Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Corridoio 5, il flagello di Dio


Attila.jpg

In Italia sono passati i barbari, di danni ne hanno fatti molti. Attila non faceva crescere l’erba, ma gli alberi, le fonti ed il resto li lasciava in pace. Da allora l’Italia è sopravvissuta a tutto, pestilenze, guerre, Savoia, Bossi e Giovanardi. Potrebbe però non riaversi dal Corridoio 5 che trapanerà le Alpi, gli Appennini e la Pianura Padana per portare velocemente le mozzarelle da Kiev a Lisbona. Il tutto tra venti anni, quando i responsabili di questa incredibile scemenza saranno forse morti. Noi vedremo passare velociveloci i treni per tutto il Nord, mentre miliardi di euro saranno finiti a velocità normale nelle tasche di cooperative rosse (forse è per questo che i Ds chiamparinobressofassino sono schierati?) e di società lunardiane (forse è per questo che il centro destra è d’accordo? Compresa la Lega delle valli dure e pure?). La Tav/Tac non è solo Val di Susa, è anche Liguria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Un amis furlan mi ha scritto.

Caro Beppe,
meno male che ci dai una mano sulla faccenda della TAV.
Però ti ricordo che non c'è solo la Val Susa (che comunque è importantissima, perchè è il primo mattoncino di un mostruoso sistema). Il Corridoio 5 coinvolge e coinvolgerà Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia (ma anche la tua Liguria, con il secondo valico, chiedi a Lenzi del WWF Italia...). E poi c'è la Slovenia, dove stiamo cercando contatti.
Per il Nord Est ed in particolare il Friuli Venezia Giulia ti invito a visitare il nostro sito http://ccc5.altervista.org in particolare le sezioni "progetto" e "opinioni".
Un progetto preliminare di RFI/Italferr tra Ronchi dei Legionari (GO) e Trieste del 2004 è stato bocciato dalla Commissione Speciale di Valutazione d'Impatto Ambientale e anche dal Ministero dei Beni culturali e ambientali (Ministro Urbani, che subito dopo è stato sostituito da Buttiglione, chissà come mai). Oltre 26 chilometri di doppia (in alcuni casi tripla) galleria sotto il Carso di Gorizia e Trieste, in uno dei territori più ricchi di grotte al mondo, un'autentica follia! Non è ancora uscito pubblicamente, ma si dice sia già pronto un altro progetto preliminare per la tratta Portogruaro (VE)-Ronchi dei Legionari (GO) che attraversa (e massacra) tutta la bassa pianura friulana, una zona agricola, in zona di risorgive, ricca di vigneti, molti agriturismi e ambizioni di sviluppo turistico come retroterra delle stazioni balneari di Lignano Sabbiadoro, Grado e del sito archeologico di Aquileia. Ma se passa il Corridoio 5 addio... chi andrà più in un agriturismo con il frastuono del super-treno?
Beppe, ricordati degli amici! Ciao".
Claudio
per il Comitato Contro il Corridoio 5
- Comitât Cuintra al Coridôr Sinc
- Odbor Proti Petemu Koridoju

Ps: L'organizzazione Rete Regionale Rifiuti del Lazio ha chiesto da tempo al presidente della Regione Marrazzo un incontro sul tema degli inceneritori. Dopo undici giorni di sciopero della fame non è stata data ancora una risposta. Marrazzo, alzi la cornetta del telefono e chiami questi ragazzi, anche se Storace è in ascolto.

29 Giu 2006, 15:45 | Scrivi | Commenti (980) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

"Un commento un pochino controcorrente - SCUSATE MA SU QUESTO ARGOMENTO E'
D'OBBLIGO FARE DEGLI IMPORTANTI DISTINGUO - credo altrimenti che gli
ambientalisti si stiano giocando una partita importante e ....mi pare molti
LA STIANO PERDENDO!

PUNTO UNO: l'alta velocità ferroviaria DI PER SE non è da demonizzare, è
una ottima alternativa all'auto, all'aereo e per il trasporto merci può
avere, SE LO SI VUOLE degli sviluppi notevoli.

PUNTO DUE: da demonizzare sono i COSTI INCONTROLLATI e il modo devastante
per i luoghi dove viene ed è stata costruita (i geologi non vengono quasi
mai ascoltati e moltissimi danni all'ambiente si potrebbero evitare),
sembra che i lavori siano progettati esattamente per far lievitare i costi
e non per il contrario > vedi costi Tav francese e spagnola: un terzo!

PUNTO TRE: LA FAMOSA "T" nazionale (Torino-Venezia/Napoli-Milano) ormai è
COMUNQUE pronta per andare a pieno regime (mancano un paio d'anni e buona
parte è già partita) dunque facciamo in modo E QUESTA LA NUOVA SFIDA, che
piu' merci e passeggeri possibili vadano via treno e non su strada

PUNTO QUATTRO: su questo vi do ragione: IL CORRIDOIO 5 MI SEMBRA UNA
DISCRETA CAZZATA : KIEV>LISBONA...!? a che pro? mah...ecco qui mi
arrendo..non capisco...sono distanti migliaia di km! VADA PER IL
POTENZIAMENTO TRANSALPINO DELLA RETE ESISTENTE MA FORARE TUTTE LE ALPI NO
QUESTO NO.. MI SEMBRA UNA FOLLIA."

andrea m. Commentatore certificato 29.01.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti sono Andrea ex abitante di Magenta conume confinante con i cantieri tav e da qualche anno trasferito in Trentino, non voglio far nessuna polemica voglio solo dire addio a tutti quei luoghi che erano a me cari e che oggi sono diventati viadotti, rotonde dalle dimensioni abnormi, sottopassi o stradoni inutili; strati di asfalto e cemento che hanno coperto fontanili, boschi di rubinie, campi di grano e mais... tanti di quei posti che mi sarebbe piaciuto far conoscere a mio figlio che oggi ha solo tre anni e che non potrà più vedere;
è stata una lenta agonia che continua ancora, non avrei mai immaginato che per tracciare una linea ferroviaria ci fosse la necessità di creare questo indotto di strade e ponti, tutto ciò in pieno parco del ticino e non è finita perchè sta per arrivare la superstarada per malpensa, ed è un peccato che domani, quando la tav funzionerà a pieno regime, non ci saranno più in giro tir, camion e furgoni per godersi tutto questo asfalto.
Sconsolato vi saluto

Andrea Stoppa Commentatore certificato 01.09.07 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace andare in treno e odio l'aereo. se il treno e' di qualita' credo che non ci sia nessuna possibilita' per l'aereo.
la velocita' del treno non e' un opzional ma un ingrediente importante affiche questi risulti la prima scelta rispetto all'aereo.
dove i tempi globali di trasporto sono paragonabili (compresi i tempi morti tipici dell'aereo) allora il treno vince sempre e questo non e' altro che un bene per molti aspetti ambientali.
credo che l'opposizione al treno alta velocita' sia una chimera per chi vuole fare ambientalismo, tanto se non si fa' una rete di treni ad alta velocita' la gente prendera' altri mezzi che al momento e sicuramente per i prossimi 15 anni sono molto ma molto piu' inquinanti di un treno.

fabrizio fontana 01.03.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo,
anche a Firenze stiamo combattendo e perdendo contro una tramvia che rovinrà i monumenti abbatterà alberi che esistono da tempo e
ostacolerà lo spostamento cittadino.
Chiaro poi che a noi cittadini non ci ascolta nessuno, anche se siamo operativi.
Grazie e scusate lo sfogo
www.salviamofirenze.it

Leonardo Mangani 05.12.06 04:18| 
 |
Rispondi al commento

vi siete mai fermati a pensare che i trasporti pubblici non vengono finanziati (e quindi potenziati) perchè c'è troppo poco da mangiarci sopra?

e già, perchè bisogna spendere per garantire un servizio..mezzi, personale, tecnologia ..
come si fa a mangiarci su se i margini di guadagno non sono stellari?

ci vuole un'idea per renderli più redditizi, o finiremo l'ossigeno prima che si faccia qualcosa per respirare nemo gas di scarico.

daniela maioli 25.11.06 01:19| 
 |
Rispondi al commento

salve,chi può salvare firenze dal degrado! dai tanti soldi spesi male,per costruire parcheggi inutili, la tranvia che nessun fiorentino vuole,le centinaia di buche sulle strade che provocano tanti incidenti.Nelle nostre piazze il degrado è alle stelle,occupate da extracomunitari che stanno li a bivaccare e a sporcare per tutto il giorno.Un modo c'è per salvare Firenze. Mandare a casa DOMENICI !!!

elisabeta agricoli 21.10.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lascio una traccia decisamente controcorrente: per la benedetta val di susa ne hanno tirate fuori di tutti i colori: l'uranio, l'inutilità, etc, etc.
Tralasciando tutti gli interessi economici e gli appalti alle imprese "lunardiane" (che, in ogni caso presumo diano da mangiare a diverse decine di migliaia di famiglie...) ritengo che simili infrastrutture siano imprescindibili. La vera causa di tante proteste secondo me è l'enorme rottura di palle che gli abitanti dei luoghi attraversti dalla linea dovranno subire per gli anni necessari al completamento dei cantieri. Se fosse possibile costruire la linea in un week end nessuno avrebe da dire qualcosa ma purtroppo questo non è possibile. Comprendo quindi le proteste ma non le giustifico. Nel merito del corridoio 5 dico quindi: è da fare punto e basta. Volenti o nolenti l'economia per funzionare ha bisogno di efficienza e poi, dove la mettiamo l'europa? Già a Strasburgo hanno individuato un altro percorso che dovrebbe passare in svizzera, che neanche è in europa, politicamente.
Sveglitevi, rischiamo di rimanere indietro: attualmente le imprese più quotate tecnologicamente per questo tipo di infrastrutture sono quelle italiane (non mi frega niente di chi sono), seperdiamo opportunità perdiamo tecnologia, lavoro, ricchiezza etc etc. Non vi basta vedere quelo che è successo alla grande industria dopo il refedendum sul nucleare? Da leader mondiali nel campo delle alte tecnologie a clienti, quasi in senso romano, dei cugini francesi. E poi ci lamentiamo della fuga dei cervelli......
Per concludere: comprensione infinita nei confronti dei valligiani ma assoluto disaccordo sul resto. Le cose si possono fare bene e vanno fatte, chiaramente bene (v.i.a., mitigazioni, e tutto quello che serve

Damiano Calloni 20.10.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egr.Sig. Grillo
stamane da un amico mi è arrivata una mail con una lettera di un simpatico utente che parla di un argomento a noi tutti molto caro: l'alternativa al petrolio nella giungla della locomozione. Essendo nuovo iscritto del Suo blog non so se in precedenza Lei abbia fatto riferimenti in merito nel qual caso mi scuso per la ripetizione. La lettera in questione riguarda "EOLO" questo il nome dell'auto apparsa al motor show di Bologna nel 2001 e letteralmente "volatilizzata". Se Le interessa ho il testo integrale della lettera del gentile utente. Cordiali saluti.

Massimo Poletti 12.10.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, condivido molte tue idee, ma questa storia della TAV non la capisco, ci saranno 100.000 ragioni per non fare una galleria in una valle bella (anche se non l'ho mai vista) come la Val di Susa, ma hai mai provato a fare la A4??
ti sfido a fare la A4 tutti giorni per un mese e poi mi scrivi se sei ancora contrario. ti prego non mi rispondere che è inutile andare in macchina per le auto strade perchè io non lo faccio per divertimento....
ciao e stammi benne

Paolo Colasacco 01.10.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non conosco il famigerato "DECRETO BERSANI" sulle liberalizzazioni delle licenze dei TAXI,
leggo pero' su vari siti e blog che i sindaci di grandi citta non riescono a frantumare le mura medioevali delle corporazioni dei tassisti.
( I tassisti hanno paura che grandi societa' possano diventare padroni del sistema trasporti e di conseguenza diventare dei dipendenti! sich!!)
Ma come è possibile che invece i sindaci di piccole citta' ( che so Ladispoli per Roma, Quarto oggiaro per Milano etc.etc.) non favoriscano l'iniziative di giovani disoccupati che vogliono esercitare la professione di tassista? che ci vuole? bisogna per forza avere una macchina dipinta di bianco? Ci sono leggi che impediscono il rilascio di tali licenze?
Coraggio ragazzi fatevi avanti ! se il vostro sindaco non vi rilascia la licenza LICENZIATELO.
Qualcuno potra dire : ma che ci stanno a fare a Ladispoli 200 licenze di tassisti?
Risposta: ci si alza la mattina presto e si gira per ROMA !!!!!!!!!!C'e' da la vorare !!!!

carlo pisu 23.09.06 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Oggi della TAV non se ne parla più ci sono altre notizie che i midia portano avanti, e intanto mentre in medio oriente si potrebbe aprire un fronte mondiale da noi è franato un grande costone della montagna più alta degli appennini, il Gran Sasso, fino a qualche mese fa volevano fargli un'altro buco, dicevano per la sicurezza del laboratorio di fisica nucleare.Il sindaco della città de L'Aquila (Forza Italia) favorevole alla grande opera, sono tutti per le grandi opere anche quelle impossibili; cavalcava l'idea di trapanare con l'appoggio dell'allora governo Berlusconi e del suo ministro trapanatore Lunardi.Oggi dopo questo disastro geologico chissà se qualche esperto non si cominci a chiedere: ma l'autostrada che passa sotto il Gran Sasso (galleria di circa 11 km) potrebbe essere la causa di tutto questo???

Ascanio Buccella 24.08.06 01:55| 
 |
Rispondi al commento

Se quando hanno fatto l'autostrada in Liguria, i tunnel di collegamento con Francia e Svizzera, ecc. ci fossimo masturbati la mente come stiamo facendo oggi con TAV, corridoio 5 e altre opere, oggi saremmo un paese del terzo mondo e avremmo da affrontare problemi enormi di viabilità.
L'incredibile autostrada ligure, tutta gallerie e viadotti, è stata fatta quando il traffico veicolare era ben poca cosa, ma non credo ci si sia posti il problema dell'alto costo dell'opera, né di alternative più economiche, né dell'impatto ambientale inevitabile dovuto alla presenza momentanea dei cantieri. E meno male che le cose sono andate così, comprendendo anche eventuali intrallazzi sugli appalti. Anzi, se presi da folli idee di grandezza avessero realizzato tre corsie per parte oggi saremmo tutti a ringraziare!
Questa ottusità finto-ambientalista che non fa danno ora per farlo poi in futuro, e in maggiore misura, mi deprime alquanto.
Ora il traffico su gomma, bestia nera fino a ieri, non fa più paura a nessuno.
Cerchiamo di essere concreti. L'ideologia pura ha sempre prodotto disastri. Come la religione.

Silvio Giovanelli 22.08.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mio non vuole essere un commento ma una presa di posizione netta e precisa nei confronti del tormentone TAV.
E'necessario he si realizzi per intero questo progetto,nel rispetto dell'ambiente,dopo verifiche veritiere,reali,senza possibilità ne di ma, ne di se, ne di forse.
Il rispetto dell'impatto ambientale ,per me significa rispettare la natura(quindi,opera di rimboschimento ) la dove si rende necessario abbattere alberi,massima sicureza,durante gli scavi,di sostanze nocive ,e per l'ambiente e per le persone.
La Svizzera,per esempio,non è piena di gallerie? prendiamo esempio da loro.
Sapete cosa fanno alle Seychelles quando si rende necessario costruire nuove strade o alberghi(che nmon devono essere più alti della vegetazione),si ridà alla natura quello che gli si toglie.
Agli ambientalisti dico loro che è ora di smetterla con il no su tutto e contro tutto.
Ai politici dico loro,fate meno i "furbetti"(senza speculare sulla pelle della gente)fate in modo che si realizzi il progresso ...perchè questo è il futuro.
Ridai alla natura cio che gli togli,altrimenti,la natura...SE LA RIPRENDE!!!!
Leonardo

leonardo falcone 21.08.06 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
in merito a tale problema, credo che sia molto sconcertante quanto sta accadendo, poiché ora le acque sono calme, ma di tav si continua a parlare senza tener conto di ciò che noi, e con noi intendo tutti i cittadini, pensiamo, vogliamo..

Il problema non è chiaramente solo dei cittadini della Val Susa, della quale io faccio parte, ma è anche di tutto il resto d'Italia..

E' ovvio che chi il problema ce l'ha più vicino è più portato a sensibilizzarsi, però tutti abbiamo il dovere e l'obbligo di avere un'idea di ciò che ci circonda..

In televisione non passano tutte le informazioni necessarie..

Poiché se l'informazione sugli scavi del Tav fosse chiara sui rischi di salute, forse non ci sarebbero tante persone così indifferenti al problema.. bisogna che noi che ne sappiamo un pezzettino in più continuiamo a spargere la voce per il semplice fatto che questo cancro dannato per inalazione di polveri, può essere accertato ormai al suo 75% d'evoluzione, e pure un bambino oggi sa che significa che è incurabile..

Io non voglio permettere che questo accada per motivi puramente inutili, che vengono nascosti dietro alla parola PROGRESSO.. E' TUTTO FINTO!!!

Iniziamo a caricare questi treni mecrce che girano semi vuoti.. poi quando saranno stracarichi ne riparleremo, e magari potremmo potenziare le linee già esistenti..
Non credo sia giusto restare seduti ad assorbire tutto ciò che ci gira attorno!!!

C'è bisogno di dialogo, di vera DEMOCRAZIA.
Non di uomini pronti a passar sopra a 50.000
persone solo per portare avanti i loro introiti..

Ora vi lascio..
A presto..

Roberta

Roberta Bonetto 11.08.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ammetto di non avere molte info sul Corridoio 5, tuttavia chiedo a voi che ne criticate aspramente tale progetto quante volte utilizzate la tratta ferroviaria in questione?

Io vivo a Udine e lavoro a Trieste e quotidianamente utilizzo il treno.
Si tratta di meno di 90 km tuttavia il treno più rapido ci mette 1 ora e 5 per arrivare, ma naturalemte la media è molto alta.
La velocità di crociera tra Monfalcone e Trieste è poco più alta di quella di un motorino 50 ed essendoci il binario unico, se per un qualsiasi, FREQUENTE, guasto un treno non può proseguire, nessun altro può passare, tutti devono attendere in fila (un pò come se in banca ai cassieri si bloccassero i computer).

Ho fatto viaggi durati anche più di 2 ore. Ogni ritardo sul lavoro poi deve essere recuperato... perchè sono IO, che mi son alzara alle 5,50 del mattino per sperare di essere in ufficio alle 8,00, a ritardare in ufficio.

Al mattino poi prendo un treno che transita, ma non dovrebbe fermare, per la stazione di Palmanova....non passa giorno tuttavia che il treno non faccia una sosta nei pressi di tale stazione per incontro con treno incrociante...naturalemente la puntualità del viaggio dipende anche dalla puntualità del treno incrociante.

Tutto poi diventa molto più complesso appena cade qualche goccia di pioggia (cosa non proprio rara nel Nor Est)...non parliamo poi di ciò che accade d'inverno con neve e ghiaccio...eppure in Norvegia i treni circolano!!

Inutile dire che in auto percorrerei la stessa distanza risparmiando circa 20 minuti a viaggio ( almeno 40 al giorno) e che non lo faccio solo per ragioni di costi e difficoltà di parcheggio...ritengo sarebbe buona cosa per l'ambiente fare in modo che il treno fosse un mezzo più comodo e veloce delll'automobile!!!!
Voi che ne pensate???

Non so se il Corridoio 5 sia la migliore soluzione tuttavia è necessario migliorare la tratta ferroviaria perché, oggi,i tempi di percorrenza dei nostri treni sono da Terzo Mondo...

Cinzia Del Torre 31.07.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

fonte governo italiano :

martedì 11 luglio 2006

TAV: Bianchi e Di Pietro a Perben Impegno sulla Torino-Lione

L'Italia intende andare avanti nella realizzazione della tratta ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione tenendo fede agli impegni presi in sede Ue.
E' quanto hanno ribadito il ministro per i Trasporti Alessandro Bianchi e quello delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, nel corso di un incontro con il Ministro francese per i Lavori pubblici -Trasporti -Turismo e questioni marittime, Dominique Perben.
Durante l'incontro, i ministri italiani hanno tenuto a precisare che per quanto riguarda la Torino-Lione, la volonta' espressa dal Governo a Loyola de Palacio, presidente del Gruppo di Alto livello della Commissione europea per la rete di trasporti paneuropea mediterranea, è quella di procedere con la realizzazione del progetto e di tenere fede agli impegni presi con l'Unione europea.

silvio porro 12.07.06 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo, potrà sembrarle paradossale, ma il corridoio 5 mi interroga su quanto funzioni la democrazia. E' giusto che siano gli abitanti delle regioni interessate a decidere? il resto d'Italia non conta nulla? Se per la maggior parte si è a favore, ma governa chi non è daccordo col progetto, che si fa? Com'è che in Francia non protestano? abbiamo capito male noi o hanno frainteso loro? E'giusto che blocchiamo qui quello che che serve anche al resto d'Europa? Giusto che facciamo passare sopra al confine qualcosa che potrebbe servire ai nostri figli? i terribili Romani non erano diventati grandi e arroganti costruendo vie di comunicazione? Non so, forse l'ideale sarebbe che a decidere fossero i nostri figli, i nostri nipoti.

michele silenzio 10.07.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

MI STUPISCO DI COME ANCORA POSSIATE CREDERE CHE LA TAV NON VADA BENE AL NOSTRO PAESE....DOBBIAMO SEMP0RE RESTARE INDIETRO E NON ANDARE AVANTI PERCHE' QUALCUNO E' CONTRARIO SEMPRE A TUTTO E TUTTI?ANCHE I FALSI AMBIENTALISTI CHE DI AMBIENTE NULLA CAPISCONO? CHE ITALIA E CHE INFRASTRUTTURE CONSEGNEREMO AI NOSTRI FIGLI? QUELLA CON I TRENI A CARBONE?.....SVEGLIATEVI!VOI ULTRACINQUANTENNI LA VOSTRA ITALIA L'AVETE GIA' VISSUTA E DISTRUTTA...CONSEGNAMO ALL'ITALIA UN FUTURO DI PROGRESSO E D INFRASTRUTTURE NECESSARIE PER L ANOSTRA ECONOMIA,O RISCHIAMO DI RESTRE SEMPRE FUORI DA TUTTO.....PER CASO CREDETE CHE DUEMILA ANNI FA I ROMANI SI PREOCCUPAVANO DELL'AMBIENTE QUANDO COSTRUIVANO ACQUEDOTTIE STRADE INNALZANDO PONTI OVUNQUE? OPPURE ORA QUELLE SONO CONSIDERATE MERAVIGLIE DELLA NATURA?...PENSATE UN PO'...QUELLE CHE I ROMANI HANNO TRACCIATO SONO ANCORA LE NOSTRE STRADE PRINCIPALI......MI IMMAGINO IN VAL DI SUSA TRA DIECI ANNI....TO'....VEDO I MULI CHE CAMMINANO ANCORA SULLE MULATTIERE CHE CONSEGNANO DEI CMPUTER ALLA GENTE DEL POSTO....E LA CORRENTE ELETTRICA LA RICAVANO DAL CARBONE....MA CHE BELLA ITALIA!!!

Marco Piccinno 09.07.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

MI STUPISCO DI COME ANCORA POSSIATE CREDERE CHE LA TAV NON VADA BENE AL NOSTRO PAESE....DOBBIAMO SEMP0RE RESTARE INDIETRO E NON ANDARE AVANTI PERCHE' QUALCUNO E' CONTRARIO SEMPRE A TUTTO E TUTTI?ANCHE I FALSI AMBIENTALISTI CHE DI AMBIENTE NULLA CAPISCONO? CHE ITALIA E CHE INFRASTRUTTURE CONSEGNEREMO AI NOSTRI FIGLI? QUELLA CON I TRENI A CARBONE?.....SVEGLIATEVI!VOI ULTRACINQUANTENNI LA VOSTRA ITALIA L'AVETE GIA' VISSUTA E DISTRUTTA...CONSEGNAMO ALL'ITALIA UN FUTURO DI PROGRESSO E D INFRASTRUTTURE NECESSARIE PER L ANOSTRA ECONOMIA,O RISCHIAMO DI RESTRE SEMPRE FUORI DA TUTTO.....PER CASO CREDETE CHE DUEMILA ANNI FA I ROMANI SI PREOCCUPAVANO DELL'AMBIENTE QUANDO COSTRUIVANO ACQUEDOTTIE STRADE INNALZANDO PONTI OVUNQUE? OPPURE ORA QUELLE SONO CONSIDERATE MERAVIGLIE DELLA NATURA?...PENSATE UN PO'...QUELLE CHE I ROMANI HANNO TRACCIATO SONO ANCORA LE NOSTRE STRADE PRINCIPALI......MI IMMAGINO IN VAL DI SUSA TRA DIECI ANNI....TO'....VEDO I MULI CHE CAMMINANO ANCORA SULLE MULATTIERE CHE CONSEGNANO DEI CMPUTER ALLA GENTE DEL POSTO....E LA CORRENTE ELETTRICA LA RICAVANO DAL CARBONE....MA CHE BELLA ITALIA!!!

