Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La nuvola gialla


Cina.jpg

Numeri, numeri, numeri. La Terra ci parla attraverso i numeri.

1,6 milioni di chilometri quadrati in Cina sono coperti da una nube color zolfo. 200 milioni di abitanti di 562 città scrutano il cielo per rivedere il sole. In una sola notte a Pechino sono caduti 20 grammi di polveri tossiche e di sabbia per metro quadro, per un gran totale di 300.000 tonnellate. E’ come essere in spiaggia senza però il problema dei raggi solari e delle scottature, i pechinesi risparmiano così in occhiali da sole e creme solari.
L’immensa nuvola gialla (e come poteva essere di un altro colore?) sta depositando le sue scorie in tutto il Pacifico.
Corea, Giappone e Stati Uniti stanno importando sabbia inquinata dalla Cina senza pagare dazio.

Questa è la vera economia globale. Quella che fa girare la sabbia, le merci, che fa aumentare il Pil. L’economia globale dei grandi tunnel, dei grandi ponti, delle multinazionali senza controllo politico. Di tante macchine in coda, di tanti camion vuoti, di tanto cemento pulito.
Questa concezione dell’economia che prescinde dal pianeta e dalle persone in Cina sta producendo deforestazione, desertificazione, siccità. Malattie dei polmoni e della pelle. Inquinamento causato dalle centrali elettriche a carbone. Inaridimento dei grandi fiumi.

Ma allo stesso tempo, per fortuna, produce una crescita del Pil del 10% annuo, quella che tutti i si-global del pianeta ammirano, ed enormi spazi urbani con 20, 30 milioni di abitanti.

In questo scenario c’è però una buona notizia, anche per i cinesi. In Cina si immatricolano nuove auto con molta circospezione perchè il petrolio importato è insufficiente.
Il petrolio sta finendo e come conseguenza il suo prezzo sale, i 100 dollari a barile non sono lontani.
I cinesi dovranno darsi al car sharing.
Speriamo che finisca prima il petrolio del pianeta...

19 Apr 2006, 12:41 | Scrivi | Commenti (1749) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ci stiamo rovinando con le nostre mani. Ma a parziale nostra discolpa bisogna dire che naturalmente ci sono zone su questo pianeta nelle quali gli inquinanti atmosferici convogliano autonomamente, come nel caso per esempio della pianura padana.
Ho analizzato attentamente la mappa mondiale della qualità dell'aria presente su bell'ebook (Eden, trova il tuo paradiso terrestre) ed ho potuto vedere che ci sono aree del mondo naturalmente molto più inquinate di altre. In realtà bisognerebbe decidere di abbandonare queste "zone rosse" e trasferirsi in aree nelle quali l'aria è più salubre. Per esempio da Ravenna verso sud, seguendo la costa, oppure nella costa Toscana. Ma per trovare aria veramente pulita bisogna spostarsi più lontano..
Purtroppo anche smettendo di inquinare, nelle aree come la Pianura Padana, non si potrà mai respirare aria veramente pulita poichè non c'è un naturale ricircolo d'aria.

Stefano Grillino 14.11.13 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono preoccupata già da qualche tempo per via di una polvere gialla fluorescente, caduta con la pioggia.. ho fatto un video, lo puoi vedere su YouTube nel canale di personcina82, nel mio forum e blog (ci sono i link nella descrizione del canale) puoi vedere altri miei post al riguardo... vorrei sapere cosa ne pensi, visto che ci hai fatto un post, potresti essere interessato.

Marcella Fraschi 18.10.08 21:58| 
 |
Rispondi al commento

La Cina sul fattore smog è un oppieria a cielo aperto ogni anno il PIL aumenta del 10% ma se il prezzo da pagare è un inquinamento di queste dimensioni tanto vale avere un PIL all italiana tanto i cinesi sono costretti a migrare comunque

Fabien V. Commentatore certificato 03.01.08 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe la Cina è un paese dalle forti contraddizioni come succede in tutti i paesi in via di sviluppo.Il paese socialmente è comunista ed economicamente di destra con la logica del capitalismo sfrenato,il paese degli involtini primavera infatti oggi a il triste primato di avere 16 delle 20 citta più inquinate del pianeta
Alla numero troviamo Linfei con i suoi 4,5 milioni di abitanti circondata da miniere di carbone ha una mortalità del 30% con tumori e roba varia...altro che pollice verde pollice giallo visto che siamo in tema di zolfo!!!

Fabien V. Commentatore certificato 02.01.08 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Einstein: "due cose sono infinite: l'universo e la stupidità degli uomini... ma della prima non sono tanto sicuro."

Carlo Cazzaniga 24.04.07 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non mandiamo un pò di e-mail a questi indirizzi di gruppi politici:

ufficiostampa.prc@rifondazione.it (Rifondazione Comunista)

berlenghi_t@camera.it (Verdi, Gruppo Camera)

comunicazione@uni.net (DS, Camera)

socialisti@sdionline.it (SDI)

sede@margheritaonline.it (Margherita)

italiadeivalori@antoniodipietro.it (Lista Di Pietro)

info@popolariudeur.it (UDEUR)

info@udc-italia.it (UDC)

segreteria.politica@leganord.org (Lega Nord)

gr_an@camera.it (AN)

oppure… ballaro@rai.it (Ballarò)

Oggetto : che fine a fatto l'auto ad aria compressa
la lettera è a grandi linee è questa poi chi vuole può scrivere ciò che vuole.

Un ingegnere meccanico francese ideo nel 1997 il primo motore ad aria compressa;

poi successivamente insieme a suo figlio e a dei suoi collaboratori perfezionò il motore rendendolo più efficiente.

Con una spesa di 1 euro e mezzo si può percorrere 200 km. circa .

Come mai non si parla di questo motore ad aria compressa che potrebbe risolvere il problema delle polveri sottili nei centri abitati?

Perchè il governo non propone a FIAT di produrre per le aziende pubbliche:
( Regioni,Provincie,Comuni)auto da fornire a chi deve lavorare nel traffico cittadino .

poi se l'iniziativa va a buon fine può estendere la produzione anche per i comuni cittadini privati.

Vorrei una risposta se non chiedo troppo.


Distinti saluti
una cittadina italiana

partecipate numerosi
Grazie!

maria losacco 09.02.07 15:56| 
 |
Rispondi al commento

"Caro Beppe"
Hai visto Report di qualche giorno fà sulla situazione dei rifuti in Campania ?
Ma Bassolino non era quello che alcuni anni or sono veniva considerato il miglior sindaco di Italia ?
Però una cosa adesso mi è chiara ! l'unica legge vera da fare in Italia è la seguente:

E' vietato a tutti gli enti e gli apparati pubblici, di ogni oridne e grado, fare uso, per lo svolgimento delle proprie attività , di personale esterno e/o di personale con contratti diverso da quello a tempo indeterminato.
E' fatto divieto di utilizzare, per le attività non previste dalle figure professionali interne società di servizi e/o intermediazioni e/o professionisti se non appositamente scritti nel relativo regsitro Nazionale (****) ed assegnati automaticamete ed in ordine cronologico di iscrizione delgli stessi. Tale elenco sarà revisionato periodicamente in base al lavoro svolto dagli stessi ocn modalità da definire.
In ogni caso l'utilizzo di tale personale sarà possibile solo se non esiste in organico personale adeguato.
Gli enti pubblici non potranno effettuare nomine di funzionari in maniera diretta ed ogni dirigente e/o dipendente dovrà essere inserito in organico tramite regolare concorso .
Gli enti pubblici dovranno prevedere le spese per i nuovi assunti nel bilancio preventivo.

Pena prevista "Galera" per appropriazione indebita.

Poi ne ho altre che risolverebbero i nostri problemi in maniera definitiva.

P.S. Tanto sò che nemmeno su uquesto blog sarà pubblicata. Ciao

Giovanni Paone 24.11.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento


CARO BEPPE:
E' LA PRIMA VOLTA CHE MI TROVO A SCRIVERTI. IN VERITà AVREI TANTE DI QUELLE DOMANDE E PROTESTE CHE NON SAPREI DA DOVE INIZIARE. HO VISSUTO PER DIVERSI ANNI IN BRASILE DOVE DA TANTO TEMPO SI UTILIZZA UN COMBUSTIBILE AD "ALCOOL" INVENTATO DA LORO E DIFFUSO IN TUTTO IL TERRITORIO. IN PRATICA LO ESTRAGGONO DALLA CANNA DA ZUCCHERO. MI SONO SEMPRE CHIESTA PERCHè NON è STATA MAI ADOTTATA ALL'ESTERO???!!!!

YOLANDA LICCARDO 19.10.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciò che più urta la mia forte sensibilità ( unicamente rivolta al nostro pianeta e la fauna) è che non riusciamo a capire che ormai ogni scusa è buona per aumentare il prezzo del petrolio(orco nero del millennio) per gonfiare le tasche di pochi a scapito della maggioranza dei semplici cittadini. Ricordatevi: chi ci rimette siamo sempre noi! per quanto confidiamo nelle istituzioni, quando salgono al potere, i politici perdono il senno!

Petranna Dall'Acqua 24.09.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di inquinamento nel 2002 la Repubblica parlò dell'Asian Brown Cloud – ABC )La Repubblica del 30/10/2002), nuvola che incombeva su di noi dalla cina: cosa è successo poi?
CIao

Gaetano Petruzziello 18.09.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

non ho nessun commento da fare tranne che una segnalazione per me nuova, ma parecchio allarmante.
forse in questo blog se ne è già parlato, se così fosse mi scuso, ma non sempre riesco a leggermi tutto.
la segnalazione riguarda le "scie chimiche", e se volete saperne di più andate sul sito:
www.sciechimiche.it
oppure entrate in google e digitate "scie chimiche"......verranno fuori decine di titoli sull'argomento.
voglio solo sapere cosa ne pensate.....
io sinceramente sono molto allarmata da questa cosa.....e sono dell'idea che esistono troppi siti sia in italiano che in inglese sull'argomento per non essere vero.
spero che anche beppe grillo si interessi alla cosa.
ditemi la vostra.
grazie a tutti x l'attenzione.
anna

anna paolini 16.09.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

VI PREGO AIUTATEMI, FATEMI SAPERE QUANDO SAPETE CHE VERRA' FATTO UN FUNERALE CINESE IN ITALIA DESIDERO PARTECIPARE E' 200 ANNI CHE ASPETTO CHE CE NE SIA UNO.

NEWS

A OTTOBRE 2006 A MILANO NASCE LA PRIMA TESTATA GIORNALISTICA ITALO-CINESE, HO GIA' CHIESTO SE CI SARA' IL NECROLOGIO, MI HANNO RISPOSTO CHE LI MANDANO IN CINA.

FORSE QUELLA NUVOLA GIALLA ...

Emanuele Rizzo 07.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

VI PREGO AIUTATEMI, FATEMI SAPERE QUANDO SAPETE CHE VERRA' FATTO UN FUNERALE CINESE IN ITALIA DESIDERO PARTECIPARE E' 200 ANNI CHE ASPETTO CHE CE NE SIA UNO.

NEWS

A OTTOBRE 2006 A MILANO NASCE LA PRIMA TESTATA GIORNALISTICA ITALO-CINESE, HO GIA' CHIESTO SE CI SARA' IL NECROLOGIO, MI HANNO RISPOSTO CHE LI MANDANO IN CINA.

FORSE QUELLA NUVOLA GIALLA ...

Emanuele Rizzo 07.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovola Gialla nuvola rossa
Così vicini i cinesi con i russi che imperversano sul pianeta acquistando aziende e uscire con i prodotti cinesi marchiandoli made in del tuo paese.
Adesso anche comprando un prodotto nazionale il dubbio rimane.
Se qualcosa "scoppia" da quelle parti e rende visibile al mondo che li è successo qualcosa non preoccupatevi se non passa sopra la vostra testa.
Non cercate di capire e continuate a stare sul divano e passate alla brutta notizia seguente.
Siete fanstastici con i vostri visetti preoccupati e pieni di commenti in canotta e mutande.
Magari qualcuno la butta sul piano politico e li è divertente, nascono gli schieramenti, pro e contro.
Se vi capita di andare su un mezzo pubblico e la persona di fianco a voi fà un puzzetta "fetosa", e può capitare involontariamente ?
come vi comportate
Oppure nel periodo estivo sui mezzi pubblici, l'arto superiore elevato mostra un ascella fetosa di fianco a voi, come vi comportate ?
La nuvola gialla è fetosa ma non è vicina a noi e allora ...

Ringraziamo il blog di Beppe che ci permette di non stare sul divano e passare alla brutta notizia sucessiva ma di scrivere almeno.

Emanuele Rizzo 06.09.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

ALMENO NOI CERCHIAMO DI LIMITARE I DANNI NEL NOSTRO PICCOLO E NON AFFOLLIAMO LA CITTA' DI MACCHINE ANZI NON USIAMOLA PROPRIO, LA MATTINA VEDO FILE CHILOMETRICHE DI AUTOMOBILI OGNUNA CON UNA SOLA PERSONA DENTRO CIOE' 10 PERSONE=10 MACCHINE, MA SIAMO PAZZI???!!!

agata vitale 02.09.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMPRATE AZIONI DI AZIENDE CHE INVESTONO SULLE ENERGIE ALTERNATIVE

VIDEO DI AL GORE SULL'INQUINAMENTO

C'è un passaggio che mi sembra importante farti rilevare Beppe: nel discorso Al Gore dice che la gente può dare maggior potere alle proprie idee ecologiste semplicemente investendo sull'ecologia. COMPRATE AZIONI DI AZIENDE CHE PROMUOVONO L'UTILIZZO DI ENERGIE ALTERNATIVE. Secondo me non ha tutti i torti. Intanto lo reputo un buon investimento perchè tanto prima o poi saranno le aziende che producono sistemi eolici o solari ad avere grandi rendite. In secondo luogo (che poi dovrebbe essere il primo) riusciamo a far diventare "potenti" aziende che investono in quel senso.
Se domani in banca tutti ci comprassimo una decina di azioni di queste aziende... l'eolico ad esempio diventerebbe molto più importante.

link dove trovare il discorso di Al Gore:
http://www.gallarotti.net/bg/

ciao, Alberto

Alberto Sanquilico 25.08.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

ALBERINCITTA'

Difendiamoci dal processo di desertificazione delle metropoli!
Salviamo il verde delle nostre città! Proteggiamo gli alberi del quartiere e le piante lungo le strade di casa: IL VERDE E' VITA!

Pretendiamo da sindaci, consiglieri e assessori che per ogni albero abbattuto ne venga subito ripiantato un altro:
LE PIANTE SONO IL NOSTRO OSSIGENO,
IL RESPIRO DELLA TERRA!

E' NATO UN NUOVO BLOG PER SALVARE IL VERDE DELLA TUA CITTA'... "ALBERINCITTA'"

DAI VOCE ALLE TUE RAGIONI!!!


Ciao Beppe, pur correndo il rischio di esser cestinato, desidererei poter dare una mano ad alcuni attempati ingegneri che hanno brevettato un sistema per l'abbattimento polveri. Hanno investito parecchio e tuttora il costo brevetto internazionale (circa 150k) rende oneroso mantenerlo. Il problema è trovare il canale giusto per venderlo, con qualche profitto. Arrivate alcune offerte risibili anche da grande industria. Gradito tuo suggerimento, se ne avessi.
Ricordo un tuo spettacolo con respirazione diretta scarico idrogeno di un furgone (era uno svizzero se non rammento male).
Al di là del fatto che i signori potrebbero essere premiati per il loro ingegno, ne beneficeremmo noi tutti respirando e facendo respirare ai ns figli aria meno sporca.
Continua ad aprirci gli occhi.
Massimo.

massimo cerreto 30.07.06 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Salve ! Sono stupito che per la nuvola gialla sulla Cina non si sia data la colpa a Berlusconi. Ma va bene cosi', in fondo e' la terra che si difende. I cinesi vogliono consumare ma non si danno le risorse per inquinare meno ? Ben venga la nuvola "gialla", e che se ne porti via un po' ! Almeno : - cinesi - meno consumi ( e meno comunisti). Infatti l'unica cosa che mi consola e' che il paese piu' sporco e inquinato della terra e di sinistra. Seguito dalla Russia, che proprio di detra non e'. Questo mi allarma : abbiamo una "coalizione" di sinistra al Governo in Italia, no ? Napoli, colle sue emergenze rifiuti, non e' mica governata da anni dalla sinistra ? Ma non sara' che comunista vuole dire inquinatore ? A forza di non volere inceneritori e centrali atomiche (ma di offrire soluzioni alternative non se ne parla) non finiremo mica come in Cina, comunisti e intossicati ? Naturalmente non dalla demagogia rossa (quello lo siamo gia') ma dalla spazzatura ?!?!?

fabrizio ferrari 24.07.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

PIU’ ALBERI IN CITTA’ PER UN CLIMA MIGLIORE!
Gli alberi, tramite la traspirazione e l'ombreggiatura, regolano il microclima. Nelle città popolate da alberi migliora il clima, viene favorito il ricambio dell'aria secca ed inquinata con aria fresca e umida.
Durante l'inverno riducono le correnti di aria fredda fra gli edifici limitandone il raffreddamento e durante l'estate ombreggiano e rinfrescano traspirando acqua e contribuendo così a regolare l'equilibrio idro-geologico.
L'asfalto, in assenza di riparo dato dall'ombreggiatura delle piante, si arroventa sotto il sole estivo e rilascia aria calda (effetto "calorifero", tutta l'aria circostante si scalda).
Si sono rilevate differenze fino a 5°C tra centri urbani e aree periferiche più ricche di vegetazione.
Negli appartamenti le cui mura esterne sono riparate dall' ombra degli alberi la temperatura è di 2-3° C inferiore a quelli le cui pareti esterne non hanno riparo dal sole. Recenti studi hanno dimostrato che un incremento del 10% della superficie a verde comporterebbe in città come Roma e Milano, l' abbassamento di 2°C della temperatura dell'aria, con conseguenti risparmi energetici per il rinfrescamento (impianti di condizionamento) pari all' 8-11%.
Il verde, inoltre, esercita azione di schermo filtrando il rumore e le polveri sospese nell'aria: una fila di alberi alta venti metri (5 / 6 piani) protegge dalla polvere una fascia di 600 metri. E' stato dimostrato che un intelligente utilizzo della vegetazione combinata con strutture fono-assorbenti può ridurre il rumore di oltre il 50%.
http://alberincitta.blogspot.com/

ALBERINCITTA' 24.07.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo solamente 10 anni per attivarci ed evitare la più grande "crisi climatica" del nostro pianeta!

Un film-documentario sconvolgente!

Clicca sul mio nome per saperne di più!

Massimiliano Borella 06.07.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

ho l'adsl,ed un pc ca circa un giorno,e la cosa che più aspettavo con ansia era poter fare alcune domande al sig. grillo.qualche mese fa ho avuto il piacere di vedere un suo spettacolo in dvd.tra una risata e l'altra mi è sorto il dubbio di vivere in una specie di matrix.sono seriamente rimasta scioccata.troppo presa fino a quel momento dai miei problemi economici quotidiani (ho 26 anni,sono precaria da quando non posso più essere classificata "apprendista",e comunque svolgo 2 lavori:cassiera-operaia-presso un supermercato per 24 ore settimanali e apprendista banconiera-mansione che ho svolto per 9 stagioni estive-per 12 ore settimanali,per un totale reale di63 ore lavorative),non avevo quasi mai pensato di poter fare anche io qualcosa di concreto.ora io vorrei chiederle alcune cose e confido in una sua risposta.vorrei poter acquistare un'auto ecologica.come si fa?quanto costa?a chi mi devo rivolgere?ed ancora:io che vivo in affitto,posso far installare dei pannelli solari?qheste cose hanno dei prezzi accessibili per dei comuni mortali?grazie per la cortese attenzione.
blandino lorenza. cervia(ra)

lorenza blandino 05.07.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

cari ragazzi, sembra proprio che l'apocalisse stia arrivando. non voglio fare il disfattista ma io sono una vittima del budget ad ogni costo. lavoro come commerciale in un'importantissima ditta a livello mondiale, non faccio nomi per non fare pubblicità. Bè ogni anno mi si richiede sempre di più, ma dove andremmo a finire!. Quanto deve pagare la gente per il progresso economico ad ogni costo?. Io non sono un uomo di sinistra e neanche un no-global, ma mi rendo conto che la visione che abbiamo dello sviluppo non è più sostenibile. spero che la battaglia che tutti noi facciamo sia premiante, che veramente ci possa essere un mondo più umano per tutti. anche noi gente del mondo sviluppato in realtà siamo vittime di un'ingranaggio infernale che deve essere stato partorito proprio per far sì che nessuno ne possa uscire fuori. in realtà siamo presi per coglioni tutti i giorni e sfruttati per prenderci tutto quello che abbiamo e possiamo dare. grazie beppe per tutte le battaglie che ogni giorno affronti, io come tanti altri siamo con chi la pensa come te. ciao

massimiliano bellentani 04.07.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

L'era dell'oro verde è arrivata?

I più importanti uomini del campo informatico (tra cui Bill Gates ed i creatori di Google Larry Page e Sergey Brin) stanno investendo milioni e milioni di dollari..ma su cosa?

http://falla-girare.blogspot.com/

Massimiliano Borella 03.07.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mi chiamo Oscar, e sono un privato, mi piace inventare, in fatti ho brevettato ariglass (scuramento del vetro a comando) ho creato un sito internet (ARIGLASS:IT) .Ma è da circa 2 anni che ho una idea che mi frulla in testa, ma non riesco a trovare un materiale che isoli, anche se non al 100% il magnetismo, mi basterebbe una piccola percentuale. Forse non esiste, e forse non è il luogo adatto per chiederlo, ma riguarda l'ecologia qualcuno mi può aiutare.
grazie.
IANNIZZOTTO OSCAR ARIEL
ariel.ianni@libero.it

Oscar ariel Iannizzotto 02.07.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Anzichè commentare sul tema energia pulita avrei bisogno di qualche informazione a riguardo, qualcuno mi può aiutare?
ENERGIA PULITA OK, ma in pratica? Il libero mercato, scusate la diffidenza, funziona realmente? Se qualcuno ha già fatto questa scelta per la sua azienda potrebbe gentilmente rassicurarmi in merito? GRAZIE

Gabriella Pagani 27.06.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

E se si trattasse delle famigerate "scie chimiche"???? Quelle rilasciate da alcuni aerei???

Mirko Camillo 26.06.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Perchè l'uomo si è impigrito? questa è la mia domanda. L'uso dell'automobile è proprio così indispensabile? Sono un amante delle biciclette e di qualsiasi mezzo a propulsione umana. Ho un sogno, anzi un ossessione: ridurre drasticamente nella mia vita l'uso dell'auto per far posto a quello della bicicletta. Ho scoperto la RECUMBENT, ossia un tipo di bicicletta che ti consente di fare molti chilometri senza accusare danni fisici alle parti intime e alla schiena. Ahimè ho scoperto anche quanto è difficile acquistarne una in italia. Personalmente credo molto in questo tipo di mezzo che opportunamente accessoriato potrebbe consentire di attraversare le città di estate e di inverno anche con 50 chili al seguito per non parlare della possibilità di potervi aggiungere un carrello. I vantaggi? Meno obesi, meno incidenti mortali; meno inquinamento, drastica diminuzione dell'uso del petrolio, una vita più sana più umana e più felice. Ripeto sto sognando, ma non mi sembra poi un sogno così irrealizzabile.

