Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il costo insostenibile di TicketOne

  • 1150


rapina.jpg
www.angese.it

Io non vendo più on line i biglietti dei miei spettacoli attraverso TicketOne. Una società che opera in un regime di sostanziale monopolio di cui non capisco l’utilità e di cui ho già scritto in un precedente post.
Lancio un appello ai colleghi del mondo dello spettacolo perchè facciano altrettanto.
Ricevo molte segnalazioni dai lettori del blog su TicketOne, oggi ne pubblico una.

Buongiorno,
volevo segnalare i problemi e i soprusi che la società TicketOne (leader italiana nella vendita di biglietti per eventi culturali, concerti) continua a provocare e a esercitare su noi consumatori.

Di seguito elenco i punti chiave per comprendere la situazione e il nostro disagio che vanno avanti ormai da qualche anno.

TicketOne è il principale gruppo (senza concorrenti diretti, gli altri gruppi sono praticamente collaboratori) in Italia di biglietteria (on line e non).Le biglietterie Boxoffice (da anni delegate alla biglietteria per concerti) sono ora controllate da TicketOne(che ne regola l'afflusso e la disponibilità di biglietti a loro piacimento, creando altri disagi a chi si reca ai botteghini Boxoffice, magari facendosi un’ora di coda).Nel contratto nazionale i promoter si sono anche impegnati a dare a Ticket One la totale esclusiva per le vendite via internet per 15 anni. In pratica fa un po' quello che vuole nel mercato dei biglietti per eventi.
Se si vuole contattare telefonicamente Ticketone si deve fare il numero: 899.500.022. Che costa 0,80 euro da rete fissa (scatto alla risposta 0,103), di 1,291 da cellulare TIM (scatto alla risposta 0,121) e di 1,80 da cellulare Vodafone (scatto alla risposta 0,12).Chi ha telefonato sa benissimo che prima di poter parlare con un operatore fra nastro registrato e attesa passano circa 2 minuti. (Spesso cade la linea misteriosamente..).
Una telefonata media per informazioni o richiesta biglietti necessita circa sui 3-4 minuti.

Visto che sono gentili ti forniscono anche altri numeri cui telefonare per prenotare i biglietti:
"Grazie all'accordo tra TicketOne e Seat Pagine Gialle, potete acquistare i biglietti per tutti gli eventi TicketOne semplicemente telefonando 24 ore su 24 al numero 89.24.24
Che costa da telefono fisso Telecom Italia 0,36 alla risposta + 1.32 al minuto. Da telefono fisso Wind costo fisso di 1,2 per il primo minuto di conversazione; 0,96 al minuto, con tariffazione al secondo, allo scadere del primo minuto. Da cellulare Tim 1.32 al minuto; addebito minimo un minuto. Da cellulare Vodafone 1.32 al minuto; addebito minimo un minuto.
Da cellulare Wind costo fisso 1,5 per il primo minuto di conversazione; 1 al minuto, con tariffazione al secondo, allo scadere del primo minuto. Da cellulare H3g 1,32 al minuto; addebito minimo un minuto.

Oppure, sempre con un accordo fra Telecom-TIM e TicketOne chiamando il 412, stessi costi del 892.412, ma va aggiunto 1 euro per il "servizio" carta di credito.

Il servizio telefonico di assistenza è inoltre pessimo, spesso la voce che dovrebbe aiutarti è impreparata ma cerca il più possibile di tenerti al telefono.
Controllano a loro piacimento il flusso dei biglietti usando termini come "in attesa di nuove disponibilità", quando in realtà sono solo mezzucoli per accentrare e maggiorare le compravendite.
E per tutto questo deve pagare anche la prevendita di 6 euro a biglietto in più.
Impongono spesso commissioni addizionali su alcuni biglietti senza apportare alcuna spiegazione.

Durante la vendita on line per grandi e medi eventi il sito TicketOne si blocca.
Questo comporta gravi disagi e confusione per gli utenti che spesso si ritrovano i soldi scalati o impegnati dalla carta di credito pur non avendo acquistato e portato a termine l'ordine.
Spesso escono messaggi senza senso di errori improbabili.
Con tutti i soldi che hanno preso dai promoter e dalla gente avrebbero già potuto comprare server ben più resistenti come moltissimi siti seri di vendita on line hanno.
Vi ringraziamo di cuore.
Speriamo che possiate fare qualcosa.”
I.A.

4 Mag 2006, 18:50 | Scrivi | Commenti (1150) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1150

| La Settimana | Trackback (2)

Commenti

 

Scusa Beppe: ma cosa ci fanno ora i tuoi biglietti su Ticketone? Cosa è cambiato?

Christian Cogliati 13.01.16 14:45| 
 |
Rispondi al commento

salve, vorrei dire la mia su questo argomento. oggi 22/12/2015, in attesa che diventava verde il bollino di disponibilità per il concerto di Vasco, ho atteso " fissando il monitor " l' apertura della vendita. Bollino da rosso a verde !!! subito un clic, digito 2 su prato gold,..... risposta: ESAURITI !!!!...... ma ci stanno prendendo in giro ????,..... è vergognoso !, specialmente se pensi che dopo mezz'ora, magari, sono in vendita in privato in giro x internet. qualcuno vigili.

alessandro volpi 22.12.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento

"Io non vendo più on line i biglietti dei miei spettacoli attraverso TicketOne."

Il suo post si apre con questa frase.. ma vedo che la contestazione alle modalità di vendita di ticketone è solo a parole:
http://www.ticketone.it/beppe-grillo-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=1529581&kuid=458195

Speravo potesse fare realmente qualcosa in più.. Ticketone ha praticamente il monopolio della biglietteria eventi e spesso il suo comportamento non è esemplare (biglietti sold out in trenta secondi che compaiono dopo pochi minuti per magia su altri siti, venduti anche a dieci volte il loro costo reale, un call center che costa un occhio..). Ammetto la mia delusione.

Anna Pavesi 12.11.15 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma per carità... Siete dei disonesti!
Biglietti appena messi in vendita subito non disponibili, è umanamente impossibile!
Ieri 18 sett. '15 ore 11,00, inizia la prevendita dei biglietti x il concerto d Dave Gahan d Milano, sto attaccata al sito cm una ventosa, parte la prevendita, neanke il tempo d guardare la scelta in pianta, faccio x mettere nel carrello e nn mi fa procedere, proseguo acquistando normalmente 2 tickets e nel giro d un nano secondo, già mi dice BIGLIETTI NON DISPONIBILI! Come diavolo è possibile!!! E tt ció erano appena le 11,05! Da lì, parte un calvario. Ritornano disponib. ma x pochissimi secondi e neanche 2 schifosi, merdosi biglietti mi fanno acquistare! Sarà pure un evento esclusivo e la richiesta è alta ma è UMANAMENTE impensabile ke appena iniziata una prevendita, i biglietti spariscano così in uno schiocco d dita!!
È sempre questo.. Così è x gli U2, così è per tutti quei concerti ke tirano. È sconcertante!!!
Manco a parlare d ved. sul sito del Live Nation, organizzatore dell'evento. Quando era già partita la prevendita su Ticketone, lì c'era ancora la comunicazione: "biglietti in vendita dalle 11 del 18/09" ed erano appena le 11,10/15 e mai, manco mezza vt sn stati resi disponibili sul sito.
Chiamo x tre vt il call center d Ticketone x sentirmi risp. sempre la stessa cantilena: "Non sn esauriti, ci sarà una nuova tranche d biglietti ma è l'organizzatore dell'evento, Live Nation, a decidere quando. A lei nn resta che monitorare continuamente il sito"! Siete indecenti!!!
Ed oggi, si trovano i biglietti, duplicati se non triplicati sui soliti circuiti, Viagogo, Seatwave, Ticketbis. Porci! Mi fate venire lo schifo!!
Che vi restino tutti sullo stomaco e voi d Ticketone, andate a farvi F.....E!

Rossella d'Alesio 19.09.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento

il post è vecchio ma i problemi restano...anzi si aggravano: lo scorso 8 dicembre alle 19.00 abbiamo acquistato direttamente alla cassa , con pagamento in contanti, 3 biglietti per lo spettacolo dei MOMIX a Montecatini con inizio alle ore 20.30. Solo dopo lo spettacolo (a biglietteria chiusa, altrimenti sarei andata a protestare) mi sono accorta che il costo del biglietto includeva anche una prevendita di 4 euro... ma quale prevendita??? sto cercando tuttora di sapere se è legittimo e se è possibile richiedere un rimborso, unicamente per questione di principio è ovvio, ma com'è prevedibile non riesco ad avere risposte e informazioni chiare. il tutto gestito da Boxoffice (Ticket one). Uno schifo.

giovanna 15.12.14 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Comprato 2 biglietti. Concerto annullato. Non rimborsati. Mi hanno proposto 2 bigleitti omaggio per un altro concerto.... da 7 mesi!! e dico 7 mesi!!! chiamare il contact center costa un capitale... Mai più comprerò uno spillo con ticket one. Piuttosto vado dai bagarini. Almeno il servizio è immediato. Alla faccia della tutela sugli acquisti on line. Che schifo... LADRI! Non ho altro per descrivere l'esperienza.

luca arosio Commentatore certificato 28.07.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo anch'io non ho potuto assistere al concerto che avevo prenotato. I due biglietti acquistati non mi sono stati recapitati. Ho speso 15 euro di telefono al Call Center. Veramente VERGOGNOSO! Purtroppo ho conosciuto la putrida realtà di Ticketone informandomi su internet solo dopo che sono stato raggirato. Ticketone MAIPIU'. Povera Italai! Spargiamo la voce.

Stefano Monelli 16.07.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè avete cancellato il mio post precedente??? lo riposto

=======================
Ciao, anche se il post è vecchio voglio dire la mia sull'esperienza di oggi.

Ore 10.58 mi collego sul sito per comprare due biglietti per il concerto di Vasco Rossi le cui prevendita aprivano oggi alle ore 11.

Ore 10.59 La pagina di vendita recita che a breve saranno aperte le prevendite

Ore 11.00 A causa della coda ci sono 30 secondi di attesa prima di procedere

Ore 11.01 I biglietti per il prato sono già esauriti....

Ma che cazzo.... Ma chi vogliono prendere per i fondelli


CHiamo il numero 892.101 a ben 1.82 €/minuto.
3 minuti di attesa inutile in quanto risponde una tizia che dice se posso richiamare più tardi perchè nemmeno loro riescono ad accedere al servizio.

Ma questa è una truffa ignobile che si aggiunge a tutte le altre che in Italia ormai affliggono ogni momento della nostra vita.

Bisogna denunciare TicketOne per truffa. I 6€ che mi hanno succhiato a me ma a chissà quante migliaia di altre persone non sono noccioline e sono UN FURTO

Ivan Cerè 18.10.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, anche se il post è vecchio voglio dire la mia sull'esperienza di oggi.

Ore 10.58 mi collego sul sito per comprare due biglietti per il concerto di Vasco Rossi le cui prevendita aprivano oggi alle ore 11.

Ore 10.59 La pagina di vendita recita che a breve saranno aperte le prevendite

Ore 11.00 A causa della coda ci sono 30 secondi di attesa prima di procedere

Ore 11.01 I biglietti per il prato sono già esauriti....

Ma che cazzo.... Ma chi vogliono prendere per i fondelli


CHiamo il numero 892.101 a ben 1.82 €/minuto.
3 minuti di attesa inutile in quanto risponde una tizia che dice se posso richiamare più tardi perchè nemmeno loro riescono ad accedere al servizio.

Ma questa è una truffa ignobile che si aggiunge a tutte le altre che in Italia ormai affliggono ogni momento della nostra vita.

Bisogna denunciare TicketOne per truffa. I 6€ che mi hanno succhiato a me ma a chissà quante migliaia di altre persone non sono noccioline e sono UN FURTO

Ivan Cerè 18.10.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Credo anche che siano soliti , per alcuni eventi non rendere, immediatamente disponibili i posti migliori segnalandoil appunto come non disponibili in modo che i primi acquirenti che riescono ad accedere al sito si sbrighino ad acquistare quel che trovano!!!

Santa quiche 28.09.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/callcenterlatruffa
vedi la pagina facebook

antonio rescigno 05.08.13 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Io per 2 telefonate, inconcludenti, ho speso la bellezza di €24.74. Il tutto per 2 biglietti di una partita di calcio che non riuscivo a comprare a causa del loro sito di m....!
Ora cosa dovrei fare?? La bellezza di 25 euro per telefonate che assistenza non danno, ma soprattutto, non è troppa questa spesa?????
Questi sono dei ladri legalizzati! Maledetti!

Barbara Del Mestre 19.07.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/NoAlMonopolioTicketone?ref=stream

Mettete MiPiace alla pagina e mettiamo insieme una petizione.

Martina Zeno 16.04.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Certo, è facile parlare e poi agire al contrario. Leggevo questo articolo e poi cosa mi ritrovo oggi 12/03/2013 su "La Cosa"?....LA PUBBLICITA' DEL SITO INCRIMINATO. Se questa è la trasparenza con il M5S stiamo messi male assai!!! http://tinypic.com/r/5v6cn9/6

Daniele Gostini 12.03.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

2,50€ per "stampare i biglietti a casa propria" oltre il diritto di prevendita?!?!?!? Ma siamo fuori??!?!

4 biglietto(i) × € 30,00
4 Prevendita x € 3,00
-----------------------------------------
Totale biglietti: € 132,00
=========================================

Totale spese per commissioni di servizio: € 8,00

Spese di spedizione o consegna: € 2,50
Stampa@Casa
-----------------------------------------
Totale (IVA inclusa): € 142,50=========================================

Igor sabbetti 02.03.13 18:13| 
 |
Rispondi al commento

TICKETONE E' UNA TANGENTE CERTIFICATA. Appena acquistati 2 biglietti per il concerto di Sting a Roma il 9 Luglio, Stadio Olimpico. Pagato 55euro a biglietto. In più a ticketone l'obbligatoria prevendita di 8,25 € Alla fine della prenotazione COMMISSIONI DI SERVIZIO 7,66€. Bilancio: 16 euro su 55 in commissioni. Non mi sembra giusto pagare il 30% di commissioni per un servizio che online ha un costo sostanzialmente nullo.

Manuele Monti 28.02.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono parzialmente d' accordo con questo articolo del blog perchè dice una cosa errata quando parla dei numeri a pagamento e del servizio che offrono, io lavoro in una di queste aziende che offrono la compravendita via telefono e vi assicuro che in fase di formazione veniamo ben preparati ed è lungi da noi far perdere tempo al cliente, la procedura viene fatta ne più ne meno diversamente da quella che potremmo fare online, si chiede al cliente nome dell' evento la data e i posti desiderati, poi si vanno a compilare i dati della scheda cliente e quelli sulla carta di credito per poi confermare l' acquisto, infine si istruisce il cliente sulle modalità di ritiro del biglietto e la chiamata finisce qui. Non ho capito la frase " spesso la voce che dovrebbe aiutarti è impreparata ma cerca il più possibile di tenerti al telefono". In che modo e cosa faremmo per tenervi al telefono, che non sia indispensabile per la compravendita ?

Alessio Benali 14.02.13 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Io concordo pienamente con Beppe Grillo sulla questione. I costi di ticketone sono ingiustificatamente elevati, alcuni biglietti risultano già esauriti prima dell'apertura ( posti prato per concerto di Springsteen a Milano per esempio), i tempi di consegna biblici e ogni volta i rallentamenti sono devastanti (per esempio per i concerti di Vasco) . Detto ciò, Beppe, quasi fosse una beffa, vedo nella scheramata superiore di questo sito proprio il banner pubblicitario di ViaGogo, che di fatto fa da bagarino online per i concerti di Vasco...

Alessandro Cattaneo 14.02.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione per fermare questo scempio ci sarebbe, e cioè che nessuno compri più biglietti da questi pseudo bagarini.....NESSUNO.....non sei riuscito a comprare i biglietti online? pazienza! sarà per la prossima volta. Certo che poi se sei disposto a comprare su e-bay a qualunque prezzo pur di andare a vedere l'evento poi non lamentatevi, state facendo il loro gioco.vedrete che dopo un pò di volte che nessuno gli compra i biglietti triplicati e gli rimangono tutti sul groppone.....gli passerà la voglia, ve lo dico io.

Renato P. 12.02.13 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,se il M5S va dove deve andare,ci vuole un ridimensionamento anche di queste buffonate tipicamente italiane,ora io non dico che una società non debba guadagnare per il lavoro svolto,ma i monopoli non mi sono mai piaciuti,per di più questi dal chiaro sapore di "appaltino"servito al momento giusto alle persone giuste. Ci lamentiamo tanto che la gente non compra più i cd e i dvd e il mercato della musica è in crisi,e ci troviamo già di fronte a concerti spropositatamente costosi e proibitivi per gli stipendi da fame che una persona normale può avere,per di più ci aggiungiamo questi dazi molto più cari che chiari che a volte arrivano fino a 10 euro per la vendita on line...maddai! non si può proprio fare cosi!

lorenzetto23 12.02.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre pensato che tutto il sistema di TICKETONE fosse un LADROCINIO. Infatti spesso mi ritrovo a guardare o almeno di provare a prendere i biglietti presso altri canali.

Male che vada scelgo IL RITIRO PRESSO IL LUOGO DELL'EVENTO. Scelta ovviamente che ti fanno anche pagare come servizio aggiunto oltre la prevendita!..

Cosa assurda..io mi stampo la mail con la mia carta e il mio inchiostro e devo pure pagare a te?..

una sola parola ITALIA. Pensavo che nessuno avrebbe mai detto qualcosa a riguardo.

Sarà forse una cosa che a qualcuno non importa più di tanto, ma qua c'è gente che fa i MILIARDI rubacchiando qua e la.

è TUTTO UN MAGNA MAGNA.

Piero A. 30.01.13 13:58| 
 |
Rispondi al commento

la fine di dicembre , ho acquistato 2 biglietti per Mark Knofler, per luglio 2013.Dopo 2 settimane mi arriva la busta è mi accorgo che hanno applicato l'adesivo sul tagliando d'ingresso, al posto di quello non valido.Chiamo il numero verde e dopo 6 min. attesa al costo che tutti sappiamo, mi rispondono "gentile Cliente l' adesivo di solito è apposto su un talloncino non valido per l' ingresso. Diversamente potrà inviarci l' immagine del biglietto. FATTO, Dopo varie e-mail di sollecito, e risposte variegate, a distanza di un mese, non ho avuto delle risposte certe. Viva la concretezza

Guido La Vespa 28.01.13 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo qui la mia esperienza con TicketOne.
Per la prima volta, all'inizio di Giugno 2012, acquisto e pago con carta di credito al momento dell'ordine on-line sul sito TicketOne, un paio di biglietti per un concerto dei Jethro Tull che si terrà a Padova il 30 Novembre 2012 (dopo ben 6 mesi). Leggo attentamente i termini e le condizioni di TicketOne che riporto qui: Art. 8.3 Se viene richiesta la spedizione al proprio domicilio, la consegna verrà effettuata con corriere espresso entro pochi giorni dalla data di acquisto. L'avrete capito: sono una scrupolosa precisina rompiballe che non dà mai niente per scontato perciò, dopo aver letto tutto, scelgo di farmi recapitare i biglietti acquistati al mio domicilio tramite Corriere Espresso pagando un supplemento di 9,99 Euro per la consegna.
Dopo 40 giorni non avevo ancora ricevuto niente. Allora comincio a telefonare al numero 892.101 al costo di € 1,00/Minuto con attese a volte superiori ai 10 minuti senza mai ottenere una risposta precisa. Contemporaneamente, quasi ogni giorno, mando e-mail a TicketOne per chiedere a che punto è la consegna. Nessuna risposta per ben tre mesi. Poi rispondono che la consegna è in carico al Corriere RentService e mi consigliano di telefonare ad un numero che è sempre costantemente occupato (anche di notte). Allora scrivo a RentService e chiedo che la consegna sia fatta in tempi ristretti. Nessuna risposta. Due giorni prima del concerto, decisa a tutto, compongo il numero del Corriere alle 8 del mattino: mi risponde una che mi tiene in attesa 50 minuti. Non demordo. Mi dicono che consegneranno la busta al massimo entro 10 gg. perchè Milano città per loro è fuori mano... ???
Spiego con gentilezza (come ho fatto non lo so) che mi servono assolutamente entro il 30 Novembre. Volete sapere quando ho ricevuto i biglietti? Alle 20 del 30 Novembre. Io abito a Milano città, il Concerto iniziava a Padova lo stesso giorno alle 21:30. In un'ora e mezza avrei dovuto fare 250 Km. Ho rinunciato.

Silvia Fantini 02.01.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Ormai ci hanno privato anche della libertà di ascoltare la musica. Ticketone è l'ennesima beffa ai danni di noi cittatini.
Su internet ho trovato le seguenti informazioni:
Nel 2000, TicketOne ha realizzato in Italia un fatturato pari a 2, 3 milioni di euro.
TicketOne è controllata da Seat Pagine Gialle.
Seat, che è sottoposta al controllo esclusivo di Telecom Italia, che ne detiene il 55,04% del capitale sociale. Sul web, all'indirizzo http://www.agcm.it/agcm_ita/DSAP/DSAP_287.NSF/0/490c1a6bbe4e36d7c1256b8f002c737a?OpenDocument, trovate una sentenza dell'antitrust che scagiona ticketone per uno dei tanti cavilli... w la giustizia!
in ogni caso la sede è in VIALE PAPA ACHILLE n°22
20149 - MILANO (MI). Potremmo organizzare li il prossimo evento ....

Davide Tarozzi 06.05.09 20:41| 
 |
Rispondi al commento

come in altri campi (alimentari, gestione servizi pubblici ecc.) siamo difronte a un caso di monopolio, però se fossimo capaci di essere tutti d'accordo.... le cose cambierebbero.... bisogna trovare una guida, qualcuno che crea un circolo/associazione ecc. e poi quando si è in tanti (si conta di piu) via alla guerra!!!!!!!!!

lorenzo tri 14.02.09 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Provto di persona: su un biglietto aggiungono la prevendita (e vabbene...) più 11 euro di servizi (e la prevendita) pi 9,99 di corriere. Risultato?
Addebitata la carta di credito, ma l'ordine è cancellato. Il call center si fa pagare profumatamente al minuto per farmi sentire prima un lungo messaggio che pubblicizza ticket one, poi un disco che i dice che gli operatori sono occupati. Ma è legale far pagare un servizio telefonico mentre NON lo si sta erogando?
Consiglio di starne alla larga!