Marco Piccinno 09.07.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Claudio, quello della lettera iniziale...
Volevo ringraziare tutti i No Tav che hanno commentato la mia lettera (e anche i Pro Tav, perchè bisogna sentire tutte le campane): quelli del Friuli Venezia Giulia ci contattino, così saremo più forti.
Molti argomenti che io - per sintesi - non ho scritto sono emersi nei commenti: la TAV è un buco nero per la finanza pubblica e va a favore dei grandi gruppi che la costruiranno; va fatta un'analisi costi/benefici (non la fanno perchè sanno che sarebbe mostruosamente negativa); la TAV non toglie i TIR dalle strade, perchè per le merci servono ferrovie capaci, puntuali, efficienti ed una buona intermodalità (la battuta di Grillo sulle Mozzarelle da portare da Kiev a Lisbona non è affatto scema: basta guardare gli scaffali di un qualsiasi supermercato per vedere quante merci vengono trasportate inutilmente!). Chi propone la TAV non solo deve proporre una serie di tracciati alternativi (e non lo fanno!) ma anche una serie di tecniche costruttive alternative (cioè alternative non ad alta velocità). Chi è NO TAV non è contro le ferrovie, anzi è il contrario. Se si fa la TAV non rimarrà una lira per la manutenzione e la riqualificazione delle linee ordinarie, quelle che fermano nei paesi, portano gli studenti e i pendolari, vanno a raccogliere le merci nei distretti produttivi. La Pianura Padana, da Torino a Trieste, è un'unica metropoli: per cui servono moltissime fermate, che portino i viaggiatori (di breve percorrenza) dalla periferia ai centri urbani. E la TAV è molto più energivora delle linee ordinarie. Quindi non diciamo NO a tutto, ma diciamo SI' a una seria politica di riqualificazione del sistema ferroviario italiano, per renderelo finalmente alternativo ai mezzi privati ed ai TIR.
Che la TAV non provochi danni in pianura lo dice chi pensa che sia una linea normale: non è così, la Bassa Friulana sarà tagliata in due da una barriera invalicabile e la sua vocazione non sarà più quella su cui puntano oggi i Comuni.

claudio no tav 07.07.06 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


caro beppe, ti invio uno stralcio del parere dell'ordine degli architetti di Torino riguardo al decreto Bersani sul quale è necessario riflettere
"Il decreto Bersani rivela ancora una volta la gran confusione che regna tra le forze politiche al governo in materia di concorrenza per le attività economiche, perché mette insieme ingiustificatamente servizi e professioni, beni materiali e prodotti intellettuali. Vi sono certamente settori che hanno bisogno di liberalizzazione, anche tra le professioni, ma occorre distinguerli e non accomunarli in provvedimenti che mirano indiscriminatamente a privilegiare solo il costo più basso.
Con riferimento alle libere professioni, i vantaggi del compratore saranno quasi esclusivamente di natura economica: risparmiare sulle prestazioni richieste. Ma se chi si rivolge ad un professionista vuole anche avere la certezza della qualità, dovrà ricredersi. Non si può compare il vino al prezzo dell’acqua. Perché chi deve svolgere una prestazione non standardizzata, originale e non ripetitiva, quando offre ribassi crescenti tenderà anche a comprimere sempre più il tempo che ci dedica, e i risultati si vedranno presto, anzi si vedono già ora, dal momento che la concorrenza strisciante sugli onorari è da tempo in corso. E proprio con riferimento alle categorie professionali, il potersi fare concorrenza anche tramite la pubblicità sul costo delle prestazioni comporterà solo uno svilimento del lavoro intellettuale, senza tener conto che sarà difficile intervenire deontologicamente contro chi profferirà vanterie e non onorerà quanto promesso. Per i giovani, poi, tutto ciò segna definitivamente la scomparsa dal mercato. Costretti a scontrarsi implacabilmente a “colpi” di sconto, finiranno per elemosinare incarichi di nessun rilievo e che tutti gli altri avranno disdegnato, mentre i grandi studi (che paiono essere, per il governo, gli unici capaci di offrire grandi prestazioni) non avranno difficoltà a trovare accordi di “cartello”[...]"

Daniele Colalella 07.07.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

ma non ce li possiamo levare tutti dai coglioni tutti questi politici mafiosi di dx, sx e cx?

fabrizio montanari 07.07.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

perchè non si parla un pò della macchina ad aria compressa??? non ne parla nessuno si sente sempre idrogeno fuel cell solare ma dei motori MDI non ne parla nessuno.....controllate un pò http://www.theaircar.com

GABRIELE SANNA 07.07.06 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi lo dice che i treni ad alta velocità (TAV) provocano danni all'ambiente?
In Cina non la pensano mica così :)
Difatti da oggi la Cina è più vicina!?! Come?

Clicca sul mio nome per saperne di più!

Massimiliano Borella 06.07.06 22:32| 
 |
Rispondi al commento

leggo costantemente che siamo contro tutti e contro tutto;quel poco di lavoro che c'è vuole essere diviso in nome di liberalizzazioni e concorrenza.come faremo a vivere in futuro?diventeremo un popolo di poveri oppure andremo a chiedere asilo al 3° mondo?boh!fatemi sapere e prospettate delle soluzioni se ne avete.io ricordo ancora lo slogan del precedente governo prodi che declamava "meno lavoro,lavoro per tutti" e ci siamo ritrovati tutti precari;che succederà ora?me lo dici tu beppe

ciro acampora 06.07.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sono esperto di politiche ambientali, ma mi sembra evidente che la bellezza dei paesaggi naturalistici, in genere, sia direttamente proporzionale al loro isolamento dalla presenza umana (spesso portatrice di devastazioni naturali).
Basti pensare che spesso si fanno leggi che proibiscono all'uomo l'accesso in determinate aree naturali al fine di preservarle nel tempo. Io da quando è nato mio figlio (diciotto mesi fa), mi sento meno egoista di prima e più attento a preservare l'ambiente in cui viviamo e questo perchè i bambini spesso ti riportano "sulla terra", facendoti capire che tutto quello che ti serve per vivere serenamente, spesso ce l'hai sotto al naso e non te ne rendi conto. perchè invece noi adulti sentiamo questo maledetto bisogno di avviocinare tutto?; perchè vogliamo avere sempre più cose a portata di mano?; perchè vogliamo ridurre le naturali distanze che ci sono tra i diversi angoli di questo pianeta? se la risposta è per trarne profitto economico a costo di snaturare intere regioni, allora bisogna ricominciare ad imparare dai bambini vivendo di quello che il padre eterno ci a messo a disposizione sotto casa. Spero che la luce che ha acceso nella mia mente il piccolo Thomas possa esere donata, da altri bimbi ai loro papà che rantolano nel buio del capitalisto più sfrenato!
un saluto a tutti

Alberto Dal Dosso 06.07.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona serata a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 05.07.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

:53 Prodi: "Il governo agisce per l'interesse collettivo"
"Il governo è chiamato a decidere per il bene e nell'interesse di tutta la collettività. Questo è il suo dovere e questa la sua missione. Se il governo si fa condizionare da pretese di categoria non può perseguire la sua missione, che riguarda l'interesse collettivo". Lo ha detto Prodi, incontrando i giornalisti a Palazzo Chigi.

Perchè "nell'interesse di tutta la collettività" i cantieri della tav non sono aperti???

marco di rossi 05.07.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe , ti ringrazio del libro e del cd che mi hai spedito,e volevo dirti di andare avanti cosi'... avrei una soluzione per il caso moggiopoli...
tutte le squadre coinvolte le terrei in serie A,anche per non lasciarsi scappare i vari campioni all'estero.
darei i punti di penalizzazione ,varie squalifiche,e ad ogni squadra coinvolta una multa talmente grande da sistemare le persone che vivono ancora nelle baracche.. costruire asili .. varie ricerche scentifiche etc etc...
prova a pensare... chi sbaglia paga e loro hanno sbagliato.
non sarebbe male vero?
un saluto a te e a tutto il tuo staff. SEI FORTISSIMO.

marco riboni 05.07.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certamente un'opera come quella del corridoio 5 va valutata correttamente dal punto di vista ambientale, rispetto dei cittadini che più vi si trovano a contatto (il rumore è sicuramente un problema,p.es.).

Però, e qui parlo da pendolare settimanale Cervignano Milano, bisogna anche valutare i problemi di spostamento di persone che viaggiano molto. Impiegare 4 ore (più ritardo) quando va bene per fare 350Km nel 2006 mi sembra assurdo, l'aereo non a prezzi concorrenziali ed aree di periferie con il FVG (buono solo a produrre nel nord-est) non sono ben comperte. Devo prendere la macchina? La situazione non è migliore: costo della macchina, traffico, gasolio, autostrada e parcheggio a Milano!!! Certo è un cerchio che non è facile quadrare però c'è chi si deve muovere per poter lavorare e a casa ha anche un famiglia con la quale vorrebbe vivere.

E non ci sono solo i lavoratori! Per chi spesso viaggia (e io lo faccio con cadenza settimanale praticamente da 14 anni) è comune trovare sul treno la persona anziana che va a trovare i parenti, ci sono i giovani che non lavorano che girano l'Italia: chiediamo anche a questi di fare ore e ore di treno, al caldo? Oppure dobbiamo dire loro che nel 2006 non ci si può spostare? Oppure consigliamo di prendere un aereo?

Anche queste sono domande che bisogna porsi, ripeto senza mettere in secondo piano altri aspetti. Mettiamoli in una lista e diamo delle piorità ed esplicitiamo le relazioni causa/effetto.

ciao
un pendolare cronico
Christian Fontana

Christian Fontana 05.07.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Leggete: IL MISTERO DEI ”NOTAV” al sito

www.fottilitalia.com
il sito antitaliano per eccellenza

giuseppe resoli 05.07.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

dal blog

www.antoniodipietro.it

Le rendite di posizione


Il Consiglio dei ministri di venerdì scorso ha preso importanti provvedimenti a favore dei cittadini con una serie di liberalizzazioni che hanno eliminato storiche rendite di posizione. E’ un passo avanti per liberare l’economia italiana dagli interessi corporativi e per combattere l’inflazione. I provvedimenti riguardano farmaci, conti bancari, trasporti, atti notarili, assicurazioni, regole per i commercianti e i professionisti. Quando una rendita di posizione è messa in discussione è ovvio che le categorie interessate, penso ad esempio ai tassisti, alle farmacie e ai notai, si sentano in qualche modo defraudate di un diritto. Ma il libero mercato non è fatto di rendite e un governo ha l’obbligo di tutelare la pluralità dei cittadini, non una singola categoria.
Nel pacchetto di provvedimenti è stato rafforzato il potere sanzionatorio delle Authority che può arrivare al 10% del fatturato dal 3% precedente. Una decisione importante che andrà in futuro accompagnata da altre forti misure del governo nei confronti dei monopoli di fatto delle utility. Mi riferisco in particolare alle telecomunicazioni e all’energia, settori che devono al più presto conformarsi all’Europa per le tariffe e per la qualità dei servizi erogati.


dal blog

www.antoniodipietro.it

dino re 04.07.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna dare delle vere solzioni al progresso o delle alternative criticare in modo fine a se stesso mi sembra poco, troppo poco

http://matrix75.splinder.com/

Roberto De Cresce 03.07.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona serata a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 03.07.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi lo dice che i treni ad alta velocità (TAV) provocano danni all'ambiente?
In Cina non la pensano mica così :)
Difatti da oggi la Cina è più vicina!?! Come?

Leggi la notizia sul mio blog (basta cliccare sul mio nome ;)

Massimiliano Borella 03.07.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Amici del Comitato contro il Corridoio 5,

Sono di Portogruaro ma da 2 anni abito a Sesto al Reghena (PN). Pertanto le notizie che riguardano il famoso corridoio 5 non mi colgono impreparato.
Sono dalla vostra parte, e mi rendo disponibile per qualsiasi iniziativa contro la TAV ed opere faraoniche del genere.
E' evidente che questi sono disposti a passare sopra ogni considerazione di tipo etico, ecologico, strutturale, geologico, e di sostenibilità economica per la comunità.
Pur di mettersi in tasca i guadagni che simili opere garantiscono alla politica sono capaci di ogni bugia e di qualsiasi nefandezza. Io aggiungo che, ammesso e non concesso che possa essere utile un'infrastruttura come il corridoio 5 (od il ponte sullo stretto ), procedere ai lavori in questo momento, equivale a fare le tette al silicone ad una donna di 120 anni (con tutto il rispetto....). Pensiamo prima ad ammodernare quello che c'è, a renderlo funzionale. Pensiamo a porre dei vincoli (ecologici e di sicurezza) al passaggio di autotreni sgangherati come quelli che arrivano dai paesi dell'est Europa. Pensiamo a sistemare la Salerno-Reggio Calabria, o la viabilità alternativa alle autostrade in tutto il Nord-Est. Fatto questo (chissa?) ci accorgeremo che non servono più grandi opere ma piccoli aggiustamenti.

Se vi serve, sono con voi

Andrea Tavella

Andrea Tavella Commentatore in marcia al V2day 03.07.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

se volete sentire un pò di frastuono costante andate sull' A1 fra barberino e sasso marconi a sentire il bel rumore dei T.I.R.

fabio bartolomei 03.07.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento

ELENA BIANCHI


spiegami perchè il ponte sullo stretto è un progetto ,a tuo modo di vedere ,inutile.

gino serio 03.07.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno,
ho letto con attenzione la lettera inviata e con più attenzione ancora quando si é parlato della tratta Portogruaro - Ronchi.
"... chi andrà più in un agriturismo con il frastuono del super-treno?".

Vivo in quella zona e francamente penso che "il frastuono"(?!) di un treno e magari la conversione dei trasporti da strada a ferrovia sia molto più "ambientale" della attuale autostrada.
La famosa tangenziale di Mestre é l'imbuto del traffico che proviene e porta ad est.
Non credo assolutamente che le campagne e gli agriturismi ora beneficino dei circa 200.000 mezzi per lo più pesanti che oggi transitano quotidianamente.
Inviterei poi l'autore della lettera in Slovenia (che ha grande rispetto per natura e ambiente, come anche l'Austria) per confrontarsi con le infrastrutture che stanno preparando (ferro e strade)e vedere quanto é sconvolto il loro pur piccolo territorio.
Questa é una lotta che rispetto ma non condivido per niente, ad oggi siamo il Paese che in assoluto fa del trasporto su gomma l'unico mezzo con danni e inquinamenti che la ferrovia potrebbe ridurre, ma tant'é...


loris chittaro 03.07.06 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buon giorno a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 03.07.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

...e siamo alle solite.

ci si preoccupa sempre e solo degli interessi di "cortile" invece di vedere l'interesse generale

Claudio, NESSUNO è contento di abitare vicino ad un aeroporto, una ferrovia, un viadotto autostradale, un impianto per lo smaltimento di rifiuti, industrie chimiche, centro commerciale etc, etc, etc. MA SONO NECESSARI !

Combattiamo (!) invece perchè vengano fatti come si deve e con il minor disturbo possibile.
Questo SI ! ..anziche' i tanti NO preconfezionati e faziosi, non è meglio essere propositivi ??

Dimenticavo, io abito in Valle Susa e credo la TAV/TAC sia necessaria ....più che a me personalmente, per tanti altri.

vedi tu !

enrico ancona 03.07.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti coloro che credono che con il corridoio 5 le persone possano un giorno spostarsi a velocità supersonica: Attenzione, perchè alcune tratte del famigerato corridoio sono previste ESCLUSIVAMENTE per il trasporto merci (è il caso, per esempio della tratta Torino - Lyon).
L'idea della Torino-Lyon era nata per il trasporto passeggeri. Ci dicevano che era "fondamentale", "strategica" per non restare "tagliati fuori" dalle grandi reti passeggeri. Ma poi, visto l'inesorabile calo, che sussiste da alcuni anni, dei passeggeri che attraversano le Alpi con il treno, si è deciso di puntare tutto sul trasporto merci, dicendoci che l'opera è "fondamentale", "strategica" per non restare "tagliati fuori" dalle grandi reti di trasporto merci. Peccato che ora, dati alla mano, anche il trasporto merci sembra mostrare un calo. E allora, che fare? Quale sarà la prossima che ci racconteranno?

Gabriele Caffo 03.07.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari anti-corridoio 5, le ragioni addotte sicuramente hanno seri fondamenti, ma non è neanche vero che il corridoio 5 serva soltanto a portare le mozzarelle da Kiev a Lisbona. Non dimenticatevi delle centinaia di migliaia di persone che lavorano in mitteleuropa e hanno famiglia nelle zone balcaniche. Non esistono strade veloci o "sicure" per raggiungere i Balcani. Dall'Italia il modo riconosciuto migliore è passare da Brindisi e arrivare in Grecia, e da lì non si trovano grandi strade, anzi! E solo per arrivare in Grecia c'è una notte di traghetto!!! Allora non preoccupiamoci delle mozzarelle, ma diamo comunque delle infrastrutture agevoli a queste persone per affrontare con dignità un viaggio verso il periodico ricongiungimento con i familiari. Un viaggio che oggi può essere fatto soltanto con costosissimi voli (non ci sono buone soluzioni low cost) oppure con viaggi in auto estremamente disagevoli, che devono prevedere uno o due pernottamenti. Io non dico di distruggere le valli, occorre anzi salvaguardarle, ma occorre anche trovare un modo che accontenti un po' tutti per avvicinare questa parte del mondo al resto dell'europa.

Felice Fortunato 03.07.06 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio per tutti i SI' TAV
Io mi assumo la responsabilità davanti ai miei figli (che ancora non ho ma spero di avere in futuro) di volere per loro un sistema di trasporti pubblici sicuri, efficenti, ecologici e possibilmente anche economici. La TAV, il ponte sullo Stetto, il corridoio 5 non fanno parte di questo.
I treni? Non so dove viviate, ma vi sfido a salire su un trano delle Ferrovie Nord Milano o su quelli dello Stato; verificate di persona in che stato pietoso sono le carrozze, con quante ORE di ritardo si giunga a destinazione, quanti intoppi e malfunzionamenti ci sono. Questo su treni NORMALI, di NORMALE QUOTIDIANITA'. Quegli stessi treni che ogni tanto deragliano o si scontrano (vi ricordate cosa è accaduto durante le festività natalizie? Ve lo ricordate il morto che c'è stato? Io sì... E mi ricordo anche l'altro morto, vittima questa volta di un treno delle Nord, qualche mese fa). Immaginate se andassero pure più velocemente... E poi, con il sistema viabilistico e di tutela ambientale SCHIFOSI che abbiamo, davvero vi pare il caso di gettar miliardi in mega opere che deturpano e distruggono l'ambiente e che non riusciremmo a realizzare con criterio e a rendere funzionanti? Davvero la volete QUESTA responsabilità verso i vostri figli?
Cordialmente, Elena Bianchi

Elena Bianchi 03.07.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona notte .Giovanna

Giovanna Nigris 02.07.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo a viaggiare con TIR AEREI AUTOMOBILI questi si che sono mezzi di trasporto non inquinanti!!!!!!

Personalmente preferirei che gran parte dei trasporti fossero su rotaie, ma se preferite quelli citati sopra, fate voi.

saluti

fabio bartolomei 02.07.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Si parla di questa tav e i nostri politici, giornalisti e tuttologhi, ci comunicano che se non procederemmo alla costruzione di questa opera saremmo fuori da un’asse trasporti che collega Lisbona a Kiev e che le merci prenderanno altre strade lasciandoci fuori dall’Europa e dal Mondo commerciale.
Ma sbaglio o nei paesi che utilizzano l’alta velocità, vengono trasportate le persone ma non le merci?
è vero che non esiste parco rotabile che supporta il trasporto delle merci per l’alta velocità?
è vero che le merci che attraversano l’Europa sono molto poche e che invece si dirigono dalle parti più esterne dell’Europa verso il centro della stessa, punto di consumo e trasformazione delle stesse e quindi non sarebbe questo lo scopo principale della Tav?
Se qualcuno volesse chiarirmi questi punti ne sarei grato, perché se le cose fossero come le ho prospettate vorrebbe dire che esiste una mancanza di conoscenza se non una manifesta malafede da una parte dei componenti della nostra società, che aprirebbe scenari molto inquietanti.
Saluti.

marco maioli 02.07.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona domenica a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 02.07.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io facio parte di un comitato no-tav nella provincia bresciana, con molta fatica e disprezzati dalle forze politiche sia di destra che di sinistra, siamo riusciti a far eliminare alla maggioranza di centro-destra che governa il ns comune il tracciato della tav dal prg votato l'anno scorso a giugno. Per noi è stata una grande vittoria, con questo ci auguriamo che qualche sindaco lungimirante segua il ns esempio. Ciao a tutti Giampietro Ospitaletto Bs

giampietro caminati 01.07.06 23:11| 
 |
Rispondi al commento

CAUSE COLLETTIVE, UN PRIMO IMPORTANTE SUCCESSO!!!

Con Atto del Senato n. 679 presentato il 26 Giugno e annunciato nella seduta ant. n. 9 del 27 giugno 2006, il Senatore Giorgio Benvenuto( Ulivo), presidente della 6° commissione permanente (finanze e tesoro) dal 6 Giugno, ha rispettato la parola data riguardo alla presentazione di un disegno di legge sulle Class Action. Il testo non è ancora disponibile sul sito del Senato ma se ne può trovare una “sintesi” in questo articolo sul “Corriere della Sera on-line” (http://www.corriere.it/Pop-up/pop_bersani300606.shtml)

RINGRAZIAMO CALOROSAMENTE [/COLOR]tutta la redazione di Report, Beppe Grillo e i “suoi” bloggers, tutti gli attivisti e sottoscrittori della petizione per le Class Action che hanno lungamente "operato" sui forum adusbef, Report, redazione politica Rai 3.ecc.., tutti i siti web che hanno potuto e voluto sostenere la nostra iniziativa e che hanno intenzione di continuare a farlo, soprattutto ora, alla luce di questo importante passo in avanti compiuto nella direzione di una democrazia italiana più concreta e compiuta.

Il vostro contributo è stato significativo e concreto e lo sarà ancor di più da adesso in avanti come SOSTEGNO all'iniziativa politica, ora finalmente in “atto”, e come MONITO a tutti coloro ( e sono tanti ) che cercheranno di bloccarla o insabbiarla.

La “nostra/vostra” “petizione” conserva quindi tutto il proprio valore e la propria utilità e chi non avesse ancora sottoscritto può farlo al seguente link:

http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html

petizione CAUSE COLLETTIVE 01.07.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Disgraziati! con questa scemaggine dell'alta velocità vorrebbero devastare trequarti di Carso triestino-goriziano... la natura, gli alberi, gli animali, il lago di Pietrarossa, la mia casa... la casa di tanta gente semplice che vive a contatto con quella poca Natura ancora rimasta...
Chiunque approvi questo progetto è un assassino!


probabilmente viaggiare con l'alta velocità sarà bello però penso che sarebbe ancora più bello far viaggiare bene i poveri pendolari, conosco persone che hanno dovuto rinunciare ad un lavoro interessante in città distante solo circa 60 km. dal la cittadina dove abitano perchè i treni hanno orari incompatibili con quelli del posto di lavoro, sono spesso in ritardo e, a volte vengono soppressi senza sapere perchè. Un mio caro amico per poter lavorare a Genova deve partire alle 7 da casa per essere in ufficio alle 9 e fa ritorno alle 19,30 quando va bene e non ci sono ritardi del treno, se però ha necessità di fermarsi al lavoro solo mezz'ora di più arriva a casa alle 21. Ci siamo spesso chiesti come mai è così difficile viaggiare in treno per lavoro, usare l'auto diventa troppo dispendioso oltre ad essere fonte di inquinamento. Perchè non si fa niente per incentivare il trasporto pubblico? Forse costa troppo e rende poco? Graie per l'ospitalità e per le cose belle e interessanti che leggo.

teresa bertan 01.07.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCO FOLCHI

Ho letto l'articolo che mi hai consigliato ,ma le previsioni sono da qui al 2300 ,e lo stesso ferrara ammette essere apocalittiche.

Detto questo anche un inalzamento di due o tre gradi porterà sconvolgimenti ambientali importanti e assai pericolosi per la nostra incolumità.

questo è un tasto complesso e ampio che merita attenzione e anche qui molti fannulloni ci marciano ,si arricchiscono .

La strada per salvare sto pianeta sono le energie alternative e l'italia a riguardo potrebbe diventare terra di conquista ,un faro per tutto il mondo sviluppato .

Una nuova italia dove la cultura ,l'ambiente il clima diventerebbero risorse straordinarie ,che già adesso il mondo intero ci invidia ma che non sappiamo sfruttare o non vogliamo sfruttare .

SALUTI ;-)

gino serio 01.07.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

COSIMINA VITOLO 30.06.06 17:21


GRAZIE per il gran lavoro di copia e incolla che fai tra questo blog e wikipedia .

Ma bella mia non hai un pò di farina del tuo sacco da mettere in tavola ,eccetto dire che tutto quello che mangi te lo coltivi ,che hai la mucca che fa il latte ,che ti fai il pane ,la pasta ecc....

