Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia disconnessa

  • 1546


telecom_italia.jpg

Il tronchetto dell’infelicità ha scritto a 85.000 dipendenti una lettera che inizia così:
Care colleghe e cari colleghi, da qualche tempo un gruppo editoriale mostra un persistente accanimento contro la nostra azienda accusandola di presunte attività illecite, quali intercettazioni, creazioni di “dossier” e schedature di clienti.”
Il gruppo editoriale per chi non lo sapesse è “L’espresso” e, sempre per chi non lo sapesse, un giudice di Milano ha firmato un’ordinanza secondo cui Telecom utilizza illegalmente dati sugli ex clienti.
Ma questa è una lunga storia su cui ritornerò.
Per ora il tronchetto dovrebbe prendere carta e penna e scrivere, oltre che ai suoi “colleghi”, anche ai suoi “clienti” (sempre meno numerosi) per dare spiegazioni a lettere come questa.

“Scrivo per segnalare l'ennesimo esempio di come in Italia il concetto di concorrenza e liberalizzazione dei servizi sia una mera utopia.
Abito in un piccolo comune della provincia di Ravenna, ed essendo un utente abituale del web ho fatto domanda per l'ADSL: risultato, il mio comune (come tanti altri), non è coperto dal servizio. In seguito alle numerose richieste di cittadini ed aziende private, l'amministrazione del comune si è attivata, promuovendo una raccolta firme da presentare alla Telecom, che ha "preso atto" delle firme stesse, rifiutando comunque la fornitura dell'ADSL senza altra spiegazione. In seguito, grazie soprattutto all'interessamento di due ditte operanti anche in campo internazionale site nel mio comune, è stato possibile ottenere un incontro con un rappresentante della Telecom: durante tale incontro, è stata espressa da parte degli amministratori delle due ditte la volontà di accollarsi per intero le spese di costruzione delle centraline di ripetizione del segnale, la cui assenza era stata fino a quel momento indicata come motivo dell'impossibilità di fornitura dell'ADSL. Dinanzi a tale offerta il rappresentante di Telecom ha svelato l'incredibile retroscena: come molti sanno, il segnale ADSL e quello analogico viaggiano in contemporanea sullo stesso cavo, ma a frequenze diverse. Su uno stesso cavo, quindi, sono disponibili due "bande" di segnale, di cui una viene occupata dal normale traffico telefonico ed una riservata alle connessioni ADSL. Quello che pochi sanno è che la singola "banda" di ogni cavo copre fino a 700 numeri telefonici. A detta del rappresentante di Telecom, nel mio comune, quando è stata superata la soglia dei 700 numeri la Telecom, per risparmiare, anziché installare un secondo cavo, ha preferito codificare i successivi numeri a più alta frequenza, facendoli viaggiare sul medesimo cavo.
In parole povere, l'ADSL non c'è (e non ci può essere) per il semplice fatto che la Telecom ha occupato entrambe le "bande" per il normale traffico telefonico. Questo significa che, ovviamente, anche le altre compagnie (Tiscali, Infostrada, ecc) non possono a loro volta offrire il servizio, per il semplice fatto che la Telecom non può affittare la "banda" preposta all'ADSL. La stessa situazione è poi risultata anche in molti altri comuni della provincia.
In conclusione, trovo ridicolo (ed anche offensivo) che nel 2006, quando ormai in buona parte dell'Italia si sta diffondendo la fibra ottica, interi paesi siano costretti a viaggiare a 56k (o al massimo a 128k con l'ISDN) per colpa di una vergognosa "scelta tecnica" (così l'ha chiamata il sopraccitato rappresentante Telecom) della nostra benemerita compagnia ex nazionale di telefonia, che occupa (suppongo legalmente purtroppo) entrambe le "bande" dei cavi telefonici, impedendo inoltre alle compagnie rivali di offrire i propri servizi, in spregio a qualsivoglia legge sulla libera concorrenza, ma soprattutto alle esigenze dei cittadini e delle ditte.
Grazie dell'attenzione.” R.C.

Ps: Chiedo alle due ditte che hanno assistito il comune in provincia di Ravenna di contattarmi per offrire, attraverso il blog, anche a tutti gli altri piccoli comuni italiani la costruzione gratuita delle centraline di ripetizione del segnale.

28 Mag 2006, 17:24 | Scrivi | Commenti (1546) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1546

| La Settimana | Trackback (4)

Commenti

 

Ciao
Stiamo cercando persone disposti e abbastanza grave per il lavoro di enumeratore per la nostra azienda. La vostra missione sarà quello di fare un'indagine di soddisfazione del cliente. Sarai pagato € 200 a settimana. Grazie per essere venuti in contatto con noi di
Cordiali saluti.
Ciao, cari amici, non so come esprimere la mia gioia, me Carmen rifiutate dalla mia banca per un credito, sono incappato in un caso, Madame nathalie, che fa prestiti tra particolare e mi ha fatto un prestito di € 700.000, senza alcuna difficoltà con un tasso del 2%. Ho deciso quindi di condividere questa opportunità con voi che non, sono nelle banche, respinto dalla banca o che aveva avuto a che fare con i finanziatori disonesti che abusano la personalità degli altri; Ecco il suo indirizzo
E-mail: nathalie.therres.garric1@gmail.com
E-mail: nathalie.therres.garric1@gmail.com

lopez 07.05.16 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Quest'articolo pare sia dal 2006... 10 anni dopo e non è successo niente di nuovo. Il piccolo commune di provincia di Ravenna menzionato nel testo è ancora sotto le stesse condizioni. Dopo anni di prove inutili con diversi provider, siamo di nuovo alla frutta! L'ADSL nel 2016 in un paese europeo non c'è! E pensa che durante un viaggio lungo in India eravamo connessi meglio anche nelle zone molto più rurali di una Bagnacavallo! Ma Che VERGOGNA!!!

Nome Cognome 24.02.16 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile!, siamo nel 2015 ed io pago la bolletta Telecom(che viaggia a 2,5 Mb/s) come il costo in promozione della fibra.Non vorrei dire una cavolata ,ma mi pare che in giappone raggiungono velocità del gb/s.Credo che questi signori della Telecom non gli interessa ampliare la fibra ,specie nei piccoli comuni come il mio non hanno interessi economi questa penso sia la ragione!.

Alessandro Cavarretta, Mira Venezia Commentatore certificato 30.04.15 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe
Salve a tutti,
anche qui a s.Angelo a Lecore, località a metà tra i comuni di Campi Bisenzio e Signa (Firenze) l'ADSL arriva ha mezzo servizio. Questa frazione sorge lungo la via pistoiese S.R. 66 e da Firenze a Pistoia è praticamente tutta in pianura...ora è possibile che la telecom si sia dimenticata di coprire con l'ADSL una zona di circa 500/1000 metri? Che strano? Ho dovuto abbandonare Telecom italia per ripiegarmi su delle inutili chiavette che tengono più' problemi che mai e a delle tariffe per poter stare collegata al pc sproporzionate al servizio che ti danno. E tutte con restrizioni, ne ho provate tutte TIM WIND e VODAFONE. Che bello siamo nel 2012 e ancora siamo a questi livelli, e' anni che mi sento dire che a breve ci sara' la copertura. Mi piacerebbe tanto capire come mai solo una piccolissima parte di questa zona e' rimasta a una vecchia centrale rudimentale. Non ci posso credere che a oggi siamo ancora ridotti a essere sotto il monopolio di TELECOM, dato che anche altri gestori non ti possono portare il servizio. Non ho più' paarole Un saluto Lara Puccini

Lara Puccini 30.03.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

ad oggi 11/01/2011 ossia a quasi 5 anni di distanza dall'ultimo post di questo forum vi comunico che non è cambiato assolutamente niente!
Vivo a Somma Vesuviana in prov. di Na zona santa maria del pozzo e in questa parte del comune è ancora presente lo strmaledettissimo MUX che comprime le utenze sullo stesso cavo utilizzando anche la banda per l'adsl.
Negli anni ci sono state fiumi di raccolta firme, email di protesta e telefonate alla telecom. Niente non è servito a niente. La verità è che a nessuno importa un emerito BEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEP . La telecom non ha interesse ad aggiornare le linee poichè riesce ugualmente ad incassare il canane. Certo da me non prende piu da anni neanche un centesimo!!!!! ho disdetto la linea telefonica e uso solo il cellulare 3 che copre benissimo la mia zona e ho risolto anche il problema di internet connettendomi in HSDPA riesco a raggiungere i 7.2mbps . Certo costa un po di piu di un adsl ma volete mettere il gusto di andare IN QLO AL TRONCHETTO!!!!!!!!!!! :-) fate la disdetta anche voi e passate agli operatori mobili solo così si decideranno ad investire nello sviluppo! quando a causa dei mancati introiti i manager dovranno prendere l'autobus al posto di girare in jaguar........

Alessandro Grieco 11.01.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera,
vi espongo brevemente il mio problema.
Da un'anno circa sono utente Fastweb per telefonia fissa e ADSL.
Fino a due mesi fa non abbiamo avuto nessun tipo di problema ricevendo un servizio soddisfacente.
Da due mesi a questa parte, abbiamo cadute di linea (non degrado di velocita') con frequenza di una ogni 5/10 minuti, cio' rende impossibile ogni chiamata voce e la navigazione ADSL.
In questi due mesi abbiamo sollecitato la risoluzione del problema verso Fastweb che ha piu' volte mandato i suoi tecnici o ha coinvolto TELECOM con sopraluoghi ripetuti (almeno 10 o 15).
In data 13/8 ci e' stato comunicato che il "guasto non e' riparabile" e ci e' stato consigliato il distacco da FASTWEB.
Successivamente a questa comunicazione, sono continuati gli interventi in loco sia FASTWEB che TELECOM, ogni volta con una risposta diversa.
3 giorni fa mi e' stato sostituito il cavo TELECOM, che dalla mia abitazione raggiunge il palo TELECOM, senza beneficio alcuno.
Oggi ho ricevuto la medesima risposta da parte di FASTWEB: "TELECOM riporta che il guasto non e' riparabile perche' la distanza tra noi e la centrale e' eccessiva" e siamo stati invitati, nuovamente a distaccarci e tornare a TELECOM.
Cio' che non ci convince, di tutto cio', e' quanto segue:
1) La distanza tra casa e centrale e' rimasta invariata in questi mesi.
2) I nostri vicini di casa (stesso villino bifamiliare), utenti TELECOM, usufruiscono dei servizi ADSL e voce senza alcun problema.
3) Piu' volte, durante gli interventi, gli stessi tecnici ci hanno confermato che la distanza dalla centrale non e' la causa del problema.
4) Tornando a TELECOM non avremmo piu' un guasto "non riparabile" ? mi sembra improbabile.
La nostra conclusione e' che, per colpa di qualche tecnico TELECOM (braccia tolte all'agricoltura !!) che se ne lava le mani, noi stiamo nella ...... Buona giornata a tutti, se possibile

Lucia Santucci 12.09.09 06:31| 
 |
Rispondi al commento

In culo anche a mediaset e Sky, qui propongo un metodo per vedere le partite di campionato aggrattisse!!!!!!!!!!!!

1) Scaricare TVU player su: http://download.myplanets.org/2008/08/15/tvuplayer-2371/
2) andare sul sito: http://livetv.ru/en/
su questo sito ci sono molti eventi live internazionali, quindi basta cercare le partite alle quali siete interessati, consiglio di collegarsi 10 min prima dela partita.
3) una volta entrati sulla schermata della partita, cercate l'icona di tvuplayer ( 3 freccie verdi verticali ) e cliccateci su. il programma parte da solo, dovrete solo aspettare la sincronizzazione.

e ci vogliono fare passare il digitale terrestre come una grande cosa.

Bruno Scarpino 21.01.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, ho 25 anni e vivo a Maratea, una splendida cittadina della Basilicata che affaccia sul Tirreno. La mia città, che amo profondamente, vive praticamente solo grazie al turismo, che dà da mangiare a circa 5000 persone. Al momento sto lavorando in un albergo come receptionista, e mi sto rendendo sempre più conto di come sia cambiato il turismo negli ultimi anni; prima un cliente passava davanti all'albergo, entrava e prendeva una camera; ora si fa tutto via internet, la percentuale dei clienti che soggiorna qui con il "vecchio sistema" è pari si e no al 3%, ed è solo con la pubblicità all'estero tramite agenzie che si riesce a lavorare anche a giugno e a settembre (gli italiani vanno in ferie solo a luglio e agosto, ma con due mesi di lavoro non si può vivere tutto l'anno!). Tutto questo preambolo per sottolineare quanto sia importante una connessione internet, per essere veloci quanto più possibile, per contrastare realtà emergenti che valgono molto meno di Maratea. Al momento Maratea non ha la copertura dell'ADSL. A casa ho una connessione 56k che pago più dell'adsl, che a malapena mi consente di leggere la posta; qui in albergo il titolare ha dovuto - a sue spese - installare una parabola da 1500 euro per la ricezione del segnale ADSL dalla Calabria, perchè altrimenti avrebbe praticamente smesso di lavorare e di farci lavorare. Mi domando, a questo punto, come sia possibile tale ritardo informatico, e con chi dovrei prendermela. Con le istituzioni che non muovono un dito per far progredire il nostro paese, o con noi stessi perchè non abbiamo ancora cominciato a ribellarci per la nostra arretratezza? E' triste dirlo, ma la filosofia del "e che posso fare io?" qui al sud è così ben radicata da spingere chi vuole far qualcosa ad andare altrove. Il mio datore di lavoro ha cominciato a raccogliere firme per una petizione al riguardo, come posso fare ad aiutarlo per averne di più? Qualcuno di voi vive un'esperienza simile? Grazie. Luca

Luca Padulo 28.09.08 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.Da qualche giorno mio padre riceve telefonate da parte di infostrada dove viene informato sulle offerte per adsl e fonia e non pagando più il canone telecom qualora decidesse di fare un nuovo contratto. Mio padre dice che l'offerta è vantaggiosa, io nutro più di un dubbio e vorrei vederci chiaro. Sapete dirmi e darmi informazioni in merito. Grazie

gianluca tuzi 09.05.08 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Io abito a Torriana in provincia di rimini e anche qui è uno scandalo!! Ho richiesto l'adsl ben 6 anni fa,e dal giugno del 2006 "finalmente" mi hanno collegato.....fra virgolette perche' la mia linea invece di andare a due mega spesso va a 20k,80k,110k:CHE SKIFO!!!! VERGOGNA!!!IO PAGO REGOLARMENTE COME CHI VIVE IN UNA GRANDE CITTA',ANZI DI PIU' X' NON POSSO DISTACCARMI DA TELECOM,SONO OBBLIGATO A PAGARE AL "TRONCHETTO" IL MIO SKIFOSO CANONE CHE INCLUDENDO SPESE DI EMISSIONE E INVIO BOLLETTA è DI 56,..€ A BIMESTRE!LADRIII!!!PER UNA LINEA CHE SE VAI ALLE POSTE IN PAESE...SEI IN 3 ALLO SPORTELLO E STAI DENTRO 20 MINUTI X PAGARE UN BOLLETTINO A TESTA X' NON VIAGGIANO I DATI IN RETE!!E' UN DRAMMA!!SE POI UNO CON INTERNET UN PO CI LAVORA....MI VIENE DA PIANGERE!!SE CI FOSSE LA POSSIBILITA' DI UNA CONNESSIONE WI-FI BUONA,VELOCE,FAREI TUTTO ONLINE,TELEFONIA VOIP... E CHE TELECOM VADA AFFARSIUNGIRO!!! LADRI!

DAVIDE BORGHESI 14.12.07 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Rivalta di Torino,zona industriale di nuova concezione.............ma l'adsl non esiste e telecom non ci vuole dire ne perchè ne lasciare ad altre compagnie telefoniche la possibilità di utilizzare le centraline per fornire il servizio.Vorrà dire che continueremo a scrivere con le tavolette di argilla.Grazie Telecom

Ferrara Mauro 28.11.07 08:55| 
 |
Rispondi al commento

siamo nel 2007 e ancora ci sono zone che non sono coperte per l'adsl.... MA UNO COSA CAZZO DEVE FARE ????????????? qualcuno mi puo dare una risposta ???? se uno paga le tasse come un altro cittadino DEVE e dico DEVE avere gli stessi diritti.... qualcuno mi risponda... ho un attivita e sono disperata senza l'adsl è come non avere il computer !!!!!!!!!!!!! abito vicino a udine,esattamente tra gonars e castions di strada... AIUTO !!!!!!!!!!!!!!!!

elena strizzolo 28.10.07 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
anche qui a s.Angelo a Lecore, località a metà tra i comuni di Campi Bisenzio e Signa (Firenze) l'ADSL arriva ha mezzo servizio. Questa frazione sorge lungo la via pistoiese S.R. 66 e da Firenze a Pistoia è praticamente tutta in pianura...ora è possibile che la telecom si sia dimenticata di coprire con l'ADSL una zona di circa 500/1000 metri? Che strano? Strano che però pubblicizzano tanto il servizio - che non ho - che però pago come se lo avessi e per ora navigo a 56k - bella soddisfazione!!!!
Per ora resto collegato a Telecom perchè non ho altre scelte, ma sinceramente - e tecnologia permettendo - ancora per poco, e poi adios telecom italia.-

pierluigi cascioli 24.10.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.flickr.com/photos/aid85/1462764355

a id Commentatore certificato 12.10.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

20 km da milano>italia>europa anno:2007 d.C. UN SOLO GESTORE TELEFONICO DISPONIBILE E BANDA RIDICOLA A PREZZI STRATOSFERICI

SITUAZIONE DISPERATA !!
(Altro che: "l'unione europea non riesce a spiegarsi come mai in italia la banda larga sia così poco diffusa" è chiaro e semplice: NON C'E', COSTA UN CASINO, E FA CAGARE !!!!)

a id Commentatore certificato 11.10.07 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve,ritorno sulla questione della connessione internet,io abito a Quinzano(Loiano) prov di Bologna,qui Telecom non ha portato l'ADSL,e pensare che 400mt a valle e 500mt a monte la connessione c'e'.Addirittura sembra che fino a qualche anno fa ci fosse con un cavo aereo,poi per motivi di manutenzione e di necessita' di cambio della centrale e' stato tutto smantellato!!!!Loiano il comune ha l'ADSL,e' arrivata da qualche anno,hanno sventrato la S.S 65 Futa,hanno messo le fibre,il bello che oggi si viene a sapere che quelle installate sono di vecchia generazione e quindi non supportano il servizio dell TV via telefono,obsolete gia' al momento che sono andate in posa!!!E pensare come dice Grillo che paesi dell'est come Lituania ,Estonia ecc,hanno gia' il Wii Max e noi siamo qui a 56k.Grazie Telecom!!!

luca m. Commentatore certificato 23.09.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in un piccolo comune,nel alto Friuli,non sperso in mezzo alle montagne,anzi il mio è l'ultimo in pianura oltrtutto è MONUMENTO NAZIONALE ma mi sembra di vivere nel 3 mondo,l'ADSL non c'è e la Telecom inventa scuse ogni giorno diverse,si ricevono solamente le 3 reti rai,mediaset sono parecchi anni che non si vede solo perchè il ministro delle telecomunicazioni in friuli non si decide o non gli conviene decidere su dove psizionare i vari nuovi ripetitori,il digitale terrestre è un utopia,la linea edge?cos'è?,meno male che almeno abbiamo la linea umts,ed in questa situazione ci sono molti altri comuni della nostra zona,io mi chiedo ma è main possibile na situazione del genere?No non si può continuare in questo modo a prendere per il culo i cittadini,dai Beppe siamo tutti con te

Sven Valent 15.09.07 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
sulla facenda di Interne in Italia siamo veramente un paese da TERZO MONDO basta pensare che se hai la sfortuna di abitare a pochi metri fuori da una città ce l'hai nel c..o !!!!
Non è possibile che la Telecom e gli Altri Operatori dicano tanto e poi alla fine non si smescino a fare tutti quei lavori che servono per " INFORMATIZZARE VERAMENTE IL NOSTRO PAESE !!!! ".
Se poi andiamo a scartabellare le CIFRE che ogni utente deve PAGARE per avere
" QUELLO SCHIFO DI SERVIZIO CHE TI PROPINANO " vediamo che come al solito " PAGHIAMO FIN TROPPO !!!!!! ".
" NON é POSSIBILEEEEEE !!!!!! "
SONO FAROREVOLE ALLA PROPOSTA DI AVERE UN INFORMATICA PIù LIBERA E MENO COSTOSA DI QUELLA CHE ABBIAMO. SPERO CHE LE LAMENTELE DI MOLTA MOLTA GENTE POSSANO FAR FINALMENTE MUOVERE LE ACQUE IN CUI NUOTIAMO ADESSO.
CORDIALI SALUTI E VIVA IL BLOG PIù LIBERO CHE ESITE !!!!!!!!!!!!!!

Andrea Caselli 09.09.07 20:11| 
 |
Rispondi al commento

E' vero siamo a livello di terzo mondo e se uno a bisogno di una linea veloce cosa fa?
Semplice tutto relax internet della tim e si connette via gsm secondo loro via hsadp in realtà la copertura fa schifo e ci si connette in edge.
Il bello è che la TIM poi ci frega i soldi direttamente via carta di credito inviando fatture con consumo di traffico inventato. Così è successo a me e allora voglio che si sappia e pubblico quanto mi è accaduto.
Bollette TIM con importo gonfiato, errore intenzionale?
Il dubbio viene, ogni 12 utenti che vengono rimborsati dopo un mese (data ottimistica), si mettono in tasca il corrispondente della valuta di un anno per la cifra di cui si sono appropriati; considerato che gli utenti in queste condizioni sono moltissimi e con cifre errate in bolletta che possono essere anche di migliaia di euro(basta cercare su internet per vedere qunti utenti hanno avuto problemi con le bollette di TIM).
Quello che rafforza il dubbio è il fatto che TIM si disinteressi del tutto di mettersi in comunicazione con l'utente "gabbato" che è costretto a perdere tempo soldi e, vista l'arrabbiatura, anche la salute.

Il mio caso. Ho una pc-card acquistata ratealmente sottoscrivendo l'abbonamento "TUTTO RELAX INTERNET" e attivando una sim con l'offerta "SOLO DATI TIM" il pagamento è riscosso da TIM automaticamente via carta di credito.
Per quasi un anno tutto è andato regolarmente poi, il 3 agosto 2007, ho ricevuto la fattura di TIM per un importo di 318,82 euro del tutto ingiustificato, visto che nel mese di maggio dei 512000KB di traffico mensile che mi spettano per abbonamento ne ho "consumati" solo 443781 mentre dal prospetto informativo risulta che in maggio ho fruito di 512421KB.
Per controllare il mio traffico uso il software di connessione ALICE fornitomi da TIM quindi se indica male il traffico ne sono responsabili loro, comunque farò delle verifiche.
Anche se il traffico effettuato fosse quello indicato da TIM dovrei pagare un'eccedenza di traffico di 421


FERMI TUTTI HO CAPITO !!!
Sono 4 anni che vivo all'estero e mi sono sempre chiesto perche' in Italia questa me*#a di disservizi e servizi obsoleti e inutili al cittadino non finisce mai? Perche' un paese civilizzato come il nostro neanche ce la fa' a mettersi d'accordo per una linea ADSL che in Canada o Singapore e' gia' tecnologia vecchia?
Ci sono arrivato finalmente: secondo me i politici (nostri dipendenti) si sono riuniti al bar ed hanno pensato:

Anrea Andrenacci 05.07.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa nel 2007 ci sono paesi come il mio
S.Felice a Cancello (CE) che non ha l'ADSL ma la
cosa più grave e che i lavori sono stati fatti
bisogna solo attivarla e da più di 4,5 mesi che va avanti così.

