Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I cavalieri dell'Apocalisse


cavalieri.JPG
Vignetta di: Ciccio de Luca

Ogni anno il primo giugno il presidente della Repubblica nomina 25 cavalieri del lavoro. Gente che ha sviluppato, creato aziende. Persone che ce l’hanno messa tutta per riuscire nella vita e per fare il bene della Nazione.
Per diventare cavalieri del lavoro non è necessario lavorare, ma è indispensabile essersi arricchiti. I luminosi esempi dei cavalieri Attila-Romiti e dello psiconano con stalliere sono davanti agli occhi di tutti. Veri stakhanovisti del loro conto in banca.
Quest’anno Napolitano su accorta proposta dei dipendenti ministri Bersani e De Castro ha nominato tra gli altri Passera (Banca Intesa), Caltagirone (Messaggero) e Marchionne (Fiat). Operai, agricoltori ed impiegati con 35/40 anni di lavoro alle spalle e la pensione che arriva se arriva non sono stati proposti. Manager grassi di stock option e dai risultati dubbi, imprenditori indebitati, capitani d’azienda con i soldi dello Stato, sono lì, in prima linea, cavalieri al galoppo.

Questi sono i cavalieri del lavoro,
sbudella-operaio o vuoi scassa–integrato
è il loro nomignoletto più vezzoso.
Vantan corone quante se ne sogna
e sono fuori dal civico decoro.
Occhio di serpe, gamba d’avvoltoio,
denti di lupo, baffi di spinoso!
Questi sono i cavalieri del lavoro
e ciascuno è più ricco di un cencioso
e ai politici grattano la rogna.
Ecco i vostri cavalieri del lavoro
che sogliono far becco ogni azionista
son sempre i primi e non chiedono riposo
ma conti in banca e un salotto buono
dove tramare con i pari loro.

L’anno prossimo Napolitano premi i precari, i CoCoCo, i CoCoPro, i dipendenti a 1000 euro al mese, per loro sarebbe sufficiente una medaglia semplice, una menzione. E lasci i cavalieri nelle stalle.

3 Giu 2006, 17:55 | Scrivi | Commenti (974) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-c63c9ef1-a4c9-4b95-8d95-89d06e860b75.html
------------------
Video di Report Cavaliere del Lavoro.
Guardatelo.

Paolo.T Commentatore certificato 09.08.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
dopo aver assistito alle tanto decantate liberalizzazioni, ho sperimentato sulla mia pelle che in realtà, sebbene fossero punte di spillo che si guardavano benedall'intaccare i "poteri forti", neanche vengono attuate.
Parlo in particolare delle guide turistiche.
Il decreto bersani avrebbe previsto l'abolizione degli esami di abilitazione per chi, come me, si è laureato in lettere con indirizzo storico artistico.
Nella mia provincia (ancona) l'esame deve essere sostenuto anche da chi ha una delle lauree previste dal decreto (si è ammesi di diritto all'orale) ma da quanto ho avuto modo di sentire e vedere succede la stessa cosa in tutta italia.
A questa stranezza nel mio caso si aggiungono altre due situazioni paradossali: ho un diploma di operatore turistico con qualifica di guida ed ho frequentato un corso ifts (istituito dalla regione marche) con un esame finale di lingua inglese che, pur fornendo dei crediti universit ari, non viene riconosciuto come titolo dalla regione stessa.
Tutto questo perchè le regioni hanno negoziato con i sindacati costituiti delle guide già operanti le modalità di accoglimento del decreto ed i concorsi per il patentino portano soldi nelle casse della provincia. Il mio è solo uno dei tanti casi particolari in questa situazione, ma ci tenevo a farti sapere che, anche se nessuno ne parla, la liberalizzazione delle guide è sostanziamente stata abortita grazie all'accordo tra regioni e sindacati.

graziano cicetti 08.11.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Si stà pensando di aumentare il numero di Agenti di PS e Carabinieri nelle città più a rischio.In Italia non servono più carabinieri o agenti di polizia (siamo lo stato con più alto numero in percentuale tra agenti e popolazione), servono leggi che permettano a operatori di giustizia di operare con decisione di tutelare lo stato e le leggi, non servono leggi scappatoia per delinquenti e assassini. (vedi la gozzini)
In Italia se sputi addosso a una divisa (ricordiamoci che quella divisa in quel momento è lo Stato e non Mario Rossi il carabiniere), non ti succede nulla, se gli spari contro sarà il carabiniere che deve giustificare l'uso delle armi, se dai una manganellata a un ultrà rischi di avere l'opinione pubblica contro e finire sul TG come tiranno, se fermi una rom a scippare un portafoglio sulla metro avrai addosso l'Opera Nomadi che ti denuncia e dovrai pagarti le spese del processo 8perchè lo stato non ti tutela).
E allora chi glielo fà a fare a Peppino il Poliziotto di intervenire e rischiare lo stipendio o la carriera, che gliene frega a Mario il Carabiniere se vede uno spacciatore che vende la morte a intervenire (sia in servizio che fuori servizio).
In altri paesi democratici questo non succede. Ovvero negli Stati Uniti se non obbedisci alla polizia all'ordine di alzare le mani ed inginocchiarti questi sono autorizzati a spararti. In germania se alzi le mani su un poliziotto ti schiaffano dentro e fanno la chiave di cioccolata. In francia idem. Non servono più guardie ma leggi a tutela di chi opera, per non venir vanificato tutto l'operato di chi ogni giorno rischia per la nostra sicurezza. Max

max di gregorio 22.05.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Un giovane mendicante Extracomunitario
viene invitato da un passante a trovarsi un lavoro, lui gentilmente risponde che questo è il suo lavoro!!!!
poi si scopre che alcune piazze gli rendono anche 500.00 € al giorno!!!!
esentasseeeeeeeee.
Questi sono lavori
saluti

Pier Carlo Tavano 02.12.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe....

Innanzi tutto ti faccio i complimenti per la forza di denunciare fatti ed ingiustizie con forza e senza timore di risposta. Vorrei rispondere ai numerosi commenti che ho letto e sui quali vorrei far riflettere. Purtroppo il giusto stà nel mezzo. Il problema non sono nei lavoratori o nelle persone che forniscono. Il problema e di natura più profonda e dentro ognuno di noi. Molti lamentano o criticano ma quanti denunciano, gridano ? Quanti rimangono impassibili al prossimo ? Il problema di fondo è l'ipocrisia. Ci lamentiamo ma votiamo sempre le stesse persone. Non abbiamo soldi ma ci indebitiamo per una partita di calcio. Dobbiamo cambiare tutti dentro e forse riusciamo a cambiare chi ci governa (passato o futuro). A volte penso che il governo sia lo specchio di noi stessi. La mia domanda è quanti di noi nel loro posto (lavoratori o imprenditori) si comporterebbero diversamente ?

Alberto Consorti 20.06.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

A proposito sapete la più grande realtà, che avanti di questo passo potrebbero essere accusati di pedofilia, o in subordine di sfruttamento dei minori?I datori di lavoro...., andate a verificare quale sia l'età massima, richiesta per aspirare un psoto di lavoro!
Ciao

FABIO CETERONI 18.06.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento

INTERVISTA AD ANTONELLO DE PIERRO
Da Napolitano alle liti per le poltrone nel governo Prodi, all’Iraq, al sistema elettorale, all’economia.Il ''depierro pensiero''.

Angelo M. D'Addesio

*Iniziamo con le notizie politiche di questi giorni. La scelta di Napolitano come Capo dello Stato è condivisibile, giusta oppure si configuravano alternative possibili e se sì quali?

Sì, penso che Napolitano sia stata la scelta giusta, a dispetto dell’anzianità, anche perché vista la situazione che si era venuta a creare non poteva essere D’Alema, l’uomo giusto, avendo fatto la campagna elettorale per un determinato schieramento. Gianni Letta è stato sempre al suo posto, ma non dimentichiamo che è stato al centro dei fondi neri dell’IRI negli anni ’70 e quindi non era una figura credibile al momento. Mi ha fatto male vedere i 42 voti a Bossi, che è leader di uno schieramento che fa i raduni sul Po e cantava con i suoi seguaci la canzone “Abbiamo un sogno nel cuore, bruciare il Tricolore…”. Parlo di Bossi perché è stato il secondo più eletto. Penso che Napolitano è una buona figura, che sicuramente riuscirà ad essere al di sopra delle parti.

*Il Governo Prodi. Dopo la vittoria risicata che durata potrà avere questo governo e soprattutto come si risolveranno i diverbi interni ai DS o il nodo Mastella-Bonino per il Ministero della difesa?

Come durata mi auguro che sia di cinque anni pieni. Diciamo che le liti sono più nell’ambito dell’Ulivo, nel partito “unico”. Sembra che qualcuno abbia attribuito a D’Alema, la frase e la volontà di una doppia vicepresidenza del Consiglio, con Rutelli. Non sarà così. La vicepresidenza andrà, a mio parere, a Rutelli. Non sono d’accordo sulla scelta di Rutelli, in tempi passati ho trovato molto da ridire sul comportamento politico di Rutelli.

*E sulla questione Bonino-Mastella?

Sicuramente vedo molto meglio Mastella alla Difesa. La Bonino alla Difesa sarebbe una scelta contraddittoria, viste le battaglie pacifiste che la Boni

ufficio stampa 17.06.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Se vincesse il SI del Referendum di questo mese, l’Italia si piazzerebbe nel centro del vortice della rovina.
Dopo avere subito l’inferno durante il governicchio di berlusconi è mio desiderio consigliare con il cuore sul referendum. Un mio amico di Bergamo mi ha informata sui relativi gravi risvolti del Referendum del 25-26 giugno. Inoltre dietro la supervisione di CGIL CISL UIL BERGAMO anche io ritengo sia indispensabile votare “NO”
“In tanti per salvare la Costituzione di tutti.” Questi sono i motivi:
NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.

A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI “NO”. Giovannanigris Cliccate pure sul mio nome in basso.


SVEGLIAA! NON FACCIAMOCI TRATTARE DA INGENUI E SPROVVEDUTI, BASTA CON LE MINACCE, GLI INGANNI E I RAGGIRI! INIZIAMO COL VOTARE “NO” a questo referendum.MontanaGiacomo

Giovannanigris 17.06.06 02:52| 
 |
Rispondi al commento

SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO:

IN QUESTO BLOG SI PARLA DI TUTTO, TRANNE DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO.E' IMPORTANTE.CI SONO 1400 MORTI CIRCA L'ANNO PER INFORTUNI SUL LAVORO.1 MILIONE CIRCA DI INFORTUNI SUL LAVORO.qUESTI SONO DATI DEL 2004, PERCHè L'INAIL NON HA ANCORA STAMPATO IL RAPPORTO ANNUALE 2005(LO STAMPERà A INIZIO LUGLIO).
POSSIBILE CHE BEPPE GRILLO NON APRà UN POST SU UN ARGOMENTO(LA SICUREZZA SUL LAVORO) COSì IMPORTANTE.IO DAVVERO NON CAPISCO.
SIAMO SEMPRE ALLE SOLITE, CI SE NE RICORDA SOLO DAVANTI AD UN INFORTUNIO GRAVE O MORTALE(è L'AMARA VERITà).
A FARE INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO SU QUESTO BLOG, MI SEMBRA DI PARLARE AL VENTO(NESSUNO MI ASCOLTA).
SAREBBE BELLO APRIRE UNA DISCUSSIONE SU QUEST'ARGOMENTO.PURTROPPO I VISITATORI DI QUESTO BLOG NON SEMBRANO INTERESSATI.
SALUTI.
MARCO BAZZONI.
EMAIL: m.bazzoni@tele2.it

P.S SPERO CHE QUALCHE RLS, RSU O UN QUALSIASI LAVORATORE MI RISPONDA O MEGLIO ANCORA CHE LO FACCIA BEPPE GRILLO.


Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 17.06.06 01:07| 
 |
Rispondi al commento

caro BEPPE io ora ho dei grandi problemi giudiziari, il primo è che mi sto separando da mia moglie ed il secondo è che lo scorso anno ho avuto un incidente con la moto e tuttora l'assicurazione non ha fatto nessun'offerta di risarcimento.precisado questo ti dico che ora per avere un udienza da un giudice devo aspettare almeno 60 giorni(il che potrebbe essere anche accettabile)però ti dicono che c'è la vacanza giudiziale che va dal primo di agosto al 15 di settembre.io ti chiedo se può essere possibile una cosa del genere?xchè in italia uno deve essere constretto a fare cose che non farebbe mai e a subire senza poter far nulla xchè i tribunali vanno in ferie? non potrebbero fare i turni come in tutto il mondo?io sono disperato,la mia ex moglie(io dico ex,ma fino che il giudice non lo sottoscrive sono ancora sposato)CHE STRESS,non ne posso più che lavorassero come fanno tutti e che la finiscano con queste lungaggini che fanno solo del male alle persone che lavorano e che pagano fior di contributi per una legalità che è solo sulla carta.BEPPE tu sei il numero uno AIUTACI!!!!!!!!!

riccardo chinelli 15.06.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

a me questi premi sanno tanto di pubblicità...

peccato che sia uscito lo scandalo parmalat, altrimenti avremmo visto di sicuro il nome di Tanzi...

stefano "akiro" meraviglia 12.06.06 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggete in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g.-s.i.s.u..c.o.m.

Giovanna Nigris


G i o v a n n a N i g r i s 11.06.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe ti scrivo per chiederti se sei informato su cosa fara' il governo prodi per le giovani coppie che sono diventati genitori, dato che sono diventato padre da circa un mese, volevo sapere da te se come il precedente governo berlusconi mise 1000euro come bonus oltre alla maternina' ovviamente. sprero di ricevere una tua risposta tuo affezzionatissimo fans.
amedeo amato(in arte morfeus).

amedeo amato 10.06.06 22:30| 
 |
Rispondi al commento

1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.
2) New York Times" del 22 febbraio 1948 ebrei esistenti in tutto il mondo 15.600.000 e i 18.700.000

ERWIN-THULE 10.06.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Desiderei rispondere alla lettera firmata dal sig. Claudio Molinari. Una lettera ben scritta, educata e polemica al punto giusto, garbata, alla quale cercherò di rispondere in modo altrettanto garbato.Veda, sig Molinari, l'essermi autodefinito "fascista" era chiaramente in senso provocatorio. Questo non vuol dire che non mi ci senta, ma l'autoproclamarmi tale non significava nulla, in quanto, al giorno d'oggi, è la parola "fascista" che non significa nulla. Viene usata solo per offendere. Però, data che Lei non mi ha offeso, le rispondo che:1) parlo a mio nome e non a quello del mio partito. 2)L'avvento di un altro duce è, purtroppo o per fortuna,improponibile. 3)
3) semmai un altro duce ci sarà, verrà da ogni parte tranne che da Arcore 4) sono ferocemente anti-nazista: per me l'acronimo SS vuol dire Setta Satanica!
Precisato questo, sig Molinari, forse ha ragione nel chiedersi come mai uno come me si candidi ad un pubblico incarico in uno Stato che ha combattuto il fascismo. Ha ragione sig.Molinari, sa? Ma non tanto per l'apparente "conflitto di ideali", quanto perchè è quantomeno ingenuo cercare di governare un territorio voltagabbana, pronto sempre a salire sul carro del vincitore. La gente di piazzale Loreto, non lo dimentichi, era la stessa di Piazza Venezia! Val la pena esporsi per gente così?
Da quello che ho capito,Lei, Sig.Molinari è dell'Unione, cioè del centrosinistra. Ricordandole (ma lei è troppo colto per non saperlo) che le basi del fascismo nascono dal socialismo, con ancor più vigore le chiedo di analizzare le componenti di quest'Unione: un guazzabuglio di ideali da sempre in contrasto tra loro, radicali con cattolici, riformisti e comunisti, anzi, cattocomunisti. Lasci stare le divise, le epurazioni, le adunate in piazza. Se essere fascisti significa riprendersi l'Italia e progredire nell'ordine e nella concordia, sono fiero di chiamarmi così. E chissà che sotto sotto non lo sia anche lei. Con rispetto la saluto.

MARCO ARGENTATI 09.06.06 22:38| 
 |
Rispondi al commento

I lavoratori "schiavi" da 1000 euro al mese per l'appunto andrebbero premiati ogni mese per essere dei prestigiatori al pari di Silvan...

rita perugini 09.06.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con Te sulla anacronistica se non codina nomina dei cavalieri del lavoro. Non sono d'accordo sull'argomento amnistia. A mio parere è un male necessario e di questi tempi anche giusto, visto che poi, a farsi la galera sono quei poveri disperati che non hanno santi o leggi in paradiso. Perchè di gente che paga più del dovuto ce n'è. In fondo è l'altra faccia della medaglia. Quelli che non saranno mai nominati cavalieri del lavoro sono i fratelli di quelli che si fanno la galera. A proposito il buon Previti ha qualche titolo?

Giuseppe Romano 09.06.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma visto che nella situazione in cui mi trovo io e altre 75 persone, non vedo come si possa premiare qualcuno per aver saputo fregare gli altri. Visto che per fare un cavaliere deve esserci per forza un cavallo,facciamo in modo di rispettarlo, in fondo il lavoro più pesante lo fa lui. Mi dispiace per quella minoranza di datori di lavoro onesti, ma io in 24 anni di lavoro non ne ho mai conosciuto nessuno.

antonella cavagna 09.06.06 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo esternare il mio disappunto per la situazione incresciosa che si è venuta a creare: l'accanimento verso la più bella, simpatica,
onesta e leale società calcistica del mondo.

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/post-scriptum-volont-ecco.html

Gianpiero Romano 08.06.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto il precario, su due diverse aziende, nella prima non ho ancora capito perchè mi abbiano mandato via, nella seconda c'ho capito qualcosa di più, cioè: ma quanto gli costa mettere questi ammortizzatori sociali? ma perchè non hanno fatto fatica a metterli prima?
Un saluto a Grillo e a tutti

Alvise Fossa 08.06.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Co.Co.Pro io sono una di loro e MAGARI!!!! il mio stipendio fosse di € 1.000 ne percepisco 720 e per arrivare a 900 faccio un secondo lavoro.Ho 55 anni e mi sono riciclata tante di quelle volte che quasi soffro di sdoppiamento di personalità. Perchè i nostri dipendenti hanno un lavoro fisso, a volte per + di 50 anni, e noi dobbiamo essere flessibili?
Ci vuole Baffone 6 mesi di lavoro burocratico e 6 nei campi.....
Un saluto affettuoso
Marisa

Marisa Ciuccariello 08.06.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo anch'io sul problema Cavalieri: Sarebbe davero straordinario se qualche volta la Presidenza della Repubblica nominasse CAVALIERE uno dei tanti (tanti davvero) Padri di famiglia che con un stipendio, mantengono anche uno o due figli all'università, oltre all'affitto e conseguenti altre spese da pagere. cosa dite???? Sbaglio?? Grazie.

Roberto Biagioli 08.06.06 07:01| 
 |
Rispondi al commento

O destra o sinistra (al Governo), i poveri polli siamo sempre noi e i Cavalieri i soliti noti (cioè quelli con la grana). Cosa vi aspettavate da Napolitano & Company ?
Bah...

Roberto Chirivi 07.06.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

----SondaggiO---


Qual'è fra questi neo-ministri quello non avresti mai voluto vedere nella squadra di governo di Prodi?


Massimo D´Alema
Francesco Rutelli
Giuliano Amato
Clemente Mastella
Arturo Parisi
Tommaso Padoa Schioppa
Pierluigi Bersani
Antonio Di Pietro
Alessandro Bianchi
Paolo De Castro
Cesare Damiano
Paolo Gentiloni
Livia Turco
Giuseppe Fioroni
Fabio Mussi
Paolo Ferrero
Alfonso Pecoraro Scanio

vota su http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 07.06.06 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe avere il coraggio di difendere con la forza quel poco di dignità che il nostro popolo mantiene, l’esiguo decoro che inesorabilmente ci sta sfuggendo di mano.