Ti sei mai chiesta a cosa dobbiamo l'esistenza della "RETE",che tanto ti piace visitare E SFRUTTARE?

Sarai mica come il buon grillo che fino a qualche anno fà sfasciava computer a rotta di collo ,e ora invece sono diventati per lui motivo di esistere .

Perchè non ci spedisci i tuoi messaggi con qualche piccione ,o quello non ce l'hai?

SALUTI.

gino serio 01.07.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

La linea TAV/TAC Torino-Lione non rappresenterebbe solo (come già si è dimostrato) un esempio di eccesso di territorializzazione, ma la stessa concezione tecnica dell’opera è sorpassata.

La tratta dovrebbe implicare, come dice l’acronimo medesimo, sia l’Alta Velocità (trasporto passeggeri) che l’Alta Capacità (trasporto merci). Questo sistema risulta essere obsoleto al punto che i giapponesi, all’avanguardia nel settore ferroviario, lo hanno da anni abbandonato. Cito da Wikipedia: “La linea Shinkansen era stata pensata in origine per servire da linea merci di notte, ma le sollecitazioni eccessive sull'armatura e la necessità di effettuare la manutenzione in orari privi di traffico passeggeri ha spinto i gestori della linea a abbandonare il servizio cargo e a trasferirlo sulle vecchie linee a scartamento ridotto”.

Per curiosità, ecco cos’è una vera Alta Velocità: http://it.wikipedia.org/wiki/Shinkansen.

Inoltre in val di Susa i TGV e gli ETR transitano già sulla linea normale: probabilmente cambiare le traversine ed il sistema di alimentazione costa un po’meno che realizzare una serie di tunnel di decine di chilometri ciascuno…

Lorenzo Duvilar 01.07.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Lancio una scommessina: LA TAV NON SI FARA' MAI, Prodi sta solo prendendo tempo per lasciare il triste annuncio della morte di un progetto tanto stupido quanto devastante al governo retrogrado cattofascista che lo seguirà.

Chi mette di più? :-))

Roberto Dellaporta 01.07.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

...forse ci ho ripensato: volendo questi mondiali non sono poi così male

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/blog-post.html


A Rovato in provincia di Brescia sta avvenenendo uno scempio che con le debite proporzioni è simile. In nome della potenza economica di una ditta la Regione Lombardia e la Provincia di Brescia stanno concedendo un bacino estrattivo di 5.000.000 di metri cubi a una delle 7 ditte che dettano legge nell'ambito estrattivo bresciano e che gestiscono poi discariche in seconda attività. Beppe ne potresti parlare? Siamo davvero disperati.

xoomer.virgilio.it/formazione_professionale
formazionetecnica@bresciaonline.it

lo zio 01.07.06 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona giornata. Giovanna

Giovanna Nigris 01.07.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Buondì ,

non trovo piu' i post dell'Erwin-Thule !
Come mai ?
Morte ?
Censura?
Caldo?

piero pieri 01.07.06 07:39| 
 |
Rispondi al commento

x paola bassi
-------------
scusa, no, non c'ero più.

cinzia torti 01.07.06 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Per un'altra Tv


A causa di un incidente con il mio vespone (dov'è?... come sta??) sono imbavagliato stile hannibal lecter (doppia frattura scomposta mandibola inferiore) e ho tanto tempo da dedicare al mio mac, divenuto ormai più che una "finestra sul cortile" di questo squallido teatrino che sta smuovendo l'aria calda e stantia targata estate 2006.

Non so se a creare la nausea nel mio pancino siano gli antibiotici o l'impossibilità di poter mangiare cibi solidi... sicuramente c'è il livello tristissimo di notizie e approfondimenti che affollano i giornali in questi giorni.

tra garantisti con la coscienza sporca e forcaioli con la memoria corta emerge forte una necessità che non possiamo più trascurare, ossia il bisogno di una democrazia diretta che annienti il sottobosco di potere dove si annidano i portatori insani di ipocrisia.

Primo obiettivo, tanto per non discostarci dalle ultime notizie di cronaca "rosa", la riappropriazione da parte dei cittadini della Tv di Stato.

Modello che più si avvicina a una vera concezione democratica del mezzo televisivo è indubbiamente quello tedesco, modello che ispira la riforma popolare lanciata da www.perunaltratv.it

Invito tutti a visitare questo sito, a farvi un'idea su come risollevare il tasso di credibilità della tv italiana.

Nei prossimi giorni vi farò sapere come insieme potremmo fare la nostra parte per raggiungere a breve le 50mila firme necessarie perchè la proposta venga discussa in parlamento.

Nel frattempo (e ve lo dice uno che ci lavora), spegnamola sta c.... di tv!

lorenzo coretti 01.07.06 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori VERDI,
ora al governo c'è Prodi!!!(e ci siete anche voi)
Fatevi sentire e fateci vedere, fateci sognare!!!
Fateci godere degli artifici verbali e degli "accordi di condivisione" con i comuni dell'alta Val di Susa che, comunque, porteranno alla realizzazione della TAV!
Dateci prova delle vostre (indubbie) capacità alchimistiche che porteranno alla realizzazione del progetto (tanto aberrante se proposto dalla destra quanto tutto-sommato accettabile se concluso dalla sinistra) (un buco nella montagna è un buco e l'amianto ricavatone non ha colore politico..credo).
Ma confido nella vostra abilità persuasiva e mediatrice. Confido nella vostra finissima "vaselina" oratoria e nell'altrettanto inodore "olio di fegato di merluzzo" che vi accingete, paternalisticamente, a farci (ed a far loro) ingurgitare. (Sembrate tutti dei dottor Purgone)
Sono convinto fermamente che l'amianto che estrarrete dalle montagne voi, sarà meno pericoloso di quello che voleva estrarre Berlusconi.
Le escavazioni saranno le stesse, ma quelle del governo Prodi saranno capolavori di alta gastronomia politica (sarà sufficiente imbambolare la pubblica opinione con i discorsi dal tema: "abbiamo condiviso con le istituzioni locali" e, di soppiatto, offrire prebende, guaretigie e privilegi ai politici locali)

Ah.. come è bello parlare di ecologia e di progresso con chi mangia le mozzarelle ma le farebbe arrivare alla propria casa con il carretto del signor Osella.


Cent anni fa si piangeva per avere la ferrovia.Adesso ci si sputa sopra. Che siamo diventati più stupidi di 150 anni fa?
Grillo, l'ironia sulla mozzarella non fa ridere ma fa pensare che se la mozzarella và, anche le esportazioni possono andare meglio e l'Italia ne ha bisogno! Se questo topic é solo fatto per alimentare le polemiche nel tuo blog, hai scielto il soggetto giusto ma avresti torto di prenderci tutti per degli stronzi.

blisco jajo 01.07.06 00:16| 
 |
Rispondi al commento

offtopic della dellamedianoche.

-----------sondaggio----------------


Quale fra questi paesi può venir considerato fautore di terrorismo?
[13 risposte]
Israele
Usa
Iran
Nord Corea
Palestina
Cecenia
Afghanistan
Russia
Iraq

vota su:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 30.06.06 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Invece che pensare a nuove strade perchè pèiù semplicemente non migliorano le strade e i mezzi pubblici, come treni ed autobus, migliorando il srevizio, sarebbe un gran passo avanti per il nostro paese, ma lo sperco di denaro pubblico qua in italia è oramai diventato un hobby.
Continua così Beppe
ciao
Alvise

Alvise Fossa 30.06.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona serata. Giovanna


LA TRUFFA PIU' COLOSSALE DELLA STORIA CONTINUA A RIMANERE NASCOSTA, E I COLPEVOLI A RIMANERE IMPUNITI.


CLICCA SUL MIO N0ME PER SAPERNE DI PIU'.

Ermenegildo de Figiis 30.06.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,
Mi presento mi chiamo Marco Brandolin ho vent'anni e vivo a Pieris, provincia di Gorizia, a circa 300 mt inl inea d'aria dalla linea ferroviaria venezia-trieste. Non sono ASSOLUTAMENTE d'accordo con il pezzo scritto dall'amico Claudio del comitato no-TAV, e vi spiego perchè. Tutto il discorso fatto sul disastro ambiantale della bassa friulana non sta impiedi. Spiegatemi perchè località turistiche come Grado o Lignano, distanti circa 20-30 Km in linea d'aria dalla linea verrebbero danneggiate!!! perchè?!?!?!?!?!? Mentre ili simpatico Claudio non fa riferimento al sicuro sviluppo del porto di Monfalcone ed all areoporto di Trieste?!?!??! Tutti fattori di sviluppo economico, sociale che, particolare da non sottovalutare toglierebbero moltissimi TIR dalle nostre strade, provocando tra l'altro molti meno morti e un clamoroso abbassamento del tasso d'inquinamento.
Saluti
Marco

Marco Brandolin 30.06.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Dov'era Beppe Grillo il 2 giugno 1992?

* 2 giugno 1992 * 30.06.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

...forse ci ho ripensato: volendo questi mondiali non sono poi così male

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/blog-post.html


Mi sento leggermente preso per il culo come cittadino italiano.


1) ho votato la sinistra e ancora stanno tutti in IRAQ.

2) ho votato "NO" e dicono che ora si metteranno daccordo tra sinistra e destra.

3) Ho votato la sinistra e se accendo la TV trovo ancora Emilio Fede.

4) ho votato sinistra ed ancora parlano di TAV.


Se state pensando che mi lamento troppo, potreste anche aver ragione, ma cosa vi aspettate da un operaio Finmek (in procinto di restare a piedi) che abita a Ronchi dei Legionari a meno di 100m dalla ferrovia?

Alex Bassi Commentatore in marcia al V2day 30.06.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

una catena di sant'antonio... però molto simpatica :D:D


sonjaswette.com/index_it.html

diffondete please

Leonardo Conti 30.06.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

ricorda......

qualche anno fa ad un tuo spettacolo ho assistito alla distruzione da parte tua di un computer.......

oggi e' la tua arma piu' forte.......

un abbraccio da un tuo fan QUASI SEMPRE IN ACCORDO CON TE!

MAX

MASSIMO ROMANI 30.06.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

BISOGA URLARE, PURTROPPO LA CORRUZIONE E'IN TUTTE
LE ISTITUZIONI E ANCHE A CASA DI---- FINI GIANFRANCO----IL MORALISTA IPOCRITA GIORNI FA DICEVA CHE IL PM DI POTENZA DOVEVA CAMBIARE CITTADINANZA, INVITO LUI E TUTTA LA SUA FAMIGLIA A CAMBIARE PAESE.

SUL CORRIERE DELLA SERA DI OGGI -FINI- INVITA TUTTI I DIRIGENTI A RIVEDERE IL PARTITO: -AN-
INTANTO GLI PUO' CAMBIARE NOME AD ESEMPIO:
---- ARROGANZA NAZIONALE------

COME SI CAPISCE CHE STA FINENDO L'EFFETTO BERLUSCONI, QUALCUNO DEVE INCOMINCIARE AD ANDARE IN GALERA: VEDI DELL'UTRI, FITTO ECC... ECC...
SIAMO AGLI INIZI.

NON ANNO SAPUTO FARE NESSUNA RIFORMA
RISCHIAMO ANCHE DELLE MULTE DALLE AUTORITA' ANTITRAST EUROPEA PER LA LEGGE GASPARRI PERCHE' SOSTIENE IL DUOPOLIO TELEVISIVO: RAI, MEDIASET.

LEGGE ELETTORALE, PRIMA LA FANNO E POI LA CONSIDERANO UNA STRONZATA.

RIFORMA DELLA COSTITUZIONE
PRIMA LA FANNO E POI DICONO CASOMAI DOPO LA POSSIAMO AGGIUSTARE, BOCCIATISSIMA, DAI COGLIONI
E DAGLI INDEGNI.

IL PROBLEMA CHE TUTTO QUESTO HA UN COSTO ELEVATISSIMO E NOI DOBBIAMO PAGARE L'INCAPACITA'
E L'ARROGANZA DI QUESTI FANNULLONI.

ADESSO SI INCOMINCIA HA SCOPRIRE QUELLO CHE VERAMANTE ANNO FATTO IN QUESTI CINQUE ANNI
GLI AFFARI LORO, NON DEL PAESE.
VEDI FAMIGLIA FINI: MOGLIE, FRALELLI, COGNATE ECC..ECC... TANTO POI C'E' LA CONVENZIONE, VEDI LUNARDI, LA MOGLIE IMPRESA EDILE, TANTO POI CI SONO GLI APPALTI ECC...ECC..

INVITO QUESTO GOVERNO A FARE UN PO DI PULIZIA E NON PENSARE A FARE SOLO FINANZIARIE E FAR PAGARE AL POPOLO TUTTI QUESTI SPRECHI CHE SONO INFINITI
PRIMA DI TUTTO L'ECONOMIA SI SALVA CON LA BUONA AMMINISTRAZIONE.

mario nevio 30.06.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

grazie anna:
l'amca al mattino
e massimo fini nel pomeriggio.
perfetto!

oscar tramor
--------------------

Ciao Oscar.
Oggi non ho potuto fare di più :)

Buona serata a te e a tutto il blog.

PS
Nuovo post.
Abbastanza in linea con questo.


Secondo Pitagora, i rapporti fisici delle distanze delle note tra loro (studi sul monocordo) sono simili ai rapporti delle distanze tra i pianeti del sistema solare. L’ordine divino del micro come del macrocosmo si ritrova anche nella fisica della musica, nello studio delle frequenze e delle vibrazioni sonore.

Ogni popolo sulla terra aveva e ha scale e modi prediletti, così come i diversi linguaggi verbali, che ne rispecchiano le caratteristiche e tradizioni. Con la scrittura, la musica diventa a uso di tutti coloro che ne comprendono il codice, si può imparare e viene usata nelle corti. I compositori vengono chiamati per illustrare le vicende importanti, le feste, le cerimonie o le messe.

Verso la fine del XVII secolo nasce la figura del compositore di professione, che comincia a fare della musica un’espressione di se stesso, dei propri moti e sentimenti. Nella musica antica si cercava di rispettare una certa oggettività attribuita al suono e alle forme musicali, ora i canoni si aprono alle nuove armonie, che vengono "forzate" da una nuova matematica musicale. Bach è il maestro indiscusso, addirittura in grado di comporre un brano che è esattamente identico letto al contrario.

Mentre in passato si era soliti distinguere nove distanze (comma) all’interno di un tono, con molte più sfumature arcaiche, ora l’orecchio si abitua a toni e semitoni. Questo compromesso del semitono è la base per la costruzione in serie del pianoforte, che diventa lo strumento di riferimento per la composizione di quasi tutta la musica moderna dei grandi compositori occidentali. Le scale basate su distanze musicali diverse dai toni maggiore-minore, si ritrovano oggi solamente nelle culture orientali o negli antichi canti gregoriani.

2

cosimina vitolo 30.06.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

La musica e noi
Che la musica abbia un effetto su persone, piante e animali è cosa nota, ma c'è dell'altro
30-06-2006 - Fonte: Auraweb.it


Che la musica abbia un effetto su persone, piante e animali è cosa nota. Ma la musica oggi viene usata ormai con scopi mirati, in ogni ambiente possibile, dagli ascensori, ai ristoranti, ai centri commerciali.
Il cosiddetto "consumo musicale" non è diverso da quello degli altri prodotti. Non si ascolta più la musica, la si usa: uso e compro ciò che mi serve per certi scopi. Nei supermercati, ad esempio, si usa musica veloce e ritmata quando ci sono molti clienti, in modo che questi comprino velocemente ed escano per far posto ad altri, mentre si usano musiche più tranquille e orchestrali quando ci sono meno clienti, in modo che questi si sentano avvolti piacevolmente dall’ambiente e vi restino più a lungo, cioè facciano acquisti.

Le radio adottano un ritmo standard nel susseguirsi di due brani ritmati e uno moderato, con meno parole possibili in mezzo, altrimenti l’ascoltatore cambia canale, dato che è questo che serve in auto…

Si potrebbe pensare che nella nostra epoca la musica stia perdendo la funzione che per secoli ha motivato i compositori, alcuni dei quali avevano certamente il compito di farci percepire tra le note qualcosa di più, forse la nostra origine: pensiamo alla grandezza delle opere di Bach, Händel oppure Vivaldi, che comunicano più di quanto si ascolti come melodia e armonia, propongono la ricerca di qualcosa di più elevato e spirituale.

La musica tuttavia è anche specchio della società dell’uomo. Fino all’anno mille circa, si tramandava oralmente; giungeva dalla tradizione popolare dei cantastorie e delle danze, oppure dai conventi, dove aveva il suo ruolo sacrale o religioso, con l’attribuzione di collegamenti con il cosmo e i suoi rapporti fisico-matematici.

1

cosimina vitolo 30.06.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Secondo il ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio l'approvazione potrebbe già esserci oggi.
***************************************
il ministro dell’Economia, Tommaso Padoa-Schioppa al termine del Cdm che ha dato il via libera alla manovra bis.
ABOLIZIONE LIMITI TARIFFE PER AVVOCATI
Il Cdm sta discutendo una norma inserita nel Ddl competitività che abolisce la tariffa massima e minima per gli avvocati. Lo riferiscono fonti spiegando che inoltre viene abolita la quota lite ovvero la quota dovuta all’avvocato che segue una lite...LIMITI : CHE PRESA PER IL SEDERE, E' GIA' BUONO SE TI RILASCIANO LA FATTURA REGOLARE !..
***********************************************
Antonio Di Pietro, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera agli stanziamenti per Ferrovie ( 1,8 miliardi) e Anas ( 1 miliardo). «Siamo in condizioni di poter ripartire e di mantenere aperti tutti i cantieri», ha aggiunto il ministro.
MA FINO A IERI NON MANCAVANO I FONDI ? MAH..
******************************************
OK A FARMACI IN SUPERMERCATI
Il Ddl sulla competitività che sta esaminando il consiglio dei ministri consente, tra l’altro, la vendita di farmaci nei supermercati..

I POVERI SUPERMERCATI (ORMAI TUTTI STRANIERI) RINGRAZIANO

ivana iorio 30.06.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi: fin da piccolo disse: "O divento Presidente del Consiglio o niente". E' riuscito a diventare tutt'e due. ( Roberto Benigni )

cosimina vitolo 30.06.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

So benissimo che questo è un commento indesiderato, ma ritengo che un blog debba anche sentire "l'altra campana", diversamente si corre il rischio di parlare solo a se stessi. Non condivido assolutamente l'atteggiamento negativo nei confronti della TAV, anzi vorrei che chi sostiene tesi negative le sapesse motivare con dei razionali, non con semplici affermazioni pronunciate come verità di fede. Siamo in un momento in cui abbiamo bisogno di ridurre il "gap" tecnologico e culturale (che è quello più importante) nei confronti degli altri Paesi e invece di lavorare a questo scopo lavoriamo in senso contrario. Quando ci toglieremo le fette di salame dagli occhi e valuteremo con onestà intellettuale e non di interesse di gruppo ciò che si deve realizzare per portare avanti il Paese, non lasciarlo andare indietro così come stiamo facendo ora. Gli esempi di retrocessione li abbiamo, vedi: energia, ricerca scientifica, sviluppo industriale, ecc. Se continuiamo così come le cicale piuttosto che come le formiche (che costruiscono) lascieremo un bel disastro per i nostri figli.

Ezio Pacchiardo 30.06.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€
non avete visto ancora niente

http://handly.bloggers.it
€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€€

mario draghi 30.06.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Algieri Giancarlo e vivo in un paesello toscano chiamato Colle di val d'elsa.
Volevo che tu sapessi quento ti sono vicino nelle battaglie che compi quotidianamente contro questo sistema assolutamente a-democratico e a-costituzionale legato solo al profitto, al denaro e al potere. Ho 28 anni e sono laureato in scienze della formazione (indirizzo scienze dell'educazione) nell'universita' di Firenze. Vorrei portare alle tue attente orecchie alcune questioni che mi stanno particolarmente a cuore. La prima ha a che fare con i motori stirling accoppiate alle parabole dish (www.webalice.it/oseido) . Questa tecnologia potrebbe risolvere oggi tutti i problemi energetici della terra. La seconda questione e' legata all'informatica. Da circa 6 anni mi occupo anche d'informatica (avendo haime un contratto come educatore professionale par-time) ed in particolare di software libero. In pratica, mi piacerebbe che cominciassi a parlare della possibilita' di non dover per forza avere un sistema operativo proprietario (quale windows e macintoch) e soprattutto di non dover per forza utilizzare software proprietario in generale. La soluzione esiste ed e' affidabile, e si chiama LINUX. Da circa due anni sono passato ad utilizzare questo sistema operativo (che conta decine di versioni chiamate “distribuzioni”) rimanendo stupito della sua versatilita' ed efficienza, ma soprattutto della sua stabilita'. Linux lo si puo' scaricare gratuitamente dalla rete, lo si puo' modificare e regalare o “vendere” liberamente. E' in pratica OPEN-SOURCE con licenza GPL (gnu piblic licence). Credo, spero, che tu conosca gia' questa realta', ma visionando il tuo ultimo spettacolo (incantesimi) mi sono reso conto che il computer utilizzato dai tuoi tecnici per videoproiettare foto e siti web e' markiato MICROZOZZ. Io faccio parte di un gruppo di persone sparso in tutto il mondo che sta cercando di promuovere il software libero e l'open

algieri giancarlo 30.06.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

manovrina e decreto legge sono perfetti.

ma non vi sembra che il nostro Mentecatto di

Bologna si sia dimenticato i 250€ che aveva

promesso per i figli ?

Cordiali saluti


Enzo Biagi 30.06.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VI INVITO A VEDERE IL BLOG
DELL'ITALIA DEI VALORI-DI PIETRO

WWW.antoniodipietro.it

IN MERITO ALLE TEMATICHE RIPORTATE SU QUESTO BLOG.

DINO.

DINO NANNI 30.06.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, tra 20 anni dopo faraonici lavori ed investimento di denaro ci sara' il raccordo kiev-lisbona di alta velocita', se non passera' qui in italia, passera' per svizzera o germania e noi subiremo una processione di tir per colmare la mancanza di vie di smercio.

Ora che sia sbagliato il concetto che tutte queste merci debbano viaggiare e' vero,la penso cosi' anch'io, ma e' la cruda realta'.

Vedremo gli sviluppi in futuro.

Nello sciopero della fame beppe io intravedo un ricatto insopportabile, non parliamo dell'esimio pannella, il capostipite di questi ricatti.

Lo sciopero della fame e' un proposito che va scelto quando ci sono gravissimi drammi di popoli, ricordo bobby sainds in irlanda del nord, si fece morire per protestare contro gli inglesi e per l'indipendenza del popolo, ecco un'esempio calzante di come proporre uno sciopero, non quelli fasulli alla pannella.

Vai tranquillo beppe sugli inceneritori si studiera' ancora, gli aspetti positivi e negativi, nell'immediato sopratutto in questo paese non ci sono magie per risolvere il problema rifiuti.

Ci sono versioni che gli ultimi inceneritori termoconvettori sono talmente avanzati tecnologicamente che le emissioni nocive sono ai minimi termini.

Salute a tutti.

ivo serentha' 30.06.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

…Meglio che stai zitta potrei risalire a te in men che non si dica e scoprire…
alberto c.


alberto, oggi ho ricevuto minacce simili, tramite email, niente meno che da erwin/eva/celine/ thule!

non dirmi che alberto c. è un altro sinonimo?

risali ciò che vuoi ma non rompere le palle alla gente con le stronzate delle razze e leggiti un parere scientifico:

http://espresso.repubblica.it/dettaglio-archivio/341503

Cinzia Puglisi 30.06.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'onorevole Marrazzo avrebbe una carriera strepitosa come uomo invisibile. Esattamente da quando è stato eletto presidente non si sa più la ragione cosa faccia. Se chiedete ai romani chi è il presidente della regione ci devono pensare un po, perchè non si ricordano più chi sia. Se prima la politica delle regioni arrivava era un po estranea ai cittadini, ora possiamo dire che sia totalmente inesistente. Storace avrà fatto cose giuste e cose sbagliate magari, ma almeno FACEVA.
PS - sarebbe opportuno che la gente evitasse di utilizzare questo spazio per straparlare di cagate e si attenesse a discutere sui fatti esposti. Poi non diciamo che i tedeschi non hanno ragione altrimenti....

Paolo Francolini 30.06.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

LA TRUFFA PIU' COLOSSALE DELLA STORIA CONTINUA A RIMANERE NASCOSTA, E I COLPEVOLI A RIMANERE IMPUNITI.


CLICCA SUL MIO N0ME PER SAPERNE DI PIU'.