Massimo Coletti 31.01.09 09:24| 
 |
Rispondi al commento

volevo ringraziare Beppe Grillo per aver sollevato il problema di TicketOne.
Oltre ad essere una associazione a delinquere per quanti soldi rubano alla gente di prevendita ed altro non forniscono neanche un servizio adeguato: esempi
- concerto U2 a san siro notte in bianco per prendere i biglietti e nessuno tranne il sito uff U2 aveva avvisato che le vendite iniziavano di notte!!!!!!!! non sai qunta gente è rimasta fregata
-concerto DEPHECE mode stessa solfa!!!!!!!
- vasco rossi NO COMMENT
E' diventato un incubo.....e poi che strano fuori dagli stadi ti trovi un pacco di BAGARINI che hanno un mare di biglietti quando tu povero sfigato ti sei fatto la notte in bianco per procurarti max 2/4 biglietti!!!!!!!!!!!
E'UN'INDECENZA RIBELLIAMOCI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Simo

simona pogliani 10.11.08 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Cara Monica Multari, anch'io ogni tanto organizzo eventi e devo dire che se non esistesse la prevendita non esisterebbero nemmeno gli eventi, perchè non ci sarebbero i soldi per pagarli. La vera colpa non è di chi li organnizza o di chi li vende ma delle pretese che hanno i cantanti o comunque i personaggi famosi (Beppe Grillo compreso). Se vuoi posso anche dirti le richieste assurde che mi sono state fatte, poi vedrai che cambi idea anche te. Domanda a Beppe quanto fa pagare un suo spettacolo, ma soprattutto perchè il biglietto costa quasi quanto quello di Vasco Rossi. Eppure i costi dell'attrezzatura e del palco sono 300 volte minori rispetto a quelli di Vasco. Naturalmente poi quando leggo che c'è di mezzo l'unione consumatori mi viene da ridere. Una volta ho avuto bisogno di loro e sai quando si sono ricordati di me? Dopo 6 mesi quando mi scadeva la tessera e dovevo pagare il rinnovo che naturalmente non ho pagato e a cui ho rinunciato molto volentieri.

Antonio G. 21.07.08 22:33| 
 |
Rispondi al commento

ho appena subito l'ennesimo sopruso ticketone. carta di credito non accettata dal sito (solo questo sito non me l'accetta), biglietti prima esauriti, poi magicamente in vendita, poi di nuovo esauriti (poveri biglietti! noi che li rincorriamo, capiamo bene cosa sia sentirsi ESAURITI!) telefonata di poco meno di 10 min da vodafone per un costo di 15€, una 'sveglia' dall'altra parte del telefono che non capisce (?!?) che la mia mail è hotmail.com (è solo la più diffusa al mondo!!). aggiungo altre esperienze. io con la fibra non riesco ad acquistare 2 biglietti di un grosso 'evento' in 1 ora di tentativi dal momento dell'apertura. poi vado ad assago e vedo bagarini con DECINE di biglietti in mano (probabilmente amici dei PARCHEGGIATORI (ma che ruolo hanno in parcheggio incustodito se neanche mi aiutano a fare manovra?) che DOPO ANNI iniziano a consegnare finte ricevute che a volte PRETENDONO indietro al momento dell'uscita. tutto questo a 50 metri dalla polizia municipale che 'regola il traffico' (eh si! c'è proprio un gran traffico!) all'uscita del posteggio). IN ALTERNATIVA, un famoso rivenditore di dischi di milano (spero davvero per lui che un giorno RIESCA a riposare in pace!) me li trova pochi giorni prima (non alla prima richiesta, ma solo dopo essermi presentato alla cassa con un disco da acquistare e dicendomi che IN QUEL PRECISO ISTANTE una signora ha rinunciato ai suoi 2 biglietti!) MA accetta solo pagamento in contanti! 3 domande: voi che non mi conoscete, avete comunque l'impressione che sia così rincoglionito (scusate!) da non riuscire mai a prendere con serenità 2 biglietti? perchè poi sono sempre l'unico a rimanere giù dal carro degli intrallazzoni? e infine, BELPAESE A CHI?!?

francesco brevi 12.06.08 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente, i problemi con Ticketone non si verificano per tutti gli spettacoli, ma per quelli che i media decidono di classificare come "eventi".

Porto l'ultimo caso eclatante, per i concerti di Vasco Rossi a San Siro di giugno 2008: i biglietti più ambiti (prato e primo anello) sono andati esauriti ovviamente in pochissime ore... ma tramite e-bay e vari forum si trovano in vendita decine di biglietti a prezzi triplicati.
Per colpa del monopolio di Ticketone,i biglietti vengono accaparrati dai bagarini, che si organizzano via internet e presso i punti vendita... impedendo ai veri fan di poter andare a vedere i loro "idoli" ai prezzi originali, che non sono neanche popolari!

Ticketone impedisce ai veri fan (principalmente giovani) di poter acquistare i biglietti per i concerti dei loro cantanti preferiti.

Emanuele B. Commentatore certificato 02.03.08 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusatemi tanto: ma lo sapete che ticketone ha anche numerosi punti vendita? Io per esempio mi servo sempre in uno di questi e non ho mai avuto nessun problema (nemmeno x i concerti di Vasco). Eppoi mi sembra esagerato sentir parlare di monopolio visto che se guardate bene, ne esistono tanti. Volete un esempio? Ok: Ticketone, Vivaticket, Besticket, Bookingshow, Ticket.it, Boxol.it, ecc ecc ecc. Insomma non mi pare che ci sia poi molto monopolio. Le commissioni in caso di acquisti on line ve le fanno pagare tutti, come è giusto che sia, anche perchè a mantenere un sito internet di quel genere ha un costo. E’ logico anche che dobbiate pagare la spedizione ed è normale anche che possa costare 10 o 15 euro visto che di solito i biglietti per avere delle garanzie, vengono spediti per corriere. L'unico discorso è per i numeri a pagamento 892 oppure 899, di cui tutte le aziende ne fanno largo uso, ma li giustifico perchè in qualche maniera devono pur trovare i soldi per pagare le persone del loro call center. Io credo che ticketone sia solo il capro espiatorio (visto che è l'azienda più importante) per i numerosi problemi che ci sono nell'acquisto dei biglietti, soprattutto on line. Se non volete pagare tutti quei soldi, andate in un punto vendita come faccio io. Eppoi il caro Beppe Grillo che fa molte proteste, vende i suoi biglietti attraverso circuiti che hanno commissioni molto più alte di Ticketone, anche andando nei punti vendita come per mia esperienza per un suo spettacolo: il box office toscana. Ho dovuto pagare il biglietto + prevendita + 2 euro di commissione che tutti i suoi punti vendita chiedono per qualsiasi evento a tutte le persone.

PRINCE 69 23.11.07 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono presidente di un CRal a Roma le voglio solo dire che con noi ticket one ogni anno fattura parecchi soldini,il caso ,sulla vendita dei biglietti di Vasco Rossi concerto di Roma richiesto 30 biglietti ,mai ricevuti,e telefonate spese senza esito,invito tutti a rivolgersi altrove,facciamo in modo che noi clienti e sopratutto voi artisti civeniate incontro per far chiudere questi sanguisuga ,oltretutto scorretti e scostumate le telefoniste.grazie

casillo giovanni 09.10.07 11:49| 
 |
Rispondi al commento

E' successo di nuovo!! Lunedì 10 settembre inizia la prevendita per Bruce, unica data italiana a Milano.
Prendo un permesso di lavoro
Mi collego all'ora stabilita sul sito di ticketone, mi dicono che sono in coda per l'acquisto del biglietto,le mie speranze stanno per diventare realtà..quando tac! problema di connessione riprovare...e via di nuovo in coda...nuove speranze...tac..problema di connessione riprovare...speranze speranze speranze alle 12.30 le mie speranze sono finite come le disponibilià dei biglietti. VENDITE CHIUSE
Non vedrò Bruce
E' scandaloso che una persona debba perdere una mattinata per cercare di comprare un biglietto per un concerto.
10 giorni dpo su internet trovo gente che vende la bellezza di 8 BIGLIETTI...al triplo del prezzo originario......dove cazzo li hai presi 8 biglietti????
non è bagarinaggio questo?

michela bastia 28.09.07 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho comprato on line i biglietti di bruce con opzione di consegna con corriere e il giorno dopo DICO: il giorno dopo me li hanno consegnati a casa. Ho ricevuto anche la fattura per mail.
Questa la mia esperienza con ticket one.
bobo

bobo 77 20.09.07 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco dove sia il problema.
Se non si è soddisfatti dal servizio offerto da TicketOne il rimedio è presto trovato: se si è produttori di avvenimenti non si utilizza il circuito per la vendita dei biglietti, se si è, come noi tutti, spettatori, si utilizzano altri sistemi per l'acquisto, oppure non si presenzia all'avvenimento. La presenza non è obbligatoria.
Se poi qualcuno ritiene di essere stato truffato, faccia la sua brava denuncia all'autorità giudiziaria.
Il puro lamento, anche se riportato su un blog, è sterile ed inutile.
Aldo
Aldo

Aldo Barcellona 23.08.07 10:33| 
 |
Rispondi al commento

L'unico rivenditore ticketone della provincia di Caserta su ogni biglietto acquistato chiede
1,50 euro come costo aggiuntivo (a parte la normale prevendita)
è legale?
grazie. Francesco

Francesco Vovola 17.08.07 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Signori volevo segnalarvi come anche in occasione della prevendita di Italia-Francia, la gestione di Ticketone sia stata incredibilmente scandalosa. Sono stato 3 ore in attesa e la cosa incredibile era che, ogni volta che arrivavo nella pagina per processare il pagamento, il tasto "processa pagamento" non era un link ma una immagine semplice senza collegamento ipertestuale. In questo modo non potevo effettuare l'acquisto. Il risultato è che sono finiti i tagliandi per i settori che volevo. LA FACCIAMO CHIUDERE QUESTA BANDA DI RAPINATORI O NO????

Andrea Traversa 31.07.07 12:49| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIAMO FARLO CHIUDERE QUESTO TICKETONE!!!!
Beppe fai qualcosa..... non è possibile che per avere un biglietto si debba tribolare tanto... non è possibile che finiscano ancora prima che vengano messi in vendita!! I BAGARINI SONO LORO!!!!! Alla forca!!!!

La Rivolucion 24.07.07 10:33| 
 |
Rispondi al commento

aò, ebbasta rompere i maroni, vasco lavora per la ticket one e viceversa, l'unica cosa certa, è che ve l'han messa nel culo anche stavolta, e voi ancora andate a vederlo, sono anni che vi piglian per i fondelli, e voi tutti ancora a corrergli appresso, quindi vi sta bene, cosi imparate a dar da mangiare a sta banda di usurai, con a capo il signor Rossi, al quale basta vomitare quattro cazzate, buttarle su un qualsiasi giro armonico con tanto di assolo, che subito diventa un successo nazionale, alla faccia di chi si spacca il culo scrivendo, studiando e sperimentando musica, e che piu in là di 4 centri sociali e due birrerie, non riesce ad andare. Grazie italiano medio, questa è la tua ricompensa, e adesso vatti a scaricare l'ultima suoneria dimmerda dei Negramaro, lezgo!

Luca

Luca Rossi 26.06.07 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, non so se tu possa fare qualche cosa.....
Ma questa serie di concerti di Vasco rasenta davvero la beffa.
Passate settimane in coda senza riuscire a trovare neanche l'ombra di un biglietto.....poteva passare l'umiliazione di trovare pagine di inserzioni sui vari sec......no, e..y con file di biglietti di Vasco in vendita dai 100€ in su (ps ma questo non sarebbe bagarinaggio???).
Ma in questi giorni si e' toccato il fondo quando ho visto publicizzato da tutti i giornali che l'agenzia finanziaria A..s e pure il L...o mette in palio i biglietti, sulla pubblicita' la prima dice che ne regala addirittura 2600, e questa sarebbe una cosa seria????
Hanno privato dei biglietti i veri fans che volevano andarlo a vedere per incrementare i vari prestiti e le giocate del lotto???
DAVVERO UNA COSA PENOSA, ripeto non so se Vasco sia a conoscenza di queste cose o sia solo colpa dell'organizzazione....fatto sta che di chiunque sia la copla questo tour 2007 di VASCO ha davvero toccato il fondo e lo dico con dispiacere essendo un suo fans da lunghissima data, con alle spalle una ventina di concerti in quasi una ventina di anni!!!
Ripeto non so se il GRANDE BEPPE puo' fare qualcosa ma sicuramente in questo mondo tutt'altro che limpido....e' l'unico che puo' dare fiato alle nostre trombe!!!
Ciao e grazie a tutti

Alessandro Piu 08.05.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei dire qualcosa per il concerto dei rolling stones a roma il prossimo luglio.
Come è possibile che nel breve spazio di un anno il prezzo dei biglietti per il settore sotto il palco, lato dx e lato sx ,siano più che raddoppiati ?
Nel 2006 allo stadio meazza di milano, abbiamo pagato per lo stesso spettacolo 82.40 euro, nel 2007 il prezzo dei biglietti per lo stesso settore costa 177.00 euro.
Ora mi domando una cosa , l'enorme differenza del prezzo serve a pagare le poltrone della tribuna dei vip che come è noto sono le stesse facce sia che si tratti ci concerti, partite di calcio, atletica, avvenimenti socio culturali vari ecc...
Oppure la verità è che si vuole guadagnare molto a discapito dei consumatori, come spesso avviene in molti casi.
Se potete dare una risposta a questo comportamento da strozzinaggio , sarebbe gradita.
Altra cosa gradita , se potete informare i vari organi di competenza , che siano le associazioni dei consumatori o che sia qualche Antitrust che metta gli occhi su questei assurdi comportamenti .
Il prezzo dei biglietti che sono in vendita negli stati europei per gli stessi concerti e semplicemente molto più basso che da noi.
Spero che si parli di questa cosa a livello nazionale e si possa creare trasparenza , troppi furbetti stanno cercando di fare soldi in modo veloce, non va bene .
ciao a tutti.
diffondete la notizia.

federico pazzagli 06.05.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
vorrei dire qualcosa anch’io circa la mia esperienza con Ticket One…
Personalmente, mi sono trovata ieri sera ad assistere al concerto dei CARMINABURANA al
Datch Forum in primo anello non numerato, quando invece avevo acquistato 2 posti per la tribuna Vip, prezzo 55,00 euro più 8,25 euro di prevendita (e non è poco!) totale 63,25 euro.
Il motivo? Secondo gli addetti alla biglietteria il mio biglietto non era più valido in quanto riportante la data di dicembre…scusate tanto se il concerto previsto per il 6 dicembre 2006 è stato posticipato al 3 aprile 2007, solo 4 mesi dopo!
E scusate tanto la mia ingenuità per essermi fidata della professionalità di chi avrebbe dovuto spiegarmi che per poter vedere il concerto avrei dovuto prima richiedere il rimborso dei vecchi biglietti per poi riacquistarli nuovamente… invece di rassicurarmi sostenendo che i biglietti sarebbero stati ancora validi alla nuova data!
Ora io mi chiedo il perché di una simile procedura…Forse perché così si perdono gli 8,25 euro di prevendita?
Mi chiedo anche, visto che nessuno è responsabile di questa mala organizzazione, chi sarà invece a ricavare un maggior guadagno nel rivendere biglietti già venduti precedentemente e mai rimborsati.
…Ma come si fà a "difendersi" ed a tutelarsi da queste Società “fantasma” che riescono sempre a trovare il modo di “truffare” la gente?
“Loro” non sono mai i responsabili, ma Noi ci troviamo sempre con il portafoglio alleggerito!

dafne d. Commentatore certificato 04.04.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con questa critica anche se devo ammettere che il monopolio di ticketone toglie il problema di andare a cercare i biglietti in giro x il web e che comunque (almeno x quello ke ne so io) i prezzi dei biglietti come quello del concerto dei Red Hot Chili Peppers a Udine il 28/06 è sui 40€ e non di meno, ma è comunque 1 gran presa x il c**o scrivere in alto in un carattere microscopico ke "verranno applicate delle commissioni addizionali al momento dell'aquisto", ma come sarebbe??? Cosa gli dovete dare la mancia al fattorino ke siete già sfondati di soldi??
Ma apparte questo ho avuto la sfortuna di ricaricare la Pay Pal troppo tardi e di trovare i biglietti ke mi interessavano "in attesa di nuova disponibilità" il ke è tutto relativo perkè è quasi un mese ke quella scritta non cambia, (mi sono quindi sentito preso x il c**o, visto ke tutti i biglietti ce li hanno loro) ho quindi chiamato il call center x informazioni al "modico" prezzo di 1,00€ al min, dove mi ha risposto subito una centralinista ke però non ne sapeva una mazza sulla disponibilità probabilmente non sapendo nulla da dove vengano fuori i biglietti...
Io intanto sono ancora qua che ke controllo 20 volte al giorno come un idiota sperando in un miracolo.

Stefano Polese 03.04.07 22:31| 
 |
Rispondi al commento

si ma alla fine della fiera dove si possono acquistare i biglietti per lo spettacolo che si terrà a cantù il 22 aprile...???
se non ticketone dove?
qualcuno può dirmelo?


marco p. Commentatore certificato 01.04.07 23:39| 
 |
Rispondi al commento

oggi, 28 Marzo, dopo settimane di "SOD OUT" misteriosamente sul sito di TICKETONE compare la disponibilità per la seconda data di BVasco a Roma. Si accede, dice che son disponibili ON LINE e al CALLCENTER ..si va avanti ON LINE lungo il percorso avvisa che sti taliando non son disponibili. Si chiama il CALLCENTER con i costi sopracitati e dice che non son disponibili e bisigna monitorare il sito ( che dice che son dispnibili).
Abile manovra per spillar soldi con la chiamata al CALLCENTER!
BOICOTTIAMO!!!!

melina maraffa 28.03.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento

aiuto!ho prenotato dei biglietti pagato con postapay.
Oggi imparo dopo 6 minuti di attesa dal call center che quel tipo di carta non è accettato però mi hanno mangiato 31,40.
La signorina al call center dice che mi verrano restituiti ma non ho ancor visto nulla come si fa?aiutatemi zoe1705@hotmail.com

eleonora verri 22.03.07 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Stessa esperienza con i concerti degli U2 a milano e Roma del 2005.Sito intasato e dopo poche ore biglietti esauriti, tranne che su E-bay.E' vergognoso.

CRISTIANA FATTORI 20.03.07 09:11| 
 |
Rispondi al commento

TRUFFA TICKETONE - BIGLIETTI VASCO ROSSI
In breve:
1)acquisto on line i biglietti di Vasco Rossi
2)seleziono l'opzione consegna con corriere
3)appena inserisco i dati della carta di credito automaticamente l'acquisto è confermato con mia sorpresa però
4) i soldi sono stati immediatamene prelevati
5) io non ho i biglietti perchè devo ritirarli al botteghino il giorno del concerto
6) non posso dare alcuni dei biglietti a miei amici perchè devo dare loro una delega con tanto di numero di carta di credito per ritirare gli stessi al botteghino

MA COME SI FA A DENUNCIARE TICKETONE AFFINCHE' CHIUDA!

Antonella Borzi 18.03.07 06:18| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho avuto la riprova su ticket one.
Da giorni provavo a prendere i biglietti per italia galles di rugby. Su ticket one compariva la scritta in attesa di nuove disponibilità.
Ho più volte telefonato a ticket one per informazioni sulle nuove disponibilità ho solo speso soldi per non avere risposte chiare, rispondevano: abbiamo aperto la vendita due giorni prima del previsto e i biglietti sono subito finiti (aperto prima del previsto? chi lo sapeva forse chi è daccordo con ticket one?), stiamo aspettando la federazione....
Ho contattato allora la federazione rugby che mi ha detto di aver più volte detto di far scrivere biglietti esauriti a ticket one. Niente loro non inseriscono la dicitura esaurito.Lo fanno forse per prendere qualche soldo dalle telefonate?
Ho trovato su un sito Gallese dei biglietti in vendita per la partita. Oggi sono arrivati morale: I biglietti sono marchiati ticket one e li ho pagati al doppio del loro prezzo reale. Mi è andata bene perchè in internet girano biglietti su siti di vendita esteri al quadruplo del prezzo.Che ci sia qualche accordo sotto? Siamo di fronte ad un sistema di bagarinaggio legale?
Nessuna novità sul fronte come sempre fregati e mazzati.
Cordiali saluti a tutti gli incazzati

Giuseppe Malerba Commentatore certificato 01.03.07 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Marco il tuo commento mi lascia davvero allibito ma nemmeno troppo.
In ogni caso concordo con te....davvero la cosa e' incredibile!
Ma pure io su ebay ho trovato piu' di un "venditore" che aveva a disposizione file di biglietti con tanto di foto...ovviamente ho provato a partecipare all'asta!
Pero' la mia massima offerta e' arrivata a 10€!;)
Perche' davvero mi sento preso per il C..o da ticketone....le dopo 15 anni di km fatti in tutta italia per vederlo...mi sento preso pure in giro da Vasco stesso!
Perche' ho provato anche a contattare il suo Fan Club nel sito ma non hanno nemmeno mosso un ciglio per darmi una risposta del come e perche' accadeva tutto questo solo quest'anno!!!!
Morale della storia se questi sono i fatti...mi rifiuto di fare anche un solo km in piu' per andare a vederlo (vedi Torino o Venezia), perche' un'organizzazione cosi non si merita niente...nemmeno da un fan di vecchissima data come me!
Quindi mi sa tanto che se non trovero' un modo di entrare a San Siro....di sbiego, scioperero' pure io!
Grazie Ticketone e un po' grazie anche a Vasco per averci infranto un sogno!

Alessandro Pallone 01.03.07 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Lo scandalo è ancora più scandalo se si pensa che il maggior vantaggio da TicketOne lo traggono quelli che una volta si chiamavano BAGARINI!
Oggi comprano su TicketOne aspettando davanti al PC, poi mettono in vendita su ebay.
Ebay dal canto suo opera solo su segnalazione, quindi ci sono una marea di biglietti (provate con VASCO ROSSI ROMA) in vendita illegalmente!
Per il concerto di Madonna mi avanzò un biglietto (una persona ebbe un incidente e non potè venire) e io decisi di mettere in vendita il biglietto. Dopo un'ora, il mio annuncio fu rimosso mentre gli altri erano ancora on line.
A vendere biglietti sono spesso sempre gli stessi account.
Ecco cosa bisognerebbe dire a Striscia La Notizia...

Giulio Amarante 28.02.07 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Una volta eravamo Ottantamila anime fragili!
Oggi siamo semplicemente numeri...

E tutto questo grazie a Ticket One.