Fino a quel giorno i cavalieri del lavoro ci lasceranno a sbavare e a pentirci per la nostra
acquiescenza servile e ottusità.

Andrea Sferrella 06.06.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi trovi solo parzialmente d'accordo.
Innanzi tutto non credo che TUTTI i Cavalieri del Lavoro siano dei ladri arraffoni; sebbene non ne conosca personalmente nessuno, ritengo che anche tra loro vi sia buono e cattivo.
In secondo luogo, dell'onorificenza me ne farei proprio pochino: invece di una medaglia vorrei per me (e per chi come me campa da precario a nemmeno 1000 euro al mese) un minimo di certezza per il futuro e di serenità lavorativa.
Comunque ho appena finito di leggere "Tutto il Grillo che conta" e sei sempre GRANDISSIMO!!!

Elena Bianchi 06.06.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Il risanamento di Fiat è da studiare attentamente. MI piacerebbe che Grillo se ne occupasse. Sui siti di finanza si trovano questi commenti:
"22 Maggio 2006 in finanza
Sono l’unico ad avere dubbi quando sente parlare di FIAT? Io avevo in portafoglio delle azioni FIAT (poche) e le ho vendute pochi giorni dopo l’indennizzo ricevuto da General Motors.
Dal mio punto di vista (quello di un non addetto ai lavori che non è in grado di leggere il bilancio di una società) la giustificazione è semplice: se una società sul baratro (GM) è disposta a pagare 1,55 miliardi di euro pur di non pigliarsi FIAT vuol dire che l’azienda ripudiata non è poi messa così bene, alla faccia dei manager e dei loro piani di risanamento.
Un anno fa FIAT piangeva miseria e batteva cassa (integrazione), le immatricolazioni e le quote di mercato erano ai minimi storici e, per concludere in bellezza, c’era lo sciopero delle bisarche. Negli ultimi mesi FIAT ha messo a segno un vero e proprio rally in borsa (guarda caso dopo che sono entrate le banche), ed ogni mese le immatricolazioni della casa torinese hanno incrementi percentuali notevoli: nell’ultimo mese +6.6% sul mercato italiano, +12% in Europa.
Come è possibile? Io non ne vedo molte in circolazione di Gran Punto, Idea e compagnia bella; non conoscendo il mondo dei concessionari di automobili, mi viene quasi il dubbio che stiano immatricolando a raffica le auto per poi rivenderle a km zero. Se è così tra 6-12 mesi sarà di nuovo miseria e andranno a chiedere al Governo degli incentivi per il mercato dell’automobile?
Quotazione titolo FIAT ultimi 6 mesi (fonte Yahoo)

Personalmente la FIAT che crolla in borsa per colpa dello scandalo Juventus mi sembra una gran presa per i fondelli…"

Virginia Wolf 06.06.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

dopo aver sperperato ben benino centinaia di migliaia di euro, per riunirsi tutti insieme in Umbria, la Confraternita delle Merende (abusiva) ha proclamato che si dovrà puntare al risparmio in tutti i dicasteri, che taglieranno le auto blu ecc ecc., quindi NIENTE bonus bebè, NIENTE piano edilizio per gli sfrattati, NIENTE abassamento dell'ICI sulla I^ casa, NIENTE abolizione della legge Biagi, ma prossimi balzelli sull'IVA, sigarette, benzina, tariffe dei servizi e ritocchi agli estimi catastali (con conseguente diminuizione degli assegni familiari) IN BARBA AL CAROVITA E A TUTTI QUELLI CHE NON ARRIVANO A FINE MESE. SIETE CONTENTI COGLIONI? ... anche se taglieranno le auto blu la prossima gita in Umbria la faranno col pulman... coglioni!

silvia bada 06.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe hai ragione.
Purtroppo in Italia noi precari siamo quasi visti come personaggi "scomodi", da azzittire non appena aprono bocca.
Diamo fastidio con i ns lamenti e LORO, invece, LE AZIENDE, dovremmo baciarle dove camminano...perché ci danno un lavoro, che MEGLIO DI NIENTE E', anche se precario, ma comunque BISOGNA TENERSELO STRETTO IL POSTO DI LAVORO, anche se il contratto è di tre mesi, di un mese, o peggio ancora, di una settimana. Perché esistono anche contratti SETTIMANALI, proprio come la Settimana Enigmistica.
Ma vaffanc... a tutti i nobilissimi cavalieri del lavoro che vanno avanti a calci in c..o, che vanno avanti perché sono raccomandati e a suon di raccomandazioni mandano avanti i loro figliuoli, e vaffanc... a chi ha fischiato a Epifani, che non ha fatto altro che dire la verità.
Certo che l'Italia fa davvero pena con questo problema della Legge Biagi.
Speravo che con il nuovo Governo avrei visto delle novità in materia di lavoro precario, ma ancora niente. Ma in che ca..o di paese vivo?
E poi il nuovo presidente della Repubblica...praticamente una tartaruga! Non mi viene da dargli neanche un briciolo di fiducia!
Ma dove crediamo di andare? Viviamo in un Paese - sberleffo, nulla più.

"L'Italia è una repubblica basata sul lavoro" diceva una volta un libro...c'è qualcuno che se lo ricorda???

Marica Pietroni 06.06.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Umm... mio padre e' un Cavaliere del Lavoro, anzi per l'esattezza Cavaliere Ufficiale del Lavoro..onoreficenza che viene immediatamente prima se ho ben capito di quella di Commendatore. Non sapevo fosse cosi' importante e mi sa nemmeno lui.. bisogna che glielo dico :DD comunque l'articolo di oggi non mi trova d'accordo, presuppone che tutti abbiano rubato, mio padre era un fnzionario del ministerto degli esteri che ha viaggiato tutta la vita (e noi con lui sigh..) al servizio dello stato italiano... ha vissuto del suo stipendio che non era davvero nulla di speciale considerati sacrifici e disagi per lui e tutta la famiglia.
Forse una medaglia me la merito pure io per aver frequentato le scuole russe, ma in fondo mi basta quella di Lenin che ricevetti in uno dei vari concorsi scolastici :D

Saluti..

roberto d'angelo 06.06.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

ma che paese di m...a samo diventati? I nostri nuovi politici leggono i giornali e pensano di fare qualcosa di concreto o stanno solo a raccontarsela su? da repubblica di oggi:
----------------------------------------------
Il sacerdote ha visitato la bidonville dove i lavoratori vivono
nelle baracche e lavorano nei campi fino a 12 ore al giorno per 35 euro

Immigrati schiavi, l'inferno di Cassibile
Zanotelli: "Una vergogna per l'Italia"
E la polizia viene a controllare solo quando la raccolta è finita

grazia simonao 06.06.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Forse io saro' ritardato mentale, ma mi incazzo di brutto nel sentire il Dott. Draghi (banca d'Italia)Montezemolo (Confindustria) e altri senatori vari che in nome del Bilancio da risanare non trovano di meglio che proporre di aumentare ancora l'età pensionabile...e mi chiedo come mai questi signori che dopo pochi anni in carica possono già beneficiare di grasse pensioni (che io non riesco nemmeno a sognare)ce l'abbiano tanto con la NOSTRA pensione, quella si, sudata e guadagnata con il sudore della fronte e non stanzo a cazzeggiare in salotti o congressi come fanno loro!!!!

Io ho 50 anni,sono portatore di valvola meccanica cardiaca, non so quanto tirero' avanti ma di sicuro i 17 anni di lavoro che mi restano difficilmente riusciro' a farli...perchè il mio è lavoro, stressante difficile e abbastanza stancante.
Se non volete piu darla la pensione a noi che lavoriamo VERAMENTE, programmate magari di abbatterci come i cavalli vecchi,dopo averci spremuto per tutta la vita tutto il sangue che avevamo...

Sono sinceramente disgustato da questa classe politica..

Gianni Rossotto 06.06.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

mio nonno fu fatto cavaliere.... era un impiegato delle f.s., reparto amministrativo, un semplice impiegato,gran lavoratore(continuo' con mio padre dopo la pensione).... ma ora le cose sono cambiate

walter montone 06.06.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo di mio nonno

Sono tornato ora da cinque giorni di ferie e leggendo questo post mi sono commosso ricordando mio nonno, scomparso qualche anno fa e spesso da me dimenticato.
Iniziò a lavorare nel 1929 all'età di 14 anni nel laboratorio per la lavorazione marmi del padre e riuscì a sostentare la propria famiglia composta da moglie e nove figli attraverso una guerra e qualche crisi economica, lasciando l'attività a tre di essi dopo 50 anni di lavoro ufficiale e altri 6 da pensionato attivo.
Nessun capitale, solo un laboratorio, varie lastre di marmo e granito e più di mezzo secolo di esperienza.
La sua vita di fatiche segnata da seghe circolari, levigatrici manuali, argani, polvere di marmo e umidità fu il risultato della sua incredibile tenacia, macchiata solamente da una disavventura, un fallimento sul finire degli anni '60.
Fallimento di stampo antico, di quelli che non ti lasciano soldi ma cambiali da pagare, che gli incassi devono essere equamente distribuiti tra banca e fornitori, di quelli per cui sei additato in paese e ci vogliono anni per stemperare la vergogna.
Fallimento che, però, non ha potuto niente contro una storia che, per l'impegno profuso da un'intera famiglia, doveva ottenere per forza un lieto fine come infatti è evvenuto.

Quando mio padre, sul finire degli anni '80, fece richiesta alle Istituzioni al fine di ottenere il titolo di Cavaliere del Lavoro per il padre, la risposta fu negativa, a causa di quel fallimento.

E' da quel giorno che ho capito quanto ipocrita sia l'Istituzione del Cavalierato del Lavoro.

Ciao Mario

JdQ

Jacopo della Quercia 06.06.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

diminuiranno le spese ministeriali... (anche svuotando le carceri ahahahahaha)e lo decidono in una villa settecentesca umbra a 200 euri a notte, cenano con piccioni al tartufo, auto blu per tutto il personale al seguito, etc. etc.
forde potevate dare il buon esempio riunendovi a roma.
mi fanno schifo e mi faccio schifo da solo perchè non ho il coraggio di fare qualcosa.

i veri Italiani si sono estinti.

dino dantoro 06.06.06 08:48| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che volevo fare una sorpresa a mio nonno! Dico: 50 anni di lavoro (ma roba seria, si parla di miniere e forni di una fornace di laterizi!), scrivo al Presidente della Rebubblica e il gioco è fatto! Vuoi dirmi che quando vede il mazzo che si è fatto, non lo nomina subito cavaliere del lavoro? Già mi figuravo mio nonno con il vestito "quello buono" su al quirinale a ricevere la medaglia.
Sarà per un'altra vita!

Alessandro Canil 06.06.06 07:35| 
 |
Rispondi al commento

mio nonno ELIA nel febbraio 1964 salvò in Milano, 2 bambini da morte certa, che erano andati a giocare sul ghiaccio che si era formato sopra un laghetto artificiale per l'estrazione della ghiaia.
Per questo gesto gli vennero conferite due medaglie al volor civile .
la prima dall'allora ministro Taviani e la seconda dalla Fondazione Internazionale Carnegi.
Mio nonno ELIA è morto nel 2003.
Mio padre ha fatto richiesta per l'intestazione di una via nel paese dove era nato ed aveva abitato per circa 60 anni.
Il nonno nn ha mai avuto nessuna tessera politica e forse per questo che sono stato imbonito con una serie di risposte( da partedel sindaco uscente) politiche che in sientesi dicono che la legge in merito,scrive che devono passare dai 5 ai 10 anni prima che si possa procedere a quanto richiesto.
Invece ho trovato in un paesino del lodigiano che le richieste erano state accolte solo dopo 6 mesi.
Mio padre ha fatto richiesta di tale documentazione e lo prodotta successivamente ma niente è valso.
La mia sensazione è che se mio nonno ELIA avesse contribuito con qualche tessera forse avrebbe una maggiore partecipazione ma essendo un umile camionista senza padrini,tutto trova il tempo che trova.

Kevin Costa 06.06.06 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Un vero Cavaliere del Lavoro a cui va il mio plauso è il ragazzo di Napoli che si è ribellato contro il balzello di 5 euro che si deve pagare per l'acquisto delle ricariche telefoniche dei telefonini! Ha fatto una petizione con 300.000 firme e l'ha spedita al Tribunale Europeo, che gli ha dato ragione! Siamo l'unico Paese ad avere questo balzello!! E con tante istituzioni in Italia siamo costretti a chiedere giustizia a Bruxelles!!

Roberto Sangiorgi 05.06.06 18:38 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

e che c'entra il lavoro ?
Ugo Fantozzi 05.06.06 18:48 |


C'entra c'entra, con poco lavoro di tutti (una firmetta) sta per far realizzare a tutti un risparmio della madonna, sfasciando un sopruso che nessuno fino ad ora era riuscito ad attaccare, oppure pensi che un cavaliere debba per forza avere una azienda da cavalcare?
P.s. So' che quel ragazzo il cavalierato non lo avrà mai, sfido ha fregato un sistema di aziende...

giovanni da penne 05.06.06 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Il sintomo dello sfacelo di un paese (vedi argentina, ex urss ecc. ecc.) è quando si arricchisce a dismisura chi non produce, ma specula e/o commercia beni giocando sul prezzo (es: banche, assicurazioni, catene di supermercati, azionisti, propietari immobiliari, holding) e si impoverisce a dismisura chi produce e in definitiva tira avanti il paese (es: artigiani, agricoltori, piccole/medie imprese di beni, lavoratori dipendenti e non).
Quando questo meccansimo si innesca, inzia la sindrome Romania: tutti vogliono vendere e commerciare ma nessuno vuol lavorare e produrre: perchè lavorare significa vivere di stenti e fatiche.
Il paese cosi' inizia un lento ma inesorabile declino.
Bisogna premiare chi lavora e produce, non chi guadagna col fumo.
Finchè non si capirà questo, non si risolverà niente.

Jon Mors 05.06.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ stella polare
Siccome lavoro da oltre 20 anni nella sua stessa banca e guadagno 25.000 Euro netti l'anno, mi sto chiedendo quanto dura sia stata la sua vita per moltiplicare così il denaro. Merita senza dubbio un po' di attenzione e il titolo di cavaliere. Io l'avrei fatto ministro del lavoro.
------------------------------------------

Io invece comincierei ad arrestare un po' di banchieri e a smantellare le monopoliste banche italiane, che sono una delle principali cause della stagnante mala-economia italiana.. altro che 25000 euro netti l'anno.
promotrici di crack finanziari, speculazioni selvaggie e truffe aggravate e continuate ai danni dei clienti.
Eppoi ormai applicano tassi migliori gli usurai.
Penso che le banche italiane siano uno dei cancri maggiori dell'italia, senza dubbio, bisogenrebbe darci un bel giro di vite.

Jon Mors 05.06.06 20:46| 
 |
Rispondi al commento

"Il pensiero del bel Montezemolo" di malcom.x
Il nostro bel Montezemolo grande portabandiera del mady in Italy è riusciti a stupire la nostra nazione ancora una volta.Non bastava che tutte la collezione griffata Fiat, tutti i gadget e l'abbigliamento delle olimpiadi invernali (sponsor ufficiale fiat) vengono prodotti interamente in cina o romania,ora non ricordo bene dove vengono prodotti,le auto con i suoi particolari meccanici in polonia e ora grazie alla sua grande visione e conoscenza scopriamo che gli operai italiani lavorano meno rispetto ai pari americani.Ogni giorno ringrazio Dio di avermi fatto nascere in Italia una volta terra di poeti e navigatori ed ora culla di grandi manager, che senza questi immensi personaggi cosa sarebbe il mondo del lavoro?Lo vogliamo lasciare completamente in mano a quei quattro comunisti e operai che pensano solamente ha riempirsi la pancia e non lavorare?Abbandono i panni di BEPPE e ritorno nei miei e la primo pensiero che mi viene è come mai guardiamo agli stati uniti solo quando ci fa comodo?Sempre se è vero quello affermato da montezemolo perchè non ci confrontimo con i nostri pari europei?Certo che subire la morale da uno che parla del mady in italy ed esporta il lavoro all'estero e vuole risanare la fiat sulle spalle dei lavoratori e con i soldi dello stato sorge un dubbio:
il comico e Grillo o montezemolo............
furor di popolo il secondo

enrico bresciani 05.06.06 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un vero Cavaliere del Lavoro a cui va il mio plauso è il ragazzo di Napoli che si è ribellato contro il balzello di 5 euro che si deve pagare per l'acquisto delle ricariche telefoniche dei telefonini! Ha fatto una petizione con 300.000 firme e l'ha spedita al Tribunale Europeo, che gli ha dato ragione! Siamo l'unico Paese ad avere questo balzello!! E con tante istituzioni in Italia siamo costretti a chiedere giustizia a Bruxelles!!

Roberto Sangiorgi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

(((((((@@ O.T. x Paola Almasio @@)))))))

Paola,torna.
"Mi manchi davvero.

giangi deinavigli 05.06.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

E' passata ieri al TG 2 quasi inosservata, questa notizia, ma penso che debba far riflettere! Un ragazzo di Napoli si è ribellato contro il balzello ingiusto di 5 euro per l'acquisto delle schede ricaricabili! Ha fatto una petizione di 300.000 firme e l'ha inviata al Tribunale Europeo! Che gli ha dato ragione, visto che siamo l'unico Paese in Europa che ha questo balzello! Io rendo merito a questo autentico Cavaliere del Lavoro!!

Roberto Sangiorgi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!

caltagirone???
Cavaliere del Lavoro???

Si... del LAVORO NERO!
^__________________^

COMPLIMENTI!!!

Saverio Serio 05.06.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

ANCORA CON STO SIGNORAGGIO?

Ma dire che ce l'hai veramente spellato è davvero dire poco... capisci figliuolo che non possiamo parlare sempre di SIGNORAGGIO?

Fattene una ragione, cerca di capire... e se non sei ancora tranquilo fatti una sega ma non ci ammorbare ancora con sta storia!!!

Con affetto.

Saverio

Saverio Serio 05.06.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risposta a Marco Licenziati - Guardi che se molti, o forse meglio tutti, gli imprenditori, se hanno quello che hanno, (i soldi) è anche grazie al fatto che pagano gli impiegati/operai e affini con quattro soldi, ma di quale intelletto sta parlando, di quali impreditori parla, da quello che dice sembra che siano tutti degli scienziati, io al posto suo farei attenzione a decantare le doti di filatropismo di quella categoria e inizierei a rispettare di più i sottoposti che è grazie a loro e solo a loro se esitono i ricchi "imprenditori".

mario rossi 05.06.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

PER NON DIMENTICARE:
(un piccolo rinfreschino anche oggi 5 giugno 2006)

********************************************************************
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
********************************************************************

Michele Lomara 05.06.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Leggo alcuni commenti sul fatto che i Cavalieri del Lavoro avrebbero creato posti di lavoro. Ciò non è sempre vero, anzi, spesso questi grandi "top" manager si sono trovati ad occupare una poltrona lucrosissima soltanto per meriti politici, conducendo spesso e volentieri le loro aziende al fallimento.
E' di oggi la notizia che i dirigenti hanno visto le loro retribuzioni incrementarsi ben oltre l'inflazione, mentre i quadri, gli impiegati e gli operai sono più poveri.
E allora? Quale sarà il valore aggiunto dei TOP MANAGER alle aziende, se l'unica cosa che si sente sono bilanci in rosso?
Alitalia è in rosso, Trenitalia, pure, Telecom idem, la Fiat si sa.....Insomma, 'sti cavolo di direttori megagalattici, a che servono, se non a guadagnare un lauto stipendio?

Paolo Catania 05.06.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
le faccio educatamente presente che i tutti coloro che sgobbano 35-40 anni, spesso nel precariato, sono ricordati e festeggiati, del resto come tutti i lavoratori, nel giorno 1° Maggio di ogni anno del signore...
I cosiddetti Cavalieri devono invece giustamente essere coloro con con il proprio intelletto e la propria intraprendenza (per non parlare del rischio..) si mettono in gioco e creano una macchina economica sulla quale nascono posti di lavoro, e mi creda se le dico che quando penso ad un "cavaliere", non penso certo ad un Romiti o ad un Passera.. penso invece a me stesso!!
Abbia d'ora in avanti più rispetto della categoria invece di fare sempre il difensore dei cococo' e operai vari, visto che sono tutte persone sicuramente oneste, sicuramente diligenti e lavoratrici, ma che sicuramente senza gente come noi non avrebbero lavoro!!!

