Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Primarie dei Cittadini: sanità. Antonio Di Pietro


antoniodipietro.jpg

Le Proposte per la Sanità per le Primarie dei cittadini hanno avuto molti contributi, sia su questo blog, che sul sito www.partecipasalute.it
Nei prossimi giorni pubblicherò il documento finale sulla Sanità con le integrazioni.
Antonio Di Pietro è stato l’unico a rispondere alle Proposte per la Sanità e ne pubblico la lettera.
Il prossimo appuntamento per le Primarie dei Cittadini sarà dedicato all’informazione.

Caro Beppe,

rispondo alle tue Proposte per la Sanità.

Accesso gratuito al Servizio Sanitario Nazionale. Il mio obiettivo e dell’Italia dei Valori è l'abolizione di ogni forma di contribuzione diretta (ticket) da parte dei cittadini. Questo è il risultato ultimo da raggiungere, ma é chiaro che per realizzare tutto ciò dovremo fare i conti con le casse svuotate dello Stato. Non so quindi se sarà possibile recuperare da subito le risorse per realizzare questo impegno, ma é certo che nel frattempo si dovrà prevedere una partecipazione diretta dei cittadini proporzionale alle possibilità di ognuno.

Promozione all'uso di farmaci generici, proibizione di incentivi economici sulle vendite agli informatori "scientifici" e rafforzamento dei controlli volti ad impedire ogni forma di possibile corruzione nell'ambito medico: su questo punto sono assolutamente d'accordo. Intorno alla salute il giro di affari e interessi ha raggiunto quote stratosferiche, è quindi imperativo vigilare sul comportamento delle lobby farmaceutiche.

Separazione delle carriere dei medici tra pubblico e privato. La questione non é di così facile soluzione. Il precedente governo di centrosinistra aveva cercato di affrontarla, ottenendo una soluzione intermedia: la regolamentazione dell'attività professionale privata all'interno della struttura pubblica.
Ed é solo così che i migliori professionisti possono continuare ad esercitare nelle strutture pubbliche, quindi a disposizione di tutti e non solamente nelle esclusive cliniche private, appannaggio di pochi. Inoltre con questo sistema, lo Stato può ricevere un guadagno dall'attività privata del medico.
Quello che fa un professionista, avvocato o medico che sia, dopo il suo orario di lavoro, non dovrebbe riguardare lo Stato. Ma é certo che si deve impedire che attività pubbliche e private entrino in conflitto tra loro e che i fondi destinati alla struttura pubblica vengano dirottati su quella privata. Per rendersi conto degli aberranti abusi a cui si é arrivati in questo settore, basta guardare l'ultimo film/inchiesta di Bianchi e Nerazzini "La mafia é bianca" sulla situazione della sanità in Sicilia.

Valutazione sistematica delle liste di attesa, pubblicità on line dei risultati. Siamo assolutamente concordi con questa proposta. Le modalità tecniche per realizzarla andranno definite, ma questo problema é stato ripreso esplicitamente nel programma dell'Unione, che parla di : "scandalo della sanità a due velocità[.....] uno dei punti più odiosi" dell'attuale sistema sanitario nazionale dove "oggi un malato non é libero di scegliere tra sistema pubblico e privato, ma é costretto (aggiungo io, se può permetterselo!), a pagare privatamente le prestazioni[...], per i tempi lunghissimi nelle lista di attesa".

Lotta al dolore. Sono pienamente d'accordo sulla necessità, ormai non più rinviabile, di prevedere tutte le misure necessarie a rimuovere gli ostacoli, burocratici ed amministrativi, all'uso di tutte quelle sostanze necessarie alla terapia del dolore. Purtroppo il nostro Paese soffre ancora di un ritardo culturale, retaggio di una superata tradizione cattolica, che di fatto ha condizionato l'atteggiamento dei nostri medici rispetto alla sofferenza del paziente.
Ogni reparto, soprattutto quelli pediatrici, dovrebbe a mio avviso prevedere la figura di un medico dedito esclusivamente alla terapia del dolore, attento cioè alla qualità della vita dei pazienti, come già avviene in altri Paesi europei.

Attuazione di una politica sanitaria nazionale di tipo culturale, il sostegno alla ricerca sugli effetti sulla salute delle disuguaglianze sociali e inquinamento ambientale, la valutazione dell'impatto sanitario delle politiche pubbliche, così come il monitoraggio dei perversi effetti della "devolution" sull'equità e le disparità regionali: tutti punti assolutamente condivisibili che già rientrano sostanzialmente nel programma dell'Unione.
Italia dei Valori, infatti, insieme agli altri partiti di centrosinistra, si propone esplicitamente di "promuovere l'obiettivo di "valutazione di impatto salute" a cui subordinare la coerenza di tutti i provvedimenti di politica economica, a livello nazionale ed europeo".

Grazie per l’ospitalità! ”

Antonio Di Pietro, presidente Italia dei Valori www.antoniodipietro.it

6 Mar 2006, 13:22 | Scrivi | Commenti (613) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Proprio ieri la Regione Veneto ha fatto i controlli nel reparto dove lavoro.
è da 4 settimane che siamo a conoscenza della data di questi controlli. da 7 anni che ci lavoro come infermiere, x me è la prima volta che ci prepariamo alla visita della Regione.
Al lavoro il caposala notte e giorno, che tutto rispetti i protocolli di efficienza ed efficacia, insomma in queste 4 settimane è cambiata l'organizzazione, e in meglio: non c'era più "l'ordine di improvvisare", ora si lavora per protocolli. Il materiale che "si poteva ovviare" è arrivato con urgenza, e 4 giorni prima della data il reparto era pronto a ricevere i controlli. IL REPARTO NON CHIUDERÀ EVVIVA...
Però se i controlli in generale venissero fatti senza preavviso allora tutto andrebbe diversamente.
ciao Andrea

andrea s. Commentatore certificato 28.05.08 11:00| 
 |
Rispondi al commento

L assistenza sanitaria gratuita è un obbiettivo importantissimo e primario come è già attuata a Cuba o in Venezuela,anche la Clinton nel suo programma per la corsa alla casa biancha lo ha sottolineato come fondamentale.Poi volevo dire che la terapia al dolore se attuatta migliorerebbe la permanenza dei pazienti per due punti:L eutanasia,e l uso della Cannabis per allevire le sofferenze dei sintomi più gravi.In un paese moderno si dovrebbero rompere certe barriere e pensare alle soluzioni più intelligenti

Fabien V. Commentatore certificato 05.01.08 19:44| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti.

mi chiamo fabio libralesso

a martellago (Ve) per le amministrative del prossimo anno ci proponiamo come "i CITTADINI".
l'idea di dimostrare qualcosa verso le famiglie politiche è grande e motivata.
la scommessa è grande anche per noi nella nostra realtà.
a livello locale può funzionare un governo dei cittadini.
per altri livelli (regionale, nazionale) i problemi si complicano, come dovrebbe organizzarsi una struttura con la "filosofia operativa dei cittadini" in un ambito così vasto?

a rileggersi.
ciao

fabio libralesso Commentatore certificato 20.10.07 00:00| 
 |
Rispondi al commento

VELTRONI TASSA I POVERI
DIPINGA DI NERO LE STRISCE BLU

VELTRONI ZITTO, ZITTO, STA ATTIVAMENTE TASSANDO DI SOMME FAVOLOSE I ROMANI PIU POVERI .

1_NOTTETEMPO, TUTI I QUARTIERI ROMANI VENGONO DIPINTI CON LE OBBROBIOSE STRISCE BLU PER TASSARE IL, FINO A IERI , LIBERO ASFALTO DI TUTTI .
ES: ANCHE LE STRADE INTERNE DI S. GIOVANNI. QUELLE STRADE ,TRANQUILLE DA SEMPRE ,DOVE ABITANO TRANVIERI E FERROVIERI: VIA TERNI, VOLTERRA , FOLIGNO, VOGHERA, ECC.
QUESTA SIGNIFICA "GRATTARE IL BARILE " SENZA DAR NIENTE , TOGLIERE IN CAMBIO A CHI GIA' NON HA.

2-UN PEZZETTO DI ASFALTO DI 5X2 METRI COSTA: 1 EURO L'ORA , 11 EURO AL GG , 340 EURO AL MESE .
E'IL MIGLIOR AFFARE DEL MONDO! APROSS. CON 10 METRI QUADRATI , VELTRONI , INCASSERA CA. 4000 EURO. L'ANNO !!!!!!!!
SOLO CON UN PO' DI PITTURA BLU E QUALCHE RAGAZZO ESATTORE.

QUALCUNO MI AIUTA A FARE I CONTI ?.
QUANTI SONO I PARCHEGGI ? QUALE SARA IL SALASSO FINALE? CONSIDERANDO CHE 1000 PARCHEGGI PRODURRANNO 4 MILIONI DE EURO ALL'ANNO.

3-A CHI VERRA' PRESSA QUESTA FORTUNA QUESTI MILIONI DI EURO, CHI VERRA' IMPOVERITO DI UGUALE SOMMA?
I POSSESORI DI SUV E ROLLS ROYCE ? SI , MA ANCHE, LA IMMENSA MAGGIORANZA DI STIPENDIATI, PENSIONATI , STUDENTI , CHE DOVENDO RIMANERE 8 ORE PARCHEGGIATI, PER RAGIONE DI LAVORO,O LEGITIMAMENTE ALTRO. QUESTI CON LE LORO UTILITARIE SI DOVREBBERO TOGLIERE CA. 190 EURO AL MESE !

4-NON VERRA APPLICATA ALCUNA ALIQUOTA (INGIUSTA COME IL BOLLO AUTO) :LA FIAT UNO O LA ROLLS UN EURO L'ORA !.

5-E LE MULTE ? QUESTE AUMENTATE IN MANIERA SCANDALOSA :3 200 000 VERBALI A ROMA !OGNI DIMENTICANZA PUNITA CON UN'ALTRA PORZIONE DI QUEL POCO CHE SI HA.
E PERCHE' ?? PER UNA COSA INVENTATA DI SANA PIANTA. IL SELCIATO ERA LI', DA SECOLI

COME SI FA A IMPEDIRLO ?
COME SMASCHERARE QUESTO LATROCINIO ?
COME FINIRE CON QUESTO IMPOVERIMENTO SENZA FINE A FAVORE DI CHI SI HA IMPOSESSATO DELLO STATO E ACQUISTA BARCHE, VILLE, VIAGGI , AMANTI CON I SOLDI RASTRELLATI ?


DISPERATI CONCIT

DELIO MATTEO 06.10.07 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per quello che stai facendo ,vivevamo in un colpo di stato ma nessuno faceva nulla per smuovere le cose..dopo il v-day sei preso di mira da tutte le redazioni televisive,testate gionalistiche e finti critici,ma questo è solo un modo per espandere la tua voce.Sorridi quando Ferrara o soci si esprimono SU DI TE,loro sono venduti noi no!siamo con te e siamo tanti...

dario a. Commentatore certificato 20.09.07 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mia figlia ha iniziato ad avere ad entrambi i piedi l'alluce valgo all'età di 10 anni.All'età dei 21 anni ha cominciato ad avere grossi problemi alla schiena e per camminare.Avendo cercato di farsi operare in Sardegna di recente ha dovuto rinunciare perchè il pericolo di recidiva era altissimo con il sistema del ferreto... qui non conoscono altre tecniche.Si è rivolta ad un Grande e famoso Ospedale Romano, ma il periodo di attesa , soltanto per la Visità, era di 7 mesi con l'Asl....Il giorno dopo a pagamento.Ha rinunciato è ha dovuto fissare un appuntamento in una Clinica privata che praticava una tecnica che risolveva il problema in 15 giorni ad entrambi i piedi pagando però completamente di tasca l'intervento.Questa è assistenza sanitaria?.Guido C.

guido c. Commentatore certificato 20.09.07 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono una ragazza della prov di lecce la politica non e' il mio forte ma sono cosi curiosa di sapere perche' dopo tutte le tasse che paghiamo il servizio sanitario e' pietoso?
Devi fare una risonanza? Tranquillo devi solo aspettare non piu' di 3 mesi
Vuoi fare una visita presso l'ospedale?
Non preoccuparti i tempi sono brevi solo 2 mesi...e sei fortunato se il medico dopo che fai ore di fila e' dovuto andare via e quindi dovrai tornare il giorno dopo
Parlano della prevenzione sul cancro al seno...devi fare un ecografia e non ti puoi permettere di spendere 80 euro in sede privata? vieni a lecce dovrai aspettare almeno 2 mesi
Dovevo fare un intervento alla gola visita fatta a marzo mi hanno contattata per l'operazione il 18 giugno.
Perche' parlare tanto di prevenzione di aiuti dallo stato di salute quando ci obbligano a rivolgerci agli enti privati?
Non mi rimane che dire che i soldi oggi giorno non portano la felicita' ma la SALUTE si


marinella dantoni 12.09.07 19:03| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non possiamo onestamente dare alcun credito a questo governo per un centinaio di buone ragioni che conosci e che tutti conoscono.
Persino Di Pietro si è fatto imbrigliare dalla politica e non ne combina più una buona.
Dobbiamo fortemente sostenere la caduta del governo prodi e prepararci al nuovo partito che deve nascere. quello dei cittadini!!!
Siamo milioni di persone oramai stanchi dei nostri dipendenti. L'unica cosa proponibile che sia rimasta da fare è licenziarli.
Penso anch'io che si tratti di un effetto di 5 anni berlusconiani, ma nessuno comprende più la differenza tra berluscoso e prodi, nè ueltroni promette niente di buono...

maurizio parma Commentatore in marcia al V2day 05.08.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMPLIMENTI ANTONIO DI PIETRO, INTANTO PER AVER IMPARATO IN QUESTI ANNI UN PO' DI ITALIANO (NON E' MAI TROPPO TARDI)!! IN MERITO A QUESTO POST, MI DISPIACE CHE SIA STATO COSTRETTO A VOTARE L'AUMENTO DEI TICKETS, PECCATO PERCHE' LEI VOLEVA ADDIRITTURA ABOLIRLI. NON CI AZZECCA PROPRIO!!

Gianluca Cocco 02.07.07 22:51| 
 |
Rispondi al commento

RESET!

SUPER RESET 05.11.06 14:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
a quanto pare questo nuovo governo non sta dando i frutti ben sperati da almeno la metà degli italiani che hanno votato. Purtroppo, a causa di una mia, ancora scarsa conoscenza della politica, non saprei se collegare ciò, come un effetto collaterale di 5 anni berlusconiani, oppure da una incapacità vera e propria di questo nuovo governo a mantenere le promesse fatte.
Cmq tra i vari ministri, l'unico al quale faccio un elogio è appunto Antonio Di Pietro. Le sue proposte per le primarie dei cittadini sulla sanità, mi sembrano ottima idea, o perlomeno le più fattibili(a mio parere)...In attesa di vedere comunque quel che farà il nostro governo, chiedo alle persone di questo blog ed a te, Beppe, di sostenere le iniziative del Sig.Di Pietro e quindi di poter riuscire a concludere un passo avanti, un bel passo avanti.
Un saluto a tutti.

Gabriele De Vito 27.09.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio DiPietro dice che bisogna abolire i ticket per la sanita': tutti sanno cosa fanno gli italiani se non hanno soldi, non propri da spendere per una cosa, fanno schifo! anche per il sospetto che forse fra un'ora potrebbe uscire del sangue da qualche parte del loro fisico, si recherebbero al pronto soccorso, uno starnuto e sono gia' seduti sul lettino di un ospedale. Le loro case sarebbero ripiene di medicinali, perchè non si sa mai, potrebbero servire in futuro
Antonio Di Pietro dice che con la riforma del centrosinistra , i bravi medici sono rimasti negli ospedali. Si sono rimasti per programmarsi meglio le visite che a pagamento poi il pomeriggio fanno ai pazienti. Svegliarsi! Non siamo in germania o svezia, siamo in italia!

valter moriotto 16.08.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro di Pietro sono un cittadino di Padova, avevo delle speranze esendo uno che vota Ds e PC
quando c'era Berlinguer quelli erano politici veri con qualche ideale ora non esistono piu'tu
sei da poco in politica e ti ho sempre apprezzato
perchè sei una persona con poca dialettica ma che và nel concreto con l'indulto l'unico sei stato tu ad opporsi a tutti gli altri ,sono amareggiato visto che ho 59 anni e speravo in una sinistra che cambiasse qualcosa sapevo quello che mi aspettavo da Berlusconi quando governava almeno lui era chiaro,qui invece mi sembra che mi abbiano preso in giro,anno cominciato male pultroppo i nostri politici lo fanno di mestiere il politico non come tè che hai fatto
una lunga gavetta da poliziotto a magistrato,
non Casini che era il porta borse di Forlani o Mastella lo chiamo il riciclato Dalema mi ha deluso pure lui dopo l'indulto ne fassino ne Rutelli anno fatto un dibattito in televisione
sapendo che avevano sbagliato tutto tanto con i
delincquenti il libertà sia noi cittadini in prima linea, poi i truffatori i furbetti di quartiere i Previti le COOP ecc.Assassini in libertà a questo punto non credo piu in questa giustizia se capitasse alla mia famiglia qualcosa mi farei giustizia da me non so se con
il delinquente oppure con il politico, continua così voterò per tè in qualsiasi schieramento in futuro tu andrai,Scusami lo sfogo ma mi anno molto deluso DS.e Prodi Rutelli Bertinotti ed altri
Saluti tieni duro hai dalla tua le persone oneste,forse in questa Italia siamo in minoranza.
Tommasin Paolo

paolo tommasin 03.08.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

I medici americani vogliono più soldi
Pur avendo in media un salario annuale di 150mila dollari i medici americani si dichiarano ugualmente insoddisfatti
Stipendi a dir poco deludenti, sufficienti al massimo per "sbarcare il lunario". Così il 53% dei medici della "primary care" statunitense (dottori di famiglia, internisti e pediatri) ha definito le proprie entrate in occasione di un'indagine condotta dall'esperto Merrit Hawkins per la rivista "Physicians Practice". L'obiettivo della ricerca era approfondire sia l'aspetto economico della professione medica, sia quello di soddisfazione personale 'ricavata' dalla pratica quotidiana.

Pur avendo in media un salario annuale di 150mila dollari, cifra che in Italia farebbe girare la testa ai nostri 'camici bianchi', i medici americani si dichiarano ugualmente insoddisfatti.

