nei paesi arabi?

Viva l’Italia Sisu!

Giacomo Montana 21.03.06 06:12| 
 |
Rispondi al commento

Lo dice chiaramente nel video..che questa è la sinistra..per governare deve rimanere al suo posto, fare l'indispensabile,AMMINISTRARE!
Quello che la sinistra DEVE fare è TRASFORMARE CAMBIARE lo status quo di questo paese immobile.
Non mi meraviglierei se con i Ds in cabina di regia non si affronti il problema del conflitto d'interessi...non mi meraviglierei se continuassero le politiche di deregolamentazione del mercato soprattutto del pubblico impiego..spero solo che questi 5 anni abbiano fatto aprire gli occhi a chivuole sostituirsi al nano per dare una smossa al sistema Italia.
Speriamo bene...soprattutto che non si mettano di nuovo in condizione di rovinare tutto...

Pasquale Ninni 21.03.06 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Lo dice chiaramente nel video..che questa è la sinistra..per governare deve rimanere al suo posto, fare l'indispensabile,AMMINISTRARE!
Quello che la sinistra DEVE fare è TRASFORMARE CAMBIARE lo status quo di questo paese immobile.
Non mi meraviglierei se con i Ds in cabina di regia non si affronti il problema del conflitto d'interessi...non mi meraviglierei se continuassero le politiche di deregolamentazione del mercato soprattutto del pubblico impiego..spero solo che questi 5 anni abbiano fatto aprire gli occhi a chivuole sostituirsi al nano per dare una smossa al sistema Italia.
Speriamo bene...soprattutto che non si mettano di nuovo in condizione di rovinare tutto...

Pasquale Ninni 21.03.06 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Fassino nel video, dimostra di essere un gentiluomo nelle risposte che fornisce e nel trattare il provocatore/i che lo interrompe/ono mentre sta parlando della grave condizione lavorativa italiana.
In passato il Centro-Sinistra '96, ha piu' che sbagliato a non occuparsi del Conflitto di interessi: ha perso le elezioni del 2001, e ben le e' stata. Ma ora devono tornare loro al governo e assumersi gli impegni: non possono piu' esimersi. Si' alla legge sul Conflitto di interessi, si' alla sua urgenza, ma NON quanto quella del problema lavoro in Italia.
Cordialmente.
Paolo Paolucci

Paolo Paolucci 20.03.06 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Si parla tanto di Silvio Berlusconi....ma...nessuno si ricorda dei governi della "cara" sinistra Italiana???quante tasse...quanti soldi venivano tolti dai conti correnti...quanti sprechi..e tutto con i soldi e i sacrifici dei lavoratori Italiani...Si parla tanto di Berlusconi,del conflitto di interessi,solo perchè è una persona capace e intraprendente,con alle spalle un gruppo anch'esso capace e volenteroso...l'unica persona ad evolvere il paese..l'unico,a rimaner in carica per tutto il suo mandato di Presidente del consiglio...altro che l'onorevole Massimo d'alema....altro che Romano Prodi..loro hanno sempre fatto gli interessi del paese..???i loro governi sono durati tanto..??eh beh certo...facile parlare...come mai del caso UNIPOL non se ne parla più??forse perchè Berlusconi non centrava niente??forse,erano altri i coinvolti e allora si tace...come sempre ci vogliono i fatti!!!la sinistra parla tanto di denaro pubblico..ma loro,quanto ci costano??se volessero vincere le elezioni dovrebbero dire,pubblicamente,che i loro stipendi si dimezzeranno da subito e il denaro risparmiato andrà a finire nelle buste paga dei lavoratori Italiani!!!nessuno lo fa...sono troppo ingordi....
Dell'onorevole Fassino...no comment...spero solo"in caso di vittoria"non diventi in ministro della salute.... :-)

Stefano Spinato 20.03.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ccc cccc

ccc ccc 20.03.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ccc

ccc xccc 20.03.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Volete sapere come mai nel '96 il centrosinistra al governo non fece la legge sul conflitto d'interessi?
Beh, allora leggetevi "INCIUCIO" di Marco Travaglio (tra le altre cose, giornalista de "L'Unità). Li ci sta scritto il perchè, cari ex compagni Diessini!!! Ed è veramente deprimente!!
Per quello che ha scritto che "..l'Italia ha bisogno di uomini come Fassino..":
sono altri gli uomini di cui ha bisogno l'Italia, e nell'agone politico italiano ne vedo solo uno: l'unico che ha politicamente "massacrato" il nano pelato in un dibattito televisivo a matrix: OLIVIERO DILIBERTO.
Sentendolo parlare mi ha dato le stesse emozioni che dava il mai dimenticato ENRICO BERLINGUER.
Di questo tipo di uomini e politici ha bisogno l'Italia!!!!
Avanti così DILIBERTO, e per chi è veramente di Sinistra consiglio di votare COMUNISTI ITALIANI.
Un saluto a tutti

Sandro Petrillo 20.03.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non condivido il metodo di Piero Ricca nell'episodio. Lo dico dopo aver visto il video. Mi sembra che quella che doveva essere una domanda legittima si sia trasformata in una provocazione sguaiata.
La risposta è stata: "La faremo la legge sul conflitto di interessi". La risposta c'è stata. Il successivo commento urlato di Piero Ricca lo ha fatto apparire, a mio parere, in torto.
Poi, spero che il Parlamento voti una legge seria sul conflitto di interessi, o quantomeno che il prossimo Governo applichi quella del 1957 che già c'è (perchè non è che si può chiedere a un partito "La farete la legge...?", se vogliamo elevarci al di sopra delle discussioni da bar che già inondano i talk show televisivi).
Rispettosamente.

Mauro Di Pace 20.03.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver visto e sentito il video di Fassino non capisco le urla e le critiche che gli vengono mosse. Ha detto che si occuperanno del conflitto di interessi e allora perchè urlare? Fassino è un gentiluomo che non ha mai rifiutato il dialogo e quando chiamato in causa non si tira mai indietro lasciatelo lavorare è un uomo di cui l'Italia ha bisogno
dai Piero avanti così

luigi bongiovanni 20.03.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere da Francesco Paragò, cosa mi può dire lui di questa cosa: in un paese comunista(CUBA), in cui c'è una dittatura rossa(quindi dal tuo punto di vista la peggiore); una nazione che ha un embargo statunitense da anni, considerata un nemico giurato degli USA, come è possibile che ci sia ubicata la più importante prigione antiterrorista americana: GUANTANAMO.
Se mi sai spiegare questa cosa...fraternamente qui è tutto un gioco di potere.
Dividono i nostri pensieri le nostre ideologie, per governarci meglio. Il comunismo e il fascismo non esistono, il potere delle famiglie che governano il mondo, quello si è realtà!!

Enzo Troiano 20.03.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Piero Ricca...

Gianni Nasutti 20.03.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

noi non riusciamo a capire questi comunisti che predicano la pace e la democrazia e manifestano con bandiere di cuba che è una dittatura.

francesco paragò 20.03.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La legge sul conflitto d'interesse non è una priorità....." P. Fassino

Allora, a parte che in un paese civile e democratico, la suddetta legge deve essere un fondamento quasi costituzionale. Ma voglio fare un discorso meno retorico e molto più pratico, fatto di ipotesi:
il 10/4 vinciamo le elezioni, magari con una maggioranza i cui voti di RifCom siano determinanti. Abbiamo altre priorità, la legge sul conflitto di interessi la si rimanda....
Passa un anno, la legge ancora non viene fatta. RifCom x qualche oscuro motivo, decide di far cadere il governo. Vengono sciolte le camere, si va a votare, senza una seria legge sul conflitto di interessi........
Basta, mi fermo qui, aggiungete voi il finale della storia.....
On. Fassino, la legge sul conflitto d'interesse non è una priorità??
Ma mi faccia il piacere!!!!!!!
La mia può sembrare una forzatura, ma è storia, storia recentissima.........

Sandro Petrillo 20.03.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Dopo avere visto come sa imbroccare bene la strada dell’inganno Berlusconi, per il prossimo futuro, potremmo intraprendere un cammino diverso, più promettente, più sicuro e senza ostentazione. A Berlusconi, sono bastati cinque anni di mal-governo per paralizzare l’economia italiana (questa è la verità reale, quella virtuale scrupoli e senza morale lasciamola a lui) con conseguenze dolorose e traumatiche per la stragrande maggioranza dei cittadini e per la società italiana in generale, insieme alle forti tensioni che si sono sviluppate un poco in tutte le regioni della nazione.

Tutto ciò, ci ha insegnato che, il mal-governo, lungi dal risolvere i problemi degli italiani, verosimilmente risolve solo i problemi dei parenti e amici stretti, del noto cavaliere, provocando seri costi sociali. Ci insegna anche in modo inequivocabile che, finché continueranno a persistere le cause che hanno generato questo stallo e fermento, gli italiani vivranno ulteriore pericolo costante di nuovi disastri all’economia del Paese dalle conseguenze di uguale blocco economico, se non addirittura peggiori.

Per questo diviene di vitale importanza che coloro che manovreranno le leve del potere in Italia, coloro che ostenteranno il potere reale e quello formale, abbiano davvero la volontà e la ferma determinazione di volere rimuovere le cause nocive allo stato e al tempo stesso promuovere un serio dialogo senza pregiudizi con la minoranza in parlamento per la soluzione ragionata, razionale e pacifica dei problemi. Ne beneficeremmo tutti e faremmo una migliore figura in ambito internazionale.

Spero anche io che col nuovo governo possa ottenere la cessazione delle torture contro la mia persona come meglio spiegato dettagliato e provato nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com FORZA SISU! Grazie. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 20.03.06 07:30| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TRATTAMENTO NASCOSTO AGLI OCCHI DELLA GENTE E’ ANCORA DEMOCRAZIA?

Ci sono degli interrogativi fondamentali che vorrei sottoporre alla cortese attenzione dei lettori:

quali sono i motivi e le cause che rendono possibili in un paese conosciuto civile e democratico come l’Italia, il causare e praticare sempre impunemente danni alla persona,persino con derisione e scherno?

Perché simili atrocità possono essere censurate da stampa e televisione e mantenuti sempre nascosti con questo artifizio agli occhi della gente?

Perché una donna in Italia può essere torturata in silenzio per causa di servizio,privandola dei diritti di legge e di contratto?

Da tempo ho deciso di svelare ai lettori di internet i meccanismi illegali utilizzati contro di me dai funzionari amministrativi dirigenti del mio posto di lavoro ossia l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. In quel posto,malgrado ci fossero responsabilità specifiche affidate a medici specialisti,io da impiegata amministrativa sono stata adibita a lavorare in un locale contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione per circa tre anni.

Mi ero fidata dei medici responsabili e dei dirigenti amministrativi e credevo di non correre alcun rischio. Invece fui contagiata di tubercolosi,perché di tanto in tanto venivo a contatto a mani nude con materiali organici ogniqualvolta che fuoriuscivano dai contenitori impropri sui fogli di accompagnamento, durante la registrazione al computer dei materiali organici (urine, escreati ecc.).

Dopo il contagio ho vinto due sentenze al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia in maniera schiacciante. Malgrado ben due Giudici Amministrativi mi abbiano dato ragione, per parecchi anni e sino ad oggi la causa di servizio mi è stata illegalmente respinta CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giovanna Nigris 20.03.06 07:29| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(Sisu2)…e sono sempre stata ancora derisa e schernita dai funzionari amministrativi dello stesso Ospedale i quali mi hanno ancora beffata oltretutto con il più atroce mobbing riconosciuto formalmente anche dalla Clinica del Lavoro di Milano. Inoltre sono stati mantenuti quattro imputati per lesioni colpose gravissime (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) in attesa di giudizio con numerosi rinvii di udienze e temporeggiamenti per arrivare dopo nove anni a fare ottenere agli imputati la prescrizione dei reati e quindi all’archiviazione dei reati.

Le protezioni politiche hanno fatto sì che fossero protetti i criminali e rovinata sempre di più la vittima. Oggi sono in malattia grave con ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, è stato informato dei fatti criminali, ma fino ad oggi non è mai intervenuto, neppure dopo avergli inviato alcune centinaia di petizioni firmate per solidarietà dai cittadini.

Vivo da 14 anni nell’inferno del crimine, del raggiro politico e della frode giudiziale. In questo modo sono stata spinta alla più estrema disperazione. Inoltre sono stata privata di potermi curare al meglio la tubercolosi (e relativi postumi), contagiata in servizio e per causa di servizio per la più assoluta mancanza di mezzi economici. CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu3)…

Giovanna Nigris 20.03.06 07:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(Sisu3)..Il mio avvocato mi fece sapere che tutti preferiscono salvare “la faccia” e così si preferisce sacrificare me. Comunicherò ad oltranza a tutto il mondo questo trattamento da DITTATURA nei miei confronti finchè non mi verranno dati i miei diritti di legge e di contratto e abbiano fine gli sporchi abusi sulla mia persona. Tutto come meglio spiegato e provato nel seguente mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

Si dice che anche l’Italia vuole promuovere la democrazia nei paesi arabi. Cominciamo a farla applicare qua da noi senza sporche falsità. Per questo chiedo cortesemente ai lettori, di aiutarmi a fare intervenire il Presidente della Repubblica ed inoltre vi rivolga la seguente domanda: pensate che sia ancora democrazia tutto questo trattamento immondo, senza scrupoli, senza onestà e senza morale, nascosto agli occhi della gente? Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 20.03.06 07:28| 
 |
Rispondi al commento

"poi con calma in sordina ci infiliamo anche la legge sul conflitto di interessi

michele andreozzi 19.03.06 23:12"

Vorrei avere la tua fiducia. Non voglio certo calpestare i diritti dei lavoratori: secondo me l'importante è AVERE IL TEMPO per lavorare. E a tale situazione ci avvicinerebbe -secondo me- soltanto una buona legge sul 'conflitto'.
Ma se le cose andranno come dici tu -e me lo auguro- va bene lo stesso.
Ciao.

giuseppe ricci 19.03.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento

"Comunque penso proprio che stravinceremo perché il nano ha distrutto tutto. Ha scontentato noti comunisti come Avvocati, Medici, Piccoli Imprenditori, Magistrati e Giudici, Forze dell'Ordine, insomma chiunque. Prenderà una sonora legnata!
Ciao
Mirko

Mirko Frosini 17.03.06 11:27"

Grazie per la tua risposta. Resto della mia opinione: ma soltanto per ragioni di sicurezza, come t'ho spiegato. Il tuo discorso è valido, sentito e convincente.
Grazie ancora.

giuseppe ricci 19.03.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

"Di rospi ingoiati ve ne sono molti: ma se bisogna stabilire una priorità,una emegenza, prima per mia opinione, c'e' il lavoro, poi il conflitto di interessi: se si riesce a farli in parallelo, tanto meglio. Anche io non apprezzo che si parli di "elezioni gia' vinte". Spero che comprendi il mio punto di vista.

Paolo Paolucci 19.03.06 13:31"

Si legge la buona fede, tra le tue righe. Ce ne vorrebbero milioni come te.
Grazie per avermi risposto anche tu.

giuseppe ricci 19.03.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Dato per scontato che le elezioni le vince l'Unione,la legge sul conflitto di interessi sarebbe la prima cosa da fare se Prodi o qualche altro leader dell'Unione avessero interessi forti nei settori della Società (economia, finanza, giustizia e quant'altro) su cui leggiferare.

Poichè non mi pare che questi interessi ci siano, la legge pur importante non è prioritaria.

Se parliamo di monopolio televisivo, il conflitto di interessi è di Berlusconi, e la materia deve affrontarla l'autority Antitrust.
Se vince l'unione,si affrontano tutti i problemi legati sia al conflitto di interessi, sia quelli legati al monopolio televisivo.

Se vince la CDL, non si tocca nulla per cui ce la teniamo in saccoccia.

Come diceva il Duce, l'imperativo categorico è vincere...... le elezioni. Il resto vien da se.

Vota chi ti pare ma vota centrosinistra.

Zorro della vega 19.03.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fassino scrive a Grillo e dice una bugia, cosa vi fa pensare che accetterà un qualsiasi incontro con chi non riesce a stare nella stessa sala dove si trova lui!
Se fassino legge queste due righe gli faccio i complimenti per le minacce che i suoi sgherri fanno ai malcapitati.Ho letto in sequenza Regime e Inciucio, consiglio queste letture a tutti per capire un po' meglio tutta la faccenda del conflitto di interessi,sulle televisioni(vedi violante),sulla censura (vedi annunnziata;petruccioli VS. S.Guzzanti) sull'Unità(vedi Furio Colombo),ecc. ecc.Questi sono esempi,dovrei riscrivere tutt'eddue i libri e oovvio nn posso.Per fortuna il Centrosinistra è un altra cosa...........

alberto tortorici 19.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Il problema come sempre è che mentre noi, popolo di sinistra, ci mettiamo in discussione, ci facciamo le pulci, o più schiettamente ci facciamo le s.... mentali, il popolo della destra, quello bugiardo e ladro, continua a fare i suoi porci comodi.
Credo che per noi italiani tutti se vogliamo uscire da questa situazione il motto sia, fino al 9 aprile, vota a sinistra per ristabilire la legalità e il cambiamento. A testa alta, con tutti dall'idraulico al panettiere, dalla portiera al salumiere. Io personalmente non posso nemmeno pensare ad altri 5 anni con questa accozzaglia. Avremo i nostri problemi nella nostra maggioranza, ma li avremo perche ci mettiamo in discussione ma siamo persone per bene, come lo è Fassino e come lo è Prodi, che per inciso, tutta l'Europa ne ha nostalgia.
Crediamoci e ce la faremo.
Bravo Grillo, grazie di esserci!

Mara Peloni 19.03.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Armando Luca 19.03.06 17:45 |

Se rivedi il filmato, Fassino non dice che la legge sul conflitto di interessi non si farà, dice che non è prioritaria rispetto a questioni ritenute più importanti come il lavoro e la ripresa dell'economia.

La priorità assoluta rimane mandare all'opposizione la CDL, e questo è compito degli italiani il 9 aprile.

Zorro della vega 19.03.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto il filmato a dire il vero Fassino non mi è sembrato convinto sulla necessità di fare questa legge, dice che le priorità sono altre, ma questi lavorano a scaletta come nei show, non sanno fare più cose alla volta, probabilmente non vogliono, non si farà neanhe in questa legislatura perchè se vince Berlusconi è ovvio che non si tocca nulla, se vince Prodi comunque il governo non farà tanta strada.
Volere è potere, mi sembra che non vogliono.

Armando Luca 19.03.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

"... In passato ho anche votato per la quercia. Adesso voterò Rifondazione Comunista.
Voi della quercia non siete di sinistra.
La legge sul conflitto di interessi è una priorità assoluta: prima viene la democrazia!!!
Se la farete, voi della quercia proverete a farla all'acqua di rose!!!

Giuseppe Pappalardo"

Tu puoi votare dove vuoi....

MA CHE NOI NON SI SIA DI SINISTRA E' UNA TUA AFFERMAZIONE GRATUITA.

Tu che voti Rifondazione comincia a dire a Bertinotti che dopo le manifastazioni di piazza....Vada da quei poveri lavoratori che gli hanno incendiato le auto, è che glele risarcisca,visto che a loro sono costate fatica.

LA DEMAGOGIA DELLA SINISTRA ESTERMA IERI ALTERNATIVA OGGI....NON HA MAI CREATO PROGERESSO E SVILUPPO.

Quando lo capirete forse costruiremo il più grande partito socialdemocratico Europeo.

amesso che la parola Socildemocrazia nel 2006
sia una forma di convivenza degna di essere chiamata di sinistra per voi.

Ma del resto la sinistra estrema o alternativa è come i bambi piccoli, sa solo criticare ma vuole poche responsabilità.
Sai Compagno per governare seriamente un paese quella occorre la responsabilità e la serietà.

Io sono più a sinistra di te,tu non ai il diritto di dare giudizi compagno ricordatelo sempre se vuoi un dialogo costruttivo,critico ma costruttivo.
Saluti Ernesto

ernesto scontento 19.03.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco la poca conoscenza di molti, e lo sospettavo del'on. Fassino, ma bisogna spiegargli che il conflitto d'interessi frena ho almeno lo ha fatto) lo sviluppo e cozza in modo plateale con il LIBERO mercato, perchè fà crescere ancor di più aziende che hanno una posizione dominante, a discapito di altre. Faccio un solo esempio: la legge Gasparri, fatta con orgoglio da questo governa (sic!) ampliando il tetto delle risorse pubblicitarie a disposizione del singolo editore(chi sa chi ne ha goduto di più) con il sistema di conteggio denominato SIC ha regolarizzato ed amplificato la situazione di quasi-monopolio di fatto che da oltre un decennio sta strozzando l'effettiva possibilità di concorrenza e di iniziativa economica nel settore radiotelevisivo e questo si traduce in perdita/creazione di posti di lavoro. Mi si può dire che sarebbe illegittimo frenare la crescita di una grande azienda? Io dico che in un paese civile è vero esattamente il contrario. Che ogni azienda, da quella piccola a quella grande, deve crescere in modo da non strozzare il mercato e da non diventare grande a scapito della concorrenza. Non solo, ma che in una situazione come il conflitto d'interessi ed in un mercato particolare come quello dell'emittenza televisiva questa cosa è particolarmente importante, perché riguarda la LIBERTA`DI ESPRESSIONE e di stampa (che della prima è una specificazione) nel nostro paese. E che non c'è nessuna offerta televisiva alternativa (ma và!) oltre ai due "editori" oggi presenti e nessun posto di lavoro garantito a Mediaset (a fronte di chissà quanti posti in meno per gruppi televisivi concorrenti che oggi di fatto non possono essistere/entrare grazie alla situazione del mercato tv italiano), ad esempio. Poi Fassino ed altri mi parlano di posti di lavoro...e mi sto solo, e dico solo, fermando, anzi limitando, al mondo televisivo.....

Fortunato Fiorenza 19.03.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI QUEI RAGAZZI CHE MANIFESTANO L’INTENZIONE DI NON ANDARE A VOTARE

**************************************
DOBBIAMO MANIFESTARE IL NOSTRO CONSENSO O DISSENSO CON IL VOTO IN QUANTO DIRITTO ACQUISITO E IRRINUNCIABILE PER RISPETTARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI PADRI E CHE CI CONSENTE DI VIVERE IN UNA DEMOCRAZIA.
UN MIO VECCHIO PROFESSORE DICEVA :
“ Chi non vota non può neanche lamentarsi per quello che non gli và, non ha espresso cosa voleva”.