Marco Licenziati 05.06.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusa tanto caro beppe, ma lo psiconano come lo kiami tu da la voro a molte persone costruendo residence cme milano + 2 e 3, fininvest e compagnia bella tipo mondadori medusa cinema e cazzi vari. allora ti sembra il caso di denigrare uno che crea posti di lavoro e che ha società leader nel mondo solo perkè coem idee politiche non convieni con lui? mi fai proprio girare i colgioni quando parli così. da te mi aspetto + professionalità, altrimenti il tuo blog risulta una gran manica di cagte. lavora beppe, lavora e se un giorno farai lavorare lgi altri diventerai forse cavaliere di stà gran ceppa di cazzo!

giulio terruzzi 05.06.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riflessione su Cesare PREVITI:

quanto meno NON è stato accusato di ALCUN reato attinente il TERRORISMO ed ha avuto il buon gusto di DIMETTERSI dalla CAMERA dei DEPUTATI!!

Vai così ITALIA che prima o poi vedrai che l'Oste passa a presentare il conto dell'etica politica.. che che non è di DESTRA ne di SINISTRA!!!!

Che tristezza!

Linda Davis 05.06.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come non darti ragione caro Grillo...vedere questi "managers", che indubbiamente si fanno il "culo" ma con scarissimo senso etico e morale, premiati mentre chi ha lavorato 40 anni come un "negro" non percepisce neanche la pensione dovrebbe farci tutti riflettere e..perchè no, iniziare a ridare all'Italia un po' di giustizia sociale, con le buone o con le cattive.

Francesco Lettich 05.06.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Marco F 05.06.06 11:50 |


21 o 22 anni fa........è tanto tempo fa.....

----------------------------

22 anni fà il mortazza aveva già depositato da 3 anni la sua testimonianza di veggente spiritista alla Commissione Stragi del Parlamento, D'Alema aveva già occupato e accorpato i 2 immobili dell'IMPADAI destinati per legge agli sfrattati, DeBenedetti solava le casse pubbliche vendendo alle Amministrazionicomputer obsoleti e inadatti all'uso e fregava i commercianti con leggi ad personam tipo la favola dei registratori di cassa vendendo calcolatrici a 5 milioni di lire, sempre il mortazza affidava a de benedetti la SME per 400 miliardi e berlusca (10 anni dopo) veniva inquisito perchè ha fatto ricorso, (perdendo), per acquistarla a 1.500 miliardoni! e "lady" bertinotti era già in pensione....... 22 anni fà gli abusivi già facevano danni!

silvia bada 05.06.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

premesso che l'Istituzione del Cavaliere del Lavoro è un riconoscimento che si dà a chi PRODUCE posti di lavoro, la proposta di darlo anche ad un operaio anche se stride la appoggio lo stesso, a meno che i tuoi "comico" superiori non ti abbiano ordinato di lanciare il "sassolino" per vedere quanta gente è disposta al "trabacho volontario" fidelcastriano in cambio di una medaglietta come si fà con i barboncini.
c'è da dire che quel cattivaccio di berlusca, però, non ha mai messo in cassintegrazione nessuno dei suoi dipendenti, anzi li paga meglio degli altri, si è letteralmente inventato più di 50.000 posti di lavoro, ha distribuito ricchezza (persino a quello che gli ha venduto i 4 ulivi e la famigerata panchina per poi cantarsela come se avesse distrutto l'habitat dell'isola di smeraldo), e quando ha fatto il politico oltre alle vituperate leggi ad personam, comuni anche e sopratutto ai tuoi superiori, ha aumentato le pensioni sociali a tutti gli ultrasettantenni, cosa che nessun governo buonista si è mai sognato di fare. Quindi caro "comico" smettiamola con questo "psiconano" divertiti a sollazzare qualche beota con le tue baggianate ma limita gli insulti o perlomento distribuiscili equamente poichè anche se fai finta di niente, la gente vorrebbe chiarire chessò, UNIPOL, NOMISMA, TELEKOMSERBIA, LE ASSUNZIONI NEPOTISTE-MUNICIPALIZZATE, IL CASO SME PRODI-DEBENEDETTI, IL CASO OLIVETTI-DEBENEDETTI, IL CASO DINI-ZINGONE, I BABYPENSIONATI TIPO LADY BERTINOTTI, MASTELLA-PIZZINO-MAFIA-PRODI, SEDUTE SPIRITICHE-STRAGE DI VIA FANI, PIRELLIre-CARTOLARIZZAZIONI-SFRATTI-BUONICASA, EUROSTAT-DOPPIACONTABILITA', NAPOLITANO-LOWCOAST, non ultimo le spese del convento che accoglie in queste ore la comitiva dell'allegra brigata abusiva che ricordo ESSERE IL NOSTRO GOVERNO e che manca di rispetto a chi non arriva a fine mese sperperando le oblazioni fiscali DI TUTTI I CONTRIBUENTI, fregandosene dei soldi che spendiamo per garantire loro Sedi Istituzionali già preposte!

silvia bada 05.06.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi il figlio del mio Cavaliere del Lavoro, perchè mi e morto il suocero e mi sono preso una labirintite e quindi dal 22 maggio al 2 giugno ho lavorato solo un giorno, e oggi mi sono presentato al lavoro , nonostante stia continuando la terapia, mi ha messo in cassa integrazione fino al 17 giugno, nonostante la mole di lavoro da svolgere.
Dopo questa ed altre performance di questo tipo, cassa integrazione come punizione è non per vera necessità mi auguro anzi propongo per il sudetto per la prossima festa della REPUBLICA la nomina a Cavaliere del Lavoro (altrui).

Antonio Giuva

Antonio Giuva Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
è una gran bella proposta, da prendere sul serio.
A proposito: sul sito dei Cavalieri (http://www.cavalieridellavoro.it) ho letto che dal 1901 ne sono stati nominati 2577.
Solo 31 sono donne !!!

Piergiorgio Cipriano 05.06.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro signor Grillo Lei che sa sempre tutto, mi potrebbe dire chi ha pagato il conclave del governo Prodi,rientra tra le spese di rappresentanza e attività di governo ? bhe se tutto cio è a nostre spese, perchè non ci monta su una bella bloggata sugli sprechi di questo nuovo governo ? se fosse stato il governo di Berlusconi, l'avrebbe già fatto..... sia imparziale
Con stima Gianni Zanni

gianni zanni 05.06.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NAPOLITANO LIBERA BOMPRESSI, SEGRETARIO DELLA CAMERA...D'ELIA.
NON SIATE TROPPO DI PARTE, POPOLO DELLA SINISTRA, SE SIETE VERAMENTE ONESTI RIBELLATEVI ANCHE VOI O FARETE PARTE DELLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA.
SE SI , FATELO SAPERE!!!....E POI VI LAMENTEVATE DI BERLUSCONI!!! ADDIO ITALIA

Roberto Scarlato 05.06.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sveglia!
dal sito web: www.societacivile.it

NUOVO PARLAMENTO, NUOVO GOVERNO

Le schede degli impresentabili.
A cura di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Lillo, Marco Travaglio

Se li conosci li eviti.
2006, i parlamentari impresentabili

Indagati, condannati, arrestati, riciclati, candeggiati... Il peggior Parlamento della storia repubblicana. Con deputati e senatori non eletti dai cittadini, ma nominati dai padroni dei partiti.

Il catalogo è questo: in ordine alfabetico e aggiornato periodicamente. Suggerisci il tuo candidato all'indirizzo:
sloweb@societacivile.it

Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di corruzione Personaggi i cui nomi erano negli elenchi della loggia segreta P2
Personaggi che sono stati indagati e messi sotto processo Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di mafia
Personaggi che hanno già subito una condanna definitiva Personaggi che sono stati arrestati e sono stati in carcere

Berlusconi, Silvio/Forza Italia

Candidato premier. Fondatore di Forza Italia. Presidente del Consiglio dei ministri nel 1994 e nel 2001. Il suo nome di compare nelle liste della loggia massonica segreta P2: fascicolo 625, numero di tessera 1816, data di iniziazione 26 gennaio 1978. In un'audizione alla commissione parlamentare sulla P2, Berlusconi ammette di essersi iscritto alla P2 all'inizio del 1978 su invito di Gelli. Conferma la sua iscrizione alla loggia al processo P2, nel novembre 1993.

• Nel settembre 1988, invece, in un processo per diffamazione da lui intentato contro alcuni giornalisti, Berlusconi dichiara al giudice:"Non ricordo la data esatta della mia iscrizione alla P2, ricordo che è di poco anteriore allo scandalo". Per questa dichiarazione Berlusconi viene denunciato per falsa testimonianza. Il processo per falsa testimonianza si conclude nel 1990: Berlusconi viene dichiarato colpevole, ma il reato è estinto per intervenuta amnistia.

• Berlusconi fu indagato già dal 1983, nell'ambito di un'i...

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro signor Grillo, mi sono riletto l'articolo dei 17 uomini sulla bara da morto, bhe ho notato che una qualche svista o un qualche solerte sbianchettatore ha provedduto ha cancellare il nome dell'onorevole D'elia.
Chi ha scontato la pena, per un semplice omicidio, anche se quelli di sinistra non hanno mai fatto niente !!! vedi Sofri, .... questi giudici che lo hanno condannato (li avessi Berlusconi di questi giudici) , quelli si che sono parziali, bhe, tutto cio fa del signor D'elia il perfetto politico che ci rappresenta vero ???? no penso avrò risposta.
Ma comunque con stima per la sua imparzialità le invio distinti saluti.
Gianni Zanni

gianni zanni 05.06.06 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONCORDO in toto con te Beppe,

però che dici di parlare ALMENO un POCO sulla possibilità, credo tutta italiana, che condannati in via definitiva per atti di TERRORISMO possano diventare PARLAMERNTARI DELLA REPUBBLICA?

Forse sarebbe un TANTINELLO più educativo e significativo!

Ciaoo

Linda Davis 05.06.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Forse a volte fare di tutta l'erba un fascio non e' carino... ricordo che mio nonno fu insignito di questo titolo da Sandro Pertini circa 21 o 22 anni fa. Ora mio nonno non c'e' piu'... era stato dirigente di industria ma non si e' particolarmente arricchito, te lo posso assicurare!! Ha sacrificato molto al lavoro, la sua famiglia non lo vedeva spesso e non era un tipo "tenero"... a suo dire, noi nipoti avevamo tutti la "greppia bassa"... tra l'altro era Genovese come te!!!
Oggi io sono una di quelli che prendono meno di 1000 euro al mese (aveva ragione mio nonno?!) e di solito concordo con i tuoi punti di vista anche se a volte il tuo modo di esprimere le opinioni in modo cosi' netto mi fa venire un po' di mal di pancia. Questa volta ho voluto dirtelo, anche per rispetto a mio nonno... non tutti i cavalieri del lavoro appartengono alla categoria come l'hai descritta tu.

Buona gionata
Marina

Marina Gasparini 05.06.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensate, facciamo cavallieri a delle persone che per occupare i posti che occupano basta avere feeling con i politici, in piu' questa gente prendono a calci nel culo i lavoratori, quando questi non servono piu', in piu' ingannano le povere persone con qualche gruzzolo accantonato con sacrifici ( non fare vacanze ecc.ecc.) ci siamo capiti , le banche che hanno proposto investimenti sbagliati con pubblicita' ingannevoli, es. SAN. PAOLO IMI. ECC.ECC.
I SIGNORI CHE ORA GOVERNANO, SONO STATI ELETTI DA UN POPOLO STANCO DELLE CAZZATE DI CHI GIA' HA GOVERNATO PRECEDENTEMENTE. OCCORREBBE DA PARTE LORO UN'ESAME DI COSCIENZA, IL PERCHE' HANNO OTTENUTO LA MAGGIORANZA, E' ORA CHE PENSANO AI PROBLEMI DI NOI ITALIANI , IL POPOLETTO , QUELLO CHE NON CONTA UN CAZZO, MA PER DARE IL VOTO SI.
UNA FORMICA NON FA CADERE UN PALAZZO, MA UN MILIONE DI FORMICHE FANNO CADERE UN'IMPERO.
CIAO A TUTTI.

GIULIANO MARIANI 05.06.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori luogo ma non troppo

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/fuori-luogo-ma-non-troppo-la-festa.html

Gianpiero Romano 05.06.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Carobeppegrillo,

a questo punto qui in Italia si dovrebbe dare il cavalierato a chi fa informazione vera. Te, per esempio, la Gabanelli di Report e così via. Appoggio la proposta di nominare tutti i lavoratori a 1000 euro (e anche meno), a chi si alza alle 4,30 per aspettare treni che non arrivano mai in orario e rendono i pendolari soggetti a censure da parte dei datori di lavoro, a chi si sorbisce incolonnamenti sulle varie tangenziali con l’incubo del parcheggio che non troverà. Questo Paese diventerebbe veramente una nazione di Cavalieri dell’Apocalisse (e che altro, per chi conosce questi problemi?)

marcello maggiore 05.06.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto. E' una vergogna. Mi are di ricordare che un sindacato dei metalmeccanici,la FIM, aveva proposto, forse in modo provocatorio, la nomina a cavaliere di un operaio magari cassaintegrato. Anche perchè in fondo, tutti sanno delle difficoltà, tranne i nostri politici anche se al governo ora c'e un ex cassaintegrato nel collegio dei ministri, economiche che incontrano le famiglie e monoredditto per arivare a fine mese.

Mi permetto di aggiungere che ci sono altre persone meritevoli di encomi simili da parte dello stato,quali i volontari che si occupno a vario titolo, garatuitamente, nel mondo del sociale, in quello dell'ambiente e dell'arte.
A loro non ci pensa maio nessuno.
Saluto Pierangelo

Pierangelo Giavazzi 05.06.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe che ci citi ogni tanto, sai ho iniziato una lotta contro il precariato c/o l'Ospedale S. Andrea di Roma, perchè mi trattavano come un fantasma ... ma qui ci sono migliaia di fantasmi che non vengono visti e neanche questa sinistra che ha fatto le sue campagne elettorali sul precariato ora che ha vinto ci aiuta!!! Siamo veramente così trasparenti?

caterina avati 05.06.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera rai uno ha trasmesso con grande sdegno la nomina di Sergio d'elia alla camera, ma avete mai visto o sentito qualcuno in tv che ricordasse tutti i mafio_forzisti eletti per sfuggire a condanne certe? Senza entrare nel merito, D'Elia ha scontato 12 anni di galera. Lavatevi le mani prima di piggiare tasti a caso.

Alessio Celi 05.06.06 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@x marino estate

allora ..tante ....tte tutte insieme non le avevo sentite neanche alle convention di confindustria..
1)paghi di più i tuoi collaboratori perchè ti rendono di più.. non è ke gli fai un regalo..
2)che bell' ambiente che frequenti .. è meglio che smetti di frequentqre l'anonima alcolisti..
3)cos'è puoi anche non pagarli gli stipendi?..
4)uno è considerato x come parla e si comporta se sei un cazzone lo sei anche come imprenditore e non viceversa...
5)su questo punto vorrei insultarti ma dubito che tu sappia cosa vuol dire ...in quei paesi state portando solo lavoro a basso costo e senza sicurezze ..giusto x poi rivendere nei paesi più ricchi..IPOCRITA
6)il costo del lavoro non è quella filippica che tu elenchi in perfetta ignoranza economica ..più che un imprenditore mi dai l'idea di essere un emerito (metti tu quello che preferisci) scrivi di cose che non sai.. a te chi te l'ha detto che gli insegnanti sono il doppio della media europea? E sono pure sottopagati rispetto alla media lo sapevi? e se ci sono tanti statali il merito è in gran parte degli imprenditori che non sapendo fare il loro mestiere non creano posti di lavoro se non con l'aiuto dello stato che poi mettono alla gogna dimenticando che i primi fruitori di aiuti sono propio loro..
con ciò ti saluto e ti auguro di aumentare ancora un pò gli stipendi ai tuoi poveri collaboratori ,dico poveri perchè tu mi sembri un pò miserabile...
alla prossima
max@**

massimiliano crescini 05.06.06 01:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gigi fante forse ha ragione a dire di non vantarmi per il partito che ho votato, ha perfettamente ragione, ma forse è sparito la libertà di voto in italia? Comunque resta il fatto che non sono solo quelli di sinistra a preouccuparsi per gli altri operai. Basta con il dire che la sinistra sta vicino agli operai, sono operaio alle 6 inizio il mio turno di mattina. Viviamo in due zone differenti d' Italia, nella mia la sinistra non esiste come la destra e nessuno delle due non fanno niente per i ragazzi, qua i sindacalisti si mettono d' accordo con il mio datore di lavoro e poi fanno le riunioni. Lei da la colpa al passato governo, bene a 20 minuti da casa mia c'è ne un altro, vi abita Diego della valle, che ha fatto fuoco e fiamme contro Berlusconi e il risulatato qual'è? I suoi operai stanno meglio? A ballarò ha detto che lui in cina ci va spesso, perchè anche lui probabilmente ha stabilimenti in Cina! Non dipende da questo governo, 16 anni fa i calzaturieri di Montegranaro, Casette d'Ete ( dove abita Della Valle), Monte Urano e Porto San' Elpidio hanno venduto macchinari al popolo Rumeno, il risultato? dopo 5 anni lo hanno preso lì e nel 95 lo hanno preso in quel posto, dicendo ora che è colpa dei cinesi, ma non dicono del popolo rumeno che ancora continua a battere in quel posto ai POVERI calzaturiri marchigiani.

Pietro Cortellesi 05.06.06 01:29| 
 |
Rispondi al commento

ot continuo a chiedere : dato il tuo parlamento pulito del cazzo (spesso con reati ridicoli , vedi ,maroni) come mai non rompi + i coglioni nonstante quel figlio di puttana assassino di sergio d'elia sia segretario della camera???????essere un frocio rosso rensde imunibili??????sei patetico come quando facevi campagen antitelecom (sacrosante per carità ma ti dirò che fale sponsorizzati dalla concorrenza fa perdere parechi punti).
che cazz ti è successo grillo ?una volta eri fico.....

WALKINK THE PATH OF HEAVEN THE MAN WHO WILL RULE ON EVERYTHING
TENDOU SOUJI.
p.s. da bravo vigliacco vediamo se riesci a cancellare il mess prima di 1 ora come ieri.

tendou souji 05.06.06 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente hai affrontato l'argomento: cui prodest questa cerimonia con croce? Non sarebbe:
- piu' gratificante
- di esempio per chi e' ancora (o magari cerca di entrarci) nel mondo del lavoro

insomma, utile per la Comunita', che venissero insigniti xxx lavoratori comuni?

Personalmente ho iniziato a lavorare 3 gg dopo l'esame di terza media (14 anni)
ho continuato a combinare studio e lavoro per poi approdare, nel 1967, ad un lavoro in regola coi contributi e chiudere con un co.co.co di sette mesi.
Le 16 ore al giorno, le giornate di sabato intere e, in qualche caso, anche la domenica, hanno fatto parte del mio modo di vivere. Cosi' come farmi un infarto a pieno ed una successiva (5 anni dopo)angioplastica (epatite B+C e piastrinopenia a parte.
Qunado ho smesso - dopo 37 anni e 9 settimane in regola (senza cioe' contare il lungo periodo in nero ed il breve co.co.co)convinto di poter prendere la pensione mi e' stato risposto che, in quanto beneficiario di assegno di invalidita' con rinnovo triennale, non avevo diritto alla pensione e dovevo attendere i 65 anni (esattamente ancora due anni a partire dal prossimo 13 giugno): SE CI ARRIVERO'
Cio' nonostante mi considero fortunato rispetto a tantissime altre persone e resto ottimista.
Pero' un fiore (non una croce che mi sa tanto di prossime esequie)al merito del lavoro sono convinto mi spetterebbe e porterebbe una soddisfazione in piu'
Grazie per aver introdotto l'argomento.