Aldo Martello 26.06.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

MA A NESSSUNO FA TENEREZZA LA STORIA DELL'ORSO ABBATTUTO IERI IN SVIZZERA. Io dico a mè Pecoraro scanio noin piace, ma che mi venga pure a dire che domani 27 giugno 06 doveva avere un incontro con chissa chi nel palazzo europeo, mi viene da confermare che sei nulla pure con un governo alle spalle. Quel l'orso era nostro e da mesi andava a fare "danni" in un altro paese, per me si poteva salvare, ma se non siamo in grado di farlo VAI A CASA MINISTRO DEL ..........
GATTO DANIELE

gatto daniele 26.06.06 13:49| 
 |
Rispondi al commento

MA A NESSSUNO FA TENEREZZA LA STORIA DELL'ORSO ABBATTUTO IERI IN SVIZZERA. Io dico a mè Pecoraro scanio noin piace, ma che mi venga pure a dire che domani 27 giugno 06 doveva avere un incontro con chissa chi nel palazzo europeo, mi viene da confermare che sei nulla pure con un governo alle spalle. Quel l'orso era nostro e da mesi andava a fare "danni" in un altro paese, per me si poteva salvare, ma se non siamo in grado di farlo VAI A CASA MINISTRO DEL ..........
GATTO DANIELE

gatto daniele 26.06.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento

La cina, al cotrario degli stati uniti, attua misure abbastanza drastiche per diminuire l'inquinamento, ma questo non la giustifica.
io ritengo che prima le risorse non rinnovabili fossili finiranno, meglio sarà per un verso: coloro che ostacolano lo sviluppo di technologie energetiche rinnovabili, ossia chi ha interessi in benzina o carbone, saranno costretti a fare i conti con se stessi e con il crollo dell'economia.
amara consolazione sarà l'aver detto: ve l'avevo detto, ma almeno da allora in poi le tecnologie energetiche rinnovabili, per forza di cose, avranno la via libera al loro sviluppo e forse, spero, inizierà un'era "verde".
un fattore che adduce pessimismo é che,non so se é venuta in mente ad altri, in realtà le risorse energetiche fossili non stanno finendo e che è solo una voce che hanno fatto girare con tutti i mezzi perché ci fosse timore in modo che si alzasse il prezzo del petrolio e quindi, con esso, il loro profitto.
dire che sono animali é offensivo per gli animali.

francesco marafatto 24.06.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cina, al cotrario degli stati uniti, attua misure abbastanza drastiche per diminuire l'inquinamento, ma questo non la giustifica.
io ritengo che prima le risorse non rinnovabili fossili finiranno, meglio sarà per un verso: coloro che ostacolano lo sviluppo di technologie energetiche rinnovabili, ossia chi ha interessi in benzina o carbone, saranno costretti a fare i conti con se stessi e con il crollo dell'economia.
amara consolazione sarà l'aver detto: ve l'avevo detto, ma almeno da allora in poi le tecnologie energetiche rinnovabili, per forza di cose, avranno la via libera al loro sviluppo e forse, spero, inizierà un'era "verde".
un fattore che adduce pessimismo é che,non so se é venuta in mente ad altri, in realtà le risorse energetiche fossili non stanno finendo e che è solo una voce che hanno fatto girare con tutti i mezzi perché ci fosse timore in modo che si alzasse il prezzo del petrolio e quindi, con esso, il loro profitto.
dire che sono animali é offensivo per gli animali.

francesco marafatto 24.06.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO PER AVERE IL NOSTRO PIANETA PIU' PULITO,MA MI DOMANDO COME SI DEVE FARE PER ELIMINARE TUTTI I RIFIUTI LIQUIDI E SOLIDI.L'ALTERNATIVA AGLI INCENERITORI,QUALE E'? SONO IN ATTESA DI UNA RISPOSTA

nicola carasso 21.06.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Circa due anni fa uscì nei cinema il film "The day after tomorrow" in cui si prospettava l'avvento di una nuova era glaciale. A tal proposito, dopo averlo visto, lessi anche il libro da cui il film aveva preso spunto "La tempesta globale", scritto da due scienziati, un climatologo ed un paleontologo.Ebbene ne sono stato notevolmente colpito in quanto la prospettiva di questa nuova era glaciale non è così remota come la maggior parte degli studiosi pensano;infatti il libro porta agli occhi del lettore molti esempi che fanno pensare di trovarci nelle stesse condizioni climatologiche in cui si sono trovati i nostri avi circa 20-15 mila anni fa. é un libro molto interessante che consiglio di leggere a tutti quelli che sono preoccupati per le condizioni ambientali del nostro pianeta poichè può fornire gli strumenti adatti per capire dove ci sta portando la strada che abbiamo intrapreso... grazie ... ciao

Nicolò Viola 19.06.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ti mando un articolo tratto da ecoage


8000 MORTI IN ITALIA PER LE POLVERI SOTTILI

Le polveri sottili nelle città italiane causano 8.000 morti ogni anno. Il dato emerge dallo studio dell'Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) realizzato per conto dell'Apat e presentato a Roma nel seminario di sanità pubblica sull'inquinamento atmosferico, traffico urbano e impatto sulla salute. Lo studio è stato realizzato in 13 grandi città italiane con più di 200mila abitanti.

Le conseguenze sanitarie dello smog. I componenti chimici presenti nell'aria inquinata delle città favorisce l'insorgere delle malattie respiratorie e cardiocircolatorie. Escludendo i decessi per incidente stradale, l'inquinamento urbano arriva a incedere per il 9% sui decessi degli over 30 sotto forma di cancro al polmone (742 ogni anno), infarto (2.562 casi ogni anno) e ictus (329 casi ogni anno). Il danno sociale e umano peggiora ulteriormente prendendo in considerazione anche l'impatto sulla salute dei bambini. La cattiva qualità dell'aria e le PM10 provocano l'incremento delle malattie anche nell'età infantile come bronchiti, asma, ricoveri per problemi respiratori o cardiatici. L'incidenza delle polveri sottili oltre i 20 microgrammi per metro cubo è considerato lo spartiacque tra l'emergenza sanitaria e una situazione di normalità. Oltre alle PM10 assume un'importanza crescente anche l'inquinamento da ozono. Il recente studio dell'OMS stima un impatto sanitario per 516 casi di morte prematura in Italia ogni anno.

Si può quindi parlare di emergenza sanitaria. Nel 2005 molte città italiane hanno superato il limite dei 50 microgrammi al metrocubo per un periodo superiore ai 35 giorni fissati dalle normative comunitarie e complessivamente con una media annuale superiore ai 40 microgrammi al metro cubo. Il blocco del traffico o le targhe alterne non sembrano ottenere alcun risultato tangibile sulle case dello smog e nemmeno sugli effetti temporanei.

Le cause dello smog. Secondo l'Apa

Andrea Bortolini 19.06.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

é davvero interessante lo "spettacolo" che state portando in giro nelle piazze...ho avuto la fortuna di ascoltarlo a salerno è ritengo debba essere propagandato di più, visto che si fa tanto rumore per cose veramente stupide ed inutili, non vedo il motivo per cui non bisogna gridare quando le questioni sono veramente interessanti, non vedo il motivo per cui questi argomenti debbano restare fuori dai luoghi della "cultura", ti chiedo caro Beppe di affrontare queste tematiche nelle Università, a mè piacerebbe aiutarti a fare questo, dobbiamo svegliare i giovani dal nostro torpore intellettuale!!! giuseppe il Leone

giuseppe macellaro 19.06.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=m3a5OHs6Yzk&search=water%20welder

car running on water: video

FRANCESCO MARIA MACCARONE 19.06.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento

http://etleboro.blogspot.com/2006/06/la-vecchia-tesla-car-sar-la-macchina.html

alce rosso 19.06.06 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti scrivo queste righe per ringraziarti del tuo interessamento alla città di Salerno per evitare la nascita di inceneritori, centrali termoelettriche o quantaltro di altamente nocivo per una terra che dovrebbe pensare a tempo pieno solo al turismo. MI DISPIACE PERO' CHE IL TUO INTERVENTO E' SEMBRATO UN PO' "MANOVRATO" DA UNA DETERMINATA PARTE POLITICA CITTADINA. Credo che ogni salernitano avrebbe dovuto esultare alla vittoria di Vincenzo De Luca come Sindaco di Salerno, essendo stato l'unico a difendere, a migliorare ed a promuovere la nostra città agli occhi di tutta l'Italia. Preciso che non sto nella politica e ne questo messaggio voleva essere un promo elettorale...sono solo un ragazzo che è dovuto andar via da Salerno prima a Rotterdam poi a Bologna perchè non c'era lavoro per me...e desidererei tanto tornarci.
Un abbraccio, e grazie ancora...SEI GRANDE!!!

Mauro Riccardi 19.06.06 02:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, interessante l'idea del motore ad aria compressa, ma bisognerebbe secondo me, inventare un sistema che permetta di comprimere l'aria, mentre l'automobile si trova in movimento, fantascienza?

Per l'ambiente, mi trovo contrario alle piste ciclabili, nel mio quartiere per costruirle hanno abbattuto non pochi alberi....

Kikko

Maurizio Ferraro 18.06.06 05:57| 
 |
Rispondi al commento

BASTA MOZZICONI DI SIGARETTE IN SPIAGGIA, SUI SENTIERI, PER TERRA, OVUNQUE!
BASTA ESCREMENTI CANINI SUI MARCIAPIEDI!
BASTA RIFIUTI NEL BOSCO!
BASTA FAZZOLETTINI NEI CESPUGLI!
BASTA MOTORI ACCESI INUTILMENTE!
BASTA BAMBINI PORTATI A SCUOLA CON IMMENSI FUORISTRADA!
BASTA BOTTIGLIE, PLASTICHE, INVOLUCRI, FRIGORIFERI, SACCHETTI, PRESERVATIVI, COPERTONI, LUNGO IL FIUME!
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!
A CALCI DA TERGO VE LI FAREI RACCOGLIERE, A CALCI VI FAREI CAMMINARE ANZICHE' USARE L'AUTO PER ANDARE DA QUI A LI, A CALCI VI FAREI RACCOGLIERE TUTTI I REGALINI CHE I VOSTRI CANI LASCIANO ANCHE SULL'USCIO DI CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

nicolò martini 16.06.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
Comunico che è stato inventato il motore ad aria...

http://misticanza.moduli.it/2006/06/04/motore-ad-aria-compressa-ultraefficiente/

Elena Bianchi 16.06.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo agli atti vandalici di gravina nei confronti della struttura della lipu mi auguro che quelli che l'hanno fatto subiscano un triste destino..è facile distruggere ciò che è stato costruito con tanta fatica e dedizione...

Alessandro 15.06.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo ,
credo che la mia lamentela sia pertinente al discorso "ecologia".
Parlo di quella che viene volgarmente chiamata da noi romani, la mondezza? Non di quella che viene più o meno regolarmente ritirata dai mezzi pesanti, ma di quella che popola i marciapiedi del quartiere che abito (Appio Claudio - X circoscrizione - CINECITTA'- ROMA): buste della spesa vuote o quasi, fogli di giornale e cartacce, plastica varia, escrementi animali,foglie secche, detriti, ecc. ACCUMULATA DA MESI sui marciapiedi, strade e giardini!! E gli operatori ecologici dove sono? Qui non passano mai, neanche casualmente! E' vero che i cittadini avrebbero il dovere di collaborare per tenere pulita la città ed il quartiere, rispettando le più elementari norme del vivere civile ma è anche vero,purtroppo, che esisteranno sempre individui poco inclini a tutto ciò. E allora.. perchè le persone serie che pagano le tasse, (anche quella sui rifiuti urbani), debbono essere costrette a dribblare tra le schifezze degli altri o a tentare danze propiziatorie nella speranza che una bella pioggia, dono della natura, alleggerisca un po'l'aria? Quando torno da viaggi in cui mi capita spesso di ammirare posti puliti e ordinati, provo sempre un senso di vergogna ed indignazione al pensiero che una delle critiche più pesanti mosse verso questa che viene definita una tra le più belle città del mondo, sia proprio la sporcizia e il disordine. scusa lo sfogo MARINA PUCELLO

MARINA PUCELLO 15.06.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei lasciare un secondo commento:

per risparimiare energia ho 2 idee banali:

La prima molto semplice e consitere nell'applicare in tutti i pallazzi provvisti di citofono un pannelletto solare sul tetto che serve a caricare una batteria che darà l'energia sufficente ai citofoni per funzionare.
La seconda anch'essa semplice consiste nel far funzionare l'illuminazione pubblica ove possibile con lo stesso sistema dei citofoni.

Si potrebbe fare una raccolta di firme per riuscire a realizzare qualcosa?

ciao a tutti.

Giorgio Fiandrino 14.06.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

RISPARMIARE ACQUA IN CASA, SI PUO'.

Tra le mura domestiche ognuno di noi consuma mediamente 250 litri di acqua al giorno. Una minima parte di quest'acqua viene utilizza per cucinare, per lavarsi e per bere, mentre i maggiori consumi si registrano per lo scarico dei WC, per le lavatrici e le lavastoviglie, per il lavaggio di pavimenti e automobili e per l'irrigazione del giardino.
Per ottimizzare l'utilizzo delle risorse idriche, a casa propria, si possono adottare dei piccoli accorgimenti utili a diminuire gli sprechi.
Ad esempio non lasciar mai scorrere l'acqua inutilmente (nel qual caso, provvedere a raccoglierla per altri usi). Preferire la doccia al bagno fa risparmiare ogni volta 100 litri di acqua. Se poi si utilizza la doccia con miscelatore aria e acqua il consumo si riduce del 50%.
Chiudere il rubinetto mentre facciamo lo shampoo, laviamo i denti, o ci radiamo: il rubinetto del bagno ha una portata di oltre 10 litri al minuto, se lo lasciamo aperto mentre ci si rade o ci si insapona, più di 30 litri di acqua potabile vanno sprecati inutilmente.
E' consigliabile, inoltre, lavare frutta verdura in bacinelle e riutilizzare poi l'acqua.
Usare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico. Utilizzare elettrodomestici a ridotto consumo d'acqua: lavatrici e lavastoviglie avviate solo a pieno carico risparmiano 8200 litri all'anno!
Ma si deve anche controllare di non avere perdite nel proprio impianto idrico (basta osservare se il contatore resta fermo a rubinetti chiusi) perchè con il rubinetto che gocciola o il water che perde si sprecano decine di litri d'acqua al giorno.
E' sensato applicare frangi-getto ai rubinetti (permettono di risparmiare circa il 50% di acqua: 6.000 litri all'anno); preferire miscelatori ai doppi rubinetti; dotare lo sciacquone di tasto di bloccaggio dell'erogazione.
Da non dimenticare, poi, che per il water sono anche in commercio cassette che consentono di scaricare...
continua su: www.rinoscribano.it

Rino Scribano 14.06.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, ho iniziato a leggere un libro dal titolo :"PIERGIORGIO OLIFREDDI Incontri con menti straordinarie" che è una raccolta di interviste fatte a 50 premi nobel tra cui Carlo Rubbia di cui vorrei lasciare un commento:


In breve Rubbia sostiene che i combustibili fossili ormai sono agli sgoccioli (Petrolio, Carbone)un pò per mancanza di risorse future ma soprattutto per i danni all'ambiente che stiamo creando, alla domanda:"quale puo' essere l'energia del futuro?" Rubbia ne indica due tipi, e ritiene che siano le uniche che possano garantire energia per tutti, Il solare ed il nucleare.
Per quanto riguarda il solare Rubbia a fatto un progetto chiamato "Archimede" basato sul concetto di concentrare i raggi solari con un vecchio principio già usato da Archimede, poi l'energia raccolta viene accumulata per ovviare alle variazioni intrinseche del solare, notte e nuvolosità. Rubbia ha lasciato un'impianto industriale pilota di questo tipo in Sicilia che però per ora si è IBERNATO è guarda caso il progetto è ripreso all'estero, in Spagna. LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA FA CAGARE!!!(queto è un mio commento).
Per quanto riguarda il Nucleare Rubbia indica una "via regia" che è quella di usare il Torio al posto dell'Uranio: Rubbia sostiene che il Torio non è ploriferante. perciò non può portare ne a Hiroshima nè a Chernobyl, non ha bisogno di arricchimento e produce solo scorie radioattive a vita breve (inferiore ai 30 anni contro i milioni di anni dell'uranio). Rubbia ha fatto un progetto anche su questo tipo di energia chiamato:"Amplificatore di energia" che accoppia la sorgente di energia del Torio a un acceleratore di particelle, ciò sviluppa una tecnologia che permette di eliminare completamente i rifiuti bruciandoli.
LA POLITICA ENERGETICA ITALIANA FA CAGARE!!!(queto è un mio commento).
Desidererei ardentemente che Rubbia partecipasse a questo gradioso Blog per spiegare a tutti le sue idee e i suoi progetti sull'energia.
Ciao a Tutti

Giorgio Fiandrino 14.06.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene la pelle d'oca nel leggere i vostri commenti, non so esattamente il perchè, c'è qualcosa che non mi convince, non aggreditemi per questo, è la prima impressione che ho avuto nel leggerli.
Per adesso non lascio nessun mio commento riguardo l'argomento, ci penso e vi faccio sapere.

mirco saba 14.06.06 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il vero problema dell' energia non sia come farla ma quanta...Se vogliamo risolvere il problema basta consumare di meno...se ogni famiglia ha 4 televioni 2 computer decoder video dvd, 2 macchine, un telefono ciascuno.....il mondo scoppia...ce' poco da produrre alternativamente...o da riciclare...

marco pucci 13.06.06 20:34| 
 |
Rispondi al commento

so di andare controcorrente,ma ritengo che un pericolo molto grosso sia fare ecologismo:no al nucleare(va bene ma se l'energia la produciamo con l'alcool delle canne come in brasile rischiamo danni all'ecologia ben + gravi con il dover far spazio alle culture);no al termovalorizzatore(va bene ma tutti produciamo pattume e il riciclare costa anche in termini energetici e non è possibile riciclare al 100%);nessuno sa che Rubia ha un progetto di impianto che sfrutta le scorie radioattive e ne diminuisce il tempo di decadimento da 100.000 anni a 100 anni producendo energia....ma in italia il nucleare non si vuole fare quando le polveri sottili e i gas di scarico fanno morire 10 volte di più
penso a questo punto di meritarmi tanti sproloqui su di me e li aspetto ma non si può fare solo sensazionalismi e andare avanti seguendo la corrente,qualche volte discutere fa male ma fa crescere

marco pesce 11.06.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco un paese che "prova" a fare qualcosa per l proprio futuro... La Svezia.
Guardate il programma energetico della svezia a questo indirizzo:
http://www.ruotati.com/

Con il governo di persone dinamiche e giovani noi ci arriveremo nel 3333!

Paolo Nappini 11.06.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

il link svizzero indica una serie di macchine gia disponibili in commercio (prezzi e concessionarie di riferimento ch purtroppo)che utilizzano motori elettrici o alternativi alla benzina/diesel consuetudinari.
ciao

http://www.vel2.ch/04_veicoli/01_catalogo/list_catalogo.cfm?cat_id=1

Daniele Coppa 11.06.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento

tra non molti anni la terra fara' una finaccia se continuiamo di questo passo! credo che malgrado tuuti gli sforzi possibili tutto questo sara inevitabile. speriamo bene

biagiotti daniele 10.06.06 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo! scusate l'offtopic

Sulla mia homepage a destra ho le news di Beppe grazie ai feed rss. Se v serve mettetevela cm homepage!

http://gioblecch3.altervista.org

Ps ottimizzata x Int.Explorer, se no Firefox con il plugin IETAB attivo. ciauz

Giovanni Mena 10.06.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Che sarà di noi? PUGLIA, terra di rifiuti..fino a quando sopravviveremo con l'aria malsana, con l'angoscia del futuro, con i casi di tumore in crescita. Le societè per lo smaltimento dei rifiuti speciali e non, quotate in borsa, che posseggono il 60% del suolo pubblico (comprato con i nostri soldi) con i politici che ci illudono di stare dalla parte del cittadino...quale quello ormai sepolto!!!i comuni, la provincia, la regione chi ci ridarà un sottosuolo libero? RI-esploraremo il nostro territorio senza incappare in campi di rifiuti speciali?

emmacapurso 10.06.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di economia globale, "The inconvinient truth" e' il recentissimo documentario preparato da Al Gore, il mancato presidente degli Stati Uniti d'America. Attraverso un lungo viaggio dagli Stati Uniti alla Cina, questo film descrive con parole semplici ma efficacissime la realta' sconveniente del clima che cambia, meglio nota come global warming. Toccando alcune punte di sarcasmo, le proiezioni descritte circa il futuro del nostro pianeta costituiscono l'aspetto piu' forte di questo lavoro, lasciando allo spettatore l'amara responsabilita' di una scelta di cambiamento immediato.
Per chi come me, italiana residente in America, ovvero cervello in fuga con poche speranze di ritorno, questo documentario appare come un primo segno di tentata riconciliazione degli Stati Uniti verso il resto del mondo. Gli USA stanno venendo allo scoperto, ci mostrano i documenti falsificati dei consulenti scientifici, le menzogne celate dalle decisioni governative,ma diversamente da quanto Michael Moore aveva tentato di fare con il suo Fahrenheit 911, questo e' un racconto che va oltre i confini americani, mostrando l'incombenza dello scioglimento dei ghiacciai plari, cosi' come l'avanzamento delle desertificazioni in Asia. Sono proprio loro, gli USA a mostrarci quanto disperata sia in realta', la globalizzazione in termini di inquinamento atmosferico.
...Immaginate uno spettacolo alla Beppe Grillo sul global warming, con mezzi multimediali, grafici e statistiche, nel mezzo di una gremita platea di gente comune, che diventa documentario in giro per i cinema di tutto il mondo. Andate a vederlo, consigliatelo agli amici, proiettiamolo nelle scuole, nelle giunte comunali, nei palazzi di governo...non appena arriva sugli schermi italiani, andate a vederlo!

antonia gambacorta 10.06.06 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena finito di leggere un articolo sui neutrini ( piccolissime particelle che raramente ma volta capita interagiscono con la materia ).
Ebbene sembra che il prossimo mese da Ginevra ce ne sparareranno addosso una marea. Esatto avete capito proprio bene esiste un esperimento di cui poco si parla e nel quale un fascio di un certo tipo di neutrini ad grande potenza pari a circa 20 GeV verra sparato dal CERN di Ginevra verso il laboratorio del Gran Sasso. Il fascio avrà un raggio indefinito ed i neutrini avranno un densità uniforme per circa un kilometro di di raggio. Non ci vuole l'arte per capire che il raggio si allarga come per i pallini di un fucile man mano che percorre la strada. La strada è di circa oltre 700 km da Ginevra a noi e passa anche sotto terra fino a 11,4 km circa tra Emilia Romagna e Toscana per poi risalire in superficie in prossimità dei Laboratori del Gran Sasso. Insomma detto in breve la zona de L'Aquila e Teramo ( lo dice l'articolo ) verrà bombardata da queste particelle.
Mi pare il caso di avvisare il Grillo e pure subito visto che il bombardamento è prossimo
Pare a luglio. Ovviamente sono stati milioni di euro per questo progetto però mi chiedo quali sono gli effetti per la salute dei cittadini. Oltretutto attenzione nulla ferma queste particelle...che arrivano chissà dove ( e quando) nella traettoria.
Bhè detto questo mi pare il caso di considerare gli effetti per la nostra salute.
Anche perchè noi siamo in superficie e qui ci sono altri fattori di rischio tipo i fotoni che ne sono molti d'estate oltre ad altri raggi che vengono dallo spazio. Meditate gente l'articolo a cui mi riferisco è pubblicato su Le Scienze di Giugno pagine 62 ,63,64,65,66,67,68,69,70,71.
Queste particelle si formano anche a seguito di reazioni nucleari solo che in prossimità delle centrali se ne trovano molto meno ovviamente.
Buona serata

fredi ricchioni 09.06.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena finito di leggere un articolo sui neutrini ( piccolissime particelle che raramente ma volta capita interagiscono con la materia ).
Ebbene sembra che il prossimo mese da Ginevra ce ne sparareranno addosso una marea. Esatto avete capito proprio bene esiste un esperimento di cui poco si parla e nel quale un fascio di un certo tipo di neutrini ad grande potenza pari a circa 20 GeV verra sparato dal CERN di Ginevra verso il laboratorio del Gran Sasso. Il fascio avrà un raggio indefinito ed i neutrini avranno un densità uniforme per circa un kilometro di di raggio. Non ci vuole l'arte per capire che il raggio si allarga come per i pallini di un fucile man mano che percorre la strada. La strada è di circa oltre 700 km da Ginevra a noi e passa anche sotto terra fino a 11,4 km circa tra Emilia Romagna e Toscana per poi risalire in superficie in prossimità dei Laboratori del Gran Sasso. Insomma detto in breve la zona de L'Aquila e Teramo ( lo dice l'articolo ) verrà bombardata da queste particelle.
Mi pare il caso di avvisare il Grillo e pure subito visto che il bombardamento è prossimo
Pare a luglio. Ovviamente sono stati milioni di euro per questo progetto però mi chiedo quali sono gli effetti per la salute dei cittadini. Oltretutto attenzione nulla ferma queste particelle...che arrivano chissà dove ( e quando) nella traettoria.
Bhè detto questo mi pare il caso di considerare gli effetti per la nostra salute.
Anche perchè noi siamo in superficie e qui ci sono altri fattori di rischio tipo i fotoni che ne sono molti d'estate oltre ad altri raggi che vengono dallo spazio. Meditate gente l'articolo a cui mi riferisco è pubblicato su Le Scienze di Giugno pagine 62 ,63,74,65,66,67,68,69,70,71.
Queste particelle si formano anche a seguito di reazioni nucleari solo che in prossimità delle centrali se ne trovano molto meno ovviamente.
Buona serata

fredi ricchioni 09.06.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena finito di leggere un articolo sui neutrini ( piccolissime particelle che raramente ma volta capita interagiscono con la materia ).
Ebbene sembra che il prossimo mese da Ginevra ce ne sparareranno addosso una marea. Esatto avete capito proprio bene esiste un esperimento di cui poco si parla e nel quale un fascio di un certo tipo di neutrini ad grande potenza pari a circa 20 GeV verra sparato dal CERN di Ginevra verso il laboratorio del Gran Sasso. Il fascio avrà un raggio indefinito ed i neutrini avranno un densità uniforme per circa un kilometro di di raggio. Non ci vuole l'arte per capire che il raggio si allarga come per i pallini di un fucile man mano che percorre la strada. La strada è di circa oltre 700 km da Ginevra a noi e passa anche sotto terra fino a 11,4 km circa tra Emilia Romagna e Toscana per poi risalire in superficie in prossimità dei Laboratori del Gran Sasso. Insomma detto in breve la zona de L'Aquila e Teramo ( lo dice l'articolo ) verrà bombardata da queste particelle.
Mi pare il caso di avvisare il Grillo e pure subito visto che il bombardamento è prossimo
Pare a luglio. Ovviamente sono stati milioni di euro per questo progetto però mi chiedo quali sono gli effetti per la salute dei cittadini. Oltretutto attenzione nulla ferma queste particelle...che arrivano chissà dove ( e quando) nella traettoria.
Bhè detto questo mi pare il caso di considerare gli effetti per la nostra salute.
Anche perchè noi siamo in superficie e qui ci sono altri fattori di rischio tipo i fotoni che ne sono molti d'estate oltre ad altri raggi che vengono dallo spazio. Meditate gente l'articolo a cui mi riferisco è pubblicato su Le Scienze di Giugno pagine 62 ,63,74,65,66,67,68,69,70,71.
Queste particelle si formano anche a seguito di reazioni nucleari solo che in prossimità delle centrali se ne trovano molto meno ovviamente.
Buona serata

fredi ricchioni 09.06.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici, è la prima volta che partecipo ad un blog e, considerandola una grande opportunità liberista, non sarà neanche l'ultima. Grazie Beppe per il tuo coraggio, sei un Grande Leader.
Ma affinchè il blog non si limiti solo dall'essere un grosso recipiente di opinioni, vorrei provocatoriamente lanciare un frte messaggio a tutti i partecipanti e soprattutto a te che ne sei il capostipite/mediatore.
A proposito di ecologia - che è la materia di questa discussione - propongo che in ciascun paese, città dove ti rechi per il tour, gente del posto abbia il coraggio di iniziare una raccolta di fondi spontanea e volontaria, con i ricavati della quale costruire un impianto locale per la raccolta/smaltimento dei rifiuti solidi urbani. L'impianto sarebbe in grado di vagliare i materiali riciclabili (vetro, metallo, plastica, carta) e di incenerire i residui; le ceneri sarebbero compresse in cubetti ed utilizzati in agricoltura come concime organico oppure come sub-strato del manto stradale. I costi di gestione sarebbero ZERO in quanto l'impianto produrrebbe corrente elettrica e acqua calda senza costi, per la conduzione dell'impianto sono sufficienti un numero esiguo di persone. Questo perchè personalmente penso che i rifiuto adrebbero smaltiti in loco, ognuno nel proprio paese/città. Inoltre la vendita dei materiali recuperati produrrebbe reddito, così come pure gli incentivi europei riservati ai Paesi che investono per il recupero/risparmio di energia.
A questo voglio anche collegare un argomento che mi sta molto a cuore. Tu ne hai già parlato a radio24 qualche giorno fa, e cioè: perchè non spingiamo/informiamo attraverso questo blog e nei tuoi spettacoli affinchè le nuove abitazioni vengano costruite utilizzando materiali e tecnologie che fanno risparmiare fino a 20 volte la spesa per l'energia (riscaldamento e condizionamento).A 52 anni suonati non mi aspetto assolutamente nulla dalla classe politica. E ho sempre creduto che se vogliamo aiutarci,dobbiamo farlo da soli

claudio carcone 09.06.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! Sarò brevissimo, magari qualcun altro ti ha già postato in proposito ma sarei curioso di vedere cosa si può sapere di più sulle scie bianche che attraversano i cieli e su una diminuita trasparenza dei cieli stessi notata da astronomi. Tu che sei un comico, e quindi riesci a farti dar retta più di altri, potresti vedere se è il caso di piantare un casino anche su questo argomento?
Un grande abbraccio da Cagliari!!! Continua così!!

