Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mediapolis, un anno dopo


progresso.jpg
foto di Anthemic Tangle

La migliore definizione di Wal Mart, la più grande catena di distribuzione del mondo, è: “Wal Mart conosce il prezzo di tutto e il valore di nulla”. Negli Stati Uniti l’apertura di nuovi supermercati è sempre più contestata. Nei piccoli centri gli effetti economici che producono sono disastrosi, con la scomparsa delle produzioni locali e l’impoverimento del territorio. Uno studio dimostra il raddoppio della richiesta di assistenza pubblica dove si insedia la Wal Mart. I superipermegagigamercati fanno parte del passato, di una concezione preistorica dello sviluppo.

Un anno fa sul blog avevo scritto un post su Mediapolis, un’area commerciale finanziata in parte dalla Regione Piemonte, dall’ottima presidente diessina Bresso (quella della Tav). Che i soldi pubblici (nostre tasse) debbano finanziare un supermercato è una cosa superiore alla mia comprensione. Dovrò farmi aiutare da un esperto e provare a discuterne nel prossimo convegno della Provincia di Torino, a cui forse parteciperò, che si terrà a porte aperte il 30 giugno. Una domanda semplice semplice vorrei però farla alla dipendente Bresso. I soldi per Mediapolis, soldi nostri non suoi, non dovrebbero essere invece impiegati per attività produttive, innovative, per sviluppare le realtà locali, il turismo e preservare le bellezze del Canavese? Tra queste vi è il castello di Masino che in futuro dalla sua balconata permetterà di ammirare l’area commerciale di Mediapolis e lo splendido flusso di tir che la rifornirà.
Pubblico una lettera aperta di Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente del FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano, a Mercedes Bresso e aspetto una risposta del mitico Porcellini amministratore delegato di mediapolisnonsisachecosasia.

"Gentile Presidente,
mi è stato riferito che in un recente incontro in un Circolo eporediese, Lei avrebbe affermato che “Mediapolis si farà”. Questa sua ferma posizione, come Lei può immaginare, mi preoccupa e mi rattrista per le tante ragioni che già ebbi modo di esporre.
E’ vero che la Sua Giunta ha approvato il protocollo d’intesa che apre la strada agli impegni dell’“Accordo di Programma”, ma è anche vero che è ancora pendente il ricorso al Consiglio di Stato che potrebbe riportare all’inizio l’intero processo decisionale che, come Lei certamente ricorda, è iniziato disattendendo un motivato parere contrario della Commissione Urbanistica Regionale. Mi hanno anche detto che sul tema Mediapolis, così come su quello TAV, Lei ritiene sia opportuno prendere decisioni definitive ma, se posso permettermi, non mi sembra del tutto corretto mettere sullo stesso piano una decisione che ha per oggetto una grande opera pubblica di rilievo europeo, la TAV, con una iniziativa, Mediapolis, di utilità e vantaggi assolutamente privati, pur se – così come per qualsiasi impresa privata – con qualche ricaduta in termini di occupazione.
I presunti benefici pubblici, in particolare i tanto vantati 1500 nuovi occupati, diventati ad un certo momento addirittura 10.000, sono a tutt’oggi, per quanto pubblicamente noto, del tutto indimostrati, così come, per ciò che mi risulta, è indimostrato il vantaggio collettivo dei cospicui investimenti pubblici.
Abbiamo più volte richiesto che la decisione su Mediapolis avvenisse solo in seguito a valutazioni di convenienza e opportunità generali, documentate da numeri e riscontri oggettivi e con riferimento all’intero bacino d’utenza, ma dalla Regione non abbiamo mai avuto alcuna risposta. Siamo invece in attesa di essere ascoltati in un Consiglio Provinciale aperto, e ci farebbe piacere poter pensare che non sarà solo un momento rituale, a decisioni ormai prese, ma che le nostre ragioni possano essere ascoltate e discusse in virtù della profonda e convinta preoccupazione che esprimono.
Come Lei sa, non è la sola compromissione di un suolo fertile, di un delicato equilibrio idrogeologico e di un paesaggio irripetibile che determinano la nostra contrarietà, ma anche la convinzione che Mediapolis rappresenti un modello di sviluppo inadatto al Canavese, alla sua storia ed alle sue potenzialità.
Modelli così sono per la verità ormai inadatti ovunque, sia per lo spreco energetico (ce lo possiamo ancora permettere?) che comportano i trasporti privati congestionati, sia per la totale assenza di identità e di integrazione rispetto ai territori che occupano.
Noi infatti siamo sempre più convinti che le vere chiavi di ogni sviluppo non effimero e strategicamente corrette si trovino nelle iniziative locali che stanno spontaneamente nascendo nelle comunità locali e alle quali cerchiamo di affiancarci, qui in Canavese, con le nostre risorse, per quanto modeste, e con la nostra esperienza. Molto tempo è passato dall’inizio di questa vicenda e molte cose sono cambiate: tra queste la sensibilità e la consapevolezza che la trasformazione e l’alterazione dei suoli e del paesaggio hanno un tale grado di irreversibilità da penalizzare senza scampo le generazioni future.
Mi rendo ben conto, gentile Presidente, che per Mediapolis è già stato compiuto molto cammino istituzionale e che non è in genere buona prassi ridiscutere troppe volte una scelta, ma desidero comunque rivolgerLe ancora il mio personale appello perché questo caso così delicato e rischioso si analizzi ancora, serenamente e a fondo, anche con il contributo nostro, delle altre Associazioni interessate e dell’intera comunità locale, il cui fronte mi pare meno compatto di qualche anno fa."
Giulia Maria Mozzoni Crespi.


19 Mag 2006, 17:27 | Scrivi | Commenti (922) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

MEDIAPOLIS: fa piacere che ci sia tutto questo interesse per la zona in cui vivo (precisamente a MASINO) ma serve impegno nel creare nuove attività, posti di lavoro, e invece....IL NULLA, solo opposizioni.
Quando al tuo spettacolo di Aprile 2006 a Torino hai nominato la OLIVETTI noi eravamo di fronte a te e abbiamo avuto i brividi per qualche minuto perchè era una potenza.....e ora???

Non ho la presunzione di sapere se MEDIAPOLIS potrà essere la soluzione al problema ma chi si oppone al progetto (come il FAI) non fa proposte per nuovi posti di lavoro.

Dal FAI le uniche alternative viste fin'ora sono per qualche festa organizzata dal "popolo bene" di Torino e Milano dove ogni tanto ti fanno lavorare un giornata (e ti pagano dopo 3/4 mesi)...personalmente sono molto legata al Castello dove ho lavorato qualche anno ma NON SONO lavori duraturi.

Io un lavoro ce l'ho adesso, per mia fortuna, ma questa zona è a pezzi....sento parlare di zone specifiche d'Italia dove c'è crisi da 100 anni almeno e continuano ad esserci i cosiddetti "aiuti" ....e l'aiuto per il Canavese??
Da anni ormai sui giornali locali leggiamo di aziende in fallimento che dimezzano il personale e dopo qualche mese CHIUDONO.

E' VERO: questa è una zona bellissima tra Castelli, Laghi e il famoso Carnevale d'Ivrea MA NON C'E' LAVORO e questa fondazione, senza scopo di lucro, è UTILISSIMA per le opere d'arte ma è gestita da persone STRA-RICCHE (avete mai visto le proposte di viaggio del FAI, per non parlare dei loro stipendi o delle oro origini???!!!) e questo è fastidioso e offensivo perchè è facile opporsi a qualsiasi proposta per chi non ha mai provato a non riuscire ad arrivare a fine mese.

Però potersti venire per un intervento e oranizzare un CONFRONTO tra i membri del FAI e chi vive e pensa diversamente....magari non ti chiederebbero nemmeno una delle cifre esorbitanti (per i comuni mortali) che di solito vengono chieste per l'affitto di una sala.

Ciao a tutti.
Corinne

Corinne Scagnolari 09.02.07 12:32| 
 |
Rispondi al commento

A pochi chilometri dall'area dove si pensa di costruire il parco Mediapolis esiste a Scarmagno una vasta area indistriale semivuota, che ospitava la mitica Olivetti. Ci sono diversi lotti in vendita... L'area è adiacente all'autostrada, non si rovinerebbe l'ambiente.

Insomma, a prescindere dall'utilità del parco, perchè mai nessuno ha mai pensato di farcelo proprio lì?

Di risposte alla mia domanda ne avrei molte...
Non è comunque sensato pensarci?

Enrico

Enrico Avanzi 21.07.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.
Un PDL approvato alla Camera c’è anche se insabbiato al Senato da quasi due anni, quando il clima politico era determinato dalla CdL, che almeno formalmente alla Camera non si è opposta e perderebbe la faccia se oggi si opponesse.
La volontà di fare una legge è comune a tutti i Partiti del CSX ed é riportata nel testo finale del programma dell’Unione.
Quello che manca è il presidio di una forte volontà popolare che accenda i riflettori sull’argomento, solleciti ai Partiti proposte legislative effettivamente buone per i cittadini, eviti interferenze e annacquamenti delle lobbies combinate Multinazionali & Potentati politici_economici, escluda interessi privati delle voraci Associazioni Consumatori a livello nazionale, sovrintenda la qualità intrinseca della legge per evitare pataracchi all’italiana.
E’ l’embrione di questo presidio popolare che la petizione per la CLASS ACTION vuole rappresentare, una moltitudine di liberi cittadini che ha necessità di riconoscersi al più presto in un portabandiera con credibilità e visibilità nazionale al di fuori di condizionamenti partitici ed economici.

Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul forum.rai.it:
www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl

Antonio DA FABRIANO 13.06.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

TREVISO-- UN GRANDE BRAVO AL CIO' CHE STA' FACENDO antonio da FABRIANO per la CLASS ACTION. GIA' 1700 ADDESIONI IN POCCHI GIORNI.Mi sto' dando da fare a treviso.www.controletruffe.com

cogo andrea 10.06.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.


Se vogliamo che le maxi truffe possano venire sanzionate celermente.
Se vogliamo che le condanne non siano ridicole e vergognose.
Se vogliamo che i risarcimenti siano equi e proporzionati al danno economico realmente subito.

Beh... E' l'ora di darsi da fare per introdurre anche in Italia lo strumento legale delle Cause Collettive.

Esattamente com'è quello negli USA che ha permesso condanne severissime per tutto il consiglio d'amministrazione della ENRON, una delle multinazionali più potenti del mondo.

Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul: forum.rai.it
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio DA FABRIANO 08.06.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento

ELEZIONI: Con gli ultimi risultati delle elezioni amministrative, una cosa è certa, Berlusconi con queste premesse, non sarà più Presidente del Consiglio e questa è indubbiamente una ottima notizia. Tutto è accaduto per un forte strabismo su coloro che venivano etichettati quali “COGLIONI”. Abbiamo visto tutti chi merita maggiormente di essere chiamato così: DARE A CESARE QUELLO CHE E’ DI CESARE!

Si è affermato maggiormente quasi ovunque il centro sinistra. Ha vinto perché è riuscito ad affermare l’originalità italiana nel contesto europeo e perché è riuscito a mobilitare i suoi, capovolgendo l’esito elettorale in vari comuni. Questo significa che al di là del clima estremamente conflittuale e minaccioso imposto da Berlusconi, c’è un’altra Italia quella Italia che ha in passo sicuro, forte e promettente. Questo non può non fare riflettere persino gli intellettuali di centro destra di fronte a lampanti riscontri oggettivi di progresso della coalizione avversaria.

Ora c’è bisogno di divulgatori di verità contro ogni genere di ipocrisie e inganni. Il cardine primario sarà l’informazione, la cultura, la chiarezza e la propagazione di notizie VERE su internet, che sono le migliori armi contro il centro destra italiano che illude e inganna l’elettorato sul tema dell’imparzialità e della giustizia, sino a tollerare pacificamente col silenzio assenso anche gli effetti del crimine esercitati persino ai danni di una donna ridotta sempre più ammalata e disabile in servizio e per causa di servizio, così come meglio spiegato e provato nel seguente sito web di legittima difesa:
http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). Questo è lo scotto che bisogna subire per fare informazione e per potere postare in questo blog all’insegna del suddetto sito senza subire ostruzionismo.

G i a c o m o M o n t a n a 30.05.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho visitato di recente lo splendido castello di Masino: e`vergognoso! nessuno oltretutto ne sa niente a Torino Io ho votato per la Bresso ma la prossima volta non faro'lo stesso. \cosi'come non ho + dato il mio voto a Chiamparino che ha dato il via a un'ondata impressionante di speculazioni edilizie..... Purtroppo la sinistra ha bisogno di una bella stangata elettorale, perche'capiscano che la gente si e'stufata di questi burocrati corrotti Alice Torino

alice sisti Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

riguardo questi megaipergigamercati o città-mercato o meglio ancora auchan, caro beppe, vorrei porti all'attenzione di ciò che accade nella provincia di cagliari, con l'inaugurazione da poco tempo della nuovissa "corte del sole" un mega gigantesco incredibile centro commerciale dove si vende di tutto e alla quale soru (ilgovernatoredellasardegnaexpatronditiscalinonchèideatoredi3mobileetc) sta faccendo la guerra: non si apre- dice lui- ma questi- se ne sbattono e aprono ugualmente!!! neanche il governatore riesce ad imporsi? allora anche io apro una trattoria senza licenze senza asl che controlli etc? beppe ti chiedo se sai qualcosa su ciò che sta accadendo in terra sarda, troppo spesso abbandonata a se stessa e ricordata solo al momento di:dove faccio le vacanze... se solo ci abbandonassero davvero...la libertà...ho saputo che conosci gavino sale...

tiziano vargiu 29.05.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Se davvero signor Grillo lei è per la Verità, perchè non inizia una campagna Vera per capire di cosa parlano i signori della destra quando pronunciano la fatidica frase "Brogli Elettorali"?
Di casi da studiare ce ne sono tantissimi, come in Puglia per esempio, e una suo interessamento alla questione porterebbe sicuramente tutti a non dubitare del fatto che lia sia schierato con questo o quell'altro partito.
L'Italia ne avrebbe veramente bisogno.
In Puglia ce ne sarebbe davvero bisogno.

Luigi Bellini 26.05.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
qualche giorno fa i ragazzi della nave della legalità in occasione della starge di capaci hanno esposto la carta della legalità; una serie di impegni che qualsisi candidato a cariche politiche dovrebbe sottoscrivere. Ora, da quanto ho potuto capire, il contenuto della carta non vale solo per il meridione, ma secondo me per tutto il territorio nazionale, anche se non in tutta italia è presente il fenomeno del pizzo; ma quello delle raccomandazioni, del sistema degli amici degli amici, delle appartenenze partitiche, etc è molto diffuso .....e questa non è mafia? allora, perchè non pubblicare anche sul tuo fantastico blog la carta nel suo testo integrale? grazie
ciao

fabio bernieri 26.05.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

CO CO CO CO CO CO CO.......
Quale politico assumiamo per primo come lavoratore a Progetto?
Prima lo assumiamo e prima lo mandiamo "SICURAMENTE" a casa..........
La lista è lungaaaaaaaaaaaaaaa.........

Antonio Caputo 26.05.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Cosa mi sapete dire sul motivo delle costanti perdite in borsa?

Antonio Caputo 26.05.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Ti voglio bene. Ti ho visto a Livorno il 26 aprile. Ciao.

Saverio Cassarà 26.05.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Cassata Siciliana. Questa volta NO!

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/cassata-siciliana-questa-volta-no.html


stampa internazionale

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 26.05.06 01:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..com (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). Tale accortezza viene provocata dal fatto che vi è un blocco del comunicato se viene inviato con il link regolare.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti.

G i o v a n n a N i g r i s 25.05.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un anno dopo...ancora a discutere su Mediapolis.Io sono un ragazzo di 23 anni di Caravino,uscito 4 anni fa con un diploma di perito informatico e con la speranza di trovare un lavoro proprio all'interno di Mediapolis.Ebbene dopo 4 anni mi ritrovo con un curriculum composto da 7 mesi di call-center e 1 anno scarso come (fortunatamente) programmatore. Ora io ho un lavoro (quasi) sicuro,ma mi chiedo in che situazione possono trovarsi i neo-diplomati di oggi alla ricerca di un'occupazione.Mi è bastato sentire i miei ex compagni di classe:chi ancora disoccupato, chi al call-center, chi come magazziniere con contratti di 3 mesi.Non hanno garanzie per il futuro, non possono programmare nemmeno le ferie perchè non sanno se lavoreranno o meno.Mediapolis rappresenta l'unica proposta di sviluppo che è stata fatta in questa zona. La cara Maria Giulia Mozzoni Crespi dice sempre le stesse cose come fosse un libro stampato:forse gli sfugge che il progetto di Mediapolis è stato ridotto di 40.000 mq rispetto a quello originale per limitare l'impatto ambientale;che la zona che definisce "una splendida vista" non sono altro che campi per lo più incolti per di più vicini ad un'autostrada;e che tutto sommato un progetto del genere porterebbe anche più turismo in questa zona già "morta", che non ha servizi decenti. Nonostante il mio comune sia un paese turistico,non c'è una copertura sufficiente della telefonia mobile e siamo sprovvisti di connessione veloce a Internet.
E vorrei far notare come alle tante riunioni APERTE A TUTTI che si sono fatte ad Albiano per discutere del progetto e illustrarlo ai presenti, la partecipazione è sempre stata scarsissima.Mi domando perchè FAI e ambientalisti si ostinano ad ostacolare questo progetto senza nemmeno sapere in cosa consiste il progetto stesso e senza partecipare alle (tante) discussioni promosse dal comune di Albiano.Mi spiacerebbe molto che anche questo progetto per tentare di risollevare la (pessima)situazione canavesana andasse a morire.

Daniele Spinello 25.05.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dice che i grandi centri commerciali sono il futuro.E qual'è il futuro dei piccoli negozi che danno da vivere a una bella fetta di lavoratori italiani?
C'è qualcuno che assumerà i titolari e i commessi di questi negozi che oltretutto illuminano e abbelliscono le strade cittadine?Speriamo che il centrosinistra abbia pensato anche a questo!

aurora celentano 25.05.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al mio collega bancario, dicendogli in primis che, per esperienza personale, ho reagito e ho vinto le "pressioni", più chiaramente il "mobbing" che ti portano a soffrire di quei disturbi (stress) e raggirare le persone (clienti) a cui DEVI "consigliare" i prodotti noti come fanno i condor e le iene intorno ad una gazella moribonda ferita mortalmente da una leonessa.
Posso darti pochi consigli, ma pratici ed efficaci, che nel mondo bancario dovrebbero adottare in tanti:
sai come si dice l'unione fa la forza.
1) Il tuo consiglio al cliente deve essere trasparente, ma non ingannevole,
2) la controparte deve poter scegliere "la scala al fattore": spiega a quei crani dei tuoi mediocri superiori che i clienti tornano solo se rimangono soddisfatti e non derubati e non ultimo fallo strategicamente coi tuoi colleghi come un tam tam.
Sono più di due anni che hanno provato a fare quello che stanno facendo a te, hanno anche tentato illeggittimamente l'allontanamento dal posto senza causa, non ci sono riusciti ed ora sono il loro peggior incubo.
Ricordati: se ti presentassi presso qualche Istituto bancario al posto loro sicuramente non vorresti essere trattato come fai tu a loro, si chiama strozzinaggio.
Hai tutto il mio sostegno.

daniela di giovambattista 24.05.06 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ITALIANI
Sono, anzi, ero un grandissimo appassionato di calcio...
Lo ero fino a che non è saltato fuori calcicopoli.
(NOI TIFOSI che seguiamo le trasmissioni, i servizi, gli speciali riguardanti il calcio, ce 'eravamo accorti da moltissimi anni dove tirava il vento)
Ma nessuno che contasse veramente all'interno aveva mai provato a fare nulla (senz'altro per mancanza di appoggio).
Quindi da condannare comunque.
Mi sono sempre vantato nelle mie vacanze estive all'estero di essere italiano (per quanto almeno riguardasse il calcio).
Ora me ne vergogno da morire e non sopporto l'idea di partecipare a un mondiale con la presenza ulteriore di gente SPORCA (o come si dice adesso grazie a Berlusconi "presunta tale").
L'Italia deve presentarsi priva dei giocatori coinvolti in questa schifezza, senza i vari LIPPI, BUFFON CANNAVARO e IAQUINTA.
Non mi interessa se dopo verrà considerata un'ITALIETTA. Non mi sembra che anche con questi SUPERcampioni l'Italia abbia mai vinto qualcosa...
Almeno presenteremmo una nazionale pulita, che potra' schierare elementi che possano guardare gli spettatori paganti negli occhi e non mercenari che hanno giocato con i sentimenti di milioni di persone, sì sentimenti.
In Italia il calcio è una religione.
E' il pane con cui crescono la maggior parte di bambini.
Vorrei un allenatore pulito.
Vecchio e pieno di valori, anche se lo detesto, dato che ha dato una mano alla triade a far retrocedere la mia squadra del cuore (il Bologna) io sceglierei MAZZONE.
Porterei PAgliuca al posto di Buffon (Gianluca è ancora fra i primi 3 d'Italia)
Un difensore centrale di una piccola tipo Canini del Cagliari(dato che Diana è infortunato)
In attacco al posto di IAQUINTA "sospettato" nell'indagine del calcio scommesse autore di una mediocre stagione, prenderei il Bomber del Livorno LUCARELLI, uomo dai grandi attributi, poi... autore di una grande annata. La storia insegna che queste competizioni si vincono con le persone più in forma,anke di testa

Cristian Gandolfi 24.05.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti scrivo perchè mi pare che siamo passati dalla padella alla brace.

Ho fatto l'amministratore comunale, assessore comunità montana, consigliere alla regione....e mi sono dimesso dopo 3anni perchè se l'autorità centrale mi dava soldi era per opere inutili (vedi striscia) e per quello che avevo intenzione di fare per soddisfare la gente del mio paese o non avevo i mezzi o avevo contro la burocrazie interna (lororimangono a vita io alle successive elezioni chissà).

Speravo quindi che il famoso federalismo fosse questo dare mezzi alle periferie per crescere .

Adesso c'è stata una riforma costituzionale non è la mia ma qualcosa si è mosso.....vogliamo continuare!!! non è possibile che dobbiamo sottostare ad una carta di 60 anni fa( a parte gli articoli sui diritii delle persone che nn hanno tempo).

L'evoluzione sta avanzando in modo esponenziale e la categoria politica è di un lento spaventoso....non c'è ricambio ci sono sempre le stesse persone....non ci sono donne o 40enni in politica.....non si può fare in modo che dopo 2 mandati a casa,, noin si può fare politica per mestiere.....l'unica cosa buona dell'università è che mi hanno detto, che le idee e le innovazioni creano profitto e benessere....quindio come in azienda cambiando manager spesso si ottiene nuova linfa ..così dovrebbe essere in politica.

Poi dov'è il bene primario ricercato? parliamo di legge elettorale do comunismo di libertà.....a mio parere si dovrebbe parlare di ricerca del benessere inteso come max soddisfazione della popolazione (lavoro-salute -soddisfazioni).
eorie dirai ma 16 anni fa la mia tesi sulla PAC evidenziava la necessità di adire a colture atte a soddisfare la ricerca di energia rinnovabile (biodisel) di carta e cellulosa dal mais in modo da far interagire agricoltura -industria ed ambiente...contro avevo il mio stesso relatore(ex ministrao agricoltura) ed ho avuto il plauso del rettore....ma non ho visto ancor nulla solo vecchie glorie in cerca di poltrona

Fabrizio Pascutto 24.05.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO STANCHI DI STARE ALLA FINESTRA A VEDERE ARRICCHIRE I PERSONAGGI POLITICI CHE FANNO LA VITA DA NABABBI CON GLI ARTIFIZI DELLE PROMESSE E DEGLI INGANNI SINO A LASCIARE PER ANNI IL DEBITO PUBBLICO A LIVELLI DA CAPOGIRO!

QUESTI SONO FATTI E NON SOLTANTO PAROLE!

Se poi si considera che gli inganni sono sfociati nel tradimento della lealtà degli elettori, sino a vedere dare carta bianca a criminali col silenzio assenso, la situazione diviene terrificante!

Purtroppo è accaduto questo durante il governo del cavaliere Silvio Berlusconi ed io da qualche tempo ho ritenuto mio dovere di cittadino, di informare gli altri cittadini che ignari di tutto, che cadono nella sporca rete del suddetto tradimento.

Io sono un semplice pensionato che vorrebbe essere utile a tutti coloro che vengono vigliaccamente ingannati,perché viene violato il sacrosanto vincolo del principio dello spirito di onestà, lealtà e buona fede degli elettori!

Non sono iscritto a nessun partito politico e non ho mai frequentato sezioni di partiti politici. Non ho nessun interesse ad informare sui comportamenti abominevoli e sconcertanti dei personaggi politici,cui fa capo Berlusconi. Lo faccio perché non tollero le ipocrisie!!!

Non sopporto vedere tradire gli italiani come me dai noti personaggi politici,che a differenza di me,credono ancora in Berlusconi. Chi “regala” il voto a lui e a quelli che lo sostengono, perché non sanno la verità, hanno tutti i diritti ad essere informati come stanno realmente le cose.

Non meritano il doppio gioco! Vi informo di questo perché credo che qualsiasi altro cittadino onesto, al mio posto, farebbe lo stesso anche verso di me, se credessi in Berlusconi.

Ritengo che soltanto uno schifoso vigliacco non informerebbe la verità a chi non la conosce!

Qualcuno ha tentato di spaventarmi per non farmi parlare, non sapendo che mi ha spinto ad essere più chiaro e più deciso nell’informazione.