Sandro Sax 23.02.07 03:31| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo intasare la posta di striscia la notizia affinchè se ne parli in tv una volta per tutte di questa società che da anni non fa altro che rubare soldi su soldi...
Certo che anche gli stessi artisti dovrebbero curare maggiormente i propri fans. ma evidentemente a loro non interessiamo più di tanto se non per i nostri soldi...

Marco Definis 22.02.07 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro enrico mi trovi perfettamente daccordo con te,
Sono praticamente 15 anni che seguo Vasco e a milano gli scorsi anni avevo visto piu' date (2 rock sotto l'assedio, 2 nessun pericolo per te, 2 gli spari sopra 2 rewind) senza trovare mai nessun problema a prendere i biglietti.
Ora grazie a Ticketone piu' che un odissea e' diventata una beffa ed oltre a sentirmi preso in giro mi sento pure truffato.
Le stesse ricevitorie Ticketone mi hanno detto che a Brescia e dintorni hanno stampato un numero irrisorio di biglietti, amici di milano mi han detto che uguale sorte hanno avuto loro, con estenuanti code senza vedere l'ombra di un biglietto!
Ed ora belli freschi su aste online di noti siti compaiono gente che ha molti biglietti per le date di San Siro????
Come puo' essere possibile se anche le persone che li hanno presi, a vedere i vari commenti, hanno sudato 4 camice per averne 2 o 3????
La cosa mi puzza davvero e non poco....certo e' che d'ora in poi piuttosto che andare da ticketone e dare a loro un guadagno (vedi commissioni per acquisto online spese di spedizione etc etc) ci pensero' su 2 volte....perche' di dubbi ne ho avuti tanti in sti giorni ma la certezza e' una sola TICKETONE HA DAVVERO TOCCATO IL FONDO E PER ME POTREBBE PURE CHIUDERE!

Alessandro Pallone 22.02.07 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro enrico mi trovi perfettamente daccordo con te,
Sono praticamente 15 anni che seguo Vasco e a milano gli scorsi anni avevo visto piu' date (2 rock sotto l'assedio, 2 nessun pericolo per te, 2 gli spari sopra 2 rewind) senza trovare mai nessun problema a prendere i biglietti.
Ora grazie a Ticketone piu' che un odissea e' diventata una beffa ed oltre a sentirmi preso in giro mi sento pure truffato.
Le stesse ricevitorie Ticketone mi hanno detto che a Brescia e dintorni hanno stampato un numero irrisorio di biglietti, amici di milano mi han detto che uguale sorte hanno avuto loro, con estenuanti code senza vedere l'ombra di un biglietto!
Ed ora belli freschi su aste online di noti siti compaiono gente che ha molti biglietti per le date di San Siro????
Come puo' essere possibile se anche le persone che li hanno presi, a vedere i vari commenti, hanno sudato 4 camice per averne 2 o 3????
La cosa mi puzza davvero e non poco....certo e' che d'ora in poi piuttosto che andare da ticketone e dare a loro un guadagno (vedi commissioni per acquisto online spese di spedizione etc etc) ci pensero' su 2 volte....perche' di dubbi ne ho avuti tanti in sti giorni ma la certezza e' una sola TICKETONE HA DAVVERO TOCCATO IL FONDO E PER ME POTREBBE PURE CHIUDERE!

Alessandro Pallone 22.02.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perfettamente daccordo con te Enrico!!!!
pure io mi sono chiesto come e' che pure nelle ricevitorie Ticketone molti mi hanno detto che hanno stampato quantita' irrisorie di biglietti eppure sembra che siano andati esaurite 2 date a Milano e molta gente, dai commenti che ho letto, hanno fatto fatica ad acquistane un paio e su siti come ebay c'e' gente che vende filate di biglietti a prezzi esorbitanti....
Ma dove li hanno presi i biglietti??????
sono 20 anni quasi che seguo Vasco e piu' volte mi sono anche visto piu' date a Milano vedi 2 a Rock sotto l'assedio 2 nel tour nessun pericolo per te e 2 il tour precendente all'ultimo fatto 3 o 4 anni fa e sempre ero riuscito a trovare i biglietti senza troppo affanno ora praticamente avere i biglietti e' IMPOSSIBILE....le conclusioni da fare sono davvero poche....TICKETONE E' UNA VERGOGNA!!!

Alessandro Pallone 22.02.07 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa discussione capita a fagiolo anche per me; è la prima volta che mi servo del sito Ticketone.it x acquistare i biglietti...è stato un battesimo di fuoco dato che ho cercato (senza successo) di acquistare i biglietti x Vasco a San Siro. Le conclusioni che ho raggiunto sono le stesse vostre..con l'aggiunta che questo sistema aiuta anche lo svilupparsi del bagarinaggio in siti di aste on-line soprattutto x eventi come il succitato concerto di Vasco Rossi. Ciao a tutti!!

Tarchi Enrico 22.02.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento

vorrei un aiuto x poter comprare i biglietti x il concerto del 22 aprile a cantu.Dove li posso trovare,grazie e un saluto a beppe glillo.sei un GrAnDe.....ciao massi

massi felix 19.02.07 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,
stamattina stavo cercando il modo di comprare i biglietti per roma e ovviamente avere anceh info visto che nn ho MAI visto un "concerto" di beppe grillo.

Non sono molto "mobile" per "problemi" fisici che si risolveranno tra qlc mese e non posso andare troppo in giro a cercare.

Qualcuno puo' darmi una mano per comprarli on line?

Grazie mille.

Barbara Visconti


Qualcuno mi dia una manoooo!!!è da ieri mattina alle nove che tento di prendere 4 biglietti per il concerto del 22 di vasco a s. siro e sto sito schifoso non me lo permette!!!! Scusate solo una cosa, ma è solo a Bergamo che, i negozi di musica, CASUALMENTE, si sono rifiutati di vendere biglietti ticketone????

Giorgio Angioletti 16.02.07 21:15| 
 |
Rispondi al commento

....tutta la mattina davanti ai vari punti vendita ticketone....
...tutto il giorno collegata ad internet...
...ore 17:00...finalmente riesco ad accedere al sito: primo pagamento-fallito
secondo pagamento: fallito (speriamo non mi facciano fuori la carta di credito!!!)
...ore 20.00: sono ancora qui davanti al pc, con l'ordine pronto e l'inotro di pagamento bloccato!!!!!
Ma vi sembra una cosa sopportabile?!?
Vi ricordate come era più agevole e semplice fare le lunghe file ma poi tornare a casa soddisfatti con il proprio biglietto?!?

Che sotto a questo sistema ci siamo maneggi vari? Credo proprio così perchè se no non è spiegabile il fatto che i bagarini siano sempre pieni di biglietti, che i server sia sempre intasato, che nessuno sappia nulla ecc, ecc...
non ho parole!!!
Valentina

Valentina Monopoli 16.02.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento

E' la TERZA VOLTA che provo ad acquistare i bilgietti del concerto di Vasco su Ticket one e non ci sono ancora riuscita.Dopo sito bloccato per troppi tenti connessi,per troppe richieste.Dopo la pagina che si impalla ora non paghi mi hanno messo nella Waiting room:

................................................
"WAITING ROOM"
Gentile Cliente, il volume delle richieste di acquisto sul sito www.ticketone.it ha raggiunto in questo momento un valore particolarmente elevato. Allo scopo di garantire un funzionamento appropriato del sistema, la tua sessione di navigazione sul sito è stata messa in una coda di attesa. Come per tutte le code, il principio di funzionamento è questo: il primo che entra in coda è anche il primo ad essere servito, e diventa così il primo a poter proseguire l’acquisto. Ricorda che avrai dieci minuti a disposizione per effettuare l'acquisto, dopodichè otterrai un nuovo posto in coda"

Attenzione!
Ti consigliamo di non uscire da questa pagina.

Le informazioni qui sotto vengono automaticamente aggiornate e quando verrà il Tuo turno il sistema Ti porterà direttamente alla pagina del processo di acquisto.
• Tu sei il numero: 127
• Stiamo per servire il numero: 116

..............................................

Morale sono più di 30 minuti che stanno per servire il numero 116 e io sono ancora il 127!
Peggio di quando si vanno a bagare le bollette!
Ma un Server di cotanta portata non dovrebbe funzionare un pochino miglio??????

Silvia Giovi 16.02.07 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti...io la mail a Striscia l'ho mandata e mi aspetto che lo facciate tutti a questo punto.Abbiamo un'occasione per farci sentire a gran voce...non perdiamola.Premetto che io ce l'ho fatta e ieri, alle 9.05 spaccate,due biglietti sono riuscita a rimediarli con quel sito di merda ma non per questo rinuncio a protestare! Forza e coraggio.Se siamo in molti anche Vasco dovrà prendere atto che può tranquillamente fare a meno di Ticketone.Non ne ha proprio bisogno.Loro invece, senza Vasco e tanti altri artisti che fine fanno??

gabriella angius 16.02.07 15:48 |


gabriella angius 16.02.07 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare che ora il sito vada.. Sono riuscito a comprare i biglietti e quindi a farmi truffare 10 euro per le spese di spedizione e 5,52 euro per spese commisioni addizionali(che sarebbero?!?!?). A sto punto mi nasce un solo dubbio, posso stare tranquillo ad avergli lasciato il numero della carta di credito o sti ladroni mi prosciugano il conto?

Tonino t 16.02.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con te beppe, purtroppo questa di TicketOne è una truffa legalizzata, anche a me è successo di tutto di più in questi 2 giorni in cui ho provato ad acquistare i biglietti per il concerto di Vasco Rossi a Milano, beh guarda caso nei momenti in cui i biglietti erano disponibili il sito era inaccessibile, non permetteva le transazioni (che tra l'altro in questi momenti vengono trattati dati personali quali dati personali e della carta di credito), le operatrici che gestivano il servizio di acquisto a pagamento rispondevano e dicevano che purtroppo il sito era bloccato (guardacaso anche se non funziona non disabilitano l'opzione acquisto tra i servizi a pagamento del loro call center)....insomma era quasi impossibile avere dei biglietti ma si trovano già su internet dei venditori che li propongono a cifre pari a 3-4 volte il prezzo di acquisto. alla fine mi son rassegnato a non andare al concerto !

Luca

Luca Semorile 16.02.07 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e' una vergogna...
ho appena acquistato online (dopo 4 ore di tentativi) dei biglietti per il concerto di vasco.
oltre alla prevendita, ticketone mi ha fatto pagare 8 euro di commissione e 10 euro per la spedizione!!!
e quanto mi costa sto concerto???
...39+8+10...
che skifo
ma le associazioni dei consumatori non fanno niente?

Federico Milello 16.02.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi come voi pure io ho avuto mille problemi per i biglietti di Vasco con la ticketone e morale della favola sono 2 settimane che mi sbatto senza risolvere niente!!!!
Sapete cosa possiamo fare????
Mandiamo tutti delle e mail a stricia la notizia e al Gabibbo.....che insieme a Beppe sono gli unici 2 in grado di fare sentire le nostre ragioni!!!!
Coraggio piu' ne mandiamo e prima faranno un servizio a tale proposito e vediamo come reagisce la Ticketone!!!!
Ciao e ci vediamo in Tv!;)

Alessandro Pallone 16.02.07 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è un schifo x acquistare i biglieeti x il concerto 21/6 di vasco ho speso in telefonate al ticket one circa 220euro in poche ore riuscendo a parlare con un operatore solo 4 volte cosi x tutelarmi la telecom mi ha bloccato il servizio;nel frattempo pero ho passato 2 giorni collegata al sito senza risultati, invece x il 22/6 sono andata in un punto ticket one gestito da mediaworld e mi sento dire che fare la fila è totalmente inutile visto che hano dato al mattino dei numeri di prenotazione quindi prima passavano questi 40 numeri dopo di che toccava a chi aveva lasciato il nominativo e poi a quelli in coda risultato dopo 50 minuti dall'apertura delle vendite avevano servito 3 numeri e anno comunicato che avrebbero dato un massimo d 2 bigletti a persona. ribadisco e un vero SCHIFO

VIOLA STIMOLO 15.02.07 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Io infatti quest'anno non andrò a vedere Vasco anche per questo motivo: SCIOPERO.
Ma sono una mosca bianca.....
Che belli che erano i vecchi biglietti stampati....

Daniele Metallo 15.02.07 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è una vergogna...mi è anche passata la voglia di vedere il concerto... ma la colpa come al solito è del Governo che permette e anzi a volte favorisce questi furti legalizzati! non gli basta colpirci sul lavoro, sulla scuola, sull'economia, sulla sanità.........ora anche sul tempo libero: ROBA DA MATTI.
e io sono iscritto ai ds...

Riccardo Ciaffarafà 15.02.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Speravo tanto che qualcuno si lamentasse di ticket one. Io credo sia un "sopruso" bello e buono. Anche i rivenditori sono nelle stesse condizioni degli utentie, soprattutto prestano un servizio per non avere assolutamente nulla in cambio, e peggio ancora, hanno il diritto di vendere biglietti 4 ore dopo che sono stati inseriti on line. Non sono un rivenditore, ma una povera mamma che è riuscita a comperare il biglietto del concerto di Vasco per il figlio, ma vi giuro che mi sono sentita tanto Schwarzenegger, qnel film in cui deve mantenere fede alla promessa fatta al figlio.
Vi prego, protestiamo tutti insieme, non è giusto subire lo strapotere di Ticket one ed essere costretti a passare ore davanti ad un pc che non si connette o a un telefono che non risponde e contemporaneamente spendere soldi. Ricolio la mia vecchia coda davanti al botteghino, dove passavo ore, ma ero certa del risultato.

Rosangela Formenti 15.02.07 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordissimo..e' una RAPINA LEGALIZZATA..per non perdermi il blasco o praticamente speso piu' in tel che nel biglietto...circa 50 € per ordinare i biglietti + circa 35€ per chiarimenti al movimento sulla carta di credito...E' giusto secondo voi?e sul sito??sul sito dalle ore 7.00 alle 8.58 sono stato tranquillamente poi appena hanno inserito le prevendite,come una magia..ore e ore a aspettare per niente..questo non va proprio bene..e poi la gente scavalca??credo anchio..e sottolineo il giusto commento dell'amico sui bagarini..loro come fanno ad averne sempre??COMPLIMENTI TICKETONE...!PENSO LO SAPESSE IL CARO BLASCO che ora mette per fino i suoi singoli in download quasi gratuiti ,toglierebbe altro che le prevendite a questi bravi commercianti..scusate forse un po' lungo ma credetemi..solo blasco il grande Blasco sapra' ripagarci con il suo spettacolo di queste ingiustizie...ma che vanno combattute!!!angel_devil

angelo f. Commentatore certificato 15.02.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho comprato dei biglietti on-line da Ticketone per uno spettacolo che si teneva in una certa data alle ore 21.00.Successivamente sono stato contattato dal loro customercare service che mi spiegava che in sostanza avevano sbagliato l'orario degli spettacoli e che quello scelto da me era spostato alle ore 16.00.Alla mia richiesta di chiarimenti mi è stato risposto "ma se non può andarci non li può vendere i biglietti?"...sono ancora in attesa del rimborso promesso!e i soldi per il corriere li riavrò?...e non è l'unica diatriba da me sostenuta con Ticketone!Vergogna!

Gianluca Bonomi 15.02.07 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SITO SCHIFOSO!!!!DICONO CHE INIZIANO LE PREVENDITE ALLE NOVE E POI COME PER MAGIA ALLE 8.55 NON RIESCI NEANCHE AD ACCEDERE ALLA PAGINA! E' UNA SITUAZIONE INDECENTE E L'ANTITRUST COSA FA?HA PER CASO RICEVUTO MAZZETTE?COS'E' LA MAFIA DEI CONCERTI????SIETE PENOSI!

Giorgio Angioletti 15.02.07 15:18| 
 |
Rispondi al commento

E' vergognoso...io propongo di andare in massa alla sede di ticketone e sfasciargli tutto quanto...è l'unico modo...se lo meritano proprioooooooo...Mai visto un sito fatto peggio di quello!!! E' UN FURTO A TUTTI GLI EFFETTI.e saremmo tanti...Sciopero contro sto sistemi di monopoli tenuti da schifo!
Ciao

carmelo a 15.02.07 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

potremmo mandare tutti almeno una mail di protesta a ticketone e cercare di bloccargli la posta... anche io da stamattina per i biglietti di vasco, già dalle nove era tutto bloccato! presso le rivendite file interminabili e lista d'attesa... ma l'antitrust???

francesca ranaudo 15.02.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come si fa per farlo chiudere sto sito schifoso?!!! si può dire di mexda??!!
Sono scandalosi!!!!!! esperienza Vasco terribile, ogni volta, ogni volta la stessa solfa....
Se sanno che si collegano contemporaneamente non so quante migliaia di persone, possibile, che non abbiano i mezzi per servirle e si blocca tutto?!
Aggiungo che le telefonate alle pagine gialle vengono trasferite al ticketone, quindi paghi 2 telefonate...
Se vai direttamente nelle rivendite non cambia molto perchè anche loro dipendono da internet...ma che gli tolgano i diritti di vendita!!!! allucinante !!!
Ma i bagarini chissà come mai riescono sempre ad averne!! Vergogna!!!!

ambra ricci 15.02.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

...ma non c'è proprio modo per non essere presi in giro?...in più bisogna anche donare 6€ cad. è proprio uno sfregio all'italiana!

matteo lucca 15.02.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe hai proprio ragione!!!Sto cercando disperatamente di connettermi al sito dei monopolisti per avere i biglietti della tappa torinese del concerto di Vasco, ma indovina un pò...è tutto bloccato!!Non è possibile...bisogna assolutamente mobilitarsi e fare qualcosa!

Domenico D'Amore 15.02.07 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe hai proprio ragione!!!Sto cercando disperatamente di connettermi al sito dei monopolisti per avere i biglietti della tappa torinese del concerto di Vasco, ma indovina un pò...è tutto bloccato!!Non è possibile...bisogna assolutamente mobilitarsi e fare qualcosa!

Domenico 15.02.07 11:34| 
 |
Rispondi al commento

La punizione più atroce per i responsabili del "servizio" racketone sarebbe costringerli ad acquistare un biglietto sul loro sito: sarebbe come dargli l'ergastolo!

alessandra buono 15.02.07 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è veramente uno scandalo sono due giorni che sto provandoin tutti i modi possibili di acquistare i biglieeti per vasco ma niente, via internet è impossibili causa code interminabili che finiscono con riportarti alla pagina iniziale, oppure errori incredibili,registrazioni che improvvisamente non esistono più, poi appena credi di esserci riuscito compreso numero di carta di credito va in blocco il tutto. call center al prezzo di 199 con liste di attesa interminabili finite con un mi dispiace il sistema è bloccato, oppura non c'è più disponibilità, i rivenditori ufficiali non tentano nenche più di connettersi perchè dicono è impossibile, però i bagarini hanno già fatto il pieno di biglietti, lo dimostrano i prezzi che girano sul web....... QUESTA E' L'ITALIA

gabriele benelli 14.02.07 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E si ripete, inesorabile ad ogni evento importante, il triste affanno alla ricerca dei biglietti su..ticketone! E' VERMAMENTE UNA MERDA!
ma come è possibile che l'unico sito che mette in vendita i biglietti di vasco rossi non riesca a gestire le connessioni degli utenti alla ricerca del proprio tagliando?? Come è possibile che il sito ti obblighi a perdere ore ed ore di tempo..per un nulla di fatto..
E si che il sito non ha aperto ieri..non è in rodaggio..
E si che non è una novità che per vasco ci sia molta richiesta..
E si che non ci vorrebbe una scienza per escogitare un sistema efficiente..
Ma l'ialia è un bellissimo paese anche per questo..
Siamo avantissimo..Ha ragione Grillo..Internet è il futuro..
Vuoi metter cosa vuol dire stare in coda a casa al calduccio piuttosto che al freddo fuori dalle messaggerie musicali?? 6 ore davanti al computer..e neanche il tagliando in mano..
il biglietto non ce l'hai ugualmente..ma almeno la tua salute non ne risente..
Grillo..ma in queste cose non vige la legge del mercato? Se non fai bene il tuo lavoro..sei fuori..quelle cose lì insomma..
come?
ah..no se è un monopolio..
giusto..
ah..come telecom?
giusto..
Va beh..torno a lavorare che è meglio..

Davide Sarina 13.02.07 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta...ci rinuncio. E' da stamattina alle 9.00 che sto combattendo con Ticketone per il concerto di Vasco a Milano. Ho perso il conto delle telefonate inutili e dei minuti d'attesa. Non è possibile che per acquistare dei biglietti si debba subire un simile trattamento da questi ladri.
Ciao Beppe....sig...

gabriella angius 12.02.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora una volta racketone ha colpito. beppe abbiamo bisogno di TE. impossibile comprare i biglietti del concerto di vasco, tutto bloccato: file tempo e soldi tutto inutile. help us!!

paolo riga 12.02.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

ticketone=ladri
con tutti i soldi che fanno manco dei server decenti sanno gestire. Sarebbe da fargli un Ddos tutti i giorni cristo santo.

Stefano Scofield 12.02.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono nella stessa situazione...Vasco è incomprabile. Non si riesce a far nulla.
Pazzesco come ci siano server più potenti per giochi online GRATUITI come Hattrick.org e invece il grande ticketone arranca ad ogni concerto....indecente.................

Michele Arisi 12.02.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono totalmente d´accordo con quanto scritto su Ticketone. Io sono in Germania per un tirocinio e proprio in queste ore sono stati messi in vendita i biglietti per Vasco Rossi a San Siro. Vivendo cosi lontano ho dovuto comprare i biglietti aerei prima, per evitare le classiche impennate Ryanair. Adesso, dopo 3 ore di folle attesa mi ritrovo con il sito ancora KO per eccessive richieste. Questa dittatuta é inefficente almeno quanto quella di Telecom che per farmi attivare una linea ADSL mi fece aspettare 4 mesi, senza poi attivarmela.
Ma é possibile che non si possa fare niente?? Gli stessi punti vendita Ticketone che ho contattato non sono in grado di fornirmi spiegazioni e sono, anche loro, senza biglietti.

Paolo Correnti 12.02.07 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Errata Corrige !!! Non è vero....

Antonio Ciccarelli 08.02.07 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I biglietti del tour 2007 sono in prevendita da Ticketone....

Antonio Ciccarelli 08.02.07 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Voglio ricordare ke nn solo devi pagare il biglietto piu la prevendita, ma se compri su internet devi aggiungere alle spese anke i soldi xla spedizione....dovremmo ribellarci tt, nn sl a qst problema, ma a tt la merda k c circonta!!!