Stefano Del Rio 08.06.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altroconsumo, l'associazione per i diritti dei consumatori, ha svolto un'attenta e minuziosa indagine sulle acque che sgorgano dalle fontanelle pubbliche delle città italiane e dai rubinetti di casa. Il risultato? Queste acque hanno ben poco da invidiare a quelle imbottigliate e vendute nei negozi! Segnalo alcuni link:

http://www.altroconsumo.it/map/show/12120/src/108232.htm

http://www.altroconsumo.it/map/show/12240/src/107612.htm

http://www.disinformazione.it/acqua2.htm (questo è un po' vecchiotto, ma interessante).

Elena Bianchi 08.06.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Per fare un esempio questo è un articolo del nuovo testo unico in materia ambientale:"Le terre e rocce da scavo, anche di gallerie, ed i residui della lavorazione della pietra destinate all'effettivo utilizzo per reinterri, riempimenti, rilevati e macinati non costituiscono rifiuti e sono, perciò, esclusi dall'ambito di applicazione della parte quarta del presente decreto solo nel caso in cui, anche quando contaminati, durante il ciclo produttivo, da sostanze inquinanti derivanti dalle attività di escavazione, perforazione e costruzione siano utilizzati, senza trasformazioni preliminari, secondo le modalità previste nel progetto sottoposto a valutazione di impatto ambientale ovvero, qualora il progetto non sia sottoposto a valutazione di impatto ambientale, secondo le modalità previste nel progetto approvato dall'autorità amministrativa competente, ove ciò sia espressamente previsto, previo parere delle Agenzie regionali e delle province autonome per la protezione dell'ambiente, sempreché la composizione media dell'intera massa non presenti una concentrazione di inquinanti superiore ai limiti massimi previsti dalle norme vigenti e dal decreto di cui al comma 3."......tra le varie subordinate uno si perde.....

Corrado Pellachini 08.06.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Voglio consigliare a tutti la sottoscrizione ad un appello lanciato dal sito di DIRITTOAMBIENTE(www.dirittoambiente.it) perchè la legge sui rifiuti/acque sia semplice e chiara. Credo, infatti, che la certezza di cosa dica una legge, sia condizione indispensabile e forse necessaria per la convivenza civile nel rispetto delle regole. A voi dunque il sito in cui sottoscrivere l'appello: http://www.dirittoambiente.net/appello/appello.html

Corrado Pellachini 08.06.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Io per la mia attività sono appena passato a Lifegate energy energia pulita e come cittadino ho prenotato il mio contratto per quando sarà
liberalizzato il mercato per i privati.
Credo nel progetto lifegate che comunque non deve servire a pulire le coscienzem ma deve essere un primo passo verso una nuova coscienza ecologica perchè la cosa più importante è madre Natura Non l'uomo.
Grazie Beppe non potranno tenerci imbavagliati ancora a lungo.
Gian

Gianfranco Arpini 08.06.06 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Inquinamento...... questa mattina ero dietro ad un autocarro dell'Esercito Italiano..... sono stato affumicato/intossicato dal fumo nero che usciva dal tubo di scappamento. Mi sono chiesto se anche loro sono soggetti alla revisione ed al controllo dei fumi... se la risposta fosse negativa e facile immaginare il grave tipo di inquinamento prodotto da molte migliaia di mezzi abitualmente utilizzati. Se invece fossero sottoposti a regolare revisione e controllo dei fumi, la domanda sarebbe..... chi ha certificato la regolarità ???

Giovanni F. 06.06.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a quanto sembra il neoassunto dipendente alfonso pecoraro scanio ha perso un'occasione per risparmiare fiato e starsene zitto.

se è vero che abbia proposto, per recuperare risorse, una supertassa sui veicoli fuoristrada con la sscusa che inquinerebbero di più...

su quale base fà un'affermazione del genere?

non sà, il dipendente in questione, che oramai sono diversi anni che gli autoveicoli vengono sottoposti a controlli periodici di revisione e non ultimo son sottoposti annualmente, ovemai non bastassero i controlli già fatti, al conrollo per il conseguimento del "bollino blù".

dopo tutti questi controlli quale inquinamento vuole che ci sia?

delle due l'una, o i controlli servono a qualcosa e quindi la nuova supertassa non serve o sono stati "inventati" per favorire qualche categoria privilegiata...?

se invece, come credo, è solo una scusa per arraffare un pò di denaro dal solito vessato automobilista trovo oltre modo iniquo prelevare soldi solo da una parte dei contribuenti.

di questo passo tasseremo gli anziani perchè hanno necessità di maggiori cure mediche e così via dicendo.

servono soldi?

bene allora mi parrebbe corretto "spalmare" il prelievo su tutta la popolazione magari fatte salve categorie più deboli con redditi bassi.

il buon pecoraro farebbe bene ad informarsi prima di sparar cazzate e magari consigliarsi con qualcuno che ne sà più di lui.

credo sia molto più inquinante un'automobile di vent'anni fà che un fuoristrada di recente costruzione.

marcello corsi 05.06.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

IL MONDO NON è NOSTRO!

IL MONDO NON è NOSTRO!

IL MONDO NON è NOSTRO!

IL MONDO NON è NOSTRO!

IL MONDO NON è NOSTRO!

IL MONDO NON è NOSTRO!

Armando Bertone Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, Ciao Tutti,
sono uno studente italiano all'estero e da un anno vivo a Toronto, in Canada. Seguo spesso questo Blog e ne sono entusiasta. A proposito del necessario impegno comune per salvaguardare il nostro ambiente, ci terrei ad invitare tutti a vedere il recente documentario indipendente prodotto da Al Gore, "An Inconvenient Truth" uscito l'altro ieri nelle sale cinematografiche in Nord America. A mio giudizio si tratta di uno dei pochi documentari sul "Global Warming" ad essere allo stesso tempo scientifico, obiettivo, comprensibile e persuasivo. Un "must" per tutti gli ambientalisti e tutti gli altri.
Distinti Saluti
Andrew Monti

Andrew Monti 04.06.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

L'essere umano è solo gioia e luce. Quello che succede è solo un effetto collaterale che si è accumulato nel corso della storia umana della mente e dei suoi fallimenti! Il risultato di tutti noi lo si può vedere attraverso queste tragedie!!! Siamo pienamente responsabili di ciò che è accaduto, di ciò che accade e di ciò che accadrà! Non c'è più tempo per filosofeggiare o parlare! NO! C'è bisogno di ritrovare la nostra luce attraverso l'osservazione dei nostri stessi pensieri! Attraverso la meditazione potremo, forse, ritrovare quel vigore e quel coraggio che abbiamo quasi completamente perso!! Basta di essere trucidati da questi quattro fantocci! Non ne possiamo più di subire sempre! BASTA!!!!

marco Berera 01.06.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento

La mie bimbe stanno giocando con la sabbia. L'acqua brilla sul bagnasciuga, il paesaggio è incantevole. Da cartolina. Niente a che vedere con le spianate di ombrelloni e sdraio e baretti rumorosi e alberghi tristi e sfilate di motori vari. No, qui c'è solo verde, alberi, vegetazione rigogliosa, silenzio. In un posto così potresti fare pace con l'essere umano. Eppure anche qui devo continuamente controllare che le mie bimbe non si ritrovino con mozziconi di sigarette e escrementi canini per le mani. Ecco, questo è il punto. Diamo pure la colpa ai cinesi o agli americani ma se noi nel nostro quotidiano contribuiamo al degrado globale allora non abbiamo nulla da recriminare. Noi facciamo parte del sistema. Abbandoniamo ogni genere di rifiuto nella natura, riduciamo i boschi a tristi immondezzai per carcasse di auto, vecchi elettrodomestici, preservativi, bidoni. In spiaggia lasciamo dietro di noi una scia di lattine, plastiche, tubetti, mozziconi, giornali. I cespugli appena dietro sono gabinetti a cielo aperto, per cui i sentierini per raggiungere la spiaggia sono tappezzati da migliaia di fazzolettini, assorbenti igienici, tamponi, pannolini e aria mefitica. Per non parlare del riciclaggio che in Italia non sappiamo neppure cosa sia. I rifiuti, quando va bene, li gettiamo alla rinfusa nei cassonetti, sennò va anche bene lungo le strade, nei prati di periferia, nelle scarpate. Usiamo l'auto come se fosse una propaggine delle nostre gambe, potendo non ne scenderemmo nemmeno per recarci al cesso. Vogliamo incolpare chi, quando NOI (a questo punto mi permetto di dire VOI) siamo i responsabili di questo degrado?

andrea riberti 01.06.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiono,
volevo segnalare una cosa che mi è successa.
Avevo già sentito parlare delle scie chimiche in passato ma non le avevo mai viste con i miei occhi.. Finchè lunedì mattina nel cielo (sopra Pordenone) c'era una griglia enorme!! Così ho cercato informazioni e ho scoperto che c'è un sito www.scieschimiche.org dove ci sono tutte le info del caso e una pagina per firmare la petizione.
(anche su www.disinformazione.it c'è un link che manda a quella pagina)
Penso sia il caso di fare qualcosa..

Grazie Beppe di cuore x tutto!

lara de luca 31.05.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

PALIO DI FERRARA:
tutti avete visto il tragico epilogo del palio di Ferrara di ieri?
Tre cavalli azzoppati e feriti in gravi condizioni (al tg5 si è vista la sofferenza di un cavallo che cercava di camminare con i due monconi delle zampe anteriori oramai tronche !)e poi abbattuti.
Fermiamo questi scempi (come anche le corride in Spagna) e queste fiere di cattiveria e maltrattamento di animali solo per il gusto di mantanere certe stupidi tradizioni popolari!

Luca Pasolini 30.05.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
vorrei semplicemente conoscere un metodo per
poter acquistare una macchina o un qualsiasi mezzo di traporto alternativo, oltre ad una bicicletta ovviamente, elettrico.
Possibile che non riesca a trovare informazioni?
Grezie.

Eleonora Pitton 29.05.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO 4 PRESIDENT!!!
Ciao beppe.
Mi chiedo perche' siamo sempre costretti a scegliere tra il male ed il peggio...?
perche' la gente che dovrebbe rappresentarci, non ci soddisfa quasi mai...?
perche' dobbiamo essere presi per il culo dai governanti di turno...?
perche' paghiamo, per obbligo, stipendi salati a coloro che ci fottono regolarmente...?
A prescindere dalla corrente politica dei miei pensieri, penso che sia ora di avere in Italia una persona al governo che abbia innanzitutto il CORAGGIO di dire certe cose e di combattere per attuare quelle trasformazioni ormai obbligatorie se vogliamo dare un futuro ai nostri figli!
Tutti quegli argomenti che hai gia' trattato tipo i pannelli solari, le auto ad idrogeno etc... sono gia' realizzabili, non occorre aspettare un nuovo Leonardo da Vinci!
Al governo si alternano da sempre politici che ci illudono con l'unico scopo di fotterci ed i politici puliti che non hanno le palle di portare avanti argomenti sconvenienti.
Negli ultimi anni pergiunta, il piccolino e' riuscito ad arrivare alla posizione di vice-Dio pubblicizzando il suo mondo del "tutti belli, giovani e sorridenti". Pero' ha carisma. Attira la gente. Infonde sicurezza. Illude bene.
E' una personalita' fuori dalle righe, infatti quando si rivolge alle folle, non usa il linguaggio politico, ma spara a zero come farebbe un disgraziato qualsiasi.
Ora dico, chi sarebbe in grado di reggere il confronto mediatico col "portatore sano"?
Servirebbe una persona sana, intelligente, informata, con continua sete di sapere, di esperienza, coraggiosa e volenterosa di voler cambiare rotta!
A me qualcuno che abbia questi requisiti e che alla quale darei il mio voto con tutto il cuore e la speranza che mi e' rimasta, mi e' venuta in mente!
Perche' non via in politica?
Senza appartenenze, senza colori, solo 1 partito.
LA SVOLTA!
I tuoi spettacoli come Presidente sarebbero sicuramente migliori di quelli ai quali siamo stati abituati dai prec. governi!
Daaaiiii!

claudio di cosola 28.05.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento

In questi miei primi 25 anni di vita ho potuto capire quanto il mondo sia diverso da come dovrebbe realmente essere per sentirsi pienamente felici ,
dopo aver scoperto il blog però devo ammetere che uno spiraglio di speranza ora l ho... a dfferenza di prima. Grazie beppe sei un grande !!!

angelo forchini 27.05.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento


E terribile quello che alcune menti (x fortuna non sono la maggioranza...ma hanno uno spiccato istinto a piazzare il culo su poltrone importanti) riescono a concepire... il problema e che convincono altra gente poi! E'per questo che l'inceneritore ni aversa(na)... progettato nel 92, appalto fatto nel 2000 credo... non e ancora stato
costruito, mentre i tir e le navi scorazzano tranquillamente! i nostri rifiuti vengono mandati in germania (a mio avviso il 10% al max) a un costo sporpositato, il resto invece finisce in mare forse... oppure sottoterra in "ecoballe" bho?? lo scoprira la prossima generazione! C'è tanto marcio in giro... in italia, come in cina! certo i cinesi sono di piu... ma non esiste questo odio contro il popolo... contro una cultura affascinante... che magari a noi sembra strana!! Sono sfruttati ma agli americani non importa un tubo di loro... e menomale se no farebbero il culo alla nato! E poi e follia instaurare uno stato militare per fermare una dittatura... Napoli in 4 giorni hanno mandato a casa i tedeschi... poco meno di un secolo prima... Masaneillo "facett succerer'o'48"
Magari e meglio dare solo il buon esempio... sempre ipotizzando di esserne degni... ma ci è dato illuderci per fortuna! magari ci vuole tempo, ma e l'unico modo x ottenere risultati!!
Un Salutone a tutti... e ricordate:

JuSt An4rChY... BUON ESEMPIO--->>ANARCHIAR.d.P.-------->

alessandro de sarno 27.05.06 02:50| 
 |
Rispondi al commento

ho letto l'elenco delle accise sui carburanti beh io non propongo di toglierle ma magari di aggiungerle e magari aggiungerne una per l'incentivo dei biocarburanti o incentivo su sistemi alternativi

Vittorio Tomasone 25.05.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono Vianello davide un ragazzo che abita in Cina da circa 6 mesi, volevo solo passare un link di una pagina del settimanale "l'Internazionale" on-line che riporta un articolo su i diritti degli animali in Cina.

http://internazionale.it/cartoline/cartolina.php?id=11995&issue_id=217&oid=68


Distitnti saluti
Vianello Davide.

vianello davide 25.05.06 08:47| 
 |
Rispondi al commento

H2PIA è una città nella quale gli abitanti producono da soli l'energia che consumano, una comunità di individui che vivono di idrogeno e che dividono spazi comuni nei quali creano, immagazzinano e consumano energia pulita e rinnovabile. H2PIA è la prima città al mondo interamente ad idrogeno, un'isola felice, e anche un progetto da realizzare. Un'utopia? Sembrerebbe di no: la costruzione di questa città prenderà il via nel 2007 in Danimarca ma il luogo esatto è ancora da decidere.

Pensate che sia un progetto visionario che in fondo non vi riguarda? Forse è utile ricordare che nel 2023 la popolazione mondiale dovrebbe aumentare di circa il 24% e il numero di autovetture presenti sul territorio globale crescerà del 50%. La produzione di petrolio necessaria a soddisfare una tendenza di questo tipo dovrebbe quindi salire del 66%. Uno scenario che inevitabilmente imporrà delle scelte.

H2PIA è un esempio di quelle che si definiscono città sostenibili, ovvero luoghi destinati ad assicurare un benessere bilanciato fra consumo e inquinamento, e basa il suo funzionamento sul combustibile del futuro: l'idrogeno. La sua applicazione più diretta avviene tramite le celle a combustibile, dall'inglese fuel-cell, o pile combustibili, dispositivi elettrochimici che permettono di ottenere elettricità da idrogeno ed ossigeno senza nessun processo di combustione termica. Gli unici sottoprodotti del processo sono acqua e calore.

L'intera struttura di H2PIA funziona attraverso le pile combustibili consentendo così di ridurre le emissioni di anidride carbonica, di sopperire alla crescente crisi del petrolio, al conseguente e vertiginoso aumento dei prezzi e di arginare le lobby delle nazioni che lo producono. Le celle a combustibile esistono già a partire dagli anni Novanta e vengono utilizzate nei sistemi di riscaldamento, ecco perché la sfida di H2PIA non sembra poi così utopistica.

AARON ARIOTTI 25.05.06 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Scusate tutti...apparentemente non c'entra molto ma invece c'entra tanto...
Ho riletto un po' dei post piu' recenti (e anche alcuni di quelli passtai) ma credo sia arrivato il momento per un vero movimento verde in Italia
Un movimento che si occupi dei problemi veri, con coraggio e onesta'
Prendo spunto da un articolo di dicembre scorso sul Venerdi della Repubblica (credo di Curzio Maltese...l'ho letto ieri nella sala d'aspetto del mio dottore)
Diceva: se il mio amico Beppe (Grillo) fosse il leader dei verdi (o qualcosa del genere)...
Beppe, ci hai mai pensato? guarda che con te i verdi potrebbero essere una forza vera non un partitino da 2%... magari non i verdi che esistono gia', magari un altro gruppo, non lo so...che ne pensi? che ne pensate?

Gabriele Amore 24.05.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Beppe, non centra nulla, ma è una notiziona e forse potresti darle il risalto che nessun organo d'informazione "tradizionale" le ha dato!


La notizia in lingua italiana arriva solo attraverso il blog Misticanza (http://misticanza.moduli.it ), ma in inglese ne parla diffusamente il “The New Zealand Herald” (http://www.nzherald.co.nz/section/story.cfm?c_id=1&ObjectID=10381404 ): la società Aquaflow Bionomic, neozelandese, ha estratto un primo campione di biodiesel… dalla fogna!
“Gli scarichi domestici che finiscono nei grandi depuratori sono ricchi di nutrienti e danno luogo ad un grande sviluppo di alghe nelle vasche per il trattamento delle acque reflue – si legge nell’articolo – Queste alghe costituiscono un problema per gli impianti e sono maleodoranti”, così la società neozelandese ha messo a punto un processo che consente di estrarre grassi, che poi vengono convertiti con un particolare procedimento in biodiesel, da queste alghe. Con un duplice vantaggio: oltre a ricavare un energia da dei rifiuti, infatti, la rimozione delle alghe rende più pulita l’acqua che dai depuratori torna nell’ambiente.
La fase sperimentale, necessaria affinché si mettano a punto i processi produttivi più idonei, dovrebbe concludersi entro il prossimo aprile e la Aquaflow Bionomic prevede di arrivare a produrre circa 1 milione di litri di biodiesel all’anno a partire da un unico depuratore.


Elena Bianchi 24.05.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

tra poco mangeremo carne di cane nei ristoranti cinesi in Italia?perche'lo stato ITALIANO non fa'leggi contro questo schifo? datemi una mano a sputtanare questa schifezza.ciao a beppe e tutti OTTAVIO BRATTI DA NAPOLI.

OTTAVIO BRATTI 24.05.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Eh no ragzzi miei, il problema dell'inquinamento in Cina non è una critichetta da radical chic mosa alla globalizzazione; la Cina perde ogni anno milioni di metri quadri di terreno arboreo e coltivabile per l'inquinamento industriale, quello da piogge acide ,il disboscamento e quella desertificazione che tanti deridono sul blog, ma CHE INFORMO AVERE RAGGIUNTO IL LIVELLO ANNUO DI 2500 KM QUADRATI. Quindi meno sorrisini per favore.E questa fantastica economia di globalizzazione rischia di mettere a repentaglio le fonti alimentari di 1 miliardo e trecento milioni di persone, se non si fa qualcosa per la tutela dell'ambiente, altro che sconfitta della fame!. Ricordo poi aa Arianna e Bernardi che l'autosufficienza alimentare di sussistenza la Cina l'ha raggiunta nel 1970, ben prima dell'economia di mercato e che la piena possibilità di commercio agricolo è stata raggiunta con le prime intelligenti e caute riforme agricole del 1978- 1983 che hanno visto la Cina raddoppiare la sua produzione agricola con lo smantellamento delle prime comuni. Oggi, passato il periodo "Gorbacioviano" delle riforme intelligenti e graduali, dopo Tienammen la Cina si è gettata nel capitalismo ultra-neo-liberista più forsennato e devastante, irrispettoso dei diritti umani, schiavizzante e disastroso dal punto di vista ambientale. Quelle conquiste che prorpio il mercato della prima ora aveva dato al mondo contadino cinese si sono volatilizzate, con riduzioni paurose di produzione agricola, disoccupazione nelle campagne al 25% e più, degrado dei suoli incolti, inquinamento dei terreni, desertificazione, sfratti forzosi di contadini dalle terre per speculazioni edilizie, spesso abusive , corrotte e mafiose........E CHI PIU' NE HA PIU' NE METTA. Ora, a tutti, si e no global che siano, vi rendete conto che la situazione è grave........che 1 miliardo e trecento milioni di persone rischiano , per un modello di sviluppo sbagliato e disastroso, di azzerare il proprio fabbisogno alimentare?!

Federico Giamperoli 24.05.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo in Cina a Pechino dal 23 aprile 2006
e vi posso assicurare che la grande nube non e' assolutamente legata all'inquinamento, ma alle sabbie del deseto del Sikiang che costantemente
a periodi piovono su Pechino.
Vi posso assicurare inoltre che Pechino ha una qunatita' di verde notevole, l'unica difficolta' e l'acqua che non consente di avere bei prati inglesi dappertutto.
Ma stanno lavorando.

Lenti Marco Tullio 22.05.06 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, Cari lettori

c'è un problema che riguarda l'ECOLOGIA e la SALUTE, il top insomma...

A proposito di ZOLFO... le SCIE rilasciate dagli aerei non sono sempre normali scie di condesazione, ma ci sono numerose testimonianze ed analisi che confermano lo SCARICO DI ALLUMINIO, BARIO, QUARZO e altre microparticelle SOPRA LE NOSTRE TESTE.

Le scie si intersecano formando reticolati e, allargandosi pian piano, rendono il cielo coperto senza che i cittadini ci facciano caso...

Per maggiori info cercate nel web SCIE CHIMICHE oppure visionate il blog cliccando sul mio nome.