…CONTINUA QUI SOTTO …(S_I_S_U_2)…

G_i_a_c_o_m_o__ M_o_n_t_a_na 24.05.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUAZIONE:


…(S_I_S_U_2)…Per impedire il dilagare della protesta dei cittadini in virtù di una lotta per la salvaguardia dell’uguaglianza contro ogni tipo di discriminazione e di usurpazione criminale, viene tentato di denigrarmi nel blog di Beppe Grillo per confondere la gente, ma io credo all’intelligenza dei cittadini e non mi preoccupa. Chi volesse un esempio di come i criminali sono stati protetti dal governo Berlusconi visiti il sito web: www..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m

( togliere tredici puntini sul nome del sito. Devo ricorrere a questo sistema perché ignoti bloccano la pubblicazione nel blog per non farmi informare i cittadini ).

PER LA SALVEZZA DI TUTTI E DELLA NAZIONE, AGGRAPPIAMOCI NELL’ANCORA DELLA CHIAREZZA, DELL’ONESTA’ E DELL’UNIONE!

Un sincero saluto a tutti. G_I_A_C_O_M_O__M_O_N_T_A_N_A

G_i_a_c_o_m_o__ M_o_n_t_a_na 24.05.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Risiedo da 1 anno x lavoro in Olanda e vorrei segnalarvi alcune stranezze che ho riscontrato di recente facendo la spesa in Italia. Nel periodo di Pasqua, i carciofi sardi costavano 50-70 cent l'uno al mercato di Cagliari (mia citta' natale) e 35-50 cent a Milano. Paradossalmente i costi di trsporto in questo caso riducevano il prezzo del prodotto, anziche' viceversa. Forse a Milano riescono a essere virtuosi nella dstribuzione, ma non tanto quanto qui nei Paesi Bassi. Due settimane fa sono venuti a trovarmi i miei genitori e, facendo la spesa con loro nel locale mercatino gestito dai turchi (mica Wal Mart)con grande sorpresa constatavano che qui a L'Aia i prezzi di frutta e verdura fresca di buona qualita' , in questo periodo proveniente x lo + dalla Spagna, e' di gran lunga inferiore che in Italia. Qualche esempio al kg? Ciliege 2.50, Zucchine 1.50, fagiolini 2.50, mele golden 0.80, pomodori grappolo 1.00, melanzane 1.50, insalata iceberg 0.70 al pezzo.
Ma in Italia frutta e ortaggi freschi costano il doppio!Ma xche' ci tocca pagare come se vivessimo in Norvegia, paese lontanissimo dove non si produce alcunche'?

monica manconi 24.05.06 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Dov'è la destra? dov'è la sinistra?
A comprare i panini all' ipermercato...

Ps. su www.psycosomatica.it c'è la traduzione ufficiale delle "10 regole per un uso sicuro dei farmaci" di worstpills.org! Leggetelo e scaricatelo alla faccia delle multinazionali farmaceutiche!

Daniele Aprile 23.05.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo totalmente.
Una cosa e' la TAV (che a mio avviso deve essere realizzata per una serie di motivi gia' ampiamente descritti da competenti) ed altro e' un Supermercato, ottimo rifugio - quando l'afa diventa insopportabile - per gli anziani e per chi non puo' permettersi ne' ferie ne' tanmeno l'aria condizionata a casa.
Purtroppo non credo vi sia rimedio - parlo di Super ed Iper in genere - perche' qualcosa andava fatto 30 anni or sono a livello politico per agevolare la permanenza e la sopravvivenza della categoria dei piccoli negozianti: ormai credo sia tardi, anche a causa della sub cultura della quale si sono innammorati i figli degli ex negozianti.
L'unica difesa che attuo e' (gia' da 30anni) di NON acquistare nei Super che, fra l'altro, invogliano ad acquistare anche il superfluo.

antonio carpentieri 23.05.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Coprire le cause che hanno causato la distruzione di qualcuno e proteggendo i criminali che attendono di essere votati per le elezioni comunali, confondendo l’elettorato con scuse frivolezze e falsità e contestualmente per distogliere l’attenzione dalle vere gravi violazioni di legge è anche esso un comportamento strumentalmente artificioso e criminale.

Chi può avere interesse a fare questo sono proprio quelle persone o chi per loro che si sentono forti nel raggirare e deridere gli elettori, facendo loro credere di essere in un modo (onesto) ed invece sono completamente l’opposto?

Questi sciocchi tentativi di FORVIARE OGNI VERITA’ con le stesse tecniche, come abbiamo visto alle ultime elezioni politiche, sono falliti ed è stato cacciato chi non ha saputo governare, tanto che l’opposizione ora è divenuta giustamente Maggioranza di Governo con Romano Prodi.

A qualcuno non è bastata la lezione, tanto che continua a denigrare persino chi è una persona ammalata grave disabile ed in ossigenoterapia domiciliare (w.w.w..m.o.b.b.i.n.g.-s.i.s.u..c.o.m - per cortesia togliere i puntini dopo ogni carattere perché il link viene bloccato in questo Blog), dopo che ha subito reati penali lasciati impuniti, perché in Italia ci sono persone che beneficiano di scappatoie per evitare il carcere con complici informati dei fatti e misfatti, che hanno il coraggio di chiedere ancora voti elettorali al popolo. Se qualcuno stenta a credere a queste mostruosità, può già farsi un’idea visitando il seguente link: http://a.l.t.r.o-c.h.e-s.i.s.u.s.p.l.i.n.d.e.r..c.o.m ove si tenta di denigrare anche me, senza qualificarsi con nome e cognome.

Mi fa piacere che tali individui si siano scoperti sino a tal punto per la paura di perdere i voti dagli elettori. Per me è un segno positivo cominciare a fare vedere la vera faccia di chi ci inganna in mala fede. E’ stata imboccata la strada giusta per un’Italia migliore anche grazie agli ultimi eventi.

G. M_o_n_t_a_n_a 23.05.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Io abito ad Ivrea, pochi Km da Albiano, piccolo paesino di campagna già provato dal passaggio dell'autostrada a pochi passi dall'abitato. Vicino c'è Caravino, sulla collina che guarda verso la conca dove dovrebbero costruire questo scempio. Il castello di Masino, sulla sommità guarda sul verde Canavese ...
Ma cosa c'entra qui un megaparco???
Ma chi lo vuole???
Ma a me cosa me ne viene???

Non posso pensare che dia posti di lavoro, qualche cassiera, qualche magazziniere part-time, qualche lavoratore interinale, e poi?
Non è di certo un polo che richiamerà un turismo di massa stanziale, quindi non credo che gli alberghi, ristoranti e bar ne avranno un grande ritorno. C'è il casello dell'autostrada a due passi: si arriva, si fa il giro, si torna a casa. Turismo mordi e fuggi che non giova a nessuno, tanto meno agli angoli di storia del Piemonte. Ad Ivrea non arriverà nessuno (a meno che non sbaglino strada!), fino a Torino nessuno ...
In Canavese c'è bisogno di forti politiche di aiuto all'industria medio-piccola, alla formazione, alla tecnologia. Uno stimolo alla costituzione di poli, allo sviluppo dell'eccellenza ... non al dilagare della mediocrità.
Al tema legherei anche il problema degli scarichi tossici e pericolosi che intendono raccogliere negli ex-stabilimenti Olivetti si San Bernardo. Vedi il sito www.ivrealabella.org.
Mi pare di ricordare che su questo stesso Blog si sia parlato dell'argomento ("termovalorizzazione dei rifiuti").
A parte il degrado della zona ... ma vi pare logico costruire un parco che richiami l'attenzione a 3 Km da una discarica di rifiuti tosici?!?!?
mah... non ho più parole...

Sergio Bisone 23.05.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO ON LINE SU CALCIOPOLI
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
COME USCIRE DAL CAOS?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
TIFOSI A VOI LA SCELTA SU
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 23.05.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

I ds purtroppo hanno la stessa sensibilità ambientale della gente di destra: basti vedere quanto è minoritaria la loro corrente ambientalista e la loro assenza di richiami ad uno sviluppo sostenibile.
I grandi centri commerciali creano occupazione precaria e mal pagata da una parte; la distruggono dall'altra (in tutti i negozietti che chiudono), intanto portano traffico e distruggono grandi aree verdi con il loro cemento.

emanuele bertolotti 23.05.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

RIFORME ON LINE su www.sceltelibere.it
PROVE (fallite) DI DIALOGO SULLE RIFORME
www.sceltelibere.it
SONDAGGIO ON LINE
www.sceltelibere.it
E'IL CASO DI RIFORMARE LE NOSTRE ISTITUZIONI?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
A QUALE MODELLO ISPIRARE LA RIFORMA?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
VOTATE TUTTI LIBERAMENTE SU
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 23.05.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Egr. sig. GRILLO
dalle mie parti si dice QUANDO E' TROPPO E' TROPPO !!! non condivido il fatto che si usino soldi pubblici per finanziare posti di lavori in Centri Commerciali, sono sempre convinto che se serve aiuto, questo deve andare verso realtà vere e che creano lavoro serio, sviluppo e crescita per la ns economia e non il solito CONSUMISMO
grazie e cordiali saluti
Franco

franco porta 23.05.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

non sono brava con internet e non credo questo sia il modo giusto per comunicarvi quellomche sto ora per dirvi, ma e' tardi e spero lo prendiate in considerazione lo stesso:
per lavoro sono stata giorni fa a liubona e attendevo dall'italia alcune risposte imporatanti circa altri lavori.la tim mi ha inviato,dopo avermi privato chiaramente della possibilita' di ricevere telefonate,poiche' il mio cell era scarico, un sms che mi diceva di collegarmi al sito www.segreterianet.not e soprattutto di telefonare al numero 8990305210 perche' c'erano delle telefonate urgenti per me.ho fatto chiamare a questo num.dall'italia e la risposta sono stati una serie di codici.ora sono in italia e mi sono collegata al sito che mi avevano indicato.e'praticamente impossibile visualizzare la pagina.fatto sta che la chiamata e' costata 12,5..non so specificare bene,poiche' nel sms mi dicevano solo che quello sarebbe stato il costo massimo...tutto e' molto vago...la telefonata, interrotta piu' volte,non certo per colpa mia, e' durata almeno 20 min.e solo a fine mese potro'capire quanto mi e'costata..ancora oggi che sono in italia la tim mi invia messaggi di questo tipo,servizi da me mai richiesti...se ne sapete qualcosa vi prego aggiornatemi.se avete bisogno di ulteriori informazioni scrivetemi.stefania

stefania troise 23.05.06 03:52| 
 |
Rispondi al commento

quanto mi piace scorribandare
tra filari di merendine
tra yogurt, formaggi
e budini ordinati in vetrine
alla cassa per mezz'ore
a contare e ricontare
quanto roba ha comprato questa qui
nessuno che ride, nessuno che parla
un bambino che piange
qualcuno sussurra
quanto è veloce la commessa a sbrigare

quanto mi piace riempire
e nel grande ventre del mio carrello saziare
con tutto
è facile qui provare
non c'è nulla da capire
è tutto detto chiaro e tondo:
prendimi, sono per te
cosa aspetti, allunga la mano e sono tua
di tutto, e ancora altro finché ci sta
non perdere quest'offerta
qualcosa di meno per te
conviene
e ne prendo di più
perché tanto serve

a pagare poi
c'è tempo
con la carta


francesco sardu 22.05.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

prima di tutto vorrei ringraziarti per il tuo coraggio,hai sempre detto quello che io ho pensato e detto ma la mia voce è troppo debole,
ci hanno sempre fatto credere che la sicilia è la mafia ma!!allora il calcio,la politica,il vaticano,le banche,i giornali,le televisioni e tutto il resto che produce denaro cos'è?
a cosa servono le guerre? producono denaro!
noi poveri mortali siamo stanchi è ora di dire basta,comunque volevo anche ricordare alberto sordi che anche lui a suo modo raccontava come le cose come stanno.
continua così sei un grande!

roberto dionisi 22.05.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIFORME ON LINE su www.sceltelibere.it
PROVE (fallite) DI DIALOGO SULLE RIFORME
www.sceltelibere.it
SONDAGGIO ON LINE
www.sceltelibere.it
E'IL CASO DI RIFORMARE LE NOSTRE ISTITUZIONI?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
A QUALE MODELLO ISPIRARE LA RIFORMA?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
VOTATE TUTTI LIBERAMENTE SU
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 22.05.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la dinamica che porta a questi mostruosi pachidermi commerciali , prescinde dagli incassi delle vendite;
la motivazione principale e' che questi delinquenti acquistano dei prati , ed attaverso varianti e condoni, costruiscono cattedrali di cemento a puro fine speculativo, contando nell'incremento pazzesco di capitale che tali operazioni portano nelle loro tasche.
Capite? Il capitale di immobili del vampiro aumenta vertiginosamente , ed ogni banca diventa felice di finanziare...lo sfacelo del territorio!

la catena va spezzata nelle amministrazioni pubbliche che devono smettere di concedere tali aree; oltre che boicottare questi lestofanti , bisogna premere su queste per proteggere cio' che resta !
battiamoci nei nostri comuni , perche' li' possiamo ancora farlo!

LUIGI GHIGI 22.05.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento

CAVALIERE IN VACANZA A ROMA

Non era il suono di una campana
né un canto alla berlusconiana
era il coro della gente
che lo cacciava da presidente.

Poi la mattina mi sono svegliato
e udivo dire: …bello ciao,ciao,ciao.
Quella mattina mi sono svegliato
e ho visto cacciare “l’imperator”.

Quando è arrivato alla Capitale
là dove il fiume trascina dolcemente
ogni cosa, lo credevo la tal gloriosa,
non sapevo proprio niente
che è solo uno inconcludente.

G. M_o_n_t_a_n_a 22.05.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarà, ma io vado a comprare dove, a parità di qualità, il costo è inferiore! Le altre sono tutte chiacchere!

Massimo Ognibene 22.05.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..com (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). Tale accortezza viene provocata dal fatto che vi è un blocco del comunicato se viene inviato con il link regolare.

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti.

G i o v a n n a N i g r i s 22.05.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE IN QUESTA OCCASIONE CI FAREMO RICONOSCERE AI MONDIALI X QUELLO CHE SIAMO E CIOE' UN POPOLO DI TRUFFATORI.
E' ORE CHE ALMENO NELLO SPORT,CHE DOVREBBE ESSERE UN DIVERTIMENTO E UN MODO X DIMENTICARE LE SCHIFEZZE DEGLI ALTRI SETTORI,CI SIA UN PO' DI ONESTA' E LEALTA'.
PENSO CHE AVREMMO FATTO UNA FIGURA QUANTOMENO DECENTE A RITIRARCI DA QUESTI MONDIALI E A OBBLIGARE MOGGI & CO. A CHIEDERE SCUSA A TUTTI I TIFOSI,NON SOLO DEL CALCIO MA DELLO SPORT IN GENERALE.
NON C'E' PIU' NIENTE DI PULITO IN QUESTO PAESE...
VERGOGNA!

Alessandra Spigno 22.05.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Ricollegandomi al discorso del Sig.Eugenio Tanfani, penso che più che criticare le costruzioni di vari centri commerciali (cosa che odio a morte) dovremmo criticare chi le permette di esistere, CIOE' NOI STESSI (o meglio Voi stessi perchè io non ci vado e se ci vado non compro). Se VOI non gli date la possibilità di sopravvivere a 'sti cancri moriranno, ma guardando le facce dei frequentatori di quei posti mi viene in mente, senza offesa per nessuno, la faccia del "tossicodipendente" cioè, di quella persona che senza droga non vive, quindi battiamoci il pugno nel petto e facciamo un bel MEA CULPA!
Ciao

federico menegazzo 22.05.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

ma perche' si parla di mediapolis come di un supermercato????? e' un parco a tema(tipo disneyland) e credo possa portare benefici dal punto di vista occupazionale e di turismo, se ben fatto e capace di concorrere con gli altri parchi europei.... la bellezza della zona dove dovrebbe sorgere il parco e' prettamente paesaggistica e sviluppare il turismo in una zona con un bel paesaggio ed una bella natura, oggi, e' alquanto difficile senza un "agente di richiamo" quale potrebbe essere il parco a tema.... insomma d'accordo fermare le opere assurde, ma ormai mi sembra di leggere continuamente cosa non fare, senza vedere mai una proposta concreta da parte di ambientalisti, anticapitalisti et similia...

walter montone 22.05.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa in anticipo se la quastione che pongo fosse già emersa, ma a me piacerebbe assai sapere chi c'è dietro questa sigla "MEDIAPOLIS"; Non mi pare che Beppe ne abbia palato. Sono pronto a scommettere che ci sarà senz'altro qualcuno dei soliti noti......

marcello carli 22.05.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo citato da Grillo, come tanti altri da lui citati all'inetrno di questo blog, si riferisce a uno studio che ha una serie di errori.
Tra cui quello non marginale di associare la presenza di un supermercato walmart con la povertà.

qui trovate le critiche (sensate) a uno studio privo di senso.

http://divisionoflabour.com/archives/001268.php

Alessandro Sias 22.05.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Gentili utenti del blog, volevo solo dire la mia a proposito di Mediapolis: Dato che sono di Ivrea e mio papà e propio di Masino penso che sono immerso nella situazione. Comunque bisognerebbe sentire altri pensieri oltre a quelli del popolo del Fai, dato che il fai non porta quel gran lavoro alla popolazione locale, inoltre i membri del gruppo fai non mi sembra siano degli operai oppure impiegati in cassa integrazione ma si tratta di persone appartenenti al ceto alto e altissimo (controllate le entrate e i beni della signora Crespi). Al di fuori del fai e di mediapolis c'è da dire che il Canavese è da salvare, non c'è più niente, altro che i fondi per il mezzogiorno, ci voglio anche quelli per l'una e le due ecc... L'idea di costruire un mega centro commerciale è, a parer mio una cagata, ma guardate la zona del lago di Garda, dove oltre ai paesaggi bellissimi e cittadine stupende (Desenzano, Salò, Peschiera...) che valgono la pena visitare, si può poi trovare un mega centro divertimento come Gardalend e Caneva che portano turisti a go-go. Quindi non penso che la gente di Milano, Torino, Francesi, svizzeri ecc... vengano ad Ivrea per entrare in un centro commerciale oppure per guardarsi un film in un cinema multisala, voglio dire: con tutti quelli che hanno a casa loro che cazzo ci vengono a fare qui. In conclusione vorrei dire che potete chiamarlo mediapolis oppure in qualsiasi modo vogliate, ma l'importante è fare qualcosa per il Canavese, che porti lavoro, turismo e che renda felici tutte le parti, in pratica un bel CASINO.
Ciao e grazie Daniele

Daniele Bertinatto 22.05.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di casi come Mediapolis,anche se in formati più piccoli, ce ne sono ormai migliaia. Ormai centri commerciali, nascono come funghi a discapito delle piccole realtà locali che spariscono. Io sono della periferia sud est di Roma, dove negli ultimi 5 anni sono sorti otto centri commerciali nel raggio di tre kilometri, con un aggravio spaventoso del traffico. Si respira aria più pulita al Campidoglio che qui nei pressi dei castelli romani. Carrefour,Doppio-Carrefour, Mediaworld, Ikea, Centro commerciale Anagnino, Centro commerciale Cinecittà, Leroy-Merlin..Tutti concentrati in quello che pochi anni fa era un bel prato verde. Cemento e asfalto, questo è quello che ci riserva il futuro. Ridateci i prati verdi di una volta. MG

Giuseppe Manuli 22.05.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

Ormai la centralita' del potere e' inarrestabile.
Questo e' un piccolo esempio, ma molto indicativo di quello che sta accadendo. Quattro mesi fa ho comperato a mio figlio un paio di scarpe da ginnastica in un negozio della Foot Locker. Questo, e' ormai diventato un "must" soprattutto per i piu' giovani ed io ho ceduto!!!
Le scarpe le ho pagate 149 euro.
Dopo esattamente una settimana, siamo ripassati davanti al negozio e senza nessuna promozione o saldi particolari, lo stesso identico paio di scarpe era a 99 euro.
Chiaramente io sono entrato per chiedere spiegazioni. Ho parlato con il responsabile di vendita che non ha saputo dirmi come mai era variato il costo. Se prima di entrare ero inc..to, ora lo ero molto di piu'e ho calcato la mano. Per farla breve, e senza tirare in ballo i vigili e le varie associazioni di difesa del consumatore interpellate, ti spiego quello di cui sono venuto a conoscenza. Loro ogni giorno ricevono un fax dal loro ufficio di rappresentanza in Europa che si trova in Olanda con sopra scritti i vari prezzi da imporre alle scarpe ogni volta che ritengono ci sia una variazione, o per giacenza di magazzino, o per offerte che non ti spiegano perche' decidono di fare.
Noi non abbiamo piu' il diritto quando entriamo in questi negozi di sentirci corteggiati dalle commesse e invogliati a prendere questo o quel prodotto. Tu sei un numero che entra o esce dal negozio e basta. Il mercato lo decidono loro e tu non hai piu' il diritto nemmeno di inc..ti se qualcosa non va, solo per il semplice fatto che non trovi nessuno con cui prendertela!!!!
Loro hanno il listino che viene via fax e quel prezzo impongono in tutta Roma se non Italia.
E' l'esatta verita' quando dici che queste catene "conoscono il prezzo di tutto e il valore di nulla".
Viva la localizzazione dei nostri prodotti e chi ce li propone. Non entriamo piu' in queste catene che ci tolgono lo sfizio perfino di prendercela con qualcuno se qualcosa non ci soddisfa.

Eugenio Tanfani 22.05.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina a Coverciano "i tifosi non volevano sentire scandali". Ragazzi e ragazze hanno bigiato la scuola per starsene dietro una ringhiera con filo spinato ad applaudire i nostri viziatissimi e superpagati calciatori. Ai tifosi basta nutrirli di pane e menzogna, di calcio truccato e dirette televisive e sono tutti contenti. Poco conta che in questi mondiali di Germania saremo lo zimbello del mondo intero.. SIGNORI!
Già è difficile scrollarsi di dosso lo stereotipo di mafiosi, e adesso questa CALCIOPOLI.. Me lo immagino l'hooligan inglese che, sorseggiando il suo tè, maledice il calcio italiano. Siamo stati insultati pubblicamente da Blatter! Blatter! Che se nel calcio qualcuno l'ha giocata sporca è proprio lui. Il kaiser del football teutonico ci ha praticamente definito una nazione di pagliacci. Allora io propongo una cosa: perchè non cambiare la divisa ufficiale degli "azzurri" in qualcosa di più clownesco? Che ne dite dell'abito di Arlecchino? A questo punto saremo tutti là a ridere, magari mentre veniamo flagellati e lapidati dalle risa di scherno del calcio mondiale.
DATEMI UN BRASILE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! DATEMI UN CALCIO PULITO!!!!!!!!!!!!!! ALTRIMENTI, VIVA IL GOLF!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Jason R. Forbus Commentatore in marcia al V2day 22.05.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa non mi è chiara,tutto ha dell'assurdo, il Piemonte è la Patria di Slow Food,di cui sono fiduciario per la Condotta dell'Agro Nolano (NA), la Provincia di Torino è spesso sponsor di eventi organizzati dalla nostra Associazione (Salone del Gusto, Terra Madre), nata a difesa anche e sopratutto delle piccole produzioni di qualità, dei prodotti del territorio, della biodiversità.
Chiaritemi le idee.

Angelo Petillo 22.05.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

RIFORME ON LINE su www.sceltelibere.it
PROVE (fallite) DI DIALOGO SULLE RIFORME
www.sceltelibere.it
SONDAGGIO ON LINE
www.sceltelibere.it
E'IL CASO DI RIFORMARE LE NOSTRE ISTITUZIONI?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
A QUALE MODELLO ISPIRARE LA RIFORMA?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
VOTATE TUTTI LIBERAMENTE SU
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 22.05.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

L'essere umano occidentale ha uno strano chiodo nella testa: centralizzare. Produzione di energia, commercio, case, Tutto.

Dovremmo invece convincerci che al contrario la via dello sviluppo è DELOCALIZZARE.

Guardiamo gli indiani d'America: hanno vissuto 12.000 anni in perfetta armonia con la Natura, semplicemente perchè non si riunivano in città/metropoli/megalopoli. Poi siamo arrivati noi (i "civilizzati") e li abbiamo sterminati (a norma di legge, ben inteso!).

Patrick De Angelis 22.05.06 11:34| 
 |
Rispondi al commento

questa notizia mi preoccupa veramente.io vivo in Abruzzo e non so se tutti sanno che la zona tra pescara e chieti è quella con la maggior densità di centri commerciali in Italia. si possono contare almeno 5 centri di dimensioni muostruose, seguiti da almeno una decina di grandi supermercati e distributori all'ingrosso. Io mi chiedo quanto sia grande il bacino d'utenza. Vuol dire che nessuno più compra nei piccoli negozi? E' l'unica spiegazione perchè altrimenti come possono mantenersi questi posti giganteschi, che sparano la climatizzazione a 35 gradi d'inverno e 5 d'estate?(e a noi vengono a dire di spegnere le lucine del televisore....)Probabilmente si rifaranno con gli affitti sui negozi...(ma poi i negozianti non si rifaranno sui clienti?)va beh, vado a spegnere le luci in cucina, salviamo il salvabile....