Ciao Beppe capisco l'avversione nei confronti di Ticket One, ma per chi è un lavoratore come me riuscire ad acquistare un biglietto del tuo spettacolo a Roma ad un botteghino anche quest'anno è stato impossibile.. quindi credo che alla fine dovrò rinunciarvi... inutile dire che i bagarini che non hanno altro da fare si presentano ai botteghini alle 6 del mattino e fanno fuori tutti i biglietti ... ma io mi rifiuto di comprarli su ebay ad un prezzo esorbitante.... quindi deluderò la mia ragazza anche quest'anno e non potrò venire a vederti con estremo rammarico... Ti prego di verificare se possibile risolvere la questione almeno per il prossimo anno. Auguri per lo spettacolo

Antonio F. Commentatore certificato 15.01.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao. Volevo riportare la mia esperienza riguardante ticketone. A parte i prezzi esorbitanti (48 euro per vedermi il cantante grande come un'unghia...), mi è capitato, come ho già letto in post precedenti, di voler acquistare UN biglietto per i Depeche Mode di febbraio 2006. Il giorno prima, cioè qualche ora prima, dell'inizio delle prevendite, sul sito compare la scritta "date le numerose richieste dei biglietti, questi saranno disponibili solo on-line, non nei negozi". io già avevo pensato di andare in negozio a prenderlo, comunque mi accontento e cerco di prenderlo in internet. Ovviamente, magicamente, come detto da Beppe, durante la vendita on line per grandi e medi eventi il sito TicketOne si blocca.
Per tutta la giornata è rimasto completamente intasato, ed il biglietto, alla fine, non sono riuscita a prenderlo...

Sofia Lorenzini 02.01.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a milano da qualche anno, la mia prima casa la condividevo con 2 bacarini.
Una volta prenotai 2 biglietti da TicketOne. telefonavo, telefonavo ma 1 settimana prima dell'evento i biglietti ancora non arrivavano, da buon terrone consapevole, decisi di andare di persona ai loro uffici per vedere in faccia quelle persone. magicamente i biglietti erano arrivati 15 minuti prima di me, ma purtroppo erano di un altro settore, quelli prenotati e pagati da me, mesi prima, non erano disponibili; mi avrebbero rimborsato la differenza, ma voi come avreste reagito? io mi sono incazzato (non è una cosa bella da sfruttare, ma il mio dialetto incute un po' di rispetto) e dopo 2 minuti i biglietti, quelli giusti, quasi come se mi avessero fatto un piacere, sono ricomparsi.
Chiesi spiegazioni al coinquilino che era dentro a questi giri e lui mi disse > Fatto sta che quel polentone camorrista che da dietro alla scrivania mi voleva sviare per guadagnare dieci euro fuori mano me lo sarei mangiato.
in bocca al lupo a tutti i clienti di RacketOne, un consiglio... se necessario urlate e minacciate di chiamare forze dell'ordine.

mario di luise 21.12.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di questo, oltre che ad essere una rapina... Volevo andare a vedere lo spettacolo di Benigni, il 30 gennaio 2007, con mia sorella, il mio ragazzo e i suoi genitori... purtroppo, non è possibile acquistare più di 4 biglietti!! Ho chiesto alla ragazza del call center il perchè di questa restrizione, mi è stato risposto "EH, E' COSI'!!!"
Se, quindi, voglio comprare 5 biglietti, lo spettacolo lo dobbiamo vedere divisi! Incazzati e dillo a Benigni, per piacere!

Simona Greco 14.12.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i 400 miseri biglietti (a 57 euro l'uno) per Noel Gallagher degli Oasis al Blue Note di Milano messi in vendita ieri venerdì 17 novembre ho il serio sospetto che non siano mai esistiti...
grazie ticketone per regalare a tutti la possibilità di sperare di poter avere un biglietto per il proprio artista preferito... non è nemmeno mai apparasa l'ora di messa in vendita... mi sento truffato, non come cliente bensì come cittadino...

marco m 18.11.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

"Racketone" fa proprio estinguere la volgia di andare ad un qualsiasi evento..... Dio solo sa quanto ticketone mi abbia fatto penare per trovare i biglietti dei Depeche Mode del 17 luglio scorso.

Salvatore Zappalà 06.11.06 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sei sempre il migliore.
Riguardo Ticketone dico solo che non è altro che un bagarino legalizzato, l'ennesima conferma che viviamo in un paese popolato da gente ignorante e ladra (ovvio che parlo in generale e non singolarmente). E' assurdo trovarsi a comprare un biglietto numerato per uno spettacolo, ma non poter scegliere il posto, che numerato è? Se io mi trovo a sborsare 100 euro per un concerto (assurdo) voglio almeno il posto che più mi aggrada. Assolutamente da evitare la spedizione (altra ladrata) per di più con le poste o corrieri italiani si rischia lo smarrimento. Praticamente impossibile acquistare on line. Quando mi reco nelle prevendite autorizzate della mia città, chiedo sempre il motivo, facile: loro hanno un accesso diverso dal mio da casa, loro pagano per averlo, i costi di prevendita una volta erano il 10% del prezzo del biglietto, ora non più, solo che non riesco a capire come vengono calcolate, non sono mai le stesse, 12-15% circa...quindi questi fuorilegge fanno soldi a palate solo con questi "cavilli" ai quali nessuno può rinunciare.

Massimo Fontana (BS) 06.11.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Qualche anno fa ho comperato due biglietti poltronissima per andare a vedere Nick Cave a Milano, e il corriere ha perso i biglietti. Dopo una lunga lamentela mi sono stati dati due biglietti omaggio per la galleria. Non mi sono mai stati restituiti i soldi per il posto che non ho preso e nemmeno per la spedizione che non ho ricevuto.
Avrò scritto venti mail. Zero
Stefano

Stefano Nardini 06.11.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Per andare a vedere il MOTOGP al Mugello in camper occorre comprare un apposito tagliando d'ingresso che costa 48euro. Questo tagliando lo vende solo Ticketone ma lo puoi prendere solo on-line (neache al botteghino del circuito!)e quindi devi aggiungerci 9,99euro di spedizione.Dunque in totale ti viene a costare 57.99euro per far assistere un camper ad un MOTOGP. Roba da piangere se non fosse che mi viene ogni volta da ridere!

Cerutti Gino 04.11.06 05:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo sapere se esistono altri siti sicuri per comprare biglietti di concerti, grazie

Fabrizio Gasparone 25.09.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo solo aggiungere una testimonianza.
Ho acquistato 2 biglietti in poltronissima a 50 euro + 7,50 euro di prevendita... ma a questi sono stati aggiunti 5,25 euro di "commissioni addizionali". Visto che ho scelto di ritirare il biglietto la sera del concerto, quindi non utilizzando il corriere, quali sarebbero queste commissioni addizionali? 5,25 euro per dire al teatro di darmi i 2 biglietti? Bah... mi pare che facciano un po' troppo quello che vogliono.

Viviana

Viviana Chiesa 19.09.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha mai notato che, per gli avvenimenti di grande importanza, il sito risulta impraticabile dal giorno dell'apertura prevendite sino a 2gg dopo? volete un esempio? concerto depeche mode doppia data al filaforum di Milano (18 e 19 Febbraio 2006).
Oppure U2, anzi...in quel caso dopo 2 mesi si presentarono "nuove disponibilità" come le chiamano loro..peccato per il prezzo maggiorato senza un reale motivo...mi sono rifiutato come mi rifiuto ogni volta che un bagarino mi offre il biglietto fuori dal luogo dell'evento.
Sono un musicista e sottoscrivo la riluttanza all'utilizzo di TicketOne da parte degli artisti, il loro atteggiamento infanga l'onore di tutti gli artisti...e le tasche dei loro spettatori.

Stefano Palma 14.09.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, vorrei aggiungere alcune cose su ticketone e dintorni.
Ieri sera sono stato a vedere il concerto di Roger Waters a Lucca.
Arrivo poco prima dell'inizio e acquisto il biglietto, alle 20.12, come stampato sul biglietto stesso.
Mi vengono addebitati i diritti di prevendita. Protesto senza ottenere risposta.
Cerco la polizia municipale, ma i locali mi dicono che non c'è speranza.
Mi avvicino ad un maresciallo dei carabinieri che si dice incompetente sulla materia e mi suggerisce di chiamate il 117.
Al 117 mi dicono che c'è sicuramente una loro pattuglia sul posto cui chiedere.
Trovo un maresciallo della finanza in borghese che non è in grado di darmi alcuna spiegazione.
Ci rivolgiamo a un dipendente della SIAE che dice che non esiste una regola che definisce quando si chiude la prevendita, dipende dagli organizzatori, ma che a loro è stato comunicato che finisce alle 20.00.
Mostro il biglietto al maresciallo, ma si dimostra incapace anche solo di comprendere il significato della parola pre-vendita (probabilmente l'ateneo per il quale lavoro avrà "laureato la sua esperienza" e quindi mi trattengo dal dire quello che provo, imbarazzo e vergogna per l'assoluta mancanza di capacità professionali esibite dal dipendente dello stato che mi sta di fronte).
Nel frattempo il dipendente SIAE, che capisce che la questione non è priva di risvolti, mi dice che la prevendita è stata prorogata alle 21.00 a causa del notevole afflusso di pubblico (SIC).
Sostengo che nella sostanza si tratta di una truffa ai miei danni e del "consumatore" in generale, ma poi mi allontano quando il maresciallo mi invita a sporgere denuncia presso un ufficio della finanza il giorno dopo a Firenze (dove abito) prima di beccarmi io una denuncia per offese.
Forse c'è spazio per riprendere la questione ticketone con un blog e verificare se davvero i diritti di prevendita stanno per diventare l'ennesimo balzello della nostra florida società.
Cordialmente, Carlo Zappia

Carlo Zappia 14.07.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Io e tante altre persona che abbiamo acquistato i biglietti di ranieri
via internet abbiamo pagato una commissione che per il momento non è
stata restituita. Praticamente io per 2 biglietti acquistati on line ho
speso € 9,12 (circa 18.000 delle vecchie lire) delle quali non ho avuto
restituzione. Ieri ho chiamato il teatro alle 17,30 e mi rispondeva una
voce registrata.
Saluti Luciano
(non era Ticketone)

Boiano Luciano 20.06.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo, e lo voglio fare su un tema che mi sta molto a cuore....sono una ragazza giovane a cui piace la musica e a cui piacciono molto i concerti e i spettacoli,ma da qualche anno a questa parte ho registrato un aumento esponenziale dei prezzi dei biglietti....Sono venuta a conoscenza del monoplio di ticketone solo in questi ultimi tempi e mi sembra che sia un altro paradosso italiano.Il monopolio non genera concorrenza e non permette una libero mercato.
Ma quello che contesto io è anche il prezzo esagerato che si deve pagare per vedere un concerto.Sono una appassionata di Ligabue e non mi perdo un concerto o un disco o un libro o un dvd,ma quest'anno avevo deciso di non andare a causa del prezzo del biglietto eccessivo.Se ho un mutuo da pagare ogni mese ed il prezzo dei biglietti(non è che ci vai da solo al concerto) e un ottavo dell'importo della rata del mutuo c'è qualcosa che non va....Quindi sottoscrivo in pieno l'appello fatto da Beppe Grillo a tutti i suoi colleghi per cercare di frenare questa ascesa infinita dei prezzi dei biglietti determinata anche da un sistema unilaterale di vendita al pubblico.La musica,gli spettacoli e l'arte in tutte le sue forme non dovrebbero avere un prezzo accessibile a pochi eletti ma un prezzo popolare per cercare di far avvicinare tutti all'arte e alla cultura.Grazie per avermi dato modoo di esprimere la mia opinione in uno spazio libero.
Saluti a tutti.

veronica batistoni 08.06.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti scrivo da Reggio Emilia e vorrei sottoporti l'ennesima prepotenza che ticketone esercita nei confronti di tutte le persone che giocoforza si ritrovano a dovere sottostare alle loro regole. Questa mattina io e mio figlio di tre anni siamo partiti da Reggio Emilia e ci siamo recati a Scarperia del Mugello per assistere alle prove del campionato mondiale di motociclismo. E' vero che l'ignoranza non è ammessa, ma penso che sia anche vero e giusto che nessuno mi possa imporre di comprare un biglietto d'ingresso che preveda anche la gara del giorno dopo. Mi sono ritrovato davanti alla biglietteria della tribuna centrale e la cassiera mi ha fatto presente che se volevo entrare dovevo spendere qualcosa come € 235 perchè per colpa di qualcuno che negli anni precedenti entrava il sabato e non usciva più, ticketone aveva deciso che se vuoi vedere le prove del sabato devi sostenere anche il costo della gara domenicale. Sono letteralmente impazzito, sono arrivato a parlare con la responsabile di ticketone che mi ha espresso il suo rammarico, soprattutto perchè un così bel bambino non poteva vedere il suo idolo (Valentino) ma che lei non ci poteva fare niente. Sono intervenuti i carabinieri perchè stavo dando fastidio solamente perchè cercavo, credo, di far valere un mio diritto e cioè quello, pagando, di assistere a uno spettacolo giornaliero senza che nessuno mi obbligasse a vederne anche un secondo che non mi interessava. Praticamente mi sono sentito un delinquente nell'esercizio dei suoi diritti. Morale: ho pagato benzina e autostrada, mi sono fatto svariati chilometri a piedi e non sono potuto entrare a vedere le prove del motomondiale perchè LORO hanno ragione e io sono un povero coglione. Ringrazio anche la beneamata che piuttosto che difendere e salvaguardare i diritti di un onesto cittadino tutela (non so neanche come definirli) i diritti di chi non ne ha. Con le pive nel sacco Corrado (papà) e Nicholas (figlio) ringraziano ticketone.

corrado bocedi 03.06.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispetto il problema del monopolio di TicketOne, faccio presente che sono finalmente disponibili anche in Italia soluzioni di biglietteria che permettono di autogestirsi la vendita dei biglietti.

Si tratta di soluzioni che permettono al singolo artista/agente/organizzatore di:
- decidere se mettere o meno un diritto di prevendita e nel caso di stabilirne l’importo
- vendere on line senza problemi di affidabilità
- essere proprietario dei dati degli acquirenti di biglietti che ne hanno concesso l’uso, questo con notevoli benefici per attività di marketing

Si tratta di soluzioni utilizzate dai più importanti festival internazionali, sale di spettacolo ed organizzatori di evento, quindi di soluzioni molto stabili ed affidabili, con una vera vendita on line funzionante.

Chi fosse interessato a saperne di più può scrivermi per avere informazioni.

Mario Tomassi

Mario Tomassi 30.05.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inutile incazzarsi,ormai in Italia và cosi.rassegnazione?No,impotenza. Ormai siamo in balia di tante teste di cazzo e cacciamo soldi come se fossero scurregge. Il solo pensare al travaglio per i biglietti dei concerti di Gilmour,e mò sti stronzi di ticketone vogliono 138 euro per il concerto di Venezia. Abbiamo i prezzi più salati in europa,gas,luce,telefono (con connessione internet che fa cagare).Per comprarti un auto nuova non ti bastano più 30.000.000 delle vecchie lire.Un appartamento di 80mq in pv di Vicenza costa 180000 euro.E ci lamentiamo dei prezzi dei biglietti?Non ci vado,che si fotta pure Gilmour (scusa zio ma quando ci vuole ci vuole eh!)e che si fotta pure ticketone. Saluti e w i Pink Floyd

Fabrizio Frau 25.05.06 00:39| 
 |
Rispondi al commento

io ho provato ad acquistare i bilgietti per Robbie Williams, il sito era bloccato e così ho telefonato...attesa lunghissime e due tentativi di acquisto non riusciti per problemi loro, il tutto per la cifra di 31 euro...Ho scritto a Ticket one chiedendo un rimborso, visto che non avevo usufriuto di nessun servizio, ma ovviamente non hanno risposto. sono dei ladri!

Alessandra Gulmini 21.05.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è bisogno del pallone per venir spernacchiati all'estero. Io abito all'estero e ti assicuro che le TV di moltissimi Paesi ci hanno già spernacchiati per gli spettacoli indecorosi offerti in cinque anni di berlusconismo, di leggi salva ladri, di servilismo all'ennesima potenza, ecc.I problemi legati al pallone sono tutto sommato dei problemuncoli. Succede ben di peggio nell'allegro Paese. Saluti

giuliano pilloni 19.05.06 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il tronchetto della felicità che telefoni usa per non essere intercettato?

filippo nasi 19.05.06 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a quello che dici su Lippi...Caro Beppe,ora me devi dire che cavolo ce capisci te de calcio....e il motivo per il quale il nostro "grade" allenatore della nazionale si deve dimettere.Anche su questo devi mettere bocca,e no dai.

Andrea Di Pietrantonio 18.05.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Brevemente: ho comprato al Mediaworld di Modena a mezzo di ticketone 4 biglietti per le semifinali maschili degli Internazionali D'Italia di tennis.Quando la ragazza addetta me li ha consegnati, poichè sopra non c'era alcun riferimento all'evento "semifinale maschile" ho chiesto di accertare che non fossero biglietti relativi al Merril Lynch Tour of Champions in cui giocano i veterani (McEnroe, Cash, Muster...), al che mi è stato risposto:"Non si preoccupi, i biglietti sono giusti!" Morale, sono andato a Roma da Modena (800 km di autostrada tra andata e ritorno!) e arrivato là mi è stato detto che quelli che avevo non erano i biglietti per le semi maschili, ma quelli per il tour dei "vecchietti"...non mi interessa se la colpa sia più della rimbamita che me li ha venduti o della Ticketone che stampa biglietti poco chiari per venderli comunque, resta il fatto che ho avviato una causa per fare valere i miei diritti e invito tutti coloro che sono stati turlupinati in questo modo a fare la stessa cosa...grazie e ciao a tutti!

Emanuele Roli 17.05.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho mandato una mail di lamentela a ticketone perchè ti fanno pagare un corriere espresso da 10 euro per una consegna che non ha nulla di espresso.

ciao a tutti


Buongiorno,
ho acquistato due biglietti il 2 maggio con costo di prevedita 2,26 euro e 9.99 euro di spedizione corriere espresso ma ad oggi 15 maggio ancora non ho avuto i biglietti.
Probablmente una spedizione ordinaria senza questo costo aggiuntivo visto l'anticipo e visti i tempi di consegna per nulla "espresso" sarebbe stata sufficiente.

come vostra cliente volevo esprimere la mia insoddisfazione per la transazione.

paola serri 15.05.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Che dire se non che la Provincia in cui vivo sperpera soldi per inaugurare piattaforme informatiche, come l' e-learning e l' e-governement quando ancora in più della metà dei paesi non abbiamo l'ADSL?

beh!! Saluti dall'Africa del nord altrimenti detta (AGRIGENTO)

Pietro Gallo

Pietro Gallo 12.05.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, il prossimo passo per te è cercare di abbassare i prezzi dei biglietti dei tuoi spettacoli. Cioè di imporre un prezzo cosiddetto "politico". Alcuni gruppi stranieri che stimo (probabilmente anche alcuni italiani di cui non sono a conoscenza) ci sono riusciti. In particolare, i Pearl Jam, ancora in attività, fin dagli esordi hanno fatto una battaglia (anche legale) con gli organizzatori dei loro concerti per imporre un biglietto non superiore ai 20 dollari. I Rage Against The Machine, in assoluto il mio gruppo preferito, purtroppo ormai sciolti, a Milano imposero un prezzo del biglietto non superiore alle 30.000 lire di allora (2000).
Ora, tu i legali che lavorano a tempo pieno per te per difenderti dal tronchettopsiconanoecceterawccetera ce li hai già, e come hai detto in un tuo spettacolo, parte dell'incasso serve a pagare i loro compensi :-). Quindi potresti e dovresti, secondo me, farcela anche tu. Sarebbe un atto di rispetto e di correttezza nei confronti dei tuoi spettatori, inoltre ti farebbe guadagnare ulteriore stima da parte del pubblico.
Un caro saluto,
Diego

Diego Margagliotta 12.05.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ho comprato 2 biglietti per il concerto dei pearl jam a bologna e ho pagato 94 euro di cui 10 di SPEDIZIONE!!!!!!!!!volevo evitare le code al botteghino per scambiare il vaucher allora ho deciso di pagare ma dopo una settimana niente biglietti.Allora sono andato sul web a cercare notizie di qualcuno che avesse fatto la stessa cosa in passato e ho scoperto che a volte arrivano dopo 40 GIORNI!!!!!!!il bello è che ti chiedono di fornire un indirizzo con la massima reperibilità.cavolo dovrei restare a casa per mesi???

Alessandro Amato 12.05.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta siamo stufi di pagare le tasse figuriamoci mo pure per le ricariche telefoniche
e' veramente una truffa

simone canna 11.05.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

sono un siciliano molto preoccupato dall'assedio delle truppe di Forza Italia........aiutateci.

sergio milletarì 11.05.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

per favore Giuliano Amato : """NOOOOOOOO"""
so che purtroppo in italia ci facciamo andare bene tutto e tutti ma Amato è un riciriciriciclatooooooo!
basta!!!!!!!!!

giancarlo locatelli 11.05.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

per favore Giuliano Amato : """NOOOOOOOO"""
so che purtroppo in italia ci facciamo andare bene tutto e tutti ma Amato è un riciriciriciclatooooooo!
basta!!!!!!!!!

giancarlo lovatelli 11.05.06 20:50| 
 |
Rispondi al commento

per favore Giuliano Amato : """NOOOOOOOO"""
so che purtroppo in italia ci facciamo andare bene tutto e tutti ma Amato è un riciriciriciclatooooooo!
basta!!!!!!!!!

giancarlo lovatelli 11.05.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Furti legalizzati......W l'Italia

antonio modolo 11.05.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che nella vostra storia sembrava ridicolo o improbabile si è trasformato in possibile, e dopo si è realizzato, in particolare ciò che riguarda gli ultimi 50 anni. Risvegliatevi al fatto che il futuro sarà sempre più e più sorprendente. Scoprirete che ciò che era insignificante è il meglio.

Allo stesso modo di altri bilioni in questa galassia, noi siamo creature coscienti del tipo "Extra Terrestre", nonostante la nostra realtà sottile.

Non vi sono delle differenze fondamentali tra voi e noi, eccetto la sperimentazione di certi stadi evolutivi. La gerarchia è presente nelle nostre relazioni interne così come lo è in qualsiasi altra struttura organizzata. La Gerarchia è presente nelle nostre relazioni interne. La nostra è fondata sulla saggezza di molte razze. Ed è attraverso l'approvazione della Gerarchia che ci siamo diretti a voi.

Così come voi, anche noi ci troviamo nel cammino dell'Essere Supremo. Ciononostante non siamo Dei o Dei minori ma siamo uguali nella Fratellanza Cosmica.