Ermenegildo de Figiis 30.06.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento


Il mondo non l'abbiamo in eredità dai nostri padri. Lo abbiamo in prestito dai nostri figli per questo bisogna fare le cose bene, non serve che vadano più veloce, serve che siano fatte bene!

bisogna andare più veloci.. per andare dove poi? Per spostare cosa? Delle merci inutili... Che senso ha poi far viaggiare per 50 Km di linea un treno merci a 250 Km all'ora per poi, arrivato in Italia farlo viaggiare alla velocità media di 19 Km orari (19 Km orari è la velocità media dei treni merci in Italia)

SPECIALE SUI RIGASSIFICATORI

davidevaccarin.blogspot.com/2006/06/rigassifichiamoci.html

Davide Vaccarin 30.06.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

roberto brianzolodocg 30.06.06 16:43

Direi proprio una sintesi essenziale.
Manca solo la conversione al nepotismo (fratello e figlio di Bossi al parlamento europeo)

Giorgio Santi 30.06.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Mah.....Ammetto che non conosco il tracciato che dovrebbe seguire la TAv,ma penso che le cose vadano anche fatte.......Soprattutto studiate bene e non per favorire questo o quellocerto,ma neppure rimanere fuori.Vedo che in Francia da anni esiste l'alta velocità e visitando il paese non mi è sembrato di vedere grosse deturpazioni al paesaggio,mentre i cittadini (ho parenti che vivono lì)sono ben felici di questo servizio.
Vi parlo poi dalla profonda Maremma,isola ancora abbastanza intatta,ma anche perchè molto isolata e vi assicuro che la via di mezzo è la cosa migliore:abbiamo ancora belle pinete,campagne invidiate,coste con bandierine blu,ma la maggior parte dei giovani specie se laureati sono costretti ad andare altrove a cercare lavoro perchè la carenza di infrastrutture fa sviluppare solo il terziario e anche le piccole aziende locali navigano sempre in peggiori acque.....anchese con bollini blu,appunto.......il turismo, altra nostra fonte inmportante non è agevolato dalle scarse viedi comunicazione ecc. quindi.....non credo che sia tutto nero o tutto bianco....spero sempre che ci sia la volontà di cercare la migliore sfumatura di grigio nelle cose!

cecilia Gentili 30.06.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dear Alberto C.

Please my dear, stop talking nonsense and get a

honest woman who loves you.

Greetings from Austin TX

Mr. Thomas Abnster 30.06.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

giangi ad ivana:-prima o poi amerai prodi...........
ivana a giangi:-impossibile, bossi non tradisce.....

cara sig.a ivana... si vada a leggere quello che scriveva bossi nei primi anni 80.... poi all'inizio di mani pulite.... poi alla fine del primo governo berlusconi.... ho giusto sottomano il suo ultimo libro... tutta la verità...

poi rifacciia la risposta a giangi.... e glielo dice un leghista della primissima ora.... quando eravamo in pochissimi... quando si parlava di sburocratizzare lo stato... di onestà... di partitocrazia.... di dc... di craxi... quando il bossi diceva ne a sx ne a dx e comunque mai col mafioso, mai col prete, mai col fascista..... se le ricorda queste cose... e poi con chi si è messo .... proprio con loro.... ma, per un pugno di lenticchie ha venduto i vecchi ideali... bossi non tradisce dice lei.... mah... forse perchè ha conosciuto la lega da troppo poco tempo... allora eravamo in pochissimi ma entusiasti, poi sempre più gente.... ora sono rimasti solo una piccola schieretta di elusori ed evasori... mah...

roberto brianzolodocg 30.06.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. PER TUTTA LA TRIBU'

Sto seguendo in diretta su Sky la conferenza stampa del Governo sulla Manovra Bis.

ASssieme a tante novità è stato annunciato che verrà presentato un Disegno di Legge che introdurrà le CLASS ACTIONS anche in Italia !!!!!!!


GRAZIE TRIBU', GRAZIE GOVERNO !!!!!!

JdQ

Jacopo della Quercia 30.06.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uè alberto ma dove ti credi di stare su sado.it e dai non ci rompere con ste volgarita da 4 soldi a me non me ne frega niente dove hai studiato e cosa fai sei puro sangue?cazzi tuoi vada vada che a quest ora passa l uomo che picchia i cretini

cosimina vitolo 30.06.06 16:37| 
 |
Rispondi al commento

OCCUPAZIONE...

Ho un'agenzia viaggi e da circa 3 settimane la mia linea ISDN si blocca 2 volte al giorno, sono costretto ad ogni blocco a chiamare il 191 per farmi riavviare la borchia. Oggi è successo l'assurdo: telefono al 191 e appena l'operatore risponde capisco di trovarmi nel bel mezzo di una festa (o di una rissa): si tratta di un call center napoletano (visto l'accento di tutti gli operatori)...quando finalmente l'operatore termina di chiaccherare con i suoi colleghi e mi chiede quale sia il problema io gli rispondo che la linea si è nuovamente bloccata e chiedo cortesemente il solito riavvio sulla borchia: l'operatore molto cortesemente mi risponde che non può farlo perchè è stata aperta una richiesta di intervento tecnico in sede e quindi il problema non è di sua competenza!!! Inutile ovviamente la mia obiezione circa il fatto che anche nelle altre telefonate al 191 la mia richiesta è stata esaudita con conseguente soluzione del problema (anche se temporanea), ma a prescindere dall'intervento del tecnico che non si è mai presentato, qui in agenzia abbiamo un vitale bisogno della linea telefonica, senza la quale possiamo anche chiudere e risparmiare sui costi! L'operatore mi ha quindi negato il riavvio della borchia (cosa che tutti gli altri operatori fanno in 10 secondi effettivi) lasciandomi senza telefono e senza fax, e congedandosi con un rissoso "vedrà che entro lunedì ripareranno il guasto"!!! ... e io che caspita faccio fino a lunedì...dico ai miei clienti di andare nell'agenzia più avanti perchè la telecom non mi fà lavorare e pensa a cazzeggiare e parlare della partita di stasera!!! Sono molto amareggiato...vi assicuro che non è bello chiamare l'assistenza Telecom e nel momento in cui alzano la cornetta sentire urlare tanti napoletani contemporanemente! (ma dico io...non c'è nessun capo che li controlli!?!?!) ..fossi io il loro capo li licenzierei in tronco! Altro che disoccupazione al SUD!!!

atom tomgo 30.06.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Albe' te sei stranito perche' nonna c'aveva

un debbole per l' arabo ... e che sara' mai fijo

mio ??!!

Nun sei purosangue come pensavi, e pazienza nun

te la prenne cosi. L'importante è la salute dai.

Enzo biagi 30.06.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

è diventato un po' noioso leggere i commenti di gente che non ha senso civico, educazione, sensibilità....è veramente deludente se questa è la nostra italia...io trovo poche idee e tante parolacce....sarà...ma non condivido.

maria pina cavuoti 30.06.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Centrato in pieno l'articolo di Massimo Fini!

Nicola Mosti 30.06.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

zona franca però non ha tutti i torti...

..se andiamo avanti così presto trasformerete in camerieri anche il resto degli Italiani.

claretta pincopalla 30.06.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

DISOCCUPAZIONE.

Ma perche' non abbiamo mai sentito un emigrato

del terzo mondo, lamentarsi per la

disoccupazione al sud d' Italia ?

Roberto Bianchi 30.06.06 15:31
***********************************************


PERCHE' QUELLI AL SUD RIMANGONO AL MASSIMO UN ANNO,POI VANNO VIA, E VENGONO DA VOI AL NORD.

I SOLITI PRECONCETTI POLEMICI,I SOLITI GIUDIZI SUPERFICIALI..............................

A Napoli c'è un proverbio:
"Io vengo dal morto, e tu dici che è vivo !"
Molte persone del nord ci giudicano in maniera superficiale, ma poi quando vedono che il "terroncello" è valido e non è un ignorante, iniziano a impaurirsi come se tu sia un extraterrestre (10 anni di esperienza di lavoro con industrie del nord).
E non entriamo nei particolari.............
Finitela di dire cagate !!!!!

Capisc'a me

Antonio Cataldi 30.06.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

09/12/2005

"Il gazzettino"
Massimo Fini sulla TAV


Quella della Val di Susa non è una rivolta ecologista. È una rivolta localista, antiglobalista, antimodernista . Può anche essere che la Tav non abbia quell'impatto ambientale che molti temono. Ma il punto non è questo, non è più questo. È che la gente si è stufata di vedersi passare sopra la testa decisioni che, oltre a toglierle i propri tradizionali punti di riferimento, arricchiscono in astratto la Nazione, ma impoveriscono in concreto le persone, dal punto di vista esistenziale ma, da qualche anno, a causa della globalizzazione, cioè della spietata competizione fra Stati, anche da quello economico. E non ha nessuna intenzione di "mettersi il cuore in pace". Quel che interessa, in Val di Susa come altrove, non è collegarsi sempre più velocemente col mondo intero, ma avere una vita più semplice, più serena, più equilibrata, più coesa, più umana, anche se, eventualmente, più povera. Poco importa che la sinistra, che a suo tempo ha approvato la Tav, ora cerchi di strumentalizzare la situazione. Perché la rivolta della gente della Val di Susa è contro le oligarchie politiche, tanto della destra che della sinistra, e quelle economiche, che sono le uniche a trarre sicuramente dei vantaggi da un'opera colossale come la Tav. Ed è completamente fuori strada il Governo quando addebita la rivolta agli "anarchici insurrezionalisti". Non si può delegittimare una rivolta che vede uniti sindaci e assessori di ogni colore politico, parroci, operai, impiegati, pensionati, donne, casalinghe, ragazzi, cioè l'intera Val di Susa, con argomenti alla Bush. Quella della Val di Susa è una rivolta antimodernista . È significativo che questa gente, fino a ieri pacifica e ubbidiente, abbia scelto, per chiamarsi a raccolta, uno strumento antico come le campane delle chiese. Si vuole tornare alle dimensioni del villaggio, a comunità più piccole, più controllabili dove le persone abbiano almeno l'impressione di decidere da sé il proprio destino. Dice: ma l'interesse nazionale? In un mondo globalizzato non esistono più interessi nazionali ma solo lontanissimi interessi globali ai quali i primi sono subordinati. Inoltre, come ho cercato di spiegare in un paio di articoli, l'Occidente, con gli attacchi alla Jugoslavia e all'Iraq, ha commesso il formidabile errore di abbattere il principio di sovranità nazionale abbattendo però, con esso, anche quello di appartenenza nazionale. Se esistono valori sovranazionali superiori a quelli nazionali ciò vale sia nel grande che nel piccolo, cioè nel locale. Quando le scrivevo sembravano cose teoriche, lontane, la rivolta della Val di Susa ne è invece una prima concretizzazione. Del resto doveva essere evidente anche ai "padroni del vapore" che una globalizzazione così spinta avrebbe provocato, come reazione, una localizzazione altrettanto spinta, alla ricerca di identità e di radici che stiamo perdendo. Val di Susa emblematizza lo scontro dei decenni a venire. Che non sarà più fra un liberalismo trionfante e un marxismo morente, fra Destra e Sinistra, ma fra modernisti e antimodernisti. Fra élites, politiche, economiche e intellettuali, ancora convinte della bontà dello Sviluppo avviatosi con la Rivoluzione industriale, e razionalizzato dall'Illuminismo, e le popolazioni esasperate, del Primo e di ogni mondo, che han finito di credere alla bella favola della Modernità.



ma ...

- zona franca
- eugenio scalfari
- er canaro
- impicca un comunista
- 2 giugno 1992
- claretta pincopalla
- new trolls .. etc.

guardate che se firmate una volta con il vostro nome non vi mangiamo mica..

Il coraggio delle proprie opinioni è una gran bella cosa, rafforza la personalità e aiuta ad andare a testa alta!


PRIMO CANTIERE VIRTUALE PER LA MODIFICA DELLA OSTITUZIONE!!

Con il referendum si è chiuso un periodo lungo di tornate elettorali,caratterizzati per una netta presa di posizione dei italiani,contro la politica fatta dalla casa delle liberta.Questo ha comportato la perdita della funzione cardine del nostro blog quella del dialogo. Quel dialogo che prende spunto dalle idee portate avanti dei nostri politici ma fatto senza prendere esempio dai loro modi. Ora dobbiamo iniziare a parlare e riprende quel dialogo che tanto vogliamo migliorare

Oggi [url=WWW.DESTRA-SINISTRA.SPLINDER.COM]destra & sinistra [/url] apre ad una nuova iniziativa quella di creare un cantiere virtuale dove poter discutere sul come modificare la costituzione, verrà presentato un argomento alla volta e da li con sondaggi ,discussioni,proposte,capiremo tutti insieme come vogliamo noi cittadini la nostra costituzione.
Il nostro progetto vuole cercare di coinvolgere anche altri blogger,oltre tutti i nostri utenti.
Chi vuole aiutarci può farlo inviando un email destra-sinistra@hotmail.it o lasciare un messaggio qui.
[url=WWW.DESTRA-SINISTRA.SPLINDER.COM]destra & sinistra [/url]
[url=WWW.DESTRA-SINISTRA.SPLINDER.COM]destra & sinistra [/url]

SALVO ROKKA 30.06.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Giuste e sacrosante, le preoccupazioni degli amici friulani, così come di tutti quelli nei cui territori è stato progettato il passaggio del Corridoio 5.

E' facile parlarne per chi non vive in quelle zone, ma proprio per questo è anche possibile argomentare senza il dubbio che ci sia sotto una pregiudiziale legata a preoccupazioni personalistiche (per altro assolutamente legittime!).

E allora, invece di montare il discorso su basi di opposizione aprioristica, perchè non seguire con attenzione quanto stanno concordando le rappresentanze della Val di Susa con il Governo, che non pongono alcuna pregiudiziale al Corridoio 5, ma semmai (come è importante) alla scelte tecniche con le quali realizzarlo?

Io credo che si guadagnerebbe molto in credibilità (come stanno ottenendo sia il Governo che i Valsusini) sgombrando il campo da no pregiudiziali per accettare di discutere, seriamente e onestamente, sui modi più opportuni per raggiungere l'obiettivo.

Questo vale anche per te, Beppe, che stai conducendo una battaglia sacrosanta, ma che non devi lasciarla scadere nel rifiuto aprioristico di chi contrasta qualsiasi cosa nel nome di una sterile difesa dell'esistente: non se ne otterrà nulla e si sarà tagliati fuori anche dalle scelte che, con altra disponibilità, potremmo contribuire invece a orientare nel senso che riteniamo più giusto.

Giovanni Fazio 30.06.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ivana iorio 30.06.06 15:27

tempo 10 minuti il tuo messaggio verrà cancellato....dici la verità ed agli italiani fa male, preferiscono non sapere che fine fanno i loro soldi.....

silvana paganelli 30.06.06 15:46 | Rispondi al commento |


ah silva'
è passata mezz'ora e il commento sta sempre lla'

Cinzia Puglisi 30.06.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x zona franca

NN HAI NEMMENO LE PALLE DI SCRIVERE IL TUO NOME...
COI PARASSITI INUTILE PARLARE!
PARASSITA VAI A LAVORARE!!!!

sebastiano fanini 30.06.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento

CI E' GIUNTA NOTIZIA CHE VORREBBERO ELETTRIFICARE LE FERROVIE DELLA VAL DI SUSA, BLOCCHIAMO QUESTO SCEMPIO, PENSIAMO A RENDERE PIU' DECOROSI I BELLISSIMI TRENI A VAPORE CHE GIA' ADESSO FUNZIONANO BENISSIMO.

GIA' CI HANNO TOLTO I BELLISSIMI CARRETTI TRAINATI DA BUOI

FERMIAMO QUESTO SCEMPIO DELLE NOSTRE VALLI

01/01/1950

Ugo Intini 30.06.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con i servi inutile parlare.

Continuate a leccare la suola delle scarpe dei vostri padroni tedeschi, italiani senza dignità, e continuate a pulire loro il culo.

ITALIANI, POPOLO DI CAMERIERI, FARETE DEI VOSTRI FIGLI I FUTURI SCHIAVI DEL MONDO. VOI CI AVETE RINUNCIATO A MUNGERE LE CAPRE, OBBLIGHERETE LORO A FARLO.

Lasciate però a chi ha ancora un briciolo di dignità, di continuare a sognare e di decidere noi anche per voi sul futuro dell'Italia.


zona franca 30.06.06 15:58 | Rispondi al

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Carissimo,

hai ormai 30 anni, vivi ancora con la pensione

dei tuoi poveri genitori, in casa loro.

Perche' non smetti di giocare davanti al pc e ti

trovi un lavoro?

Cordiali saluti

Enzo Biagi 30.06.06 15:45 |

Chiudi discussione
Discussione

Eugenio scalfari 30.06.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

per paola

il sito e www.campagnaaip.net


ciao ivana io sono della lega nord,abito a milano e non ho nessuna discendenza meridionale.Da purom sangue ti dico che sei una malata,perche i problemi del nord sono quelli del sud e viceversa e sai perche?
perche siamo tutti italiani

ALBERTO C. 30.06.06 15:44 | Rispondi al commento |
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Carissimo,

è davvero difficile risalire il nostro albero

genealogico di decine di generazioni.

E' molto probabile che, all'epoca del feroce

saladino, un moro prestante si sia accoppiato

con una tua trisavola.

In Italia tutti abbiamo nel DNA tracce di

popolazioni africane. Non te ne eri accorto?

Eugenio Scalfari 30.06.06 15:50 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

mi occupo di generazioni passate e ti posso assicurare che non ho discendenze altrimenti non l avrei scritto.
E non fate sempre i saputelli perche non sapete con chi scrivete.

ALBERTO C. 30.06.06 15:52 |

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Carissimo,

quesa tua rimozione della realta' è decisamente

sintomatica.

Non voglio crearti crisi interiori, dico solo

che decine e decine di generazioni addietro è

molto probabile che una tua consanguinea abbia

concepito con un levantino. Ma guarda che non

c'e' nulla di male, è lo stesso per tutti noi

Italiani.

Cordiali saluti

Eugenio Scalfari 30.06.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire... Intanto Beppe grazie che ci sei... Semplicemente, grazie.

Antonio D'Alessandro 30.06.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Troppe cose in Italia sono accadute o non sono accadute perchè c'è la FIAT.
In Italia bisognava vendere le auto e gli autotreni,la FIAT si beccava i finanziamenti statali.
Con quei finanziamenti hai voglia a fare ferrovie.

Il sistema ferroviario italiano è obsoleto,e in Italia poco usato per il trasporto merci.
Il trasporto delle merci avviene a mezzo gomma,si usano gli autotreni.
Sul prezzo finale il trasporto fatto con autotreni incide molto,e negli ultimi anni con l'aumento del petrolio questa incidenza è aumentata sempre di piu'.
Immaginate che il trasporto di un qualunque prodotto in un vagone costa meno della metà rispetto al trasporto dello stesso materiale in autotreno.
In piu', nel vagone entrano circa 30 m/cubi di merce in piu'.
Fino a qualche anno fa vendevo legname austriaco da costruzione;
il trasporto in autotreno mi costavo circa mille euro.
Dalla segheria austriaca un trasporto di un vagone di legname in Cina costava lo stesso,ed in piu' si riuscivano a trasportare i 20-30 m./cubi di legname in piu'.
In Campania tutto questo non si poteva fare per l'esiguità degli scali merce,in poche parole mancavano le infrastrutture.
Le infrastrutture si devono fare.
Ma non andando contro le persone,che dalla costruzione di questa infrastruttura dovrebbero avere benefici.
Questa TAV è una bella gatta da pelare per i politici.
La TAV bisogna farla ma con il consenso dei cittadini.


Capisc'a me

Antonio Cataldi 30.06.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.rainews24.rai.it/Notizia.asp?NewsID=62651

che schifo....non è cambiato un cappero!
Ma come si fa a parlare con una mortadella,
appesa per i c....i
Beppe sfonda le barricate delle multinazionali che traggono benefici da queste politiche.

Alessio Gori 30.06.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao ivana io sono della lega nord,abito a milano e non ho nessuna discendenza meridionale.Da purom sangue ti dico che sei una malata,perche i problemi del nord sono quelli del sud e viceversa e sai perche?
perche siamo tutti italiani

ALBERTO C. 30.06.06 15:44 | Rispondi al commento |
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Carissimo,

è davvero difficile risalire il nostro albero

genealogico di decine di generazioni.

E' molto probabile che, all'epoca del feroce

saladino, un moro prestante si sia accoppiato

con una tua trisavola.

In Italia tutti abbiamo nel DNA tracce di

popolazioni africane. Non te ne eri accorto?

Eugenio Scalfari 30.06.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ivana iorio 30.06.06 15:27

tempo 10 minuti il tuo messaggio verrà cancellato....dici la verità ed agli italiani fa male, preferiscono non sapere che fine fanno i loro soldi.....

ma tutti credono alle classifiche di vendita che sono lì (inventate) a testimoniare che questa industria va benissimo e fa bene a tutti noi...

qui da grillo c'è un post dal titolo "i soldi nel materasso" che si chiude con alcuni commenti molto incoraggianti sul futuro e presente dell'azienda...non è consentito aggiungere più nulla al riguardo.....

va così bene che neppure dopo 100 giorni già vanno a chiedere un aiuto al loro amico....

silvana paganelli 30.06.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Attenzione con le liberalizzazioni ragazzi.
Liberalizzare va bene, ma a parità di opportunità deve corrispondere una parità di doveri (obblighi contributivi,tassazione, ecc.)

A Roma ad esempio, la liberalizzazione del mercato del noleggio con conducente è, di fatto, una realtà.
Possono operare liberamente vetture con licenze rilasciate da qualunque comune d'Italia. C'è un piccolo particolare però. Ai possessori di licenze rilasciate dal comune di Roma viene richiesto il rispetto della normativa, rispetto che ha dei costi (tasse, contributi, ecc. ecc.), mentre agli altri nessuno chiede nulla. Questi ultimi, in virtù del fatto che le loro uniche spese sono quelle sostenute per il carburante, il bollo, l'assicurazione e la vettura, possono permettersi delle tariffe che vanno addirittura al di sotto del costo del lavoro, danneggiando così il mercato e tutti gli operatori del settore.


Siamo sempre alle solite. Prima di ogni altra decisione bisogna ristabilire il rispetto delle regole.
Mercato comune, regole comuni.

Annamaria Farina 30.06.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa a Beppe ed al blog se intervengo con un argomento OT:

Dal nostro "Fondo":

Progetto CouchSurfing
... completamente nelle canne!

Il progetto CouchSurfing, una delle visioni più geniali partorite da internet da quando la Rete è entrata nel nostro modo di vivere, è in gravissima difficoltà a causa di problemi tecnici ai computer.

Questo progetto, inventato per favorire gli scambi culturali a costo zero, ha permesso a migliaia di ragazzi di viaggiare in tutto il mondo passando la notte sui divani messi a disposizione dagli altri utenti del progetto. Naturalmente i benefici al portafoglio erano solo la parte meno importante dell'esperienza di vita ed amicizia, vero cuore di CouchSurfing, che ora sta purtroppo annaspando...

La "tempesta perfetta", come l'hanno chiamata i responsabili, si è abbattuta sui server del progetto e ha reso il database inutilizzabile a causa di una serie di eventi concatenati dalla sfiga.

CouchSurfing aveva raggiunto i 90.000 affiliati in tutto il mondo e negli ultimi mesi la crescita era stata esponenziale.

Se avete qualche consiglio su come ripristinare la rete di collegamenti ed aiutarlo (che ne so, istituendo un blog o qualcosa) scriveteci dal nostro sito

Davide
www.onedrop.it

Davide Ricci 30.06.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Bé adesso non esageriamo! Un treno che passa in mezzo alla campagna non ha mai fatto la rovina del turismo, della natura e del futuro di una regione tutta! Un treno che buca km e km di montagna piena di amianto si che arreca danno, anche a livello economico a chi l'opera la finanzia (=noi), ma adesso evitiamo di fare dell'avversione alla tav una moda per favore.

Saluti

Harri Klein 30.06.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

cinzia torti 30.06.06 12:18

Daccordo con Stefano
all'orizzonte c'e' un pericolo maggiore.
Se dovesse succedere "qualcosa"ci ritroveremmo punto e a capo.

Scrivi molto..e bene.
Ma penso che tu legga..poco!
Le critiche ci sono..ci sono!

Antonio Ciardi 30.06.06 12:37 |

non credo che prodi sia una soluzione a niente,,però devi far conto dell'alternativa che è devastante..bisogna essere realistici,berlusconi deve sparire,non può occuparsi lui dell'italia,e non può neanche fare opposizione,è una vergogna..

monte stefano 30.06.06 12:23 |
*************

Cara Cinzia, ci sei ancora? Ti hanno risposto Antonio e Stefano. Io aggiungo che non ho affatto detto che Prodi è il paladino dalla sfolgorante armatura, quando mai?? ma solo che l'alternativa mi fa tremare!! (senatori che buttano testi in aria al Senato - Malan dovrebbe prendersi una bella camomilla. vedi link Corriere)

Tu - PRATICAMENTE - hai delle soluzioni migliori? la critica è la cosa più facile di questo mondo

e infine, consentimi, sarò padrona di salutare i lettori/lettrici di cui leggo con piacere i commenti?? Mi trattengo tante tante volte da commentare quelli che mi fanno venire il prurito!
ciao


Carissimi,

ieri anche Romano Prozac è stato utile.