Motti Gioacchino Matteo 03.07.07 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei solo capire come può una azienda privata per interesse solo suo permettere che l'accesso a internet sia così lento per molta popolazione Internet è la fonte di sapere per eccellenza ...La TELECOM PER FAR SOLDI LASCIA LE PERSONE NELL' IGNORANZA.

Roberto Pestarino 01.07.07 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo da Ravarino in provincia di Modena (http://it.wikipedia.org/wiki/Ravarino), paese stranamente non coperto dall'adsl; nonostante ci siano state numerose richieste, una raccolta di firme ed un'assemblea comunale composta da giunta, cittadini, e responsabili telecom. Nonostante tutto non c'è nessuna novità. Da notare che questo paese è circondato da comuni aventi la copertura adsl. Ultimamente, navigando sul sito dell'alice, ho scoperto che nella mia provincia un comune è stato raggiunto dal segnale, ovvero Roccamalatina (http://it.wikipedia.org/wiki/Rocca_Malatina), frazione di Guiglia. Notate le differenze dei due paesi. Vi sembra normale che Rocca. sia stato raggiunto prima del mio? Stranamente su questo sito c'è una lamentela riguardante Rocca, e dopo un pò è comparsa l'adsl. Sarà mica che la telecom ci sta prendendo un pò per il c**o???? Lascio giudicare a voi questa situazione.

Giuseppe Smeraglia 20.05.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato non ha ancora capito che sarebbe utilissimo, oltre che economico, comprare la Telecom ed offrire l'ADSL low-cost tramite fibra ottica. Ma finché non ci svegliamo, non si potrà fare niente... La Telecom fa pagare una connessione 56k come una normale chiamata, quando invece dovrebbe rendersi conto del fatto che una chiamata telefonica dovrebbe costare come una connessione solo se la risposta dalla linea (o dal sito web) è uguale in entrambi i casi.

Francesco Lucchini 09.05.07 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve a tutti voi che ogni giorno partecipate in modo attivo a questo blog.....
il mio nome è Marco e sono uno studente di 16 anni a cui è venuta in mente una idea del tutto rivoluzionaria per il mondo della telecomunicazione.....
il mio progetto consiste nel rendere internet quasi completamente gratis e accessibile a tutti, ma anche di poter comunicare in modo completamente gratuito....
se qualcuno di voi è interessato a questo progetto sarò ben lieto di dare qualsiasi tipo di spiegazione; a condizione che non venga usato ascopo di LUCRO....
il mio obiettivo, anche se ambizioso, consiste nel poter dare a tutti il diritto forse più importante; il diritto all'informazione e alla conoscienza.......

Marco Cangemi 03.05.07 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto in questo blog diverse lamentele sulla situazione della copertura ADSL del comune di Bagnacavallo provincia di Ravenna anche per lo scarso interessamento dell'amministrazione comunale .Bene posso dire che ora il comune nelle frazioni dove l'Adsl manca darà concessioni per 4 antenne per celulari , cosi come dicono loro si potra vedere la Tv su celulare .................
Grandi.........

mario saltamassi 30.04.07 09:15| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti
io sono di Ravarino,un piccolo paese in provincia di Modena.
Qua da noi la Telecom ha sempre detto che non aveva la convenienza di fare arrivare l'Adsl.
Poco tempo fa sono arrivate 12 linee che si sono prese le aziende principali di questo paesino.
Dopo la raccolta di centinaia di firme c'è stato un incontro tra i cittadini e un rappresentante della Telecom che in pratica ha solo ribadito che non si aveva convenienza a fare arrivare l'Adsl però poi una azienda di un altra città ha deciso di coprire parte del paese cn il Wi-Fi.
Voi direte che siamo fortunati ma io non penso proprio....il contratto base viene a costare 290 euro per un antenna,un router e un cavo ed in più 31 euro al mese di abbonamento...non mi sembra molto conveniente se come velocità massima di download si arriva a 640 Kb/s e 256 Kb/s di upload e con 32Kb/s di banda minima garantita....32Kb!!!!!!!!!!!!!!!praticamente piu piano nella linea normale telecom...i prezzi saranno naturalmente alti perche c'è solo questa azienda che fornisce il servizio..se avessi un po di soldi da investire farei anche io una cosa del genere ma abbasserei i costi e aumenterei di molto la velocità fornita considerando che ci sono antenne ke forniscono velocità stratosferiche....pensate che a San Francisco(forse l'ho scritto male)è stato fornita la rete Winmax gratuitamente dall'azienda Google...da noi ce le sognamo delle cose del genere...

Gandolfi Carlo Alberto 05.04.07 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

ti scrivo da Forlì, dove il 15 marzo ho avuto l'occasione e la fortuna di assistere al tuo spettacolo al Palagalassi. Devo confessare di essere rimasto profondamente colpito dallo stato di degrado del nostro paese, che le tue parole hanno lasciato intendere.
Ad ogni modo, non è questo il motivo del mio commento. Oggi mi sono per caso imbattuto in un articolo sul sito "La Stampa", che riporta un'intervista fatta al Presidente della SIAE, Giorgio Assumma, visionabile a questo indirizzo:

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=1962&ID_sezione=&sezione

In breve, nell'intervista si discute della "legalità" della tassa applicata dalla SIAE sui supporti cd e dvd vergini, definita "equo compenso", atta a risarcire gli autori (o la SIAE?) del materiale potenzialmente illegale che POTREBBE essere registrato su tali supporti. Soprattutto però, si discute della possibilità di applicare una tassa sulla connessione a internet, giustificandola ancora una volta come risarcimento sui contenuti multimediali che POTREBBERO essere scaricati illegalmente. Ora io mi chiedo con quale diritto il Presidente possa permettersi di accusare e tassare tutti gli utenti della rete di pirateria, considerandoli tutti colpevoli senza alcuna prova, sfoggiando poi la faccia tosta di dire una frase come: "Ci stiamo studiando, la nostra vocazione è far pagare più soldi possibile, siamo valutando tutti i mezzi per incassare di più, [...]."
Avrete capito che ritengo ingiusta una linea d'azione di questo tipo, che punisce chiunque indistintamente nell'impossibilità di identificare i colpevoli.
Sarei ben felice di sentire anche altri pareri a riguardo, accogliendo qualsiasi spiegazione in caso abbia riportato informazioni errate o false (purtroppo mi ritengo vittima della disinformazione che sembra regnare nel paese).

Grazie dell'attenzione.

Buona Serata.

Manuel T. Commentatore certificato 26.03.07 21:54| 
 |
Rispondi al commento

C'è internet nell'aria....
Sembra un film di fantascienza ma è così... Venendo dal paese dove paghiamo il canone per l'aria (RAI) i primi giorni mi sono sentito quasi un criminale, un ladro... Sono in Argentina BA da circa un mese diciamo per sondare nuove opportunità, con il mio portatile che ha ormai 2anni dotato di scheda wirleless e.... Incredibile sono in casa collegato a internet ed è tutto gratis... Abito poco distante dalla metropolitana, diciamo un centinaio di metri, e in metropolitana hanno attivato il servizio internet wirleless gratis... uno può andare in metro e mentre viaggia si collega a internet... Come dice B.Grillo è gratissssssss! Ricevo il segnale fino in casa, non è velocissimo perchè il segnale è debole, ma sicuramente più veloce di un modem 56K... Buon lavoro...

Alessandro Z. Commentatore certificato 10.03.07 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Windows VISTA, un pericolo alla tua libertà!

VISTA pone seri problemi per quanto riguarda la liberta' dell'utente e l'interoperabilita' tra i vari sistemi.

E' giusto che le persone meno informatizzate ne vengano a conoscenza per evitare che l'acquisto inconsapevole ricada poi su loro stessi e su tutti gli altri.

Pubblicizzato come innovativo e rivoluzionario, assieme a qualche bell'effetto grafico e funzionalita' di sicurezza migliori, include anche molte restrizioni per l'utente !!!

Restrizioni che Microsoft, Stampa e Negozianti cercheranno di tenervi nascoste il piu' possibile.

Avete mai sentito parlare di Trusted Computing detto anche TC ? Palladium ? DRM ?

Un'anticipazione sono le attuali tecnologie DRM che vi impediranno di copiare i cd audio o dvd, ma anche di vederli su pc diversi o guardarli su tutti i lettori.

Il DRM permette a Microsoft ed alle aziende dei media di:

- Decidere quali programmi tu puoi o meno usare sul tuo computer

- Decidere quali funzionalità del tuo compuuter o software tu puoi utilizzare in ogni momento

- Forzarti ad installare nuovi programmi anche se tu non vuoi (e, ovviamente, pagando per tale privilegio)

- Limitare il tuo accesso a determinati programmi e perfino ai file di dati tuoi

Tu provi a fare qualosa ed il tuo computer ti dice che non puoi.

Per renderlo possibile, il tuo computer deve controllare costantemente cosa stai facendo.

Tale controllo utilizza potenza di calcolo e memoria ed è in buona sostanza il motivo per cui Microsoft ti invita all'acquisto di hardware nuovo e con prestazioni più elevate per poter far funzionare Vista.

Vogliono farti acquistare nuovo hardware non perché ne hai bisogno, ma perché ne ha bisogno il tuo computer per essere più efficiente nel limitare ciò che tu puoi fare.

Poiché esse sono progettate per fare in modo che il tuo computer smetta di aver fiducia in te ed inizi ad aver fiducia in Microsoft.


www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista%21


Ciao Beppe,

sono Matteo Lunardon e vivo a Mussolente in provincia di Vicenza.
Ovviamente come in tanti comuni d'Italia la ADSL non arriva e dopo tante firme Telecom risponde che nega la copertura per motivi che non vuole spiegare.
Io ho un negozio di computer con mia moglie a Bassano del Grappa e capisci anche tu che la ADSL a casa oramai è obbligatoria per l'invio telematico dei dati e pagamenti ......quando una famiglia vuole prendersi un PC e sa che non potrà andare in Internet e usare le tecnologie per risparmiare (Skype ecc ecc..) ovviamente gli passa la voglia di fare l'acquisto. Qualcuno mi dirà...ma c'è il Wireless!!! Ma è possibile che nel 2007 in Italia siamo ancora presi in queste condizioni? Diamo la possibilità alla gente di lavorare? Mia moglie fa la Web Designer..mi dite come si fa senza ADSL???
IO di certo non attivo linee telefoniche nella speranza che prima o poi arrivi la copertura ADSL....anche perchè il canone Telecom è una presa per il culo!!

Chiedo a i gestori Telecom, Infostrada, Tele2 ecc ecc.... che cacchio proponete e rompete le balle con le Vs. offerte se non c'è copertura??? Volete contratti senza dare la linea??? Ma bravi!

A volte mi viene voglia di vendere tutto e prendermi un baretto sulla spiaggia con la ADSL in giamaica!!!

Matteo Lunardon Commentatore certificato 02.03.07 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un ingegnere elettronico di l'aquila nonchè imprenditore edile.
sembrerà strano ma in una zona distante 1 km dal centro cittadino, in forte espansione, i futuri residenti non avranno la possibilità di collegarsi a Telecom o ad altri operatori perchè nella zona "sono terminati i doppini telefonici", causa che comporterà tempi lunghi ed incerti in quanto la Telecom dovra eseguire lavori per €.130.000 per aumentare le capacità fisiche della rete.
siamo nel 2007, rispettiamo le leggi sull'abbattimento delle barriere architettoniche ecc. ecc. e non riusciamo a collaudare gli ascensori perchè manca la linea telefonica tradizionale TELECOM, altro che ADSL VDSL2 .....
caso vissuto:
due persone comprano un appartamento al terzo piano dopo anni di sacrifici passati ( e futuri ancora da fare );vogliono far vedere l'immobile acquistato al padre di uno di loro malato e costretto su una sedia a rotelle prima del ricovero in ospedale dove dovrà subire un'operazione dalla quale "forse non uscirà vivo". mi chiedono di poter mettere in funzione l'ascensore, ma mio malgrado (anche per problemi derivanti dall'allaccio ENEL) non posso esaudire le loro richieste visto che non è possibile effettuare il collaudo causa allaccio TELECOM non ancora effettuato (la richiesta è di settembre 2006) ...... vergogna
un saluto

corrado nurzia 17.02.07 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono cliente ADSL Alice dal 28 Ottobre 2006, "naturalmente" salta la linea, ho pochissimo segnale (segnale degradato, a detta di uno dei molti telefonisti interpellati). Valutazioni dei tecnici usciti:
1)Lei è troppo lontano dalla centrale. Abito a SEI chilometri dal centro città (VERONA)
2) Deve disinserire Firewall!!!!!!!!
3) Il suo cordless è incompatibile!!!!!!!!!!
4) Il modem difettoso, (ne ho comprato uno io).
Ho minacciato di denunciare TELECOM ai carabinieri.
A tuttora dopo le 19,00 è quasi impossibile navigare, idem per Sabato e Domenica.
Che cazzo devo fare?
Accetto consigli.

MA IN CHE CAZZO DI PAESE VIVIAMO???

Vi saluto tutti cittadini disillusi.

Silvano, VERONA

Corsi Silvano 14.02.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe,
è ora che la telecom la finisca di sentirsi parte lesa... Offre dei servizi che all'estero sono superati da anni!!! DA ANNI!!! Vogliamo parlare dell'ADSL??? Linnee lentissime, da ristrutturare... Da casa mia (abito in campagna) al server (in città) ci sono 6 km di cavi connessi tra loro da centinaia di bulloni!!! Cabine pene di polvere..., rotte scassate, neppure un lucchetto... E poi quando chiamo il 187 per sapere il motivo per cui non riesco a connettermi alla rete mi viene risposto: "ma lei dista troppo dal server!, il segnale è normale che si disperda!"...

NORMALEEEE??? Un corno!!! Se i cavi fossero schermati per bene e si togliessero quelle caspita di cabine in cui i cavi sono connessi con i bulloni, credo che di dispersione ce ne sarebbe 1/5 di quella odierna!!!... Maahhhh...

Pensate, tempo fa cercai di cambiare operatore telefonico per approdare con l'ADSL 4mega di Wind... dopo mesi e mesi di chiamate, sollecitazioni via fax e raccomandata... giorni e giorni trascorsi al telefono per capire come mai la WInd non riusciva a darmi questa benedetta linea..., un bel giorno una centralinista della wind mi telefonò stranamente a casa per dirmi: "le conigliamo, per via del tutto riservata, di tornare co$n Telecom ...vedrà che riuscirà a riavere la sua linea e a risolvere i problemi tecnici (forse)che noi non riusciamo a risolvere per permettergli di farla navigare in internet"...

Così fui costretto a tornare con la Telecom per avere di nuovo la linea ADSL... e così fu!!!, per qualche assurdo motivo appena tornai con telecom, quei spaventosi problemi tecnici che la WInd cercava di sistemare da mesi attraverso gli uffici tecnici della telecom (perché è così che funziona), si risolsero in breve tempo... solo che nel frattempo la telecom non dava più linee ADSL FLAT a 1,2mbit/sec..., per cui dovetti accontentarmi di 0,64mbit/s: oltre al danno anche la beffa...

Alla faccia del Welfare!!!! (possego documentazione dello storico della mia vicenda)

Gabriele Cataldi 06.02.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo di abitare in uno dei pochi paesi (Corio in provincia di Torino) non ancora "raggiunti" dall'adsl purtroppo invece ho notato che siamo in molti!!!! E' assurdo pagare 12 euro al mese per avere la flat a 56K, c...o dovrebbero essere loro a risarcire noi per il disservizio. Praticamente uso la rete solo sfruttando la connessione wireless in ateneo, che però è in parte protetta, xk da casa è già problematico scrivere anche solo queste poche righe. Poi avete mai provato a mettervi in contatto con Telecom? non esiste una mail cui inoltrare i richiami e gli operatori dei call-center non ti stanno nemmeno ad ascoltare. Ti dicono solo che volendo puoi sfruttare la connessione satellitare,ecco a on che prestazioni:
"E vai in download fino a 640 Kbp/s e in upload fino a 33,6 Kbp/s (con modem analogico su linea tradizionale) o fino a 128 Kbp/s ( con modem ISDN e utilizzo dei 2 canali della linea ISDN)*." Praticamente in upload è esattamente come ora....
e a che costi:
"installazione di un nuovo impianto satellitare standard: circa 150 € (IVA inclusa). L'installazione comprende il montaggio sul balcone di proprietà del cliente o sul terrazzo condominiale di un'antenna parabolica, di un illuminatore universale, di una staffa per il fissaggio e di 25 mt. di cavo satellitare."
Scusate se sono stato prolisso ma sono cose che fanno girare gli amenicoli

Stefano Giovannini 05.02.07 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Pure io subisco dall'amata telecom una delle più grosse prese in giro ai danni degli italiani. esatto, neppure io dispongo dell'adsl. sono un universitario(ingegneria informatica) e sono costretto a connettermi con il vecchio, per non dire obsoleto, modem 56k. lascio intendere quanto sia difficile per me poter sfruttare la rete anche per il solo ambito scolastico.
io abito a meno di un km in linea d'aria dall'area commerciale della mia città, san donà di piave. ebbene in quest'area l'adsl è usufruibile dai vari centri commerciali, negozi ed uffici. va beh, non proprio tutti dato che si è verificato un caso al limite del paradossale: due uffici nello stesso piano dello stesso edificio, uno può disporre di adsl e un'altro no.
ma allora per quale strano motivo io non posso navigare come loro? e perchè gente che abita nella frazione accanto, anch'essa distante meno di un km dall'area commerciale, può utilizzare l'adsl solo se abita da un solo lato della strada?
ah, nel frattempo la linea è caduta.
grazie telecom.

Luca Zoggia 26.01.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se a qualcuno interessa tagliare definitivamente i fili con la Telecom e il suo canone vi propongo il metodo:
http://www.garufi.it/Sito/Canone%20Telecom.htm

Gabriele Garufi 09.01.07 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Quì Sanremo...anzi..prime alture di Sanremo, e di ADSL nemmeno a parlarne.
Però Sanremo è Sanremo.....

Emanuele F. Commentatore certificato 08.01.07 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Capano Pasquale e faccio parte di un piccolo gruppo editoriale locale di Deliceto, un paese di 4.000 persone, che si trova nel sub appennino dauno meridionale della provincia di FG. In merito all'ADSL posso dirti che anche noi, abbiamo fatto diverse raccolte firme per ricevere l'ADSL, abbiamo coinvolto l'intera popolazione e abbiamo inviato sollecitazioni anche a livello legale ma nulla è ancora avvenuto. La Telecom ci ha risposto (in poche parole) che si muove solo per interessi; le varie associazioni di tutela non ci hanno minimamente calcolato evitando anche il disturbo di risponderci; i vari politici locali, provinciali e regionali continuano a dire che stanno procedendo verso la sua attivazione rinviando trimestralmente la data ultima di attivazione giustificandola come ritardi Telecom la quale di contro ci risponde che è disposta a collaborare con gli enti locali...ciò che vuol dire?Un semplice e scontato scarica barile che affossa ancora di più le piccole comunità come le nostre. Ma la cosa più bella è che a distanza di 8 km un altro paesino (più forte politicamente ma più piccolo poichè composto da 3.000 persone) e con un numero minore di aziende è riuscito a ricevere l'ADSL. Qual'è secondo te il motivo...?
Cmq leggendo i vari post ho notato come molti abbiamo attuato una raccolta firme ma che a nessuno ha portato frutti. Ti lancio un'idea: perchè non ti fai pervenire tutte le raccolte firme fatte (magari anche con l'appoggio dei comuni dove possibile)e raggruppandole diventi tu capofila della lotta per l'intera penisola? Fammi sapere se l'iniziativa è possibile partendo dall'idea che troverai tranquillamente forte appoggio nel nostro piccolo territorio. Contatti: neselce@libero.it

Pasquale Capano 05.01.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe sono Alfredo Bruna Fiorentino un tuo ammiratore che ti segue da anni e iscritto al blog.

Voglio comunicarti se cortesemente sul tuo blog puoi fare presente un problema, da anni in tutto il mondo e in Europa tranne che in Italia ,si sperimentavano le onde convogliate cioe' un sistema di trasmissione dati attraverso la rete elettrica e so che in alcuni paesi e’ gia una realta’ questa tecnologia.
Ma e’ possibile che qui in Italia la rete di Internet non possa funzionare con questo sistema di trasmissione ??? chi ostacola questo progetto ?????? non saranno forse i gestori monopolisti di telefonia Fastweb , Telecom , ecc. ecc.??????? .

Fare funzionare tutto su un unico cavo elettrico non sarebbe male si eviterebbero fastidiosi cavi sparsi da per tutto e poi al diavolo la telefonia monopolizzata sarebbe una grande rivoluzione.

Non capisco perche’ le nostre aziende elettriche Enel e le municipalizzate non facciano nulla.

L’Italia che paese assurdo stiamo regredendo , con questa classe politica non andremo mai avanti
ma quale ambiente , economia , tecnologia , ricerca , lavoro, ormai non credo piu’ a nulla sono stufo di sentirli parlare.

A Beppe ti segnalo un link di un bel sito che ho trovato molto interessante guardalo e poi mi dirai. Perche’ non lo includi nei link del tuo blog.

Il link e’ www.disinformazione.it


Ciao Beppe e un abbraccio a tutti voi del blog
.

Alfredo Bruna Fiorentino 26.12.06 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo la telenovela dell'adsl nel comune di bagnacavallo ,provincia di ravenna.
l'amministrazione comunale ha inviato a casa il famoso giornalino comunale ,informando i cittadini delle frazioni di Traversara e Villanova che il comune si sta attivando per fare avere l'adsl anche in quelle zone sperdute ,ma telecom gli ha riferito che non conviene dare il collegamento troppo pochi 4000 abitanti .
il comune non sa cosa fare , non sa neanche informarsi che nei comuni vicini anche le frazioni con 200 abitanti sono collegati a banda larga , non sa che esiste il WIFI ... praticamente non gliene frega nulla dei suoi cittadini .
non sa che questi cittadini pagano bollette telefoniche molto più alte di altri cittadini dello stesso comune e che in questo modo finanziano la stessa telecom .
se amministrazione comunale di vuoi dare da fare paga tu il canone telecon dei tuoi cittadini senza adsl.

mario borghi 25.12.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi !!!
Sono circa 6 anni,dalla tenera età quindi di 29 anni, che vivo solo soletto od al massimo temporaneamente accompagnato, storielle .....quindi
E mi accorgo che oltre al Mutuo della casa , me lo pago da solo interamente, non si sa mai.., il più grande esborso economico che affronto da 6 anni sono le donazioni che faccio a Telecom !!!
Si si proprio così !!!! circa 2000 € all'anno !! per uno sfigato impiegato che mensilmente non arriva a 1100 € sono SOLDI !!!!
E sapete cosa più inficia sulle bollette dei signorini ? INTERNET !!!! e sapete perchè ?
Per quella cazzo di ISDN !!!!.....tra costo connessione abbonamento e linea doppia !!!
Me sei un pò coglione ???? metti su l'ADSL con contratto FLAT ed i costi saranno molto molto meno onerosi !!
Signori abito a 4 km da Imola , coperta da Adsl e fibra e solo a 2 km da 2 Paesi sfigati come Borgo Tossignano / Fontanelice anche loro coperti da ADLS ma Casalfiumanese , paese dove risiedo e dove la gente vegeta, non è coperto da questa innovazione tecnologica e mai lo sarà !!!
Parole della Telecom stessa ....non ci sono abbastanza risorse per attivarla !!!
Ma i miei 1300 € annuali spesi per potermi connettere con la "minchiata ISDN" non contribuiscono ? sono pochi ? sono soldi sporchi ?
Grande Italia ....grande Telecom ... evviva essere e vivere dove arriva anche il segnale di Vodafone , TIM sarebbe troppo , EVVIVA !!!
Ora chedero l'accredito del 10 dello stipendio a favore della causa Telecom ISDN !!