Vincenzo Inde 18.05.06 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo: chi fosse interssato a carburanti puliti, sappia che in Svizzera sta prendendo piede il bio-gas che non ha a che vedere con il bio-diesel. Si tratta di gas ricavato dalla fermentazione degli scarti vegetali quindi è una sorta di energia rinnovabile. Rispetto al metano non si sfruttano giacimenti che, come il petrolio prima o poi si esauriranno mentre il bilancio in Co2 è nullo, perché si immette in atmosfera solo la sostanza che il vegetale ha trattenuto per formarsi. Nella regione di Zurigo esiste una rete di distributori di bio-gas funzionante e utilizzabile. Vicino a noi, in Ticino, vi è l'idea, ancora embrionale, di creare un distributore di biogas in collaborazione con i contadini del Piano di Magadino. Evidentemente si tratta di progetti ancora pionieristici e finanziariamente esosi. Ma il fatto che alcuni Comuni inizino a pensare alla creazione di centrali termiche funzionati con biogas ricavato dagli scarti vegetali dei giardini significa che questa sia una strada percorribile.

andrea riberti 18.05.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco, chi è interessato all'auto ad aria compressa può consultare i seguenti siti in lingua tedesca essendo svizzerotedeschi e tedeschi.

www.s-line.de/homepages/keppler/luftauto.html

www.luftauto.ch

www.thearcair.ch

www.rolf-keppler.de

In Germania e in Svizzera, ad un certo punto vi era la sensazione che questa "Smart" ad aria compressa potesse essere messa in produzione. Penso a non più di due anni orsono. Ora non se ne parla più. Esempi di trazione ad aria sono presenti nella storia industriale. In Germania durante l'ultima guerra in alcune città i tram cittadini funzionavano con questo sistema.

Immettendo in google la parola luftauto (auto ad aria) troverete diversi siti che trattano la questione sempre che sappiate il tedesco.

Ciao.

Andrea

andrea riberti 18.05.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Mai sentito parlare di MagneGas™ e MagneHydrogen™
del prof. Santilli?
Lui dice che la tecnologia dell' idrogeno non è sostenibile per via dell' impoverimento dell' ossigeno e propone il suo reattore andronico??

Beppe, metteresti un po di luce su questa tecnologia e sull' idrogeno?
Poi, che fine ha fatto l' auto francese che doveva funzionare ad aria (Eolo) era una bufala???


Jan Matthys 18.05.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono Marcella Pirazzoli e scrivo da Ferrara.. sei arrivato anche qui a risvegliare un pò di menti sonnacchiose... per scelta! La tua vociona ha scosso un pò di più anche me.. e per essere utile alla divulgazione della conoscenza per NET, per sfruttare a pieno la sua forza divulgativa, colgo il tuo consiglio ed aggiungo alla RETE un altro interessante tassello :

http://www.fritjofcapra.net/index.html

http://www.ecoliteracy.org/index.html

Questo week-end a Roma ho assistito ad una emozionante lezione del Prof. Fritjof Capra (corso di Architettura per la Sostenibilità) sul "La scienza della vita" -Rizzoli, 2002, ISBN 8817869961 che consiglio vivamente di leggere- . Un fisico che impegna il suo intelletto verso una società sostenibile che si può costruire solo sulle fondamenta dell'ecoalfabetizzazione e dell'ecodesign. Il compito principale negli anni a venire sarà applicare la consapevolezza ecologica e il pensiero sistemico per cambiare radicalmente le tecnologie e le istituzioni sociali.

Spero che sia di aiuto intelettuale e pratico a tutti.
Un Bacio
Marci

Marcella Pirazzoli 15.05.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

ah Beppe....sto scrivendo a ripetizione su questo topic del tuo blog perchè non mi trattengo...scusa ma ho riletto il tuo intervento e non posso fare a meno di riportare la frase:"Ma allo stesso tempo, per fortuna, produce una crescita del Pil del 10% annuo, quella che tutti i si-global del pianeta ammirano, ed enormi spazi urbani con 20, 30 milioni di abitanti." Io sono esattamente quel SìGlobal di cui parli.... e credo proprio che se tu fossi una delle 2 miliardi di persone dei paesi emergenti (Cina e India), invece che una delle 500 milioni di ricchi, saresti pro-global anche tu. Vedi Beppe...non sono tutti ricchi come noi...e, come gia detto, un piatto vuoto fa più male di una nube gialla... Poi ovviamente confermo: il governo cinese si inizia giustamente a muovere per la protezione ambientale, ma solo ora che la gente mangia.

guido bernardi 13.05.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

MA QUALE ENERGIA VOGLIAMO ?
DOVE TROVO NEL BLOG LE PROPOSTE ALTERNATIVE?

Buongiorno a tutti.

Forse non ho cercato bene,
ma non ho capito dove posso trovare, qui nel blog di Grillo, le proposte "costruttive", da contrapporre a quelle distruttive.

Vorrei leggere, per il momento, quelle relative a due aspetti, e cioe':

1) COME PRODURRE L'ENERGIA
leggo qui del NO al carbone, ai rigassificatori, ai termovalorizzatori, in generale alle tecnologie inquinanti,
ma allora, qual e' la proposta alternativa?
Come la produciamo l'energia di cui abbiamo bisogno ?
(oltre a lavorare sul risparmio, che pero' potra' ridurre solo di una frazione il fabbisogno totale)
C'e' sul blog una trattazione tecnicamente valida del problema, una proposta ragionata e realistica sul mix ottimale di fonti energetiche, e sulla transizione che dalla situazione attuale ci porti a quel mix?

2) COSA FARE DEI RIFIUTI
vorrei sapere, anche in questo caso, dove trovo le proposte alternative alle soluzioni attualmente utilizzate.
Posto il NO agli inceneritori, e accolto l'invito al massimo risparmio e al riciclaggio, che possono pero' risolvere solo una frazione del problema,
che dovremmo fare invece dell'enorme massa di rifiuti che produciamo?
E in che sequenza proponiamo di arrivare a questa soluzione ottimale?


Non sono domande polemiche, le mie,
voglio davvero capire quali sono le risposte che il Blog propone,
per provare a studiarle e se del caso a portare un mio contributo.

Grazie, saluti.

Jacque

Jacque Sein 13.05.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

No Beppe... la nostra economia globale non è quella della sabbia in cielo e della nuvola gialla, ma è quella che ha fatto sì che in Cina la gente non muoia più di fame. Ma te sei piuttosto cicciotto e forse di chi muore di fame non ti interessa molto. A te interessa di più la sabbia in cielo. Secondo me quando si affrontano argomenti che toccano la vita degli altri bisogna guardarsi dentro prima e chiedersi se si sta ragionando in modo egoistico o no.
Nell'ottocento in Inghilterra non si vedeva il cielo allo stesso modo di quanto accade oggi in Cina. Il passaggio obbligato non mi sembra abbia portato a disastri per il momento. Se in caso ha portato benessere. Il vantaggio fra le altre cose è che i Cinesi progrediscono molto più infretta e inizieranno ad adottare in fretta le tecnologie più pulite...mentre la nostra rivoluzione industriale è durata 100 anni e più.

guido bernardi 12.05.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva l'italia.....

http://www.ecoage.com/rubbia-se-ne-va-in-spagna.htm

Umberto Nocera 11.05.06 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo sicuri che il petrolio sta per finire?
leggevo qualche mese fa che grandi giacimenti di petrolio sono stati trovati in alaska ed in antartide a profondità molto elevate tali per cui anche con il costo a 100 euro al barile non era conveniente estrarlo.
ma se il barile arrivasse a 150/200 euro al barile?
Personalmente credo che sia una vacca non ancora a fine cariera e che comunque ci siano già disponibili le tecnologie e le risorse alternative.

messelod andrea 10.05.06 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Leggo dappertutto segni di disperazione, smarrimento individuale e collettivo. Ambiente, società, organizzazione, famiglia non esistano per quel che io considero umano. Ora potrei cominciare sensa fine a parlare negativamente del mondo in generale, ma tengo a precisare che ci sono anche alcuni lati positivi: La presenza di persone come noi che credono che questa "organizzazione" ci sta distruggendo... siamo in tanti che possono fare la forza se traduciamo le parole in azioni di pace, senza andare tanto lontano ma sorridendo al vicino sotto casa, aiutando il bambino con handicap e non giudicando chi non è vestito alla moda. Poi si sono fasi successive e successive.... se vogliamo possiamo modificare quello che non ci piace.

daniela b 09.05.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che scrivo in un blog. in questo blog, dopotutto, sono tanti che hanno scritto e di certo non sono il primo.
Ma se un sedicenne come me, frustrato e incazzato con la società si mette a discutere di problemi esistenziali e della profonda crisi del mondo moderno(siamo noi infatti i primi che dovrebbero combattere queste cose, dovendo viverci ) quando dovrebbe pensare solo a donne(almeno è questa la consuetudine) fa capire come la situazione sia VERAMENTE grave.
Viviamo in una società dove l'uomo è schiavo delle sue stesse invenzioni, dove conta solo il denaro e la tecnologia serve solo per controllare migliaia di menti utili al profitto di pochi contro la fame e il dolore di generazioni future; abbiamo scuole dove gente,nelle assemblee d'istituto sull'olocausto si mette a far propaganda fascista(tutto vero, posso testimoniare), dove si vendono prodotti "buoni" che contengono vetro e dove il basilico è la causa di morte di persone, dove si fanno manifestazioni pacifiste mentre mezzo mondo è in piena guerra, dove la televisione controlla l'opinione pubblica di uno stato IGNORANTE e IMMATURO, dove aprono dibattiti al telegiornale per camuffare pubblicità mentre in Africa la gente muore di FAME, mentre non si distngue più la mafia dalla polizia...e si potrebbe contnuare...
Sembra di leggere i testi post-apocalittici di canzoni come "All Hail The nEW flesh" o "Future Breed Machine" (rispettivamente Strapping young Lad e Meshuggah).
Però tutto è a posto.Soprattutto quando il pacifico è pieno di sostanze tossiche da uccidere un allevamento di T Rex

Edoardo Casini 09.05.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sono perfettamente d'accordo con te!

Fabio Avanzi 09.05.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Su internet ho trovato la seguente sconcertante notizia. La riporto integralmente.


Eolo
Dove è finito?

La vettura che avrebbe fatto a meno della benzina....è stata fatta sparire.

Una vettura che funziona ad aria compressa con 0,77euro si fanno 100 km e raggiunge una velocità massima di 110km/h(stiamo parlando della prima auto ad aria compressa di conseguenza ancora involuta).

Una vettura che al posto di gas inquinati fa uscire dallo scarico aria ad una temperatura di -20° questa poi usata per il condizionatore.Per utilizzarla basta metterla sotto carica(energia elettrica)per 6 ore, ed ha un autonomia di 10 ore nel traffico urbano.

La vendita doveva partire nel 2002, ma fino ad oggi ancora non si sa nulla del tecnico che ha inventato questa macchina(e l'industria continua a rinviare la messa in produzione dell'auto).

L'unica cosa certa è che c'è lo zampino delle case petrolifere.....quando terminerà la benzina ci venderano l'idrogeno.

Copiate e fate girare questo post.

simone piccardo 07.05.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

##################################################################################################

Eolo
Dove è finito?

La vettura che avrebbe fatto a meno della benzina....è stata fatta sparire.

Una vettura che funziona ad aria compressa con 0,77euro si fanno 100 km e raggiunge una velocità massima di 110km/h(stiamo parlando della prima auto ad aria compressa di conseguenza ancora involuta).

Una vettura che al posto di gas inquinati fa uscire dallo scarico aria ad una temperatura di -20° questa poi usata per il condizionatore.Per utilizzarla basta metterla sotto carica(energia elettrica)per 6 ore, ed ha un autonomia di 10 ore nel traffico urbano.

La vendita doveva partire nel 2002, ma fino ad oggi ancora non si sa nulla del tecnico che ha inventato questa macchina(e l'industria continua a rinviare la messa in produzione dell'auto).

L'unica cosa certa è che c'è lo zampino delle case petrolifere.....quando terminerà la benzina ci venderano l'idrogeno.

Copiate e fate girare questo post.
#################################################
###################################################################################################################################################

max gisi 07.05.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
è la prima volta che scrivo in un blog. Ho provato una strana sensazione mentre curiosavo nel sito. Una sensazione di smarrimento. Migliaia e migliaia di post di risposta...
Il mondo è diventato grande ultimamente, ogni cosa è globale (perdonatemi il termine abusato), enorme di fronte alla nostra persona, sembra di vivere in un dedalo infinito in cui siamo solo piccoli topolini perduti. Mi pare che tutto sia già visto, già sentito, che sia così difficile cambiare qualcosa quando viviamo schiacciati da enormi ingranaggi che abbiamo costruito con le nostre mani. E' la desolazione di una chiara percezione: il mondo va avanti con o senza di te, non sarà facile lasciare una traccia sensibile e positiva del nostro transito terreno. La persona si annulla in una realtà fatta di immagini che creano aspettative, aspettative che creano brame e brame che riempiono il nostro spirito per la paura che abbiamo di guardare in un vuoto che scava in noi. Senza far rumore.
Perdonami, Beppe, se non ho rispettato l'argomento del topic e complimenti per il tuo lavoro e per i tuoi sforzi.
Marco

Marco Boldrini 05.05.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, in vetta alla Cima di Orino, a quasi 2000 metri, vi è un cippo di sassi. Alto, antico, slanciato nel cielo. Il luogo è incantevole, la vista verso i 4000 alpini da sogno. Si scorgono il Monte Rosa, il Gruppo del Mischabel... Ma ai piedi della torre, in cima alla montagna, trovo un po' di tutto. Confezioni vuote, resti di pic-nic, bucce di banana, due fiaschi di vino rotti, scatolame e lattine varie accartocciate alla buona sotto alcuni massi, mozziconi di sigarette a centinaia e perfino un tampax. Ci vogliono quasi quattro ore per superare i 1600 metri che dal piano portano fin quassù. Ci vuole amore per una scarpinata così. Eppure questa abitudine tutta italica di lasciare rifiuti ovunque, in montagna, al mare, nei boschi, proprio è dura a morire. Perché scrivo questo. Perché se è giusto incazzarsi per l'inquinamento globale è altrettanto importante riflettere sul fatto che è inutile reclamare per i grandi sconquassi quando tutti noi, nella vita quotidiana contribuiamo a rendere questo pianeta un immenso immondezzaio. Iniziamo dal nostro piccolo, serve, serve eccome, riflettiamo a cosa vuol dire lasciare centinaia di migliaia di mozziconi di sigaretta nella natura, ad abbandonare plastiche, cartacce, assorbenti igenici. E' da li che si inizia a combattere la nuvola tossica e gialla!
Andrea

andrea riberti 05.05.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è arrivato l'altro ieri un interessantissimo allegato (con tanto di foto) che parla di Eolo, una vettura alimentata ad aria compressa, quindi no benzina no diesel no metano no idrogeno, che era stata presentata al Motorshow di Bologna nel 2001...da allora nonostante l'interessamento di molti appassionati di motori o semplici cittadini rispettosi del futuro planetario(probabilmente i soliti orgogliosi "coglioni", tra cui ci sono anch'io), non se ne è più discusso!!!il sito apposito a cui rimandavano le aziende produttrici per maggiori informazioni o persino prenotazioni(gulp!) è stato soppresso o meglio fatto svanire!!!se qualcuno fosse interessato ad avere l'allegato o aiutarmi a capirci qualcosa di più, può contattarmi ai seguenti indirizzi di posta elettronica (a vostra scelta): inkanit@inwind.it e andrea.kublakahn@gmail.com

Mi auspico una collaborazione o al limite una preziosa delucidazione

Andrea Mugnai

Andrea Mugnai 05.05.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Cosa deve Succedere fra breve?

Tra poco,se andiamo avanti così.
Saremo tutti o guardie o ladri.
Giocheremo come da bambini a guardie e ladri!
Con la differenza che in questo scontro si morirà
davvero.
Significativa la tendenza americana sull'aumento
spropositato di cause legali e del numero sempre
in crescita di studi legali.
Per dimostrare che è sempre più alto lo scontro
tra persone,viste le cronache di tutti i giorni.

Intanto che tutti ci arrabattiamo per soppravvivere il pianeta muore.

Le soluzioni ci sono,ma prima che si possano
applicare su scala globale.
(In molti luoghi persone di buona volontà
stanno già applicando tecniche di risparmio energetico e mille altre cose.)

Si devono eliminare però le cause
di destabilizzazzione sociale dovute alle religioni e a ciò che esse insegnano falsamente.

Se si atterrebbero a ciò che è scritto e lo insegnassero per come è,non la loro religione ma quella di un essere Superiore,la mia la tua
la nostra la vostra,no!La Sua.

Come eredità questi scritti sono l'inizio del film che stiamo vivendo,purtroppo seppure questo libbro Riconosciuto da tutte le religioni non è
letto,anche se tradotto in più di 300 lingue
con una tiratura ad oggi di oltre 4 Migliardi.
Altro che Best Seller.

L'hanno praticamente infangato togliendone la
credibilità,sfruttato per ogni sorta di nefandezza,allontanando le persone dal conoscere la verità.
Così facendo allontanando anche dal conoscere la soluzione,che in esso è contenuta.

Questa destabilizzazzione mentale e morale è.

Nel senso che esse sono invischiate nella politica e la strumentalizzano,tutto questo crea un clima adatto ai trafficoni;multinazionali,
guerrafondai,nazionalisti estremisti,sistema giudiziario che vive sulle disgrazie degli ignoranti,per un'ordine apparente,fertile
per i trafficoni,con il sistema bancario che la fà da Signore.

Dunque è ora di premiare quelli che nella pubblica amministrazione serve ma
allontanare i vili

Eugenio Fava 05.05.06 02:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Arianna ha ragione, difficile il popolo comunista possa capirlo, Sieti rimasti a Marx e nn ve ne accorgete, passati quasi 2 secoli, siete vecchi!!!!!!!!!!!
Abbraccio.

Fausto Orazi 04.05.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, certo è facile e demagogico lamentarsi dell'inquinamento che l'umanità produce, ma senza le centrali elettriche a carbone, senza il petrolio a quest'ora io non starei a leggere il tuo blog e senza tv ben pochi ti conoscerebbero, faresti il comico ai compleanni dei nipotini. Dai, non ci prendiamo in giro, il progresso serve a tutti, non possiamo più rinunciare a auto, telefonini, pc e beni di consumo di vario genere. Quelli che si lamentano però guarda caso sono anche quelli contrari a ogni tipo di innovazione, niente energia nucleare, no-tav, niente inceneritori (vicino a casa propria, a quella degli altri chissenefrega). O si cambia atteggiamento o l'alternativa è quella di ridurre drasticamente la popolazione mondiale.
Buenas noches!

Arianna Carbonelli 04.05.06 03:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il pianeta si é rotto i coglioni da un bel po esi scrollerà di dosso le pulci umane molto prima che il petrolio finisca o le bici dei inesi diventino auto.detto cio,per favore,ho gia visto schiattare un maialino da latte in trasmissione per troppe luci da1000 watt sparate addosso.tiratelo via da"affari tuoi "mi meraviglio che la prot.animali non dica un cazzo ma quel porellino sta come un branzino nel shara.BOCCHEGGIA oltre al fatto che dorme sempre.

jacopo setti 03.05.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

educare fin da bambini

maco antonelli 03.05.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

attenzione alle norme

maco lorenzetti 03.05.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi alla terra gliene frega qualcosa se la deforestizziamo? Se la massacriamo, se ne stravolgiamo la composizione chimico fisica? Io credo di no...
Siamo tutti troppo egocentrici...

Meditate

Alveolo Otturato 03.05.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di inceneritori 2.
i traffici di rifiuti tossici (pneumatici, farmaci scaduti, liquidi per lo sviluppo fotografico etc.,etc)continuano ad essere tranquillamente gestiti dalla camorra.
politici (anche e soprattutto di centrosinistra,sic!)svendono il territorio in cambio di posti nei consigli d'amministrazione di pseudosocieta' volte alla riqualificazione energetica-territoriale-ambientale la cui utilita' sociale e pari a zero. intanto gli inceneritori non si fanno e le ecoballe (di pseudo cdr) si accumulano in piramidi enormi nella zone industrile di giugliano (se tu le vedessi non ci crederesti).
il devasto ambientale e' completato.
nel 2003, dopo anni di totale inerzia sociale nonostante le ripetute denunce di alcuni coraggiosi e le incheiste degli stoici della procuria anti-ecomafia di torre del greco, la popolazione ha un sussulto durato quasi un anno all notizia della apertura di una ulteriore discarica sul territorio giuglianese per lo smaltimento del fos (frazione organica stabilizzata, che e' una parte dei residui del cdr) che naturalmente provenendo dal cdr di giugliano non e' fos ma e' pura immondizia a cielo aperto (le discariche sono da anni ormai vietate dalla legge!).
mesi di proteste. effetti sortiti:nessuno. intanto bassolino per togliersi dai guai (non solo politici) affida il commissariato straordinario a catenacci.
intanto la camorra..
poi la protesta scema e, come nei migliori sogni di politici regionali e cittadini, i giornali non ne parlano piu'!! tranne ogni tanto quando la regione stanzia fondi straordinari per manbdare alcune tonnellate di ecoballe in germania (vi rendete conto,la tragedia comica che viviamo..)
intanto gli inceneritori non si costruiscono e quando si accenna alla raccolta differenziata gli amministratori locali ti ridono in faccia (e ti prego di prendermi alla lettera!)
ci sarebbe tantissimo altro da dire, non c'e' spazio! ma soprattutto tantissimo altro da fare.
se ti venisse in mente di contattarmi..

francesco russo 02.05.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di inceneritori.
caro beppe,
a sentirti parlare di inceneritori mi viene tristezza e malinconia. per il mio paese di provenienza:giugliano in campania(na).impossibile raccontare in un post tutta la storia. ci provo lo stesso.
estensione territoriale pari a quella di napoli. attuale popolazione 110.000 abitanti.
dagli anni settanta in poi centro nevralgico della camorra e sede quasi unica in campania di quasi tutte le discariche abusive di dimensioni senza uguali in tutta europa (fonte:procura anti-ecomafie, rapporto(i) legambiente).
nel 1996 il presidente della regione rastrelli (e dopo di lui bassolino) viene nominato commissario straordinario per l'emergenza rifiuti a norma del "decreto ronchi" esautorando di fatto i sindaci di ogni potere in materia di rifiuti.
viene sancita la chiusura per legge delle discariche indiscriminate (almeno di quelle conosciute e/o confiscate alla camorra)e l'attivazione del cosiddetto "ciclo integrato dei rifiuti":raccolta differenziata a monte, impianti di cdr, "termovalorizzatori". 3, e solo 3!, cdr vengono previsti per l'intera campania uno dei quali, enorme per numero di ton giornaliere, a giugliano (territorio intanto dichiarato da una sentenza del tar "irrecuperabile dal punto di vista ambientale", te ne daro' poi i dettagli).
si provvede a costruire i cdr, intanto la raccolta differenziata non parte o parte malissimo in tutta la regione.per motivi di opportunita' politica gli inceneritori non vengono mai costruiti (acerra docet!).il cdr di giugliano viene costruito violando tutte le normative in tema di sicurezza ambientale e con un bando di gara per l'assegnazione dei lavori scritto e vinto da criminali(chiedimi i dettagli quando vuoi!). intanto dal 1998 in poi migliaia di tonnellate di (visti i vizi dell'impianto) teorico cdr giaciono a giugliano e intossicano l'aria. abbiamo uno degli incrementi di malattie tumorali piu' alti d'europa.la ecocamorra continua indisturbata i suoi traffici. bassolino anche!

francesco russo 02.05.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Che bella ricchezza, vivere in un palazzo di 200 piani avere 70 macchine e 16 miliardi di dollari nella tua banca...
Ma sono l'unico scemo al mondo che manderebbe a cagare tutto per una sedia a sdraio in un atollo sperduto nel pacifico e una barchetta di legno per pescare?
Inquinatori del mondo guardate che la natura nella sua estrema semplicità data dai suoi miliardi di equilibri un bel giorno si incazza veramente, allora il mondo del film l'alba del giorno dopo sarà un paradiso al confronto.

Borroni Thomas 02.05.06 00:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè tutte le decisioni dei nostri governanti non sono mai prese con un occhio sul domani?

Perchè investono sulle energie più facili ma destinate a finire per poi creare una deficienza energetica per gli anni a seguire?!!
Sono disposti a spendere miliardi piuttosto che vagliare le proposte che a fiotti si ripresentano ogni anno circa la possibilità offerta dalle risorse energetiche alternative..

Ho 18 anni e già sulle spalle un debito col mondo inestinguibile, cosa devo fare?

Che qualcuno dica a noi ragazzi cosa fare, dio mio, è a noi che state lasciando questo mondo da pattumiera!
Non è vero che l'adolescenza ha smesso di combattere, è che non sappiamo più su cosa!
Sapessimo a cosa metter mano per essere d'aiuto lo faremmo, ma manca chi ci sprona,l'informazione, un sistema libero che ci lasci spazio per intervenire..

Se i governanti ci tarpano le ali proprio ora, che abbiamo l'entusiasmo e l'energia, quando potremo aiutare il pianeta...quando avremo capito come funziona il circolo del denaro?