**************************************
*LIBERIAMOCI DAI SIMBOLI POLITICI, IMPARIAMO A VEDERE SOLO LOGHI *
(Solo per essere più liberi nelle nostre scelte, ragionando con la nostra testa per capire la verità dell’immagine riflessa. Nella società moderna il logo identifica la storia e la qualità di un prodotto: noi cambiamo prodotto quando non soddisfa più i nostri bisogni interiori ed esteriori senza rimpianti o conflitti. Vedere loghi al posto di simboli vuol dire essere più liberi e rispettare noi stessi ).

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI……..
l’astensione al voto può avere come conseguenza che una minoranza di cittadini governi e decida per la maggioranza.

ANDIAMO TUTTI A VOTARE LIBERI DI MENTE

**************************************

IN DEMOCRAZIA RAGAZZI , LA RIVOLUZIONE SI FA CON LA PARTECIPAZIONE: L’ARMA E’ IL VOTO .
**************************************
N.B.
Il presente invito al voto libero sarà bloggato a intervalli regolari su tutti i POST indipendentemente dal tema, visto il numero di persone indecise a manifestare il loro diritto di intervenire sulle scelte politiche del paese in cui vivono. Data inizio 10/01/06 Data Fine Invio 09/04/06

Da oggi tutti i commenti del sottoscritto avranno come intestazione il terzo paragrafo del presente commento, indipendentemente dal contenuto.

**************************************

I BUGIARDI CI SONO E CI SARANNO SEMPRE BASTA ESSERE PRAGMATICI E LIBERI DI MENTE

ernesto scontento 19.03.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO PIERO RICCA E ' UN TESTA DI CAZZO! (AVENDO VISTO IL FILM)

gigio topo 19.03.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Il commento di Fassino rispetto a quanto mostra in maniera plateale il video, si adatta a cio' che ha sempre fatto la sinistra: cambiare le carte in tavola non appena le cose si mettono male. Il tergiversare sui temi e' il loro motto preferito affinche' non si compromettano. Non sono persone che prendono una decisione e la mettono in pratica portandola avanti cosi' come hanno dichiarato, preferiscono ribaltare il senso delle parole ma purtroppo, per loro sfortuna, oggigiorno c'e' la rete ed i cellulari con telecamera incorporata che li incastrano in maniera inequivocabile.
Il politico e' una specie in via d'estinzione. NON NE ABBIAMO PIU' BISOGNO. Con la rete ci possiamo governare da soli dando avvio ad un processo piu' democratico ed effettivo risparmiando centinaia di miliardi.
Quanti di voi hanno voglia di rivedersi le facce di Berlusconi e Prodi alle elezioni del 2010 ? Per quanto tempo ancora dovremo sopportare un parlamento di corrotti e mafiosi che si preoccupano solo di ingrassare le loro tasche lasciando l'Italia in braghe di tela ?
Chiunque vinca alle elezioni di Aprile, portera' un'altro tipo di sfacelo per i prossimi 4 anni, destra o sinistra che sia. Non per ultimo, aspettatevi di vedere qualche rappresentante Cinese, Albanese o Marocchino alle elezioni del 2010: vedrete che, mentre la destra e la sinistra litigano, gli italiani ce la faranno ad essere colonizzati nel loro territorio dagli extracomunitari.

Cesare Pagliari 19.03.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Pasquale Totaro

"... In passato ho anche votato per la quercia. Adesso voterò Rifondazione Comunista.
Voi della quercia non siete di sinistra.
La legge sul conflitto di interessi è una priorità assoluta: prima viene la democrazia!!!
Se la farete, voi della quercia proverete a farla all'acqua di rose!!!

Giuseppe Pappalardo"

Ecco, caro Totaro: questo è un elettore di sinistra. Così come uno se lo immagina. Esagera un poco coi toni? Ma pensa un po'! E non ti virnr in mente che i toni si modulino anche sulla qualità degli interlocutori?
Mi associo alle affermazioni di Pappalardo, salvo ai giudizi sulle persone, che non conosco abbastanza bene per poter esprimermi.
L'avete sentito ieri Silviuccio a Vicenza? Vi è piaciuto?
Mi sa che siamo destinati a portarcelo in groppa per un bel pezzo.
State scherzando col fuoco!

giuseppe ricci 19.03.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento

In passato ho anche votato per la quercia. Adesso voterò Rifondazione Comunista.
Voi della quercia non siete di sinistra.
La legge sul conflitto di interessi è una priorità assoluta: prima viene la democrazia!!!
Se la farete, voi della quercia proverete a farla all'acqua di rose!!!
Voi della quercia non volete ascoltare la base. Ebbene vi faccio un esempio: al proprozionale in passato ho votato per la Finocchiaro. Ma quando ho provato a contattarla più volte per chiederle cosa pensava della guerra in Kossovo, non mi ha mai risposto. Come dice Beppe Grillo il deputato è un mio dipendente, perchè io gli ho dato quel posto in parlamento votandolo. Se non mi risponde io lo licenzio!!!!
Bertinotti mi ha risposto personalmente ed è stato molto sincero... su qualche punto non abbiamo le stesse idee, ma ho apprezzato la sua sincerità. Complessivamente lui è un buon dipendente.
Fassino, tu e Dalema siete i peggiori del centrosinistra. Siete licenziati per quanto mi riguarda! NO A TUTTE LE GUERRE - NO AL CONFLITTO DI INTERESSE - SI ALLA VERA DEMOCRAZIA

Giuseppe Pappalardo 19.03.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

UNA IMMAGINE TUTTA ITALIANA MANTENUTA NASCOSTA AGLI OCCHI DELLA GENTE

Se si considerano attentamente gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta a torture in quanto PRIMA le si è fatta contagiare la tubercolosi facendola lavorare per circa tre anni in ambiente contaminato in ospedale senza neanche i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione ( cosi come meglio dettagliato e provato nel sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com ).

DOPO con un falso ideologico, omissioni di atti di ufficio e violenza privata da mobbing, i funzionari dirigenti di quello stesso ospedale hanno fatto in modo che la Seconda Commissione Medica Militare di Milano non le riconoscesse la causa di servizio.

POI con altri luridi artifizi ancora i funzionari dell’ospedale non hanno ottemperato a ben due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia per mezzo del quale DUE GIUDICI di quel Tribunale hanno dato ragione in maniera schiacciante alla dipendente Signora Giovanna Nigris.

INFINE sul versante penale, sono stati fatti trascorrere circa NOVE ANNI con rinvii di udienza ed altri impedimenti burocratici per potere assolvere i quattro imputati responsabili del servizio ove era stata adibita a lavorare la Nigris (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) per prescrizione dei reati (tutto come meglio provato nel suddetto sito internet).

Alla stessa dipendente a fronte di prove documentali le è stato formalmente riconosciuto di essere vittima di Mobbing in ospedale in quello stesso ambiente di lavoro. Oggi la signora Nigris Giovanna è ancora dipendente di quello ospedale ed è in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare da circa due anni con lo stipendio ridotto al minimo.

A fronte di tutto ciò la torturata signora, come meglio può e accumulando debiti su debiti, per curarsi i postumi della tubercolosi, …CONTINUA SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 19.03.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…Sisu2)…deve fare fronte a spese di farmaci non esentati dal Servizio Sanitario Nazionale e rinunziare ad una parte di essi per sostenere le proprie spese ordinarie e di sostentamento alimentare. Da anni è costretta a rinunziare alle vacanze in ambienti consoni al suo stato di salute.

Da anni viene in questo modo estremamente umiliata, offesa ed ancora danneggiata in salute con violenti stress emotivi causati dalle illegalità più ripugnanti. Ora dopo essere stata privata con gli inconfutabili artifizi menzionati,dei suoi diritti di legge e di contratto, la stessa Signora la si fa torturare perfino facendola vivere di stenti emarginata e estremamente disperata e sola.

La signora mi ringrazia e mi dice che se io col mio lavoro di volontariato non mi fossi messo nel suo inferno per aiutarla come infermiere, probabilmente non sarebbe più in vita. Questo mi fa pensare ad altri torturati alla stessa maniera e indotti a gesti estremi.

Mi fa domandare: quanti in punta di piedi hanno preferito volontariamente uscire di scena da una vita che gli viene resa un inferno? Quelli rimasti in vita, dovremmo aiutarli invece! Gli esperimenti condotti sulla resistenza umana di una donna sottoposta da 14 anni a dette torture continuano pacificamente con il silenzio assenso di tutti gli ONOREVOLI che sono stati informati dei crimini di servizio e che ora sono anche più in vista facendosi fare della magnifiche fotogeniche immagini della propria persona da mettere sui CARTELLONI pubblicitari per incantare meglio la gente sui consensi elettorali.

Sono sconcertato del fatto che dalle immagini fotografiche dei CANDIDATI pronti a governare l’Italia, non si vedono le loro coscienze. Se ciò fosse realizzabile, misericordia! che mostri si vedrebbero.

Noi italiani a questi livelli di civiltà, vogliamo dare esempio di democrazia?

Vogliamo esportarla nei paesi arabi?

Fraterni saluti alle persone oneste rimaste (Sisu). Viva l’Italia Sisu! Giacomo Montana

Giacomo Montana 19.03.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

il problema del "conflitto d'interessi" è innegabile, ma, intanto, dovrebbe errere applicato (perchè la legge già esiste) per gli amministratori pubblici...
poi ritengo che, nella situazione in cui è stata portata l'Italia da cinquant'anni di governo col sistema del "padrone e sotto", ritengo che dobbiamo correre qualche rischio e quello del "conflitto d'interessi annacquato" è uno di quelli... quello della "Lega" è un altro...
E' forse l'unico modo per smuovere le acque ed uscire da un'inutile stagnazione sulle concezioni ideologiche che ci hanno formato.

Claudio Britti 19.03.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito attentamente il video e Fassino ha detto che il conflitto d'interessi è una priorità ma è ancora più priorità dare un lavoro ai tantissimi disoccupati.Per me è ineccepibile mi dispiace per lei sig.Ricca.

lucio marrone 19.03.06 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe davvero un grande atto di coraggio e buon esempio gestire il conflitto di interessi in modo organico e completo (a tutti i livelli)... purtroppo credo proprio che questo andrebbe davvero a discapito di troppe "poltrone"... per assurdo potrebbe andare a creare un po' di occupazione. Peccato che una bella legge sul conflitto di interessi non fa comodo nemmeno a loro, quindi non contiamoci che vadano a trattare la questione se non limitatamente ad arginare il nano e le sue attività.

Alessandro Zanon 19.03.06 00:45| 
 |
Rispondi al commento

@ pasquale totaro

Non metto in discussione un bel nulla. Ti ho solo fatto una domanda in buona fede e ne ho ottenuto una risposta che mi pare altrettanto in buona fede.
Le tue argomentazioni non mi convincono: avventurarsi in una legislatura senza aver risolto prima il 'conflitto' sarebbe (avrei scritto 'sarà', poichè ho capito che aria tira, ma il condizionale è d'obbligo, perchè le elezioni devono ancora venire) come affrontare un sesto grado senza la corda di sicurezza.
E questo è un paragone più calzante del tuo sul lamantino.
Te l'ho detto: scherzate col fuoco.
Io sono un ex elettore di destra, che scese dal carro quando vi montò zio Silvio. Speravo che qualcuno me lo togliesse dai piedi, zio Silvio: ma così non fu, nella vostra ultima legislatura.
Ora state nuovamente cincischiando, e prima ancora di averle vinte, le elezioni.
Un atteggiamento che non so se giudicare superficiale o se vedervi un che di poco chiaro: molti di voi a sinistra, specialmente nell'area del centro, hanno sempre fatto capire che insomma ... accanirsi ... Mi sono spiegato, no?
In questo blog gli interventi sanguigni, magari anche volgari, a favore di 'conflitto subito' li trovo molto più determinati dei pochi che vanno in direzione opposta. E, quanto alle risposte ufficiali, date dagli addetti ai lavori a varie E.mail inviate dai partecipanti, mi fanno subodorare una dose d'opportunismo.
Sarà, da un certo punto di vista, molto più semplice, nell'immediato, affrontare una popolarissima legge sul lavoro, che non avventurarsi sul terreno accidentato del 'conflitto': questo lo si capisce già molto bene.
Vorrà dire che il mio umile voto lo sposterò ancora più a sinistra di quanto avessi stabilito.
Scherzate col fuoco!

giuseppe ricci 18.03.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Io ho inviato una mail a parlacon@ulivo.it in merito al conflitto di interessi, questa è stata la risposta:
"Caro Rosario, grazie del tuo contributo e anche dell’augurio. Mancano ormai
pochi giorni alla fine della campagna elettorale, facciamo un patto,
proviamo a parlare dei problemi che sono più vicini alla vita quotidiana
della gente. Non voglio sottostimare l’importanza del conflitto di interessi
ed affini, anzi. Tuttavia faccio fatica a non vedere che c’è una parte
dell’Italia che se gli parli di conflitto di interessi si volta dall’altra
parte, ma ti sta a sentire quando discuti del perché dopo cinque anni di
governo Berlusconi fa fatica ad arrivare alla fine del mese. Usiamo gli
argomenti giusti per ciascuno degli interlocutori che abbiamo davanti e non
facciamo processi alle intenzioni; molti nostri leader durante la campagna
elettorale affrontano argomenti che a te possono sembrare marginali ma
magari interessano direttamente tanti altri cittadini che attendono una
risposta."

rosario grassi Commentatore in marcia al V2day 18.03.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO TRATTAMENTO NASCOSTO AGLI OCCHI DELLA GENTE E’ ANCORA DEMOCRAZIA?


Ci sono degli interrogativi fondamentali che vorrei sottoporre alla cortese attenzione dei lettori:

quali sono i motivi e le cause che rendono possibili in un paese conosciuto civile e democratico come l’Italia,il causare e praticare sempre impunemente danni alla persona, persino con derisione e scherno?

Perché simili atrocità possono essere censurate da stampa e televisione e mantenuti sempre nascosti con questo artifizio agli occhi della gente?

Perché una donna in Italia può essere torturata in silenzio per causa di servizio,privandola dei diritti di legge e di contratto?

Da tempo ho deciso di svelare ai lettori di internet i meccanismi illegali utilizzati contro di me dai funzionari amministrativi dirigenti del mio posto di lavoro ossia l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. In quel posto,malgrado ci fossero responsabilità specifiche affidate a medici specialisti,io da impiegata amministrativa sono stata adibita a lavorare in un locale contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione per circa tre anni.

Mi ero fidata dei medici responsabili e dei dirigenti amministrativi e credevo di non correre alcun rischio. Invece fui contagiata di tubercolosi,perché di tanto in tanto venivo a contatto a mani nude con materiali organici ogniqualvolta che fuoriuscivano dai contenitori impropri sui fogli di accompagnamento, durante la registrazione al computer dei materiali organici (urine, escreati ecc.).

Dopo il contagio ho vinto due sentenze al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia in maniera schiacciante. Malgrado ben due Giudici Amministrativi mi abbiano dato ragione,per parecchi anni e sino ad oggi non solo non mi è stata regolarizzata nel diritto la causa di servizio sono sempre stata persino derisa e schernita dai funzionari amministrativi dello stesso Ospedale ..CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(S

Giovanna Nigris 18.03.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(Sisu2)..i quali mi hanno ulteriormente beffata oltretutto punendomi con il più atroce mobbing riconosciuto formalmente dalla Clinica del Lavoro di Milano. Inoltre sono stati mantenuti quattro imputati per lesioni colpose gravissime (tre medici ed un funzionario dirigente amministrativo) in attesa di giudizio con numerosi rinvii di udienze e temporeggiamenti per arrivare dopo nove anni a fare ottenere agli imputati la prescrizione dei reati e quindi all’archiviazione.

Le protezioni politiche hanno fatto sì che fossero protetti i criminali e rovinata sempre di più la vittima. Oggi sono in malattia grave con ossigenoterapia quotidiana domiciliare. Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi,è stato informato dei fatti,ma fino ad oggi non è mai intervenuto,neppure dopo avergli inviato alcune centinaia di petizioni firmate per solidarietà dai cittadini.

Vivo da 14 anni nell’inferno del crimine, del raggiro politico e della frode giudiziale. In questo modo sono stata spinta alla più estrema disperazione. Inoltre sono stata privata di potermi curare al meglio la tubercolosi (e relativi postumi), contagiata in servizio e per causa di servizio per la più assoluta mancanza di mezzi economici.

Il mio avvocato mi fece sapere che tutti preferiscono salvare “la faccia” e così si preferisce sacrificare me. Comunicherò ad oltranza a tutto il mondo questo trattamento da DITTATURA nei miei confronti finchè non mi verranno dati i miei diritti di legge e di contratto e abbiano fine gli sporchi abusi sulla mia persona. Tutto come meglio spiegato e provato nel seguente mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com

Si dice che anche l’Italia vuole promuovere la democrazia nei paesi arabi. Chiedo cortesemente ai lettori, di aiutarmi a fare intervenire il Presidente della Repubblica e chiedo di rispondere alla seguente mia domanda: pensate che sia ancora democrazia questo trattamento nascosto agli occhi della gente? Giovanna Nig

Giovanna Nigris 18.03.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

"...é come se in un dibattito sul futuro del sistema bancario in Italia una persona a un certo punto si alza, e chiede "cosa si fará per la protezione del lamantino?""

Ma mi faccia il piacere!
Avete capito, gente? Ancora qualche alzata d'ingegno e il 'conflitto' lo derubricheremo alla protezione delle chiocciole.

giuseppe ricci 18.03.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo oggi sono riuscito a vedere il video di Fassino e sinceramente mi ha deluso un po' la manipolazione fatta da Ricca nello scagliarsi contro di lui. In particolare mi sembra di poter affermare che:
1) Fassino non dice che la legge non si fará al contrario lo conferma.
2) Da piú prioritá al lavoro é vero. Peró mettiamoci a pensare un po' sull'accaduto. Ricca é un giornalista, l'intervento nel video successivo a quello di Fassino é fatto da Santoro. Insomma sia Ricca che Santoro lavorano nel settore dei media e quindi probabilmente ritengono che l'anomalia dell'informazione in Italia sia la prioritá assoluta che va al di sopra di ogni cosa. E' tipico di ognuno di noi pensare di dar maggior rilievo al settore in cui si opera. Ma essendo un po' piú obiettivi bisogna riconoscere che agli operai, agli impiegati bancari, agli impiegati di qualsiasi altro settore o ai precari del mondo del lavoro, la legge sul conflitto di interessi, pur riconoscendone la importanza di rettificarne l'anomalia, non la sentano come la prioritá numero uno. Qualcuno la metterá al secondo posto, chi al terzo e cosí via. Sono per caso da condannare per questo? E non é forse compito di un politico di riuscire a conciliare le varie esigenze di un paese per poterle tradurre in una lista di prioritá di governo?
3) Il Dibattito, inoltre, riguardava il lavoro. Ricca interviene sul conflitto di interessi. Estremizzando la situazione, e Grillo non me ne voglia perché é un modo per mettere in risalto l'incongruenza, é come se in un dibattito sul futuro del sistema bancario in Italia una persona a un certo punto si alza, e chiede "cosa si fará per la protezione del lamantino?"
E' un animale nobile, che vale la pena di essere protetto peró in quella circostanza anche se non lo si menziona non credo che si possa accusare qualcuno di essere insensibili al problema.

Insomma, caro Ricca, mi sembra che dovresti essere un po' piú obiettivo e cercare di capire che non ci sei solo tu al mondo.

Pasquale Totaro 18.03.06 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Pensando a J.F. Kennedy "... Cari taliani, consentitemi, non dovete chiedervi cosa Berlusconi può fare per voi, chiedetevi cosa voi potete fare per Berlusconi... come, cosa dici ho sbagliato, ahhh dovevo dire l'Italia, mi sono confuso, be succede, un refuso vero, lomisi consenta cribbio, adesso non stropicciatevi gli occhi e le orecchie, non sarete mica tutti comunisti..."

salviamo la democrazia 18.03.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

....Non ho parole....solo parolacce!!!....E' proprio questo il mio timore...che come spesso accade in politica, si fanno le spartizioni....io non tocco qualcosa a te e tu fa la stessa cosa con me.....VERGOGNA!!!!...eppure ci siamo passati....Come dice Piero Ricca se berlusca è lì è anche grazie alla sinistra che non lo ha evitato!...a presto

Roberta Benedetti 18.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

" ... non si puo' interrompere in maniera irruenta (come da filmato) esclamando a quando il conflitto di interessi: che e' e rimane prioritaria, ma andate a dire ad un lavoratore precario se preferisce che il centro-sinistra si occupi prima della legge sul conflitto interessi o prima di lui... vince la seconda.
P. Paolucci

Paolo Paolucci 18.03.06 14:58"

Non posso essere d'accordo:

- 1 - Perchè non si può interrompere? Altro personaggio da "lesa maestà" come qualcuno che conosciamo bene? Fassino guida un partito superpopolare e queste cose deve accettarle. Bastava buttarla un po' sul ridere e lasciare il discorso molto più aperto di quanto abbia fatto.
Aperto alla possibilità di farla SUBITO la legge sul conflitto, non a quella di farla in assoluto. Ci mancherebbe solo che si mettesse addirittura a glissarci sopra!

- 2 - La maggior parte dei lavoratori si comporterebbe come dici tu -non tutti, comunque. Ma sbaglierebbero non garantendosi la SICUREZZA per prima cosa. Cioè che il governo possa continuare la propria azione e non lasciarsi nelle condizioni di essere fermato da una possibile crisi (attenzione alla legge elettorale!). Ti piacerebbe un bel ritorno di B. o altri analoghi quando magari non fosse ancora stato fatto nulla e meno che mai la legge sul conflitto? Si potrebbe trovare il modo di risarcire poi chi ha sofferto per la proroga di un'azione sul lavoro.

- 3 - Stiamo parlando come se le elezioni le avessimo già vinte. Stiamo vendendo la pelle dell'orso ... E saprai, naturalmente che molti ex elettori di destra -tra cui lo scrivente- vedono nel 'conflitto' la ragione principale per saltare il fosso. Quegli elettori, di fronte a certi atteggiamenti, potrebbero semplicemente decidere di non votare.