Giorgio

Giorgio G. Commentatore certificato 23.12.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Salve abito a Modica(RG) e la zona in cui abito non è fornita della linea ADSL.La linea è presente a circa 1 km dalla mia abitazione.Io sono uno studente universitario e la connessione è di fondamentale importanza soprattutto per scaricare materiale didattico cosa impossibile da fare con un collegamento 56k.Siamo in tanti ad avere questo problema e anche se abbiamo contattato il sindaco non abbiamo ottenuto risposte.Grazie

Graziano Di Raimondo 10.12.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

- a fine ottobre ho fatto la verifica su internet della copertura ADSL qui a Chieti scalo. Stop.
- il sito di Alice mi da la possibilità di fare l'ordine per Alice ADSL Flat. Stop.
- Fatto l'ordine aspetto aspetto ma tutto annullato per mancanza di copertura. Stop.

- Da inizio novembre che Teleconomy Internet ha problemi di connessione. Stop.
- A tutt'oggi 6 riparazioni servite a niente con la presa per il c...o dell'SMS di avvenuta riparazione. Stop.
- Nel frattempo siccome con Eutelia tutto andava bene devo pagare in più oltre al canone Teleconomy Internet. Stop.
- Ho trovato la soluzione al problema da solo su internet. Stop.
- La soluzione è la seguente. Stop.
- Tutti i modem vengono venduti con il firmware in versione V92 (versione che permette di mettere in pausa la navigazione nel momento che arriva una telefonata) che non sempre và a genio alle linee di Telecom Italia (incasinata). Stop.
- Per la soluzione rimane solo da disabilitare o escludere l'uso del V92 per usare il precedente V90 che và come un'orologgio svizzero. Stop.
- Andando nella "proprietà" del modem e poi in "avanzate" all'opzione "altre impostazioni-comandi di inizializzazione addizionali" si deve inserire questo testo: AT+MS=V90 .Stop.
- Telecom mi ha fatto provare di tutto, hanno fatto di tutto .... anche due tipi di RESET! ma continuavano a dirmi che da loro tutto era apposto anche con prepotenza alla fine!. Stop.

Aggiungo qualche frase per i motori di ricerca così chi cerca una soluzione al problema la può trovare con più probabilità:
- problemi di connessione
- il modem di disconnette
- la connessione si blocca
- problemi Dial-Up DialUp

Mi sono rotto!. Stop! RESET!

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 09.12.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

- a fine ottobre ho fatto la verifica su internet della copertura ADSL qui a Chieti scalo. Stop.
- il sito di Alice mi da la possibilità di fare l'ordine per Alice ADSL Flat. Stop.
- Fatto l'ordine aspetto aspetto ma tutto annullato per mancanza di copertura. Stop.

- Da inizio novembre che Teleconomy Internet ha problemi di connessione. Stop.
- A tutt'oggi 6 riparazioni servite a niente con la presa per il c...o dell'SMS di avvenuta riparazione. Stop.
- Nel frattempo siccome con Eutelia tutto andava bene devo pagare in più oltre al canone Teleconomy Internet. Stop.
- Ho trovato la soluzione al problema da solo su internet. Stop.
- La soluzione è la seguente. Stop.
- Tutti i modem vengono venduti con il firmware in versione V92 (versione che permette di mettere in pausa la navigazione nel momento che arriva una telefonata) che non sempre và a genio alle linee di Telecom Italia (incasinata). Stop.
- Per la soluzione rimane solo da disabilitare o escludere l'uso del V92 per usare il precedente V90 che và come un'orologgio svizzero. Stop.
- Andando nella "proprietà" del modem e poi in "avanzate" all'opzione "altre impostazioni-comandi di inizializzazione addizionali" si deve inserire questo testo: AT+MS=V90 .Stop.
- Telecom mi ha fatto provare di tutto, hanno fatto di tutto .... anche due tipi di RESET! ma continuavano a dirmi che da loro tutto era apposto anche con prepotenza alla fine!. Stop.

Aggiungo qualche frase per i motori di ricerca così chi cerca una soluzione al problema la può trovare con più probabilità:
- problemi di connessione
- il modem di disconnette
- la connessione si blocca
- problemi Dial-Up DialUp

Mi sono rotto!. Stop! RESET!

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 09.12.06 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Che dire sono un altro della provincia di ravenna , frazione del comune di bagnacavallo che è senza adsl , per lavorare mi serve .Notizie non ce ne sono da telecom , ma si sa con chi abbiamo a che fare.
Ho provato al comune tante volte ma sempre le stesse risposte , cioè nessuna forse gli interessano i voti al momento delle elezioni poi lasciano i cittadini e le imprese a se stesse.

andrea casadei 29.11.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

circa la meta di ottobre, chiamo il 187 chiedendo se era possibile attivare solo la linea dati ADSL nella mia abitazione in Ardea Marina RM. Risposta, per attivare la linea ADSL devi richiedere anche la linea telefonica, essendo che la linea adsl mi serve, ho accettato anche la linea voce telefonica.
dopo circa 20 giorni viene il tecnico telecom ad attivare la linea, dopo che mi ha attivato la linea voce chiedo !! e la linea ADSL quando verrà attivata? il tecnoco mi risponde che non in questa zona non esiste copertura adsl, cosi sono costretto con il 56 k, queste compagnie telefoniche !! tutte sono dei veri ladri assecondati ed aiutati da chi ci governa....
eppure a solo 200 metri in Torvaianica la linea ADSL esiste, ed anche nello stesso comune di ardea in molte zone l'hanno attivato questanno nel mese di giugno...spero che un installatore di linea adsl wireless in zona mi contatti, Grazie....salvatore

SAlvatore Bortone 16.11.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao come te ho lo stesso problema, la telecom si scorda di noi, adesso comunque un altro operatore, Eutelia sta portando il sevizio adsl piano piano in molte localita grazie ad un sistema wi-fi che non richiede la linea telefonica ma un apparato per ricevere il segnale, e questa arriva a 10 mega, speriamo bene, anche perchè credo che questo sia un servizio molto importante alla quale dovrebbero accedre in molti.

Alvaro Lazzarelli 16.11.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

AAAHHH!!!
sono un commerciale active network (telefonia voip su ADSL), finalmente noi siamo la vera concorrenza, da quando abbattiamo i costi telefonici del 50% rispetto alle due grandi SORELLE Telecom e Fastweb!!!Ancora non possiamo portare le linee ma le possiamo comprare da loro e offrirle a voi alla metà del prezzo!!!
Figuriamoci i margini di guadagno di questi ladri!!!Bastaaaa...
Fierissimo di lavorare per la concorrenza vera e leale!!!
Scegliete solo ed esclusivamente VOIP!!!
d.soffietti@activenetwork.it

daniele soffietti 14.11.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao caro Beppe, e ciao a tutti gli amici del nostro paladino.. chi vi scrive è un disperato ragazzo di 22 anni, con la passione dell' informatica e di Internet ma che purtroppo è costretto per colpa della monopolista TELECOM a viaggiare ancora a 56kbs (alle soglie del 2007) o meglio a 56kps:4.. eh già anche io sono un "fortunato" che si ritrova la linea su un MUX. Magra consolazione vedere che non sono il solo, comprendo il vostro stato d' animo per questa situazione. Ho trovato geniale l' idea di uno dei bloggers di descrivere l' UBICAZIONE della CENTRALINA TELEFONICA.. pertanto farò lo stesso.. il mio MUX si trova udite udite... proprio ALLA FINE DEL MURO DI CINTA DELLA SEDE DELLA "REGIONE LAZIO"! DI VIA DELLA DELLA PISANA A ROMA...(MUNCIPIO XVI) ed anche io come il bloggers del XIII munic. (se nono erro) sarei più che lieto di "offrire in sacrificio" tutta la STRAMALEDETTISIMA centralina grigia identica a quella del bloggers dell' Infernetto.. io offrirei in sacrificio anche tutti quelli che ancora difendono Telecom! per colpa di Telecom e della sua "logica economica" (rapina) io utente onesto per non creare il disagio ai miei familiari della linea telefonica sempre occupata e avere comunque una flat sono stato costretto a installare UNA SECONDA LINEA TELEFONICA, con teleconomy a 12 euro più canone! e viaggiare cmq a 56k:4!!! Tin.it ti propone la MODALITà 56k-"FAST" (6 volte più veloce) MA SICCOME LA LINEA TELEFONICA SI TROVA SOTTO MUX NON è ATTIVABILE NEANCHE QUESTA MODALITà!!! PERò IO IL CANONE LO DEVO PAGARE PER INTERO E FINO ALL' ULTIMO CENT. MICA ME LO DIVIDONO PER 4... CHE SCHIFO!!! Spero che ora che hanno mandato a casa il DOTT. TRONCHETTI PROVERA (che Beppe come al solito ormai da anni dice che con un LADRO), cambi veramente qualcosa, ps. BEPPE & Co. AIUTATECI VOGLIAMO L' ADSL! Non ne possiamo più del 56k diviso 4... ciao grazie...

Fabrizio Dattilo 13.11.06 03:36| 
 |
Rispondi al commento

IO HO FATTO COSI'.
Ho un piccolo negozio;volevo l'adsl di un'altra compagnia (si paga la metà), ma non mi davano il permesso per un cavo dati che non sia stato il loro.
Ebbene l'unica soluzione era staccare telecom perdendo però il numero!
Dopo le ultime bollettazze mi sono fatto anima e coraggio, ho comprato un telefonino, e ho cominciato a dare il nuovo numero a clienti e fornitori.Dopo 1 mese il telefono fisso non squillava quasi più, tranne che per le offerte delle compagnie telefoniche.
Benissimo, chiamo telecom per la disdetta, ma una scostumatissima operatrice mi dice che fino alla risoluzione del contratto, previa raccomandata alla dir. regionale, sono obbligato a pagare il canone anche se non utilizzo il telefono e mi "terrorizza" con un periodo di 6 -8 mesi.
Non ho perso tempo...neanche mi sono posto il problema di verificare se è vero o no, ho preso all'istante l'apparecchio telefonico (di mia propietà), staccato la spina e basta.
Il bimestre successivo arriva una bolletta di poche lire...poi un sollecito...poi un'altro...poi la lettera del dare-avere rispetto all'anticipo conversazioni versato 13 anni prima ( considerato senza interessi)...infine una bolletta di 5,50 euro da pagare per le spese di corrispondenza...LOL...:))))
Insomma basta solo un po di coraggio e pazienza (un bimestre e mezzo), tanto tra internet e gsm il telefono fisso non serve più, e nemmeno essere nell'elenco telefonico cartaceo, anzi così non vi rompono continuamente i maroni con le offerte di vino e tariffe telefoniche vantaggiose.
ADIOS TELECOM

Luigi Speciale 12.11.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

BANDA ULTRA LARGA: arriverà mai nei piccoli comuni e nelle isole?
Film, tv, servizi, telemedicina: arriverà tutto tramite Internet con la rete ULTRA BROAD BAND nelle case di tutti gli italiani. Ma indovinate chi saranno gli ultimi a beneficiarne (se ne beneficeranno?). La risposta è semplice: i piccoli comuni. A meno che residenti e amministratori non saranno in grado di aprire con le AUTORITÀ e con i GRANDI GESTORI un VERO tavolo di contrattazione, avanzando proposte come la sperimentazione sociale della banda ultra-larga in alcune aree periferiche pilota. La rivoluzione della "rete del futuro" è annunciata su Affari e Finanza, il supplemento economico di Repubblica, dall'amministratore delegato di Telecom, Riccardo Ruggiero.

BANDO DI GARA:
OGGETTO: Realizzazione e gestione di un’infrastruttura intercomunale di rete WIRELESS attraverso l’istituto giuridico dello SPONSOR disciplinato dall’art. 119 del D. Lgs. 18 Agosto 2000 n.267 - T.U.E.L. e dall’art. 26 D. Lgs. 12 Aprile 2006 n.163. Appalto-Concorso per l’individuazione dei soggetti che parteciperanno alla procedura aperta.
Ente Appaltante: Unione tra i Comuni di Codevigo e Pontelongo.
Luogo di esecuzione dell’opera e prestazione del servizio:
22 Comuni delle Province di Padova e Venezia, specificamente indicati nella documentazione allegata al Bando.
Data di scadenza per la presentazione delle offerte: 15.02.2007
L’Ente appaltante intende procedere alla realizzazione di una infrastruttura di rete di telecomunicazioni destinata ad offrire potenziale connettività alla Popolazione residente nei Comuni oggetto dell’intervento ed in particolare a Scuole, Pubblica Amministrazione e Imprese,
creando al contempo una Struttura abilitante alla completa fruizione dei Servizi di E-GOVERNMENT.
A tal fine l’aggiudicatario dovrà garantire un elevato livello qualitativo di servizi attraverso lo svolgimento delle attività indicate nel Capitolato Tecnico.
http://www.comune.codevigo.pd.it/

Oscar Boscaro 12.11.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Lettera all'ADUC:

Salve, sono Lorenzo da Chieti scalo (città e provincia).
Giorni fà ho rieseguito la verifica della copertura ADSL sulla mia linea telefonica e voilà un grido di gioia!
Ricevo sul monitor la possibilità di ordinare Alice Voce Flat (ADSL) e così ho fatto.
Tutto contento arriva il giorno successivo e l'incredulità mi assale ed allora telefono al 187 per assicurarmi
della copertura e mi viene detto che loro hanno ancora il semaforo rosso ma che dal momento che sono
riuscito a fare l'ordine avrei aspettato al massimo 90 giorni.
Questa sera (che vi scrivo) ho avuto la brillante idea di fare la verifica della copertura anche sugli altri numeri
fissi riportati sulla petizione da me curata tempo fà e tra circa 40 numeri solo un'altro risulta accessibile
all'ordine tanto chè ho telefonato a questa famiglia per avvisarli della opportunità ricevendo i ringraziamenti.
Dopo ciò mi salta in mente di loggarmi su www.187.it per vedere la situazione dello stato dell'ordine e per
disgrazia trovo "Annullato", potete immaginare come mi sono sentito demoralizzato.
Ho telefonato al 187 per sapere perchè è stato annullato l'ordine e mi è stato riferito il motivo che la mia zona
non risulta essere raggiunta dall'ADSL e che nemmeno è in programma!
Vorrei sapere da voi se con l'ordine che ho stampato quante probabilità avrei di vincere una causa contro
Telecom Italia allo scopo di ottenere l'ADSL già che l'operatrice mi ha riferito che molti altri in italia sono
capitati in questi giorni nella stessa situazione.
Grazie.

lorenzo brudicchio Commentatore in marcia al V2day 11.11.06 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Qual’è quell’apparato creato dalla Telecom che trasforma una linea telefonica in quattro utenze condivise, con altrettanti numeri telefonici e soprattutto in quattro canoni interi? Si chiama MT4. Chi ha questo apparato è praticamente entrato in un giro vizioso creato dalla Telecom e dal quale è molto difficile uscirne fuori a meno che uno non abbia potenti mezzi o le giuste altolocate conoscenze. Io sono anni che cerco di avere il servizio ADSL e solo ora casualmente sono venuto a conoscenza, dopo tante peripezie, di avere questo “dannato MT4” che tra l’altro mi da anche altri problemi infatti avvolte rimango con la linea telefonica isolata e debbo aspettare, dopo aver fatto la segnalazione del guasto, 48 ore circa prima che la linea venga ristabilita; con Internet in sistema classico dial_up invece di andare a 56K vado max a 16K quando va bene (roba da gastrite o ulcera aspettare di passare da un sito ad un altro). Preciso che nella mia palazzina ha l’ADSL pure il vicino di casa. Il bello è che i tecnici della Telecom mi dicono che non c’è niente da fare e allora io mi chiedo 40 anni di canone a chi l’ho pagati ...alla luna? Che posso fare?...Vado quà e là ad elemosinare collegamenti ad Internet io e anche soprattutto i miei due figli. E siamo nel 2006 --Rinaldo--

Rinaldo Barretta 09.11.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei fare pubblicità ma esistono dei provider che cercano di rendersi indipendenti, io lavoro per uno di quelli non faccio il nome perchè magari poi mi sanzionano con sede a Verona e con un nuovo tipo di copertura tramite antenne wll. Il costo e' un po' ecessivo per i privati ma come nel comune di Grancone e' possibile tramite una raccolta di firme cercare di attivare una antenna nella zona. Se siete della zona di Verona o Vicenza e volete saperne di piu' contattatemi e vedremo cosa si puo' fare. Le zone montecchio maggiore, Thiene, Montebello, Arzignano, Villafranca, Grancona e altre sono già coperte. Ciauz a tutti e che la banda larga sia con voi

boris Rizzetto 06.11.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Risiedo a Cafasse (TO) dove ho anche la mia attività. Per poter lavorare internet è diventata indispensabile e la banda larga è ormai l'unica connessione con la quale poter sfruttare la rete. Io sono costretto, come tanti altri utenti, a spendere molti soldi (più di 1000 euro all'anno...) per avere un servizio assolutamente scadente.
Stanco di questa situazione, dopo una lunga ricerca sono finalmente riuscito a trovare dei provider disponibili a fornire la tanto agognata ADSL via wireless. Mi sono pertanto dato da fare attivamente fornendo al comune i nominativi da contattare e, vedendo l'immobilità della nostra amministrazione pubblica, ho provveduto in prima persona successivamente a fissare gli appuntamenti con uno di essi. Dopo avere lungamente collaborato ed essere finalmente riuscito a far pervenire al comune una proposta di contratto a mio avviso interessantissima (infatti sarebbe stata concessa una connessione gratuita agli uffici comunali, che attualmente stanno pagando, con soldi pubblici, una connessione simile alla mia, ed un canone annuo in cambio dell'installazione di un antennino, peraltro con un inquinamento elettromagnetico molto più basso di un singolo telefonino ed a km di distanza dalla zona abitata, su un terreno demaniale...). Dal canto suo il comune ha discusso la cosa in giunta, dove sarebbe bastato approvare e deliberare per attivare il servizio, ed ha deciso di... ASPETTARE PER VERIFICARE APPROFONDITAMENTE LA PROPOSTA ED EVENTUALMENTE VAGLIARE ALTRE SOLUZIUONI (ora è passato 1 mese). Mi chiedo: c'è qualche legge che preveda questa attesa? Per quale motivo non dovrebbero approvare la cosa (soprattutto dal momento che il contratto non prevede vincoli nei confronti di eventuali altri provider che volessero proporre servizi analoghi o di altra natura...)? Per quale ragione continuare a sperperare denaro e obbligare i singoli cittadini a farlo? Potrebbe servire ai cittadini chiederlo in coro al sindaco (sindaco@comune.cafasse.to.it)? AIUTATECI!

Luca Rubiola 30.10.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno
E' da tempo che volevo scrivervi ma oggi ho trovato il coraggio sono un piccolo imprenditore della provincia di Frosinone, ho creato una piccola rete wi-fi per la banda larga in svariati comuni della provincia senza passare per Telecom dove facciamo anche voce voip abbiamo speso tutte le nostre energie monetarie circa 600.000,00€ alcuni comuni ci hanno dato solo appoggio istituzionale ma monetario no perche non hanno soldi volevo sapere se potete aiutarci a trovare dei finanziatori non tipi come Telecom che ci mangierebbero a colazione ma persone che possano aiutare una piccola impresa che ha 9 dipendenti e che ha fatto del digital divedi una sfida.
Dicono che la Regione Lazio ha stanziato alcuni milioni di Euro per questo progetto ma noi non abbiamo visto un centesimo o (una Lira).....
Sul nostro sito cè la mappa della nostra copertura a Banda Larga mancano circa dieci comuni, perche dobbiamo aggiornare il sito, per il troppo lavoro di copertura del WI-FI non abbiamo avuto tempo di farlo.
Comunque Sig. Grillo se posiiamo essere utile per qualunque informazione siamo qua.
i nostri recapiti sono i seguenti:

Aldo Pironi
tel. 07751841000
cel. 347 3706138
e-mail: aldo.pironi@hellotel.it
sito: www.hellotel.it

PS. scusate il mio italiano

Grazie

Aldo Pironi Commentatore in marcia al V2day 22.10.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che ODIO TELECOM. Ma vorrei segnalare una mini truffa telefonica fatta da TELE2, mi è capitato già due volte. Ieri sera mi chiama un operatore dicendo che le mie tariffe telefoniche con Telecom sono antiquate e quindi vanno aggiornate, e che lui me le aggiornerebbe facendomi risparmiare il 40% su tutte le mie chiamate. Inoltre, dice che la Tele2 sta facendo questo "aggiornamento" per conto di Telecom, quando questo non può essere assolutamente vero. Nella telefonata che ho ricevuto circa un mese fa, invece, ho chiesto se potevo verificare sul sito internet le condizioni di questa offerta, e loro mi hanno risposto di guardare il piano tariffario STANDARD. Ora, è vero che questo piano fa (secondo loro) risparmiare il 37% rispetto a quello di Telecom, ma loro non dicono al telefono che si tratta di un cambio di operatore telefonico e di piano tariffario, cercano semplicemente di ingannare facendo credere che applicheranno uno sconto (piovuto dal cielo) sulla nostra bolletta del 40 % ...
Insomma non è niente di particolarmente grave, ma trovo vergognoso che queste aziende usino il Call-Center per abbindolare i clienti poco informati, dando informazioni false. Questi metodi non sono soltanto di tele2, sono di tutte le compagnie telefoniche (Telecom in particolare). Vorrei che si avvertisse la gente che le chiamate promozionali telefoniche sono sempre tese ad ingannare (anche inviando degli ultimatum su alcune offerte quando poi si scopre che esse valgono ancora per settimane), e mai ad offrire con correttezza le promozioni.