Antonio

antonio carpentieri 05.06.06 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Continuo a non capire.... perchè Marchionne non meriterebbe una riconoscenza mentre un CoCoCo sì? Marchionne sembra che stia riuscendo a salvare la FIAT e con lei anche le migliaia di famiglie che grazie alla FIAT mangiano. Il CoCoCo di tutto questo non fa nulla. Non che il CoCoCo sia da disprezzare.... questo mai, ma sinceramente trovo più giusto premiare Marchionne.... oppure ti da fastidio che Marchionne guadagni quasi come te?

guido bernardi 05.06.06 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Stavolta non sono d'accordo. Fuori dalle balle i "mi arricchisco perchè rubo truffo mafio e tutto il resto", resta comunque una percentuale buona di gente che si è fatta il culo per arrivare a qualcosa, e che merita rispetto. Ha forse avuto la fortuna, o l'intraprendenza in più rispetto a persone altrettanto lavoratrici che però sono rimasti invisibili allo stato, per quanto il loro lavoro sia fondamentale e debba essere tutelato.

Non è tagliando la testa che al corpo spuntano le ali, Beppe

Niccolò Petrilli 05.06.06 00:06| 
 |
Rispondi al commento

@Pietro Cortellesi 04.06.06 23:18

Se un imprenditore per fare profitto deve andare all'estero ci vada. Se restando in Italia è destinato al fallimento almeno cerchi di salvare i capitali per aprire un'altra azienda in un altro settore. Cosa c'è di scandaloso!!!??
E' scandaloso pensare che debba sacrificare i suoi soldi per cosa, per bruciarli in niente? Meglio cambiare settore o mazione. Se in Italia le cose vanno male e gli imprenditori non riescono a tenere le loro aziende aperte, allora bisogna capire che bisogna cambiare registro!
Gli impiegati statali e parastatali sono in esubero del 60% e gravano sulle tasse e sul costo del lavoro, dei beni e dei servizi!
La gente come te queste cose non le capisce e sta qua a difendere grillo che intanto i soldi li fa sulla protesta sterile, esattamente come te, sterile non nel fisico (spero di no) ma nella consapevolezza di cosa sia la causa e l'effetto del male che attanaglia il sistema Italia!
Non è votandoa Destra , al centro o a sinistra che si cambieranno le cose! Ci vuole una nuova enerazione sana, sicuramente non quella rappresentata dei frequentatori di questo blog.
Quel tipo di generazione deriva dal fallimento dei padri e delle madri del 68 che non hanno spiegato ai loro figlio il dovere e la responsabilità, ma solo il diritto.

Senza il dovere la libertà non ha neppure il diritto.

Pensaci e vedrai che capirai

martino estate 04.06.06 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@marina monti 04.06.06 22:31

Santo cielo, quante idiozie che hai scritto. Ti rispondo sinteticamente:
1) Io pago di più chi lavora con me per incentivarli e perchè so scegliere bene i collaboratori. Devo sentirmi in colpa per questo?
2) Nel mio ambiente si mormora che le persone come te sanno affossando l'Italia e che è meglio non averle in azienda (e io facio cosi)
3) PArte dei miei capitali sono andati in stipendi e sono contento che sia andata così
4) Ma se uno come diventa imprenditore è considerato automaticamente così come lo dipingi chi glielo fa fare di stare in Italia?
5) Da proletaria ignorante quale sei non sai che le nostre aziende la stanno portando benessere e ricchezza. Anche se i loro salari sono bassi, il loro tenore di vita ci supererà entro 10 anni. A parità di costi andremo ad aprire la perchè sono più civili, più lavoratori e più socialmente responsabili.
La classe proletaria italiana diventerà più misera dei cenciosi del bangladesh e non avranno altro da mettere sotto i denti che il Capitale di Marx
6) Il costo del lavoro è gravato dallo Stato assistenzialista strabordante; peggio...il lavoro statale è diventato un ammortizzatore per la disoccupazione. Così ci ritroviamo con il doppio di insegnanti rispetto la edia europea, una sanità stracarica di persone che non possono essere decentrate dove serve, 8000 comuni quando ne potremmo avere solo 300, abbiamo le province inutili, i tribunali pieni di magistrati corrotti e mafiosi e golpisti, abbiamo troppi ministeriali, aziende parastatali o falsamente private perchè hanno solo il 49% di capitale e privato, e tutte producono debiti, abbiamo le coperative rosse che non pagano le tasse a causa di leggi speciali. abbiaamo i sindacati che fanno sciopero ogni giorno, le banche tutte in mano alle sinistre che impoveriscono tutti,ecc.....QUESTO, POVERA AMICA MIA, TUTTO QUESTO E' IL COSTO DEL LAVORO
7) E per finire il ritorno momentaneo di un governo di inetti che ci porterà alla bancarotta!

martino estate 04.06.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per martino estate. Ho votato fiamma tricolore :) se quelli di destra avessero più cervello non saremmo presi per il culo da mezza italia. comuneque ho da dir questo:

VORREI PROPORRE COME CAVALIERE DEL LAVORO MERLONI, IMPREDITORE DI GRANDE SUCCESSO CHE SETTIAMNE FA VENIVA PROPOSTO SUL TG3 DELLE MARCHE PERCHE' SI VANTAVA FI FARE MILIONI DI SCALDABAGNI IN CINA, CON FATTURATI STRATOSFERCI E OGGI SULRESTO DEL CARLINO SI LEGGE CHE VUOLE LICENZIARE 160 OPERAI DELLA INDESIT.

Pietro Cortellesi 04.06.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

per Martino Estate è verissimo, ho scritto un sacco di luoghi comuni, o pr meglio dire ho sintetizzato troppo il mio ragionare. Se sei interessato ad approfondire, come mi pare di capire dalle tue esternazioni , chiedimi pure e io proverò a spiegarmi meno banalmente che mi sia possibile. Ma tu non ti sentire in colpa se ti senti un "imprenditore", e di sicuro avrai il plauso e la riconoscenza dei tuoi sottoposti visto che in barba a quei "delinquenti" (a proposito di generalizzare ed essere banali) di sindacalisti, aumenti del 15% i salari stabiliti dai contratti di lavoro. Dovrei pensare che tu sia una specie di benefattore dell'umanità, questo mi consola perchè pare, si mormora nel tuo ambiente di imprenditori, che oltre a non aver voglia di lavorare, i lavoratori rubano il salario, eppoi pretendono di vivere con più di mille euro al mese. Vorrei sapere, visto che tu sei molto concreto e realista, se un impresa può diventare tale senza lavoratori o se il vostro problema ,di voi che sapete reagire al pessimismo e al vittimismo, è il costo del lavoro, che mi pare molto assillante come questione, che non vi fà dormire la notte per quanto siamo ingrati, che ci fate sto piacere di rischiare i vostri capitali qua in Italia mentre se andate fuori esempio ex paesi socialisti (, che prima non avevano la "liberta" ma tutto il resto), ora invece ci andate direttamente voi a farli morire di fame, avendogli tolto tutto il resto, trovate gente che lavora a muso duro e testa bassa, quelli son veramente gente positiva e sopratutto felice.
Vorrei darti una dritta, mi dicono che in altri paesi del mondo la gente vive con un dollaro al mese: che ne pensi di andati a trasferire là?

marina monti 04.06.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Conosco qualcuno che dopo aver depredato l'industria pubblica e privata è stato rieletto da gente che condanna i padroni e i ladroni...

Che gran paese!!


Purtroppo è un paese di gente così idiota che ti dice di imparare l'italiano per errori di battitura dati dalla fretta! E poi e' tutta gente che la fa fuori dalla tazza e si lamenta perchè il bagno è sporco!

martino estate 04.06.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
i "grandi" non si mettono mai in discussione e parlo in fatto di fama ed età.
Sono una studentessa universitaria e raramente ho visto un'apertura al dialogo e al confronto da parte delle menti "illuminate", però mi auguro che rispondano al tuo messaggio.
Vorrei segnalarti che in direttore del tg1 economia Dino Sorgonà, da luminare e grande dell'economia ha però fatto un passo in questo senso.
Da qualche settimana tiene un blog settimanale su un sito di un'associazione universitaria (totalmente no profit) in cui risponde alle domande che gli vengono poste e affronta ogni argomento in modo meno demagogico di quello che ci propinano ogni volta a lezione.

www.fermateci.it/blog.asp

Una bella iniziativa di una bella persona che non si è montato la testa e si mette a disposizione degli studenti avvicinandosi anche al loro linguaggio attraverso un blog.
Sono rimasta colpita da questa iniziativa, se tutti i professori o i grandi ministri conciliassero la loro sapienza al nostro linguaggio non prendendoci a priori per dementi ma rispondendo alle nostre domande forse il domani sarebbe in mani più sapienti.

Un bacio


Conosco qualcuni che dopo aver depredato l'industria pubblica e privata è stato rieletto da gente che condanna i padroni e i ladroni...

Che gran paese!!

martino estate 04.06.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Conosco un cavaliere del lavoro divenuto tale perchè ha regalato un bel paltò al prefetto e una pelliccia alla prefetta. Per questo quando sento nominare una persona con l'aggettivo di cavalire sorrido....

Alvaro Pavanello 04.06.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento


@ Annamaria Farina 04.06.06 21:42 ha scritto:

Sì Martino, leggera e libera come una farfalla.
Lascio a te tutto il peso del marciume che ti porti dietro.
Brutta cosa le frustrazioni....
Bye.
========================================

Beh, non proprio una farfalla, ma un'oca semmai.
Non rovesciare la frittata nel piatto...le frustrazioni è evidente che siano le tue, visto che non hai niente da dire e preferisci citare le parole di canzoni insulse,esattamente come te!

martino estate 04.06.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, scusa se utilizzo il tuo blog ad uso privato
L’11 e 12 giugno in provincia di Trapani si vota per eleggere il presidente della provincia: candidati il sen. D'Alì, già sottosegretario dell'interno nel governo Berlusconi, e per il centrosinistra un ex deputato dell'UDC Massimo Grillo, fuoriuscito perchè non ha approvato la candidatura di Cuffaro alle regionali appena svolte. sono una sostenitrice di Totò Pellegrino che per me è il candidato migliore della lista.
Totò Pellegrino fa politica da quando nel '68 ha cominciato ad occuparsi dei problemi degli studenti del liceo, a scrivere un giornalino di protesta, ha continuato in prima linea, ha fatto il sindaco di Paceco e ha portato avanti una mole di lavoro fra cui il piano regolatore che i poteri forti non volevano. Per questo ha subito intimidazioni di varia natura dall'incendio del portone di casa alla distruzione più volte dei vetri della macchina fino alla distruzione di un intero uliveto: 200 alberi di olive tagliati, un piccolo patrimonio per un professore di scuola superiore.
Nonostante tutto non si è arreso, anche adesso è candidato al consiglio provinciale e anche se ha buone possibilità di vincere perchè la sua è una candidatura di prestigio e la sua passione po-litica l'ha messa sempre a disposizione degli altri, anche stavolta qualcuno tenta di fargli le scar-pe.
Elezioni provinciali a Trapani: Grillo contro D'Alì.
Per il Consiglio Provinciale vota Totò Pellegrino

Pina Mercurio 04.06.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

@marina monti 04.06.06 21:38

A me sembra ipocrita medagliare CHIUNQUE FACCIA IL SUO DOVERE, perchè così dovrebbe essere!
"Dannato sia quel popolo che ha bisogno di eroi....."
Il vero eroismoè la quotidianetà, non pestare i piedi a reclamare diritti senza i doveri...ma molti di voi non sanno neanche cosa sia

martino estate 04.06.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Comunque pur ringraziandoti Beppe, della tua proposta al presidente che il prossimo anno medagli i lavoratori, io personalmente ,come lavoratrice non ci tengo proprio per niente. Io non vorrei nessuna medaglia, perchè ho bisogno di lavorare per poter vivere e non viceversa , quindi non sarei esattamente un cavaliere del lavoro, ma nel caso istituiscano un cavalierato a chi vuol vivere in una società dove chiunque è messo in condizioni di crearsela come meglio sente giusto per sè stesso con l'unico scopo di essere felice con se stesso e quindi con gli altri, allora lotterei ,lotterei fino allo strenuo delle mie forze per raggiungere quella medaglia. Come vedi è una questione di punti di vista e sopratutto da che parte uno si trova.
Alla prossima

marina monti 04.06.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento

@Per Annamaria Farina 04.06.06 21:27


Forse è quell'oltre che nn puoi raggiungere annamaria, lasciami perdere perchè non hai le capacità di affrontarmi...vola via

martino estate 04.06.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@marina monti 04.06.06 21:24


Sei una campionessa di luoghi comuni e di banalità...ahahahahha ce la incorniciamo questa!1

Se fosse come dici tu nessuno dovrebbe fare l'imprenditore perchè passerebbe subito dalla parte del torto.

Per te imprenditre = delinquente!

Bene mettiamoli tutti in galere, ci vado anche da solo, ma chiudo le mie aziende e lascio tutti a casa!!

Ma come ragioni! Se sei cosi' brava a giudicare gli altri generalizzando perchè non provi a costruire una azienda?
prova a darti da fare invece di vedere le cose con tinte così scure!!

Ridiamo troppo qua e rileggiamo alcune tue affermazioni.
Continua così..sei grande

martino estate 04.06.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento

chiamasi ironia:fa perno sul senso del ridicolo...ti suona familiare?

federico bertinelli 04.06.06 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x martino estate

Molla Martino, stai andando troppo oltre.
Buonanotte.

Annamaria Farina 04.06.06 21:27| 
 |
Rispondi al commento

@federico bertinelli 04.06.06 21:21


Ops scusa, non sapevo che tu avessi solo una cultura da centro sociale!!!1
Cercerò di parlare semplice per farti capire....

Prendi un vocabolario!!!!

martino estate 04.06.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Verissimo caro Beppe, non danno il cavalierato a chi è "solo" la manodopera ,le mani ed il sangue di miglioni di lavoratori non può fare nè storia, nè onore. Del resto siamo una "massa" indefinita che non ha nessun potere reale e che vive della iniziativa e della imprendiotorialità di chi mette il capitale ma non ha tutte le mani e le braccia per poter raddoppiare, quando va male, il suo capitale, (si può iniziare anche con la liquidazione del padre, volendo basterebbe), noi lavoratori siamo donne e uomini che non vogliono rischiare, che si accontentano di poco, che gli basta avere lo stipendio per vivere una vita dignitosamente semplice. Tutto ciò è poco esaltante e poco emulativo, per alcuni compresi i vari presidenti che medagliano i "soliti" imprenditori che invece, quando gli va male vogliono i soldi dalla stato cioè da noi che appunto ci accontentiamo di poco. Mettiamocelo in testa, noi popolo, non esistiamo realmente, esistiamo come individui ma come tali, non siamo in grado di modificare assolutamente nulla delle regole sociali. E' inutile e fuorviante pensare che senza avere un concreto peso nei rapporti socialie nel mondo della produzione il popolo conti qualcosa. Perfino come consumatori siamo l'ultimo anello della catena edè quasi una colpa non consumare sufficientemente per far arricchiri i ricchi. Il lavorio culturale durato decenni per plagiarci convincendoci che siamosolo individui afveva un solo ed unico fine: demolirci come forzasociale e quindi politica. I lavoratori a tempo pieno , parziale,temporaneo etc. sono statiridotti in esseri con braccia e auto. Il resto del corpo ce lo hanno fagocitato. Nessun concetto buonista può essere utile a riprenderci la coscienza di quel che siamo e contiamo come lavoratori.

marina monti 04.06.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento

addirittura agnostico?che vuol dire?non sarà mica un insulto!no!altrimenti stanotte non dormo..martino parla più semplice con me!dimostro solo sette anni!tu sei troppo colto,utilizzi parole inusitate e noi non ti capiamo...

federico bertinelli 04.06.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

@federico bertinelli 04.06.06 21:13

Tu hai 30 anni ma ne dimostri sette!!!
Rileggi la schifezza che hai scritto e cerca di trarne l'immagine speculare del vuoto agnostico che sei!

martino estate 04.06.06 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

martino ho solo sette anni ma da grande voglio essere come te!tu si che sei un grande imprenditore e maneggi i libri di storia senza retorica o pressappochismo...per fortuna che in italia c'è ancora gente come te che azzittisce tutti con risposte colte e originali!!viva martino viva martino viva martino.viva!viva!viva!
evviva!
l'italia ti vuole bene...soprattutto quando mostri agli altri la via da seguire!viva!viva!viva!
evviva!

federico bertinelli 04.06.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo i post di Annamaria vedo un quadro sconvolgente di ipocrisia ed innocenza.
E' una via di mezzo tra heidi e la governante di Fidel Castro! Da una parte lavora a maglia, fa i pizzetti e dall'altra parte la rivoluzionaria dura e spietata.... e si il mondo virtuale della comunicazione sul blog la fa sentire di tutto...a quando la sua prossima trasformazione?...NO NO NO
ANNAMARIA NON DIRMELO...NON CE NE FREGA NIENTE!!!

martino estate 04.06.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento

@annamaria

Tu sei pressopochista! Semmai da quelle parti tutto sembrava soft, si dicevano delle verità distorte esattamente come fai tu!

La verità è che sei debole al contraddittorio e sai solo cascare nelle banalità e negli insulti di fronte alla verità e alla logica.

Povera annamaria, come fai nella vita di tutti i giorni con queste mancanze?

NO NO NO! Non me lo dire...non me ne frega nulla!

martino estate 04.06.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento

NON E' GIUSTO CHE IL CAIMANO SIA PARAGONATO AL CAVALIERE


Il caimano è solo un animale,
piange quando ha la pancia troppo piena,
e non si da pena
se ha mangiato un parente,
ha la mente serena
come se fosse niente.
Tutto cio’ avviene normalmente.

Non andrà in paradiso, non andrà all'inferno
e, non si è mai chiesto se c'è il Padre Eterno.

Ma il cavaliere che sembrerebbe umano
anche se c'è chi dice che è un maiale,
mentre la sua mamma,
quando fà la prima donna
parlando dalla tele
commediando, sputando coglionate a pale
Diceva il mio pupo e solo miele
Piange quando vede il male

Dunque piange il gran puttano
tale e quale al caimano
ma si lamenta nel pantano
dove è la sua corte
fiera di assurdi torti
colpevole di tanti morti,
creati pensa un pò
da cavalieri
che ovunque sono uguali,
sempre neri,
di sozzure fieri.
orgogliosi di progetti schifosi
i masnadieri.

Che disgusto,
che scrofe,
che cazzo di faccie
che faccie da cazzo del cazzo.

Che troje
che Giudas
che frasi sguaiate dentro bocche deformate,
che guida mafiosa di gente pericolosa.

Il caimano insomma, qualunque cosa faccia,
rispetta norme che natura detta.
Il cavaliere invece, essendo solo feccia,
rispetta una natura maledetta
e non e giusto paragone di un puro animale
con uno squallido umano, buffone triviale.


PASQUINATA DI UN COGLIONE : ER MUSICISTA

mauretto kiar 04.06.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

x martino estate

Vedi quanto sei pressapochista nelle tue valutazioni?
Lì la sedazione veniva imposta, il mio è stato un semplice invito.
Non ti nascondo però che sarei estremamente felice se tu volessi accoglierlo...Che c'è? Vuoi una ninna nanna forse?


@Annamaria Farina

TU, non avendo idee, preferisci fare come i nazisti, che salirono al potere impedendo la comunicazione agli avversari politici.

martino estate
--------------------------------------------------

Perchè Martino, la chiami comunicazione la tua?
L'insulto gratuito comunica solo la tua pochezza intellettuale, niente altro.
Ora avrei altro da fare, sedati.