Fisicamente siamo un po diversi da voi, ma la maggioranza di noi ha forme umane.

La nostra esistenza è reale ma la maggior parte di voi non può percepirla. Non siamo semplici osservatori, siamo coscienze così come lo siete voi. Non ci percepite perché permaniamo invisibili ai vostri sensi e ai vostri strumenti per la stragrande parte del tempo.

La nostra intenzione è quella di riempire questo vuoto ora, in questo momento della vostra storia. Siamo giunti a questa decisione in modo collettivo, ma non basta, non è sufficiente. Abbiamo bisogno della vostra partecipazione. Attraverso questo messaggio, voi prenderete una decisione! Ognuno di voi in individualmente.

Non esiste nessun rappresentante dell'umanità sulla Terra che possa alterare o modificare la vostra decisione.

Perché non siamo visibili?

Raggiungendo certi stadi evolutivi, le "umanità" cosmiche scoprono nuove forme di scienza che trascendono l'apparenza della materia. La materializzazione e smate

enrico lottor 11.05.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Cambia il Mondo con l'effetto Leva!

Decidete se dobbiamo comparire!


Introduzione

E' irrilevante conoscere la fonte che vi trasmette questo messaggio, ed è intenzionale che la sua origine rimanga anonima. La questione essenziale è: "Cosa farete voi dinanzi a questo messaggio?"

Ognuno di voi ha l'intenzione di mantenere il proprio libero arbitrio e vivere in uno stato di felicità.

Questi sono gli attributi che ci avete dimostrato nei casi in cui vi abbiamo contattati. Il vostro libero arbitrio dipende dal vostro grado di conoscenza e saggezza, dal dominio che detenete sul proprio potere personale. La vostra felicità dipende dall'amore che date e ricevete.

Come ogni coscienza che stia attraversando questo particolare stadio del proprio cammino, vi sentite isolati nel vostro pianeta. Questa impressione toglie sicurezza al vostro destino. Oltretutto, soltanto una minima parte degli esseri umani si rende conto delle straordinarie opportunità che gli si stanno presentando ora.

Non è nostra responsabilità cambiare o alterare il vostro futuro, siete voi a decidere il nostro coinvolgimento o meno. Considerate questo messaggio come un referendum in scala planetaria!! E la vostra risposta è essenziale!


Chi siamo?

Nessuno dei vostri scienziati o rappresentanti religiosi, concorda pienamente nella descrizione degli eventi celestiali che l'umanità ha aspettato durante migliaia di anni. Per conoscere la verità, la si deve affrontare senza alcun filtro, le credenze sono dei filtri, per quanto rispettabili siano.

Un gruppo di investigatori, sempre più numeroso, anonimi, terrestri, stanno esplorando nuove strade di conoscenza e stanno avvicinandosi alla intimità della realtà. Oggi come oggi la vostra civiltà è soffocata dall'oceano d'informazione, questa nuova informazione si sta diffondendo, ma solo in minima parte.

Ciò

lotto enrico 11.05.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO VI PREGO VIVO VICINO A FIRENEZE NELLA PROVINCIA DI PRATO E SONO STATO A L'ULTIMO SPETTACOLO DI BEPPE ED HO APRESO LA PERICOLOSITà DEI TERMO VALORIZATORI E OGGI 11 MAGGIO 2006 O VISTO SU ITALIA SETTE L'ASSESSORE DELLA PROVINCIA DI FIRENZE IL SIGNOR RENZI MATTEO CHE DECANTAVA I TERMO VALORIZZATORI E CHE ENTRO LUGLIO SASRBBERO PARTITI I LAVORI PER COSTRUIRE UNO A SELVA PIANA E UNO A CASA PASSERINI VI PREGO FACCIAMO QUALCOSA GRAZIE DELLA OPRTESE ATTENZIONE
CORDIALI SALUTI
LANGIANNI MASSIMILIANO

Massimiliano Langianni 11.05.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

A chi mi devo rivolgere per organizzare una tappa del Tour nella mia Città?? Vi aspetta un bellissimo Anfiteatro da 6000 posti. Attendo notizie in merito. GRAZIE!!

Fabio Le Pera 11.05.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vorrei se possibile un chiarimento.
Perchè in borsa acquisto azioni della ditta x e mi ritrovo 'y' in pratica compro azioni di una ditta di ceri per chiese e dopo qualche anno mi ritrovo azioni di una fabbrica di preservativi.
A cosa serve leggere obbligatoriamente il prospetto informativo se dopo fanno quello che vogliono.

fabrizio cognigni 11.05.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

wwwwww

chiara pasquini 11.05.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sto utilizzando un falso nome, per ovvie ragioni, ma scrivo per segnalare un fatto gravissimo, a mio giudizio, relativo al funzionamento del sitema POSTE in Italia. Racconto l'episodio. Ho ricevuto in data 05.05.2006 una comunicazione relativa al pagamento di una tassa da un ente territoriale locale, con scadenza di pagamento il 20/04/2006. Poichè la comunicazione è arrivata in ritardo, ho subito controllato la busta e non c'era il timbro postale. Orrore!. Mi sono trovato in ritardo con il pagamento della tassa e senza alcuna giustificazione. Allora ho chiamato l'ufficio postale che mi ha confermato che da DUE ANNI non timbrano più le lettere semplici. Io mi sono rivolto al direttore per farmi timbrare la busta con la data di effettivo ricevimento, ma ha rifiutato di timbrare la busta. Ho chiamato il Consorzio e mi ha confortato assicurandomi che non applicheranno alcuna sanzione per il ritardo sul pagamento. Ma mi chiedo, io sono un imprenditore e continuamente spedisco gare di appalto, documenti importanti, anche con valore legale, ne ricevo tanta di posta e tutta senza timbro. Le fatture della Telecom !!. Com'è possibile questa cosa? Mi farebbe piacere che parlassi di questo argomento.
Un saluto.

stefano baldini 11.05.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
quando ti decidi a scrivermi perchè ti dimostri che utilizzando FaciliTer tutte queste disfunzioni sono risolte del tutto gratuitamente?
Ciao
gigi revel

gigi revel 11.05.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Magistratura cause civili

Avendo una causa in corso dal 2002 e oggi 2006, non ne vedo la fine ( a sentire il giudice è presto per la sentenza; c'è di peggio!), ho cercato di capire tra i tanti impedimenti ad un veloce procedere, quale potesse essere risolvibile con un pò di buona volontà ).
Non entro nel merito dei Giudici che non ci sono, di quelli che si avvicendano, ecc., perchè questo è una lotteria.
Invece uno dei problemi importanti è quello delle nomine dei CTU. Come può un Giudice, che afferma esso stesso di non avere competenze tecniche, attendere anche anni prima di nominare un CTU di supporto?
Proporrei di obbligare i Giudici, gia dalla prima udienza alla nomina del CTU, competente in materia e, ogni qual volta si presentino argomenti in sede di udienza "tecnici" e pertanto esuli da competenze del Giudice, che questi rivolgesse la domanda al CTU (sempre presente), per averne risposta in tempo reale.
Questo al di la di ulteriori necessità di avere i CTP per risolvere diverse impostazioni tecniche delle parti in causa.
Cosa accadrebbe in sintesi?
Supponiamo che il Giudice debba confrontare due prove delle parti, per es. un disegno, una tabella, un oggetto. Il Giudice normalmente si dichiara incompetente nel riconoscere tali prove, in quanto esulano da argomenti giurisdizionali. Il CTU presente potrebbe aiutarLo dicendo quello che ritiene riconoscibile per specifica competenza. Poi se saranno necessarie memorie delle parti per aspetti tematici da sviscerare, quello sarà pane per i CTP e CTU in conclusione.
Spero di essere stato sufficentemente chiaro. Se alla mente manca il braccio, diamogli il braccio, subito, perchè non passino mesi e mesi.
Siamo stufi di subire tempi biblici!

Vittorio Battaglini 11.05.06 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! Ti scrivo per avere un consiglio se puoi darmelo: volevo andare il 12/05 al concerto del Boss a Milano ma qua a Verona non sono riuscita ad avere i biglietti, su ticketone manco ci si collegava il giorno della prevendita, e so che i bagarini e altro su internet li vendono a prezzi da capogiro:270 euro 2 biglietti del parterre!!! Tu che sei un "tecnico universale" dimmi: come posso fare per vederlo?
ciao e grazie LUCIA BERARDO
P.S. cOMPLIMENTI PER IL TUO LAVOTO, QUANDO POSSO VEDO SEMPRE I TUOI SPETTACOLI!!

lucia berardo 10.05.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
intervengo nel dibattito sui siti di prevendita online con grande interesse. Faccio infatti parte del giovane e agguerrito staff di Happyticket (uno dei siti sopra citati) e qui siamo tutti molto interessati a qualsiasi tipo di suggerimento provenga dai lettori di questo nostro amato blog.
Volevo solo premettere che il servizio che noi offriamo (biglietto acquistato da casa, posto sicuro, scelta in pianta, ecc.) ha un costo, in parte tecnico (i Servizi Interbancari e il gateway bancario, che garantisce la sicurezza delle transazioni, hanno per noi un costo in percentuale sul transato!) e in parte umano (sennò chi me lo paga il mio stipendio?). Perciò l'unico modo per noi di vendere a un prezzo inferiore o uguale al botteghino è che siano teatri e organizzatori di eventi ad assorbire questo costo. Il che per altro accade con molte delle nostre proposte, segnalate sul sito da uno smile lampeggiante. In ogni caso il nostro tentativo è di vendere sempre al prezzo più basso sul web un determinato evento.
In conclusione: per qualsiasi tipo di suggerimento tecnico o commento vi invito a scrivermi a questo indirizzo: giorgio.viaro@happyticket.it

Un saluto a tutti,
Giorgio

giorgio viaro 10.05.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe,
ma perché invece che usare Ticketone i biglietti non te li vendi da solo sul tuo sito? Hai paura che non li compri nessuno?
Esistono almeno 50 fornitori di servizi di biglietteria internet, fatti dare il software da uno di questi, se vuoi te li indico io quelli che funzionano meglio.
Ticketone, così come tutte le altre reti di biglietteria, non serve a nulla ed inoltre fa anche disinformazione, perché non riesce a dare risposte e servizi adeguati agli utenti, che sanno benissimo arrangiarsi per trovare i biglietti che gli servono (se sono disponibili).
Stella

stella cavassa 10.05.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma a nessuno viene in mente che tutto questo sia stato messo su per favorire il bagarinaggio, dal quale probabilmente T1 ci guadagna ancora di più? (mi riferisco, naturalmente, agli eventi di tipo medio/grandi, tipo concerti dei Depeche Mode, Madonna, U2, Pearl Jam etc... )

Com'è che un cristiano normale fatica a prendere 1 ( e dico 1 biglietto ) e invece i bagarini ne hanno migliaia? Mica mi direte che sono degli assi del PC e che arrivano prima degli altri vero?

Mirko Parente 10.05.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Nel tuo ultimo spettacolo a Catania sono stato
tra gli ultimi ad entrare (spettacolo iniziato da almeno 10 minuti) utilizzando biglietti non
reclamati da aquirenti in prevendita ma li abbiamo pagati prezzo pieno e compreso i diritti di prevendita .....??
nè valeva la pena ma mi devi 10 minuti di spettacolo gratis

--------------
ma possibile che non si possa più andare
ad uno spettacolo senza dover passare dalle
prevendite ...e se non vai incassano il doppio?

silvio catania 10.05.06 05:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto ieri su un giornale che il Ministero della Sanità ha ispezionato la Baush&Lomb, nota ditta produttrice di lenti a contatto e liquidi per la pulizia delle stesse, perchè sembra che abbiano provocato casi di cecità e seri problemi alle cornee. Oggi ho provato a cercare su internet qualche informazione ma non ho trovato nulla. Magari qualcuno ne ha sentito di più. Confido in chi ne sa qualcosa perchè le uso da anni.. GRAZIE

Giulia Merigo 09.05.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo segnalare che nel caso la TicketOne scali il costo del biglietto dalla carta di credito pur non avendo effettivamente portato a termine l'acquisto, sono obbligati a fornire il biglietto cmq o a restituire i soldi...MA STA AL CLIENTE DECIDERE, quindi non fatevi fregare, se vi succete insistete e fatevi dare il biglietto. Io ho potuto andare all'ultimo concerto degli U2 a milano grazie a questo loro errore :)

Ester T 09.05.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi scuso per introdurre un argomento non appropriato, ma volevo solo rendervi partecipi di quante e quali siano oramai le piccole ingiustizie cui siamo fatti oggetto. Preciso ben che vengano le regole, ma che si basino sul principio anche del buon senso: Saranno gradite le Vs. opinioni.
Questa mattina mi sono recato presso l'IKEA Porta Nuova, con il mio piccolo cucciolo di Pincher Nano, chiuso dentro il suo Trasportino, compresibilmente e consapevole della difficoltà per degli animali di coabitare con la realtà commerciale del Centro.
All'ingresso, per quanto conoscendo il centro, avevo sempre notato che non vi era divieto ai cani, ma il buonsenso mi obbligava a considerare il rispetto per gli altri.
All'accesso un solerte Vigilantes, mi apostrofa dicendomi:>. Io al modo alquanto discutibile del portiere di accesso, chiedo di parlare con responsabile del centro, ma ovviamente, vengo inviato ad un ragazzo all'ingresso - questa volta molto cortese ed educato, professionale auspicabile che il soggetto non sia uno dei tanti "atipicovatore" del Centro. Il professionale ragazzo contatta subito un numero interno, il quale gli risponde immediatamente, di far rivolgere il signore al Servizio Clienti. Deciso ad andare in fondo alla questione, mi reco diligentemente, premunendomi, e quindi, facendo, da un collega, fotografare tutti gli accessi del centro per certificare l'assenza di "indicazioni" sul divieto d'accesso dei cani/animali!
Al Servizio clienti, con due soli sportelli attivi, resto in attesa per circa mezz'ora, durante l'attesa, penso di chiamare - numero a pagamento - il cosi detto numero clienti un numero 199. Al telefono la cortese telefonista del call center mi dice che gli animali possono entrare in tutti i centri meno che in quelli di Roma, alla mia domanda se sia indicato il divieto e del perchè un cane all'interno di un trasportino, non possa accedere, mi ha riferito di regolamento interno dei negozi, e che comunque la cosa è segnalata all'esterno!Continua l'attesa, arriva il mio turno parlo con l'addetto dello sportello, il quale asciolta e scompare subito dietro una porta.
Attendo ancora, e vedo arrivare il ragazzo gentile e professionale di cui sopra, che entra nell'ufficio dove era scomparso l'addetto di sportello, a quel punto faccio per andarmene, ma in quel mentre esce l'unico addetto dipendente serio e responsabile, che mi dice che proprio quel giorno hanno scaricato i cosi detti trasportini "cucciamica", in cui avevo potuto chiudere il mio cagnolino di 20 cm di altezza al garrese.
Domanda spontanea la domanda:<<ma quale la differenza con il mio trasportino che uso anche sui mezzi pubblici...e per trasportino intendo trasportino chiuso in tutti i lati con griglia anteriore e posteriore per evitare che il cane possa avere contatti con l'esterno?
Quale norma vigente igienico sanitaria e me non nota...induce a far chiudere il proprio piccolo cane - comprensibile la difficoltà per cani di taglie superiori - in una gabbia da "centro di sperimentazione"?
Quale principio per la quale il Centro/i di Roma siano cosi privi di buonsenso, da applicare si le regole legittime e doverose per rispetto verso tutti, ma che siano identificabili...., d'altrone oggetto del bussines e del lucro, legittimo, di queste Aziende sono tutti i cittadini con e senza cane.....!
Voi sapete rispondermi?
Distinti saluti.
Fabio Ceteroni


Per ridere un po' (che non fa mai male), una bella immagine del Berlusca che si gratta i santissimi :-) Fine come al solito!
http://revver.com/video/17749/5859

Alberto Lupo 09.05.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

2 anni fa compro sul sito 2 biglietti. Il giorno dello spettacolo c'è 1 sciopero e lo spettacolo è annullato. STo ancora aspettando il rimborso (dopo diverse mail mi dicono di non preoccuparmi). A settembre 2005 ricevo 1 mail in cui mi comunicano che avrebbero attivato un'indagine x capire cose fosse successo. Sto ancora aspettando...

giovanni volpe 09.05.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Durante le olimpiadi il sito di ticket one per comprare i biglietti era continuamente bloccato, bella figura abbiamo fatto in tutto il mondo.
In altri paesi comprare i biglietti prima dell'evento costa MENO, invece del diritto di prevendita c'è una maggiorazione se si compra al botteghino la sera stessa dell'evento. E a logica mi sembra corretto, è un bel vantaggio per gli organizzatori ricevere i soldi in anticipo e sapere con la maggior precisione possibile il numero di biglietti venduti.
Qualche tempo fa ho comprato dei biglietti per un'evento sportivo al Forum di Assago e c'erano almeno 5 fasce diverse di prezzo, senza alcuna informazione su dove fossero collocate le fasce.
Abbasso il monopolio! Vogliamo dei concorrenti!

Alberto Monari 09.05.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Io con TicketOne mi sono sempre trovato malissimo:
- per i grandi eventi il sito è sempre in crisi e non va
- non fa mai scegliere il posto e lo trovo gravissimo, una volta ho pagato quasi 100 euro per una poltronissima ed ero dietro un pilone!!!!
- costi alti.

Un'alternativa buona anche se ancora con pochi eventi è http://www.geticket.it/XA-GTK-PF/lang/index.html


Buoni biglietti a tutti!

Luca Guardamani 09.05.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
la problematica dei biglietti a parer mio è superabile sempre e comunque tramite la grande potenza della "rete"!!!
Mi occupo delle vendite per una primaria società di servizi di pagamento elettronico, la nostra è una società che per storia ha sempre vissuto di mercato(non di POLITICA), ma come sempre è di "informazioni" che il mercato ha bisogno...pertanto mi piacerebbe fornire la nostra migliore soluzione a Beppe (naturalmente parliamo di una soluzione rivoluzionaria dove l'investimento è minimo e riguarda il pagamento delle commissioni Credit Card), spero che la redazione legga questo messaggio è pensì ad una possibilità ulteriore di sfruttare la rete e non pensi quindi a una vendita, anche perchè non vuole esserlo!

Saluti

MR

Marco RANDAZZO 09.05.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento

non comprate i biglietti on line

il servizio il più delle volte non funziona,

il biglietto costa 7 euro in più (in tabaccheria 1.5 € in più)

ON LINE IL BIGLIETTO DOVREBBE COSTARE MENO!!!

ANDATEAFAREINCULOGESTORIDIMERDA_TIE'

Matteo Maggioni 09.05.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo solo raccontare la mia esperienza in occasione di due acquisti che sono stata COSTRETTA ad effettuare con Ticket One, uno per Robbie Williams lo scorso anno, l'altro per Madonna 3 settimane fa.
Inizialmente, in entrambi i casi ho avuto difficoltà ad accedere al sito (più economico della telefonata al loro call center).
Nel primo caso ho dovuto telefonare (8 minuti) e pagare, oltre al costo del biglietto, la prevendita (ma non era del 10%?) e delle spese addizionali che non si sa cosa siano e i biglietti, pagati il 19 ottobre, mi sono stati recapitati il 27 dicembre. Grazie!

Per Madonna la situazione è stata ancora più paradossale perchè provavo contemporaneamente sul sito e al call center e tutti e due erano inaccessibili.
Quando sono riuscita a prendere la linea nel pomeriggio, dopo 4 minuti in linea a sentire le chiacchiere dell'operatrice, mi hanno detto che non erano diponibili al tel (sul sito c'era scritto di si) e che dovevo recarmi in uno dei loro punti vendita.
Guadagnando una cifra a dir poco scandalosa hanno avuto la premura di dirmi che potevo andare tra gli altri, da Orbis a Roma...peccato che ero proprio lì in quel momento e che allo sportello mi avevano appena detto che loro non li avrebbero venduti prima del giorno successivo e che potevo acquistarli SOLO tramite il call center di Ticket One. Dimenticavo: sono stati già pagati e sono 20 giorni che aspetto che arrivino...
Complimenti!!!!
Viva i vecchi biglietti di carta, tutti diversi, magari con la locandina del tour, che una volta si incorniciavano al muro ed erano inconfondibili piuttosto questi con carta termica che dopo un anno sbiadiscono pure!!!!Cristina

Cristina Checchi 09.05.06 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e una truffa ben studiata
mi e capitato di fare un ordine mi e uscito un errore assurdo e mi sono trovato i soldi bloccati sulla postepay per fortuna invece di telefonare a tiketone ho telefonato le poste per spiegazioni sul numero verde.
ATTENZIONE L'ACQUISTO ON LINE COSTA CIRCA 10 EURO IN PIU RISPETTO ALLE PREVENDITE

giuseppe cicchetti 08.05.06 21:25| 
 |
Rispondi al commento

E'la legge della domanda e dell'offerta dorebbe giustamente un economista, non ci sarebbe niente di male se esistesse un'alternativa all'offerta come supporrebbe l'economista...è un dato di fatto che questo strozzinaggio attuato in maniera scientifica (è fin troppo evidente verificare che le disfunzioni funzionano solo da una parte, nel recuperò dei soldi il tutto procede meravigliosamente) ha il consenso implicito di chi delega Ticketone.
Visto che i personaggi dello spettacolo, dello sport e quant'altro se ne fregano, dobbiamo essere noi a forzarci e ad attuare uno sciopero del biglietto, è l'unica soluzione. Ma quanti sono disposti a questo?

Beppe Farina 08.05.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per sdrammatizzare un po', in un momento così difficile per il paese, la prova inconfutabile che Berlusconi fa le corna... :-)
http://revver.com/video/17746/5859

Alberto Lupo 08.05.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Io le definisco truffe legalizzate!!!
Il business della telefonia è al pari di quello delle banche, delle assicurazioni, ecc. ecc.
Ma ci rendiamo conto che viviamo in una società di m...a con della gente di m...a che è sempre pronta a mettertelo nel c..o?
Che vita di m...a!

Gianpietro Colla 08.05.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

dice bene il forumista che li chiama "racket-one".

In occasione dell'ultimo tour degli U2 ho provato ad acquistare i biglietti su internet. Risultato sito bloccato.

Poi sono andato di corsa alla Fnac (GENOVA) dove l'addetto mi ha comunicato che avrebbero aperto le vendite l'indomani mattina.

Prendo permesso dal lavoro, mi reco alla Fnac, becco una coda paurosa ed intanto apprendo che avevano avviato le vendite già dalle 18.00 del giorno precedente, ossia poche ore dopo la mia visita in FNAC, MAVAFFANCULO FNAC Genova.

