Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sicilia: quel treno per Yuma


Yuma.jpg

Non voglio essere considerato di parte nelle elezioni regionali siciliane e, dopo aver ospitato una lettera di Rita Borsellino, ho sentito il dovere di dare spazio ad alcune recenti vicende di Totò Cuffaro.

Totò Cuffaro, mal consigliato da Stanca, navigando su Internet ha scoperto di essere citato in più di 70.000 siti non sempre benevolmente. Da uomo onorato ha reagito con un avviso ai diffamatori sul suo sito:

“Chiunque abbia divulgato notizie diffamatorie nei confronti dell’on.Cuffaro a mezzo internet, è diffidato a rimuoverle dal proprio sito web. Ricorrendo infatti gli estremi di reato, i colpevoli saranno perseguiti in via giudiziaria, tanto sul piano penale quanto su quello civile per il risarcimento dei danni.
In tale direzione, la rete internet è sottoposta ad un attento monitoraggio e sono già state avviate le prime denunce, sia nei confronti dei titolari dei domini, sia nei confronti dei rispettivi internet-provider responsabili in solido. Le somme recuperate saranno integralmente devolute in favore delle famiglie delle vittime di mafia e di altre opere di utilità sociale e caritativa”.

Faccio un appello a tutti gli avvocati d’Italia perchè sostengano Cuffaro in questa sua iniziativa, forse 5/600 avvocati saranno sufficienti.

Cuffaro, preso dall’entusiasmo, ha quindi contattato con successo SKY per impedire la proiezione di “La mafia è bianca”:

“A seguito della diffida con atto extragiudiziale notificata a SKY ITALIA dall’avv. Salvatore Ferrara, legale dell’on.Cuffaro, non sarà trasmesso il video “La Mafia è bianca” realizzato da RCS, calunnioso e denigratorio nei riguardi del Presidente Cuffaro.”

Infine ha dato assicurazione a tutti i suoi elettori che in caso di condanna in primo grado per favoreggiamento alla mafia si dimetterà, ma non in caso di condanna per favoreggiamento semplice.

Una sua biografia è presente su wikipedia. Leggetela per avere altre informazioni prima del voto insieme al sito www.disonorevoli.it.

26 Mag 2006, 18:50 | Scrivi | Commenti (768) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe Grillo,
io avrei la mia soluzione da proporre per chiudere definitivamente lo scempio siciliano, e non solo, del favoreggiamento mafioso effettuato da coloro che rivestono le più alte cariche politiche regionali: utilizzare i tiratori scelti del 9° Reggimento "Col Moschin", visto che perseguendo le vie legali e giudiziarie i problemi non semrano trovare soluzioni ormai da diversi decenni. Questa soluzione, che costituzionalmente potrebbe sembrare sbagliata, credo sia l'unica a garantire i canoni dell'azione amministrativa: efficacia, efficienze e tempestevità.

Donato Parisi 19.01.09 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un appello a tutti i siciliani!!!!!!!!!!!!1
Diffidate da chi VENDE FUMO IN CAMBIO DI CONSENSI, diffidate da chi vorrebbe per incanto risolvere il problema occupazionale in SICILIA nel periodo della campagna elettorale, prima di dare il vs consenso assicuratevi che il beneficiario non abbia precedenti penali, processi in corso, parenti con precedenti penali, assicuratevi che sia in possesso della licenza media, non lasciatevi ingannare, illudere, tanto i FALCHI (cosi' li ho battezzati) se ne fottono di voi e dei vostri figli, del vostro e del loro futuro, diamo una svolta, isoliamoli, solo cosi' ptremo salvare il nostro Paese , la nostra splendida Regione Siciliana!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Borsellino for ever!!!!!!!!!!!!!!!
FUORI GLI AMICI DELLA MAFIA DA PALAZZO D'ORLEANS E DA PALAZZO DEI NORMANNI!!!!!!!!!!!!
STRINGIAMOCI INTORNO ALLA MAGISTRATURA, FACCIAMOCI SENTIRE, NOI ABBIAMO BISOGNO DI LORO COME LORO HANNO BISOGNO DI NOI!!!!!!!!
NON LASCIAMOLI SOLI, NON FACCIAMOLI SENTIRE SOLI COME SOLI SI SENTIVANO FALCONE E BORSELLINO UN GRANDE ESEMPIO DI CORAGGIO, DI LEGALITA', DI ONESTA', DI LOTTA ALLA MAFIA!!!!!!!!!!!!!

MARIA GRECO 20.12.07 10:31| 
 |
Rispondi al commento

In caso di favorggiamento semplice non mi dimetto!!!!!!!!! Cuffaro ma che stiamo giocando ai bottoni?????????? ok, abbiamo capito che ami le mercerie , le trovi comode e confortevoli per incontri particolari come quello con Aiello, per carità ognuno ha i suoi gusti, ma la Regione siciliana non è una merceria, tu te ne devi andare! punto, noi, noi siciliani non ti vogliamo, tu non puoi importi, ma dico ma ne hai dignità? e poi questo distinguo che tu fai non convince nessuno, in cosa psoeri? parti avanti perchè speri in una scossa di assestamento nel tuo processo? perdi tempo perchè succederebbe un vero terremoto come quello del 90 a SIRACUSA, DIMENTICAVO CHE HAI PROBLEMI DI MEMORIA, SIRACUSA , TERREMOTO, S. LUCIA, 1990, INSOMMA CERTO TROPPO TEMPO E' PASSATO NON PUOI RICORDARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!
SALUTI CUFFARO, ANZI ADDIO, IO SONO QUELLA DELLA LETTERA , LA LETTERA, MESE DI FEBBRAIO, RACCOMANDATA CON RICEVUTA DI RITORNO, LASCIA PERDERE CHE E' MEGLIO ALTRIMENTI TI SCIUPI TUTTO NEL TEMTATIVO DI RICORDARE............

maria greco 20.12.07 10:17| 
 |
Rispondi al commento

In Sicilia le elezioni le hanno vinte l'opportunismo e l'ignoranza, in altre parole, (ancora una volta) hannp vinto i siciliani senza dignità. Quelli che si vendono il voto per un favore, per un lavoro, ma anche per meno, anche per una scheda telefonica...
Le elezioni le hanno vinte i "pupi siciliani" con le loro facce ipocrite stampate sui manifesti per tutta la città, e le hanno vinte anche i siciliani che il giorno delle elezioni se ne sono fottuti e non hanno votato, lasciandosi fottere a loro volta.
Le elezioni, ancora e di nuovo, le hanno vinte tutti quelli che si fanno tenere per le palle: governatori e governati.
Ma una cosa è certa: Rita non ha perso e noi, che l'abbiamo sostenuta, non abbiamo perso.
Sono schifata, si, volevo fare le valige, si, eppure non tolgo il mio lenzuolo appeso al balcone. Il lenzuolo col nome di Rita.
Perchè per me, e per quelli come me, c'è un'altra Sicilia da lasciare a mia figlia...

Marcella Rizzo 13.06.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa per il mio precedente commento.
La mancata visualizzazione della discussione era imputabile ad una disfunzione nel mio computer; avevo fatto un cattivo pensiero sul sito. Davvero mi dispiace.
Se è tecnicamente possibile chiedo anche che tale commento insieme a questo siano tolti.

Massimo Costa 13.06.06 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa per il mio precedente commento.
La mancata visualizzazione della discussione era imputabile ad una disfunzione nel mio computer; avevo fatto un cattivo pensiero sul sito. Davvero mi dispiace.
Se è tecnicamente possibile chiedo anche che tale commento insieme a questo siano tolti.

Massimo Costa 13.06.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ergo scusate se noi siciliani esistiamo!
Questa lettera è lo sfogo di una siciliana che ormai frequentemente vede la sua Sicilia ed i suoi abitanti immotivatamente citati per fatti e circostanze che ne infangano l'immagine. Un Esempio?
Nella circostanza della tragica morte del piccolo Tommaso. Tutti gli italiani (e non solo) hanno sperato che il piccolo fosse ritrovato sano e salvo e potesse essere riportato in famiglia. Alla terribile notizia della morte del bambino ascolto sbalordita i commenti di Cuffaro che si scusa. Non capisco e perplessa penso che forse si scusi perchè ancora non si è dimesso!!! No, macchè! Si è scusato in quanto siciliano al pari di quell'emigrato che ha ucciso Tommaso. Sul momento mi rifiuto di ascoltare i notiziari che con ridondanza hanno enfatizzato quest'aspetto.Sono troppo arrabbiata! Ma ricomincio a leggere qua e là suui quotidiani, spero in una pubblica smentita. Sicuramente sono una masochista! Infatti, ecco fra le recenti cronache locali che si informano i lettori sugli spettacoli tenuti in loco per studenti d'oltrestretto al fine di promuovere un volto diverso della Sicilia, dopo i fatti di Tommaso. Basta non ne posso più! Siamo arrivati al paradosso! Per assurdo una persona onesta è accomunata al criminale a causa della sua stessa conterraneità. A breve saremo etichettati anche noi come gli OGM perchè ormai generalmente mortificati!Intanto, nessuno reagisce se pubblicamente qualcuno si scusa di essere siciliano! Semmai nei salotti si parlerà di lui come "persona educata"; come Monsignor della Casa conosce le buone maniere!Non posso più trattenermi sono furiosa!Vorrei che la mia voce fosse ascoltata da tutti, da chi sente e da chi continua, qui in Sicilia, a non udire perchè si è assopito.Gesù Cristo ha detto:"chi non ha colpa scagli la prima pietra"."Ma da noi chi non ha colpa non ha pietre da tirare, ha solo il vuoto attorno! Così rea di non avere commesso nessuna nefandezza,mi ritrovo sola fra gli "educati".

Patrizia Ferraro 11.06.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono una donna siciliana,che non ha ancora digerito la "vittoria" di quel cuffaro lì.Faccio parte del 42% di SICILIANI ,che hanno lavorato fino alle 2,00 di notte del venerdì antecedente le elezioni,per RITA e che, con tutta l'anima,pensavamo di farcela.Vorrei che Tutti, non soltanto i Siciliani, comprendessero che colui che rappresenta la nostra Regione è il Simbolo della Mafia e di sporchi e farabutti politici che lo rappresentano e lo sostengono!!!!!!Quante richieste d'aiuto e di sosostegno abbiamo fatto attraverso i tuoi blog, i media, i politici che sono adesso al governo e che spero non ci abbandonino, proprio adesso che, come ha detto RITA,quel 42% continuerà a crescere sempre di più, perchè i nostri figli e nipoti non vengano mai più, in futuro,etichettati come SICILIANI MAFIOSI.Noi non soffocheremo mai il nostro GRIDO DI RIVOLTA.Per adesso,totò cuffaro e company,le nostre sono piccole "voci"ma,piano-piano, esse diventeranno presto URLA CONTRO LA VOSTRA SOPRAFFAZIONE!!!!!Anch'io,dopo i risultati, ero infuriata e mi sono sentita impotente ed ho pensato seriamente di abbandonare Palermo e la Sicilia, insieme alla mia famiglia.Ma è stato un attimo di sconforto,perchè poi, riflettendo e ragionandoci sopra,ho dedotto che questa pseudo-vittoria non è stata così schiacciante e che,rispetto agli anni precedenti,il numero dei miei compagni, SICILIANI ONESTI E LAVORATORI,è aumentato ancora di più e prego Dio che i Signori Giudici e l'Organo della Magistratura facciano bene il loro lavoro di "PULIZIA"nel minor tempo possibile.....Vi prego, con tutta la foerza che ho nell'anima,NON LASCIATECI SOLI A COMBATTERE!!!Sarebbe la FINE!!!!Ciao, Beppe e grazie di cuore,francesca lococo esposito.

francesca lo coco 09.06.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

commento....anche se dopo tutti quelli letti questo sembra superfluo.
sono siciliana, catanese(con un misto di pena e vergogna), e sono inutili tanti giri di parole:
la sinistra in quest' isola non c'è.
non s'è vista in campagna elettorale, e nn si vede all' opposizione adesso.
non so se le abbiano tagliato le gambe, ma è certo che durante la campagna elettorale la presenza di cuffaro&co è stata sicuramente maggiore rispetto a quella borsellino.
sia la tv pi seguita che il giornale più letto in sicilia non ha dato spazi equi. ma mi chiedo:"non li ha dati o non li hanno chiesti"?...
sicuramente per vedere quali film proiettano nei cinema non lo comprerò più, dato che questo giornale a tutto serve tranne che per avere notizie su quello che succede REALMENTE nell' isola. utilizzato per fare campagna pro-ponte, adesso più che mai,omettendo notizie rilevanti, approfittando del monopolio che naturalmente si sono creati.
chissà se ne usciremo mai.......

carlotta reale 07.06.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento

si ce l'ha fatta di nuovo, ma molti voti della destra non ci sono stati, e sono aumentati i nn di parlamentari di sinistra alla regione. nella mia città, siracusa, dopo queste elezioni il primo partito è quello dei ds, dopo anni di dominio di forza italia; e alcuni personaggi della destra siracusana non sono saliti alla regione, esempio Fabio Granata di an.... certo poi c'è il dato agghiacciante che vede Pippo Gianni dell'udc, altro personaggio della nostra vita politica, raccogliere abbastanza voti per arrivare al governo regionale. "la mafia è bianca " dice tutto: gente comune che crede nell'esistenza della mafia come un bene per tutti. se mai un giorno si sconfiggeranno i politici corrotti, si dovrà lavorare sulla cultura mafiosa che dilaga nell'isola. speriamo di iniziare al più presto questo processo di pulizia!!!!

lorenza d'agata 06.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti scrivo per un bisogno personale di farti partecipe (insieme a tutti i lettori del tuo blog) del mio sentimento di sconforto per l’esito delle elezioni nella mia amatissima terra, la Sicilia. Alla conferma dei risultati sono rimasto basito, incredulo, poi amareggiato. Alla sera, per “protesta”, ho voluto guardare il film “La mafia è bianca”: ero al corrente delle inchieste nei confronti del neo governatore, ma che il marciume potesse raggiungere un tal livello, proprio non lo avrei mai immaginato… o meglio, e questo è il punto, non pensavo che si sapesse così tanto senza che nessuno (o quasi - che è lo stesso, quando si parla di democrazia) battesse ciglio. Intercettazioni telefoniche, risalenti ad anni fa, di boss di Cosanostra che parlano di Lui, che sono in contatto con Lui…
E Lui che continua a fare quelle esternazioni da brivido, sul problema mafioso… non ce il rischio di un conflitto di interessi?
Esemplificativo, nel documentario, è il momento in cui il giudice Giovanni Falcone sorride mentre Lui afferma testualmente “il giornalismo mafioso che avete fatto stasera fa più male alla Sicilia di dieci anni di delitti!”.
Ma queste sono ormai cose risapute. Però solo dai magistrati, dai lettori di questo blog e da un ristretto circolo di persone. La mia domanda è: perché questi argomenti non sono di dominio pubblico?
Io non giustifico affatto quel 53% di siciliani che ha votato Totò, ma mi chiedo se, essendo a conoscenza delle indagini, delle intercettazioni, delle dichiarazioni, avrebbe votato allo stesso modo. Dove sono i giornali? Dov’è la stampa? Dov’è la televisione, i programmi di approfondimento? E ancora, mi chiedo: i vertici di partito, nonchè cariche istituzionali, che scelte hanno fatto? E l’opposizione, che armi ha utilizzato per non vincere le elezioni in Sicilia?
Forse bastava una pagina su un quotidiano nazionale, tra le decine di prime pagine dedicate allo scandalo del calcio. E’ proprio uno scandalo.

Marco Onorati 05.06.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera aperta ad Antonio Di Pietro
Del portavoce provinciale di “Italia dei Valori” di Agrigento


Caro Di Pietro, la svolta seria che istituzionalmente ha impresso a IdV l’esito della consultazione elettorale del 9 e 10 aprile scorsi, impone anche a te, una svolta seria nella linea politica da tenere sopratutto in Siciia! I tuoi comportamenti estremamente corretti, dimostrati in tutte le circostanze in cui gli avversari politici hanno maldestramente e inutilmente cercato di infangarti, cozzano profondamente con l'avallo da te più volte dato a Ignazio Messina in quel di Sciacca, dove “un'anima di IdV”, per tua stessa ammissione, governa insieme agli esponenti di quel partito che gestisce con Cuffaro, un potere che alla luce delle inchieste giudiziarie in corso, potrebbe essere in odore di mafia!!!
Da Ministro in carica di un governo di centro-sinistra, da propositore della candidatura di Rita Borsellino in Sicilia, hai ancora il coraggio di sostenere quel gruppo, o meglio quell’anima di IdV che governa col partito di Cuffaro?
Se vai a fare un pò di conti caro Antonio, vedrai che proprio quei tuoi amici di Sciacca , se è vero come dicono che dispongono di 5.000 voti, avendo loro stessi fatto votare Cuffaro, di fatto è come se a Rita Borsellino avessero sottratto 10.000 voti e non solo, hanno anche impedito l'elezione di Petrotto quale candidato di IdV nella lista "Uniti per la Sicilia"!!!
Ritieni ancora di dover legittimare come hai fatto fino ad ora, l'operazione di Ignazio Messina di governare con i partti di quel Cuffaro che a parole dici di combattere?????
Spero davvero che finalmente venga rimosso questo vergognoso neo nella storia di IdV in Sicilia e che coerentemente, tu provveda a delegittimare quella operazione e far rientrare in IdV quel gruppo impazzito di Ignazio Messina.
Giovanni Buzzetta
portavoce provinciale di IdV di Agrigento

giovanni buzzetta 04.06.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

siamo proprio un bel paese...

Stefano "akiro" Meraviglia 03.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
sono una ragazza catanese di 14 anni
in seguito alle elezioni regionali qui in Sicilia io e dei miei amici ci siamo ritrovtai tutti d'accordo nel credere ke noi siciliani (o meglio alcuni siciliani, x fortuna non tutti) siamo FALSI, si, falsi!!!!
...lottiamo gni giorno contro la mafia (anke se ognuno in modo diverso)ed eleggiamo un presidente della regione ke, è indagato x favoreggiamento!!!!
...la maggior parte di noi sa ke il neo-presidente Cuffaro è indagato x favoreggiamento alla mafia, eppure lo abbiamo votato.
...alloria quello ke facciamo è solo x fare bella impressione...facciamo quelli impegnati nel sociale, ma alla fine nn c scrolliamo la mafia di dosso!!!!
Viviamo già sotto 1 certa discriminazione sociale noi siciliani, basti guardare i telegiornali, o leggere i quotidiani ke enfatizzano l'origine siciliana dei criminali(x esempio quando si è parlato dell'omicidio del povero Tommaso), cm qnd in America nei notiziari enfatizzano la razza afroamericana o portoricana dei criminali o presunti tali...bè a noi siciliani qst non va bene!!!!
...NON vogliamo "calare la testa", noi VOGLIAMO 1 presidente ke LOTTI CONTRO LA MAFIA, NON ke la favorisca!!!!! vogliamo essere liberi dell'etiketta di "mafiosi" "terroni" ecc...

...adesso basta però xkè 2000 caratteri non bastano a sfogare la nostra rabbia x 1 società cm la nostra...x una classe politica dove l'età media è di 60 anni, e ke finge di "battersi" x i nostri diritti
...quindi faccio 1 breve conclusione ringraziando te, Beppe, xkè dai voce ai nostri pensieri ke altrimenti verrebbero ignorati dai "grandi"...GRAZIE!!!!!

Giulia

Giulia Russo 02.06.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul sito www.totocuffaro.it è stata pubblicata una diffida, emessa
dall'avv. Ferrara, legale del presidente della Regione Sicilia, del
seguente tenore:

Tratto dal sito www.totocuffaro.it
AVVISO AI DIFFAMATORI
Chiunque abbia divulgato notizie diffamatorie nei confronti dell’on.Cuffaro a mezzo internet, è diffidato a rimuoverle dal proprio sito web. Ricorrendo infatti gli estremi di reato, i colpevoli saranno perseguiti in via giudiziaria, tanto sul piano penale quanto su quello
civile per il risarcimento dei danni.
In tale direzione, la rete internet è sottoposta ad un attento
monitoraggio e sono già state avviate le prime denunce, sia nei confronti
dei titolari dei domini, sia nei confronti dei rispettivi
internet-provider responsabili in solido.
Le somme recuperate saranno integralmente devolute in favore delle
famiglie delle vittime di mafia e di altre opere di utilità sociale e
caritativa.

----------------------------------------
Tale diffida risale probabilmente alla pubblicazione da me eseguita di
stralci del libro "La mafia è bianca" (di Stefano Maria Bianchi e Alberto
Nerazzini pubblicato da BUR Senza Filtro) in cui vengono rese note delle
intercettazioni sia ambientali che telefoniche relative al capomandamento
del quartiere Brancaccio di Palermo, Giuseppe Guttadauro, che avrebbe
sostenuto la candidatura dello stesso Salvatore Cuffaro alla precedenti
elezioni del 2001.
Ritenendomi quindi, come unico gestore del blog su cui sono stati
pubblicati tali stralci e come presidente dell'Associazione Culturale
Sconfiggiamo la mafia, direttamente colpito da tale diffida, e per la
somma fiducia che godo nell'attività della Polizia Postale e delle
Comunicazioni a cui ho già avuto modo di segnalare diverse centinaia di
siti pedopornografici nell'inverno del 2002, ho ritenuto di dover
immediatamente "autodenunciarmi", segnalando io stesso il mio blog e
chiedendo la massima chiarezza e sincerità sull'eventuale mia azione
calunniosa

Ettore Lomaglio Silvestri 02.06.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Eh già, Cuffaro ha vinto, ma non c'è da sorprendersi. Lo dico perchè hai siciliani la mafia piace, non è vero che hanno paura, li rende più sicuri, si sentono più sicuri.
Ho sostenuto con molto entusiasmo la campagna per Rita, e posso dire con franchezza che ci credevo, ma parlando con la gente mi sono reso conto che il popolo siciliano e ormai rassegnato. "Meglio la mafia che lo stato", e questo che mi sono sentito dire.
Da cittadino che conta poco o nulla posso dire soltanto che finchè la sicilia non cambierà, l'Italia non cambierà.