Matteo Arena 20.10.06 11:01| 
 |
Rispondi al commento

salve,sono l'ennesimo che lamenta il problema adsl,come bisogna fare per smuovere quacosa/qualcuno in maniera piu' concreta??Abito in periferia di Fermo (AP),le zone che ci circondano sono tutte fornite di adsl tranne noi ;abbiamo fatto raccolte di firme,inoltrato richieste da parte di aziende e attivita' pubbliche,parlato con persone tipo "sindaco"o insomma chi puo' fare qualcosa, ditte che si accollerebbero il costo di tutto (VOIP),ma niente da fare !!!!! La cosa piu' incredibile e' che da circa un paio di anni, abbiamo sotto terra le fibre ottiche ,che aime' penso nessuno ha voglia di riesumare!!!aspetto una risposta se e' possibile GRAZIE.

scarafoni ennio 18.10.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Aiutateci a far arrivare adsl a Pieve Fosciana!!! dateci consigli... abbiamo raccolto firme abbiamo sentito il sindaco che ci ha aiutato molto ma niente la Telecom non ci ascolta.... grazie a tutti

Luca Valdrighi 13.10.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Io invece abito nel comune di Padova, al confine con altri 2 comuni e, addirittura, la Provincia di Venezia.Circondato da 3 zone industriali, compresa la ZIP di Padova. Credo che l'adsl mi arrivi per sbaglio e non superiore ai 640K perchè, purtroppo, sono troppo distante dalla centralina (????).E io pago!!!!!

Marco T. Commentatore in marcia al V2day 07.10.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono a segnalare se ancora ce ne bisogno la situazione disastrosa della copertura ADSL della provincia di Ravenna .
Vivo nel comune di Bagnacavallo coperto da ADSL ma le frazioni di Traversara e Villanova ( frazione più grande del comune )nonostante numerose richieste alla Telecom ,petizioni ecc.ecc.nessuno si è degnato di risponderci in maniera concreta, ci è stato mandato a dire che non è conveniente per Telecom .
Ma mi chiedo non è conveniente dare il collegamento a 3000 persone?
Ma ci dicano quante persone / famiglie servono per essere conveniente.
L'amministrazione comunale in vicinanza di ogni elezione , promette che si attiverà per fare avere il collegamento nel giro di 2 mesi ( negli articoli del suo giornalino che ci propina a casa )fatte le elezioni tutto cade nel nulla , però incitano i cittadini a vedere il sito web con tutti i servizi del comune, neppure sanno che con un 56k neanche riusciamo ad aprirlo..........
Attivita /studenti /commercianti tutti nella preistoria , nell'ignoranza ,questa gente non si rende conto forse , che un azienda ormai non può più lavorare se non hai un e-mail uno studente non può fare ricerche ecc. ecc.
Questo è quello che accade in quella che veniva definita la regione più produttiva del mondo.....
figuriamoci in una meno produttiva.

Lorenzo Liverani 06.10.06 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito dell' ADSl.
Mi sono iscritto proprio oggi al blog e dopo aver letto il commento del nostro amico nel comune di Ravenna,la mia rabbia è aumentata notevolmente.
Ok, va bene ,è normalissimo che nel 2006 ,io non possa usufruire dell'ADSL,pensate che abito in provincia di Lucca ,al confine con la provincia di Pisa ,a 5 km dal centro di Lucca e a 50 metri,SI HO SCRITTO PROPRIO 50 (CINQUANTA)METRI, in linea d'aria ,da un'abitazione che ha l'ADSL.
Pensate come mi girano le scatole , poi chiami il 187 e non riesci a parlare con qualcuno che sappia dirti qualcosa al riguardo.
Ora hanno tirato fuori anche internet con l'UMTS broadband, bene dove abito non c'è nemmeno la copertura UMTS.
Ma dove c.... abito!!!!!!!!

Simone Bianchi 05.10.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra un po troppo semplicistico riassumere la mancata diffusione sul territorio italiano della banda larga.

I problemi tecnici ci sono ma non si limitano all'occupazione delle bande come letto nel post ma a problemi molto più comlicati che neanche io sarei in grado di riassumere in poche righe.

La rete telefonica italiana, intesa come rete in rame, è rimasta tale da 50 anni a questa parte e ora si paga anche per questo....


Io non posso avere ADSL perchè sono attesta su un famigerato MUX-UCR a ROMA, XIII Municipio.
Ufficialmente potrei sembrare coperto perchè la mia linea è gestita dalla centrale di Casalpalocco, coperta da ADSL già da alcuni anni. Purtroppo tra la centrale e casa mia c'è un bell'armadio grigio da cui proviene un simpatico rumore di ventole di cui lascio le coordinate se qualcuno, come me, intende offrire un sacrificio al qualche dio pagano. Il "mio" mux si chiama MA007, si trova a Via Coronaro, località Infernetto, ROMA.

Grazie Telecom: sto aspettando il giorno giusto per farti perdere il tuo ennesimo cliente.

Davide Pifferi 19.09.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti i ragazzi del Blog..
sono un ragazzo di 22 anni, quasi ingegnere informatico, e volevo solamente condividere il mio sdegno, ergo delusione per non poter accedere alla rete Adsl, perchè abitando 1,2 Km fuori dal raccordo anulare nella mia zona la Rete ( parole dell'operatore) "non è prevista ancora mi dispiace, tra l'altro lei essendo un ingegnere dovrebbe capirci, è sconveniente dal punto di vista economico"... ma che c....o vuol dire..????!!!! è un'offesa a tutti i ragazzi e alle persone che lavorano con il web, che si divertono con esso, che si scambiano informazioni come noi... e poi, leggendo le statistiche, siamo "messi" nei primi 3 paesi del Mondo per comunicazioni e telecomunicazioni, quando per telefonare ci tolgono somme ingenti, la tecnologia che utilizza skype sta prendendo piede ora quando in altri paesi esiste da anni, e per comprare un telefono fisso con tale tecnologia bisogna farlo importare perchè da noi non c'è...
ma vadano a prendere per il culo gli altri!!!

la telecom sta fallendo, e non lo dico io, basta vedere tutti i debiti che ha e la flessione di acquisti e di abbonamenti non annui, ma giornalieri... sono veramente schifato...

buon blog at all..

Daniele Caratelli 03.09.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo il forum relativo ai priblemi ADSL che la telecom genera ad arte, avendo da ormai 3 anni il problema di connessione e pagando alla stessa cifre allucinanti per avere un servizio satellitare ibrido e mediocre, da un articoletto su un giornale ho appreso di una nuova tecnologia (che ritengo la più naturale per l'accesso ad internet)basata sulla ricezione e trasmissione via radio, senza quindi l'ausilio di alcun cablaggio ma soprattutto simmetrica e a banda larga. Basta piazzare l'antennino sul tetto per essere connessi, una spece di rete wireless più in grande.
Ora, non avendo letto completamente il forum non so se sia già stata segnalata, non ho nemmeno intenzione di fare pubblicità, anzi vorrei creare interesse critico verso questo nuovo tipo di servizio ed eventualmente sostenerlo se vale veramente. Lascio l'indirizzo del sito ove si possono trovare tutte le informazioni sull'argomento :http://www.televideocom.com

Massimiliano Giancola 27.08.06 05:25| 
 |
Rispondi al commento

ASSURDO che nel 2006 per dare un volto veramente serio, utile e costruttivo alla tecnologia, cioè farla diventare comunicazione globale e soprattutto CONOSCENZA, dobbiamo raccogliere firme ed incazzarci come delle bestie per avere questa benedetta ADSL !!!!
Vivo in una frazione (Asparetto) di un paese in provincia di Verona (Cerea) con realtà produttive importanti (come del resto in tanti altri luoghi) ed appunto non c'è l'ADSL...ho cercato in tanti modi d'informarmi sul da farsi ma molti "addetti ai lavori" allargano le braccia e non ti sanno dire ne il perchè ne i tempi necessari per poterla avere !!!
Scrivo e parlo soprattutto come genitore perchè voglio che i miei figli capiscano quale grande fortuna hanno avuto con l'arrivo di internet, molto più utile della scuola stessa che è fatta di persone (proff, presidi, maestri ecc...) legate purtroppo a idee politiche o all' appuntamento (nel senso che aspettano solo quello) con il 27 del mese !!
Sono incazzato perchè oltre a tutti i soldi che si spendono, nemmeno voler darne ulteriormente al TRONCHETTO DELL'INFELICITA'...ancora non va bene !!! Cosa dobbiamo fare per dare una cosa veramente utile (e di questi tempi non è semplice) ai nostri figli !?!?
Ciao Beppe sei una forza notevole e ciao a tutto il Blog...Lucio.

lucio merlin 05.08.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

salve volevo segnalare un piccolo diservizio della telecom accaduto in questi giorni....
il 2 giugno abbiamo fatto richiesta di una nuova linea telefonica alla modica cifra di 150 euro!!!!! (possibile che costi così tanto quando altri operatori la fanno praticamente gratis?)
è uscito subito il tecnico ed ha constatato che mancava la colonnina di derivazione...ok capita!
siamo stati subito contattati dalla telecom che ci ha fissato un nuovo appuntamento per il 28 luglio!!!! (nel frattempo doveva comparire la colonnina)
La settimana prima dell'uscita del tecnico avvisiamo che suddetta colonnina ancora nn c'è .... ci viene risposto che è "tutto a posto"... nn ci vuole un genio per vedere che nn c'è una colonnina in strada!!!!
Fatto sta che quando ese il nuovo tecnico ci fa:" ma qui.. manca la colonnina!!!!!"
MA VAAAAAAAAAA!!!!
comunque veniamo ricontattati e ci fissano un nuovo appuntamento che nn sarà prima di ottobre!!!
Purtroppo il nostro paese è piccolino e nn possiamo usufruire dei servizi di altri operatori..
Ma sarà mica possibile!!!!! mica è un servizio gratuito che puoi fare il bello e cattivo tempo così!!! ci manca solo che in questi mesi ci facciano pure pagare il canone!

silvia pizzolato 31.07.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, posso sapere perchè hai fatto cancellare il mio messaggio scritto e autografato in una notte di maggio (o giugno, nn ricordo bene)? Sono sette ore che lo cerco sul tuo blog, ma sembra scomparso. Era uno sfogo, anke abbastanza intelligente che, seppur in maniera un po cinica, inquadrava perfettamente lo status vivendi di questo Paese bellissimo ma ahimè intaccato e corroso lentamente (neanche tanto) da un virus letale, i suoi abitanti-parassiti. Però messaggi incredibilmente vacui, vuoti e stupidi come i loro stessi autori in cerca di proseliti restano al loro posto. Mah...
E' mai possibile che Freak Antoni avesse ragione? Nn c'è proprio gusto in Italia a essere intelligenti.
Italiani, sterpaglia rinsecchita infestante un meraviglioso giardino...

Giovanni Poli 29.07.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Abito in una frazione a Valdibrana, Frazione del co muna di Pistoia.
Anche noi abbiamo difficoltà ad ottenere la copertura della ADSL; contatti telefonici con Telecom, tramite i vari numeri verdi, ci dicono che siamo pochi utenti per modificare la centralina telecom da elettromeccanica ad elettronica, sarà vero?
Stiamo preparando una lettera con la raccolta di firme da mandare a Telecom ed al sindaco del comune di Pistoia.
Saremo interessati ad avere il nome delle due ditte che operano in campo internazionale, citate dal Signore del piccolo comune di Ravenna.
Distinti saluti e grazie.

Giantonio Pio Stellitano 26.07.06 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE!!!Anke nel mio paese,Gambellara (VI),nn passa l'adsl e sn costretto a navigare cn la 56k.C'è la possibilità dell'adsl wi fi,xò bisogna stare attenti xkè d solito c sn i soliti "devianti psicologici" ke possono intromettersi nella linea.Cmq avevo l'adsl attiva nel mio numero d casa...ma quante sovvenzioni dallo stato riceve la telecom ogni anno?

Bruzzo Michele 21.07.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento

>>>>>>CONTINUA>>>>>>>>>>

Claudio Vergnano 19.07.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento

"ALLA FACCIA DELLA LIBERALIZZAZIONE"
Ecco cosa fa il Governo per aumentare il monopolio di TELECOM ITALIA


Caro Cliente,
come noto, la Delibera n. 34/06/CONS emanata dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni il 19 gennaio 2006 e pubblicata il 22 febbraio 2006, contiene, pur tra alcuni aspetti di non chiara coerenza regolatoria, la esplicita disposizione di un riconoscimento a Telecom Italia circa il diritto di applicare, nell'offerta di servizi intermedi, uno specifico canone aggiuntivo per l'affitto del doppino in rame impiegato in
assenza di contratto per il servizio telefonico di base (ADSL NoPhone).

Nella sostanza, la sopraccitata Delibera, dispone la legittimità di quanto era stato richiesto da Telecom Italia in materia di remunerazione aggiuntiva del proprio servizio ADSL "Wholesale" qualora alla linea su cui viene realizzato tale servizio ADSL non sia associata la remunerazione per Telecom Italia del canone per il servizio telefonico di base.

Con la presente siamo pertanto ns. malgrado a formalizzarvi che, stante la vigenza della Delibera, il canone aggiuntivo Telecom Italia approvato, si ribalta ad ogni nostra fornitura nei confronti di Utenti No-Phone, nella stessa misura e con le medesime decorrenze a noi applicate.

La Delibera dispone che il suddetto canone aggiuntivo richiedibile da Telecom Italia sia basato sul principio del "retail minus" e con "minus" minimo del 30% (che riferito all'attuale canone retail, quota 8,50 Euro iva esclusa, al mese), relativamente al periodo che intercorre dalla pubblicazione della Delibera fino a definitiva disposizione quantitativa dell'AGCOM.


SEGUE>>>>>>>

Claudio Vergnano 19.07.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

DIVARIO DIGITALE
LA NUOVA POVERTA' D'INFORMAZIONE:
Buongiorno a tutti
volevo fare un'appunto sul problema ADSL che tocca molti comuni in ITALIA in quanto non disponibile per tutti....
Premetto che faccio parte di un'azienda che sta investendo su nuove tecnologie per ridurre tale problema e che si trova oggi a un bivio se chiudere o meno in quanto noiVOGLIAMO RIDURRE QUESTO PROBLEMA ma telecom sta facendo di tutto per ostruire ogni sbocco promettendo di cablare tutto il piemonte (96%-93%)CON UN FINANZIAMENTO DA PARTE DELLA REGIONE PIEMONTE DI 15 MILIONI DI EURO E 15 MILIONI LI METTE TELECOM.
Questo non sarebbe un problema .. anzi se mantiene le promesse è una soluzione.... ma la mia domanda è la seguente:
PERCHE' NON L'HA FATTO PRIMA VISTO CHE NOI STIAMO LAVORANDO AL PROGETTO DA NOVEMBRE CON INVESTIMENTI CONSIDEREVOLI?
HA PAURA DI PERDERE IL MERCATO?
E LA FAMOSA LIBERALIZZAZIONE?
PERCHè LA REGIONE HA FINAZIATO LA TELECOM INVECE DI FINANZIARE QUESTA TECNOLOGIA WI-FI NON DICO A NOI AZIENDE BENSI AL CITTADINO( CALCOLANDO IPOTETICI 30000 NUOVI CLIENTI SU 300000 FAMIGLIE NON COPERTE DAL SERVIZIO, IL CONTRIBUTO SAREBBE DI 500 EURO UNA TANTUM) CON BENEFICI D'IMMAGINE SIA PER LA REGIONE E SE LA VOGLIAMO DIRE TUTTA QUEI SOLDI ..SONO I NOSTRI E VANNO IN TASCA A UNO COME IL " TRONCHETTO DELL'INFELICITA', CHE SE NON MANTIENE LE PROMESSE VANNO A FINIRE NELLA SOLITA VORAGGINE E LA GENTE RIMANE COMUNQUE ILLUSA E NOI COMUNQUE FERMI PERCHè TUTTI ASPETTANO "LA GRANDE TELECOM".
Scusate la mia rabbia ma visto che si parla tanto di liberalizzazione perchè si continua a finaziare dei "COLOSSI SENZA FONDO" CON PROMESSE DA MARINAIO CHE UTILIZZANO SOLDI DI NOI CITTADINI.
Si sa la concorrenza fa bene al mercato e al consumatore e noi all'inzio eravamo contenti in quanto con il decreto legge del 4 ottobre offriva l'opportunità a chi aveva la competenza e capitali "normali" di dare un servizio reale con costi ridotti.

Spero vivamente che questa lettera non passi inosservata...

Claudio Vergnano 19.07.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo se sono disponibili i nominativi delle due aziende che sono in grado di portare l'ADSL dove Telecom ancora non la rende disponibile.
Grazie in anticipo per la risposta.
Giampiero Romagnoli
Perugia

Giampiero Romagnoli 10.07.06 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Segnalo che un'azienda di padova che si chiama trivenet, offre servizi di connessione a banda larga a lunga distanza via radiofrequenze. Penso sia un'alternativa per le zone dove installare il cavo e le centraline risulta troppo dispendioso.

marco santi 27.06.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Non posso continuare. Continuerò.”
Caro Bappe e cari amici, seguo tutte le vicende sul blog da molto ormai e vi chiedo consiglio e sostegno.
Vivo da circa un anno in una casetta di nuova costruzione, a Roma. Avendo fortemente bisogno di internet ho chiesto allaccio linea a Fastweb e a infostrada: nessuno può fare l’allaccio e vi spiego perché. La cassetta telecom è a dieci metri dalla mia finestra, la vedo ora mentre scrivo; fastweb mi ha anche portato il cavetto da lì a qui, in casa, il famoso “ultimo metro”; il punto è che a quella cassetta non arriva nessun collegamento. Ho parlato con un funzionario telecom responsabile di zona che spiega così: - Abbiamo solo predisposto l’impianto ovvero messo le cassette ma la posa dei cavi avverrebbe solo nel momento in cui dovesse pervenire una richiesta di allaccio telecom”-
Chiaro no? Fisicamente la cassetta c’è ma è vuota, e per far passare i cavi devo necessariamente fare una richiesta telecom.
Dopo imprecazioni e tentativi d’ogni sorta per aggirare il problema senza cedere al ricatto tronchetto, ho provato ad avviare una regolare richiesta di allaccio telecom, sperando che avrebbero fatto i dovuti lavori di posa cavi e immaginando comunque che entro un anno avrei fatto un cambio di gestore. Il fatto è che ai cari signori della telecom una sola richiesta di allaccio, con un “piccolo” contributo di € 150, evidentemente non basta per muoversi e offrire il servizio. Quindi ho aspettato sei mesi e non mi hanno dato più notizia (meglio così). A venti metri da me ci sono altre abitazioni che il telefono ce l’hanno, quindi neanche a dire che qui proprio la linea non arriva.
Ora vi chiedo di consigliarmi, su due fronti:
1- In che modo posso risolvere il problema telefono casa e soprattutto internet, che ne ho proprio bisogno? E non mi dite di skype o simili che lo sapete benissimo che è necessario avere gia un’allaccio linea per poterne usufruire…
2- Sono ampiamente indignato per il comportamento telecom, il che gett

marco adda 25.06.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, volevo raccontarti la mia piccola odissea con la connessione a internet. Abito nei vicoli di Genova (i Caruggi che tu dovresti conoscere)a 50 mt. dalla facoltà si architettura , e uando mi connetto al massimo riesco a connetterni a 21k.... sto chiamando da circa 1 anno la telecom per farmi attivare la asdl.La loro risposta e che la zona non è attualmente coperta.... e io ogni volta gli rispondo che mi sembra strano visto che tutta la zona per almeno un raggio di 1 km e coperta....
ora sono riuscito a farmi dare un numero di fax dal 187 dove devo spedire la richiesta e spiegando (io) che probabilmente si tratta di una loro dimenticanza (si proprio cosi mi è stato detto ) sul mancato trasferimento del mio numero da una centralina analogica a quella digitale.
ogni commento è superfluo ciao a presto

francesco bulbi 22.06.06 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver scritto due righe sulla mia esperienza con l'adsl stavo leggiucchiando qua e la nel blog e...........sono veramente indignato!Ma come si può continuare a gridare "forza italia" (in ambito calcistico intendo) dopo tutte le cose che stanno venendo a galla??MA QUALE ITALIAAAAA!!!!!!!!Ma siete scemi??!!!Questa è pura disinformazione volontaria dovuta a una sorta di patriottismo inutile,stupido e del tutto fuori luogo!Qui non si parla di andare contro l'Italia!Qui stiamo parlando di persone che nel giro di un anno guadagnano cifre che il 90% di voi non vedranno dopo una vita di duro lavoro!Chi accusa Beppe e continua a cantare il suo inno guardandosi la partita su un canale sky non ha la più pallida idea di cosa giri attorno al mondo del calcio oggi!!Anche io vorrei gridare "forza Italia"(ripeto,non in ambito politico), ma vorrei gridarlo non ai giocatori o agli allenatori di una squadra..ma a noi stessi!DOBBIAMO SVEGLIARCI!!!E' veramente assurdo...ci commuoviamo se vediamo in tv un giocatore pagato da far schifo mentre piange per via di un espulsione e se poi cambiamo canale e vediamo vittime di guerre ingiuste continuiamo a mangiare tranquilli il nostro piatto di pasta come se fosse un film!SVEGLIA!!!Diamo alle cose e agli avvenimenti l'importanza che meritano e se in questo mondo c'è ancora gente con una sana passione per il calcio e per lo sport in generale cerchiamo di mandare a casa questi cabarettisti e proviamo a ricostruire!

Marco Mannu 19.06.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe e cari "abitanti" di questo blog, vivendo in un comune non coperto da linea adsl (naturalmente impegnato ormai da anni in richieste e raccolte di firme inutili) vi scrivo per raccontavi un'altra assurda situazione nella quale mi sono trovato poco tempo fa.Ormai rassegnato a passare ancora TAAAAANTO tempo con il mio fedele ma lento modem 56k, decisi di non pensarci piu e di accontentarmi di ciò che avevo,quando,un bel giorno...un operatore della telecom mi chiamò a casa per pubbliccizzare un offerta riservata ai comuni "sfortunati" non coperti da linea adsl.L'offerta consisteva in un canone mensile di circa 12 euro per poter navigare 24ore su24 gratis senza scatto alla risposta e additittura piu velocemente (l'operatore mi ha spiegato come ciò potesse avvenire ma nonostante io non sia proprio a digiuno di informatica NON CI HO CAPITO NIENTE!).Comunque,visto che non sono io a pagare la bolletta, in quell'istante risposi che non ero interessato.Poi però,considerando l'offerta l'unica alternativa,decisi di installare a casa una linea isdn in modo da poter riservare ad internet un canale e tenere l'altro libero per il telefono.Chiamai il numero clienti per attivare l'offerta e...........GLI OPERATORI NON NE SAPEVANO NIENTE!Mi dissero che avrei dovuto contattare chi si occupa di questo servizio.Ma cosa diav....come cavolo faccio a trovare questo benedetto numero se c'è un solo numero clienti telecom e se, inoltre, tutte le volte che questi chiamano a casa per le loro publicità nascondono il numero????Tutto questo naturalmente è condito dall'ingiustizia che anche se riusciro ad attivare l'offerta a circa 40 km da me la gente per quel prezzo ha una linea adsl!P.S. a qualcuno di voi è stata proposta la stessa offerta?Grazie!

Marco Mannu 19.06.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho tentato(invano)di mandare una innocqua e-mail contenente alcune foto...il risultato è stato scoraggiante per non dire decisamente negativo. Continuo ad aggrapparmi al sogno ADSL, anche se dopo raccolta firme, articoli sul giornale locale e ripetute sollecitazioni,il mio paese (Piasco, prov.CN) ha ottenuto solo promesse non mantenute... L'adsl doveva arrivare a marzo, poi a aprile...e adesso siamo a giugno... Conclusione: la telecom si propone di eseguire i lavori a patto che ci sia un sufficiente numero di utenti disposti (obbligati) a firmare un contratto anticipato per l'adsl con la telecom stessa. A questo punto non mi resta che chiedere al Tronchetto se l'e-mail posso venire a inviarla a casa sua.