E' incredibile che, dopo cinque anni di rospi ingoiati, si debba discutere su questo argomento!
E con certi precedenti, poi!

giuseppe ricci 18.03.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diceva Luttazzi: "... lo so a volte i ds deludono, ma è un po' il loro mestiere..."

gianmaria Silvello 18.03.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Torno a spezzare un lancia a favore di Fassino: forse la mia opinione non sara' condivisa, ma credo che rimanga, tra la marmaglia di politici che fanno solo ed esclusivamente i propri interessi, tra le persone piu' corrette ( o tra i meno peggiori), in circolazione.
Se si parla ad una platea della condizione lavorativa dell'Italia, non si puo' interrompere in maniera irruenta (come da filmato) esclamando a quando il conflitto di interessi: che e' e rimane prioritaria, ma andate a dire ad un lavoratore precario se preferisce che il centro-sinistra si occupi prima della legge sul conflitto interessi o prima di lui... vince la seconda.
P. Paolucci

Paolo Paolucci 18.03.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&
WWW.UNCAS.SPLINDER.COM
&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Mi stropiccio gli occhi e anche le orecchie: "io non ho visto il video ma credo a Fassino" ... "Piero Fassino, rende soddisfatto me, e credo molti elettori di quello che, probabilmente, sarà il partito più votato il 9-10 aprile" ... "Ammettere un errore o un fraitendimento e sintomo di una maturità" ...

Fassino non ammette niente, nel video dice chiaramente che "la legge sul conflitto di interessi si farà ma non è una priorità" ... è vero: la priorità è tenere unita l'armata Brancaleone!!!

£££££££££££££££££££££££££££££££££££
WWW.UNCAS.SPLINDER.COM
£££££££££££££££££££££££££££££££££££

Francesco Bastianelli 18.03.06 13:32| 
 |
Rispondi al commento

INERZIA, SADISMO E MASOCHISMO
di Giacomo Montana

In un’epoca di crescente tensione sociale e politica, mentre l’Italia si trova nel pieno centro di una stagnazione economica e industriale paurosa senza precedenti, non si vede nessun cenno che intellettuali, politici e amministratori pubblici si confrontino sulle possibili soluzioni da adottare nei confronti di quei gruppi che fingono solo di essere operosi, ma in realtà dimostrano di essere oziosi presenti nel Paese e che molti ambienti considerano una delle cause principali della sostanziale instabilità della Nazione. Io non sono un grande studioso di economia, ma avendo conseguito il diploma come ragioniere e perito commerciale, non sono neppure ignorante in materia per non capire che l’inerzia di questo governo galoppa alla velocità della luce. Ci sono tanti bei discorsi da incantatori da circo, ma poi quando confrontiamo le parole, le promesse e i progetti con i fatti successivi vediamo lo sconcertante e squallido vuoto. Anche come cittadini ci rendiamo perfettamente conto che stipendi, salari e pensioni sono stati esageratamente compressi e mai rapportati al reale costo della vita! E’ UNA VERGOGNA CRIBBIO!! Ho il sospetto che se Berlusconi continuerà a governare l’Italia con l’inerzia che ha apertamente dimostrato, in futuro ci aspetta il destino che ha colpito l’Argentina. Le persone oneste faticano ad arrivare a fine mese e questo è molto più importante di qualsiasi bel discorso preparato e articolato da un buon oratore. Il peggioramento generalizzato delle condizioni di vita degli italiani onesti sono sempre più causa di scontri e poi si dice che ci sono gruppi violenti. Guardiamo piuttosto nella giusta direzione, ovvero chi causa malcontento e disperazione e dove è la vera ignobile sadica violenza! Non facciamoci travisare le idee sulla verità sostanziale dei fatti. ..CONTINUA QUI SOTTO APPENA POSSIBILE..(Sisu2)…

Giacomo Montana 18.03.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(Sisu2)…Per fare un parallelo è come vedere un signore che grida: “al ladro!, al ladro! attirando l’attenzione altrove e poi invece il ladro è proprio lui. Vedo che è ancora debole il confronto sociale e politico sulla disuguaglianza di trattamento che c’è tra i cittadini e più in particolare sulle caratteristiche interne della stratificazione sociale. A volte sembra quasi che in risposta all’inerzia e al sadismo berlusconiano vada di moda il masochismo individuale di diversi cittadini che ancora si lasciano incantare da Berlusconi, tanto che si riscontra che c’è chi dimostra di essere ancora simpatizzante della politica di Berlusconi.

Giacomo Montana 18.03.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

PIERO FASSINO.........MA CHE FIGURA DI MERDA !!!

cristiano parmiani 18.03.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Io ho mandato una mail a Fassino perchè non è possibile che un politico voglia farci passare tutti per cogl..., per giunta sotto elezioni.

Questo è l'indirizzo di Fassino ( fassino@dsonline.it ), dal sito http://www.dsonline.it/p.

Sembra un filmato delle Iene, sta storia di Fassino, sbugiardato pensando di essere magari Il berlusca, dove bastava SMENTIRE e appellarsi all'ironia.

Poi la storiadella sicurezza che porta via un cittadino, è da nazisti.

Simone Rubertelli 18.03.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

N O T I Z I E F R E S C H E

Berlusconi rinuncia al confronto con gli industriali, causa lombalgia, fategli un cortisone come i calciatori e sentiamo cosa ha da dire?

fategli un cortisone 18.03.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo fassino che ci racconta le favolette.

Biagio Siani 18.03.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/21541.html

Giacomo Montana 18.03.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN GOVERNO CHE SI NASCONDE DAVANTI AI PROBLEMI?
IN TEORIA HA GIA’ PERSO, MA L’INGANNO A VOLTE FA MIRACOLI
-di Giacomo Montana


Quante persone anche in Italia vengono indotte a non morire di morte naturale? Quando chi è vittima del crimine non solo non riesce a ricevere giustizia per i danni cagionati alla persona,ma viene anche derisa e schernita dai carnefici con il silenzio assenso del governo non c’è neppure la più pallida ombra di dubbio, è proprio il caso di dirlo, la giustizia è giunta al capo linea della catastrofe così come viene denunziato nel seguente indirizzo web: http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/21541.html .

Quando un governo ciò che sa fare meglio è nascondersi di fronte ai problemi del Paese come può credere di avere il diritto di potere essere rieletto in carica? Un governo che si rispetti deve sapere bene esprimere un pensiero d’insieme, deve sapere intervenire su questo o su quello aspetto della politica nazionale e internazionale. Non basta dimostrare di essere dei bravi oratori per meglio incantare e ingannare il popolo che deve accedere alle urne elettorali per assegnare la propria preferenza. Un governo che si rispetti non deve fare credere falsamente che l’Italia sta facendo progressi in tutti campi mentre in realtà deve ancora da cinque anni recuperare terreno.

I cittadini hanno bisogno di verità e non di false verità!
NON SI USA LA TATTICA INGANNEVOLE PUR DI CARPIRE VOTI ELETTORALI.
AVETE CAPITO CARI SIGNORI ASSOCIATI DEL GOVERNO “SILVIO BERLUSCONI”? NASCONDERSI DI FRONTE A GRAVI PROBLEMI ANCHE DI UN SOLO CITTADINO TORTURATO SISTEMATICAMENTE PER 14 ANNI E DISTRUTTO PUO’ GIA’ ESSERE QUESTO UN BOOMEGANG SUFFICIENTEMENTE AUTODISTRUTTIVO PER UN GOVERNO! (VEDI SITO WEB: http://www.mobbing-sisu.com .

Io non credo assolutamente che il popolo italiano sia ignorante, forse un po’ troppo credulone sì, ma ignorante come verosimilmente pensano parecchi uomini politici assolutamente no! …CONTINUA QU

Giacomo Montana 18.03.06 07:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(Sisu2)…La tentata istigazione al suicidio per indotta estrema disperazione in Italia deve finire! Chi scrive non darà mai pace a nessuno finché ci sono potenziali assassini protetti da personaggi politici e che quest’ultimi paradossalmente presentano alla società come persone rispettabili e oneste.

Chi scrive non farà mai finta di non vedere e di non sapere, capito cavalier Berlusconi? Non sono io che devo fermare i miei comunicati ma devono fermarsi coloro che nel governo col silenzio assenso continuano a dare carta bianca ai potenziali assassini! Oggi ogni sforzo va inquadrato in un contesto europeo, si deve rendere conto anche all’opinione pubblica internazionale, non è più il caso di dire che “I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN CASA” come si diceva e faceva in passato.

Oggi abbiamo la Comunità Europea. La FAMIGLIA si è ingrandita “cari signori del governo Berlusconi”, non ve ne siete ancora accorti? Non è più il caso di fare come lo struzzo che per non vedere la realtà intorno a lui nasconde la testa sotto la sabbia. Caro Berlusconi, perché per il caso Nigris continui a fare come lo struzzo da ben cinque anni? Perché non hai mai dimostrato laddove occorreva di avere davvero… CARISMA. Chi ti ha insegnato il l’artifizio di fare finta di ignorare mentre contestualmente vuoi ingannare il popolo che in veste di Presidente del Consiglio sai fare tutto bene soltanto tu?

L’Italia non ha bisogno che nella politica ci siano le FAVOLE per bambini! Alla Nazione, per quanto attiene alla sfida tecnologica internazionale, si deve assicurare la possibilità di acquisire le risorse indispensabili per potere competere a TESTA MOLTO ALTA con gli altri partner europei. All’Italia l’inerzia di questo governo è assolutamente dannosa!
Dopo le imminenti elezioni gradirei un governo che di fronte a tutto questo non si nasconda!
Chiedo troppo secondo voi cari lettori? Viva l’Italia Sisu.

Giacomo Montana 18.03.06 07:09| 
 |
Rispondi al commento

@ marino marina

"... ha perso una buona occasione per dimostrare che in questi 5 anni la lotta al conflitto di interesse, non era solo uno slogan ..."

Ben detto, mi rubi le parole!

giuseppe ricci 17.03.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Non apprezzo la reazione di Fassino alla, seppur inopportuna in quel modo e momento,domanda postagli sul conflitto d'interesse. Il punto è che si sentono già al governo e quindi sul punto di mandare "a casa" l'attuale presidente del Consiglio, perciò la legge sul conflitto di interesse cade, per loro signori, d'interesse e mi scuso per il bisticcio di parole.
Per il popolo il conflitto era ed è prima di tutto una questione etica,si potrebbe dire di deotologia professionale se , la politica fosseal meno una professione seria. Tant'è vero che perfino chi è semplice dipendente pubblico del comune più piccolo del paese, non può partecipare a commissioni di nessun tipo se a partecipare è anche un parente di terzo grado. E ancora, nel regolamento disciplinare il dipendente è tenuto, pena il rinvio alla commissione disciplinare , dare informazioni che possano avantaggiare un proprio congiunto. Ciò significa che esiste ancora un'etica,che si riconosce e si sa riconoscere ilvalore di un comportamento corretto, e che è illeggitimo avvantaggiarsi a danno di altri . Per affrancare e confermare questi valori resta assolutamente prioritaria la questione del conflitto di interesse e, se Fassino , nella foga retorica del discorso in difesa del diritto al lavoro, non ha voluto accogliere positivamente la domanda posta dal suo non previsto interlocutore, ha perso una buona occasione per dimostrare che in questi 5 anni la lotta al conflitto di interesse, non era solo uno slogan, una parola d'ordine come un'altra per catalizzare l'attenzione su di sè esul suo partito. Vien dapensare che anche il dibattersi per il lavoro possa essere solo uno slogan. Le bugie hanno le gambe corte e non faranno tanta strada, dimostrando ancora una volta che la tensione morale del popolo non corrisponde con quella dei politici. Nessuna battaglia vera per il lavoro può passare se l'uomo non viene considerata una risorsa ma solo: una detassazione, un contribuente, una statistica,un consumatore,un voto.

Marino Marina 17.03.06 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Signori, personalmente non ho nulla contro Berlusconi, se ci avrebbe pensato prima la sinistra il problema non si sarebbe posto,ma ormai quello è, adesso parlo non da un punto di vista politico di ciò che è bene o male, non è più eticamente possibile riproporre Berlusconi semplicemente perchè è un ricco sfondato, credo di non vivere in sudamerica, prima ancora della politica c'è un'etica, riconsegnamolo a mediaset, magari in qualche rubrica dove possa vendere la sua merce, poi potremo parlare di politica anche con i sostenitori della CDL.

ultimamente ci sono troppi gap in questo blog,
avvolte non si riesce ad accedere.

Marinoni Enrico 17.03.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

@ CRISTINA BERTONI

Io invece lo capisco, il Ricca. Lo conosco soltanto di nome e per la prima volta in quest'occasione: non sono molto al corrente.
Ad ogni buon conto, gli animi sono esasperati: cinque anni di goberno B. sono stati pesanti: e la digestione sarà difficile. Ammesso che non ci tocchi farcene un'altra scorpacciata.
Quindi, se qualcuno si fa portavoce di coloro che questa situazione la sentono, la sentono forte, che male c'è?
E la "sicurezza" interna ha fatto malissimo ad intervenire: siamo forse al "Identificatelo!" gridato da B. in una situazione analoga?
Ma non facciamo ridere i polli, per favore!
Fassino è a capo di un partito estremamente popolare e queste situazioni le deve saper assorbire col sorriso sulle labbra. Celiando, se occorre, con chi l'ha apostrofato.
Ma stiamoci attenti: mi pare che si stia formando una corrente d'opinione piuttosto favorevole all'attendismo (lassismo?): stiamo attenti a non farci prendere, per così dire, con le brache in mano.
Cioè farci sorprendere da una crisi di governo (legge elettorale docet) con nessuna legge fatta e meno che mai quella del 'conflitto'.
Magari con un subitaneo ritorno delle destre o di qualche pasticcio alla democristiana che poi questa legge non la farebbero mai.
E ti griderebbero sul muso che sei una bieca comunista, anche.
Stiamoci molto attenti: il 'conflitto' è di primaria importanza: li batte tutti.
Se molti, a causa di una nuova legge che non riguarda il lavoro, fossero destinati a soffrire ancora un po', penso si possa trovare il modo per fargli recuperare quanto hanno perso.
Non ripetiamo i nostri errori!

giuseppe ricci 17.03.06 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Con l'occasione mi puoi dire che fine ha fatto il mio intervento? su questo blog non mi ci raccapezzo e no riesco a trovarlo.

giorgio p. 17.03.06

Giorgio, non lo trovo più nemmeno io. Ma non credo ci siano problemi di censura: è che questo sito fa un sacco di bizze. Oggi c'è stato -almeno per me- un lungo black out: non riuscivo ad aprire.
Stammi bene.

giuseppe ricci 17.03.06 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Avrei voluto inserire un mio commento nel posting "Emissioni d'Aria" del 16 Marzo 2006, ma per qualche motivo il blog non mi ha dato accesso a quella particolare sessione...quale seconda scelta, dunque, questa sembrerebbe essere la sede giusta per presentare a tutti il dubbio amletico che da un po'assilla la mia mente deviata interferendo sulle ormai poche connessioni sinaptiche sane che mi sono rimaste..."ma perche'una giovane e procace fanciulla come Manuela Arcuri (iniziali MA) con tutta la scelta che indubbiamente avrà si deve andare a mettere proprio con uno che si chiama Aldo Montano (iniziali AM)?"...

paolo poulet 17.03.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo l'on.Fassino il blog non lo legge,se lo fa raccontare e pure male.
Se lo avesse fatto avrebbe ascoltato chiaramente se stesso dire che la legge sul conflitto d'interessi non è prioritaria per il Paese.

Berlusconi al duello con Prodi,con quei capelli disegnati sulla testa, mi ricordava tanto Big Jim.

luana moretti 17.03.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

ho visto il fimato e chiedo se é possibile apostrofare qualcuno, che sta parlando davanti a molta gente e cercando di rendere chiaro un programma di governo, così come si sente (non si vede) provenire dall'ambiente circostante, non penso che tu (mi permetto) Beppe o altri amici di questo blog siate sereni nel giudicare le parole pronunciate da Piero Fassino a cui il problema del lavoro sta sicuramente molto a cuore (come alla maggioranza degli italiani del resto) e nel vedersi interrotto da disturbatori, così li definirei, non ha negato la priorità del problema del conflitto d'interessi quanto rivendicato il diritto di terminare il proprio discorso in merito alla questione del lavoro.
Ditemi se i toni di quel signore che parlava erano pacati, non mi sembra proprio, non lamentiamoci allora del clima di arroganza ed intolleranza creato da certi politici nel nostro paese se poi anche noi cittadini avalliamo questi comportamenti incivili e maleducati.

CRISTINA BERTONI 17.03.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si chiama Ricci, Recchi, Ricchio...
ma chi C..ZZO è?
Perchè invece di urlare e non far parlare una persona corretta e capace, si organizza per spiegare al "popolo" le sue c..zzo di ragioni? che crei un partito, faccia un blog,
mi chiedo se è possibile ridursi a discutere sulle parole di un urlatore pieno di se, che pretende e pretende, ci sono milioni di persone che pretenderebbero anche solo la dignità, ma si uniscono e combattono SERIAMENTE per cambiare qualcosa, non hanno tempo e forza per permettersi di seguire i vari c..zzo di convegni e urlare per farsi pubblicità! SI PARLA TANTO DEI MEDIA, DEI SIGNORI DEL NULLA, E QUESTO QUI CHI CREDETE CHE SIA? E' IDENTICO AL PREMIER VIVE GRAZIE ALL'IMMAGINE.

emiliano gotelli 17.03.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera aperta a Marco Cappato a Piero Fassino e a tutti i politici d'Italia.
Gentili signori
Invece di dire inesattezze sia riguardo la fornitura e l'ausilio di tecnologia e di protesi necessari al lavoro e alle funzioni quotidiane che lo Stato passa regolarmente a noi disabili gravi, e sia alle puttanate totali che riguardano l'eutanasia, la pregherei vivamente, di occuparsi di un problema molto caro a migliaia di noi e che vado subito a mostrarle.
Ha mai visto per strada un disabile grave? e ha mai visto un disabile grave con i suoi bambini? lo sa Lei che i bambini dei disabili gravi non hanno alcuna tutela? lo sa Lei che lo stato ancora si occupa, e giustamente, dei figli degli invalidi di guerra dei profughi e dei mutilati di guerra, e nulla riguardo ai nostri bambini? non ho capito come mai nemmeno un movimento sensibile come il suo non vede questi fantasmi.
NON TUTELARE CONIUGI E FIGLI DEI DISABILI GRAVI NON E' DA STATO CIVILE inserirli nelle categorie protette non costerebbe nulla i bambini dei disabili gravi hanno tutto il nostro amore ma non hanno un papà che potrebbe fare il cameriere o lo stagnino per quanto riguarda i coniugi se mia moglie, normodotata è disoccupata e cerca lavoro DEVE EVITARE DI FAR SAPERE CHE IO SONO DISABILE, in quanto avendo lei diritto ai permessi di cui all'art. 3 commi 1,2,3,4,5,6,7 della L. 104/92 il datore di lavoro se ne guarderebbe bene dall'assumerla e lo stesso varrà per i miei figli!
invece di propagandare la dolce morte per i vigliacchi o la liberazione legale dei parenti di un allettato che finalmente possono andare al mare senza problemi (a questo serve l'eutanasia)fate lavorare la zucca o se lo fate apposta evitate di dire stronzate nei BLOG ne vale del vostro pudore!
con osservanza
Pasquale Noto e le sue bambine

Pasquale Noto 17.03.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Soru è proprietario di un'intera penisola presso villasimius accessibile solo dal mare o in elicottero

fabio sardegna 17.03.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Sono capitato qui per puro caso durante un po' di surfing matto in pausa pranzo.
Complimenti...intrigante e pungente come d'altronde ti si addice.

Credo di dover fare la mia parte consigliando, a chi ne fosse interessato, 2 buone e sagge letture reperibili a buon mercato dovunque:

1. "La strana storia del pesciolino rosso, del bambino e della favola che non poteva finire così", di Claudio Ciccarone - editore L'isola dei Ragazzi

2. "Stronzate" di Harry G. Frankfurt - editore Rizzoli

paolo poulet 17.03.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

"Se proprio li vogliamo chiamare "amichetti" di qualcuno penso lo siano della parte politica che ne ha tratto vantaggio.

giorgio p. 17.03.06 12:15"

Ben detto!

giuseppe ricci 17.03.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

7°PARTE blog dell’ITALIA DEI VALORI www.antoniodipietro.it
07.02.2006 Intervista a Sergio Flamigni C’era una volta la P2. Ma c’è ancora...
strada tracciata da Gelli. Altro provvedimento negativo, dal forte profumo piduista, è la legge sull’ordinamento giudiziario per la riduzione dell’autonomia della magistratura. Ma la vera essenza della P2 resta rappresentata dal dominio dei mass media. È il capitolo piduista in gran parte realizzato: potere televisivo del Cavaliere consolidato dalla legge Gasparri. Nel berlusconismo è poi rimasta una certa cultura affaristica e della corruzione, anima della P2: si perpetua nelle pratiche di governo con il conflitto di interessi e leggi ad personam».
Gelli, maestro venerabile, potrebbe sopportare la par condicio?
«Nemmeno per sogno. È una legge che si contrappone al predominio piduista. Non a caso Berlusconi l’ha definita liberticida. I richiami del Presidente Ciampi dimostrano quanto sia importante stabilire condizioni di parità nell’uso della Tv. Tutto ciò che Gelli combatteva».
C’era una volta la P2. Ma c’è ancora... CONTINUA

ALEX BROGGI 17.03.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

"E' vero non è semplice, ma ha più senso di andare in piazza e distruggere tutto per poi tornare a casa e vedersi il grande fratello, quello che mi premeva segnalare che si può combattere usando il cervello e la civiltà, ma soprattutto l'unione che in Italia non esiste più da secoli.
Mi piace pensare che tante gocce facciano il mare e tutti sanno che un mare agitato è incontrollabile.

Giovanni Foderà 17.03.06 11:04"

Hai ragione. Un mezzo per arrivarci potrebbe, anzi, dovrebbe essere questo blog. Ma qui dentro non facciamo che confrontarci tra di noi e mi pare che sinora non si sia profilata nemmeno la figura di un moderatore. Un moderatore potrebbe divenire un coordinatore.
Il coordinatore delle gocce del mare che tu auspichi.
Ma non si fa vivo nessuno. Sappiamo che il blog ha successo, perchè lo leggiamo sui giornali: ma se questo successo ci stia anche portando in qualche direzione, questo io non lo so.
E sarebbe ora di averne almeno un'idea. Altrimenti prevedo che la cosa si cristallizzerà e, forse la frequentazione si ridurrà ad alcuni aficionados che continueranno a batterci sopra.
E sarebbe un peccato.
In questo momento sento che siamo una grossa carica di energia potenziale: domani, chissà ...

giuseppe ricci 17.03.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@@@@@@@@@@@@ NICOLA GUIDA


Fassino
Prodi
bertinotti
d'alema

non dovrebbero andare al governo, ma al circo orfei, a lavorare.
non credo che berlusconi valga qualcosa, anzi...ma se l'alternativa e' questa, dio ce ne scampi...