Francesco Virone 02.06.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao peppì, si sta bene lontani dal macello vero?
Quando andiamo a Caselle?
Evvabè nel frattempo scherziamo

Lucio Milione 02.06.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA DI UNA SPIEGAZIONE
-di G.i.a.c.o.m.o M.o.n.t.a.n.a


Il problema del crimine occultato alla gente col silenzio stampa con le conseguenze procurate a una vittima debole e indifesa, non sono un problema di impulsi antisociali innati o naturali, ma il problema consiste nel fatto che essi vengono continuamente controllati con la massima cautela mascherata anche da una catena di indifferenza.

Il problema del crimine autorizzato col silenzio assenso dai più sporchi ambienti della politica, inteso come una vile minaccia alla sopravvivenza e pertanto alla vita e ai diritti di legge dei singoli, è il tarlo abituale di chi solitamente delinque in modo recidivo e contestualmente stando accorti di fare mancare persino la relativa protezione del cittadino che lo stato dovrebbe offrire automaticamente per combattere quegli stessi aguzzini amanti della violenza.

Dovremmo – di conseguenza - concentrare davvero la nostra attenzione anche sul crimine mantenuto nascosto e individuare il gruppo politico e relativi responsabili che autorizzano le illegalità col silenzio assenso, bloccandone il processo di distruzione, di continuità e di espansione.

In questo modo si inizierebbe a bloccare la delinquenza più incallita comprese le relative nuove leve, sino a che il crimine come piaga sociale, tenderebbe sempre più a scomparire, lasciando il posto sempre più alla democrazia, alla civiltà e all’imparzialità.


Malgrado la preoccupazione e lo sconcerto di come è stata ridotta l’Italia negli ultimi cinque anni di governo di centro-destra, oggi vediamo uno spiraglio di luce proveniente da persone volenterose che si appellano con fermezza ad una vera logica di giustizia e di proporzione che non funziona più. Così come per esempio viene meglio spiegato e provato dal sito web: http://w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m
TOGLIERE I SUPERFLUI PUNTINI: I puntini servono per riuscire a postare in questo blog.

F.O.R.Z.A E O.N.O.R.E
I.N. U.N.A I.T.A.L.I.A S.I.S.U

G i a c o m o M o n t a n a 02.06.06 01:56| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio fare un lungo discorso su ciò che è stato detto in questo post, molteconcetti son giustissimi altri discutibili.
Ma una cosa che non posso trattenere è che sì il governo americano, il fordismo e l'americanismo hanno portato i mali più grandi, ma i bambini oggi muoiono anche sulle bombe nostre, made in italy.

Vedo Tondo 02.06.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Cuffaro è una vergogna, non riesco a capire come possa essere stato rieletto, ma le vie del signore (e non solo quelle...)sono veramente infinite.Mi ricordo tempo fa in una puntata di"report"la Gabanelli fece vedere uno spezzone di una vecchia puntata del Maurizio Costanzo.Erano ospiti i giudici Falcone e Borsellino per parlare di mafia e più precisamente del loro lavoro.Mentre stavano parlando dal pubblico si alzò un giovane militante della DC tale Toto Cuffaro che se la prese non poco con i due giudici accusandoli di inventarsi tutto,che la mafia in sicilia non esisteva,e che Falcone e Borsellino parlavano solo per interessi personali.Arrivato al suo secondo mandato credo propio che le vie del signore sono infinite......

Landini Alessandro 01.06.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo!! Ha vinto di nuovo!!

Povera sicilia, dei siciliani che lo hanno votato non ho invece nessuna pietà!!

Fausto

Fausto Di Trani 01.06.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho vent'anni,e la sensazione di impotenza, rabbia e sconforto è veramente forte in questo momento.Mi vengono in mente le parole con cui ne'I Cento Passi'l'amico di Peppino Impastato trasmette per l'ultima volta da Radio Out.Io mi rifiuto di credere che i siciliani vogliano la mafia,questa è solo disperazione,madre dell'assurda illusione che una mentalità clientelista possa riuscire a risolvere i problemi più legati alla contingenza.Ma quanto tempo impiegherà questa gente a comprendere che questo assurdo clientelismo è solo un subdolo mezzo con cui l'apparente risoluzione del contingente cela l'ingigantirsi di un sistema schifoso che ci manovra attraverso i fili della nostra disperazione?Quand'è che si smetterà di essere clienti più o meno appagati,e si cercerà di diventare persone non più disperate? Mi auguro che almeno il nuovo governo ci dia una mano in questo..
Carmen Cutugno
Cara Carmen,
nutro forti dubbi che questo accadrà mai in Sicilia e a maggior ragione nella testa dei siciliani..finchè la Sicilia sarà parte di un paese chiamato Italia e pur avendo una AUTONOMIA regionale ben superiore a molte altre regioni(non lo trovi alquanto ingiusto per gli italiani di altre regioni?),finchè la Sicilia si baserà per esistere sui finanziamenti dello stato centrale ed i privilegi della sua classe dirigente(che ancora oggi viene eletta con il 60% dei voti)..allora credimi che farai a tempo a raddoppiare i tuoi anni e ti accorgerai che è proprio questa mentalità(io dico mafiosa)la migliore definizione di Sicilia e di siciliano..Puoi indignarti,manifestare in piazza finchè vuoi e chiedere l'aiuto di tutti i governi nazionali che ti pare(forse buttare la BOMBA ATOMICA potrebbe cambiare qualcosa..ma scommetto che morirebbero molti più siciliani onesti che i disonesti).Per cambiare bisogna volerlo davvero..tu lo vuoi,ma gli altri?
C'è un referendum importante per provare a cambiare le "regole" per l'Italia,per la Sicilia..se davvero lo vuoi(lo volete)..
Buona fortuna.

marco berselli 01.06.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono di Termini Imerese......ho vissuto le politiche di Aprile con molto furore ed entusiasmo....invitando tutti i miei conoscenti a scacciare l'illegalità dal nostro paese e a portare una ventata di aria fresca nello schifo che stava dilagando in Italia..

Poi arriva giorno 28 Maggio...il momento della verità! Mi guardo allo specchio e penso: "Inutile mettersi d'impegno anche oggi....so già come andrà a finire!". E così è stato! L'illegalità più pura svolazzava intorno ai seggi elettorali! E (come è logico pensare) trovo fuori dalla scuola in cui devo andare a votare un personaggio dall'aria chiaramente ambigua! Mi avvicina....cosa poteva volere da me?!? Il voto...ovvio! Promettendomi in cambio di tale favore un bigliettone da 50 euro mi sprona a fare una foto col telefono cellulare alla mia scheda elettorale.....lo saluto.....entro nel seggio...voto. Esco dal seggio e, con telefonino alla mano, mi dirigo verso l'uomo "portatore di democrazia"....faccio lui notare che sto chiamando il comando dei carabinieri e che, se non mi avesse dato 100 euro, lo avrei denunciato alle forze dell'ordine. Preso in contropiedi dalla mia faccia tosta...l'uomo onesto leva i tacchi e si dirige verso mete ignote....per portare la libertà e l'onestà in altre parti della mia cittadina!
E' inutile [nonchè autolesionista.....dato che non ho prove in mano!] specificare quale lista mi aveva chiesto di votare in cambio del suo denaro.....è però NECESSARIO sottolienare il fatto che nella mia città [e in altri migliaia di posti in sicilia] i voti sono stati comprati nelle maniere più disparate. Hanno perfino offerto davanti ai miei occhi un centone ad un tossicodipendente in cambio del voto....O_O
Capisco che il ceto conservatore sicialiano è un pò reietto a lasciare il potere in mani riformiste e oneste.....ma penso che questa volta abbiano un pò esagerato!

Attendo con impazienza il giorno in cui metteremo in fila una serie infinita di uomibi corrotti e distribuiremo calci in culo gratis!

Giuliano Cassataro 01.06.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per approfondire l'argomento

luca valetti 31.05.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Un'occasione unica andata in fumo. Ma c'è quasi la metà dei Siciliani che ha ormai CAPITO...Chi è amico della mafia. Chi ottiene voti in cambio di favori, clientele e regalie. Chi governa perchè ha saputo coprire il sangue versato da tanti Siciliani ONESTI. Cresce la marea dell'indignazione e della speranza. C'è tanta gente ancora in buona fede che ha bisogno di sapere e di NON SENTIRSI SOLA. Rita ha già promesso che continuerà a LOTTARE. E continueremo a lottare NOI, ovunque siamo. E' possibile SCONFIGGERE la mafia. E ci riusciremo, per Noi, per i NOSTRI FIGLI. Anche insieme ai Siciliani onesti che ancora non hanno capito. Alessandro

alessandro campo 31.05.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi appieno non conosce il personaggio Cuffaro consiglierei di andare su Google video e di digitare "Santoro". Tra i vari filmati apparirà la celebre staffetta con Costanzo in occasione dell'omicidio Grassi nella quale quel verme (perchè altro non è) si scaglia in difesa di una classe politica corrotta ed evidentemente collusa attirando su di sè le simpatie dei veri dominatori nascosti della vostra bella terra. Da allora il giovane Cuffaro iniziò la sua ascesa! Non sono di lì ma sono italiano e l'idea che la corruzione e la criminalità continuino a determinare la politica del nostro paese mi fa rabbrividire. E' ingiusto che persone come la Borsellino non abbiano la possibilità di cambiare le cose. E come potrebbe? La matita con cui l'hanno votata viene polverizzata dalla lupara con cui hanno votato quell'essere schifoso!

Michele Bulla 31.05.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.
Oltretutto mi vedo deridere e molestare con un Blog su Splinder che è stato creato appositamente per questo. E’ vergognoso. Sospetto siano i soggetti che hanno perso le elezioni e vomitano su di me la loro rabbia. Oltre a tutto quello che ho subito e subisco dal luogo di lavoro ora mi vedo cancellare i miei post anche su questo Blog di Beppe Grillo. Vedete se potete aiutarmi. Grazie.
Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti e buon giorno. G i o v a n n a

G i o v a n n a N i g r i s 31.05.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao!
Siamo i ragazzi della scuola media "Istituto comprensivo n° 1 di Tortorici". Abbiamo fatto un progetto su "Educazione alla legalità" e abbiamo raccolto le nostre ricerche su questo blog-giornalino telematico. Noi siamo tutti con Rita Borsellino e le altre donne che combattono la Mafia.

ragazzi di Tortorici 31.05.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

ebbene si un'altra vittoria del centrodestra in Sicilia,"l'ultima barricata"come la definisce qualcuno..Un'altra situazione in cui noi siciliani potavamo cambiare,almeno dare un segno,invece no;Ci sta bene così,con tante cose che rimangono invariate nel tempo.La Regione sforna ogni mese 12 mila stipendi(e che stipendi)perchè dovremmo cambiare qualcosa?
andrò all'estero..sono stufo

roberto spadaro 31.05.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo capisco che sara difficile che mi risponda ma ti prego ci tengo tanto mi puoi spiegare perche con lo scandalo del calcio fanno sentire tutte le telefonate delle persone coinvolte anche loro sono solamente indagate come il toto' vasa vasa ecome mai su di lui non si puo sentire le tlefonate che ha fatto con i suoi ''''amici''''vedi ''la mafia e bianca''anche quelle sono intercettazioni fatte dai carabinieri al contrario di lui per il calcio tutti i telegiornali ne parlano forse perche lui e un politico e allora se e cosi perche noi popolo dobbiamo far finta di niente '''aspetto con ansia una tua risposta''' e di tuutti quelli che mi vogliono togliere questo dubbio ciao a tutti

renda francesca 31.05.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici siciliani, vi scrivo perchè capisco il vostro sconforto. Io abito in un'altra isola, la Sardegna, che per lunghi anni ha visto una classe politica immobile e incapace di affrontare i problemi strutturali della nostra regione, per molti aspetti simili o assimilabili ai vostri. Ora il vento è cambiato, abbiamo SORU che ha delle idee e le persegue. Certo le critiche sono molte, non tutte le sue decisioni sono condivise ma ALMENO LE PRENDE! C'è anche il rovescio della medaglia: a me non piace delegare tutto ad un "duce" e mi spaventa un po il fatto che ci sia tanto entusiasmo intorno al "personaggio" politico e meno intorno ad un "progetto politico. Come vedete se anche riusciste a "liberarvi di un "Cuffaro" dovreste poi gestire un "Soru" (che io sostengo e del quale sono ben contento, sia chiaro). Insomma la soluzione è solo nel lungo periodo, ci trasciniamo la nostra comune storia di popoli dominati e non è facile disfarsene: continuiamo a crescere, a studiare, a pretendere una società più informata e consapevole: i risultati arriveranno, tra cento anni, ma arriveranno. A chi si sente sconfortato dico: non abattetevi, l'ignoranza (più o meno consapevole) è il peggior nemico, ma ognuno di noi col suo impegno contribuisce a renderla meno forte. Solo questo, nel breve periodo, possiamo ottenere, e non è poco.
Un saluto.

Pier Paolo Concas 31.05.06 00:02| 
 |
Rispondi al commento

HO GIA' SCRITTO COME LA PENSO.. SOLO KE NON SO PERCHE' NON E' STATO PUBBLICATO IL MIO COMMENTO..
CMQ VISITATE IL MIO BLOG: http://spaces.msn.com/giammy6/PersonalSpace.aspx?_c=blogpart&_c02_owner=1

SAPRETE COME LA PENSO.. E COME ME MIGLIAIA E MIGLIAIA DI SICILIANI!
LASCIATE TANTI COMMENTI PER UN COSTRUTTIVO SCAMBIO DI IDEE AL MIO BLOG!

Gianmarco Catalano 30.05.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Controlliamo I voti in Sicilia!!!
Dopo tutto quello che ha fatto la destra in questo periodo,dopo le accuse, i voti rivendicati dall'ex premier...Controlliamo la validità dell'elezione Regionale in cui è uscito vincitore il neo presidente Totò Cuffaro.

Si parla tanto di PAR CONDICIO!!! BENE PERCHE' NON SI MOBILITA NESSUNO?
BEPPE,PERCHE' I DS E RITA BORSELLINO NON SI MOBILITANO? PERCHE' NON CONTROLLANO I VOTI?
PERCHE' FARSI TORGLIERE IL TITOLO SOTTO IL NASO?

Eliaminiamo ogni dubbio: ricontrolliamo i voti in Sicilia, affinchè non si parli di brogli elettorali.

Questi miei dubbi sono sorti dal fatto che la maggioranza di persone che conosco NEGANO di aver votato per il presidente del centro destra.

per cui...chi ha votato Il Presidente Cuffaro?

La Borsellino è stata un'ottima candidata ma credo sia giusto non arrendersi,dobbiamo andare avanti e finchè la Sicilia non cambia , l'Italia non cambierà!

LA SICILIA ,DOPO I RISULTATI DELLE REGIONALI,E' SPACCATA IN DUE, DUE REALTA' INCONCILIABILI.

Vorrei che qualcuno si mobilitasse!!! Carissimo BEPPE, SARAI PIENO DI IMPEGNI, MA SPERO CHE POTRAI LEGGERE QUESTO MIO COMMENTO SUL LACRIMOSO RISULTATO.
TI RINGRAZIO !!!

AIUTIAMO LA SICILIA!!!

Giorgio Riso 30.05.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....che peccato, non è bastato, lo hanno rieletto! Come non è bastato l'appello di Dario Fo per Mlano. Ma non è stato accolto neanche quello di Beppe ai nostri "dipendenti": forse non leggono i blogs, non interessa conoscere l'opinione della "base", il "polso" del paese - collettività. Meglio leggere la stampa internazionale, ascoltare i "sondaggisti", andare a "Porta a Porta", è lì la realtà!!!

Patrizia Barria 30.05.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELEZIONI: Con gli ultimi risultati delle elezioni amministrative, una cosa è certa, Berlusconi con queste premesse, non sarà più Presidente del Consiglio e questa è indubbiamente una ottima notizia. Tutto è accaduto per un forte strabismo su coloro che venivano etichettati quali “COGLIONI”. Abbiamo visto tutti chi merita maggiormente di essere chiamato così: DARE A CESARE QUELLO CHE E’ DI CESARE!

Si è affermato maggiormente quasi ovunque il centro sinistra. Ha vinto perché è riuscito ad affermare l’originalità italiana nel contesto europeo e perché è riuscito a mobilitare i suoi, capovolgendo l’esito elettorale in vari comuni. Questo significa che al di là del clima estremamente conflittuale e minaccioso imposto da Berlusconi, c’è un’altra Italia quella Italia che ha in passo sicuro, forte e promettente. Questo non può non fare riflettere persino gli intellettuali di centro destra di fronte a lampanti riscontri oggettivi di progresso della coalizione avversaria.

Ora c’è bisogno di divulgatori di verità contro ogni genere di ipocrisie e inganni. Il cardine primario sarà l’informazione, la cultura, la chiarezza e la propagazione di notizie VERE su internet, che sono le migliori armi contro il centro destra italiano che illude e inganna l’elettorato sul tema dell’imparzialità e della giustizia, sino a tollerare pacificamente col silenzio assenso anche gli effetti del crimine esercitati persino ai danni di una donna ridotta sempre più ammalata e disabile in servizio e per causa di servizio, così come meglio spiegato e provato nel seguente sito web di legittima difesa:
http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). Questo è lo scotto che bisogna subire per fare informazione e per potere postare in questo blog all’insegna del suddetto sito senza subire ostruzionismo.

G i a c o m o M o n t a n a 30.05.06 20:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti!
vi ho cercato per il web, o meglio, ho cercato uno spazio come questo dove poter esprimere tutta la mia amarezza! sono triste, sono molto triste! l'ho detto a tutti quelli che mi circondano ma sento che non basta, non basta ancora per togliermi questa tristezza dal cuore. io ho creduto davvero a "un'altra storia" e continuo a farlo.
allora testa alta e se è necessario disposta a pagare di persona(e persone come rita lo sanno benissimo)!!

ps:
stasera nel mio paesello sud occidentale siculo il mafiosetto di turno che ha stravinto le elezioni offre a tutti i "cari amici" concittadini cibo e bevande a volontà, siete tutti invitati!
una lauta cenetta...e in cambio la vostra libertà!!!

mapi maltese 30.05.06 20:47| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e cari amici del blog mi sento come una uccisa nell'anima sono veramente triste la nosta bella terra peccato sono costretta ad andare via anche perche non ho un amico onorevole che mi puo dare un posto di lavoro perche di questo si tratta ecco perche ha vinto vasa vasa la maggioparte di quelli che lo hanno votato hanno parenti e amici che gli anno promesso qualcosa e quindi non e possibile che vince la legalita non conviene a nessuno/di loro/e io non ci sto a finire la mia vita facendo finta di niente anche perche dopo aver conosciuto la realta dell'emilia romagna una terra tutta rossa come dice silvietto ben venga almeno l'i un posto di lavoro lo trovi senza fare inchini a qualcuno ciao a tutti

renda francesca 30.05.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' incredibile! Cuffaro è stato riconfermato....Mi VERGOGNO di essere siciliana, di dover crescere i miei bambini in qusta terra arretrata e mafiosa.Si' ,MAFIOSA ,perchè solo chi è mafioso dentro non ha NESSUNA intenzione di cambiare ,di migliorare e di cacciare a calci nel c..o politici di malaffare.Se potessi(ma non posso) fuggirei da qui e andrei a vivere nell'italia leghista che fa bene a ritenerci solo dei parassiti terroni!!! Almeno lì si produce ,si lavora, SI VIVE. Se penso che Falcone ,Borsellino e tanti altri(la lista è lunga)sono morti per questi siciliani che piangono solo ai funerali di stato e poi il giorno dopo sono alla mercé degli stessi politici corrotti,non posso fare a meno di sentirmi sconfitta.Che futuro avranno i miei figli ,i figli dei siciliani per bene? Spero che se ne andranno via a fare fortuna in posti migliori e tornare solo per fare i bagni al mare ,sempre se non ci avranno costruito sopra una bella discarica.Grazie della tua voce Beppe,ti ammiro molto.CIAO

manuela campagna 30.05.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

MI VIENE DA RIDERE. EPPURE SONO CONFUSA A PROPOSITO DELLA POSSIBILITà DI PIANGERE! LEGGERE DETERMINATE FRASI IN RIFERIMENTO A CHI DOVREBBE GOVERNARE, QUINDI FARE ORDINE, REGOLARE LA VITA DI UNA CITTà E QUINDI DEI CITTADINI ATTRAVERSO LE LEGGI, è PERADOSSALE! E ANCOR DIPPIù CHE LE ELEZIONI LE ABBIA VINTE NUOVAMENTE LA STESSA PERSONA CHE DI ESEMPIO NE DA UNO SICURAMENTE POCO GRATIFICANTE! MA QUAL'è IL MECCANISMO CHE SCATTA NELLA TESTA DELL'ELETTORE CHE SI RECA ALLE URNE? ABBIAMO MAI PENSATO CHE I RAPPRESENTANTI DEL GOVERNO DOVREBBERO ESSERE COLORO I QUALI RISOLVONO I NOSTRI PROBLEMI E SICURAMENTE NON CONCENTRARSI SULLA RISOLUZIONE DEI PROPRI, SOPRATTUTTO SE GIUDIZIARI?