---Questo accade negli USA ma anche in Europa; in Germania ad es. un internista guadagna 10.000 € al mese. In Italia invece i medici "sopravvivono" con 2.300 € circa mensili un medico ospedaliero, 20 € /h circa (lordi) un medico di Guardia Medica, 38,5 €/ annui (lordi) a paziente un medico di Medicina Generale, 800 € circa mensili (lordi) un medico specializzando.
Ma un tempo non era una professione ?

andrea gobbo 17.07.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Messaggio per Liliana Pace.L'eccezione. Colei che ha capito tutto e che si permette di.....
La terra scoppia perchè c'è gente come te che non capisce un cazzo e che si permette di mandare a cagare una madre scocciata perchè deve aspettare sei mesi per avere una prestazione medica e perchè ha la madre in dialisi. Ti permetti inoltre di giudicare anormale la stessa madre perchè è madre e Grillo perchè padre e con lui tutti i padri e le madri di questo mondo?Questa si chiama natura mia cara.Una natura che, si capisce dal tuo messaggio, ti ha dato ben poco.

franco melodia 17.07.06 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Sara, va a cagare, una ragazza normale ha un figlio? L'hai letto il libro "La terra scoppia. Sovrappopolazione e sviluppo"?
La ragazza normale, NON deve avere nessun figlio, e Beppe Grillo, gli unici errori che ha fatto nella sua vita, sono: la passione per le automobili da corsa (ferrari), ed il fatto di aver messo al mondo 6 (dico:6) fottutissimi figli!!!!

liliana pace 15.07.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

carissimi, sono una qualunque ragazza di 30 anni , lavoro, ho una casa , un marito e un figlio di 5 anni....figlio che lo scorso anno e' stato al pronto soccorso per ben 2 volte in 2 settimane perche' cadendo si e' fatto male ad un braccio...
Possibile che un bambino non possa avere la possibilita' di essere visitato prima di altri?Abbiamo aspettato per 2 ore con lui che strillava.
La sanita' in Italia non funziona, ma lo dico con cognizione di causa perche' mi capita di sentirne di tutti i colori.Avete mai visitato un reparto di dialisi???Io si mia madre fa dialisi ed e' uno schifo!!Come fanno i medici a fregarsene della gente?
Non e' quastione di ticket e non e' questione di soldi...io parlo di educazione e di valori morali che in questi posti non esistono...
Perche' gli extracomunitari , magari in anonimato perche' clandestini hanno tutto gratis e io per una visita oculistica per mio figlio devo aspettare 6 mesi?
Queste sono le domande a cui bisogna dare risposta, sono le cose di base che sono sbagliate,ma sicuramente il problema piu' importante e' sicuramente quello di aumentare la dose di mariuana che si puo' avere...ecco non lo so neppur scrivere io...
datemi risposte, io di domande ne ho un'inifinta'
saluti

sara monetto 05.07.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

gentile Beppe, gentile Di Pietro...
fin d'ora chiedo scusa per il mio sfogo ma quando leggo del proposito di abolite il ticket mi scatta la reazione...per l'amor di Dio..sarebbe meraviglioso...MAGARI.... tuttavia voglio segnalarvi...ma credo lo sappiate benissimo... che le ASL non hanno una lira e che c'è ancora in Italia qualche ospedale in cui entrare è pericolosissimo...nel senso che sono più le possibilità di beccarsi qualche malattia a causa del degrado e della sporcizia che quelle di essere curati. Vi invito a fare un giretto (ma è solo un esempio...) nell'ala vecchia dell'Ospedale Maggiore di Trieste (non metto in discussione la professionalità di chi ci lavora...alludo alle strutture obsolete e fattiscenti, al limite della pericolosità).
Ora...si potrebbe discutere a lungo sul perchè le ASL non hanno una lira..tuttavia mi preme segnalare come questo aspetto ricada paurosamente su tutte le ditte che lavorano con la sanità...cito ad esempio le cooperative che hanno in appalto i servizi di pulizia, di trasporto, la gestione di strutture residenziali per anziani o handicap....spesso sono piccole o medie realtà che da mesi... se non da anni...NON RICEVONO I SOLDI previsti dall'appalto e fanno i salti mortali per pagare ugualmente i dipendenti... quanto ancora possono durare???
ecco... torniamo all'abolizione del ticket...allo stato attuale preferisco pagare la prestazione e AVERLA.. in tempi utili e in strutture adeguate...
E' solo una mia personale opinione...
scusate ancora lo sfogo.
Sara

sara saxida 25.06.06 08:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ANCORA CONDUCO LA BATTAGLIA PER RICONOSCERE LA CFS SINDROME INVALIDANTE E NON RICONOSCIUTA - VI E' DA LEGGERE NUOVA EDIZIONE SU NUOVO SITO
www.hevite.org
chi con giustificata attenzione desidera il fascicolo scriva a hevite@tiscali.it
grazie e buona S,PASQUA A TUTTI

ADRIANA BATTIST www.hevite.org

adriana battist 08.04.06 08:00| 
 |
Rispondi al commento

grazzie di esistere . visto il tuo spettacolo a torino il 06-04-06 sei un grande continua cosi ciao raffaele da torino .

raffaele di domenica 07.04.06 22:37| 
 |
Rispondi al commento

per quanto riguarda la sanità se dipendesse da me, casalinga e mamma di tre figli ( = famiglia monoreddito) farei pagare le spese sanitarie (ticket, visite specialistiche, tac ecc.) in proporzione al reddito della famiglia.......ma penso che per i nostri politici questo modo di organizzare la vita del cittadino è troppo semplice. Infatti, l'assessore - mio vicino di casa - paga quanto me. Le sembra giusto?
In proporzione al reddito bisognerebbe far pagare anche i libri di testo, le tasse scolastiche, l'immondizia, ecc. ...questa si che sarebbe una bella democarazia!
saluti.

rina scalise 05.04.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ho trovato un post, che ritengo giusto, nel meetup, vorrei conoscere l'opinione di voi tutti, di Beppe e dei Fo', ciao Cristina:

Questo e' cio' che e' stato fatto giustamente a Roma grazie soprattutto a @ La Grilla Parlante Marina :-) il Grillo Parlante Pino:-) , visto poi che il post era stato pubblicizato con la citta' di Roma, e nonostante le proibizioni ed omissioni informative anche qui sul meetup da parte degli organizers di Milano, " 1° APRILE VOLANTINAGGIO A ROMA" distribuendo 2 volantini, quello parziale e non improntato alla corretta informazione di Milano + l'allegato preparato a Roma, ed e' quello che sarebbe dovuto avvenire ovunque ;


http://beppegrillo.meetup.com/2/boards/view/viewthread?thread=1773157

http://beppegrillo.meetup.com/2/files/

http://files.meetup.com/206764/errata%20corrige2.pdf

benedetta conte 02.04.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

caro Di Pietro, lei a delle idee che io condivido in pieno. Ma prima di pulire i panni sporchi degli altri bisognerebbe dare l'esempio e pulire quelli degli amici. vedi Tronchetti Provera che sta con il centro sinistra. Mi spieghi come funziona questa storia dei furbetti di quartierino, basta stare con voi? Sono sicuro che ne Lei ne altri mi risponderete.Mi dimostri il contrario tiri fuori dall'armadio non solo chi sta contro di voi ma tutti.

pietro paolo corona 31.03.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento

ho 46 anni lavoro per 11 ore a giorno per 1000 euro al mese,sono fiero di essere italiano anche se a volte mi vergogno un pò per come siamo visti fuori da nostro paese.io sono tendenzialmente liberale,siamo soto elezioni e la grande magioranza delle persone è veramente confusa,non si vede altro,dagli organi d'informazione ,tv,stampa ecc.niente altro che morti ammazzati,e duelli politici "personali"e argomento principe,C A L C I O.tutto questo è vergognoso nei nostri confronti che siamo il motore trainante del paese.io vorrei esprimere il mio parere quì,che sicuramente sarà leto da qualcuno.io vorrei dire nel mio picolo ai politici di destra e di sinistra che dovrebero smeterla di continuare a farne una guerra personale (sembrano gli ultras che si insultano e si accusano a vicenda fuori dagli stadi)ma trovare un dialogo comune,(per questo dovrebbe servire il parlamento)nell'interesse di tutto il popolo e cercare di costruire qualcosa di B U O N O per T U T T I visto che sioamo noi, forza lavorante che paghiamo il conto per tutto.chiedo scusa per eventuali errori ed essermi dilungato nel mio sfogo.grazie Beppe.

sanna roberto 31.03.06 09:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

bè vorrei dire a tutti i politici di sinistra che il governo di destra in questi anni in ambito sanitario, a fatto molto. io a giorni mi laureo in scienze infermieristiche e senza l'aiuto del governo e della regione lazio (al quel tempo vi era il ministro STORACE che io ammiro molto) l'ospedale in cui ho svolto la mia vita universitari e tirocinante, ora sarebbe chiuso, e con il loro aiuto per fortuna questo non è accaduto. Cosi uno dei più grossi ospedali di cura e ricerca in ambito oncologgico italiano è ancora a disposizione di tutti i cittadini. GRAZIE STORACE

simone benedetti 26.03.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici sono molto delusa dalle notizie raccolte sull'Italia dei Valori, e con dispiacere perche' mi aveva illusa, mi son dovuta ricredere, non mi piace fare la pecora, e non votero' Di Pietro, ho capito che e' solo un populista, sono troppi i casi di incompatibilita' di collateralismo e condanne dei Suoi candidati, 4, non denunciati da Di Pietro, tantissimi per un piccolo partito che si dichiara pulito
Maria
VINCENZO IANNUZZI - CONDANNATO - ITALIA DEI VALORI CANDIDATO N. 2 LISTA SENATO CALABRIA Condannato in via definitiva passata divenuta esecutiva il 30 giugno 1992. Reato contestato: art. 479 Codice Penale. Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici : http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer?tipo=BGT&id=4854

Verino Caldarelli , PRESCRIZIONE candidato al Senato come capolista Idv in Abruzzo: Ha subito un processo per bancarotta fraudolenta, ed è stato assolto nel 1992 solo per la bancarotta fraudolenta non anche per il fals0 in bilancio , prescritto.
Ignazio Messina - CONFLITTUALITA' E NON RISPETTO ELETTORATO DI CENTRO SINISTRA - Nella lista di Italia dei Valori dopo Franca Rame al senato in Veneto . Ad Agrigento attualmente al governo c’è una giunta di centro destra appoggiata da una lista civica denominata "lista Messina" leader l'avv. Ignazio Messina vice presidente del consiglio comunale, presente sia in giunta con due assessori, che in consiglio comunale, con 3 consiglier. Il membri di Italia dei Valori, sia a livello locale che provinciale, hanno ripudiato Messina! E' inaccettabile: governo col centro destra e mi candido col centro sinistra!
Sergio Scicchitano - CONTIGUITA' CONFLITTUALITA' - POLITICA FINANZA LIBERE PROFESSIONI FALLIMENTARE DI ROMA CREDITORI FEDERCONSORZI - "Ufficio Esecutivo regionale" - Sergio Scicchitano" Liquidatore Federconsorzi Tribunale fallimentare di Roma ELETTILAZIOSERGIOSCICCHITANO /http://www.italiadeivalori.it/organizzazioni_sedi/eletti/eletti_prov.php?regione=LAZIO&prov=RM

maria guerra 25.03.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Egregio On. Di Pietro,
Forse ieri sera ha visto Ballarò?
Magari ha visto la situazione della "ricca" Bolzano? Ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande...
Che dice, magari dopo aver visto una cosa simile anche la sinistra (che comunque avrà il mio voto) capirà che è ora di piantarla con questa "emergenza Mezzogiorno" (che sta in emergenza da 60 anni!!!) e deciderà di dedicarsi all'EMERGENZA ITALIA?
La mia unica speranza, da Milanese con cuore che batte a sinistra ma mentalità comunque padana, è che si capisca che, prima di offrire aiuto e solidarietà agli immigrati, dovremmo aiutarci ed essere solidali con gli ITALIANI! Ci sono laureati che si accontenterebbero di fare i baby sitter per qualche mese, per racimolare qualche soldo, ma non ci riescono perchè la senegalese o la bulgara accettano di lavorare per molto meno. Ci sono pensionati, qui a Milano, che rovistano negli scarti dei mercati ortofrutticoli per racimolare il pranzo! Li ho visti CON I MIEI OCCHI! Ci ho parlato! Una signora dignitosa, curata nel suo vecchio cappotto un po' logoro, che frugava tra spinaci e carote gettati via, infilava tutto nella borsetta e poi se ne andava! PENSIONATI! Gente che ha lavorato una vita! E che oggi non riesce a pagarsi sia affitto sia cibo e così si arrangia...
SINISTRA, DATTI UNA SVEGLIATA!!!

Elena Bianchi 22.03.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

DI PIETRO:VISTA L'ORA,NON SPRECHERO' MOLTE PAROLE PER SCRIVERTI.HO SONNO.SAI,HO FINITO DI LAVORARE DA POCO.MA,DEL RESTO,COSA SAI TU DEL LAVORO?TU,CHE HAI DISTRUTTO L'ITALIA E CHE NON NE CONOSCI LA LINGUA.

YURY PASTORE 22.03.06 01:50| 
 |
Rispondi al commento

bene tanto per cominciare complimenti per il lavoro di monitoraggio della societaà italiana e del suo malcostume imperante.
buon lavoro.

reny rizzo 20.03.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

OK, la parentela tra Petruccioli e il presidente della Rai è vera. Ma come si fanno a dire certe cose su una persona? O sei un hooligan di un qualche partito oppure devi spiegarmi perchè lo hai affermato (su quali basi?). Ricordati, per quanto tu possa odiare una persona devi avere dei buoni motivi e devi dire nel commento che hai lasciato cosa te lo fa pensare. Comunque ognuno ha le sue idee.

fabio zanatta 16.03.06 20:33| 
 |
Rispondi al commento

se ci fosse il festival delle "cozze", ci sarebbe una bella lotta tra Lucia Annunziata e Rosy Bindi. Penso che arriverebbero al primo posto alla pari. Ciao a tutti.

armando grisani 13.03.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo scusa se non è il commento giusto nel posto giusto, ma ho bisogno di condividere con voi la mia esperienza.
Sono in gravidanza al 4° mese ( perfortuna esiste la fecondazione assistita altrimenti io non avrei mai potuto godere di questa gioia immensa ! ) ho telefonato in ospedale per prenotare l'eco del secondo trimestre, che per diritto mi spetta gratuitamente; mi hanno risposto anche scocciati che non hanno posto e che quindi devo farla a pagamento. Mi sono arrabbiata da morire ed ho chiamato la direzione ed il primario, ovviamente risposte vaghe che non fanno altro che dimostrare il disinteresse.
Non è per i 100 Euro è una questione di principio, perchè non si tratta di un diritto di tutti ma del diritto del chi primo arriva meglio alloggia !
Mi sembra di ricordare che in questi casi potrei chiedere il rimborso all'USL del costo dell'ecografia che il servizio sanitario nazionale non è stato in grado di fornirmi.
Se qualcuno se è vero e come si può chiedere questo rimborso lo ringrazio dell'Informazine.
Ma se fosse vero mi chiedo perchè i dipendenti dell'ospedale invece di rispondere in modo seccato che non c'è posto non ti informano dell'alternativa ????????

Grazie

Alessandra Fregnani 13.03.06 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per SILVIO BERLUSCONI.
Uno stato che rimpiccolisco i propri uomini,
si renderà conto che con dei piccoli uomini
non si possono fare cose veramente GRANDI.
SALUTI.

sfriso agostino 13.03.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....oooO...................
....(......)...Oooo........
.....).../. ...(.....).........
.....(_/.......).../..........
.............. (_/.............
.........Passato.............
.......... di Qui! .............
.....oooO....................
....(......)...Oooo.........
.....).../. ...(.....)..........
.....(_/.......).../...........
............... (_/............
................................
!PS Passa anche dal mio!!
Ciao Beppe!

Sebastiano Murgia 13.03.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Forse non è un grosso problema ma sicuramente interesserà molte persone che come me, purtroppo credono ancora nella GUARDIA MEDICA Sarei felice se qualcuno leggendomi mi potesse rispondere e dirmi che funzione ha la guardi medica? telefoni e dall'altra parte ti danno altri numeri di telefono o ti rispondono vada al pronto soccorso.Non vengono se hai la febbre non vengono se purtroppo come me hai una persona disabile insomma nessun motivo è valido per fare muovere un medico.Questi soldi non sarebbe meglio investirli in un pronto soccorso più efficente dove una persona non debba prendersi la tenda e stabilirsi li.Grazie
rita avella

rita avella 13.03.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, vorrei aprire una parentesi forse di secondo piano, rispetto ai problemi che ci sono e che sono ben descritti in questo blog, ma vorrei porvi una domanda:perchè le Paraolimpiadi non vengono trasmesse da nessuna tv??? Ci hanno sottoposto a pomeriggi interi di Curling e ora se non si ha SKY, non possiamo nemmeno fare il tifo per i nostri italiani diversamente abili che gareggiano a Torino?? o sapere chi e se hanno vinto? Ripeto, capisco esistano problemi più urgenti da risolvere, ma se pensiamo a tutte quelle persone che hanno vinto i loro handicap e ora gareggiano come gli altri, dovremmmo almeno riconoscere la loro forza e il loro coraggio stando tutti incollati allo schermo per loro! grazie... Shara

Shara Morisi 13.03.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

ieri è stata pubblicata una mia lettera sul corriere della sera
riguardante le paraolimpiadi io sono madre di una ragazza disabile e sono molto arrabbiata perchè non viene dato lo stesso spazio anche ai nostri ragazzi come hai cosi detti normodotati (senza nulla togliere alla loro bravura)
speravo che dopo Atene la rai migliorasse per i disabili invece nulla
allora è propio vero che i ragazzi come la mia sono cittadini di serie B
scusate una mamma veramente arrabbiata

carla airoldi 13.03.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno signor Grillo vorrei chiederle dove posso trovare informazioni utili riguardo l'istallazione dei pannelli solari per la produzione di energia elettrica e quali sono i vantaggi che posso avere dall' enel nell' istallare tale impianto.
La ringrazio preventivamente per le informazioni che vorra gentilmente fornirmi,
cordiali saluti.

daniele albanesi 13.03.06 10:18| 
 |
Rispondi al commento

UNA RIVOLTA NON SI GIUSTIFICA MAI: MA NEPPURE L’ABERRAZIONE DEI GOVERNANTI ATTUALMENTE IN CARICA IN ITALIA
–di Giacomo Montana


Ieri l’altro con una rabbia fenomenale vi è stata una rivolta urbana e giovanile dei centri sociali in Corso Buenos Aires a Milano che ha assunto proporzioni notevoli. Le forze dell’ordine hanno fermato quarantacinque giovani.


Dell’incremento del malcontento generale per una politica di governo di stampo quasi dittatoriale assolutamente non se ne parla. Ciò come se si volesse fare credere che la rivolta si è scatenata a fronte di un governo impeccabile e pulito.


Si è detto che i manifestanti volevano impedire un’altra manifestazione, ma non che quest’ultima fa parte della corrente politica che è attualmente al governo e quindi di riflesso la rivolta, era contro il governo.


I feriti accertati con contusione sono nove: quattro carabinieri e cinque poliziotti. Lo scontro si è svolto con centinaia di attivisti dei centri sociali protetti da caschi e muniti di mazze, sassi e petardi.


Nell’occasione è stato evacuato uno stabile per il rischio che si incendiasse.


Giustamente si è scatenata l’ira dei residenti contro gli ultras in quanto vittime danneggiate solo l’intervento della forze dell’ordine ne ha evitato il linciaggio ai rivoltosi.


Nel pomeriggio il clima si è normalizzato ma con tutti i segni evidenti della rivolta: auto incendiate, vetrine rotte ecc.


Le rivolte non si giustificano mai da qualunque parte esse provengano, ma non si possono non considerare pure le gravi cause di malcostume con crimini protetti e nascosti dalla politica sporca, persino anche ai danni di chi è stato ridotto ammalato e disabile sul posto di lavoro.


Crimini sempre tollerati dal governo con la più assoluta inerzia, come se i malviventi ottenessero il beneplacito dallo stesso governo. Se i giornalisti avessero il coraggio di pubblicare i crimini protetti …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 2).

Giacomo Montana 13.03.06 07:01| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 2)… e nascosti agli occhi dell’opinione pubblica, ai danni dei cittadini più indifesi, ci sarebbero scandali elevati a potenza, credo mille volte superiori a quelli che sono accaduti ieri l’altro.


Il governo forse ora si dedicherà a seguire la repressione contro i simpatizzanti della sinistra extraparlamentare e degli ambienti autonomi, ma credo che non gli passerà neppure “nell’anticamera dei cervelli”, di fare pulizia della malvivenza che vegeta persino negli apparati dello stato e che il governo nulla fa, per proteggere chi continua a subire reati e tutte le mostruose indicibili conseguenze!


Basta vedere per esempio, il caso della signora dipendente della Pubblica Amministrazione, la signora Giovanna Nigris, ancora vittima di una catena di abusi sul posto di lavoro, ovvero vittima di reati penali e conseguenze gravi tuttora in corso, sistematicamente lasciati impuniti.


Tutto come meglio spiegato nel suo sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .


Oggi quella stessa signora, dopo tutte le torture psicofisiche narrate e documentate persino con due vittorie contro l’ente datore di lavoro avanti al Tribunale Amministrativo Regionale e dopo che sono stati tenuti quattro imputati per lesioni colpose in attesa di giudizio gravissime ai danni della stessa, senza ricevere un regolare processo e sino alla prescrizione dei reati, la vittima vive derisa e schernita ancora dai funzionari amministrativi dirigenti dell’ospedale pubblico dal quale dipende come assistente amministrativo, sino al punto che mi dice che la si fa sentire come fosse agli arresti domiciliari.


Ciò perché ora è ridotta al punto che non può usufruire dei mezzi pubblici di trasporto per via del fatto che per il suo handicap non riesce ad accedervi in quanto è priva di normale equilibrio sulle gambe….CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 3)…

Giacomo Montana 13.03.06 06:59| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 3)…Contestualmente le si è rotta l’autovettura e non avendo possibilità economiche per farla riparare, non può più uscire regolarmente di casa per farsi effettuare i controlli clinici di routine (esami di laboratorio e visite mediche specialistiche prescritte dovere andare a fare gli acquisti alimentari per il suo sostentamento, andare in farmacia per le sue numerose necessità, ecc..). Ha provato a chiedere per questo un aiuto economico alla chiesa del suo quartiere Greco di Milano, ma mi ha detto che è stata chiusa la porta anche lì senza potere ricevere aiuto.