Dopo un'ora di coda riesco ad entrare nel negozio, e dopo altri 15 min di coda sento dire che i biglietti sono finiti. MA PORC...

Bel servizio del cazzo !

marco rossi (GE) 08.05.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

la + bella e desiderata solutzione è
fare una tourneèe GRATIS! anche tu beppe,
che per fomentare le folle ci fai pagare!
CIAO FESSI!

desire' mary 08.05.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di recente Ticketone ha aggiornato i terminali con pc nuovi. Il servizio però NON è migliorato, anzi..
in caso di poltrone numerate non è possibile scegliere il posto(mentre prima era possibile farlo!) e, sia il sito, sia i terminali nei punti vendita si bloccano sistematicamente in corrispondenza dell'inizio delle vendite, rendendo praticamente impossibile l'acquisto di biglietti per eventi di una certa importanza.

Liam Gallagher 08.05.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

io, per acquistare un biblietto dei pearl jam (per l'arena di verona, a settembre), ho dovuto:
1-rinunciare all'acquisto on line (sito ticketone sovraffollato);
2-prendere 1 ora di permesso al lavoro, tempo poi rivelatosi insufficiente;
3-recarmi di corsa alla rivendita più vicina;
4-fare un'ora di coda;
5-pagare in anticipo per avere la speranza di trovare un biglietto, peraltro senza poter scegliere dove...poichè anche il rivenditore, collegato al sito, non era in grado di controllare la disponibilità e stampare i biglietti!

RISULTATO: dopo 10 giorni ancora non dispongo dei tanto sospirati biglietti in FORMATO CARTACEO, però ho già corrisposto i diritti di prevendita........8 EURO...un giusto compenso per un servizio così efficiente, direi....!!!

cesca indignata 08.05.06 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Ad essere sincero io mi sono trovato bene con TicketOne, anche se i miei acquisti non li ho mai fatti via web ma sempre in uno dei loro rivenditori che di solito sono le ricevitorie del lotto, superenalotto etc etc che usano una corsia preferenziale per il collegamento al database...quindi non mi sono mai capitate spiacevoli situazioni.
Quello che ho notato è che nel "GRANDE GIRO" il costo della musica, soprattutto per l'utente finale, è notevolmente cresciuto mentre altri gruppi vendono il loro biglietti a 10 euri, non i 4 ragazzi che come me suonano nel garage intendiamoci, ma gente esperta come i Modena City Ramblers.
Io non sono daccordo con chi ha detto qui che non è possibile cambiare dal basso situazioni come questa, basta decidere di uscire dal gregge.
Ciao

Rocco Rossi 08.05.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

In occasione della partita di rugby Italia-Scozia del 18 marzo scorso Ticket One ha venduto una serie di biglietti di posti inesistenti.
Il settore 27N nel quale ho trovato posto ha i posti che arrivano al 40 partendo da 2 e utilizzando solo numeri pari. Ticket One mi ha ventuto 3 biglietti: 38-40-42.
Nel settore a fianco il 28N i numeri vanno dal n.1 al 41 utilizzando solo i numeri dispari.
Quando mi sono reso conto che il mio numero 42 non esisteva sono andato dagli addetti e mi hanno risposto che c'era stato un errore e che il numero 42 in realtà era il 41.
Sono tornato felice e contento al mio 41, finchè non è arrivato uno scozzese che mi ha mostrato il suo biglietto che corrispondeva proprio al 41.
Come mai?
Alle file sotto e sopra è successo la stessa identica cosa.
A 45 euro di biglietto più 6 di prevendita mi piacerebbe non avere di questi problemi.
Che ne dite????
Ciao

Rossano Verzara 08.05.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

RACKET-one è un'altra delle tante vergogne d'italia. dalla mia esperienza di fruitore di concerti e spettacoli faccio queste semplici considerazioni:
- qual è il senso dei diritti di prevendita? chi lo compra prima il biglietto, non dovrebbe essere premiato con uno sconto? sono le semplici regole del mercato ad insegnarcelo!
- il servizio telefonico è una vera truffa..oltre ai costi esagerati, capita che ti dicono che i biglietti sono esauriti..ma non possono già scriverlo su internet, in modo da farci risparmiare la telefonata?
- "in attesa di nuove disponibilità"...quale mistero si nasconde dietro questa formula magica? sei quindi costretto a chiamare, ti senti dire che al momento non ci sono biglietti, e hai speso già tre-quattro euro in più!

Sarebbe bello se tutti quegli artisti che si autodefiniscono impegnati, decidessero di utilizzare autonomi canali di vendita, per rendere la vendita dei biglietti più trasparente e corretta.
e per favore, toglieteci sti cazzo di diritti di prevendita!!

Domenico Arresta 08.05.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARRESTATELI TUTTI...

MA COSA SI DEVE FARE IN ITALIA PER ESSERE ARRESTATI PER TRUFFA????

Vi rendete conto che ormai il Bacarinaggio è diventato un MESTIERE anche molto redditizio?
SOLO in ITALIA esiste questo schifo!!!

Filippo Luly 08.05.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

quelli degli sportelli di TicketOne sono i veri bacarini! lucrano sugli eventi e favoriscono il bacarinaggio... e io pago
volete sapere come i bacarini si procurano decine e decine di biglietti per eventi da tutto esaurito?
il biglietto costa 10€ ma puoi comprarne massimo 2 a persona? non cè problema! io te lo pagho 15€ me ne vendi 100?

mario di luise 08.05.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento


Siamo arrivati al culmine. Ebay è invasa da bagarini che vendono illecitamente biglietti a prezzi folli lucrando sui ragazzi che non li trovano più disponibili nei normali canali. Sono mesi che gli utenti ebay segnalano questi fatti. Ma avete provato a scrivere ad ebay. Ti senti un pirla perchè non riesci ad scrivere qeullo che vuoi. Io mesi fa avevo un biglietto che non potevo usare e l'ho messo in vendita, tra l'altro a metà prezzo. Ebay mi ha bloccato la vendita, mi ha tirato le orecchie, e questo non si fa e questo è vietato, se lo fa un0altra volta... "Giustissimo!" ho detto io. Mi sono letto le regole ebay ed effettivamente stava scritto. Adedsso vedo che ebay chiude 4 occhi su valanghe di bagarini che vendono biglietti di ogni tipo ai prezzi più folli. Un esempio? http://search.ebay.it/search/search.dll?sofocus=bs&sbrftog=1&from=R10&satitle=roger+waters&sacat=-1%26catref%3DC6&bs=Cerca&sargn=-1%26saslc%3D3&sadis=200&fpos=CAP&ga10244=10425&ftrt=1&ftrv=1&saprclo=&saprchi=&fsop=1&fsoo=1 E' da denunciare il tutto alla finanza e agli organi di stampa. Mi sembra una presa per il c... agli utenti seri e corretti di Ebay oltre che una violazione della legge. A questo punto non saranno proprio quelli di ebay a vendersi i biglietti in stile bagarino? Hanno n accordo con Ticket one?

Ciao a tutti.

Andrea Magno 08.05.06 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Un nome giusto per il Quirinale. Uno che tutti sentiamo amico, a sinistra come a destra. Un uomo intelligente, brillante, ben voluto anche nel mondo. Un uomo che farebbe dell'Italia un paese sereno, sorridente, capace di sdrammatizzare.

RENZO ARBORE FOR PRESIDENT!!!

Stefano Corsi 07.05.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari amici,

strano che solo ora vi accorgiate della ennesima creatura del Berlusca: TicketOne.

Fra i tanti (dis)servizi, l'impossibilità di scegliere il posto ad un concerto, poichè vengono selezionati automaticamente "dal sistema" ma tu non puoi vedere neppure la pianta del teatro/palasport/tenda, etc..

Ho visto Giorgia a Firenze da una postazione terribile e Michael Bublè a Milano. In quest'ultima occasione il mio biglietto riportava anche un numero di posto (peccato che arrivati al PalaOgnimesecambianome c'era una tale bolgia che ognuno si è infiliato dove voleva. Alla faccia dei miei SESSANTA EURO).

Groucho Marx 07.05.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

incredibile...lo scorso mese per il biglietto del gods of metal ho pagato 8 euro di prevendita.
+ il prezzo del concerto sui 50.

antonio iovane 07.05.06 20:32| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di TicketOne e soci vari. Abbiamo acquistato, presso il Box Office/Ticketsonline di Catania, quattro biglietti per il concerto di Roger Waters a Palermo. Come molti sapranno il concerto è stato annullato per impossibilità logistiche. La ditta in questione comunica che a partire dal 26 Aprile di quest'anno sarebbero iniziati i rimborsi per i biglietti acquistati. Ma... sentite, sentite.... quando acquistammo i biglietti mandammo per comodità "logistica" uno dei nostri amici che avrebbe partecipato all'evento con noi, il quale arrivato al box office acquistò i 4 biglietti. L'altro giorno mi reco presso la biglietteria di Catania (considerate che abito abbastanza distante dal capoluogo ed ho dovuto approfittare di una mattina di libertà dal lavoro giusto per andare da loro) con i miei 2 biglietti (il mio e quello di mio figlio) per avere indietro i miei 80 Eur (il biglietto costava 40) e mi sento rispondere che..... siccome i miei due biglietti fanno parte di un blocco originario di 4 (quelli acquistati dal mio amico) saremmo dovuti andare con tutti e 4 i biglietti assieme per avere un unico rimborso, altrimenti niente soldi. Ma vi sembra verosimile una vergogna del genere? E se metti caso uno di questi biglietti fosse andato perso... avremmo perso il rimborso per tutti e 4? E se non siamo capaci di riunirci daccapo per assemblare i 4 biglietti.... magari fra non molto, quando ci saremo riusciti.... se ne usciranno con un "mi dispiace... tempo scaduto per il rimborso"??? Vi raccomando ragazzi ATTENZIONE - ATTENZIONE - ATTENZIONE.

Mario Macrì 07.05.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Tanta polemica per niente!

Il costo di prevendita è relativo ad un servizio: fatevi 200km per recuperare un biglietto e vedete se tra tempo, ricerche e benzina vi costa meno.

In realtà il servizio offerto è molto popolare: apre a tutto il territorio nazionale (e non solo) la disponibilità dei biglietti, senza fare distinzioni tra chi è più fortunato (vicino) e chi meno.

In Ticketone devono sicuramente migliorare il servizio, ma la colpa è anche di alcuni "artisti" che rilasciano poche date (a volte una sola), sovraffollando i sistemi.
Qualcuno, ad esempio Fiorello, ha progressivamente aperto altre date, accontentando parecchi consumatori, ma altri artisti si stancano troppo a ripetere.
Allora è meglio alzare i il costo del biglietto e fare meno date, vero?
Alla fine chi ha ragione?

Da che pulpito il blog!

PS.
Non tocchiamo infine i numeri a pagamento, perché quello è un altro problema che nulla a che fare con Ticketone, ma è relativo ai cartelli fatti dalle compagni telefoniche.

Larry Ping 07.05.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e lettori, mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno causato la distruzione della serenità e dell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche, capisca che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (prove documentali sono presenti nel sito internet: http://www.mobbing-sisu.com ).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti ad amici e simpatizzanti.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc)



Cassata Siciliana. Questa volta NO!

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/cassata-siciliana-questa-volta-no_24.html


stampa internazionale

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 07.05.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e lettori, mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno causato la distruzione della serenità e dell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche, capisca che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (prove documentali sono presenti nel sito internet: http://www.mobbing-sisu.com ).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti ad amici e simpatizzanti.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc.)


non so se sia una alternativa praticabile...

ho acquistato biglietti per teatro alla scala.

Il sito si chiamava leonidaniele.it

Ora rimanda a http://www.charta.it/chisiamo.php

biosky61 06.05.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e lettori, mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno causato la distruzione della serenità e dell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche, capisca che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (prove documentali sono presenti nel sito internet: http://www.mobbing-sisu.com ).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti ad amici e simpatizzanti.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc.)


€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€

nel 2000 sono stato truffato nella banca di roma per fondi collocati dalla sua controllata romagest, soldi messi in un fondo comune di investimento e mai resi.

sto' scrivendo la storia qui:::

http://bancadiroma.splinder.com/

6 anni ed ancora i miei denari non me li hanno restituiti

questo capita nelle banche italiane, questo possono permettersi i grossi gruppi bancari

€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€

nel 2000 sono stato truffato nella banca di roma per fondi collocati dalla sua controllata romagest, soldi messi in un fondo comune di investimento e mai resi.

sto' scrivendo la storia qui:::

http://bancadiroma.splinder.com/

6 anni ed ancora i miei denari non me li hanno restituiti

questo capita nelle banche italiane, questo possono permettersi i grossi gruppi bancari

€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€

guido eugenio 06.05.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Invito tutti a visitare e-bay e a controllare il prezzo esorbitante a cui vengono venduti i biglietti dei Pjam, specialmente Verona... Ma non era vietato vendere biglietti su un sito d'aste on line? E guadagnarci cosi tanto sopra poi... inizio veramente a pensare che sia tutto un magna magna di comune accordo con t-one...
Guardate guardate... cè da vergognarsi...

Francesca Schelotto 06.05.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è tanto il servizio offerto da ticketone ma siamo noi o per lo meno la gente che usufruisce di questo sistema operativo ignara del marcio che c'è dentro... pultroppo in Italia non c'è trasparenza di niente, per fortuna che ogni tanto c'è un Beppe Grillo che interviene!!! Ragazzi occhi aperti...

alessio leoni 06.05.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

tiket one...praticamente bagarini...informatici!!!

giampiero gioffredi 06.05.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Politica prezzi benzina!!!!
COME AVERE LA BENZINA A META' PREZZO

Siamo venuti a sapere di un'azione comune per esercitare il nostro potere nei confronti delle compagnie petrolifere.
Possiamo far abbassare il prezzo della benzina ai colossi del petrolio, senza dover rinunciare ad acquistare benzina!!! Anche se non hai la macchina per favore fai circolare il messaggio agli amici. E' un'idea geniale!
Possiamo far abbassare il prezzo solo se ci muoviamo insieme, in modo intelligente e solidale.
Ecco come. Posto che l'idea di non comprare la benzina un determinato giorno ha fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che, per noi, si tratta solo di un pieno... differito, perché alla fine ne abbiamo bisogno!), c'è un sistema che invece li farà ridere pochissimo, purché agiamo in tanti.

La parola d'ordine è: colpire il portafoglio delle compagnie senza lederci da soli.
I petrolieri e l'OPEC ci hanno condizionati a credere che un prezzo che varia tra 0,95 e 1 euro al litro sia un buon prezzo, ma noi possiamo far loro scoprire che il prezzo conveniente é la metà.

Ormai i consumatori hanno scoperto che possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziende, e basta decidere di usare il potere che abbiamo.

*La proposta è che, da qui alla fine dell'anno, non si compri più benzina** delle due più grosse compagnie, SHELL e ESSO, che peraltro ormai formano una compagnia soltanto.*
Se non venderanno più benzina, saranno obbligate a calare i prezzi.
Se queste due compagnie calano i prezzi, le altre dovranno per forza adeguarsi.
Per farcela, però dobbiamo essere milioni di NON CONSUMATORI di benzina ESSO e SHELL, in tutto il mondo.
Questo messaggio, proveniente dalla Francia, è stato inviato a una trentina di persone; se ciascuna di queste aderisce e a sua volta lo trasmettono a... diciamo una decina di amici, siamo a trecento e così via... E' certo che, ad agire così, non abbiamo niente da perdere, non vi pare?
Pietro Rossi

Pietro Rossi 06.05.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguardo a TicketOne, volevo aggiungere che ho scritto più mail al loro indirizzo di posta elettronica per avere delle informazioni riguardo il servizio disabili allo Stadio Olimpico (dovevo andare con una mia amica, malata di distrofia, a vedere il concerto degli U2) e si sono guardati bene dal rispondere anche ad una sola e-mail.
Ciao Beppe, ti ho visto a Busto Arsizio: sei unico!!!

Luca Piazza 06.05.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Direi che l'unica soluzione è acquistare i biglietti in loco, evitando di dare lavoro a un servizio del genere.

Simone Cosimi 06.05.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti informo che esiste eccome un'alternativa a TicketOne:

Si chiama The Ticket Net

http://www.theticketnet.it/

Potresti usare questo in alternativa a quei ladroni di Ticketone!!!!

Alessandro Minelli 06.05.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO DI' QUALCOSA CAZZO!!!
Scrive Galli della Loggia:
" resta tuttavia alquanto sbalordito nel vedere quanto, dopo neppure un mese dalla soffertissima e striminzitissima vittoria elettorale del centro-sinistra, di tutte queste ottime intenzioni in pratica non rimanga in piedi nulla: fino al punto che proprio sulla più delicata forse delle questioni istituzionali, quella della Presidenza della Repubblica, l'Unione potrebbe avviarsi a percorrere la stessa identica prospettiva di «dittatura della maggioranza» appena ieri rimproverata al Polo. Ancora più sbalorditivo è, in questo senso, il silenzio di tomba con cui tutta l'area culturale del centro-sinistra — dai costituzionalisti ai comici, dai politologi e gli storici ai poeti e gli uomini di lettere — che per un quinquennio ci ha instancabilmente ammaestrato sulla concezione illiberale della democrazia fatta propria dalla destra sulla base di un uso spietato del nudo principio di maggioranza, ora taccia intimidita, chiudendo gli occhi sul medesimo uso che del medesimo principio si appresta ora a fare il centro-sinistra.

Matteo Rizzi 06.05.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Hai perfettamente ragione, in merito alla
prevendita dei biblietti ticketone.
Ho acquistato due biglietti sei giorni fa
per il concerto degli eagles a Verona sai quanto
hanno voluto per la prevendita on line? la bellezza di 15 euro per un biglietto il cui costo era di 100 euro posto poltronissima.
Ora tu dirai che sono un c.... per spendere
100 euro per un concerto ma considerato che non ci vado da anni e che gli eagles sono uno dei
gruppi da me piu' amati si può fare una volta.

premetto che come fai presente tu un mese fa
telefonando non c'erano più posti, dicevano di
ritentare a chiamare. Secondo me è tutta una
manfrina per fotterci i soldi con le loro tariffe
telefoniche, e in più con la prevendita..
Facciamo qualcosa metti su un circuito di vendita concorrenziale e glielo mettiamo in tasca.

cosimo fermo 06.05.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
in questo giorni sta circolando una mail BUFALA con il tuo nome su un boicotaggio alla shell e alla esso per DIMEZZARE il costo della benzina! il fatto è che la mail inizia con :
DAL BLOG DI BEPPE GRILLO PARTE UN'INIZIATIVA PER DIMEZZARE IL COSTO DELLA BENZINA... il testo lo trovi su http://www.magnaromagna.it/notizie/347.html

COME dovremmo tutti sapere è una evidentissima cazzata visto che il costo assurdo della benzina è dovuto soprattutto alle TASSE...
i dati dei Ministero delle Attività Produttive italiano indicano questa composizione dei prezzi medi della benzina senza piombo ad aprile 2006, espressi in euro per mille litri:

Prezzo industriale: 505,41
IVA: 213,88
Accisa: 564,00
Prezzo finale: 1283,29

per cui magari dovresti chiaramente dire che dal tuo blog non e' partita una stronzata del genere... vedi anche www.attivissimo.blogspot.com
ciao!

Nicoie Adami 06.05.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo sono un appassionato di musica e vado a tanti concerti.ODIO ticketone,non è possibile fare ore di coda per un biglietto e trovarsi a bocca asciutta a causa di una gestione totalmente fuori dalla norma.Per assurdo sarebbe meglio tornare a fare le code ai bottegini all'ingresso,cosa che peraltro faccio appena mi è possibile,ma purtroppo per i medi/grandi concerti è una cosa impossibile,bisogna trovare una soluzione.

Nicola Saccò 06.05.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Concordo nella protesta, e segnalo un altro caso: pagamento on line di bollette postali sul sito di banco posta, commissione per il pagamento 1 euro, come se andassi allo sportello.

Forse non hanno capito il senso delpagamento on line, nella fattispecie la comissione potrebbe essere la metà, se non del tutto gratuita, visto che il pagamentolo fai tu e con soldi tuoi.

dario solinas 06.05.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.cesarepreviti.splinder.com/

Privato Cittadino 06.05.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti Voi,vorrei solo sapere se è possibile far ELIMINARE da chi di competenza i costi degli scatti alla risposta delle varie compagnie telefoniche.PINO da BARI

pino de santis 06.05.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rivolgere un invito a tutti gli artisti.
Il problema dei biglietti è serio. Al di là di questi problemi tecnico-economici della rete (rilevanti)discussi esiste un problema di costo degli stessi oltre alla scarsa disponbilità di date degli eventi. Si dovrebbero aumentare le date allargando geograficamente i luoghi per avvicinare il più possibile gli spettatori. Più spettacoli a prezzi più contenuti. E' evidente che se c'é una data (o pochissime) e solo nelle grandi città molti di noi sono tagliati fuori! Io vivo a 150 km da Roma (e sono fortunato) ma come tanti di voi per andare ad uno spettacolo con un biglietto a 20/25 euro la mi spesa rispetto ad uno di Roma lievita di 5 euro (commissioni) viaggio+parcheggio+tempo fuori casa pranzo o cena alla fine rinuncio o seleziono 1/10 degli spettacoli che vorrei e potrei vedere.

maurizio pierdomenico 06.05.06 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare la mia esperienza supportata da un intervento di Paolo Rossi. Ho avuto gli stessi problemi economici con happyticket nell'acquistare biglietti per uno spettacolo di Paolo Rossi a Roma (Ambra Jovinelli) con supplementi (prevendita e commissioni) 5 euro. Ho avuto la fortuna di incontrare Paolo Rossi al bar al quale ho bonariamente segnalato che mi era costato una "cifra" tra viaggio 300 km a/r, biglietto e annessi oltre al parcheggio che doveva essere convenzionato (come indicato sul sito del teatro) ma in realtà convenzione scaduta dal 1° gennaio 2006....... Spero che le speranze di Paolo Rossi si realizzino al più presto perchè sarebbero interessanti. Quando avrà un SUO teatro i biglietti costeranno NORMALI al botteghino, RIDOTTI in prevendita e SCONTATI (70%) mezz'ora prima dello spettacolo. Forza Paolo!

maurizio pierdomenico 06.05.06 08:02| 
 |
Rispondi al commento

vi prego di far circolare il film THE CORPORATION.....che sicuramente molti di voi avranno già visto ma che tanti altri devono ancora vedere....visione questa finalizzata alla consapevolezza globale... per capire la drammaticità e l'urgenza della situazione in cui verte il pianeta e l'intera umanità...farebbe pensare chiunque...grazie per lo spazio offerto

mattia spigola 06.05.06 04:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche a me è capitato il casino con dada mobile. Fatta l'iscrizione, prima della quale viene garantito che i servizi sono gratuiti, sei condannato a vederti scalare 2 euro a settimana per servizi inesistenti. Il mio telefonino è abilitato a tutto il possibile, eppure non ho mai potuto usufruire dei codicini strani che ricevevo! Inoltre ci mettono no un pò a fare la disdetta. Peraltro, il sito non ha alcun avviso per i minorenni, visto che l'iscrizione mi è stata fatta, a mia insaputa, da mia sorella 12enne... Poverina, pensava di fare una cosa carina...