TERESA RANDAZZO 30.05.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Un grande GRAZIE e un profondo riconoscimento a:
- carovanaperlacostituzione.it
- bloggers.it/movimentolaureati
- triburibelli.org
- sceltelibere.it
che appoggiano la nostra campagna di sensibilizzazione per la CLASS ACTION.
Tutte le informazioni sulla nostra bacheca virtuale sul: forum.rai.it


Sottoscrivi la PETIZIONE lanciata su internet:
CLASS ACTION NOW
10, 100, 1000 Azioni Collettive per sovvertire i rapporti di forza in Italia!


Puoi sottoscrivere attraverso il link:
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.htm

LA BACHECA 30.05.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

NON CI POSSO CREDERE!Cuffaro ha vinto di nuovo!E'incredibile!Forse i siciliani siamo il popolo con più alto tasso di CECITA'nel mondo!Sembra quasi che siamo contenti di essere mal governati anzi...NON governati!Basta vedere i tabulati delle presenze degli "ONOREVOLI" al Parlamento Regionale: su 10 sedute, 8 venivano rinviate per mancanza del numero minimo di presenti...ma dove stavano?????Don Tatuzzo ed i suoi compari dov'erano?A impastare il cemento per i pilastri portanti del ponte sullo stretto?Ieri sera poi ho visto un dibattito politico su una rete locale e sono rimasto sconcertato...ancora insistono sul fatto del ponte sullo stretto e su come lotteranno contro il governo di sx per far partire i lavori per la sua realizzazione,lanciando slogan che brillavano come INSEGNE A LAS VEGAS:La Sicilia ha bisogno del ponte,perchè solo grazie alle grandi opere,che ci invidierà tutta europa,possiamo sfruttare le enormi potenzialità di questa terra!NOI NON ABBIAMO BISOGNO DI QUEL MALEDETTO PONTE!Il ponte se proprio lo volete, fatevelo sui denti!Abbiamo bisogno di strade nuove e più efficenti!Un esempio su tutti:la RG-CT è l'unica strada che collega la sicilia sud-orientale con il resto dell'isola...ed HA UNA SOLA CORSIA PER SENSO DI MARCIA,PRESENTA NUMEROSE STRADE SECONDARIE CHE VI SI IMMETTONO SENZA CORSIA DI ACCELERAZIONE,E'STATA LUOGO DI INNUMEREVOLI INCIDENTI(molti dei quali MORTALI)!Vi siete domandati come mai Ciampi,quando è venuto a RG,si sia spostato da CT con l'elicottero?E loro vogliono fare il ponte...che bello!E poi,sentirli parlare in pubblico delle ENORMI POTENZIALITA'che vanno sfruttate in Sicilia per creare sviluppo...è come sentir parlare un ingegnere di erigere una casa senza fondamenta!E la gente siciliana,come era stata abituata in passato,NON VEDE-NON SENTE-NON PARLA!Ma possibile che nessuno capisca che l'unica piaga che impedisce alla Sicilia di svilupparsi è LA MAFIA?L'unica risorsa ad essere sfruttata in Sicilia sarà sempre la gente onesta!W GRILLO!

Paolo Marletta 30.05.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guardate il link di wikipedia qua sopra (su totò cuffaro, per intenderci..) era così anche quando l'ha messo beppe? credo che sia stato cambiato, c'è una bella biografia scolastica, pulita pulita.....presa pari pari dal suo sito personale, tanto che hanno messo il blocco per violazione del copyright!

sara pierattini 30.05.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Beh, si, il risultato comunque è buono, anche se mi viene da pensare.
Mi viene da pensare che ci siamo tutti sentiti più coinvolti dalla politica partecipata messa in campo da Rita Borsellino, avevamo più entusiasmo e probabilmente molti di noi che mai si arebbero sognati di fare campagna elettorale si sono ritrovati a farla comunque, fiduciosi nel cambiamento. Non so se un candidato dell'Unione sarebbe riuscito a fare altrettanto, forse se fosse stato un politico veramente valido, una persona valida, come lo è Rita Borsellino. Certi partiti hanno comunque guadagnato molti voti in più delle passate tornate elettorali, vuoi per il trend nazionale, vuoi perchè forse davvero qualcosa sta cambiando: in fondo, a parte i vertici, i partiti sono fatti da persone, e certe cose le decide la base, gente normale che si avvicina alla politica per passione e cerca di farlo bene, e che si impegna a fondo durante le campagne elettorali e anche dopo.
Il 28 maggio mi dicevo che se non ce l'avessimo fatta questa volta, non ce l'avremmo fatta più.
Il 29 maggio, alla camera del lavoro, ricevendo i risultati seggio per seggio, mi dicevo la stessa cosa, sconfortata.
Poi mi sono ricordata di NOI che combattiamo anche rimanendo in Sicilia.
Mi sono ricordata che ci siamo ripromessi tutti di andare avanti
nonostante il risultato delle elezioni.
Mi sono ricordata che i cantieri che abbiamo formato in tutta la
Sicilia li abbiamo formati per continuare ad esistere dopo le
elezioni.
Mi sono ricordata che tutta questa gente che si è riunita e conosciuta per queste elezioni non si era mai vista, impegnata e fiduciosa, anche nel resto d' Italia con i comitati Ritaexpress.
Mi sono detta che abbiamo un appuntamento, fra cinque anni, e ci dovrà essere ancora Rita Borsellino a rappresentarci, se se la sentirà.
Abbiamo cinque anni per lavorare, possono essere tanti o pochi, ma abbiamo molto da fare, e non dobbiamo abbassare la guardia, non dobbiamo farci prendere dallo sconforto.
E continuare a lottare.

Delia Maccarrone 30.05.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

26 maggio 2006 da: La repubblica.it

"Mannoia lascia il ruolo di pentito
con "bonus" di un milione di euro..."

finchè in Italia funziona così.. vi meravigliate che non si cambia????

vasco resando 30.05.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando negli anni ottanta ce stato l'attentato e la morte del generale dalla chiesa sua moglie el'agente di scorta qualcuno nel luogo della srage scriveva cosi,,,,qui e morta la speranza dei palermitani onesti,,,ecco siamo ritornati a quei anni

renda francesca 30.05.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

P.S.....ma che si vergognano veramente!

J.C.

Jonathan Chiti 30.05.06 10:33| 
 |
Rispondi al commento

P.S.....ma che si vergognano veramente!

J.C.

Jonathan Chiti 30.05.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Amo quei siciliani che si vergognano!

J.C.

Jonathan Chiti 30.05.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

eppure cuffaro ce l'ha fatta! e contro una persona come la moglie di borsellino. Questa vittoria ha un significato che va al di là di una normale elezione. E purtroppo è un triste significato: la mafia o meglio la cura degli interessi personali ha l'appoggio della maggioranza dei siciliani.

che sc..fo.

luciano bianchi 30.05.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

sono siciliano ma non posso che darti pienamente ragione.

antonio carastro 30.05.06 09:29| 
 |
Rispondi al commento

io vivo a palermo per motivi universitari, ho votato rita e creduto nel sogno di una sicilia nuova, ma in fondo ho sempre saputo che sarebbe finita così.troppi soldi investiti in questa campagna elettorale da parte di totò e dei suoi amici, troppe cene, troppi convegni, troppe promesse di lavoro.La sicilia e il 60% dei siciliani hanno un prezzo.Oggi un pacco di pasta domani una pedata nel culo.Mi vergogno perchè questo è frutto dell'ignoranza che domina l'isola.una ignoranza storica, sociale e culturale.ignoranZA E POVERTà SONO LE ARMI DELLA CUPOLA E DEI COMPARI, E TUTTO CONINCIDE CON IL DISEGNO NAZIONALE PORTATO AVANTI DAL SILVIO.DISTRUGGERE I LUOGHI DI FORMAZIONE SCUOLE E UNIVERSITà PER CREARE FUTURE GENERAZIONI DI IGNORANTI, CHE SI LASCERANNO ABAGLIARE DA UN PACCO DI PASTA, UNA PROMESSA E UNA STRETTA DI MANO.

Tony Nero 30.05.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL VOTO DEI SICILIANI ALL'ESTERO
Da quasi sei anni vivo a Roma, io Messinese di origini e Reggina d'adozione (Università)... stamattina ho avuto dalla TV la conferma della rielezione di Cuffaro & Co. al Parlamento siciliano: il 60% dei votanti lo ha preferito a Rita Borsellino... Devo dire che in fondo al fondo del cuore un po' ci ho sperato in un cambiamento... Facevo finta di non sentire le parole cinico-scherzose di mio marito che diceva "tanto rivince Totò!"... Ed infatti...
Stamattina a colazione, davanti alla solita tazza di caffè, oggi più amaro del solito, ho trovato una risposta a questo grande PERCHE'... Perchè vincono sempre loro?...
La risposta si può trovare nei cassetti e nei PC degli uffici Anagrafe di tutta la regione: quanti siciliani onesti negli ultimi anni si sono trasferiti altrove, per trovare lavoro, famiglia, servizi, civiltà, diritti... e doveri! senza per questo sentirsi un alieno (= idiota, fesso, ecc.!!!)... Con questo non voglio offendere quella parte di elettori onesta che ha votato la Destra... Ma non riesco davvero a capire come possano sentirsi nuovamente ben rappresentati da quella classe politica che in questi cinque anni non ha fatto nulla di ciò che ancora una volta ha ripromesso in campagna elettorale... Probabilmente ha fatto tanto, ma sotto banco: ha fatto favori, dato stipendi a tanti uomini e donne meritevoli che oggi ringraziano... votando!

Dovremmo trovare un Tremaglia regionale che si batta per dare la possibilità a tutti gli ex-siciliani sparsi per il mondo di votare alle prossime elezioni regionali... Il voto nazionale di Aprile insegni.

Daniela Perrone 30.05.06 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi vergogno di essere siciliano.

Davide Di Roberto 30.05.06 08:56| 
 |
Rispondi al commento

ha vinto.
Totò Cuffaro (vasa vasa) ha vinto di nuovo.
Mi vergogno di essere Siciliano....
non ho parole....

francesco costa 30.05.06 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Turi vasa vasa, in arte Totò Cuffaro, presidente della regione Sicilia è stato rieletto. Per l'ennesima volta la Sicilia ha perso l'opportunità di mandare a casa quella banda di cialtroni, ammanicati con la mafia, che da 50 anni governa indisturbata la regione. Vedere Miccichè e Schifani complimentarsi per la vittoria è stato uno degli spettacoli più squallidi degli ultimi tempi.

Giovanni Carlo Rapisarda 30.05.06 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono uno di quei cittadini che per scelta e non per lavoro si è trasferito dal Sud Al cosiddetto Nord, da Portici un affolata "Citta" in provincia di Napoli mi sono trasferito ad Ancona. Credetemi nonostante il vuoto che ho dentro per la mancanza degli affetti non vi nego che ogni volta che metto piede nella Bellissima Napoli, la mia gioia di rivedere le strade nelle quali ho vissuto, si trasforma lentamente in angoscia, ed ancora in voglia di fuggire, fino a che dopo circa 2 giorni fuggo. La speranza è sempre stata legata alla consapevolezza che l'uomo cerca la strada del progresso e del miglioramento, come per dirne una, pretendere una vita migliore per se e per i propri figli non doversi accontentare di subire soprusi e quant'altro. Invece mi dispiace dire che alla luce di questi ultimi eventi dalla Campania in giù questa strada la si sta percorrendo all'inverso. Non solo non si vuole migliorare ma la regressione sta avendo la meglio. Che faccio continuo a sperare ...???

Rosario Echinofora 30.05.06 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Cosa significa " ..e ora sotto con Milano". Cioè, vorresti intendere che siccome in Sicilia, ha vinto la MAFIA, perchè che ti piaccia o no è così, caro Sig.Rossi, ora vincerai a Milano magari di poco come si intuisce. Berlusconi con quel risultato a svantaggio, vorrebbe ricontare i voti.
Mentre in tantissimi altri posti del paese, dal nord al sud, ha ancora prevalso il CENTROSINISTRA. Quindi avete perso anche oggi; la vergogna più grossa però, non solo per i siciliani onesti, ma per tutti gli Italiani, è constatare che una coalizione fino a ieri al Governo di questo paese, esulta per la vittoria di "Cosa Nostra", e "Cosa Nostra" esulta per la vittoria del candidato di Destra. Non ti pare?
C'è da andarne orgogliosi e fieri......................

Renald Lacomb 29.05.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

NONOSTANTE IL TUO VISCIDO SCHIERARTI PER UNA PARTE SOLA, NONOSTANTE LE TUE CAMPAGNE ELETTORALI DA 4 SOLDI, NONOSTANTE LE TUE DOTI DA MORALIZZATORE DEI MIEI STIVALI, CARO CICALA GRASSO AMICO DEI BANCHIERI, NON SEI RIUSCITO NEL TUO INTENTO.. E ORA SOTTO CON MILANO

Giorgio Rossi 29.05.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento

che schifo 2006 ancora voto di clientelismo di scambio tra napoli e sicilia nn so chi fa più pena ma perchè nn fate il regno delle due sicilie cosi vi morite di fame da soli e diventate albanesi mafioso che comanda una regione ed io devo pagare le tasse per sostenere anche voi mafiosi ma andate a cacare dal pò in giù l'italia nn ce più caro beppe grillo metti un divieto per i mafiosi nn possono scrivere sul blog ciao ciao

ermanno rossi 29.05.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari amici del blog,
grazie di cuore per la solidarietà che state dimostrando a noi siciliani delusi.
oggi vorrei essere milanese!

SOSS (siciliano onesto senza speranza) 29.05.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza....questa volta c'era LA possibilità di cambiare davvero...è finita come sempre!

Taccori Giovanni 29.05.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

29 maggio 2006
Oggi è un giorno di lutto per tutti i siciliani onesti, per tutti i siciliani che in fondo in fondo ci speravano, per tutti i siciliani che credevano in una nuova partenza con Rita Borsellino.
Sono triste anche se me lo aspettavo e in realtà ce lo aspettavamo un pò tutti...ma la conferma lascia sempre l'amaro in bocca....
Mi sento impotente, ci abbbiamo provato tutti, ci abbiamo sperato fino alla fine e invece i siciliani si rivelano sempre gli stessi. Siamo sempre pronti a dimenticare 5 anni di malaffare solo perchè qualche politico con la bella faccia ci promette mari e monti...Purtroppo a volte non si limitano a promettere: nei quartieri più poveri di alcune città si regalano pasta, caffè, soldi...tutto per un pugno di voti. Sarebbe giusto e sarebbe corretto denunciare queste "pressioni", ma di solito chi le riceve ha troppa puara di parlare...e poi c'è chi ancora dice che la mafia non esiste e non vota....poveri illusi.
La nostra amata terra è irrecuperabile...avrei voglia di scappare da qui, non riesco ad affrontare altri 5 anni sapendo chi ci governa di nuovo, non riesco e non voglio abbassare la testa e chiudere gli occhi, ma non riesco a farmi coraggio: VORREI CORRERE IN STRADA E URLARE, FARMI SENTIRE DA TUTTI E DIRE CHE BASTA, SIAMO STANCHI, E CHE NON E' GIUSTO!!!!!
Mi scuso se ho scritto in modo confuso, ma non riesco davvero a essere lucida in questo momento, per me è davvero un giono di lutto: oggi muore la Sicilia vera, quella delle belle speranze, dell'onestà e della legalità!!!

Elenia Alessi 29.05.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono catanese, anzi sono una catanese delusa, perchè i siciliani hanno riconfermato il signor Cuffaro, altri 5 lunghi anni di "governo" Cuffaro equivarranno allo sfascio totale di questa terra, ma la cosa che più mi fa rabbia e il vedere che i miei conterranei nonostante tutto continuano a dare man forte al voto clientelare, al voto che promette e non mantiene, al voto per chi vuole solo fare i propri affari, e che affari!, davvero non mi spiego le scelte dei siciliani,ma davvero siamo un popolo che non vuole andare avanti, davvero vogliamo continuare a crogiolarci nel nostro essere un passo indietro al resto del paese,già mi aveva totalmente spiazzata la scelta dei catanesi di rieleggere Scapagnini nonostante lo sfacello in cui versa Catania,ma anche Cuffaro..mi sembra davvero troppo....ma che popolo siamo ???

Annalisa Zennaro 29.05.06 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Che l'Etna si risvegli e gli Dèi compiano il sacrificio...


19:55 - Regionali Sicilia: quando sono state scrutinate 4.950 sezioni su 5.289, il governatore uscente Salvatore Cuffaro consolida il suo vantaggio con il 52,74% di preferenze (1.195.216). A poco piu' di 10 punti di distanza Rita Borsellino dell'Unione, ferma al momento al 41,86% (956.775). Infine Nello Musumeci di Alleanza siciliana e' al 5,39% (119.337).


Mi dispiace che Rita Borsellino abbia perso le elezioni perchè la reputo una bella persona con tanti principi sani, ma uno di destra nn può votare a sinistra per dei valori che uno porta, sappiate una cosa che in tempi passati solo la destra aveva il cruccio di combattere la mafia e voi cari amici del blog non sapete neanche cosa vuol dire mafia perchè la mafia l'avete vista soltanto nelle versione della piovra, io sono di destra e sono contro la mafia, ma non a parole come lo siete voi ... La cosa fastidiosa nella gente di sinistra è il fatto che è poco democratica, il concetto per uno di sinistra è questo o la pensi come me o le tue idee e opinioni sono sbagliate e quindi da combattere.
La differenza tra me e voi, è che io sono pronto ad ascoltare le vostre opinioni mettendomi in discussione e mettendo in discussione le mie idee. Se rita borsellino si fosse candidata a destra avrebbe avuto un successo straordinario, ma così non è stato, la sicilia non può votare a sinistra. Chi di destra ha votato Cuffaro, non è mafioso perchè non è vero che chi vota a destra è mafioso, poi se cuffaro dovesse risultare mafioso e quindi condannato per associazione mafiosa si dimetterà dal suo incarico, etichettare le persone per mafia solo per un resoconto politico o per denigrare un avversario è un gioco sporco di cui non voglio neanche parlare. Sono di destra, sono democratico, sono contro la mafia, apprezzo Beppe Grillo e sono rispettoso delle vostre idee, però non sopporto delle esagerazioni.
Ognuno ha delle proprie idee politiche (è proprio questo il bello di una democrazia)
Vi abbraccio tutti anche gli oppositori!

Lentini Nicolò 29.05.06 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma voi, cari amici siciliani, credevate veramente che la mafiapolitica locale e nazionale avesse permesso a Rita Borsellino di vincere le elezioni?
Credetemi, la realtà è di gran lunga peggiore del peggiore INCIUCIO che possiate immaginare!
Credetemi!
Nel '92, dopo Mani Pulite, la mafia ha stipulato( faticosamente, vedi i vari attentati...),ha continuato il decennale PATTO con la "Nuova" classe politica di allora! Ogni governo che si alterna rinnova questo decennale PATTO (daltronde si tratta di affari...)con la Mafia!
questa volta tocca a Prodi...
Ma via...
Ma ci credete davvero?
Avete creduto alla farsa dell'arresto di Provenzano?
Avete creduto a quel set cinematografico di terza categoria che hanno allestito i Servizi?
Un saluto a tutti!
Donato.

donato verrengia 29.05.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo...CUffaro ancora lì...siamo un popolo che meritamo ciò che abbiamo. Votiamo per i mafiosi e lascimo a casa gli uomini e le donne oneste. Io ho vato Rita, ho sperato solo per un attimo che il vento del cambiamento potesse arrivare. L'ignoranza e l'indolenza la fanno da padrone su sto popolo addormentato e colluso.
Mi vergogno di essere siciliano.Il solo fatto di legare il nome Borsellino alla nostra terra, sarebbe stato il riscatto di anni di sudditanza e clientelismo. Non ho più fiducia in questo popolo; accecato e ormai con la coscienza narcotizzata da illusioni e fandonie.
Questa è la nostra gente. Purtroppo.
Grazie per il tuo impegno Beppe. Grazie...ma come vedi...tutto inutile!

francesco R 29.05.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Forza Sicilia!
Mafia & Co. ringraziano per l'appoggio dato ai loro candidati.
Mi viene da vomitare...

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sebastiano Corace, avevamo visto giusto. Era proprio questa la mia chiave di lettura del voro a Rita Borsellino: la certezza di garantire un futuro per noi siciliani meno, soprattutto per i più giovani!!

Purtroppo i risultati ci hanno dato torto. Ti invito comuqnue a guardare avanti ed a trarre le indicazioni positive, che comunque ci sono.

43-44% è un risultato di cui andare fieri

E guardando ancora più avanti INVITO TUTTI TUTTI A VOTARE NO AL REFERNDUM COSTITUZIONALE.

Noi vogliamo continuare a vivere nel nostro Paese unito, dove i diritti di base sono garantiti a tutti. Il Paese per il quale a suo tempo tantissimi nostri connazionali si sono battuti in nome della libertà, contro la feccia fascistoide!!

Sono abbastanza tranquillo che quel 52% di Sicilia guasta farà danni limitati, visto che il referendum è nazionale e senza quorum.

Ma non abbassiamo la guardia, sarebbe un errore. Impegniamoci da domani per sensibilizzare quanta più gente possibile!!

VOTIAMO NO

rita borsellino presidente 29.05.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Capisco la rabbia dell'amico Ernesto (originario siciliano) e quella di molti altri siciliani "residenti" sul posto!!

Io è ovvio non arrivo ad estremizzare parlando di separatismi!!

Anche se può sembrare incredibile, ormai le regionali sono un capitolo tristemente chiuso!!

Bisogna guardare avanti.....ci attende un banco di prova severissimo!!

Col Referendum del 25-26 giugno sarà messa a rischio la tenuta delle istituzioni democratiche del nostro Paese, con lo stravolgimento volgare della Costituzione messo in atto dalla lega!!

Sul resto d'Italia e su metà Sicilia sono fiducioso!! Mi preoccupa l'altra metà di feccia ed il partito dell'autonomia di tale lombardo.