=================================================

E' una tua allergia, od hai particolari argomenti
che ci facciano sapere il perchè di questo tuo profondo pensiero?

Raccontaci un po'

basoli giovanni 17.03.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao

osvaldo divona 17.03.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Nicola Guida 17.03.06 11:25

Prodi
bertinotti
d'alema

non dovrebbero andare al governo, ma al circo orfei, a lavorare.
non credo che berlusconi valga qualcosa, anzi...ma se l'alternativa e' questa, dio ce ne scampi...


basoli giovanni 17.03.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Fassino
Prodi
bertinotti
d'alema

non dovrebbero andare al governo, ma al circo orfei, a lavorare.
non credo che berlusconi valga qualcosa, anzi...ma se l'alternativa e' questa, dio ce ne scampi...

Nicola Guida 17.03.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Come fanno a votare una legge sul conflitto di interessi quando sono TUTTI in conflitto di interessi. Infatti, come possono senza conflitto migliorare le sorti di un Paese allo sfascio quando il loro unico interesse è arricchirsi? Come conciliare una onesta politica economica con l'obbiettivo reale di arricchirsi personalmente? Un po' c'era riuscito Bettino Craxi nel momento del BOOM economico. Ma adesso...
CHIUNQUE VADA AL GOVERNO, PER PRIMA COSA, IL RIGORE LO DOVREBBE APPLICARE A SE STESSO SOPRATTUTTO PER DARE UN SEGNALE DI ONESTA' ALLE PERSONE CHE LAVORANO E FATICANO A VIVERE CON MENO DI MILLE EURO AL MESE. QUINDI BASTA STIPENDI FARAONICI CHE UMILIANO I VERI LAVORATORI. BASTA BENEFICI, SOLO PERCHE' UNO E' UN POLITICO NON DEVE PAGARE PIù NULLA E ALLORA CHI VA TUTTI I GIORNI A LAVORARE IN CANTIERE E SI DEVE PAGARE IL TRENO LA BENZINA ECC? SICURAMENTE PRODUCE PIù DI UN POLITICO E SOPRATTUTTO FA MENO DANNI.
CHIUNQUE VADA AL GOVERNO: BASTA TIRARE LA CORDA... LA FRANCIA E' MOLTO VICINA E QUI' E' DA TROPPO CHE STIAMO ZITTI.

Franco Marese 17.03.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia non si salva con la legge sul conflitto d' interessi.

Si salve mettendo dei paletti per impedire la "dittatura della maggioranza"... u nesempio ? Si faccia qualcosa perché in futuro nessun opossa modificare lacostituzione a colpi di maggioranza (alzare la quota necessaria potrebbe essere un' idea).

Impediam oche condannati in terzo grado ed expidduisti mettano piede in Parlamento ...

Smettiamola di pensare sempre all' Unto Dal Signore : anche la tanto sbandierata legge sul conflitto di interessi non è altr oche una legge ad personam contro l' ossessione della sinistra.

Ci dobbiamo liberare di questa ossessione, basta parlare di SB ... Pensiamo ai reali problemi del Paese.

Enrico Fasani 17.03.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su www.riformakaralis.info, sito del meetup di Cagliari, c'è il video dove l'onorevole Mauro Bulgarelli ed il candidato Pino Zarbo dei Verdi firmano il contratto da aspiranti dipendenti.

Marco Salis 17.03.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Fassino ha detto che la legge si fara'...io gli credo.

Non si puo' essere cosi' stupidi da fare 2 volte lo stesso errore.

X me Ricca ha esagerato, Fassino non ha detto che prende "sotto gamba" il conflitto di interessi.

P.S.

Concordo con Ricca sul fatto che sia fondamentale.

Tyler Darden 17.03.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che i personaggi come Ricca fanno malissimo all sinistra. La loro rabbia non è passione è semplicemente rabbia, è nostalgia di un comunismo autoritario. Sono convinto che vorrebbe poter ecidere lui cosa fare a chi e come.Fassino giustamente pensa prima alla strategia generale poi farà una legge sul conflitto la cui utilità effettiva è alle successive elezioni. Il grido di democrazia che si sente nel filmato è ridicolo, il pessimo berlusca è lì perchè c'è democrazia anche se non a tutti piace. io sono felice di vivere in un paese in cui c'è unpoco di tutto arrivo a dire che un po di Calderoli ci vuole sempre anche adesso ce ne hanno dato troppo. Ricca amerebbe un paese tutto profondo-rosso lo si capisce dai suoi interventi e questo perchè il senso dell'alernznza e dela emocrazia no ce l'ha fino in fondo. Ricca da del coglione a circa 25 milioni di italiani invece caro protagonista 25 milioni di italiani non possono essere tutti coglioni e non è santoro che può venire a parlare di democrazia elibertà e correttezza, con quale faccia quella di uno che sfrutta il momento per divenare a suo piacimente quello che vuole e con i voti di chi? Il tuo modo di agire mi fa pensare che nemmeno tu hai la faccia per poter parlare di democrazia. In conlusione siamo duri contro chi attenta alla democrazia ma guardiamo pure ai nostri vicini che a volte crediamo appassionati ma sono ciechi e pericolosi per la causa.

g gatti 17.03.06 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MILLE LEGGI, NESSUN CONTROLLO!

Italia: terra di santi, poeti, navigatori, ma anche di incorreggibili contravventori!
Siamo la nazione che in Europa, numeri alla mano, ha il primato di leggi, codici e regolamenti.
Siamo il paese che per ogni cosa, per ogni fatto, per ogni azione ha un ordinamento ad hoc! E forse per sì tanta munifica giurisprudenza, siamo anche tra i più "fuorilegge" del vecchio continente.
Siamo talmente oberati di adempimenti, obblighi e coercizioni che i nostri anticorpi hanno sviluppato nel corso degli anni le giuste difese per sopravvivere nella giungla di leggi e leggine, preservandoci dal contrarre sanzioni amministrative e penali (alias, farla franca senza pagare multe o finire in galera).
L'infrazione è la regola, l'assioma - radicatosi anche nella mente del cittadino più onesto ed integerrimo - secondo il quale rispettare le leggi non conviene! Chi lo fa è un ingenuo, chi non le rispetta, un furbo!

Mille e mille regole… mille volte disattese, eluse, raggirate, grazie, anche, a quei meccanismi di furbizia legislativa intrinseci alle stesse direttive!
E allora, per far sì che le disposizioni vigenti vengano rispettate, giù a fabbricarne di nuove, perché si pensa - illusione, dolce chimera sei tu! - ne occorrano sempre delle altre e delle altre ancora per sancire quelle vecchie! Così alla maniera dell'aumento delle tasse - che non produce un incremento delle entrate, ma un calo del gettito nelle casse dello stato - idem per le leggi: più norme, meno trasparenza, meno giustizia!

Siamo il paese del bengodi, dove fatta la legge, trovato l'inganno!
L'Italia di quelli che superano gli ingorghi stradali sorpassando sulla corsia d'emergenza e di quelli che non ne hanno il fegato, ma gli piacerebbe tanto farlo e domani, chissà…
L'Italia di quelli che non pagano le tasse perché, a conti fatti, conviene aspettare il prossimo condono e di quelli che non hanno il coraggio di evadere e...

continua su http://www.rinoscribano.it

Rino Scribano 17.03.06 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho come l'impressione che il caro amico Beppe stia cercando di aprirsi una breccia politica dove inserirsi, la presenza sul territorio attraverso il Meet-up la sta edificando, l'appeal sull'opinione pubblica è indubbia, caro Beppe non vorrai mica candidarti??? Sappi che non renderesti un servigio all'Italia, sei più utile come comico-contestatore che come politico, perderesti credibilità!
un consiglio da amico....

Gianluca Marcantonio 17.03.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI ESPERIMENTI POLITICI

Tra gli esperimenti storicamente incriminati, condotti su esseri umani, oggi è divenuto quasi un optional politico quello di saggiare la loro pazienza, la sopportazione e la resistenza, anche coprendo reati vergognosi di danno alla persona.

Verosimilmente si vuole studiare fino a dove resiste un essere umano e sino a dove si possono comprimere salari, stipendi e pensioni, per potersi gustare il sadico piacere di avere più potere sul popolo.

Individui che da un lato supplicano il popolo di essere scelti tra i candidati e dall’altro dopo avere ricevuto le cariche politiche, dimostrano di essere dei soggetti che non sono in sé non perché non vedono, ma perché per comodità non vogliono vedere le gravi carenze e i più svariati problemi dei giovani, meno giovani e anziani.

Ognuno dopo le elezioni si identifica con narcisismo con la carica politica, col prestigio, col grado, con la corrente politica e giammai si sente il dovere di andare in aiuto del cittadino lavoratore o del pensionato.

In questo modo vi è un fuggi fuggi generale dai doveri nei confronti del popolo, senza peraltro che si possa giustificare il ruolo disumano intrapreso per il macabro soddisfacimento della vanità che emerge dal proprio individualismo sadico arrogante e autoritario.

Quanto più in alto nella scala dei valori fanno salire il proprio individualismo e tanto più da vicino si vedono le vessazioni, le torture psico-fisiche e i misfatti.

Ieri sera, per esempio, mi trovavo a transitare in una zona centrale di Milano e in tale occasione ho visto un gruppo di militanti del partito di Alleanza Nazionale gridare con un megafono frasi contro i centri sociali…CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)…

Giacomo Montana 17.03.06 01:50| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(2)…Nel gruppo c’era chi rideva soddisfatto e mentre passavo hanno invitato anche me a “mettere una firma contro i centri sociali” cosa che io ho rifiutato. Tutto intorno vi erano state disposte delle auto della polizia a protezione di quegli individui.

Al che io mi sono detto, se qui accorrono quelli dei centri sociali, quest’ultimi in questo caso passerebbero da violenti e mai nessuno saprà che sarebbe una violenza istigata da provocazione.

Alleanza Nazionale è un partito che attualmente è ancora al governo e a mio modesto parere, almeno in questo frangente dovrebbe dimostrare pacifismo e moderazione, cosa che ieri sera non ho visto assolutamente fare.

Che razza di esempio proviena da una parte del governo? Anche gli italiani devono vivere in pace, non nell’odio, nel disordine e nella provocazione. E’ tanto bello il reciproco rispetto e la pace. Al contrario spesso si vede preferire la violenza, la supremazia e la prevaricazione.

Qui si causa la catastrofe con la politica senza curarsi specialmente dei cittadini più deboli (in quanto più giovani), degli ammalati, degli invalidi, degli anziani, come se tutti costoro non contassero nulla! Al contrario invece contano i parenti, gli amici e le persone facoltose.

Prima delle elezioni elettorali ci si lascia sempre incantare da quelle speciose promesse apparentemente convincenti. Mentre tutti noi italiani ogni volta paghiamo a caro prezzo le nostre scelte sbagliate. Le paghiamo con la perdita progressiva dei nostri diritti. Le scontiamo qualora fossimo vittime di reati, vedendo nascondere quegli stessi reati in mille maniere, per proteggere gli amici dei personaggi politici.

Contestualmente si vede fare sacrificare sempre di più la vittima, privata del diritto di legge e pertanto anche per questo derisa e schernita dalli stessi malviventi. …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(3)…

Giacomo Montana 17.03.06 01:50| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(3)…(UN ESEMPIO LO SI PUO’TROVARE NEL SEGUENTE SITO WEB DI LEGITTIMA DIFESA, SITO INTERNET DI UNA DONNA CHE VIENE TORTURATA DA 14 ANNI CON NUMEROSE VIOLAZIONI DI LEGGE, ABUSI E RELATIVE CONSEGUENZE DRAMMATICHE: http://www.mobbing-sisu.com

Questo fenomeno della violenza e dell’inerzia di chi dovrebbe invece fare assicurare civiltà e democrazia, presenta innumerevoli variazioni. Una delle più comuni consiste nel considerare il potere politico come qualcosa di assoluto.

E’ al potere politico che ci si devrebbe adattare noi. Pertanto il popolo, per la politica è stato trasformato in un oggetto usa e getta. Difatti viene dimenticato, come se venisse gettato via per cinque anni e questo ogni volta che ci si presenta alle urne per votare!

Dopo tutte queste osservazioni c’è da dire che oggi sotto l’attuale governo, siamo tutti in pericolo, perché come detto prima siamo sottoposti alle più crudeli conseguenze sia economiche che sociali. Per l’ITALIA: sempre FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 17.03.06 01:49| 
 |
Rispondi al commento

... Qui l'unico tendenzioso è il dipendente Fassino ...

michele giovanelli 17.03.06 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Lungi da me l'intenzione di innalzarmi a difensore di Fassino, ma vedendo il filmato penso che si debba fare una preciosone.

Bisogna infatti contestualizzare l'intervento di Picca: questo arriva in un momento in cui Fassino parla del problema della disastrosa situazione economica, e interrotto abbia ribadidito l'importanza (e perchè no, la priorità...) di operare per risollevare le sorti del Paese.

Il conflitto di interessi è importante, fondamentale. Ma penso che abbia ragione Fassino quando dice che ci sono altre priorità da affrontare. La legge sul conflitto la faranno, questa volta non possono scappare perchè sanno che noi non saremo pronti ad aspettare un'altra legistratura.

Giuseppe Maimone 17.03.06 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Si, anch'io concordo con uno dei precedenti post.
Questa volta il buon Beppe non mi trova pienamente d'accordo. Preciso che non è affatto detto che voterò a sinistra (certo NON voterò a destra, al massimo annullo), quindi non parla uno che ha il preconcetto positivo per forza su Fassino. Anzi. Però è vero che PER PRIMA COSA si deve risolvere il problema del lavoro, e subito dopo impedire agli imprenditori di comprarsi l'Italia.
Perchè il berlusca questo ha fatto: si è comprato il paese (costo: campagna elettorale, 400 miliardi di lire, Avvocato Mills 600 mila dollari etc )
PS: come al solito, il nano fa buoni affari. Nani maledetti.... :D

Valerio Grottola Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fassino,
Il conflitto d'interessi non e' per te prioritario: consideri prioritaria la liberta' d'informazione?
Ritieni che l'informazione libera sia alla base della formazione delle coscienze ed e' quindi essenziale che non venga monopolizzata da un solo individuo che e' addirittura in prima persona in politica?
Sai che siamo al 62o posto per la liberta' d'iformazione?
Ti ricordo che la denominazione del tuo partito inizia con "democratici": possiamo porci come obbiettivo non di inserirci tra i primi 10 ma tra i primi 20 Paesi del mondo per liberta' di Stampa entro il primo anno di un governo della sinistra?
Se sei una persona democratica dovresti considerare il libero accesso ai mass media come una questione di estrema importanza...ma purtroppo per te una legge sul conflitto di interessi diventa pregiudiziale.La LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI DEVE ESSERE PRIORITARIA.
Gli italiani con un minimo di cervello e di coscienza civile sanno da dove nascono le fortune di quel p2sta del peggior b


CARO FASSINO E CARO D'ALEMA AL POTERE CI SIETE GIA' STATI E PURTROPPO CI TORNERETE (SE IL NANO NON TRUCCA LE ELEZIONI): DI VOI NON MI FIDO PIU'. D'ALTRA PARTE CI AVETE PER ANNI RACCONTATO DI MONDI CHE NON ESISTEVANO, DI PARADISI DOVE INVECE C'ERANO REGIMI
IO VOTERO' DIPIETRO CHE VOI CONSIDERATE MENO DI ZERO PERCHE' NON AMA FARE IL FURBO COME FATE VOI.
PER NON PARLARE DELLA TELEFONATA A CONSORTE: CHE PENA, SEMBRA CHE TENTIATE DI SCIMIOTTARE IL NANO.
GOVERNATE L'ITALIA NON GIOCATE A MONOPOLI: VI STRAPAGHIAMO PER QUESTO.

stefano brusi 16.03.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace caro Beppe: ho visto il filmato di Fassino e le domande sul Conflitto di interessi. Traggo le mie conclusioni. Fassino non ha detto che tale legge non si affrontera', ha detto che ci si arrivera' e non mi e' sembrato impacciato e imbarazzato nella risposta. Ha, giustamente detto che vi sono le priorita' della situazione lavorativa degli italiani: e se devo scegliere una classifica tra migliorare le condizioni di occupazione degli italiani e la legge sul conflitto di interessi, per mia opinione, dico : prima l'emegenza lavoro e poi la legge sul conflitto. Mi spiace, questa volta non concordo pienamente con la tua opinione.
Cordialmente.
Paolo Paolucci

Paolo Paolucci 16.03.06 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho partecipato anch'io a una Festa Dell'Unita' dove Rutelli , Fassino e Di Pietro facevano la loro parte .
Purtroppo sono rimasto deluso di come sono organizzate queste conferenze .
Io ero convinto (come diceva Fassino per televisione) che il Centrosinistra fosse in quell'occasione fra la gente e a discutere CON LA GENTE dei problemi del paese.
Ho partecipato a quella conferenza convinto che il pubblico potesse fare delle domande ....non dico 100 domande , ma almeno a qualcuna si!
Se si deve venire TRA LA GENTE ( a differenza del centro destra) a discutere dei PROBLEMI , ripeto perche'mi piace sottolinearlo, DELLA GENTE , non ci si deve far intervistare dal giornalista di turno e rivolgersi alla platea sottostante....perche' in questo caso e' meglio stare a casa e aspettare Piero Fassino al prossimo programma Televisivo ….cosi’ almeno risparmiamo la benzina !

Gabriele Traversi 16.03.06 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè aspettare il 9 Aprile, basterebbe togliere dal telecomando alcuni canali, evidentemente siete capaci solo a lamentarvi.

Giovanni Foderà 16.03.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Msg x tutti

Scusate, siccome molti dicono di spedire post e di non vederli comparire, vi dò un consiglio nel caso foste pirla come me che all'inizio non li vedevo comparire e poi ho scoperto che ero io a non saper usare i blog...
Se rispondete ad un commento cliccando su 'rispondi al commento', poi per rileggere la vostra risposta dovrete cliccare sulla scritta rossa 'discussione' che compare sotto il post originario, così vi si apre una tendina col vostro messaggio.

LO SO che ho scoperto l'acqua calda, ma io veramente le prime due o tre volte non me ne ero accorta e mi lamentavo che non mi pubblicavano i post, magari non sono l'unica...

Ciao ciao

Chiara Macchi 16.03.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, vorrei spezzare una lancia in favore di Piero Fassino e vorrei che tu dessi un piccolo spazio a una voce fuori dal coro.
Sono di sinistra, ma non ammiro il dipendente Fassino. Bisogna pero' dargli atto che la questione del conflitto di interessi, anche se sicuramente da risolvere, NON puo' ne' deve essere considerata una priorita'.
Ci sono problemi reali, quelli che affrontano gli italiani tutti i giorni, che non sarebbero minimamente intaccati da una legge sul conflitto di interessi.
Dobbiamo preoccuparci dell'economia che va a rotoli mentre lo stato chiude zuccherifici produttivi, degli scienziati senza liberta' di ricerca, dei lavoratori infinocchiati dalla tanto amata flessibilita'.
Sperando che gli italiani si liberino di Berlusconi e della sua ciurma di incapace, c'e' tanto lavoro da fare; la priorita' per il governo e' guidare l'Italia verso la salvezza, lasciandoci alle spalle tutto quello che Berlusconi ha fatto e rappresentato.

Giorgio Gaglia 16.03.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un pochino deluso dalla discussione. Amo l'obbiettivita' e la precisione, in oltre la pratica ci insegna che poco si puo' dire di uno spezzone di filmato che e' una piccola parte di un discorso e quindi per sua natura incompleto. Il reale senso delle parole, un discorso caro anche a Beppe mi pare, in questo caso e' stato travisato, si perche' dire "Non e' una priorita'"(parole non pronunciate) e dire "forse e' l'ora di stabilire una gerarchia giusta" (parole pronunciate) riferendosi alle priorita' sono due cose molto differenti, la differenza che passa tra analizzare le parole e scatenarsi in una discussione da mercato, dove si buttano tutti i luoghi comuni udibili durante una comune coda dal salumiere (e' tutto un magna magna, non ci sono piu' le mezze stagioni, si stava meglio quando si stava peggio), tutte cose che sviliscono la bellezza di questo blog, che a mio parere ci da' uno strumento per spostarci un pochino dal grande fratello politico che stiamo vivendo , dove aspettiamo la battuta di questo o la figuraccia di quel politico, utilizziamolo! solleviamo problemi e sopratutto proponiamo soluzioni.

Andrea Manchinu 16.03.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE,SONO DELUSO MA DAVVERO DELUSO DA QUELLO CHE PRODI NON HA DETTO, O MEGLIO DENUNCIATO DINANZI A MILIONI DI ITALIANI .IN USA,GERMANIA ,FRANCIA,QUESTI CONFRONTI TELEVISIVI SONO STATI PIENI DI ATTACCHI TRA I LEADER, MI SPIEGHI COME SIA POSSIBILE CHE ROMANO PRODI, ANCHE NEL CONFRONTO COL BERLUSKA, ABBIA DI NUOVO DETTO CHE MEDIASET E' UNA "RISORSA DEL PAESE", FUGGENDO DAL TEMA CONFLITTO D'INTERESSI, E NON PARLANDO DEI GIOCHI SPORCHI DEL PREMIER,DELLA SUA STORIA IMPRENDITORIALE, DEI PROCESSI IN CUI E' COINVOLTO, DELLE CONDANNE, ARGOMENTZIONI FONDAMENTALI DEL TUTTO ALL'OSCURO DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI ANNEBBIATI DAL REGIME MEDIATICO MESSO SU IN QUESTI 15 ANNI DAL BERLUSKA E DA CHI GLI STA ATTORNO, LA MAFIA.
PRODI HA IL DOVERE DI ATTACCARE BERLUSCONI ANCHE SOTTO QUESTO ASPETTO, E NON L'HA FATTO , SPERIAMO CHE PER IL PROSSIMO CONFRONTO SE NE RICORDI.
IL CONFLITTO D'INTERESSI E' DI FONDAMENTALE IMPORTANZA, E RIPETO NON SI PUO' SENTIRE CHE MEDIASET E' UNA RISORSA,VERGOGNA!
CI SIAMO DOVUTI SORBIRE 10 MINUTI DI DIFESA DELLE COOPERATIVE, COSA INUTILE, PROPRIO CIO CHE DESIDERAVA BERLUSKA,ED IL PROFESSORE OVVIAMENTE CI E' CASCATO.