Marco Primavera 22.05.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento

dal sito di MEDIAPOLIS(www.gruppomediapolis.com) si evince la procedura a cui sarà sottoposto il futuro visitatore del parco-divertimenti in progetto, attraverso una smart-card che fa da biglietto d'ingresso:

Profilazione del visitatore: l’obiettivo è l’adozione di politiche di customer-ownership basate sulla gestione della relazione individuale con il visitatore in una logica di one-to-one marketing, con possibilità di estendere le funzionalità di profiling della carta alle abitudini di acquisto nell’annessa area commerciale (la smart card può diventare fidelity-card)

claudio zulian 22.05.06 10:53| 
 |
Rispondi al commento

i centri commerciali sono la rovina del tessuto urbano!! le aree commerciali al dettaglio presidiate e pulite dai commercianti si stanno ghettizzando sempre di più. dove c'erano i negozi ora ci sono i box. lo sapete che a Genova se trasformi un fondo in box, catastalmente lo puoi riconvertire solo alla categoria precedente? vuol dire che vogliono bloccare il commercio locale e di quartiere che in alcune città è addirittura folcroristico!! poi ci dicono di non usare le auto ma alla domenica ci sono gli incolonnamenti di auto per entrare nei centri commerciali!! e inquinano a dismisura!! e per finire i più piccoli si abituano a trascorrere le loro domeniche nella finzione più totale, dove anche il clima è diverso dalla realtà!!! eppure malgrado i PRG non ne prevedano più e l'incremento demografico diminisce continuano a nascere!! ci sarà un motivo???

vittorio ciuffardi 22.05.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe sono un molto perplesso !!!! Tu ce l' hai con i grandi centri commerciali.....però grazie a questi centri molta gente riesce a tirare fine mese.....e se non vado negli ipermercati da chi vado dal bottegaio ???? Seeeeeee certo tipo quello che sta sotto casa mia, è sempre li che si lamenta perchè gli affari gli vanno male, ma il suo tenore di vita è decisamente alto, al tempo del passaggio lira/euro ha cambiato 10.000£ -> 10€, la qulità non è eccelsa, anzi il bidone è sempre è sempre in agguato .....non mi venite a dire è solo lui ad essere così e devo cercarne un altro più onesto sono tutti così.

Giuseppe Sorvini 22.05.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.petitiononline.com/cait2006/

paolo 22.05.06 09:02| 
 |
Rispondi al commento

La Tav, Il Mediapolis, Il Ghigo, La Bresso ... ma che schifo.
Da destra a sinistra, non li posssiamo mandare a casa tutti quanti sti st...zi che ci fottono con i nostri soldi? Ah! Già, dimenticavo ... c'è il mondiale di calcio. I temi meno seri dovranno aspettare.
A Moggi gli hanno rubato l'anima. Poverino. A noi ci rubano il buco del c..o in continuazione. Ma si sa, ce l'ha detto anche chi ci rappresentava, noi siamo dei Cogl...i. Buona Italia a tutti

Ilario Clemente 22.05.06 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Che Tristezza...
incredibile
sono riusciti a separare
dominio assoluto

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/che-tristezza_17.html

Gianpiero Romano 22.05.06 00:19| 
 |
Rispondi al commento

IL CALCIO E' MALATO.
LE BANCHE SONO MALATE.
LE ASSICURAZIONI SONO MALATE
I PARLAMENTARI SONO MALATI.
I GOVERNI SONO MALATI.
IL MARE E' MALATO.
L'ARIA E' MALATA.
LA SANITA' E' MALATA.
LA CHIESA E' MALATA.
L'INFORMAZIONE E' MALATA.
LA GISUTIZIA E' MALATA.
NOI SIAMO MALATI PER VIA DI TUTTO QUESTO MARCIUME.
MA, RITENIAMO TUTTO CIO' NORMALE?
COSA POSSIAMO FARE NOI IN QUESTO FAR WEST DEL 3° MILLENNIO?
CONTINUIAMO A FARE COME LE 3 SCIMMIETTE....
NON FAREMO MAI NULLA PERCHE' OGNUNO DI NOI A QUALCOSA DA PERDERE ABBIAMO PAURA E SIAMO CAPRONI O "COGLIONI" COME QUALCUNO HA DETTO IN UN BARLUME DI LUCIDITA'.
PENSIAMO CHE INTANTO NOI CE LA CAVEREMO IN UN MODO O NELL'ALTRO MAGARI CON QUALCHE COLPO BASSO.
MA L'IMPORTANTE E' SOPRAVVIVERE ED ARRAFFARE IL PIU' POSSIBILE, NON E' FORSE COSI?
PERO' CHE STRANO MODO HANNO GLI ITALIANI DI INDIGNARSI!
IL CALCIO HA SVEGLIATO LE COSCIENZE ED HA TIRATO FUORI IL MEGLIO DI LORO.
E' MAI POSSIBILE?
MA RICORDIAMOCI "HOMO HOMINI LUPUS"

giordano ferdinando 21.05.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

L’artiglio indomito della sua paura e di quello da cui prende ordini decisionali, sono come un amore splendido e luminoso per la criminalità che sguazza in politica e che viene giustamente menzionata dalla signora G_i_o N_i_g_r_i_s nei suoi articoli. E’ come se chi scrive volesse esprimere queste parole: “guardate che io difendo la delinquenza, cerco di farvi mantenere il più a lungo possibile il doppio solito binario uno legale e l’altro illegale, mantenuto nascosto agli elettori.
Il suo comportamento da sedicente osservatore che posta con nominativi diversi tra loro sapeste quanto, sia a me che ai miei amici, ci fa sganasciare dalle risate, tanto che se lui ne vedesse solo il dieci per cento, gli verrebbe un ulcera dalla rabbia. Sia che lui sia un politico nel blog sotto falso nome, sia che sia un mandatario, se col suo modo di supplicare a molestarmi pensa di farmi preoccupare questa volta ha sbagliato proprio persona. Mette nel blog di Beppe Grillo il mio telefono e il mio indirizzo credendo di farmi dispiacere, copiandolo da dove l’ho già pubblicato io. Che colossale intelligenza!
Pensava che non capissi a che risma di luridi personaggi poteva appartenere. Il suo comportamento non fa che provare un esagerato livore “DI PERSONA” che si sente scoperta dalla verità sostanziale provata dalla N_i_g_r_i_s nel suo sito web: moc.gnibbom.www (chi fosse interessato a leggere il sito per cortesia lo digiti all’incontrario e scusate)
Solo chi è parte in causa delle persone menzionate dalla signora sopraccitata possono avere una reazione sproporzionata e insistente a tal punto.
Soltanto un altro burattino comico che è in mezzo a sporchi interessi si comporta come lui, chiunque esso sia! Vedrete che se continua così gli verrà consegnato il riconoscimento assoluto di stupidità sociale con cinque stelle. Che conti pure sul mio voto e quello di qualche centinai di persone di mia conoscenza, il resto lo deve fare lui continuando con la sua sceneggiata da un centesimo.

G. M_o_n_t_a_n_a 21.05.06 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: MOC.GNIBBOM.WWW (se volete leggere il sito leggetelo al contrario per favore-mi scuso)

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.

Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Grazie. Cordiali saluti.

G_io N_i_gr_i_s 21.05.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Vicino a casa mia nasceva circa 10 anni fa il centro commerciale I gigli, fra i più grandi d'italia; abbiamo comprato tutti a prezzi stracciati per un tempo sufficiente a far chiudere tutti i piccoli negozietti nelle zone limitrofe. Adesso, come per magia, i prezzi sono tornati ad essere equiparabili al mercato(in alcuni casi si spende addirittura di più), con l'unico problema che, in quella ampia zona coperta dal centro, è sparita la concorrenza e il prezzo non conta più: il prezzo lo fanno loro.
Viva I GIGLI!!!!!
Luca da Prato

Luca Durgoni 21.05.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembra che queste megalopoli delle spese servano solo a far guadagnare molto a pochi, pochissimi,ed a standardizzare tutti ,purtroppo non solo sulle spese ma ,e questo è piu grave ,sulle idee .non facciamoci omologare.
Bah, ci spero poco.

letizia maffi Commentatore in marcia al V2day 21.05.06 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Detesto i centri commerciali, desertificano le zone verdi, sono espressione del cinismo e del lucro più bieco. Farli poi in aree di grande valore come la zona nel Piemonte dove giustamente i cittadini si ribellano a questi obbrobi ambientali è veramente segnale di scarsa avvedutezza politica. Ci siano guiocati, a vantaggio delle multinazionali e dei politici ed imprenditori che ci guadagnano, il turismo e l'ambiente. L'Italia era il paese più bello per varietà ambientale e richiami culturali. Ora è da nord a sud un inno al cemento. E purtroppo su questo i governi di ogni colore hanno dato il peggio. Ma loro non ce li hanno i figli che erediteranno un paese distrutto o non gliene importa nulla? All'insegna della filosofia mordi e fuggi.

roberta ratti 21.05.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATEVI
che la Bresso è pure stata quella che aveva promesso l'abolizione dei ticket sanitari in Piemonte ma poi non lo ha fatto una volta vinte le elezioni.
I soliti COMUNISTI pur di vincere promettono di tutto tranne poi cambiare idea in questo senso non sono meglio di Berlusconi

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

marco rigoni 21.05.06 09:34| 
 |
Rispondi al commento

-terrorizzato- | -colonnelli-

D u l c i s i n F u n d o

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/non-so-dire-se-ero-pi-sconcertato.html

Gianpiero Romano 21.05.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo esternare il mio disappunto per la situazione incresciosa che si è venuta a creare: l'accanimento verso la più bella, simpatica,
onesta e leale società calcistica del mondo.

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/post-scriptum-volont-ecco.html

Gianpiero Romano 21.05.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei semplicemente segnalare che la definizione usata per descrivere la wal mart, "conosce il prezzo di tutto e il valore di niente" è ripresa da un aforisma di Oscar Wilde.
Mi sembra giusto segnalarlo, anche per ricordare un grande scrittore che secondo me meritava la citazione in questo caso.
Belin grillo...non è tua questa!

Roberto Arduino 21.05.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Comincia ad essere serio tu firmandoti con le iniziali maiuscole, come grammatica comanda, asinello.

Di quale magistratura parli, quella vostra amica? Finiscila và, che se devo andare al circo preferisco andare in quello vero senza sorbirmi i pagliacci che tu hai votato. Non sono d'accordo su niente. Ma tu li leggi i giornali? Ah già dimenticavo, B. te lo impedisce.


Annamaria Farina 20.05.06 21:34
--------------------

Meno male che prima di andare a ninna faccio un giro per spegnere le luci...
Questo è un clone.
'notte a tutti!

Annamaria Farina 21.05.06 00:18| 
 |
Rispondi al commento

E' interessante notare come il tempo non cambi talune abitudini.
Con i NOSTRI soldi c'e' gente che decide lavori senza rendercene alcun conto.
I soldi pubblici,per definizione,dovrebbero servire per cose pubbliche e non per finanziare cose PRIVATE.
Perche'...questa gente e' ancora la'?Perche' non e' in carcere? perche' non e' a fare la fame in un tugurio come meriterebbe?
Perche' siamo in Italia?
Ma no...certe cose accadono anche altrove, solo che qui e' piu' facile e le pene piu' miti QUALORA accadesse che qualcuno viene beccato.
Secondo me, le decisioni di personaggi di spicco sui soldi pubblici dovrebbero essere ben palesate a tutti i cittadini e QUEL QUALCUNO CHE DECIDE deve anche prendersene le responsabilita'.
Una schifezza come quel COSO che vogliono fare non puo' che causare danni, chi lo ha voluto DOVARA' PAGARE.E invece no...a pagare saremo ancora noi.

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 21.05.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento

partendo dal principio che tutto il male deriva dal denaro fissiamo un limite mondiale:
al max chi fa politica non puo' avere più di 50 miliardi delle vecchie lire;

se non fa politica puo' arrivare max a 200 miliardi di vecchie lire, ma la cifra puo' variare in funzione dei settori di impiego etcc.;

insomma non avere più un pianeta dove pochi possono diventare potentissimi;

anche perchè credo che chi vuole avere più di 200 miliardi è solo malato;

alberto alex 21.05.06 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La petizione sulla CLASS ACTION lanciata su internet:
http://www.PetitionOnline.com/cait2006/
sta riscuotendo un discreto successo rapportata all’iniziativa spontanea che l’ha generata.

E’ interessante coinvolgere noi tutti in una riflessione e messa in comune della lista di motivazioni che spingono o potrebbero spingere i Cittadini ad auspicare una legge che permetta le “Azioni collettive”.

Postate le vostre idee e i vostri suggerimenti in:
Thread: “Mastella da Ceppaloni” del 17.05.06
@ Antonio Da Fabriano 19.05.06 09:18
Facciamo di questo post la bacheca settimanale del > fino a che la generosità di Beppe non ci permetterà di avere una bacheca fissa sul sito.

Antonio Da Fabriano 20.05.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Lorenzo CArmassi 20.05.06 20:27
_____________________________

Ciao Francesco, premesso che mi fa piacere conversare con te, mi sa che arriviamo ad un punto morto perchè siamo di pareri contrastanti. Solo un paio di precisazioni:

La mia critica al pacchetto Treu è dovuta al fatto che esso è stato introdotto senza l'aggiunta di ammortizzatori sociali. Io in questo momento sono in Canada, qui vivono con contratti annuali, ma se uno perde il lavoro ha dei finanziamenti statali per alcuni mesi per dargli modo di cercarne un altro. In altri paese (vedi la Francia) ci sono gli stessi ammortizzatori, stipendio intero per i primi 2 mesi (o quasi) e poi a scalare nei mesi successivi fino ad un anno (questi dati prendili con le pinze perchè te li cito a memoria e potrebbero essere inesatti).

Per quanto riguarda la chiesa in Italia è da sempre stata molto potente, ma guada caso il finanziamento alle scuole private (e non la loro esistenza, cosa che è molto diversa e sintomo di pluralità) esistono solo da pochi anni.

Sulla guerra in Kossovo la pensiamo in maniera diversa, io sono cresciuto con l'idea di Pace che con il suo esempio ha portato avanti Gandhi ed in quella credo. Mi discosto un po' quindi dalla tua idea che siamo stati liberati (gli States sono entrati in guerra perchè costretti), ma concordo che senza di loro sarebbe stato molto più difficile. Solo che a volte sui privilegi sul nostro territorio mi viene da pensare CERMIS...

Per quanto riguarda la differenza con il governo precedente beh devo dire che siamo completamente d'accordo


Carlo De Zan 20.05.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Non ti veergogni di questi commenti, siete stati cinque anni al governo è aveto imposto un regime dovunque, informazione, banche, assicurazioni, enti, avete cercato di imbavagliare la magistratura, siete anche nello scandalo del calcio......., ma fatela finita e lascaite governare le persone serie non quel buffone di B.

onofrio traversa 20.05.06 20:12
---------------------


Comincia ad essere serio tu firmandoti con le iniziali maiuscole, come grammatica comanda, asinello.

Di quale magistratura parli, quella vostra amica? Finiscila và, che se devo andare al circo preferisco andare in quello vero senza sorbirmi i pagliacci che tu hai votato. Non sono d'accordo su niente. Ma tu li leggi i giornali? Ah già dimenticavo, B. te lo impedisce.

Annamaria Farina 20.05.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei solo fare una piccola proposta.
Perchè non ci diamo da fare per eleggere delle persone in grado di far approvare questa semplice legge peraltro importata dalla vicina svizzera ?
La legge potrà essere questa:
qualsiasi piano regolatore comunale e sua modifica dovrà essere sottoposto all'approvazione di tutti i cittadini del comune che, indipendentemente dai loro rappresentanti nei consigli comunali, potranno avanzare suggerimenti e modifiche.
Credo che la democrazia rappresentativa a livello dei comuni abbia fatto più danni che altro e date le nuove tecnologie (internet eccetera) chiunque può facilmente accedere ai documenti comunali, leggerli, farsi un'idea e dare un parere.
Non sarà la panacea, ma forse potrà evitare certe prese per il c...o da parte di pseudodipendenti.

Aram Megighian 20.05.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.leacciaierie.org

Si parla di centri commerciali e del danno che portano, in particolare ci si concentra sul centro commerciale "Le Acciaierie" di Cortenuova (BG).

Franco Battiato 20.05.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Carlo De Zan,
purtroppo la terra non è divisa in compartimenti stagni.

Noi siamo un “pezzo di terra” occupato militarmente da una potenza straniera che ci ha definitivamente “salvato e liberato” circa 60 anni fa.

Essa gode di notevoli privilegi strategici occupando l'Italia. E credo che non intenda rinunciarvi. E credo anche di non avere alcun mezzo per evitare che tale situazione perduri all'infinito.

La guerra del Kosovo non era evitabile poiché è stata componente essenziale di una più vasta strategia che interessava massimamente alla potenza di cui sopra.

Noi abbiamo le scuole private perché non abbiamo mai avuto Lutero. E siccome la Chiesa Cattolica esiste ed è potente, non è possibile opporvisi efficacemente senza un Lutero che lo sappia fare.

Il pacchetto Treu è stato fatto per evitare ciò che gli industriali avrebbero fatto altrimenti, nostro malgrado. Ovvero abbandonare il suolo Patrio, definitivamente.

E tuttavia, pur non avendo potuto evitare tutte “queste brutte cose” non puoi non aver notato la sostanziale differenza di carico che abbiamo dovuto sopportare con il governo Berlusconi.

Se non hai percepito tale differenza, sei piuttosto insensibile al dolore.

Lorenzo CArmassi 20.05.06 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WWW.SCELTELIBERE.IT
RIFORME ON LINE su www.sceltelibere.it
VUOI SCEGLIERE TU IL SISTEMA ISTITUZIONALE?
VAI ora e VOTA LIBERAMENTE su www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY su www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY su www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY su www.sceltelibere.it
DATECI UNA MANO AD ALLARGARE LA PARTECIPAZIONE
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 20.05.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento

il tanto lodato partito italia dei valori colpevole di un deplorevole ricatto. il ricatto delle poltrone. stomachevole!!!!

giacomo zanitti Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X EUGENIO PEROLLA

Ma come sei sarcastico, se vai a vedere qualche commento più giù spiego meglio la mia posizione. Non quella a 90 come credi tu porcone.
Spero che questa sia stato solo un blocco momentaneo del tuo cervello altrimenti è preoccupante visto che il mio discorso è molto più ampio.
Con scarsa stima ti saluto

Paolo Manca 20.05.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTROLLARE IL COMMERCIO DELLE ARMI
"Controllare il commercio delle armi
Amnesty International, Oxfam e Iansa hanno lanciato nel 2003 la campagna globale Control Arms per fermare diffusione incontrollata delle armi nel mondo e il loro uso illegittimo che alimenta conflitti sanguinosi e violazioni dei diritti umani. Sono 500.000 le persone che ogni anno perdono la vita a causa della violenza armata, 1 persona al minuto. Sono 639 milioni le armi leggere in circolazione nel mondo e 8 milioni di nuove ne sono prodotte ogni anno. A 22 miliardi di dollari ammonta il valore della spesa per l'acquisto di armi in Africa, Asia, Medio Oriente e America Latina. Una cifra che, usata diversamente, consentirebbe a questi paesi si eliminare l'alfabetismo e ridurre la mortalità infantile e materna.
Il principale obiettivo della campagna Control Arms è l'adozione di un Trattato internazionale che regoli il commercio delle armi. A sostegno di questa proposta Amnesty International, in collaborazione con gli altri partner della campagna (nel nostro paese la Rete Italiana per il Disarmo) ha raccolto in una foto-petizione i volti di persone che hanno voluto sottoscriverla "mettendoci la faccia": quasi un milione nel mondo, più di 35.000 in Italia!
A fine maggio Control Arms entra nel vivo di un'importantissima fase, durante la quale il sostegno dell'opinione pubblica, raccolto attraverso la foto-petizione, verrà presentato ai governi in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sulle armi leggere che si terrà a New York dal 26 giugno. In occasione di questo appuntamento internazionale, la foto-petizione da un milione di volti verrà presentata ai rappresentanti di tutti i governi che siedono all'Onu per convincerli ad avviare i negoziati per l'adozione del Trattato.
La consegna internazionale della foto-petizione sarà preceduta.CONTINUA SU: http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L?menuPage=/&targetPage=/Homepage/In_fondo_in_fondo_Homepage/info940711293.jsp

Laura Rossi 20.05.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che gli italiani non si accorgano della truffa Prodi. Ho buone speranze, tanto li si puo' prendere in giro in qualunque maniera.

Ad ogni modo questa situazione è una vera e propria spada di Damocle. L'Unione mi pare un circo di equilibristi. E l'Italia non ha bisogno di un governo che cerca affannosamente i propri equilibri interni spacciandoli per democrazia. La democrazia deve essere esercitata tra il popolo. Un governo deve essere serio e coeso non solo a parole. Questi invece...

Quando finirà?

Annamaria Farina 20.05.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ue compagnucci ,ma avete sentito che Di Pietro e' a favore del ponte?E si che lui di tangenti se ne intende!

Pasquale Ametrano 20.05.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho perso un po' di tempo a leggere i commenti al tuo post e ancora una volta sono stupita da quello che è emerso: hai fatto una critica a Merecedes Bresso su un problema locale piemontese (di cui maggior parte non ne sa niente)e cio è bastato a riempire il blog ndi insulti ai DS , alla sinistra, ai politici, alla Bresso, tutti senza una vera motivazione. I tuoi fans ti seguono e ripetono a papera le tue idee...Legittimo, ma ti assumi delle responsabilità: se basta cosi poco a formare un'opinione pubblica hai il dovere di essere più chiaro, motivare critiche e dissensi. In poche parole se vuoi fare "informazione" nfalla fino in fondo...

Giordana Ratti 20.05.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Ancora sulle critiche ai DS

Se uno vuole criticare i DS senza favorire il PEGGIO, che si iscriva ai DS e cerchi di cambiarli dal di dentro. All'interno dei DS uno può, avendone il potere e le capacità ( cosa difficilissima ), far prevalere il proprio punto di vista su quello ritenuto scorretto degli altri. Può inoltre impedire, se ci riesce, situazioni incresciose come quella sottolineata nel post di qualche giorno fa in Calabria.

Ma facendolo dall'interno si accorgerà anche di quanto possano essere intricate e assai più sofisticate le realtà che filtrano acriticamente verso l'esterno.
Di quanto sia difficile far prevalere un'idea giusta pur volendola far prevalere.
Di quanto sia difficile combattere chi è totalmente privo di scrupoli cercando di averne anche solo qualcuno; e per il resto un gran pelo sullo stomaco.
AFFRONTARE EROICAMENTE processi, querele, aggressioni o soppressioni mediatiche, potrà sicuramente riempire di giusto orgoglio Beppe Grillo, ma non gli farà mai provare lo schifo e la solitudine che si prova quando si deve fare una cosa in cui non si crede per evitarne una in cui si crede ancor meno.

Nudo e Puro, provi a mischiarsi con noi “compromessi”, poi provi a guardasi allo specchio, non si piacerà più.

Ma forse avrà fatto una cosa realmente utile e forse coraggiosa.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Mauro Paola,
il rivoluzionario spaccamondo:
TI rispondo qui perchè voglio che altri leggano.
Antefatto: Mauro incita ad andare in piazza a Roma contro Alemanno e i suoi fascisti. Io sono di AN, e gli rispondo che non condivido le sue idee. Lui mi dà dell'idiota fascista e io gli rispondo che è fascista chi il fascista fa, ossia secondo me lui che offende gli altri e incita alla rivolta. Mi arrabbio e mando una bella mail alla polizia, minacciando di far rintracciare il suo IP in caso alla manifestazione si verifichino casini. Lui si arrapa ancora di più e mi riinsulta.
Io cerco di spiegare, ma lui OFF mi spegne perchè ha una missione importante da fare: difendersi dai fascisti (????)
ORA replico.

Cosa vuol dire :
Off...ti spengo?
Ma chi spegni?
Tienti le tue lotte. Io vado a lavorare, per preparare due case per il popolo.
Le affitterò a canone concordato ed ho previsto, te pensa, il riscaldamento a pavimento e l'isolamento termico per una legge che entrerà in vigore tra 7 anni, per non inquinare.
Tu litiga pure e fancazzeggia, che è lo stile tuo. Perdonami ma nelle tue lotte mi sa che non ci cavi un ragnetto dal buco. Ma quali fascisti, svegliati. L'unico fascista sembri essere tu, che fai: OfF, ti spengo.
Vienimi a dare una mano invece, che preparo due appartamenti per due famiglie per bene che potranno pagare un affitto onesto. ma quale fascista......mio illuso che cerchi nemici che non ci sono.
MI sa che son più di sinistra io di te, sai?

FRAncesco Landi 20.05.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

OT
a volte mi vengo in mente i manifesti di alcuni partiti: Italia, Forti in Europa Rispettati nel mondo.

Ultimamente stiamo battendo tutti i record:


Il più grande scandalo sul calcio a livello mondiale che si sia mai visto

Il più grande scandalo finanziario a livello mondiale (vedi Crack parmalat)
[A proposito sapevate che Tanzi che poverino ha da mo' gli arresti domiciliari (sembra che se sei ricco sfondato soffri molto più di cuore delle persone normali) aveva chiesto un risarcimento alle banche come una delle persone danneggiate! Per fortuna l'hanno beccato e non gliel'hanno concesso. Pazzesco]


Fazio che ci ha fatto fare in europa la figura dei polli!!!


Se continuiamo così mi chiedo che altro ci aspetti per il futuro

Carlo De Zan 20.05.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Io sono cresciuto ad Ivrea. Ho viaggiato in tutto il mondo al seguito di mio padre che lavorava per l'Olivetti. Ho potuto imparare l'inglese grazie all' Olivetti e ho fatto sport una buona scuola in una città ricca di cultura per le dimensioni quale è Ivrea grazie all'Olivetti. Ivrea per chi non lo sapesse è il principale centro del Canavese e lì lavoravano quasi ventimila persone in una azienda che produceva lavoro e cultura. Perchè insieme al parco dei divertimenti non si parla anche di Olivetti. Tra le altre cose sono laureato in Ingegneria e costretto a lavorare a Groningen (NL).
La bresso va sensibilizzata...
Rocco Mosini

rocco mosini 20.05.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

******************Ciao tribù!********************


Il dovere mi chiama.
Alla prossima e attenti a Dolly: dicono che sia morta, ma secondo me prima l'hanno moltiplicata...ahahah!