================================================

La mia era una giusta replica alla tua volontà di zittirmi. Il mio riferimento all'atteggiamento nazista calza in pieno riguardo la tua risposta. Semmai la pochezza intellettuale è latua che non ammetti il contraddittorio, esattamente come nelle dittature, ed in particolare quella tedesca.
L'invito poi a sedarmi è esattamente la pratica che facevano in russia con i prigionieri politici per ridurli ad amebe!!
Complimenti sei l'anello di congiunzione tra nazismo e comunismo!
Complimenti!!

martino estate 04.06.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

@Pietro Cortellesi che ha scritto a Martino Estate:

Prima di tutto non metterci di mezzo il nazismo che è un' altra cosa, che non ti venga più in mente di fari paragoni con il nazismo brutto lurida e schifosa ameba che non sei altri. Mio nonno è stato ucciso dal nazismo e mia nonna mi ha raccontato cosa è il nazismo. Quindi è ora che lurido schifoso che non sei altro pèrima di dire certe cose devi studiare, tu hai mi hai insultato nominado il nazismo, studia prima di dire stronzate del cazzo sul questo blog, meriti solamente di fare la fine dei nazisti

............................................
............................................

Io ho solo detto che i Nazisti, quando sono saliti al potere hanno puntato a zittire gli oppositori?
Che c'entra con i tuoi parenti?
Guarda che sono le persone arroganti e ignoranti come te ed annamarie, e mettiamoci anche Rivera.
che vogliono zittirmi come facevano i nazisti, usano gli stessi mezzi denigratori e diffamato.

E poi ascolta, anch'io ho avuto dei parenti uccisi, ma ti assicuro che tu dai tuoi morti non hai imparato niente.

La storia si ripete nei vostri insulti e nella vostra intolleranza che, come allora, attecchì nell'ignoranza, nella rivalsa ideologica e nella voglia smisurata del potere!

MA SE GUARDIAMO L'OGGI E QUEI TEMPI, VOI E LORO CHE DIFFERENZA C'E? MI PARE NESSUNA!

Etu Pietro Cortellesi dandomi del:

brutto lurida e schifosa ameba che non sei altro

non sei molto differente da quelli di cui ho studiato molto bene la storia!
In effetti comportandoti così come loro sei anche tu assassino di tuo nonno! VERGOGNATI NAZISTA!

martino estate 04.06.06 20:45| 
 |
Rispondi al commento

x Paolo Rivera


Un bacio Paolo, a rileggerci.
Smack!

Annamaria Farina 04.06.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO SEMPRE STATO COMUNISTA , ci dice il nostro dipendente, presidente Napolitano e ha ragione; infatti, da giovane militava nei gruppi universitari fascisti di Napoli e scriveva sui settimanali fascisti IX maggio e Spettacolo. Il
suo camerata Nino Tripodi andò a scovare nei Littoriali e nei Guf mezzo Pci e mezza sinistra( da Libero);
della serie L´IMPORTANTE E´AVERE IL CULO AL CALDO

Alberto Russolo 04.06.06 20:30| 
 |
Rispondi al commento

A Trieste sono diventati commendatori fior di personaggi che non hanno fatto una mazza in vita loro, fuorchè i lacchè dei potenti.
Chi tira la carretta quotidianamente neanche un grazie.
Una volta, nelle vecchie aziende, al compimento dei 25 anni d'anzianità i lavoratori venivano insigniti di una medaglia (perlomeno il riconoscimento del loro sfruttamento), adesso nisba, neanche grazie coglione per esserti lasciato spremere come un limone e meno male che sei vivo!!!
Vedi il cummenda Paoletti triestinio che non ha fatto un cazzo in vita sua ed è presidente della Camera di Commercio per essere amico del sindaco paraculo di Berlusconi.
Sarebbe ora di finirla con le onoreficienze ed invece dare di che vivere decentemente a chi lavora veramente e non ce la fa a finire la mesata.

Alma Masè 04.06.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Giolitti era solito dire che "in Italia, una croce e un sigaro non si rifiutano a nessuno." Cavaliere o no... un somaro o un maiale possono andare a cavallo, come ben sappiamo.

Teo Ferrar 04.06.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi chiamo Marco Argentati e sono da sempre un tuo ammiratore. Un ammiratore forse un po' particolare,essendo tesserato di Alleanza Nazionale, tra l'altro candidato (non eletto) al municipio Roma XVII alle recenti amministrative. Puoi chiamarmi fascista, se vuoi, non mi offendo.
Non mi offendo perchè, essendo appunto fascista,mi considero molto, ma credimi, molto di più vicino io e tutti noi della Destra Sociale, alla classe operaia.
L'articolo che hai sapientemente scritto sui "cavalieri dell'Apocalisse", oltre ad essere scritto con il tuo solito stile estremamente efficace e piacevole, rispecchia fedelmente una triste realtà, quella che tutti noi abbiamo sotto gli occhi ogni giorno.
Quello che vorrei dirti, o meglio chiederti, però, caro Beppe,è quello di essere un tantino più trasversale, sempre caustico, ma trasversale.
Non voglio pensare ad un Beppe Grillo segretamente indottrinato da Botteghe Oscure (bella questa, m'è venuta adesso! ;-) );tu caro Beppe ovviamente professi l'idea politica che vuoi, ma non venirmi a dire che questa sinistra è la sinistra che attui, o tenti di attuare riforme per ottenere il mondo che fantastichi ( in senso positivo)e che fantastichiamo anche noi.
Non voglio pensare che Beppe Grillo si sia lasciato ingannare dal radicalume chic e dalle facce da cazzo che infestano i salotti romani con la loro odiosa erre moscia.
Non voglio credere che Beppe Grillo non abbia capito che la sinistra odierna abbia influenzato tutti, soprattutto i più giovani, con una campagna mediatica subliminale che ha fatto credere loro (vedi il buonismo all Veltroni)che, faccio un esempio che mi riguarda da vicino, Roma sia una città ben governata.
Quindi Beppe, una volta per tutte, con l'affetto sincero che nutro per te, lasciati immaginare come un "ammazzatutti". Tra l'altro, così facendo, allargheresti notevomente i tuoi orizzonti lavorativi, avendo di che parlare da qui al 2070.
Ti prego,dopo il calcio truccato, non barare anche tu. TVB.

MARCO ARGENTATI 04.06.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TU, non avendo idee, preferisci fare come i nazisti, che salirono al potere impedendo la comunicazione agli avversari politici.

martino estate
--------------------------------------------------

Perchè Martino, la chiami comunicazione la tua?
L'insulto gratuito comunica solo la tua pochezza intellettuale, niente altro.
Ora avrei altro da fare, sedati.


Ciao Sergio, vado a mangiare e poi a dormire presto. Domani mattina devo partire presto per vedere una azienda che mi ineressa e che è fallita perchè i sindacati hanno impedito una riduzione del 7% dei lavoratori. In questo modo ben il 100% dei lavoratori ha perso il lavoro.

Se la prendo la farò ripartire con nuovi lavoratori e dividendo l'azienda in tante piccole aziende per non fare entrare i Sindacati (per non superare il minimo dei lavoratori per sindacalista)! Sono sicuro che in 1 anno e mezzo avrò ordini raddoppiati e un 125% in più di lavoratori. L'ho già fatto.

Ciao Sergio BI, Sei grande

martino estate 04.06.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Paolo Rivera. Ah voi non bevete? A me sembra che invece siete ubriachi per le cazzate che state scrivendo

Sergio Bi 04.06.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche l'ill.mo Dott. Corrado Passera nominato Cavaliere del Lavoro?
Dopo aver ricevuto una così esaltante notizia penso che io alla vita non abbia più nulla da chiedere!
La proposta arriva dai ministri Bersani e De Castro (Centro-Sinistra da me votato alle ultime "politiche")?
Benissimo!
Sono certo che in nostri sopraccitati ministri "dipendenti", prima di avanzare la candidatura del "soggetto" anzi citato, hanno avuto modo di constatare e valutare con attenzione i meriti dello stesso.
Anche a proposito della questione relativa al FONDO PENSIONI DEI DIPENDENTI DELLA BANCA COMMERCIALE ITALIANA??
Per chi se lo fosse dimenticato, o non lo avesse mai saputo (nessuno è perfetto) la BANCA COMMERCIALE ITALIANA SPA è stata una delle Banche più importanti del mondo, presente in tutti i cinque Continenti e, mi si dice, ora sostituita (o devastata?) da Banca Intesa.
Tengo a precisare che io cosa sia Banca Intesa non lo sò.
Modestamente ho lavorato per 36 lunghi anni per la BANCA COMMERCIALE ITALIANA e sò molto bene cosa è stata.
Comunque, per tornare a bomba, se i Sigg. Ministri non fossero a conoscenza della questione relativa al FONDO PENSIONI DEI DIPENDENTI DELLA BANCA COMMERCIALE ITALIANA possono chiedere notizie al Dott. Passera o, se preferiscono (e sarebbe molto meglio!!!), all'A.N.P.E.COMIT, associazione messa in piedi da noi pensionati ex-Banca Commerciale Italiana per difendere la nostra pensione ed i nostri diritti.
Potrebbero scoprire ulteriori "meriti" a favore del loro "nominato".
Senza nessun obbligo però, per carità!
Cordiali saluti,
Ignazio Carlo Loddo, pensionato della BANCA COMMERCIALE ITALIANA SpA.

Ignazio Carlo Loddo 04.06.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

@Paolo Rivera ha scritto:

RI-lassati...hai scritto un sacco di insulti "gratuiti"
====================================

Paragonare la volontà di zittire chi non la pensa come te non l'hanno fatto anche i nazisti?
E' questo che ritieni un insulto?
Prima ci dite che non bisogna dimenticare la storia e poi quando usate gli stessi mezzi allora questo è legittimo?
No caro mio! E' da ipocriti dire che si insulta gratuitamente qualcuno quando siamo insultati quotidianamente su questo blog!

Accettate anche chi non la pensa come voi!

martino estate 04.06.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
d'accordo, veramente d'accordo, con il tuo post.
Una sola osservazione: perché non raccontare a chi ti legge che la tua poesiola è una divertente parodia della presentazione dei cadetti di Guascogna da parte di Cyrano de Bergerac, come si legge nell'opera di Edmond Rostand, resa celebre da almeno due buoni film?
Non tutti lo sanno e un pò di cultura non fa male a nessuno.
Cordialmente, Lucio Bilancini

Lucio Bilancini 04.06.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Il post odierno di Beppe ne è un esempio perfetto, l'onorificenza concessa dalla società non corrisponde a quella che avremmo concesso "umanamente parlando", nel senso che chiunque di noi vedrebbe più volentieri un tale riconoscimento concesso a chi ha SUDATO una vita piuttosto che a chi ha sfruttato una situazione preesistente.

@ manuela bellandi 04.06.06 15:17

************************
Esiste una variabile al Limone ( chiamiamola così) chi ha SUDATO una vita ( parole tue ) per creare qualcosa di suo, oggi magari sono a capo di imprese medio grandi…..a quelli , l'onorificenza gli va data o no?
Vedi è tutto qui il problema?

Mark Limon

PS: il blog è in costruzione

Mark Limon 04.06.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento

@ Sergi Bi
Nota Martino come questi signorini del blog si difendono tra di loro contro quello che osa contraddire Grillo o un loro amico.... Sono proprio una massa di persone intolleranti e prive di pensiero .... infatti si bevono tutto quello che gli dice Grillo....

Sergio Bi 04.06.06 19:56
-----------------------------
Siete i due compari ah!ah!ah!
Noi non beviamo, siamo astemi. Al massimo prendiamo spunti e suggerimenti per approfondire. Non siamo qui per venerare nessuno.
'sera

Paolo Rivera 04.06.06 20:02| 
 |
Rispondi al commento

@Sergio Bi

Caro Sergio. Grillo per loro è un pretesto, con lui o senza di lui farebbero lo stesso. Beppe è un grande e sfrutta economicamente la situazione.
E imprenditorialmente fa bene!

Non bisogna dare la colpa a Grillo, o ad altri personaggi della "GRANDE SAGRA"! Il vero problema sono gli italiani che sono viziati... fidati ne vedo tutti i giorni di gente così

martino estate 04.06.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Paolo Rivera ha scritto:

Martino domani è lunedì e si RI-comincia. RILASSATI...
Ciao
======================================

Ma che significa? Ma cosa vuoi dire, esprimiti, fammi capire se sei un essere umano o un automa programmato con le paginate di Liberazione o del Manifesto.

Non c'è un minimo di logica e di realismo in quello che hai scritto

RI-pigliati perchè domani si RICOMINCIA A LAVORARE!


martino estate 04.06.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Annamaria Farina

Si vede che non avendo parole tue, concetti e idee compiute e complete, citi i cantanti nelle loro banalità.

TU, non avendo idee, preferisci fare come i nazisti, che salirono al potere impedendo la comunicazione agli avversari politici.

Vedo che non sei molto diversa, e la storia si ripropone anche in modalità diversa.

Ma una caratteristica la mantiene sempre!! LA STUPIDITà!

Annamaria, ma che persona sei? Non dirmelo. nn lo voglio sapere

martino estate 04.06.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

martino estate@@@@@@@@


Che c'è?
Sei tornato dal mare e annoiandoti non trovi niente di meglio da fare che offendere?
Non mi sono mai fatta mantenere da nessuno, ma anche se fosse non è certo a te che dovrei renderne conto.
Ecco vedi, nonostante la mia tolleranza a persone come te negherei l'accesso al blog.
Nessuno ne risentirebbe, credimi.

Buona serata.


per Annamaria Farini

Si vede che cazzeggi....dalla risposta....
Va a lavorare! Una come te nessuno la vuole incontrare (io no sicuramente) ...sarai sicuramente una palla al piede, una che preferisce farsi mantenere!

martino estate 04.06.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER max@**

Ti faccio un esempio:

Gli imprenditori del legno (mobili e altro) si lamentano che non trovano operatori del settore che sappiano attrezzare le macchine a taglio con controllo numerico che producono poi i pezzi per i falegnami che li montano.
Ci vogliono conoscenze informatiche (per i disegni elettronici) e un minimo di sacrificio per lavorare in ambiente pieno di segatura, La lavorazione è tutta automatica. Assunzione sicura!

MANCANO 5000 LAVORATORI E LE AZIENDE SONO OBERATE DI ORDINI DALLA CINA E DALL'INDIA

martino estate 04.06.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei vederti lavorare in fabbrica senza cazzeggiare,
Vorrei vederti anteporre i tuoi doveri ai tuoi diritti,
Vorrei vederti in comportamenti responsabili e socialmente corretti...
ma sarà possibile?

martino estate 04.06.06 19:23
--------------------------------------------------

No Martino, non sarà mai possibile.
Questa è la qualità migliore del blog: finchè resteremo qui incontrarci sarà impossibile!
Ahahah!!!
Che sollievo.


Questi sono tutti cavalieri de pappa pappa farebbero meglio a fare persone giuste con impegno quotidiano nel sociale ecc ecc.
saluti

frank rosato 04.06.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei conoscere altri RLS(Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza), in modo da instaurare una discussione per la SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO in questo blog.
Dato che Beppe Grillo non si decide ad aprire un post su questo argomento, l'unica possibilità che ho per farne parlare è mettermi in contatto con altri Rls del blog e cominciare a parlarne nei suoi post, fino a quando non ne aprirà uno apposito.
Saluti
Marco Bazzoni.

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

x martino :
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
a ke lavori ti riferisci?......

max@**

massimiliano crescini 04.06.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento

@Paola Angoli

Paola..è pieno di lavori ben pagati ma un poco scomodi o puliti (come ambiente di lavoro). Perchè non fai quelli? Forse saranno un po' più faticosi ma le soddisfazioni non mancano.

martino estate 04.06.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

********************Ciao tribù!*******************

Auguro a voi tutti una buona cena.
Ci si rilegge forse più tardi.

Baci!
------------------------

Canzone della buonasera.

Vorrei Incontrarti

Vorrei incontrarti fuori i cancelli di una fabbrica,
vorrei incontrarti lungo le strade che portano in India,
vorrei incontrarti ma non so cosa farei:
forse di gioia io di colpo piangerei.
Vorrei trovarti mentre tu dormi in un mare d’erba
e poi portarti nella mia casa sulla scogliera,
mostrarti i ricordi di quello che io sono stato,
mostrarti la statua di quello che io sono adesso.

Vorrei conoscerti ma non so come chiamarti,
vorrei seguirti ma la gente ti sommerge:
io ti aspettavo quando di fuori pioveva,
e la mia stanza era piena di silenzio per te.

Vorrei incontrarti proprio sul punto di cadere,
tra mille volti il tuo riconoscerei,
canta la tua canzone, cantala per me:
forse un giorno io canterò per te.

Vorrei conoscerti ma non so come chiamarti,
vorrei seguirti ma la gente ti sommerge:
io ti aspettavo quando di fuori pioveva,
e la mia stanza era piena di silenzio per te.

Vorrei incontrarti fuori i cancelli di una fabbrica,
vorrei incontrarti lungo le strade che portano in India,
vorrei incontrarti ma non so cosa farei:
forse di gioia io di colpo piangerei

(Alan Sorrenti)


@Paola Angoli

Paola..è pieno di lavori ben pagati ma un poco comodi o puliti. Perchè non fai quelli?

martino estate 04.06.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai proprio ragione, io sono una precaria che non sa se a settembre verrà riconfermata o lasciata a casa dopo 7 anni passati a lavorare con contratto a tempo determinato...... e intanto i cavalieri del lavoro(???????) si godono questo momento di celebrità!!!!!!

Paola Angoli 04.06.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

x Ernesto Scontento

Apprezzo molto la tua critica che ritengo corretta e azzeccata.

Ero indeciso se utilizzare questa impostazione grossolana o conservare un taglio più sottile e preciso.

Ma spero in molti abbiano colto in questa mia virgolettata espressione il riferimento alla figura antropologica del "palazzinaro" alla Calt...ne.

Era quello il mio obbiettivo, non certo la pacifica figura professionale che magari dopo 30 anni di onesto lavoro viene premiato con il cavalierato dal Presidente della Repubblica.

Se vai indietro e leggi i miei commenti e le mie citazioni di Ernesto Rossi, potrai meglio apprezzare quale fosse il mio reale intento.

grazie ancora e a presto.

Lorenzo Carmassi 04.06.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

@giovanni da penne -- Ha scritto:

=================================================
@ Martino Estate, sono felice per lei se può vantare aziende di proprietà, sarei ancora più felice se può vantarsi di non aver chiesto favori ad alcuno, di questo è sicuro? non interessa la risposta, l'importante è che lei sia tranquillo con se stesso, e felice e contento.
Buonasera a tutto il blog e scusate lo sfogo.
=================================================

Non ho mai chiesto favori a nessuno ma questa sua insinuazione dimostra che questo modo di pensare da falliti in Italia è molto diffuso. E' più comodo dire che per riuscire bisogna piegarsi al potere che non rimboccarsi le maniche.
Ma se uno per avere successo in Italia deve chiedere favori, dare soldi a destra e a sinistra, vi assicuro che non ci sabbe neanche più un imprenditore in Italia, visto che in altri paesi ti fanno i ponti d'oro per investire da loro.
Concessioni e autorizzazioni date in una settimana, terreni a prezzi contenuti, ottimi lavoratori preparati e responsabili!

Sveglia !!! se tutto fosse come dite nessuno di voi avrebbe un lavoro. Il pessimismo. il vedere tutto nero arricchisce chi campa su questi stati d'animo. Fatevi un giro nei paesi dell'est e guardate cosa stanno facendo, che entusiasmo che hanno, nonostante il loro livello economico non sia ai livelli che dovrebbe essere (ma ci stanno arrivando).

Stat attenti moralisti e sfaticati parastatali che quelli si stanno svegliando, e quando saranno al nostro livello Voi, con il vostro modo di ragionare, diventerete dei poeracci!

Beppe, anche tu..., sveglia! Non c'è solo la protesta, dai dei messaggi costruttivi...chi se ne frega di queste minchiate. di a loro di rimboccarsi le maniche. In Italia i lavori, non comodi, ma ben pagati ci sono e mancano i lavoratori.