Chiara Porciatti 01.05.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che qualcuno mi spiegasse il concetto di unione...Unione Europea...libera circolazione di merci, nessuna dogana o dazio.
Perchè non posso spiegarmi come mai quando acquisto o vendo delle merci a paesi extra Cee non devo preoccuparmi di nulla, se non specificare l' esenzione di IVA art. 8 ecc...ecc.., mentre se le stesse merci, volendo vendere giustamente a paesi della comunità europea hanno l' obbligo di un moduletto così intra, ma così intra che neppure un commercialista sa dove si trova, se non in certi delicati momenti. Ecco che spunta l' esperto dell' intra e con la modica spesa di 100 euro te lo mette al posto giusto e tu puoi finalmente dormire sonni tranquilli per un anno, ma poi l' anno prossimo mica si dimentica di te. Ti cerca, non ti molla più, aspetta la prima vendita intra cee e ... zac...altri 100 euro di consulenza per compilare un moduletto. Però ti fanno paura...attenzione che rischi grosso...se ti fanno un controllo. Va a finire che torna sempre comoda la vecchia e cara Svizzera...beata lei...basta spedire con in allegato la fattura...nessun altro adempimento...dove è poi il vantaggio di questa libera circolazione se per far circolare un bene in Europa devo farlo transitare per il Brasile solo per togliermi di torno il consulente specializzato in servizi molto intra e poco extra?
Possibile che la burocrazia sia sempre una lingua a parte per noi comuni mortali? Non vi è proprio modo ad esempio per una persona qualsiasi di compilare una dichiarazione dei redditi senza farsi venire un' ernia dovuta al peso del manuale? Sarebbe questa la tanto decantata modernità che ci migliora la vita? Sia chiaro: a me tutto ciò fà sorridere, non sia interpretato come un segnale di profonda protesta.
D' altro canto, come possiamo creare nuovi posti di lavoro se operiamo sostanziali tagli alla burocrazia? Ce ne vorrebbe ancora di più, ancora più complessa, ancora più impiegati e alla fine saremmo tutti quanti burocrati e finalmente risparmieremo soldi!!!

Fernando Bernini 29.04.06 02:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, volevo rispondere al sig.Paolo Rossi riguardo al messaggio che ha scritto, dove ha detto di andare sul sito www.fottilitalia.com.
In uno degli argomenti ho letto una vera e propria opera di sciacallaggio verso Roma e i Romani Mi pare che il titolo sia Roma "delenda est" ora voglio dire una cosa, vero è che non tutti i romani sono onesti, è vero che i palazzi di potere sono a Roma (anche se i soldi dei potenti girano al nord), ma arrivare al punto di scrivere che anche il romanesco vuole soppiantare il linguaggio fiorentino che è riconosciuto come il "padre" della moderna lingua italiana mi sembra una dichiarazione oltre che razzista, degna di una persona immatura e piena di astio.
Premesso che ci troviamo in democrazia, questo non significa oltraggiare (come scritto in quel testo sul sito appena citato sopra) un popolo intero come quello Romano, con i suoi pregi e difetti.
Quindi sig.Rossi cerchiamo di pensare ai problemi seri del nostro paese invece di alimentare ancora stupidi e antichi pregiudizi, con questo non voglio dire che tutto il sito sia scadente, qualche argomento importante l'ho notato, ma sarebbe il caso di evitare inutili e bambinesche polemiche.
A chi nutre pregiudizi e astio verso la mia città e la mia gente dico una cosa:ognuno guardi in casa propria, perchè ogni città e regione ha pregi e difetti, e invece di riesumare inutili campanilismi provinciali cerchiamo di essere un pò più uniti, impariamo ad essere più intelligenti.
Ciao

Claudio Lilli 28.04.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,se non ci fossi tu... Hai visto come è VENUTA GIU'la nuovissima telecabina di S.Vigilio di Marebbe? Fortuna che la stagione era appena finita!Mi piacerebbe sapere quanti alberi sono stati abbattuti per costruirla e dove hanno conseguito la laurea i geologi che hanno dato l'OK alla costruzione di questo ultimo impianto. Se ci tradiscono anche gli altoatesini poi non" ci resta che piangere" come recitava il titolo di un film mai dimenticato...Grazie per il tuo impegno

roberto lorenzetti 28.04.06 00:40| 
 |
Rispondi al commento

COME AVERE LA BENZINA A META' PREZZO


Siamo venuti a sapere di un'azione comune per esercitare il nostro potere
nei confronti delle compagnie petrolifere.

Possiamo far abbassare il prezzo della benzina ai colossi del petrolio,
senza dover rinunciare ad acquistare benzina!!! Anche se non hai la
macchina, per favore fai circolare il messaggio agli amici. E' un'idea
geniale!

Si sente dire che la benzina aumenterà ancora fino a 1.50 euro al litro.

Possiamo far abbassare il prezzo solo se ci muoviamo insieme, in modo
intelligente e solidale.

Ecco come. Posto che l'idea di non comprare la benzina un determinato
giorno ha fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che,per noi, si tratta
solo di un pieno.. differito, perché alla fine ne abbiamo bisogno!), c'è un
sistema che invece li farà ridere pochissimo, purché si agisca in tanti.


La parola d'ordine è: colpire il portafoglio delle compagnie senza lederci
da soli.
I petrolieri e l'OPEC ci hanno condizionati a credere che un prezzo che
varia tra 0,95 e 1 euro al litro sia un buon prezzo, ma noi possiamo far
loro scoprire che un prezzo ragionevole anche per loro é circa la metà.


I consumatori possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziende.
Bisogna usare il potere che abbiamo.

La proposta è che, da qui alla fine dell'anno, non si compri più benzina
delle due più grosse compagnie, SHELL e ESSO, che peraltro ormai formano una unica compagnia.
Se non venderanno più benzina, saranno obbligate a calare i prezzi.
Se queste due compagnie calano i prezzi, le altre dovranno per forza
adeguarsi.

Per farcela, però dobbiamo essere milioni di clienti di Esso e Shell, in
tutto il mondo.


Questo messaggio, proveniente dalla Francia, è stato inviato a una trentina
di persone; se ciascuna di queste aderisce e a sua volta lo trasmette
a...diciamo una decina di amici, siamo a trecento. Se questi fanno
altrettanto, siamo a 3000, e così via.


Di questo passo, quan

astrid anselmi 27.04.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma guardatevi quant'era bella Tini Cansino invece di pensare sempre e solo alla politica. Tanto noi non ci possiamo far nulla
Foto Inedite

http://www.cosmodelafuente.com/stampa.htm

gabriele costa 27.04.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo fan da anni. Volevo solo ringraziarti per il tuo impegno, per tutto quello che fai per cercare di cambiare in meglio questo nostro mondo. Anche se credo che bisognerebbe cambiare la testa delle persone, sopratutto di noi italiani. Le tue battaglie sono di esempio per tutti noi. Mi piacerebbe tanto poter far qualcosa concretamente per aiutarti in tutto quello che fai. Ti saluto e ti ringrazio ancora
Andrea

Andrea Lori 27.04.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono di Livorno, ieri sera ero al Palazzetto a vederti e dire che mi sei piaciuto è dire poco.I messaggi che ci comunichi sono forti, seri,preoccupanti,ma lo stile e la comicità sono rimasti quelli di una volta e sono fantastici!sono profondamente convinta che un buon senso dell'umorismo faccia da deterrente all'apatia o al panico e te sei l'esempio di come si possa fare un gran spettacolo dicendo cose importanti. Grazie,grazie, grazie. Non cambiare mai, non cedere alla tentazione della popolarità e continua a tenerci uniti(perchè l'unità è l'unico mezzo perchè la nostra voce non si perda nel niente).Mi sa che ti sei imbarcato in un bel casino, la responsabilità è tanta...continua, Beppe, fallo per noi,per te e per la tua dignità che ti sosterrà sempre. un bacione da una livornesaccia.

susanna de maio 27.04.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Grillo dovresti vergognarti
i tuoi amici coministi e lazzaroni sono disposti a far affogare i cinesi nello smog pur di comprare le loro cose a poco prezzo senza dazi sociali questo è il TUO MONDO globalizzato e multiculturale
ciò che dici non ha senso

leggete l'articolo
LA PROSSIMA COREA DEL NORD
www.fottilitalia.com
il sito antitaliano per eccellenza

paolo rossi 27.04.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe sono il "Grillo pensante", lavoro per in uno di quei negozi che vendono elettrodomestici, voglio avvisarti che, visto che sono rivenditori di cd e dvd, ho fatto acquistare il dvd del tuo spettacolo e l'ho fatto mettere in vendita...è andato a ruba!!!
Abbiamo in oltre una bacheca dove possiamo leggere le stronzate da invasati che i "buyers" della nostra catena affiggono, del tipo, "bisogna vendere, essere motivati, dare il 101%!!!"...
A parte che per 900 euro mensili, ovviamenteb con tutti i sabati lavorativi e anche molte domeniche, come uno possa essere motivati da questi filo berlusconiani...molti anche fra i ragazzi precari, soprettutto del sud, si sono professati filo berlusconiani!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma com'è possibile!!!!
Cosa c'è che non và!!!
Perchè la metà dell' Italia vota uno che non potrebbe, ma è lì, essere dove è, perchè ha avuto agganci con la mafia, e forse ce li ha...infatti secondo me è lui da mettere all' ergastolo non provenzano...visto che, leggendo il libro di Gomez/travaglio, "l'AMICO DEGLI AMICI", salta fuori che forse, e molto probabile, nel periodo delle stragi di Falcone e Borsellino, una settimana prima borsellino rilasciò una intervista asd un giornale franceswe nel quale parlava di indagini tra imprenditori italiani e mafia...guarda caso deve essere saltato fuori il nome del nano malefico e...
Allora quando alla nostra bacheca attacco i tuoi articoli...pioù di una volta sono stato minacciato di essere mandato via e che stavo un uso improprio del posto di lavoro...
Caro Beppe...perchè gli italiani, o per lo meno la maggior parte, non ha una coscenza etica?
A volte mi sento dire che sono solo un polemico e che poi negli altri paesi non è poi tanto diverso!!!
Ma ne siamo poi così sicuri?
Ti invito caro amico, mi permetto di darti del tu, perchè chi lotta come te per salvare il culo anche a gente, quasi il 50% degli italiani, che ti da contro e dice che è facile parlare su internet, a candidarti seriamente, fallo x tutti!!!

Markuz Morselli 27.04.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono il "Grillo pensante", lavoro per in uno di quei negozi che vendono elettrodomestici, voglio avvisarti che, visto che sono rivenditori di cd e dvd, ho fatto acquistare il dvd del tuo spettacolo e l'ho fatto mettere in vendita...è andato a ruba!!!
Abbiamo in oltre una bacheca dove possiamo leggere le stronzate da invasati che i "buyers" della nostra catena affiggono, del tipo, "bisogna vendere, essere motivati, dare il 101%!!!"...
A parte che per 900 euro mensili, ovviamenteb con tutti i sabati lavorativi e anche molte domeniche, come uno possa essere motivati da questi filo berlusconiani...molti anche fra i ragazzi precari, soprettutto del sud, si sono professati filo berlusconiani!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma com'è possibile!!!!
Cosa c'è che non và!!!
Perchè la metà dell' Italia vota uno che non potrebbe, ma è lì, essere dove è, perchè ha avuto agganci con la mafia, e forse ce li ha...infatti secondo me è lui da mettere all' ergastolo non provenzano...visto che, leggendo il libro di Gomez/travaglio, "l'AMICO DEGLI AMICI", salta fuori che forse, e molto probabile, nel periodo delle stragi di Falcone e Borsellino, una settimana prima borsellino rilasciò una intervista asd un giornale franceswe nel quale parlava di indagini tra imprenditori italiani e mafia...guarda caso deve essere saltato fuori il nome del nano malefico e...
Allora quando alla nostra bacheca attacco i tuoi articoli...pioù di una volta sono stato minacciato di essere mandato via e che stavo un uso improprio del posto di lavoro...
Caro Beppe...perchè gli italiani, o per lo meno la maggior parte, non ha una coscenza etica?
A volte mi sento dire che sono solo un polemico e che poi negli altri paesi non è poi tanto diverso!!!
Ma ne siamo poi così sicuri?
Ti invito caro amico, mi permetto di darti del tu, perchè chi lotta come te per salvare il culo anche a gente, quasi il 50% degli italiani, che ti da contro e dice che è facile parlare su internet, a candidarti seriamente, fallo x tutti!!!

Il Grillo pensante 27.04.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

ah, dimenticavo
per tranquillizzarvi le zone gialle della foto riportata non sono la "Nuvola" bensì il normale colore dell'immenso altopiano desertico che forma il nord della Cina come ben sà chiunque abbia almeno una volta fatto un viaggio a Beijing.
Saluti

Gianni Selva 27.04.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento

salve, volevo riportare il problema della "nuvola gialla" in termini meno apocalittici....qualcuno di voi ha mai visitato le zone interessate? no? bene, io ci vivo 6 mesi all'anno in un paese a meta strada tra beijing e la mongolia interna...proprio nel centro della nuvola...
Tralasciando il problema dell'inquinamento,per il quale servirebbe ben altro spazio, sento parlare di desertificazione....desertificazione di che? tutto il nord della cina E' un deserto...da sempre... per milioni di Kmq non crescono piante spontaneamente,ne sono mai cresciute...
Se fate il viaggio beijing -datong (ca 350 Km) tutte le piante ad alto fusto che si vedono sono state piantate..inoltre vedreste decine e decine di vivai predisposti all'uopo...
Il problema delle tempeste di sabbia esiste da sempre in quelle zone specialmente in questo periodo dell'anno ,non è una novità. Certo questa è stata di eccezionale violenza ma se ne formano di + leggere almeno 4/5 al mese in inverno.
Il governo cinese da ca. 8 anni ha avviato un piano x contrastare queste tempeste, piano che prevede la messa a dimora di milioni di piante ad alto fusto nonchè sostegni economici x i contadini che abbandonano la coltivazione del granoturco a favore della semina di erba in modo da limitare l'erosione del suolo da parte del vento.
questa ultima opzione però cammina molto lentamente in quanto la coltivazione del mais è l'80% delle coltivazioni della zona e quindi la quasi sola fonte di sostentamento x milioni di contadini.
Inoltre il governo non dispone di moltissimi fondi e questo insieme al fatto che il territorio considerato è immenso certo non aiuta.
Infine un'ultima precisazione,certo nello Shanxi ed Hebei la principale fonte di energia è il carbone, le due province galleggiano sui + grandi giacimenti al mondo,perchè non dovrebbero usarlo?
per contrastare l'inquinamento da alcuni anni sono state varate norme molte severe e sono stati chisi + di 500 fabbriche non a norma.

Gianni Selva 27.04.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Qui in Friuli oggi piove polvere gialla...

Marco Nacc. 27.04.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 26/04/2006

Buonasera, conoscendo la sensibilità di chi facendo ironia,parla di cose serie,volevo chiedere una cosa,che mi sta particolarmente a cuore.
Ho solo recentemente scoperto il tuo sito, e vengo di tanto in tanto a leggerlo, anche perche in questo momento, fa piacere sentire una voce fuori dal coro, voce che la tv ha fatto scomparire
Non mi posso sottrare ad esprimere un rammarico, ma credo che la sensibilità, non ti manchi.
C'è una sezione del Blog, che è intestata :"Muro del Pianto", ben comprendo che trattasi di un'ironia, ma per un credente di religione ebraica, va a toccare qualcosa di veramente sacro,per chi anche ebreo , ma non credente, un simbolo, per il quale intere generazioni hanno pensato come l'immagine della perdita della propria libertà, ed intorno al quale è stata costruita la speranza che rimanesse intatta, l'unità di popolo oltre che di religione.
Idea talmente elevata, che anche il grande Giuseppe Verdi, ha immortalato in una delle sue opere più celebri,forse per creare un parallelo con la mancanza di liberta nell'Italia ottocentesca oppressa dagli austriaci.
Credo che la fantasia non ti manchi per cambiare quella riga del blog.
Confido vivamente nella tua sensibilità
Grazie per l'attenzione
Cesare Perugia

cesare perugia 26.04.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

x la fantomatica Giovanna Marronis & Co. 26.04.06 18:53 nel Post di Beppe Grillo "Gli schiavi moderni4"


E' ALTAMENTE PROBABILE CHE GLI INSULTI E LE DERISIONI CHE MI RIVOLGONO PROVENGANO DAL SERBATOIO DI CORRUZIONE E MALVIVENZA.
Le relative bassezze umane iniziate sin da subito dopo che ho informato i nomi di coloro che hanno per anni coperto le violazioni di legge civili e penali esercitate ai miei danni, ovvero il Governatore per la Lombardia Roberto Formigoni e l'ex Assessore alla Sanità per la Lombardia Dott. Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) non portano lontano dal comprendere chi sei oppure di che gruppo si tratta.

Facendo così mi aiuti nel compito di fare conoscere meglio le mascalzonate e la delinquenza che viene nascosta ai miei danni. I cittadini italiani devono sapere da che individui siamo ancora circondati e persino governati con il centro-destra.

Quello che scrivete per me è uno stimolo per fare sempre sapere la verità ai lettori e significa che ho colpito nel segno tanto da adirarti contro di me. La gente ha diritto di sapere il vero volto degli individui ai quali assegnano il voto elettorale.

E’ inutile favorire i malviventi che si presentano come persone oneste, scoraggiando me di fare sapere verità sostanziali su di loro, offendendomi. Il mio sacrificio imposto con torture, derisione e offese deve aiutare il popolo a buttare giù la vostra schifosa maschera. Giovanna Nigris

http://www.mobbing-sisu.com

Giovanna Nigris 26.04.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
ieri sul corriere della sera c'era un articoletto dove si parlava delle critiche dei Verdi alla gestione "Berlusconi-Jean" del Sipri.
Qual'è l'attività di questo ente in Italia e quali sono gli affari internazionali che avrebbe, secondo l'accusa, condotto sotto la gestione dell'ex generale Carlo Jean?

gabriele savoldelli 26.04.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Sto leggendo un bel libro che parla del riscaldamento del pianeta..
Sono giusto arrivata al capitolo che parla di nubi di polvere sulla Cina dovute alla desertificazione che provoca morti quasi quanto un terribile terremoto...il nome del libro è "Notizie da un pianeta rovente" e lo consiglio a tutti...
Questi fenomeni accadano sempre più frequentemente mettendo a rischio le colture e la popolazione...basti pensare che a 70 km da Pechino ci sono le dune di sabbia...

Cinzia Toselli 26.04.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

caro blog....
ho capito che i cinesi sono bravi a vendere, ma noi non ci dobbiamo scoraggiare...
io sono uno che compra a 1€ dai cinesi, modifico l'articolo e gli rivendo ,lo stesso articolo a 7€, non perche' sono intelligente, ma perche' sono napoletano......... ciao

orlando falivene 26.04.06 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Siamo solo di passaggio...come i dinosauri!

giovanni stasi 25.04.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon 25 aprile a Beppe e a tutti gli amici. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 25.04.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

NESSUNA NOVITA' RIGUARDO LO SFRUTTAMENTO CAPITALISTICO A LIVELLO MONDIALE. I CINESI PAGANO LA CAMBIALE DELLA MODERNITA' FIRMATA DAL REGIME COMUNISTA CINESE. ERA INEVITABILE ,COME DA SEMPRE, L'UNIONE DELLA FINANZA SENZA PATRIA E IL COMUNISMO INTERNAZIONALE,PER LO SFRUTTAMENTO DI UOMINI E MATERIALI.NE SONO COMPLICI I SINDACATI EUROPEI CHE HANNO PERMESSA LA DEINDUSTRIALIZZAZIONE DELL'EUROPA A FAVORE(!) DEL TERZIARIO! lA COSA PIU' AGGHIACCIANTE E' IL SILENZIO DELLE SINISTRE ! ANCORA DI PIU' GLI "INTERNAZIONALISTI VERDI" DI TUTTE LE RAZZE! SEMBRA QUASI CHE LA COSA NON LI TOCCHI ! EVIDENTEMENTE I LORO "MANOVRATORI" HANNO INTERESSI IN CINA. SENZ'ALTRO.
BUONA GIORNATA A TUTTI !

ERWIN x www.thule-toscana.com

ERWIN ERWIN 25.04.06 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo l' articolo sulla Nuvola Gialla , mi son sentito prendere dalla tristezza più profonda, al vedere come il cosiddetto Homo Sapiens riesce così bene a distruggere sempre più velocemente , il suo stesso ambiente esistenziale.
Purtroppo, quando ci sono enormi interessi economici in gioco, coloro che ne sono gli attori principali, guardano soltanto (ovviamente) al profitto. Non alle conseguenze delle loro scelte, spesso insensate e caratterizzate da una arroganza intollerabile. Dietro questa mentalità, c'è sempre il Potere che schiaccia i deboli, coloro che non possono né sanno come difendersi.E sono migliaia di anni, che questo Pianeta è, per così dire, retto da persone che , di umano, hanno assai poco. Quì non si tratta soltanto della Cina: basta informarsi , per venire a sapere che non vi è una sola nazione al mondo che non si macchi del ...reato di inquinamento. Naturalmente, le nazioni più potenti, più industrializzate, hanno la responsabilità maggiore, in tal senso ma , mettendo tutto insieme, non mi sembra proprio che vi siano speranze di miglioramento.
Sembra quasi che questo pianeta, stia attraversando un Medio Evo mentale, un oscurantismo voluto e programmato da chi ha il Potere e lo usa a svantaggio della maggioranza della popolazione terrestre, della quale mi onoro di farne parte, ancora per un pò di tempo, spero...
E' questo, il preludio al futuro Nuovo Ordine Mondiale?

Ciao a tutti
Ireneo

Ireneo Gerosa 24.04.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Questa cosa della nuvola non l'ho letta da nessuna parte... che fonte cita il nostro Beppe?

Piero Malberra 24.04.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento

ho un sito
dawero
bello
da
farvi
vedere
che parla
di global pollution
e futuro della
umanità;
owiamente
le prospettive non
sono buone
e secondo lo
studioso
che ha
realizzato il saggio
NON c'è nulla che può cambiare
il nefasto autodiscruzione
in quanto connaturata
alla naturA umana!

giuanin carve' 24.04.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, volevo rispondere al sig.Montana riguardo al discorso "Roma capitale d'Italia resterà solo la casa dei soldi".
Mi trovo perfettamente d'accordo con il suo messaggio, solo non capisco perchè addita Roma in questo modo, quando mi risulta essere Milano la città dove l'economia è maggiormente sviluppata in virtù delle molte fabbriche e aziende, famosa x essere sempre stata dall'inizio dell'età industriale un faro per l'economia italiana insieme a Torino e Genova.
Da romano spero che il suo discorso (che ritengo assolutamente condivisibile x gli ovvi motivi riguardanti il mobbing) non nasconda quella sorta di risentimento provinciale e ingiustificato che molti in Italia hanno verso la mia città.
Certo di aver frainteso il titolo del suo articolo la saluto cordialmente.

Claudio Lilli di Roma

Claudio Lilli 24.04.06 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Ieri per la prima volta ho visto uno spettacolo di Beppe Grillo dal vivo....tanta emozione, ma anche tanta rabbia per ciò che permettiamo ai nostri "capi" di farci...e con quale reazione?nessuna!brontoliamo, ci arrabbiamo, applausi a scroscio e poi...ognuno torna nella propria casa, nel suo piccolo mondo e cosa fa? niente!ho trent'anni, una laurea in scienze naturali con una tesi che attaccava l'operato dell'ENEL dal punto di vista ambientale e sottolineavo l'importanza di energie rinnovabili(mulini eolici,,.....)...a distanza di tre anni mi sono dovuta accontentare di un lavoro a tempo DETERMINATO(ovviamente) in una profumeria....sai quanto importa a me di vender creme da 200 euro!
E ieri sera la rabbia che si è trasformata in lacrime, voglia di urlare ai "grandi" che ci hanno rotto con i loro discorsi....a volte mi viene da pensare che la soluzione sarebbe afr le valigie e andar via da questo paese"straordinario"...ma invece resto qui, mi rimbocco le maniche e provo a fare qualcosa...grazie per chi lo sta già facendo...

Simona Piccioli 23.04.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno distrutto nell’economia,mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche,sappia che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (vedi sito internet: http://www.mobbing-sisu.com).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo,vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti a Beppe, a tutti gli amici e a tutti coloro che mi hanno firmato la petizione che c'è nel suddetto mio sito internet.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc.)

Giovanna Nigris 23.04.06 09:46| 
 |
Rispondi al commento

I Ciakaba sono un gruppo musicale afrobresciano, composto da 10 elementi. La filosofia espressa nei testi è l'integrazione razziale e multietnica. La loro musica è il reggae.
Sostieni la partecipazione dei Ciakaba al Rototom Sunsplash European Reggae Festival.
Vota i Ciakaba sul sito www.rototomsunsplash.com
Sezione Italian Reggae Contest 2006.

Claudio Maffei 23.04.06 05:54| 
 |
Rispondi al commento

E la Cina è sempre più vicina, ma non solo.

Concordo in pieno con molti di voi che avete scritto per questo argomento, dobbiamo valorizzare le nostre capacità, non possiamo competere come manodopera con loro, non possiamo farcela se non cambiamo la mentalità, lo dico sempre.
Grillo in uno dei suoi spettacoli ha detto che bisogna esportare in Cina non le nostre aziende, ma i nostri diritti civili che rendano i cinesi un popolo governato da un sistema democratico, anche se è difficile pensare che ci sia una vera democrazia da qualche parte del mondo, so che in Cina non ci sono i sindacati, che non ci sono diritti democratici per la popolazione, eppure la Cina cresce in maniera sproporzionata, insieme all'India e ad altri paesi.
Penso alle possibilità colossali che il "continente Cina" potrebbe offrire a noi europei se solo venissero gestite nel modo giusto, per me è quello di creare scambi che non portino a sacrificare il benessere di una delle due parti.
Alla fine si dovrà trattare perchè la Cina sta reclamando il suo posto nel mondo e se non ci troveremo pronti a sfruttare le possibilità che quel paese può offrire ci schiacceranno davvero, ci vuole cooperazione, in senso generale, ci vuole un dialogo serio, altrimenti ci sarà l'invasione totale.
La soluzione più efficace x me rimane la cooperazione.
Ciao

Claudio lilli 22.04.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento

L'unica speranza è che il petrolio finisca il prima possibile. Potrebbe essere ritenuto la fonte di ogni male...