Davide Arnoldo 16.03.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento

trovo disastrosamente triste leggere di chi dice "si ok,fassino dice cazzate,prodi peggio,ma non esageriamo a criticarli:VOTIAMO LORO senno' vince berlusconi!!!"

Ma che 'zzo di ragionamento e'????

io e' 2 anno che ho la macchina ferma in cortile,motore fuso,non mi bastano i soldi ne a ripararla ne a comprarne una buona... che faccio? la rottamo,e con cento euro mi compro un altro rottame col motore fuso??? MA CHE SON CRETINO???

piuttosto la rottamo,e vado in bici....

Patrick Alexander Amato 16.03.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che mi ha fatto davvero venire i brividi e la pelle sono i famosi "uomini di partito" che hanno allontanato il baldanzoso domandiere....... non si impara mai......

Fabio Figini 16.03.06 20:47| 
 |
Rispondi al commento

La nostra penisola è sempre stata terra di furbi e oppurtunisti. Comunque dovremo andare a votare tutti non tanto perchè siamo comunisti ma perchè facciamo parte di una società civile, anche se i vari Prodi e Berlusconi e loro soci fanno parte di un'altro tipo di società; quella degli squali.
Purtroppo tutti questi personaggi ci fanno rimpiangere la DC di Andreotti ed il PCI di Berlinguer, chi l'avrebbe mai detto.
Ancora non so a chi darò il mio voto nello scrieramento della sinistra tanto va sempre il Mortadella al governo..........come siamo caduti in basso.

luca naldi 16.03.06 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Perché la posizione di Fassino è ambigua

La posizione di Fassino sul conflitto d'interessi è ambigua perché lui sa benissimo che il gigantesco conflitto d'interessi è quello della Banca Centrale (Bankitalia) e del sistema finanziario italiano. Pochi sanno che la Banca d'Italia, di cui ho rintracciato conti neri in Clearstream Bank, può effettuare Operazioni di Mercato Aperto (Open Market Operations), cioè può usare la sua "rendita monetaria" per comprare azioni di società quotate in Borsa. Diventa evidente che conviene avere un amico banchiere centrale: si può imparare a prevedere il futuro delle quotazioni! Si può anche rialzare o comunque manipolare il valore delle azioni. Questa cosa, che sarebbe da galera, viene sottaciuta dai vari giornali italiani che appartengono all'85%... alla sinistra. (ma siccome sono di carta, allora non vale la posizione dominante sul mercato? Alla faccia della par condicio).
Insomma, in questo paese quello che manca è una generosa retata.

Marco Saba 16.03.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Fassino sei un furbacchione!!Non ispiri fiducia a nessuno, neanche a me che sono della tua stessa città.
Vediamo fra 5 anni dopo che avrete vinto le elezioni in che condizioni sarà l'Italia...Berlusca l'a quasi distrutta ora tocca a voi incapaci di sinistra dargli il colpo di grazia!!

9 e 10 aprile 2006 stiamocene a casa tanto non cambierà nulla,il voto così com'è non serve a nulla, èsolo un potere di attacco che non garantisce una difesa una volta aver votato; chi va al governo fa quello che vuole e non mantiene le promesse!!Bisogna legittimare l'articolo 1 della costituzione "il popolo è sovrano" sovrano si,ma senza alcun potere!E' ora di cambiare tante cose nella politica di questo paese,in italianon esiste la democrazia ci troviamo sotto una dittatura parlamentare dove noi non contiamo nulla invece di esser sovrani siamo servi e chi sta in parlamento è il sovrano e come tale vive con ogni tipo di privilegi e immunità,ma dov'è il principio di uguaglianza??Possibile che a nessuno stia sul cazzo questo modo d'esser?Se si vuole crescere bisogna prima privare dei privilegi i farabutti che stanno in parlamento,poi forse potremmo crescere e tornare a competere in europa e nel mondo.Ma per far cio' siamo noi a dover rimboccarci le maniche perchè se aspettiamo che siano gli attuali politici a concederci questo,possiamo anche morire.

I nostri parlamentari riescono sempre a mettercela in quel posto con molta eleganza e raffinatezza,proviamo anche noi ad usare le stesse loro armi al posto della violenza,perchè si puo' protestare per cose giuste ma dal momento che si fa uso della violenza si passa subito dalla parte del torto.....percio' proviamoci in fondo non abbiamo piu' nulla da perdere.....ciao a tutti w l'italia e l'illuminismo

W il neoilluminiso

Luca Giurleo 16.03.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ero venuto a vederti a Genova nel 2002, credo, quando parlasti di Parmalat, ho visto il tuo DVD in cui parli della Ferrari e altre aziende tipo Telecom, della sinistra dici che sarebbe meglio che si chiudessero tutti in una Beauty Farm e stessero zitti!! Vincerebbero con il 90%, io sono un uomo di sinistra, ma mi sembra che nello specifico della legge sul conflitto d'interessi, la sinistra predichi bene, ma razzoli male, Prodi dice che assolutamente si farà mentre Fassino tergiversa, perchè? La mia supposizione è che i DS abbiano capito quanto gli serva Berlusconi, se dovesse lasciare la politica, Casini non mollerebbe mai più palazzo Chigi!!!
Ciao

Domenico Spingardi 16.03.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per andare alla origine delle questione mi sono visto il video di Fassino.
Personalmente non mi sembra così grave la posizione che ha assunto: si farà la legge che regola il conflitto di interessi ma prima vengono le riforme per il lavoro (che sono importantissime e lo stava sostenendo con foga e non poteva quindi dire tutto ad un tratto che c'era qualcosa ancora di più importante).
Anche Prodi sostiene la necessità di regolare il conflitto di interessi e lo dice in tutte le occasioni.
Infine, direi, basta con il ritornello che il centrosinistra non lo ha fatto a suo tempo.
E' stato un errore, Dalema e altri lo hanno ammesso più volte (e spiegato anche perchè non lo hanno fatto). Direi: basta bastonare la sinistra sul passato (ci pensa già Berlusconi e i suoi) TIFIAMO PER IL "MENO PEGGIO" (come ha sempre sostenuto Beppe Grillo, convinti che non è il massimo delle aspirazioni ma appunto il meno peggio che abbiamo per battere Berlusconi).

Franco Ometto 16.03.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Dati Banca d'Italia (noto covo rosso):
nel 2005 calo dell'occupazione, aumento del debito pubblico, negli 10 anni è raddoppiato l'indebitamento delle famiglie italiane.
Dati Istat (noto covo rosso):
102.000 posti di lavoro persi nel 2005, la maggior parte dei quali erano a tempo indeterminato.
Calo effettivo della pressione fiscale pari allo 0,1%.
Dati Ministero delle Infrastrutture (infiltrati comunisti?) sulle grandi opere:
finanziati il 24% dei cantieri contro il 40% promesso.
Stime più pessimiste redatte dall'Ufficio Studi della Camera (agenti kgb?):finanziati il 14% dei cantieri contro il 40% promesso.Nell'uno o nell'altro caso solo lo 0,2% i lavori portati a termine.
La lega, nelle figure di Bossi Umberto, Matteo Salvini, Francesco Speroni e Mario Borghezio,espulsa dalle fila di ID, gruppo di ESTREMA DESTRA, ripeto, ESTREMA DESTRA del parlamento europeo, per la magnifica performance di Calderoli.
Fini e Casini osano criticare la prestazione di Berlusconi contro Prodi; in pratica si beccano dei traditori, e gli viene pure ingiunto di scusarsi, ma ambedue ribadiscono la loro posizione.
Calderoli, finalmente, dopo anni, riesce a dire una cosa sensata e cioè che la legge elettorale, da lui scritta, è una porcata studiata in modo premeditato per mettere in difficoltà la sinistra e la destra.
Aggiungiamo tutte le leggi ad personam e la distruzione del potere di acquisto di milioni di persone del ceto medio.
Non ho fatto altro che riportare dati e stime ufficiali, commenti e posizioni di membri di QUESTO GOVERNO.
Berlusconi, la nave cola a picco!!


GIANCARLO SADERI
Se è vero, dimmi dove ha la villa Soru.

Saletti Walter 16.03.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

PENSIAMO A FAR RIPARTIRE L'ITALIA!!!

Mi sembra che si stia esagerando...anche io non amo la dirigenza dei DS e non approvo in pieno le scelte fatte nel passato, ma accanirsi contro chi si sta impegnando per provare a cambiare qualcosa è un paradosso.
Qui non si tratta di scegliere tra il peggio e il meno peggio, perchè tra i DS e tutta la casa delle "libertà" c'è una differenza enorme e l'Italia di Prodi che grazie a dio ci ha fatto entrare in Europa aveva i suoi difetti ma era un paese che cresceva economicamente e culturalmente.
Il conflitto di interessi andava affrontato per tempo, ma questo grave errore non deve gettare discredito su chi GIUSTAMENTE VUOLE PARLARE DI COME FAR RIPARTIRE L'ITALIA!!!

riccardo toni 16.03.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma l 'avete visto "Viva Zapatero" dove la Guzzanti intervista un esponente DS (mi pare responsabile per i mezzi d'informazione) e questo le spiega che dopo la vittoria elettorale non fecero la legge su conflitto di interessi perchè ormai il Berlusca era in crisi e non volevano che sembrasse un accanimento verso chi aveva perso le elezioni (!!!): ma chi ci crede ! fanno finta di essere avversari ma hanno tante cose in comune...come disse Montanelli : "tappiamoci il naso e votiamo DC" oggi si deve dire tappiamoci il naso e votiamo (grande Beppe) una merda un pò tiepidina. Ciao a tutti

Francesco Marrapodi 16.03.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ giuseppe ricci

Sono contento per te che sei in pensione.
E' evidente che non si può parlare in maniera paccata e civile con chi appartiene a una certa corrente politica senza che gli venga detto
che "le spari grosse". E' molto facile concludere così il discorso quando non si ha niente di serio da dire. Poi se non capisci non è colpa mia.
Buon proseguimento di pensione.

giancarlo saderi 16.03.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi del Meetup di Torino lo speriamo vivamente ma dato che non siamo riusciti a porre queste domande a D'Alema mi meraviglierei che si riuscisse per Fassino.

Vittorio Cristiano 16.03.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da fare...in fondo sono tutti uguali. Ragionandoci sopra è normale che sia così. Se tutti i politici hanno intrapreso quel tipo di carriera, avranno qualcosa in comune.
Quindi io neo-datore di lavoro da luglio scorso, e prossimo alle mie prime elezioni, non posso far altro che farmene una ragione e sperare nel male minore.

Pasquale Matarrese 16.03.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Quando chiedo a miei fornitori/clienti cosa pensano del dopo euro ti confermo che in pochi ne parlano bene a parte la comodità della divisa unica. Bisogna toccare con mano e non farsi ubriacare dalle stuppidagini che ci raccontano certe correnti in campagna elettorale.

giancarlo saderi 16.03.06 17:47

Guarda che ho fatto il venditore internazionale per tutta la vita. Ora sono in pensione da qualche anno, ma contatti ne ho ancora a bizzeffe.
Quindi, cerca di non spararle troppo grosse.
E poi non ho ben capito che discorso vuoi portare avanti: ti spiacerebbe riassumerlo. Con poche parole, senza divagazioni e al punto.
Ti ringrazio.

giuseppe ricci 16.03.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
montanelli in una sua cosi' scriveva nel 1970:

nemo profeta in patria!!!
baci

antonella orunesu 16.03.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Voglio rammentare che non è affatto vero che il centro-sin. non abbia affrontato il problema del conflitto di interesse nella scorsa legislatura;
forse qualcuno fa finta di non ricordare (sport nazionale questo) ma ancora una volta fu berlusconi a non consentire una moderna regolamentazione. Infatti fare la legge sul conflitto di interesse non significa (oggi come ieri) fare scomparire mediaset. Questo fu invece il messaggio che scagliò berlusconi contro ogni ipotesi di legge, tant'è che ci fu il tentativo di coinvolgerlo in una legge bi-partisan ma non fu possibile farlo retrocedere dal suo arroccamento.
Sono sicuro che non appena si ricomincerà a discutere della legge i vari fede ferrara liguori ecc. ecc. ripartiranno alla carica con i soliti argomenti: le leggi contra personam, la distruzione di mediaset, i comunisti ecc. ecc.
ogni tanto Beppe fai un ripassino di storia contemporanea

paolo melli 16.03.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOTA PRODI
e manda anche tu un rincoglionito al governo

o se preferite

più veline per tutti
VOTA BERLUSCONI

Belle alternative!

I partiti si impegnano per spiegare chi ha vinto il confronto TV, la verità è che Prodi ha mostrato quello che è: un povero rincoglionito e Berlusconi non ha convinto nessuno non avendo potuto mettere in campo la sua dialettica da pubblicitario.
stropicciamoci gli occhi e le orecchie anche noi una buona volta.

Max Toni 16.03.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Non basta condannare la violenza dei no global e dei centri sociali se poi si permette ai leader di questi violenti di sedere come se niente fosse in Parlamento.Fassino ha ragione quando dice che questo e' il momento in cui la Cdl e Unione devono condannare con decisione i violenti che sabato hanno messo a ferro e fuoco Milano. Purtroppo pero' il segretario della Quercia commette un peccato di omissione quando ''casualmente'' dimentica di dire che uno dei leader storici di questi violenti, Francesco Caruso, diventera' deputato grazie all'Unione. Come puo' sedere in Parlamento una persona che, commentando i fatti di Milano, ha dichiarato come se niente fosse: ''Cosa e' successo a Milano? Sono state bruciate delle macchine, la polizia ha arrestato 40 persone?''. ''Questa a casa mia si chiama connivenza. E' inutile scendere in piazza a protestare se poi si e' disposti a stringere patti con chiunque solo per vincere le elezioni''. Più coerenza per favore, non solo chiacchere...

Giuseppe Russo 16.03.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELEZIONI 2006
1° Confronto Berlusconi/Prodi
Ho osservato con attenzione questo primo faccia a faccia fra i due contendenti alle ricche poltrone. Lo considererei la serata del bavaglio, altro che confronto all'americana; ma poi se non ricordo male, la sinistra non nutre grosse simpatie per gli USA, quindi, perchè elogia solo ciò che vuole? Se questo mediocre sistema è l'unico per far credere agli italiani che non ci posson essere alternative per un confronto leale ed in piena parità, allora gli unici perdenti siamo tutti noi che ancora una volta ci facciamo incantare da assurde pretese, fino a erigerci ad arbitri per assegnare un punteggio di vittoria che non esiste.
Dove è finità la libertà di parola che vogliono castrare dietro un cronometro.
Utilizzare mezzucci di tale basso livello equivale a definirsi per primi non rispettosi della libertà altrui.
Mancanza di libertà e par condicio clamorosamente dimostrata il giorno seguente su tutte le testate dei principali quotidiani.
Giornalisti dove siete più! sarei capace anche io senza il relativo titolo.
Tutto il resto è potere e le parole le portan via il vento, si, proprio il vento di sinistra che è come quello che soffia a Trieste.
PS: non dimentichiamo che sono proprio loro ad essere al nostro servizio e non il contrario.
Saluti Beppe


@ iavana iorio
Sempre pronta a postare notizie senza fondamento adesso che c'è nè una fresca fresca della cacciata della Lega dal gruppo Democratico perchè razzisti,adesso non la posta?
E' brava la furbetta.si adegua a Calderoli fà le leggi "porcate".
Sono onesti è democratici.

Roberto Massa 16.03.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Basti pensare infatti, che un cappuccino nella città austriaca riesce a raggiungere una forbice che va dai 2 euro e 50 ai 3 euro, a fronte del prezzo bolzanino che già comunque raggiunge l’esosa cifra di 1 euro e 50, mentre a Palermo e Roma , la forbice è da 0,50 a 1,20 ."

@ Giancarlo Saderi

A prescindere dalle osservazioni di Massa, ti devo dire che hai scelto proprio il prodotto giusto per fare un confronto.
Cappuccino: nome e prodotto che più italiano di così non si può. All'estero -non importa quale estero- l'abbiamo sempre pagato caro.
Fa' un po' il confronto sullo speck, sapientone.

giuseppe ricci 16.03.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La decisione della Corte Europea di considerare vietata l'Irap e' l'ennesima sconfessione del modo di governare di Prodi e dell'Unione. Questa decisione conferma infatti l'inadeguatezza e l'incapacita' della sinistra a guidare il Paese e a fare scelte economiche serie e compatibili con l'Europa. Negli anni passati il centro-sinistra ha gia' imposto tasse e balzelli iniqui. Oggi con sfacciataggine l'Unione si ripropone agli italiani con un programma che prevede imposte sul reddito, la tassa sulla 'morte', cioe' quella di successione, indici catastali e patrimoniale. Quanto deciso a Bruxelles fa fare al 'professore' e alla sua squadra l'ennesima brutta figura e conferma che la loro unica ricetta e' il solito "piu' tasse per tutti". Andiamo bene se vince la sinistra...

giancarlo saderi 16.03.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prodi ha sostenuto , in maniera avventata, che dopo l’introduzione dell’euro rispettivamente ad Innsbruck e a Bolzano i prezzi al consumo, sarebbero aumentati a dismisura solo a Bolzano e quindi in Alto Adige ovvero, in Italia.
E’ innanzitutto curioso e musica per le orecchie, sentire dalle parole di Prodi – strettissimo alleato di quella SVP che vuole la separazione dell’Alto Adige dall’Italia - che Bolzano è una città italiana, ma ciò che ha colpito in particolar modo gli altoatesini, è la totale ignoranza mostrata dal Professor Prodi nel paragonare quelle economie che lui ha dimostrato di non conoscere, invertendo completamente le due realtà. Non c’è altoatesino che non ricordi che la spesa si andava a fare preferibilmente in Austria anche quando c’era lo scellino e quindi quando governava lo stesso Prodi, ma l’inconsapevolezza del Professore raggiunge livelli di spudoratezza, quando asserisce che ad Innsbruck i prezzi sarebbero più bassi che a Bolzano. Basti pensare infatti, che un cappuccino nella città austriaca riesce a raggiungere una forbice che va dai 2 euro e 50 ai 3 euro, a fronte del prezzo bolzanino che già comunque raggiunge l’esosa cifra di 1 euro e 50, mentre a Palermo e Roma , la forbice è da 0,50 a 1,20 .
Per quanto riguarda il vestiario, la high-tech ed altri generi di largo consumo, questi vengono acquistati dalle famiglie altoatesine ad Innsbruck solo negli ampi centri commerciali assenti nel capoluogo altoatesino per una scellerata scelta di politica economica di stampo socialista della Provincia Autonoma di Bolzano , governata dalla coalizione Ulivo –SVP,cioè dalla stessa di Prodi.
Alternativamente le famiglie altoatesine e le stesse austriache,di contro a quanto sostenuto da Prodi,sono solite far spese a Sud dell’Alto Adige, in particolare nel Veneto e nella Lombardia dei governatori di Forza Italia.
Prodi dunque cita a vanvera e con superficialità - facendo clamorosi autogoals che non sono sfuggiti alla popolazione locale.Bella figura!

giancarlo saderi 16.03.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro barba-grillo,

viene spesso ribadito che "l'85% della ricchezza mondiale è in mano al 20% della popolazione".

ogni tanto mi viene il dubbio che tale percentuale, oltre a valere a livello mondiale, valga anche a livello italiano...

... forse qui il divario si allarga ancora di più!!!

che sia questo il famoso conflitto di interessi?!?!
quello che esiste tra gente sempre più ricca e potente e la massa?!?
più che di interessi si parla di vero e proprio conflitto.

ma poi l'interesse di chi?!?
forse quello passivo che dovranno pagare i vecchi e cari cittadini, coccolati per 30 giorni ogni 5 anni (ecco il cittadino-elettore) e bastonati per i restanti 4 anni ed 11 mesi (ecco il cittadino-contribuente)
chi poi sta sempre bene al 100% è il cittadino-evasore.

un pensier mi sovviene: tutti parlano di rilanciare l'economia, ma nessuno si accorge di come stiamo cambiando verso il declino.

una volta esisteva la società di produzione (si producevano beni si vendevano, in italia ed all'estero), ora esiste solo la società di commercializzazione (si vende ciò che si compra altrove).
siamo passati da produttori a semplici consumatori.

sapete quali sono i tipi di società che fanno i maggiori utili?
banche, centri commerciali in genere, grossisti di tecnologia e prodotti di largo consumo.
ci sono anche le aziende di produzione, ma il rapporto sta cambiando, in peggio.

finchè avremo i soldini per comprarci ogni cosa compreremo made in china, made in cambogia, made in marte, in giove od in saturno...e faremo gli "sboroni" con l'ultimo palmare e con l'ultimo lettore multimediale con microcamera incastonata a 65.000.000 di megapixel che ti riprendono il pelo di barba ancora prima che ti stia uscendo dalla pelle

poi, una volta finiti i soldi, sarà che non compreremo più nulla.

sembra quasi che "finchè dura... me la godo"

così la pensava la cicala... ma ha fatto una brutta fine!
cerchiamo di essere più formiche!!!

saluti a tutti.

nicola montagner 16.03.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

segue confronto Berlusconi-Prodi
....senso di benessere fisico e soddisfazione intellettuale, assecondando tutte le possibili inclinazioni del mercato e tutte le più giuste aspettative. E', in sintesi, il migliore e più attendibile dei sondaggi possibili, facendo inoltre pagare il costo dello stesso agli intervistati.
Nino Amendola

Nino Amendola 16.03.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

"Finché il pollaio chiede controlli alla volpe, spariranno galline, la legge delle volpi non è la stessa delle galline e ciò vale sia per volpi di destra che di sinistra."

Grande Vivarelli!