I nostri voglio i lavori puliti, comodi e ben pagati... ma di quelli non ce ne sono più per tutti.
Io ho niziato dalla gavetta e adesso ho delle aziende! E voi?

martino estate 04.06.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da: "Favola vera" di andrea camilleri:
Eletto a furor di popolo Presidente di tutto (della Repubblica, del Senato, della Camera, del Consiglio) il Cavaliere riunì i suoi ministri e disse: «Da tempo avevo preparato la riforma della Costituzione. Prendete appunti. Il testo l’ho già inviato alla Gazzetta Ufficiale».
Diligentemente, i ministri si munirono di carta e penna.
«Articolo 1», dettò il Presidente, «Iliata è una Repubblica fondata sui lavori del Cavaliere».
I ministri annuirono.
«Articolo 2», proseguì il Presidente. «Il colore rosso, simbolo dell’odiato comunismo, è dichiarato anticostituzionale e pertanto viene abolito».
«Come la mettiamo con le Ferrari?», domandò il ministro dell’Industria.
«Non c’è problema. Diventano azzurre», ribattè il Cavaliere.
«E con il Tricolore?», domandò a sua volta il ministro della Difesa.
«Rimane tricolore, ma al rosso si sostituisce l’azzurro
E via di questo passo. Furono stabilite multe salatissime per chi, coinvolto in un qualsiasi incidente, mostrava pubblicamente il rosso del suo sangue, con i diserbanti si fecero sparire rose e fiori rossi, la carne rossa non venne più messa in vendita mentre il pesce azzurro fu portato alle stelle, l’unico vino in commercio rimase quello bianco.
Sommersi da tutto quell’azzurro, gli Iliatani cominciarono ben presto a soffrire di nostalgia del rosso, una nostalgia che diventava di giorno in giorno sempre più acuta. Si ebbero i primi attentati rivendicati dai Grar (Gruppi rivoluzionari adoratori rosso). I contrabbandieri facevano affari d’oro non con le sigarette o i clandestini, ma con le scatole di sugo di pomodoro, assolutamente proibite in Iliata.
Finché un mattino, dopo un violentissimo acquazzone, apparve in cielo un gigantesco arcobaleno che coprì l’intero paese. Il rosso di quell’arcobaleno non era solamente un colore, ma un altissimo grido di rivolta, deciso e terso. Quell’arcobaleno segnò, sempre a furor di popolo, la fine del Cavaliere.

ciao a dopo...

patrizio morganti 04.06.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, e a Te che dovrebbero dare un cavalierato perche' sei costretto a leggere le stronzate che scrive quel Sergio B. alle 17.59. Secondo questo Bi........ tu non lavori e non devi ringraziare un Berlusconi che ti remunerebbe come precario soltanto 1.000,- euro al mese. poveri noi......

alberto dellamura 04.06.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora potete “FARGLIELA PAGARE”
Fiancheggiando l'attività parlamentare che cercherà di dar vita ad una moderna LEGGE sulle CAUSE COLLETTIVE e sottoscrivendo la petizione per impedire ai soliti "CAVALIERI DEL LAVORO" di poter affermare che il problema "NON E' SENTITO DAGLI ITALIANI".

Con un simile strumento legale sarà difficile per i nostri “AGUZZINI-CAVALIERI DEL LAVORO” sfuggire alla nostra “SACROSANTA IRA”.

Sta a noi prendere l'iniziativa!
SMETTI DI “FARGLIELA PASSARE LISCIA”!

Reagisci anche tu e sottoscrivi come GIÀ PIÙ DI MILLE E TRECENTO CINQUANTA CITTADINI hanno saputo e voluto fare!

@ Lorenzo Carmassi 04.06.06 17:02

*********************

Karl Popper diceva, che il problema stava nel mandare a casa gli eletti prima che facciano ulteriori danni!

Teoria interessante per attivare la Democrazia dal basso.

Ma le tue affermazioni non mi sembra che cerchino la verità...

Mi dai la senzazione che tu parta già con le sentenze in mano.....
I Cavalieri del lavoro sono tutti disonesti?

I sor Brambilla quelli che sono partiti dal nulla è che fanno impresa in maniera seria...come li dobbiamo vedere?

Sai Ultimamente sono stato dietro ad una Fabbica di alta moda che dopo un anno ieri a chiuso definitivamente....erano 100 dipendenti in fondo alla trattativa ne erano rimasti 55.

Caro Lorenzo quando una fabbrica chiude quello che rimane è la disperazione dei lavoratori per l'ncertezza del domani.

Quindi via a tutti i pregiudizi anche a quelli di grillo...( e umano anche lui è può sbagliare o essere male interpretato).

Oggo quello che conta è essere tutti quanti attori nel costruire una società che sia socialmente responsabile. in questa società l'imprenditori seri non sfruttano nessuno....ma sono membri della comunità a tutti gli effetti.

ernesto scontento

PS: non ho potuto leggere tutti i commenti se ho mal interpretato il tuo pensiero scusa.

ernesto scontento 04.06.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Quante ore hanno lavorato queste 25 persone per diventare cavalieri del lavoro? Queste persone saranno brave a fare qualcosa di altro che lavorare, io credo. Io ne faccio due, regolari, pago più tasse ma ne faccio due, regolari, dove pago le tasse e non vado in cerca di diventare cavaliere del lavoro. Ma che ce se fanno di questa carica? A che serve nominarli se non hanno mai lavorato

Pietro Cortellesi 04.06.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

"Da solo, lungo l'autostrada, a volte spengo anche la radio
e mi abbandono al finestrino,
lo so
che tutto va in rovina,
lo so del mondo e anche del resto..."

Anche io la penso come Gaber
e siamo proprio "tutti soli"

per questo dobbiamo stare uniti

Lorenzo Carmassi 04.06.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

x Annamaria
Grazie, mi fa molto piacere raccogliere il consenso di chi, come te, ha sempre voluto e saputo spendersi in maniera efficace nel difficile compito di comunicare agli altri notizie utili e interessanti.

A presto, Lorenzo

ps: grazie a chi mi ha appena salvato la faccia con quella "i" di troppo... che vergogna!

Lorenzo Carmassi 04.06.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento


Caro Lorenzo,
sono io che ringrazio voi tutti Lorenzo.
Questo blog mi ha dato molto.
Sono arrivata qui senza sapere bene di cosa si trattasse. Ho iniziato a conoscere alcuni di voi, scambiando pensieri ed opinioni e mi rendo conto di aver appreso molto.
Ci sono giorni in cui non si ha molto da dire, altri in cui non si ha "voglia" di dire...è un pò come nella vita.
Anche qui però, proprio come nella vita, c'è sempre da imparare.
Ci sono cose in cui impegnarsi, ma anche cose semplicemente da apprendere. Realtà a noi sconosciute, problematiche magari a noi distanti, ma che coinvolgono migliaia di altre persone.
Per questo ringrazio Beppe e il suo lavoro.
Come diceva Gaber, che non mi stancherò mai di citare, "libertà è partecipazione".

Annamaria Farina 04.06.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Molte grazie anche a Paolo Rivera,
sono molto confortato dai vostri giudizi.

Lorenzo Carmassi 04.06.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO POST DI GRILLO...

IL TITOLO?

"LE TETTE"........

E VAI!

ettore fieramosca 04.06.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che questo non è il vero problema... ma sicuramente questo modo di procedere lede profondamente chi si ca il culo sul serio per tutta una vita... Almeno si cambiasse nome: "Cavaliere perchè me lo ha detto quello" oppure "cavaliere è bello!" oppure "cavaliere perchè oggi me va de fa cosi'" ecc. ecc. ecc.

marco simeoni 04.06.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Referendum.
Iniziamo a capirne qualcosa:

http://www.associazionedeicostituzionalisti.it/index.html

http://www.referendumcostituzionale.org/

http://www.libertaegiustizia.it/

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Editoriali/2006/06_Giugno/04/sartori.shtml

e altri cliccabili quì
|
v

Riccardo Fiume 04.06.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Per chi vive nel precariato,
e c'è invece chi viene premiato
per chi parla di gavetta
e invece fa i soldi in fretta
c'è chi per la fine del mese s'arruga
e chi con i nostri soldi è sanguisuga
contro chi non vede per il salame a fette
tieni sempre duro Beppe!

Giovanni Paolucci 04.06.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

ormai è quasi impossibile vedere un programma rai dove non sia presente Ferruccio De Bortoli direttore del sole24ore (il gionale degli industriali) o Paolo Mieli direttore del corriere della sera(il giornale dei poteri forti).francamente non se ne può più di questi personaggi che vogliono a tutti i costi farci conoscere le loro opinioni e quelle dei loro padroni
su una televisione pagata con i nostri soldi.perchè non utilizzano i loro giornali per esprimere i loro inutili commenti.appare evidente chi comanda veramente in Italia e chi deciderà l'agenda di governo.i Democratici di sinistra sono fedeli servitori degli industriali come hanno ampiamente dimostrato nei processi di privatizzazione (svendita) delle aziende pubbliche,basti pensare alla privatizzazione della società Autostrade praticamente regalata ai Benetton per non parlare della vergognosa asta per l'assegnazione delle licenze UMTS.una cosa assolutamente ignobile

piero neri 04.06.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di LAVORI DI DONNE:
http://www.lucani.org/ricette/economia-domestica.html

addio ai prodotti chimici!!

mariangela barlotti 04.06.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questi si dovrebbe dare un'onorificenza!!!!!............ma sono convinto che qualche soldo in più……non farebbe poi male.


"L'Operaio Della Fiat (La 1100)"

"Hai finito il tuo lavoro
hai tolto trucioli dalla scocca
è il tuo lavoro di catena
che curva a poco a poco la tua schiena
neanche un minuto per ogni auto
la catena è assai veloce
e il lavoro ti ha condotto
a odiare la 128
Ma alla fine settimana
il riposo ci fa bene
noi andremo senza pensieri
dagli amici a Moncalieri
. . . la millecento . . .
Hai lasciato la catena
un bicchiere di vino buono
ti ridà tutto il calore
trovi la tua donna e fai
sei già pronto per partire
spegni tutte le luci di casa
metti il tuo abito migliore e pulito
lasci al gatto la carne per tre giorni
e insieme a una Torino abbandonata
trovi la tua macchina bruciata
. . . la millecento . . ."

(Testi di Rino Gaetano)

ettore fieramosca 04.06.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Yasser Mohamed.
04.06.06 17,16

Infatti, proprio qualche giorno fà, facevo questa considerazione.
Ma con tutte le situazioni di monopolio e finte concorrenze nei più svariati settori, industriale, energetico, bancario,assicurativo.... come mai il Sig. Grillo ogni tre post attacca sempre e solo la Telecom?
Che stesse agendo per conto di qualcuno?
Certo che l'ipotesi sostenuta da Oscar Giannino e cioè quella dell'Ing. De Benedetti devo ammettere che non fà una grinza.
I conti tornerebbero purtroppo drammaticamente, e sarebbe la riprova di come il titolare di questo blog usi questo mezzo per fare favori a una parte politica strumentalizzando su richiesta, e cosa per me ancora più grave, ignorando quanti ancora in buona fede ritengono questo spazio libero ed al di sopra delle parti.

gianni liberto 04.06.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

BELLISSIMA, questa lettera per dire NO ALLA SECESSIONE DELLE LEGA:

Siamo forse feticisti della Costituzione? sciovinisti assertori delle trascendentalità di quel testo. Non so. Comprendiamo bene che la forza democratica della Costituzione consiste proprio nella possibilità che essa offre di esser rivisitata, quindi revisionata. Ciò nonostante non intendiamo difenderla nelle sue imperfezioni, Io per primo sai quanti punti rettificherei personalmente? (in primis un riferimento alla laicità che a differenza della Costituzione francese nella nostra manca), bensì tutelarla dalle follie localistiche di celtici Onorevoli, e dall’ acquiescenza cointeressata di partiti che, in barba alla costituzione storico-politica del loro movimento, ne tutelano il gioco.


Non è forse questo il vero relativismo?




Tratta dal Blog espertone.blogspot.com

Stupenda.

Sandro Sottile 04.06.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

x annamaria@@@@@@@@@@@@@@@

scusami ero assente...

fa parte della squadra di cani da guardia del nano...lei e quel "roscio malpelo sqizza veleno magna pagnotte crepa 'sta notte"

...il sondaggio di peter:
http://csfsondaggi.clarence.com/permalink/180238.html
-

patrizio morganti 04.06.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

###################################################
DUE DEGLI INFINITI VOLTI DELL'IMBECILLITA' UMANA
(fonte ANSA)
##################################################
PADOVA - Gli scudetti rubati, la frustrazione di chi le vittorie non le vede da troppo tempo, la girandola di illazioni e verità sorte sul calcio e il cuore votato a squadre diverse ma anche, forse, qualche birra di troppo. E' questa la molla che pare abbia fatto scattare il diverbio, questa notte a Sant'Angelo di Piove di Sacco (Padova) che, trasformatosi in rissa, ha portato alla morte di un uomo.
..........................................
#################################################
'Il no sarebbe una iattura anche per la sinistra riformista e rischia di creare una frattura geografica insanabile nel Paese''. Cosi' il vicepresidente del Senato, il leghista Roberto Calderoli..................................
#################################################

Superfluo ogni commento

#################################################

Mauro Clementi 04.06.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Cara Annamaria,
Lo so, le ho lette tutte. Ero solo curioso di sapere cosa pensavi del mio approccio alla questione. (diciamo dello "stile")


sergio bi... guarda che gli schiavi non ci sono più ... il mondo è andato avanti... tu invece...

SEI SOLO 'ANDATO'.....

roberto brianzolodocg 04.06.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Sara Gentilin (O.T.) 04.06.06 16:00 www.yup.it
**********************************
Grazia per Sofri e Bompressi!!??
Ora c’è un dato di fatto , entrambi sono malati: Bompressi soffre di una forte crisi depressiva dovuta alla prigionia ed è diventato anoressico e versa in uno stato di salute molto grave(le immagini televisive ed anche le perizie mediche che sono state consegnate per avallare la richiesta di grazia parlano chiaro); per quanto concerne Adriano Sofri, questi è affetto da una malattia rara chiamata sindrome di Boerhaave che gli ha praticamente accorciato l’esofago.
Quindi in entrambi i casi ci troviamo difronte a due soggetti che, oggettivamente, versano in condizioni estremamente precarie in fatto di salute.
______________________________________________
Volevo sapere cosa ne pensi...SI - NO - NI - NEH - BOH

Buona serata

Paolo Rivera 04.06.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che in questo paese fossero meno considerati i titoli "nobiliari". Ho letto la stragrande maggioranza dei post e quelli che difendono il cavalierato, almeno per la maggior parte, sono di persone che non hanno avuto altro nella vita, se non la propria dignità. Mi pare che Beppe parlasse male di chi, questa dignità, non può metterla avanti, se non con molta faccia tosta.
Ritengo che egli si riferisse a quelli, quando parla di sbudellatori o di cavalieri dell'apocalisse, che sfruttano gli amici per entrare in quelle stanze dove si decidono le cose da fare e impolpano almeno la metà dei fondi, oppure privatizzano gli utili e statalizzano i deficit comunque NON LAVORANO! Non fanno nulla di publica utilità se non illudere le persone ed aiutare il potere a rimanere dov'è (vedi i figli e le mogli candidate ed elette).
D'accordo sono di cattivo umore e forse non condivisibile, ma sembra che il lavoro sia diventato il giogo per tener sotto controllo il popolo, criticatemi il ragionamento, ma vi sfido a contestare i dati quelli sono sotto gli occhi di tutti e se un'intercettazione può far venire tutto a galla, ben fatto, io non ho nulla da nascondere.
@ Martino Estate, sono felice per lei se può vantare aziende di proprietà, sarei ancora più felice se può vantarsi di non aver chiesto favori ad alcuno, di questo è sicuro? non interessa la risposta, l'importante è che lei sia tranquillo con se stesso, e felice e contento.
Buonasera a tutto il blog e scusate lo sfogo.

giovanni da penne 04.06.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Cara Annamaria,
vediamo cosa farà Grillo domani.

Hai letto?

PECORELLE MANNARE
04.06.06 16:51

"CAVALIERI DEL LAVORO"
04.06.06 17:02


Chi viene fatto cavaliere del lavoro è perché ha dato qualcosa (e di significativo) al lavoro italiano e per molti anni. Quindi non vedo perché dovrebbero essere fatti cavalieri del lavoro i Cococo o i precari, i quali, se hanno un lavoro (la verità è dura ma bisogna dirla) è ancora grazie a chi un lavoro lo offre. Grillo certo a te non ti faranno cavaliere del lavoro (lo so che sei invidioso per questo) solo perché tu non fai un vero lavoro .... guadagni con le cazzate che dici.

Sergio Bi 04.06.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Beppe, per l'intanto potresti numerare i post, così che se un post mi piace debbo solo prendere il numero e così ci riarrivo subito, alla bisogna, scavalcando spam ed offese....che ne pensi?
Manu questa come soluzione provvisoria (PROVVISORIA) non dovrebbe essere male.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

x patrizio morganti

BONSAI (3 giugno 2006)
LA STAKHANOVISTA

SEBASTIANO MESSINA


Non ho assolutamente nulla contro la professione del dichiaratore, quella esercitata dal politico che ogni mattina si alza pensando a cosa dovrà dichiarare per guadagnarsi una riga sui giornali. E´ una professione difficile, resa sempre più incerta dai tanti concorrenti. E´ una sincera preoccupazione, dunque, che mi spinge a segnalare il caso della stakhanovista delle dichiaratrici, la deputata forzista Isabella Bertolini. Con la stessa infaticabile passione con cui Aleksei Grigorievich Stakhanov estraeva 105 tonnellate di carbone in sei ore, lei sforna quattordici dichiarazioni alla settimana, due al dì inclusi i festivi. Tutte contro Prodi, si capisce.
Ha già detto che il governo «è in stato agonico» (26 maggio), «è nel caos» (27 maggio), «è allo sfascio» (30 maggio), «è cronicamente incapace di governare» (31 maggio), «è allo sbando» (1° giugno) e «sta trascinando il Paese nel baratro» (ieri). Non discuto il suo diritto di dirlo, ci mancherebbe. Mi preoccupa il suo futuro prossimo, però. Se in due settimane lei ha già consumato tutto l´arsenale del perfetto guerrigliero mediatico, cosa dirà non dico tra cinque anni ma tra cinque settimane? Che Prodi è una spia del pianeta Sigma, o che l´intero governo è al servizio di Goldfinger?


Caro Beppe,
i "grandi" non si mettono mai in discussione e parlo in fatto di fama ed età.
Sono una studentessa universitaria e raramente ho visto un'apertura al dialogo e al confronto da parte delle menti "illuminate", però mi auguro che rispondano al tuo messaggio.
Vorrei segnalarti che in direttore del tg1 economia Dino Sorgonà, da luminare e grande dell'economia ha però fatto un passo in questo senso.
Da qualche settimana tiene un blog settimanale su un sito di un'associazione universitaria (totalmente no profit) in cui risponde alle domande che gli vengono poste e affronta ogni argomento in modo meno demagogico di quello che ci propinano ogni volta a lezione.

www.fermateci.it/blog.asp

Una bella iniziativa di una bella persona che non si è montato la testa e si mette a disposizione degli studenti avvicinandosi anche al loro linguaggio attraverso un blog.
Sono rimasta colpita da questa iniziativa, se tutti i professori o i grandi ministri conciliassero la loro sapienza al nostro linguaggio non prendendoci a priori per dementi ma rispondendo alle nostre domande forse il domani sarebbe in mani più sapienti.

Un bacio

chiara greco 04.06.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

x Lorenzo

Eccomi!
Lorenzo, io credo che prima o poi Beppe si renderà conto che il blog è pronto per un'evoluzione, che non vuol dire necessariamente cedere un pezzo.
Ciò che noi proponiamo non toglierebbe nulla all'attuale organizzazione del blog, aggiungerebbe semmai qualcosa.
Credo che la sua reticenza abbia delle valide motivazioni (la possibile strumentalizzazione del blog è un pericolo reale), ma ritengo anche che gli strumenti per difenderne l'autonomia esistano e sono certa che lui saprà valutarli.