Mio figlio di 6 anni era sfiduciato sul suo

futuro, quando pero' è apparso il Mentecatto di

Bologna in TV, il piccino ha intuito che, nella

vita, ci sono speranze incredibili per tutti noi.

Eugenio Scalfari 30.06.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

DISOCCUPAZIONE.

Ma perche' non abbiamo mai sentito un emigrato

del terzo mondo, lamentarsi per la

disoccupazione al sud d' Italia ?

Roberto Bianchi 30.06.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Titolo: Noi Non Ci Saremo

Vedremo soltanto una sfera di fuoco
Più grande del sole, più vasta del mondo
Nemmeno un grido risuonerà…
E catene di monti coperte di neve
Saranno confine a foreste di abeti
Mai mano d'uomo le toccherà
E solo il silenzio come un sudario si stenderà
Fra il cielo e la terra per mille secoli almeno
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo..

E il vento d'estate che viene dal mare
Intonerà un canto fra mille rovine
Fra le macerie delle città
Fra case e palazzi, che lento il tempo sgretolerà
Fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo…
E dai boschi e dal mare ritorna la vita
E ancora la terra sarà popolata
Fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni
E ancora il mondo percorrerà
Gli spazi di sempre
Per mille secoli almeno,
Ma noi non ci saremo, non ci saremo...

nomadi


La Fiat punta sul "governo amico" per risolvere i propri problemi di esuberi e di cassa integrazione, ma anche per pensare alla ripresa.
Insomma, una nuova ondata di finanziamenti pubblici destinati alle casse del Lingotto. Ovviamente non è stato Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo, a far trapelare la notizia della nuova richiesta.
Noblesse oblige e, dunque, è toccato ai sindacati il compito di comunicare la nuova necessità di soldi. Sindacati amici, ça va sans sire. Una grande ammucchiata di azionisti, sindacalisti e ministri (magari ex sindacalisti).
Così il governo dovrà scucire non poco per garantire la fine della cassa integrazione agli enti centrali di Mirafiori. Ma i sindacati insistono anche sulla necessità di svecchiare lo stabilimento torinese. Con la mobilità lunga (e costa) o con iniziative che vedano ridurre l'orario di lavoro per i lavoratori più anziani in modo da favorire l'inserimento dei più giovani. Paga Fiat? Ovviamente no. Paga il governo amico (e tutti i contribuenti). D'altronde l'ex sindacalista Fiom, Cesare Damiano, è ora il ministro del Lavoro e non potrà certo dir di no ai vecchi compagni.
Basta? Assolutamente no. Servono i soldi del governo per trasformare Mirafiori nel polo dei motori ecocompatibili. Perché i soldi pubblici già garantiti dalla Regione Piemonte sono destinati alla ricerca e sviluppo e ne occorrono altri per passare dalla ricerca alla produzione.
I sindacati chiedono, il governo paga con i soldi dei cittadini, e la Fiat incassa e sta a guardare. Si sperava che, di fronte a tanta generosità, Marchionne si lasciasse andare a qualche promessa, a qualche impegno sul futuro. Macché. Anche il secondo trimestre - ha spiegato - marcia secondo i programmi. Ma sul futuro nessuna garanzia. Certo, Marchionne ha ricordato che Lancia e Alfa dovranno raddoppiare la produzione entro il 2010, e lo stabilimento di Pomigliano non sarà sufficiente. Però non c'è stata neppure una piccola promessa sul fatto che la produzi

ivana iorio 30.06.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

LA TRUFFA PIU' COLOSSALE DELLA STORIA CONTINUA A RIMANERE NASCOSTA, E I COLPEVOLI A RIMANERE IMPUNITI.


CLICCA SUL MIO N0ME PER SAPERNE DI PIU'.

Ermenegildo de Figiis 30.06.06 15:19 | Rispondi al commento |

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
Si, ce l'ha fatta tua madre mettendoti al mondo.

Ma vedrai che prima o poi la puniremo .

Eugenio scalfari 30.06.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

x ZONA FRANCA

Questa è solo la tua stupida opinione e cmq sia
meglio servo ma onesto che parassita e mafioso come di sicuro sei tu ed è tutta la tua stupida stirpe.
PARASSITA vai a lavorare!!!!

sebastiano fanini 30.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La scena è quasi surreale. Mentre il ministro dell’Economia Tommaso Padoa Schioppa annuncia alle parti sociali che i conti sì, “sono malati”, ma tuttavia - per ora - basta una manovra bis da 7 miliardi di euro, il suo vice ministro non si smentisce e gela i presenti con una eloquente battua: «Non aumenteremo le tasse. Più di tanto». La cosa ovviamente non è piaciuta nemmeno al presidente del Consiglio Romano Prodi che, legato mani e piedi da una maggioranza che vacilla su tutto, “coregge” Visco con un’altra battua: «Avete sentito no? Non aumenteremo le tasse». Non è questo il momento di farlo. E, viste le tensioni interne al centrosinistra sul rifinanziamento della missione in Afghanistan, il governo rinvia ogni drastica decisione alla Finanziaria d’autunno.
Gaffe del viceministro alle Finanze, il premier lo corregge. «Come avete capito non vogliamo toccarle»

ivana iorio 30.06.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul fronte tasse infatti Padoa-Schioppa s’è già piegato ai compromessi della politica, smarrendo per strada il suo rigore di banchiere internazionale. L’ex Bce ha annunciato una manovrina correttiva di mezzo punto di pil, circa sette miliardi di euro. E una Finanziaria di due punti netti, tre lordi, per un totale di 40 miliardi circa. «La manovra correttiva non conterrà né tagli agli enti locali, né alle pensioni, né al pubblico impiego e né alla sanità».
Allora dove prenderanno i soldi? Ovviamente nessuno lo dice. A Vincenzo Visco scappa una battuta: «Non vogliamo aumentare le tasse. Più di tanto...». Prodi si mette a ridere credendo che si tratti di una battuta. Siccome le battute di Visco non mi fanno mai ridere, comincio a preoccuparmi, prima di scoppiare a piangere davanti al mio commercialista.
Allora da dove li piglia i soldi Tps? Boh… Meglio trincerarsi nella solita buca della lotta all’evasione fiscale. Detto con tutto il rispetto, mi sembra un annuncio da calciomercato: vinceremo il campionato. Poi si sa come finiscono certe cose...
I grandi sogni si sprecano durante il vertice tra il Tesoro e le parti sociali: daremo soldi all’Anas e alle Ferrovie dello Stato, riorganizzeremo il lavoro pubblico così risparmieremo senza tagliare. E quanto alle pensioni, Padoa-Schioppa parla di correzione per non gravare sui giovani: la solita canzone.
Questa insomma è l’aria che tira dalle parti di Palazzo Chigi. Chi tira la coperta da una parte e chi la tira dall’altra. Finché ci saranno i voti di fiducia si va avanti, quando alla fine neanche quelli varranno più come assicurazione sulla vita, Prodi alzerà bandiera bianca.

ivana iorio 30.06.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
passato il referendum non deve passare la festa;in questo caso
a)ricordiamoci di ridurre i parlamentari ne abbiamo più degli stati uniti e da noi non sono nostri dipendenti ma lavoratori stipendiati da noi.
b)fermiamo le puttane soft a spese nostre;pare infatti che il signor sottile sia quasi innocente chiaramente in casa sua dove viene giudicato e dove ha potere perchè la signorina televisiva era d'accordo.Lo saimo meno noi che abbiamo pagato la prestazione.Perchè la signorina come le altre di pari livello (petruccioli non prometteva epurazione delle tr..ie?)non hanno perso i contratti milionari ottenuti come diceva l'onorevole angelina di Anna Magnani, col sudore della fronte tirandosi su le tette;allora però si riferiva al bisogno di abbassarsi anche in guerra per mantenere i figli nel dopoguerra.Queste signorine invece meriterebbero l'iraq e militari bisognosi..ma non come marilyn..
pappa

luciano lorenzetti 30.06.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Molte regioni dove hanno stravinto i no sono a statuto speciale, ciò significa che questa situazione a loro non piace; per cui avrei una proposta da fare, far diventare Lombardia e Veneto, nelle quali ha stravinto il sì, regioni federali e le regioni sopraddette regioni a statuto ordinario gestite da Roma.
*********************************************

Non so se avete notato: dai risultati dettagliati per provincia e per regione credo si possa desumere che, oltre al fatto che gli elettori hanno votato sulla base di appartenenza ai rispettivi schieramenti politici, nelle regioni a statuto speciale la prevalenza del “no” potrebbe essere giustificata dallo scarso interesse, dato che “hanno già la pancia piena”. Non credete che questo argomento meriti qualche riflessione, compresa quella sull’opportunità di far esprimere elettori, titolari di privilegi, i cui interessi sono in contrasto con quelli di altri elettori che tali privilegi non hanno?

ivana iorio 30.06.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.
Con questa mia breve, vorrei solo fare qualche considerazione prendendo spunto dall'interessantissima tua iniziativa di andare a consegnare le primarie ai "dipendenti".
Ho omesso il "nostri" in quanto è proprio questo il punto che a mio avviso scotta.
Che questa enorme massa di ignavi sia dipendente si vede anche senza microscopio, ma da cosa siano dipendenti non si vede bene bene.
Questi ignavi dipendenti, ballano al suono di una musica strana, ai più di noi incomprensibile: che musica è esattamente?
Io, che mi ci stò arrovellando il cervello da anni, non ho che dei brevi flash, abbastanza scollegati tra loro, che non mi danno proprio il quadro preciso della situazione.
Questi "dipendenti" ballano, sembra, al suono di una musica europea fatta di finanziamenti e contributi legati a opere perverse e dannose, buone solo a distruggere il sano e garantire il controllo al malsano.
E ora la domanda: basta quello che stiamo facendo noi oggi per poter arginare i danni irreversibili che gli ignavi & compagni stanno infaticabilmente facendo e progettando??
Io ho la sensazione che non basti, sensazione che però è anche condita da una precisa certezza di impotenza.
Forse occorre proprio una terapia d'urto, ma vorrei da te una opinione sul tipo di medicinali da usare....

Con grande stima e affetto,
lorenzo de Curtis

lorenzo de Curtis 30.06.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Ha vinto il no della vera classe dominante: da Veronesi a Piano, da Bazoli a De Benedetti, che firmano appelli patetici e strappalacrime. Ha vinto il no della casta degli pseudo intellettualoidi di sinistra che ha plagiato buona parte dei milanesi, torinesi e veneziani. Ha vinto il no degli italiani privilegiati che non si sognano di cambiare lo status quo di assistiti e foraggiati doc e che per questo hanno fatto trionfare tutta quell’accozzaglia di conformisti, moralisti e anti-innovatori che sta facendo sprofondare l’Italia nel baratro. Ha vinto il no delle vittime inconsapevoli, o consapevoli, del sistematico lavaggio del cervello che in questa nazione comincia alle scuole medie.
Ha perso il sì dell’Italia più dinamica, illuminata e lungimirante. La Liguria, in questo quadro sconfortante, appare ed è la regione dei fessi per eccellenza perché, pur non avendo rendite da difendere, si esprime con una percentuale bulgara a favore dello Scalfaro pensiero... La tristezza mi attanaglia assistendo all’ennesima dimostrazione di abitare in un conglomerato che ha acquisito tutti i difetti del Sud dimenticandosi di assumerne i pregi.

ivana iorio 30.06.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATT.NE ZONA FRANCA (LEGHISTA IN VERSIONE SUDISTA)
non so se é il caldo che ti fa dire ste
scemenze.
servi noi al nord dei tedeschi???
hai un problema con la gente che lavora nel turismo? con chi si guadagna la vita con questo lavoro nobilissimo??
spiegati meglio.
ce ne fossero piú di turisti tedeschi e di
camerieri, cuochi, imprenditori turistici,
guide, ect ect al sud. ci sarebbero meno
ragazzi per strada a bighellonare o a lavorare per la mafia, la camorra e la ndrangheta.
immagino che non sei mai stato nella vicina grecia. il mare non é piú bello né si mangia meglio che nel nostro sud. ma tutti vivono dignitosamente del turismo, molti ci si arricchiscono, e non devi preoccuparti degli scugnizzi che ti spaccano il vetro dell'auto o che scippano i turisti.
servi noi dei tedeschi? ma come ti permetti?
sei tanto ignorante quanto quelli in camicia verde. ti ricordo che il risorgimento é partito
dal nord. del nord erano Garibaldi, Mazzini.
del nord erano i partigiani che sono morti per aiutare gli alleati a liberarci dai nazifascisti.
prima di fare dichiarazioni demenziali e offensivie, leggi qualche libro e fatti un giro per l'europa.

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 30.06.06 15:11| 
 |
Rispondi al commento

bonjour a tutta la tribu'
ciao Jacopo.
O.T.
come butta?
qui a Montreal si sta benissimo :)
ogni tanto vi leggo, anche se non posto praticamente mai.
ho incrociato un post di "Gert Dal Pozzo", non ero io :(

ON TOPIC
interessante la notizia sulla liberalizzazione delle professioni... :)
finalmente qualcosa di sinistra :)
più preoccupante la storia TAV... mi sa che ci toccherà andare a fare un po' di giretti in val susa quest'autunno.

ciao a tutti
Gert

Gerrit Boekbinder 30.06.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarei stato molto curioso di vedere come, dopo

la purtroppo mancata devolution, i nostri

fratelli del sud se la sarebbero cavata da soli.

Forse era la volta buona che si sarebbero

liberati di mafie, camorre,corone ndranghete e

tutti i cazzi e stramazzi che si succhiano

beatamente da secoli.

Cordiali saluti

Roberto Bianchi 30.06.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(Teleborsa) - Roma, 30 giu - L'Assemblea straordinaria di Autostrade, riunitasi in data odierna sotto la presidenza di Gian Maria Gros-Pietro, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione di Autostrade S.p.A. in Abertis Infraestructuras S.A. e contestuale quotazione delle azioni di Abertis Infraestructuras S.A. sul mercato telematico azionario organizzato e gestito dalla Borsa Italiana S.p.A.
La fusione ha dimensione comunitaria e deve pertanto essere notificata alla Commissione Europea e autorizzata dalla stessa prima di essere attuata. Con riferimento alle autorizzazioni da parte di autorità governative, Autostrade chiederà ad Anas S.p.A. e, tramite essa, all'autorità di Governo, un provvedimento autorizzativo della fusione, che sarà costituito da un decreto interministeriale del Ministro delle Infrastrutture, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, in conformità a quanto indicato nel parere del Consiglio di Stato n. 2719/2006 in data 21 giugno 2006.


ma..ma..ma...ma.......capito, solo parole, parole, parole...tutti uguali..altro pezzo d'italia andato in mani straniere con parallelo arrichchimento di pochi...: ma di pietro non doveva far saltar tutto ?

ivana iorio 30.06.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho usato l'alta velocità per tornare da Roma il mese scorso. Era impossibile persino scrivere una lettera a causa delle vibrazioni del treno. Come si possano trasportare persone o cose su linee del genere non lo so. Ma quello che mi terrorizza è se l'alternativa alla TAV sarà il raddoppio delle autostrade. Preferisco la TAV alle autostrade, ma preferisco ancora di più l'efficienza delle linee attuali alla TAV.
Cordiali saluti Marco Giacomello

Marco Giacomello 30.06.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Roberto Brianzolodoc,

se fino ad oggi ho chiuso un occhio sul mare di

cazzate che da sempre spari su codesto blog, ora

l'hai fatta troppo grossa.

Ti sei permesso di criticare l'invenzione piu'

intelligente che l'uomo abbia mai creato: la

Santa Rotonda Stradale.

Ti condanno a passare il resto della tua

squallida vita in coda ad un semaforo fetente.

Va' in sù l'ostia.

Enzo Biagi 30.06.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
##################################

la guerra dei poveri
libera informazione
http://handly.bloggers.it
ti informa dell' uscita di un nuovo post
Chi deve pagare l'ici?


L'ici va a gravare fortemente su quelle famiglie che hanno una sola casa, e che magari stanno ancora pagando un carissimo mutuo per la stessa, ma questo scaturisce anche dal fatto che chi ha più case e quindi ha redditi molto più alti fa di tutto per pagar di meno.
Secondo me quest'ultime famiglie vanno aiutate urgentemente!.
Il problema è che in Italia quando si può fregare si frega!.
Si generano delle situazioni anomale nel contesto famigliare di chi ha più case, perchè la moglie risulta abitare in una , il marito in un altra ed i figli in altre case,ma che famiglia è questa? Urge quindi che si facciano delle leggi più rigide in materia, in soccorso di queste famiglie "divise dall' ici". .........[continua]

http://handly.bloggers.it

mario draghi 30.06.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

ot*** MUNDIALEN

Giggino O'mandarino ha detto che: "calcisticamente la Cermania nun po' mai vencere con l'Argentine !!! "

Io dico di guardarsi l'arbitro di questa gara.


Capisc'a me

Antonio Cataldi 30.06.06 14:48| 
 |
Rispondi al commento

OT:L'OMBRA DI SILVIO

Ciao Beppe, bloggers

Segnalo un interessante articolo dell'Espresso ripreso da Dagospia. Riguarda la difficoltà di cambiare la "gestione" della Rai.

http://213.215.144.81/public_html/esclusivo.html

Inoltre, rimando all'iniziativa "per un'altra TV". Firmate.

http://www.perunaltratv.it/index.php?calendario

Andrea Giova 30.06.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo sig Grillo..
ma perchè non spende una parola anche sul rigassificatore che vogliono costruire al sud?
non solo inceneritore..ma anche rigassificatore..e tutto questo nelle stessa zona!!!!
visto che lei è così informato su tutto..s'informi cortesemente anche di quando sta succedendo al sud!!
il rigassificatore è un danno per tutti!!!!

samantha manchi 30.06.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh, l'eterno dubbio: bisogna fare gli agritutrismi se non ci sono ferrovie o bisogna fare le ferrovie dove non ci sono agriturismi? E, se ci sono già, chi è più importante?

Andrea Brizzi 30.06.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Andrea Brizzi

Se è vero basta coll'informatica, mi ha rotto i coglioni! Mi compro una bella macchinona usata col cambio automatico e l'aria condizionata e vado a fa' er tassinaro: cambio vita!
Andrea Brizzi 30.06.06 14:29


Ciao Andrea, a differenza di azioni per altre categorie, per quanto riguarda i taxi sembra che il decreto del Governo voglia dare la possibilità di legare più auto ad un'unica licenza.

Quindi credo che continuerai a schiattare davanti ai pc, come tanti altri bloggers... :DDDD

Ciao
JdQ

Jacopo della Quercia 30.06.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI INTERESSI DELL'EUROPA VALGONO...

E si gli interessi reali di una entità astratta valgono più degli interessi reali di una società reale, fatta di persone che vivono, lavorano e producono nel proprio territorio.

Classico caso di federalismo virtuale che salvaguarda l'interesse internazionale reale.

PIU' DEGLI INTERESSI DEI CITTADINI.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 30.06.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento

X I CIALTRONI MONTAGNARI:

Continuate a fare i pecorai, che ci servite così.

Al resto ci pensiamo noi.

orietta berti 30.06.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao tutti,
mi ricollego al tuo PS sugli inceneritori. Il 6 settembre è la giornata mondiale contro l'incenerimento dei rifiuti e a favore delle alternative all'incenerimento dei rifiuti promossa da GAIA. Come Gruppo Locale di Milano di Greenpeace stiamo iniziando ad organizzare un iniziativa, possibilmente coinvolgendo altre realtà dell'area milanese (città e provincia) come associazioni locali, comitati di quartiere ecc. Chiunque voglia partecipare può contattarci tramite il nostro sito http://www.greenpeace.it/local/milano/ oppure via e-mail milano@greenpeace.it
Ciao e grazie,
Diego

Diego Margagliotta 30.06.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,

il Prof. Romano Prozac ha ragione, la TAV fa

fatta per non essere esclusi dall'Europa.

Inoltre, la stragrande maggioranza degli

Italiani è d'accordo con il Mentecatto di

Bologna, e vuol la TAV.

Cordiali saluti

Eugenio Scalfari 30.06.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TAV LA FARANNO MA...

Verniceranno le carrozze con pigmentazioni riprese fedelmente dall'ambiente circostante, sul tipo jeep militare.

Il rumore originale del treno, verrà sostituito "superato" dal rumore sintetizzato di ruscelli, dal cinguettio degli uccellini, ogni tanto la riproduzione di uno sparo, tanto per fare gassosa.

Tutto questo scaturirà dalle trattative intavolate coinvolgendo le parti interessate, pur di non perdere il treno dei contributi della U.E.

MIMETICA.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 30.06.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Ancora ieri, treni in ritardo e soppressi sulle Ferrovie Nord Milano, a maggioranza della Regione Lombardia (giunta Formigoni).

Morte al Corridoio 5.

Roberto Dellaporta 30.06.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guarda caso il sito è CCC5. Ormaièdiventato il bloig del PCI

Simone Galli 30.06.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la mia solidarietà al comitato contro il corridoio 5. Purtroppo agli scempi in Italia non c'è mai fine. Qualunque cosa posso fare per dare una mano, vi prego di informarmi.

Annalena Puglisi 30.06.06 14:12| 
 |
Rispondi al commento

sperando di non ripetere qualcosa di già detto, ma non ho avuto il tempo di leggere tutte le centinaia di messaggi, vorrei ricordare, en passant, che c'è anche l'Emilia- Romagna con opere colossali e molto impattanti come, ad esempio, una galleria di 13 km sotto Bologna. L'ultimo diaframma, come si suole dire, è caduto qualche mese fa.

Io, a questo punto, sono molto curiosa di vedere come si comporterà il governo, visto che tutta la vicenda dell'approvazione dell'opera è avvenuta nel 94 (conferenza dei servizi nazionale)m e nel 97, per quanto riguarda almeno l'E-R, caso che conosco. Chi ci ha portato la TAV (che non si chiama più, tra l'altro, "Alta Velocità", ma "Alta Capacità", altra fregaturina in corso d'opera)è ora al governo.
Sono proprio curiosa.

FF

Francesca Fattori 30.06.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Fanno tutti schifo... questa è l'ennesima dimostrazione.
Beppe non mollare siamo con te.

Lorenzo Berti 30.06.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

no alla TAV no alla LAV.....ditemi qualcosa riguardo a quello che ho scritto in precedenza voi che siete animalisti please??!!

raimondo cane 30.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Ivá bella di papà,
perché non torni qua al paese che stà vita al nord non mi sembra ti faccia poi tanto bene. In campagna poi c’è sempre tanto da lavorare, non ti ricordi come ti piaceva governare i maiali?
E poi qua finalmente potresti avere un uomo, tu che bruttarella sei sempre stata, il figlio di cump’Antonio, te lo ricordi?, dovresti vedere che giovanotto che è diventato, pensa che per mantenersi in forma riesce a montarsi quattro pecore di fila…
E se proprio non vuoi tornare, almeno smettila di scrivere tutte ste cattiverie, che ormai internet lo abbiamo anche noi, e che ti pensi che in famiglia fa piacere leggere certe cose? Pensaci Ivá, sole e cibo fresco (oltre a belle incrapettate del figlio di cump’Antonio) in cambio di nebbia, sissignore e stressssssssss

ANTONIO IORIO 30.06.06 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUOVI POST SU INTERCETTAZIONI, SITUAZIONE DELL'INFORMAZIONE DALL'IRAQ, ARRESTO DEL RE, REFERENDUM E OTTO PER MILLE.

E' finalmente in funzione il servizio newsletter. Uno strumento che permetterà, a chi lo desidera, di essere aggiornato sulle notizie e sulle iniziative che il RAFFABLOG proporrà in futuro. La news avrà cadenza settimanale, a volte conterrà in allegato documenti e articoli, a volte conterrà semplici saluti. Il primo obbiettivo del RAFFABLOG, una volta raggiunto un minimo di venti sottoscrizioni della news, sarà l'adozione a distanza di un bambino da parte degli utenti del blog. Naturalmente tutto in assoluta trasparenza. Posterò prossimamente sviluppi a riguardo. Per ora è solo un'idea da concretizzare.


NUOVA NEWSLETTER E NUOVE INIZIATIVE...
I RETROSCENA DELLO SCANDALO CALCIO.
RETROSCENA AEREO SU PENTAGONO, .
INTERVISTA A UN MARINES DI RIENTRO DALL'IRAQ, ABBANDONA IL CORPO. INTERVENTO DI UN COMPONENTE DEL CONGRESSO USA ALLA CAMERA USA SULLA SITUAZIONE USA-IRAN. SITUAZIONE RISARCIMENTI IRAQ E TANTO ALTRO SOLO SU RAFFABLOG

htt://raffablog.blogspot.com

raffaele sinatra 30.06.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento

@ alessandra lattuada

**********

La schizofrenia è una psicosi endogena caratterizzata da dissociazione della personalità, allucinazioni, delirio e perdita di contatto con la realtà. È una patologia a decorso cronico che spesso, ma non sempre, porta verso uno stato demenziale. Si calcola che al mondo almeno 45 milioni di persone siano affette da schizofrenia e che, solo in Italia, i malati siano circa 6000.....se mi dici dove abiti ti indico il centro sert più vicino.

buona giornata
alessandra lattuada 30.06.06 13:21
---------------------------------------------

La *proiezione freudiana* è ancora più diffusa!
Vai a fare quattro chiacchiere con un buon psichiatra ma cerca di metterci un po' di buona volontà.