Sara Garnero 15.06.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire ..pure io sono cittadino di Fontanella provincia di bergamo (non coperto da adsl)..le firme sono state raccolte , sono state presentate ma nn si muove nulla altro che qualcosa..non è prevista nessuna pianificazione sul sito telecom per tutto l'anno 2006 . se arriverà ripeto se arriverà forse nel lontano 2008 ...ma sarà tutto da vedere ..Per ora bisogna accontentarsi dell'inutile 56k (sempre meglio di niente)...
Ah dimenticavo...riguardo all'instastallazione di antenne wi max o wi fi nel paese ...pure quelle VOCI...che tristezza ...per non dire schifo...tutti parlano di fibre ottiche chiamate via internet (voip) da noi è tanto se siamo passati dal telegrafo al telefono...

Mario Forloni 14.06.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Questa e nuova!!!! TRONCHETTO + AGCOM = tangenti.
Vergognati!!

GIULIO savona 13.06.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRONCHETTO DI MERDAAAAAAAAAAAA!!!!!!!! SE NON HAI VOGLIA DI FARE UNA MINCHIA, LEVATI DALLE PALLE E LASCIA GESTIRE STA TELECOZZA MARCIA A IMPRENDITORI MOLTO PIU SVEGLIO DI TE!!!! E SMETTILA DI DIRE CHE L'ADSL NON E' UN DIRITTO DI TUTTI GRRRRRrrrrrrr PER COLPA TUA 10 MILIONI DI ITALIANI SONO SCOPERTI PER CUI ADSL PER TUTTI E FINISCILA DI ROMPERE I COGLIONI!!!!!!!!!! SENO VENIAMO NOI A MILANO CON LE MAZZE. UN ITALIANO PRESO IN GIRO DA 9 ANNI, E CHE CA**O

Alberto Casiraghi 13.06.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Stessa vicenda adsl/telecom per i residenti del comune di Offlaga e sue frazioni.
Raccolta firme, raccomandata alla telecom, nessuna risposta!
La zona non è coperta neppure per l'adsl via portatile.
Ho l'isdn per cui pago un doppio canone,ma non posso usarlo
per collegarmi: il mio mac non è predisposto per una tecnologia superata.
Conclusione: sono un'utente di seconda categoria e pago un'abbonamento uguale a quelli di prima categoria.

Anita Branzanti 13.06.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo per condividee con te la mia vergogna per questo Stato, per come viene gestito e da chi soprattutto... In questo momento mi trovo in una situazione difficile, e mi chiedo paghiamo o no le tasse?!e i vari servizi che ci impongono?Parte tutto dal fatto che avevo deciso di cambiare compagnia telefonica in quanto a mio parere ‘Fastweb’ era troppo cara.
Per non parlare della tv (di Fastweb) che richiede un costo aggiuntivo di 9euro(al mese, o qualcosa del genere) e in realtà non fa vedere altro che canali di pubblicità,televendite,porno,in più ,dei canali che già sono trasmessi dalle reti nazionali(e per le quali già paghiamo un alto canone!!)
Immediatamente resami conto di questa cosa, che sia per mia ignoranza, sia per un’ inesistente assistenza(per chiamare il centro assistenza oltre le lunghe ore di attesa in più ci tocca parlare con persone che non sanno neanche quello che dicono,e cosa peggiore, si contraddicono tra di loro..) ho cercato altre compagnie telefoniche..
mmm..vediamo..Wind: sembrava la soluzione ideale, se non fosse che,ancora dopo 3 mesi dall’attivazione che mia madre provava a richiedere anche l’attivazione della linea ADSL, veniamo informati che il nostro contratto non era mai andato a buon termine.
Non sapevamo che fare,che pensare,e dopo altre 2 mesi che non ricevevamo alcuna bolletta,ci viene staccato il telefono senza spiegazione alcuna.
Per noi che utilizziamo molto il telefono è stato un serio problema.
In più la wind non rispondeva o sosteneva che il nostro contratto a loro non risultava proprio,e alla fine,decidiamo di cambiare di nuovo compagnia,ringraziando però la Wind di questi 5 mesi di telefonate gratis...(che stress però..:-) .. )
Allora c’ informiamo alla Telecom, e dalla quale ci viene offerta una buona proposta, sennonché a 3 giorni dall’attivazione sono stata informata addirittura da un assistente Fastweb che ci sarebbe stato di li ad una settimana, un aumento sui prezzi che ci erano stati comunica

martina barbati 13.06.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi sembra impossibile che mi debba rivolgere a te per provare a cambiare qualcosa in Italia...
Filippo CALLIPO, lascia la confindustria calabrese e annuncia il probabile ritiro dagli affari, avendo constatato l'inerzia dello stato nella lotta alla mafia. Personalmente, non posso che confermare il triste scenario da egli descritto...Vado in vacanza in Calabria da 5 anni, la mia fidanzata ha una casa nella Locride, ed ogni anno è la stessa cosa, un'economia controllata dalla 'ndrangheta, dove per fare l'imprenditore o il negoziante devi essere mafioso o pagare il pizzo, dove regna la paura, dove lo STATO NON HA IL CONTROLLO DEL TERRITORIO, dove persino il turista è visto come un disturbo agli "affari" locali...
Sono di sinistra, da una vita ( ho 35 anni ), ma in questa terra è mancata un elemento cardine per uno stato democratico, ossia il controllo del territorio ed il garantire la sicurezza e libertà dei cittadini...spero che questo governo abbia il coraggio di prendere finalmente una decisione forte, se uomini come Callipo lasciano, la Calabria non ha futuro...

Fabrizio Conti

Da "REPUBBLICA" Il presidente degli imprenditori: "Lascio l'impegno
prima o poi potrei chiudere le imprese e trasferirmi"

Antiracket, l'addio di Callipo
"La Calabria è persa, mi ritiro"
di ATTILIO BOLZONI


Filippo Callipo
UN ANNO fa aveva scritto a Ciampi e chiedeva l'esercito in campo contro la 'ndrangheta. Ma oggi, esattamente dodici mesi dopo quel suo grido, ha deciso di dimettersi da presidente della Confindustria calabrese. "Basta, entro giugno scade il mio mandato e me ne vado per sempre. Non ce la faccio più, se continuo a denunciare quello che gli altri non vogliono mai denunciare finirà che mi prenderanno per pazzo e mi chiuderanno in una clinica per malattie mentali". Se ne va Filippo Callipo, l'industriale calabrese del tonno che ha provato a ribellarsi al racket e che si è ritrovato solo a combattere contro i boss.

Fabrizio Conti 13.06.06 07:57| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della 3 e della tecnologia umts, si dice che questo tipo di comunicazione cioè la videochiamata sia destinata al fallimento totale, lo sostengono molti esperti del settore. e quindi mi chiedo come si possa continuare ad investire fior di quattrini x una cosa già morta da tempo, e poi mi chiedo quante persone al girno effettuino una videochiamata...secondo mè molte meno di quante si possa pansare.

massimo magni 13.06.06 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti reputo da sempre una persona arguta e preparata, ma questa volta credo che tu stia agendo contro le persono sbagliate ( la maggioranza) e mi riferisco a tutti quei giocatori che hanno dimostato sul campo e fuori di meritare la maglia azzurra.
Non faccio nomi, ma ti chiedo di indirizzare la tua collera solo verso quelle persone o enti che "hanno sbagliato", perchè quando verrà dimostrato, pagherenno.
Mentre a tutti gli altri che stasera saranno in campo per dimostare il loro valore e tener alto l'onore di chi ancora crede che il calcio sia una bella cosa, dico solo forza ragazzi, forza azzurri!!!!!!
Grillo sei un grande.

Massimiliano Mauri 12.06.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,

anche a Corte Franca (Brescia) siamo nelle stesse condizioni: niente ADSL, né Telecom né altro.

Un piccolo opuscolo distribuito anche presso strutture comunali (o presunte tali), pubblicizano la possibilità di avere l' ADSL Wireless rivolgendosi ad una azienda della zona.
I wonder (mi chiedo) chi è il benefattore? Non ho ancora una risposta ma temo che la mia curiosità si trasformerà in inevitabile frustrazione.
La cosa peggiore è che la "cittadinanza" non solo non sa cosa sia l'ADSL ma che nessuno si preoccupa di spiegarlo!
Il medioevo mediatico, MEDIEVO se vi aggrada, impera sovrano. Per sapere dove e quando è nato Er Pupone basta aprire un settimanale qualunque (quelli che trovi dal barbiere) ma non hai nemmeno gli strumenti che ti offrirebbe la rete quando, prima di andare a votare, vuoi sapere se il candidato che ti propinano sia uno stupratore di vacche chianine o un chirichetto acquasantista, o meglio, se hai tempo, molto tempo, e pazienza, molta pazienza, potresti sempre attingere ai mitici 56K.
Non viviamo in un paese libero e sto cominciando a soffrirne ... davvero!

Salvo Bertino 12.06.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Beppe...la mia acquaragia si chiama
"Pino" ed è della Coloritalia...non mi riesce
di trovare quella al mughetto...puoi aiutarmi?

Christian

CHRISTIAN BONFATTI 12.06.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche' si deve essere cosi stronzi da tifare Gana (con tutto il rispetto della nazione Ganesi), ma io indipendentemente da fatti che non sono sicuramente sportivi tifero' sempre ITALIA.
saluti
Renato

renato pasqualiu 12.06.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi vergogno e mi indigno nel leggere che un mio connazionale tifi Ghana!!!
Perchè non vai a vivere lì allora e te ne vai da questo Paese?

Igor Aleo 12.06.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Forza Ghana! Sono d'accordo. Perchè sono Juventino e, della Nazionale, non me ne può importare di meno. Ma come Juventino e tifoso leale, mi complimento con il Toro tornato in A. Bravi.
Dissento sul Del Piero mammoletta: i calciatori come lui dovrebbero sempre essere rispettati. Come si rispettano uomini come Maldini. Perchè Alex, prima di tutto è un uomo. Se così non fosse, che dire dei mercenari? Al rogo? E sia.
Il calcio comunque non diventa pulito, perdendo contro questi ragazzotti allegri come brasiliani in spiaggia, semplicemente perchè non è sporco. Griglie, arbitri, telefonate, ma non scherziamo! Sono sciocchezze che servono a coprire i veri temi: il calcioscommesse e il totonero. Un polverone, quello sulla Juventus, per distruggere la GEA, ma anche per nascondere cose ben più gravi, inestirpabili. La Juventus è la vittima, il mezzo, attraverso il quale, in assenza della Proprietà, caduta per pura disgrazia nelle mani di ragazzi poco più che ventenni, dopo la morte di zio Umberto.
Io sarei più drastico, più fiducioso in un anno sabbatico, senza giocattolo. Un anno senza campionati. A cominciare da quelli giovanili. Così anche i padri dei pargoli calciatori smetteranno di dire parolacce e di urlare "..rompigli una gamba!" ai figli, terzini distratti o solo indolenti.
Forza Juve quindi, anche perchè non colpevole, anzi non punibile. Non c'è illecito, perchè sarebbe illecito oltre che ingiusto, far credere che il Male si annidi a Torino, lato bianconero. Il giorno dopo che la Signora fosse in B, tutto il resto rimarrebbe immutato.
Allora, signor Grillo, vada per Forza Ghana, e si torni alle partite in oratorio. L'arbitro, in questo caso, facciamolo fare a Nesssuno, come quando giocavamo da "piccoli", con le porte, senza pali, senza traverse, fatte da due pietre per terra. Molte discussioni, ma nessuna furberia, nessuna scommessa, se non quella di un ghiacciolo. Vinceva sempre il più bravo o chi era più grintoso. Ma lealmente. Un solo anno.

Maurizio Dania 12.06.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sei anche tu' come tanti altri fazioso e soggiogato dai giornali...Credi che i presunti colpevoli siano i Lippi,i Moggi, Del Piero ,Cannavaro ? cosa c'entrano ?
Credi che l'Inter del "tronchetto della felicita'" dei Moratti, Il Milan di Berlusconi,la Fiorentina dei Della Valle, la Roma dei Sensi e non vado oltre ....siano degli angeli sulla terra ?
Anche tu sputi sil piatto dove mangi ? perche' allora non vai in svizzera dove sembrano non ci siano scandali e tutto rosa e fiori !!(???)
Finiamola di sputare sull'Italia e siamo un po' nazionalisti......FORZA ITALIA !!!!!FORZA ITALIA!!

ANDREA GALLO 12.06.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Forza Ghana! Sono d'accordo. Perchè sono Juventino e, della Nazionale, non me ne può importare di meno. Ma come Juventino e tifoso leale, mi complimento con il Toro tornato in A. Bravi.
Dissento sul Del Piero mammoletta: i calciatori come lui dovrebbero sempre essere rispettati. Come si rispettano uomini come Maldini. Perchè Alex, prima di tutto è un uomo. Se così non fosse, che dire dei mercenari? Al rogo? E sia.
Il calcio comunque non diventa pulito, perdendo contro questi ragazzotti allegri come brasiliani in spiaggia, semplicemente perchè non è sporco. Griglie, arbitri, telefonate, ma non scherziamo! Sono sciocchezze che servono a coprire i veri temi: il calcioscommesse e il totonero. Un polverone, quello sulla Juventus, per distruggere la GEA, ma anche per nascondere cose ben più gravi, inestirpabili. La Juventus è la vittima, il mezzo, attraverso il quale, in assenza della Proprietà, caduta per pura disgrazia nelle mani di ragazzi poco più che ventenni, dopo la morte di zio Umberto.
Io sarei più drastico, più fiducioso in un anno sabbatico, senza giocattolo. Un anno senza campionati. A cominciare da quelli giovanili. Così anche i padri dei pargoli calciatori smetteranno di dire parolacce e di urlare "..rompigli una gamba!" ai figli, terzini distratti o solo indolenti.
Forza Juve quindi, anche perchè non colpevole, anzi non punibile. Non c'è illecito, perchè sarebbe illecito oltre che ingiusto, far credere che il Male si annidi a Torino, lato bianconero. Il giorno dopo che la Signora fosse in B, tutto il resto rimarrebbe immutato.
Allora, signor Grillo, vada per Forza Ghana, e si torni alle partite in oratorio. L'arbitro, in questo caso, facciamolo fare a Nesssuno, come quando giocavamo da "piccoli", con le porte, senza pali, senza traverse, fatte da due pietre per terra. Molte discussioni, ma nessuna furberia, nessuna scommessa, se non quella di un ghiacciolo. Vinceva sempre il più bravo o chi era più grintoso. Ma lealmente. Un solo anno.

Maurizio Dania 12.06.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, oggi hai sparato una grande cazzata... mi sa che cominci a diventare vecchio... come si fa a tifare Ghana.... questa me la sarei aspettata da Berlusconi, non da te... Te lo devo proprio dire... VERGOGNATI!
Spero tu voglia scusarti al più presto con tutti noi tifosi e italiani....
W ITALIA!
GRILLO VATTENE A LETTO PRIMA STASERA....
Marco dalla California

Marco Piovesan 12.06.06 08:23| 
 |
Rispondi al commento

il tronchetto è un privilegiato rispetto alle altre compagnie telefoniche. Si permette il lusso di far pagare un canone(che ci costa molto più rispetto alle telefonate). Io abito a san benedetto del tronto insieme alla mia famiglia, e volevamo abbonarci alla tiscali per l'ADSL senza limiti. Non abbimo potuto farloperche non c'era copertura. siamo stati costretti ad abbonarci alla telecom. Questa è concorrenza sleale. il tronchetto dovrebbe tornarsene a casa e la telecom dovrebbe essere gestita da un vero imprenditore.

Marco Marcozzi 11.06.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, non sapevo dell'esistenza di questo sito quindi forse questa non sarà la sede giusta per avanzare la mia richiesta comunque ci provo lo stesso:mi sono trasferita da poco nel comune di Beverino (SP) Val di Vara, ed ho scoperto che tutta la zona non è coperta dal servizio ADSL, ho potuto constatare che non sono l'unica a patire questo disservizio, e questo mi consola; vorrei quindi sapere come si possono inoltrare le richieste a Telecom per l'attivazione del servizio e , in alternativa, come si possono installare queste linee wi-fi.
Grazie per l'attenzione ciao.

Greta Lombardo 09.06.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In alcuni paesi vicino a Siena (ma anche in zone di "periferia" di Siena), vi è un problema analogo!
Siccome i centralini su cui viene smistata la linea sono di tipo analogico, non può essere passata la linea ADSL. Il punto è, perchè Telecom non cambia centralino (in digitale)?
Semplice, perchè altrimenti gli abitanti di queste zone possono passare alla disdetta del canone ed usufruire di altri servizi come TELE2.
Ma perchè la linea telefonica deve essere ad uso di un'azienda privata come Telecom?
Oh nostri dipendenti, rispondeteci!!

Michele Garofalo 08.06.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
abito a Cividate al Piano (BG) paese di 4000 abitanti e anche qui credono che l'ADSL sia una malattia infettiva. Abbiamo raccolto firme per richiedere l'installazione ma la Telecom ha risposto che non aveva convenienza ad installarla. L'aggravante di questa situazione è che siamo il buco nero della zona, ossia tutti i comuni limitrofi (Calcio, Pontoglio, Cortenuova, Martinengo e Palosco) sono gia coperti nonostante tra questi ve ne siano anche di più piccoli del nostro.

Alessandro Brescia 08.06.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe grillo, aspettiamo in molti con ansia quanto promesso sul tuo post Italia Disconnessa, cioe' i dati di quella societa' di telefonia che ha promesso di allacciare all'ADSL gli utenti telecom di Ravenna.

noi siamo , purtroppo, clienti telecom. siamo circa 100 persone abitanti in paesi diversi della Lessinia(VR)e da anni chiediamo a telecom di allacciarci all'ADSL.

invano!!!
attendiamo le informazioni dell'altro gestore telefonico..ciao grazie e complimenti

franco bressanin 08.06.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Io sono di Pontedera, Cittadina in provincia di Pisa e conosco una famiglia che ha l'accesso a internet, ma viaggia alla pazzesca velocità di 14k(!!!) mentre si può già benissimo trovare nella stessa città l'ADSL a 4 Mega... veramente vergognoso...

Lorenzo Barsocchi 07.06.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbattere il DIGITAL DIVIDE ???? Non venite a dirlo a noi !!! Già 5 anni fa iniziammo a chiedere l'ADSL per tutta la Valsassina, provincia di Lecco, nessuna risposta, anzi risposte rassicuranti del tipo "Tra qualche anno, forse...!".
Abbiamo realizzato "DA PRIVATI", una rete di distribuzione che fa capo ad diversi impianti satellitari, in sostanza abbiamo portato la banda larga in tutta la Valle "DA PRIVATI", senza l'aiuto di Enti locali, Ditte, Sponsor o Politici.
E proprio per questo che siamo osteggiati nel nostro lavoro !!! Ovvero, se non interpelli i Politici non puoi fare lavori che portino il bene pubblico !!!!
"DA PRIVATI" non si può accollarsi la spesa di due impianti da 120.000 euro, "DA PRIVATI" non si può far progredire una Valle, "DA PRIVATI" non si può eliminare il DIGITAL DIVIDE, qualsiasi cosa si faccia "DA PRIVATI" è sbagliata.
"DA PRIVATI" noi l'abbiamo fatto per ottenere una resa (ovviamente), e ora che gli Enti locali si sono accorti di essere in tremendo ritardo, cercano di correre ai ripari, ignorando bellamente il lavoro fatto "DA PRIVATI" e iniziando da zero, con soldi pubblici, tantissimi soldi pubblici !!!!
Vorrei pubblicamente scusarmi con tutti per aver fatto il mio mestiere di imprenditore autonomo (in tutti i sensi), e di non aver chiesto ai "Poteri Forti" il permesso per fare il mio lavoro, la prossima volta chiederò.
Mi chiedo questo : se invece di portare un servizio come la Banda Larga avessi intrapreso un servizio ecologico di spurgo pozzi neri e successivo smaltimento, i Politici sarebbero stati ugualmente GOLOSI di essere protagonisti al posto di un PRIVATO ??? In fondo sono tutti e due servizi utili alla collettività cone la sola differenza che uno porta visibilità e l'altro PUZZA !!!

Fabio Benedetti 07.06.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Anche nella val Parma, da Langhirano in su, non arriva l'ADSL. C'e' stata la Tiscali che si e' aggirata in cerca di contratti e false promesse, ma non sapeva che l'avevo gia' sputtanata io: Tiscali promette, intasca le rate ma non installa niente............. bufalissima. Tornando a Telecom in val Parma, non solo non da l'ADSL ma se telefoni da Ghiare di Corniglio a Pastorello (12 km) spendi piu' che telefonare a New York. Altro che tronchetto: Questo e' un troncone. Della RAI parleremo poi. graziano ferrari

Graziano Ferrari 06.06.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivo da Castagnole Piemonte un comune di circa 2000 abitanti a 18 km. da Torino, ovviamente non coperto da adsl....
ripeto ..18 km da TORINO.....
penso che ogni commento sia superfluo,
intanto il titolo in borsa e' gia' penalizzato da un paio d'anni, perche' a furia di spennare
la stessa gallina....le piume stanno per finire,
dopo il colaninno ed il tronketto...non vorrei
ke a fine...spennatura...la risbolognassero allo stato/noi.
vincenzo...l'ennesimo telecomservizioscontento

Vincenzo MARTINELLI 05.06.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Alcune donne saranno inviate come schiave del sesso ai Mondiali di calcio in Germania
Aiutate a fermare questo oltraggio . . . .
Vi chiedo di leggere con urgenza questa email riguardante gravi notizie dalla Germania e poi di INOLTRARLO A TUTTI QUELLI CHE CONOSCI che siano disposti ad aiutare a impedire questa ennesimo oltraggio che si sta preparando.
Dal 9 giugno al 9 luglio 2006, mancano poche settimane, 12 città tedesche ospiteranno i mondiali di calcio.
Ci andranno circa 3 milioni di tifosi - per lo più uomini. Con un sostegno ufficiale del governo tedesco, fino a 40mila giovani donne verranno "importate" dall'Europa centrale ed orientale per fornire "servizi sessuali" ai tifosi.
Queste donne vengono da una povertà disperante. Secondo nostre fonti, la maggior parte non parlerà tedesco. La maggior parte è "trafficata" contro la propria volontà. A queste donne viene detto che faranno le modelle, le cameriere o qualche altra occupazione innocua.
Si tratta di un assalto massiccio alle donne che dovrebbe essere combattuto da ogni cristiano e da chiunque crede nella dignità umana! Quello che rende questo delitto particolarmente grave è il sostegno aperto che sta ricevendo dal governo tedesco!
C-FAM, a nome di milioni di cristiani nel mondo, sta conducendo questa campagna email urgente, massiccia e auto-perpetuante per ottenere un sostegno pubblico internazionale contro questo oltraggio.
PER FAVORE - AGGIUNGI IL TUO NOME E GENERALITA' ALLA PETIZIONE ALLEGATA E RESTITUISCILA A ME QUI A C-FAM.
Austin Ruse
Presidente, C-FAM

La petizione, scritta in inglese, si può firmare a http://www.c-fam.org/stopwcpro.htm

Stiamo raccogliendo urgentemente i nomi di persone preoccupate in tutto il mondo da consegnare a
a.. La Missione tedesca alle Nazioni Unite,
b.. L'Ambasciata tedesca negli Stati Uniti,
c.. La Missione tedesca al Parlamento europeo,
d.. I nostri amici pro-famiglia nel Parlamento tedesco,
e.. Le autorità che sovraintendono ai

giovanna sammartano 05.06.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa ne pensi dell'attuale versione pittoresca del mini-metrò di perugia.....e delle sue strade visto che le hai commentato durante la tua esibizione al palaevangelisti...

luca lunghi 05.06.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei invitare il Sig. Sandro Pask a rivalutare le Sue opinioni in merito al fatto che denunciare cazzatine al posto di parlare delle fantomatiche e grandi truffe dei paesi occidentali sia una perdita di tempo. Lo invito a leggere la storiella del sindaco di New York "teoria del vetro rotto": si renderà conto che a volte le cazzatine sono basi da cui partire per risolvere problemi ben più gravi.