Gentile Mario Gabrielli Cossellu,

Grazie per la tua "sottoscrizione".

A volte i risultati si ottengono in modo imprevedibile e banale.

Spero tu voglia collaborare anche alla diffusione del Link.

http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html

grazie ancora.

Lorenzo Carmassi 04.06.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

****

La satira piace solo quando
si fa contro chi si odia.

Invece quando ti tocca...
Brutto razzista, torna nella fogna,
leghista di m.. fascista del c...
Ma de che? Imparare a vivevere. Please.
Nessuno è Dio e per
un'attimo siamo anche noi "escrementi umani".

Questa è solo coerenza da "ovile"
come natura insegna.
A Buon intenditor....

*

Gianni Proietti Cara 04.06.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Repubblica attacca Telecom di OSCAR GIANNINO
L'INTRIGO
Caro direttore, ho una domandina semplice semplice, per te e tutti i lettori di Libero. Viviamo in un Paese in cui d'intercettazioni telefoniche si muore, visto che con i colloqui privati via cellulare allungati ai giornali si sono smantellate scalate bancarie e alla Rcs, mandando agli arresti in men che non si dica - dove ancora restano - Ricucci e Fiorani. E visto che ogni giorno i lettori trovano pagine intere sul sistema-Moggi. Bene. Anzi male, per chi come noi è garantista. Ma fatta questa premessa, com'è che invece della madre di tutti gli scandali, in materia d'intercettazioni illecite, a parlarne è solo Repubblica, mentre la maggior parte di tutti (...)(...) gli altri giornali ignorano la cosa? Nei vecchi romanzi d'avventura, la si definirebbe la domanda delle cento pistole. Qui da noi, caro direttore, è la domanda dei trenta miliardi. Di euro. Perché stiamo parlando di uno scandalo che investe in pieno la Telecom di Marco Tronchetti Provera, l'ex monopolista pubblico della telefonia, che appunto in Borsa vale 30 miliardi di euro, e che al contempo in salute non se la passa poi tanto bene, visto che di debiti ne ha per una cinquantina di miliardi. Sempre di euro. Ecco perché allora tutti diventano improvvisamente garantisti e scrupolosi, tanto per sottolineare meglio come l'Italia continui a essere un Paese dall'insopportabile legge "doppiopesista": finché stai in sella e sei nel circuito dorato dei salotti buoni puoi far tutto, se i potenti degli intrecci banco-industriali cari all'Ulivo ti mollano o se attenti alla loro cadrega, ecco che si scatenano le mute di cani. UNO SCANDALO VERO Questa volta, però, sembrerebbe di essere in presenza della classica eccezione che conferma la regola. Visto che è la Repubblica di Carlo De Benedetti, ad addentare quasi in solitudine i calcagni della Telecom. ... continua su LIBERO di oggi

Yasser Mohamed 04.06.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T riferito al referendum:

Forza Italia, con Isabella Bertolini, fa sapere al segretario Ds Piero Fassino che "per il bene dell'Italia e del suo futuro votiamo sì, poi eventualmente dialoghiamo".

pensavo che, quando il nano bellachiomato ci diede dei coglioni, fosse una mossa pre-elettorale...

ma quest'ultima dichiarazione mi fa pensare...

...mica ci crederà davvero???

patrizio morganti 04.06.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

L'azienda in cui prestavate lavoro è fallita e i "CAVALIERI DEL LAVORO" si sono "dati alla macchia" con la cassa?

I "CAVALIERI DEL LAVORO" VI HANNO INQUINATO la falda acquifera “sotto casa”!?

La “vostra” azienda telefonica VI HA FREGATO?

I "CAVALIERI DEL LAVORO" VI HANNO VENDUTO un prodotto dannoso per la vostra salute e per quella dei vostri cari?

AVETE LAVORATO per 30 anni in una fabbrica “cancerogena” di proprietà dei "CAVALIERI DEL LAVORO"!?!

La "vostra" squadra "DEL CUORE" vi ha FREGATO?

I "CAVALIERI DEL LAVORO" hanno costruito l'orribile quartiere in cui siete costretti a vivere?

I "CAVALIERI DEL LAVORO" VI HANNO FREGATO con i bond “argentini”??

I "CAVALIERI DEL LAVORO" VI HANNO FREGATO con le “obbligazioni parmalat”?

...O PIÙ SEMPLICEMENTE VI HA FREGATO LA VOSTRA “BANCA DI FIDUCIA”??!!

Ora potete “FARGLIELA PAGARE”
Fiancheggiando l'attività parlamentare che cercherà di dar vita ad una moderna LEGGE sulle CAUSE COLLETTIVE e sottoscrivendo la petizione per impedire ai soliti "CAVALIERI DEL LAVORO" di poter affermare che il problema "NON E' SENTITO DAGLI ITALIANI".

Con un simile strumento legale sarà difficile per i nostri “AGUZZINI-CAVALIERI DEL LAVORO” sfuggire alla nostra “SACROSANTA IRA”.

Sta a noi prendere l'iniziativa!
SMETTI DI “FARGLIELA PASSARE LISCIA”!

Reagisci anche tu e sottoscrivi come GIÀ PIÙ DI MILLE E TRECENTO CINQUANTA CITTADINI hanno saputo e voluto fare!

http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html

diffondi il link della petizione e collabora attivamente con noi sul Forum Report di Rai 3

http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=141

grazie!


@@@ Gianni Proietti (ziettomiobbello)

il computer sta sotituendo
le menti artefatte.
Tutta l'informazione a grandine
non fa che spaesare "Gli Influenzabili".
L'esasperazione poi, annullerà tutto e tutti
*********************************************


Ma questo secondo me potrebbe essere un bene, se fossimo in grado di sfruttare questa situazione per noi tutti ed una volta per tutte, sostituendo ciò che verrà annullato con dei principi o modelli più adeguati alle nostre comuni esigenze.

Bacetto a zio


Ciao Francesco, come va?

Mi ha incuriosito la battuta sul calabrone, non la conoscevo, è carina nel suo paradosso, e ho cercato un po'.

La frase sembra che sia attribuita a Igor Ivanovic Sikorsky (1889-1972), ingegnere e pilota aeronautico statunitense di origine ucraniana e fondatore dell'omonima compagnia di elicotteri. Della frase se ne trovano diverse versioni:

"Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica di aeronautica, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare".

“Il suo peso in rapporto alla superficie alare, rende impossibile il volo. Per sua fortuna, il goffo insetto ignora le leggi della fisica, e le vìola inconsapevolmente e mirabilmente”.

Ma anche nel presunto originale in inglese la frase ha versioni diverse:

"The bumblebee, according to our engineers' calculations, cannot fly at all, but the bumblebee does not know this and flies".

"By all laws of aeronautics, the bumblebee should not fly. But it keeps flying. Maybe the bumblebee does not know that".

"Because of the area of it's wing surface in relation to it's body weight and shape, flight for a bumblebee is a mathematical impossibility. The bumblebee is unaware of this, so it goes ahead and flies anyway".

Curiosamente la frase si trova sempre e solo in siti "liberi", tipo blog e pagine personali, ma non in siti ufficiali e meno ancora in testi. Dà l'idea di che si tratti di un aneddoto tipo settimana enigmistica, di una trovata più o meno geniale che qualcuno ha cominciato ad attribuire a una persona famosa, ma che in realtà non ha nessun fondamento... e da qui anche le diverse versioni, un po' tipo la catena di persone che raccontano un fatto e ognuno la va modificando, sino a perdere del tutto il senso.

Insomma, a parte questo, il senso è che in realtà non si conoscono ancora bene molte leggi della natura, tra cui quelle del volo degli insetti. Buona forma di umiltà...

Mario Gabrielli Cossellu 04.06.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ma da loro no, da quelli che si sono sempre proclamati vicini al popolo e che hanno sempre voluto far credere che del popolo avrebbero preso le difese....

Paolo Oliva 04.06.06 16:25

Tranquillo Paolo....sarebbe stato troppo semplice ! Per una cosa sono vicini al popolo...si una...no anzi due: poltrona e soldi.

Evviva i sogni.....

carlo zini 04.06.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PECORELLE MANNARE
Cavalieri, banchieri, finanzieri? Per costoro truffarci è un puro esercizio di stile.
Non conoscono alcun serio ostacolo nella propria quotidiana e sistematica opera di rapina.
Il loro disprezzo verso la collettività è totale e volgarmente ostentato.
Sterile e ripetitiva è divenuta la cronaca minuziosa dei ladrocini e dei raggiri partoriti dalla tronfia tracotanza di questi sinistri individui.
E mentre noi, timide pecorelle italiane, subiamo senza soluzione di continuità il nostro personale e collettivo martirio, osserviamo stupite le nostre consorelle americane mutarsi in ANIMALI FEROCI, assaltare in branco e SBRANARE l'intero consiglio di amministrazione di quella che era una delle più potenti multinazionali del mondo, la Enron.
Non limitiamoci ad invidiarle ammirate!
Siamo anche noi PECORELLE MANNARE!

Visita il Forum di Report Rai 3
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98005&f=141
Collabora con noi, aiutaci a far sorgere la LUNA PIENA!

Lorenzo Carmassi 04.06.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Proietti 04.06.06 16:41
**********

....... <;)

Il Dottor Stranamore.......

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Io sono a capo (è mia) di più imprese medie e i premi li ho rifiutati perchè ho sempre fatto il mio dovere con tanti sacrifici! Oggi sto molto bene economicamente ma non mi sento ne uno sfruttatore di lavoratori, ne una brutta persona...ho solo realizzato un mio deale di vita nel costruire benessere per me eper i miei lavoratori che, in barba ai sindacalisti delinquenti, pago il 15% in più rispetto al contratto nazionale!
Io ho sempre rifiutato i premi che non venivano dal mondo privato.
Ma non per questo bisogna criticare chiunque venga premiato senza averne studiato la storia.
Tanti imprenditori italiani stanno aprendo in Romania perchè in Italia c'è gene che la pensa esattamente come te Grillo, da qualunquista. Io resisto perchè amo ciò che ho costruito, ma stai attento a montare così questa gente perchè la hanno 3 marce in più rispetto a noi italiani.
Stanno uscendo dalla miseria e lo stanno facendo da persone intelligenti, dando il vero peso al dovere e ai diritti.
Beppe sei il Generale dell'esercito dei pretenziosi arroganti e nulla facenti. Trasformali in qualcosa di diverso da aderenti di un centro sociale

martino estate 04.06.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si premia chi vale e loro valgono, non un idiota di metalmeccanico che non ha mai avuto voglia di studiare e non sa fare un cazzo di particolare che quello che sanno fare tantissimi altri ..............evviva la meritocrazia

guido piras 04.06.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa vuoi beppe... i tempi sono questi... basta guardare alla medaglia a quel mercenario morto in iraq... fosse stato mio figlio l'avrei disconosciuto ... e la medaglia l'avrei gettata nel... ma cosa vuoi 'mala tempora'...

roberto brianzolodocg 04.06.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Che idiozia questo post! Quanto di più insulso e superficiale. Adesso nessuno può essere premiato in nessun modo dallo stato perchè diventa subito mafioso, stalliere di berlusconi, amico del Provera...
Ma basta..quanto sei insulto, proponi, non criticre e basta Beppe. Questa società sarà marcia m dobbiamo costruire un futuro.
Capisco che per vendere i tuoi dvd e gadget hai bisogno di un popoli di sbarbatelli che pensano che 2 verità valgano quanto 1000, che si è meglio degli altri solo perchè si pensa in un certo modo, solo perchè non hanno soldi in tasca sia SEMPRE colpa di qualcun altro.

Il mondo cambia, ma non sarà chi protesta a cambiarlo ma chi fa qualcosa!

Beppe, non sei stupido, anzi.. per questo hai il dovere morale di far capire che esiste altro al qualunquismo e al luogo comune.

Non creare una generazione di falliti come quella del 68'... di a loro che le vere rivoluzioni non si fanno con tante urla e gesti inconsulti ma con i piccoli doveri quotidiani e riscoprendo il proprio posto nella quotidianetà.

martino estate 04.06.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Da parecchie parti si muovono ai Grandi Baroni della nostra industria e della nostra finanza pesanti accuse”

INGENUI!

Le vostre critiche sono i veri requisiti per diventare CAVALIERI DEL LAVORO:

1- nessun senso di solidarietà nei confronti dei loro connazionali, per cui sfruttano sempre più che possono il mercato interno con pratiche monopolistiche, riversano sui contribuenti le perdite dei loro affari sbagliati, e sottraggono con mille sotterfugi la parte maggiore dei loro redditi agli accertamenti fiscali;

2- mentalità affaristica, che spesso li conduce a tenere le industrie come predellino di lancio per le loro acrobatiche speculazioni sui castelli di carta delle società a catena, invece di gestirle per produrre, ai minori costi possibili, i beni richiesti dai consumatori;

3- assenza completa di scrupoli, quando concludono i loro affari migliori in Parlamento, nei gabinetti dei ministri o negli uffici dei direttori generali dei ministeri;

4- atteggiamenti da “padrone sono me” nei rapporti con i dipendenti;

5- visione angusta, provinciale, dei fenomeni economici internazionali;

6- nepotismo nella scelta dei collaboratori e dei successori alle direzioni delle aziende;

7- insufficiente preparazione tecnica e scarse capacità organizzative.

Libera rielaborazione di Ernesto Rossi, I PADRONI DEL VAPORE, 1955 ( e lui si riferiva al ventennio fascista! )

Se volete che le cose cambino.

Se volete farla finita con le truffe quotidiane impunite.

Allora l'unico strumento valido sono le CAUSE COLETTIVE contro i PADRONI DEL VAPORE.

Aiutaci ad introdurle in Italia. Collabora con noi sul Forum Report Rai 3
http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=141

Lorenzo Carmassi 04.06.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che in Italia, durante la famosa epoca di tangentopoli, alla quale seguì l'epoca Falcone Borsellino, perdemmo l'occasione del famoso 109....
Lì si sarebbe dovuto fare qualcosa di drastico... ma non c'era la fame e, coseguentemente, la reazione dei reazionari (in Italia i reazionari sono "birbanti" che si associano per delinquere) fu quella che fù (leggi perluscona...giggino tre carte ha insegnato benissimo a lui come funziona il giochino bello bello) e oggi, invece di avere delinquenti che si impensieriscono di delinquere , fanno quel che caxxo gli pare, meglio e più di prima, anzi, cattolisticamente, con più accortezza....poi come il solito, la domenica a lavare i peccatucci......
basta poco che ce vo?

Ciao ragazzi, comprendo chi ci si arrabbia per questo, comunque consiglio sempre tanta pazienza, questa ripaga più delle incavolature.
Baci

P.S.: una delle più grandi rivoluzioni sarebbe eliminare i titoli che pretendono sempre una subalternità dei rapporti fra individui e falsano non poco le scale reali dei valori.
Se io sono Dottore in scienze delle comunicazioni, questo non vuole assolutamente dire che sono bravo in quella materia. Anzi, per come si sono messe le cose in Italia, forse è vero esattamente il contrario.
Ecco, in Italia siamo arrivati ad un punto, che se ragioniamo al contrario, ci azzecchiamo quasi sempre.....Pensa dove stamo!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la magra e triste conferma che non è cambiato nulla, anzi forse è peggiorata la situazione. Sì, perchè da un Berlusca qualunque me lo sarei anche aspettato, di vedere nominati cavalieri tra pomposi manager e sè dicenti capitani di industria buoni solo a far soldi coi nostri soldi; ma da loro no, da quelli che si sono sempre proclamati vicini al popolo e che hanno sempre voluto far credere che del popolo avrebbero preso le difese no cacchio. Allora sono peggio degli altri, si sono accapigliati per spartirsi le poltrone, e poi due Ministri della Repubblica Italiana non si sono nemmeno presentati alla parate per la festa della Repubblica che loro stessi dovrebbero rappresentare. Buffoni!!!!!!!!!!! Mi fate pena.

Paolo Oliva 04.06.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante, ma il tempo in cui erano rispettati i lavoratori è andato, forse non è mai arrivato, io comunque fin che leggo post di un personaggio mondiale come Beppe che trattano questo argomento ancora voglio crederci.................un giorno arriverà la giustizia anche per chi si è fatto il culo per una vita intera, per chi ha lavorato 40 anni nella stessa fabbrica e ha visto generazioni intere di "potenti" cambiare le regole e negli ultimi anni inventare la "stupenda" delocalizzazione
per forgiare il mercato saturo di cazzate a sua volta inventate per sfruttare ancora di più.
Gente che ora è in pensione con 700 € al mese, mentre i geni cazzoni che hanno rovinato intere famiglie se ne stanno alle Maldive........ magari con la "stella" di Cavaliere..............che schifo!!!
Ciao a tutti, e come sempre un saluto speciale al grande Beppe il quale (se non fosse offensivo) proporrei come Cavaliere!!!

Ludovico Dal Sie 04.06.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna !
Adesso ci si accanisce anche su coloro che, pur avendo avuto il dispiacere ma il dovere di risanare le proprie aziende in questi anni, hanno lavorato sodo per il bene proprio, certo, ma anche del paese e di quei frustrati falliti che hanno scritto quanto sopra.
VERGOGNA!
Meno tavoli in discoteca, meno spinelli, meno chiaccher.....ma piu` principi, lavoro, amor di patria e perche` no, piu` donne ( che al momento poverine si sentono non considerate da questi ``cavalieri no global pseudoanarchici del 2006`` ).

giorgio silli 04.06.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

risulta che i 2/3 dei cittadini non sanno cosa
succede se cambia la Costituzione;

strano chen essuno dica in modo chiaro che se passa il SI ogni Regione avrà una sua Sanità e quindi chi si vuole curare in un'altra Regione deve PAGARE;

ora per berlusconi bossi fini casini non è un problema perchè minimo guadagnano 20.000 euro al mese; e avranno pensioni sicure e ben pagate;

ma tutti gli altri?
oppure a dx tutti possono permettersi cure mediche
a pagamento?

o sperano che la propria regione abbia tutti gli specialisti e attrezzature migliori;
un chirurgo bravo potrebbe non per forza lavorare
nella 'padania' quindi il leghista che vorrà
curarsi fuori padania come farà?
è un karakiri pure per loro;
bossi docet --> si è curato fuori dalla padania

alberto alex 04.06.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si può votare per il meno peggio ma alla fine ci si accorge che la musica non cambia.I politici per sopravvivere hanno bisogno dei poteri forti e mostrare loro,al momento opportuno,la debita riconoscenza.Ecco perchè l'operaio che dedica la sua esistenza a fare il proprio dovere non viene nominato cavaliere.
Tutti sono pronti durante le elezioni a ingaggiare le più aspre battaglie in favore degli operari ma poi "passata la festa,gabbato lo santo".
E d'altronde su designazione di chi dovrebbero essere nominati?. Del capo azienda?.Impossibile.
Il capo azienda è troppo impegnato a ridurre i costi che significa sfruttare il più possibile il lavoratore e,al momento opportuno, scaricarne qualcuno nelle casse dello Stato.
E' così che si risanano i bilanci ed è così che alcuni grandi uomini hanno potuto ambire al cavalierato.
Ricordate Romiti?.Alcuni lustri fa prese in mano le redini della fiat e subito diede prova di essere in grado di poterla salvare.
Infatti tutti lo credettero tant'è che quando uscì dalla fiat fu lautamente liquidato e, ovviamente,ammesso nella cerchia dei cavalieri del lavoro.
Con ritardo ci si è accorti che i soldi dati alla fiat non sono serviti a risanarla.Infatti ogni anno perdeva colpi e da una delle più importanti aziende al mondo correva per occupare uno degli ultimi posti.
Ora c'è Montezemolo. Vediamo se anche lui avrà bisogno di qualche piccolo aiutino dallo Stato.
Ed ora passiamo ai banchieri.Hanno applaudito Fazio l'anno scorso, non hanno voluto far mancare il loro consenso a Draghi quest'anno. E anche se ha fatto rilevare loro che ai correntisti non si può far pagare la penale per estinguere il conto corrente hanno applaudito lo stesso.Sono sempre pronti a recepire tutto, salvo poi continuare a fare i loro comodi.Però vanno a votare alle primarie, specialmente quando capiscono che il vento si sta girando.
E il politico,a qualunque razza appartenga,non può che rendergliene merito nominandolo cavaliere del lavoro.
W l'Italia!.

dino cilli 04.06.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

www.eclissidisole.ilcannocchiale.it
Che dire Beppe, ringraziamo che Napolitano non ha fatto cavaliere del lavoro Tronchetti Provera o Geronzi!

eclissi disole 04.06.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di fiat!!

hahah guardate qui: ora vendeno fotocamere digitali??
http://www.pcw.it/showPage.php?template=attualita&id=2150

Riccardo Gabbana 04.06.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***

Ciao ragazzi ciao.....
ciao ragazzi ciaoooooo
voglio dirvi che....
voglio dirvi che....
che vurria pe mia...
cintu bracci pecchè...
finammente putarria....
abbracciari a tutti vuii...