Se non stiamo attenti i nostri validi concittadini siciliani, dopo avere votato cosa nosta, ci mandano all'aria pure la Costituzione e l'unità dello Stato democratico!!

Non abbassiamo la guardia.....

il 25-26 Giugno votiamo compatti con il resto dell'Italia sana e rispettosa della Costituzione per travolgere con una valanga di NO NO NO le vergognose modifiche proposte dalla mafia del centro-destra!!!!

VOTIAMO NO

rita borsellino presidene 29.05.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sconcertato, avevamo la possibilità di cambiare, ma qui non cambia mai niente.
Non ho particolari ideali politici, ma ho votato per colei che pensavo potesse maggiormente garantire un futuro migliore e soprattutto pulito per i miei figli. Sono sfiduciato, non so se guardare più al 52% dei siciliani che non vogliono voltare pagina, o a quel 43% (di cui mi onoro di far parte) che ci ha provato.

Sebastiano Corace 29.05.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertato, avevamo la possibilità di cambiare, ma qui non cambia mai niente.
Non ho particolari ideali politici, ma ho votato per colei che pensavo potesse maggiormente garantire un futuro migliore e soprattutto pulito per i miei figli. Sono sfiduciato, non so se guardare più al 52% dei siciliani che non vogliono voltare pagina, o a quel 43% (di cui mi onoro di far parte) che ci ha provato.

Sebastiano Corace 29.05.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Un'occasione unica andata in fumo. Ma c'è quasi la metà dei Siciliani che ha ormai capito...Chi è amico della mafia. Chi ottiene voti in cambio di favori, clientele e regalie. Chi governa perchè ha saputo coprire il sangue versato da tanti Siciliani onesti. Cresce la marea dell'indignazione e della speranza. C'è tanta gente ancora in buona fede che ha bisogno di sapere e di non sentirsi sola. Rita continua a lottare. E continuiamo a lottare noi, ovunque siamo. E' possibile sconfiggere la mafia. E ci riusciremo, per Noi, per i Nostri figli. Anche insieme ai Siciliani onesti che ancora non hanno capito. Alessandro

alessandro campo 29.05.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Come era prevedibile il treno è passato e l'abbiamo perso!! Ci abbiamo provato ma non è stato sufficiente!!

Grazie a quella buona metà di feccia che si è data da fare per tenere a galla un sistema dal quale potranno, per cinque anni ancora, attingere a piene mani praticando la loro attività preferita: il malaffare mafioso!!

Da un lato mi vergogno di dovere camminare accanto a questa feccia nella vita di ogni giorno. Non si può dire comunque che non ci abbia fatto l'abitudine!!

Dall'altro non posso fare a meno di rilevare le pochissime note positive:

1) Rita Borsellino, con la sua grande storia, ha ottenuto un grosso risultato; il 44% degli elettori votanti può avere la magra consolazione di camminare a testa alta!!

2) Per totò-vasa-vasa è solo questione di tempo; una magistratura rapida ed inflessibile farà il suo lavoro e lo spedirà nelle patrie galere, come cesarone previti!!

Grazie alla nuova onorevole (in tutti i sensi) regionale Rita Borsellino per il suo instancabile impegno, che potrà continuare tra i banchi dell'opposizione. Speriamo con risultati lusinghieri, nei limiti del possibile!!

Aspettiamo con fiducia gli eventi.

Un saluto ai siciliani veri!!

Nel frattempo il resto d'Italia cerca di dimostrare, con buone probabilità di successo, di avere quelle palle che noi siciliani, per buona metà mafiosetti del @@zzo, ce le possimao solo sognare!!

Noi speriamo che ce la caviamo.....


rita borsellino presidente 29.05.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indiciamo un referendum per staccare (politicamente) la sicilia dall'italia! Basta con elezioni farsa

dodo mara 29.05.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono nato e vivo a Milano ma ho origine siciliane. Credo che dopo l'esito di queste votazioni sarebbe lecito chiedersi se la Sicilia debba ancora far parte della Repubblica Italiana. Abbiamo già diversi problemi economici, regalare ancora tutti quei soldi ad una Regione che ci crea più danni ed assorbe più risorse finanziarie di 10 stati africani mi sembra un po' troppo. Mi chiedo, non potrebbero a questo punto indire un referendum come il Montenegro e starsene per i cazzi loro. Se non altro camperebbero con le loro risorse e non sulle spalle di chi lavora e magari, perchè no, potrebbero unirsi alla Tunisia o all'Algeria o alla Libia, più vicine come vita, scelte e realtà sociale-economica. Potrei sembrare duro ed irrispettoso ma come dicono dalle loro parti: "Cu s'ammazza chi su mani, nessunu u chianci" o sbaglio ?

Ernesto Sincero 29.05.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELEZIONI SICILIA 2006

17:15 - Risultati degli scrutini di 3.946 sezioni su 5.289 per le regionali in Sicilia: Nello Musumeci di Alleanza siciliana 85.165 voti pari al 4,5%; Salvatore Cuffaro della Casa delle liberta' 969.147 voti pari al 51,9%; Rita Borsellino dell'Unione 810.136 voti pari al 43,4%.

Mi dispiace per la borsellino, se sceglieva il partito di appartenenza del fratello Paolo Borsellino cioè Alleanza nazionale magari poteva vincere le elezioni .... Ma se chi vota a destra è mafioso come credo di avere sentito in continuazione da alcuni della sinistra, come può essere che Paolo Borsellino essendo di alleanza nazionale quindi mafioso viene uccciso dalla mafia? Può essere che chi vota a destra non sia mafioso? e poi perchè la mafia non potrebbe essere a sinistra? e poi Cuffaro è mafioso? secondo quale sentenza?

Lentini Nicolò 29.05.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza parole,è dura lottare contro la mafia.
Almeno una volta venivano eletti e poi si scopriva che erano mafiosi,oggi è il contrario e noi siamo informati da schifo.
Dobbiamo cercare di usare internet per divulgare un pò di informazioni su queste schifo di persone.

Bryan IO 29.05.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

16:03 Sicilia, Schifani: "Risultati confermano buon governo Cuffaro"
"La vittoria di Salvatore Cuffaro è un risultato rassicurante per la nostra regione e per l'intera Cdl a livello nazionale. Conferma il buon governo del centrodestra in Sicilia, dove Forza Italia è stata e continua ad essere l'elemento propulsore e trainante". E' il commento del presidente dei senatori di Forza Italia, Renato Schifani, alle proiezioni che danno in testa il candidato del centrodestra Salvatore Cuffaro in Sicilia

************************************************

Trovo ricco di significati questo commento di Schifani. Come direbbe il Commissario Montalbano "Cose vastase..."

Coraggio siciliani, ci avete provato!

Costantino Bambini 29.05.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provo tanta vergogna.

Irene M. 29.05.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao siciliani oggi dopo 47 anni della mia esistenza mi vergogno di essere siciliana ho sempre difeso la mia terra ma da questo momento ho deciso lascio tutto e con molta delusione mi devo rassegnare non ce niente da fare aveva ragione michele santoro nella presentazione del suo film la mafia e bianca diceva se non cambiera la sicilia non cambiera l italia vergogna hanno fatto vincere toto cuffaro che schifo'''''''''''

renda francesca 29.05.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al 45% di minoranza sicula (almeno c'avete provato) :)

daniele mattalia Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa?!
Cuffaro in 3588 sezioni scrutinate su 5289 totali è al 51,89%.
In che schifo di ragione vivo?
E poi si ci lamenta se si viene sempre sbeffeggiati come mafiosi!
Beppe qua non cambierà mai niente!

silvia ragusa 29.05.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AIUTO...non faccio altro che piangere...qualcuno mi aiuti e mi dica PERCHè! ho lavorato tanto e sodo per sostenere Rita...e ora?Sto arrivando ad odiare la mia terra e la mia gente..

Giovanna Vacirca 29.05.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi ricordo il dott. Antonio Caponnetto che disse al funerale di Borsellino "è finita..." tra le lacrime di qualcuno che aveva perso tutto...la memoria dei siciliani, almeno di una parte, si cancella facilmente,basta uno stipendio fisso al comune o un posto sicuro in qualche supermercato oppure un permesso per costruire...ma bisogna pur vivere!!

Mario Bianchi 29.05.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento

CUFFARO msfioso figlio di puttana si era scagliato contro falcone e borsellio nel 1990.... e la mafia ha capito che era un picciotto con le palle......
MI spiace dirlo ma alla fine Falcone e borsellino hanno fatto la figura dei poveri coglioni e hanno pure pagato con la vita, abbandonati da tutti, unici a credere inideali di giustizia e nella sconfitta della mafia, questo é il prezzo che hanno pagato e colui che li attaccava 20 anni fa vivo vegeto e governatore della sicilia......ma cosa devono ancora fare???
fate schifo.
mi chiede se contro che ha ucciso polizotti, magistati, persone ccomuni che hanno osato ribellarsi al potere mafioso non sia giusto ricorrere alla pena di morte.... tanta carne per sfamare poveri animali carnivori rinchiusi negli zoo, nei canili. Cuffaro l'unica opera buona che puio fare é darti in pasto ad una tigre.

enrico toti 29.05.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

PENA DI MORTE X I MAFIOSI
TAGLIO DELLE MANI PER I LADRI
LAVORI FORZATI PER GLI SPECULATORI


e quelli che continuano a credere nel gioco della democrazia.....SVEGLIA!!!!
la democrazia non c'é, non bisogna x forza avere STALIN, HITLER o MUSSOLINI x dire che c'é un regime...i tempi cambiano e anche le dittature evolvono
a quel 45 %di siciliani dico, lotta armata, siete comunque la metà della popolazione, se ci vuole l'esercito chiedetelo se io potessi ve lo darei.
per il restante 55% meritate solo di morire, come i fascisti e i nazisti durante la II guerra.
mondiale, .
LA democrazia si esercita tra persone ( civili)
la guerra contro le dittature...e la mafia é una dittatura.
Provenzano dovrebbe essere impicato nella pubblica piazza, altro che storie.....giusto che Provenzano doveva essere catturato e impiccato 20 anni fa quando era ancora qualconu, non adesso che é un vecchi acciaccato che ha abdicato da tepo in favore di ben altre persone.

enrico toti 29.05.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Il dott. Cuffaro rieletto in Sicilia??
Non posso crederci...siamo all'apoteosi...sotto il livello dell'indecenza!!

Una gran parte dei siciliani stanno violentando la legalità e forse anche le tombe di Falcone e Borsellino.
Quanto dolore buttato inutilmente.

Mario Bianchi 29.05.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

E' dura dover scrivere qualcosa, dopo il risultato di queste elezioni. Ancora una volta e, forse, per sempre la Sicilia resta nelle mani dei mafiosi, degli incivili, degli aguzzini. La speranza ha subito un attentato; la voglia di cambiare, il desiderio di camminare a testa alta per le strade di questa meraviglia della natura, quest'isola che c'è...ma sarebbe ancor più bella se non ci fosse, tutto rimandato?!
Voti di scambio, promesse di lavoro, ricatti hanno prodotto quest'esito triste.
Sono una ragazza siciliana e adesso ho come un senso di vuoto e di sconfitta. Vorrei andar via, ma lascerei nelle loro mani, sporche anche di sangue, tutto!
No, cari signori, nonostante la vostra vittoria non posso permettervi di avere vita più facile di così.
Però che vergogna!!!

Rosaria Colica 29.05.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento

29 Maggio, ore 15 e 30; sto seguendo i risultati delle elezioni regionali siciliane, un solo commento: "Chi è causa del suo male, pianga sé stesso...".
Non riesco a credere alla rielezione di Cuffaro!!

dario montalto 29.05.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace, ma la sicilia vuole rimanere ancora con cuffaro.....
non è possibile!

gaetano maffullo 29.05.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

"...Tanto vince Cuffaro..."
In questa frase c'è tutta la Sicilianità.
Siamo tutti lì a lamentarci, tutti a dire che è uno schifo.. ma tutti rassegnati.
Sono appena usciti i primi dati ufficiali: Cuffaro 51.1; Borsellino 44.9 Musumeci 3,9.
Lo sapevamo... tutti.
Perchè vince Cuffaro?
Perchè alle feste elettorali andiamo tutti a cercare un posto, alla regione, nell'azienda X. Si dice addirittura che ci sono disponibili dei posti in una grande azienda che sta per aprire, un ipermercato frutto di accordi tra la Standa e non so quale altro gruppo.
Cuffaro di qua, Cuffaro di la, e poi andiamo a leccare il culo per un posto di cassiera o addirittura di CAPOreparto...
Io mi arrabbio, ci sto male, mi offendo, mi deprimo, perchè anche i miei amici a volte vanno alla festa elettorale col curriculum in tasca "....me lo faccia avere...poi ci penso io", ma cosa il curriculum o il voto?
La Sicilia rimane ancora la terra del "cu mancia fa muddiche" (chi mangia fa molliche) addirittura un "potente" come Provenzano attua la strategia del "calati Junco ca passa a china" (piegati giunco che passa la piena).
Grazie al cielo ogni tanto ci sono anche piccole speranza: "dipingi la pace", "la primavera di Palermo", i ragazzi di "Addiopizzo"... ma ancora è presto, c'è bisogno di parlare di dibettere, di dare esempi, di creare una cultura che ancora non c'è, quella grazie alla quale un giorno aspetteremo i dati dell'assessorato con curiosità, senza rassegnate certezze.

Claudio m 29.05.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

DAL SITO DI ANTONIO DI PIETRO..

Salvatore Raiti deputato e coordinatore Regione Sicilia dell’IDV ha rilasciato questa dichiarazione, che sottoscrivo completamente, su Cuffaro:

“Cuffaro è senza vergogna. A tre giorni dalla chiusura della campagna elettorale compie atti illegittimi e, forse, anche illeciti.
Non si capisce come possa emanare, in qualità di Commissario Delegato all’Emergenza Rifiuti, l’ordinanza n. 482 del 22.05.2006 (una settimana prima delle elezioni regionali) che autorizza la realizzazione degli impianti di termovalorizzazione in Sicilia, disattendendo le ordinanze del Tar regionale e una mozione approvata dalla Regione siciliana che vanno in direzione totalmente opposta. Spieghi, poi, Cuffaro quale interesse legittimo ha che giustifichi la comunicazione della stessa ordinanza, nello stesso giorno, tramite fax, all’azienda che deve realizzare i termovalorizzatori medesimi (lo stesso giorno alle 16.33!).
Con i miliardi di euro che servono alla realizzazione di questi impianti e con la salute dei siciliani non si gioca, per questo chiedo al ministro dell’Ambiente e al Presidente del Consiglio di intervenire direttamente per ripristinare la legalità, ritirare a Cuffaro la delega di Commissario straordinario e revocare immediatamente l’ordinanza in oggetto”.

Mi riservo di valutare se esistono gli estremi per una segnalazione alla magistratura penale in relazione ad eventuali abusi.
Chiederò inoltre al ministro dell’Ambiente di intervenire al più presto e, comunque, porterò la questione al Consiglio dei ministri.


PIMPE CUBANO 29.05.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

leggi con attenzione

ubaldo isabella 29.05.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di cuffaro...ricordi?

paolo santaniello 29.05.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto il rappresentante di lista in una scuola di Palermo in cui la Borsellino ha vinto nettamente su Totò vasa vasa in tutte le sezioni.
Temo che il pericolo arriverà dall'entroterra siciliano!

Luca Brasi 29.05.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vergognoso,è vergognoso che in un paese democratico Rita Borsellino si trovi ad affrontare alle elezioni Cuffaro.

francesco rizzo 29.05.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CUFFARO VASA VASA QUESTA GRAN MINCHIA

L 29.05.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Similis cum similibus.

Denunciami Totò Cuffaro detto "vasa vasa".

Ah! Ah! Ah! Ah! Che rideeereeeee!

Davide Natale 29.05.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Rassegnazione, tirare a campare, indifferenza. Chi lo vota lo vuole. Potrebbe farne a meno ma lo vuole, con tutte le giustificazioni di 'sto mondo lo vuole.

Paolo Borin

paolo borin 29.05.06 10:46| 
 |
Rispondi al commento

...Cuffaro Cuffaro... che pelo sullo stomaco che hai!!! ...per non parlare poi della tua coda di paglia! "diffamazioni"??? io le chiamerei solamente "divulgazioni"

l.t. ribaldo 29.05.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in bilico fra un miracolo e una grossa punizione. Il miracolo ha gli occhi di Rita Borsellino, la punizione ha le mani sporche di Totò e di tutti i siciliani che non vogliono sapere. Chi ha imbrattato le matite del voto tracciando una croce sul simbolo dell'illegalità punirà tutti e ucciderà il nostro sogno.

Francesca Francesca 29.05.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo conosco tantissimi siciliani e ti dico che se vince cuffaro nn mi meraviglerei piu di tanto perchè i siciliani ci marciano nella mafia e sono tutti mafiosi nell anima ti ripeto io ho sentito minimo un centinaio di siciliani parlare bene di cuffaro ma come si puo io mi vergogno di essere italiano e poi quando parlo coi siciliani mi vergogno di essere terrone
distacchiamo la sicilia

rocco basile 29.05.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Cuffaro, siamo sulla terra di passaggio... dopo la morte c'è l'eternità. Io che sono credente credo che chi sgarra troppo sulla terra passerà le pene dell'inferno per l'eternità.

ricordati che devi morire 29.05.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

incolpare i candidati perchè si presentano alle elezioni ha lo stesso senso di incolpare una puttana perchè batte sulla strada.
A far schifo sono sempre i clienti, non certo i fornitori: se c'è offerta è solo perchè c'è domanda.

In questo senso, non me la prenderei con Cuffaro: se verrà eletto, vorrà dire che chi l'avrà votato si sente affine da lui.
O comunque che si sente ben rappresentato.

Francesco Lucchetta 29.05.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno...a proposito dell'On.Cuffaro...mi ricordo che è stato citato ne "LE MILLE BALLE BLU" di Tramagnlio, uscito da pochissimo, edito RCS è una lettura che consiglio.

CIAO!!

TANYA MENGOLI Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento


Vorrei solo far presente che nella frase riportata dal sito di Cuffaro:
"Chiunque abbia divulgato notizie diffamatorie nei confronti dell’on.Cuffaro a mezzo internet, è diffidato a rimuoverle dal proprio sito web", il verbo diffidare è usato in modo improprio. Dal dizionario: diffidare= ingiungere a qualcuno di astenersi da un dato comportamento o di compiere una data attività, sia oralmente sia mediante diffida scritta.
Cuffaro ingiunge ai creatori di siti internet di NON cancellare quanto scritto su di lui.
Spero personalmente che il sig. Cuffaro non venga rieletto.

Manu Fabbri 29.05.06 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono rimasto molto deluso da sky, credevo che avesse la libertà di trasmettere senza la sottomissione politica. Ma è davvero rischioso o sky ha voluto tutelarsi per non andare in tribunale e spendere soldini in processi?

Vorrà dire che oltre ad emigrare per fecondazioni e adozioni emigreremo anche per vedere documentari. In attesa c'è internet, pazienza!!!

luciano crimi Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 08:40| 
 |
Rispondi al commento

io spero vivamente che la vera società civile siciliana sia riuscita a fare da traino allo sdoganamento dell'isola verso la civiltà trasparente senza nessuna collusione con la mafia e i potentati e le collusioni con la politica,linfa vitale per la mafia,collusione che si configura nel nome di salvatore cuffaro.
spero con tutto il cuore che vinca rita borsellino,sarebbe il riscatto non solo della sicilia ma di tutta l'italia.

pasetti luciano luca Commentatore in marcia al V2day 29.05.06 00:33| 
 |
Rispondi al commento

"Le somme recuperate saranno integralmente devolute in favore delle famiglie delle vittime di mafia .." Ecco un'altro samaritano ...; in che modo si sentirà coinvolto?

Dino Tapperini 28.05.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma stiamo scherzando? Come può una persona come Cuffaro detto Totò Vasa Vasa (per la sua abitudine a vasare tutti quelli che lo circondano. vasare=baciare) fare un uso criminoso della sua carica politica che ricopre per noi siciliani, censurando un documentario che lo vede protagonista di diverse intercettazioni. Le intercettazioni come ben spero non sono sindacabili; si tratta di persone che parlano e dicono delle cose e non penso possano essere confutabili, almeno la maggior parte. Facciamo invece in modo di pubblicare e far conoscere ai tanti scettici che vivono in questo paese, chi è il governatore di Sicilia.
Lo dico, e me ne assumo tutte le responsabilità: costui è un MAFIOSO!!!!ed io, non per fare qualunquismo, non voglio essere rappresentato da un mafioso! I governatori mafiosi devono essere condannati, e al loro posto devono andare le persone oneste, come la Borsellino, il cui fratello Paolo avrebbe sicuramente saputo come chiamare il nostro tanto amato Totò vasa vasa.....
La vogliamo far rinascere 'sta Sicilia o no?

fabio Cafa 28.05.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra). dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” Roberto Formigoni e l’Assessore alla Sanità Carlo Borsani (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente degli illeciti fatti di servizio,HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’.
Oltretutto mi vedo deridere e molestare con un Blog su Splinder che è stato creato appositamente per questo. E’ vergognoso. Sospetto siano i soggetti che hanno perso le elezioni e vomitano su di me la loro rabbia. Oltre a tutto quello che ho subito e subisco dal luogo di lavoro ora mi vedo cancellare i miei post anche su questo Blog di Beppe Grillo. Vedete se potete aiutarmi. Grazie.
Se vi è possibile per favore fate conoscere il mio caso e la Petizione.Cordiali saluti.

G i o v a n n a N i g r i s 28.05.06 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi non ci siamo tirati indietro e lo abbiamo sputtanato in binario... che ci denunci pure...