Ivano Concas 05.06.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti.
sono un informatico e mi imbatto tutti i giorni con problemi di connettività.
da un anno abbiamo attivato una collaborazione con una società (di cui non posso fare il nome nel blog ma che non ho nessun problema a fornire) che riesce a fornire connessione xdsl e Voip anche in zone non coperte dal servizio Adsl.
Questo perchè l'adsl non è l'unico sistema di connessione a banda larga, è solo il più "facile" ed "economico". Ma esistono altre soluzioni che utilizzano l'hdsl, ma senza avere i costi del passato. su tale linee attiviamo anche line voce (voip), smettendo di pagare il canone telecom. si possono attivare anche senza aver nessun contratto telefonico in precedenza. Costa di più e quindi difficilmente trova applicazione nell'uso domestico, ma senz'altro risolve i problemi delle aziende che non conoscendo questo tipo di soluzione continuano a subire il 56k analogico. Naturalmente il call center telecom non ne sa nulla...
ciao
alessandro

alessandro bracci 05.06.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAUSA A TELECOM
Vi raconto i seguenti fatti accadutimi. Ho cambiato casa e n. di telefono. Lavorando con Internet per tempo ho chiamato il mio gestore internet TIN per sapere se avrei avuto problemi: Mi è stato risposto che non c'era problema e avvertendo TELECOM in tre giorni avrei avuto il collegamento, questo succedeva il 28.02.2006. Dopo tre mesi non ho il collegamento: In sintesi chiamavo TIN che mi diceva che TELECOM non consentiva il collegamento in quanto la mia linea era già occupata da altro operatore ADSL. Chiamavo TELECOM e mi dicevano che non c'era nessuna linea. Il tutto condito da operatori TELECOM impreparati che piu' volte hanno fatto cadere la linea. Dopo tre mesi scopro ( grazie a un operatore TIN e uno TELECOM preparati) che TELECOM nella procedura ORDER DELIVERY aveva una richiesta ADSL sulla mia linea di un precedente possessore del mio numero datata ottobre 2004.
Chiamata TELECOM es spiegandogli io stesso come risolvere il problema mi sono sentito rispondere che ci avrebbero messo 9 giorni a ristabilire la linea.
Ho mandato una raccomandata con richiesta danni e porterò le carte al mio legale è ora che la smettiamo di farci prendere in giro da questi incompetenti e arroganti.
PS sulla prima bolletta mi hanno addebitato servizi da me mai richiesti. E ora dovroò fare una ulteriore raccomandata per segnalarlo.

guido saggin 05.06.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

prova

guido saggin 05.06.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
volevo solo segnalare che anche nel comune di Gavorrano GR in loc. Caldana dove abito (1000 abitanti circa) non abbiamo la possibilità di avere ADSL e adesso sò il perchè. Avevo più volte sollecitato gli amministratori comunali affinchè facessero pressione su TELECOM per avere spiegazioni, ma ad oggi non abbiamo avuto risposte precise.
Ho chiamato anche TELECOM e per aggirare il problema ti offrono il servizio ADSL con la parabola via satellite, che per sentito dire richiede sia l'installazione che l'attivazione più complicate.
grazie ciao
Giorgio

Giorgio Vincenti 05.06.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

A quanto sopra posso aggiungere ulteriori dettagli sull'ennesima presa in giro da parte di telekom agli utenti, per nn chiamarla con un aggettivo più corretto.
Anch'io vivo in un piccolo centro, e lavoro col pc.
Dopo anni di alice a passo di lumaca, dopo diverse promesse di cambio della linea con una nuova, (se pioveva rimanevo disconnessa fino all'asciugarsi dei fili, ad esempio), ho deciso, quando fastweb è arrivato come adsl anche qui di cambiare provider.
Per assicurarmi una miglior resa e disconnettermi per sempre dal tronchetto dell'infelicità, ho chiesto impianto nuovo e fili nuovi, pagando 120 euro.
Viaggio a 640 kappa, invece di 6 mega, che pago regolarmente, e perchè?
Semplice, la telekom con fastweb si riserva l'ultimo km di linea, che è obsoleta, entra nel solito cassetto di prima, ha doppini vecchi etc etc.
Quindi ad 1 km da casa mi entrano i 6 mega, ma a casa ne arriva un decimo.
Fastweb cambierebbe anche di sua iniziativa i doppini, ma telekom non lo lascia fare.
( del resto, così si assicura per per la maggior parte dei casi che non siano fibra ottica che la resa sia sempre e comunque pare alla sua Alice.)
La parte più truffaldina è che telekom ti garantisce ad esempio un mega e qualcosa di alice, ma ha una linea che non te la passa, se fai un contratto da 4 mega comunque sulla stessa linea ti passano i famosi 640 kappa max prima che vada tutto in tilt.
Quindi non solo offre servizi che ti fa pagare oltremodo cari, non ti garantisce nessuna resa vera perchè ha linee e doppini e cassetti che si allagano e sono vecchissimi, ma vende anche un prodotto ad altri provider facendo in modo che non siano gestibili.
E anche gli altri provider ci marciano.
Ora è uscita la linea 20 mega etc etc, che sono convinta mi venderebbe, salvo il fatto che qui comunque non arriverebbero mai.
Vogliamo anche parlare degli anticipi di chiamata in bolletta?
E chi glielo ha detto a loro che io farò perlomeno un tot di traffico?

cinzia torti 05.06.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Scorrendo gli articoli relativi alla vicenda "Calciopoli-Moggi", ho notato che talvolta sarebbero stati usati "chirurgicamente" i cartellini gialli delle ammonizioni per escludere dalla gara successiva alcuni giocatori che potevano impensierire la squadra del Lucianone.
Mi ricordo anche che, nel famoso Mondiale di Spagna del 1982, vinto dall'Italia di Bearzot, la semifinale Italia-Polonia fu "facilitata" dal fatto che il giocatore più pericoloso dei Polacchi, Boniek, non partecipò alla gara in quanto sospeso per doppia ammonizione: in pratica, gli era stato appioppata un'ammonizione nella partita precedente.
A pensare male spesso ci si azzecca.
Chi si ricorda esattamente se i famosi cartellini gialli a Boniek furono giusti o pilotati?

Riccardo Lenzi 05.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutta la tribù!io sto preparando un'esame in cui parlerò di Skype,ma avrei bisogno di grafici e tabelle! qualcuno può aiutarmi?? Grazie a tutti!! BEPPE SEI TROPPO FORTE!!

Pellegrini Valentina 05.06.06 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è limite alle imprese truffaldine di telecom e la cosa che piu' mi fà incazzare(scusate il termine) è che sono anche presuntuosi persino gli operatori!vi scrivo quanto mi è successo con la telecom:come prima cosa e questo ormai è risaputomi addebitavano sulla bolletta servizi che non avevo chiesto eaddirittura un telefone che che avevo comprato tempo prima e già pagato!ora mi chiedo quante migliaia di persone fregano ogni mese?per ricevere indietro i soldi abbiamo chiamato un sacco di volte e ci ridevano in faccia fino a quando non abbiamo inviato una lettera scritta da un avvocato.....capitolo secondo alice adsl:avevo fatto un offerta gratis per tre mesie mi era stato chiesto se il modem lo volevo in comodatod'uso pagandolo tre euro al mese o acquistarlo per 50 euri al che io ho chiesto se pao 50m euro il modem è mio? la risposta è stata si!poi quando ho disdetto alice a parte che mi hanno fatto penare per disdirla,infatti gli altri operatori mi dicevano che gli mettevano i bastoni fra le ruote,mi hanno addebitato 50 euri per il modem al che io mi sono rifiutato di pagarli e loro mi hanno staccato la linea telefonica senza nemmeno avvisarmi!ora non era mio diritto almeno sapere che l'avrebbero staccata?e se mi capitava di dover chiamare urgentemente?a questo punto dopo essermi preso altre risate in faccia dagli operatori che alla mia minaccia di far sapere a tutti le truffe che facevanomi rispondevano che potevo fare ciò che volevo anche denunciarli perchè i loro avvocati erano pronti!ho dovuto ripagare altri 50 euro per la restituzione del modem!sono prepotenti!in piu' vorrei riportare la testimonianza di due amici a cui è accaduto cheavevano un offerta di tre mesi gratis con alice adsl e gli è stato detto che era stata prolungata di un mese dopo di che il mese in piu' gratis gli è stato addebitato centinaia di euro!ora loro se ne sono accorti e dopo le solite proteste gli sono stati tolti ma chi riceve il conto in banca?sono dei ladri devono andare a casa!

michele resto 05.06.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo sottoscritto un abbonamento Tiscali Voce entrato in vigore dal 14/03/2006 con un canone di 13,00 Euro mensili per tutte le telefonate urbane ed interurbane con preselezione automatica (senza bisogno di comporre alcun numero antecedente il numero di telefono, il 10030 per l’esattezza) e mi è arrivata qualche giorno fa la fattura relativa al periodo 14/03/2006-30/04/2006. Per lo stesso periodo ed esattamente dal 01/03/2006 al 30/04/2006 mi è arrivato anche il conto Telecom Italia n. 03/06.
Dalla verifica della documentazione dei consumi però risulta che Telecom mi ha addebitato consumi per € 55,76 per chiamate effettuate ad un “numero Tiscali” così come definito nel dettaglio consumi. Preciso che il “numero Tiscali” chiamato è un numero comunicatomi dal sevizio 130 di Tiscali da comporre con modem analogico in attesa dell’attivazione dell’ADSL Professional 2+ alla velocità di 24 Mbit/sec che però, dall’attivazione, non ha mai superato i 4 Mbit/sec; velocità verificata con un Router Cisco.
In conclusione, per voler pagare meno e togliere la Telecom di mezzo mi trovo a dover pagare:

Conto Telecom Italia SPA €130,00
Fattura Tiscali Italia Srl - Servizi Voce € 42,73
Fattura Tiscali Italia Srl – Servizio ADSL€ 75,19
Per un Totale di € 247,92

Chiamato il 130 di Tiscali, gli operatori hanno risposto che il disguido Voce è dovuto a Telecom Italia, ed anche per il servizio ADSL hanno risposto via email così a ben 2 reclami:
“Gentile cliente,la informo che attualmente vi è un disservizio generalizzato su una macchina
di smistamento telecom , è possibile quindi che ci siamo rallentamenti sulla connessione fino a quando non verrà ripristinato il corretto utilizzo del servizio.Cordiali Saluti Servizio Clienti Tiscali Italia S.r.l.”.
Naturalmente il mio contratto Voce ed ADSL è con Tiscali Italia srl, pertanto a me non importa se il disguido è dovuto a Telecom.
Salerno 04/06/2006

Paolo Riccelli 04.06.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, Ciao Tutti,
sono uno studente italiano all'estero e da un anno vivo a Toronto, in Canada. Seguo spesso questo Blog e ne sono entusiata. Ci terrei, a proposito del necessario impegno comune per salvaguardare il nostro ambiente, ad invitare tutti a vedere il recente documentario indipendente prodotto da Al Gore, "An Inconvenient Truth" uscito l'altro ieri nelle sale cinematografiche in Nord America. A mio giudizio si tratta di uno dei pochi documentari sul "Global Warming" ad essere allo stesso tempo scientifico, obiettivo, comprensibile e persuasivo. Un "must" per tutti gli ambientalisti.
Distinti Saluti
Andrew Monti

Andrew Monti 04.06.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

grande GRILLO sei tutti noi,dovresti darti pace una volta tanto però....il tronchetto si sta fregando da solo.....k k!!!!!

kleart kamberi 04.06.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Fausto Dionisi, agente di polizia, fu ucciso a Firenze da 'Prima Linea' nel 1978. Ora uno dei condannati in concorso per omicidio a 30 anni di carcere, Sergio D'Elia, è stato eletto deputato a Montecitorio nella lista Bonino prima e sottosegretario all'ufficio di Presidenza della Camera poi. BERTINOTTI, BONINO: VERGOGNA!

Sign. Grillo, dimostri di essere un battitore libero e non servo degli interessi di parte: COMBATTA LA BATTAGLIA PER CACCIARLO VIA DAL PARLAMENTO!

P.Ingino

Pasquale Ingino 04.06.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.Ma perché non passiamo all'azione?
Basta con telecom, basta anche con i concorrenti che comunque applicano tariffe ancora troppo alte. La rete deve essere gratuita per tutti.
Allora!! oggi esiste una la tecnologia ip via etere (wi-fi, wi-max, ecc.)che non richiede di scavare le strade. costruiamoci la rete da soli, installiamo le antenne, ci mettiamo d'accordo con i comuni, facciamo un team di esperti, mettiamo insieme i soldi (1 euro a testa) e facciamo noi una società di telecomunicazioni!!

Marco Marino 04.06.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alfonso Ponticelli, mi chiamo Sara e ho lavorato, (purtroppo) anche per conto di Telecom Italia.
Le volevo rispondere per quello che concernevano a quel tempo le mie competenze. Da quello che ha
descritto nel post lei deve aver attivato un offerta
che assomiglia al vecchio "4star"(circa due anni fa noi operatori la nominavamo così) con cui con una
tariffa fissa mensile si poteva mandare e ricevere sms, vedere il numero che chiama...e altri servizi
inerenti alle funzioni, appunto,di "Aladino" e non di un comune telefono. Il fatto che gli operatori attivino "promozioni" ai clienti non
coperti dal servizio è la regola e non l'eccezione. Le aziende che fanno telemarketing e teleselling,
cioè quelle che promuovono i servizi di operatori telefonici, non sono il gestore per cui si spacciano, cioè telecom,
wind infostrada, teledue ecc...ma sono aziende minori (tante volte sono s.r.l.), che addirittura mentre,per
esempio, un operatore vende l'adsl ha magari il collega a fianco che sta promuovendo
vini o viaggi premio per conto di aziende di tutt'altro tipo...
Questo per farti capire che gli operatori che pubblicizzano le offerte non sono mai organismi interni al gestore telefonico per cui lavorano.
Ora non se la prenda con gli operatori se le hanno attivato un servizio non coperto, perchè le posso
garantire che sono all'oscuro del fatto che un numero che gli passa il sistema informatico aziendale sia coperto o meno.
Probabilmente fa molto comodo a questi gestori telefonici attivare servizi
che verranno pagati senza preoccuparsi di garantire il servizio.
Spero di averle chiarito questi suoi dubbi.
Sara.

Sara Spano 04.06.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

ho preso casa a Sarzana e volevo mettere l'ADSL solo per i dati, sapete, siamo in 2 e abbiamo 2 cellulari, mettere anche il telefono fisso mi sembrava uno spreco(cosa vuoi siamo liguri) non è possibile installare solo la linea dati ma occorre fare il contratto con il tronchetto e prenderselo nel culetto. vabbè, faccio il contratto telefonico e l'ADSL al consumo senza modem(loro dicono che lo danno gratis ma poi tanto lo devi pagare, e insistono pure. Bene, dalla mia telefonata trascorrono 20 giorni e n richieste, quando è tutto ok monto il modem ADSL e il monitoring della linea dice che sto andando a 28,8Kb, allora provo la linea analigica e vado a 50Kb, urca che affarone!!! nel frattempo almeno 3 corrieri tentano di recapitarmi un modem, tanto è gratis dicono loro, ma io li respingo a spintoni, dopo poco tempo dall'ultimo tentativo mi arriva un pacchetto gratuito per posta, gratis a me non l'ha mai data neanche mia moglie... era un modem e respingo anche quello, il postino solerte scrive sul paccheto "rifiutato dal destinatario", o bella stai a vedere che non ne mandano più.
in effetti non c'è più ststo bisogno di alcun modem, mi hanno tolto la linea ADSL e mi hanno lasciato solo questa, analogica. Telefono al 187 e un operatore mi informa che siccome io avevo respinto il modem del postino loro avevano desunto che la linea ADSL non mi interessasse e quindi l'hanno cassata ed ora devo aspetare che rla riattivino, nel frattempo mi sono arrivati per posta il contratto e la prima bolletta, inutile dirvi che a fronte di 3,89€ di telefonate in 2 mesi la bolletta da pagare risulta essere di 68€ e siccome io ho speso 3,89€ in due mesi loro mi chiedono un anticipo per i prossimi 2 mesi di 12€ ovvero il triplo, non si sa mai che improvvisamente mi attacchi al telefono senza avvertirli...

rocco procuranti 04.06.06 01:16| 
 |
Rispondi al commento

anche io ho gli stessi problemi....abito a Civitanova Marche (MC) tutti hanno l'adsl e fastweb tranne il mio quartiere che è situato a soli 3 km dal centro... abbiamo raccolto le firme, l'abbiamo fatto presente al sindaco ecc... ma niente da fare.......sono anzi siamo disperati!!!!!!!!

Ciao Jonathan

Jonathan Giustozzi 03.06.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Due settimane fa la telecom mi ha fatto un offerta sulla tariffa telefonica e su internet in più mi ha mandato il telefonino aladino, fino a qui tutto bene, l'unico problema è che non posso usufruire di servizi come, identificazione di chiamata, mandare mail e altro. Pure se io vorrei attivare tutti i servizi elencati l'operatore mi dice che la linea non è predisposta per farlo. Mi chiedo tra gli operatori che mi fanno l'offerta e quelli che gestiscono la linea lavorano assieme o sono ditte diverse? Spero che qualcuno mi sappia rispondere.
Per aprire la pagina italia disconnessa ho impiegato 15 minuti. Se qualcuno è al corrente di qualche alternativa se gentilmente me lo può comunicare.
Saluto Beppe Grillo, complimenti per la trasmissione fatta su telesvizzero.
Saluti a tutti.

Alfonso Ponticelli 03.06.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un problema simile lo stiamo vivendo anche a "fossatone"comune di medicina(bo)stiamo da anni richiedendo adsl e continuano a ripeterci che "la zona non e'coperta".
Faccio presente che a 300 mt dal paesino c'e ina zona industriale COPERTA dalla adsl!!!!!quanto sono penosi!!!!!

massimiliano scalorbi 03.06.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA DI UNA SPIEGAZIONE
-di Giacomo Montana


Il problema del crimine occultato alla gente con la complicità del silenzio stampa con le conseguenze procurate a una vittima debole e indifesa, non sono un problema di impulsi antisociali innati o naturali, ma il problema consiste nel fatto che essi vengono continuamente controllati con la massima cautela mascherata anche da una catena di indifferenza.

Il problema del crimine autorizzato col silenzio assenso dai più sporchi ambienti della politica, inteso come una vile minaccia alla sopravvivenza e pertanto alla vita e ai diritti di legge dei singoli, è il tarlo abituale di chi solitamente delinque in modo recidivo e contestualmente stando accorti di fare mancare persino la relativa protezione del cittadino che lo stato dovrebbe offrire automaticamente per combattere quegli stessi aguzzini amanti della violenza. Per farsi una idea delle mostruosità di Stato basta visitare il seguente sito di legittima difesa: M.o.b.b.i.n.g s.i.s.u oppure h.t.t.p://w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m. Oppure cercare come G.i.o.v.a.n.n.a N.i.g.r.i.s.

Quando lo Stato col silenzio assenso autorizza il crimine persino ai danni di una donna INDOTTA AD ESSERE AMMALATA E HANDICAPPATA in servizio e per causa di servizio attraverso reati sistematicamente impuniti, significa che di fatto si proteggono i criminali e si fanno morire le vittime senza beneficiare dello stato di diritto! Da questo punto di vista è DITTATURA! Ora staremo a vedere come funziona il governo di centro-sinistra dopo lo schifo che abbiamo visto di quello di centro-destra!!

Dovremmo – di conseguenza - concentrare davvero la nostra attenzione anche sul crimine mantenuto nascosto e individuare il gruppo politico e relativi responsabili che autorizzano le illegalità col silenzio assenso, bloccandone il processo di distruzione, di continuità e di espansione. …CONTINUA QUI SOTTO POCO DISTANTE…(S.i.s.u.2)

G i a c o m o M o n t a n a 03.06.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
…(S.i.s.u2)…In questo modo si inizierebbe a bloccare la delinquenza più incallita comprese le relative nuove leve, sino a che il crimine come piaga sociale, tenderebbe sempre più a scomparire, lasciando il posto sempre più alla democrazia, alla civiltà e all’imparzialità.


Malgrado la preoccupazione e lo sconcerto di come è stata ridotta l’Italia negli ultimi cinque anni di governo di centro-destra, oggi vediamo uno spiraglio di luce proveniente da persone volenterose che si appellano con fermezza ad una vera logica di giustizia e di proporzione che non funziona più.

FORZA E ONORE
IN UNA ITALIA S.I.S.U!

G i a c o m o M o n t a n a 03.06.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.
Oltretutto mi vedo deridere e molestare con un Blog che è stato creato appositamente per questo. E’ vergognoso. Sospetto siano i soggetti che hanno perso le elezioni e vomitano su di me la loro rabbia.
Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti e buon giorno. G i o v a n n a

G i o v a n n a N i g r i s 03.06.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

è vero che telecom ha ancora
il mio numero di telefono
nonostante che abbiamo cambiato
gestore, una volta la signorina
mi disse addirittura che avevano
abolito il canone!
io ho telefonato al loro numero
187 mi pare......... che smetirono
dissero il canone dell'apparecchio
telefonico è stato abolito ma il
canone delle telefonate non sarà
MAI abolito!

sergio de luca 03.06.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento

accade lo stesso in Abruzzo, provincia di Pescara, paese Tocco Casauria.

cesira gelsumini 02.06.06 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Almeno due volte alla settimana ricevo telefonate da incaricati della telecom che mi propongono offerte "vantaggiose" per la mia linea telefonica.Ma come la maggior parte degli scriventi abito in una zona sulle alture di Recco provincia di Genova che non può o non vuole essere raggiunta dalla linea adsl.A questi telefonisti che aimè fanno il loro lavoro rispondo che non mi interessa nessuna offerta e quindi mi appoggio ad un'altra compagnia ma purtroppo devo sempre pagare il canone...mi piacerebbe molto fare come in alcuni spot televisivi stradicare dal muro la spina telecom.
saluti a tutti

MANELLI GIOVANNI 02.06.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

eros boffim delle 14:09

sono andata a leggere e CONDIVIDO COMPLETAMENTE tutti i punti.
Io tra l'altro nei giorni scorsi ho avuto l'ennesima incaz.... con un add. amministrativo per le tariffe ADSL, sono purtroppo cliente telecom e di Alice, i loro spot sono nebulosi e insidiosi.
Mi chiedo se potrebbe essere utile,
una raccolta di firme di tutti gli utilizzatori di internet e chiedere risarcimento danni per
pubblicità ingannevole, sia a telecom che agli altri gestori, dove tutti utilizzano la parola GRATIS...
ma gratis è solo la nostra o almeno mia STUPIDITA' perchè tuttu il resto se lo fanno pagare e profumatamente.
ziazen

Postato da: ziazen | 02.06.06 16:27

eros boffim 02.06.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare, pagare, affitare centralina per il segnale ADSL nel 2006??? aspettare di convincere Telecom??? ...c'è di molto più semplice ed indolore...bastano poche connessioni a larghissima banda (tagli da 150Mbit), una grande rete wifi cittadina ed il gioco è fatto.