Questa è una massima da stamparsi in testa.
Anche quando fossimo convinti che chi ci rappresenta è il più immacolato degli eroi.

giuseppe ricci 16.03.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fassino,
Il conflitto d'interessi non e' per te prioritario: consideri prioritaria la liberta' d'informazione?
Ritieni che l'informazione libera sia alla base della formazione delle coscienze ed e' quindi essenziale che non venga monopolizzata da un solo individuo che e' addirittura in prima persona in politica?
Sai che siamo al 62o posto per la liberta' d'iformazione?
Ti ricordo che la denominazione del tuo partito inizia con "democratici": possiamo porci come obbiettivo non di inserirci tra i primi 10 ma tra i primi 20 Paesi del mondo per liberta' di Stampa entro il primo anno di un governo della sinistra?
Se sei una persona democratica dovresti considerare il libero accesso ai mass media come una questione di estrema importanza...ma purtroppo per te una legge sul conflitto di interessi diventa pregiudiziale.La LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI DEVE ESSERE PRIORITARIA.
Gli italiani con un minimo di cervello e di coscienza civile sanno da dove nascono le fortune di quel p2sta del peggior b


CARO FASSINO E CARO D'ALEMA AL POTERE CI SIETE GIA' STATI E PURTROPPO CI TORNERETE (SE IL NANO NON TRUCCA LE ELEZIONI): DI VOI NON MI FIDO PIU'. D'ALTRA PARTE CI AVETE PER ANNI RACCONTATO DI MONDI CHE NON ESISTEVANO, DI PARADISI DOVE INVECE C'ERANO REGIMI
IO VOTERO' DIPIETRO CHE VOI CONSIDERATE MENO DI ZERO PERCHE' NON AMA FARE IL FURBO COME FATE VOI.
PER NON PARLARE DELLA TELEFONATA A CONSORTE: CHE PENA, SEMBRA CHE TENTIATE DI SCIMIOTTARE IL NANO.
GOVERNATE L'ITALIA NON GIOCATE A MONOPOLI: VI STRAPAGHIAMO PER QUESTO.


Giorgio Bianchi 16.03.06 03:37 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

Ciao Giorgio,
in quattro frasi hai riassunto il mio pensiero e spero quello di parecchi elettori.
Saluti

Gianpiero Pitarresi 16.03.06 08:23 |

stefano brusi 16.03.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Confronto Ber.-Pr. Cosa dire che non sia già stata detta?
Berlusconi: ingessato, nella sua disperazione, come una mummia egizia. Quando non può recitare le sue barzellette, non è divertente. Oramai dice cose alle quali non crede più nemmeno la sua devota mamma. Nel suo delirio ossessionato di uomo sconfitto, oramai, non riuscendo a convincere più nessuno nemmeno che i comunisti mangiano i bambini, prova, avendo esaurito ogni menzogna, a farci credere che siano i bambini, alla fine, a mangiare i comunisti…..
Prodi: recita la parte dell’uomo solo al comando, della mortadella stantia. Un sonnifero mortale, una litania, un insaccato in bicicletta, un decrepito e trapassato boiardo di stato, un ex, post, democristiano non pentito, un mortale accumulo di colesterolo e trigliceriti. Tenta, con risultati mortificanti, di imitare il Corrado Guzzanti del Pippo Kennedy Show…
L’impressione è che entrambi, esponenti di punta di una nuova concezione della politica che trae origine e progettualità dal piano di rinascita democratica del piduista Licio Gelli, siano accomunati dai programmi , ma che la loro battaglia politica sia una guerra tra “bande” contrapposte, e noi dobbiamo scegliere a quale banda pagare il “pizzo”.

Un tale ha avuto una grande idea innovativa nel suo campo,con la possibilità di diversificare le attività industriali.L’idea,semplice nella sua genialità,coniuga produzione cartacea e moderni istituti di ricerca,indagini di mercato e sondaggi di opinioni attendibili e scientifici. Si tratta dell’immissione sul mercato, di grandi quantitativi di carta igienica.Un tipo di colore celeste, con impressa da un lato, l’immagine di Berlusconi, Bondi e Schifani.(Uno strappo ed ecco l’immagine di Berlusconi, un altro strappo, ed ecco comparire Bondi),ed un altro tipo di carta di colore rosa, con l’immagine di Prodi, Rutelli e D’Alema. Il consumo prevalente dell'uno,sarebbe un sondaggio vero, il consumo della carta indurrebbe nella clientela utilizzatrice, grande

Nino Amendola 16.03.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con quello che ha detto Santoro. Fassino fa bene a ricordare i principali problemi del Paese che bisogna risolvere, ma farebbe bene a ricordarsi che il conflitto d'interessi è uno dei problemi principali e quindi è fondamentale per creare quella stabilità che serve poi per affrontare tutte le altre questioni.

Eugenio Zazzara 16.03.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

"In conclusione se mettono il problema della disoccupazione sopra a quello del conflitto d'interessi non mi sento di condannarli e voi?

Angelica Ardovino 16.03.06 16:13"

Non userei il verbo 'condannare'.
E' soltanto una questione di sicurezza: comincia a neutralizzare chi potrebbe fermarti proprio nel bel mezzo del cammino. Magari proprio a metà del percorso di una legge importante sul lavoro, sulle pensioni ...
Pensa che goduria, se succedesse: sei lì lì per farcela, sei quasi arrivata e ti cade il governo.
E non hai fatto la famosa legge del conflitto ...
E ti ritrovi B., in men che non si dica, a urlarti sulla testa che sei una bieca comunista e che te la sogni quella legge lì.
Ti piacerebbe?
A me pare che stiamo vendendo la famosa pelle dell'orso. Si pecca d'ottimismo, a parere mio. Quando le cose andavano male, la questione 'conflitto d'interessi' era primaria per tutti. Ora che pare che la situazione si stia raddrizzando, ecco che subito passano avanti i problemi di stampo -non fraintendermi- più utilitaristico.
Non è razionale: la sicurezza prima di tutto. La sicurezza di poter continuare.
E questo, cara mia, non me lo toglierà dalla testa proprio nessuno.
Quella del 'conflitto' deve essere la prima legge: altrimenti sarà come se avessimo dato aria ai denti per cinque anni.

giuseppe ricci 16.03.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

"Anche se la tua osservazione di un'ipotetica rottura di governo fa riflettere molto, non credo che Bertinotti abbia nuovamente intenzione di ridare in mano il paese al nano. Ti immagini, verrebbe linciato in piazza!!! La cazzata suprema l'ha già fatta una volta, non so cosa potrebbe inventarsi questa volta.
Ciao e complimenti per la tua interessante ossevazione.
Mirko

Mirko Frosini 16.03.06 15:45"

L'osservazione originale è stata di Lorenzo, non mia. Ma ti ringrazio per il credito che me ne fai.
Ti ripropongo parte d'un mio intervento sul merito della questione:

" Non sono d'accordo. Quando Berlusconi andò al governo, per prima cosa pensò a sè stesso: si mise al sicuro. Se ne straimpipò di cosa volevano gli Italiani.
Se vuoi combattere un simile avversario, devi usare le sue stesse armi, altrimenti, prima o poi, sarà lui che finirà col mangiarti.
Ricordi cosa disse D'Alema, prima che B. prendesse il potere? In un salotto televisivo disse, riferendosi chiaramente a B.:
"Non possiamo sbatter dentro il capo dell'opposizione..."
E così andò a finire che per poco non succedeva il contrario: voglio dire, non che D'Alema stesso abbia corso dei pericoli ma ... Biagi, Santoro... eh?
E allora, per comportarsi come lui, occorre che i suoi avversari gli riservino lo stesso trattamento: giù una bella legge che lo neutralizzi. E non sarà stata, come tu potrai obiettare, una sorta di vendetta o un abbassarsi a "certi livelli": in quel caso, il legislatore, non farebbe altro che realizzare una volontà della maggioranza del popolo italiano.
Sempre, però, che la sinistra vinca le elezioni: e non è ancora detto."


giuseppe ricci 16.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto è che, se si pensa un conflitto di interessi, ci viene in mente B, che ha un macro-conflitto, ma gli interessi sono molti di più di quelli che B rappresenta e spesso si intersecano anche con i suoi (vedi inciuci della sinistra con Fiorani o protezione dei DS a Ricucci e Fazio)
Nel 2002 la legge fu presentata alla Camera poi non se ne seppe più nulla. Ora è normale che quando una legge cominci l'iter parlam., passi al Senato. Invece ciò non accadde
Se in 6 anni il centrosin. questa legge non l'ha voluta fare, vuol dire che aveva il suo bravo motivo per non farla
Se D'Alema non ha voluto nemmeno una legge sulle frequenze, regalandole a B, non vuol dire che sia scemo, ma che aveva i suoi bravi motivi per fare così, e se non li ha mai detti, saranno motivi che non si possono dire, almeno siamo autorizzati a pensarlo finché qualcuno non ci dà una spiegazione migliore
Se dal centrosin. non è uscita né una legge sulle plusvalenze, né sul cartello delle assicurazioni, né sugli scandali degli immobiliaristi, né sui reati finanziari o sui vergognosi intrallazzi delle banche o sulla condotta spregiudicata di Eni e Enel, vuol dire che c'è il suo bravo motivo
E non si può uscire bel belli e chiedere a un 'comitato di interessi' di fare una legge che regoli il proprio conflitto di interessi
Finché il pollaio chiede controlli alla volpe, spariranno galline, la legge delle volpi non è la stessa delle galline e ciò vale sia per volpi di destra che di sinistra. Non è che io ce l'abbia con le volpi, ma quando una spiegazione è l'unica ovvia, devo prendere quella finché non ne trovo una meglio. E i fatti per ora dicono che la spiegazione più ovvia delle mancate leggi del centrosinistra è "che non ha fatto quelle leggi perché non aveva interesse a farle". E perché? Perché i suoi interessi non sono i nostri. Chiaro.
Essere scettici è meglio che essere fessi
Gli investigatori francesi dicevano: "Cherchez la femme."
Noi potremmo dire: "Cherchons l'argent!"

viviana vivarelli 16.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero solo che non facciamo come l'altra volta (leggi precedenti elezioni) che a furia di pensare che sono tutti uguali, che la sinistra è uguale alla destra non ci ritroviamo altri 5 anni di Berlusconi.
auguri a tutti voi anime pure e senza macchia, evviva Bertinotti (non è che forse anche grazie a lui e a quelli come lui-voi) abbiamo perso l'altra volta?
meditate

marco balzaretti 16.03.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con attenzione quello che hanno scritto "i due Pieri" in questione e ho ascoltato con attenzione il filmato di Fassino a Torino. Mi sembra francamente che quì si cerca di spaccare il capello in quattro, cosa sostanzialmente inutile e fastidiosa!
Fassino ha detto e ripetuto in quell'intervento che la sinistra avrebbe fatto la legge sul conflitto di interessi. Ora, andare a cavillare se ha specificato o meno che fosse una priorità, mi pare prorpio polemica forzata e sterile. Credo invece che in quella sede Fassino ci tenesse a sottolineare quanto la cosa più importante per il loro programma di governo fosse il lavoro per tutti.
Non mi pare prorpio una cosuccia da nulla!
Sono d'accordo che il conflitto d'interesse é questione importantissima, ma forse il lavoro lo é appena un tantinello dippiù!
Lasciamoli lavorare prima di metterli in crisi e soprattutto cerchiamo di essere costruttivi, senza fare ostruzionismo per principio.Lasciamo un minimo di tollerabilità sul "come si dice una cosa in un momento". E' umano che nel momento di infervorazione su una questione importante l'inserimento di un'altra questione se pure importante, ci può far essere meno incisivi e attenti su quest'ultima.
In conclusione se mettono il problema della disoccupazione sopra a quello del conflitto d'interessi non mi sento di condannarli e voi?

Angelica Ardovino 16.03.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cerco lavoro all'estero, in un paese dove si possa far crescere e dar un futuro ai figli, qualcuno può aiutarmi ?

Giovanni Foderà 16.03.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

"..se rivince il centrodestra ... non è possibile!

Antonio Poggi 16.03.06 15:4 "

E invece potrebbe capitare. E sarà meglio che serriamo bene le file, pensando a tale evenienza. Che maturiamo. Che chiediamo di più a chi ci rappresenta.
Un politico non è uno sportivo -magari calciatore- per cui tifare: è qualcuno a cui affidi molto della tua vita.
E allora chiediamogli anche MOLTISSIMO. Ce lo deve.
E questo è il momento giusto.

giuseppe ricci 16.03.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Vincenzo Giusti 16.03.06 15:51 | Rispondi al commento |

Se osservi con attenzione il ricambio nei partiti, ti accorgi subito che i DS sono il partito che rinnova con maggior frequenza i suoi parlamentari.

Vige la regola nei DS che un Parlamentare non possa svolgere più di due mandati a meno che non ci siano deroghe specifiche del Partito e queste sono riservate quasi esclusivamente ai componenti della Direzione.


Se fai il confronto con altri Partiti vedrai che
Dalema&Co. hanno il partito più rinnovato e con più donne.

Se vuoi modificare questa situazione, puoi farlo!

Iscriviti e proponilo agli organismi democraticamente eletti.


Ti saluto.

basoli giovanni 16.03.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

@ Antonio Poggi

"... io magari rispondo agli attacco a senso unico che in un attimo dimenticano le potenzialità di un uomo che sa fare politica ..."

Io ci starei attento, con quel "saper fare politica". Anche Fini passa per un buon politico, ma ...
Preferisco vedere in chi mi rappresenta, principalmente, un amministratore: delle mie aspirazioni, dei miei bisogni, del mio futuro.
Se la consideri da quel punto di vista ti accorgi che la brillantezza dell'azione puramente politica passa un po' in secondo piano.
Perchè, diciamocelo chiaro, quando sono proprio brillanti, poi non sai bene perchè, veramente, lo siano. Per vincere le battaglie a nome di un esercito che li segue? O per brillare soprattutto personalmente, assicurarsi di avere sempre un posto di preminenza? Esprimendo cioè in tal modo una mera posizione d'arrivismo?
Preferisco pensarli amministratori.
Forse, se non è tutta apparenza, Prodi si avvicina alla figura che ho in mente.
Ma il discorso è aperto: le mie idee valgono quanto le altre. Si discuta, insomma.

giuseppe ricci 16.03.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa bisogna fare per rinnovare gli uomini politici a sinistra? Possibile che questo genere umano non senta il senso del cambiamento? Ci sarebbe bisogno di cellule staminali all'interno dell'Unione, solo così potremmo sperare che Dalema & Co. vadano a pescare nel limpido mare di Gallipoli e la smettano di intorpidire le acque del Parlamento italiano.

Vincenzo Giusti 16.03.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento

I N O L T R E

qualcuno saprebbe spiegare questo articolo apparso stamani

http://www.disinformazione.it/etleboro_fa_nomi.htm

perché, a parte le sgrammaticature, se quelli di Etleboro vogliono davvero informare di quei fatti, la vaghezza e la schizofrenia dell'articolo non aiutano certo a confidare in loro_

Leonardo Migliarini 16.03.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

E' legale che il Sig.Berlusconi si faccia campagna elettorale su internet nella pagina di apertura di Virgilio? Mi fa schifo!
Elena Frau

FRAU ELENA 16.03.06 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sui

D. S.

in realtà è da giorni che volevo dire qualcosa_

Li ho votati anch'io qualche volta - un paio d'anni ho avuto anche la tessera_

Nonostante questo a Firenze si sente una forte mancanza di POLITICI DI DESTRA, da alternare a quella combriccola di bucanieri pezzenti e sfigati che governa la città INDISTURBATAMENTE da parecchi anni - ma una destra vera, come La Malfa, Einaudi, La Pira_

Bene, sui DS_

Ai tempi di Ingrao, Napolitano e Lama si diceva che "il Partito" fosse una grande e vera "scuola di politica" - e c'erano aspettative messianiche sulle enormi capacità e il progresso della nuova generazione, quella dei D'Alema, Mussi, Salvi, Violante, Fassino, Veltroni, Berlinguer_

Quando li ho visti all'opera la realtà mi è sembrata ancora più scioccante e evidente della delusione_ Mi verrebbe da salvare Occhetto, ma forse perché non ha avuto tempo di operare, un bel colpo di culo per lui fra passi di danza e lacrime_

Poi un giorno Violante, che avevo sempre considerato uno dei "meno peggio", se ne venne fuori con la promessa che al Cavaliere Inesistente nessuno gli avrebbe toccato un capello, in materia di televisioni, o forse sarebbe meglio dire di FREQUENZE e anche di PUBBLICITÀ_

Da lì, iniziando a osservarli attentamente, si è cominciato a capire che la loro attività, forse guidata anche dal colossale potere, chiamiamolo "partitico" e in un certo senso "culturale", di cui disponevano, non si è mai minimamente preoccupata di incidere niente che non fosse la sicurezza sociale dei cittadini_
La domanda ovvia a quel punto era "a che pro?" - qual'era la loro convenienza nel lasciare intatta la struttura marcia dell'era della Grande Cupola e accanirsi invece contro i cittadini normali come avevano sempre fatto tutti?
Che gli avevano regalato in cambio?

Non lo so - non sono un esperto di trame politiche né è materia che mi incendi di passione_
So solo che a osservare certe mossettine di tango politico e il loro modo di governare nelle regioni che "storicamente" se li ciucciano si sente puzza di pesce morto a chilometri di distanza_

Ormai me li sono buttati alle spalle, o nella spazzatura, da un pezzo_

Se la sinistra vince le elezioni avranno ancora una possibilità di dimostrare quello che sanno o che vogliono fare_ Personalmente non ci punterei nemmeno la cognata più odiosa che ho_

Leonardo Migliarini 16.03.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Antonio Poggi


Nessuno, salvo poche teste calde o strumentalizzatori di professione, ce l'ha con Fassino. Ci mancherebbe altro!
Ma credo di interpretare il pensiero di molti se dico che abbiamo paura. Paura di veder frustrate le legittime attese di cinque anni.
Leggiti gli ultimi interventi: quelli di Luana e di Lorenzo. Io, fossi in te, risponderei a loro, invece di esprimere una posizione soltanto generica.

giuseppe ricci 16.03.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe suggerire ai prossimi intervistatori di Prodi al confronto con Berlusconi alcune domande ben precise:
- cosa intende fare per risolvere il conflitto d'interesse;
- come vuol intervenire riguardo alla legge sul risparmio, al falso in bilancio e alle altre leggi a favore dell'attuale presidente del Consiglio;

-

Vincenzo Pera 16.03.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

In generale qualcuno vorrebbe mettere il bavaglio ai cittadini intimidendoli e facendo finta di non sapere il veloce dilagare della malvivenza. Forse pensa o ha paura che gli venga tolto il posticino in poltrona...Chi si ribella come me a degli abusi su persona ridotta ammalata, ha diritto di esprimere e fare esprimere il disappunto per come è stata condotta in modo disastroso la politica in Italia fino ad ora. Solo i raccomandati possono andare avanti. Non è una lagna, è un tentativo per migliorare la società di farsi ascoltare da persone che ci sentono, ma non ascoltano, vedono ma non guardano, sanno ma non parlano. Non è vero che quando abbiamo di fronte una persona sorda ripetiamo in continuazione la stessa cosa fino a che sente quello che diciamo? Ripeto ancora FORZA SISU! Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 16.03.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Grillo & Company

..

non capisco perchè ce l'avete così tanto con Fassino.. che ripeto penso sia una delle persone più in gamba e più intelligenti del centro sinistra

Antonio Poggi 16.03.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Chiara,
(il mio post è sparito, boh?!)
ti ringrazio per la risposta. Quello che te dici è sacrosanto e non sottovaluto affatto il problema del conflitto di interessi, ma credo che prima vengano le questioni del lavoro. E' vero che ora come ora è l'unica risorsa apparente alla risoluzione del problema, ma la vedo come un tampone momentaneo. Se prima non cambiamo coi fatti l'Ialia non arriveremo a nulla. Dobbiamo far capire agli italiani che la sinistra lavora per loro. La sinistra è morta perché è venuto meno questo legame. Se il PCI aveva quasi il 30% vuol dire che non era solo propaganda Stalinista. Sicuramente era riuscito a trovare il consenso dei lavoratori. Quando il PCI, con l'avvento di nuove leve come D'Alema e Occhetto, ha iniziato a marcire dentro il consenso è venuto meno. Come possiamo affrontare una legge sul conflitto di interessi quando anche Fassino fa delle figuracce come quella con la Unipol. Siamo sicuri che i DS siano i più validi? Se hanno fatto i Co.Co.Co.Codè credo che all'interno dell'Unione vadano puniti elettoralmente. Magari se spostiamo l'asse a sinistra alcuni temi come quello del lavoro e delle pensioni possono essere affrontati in maniera migliore.
Te dici: "Magari per i prossimi cinque anni,se la sinistra lavora bene, stiamo 'tranquilli',ma poi che succede se vince di nuovo il Nano o un altro come lui?"
NON VINCE SE LA SINISTRA FA BENE IL SUO DOVERE.
Se da prova di essere Sinistra (senza togliere il ruolo al centro, ci mancherebbe) forse la gente non cambierebbe una proposta vincente. Se diciamo cose che poi non manteniamo la gente poi crede al primo nano che passa.
Certamente la legge sul conflitto DEVE ESSERE FATTA, ma come detto sopra, solo DOPO le questioni fondamentali del lavoro, della sanità e della scuola. E poi, cavoli, in 5 anni l'avremo il tempo per fare tutte queste cose?!?
Sempre che Bertinotti colpito da aviaria non rifaccia cascare il governo dopo 3 giorni.
Un abbraccio e grazie per la tua risposta.
Mirko.

Mirko Frosini 16.03.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Tanto per fare il menagramo (o la Cassandra!!!): E se un ipotetico governo Prodi dovesse cadere dopo un anno?
Sarei più sereno se avesse promulgato una legge SERIA e SEVERA sul conflitto di interessi piuttosto che un provvedimento per creare posti di lavoro.
Se ciò accadesse ci ritroveremmo nella situazione odierna e a farne le spese sarebbero come sempre I CITTADINI!

Leader dell'UNIONE, MEDITATE, per favore MEDITATE!!!

Lorenzo Musiani 16.03.06 15:18"

Mi pare che comincino ad arrivare i messaggi giusti! Meditiamo veramente, sull'ipotesi prospettata. Non facciamo in modo da esser qui a recriminare, magari tra un annetto.
Bisogna spingere, per questa stramaledetta legge, con tutte le forze.
Basta con gli sconti.
Certo che esser qui, a elezioni non ancora vinte -e chissà se si vinceranno!- a discutere un problema la cui soluzione, mesi fa, quando forse faceva più comodo, era data per scontata, comincia a mettere un po' di tristezza.
Per me, poi, che sono un ex elettore di destra, e che ho cambiato idea, sostanzialmente, proprio a causa del conflitto d'interessi, la cosa comincia ad assumere i connotati di un incubo.

giuseppe ricci 16.03.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che dovremmo farci rispettare di più!