WWW.DASAROZZO.IT

Andrea Massaro 28.05.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
così come ho postato sul blog di Antonio Di Pietro, so ti attirarmi le ire e gli insulti di molti, ma continuo a domandarmi chi vogliamo prendere in giro? Totò "vasa vasa" Cuffaro non è altro che la MASSIMA espressione di un sistema lobbistico-politico-economico-mafioso che da centinaia di anni soggioga e condanna il POPOLO di Sicilia(i popoli quando sono oppressi di solito si RIVOLTANO contro il potere..perchè in Sicilia NON accade una bella RIVOLUZIONE?)..se ciò accade costantemente da così tanto tempo, nonostante gli sforzi di tanti uomini dello Stato, singoli individui e pure "eroi" che hanno pagato anche con la vita il tentativo di CAMBIARE il sistema, cosa si pretendere che accada con queste elezioni?Cosa ci vogliamo aspettare da un paese di democristiani e juventini, radicati da retaggi culturali secolarizzati?Cosa pretendiamo che fuoriesca da un paese politicamente ed economicamente controllato dalla terza più grande MAFIA del mondo:la CHIESA CRISTIANA CATTOLICA!L'unica possibile soluzione adottabile per RISOLVERE il problema alla RADICE è quella di NUCLEARIZZARE(DISINFETTANDO)laddove questo fenomeno è più manifesto ed evidente..avendo l'accortezza di attendere che i "fuoriusciti"e gli "infiltrati" negli altri sistemi(un tempo sani o quantomeno "meno marci") facciano presto ritorno per le onoranze funebri(ricordiamo la religiosità eccentuata di costoro)e NON appena possibile NUCLEARIZZARE una seconda volta..sarebbe un'ottima occasione(e opportunità irripetibile)per fare rientrare in Italia i militari in missione all'estero(di cui molti sono originari proprio di quella terra)e metterli a presidiare l'area di contenimento e quarantena radioattiva..Non vedo altro modo per OTTENERE un vero CAMBIAMENTO per quella martoriata terra.Tra qualche millennio(terminati gli effetti delle radiazioni)nuovi popoli potranno tornare a colonizzare la Sicilia, come più volte accaduto nella storia di quella terra in passato...
Buona fortuna M.Moore dei poveri ital

Marco Berselli 28.05.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comincio a capire che il potere sta diventando una corsa a chi disprezza di più l'umanità.
Intanto è certo che il sistema italiano, interamente mafioso, dallo sport alle casse statali e comunali, stia cominciando ad incrinarsi sotto la spinta forte di innumerevoli movimenti come www.disonorevoli e www.addiopizzo.
Quello che non è ancora chiaro alla MAFIA è che un intero popolo vessato dal loro comportamento, semplicemente AVIDO, che favorisce poche decine di persone, non fa che produrre un popolo di gente depressa e cattiva, che produce a sua volta odio, delitto, malattia, isolamento.

Ancora una volta il popolo di Internet, che menti fresche e disposte ad un cambiamento radicale, stanno cercando la rivoluzione, a dispetto di questa classe di politici ed imprenditori dal "potere facile". Questo è inoltre un bisogno del mondo intero, di vedere la luce, di sperare in una amministrazione delle risorse e non in un predominio di forze, che poi risultano essere le stesse che stanno in silenzio attivando uno STERMINIO CHIMICO con le scie, per creare sottomissione e malattia.
Pemsateci quando accetterete favori dal politico corrotto e mafioso, che in questo momento sono la maggior parte.
Non mi dite che non si può cambiare tutto questo: sta già cambiando, basta pensare in maniera opposta.
Usate più le risorse di Internet per fare impresa e affari.

Giuliano Caimmi 28.05.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la Sicilia sprofondi o vada alla deriva verso l'Africa... Sono secoli che rubano e rovinano tutto il paese, portatevi via voi e la mafia! Diamogli l'indipendenza a sti parassiti e poi facciamo un bel muro

Lello Miriani 28.05.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cassata Siciliana. Questa volta NO!

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/cassata-siciliana-questa-volta-no.html


stampa internazionale

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 28.05.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a Giacomo Montana alias Giovanna Nigris.
Perché inserisci sempre gli stessi post in ogni argomento che Beppe via via aggiunge?
Chi segue il blog conosce bene la tua situazione, stai tranquillo/a... ciao

massimo foglia 28.05.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Appena votato RITA BORSELLINO!!!!

PS1: da un mese circa a questa parte lo staff mi banna sistematicamente tutti i post scritti sui vari 3d!! Ne avrò scritti almeno una 50-ina. Mi bannerà anche questo (altrimenti la cosa sarebbe inspiegabile) ma io lo scrivo lo stesso!!

PS2: ANDATE TUTTI IN MASSA A VOTARE RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!

rita borsellino presidente 28.05.06 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Per chi vuole SCARICARE il DOCUMENTARIO COMPLETO "LA MAFIA E' BIANCA":
http://www.spread-it.com/dl.php?id=1c5cb0d43ecf0d90008a522d64471b79a46ae3e7

Luca Borghezio 28.05.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Cari Siciliani, sono un ingegnere siciliano che se n'è andato da messina 34 anni fà.
Sono stato deluso allora e lo sono di più adesso che realizzo una idea piuttosto amara sui Siciliani.

Si parla di noi come brava gente, ... simpatici cordiali, sempre premurosi ed attenti alle amicizie, gente di carattere e con grandi valori morali! Ptria di grandi artisti, scienziati, scrittori, e grandi professionisti.
Ma allora come è possibile che la Sicilia non cambia mai ?

La verità sta nel fatto del grande bluff dei siciliani stessi... l'ipocrisia dei più che vivono a sbafo dello stato, imboscati nei comuni e d in tutti i posti pubblici. Orgogliosi di vivere una vita da sfruttatori, ed ignoranti della provenienza di quel benessere.
Popolazione retaggio di borboniche abitudini, al punto che anche se poveracci e malconci di comportarsi sempre come dei baroni decaduti.

Popolazione maschilista e becera, che idolatra le persone che si arricchscono illegalmente per poterle emulare un giorno ..loro stessi od i loro figli. E tornare a fare i baroni veri.

Ecco perchè la Sicilia non cambierà mai.
La mia cara e dolce terra, di cui mi è rimasto solo il bel ricordo della mia infanzia ingenua e piena di ideali.
Proprio per questi me ne sonno andato

mino catalano 27.05.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Salvatore Raiti deputato e coordinatore Regione Sicilia dell’IDV ha rilasciato questa dichiarazione, che sottoscrivo completamente, su Cuffaro:

“Cuffaro è senza vergogna. A tre giorni dalla chiusura della campagna elettorale compie atti illegittimi e, forse, anche illeciti.
Non si capisce come possa emanare, in qualità di Commissario Delegato all’Emergenza Rifiuti, l’ordinanza n. 482 del 22.05.2006 (una settimana prima delle elezioni regionali) che autorizza la realizzazione degli impianti di termovalorizzazione in Sicilia, disattendendo le ordinanze del Tar regionale e una mozione approvata dalla Regione siciliana che vanno in direzione totalmente opposta. Spieghi, poi, Cuffaro quale interesse legittimo ha che giustifichi la comunicazione della stessa ordinanza, nello stesso giorno, tramite fax, all’azienda che deve realizzare i termovalorizzatori medesimi (lo stesso giorno alle 16.33!).
Con i miliardi di euro che servono alla realizzazione di questi impianti e con la salute dei siciliani non si gioca, per questo chiedo al ministro dell’Ambiente e al Presidente del Consiglio di intervenire direttamente per ripristinare la legalità, ritirare a Cuffaro la delega di Commissario straordinario e revocare immediatamente l’ordinanza in oggetto”.

Mi riservo di valutare se esistono gli estremi per una segnalazione alla magistratura penale in relazione ad eventuali abusi.
Chiederò inoltre al ministro dell’Ambiente di intervenire al più presto e, comunque, porterò la questione al Consiglio dei ministri".

DA: www.antoniodipietro.it

Laura Rossi 27.05.06 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi io il film "La Mafia è bianca" me lo sono andato a comprare il giorno dopo l'uscita in libreria.se c'è ancora qualcuno che non l'ha visto si sbatta e se lo vada a vedere,dopo la visione vi renderete conto che dubbi non ce ne sono:TOTO?"VASA VASA"CUFFARO è UNO SPORCO MAFIOSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!BASTA CON QUESTA GENTAGLIA SICILIA SVEGLIATI.

antonio borrelli 27.05.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

NON VOTATE PIU' I MAFIOSI

GRAZIE


giampiero puddu 27.05.06 20:38 | Rispondi al commento |

Ma senti un pò PUDDU ,ma tu quando posti sei lucido o in preda a qualche droga tipo alcool ,mariuana ..... no perchè se non lo sai, fino ad oggi in sicilia c'erano solo mafiosi come candidati politici .

toni stufo 27.05.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho mandato un sms alla mia migliore amica che vive a Ragusa.Le ho detto:"Se voti Cuffaro non ti parlo più"
Purtroppo, sono sicura, lei voterà Cuffaro.
Ho veramente paura che in Sicilia le cose non cambieranno mai.
Comunque TOTO' CUFFARO SEI UN MAFIOSO.
Ora denunciami!!!

luana firrincieli 27.05.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento

In un posto normale, in condizioni normali, la scelta tra due esseri umani, candidati ad un ruolo importante della vita politica e sociale di un luogo come la Sicilia, ovvero tra Rita Borsellino e Totò Cuffaro, non ci sarebbero dubbi sulla scelta.
Ma la Sicilia non è un posto normale e non vive in condizioni normali.
Ho paura per i miei connazionali Siciliani, ma ho anche tanta fiducia sopratutto nei giovani. Forza ragazzi, ce la dobbiamo fare.

Alessandro da Modena

Alessandro Lacomb 27.05.06 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Elettori siciliani, la mafia si può e si deve sconfiggere!!! Tutta Italia guarda a voi, mandiamo a casa i collusi con la mafia, in tutte le sedi, in tutti i contesti....fuori i mafiosi dall'Italia! e radiamo a vita chi li aiuta e li sostiene...uomini senza moralità che tentano di stroncare la grandissima vitalità siciliana, che c'è sempre stata, c'è ancora e vivrà per sempre!!! La mafia non è immortale, ha avuto un inizio e avrà anche una fine....scaviamogli la fossa!!

Andrea Carminati 27.05.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ehi BEPPE, ma allora la mafia esiste ancora???!!!!!
No perchè secondo me ce la vogliano far dimenticare...noi che non la viviamo direttamente non ce la ricordiamo quasi più...e la tv non ci aiuta di sicuro, visto che non se ne parla mai....ma la cosa peggiore e che non ne parlano mai neanche i politici.T sembra normale ke nelle ultime elezioni nessuno dei 2schieramenti abbia sostenuto la necessità di fare qualcosa per aiutare quei poveri disgraziati ke vivono in mezzo ai mafiosi?per fortuna mi sembra ke qualcuno si stia ribellando...ma perkè lo stato nn si impegna ad aiutare e a protteggere ki cerca di uscirne??????io non lo so, in un paese come l'italia la lotta alla mafia dovrebbe essere al primo posto...più della guerra all'iraq...la mafia mi sembra + pericolosa del terrorismo islamico, e sicuramente in italia ha fatto + morti....però le cose importanti per farsi votare sembrano essere l'aborto, le tasse, i pacs, e della mafia kissene frega....i politici sono mafiosi solo per il fatto di non parlarne...W l'omertà

nadia lusoli 27.05.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

La mafia fà schifo a chi mafioso non è!!!
Elettori siciliani riacquistate la vostra dignità civile e libertà politica!
Liberatevi del marchio infamante di MAFIOSI,
cogliendo l'opportunità elettorale!
Scegliete chi vi proietta verso la civiltà Europa, non chi, subdolamente, vi fà vivere in quella violenta e sopraffattrice della MAFIA!
Un carissimo saluto a voi

emilio d'ambrosio 27.05.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Un appello a tutti i siciliani che "DEVONO" votare per "QUALCUNO", anche contro il propio orientamento politico, usate il VOTO DISGIUNTO e rendete la vita meno facile a questi privileggiati personaggi.

Maurizio Agate 27.05.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Circoscrizione elettorale di Trapani - Lista "L'aquilone lista per il presidente" - capolista "Cuffaro Giuseppa detta Totò"

Circoscrizioni elettorali di Palermo, Catania (capolista) e Messina - Lista "L'aquilone lista per il presidente" - "Cuffaro Ester detta Totò".

A quanto pare in Sicilia, tutti quelli che si chiamano Cuffaro e fanno politica (siano essi uomini o donne) si fanno chiamare Totò!

Sarà... ma a me pare un pò strano.

Tom Riddle 27.05.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Sarei grato a chi volesse illuminarmi sulla differenza tra "favoreggiamento semplice" e favoreggiamento .... suppongo "composto".......

Dino Di Blasi 27.05.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

candidato impresentabile... legge 109/96. Favoreggiamento... oppure alzare la testa e guardare avanti.

La mafia fa schifo?

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/cassata-siciliana-questa-volta-no.html

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/04/questo-che-riporto-di-seguito-solo-un.html

Gianpiero Romano 27.05.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

sveglia!
dal sito web: www.societacivile.it

NUOVO PARLAMENTO, NUOVO GOVERNO
Le schede degli impresentabili.
A cura di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Lillo, Marco Travaglio

Se li conosci li eviti.
2006, i parlamentari impresentabili.
Indagati, condannati, arrestati, riciclati, candeggiati... Il peggior Parlamento della storia repubblicana. Con deputati e senatori non eletti dai cittadini, ma nominati dai padroni dei partiti.
Il catalogo è questo: in ordine alfabetico e aggiornato periodicamente. Suggerisci il tuo candidato all'indirizzo:
sloweb@societacivile.it
Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di corruzione Personaggi i cui nomi erano negli elenchi della loggia segreta P2
Personaggi che sono stati indagati e messi sotto processo Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di mafia
Personaggi che hanno già subito una condanna definitiva Personaggi che sono stati arrestati e sono stati in carcere.

Cuffaro, Salvatore/Udc

Imputato di favoreggiamento alla mafia e rivelazione di segreto d'ufficio, è accusato di aver informato uomini ritenuti vicini a Cosa nostra che erano intercettati. Tra questi, il boss Giuseppe Guttadauro, legatissimo a Bernardo Provenzano, e l'imprenditore Michele Aiello, padrone della sanità in Sicilia, re delle cliniche private, sospettato di essere un riciclatore dei soldi di Provenzano. Totò Cuffaro si è incontrato segretamente con Aiello nel retrobottega di una boutique di Bagheria: "Per parlare di tariffe sanitarie", ha spiegato Totò ai magistrati. In una telefonata intercettata il 10 gennaio 2004, Cuffaro parla con Silvio Berlusconi, che gli dice: "Ho saputo qui... la ragione perché ti telefono... il ministro dell'Interno... Mi ha parlato e mi ha detto che tutta la... è sotto controllo, sotto controllo". Berlusconi parla dunque con Cuffaro di indagini, dicendo di aver avuto informazioni dal ministro Beppe Pisanu (che però ha negato ai magistrati di Palermo di aver mai parlato............

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
leggendo i commenti contrastanti di questo post mi viene da dire:ma cosa ci aspettiamo di ottenere da questo paese di democristiani e juventini?Che accada un miracolo e cambi tutto così, con uno schiocco di dita? Si, potrebbe anche accadere che qualcosa si smuova, che giri il vento.. La storia d'Italia è ricca di "svolte" più o meno volute:anche di recente gli esempi di mani pulite e in questi giorni di calciopoli sono lì a far da testimoni.. ma TUTTI sappiamo anche come sono andate a finire le varie inchieste per MAFIA, STRAGI, CORRUZIONE.. alla POLITICA NON fa niente nessuno in questo paese!Cuffaro in fondo NON è altro che il RAPPRESENTANTE più adeguato a rappresentare la maggioranza di chi davvero GOVERNA la SICILIA.. io sono per le soluzioni drastiche(e qui già mi vedo che mi tirano addosso di tutto):NUCLEARIZZARE!!!Subito dopo attendere che i "fuoriusciti" rientrino per i funerali e poi NUCLEARIZZARE di nuovo,avendo l'accortezza di richiamare i soldati(di cui molti sono originari di quella terra)dall' Iraq e metterli a formare un cordone di contenimento alla QUARANTENA nel caso di eventuali SUPERSTITI..sono convinto che tra qualche migliaio di anni, altri popoli torneranno a ricolonizzare quella terra..
Ciao e grazie per il tuo impegno, M.Moore dei poveri italiani.

Marco Berselli 27.05.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Un saluto a tutti gli amici siciliani.
Vorrei farvi un appello:
parlate con i vostri amici, familiari, conoscenti, convinceteli a votare una persona valida che può cambiare una volta per tutte le sorti della vostra regione.
Non date nulla per scontato, impegnatevi in questa battaglia che potrebbe rappresentare una spallata epocale e decisiva alla mafia e alle sue clientele.
Con l'aiuto e l'impegno di tutti la vittoria arriverà.

RITA BORSELLINO SANTA SUBITO
TOTO' CUFFARO SATANA SUBITO

massimo foglia 27.05.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

minchia.....a votare Rita sugnu...

Max Biro 27.05.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo la vicenda di CUFFARO , mi viene in mente
una cosa sola ...
Senza entrare nel merito se sia o no colpevole non mi interessa in questa sede ... ma mi interessa sapere com'e' che della SX non si ha MAI nessuna notizia su colpevoli o indagati ....la mia domanda e' questa : SOno Tutti santi??? se si da adesso divento il piu fervido sostenitore di PRODI ..
nella ipotesi che ci siano anche in quella fascia disonesti , corrotti e mafiosi allora lasciatemi dire che preferisco quelli della DX che si possono attaccare sbeffeggiare e sbugiardare impunemente , mentre per quelli della SX non e' ammesso leggendo i giornali e seguendo la TV . tutto cio che riguarda la SX e' totalemnte oscurato -------

Francesco Sabatino 27.05.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo silvia e sono iscritta al meetup di Palermo di beppe grillo.Ieri, insieme ad un gruppo di amici ho distribuito gli opuscoli informativi sulla vita politica, gli stipendi e gli orari di lavoro dei nostri assessori siciliani, (www.disonorevoli.it)ed è da quando ho dato l'ultimo opuscolo che mi porto dentro un senso di oppressione e di nausea, di scoraggiamento e di sconforto: su 200 opuscoli distribuiti il 30% circa delle persone non li ha voluti perchè potevano rovinarsi l'appetito od addirittura,informandosi sui nostri politici, poteva venirgli la depressione;il 40% circa , professionisti tra i 40 ed i 50 anni,non li ha presi perchè non interessati ed il loro diniego non è stato espresso a parole ma con gesti di dissenso delle mani o cambiando direzione;il restante 30 %di persone non solo lo ha accettato ringraziandomi nel riceverlo e per il mio servizio,ma ne ha voluto altre copie da distribuire ai parenti, agli amici,ai vicini "perchè queste sono cose che si debbono sapere ".Scrivo queste righe perchè ho bisogno di sfogarmi e mi chiedo :in un mondo in cui l'illegale è divenuto ormai "legale", e la legalità obsoleta e fuori moda,quale messaggio trasmettiamo ai nostri figli? Quale morale? Che specie umana stiamo geneticamente e scientificamente creando?L'angoscia mi attanaglia e la testa mi fuma,sono una madre :guardo i miei figli ai quali piace tanto ascoltare i miei racconti di gioventù(hanno 19 e 18 anni)e penso che sono e resterò sempre un inguaribile romantica obsoleta sessantottiana,che ai miei figli piaccio perchè sono così, che i miei discorsi di trasparenza e di legalità sicuramente gli rimbomberanno nella testa,che la speranza di potere cambiare un sistema di vita basato sul "privilegio"esiste perchè nulla è immutabile ma tutto si modifica e noi siamo gli artefici dei cambiamenti con l'esempio,con la passione per le nostre idee ed il nostro operato, con il sacrificio e le lotte pacifiche.Ringrazio quelli che sognano e sperano:ce la possiamo fare

Silvia Fiorito 27.05.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POST SUL VIAGGIO DI RITA EXPRESS, IL TRENO PER RITA BORSELLINO

'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
WWW.BENNYCALASANZIO.BLOGSPOT.COM
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

BENNY CALASANZIO Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Andrò a votare e voterò Rita Borsellino, ma purtroppo ho la paura che tanti siciliani voteranno Cuffaro così come ad Aprile votarono per la Cdl. Cuffaro è un saltinbanco arrivista che svolazzando da sinistra a destra e viceversa è riuscito ad ottenere quel potere siciliano che lo rendesse immune da tante illegalità commesse. Non posso votare uno con quella faccia, che esprime furbizia illegale e presa in giro per i siciliani onesti.

Gaetano Di Stefano 27.05.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero fare migliaia di discorsi su Totò Cuffaro...Ma basta dire solo 1 cosa, l'on. Totò Cuffaro "Vasa Vasa" è indagato per mafia. Ditemi voi se vorreste a rappresentarvi qualcuno che ha l'onore di essere sospettato di concorrere a una delle maggiori schifezze del mondo...Difendiamo la nostra bella Sicilia!!! Basta con Cuffaro!!! Basta con la mafia!!!

Giuseppe Giangreco 27.05.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

questa volta non voto.
non è un mio diritto, è una gran perdita di tempo.

finchè c'era da 'disinnescare' Berlsuconi, va bene, ma adesso basta.

le elezioni non sono roba nostra, sono roba 'loro', di coloro che le indicono, che si candidano.

non ci riguardano più.

scommettiamo che ci sarà un astensionismo record ?

dan sallo 27.05.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non informata sui fatti abbastanza perchè venga preso per oro colato ciò che scrivo...
ma rischio ed esprimo la mia modesta opinione...
se la denuncia è stata presentata in sicilia... e da così illustre personaggio... personalmente non riterrò verbo di dio in terra una eventuale sentenza di assoluzione... ma non per l'ordine della magistratura... +ttosto per la possibiliutà di pressioni e soprattutto insabbiamenti che magari non l'imputato ma altre persone potrebbero avere messo in atto per pararsi il sederino... ciò che è scritto nel sito disonorevoli.it è vero e documentato... quindi si pensi a cosa possa essere possibile in un ambiente come quello.