Se non è la montagna ad andare da Maometto...

Saluti

alessandro ferrari 02.06.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



I condizionamenti mentali nella nostra societa' coprono una spettro che va dai positivi ai distruttivi.
Alcune tecniche di condizionamento sono cosi' impresse nella mente della nostra societa' ,che nessuno riesce piu' a distinguerle ma molti le applicano.
Quando il condizionamento e' cosi' forte da coprire tutte le caratteristiche della vita di una persona la persona cambia personalita' entrando in una parte che recitera' tutta la vita senza saperlo
Per saperne di piu' ho trovat un gruppo in italiano
http://groups.yahoo.com/group/condizionamenti_mentali/

fabrizio balzani 02.06.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti voi ed al nostro "salvatore" Beppe. Se mi permettete io piu che un commento ho una domanda da porre a tutti e se qualcuno mi puo rispondere gli saro' grato.: sono (purtroppo) cliente TELECOM per il telefono e da circa 3 anni anche per l'adsl. Vorrei mandarli a c....e e passare alla concorrenza che costa meno ma all'ultimo momento desisto perche parlando con amici che hanno infostrada o tiscali ho saputo che quando hai qualche problema sull'adsl ti devi rompere le palle 2 volte invece di 1 perche c'è un passaggio in piu in quanto le aziende concorrenti comunque affittano il cablaggio da telecom (e poi dicono che non è piu monopolio?!?)
Ora, del telefono fisso non me ne frega niente, uso skypeout ed in famiglia abbiamo tutti il cellulare, ma dell'adsl ormai non riesco piu a farne a meno.
Qualcuno sa dirmi se esiste un' alternativa oppure se è vero che i servizi delle altre aziende sono poco affidabili in termini di assistenza etc...??
Grazie a tutti di nuovo

p.s. giusto per la cronaca e per le eventuali coperture vivo a Prato, Toscana

pablo cocci 02.06.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

è inutile la raccolta di firme per far attivare da telecom la adsl
provate a raccogliere in tutta italia con un comitato ad hoc la raccolta delle firme per annullare il contratto con telecom e non pagare il canone se è vero che 10 o piu milioni di cittadini non hanno adsl fate il conto cosa togliete a telecom e forse ci pensano

Santino Cavalli 02.06.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che il mio caso sia direttamente paragonabile a chi non viene neanche raggiunto dalla linea adsl, ma anche quando questo servizio è presente ti vendono sempre aria fritta!!!
Infatti io e i miei amici paghiamo per la tanto decantata linea superveloce a 4 mega, quando invece, raramente raggiunge i 3 mega ed in media lavora sui 2...Non si dovrebbe pagare per quello che danno???
Mi chiedevo anche come mai in francia e in europa viaggiano tutti con linee superveloci (anche 50 mega!!!) a costi inferiori al nostro!!!

Luca Contardo 02.06.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che il mio caso sia direttamente paragonabile a chi non viene neanche raggiunto dalla linea adsl, ma anche quando questo servizio è presente ti vendono sempre aria fritta!!!
Infatti io e i miei amici paghiamo per la tanto decantata linea superveloce a 4 mega, quando invece, raramente raggiunge i 3 mega ed in media lavora sui 2...Non si dovrebbe pagare per quello che danno???
Mi chiedevo anche come mai in francia e in europa viaggiano tutti con linee superveloci (anche 50 mega!!!) a costi inferiori al nostro!!!

Luca Contardo 02.06.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho visto un documentario di "Primo Piano" sulle nuove armi che gli americani sperimentano sul popolo iracheno
consiglio a tutti di vedere il documentario
si parla di un grande cambiamento tecnologico: dalle armi cinetiche a quelle energetiche!(laser e microonde)
agghiacciante a dir poco...guardatelo!

Caterina Delfino 02.06.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

La versione integrale del documento di ADD in merito ai nuovi abusi di Telecom Italia può essere visionata a questo indirizzo. http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=CMpro&func=viewpage&pageid=88

eros boffi 02.06.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho visto un documentario di "Primo Piano" sulle nuove armi che gli americani sperimentano sul popolo iracheno
consiglio a tutti di vedere il documentario
si parla di un grande cambiamento tecnologico: dalle armi cinetiche a quelle energetiche!(laser e microonde)
agghiacciante a dir poco...guardatelo!

Caterina Delfino 02.06.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

La versione integrale del documento di ADD in merito ai nuovi abusi di Telecom Italia può essere visionata a questo indirizzo. http://www.antidigitaldivide.org/index.php?module=CMpro&func=viewpage&pageid=88

eros boffi 02.06.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Trovato in rete:
01/06/06 - Le illecite intercettazioni di dati attuate da Telecom Italia ai danni degli operatori alternativi e di migliaia di utenti, sono la conferma di un mercato delle Telecomunicazioni in cui non sono presenti ne' una concorrenza effettiva ne' regole efficaci per difendere utenti e operatori alternativi da possibili abusi. Anti Digital Divide www.antidigitaldivide.org chiede un intervento immediato del governo e delle autorità garanti per risolvere tale situazione, non più sostenibile. Quello che è chiaro è che siamo di fronte a questioni gravissime, sia per quanto riguarda l’aspetto della violazioni delle norme sulla concorrenza sia per le questioni delle intercettazioni. Pare quindi evidente che le politiche fin ora attuate per garantire un mercato delle Telecomunicazioni che rispetti i principi di correttezza, concorrenza e trasparenza siano state errate o comunque non sufficientemente idonee. La decisione di una mera divisione contabile della società Telecom Italia, al fine di garantire il rispetto della concorrenza, si è rivelata del tutto inadatta ed anche le procedure sanzionatorie non sono servite a far cessare le condotte scorrette dell’incumbent. Tattiche di concorrenza scorretta che Telecom ha perpetrato con costanza per anni tanto che è stato possibile schematizzarle. Una delle tattiche scorrette è costituita dall’esclusione dei concorrenti da un nuovo mercato, l’ultimo esempio, è di pochi giorni fa con la violazione della delibera 34/06 e il tentativo di non far accedere alla nuova rete IP (adsl 2+) di Telecom i suoi competitor.

eros boffim 02.06.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Non ci vedo nulla di strano, succede così quando si fanno le privatizzazionbi a ca..o.
E' chiaro, non si può affidare a una azienda sia la rete fisica sia l'offerta dei servizi, creando così un monopolio.

Mario Grossi 02.06.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.
Oltretutto mi vedo deridere e molestare con un Blog che è stato creato appositamente per questo. E’ vergognoso. Sospetto siano i soggetti che hanno perso le elezioni e vomitano su di me la loro rabbia. Oltre a tutto quello che ho subito e subisco dal luogo di lavoro ora mi vedo cancellare i miei post anche su questo Blog di Beppe Grillo. Vedete se potete aiutarmi. Grazie.
Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti e buon giorno. G i o v a n n a

G i o v a n n a N i g r i s 02.06.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

...scusate, ma voleva essere Santarcangelo di Romagna....scusate

Fabrizio

Fabrizio Garattoni 02.06.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

....succede lo stesso problema di Ravenna anche a San Michele, piccola frazione di Sanmarcangelo di Romagna. Ho chiesto l'attivazione di una ADSL flat, ma mi è stato risposto che a causa del numero ridotto di utenti che hanno richiesto il servizio, questo non è più disponibile fino a quando non verrà potenziata la centrale telefonica di zona. Lasciando perdere la Telecom, anche rivolgendosi agli altri fornitori di servizi ADSL (Infostrada, Wind, ecc ecc), la risposta è stata la stessa. Telecom non aveva spazio per far transitare il segnale ADSL. Volete ridere? Al pianoterra della palzzina dove abito, un inquilino (che abita li già da molto tempo) ha il segnale ADSL perfettamente funzionante.....beh lui è arrivato prima di tutti e la centrale era ancora relativamente libera....

Evviva la tecnologia e le aziende che investono per la diffusione della stessa sul territorio italiano.........che skifo.

Ciao

Fabrizio

Fabrizio Garattoni 02.06.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA DI UNA SPIEGAZIONE
-di G.i.a.c.o.m.o M.o.n.t.a.n.a


Il problema del crimine occultato alla gente col silenzio stampa con le conseguenze procurate a una vittima debole e indifesa, non sono un problema di impulsi antisociali innati o naturali, ma il problema consiste nel fatto che essi vengono continuamente controllati con la massima cautela mascherata anche da una catena di indifferenza.

Il problema del crimine autorizzato col silenzio assenso dai più sporchi ambienti della politica, inteso come una vile minaccia alla sopravvivenza e pertanto alla vita e ai diritti di legge dei singoli, è il tarlo abituale di chi solitamente delinque in modo recidivo e contestualmente stando accorti di fare mancare persino la relativa protezione del cittadino che lo stato dovrebbe offrire automaticamente per combattere quegli stessi aguzzini amanti della violenza.

Dovremmo – di conseguenza - concentrare davvero la nostra attenzione anche sul crimine mantenuto nascosto e individuare il gruppo politico e relativi responsabili che autorizzano le illegalità col silenzio assenso, bloccandone il processo di distruzione, di continuità e di espansione.

In questo modo si inizierebbe a bloccare la delinquenza più incallita comprese le relative nuove leve, sino a che il crimine come piaga sociale, tenderebbe sempre più a scomparire, lasciando il posto sempre più alla democrazia, alla civiltà e all’imparzialità.


Malgrado la preoccupazione e lo sconcerto di come è stata ridotta l’Italia negli ultimi cinque anni di governo di centro-destra, oggi vediamo uno spiraglio di luce proveniente da persone volenterose che si appellano con fermezza ad una vera logica di giustizia e di proporzione che non funziona più. Così come per esempio viene meglio spiegato e provato dal sito web: http://w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m
TOGLIERE I SUPERFLUI PUNTINI: I puntini servono per riuscire a postare in questo blog.

F.O.R.Z.A E O.N.O.R.E
I.N. U.N.A I.T.A.L.I.A S.I.S.U

G i a c o m o M o n t a n a 02.06.06 01:54| 
 |
Rispondi al commento

MONTEFANO-MACERATA- SENZA ADSL,FACCIAMO PARTE DEGLI SFRUTTATI DALLA TELECOM,COMUNQUE BISOGNA COMINCIARE UN MEGA BOICOTAGGIO CONTRO QUESTA AZIENDA DI LADRI!!!!!

giuseppe flamini 02.06.06 01:29| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE IO SONO PRONTA, FACCIAMO LA RIVOLUZIONE CONTRO LA TELECOM.
4 ANNI DICO 4 ANNI CHE OGNI TRE MESI E DI TRE MESI IN TRE MESI MI SONO SENTITA RISPONDERE: FRA TRE MESI LE COLLEGHIAMO L'ADSL. ABITO A MODENA, DENTRO IL CARTELLO, MA IO L'ADSL NON L'AVRO' MAI.
QUINDI CHIEDO GIUSTIZIA E SONO PRONTA ALLA GUERRIGLIA.
STUDIA COSA POSSIAMO FARE, OVVIAMENTE LEGALMENTE, PER ROMPERE I MARONI AL MASSIMO LIVELO.
IO TI SEGUIRO'. GRAZIE MONARI MERIS

MERIS MONARI 01.06.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti il problema di non poter avere l'adsl è che siamo collegati da Telecom con questo tipo di tecnologia vecchia e fino che Telecom non investe per aprire nuove centrali le soluzioni sono veramente poche vi allego la specifica tecnica:
I MUX-UCR sono apparati multiplexer, che Telecom Italia ha installato in zone che hanno avuto uno sviluppo urbanistico/abitativo imprevisto o sottovalutato, per risparmiare sull'installazione di una nuova e vera e propria centrale, più costosa, utilizzando una derivazione dalla centrale principale per servire un grande numero di utenze.
Lo svantaggio è che i MUX-UCR non permettono, salvo casi rarissimi, l'erogazione del servizio ADSL, anche in presenza di centrale coperta.

Nel caso HDSL invece non si devono prendere in considerazione gli apparati MUX-UCR perche' viene installata una linea completamente nuova per erogarvi il servizio che e' di qualita' molto migliore di una ADSL ed ha le velocita' up/down uguali e soprattutto non transita per la rete ATM di Telecom.

Il servizio ADSL si avvale di parecchie componenti, in primo luogo il doppino telefonico fra voi e la centrale Telecom su cui passano sia la fonia che i segnali della ADSL, nel caso di linea ISDN vi verra' installato un cavo solo dati gratuito perché Telecom ha adottato uno standard ADSL che non è compatibile con ISDN, questo doppino deve essere in continuità metallica fra voi e il DSLAM in centrale, per cui se ci sono in mezzo MUX-UCR non è possibile erogarlo (pare ci siano in giro 2 MUX-UCR sperimentali che consentono il transito di ADSL
In centrale il vostro doppino viene collegato al DSLAM che è l'apparecchiatura che vi eroga il servizio ADSL.
Questi DSLAM possono essere di proprietà di Telecom o di altri gestori di telefonia che affittano una zona della centrale Telecom per mettere le loro apparecchiaure, Fastweb, Wind, Tiscali e tutti i gestori che offrono servizi in ULL (unbundling local loop, colocazione

Massimo Paretta 01.06.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


2 giugno
Art. 3. della Costituzione

"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese".
In base al secondo comma della Costituzione, credo sia doveroso scrivere al ministro della Repubblica adibito alla giustizia (mastella-m@posta.senato.it; indirizzo disponibile dal sito www.senato.it) per chiedere che ogni cittadino italiano, abbia il diritto di poter aderire ad un servizio di ADSL, non come sta accadendo in questo momento in Italia che alcuni ne hanno la possibilità ed altri non si trovano in una situazione di ugualianza sostanziale.

Alberto Carollo 01.06.06 22:21| 
 |
Rispondi al commento

volevo chiedervi una cosa: nel mio paese navighiamo ancora con un collegamento a 56k........... ma la telecom aveva già installato delle fibre ottiche che NON sono mai state "ATTIVATE".
volevo fare una petizione per riuscire a navigare a 10 mega. ho anche degli amici che sarebbero potenziali clienti; siamo circa 250.
come faccio per farla?

(per favore se c'è qualcuno veramente interessato ad aiutarmi mi spieghi come si fa sul mio indirizzo e-mail sames_shadow@yahoo.it perchè Per APRIRE QUESTA PAGINA =>CI METTO TROPPO TEMPO<=)
GREZIE

sames shadow 01.06.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Bè consideriamo che x farmi allacciare il telefono in centro di un semplice paesino , che in totale ha 20.000 abitanti; ho dovuto aspettare 3 mesi e dopo un mese hanno dovuto cambiarmi numero x un motivo strano, che nn funzionava ADSl.

l'unica fortuna é che almeno il numero é gratuito...sennò facevo prima a fondare una nuova telecom.

Penso sia un servizio scadente ormai da anni...e pensare che , tipo la famosa offerta 20mega é da tempo svolta in francia , propio da telecom nella quale fà pagare tale servizio 11 euro meno di quanto secondo le previsioni dette , propio da telecom a noi costerà 40 euroa fine offerta di prova

Fate due conti voi , già ADSL alice (normale) la paghiamo più della 20mega che viene venduta in Francia

Sganci Manuel 01.06.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dare un parere da ex dipendente della suddetta società, anche se non ho letto tutti i mille e passa commenti. Cominciamo dal principio: la "forzata" privatizzazione telecom è stata tutta improntata sul fare cassa dalla Stato.
In breve, la rete, cioè tutto quell'insieme di cavi e centrali che servono per comunicare, doveva come è stato fatto in altri stati , rimanere in mano allo stato, e tutte le società che volevano fare telefonia (compresa telecom) avrebbero dovuto pagare per poter offrire i loro servizi, avendo così anche gli stessi costi. Ragazzi, scavare e mettere giù cavi costa una fortuna elo spazio rubato ha fatto comunque parlare altri clienti. Ora che siamo in regime di libera concorrenza, perchè non andate a protestare dagli antri gestori che fino adesso hanno solo usufruito delle infrastrutture senza avere gli stessi costi Telecom? Solo una cosa non trovo giusto il maledetto canone, caro Sig Provera, che cosa gli costa toglierlo? Per il resto sono a disposizione e pronto a mettere al vostro servizio la mia conoscenza in materia.
Mandi

Stefano Dean 01.06.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di telecom, ho usufruito di una speciale offerta che riguardava numero di telefono ed internet adsl per casa, i quali mi assicuravano, senza nessun problema, che entro dieci giorni mi avrebbero allacciato il tutto, questo è successo il 30/03/06. Il giorno 05/04/06 mi si presenta a casa il tecnico della Telecom il quale mi rispondeva alla domanda riguardante l'adsl, che lui non aveva ricevuto nessun ordine di allacciamento in questione e che comunque ero sprovvisto della copertura, ma lavorando con le centraline mi trasferiva ad altro centralino. Rimango in attesa dieci giorni e vengo richiamato dal tecnico che mi confermava lo scambio al che gli richiedo il modem, che era compreso nell'abbonamento, e mi risponde che dovevo richiamare il 191. Richiamo il 191 e mi rispondono che erano terminati e dovovo attendere che i loro magazzini avessero la capacità di distribuzione.Il giorno 10/05/06 mi arriva il modem e finalmente posso navigare in internet.La beffa è stata quando mi è arrivata la bolletta che partiva con il canone della adsl da 05/04/06.
Qulquno mi puo dire cosa posso fare visto che la risposta della telecom è stata " che da qundo vengo allacciato devo pagare?"

Eddy Bianco 01.06.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un infermiere professionale. leggo sui giornali la carenza di infermieri. Addirittura sono ricorsi agli extracomunitari! faccio continuamente domande di assunzioni ma non ho esiti positivi? E' GIUSTO CHE NON POSSO FARE LA PROFESSIONE CHE AMO? E CHE DA INFERMIERE MI TROVO A FARE L'OPERAIO GENERICO IN UNA AZIENDA METALMECCANICA CHE LAVORA PRE LA FIAT.

stefano caruso 01.06.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voi non avete l'adsl noi come azienda non riusciamo ad ottenere la linea.
Abbiamo preso in affitto un ufficio nella zona industriale di Villafranca di Verona, abbiamo fatto la richiesta per la linea telefonica il 20/04/2006 ad oggi non c'è l'hanno ancora installata in quanto la centralina della zona è satura e non si sà fino a quando. L'ultimo appuntamento è per il 30/06/2006. Dopo due mesi come fà un'azienda per avere la linea aspettare due mesi?????
Siamo il paese delle banane altro che potenza economica.
Nessuno ci può dare indicazioni no 191 poveri precari del call center.Ma persone responsabili???

Carlo Gandolfi 01.06.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono socio di una piccola struttura romana, tanto piccola quanto professionale (permettetemi di dirlo con un pizzico d'orgoglio).
Mi inserisco in questa discussione sperando di potere essere utile, magari direttamente o solo perché offro un valido suggerimento.
Lo stesso problema del comune di ravenna noi lo abbiamo studiato per una comunità montana nei pressi di roma ed abbiamo proposto una soluzione realizzata con una dorsale WI-FI.
Un collegamento con un ponte radio è un collegamento pulito, perche le antenne tramettono punto punto e non c'è dispersione di onde elettromagnetiche; ed offre un'ampia banda, in caso di visibilità ottimale si può creare una hiperlan a 40 Mbps per una distanza di 5 Km.
I costi di una soluzione del genere non sono proibitivi, sopratutto se ripartiti per un comune, e direi che sono irrisori se paragonati a quello che può chiedere telecom per una linea dedicata.
Ovviamente in caso di non visibilità tra i due estremi la dorsale può comunque essere realizzata inserendo dei bridge tra i due estremi che significano abbassamento della banda ed aumento del costo. Comunque tenete conto che nella nostra soluzione per una comunità montana eravamo in grado di offrire un collegamento a 22Mbps.

Grazie Carlo.


Potremmo stare qui a raccontarne per giorni sulla Telecom....pensate che nonostante nella mia nuova casa non abbia fatto richiesta di linea Telecom perchè schifato dalle esperienze passate, ho aperto un abbonamento con Fastweb, che fino ad ora devo dire si stanno facendo in 4 per risolvere il mio problema che a quanto pare sarà irrisolvibile..motivo?..la centralina TELECOM è distante 4 km e quindi qualsiasi fornitore sarebbe nella stessa situazione di fastweb..ovvero non ricevo più di 70k..pagandone per 6 mega ovviamente, tutto questo perchè la zona a Telecom non interessa e quindi non aggiorna le linee..ma allora io mi domando è realmente finito il monopoio della telecom oppure ci stanno prendendo tutti per il c.lo
scrivetemi se siete nella stessa situazione o zona..Verona Nesente ciaooo

Giorgio Gnugnoli 01.06.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

torno per l'ultima volta sull'argomento, solo per ricordare a chi lo ingnorasse che in Italia esiste ad oggi un'azienda telefonica statale (o meglio controllata per buona parte da ENEL, che a quanto ne so è ancora un'azienda dello stato). questa azienda telefonica è WIND INFOSTRADA. finanziata in buona misura dai soldi delle bollette enel!!vale a dire: enel fa pagara la corrente a caro prezzo e poi butta soldi in pubblicità x pagare fiorello e mike bongiorno. sinceramente preferirei pagare meno la corrente!comunque, essendo wind un'azienda statale dovrebbe dare conto ai cittadini del proprio operato e eventualmente garantire a tutti i cittadini i servizi telefonici. ricordo che invece telecom è un'azienda privata (che cmq fa tanto bene all'italia!!o almeno a me!!) addio!Luigi

Luigi Lavorgna 01.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON QUESTA STORIA. TELECOM NON'E' + LO STATO
E' UN'AZIENDA PRIVATA E NON DEVE NIENTE A NESSUNO!! (PURTROPPO!!)
i servizi li da..dove ha interesse...
volevamo la privatizzazione
ADESSO CE LA TENIAMO

o pseriamo di tornare in dietro...con la statalizzazione della rete

marco nanetti 01.06.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande beppe hai perfettamente ragione..
Io abito uno di quei paesini in cui arriva solo il 56k.
siamo tagliati fuori da tutto, non abbiamo neanche la possibilità di informazione che offre la rete, e per vedere poche pagine paghiamo 12 € per un abbonamento 56k flat mentre nel resto d'europa non pagano così neanche l'adsl..pazzesco

Emanuele Manta 01.06.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Questa mi giunge nuova, ma con il genio del tronchetto dell'infelicità c'è da aspettarsi di tutto. Io studio informatica e come è stato già citato nel post, la linea adsl non è, sostanzialmente, diversa della linea a 56K, (infatti per farla funzionare si utilizza un filtro che divide la linea voce/fax dall'ADSL)però "questi qui" nonostate ci offrono velocita misere a costi altissimi rispetto alla media dell'unione europea, ci tolgono anche il diritto di navigare in un modo decente (senza ADSL è impossibile navigare nella maggior parte dei siti odierni) e non si può fare niente perchè la linea è loro e possono fare ciò che vogliono.