Cinzia L' Abbate 16.03.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una faccia nuova "Prodi" ops ma non era lo stesso di 6 anni fa? Se allora ha fallito chi mi dice che adesso riesca? Parole sue nel faccia a faccia "Io dalla vita ho avuto tutto e tra l'altro Presidenza del consiglio e del Parlamento Europeo non devo più chiedere niente" Scusa ma allora che ti riproponi a fare? In 40'anni non ho mai incontrato benefattori. Di Berlusconi non dico niente, si commenta da sola l'attuale situazione del paese. La realtà è ben espressa in questa frase scritta in politichese " A seguito delle elezioni vi sarà un rinnovamento nelle fila di maggioranza ed opposizione cambiamento questo che sarà certamente sentito dai cittadini" Traduco in slang stradaiolo "Cambiano gli uccelli ma i culi son sempre gli stessi"

massimo terzolo 16.03.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rispondere all'Onorevole Fassino a proposito delle priorità degli interventi del prossimo governo Prodi.

Questo OVVIAMENTE se il centro-sinistra vincerà le elezioni, che ci devono ancora essere e che non è scontato che si vincano.
A questo proposito invito i Leaders dell'UNIONE ad evitare una prematura spartizione di Ministeri e Sottosegretariati prima dell'esito delle urne, ma piuttosto a concentrarsi in uno sforzo di coerenza e di unità della coalizione stessa.

Tornando alle priorità di intervento: Ritengo che una legge SERIA e SEVERA sul conflitto di interesse (assieme ad altri provvedimenti come ad esempio la cancellazione delle leggi "ad personam", etc...) sia ben più prioritaria di altri provvedimenti a favore del lavoro.
Solo ripristinando le REGOLE DEMOCRATICHE si potranno poi mettere le basi per la rinascita e per la crescita del paese.
Solo chi non ha conflitti di interesse potrà fare riforme e leggi per il bene dell'ITALIA.

Tanto per fare il menagramo (o la Cassandra!!!): E se un ipotetico governo Prodi dovesse cadere dopo un anno?
Sarei più sereno se avesse promulgato una legge SERIA e SEVERA sul conflitto di interessi piuttosto che un provvedimento per creare posti di lavoro.
Se ciò accadesse ci ritroveremmo nella situazione odierna e a farne le spese sarebbero come sempre I CITTADINI!

Leader dell'UNIONE, MEDITATE, per favore MEDITATE!!!


Lorenzo Musiani 16.03.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

"Risolvere il conflitto di interessi li crea eccome i posti di lavori,quelli di Santoro,Luttazzi,Biagi,F.lli Guzzanti,Beha,Massimo Fini etc etc.
Non dimentichiamoci delle tante reti private,con relativi lavoratori, che si sono viste scippare le frequenze da Mediaset.

luana moretti 16.03.06 15:05 |"

Complimenti Luana! Questa è la grinta che ci serve. A tutti noi.
Vogliamo essere di sinistra o ci accontentiamo di berciare "Al lupo!"?
E poi, magari, aspettare inermi che il lupo ci mangi.

giuseppe ricci 16.03.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Il conflitto di interessi non è stato risolto in dieci anni e non lo sarà neppure nel corso di questa legislatura, perché - come sostiene Fassino - non crea posti di lavoro.
Recentemente D'Alema ha detto che realizzare i diritti civili non ha nessuna importanza.
Se "democrazia" significa essenzialmente uguaglianza delle opportunità e difesa dei diritti delle minoranze, delle due l'una.
O questi signori sono interessati unicamente a un rapporto di scambio con i loro elettori, del tipo "a noi il potere, a voi la pappa", oppure non hanno capito che senza democrazia loro perderanno il potere e gli elettori la pappa.
In ogni caso la piattezza degli uomini politici mi fa temere moltissimo per il futuro del nostro sventurato Paese.



Alessandro Capece Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

"Risolvere il conflitto di interessi li crea eccome i posti di lavori,quelli di Santoro,Luttazzi,Biagi,F.lli Guzzanti,Beha,Massimo Fini etc etc.
Non dimentichiamoci delle tante reti private,con relativi lavoratori, che si sono viste scippare le frequenze da Mediaset.

luana moretti 16.03.06 15:05"

Questa è la grinta che ci serve. A tutti noi. Vogliamo tornare a essere di sinistra, o ci contentiamo di gridare "Al lupo!" ?

giuseppe ricci 16.03.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che il centro sinistra abbia sbagliato alla grande a non risolvere il conflitto di interessi negli anni passati.
Non so se sia stato un errore commesso in buona fede o se davvero c'era l'intenzione di non dar troppo fastidio al padrone.
Se c'è stata leggerezza da parte del governo prodi berlusconi incassa e ringrazia e il centro sinistra dovrebbe imparare dagli sbagli commessi in passato.
Se invece non c'era la volontà politica allora siamo proprio messi male.
Risolvere il conflitto di interessi li crea eccome i posti di lavori,quelli di Santoro,Luttazzi,Biagi,F.lli Guzzanti,Beha,Massimo Fini etc etc.
Non dimentichiamoci delle tante reti private,con relativi lavoratori, che si sono viste scippare le frequenze da Mediaset.

luana moretti 16.03.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Alex Berre 16.03.06 14:56

Se non erro si tratterebbe di un reato penale: si rischia la galera.
Spero di sbagliarmi, altrimenti hai sbagliato tu a mettere l'indirizzo di posta elettronica.
Saluti
Gabriele

gabriele piana 16.03.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

SINISTRA E DESTRA SONO DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA. LO HA DETTO TANTE VOLTE ANCHE BEPPE GRILLO, CHE SIAMO COSTRETTI A SCEGLIERE FRA LA MERDA E LA MERDINA TIEPIDA...CHI NON VUOLE VEDERE QUESTA REALTA', SI ILLUDE. SE LA SINISTRA FOSSE GOVERNATA DA GENTE SERIA, LA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSE L'AVREBBE FATTA NON PER BERLUSCONI, MA PER TUTELARE LA DEMOCRAZIA A PRESCINDERE DA BERLUSCONI. AVEVA NELLE SUE FILA CECCHIGORI, DE BENEDETTI CHE COME BERLUSCONI NON LA VOLEVANO LA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI. MI SPIACE ANCHE DI VEDERE CHE A VOLTE ANCHE BEPPE GRILLO DA SPAZIO A FASSINO, DI PIETRO, PECORARO SCANIO, AMICI QUESTI NON CONTANO NULLA.
QUI QUELLI CHE CONTANO CHE FANNO POLITICA IN ITALIA NON SONO BERLUSCONI O PRODI, MA I GRANDI GRUPPI FINANZIARI (I BENETTON, GLI AGNELLI, TRONCHETTA PROVERA ECC.). SE VI DICO GURADATEVI DA UNO COME IL GIORNALISTA RIOTTA, INVIATO DELLA RAI NEGLI STATES, VOI PENSATE QUESTO E' PAZZO. SE ANDATE A SCORRERE L'ELENCO DI UNA DELLE ULTIME CONVETION DEI "BILDEBERGS" RIOTTA ERA LI'...

Enzo Troiano 16.03.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho bisogno di un vostra opinione o idea:

Non posso votare il 9 Aprile perche sono all'estero in questo momento. Qualcuno sa di qualche possibilita per far votare un parente per me su mie apposite istruzioni?

Qualcuno lo aveva gia specificato qualche tempo fa in qualche vecchio post pero non riesco a trovare quel post, ce ne sono migliaia su questo sito:(

Grazie mille!
alexberre @ telefonica.net

Alex Berre 16.03.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio Antonino 16.03.06 14:52

Un po' troppo comodo, non trova?
Saluti
Gabriele

gabriele piana 16.03.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo guardando in faccia Fassino ti accorgi che è anemico,e, pertanto non puoi sperare in uno slancio deciso su certi argomenti. A loro sembrano marginali, ma noi che li ascoltiamo ci facciamo un idea di queste persone, (ns. dipendenti) come tu li chiami,ed il giudizio risulta essere negativo. Un perbenismo, quello di Fassino che è incolore ma puzza di ......!
Lasci fare agli altri della coalizione queste dichiarazione, facesse la persona di sinistra così riesce a prendere qualche voto in più.

GIANFRANCO CARUCCI 16.03.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

non mi piace berlusconi ,penso che sia l'uomo piu' in malafede su questa terra( dopo Bush naturalmente), ma quando penso che l'unica alternativa è Fassino Prodi D'ALEMA!!!allora sono davvero terrorizzato!!!!.
Sono anni ormai che quando mi domandano vai a votare? con consuetudine gli rispondo no grazie ho smesso con i brutti vizi (FUMO,ALCOL,DROGA,POLITICA)preferisco andare al mare, in attesa che l'Italia intera rispedisca a casa e a calci in CULO tutti sti TOPI DI FOGNA!!!!
E quel giornonon sarà certo un giorno da sprecare al mare.

Antonio Antonino 16.03.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Avevo scritto sul blog alle 13.23 del 16/03/06 (oggi) e non so come mai dopo un'ora magicamente è sparito. Non ho rispettato alcune regole?
Ciao
Mirko

Mirko Frosini 16.03.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

@ Mirko

E'verissimo che la sinistra può solo rimproverare sé stessa per la sconfitta di 5 anni fa,i propri inciuci e le proprie mancanze, ed è anche vero che il lavoro deve essere una priorità per i futuri governanti.

Però secondo me il problema del conflitto di interessi è ancora pericolosamente sottovalutato da molti italiani,lo dimostra il fatto che tu lo definisci come una 'bega del nano'.
Qui non posso essere d'accordo con te,e non solo per un'astratta questione di principio,ma proprio perché se in un paese c'è questa commistione-ambiguità fra 'politicaeconomiainformazione' e potenti mezzi economici,politici e di comunicazione sono concentrati nelle mani di uno o pochi personaggi,ci ritroveremo sempre di fronte a governi che si occuperanno dei problemi dei loro datori di lavoro(NOI) solo quando avranno sistemato sé stessi,i propri affari e i propri amici (e solo se avanzerà tempo). Che garanzie possiamo avere sul rispetto del lavoro e della qualità dei prodotti del lavoro quando al governo abbiamo uno che dà appalti senza asta alle proprie aziende (vedi il caso Mediolanum-PosteItaliane)? Magari per i prossimi cinque anni,se la sinistra lavora bene, stiamo 'tranquilli',ma poi che succede se vince di nuovo il Nano o un altro come lui?
Per non parlare del fatto che si fa molta,troppa fatica ad avere (e a dare) notizie approfondite e imparziali tramite i principali canali di informazione,il giornalismo è sempre più conformista e appiattito sul potere,si fa fatica persino a farli conoscere i problemi dei lavoratori e le loro lotte,con il risultato di indebolire quelle lotte.
Persone come Santoro e Guzzanti(per non parlare neanche di Enzo Biagi)sono stati cacciati senza giusta causa e sono ancora a casa nonostante la sentenza favorevole del tribunale,solo perché scomodi per il governo.Che fine fa il potere di denuncia e controllo della pubblica opinione?
In un paese non compiutamente democratico le garanzie sociali sono fragili,e la bega è solo nostra..

Chiara Macchi 16.03.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono completamente solidale con il segretario Fassino. il problema principale è il lavoro, la ripresa economica di questo paese e comunque come il segretario ha ripetuto il conflitto d'interessi è importante e verrà affrontato mi sembra una polemica inutile

Vinicio Zanetti 16.03.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Aiello 16.03.06 14:33


Caro stefano ,lei ha una concezione molto sbagliata degli italiani.

Io non sono povero ma ho scelto di votare Prodi
perchè ha dimostrato di essere persona seria e realista.

Al contrario, il pres.Berlusconi fa solo l'illusionista e la maggioranza degli italiani, non lo voterà.

basoli giovanni 16.03.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono completamente solidale con il segretario Fassino. la priorità del futuro governo è il lavoro la ripresa economica di questo paese e comunque come il segretario ha chiarito il conflitto d'interessi è un problema da affrontare con il giusto peso e credo che verrà affrontato.

Vinicio Zanetti 16.03.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@

Saverio Serio 16.03.06 13:54

DAVVERO
PAROLE SANTE

in particolare sulla Magistratura_

che dicano per bene di cosa hanno bisogno_

gli si faccia una Legge per farli funzionare bene, come vogliono loro_

poi indaghino a 360º in piena libertà_

tutti quelli che vengono beccati, si chiudano dentro - una bella pulizia generale_

e poi la smettano di apparire in TV per sempre, di fare gli opinionologhi, di fare le star - sennò dovevano scegliere un altro mestiere - la loro deontologia professionale li OBBLIGA a lavorare per ripulire il paese dall'immondizia in silenzio e discrezione_

spero di averti capito_

e comunque, mi sono capito io_

DISCORSO ANALOGO VALE PER

I POLITICI

I FINANZIERI

Leonardo Migliarini 16.03.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ultime dalla rai

Lucia Annunziata dovrà intervistare nuovamente Silvio Berlusconi.

La conduttrice di "In mezzora" ha già avuto dal direttore Meucci le domande alle quali dovrà rispondere al premier durante la trasmissione di domenica prossima.

Le domande sono state preparate da Bondi e Bonaiuti negli studi di Fede.
DOMANDE
"lei mi deve chiedere che cosa ha fatto il mio governo in questi anni"


"Mi chieda ora se il mio governo ha lavorato bene.


Ora mi domandi a che punto è la strtto di Messina.

Il tempo è finito. Peccato, non posso chiederle di domandarmi altro

basoli giovanni 16.03.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento


Molti votano Prodi & Co. con la speranza di migliorare la propria condizione economica.

Nella coalizione di Prodi ci sono partiti di estrema sinistra. Se vince Prodi, imprese e capitali accelereranno il deflusso verso altri paesi.

E chi ha votato la sinistra si troverà inevitabilmente peggio.

Good luck!

Stefano Aiello 16.03.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che alcuni post che in sintesi affermano che, come dice Fassino: "una legge sul conflitto di interessi non dà lavoro a nessuno".

Vorrei sapere come fa Fassino (e le persone che sostengono che ha ragione) ad essere cosi' sicuro che non esiste un legame tra conflitto di interessi e il mercato del lavoro.

Il conflitto di interessi e’ per definizione una anomalia. Un’anomalia greve che nel caso italiano e’ tra la piú potente carica dello stato e il mondo industriale . Se non ci fosse interferenza tra potere politico e potere industriale non ci sarebbe conflitto di interesse. Questo in se implica che, di fatto, un legame tra lavoro e conflitto di interesse esiste.

Comunque, c’e’ anche un altro, forse piu’ importante fattore che vale la pena considerare. L’Italia non e’ isolata dal resto del mondo. Ogni evento nella nostra vita (e il nostro lavoro ne e’ un esempio) e’ influenzato da quello che accade fuori dei confini della nostra penisola. Il prezzo del carburante, il cibo che mangiamo, la musica che ascoltiamo. Il conflitto di interessi italiano è una condizione estrema che probabilmente non ha uguali nel mondo sviluppato. Qualsiasi investitore internazionale di buon senso non investe capitali in un mercato nel quale il primo ministro di fatto inquina ogni possibile competizione nel mercato assicurativo, delle comunicazioni e in ogni altro campo nel quale ha degli interessi. Giochereste a Monopoli contro un giocatore che gioca con dadi truccati?

Max Greco 16.03.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PICCOLA RASSEGNA dei messaggi dal sito di sforza.italia.
"Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore, si credono potenti e gli va bene quello che fanno; e tutto gli appartiene." (Battiato)

---------------------
da: Barbara
Caro Silvio, ti confermo di nuovo la mia fiducia. Ti stimo e credo nella CdL.Non ti dò consigli, solo credici! E se sarà...schiacciali!!!


da: A L F R E D O
Presidente Berlusconi, devi rivendicare al tuo Governo il merito di aver condotto l'Italia fuori dalla crisi economica. Il merito è tuo e solo tuo ed è indiscutibile !

da: Alessandro
Parliamo chiaro, ora mai non è più attuabile un concetto di economia comunista. La statalizzazione delle imprese escluderebbe l'Italia a livello internazionale.


da: Claudio
L'Italia l'hanno spaccata i "danti causa" di Prodi che proffondono disfattismo a piene mani e che si nascondono dietro la sua sagoma. Ancora più grinta Cavaliere!!!!!

da: CIOP
CON L'EURO UNA LARGA PARTE DELLA POPOLAZIONE SI E' IMPOVERITA, MA ERA PROPRIO QUESTO LO SCOPO DELLA SINISTRA A CHI DARA' LA COLPA DI QUESTA SITUAZIONE LA GENTE?


da: Grace da Bari
Dal confronto ho avuto l'ennesima conferma che la sinistra non è compatta, ed il Prof. Prodi non ha risposto alle domande dei giornalisti. Non si può solo "DIALOGARE"!!


da: Vincenzo d' Alesio
Incredibile: di fronte a nostri risultati concreti, sinistra preferisce comunque messaggio falsamente sereno Prodi. Sconcertante. Vincenzo.

da: micmic:VERGOGNA!!!!!
S'è mai visto che prima della gara(elezioni),i compagni(nel senso sinistro,FiniCasini)spezzano le gambe al centravanti(SB)?CACCIAMOLI A CALCI NEL C..O:giocano x Prodi!

Roberto Zoccali 16.03.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì sì e ancora sì!!! sono troppo d'accordo con Ricca, spero che Fassino accetti,anche se visto come ci si comporta non ci conterei più di tanto.

La politica (tutta, a dx e sx) ha paura delle domande di noi cittadini. Non si può vincere una elezione solo perchè si è "meno peggio" degli altri, e accontentarsi. Perchè significa che si è uguali uguali a chi viene mandato a casa...

Vittoria Leal 16.03.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento

"penso che a Fassino gioverebbe riflettere sulle motivazioni che possano spingere alcuni comuni cittadini (i datori di lavoro dei politici, direbbe Grillo) a prendersi la briga un giorno di sbattere in faccia a Berlusconi la sua illegalità, le sue menzogne e i suoi abusi, e il giorno dopo di andare a una manifestazione dell'Ulivo per porre semplici domande su questioni cruciali. Questioni che forse "non danno più lavoro", come sostiene Fassino, ma che toccano i delicati meccanismi della democrazia. Oltre a quella posta a voce, ricordo a Fassino che sui nostri cartelli ne avevamo altre, dalla riforma della Rai all'abolizione delle "leggi vergogna". Sono forse domande tendenziose e infondate?"

"una vera alternativa all'attuale degrado (un degrado cui la Sinistra in passato avrebbe forse potuto opporre argini più solidi)..."

Facciamole nostre tutti queste parole. Portiamole avanti. Non permettiamo che sedimentino, vengano insabbiate e infine spariscano.
Abbiamo passato cinque anni durissimi e FORSE ne saremo fuori tra breve. Ma non bisogna dimenticarli questi anni, perchè se lo facciamo, allora siamo proprio degli autolesionisti.
Il confronto richiesto si deve tenere!
Oppure bisogna che un rinnovato impegno, una dichiarazione di priorità esca dalla stessa bocca che ha innescato questo putiferio, A BREVE E IN UN'OCCASIONE IMPORTANTE. E CHE SIA CHIARA!


giuseppe ricci 16.03.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

da questo blog si sta portando avanti una sistematica campagna di delegittimazione dell'intero quadro politico italiano, ponendo sullo stesso piano inquisiti e/o condannati per corruzione/evasoine fiscale/associazione di stampo mafioso con esponenti dei DS come Vincenzo Visco.
tutto ciò lo giudico ridicolo e, fondamentalmente, demagogico.
Lo stesso slogan "Mandiamoli tutti a casa" è, secondo me, estremamente stupido.
Che significa "mandiamoli tutti a casa"?
A chi dovremmo affidare il governo della nazione, delle regioni, delle città? A Grillo??
Io ritengo che anche nella critica ci voglia un tantino di buon senso!

carlo rangoni 16.03.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

ecco il finale della mail
Come può essere tutelato, se quelle Banche controllano tutto, anche ciò che dovrebbe tutelare i risparmiatori?

Come stupirsi, dunque, se dopo tutti gli scandali degli ultimi tempi (Cirio, Parmalat, Bonds argentini, Bpi etc...), il governo non ha ancora varato una legge decente di tutela del risparmio?

In America, dopo lo scandalo Enron, il Congresso ha approvato una legge ferrea a difesa dei risparmiatori, in questa nostra Bananas Republic, se ne discute da anni, senza mai approdare a nulla.

A "controllare" le aziende italiane, soprattutto quelle maggiormente indebitate (Telecom, Fiat, etc...) sono sempre le Banche: sono loro che gli prestano i soldi con i quali "sopravvivere"; il giorno in cui smettessero, tre quarti delle aziende italiane chiuderebbero battenti.

Capite, dunque, chi comanda davvero in questo paese; chi tiene tutte le leve del potere in mano?

Ed i vari governi che si sono nel frattempo succeduti, quei politici che ad ogni ora del giorno si fanno trovare pronti per un'intervista, un talk-show o una semplice comparsata televisiva, perché hanno consentito che questo perverso meccanismo di "controllo", potesse essere attuato nell'indifferenza generale?

Perché nessuno ha mai informato i risparmiatori italiani che le cose stanno in questi termini?

Perché nessuno gli ha mai detto che: a lasciare i propri soldi in questo stucchevole paese, sperando di essere tutelati dai vari organismi di controllo, è come affidare le pecore al lupo?

Ve lo dico io perché: abbiamo la peggiore classe politica dell'intero mondo occidentale; i nostri governanti gareggiano con i nigeriani, gli ugandesi ed i sudanesi in quanto a incapacità e corruzione.

Non a caso siamo agli ultimi posti al mondo per libertà individuali e libertà d'informazione.

Avete mai sentito un politico italiano protestare per questo strapotere delle Banche e chiederne il drastico ridimensionamento?

No, mai; nessuno si azzarda a fiatare.

Mi dire

fabrizio bovio 16.03.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più convinto:
Pazzia vera se si pensa di cambiare qualcosa con una croce su una scheda

Mettiamoli alle corde

Carlo polisini 16.03.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una provocazione su un argomento che spero Beppe tocchi molto presto e per il quale l'ho già contattato.

Nonostante non sia in Italia, non ho potuto fare a meno di guardare tramite il sito di Repubblica il dibattito - finalmente - in prima serata tra Prodi e Berlusconi. Dopo una buona mezz'ora, però, un pensiero comincia a "torturarmi". Questo dibattito non è per niente credibile!

La frase più ripetuta da entrambi i protagonisti durante le due ore su RaiUno è stata "questo è falso, è un totale capovolgimento della realtà".