Alessio Marchetti 22.04.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi,

che dire...sono in Cina adesso, mentre sto scrivendo...si, a Ningbo, la fabbrica mondiale dele stufette elettriche, delle lampadine...ma arrivo dal sud, da Canton (o meglio, dalla zona industriale di Chen Zhen)...la fabbrica che costruisce per tutto il mondo condizionatori, frigoriferi...etc.

Sono qui da 10 giorni ed ancora non ho visto il sole, l'aria è pesante, le ciminiere sorgono accanto a campi coltivati nel centro di metropolifabbriche...tutto unito...nelle fabbriche ci sono addirittura i dormitori.

Siamo in alta stagione e si lavora fino a notte inoltrata...adesso qui è mezzanotte passata e ho deciso di leggere un po' la mia e-mail.

Beh, signori. Non potremo competere con la loro manodopera e l'unica cosa che puo essere fatta deve essere fatta dal governo cinese...tutelare lavoro e salute dei propri cittadini.
Ma non lo farà. I ricchi in Cina sono motlo più ricchi e potenti che in Italia, con meno scrupoli e meno vincoli.

La soluzione per l'Italia...sfruttiamo il nostro bel paese...e valorizziamolo per quel che è...il più bel paese del mondo con più del 60% dei beni culturali mondiali. Siamo il popolo più eclettico e ricco di cultura al mondo. Non possiamo e non dobbiamo lottare coi cacciaviti. Dobbiamo spostare il focus. Cultura, formazione, alto livello di management, turismo, benessere, questo possiamo e dobbiamo offrire. Altrimenti ci mageranno vivi!

Sogni d'oro a tutti!

Andrea


Andrea Barattieri 22.04.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembrerà masochistico ma io tifo per il petrolio a 100 dollari!!

PS. su www.psycosomatica.it c'è la traduzione ufficiale delle "10 regole per un uso sicuro dei farmaci" del sito worstpills.

Daniele Aprile 22.04.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Mancano 4 ANNI alla colonizzazione asiatica dell'Occidente 'de facto'. Incredibile...? Conservate questo post. La giovinezza, un mondo nuovo pieno di risorse sta per spazzarne uno vecchio e tremolante. In fondo ce la siamo voluta. Pazienza, se mi assumono io lavoro anche per l'industria cinese, basta che mi dia la previdenza.

antonio doro 22.04.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Povero Pianeta...lo stiamo distruggendo, e così distruggiamo anche noi...spero solo che al più presto faremo qualcosa che riduca i tempi di distruzione...GRANDE BEPPE!

Stefano Laudani 22.04.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno distrutto nell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i mezzi di protezione in ambiente contaminato. Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia e in particolare l’Assessorato alla Sanità erano stati perfettamente informati dei fatti di servizio illeciti.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (vedi sito internet: http://www.mobbing-sisu.com).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti a Beppe, a tutti gli amici e a tutti coloro che mi hanno firmato la petizione che c'è nel mio sito internet.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese ed è intraducibile in qualsiasi altra lingua, in quanto vuol dire allo stesso tempo: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, prudenza, probità, sacrificio, dovere, obbedienza, disciplina...).

Giovanna Nigris 22.04.06 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo "resettare" le menti artificiali, di cui subdolamente siamo stati dotati negli ultimi decenni, e riprenedere a pensare e riflettere.

dario solinas 22.04.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

...fritto misto...

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/frit
to-misto-oggi-la-corte_114546734391514468.html

Gianpiero Romano 22.04.06 02:32| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, volevo dirti poche cose,grazie per tutto
quello che fai,quello che hai fatto,quello che sono
sicuro che farai,a volte ho paura per te,nel senso
della tua incolumita'fisica-sinceramente spero che
questo non accada mai,a volte penso al peggio,
e penso anche a quello che porebbe succedere,come
reazione della gente onesta,giusta, buona-sono sicuro che non sarebbe piu' come prima-gli facciamo
un culo cosi'-beppe non aver timore hai milioni di
persone dalla tua parte-molti di piu' di quello
che credi-ti voglio bene perche' sei un uomo giusto

gianfranco daluiso 21.04.06 22:48| 
 |
Rispondi al commento

prego di voler prendere in esame la nostra vicenda , dare visibilità e se possibile amplificarla al massimo, la cosa, come si può ben immaginare è di vitale importanza.
Mi preme ricordare la vicenda di trenta famiglie di Roma sfrattate. La documentazione è già stata inviata più volte in allegato. Queste famiglie dopo una vita trascorsa in immobili ex I.N.A. (Istituto Nazionale Asssicurazioni) avevano avuto assicurazioni dall'istituto che le case sarebbero state vendute alle persone che le abitano da decenni e decenni. Stranamente, sono state vendute a Tronchetti Provera, il quale, a sua volta le ha rivendute ad otto società(scatole cinesi?). Ora vogliono sfrattare gli attuali inquilini, oppure venderle a 10.000 euro al mq. ( impossibile comprare ) dopo aver tolto loro il diritto di prelazione. Quindi gli stessi vedono svanire il loro diritto di comprare la casa, alle condizioni che l’I.N.A. e la stessa Pirelli avevano assicurato.Beffa delle beffe, hanno ricevuto l'avviso di sfratto. Sappiamo che la cosa vi sta particolarmente a cuore, in quanto trattasi di diritti calpestati, della salute e della tranquillità di persone ultra ottantenni che vi abitano, aprendosi grosse problematiche per tutti i nuclei familiari formatisi nel corso degli anni .Confidiamo in un interessamento alla vicenda, affinchè trionfi la giustizia. Il problema si conosce bene, ma essere sfrattati per motivi speculativi è un grave delitto. Quindi, occorrerebbe porre fine, una volta per tutte, agli abusi che vengono gestiti da “persone” che calpestano diritti e dignità di esseri umani che si differenziano da “loro” solo perché non hanno il potere e i soldi per sopraffare e soffocare la voce della giustizia che queste persone oneste chiedono senza averne risposta.
Cordialità

eros boffi 21.04.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione a tutti questi problemi dovremmo ricercarla nelle scuole, mi spiego: una campagna di informazione che spieghi già ai bambini della scuola materna quanto sia importante il rispetto della natura, e quindi anche di se stessi(non vi dimenticate che "uomo=natura" come ogni altra cosa esistente su questo pianeta e fuori), ovviamente rapportandolo allo loro grado di sviluppo; insomma, dovrebbero insegnare ecologia in modo da contrastare un minimo il menefreghismo generale, magari portandoli spesso a fare una gita fra i boschi(cosa che dovrebbe fare ogni buon genitore).
Difatti secondo me sono proprio le persone che non hanno contatti con le meraviglie della natura che non riescono a capire la sua importanza; quindi le grandi metropoli che segano ogni singolo albero per asfaltare, allontanano sempre di più il nostro istinto da dentro di noi(ricordate uomo=natura, perchè anche noi si nasce nudi e con il solo scopo(principale) di sopravvivere e riprodursi)).
Anzi, nascendo in città la natura da molti viene percepita come una spece di minaccia; comportamento perfettamente naturale: una cosa mi è sconosciuta e quindi all'inizio tendo a diffidare, ed ecco perchè ribadisco che è essenziale un precoce approccio con la natura in generale.
Il fatto che le risorse su questo pianeta non sono infinite lo sapevano già anche gli indiani d'america, e, prima di venire quasi sterminati del tutto, cercarono di farcelo capire, ma mi sembra che forse non abbiamo capito una s..a.

Alessandro Tognoni 21.04.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

E c’è da credergli. E’ un architetto la cui fama si avvale di progetti innovativi caratterizzati sempre da una forte identità sociale, oltre che estetica come ad esempio il nuovo polo della Fiera di Milano.

AVE POPULI!!!

Matteo Berta 21.04.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

In questo modo chi paga ha a disposizione strade più scorrevoli, mentre chi utilizza il trasporto pubblico viaggia su autobus più veloci. Il risultato? Una riduzione del traffico e dell’inquinamento del 25%. Tipologie simili di pedaggio sono state introdotte a Singapore, Melbourne, New York e in molte altre città, ma non in Italia. La domanda viene spontanea. Perché? E ancora, a Parigi le corsie preferenziali per gli autobus sono capillari, in Italia coprono solo l’1% della rete del trasporto nazionale. Il vero problema è che le nostre città non sono nate a misura d’automobile, come negli Stati Uniti, le strade infatti sono strette e diventano imbuti man mano ci si avvicina al centro. Visto che per ora non vi è la possibilità (o la volontà) di cambiare seriamente, bisogna affidarsi alle tecnologie future per i veicoli non inquinanti, quali le auto ad idrogeno (col metodo del fuel cell o il reforming) e le auto ibride (caratterizzate dall’essere dotate di doppio motore a benzina ed elettrico). Ma i tempi non sono affatto ottimistici. Se tutto dovrebbe andare per il meglio ci vorrà oltre un decennio per immettere sul mercato a prezzi agevoli questi prototipi di automobile. A prezzi agevoli, perché già oggi esistono tali vetture ma con prezzi non inferiori ai 20-25 mila euro (come la Toyota Pyrus). Quale famiglia di reddito medio-basso può permettersi tale spesa? Nessuna. Quindi la loro introduzione in Europa dipenderà esclusivamente dalle pressioni che noi cittadini faremo verso le case automobilistiche europee, ma fino ad ora ed in futuro, temo che gli interessi economici avranno sempre un ruolo prioritario. Continuo a non capire…è più importante il tornaconto personale di pochi o la salute del pianeta che interessa tutti?
Torniamo a parlare della città. Fuksas è per uno sviluppo verticale per il prossimo futuro: grattacieli ecologicamente efficienti e circondati da ampi spazi verdi. E c’è da credergli.

Matteo Berta 21.04.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

"Usciamo dal Medioevo"
E’ quanto sostiene l’architetto Massimiliano Fuksas, per il quale i centri urbani andrebbero ripensati. Ma in che modo? Fuksas sostiene che le città italiane sono ancora medioevali, nel senso che non sono per nulla adeguate alle esigenze della vita di oggi, sia per storia e tradizione ma anche per una scarsa lungimiranza dei vari governanti. E come dargli torto! Bisogna smetterla con le soluzioni parziali e immediate, investendo sui mezzi pubblici. Eliminare l’auto privata come mezzo di locomozione? Del tutto inutile oltre che antidemocratico, occorre invece integrarla alle altre modalità di trasporto, ma in Italia si è fatto sempre ben poco in questa direzione. Consideriamo alcune valide alternative allo smog in città, prendendo come esempio paesi europei e non solo.
Bisogna convincersi che un bene scarso, come la mobilità urbana, deve avere un prezzo di mercato adeguato. A San Diego in California sulla Intestate 15 si paga un pedaggio direttamente proporzionale ai livelli di congestione: due dollari se vi è una buona viabilità, otto se vi sono ingorghi di traffico. Il costo riduce così l’eccesso di domanda. A Londra il sindaco Ken Livingstone ha introdotto il “congestion chearge”, una tariffa di cinque sterline per le auto che vogliono entrare in centro. In questo modo chi paga ha a disposizione strade più scorrevoli, mentre chi utilizza il trasporto pubblico viaggia su autobus più veloci. Il risultato? Una riduzione del traffico e dell’inquinamento del 25%. Tipologie simili di pedaggio sono state introdotte a Singapore, Melbourne, New York e in molte altre città, ma non in Italia. La domanda viene spontanea. Perché? E ancora, a Parigi le corsie preferenziali per gli autobus sono capillari, in Italia coprono solo l’1% della rete del trasporto nazionale. Il vero problema è che le nostre città non sono nate a misura d’automobile, come negli Stati Uniti, le strade infatti sono strette e diventano imbuti man mano ci si avvicina al centro.

Matteo Berta 21.04.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

La razza umana è destinata all'estinzione, e con essa tutte le altre forme di vita che hanno sempre vissuto sul nostro pianeta. Nel giro di un secolo abbiamo causato pesantissimi squilibri al nostro sistema Terra, squilibri che credo siano già oggi irreparabili. Non possiamo aspettare che tutti si rendano conto che la situazione è fuori controllo. Se aspettiamo ancora vuol dire che supereremo il punto di saturazione e di non ritorno. E dunque chiaro che tocca alla plebe di tutti i paesi (che si definiscono "avanzati") rimboccarsi le maniche e agire per conto propio.
Cosa vuol dire che siamo di fronte ad un problema di natura energetica ed economica? Fonti accreditate stimano che la produzione di petrolio raggiungerà il suo picco massimo entro il 2010 per poi iniziare a diminuire. Anche se secondo altre stime quel periodo potrebbe essere rimandato fino al 2016 (ipotesi più realistica) o addirittura il 2037, e senza tener conto dei possibili effetti che ciò causerebbe sul nostro clima, è indispensabile intervenire al più presto, per evitare che il calo di produzione del petrolio abbia ripercussioni serie sull’economia mondiale. Il limite di 450 ppm posto per non generare drastiche alterazioni del clima, può essere rispettato solo con tagli delle emissioni di gas serra su scala globale entro il 2050 (del 15-20% per i paesi in via di sviluppo e del 60-80% per i paesi industrializzati). Peccato che le attuali tendenze si muovano in senso totalmente opposto. Secondo l’International Energy Agency (IEA), le emissioni di CO cresceranno del 35-60% entro il 2030. E’ dunque assolutamente necessario attrezzarsi in vista del picco di produzione. Secondo un recente rapporto DOE, occorre che i governi dei vari paesi si attivino almeno vent’anni prima di tale evento. Ciò vuol dire che se il picco dovesse essere raggiunto nel 2020 saremmo già in ritardo.

Matteo Berta 21.04.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO PERSO UN SACCO DI TEMPO!
Resta che NOI possiamo ciarlare assai, ma NESSUN GOVERNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO (e nemmeno altri...) sono interessati ad altra fonte energetica che non siano ORO NERO E NUCLEARE..Persino CL (quelli del fu Don Giussani e del -ahimoi- -essente Formigonzo) sponsorizzano tale scelta...Ma Dove eravamo tutti quelli che avevano diritto al voto 19 anni fà?? Lentamente (ma sempre meno) pare che gli italiani che nel 1987 hanno scelto energie alternative ma NON IL NUCLEARE siano tutti defunti, emigrati, spariti...Pare (pare???) che i partiti che sembrarono fare di quella battaglia referendaria un punto programmatico FONDAMENTALE (così io, piccino, pensai di VERDI e RADICALI, per far due nomi affidabili - i ciccioni come il PCI avevano comunque elettori disposti a prender qualunque decisione le elites del partito avessero ritenute opportune...) PER QUASI 20 ANNI ed OGGI SE NE SIANO STATI MUTI E SILENTI COME PESCIOLINI NELL'ACQUARIO....mentre noi paghiamo aumenti sulle bollette enel per finanziare inceneritori di rifiuti solidi urbani (su cui paghiamo pingui tasse di smaltimento) in quanto 'termovalorizzatori', conformemente alla interpretazione data in questo Paese al decreto Ronchi, che accolse una direttiva UE sui rifiuti e loro gestione, a quanto pare -a me- ben sostenuta a Bruxelles dagli imprenditori della termovalorizzazione quale tipologia di riciclo/recupero e in Italia dall'ex ministro dell'Industria dell'Ulivo e futuro candidato alla (ultima?) segreteria DS...PierLuis Bersani...spero che le cose siano cambiate in sede UE (le mie notizie sono vecchiotte), che l'incenerimento non sia ammesso quale forma di riciclo/riutilizzo e che quindi il Pierluis abbia nuovi argomenti per gli amici industriali, gli elettori e i compagni tutti
Resta solo CHE ABBIAMO PERSO UN SACCO DI TEMPO!! 20 ANNI..ERO AL LICEO, CON LE MIE SPERANZE: OGGI SONO IN VIA DI MOBILITA, HO DUE FIGLI...E TANTA VOGLIA DI EMIGRARE..MA KKZZZ.....

carlo pellizza 21.04.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

e' sorprendente come sia il solo denaro a circolare sempre pulito
risciacquato come non si sa ma di sicuro la cina e' un terreno fertile come le sue nubi
non mi sorprende di vedere i cinesi con le mascherine in tv per farci capire "meglio un pil basso ma senza mascherine che un pil al 10 % e si gira come a seveso!!!!!!"
non lo so ma di sicuro per le olimpiadi non erano il paese migliore
forse quei soldi che andavano ripuliti ora sono anche olimpici

GINO GIOVANNI BALBIANI 21.04.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

noi non dobbiamo andare in cina per avere i nubi tossici , qui a tehran nell'inverno di giorno abbiamo il sole che guarda da tutt'altra parte e di notte abbiamo dimenticato ci sono anche le stelle nel cielo ....ce' possibilita di respirare monoossido di carbonio quanto quanto si vuole e quanto non si vuole ....Caro Beppe sai anche te che oramai quello che vale meno di tutto in questo mondo di M... e' ala vita umana e sembra purtroppo che ci stiamo abituando come volevano che ci abituassimo ....

Irag shahrouz 21.04.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo di riuscire in tutto il mondo a colmare la progressiva scomparsa del petrolio con le altri fonti di energia più pulite.
Questo migliorerebbe tutto, ma non è facile.
Tutti si devono impegnare perchè ciò si realizzi.


Mi è arrivata questa e-mail e non sapevo dove metterla, perciò la metto quì. Io ci provo e voi?

COME AVERE LA BENZINA o la nafta A META' PREZZO
Siamo venuti a sapere di un'azione comune per esercitare il nostro potere nei confronti delle compagnie petrolifere.
Possiamo far abbassare il prezzo della benzina e del gasolio ai colossi del petrolio, senza dover rinunciare ad acquistarli!!!
Anche se non hai la macchina, per favore fai circolare il messaggio agli amici.
E' un'idea geniale!
Si sente dire che la benzina aumenterà ancora fino a 1.50 euro al litro.
Possiamo far abbassare il prezzo solo se ci muoviamo insieme, in modo intelligente e solidale.
Ecco come. Posto che l'idea di non comprare la benzina un determinato giorno ha fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che,per noi, si tratta solo di un pieno.. differito, perché alla fine ne abbiamo bisogno!), c'è un sistema che invece li farà ridere pochissimo, purché si agisca in tanti.
La parola d'ordine è: colpire il portafoglio delle compagnie senza lederci da soli.
I petrolieri e l'OPEC ci hanno condizionati a credere che un prezzo che varia tra 0,95 e 1 euro al litro sia un buon prezzo, ma noi possiamo far loro scoprire che un prezzo ragionevole anche per loro é circa la metà.
I consumatori possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziende.
Bisogna usare il potere che abbiamo.
La proposta è che, da qui alla fine dell'anno, non si compri più benzina delle due più grosse compagnie,SHELL e ESSO, che peraltro ormai formano una unica compagnia.
Se non venderanno più benzina, saranno obbligate a calare i prezzi.
Se queste due compagnie calano i prezzi, le altre dovranno per forza adeguarsi.
Per farcela, però dobbiamo essere milioni di clienti di Esso e Shell, in tutto il mondo.
Ditelo agli amici

Francesco Crosetti 21.04.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno Beppe, mi chiamo Livio vivo a Roma da pochi mesi, volevo solamente segnalare un' idea che mi è venuta, naturalmente nn sò se può essere attuata ma intanto potrebbe esserci un inizio e mi piacerebbe avere un tuo riscontro.
La mia proposta consiste in questo:
adibire dei parcheggi gratuiti, in luoghi strategici delle città ad auto ecologiche, con ecologiche non intendo "euro 4-5-6 ecc" ma elettriche, ibride, gpl, idrogeno(tanto lo sappiamo tutti che esiste).
Esempio i parcheggi con linea blu a pagamento diventerebbero gratuiti per le auto ecologiche e carissimi per le altre.....
Mi accorgo che trovare parcheggio libero a Roma come in tutte le altre citta' è un problema quindi nel caso dovessi cambiare auto di sicuro la mia prossima scelta cadrebbe sull'ecologica!! E' ora di muoversi il petrolio stà finendo e tra un pò non potremmo più permettercelo perchè costerà troppo!!! Una volta tanto facciamo vedere chi è veramente l'Italia!!!!
Grazie e spero di avere una tua risposta.
Livio Trevisan litrevi@tiscali.it

Livio Trevisan 21.04.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Pasolini....
recensione di Lettere luterane (1976)
Nelle Lettere luterane il problema centrale non è più la descrizione dei fenomeni, ma una loro interpretazione complessiva, con una proposta di soluzione: il grande Processo (la maiuscola, che lo apparenta a quello di Kafka, è stata scritta da Pasolini) alla classe politica italiana (il “Palazzo”), e rivolto contro i “gerarchi democristiani”, in particolare: «Parlo proprio di un processo penale, dentro un tribunale.» I politici dovrebbero essere «accusati di una quantità sterminata di reati, che io enuncio solo moralmente […]: indegnità, disprezzo per i cittadini, manipolazione del denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la Cia, uso illecito di enti come il Sid, responsabilità nelle stragi di Milano, Brescia e Bologna […], distruzione paesaggistica e urbanistica dell’Italia, responsabilità della degradazione antropologica degli italiani […], responsabilità della condizione, come suol dirsi, paurosa, delle scuole, degli ospedali e di ogni opera pubblica primaria, responsabilità dell’abbandono ‘selvaggio’ delle campagne…». Cioè la responsabilità di tutto, e quindi un processo su tutto il mondo degli italiani del 1975.
Tra i capi d’accusa appaiono anche responsabilità morali, più che penali: ad esempio la «degradazione antropologica degli italiani», passati nel giro di una generazione dalla campagna alla città, e sedotti dal consumismo, imposto prima della creazione di un tessuto sociale serio. «In ciò non c’è niente di sfumato, di incerto, di graduale, no: la trasformazione è stata un rovesciamento completo e assoluto.»


Remo Labarca 21.04.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,

Lavoro come commerciale nel settore elettrico,vorrei se possibile parlati in privato,ti spiego, sono al corrente di un progetto di una multinazionale per il risparmio della energia elettrica,ho potuto constatare con mano la reale efficacia del prodotto.ora,a prescindere dai guadagni che giustamente questa società trarrà da questo progetto,noto una presa di coscenza sui problemi ambientali,tra qualche mese la pubblicità che ieri ho visto in anteprima verra proiettata su tutti i canali e tutti ne prenderanno atto,se sei interessato a sapere qualcosa di più ,prima, in modo da capire di cosa si tratta....contattami....il mio indirizzo E-mail lo hai...penso possa essere buon materiale per uno dei tuoi monologhi...

p.s ci tengo a precisare che io non faccio parte del progetto pertanto non lo faccio a scopo di lucro...ma semplicamente credo che questo progetto sarà il precedente...e tu sai che quando esiste un precente crei la storia...
questo progetto portera a un significativo cambiamento nel settore dell'illuminazione...

cordialità,

DIEGO

Diego Liseno 21.04.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Egr. sig. GRILLO,
CHE siamo messi male è da tempo che tanti ne parlano ma senza essere ascoltati.
Purtroppo deve succedere qualche cosa di terribile ( un'altra Chernobyl !!) pr farci aprire gli occhi e farci riflettere su cosa facciamo e su dove andiamo.
Bisogna cominciare a pensare a una DECRESCITA FELICE altrimenti...
cordiali saluti
Franco


Cambio hobby!
20/04/2006

All’indomani della sentenza della Corte di Cassazione che riconosce all’Unione di Romano Prodi l’ingiusta vittoria delle elezioni politiche, il nostro caro Presidente, che ha lottato come un leone, non pare arrendersi all’evidenza dei fatti.
O meglio non lo dichiara lui apertamente, ma lo lascia dire ai suoi più intimi e stimati collaboratori, nonché compagni di partito.
Tutto ieri l’On. Tremonti, il Sen. La Loggia e l’On. Ghedini (avvocato del Premier) hanno dichiarato di non riconoscere la vittoria al centro-sinistra, perché a loro avviso occorrono ulteriori calcoli.
Probabilmente alla Suprema Corte di Cassazione viene giustamente attribuito da parte di chi ci ha governato negli ultimi cinque anni, una mera funzione di consulenza statistica, alla stregua di una qualsiasi società di sondaggio.
Fin qui tutto nella norma, o quasi….
Ma i veri nodi da sciogliere e di ben più rilevante importanza sono altri.
Cosa farà il nostro caro Premier per i prossimi cinque, o giù di lì, anni?
Molte le ipotesi ventilate in questi giorni, e tutte per la verità suggestive.
Nella Casa delle Libertà vari rumors accrediterebbero al Cavaliere la presidenza del Quirinale, altri lo vedrebbero, già come certo, sulla panchina del Milan; altri ancora danno per scontato la sua prossima conduzione di un noto programma televisivo.
Tante, troppe voci, forse infondate. Ma vista da fuori la vicenda andrebbe approfondita ed analizzata a dovere.
Non è facile per uomo come Berlusconi inventarsi dall’oggi al domani un nuovo hobby.
Credetemi, senza ironia, non è facile.
Mettetevi un attimo nei panni di uomo di settant’anni che non ha nessun genere di problema economico né di salute.
Forse potrebbe averne di carattere giudiziario, ma la storia ci ha insegnato che la parte politica a lui avversa ( la Magistratura) le ha provate tutte, senza per ora grandi risultati.
Il dramma di quest’uomo, spogliato del suo passatempo preferito (la conduzione del Paese Italia),

Sergio Ferreri 21.04.06 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nuvola gialla ha un nome scientifico ben preciso: Atmospheric Brown Cloud (ABC). Scoperta sul continente asiatico nello scorso decennio dal Premio Nobel Paul Crutzen attraverso l'indagine Indoex, in realtà l'ABC riguarda diverse aree della Terra, anche se presenta alcune differenze in composizione. Senza entrare nei dettagli, che si possono trovare facilmente in Internet, le ABC sono presenti in Europa, Africa Nord Occidentale (prevalentemente formata da particolato sollevato dalle aree desertiche), America del Nord ecc.
Quella asiatica si distingue per l'elevata composizione di solfati e di black carbon, a causa della origine legata alle emissioni industriali ed al tipo di combustibile domestico (di origine prevalentemente organica).
L'Italia è in prima linea nello studio del fenomeno ed a partire dal Febbraio 2006 possiede la stazione di monitoraggio dell'ABC più alta del mondo (5075 m), collocata alla base del Monte Everest. La stazione, che fa parte del Progetto Ev-K²-CNR (www.evk2cnr.org) è gestita dall'ISAC-CNR di Bologna (http://evk2.isac.cnr.it/) e fa parte di una rete molto vasta localizzata in Asia centrale.
La ricerca italiana, tanto dimenticata e sottovalutata, in questo settore sta quindi contribuendo profondamente alla conoscenza dei fenomeni legati all'ABC.
La diffusione a scala globale dell'ABC indica con chiarezza che soluzione del problema non passa però attraverso solo al contenimento delle emissioni in una sola area geografica, ma è ben più complesso. L'ABC, invece, appare responsabile diretto nel condizionamento del clima a scala locale, mentre le conseguenze globali sono ancora da chiarire.
In conclusione l'ABC è un problema molto serio per tutta la Terra alla cui soluzione, purtroppo, non può concorrere solo una parte. Non vi sono però ancora segnali evidenti della presa di coscenza dei decisori per affrotare in modo integrato e complessivo il problema del cambiamento climatico.