Tutto ciò ovviamente potrebb essere frutto della mia fantascientifica immaginazione, i dubbi mi restano... Per quanto ne so io se si tratta del documentario ad opera di Santoro è in vendita, l'ho comprato e l'ho visto. Mooolto interessante.. e costa poco.

saluti a tutti e buon weekend

Sara Coccolini 27.05.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

In bocca al lupo! cara Rita, il voto mio e della mia famiglia è tuo. Una volta ebbi a dire in paese lontano dove ho avuto la fortuna di passare 3 lustri che per sconfiggere la mafia in sicilia era necessario riciclare tutti gli impiegati statali e degli enti compreso forze dell'ordine. Il mio intercolutore, facendo capo ad un settore specializzato di polizia commentò: è così radicato? erano gli anni settanta!!!.
Non è cambiato niente, hai provato da anonima a recarti in un uffico pubblico? la cultura mafiosa la percepisci perchè comunque sia prima sono serviti gli amici e per te solo burocrazia. Quella burocrazia dove si paraventa tutto il sistema .Qui è terra dove le università smarriscono le pratiche per un dottorato vinto, dove le "eccezioni" alle assunzioni esistono, dove gli stipendi dei privati sono decurtati dai datori di lavoro, dove i responsabili esclamano sul lavoro nero " non pensavo che il fenomeno fosse così diffuso", ma dove vivono?, i casi sono due o sono stupidi o compiacenti!!
Qui è terra dove la finanza eleva contravvenzioni per due persone in motorino mentre centinaia di autoveicoli viaggiano con assicurazioni contraffatte.
Scusa il mio pessimismo e.... speriamo di farcela.

salvatore calò 27.05.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Viene da pensare che questa destra, o centro-destra che ha perso le elezioni,cominci davvero a far vedere qual'è la sua vera ossatura.
Vogliono comandare,avere ancora e solo per loro il giocattolo che gli il gioco scorretto dell'informazione(vedi la fiction su Falcone non andata in onda per "di-spar condicio o "la mafia è bianca"su Sky).
Non parliamo poi dei TG che 5 su 6 sono diretti da gente amicanipotesimpatizzanteconoscentetesserata centro-destra e/o dei giornali.
Quindi non stupisce che un "personaggio"come Totò Cuffaro sia ancora in pista.
Spero che gli amici siciliani non si lascino scappare questa chance di farsi rappresentare da una persona limpida e profondamente conoscitrice dell'animo dei suoi corregionali e,purtroppo,anche di molti dei loro problemi e delle loro sciagure.

Simone Velieri 27.05.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se dico

"Vota Rita Borsellino"

nessuno mi può denunciare, giusto ?
Comunque l'avrei detto lo stesso.

Volevo anche consigliare a tutti un sito interessante che tratta di mafia e legalità.
Più si conosce e più ci si può difendere.

http://www.narcomafie.it/rivista.htm


R. Leo 27.05.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCOPRI UNA BRICIOLA DI VERITA'!

WWW.11SETTEMBRE.SUBITO.CC

Gianni Benetton 27.05.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento

spero nella maturita di coscienza di tutto il popolo siciliano, è vero che nessuno è colpevole fino all'ultimo grado di giudizio ma il fatto che è inquisito è gia di per sè una persona discussa, il popolo siciliano ha davanti a sè una donna integerrima dove la sua famiglia ha pagato un enorme prezzo per rendere la sicilia pulita da connivenze mafiose, la canditata signora borsellino è sicuramente la piu degna di rappresentare il popolo siciliano perche' oltre alla sua intelligente ha altre doti che gli altri candidati non hanno è onesta e pulita senza scheletri nell'armadio,gli altri candidati non so' sè possono dire la stessa cosa; popolo siciliano non votare la borsellino vuol dire regredire nella vostra crescita culturale non permettetelo, date un calcio a tutte le connivenze mafiose e voi sapete chi sono e dove sono.

giovanni smimmo 27.05.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Se Berlusconi scende in piazza, ci vado anche io con una busta di pomodori san Marzano.

Lo faccio...rosso, come i comunisti !
************
NO I SAN MARZANO NO!!! Sono chiamati l'oro rosso. Se li raccatta e se li vende!!!!!
Leoooooooooooooooo!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La famiglia è la mafia ?


Per me la mafia è come una pianta carnivora che cresce dove trova nutrimento.
Quando morde la incolpiamo, ma la responsabilità è anche di chi la nutre.

Cosa nostra si diffonde trasversalmente di generazione in generazione, un pò come la rogna.
Cambia, come cambia la società, ma resta invincibile, anche perché non è un corpo estraneo, bensì parte della società siciliana (ed anche italiana).

Per il mafioso la famiglia è tutto. Sarà un caso ?
La famiglia è la prima "cellula" formatrice di coscienze.
In sicilia ha un ruolo opprimente, omologante e molti pseudovalori che inculca favoriscono una mentalità "omertosa", carente di senso dello stato e del rispetto della cosa pubblica.
Il ritornello è "Tanto così fan tutti..."

La lotta alla mafia può avere successo solo se rivoluzionaria.
Se riesce quindi ad interrompere il circolo vizioso.

Finché i figli non riusciranno a sputare in faccia ai padri(ni)...rompendo certe eterne catene, non se ne esce.


R. Leo 27.05.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con emule potete scaricare e vedere:" La mafia è bianca" di Bianchi e Nerazzini; filmato che Cuffaro ha impedito a SKY di trasmettere. Fate il passaparola per chi non lo conosce. In bocca al lupo a Rita Borsellino

Leonardo Zocca 27.05.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri alle 21:30 un certo "prodi vattene" ha scritto ancora un sacco di cavolate sui brogli elettorali; stimolato dal mio commento sul fatto che non avesse il coraggio della firma, si è qualificato un certo Ciancimino (mica figlio/fratello/parente di quel Vito Ciancimino di triste memoria?) al quale ho spiegato come sia chiaro anche ad un cieco che i brogli li ha fatti Berlusconi che adesso grida al lupo e l'ho sfidato a contraddirmi: ha rispostocon un sacco di slogan, precotti dai suoi danti causa, ma non si è nemmeno sognato di rispondermi.
Se ha il coraggio lo faccia, senno!....beh quando non hanno più argomenti certi corti di intelligenza picchiano!
cordiali saluti
Paolo Ruffatti

Paolo Ruffatti 27.05.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Totò Cuffaro è ancora un cittadino indagato e basta.
Non mi piace come persona, lo premetto, non amo il suo partito d'appartenenza (catto catto tomo tomo...e ho detto tutto), ma è ancora cittadino libero e comunque in diritto e dovere di difendersi come vuole. Noi, per me, si dovrebbe essere più prudenti su accuse e denigrazioni (da quale pulpito viene la predica, direte voi...c'avete ragione vi rispondo io...).
La mafia è cupola di missile atomico, dove per cupola leggasi cappello del missile.
Ripeto: "Chi sono i pulitori dei soldi del cuppolone(il corpo del missile?) (ogni allusione alla cupola di S. Pietro è casuale...eh eh eh...), chi sono i contabili che gli fanno i conticini in tascoccia?(il motore del missile?) Chi sono i politici che gli coprono il cuppolone bello per prevenitre le insolazioni giuridicolegali?(la struttura reggi missile?) Questo mi interesserebbe.
Per il resto, fra le bande mafiose e la banda della magliana per me le differenze sono minime, delinguenti senza altre possibilità sono, e basta....Baciamo le mani minchia!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
al link che ti mando:
http://appelloritapresidente.blogspot.com/
troverai il resoconto "romanzato" della visita di Romano Prodi in Sicilia. è un post molto lungo, ma è la storia del centro sinistra siciliano.
Se i tuoi lettori del centro-destra avranno la pazienza di leggerlo capiranno perché Rita Borsellino sarà il nuovo presidente della Regione Sicilia. Capiranno perchè anche loro debbono votarla senza esitazione.
un abbraccio
Salvo Fedele

Salvo Fedele 27.05.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna Cuffaro non ha avuto tanto successo in almeno una causa per diffamazione...vedete il mio Blog (inglese) sulla fallita causa per diffamazione contro la Rcs editori de"La Mafia e Bianca" riportato in "Il Corriere della Sera" 28.1.2006
http://laramie.gcal.ac.uk/mokblog/2006/03/23

Maureen Lister 27.05.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

ESTRATTO:

http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_blog=51&ID_articolo=38&ID_sezione=108&sezione=Articoli

Pietà per le orangutan sfruttate nei bordelli
di Marina Verna

E adesso, chi aveva censurato il premier spagnolo Zapatero per la sua proposta di estendere a gorilla e scimpanzé i diritti fondamentali dell’uomo, dovrà ricredersi:

ce n’è davvero bisogno. In Indonesia e in Thailandia, denuncia una giovane veterinaria basca, sarebbe pratica comune offrire orangutan ai clienti dei bordelli. Lei ha salvata una giovane femmina e adesso sta preparando una nuova missione per sottrarne altre agli appetiti perversi degli sfruttatori

ernesto scontento 27.05.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti contro la mafia, non c’è bisogno di dirlo e votare Rita Borsellino è un concreto appoggio alla lotta contro la mafia. Se Cuffaro è mafioso o meno ce lo dirà la giustizia in cui speriamo di potere ancora confidare.
Però esiste un’altra mafia, strisciante di cui non ci accorgiamo proprio perchè nessuno ne parla, ma proprio mai. Eppure riguarda tutti. Anche a Torino ci sono le elezioni e nè la Bresso nè Chiamparino hanno chiarito dove avrebbero preso i soldi per ripianare i debiti della Toroc che ha organizzato le Olimpiadi invernali 2006. I comitati NO TAV denunciavano il fatto che le Olimpiadi non si sarebbero potute neppure svolgere per vistosi buchi di bilancio. Poi Regione e Comune hanno promesso di ripianare qualsiasi debito, senza indicare una cifra esatta o limite, altrimenti i giochi non avrebbero avuto l’approvazione degli organizzatori internazionali. I giochi si sono svolti con scenografie bellissime e non si è più parlato di bilanci. Eppure la Toroc non ha neppure incassato quanto aveva sperato, a giudicare dagli spalti mezzi vuoti e dai costi altissimi dei biglietti. Occorrerà poi che qualcuno paghi i costi di manutenzione di tutte le opere faraoniche realizzate. Mi piacerebbe avere informazioni al riguardo.
Grazie

Silvana Paganelli 27.05.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Folchi

mi interessava rispondere al tuo ultimo commento, ma non ci riesco!
riprovo domani, ma per favore non ti muovere, dove vai? ma che è stasera..
'notte

Paola Bassi 27.05.06 02:11
*************

Ci sei Paola?

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Mafia è un fenomeno eccezionale, e di contro occorrono misure eccezionali per contrastarla. Alcune già esistono, come il commissariamento dei Comuni, eventualità che è presente solo nell'ordianmento giuridico italiano, di tutte le democrazie occidentali, e che si è rivelato uno strumento niente male. Ma finito il commissariamento? Si torna nell'oblio del potere mafioso.
Per combattere la mafia, occorrono misure drastiche e forti, che possono anche costare la temporanea perdita dei diritti democratici. D'altronde la possibilità di commissariamento è un timido tentativo in quella direzione, ma occorre essere più drastici. Se il potere mafioso è così profondamente radicato da condizionare il voto, è evidente che gli strumenti democratici vengono viziati e si rivelano insufficienti.
Occorr quindi il pugno di ferro, magari in concorso con gli altri paesi europei, sacrificare un po' delle libertà democratiche di quelle zone (commissariare tutta la sicilia, ad esempio) altrimenti tra vent'anni staremo acncora a discutere di questo.

Antonio amati Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi cinque anni di governo, ho cercato d’interpretare ogni giorno le vostre istanze e le vostre speranze. Ecco perché mi ripresento oggi a voi lealmente, nella coscienza di aver servito la Sicilia con il cuore e la mente, realizzando gli impegni assunti, affrontando i problemi, definendo nuovi percorsi e programmi.
A fronte alta ho combattuto le aggressioni, i sospetti, le insinuazioni e i veleni di coloro che ad ogni costo hanno tentato di piegarmi ai loro disegni, perché ho sempre sentito accanto a me la vostra presenza, la vostra solidarietà ed il vostro consenso.
Per la mia origine, la formazione cristiana e la passione politica che mi porto dentro, credo profondamente nei valori della nostra identità, nelle nostre radici e nell’immagine di quest’Isola magica e straordinaria.
Così come credo nell’insostituibile ruolo della famiglia: quella dei genitori e dei figli su cui è basata la società vera. Se la Sicilia ha superato indenne le tormentate stagioni della sua storia millenaria, lo deve in gran parte alla salda presenza della famiglia, della Fede e del coraggio di un popolo unito e solidale.
Per la prima volta nella nostra Regione è stata varata un’apposita legge per la Famiglia, con importanti risorse di sostegno ed è stato creato un apposito Assessorato.
Ho fatto della legalità e della lotta alla mafia uno dei maggiori impegni del mio Governo, non con le battute, la supponenza e la demagogia di chi pretende inesistenti primogeniture, ma con una serie ininterrotta di scelte politiche e di atti amministrativi mirati ad incidere alla radice del fenomeno. La lotta alla mafia è un valore morale di tutti i Siciliani onesti; chi è fuori da questa logica, si macchia di una colpa indelebile e tradisce il popolo della Sicilia.

cosimina vitolo 27.05.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Rif: Lia Diana "De Lorenzo in TV"

AAA. CERCASI VOLTI DISUMANI PER COSE UMANE

Anch'io ho visto la stessa cosa, ho provato più volte a suicidarmi il cervello, ma non riuscivo a farlo restare fermo, insomma è stato un fallimento, ho fatto cilecca, non ci sono riuscito.

Certo avrei preferito vedere: non aprite quella torta 1, il ritorno dei conti viventi, Spawn arriva dall'infermo, la tigre e il pappone, tutte le torte del presidente oppure Superciuk la minaccia alcolica.

Purtroppo, i canali mediatici sono quelli che sono, mi sono dovuto censurare, ripiegando su canali autorizzati ai minori di anni 18, per non ricorrere al 118.

ANCHE NOI UMANI ABBIAMO VISTO COSE DISUMANE

By Gian Franco Dominijanni


http://video.google.com/videoplay?docid=1054793156825213625&q=cuffaro

Staffetta del 1991, Samarcanda di Michele Santoro e il Maurizio Costanzo Show, in onore dell'imprenditore Libero Grassi
Staffetta del 1991, Samarcanda di Michele Santoro e il Maurizio Costanzo Show, in onore dell'imprenditore Libero Grassi

http://video.google.com/videoplay?docid=1054793156825213625&q=cuffaro

Di Palermo 27.05.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi buon week end a tutti ci rileggiamo lunedi

cosimina vitolo 27.05.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

mmmah ...

Erika Bianchi 27.05.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, sono di palermo, e ho 17 anni. dall'aria che si respira qui a palermo, sembra che la borsellino non abbia speranze. Purtroppo, qui non c'è voglia di cambiare. Dobbiamo scegliere fra chi sa cosa vuol dire la mafia, perdere un familiare,e che quindi al 100% sarà in buona fede; e dall'altra parte abbiamo una persona che ha un processo in corso per favoreggiamento con la mafia, e che ad ogni problema che gli viene posto, risponde: "beh..speriamo che la madonna ci aiuti"...... non ho parole. Un popolo intelligente non avrebbe dubbi su chi votare. In Sicilia abbiamo grandi talenti, ma sono troppo pochi. Dipendente Cuffaro, Sono qui....mi citi in giudizio....VATTENE A CASAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA. Ciao Beppe.

manfredi ferrara 27.05.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento

VOTATE RITA BORSELLINO!!!!!

Carlo Cipolla 27.05.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

lo riposto perchè mi sembra importante

Mafia: Dipartimento Ps, Mannoia e' ancora sotto protezione
26/05/2006 20.06.00
[Notizie dall´Italia]


(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Francesco M.Mannoia resta sotto protezione e non ha ricevuto una liquidazione da un milione, fa sapere il Dipartimento di pubblica sicurezza. Sono definite 'totalmente destituite di fondamento' le notizie riguardanti il pentito di mafia. 'Dal luglio 1995 - si legge in una nota - Mannoia e' sottoposto ad un nuovo programma di protezione da attuare anche in territorio statunitense'

se fate un rapido giro fra le news su internet, salta agli occhi che la falsa notizia è stata lanciata principalmente dai giornali "voce del padrone" e amplificata da tutte le tv, anche quelle pubbliche ancora in mano all'ex padrone. che si aspetta a mandare a casa questi guastatori dell'opinione pubblica?

liliana pace 27.05.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Io ho visto la "Mafia è Bianca". Per quanto mi riguarda non importa aspettare che Il signor Cuffaro venga condannato o assolto! Per me è sufficiente aver visto ciò che fa cotale individuo, per capire che quantomeno non è una persona adatta a governare una regione mafiosa come la Sicilia!
P.S. Ogni tanto Blob trasmette una parte del Maurizio Costanzo in cui Cuffaro attaccava con disprezzo Giovanni Falcone!
Signor Cuffarò Lei mi fa veramente schifo!!!

Siciliani dimostrate di non essere tutti mafiosi!!! Avete una possibilità di cambiamento che forse non si ripeterà mai più!RITA BORSELLINO!

Leonardo Betti 27.05.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse per questi liberali chiderebbero Internet. Si facesse un giro a vedere cosa dicono di Bush i siti americani eppure in America un politico non si sognerebbe di fare una cosa simile perchè sarebbe finito politicamente se lo facesse....

Che inciviltà.....

Federico Perazzoni 27.05.06 12:53| 
 |
Rispondi al commento

a come si stanno mettendo le cose sarà meglio avvertire i lettori sul pericolo di una rapina-bis dei nostri conti in banca. Mi riferisco al prelievo forzoso attuato da quei geni della finanza nel 1996 che conoscono solo una legge per cercare di far quadrare i conti: tassarci e rapinarci. Prodi, forse con qualche lontana parentela con Dante ai tempi del "ghibellin fuggiasco", attua la consueta strategia di ritirata per scappare continuamente dalle responsabilità, i suoi Ministri sono dei parolai confusionari in dissenso perenne, alla faccia di quell' enciclopedia programmatica che li vedeva, prima del voto, tutti d'accordo. Sarà più opportuno tenere i nostri soldi sotto il materasso in attesa della caduta di questa armata brancaleone?

Cara Ivana,

sono perfettamente d'accordo con te.
Allora Amato fece un prelievo del 6 per 1000 da tutti i conti correnti bancari , senza preavviso e durante un week end.

meglio il materasso....

gualdo Epifani 27.05.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Rif: Lia Diana

AAA. CERCASI VOLTI DISUMANI PER COSE UMANE

Anch'io ho visto la stessa cosa, ho provato più volte a suicidarmi il cervello, ma non riuscivo a farlo restare fermo, insomma è stato un fallimento, ho fatto cilecca, non ci sono riuscito.

Certo avrei preferito vedere: non aprite quella torta 1, il ritorno dei conti viventi, Spawn arriva dall'infermo, la tigre e il pappone, tutte le torte del presidente oppure Superciuk la minaccia alcolica.

Purtroppo, i canali mediatici sono quelli che sono, mi sono dovuto censurare, ripiegando su canali autorizzati ai minori di anni 18, per non ricorrere al 118.

ANCHE NOI UMANI ABBIAMO VISTO COSE DISUMANE

By Gian Franco Dominijanni


Se Berlusconi scende in piazza, ci vado anche io con una busta di pomodori san Marzano.

Lo faccio...rosso, come i comunisti !

R. Leo 27.05.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Totò Cuffaro il radiologo della Democrazia Cristiana

A meno che qualcuno non sia in possesso di informazioni VERE su chi sia Cuffaro e quali siano le sue intenzioni in Sicilia, cioè se vuole stare dalla parte dei cittadini o da quella della mafia, non si può dire niente su di lui che invece di minacciare la mafia, vuole minacciare la rete intera, già questo la dice lunga....Ma se lui decidesse di stare dalla parte della MAFIA, è meglio che si prepari il culetto, vedi Berlusconi e compagni. A calci nel culo, con rispetto, ma fuori dalle balle.

Mauro Mauro 27.05.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
al link che ti mando:
http://appelloritapresidente.blogspot.com/
troverai il resoconto "romanzato" della visita di Romano Prodi in Sicilia. è un post molto lungo, ma è la storia del centro sinistra siciliano.
Se i tuoi lettori del centro-destra avranno la pazienza di leggerlo capiranno perché Rita Borsellino sarà il nuovo presidente della Regione Sicilia. Capiranno perchè anche loro debbono votarla senza esitazione.
un abbraccio
Salvo Fedele


L'informazione oggi giorno è l'unica sessantottina armiamoci a partiamo.......