Baci!

Annamaria Farina 20.05.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Adesso è chiara una cosa: che in Piemonte c'è una parte di gente che non vuole che si faccia alcuna cosa. Non solo la TAV ma neanche Mediapolis. Mi stavo quasi convincendo che la faccenda della TAV fosse giusta ma adesso non capisco questa avversione per Mediapolis. Ma non sarà la vecchia storia che come al solito partiti come Verdi, Rifondazione, Di Pietro (amico di Grillo) non vogliono che si faccia niente in Italia anche perché loro non sono capaci di fare niente? Certo, poi portano giustificazioni di ogni tipo, ma il fatto è che sono solo bastian contrari. Voto per questa gente: ZERO

Sergio Bi 20.05.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Per un ateo:

che gli omosessuali possano avere dei diritti in più posso anche essere d'accordo: giusto l'esempio della visita all'ospedale, ma anche quello di lascite ed eredità.
Il problema è che molti (tra cui io) temono, che dandogli una mano, poi si prendano tutto il braccio, e faccio alcuni esempi.
Se si mette sullo stesso piano la coppia omosessuale e quella eterosessuale, si va incontro poi ad alcune problematiche, la più grossa delle quali sono la possibilità di avere dei figli.
Se ammettiamo che anche una coppia omosessuale possa avere dei figli, cade tutto l'istituto dell'implacatura dei vari ostacoli alle coppie omosex.
Se invece non diamo alla coppia omosex la possibilità di avere dei figli per vari motivi, allora diventa chiaro che non possono stare sullo stesso piano della coppia eterosessuale che ha questa possibilità.
Per vari motivi, che vanno dalla possibilità di avere una precededenza in una graduatoria di lavoro, di un alloggio popolare, di altri benefici di varia natura.
Quindi tutto si riduce lì, al timore che poi si facciano adottare dei bambini a delle coppie omosessuali.
Molti, lo scorso referendum, hanno votato contro o non sono andati a votare, per il semplice motivo che temevano che un successo del referendum incoraggiasse coloro che poi avrebbero rilanciato con questi temi

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Raffaella:

L'atteggimanto laico non è quello di accettazione fideistica di un personaggio in toto, ma è lo spirito CRITICO nei confronti di ciò che il personaggio esprime.
Purtoppo questo spirito critico manca moltissimo in Italia, e anche da parte dei laici, figuriamoci dei cattolici, e c'è una forte tendenza ad abbracciare fideisticamnete un partito politico, arrampicandosi sugli specchi per difendere posizioni indifendibli solo perchè vengono dal leader del partito a cui si è iscritti o si vota.


Tutto questo è molto giusto, e lo condivido pienamente, ma per un credente il papa non è un uomo normale, ma l'espressione di Cristo sulla Terra, quindi non può essere soggetto a critiche da un buon credente.
Io personalmente, che non sono quindi un buon cattolico, dissento su alcune posizioni: per esempio sono favorevole al divorzio ma contrario all'aborto.
Condivido che bisogna criticare i lati negativi della Chiesa come istituto temporale, ma per migliorarla, mentre molti prendono al volo alcuni argomenti per esprimere critiche demolitive.

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lorenzo Carmassi 20.05.06 19:10

Io non sono per il meno peggio, perchè i meno peggio portano a risultati aberranti. Se ragioni cosi allora perchè non votare Burlasconi? In fondo è meno peggio di Hitler!

Carlo De Zan 20.05.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO UN ECOLOGISTA.
NON HO NÈ PATENTE NÈ AUTO.

COMPRO POCO, L'INDISPENSABILE.

NON CREDO NEL FUTURO E QUINDI NON HO FIGLI.

E TUTTAVIA MI PIACE IL MENO PEGGIO.

E QUANDO MI GIRANO LE PALLE, EVITO DI FARE LA PRIMA CAZZATA CHE MI VIENE IN MENTE.

tipo criticare i meno peggio per poi sperare che possano vincere comunque le elezioni.

ASPETTO E FACCIO LA SECONDA.

ciao

Lorenzo Carmassi 20.05.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

ROMA ENERGIA
Agenzia per l'Energia
e lo Sviluppo Sostenibile del Comune di Roma
Sede: Via F. Meda 147 - 00157 Roma
Tel.06 4505839 - 06 4511259 - Fax 06 4511231
Email: info@romaenergia.org


MA VOI VI PREOCCUPERESTE DEL TAGLIO DELLA BARBA SE VI STESSERO PER TAGLIARE LA TESTA?

Ecco perché non approvo le pubbliche critiche ai DS, non perché non contengano un buona parte di verità, ma perché purtroppo finiscono per favorire qualcosa che credo la gran parte di voi possa stimare assai peggiore e tragica della realtà diessina...

Ecco perché critico l'operato di Beppe Grillo.

CI SONO LE ELEZIONI A MILANO E QUELLE IN SICILIA : LE CRITICHE AI DS INFLUIRANNO SUL VOTO.

POI CI VORRÀ TANTA SALIVA PER LECCARSI LE FERITE. PROVATECI SENZA LA TESTA.

@ Lorenzo Carmassi 20.05.06 18:59

******************

ALT....questo modo di ragionare è sempre stato il male è il bene del vecchio PCI.

Si Chiamava centrismo democratico ( D'Alema la chiamato la democrazia per pochi) consisteva in grandi discussioni interne e altrettanta compattezza all'esterno anche da chi non condivideva queste idee ( vrdi critica all'attuale presidente Napolitano che pur non condividendola fa sua la posizione del partito sull'Ungheria).

Questo sistema ha ingessato la critica costruttiva un inica forma di progresso intelletuale e di correzione degli errori o meglio la correzione della distanza che esiste fra la base è i suoi Dirigenti.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

x alessandra zanna


Hai detto che sei di Roma?
Allora perchè cercare altrove.


http://www.romaenergia.org/formazione/SCUOLA_SOLARE.asp

Annamaria Farina 20.05.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Non si può applaudire al papa quando prende una posizione che condividiamo (amnistia, immigrazione, diritti umani) e condannarlo quando dice cose che non condividiamo (pacs, abrto, etc.)

Antonio Amati
______________________
CERTO CHE SI PUO' INVECE!
Perchè no?
Se il papa dice cose che condivido perchè non applaudirlo, solo perchè sono laica,atea a COMUNISTA? Questo non sigifica che se dice cose che non condivido, dissento pubblicamnete da ciò che ha detto, e mi oppongo fermamente, così come lo farei nei confronti di CHIUNQUE altro personaggio pubblico, Bertinotti compreso.
L'atteggimanto laico non è quello di accettazione fideistica di un personaggio in toto, ma è lo spirito CRITICO nei confronti di ciò che il personaggio esprime.
Purtoppo questo spirito critico manca moltissimo in Italia, e anche da parte dei laici, figuriamoci dei cattolici, e c'è una forte tendenza ad abbracciare fideisticamnete un partito politico, arrampicandosi sugli specchi per difendere posizioni indifendibli solo perchè vengono dal leader del partito a cui si è iscritti o si vota.
Credo che questo sia sbgaliato SEMPRE, per cui, anche nei confronti del papa, perchè non è possibile criticarlo?
datemi un motivo valido, per favore.

Raffaella Biferale 20.05.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

MA VOI VI PREOCCUPERESTE DEL TAGLIO DELLA BARBA SE VI STESSERO PER TAGLIARE LA TESTA?

Ecco perché non approvo le pubbliche critiche ai DS, non perché non contengano un buona parte di verità, ma perché purtroppo finiscono per favorire qualcosa che credo la gran parte di voi possa stimare assai peggiore e tragica della realtà diessina...

Ecco perché critico l'operato di Beppe Grillo.

CI SONO LE ELEZIONI A MILANO E QUELLE IN SICILIA : LE CRITICHE AI DS INFLUIRANNO SUL VOTO.

POI CI VORRÀ TANTA SALIVA PER LECCARSI LE FERITE. PROVATECI SENZA LA TESTA.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo ai Blogger più esperti.
Mi aiutate cortesemente a fare un elenco di Forum, BLOG & SITI dove si possono inserire commenti senza bisogno di registrarsi.

Sto lavorando per la petizione sulla CLASS ACTION lanciata su internet:
http://www.PetitionOnline.com/cait2006/

Postate le vostre idee e i vostri suggerimenti in:
Thread: “Mastella da Ceppaloni” del 17.05.06
@ Antonio Da Fabriano 19.05.06 09:18
Facciamo di questo post la bacheca settimanale del > fino a che la generosità di Beppe non ci permetterà di avere una bacheca fissa sul sito.

Antonio Da Fabriano 20.05.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

"Personalmente preferirei che la Festa della Repubblica avvenisse con un divisa di pace".
Queste sono le parole di Fausto, il nostro grande compagno presidente!!!!!
QUOTO totalmente, perchè anche queste manifetsaizoni simboliche hanno una grande importanza nel guidare l'immaginario collettivo della gente. Se si vuole costruire un mondo diverso e di pace, si dovrebbe far attenzione anche a non celebrare la guerra in alcun modo.
Questo discorso vale anche per la faccenda degli ipermercati, che è l'argomento di oggi del blog.
Come ho già scritto stamattina sopratutto in provincia ci sono intere famiglie di italiani che invece di andare a fare una passeggiata nei parchi pubblici, o al mare, o fare visita ad amici e parenti, o tante altre cose belle e interessanti da fare nel Week end, vanno a passere il sabato pomeriggio nei centri commerciali, così per passare il tempo!
Questo è il risultato di una politica liberista dove il consumismo è diventato un Dio da adorare e gli ipermercati i suoi templi.
Genitori, per favore, portare i vostri bambini ai giardinetti, non all'ipermercato!!!!!
PS) buon pomeriggio a tutta la tribù.
PS2) quante pecorelle Dolly oggi! ;-)


non voglio fare nessun commento ma chiedere un consiglio , vorrei sapere se esistono scuole per l'energia solare, per persone come me non più in età scolare. vorrei prendere un diploma o , anche una mini laurea, per poter cambiare lavoro,o comunque oer cultura personale. abito a roma.ma in Italia esistono scuole di questo tipo? vi ringrazio per il vostro aiuto anche se ho altre mille domande ma magari la prossima volta.grazie ancora

alessandra zanna 20.05.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma Giovanni Consorte e Ivano Sachetti, I FURBETTI DELLA UNIPOL CHE FINE HANNO FATTO?

ATTENZIONE....

Tiziano terzani nel suo ultimo libro "la fine e il mio inizio, scrive che Mao a ammazzato un sacco di comunisti" cosa vuole dire?

Semplice i comunisti erano i contadini cinesi non Mao.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Per Paolo Manca:

se la Chiesa è fortemente presente sui mass media (qualche volta anche esageratamente e per motivi futili, lo ammetto) è perchè è un forte elemento dela vita sociale italiana ed anche all'estero.
Sai, ho corrispondenza con una raazza americana, e sono riamsto molto stupito del fatto che mi ha scritto dicendomi che era molto dispiaciuta per il fatto che il film il codice da vinci usciva in concomitanza con a sua venuta a roma, dato che aveva subito un duro giudizio dela chiesa.
Con questo voglio dirti che la chiesa ha una forte penetrazione nela cultura e nella vita sociale: se la avessero avuta i buddisti, sarebbero stati loro ad essere sempre in primo piano.
Ma sai quanti comunisti convinti, iscritti a rifondazione, militanti, si sono sposati in chiesa ed hanno battezzato i loro figli?
Finchè i numeri saranno quelli di adesso, la Chiesa avrà sempre un suo ruolo predominante.
Occorre riconoscere che anche a sx riconoscono l'alto valore dela parola del papa, visto che quanfo Giovanni Paolo II si espresse a favore dell'anistia in parlamento, ebbe il forte plauso di bertinotti, diliberto ed addirittura pannella.
Allora, per spirito di coerenza, o si condanna sempre l'intromissione del papa nela vita politica, o la si accetta.
Non si può applaudire al papa quando prende una posizione che condividiamo (amnistia, immigrazione, diritti umani) e condannarlo quando dice cose che non condividiamo (pacs, abrto, etc.)

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'è in sala un povero non vedente che si scopa
questa così la pianta di fracassarci il cazzo?

Prego Iddio ma anche chiunque altro:

TORNA PA,S,C,UCCI!

IL SIGNORAGGIO E' REALE E NON MI LAMENTERO' PIU' DEI TUOI POST (che non erano neanche tanti, in fondo)

grazie

Marcus Libero 20.05.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

già, la presidentessa Bresso...ma è di sinistra costei? a me pare che sia il prodotto, l'ennesimo, dell'enorme confusione che regna, da più di un decennio, nel panorama politico italiano... ( un comunista triste )

rocco sestito 20.05.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

SONO PER LO PIÙ ELETTORI DI SINISTRA, QUELLI CHE SI INTERESSANO DI TEMATICHE AMBIENTALI, ECOLOGICHE, UMANITARIE E CONSIMILI.

Queste tematiche sono trattate spesso da Beppe Grillo ed è quindi consequenziale che il pubblico di sinistra lo segua con interesse e spesso con simpatia.

E' PER QUESTO CHE LE AGGRESSIONI DI GRILLO AI DS NON HANNO ASSOLUTAMENTE LO STESSO PESO DEGLI ATTACCHI A SILVIO BERLUSCONI.

Che Berlusconi è quel che è, chi segue Grillo lo sa o lo pensa da sempre.

MENTRE RIMANE SIGNIFICATIVAMENTE COLPITO DALLE CAMPAGNE “INFORMATIVE” SUI DS E D'ALEMA.

Questo, Grillo, che non è stupido e non lo è mai stato, lo sa certamente.

E DANNEGGIARE I DS NON SIGNIFICA FAVORIRE ALTRI PARTITI DELLA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA, MA SEMPLICEMENTE SDEGNARNE GLI ELETTORI ED INDURLI AL NON VOTO.

Con tutta la gratitudine di cui Berlusconi possa esser capace.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO PER LO PIÙ ELETTORI DI SINISTRA, QUELLI CHE SI INTERESSANO DI TEMATICHE AMBIENTALI, ECOLOGICHE, UMANITARIE E CONSIMILI

è vero, ma ci sono alcuni DS che sono peggio dei forzisti berlusconiani.
BASTA CHE fate un giro sui siti del WWF o di Italia Nostra (Legambiente spesso è manegiona insieme ai politici) per vedere come siano in corso pesanti lotte ambientali contro amministrazioni di SX, in particolar modo DS

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

X ANTONIO AMATI

Giusto, io NON seguo gli insegnamenti della chiesa. Ma forse tu non hai capito che sono stufo della loro continua intrusione nella televisione, nei giornali, negli ospedali, nella politica, nell'istruzione e in tante altre cose che ad elencarle non basterebbero le pagine della bibbia.
Dunque perchè i loro insegnamenti non li fanno solo ed esclusivamente in chiesa ad uso e consumo di chi crede? Perchè vanno a rompere i coglioni ai politici su cosa devono o non devono fare? Il governo governa anche su persone non credenti o no? Dunque quando un politico come Bertinotti li critica dovrebbero inalberarsi un pò di meno e accettare anche qualche tirata d'orecchi.
Spero di averti reso più chiaro il mio punto di vista

Paolo Manca 20.05.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao infiltrato Claudio.

Per chi volesse saperne di più

http://www.retegas.org/

Postai il link ieri sera, ma non mi sembra che abbia suscitato molto interesse.


Fuori tema:

Beckenbauer: «L'Italia pagherà in campo» «Sono certo che il caos che è scoppiato danneggerà la squadra azzurra durante il prossimo Mondiale» STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO

Franz Beckenbauer (Ap)
ROMA - «L'Italia pagherà in campo, ai Mondiali, il risvolto psicologico dello scandalo che l'ha coinvolta». Parola di Franz Beckenbauer, intervistato nel corso della trasmissione «Dribbling» di RaiSport. Il Kaiser, campione del mondo sia da calciatore che da tecnico ed ora presidente del comitato organizzatore di Germania 2006, non ha dubbi e taglia fuori la nazionale di Marcello Lippi dal novero delle candidate alla vittoria iridata.

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

SONO PER LO PIÙ ELETTORI DI SINISTRA, QUELLI CHE SI INTERESSANO DI TEMATICHE AMBIENTALI, ECOLOGICHE, UMANITARIE E CONSIMILI.

Queste tematiche sono trattate spesso da Beppe Grillo ed è quindi consequenziale che il pubblico di sinistra lo segua con interesse e spesso con simpatia.

E' PER QUESTO CHE LE AGGRESSIONI DI GRILLO AI DS NON HANNO ASSOLUTAMENTE LO STESSO PESO DEGLI ATTACCHI A SILVIO BERLUSCONI.

Che Berlusconi è quel che è, chi segue Grillo lo sa o lo pensa da sempre.

MENTRE RIMANE SIGNIFICATIVAMENTE COLPITO DALLE CAMPAGNE “INFORMATIVE” SUI DS E D'ALEMA.

Questo, Grillo, che non è stupido e non lo è mai stato, lo sa certamente.

E DANNEGGIARE I DS NON SIGNIFICA FAVORIRE ALTRI PARTITI DELLA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA, MA SEMPLICEMENTE SDEGNARNE GLI ELETTORI ED INDURLI AL NON VOTO.

Con tutta la gratitudine di cui Berlusconi possa esser capace.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo far presente all'ex Presidente, ex Picconatore, ex...., ex..., ex...,che se non accetta lezioni da un "Paperon de Paperoni prestaro alla politica, che cura i propri interessi",deve per forza accettare la mie ( che non sono nessuno ma ho diritto di voto ): è indegno e immorale, e mi fa anche un pò schifo, che lui e i suoi amici Furbetti ( mai votati da nessuno ) si arroghino il diritto di decidere delle mie sorti!

IL FATTO CHE SI SIA STATI NOMINATI SENATORI A VITA, già di per sè è sintomatico di alti meriti (vedi la Montalcini o Pininfarina) o di alta rappresentanza, visto che si è già stati presidenti della Repubblica, quindi degni di ricoprire un ruolo super partes (vedi Ciampi).
NON C'E' NULLA DI INDEGNO ED IMMORALE, nel fatto che votino....
DICIAMO CHE HA SORPRESO TUTTI (dx e sx) che ANDREOTTI, COSSIGA e PININFARINA (che non sono certo di sx) abbiano votato per Prodi, ed adesso a DX rode il fondoschiena.
MA Quando COSSIGA fece passare il governo Berlusconi grazie a suo voto nel 1994, allora era morale, vero? Siete proprio dei buffoni...

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Annamaria,

come stai?

Anche oggi attacchi i troll ci perseguitano?

francesco folchi 20.05.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo il vergognoso ricatto dell'italia dei valori, i senatori a vita, nababbi non eletti dal popolo, si permettono di votare. ma chi li ha voluti al senato? dopo lo scandalo calcio, verrà fuori lo scandalo parlamento. senatori a vita, ANDATE A CASA! vergognatevi!

giacomo zanitti Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Questa mi mancava....
Ma che vuole rinvigorire le tasche dell'intera classe "mafiosa" siciliana e non?!!!

GRANDI OPERE
Totò nel tunnel

Sul terreno delle grandi opere, a Totò Cuffaro, presidente Udc della giunta regionale siciliana, non basta certo il discusso Ponte sullo Stretto di Messina: il governatore vuole di più e tra le realizzazioni della sua gestione rivendica la redazione di un progetto di fattibilità per la costruzione di un tunnel sottomarino che dovrebbe collegare Mazara del Vallo e la Tunisia. Grafici e simulazioni al computer sono stati presentati di recente. Altro che Ponte, altro che tunnel sotto la Manica lungo 30 chilometri: il tubo siculo-tunisino, con una lunghezza di ben 136 chilometri, sarebbe il più lungo collegamento marino del mondo. Da almeno tre anni la Regione Sicilia ne finanzia lo studio e ora l'improbabile tunnel viene vantato come uno dei punti qualificanti del programma elettorale di Cuffaro in vista delle regionali di giugno. Per dimostrare quanto ci creda, il governatore ha anche programmato una visita al tunnel stradale sottomarino attualmente più lungo, quello giapponese di Sei Kan, 54 chilometri inaugurati nel 1988. G. S.


Da almeno tre anni la regione Sicilia ne finanzia lo studio....mi piacerebbe sapere a quanto ammontano questi finanziamenti e quale lucida follia governa la mente di questi soggetti.

Beppeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!
E tu che ti scandalizzavi per il ponte!
Mannaggia a te mannaggia.


PERCHE' SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE DI SINISTRA


http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 20.05.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema:

Volevo far presente all'ex Presidente, ex Picconatore, ex...., ex..., ex...,che se non accetta lezioni da un "Paperon de Paperoni prestaro alla politica, che cura i propri interessi",deve per forza accettare la mie ( che non sono nessuno ma ho diritto di voto ): è indegno e immorale, e mi fa anche un pò schifo, che lui e i suoi amici Furbetti ( mai votati da nessuno ) si arroghino il diritto di decidere delle mie sorti!

@ Umberto Luigi Corlianò 20.05.06 18:25

**********************

Non sei fuori tema sei solo poco riflesivo.

Quei signori sono li per un motivo,sono personalità di rilievo..scienziati,ex Presidenti,ecc..ecc..persone che anno eccelso nei loro campi.

Spesso queste persone vengono chiamate saggi..i saggi sono autonomi nelle idee è accorti nelle decisioni.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Si ma è la chiesa che non deve venire a dire a me come mi devo comportare o cosa lo Stato deve fare. Lo stato deve fare leggi per tutti non per i cattolici, quindi il Papa predichi sull'anima e non sulle leggi che ne abbiamo abbastanza di potere temporale dei Papi. Invece di difendere tutti il Papa iniziamo a criticarlo su cose obittivamente ingiuste. Vedi problema dell'AIDS in Africa, omosessualità (gli omosessuali non fanno male a nessuno e non vogliono imporre aglialtri niente chiedono solo un po' di diritti per loro, anche se questo per pregiudizio non viene accettato)

@ Un Ateo 20.05.06 17:59

*****************

Quel pregiudizio, come lo chiami tu giustamente, altro non è che la privazione di un diritto.

Quando capiremo che l'aumentare dei diritti i Democrazia fa si che ognuno di noi sia più libero allora saremmo sicuramente uno stato liberale è democratico.

I diritti non sono obblighi sono li per tutti se vuoi li usi se non vuoi non li usi, questa è la libertà poter scegliere.

Benedetto Croce diceva "fondamentalmente non possiamo che dirci cristiani" nel senso che il cristianesimo è il più vechio pensiero umano che ha influenzato la cultura di noi occidentali, quindi volenti o nolenti è in noi senza volerlo ma c'è.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema:

Volevo far presente all'ex Presidente, ex Picconatore, ex...., ex..., ex...,che se non accetta lezioni da un "Paperon de Paperoni prestaro alla politica, che cura i propri interessi",deve per forza accettare la mie ( che non sono nessuno ma ho diritto di voto ): è indegno e immorale, e mi fa anche un pò schifo, che lui e i suoi amici Furbetti ( mai votati da nessuno ) si arroghino il diritto di decidere delle mie sorti!

Umberto Luigi Corlianò 20.05.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

“L’infiltrato”

Ciao tribù!

Toccata e fuga………..

Report, (www.report.rai.it) ha affrontato il discorso degli ipermercati con un servizio legato ai cosiddetti “Gruppi di acquisto”.

Realtà talmente forti da riuscire a salvare piccole/medie aziende, che altrimenti avrebbero chiuso.

Il concetto base, da quello che io ho capito, è ……acquistare nella provincia, tranne in casi di prodotti “tipici”, e prediligere le aziende che utilizzano la coltivazione controllata, non zucchine gonfiate etc…

Esempio veloce:
il proprietario dell’aranceto in Sicilia, vende alle catene di distribuzione 1 kg di arance al massimo ad € 0,20.
Ai gruppi di acquisto, da 3 anni, 1 kg viene venduto a € 0,75 con le spese di spedizione si arriva a 0,95 ( in caso di grossi quantitativi si calcola, in aggiunta ai € 0,75, circa € 0,08 ).

1 Kg DI ARANCE IN UN QUALSIASI IPERMERCATO, NON COSTA MENO DI € 1,60!!!!!!!!!!!!!!

Capito chi guadagna.

Vabè, piccolo ed arrangiato riassunto del servizio.

Spero di avervi fatto venire la curiosita!!!!!

Per chi collabora già in questi gruppi di acquisto,………….ogni commento è da me ben accetto.

Un saluto

Claudio Castellani 20.05.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono scesi in piazza e, cerini alla mano, hanno dato fuoco a una copia del "Codice da Vinci", il superbestseller di Dan Brown da ieri nelle sale in versione cinematografica. La protesta è stata messa in atto da due consiglieri comunali di Ceccano (Frosinone), Stefano Gizzi (Democrazia Cristiana per le Autonomie) e Massimo Ruspandini (Alleanza Nazionale). Fuoco al "Codice", ancora benzina sulle polemiche che hanno accompagnato l'uscita del thriller hollywoodiano. Ma i concittadini non hanno gradito e hanno risposto con una contro-manifestazione a suon di lancio di pomodori.
MA ANDATE A LAVORARE BARBONI, OPPURE RACCOGLIETE I POMODORI CHE VI HANNO TIRATO.

Paolo Manca 20.05.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi e'filo americano.

Al contrario non sono contro gli states, ma considerato che molti definiscono la culla della democrazia quel paese, a me pare una definizione bizzarra.