Eleonora De Pasquale 06.05.06 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Cassata Siciliana. Questa volta NO!

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/cassata-siciliana-questa-volta-no_24.html


stampa internazionale

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 06.05.06 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Cassata Siciliana. Questa volta NO!

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/cassata-siciliana-questa-volta-no_24.html


stampa internazionale

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 06.05.06 01:36| 
 |
Rispondi al commento

Slave,
il 20 aprile 2006 sono stati messi in vendita i biglietti per il concerto di Madonna del 6 agosto a roma.
Alle 9 sul sito www.ticketone.it e sui call center. Alle 12 in tutti i punti vendita ticketone.

Dalle ore 8:30 il sito ticketone era irraggiungibile a causa del gran numero di richieste.
Molti degli aspiranti acquirenti si sono quindi riversati sui call center a pagamento. Puntualmente gli operatori dei call center non riuscivano ad utilizzare il mezzo per la vendita, che a quanto ci veniva riferito, era lo stesso utilizzabile da qualsisi utente web da tutto il mondo!

A mio avviso i call center avrebbero dovuto avere delle linee dedicate per soddisfare le richieste di chi attendeva al telefono e spendeva invano almeno 3, 4 euro per ogni telefonata.

Non si può offrire un "finto servizio" a pagamento. Se un call center ha a disposizione 1000 operatori, tali operatori devono necessariamente avere accesso ai terminali per l'acquisto dei biglietti.

Capisco che può succedere che un sito web non regga il grosso carico di richieste per la vendita on line (per un servizo gratuito), ma i gestori dei servizi a pagamento (call center)devono essere certi di poter soddisfare almeno il minimo delle richieste che si è pronti a gestire (pari al numero di operatori attivi).

Anche tutti i rivenditori ufficiali non riuscivano a stampare i biglietti tramite un servizio web sovraccarico.

Questa modalità di vendita già in altre esperienze ha dato esiti negativi: sembra che la vendita tramite call center sia servita esclusivamente ai gestori dei call center a speculare su un servizio a pagamento, dalle tariffe molto alte, e che a priori si poteva ipotizzare non funzionasse.

E' vero che le tariffe dei call cneter sono note, ma è come andare al ristorante, essere disposti a spedere 30 euro per un primo, ordinare, attendere invano l'arrivo della
portata, pagare il conto ed andare via digiuni (con il ristoratore ben cosapevole di non avere la pasta!
Ciao

mauro scarlata 06.05.06 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e lettori, mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno causato la distruzione della serenità e dell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche, capisca che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (prove documentali sono presenti nel sito internet: http://www.mobbing-sisu.com ).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti ad amici e simpatizzanti.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc.)


Concordo in pieno....per chiedere un'informazione ho chiamato dal cellulare e nel giro di 5 minuti(dei quali solo circa 40 secondi ho parlato con l'operatore) ho speso circa5 euro.....è una vergogna!!!!

Claudio Malagoli 05.05.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Altro esempio: G.P. F1 di San Marino - Imola.
Acquistiamo i biglietti per la giornata di sabato in prevendita presso il t-box di Ancona, chiedendo espressamente quelli per la tribuna C (Acque Minerali). Ci vengono consegnati invece dei biglietti con scritto tribuna B (Tosa) ma con la garanzia che sono validi in qualunque altra tribuna, dal momento che al sabato il prezzo è unico.
Arriviamo fiduciosi al circuito e... sorpresa: non possiamo salire sulla tribuna C perché il biglietto è per un'altra! Stessa identica cosa è capitata a due signori di Ferrara che si sono serviti del punto vendita TicketOne della loro città.
Se avessimo comprato i biglietti direttamente sul circuito avremmo potuto vedere le prove esattamente dal punto che volevamo e avremmo risparmiato 6 Euro a testa.
A conti fatti abbiamo pagato un sovrapprezzo per ottenere in cambio un disservizio. Un affare!

Francesco Pizzichini 05.05.06 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo, quacuno sa perchè in Italia se si comprano i biglietti in prevendita si paga di più mentre all'estero chi acquista in anticipo paga meno che recandosi al botteghino all'ultimo minuto?

marco riciputi 05.05.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi casi bisogna andarsi a prendere i biglietti in altro modo. Meglio soffrire un po', ma vederli morire.....

roberto rondina 05.05.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Bella Beppe!!

A leggere quanto riportato nel tuo blog x sta storia di TicketOne c'è da spaventarsi...

però scusa, il 28 e 29 Marzo sei stato al Palapiantanida (mi pare si chiami così) a Busto Arsizio e sono venuto a sentirti. Lo spettacolo è stato stupendo ed è stata la mia prima volta che ti ho visto dal vivo, ma sono rimasto incerto sul prezzo del biglietto...30 euro per la platea, 25 per il primo anello e 20 per il secondo..non ti sembra un po troppo?? Ora, preferisco di gran lunga spenderli per te e andare a ballare na volta di meno, ma dio...abbassali sti prezzi. Propio tu ke ce ne racconti tante dovresti scendere in piazza e raccontarle gratis!

Be forse esagero, però se anche facevi pagare la metà per le tre tariffe andava bene. No??

Va be......Resti sempre un simbolo, costoso, ma pur sempre un grande simbolo.

Matteo Berta 05.05.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Anche io l'anno scorso ho avuto diversi disagi con ticket one x i concerti degli u2.Sito sempre imballato nonostante fosse mezzanotte,miliardi di tentativi ai vari operatori telefonici...a proposito...guarda caso cadeva sempre la linea!!!E se rispondevano cosa dicevano?..."mi scusi,non riesco ad entrare nel sito"...ma va?!?Alla fine ho speso 60 euro in telefonate e x Milano sono riuscita sul sito a prenotare,mentre x Roma l'ho fatto telefonicamente...cha odissea!!!!

federica ambrogi 05.05.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di lottare contro chi frega i soldi (soprattutto ai giovani) tramite cellulari wap sms mms sofondo desktop musiche polifoniche ecc. e di destinare tutto il maltolto al terzo (e quarto) mondo.

Visto che ci facciamo fregare così ingenuamente, regaliamo quello che risparmiamo, tanto lo avremmo speso comunque e senza batter ciglio!

Io personalmente, a parte la giungla 'contributiva' telefonica [fisso+mobile NIGHT AND DAY SPORT SUBITO TG ULTIME NOTIZIE VOTA QUI VOTA LA' AIUTA QUI AIUTA LA' ECC.] e balzelli vari su schede, sms, ecc. sono stato fregato da DADA SMS che mi ha SANGUISUGATO LA SCHEDA DEL TELEFONINO.

Volevo mandare sms all'estero: Dada prometteva qualcosa di simile gratis.
Avevo un telefono Motorola al solito non in elenco (quando mai...) Ho clikkato su quello più simile.

Ogni tanto - durante il lavoro - mi arrivavano strani messaggi tipo 1a#*3 e io pensavo - escludendo gli extraterestri - ...caxxo!
Non ho messo il blocco e, lavorando, tenendo il telefonino in tasca, ho premuto inavvertitamente questi pulsanti.

Ogni tanto - del resto - arrivano sms dal 4242 4843 4821 che promettono mari e monti...per cui - se vuoi sopravvivere - non ci fai più caso...

Un bel giorno...sono rimasto con le sole telefonate d'emergenza... e ho capito.

Questi fetentoni mi inviavano un motivo per il DESKTOP o simili e...mi scalavano 2 EURO A BOTTA!

Naturalmente loro non verificano dove caxxo va a finire lo...sfondo per il desktop.
Ho impiegato 3 giorni per cancellarmi...

Chi non conosce storie simili...si faccia avanti!

Questa situazione è diretta filiazione del nostro vizio di ritenerci più bravi degli altri:
ognuno di noi pensa di avere spuntato la migliore tariffa telefonica ma poi...TELECOM FREGA TUTTI!

Ma - del resto - di che ci meravigliamo? PERFINO GLI OSPEDALI HANNO ATTIVATO DEGLI PSEUDO-NUMERI VERDE CHE - CON LA COMPLICITA' DEL SISTEMA CUP LENTO, spillano soldi alle...vecchiette (e non) indifese ignare e...bisognose di cure!

Luca Borti 05.05.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOLETE SAPEE COME SI RISOLVE IL PROBLEMA?
SEMPLICEMENTE NON SI VA AI CONCERTI!
VEDETE CHE SE MANCHERA IL VILE DENARO SI DARANNO DA FARE PER CAPRE COME MAI........
IN FONDO SI VIVE BENE ANCHE ANDANDO A VEDERE QUALCHE MUSICISTA MINORE NON ALLINEATO AL SISTEMA!

bruno bassi 05.05.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io ho avuto problemi con TicketOne.
L'anno scorso ho assistito al concerto che i Duran Duran hanno tenuto all'Arena di Verona. Le vendite online dei biglietti erano un caos indicibile (e la stessa cosa sarebbe accaduta con il concerto di Milano dei Duran), e recuperare tre biglietti per la tribuna non numerata dell'Arena è stato davvero un miracolo! Ho preso la tribuna non numerata perchè Ticketone non dava biglietti per la platea. Due settimane dopo i biglietti per la platea erano tranquillamente in vendita sia online che nei negozi!! Non solo! Un mese prima della data, il concerto era definito sold out! Quindi, potrete immaginare la mia sorpresa quando ho visto lunghe code al botteghino dell'Arena con gente che acquistava biglietti per le prime file...

Per gli Oasis a Milano e i Coldplay sempre a Milano è stato più semplice, ma detesto l'espressione "In attesa di nuove disponibilità" che Ticketone usa... in realtà decide lei quando, quanti biglietti vendere...

E ho trovato le medesime difficoltà a reperire biglietti anche per i concerti di Robbie Williams a Milano del 22 luglio e dei Depeche Mode a Roma del 17 luglio... visto che Ticketone ormai di biglietti non ne voleva dare più, i biglietti li ho presi da un altro circuito!

Basta con questo monopolio! I concerti e la musica sopravvive grazie a gente come noi che compra dischi e biglietti per i concerti!

Roberto Ruggio 05.05.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e amici,
vi scrivo da Los Angeles California. Vorrei avvertirvi di non prendere alla leggera questo fatto di monopolio sui biglietti perche' qui negli USA purtroppo e' gia in vigore da moltissimi anni sotto il nome di TICKETMASTER (come il nome suol dire il maestro del biglietto www.ticketmaster.com). Quindi ATTENZIONE alla schiavitu'. Vi ricordo che il gruppo rock Pearl Jam durante i suoi anni di maggior successo smesse di fare concerti per non sottostare a questo monopolio. Comunque se non erro alla fine dopo anni di battaglie legali Ticketmaster vinse.

christian bo 05.05.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno che sono usciti in vendita i biglietti per i concerti dei Per Jam di settembre il sito è rimasto bloccato per tutto il giorno, e quando è ritornato in linea, strano ma vero tutti i biglietti per le date di Milano e Verona erano terminati!!! Chi sarà mai riuscito a comprare tutti sti biglietti!!!

Mauro Manca 05.05.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello di TicketOne è un chiaro esempio di come funziona l'economia in Italia: rendite di posizione + inefficienze. Tutto a beneficio dei soliti furbetti che ingrassano a dismisura a spese del parco buoi dei consumatori.
Aggiungo solo una cosa: le commissioni extra, oltre ai normali e già elevati diritti di prevendita, sono assolutamente vergognose ed ingiustificabili! Ma qualcuno se ne sta accorgendo: alcune delle società di calcio che prima affidavano la vendita a TicketOne ora gliel'hanno tolta (sono risultate più oneste le banche...), proprio come ha fatto Beppe Grillo. Speriamo che la tendenza prosegua e questo parassita smetta d'ingrassare alle nostre spalle.

Silvio Caligiuri 05.05.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

OT importante

5 dic 2001: Radio Vaticana intervista Daniele Capezzone a proposito di un convegno promosso dal partito di Pannella nel '98 sul tema "Pedofilia e Internet”. Capezzone spiega che la pedofilia «al pari di qualunque orientamento e preferenza sessuale, non può essere considerata un reato». Dunque è un «orientamento», dice Capezzone

Gen. 2005: Nicky Vendola, membro dirigente dell'Arci Gay, entrò a far parte della segreteria nazionale del PCI. Il suo programma elettorale era "La legalizzazione della pedofilia", cioè "il diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, e ad avere rapporti (sessuali) con gli adulti". In un convegno organizzato a Firenze dai Centri di Liberazione delle ragazze e dalla Federazione dei Giovani Comunisti della FGCI, sul tema delle "libertà sessuali" si è formato una specie di "fronte unito" delle devianze sessuali; fronte composto dal transessuale Rosaria Bonammo, da Franco Grillini (presidente nazionale dell'Arci Gay) e da Maria Pia Covre del comitato per i diritti delle prostitute. Dopo aver accettato le proposte pedofile di Nicky Vendola, i futuri dirigenti del PCI hanno allargato il fronte delle proposte

3 mag. 2006: Nozze gay, già in arrivo la legge…
Proposta di legge numero 33. Proponente, il diessino Franco Grillini. Oggetto: "Disciplina del patto civile di solidarietà"… Nel dibattito interno al futuro governo e alla maggioranza di centrosinistra, il tema dei Pacs irrompe senza esitazioni…Il leader storico dell'Arcigay ha subito depositato a Montecitorio la proposta di legge che ha l'obiettivo di introdurre nell'ordinamento italiano una serie di diritti e di garanzie per le coppie di fatto…Gli omosessuali chiedono al centrosinistra di mantenere gli impegni presi in materia di riconoscimento dei loro diritti civili come coppie conviventi. E Franco Grillini mantiene. Come primo atto dopo la sua elezione nelle file dei diessini presenta alla Camera una proposta di legge sui Patti civili di solidarietà, ovvero i Pacs

Oliviero Bingami 05.05.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,ti scrivo in merito al post"ferramenta ambulanti".Sono un operaio che lavora in un'azienda come montatore di macchine per l'industria dolciaria(macchine per la produzione di cioccolato in tutto il mondo).Allibito da quello che ho letto,mi sono posto il dubbio che forse lo stesso problema ci sia anche nel cioccolato,effettivamente ti posso confermare che il materiale di questi macchinari sono usurabili(dipende anche dalla tenerezza o durezza e qualità del materiale con cui vengono costruiti).Attualmente usiamo acciaio(detto anche ferraccio perchè molto tenero e altamente usurabile),acciaio inox,allumio,teflon,bronzo,le macchine per il colaggio del cioccolato vengono sottoposte ad un speciale trattameto,i 400 kg di sfere in acciaio all'interno delle macchine che smuovono il cioccolato vengono cromate...posso dare altri dettagli ma sarebbe troppo lunga...il mio ivito è se puoi far analizzare delle stecche di cioccolato...sono proprio curioso di sapere cosa c'è dentro...grazie...sei un grande

pietro chiarini 05.05.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

boh caro beppe sono spariti due miei commenti?!'!
comunque dicevo franca rame o rita borsellino for president!
se proprio non le volete propongo la bellucci!
almeno per sette anni abbiamo un bel vedere!!!
ed e' meglio sicuramente di d'alema!

maurizio pazzagli 05.05.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.Adoro andare ai concerti ma devo dire che tra il costo dei biglietti e la reperibilità degli stessi sto' cominciando a lasciar perdere...
I biglietti hanno ormai raggiunto costi proibitivi e sono diventati un bene di consumo di lusso!
Ultimamente per il concerto di Madonna vari amici hanno provato a collegarsi in internet per acquistare i biglietti ma il sito è stato inutilizzabile non solo per l'intera giornata ma anche per il giorno successivo. Di conseguenza uno di loro è andato al Box office più vicino dove ha dovuto attendere (insieme ad altri disperati) ben 3 ore per non avere niente!
Infatti anche il sito del box office non riusciva a collegarsi, mossi a compassione quelli del box office hanno preso il nome e il numero di biglietti richiesto (da quelli che avevano avuto la pazienza di attendere)ed hanno poi stampato, nell'arco della giornata i biglietti, ma attenzione solo per il prato dato che tutti gli altri biglietti erano esauriti...mi domando allora che fine fanno tutti i biglietti se il sito è inaccessibile e le linee telefoniche sono sempre occupate,se nemmeno un box office riesce a collegarsi, mi domando come facciano allora i soliti bagarini che si appostano puntualmente fuori dal luogo dell'evento ad avere sempre numerosi biglietti (che vendono poi al doppio del prezzo) e perché le forze dell'ordine ad avere a disposizione biglietti che vengono chiaramente distribuiti in base al grado ricoperto...
Sempre riguardo al suddetto concerto c'è da dire inoltre che la prevendita variava dai 6 Euro ai 15 Euro in base alla tipologia di biglietto....ecco dunque un altro esempio di bell'Italia.....ciao

claudia conti 05.05.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Io abito a Perugia , in Luglio nella mia città si svolge un festival fra i piu famosi al mondo , Umbria Jazz , in questa edizione sarà ospite Eric Clepton (oltre ad altri numerosi artisti ) , questo rimane comunque il concerto di maggiore richiamo .
Vengo al dunque , Eric Clepton , come è facile immaginare del resto , è un musicista che ha anche un folto pubblico sugli "anta" , molti di loro non hanno accesso alla rete per varie ragioni , la prevendita del concerto (che si tiene ,8 Luglio) è stata affidata a TicketOne , rendendo così impossibile l'accesso al concerto a molti , molti appassionati della musica di Eric.
Ho già protestato con l'organizzazione , ovviamente non ho avuto risposta .
Se visitate http://www.umbriajazz.com/resources/uj06/biglietti.htm , vedrete la condizione del concerto in oggetto , è così da due mesi .
Adesso si scatena la bagarre su ebay , i bagarini fanno incetta , questo è un'altro aspetto da non sottovalutare , prima i biglietti spariscono da Tichettone poi riappaiono su Ebay .
Sapete io cosa faccio , durante lo spettacolo mi reco in un palazzo di fronte , riprendo tutto il concerto poi lo metto in rete .

Michele Maggio 05.05.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io soffro malcontento nei confronti di ticketone.
Ma per quanto riguarda il prezzo dei concerti... beh.... su quello non mi lamento che siano alti.
La musica è informazione, quindi replicabile a volontà, nonstante i crackdown dei server "pirati". Vedere un cantante dal vivo, dire "c'ero anch'io!" e magari comprare il CD della serata all'uscita come fa Elio è un evento, e se lo vuoi lo paghi. La musica muove sempre un sacco di soldi.

Michele Andreoletti 05.05.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

SOLO POCHI PUNTI:

1- CI SCANDALIZZIAMO PER TICKETONE MA MI SEMBRA ALTRETTANTO SCANDALOSO DA PARTE DI GENTE COMUNE FARE ACQUISTI E INCETTA DI BIGLIETTI PER POI RIVENDERLI AD ALTRA GENTE COMUNE AL TRIPLO SU E BAY....O NO ??

2- NON CAPISCO QUELLI CHE PARLANO DI COSTI ASSURDI DEI BIGLIETTI AD ESEMPIO DI BEPPE GRILLO...MA SE UNO NON LI HA NON LI SPENDE NO ? I CONCETTI ESPERESSI DA FRILLO LI TROVATE ANCHE QUI. GRATIS !!! GRATIS RIPETO. E ALLORA COSA PARLATE A FARE ?? QUESTO E' ACCANIMENTO, E' VOGLIA DI ATTRIBUIRE DELLA M....A UNA PERSONA CHE DICE SOLO COSE CHE POTETE COMPROVARE VOI STESSI.
OGNIUNO DI NOI PUO' CAPIRE SE QUELLO DI CUI PARLA E' VERO O MENO. QUI CHIUNQUE PUO' DIRE TUTTO QUI.
PERCIO' SAREBBE PIU' CORRETTO ADERIRE A QUESTO BLOG PER CONFRONTARSI CIVILMENTE VISTO CHE CHI VI OSPITA CERCA SOLO DI INFORMARVI. SE LO ODIATE TANTO FATEVI UN VOSTRO SITO E PARLATE DI LUI COME PIU' VI PIACE. SAREBBE CERTO PIU' CIVILE MA DAI TONI USATI DA ALCUNI TUTTO SI PUO' DIRE TRANNE CHE SIETE CIVILI...

3- NON ESISTE SOLO TICKETONE DOVE COMPRARE I BIGLIETTI. FATE QUELLO CHE E' PIU' SAGGIO. LEGGETE BENE PRIMA DI COMPRARE I TERMINI E LE CONDIZIONI. A VOLTE E' SCRITTO TUTTO MOLTO PICCOLO MA E' SCRITTO. E SE COMPRATE LO STESSO ANCHE A PREZZI FOLLI O INGIUSTIFICATI ALLORA POI NESSUNA LAMENTELA. SIETE INFORMATI ? SE LO SIETE E ACQUISTATE COMUNQUE E' UNA LIBERA SCELTA.
RICORDIAMOCI CHE I CONCERTI O IL TEATRO NON SONO UN BENE DI PRIMA NECESSITA'.
NATURALMENTE CONCORDO CO L'IDEA CHE COSTANO TROPPO, CHE ALCUNE AGENZIE DI VENDITA SE NE APPROFITTANO MA PER RIPRENDERE IL PUNTO UNO COME POSSIAMO RIBELLARCI A SOCIETA' GROSSE SE POI SIAMO NOI I PRIMI A RIVENDERLI SPECULANDO SUL PROSSIMO AL TRIPLO DEL PREZZO...NON E' CORRETTO PREDICARE BENE E POI RAZZOLARE MALE NO ??

-4. SE SI VOGLIONO CAMBIARE LE COSE SOLO NOI POSSIAMO FARLO.TUTTI INSIEME E CON CORAGGIO. SE PARLARE CON PROSSIMO RISCHIA DI DIVERTARE UNA SERIE DI INSULTI E BASTA NESSUNO AVRA'PIU VOGLIA DI AIUTARE IL PROSSIMO NON CREDETE?

nathalie scopelliti 05.05.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici e lettori, mi hanno rubato il bene più prezioso che è la salute. Ero sana e un fiore di vita. Mi hanno causato la distruzione della serenità e dell’economia, mi hanno rubato la giustizia e il buon rapporto con i miei familiari.