Ma allora, se tutto questo è vero, perchè usare i media e le tecnologie della comunicazione solo per ascoltare i commenti del giorno dopo? Si finisce sempre per tornare allo stesso discorso, la nostra asimmetria informativa resta massima, l'interesse del politico di dire qualcosa contro se stesso è pari a zero - visto che nella sua funzione di utilità l'unico valore è quello di farsi rieleggere.
Faccio questa proposta: perchè quindi non utilizzare la tecnologia in diretta per verificare le informazioni? Il mio sogno sarebbe vedere Berlusconi e Prodi in diretta TV con davanti a loro un bel portatile con connessione wireless collegati a tutti i siti che vogliono - attendibili, non www.retequattro.com - come ISTAT, WorldBank, WTO, magari qualche NGO, siti degli Enti Pubblici , siti istituzionali, testate giornalistiche, grandi università, siti di informazione economica, libri consigliati. Perchè no? Magari con a fianco un esperto di loro fiducia che li navighi per loro in pochi secondi. Con dati e ricerche preparate - perchè in fondo questo è il loro vero lavoro, studiarsi i nostri problemi e risolverli per noi che abbiamo già un lavoro da fare.
Senza demagogia, si arriverebbe a notare veramente le differenze sostanziali e ideologiche delle posizioni di destra e di sinistra - non così nette. Il resto su http://www.netminers.it/Societ%E0/Varie/Dibattiti_politici_e_tecnologia_20060315344/

Damien Lanfrey 16.03.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto umilmente di eccepire:
ma chi cazzo è sto Pietro o Pero Ricca?
Perchè va in giro ad urlare cose ovvie?
Riceve pure una risposta da Fassino (interrotto durante il suo discorso) e si lamenta perchè lo fanno uscire.
Beppe ma perchè dai spazio ai mitomani. Questa gente cerca solo pubblicità. Lo si nota anche da come si preoccupa di evidenziare che La Stampa di Torino, lunedì 6 marzo riporta il SUO episodio.
Ma poi ti sembrano, le sue, domande nuove e originali? o piuttosto non si tratta di argomenti che giornalmente vengono trattati in TV nei comizi nei giornali? Ma chi è questo signore per pretendere un incontro pubblico con Fassino? a me sembra una cosa folle...

paolo melli 16.03.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Riporto qui un articolo di una persona che stimo molto e che riguarda il conflitto di interessi ,quello serio .

16 marzo: in che cazzo di paese viviamo?

Le prime quattro Banche italiane controllano il 66.55% del capitale azionario della Banca d'Italia: Intesa 27.2%, San Paolo-Imi 17.23%, Capitalia 11.15% e Unicredito 10.97%.

Il resto del capitale è controllato da alcune Assicurazioni (Generali e Fondiaria) e da altre Banche minori.

Significa dire che: i controllati (le Banche) controllano il controllore (la Banca d'Italia).

Se non fosse ancora chiaro: la Banca d'Italia dovrebbe controllare l'intero sistema bancario italiano per garantirne trasparenza e liceità di comportamenti; in realtà le Banche che dovrebbe controllare, sono "padrone" della Banca d'Italia e, quindi, come può questa controllare quelle?
In tutti i casi di truffe e malversazioni passate (Cirio, Parmalat, Bonds argentini, Bpi etc...) la Banca d'Italia avrebbe dovuto intervenire a difesa dei risparmiatori, sanzionando le Banche che stavano "truffando" i loro clienti. Non l'ha fatto, come sappiamo, ed è evidente che non poteva farlo (visto che avrebbe dovuto sanzionare i suoi stessi padroni).

Non è questo, di per se, uno scandalo gigantesco?
Le stesse Banche di cui sopra, controllano Borsa italiana Spa, ovvero l'organismo che gestisce Piazza Affari e "dovrebbe" tutelare gli interessi dei risparmiatori. Ancora una volta: come può il controllore (Borsa italiana) controllare i controllati (le Banche), se questi "possiedono" la maggioranza del capitale azionario di quello?

In tutti i casi in cui Borsa italiana avrebbe dovuto intervenire per difendere la trasparenza del mercato azionario e non l'ha fatto, si trattava di un evidente conflitto di interessi, che è altrettanto scandaloso quanto il precedente.

Oltre ad essere padrone della Banca d'Italia e della Borsa, le Banche controllano la quasi totalità dei Fondi d'investimento e dei vari strumenti che gestiscono il risparmio
.

fabrizio bovio 16.03.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e buongiorno Pure a Ricca.
Evidentemente dire di aver sbagliato costa fatica anche a Fassino oltre che a Berlusconi.

Mi tocca ripetermi, ma è meglio puntualizzare su alcuni aspetti:

- Sul conflitto di interessi l'Onorevole Dipendente Burlesconi :-) è stato attaccato per 12 anni; è INDECENTE che, a suo tempo, la Sinistra (leggasi VIOLANTE)si sia giocata malamente la possibilità di fare UNA LEGGE sul conflitto di interessi in nome di non ben precisate contro-offerte da parte del Centro e della Destra.

- Finiamola di chiamarlo Centrodestra e Centrosinistra (con o senza trattino).
C'è una parte del Centro che sta con la Destra e una parte di Centro che sta con la Sinistra; la solita politica dei due forni ancient-regime della vecchia ma sempre viva DC. SVEGLIA!!!

- Obiettivo primario della prossima legislatura: "Vota SI" al Referendum contro la modifica della Costituzione. ASSOLUTAMENTE!!!

- SUBITISSIMO nuove leggi che regolamentino il MERCATO: BASTA con ste ca22o di AMNISTIE camuffate.

- La MAGISTRATURA deve SUBITO proporre una riforma che consenta alla Giustizia di funzionare. Poi però non dobbiamo più sentirli fiatare sti Magistrati, spero sia chiaro per tutti di cosa si sta parlando.

- Riformare SUBITO la legge elettorale.

- Riformare SUBITO le leggi che governano il lavoro dei Parlamentari in aula.

- Modificare la legge Biagi

- Abbattere i principali Monopoli privati

- Un ca220 di piano per le RE-industrializzazione del paese vogliamo darcelo? SAREBBE ORA!

- Basta con le sovvenzioni pubbliche alle aziende private: se qualcuno deve fallire... che fallisca e vada a casa. SIGNORI: DEVONO ANDARSENE A CASA!!!

THANKS!!!

Saverio Serio 16.03.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ maurizio musco

ma quali fumetti, maurizio? quelle parole erano sui quotidiani di stamane.
forza, saltar giù dal carrozzone che affonda!
Op!
Dai, non volermene: siamo sempre amici.

giuseppe ricci 16.03.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
ti seguo,ti stimo e ti apprezzo ma stavolta ritengo la tua polemica sterile ed inopportuna.
Sterile in quanto:
a)è pacifico dire,come tra l'altro Fassino ha fatto,che il conflitto di interessi non dà lavoro a nessuno;
b)NESSUNO ha affermato,nella sinistra,che la legge sul conflitto di interessi non si farà;

Inopportuna in quanto:
a)l'attenzione deve essere rivolta affinchè in Italia ci sia:un sistema di tassazione più equo,un mercato del lavoro che offrà stabilità,anche attraverso la flessibilità, e non precarietà come,purtroppo,oggi avviene;
b)tra Santoro che chiede come prima legge quella sul conflitto di interessi e le esigenze dei lavoratori co.co.pro.e a tempo determinato credo vadano privilegiate le esigenze dei secondi;
c)la situazione giustizia in Italia,ritengo,vada affrontata in modo organico,con serie riforme ai codici che la governano,perchè allo stato dei fatti lo Stato Italiano non riesce a garantire la tutela dei diritti e della sicurezza privata;
d)la legge sul conflitto di interessi,dopo queste considerazioni,non credo possa esser considerata prioritaria checchè ne dica Santoro,è fondamentale ma non prioritaria.
Otturare la falla di una barca che sta affondando è più importante che pensare ad evitare che,con tale otturazione,il legno della barca possa rovinarsi.
Saluti
MDC

Marco Della Croce 16.03.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra ke questi "politici" non guardino all'interesse della popolazione, alla liberta delle persone, ma sono soprattutto concentrati nel prendere accordi FINANZIARI cn la minoranza ricca degli elettori tanto ke sia la fazione di destra sia la fazione di "sinistra" si trovino nella stessa barca e legiferano per gli interessi di quella poca minoranza ricca del paese. Mi sembra ormai sempre piu kiaro ke si va incontro ad un governi sempre piu pieno zeppo di liberali (uomini a favore del ricco imprenditore) cosi che ci troviamo nella stessa situazione degli USA nello scegliere tra uomini a favore delle imprese commerciali ed uomini a favore delle imprese energetike e bellike..... ed il popolo?? serve solo a far vedere ke questi paesi sono "Democratici"

Vettorio Ruggiero 16.03.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna avere ben chiaro il concetto di Democrazia per comprendere in modo chiaro ed inequivocabile l'importanza del Conflitto di interesse. Se la sinistra ha colpe, perché sicuramente immune non é, la colpa maggiore, direi, la madre di tutte le colpe; é di non avere fatto la legge quando ha governato! Se oggi l'Italia é diventata la "Piaga" d'Europa (come libertà di stampa siamo dietro il Botswana!) lasciando che accada quello che oggi viene visto come un pericoloso virus (berlusconi) della Democrazia, dobbiamo ringraziare le menti eccelse della sinistra.

La critica delle persone oneste di sinistra.

È dall’inizio dell’èra Berlusconi che questa sinistra ipocrita fa campagna contro chiunque si opponga al suo doppio gioco. Ma che rispetto si può avere per gente che se ne infischia della libertà d’informazione e mira soltanto a stare nella stanza dei comandi e dei buoni stipendi?
Giorgio Bocca

Detto questo, la domanda é : Chi votare? berlusconi ?!? suvvia siamo seri e adulti!

Dobbiamo cambiare questa SINISTRA (ha ragione da vendere il buon Moretti quando dice "con questa sinistra non si va da nessuna parte!) e per farlo dobbiamo cercare un punto d' appoggio, il così detto punto critico capace di destabilizzare questo sistema marcio. Questo punto si chiama Italiadeivaloriantoniodipietro.

Francesco

Francesco Danese 16.03.06 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Fassino e' questo il confronto!!!!Quello del sig.Ricca,sono queste le cose che gli Italiani vogliono sentire,ma non l avete ancora capito????
Spero di leggere una sua risposta alla domanda che il sig ricca le ha chiesto altrimenti non si indigni ma incomincio a pensare che non siate molto diversi da Berlusconi!Gia' ho qualche dubbio.:)

integlia christian 16.03.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ricca, sono pienamente d'accordo.
Mi rammarica fortemente sentire Fassino dire che la Legge sul Conflitto di interessi non produce posti di lavoro...
La mancanza di una legge sul conflitto di interessi prima del Berlusconi Bis ha posto le fondamenta per la Legge 30 e per i cinque anni di amminstrazione sciagurata della CDL.
Mi sembra sufficiente...

Simone Sarti 16.03.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@ A TUTTO IL BLOG

Berlusconi: "Se affondo io, affondano anche loro"
Alle dichiarazioni critiche di Casini e Fini, Berlusconi replica: "Pensano di abbandonare la nave come i sorci, pensano che stiamo affondando. Ma non hanno capito che se affondo io, affondano anche loro. Sono stai in silenzio fino ad ora e parlano adesso. Bella figura. Mi ero liberato di Follini e adesso me ne ritrovo due. E' chiaro che quei due stanno facendo una corsa per il dopo 10 aprile. Entrambi pensano di prendere il mio posto, di farmi fuori. Evidentemente ancora non hanno imparato a conoscermi".


Siete tutti avvisati.


basoli giovanni 16.03.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembra una polemica inutile.
per me sotto campagna elettorale non bisogna parlare di conflitto di interessi, non dobbiamo dare adito a berlusconi di fare la vittima, già lo immagino mentre dice " si preparano ritorsioni e vendette personali da parte dei comunisti", poi ovviamente se andiamo al governo deve essere la prima cosa a cui pensare. meglio farlo e basta quando sarà il momento.

giulio dir 16.03.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

PIERO RICCA SCRIVE:
siamo stati portati fuori dalla "sicurezza" del partito, che ha prontamente chiamato la polizia per l'identificazione di rito. Uno degli uomini della "sicurezza" mi ha ripetutamente minacciato. Se a Fassino interessa prendere provvedimenti in merito, per garantire la piena libertà del dissenso, possiamo inviargli la foto dell'energumeno.
IL SOLITO METODO PINOCETIANO DEI DS, LO FACEVANO PRIMA E NON HANNO SMESSO, REPRESSIONE DEL DISSENSO. COME QUANDO SI MANIFESTAVA PER LA PACE IN BOSNIA. MANDAVANO ADDIRITTURA I SABOTATORI. UNA SCUOLA CHE POI AL G8 DI GENOVA HA TROVATO IL PICCO MASSIMO....D'ALEMA.
VOTATE LA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA MA SE POTETE NON I DS, DS=SS.

EMILIO SARRO 16.03.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento

della serie sono tutti uguali, a zappare la terra devono andare, tutti parassiti di un sistema creato 60 anni fà apposta per creare queste situazioni.

propongo di ridurre i deputati e senatori a dei co.co.co. e di ridurgli lo stipendio a 500 € mensili senza previdenza contributi ecc. ecc.

se la legge è uguale per tutti lo deve essere da entrambi i lati della piramide alla base e all'apice

solo che in Italia la egge (sotto un certo livello di reditto) è uguale per tutti.

a lavorare (se sapete cosa significa) DIPENDENTI

Paolo Bottaro Commentatore in marcia al V2day 16.03.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo il problema, è da sempre che l'opposizione critica il conflitto di interessi di berlusconi, la legge si farà.
non si può sfumare i punti focali di un programma di governo, come lavoro, il sociale, l'economia,per evidenziare ciò che è GIA' EVIDENZIATO (Santoro parla così perchè è anch'egli un prodotto televisivo, e ha paura di non poter più tornare nella sua scatola, giustamente). Cosa centrano le case in sardegna? se i sardi vogliono smerdare la loro terra costruendo anche in acqua, magari per cagare in spiaggia e risparmiare sul bagno, che facciano pure, io non ci andrò certo in vacanza.

emiliano gotelli 16.03.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Perche ci fai notare queste cose beppe? tu ci vuoi fare del male!!!! io non voto da 10 anni oramai, e visto l'andazzo mi sa che che allunghero questo digiuno da cabina elettorale, hai proprio ragione, non si puo scegliere tra il peggio e il LEGGERMETE meno peggio...

Ciao.

William Arioli 16.03.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

@ Giancarlo Saderi h. 12.17

Non so se Soru abbia una villa in riva al mare, quello che è sconsolante è che una persona che abita in Sardegna si arrabbi perchè è stata fatta una legge che vieta di costruire a meno di 2 km dal mare. Dovresti applaudire ed esserne orgoglioso. Io vengo in Sardegna da anni ed è una terra meravigliosa, con una mare più bello di quello delle Maldive, e come me ci vengono decine di migliaia di persone da TUTTO IL MONDO, proprio perchè la Sardegna è così. E' questo che dovete sfruttare; invece di far gestire porti, strutture alberghiere, campeggi, bar, ristoranti a gente del nord che ci fa i soldi, riprendetevi cio' che è vostro e cominciate a farceli voi i soldi.

PS. Mi pare che Berlusconi abbia fatto un po' schifo l'altra sera, a detta anche di Fini e Casini.

Buon Appettito.

Saletti Walter 16.03.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, ora non diamgli troppo contro alla sinistra!
Stiamo disinnescando una bomba e ci va sangue freddo e un minimo di ipocrisia x mantenere le cose apposto! Se no è inutile lamentarsi di silvio qua, silvio la... Oltretutto, anche se avessero fatto la legge sul conflitto di interessi non sarebbe cambiato nulla! Al suo posto, a capo delle sue aziende ci avrebbe messo dei fantocci e la sostanza sarebbe stata la stessa!!! Il casino è stato fatto quando gli si è permesso di crearsi tutto quest'impero!
Vediamo di non sprecare energie x nulla...

pAOLO pROPERZI 16.03.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in Sardegna dove il centro sinistra sta distruggendo quanto è restato di una politica economica atta a poterci permettere di affiorare da un pantano puzzolente. Soru vorrebbe che la Sardegna diventasse una sorta di parco naturale
dimenticando quanti hanno bisogno di difendere il proprio posto di lavoro. Per dirne una, quello di non poter più costruire a meno di 2000 mt dal mare. Intanto Lui ha una mega villa praticamente sulla spiaggia. E meno male che è di sinistra!!!
Nel confronto Prodi ha praticamente farneticato dei concetti confusi che se lo avesse fatto mio nonno di novant'anni lo avrei pure accettato ma da un leader sicuramente no. Berlusconi ha invece potuto solo esporre in pochi minuti quanto ha potuto su quello che l'attuale governo ha fatto in 5 anni sfoderando i "soliti" numeri. Vorrei ricordare a tutti che l'Europa ci vota sui numeri e non sui bei discorsi demagogici della sinistra.
Se poi il dibattito diventa noioso è più che umano dirlo. Non è mica un film d'azione.Italiani cerchiamo di aprire gl'occhi e diventare concretti invece di continuare a dare aria ai polmoni lamentandoci sempre senza mai proporre qualcosa di sensato per migliorare il ns. piccolo quotidiano.

Giancarlo Saderi 16.03.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"1) penso che il primo passo da fare sia votare a sinistra per iniziare a cambiare qualcosa

2) la coalizione dei partiti a sinistra deve essere UNITA e avere le idee chiare, altrimenti veramente non avrà vita lunga...

3) la forza della destra è sempre stata una forte unità centralizzata senza troppi ripensamenti degli alleati e con una forte potere che è sempre riuscito ad imbrigliare e canalizzare i conflitti interni

4) se la sinistra vuole reggere deve riuscire a tenere insieme gli alleati come ha fatto la destra

mario m 16.03.06 11:55"

Parole da imparare a memoria!
Ma per la sinistra sarà più difficile riuscirci perchè, per definizione, rifiuta un padrone assoluto.
La destra non c'è riuscita spontaneamente ma perchè costretta da una mano di ferro e da una volontà che nulla concedeva.
Noi dobbiamo riuscirci senza costrizioni: ci servirebbe una guida veramente carismatica, non certo un padrone assoluto.
Guide carismatiche, però, non ne vedo all'orizzonte: dovremo quindi controllarci da soli, e sarà molto difficile.
Alla fine, però, la destra, con tutta la sua unità, è riuscita sì a durare ... ma il paese, dove l'ha portato?
Non dimentichiamoci, al di là della pura passione politica, che noi stiamo scegliendoci i nostri amministratori: dovremmo quindi accantonare il perseguimento di soddisfazioni personali a favore di una soluzione che RISOLLEVI VERAMENTE IL PAESE.

giuseppe ricci 16.03.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente Fassino ha detto una cosa facile facile ke anke i polemisti sottocosto di questo sito dovrebbero kapire:
ke tra una legge ke riformi il mercato del lavoro e una ke riformi il conflitto di interessi, la prima è molto più importante.
E ki pensa ke la sekonda abbia maggiore priorità è solo uno ke ha tanti soldi in banka.

Giulio Casu 16.03.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

2° PARTE
dal blog dell'ITALIA DEI VALORI (ANTONIO DI PIETRO) che è presente alle prossime elezioni del 9 e 10 aprile alla Camera e Senato
www.antonio di pietro.it
Vi consiglio di visionarlo, è molto simile a questo di Grillo, riportando tutte le tematiche per le quali ITALIA DEI VALORI-DI PIETRO (ex Magistrato MAni Pulite 1992)si impegna a rispettare nel prossimo Governo a maggioranza centro-sinistra, in primis sulla LEGALITA'-MORALITA' DEL GOVERNO CON ESCLUSIONE DEI CONDANNATI, INQUISITI, ECC.

Allora io ritengo che per ora sia opportuno continuare a parlare di programma di governo,a inculcare fiducia nel futuro,ma una volta vinte le elezioni non dobbiamo dimenticare che il tessuto connettivo-etico del nostro paese si è incancrenito,e come tale,ha bisogno di un intervento radicale.
Basta con il buonismo,con le bicamerali,con le leggi bipartizan e allontaniamo,nei limiti che il potere economico di Berlusconi ci consentirà,la cassa di risonanza di questi uomini senza senso dello Stato,formata da personaggi squallidi onnipresenti quali La Russa,Nanìa,Schifani,Vito,Bonaiuti,Cicchitto,Feltri,Belpietro,Vespa e tanti ancora.
Abbiamo il dovere morale di prendere le distanze per il bene del paese e per le offese ingiustamente subite.

Avv.Alfredo Taglialatela
Candidato IDV.
Esperto di comunicazione di massa
www.antoniodipietro.it

alex broggi 16.03.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri Bertinotti ha detto chiaramente che il programma è condiviso e sottoscritto da tutti gli alleati, quindi siccome la legge sul conflitto d'interessi è presente nel programma, si farà.

Non dobbiamo dubitare di persone serie come i dirigenti del cx tutti.

LA PRIORIA' PER NOI TUTTI E' MANDARE ALL'OPPOSIZIONE BERLUSCONI E CDL INTERA.

IL 9 APRILE POSSIAMO FARLO.

basoli giovanni 16.03.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

1° PARTE
dal blog dell'ITALIA DEI VALORI (ANTONIO DI PIETRO) che è presente alle prossime elezioni del 9 e 10 aprile alla Camera e Senato
www.antonio di pietro.it
Vi consiglio di visionarlo, è molto simile a questo di Grillo, riportando tutte le tematiche per le quali ITALIA DEI VALORI-DI PIETRO (ex Magistrato MAni Pulite 1992)si impegna a rispettare nel prossimo Governo a maggioranza centro-sinistra, in primis sulla LEGALITA'-MORALITA' DEL GOVERNO CON ESCLUSIONE DEI CONDANNATI, INQUISITI, ECC.

Caro Presidente,

il fatto che molti italiani ritengano che questo Governo possa ancora vincere le elezioni mi conferma che una buona parte del nostro paese è stato plagiato e istupidito dalla televisione e dalle falsità che continuamente vengono riportate dai capi e dai servitori di questa scellerata destra.
Il vero sondaggio che Berlusconi azzeccò,quando si mise in politica per difendere i propri interessi,fu proprio questo: analfabetismo,miseria,inclinazione a guadagnare facilmente, anche se illegalmente,casalinghe frustrate che sognano attraverso le telenovele e una buona parte di ruffiani e suoi dipendenti avrebbero costituito lo zoccolo duro per vincere le elezioni.
L'opera diventava completa attraverso un sodalizio con fascisti,ex dc della peggiore specie,secessionisti.
Ebbe ragion