Con i diritti umani a guantanamo come la mettiamo, chiunque sospettato di terrorismo finisce in quel lager, rischia di non uscirne piu', con nessun comitato che controlli.

Se poi si va sul fronte militare, che ne dite della prigione in iraq gestita dai democratici americani.

Per venire sul nostro territorio.

Ustica
Cermis
Agguato a calipari e sgrena.

Il tutto nel facciamo i c..i che vogliamo e nessuno rompa i coglioni.

ivo serentha 20.05.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Degli ultimi 4 post di Grillo ben 3 includono attacchi ai DS.

Nel periodo dell'elezione presidenziale i due post a preludio della elezione di Napolitano, ovvero i due post più significativi, erano incentrati sulla figura di Massimo D'Alema, e non certo favorevolmente.

Ora delle due l'una: o Beppe Grillo finge di non vedere i difetti altrui per mero interesse di fazione, o non si rende conto che le critiche ai DS nuocciono ai DS e quindi favoriscono la altre fazioni.

Ma, siamo sicuri che gli altri partiti e movimenti siano meritevoli di tutte queste premure?

Oppure gente come Berlusconi se la può cavare anche senza il significativo contributo di Grillo?

Lorenzo Carmassi 20.05.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti i bloggers:chi mi aiuta a postarlo?
www.antoniodipietro.it post del 18 Maggio 2006
topic:Gli arresti ad ore.
PS per Annamaria:vatti a leggere la prima parte del post(di ieri) e i commenti..poi semmai mi giudichi per ciò che trovi scritto di seguito!Ciao e grazie comunque..
continua..
TONINOOOOO!!MA CHE CAZZO E'?!?!NON VI ABBIAMO VOTATO E SOSTENUTO PER FARVI AVERE DELLE POLTRONE PER I VOSTRI ONOREVOLI CULI!!
INVECE DI FARE IL SOLITO TEATRINO DELLA POLITICA COME FANNO TUTTI QUELLI CHE NOI ODIAMO PIU' DELLA MORTE AVRESTI DOVUTO CHIARIRE A PRODI FIN DA PRIMA DEL VOTO CHE L'APPOGGIO DELL'ITALIA DEI VALORI ERA CONDIZIONATO/SUBORDINATO/POSSIBILE SOLAMENTE A FRONTE DI UN ACCORDO PRE-ELETTORALE(CHE CAZZO LO AVETE SCRITTO DA FARE IL PROGRAMMA SENNO'?!?!)CON L'ASSEGNAZIONE DEI MINISTERI(TUTTI I MINISTERI, SENZA INVENTARSI ALCHIMIE POLITICHE O MOLTIPLICAZIONI POST-ELETTORALI DEI PANI E DEI PESCI)SULLA BASE ESLUSIVA DI COMPETENZA E DI MERITO!!EPPOI DOVEVI VENIRE A RIFERIRE SUL TUO BLOG ALLA BASE ELETTORALE IN MERITO A QUANTO OTTENUTO!!QUESTO E' ESERCITARE UNA DEMOCRAZIA DIRETTA..QUELLO CHE STATE FACENDO ORA E' PLUTOCRAZIA PARTITICA O OLIGARCHIA LOBBISTICA!!NIENTE A CHE VEDERE CON QUANTO SCRITTO NEL PROGRAMMA ELETTORALE CHE CI AVETE RICHIESTO DI VOTARE IL 9 E 10 APRILE SCORSI!!TONINOOOO SIAMO INCAZZATI COME DELLE BESTIE QUI!!TRA UN PO' COMINCIANO A VOLARE I CALCI IN CULO!!TONINOOOO FATTI VIVO, SMETTILA DI NASCONDERTI AL GIUDIZIO, PARLA CHIARO, DICCI CHI SONO I MANDANTI..BASTA ANDARE DA VESPA E DA ANNA LA ROSA COME ERA SOLITI FARE CRAXI E DE MICHELIS.. FATTI VEDERE UN PO' IN GIRO DALLA TUA GENTE!!ABBIATE IL CORAGGIO DELLE VS AZIONI!!VOGLIAMO CHIARIMENTI E VOGLIAMO AVERLI SUBITO E LE PROSSIME MOSSE QUALI SARANNO..PRIMA STAVOLTA!!SONO FINITI I SALDI, TUTTO TORNA A COSTARE PREZZO PIENO, ANCHE PER VOI TUTTI!!
Questa è la richiesta, la PRIORITA' NUMERO UNO degli elettori IdV e buona parte del centrosinistra..
Grazie per la Sua risposta.

Marco Berselli 20.05.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao tu invece cosa ne pensi della chiusura dei CPT? Secondo me tale richiesta deriva dalla inumana condizione a cui sono sottoposte persone, a volte già disperate, che vengono racchiuse in una prigione-lager.

@ Mohandas Karamchand 20.05.06 17:32

************

Mohandas, La questione è seria, per i seguenti motivi:

1-Un Paese civile si vede anche dal grado di accoglienza che riesce a dare in queste occasioni, quindi le CPT devono essere dei luoghi degni della ns civiltà (questo per me è un principio che vale anche per le carceri).

2-Il problema immigrazione dovrà essere affrontato in maniera seria è uniforme dall’Europa, in quanto sarà uno dei maggiori temi da affrontare per il futuro, è quindi dobbiamo avere una strategia comune.

3-Io penso, per quanto riguarda l’immigrazione ci debba essere il giusto equilibrio le quote di entrata devono essere legate alla necessita di impiego nel mondo del lavoro,questo per evitare lo sfruttamento della persona è per evidenti controlli di ordine pubblico. Per il futuro io penso che i cosiddetti paesi industrializzati si debbano adopererare, per far si che i cosiddetti paesi non industrializzati inizino un processo di industrializzazione compatibile con la loro cultura è territorio.Questo dovrebbe regolare in parte i flussi migratori che potrebbero arrivare a ritmi insostenibili per l’occidente,è questo non è bene crea paure è la paura è cattiva consigliera.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Io amo Romeo Romeis, il mio cuore è suo, egli ha saputo rapirmi l'animo. Da oggi in poi rinneghero' Grillo e dedichero' l'esistenza al mio grande amore, lo coccolero' e lo sosterro' nella sua crociata contro gli infedeli in terra santa.

Annamaria Farina 20.05.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono una canavesana di nascita ora abitante a milano. torno spesso in quelle splendide zone uniche dal punto di vista paesaggistico! Il canavese è diventato il luogo in cui tutti tornano e nessuno si ferma xchè e solo xchè manca il lavoro. I centri commerciali si sprecano e sono diventati un luogo in cui la gente va solo a vedere le vetrine... e se possibile, inseriti in quel contesto (luoghi splendidi ed economia azzerata grazie a De Benedetti che non firiremo mai di ringraziare), a evidenziare tutti i problemi e le incongruenze della zona.
Mi chiedo come si possa anche solo pensare di costruire un ennesimo mostro ai piedi del castello di Masino....
fate qulcosa per impedirlo! penso che la popolazione del luogo sia con voi! (e non solo quella)
teneteci aggiornati sulla vicenda
GRAZIE

grazia simonao 20.05.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Arrivederci e buon finesettimana a tutta la tribù

Flavio Mancini 20.05.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guarda che E bay è un servizio a pagamento per inserzionisti, non vedo cosa ci sia di male a farsi pagare l'inserzione in una vetrina di ampiezza globale.
Riguardo alla merce contraffatta hai ragione, ma questo capita anche in annunci su portaportese et similia

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Credete che gli italiani si accorgano subito della truffa Prodi? Io non sono per niente tranquilla.
Uff.. è pesante anche al solo ascoltarlo, alla fine finirà per tradirsi come stava per fare in campagna elettorale parlando di tasse.

Madre santa, pare che ci stia governando da un secolo ormai!

Annamaria Farina 20.05.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sottolineare che il creare ostilità verso una fazione politica, nel caso specifico i DS, non può e non deve essere spacciato come mera obbiettiva informazione.
La censura di messaggi pacati e rispettosi quali quelli che ho da poco inutilmente inviato per suggerire il riconoscimento dei meriti del senatore Felice Casson, non fa di voi dei censori, ma degli incoscienti.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E aggiungo che il papa e la chiesa tutta la devono smettere di romperci i coglioni e cercare di insegnarci cosa dobbiamo o non dobbiamo fare in ogni momento della nostra esistenza.

@ Paolo Manca 20.05.06 17:11
----------


Puoi sempre andare in Nevada a sposare il tuo amichetto

Eugenio Perolla 20.05.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non conosco la questione neanche superficialmente.
Moi piacerebbe sapere che tipologia di terreno stanno utilizzando, di chi è la proprietà, quale sarà il costo o l'affito per i gestori e gli acquirenti, quanti metri quadri consumano, quante strade dovranno costruire e quanti camion dovranno arrivare, passando da quanti paesi e davanit a quante scuole. Non so niente ,ma ho giaà dato una risposta, forse.


www.giannipera.it

Gianni Pera 20.05.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Sig. grillo visto che lei si occupa spesso di banche, grandi imprese etc..., e qui ci troviamo nel web perchè non si informa su qual'è una delle più grandi banche del web? lo sà qual' è? e ebay, che fà pagare ogni minima sciocchezza, in più non si contano più gli oggetti illegali che vengono spacciati per originali come cd musicali, dvd filmatografici etc...

ademaro sgumitarra 20.05.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

W RATZINGER

che chiama le cose con il loro vero nome

Eugenio Perolla 20.05.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento


DEMOCRAZIA DIRETTA: VOTARE LE LEGGI, NON LE FACCE

Per passare dalle parole ai fatti, partecipate alla discussione:

"DEMOCRAZIA DIRETTA, OBBIETTIVO PRIMARIO MEETUP?"

http://beppegrillo.meetup.com/boards/view/viewthread?thread=1803737

Francesco Simi 20.05.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Lo zoo di Alemanno

Yak in Abruzzo. Affidati al medico dell'ex ministro. Costo: un milione

di Riccardo Bocca

Un milione di euro. È quanto l'ex ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno, aspirante sindaco di Roma, ha stanziato per un progetto che lascia perplessi: allevare yak sulle montagne abruzzesi. Proprio così. Al posto delle tradizionali vacche, nell'ottobre 2005 sono sbarcati ad Acquachiara, in provincia di Teramo, una ventina di pelosissimi bovidi tibetani. Nell'arco di tre anni saranno studiati dagli esperti dell'Istituto sperimentale di zootecnia. Con una particolarità: il coordinamento scientifico delle operazioni, e relativo portafoglio di 180 mila euro, è finito altrove. A disposizione di Adolfo Panfili, medico personale di Alemanno, nonché suo compagno di trekking in alta quota. Il quale non affronta questa impresa da solo: c'è anche sua moglie, Valeria Mangani (candidata alle prossime comunali nella lista Alemanno), ringraziata con un gettone annuo di 20 mila euro. E ci sono altri due amici di sgambate del candidato sindaco: l'imprenditore Corrado Pesci, figlio di Virna Lisi, e la guida alpina Marco Forcatura.

Tutto nasce in modo, diciamo così, famigliare. Lo spiega lo stesso Panfili, specialista in ortopedia e traumatologia, creatore dell'Associazione internazionale di medicina ortomolecolare (per sostituire ai farmaci "aminoacidi, fiori di Bach e minerali"). "Tre anni fa ho curato il ministro Alemanno", racconta. "Dopodiché è sbocciata una splendida intesa, basata sull'amore per la natura e la montagna". Il che, in teoria, non dovrebbe automaticamente portare al coordinamento di una mandria di yak. E infatti. L'incarico arriva dopo un'avventura che Alemanno affronta nel 2004 con il sostegno dell'amico dottore: l'ascesa al campo base del K2, per il cinquantenario della conquista italiana.

Al ritorno, Panfili riflette: "Esistono 13 milioni di persone che vivono tra i 3 mila e i 5 mila metri di altitudine, e sono le più longeve del mondo. Grazie a che cosa? Alla quota, all'acqua. E alla carne". Di yak, ovviamente. Con questa certezza, Panfili propone ad Alemanno di trasferire i ruminanti tibetani in Italia, e di analizzarne le magnifiche proprietà. Un'idea sposata dal ministro con entusiasmo, dice il dottore. Meno affettuosa, invece, è stata l'accoglienza al progetto di alcuni ricercatori ministeriali, ai quali questa storia non va giù. Non condividono che si spenda un milione di euro per gli yak, animali non autoctoni di super nicchia. E non apprezzano troppo l'intervento di Panfili, signora e amici vari. "Le perplessità di qualche collega", ammette Giacomo Pirlo, direttore generale dell'Istituto sperimentale di zootecnia, "ci sono. Il che non c'entra con il nostro lavoro: siamo stati incaricati di studiare gli yak, e cercheremo di farlo al meglio". Detto questo, si rifiuta di fornire dettagli sui contratti degli illustri collaboratori, da Panfili in giù: "Non posso rivelarli perché riguardano privati", dice Pirlo. Anche se i denari in ballo sono pubblici? "Comunque".

Assai più disponibile è Giacomo Ficco, responsabile tecnico del progetto, il quale coordina il lavoro della Cooperativa Monte Tre Croci (pagata 60 mila euro l'anno) ad Acquachiara, dove pascolano gli yak. "Al di là degli incarichi formali", afferma, "quello che è stato realizzato finora lo si deve al dottor Pirlo, a me e ai ragazzi della cooperativa". E cosa è stato fatto, finora? "Prima di tutto abbiamo cercato yak che già vivessero in Europa, abituati ai nostri climi. Alcuni li abbiamo comprati in Germania, altri in Austria, altri ancora in Italia, da Reinhold Messner. Siamo partiti da Francoforte e li abbiamo trasportati in Tir lungo 2 mila 500 chilometri, per tre giorni e mezzo". All'arrivo in Abruzzo, i bovidi erano stravolti. Alcuni non si facevano avvicinare, altri caricavano. Mentre Benjamin, vigoroso stallone yak, è scappato tra le montagne. "Al ministero e alla prefettura erano preoccupatissimi. C'era chi voleva abbatterlo", dice Ficco, "ma io mi sono opposto. Con tutta la fatica per portarlo qui...".

Appunto. Il dubbio è questo: ha un senso tanto lavoro? Era necessario inventarsi, a caro prezzo, un allevamento di yak? E quali sono le prospettive concrete? "Il progetto", sostiene Panfili, "ha un duplice obiettivo. Da una parte studiare la carne di yak, che è di ottima qualità. Dall'altra, incentivare turismo e occupazione, restituendo vitalità a montagne abbandonate dall'uomo". E se gli yak non si adattassero ai pascoli abruzzesi? "In questo caso", risponde il tecnico Ficco, "il progetto andrebbe in crisi. Non ci resterebbe che dire: abbiamo giocato". Con un milione di euro.


E aggiungo che il papa e la chiesa tutta la devono smettere di romperci i coglioni e cercare di insegnarci cosa dobbiamo o non dobbiamo fare in ogni momento della nostra esistenza

GUARDA CHE NON TI OBBLIGA nessuno a seguire gli insegnamenti della Chiesa....

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AEREO SU PENTAGONO, I RETROSCENA.
INTERVISTA A UN MARINES DI RIENTRO DALL'IRAQ, ABBANDONA IL CORPO. INTERVENTO DI UN COMPONENTE DEL CONGRESSO USA ALLA CAMERA USA SULLA SITUAZIONE USA-IRAN. sITUAZIONE RISARCIMENTI IRAQ.

Su http://raffablog.blogspot.com

raffaele sinatra 20.05.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Se non avete piacere di ricevere i miei commenti degnatevi di comunicarlo.
In questo paese non esiste ormai più nulla di scandaloso.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco Berselli 20.05.06 17:27

Secondo me il comportamento di Di Pietro non è stato scorretto. Lui ha posto le sue competenze a Prodi senza fare nessun ricatto come invece hanno fatto altri partiti, vedi Mastella. E' stato poi Prodi a non concedergli il Ministero della Giustizia e comunque questo da molto, ma molto da pensare

Carlo De Zan 20.05.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La scorsa settimana, su Euronew ,vidi un servizio sullo scandalo calcio,parlarono della Juve e misero una foto di Moggi ,Giraudo e Bettega, tutti e tre vicine,subito pensai: "ridanno gli XFiles alla tele"...

Flavio Mancini 20.05.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E aggiungo che il papa e la chiesa tutta la devono smettere di romperci i coglioni e cercare di insegnarci cosa dobbiamo o non dobbiamo fare in ogni momento della nostra esistenza. Il Vaticano è un cancro che va estirpato al più presto. Vedi cosa ha fatto il nostro caro papa in America per coprire le malefatte dei preti pedofili. Questo stronzo con le scarpe di Prada vuole insegnarci a vivere? non accetta le critiche? Ma che vada a farsi fottere dai suoi preti pedofili.
P.S.
Avete visto il servizio delle Iene di Italia1 sui preti pedofili?

@ Paolo Manca 20.05.06 17:11

***************
Ora hai capito come funziona, scherzi a parte tu sei pesante pero con i cosiddetti servitori di cristo?
Purtroppo tutte le attività umane sono fatte da uomini è quelli si sa sono animali istintivi è spesso egoisti, anche i preti non sfuggono a questa regola.
Io da parte mia voglio solo che lo stato sia laico è che prenda decisioni autonome dalla chiesa, la fede è una cosa personale dell’individuo che non deve interferire con le decisioni di uno stato sovrano e Democratico che rappresenta tutti i suoi cittadini credenti, praticanti,laici,atei,agnostici.
I cittadini non hanno delegato il papa ma i deputati e senatori quindi sono loro che decidono.

Ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

FUORI ARGOMENTO
a tutti i bloggers del Beppe:
siccome sono stato bannato dal sito di Antonio Di Pietro(ho potuto postare solo la prima parte!)
vi chiedo un favore..qualcuno lo può postare per me?
Il post è quello del 18 Maggio 2006(topic:Gli arresti ad ore)
www.antoniodipietro.it
Grazie ancora!

continua..
TONINOOOOO!!MA CHE CAZZO E'?!?!NON VI ABBIAMO VOTATO E SOSTENUTO PER FARVI AVERE DELLE POLTRONE PER I VOSTRI ONOREVOLI CULI!!
INVECE DI FARE IL SOLITO TEATRINO DELLA POLITICA COME FANNO TUTTI QUELLI CHE NOI ODIAMO PIU' DELLA MORTE AVRESTI DOVUTO CHIARIRE A PRODI FIN DA PRIMA DEL VOTO CHE L'APPOGGIO DELL'ITALIA DEI VALORI ERA CONDIZIONATO/SUBORDINATO/POSSIBILE SOLAMENTE A FRONTE DI UN ACCORDO PRE-ELETTORALE(CHE CAZZO LO AVETE SCRITTO DA FARE IL PROGRAMMA SENNO'?!?!)CON L'ASSEGNAZIONE DEI MINISTERI(TUTTI I MINISTERI, SENZA INVENTARSI ALCHIMIE POLITICHE O MOLTIPLICAZIONI POST-ELETTORALI DEI PANI E DEI PESCI)SULLA BASE ESLUSIVA DI COMPETENZA E DI MERITO!!EPPOI DOVEVI VENIRE A RIFERIRE SUL TUO BLOG ALLA BASE ELETTORALE IN MERITO A QUANTO OTTENUTO!!QUESTO E' ESERCITARE UNA DEMOCRAZIA DIRETTA..QUELLO CHE STATE FACENDO ORA E' PLUTOCRAZIA PARTITICA O OLIGARCHIA LOBBISTICA!!NIENTE A CHE VEDERE CON QUANTO SCRITTO NEL PROGRAMMA ELETTORALE CHE CI AVETE RICHIESTO DI VOTARE IL 9 E 10 APRILE SCORSI!!TONINOOOO SIAMO INCAZZATI COME DELLE BESTIE QUI!!TRA UN PO' COMINCIANO A VOLARE I CALCI IN CULO!!TONINOOOO FATTI VIVO, SMETTILA DI NASCONDERTI AL GIUDIZIO, PARLA CHIARO, DICCI CHI SONO I MANDANTI..BASTA ANDARE DA VESPA E DA ANNA LA ROSA COME ERA SOLITI FARE CRAXI E DE MICHELIS.. FATTI VEDERE UN PO' IN GIRO DALLA TUA GENTE!!ABBIATE IL CORAGGIO DELLE VS AZIONI!!VOGLIAMO CHIARIMENTI E VOGLIAMO AVERLI SUBITO E LE PROSSIME MOSSE QUALI SARANNO..PRIMA STAVOLTA!!SONO FINITI I SALDI, TUTTO TORNA A COSTARE PREZZO PIENO, ANCHE PER VOI TUTTI!!
Questa è la richiesta, la PRIORITA' NUMERO UNO degli elettori IdV e buona parte del centrosinistra..
Grazie per la Sua risposta.

Marco Berselli 20.05.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La petizione sulla CLASS ACTION lanciata su internet:
http://www.PetitionOnline.com/cait2006/
sta riscuotendo un discreto successo rapportata all’iniziativa spontanea che l’ha generata.

E’ interessante coinvolgere noi tutti in una riflessione e messa in comune della lista di motivazioni che spingono o potrebbero spingere i Cittadini ad auspicare una legge che permetta le “Azioni collettive”.

Aderisci, sottoscrivi e fai un post sul BLOG con le tue motivazioni.

Ho firmato perché:
sulla mia pelle ho vissuto la frustrazione di sentirmi impotente a reagire legalmente contro il sopruso ricevuto da una Banca che si fa forte del suo megagalattico Ufficio Legale.

Antonio Da Fabriano 20.05.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

DA LIBERO:

Scandalo Juve Un complotto della sinistra
di MARCO TARADASH
LA POLEMICA
Ammettiamolo. Luciano Moggi non ha un aspetto simpatico. Assomiglia esattamente a quello che è: un trafficante di uomini in calzoni corti. Non di schiavi però, ma di miliardari, il che fa una certa differenza. Ce ne saranno di più simpatici e più raffinati in quel giro, ma la media non dev'essere molto diversa: ve la ricordate la tremenda Christina Pagniacci, la spregiudicata insensibile proprietaria dei Miami Sharks in "Ogni maledetta domenica", il film di Oliver Stone, (...)(...) e i suoi epici scontri col generoso Al Pacino, allenatore vecchio stile? Certo un paragone fra Cameron Diaz e Luciano Moggi è azzardato, lo capisco, ma l'ambientino è quello. Dove lo sport si intreccia coi quattrini, con tanti tanti quattrini, tutto il mondo è paese. Se poi la spregiudicatezza si incontra con un ambiente dove predomina la logica di scambio, il favoritismo, il politicantismo, l'indifferenza verso le regole, l'ignoranza del mercato, l'assenza dei controlli, allora siamo in Italia. Dove ogni due per tre scoppia il caso. Che suscita sdegno, impone autocritiche, costringe ad approvare una ultima, imprescindibilmente ultima, legge salva-sistema, dopo di che tutti gli scampati ricominciano a fare esattamente quello che facevano prima. Parma, Lazio, Roma, Catania, Torino, Napoli, Genoa, Fiorentina.. tutte pietre miliari degli scandali calcistici più recenti. Tutte ultime volte, naturalmente. Ora tocca alla regina, la Juve, e al suo stalliere (era il parere di Gianni Agnelli su Moggi: «Lo stalliere del re deve conoscere tutti i ladri di cavalli »). continua...


MA QUESTI SONO PROPRIO SCEMI....