VERGOGNATEVI!

Russo Alberto 01.06.06 00:47| 
 |
Rispondi al commento

sono un ragazzo che abita a RONCALCECI a 8 km dal centro di ravenna e sono sprovisto dell'adsl, questo paesino è diviso a meta, cioè 400 persone hanno l'adsl e le altre 400 non c'è l'hanno e io per quale sfiga non ho l'adsl...perchè io invece di avere lo 054454**** che è coperto ho il 054455****che sfiga, il mio vicino a distanza di 45 METRI da casa mia ha l'adsl...e la usa...quelli di libero e di alice mi hanno chiamato svariate volte per farmi l'allaciamento(dicendomi che ero coperto e che potevo usufluire del servizio, andavo a verificare dopo le chiamate sul sito in internet di libero o altri a vedere se ero coperto veramente...ma stranamente non ero coperto...ma??)io sperando in un segno divino, accettavo a qualsiasi prezzo basta che me la mandssero ma e invece stranamente dopo 3 settimane che li chiamavo per chiedergli il perchè non avevo ricevuto nulla, mi dicevano che casualmente la domanda si era persa...o che non era mai stata fatta...io penso solo che si preventivavano i clienti facendo false affermazioni. ADESSO quando mi chiamano gli operatori per avere altri servizi via internet gli dico che quando ho bisogno vado dal mio vicino a scaricare tutto quello che voglio, perchè lui a l'adsl e io no e molte volte ammutoliscono...ma aiutaci.Chi dovesse essere nelle vicinanze di Ravenna o Roncalceci mi scriva a questo indirizzo goripaologp@libero.it quello che ha scritto l'articolo mi invii se può come si possono fare le richieste per richiedere la copertura e quante firme ci vogliono RISPONDETEMI VI SUPPLICO!!!!GRAZIE PER CHI HA LETTO

Paolo Gori 31.05.06 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io ho lo stesso problema
Abito in una borgata a Castellarano provincia di (RE)un po fuori mano
Avevo chiesto il telefono fisso per motivi di lavoro e internet Ogni volta che cè brutto tempo il telefono rimane muto per due giorni e siamo quattro famiglie senza telefono
Le ditte che vengono a fare le riparazioni per conto di telecom mi dicono che va cambiato il cavo, e con un solo (cavo) loro gestiscono 4 famiglie
Ho chiesto alla stessa ditta che il mio modem lavorava a 14k, si è messo a ridere dicendomi che non era possibile andare oltre e bisognava fare delle spese per aggiungere dei cavi.
Ciao Ciao

Ponticelli Alfonso 31.05.06 22:34| 
 |
Rispondi al commento

il mese scorso ho dovuto fare il contratto telefonico con telecom!!!!!!
altrimenti non avrei avuto la possibilità di avere l'adsl.
ho voluto sottoscrivere un'offerta telefonica che mi avrebbe permesso di telefonare gratis ai telefoni fissi dalle 14 alle 20 a fronte di 5 euro mensili.
ma il TRONCHETTO DELL'INFELICITA' mi ha fatto una delle sue........
mi sono accorto dopo alcuni giorni che le telefonate fatte al di fuori della fascia gratuita erano molto più costose delle tariffe telecom base........
che ladri!!!!!!!!!
ho disdetto il contratto e sono passato a voip stunt!!!!!!!

antonio lemme 31.05.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono di certo un sistemista. ma una cosa la so pure io: anche se i cavi non hanno la capacità di "trasmettere" il segnale la telecom dovrebbe sapere che esistono altri mezzi per fare arrivare l'adsl in casa della gente... attraverso il WI-FI, tecnologia "pressochè splendida" ma che probabilmente a qualcuno non piace (chissà perchè?! boh..). ha costi pressochè uguali e le prestazioni sono le stesse. la verità è che alla telecom non interessa soddisfare i bisogni di "quattro gatti" che abitano fuori dalle grandi città: costi troppo elevati per misere entrate?? è una VERGOGNA!! ciao. Beppe premier!!

andrea rosi 31.05.06 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, Beppe, Beppeeee. Ci sei? Sei collegato alla rete?
Volevo sapere un po' cosa ne pensi del Trusted Computing e di Palladium, forse non ho cercato bene ma non ho trovato nulla nel blog.. ciao!

Oscar Syron 31.05.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abito in un paese vicino Roma, che si chiama Magliano Romano qui linea veloce non sanno neanche cos'è... L'acqua potabile è arrivata a Febbraio... I km di distanza dalla capitale sono circa 30....

Raffaella Tamborini 31.05.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in provincia di Reggio Emilia e anche nel mio paese non arriva la ADSL,il Tronchetto ha proprio rotto.Mi potete dire cosa si può fare.Mi fa piacere che domenica sarai di nuovo a Reggio,peccato che lavoro e non potrò venire.Sei un mito ciao.

Giorgio Rossi 31.05.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fra i vari "proclami" continuo a non capire una cosa: telecom non da il servizio allora è una fetentona massa di ladri che dovrebbe fallire (e intanto sigla l'accordo con poste italiane e non solo per il rinnovo della rete dati - scelta fatta da poste principalemnte per l'affidabilità della telecom stessa). i vari gestorucoli non danno adsl e la responsabilità è di telecom. provate a rispondere a questa considerazione? o siete tutti in mala fede? provate a capire quanti euri investono i vari gestori di telefonia in italia? credo che la maggior parte degli investimenti sia in pubblicità invece che in tecnologie. e credo sia profondamente sbagliato che a 10 anni dall aliberalizzazione del mercato, esistano solo 2 aziende in italia che realizzazano fisicamente i servizi e le altre aspettano la pappa pronta..mah..ripeto che nessuna legge vieta a infostrada di scavare il terreno e posare un cavo fino in ogni abirtazione e ditta italiana.ma non lo fanno. e i ladri sono quelli di telecom...ari-mah..adiossssss

Luigi Lavorgna 31.05.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


APPELLO
LA prego di voler prendere in esame la nostra vicenda , dare visibilità e se possibile amplificarla al massimo, la cosa, come si può ben immaginare è di vitale importanza.
Mi preme ricordare la vicenda di trenta famiglie di Roma sfrattate(tra cui la mia). La documentazione è già stata inviata più volte in allegato. Queste famiglie dopo una vita trascorsa in immobili ex I.N.A. (Istituto Nazionale Asssicurazioni) avevano avuto assicurazioni dall'istituto che le case sarebbero state vendute alle persone che le abitano da decenni e decenni. Stranamente, sono state vendute a Tronchetti Provera, il quale, a sua volta le ha rivendute ad otto società(scatole cinesi?). Ora vogliono sfrattare gli attuali inquilini, oppure venderle a 10.000 euro al mq. ( impossibile comprare ) dopo aver tolto loro il diritto di prelazione. Quindi gli stessi vedono svanire il loro diritto di comprare la casa, alle condizioni che l’I.N.A. e la stessa Pirelli avevano assicurato.Beffa delle beffe, hanno ricevuto l'avviso di sfratto. Sappiamo che la cosa vi sta particolarmente a cuore, in quanto trattasi di diritti calpestati, della salute e della tranquillità di persone ultra ottantenni che vi abitano, aprendosi grosse problematiche per tutti i nuclei familiari formatisi nel corso degli anni .Confidiamo in un interessamento alla vicenda, affinchè trionfi la giustizia. Il problema si conosce bene, ma essere sfrattati per motivi speculativi è un grave delitto. Quindi, occorrerebbe porre fine, una volta per tutte, agli abusi che vengono gestiti da “persone” che calpestano diritti e dignità di esseri umani che si differenziano da “loro” solo perché non hanno il potere e i soldi per sopraffare e soffocare la voce della giustizia che queste persone oneste chiedono senza averne risposta.
Cordialità

eros boffim 31.05.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

La stessa lettera è arrivata in ufficio in telecom a mia moglie,inviata dallo stesso che grazie alla legge 30 saranno a spasso dopo 16 anni di lavoro vi lascio immaginare quale pità si possa avere.
francesco

Francesco bris 31.05.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ehi? tenete a mente che non e' solo un fatto di mancanza di servizidi telecom italia con relativi inconvenienti per la clientela (io ci lavoro in una compagnia telecom, a Londra) e so' quanto sono avide di soldi...). Ma esiste soprattutto una convenienza ENORME per Telecom Italia stessa: Facendo questo discorso:

a) Tagliano fuori tutte le compagnie concorrenti dall'offrire i propri servizi.

ma ancor piu' importante:

b) CI GUADAGNANO DA MORIRE sul semplice fatto che il cliente, avendo necessita' di usare internet e non avendo la banda larga, continuera' a PAGARE FIOR DI SOLDI per la chiamata urbana AL MINUTO!!!, da una parte, e non solo. Essendo la connessione a 56K DIECI VOLTE PIU' LENTA della comune banda larga, il cliente avra' bisogno di circa DIECI VOLTE IL TEMPO NECESSARIO per avere LA STESSA QUANTITA' di "traffico-dati" di un altro cliente provvisto di connessione a banda larga. Il risultato e' che TELECOM ITALIA fornisce un servizio SCADENTE a prezzi STRATOSFERICI. In futuro questo CONVERRA' sempre di piu' a TELECOM in quanto tipicamente, la quantita' di dati e la grandezza dei file su internet e' in continuo aumento. questa non e' solo violazione della concorrenza ma anche discriminante nei confronti di quanti non dispongono del servizio a banda larga...Cosa che come i €5 (ingiustificabili) di costo di ricarica per i cellulari prepagati avviene SOLO IN ITALIA.

Alan Short 31.05.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Molti utenti pensano alla Adsl come un mezzo molto veloce per la sola navigazione in Internet, mentre non conoscono l'utilità della connessione per l'uso della videoconferenza.
Questo sistema di comunicazione, mi riferisco alla videoconferenza, attualmente è molto usata dagli Istituti Statali per i corsi serali per coloro che desiderano recuperare gli anni scolastici e rimettersi in pari con i diplomi disponibili e le specializzazioni.
Purtroppo la mancata copertura del servizio, vuoi per cause definite tecniche, vuoi per questioni di costi, può rappresentare un problema piuttosto grande, non solo per i privati.
Pensiamo ai liberi professionisti o di più, alle aziende che necessitano di un collegamento permanente per lavoro.
Questa mancanza di copertura rappresenta una grossa falla che sicuamente può essere colmata.
Siamo ormai entrati nel XXI secolo, quello che nei films di fantascienza veniva presentato come il secolo del boom tecnologico, ed in parte è vero, quindi viene spontaneo pensare: possibile che la teconologia (e non mi riferisco alla tecnica) non possa ovviare ad un semplice inconveniente di banda più o meno larga?
Forse è solo questione di costi, ma è difficile pensare che colossi come Telecom abbiano simili problemi.

Valerio


Molti utenti pensano alla Adsl come un mezzo molto veloce per la sola navigazione in Internet, mentre non conoscono l'utilità della connessione per l'uso della videoconferenza.
Questo sistema di comunicazione, mi riferisco alla videoconferenza, attualmente è molto usata dagli Istituti Statali per i corsi serali per coloro che desiderano recuperare gli anni scolastici e rimettersi in pari con i diplomi disponibili e le specializzazioni.
Purtroppo la mancata copertura del servizio, vuoi per cause definite tecniche, vuoi per questioni di costi, può rappresentare un problema piuttosto grande, non solo per i privati.
Pensiamo ai liberi professionisti o di più, alle aziende che necessitano di un collegamento permanente per lavoro.
Questa mancanza di copertura rappresenta una grossa falla che sicuamente può essere colmata.
Siamo ormai entrati nel XXI secolo, quello che nei films di fantascienza veniva presentato come il secolo del boom tecnologico, ed in parte è vero, quindi viene spontaneo pensare: possibile che la teconologia (e non mi riferisco alla tecnica) non possa ovviare ad un semplice inconveniente di banda più o meno larga?
Forse è solo questione di costi, ma è difficile pensare che colossi come Telecom abbiano simili problemi.

Valerio

Valerio Simonatti 31.05.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a proposito di ADSL inesistente: abito a Castelvetro, in provincia di Piacenza, e ho richiesto l'attivazione dell'ADSL sul numero di telefono della mia azienda. Purtroppo la sede della società è sul lato sinistro della via, e qui le centraline Telecom risalgono ad una trentina di anni fa, quando furono costruite le prime abitazioni. Sul lato destro invece hanno costruito solo negli ultimi anni, per cui chi chiesto la linea ADSL non ha avuto problemi.
Ovviamente ci siamo lamentati, ma per i soliti motivi di convenienza economica nulla sarà fatto per adeguare le linee.
La zona non è ancora servita da Fastweb nè da altri operatori, quindi noi (che usiamo Internet anche per lavorare) siamo a piedi.
Però Telecom puntualmente ci chiama per offrirci il servizio, nonostante lo abbiamo già acquistato e poi disdettato un anno fa, per i motivi che ho appena illustrato.
Mi chiedo: Telecom non è neanche in grado di verificare se le zone a cui offre l'ADSL sono servite o no? Complimenti!
Saluti.

Giovanna Granata 31.05.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

è sufficiente fare l'adsl di telecom via internet non sarà velocissima ma è già qualcosa...informatevi!!

andrea Fiorillo 31.05.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo non solo in piccoli Comuni, ma anche in zone periferiche (e nemmeno così tanto) di grandi città, ed in questo caso sto parlando nientedimeno che della nostra "Capitale" e la zona interessata è la nuovissima "Tor Vergata" con tanto di presenza di iper-super-mercati, mega-magazzini, ultramediaword e centinaia di palazzine con migliaia di utenti che di fatto non possono disporre di un collegamento "ADSL" per i motivi esposti da Beppe.
La fibra ottica non è stata ancora passata e pertanto l'unica soluzione che resta è affidarsi al "costosissimo" sistema senza fili (UMTS) con i relativi problemi tecnici connessi.
...che dire...

Massimo Di Mauro 31.05.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Vi siete mai domandati come mai, ogni volta che ci si collega ad internet con un provider diverso da Telecom, tipo Libero o altri, arriva una chiamata per offrirvi servizi internet? Se non è violazione della privacy questa....

Paolo Berto 31.05.06 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Wi-Max
Prova a cercare aziende che installino una connessione senza fili nella tua zona. un ponte radio Wi-Max può coprire una area di svariati Km.
Vi sono anche altre tecnologie, sempre senza fili, che vi consentono di sganciarvi totalmente da telecom.

Enrico Sandri 31.05.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come si fa a parlare di concorrenza sull'ADSL,
quando a parte Fastweb, tutte le compagnie telefoniche (compresa Tele 2) comprano tale prodotto da Telecom e lo rivendono?

Marco Faia 31.05.06 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' preoccupante che Beppe Grillo non abbia smentito le falsità tecniche riportate nell'articolo. Come ho scritto nel mio intervento, vedo una mania ossessiva affacciarsi nell'orizzonte dei Grilli.... come è stato per un altro potente del nostro paese.

Telecom è una SPA! Ve lo volete mettere in testa o no? Tronchetti ne fa tante e sono d'accordo, ma la telecom lavora per l'utile non per beneficenza. TUTTE le società di telecomunicazioni di questo paese fanno brogli, impicci e prendono in giro i clienti... ma con ci se la prendono tutti? Telecom.

Se libero fa attendere una riparazione 2 settimane: silenzio. Se fastweb fa attendere 6 mesi per una attivazione e poi risponde che non è possibile? Silenzio.

Ma svegliatevi.


Ciao, anch'io sono in una stuazone analoga: addirittura nel mio comune di residenza - provincia di Bologna, non uno sperduto paesetto sul cucuzzolo di una montagna - una parte è coperta e una (la mia) no. Anche da noi petizioni, lettere dal Sindaco che, molto attento alle esigenze dei cittadini, si era offerto di pagare eventuali spese. Risultato? Zero assoluto, la Telecom se ne strafrega, continua però a chiamare per offrire tariffe extraconvenienti (???!!!) e cercare di strappare clienti ad altri gestori. Ah, dimenticavo: due anni fa fu proprio la Telecom a telefonarmi per offrirmi il servizio ADSL Alice con modem gratuito (pagato con incentivi...) e, dopo aver accettato e aver aspettato per mesi il famoso pacco con modem e istruzioni, ho scoperto che il "pacco" me lo avevaconfezionato la Telecom, perchè il servizio non era disponibile. No comment

Patrizia Terrieri 31.05.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

...da anni attendevo l'adsl. Oramai avevo perso la speranza, le voci erano le stesse che leggo qui sopra: non conviene a Telecom...nodi...costi...poche utenze...eccetera! Improvvisamente il miracolo! In quattro e quattr'otto è diventato tutto possibile ed in meno di 15 giorni ho avuto sta benedetta adsl. Pochi giorni dopo ho scoperto che il mio comune di residenza ed altri limitrofi stanno valutando un piano di cablaggio a fibre ottiche. Ecco svelato il mistero! La telecom...è veramente degna figlia dei nostri "dipendenti"!!!!

Andrea Vettoretti 30.05.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

telecom società di strozzini:gennaio 2006 visto che non mi arrivava la bolletta telecom ho telefonato al 187 chiedendo l'invio della bolletta telefonica(poi mai arrivata)venni rassicurato della spedizione e mi rassicurarono che avrei potuto pagare al ricevimento della medesima consultando internet trovo la mia bolletta e pago con tre giorni di ritardo, ultima bolletta telecom scopro che mi hanno assegnato una mora del 2% in quanto avrei pagato con un ritardo di 3 giorni,scopro altresì che la mora è 2% per ritardi tra 1 g e i 15gg;4% per ritardi tra i 16gg e i 31 gg;6% oltre i 31gg.
Ho avuto poi la disaventura di chiedere duplicato dell'ultima fattura,con miracolo mi arrivano due copie della medesima fattura e relativa richiesta di 1.81€ cadauna.
L'adsl non arriva?speriamo che telecom fallisca il prima possibile!

andrea bergamini 30.05.06 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti sapete anch'io volevo una linea adsl senza pagare il canone telecom.Premesso che non ho la linea telefonica; ho girato un pò sulla rete e ho visto che ci sono delle aziende che possono abilitare solo la linea dati cioè internet senza pagare il canone telecom.
Praticamnete ti portano a casa una linea dedicata che ti fa navigare in internet con adsl ma non si può usare il telefono fisso però si può avere ovviamente il voip. Il costo di attivazione va da i 100€ a 120€ e il canone mensile da 25€ a 40€ dipende dalla velocità che uno vuole avere, però non si paga il canone telecom.
Se qualcuno sa delle offerte migliori se può indicarmelo.
Grazie Marco

marco termale 30.05.06 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
a proposito di Telecom, vi vorrei sottoporre due fatti che mi sono capitati.
dunque, io abito nella primissima periferia-campagna di Forlì. può fuorviare òa descrizione, ma specifico che non abito nei "greppi" dove si vedeva solo "il 3", tanto per capirci. a 10 minuti dal centro città.
ebbene, da anni che è stata introdotta alice adsl, io ne sono escluso e con me tutti quelli della strada dove risiedo.
la beffa è che continuano a contattarmi per dirmi se intendo attivare l'adsl, che c'è copertura. poi al solito tento di spiegargli che manca 'fisicamente' la centralina quindi il supporto tecnico anche se risulta la copertura. e puntualmente quando uno del 187 si 'impunta' assicurando che tutto è risolto, mandano un tecnico che mestamente fa presente l'impraticabilità dell'attivazione.
ho fatto dettagliate domande alla telecom regionale, provinciale..etc, ma alla fine la risposta è stata che se fossi stato una grossa azienda l'avrebbero messa in giornata, trattandosi di pochi sfigati "non hanno interesse" a montare una centralina. alla faccia dello spot che offriva il serizio a copertura dell'intero territorio.

la seconda è più inquietante, secondo me.
apro una nuova attività e chiedo l'installazione della linea base, etc.do TUTTI I DATI PRECISI, mi fissano l'appuntamento con i tecnici e quando arriva il fatidico giorno i due 'pischelli' mandati dalla telecom mi dicono che non possono far niente perchè avevano segnato un numero civico sbagliato..
nuovo appuntamento.
nel frattempo-questa è la cosa inquietante- qqualche amico mi dice che è quasi una prassi Telecom per i privati o comunque per chi non è una grande azienda: le società che hanno l'appalto fanno più accessi giustificandosi con strani errori di inserimento dati perchè così risultano più accessi, quindi più operazioni compiute! vi risulta?
comunque , e finisco, prendo il nuovo appuntamento specificando bene di segnare il numero civico.ma ancora non avevano inserito il civico corretto!
Fra

Francesco Bazzoni 30.05.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento

ciao,purtroppo in questa confusa e voluta distrazione che non ha limiti, in merito ad 1 dignità sociale ad onore del vero, (cioè un fine dignitoso)

domenico valerio 30.05.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Se un comune vuole distribuire la banda larga esiste un'alternativa all'ADSL che si chiama HyperLan.

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1097018

E' possibile con un investimento minimo creare l'infrastruttura e quindi distribuire l'accesso a chi vuole sottoscrivere e fruire di tutti i servizi, VOIP incluso.

Davide

Davide Dozza 30.05.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/180.

I post di altri blog che fanno riferimento al post L'Italia disconnessa:

» Fate voi il paragone da L'Ondacalda
" C'è una Sicilia diversa da quella di Cuffaro, io la conosco bene, e ovunque c'è voglia di legalità, di partecipazione, di un nuovo sviluppo. Soprattutto c'è voglia di partecipazione. Era da tempo, forse da anni, che ne parlavo con gli amici più cari,... [Leggi]

28.05.06 22:47

» Telekom Serbia da Radio Web Log
Audio servizio Roma - Ferma la commissione parlamentare d’inchiesta che non è stata mai ricostituita, la Procura di Torino ha archiviato l’inchiesta penale. La ricostruzione dell’intera vicenda e gli ultimi aggiornamenti del caso... [Leggi]

28.05.06 23:15

» ADSL non disponibile da Marco. La mia Vita e le mie Passioni.
Una volta tanto il blog di Beppe Grillo merita di essere consultato per una curiosa rivelazione, pubblicata quest’oggi, in merito all’ADSL Telecom Italia. Il neo-giornalista-ex-comico ci propone un interessante articolo sulla vera ragione p... [Leggi]

29.05.06 21:42

» Ruggiero nel paese delle meraviglie da RAMELLA.ORG
Il paese è l’Italia. Le meraviglie, invece, sono quelle celebrate dall’amministratore delegato di Telecom Italia, Riccardo Ruggiero, in un’intervista pubblicata il 3 luglio su Affari & Finanza, il supplemento di Repubblica del lunedì. Il ... [Leggi]

19.09.06 00:33