GABRIELE DE MAGISTRA 27.05.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il miglior messaggio di ieri e avrei due cose da dire.Trovo in gran parte giusto cio che Max Stirner dice e credo che molti qui la pensano allo stesso modo. Ciò su cui obbietto é il fatto che molte persone che seguivano il blog con un certo interesse e partecipavano approfondendo gli argomenti in modo intelligente se ne siano andate perché altri postavano in modo distruttivo e reazionario. Signori il blog non é altro che lo specchio della società in cui viviamo e se ci sono probblemi non é certo astenendosi che si risolvono.
Vorrei dire a tutti quelli che hanno lasciato questo blog per questi motivi di ritornare e vorrei inoltre ricordare loro che se coi loro post riescono a mettere la pulce nell' orechhio solo a un di quei personaggi che postano in modo distruttivo, facendoli perlomeno riflettere o inducendoli ad ulteriori ricerche sull'argomento di attualità ebbene loro in questo caso avrebbero ottenuto un grande successo....Ogni cambiamento si fa combattendo, non con le armi ovvio ma propugnando la lotta delle idee, costringere chi per vari motivi si trova fuori strada ad arrendersi alle evidenze dei fatti che in questo caso l'argomento propone...
Ho letto che qualcuno ha proposto di mettere delle password per l'accesso credo che questo sarebbe il piu gran sbaglio che Grillo potrebbe fare sarebbe come e fatemi passare l'espressione "settizzare " il blog, trovo per contro intelligente la proposta della ragazza che dice di ignorare completamente chi fa del blog un luogo di stupide provocazioni o il luogo dove scaricare le proprie frustrazioni.
Ritengo comunque inoltre che non sia nemmeno il luogo adatto per cercare la luce dei riflettori, e in merito concludo con la frase di un grande dei tempi passati Josè Marti che diceva così: "Tutta la gloria del mondo é racchiusa in un chicco di grano"


.............Il politico è il cameriere e l'esattore de I Grassi Bankieri© che governano il mondo.
*********************************************************************

jacopo zoo 27.05.06 12:24 | Rispondi al commento


.........E lo Zio Sam e' il cerbero a guardia di tutto il sistema.

La bomba intelligente arriva prima della tua reazione............la prendi tu sulla capoccia???

Mi Stalinizzo un attimo!! Quante divisioni hai Jacopo Zoo?????

Be happy

maurizio spina 27.05.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

.............Il politico è il cameriere e l'esattore de I Grassi Bankieri© che governano il mondo.
*********************************************************************

jacopo zoo 27.05.06 12:24 | Rispondi al commento


.........E lo Zio Sam e' il cerbero a guardia di tutto il sistema.

La bomba intelligente arriva prima della tua reazione............la prendi tu sulla capoccia???

Mi Stalinizzo un attimo!! Quante divisioni hai Jacopo Zoo?????

Be happy

maurizio spina 27.05.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

sinistra rovina dell'italia, in tutti i sensi e in tutti i campi..ci stanno svendendo e inguaiandoci e neanche ve ne accorgete..
******************************************
la sinistra 1000 volte ha voluto portare in piazza la gente e nessuno ha mai detto nulla

lo dice berlusconi .....e la cosa vi infastidisce ?
*******************************
riguardo la questione sicilia: non so cosa rispondere: se dopo oltre 60 anni, siete ancora a piangere l'aiuto dello stato contro la mafia..cosa si puo' dire ? nulla...mi sa che non ci sono cure..

come si dice: aiutati che dio ti aiuta..l'unica cosa che posso dirvi..
in parole povere dovete voi disciularvi se volete cambiare la sicilia , la mentalita' e il sistema ..( e destra e sinistra in sicila valgono zero: e' solo proforma per far finta che qualcuno pensa a voi)

ivana iorio 27.05.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono siciliano ma se lo fossi sceglierei di votare chi non vuole fare il ponte ma vuole che esca l'acqua dai rubinetti di tutti i siciliani, tra chi vuole una sanità decente e chi invece premia degli emeriti somari col titolo di primari perchè raccomandati, tra chi vuole investire anche nelle radici e nella cultura invece che solo in appalti e subappalti strani, insomma non voterei chi pensa che è nell'ordine delle cose, in Sicilia, convivere con questa cappa che assicura voti e potere.

Adriano Brasiliano 27.05.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento



ciao oscar, mi sembra che hai capito male il commento di carlo priani. non mi pare che si voglia dividere in due "sezioni" diciamo così fisiche il blog. La divisione è solo nei fatti, e tu che dici di essere una "matricola" stai con tutti gli altri, poi nel blog, come nella vita, si matura, si fanno delle scelte, si cambia, nel bene e nel male. è questa specie di osmosi tra di noi, tra noi e il blog, che secondo me è la cosa più valida di tutte, quella per cui auspico che le menti migliori non ci abbandonino, intendendo per migliori non quelli che scrivono meglio, quelli che hanno le stesse idee, ma quelli che hanno dei dubbi, che si interrogano, che vogliono conoscere le idee e i dubbi degli altri, che sono disposti al confronto, magari anche allo scontro, ma sempre con educazione e rispetto per tutti, e magari, perchè no, ogni tanto siano capaci di ridere e far ridere, per sdrammatizzare un pò questi tempi bui, e se poi fra amici si farà qualche "moina", magari nascosta nelle "discussioni" non credo che possa dar fastidio a nessuno, basta non leggere e passare oltre.
per quel che riguarda il registrarsi, non so che dire, non essendo un'esperta di queste cose. credo comunque che anche con le registrazioni i malintenzionati non sarebbero scoraggiati, ma lo ripeto, non sono un'esperta

liliana pace 27.05.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, qui ci fregano un'altra volta... io domani vado in Svizzera

Vincenzo Pernice 27.05.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Triplo Ot!!

1)Per la simpatica Ivanona nazionale (padana ovviamente) 11:37 11:38 11:40 11:41 11:43

Allora e' vero che speranza e' VERAMENTE l'ultima a morire......almeno quanto la nostalgia e' canaglia (perdonami Carrisi per la citazione).

2)http://finanza.espressonline.it/scripts/cligipsw.dll?app=KWF&tpl=kwfinanza%5Cdettaglio_news.tpl&del=20060527&fonte=RPB&codnews=567477

Poverino!!! O ce l'hanno tutti col novello Mario Merola nano.......o il monellaccio non riesce proprio a star fuori dai guai!!!! Bella combriccola ha raccolto......

3)06/06/06! Esce al cinema il remake de "Il presagio" Primo dei 3 film della saga di "Omen"!!
Mi chiedevo se l'anticristo diventera' presidente della Hallyburton!!! Va beh, lo scopriremo vivendo fino al terzo film!!!

It.

In bocca al lupo Rita....in bocca al lupo Siciliani........

Be happy

maurizio spina 27.05.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

MI PERMETTO DI INVIARE UN MESSAGGIO A TUTTI

a tutti, siciliani e non, dò un consiglio....turistico: vadano a Catania, e troveranno, in via Dusmet, vicino al porto, una statua del periodo della dominazione angioina...senza testa. no, non sono stati "i soliti vandali". la statue fu decapitata durante la rivolta del vespro, e lasciata così come monito per chiunque voglia dominare illegalmente la sicilia.
Terra di geni senza tempo e di bellezze culturali e naturali straordinarie, dei BASTARDI ne hanno infangato la nazionalità. ora basta! ogni siciliano è in dovere di informarsi e diffondere ciò che trova sui personaggi siciliani (....) poco raccomandabili, e su coloro che hanno maltrattato la più grande regione italiana (leggete siciliapaisi.org).

A TUTTI I SICILIANI
inoltre, vi invito a comprare la bandiera con il simbolo più antico della storia, la nostra, che è uguale dalla rivolta del vespro, e di metterla in bella evidenza: ci dovrebbe essere un altro vespro per la Mafia!!! tutti, tutti dobbiamo impegnarci in tal senso, nel nostro piccolo. e crederci, se no, come si può vincere? quindi, vi invito a non votare gente in odore di mafia..informatevi e saprete di chi parlo.
viva l'Italia,
VIVA LA SICILIA!

Sebastian Di Guardo 27.05.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

@ ivana iorio 27.05.06 11:47

Ciao Ivana

Ho l'impressione che tu stia qui a fare niente di meno che propaganda elettorale con i tuoi "copia e incolla" di parte. Non potresti almero postare uno o due commenti con una chiara opinione tua? Così almeno gli altri bloggers possono istaurare un vero dialogo con te. I tuoi post mi sembrano come dei muri invalicabili. Abbi un po' di comprensione, per favore.?Buona giornata

Carmelo Di Stefano 27.05.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x a.f.

se sei chi penso, SU' LA TESTA!!! che ci facciamo deprimere così??? hasta siempre!!!

liliana pace 27.05.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI si, va bene Beppe , abbiamo capito che sei un Santo laico senza peccato!
Ma ora basta , hai rotto con la tua caccia alle streghe .
Parlaci , piuttosto , dell'attuale esecutivo; Dai parlaci un po' di questa gente che anche tu , MANAGGIA! , hai contribuito a mandare al governo.
Parlaci di Mastella,del Ministro Bianchi che vaneggia, della Bindi in crisi di identità,di Bertinotti che , ora che ha il potere , sembra Gianni Agnelli....dai Beppe , come sempre , ora dacci dentro anche con loro E BASTA CON IL VEDERE DEMONI SOLO A DESTRA!!!!Hai rooooooooooottttttttto

Danilo Villa Commentatore in marcia al V2day 27.05.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

rif. Ivana Iorio

Non entro nel merito delle opinioni, però le cose raccontale come stanno.
La motivazione è che visto che stanno e lavorano in italia e che siamo sotto le quote previste, che chi già lavora qui irregolarmente in questo modo paghi le tasse e contribuisca alla vita del paese

lia diana 27.05.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

claudio molinari 27.05.06 09:56

Io non sto dicendo che Pinochet fosse uno stinco di santo, dico che Cile è diviso tra chi crede che Pinochet abbia portato il Cile verso la modernizzazione e chi invece lo considera un criminale, esattamente come avviene per le icone del comunismo.

E' molto semplice il mio discorso:

Se tu si soffermi ad analizzare le atrocità compiute da Pinochet, criticandone giustamente i lati brutali e la negazione delle libertà individuali, altrettanto faccio io con Che Guevara che al pari di Pinochet si è macchiato di crimini orrendi ed eliminato i dissidenti.

Non mi interessa cosa lo animava, guardo cosa ha compiuto.

Certa storia pero' ci vorrebbe insegnare che Pinochet era comunque un criminale, mentre le critiche a Guevara sono "critiche da parte di oppositori politici"

Schifo totale, delinquenti puri tutti e due.

Michele Fanti 27.05.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sbalordisce più niente ormai i reati più gravi sono presi in considerazione ,anche dai giornali,come una forma di pubblicità.Se questo passa siamo proprio messi male. Spero che la vita di Falcone e Borsellino e tutti quelli della scorta siano serviti a qualcosa.

Marco Atzeni 27.05.06 11:49| 
 |
Rispondi al commento

TEODORO BUONTEMPO CI RIPROVA visto che il grillo nazionale campione idrolatrato dalle folle di una ceryta parte non parla o comunque parla sotto voce di temi come pensioni,banche,signoraggio e assicurazioni.
Apprendo che il senatore Teodoro Buontempo ci vuole riprovare con la seguente proposta di legge

Art. 1. (Princìpi).

1. La moneta appartiene al popolo che la usa per perseguire gli scopi garantiti della Costituzione.


Art. 2. (Conto personale di cittadinanza).

1. Tutti i valori emessi dalla Banca d'Italia appartengono al popolo italiano.

2. Presso la Banca d'Italia è attivato un conto personale per ogni cittadino italiano, denominato «conto di cittadinanza».

3. L'accensione del conto di cittadinanza avviene automaticamente entro due anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, per tutti i cittadini italiani, e successivamente a tale data entro tre mesi dalla nascita del cittadino o dal giorno in cui la persona diventa cittadino italiano.

4. Sul conto di cittadinanza non sono permesse operazioni se non quelle previste dalla presente legge.

5. Per il proprio conto di cittadinanza il singolo cittadino maggiorenne, o il tutore legale del cittadino maggiorenne incapace, può indicare un singolo conto corrente di riferimento presso un'istituzione bancaria.


Art. 3. (Operazioni sul conto di cittadinanza).

1. Il valore delle banconote emesse da parte della Banca d'Italia in base all'art. 4, comma 1, del decreto legislativo 10 marzo 1998, n. 43 viene accreditato in frazioni uguali su tutti i conti di cittadinanza esistenti al momento dell'emissione.

2. I costi di stampa e di emissione delle banconote vengono rimborsati dallo Stato alla Banca d'Italia grazie ad un fondo apposito istituito presso il Ministero dell'economia e delle finanze alimentato dalla fiscalità generale.

3. Le operazioni della Banca d'Italia con il sistema bancario o con lo Stato avvengono attraverso i conti di cittadinanza, che vengono gestiti dalla Banca d'Italia gratuitamente.

4. Il valore delle banconote emesse costituisce una passività per i soli conti di cittadinanza; tale passività viene addebitata in frazioni uguali al momento in cui le banconote vengono scambiate con lo Stato o con gli istituti bancari.

5. Il valore delle attività scambiate con lo Stato o con gli istituti bancari per le banconote emesse viene accreditato sui conti di cittadinanza.

6. Al raggiungimento di un valore stabilito dal regolamento di cui all'articolo 4, il valore del credito accumulato sul conto di cittadinanza viene accreditato automaticamente e senza costi per il cittadino sul conto personale di riferimento di cui all'articolo 2, comma 5.


Art. 4. (Disposizioni di attuazione).

1. Entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Ministro dell'economia e delle finanze adotta, con proprio decreto, il regolamento di attuazione delle disposizioni della presente legge.
2. Entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, la Banca d'Italia accredita il valore di tutti i crediti in suo possesso in frazioni uguali sui conti di cittadinanza esistenti al momento.
3. Dalla data di entrata in vigore della presente legge le operazioni della Banca d'Italia devono essere effettuate in osservanza della prescrizione della non riduzione del valore dei crediti e del patrimonio in possesso della Banca stessa.

Art. 5. (Disposizioni finali).

1. Sono abrogati l'ultimo comma dell'articolo 15 del R.D. n. 204 del 28 aprile 1910 e tutte le norme in contrasto alle disposizioni della presente legge.

Giacinto Auriti 27.05.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

da come si stanno mettendo le cose sarà meglio avvertire i lettori sul pericolo di una rapina-bis dei nostri conti in banca. Mi riferisco al prelievo forzoso attuato da quei geni della finanza nel 1996 che conoscono solo una legge per cercare di far quadrare i conti: tassarci e rapinarci. Prodi, forse con qualche lontana parentela con Dante ai tempi del "ghibellin fuggiasco", attua la consueta strategia di ritirata per scappare continuamente dalle responsabilità, i suoi Ministri sono dei parolai confusionari in dissenso perenne, alla faccia di quell' enciclopedia programmatica che li vedeva, prima del voto, tutti d'accordo. Sarà più opportuno tenere i nostri soldi sotto il materasso in attesa della caduta di questa armata brancaleone?

ivana iorio 27.05.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonostante i risultati catastrofici mondiali provocati dalla ideologia comunista praticata, ancora non si riesce a trovare l'antidoto per renderla innocua. Da giovane subivo anch'io il fascino di questa ideologia che in teoria sembrava la soluzione di tutti i mali del mondo. Mentre contro il fascismo ci siamo vaccinati e resi immuni, questa teoria, continua a sedurre la maggior parte degli intellettuali: magistrati, scrittori, registi, artisti, attori, cabarettisti, cantautori, giullari (strapagati e ricchi) giornalisti, insegnanti, professori universitari, e di conseguenza la maggior parte della comunità degli studenti. Contrariamente la classe operaia, quella che col duro lavoro produce ricchezza concreta, specialmente quella delle piccole e medie imprese, cioè la spina dorsale della nostra economia, si rende conto che è sparita la retorica figura degli odiati padroni, tanto cara a certi nostalgici comunisti e sindacalisti. In realtà, specialmente nella miriade delle mini imprese, il titolare lavora gomito a gomito con le maestranze "con orari da cinesi" oltre avere il gravoso onere di condurre l'azienda, magari mentre certi sindacalisti si trovano già al bar. Questo è il motivo per cui nonostante tutto la nostra economia riesce a sopravvivere. Ho il sospetto invece, che a non crederci siano proprio i sinistri incalliti politici professionisti, rifondatori, che approfittano specialmente di questa ingenuità giovanile, per assicurarsi una quota considerevole di voti, più per prestigio e potere personale, che per risolvere i gravi problemi nazionali

ivana iorio 27.05.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Nel corso dell'ultimo "Concilio" del mondo economico che conta, tenutosi nel 2005 a Davos, Jim O'Neil, capo della ricerca economica della banca internazionale Goldman Sachs (la più importante banca finanziaria del mondo, quella che ebbe come consulente Italiano il prof. Prodi, ora capo del governo di sinistra, Mario Draghi, ora governatore della Banca d'Italia e che conta attualmente tra i suoi dirigenti l'ex commissario Europeo Mario Monti) ha detto dell'Italia, rispondendo ad una precisa domanda dei giornalisti sulla nostra situazione economica:"... vi restano solo cibo e calcio ...". Evidentemente qualche cosa era sfuggito anche a una persona attenta ed informata come Jim O' Neil perché anche il calcio era marcio! Ci resta solo il cibo e speriamo che ce ne sia per tutti!

ivana iorio 27.05.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che ci siamo: una nuova sanatoria per 484 mila immigrati è pronta per essere sfornata! Ma perchè il ministro della “Solidarietà Sociale” prima di pensare al bene di questi immigrati non pensa a quei 7 milioni di poveri nostrani annunciati proprio ieri nei tg? Forse questi non hanno più diritti di gente che viene da altri paesi e che di diritti nel nostro ne ha trovati fin troppi? Perchè non pensa ai pensionati, che con 500 euro al mese devono pagarne 600 di affitto? Se no finiscono per strada. Perchè non pensa alle famiglie monoreddito che con 980 euro al mese non ci campano neanche una settimana? E i milioni di nostri disoccupati? Che devono fare attaccarsi una pietra al collo e buttarsi a mare? Che vergogna!

ivana iorio 27.05.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMENICA SERA SU RAI TRE REPORT

REGALO DI LAUREA
di Giovanna Boursier
In onda domenica 28 maggio alle 21.30

società

La riforma universitaria, o legge Berlinguer, del 1999, ha trasformato il vecchio sistema degli esami in quello dei crediti. Da allora le lauree si misurano in crediti e debiti e le università possono riconoscere crediti formativi a chi vuole iscriversi.

Lo dovrebbero fare in base alle certificazioni che dimostrano esami e corsi superati negli anni da ogni studente.

Nel 2001 una legge modifica la Berlinguer stabilendo che i crediti vanno riconosciuti anche ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche.

Così da qualche anno è un fiorire di convenzioni, cioè di accordi tra enti pubblici e atenei che diminuiscono il numero degli esami a chi decide di laurearsi.

Ce ne sono dappertutto e per chiunque: poliziotti, finanzieri, militari, giornalisti, infermieri, agrotecnici, ragionieri, consulenti del lavoro, dipendenti del Ministero dell’Interno e persino dell’Aci e dell’Inps.


Tanti iscritti che alle piccole università private fanno comodo, poiche’ tanti studenti significano maggiori entrate.

Ma in giro per l’Italia ci sono anche false università e nuovi centri di ricerca, fondati da noti uomini politici e lautamente finanziati.

Nicola Cellamare 27.05.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto quali sono le attività più importanti e prioritarie dei ministri del governo Prodi ? Una nuova sanatoria per regolarizzare 480 mila immigrati ! Per quest'anno dovevano entrare o meglio, potevano rimanere in Italia 79.500 immigrati extracomunitari, 79.500 immigrati dai nuovi paesi UE. Ognuno di questi di certo farà il ricongiungimento famigliare: una media di 4-5 persone? I rumeni che mi abitano vicino casa da una badante sono diventati ora 10-12 nello stesso appartamento! Quindi riepiloghiamo : (79500+79500) x 4 > 636 mila immigrati in più nel nostro già sconquassato paese. Ora, questo signore, vuole regolarizzare altri 480 mila che equivalgono a 1.920 mila, quindi nel giro di poco tempo avremo 2.556 mila immigrati. Ma vi sembra normale? Ma vi sembra normale un ministro della repubblica Italiana che con tutti ”le gatte” che abbiamo da pelare pensa a riempire ancora di più l'Italia di disperati? «Questi immigrati oramai sono in Italia, che facciamo li cacciamo? E poi, gli altri sono stati regolarizzati e questi perché no?» - sono state le sue dichiarazioni che la dicono lunga sulle sue capacità intellettive, ma soprattutto la dicono lunga sul suo senso della legalità. In Italia continua ad essere premiato chi aspetta l'immancabile sanatoria o condono che dir si voglia! A questo signore voglio rivolgere una domanda: «Anche le ville abusive nella valle dei templi, tanto per fare un esempio, sono lì e pure da tanto tempo quindi perché buttarle giù, regolarizziamole no?». Ma vi rendete conto in che mani sta il futuro della nostra nazione?

ivana iorio 27.05.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

rif: Siciliano Purtroppo

Purtroppo ... Bleah! che brutta parola ma dove l'hai presa?

Una persona non deve essere mai "purtroppo".

Da qualunque regione, provincia, o paese proviene.

Non devi subire personalmente una condizione creata dagli altri, il "purtroppo" sono gli altri che creano questa condizione che ti lascia disgustato.

Tu non sei la causa sei la vittima, ma mai purtroppo, mi sembra un avverbio rassegnativo... molto rassegnativo, è dovere delle vittime, di non rassegnarsi con tutti i mezzi leciti, fare rassegnare le dimissioni, a chi crea questo stato di disgusto.

Sempre su la testa, i purtroppo non hanno mai aiutato nessuno.

Purtroppo ... Bleah! che brutta parola ma dove l'hai presa?

By Gian Franco Dominijanni "purtroppo?... Bah!!!"