Ha provato a chiedere aiuto all’assistente sociale di competenza e anche qui non è andata meglio.


Ho il sospetto che ci siano un’infinità di casi di cittadini vittime di reato abbandonati a sé stessi.


Questa vergogna vogliamo ancora chiamarla civiltà e democrazia? Vogliamo andare ancora ed insegnare la democrazia ai popoli arabi? Personalmente resto sbigottito a vedere una società ridotta a questo abissale degrado morale!


Poi ci si scandalizza se una parte della società manifesta un paio di ore di ribellione. Guardiamo invece nella giusta direzione e osserviamo dov’è il vero marcio, dov’è radicata la violenza più viscida di un’anguilla, costante e mostruosa con l’aberrazione politica dalla norma. Ma per che cosa ci ha preso il cavaliere, ci ha preso tutti per dei cittadini deficienti e senza spina dorsale?


Questo governo, a mio modesto parere, sul piano politico ha dimostrato il peggiore comportamento umano che si possa mantenere prima di entrare in dittatura.


Chi scrive come credo chi legge, sa bene che tutto questo malcostume legalizzato tacitamente, in quanto protetto, non può continuare a lungo, visto che i giornalisti informano solo in parte,..CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 4)…

Giacomo Montana 13.03.06 06:58| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 4)… qualcuno deve pure portare alla ribalta tutte le insufficienze, l’arretratezza, il malcostume protetto e l’inadeguatezza dei quadri legislativi in una società in continua mutazione.


Tutto questo priva chi è vittima del crimine della loro dignità come persone e diffonde con l’inerzia dello Stato da una parte e con la violenza dall’altra la lezione secondo cui l’esercizio dei diritti civili può essere castigato con un’atroce sofferenza per le conseguenze dei reati subiti e la contestuale emarginazione della vittima con scherno e derisione.


Questo stillicidio di sofferenza e dolore dato dal sistematico indottrinamento, continua a lasciare profondi tracce nell’inconscio delle vittime e nella società italiana.


La paura,l’incognita, il silenzio, l’apatia e la mancanza di interesse nella cosiddetta sfera della partecipazione politica sono alcune delle crudeli conseguenze risultanti dalla privazione del diritto di legge di potere fare ottenere giustizia a chi è vittima del crimine e attualmente a causa degli artifizi posti in essere da parte di chi è a capo del governo, rappresenta un ostacolo,per un intervento attivo di tutta la cittadinanza nella normalizzazione della democrazia.


Tutto ciò scredita infinitamente la classe dirigente di questo governo nel suo insieme a guida del cavaliere Berlusconi. E’ inutile che lo stesso mostri sostegno di stima,dal Presidente Americano Bush. Non credo che gli italiani non guardino ai fatti e si fermino solo alla parole anche se rinforzate con il tocco… americano.


I fatti sono anche quelli che sul piano sociale, bisogna notare una continua ondata di aumenti (luce,gas,benzina…ecc..)e poi paradossalmente v’è l’inquietante mutamento del lavoro sicuro in lavoro a tempo determinato e quindi senza alcuna garanzia e sicurezza neppure per i giovani. Berlusconi che cosa fa?


Sta a bocca aperta sorridendo a guardare come se tutto fosse un film.

Giacomo Montana 13.03.06 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Lettera di tal Silvio Berlusconi
a cura di Marco Travaglio


Ricevo una lettera firmata da tal Berlusconi Silvio, che nello stile somiglia molto al presidente del consiglio. Non potendo appurarne l’autenticità, credo di fare cosa gradita mettendone a parte coloro che ancora dubitano delle nobili motivazioni ispiratrici della Sua azione politica nei suoi primi mesi di governo. Autentica o meno che sia, la lettera, per le sue stringenti e convincenti argomentazioni, ha messo a dura prova il mio animus di “demonizzatore”. Ne faccio un omaggio agli amici di manipulite.it, affinché chi ancora brancola nel buio possa vedere finalmente la Luce.
Caro Amico delle Libertà,

purtroppo i miei impegni di statista non mi consentono di incontrarLa di persona. Ma vorrei farLe giungere ugualmente tutta la mia vicinanza. So bene, per averlo appreso da Giuliano Ferrara e Nando Adornato, quanto sia duro uscire dal tunnel della propaganda comunista, giustizialista e giacobina. Ma confido che presto, dopo la lettura di questa mia, compirà anche Lei il Grande Passo verso la Libertà, lontano dalle guerre civili che hanno insanguinato l’ultimo decennio in Italia. E in nome di quella Questione Morale che è da sempre il mio programma di vita e di governo.

Noto con piacere che Lei ricorda spesso i fiori all’occhiello dei miei primi 8 mesi di governo: rogatorie, falso in bilancio, immunità parlamentare, sanatoria per i capitali esportati illegalmente”. Anch’io, come voi, deploro “l’uso delle istituzioni per interesse privato”: pensi che i miei avversari pretenderebbero che io e i miei amici fossimo gli unici a non beneficiare di queste fondamentali riforme, approvate nell’interesse generale del Paese. E poi, si metta nei miei panni. Ho tre processi per falso in bilancio e due per corruzione in atti giudiziari: sfido chiunque, nelle mie condizioni, a occuparsi di sfida a duello e furto di bestiame.

Mi consenta ora di riepilogare brevemente la filosofia che ci ha ispirati in questi primi otto

La elena turri 13.03.06 02:00| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di poesia.
Da tempo scrissi una poesia
da principiante s’intende, quale io sono
volli esprimere un giudizio sul voto elettorale.
Se si mette in centro pagina si vede forma a farfalla.
Andando qui:http://www.mobbing-sisu.com/poesie/voto.htm
si vede bene anche l’animazione dell’originale come la volli fare.
Metto qui il testo per i più pigri, spero che a qualcuno un po’piaccia.
FORZA SISU. Giacomo Montana

Il voto elettorale
(Come vedere una farfalla in un miraggio)

Poso la mia mano sulla fredda superficie di un semplice volantino elettorale,
lo prendo quando un brivido improvviso mi investe, mi invade, mi assale,
belle e calcolate parole, sembrano una grande macchina viaggiante
d'un percorso fatto di promesse scritte su un tappeto volante;

Non si può pretendere di far rimanere indifferenti, quando vi è tanta continuativa distruzione,
se persino viene tenuta lontana la stampa, forse solo per infliggere maggior umiliazione,
certo tutto questo è davvero criminale, ma senza dubbio lo è ancor più veramente,
quando si tratta di un ospedale che distrugge la salute della propria dipendente;

Forse si ride di noi che ci fidiamo di un magnifico programma elettorale,
ma a questo punto dobbiamo analizzare ogni sua parola già risultata irreale,
dell'uomo sembra corretto costantemente voler sapere, il percorso di una crudeltà,
è penoso vedere fare distruggere una vittima, persino coperti da parecchia oscurata faziosità.

Vogliono ridurci a bestie, ma noi non lo possiamo accettare,
si deve voler sopravvivere per portare testimonianza e raccontare,
quando sai che privano di un diritto e parecchi stanno solo a guardare,
esposti ad ogni offesa e spinti a morte quasi certa, chi diamine puoi votare?


Giacomo Jim Montana

Giacomo Montana 13.03.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe,dopo averti visto su quella rete svizzera mi sono interessata a skipe,ma c'è qualcosa che non mi convince,chiariscimi le idee se puoi.
Secondo me non risparmio perchè per chiamare devo essere connessa e per essere connessa mi fottono un sacco di soldi,nel senso che comunque devo essere legata ad una compagnia telefonica che nel caso della telecom mi ruba 36 euro al bimestre,nel caso di infostrada 40 al bimestre oppure 40 al mese se voglion risparmiare su internet.Lavoro in un call center wind ed ho visto che non esiste un modo per risparmiare sul telefono e ti ripeto,per quello che ho capito io,e forse o meglio spero di aver capito male,non puoi usare skipe lasciando ogni compagnia telefonica.rispondimi se puoi.
grazie mille,ne approfitto per dirti che sei un grande.

riondino angela Commentatore in marcia al V2day 12.03.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento

ma avete visto l'Annunziata su raitre?
adesso lo nomineranno fino alle prossime elezioni...
ma secondo voi questa cosa che è successa questo pomeriggio è positiva o negativa?
Annunziata ci ha condannati definitivamente?
io spero di no.

andrea jimmy 12.03.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA RIVOLTA NON SI GIUSTIFICA MAI: MA NEPPURE L’ABERRAZIONE DEI GOVERNANTI ATTUALMENTE IN CARICA IN ITALIA
–di Giacomo Montana


Ieri con una rabbia fenomenale vi è stata una rivolta urbana e giovanile dei centri sociali in Corso Buenos Aires a Milano, ha assunto proporzioni notevoli. Le forze dell’ordine hanno fermato quarantacinque giovani.

Dell’incremento del malcontento generale per una politica di governo di stampo quasi dittatoriale assolutamente non se ne parla. Ciò come se si volesse fare credere che la rivolta si è scatenata a fronte di un governo impeccabile e pulito.

Si è detto che i manifestanti volevano impedire un’altra manifestazione, ma non che quest’ultima fa parte della corrente politica è attualmente al governo e quindi la rivolta, era rivolta contro il governo.

I feriti accertati con contusione sono nove: quattro carabinieri e cinque poliziotti. Lo scontro si è svolto con centinaia di attivisti dei centri sociali protetti da caschi e muniti di mazze, sassi e petardi.

Nell’occasione è stato evacuato uno stabile per il rischio che si incendiasse.

Giustamente da vittime danneggiate, si è scatenata l’ira dei residenti contro gli ultras e solo l’intervento della forze dell’ordine ne ha evitato il linciaggio a quest’ultimi.

Solo nel pomeriggio il clima si è normalizzato ma con tutti i segni evidenti della rivolta: auto incendiate, vetrine rotte ecc.

Le rivolte non si giustificano mai da qualunque parte esse provengano, ma non si possono non considerare pure le gravi cause di malcostume con crimini protetti e nascosti dalla politica sporca, persino anche ai danni di chi è stato ridotto ammalato e disabile sul posto di lavoro.

Crimini sempre tollerati dal governo con la più assoluta inerzia, come se i malviventi ottenessero il beneplacito dallo stesso. Se i giornalisti avessero il coraggio di pubblicare i crimini protetti e nascosti … CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(SISU 2)…

Giacomo Montana 12.03.06 08:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUAZIONE:

…(SISU 2)…agli occhi dell’opinione pubblica ai danni dei cittadini più indifesi, ci sarebbero scandali elevati a potenza, credo mille volte superiori a quelli che sono accaduti ieri.

Il governo forse ora si dedicherà alla repressione contro i simpatizzanti della sinistra extraparlamentare e degli ambienti autonomi, ma tuttavia credo che non gli passerà neppure “nell’anticamera dei cervelli”, di fare pulizia della malvivenza che vegeta persino negli apparati dello stato e che il governo nulla fa, per proteggere chi continua a subire reati e/o tutte le mostruose indicibili conseguenze!

Vedi per esempio il caso della signora dipendente della Pubblica Amministrazione, la signora Giovanna Nigris, ancora vittima di una catena di abusi, reati penali e conseguenze gravi tuttora in corso, sistematicamente lasciati impuniti. Tutto come meglio spiegato nel suo sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .

Oggi quella stessa signora, dopo tutte le torture psicofisiche narrate e documentate persino con due vittorie contro l’ente datore di lavoro avanti al Tribunale Amministrativo Regionale e dopo che si sono tenuti quattro imputati in attesa di giudizio per lesioni colpose gravissime ai danni della stessa, senza ricevere un regolare processo, sino alla prescrizione dei reati, vive derisa e schernita dai funzionari amministrativi dirigenti dell’ospedale pubblico dal quale dipende, sino al punto che mi dice che la si fa sentire come fosse agli arresti domiciliari.

Ciò perché ora è ridotta al punto che non può usufruire dei mezzi pubblici di trasporto per via del fatto che per il suo handicap non riesce ad accedervi.


Contestualmente le si è rotta l’autovettura e non avendo possibilità economiche per farla riparare, non può più uscire regolarmente di casa per i controlli clinici di routine (esami di laboratorio e visite mediche specialistiche prescritte). …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 3)…

Giacomo Montana 12.03.06 08:16| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(SISU 3)…Ha provato a chiedere per questo un aiuto economico alla chiesa del suo quartiere Greco di Milano, ma mi ha detto che è stata chiusa la porta senza ricevere aiuto. Ha provato a chiedere aiuto all’assistente sociale di competenza e anche qui non è andata meglio.

Ho il sospetto che ci siano un’infinità di casi di cittadini vittime di reato abbandonati a sé stessi.

Questa vergogna vogliamo ancora chiamarla civiltà e democrazia? Vogliamo andare ancora ed insegnare la democrazia ai popoli arabi? Personalmente resto sbigottito a vedere una società ridotta a questo abissale degrado morale!

Poi ci si scandalizza se una parte della società manifesta un paio di ore di ribellione. Guardiamo invece nella giusta direzione e osserviamo dov’è il vero marcio, dov’è radicata la violenza più viscida di un’anguilla, costante e mostruosa con l’aberrazione politica dalla norma. Ma per che cosa ci ha preso il cavaliere, ci ha preso tutti per dei cittadini deficienti e senza spina dorsale?

Questo governo, a mio modesto parere, sul piano politico ha dimostrato il peggiore comportamento umano che si possa mantenere prima di entrare in dittatura.

Chi scrive come credo chi legge, sa bene che tutto questo malcostume legalizzato tacitamente, in quanto protetto, non può continuare a lungo, visto che i giornalisti informano solo in parte, qualcuno deve pure portare alla ribalta tutte le insufficienze, l’arretratezza, il malcostume protetto e l’inadeguatezza dei quadri legislativi in una società in continua mutazione. . . …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 4)…

Giacomo Montana 12.03.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(SISU 4)… Tutto questo priva chi è vittima del crimine della loro dignità come persone e diffonde con l’inerzia dello Stato da una parte e con la violenza dall’altra la lezione secondo cui l’esercizio dei diritti civili può essere castigato con un’atroce sofferenza per le conseguenze dei reati subiti e la contestuale emarginazione della vittima con scherno e derisione .


Questo stillicidio di sofferenza e dolore dato dal sistematico indottrinamento, continua a lasciare profondi tracce nell’inconscio delle vittime e nella società italiana.


La paura, l’incognita, il silenzio, l’apatia e la mancanza di interesse nella cosiddetta sfera della partecipazione politica sono alcune delle crudeli conseguenze risultanti dalla privazione del diritto di legge di potere fare ottenere giustizia a chi è vittima del crimine e attualmente a causa degli artifizi posti in essere da parte di chi è a capo del governo, rappresenta un ostacolo, per un intervento attivo di tutta la cittadinanza nella normalizzazione della democrazia.


Tutto ciò scredita infinitamente la classe dirigente di questo governo nel suo insieme a guida del cavaliere Berlusconi. E’ inutile che lo stesso mostri sostegno di stima, dal Presidente Americano Bush. Non credo che gli italiani non guardino ai fatti e si fermino solo alla parole anche se rinforzate con il tocco… americano


I fatti sono anche quelli che sul piano sociale, bisogna notare una continua ondata di aumenti (luce, gas, benzina…ecc..) e poi paradossalmente v’è l’inquietante mutamento del lavoro sicuro in lavoro a tempo determinato e quindi senza alcuna garanzia e sicurezza neppure per i giovani. Berlusconi che cosa fa? Sta a bocca aperta sorridendo a guardare come se tutto fosse un film.


Giacomo Montana 12.03.06 08:14| 
 |
Rispondi al commento

UNA RIVOLTA NON SI GIUSTIFICA MAI: MA NEPPURE L’ABERRAZIONE DEI GOVERNANTI ATTUALMENTE IN CARICA IN ITALIA
–di Giacomo Montana


Ieri con una rabbia fenomenale vi è stata una rivolta urbana e giovanile dei centri sociali in Corso Buenos Aires a Milano, ha assunto proporzioni notevoli. Le forze dell’ordine hanno fermato quarantacinque giovani.


Dell’incremento del malcontento generale per una politica di governo di stampo quasi dittatoriale assolutamente non se ne parla. Ciò come se si volesse fare credere che la rivolta si è scatenata a fronte di un governo impeccabile e pulito.


Si è detto che i manifestanti volevano impedire un’altra manifestazione, ma non che quest’ultima fa parte della corrente politica è attualmente al governo e quindi la rivolta, era rivolta contro il governo.


I feriti accertati con contusione sono nove: quattro carabinieri e cinque poliziotti. Lo scontro si è svolto con centinaia di attivisti dei centri sociali protetti da caschi e muniti di mazze, sassi e petardi.


Nell’occasione è stato evacuato uno stabile per il rischio che si incendiasse e per tutto questo caos.


Giustamente si è scatenata l’ira dei residenti contro gli ultras e solo l’intervento della forze dell’ordine ne ha evitato il linciaggio a quest’ultimi.


Solo nel pomeriggio il clima si è normalizzato ma col tutti i segni evidenti della rivolta: auto incendiate, vetrine rotte ecc.


Le rivolte non si giustificano mai da qualunque parte esse provengano, ma non si possono non considerare pure le gravi cause di malcostume con crimini protetti e nascosti dalla politica sporca, anche persino ai danni di chi è stato ridotto ammalato e disabile sul posto di lavoro.


Crimini sempre tollerati dal governo con la più assoluta inerzia, come se si fosse ottenuto il beneplacito dallo stesso. Se i giornalisti avessero il coraggio di pubblicare i crimini protetti e nascosti … CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(SISU 2)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:43| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(SISU 2)…all’opinione pubblica ai danni dei cittadini più indifesi, ci sarebbero scandali elevati a potenza, credo mille volte superiori a quelli che sono accaduti ieri.


Il governo ora si dedicherà alla repressione contro i simpatizzanti della sinistra extraparlamentare e degli ambienti autonomi, ma tuttavia credo che non gli passerà neppure “nell’anticamera dei cervelli”, di fare pulizia della malvivenza che vegeta persino negli apparati dello stato e che il governo nulla fa, per proteggere chi continua a subire reati e tutte le mostruose indicibili conseguenze!


Vedi per esempio il caso della signora dipendente della Pubblica Amministrazione, la signora Giovanna Nigris, ancora vittima di una catena di abusi, reati penali e conseguenze gravi tuttora in corso, sistematicamente lasciati impuniti. Tutto come meglio spiegato nel suo sito internet di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com .


Oggi quella stessa signora, dopo tutte le torture psicofisiche narrate e documentate persino con due vittorie contro l’ente datore di lavoro avanti al Tribunale Amministrativo Regionale e dopo che si sono tenuti quattro imputati in attesa di giudizio per lesioni colpose gravissime ai danni della stessa, senza ricevere un regolare processo, sino alla prescrizione dei reati, vive derisa e schernita dai funzionari amministrativi dirigenti dell’ospedale pubblico dal quale dipende, sino al punto che mi dice che la si fa sentire come fosse agli arresti domiciliari.


Ciò perché ora è ridotta al punto che non può usufruire dei mezzi pubblici di trasporto per via del fatto che per il suo handicap non riesce ad accedervi.


Contestualmente le si è rotta l’autovettura e non avendo possibilità economiche per farla riparare, non può più uscire regolarmente di casa per i controlli di routine (esami di laboratorio e visite mediche specialistiche prescritte). …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 3)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:42| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 3)…Ha provato a chiedere per questo un aiuto economico alla chiesa del suo quartiere Greco di Milano, ma mi ha detto che è stata chiusa la porta senza ricevere aiuto. Ha provato a chiedere aiuto all’assistente sociale di competenza e anche qui non è andata meglio.


Ho il sospetto che ci siano un’infinità di casi di cittadini vittime di reato abbandonati a sé stessi.


Questa vergogna vogliamo ancora chiamarla civiltà e democrazia? Vogliamo andare ancora ed insegnare la democrazia ai popoli arabi? Personalmente resto sbigottito a vedere una società ridotta a questo abissale degrado morale!