Le mie parole saranno come stelle che non cambiano mai. Il Governo italiano che da anni acconsente tacitamente alle torture psico-fisiche, capisca che prima o poi qualche paese estero gli presenterà un duro monito contro il crimine.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Mi hanno rubato la tranquillità di spirito, senza la quale non vi è possibilità di ben vivere. Mi hanno rubato la fiducia nel prossimo (prove documentali sono presenti nel sito internet: http://www.mobbing-sisu.com ).

Ogni cittadino onesto ha il diritto di vedere il proprio destino deciso e limpido nel rispetto della legge e in modo che venga dissipato ogni dubbio e ogni sospetto su qualsiasi azione che con degli artifici e dei colpi di mano, agli occhi del popolo, vengono fatte apparire falsamente legali e normali.

Cordiali saluti ad amici e simpatizzanti.

Forza Sisu! Giovanna Nigris

(Sisu è una parola di origine finlandese e significa: lealtà, onestà, coraggio, tenacia, etc.)



Abbiamo già segnalato la nostra impossibilità di assistere ad uno spettacolo di qualunque artista di media importanza, in occasione dello spettacolo di Beppe Grillo a Roma dell'anno scorso. Noi siamo un gruppo di persone con e senza disabilità psichica, molti disoccupati o con stipendi bassi, che spendono quel poco che risparmiano per iniziative a favore di altri svantaggiati e, pur desiderando ardentemente un pò di svago, divertimento e cultura, regolarmente non riescono a permettersi alcun concerto o spettacolo teatrale. Anche se non ci fosse TicketOne o altre prevendite truffaldine, i prezzi sarebbero ancora un pò troppo alti. Noi ogni tanto facciamo teatro e musica, gente un pò "improvvisata", con e senza disabilità, che prova a mettere in scena emozioni e storie di vita (si può vedere qualcosa sul nostro Sito Internet www.ilcavallobianco.it): ne escono fuori cose di un certo valore artistico e di una certa dignità. Raramente facciamo pagare il biglietto, perchè quello che nasce dal profondo dell'anima è difficile dargli un prezzo.Cerchiamo di pagare lo spettacolo con qualche piccolo contributo pubblico, ma nessuno si prende un soldo per la sua prestazione. Contattiamo vari service audio-luci: all'inizio sparano cifre iperboliche, poi, ragionandoci insieme abbassano il prezzo e, pur diminuendo le attrezzature a disposizione, si riesce ad avere anche noi i nostri begli effetti "speciali". Forse non si esagera anche con i prezzi da parte dei service audio-luci e con i compensi agli artisti?!? Un nostro amico ha cominciato a fare il service audio-luci-video da circa due anni e, tutte le volte che viene contattato, la gente si stupisce dei suoi prezzi, che sono la metà degli altri. Dopo la prestazione, tutti lo ringraziano per la grande professionalità e ci ritornano. Lui ha lasciato il suo lavoro impiegatizio per fare il service, ora lavora quando vuole e gli basta quello che guadagna per stare bene, la "ricchezza" gli interessa poco. Al prossimo concerto... in TV!


Io l'ho trovato il sistema di boicottare TicketOne. Purtroppo si può fare (non sempre, ahimé) solo se uno abita a Milano o Roma, ma magari chi è fuori può farsi aiutare da qualche amico. Comunque, ecco come faccio:
soluzione n. 1: i luoghi in cui si tengono i concerti hanno spesso una biglietteria che deve per forza vendere un quantitativo (limitato) di biglietti, senza l'intermediazione di Ticketone. Perciò mi armo di pazienza, senza pretendere di avere i biglietti il primo giorno di vendita (perchè quei simpatici signori di Ticketone vietano anche la distribuzione in contemporanea alle rivendite che non lavorano con loro), e mi reco alla biglietteria (a Milano funziona quella del Forum di Assago). La prevendita è salata lo stesso, ma almeno mi risparmio i costi aggiuntivi (412 e alia).
soluzione n.2: esistono ancora poche rivendite di biglietti "di carta", non emessi tramite Ticketone. Cercatele, con il passaparola, sui forum dei vostri artisti preferiti, e preparatevi ad alzatacce e lunghe code. Così facendo sono riuscita a prendere biglietti per concerti "infuocati" (vedi gli U2) (certo mi sono messa in fila alle 5 di mattina, ma tant'é), lasciando a bocca asciutta Ticketone.
Poi, lo so che il giorno in cui riuscirò a fare a meno di riempire le tasche dei profittatori che girano intorno a concerti e spettacoli vari sarà sempre troppo tardi...
Ciao a tutti
Alessia

alessia fragolini 05.05.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Perchè? In un paese in cui si pagano 126 euro per una terzultima fila di platea Alla Scala, Ticketone è il meno criminale tra i membri della catena del potere bigliettaro.

Niccolò Petrilli 05.05.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Previti...dicie dice."vado in carcere da innocente"...pensa,.. se fosse stato colpevole l' avrebbe scampata!!!


...attendiamo altri "innocenti" in carcere....


Davide Caiaffa 05.05.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

francesco folchi 05.05.06 15:49 e in parallelo a JdQ

non vi e' passato per la testa che molte volte rispondervi non ha senso ? ( per svariati motivi) oppure che discutere un'argomento serio vi chat non e' possibile ?

ivana iorio 05.05.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho capito perchè vi lamentate tutti che spariscono i vostri commenti e dite che vengono censurati.
C'è ne uno nuovo.
Parla di censura!

giangi deinavigli 05.05.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

E fatti una cultura! I 10 libri più corti della storia 1. "Grammatica e Sintassi Italiana" di Umberto Bossi 2. "Manuale di Meccanica quantistica" di Alberto Tomba 3. "Traguardi della Politica Estera Italiana" di Romano Prodi 4. "La sintassi" di Giovanni Trappattoni 5. "Le mie memorie" di Salvatore Riina 6. "Il miracolo economico italiano negli anni '90" di Romano Prodi 7. "Etica Presidenziale" di Bill Clinton 8. "Il galateo" di Mike Tyson 9. "Cinque secoli di humor germanico" 10. "i miei problemi di soldi" di Bill Gates"

marco entrata 05.05.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Mi unisco al tuo grido contro l'assurda questione della vendita dei biglietti per eventi e spettacoli in Italia...
E' ora di smetterla, e ora di tornare a fare le file davanti ai botteghini per acquistare i biglietti che ci interessano, io in quest'ultimo periodo ho dovuto rinunciare a diversi spettacoli grazie alle vendite lampo di alcuni eventi; per non parlare di coloro che acquistano biglietti di concerti con grande richiesta e li rivendono su ebay a mo' di bagarino del 2000, spacciandoli per regali abbinati ad un'asta di copertura...
Certe volte mi chiedo ma non era meglio quando era peggio???
Ciao a tutti.

Renato Barattucci 05.05.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

"L'infiltrato"

francesco folchi 05.05.06 15:40 |

Ciao Francesco,

si hai ragione ci si salva come si puo, ma è assurdo doversi muovere in piena "illegalità" legale.........

Un bar vicino a casa mia, di circa 30mq (classico bar, caffè – cornetto) pagava 250.000 lire (fine anni 90), di affitto.

Per una radio scassata che a colpi sputava suoni o parole, gli diedero una multa di 3.500.000!!!!

Non scherzo.

Claudio Castellani 05.05.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

sono anche io una vittima di ticket one, lo scorso inverno volevo assistere allo spettacolo di arturo brachetti a roma, ma non mi è stato possibile acquistare i biglietti presso le rivendite ufficiali dato che la linea intranet di ticket one non funzionava. così, dopo quasi na settimana di inutili tentativi ho deciso di demordere. mi è dispiaciuto moltissimo, naturalmente. per fortuna i biglietti per beppe grillo mi sono stati regalati... saluti

raffaella cittadini 05.05.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Storia d'Italia

sedo a.
Quando commandava il re si mangiava un pollo in tre
Quando si salutava alla romana si mangiava un pollo alla settimana
Quando si è cominciato con il 'Sia lodato Gesù Cristo' il pollo non si è più visto

Poi sono arrivati i garofani rossi e son spariti pure gli ossi
Ora che comanda Prodi e i figli di Togliatti sono spariti pure i piatti!!!

marco entrata 05.05.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

non mi ha neanche degnato di una risposta. Avrei accettato anche una critica all'iniziativa, invece silenzio assordante.
Ci speravo molto ... vabbe'.

Ciao

JdQ

Jacopo della Quercia 05.05.06 15:32
*******

Non te la prendere, avrà le morroidi dal rodimento per la sconfitta elettorale..... bisogna avere pazienza e non infierire troppo per la loro sconfitta, sai una sconfitta come quella, dovuta essenzialmente al Cardarola, loro grande capo inventore della legge elettorale, deve pesare molto....me li immagino, sono tutti seduti a pensare " Ma come, la legge elettorale ce la siamo fatta da soli per vincere, il risultato era certo, i brogli l'abbiamo fatti bene che nessuno se ne è accorto, le televisioni le avevamo noi, era tutto calcolato...e abbiamo perso?"
Glielo spieghi tu che col futuro nessuno può prevedere nulla a quei veri coglioni d'Italia?
Va bè,.... con chi si crede Unto ( bleah che schifo....un uomo tutto unto...bleah!!!) dal signore, solo dei reali colleoni potevano appigliarsi alle previsioni future...!!! ZUM!! ZUM!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che differenza c'è tra San Francesco e Prodi?
San Francesco parlava con gli uccelli .........
Prodi parla con i coglioni.

La vedova di D'Alema si incontra con la vedova di Prodi e con la vedova di Bertinotti per andare al funerale di Scalfaro.
La fine della barzelletta non la ricordo, ma l'inizio mi sembra buono...

Il Presidente Americano, quello russo e Prodi si incontrano ad un supermeeting delle grandi Potenze. Alla fine della discussione di una cosa importante Clinton dice: "i think so", il russo: "i think so, too", Prodi: "i think so, three".

Sentita in Senato rivolta a Prodi: Gli scalatori sociali sono come le scimmie, tutti le ammirano per la loro agilità nell'arrampicata sugli alberi, ma una volta arrivati in cima mostrano la parte più indiscreta del corpo.

matteo viboni 05.05.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altro attacco ai danni di italiani in guerra

6 feriti di cui 2 gravi

fra un pò, nn ci sarà bisogno di ritirare le truppe...saranno finiti, purtoppo...

ps: i 2 feriti gravi, in particolare, già mandano i rigraziamenti al nano, dall'ospedale dovo sono ricoverati...aggiungo i miei complimenti: ottima scelta quella di affiancare gli usa nella loro voglia di pace...

patrizio morganti 05.05.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Previti si fa ingabbiare anzitempo?

Per me è chiarissimo. Nnn ne può più e si sente innocente per davvero. (Con ciò non ho detto che lo sia, il processo è talmente complesso che capirci qualcosa ci vuole un astronomo, altro che un Giudice).

Anche Tortora fu condannato, ricordate?

Francesco Landi 05.05.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè in Italia se compri i biglietti in prevendita li paghi di più?

In USA e a rigor di logica, se li compri prima paghi meno.

Lorenzo Braglia 05.05.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Per chiamare i vari servizi telefonici a pagamento, usate VoipStunt. Prendete per esempio l'operatore telefonico Tele2, l'assistenza adsl è a pagamento e spesso cade la linea dopo che espetti anche svariati minuti, e lo stesso accade se parli con un operatore, usate quindi servizi internet che vi permettano di telefonare con una minima spesa o gratis.
Saluti

erich zangheri 05.05.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Io spero che anche tu, che auguri la galera agli altri, ti capiti presto di provarla, magari assieme ai degni compari delle COOP rosse, della UNIPOL (di questo non si fa parola e Grillo?) e dei degni compari di merenda Fassimo, D'Alema (che addirittura vuole fare il Presidente d'Italia, la mia Italia, puah!)
ma quanto siete cretini...??

Fabrizio Aureli 05.05.06 15:22
************

Altra cosa sarebbe dire, per esempio, del rammarico che si può provare nel vedere qualcuno andare in prigione, pensando al fatto che le nostre organizzazioni istituzionali preposte per il controllo di quel reato specifico, non hanno funzionato sotto il profilo della prevenzione di quel reato....questo sarebbe ragionare caro Fabrizio....ma dimentico che tu credi Previti innocente e la Magistratura delinguente........
consiglio: "mettiti a testa in giù e inizia a ragionare di nuovo, vedrai che le idee usciranno dritte!!"
Buon pomeriggio a te.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

"L'infiltrato"

Ciao tribù, Raffaella,Francesco,Leo e a tutti gli altri.

Ricordo quando F.Guccini faceva i suoi concerti ad entrata libera con offerta, poi la "gloriosa" SIAE non la più permesso e noi.......

Che dire uno schifo!!!!!!!

Claudio Castellani 05.05.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ricostruire.it/ladroni__di__stato.htm
-
E' tutto vero, quanto incredibile

Armando Dupaal 05.05.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

beppe sei troppo forte continua così....non mollare mai...LA SARDEGNA E' CON TE!!!!!!!!!!

claudio pulina 05.05.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Io spero che anche tu, che auguri la galera agli altri, ti capiti presto di provarla, magari assieme ai degni compari delle COOP rosse, della UNIPOL (di questo non si fa parola e Grillo?) e dei degni compari di merenda Fassimo, D'Alema (che addirittura vuole fare il Presidente d'Italia, la mia Italia, puah!)
ma quanto siete cretini...??

Fabrizio Aureli 05.05.06 15:22
*************

Egregio Fabrizio, il giorno che i vari D'alema e altri di sinistra che tu hai sopra citato andranno in galera, qui nessuno li difenderà (al contrario di voi che difendete anche uno preso con la pistola in mano fumante e col cadavere di fronte con tre buchi di pistola in fronte, solo che è di destra.....stile mafia per intenderci....si si quella con la quale voi avete lo stomaco di conviverci....si si è inutile che mo t'arrampichi sugli spècchi.....ti informo che non ci si può arrampicare...sugli specchi di vetro, prova magari col plexiglass!!!!).
Pertanto, mentre le vostre son chiacchiere da barbiere, quella di Previti è sentenza ultradefinitiva....Solo voi credete alla luna....noi è un pezzo che non ci si crede più. A rileggerci, sognatore del nulla.
Sembrate i nostalgici di napoleone dopo l'abdicazione del 1814.....dimentichi del male fatto da quell'orco a tutta europa....ma vatte a ripone va!!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Pure a me spariscono i post ma, siccome sono certo che il progresso del genere umano non ne risente in alcun modo, chissene fotte!

Andrea Brizzi 05.05.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Hola brava gente
de ma adesso il "Beppe-Nazionale" attraverso quali canali venderà i biglietti dei suoi spettacoli?

Antonio Neri 05.05.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti, visitate

http://raffablog.blogspot.com

Ciao

raffaele sinatra 05.05.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Ciao Raffaellaaaaaa!!
Anche io sono solidale con Leo, e con i tuoi post spariti...quando lo sono stati.....Mah!!!
Capita, chissà perchè....comunque va bene lo stesso. Basta che non si sparisce noi....ma questa eventualità è "SPARITA" con le ultime elezioni....NE'H Ivana Iorio, ci avete provato con "la dittatura moderna" come gira dalle vostre parti ma......ve la siete presa lì...si proprio lì.....mi spiace...ma è così.

P.S.: Ivana, Caruso lascia tutti quei soldi al suo partito perchè è un delinguente come Previti, amico tuo, visto che anche lui regalava soldi alla magistratura (rossa rossa rossa) che per voi, appunto, è la magistratura rossa............a buon intenditor (non c'entri niente te Ivana perchè di queste cose capisci poco poco) poche parole!!!! eh eh eh eh eh!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA PERCHE VI INCAZZATE TANTO SE SPARISCONO I POST DI QUESTO LEO?

A TANTI SUCCEDE OGNI GIORNO, SENSA CHE CI SIA SCRITTO NULLA DI OFFENSIVO, O NON INERENTE AL POST.

LO FATE NOTARE SOLO PERCHE FA PARTE DELLA TRIBUUUUUUUU.........POVERINO!!!!!!!!!!!!!!!!!

marco ottaviani 05.05.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che esistono COGLIONI come questo?
Caruso trattiene solo un decimo dell'indennità parlamentare!!!


il resto lo da al partito

ivana iorio 05.05.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E bongiorno a vuje!!
Beppe Grillo ma che volessi smantellare le cosche di mafia e camorra?
Uèh, ma che t' si miss arind aaa capa!!
Nèh guagliò chist' so tutt alliev' miei!!
AAA Scusat' di nuovo....non mi son' presentat'....Song' Giggin'...Giggin' tre cart' o maestr' e Napule.
Song i' che aggia imparat' a chist' galantuommen' a jucà co sto juoc'.
AAAA Beppe, ti anticip' la terza organizzazion' monopolista.....chilla là...cumm' cazz' se chiam'
aaa si si si SIAE.
Chill' pur co e tre cart so propri' buon'.

Chella là chella là
è propri' una grand' societààààà
te futt i sold co na man' solaaaa
te futt i sold po se sciet' pur'

Chella là chella là
Mò dic' puro che se vo' quotààààà
Fott a destr' fott a sinistr'
e li sord lei se faaaa...

Chella là chella là
Chella lààààààà!!! ZUM! ZUM!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

O.T. (forse)

"CAMPAGNA CLASS ACTIONS, NOW !"

AOL. 2,5 MILIARDI DI DOLLARI PER RISARCIRE LE FRODI PUBBLICITARIE

11/04/2006 - 06:05 - E' questo il giudizio finale del Giudice Shirley Wohl Kram, che si e' espresso sulla class action indetta da diversi azionisti per frode.
NEW YORK CITY, NY (USA). Il Giudice Shirley Wohl Kram ha chiuso la class action indetta da numerosi azionisti della America Online.
Si e' trattato di vere e proprie frodi, cosi' e' stato deciso. Esse riguardavano i gonfiamenti delle entrate pubblicitarie che hanno ricompreso ben quindici quadrimestri fra il 1998 e il 2002.
L'accordo approvato dal Giudice deriva da una causa radicata anni fa dagli azionisti. Cento milioni di dollari saranno pagati anche dalla societa' Ernst & Young LLP, coinvolta nella vicenda.

****

DOCS:
http://www.aduc.it/dyn/documenti/docu_mostra.php?id=96455
http://en.wikipedia.org/wiki/Class_action
http://www.disinformazione.it/classaction.htm

Jacopo della Quercia 05.05.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Edizione straordinariaaaaaaa!!!
Edizione straordinariaaaaaaa!!!

Perchè spariscono i post di Leo R.?

Cosa fece di male Leo per vedere (anzi non vedere più) i suoi post smaterializzati in tale maniera?

Staff, Beppe, che v'ha fatto Leo?
Che è......non pagò le tasse?
Non parlo di censura, ma perchè sparì tutto quel che Leo scrisse?

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.05.06 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA VOLPE CERCA DO PORTARE A CASA L'ULTIMA GALLINA:

Milano, 5 mag. (Adnkronos/Ign) - A quanto apprende l'ADNKRONOS Cesare Previti si è presentato intorno alle 12.30 ai cancelli della casa circondariale di Rebibbia, in via Bartolo Longo a Roma. Il parlamentare di Forza Italia, che con il suo arrivo così tempestivo ha 'spiazzato' gli agenti di custodia, ha dovuto attendere per le formalità di rito, espletate solo pochi minuti fa. L'ex ministro è stato poi accompagnato in una cella provvisoria dal direttore del carcere di Rebibbia...(continua su adnkronos)

in queste ore si sta valutando se la ex-cirielli sia applicabile o meno al suddetto criminale

lui si costituisce spontaneamente, perchè???

forse, accellerando le procedure d'arresto, cerca di ottenere gli arresti domiciliari senza che ci pensino troppo???

mi puzza...

patrizio morganti 05.05.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

DOPO PREVITI A REBIBBIA
ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE:
BERLUSCONI A SAN VITTORE!!

massimo de angelis 05.05.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche il sito www.boxol.it, che vende biglietti x gli spettacoli in toscana, fa piuttosto schifo... anche questo fa confusione, si blocca, manda messaggi di errore quando dai l'ok per acquistare e non è per niente chiaro. Spesso poi dà il tutto esaurito quando non è vero. stavo per perdere un bellissimo concerto a causa di questi errori di sistema...

Camilla Silvestri 05.05.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

OT
Possibile che esistono COGLIONI come questo?
Caruso trattiene solo un decimo dell'indennità parlamentare!!!

possibile che nessun giornale ne parla?

http://www.unioneweb.it/2006/04/28/guadagnero-come-un-operaio-e-daro-del-lei-agli-onorevoli/

ciao

laura barbi 05.05.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Lavate e asciugate le verdure, tenendole separate le une dalle altre.
Tagliate a fette le zucchine e affettate ad anelli sottili le cipolle.

Tuffate i pomodori in acqua bollente e, poi, in acqua fredda, pelateli, eliminate i semi e tritate la polpa.

Tritate grossolanamente timo, aglio e basilico e soffriggeteli appena in una padella con poco olio d'oliva.

Aggiungete la polpa tritata dei pomodori e lasciate sobbollire per 30 minuti circa, a fuoco basso.

Rosolate le fette di zucchina, quindi in un'altra padella fate lo stesso con le cipolle, avendo cura di cuocere le verdure separatamente e di mantenerle bene al dente.

Mettete le verdure nella pentola con la salsa di pomodoro, proseguendo la cottura per altri 5-10 minuti, senza coperchio, a fiamma media.

Regolate di sale e di pepe e servite.

Giorgio Talani 05.05.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/153.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Il costo insostenibile di TicketOne:

» Inflazione da Live music da C'E' CHI DICE NO! politica,energia,viaggi,tecnologia,musica...
Questo è un anno terribile per la musica live. I prezzi sono schizzati IN ALTO dall’anno scorso.Alcuni esempi, con i prezzi piu’ bassi per ogni singolo gruppo/cantante: - Rolling Stones: € 47,10 - Ligabue (che non m’interessa) € ... [Leggi]

05.05.06 11:43

» Cultura quanto mi costi?!? da Roma T.V.T.B
Un tempo, te la cavavi con 1000 lire e potevi comprarti un paio di libri, poi i prezzi sono quantuplicati ed adesso se entri in una libreria devi minimo spendere 15 euro. Vogliamo parlare di musica?! I prezzi dei cd aumentano e le case discografiche co... [Leggi]

05.05.06 12:20