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

[...]La proposta di Ross Perot per una Democrazia Diretta per mezzo di "assemblee cittadine elettroniche" è la più affascinante ed innovativa proposta per un radicale cambiamento politico in decine di anni.
E' stato accolto con shock ed orrore dall'intero establishment intellettuale-tecnocratico-mediatico. Arroganti sondaggisti, che si sono guadagnati la bella vita sfruttando il campionamento "scientifico", sballate teorie probabilistiche, e frequenti domande tendenziose, gridano che il voto diretto attraverso telefono o monitor non sarebbe davvero così rappresentativo quanto i loro piccoli campioni.
Naturalmente devono dirlo; la loro sarebbe la prima professione ad essere resa tanto obsoleta nel mondo Perot-iano del futuro quando il cavallo e le carrozze oggi. I sondaggisti non convinceranno nessuno con i loro argomenti; poichè se avessero ragione, il pubblico avrebbe abbastanza buon senso da realizzare che in tal caso sarebbe più "rappresentativo" e "democratico" abbandonare il voto del tutto, e lasciare che fossero i sondaggisti a decidere.
Quando guardiamo oltre le fin troppo prevedibili accuse di "demagogia" e "fascismo", sarebbe bello se gli oppositori si presentassero a noi con degli argomenti contro la proposta. Ma quali esattamente sono gli argomenti contro la democrazia diretta elettronica?
L'argomento standard contro la democrazia diretta recita quanto segue: la democrazia diretta era buona, e meravigliosa nelle assemblee delle città coloniali, dove ogni persona poteva familiarizare con i problemi, andare in municipio, e votare direttamente su questi problemi. Ma, ahimé, che sfortuna!, la nazione è diventata troppo larga e troppo popolosa per il voto diretto; per ragioni tecnologiche, quindi, il votante ha dovuto rinunciare ad andare di persona nelle assemblee dove si discutevano i problemi del giorno; egli ha dovuto necessariamente affidare il suo voto ai suoi "rappresentanti".
Bene, la tecnologia va avanti, e il voto diretto è stato, ormai da qualche tempo, fin dall'età del telefono e della televisione, e ancora più di recente con il computer e l'interazione con la tv, tecnologicamente realizzabile. Perché allora prima di Ross Perot, nessuno se ne è accorto ed ha preteso una democrazia diretta hi-tech? E perché, quando Perot ha fatto notare questo punto, tutta l'elite ha reagito con paura e costernazione, come di fronte al volto della Medusa, o allo stesso modo con cui un vampiro reagisce di fronte alla Croce?
Non potrebbe essere che -- nonostante tutta quella manfrina sulla "democrazia", tutto la loro rituale denuncia per l'"apatia" dei votanti e l'appello ad una maggiore partecipazione -- la partecipazione è invece proprio quello che le elite non vogliono?
Non potrebbe essere che tutto quello che la classe politica: politici, burocrati, intellettuali e apologi mediatici del sistema, realmente vuole è più voto da pecore, semplicemente per ratificare la continuazione e l'espansione dell'attuale sistema, dei partiti Demo-publicani e Republi-cratici, delle insulse scelte tra Pinco Panco e Panco Pinco?
Per tutti i citici che si preoccupano che in qualche modo la Costituzione Americana, la Costituzione che è stata un guscio fantasma e una parodia per molti decenni, ne soffrirà; la risposta corretta è quella Perot-iana: il sistema bipolare, e ancora di meno i partiti Democratico e Repubblicano, non sono neanche menzionati, e ancora meno raccomandati, nella Costituzione.
Il solo possibile argomento contro la democrazia diretta, ora che l'argomento tecnologico è obsoleto, è che le scelte del pubblico sarebbero sbagliate. Ma in questo caso: ne seguirebbe direttamente che il pubblico non dovrebbe votare per nulla, poiché se al pubblico non dovesse essere permesso di votare sulle questioni che influenzano le loro vite, perché gli dovrebbe essere permesso di votare per della gente che prenderà queste decisioni per loro: per il Presidente, per il Congresso, etc.? Forse questa logica è la ragione per cui gli isterici oppositori delle assemblee democratiche elettroniche si riducono agli insulti; poichè avanzare un tale argomento li condannerebbe al ridicolo e all'indifferenza.
In altre parole: se la logica fosse svelata, sarebbero gli oppositori del progetto di Perot ad essere più sospettabili di "fascismo" di quanto non lo siano i suoi sostenitori.
Pergiunta, avanzare un simile argomento ignora un punto vitale: che le decisioni della classe politica bipolare e parassita che ha governato questa nazione per decenni sono state così deprecabili, e riconosciute essere così deprecabili dal pubblico, che quasi ogni cambiamento da questo miasma e da questo ingorgo sarebbe un miglioramento. Quindi - per citare io stesso un recente sondaggio -- l'80% del pubblico americano ritiene necessario un cambiamento radicale nel sistema, e quindi abbraccerebbe volentieri il cambiamento proposto da Ross Perot.[...]"

- Murray Rothbard

www.internetcrazia.org

Francesco Simi 20.05.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ernesto Scontento

Ma scrivi qualcosa di tuo, cosa ce ne facciamo dei tuoi copia incolla?
Cosa facciamo poi, discutiamo con te o con l'autore dell'articolo?

Paolo Manca 20.05.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Lorenzo Carmassi

Intendevo dire che l'argomento è stato trattato più volte in passato.
Comunque abbiamo capito.
Ecco la notiza per chi vorrà commentarla.


Petrolchimico, condanna definitiva per 5 ex dirigenti Montedison


Sono stati condannati dalla Cassazione i 5 ex dirigenti della Montedison implicati nel processo del Petrolchimico di Porto Maghera. Diventa, quindi definitiva la condanna a un anno e sei mesi di reclusione per Alberto Grandi, Piergiorgio Gatti, Emilio Bartalini, Giovanni D'Arminio Monforte e Renato Calvi. Ed è definitivamente accertata così la relazione fra la morte dell´operaio Tullio Faggian e le lavorazioni tossiche svolte nel petrolchimico.

Il dispositivo della sentenza è stato emesso dopo una camera di consiglio di oltre dieci ore ribaltando l´assoluzione pronunciata in primo grado dal tribunale di Venezia il 2 novembre 2001. La Corte di appello di Venezia, invece, il 15 dicembre 2004 aveva condannato gli imputati riconoscendo il nesso tra le lavorazioni tossiche e la formazione di una unica forma tumorale, l'angiosarcoma. Per gli altri tipi di tumore, che hanno causato la morte di molti altri dipendenti del Petrolchimico (più di 150), il nesso causale non era stato provato. Con la conferma del verdetto d'appello, i familiari delle vittime per le quali è stato riconosciuto il nesso di causalità tra l'attività lavorativa svolta e la forma tumorale sviluppata, manterranno intatto il loro diritto a continuare la causa contro le società petrolchimiche e per ottenere il risarcimento del danno.

I giudici hanno invece condannato, tra gli altri, anche la presidenza del Consiglio dei ministri, il ministero dell'ambiente, oltre che la Edison Spa, e gli ex manager del Petrolchimico, tra cui Lorenzo Necci, al pagamento delle spese processuali «È un grande successo per le parti civili - ha detto l' avvocato Alberto Chinaglia, che ha difeso la Provincia di Venezia, costituitasi parte civile, perché viene riconosciuto il pagamento delle spese da parte dei condannati anche se il reato è prescritto

Annamaria Farina 20.05.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

--O.T.--

e ora attenti, vedrete comparire altri commenti finti con nomi di lettori veri, spassoso!

quasi quasi vado in un super-mega-ipermercato, devo comprare degli stuzzicadenti, magari neanche li trovo.. :) ci si legge


Mortadella a fette con insalata rossa di RENATO BRUNETTA

E LA CHIAMANO UNIONE

Non bisogna lasciarsi ingannare. Il voto di fiducia ottenuto ieri al Senato dal governo di Romano Prodi è quantomeno effimero. Sin dalla proclamazione dei risultati elettorali, sapevamo che il presidente del Consiglio e il suo esecutivo non hanno (...)(...) una maggioranza numerica nel Paese e al Senato. Ora, dopo la sua dichiarazione programmatica (e il relativo dibattito), è emerso con totale chiarezza che il governo Prodi non ha nemmeno una maggioranza politica per governare l'Italia. La sua è una Grosse Koalition all'amatriciana non del centro-sinistra ma di un inedito sinistra-centro: nove partiti (dai comunisti anti-americani duri e puri ai radical-liberisti pro-atlantisti) e decine di correnti (movimentisti, trozkisti e maoisti nei comunisti, dipietristi e giustizialisti nell'Italia dei Valori, radicali e Sdi nella Rosa nel Pugno, correntoni, dalemiani, fassiniani e liberal nei Ds, democristiani laici e ruiniani della Margherita). Prodi è stato costretto a usare il bilancino del Cencelli per distribuire una pletora di ministeri e sottosegretariati e il suo discorso programmatico si è caratterizzato per la mancanza di coraggio e fantasia: l'afasia totale. Auguri, dunque, a Romano Prodi e al suo governo, che i più ottimisti - anche nella maggioranza - prevedono cadrà ben prima della fine legislatura. Ma, soprattutto, auguri a Massimo D'Alema eTommaso Padoa Schioppa. Il banco di prova non saranno il Ponte di Messina o la retrocessione di qualche squadra di calcio. Sono quisquilie italo-italiote che, per quanto importanti, non intaccano la credibilità e l'autorevolezza dell'Italia. Toccherà, invece, al politico con aspirazioni presidenziali e al tecnico al servizio del paese cercare di dipanare la matassa inestricabile delle divisioni della maggioranza che comprometteranno la politica estera e la politica economica italiane. LE CONTRADDIZIONI Le contraddizioni

libero-news

ernesto scontento 20.05.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

L’immigrazione è una cosa seria
La coppia Sarkozy-Zapatero a guardia delle frontiere, da Prodi giochi di parole
Il Parlamento francese ha approvato con procedura d’urgenza la nuova legge sull’immigrazione voluta dal ministro dell’Interno Nicolas Sarkozy. Le nuove regole, ispirate al principio di un’immigrazione selezionata, puntano ad attirare specialisti e tecnici dall’estero, mentre rende più difficili i ricongiungimenti familiari, il cui abuso, poligamia compresa, ha creato situazioni di tensione nelle banlieu francesi. Contemporaneamente la Spagna, in seguito allo sbarco di migliaia di clandestini nelle Isole Canarie ha intimato ai paesi di provenienza, Senegal, Mali e Guinea-Bissau, di accettarne il rimpatrio immediato, minacciando in caso contrario di bloccare gli aiuti che l’Ue fornisce a quei paesi. In sostanza gli altri due grandi paesi latini e mediterranei stanno adottando legislazioni e misure amministrative che hanno lo stesso orientamento della legge italiana firmata da Umberto Bossi e da Gianfranco Fini. Romano Prodi, nell’affrontare il tema dell’immigrazione nelle sue dichiarazioni programmatiche, non ha invece rinunciato ad attaccare quella legge, definendola “demagogica e inefficace”, ma, quando è passato alle proposte, al di là delle solite giaculatorie sull’accoglienza e la solidarietà, ha delineato propositi assai simili a quelli contenuti nella nuova legge francese. I tetti per l’immigrazione saranno mantenuti, ma si agevolerà in ogni modo l’ingresso di personale qualificato e si apriranno le porte delle università agli studenti del terzo mondo. Sul punto più critico, che riguarda l’ingresso di clandestini, che è quello su cui si concentrano le azioni di contrasto della Francia e della Spagna, e che in Italia sono regolate dalla Bossi-Fini, non ha espresso alcuna opinione. L’estrema sinistra chiede la chiusura dei centri di accoglienza temporanea, il che significa di fatto accettare senza contrastarlo l’ingresso dei clandestini.
wwwilfogl


RIFORME ON LINE SU www.sceltelibere.it
RIFORME ON LINE SU www.sceltelibere.it
RIFORME ON LINE SU www.sceltelibere.it
CAMBIAMO SISTEMA ISTITUZIONALE?
DECIDI TU A QUALE MODELLO ISPIRARE LA RIFORMA!!!
SONDAGGIO RIFORME ON LINE su
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
TI PIACE DI PIU' IL MODELLO ISTITUZIONALE
INGLESE, FRANCESE, TEDESCO o AMERICANO?
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
E-DEMOCRACY
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
www.sceltelibere.it
VI ASPETTIAMO TUTTI, ORA!!!!!!
VOTATE LIBERAMENTE SU
www.sceltelibere.it

Andrea Bernaudo 20.05.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ingvar Kamprad ovvero Mister Ikea incominciò a costruire mobili(gli stessi che oggi vende)in una baita nelle foreste svedesi, precisamente a Älmhult, Småland(è una regione)in Svezia nel lontano 1940. Nel 1943 nella stessa città e nella stessa baita fondò l'omonima ditta.
Oggi l'omino 71enne con 28 miliardi di dollari all'attivo è l'uomo più ricco d'Europa e n.4 nel mondo...e continua a fabbricare gli stessi mobili di allora.....

Flavio Mancini 20.05.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Annamaria Farina,

La notizia è stata riportata oggi ( a pranzo ) da tutti i telegiornali nazionali.

Stupisce che proprio questo BLOG si a così restio a percepirla come novità.

Tuttavia:


Anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )sono stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRIGIONIERI DELL’ESTREMISMO - di Renzo Foa -


Ad aprire il vaso di Pandora è stato Fausto Bertinotti, nel momento in cui ha detto: «Perfetto, bravo Romano, questo sì che è un discorso di sinistra-centro».

Il momento in cui perfino i giornali sponsor del tentativo unionista hanno capito che era il caso di smettere di insistere sul riformismo del nuovo governo. Il momento in cui hanno perso vigore le voci dei Tommaso Padoa-Schioppa, dei Giuliano Amato, dei Massimo D'Alema, dei Francesco Rutelli o delle Emma Bonino. Il momento in cui si sono liberati gli istinti antagonisti, con gli slogan sessantottini rinverditi dal movimentismo no-global.
Ecco dunque Paolo Cento, sottosegretario all'Economia, che propone di colpire le rendite e di pensare che «la crescita economica non è di per sé un bene». Ecco, a ruota, Patrizia Sentinelli, viceministro per la cooperazione di Rifondazione comunista, rilanciare la richiesta del ritiro della missione in Afghanistan e invocare «il dovere morale» di sbloccare gli aiuti all'Autorità palestinese, nonostante Hamas. Ecco il neo-ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi annunciare subito, senza neanche aspettare il decreto sul ripristino del suo dicastero, che il ponte sullo Stretto di Messina non si farà. Ecco Paolo Ferrero, titolare della Solidarietà sociale, prospettare la chiusura dei Cpt, l'abrogazione delle leggi sull'immigrazione e sulla droga. Ecco la rivolta contro la sfilata del 2 giugno nel nome del pacifismo. E l'elenco può continuare a lungo, ad esempio con la contestazione giustizialista nei confronti di Clemente Mastella o con il girotondo dipietrista alla voce «italiani all'estero».

Estratto: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=90479

ernesto scontento 20.05.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema delle Multinazionali che pruducono di tutto,con qualità mediocre,spesso nociva,la compatibilità con il sitema e da ritenersi inesistente in barba alle leggi,vedi il conflitto per le sementi degli ortaggi,che brevettano
i semi modificati per avere il monopolio.
Bisogna risolvere sto conflitto con i grossi inprenditori che oggi tengono la linea tipo:" io rubo,frodo,sfrutto"tu stato se mi blocchi licenzio 1000 persone gridando allo scandalo con magistrati togati ecc questa strategia creata da un maestro il Nano,è il vero ricatto politico - industriale, il conflitto di interesse tra Finivest e Ds troverà gli operai come ostacoli legittimi,cosi facendo si rimane senza regole per Industriali,Multinazionali che sguazzano nel (denaro = potere) contrapporre (leggi = lavoro)
La grande differenza fra (Forza Italia - L'Unione).
Ciao

gigi.leali 20.05.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

No, non protestate....vi avevo avvisati che stava per arrivare!

L´AMACA
MICHELE SERRA

GLI URLACCI e gli insulti di parecchi del centrodestra contro i senatori a vita, colpevoli di votare per il governo Prodi, ci riconducono a una delle questioni più appassionanti della recente storia politica italiana, e cioè come mai la destra sia così cafona da avere quasi assunto il monopolio politico della cafonaggine, un tempo equamente distribuita tra sinistra e destra.
Spiacevolmente, ci tocca rispondere che lo è perché al suo interno ha perduto peso la componente borghese-liberale, e ne ha guadagnato parecchio quella piccolo-borghese e fascista. Fascista, per esempio, è la gongolante naturalezza con la quale molta destra (e i suoi giornali quotidiani in testa) rivendica il giudizio sprezzante, il ceffone verbale, il titolaccio più sputato che urlato. Perché il parlar brusco avvicina al "popolo", la cultura è roba da fichetti decadenti. Fascista è la violenza idiota dell´epiteto "comunista" usato, da anni, come sfregio di qualunque avversario, e come segno di tentata apartheid morale nei confronti di chi ha costruito Repubblica e democrazia. Fascista è ululare contro alcuni vecchi signori che votano, grazie al cielo, come pare a loro. Uno di loro, Scalfaro, pochi giorni fa ha detto che la buona educazione è alla base della democrazia. Ed è esattamente per questo che lo odiano.


Bertinotti: «Sui Pacs il Papa sta sbagliando» - di Emanuela Fontana -


Il presidente della Camera: Benedetto XVI è un restauratore, le unioni di fatto sono un arricchimento dei valori di cui lui teme la distruzione

Emanuela Fontana

da Roma

Critica il Papa e spera di ricevere il subcomandante Marcos.

Senza chiedergli di togliersi il passamontagna.

Il neopresidente della Camera Fausto Bertinotti ieri a Porta a Porta è uscito dal ruolo ingessato a cui lo avevano obbligato i primi impegni istituzionali a Montecitorio. Il Papa sbaglia, dice, e manda un messaggio al leader della guerriglia zapatista, ora impegnato nell'«altra campagna» per smontare la politica in vista delle elezioni in Messico. Gli piacerebbe incontrarlo con il suo cappuccio, magari non alla Camera per comprensibili motivi protocollari.
Con la proverbiale cortesia nel parlare, Bertinotti non ha dunque evitato di criticare Benedetto XVI su un tema che gli sta molto a cuore e che, ammette, non è nemmeno nel programma del governo Prodi: i Pacs, le unioni di fatto tra coppie indipendentemente dal loro sesso. Papa Ratzinger giovedì scorso aveva invitato a perseguire solo l'amore tra uomo e donna che confluisce nel matrimonio e aveva avvisato di «non fare confusione» con altre forme di unioni più deboli. È un pensiero sbagliato, ha criticato quindi ieri Bertinotti: «La reazione del Pontefice è sbagliata perché restauratrice - ha chiarito il leader di Rifondazione a Bruno Vespa - non vede che le unioni di fatto sono un arricchimento di quei valori che il Papa teme che la modernizzazione possa distruggere. Dovrebbe essere invece attento a questi valori».
Bertinotti ha preso le distanze da Benedetto XVI ma chiarendo il massimo rispetto per la sua autorità: «Per me le preoccupazioni del Pontefice sono sempre degne di rispetto - ha premesso - anche se non le condivido.

estratto:http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=89777


Dice Cossiga al cavaliere, che nel 1994 il Governo Berlusconi 1, passo al senato per un voto grazie ai voti dei senatori a vita. Agnelli, Leone e Cossiga stesso, ma "Nessuna accusa di immoralità ci fu rivolta, nè dalla sinistra nè da te".

oscar pelli 20.05.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma, 19 maggio 2006

"Personalmente preferirei che la Festa della Repubblica avvenisse con un divisa di pace...".

Fausto Bertinotti, presidente della Camera, conferma la sua presenza alla parata militare del 2 giugno. "Ma se mi si chiedesse se personalmente preferirei che la Festa della Repubblica avvenisse con una divisa di pace, certo lo preferirei".

"Faccio il presidente della Camera - sottolinea - in questo momento tutte le cerimonie ufficiali mi vedono impegnato perche' rappresento tutti". "E nel momento in cui la cerimonia e' cosi' organizzata e' mio dovere essere presente con tutta lealta"'. Il presidente della Camera parla interpellato a
margine di un incontro con la Comunita' di Sant' Egidio, a Montecitorio

http://www.rainews24.it/Notizia.asp?NewsID=61698

ernesto scontento 20.05.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che i miei post sparisco il giorno dopo e non immediatamente.Speriamo come dici tu sia un problema tecnico.ciao.

Francesco Brignola 20.05.06 15:51
-------------

Una piccola precisazione, per quel che ne posso capire.
I post il cui invio viene impedito contengono parole che il filtro del sistema blocca.
I post che spariscono dopo alcune ore sono quelli
in cui la firma e la mail non corrispondono a quelle inserite in fase di registrazione, identificati come messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome).

Questo sò, niente altro.

Annamaria Farina 20.05.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento

No la duna no!!!!!!
L'avevo rimossa dalla mia memoria assieme all'arna!!!!!

Flavio Mancini 20.05.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

e cosa dire del wal mart dei mobili = IKEA?

a Roma ne hanno aperto un altro.
mi domando se tutto il denaro pubblico speso per la nuova uscita del raccordo che serve solo ad immettersi nei megaparcheggi dell'IKEA non poteva essere investito meglio.
Queste sono lobby economiche che influenzano la spesa degli enti locali.
non vengano a raccontare la favola dell'occupazione, perchè portano solo lavoro precario di scarsissima qualità.
con quei soldi piuttosto che fare l' "uscita IKEA" del raccordo si poteva favorire la ricerca scientifica in Italia, anzi a Roma che non ha più un polo scientifico-tecnologico.
Non c'era bisogno di Ikea per avere mobili di bassa qualità; c'erano già tanti piccoli mobilifici, ora messi in ginocchio, che quantomeno rappresentavano il terminale commerciale della produzione locale e nazionale delle industrie del settore.
Ora invece ad IKEA ti rifilano gli stessi mobili di compensato e cartone fatti però in china o in indonesia.
MA COME SI FA A SOSTENERE CHE BISOGNA INCENTIVARE LA PRODUZIONE DI QUALITA' NAZIONALE PER BATTERE LA CONCORRENZA INTERNAZIONALE EPPOI SPENDERE DENARO PUBBLICO A FAVORE DI ikea?
In questi casi serve la politica; se manca accadono queste cose.

mario brini 20.05.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Secondo voi,

e' meglio,

trovarmi una ragazza, innamorarmi e (dapprima) fare 3-4 volte al giorno l'amore,

poi 2 volte al giorno,

poi 1 volta al giorno,

poi 4 volte la settimana,

poi 3 volte,

poi 2,

poi una,

poi ,per alimentare un po' la fantasia e l'intesa di coppia,andare in videoteca e affittare qualke pornazzo....

O E' MEGLIO DIRETTAMENTE ANDARE A FARE UN SALTO IN VIDEOTECA SENZA NEANKE CERCARMI LA RAGAZZA?

micelli rodolfo 20.05.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la finisci di clonare? graaazie

Paola Bassi 20.05.06 16:23 |
---------

Se tu Paolè?
Quella ero propio io...oh mon dieu, qui non si capisce più chi parla con chi!


Cari amici,
mancano sette giorni al voto per il sindaco di Milano.

Vogliamo cambiare aria, far tornare a respirare Milano, liberarla dal traffico e dall'inquinamento, dalle colate di cemento, dalla tristezza delle periferie, dall'angoscia della precarietà, quest'ultima settimana abbiamo bisogno di voi.

Aiutateci a sostenere la lista UNITI CON DARIO FO PER MILANO con il vostro voto ma anche concretamente per esempio al gazebo che abbiamo aperto in piazza Cordusio per distribuire materiale e incontrare i cittadini.

Infine chi può ci dia una mano finanziariamente: le spese della nostra campagna, anche se minime, sono tutte frutto di autofinanziamento personale dei candidati. Per sostenerci in questi ultimi giorni vi indichiamo le coordinate necessarie:
conto MPS intestato a Leonardo Fiorentino n° 51687/16 ABI 01030 CAB 01600

http://www.dariofo.it/

Nicola Cellamare 20.05.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

continua l'OT «dell'immigrato»:


ivana iorio 20.05.06 12:35
________________________________________
io nn voglio assolutamente dire le stesse c...te all'incontrario... e cioè che gli stupri e le violenze siano appannaggio della "celtica (?) padania". Volevo solo far notare come i pregiudizi che gli immigrati e i meridionali siano tutti ladri o violenti, facciano prendere delle cantonate tremende

ascisse e ordinate a parte...
la prima statistica che mi sono ritrovata è proprio quella dell'ISTAT che dice:
•••Il fenomeno è più diffuso al Nord (3,4% Nord-est e 3,3% Nord-ovest) e nei comuni centro delle aree metropolitane (3,6%), mentre i tassi sono via via più bassi al diminuire della dimensione demografica.•••
(risale al 2004 ma è sicuramente più valida di una qualunque statistica che possa fare io cn dati approssimativi.)
http://www.istat.it/salastampa/comunicati/non_calendario/20041217_00/testointegrale.pdf

Per quanto riguarda i giornali e i giornalisti...
guarda caso padania, tgcom, il giorno, si sono precipitati a scrivere che l'autore doveva essere per forza un extracomunitario per via della carnagione scura. Il giorno ha scritto addirittura che si trattava probabilmente di un albanese, ignorando forse che gli albanesi, discendendo dai Dori (chiamati così per via del colore dei capelli) dell'antica Grecia hanno molto spesso carnagione e capelli chiari?

stupri e violenze si trovano a tutte le latitudini e longitudini esattamente come l'ignoranza e l'idiozia.

Una precisazione.
L'ALBANIA è uno stato che commercialmente non fa parte della comunità europea ma GEOGRAFICAMENTE FA PARTE DELL'EUROPA.
LA PADANIA È UN NEOLOGISMO DEGLI ANNI NOVANTA CHE VUOLE IDENTIFICARE LE REGIONI DELLA Val Padana (che c'azzeccano allora la Val d'Aosta, il Trentino Alto Adige, il Friuli, la Liguria, le Marche e la Toscana?)

Loredana Solerte 20.05.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

IL MINISTRO FERRERO ANNUNCIA DIRITTO DI INGRESSO PER TUTTI PER UN ANNO, NIENTE ESPULSIONI E LAVORO PRIMA AGLI STRANIERI

@ TEX WILLER 20.05.06 16:27

****************

Sei disoccupato?

ernesto scontento 20.05.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Il condominio oggi è semideserto perchè oggi l'amministratore fa il giro a chiedere l'affitto.... :-P

Flavio Mancini 20.05.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho l'impressione che i nostri Dipendenti siano malati del complesso Zapatista....ora sono dventati tutti decisionisti.

Ma va bene questo?

Pecoraro vuole rifare il codice sll'ambiente.

Il ponte non si fa.

La TAV forse si forse no.

La legge Biagi va abbolità.

La bossi Fini va abbolita.

Dipietro forse bloccherà il codice unico sui lavori pubblici che deveva entrare in viogore a luglio (questa lo pensato io)

MA TUTTO QUESTO E' GIUSTO?

SE LA PROSSIMA VOLTA PERDIAMO LE ELEZIONI LORO RISFANNO QUELLO CHE HA FATTO QUESTO GOVERNO?

INOLTRE LORO SONO IL 50% DEL PAESE FORSE LORO QUESTE COSE LE VOGLIONO?

Ma un minimo di collaborazione per andare avanti no è.....chi demolisce perde tempo a ricostruire, se si recupera non tutto si butta viae, spesso si fa prima e, quasi sempre si accontenta un numero maggiore di persone.

ernesto scontento

ernesto scontento 20.05.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Sta per arrivare....siete pronti?!
Non odiatemi, ma non posso farne a meno....

Annamaria Farina 20.05.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Via la mortadella dal governo!!!!

Solo in salumeria o in un buon panino è permessa!!!!!

Flavio Mancini 20.05.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Vendo Fiat Duna del 1985 in perfetto stato di conservazione.