E non dimenticare di leggere (e comprendere) un testo di galateo.

Saluti.

Marco Cafasso 30.06.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Taxi, banche, farmacie, professioni
il governo decide: liberalizzazione

O.T. NOTIZIA ATTESA DA 60 ANNI !!!


ROMA - Liberalizzazioni per taxi, banche, farmacie e professioni. Il governo ha deciso di aprire totalmente al mercato questi settori con un decreto legge in corso di approvazione da parte dell'esecutivo. La notizia è stata data in esclusiva dal vicedirettore di Repubblica, Massimo Giannini a Repubblica Radio Tv.

Si tratta di un provvedimento destinato a trovare il favore dei consumatori e le critiche di alcune categorie interessate.
(repubblica.it)


Come stabilito nel Programma dell'Unione il Governo si avvia a liberalizzare alcune categorie professionali che in Italia operavano da sempre in regime di cartello.
QUESTA E' UNA NOTIZIA DI ENORME IMPORTANZA PER I CONSUMATORI !!


P.S. Agli elettori di centrodestra vorrei far notare che un vero governo liberale avrebbe dovuto varare queste riforme nel quinquennio 2001-2006, anzichè proteggere le caste italiane per conservare i propri bacini di voti.


Saluti alla tribù

JdQ

Jacopo della Quercia 30.06.06 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Confiscati venerdì dalle Forze di Difesa israeliane nelle zone di Jenin, Nablus, Tulkarem, Ramallah, Betlemme e Hebron, documenti di enti “benefici” palestinesi usati per finanziare Hamas.
30/06/2006

Hamas e fatah sono in lite fra di loro, perchè "non riconosceremo mai Israele" (parole di Hamas).

Riccardo Bulu 30.06.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Signori,per le beghe personali e la rubrica "cuori solitari"
Sfruttate l'apposito spazio"rispondi al commento"
cosi eviterete di farci sapere che siete dementi.

GRAZIEEEE!

Antonio Ciardi 30.06.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

alessandra lattuada

Mi spiace alessandra ma quando è troppo è troppo anche per chi la pensa come te politicamente .

Visto che sei appassionata di psicologia o meglio psichiatria ,ti rammendo che odiamo Degli altri tutto ciò che ci ricorda in loro i nostri lati peggiori .

BUONA GIORNATA

gino serio 30.06.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

paola maria almasio o zecca o paolo almaisio

**********

La schizofrenia è una psicosi endogena caratterizzata da dissociazione della personalità, allucinazioni, delirio e perdita di contatto con la realtà. È una patologia a decorso cronico che spesso, ma non sempre, porta verso uno stato demenziale. Si calcola che al mondo almeno 45 milioni di persone siano affette da schizofrenia e che, solo in Italia, i malati siano circa 6000.....se mi dici dove abiti ti indico il centro sert più vicino.

buona giornata

alessandra lattuada 30.06.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai grillo, mettiamoci a sponsorizzare il ponte GENOVA-PALERMO.... i progetti li faccio io..... i soldi li facciamo tirar fuori agli italiani....... i pedaggi poi li incassiamo insieme.... io e te...... e gli italiani?.... loro li facciamo pagare........ tanto si sono presi del COGLIONE... FANNO SCHIFO... e non hanno minimamente protestato.................

roberto brianzolodocg 30.06.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma ci è rimasto solo questo, e scaramanticamente non posso ignorare il rito...

canta anche tu l'inno nazionale con lo Gnagnawagon:
http://video.google.com/videoplay?docid=-2429790906355452594&q=mameli
Forza Azzurri!
Lo

Lollo Clementi 30.06.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo quello che è stato previsto da molti lo si riscontra giorno per giorno, è un contagio che si diffonde nella destra ed i segnali sono di crescita , i fatti dell’altro ieri avvenuti in senato mostrano come il cancro del cavaliere disarcionato sia oramai entrato in molte persone , il cancro della democrazia invertita , nel senso che le persone contagiate ritengono democratico solo quello che decidono loro direttamente , la stessa cosa decisa da loro ma ripresa dagli oppositori diventa automaticamente antidemocratica, come antidemocratici diventano i regolamenti a seconda di chi li applica.
Si diceva : dopo il risultato elettorale delle politiche vedrete che si calmeranno e torneranno al dialogo costruttivo abbandonando gli insulti e le provocazioni da campagna elettorale.
Illusioni ! Non sono bastate tre consultazioni e dico TRE consecutive perdenti, che avrebbero costretto al mea culpa un qualsiasi politico degno di questo appellativo, niente anzi , la tattica è non accettare il responso se contrario, dal momento che essendo il loro capo , il cavaliere disarcionato , uomo ricchissimo e potentissimo è per forza di cose anche intelligentissimo e bellissimo e bravissimo e coltissimo e altissimo e ……….
Invece è solo un arrogante , delinquente, ladro , mafioso e .. ricco.
Quando i FiniCasini apriranno gli occhi (si fa per dire) potrebbe essere troppo tardi e l’asportazione dalla vita politica , del cancro del cavaliere disarcionato potrebbe richiedere una cura radicale non indolore.


cimbro mancino 30.06.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4916&numero=999

luca galassi Commentatore in marcia al V2day 30.06.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Una volta Beppe Grillo disse che gli ecologisti sono gente pericolosa, che sparerebbero a un uomo per salvare un panda; ora, sono molto felice che Beppe Grillo abbia cambiato idea su molte cose. E' un uomo che ragiona, uno che faceva pubblicita' e che poi ha capito gli intrecci, e si e' tolto da marcio; é un uomo che ragiona con la propria testa. Ci vorrebbe un Beppe Grillo ad ogni crocevia.
Lo vogliamo clonare..? :o)
Tizi

Tiziana Stanzani 30.06.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

@ silvius manuzio 30.06.06 10:21

----------------------------------

Io sono inorridito e disgustato da tutti quelli che parlano come te, e questo per le affermazioni di Hamas:

Mercoledì Abu Abir, portavoce del gruppo terrorista, aveva mostrato una riproduzione della carta d’identità di Asheri dicendo alla tv Al-Jazeera che il giovane sarebbe stato “macellato davanti alle telecamere” se non si fosse fermata l’operazione israeliana a Gaza (per la liberazione del soldato in ostaggio Gilad Shalit). In realtà, molto probabilmente a quell’ora Asheri era già stato ucciso.
Giovedì il portavoce dei terroristi palestinesi è tornato sull’argomento dicendo che “il sequestro e l’esecuzione di Eliyahu Asheri dimostrano che, dal nostro punto di vista, la sicurezza di Israele è una tigre di carta, più finta che reale, e lo abbiamo dimostrato con il sequestro che è stato realizzato con facilità e senza difficoltà”.
Il portavoce ha minacciato altri sequestri e assassinii, dicendo che il suo gruppo si sente "“ovviamente incoraggiato” dall’insuccesso israeliano “a proseguire con la nostra sacrosanta jihad”.

(Da: Ha’aretz, YnetNews, 29.06.06)
--------------------------------------
News

Missile Qassam palestinese, lanciato giovedì dalla striscia di Gaza, è stato trovato nei pressi del cimitero della città di Ashkelon: ha percorso una distanza record per questo tipo di arma.
30/06/2006

Confiscati venerdì dalle Forze di Difesa israeliane nelle zone di Jenin, Nablus, Tulkarem, Ramallah, Betlemme e Hebron, documenti di enti “benefici” palestinesi usati per finanziare Hamas.
30/06/2006

Hamas e fatah sono in lite fra di loro, perchè "non riconosceremo mai Israele" (parole di Hamas).

Marco Cafasso 30.06.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Scommesse per i quarti di finale...


Siamo giunti alle ultime partite, indovinare un pronostico diventa sempre più difficile ma a noi piacciono le sfide e non ci possiamo certo fermare ora. Con le scommesse di ieri i nostri guadagni sono arrivati al 119,7%. Per i quarti di finale vi consiglio:

ARGENTINA QUALIFICATA 2.12 EURO 7

ARGENTINA-GERMANIA "PRIMO TEMPO" X 2.15 EURO 7

ITALIA QUALIFICATA 1.30 EURO 21

Per oggi ci bastano queste, poi sabato vi do le altre...

giovanni pirri 30.06.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

**** OFF TOPIC ****

Guardatevi 11 SETTEMBRE INGANNO GLOBALE di Massimo Mazzucco. La versione DVD la si puo' acquistare,invece quella RM, come politica di ARCOIRIS, la si visiona GRATIS integralmente sul sito WWW.ARCOIRIS.TV. GUARDATE LO SCANDALO!!! Diranno le puttanelle del CDL che e' l'ennesimo filmato dell'ennesimo bieco comunistello mangiabambini.. Ma lui vuole mostrare, non dimostrare (filosofia di Arcoiris tv, frase celebre di Fellini).

Aldo Valle 30.06.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento

cinzia torti 30.06.06 12:45
-------------------------------------------------
Siamo prigionieri della democrazia,del bipolarismo che ci da la
facolta' di scegliere da chi essere inc-ulati.

Postiamo,commentiamo,argomentiamo.Blablablablablabla
ed alla fine,il risultato e' sempre lo stesso e vale anche per te.

:Si dovrebbe..Secondo me...cosa possiamo fare..etc:!

Per me,CD e CX sono al governo e I CITTADINI..all'opposizione.

Per far cadere "il governo"bisogna contrapporre una forza d'offesa
pari alla loro.

Io ne conosco solo una:METODO PARIGI!
Il resto son chiacchiere.Le Mie..come le tue!

Antonio Ciardi 30.06.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento

alessandra lattuada

sei provocatoria come un insulto
sei la verità di un peto
sei la dittatura dell'ignoranza
e della malafede
sei l'urlo dell'impotenza
sei inutile e negativa!

oh ma te lavori ogni tanto? o ti mantiene babbo???

paola maria almasio 30.06.06 11:19
**********

ma che educazione.. che sensibilità..
ma fino a ieri non ti spacciavi per uomo?
ora sembri solo una zecca..

alessandra lattuada 30.06.06 11:42 | Rispondi al commento |


XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

eh si', tu si' che sei educata e sensibile! si vede sempre da come scrivi! la corte di versailles seeeeeeeeee eccome no!!

ma senti te, vedi di piantarla di fare la santarellina vezzosa che spara veleno e sciocchezze da rosicona tutto il tempo e quando gli si risponde come merita fa tutta la scandalizzata!! ma chi ci crede????? anzi ma chi ti credi di essere? spara veleno e raccoglierai veleno! punto!!

rosicona! non avete fatto altro che disastri per cinque anni e adesso vuoi dire cosa fare e cosa non fare! e questo e quest'altro, ma che volete ahoooooo???? ma piantala e statevene un po' zitti voialtri, che e l'unica cosa che dovreste fare avendo un minimo di dignita'!! e se state ancora a rompere e parlare a vanvera e' proprio perche' la dignita' non sapete manco cos'e! avete perso, basta, piantatela di rosicare!!

oh santarellina vezzosa, ma vedi piuttosto di smanettare meno e di lavorare davvero, non solo farti mantenere dal babbo!

paola maria almasio 30.06.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(((((((SIAMO SOLO NOI...COGLIONI...)))))))

di Massimo Giordano

LEGGI L'INTERO ARTICOLO E SCARICA L'IMMAGINE ANNIVERSARIO DELLA PRESA DELLA BASTIGLIA QUI:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=1366

Siamo solo noi, noi "coglioni",noi "indegni", noi "che facciamo schifo", siamo solo noi , forse, ad aver capito che c`e` un filo rosso che lega il voto referendario di qualche giorno fa con lo spettacolo indegno ( questo si ) di nani (politici) e ballerine , principi e mignotte.

Sessant`anni or sono l`Italia scelse , con un altro referendum , di divenire una Repubblica, una Repubblica democratica fondata sulla sovranita` popolare.

Sappiamo bene come questa "democrazia" col tempo si sia ridotta al minimo sindacale, al solo criterio popperiano del cambio di governo "senza violenza", e siano stati ben presto tenuti nell`angolo e addormentati quegli articoli della Costituzione che si prefiggevano di innervare di linfa democratica la societa`, i partiti e i movimenti, le fabbriche.

Perlomeno per decenni i partiti politici si sentirono legati alle masse popolari e percepirono che a queste dovevano comunque rispondere del loro operato.

Ma alla fine degli anni`80 qualcosa di epocale avvenne:
Il crollo del muro di Berlino e con esso la fine di un mondo bipolare, l`idea di due imperi contrapposti.

Molte furono le speranze di liberta` e democrazia che nacquero da quelle macerie ma mai nella Storia tali speranze furono cosi disattese:
Dall`89 la Democrazia ( in Italia , negli USA e nel resto del Mondo )e` stata erosa nei suoi fondamenti costituzionali e giuridici. Abbiamo visto due anni dopo (1991, prima guerra in Irak ) il risorgere della guerra come strumento di politica internazionale e il suo perpetuarsi ai fini di una nuova e spietata egemonia economica e militare, la nascita dell`Impero.

Tale ribaltamento della Storia non solo non ha visto l`opporsi delle sinistre americane ed europee ma...CONTINUA AL LINK SOPRA

Fabio Greggio 30.06.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, a propostito di mondiali, guardate che scommessa hanno fatto questi ragazzi per la finale di Germania 2006 http://www.sonjaswette.com/index_it.html
NB: non è un sito porno

marzio volpe 30.06.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CINA

rivolta degli studenti dell'ateneo di Shengda nel capoluogo dello Henan Zhengzhou. Rivolta di cui non esistono per ora immagini filmate. 15 mila studenti hanno messo a ferro e fuoco gli edifici universitari prima che la polizia riportasse la calma. Ma dietro la protesta non c'è un motivo politico; si tratta dell'esasperazione di giovani che dopo aver pagato salato per studiare e laurearsi vedono allontanarsi, per un imbroglio burocratcico, la prospettiva di trovare lavoro.

Tutti protestano.....come in Italia!

Antonio Ciardi 30.06.06 07:21 |
----------------------------------------------------
Lo riposto,non per la qualita'del commento.
E' un c. e i.

Le conosciamo le leggi che ci sono in Cina.
Eppure protestano...ECCOME!!!

Chi vuole capire.....

Antonio Ciardi 30.06.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma il corridoio 5 è un solo un lungo corridoio con una porta da un lato(val susa) e una dall'altro (trieste) senza porte lungo i muri laterali? se è così possono farlo anche da un'altra parte.
Se invece ci sono anche porte laterali non vedo la necessità dell'alta velocità perchè le porte sarebbero talmente vicine che non farebbe in tempo a riprendere velocità e doversi rifermare dopo poco.
Chi ad esempio prende l'eurostar da roma, va bene fino a firenze e bologna, poi ferrara, rovigo, padova, e venezia una fermata dietro l'altra come quasi un interregionale.

damiano bado 30.06.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Sono davvero dispiaciuto di non poter partecipare nemmeno oggi, ma il lavoro incombe.
Un piccolo post per ringraziare per la visibilità data ad argomenti di cui ai media non piace parlare.
E per sottolineare ancora una volta la capacità della gente di sinistra di opporsi a quanto c'è di sbagliato, indipendentemente dal colore del potere costituito. Sono sempre più orgoglioso della gente.
Ciao a tutti ed a rileggervi presto.


Ma dove l'avete presa l'idea che io vorrei Berlusconi ?
------------------------------------------

Leggo, leggo le critiche di tutti, che mi piacerebbero più critiche e meno di parte.
La Tav non è un problema interamente italiano, se non per le spese, ma se rendesse davvero, avrebbe una ragione di essere
Dovrebbero fare un referendum fra le regioni attraverso cui passerà e che nel caso ne soffriranno le conseguenze.
è questa la democrazia, non obbligare nessuno, non mettere davanti al fatto compiuto.

grazie per chi ha detto scrivo bene, perlomeno non vi flagello di poesie :o)

cinzia torti 30.06.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accordo vergognoso Lav/Rinascente
Promosse le pellicce, purché non siano di animali domestici
E' di qualche giorno fà la notizia che la Lav avrebbe raggiunto un importante accordo con Rinascente sulla la vendita di pellicce. I toni trionfalistici usati dalla Lav contrastano con i contenuti di quell'accordo. Si legge infatti nel loro comunicato che dopo quattro anni di contenzioso sulla vendita di pellicce di cani e gatti, Rinascente/Upim spa si impegnerà a collaborare con la suddetta associazione nello sviluppo di metodologie più sofisticate volte ad individuare la natura delle pellicce di animali domestici. Ricordando che esiste già una legge che vieta dal 2002 la vendita di pellicce di cani e gatti, ci domandiamo cosa è stato fatto in questi anni per contrastare questo commercio. Attualmente ci sembra non solo anacronistico questo impegno sbandierato da Lav e Rinascente, ma del tutto inutile ai fini della lotta contro l'industria delle pellicce.
La lotta contro la vendita di pellicce da Rinascente e Upim non concede sconti e favori, e certo non rallenterà di fronte a queste dichiarazioni. Tutti gli animali torturati per diventare pellicce in vendita nei grandi magazzini Rinascente e Upim meritano uguale considerazione, non solo cani e gatti ma anche volpi, visoni, cincillà, conigli...
La stagione invernale è lontana, ma negli allevamenti gli animali sono rinchiusi aspettando di essere trasformati in merce in vendita da Rinascente e Upim.

cosimina vitolo 30.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,
sei come Beautiful. Ti leggo una volta ogni 6 mesi, ma la trama è sempre la stessa.

E cambia un poco registro!
Che noia.

Massimo Vallefuoco 30.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

...esiste un blog dove si possono insultare i "giornalisti" di studio aperto e sputargli tutto il mio odio nei loro confronti?

lucignolo amorte 30.06.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Leggo ancora di molte persone favorevoli alla TAV in val di Susa. Per carità...alla TAV in generale non credo esista qualcuno contro al mondo, ma dipende da come la si fa e soprattutto se si hanno i soldi per farla e se tali somme è possibile cge rientrino con l'indotto.

Per la TAV in val di Susa, queste considerazioni hanno portato risultati negativi. Costa un occhio, è solo per le merci, non rientreremo mai neanche del 20% dei costi, farla nuova è uno spreco in quanto esiste già una linea riconvertibile. E ho volutamente evitato il discorso sulla salute delle popolazioni limitrofe in quanto non è ancora al 100% accertato che non sia possibile fare i lavori in sicurezza.

Mi spiace solo per i milioni di pendolari che tutti i giorni continueranno ad essere stipati come bestiame su treni squallidi...ma sicuramente rinfrancati dal fatto che fra 20 anni un pacchetto di patatine potrà viaggiare a velocità di curvatura...


Ragazzi, a propostito di mondiali, guardate che scommessa hanno fatto questi ragazzi per la finale di Germania 2006 http://www.sonjaswette.com/index_it.html
NB: non è un sito porno

marzio volpe 30.06.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un sito a 360 grade che la canta chiara www.ricostruire.it

Calì Giuseppe 30.06.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo sul mio blog di oggi si intitola "critica al master giornalismo e media" se siete interessati date un'occhiata e lasciate un commento su
www.bloggers.it/movimentolaureati/

Paolo Ares Morelli 30.06.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

@ Ugo Intini 30.06.06 09:52
NON SI FA!
NON SI FA!!
NON SI FA!!!
I CITTADINI DI TRANI SONO SALVI!!!

piero lestingi 30.06.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosimina, la LAV è contraria al commercio di qualsiasi pelliccia non solo cane e gatto! (vedi sito) comunque leggerò ancora meglio tra le righe, ciao

Paola Bassi 30.06.06 12:10 |
lo so paola ma ho letto una notizia abbastanza sconcertante sto cercando in internet se la trovo la posto

cosimina vitolo 30.06.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

anche fitto sarà difeso dall'avvocato giulia bongiorno..a me non sembra normale che questa faccia queste cose,,adesso è anche una parlamentare,,dovrebbe essere tra quelli che dovrebbero far uscire fuori la verità,non fare di tutto per insabbiare usando tutta la propria influenza...
GRILLO PROTESTIAMO CONTRO QUESTA BEFANA CATTIVA..

NO ALLA PALADINA DELL'INGIUSTIZIA....

monte stefano 30.06.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CI E' GIUNTA NOTIZIA CHE VORREBBERO ELETTRIFICARE LE FERROVIE DELLA VAL DI SUSA, BLOCCHIAMO QUESTO SCEMPIO, PENSIAMO A RENDERE PIU' DECOROSI I BELLISSIMI TRENI A VAPORE CHE GIA' ADESSO FUNZIONANO BENISSIMO.

GIA' CI HANNO TOLTO I BELLISSIMI CARRETTI TRAINATI DA BUOI

FERMIAMO QUESTO SCEMPIO DELLE NOSTRE VALLI

01/01/1950

Ugo Intini 30.06.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

SI ALLA TAV!!!!
magari verrà istituito un referendum...così una volta per tutte miei cari montanari vi starete zitti!!!


SI ALLA TAV!!!!

valerio sangermano 30.06.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Animalieanimali
29 GIUGNO 2006

Associazioni contro eliminazione cani randagi per vertice G8

Sanpietroburgo - Alcune Ong russe hanno denunciato l'eliminazione ''crudele'' dei cani randagi a San Pietroburgo, in vista del vertice del G8 che vi si svolgera' a meta' luglio, in una lettera indirizzata ai leader degli otto Paesi piu ricchi del mondo.
''Alla vigilia del vertice del G8, lo sradicamento crudele degli animali dalle strade prende una piega importante. Quest' anno, l'amministrazione locale ha stanziato per queste uccisioni un bilancio supplementare di oltre 2 milioni di rubli (circa 60.000 euro)'', affermano alcune Ong locali in un comunicato.
Interpellato al riguardo, il capo del dipartimento veterinario della metropoli sul Baltico - ex capitale imperiale e seconda citta' della Russia - ha negato che vi sia un ''rafforzamento delle misure contro i cani randagi''.
Secondo le statistiche ufficiali, a San Pietroburgo, citta' con 5 milioni di abitanti, vi sono tra 5.000 e 7.000 cani randagi. (ANSA-AFP)

cosimina vitolo 30.06.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento

A leggere sto progetto della Tav mi si accappona la pelle, cari ragazzi, caro Beppe cari compagni di sventura, ma non si può indire un referendum raccogliendo le firme, per fermare questa autentica pazzia? nei telegiornali e sui giornali non se ne parla come mai?? c...o!!

Marco Oliva 30.06.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento

stai calmo stamattina ti e scappata un po di dose in piu

cosimina vitolo 30.06.06 11:18 |

non volevo dire nulla di male a te..e poi,proprio perchè mi è scappata la dose,sono calmissimo...

monte stefano 30.06.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate il Fuori Tema.

Premetto di essere un elettore del centro-

destra, ma del programma Prodi mi ha

particolarmente interessato la promessa di 250€

al mese per i figli.

Se ne sa qualcosa ?

cordiali saluti

Enzo Ramaci 30.06.06 12:14 | Rispondi al commento |

CIAo, sono un elettore di centro sinistra.

Scordatelo!!
Anzi preparati che visco arriva!!!!!

PS:mai votato a sinistra :-)))

Benito Le Rose 30.06.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

paola bassi
-----------
credo fermamente che non ci sia bisogno di gufare niente, perchè solo degli squilibrati potrebbero volere il continuo di questo governo, come di quello precedente.

abbiamo bisogno di alternative, non di indottrinati ex sessantottini.
perchè la politica di oggi non è nemmeno una lontana parente di quella di quegli anni, possibile che nn sappiate crescere?

davvero per voi Prodi è un paladino dalla sfolgorante armatura che ci salvera' attraverso politiche sociali per la fascia debole?

allora parliamo anche solo di un intervento dei primi 2 mesi fatto per gli Italiani e non per il magna magna.
ora toglieranno anche i contributi alla ricerca, naturalmente nel silenzio più totale.

fra 3 anni avremo un paese dove metà della popolazione userà le candele perchè l'elettricità non la può più pagare e l'altra, quella dei soliti noti, viaggerà in elicottero, alla faccia di tutte le teorie socialiste che usano come bandiera.

ma smettetela una volta per tutte di scrivere stupidaggini, se volete passare il tempo, mandatevi delle email o telefonatevi.


cinzia torti 30.06.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Vi ricordate quando nessuno voleva il pendolino?
Ve lo ricordate cialtroni montagnari?

E' vero che adesso il pendolino vi piace e che gli altri treni dove ci avete vissuto e mangiato vi sembrano treni per pecorai?

Quei pecorai eravate voi, fino a poco tempo fa. Ora che avete visto q.sa di meglio è difficile per i lorsignori rimettere il piede su quelle che per gli svizzeri erano delle vere e proprie fogne.

Pecorai, finchè il vostro occhi non vede niente di meglio, non vi accorgerete neanche che forse possiamo pretendere di meglio.

meditate pecorai, meditate.

claretta pincopalla 30.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il Fuori Tema.