Poi ci si scandalizza se una parte della società manifesta un paio di ore di ribellione. Guardiamo invece nella giusta direzione e osserviamo dov’è il vero marcio, dov’è radicata la violenza più viscida di un’anguilla, costante e mostruosa con l’aberrazione politica dalla norma. Ma per che cosa ci ha preso il cavaliere, ci ha preso tutti per dei cittadini deficienti e senza spina dorsale?


Questo governo, a mio modesto parere, sul piano politico ha dimostrato il peggiore comportamento umano che si possa mantenere prima di entrare in dittatura.


Chi scrive come credo chi legge, sa bene che tutto questo malcostume legalizzato tacitamente, in quanto protetto, non può continuare a lungo, se non lo fanno i giornalisti senza mezze verità, qualcuno deve pure portare alla ribalta tutte le insufficienze, l’arretratezza, il malcostume protetto e l’inadeguatezza dei quadri legislativi in una società in continua mutazione.


Tutto questo scredita infinitamente la classe dirigente di questo governo nel suo insieme a guida del cavaliere Berlusconi. . …CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(SISU 4)…

Giacomo Montana 12.03.06 01:41| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 4)…E’ inutile che lo stesso mostri sostegno di stima, dal Presidente Americano Bush. Non credo che gli italiani non guardino ai fatti e si fermino solo alla parole anche se rinforzate con il tocco… americano


I fatti sono anche quelli che sul piano sociale, bisogna notare una continua ondata di aumenti (luce, gas, benzina…ecc..) e poi paradossalmente v’è l’inquietante mutamento del lavoro sicuro in lavoro a tempo determinato e quindi senza alcuna garanzia e sicurezza neppure per i giovani. Berlusconi che cosa fa? Sta a bocca aperta sorridendo a guardare come se tutto fosse un film.


Giacomo Montana 12.03.06 01:40| 
 |
Rispondi al commento

votare o non votare?This is the question!!!Votare per quel faccia di culo del Prof."Mortadella" oppure per quel cazzone infasciato del Cavaliere? Ai posteri l'ardua sentenza. Ciao a tutti....

armando grisani 11.03.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Inviato: Sab Mar 11, 2006 3:15 pm Oggetto: Ricerca sul cancro? Storace regala 55 milioni alle banche

--------------------------------------------------------------------------------

Mentre la vergognosa soap-opera tra Prodi e Berlusconi continua a tenere occupati i palinsesti televisivi e i cervelli, e mentre dall’altra parte dell’oceano stanno oramai definendo come intervenire militarmente e illegittimamente in Iran (sembra che uomini delle truppe speciali israeliane siano già penetrati nel territorio iraniano per individuare i siti da far esplodere), qui da noi il ministro della Salute Storace ha firmato il decreto (previsto nella Finanziaria 2006) sulla ripartizione dei soldi per la ricerca sul cancro!
Ebbene, dei 100 milioni di euro stanziati per la ricerca oncologica dallo Stato (e quindi usciti dalle nostre tasche), oltre la metà (55 milioni) finiscono nelle tasche di società private - controllate da banche private - e il rimanente va agli Irccs pubblici (Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico)!
L’agenzia di stampa Adnkronos Salute ha anticipato i nomi di questi destinatari, e quello che è emerso è molto interessante.

Questi sono i servizi pubblici che hanno ricevuto i soldi:
- Istituto nazionale dei tumori di Milano 10 milioni di euro
- Istituto Regina Elena di Roma 20 milioni
- Istituto Superiore di Sanità 5 milioni di euro
- Alleanza contro il cancro 10 milioni di euro

E questi altri sono quelli privati:
- S. Raffaele Monte Tabor 20 milioni di euro
- Istituto Europeo di Oncologia di Milano 20 milioni di euro
- San Raffaele della Pisana di Roma 7 milioni di euro
- Fondazione Santa Lucia 5 milioni
- Fondazione Maugeri di Pavia 3 milioni di euro

Vediamo alcuni dei fortunati beneficiari privati:

Istituto Europeo di Oncologia (20 milioni di euro)
Quello per intenderci di Umberto Veronesi, l’ex collega di Storace.
Ma secondo Voi perchè i Privati dovrebbero investire sulla Sanità?????

Valter Di Bella 11.03.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma bravo il nostro DIPIETROECONOMISTA eliminiamo il ticket, certo. Voi aspiranti governanti avete tante belle idee su come aumentare la SPESA, ma nessuno ragiona su come far diventare l'Italia COMPETITIVA.
ABBASSO L'ITALIA DEI VALORI, VIVA L'ITALIA DEL VALORE (AGGIUNTO).

NB: Nessuno vi ha mai detto quale percentuale di lavoratori produce valore in Italia? C'è da rabbrividire.

Enrico Maggi 11.03.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piuttosto che eliminare i famosi ticket perchè non pensiamo di far pagare le prestazioni mediche in proporzione al reddito annuo. Chi guadagna poco non paga (innalzando un pò il tetto del reddito), chi guadagna molto paga di più o tutto sopra un certo tot. Mi sembra più facilmante realizzabile e più democratico a patto che il provvedimento venga preso con la dovutà serietà, senza i soliti trucchetti... Per quel che rigurda la separazione del lavoro pubblico da quello privato in ambito Sanità qualcuno ha mai pensato che più soddisfacenti condizioni lavorative ed economiche del personale in ambito ospedaliero eliminerebbe il problema dell'attività privata ? Lo dico con cognizione di causa dal momento che faccio il medico, ricercatore all'Universita di Cagliari. Il personale è sempre carente, qualunque iniziativa viene bloccata per la mancanza di fondi, i mezzi a disposizione sono spesso obsoleti, la disorganizzazione e la mancata programmazione sono all'ordine del giorno. Incominciamo a mandare a casa direttori generali, direttori sanitari, vice-direttori sanitari, direttori amministrativi che ormai rappresentano i dittatori degli ospedali e che, pagati lauti stipendi 200.000, 150.000 euro l'anno, tutto fanno tranne che farti lavorare meglio. Avete idea di quanto costi pagare questa nuova corte dei miracoli in tutti gli ospedali italiani per avere risultati spesso mediocri proprio come quelli dei politici italiani ? Chi ne controlla l'operato seriamente ? Chi va e vedere che cosa combinano ? Il mio stipendio annuo è ben lontano da queste cifre, ma posso garantire che la mia mole di lavoro è ben diversa è PER FOTUNA CON DIVERSI RISULTATI...

Doris barcellona 11.03.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUOVO MOVIMENTO " LA BANDA DEGLI ONESTI"
1) IL PAPA
2) BIAGI ENZO
3) ANTONIO DI PIETRO
4) DON MAZZI
5) DARIO FO
6) BENIGNI
7) SANTORO
8) ADRIANO CELENTANO
9) BEPPE GRILLO
10)FRANCESCO DE GREGORI
11)TOTO' (IN ARTE ANTONIO DE CURTIS)

CANDIDIAMOLI ALLE PROSSIME ELEZIONI
ALTRO CHE PELE' CRUIFF E MARADONA, E FACIMM A TUTTI NU CUPPULON

Gaetano Tammaro 11.03.06 12:09| 
 |
Rispondi al commento

sulle liste di attesa
Attenti a parlarne .
La vita media nella civiltà occidentale si stà dilatando e l'esigenza di prestazioni sanitarie , in specie nel campo della diagnostica si stà enormemente ingigantendo . Si va verso la soddisfazione dello screening di massa per molti ambiti .
Una delle soluzioni che renderebbero razionali i sistemi di accesso alle prestazioni sanitarie richieste sarebbero le codifiche dei raggruppamenti omogenei di attesa .
La ratio è quella di fare prestazioni a chi ne fà richiesta incasellando la tempistica senza che si modifichi la prognosi .
Presso la cattedra di sociologia sanitaria e del territorio dell'Università degli studi dell'Aquila ci stiamo lavorando . Chi volesse collaborare può contattarmi alla seguente e-mail
vdiseraf@alice.it

vincenzo di serafino 11.03.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Peppi'si nu buffone,hai un seguito di anime da far paura, e che fai ti metti a vendere i CD, il telefonino, invece di organizzare una cazzo di sacrosanto rivolta? scinn a coppa sto cazz e blog e andiamo a riprenderci l'Italia mandiamo a fare in culo PRODI DALEMA BERLUSCONI e pure quel
coglione di BERTINOTTI che prima vo' fa o CEGHEVARA e poi si allea con il ruffiano di MASTELLA. PEPPI' scetate fa l'omm overamente


LA FORZA IMPERATIVA E DEVASTATRICE DEL GOVERNO DEL CAV. BERLUSCONI
-di Giacomo Montana


Il valore della constatazione del mal-governo a guida berlusconiana va oltre la ricostruzione dei fatti ignominiosi posti in essere in un vortice di artifizi dannosi quanto sleali. Essa costituisce un giudizio morale che inequivocabilmente squalifica e smaschera eticamente i responsabili del disastro economico continuo, occupazionale, giuridico e sociale nel nostro Paese.

Il valore della constatazione collettiva di coloro che hanno compreso i danni che sono stati arrecati al Paese, ha sempre carattere di crescente mobilitazione sociale e aiuta i cittadini che hanno subito danni economici e morali palesemente lampanti, a uscire dal silenzio e AD ESIGERE CON TUTTE LE PROPRIE FORZE, UNA VERA DIGNITA’ PER SE’ E PER I PROPRI FAMILIARI.

Questo programma di emergenza, si può realizzare per liberarci del mal-governo peggiore che abbiamo mai avuto dal dopo-guerra ad oggi. In futuro non dovrà essere solo un ricordo del danno, del raggiro politico e del dolore, ma anche una fiera memoria di solidarietà tra italiani, popolo che è sempre stato stimato ed elogiato in tutto il mondo, non solo per il suo valore storico, ma anche per l’obiettività e l’ingegnosità che ha sempre dimostrato di possedere.

Molti encomiabili italiani che avranno il coraggio di dire: “BASTA! COL GOVERNO FARSA DI BERLUSCONI” potranno in futuro fare verificare il valore della determinazione collettiva e della memoria, trasmettendole alle nuove generazioni come viva forma di apprendimento per ciò che si deve o non si deve credere da chi, da imprenditore, si improvvisa uomo politico e poi con percorsi sotterranei, intraprende uno sporco viaggio colmo di conflitto di interessi, distruggendo in questo modo senza alcun riguardo e in maniera amorale, la vita dignitosa dei lavoratori e pensionati onesti e leali della Nazione. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE….( SISU 2)….

Giacomo Montana 11.03.06 09:04| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(SISU 2)…Personalmente continuo a portare l’esempio estremo (ma chissà quanti ce ne sono) della vicenda criminale fatta tutt’ora vivere pacificamente e da anni, alla signora Giovanna Nigris, la quale indotta alla più estrema disperazione, anche dopo il primo danno alla sua persona, ha voluto e vuole tutt’ora informare l’opinione pubblica attraverso il proprio sito internet. Tutto come meglio spiegato e provato in tale e seguente sito: http://www.mobbing-sisu.com .

Personalmente l’informazione che la signora Nigris da ammalata grave attua, lo definirei un gesto eroico umanitario e altruistico inestimabile, che tende soprattutto a richiamare l’attenzione della collettività per fare impedire in un prossimo futuro, che vi siano altre soppressioni e distruzioni criminali della persona, che oltretutto viene derisa e schernita persino perché i crimini che vengono pacificamente fatti subire, vengono mantenuti sistematicamente nascosti. Oggi ciò accade sotto la FORZA e la guida imperativa e devastatrice del governo del cavaliere BERLUSCONI.

Sempre FORZA SISU!

Giacomo Montana 11.03.06 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Buffone, o pardon, signor censore di Berlusconi, lei che fa tanto il perbenino giudicatore di tutto e di tutti,lei che ha iniziato i primi passi grazie a quelli che va denigrando da un bel po', lei che ha fatto i soldi sulla pelle della gente, e credo proprio che mi capisca, e ancor oggi continua a farla con la scusa della denuncia, tra una denuncia e l'altra ci rifila come dice lei il filmettino, il telefonino, approposito ma non ha sempre detto che con internet si telefona gratis?
Mi fermo dicendole solo questo, caro il mio sig. Grillo, Berlusconi sara' pure, anzi sicuramente bugiardo ma non e' Pinocchio lei sara' pure un Grillo che parla parla, ma qui non siamo a Collodi,questa non e' la favola, questa e' la vita nella quale ci sono tante di quelle persone che non riescono a sbarcare il lunario fottendosene del portatore nano, del Grillo parlante e probabilmente anche di me,mentre il Silvio in un modo,lei in un'altro state comunque a fare soldi allo stesso modo ossia da veri illusionisti,carpendo le speranze altrui,chi in un verso chi in un altro.Mio caro incantatore della speranza altrui, non prendiamoci ingiro qui non deve cambiare il governo, qui deve cambiare l'UOMO, fino a quando la mattina in bagno ci mettiamo la schiuma con la scusa di farci la barba,pur sapendo che la realta' e' che la mettiamo perche' non abbiamo il coraggio di guardarci in faccia, allora nulla cambiera' i bambini faranno sempre OH, e noi tra un indice verso destra un'indice verso sinistra uno verso il Papa uno verso Bin Laaden uno verso Busch uno verso il portatore nano ecc...non indicheremo mai uno verso se. E il mondo pian piano andra' verso il segnato destino finale.
Con l'illusa speranza che possiate al piu' presto farvi la barba senza schiuma, vi saluto ricordandovi le parole che diceva un'altro Grillo parlante dei tempi andati, che pero' ha avuto piu' successo di lei, e non vendeva CD.

Chi e' senza peccato scagli la prima pietra.

Gaetano Tammaro 11.03.06 06:03| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA:

UN'OSSERVATORIO sugli ultimi 10 anni su:

- ASSUNZIONI,
- CONCORSI PUBBLICI (interni ed esterni),
- ASSUNZIONI RISERVATE AI DISABILI,
- GARE D'APPALTO dei SERVIZI PUBBLICI alle COOPERATIVE e sui diritti e sui salari dei lavoratori,
- ASSISTENZA SANITARIA c/o OSPEDALI PUBBLICI ed eventuali DISCIMINAZIONI IN BASE REDDITO/PROVENIENZA,
- LAVORO NERO
- LOCAZIONI
- ASSEGNAZIONE CASE PUBBLICHE (non solo IACP)

LE AMMINISRAZIONI PUBBLICHE GOVERNATE DALLA SINISTRA
SONO DISPOSTE A METTERSI IN DISCUSSIONE?

L'OSSERVATORIO DOVREBBE ESSERE AFFIDATO
A PERSONE DI INDUBBIA AFFIDABILITA'
E RICONOSCIUTA COMPETENZA

Andrew Smith 10.03.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

IL DISPREZZO PER LA VITA: “il passo della sperequazione, della disuguaglianza e dell’ipocrisia”

La sperequazione, la disuguaglianza da un lato e l’ipocrisia di fronte alla sofferenza umana, costituiscono un altro passo per il nuovo addestramento politico per l’esecuzione pratica di ignominie subdole e dannose per i lavoratori, con effetti sia a breve che a lunga scadenza. Ciò specialmente per quanto attiene i contratti di lavoro interinale, rappresentano un sistema inaccettabile per tutti i lavoratori che ne vengono penalizzati: non danno sicurezza e tolgono ogni speranza di potere avere un proprio reddito da lavoro sicuro.

Pertanto la precarizzazione del lavoro è da considerarsi persino una superficialità nei confronti del futuro dei giovani del nostro Paese, fenomeno che oltretutto va ad aggiungersi al già esistente degrado sociale, ambientale e politico dell’Italia a guida BERLUSCONIANA. Oggi viviamo con uno stato sociale che dà troppo a troppo pochi, con disprezzo della vita, basato sulle sporche disparità di trattamento, sulle eccezioni, le proroghe ecc. Una greve ironia quando va bene, e il più delle volte lo scherno, la derisione l’umiliazione, la frustrazione, lo sconcerto. Questo per tutti i trecentosessantacinque giorni dell'anno.

Io sono un pensionato e intervengo come cittadino, per semplice spirito umanitario e per solidarietà, che peraltro svolgo ed ho svolto in diversi versanti. Oggi dopo questa legislatura di Berlusconi dovremmo sinceramente chiederci : dove sta la vera libertà e il rispetto della dignità umana?

Oggi sappiamo che cosa ci offre il Governo Berlusconi. I lavoratori e i pensionati non credo che cedano alla farsa tendenziosa, quanto ambigua di George W. Bush, recitata proprio sotto campagna elettorale e finalizzata a fare recuperare più consensi possibili a Berlusconi.

Sempre FORZA SISU! Giacomo Montana

Giacomo Montana 10.03.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

oops ho lasciato Veronesi
scusate
non calcolatelo

davide gigli 10.03.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo anche qualche proposta (ps. IO NON SONO UN MODERATO!)
Sono solo idee ed io non posseggo i mezzi per poter formulare nulla di meno generico, ma vorrei che anche qui voi tutti aggiungeste un commento, una critica civile, un'altra idea.


Divieto di accesso a camera e senato di chiunque sia stato condannato in via definitiva in un qualsiasi grado di giudizio.

Sospensione della carica in caso di azone giudiziaria a partire dal momento della condanna in qualsiasi grado di giudizio.

Riduzione del 50% degli stipendi degli onorevoli di camera e senato.

Eliminazione di tutti i bonus e agevolazioni agli onorevoli di camera e senato.

Tassazione proporzionale al reddito, proporzionata agli interessi bancari ed alle rendite patrimoniali, in modo da garantire sempre e comunque un saldo favorevole a qualsiasi fascia di reddito, ma con un andamento crescente in modo proporzionale, non esponenziale.

Riduzione sostanziale di qualsiasi sovvenzione alla scuola privata al di fuori di sgravi fiscali da calcolare in base al rendimento durante e dopo la frequentazione della scuola da parte degli studenti.

Riutilizzo delle carceri esistenti e non funzionanti.

Abolizione del condono come strumento. Condono programmato ogni dieci anni. Costanza dei controlli nel periodo intermedio.

Guerra all'evasione fiscale

Riduzione sostanziale del costo del lavoro a tempo indeterminato alle imprese.
Aumento sostanziale del costo del lavoro temporaneo e precario.
Incentivazione del lavoro a progetto per un periodo di anni 2 per i neo laureati e neo diplomati.

Tassazione alla imprese su base percentuale dell'andamento del bilancio anno dopo anno.


Saluti
Davide Gigli

davide gigli 10.03.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Beh forse è solo un gioco o una provocazione, ma vorrei che mi aiutaste a completarlo o a modificarlo
Beppe, che ne pensi?

I Ministeri

Presidenza del Consiglio dei Ministri: ?

Presidenza del Consiglio dei Ministri: Dipartimento della Funzione Pubblica -

Presidenza del Consiglio dei Ministri: Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria - ENZO BIAGI

Ministero degli Affari Esteri - ?

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - RENZO PIANO

Ministero del Welfare Lavoro e Politiche Sociali - GIOVANNI SARTORI

Ministero dell'Ambiente - GREENPEACE ITALIA

Ministero dell'Istruzione Obbligatoria (Scuola) -

Ministero dell'Istruzione Universitaria e della Ricerca (Università) - CARLO RUBBIA

Ministero della Salute - UMBERTO VERONESI

Ministero dell'Economia e delle Finanze - MARIO MONTI

Ministero dell'Interno - ?

Ministero della Giustizia - RITA BORSELLINO

Ministero delle Attività Produttive - LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO

Ministero per i Beni e le Attività Culturali - DARIO FO

Ministero delle Politiche Agricole e Forestali - ?

davide gigli 10.03.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Ricerca sul cancro? Storace regala 55 milioni di euro alle banche
Marcello Pamio 10/03/2006

Mentre la vergognosa soap-opera tra Prodi e Berlusconi continua a tenere occupati i palinsesti televisivi e i cervelli, e mentre dall’altra parte dell’oceano stanno oramai definendo come intervenire militarmente e illegittimamente in Iran (sembra che uomini delle truppe speciali israeliane siano già penetrati nel territorio iraniano per individuare i siti da far esplodere[1]), qui da noi il ministro della Salute Storace ha firmato il decreto (previsto nella Finanziaria 2006) sulla ripartizione dei soldi per la ricerca sul cancro!
Ebbene, dei 100 milioni di euro stanziati per la ricerca oncologica dallo Stato (e quindi usciti dalle nostre tasche), oltre la metà (55 milioni) finiscono nelle tasche di società private - controllate da banche private - e il rimanente va agli Irccs pubblici (Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico)!
L’agenzia di stampa Adnkronos Salute ha anticipato i nomi di questi destinatari, e quello che è emerso è molto interessante.