Gianni Tartari 21.04.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Eh già, proprio così, lo afferma Patrick Moore, fondatore di Greenpeace: "Dire no al nucleare negli Anni Settanta fu un errore del movimento verde", Moore spiega che fu un errore criminalizzare il nucleare e minimizza gli effetti sull'ambiente (e l'uomo

ivana iorio 21.04.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...fritto misto...

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/frit
to-misto-oggi-la-corte_114546734391514468.html

Gianpiero Romano 21.04.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia.... veramente terribile. In che mondo viviamo e soprattutto, in che mondo vivranno I NOSTRI FIGLI?

Veramente non c'è che sperare che il petrolio sfori i 100 euro al barile, così magari finalmente si porteranno avanti le fonti rinnovabili (semprechè qualche sinistrorso non se ne esca col "carbone pulito" e gli "inceneritori ecologici" o qualche destrorso con il "nucleare ambientale").

Io da parte mia credo di fare il possibile, riducendo gli sprechi e cercando di avvalermi delle fonti alternative, quando sono economicamente valide. Spero che lo Stato mi metta in condizione di fare di più e meglio, per me e per i miei concittadini.

Saluti

Patrick De Angelis 21.04.06 07:34| 
 |
Rispondi al commento

l unica salvezza è nel piantare alberi ovunque..

valerio senno 21.04.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Cittadini... e non sudditi!

http://prodigit.splinder.com/post/7827126

Roberto Selmi 21.04.06 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Rubbia ha aspettato, ma ora va in Spagna

Purtroppo Carlo Rubbia dopo aver atteso per un anno e mezzo che l'Italia si decidesse a dargli il via libera per costruire una centrale ad energia pulita, con il Solare Archimede, dichiara l'ostruzione della politica italiana al suo progetto e viene, di conseguenza, allontanato dal suo posto di Presidente dell'Enea...

http://solforico.blogspot.com/

marzio rossetti 21.04.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho inserito nel blog un sondaggio:
"Secondo voi Prodi risolverà i problemi del precariato?" vi prego di darmi il vostro parere, l'indirizzo è sempre quello:
www.bloggers.it/movimentolaureati/

Paolo Ares Morelli 20.04.06 23:35| 
 |
Rispondi al commento


--------------FACCIAMO UNA PETIZIONE AMBIENTALISTA ------------
visto che fra i gregari di prodi ci sono i verdi...e allegati vari perche non suggerite a prodi di fare un ministero per le energie alternative?

sono stati creati ministeri per pari opportunita', politiche agricole, infrastrutture....credo siamo tutti d accordo che l energia sia uno dei temi piu' scottanti dell attuale situazione italiana.

Dovete chiederlo voi pero'...cari compagni!

visto che siete cosi bravi ...fra verdi , ambientalisti e compagnia cantando a salvaguardare la natura...chi meglio di voi potra' trovare le valide alternative?...(che non siano belinate pero'...di certo non ci metteremo con le gabbie dei criceti in casa con la ruota attacata alla dinamo, o smontare il tetto per mettere pannelli solari con cui accendo solo le luci del presepe )

confidiamo in voi...che da anni promuovete campagne per l ambiente e la natura ( ....se poi sto ministro facesse un salto in cina...a mettersi col ventaglio a dissipare quella nuvoletta gialla ..magari potremmo migliorare i rapporti esteri conla cina )

facciamo il tifo per voi...non ci deludete !!!!!!
avete ora 5 anni per rendere in italia un servizio alla nazione per l attuazione di soluzioni alternative per creare energia .

dico....5 anni...anzi,lo dice lui.
L energia non e' di sinistra...o di destra...cosi come la natura...avete la possibilita' di fare qualcosa.....e di dimostrarlo

giorgio zeneise 20.04.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento

beh, la crescita pazzesca della Cina come si vede ha un prezzo... ed è un prezzo che, viste le dimensioni del colosso asiatico, se continua così pagheremo anche noi

saverio ceravolo 20.04.06 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Copiare i collegamenti ed incollarli nella barra degli indirizzi.

Iscrivetevi al forum di www.sciechimiche.org

Saluti.

Antonio Marcianò 20.04.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Immagine 4: http://img114.imageshack.us/img114/2877/spruehduesevergroesserung8gx.jpg

Immagine 5: http://img353.imageshack.us/img353/2923/thumbapr142kp.jpg

Rosario Marcianò 20.04.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Immagine 3: http://img153.imageshack.us/img153/8311/tankerb2rq.jpg

Rosario Marcianò 20.04.06 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Immagine 2: http://img129.imageshack.us/img129/5694/tanker6pu.jpg

Rosario Marcianò 20.04.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Immagine 1: http://img80.imageshack.us/img80/3950/2006021018h01saintjean0033yg.jpg

Rosario Marcianò 20.04.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè mi censurate??!!!! Bella libertà di opinione!

Rosario Marcianò 20.04.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

-----SONDAGGIO---

A quale legge ritieni il nuovo governo Prodi debba immediatamente mettere mano?


1) la Biagi sulla riforma del mercato del lavoro
2) la Moratti sulla scuola
3) la Bossi-Fini sull'immigrazione
4) sulla fecondazione assistita
3) la depenalizzazione del falso in bilancio
5) La gasparri sulle Telecomunicazioni
6) una nuova legge sul conflitto d'interessi
7) una legge che tuteli le coppie di fatto (pacs)
8) ritiro immediato delle truppe dall'Iraq

VOTA QUI:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/


Quando c'e vero sviluppo, l'ambiente non dovrebbe risentirne. Se ne soffre, allora, secondo la definizione di Sarkar, la crescita non porta progresso, perchè la evoluzione positiva sul fronte della crescita è accompagnata da un'evoluzione negativa nella qualità dell'ambiente. Un'economia equilibrata conserva anche l'equilibrio ambientale.

Carlos Pérez 20.04.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO TANTI NON HANNO ANCORA CAPITO CHE LA FELICITA' NON SI COMPRA CON IL DENARO...COME DEL RESTO L' INTELLIGENZA...

yari morselli 20.04.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti e' la prima volta che scrivo e leggendo mi accorgo che per chi ha votato destra il sapore della sconfitta e' molto a,aro...avete governato per cinque anni facendo solo danni ora lasciate lavorare la sinistra e poi potrete giudicare..come diceva qualcuno lasciateci LAVORARE...

yari morselli 20.04.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Censori!

Rosario Marcianò 20.04.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe a proposito di prima guarda queste immagini
[IMG]http://img80.imageshack.us/img80/3950/2006021018h01saintjean0033yg.jpg[/IMG]

[IMG]http://img129.imageshack.us/img129/5694/tanker6pu.jpg[/IMG]

Beppe parlane perchè è una cosa importante

pantonio acca 20.04.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

MA RAGAZZI...MA VOI AVETE UN ORGOGLIO.??

NON SONO NEANCHE ANDATI AL GOVERNO..CHE SIAMO GIA' CHE PENDIAMO DALLA BOCCA DI CHIRAC E LA MERKEL..
IERI FASSINO A LA7 HA DETTO CHE L'ITALIA RIGUARDO LA CRISI CON L'IRAN ASPETTERA' LE DECISIONE DELL'EUROPA..CIOE' APPUNTO DI QUELLI(ARROGANTI) CHE SI SONO ELETTI A CAPO D'EUROPA CIOE' FRANCIA E GERMANIA..

MA PERCHE' NON POSSIMO DECIDERE NOI COSA FARE ,COME FACEVA BERLUSCONI??

LA MENTALITA' SERVILE DELLA SINISTRA...I SERVETTI SENZA IDEE E PALLE CHE ASPETTANO LE DECISIONI DEGLI ARROGANTI..CHE POI CI SPUTTANANO CMQ..CHE CI SIA LE DESTRA O LA SINISTRA AL GOVERNO.

E' MEGLIO ESSERE SERVILI CON GLI AMERICANI CHE CON GLI EUROPEI..
CON LE FRANCIA SIAMO CONCORRENTI IN MILLE COSE,LA MODA ,LE AUTO,I VINI...
PER I TEDESCHI SIAMO TUTTI COME GLI IMMIGRATI,CIOE' IGNORANTI PIZZAIOLI CHE URLANO.

GLI AMERICANI CI RISPETTANO,NEI LIMITI CHE NOI CI FACCIAMO RISPETTARE CON LO STATO PICCOLO QUALE SIAMO..

VOI NON SIETE FURBI CARI COMUNISTELLI E NON FATE L'INTERESSE DELL'ITALIA..E QUESTI 5 ANNI SARANNO LA DIMOSTRAZIONE DI COME AI VOSTRI CAPI NON FREGA NIENTE DI NOI..

vi avverto che non scrivo post tipo offese a grillo o cazzate esagerate....tipo 'meglio la mafia che grillo ..ecc

AVETE VINTO BENE..ADESSO VEDIAMO FINO A CHE PUNTO ARRIVIAMO IN BASSO....
SCOMMETO CHE DA OGGI PER RAITRE..IL PIL E L'ECONOMIA ITALIANA E' IN CRESCITA...

A TUTTI I SINISTROIDI!!! :
GUARDATE CHE SONO SOLO CHE CONTENTO CHE ABBIA VINTO LA SINISTRA...
PERCHE' COSI NON CI SARANNO PIU' DUBBI SULLA GIGANTESCA PRESA PEL CULO CHE E' L'UNIONE..

E POI NO ANDREI MAI VIA ,ADESSO DALL'ITALIA,VOLETE CHE MI PERDA 5 ANNI DI RISATE???

pietro lascala 20.04.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, apprezzo molto quello che fai per la gente, soprattutto quando hai deciso di iniziare la colletta per quei due ricercatori,ma ti invito ad analizzare bene tutti i resoconti sulle scie chimiche e vedrai che ne vale la pena parlarne,per noi e per la nostra salute

Pantonio Acca 20.04.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Cina hanno la nuvola gialla. Noi... abbiamo le nuvole biancastre, generate da misteriosi tankers che sorvolano il paese, L'Italia, l'Europa, gli Stati Uniti e tutti i paesi aderenti o soggetti alla N.A.T.O. Anche noi veniamo avvelenati ben bene. Grazie, Grillo, che non ne parli. Grazie!

Se poi ti ammali di Alzahimer o di Parkinson, non venirti a lamentare. Non dire che non ti avevo avvertito.

http://www.nexusitalia.com/nexus_new/index.php?option=com_content&task=view&id=698&Itemid=100

Rosario Marcianò 20.04.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Ancora un passo e Grillo si occuperà delle SCIE CHIMICHE? Ne dubito, ma bisogna capire che questa autodistruzione è voluta dalle elites. Essi non si ammalano? Evidentemente no.

Antonio Marcianò 20.04.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni tutte le attenzioni sono rivolte alle previsioni su quello che succederà in Italia dopo l’esito delle elezioni eppure le notizie forse più importanti per il futuro arrivano da altre parti. Le piogge nel nord Europa e lo scioglimento delle nevi hanno provocato una piena alluvionale prima nell’Elba e adesso nel Danubio. Solo apparentemente la notizia che la Svezia ha deciso di intraprendere la strada per uscire dalla dipendenza dal petrolio nel 2020 sembra non essere collegata alle precedenti...

http://www.enricomoriconi.it/html/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=343&mode=thread&order=0&thold=0

Webmaster enricomoriconi.it 20.04.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

(http://www.meteogiornale.it/news/read.php?id=13188)

Beijing (Pechino) ha avuto quest'evento per secoli, non è solo un fenomeno atmosferico recente. I temporali di polvere o tempeste di sabbia, sono più comuni d'inverno, quando soffiano i forti venti freddi che vengono da occidente (Deserto del Gobi).

In assenza di neve al suolo ed in condizioni di siccità, il pulviscolo viaggia per migliaia di chilometri e può raggiungere anche la città di Pechino, dove crea disagi notevoli, oltre che problemi alla salute.

Si racconta che ogni inverno gli abitanti di Pechino, quando giungevano le tempeste di sabbia, dovevano tenere le finestre chiuse con stracci bagnati poggiati nelle fessure per non permettere alla polvere gialla di invadere gli ambienti.

Taluni studi affermano che le tempeste di sabbia nella città potrebbero aumentare a causa dell'impoverimento del terreno, del disboscamento e del rischio di siccità più durature.

Inoltre, alla polvere, potrebbero mescolarsi i residui dei complessi industriali.

Le tempeste di sabbia sono causate da aree di Bassa Pressione in transito sulla Siberia orientale, che attivano intense correnti da ovest che giungono anche la Corea del Nord, dove si fanno vedere fenomeni simili a quelli di Pechino.

Luciano Mollea 20.04.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi allaccio alla supernube creata dall'inquinamento...Ieri sera, purtroppo non dall'inizio, ho visto una interessantissima puntata di Super Quark con tema "energia" (almeno così lo sintentizzo io). Non so in quanti abbiano preferito fare o guardare qualcos'altro, in ogni caso il buon Piero, penso abbia fatto un buon servizio agli italiani, soprattutto con l'ultima parte del programma. Infatti, dopo aver detto in lungo e in largo che nel nostro benedetto paese risorse non ce ne sono, è stata tirata in ballo, argomentando con i pro ed i contro, l'unica vera risorsa che abbiamo: il risparmio energetico. Ma quale politico farebbe (o avrebbe fatto) una campagna elettorale con questi argomenti? Nessuno, meglio discutere improbabili tagli di tasse, con cui magari pagare le bollette sempre più care...mah...

emanuele gemelli 20.04.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..bhè ora ke ho letto un po' di commenti sul blog, mi è venuta voglia di fare un giro in bici e di gustarmi quel poco che ci rimane di madre natura.. meditate signori, MEDITATE!

Mi raccomando visto ke siamo tutti inquilini, se rispetteremo la natura e gli altri, rispetteremo anche noi stessi!!!

Tanti saluti abitanti della terra..

mirko penzo 20.04.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Le Special Economic Zones (SEZ) cinesi sono la versione aggiornata delle Export Processing Zones (EPZ) contestate dal movimento antimondialista.. La produzione avviene in fabbriche militarizzate che impiegano manodopera a basso costo. Gli investitori cosmopoliti beneficiano di esenzioni fiscali e della libertà di inquinare. Gli orari sono estenuanti: dalle 7.00 alle 23.00, con un giorno di riposo ogni 2 settimane. Si utilizza lavoro minorile. Gli operai dormono ammassati in capannoni malsani e guadagnano in media meno di un euro all'ora.Possiamo competere con tutto ciò?....non credo...prepariamoci all'arrivo di altre nubi gialle

Max Biro 20.04.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
intanto i miei COMPLIMENTI per lo spettacolo a VERONA..bisognerebbe partecipare a tutti quelli ke fai...

Per le cifre..si..ormai ragioniamo in CIFRE..soldo soldo soldo..e alla fine..muoriamo contenti????...nn credo..
La terra è ormai piena di fattori inquinanti..e noi ogni giorno ci inquiniamo sempre di più..Case su case...macchine su macchine..e spesso nn ci rendiamo conto quanto CONTRIBUIAMO all'inquinamento NOI stessi..un pò fregandoce..perchè pensiamo ke tutto questo duri per sempre..un pò per abitudine credo..siamo nati ke tutto esisteva..INQUINAMENTO incluso..
Ma bisognerebbe dicessimo TUTTI BASTA!!...
La speranza c'è...i mezzi pure..

Francesca Boroncelli 20.04.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

La Censura del Profeta Grillo
Beppe Grillo ha appena postato a riguardo dell'arresto di Provenzano;
bene, faccio un commento:
"Antonio di Lorenzo, segretario cittadino della Lista Di Pietro, è l'avvocato dei familiari di Totò Riina e dei «postini» di Provenzano appena arrestati."

Questa cosa l'ho saputa leggendo le news su GoogleNews poco tempo fa;
e cosa fa il caro Beppe? Mi censura il post! Si sarà offeso perchè chiama in causa il suo amichetto, non mi pare ne offensivo ne OT il mio commento.
Continua così Grillo, che fai Ridere! E' il tuo mestiere no?

mirco brambillasca 20.04.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

manca poco ormai,la terra si e' allenata per parecchio tempo.Il calcio nel culo che riceveremo da questo pianeta sara' duro e c'e' lo meritiamo tutto.

carlo dell'anno 20.04.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo su questo blog e penso che questa sia la volta buona.... vi segnalo questo link http://www.verdi.it/apps/news.php?id=9268
dove si può leggere che il Primo Ministro Cinese dice che forse c'è qualcosina che non va!!!
Speriamo bene!!!
Ciao!

Alessandro Cisventi 20.04.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

per mario antoldi

...Launched on August 25 in Erdos, Inner Mongolia, the "liquefied coal" project by Shenhua is a key program in China's west development strategy. When completed, it will be the world first set of equipment capable of direct coal liquefying put into commercial operation. The total production capability will be at 5 million tones of oil products annually, which will be built by two stages. The total investment for the first stage is 24.5 billion yuan, during which 9.7 million tones of coal will be used annually to produce 3.2 million tons of oil products of various kinds. The first production line of it will be completed by July 2007.....

in breve la capacità di produzione annuale del primo impianto cinese sarà di 5 milioni di tonnellate annue a regime ....vale a dire circa 30 milioni di barili anno a fronte di un consumo mondiale di 30 miliardi di barili anno e sicuramente la produzione avrà un costo energetico da detrarre dalla produzione.Le cifre diamole corrette e non facciamo del "wishful thinking" (pensare ciò che si desidera) altrimenti non si capirebbero gli oltre 70 dollari al barile di questi giorni ed il peggio deve arrivare....Quello che molti non vogliono capire è la finitezza delle risorse ma d'altra parte viviamo in una ideologia che non concepisce altro che una crescita continua di consumi....un miraggio a cui tendono tutti(molti)... e poi quando lo fanno anche i cinesi e gli indiani .... ci meravigliamo

franco trismegisto 20.04.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento

caro/a insaccato che nemmeno ha il coraggio di firmarsi con nome e cognome autentici, Enzo Biagi ha combattuto (pensaci, il 25 aprile prossimo) perchè anche persone arroganti e prive di rispetto come te potessero esprimere la propria opinione liberamente. Se non ce la fai a rispettare Biagi per la sua straordinaria statura istituzionale, rispettane almeno l'età, come vorrebbero i più elementari dettami della buona educazione.

Barbara Rossi Commentatore in marcia al V2day 20.04.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

proposito ella nuvola gialla in cina, volevo dire che e una cosa davvero pazzesca il fatto che in un paese cosi industrializzato posa accadere una cosa cosi, e rippeto cosi industrializzato....
ma una domanda se l'italia diventerà cosi industriallizato finira come la cina ho peggio? una nuvola di sabbia ho di carbone? buuu staremo a vedere

ciao beppe e grazie per il tuo contributo!!!

Carmelo Sacco 20.04.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

...a tutti i sostenitori di berluskaizer, vi dovete far fare una verifica al cervello. sostenere l'insostenibile è un limite molto pericoloso per un paese civile come il nostro che per fortuna abbiamo noi "ORGOGLIONI" con il nostro voto impedito al caimano di renderlo ridicolo agli occhi del mondo.ANDATE A FARVI FOTTERE. Carmine Carbone

carmine carbone Commentatore in marcia al V2day 20.04.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELEZIONI
A dieci giorni dalle elezioni e dopo tutti i controlli fatti, ancora il cavaliere non accetta la sconfitta e dichiara che darà battaglia e si rivolgerà al T.A.R. del Lazio. Il ministro Tremaglia ha detto che un senatore eletto all'estero non si aggregherà al centrosinistra e quindi la maggioranza è di un solo senatore: Il ministro Tremonti ieri sera ha detto che ci sono ancora tanti controlli da fare e non riconosce la vittoria di Prodi ma ad una domanda del conduttore e di un giornalista collegato, di chi ritenesse idoneo alla Presidenza della Repubblica, egli di fatto, pur senza nominarlo mai, ha fatto l'identikit del cavaliere. Tremonti nei conti non è molto bravo ma non lo è nemmeno nel nascondere le intenzioni della CdL ed in particolare di FI che vuole salvare a tutti i costi il "patron" che ha dato loro tanto potere ed importanza politica nello scenario nazionale ed internazionale. E' come ammettere che hanno un grosso debito di riconoscenza e vogliono salvarlo a tutti i costi; stanno provando ad invalidare o capovolgere il risultato delle elezioni e se non ci dovessero riuscire vogliono tentare la carta della Presidenza della Repubblica. Il cavaliere ha troppi processi in corso ed il rischio di una condanna è troppo alto.

Postato da: Pier Luigi Morini | 20.04.06 13:25


Pier Luigi Morini 20.04.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna piantare gli alberi!!!!!
il confine fra la cina e il Tibet ( grillo solleva il problema tibet xchè è molto interessante) prima era una foresta ora è un deserto... hanno costruito una ferrovia che corre sopra i 4000 metri per raggiungere più facilmente lasha.... piantare gli alberi e rispettare la terra è l'unica soluzione
ciao umberto

umberto piotto 20.04.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, mi permetto di postare sull'argomento dato che lavoro da tre anni in un progetto di cooperazione italia-cina per lo studio e la lotta delle tempeste di sabbia. Vorrei solo sottolineare che il fenomeno esiste da sempre e se un incremento in frequenza ed intensità delle tempeste c'è stato negli ultimi 100 anni (ma questo è di là dall'essere unanimemente accettato dalla comun ità scientifica internazionale), questo è dovuto essenzialmente alla degradazione dei territori "di confine" (le cosiddettte zone semi-aride) dovuto ad un sovrasfruttamento delle risorse (a sua volta conseguenza dell'esplosione demografica cinese). Questo sfruttamento, ad ogni modo, è di natura "rurale", ossia legato alle pratiche agricole e pastorizie e ben poco ha a che fare con petrolio e industrializzazione. Direi che è un problema parallelo, grave e devastante, ma lontano dalle logiche della globalizzazione (cui, peraltro, sono istintivamente contrario). La Cina sta centellinando le immatricolazioni? Boh, sarà.. ma io in questi tre anni ho avvertito visivamente e olfattivamente (provatevi a respirare a Pechino!) un'incremento vertiginoso di TUTTO ciò che è "moderno", "occidentale", "trendy".. per di più con il fare kitch tipico dei Cinesi moderni che, poverini, hanno perso qualsiasi radice culturale a causa del nazismo di Mao e con esse qualsiasi senso della decenza. A me fanno più tenerezza che paura.. ciao a tutti, sono in viaggio per il Gobi.. per fermare le tempeste! :o) ))

Gerardo Fratini 20.04.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento

la giusta notizia per il proseguimento di una tipica giornata di m.....cavolo che ansia

massimo denti 20.04.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento

E già.... non vedo l'ora di andare al lavoro a dorso di somaro.

carlo alibrandi 20.04.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Nuovo post ragazzi. Straordinariamente inquietante!

Annamaria Farina 20.04.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno riesce a spiegarmi perchè c'è gente che prende spunto dai post quotidiani, qualsiasi sia l'argomento trattato, per isultarsi a vicenda sulle rispettive scelte politiche ??????????

Se le nazioni e le persone al governo delle nazioni si comportano così (come sta accadendo!!!) come possiamo sperare di risolvere un problema così universale come l'ecologia globale della terra?

elisa leonini 20.04.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Antonini:

Avrei potuto essere superficiale se avessi scritto un commento senza apportare dati.
Purtroppo peró i dati indicano che il popolo americano consuma il doppio della risorsa acqua della media europea e quasi 50 volte di piú del madagascar.
Inoltre l'80% delle risorse del pianeta vengono consumate dal 20% della popolazione mondiale (in gran parte occidentale).
Penso che i dati apportati indicano chiaramente che il popolo americano ed europeo (il loro stile di vita) debbano essere considerati un cancro per il pianeta terra.