Premetto di essere un elettore del centro-

destra, ma del programma Prodi mi ha

particolarmente interessato la promessa di 250€

al mese per i figli.

Se ne sa qualcosa ?

cordiali saluti

Enzo Ramaci 30.06.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ansa 12:08:
Ormai è certo.
la fine del mondo sta per arrivare, temperature altissime che non si registravano da 400 anni a questa parte.
Gli ambientalisti da BEppe GRillo A CENTo ci hanno sempre messo in Guardia
come ci hanno messo in guardia 400 anni fa.INFatti
Studiosi del centro meteologico di PArigi hanno trovato dei documenti datati 1606(giusto 400 anni fa)
Questi documenti sono degli articoli di giornali dell epoca .
IN questi articoli si parla di clima.Un famoso ambientalista dell epoca un certo Josef GRILLO`
Parla del surriscaldamento della terra dovuto suprattutto alla cacca di MAiale e Di cavallo
Il famoso ambientalista spiegava che si doveva ridurre lo scarico di cacca di questi animali perchè erano la causa principale dell effetto serra.Rischio, lo sciolglimento dei ghiacciai.
In quegli anni un immenso lavoro fu fatto, infatti, non si andava piu in Giro a cavallo, ma, in Bici. E furono diminuiti anche la produzione di salami , mortadella etcetc
Oggi sembra ripertirsi l emergenza che ci fu 400 anni fa.
chE FARE??
aNCHE OGGI CI VENGONO IN AIUTO GLI AMBIENTALISTA(CHE COME SAPETE è LA NUOVA RELIGIONE DEL VENTESIMO SECOLO)
cI DICONO DI RIDURRE la cagata giornaliera come ha fatto il sindaco di Londra,
MEno pisciate che come sapete sgorga sempre ad una temperatura di 35 36 gradi, ma secondo loro, questi due interventi non basteranno a fer dimunuire il surriscaldamento della terra .
LA vera sfida è non scorreggiare piu che come ben sapete la scorreggia è un gas molto pericoloso che ha condatto con il calore provoca un esplosione incontrollata!!
iMMAGINATE DUNQUE CON L AUMENTO DELLA POPOLAZIONE TERRESTRE QUANTE SCORREGGIE IN PIU ci saranno tra ventanni.

PErcio ragazzi non cagate non pisciate e sopratutto non scorreggiate!! (fate almeno questo in presenza di altre persone Grazie)

Benito Le Rose 30.06.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma va' in sù l' ostia va' , brùta teruna va' gio' a ca' tua va'!!

Roberto Bianchi 30.06.06 11:58 |

ma che vomito è?

Angelo Pagliaro 30.06.06 11:56 |

Chiudi discussione
Discussione
scusate eh stavo cantando ad alta voce ^____^

cosimina vitolo 30.06.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Liliana, Oscar, Antonio
Annamaria e Cosimina

buona giornata a voi, agli amici che verranno dopo e a tutti quelli che NON GUFANO sulla caduta del governo di centrosinistra..
madre mia, altri 5 anni di Berlusconi-Calderoli-Fini-Casini ... NOOOOOO!! AIUTTT!!!....

ci leggiamo più tardi! :D


per concludere e scusate la lunghezza del post:

è ora di guardare le cose come sono.
Beppe Grillo ci ha dato una voce, ma la voce è la nostra, nessuno dice che deve anche trascinarci in un movimento, inoltre, faziosi come siamo, sarebbe pericolossimo, scoppierebbe dopo 2 giorni, perchè è raro leggere persone apartitiche e fuori dai vecchi schemi politici.
Ci vogliono proposte reali, non argomenti capziosi.
Come siamo messi lo vediamo tutti i giorni, il punto è ce la riprendiamo l'Italia?
Intendo, proviamo a crescere senza aspettare Beppe Grillo, come tutte le altre bandiere precedenti, che magari non ne ha nemmeno l'intenzione di esporsi, altrimenti con il seguito che ha avremmo potuto presentarci come movimento autonomo alle ultime elezioni?
Non vi viene mai da pensare che anche lui possa essere un po' schierato?

E' solo umano, il suo grande aiuto è stato ed è nel farci confrontare e dar corpo attraverso la discussione alla crescita di esigenza di libertà ed autonomia di pensiero, un grazie in questo senso non sarà mai abbastanza per lui.

ora, ce la vogliamo dare una sveglia?
un programma, un'alternativa o facciamo come il governo dove governo ed opposizione fanno lo stesso gioco?
immobilismo funzionale, lo definirei

cinzia torti 30.06.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andate a leggere l'articolo pubblicato da repubblica http://www.repubblica.it/2006/06/sezioni/economia/infrastrutture/prodi-tav/prodi-tav.html
Qual'è la differenza con il precedente governo?
Se poi si legge l'altro articolo delle dichiarazioni di Dalema http://www.repubblica.it/2006/06/sezioni/esteri/afghanistan5/mistro-esteri/mistro-esteri.html
Che possibilità abbiamo?
Subire..
Cedere all'andata fascista montante... anche se mascherata di "sinistra"
e se torniamo alle urne.. a questo punto cosa può mai cambiare se le dichiarazioni fatte, per ora, da questo governo, portano alla stessa conclusione voluta dal precedente governo?

sergio patera 30.06.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Non è stato trasparente Prodi sulla TAV, in campagna elettorale, bisogna ammetterlo.
Tra l'altro sappiamo che Prodi è stato il fondatore della Nomisma che ha incassato parecchi miliardi per le cosulenze sulla TAV. Fu pure indagato così come il pm, che insabbiò la vicenda, fu arrestato.
(Nessuno in questo caso però si scandalizza sul conflitto di interessi che pare appartenere in Italia solo a Galliani o Berlusconi).
Una vera democrazia si fonda sulla trasparenza, senza quella tutto il malaffare può esistere, moltiplicarsi e proliferare.
Dobbiamo pretendere da chi eleggiamo chiarezza e lealtà, per poter partecipare alla vita pubblica.
In qualunque situazione della nostra vita ci si difende da chi ti dice le cose direttamente in faccia, senza nascondere ciò che pensa. Troppo spesso nella politica invece gli uomini ti negano questo diritto: ti sorridono e ti danno la solidarietà e poi fanno esattamente il contrario.


silvana paganelli 30.06.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento

A V V I S O A T U T T I I L E T T O R I :
IL NOTO POLITICO BEPPE GRILLO (EX COMICO) CENSURA IN ANTICIPO I MESSAGGI PRIMA CHE VENGANO POSTATI SUL BLOG.
MA COME, IL SAGGIO GRILLO PREDICA PER LA LIBERTA' D'INFORMAZIONE, TRASPARENZA E POI CANCELLA AUTOMATICAMENTE MESSAGGI PRIMA ANCORA CHE SIANO POSTATI? GRILLO MA COSI' PERDI LA CREDIBILITA'. FORSE L'HAI GIA PERSA NON PARLANDO DI CERTI ARGOMENTI. AHI AHI AHI ANZICHE' GRILLO IL MORALIZZATORE TI STAREBBE BENE GRILLO IL CENSURATORE.

Mario Rossi 30.06.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ONORARE GLI IMPEGNI INTERNAZIONALI

è con questa scusa da beoti che i ds continuano a romperci le pa.le su tav e rifinanziamento della missione in afghanistan.
non bastano centinaia di studi sulle pericolosità che possono derivare dal fare un buco di 50 km in una montagna piena di uranio.
non bastano i pareri contrari della sinistra e l'ultima lettera di gino strada, che racconta di aver curato, solo in afghanistan, 1 milione e centomila CIVILI dall'inizio della ca.zo di guerra al "terrorismo", per far cambiare idea al partito-azienda-silviostyle "democratici di sinistra". sì, anche loro sono diventati, magari lo sono sempre stati, una holding schifosa come tutte le altre e ora stanno passando la parte, stanno diventando il problema, se non il cancro, della sinistra italiana.

invece di sentire:

ONORARE GLI IMPEGNI INTERNAZIONALI

vorrei sentire:

ONORARE GLI IMPEGNI CON GLI ELETTORI.


Ragazzi i piloni di fronte al pentagono li ha piegati BUSH nn l'aereo dirottato !!!
Lavoravo li come imbiankino ed ho visto io con i miei occhi Il presidente Bush e Dick Cheney con una scala piegare i piloni !!! Bush è diabolico e cosa nn farebbe per....

Compagni Fate cacare ! arrendetevi all'evidenza dei fatti : cercate di disinformare il + possibile se no chi vi crede + !

U S A ROCKSSSSS !

rocco di blasio 30.06.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio per tutti i SI' TAV
Io mi assumo la responsabilità davanti ai miei figli (che ancora non ho ma spero di avere in futuro) di volere per loro un sistema di trasporti pubblici sicuri, efficenti, ecologici e possibilmente anche economici. La TAV, il ponte sullo Stetto, il corridoio 5 non fanno parte di questo.
I treni? Non so dove viviate, ma vi sfido a salire su un trano delle Ferrovie Nord Milano o su quelli dello Stato; verificate di persona in che stato pietoso sono le carrozze, con quante ORE di ritardo si giunga a destinazione, quanti intoppi e malfunzionamenti ci sono. Questo su treni NORMALI, di NORMALE QUOTIDIANITA'. Quegli stessi treni che ogni tanto deragliano o si scontrano (vi ricordate cosa è accaduto durante le festività natalizie? Ve lo ricordate il morto che c'è stato? Io sì... E mi ricordo anche l'altro morto, vittima questa volta di un treno delle Nord, qualche mese fa). Immaginate se andassero pure più velocemente... E poi, con il sistema viabilistico e di tutela ambientale SCHIFOSI che abbiamo, davvero vi pare il caso di gettar miliardi in mega opere che deturpano e distruggono l'ambiente e che non riusciremmo a realizzare con criterio e a rendere funzionanti? Davvero la volete QUESTA responsabilità verso i vostri figli?
Cordialmente, Elena Bianchi

Elena Bianchi 30.06.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esci dalla tana il mondo é tuo - prendilo!
non ti chiederanno se ne vuoi un pò - conquistalo!
pigliatelo! dico - è tuo di diritto
non ti chiederanno se ne vuoi un pò

Mille destini individuali che s'intrecciano
che s'incontrano solo per il conflitto
odio contro odio- paura e pregiudizio
muro contro muro- a ciascuno il suo ghetto

Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió

Senti la tensione come cresce - basta un niente
l'esplosione è imminente
senti la tensione come sale - sta per scoppiare
e nun he visto ancora niente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente

Giorno dopo giorno la vita si ripete uguale
otto ore al giorno a lavorare
iusto pe stennere 'o mesale
e pe ll'affitto e 'e bullette
fa' na cosa: nun dà retta, cosa vuoi fare progetti?
questa è la lunga attesa del nulla
è la povertà totale: pensa uguale e parla uguale
tanto vale tacere e smettere di pensare
non pensare più.
Pensare può far male a chi non ha mai avuto niente
e dal domani non si aspetta ancora niente
Nei loro occhi sfuggenti nessun lampo di rivolta
niente di niente di niente solo ostilità latente
contro l'extracomunitario che minaccia il loro niente
e così cala il sipario sopra la coscienza di classe
e con essa cala sopra le premesse stesse
di ogni cambiamento reale...
Non pensare può ammazzare!

Senti la tensione come cresce - basta un niente
l'esplosione è imminente
senti la tensione come sale - sta per scoppiare
e nun he visto ancora niente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente


99 posse

cosimina vitolo 30.06.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

- O.T.- pure questo..
(le cose segnalate da Beppe si muovono!)


30 giugno 2006, ore 17.30
Jesi
Piazzale San Francesco Sala della II Circoscrizione
Morire a norma di Legge. La ricerca imbavagliata: malattie da nanoparticelle e cancro.
Convegno:
Tutto quello che ci nascondono su incenerimento rifiuti, turbogas, inquinamento aria, acqua, suolo.
Relatore:
Stefano Montanari, direttore scientifico del laboratorio Nanodiagnostics di Modena
Coordina:
Lorena Fiore, Consigliere Federale Nazionale Verdi

Seguirà dibattito e raccolta fondi per l’acquisto di un microscopio elettronico
per proseguire le ricerche della Associazione“Carlo Bortolani Onlus”
Info: http://urp.comune.jesi.an.it/jesi/CityLightsJesi.nsf/0/e7c123d620a7d11fc125718f00319e1f?OpenDocument

Paola Bassi 30.06.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

E SI STANNO "DIMENTICANDO" DI FARE LA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...

ciro frank 30.06.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

... e cchi è?! Al Pacino in Scarface?
Sulo che Al Pacino more comm'a nu cretino
Tutto fatto a cocaina - imprevisti del destino
e pe tramente ca só vive lloro nun ce ne ponno
slavi e marocchini attuorno nun ce ne vonno
'A colpa è sulo 'a lloro
e tutta 'a lota che ce sta attuorno
niente ancora, nun he visto ancora niente
mo se ne care 'o cielo e se ne saglie 'o pavimento
i' veco a ttanta ggente senza cchiù riferimente
astregnono 'e riente e nun vonno sapé cchiù niente
zero cambiamenti tutti zero tolleranti
ma zero tolleranza è un concetto, state attenti
che non fa distinzione fra immigrati e residenti
È pe cchesto ca nun he visto ancora niente

Senti la tensione come cresce - basta un niente
l'esplosione è imminente
senti la tensione come sale - sta per scoppiare
e nun he visto ancora niente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente

Esci dalla tana il mondo é tuo - prendilo!
non ti chiederanno se ne vuoi un pò - conquistalo!
pigliatelo! dico - è tuo di diritto
non ti chiederanno se ne vuoi un pò

Mille destini individuali che s'intrecciano
che s'incontrano solo per il conflitto
odio contro odio- paura e pregiudizio
muro contro muro- a ciascuno il suo ghetto

Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió
Sentila sentila sentila guaglió

Senti la tensione come cresce - basta un niente
l'esplosione è imminente
senti la tensione come sale - sta per scoppiare
e nun he visto ancora niente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
2

cosimina vitolo 30.06.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

L'America esorcizza la questione dell'origine, non ha il culto dell'origine né il mito dell'autenticità, non ha un passato né una verità fondatrice. Non avendo conosciuto l'accumulazione primitiva del tempo, vive in una perenne attualità. Non avendo conosciuto l'accumulazione lenta e secolare del principio di verità, vive nella simulazione perpetua, nella perenne attualità dei segni. Essa non ha un territorio ancestrale; ad esempio quello degli indiani è oggi circoscritto entro i limiti delle riserve che sono l'equivalente dei musei dove sono stipati i Rembrandt e i Renoir. Ma tutto questo non ha importanza l'America non ha problemi identità. La potenza futura è riservata ai popoli senza origine che sapranno sfruttare sino in fondo questa situazione

gianmarco capaccioli 30.06.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento


» Esplosione imminente «
Oggi la follia è una questione tangibile
non ne vedi i sintomi? sono intorno a te
dimmi tu com'è possibile
non sentire il tikkettio di questa bomba che sta per esplodere
tikkettakkettikke-BBuumm!
Come tanti piccoli numeri incalcolabili
stanno nel ghetto - sono i miserabili
che si fanno guerra l'un l'altro
stanno nel girone più snobbato dell'inferno di cemento
non hanno mai avuto niente da perdere
zero prospettive di un domani da vivere
no opportunità offerte da papà
NO school NO job NO identità
Sì trasuto int'a sta mentalità
nu iuorno è uguale a ll'ate, niente cagnarrà
unica via d'uscita l'illegalità garantita
ca te rà magnè e cchesta vita amara ca se ne va....

Senti la tensione come cresce - basta un niente
l'esplosione è imminente
senti la tensione come sale - sta per scoppiare
e nun he visto ancora niente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente
Ancora nun he visto niente - ancora nun ll'he capito?
l'esplosione è imminente

La vita nel quartiere è come un grande riflesso
aiere, oggi e ddimane è sempe uguale a sé stesso
a 'e vvote coccheruno pure se ne fuiesse
ma aroppo addó iesse?
Cu cchella faccia e senza sorde
a cchi facesse fesso?
E allora resta ccà, mmiez'à ggente comm'a isso
guagliune 'e mmiezo à via, allergici à police
na birra, ruie spinielle e 'o movimento 'e cocaina
nu scippo, doie pasticche e nu paro 'e motorine
Cu ddoje lire int'a sacca, 'a machina e 'o telefonino
1


secondo me, dato che non abbiamo più nessuna certezza, compreso il diritto al voto,( oh, non è che manchi, ma non interessa a nessuno se votiamo per un programma, interessa essere eletti), stiamo dando un po' i numeri tutti.
leggo gente di sinistra con fette di prosciutto sugli occhi e gente di destra che nega le evidenze.
Stiamo facendo il gioco del potere.
DIVIDE ET IMPERA.
ci lasciano scannare( non penserete mica che nessuna appendice supervisionante del governo non legga questo blog, come altri, alla ricerca di pericolossissimi esseri pensanti, vero?)
dicevo ci lasciano scannare perchè così nel frattempo fanno tutto quello che gli pare delle situazioni di fondo, a noi le briciole su cui accanirci.
Signori di destra e di sinistra, credo sia arrivato il momento di capire che essere faziosi non ha più nessuna ragione di essere, perchè il governo non ha nessun colore, se non quello delle palle per cui ci tengono, dato che siamo un popolo di noti conigli.
Scusate se sembro offensiva, ma è una realtà, me compresa.
Qualsiasi nefandezza antidemocratica facciano diamo libero sfogo alle penne, libero nel fazioso ovviamente, e scendiamo in piaza solo se siamo guidari come pecorelle da una bandierina o l'altra.
Credete non lo sappiano? Ci sono fior di psicologi per partito attenti proprio a queste cose, molto più che al look di berlusca.
E noi facciamo sempre il loro gioco.
Non vogliamo finanziare i partiti, facciamo un referendum votiamo no, e lo chiamano contributo, tutto uguale.
Vi sembra diritto di voto?
Vi sembra democrazia?
Ma siamo sempre qui a scrivere di una democrazia che non conosciamo, di diritti che ci calpestano, ma ci sembra corretto se li abbiamo votati ( se lo fanno è perchè dietro ci sono grandi disegni)
Vi sembra rispetto per l'elettore cambiare il programma eletto ogni mattina in modo creativo ed elastico?

cinzia torti 30.06.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

le mozzarelle da Kiev a Lisbona...
Con questa frase hai proprio toccato il fondo.

Non hai la benchè minima idea di come funzioni la logistica e, più in generale, il mondo, al giorno d'oggi. Preferisci fare il neo luddista e tornare al lume a olio? Padronissimo. Ci sono tanti che la pensano come te in numerose comuni del centro Italia o nello Utah, in India..
Arrivederci.

Lucio Vanzelli 30.06.06 11:23
---------------------------------------------------
Con quella frase ironica,penso,Grillo ha voluto far sapere,che lui
i commenti li legge.

Per il resto siamo alle solite.
Se in Italia non funziona niente,Beh,un motivo ci sara'!?
Incompetenza?Negligenza?Cattiva gestione?

Soldi stanziati e mai spesi!
Tutti divorati dal "buco nero"!

Gli insaziabili della politica italiana.

L'Italia e' ferma,le strutture sono carenti i servizi inefficienti.
Il lume ad olio?
Si fara'la tav e comunque il lume ad olio rimarra'!

Non ritieni giusto,cercare di eliminare prima il lume ad olio
e poi procedere gradualmente a migliorare la qualita' dei servizi?

Sono sempre convinto che L'efficienza e l'optimum si raggiungono
iniziando dalle piccole cose.
Chi le trascura,non ha interesse a migliorare la qualita'di vita
del cittadino medio..che vive di quotidianita'!

Antonio Ciardi 30.06.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Cosimina Vitolo
*****************

Ciao, per te e tutti coloro che amano gli animali
e chi ama gli animali ama e rispetta la natura!!

(è O.T.-- ma Beppe ne ha parlato qualche post fa)

30 giugno 2006, ore 12.00.
Milano
Via Solferino 40
Presidio di protesta contro l'uccisione dell'orso bruno davanti al consolato
tedesco di Milano
I Verdi aderiscono a questa iniziativa organizzata da LAC, WWF e altre
associazioni. e saranno presenti al presidio.
Info: verdi@consiglio.regione.lombardia.it


Ermenegildo de Figiis:

“LA TRUFFA PIU' COLOSSALE DELLA STORIA CONTINUA A RIMANERE NASCOSTA, E I COLPEVOLI A RIMANERE IMPUNITI”

Mi scusi ma vuole spiegarmi – ne avevo gia’ fatto menzione ieri – come e’ possibile che i piloni della luce antistanti la zona dell’impatto – al Pentagono – risultavano tranciati esattamente in corrispondenza della (ipotetica) posizione delle ali di un aereo di linea “American airlines”? Fosse stato un missile – come Giulietto Chiesa asserisce – come avrebbe potuto causare un simile danno? Non crederà mica che i piloni siano stati tirati giu’ successivamente all’impatto? Con il trambusto e la calca verificatasi (proprio dinnanzi al punto colpito) immediatamente dopo l’impatto, lei crede che Qualcuno avrebbe potuto realizzare un simile depistaggio senza essere visto – o quantomeno notato - ? IMPOSSIBILE

E non venga a dirmi che ci sono troppi lati oscuri in merito alla vicenda (che tra l’altro conosco perfettamente), perché se così fosse, il fatto dei piloni spiegati o spezzati rappresenta un altrettanto significativo lato oscuro, seppure avallante la teoria ufficiale.

Vorrei sapere cosa ne pensa……

GIANNI SPERTO 30.06.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,

è giunta l'ora di tornare a votare ed abbattere

questo governo che ci sta portando alla rovina.

Cordiali saluti

Eugenio Scalfari 30.06.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

AHAHHAAH AHAHHAHAHA AHAHAHAHHAHA AHAHAHHAHA HAHAHAHHAHA COME GODO, QUANDO PRODI, PECORARO E I VOSTRI AMICI SONO VENUTI DALLE NOSTRE PARTI AVEVANO DETTO CHE VOTANDOGLI NON AVREBBERO PERMESSO LO REALIZZAZIONE DI UNA TALE ASSURDITA'


E ORA CHE VI HANNO FOTTUTO I VOTI, FARANNO LA TAV E SI BECCHERANNO UN SACCO DI SOLDI.

VE L'HANNO MESSO NEL C.U.L.O. HAHAHAH HGAHAHA HAHAHA SIETE PROPRIO DEI C.O.G.L.I.O.N.I.
HAHAHAH COME GODO
SI ALLA TAV
SI ALLA TAV PROPRIO QUESTO GOVERNO DEVE FARLA, IL GOVERNO CHE AVEVA GIURATO SULLA NOSTRA PELLA DI NON FARLA QUALORA CON I VOSTRI VOTI FOSSE ANDATO AL GOVERNO.
COME GODO SI ALLA TAV!!!! SOLO PERCHE' DEVONO ESSERE PRODI E AMICI A FOTTERVI !!!!!!!!!!!

AHHAHAAH PRODI DI M.E.R.D.A AHHAHAH PRODI IL BUGIARDO CARTOMANTE DEL C.A.Z.Z.O

EMILIO PERTULO 30.06.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao bella comme staje

cosimina vitolo 30.06.06 11:41 |
--------------------------------------------------

Tutto bene Cosimina, solo un pò stanca.
Tu come stai?
Ho dato un'occhiata ai post e mi sembra ti poter affermare che sei tornata in ottima forma...sono molto felice per te.

Un bacione spaccafaccia, sbiciuckkkk!!!!
Ahahah!


Occorre una prova di forza perchè ormai i nostri dipendenti hanno deciso.Solo la legge dei grandi numeri si può opporre allo scempio delle linee ad alta ed inutile velocità.
Ai capi popolo:
organizzate una megamanifestazione dove ci possano contare e se il numero li spaventa cambieranno idea e progetti.
Il rischio è di non essere abbastanza da spaventarli ma a quel punto poco importa.
Contiamoci per contare.
Fabio

Fabio Esposito Lamera 30.06.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Si parla di tutto tranne che del fatto che tra 25 anni quando la TAV potrebbe essre conclusa, lo scioglimento dei ghiacci (per il tepore che abbiamo causato allaterra avrà innalzato il mare, quanto non lo so, ma si parla di almeno 25 metri da qui a 100 anni. Il MOSE allora sarà assolutamente inutile, e i tracciati della tav in Padania (si chiamerà Atlantide, allora) come saranno? In salamoia?
Ma questi politici ragionano per loro o per i nipoti che avremo se non moriremo tutti di tumori ai polmoni?

Massimo Atzori 30.06.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo come hanno fatto a costruire New York sul mare. Avranno condonato quegli stronzi? O gli dobbiamo buttare giù anche gli altri palazzi?

Meditate gente, MEDITATE, voi che lo fate solo per tagliare il formaggio.

tirol tirolese 30.06.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Forza compagni uniamoci a far cadere questo governo di cadreghe.

Sono con no all tav no al ponte no alla guerra in IRak e Afghanistan.