Questi sono i servizi pubblici che hanno ricevuto i soldi:
- Istituto nazionale dei tumori di Milano à 10 milioni di euro
- Istituto Regina Elena di Roma à 20 milioni
- Istituto Superiore di Sanità à 5 milioni di euro
- Alleanza contro il cancro à 10 milioni di euro

E questi altri sono quelli privati:
- S. Raffaele Monte Tabor à 20 milioni di euro
- Istituto Europeo di Oncologia di Milano à 20 milioni di euro
- San Raffaele della Pisana di Roma à 7 milioni di euro
- Fondazione Santa Lucia à 5 milioni
- Fondazione Maugeri di Pavia à 3 milioni di euro

Vediamo alcuni dei fortunati beneficiari privati:

Istituto Europeo di Oncologia (20 milioni di euro)
L’IEO, l’Istituto Europeo di Oncologia, quello per intenderci di Umberto Veronesi, l’ex collega di Storace.
I soci di questo istituto oncologico sono, come nella migliore tradizione, un po’ di banche, assicurazioni, finanziarie: Mediobanca,

ruggero gambatesa 10.03.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

non so' perche' ma Di Pietro e' accusato di tante cose ma non presenta candidati condannati!

renzo minari 10.03.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto ieri sera in tv su porta a porta il confronto tra la mussolini e castelli vs di pietro e ,udite udite.....vladimir luxuria(sigh).
Dopo aver ascoltato le farneticanti parole di di pietro sono giunto alla conclusione che luxuria è più intelligente.
Alla luce di quello che si sono detti e urlati contro mi sono venuti in mente dei quesiti che vi giro per una riflessione: Vorreste davvero voi un transessuale al governo? vorreste davvero affidare dei figli a delle coppie omosessuali?
Alla prima domanda mi sono risposto che se luxuria il transessuale è più intelligente di di pietro allora anche luxuria può stare in uno schieramento che punta a governare.
Alla seconda domanda proprio non riesco a trovare una risposta alternativa al NO.
Dico io,ma se un infante viene affidato ad una coppia di omosessuali non possiamo pretendere poi che quest'ultimo non cresca omosessuale,sarà la sua normalità essere omosessuale,sarà per lui traumatico dire ai compagni di scuola che lui ha due padri e nemmeno una madre,o peggio,non sapere se i genitori che ha davanti sono uomo o donna ma capire col tempo che sono un mix di due sessi.
io non criminalizzo i gay in genere ognuno col porprio fondoschiena ci fà quello che vuole ma inserire in una famiglia di omosessuali un bimbo adolescente influisce sicuramente su di esso alzando in maniera esponenziale la percentuale che cresca anche lui omosessuale,in fondo il frutto non cade lontano dall'albero.
concludo dicendo anche questo: vladimir luxuria ha detto chiaramente che bisogna ospitare quanti più extracomunitari possibili e dare loro diritto al voto lavoro e casa..... no,io non ci stò,sono daccordo nel aiutare chi stà peggio ma addirittura anteporli ai nostri connzionali che stanno in condizioni disagiate non mi piace.
Se ci sono case a disposizione io preferisco darle prima agli italiani.

Marco Rossi 10.03.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Liste di attesa e libera professione.
Occorre finalmente rendersi conto che fino a che il medico ospedaliero sarà autorizzato a svolgere la libera professione (all'interno o all'esterno, poco importa)non si migliorerà lo stato delle liste di attesa. Perchè il medico dovrebbe essere spinto a lavorare di più e meglio durante le sue ore di servizio normale, se le condizioni di inefficienza del servizio pubblico comportano automaticamente un maggior afflusso di clienti all'ambulatorio privato?Credo sia l'unico caso in cui il dipendente può fare concorrenza (palese conflitto di interessi) alla sua Azienda.

Renzo Barbieri 10.03.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TROPPI “STRUZZI”, NELLA POLITICA ITALIANA

(Ma c’è il proverbio del giorno: Ogni lungo viaggio
inizia con un piccolo passo" (proverbio cinese))


La cosa che più mi indigna della politica italiana è precisamente quella che durante i dibattiti della trasmissione televisiva intitolata “PORTA A PORTA”, verosimilmente per celare la miseria, la giustizia finta, la discriminazione sociale e l’abuso di potere sempre più dilagante, si parla di tutt’altro e poi si vuole fare credere ai telespettatori che si cerca di fare qualcosa di positivo per il nostro Paese.

Ogni volta il dibattito si svolge ignorando quasi completamente le migliaia di persone che sono in balia dell’indigenza e senza una via di scampo ai loro problemi dovuti soprattutto ai contratti di lavoro che offrono soltanto lavoretti precari ed occasionali.

Queste persone, o meglio, queste famiglie sopravvivono arrangiandosi come meglio possono. Non è difficile immaginare l’angoscia, lo sconforto e disperazione di costoro: viene occultata la sofferenza del popolo, così non viene proposto nulla per combatterla.

Il popolo italiano è molto ben diviso e contrapposto per via degli schieramenti politici molto bene preparati ed attuati, così non ci si accorge che sulla gente gravita tutto un sistematico perenne sporco raggiro generalizzato, tanto che ad intere famiglie è stata preclusa la possibilità di avere voce su stampa e televisione e pertanto di avere notizie l’una dell’altra e potersi ricongiungere negli sguardi e nel cuore.

Il popolo è sempre più diviso ed in fermento. Non gli resta altro che preservare i ricordi ed ogni volta aspettare il giorno delle elezioni politiche che poi ancora una volta però si riveleranno un fallimento e si attenderanno ancora nuove elezioni e così via dicendo. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(2)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(2)…Ogni giorno bisogna fare i conti con l’intolleranza, la violenza occulta (con danni psico-fisici alla persona), le ipocrisie politiche, danni all’economia delle famiglie (mascherati da aiuti fasulli) ed infine come su un piatto d’argento, ci viene offerta la stupidità del governo che rifiuta di vedere la realtà ed il dolore della gente.

Il Premier Berlusconi, che pensa di riuscire a farsi proclamare paladino della libertà e della democrazia, guidato invece di fatto dall’insensibilità per via dell’avidità di accumulare ricchezze per sé e par la sua “FAMIGLIA”, persino tollera o autorizza atrocità contro il cittadino (vedi per esempio le torture psicofisiche che da anni ed ancora vengono esercitate alla Signora Giovanna Nigris, la quale per disperazione ha aperto un sito web di legittima difesa che è il seguente: http://www.mobbing-sisu.com ).

Dulcis infondo, sempre lo stesso nostro Premier oggi si può persino vantare di avere ricevuti gli elogi di un buon governo dal Presidente niente meno che degli Stati Uniti, dalla grande potenza imperiale. Al Premier, dal Presidente Americano arrivano elogi e forse anche insegnamenti sulla politica da praticare nel nostro Paese. La stessa grande potenza imperiale, da un lato predica l’integrazione economica che sta tentando di imporre a tutto il continente latinoamericano ed ai Caraibi, la cosiddetta Area di Libero Commercio delle Americhe (ALCA), dall’altro cerca di impedire il transito agli immigrati messicani.

Quelli che riescono a passare la frontiera vengono catturati, maltrattati ed espulsi e, nel migliore dei casi, trattati come mano d’opera a buon mercato in condizione di semischiavitù. Anche l’Italia così viene fatta ad immagine e somiglianza degli States. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(3)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(3)…L’intolleranza e la tracotanza del potere come vediamo, non conoscono confini, e non vogliono conoscere, il diritto del popolo alla sua vera autodeterminazione e sovranità tanto che al suo posto come abbiamo visto, applicano anche qua da noi il disprezzo verso la vita umana.

Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente. Oggi vedo persone che pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e alla Patria, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono. E’ così che di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato, rovinato e ignorato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse della Patria, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…(4)..

Giacomo Montana 10.03.06 06:08| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
..(4)…Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio. Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano anche loro solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri che hanno unificato l’Italia, sembra che alla stragrande maggioranza di chi ci governa, non importi proprio più nulla.Grazie di avere letto. Giacomo Montana
SEMPRE FORZA SISU! (ideologia sana naturale e indipendente)

Giacomo Montana 10.03.06 06:08| 
 |
Rispondi al commento

On Di Pietro, almeno lei si salvi! Ma quanto pesa sulla spesa sanitaria la voce farmaci in confronto alla marea di stipendi inutili, pagati a gente superflua o mal impiegata (medici, infermieri, portantini di tutti i tipi), che lavorano per reparti improduttivi in ospedali fatiscenti continuamente rattoppati a suon di milioni di euro?
Ma perchè non mettere una taglia sugli informatori scientifici (forse non ce ne sono neanche 20.000), gente che da quando si sveglia non fa altro che ingannare la classe medica, che ovviamente non il minimo titolo per distinguere le panzane che gli vengono proposte (panzane approvate da FDA, EMEA, AIFA).
Pensi alle misure repressive per i colpevoli e lasci in pace chi lavora per degli stipendi appena dignitosi.
Pensi piuttosto a me che sono vittima da 15 anni di una causa definita banale e non riesco ad avere un risarcimento perchè gli avvocati si divertono a cavillare per prendere i soldi dalle assicurazioni. Pensi quanti antibiotici si potevano comprare.
Pensi agli affitti: famiglie che guadagnano 1500 euro e ne spendono la metà o più per pagarlo!
Pensi alle agenzie immobiliari che drogano il mercato giocando al rialzo: ogni 12/13 anni il "valore" degli immobili quasi raddoppia! Che bello comprare casa con mutui fino al 100% e vedere che luce, acqua, gas, telecom, rifiuti, asilo, libri, carburante, assicurazioni, autovelox ecc. ti succhiano ogni possibilità di vivere!?
Per un eroe, un campione che avevamo nella legge, uno che veramente stava cambiando le cose, proprio alla politica si doveva dare!?
COrdiali saluti

sergio panzella 10.03.06 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera 9/3/06 a "Porta a Porta " RAI 1
ci sarà l'On.le Di Pietro - ITALIA DEI VALORI. Diffondete al massimo la notizia anche a mezzo telefono. Grazie.
Alex.

alex brusini 09.03.06 23:06| 
 |
Rispondi al commento

si stanno facendo campagne per la liberalizzazione della vendita dei farmaci penso
che sia utile ai fini del mercato ma mi fa paura il fatto che la gente compri aspirine come acqua non è pericoloso?

anna santinelli 09.03.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento


Ho letto solo da poco, e con limitata comprensione per il linguaggio medico, le teorie del Dott. Hamer sul cancro e altre malattie...se ciò che dice è realtà le case farmaceudiche chiuderebbero miseramente...è forse per questo che lo hanno messo in prigione? Voi cosa ne pensate? grazie per l'attenzione Tina Ionni

tina ionni 09.03.06 22:29| 
 |
Rispondi al commento

TREVISO.Chiedo al gentile Antonio Di Pietro.Cosa ne pensi di Beppe Grillo-MINISTRO ?WWW.CONTROLETRUFFE.COM--QUI'NEL VENETO LA GENTE LO CHIEDE.

cogo andrea 09.03.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

.....CONTINUA
Al momento il problema principale non è tanto l'ippoterapia, alla quale mio figlio potrà comunque partecipare grazie alla sensibilità del responsabile del progetto, ma i rapporti con l'ASL. Come posso curare il mio bambino se dall'altra parte trovo un'indisponibilità che mi pare esagerata, se non addirittura immotivata. Quando dovrò richiedere il sostegno per il prossimo anno (ammesso che sia necessario) quale altra battaglia dovrò combattere? Inoltre, la cosa che mi addolora maggiormente è sentirmi dire che il disturbo di cui soffre mio figlio non è grave. Solo chi ha un bambino nelle stesse condizioni può capire che cosa significa! Un disturbo relazionale appartiene ai disturbi della sfera autistica e, oltre a essere molto difficile da affrontare, nessun medico mi ha ancora assicurato che mio figlio potrà diventare un adulto completamente autonomo. Io e mio marito comunque ci speriamo e continuiamo a lottare affinché questo si avveri. Ora chiedo, a chiunque sia in grado di aiutarmi, qualche chiarimento o suggerimento in proposito. Grazie anche a nome del mio bambino.

Cinzia Bocchi 09.03.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima volta mi è stato detto che l'attività era a carico del servizio sanitario pubblico, che la patologia di mio figlio non compariva tra quelle che potevano ottenere un beneficio dall'ippoterapia e pertanto l'ASL non avrebbe pagato. Solo i bambini con gravi problemi neuropsichiatrici avevano il diritto, secondo il medico, di partecipare all'iniziativa.
Non soddisfatta della risposta ottenuta, ho chiesto chiarimenti al responsabile dell'ufficio sport della circoscrizione, che mi ha assicurato che l'ASL non avrebbe dovuto sborsare un soldo. Quindi richiedo nuovamente la dichiarazione, contestando le motivazioni fornitemi in precedenza e questa volta mi viene risposto che mio figlio non può partecipare all'ippoterapia (che richiede un impegno di circa un'ora alla settimana) perché deve rimanere in classe con i compagni e le maestre per socializzare, mentre l'allontanamento dalla classe sarebbe per lui controproducente.Mi rivolgo così nuovamente alla circoscrizione e poi all'ufficio relazioni con il pubblico dell'ASL, ottenendo la seguente risposta: mio figlio non può partecipare all'ippoterapia perché non gli gioverebbe e perché l'ippoterapia è riservata solo a bambini con handicap motori, mentre un disturbo relazionale non è un handicap grave. Faccio notare che un disturbo relazionale non è una patologia minore e che non esiste, a quanto mi risulta, né una causa accertata né un'azione terapeutica che garantisca risultati certi. E' proprio per questo che da diversi anni noi genitori insieme ai medici, seguiamo alcune terapie consolidate da un lato e dall'altro lato procediamo per tentativi, cercando di individuare tutti quegli interventi che, pur non garantendo un risultato certo, potrebbero essere di valido aiuto.

Cinzia Bocchi 09.03.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, scusa se approfitto di questo spazio per fare una segnalazione e chiedere un po' di conforto. Sono la mamma di un bimbo di 6 anni che soffre di un disturbo relazionale. All'età di circa 2 anni, mio figlio ha interrotto ogni rapporto con l'ambiente esterno. Dopo un anno di disperazione, io e mio marito abbiamo trovato un'equipe di medici che si è presa cura del bambino. Grazie ai loro e ai nostri sforzi, nostro figlio è uscito fuori da questa situazione di incomunicabilità, ma rimangono ancora molti interventi da fare per favorire anche un recupero della sfera emozionale. Mio figlio è rimasto come "addormentato" per tre lunghi anni e ora, nonostante abbia 6 anni si comporta come un bambino di 3. Per aiutarlo a colmare questa lacuna lo stiamo sostenendo con una psicoterapia ( a pagamento) e con una terapia logopedica (rimborsata in parte dal servizio sanitario pubblico), che ha avuto inizio all'età di 3 anni. I miglioramenti sono stati sbalorditivi e siamo molto contenti di ciò. Ma vengo al punto. Alcuni servizi, sono accessibili solo se ritenuti necessari dal servizio di neuropsichiatria dell'ASL di zona. Per esempio, mio figlio, per poter avere un insegnante di sostegno, ha dovuto sottoporsi ad alcune visite al fine di ottenere una diagnosi funzionale che ne attestasse la effettiva necessità. E così è stato, anche se con una certa perplessità da parte del referente del caso. A partire dal mese di Dicembre 2005, la circoscrizione ove risiedo ha finanziato un progetto di ippoterapia per bambini disabili. Mio figlio, su indicazione delle maestre della scuola che frequenta, è stato ammesso a partecipare all'iniziativa. La circoscrizione avrebbe però bisogno di una dichiarazione da parte dell'ASL che il bambino trae giovamento da questa terapia o che comunque non è a lui sconsigliata. Il referente del caso facente capo all'ASL di zona mi nega questa dichiarazione, con le seguenti motivazioni:
CONTINUA........

Cinzia Bocchi 09.03.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

* IL CONTRATTO DI RICOLFI*

In "Dossier Italia", uscito un anno fa, Luca Ricolfi delineava, in un ghiotto ancorché breve paragrafo, lo stato di avanzamento dei lavori del famoso contratto siglato con gli italiani da Silvio Berlusconi. Si trattava, per la verità, di un bilancio parziale e provvisorio perché i dati coprivano solo poco più della metà della legislatura in corso. A quella data, il bicchiere poteva ancora essere considerato mezzo pieno o mezzo vuoto a seconda dei punti di vista ovvero delle preferenze politiche. Ma oggi che il tempo è scaduto che cosa ci dicono gli ultimi dati? Il contratto prevedeva di centrare almeno quattro dei cinque obiettivi: diminuzione delle tasse, riduzione dei reati, innalzamento delle pensioni minime, un milione e mezzo di nuovi posti di lavoro, apertura dei cantieri per il 40% degli investimenti del piano delle grandi opere. Con un lavoro paziente, accurato, aggiornato all'ultimo minuto, in questo nuovo volume Ricolfi esamina i singoli punti sullo sfondo delle vicende italiane degli ultimi cinque anni: un bilancio di fine legislatura senza sconti e senza facili demagogie.

*****************

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
IL FOGLIO, 16 febbraio 2006
http://www.ilfoglio.it/uploads/camillo/ricolfi.html

fidel castro 09.03.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito dire che Di Pietro e' stato implicato in uno scandalo,qualcuno sa' qualcosa al riguardo?

renzo minari 09.03.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

LA CHIUSURA DEGLI SPAZI POLITICI E IL LAVORO DI UN CLOWN
In Italia, sembra che vi sia in corso una chiusura degli spazi politici, ma tuttavia non sono quelli che Berlusconi vuole fare passare nella la mente della gente, attraverso le sue sceneggiate televisive. Egli per ottenere l’effetto desiderato, tenta di prendere “due piccioni con una fava” si fa passare come fosse una vittima di una situazione, denigrando Prodi che in questo caso è l’unico che ne farebbe le spese per la probabile perdita di un po’ di consensi elettorali.

Il piano è semplice, Berlusconi è partito col manifestare anticomunismo posizione che ancora utilizza a suo piacimento come maschera per il suo gioco di mera mania di grandezza. Difatti, egli con la dovuta prudenza, facilita una certa chiusura degli spazi politici con conseguente carattere restrittivo ed escludente del gioco politico, dando nel contempo l’impressione al popolo che è tutta colpa del centrosinistra ma non è così.

La restrizione della partecipazione politica di una parte degli aventi diritto, poi si discute e si patteggia secondo il più personale tornaconto da Presidente del Consiglio e industriale al tempo stesso, da diversi settori del potere del nostro Paese.

Uno dei riscontri oggettivi della suddetta mania di grandezza di Berlusconi, è quello che lo stesso potere costituisce in sé una delle prove più schiaccianti di devastante immoralità, con strette relazioni di confronto e di tacito assenso dei reati, che ci sono fra potere legittimo e potere illegittimo, ( vedi ultimi fasi di stallo su vicenda Signora Giovanna Nigris nel sito: http://www.mobbing-sisu.com ) tra potere economico e potere politico e che più si prestano a fare continuare le restrizioni legali più di comodo.

La crescente repressione statale dispiegata persino contro gli oppositori della maggioranza del Parlamento, costituisce anche terreno fecondo e duraturo per la eventuale successiva CONTINUA SOTTO APPENA E’ POSSIBILE..(2)

Giacomo Montana 09.03.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

..(2)…chiusura delle opzioni politiche e il probabile completamento di un regime dittatoriale in Italia. Berlusconi con tutte queste sceneggiate alquanto eloquenti mi ha dimostrato possedere delle indiscusse qualità che possono fare ricordare persino quelle di un clown.

Ricordo ai lettori che nel primo 1600 un comico italiano di nome Tabarrino di Val Burlesca dette inizio ad un gruppo storico di pagliacci che si trovava a Parigi. Molti seguirono il suo esempio che era molto per lo scherzo, il raggiro e la beffa.

Dopo la seconda metà del 1700 comparvero nella storia del circo due clown italiani Antonio Franconi e Joseph Grimaldi. Franconi. Ai Franconi, portatori nello spettacolo circense di tutte le specialità artistiche, si deve il termine Circo, che fu adottato per la prima volta nel 1807 (Circo Olimpico), riadattando di sana pianta un’antica parola romana usata per le arene.