Gian Franco Dominiyanni 27.05.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

L'annuncio fatto da Prodi di voler regolarizzare mezzo milione di immigrati in brevissimo tempo ha fatto il giro del mondo, con una velocità ancora maggiore si è propagata nei paesi dell'Africa subsahariana. E poi dicono che nel terzo mondo non hanno accesso alle conoscenze del pianeta globalizzato e connesso a causa del digital divide. In tutto il continente si è sparsa la convinzione che l'Italia sia una terra promessa, un porto sicuro dove l'importante è arrivare, e una volta toccata terra nessuno può mandarti via. Anche senza toccare terra, anche fuori dalle acque territoriali si viene ripescati, condotti nei centri di accoglienza e lì si può aspettare tranquillamente una delle numerose sanatorie, uno dei tanti decreti di regolarizzazione selvaggia degli immigrati. Molti sono convinti che questi provvedimenti potranno avere cadenza annuale se non addirittura inferiore. Ci vuole molto poco a dimostrare di aver lavorato, ancor meno falsificare il passaporto di chi vuole entrare in Italia e gli viene data l’identità di qualcuno che ha già presentato domanda di regolarizzazione. C'è da aspettarsi che lo stesso soggetto possa essere regolarizzato più volte, moltiplicando il mezzo milione iniziale chissà per quante volte. Corrono voci che anche a molti governi la cosa non sia sfuggita. Hanno già in mente di prendere la palla al balzo e sbarazzarsi di personaggi scomodi. Avversari politici, criminali comuni, teste calde, potenziali golpisti vengono imbarcati su navi carretta dirette verso le coste italiane. Se per la criminalità comune è tutto sommato semplice produrre documenti falsi, per questi governi con velleità di pulizia il "rilascio" di un passaporto con lo stesso nome di un connazionale che ha già avviato la procedura di regolarizzazione in Italia non presenta alcuna difficoltà e non devono fa altro che darlo a chi deve essere esiliato. Al resto pensano le autorità italiane!

ivana iorio 27.05.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Roma - Come era facile immaginarsi le parole del ministro Paolo Ferrero sull’immigrazione non erano proprio “campate in aria”. Se l’esponente dell’esecutivo parla di possibili nuove grandi sanatorie Romano Prodi attacca al cuore la politica sull’immigrazione affermando che: «La Bossi-Fini va cambiata». E così a soli 2 giorni dalle parole del ministro degli Interni Giuliano Amato che confermava la continuità sulle politiche immigratorie il Professore sconfessa il Dottor Sottile lanciandosi anche in nuovi preoccupanti annunci «il governo ha in agenda proposte, fra le quali ci sono le norme sulla cittadinanza» dice Prodi.
Così, mentre tutti i Paesi europei stanno inasprendo le politiche immigratorie, lo Stato più comunista del globo dopo Corea del Nord, Cuba e Sudan e qualche altro del terzo mondo si appresta a spalancare le frontiere divenendo così il cancello (aperto) d’Europa. Il governicchio di Prodi, così legato a Roma ha già imparato che al Colosseo non esistono porte... e così avanti stranieri.
La proposta di Ferrero di concedere il permesso di soggiorno a tutti i 484 mila del primo decreto flussi si scontra però con i tempi tecnici lunghi di un secondo decreto flussi che, stando alla Bossi-Fini, potrebbe essere varato anche entro l’anno.
Il concetto base della norma firmata dalla Cdl: permesso legato a casa e lavoro non dovrebbe essere per ora stravolto e numeri degli ingressi rimarrebbero per ora inalterati ma il governo Prodi avrebbe intenzione di raddoppiare, o addirittura triplicare, il fabbisogno di manodopera straniera per l’anno 2006 (anche se non si capisce attraverso quale logica) che l’ex ministro Roberto Maroni aveva collocato sotto il tetto delle 170 mila unità.
Chiuso il tema flussi, fortunatamente le politiche dell’immigrazione non sono più gestite unicamente a livello nazionale, ma anche l’Unione potrà dire la sua su un eventuale nuova sanatoria. A ricordarlo è il vicepresidente della commissione Ue, Franco Frattini: «C’è una regola che l’Uni

ivana iorio 27.05.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Roma - Ora che finalmente sono riusciti a raggiungere il loro principale obiettivo, stanno implodendo. L’Unione di Romano Prodi è arrivata al Governo, ma non c’è una idea che sia una su come governare. Anzi, di idee ce ne sono fin troppe e il guaio è proprio questo. Eravamo facili profeti quando sottolineavamo come l’unico collante dello schieramento di centrosinistra fosse l’antiberlusconismo. Ora Silvio Berlusconi siede sui banchi dell’opposizione, a Palazzo Chigi ci sono loro, Prodi sorride e ieri, con arroganza è tornato a dire che «la democrazia si esprime nei modi della democrazia, la legge elettorale d’altronde è stata fatta dalla maggioranza di Berlusconi. Le elezioni sono state controllate dal ministero dell’Interno e non c’è stato nessun broglio o inganno, a volte bisogna anche perdere. E’ la seconda volta che Berlusconi perde con me. Ecco perchè dovrebbe farsene una ragione». Affermazioni opinabili, è vero. Politicamente è un pareggio e il Cavaliere deve ringraziare proprio il Professore per avere potuto recuperare diversi punti percentuali. Se non ci fosse stato lui, l’Unione avrebbe sicuramente vinto con un vantaggio maggiore. Nonostante ciò, nonostante la differenza tra i due schieramenti sia solo dello 0,6 per mille, loro oggi siedono (in tanti, ad essere sinceri...) a Palazzo Chigi. Che strane coincidenze, da quando hanno solcato il portone del Palazzo in cui il consiglio dei Ministri si riunisce per loro sono incominciati i guai. Altro che le 281 pagine del programma elettorale a dettare la linea; altro che la leadership di Prodi; nell’attuale esecutivo sono incominciati i fuochi d’artificio e ognuno può sparare il botto che vuole.
Fare l’opposizione era facile: tutto va male, è tutta colpa di Berlusconi e della Cdl, dicevano. In campagna elettorale erano uniti dall’antiberlusconismo, Diliberto e Mastella, Rutelli e Capezzone, Fassino e Caruso. Ma oggi sono al governo, i numeri, soprattutto al Senato, per loro sono risicatissimi e occorre governare

ivana iorio 27.05.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Ieri ho visto un film di fantascienza!
Giravo a tarda sera per canali e finendo su rete 4 cosa ti trovo?

De Lorenzo, si proprio lui, ospite in studio che faceva da testimonial e CHIEDEVA SOLDI per un ente di ricerca e cura sul cancro.
Come dire, la persona giusta al posto giusto.

Ho visto cose che voi umani.............

lia diana 27.05.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER NON DIMENTICARE:
(un piccolo rinfreschino anche oggi)

**************************************************
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
**************************************************

Ferdinando Saccia 27.05.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

3

Giovedì a Roma, sfilando verso l’uscita, in tanti si sono lasciati andare in giudizi di aperta critica verso il nuovo governo. «Questi qui, non hanno capito proprio niente...». E non hanno ancora cominciato a lavorare, figuratevi quando e se passeranno dalle interviste ai fatti. Cioè quando metteranno in moto i caterpillar per demolire le riforme della scuola, del lavoro, dell’immigrazione, della Costituzione...
A proposito, da ieri nel centrosinistra stanno cominciando ad avere qualche dubbio sulla vittoria a mani basse dei No. Il referendum confermativo è l’unico modo per mandare un duplice messaggio politico. La prima ha il sapore della rivincita elettorale. La seconda è invece più politica: giù le mani da una riforma che apre la porta al federalismo, che riduce il numero di parlamentari, che pone fine a due camere del parlamento una doppione dell’altra, che rafforza i poteri del premier e che mette fine ai ribaltoni, quindi ai tentativi di inciuci e grandi coalizioni.
Più passano i giorni e più Bossi, Berlusconi, Casini e Fini se la possono ridere: è il sorriso sarcastico e amaro di chi ha dovuto subire crocifissioni quotidiane.
Confindustria è lo specchio del Paese: ah, quando c’erano loro...
QUANDO AL GOVERNO C’ERA L’ASSE DEL NORD

ivana iorio 27.05.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

2

Si tenga stretti i sindacati, Romano: gli sono rimasti solo loro. Si tenga stretti Bertinotti, Marini, Pecoraro Scanio, il ministro-rettore che si commuove per i discorsi di Castro, Diliberto. Si tenga stretta la “sua” Italia fatta solo di diritti e non di doveri. Di chi non è abituato a rischiare di suo. Di chi se non ciuccia dalla mammella romana non è niente. La Padania guarda altrove.
Al governo, il can can dell’antiberlusconismo non si può ballare. Quella stagione è finita e ora il centrosinistra rischia di non avere un copione uguale per tutti. Al governo si devono compiere delle scelte. Se si è capaci.
Il centrodestra lo ha fatto. Per cinque anni, ininterrottamente. Lo ha fatto avendo contro i poteri forti della finanza, i giornali, l’Europa dei massoni e degli interessi elitari. Abbiamo fatto una campagna elettorale in cui il Corriere della Sera, Repubblica, Stampa e Sole 24 Ore dichiaravano apertamente di prediligere Prodi contro chi aveva spaccato il Paese, portato alla bancarotta e stupidate simili. Ogni giorno se ne inventavano una. Non è bastato, la metà del Paese non ha creduto loro e ha rinnovato la fiducia ad un blocco di cultura politica che non s’è mai discostato dalle ricette di federalismo, flessibilità, meritocrazia, contenimento della spesa pubblica e taglio delle tasse. Di là invece per mettere insieme il loro cinquanta per cento scarso di voti hanno dovuto assoldare (e poi premiare con il manuale Cencelli) i pensionati, i leghisti patacca, i centri sociali, i consumatori, i sindacalisti.
Ora, però, Prodi deve governare. E non ce la fa. Ogni giorno un suo ministro ne spara una che vale un autogol. Dalla Biagi all’immigrazione, dall’Iraq alle infrastrutture non si capisce dove finisca la coglioneria e dove cominci il programma di governo. A volte, coincidono.

ivana iorio 27.05.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

INTERVENTO DI CUFFARO CON SANTORO E COSTANZO

PRESENTE IN SALA IN GIUDICE FALCONE.


http://video.google.com/videoplay?docid=1054793156825213625&q=cuffaro

Nicola Cellamare 27.05.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

1

Adesso ci divertiamo noi. Per cinque anni, la sinistra non ha fatto altro che sparare cretinate a ruota libera, inventarsi ricette miracolose, sbottonarsi in dichiarazioni su questo e su quello. Non c’era giorno in cui si facevano bardo delle disgrazie del Paese, dell’economia a rotoli, degli imprenditori disincantati.
Giovedì, a Roma, davanti agli industriali, Prodi e il centrosinistra hanno guardato allo specchio il Paese reale. E non era come loro lo immaginavano dall’opposizione. Si illudevano, il Professore e la sua pletora di ministri, di essere accolti come i liberatori da Berlusconi e dall’asse del Nord: sono stati accolti solo secondo le regole della buona educazione. Nulla di più. Il loro cuore batteva dall’altra parte. Dalla parte di chi per cinque anni ha tentato di cambiare e in parte c’è persino riuscito.
La standing ovation è stata per Gianni Letta, non per Romano Prodi.
Giovedì, Roma e Vicenza sono sembrate meno lontane agli occhi di chi ha seminato odio contro Bossi, Berlusconi e la Casa delle Libertà. Una a una, le illusioni della sinistra stanno venendo giù: a Vicenza non c’era nessuna claque, i sondaggi pre-elettorali non avevano capito niente, il Nord è tutt’altro che disilluso delle ricette federaliste e liberali, l’impresa e l’economia non si fidano dei comunisti e degli statalisti al governo. Ecco la verità.
Non c’è neanche bisogno della prova dei cento giorni, la cosiddetta luna di miele da queste parti nessuno la ama. E allora, il rischio è davvero quello che Prodi e i suoi governeranno solo a favore di chi predica lezioni stataliste e di programmazione economica. Da giovedì, Confindustria è tornata tra i nemici del popolo. ...Se non fosse che, in Padania, il popolo vota Lega e centrodestra.

ivana iorio 27.05.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Ivo Pisano 27.05.06 10:53

Un indagato che dichiara: "Assicuro tutti i miei elettori che in caso di condanna in primo grado per favoreggiamento alla mafia si dimetterà, ma non in caso di condanna per favoreggiamento semplice" anzichè proclamarsi (almeno per decenza) innocente vuol dire che qualcosa ha combinato.

http://www.disonorevoli.it/derattizziamo.html

Giorgio Santi 27.05.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciò che mi è del tutto oscuro è come sia possibile in Italia essere considerati per una carica politica quando si avrebbero problemi a ricevere il porto d'armi ....

Luciano Aglio 27.05.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Raccolta di dati e notizie per valutare chi, dopo le Elezioni Regionali del 28 maggio 2006,
dovrà gestire il budget annuo della Regione Siciliana:
23 miliardi di Euro

Grazie a Beppe Grillo e al vostro aiuto
DISONOREVOLI.IT in 13 giorni ha girato il mondo
201.000 contatti, 51.600 riassunti scaricati e tanti siti con il nostro LINK

Da 5 anni paghiamo 90 deputati all’Assemblea Regionale Siciliana.
Ci costano una fortuna, gestiscono 23 miliardi di euro e tra poco
saremo chiamati a VOTARLI nuovamente.

Prima di farlo, non credete sia il caso di sapere cosa hanno fatto
negli ultimi 5 anni, da noi tutti STRAPAGATI???

Vi basta fidarvi degli accorati slogan sui manifesti elettorali o della miriade
di promesse che sono pronti a fare (a tutti) in questo momento?
Speriamo di no.

Scarica il riassunto del sito, stampalo in più copie e passa parola.


E' un pò tardi per farlo, ma per "conoscere" non è mai troppo tardi...Fate girare.


Ilaria Mele 27.05.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è arrivato il momento di dare merito all'atteggiamento dell'USA sull'esportazione di democrazia (Sarcasmo).
NOI, QUI IN SICILIA NE ABBIAMO REALMENTE BISOGNO!!
Forse non ce ne accorgiamo, ma ci troviamo in una situazione pericolosa e irrisolvibile.
Nell'ultimo mese ho cercato di fare un sondaggio (del tutto personale e senza criteri scientifici) sulle opinioni politiche, morali, sociali, sulla mfia ecc. di amici, conoscenti, parenti...insomma gente comune di qualsiasi età (anche se mi sono soffermato sulle opinioni dei miei coetanei, 30 anni).
Il risultato, nel suo piccolo e nella sua inutilità, è spaventoso. Molti mi rispondono, alla domanda "Per chi voterai?":
- il 40% risponde: non lo so
- il 40% risponde: Cuffaro.
- il restante 20%: Borsellino.
E fin qui tutto bene (circa)....
Ma alla domanda: "Sai che Cuffaro è indagato per favoreggiamento alla mafia, ha intrattenuto rapporti con rappresentanti della mafia, ha un conflitto di interessi ecc.?" mi rispondono:
- "non lo so" oppure "Tanto, chiunque andrà alla regione farà i propri interessi"
- "non è vero, è una cospirazione" oppure "la Borsellino è pilotata dalla sinistra, la situazione non sarebbe diversa"
- Si lo so ed è scandaloso, ma le cose qui vanno così!!"
Ora io mi chiedo: Ce la potremo mai fare a sconfiggere la mafia?
La mia risposta è NO.
Per questo l'unica soluzione che riesco ad immaginare è l'intervento (armato se necessario) dell'Europa, dell'USA, o chiunque all'infuori dell'Italia, nella normalizzazione della situazione. Purtroppo Noi Siciliani, da soli, NON SIAMO IN GRADO (SIGH!).
Discutendo con mio padre,ho detto che la mafia è un male e deve essere spazzata via e lui mi ha risposto: "stai attento alla tua vita, quando dici queste cose".
AIUTO
Dario Orlando (TP)

Dario Orlando 27.05.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x carlo priani

sono d'accordo con te, essendo io in bilico tra le due "fasi" che hai descritto tu. secondo me, ed è una cosa che predico inascoltata da parecchio tempo, un filtro efficace potrebbe essere attuato solo dal nostro buon senso. cioè è perfettamente inutile continuare a rispondere a persone che ormai abbiamo imparato tutti a conoscere, quelli che scrivono ma non hanno nessuna voglia di rispondere con argomenti sensati, come ho detto più volte scherzando sanno solo scrivere ma non leggere, gente che probailmente gode moltissimo nel vedere il rosso della "discussione" sotto i loro post, e per loro l'obbiettivo è raggiunto così. il vero dispetto che possiamo fargli secondo me è lasciarli in bianco, bianco, niente "discussione"

liliana pace 27.05.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non é tanto scandaloso che totuzzo cuffaro sia in odore (ho detto odore!? scusatemi volevo dire puzza, terribile, insostenibile, intollerabile puzza) di mafia, quanto incredibile che un personaggio come lui possa assurgere a cariche istituzionalmente così rappresentative.
Al di là della contingenza del voto, e spero che stavolta la parte migliore della Sicilia prevalga preferendo Rita Borsellino, occorre intervenire legislativamente affinché persone che non sono di specchiata condotta (e in questo senso l'iniziativa di Beppe con "Parlamento Pulito" é paradigmatica) non possano pretendere né di sedere in Parlamento né accedere a cariche politiche sia elettive che di nomina.
Da troppo tempo il corpo dello Stato é minato da questo cancro. Occorre intervenire con la terapia più efficace e risoluta. So che non sarà facile, ma per il bene dell'Italia é indispensabile.

Robert Dubois 27.05.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento

rif: Raspino Pierluigi

SIGNOR SI SIGNORE

Personalmente commissarierei tutta l'italia.
In poco tempo diventerebbe il paese del benessere , dove i filosofi, sotto la luna, ricercano i motivi di cui questa società dovrebbe lamentarsi.

I pittori espressionisti trasformeranno il cavalletto in appendi strofinacci e i pennelli in kuaizi (bacchette cinesi).

I musicisti hip pop si convertiranno alla chillout.

Nei blog si parlerà delle condizioni metereologiche del proprio condominio.

La gente, quando si incontrerà non parlerà del disagio politicosociofinanziario in cui versa la nostra società per colpa di questi politicichesiaumentanolostipendiononostanteguadagninounsaccodisoldiinvecedirisolvereiproblemidei cittadinichenoncelafannopiùadarrivareafinemese.

SNAPP!!! SIGNOR NO SIGNORE!

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 27.05.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Queste continue agressioni, Berlusconi che vuole fare la marcia su roma mha! Mi ricorda qualc'osa...
Prepariamoci al peggio ragazzi....

Aggressione fascista a Roma
26 maggio 2006
In pieno giorno, con caschi, bastoni e addirittura un'ascia: si sono presentati così gli aggressori fascisti ai ragazzi della Lista Arcobaleno di Roma che stavano attacando alcuni manifesti elettorali. L'incredibile aggressione è avvenuta intorno alle ore 18, lungo la via Tuscolana [all'altezza di Furio Camillo, nel Municipio IX]. Un paio di persone sono rimaste ferite, molte le auto danneggiate. Non è è purtroppo il primo episodio di questo tipo registrato durante la campagna elettorale della capitale. Domenica 28 e lunedì 29 a Roma si rinnovano gli amministratori comunali e municipali.

ww2.carta.org/notizieinmovimento/articles/art_7274.html

Gabo Zanni 27.05.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/177.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Sicilia: quel treno per Yuma:

» Giovanni Falcone da Radio Web Log
Audio intro Archivio - L’assassinio di Giovanni Falcone e il dibattito che si svolse nella ore successive; Pannella alla Camera (1992); «L’istruttoria» di Ferrara con Scotti, Violente e Martelli (1992). Di Aurelio Aversa * Intervento ... [Leggi]

26.05.06 19:39

» Da Falcone ad Andreotti da Radio Web Log
Video presentazione Roma - Libro intervista tra Caselli e Ingroia, a cura di Maurizio De Luca “L’eredità scomoda: da Falcone ad Andreotti” edito da Feltrinelli. Il libro è un dialogo serrato tra due magistrati che hanno vissuto a... [Leggi]

26.05.06 20:18

» La mafia fa schifo? (cassata siciliana) da fuocoamare
candidato impresentabile... legge 109/96. Favoreggiamento... oppure alzare la testa e guardare avanti. [Leggi]

27.05.06 03:30

» Rupert Murdoch sei una pippa da Opinio Mea
Ne ho sentito e ne sento parlare coì tanto che pernavo proprio faosse un grnde, un potente, uno che si è fatto da solo e che non tollera chi prova a pestarli i piedi, invece Murdoch si fa’ mettere il culo in faccia da certa gente. Comunque se a... [Leggi]

27.05.06 12:41

» Totò Cuffaro contro i diffamatori. da Manfredimente
"Una volta che sei in squadre o in squadracce l’importante è aver le natiche al posto della faccia" (Frankie Hi-Nrg) Per la serie "da quale pulpito parte la predica". Salvatore Cuffaro, governatore della Sicil... [Leggi]

29.05.06 00:29

» Onorevole stia tranquillo! da nanoIndipendenti.it
Caro Onorevole Cuffaro, come vede la sua cara sicilia le ha confermato la propria fiducia quindi ora può anche rilassarsi...non si dovrà più curare da chi lo attacca così duramente, ne tantomeno spender... [Leggi]

30.05.06 12:47

» da santoro fra coppole e babbìo da xantology blog inutile
Mentre Palermo muore, Cuffaro indossa la coppola e ridacchia ad Annozero, la trasmissione di Michele Santoro (liveblogging su rosalio). Palazzi del quartiere Sperone, ex detenuti che dichiarano lo scippo non è cosa mia, io appartamenti faccio, figli d... [Leggi]

17.11.06 18:21

» Indignato da
Riporto semplicemente un articolo pubblicato nel blog di beppegrillo: Sicilia: quel treno per Yuma Non voglio essere considerato di parte nelle elezioni regionali siciliane e, dopo aver ospitato una lettera di Rita Borsellino, ho sentito il dovere di... [Leggi]

19.11.06 06:08