Interni in orso siberiano
Cruscotto in alligatore
Sedili anatomici

Telefonare ora merenda
Astenersi perditempo

Max Stirner 20.05.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il condominio oggi è semideserto, ma i clonetti alla crema non mancano mai eh?!!!!

Annamaria Farina 20.05.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Uffa, ma quando finirà il governo Prodi?

Per me è come se avessero già governato un secolo

Annamaria Farina 20.05.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bei Tempi quelli prima delle elezioni perlomeno si scriveva di tutto e si affrontava tutto.

Ora! tutto tace.

ernesto scontento 20.05.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Su quest'argomento si scrivono pochi post semplicemente perche' non tutti hanno a che fare con queste grandi catene di distribuzione.
Il mio piccolo paese conta 5000 anime,e il piu' grande negozio che c'e' sara' al massimo di 300 mq.
Cambiamo argomento ,allora !

GLI USA HANNO SOLO 8 TRILIONI E 344 MILIARDI DI DOLLARI DI DEBITO PUBBLICO
GUARDATE QUA http://www.brillig.com/debt_clock/
PAESI COME CINA,RUSSIA,ARABIA SAUDITA HANNO LE BANCHE PIENE DI QUESTA CARTACCIA CHE IN TANTI NON VOGLIONO PIU’.

MI CHIEDO QUAND'E' CHE COMINCEREMO AD USARE IL DOLLARO COME FONTE ALTERNATIVA DI ENERGIA?
IO SONO GIA' PREPARATO!!!HO UNA BELLA STUFETTA A LEGNA CHE BRUCIA TUTTO...ANCHE LA SEGATURA !!! :))) NON GLI FARANNO SKIFO I DOLLARI ! 

Poi andatevi a leggere quest'articolo "Tenetevi forte,il dollaro crolla e non si ferma" su:
http://www.disinformazione.it/

e poi vi allego una frase famosa da Wikipedia:

"Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema bancario e monetario, perché se lo capisse, credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione"

Henry Ford,imprenditore

ciao divertitevi :))

micelli rodolfo 20.05.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento

°°°°°°°°°°°Italia - 15.5.2006°°°°°°°°°°°°°°°


La magistratura italiana svela le ramificazioni della criminalità nella ex - Jugoslavia




La Procura della repubblica di Bari ha emesso questa mattina, al termine di un’indagine che è cominciata nel 2003, 12 provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di un italiano (ispettore di polizia in forza all’ufficio stranieri della Questura di Treviso) e di 11 kosovari di origine albanese.

A loro si aggiungono altre 13 persone indagate a piede libero. L’accusa è quella di aver creato e gestito, attraverso il lavoro di tre agenzie di viaggio in Kosovo, una rete criminale che si arricchiva con l’immigrazione clandestina.

Ipotesi di viaggio.

L’idea era piuttosto semplice: le tre agenzie di viaggio, la Jaha Tours, la Saba Tours e la PolluzhaTours, con sedi a Treviso e a Pristina, s’incaricavano, con la complicità del funzionario di polizia corrotto della Questura di Treviso, di organizzare gruppi di migranti e di farli arrivare in Italia, dove ricevevano un falso visto turistico tedesco, valido per tre mesi nell’area dell’accordo di Schengen.

Le rotte erano tre, gestite dalle agenzie, e i prezzi variavano a seconda dell’itinerario.

La prima possibilità, al costo di 3300 euro a persona, prevedeva l’ingresso in Italia dopo un viaggio attraverso Pristina, Durazzo, Bari e Treviso.

La seconda rotta, per 3500 euro, era identica alla prima, ma permetteva di fermarsi al porto di Bari o di Brindisi, dove i documenti erano già pronti, senza passare dalla centrale dell’organizzazione, che era a Treviso. La terza rotta era quella più economica, costando ‘solo’ 2500 euro, e più lunga.

Passava dal Kosovo alla Grecia, quindi in Macedonia (a piedi per evitare i controlli della forza multinazionale presente nella zona) e infine in Italia attraverso il porto di Ancona.


continua...

http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idart=5401


Nicola Cellamare 20.05.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo disperato tentativo:

Perché la notizia della definitiva condanna dei dirigenti MONTEDISON non trova spazio su questo BLOG?

Anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )sono stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.

In fondo nell'odio verso Lippi ci stà anche l'odio accumulato per un secolo di furti FIAT

Ma non si capisce come possa passare inosservata la condanna definitiva dei dirigenti Montedison.

Solo perchè il merito è anche di un diessino?...

chissà...

sarà anche uno splendido sabato pomeriggio di maggio...
ma questo silenzio è rumorosissimo

Lorenzo Carnmassi 20.05.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.liberazione.it/notizia.asp?id=3920

Prodi:

"Via dall’Iraq, lotta all’evasione, amnistia, fine della precarietà"

Il tono è il solito, quello di sempre. Serio, che magari non guasta dopo anni di urla e sberleffi, a tratti serioso. Monocorde, insomma. Ma le cose le dice. E sono più o meno quelle che voleva sentire quel cinquanta virgola uno per cento che un mese e mezzo fa ha votato per mandare le destre all’opposizione. Si ricomincia, allora. Il governo Prodi, il secondo governo Prodi, riparte dal Senato - dove la maggioranza è più stentata - che oggi dovrà votargli la fiducia. E a Palazzo Madama, il premier si presenta con un lungo discorso. Novanta minuti non per fare l’elenco delle cose da fare, ma per tratteggiare i "lineamenti", la "strategia" - è proprio questa la parola che usa - che segneranno l’iniziativa della sua maggioranza.
Prodi, insomma, ha parlato di grandi scelte, più che di singole leggi. E fra queste, la prima è quella per la pace. Tradotto: significa il ritiro delle truppe dall’Iraq. Capitolo previsto nel programma dell’Unione, capitolo discusso fra gli alleati fin nelle virgole. Eppure, le parole del premier sono state nette, e sono suonate "nuove" in un’aula e da uno scranno dove, fino all’altro ieri, si definiva quella in Iraq una missione di pace. Qui, la rottura è stata inequivoca: "Consideriamo la guerra in Iraq e l'occupazione un grave errore". E non è un passaggio da poco, visto che ancora poco fa, ancora in campagna elettorale il passato governo, ma anche qualche vertice istituzionale, sosteneva il contrario. L’Italia è in guerra, invece. Errore a cui si rimedierà presto: Prodi annuncia che il governo chiederà "il rientro dei nostri soldati". Lo farà subito.

ernesto scontento 20.05.06 16:20| 
 |
Rispondi al commento

LA CHIESA E L’UOMO

Parlando ai membri della fondazione «Centesimus Annus», Benedetto XVI ha sottolineato che le istituzioni non debbono mai essere finalizzate al potere ma alla ricerca del bene comune

Il Papa: la vera democrazia
promuove la giustizia sociale

Benedetto Xvi

Alle 12,30 di ieri Benedetto XVI ha ricevuto in udienza - nella Sala Clementina del Palazzo apostolico vaticano - i partecipanti all'incontro promosso dalla Fondazione «Centesimus Annus Pro Pontifice» sul tema «Democrazia, istituzioni e giustizia sociale». Pubblichiamo il testo integrale del discorso del Papa.

http://www.avvenire.it/

Da Ratzinger l'invito a costruire una solidarietà genuina,che «impegna a vivere e operare sempre gli uni per gli altri»

ernesto scontento 20.05.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

'Ασκηση
Perché la notizia della definitiva condanna dei dirigenti MONTEDISON non trova spazio su questo BLOG?

Anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )sono stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.

In fondo nell'odio verso Lippi ci stà anche l'odio accumulato per un secolo di furti FIAT

Ma non si capisce come possa passare inosservata la condanna definitiva dei dirigenti Montedison.

Solo perchè il merito è anche di un diessino?...

chissà...

Lorenzo Carmassi 20.05.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao agente Paola (Bassi)!
Tutto bene?


http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/politica/ferrando-nuovo-partito/ferrando-nuovo-partito/ferrando-nuovo-partito.html

L'iniziativa dopo l'esclusione dalle liste elettorali per le affermazioni su Nassiriya

"Sarà una forza di opposizione e per l'alternativa al capitalismo"

Ferrando lancia la sfida a Rifondazione

"Fonderò il Partito dei lavoratori"

Marco Ferrando

ROMA - Entro un anno nascerà il Partito comunista dei lavoratori. Marco Ferrando e Franco Grisolia, lanciano la sfida da sinistra a Rifondazione comunista e a Fausto Bertinotti, "colpevoli" di essere entrati nel governo.

"Il 18 giugno a Roma, al cinema Barberini - annuncia Ferrando già nel direttivo di Prc - lanceremo il movimento che, aggregando forze diverse, porterà entro un anno alla costituzione del Partito comunista dei lavoratori, una forza di opposizione, per l'alternativa al capitalismo".

La nuova formazione politica, precisa Grisolia, anch'egli già membro della direzione nazionale di Rifondazione, "non rinuncerà a nessuna delle possibilità offerte per difendere i diritti dei lavoratori e dei ceti meno abbienti. Il baricentro sarà nella lotta di classe e nei movimenti, ma ci impegneremo su tutti i terreni della battaglia politica, non escluso quello elettorale ed istituzionale ai vari livelli".

La decisione dei due ex dirigenti del Prc di lasciare il partito è stata ufficializzata ieri con una lettera inviata alla segreteria del partito e motivata dal fatto che "Rifondazione nata 15 anni fa come una forza di alternativa a sinistra, 15 anni dopo si ritrova dentro un governo nato sotto la bandiera del bipolarismo e guidato dalla coppia Prodi-Padoa Schioppa".

L'accusa che i due trozskisti rivolgono allo stesso Prc è quella di aver lasciato "lavoratori e classi subalterne senza più un punto di riferimento all'opposizione e a sinistra".

************

trozskisti = MEDIOEVO


Il post su Lippi ha ricevuto 2093 commenti,questo di oggi non so se arriverà a quota 800...

Questa la dice lunga sulle problematiche che ci stanno più a cuore!!!!!!!

Flavio Mancini 20.05.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Si, esatto, si tratta di un problema molto tecnico. Quello che non piace allo staff (che di solito corrisponde nel parlar male di Prodi) improvvisamente scompare dal blog.

Eugenio Perolla 20.05.06 15:49

Ciao,non è il mio caso, visto che i miei commenti in questione erano assolutamente innocui :io non ho mai parlato male di prodi,verso cui ho un sincero sentimento di adorazione.
Pensa che ho addirittura un santino che lo raffigura benedicendo la folla con la neve che scende quando lo scuoti, comprato in Piazza Maggiore a Bologna, durante il pellegrinaggio dell'11 aprile!!
Francamente credo che non sia neanche il
tuo caso , non volermene.....

mauro maggiora Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

'Ασκηση
Perché la notizia della definitiva condanna dei dirigenti MONTEDISON non trova spazio su questo BLOG?
REPETITA AD( Emilio Sarro ) IUVANT

Le segnalo che, anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )siano stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Economia&loid=1.0.434532740


Bonanni (Cisl). ''Una gaffe dire solo che non si farà''

Ponte, Bianchi:

''Opera inutile e dannosa''
Il neo ministro dei Trasporti ribadisce la propria contrarietà al progetto: ''Su Tav non ho pregiudizi, devo studiare''
Roma, 18 mag.

- (Adnkronos/Ign) – Il Ponte sullo Stretto di Messina torna a dividere i Poli.

Non ha dubbi il neo ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, che ribadisce: ‘’E’ un'opera inutile e dannosa e quindi non va fatta''. ''Mi sono occupato del ponte sullo Stretto – ricorda l’indipendente di sinistra - e me ne occupo come studioso e come ricercatore da 30 anni a questa parte, ed ho delle idee molto precise perché fondate su documenti, studi fatti, partecipazione a progetti e quant'altro’’. ‘’E' una cosa che continuerò a dire sempre – aggiunge il titolare del dicastero di piazzale Porta Pia - nessuno potrà criticarmi perché la dico: penso sia un'opera inutile e dannosa''.

Per quanto riguarda la levata di scudi alla sua contrarietà alla principale delle ‘grandi opere’ del passato governo, Bianchi replica: ‘’Questo è un Paese democratico, ognuno dice le sciocchezze che vuole. Se l'opera non si fa, l’Italia non tornerà indietro ma andrà avanti''. Ma non solo. A giudizio di Bianchi, infatti, tra le priorità da affrontare c’è Gioia Tauro, ''una straordinaria occasione della quale possiamo avvalerci per il Paese''.

Quanto alla Tav, ''non posso dire nulla - ha chiarito il titolare dei Trasporti - perché non conosco il problema e devo studiarlo. Rifuggo da pregiudizi e quindi non ho pregiudizi sulla Tav, sono molto legato ai giudizi che vengono dalla conoscenza dei dati di fatto''. Parole, queste, che immediatamente rilanciano il dibattito sull’opera.

ernesto scontento 20.05.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

x francesco landi


Off...ti spengo.
Devo andare a discutere di cose che a te sembrano inesistenti.
Informati sulle irruzioni dei tuoi amici fascisti nei centri sociali, poi ne riparliamo.
Le nostre lotte sono altra cosa, credimi...Tutt'altra cosa.

Ciao.

mauro paola 20.05.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tempo fa oggi nella mia amata Roma?

Flavio Mancini 20.05.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"nostri dipendenti" significa essere dipendenti dai cittadini che contribuiscono,che danno soldi allo Stato,a persone che lo gestiscono bene perchè vivono per la politica,un mestiere,e per il bene comune.Qui però si tratta di un anomalo caso di persone che vivono nella politica per interesse personale e con stipendi molto diversi da uno che lavora o che lavorerebbe in questi megacentri.Essere dipendente o anche libero professionista oggi,significa vivere attivamente,significa neccessità di aggiornarsi continuamente,significa concorrenza,mercato,fare conti onesti,rischiare la disoccupazione ed il fallimento,allora perchè non facciamo cambio?

stefano masetti 20.05.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Buon pomeriggio alla tribù!!!!!!!!!!!!!!!1

Flavio Mancini 20.05.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anni fa, molti anni fa, nei dintorni di casa avevamo solamente un grande supermarket.
"Catturava" una buona percentuale di clienti.

Ma i piccoli fruttivendoli, i panifici, i carnezzieri ecc.. erano super prosperosi e super-cari.

Oggi è aumentato intorno casa il numero dei grandi market.
Nel giro di una decina di chilometri ne abbiamo almeno quattro di molto grandi.

I piccoli fruttivendoli, i panifici, i carnezzieri ecc.. sono meno prosperosi e rimangono super-cari.
Hanno chiuso in tanti, credo almeno la metà. Hanno chiuso soprattutto quelli a cui il comune ha fatto il pessimo scherzo di togliere vicino la possibilità di posteggiare l'auto. E ce ne sono parecchi così.

Ecco cosa ha fatto il comune. Da un lato, chissà come e perchè, ha favorito il sorgere di mega strutture, dotatissime di tutto, parcheggi enormi compresi.
Ad altri ha tolto l'ossigeno proprio togliendogli i parcheggi vicini.

E non accaduto solo per gli alimentaristi, ma anche per il vestiario e altri beni di grande smercio.
Ha anche avuto la bella idea di creare un centro commerciale con tutto un bel parcheggio intorno (costruito a spese dei cittadini), i negozi sono stati venduti e/o ceduti rapidamente a caro prezzo .... e pochissimi mesi dopo il comune stesso ne ha convertito il parcheggio in parcheggio a pagamento orario.
Risultato: il centro commerciale è morto in pochissimo tempo, anche perchè, nel frattempo, un chilometro più avanti ne è stato creato un'altro nuovissimo con enormi parcheggi "suoi".

E'evidente che chi ha fatto queste porcate non è degno di gestire un comune.
Per fortuna non ho un negozio vecchio stile, perchè con questi amministratori c'è poco da sperare.

A proposito, in città ci sono intere zone a disco orario: se viene un ospite a pranzo o a farci visita dobbiamo mandarlo via entro un'ora?

Questi non sono "amministratori": il parere personale è che sono incapaci o, peggio, forse hanno interessi indicibili.

rosario vesco 20.05.06 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Fassino:

''Non è tra le priorità del governo''

Pecoraro Scanio:

''Impregilo sospenda progetto Ponte Messina''
Il ministro dell'Ambiente: ''Siamo il partito del no ai cantieri utili solo agli affaristi e non alla gente''

Roma, 20 mag. - (Adnkronos/Ign)

- ''Chiediamo all'Impregilo di sospendere il progetto del Ponte sullo Stretto, perché tanto non si farà e non abbiamo intenzione di pagare altro denaro oltre alle spese vive''. L'invito arriva da Alfonso Pecoraro Scanio, neo ministro dell'Ambiente, a Palermo per una manifestazione elettorale a sostegno di Rita Borsellino, candidata dell'Unione alla presidenza della Regione Siciliana. ''In Italia - ha aggiunto il ministro - occorre aprire migliaia di cantieri utili. Noi non siamo il partito del 'no', siamo il partito del no ai cantieri utili solo agli affaristi e non alla gente''.

Una posizione, questa, ribadita anche dal segretario dei Ds Piero Fassino. ''Sul ponte - spiega - mi pare che il ministro Bianchi abbia detto al governo cose chiare. Non è tra le priorità''. ''Noi pensiamo - ha aggiunto il leader della Quercia - che dobbiamo mettere in campo un programma straordinario di modernizzazione delle infrastrutture del Mezzogiorno e della Sicilia, cioè infrastrutture viarie, della rete ferroviaria, della navigazione pensando a una vera piattaforma logistica''.

''Vogliamo investire - ha concluso Fassino - e investire molto. Cioè seguire una scala di priorità che corrispondono davvero a un'esigenza di sviluppo delle due sponde dello Stretto''.

http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Economia&loid=1.0.437457493

*************************

Oggi sul sole 24 ore c'è scritto che lunedi Dipietro terra un vertice per esaminare le 50 mila pagine del contratto di appalto per verificare i costi da pagare a impregilo (che comunque saranno salati).

Mi sembra che lon.Pecoraro farebbe bene a stare nel suo ruolo è non ivadere le competenze altrui.

ernesto scontento 20.05.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Prodi dovrebbe andare a casa.
La sua politica è disgustoa e la maggioranza di questo paese ha votato CDL.
Tempo sei mesi e torneremo al governo.


Ciao, esatto, mentre sto scrivendo ho già l'indirizzo mail memorizzato, credo sia un problema tecnico del blog...

mauro maggiora 20.05.06 15:42
---------------


Si, esatto, si tratta di un problema molto tecnico. Quello che non piace allo staff (che di solito corrisponde nel parlar male di Prodi) improvvisamente scompare dal blog.


Eugenio Perolla 20.05.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


REPETITA ADIUVANT


Le segnalo che, anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )siano stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.

Lorenzo Carmassi 20.05.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il disegno di legge è coordinato da una consigliera di Rifondazione: "L´assessore alla Sanità è informato"
LA LEGGE DEL 2001
I PRECEDENTI NEL MONDO
Lazio, marijuana libera per le cure
Un ddl alla Regione: coltivazioni in casa a scopo terapeutico

ROMA - Sarà presentata entro il 30 giugno dal Consiglio regionale del Lazio la legge che permetterà l´autocoltivazione della cannabis a scopo terapeutico. I malati di cancro, Aids, glaucoma ma anche le persone affette da patologie come la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson e l´epilessia potranno avere in casa, senza violare la legge, piante di marijurana le cui foglie potranno essere usate secondo le necessità individuali. Il disegno di legge è coordinato da Anna Pizzo, di Rifondazione comunista, membro della presidenza del Consiglio regionale: «Sto lavorando in accordo con i presidenti della Commissioni alle Politiche sociali e alla Sanità, ed è stato informato l´assessore alla Sanità del Lazio, Augusto Battaglia. Vogliamo che venga sempre più riconosciuto a livello scientifico il valore terapeutico della canapa, utilissima nel contrastare gli effetti collaterali delle terapie farmacologiche in malattie croniche e terminali. Moltissimi pazienti, in Italia e nel mondo, si sono organizzati in movimenti per ottenere questo risultato. Noi cerchiamo di dare una mano concreta».
Repubblica 20 maggio

--------------

Eppur si muove...
Era ora!
Chissà se sarà in vendita nei Wal Mart...


Annamaria Farina 20.05.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Per Marco Paola
Ti ribadisco: qui l'unico fascista sei tu che offendi la gente e dici cose senza senso.
Per quel che riguarda l'istigazione: comportati bene e non ti farai la bua.

Francesco Landi 20.05.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le segnalo che, anche grazie al contributo di un giudice veneziano, DIESSINO, (ripeto per evidenziare: DIESSINO )siano stati definitivamente condannati per alcuni gravi crimini da loro commessi 5 dirigenti della Montedison.


Lorenzo Carmassi 20.05.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

ah! ah! ah! ah!

incredibile, leggete questa notizia:

"Αυτή η ρύθμιση θα επηρεάσει τον μέγιστο επιτρεπτό αριθμό από Πηγές ανά αρχείο και όχι τον αριθμό αρχείων που μπορείτε να κατεβάσετε. Αν έχετε πολλά αρχεία στην λίστα μεταφορών, τόσο χαμηλότερα πρέπει να είναι ο μέγιστος αριθμός πηγών ανά αρχείο. Επιλέξτε πόσα αρχεία θα έχετε πιθανώς στη λίστα σας.
Σημείωση"

EMILIO SARRO 20.05.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

x francesco landi

Il mio post non contiene nessuna istigazione a delinquere, idiota!
Le tue parole dimostrano che sei solo un misero fascista.
Salva pure, e poi ingoia!!!


mauro paola 20.05.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe....non so se sarà un tema già trattato da te...se non é così informati sulla droga più redittizia degli'ultimi 500 anni.......lo zucchero...!! Due lirbi ti do: Le vene aperte di America Latina - di Eduardo Galeano ; e Sugar Blues - non mi ricordo l'autore, si tratta di un ex diabetico che denuncia i giri economici dietro lo zucchero....la corona inglese, per esempio, mantenuta per due secoli dallo zucchero del sudamerica....ecc. Grazie e un forte abraccio...!

Per la cronaca.....sono un restauratore d'arte Italo - Argentino di 45 anni, e vivo a Genova, terra del mio nonno, da 17 anni...


a presto...

Cafferata Juan Jose 20.05.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Gestori del blog, che cos'ha il mio nome che non va, non riesco a postare, invio un commento e sparisce dopo 3 secondi!!

mauro maggiora Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' SONO ORGOGLIOSO DI DIRMI DI SINISTRA

http://andryyy.ilcannocchiale.it


Sono dipendente di un negozio dislocato in un piccolo centro e volevo rispondere a quanti hanno avanzato la tesi che negli ipermercati si spenderebbe meno rispetto ai piccoli negozi. Beh, è falso. Tranne che per i prodotti "civetta", quelli che sono venduti sottocosto per attirare la clientela, poi gli altri prodotti sono grosso modo allo stesso prezzo dei piccoli negozi. Poi è fondamentale sapere che le condizioni contrattuali dei dipoendenti nei grossi centri commerciali sono orientati verso forme di flessibilità davvero molto spinta. I centri urbani sono sempre vissuti in mezzo ai piccoli negozi, fonte di contatto umano da non sottovalutare. E poi i piccoli negozi non chiedono fondi pubblici per sorreggersi ma rischiano di tasca propria.

Andrea Costantini 20.05.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Fuori Alleanza Nazionale da Magliana,
Fuori Alleanza Nazionale dai centri abitati!

Siamo stufi della campagna elettorale dei sepolcri imbiancati di AN.

Costoro blaterano a proposito “diritto alla casa”, quando sono i primi
responsabili delle politiche abitative che ci hanno condotto ad un mercato
degli affitti da capogiro.

Vogliono far credere di essere dalla parte dei nostri bisogni quando hanno
da
sempre appoggiato le leggi per la precarizzazione del lavoro, grazie alle
quali non sappiamo se arriveremo alla fine del mese.

Vogliono apparire come “ribelli” contro il sistema, quando vanno a braccetto
con carabinieri e polizia nella repressione delle lotte sociali.

Fingono di “occupare” spazi e chiedono lo sgombero dei centri sociali.

Cercano di darsi un'apparenza “democratica” quando non sono altro che un
branco di fascisti e picchiatori.

Contro lo squadrismo elettorale di Alemanno e dei fascisti
domani SABATO 20 MAGGIO alle ore 16:30
appuntamento al CSOA Macchia Rossa, via Pieve Fosciana 56 .

mauro paola 20.05.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSSIGA: l'ex presidente stigmatizza senza mezzi termini "l'indegna gazzarra inscenata dai gruppi parlamentari della Casa delle Libertà mentre esprimevano il loro voto a favore della mozione di fiducia al Governo Prodi i senatori a vita, di diritto e di nomina presidenziale". Gente come Andreotti e Scalfaro, "ragazzotti che da oltre mezzo secolo "battono" le strade della politica", abituati a ben più violenti tipi di scontro e colluttazioni, "ma con minore astio, maleducazione e cattiveria", scrive Cossiga ricordando i tempi di Pajetta e Almirante. Fischi e contestazioni che non hanno risparmiato neanche Carlo Azeglio Ciampi.
"Ben diversa", prosegue, "è l'accusa di 'immoralita che tu, con molta avventatezza e leggerezza, hai rivolto ai senatori a vita. "Si fosse trattato di un'accusa per qualche mio normale ma irregolare 'rapporto' per così dire sentimentale con qualche bella ragazza venezuelana o napoletana da te presentatami, passi! Ma la 'politica' e il servizio dello Stato", continua Cossiga, "sono stati per me e per la mia famiglia cosa troppo seria, perchè io possa accettare accuse di immoralità da un, anche se simpatico e abile, 'Paperon dei Paperoni' prestato alla politica, e non senza utile personale!".
Cossiga ricorda all'ex premier: "Avevo proposto, il giorno che furono indette le elezioni, che i senatori a vita, di diritto e di nomina presidenziale, qualora nel voto per la fiducia al nuovo governo il loro singolo voto dovesse essere determinante in un senso o nell'altro, al fine di non alterare il risultato elettorale, espressione della volontà popolare, si dovessero astenere dal voto, pur dichiarando la loro preferenza politica. Ma questa mia tesi e proposta non è stata accolta da nessuno".
E invita l'ex premier a fare un passo indietro nel tempo, nel giorno in cui "il governo Berlusconi ottenne la fiducia per un solo voto, a garantirla tre senatori a vita: Giovanni Agnelli, Francesco Cossiga e Giovanni Leone.