Il clown, termine che dall’inglese potrebbe essere tradotto come sempliciotto, campagnolo, sprovveduto o quanto altro del genere, apparve agli inizi del 1800 e il suo creatore fu Joseph Grimaldi, il quale nacque in Inghilterra ma tuttavia figlio di Arlecchino italiano di Genova.
Il clown impara a tacere e a perfezionarsi da acrobata maldestro e iniziano le varie forme che prenderanno nomi diversi: Il Bianco, il Clown Nero, il Clown Politico, l’Augusto,etc.

Tra i personaggi vi era il capo, l’intelligente (finto), il “so tutto io”, il superbo, il brillante, lo spaccone ma maldestro a suo modo; ecc. ma che da lo spunto alla battuta per poter infierire e poter far ridere il pubblico. Ho letto tempo fa sulla stampa che Berlusconi qualche volta si sarebbe esibito davanti pubblico come cantante. Probabilmente se provasse ad esibirsi anche come clown ho l’impressione che avrebbe neppure bisogno di altre esercitazioni. In tal caso lo vedrei volentieri e pagherei anche il biglietto, perché sarebbe spontaneità e non ambiguità e finzione politica. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di farmaci generici:
Forse non tutti sanno che un farmaco generico o meglio bioequivalente rispetto ad una specialita' medicinale già in commercio, da un punto di vista farmacologico per definizione deve avere una AUC(in termini pratici la quantita' totale di farmaco che raggiunge immodificato il circolo sistemico) che puo'variare da + o - il 15% della AUC della specialità medicinale.
Questo significa che non sono propriamente uguali perche' per di piu'ogni individuo ha un suo particolare modo sia di assorbire che di eliminare il farmaco e, inoltre, questa AUC puo' essere influenzata anche dalla tecnica farmaceutica utilizzata(ad es. la pressione utilizzata per aggreggare i componenti della compressa).
Con questo voglio SOLO dire che se state prendendo un determinato farmaco che "funziona" e vi trovate bene da anni non cambiatelo con un generico;invece se dovrete iniziare una nuova terapia prendente tranquillamente il generico.
Percio' mio caro Tonino prima di promuovere questi generici documentati sul business che ci sta dietro!!!
By il vostro Farmagigi

Luigi Marrari 09.03.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
credo che dobbiamo fare campagna elettorale "dal basso", ovvero aiutare Di Pietro attraverso i blog, forum, e-mail, oppure parlandone sul posto di lavoro, tra amici, al bar, ecc..
Solo così possiamo spezzare la politica "dall'alto" di chi usa la TV, la radio ed i manifesti 3x3 ovunque!
Un saluto
SIM

simone scotto di carlo Commentatore in marcia al V2day 09.03.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento

PER RISPARMIARE QUALCHE SOLDO: LO STATO PRODUCA I MEDICINALI CON BREVETTO SCADUTO ( SONO LA MAGGIOR PARTE!)

Gianluigi Ligas 09.03.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Sembra una cazzata, però è vero e doviamo fare qualcosa..


http://www.themeatrix.com/italian/

Ramiro Cuenya 09.03.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica persona di cui mi fido...nn a caso Di Pietro pare sia l'unica persona che fa valere il nostro diritto di sovranità: risponde, ascolta ed è chiaro sul progetto che vuole attuare!!!
Portiamo avanti l'italia dei valori!

Fabrizio Liparulo 09.03.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

De Alexandris ha scritto:

Diooooo...IL PROBLEMA...la GRAFICA

ROTFL

Scusate.

Io rovescerei il problema.Non è Antonio Di Pietro che vuole strumentalizzarvi.
Probabilmente son tutti gli altri che se ne fottono di voi.

enjoy.

Scusa? Forse mi sono espresso male... il problema non è la grafica. Strumentalizzarvi? A chi? A noi grafici? A "noi" del blog? Io non faccio parte del blog, lo leggo e se capita esprimo un'opinione. Fottersene di chi? Dei "bloggers"? Dei grafici?
Il dubbio che ho espresso è questo: Di Pietro approfitta del blog di Grillo per farsi propaganda? Magari si, magari no, ma cosa significa:
"Probabilmente son tutti gli altri che se ne fottono di voi."

davide tassan 09.03.06 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
per la Sanità, soprattutto, da non copiare il sistema di Project Finance che stanno sperimentando per il nuovo ospedale di Mestre. Riassumo quello che potrai trovare su google (cercare Valeria Travaglini) o sul sito www.utfp.it .
Il nuovo ospedale di Mestre costerà (a seconda dei documenti) circa 220 mln€ di cui 100 messi dalla p.a., 100 messi da 4 banche e 20 direttamente dalle aziende che lo costruiranno: Astaldi, Mantovani, Gemno… riunite nella Veneta Sanitaria Finanza di Progetto spa.

Contro i 120 mln € investiti i privati gestiranno per 24 anni alcuni servizi(laboratori, rifiuti, lavanderia, manutenzioni , mense etcc..) per un fatturato complessivo a fine esercizio è stimato in 1.360 mln€ CHE PAGHEREMO NOI!!!! Di fatto è la privatizzazione della sanità pubblica con pesanti ricadute sulla qualità dei servizi (che sarà difficilissimo controllare) e dell’occupazione.

La Nuova Venezia del 1 marzo 2006 spiega poi chi sono le ditte coinvolte. Tutte, dice l'articolo, riconducibili in qualche modo alla Sig.ra Lia Sartori, Europarlamentare di F.I., coinvolte in tutti gli altri megaprogetti per il veneto e, come la Gemno, persino con ruoli istituzionali (la Gemno è nel consiglio di amministrazione della finanziaria della Regione Veneto).

E’ un esempio che dice che la cosa pubblica è ormai nelle mani dei privati. Preoccupa purtroppo il silenzio di quei partiti che il pubblico dovrebbero tutelare interessati solo a conservare poltrone.

Solo il sindacato di base RdB-CUB, di cui faccio parte ha denunciato la cosa.

francesco pancin 09.03.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

UN NUOVO GIOCOLIERE DA CIRCO

Ieri sera in televisione, abbiamo ascoltato il Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Silvio Berlusconi. Ho notato che egli sovente improvvisa una certa carica di critica denigratoria sia nei confronti di Romano Prodi, sia in quelli di tutta l’Opposizione al Governo. Il metodo di Berlusconi è quello di pretendere a tutti costi che la gente si lasci incantare dalle sue teorie con enunciazioni di principio tanto forvianti quanto ingannevoli .

Un metodo vecchio quanto il cucco, per nascondere riscontri oggettivi ben più eloquenti di quanto si possa fare Berlusconi mostrando qualsiasi pezzo di carta. Quello che fa più male all’animo umano ed alla moralità e dignità dei cittadini, non è tanto il metodo o la forma ai quali getta l’ancora di salvezza per sé Berlusconi, quanto il volere considerare gli elettori italiani degli ingenui per non dire peggio.

Facendo ricorso a delle teorie, chiunque dei cittadini italiani compreso me, può essere capace di fare figurare tutto quello che vuole, persino che il più povero degli italiani è più ricco dello stesso Presidente del Consiglio. Quello che Egli tenta di fare è paradossale e comico. Ci sarebbe da ridere…se non ci fosse da piangere! Il metodo che è stato usato è semplice, si dice ciò che viene dato ma non quello che viene tolto ai lavoratori e pensionati.

Facciamo un esempio concreto ed elementare: se un lavoratore che prende mille euro di stipendio al mese (dicasi altrettanto per la pensione di un pensionato) ne deve pagare settecento per l’affitto della casa e in più deve sostenere le spese di trasporto per recarsi al lavoro, il pagamento della luce, del gas, dell’acqua, il telefono, l’imposta del pagamento dei rifiuti, il pagamento del canone televisivo e le spese di vestiario, ci può dire sua Eccellenza ONOREVOLE BERLUSCONI come può fare un lavoratore a provvedere per gli alimenti sia per sé che per la propria famiglia? CONTINUA QUI SOTTO NON APPENA E’ POSSIBILE….(2)…

Giacomo Montana 09.03.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:


…(2)…Tutto quello che si può fare credere come vero, con dimostrazioni apparenti come un miraggio del deserto, lo si può smontare semplicemente con delle dimostrazioni pratiche come ho appena fatto io. Io credo che a occhio e croce, noi cittadini siamo stati economicamente danneggiati almeno del sessanta per cento, rispetto a quando avevamo la Lira come moneta corrente e non era ancora nato l’Euro!

Perché Berlusconi ha paura di parlare del costo della vita e se ne guarda bene dal farlo? Su questo punto è lui che ha paura e non Prodi! Grazie di avere letto. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Ieri pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 09.03.06 05:38| 
 |
Rispondi al commento

VERITA’, GIUSTIZIA E DIRITTI UMANI NEGATI AD UNA DONNA IN ITALIA
(Il valore della coscienza degli italiani che si nascondono davanti alle proprie responsabilità)


Queste che vi sto per narrare, non sono solo parole, sono incomparabili vizi del crimine, episodi e viltà che mi sono stati fatti vivere come torture psicofisiche presso l’ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano presso il quale sono dipendente in qualità di assistente amministrativo. E’ l’altra faccia dell’Italia tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Questa non è una favola giornalistica, ma pura vita realmente vissuta come assistente amministrativo in un servizio di pubblica utilità a Milano.

Si vede come il valore e il rispetto per la vita viene pacificamente e crudelmente oltraggiato e con stillicidio distrutto giorno per giorno e anno per anno, paradossalmente proprio durante il servizio presso un luogo che come altri viene classificato di scienza e coscienza: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Voglio rendere pubblica questa testimonianza per aiutare chi come me verosimilmente viene ucciso anch’egli lentamente, affinché qualcuno un giorno, faccia finire tanto orrore, tanta sofferenza, ovviamente spero in tempo, affinché anch’io possa salvarmi la vita. In questa testimonianza non vi è solo il danno alla persona prodotto dalle lesioni colpose gravissime, ma vi è pure l’evidenza dell’enorme danno di identità e soprattutto da parte mia emerge pure uno sforzo di affermazione della dignità umana.

Al di là dell’aspetto formale, il riconoscimento dei propri diritti, hanno per una donna vittima per quattordici anni del crimine e delle relative conseguenze, l’ardente desiderio di vedere ben comprendere pure le responsabilità dello Stato italiano e delle sue istituzioni che malgrado quest’ultime, siano sempre state informate dei fatti, si sono crogiolate nell’inerzia da un lato e nella più evidente protezione continua dei criminali…….. ..CONTINUA QUI SOTTO…(2)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:11| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)…che mi hanno danneggiata e distrutta con arroganza, cinismo, derisione e scherno.

Nel 1992 dopo avere finito il mio servizio, fui violentemente investita con tamponamento, mentre ero ferma al semaforo nella mia auto con le cinture allacciate. Dopo tre mesi di riposo e cure per il trauma cranico e traumatismo cervicale potei riprendere il mio lavoro. Al mio rientro fui chiamata subito dal mio Capo Ufficio (che era responsabile anche degli Istituti I.P.A.B. di Milano) e facendomi trovare una pistola appoggiata sulla scrivania mi disse che se io avessi parlato mi avrebbe fatto fare un volo giù dalla finestra. Dopo ciò mi intimò di tornare al mio lavoro.

Ricordo che ero talmente spaventata che non riuscii neppure a domandare a che cosa alludesse. Una volta rientrata a casa mia riflettei e mi recai da un medico curante e gli raccontai l’accaduto per farmi consigliare, ma anche lui non ci capì nulla. A questo punto mi consigliai con la mia amica che abitava al piano di sopra alla mia abitazione che, essendo moglie dell’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano supponevo avrebbe potuto consigliarmi.

Anche qui riuscii solo a farmi incoraggiare, ma non si capì nulla di più. Dopo qualche tempo che sembrava tutto passato il mio Capo Ufficio fu arrestato a seguito di indagini effettuate dal tribunale (dal Pool di Mani Pulite). Subito dopo l’arresto del mio superiore fui trasferita d’urgenza a lavorare presso il servizio di accettazione del reparto di Anatomia e Istologia Patologica dello stesso Ospedale. A nulla valsero le mie proteste..…CONTINUA SOTTO…(3)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:10| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(3)…e quelle della mia collega sul fatto che lavoravamo in ambiente contaminato e senza neppure i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione. Si ricevevano campioni di urine, escreati, liquidi ascitici etc. e spesso accadeva che durante la registrazione dell’accettazione dei campioni, alcuni non essendo stati chiusi bene,debordavano sui fogli che noi dovevamo registrare al computer.

Dopo avere lavorato tre anni circa in quelle schifose condizioni mi fu contagiata di tubercolosi. Pur avendo rispettato tutti i termini di legge ancora oggi, a seguito di feroci boicottaggi del diritto,mi viene negato il riconoscimento della causa di servizio e vengo derisa e schernita dai funzionari dirigenti della stessa Amministrazione dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

Infatti, dopo le lesioni colpose gravissime causatemi per mezzo dei seguenti ulteriori reati: omissioni di atti di ufficio, falso ideologico e violenza privata da mobbing, sono stata condannata a non beneficiare neppure dei benefici della causa di servizio che mi avrebbe permesso di curarmi a sufficienza dai numerosi postumi della tubercolosi e vengo abbandonata a me stessa così.

Dopo alcuni anni di vane attese e sospiri il processo penale per le lesioni colpose gravissime mi fu detto che i reati venivano prescritti e il processo non si celebrava più. Come è stato possibile se gli effetti dei reati sono stati pacificamente lasciati agire sino ad oggi? Tutto questo anche se contro lo stesso Ospedale ho vinto in maniera schiacciante con ben due Sentenze (compresa quella di ottemperanza).

I funzionari dirigenti amministrativi dell’Ospedale hanno violentemente eluso il giudicato, calpestando così anche il giudizio di due Giudici Amministrativi. Tutto ciò ed il resto delle violenze sono narrate e provate nel mio sito web di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com Tutti gli uomini politici che sono stati informati degli sporchi fatti CONTINUA SOTTO


CONTINUAZIONE:

(4)…di servizio si nascondono e fanno finta di non sapere, a cominciare dall’Avvocato Onorevole Ignazio La Russa, informato tanti anni fa anche in mia presenza, oggi del partito di Alleanza Nazionale. Ho riflettuto tanto sul motivo di cotanta bestialità e mi viene molto da pensare che fui sospettata di essere l’informatrice della magistratura, in quanto avevo ingenuamente confidato alle mie colleghe in ufficio che al piano sottostante al mio abitava un noto Giudice del Pool di Mani Pulite e al piano superiore l’Ispettore Capo e poi Vice Questore di Milano (oggi io abito in un’altra casa) della cui moglie, di quest’ultimo, quando abitavano a Milano, ero amica.

Non so che cosa dovere pensare di più, quando vedevo il via vai di persone che venivano a ritirare gli oggetti di antiquariato frutto di lasciti e donazioni al patrimonio dell’Ospedale e mi veniva detto che andavano al laboratorio dei restauri e quindi era tutto regolare. Non capisco il perché mi è stata rovinata la vita se io non ho mai fatto nulla di male e ho sempre lavorato onestamente.

Per Finire, ricordo che un giorno accompagnata da un infermiere, andai dalla segretaria dell’ex Assessore alla Sanità di Milano a chiedere il perché di queste torture ed essa in presenza del mio accompagnatore mi rispose con la seguente espressione: “il capo del personale dell’ospedale ha detto che piuttosto si fa arrestare, ma non le concede la causa di servizio”. Leggendo qua e là sento dire che il tale uomo politico o l’altro…è il migliore. …CONTINUA SOTTO (5)…

Giovanna Nigris 09.03.06 05:09| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(5)…A me sinceramente vengono i brividi solo a sentirlo dire dopo che ho visto tra di loro tante protezioni e pertanto l’altra faccia dell’Italia: tra cuori di ghiaccio e crimini protetti. Se gli uomini politici devono esistere solo per chiedere i voti elettorali al popolo e poi proteggere i malfattori, come mi hanno voluto dimostrare con l’inerzia nei miei confronti, mi dite che cosa ci stanno a che fare al Parlamento italiano? Mandiamoli a lavorare in altri ambienti a loro più consoni. Infine, e non di meno importanza, mi addolora anche il fatto che tante altre persone lasciano tranquillamente fare anche dopo essere stati informati dei fatti senza organizzare nessuna protesta. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 09.03.06 05:09| 
 |
Rispondi al commento

Proprio in tema di sanità"drogata"consiglio a tutti la lettura di "I farmaci che ammalano", Nuovo Mondo Edizioni. Una guida illuminante sulle soglie di tolleranza delle malattie o disturbi più diffusi abbassate ad hoc per creare nuovi malati, o l'invenzione di nuove patologie o la rinominazione di vecchie patologie per rilanciarne la....moda

orazio paternò 09.03.06 01:47| 
 |
Rispondi al commento

"oggi un malato non é libero di scegliere tra sistema pubblico e privato, ma é costretto (aggiungo io, se può permetterselo!), a pagare privatamente le prestazioni[...], per i tempi lunghissimi nelle lista di attesa"

sante parole... è una società da cambiare. completamente.

Stefano "akiro" Meraviglia 08.03.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo dott.DI PIETRO e caro Beppe, ci rivolgiamo a Voi, che in un
prossimo futuro, potrete farci riaquistare una dignità
ormai persa.
Vogliamo esporVi il n/s problema: siamo Operatori
Sanitari che occupano postazioni 118 appartenenti a
cooperative convenzionate con le A.U.S.L. FG/1, FG/2 e
FG/3.
Siamo operativi nel Gargano Nord (Puglia), un
territorio che comprende numerosi paesi con pochi
migliaia di abitanti, dove manca un Ospedale e dove
per far fronte all'emergenza sanitaria sono stati
istituiti dei Pronto Soccorsi Territoriali, oggi
integrati dal servizio 118.
Un servizio quest'ultimo garantito da operatori
sanitari e autisti-soccorritori, che per anni hanno
vissuto e vivono una situazione di PRECARIETA'
CONTRATTUALE e quindi un disagio economico provocato
da una provvisorietà lavorativa inaccetabile.La
gestione è affidata a cooperative sociali che, senza
un regolare contratto, svolgono un servizio di
primaria importanza, assumendosi rischi e
responsabilità. Basti pensare che per raggiungere il
più vicino Ospedale, è necessario percorrere 70 km in
ambulanza. Tutto questo per pochi centinaia di euro
riscossi a volte anche dopo due o tre mesi lavorativi.
Inoltre tale retribuzione non rispetta i minimi
contrattuali previsti dal contratto nazionale per le
cooperative, nè tanto meno gli incarichi garantiscono
i diritti dei lavoratori quali ferie, tredicesime
ecc.Come avrà potuto intendere, siamo di fronte a un
vero e propio LAVORO IN NERO LEGALIZZATO, che rende
impossibile lo sviluppo economico di ogni famiglia,
quindi il vivere quotidiano.
Si fà presente che l'esplicita promessa elettorale,
fatta dal Governatore NICHI VENDOLA, di voler
eliminare IL PRECARIATO NELLA SANITA' PUGLIESE, è
rimasta tutt'oggi solo una mera illusione. Sperando in
un V/S riscontro positivo atto a risolvere il nostro
problema, si porgono i più cordiali saluti.
Coordinamento Sanitario
Autisti Soccoritori Gargano Nord
convenzionati con A.U.S.L. FG/1


Bobba Armando 08.03.06 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi pomeriggio durante la conferenza stampa tenutasi presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Niguarda-Milano, in occasione della festa della donna e per riconoscere l'impegno encomiabile svolto dal TELEFONO DONNA, ho conosciuto il Ministro Dott.ssa Moratti. In tale occasione ho consegnato al Ministro la grave vicenda scritta delle torture psico-fisiche subite sul posto di lavoro dalla signora Giovanna Nigris (v. sito:www.mobbing-sisu.com). Mi ha risposto che "non mi promette niente". Ho visto che è una gran brava persona ma deve avere dei potenti vincoli di potere decisionale. Giacomo Montana

Giacomo Montana 08.03.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

a di pie'...nella tua lista x le marche hai messo un pluriprotestato che sta facendo fallire la nostra squadra della città (sambenedettese) e che da ottobre non paga nessuno (giovani calciatori, alberghi, mezzi di trasporto)...si informi e inizi a fare pulizia in casa...con rispetto

emanuele mattioli 08.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più viva che mai è la questione sconfinata della mafia e della sua trasformazione, in associazione e associazioni, con una dilagante degenerazione istituzionale che è sotto gli occhi di tutti. Tutti ne hanno sempre parlato, l’anno sempre sottoposta al tentativo di rimuoverla, ridimensionarla, annientarla, specialmente dopo le stagioni dei “lenzuoli bianchi” seguita alle stragi di Capaci e Via D’Amelio, ma ogni tentativo di espugnarla dalla coscienza civile, dalla vita democratica, dalla cultura, dalla politica, dall’economia, in una espressione: “dalla vita degli italiani” è sempre fallita! Sospetto che da come vanno ne cose nel nostro Paese essa sia al vertice della politica ove CRIMINE, POLITICA E SFRUTTAMENTO, imperano pacificamente indisturbati. Noi cittadini ci litighiamo per le ideologie politiche e contestualmente c’è chi si SGANASCIA soddisfatto che non è stato compreso nulla! Personalmente cari amici, ho fondati sospetti che la fonte di dimensione della politica, e la scelta di chi deve governare appartiene alla mafia, da qui vengono poi determinati gli ordini dei poteri, delle priorità e dei privilegi di ogni ordine grado e luogo. Ecco perché in Italia prende sempre più piede la giustizia finta, ecco perché diviene possibile e facile potere torturare impunemente in silenzio senza che nessuno sappia nulla col silenzio stampa(vedi torture su Giovanna Nigris, sito di legittima difesa: http://www.mobbing-sisu.com . Quanti torturati come la Nigris ci saranno in Italia? Quanti sono stati spinti al suicidio? La giustizia oggi è scomparsa e dilaga a velocità supersonica la discriminazione. Si protegge il criminale e si fa morire lentamente e crudelmente la vittima. E pensare che l’origine della mafia era legato al fatto di aiutare le vittime del crimine (LEGGI I BEATI PAOLI Casa Ed. Flaccovio di Palermo)…. CONTINUA QUI SOTTO APPENA E’ POSSIBILE…

Giacomo Montana 08.03.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

(2)...Coriolano della Floresta che era il capo che si batteva per i più deboli e vittime del potere. Vedete come si capovolgono i sentimenti dell’essere umano? Vedete come ci fanno scannare a parole mentre la verità è assai più diversa e complessa? Rimango sempre neutrale e legato alla stupenda ideologia di: FORZA SISU che non dipende da nessuno. Giacomo Montana

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.
--DIECI ORSI, COMANCHE

Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.
--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee

Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.adottaundeficiente.com/

DA NON PERDERE.