Comunque nel tuo commento hai risposto per frasi fatte e luoghi comuni. Dammi dati e poi ragioniamo altrimenti il superficiale sei tu!

Marco Zinni 20.04.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che il mercato globale sia un'innegabile opportunità da non farsi scappare. Purtroppo però è cresciuto e si è sviluppato troppo in fretta... senza regole, o con regole imprecise. Le grandi potenze orientali ne hanno approfittato a danno del resto del globo. Non si possono intavolare rapporti commerciali, politici, economici, sociali, sportivi ( e chi più ne ha più ne metta) con paesi che non solo non rispettano i più elementari diritti umani,lavorativi ed ambientali ma addirittura non hanno neanche una legislatura in proposito . Ben venga il mercato globale ma con regole uguali per tutti. Chi non le osserva è fuori!!!!

Paolo Pignero 20.04.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Fatevi la bici!
Non comprate benzina!
Non siate complici!

geronimo del baldo 20.04.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri notte ero particolarmente depressa di mio, ho scritto un commento piuttosto pessimistico, sul futuro dell'Italia e del pianeta. Meno male che non è stato pubblicato! (misteri del blog, ogni tanto succede che un commento non si pubblichi, credo per motivi di mal funzionamento). Era comunque un commento che vedeva tutto nero, e che rispecchia solo parzialmente il mio vero pensiero.
Oggi vedo le cose più realisticamnete, e anche se è tutto una schifo, volgio sperare che ce la faremo, in qualche modo.


il progresso non si puo' fermare, semmai bisognerebbe regolamentarsi un po' piu' seriamente. Ma come si fa ad imporre ad alcuni paesi in crescita di "limitarsi" dopo che per anni noi abbiamo fatto danni che coprono in larga misura la nostra parte e anche la loro???

carola di grazie 20.04.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Scrivete meno stronzate e non sarete censurati!

Valerio Benni 20.04.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

SOMARONI PRODIANI

Le scie chimiche delle quali tanto vomitate, la Nasa le chiama col loro vero nome "vapor trails"

Se solo gli italiani si rendessero conto delle stronzate che andate spargendo...

sapete che temperatura c'è a 27.000 piedi di quota? Sapete che un jet spara aria a 700 gradi centigradi in un'atmosfera a -30/-50 gradi?

SOMARONI PRODIANI, il leggere troppo Marx vi ha distolto dai libri di fisica.

Eugenio Pezzolla 20.04.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Michele Santoro nuovamente zittito e rimandato a settembre. La prima puntata di Anno Zero prevista fra pochi giorni è stata annullata!

E' possibile sottostare ancora a lungo a questa dittatura mediatica? ai quotidiani un pò più indipendenti ho scritto:

"Buongiorno

è una vergogna, in una democrazia, che si continui a tappare la bocca ad un certo tipo di informazione. "Anno Zero" il nuovo programma di Santoro viene ulteriormente rimandato, per ora a settembre, ma chissà se sarà definitivo.
La motivazione annunciata da viale Mazzini sembrerebbe il fatto che essendoci le elezioni Amministrative a maggio il giornalista non è gradito a certe forze politiche.
Credo che tutta la stampa dovrebbe insorgere ad un tale soppruso, specie quella che non è iscritta al libro paga del Cav. Berlusconi, che evidentemente mantiene un forte potere tutt'oggi in RAI.

Cordiali saluti"

Invito tutti a scrivere una simile email a tutti i quotidiani. E, se volete, anche alla RAI.

Ivano Croce Commentatore in marcia al V2day 20.04.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Pallaro oggi arriva in Italia. Telefonate di "corteggiamento" fino a un minuto prima di partire L´emigrato smentisce dall´aereo "L´Unione ha vinto, tratto con loro" il personaggio saletta vip di buenos aires Il neo senatore: ‘Ministro, buongiorno´. E dopo alcune battute: ‘Perché me lo dici soltanto ora? Oramai è fatta...´ vogliono le larghe intese Non sono passato al centro- destra. Si vuole creare una situazione in cui imporre un governo di larghe intese DAL NOSTRO INVIATO alessandra longoIN VOLO DA BUENOS AIRES A MILANO - «È falso». Luigi Pallaro, l´"ago" che al Senato avrebbe deciso di far pendere la bilancia dalla parte della Casa delle libertà, smentisce dall´aereo che lo riconduce in Italia. «Quel che dice Tremaglia è falso. Non mi sono arruolato nel centrodestra. Sarebbe bene non cadere in quella che è chiaramente una strategia della provocazione. State attenti anche voi giornalisti».Senatore Pallaro, quale sarebbe l´obiettivo della provocazione che lei denuncia?«È evidente che si vuole creare una situazione in cui si impone il cosiddetto "governo delle larghe intese". Dichiarazioni come quelle di Tremaglia rivelano proprio la volontà di strumentalizzare una situazione delicata. E sfiorano anche il ridicolo».Strumentalizzazioni a parte, è verosimile che lei - unico senatore eletto all´estero a dichiararsi indipendente - sia stato sottoposto in questi giorni a un "corteggiamento" eccezionale. Le ha telefonato anche Berlusconi?«In questi ultimi giorni no. Mi ha chiamato cinque giorni fa. È stata l´unica telefonata tra me e lui».La sua posizione di "indipendente" si troverà di fronte a un bivio quando arriverà il momento di votare la fiducia. La darà o la negherà a Prodi?«Guardi, io sto venendo a Roma per analizzare la situazione. Voglio soprattutto vedere che cosa porto via... «.In che senso?«Nel senso che voglio verificare cosa mi danno per migliorare le condizioni degli italiani all´estero. Questa che sto cominciando non è una missione per me, ma per le persone che vado a rappresentare».Il neo senatore italo-argentino riprende posto sulla sua poltrona. Accanto a lui c´è la moglie Nelida Papini, figlia di emigrati della Romagna, già molto presa dal pensiero di come vestirsi quando il 28 aprile accompagnerà il marito al portone di Palazzo Madama. Ottant´anni da compiere tra un paio di mesi, nativo di San Giorgio in Bosco in provincia di Padova, eletto con 50 mila preferenze nella circoscrizione America del Sud, Pallaro è da una settimana il terminale di manovre "transoceaniche" per conquistare il suo preziosissimo voto. Ne siamo stati testimoni anche noi, poco prima dell´imbarco da Buenos Aires. Nella saletta vip è arrivata una telefonata "pesante". «Ministro, buongiorno... « ha esclamato il neo senatore. Alcune battute di conversazione, poi ancora Pallaro rivolto all´interlocutore dall´Italia: «Ma perché mi dici questo solo adesso? Oramai è fatta». Chi era il ministro? Forse lo stesso Tremaglia? «No, non era lui. Però non mi faccia dire altro».Poco dopo, un´altra chiamata dall´Italia lo ha informato che la Cassazione aveva scritto la parola fine sul conteggio dei voti, riconoscendo la vittoria di Prodi. «E allora bisogna fare i conti con questa realtà» ha commentato Pallaro. Impegno che si incastra alla perfezione con la parola d´ordine scelta un secondo dopo l´elezione: «Non alzerò mai la mano per far cadere il governo, ma solo per difendere gli italo-argentini».


"gli americani sono il cancro del pianeta"
"gli italiani pizza mafia e mandolino"
"i francesi berretto e baguette"
"gli spagnoli corrida e siesta"
"gli inglesi ombrello e nebbia"

gli uomini un branco di ipocriti superficiali
(forse ha ragione bin laden dovremmo tutti, TUTTI diventare kamikaze, il pianeta starebbe molto meglio)

marco antonini 20.04.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT.
Cari amici, Ricucci, il furbetto di quartiere,
quello che ha una marcia in più..., sembra che da quando lo hanno arrestato piange continuamente.
Ecce Homo,( ecco l'-uomo) quello vero , che esplode in tutta la sua pochezza, le apparenze dell'immaggine cadono, l'-illusione di una superiore intelligenza evapora( se credi di essere più intelligente degli altri sei STUPIDO), l'-opulenza, barche , ville , il potere, i cellulari
ultima generazione etc, lasciano solo l'-ometto nudo, grassoccio che fa compassione.
Il corpo parla ... e dice che quest'uomo non lo ha Rispettato(il corpo), non è stato attento all'alimentazione né ha ha praticato un po' di sport che è il minimo indispensabile per avere una buona efficenza, fumava e beveva e s' illudeva della sua "Superiore Natura ".
Che bella vita che è stata, la Falk innamoratissima di quest'ometto unto e non dei suoi soldi...?
La Riflessione che propongo a voi tutti è di tipo Culturale, non credete che il Capitalismo-Consumismo abbia fatto il suo tempo?
Osservando i risultati di questo modo di pensare
non è opportuno cambiare strada, valorizzare se stessi e il Vivere in sé?
Distribuzione della ricchezza ed
equilibrio- rispetto per le persone , la natura e
i modi differenti di pensiero!

Guglielmo


Guglielmo Di Girolamo Commentatore in marcia al V2day 20.04.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

X MAT RONZEL

Che vuoi che ti dica ?? me ne ero gia' accorto tempo fa, tutti i miei post del giorno prima : "erasi".....tabula ..e-rasa........

Il gioco lo conosco, ma non so per chi giochi questo Grillo, forse ha PAURA, parlare di certi argomenti non e' come parlare di Lipu e capanni bruciati !! Ti svegli la mattina, sali in macchina, ingrani la prima controlli l'incrocio ma non serve... ti passa sopra un Tir !!! Disgrazia !!

E dire che ho anche comprato un Dvd del grillo !!

Comunque caro Mat il livello e' basso basso nel blog, ma non si puo' sempre stare alla finestra, e coi piedi nel bagnasciuga (non figurato eh ).....bisogna anche 'partecipare' con la propria esperienza e idee dicono, fare qualcosa per il futuro dei nostri figli, se no mi sentirei un figlio di belrusconi come la meta' dei tuoi compatrioti !!

Va be' dai vedremo !!

GLI OSTACOLI SONO FATTI PER ESSERE SUPERATI !

adios !

juan miranda 20.04.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un certo senso hanno ragione Bin laden e i musulmani nel riconoscere negli yankees il pricolo principale dell'umanitá.
Questi americani sono un autentico cancro del pianeta terra.
Un esempio sulla risorsa acqua:

-uno yankee consuma 425 litri al giorno
-un abitante del Madagascar 10 litri

Se tutti fossimo americani prosciugheremmo gli oceani in un decennio.
Ma poi chi paga per i loro eccessi?
Gli iracheni, gli afghani, i latinoamericani.
Il paese esportatore di democrazia nel mondo (come si autodefinisce) é probabilmente (con la complicitá di molti stati europei) il peggior distruttore di risorse naturali del pianeta e il primo colpevole della morte di milioni di persone che non hanno accesso ad acqua potabile.
Yankees che vengono in Italia a dicembre e si mettono in pantaloncini e sandali perché credono che abbiamo un clima tropicale; che pensano che l'iran confini con la corea del nord; che in Spagna credono che esistano solo tori e siesta...
Un popolo che conosce solo il suo paese e niente di ció che lo circonda, e nonostante tutto pretende aggiustare le cose che vanno male nel mondo.
La vera rivoluzione energetica passa dal ridimensionamento delle abitudini di vita americane ed europee, soprattutto americane.
Marco Zinni 20.04.06 12:29
*************************
se sei così convinto di ciò che blateri, perchè non ti proponi volontario come kamikaze? fatti saltare le corna in nome dell'islam.. vai..
bin sarà onorato di averti tra i suoi seguaci...
vai.. e liberaci.. TESTA DI CAZZO..

carlo forti 20.04.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa Giovanni,
ma come faceva Mazzini nel 1870 a sapere tutto sulle guerre mondiali avvenute 50 anni dopo?
Come faceva a conoscere il sionismo che è nato solo nel 1881?
Come faceva a parlare di mondo islamico, se era tutto colonizzato dagli inglesi?
Come faceva a sapere che Marx ed il Marxismo si sarebbero diffusi così tanto se il Capitale è stato scritto solo 3 anni prima (1867) e non è che la stampa fosse così diffusa?
Vabbé che Mazzini era colto ma mi sembra un po' troppo chiaroveggente.
Scusa se te lo dico, ma mi puzza di bufala.
Sbaglierò, forse....
Ciao,
Barbara

Barbara Di Salvo 20.04.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento

juan miranda

Ciao juan,

..non te ne andare almeno tu!! ..te prego!!

Hai visto? .. è successo qualcosa di STRANO al mio post e a tutti quelli (circa una trentina di bloggers -30- che nell'arco di una sola mattinata si erano uniti alla marcia pacifica e oserei dire COSTRUTTIVA:

ovviamente sono rimasto di SCHEISSE, mi hanno "fatto fuori" con tutta la fila di posts che c'erano (manco meritassi) tanta attenzione!?!

..dall'altra parte, incomincio a chiedermi, ci si lamenta se quel cialtrone di Berluskioni censura e strapazza i suoi "subordinati" come gli pare, ma questo genere di TRATTAMENTI nei confronti di alcuni bloggers che DISCUTONO, UNENDOSI, senza INSULTARE NESSUNO, magari un pò FUORI TEMA rispetto al POST di turno, ma COMUNQUE (mi permetto) di dire sempre all'interno di un contesto CIVILE e DEMOCRATICO, che Schwanz (c@zzo) sono?

non è per caso lo stesso metro?

Fortunatamente essenso un MATERIALISTA-SCETTICO-PROGRESSISTA "riesco" ad aspettarmi e di conseguenza ad essere "preparato" a questo azioni (nessuno é perfetto), ma rimango comunque BASITO dal comportamento del BEPPE o di chi (credo) sia pagato da lui per GOVERNARE (democraticamente?) il suo visitatissimo (da oggi forse un pelo-pelino di meno) BLOG, ciao Juan,
stammi bene, un ABBRACCIO e buona PRIMAVERA!

Tschüss

Mattia Ro 20.04.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMOO A QUOTA 1500 MINCHIATE...

Valerio Benni 20.04.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Chissà,forse la fusione nucleare(quella fredda,mi ricordo che negli anni 80-90 non passasse giorno senza che una nuova scoperta in quella direzione venisse annunciata al mondo)sarebbe una buona soluzione,ma non sono esperto in materia.Certo è che i problemi maggiori in campo energetico derivano dalla volontà di costituire comunque un sistema piramidale accentrato in poche mani,così diventa problematico qualunque sistema se il nodo è garantire una produzione su scala nazionale o continentale.Se,invece,ogni singolo condominio o quartiere(per fare un esempio)adottasse metodi di produzione di energia pulita per il proprio fabbisogno,le cose sarebbero mille volte più semplici,e in caso di surplus l'energia potrebbe essere reimmessa nella rete.Siete tutti blogger,qua,pensateci un po':come è cambiata l'informazione per voi da quando non dobbiamo+ricevere passivamente le notizie ma possiamo andarcele a cercare da soli e influenzarci a vicenda in"posti"come i blog?L'energia la dovremmo poter produrre tutti e poi scambiarla come il p2p.Ci sono gli ottimisti che dicono che il picco dell'estrazione del petrolio si avrà tra una trentina d'anni,mentre i pessimisti dicono che già ci siamo(superare il picco significa aver estratto il50%del petrolio disponibile,ma il50%restante è quello difficile da ottenere -petrolio solido da fondere,sabbie bituminose da raffinare,petrolio sparso in terreni spugnosi- senza contare le pressioni che arrivano dalle nuove nazioni succhia-petrolio).Tra i paesi con le maggiori riserve di petrolio abbiamo Iraq,Iran,Arabia Saudita e un altro paio che non ricordo,tra questi,quelli che volevano istituire o stanno istituendo una borsa petrolifera in euro invece che in dollari,sono quelli invasi o che stanno per essere bombardati dagli USA.In+la guerra assicura una contrazione dell'offerta e la possibilità di speculare(75$al barile sono vicini!).Vogliamo fare qualcosa contro tutto ciò?
SCIOPERO DELLA BENZINA!Andiamo a piedi,o in bici,o coi mezzi.DISSOCIAMOCI

geronimo del baldo 20.04.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E DI QUESTE SCIE CHIMICHE LASCIATE DA STRANI AEREI IN CIELO, CHE SI PUO' DIRE???

http://www.sciechimiche.org/

..L'HO SCOPERTO PER CASO. POSSIBILE CHE NON SI RIESCA A SAPERE??

andrea de marchi 20.04.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ juan
@ mattia
@ allo staff
********************

AUGH!

Nessuno di noi ha infranto regole del blog, ma siamo semplici ospiti e ne prendiamo atto...

Ribadisco l'interesse di molti di noi a conoscere la tua opinione sull'argomento monetario Beppe...

Chiedere è lecito, rispondere è PURA cortesia.

Nel ringraziarti per il grande lavoro svolto anche per noi fino a qui rinnovo la mia umilissima richiesta.


La Casa delle libertà non ci sta, non vuole riconoscere la vittoria dell'Unione. In primis c'è il premier uscente Silvio Berlusconi che ieri ha affermato: «Darò battaglia». Una linea che prevede, come mossa successiva, secondo quanto si è appreso in ambienti di Forza Italia, il ricorso al Tar del Lazio ed alle giunte per le elezioni di Camera e Senato. «Serve un supplemento di controlli», ha rilanciato Giulio Tremonti. «Continuo a non riconoscere la vittoria di Prodi»: così si è espresso oggi l' ex ministro Roberto Calderoli. «Concordo sul fatto che nelle democrazie chi ha preso piu' voti vince - ha spiegato Calderoli - ma in questo caso con metodi bulgari si è fatto sì che a governare il paese sia una minoranza e quindi io non riconosco la vittoria del centro sinistra». Si defila decisamente l'Udc. E con il segretario Lorenzo Cesa rivolge a Prodi «il nostro augurio di buon lavoro nell'interesse dell'Italia e degli italiani». Follini ovviamente si rivolge a Berlusconi: «Il risultato c'è e i custodi della democrazia dell'alternanza non possono che prenderne atto. Spero che Berlusconi lasci gli azzeccagarbugli al loro destino».
«E' molto triste che ci siano questi fatti in una democrazia matura», ha detto questa mattina Romano Prodi a Sky Tg24 commentando le proteste della Cdl alla conferma della vittoria dell'Unione da parte della Cassazione. «Lavoro ormai da qualche giorno all'agenda di governo - ha proseguito il leader dell'Unione - il problema non esiste, non disturba l'azione, ma è triste, molto triste». «Prima o poi riconosceranno come stanno le cose - ha concluso Prodi - e siccome abbiamo pazienza continueremo ad averne...». L'ex presidente della Repubblica e attuale senatore a vita Francesco Cossiga riconosce la vittoria dell'Unione: «Caro Prodi, da cittadino, da amico e da membro del Parlamento Nazionale, pur non avendo votato in tuo favore, ti invio le più vive congratulazioni per la vittoria dell'Unione

Stefano Soro 20.04.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene in mente la messa in vendita della Fiat Panda Elettrica.
A parte il costo esorbitante della stessa.... la sua autonomia era ridicola.....
Credo che nessuna iniziativa potrà mai obbligare le case costruttrici a produrre nuovi sistemi alternativi di alimentazione per le auto...
Solo la fine del petrolio, e ritengo personalmente che avverrà in un futuro molto, ma molto, ma molto lontano.
Non parliamo nemmeno dei sistemi alternativi per la produzione di energia elettrica a basso impatto ambientale (vedi celle fotovoltaiche).
Perchè nessuno si chiede come mai, a fronte di un costo di produzione basso le stesse celle voltaiche hanno prezzi che rendono sconveniente il loro utilizzo? Chissà a chi appartengono le maggiori ditte produttrici?
Forza Beppe!!

Paolo Lizzi 20.04.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

X MAT RONZEL

Ci sono arrivato tardi ! in questo blog del cazzo si banna ....si censura !!

Sono spariti tutti i post del Ronzel e la lista listona !!!!

MA CHE CAZZO STIAMO A DIRE QUI ??

Me ne vado anch'io !!!

BEPPE GRILLO SEI BALORDO CIAPA:

....................../´¯/)
....................,/¯..//
.................../....//
............./´¯/'...'/´¯¯`·¸
........../'/.../..../......./¨¯\
........('(...´...´.... ¯~../...)
.........\...................../
..........'\'...\.........._.·´
............\..............(
..............\.............\

juan miranda 20.04.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

INVITO TUTTI A DARE UN'OCCHIATA ALLA PRESENTE:

QUAL'E' IL VOSTRO PENSIERO? IO SONO ALLIBITO...

Corrispondenza intrattenuta tra Albert Pike e Giuseppe Mazzini datata 22 gennaio 1870, clamorosamente profetica, in cui, a proposito delle tre guerre mondiali e della triade "crisi-guerra-rivoluzione", che ha tormentato il nostro secolo, Mazzini scriveva: "La Prima Guerra Mondiale doveva essere combattuta per consentire agli "illuminati" di abbattere il potere degli Zar in Russia e trasformare questo paese nella fortezza del comunismo ateo. Le divergenze suscitate dagli agenti degli "illuminati", tra Impero britannico e tedesco, furono usate per fomentare questa guerra. Dopo la fine della guerra, si doveva edificare il comunismo e utilizzarlo per distruggere altri Governi e indebolire le religioni. La Seconda Guerra Mondiale doveva essere fomentata approfittando della differenza tra fascisti e sionisti politici. La guerra doveva essere combattuta in modo da distruggere il nazismo e aumentare il potere del sionismo politico per consentire lo stabilimento, in Palestina, dello Stato Sovrano d'Israele. Durante la Seconda Guerra Mondiale, si doveva costituire una Internazionale comunista altrettanto forte dell'intera Cristianità. A questo punto, doveva essere contenuta e tenuta sotto controllo fin quando richiesto per il cataclisma sociale finale. La Terza Guerra Mondiale deve essere fomentata approfittando delle divergenze suscitate dagli agenti degli "Illuminati" tra sionismo politico e dirigenti del mondo islamico. La guerra deve essere orientata in modo che Islam (mondo arabo e quello musulmano) e sionismo politico (incluso lo Stato d'Israele) si distruggano a vicenda, mentre, nello stesso tempo, le nazioni rimanenti, una volta di più divise e contrapposte tra loro, saranno, in tal frangente, forzate a combattersi tra di loro fino al completo esaurimento fisico, mentale, spirituale, economico"
(Lettera catalogata presso la Biblioteca del British Museum di Londra)

Giovanni Kardec 20.04.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un certo senso hanno ragione Bin laden e i musulmani nel riconoscere negli yankees il pricolo principale dell'umanitá.
Questi americani sono un autentico cancro del pianeta terra.
Un esempio sulla risorsa acqua:

-uno yankee consuma 425 litri al giorno
-un abitante del Madagascar 10 litri

Se tutti fossimo americani prosciugheremmo gli oceani in un decennio.
Ma poi chi paga per i loro eccessi?
Gli iracheni, gli afghani, i latinoamericani.
Il paese esportatore di democrazia nel mondo (come si autodefinisce) é probabilmente (con la complicitá di molti stati europei) il peggior distruttore di risorse naturali del pianeta e il primo colpevole della morte di milioni di persone che non hanno accesso ad acqua potabile.
Yankees che vengono in Italia a dicembre e si mettono in pantaloncini e sandali perché credono che abbiamo un clima tropicale; che pensano che l'iran confini con la corea del nord; che in Spagna credono che esistano solo tori e siesta...
Un popolo che conosce solo il suo paese e niente di ció che lo circonda, e nonostante tutto pretende aggiustare le cose che vanno male nel mondo.
La vera rivoluzione energetica passa dal ridimensionamento delle abitudini di vita americane ed europee, soprattutto americane.


Marco Zinni 20.04.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/138.

I post di altri blog che fanno riferimento al post La nuvola gialla:

» la cina come risorsa da terramadre
siamo un popolo di pecorelle e ben venga la cina co i suoi milioni di auto. mi spiego: il petrolio ormai sta per finire( io sostengo che sia già finito )e quindi con una grande andata di acquisti di auto da parte dei cinesi il petrolio finirebbe del... [Leggi]

19.04.06 15:19

» CAUSA SABBIA IN CINA, GRANO ALLE STELLE da Bellerofonte
Sand covered about one-eighth of China from April 14 to 18 and about 330,000 tons of sand fell in Beijing on Sunday night. China Daily Decidi o il pianeta lo difendi tu.. o lui si difende da solo ! (greanpeace) Mi è sempre piaciuto lo sloga... [Leggi]

19.04.06 17:29

» Solare in Medio Oriente da The Greenhouse Effect!
Inutile negare l'evidenza: gli USA vogliono attaccare militarmente l'Iran. Il presidente iraniano, Ahmadinejah, estremista islamico e burattino apparentemente in mano agli ayatollah, sembra piu' un losco figuro messo li' apposta dai bushani per pros... [Leggi]

19.04.06 19:06

» La nuvola gialla da Post-Blog tutto dalla rete
PECHINO - Il governo cinese si prepara a "bombardare" chimicamente i cieli per provocare la pioggia: è l'estremo rimedio allo studio, contro l'apocalisse di sabbia e polveri tossiche che si è abbattuta da una settimana su Pechino e tutte le regioni set... [Leggi]

21.04.06 23:54

» Nuvole si ... ma gialle da post-blog tutto dalla rete
Il governo cinese si prepara a "bombardare" chimicamente i cieli per provocare la pioggia: è l'estremo rimedio contro l'apocalisse di sabbia e polveri tossiche che si è abbattuta sulle regioni settentrionali della Cina ... [Leggi]

22.04.06 00:26