Antonio amati Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
Fai un'indagine quì in Sardegna e troverai il piu' sbalorditivo rapporto supermercati/abitanti credo anche con il contributo della Regione.Faresti scoperte allucinanti.Salutissimi.

piero deola 20.05.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

ho da poco scoperto i gruppi di acquisto GAS
un tot di persone si uniscono per comprare direttamente dai produttori locali eliminando così mediatori e la grande distribuzione.

facendo cosi
si ottiene:
prezzi più bassi per i consumatori
piccoli produttori non falliscono
aiuto all'ambiente (le patate non arrivano dal sudamerica con tutta la benzina che serve per portarle qua)
prodotti più sani

informiamoci tutti questi gruppi sono ovunque

Andrea Berna 20.05.06 13:04

Concordo: l'unica via di salvezza per l'industria alimentare italiana "minore", quella che consente di liberarsi degli affamatori che intermediano, falsano, caricano di costi inutili i prodotti (studi di mercato, marketing, spese di trasporto, packaging, concorsi a premi ecc ecc) passa attraverso iniziative come quelle dei gas.
Ne ho sentito parlare a Report,ovviamente neanche un accenno sui media nazionali , nè tantomeno da alcuna fazione politica.
Basta con di prodotti di merda delle multinazionali , con i prezzi gonfiati da tutto cio' che non c'entra niente con la qualità del prodotto, basta con le marche antitetiche all'alimento e alla bevanda integrata con il proprio territorio !!

mauro maggiora Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro signor Grillo sono profondamente deluso
il biodiesel e' il futuro adesso.
venga a vedere questo filamto registrato da me
http://www.pecci-italia.it/video/biodiesel.WMV
andato in onda sul tg5
dove parlano un ing. ed un capitano delle fiamme
gialle
prendetelo e ridistribuitelo a tutti.
scusate il video e' brutto ma l'audio va benissimo.

emiliano pecci 20.05.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento


WEEEEEEEEEE !!!

GLI USA HANNO SOLO 8 TRILIONI E 344 MILIARDI DI DOLLARI DI DEBITO PUBBLICO
GUARDATE QUA http://www.brillig.com/debt_clock/

PAESI COME CINA,RUSSIA,ARABIA SAUDITA HANNO LE BANCHE PIENE DI QUESTA CARTACCIA CHE IN TANTI NON VOGLIONO PIU’.

MI CHIEDO QUAND'E' CHE COMINCEREMO AD USARE IL DOLLARO COME FONTE ALTERNATIVA DI ENERGIA?
IO SONO GIA' PREPARATO!!!HO UNA BELLA STUFETTA A LEGNA CHE BRUCIA TUTTO...ANCHE LA SEGATURA !!! :))) NON GLI FARANNO SKIFO I DOLLARI ! 


PS: cosa significa la sigla O.T. ??????

micelli rodolfo 20.05.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto la lettera scritta dalla Bresso alla presidente del FAI Mozzoni Crespi. Vi invito a fare lo stesso su www.gruppomediapolis.com.
"Gli amministratori locali", dice, "hanno vissuto difficoltà produttive e occupazionali" e "l'interesse pubblico sia davvero rilevante per il numero di posti di lavoro e non solo" (cos'altro? la cultura, come ci vuole far credere?)
La lettera si commenta da sola, è di una pochezza intellettuale e di una scarsità di contenuti che parlano chiaro.
Aggiungo solo che le argomentazioni sono totalmente paranoiche per usare concetti certo non miei. Per risolvere le difficoltà produttive e occupazionali bisogna mettere su un bel centro commerciale gigante, così aumentano i consumi e quindi bisogna produrre di più. Anche lavorare di più, mi sembra ovvio.
Sull'impatto ambientale poi niente da dire, tanto fanno la valutazione di impatto.

Ettore Casadei 20.05.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Per Miranda @@@@@

Scusa Miranda
Ma se Cristo aveva per moglie Maddalena e visto che Cristo era sempre in giro a...... rompere le scatole a tutti(Tant'è vero che gli preferirono Barabba).
((("Maddalena chi aveva,realmente,per marito?")))

Tu che sei l'esperto...erudiscimi.

gianfranco corbelli 20.05.06 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Conosco poco la realtà del Canavese, ma so che in Lombardia la scelta dei supermercati è poco contestata dai cittadini: I piccoli negozi ( anche quelli dei quartieri periferici (parlo di Milano) hanno aumewntato i prezzi in modo indecoroso: Come ci si difende? E' giusto tutelare le realtà locali, il paesaggio, i prodotti tipici, ma se non si controllano i prezzi, come si difende il consumatore? Hai controllato la mdifferenza di prezzo di 1kg. di pane tra un supermercato e un fornaio? Vendono entrambi pane industriale (bassa qualità) ma nel primo costa circa la metà che nel secondo. Credo che il problema non vada afdfrontato solo come problema "ambientale". Sarebbe riduttivo: mi piacerebbe sapere come la pensi. Un saluto.

Ratti Giordana 20.05.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...italy is a democracy!!!fuck!!

rudolf giuliani 20.05.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Credo che lo sconvolgimento delle realtà locali non sia affatto una cosa salutare ma credo anche che l'avanzata delle grandi realtà commerciali non si possa fermare.. il piccolo commerciante non ha oggi più molto sapzio a meno che non si occupi di un settore di nicchia o che sia dislocato in aree in cui la grandi distribuzione è assente.. L?avanzata dei Centri Commerciali è inarrestabile perchè oltre ad offrire una scelta enorme a prezzi vantaggiosi costituiscono punti di aggregazione che mancano in provincia, se poi aggiungiamo il fatto che anche il commercio online avanza a passi da gigante ci si rende conto lo spazio per i piccoli si riduce sempre di più.. Intelligenti e previdenti quei piccoli hanno cercato onoline l'espansione che non possono realizzare nei loro punti fisici.. Ho vissuto diverso tempo in un piccolo centro ed anche li su scala ridotta si verifica la stessa, il primo negozio che diventa più moderno e fornito schiaccia gli altri.. Non per questo si deve sconvolgere un'area ad esclusivo beneficio di una piovra commerciale e non per questo vanno investiti soldi pubblici.. RIcordiamoci che esistono realtà come IKEA che pagano di tasca loro le opere pubbliche necessarie alla loro presenza.. Francesco

Francesco d'Elia 20.05.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema wall Mart in usa funziona cosi':
aprono tre quattro megastore nella stessa citta', cosi' tutti ce ne hanno uno non troppo lontano, la roba costa nulla e quindi tutti vanno da loro, i piccoli commercianti cominciano a fallire e quando non hanno piu' concorrenti chiudono due megastore e aumentano i prezzi tanto la gente ormai e' costretta ad andare da loro. Nel frattempo sfruttano i lavoratori e i fornitori come degli schiavi e distruggono il mercato del lavoro.
la resistenza a questo mostro e' assolutamente indispensabile.
OT andate a risolvere il mistero di romoletto su www.romoletto.eu, buon divertimento.


...juan miranda puzzi di mutanda!!!!
....comunque credo nel riciclaggio dei rifiuti...e nel rispetto del piu' debole...

miranda orfei 20.05.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Loredana Solerte che fine facesti?
Ciao come va?
Buongiorno

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento

O basta là!
Sun propi dui balengu sti imprenditur e la Bresso!
Alè en bel post Masin, saria prope en pecà fè sù na costrusiun cun tut el verd c'àie.
Saria nà cosa bin faita dije alla Bresso che stà costrusiun andria faita visin a cà sua, parei quand as desvia la matìn, as vèd i camion e tut el cimàn che tant ai pias, sensa rumpe le bale agli autri!

Dun Bosc giutne ti!
Steme bin tui.
Maurizio

http://www.Zigolo.net

Maurizio Caudana Commentatore in marcia al V2day 20.05.06 14:23| 
 |
Rispondi al commento

stento a credere che oggigiorno la gente segua ancora il calcio.uno sport stupido per gente stupida, lo era già da diversi anni, da quando si sapeva che gli arbitri sono comprati, le squadre pure, gli allenatori.. etc. ma, bene, vi piace seguire questa farsa? continuate ancora a scannarvi al bar per queste cazzate, chi se ne frega? i ricchi hanno bisogno di gente ignorante per continuare a prosperare.comunque, non scrivo tutto ciò per parlare di calcio. voglio parlare d'economia: molta gente al giorno d'oggi dice: "oh, che scandalo, le intercettazioni, moggi, tutto finto", ma tutta questa gente (ignorante), si è mai chiesta perchè, se quelle intercettazioni erano state fatte, nel 2005, nel 2003 o addirittura nel 2001..vengano fuori soltanto ora, poco prima dei mondiali? perchè hanno fatto passare tutto questo tempo?
ora ve lo dico io, per farvi capire come anche lo scandalo calcio è venuto fuori per ARRICCHIRE ULTERIORMENTE le tasche della gente che è invischiata in questa mondezza di sport. voi pensate che questo scandalo è ai danni dei ricchi.ed invece no, e ora vi dico perchè.
il titolo della juventus (e non solo) era arrivato al massimo storico (potete vedere il tracciato qui http://it.finance.yahoo.com/q/bc?s=JUVE.MI&t=6m).
come potete vedere, proprio al mese di maggio (quando è scoppiato lo scandalo) il titolo crolla. voi vi direte "eh, e allora? era logico".
i maggiori soci azionari della juve, prima hanno tolto i soldi quando il titolo era bello gonfio, poi hanno slegato i cani delo scandalo per far crollare il titolo, in modo che, quando sarà crollato del tutto, loro lo ricompreranno a prezzi stracciati, così, ci avranno guadagnato 2 volte. beh, e chi ci rimetterà? ecco, pensate ai tifosi e piccoli investitori (ignoranti) che tenevano i loro soldi nella squadra del cuore. quelli ora hanno in mano carta straccia, i loro soldi sono in mano agli ex-soci maggioritari, che controllano tv, giornali, forze dell'ordine, tutt'un pò. bravi, clap clap.

michele muzi 20.05.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Juan, guarda che il "Codice" é un furbo libro opera di marketing e il film é ancora più furbo, opera del re hollywoodiano del blockbuster.
Sei nel giusto quando fai aprire gli occhi su una favola, ma allora perché sostituirla con un'altra, opera strategica del marketing più becero?

francesca forni 20.05.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Volevo esprimere un pensiero sul codice da vinci, dato che se ne sta parlando nel blog.

Premessa: non sono un cattolico. Credo in dio ,in Gesù ma non nella chiesa cattolica.
LA chiesa stavolta però non ha tutti i torti nello scagliarsi contro il libro .
Perchè?
perchè a pagina 9 del libro c'è scritto: tutte le descrizioni.....di documenti.....contenute in questo romanzo rispecchiano la realtà.
E' vero Dan Brown trae spunto da documenti realmente ritrovati , come ad esempio le Tavole del Mar Rosso. Egli però ne ha ricavato un interpretazione del tutto fantasiosa. Ad esempio non è assolutamente vero che è stato dimostrato che Gesù fosse sposato con Maria Maddalena. Attenzione : non sto dicendo che non è così, ma in nessuno dei documenti ritrovati si parla di questo genere di rapporti. Non è assolutamente vero inoltre che i vangeli apocrifi diano un impostazione più umana a Gesù...anzi è vero il contrario. I vangeli apocrifi ribadiscono all'estremo la sua natura divina, più di quelli canonici.
Le mie considerazioni sono tratte da un libricino che ho acquistato che sfata proprio il mito del successo del codice da vinci. E' un libricino minuscolo di un bravo storico : Bart D. Ehrman.
Ovviamente anche egli chiarisce l'intervento scellerato della chiesa e dei primi patrioti cristiani nella manipolazione della parola del Cristo, ma in termini diversi e sicuramente più obbiettivi e professionali. Consiglio davvero di leggere... è molto interessante.
Ciao.

Bruno Valenti 20.05.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

..che i grossi supermercati.deturpano l'ambiente...non preservano le bellezze del territorio..questo è vero..purtroppo il crescente diffondersi di questo GIGAMEGAMERCATI..non è altro che il sintomo di una multinazionalizzazione dell'economia...che colpisce ovviamente i più deboli. Se gli IPERMEGAMERCATI sorgono in periferia estrema ai grandi centri urbani..di certo ci vuole benzina..per andarci..e la benzina è diventata molto più cara..ma queste quisquilie..le persone del CETO MEDIO..(che poi sarebbero dirgienti d'azienda, deputati, imprenditori) mica le possono capire!!A mio avviso i supermercati dovrebbero diventare molto meno super, permettendone così la costruzione nelle immediate vicinanze dei centri..della città e dei paesi!..p.s. ma xchè chi commenta..in questo blog..parla di tutt'altri argomenti..rispetto a ciò che scrive beppe?.. A sto punto facciamo dei forum autonomi..al di là di questo blog..se c'è così tanta voglia di parlare..d'altro!!

ezio petrillo 20.05.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X

roberto m. 20.05.06 13:45 |
frankie hi energie 20.05.06 13:46 |
cosimina vitolo 20.05.06 13:46 |
arturo brambilla 20.05.06 13:47 |

Naturalmente abbiamo a che fare con chi gestisce il pianeta, ma non parliamo della culla della democrazia.

Parliamo di chi comanda, gestisce, senza che alcuno possa mettere i bastoni nelle ruote.

E' solo per scrivere, comunicare, di non prenderci in giro e denunciare le pu..ate che combinano.

Dimenticavo di recente anche falluja, le famose armi di sterminio di massa usate solo da loro.

ivo serentha 20.05.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La coerenza dei destri berluschini:

ieri Ciampi era l'ultima possibilità di un governo democratico e non "comunista", oggi è un "immorale" ed un "venduto".

Complimenti.

Davide Rossi 20.05.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quella stronza della nostra proprietaria di casa ci vuole aumentare l'affitto di 250euro,
così da 1000 euro passiamo a 1250euro!

è vero che una stronza?
saluti da bologna

omar simionato 20.05.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe!!!come va il tuo stomaco ..sono una progettista di Bologna;e come ben sai questa è la patria dei centri commerciali,io amo questa città che ha dei vicoli che mi fanno ancora emozionare e quando vedo questa invasione di centri commerciali rabbrividisco nel vedere quanto siano dei catalizzatori di persone come tante formichine e degli ecomostri senza un benchè minimo sforzo progettuale sfregianto senza ritegno l'ambiente !!!ma cosa possiamo fare ??ho provato a manifestare contro a questo progetto "politico" che credo sia di puro interesse personale ma mi sono spappolata lo stomaco perchè i cittadini bolognesi non sono uniti e siamo tutti in una sorta di sonno farmaceutico!!!grazie per tutto quello che state facendo e per accendere un pò di speranza!!

micaela mazzoni 20.05.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate: Se qualcuno vi vuole vendere qualcosa è per truffarvi. Nessuno svolge attività imprenditoriale senza l'aspettativa di lucro. Il nostro è un sistema che non starà a lungo in piedi.... paratevi il c**o prima che sia troppo tardi. imparate un lavoro manuale artigianale o agricolo perchè in questi prossimi 50 (al massimo 100) il gap tra ricchi e poveri sarà enorme, le istituzioni decadranno, vivremo tra nuovi "Re" e "Baroni" ossia gli attuali multimiliardari, che assumerano il potere militare appena scoppiera il disordine.... amici.. si torna indietro....state attenti...


Apocalypse not now, not tomorrow, but the day after tomorrow!!!

Patrick Trentin 20.05.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vangelo ?? Antico e nuovo testamento ??
Il clero, facce di bronzo pedofile hanno il coraggio di dire che il Codice da Vinci e' una balla !! Con quale coraggio ?? Puo' esserlo sicuramente, come anche potrebbe essere una variazione sul tema !

I 'vangeli'...come li chiamano loro i pedofili con scarpette rosso prada, sono un'accozzaglia di stupidaggini manipolate, rivoltate, aggiustate, interpolate, falsificate....per il loro uso e consumo...da dare in pasto ai creduloni impreparati e bigotti come e' la maggior parte degli itagliani !!

E' piu' credibile Biancaneve e i sette nani delle stronzate banaloidi del vangelo !!

juan miranda 20.05.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me la GEA ha fatto pressioni anche sul Vaticano per l'elezione del papa....(sembra che Alessandro Moggi fosse il procuratore di Ratzingher).

Antonio Dipietro 20.05.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Per chi e'filo americano.

Al contrario non sono contro gli states, ma considerato che molti li definiscono la culla della democrazia, a me pare una definizione bizzarra.

Con i diritti umani a guantanamo come la mettiamo, chiunque sospettato di terrorismo finisce in quel lager, rischia di non uscirne piu', con nessun comitato che controlli.

Se poi si va sul fronte militare, che ne dite della prigione in iraq gestita dai democratici americani.

Per venire sul nostro territorio.

Ustica
Cermis
Agguato a calipari e sgrena.

Il tutto nel facciamo i c..i che vogliamo e nessuno rompa i coglioni.

ivo serentha' 20.05.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AEREO SU PENTAGONO, I RETROSCENA.
INTERVISTA A UN MARINES DI RIENTRO DALL'IRAQ, ABBANDONA IL CORPO. INTERVENTO DI UN COMPONENTE DEL CONGRESSO USA ALLA CAMERA USA SULLA SITUAZIONE USA-IRAN. sITUAZIONE RISARCIMENTI IRAQ.

Su http://raffablog.blogspot.com

raffaele sinatra 20.05.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Diego Garcia.

Ho cercato su Skypeout il posto al mondo dove costa più caro chiamare, è l'isola di Diego Garcia. Ho cercato informazioni per sapere dov'è, ed ho scoperto la sua storia inquietante di colonia britannica passata al dominio USA con DEPORTAZIONE degli indigeni. Storia recente, DI POCHE DECINE DI ANNI FA. Alcuni siti:
http://www.infoplease.com/spot/dg.html
http://www.giuseppescaliati.it/diego_garcia.htm
http://www.dg.navy.mil/

Informatevi, è giusto sapere.

Giorgio Di Betta 20.05.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ivo(Juan), forse sono il meno indicato per fare "predichineineine"...ma non ti sembra che usare tanti termini volgari senza grandi motivi (ma ve ne sono mai di motivi che giutifichino tale uso?....chiedo a me stesso?)sia alquanto scorretto nei confronti di Grillo?
Ciao e buonagiornata

francesco folchi 20.05.06 10:11

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
"""""ma non ti sembra che usare tanti termini volgari senza grandi motivi (ma ve ne sono mai di motivi che giutifichino tale uso?."""""""""""...

SECONDO TE NON CI SONO BUONI MOTIVI ?? MA DOVE VIVI ?? NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE ??

QUI CI SAREBBE BISOGNO DI MAZZE DA BASEBALL NON DI 'PAROLACCE' !!!

juan miranda 20.05.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Isolare i fascisti che hanno sgovernato per
cinque anni.
Se mai ci fosse bisogno, per dimostrare
l'assoluta mancanza di democrazia di questi
figuri, ieri per l'ennesima volta l'hanno
dimostrato; per questi cazzoni i senatori a
vita sono "immorali" perchè hanno votato la
fiducia al governo Prodi.
Che vadano affancu.o loro e i minchioni del
centrosinistra che cercano di dialogare con
loro.

mario cerri 20.05.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X
Ivana iorio


per ambedue
smettetla di sentirvi superiori, acculturati, uomini di cultura e intelligenti: ... siete dei bipedi come tutti

..e forse con piu' problemi psicologici esistenziali degli altri dato che vi sentite dei superiori.

ivana iorio 20.05.06 10:21 |


La risposta solo ora, non posso cazzeggiare tutta la mattina davanti ad un monitor.

Certamente siamo bipedi,la nostra non e' affermazione di superiorita' e' semplicemente scrivere discutere su avvenimenti, idee, etc.etc.

I problemi esistenziali quelli forse, essendo preoccupati della situazione eco-politica di questi ultimi anni per il nostro unico pianeta.


Se non piacciono alcune idee o anche tutte pazienza, scrivo quello che detta il mio pensiero senza partigianeria, con lo spirito critico anche dalla propria parte, quello che manca a voi, se bossi o il ducetto di arcore vi proponessero il suicidio di massa sono convinto che almeno qualcuno ci prova.


Affermo purtroppo ripetendomi che le scene viste in alcuni filmati delle vostre adunate a pontida, sono francamente censurabili, per la violenza e scurrilita' dei vostri leader e l'atteggiamento da veri nuovi barbari o se preferisci trogloditi moderni da parte della gente presente.


ivo serentha 20.05.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_1543110.html


L'Avana, 00:02

CUBA: MEDICO DI CASTRO, LIDER MAXIMO VIVRA' 140 ANNI

A pochi mesi dal suo ottantesimo compleanno, Fidel Castro si serve del proprio medico personale per smentire le notizie che lo danno affetto dal morbo di Parkinson, come va insinuando la CIA.

"Ogni giorno ne inventano una nuova", ha commentato Eugenio Selman-Housein, al vertice del gruppo di medici che segue Castro; il lider maximo "vivra' 140 anni".

La salute di Castro, che il 13 agosto compira' 80 anni, e' stata per lungo tempo un tabu' a Cuba ed e' diventata per la prima volta un tema di discussione pubblica dopo che il leader svenne in pubblico nel 2001. L'altro choc per il Paese fu tre anni piu' tardi, quando scivolo' e cadde a terra in diretta televisiva.

ernesto scontento 20.05.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_1543574.html

Agrigento, 10:43

CLANDESTINI: NUOVO AVVISTAMENTO TRA MALTA E LAMPEDUSA
Un altro gommone questa mattina e' stato avvistato a 52 miglia da Lampedusa, sotto acque maltesi. La piccola imbarcazione, con a bordo circa trenta persone, sta per essere raggiunta dalle motovedette partite da Malta. In precedenza un gommone di circa otto metri, anche in questo caso con una trentina di persone a bordo, era stato soccorso dai mezzi della capitaneria di porto a 25 miglia a sud di Lampedusa, dopo la segnalazione della nave militare. Sono in corso le operazioni per il loro trasbordo.

ernesto scontento 20.05.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento



Esce il "Codice", Chiesa mobilitata
dalle proteste al gioco online
"Codice da Vinci" record d'incassi
due milioni nel primo giorno
Ron Howard: "Il mio Codice da Vinci
è buon cinema non provocazione"
IMMAGINI
Le foto del film
DALL'ARCHIVIO
di Repubblica.it
Bettany, il "cattivo" del Codice
"La Chiesa esagera, è solo un thriller"
Il Vaticano e il Codice da Vinci
"Fedeli, portate il film in tribunale"

Codice da Vinci" record d'incassi
due milioni nel primo giorno

ROMA - Le polemiche, le proteste del mondo cattolico, la bocciatura della critica non hanno fermato il "Codice da Vinci". Il film di Ron Howard tratto dal bestseller di Dan Brown ha stabilito il record assoluto per il primo giorno di programmazione in Italia: ha incassato ben due milioni di euro. Il successo planetario del romanzo, l'attesa e il battage pubblicitario, ma forse anche gli attacchi hanno sortito l'effetto prevedibile.

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

IL VATICANO E' UNA FOGNA ! C'E' SCRITTO NEL CODICE !!

juan miranda 20.05.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Augh!

Spero che molti cittadini della provincia di Torino accolgano l'invito di Beppe.
Se il convegno avverrà a porte aperte avrete la possibilità di farvi sentire e di ascoltare.
Mi pare che l'esortazione sia : informatevi bene e venite a dire la vostra...

***

...Dovrò farmi aiutare da un esperto e provare a discuterne nel prossimo convegno della Provincia di Torino, a cui forse parteciperò, che si terrà a porte aperte il 30 giugno...

manuela bellandi 20.05.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento


http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_1543681.html

Messina, 11:39

PONTE STRETTO: BORSELLINO, NON E' PRIORITA', NON SI FA

"Ci sono delle sfumature diverse all'interno della coalizione dell'Unione, ma tutti dicono comunque che il ponte sullo stretto non e' una priorita'. E, quindi, non si fa e basta". Lo afferma la candidata dell'Unione alla Presidenza della Regione siciliana, Rita Borsellino, a margine di una manifestazione elettorale a Messina.

ernesto scontento 20.05.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento

arriva un altra fiction di parte(berlusconiana)..e c'è ancora raul bova come protagonista,quella è di sicuro una brutta storia,ma perchè c'è la deve raccontare lui?quella legge si deve cancellare che gli piaccia o no..io non guarderò(non sia mai,ma devo stare attento a mia madre)quella fiction...
p.s.

lui ha settant'anni,però noto che i figli stanno venendo fuori piano piano,,non vorrei che il fenomeno diventi ereditario.....

monte stefano 20.05.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre il concetto di supermercato e' piu' vicino al sistema comunista sovietico che al capitalismo ! Il capitalismo dovrebbe favorire l'intraprendenza e la competizione base di questo sistema......i supermercati schiacciano ogni tentativo in questo senso !! Quando in giro ci saranno solo supermercati mangerete, vi vestirete e acquisterete solo la mer..da che vi daranno loro !!

I segnali ci sono gia' !!

juan miranda 20.05.06 13:15| 
 |