Leonardo Conti 08.03.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

GENTIL SRE.:
L'HO TANTO APREZZATO COME COMICO.
PENSO CHE UNA GLASNOST (TRASPARENZA) SUI SUOI PROVENTI MI FAREBBE APREZZARLO ANCHE COME ICONOCLASTA O POLEMISTA CHE SIA.
SPERO LEI NON PENSI SIA QUESTA UNA PROVOCAZIONE , SONO SERISSIMO.
RICORDO IL MIO PRIMO CAMPANELLO SUONO' MOLTI ANNI FA AL SENTIR - " LA GENTE MUORE NELLE RIVOLTE, I CANTAUTORI PRENDONO I DIRITTI"
POCO TEMPO FA . ALLA CONSEGNA BOLOGNSE DELLA LAUREA A VASCO ROSSI , DECLAMO-" SON RIUSCITO A METTERE IN MUSICA LE MIE DELUSIONI, TRISTEZZE , ECC"- SAREBBE STATO LODEVOLE CHE AVESSE AGGIUNTO QUANTO QUESTO LI AVEVA RESO IN TERMINI DI MONETA. ES: -"QUANDO COMINCIAI A LAMENTARMI MUSICALMENTE AVEVO XXX LIRE, OGGI YYYYYYYEURO"-
LEI POTREBBE INSERIRE ,IN ALTO, NEL SUO BLOGG LA SUA STORIA PATRIMONIALE, E COSI AVERE LA MIA ASSOLUTA CREDIBILITA ? CHIARIRE CHE LEI NON CI CAMPA CON QUESTO.
RISPETTOSI SALUTI.

CESAR BROWN 08.03.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indipendentemente da chi salga al Governo, speriamo ci sia la testa giusta per perseguire gli obiettivi tutti di quanto indicato in questo post dell'on. Di Pietro. Sono tutti punti importanti ed è la società stessa a richiederli.

Luca Lodi 08.03.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Il dr Di Pietro ha messo in risalto solo alcuni aspetti del problema e guarda caso considerando i medici in toto dei poco di buono dei ladri e parlando esclusivamente di quei grandi medici da trattenere nelle strutture pubbliche ai quali si fanno ponti d'oro.Novità dell'ultima ora!Esistono tanti medici "normali"onesti che si fanno un mazzo così magari precari che prendono uno stipendio ridicolo(il piu' basso in occidente) che vengono denunciati per cose incredibili(il 70% delle cause contro i medici danno un non luogo a procedere però ormai sei sputtanato a vita!)e lavorano in condizioni assurde!Ogni tanto fate finta di considerare anche quei poveri sfigati nella giusta prospettiva e almeno 1 volta nella vita ascltateli senza pregiudizi.
Grazie Pippo

Pippo Sanna 08.03.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che fà piacere un politico che si confronti anche su un blog, e non solo in tv, ma scrivendo le sue idee e contribuendo con quelle della gente comune ad un progetto comune, senza la presunzione di essere al di sopra.
Inoltre ieri sera a Ballaro (07/03/06) ho apprezzato un punto sottolineato dall'onorevole Di Pietro quando diceva che in Italia il vero problema alla base di molte questioni è "Il rispetto della legalità, dove il carico dele malefatte dei soliti furbi si ripercuote sull'intera comunità" (nello specifico si parlava di Economia e tasse ecc..), che è una delle cose che in questo blog in forme e per ragioni diverse si continua a dire a più riprese, quello che molta gente comune pensa anche se non rientra nel linguaggio più erudito di molti politici ma molto meno schietto e realistico di quello usato dal nostro buon dipendente Di Pietro.

Lazzaro Caffiero 08.03.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ ale milano

benissimo, se anche avessimo sempre votato con leggerezza, se davvero non sono stati così determinanti questi ultimi cinque anni nel spingerci più giù, se nessuno avesse avrà avuto avrà mai la bacchetta magica... ebbene, allora questi non sono forse ulteriori motivi per votare chi almeno ha una fedina pulita (se non la coscienza, ma questo non lo sapremo mai noi), dal momento che di facce pulite se ne vedono troppe e ci piacciono sempre meno???

Fuori dai piedi chi sta bene sulle poltrone. Ben venga chi ci mette cuore onore sudore

Daniele Tenente 08.03.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Grande Dipietro... si vede che è una persona con delle idee che crede in quello che dice...

NON COME UNA CERTA DESTRA CHE SPARA CAVOLATE COME QUESTA! GUARDATE CHE RAZZATA PAZZESCA! http://liberoblog.libero.it/politica/bl2772.phtml

Michele Giardi 08.03.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto che anche nelle liste dell'italia dei valori di antonio di pietro ci sono riciclati in odore di galera e per crimini quanto mai schifosi: si candida sergio di gregorio a napoli!?!Per chi non lo conoscesse è colui che dopo la tragedia dello tsunami in indonesia ebbe la bella idea di fare un numero per inviare aiuti alle popolazioni colpite..solo che la popolazione era lui e famiglia!!
Bella roba: se verrà eletto e quindi se noi intenderemo assumerlo farà certamente i nostri interessi VERO?!!!???

diana di paolo 08.03.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto che anche nelle liste dell'italia dei valori di antonio di pietro ci sono riciclati in odore di galera e per crimini quanto mai schifosi: si candida sergio di gregorio a napoli!?!Per chi non lo conoscesse è colui che dopo la tragedia dello tsunami in indonesia ebbe la bella idea di fare un numero per inviare aiuti alle popolazioni colpite..solo che la popolazione era lui e famiglia!!
Bella roba: se verrà eletto e quindi se noi intenderemo assumerlo farà certamente i nostri interessi VERO?!!!???

diana di paolo 08.03.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Senti, caro Di Pietro: ti sei messo insieme a Bobo Craxi.
Ripeto: BOBO CRAXI.
Te lo ripeto ancora una volta, hai visto mai un'improvvisa epifania sonora:
DI PIETRO-CRAXI
L'ITALIA DEI VALORI

giuseppe maugeri 08.03.06 13:53| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di questo post sulla sanità volevo aggiungere una cosa fondamentale.Dobbiamo dare un occhio anche alle medicine NON TRADIZIONALI(vedi OSTEOPATIA-OMEOPATIA come discipline principali)visto che come sempre l'Italia è l'ultima ruota del carro e sarebbe bene allinearsi visto l'utilità di queste professioni.Il fatto come sempre è che le lobby farmaceutiche e chi spaccia per loro sarebbero molto scocciate da questa evoluzione anche se sarebbe fondamentale per promuovere la salute umana.Mi sembra che la il benessere umano sia sempre meno nelle mire di chi cura che invece vede i pazienti solo come portafolgi gonfi da spennare.Con tali discipline si potrebbero evitare molti farmaci nocivi per la salute e migliorare enormemente la qualità della vita con un risparmio sia economico sia anche per quello che riguarda le lunghe liste di attesa;distribuendo i malati su più figure si potrebbe smaltire tutte le file e dare finalmente risposte a chi soffre.Concludo dicendo che alemno deve essere garantita al cittadino la possibilità di curarsi come vuole e seguire la strada che preferisce.Inoltre regolarizzando tutto si eviterebbero i cialtroni tipo guaritori filippini e vari maghi che si approfittano della sofferenza umana.Grazie mille per l'attenzione.

Giuseppe Panza 08.03.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Cioè sembra che il mio post sia stato completamente ignorati da lor signori. Ho letto elogi, gratificazioni su Di Pietro.....ma non avete capito che sono tutti della stessa pasta???


Volevo ricordare che Antonio Di Pietro è quell'uomo che ha accettato nel suo partito, come candidato alla camera, un certo De Gregorio. Mi riferisco alla circoscrizione di Napoli. Tale De Gregorio, si è canditato l'anno scorso con Forza Italia, per la presidenza della regione contro Bassolino. E' esattamente la stessa fotografia sui manifesti elettorali, solo che ora è affianco a Di Pietro vestito di bianoc, prima era affianco si Berlusconi con vestito blu scuro.....complimenti per la sfacciataggine....grazie!
Peppe sei un pò poco informato....

Mauro Brunetti 08.03.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Con una certa probabilità "L'Italia dei Valori" avrà anche il mio voto.

Ma a parte le mie preferenze politiche (orientate alla ricerca del meno peggio...), sarei dispiaciuto nel vedere questo blog diventare il megafono di Di Pietro. Di certo è l'unico politico a essersi reso disponibile al dialogo su questo spazio web. Non voglio accusare nessuno, nè Grillo di appoggiare la campagna elettorale di Antonio Di Pietro, nè quest'ultimo di strumentalizzare il blog (anche se...), ma la sensazione è un pò questa, il fatto poi che il blog di Di Pietro sia identico a questo (anche se l'ha fatto la stessa persona con lo stesso metodo ciò non comporta tale somiglianza, io sono un grafico e se due persone mi chiedono di progettare qualcosa che sia la loro immagine di certo non gliele faccio uguali...) dà a pensare che sia un richiamo, da parte del politico, a qualcosa che un nutrito gruppo di persone riconosce come imparziale e giusto, nel caso appunto il blog di Grillo. La politica e la pubblicità sono piene zeppe di esempi simili. Fossi in Grillo chiederei a Di Pietro di modificare la grafica del suo blog o, in alternativa, modificherei la mia.

davide tassan 08.03.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
la scorsa settimana la Camera ed il Senato hanno approvato quasi all'unanimità una legge che allarga anche a coloro che sono stati sottosegretari la possibilità di essere nominati a capo delle ASL. Finora la possibilità di ricoprire questo delicato ruolo nella disastrata sanità italiana erano riservato a persone che avevano acquisito particolari meriti... in vista delle elezioni un metodo per distribuire altre poltrone a persone che di gestione della sanità non ne hanno la benchè minima idea e /o per riciclare qualche trombato eccellente?

fabrizio moscariello 08.03.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Altra possibilità interessante che ho scoperto esistere già in alcune ASL italiane (Lucca), sarebbe poter fare una seduta di agopuntura o fitoterapia, prendendo l'appuntamento senza necessità del certificato medico e pagando un ticket di parecchio inferiore ad uno medio per visite specialistiche.
Perchè tale iniziativa non si allarga a tutte le ASL? La medicina, come tante cose, ha la sua alternativa ma spesso non se ne può godere per mancanza di mezzi o di corretta informazione.

patrizia belletti 08.03.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GOVERNO CRIMINE E POVERTA’

C’è un interrogativo fondamentale che ormai ci poniamo in parecchi: quali sono i motivi e le cause che hanno reso possibile il tradimento dei personaggi politici del centro destra, ai danni della gente, sulle aspettative diffuse di buon governo?

Quali le cause che fanno tollerare persino atrocità su di me, persona ammalata grave e portatrice di handicap? (vedi mio sito web: www.mobbing-sisu.com ) Sarebbe utile, in un dibattito televisivo per arrivare a fare svelare non solo i MECCANISMI ma anche i FINI che il centro destra intende raggiungere. Che sia l’inizio di una nuova DITTATURA?

Da tempo mi viene fatta respirare “aria” di dittatura e mi viene fatta avvertire una condizione di grande pressione psicologica che, di conseguenza, compromette sempre più anche il mio stato di salute.

Una volta ero fiera di essere nata in uno stato democratico coma l’Italia, oggi sono scandalizzata e disgustata, persino di come vengono raggirate ed economicamente danneggiate le persone oneste del nostro Paese: si fa aumentare il costo della vita di “CINQUANTA” e poi si fa vedere che si sono aumentati i redditi da lavoro e le pensioni di “DIECI”.

Ciò che viene esercitato attualmente è la lenta distruzione della mia identità, basata sul continuo impoverimento assoluto e il continuo lento isolamento dal mio contesto sociale per ragioni di povertà. Pratiche completamente estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani e del Diritto internazionale.

Oltre a particolari ristretti interessi economici di persone privilegiate, non saranno gli svantaggi dell’alimentazione transgenica ad abbassare il grado di attenzione su alcuni cittadini che voteranno il centrodestra? Se il motivo è questo, temo che dovremo sopportare ancora un mal governo perchè potrebbero vincere ancora le elezioni. FORZA SISU!Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 08.03.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Di Pietro è favorevole all’assistenza sanitaria gratuita , ma sostiene che le casse sono vuote, e che quindi non è una cosa che si può realizzare a breve termine.
Vorrei consigliargli un sistema per racimolare fondi:
Bisognerebbe attrezzare gli ospedali, le A.S.L. e, laddove sono presenti, le farmacie comunali alla distribuzione di farmaci ,prevalentemente “Generici” in alternativa alle classiche farmacie; il che consentirebbe un triplice risparmio.

1) I farmaci generici hanno prezzi di acquisto molto inferiori.

2) I medicinali verrebbero sgravati del ricarico applicato dalle farmacie.

3) I farmaci verrebbero distribuiti sfusi, e in quantità strettamente necessaria alla terapia prescritta.

Tutto ciò contribuirebbe, anche, a risolvere lo scandalo dei tanti regali offerti ai medici dalle case farmaceutiche.

ELIO CIANI 08.03.06 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sofferenza di qualcuno é la sofferenza di tutti, la gioia di uno é la gioia di tutti.
--dal Codice Etico del Nativi Americani


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

Sono nato nella prateria,
dove il vento soffiava libero
e non c’era niente
che interrompesse la luce del sole.
Sono nato là dove ogni cosa
respirava liberamente.

--DIECI ORSI, COMANCHE


Anche qua il vento
non soffia più libero,
inseguendo la chimera
del centrodestra
si insegue la penombra,
tutto interrompe la luce del sole.
Sono nato là a Livorno,
tra mare e praterie
dove ogni cosa
respirava liberamente.

--Giacomo Jim Montana, discendente Cherokee


Non si vende la terra sulla quale la gente cammina.
(Tashunka Witko (Cavallo Pazzo))

La rana non s'ingozza mai di tutta l'acqua dello stagno in cui vive.
Proverbio Sioux Teton

(Perché Belusconi si?)

Giacomo Montana 08.03.06 07:52| 
 |
Rispondi al commento

IL VALORE SOCIALE DELLA VERITA’
(Un arcobaleno politico di ingiustizie)

Il chiarimento dei fatti e il riconoscimento delle atrocità rivolte contro la mia persona da quattordici anni, sono quello che mi aspettavo dagli italiani che sono alla guida politica del nostro bene amato Paese. Invece, da parecchi anni pur chiedendo aiuto persino al nostro caro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi anche inviando centinaia di petizioni firmate dai cittadini che hanno più spirito umanitario, vedo solo che tutti si nascondono e fanno finta che non è successo nulla.

La verità per il cittadino ha un valore sociale molto importante anche per coloro che non sono colpiti direttamente dalle violazioni di legge, dal crimine e dalle conseguenti torture d’inerzia contro tutto ciò. Sento tanto disprezzare altre popolazioni, altre culture, altre religioni e per quello che ancora mi viene fatto subire, provo tanta vergogna per gli italiani.

Sono stata ridotta in silenzio ad essere questo. Per il mio caso e chissà per quanti altri casi questa società italiana viene spietatamente sottoposta alla censura stampa, alla manipolazione dei miei fatti di servizio e di tanti altri fatti e in più io per certi aspetti, sono sottoposta all’isolamento sociale più atroce e crudele.

Mi auguro che l’avere aperto il mio sito: http//web:www.mobbing-sisu.com per legittima difesa possa contribuire a smascherare la delinquenza organizzata che mi sta ancora uccidendo privandomi illegalmente dei miei diritti di legge e di contratto per la causa di servizio, contro l’ospedale pubblico, ente datore di lavoro ove sono dipendente come assistente amministrativo e dove con la più assoluta privazione persino dei più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione e in aperta violazione dell’art. n.2087 del codice civile, mi è stata fatta contagiare la tubercolosi che mi ha rovinato tutta la mia esistenza…CONTINUA..(2)..

Giovanna Nigris 08.03.06 06:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(2)…La conoscenza dei fatti di servizio,la relativa crudele violenza e l’atrocità, consultando il mio sito web come da indirizzo sopra riportato, specialmente in periodo elettorale come siamo ora, può contribuire ad aumentare il livello di conoscenza su ciò che nel più assoluto silenzio avviene in Italia ai danni di una donna. Conoscere fatti orrendi nascosti di distruzione dell’essere umano, domani sarà la nostra storia, ma a cominciare da oggi per il futuro noi cittadini potremmo fare evitare che sia posta in essere qualsiasi versione falsificata della verità sostanziale di qualsiasi fatto e di qualsiasi realtà.

Ognuno per il futuro anche dei propri figli, può farsi carico impegnandosi per l’attuazione di una giusta riparazione delle vittime siano essi militari o civili che vengono distrutti e completamente rovinate durante l’adempimento dei propri doveri di servizio. E’ indicibile quello che provo quando sento promettere alla gente da noti personaggi politici che daranno un’Italia migliore, se da quello che vedo è stata ridotta nel fango di una palude di illegalità, connivenze e omertà.

Una lettrice alcuni giorni fa mi ha scritto che una disgrazia va sopportata, alludendo in questo caso alla mia, ma quella signora purtroppo non ha capito nulla della mia odissea, per me si sono tenuti ben nove anni quattro imputati di lesioni colpose gravissime (tre medici e un dirigente amministrativo) sino al raggiungimento della prescrizione dei reati, privandomi così del diritto di vederli processare.

Ti rivolgi al tribunale per ricevere giustizia, paghi cifre esorbitanti all’avvocato che ti rappresenta e poi vedi ridere gli imputati che ti guardano. Se non è fango questo il vero fango che cos’è? Guardando alla mia vicenda estremamente torbida, e a chissà a quante altre, ci si potrebbe chiedere, ma io a chi sto assegnando il voto elettorale a dei potenziali assassini che non fanno nulla per combattere e annientare il crimine..CONTINUA..(3)

Giovanna Nigris 08.03.06 06:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(3)…e al contrario fanno proteggere i criminali amici di cordata sino a fare raggiungere i termini temporali della prescrizione dei reati? E’ questa l’Italia che vogliamo che sia anche per il futuro con quegli stessi soggetti politici? Oggi io sono in malattia grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare, senza neppure avere i mezzi economici per curarmi al meglio. So che si aspetta la mia scomparsa di scena per nascondere ancora meglio il tutto ma io fino all’ultimo sento il dovere di italiana di informare i miei connazionali di che risma sono i nostri amati (qualcuno li ama) politici.