UNIAMO LE NOSTRE FORZE!!!!

PS:GRAZIE BEPPE PER QUESTA BATTAGLIA
GOVERNO ABUSISO DI PRODINOTTI A CASA.

Benito Le Rose 30.06.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

sei provocatoria come un insulto
sei la verità di un peto
sei la dittatura dell'ignoranza
e della malafede
sei l'urlo dell'impotenza
sei inutile e negativa!

oh ma te lavori ogni tanto? o ti mantiene babbo???

paola maria almasio 30.06.06 11:19
**********

ma che educazione.. che sensibilità..
ma fino a ieri non ti spacciavi per uomo?
ora sembri solo una zecca..

alessandra lattuada 30.06.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da repubblica.it

"Contro lo smog e il caro prezzi, dal primo luglio 2006 i produttori di carburanti diesel e di benzina sono obbligati ad immettere al consumo biocarburanti di origine agricola in misura pari all'1%" che sarà incrementata di un punto per ogni anno, fino al 2010.

Lo rende noto la Coldiretti riferendo gli effetti dell'entrata in vigore della legge n.81/2006.
La decorrenza del primo luglio significa che nell'arco dell'anno nei serbatoi di tutte le auto in circolazione in italia dovranno essere utilizzate complessivamente circa 400mila tonnellate di biocarburanti. Si tratta di biodiesel (250mila) e bioetanolo (150mila) ottenuti rispettivamente da coltivazioni agricole come colza, girasole e mais, sottoprodotti della lavorazione del vino e della barbabietola, in sostituzione dei normali combustibili derivati dal petrolio.

Dal punto di vista ambientale si tratta di una vera rivoluzione per abbattere lo smog poichè, sottolinea coldiretti, con il biodiesel si riducono dell'80% le emissioni di idrocarburi e policiclici aromatici e del 50% quelli di particolato e polveri sottili mentre con il bioetanolo calano le emissioni di idrocarburi aromatici come il benzene del 50% e di oltre il 70% anidride solforosa mentre cali più contenuti si hanno anche per il particolato e per le polveri sottili.

liliana pace 30.06.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

L´AMACA
MICHELE SERRA

Disse acutamente Beppe Grillo, qualche secolo fa, che il razzismo sarà finito quando potremo dire che ci sono neri stronzi come i bianchi. Siamo, ahimé, ancora molto lontani da quel fortunato giorno. Arcigay e Arcilesbica protestano vibratamente contro il rude e vigoroso rapper Fabri Fibra, autore di una canzone nella quale si racconta di omosessuali molestatori. Embé? È proibito? Gli omosessuali, a differenza degli etero, sono tutti galantuomini?
Non c´è niente di più penoso del perbenismo delle minoranze: è un ricalco, inutile e ammorbante, del già ottuso perbenismo delle maggioranze. Il pregiudizio ha molte forme, una delle quali è l´eccesso stucchevole di prudenza formale con la quale ci si riferisce alle minoranze. Rivela pietismo, imbarazzo, paura di trattare (finalmente) con uguale dimestichezza le differenti identità. Che due gloriose associazioni per i diritti civili ragionino come quei comitatoni di genitori bigotti che ogni quarto d´ora si ergono a tutori della moralità pubblica, è un vero e proprio refuso culturale. Non si difendono le identità sessuali imbalsamandole in ritrattini edificanti.

********************Buongiorno!*******************


Marrazzoooooooooooo!!!!!
Sveglia. Non ti sarai mica accasciato su quella poltrona, vero?!


E INTANTO A TRANI L'INCENERITORE NON SI FA PIU'!!! EVVIVAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!

piero lestingi 30.06.06 09:48
--------------
Complimentoni!!!!!

l'importante è che la vostra mer.da non la diate da smaltire ad altre città più civili di voi, e men che meno in Germania (come fà la civilissima e ambientalista Camopania) facendo pagare il conto a tiutta l'italia)

Ugo Intini 30.06.06 09:52
*******************

A Ugo! che te sei preso a colazione stamattina? qualcosa che ha fatto acido sicuramente!
Vorrei vedere come avresti reagisto tu abitando a Trani..

ciao Piero
e buongiorno al blog ^^




Le nuove biotecnologie applicate agli animali d'allevamento per l'alimentazione umana creano animali transgenici a cui è stato modificato il patrimonio genetico affinché producano di più, più carne, più latte, o si ammalino di meno.
Per produrre di più si usa l'ormone somatropo, ottenendo così un ingigantimento degli animali. Le conseguenze negative per gli animali sono sostanzialmente quattro:

1. l'inserzione di geni estranei nei cromosomi degli animali è del tutto casuale e sovente crea individui non vitali o con malformazioni che causano sofferenza.

2. Il gene impiantato (transgene) può distruggere parte dei geni naturali dell'animale ospite, e dare di nuovo origine a esseri non vitali. Ad esempio, in un esperimento sono nati dei topi con gravi anomalie, quali la mancanza degli arti posteriori, spaccature nel muso, ed enormi difetti cerebrali.

3. Non sempre si riesce a fissare la trasformazione voluta, e quindi occorre ripetere centinaia di volte la stessa manipolazione su altri animali, fino a sviluppare con successo la linea desiderata, causando così sofferenze e morte a un numero elevatissimo di animali.

4. I transgeni potrebbero avere effetti mutanti sui vari organi dell'animale. Per esempio, introducendo il fattore di crescita umano nel codice genetico di un maiale, si sono ottenuti maiali con gravi anomalie, eccessivamente pesanti e non in grado di reggere il proprio peso, oppure artritici, strabici, letargici.

Vi sono conseguenze anche sulla salute umana: per anni si è lottato contro la somministrazione di ormoni di tipo sessuale agli animali, e questa pratica continua illegalmente tuttora. Con l'introduzione di ormoni attraverso l'ingegneria genetica, si ricade nello stesso problema, e si pongono rischi analoghi a quelli derivanti dall'uso di ormoni in altre forme.

cosimina vitolo 30.06.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

I FLAGELLI DI DIO ovvero:


La Questione del Nord - ovvero: che cosa non va (a parte Ivana)


1 - L'assenza di una associazione per la ricostruzione dell'imene della Lega. Da un po' di anni, e certo dopo Malpensa, e dopo il credieuronord-fiorani-furbetti-ecc, i legaioli non sono piu' verginelle. Insomma, la vogliamo difendere o no, questa verginita', proprio noi che crediamo nell'identita' cristiana ?

2 - Lavoro: Imprenditori travestiti da operai (ce ne era uno anche a palazzo chigi)

3 - Lavoro: Operai travestiti da imprenditori (ce ne sono, uuuhh se ce ne sono...)

4 - Costumi: Puttanieri travestiti da imprenditori (uuuhh, volo P123 per Timisoara..)

5 - Costumi: Parassiti travestiti da "eh ma io rischio di mio ehhh?? io la mia fabricheta l'o fatta io [coi soldi statali]"

6 - Lavoro: Bamba travestiti da operai (il 50% degli operai, quelli che votano lega credendo in un futuro radioso)

7 - Punti di Vista: Dicono che mantengono il Sud, ma... chi compra i prodotti del nord? Guarda le statistiche, e' il Sud che compra i prodotti del nord, per es. alimentari, televisori, ... molto piu' dell'estero. Prova a vendere il parmiggiano ad uno svedese... ti sputa in faccia, con quello che magna di solito!

8 - Societa': Proletari che si credono ceto medio (vabbe', praticamente il 90% della popolazione)

9 - Tecnologia: Gipponi spacciati per macchine "eh ma io ce l'ho bisogno per andare a lavorare"

10 - Politica: i legaioli sono chiaramente maggioranza, ma a quanto dicono c'e' la dittatura della minoranza comunista...

Paolo Battacchio 30.06.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Rif: Enzo Biagi 30.06.06 11:20

GOVERNARE E' UNA QUESTIONE DI MEZZI...

Il sentimento degli italiani dice anche: ridateci la bicicletta di Prodi e il cavallo del cavaliere, al resto pensiamo tutto noi.

CHI LI HA NON LI USA O LI USA MALE.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 30.06.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

PRODI DOVREBBE RICORDARE CHE QUELLI CHE L'HANNO VOTATO SONO CONTRO QUESTA INFRASTRUTTURA INUTILE!!
...LO SO CHE LO SA MA DOVREBBE RICORDARSELO

STEFANO DI DEO 30.06.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

da ex spelo del carso direi che è un orrore..
Ma penso che a Illy faccia comodo...quanto il rigassificatore in acque internazionali.
Infatti era previsto in un riquadro di palude sulla costa di Monfalcone: davvero una fogna di posto, che con un rigassificatore non avrebbe perduto nulla in fascino ad attrattiva.
I comitati del no xe pol vinsero.
Magari se si dice no alle gallerie carsiche, faranno dei vidotti carsici un domani..
Con comunque buona pace degli orsi spelei e del capobanda del caffè (per altro molto buono).

Sela Nakrasu 30.06.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento

e intanto l'anatra zoppa(PRODI)e i suoi SCAGNOZZI si stanno mettendo daccordo sul come farsi la TAV MANGIASOLDIPUBBLICI!
http://www.repubblica.it/2006/06/sezioni/economia/infrastrutture/prodi-tav/prodi-tav.html
Alla riunione, coordinata dal sottosegretario alla presidenza Enrico Letta, hanno preso parte il ministro per lo Sviluppo Pierluigi Bersani, quelli dei Trasporti Alessandro Bianchi, dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, delle Infrastrutture Antonio Di Pietro e dell'Interno Giuliano Amato. Folta la delegazione di amministratori del Piemonte guidati dal presidente della Regione Mercedes Bresso e dal sindaco di Torino Sergio Chiamparino. Per le ferrovie al tavolo il presidente di Fs Elio Catania e l'amministratore delegato di Rfi Mauro Moretti.
Il premier ha spiegato di non essere innamorato in particolare di nessuna soluzione tecnica. Quel che è necessario, dicono fonti di Palazzo Chigi, per Prodi è rafforzare e far passare in Italia i corridoi 1 (Berlino-Palermo) e 5 (Lisbona-Kiev). Prodi ha aggiunto che ci si aspetta un lavoro complesso e per questo avrebbe chiesto spirito di cooperazione. Il presidente del Consiglio ha anche osservato che bisogna prendere una decisione altrimenti si arriva alla paralisi del Paese e ha rilevato che il corridoio 5 non deve passare sulle Alpi ma nel nostro territorio.
Prodi - sempre secondo quanto riferito da partecipanti all'incontro - ha detto di essere rimasto "scosso" dalle manifestazioni avvenute a suo tempo in Val di Susa e ha ribadito: "Si ascolta, si discute, si prende atto delle ragioni di tutti, ma poi è il governo che ha l'onere di prendere le decisioni".
Per Enrico Letta, "le passate vicende oscure della Val di Susa sono alle nostre spalle". "L'Italia andrà il 4 luglio a Lione con la rinnovata volontà di far parte del progetto".
Ma NON DOVEVANO essere INTERPELLATI TUUTI e QUINDI se c'erano rischi per la salute e l'ambiente andava valutato diversamente?
A PRODI, MAVAFFANCULO VA'!!

Marco Berselli 30.06.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento

le mozzarelle da Kiev a Lisbona...
Con questa frase hai proprio toccato il fondo.

Non hai la benchè minima idea di come funzioni la logistica e, più in generale, il mondo, al giorno d'oggi. Preferisci fare il neo luddista e tornare al lume a olio? Padronissimo. Ci sono tanti che la pensano come te in numerose comuni del centro Italia o nello Utah, in India..
Arrivederci.

Lucio Vanzelli 30.06.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vivo proprio in Friuli,una delle regioni che dovrebbero essere attraversate da questo famoso corridoio.Già quando anni fa se ne parlò le persone che come me abitano in questa zona credo non abbiano accolto piacevolmente quest'idea.Abito nel piccolo paese di San Pier d'Isonzo, duemila anime vicino al fiume Isonzo, un'area verde molto ampia, tra il mare di Grado e alle spalle le montagne.Quando il mio ragazzo da Roma sale qui da me gli sembra un paradiso,la sera non senti passare una macchina,senti le cicale e i grilli, i rospi nel canale,sembrerà buffo ma tutto questo mi piace, dà serenità.Ora mi dicono che tutto questo paradiso dovrebbe essere contaminato da questi bei treni ad alta velocità,invece delle cicale sentirò il treno che arriva che splendore.Ma la cosa che più mi fa arrabbiare in assoluto oltre al poco o nullo rispetto che si dimostra x la natura e x le persone che vivono in questa regione è il fatto che se la linea ferroviaria normale fosse perfetta allora capirei l'esigenza di investire in un progetto nuovo e moderno! Ma la linea attuale ferroviaria fa semplicemente vomitare e i treni sono sempre perennemente in ritardo,il primo anno di università avevo lezione di economia alle otto e per essere sicura di arrivare prendevo il treno delle sei per fare un tragitto che dura mezz'ora.E poi vogliamo parlare di quanta sporcizia sui treni?ogni volta che prendo l'eurostar x andare a roma dal mio ragazzo pago 54 euro in seconda classe, sarebbero ben 73 in prima, per avere bagni privi di decenza, sedili appiccicosi,finestrini da cui è meglio girare alla larga.Un'ultima cosa, il mio ragazzo per un certo periodo ha lavorato a Roma come addetto alle pulizie sui treni.Lui iniziava a pulire da solo tutti i finestrini del treno,poi non c'era tempo perchè il treno doveva partire e allora faceva quello che poteva, e mi raccontava che lui era il primo dopo anni che puliva quei finestrini dato che per fare una carrozza gli serviva un bottiglione di vetril intero!baci

marta lollis Commentatore in marcia al V2day 30.06.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

NO TAV! NO TAV! NO TAV!
SEMPRE E COMUNQUE NO TAV!
Ma non solo per la Valle di Susa; per tutti noi!
Rischiamo di essere tagliati fuori??? Ma tagliati fuori da cosa??? Morfologicamante il ns. territorio non è adatto alla TAV.
Il treno, in Valle di Susa, c'è. Potenziamo quello senza traforare ulteriormente e in maniera così massiccia.
La Polizia potrà anche continuare a manganellare e rompere nasi gratuitamente, ma noi saremo là.
Se necessario, faremo ancora il presidio.
Se necessario, ci opporremo ancora e GRIDEREMO i ns. diritti...perchè pur sempre di diritti si tratta.
Facciamo girare a 380 le idee, non le mozzarelle sui treni.
Bravo Beppe!

ANDREA CAUCINO 30.06.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I SOLDI DELLA UE VENGONO FATTI IN FUNZIONE DELLA LORO SPESA NON...

Praticamente stravolgono una vallata, riducono il valore della medesima in quanto soggetta a disturbo ambientale.

Certo se l'idea del ponte di Messina è una idea "campata in aria" quella della Val di Susa è un'idea che fa buchi da tutte le parti a 300 Km/h per poi inchiodare dopo 50 Km per procedere a passo d'uomo.

I progetti utili o inutili, in questo paese devono sottostare alla legge del "Business", il resto è tutto bollicine.

Ora che facciamo parte di €uropoli dobbiamo sottostare anche all'effervescenza degli €uropolitomani di turno... per non fare brutta figura, naturalmente.

Sennò che razza di europeisti convinti saremmo.

IN FUNZIONE DELLA NECESSITA'.

By Gian Franco Dominijanni


Carissimi,

dopo queste lunghe settimane di governo della
sinistra, è innegabile che il sentimento dell'Italia intera dice: ridateci il Cav. Silvio Berlusconi.

Cordiali saluti

Enzo Biagi 30.06.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alessandra lattuada

sei provocatoria come un insulto
sei la verità di un peto
sei la dittatura dell'ignoranza
e della malafede
sei l'urlo dell'impotenza
sei inutile e negativa!

oh ma te lavori ogni tanto? o ti mantiene babbo???

paola maria almasio 30.06.06 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Mario Canini

Ma tu da Udine il treno intendi andarlo a prendere a Trieste per poi andare ad alta velocità a Venezia? Ma come ragioni? Per il Friuli quest' opera è inutile, altro discorso sarebbe se la TAV passasse per PN e per Udine, allora se ne potrebbe parlare...

mauro furlan 30.06.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE IL TUTTOLOGO, ANCORA DI QUESTE CAZZATE PARLI, SU, SCRIVI UN POST SUL S I G N O R A G G I O. HAI PAURA CHE TI FACCCIANO FUORI?

Mario Rossi 30.06.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

mi rivolgo a tutti i vigliacchi,provocatori,maleducati che scrivono su questo blog..(compresa quella M_E_R_D_A che si fa passare per cosimina)..dovreste fermarvi per un momento e riflettere sul fatto che un simile comportamento non può che essere frutto della deficenza che vi contraddistingue..
sfido ognuno di voi a comportarvi così quando non siete belli riparati in casa vostra,,

monte stefano 30.06.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

monte stefano 30.06.06 10:52
**************************************************
ciao stefano,
la cosa che mi fa più inkazz_re è che ci potrebbe essere una parte della maggioranza con vere idee e un po' di coraggio che potrebbe cambiare qualcosa nello scacchiere standard della politica italiana, però sono frenati dai partiti/azienda, creati sul modello che dicono di voler contrastare, che hanno troppi interessi in gioco mascherati dagli "accordi internazionali" che continuano ad essere il falso motivo di ogni scelta presa.
non possono fare altre scelte perchè andrebbero contro i loro interessi, capisci?
e la cacca sale...

oscar tramor 30.06.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X alessandra LATTUADA e tutte le persone provocatorie che girano nel blog(che sono tante...tantissime)

Finitela di far perdere tempo alle discussioni... per piacere dai...avete parlato 5 anni..... ora urlate... insomma io che non sono contento di nessuna delle due politiche(destra e sinistra....oramai è un pastone unico, e, secondo me inutile), comunque considero la destra come un pollaio di persone che deve per forza dire che la sinistra non è il bene....beh grazie ma questo lo abbiamo capito tutti...passiamo ad altro!!!
QUI NON SI PARLA PIU' DI DESTRA CONTRO SINISTRA!!! SI PARLA DI SCELTE!!!! E LA SCELTA NON E' PIU DOVE SCHIERARSI; ma scegliere se non essere più ignoranti e imparare a conoscersi e a conoscere...

riccardo lo nigro 30.06.06 10:43
*********
??????????????
dire la verità è provocare?
"abbiamo parlato per 5 anni e ora urliamo".. chi urla ?
ma cos'è, siamo alla dittatura?
dai sig. riccardo, e tutti quelli che non ci stanno a riconoscere certi "meriti", non diciamo fesserie.

alessandra lattuada 30.06.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRODI TRADITORE DEI SUOI ELETTORI!!!

E' UGUALE AL NANO!!

Tanto lo sapevano tutti......

gianmarco capaccioli 30.06.06 11:07| 
 |
Rispondi al commento

se questo governo cadrà sulla questione del rifinanziamento della missione italiana in Afghanistan io non voterò più, non me la sento di essere preso costantemente per il culo, prima dal nano portatore di democrazia poi da quest'accozzaglia di cattocomunisti i quali non condividono nulla, litigano sempre e non sono stati nemmeno in grado di liberarsi (CAZZO PER UNA VOLTA SOLA!) dal diktat americano tramite il quale la gentile sig.ra Gondoletta Rice ci ha mandato a dire " italiani schiavi, resterete i irak fin quando lo vorremo noi, e ZITTI!".
Alla faccia degli impegni presi prima delle elezioni, altro che pacifismo, tutte cazzate!!!!!!!!!!! ora anche il Tav/Tac! Vergogna, ci vuole rispetto per gli elettori!!!!!!

stefano fiocchi 30.06.06 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.

RAGA... sta TAV sta davvero diventando un tormentone...

e ogni giorno salta fuori un sindaco di qualche paesello a caso che scrive le sue considerazioni
e forma comitati...
e dirige le proteste...
e che ovviamente, da buon politico, ci viene a dire che gli altri politici parlano a sproposito perchè "non valligiani".

Al resto dell'Italia sta sorgendo un dubbio:
non è che questi montagnini sono loro che non capiscono una mazza? L'Europa intera da dieci anni lavora a sto progetto e loro, casualmente contrari per principio,

perchè non condividono la politica del passaggio veloce delle merci nella loro valle poichè li spodesterebbe del lavoro attuale,

più che per motivazioni tecniche... si stanno mettendo di traverso???

Abbiamo già sentito di tutto per bloccare sta opera:
è inutile, funzionerà tra 15 anni, è dannosa, è spocchiosa, ironia con le mozzarelle ai 200 all'ora, poi le polveri d'amianto, poi l'uranio, poi il plutonio... ma che minkia, vuoi vedere che alla fine in Val Susa c'è pure la Kriptonite??? :-)

Scherzi a parte:

1° - fare o non fare questa infrastruttura è una questione politica prima di tutto, non solo una questione economica. C'è la volontà politica di fare sta opera o meno?

2° - Appurato che ci sia la volontà:
ci sono le basi minime per impostare un discorso SERIO sulla fattibilità dell'opera?

3° - Curiamo l'aspetto delle entità locali, sentiamone il parere anche se IN MODO NON VINCOLANTE

4° - Curiamo in particolar modo l'impatto ambientale.

5° - Se è tutto OK iniziamo a lavorare seriamente, con i debiti controlli.

E basta con ste proteste inutili!!!

A tutti dico solo una cosa: il PIEMONTE deve puntare sulla re-industrializzazzione, e questo corridoio ci serve o CI TAGLIANO FUORI!
L'infrastruttura in se ci serve, per cui cerchiamo di ragionarci sopra pensando allo sviluppo.

Saverio Serio 30.06.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRODI TRADITORE DEI SUOI ELETTORI! Tra poco si fara' le leggi ad personam pure lui. Non mi sono mai vergognata tanto di essere italiana...

Tiziana Stanzani 30.06.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

relax


il desiderio impossibile
Un bel giorno Dio decise di premiare la nobiltà d'animo di Gino Strada, fondatore di Emergency.
A tale scopo gli inviò un angelo con il compito di esaudire un suo desiderio.
Giunto da Gino Strada l'angelo gli disse:
- “Grande Gino, mi manda l'eterno, ho il compito di esaudire un tuo desiderio, rendimelo manifesto e io lo realizzerò.”
Gino Strada, un po' sorpreso, ci pensò qualche minuto poi disse:
- “Vorrei che tutti i poveri del mondo da oggi avessero almeno un pasto caldo ogni giorno, fino all'ultimo dei giorni”
alché l'angelo visibilmente disorientato dalla grandezza di tale richiesta rispose:
- “Grande Gino, il tuo desiderio è troppo arduo da realizzare, ne avresti un altro in alternativa?”
Gino Strada allora ci pensò un po' su e replicò
- “Allora fa che Berlusconi diventi onesto...”
senza indugio l'angelo ribatté
- “Perdonami Gino, quanti hai detto che erano i poveri da sfamare?”

cosimina vitolo 30.06.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Bravo RICCARDO, CONCORDO !
La cosiddetta casa delle libertà sta insieme per i soldi di qualcuno (in quale altra maniera terreste uniti Bossi e Fini ?)
Il centrosinistra non è altro che un impasto di partiti e partitelli dove tutti vogliono farsi sentire e nessuno sa cosa fare
Centro inesistente (no comment)

IL PROBLEMA DELL'ITALIA NON E' SCEGLIERE DESTRA O SINISTRA, IL PROBLEMA E' CHE NON C'E' SCELTA

Davide Casi 30.06.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Tav, Prodi: "Onoreremo gli impegni"
"L'Italia rischia di rimanere isolata"

"Queste infrastrutture si devono fare anche per onorare gli impegni presi a livello internazionale ed evitare che l' Italia resti fuori dai corridoi europei". Romano Prodi ha scelto queste parole per aprire il tavolo politico convocato per discutere le posizioni del governo sull'alta velocità. Il presidente del Consiglio ha sottolineato l'importanza dell'ultimazione della tratta Torino- Lione descrivendola come "indispensabile".

Nel suo intervento, davanti agli amministratori locali e ai ministri competenti, Prodi ha ribadito l'importanza della convocazione di un tavolo che non si riuniva dalla fine del 2005. Il presidente del Consiglio ha poi però sottolineato lo scopo di base di questa riunione cioè: "Concertare, discutere, conoscere le rispettive posizioni, condividere i problemi e poi alla fine il governo decide".

Il premier ha inoltre ricordato che alcuni degli accordi internazionali risalgono al governo Amato e ha anche sottolineato che quando era presidente della Commissione europea ha gestito i tavoli internazionali, infine ha esplicitato che "la posizione del governo e della maggioranza, anche durante la campagna elettorale, è sempre stata favorevole a che queste infrastrutture si facessero". Dopo il suo intervento Prodi ha lasciato Enrico Letta, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, a presiedere il tavolo.

ENRICO BERTOLINI 30.06.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

E SI STANNO "DIMENTICANDO" DI FARE LA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI...
SE QUALCOSA VA STORTO CI RITROVIAMO NUOVAMENTE IL BERLUSCA TRA GLI ATTRIBUTI.
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...
SI STANNO "DIMENTICANDO"...

ciro frank 30.06.06 10:55|