Sono nata ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, un meraviglioso angolo della Terra ove le Dolomiti con le Tre Cime di Lavaredo simboleggiano tutto quello che di più bello e spettacolare può esistere nel nostro pianeta. Successivamente i miei genitori (mio padre di origini friulane e mia madre di origini trentino/austriache) per motivi di lavoro - si trasferirono a Milano e qui terminai i miei studi, conseguendo il diploma di maturità classica presso l’Istituto Carducci di Milano.

Successivamente, convinta di onorare la memoria sia di mio nonno che del mio bis-nonno, i quali erano medici, decisi di andare a lavorare come impiegata amministrativa in un ospedale: l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano. Ero orgogliosa di lavorare in un servizio di pubblica utilità, così come sono stata orgogliosa della medaglia d’oro al valor civile che ricevette mio nonno Dottor Carlo Nigris dal Comune di Saronno per meriti di servizio.

La sensibilità che mio nonno ha dimostrato di avere durante tutta la sua vita come medico io credo di averla ereditata anche per quanto concerne la composizione di poesie delle quali alcune sono pubblicate nel mio sito web: http://www.mobbing-sisu.com/poesie/poesiegio.htm . …CONTINUA..(4)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:27| 
 |
Rispondi al commento

…(4)…Inoltre da pochi giorni ho aperto un Blog intitolato “Poesia e Mobbing” con il quale cerco, attraverso le esternazioni emotive delle mie poesie e anche attraverso gli scritti ed opere di Grandi Autori, di uscire dalla prigione che il mobbing ha creato intorno a me: http://sisu-g.splinder.com/. Quello che una persona impara e conosce e il proprio arricchimento interiore nessuno lo può rubare.

A parte questa parentesi purtroppo però per me dopo circa tre anni di lavoro in ambiente contaminato e privata di qualsiasi mezzo di protezione da contagio e infezione, in aperta violazione dell’art.2087 del Codice Civile, come ho già detto, mi è stata fatta contrarre la tubercolosi in servizio e per causa di servizio. Per questo i miei diretti superiori (tre medici e un amministrativo) sono stati imputati di lesioni colpose gravissime e lasciati in attesa di giudizio per alcuni anni, sino al raggiungimento dei termini di legge necessari per dichiarare la prescrizione dei reati, così come puntualmente si è verificato.

In questo modo oltre che nella mia salute psico-fisica sono stata rovinata in campo patrimoniale per la riduzione del mio stipendio a causa delle mie assenze dal servizio, dovute alla tubercolosi e persino per avere dovuto sostenere spese legali per tutto quello che il mio avvocato difensore aveva scritto al Tribunale per patrocinarmi nei miei diritti di legge e di contratto.

Oggi, con l’animo colmo di dolore, mi ribello all’ingiustizia subita, perché per tutto questo sono stata ridotta senza salute, non abbiente e pertanto nella più assoluta impossibilità economica di potermi curare i postumi della tubercolosi, ovvero potere fare fronte a tutte quelle spese mediche, farmacologiche e di laboratorio non dispensate dal Servizio Sanitario Nazionale. Anche se al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (T.A.R.) contro l’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano ho vinto in maniera schiacciante, …CONTINUA…(5)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(5)…i dirigenti dell’Ospedale con la più vergognosa elusione del giudicato continuano a lasciare efficaci contro di me altri reati penali di cui OMISSIONE DI ATTI DI UFFICIO, FALSO IDEOLOGICO e VIOLENZA PRIVATA DA MOBBING, così come meglio spiegato e documentalmente provato nel mio sito internet: http://www.mobbing-sisu.com .

In termini reali e non certo in termini polemici, mai avrei potuto immaginare che, come dirigenti di un Ospedale pubblico vi fossero politicamente assegnati dei malviventi che causano una lenta morte alla propria dipendente, così lontani dallo spirito dello scopo umanitario che un ospedale deve coltivare. Per nessun motivo al mondo avrei potuto credere che per un servizio di pubblica utilità si soffrisse così atrocemente.

Oggi vedo persone che, pur essendo state elette a governare il Paese, senza alcun rispetto della legge e senza dissipare alcun tipo di dubbio e di sospetto al cittadino, non si prodigano affatto per risollevare le sorti della gente più indifesa e della Nazione. Nessuno manifesta di volere sanare le distruzioni prodotte al cittadino e al proprio Paese, nessuno cerca di unire gli animi per costruire qualche cosa di buono, di conseguenza non si fanno risparmiare altre lacrime e altro dolore al popolo che viene sempre più oppresso, tartassato e rovinato.

Purtroppo vi sono anche parecchie persone che lontane dal supremo interesse del Paese, pur di accrescere stima e simpatia dai malfattori senza scrupoli, si rendono complici di qualsiasi genere d’illegalità, avvalendosi di un istituto disumano perverso e violatore di ogni sano principio. Si sente solo parlare di conflitti di interessi, di buoni e cattivi uomini politici e di reciproche frasi avvelenate, ma il bene del “cittadino” pare che non interessi più, si ricordano di esso e della sua esistenza solo quando gli si chiede il voto elettorale. CONTINUA…(6)…

Giovanna Nigris 08.03.06 06:26| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:

…(6)… Io come i miei nonni ho compiuto semplicemente il mio dovere di italiana, dedita completamente a un servizio di pubblica utilità, ma a differenza dei miei antenati, io, come compenso, pare che riceva in silenzio una lenta morte. Oggi la libertà individuale e giustizia sociale non trovano più il loro pieno equilibrio.

Tutto accade in spregio alle leggi e al potere sovrano della Magistratura, perché gli uomini politici pensano solo al proprio arricchimento personale, sollevando continue questioni senza mai risolverle. Tutto questo clima violento, le contestazioni e i moti popolari minacciano l’unità nazionale e non pongono certamente le basi per vedere in futuro un’Italia libera, forte e unita.

Ci viene data una sensazione spiacevolmente, preoccupante, lontana da qualsiasi genere di conforto morale, politico e sociale. Dei frutti della fede e dei sacrifici dei nostri padri, alla stragrande maggioranza di chi ci governa, pare che non importi proprio nulla. Che Iddio ci protegga. Giovanna Nigris

SEMPRE FORZA SISU!

Giovanna Nigris 08.03.06 06:25| 
 |
Rispondi al commento


Accesso gratuito al Servizio Sanitario Nazionale??!?.
Ma lo sapete che il ticket è stato introdotto proprio per evitare un abuso delle visite e degli esami specialistici? Comunque chi ha un reddito inferiore ad una soglia o è un malato cronico o è anziano già non pagail ticket!
Non dico che il sistema vada bene così com'è. Certo è che la proposta così come è formulata non tiene conto di molti altri aspetti. Per questo la ritengo semplicistica o meglio populistica (attenzione che tra un po' la tira fuori il nano!!).

Separazione delle carriere dei medici tra pubblico e privato.
Sarei pienamente d'accordo ma mi pare inattuabile. Finirebbe con una triste selezione, chi è veramente bravo rimane nel privato e tutti gli altri nel pubblico. Qualcosa comunque va' fatto, vorrei infatti segnalare tra i tanti abusi e malcostumi anche quello di dottori che per lo stesso tipo di prestazione effettuata una volta privatamente ed un'altra nell'ssn applica una cura completamente differente. Esperienza provata sulla pelle!!
Detta dal chirurgo al suo collega in ambito SSN: "non star lì a ricamare tanto, come ti viene viene, tanto per quel che ci pagano...."

Sergio Locatelli 07.03.06 22:05| 
 |
Rispondi al commento

VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO ...

O NON VOTARE AFFATTO !

Vota Antonio 07.03.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

E' da settembre che vago per ospedali per mio padre e ne sono nauseata. Nauseata non dalle competenze che spesso ci sono ma dall'indifferenza, dagli scarica-barile, dalla completa mancanza di informazione in termini di diritti del malato e di rispetto. Tre ricoveri in psichiatria + quello attuale seguiti da dimissioni motivate dal superamento della fase acuta della malattia (dopo solo due settimane e mio padre che presentava problemi cognitivi e ancora deliri e paure seppur non in fase così acuta come al momento del ricovero quando era addirittura un problema tenerlo fermo) per poi scoprire dopo 6 mesi e non sto a descrivere con quali dolori e disperazioni che mio padre, 63 anni, è affetto da demenza vascolare. Ora sono pronti a dimetterlo, siamo noi a doverci occupare di tutto e vengo a scoprire a posteriori che quando il 24 dicembre in corridoio la psichiatra del reparto mi diceva bellamente di arrangiarci e quando ci avvisavano delle dimissioni il giorno prima per il giorno dopo, nessuno ci aveva informati che non possono farlo!!!! Per legge non devono essere i parenti a occuparsi di qs cose ma i sanitari, pensare che noi non siamo neanche riusciti ad avere da loro il telefono dell'assistente sociale di riferimento!!! E il dsm dice non è più di loro competenza, l'assistente sociale dice che dovrebbe invece occuparsene il dsm...E il dolore di una famiglia chi lo mette in conto? Ci stiamo arrabattando per avere informazioni ma è scandaloso non avere il minimo aiuto dalle istituzioni quando invece sarebbero obbligati a farlo. Cosa propongo? L'obbligo REALE di occuparsi del malato finché non completamente autosufficiente (in termini di assistenza sanitaria e sociale), soprattutto in casi altamente invalidanti come le demenze, invalidanti per il malato e purtroppo per i familiari. Come si fa a dimettere una persona che vive da sola quando non si ricorda + cos'ha fatto un attimo prima, ha fobie per le quali ha paura a camminare oltre i dieci metri, ecc?

elisa audino 07.03.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che non posso che essere daccordo, il vero nodo da sciogliere è lo strapotere delle lobby farmaceutiche multinazionali: quanto avviene col problema dei brevetti dei farmaci nei confronti dei Paesi più poveri, è illuminante.

Il problema sarà dunque - per qualsiasi Governo - quello di trovare la forza per sfidarle; e questo - quello della salute, cioè - è solo uno dei tanti campi dove è sempre più indispensabile farlo.

Detto ciò, vorrei proporre all'attenzione dell'On. Di Pietro e a quella di chiunque lavori per un'umanizzazione della Sanità, il problema dei trapianti; o meglio, quello degli espianti di organi da persone ancora in vita.

Purtroppo si tace - criminalmente - che una robusta percentuale di quanti vengono espiantati potrebbero salvarsi - e anche ricuperare perfettamente - se venissero curati in maniera adeguata.

Purtroppo accadrebbe che - secondo alcune denunce presentate in corso di dibattito processuale - pazienti utili per essere espiantati vengano sottoposti a trattamenti tali da peggiorare ad arte le loro condizioni; e che i loro parenti siano per lo stesso motivo ingannati sul loro stato di salute reale. Oppure che si ingeneri in loro confusione sullo stato della normativa in Italia.

Il problema è molto serio e nasce per me da due fatti: la non accettazione del morire - nutrito anche dalla logica punitiva che sta dietro alla cultura cristiana - e i lucrosi guadagni che stanno dietro ai trapianti, per i quali si parla di un miliardo di vecchie lire a botta.

Consiglio un salto sul sito www.antipredazione.org e di riflettere su come mai CHI MUORE SUL COLPO (PER SUICIDIO, INCIDENTE ecc.) NON VENGA MAI ESPIANTATO, NEPPURE SE L'AVEVA ESPRESSAMENTE CHIESTO.

Alberto Rizzi 07.03.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Si,amarezza e vergogna di essere italiano, a volte penso proprio che ci meritiamo tutto questo.
come si fà a votare partiti che si sono fatti una legge elettorale come questa, dove le collusioni mafiose sono limpide come l'acqua.
come possiamo farci governare da questa gente,ladri e corrotti e molti anche condannati.
come possiamo permettere tutto ciò, noi, che ci vergogniamo solo ad impadronirci di una penna che non sia la nostra.
Vergognativi, gente, vergognatevi davanti ai vostri figli per il futuro che gli state lasciando.

salvatore santoro 07.03.06 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Sì, Beppe, ma è Belìn NON bèlin!!!

e anche sì, andrebbe scritto con l'accento qualche volta, o a Genova non si usa l'italiano corretto?

gianìn carvé 07.03.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Brignola 07.03.06 19:31

Francesco,Francesco...che sei un fascista adesso lo sappiamo tutti, ma che ti saresti schierato con la "Casa delle Impunità" questo proprio...

In fondo ci vuole poco a ... non dire niente, ma è comunque tempo sprecato.
Invece la diversità di opinioni può essere uno stimolo x tutti..........

Ciao

Anna De Angelis 07.03.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L'Italia dei Valori ha depositato le sue liste per le diverse regioni italiane e per l'estero.
Pubblicherò in questo sito e in quello dell'Italia dei Valori i profili di tutti i candidati.
Le persone che hanno accettato di candidarsi sono tutte, nessuna esclusa, senza condanne o processi in corso.
Qualora in futuro un eletto dell'Italia dei Valori venisse condannato o accusato di reati sarà mio dovere informare i cittadini e porre in atto delle misure per le sue dimissioni o per una sospensione temporanea in caso di accertamenti in corso sull'ipotesi di reato.

In questi giorni vi sono stati alcuni commenti dubitativi sull'integrità di persone presenti nelle liste dell'Italia dei Valori. Chiederò ai candidati di rispondere direttamente su questo sito ai rilievi che sono stati mossi in modo che ci sia totale trasparenza tra eletti ed elettori.
La trasparenza e la legalità sono due facce della stessa moneta. Della mia moneta, della moneta dell'Italia dei Valori.
E spero, in futuro, valori imprescindibili della politica italiana.
Io credo che gli italiani siano stanchi di un Paese dominato da privilegi e menzogne, stanchi di una situazione di degrado morale ed economico.
La trasparenza e la legalità devono essere requisiti fondamentali per i politici, insieme a una comprovata competenza per le attività che sono chiamati a svolgere.
Una nuova classe di politici, una nuova politica, pulita, al servizio dei cittadini. Questo è uno dei compiti, forse il principale, dell'Italia dei Valori.

Non nascondo la mia amarezza ed anche rabbia nel vedere che nelle liste di altri partiti sono presenti persone condannate e accusate di gravi reati con processi in corso.
Persone sottratte al giudizio dei cittadini che possono votare solo la lista e non i candidati, scelti per logiche di potere o di connivenza da alcuni segretari politici."


www.antoniodipietro.it

Postato da Antonio Di Pietro


Beppe,Beppe... che sei un comunista questo lo sapevamo tutti,ma che ti saresti schierato con "L'ITALIA DEI TRUFFATORI" questo proprio non mi va giù.

Francesco Brignola 07.03.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho ancora letto la lista dei candidati che il "Senatur" presentera' alle prossime elezioni, ma mi auguro per lui, per i suoi degni compari e per tutti gli Italiani,che il Nostro non abbia avuto l'ardire di inserire quel "simpaticone" dell'ex-dipendente Calderoli che con il suo "coraggioso" comportamento ha messo a rischio l'intera Nazione.

silvano criscuoli 07.03.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Miglioramento del servizio proposto. Se in una struttura sanitaria, mettiamo una radiologia, ci sono cinque radiologi dediti alla senologia, e solo un mammografo.... a cosa serve? E' uno spreco di medici. Se quegli stessi medici hanno un mammografo nei loro studi privati, cosa possoo fare se non dirottare le pazienti nel loro studio? Chi non lo farebbe? E quale sarebbe il medico di base che non vorrebbe vedere subito l'esame della propsia paziente per intervenire quanto prima?

Ci sono degli sprechi nella sanità. E questi sprechi sono facilmente induviduabili. Tanti euro buttati potrebbero utili a potenziare enormemente il servizio sanitario pubblico.
Bisogna però che esista la volontà politica di eliminare gli sprechi. E' fattibile.
Signor di pietro, è disposto a valutare queste ipotesi?

Cordialmente, Luciano Petretto

Luciano Petretto 07.03.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono medico, cardiolog, e in quanto tale, credo che questo argomento mi riguardi molto da vicino.

Io lavoro in una struttura privata presso il servizio di cardiologia. Mi interesso della situazione cardiologica dei pazienti che devono essere sottoposti ad interventi chirurgici presso la struttura, e ricoverati in reparti di medicina (geriatria). Oltre a questo, la casa di cura dove presto servizio, ha una convenzione con la ASL per pazienti esterni.
La mia lista di attesa per una visita cardiologica non supera i venti giorni, e quando la situazione lo richiede, visito anche pazienti al di fuori della lista. Mediamente visito circa cinquanta pazienti esterni alla settimana e una settantina di ricoverati (lavoro cinque giorni su sette)
Sono reperibile sempre.
Sono solo.
Non credo di essere l'unico in Italia che garantisce una certa efficenza in termini di qualità e quantità.
C'è qualcosa che non torna. Ho letto un documento che parla di liste di attesa che arrivano ai 240 giorni per un ecocardiogramma nel pubblico.
Il problema, per me che necessito di continue informazioni tecniche (ecocardiografia, ecodoppler tsa, ecg holter, test ergometrico), è pesante, vi posso garantire. Mi appoggio spesso a colleghi convenzionati con la asl per avere subito degli esami senza dover aspettare mesi. Evito di mandare i pazienti dai colleghi in privato, ma non sempre è possibile. Posso aspettare un mese se sospetto che un mio paziente sia ad alto rischio? Ovviamente no
Io penso che il problema nel pubblico non sia la negligenza dei colleghi o la disonestà mentale (secondo l'equazione: lunghe liste d'attesa = più visite a pagamento), certo, non escludo che ci sia chi ne aproffitta, non siamo mica una categoria di santi, ma anzi, credo che più spesso il problema dipenda dall'offerta proposta. Pochi apparecchi, pochi esami. Pochi esami, lunghe liste. Un serio programma di politica sanitaria non può non tenere presente questo. Bisogna dirottare le spese verso .... (continua)I

Luciano Petretto 07.03.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

sono un "meridionale" (di Avellino) trapianto al nord. sono come la stragrande maggioranza dei giovani o tali (33enne) precario e la mia greande tristezza e dover sperare che la sinistra vinca le elezioni con il 2-3% di scarto sugli avversari (non ho neanche il coraggio di nominare lo schieramento attualmente al governo. in questi giorni sono combattuto. sacro o prfano - votazioni o pasqua in famiglia. io ho scelto. votazioni; nessuno potrà mai togliermi questo fondamentale diritto, e mai vome adesso e fondamentale esprimere il proprio voto.
spero che tu, beppe, trovi il tempo di scrivedrmi due righe, per tirarmi un pò su. ho il tuo ultimo dvde ho deciso di scrivere sul blog che effetivamente rappresenta un grande strumento.
ciao

luca bruno 07.03.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Tonino, grazie On.le Di Pietro.
Solo Lei riesce a dar spazio alla cosiddetta società civile. Le lobby e le gerarchie politiche non hanno portato mai lontano. Basti vedere cosa sta succedendo in abruzzo all'interno di FORZA ITALIA. HAnno iniziato a litigare tra loro i big, con rispettivi siluramenti reciproci. Adesso iniziamo a divertirci noi, adesso che i politici di professione, quelli che percepiscono lauti compensi e che più ne hanno più ne vogliono (di soldi e di euro!)iniziano a ridicolizzarsi a vicenda e iniziano ad evidenziare le reciproche attività poco chiare. Aspettare per credere. L'Abruzzo docet.
Cordialità
vi invito a visionare il blog dell'ITALIA DEI VALORI: www.antoniodipietro.it
Alex.

alex brusini 07.03.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

mario g. : no, sono laico ma incazzato con la diffamazione della chiesa cattolica che sta infervorando queste elezioni, piene di gente che apre bocca e gli da fiato

Riccardo Vestrini 07.03.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/90.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Primarie dei Cittadini: sanità. Antonio Di Pietro:

» A proposito di proposte... da AtrocePensiero
Branko e Bertinotti ispiratori del "Prodramma"? [Leggi]

06.03.06 16:40