Ciao Manù e Francesco
cà, ci fici ripassari a livella e Totò,
e pruntaminte ma pubblicasse.

Buona Domenica a tutti i sognatoti e non!

"E io cisto"
Pijo er 109 per San Lorenzo...
ma ci ripenso però....
mi guardo intorno per un pò....
e mi accorgo che.....

*

Gianni Proietti Cara 04.06.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

So che non è l'argomento del giorno ma voloevo sapere cosa ne pensava la gente del blog dell'amnistia, battaglia perseguita da Mastella...Pensate veramente che sia la soluzione al problema del sovraffollamento delle carceri? perchè prima di liberare della gente che è in carcere ( e se è in carcere, ci sarà un motivo?!!) non utilizzano tutte quelle strutture lasciate allo sfacelo dai vari comuni? Basta guardare alcuni servizi di striscia la notizia e vedrete che non sono solo ospedali e case popolari che vangono realizzate per poi essere abbandonate. Me lo ricordo bene perchè quando poco tempo fa, quando venne fuori per l'ennesima volta il problema del sovraffollamento delle carceri, nel programma di Antonio Ricci, per tre sere di fila fecero vedere strutture carcerarie realizzate, finite e pronte ad essere utilizzate ma per qualche strano arcano lasciate alle intemperie e all'usura d3el tempo!!!! visto che sono state realizzate con i soldi dei contribuenti, non sarebbe meglio riutilizzarle prima di lasciare libera della gente potenzialmente pericolosa????

Luca Giovannardi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Annamaria,
Sono assolutissimamente d'accordo con te sulla questione di una bacheca permanente che tratti i temi che tu, ragionevolmente, hai elencato.
Sono anche d'accordo sul resto. Per cui non ci resta che metterci a lavorare insieme.
Le nostre osservazioni erano rivolte solo alla pratica utilità di “aggredire” prima ciò che è alla nostra portata e subito dopo ciò che attualmente non dipende e non può dipendere dalla nostra sola attività.
Ora, chi glielo dice a Grillo che vogliamo mangiarci un pezzo del suo Blog?


Pardon, dimenticavo, l'indirizzo del blog è www.yup.it

Sara Gentilin 04.06.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

dopo 50 anni (CINQUANT ANNI!!) di lavoro presso il tribunale di Milano mio zio si e' ritrovato con l'inaspettata nomina di Cavaliere del lavoro.

Egli non e' ne conosciuto ne potente be ricco... si e' fatto solo il CULO per "soli" cinquant anni... ha cominciato pulendo i pavimenti a 16 anni ed ha terminato la carriera da responsabile.

Non sto qui a dire che e' tutto un magna magna, dico solo egli e' tutto al di fuori che cavaliere dell'apocalisse. Al totate togliete uno, grazie.

Ale

Ale Panze 04.06.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piove sempre sul bagnato.

luca serra 04.06.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRima ho mandato un messaggio ad una persona che inneggiava a Pinochet, se qualcun'altro dovesse averlo ricevuto in un posto che non riguardava in alcun modo l'argomento Pinochet, è pregato di scusarmi...è stato un tragico errore.

Manuel_cossu 04.06.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Date un'occhiata su questo blog.
Penso non sia male.
Sara.

Sara Gentilin 04.06.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla "livella"

....." Tu quà Natale...Pasqua e Ppifania!!!
T''o vvuò mettere 'ncapo... 'int' 'a cervella
che staje malato ancora 'e fantaasia?
'A morte o ssaje ched'è?...è una livella.

'Nu rre, 'nu maggistrato, 'nu grand'ommo
trasenno stu canciello ha fatt''o punto
c'ha perzo tutto, 'a vita e pure 'o nomme:
tu nun t'hè fatto ancora chistu cunto?

Perciò, stamme a ssentì.. nun fà 'o restivo,
suoouorteme vicino - che te 'mporta?
Sti pagliacciatr ' e ffanno sulo'e vive:
nuje simmo serie...appartenimmo 'a morte!"

Totò...nobile De Curtis.

E chi non appartiene alla morte anche da vivo?

Buonagiornata

P.S.: E' inutile che ravanate la gioielleria, il destino rimane sempre quello.....eh eh eh eh!!

********
Buonasera Onorevoli Dottori Commendatori Eccellenze.
Mi sembra che dovremmo cambiare il primo art. della Costituzione con:

" La Repubblica italiana è fondata sulle inutili onoreficienze in maniera tale che al primo appuntamento si sappia chi è bene e chi malamente"

La Eccellenza vostra Gran Cav. Dott. Onor. C'avet. rott. i coglion. della Croce di Sant'Andrea dei Crociati di Malta e Pantelleria
Gran Maestr. di Fancazzism. dei Santi devoti di Josuè.
F.Folchi....
Se mi presento così metto subito un castello fra me e gli altri...forse li metto un po in soggezione...Se la sò 'mparata Bona la canzona...fosse che è stato er Papa cò Giggino tre carte a 'mparajela?

Come dice zio Gianni?
Mmorammazzatil'animaccepossin'ammazzaaaaaaaaaa!!!

P.S.: si vede che quando andremo tre metri sotto terra, sarà differente pure là (dice er Papa...) ma...........

" Secondo le leggi della fisica il calabrone ha una conformazione aerodinamica tale che non è adatto a volare. Ma il calabrone non lo sa e vola lostesso"...... Appunto, noi non lo sappiamo e sappiamo che siamo tutti uguali......... Và a dimostrà er contrario... Nun moreno pure li nobbili?
Ciao popolusque!! Bacionibus a tuttorum!!

Ce l'hanno mai mannati a quer paeseee!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

x Lorenzo Carmassi

Ciao Lorenzo.

Mi permetto alcune osservazioni.
La ripetitività che genera assuefazione e noia non può però avere come alternativa l'oblio.
Per questo propongo un piccolo spazio, all'interno del blog, in cui trattare, ove interessati, la specificità di alcuni argomenti. E' una scelta e non un'imposizione.
La realizzazione di ciò che "va" fatto è vincolata all'impegno di chi se ne assume l'onere. Più saranno le persone che si adopereranno per un fine e maggiari saranno le possibilità di ottenere risultati positivi.
La nostra portata è una variabile dell'insieme Lorenzo. Ciò che ieri non era possibile domani lo sarà. Se non crediamo in questo abbiamo perso in partenza.
Fare per fare? Fare per esserci?
No, io credo che sia possibile porsi degli obiettivi anche utopistici e travare le forze necessarie affinchè diventino fattibili.


Vedo che si è ripreso il tema delle possibili azioni concrete che si possono fare a partire da questo blog. È vero che il ritmo dei post fa sì che l'informazione, la denuncia e magari anche le prime idee per "fare qualcosa" si diluiscono nello spazio di una notte (e senza contare poi le energie si disperdono nel rispondere ai vari impresentabili disturbatori, che andrebbero sempre rigorosamente ignorati...).

L'idea di proporre uno spazio di "temi aperti" è molto buona: adesso ce ne sono due così, quella sul lavoro precario e sulle porcherie di Telecom; ma potrebbero essercene altri, come appunto sul conflitto d'interesse, o anche su temi in apparenza "minori" o locali ma che potrebbero dare dei risultati più immediati e tangibili, il che ci darebbe anche più forza, più visibilità, più influenza, un po' a effetto valanga...! Si potrebbe chiedere a Beppe e allo staff, o raccogliendo firme qui direttamente, o se no meglio ancora concordando dei mail da mandare ognuno separatamente, e poi dando conto qui nel blog dell'invio e magari delle risposte.

Nel frattempo possiamo pensare sui modi di portare avanti azioni concrete su temi concreti, sia quelli proposti da Beppe, sia anche su altri che potremmo noi stessi proporre, specialmente quelli "locali" ma interessanti e suscettibili di azione diretta immediata. Azioni da fare approfittando questo medio potrebbero essere:

- approfondire fonti e riferimenti riguardo al tema, cercando di ampliare al massimo i dati disponibili e meglio ancora se di tendenze diverse, così da poterlo presentare bene e rispondere a qualunque obiezione si presenti, siano in buona fede o no;

- ricercare indirizzi su cui agire e concordare mails da inviare per fare pressione, richiedere informazioni etc.;

- concordare azioni di campo, tipo boicot di prodotti e servizi determinati, scelta di altre soluzioni, volantinaggi etc.;

- informare sistematicamente sul proprio blog degli sviluppi delle azioni intraprese.

Il mio mail: revmedit@yahoo.com

Mario Gabrielli Cossellu 04.06.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Eh sarà dura...

Ciao!

Stefano Soro 04.06.06 15:53| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE PARLA ANCHE DEI VERGOGNOSI STIPENDI E PRIVILEGI DEI PARLAMENTARI! io oggi ne parlo sul mio blog

Antonio Piras 04.06.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento

cazzo come hai ragione!!!!! caro Beppe, questa e' l'Italia: ipocrisia a go-go' e tanta monnezza! l'altra sera mi sono permesso di scrivere al Premier per promuovere l'unica riforma che noi stipendiati a 1000 euro al mese aspettiamo: LA VERA RIFORMA FISCALE !!!! Mi permetto di incollare la mail:<<Caro Professore mi sono sempre chiesto come mai in Italia non e' possibile fare una "vera riforma fiscale", prendendo come modello quello che nel mondo sia piu' equo per tutti i cittadini...!Sono stufo di pagare professionisti e non ricevere fattura, sono stufo di pagare tasse indirette perche' non si riesce a far pagare le tasse da persone apparentemente stimate ma che sono parassiti dei lavoratori dipendenti e dello Stato Italiano, sono stufo di arrancare per arrivare a fine mese mentre fuori girano auto lussuose.Si vedono ville e case da sogno mentre io con 1000 euro al mese sono costretto a fare prestiti per coprire gli euro che mancano prima dell'arrivo del nuovo stipendio...., ormai sono ricordi, pizze, cinema e bar! mi rimane il pc e internet e meno male! Una domanda: Non c'e' volonta' politica ad affrontare questo tema dal momento che chi deputiamo sono essenzialmente coloro di cui parlavo prima e cioe' liberi professionisti e che quindi una riforma di questo tipo li danneggerebbe irrimediabilmente? se cosi' fosse allora non si puo' parlare di "giustizia sociale" dal momento che non cambiera' mai niente perche' chi contribuisce a far stare in piedi l'italia sono solo i dipendenti e pochi altri... i piu' onesti! se questa situazione persistera' ancora mi vedro' costretto a lasciare l'Italia perche' stufo di farmi prendere in giro! Caro professore, gradirei da parte sua o chi incaricato di ricevere una risposta anche se breve. La seguo sempre per cui non mi sara' difficile sentire se affrontera' questo tema che, se risolto, evitera' tanti inutili balzelli dal momento che chi non paga ora paghera' senz'altro poi! La saluto e le auguro buon lavoro!
Devo sperare????????

umberto gaeta 04.06.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'Italia è fatta cosi, nn so quanto la si possa cambiare????! Ma cosa minchia dici...è a causa della gente cm te Stefano malfitano che l'Italia nn cambierà mai...gente cm te che ci sta anche a farsi pisciare in faccia! Per ora l'Italai nn cambia perchè la maggioranza è cm te, e solo una sputazza è cm me; perchè se fosse il contrario, l'Italia sarebbe su misura del cittadino...

Armando Bertone Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Annamaria,

Vorremmo sottoporti alcune nostre considerazioni sulle tue intelligenti proposte.

1-Un problema sottoposto alla nostra attenzione in modo ossessivo e ripetitivo finirà inesorabilmente per vederci assuefatti e annoiati.
2-Esistono alcune cose per cui bisogna chiedere e altre per cui non bisogna chiedere. Le seconde sono quelle da fare subito.
3-Se poi le nostre prime iniziative saranno premiate dal successo, riceveremmo rapidamente “autorità” e credibilità per poter pretendere da altri di fare le seconde, le terze....
4-Non ha importanza quindi quale sia il problema che ci sta più a cuore, ma ne ha tantissima quello che sta più vicino alla nostra portata.

Lorenzo Carmassi 04.06.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

L'incantesimo delle parole.

I Cavalieri del Lavoro... altrui.
In un'istituzione senz'altro giusta e utile, creata per premiare i meriti del lavoro a favore non solo di se stessi e della propria famiglia ma soprattutto della collettività, si sono inflitrati - hanno lasciato inflitrare - così tanti ladri, truffatori e sfruttatori, che ormai non ha più nessun prestigio né credibilità. Spetterebbe a un Presidente della Repubblica veramente serio e cosciente, ridargli lustro premiando, da una parte, veri imprenditori, cioè persone che veramente hanno "intrapreso" qualcosa solo a base del proprio lavoro e dei sacrifici personali, e non mungendo la mammella dei paparini o, peggio, dei soldi dello stato; e dall'altra, persone che, anche se non sono arrivati a creare aziende, hanno dedicato la loro vita a lavorare duro, per mantenere degnamente se stessi e le loro famiglie. E di quest'ultima categoria, sono sicuro che ce ne sono moltissimi di più che nella prima... no?

L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro, ma non certo di questi cosiddetti cavalieri del lavoro altrui: ma dei tantissimi che per il lavoro arrivano anche a perdere la vita, e anche di questi ce ne sono molti - senz'altro troppi. Ma per questi non ci sono nemmeno onori postumi, che invece magari si riservano a indegni mercenari, o a sportivi, stelline del cinema e altri mestieranti di impatto mediatico inversamente proporzionale alla loro utilità sociale.

Buona giornata a tutti :-)

Mario Gabrielli Cossellu 04.06.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Beppe. Hai proprio ragione e l'intervento di oggi mi spinge a scusarmi di averti scritto in un commento di qualche mese fa che tu comunque facevi parte di quel gruppo sociale che è dotato di barca, insieme a D'Alema.
E' che ero un po' inkakkiatello, mi dovete capire. Tu la barca l'hai venduta. D'Alema per la sua ha fatto un mutuo che ha una rata mensile che è dieci volte quella che io non riesco a pagare per casa mia.

Ma guarda però che i COCOCO, i precari, i soci delle cooperative chenon contano un tubo e non hannno nem,meno i diriti dei dipendenti li hanno inventati proprio i Napolitani, i Fassini e i D'Alema (neutro plurale).

Ora ti saluto: come quasi ogni domenica, vado a produrre.
Il prossimo fante del lavoro sono io.
Giovanni

Giovanni Giuseppe Nicosia 04.06.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti. Io direi che invece di perdere tempo con queste stronzate di protocollo sia più giusto dare certezze agli Italiani diminuendo l'inflazione e aumentando il potere d'acquisto, come le parole di quella vecchia canzoncina che dicevano:.....se potessi avere 1000 lire al mese..., saluti da nigell.

nagual nigell 04.06.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Manuela,forse non si parla di valori umani perche' non si sa bene cosa siano.Davvero non voglio scherzare,tu cosa intendi per valori umani?
Considera questo: fin da piccoli ci insegnano che
nella vita ci vuole ambizione e che un pizzico di cattiveria per emergere non guasta.
Tu che ne pensi?
buona sera.

giuseppe esposito 03.06.06 19:49 |
*************************************************

Caro Giuseppe,

la difficoltà consiste infatti nel saper scindere quelli che sono i valori SOCIALI e MORALI che ci sono stati inculcati e quelli che invece ci conducono ad uan vita naturalmente più serena.

Il post odierno di Beppe ne è un esempio perfetto, l'onorificenza concessa dalla società non corrisponde a quella che avremmo concesso "umanamente parlando", nel senso che chiunque di noi vedrebbe più volentieri un tale riconoscimento concesso a chi ha SUDATO una vita piuttosto che a chi ha sfruttato una situazione preesistente.

Personalmente ho le mie idee sui "valori umani" e sono consapevole del fatto che ognuno ha i "suoi", ma ci sono punti sui quali vi è convergenza di opinione ed è proprio su quelli, secondo me, che dovremmo cominciare ad associare i nostri pensieri e le nostre azioni.

Ciao,
e grazie dello spunto nonchè del tuo interesse.
Buona Domenica

manuela bellandi 04.06.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi!
Ho trovato in rete un modo per fare soldi da casa con la propria adsl! E funziona l'ho testato!!!

Come funziona il metodo:
Bisogna scaricare un piccolo programmino che lascia aperta una piccola barra tipo banner, che non da nessun fastidio mentre uno lavora al pc.
Questo banner vi fa accumulare dei punti. Il sito vi regala 10.76 cents per 1000 pts. ( 0.1076 Euro )
E' GRATIS, non dovete investire nulla, solo installare e lasciare aperta la barra quando siete on-line. Non ha limiti di tempo di utilizzo e i crediti salgono velocemente...
La procedura di installazione è la seguente:
1- aprite il seguente link:
http://www.eurokiddies.com/index.php?referer=73157
2- sulla sinistra della pagina andate su inscription e inserite "Adresse Email", "Password" e "Confirmation Password"
3- per poi visualizzare la barra e fare punti cliccate su "Surf EuroKiddies" e installate la barra
ALL'AVVIO DELLA BARRA VIENE RICHIESTO EMAIL E PASSWORD: INSERITELE!!!! SE NON DOVESSE VENIRVI CHIESTO,
CLICCATE COL TASTO DESTRO DEL MOUSE SULLA SCRITTA 'MENU' DELLA BARRA, CONNEXION E INSERITE EMAIL E PASSWORD!

4- per fare ancora più punti (eurokiddies), ci sono diversi modi:
-cliccate su "Jackpot Eurokiddies" se avete dei tickets Jackpot (circa ogni giorno 1 nuovo), giocateveli cliccando
su "Jouer au Jackpot Eurokiddies" (vincete minimo 10 eurokiddies e massimo 5 €)
-cliccate su "Visit Eurokiddies" e compariranno una serie di barre che aprono dei siti, che vi permettono
di fare centinaia di punti (1 volta al giorno).
Anche se la barra non richiede la navigazione attiva, ogni tanto è bene darle un’occhiata ed inserire, quando richiesto,
il codice di controllo…altrimenti i punti Eurokiddies si fermano e sopratturro se il codice non viene inserito per 3 volte
di seguito, la barra viene bloccata per un giorno per un massimo di 5 volte al mese, dopodichè vi chiudono l'account!
Buon guadagno!!!

Marco Di Falco 04.06.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Elenco
- Conflitto d'interessi
- Riforma del sistema radiotelevisivo
- Class Action

PS
Sorry Lorenzo.


Vogliamo davvero impegnarci affinchè alcuni problemi del nostro paese trovino delle soluzioni?
Bene.
Il primo passo da fare è quello di smuovere l'opinione pubblica: oggi, come tutti sappiamo, qualcosa esiste solo se i media ne parlano.

Quali sono i problemi che, a vostro avviso, necessitano di soluzioni immediate?

Creiamo un elenco e poi stabiliamo delle priorita'.
In un secondo momento chiederemo allo staff di riservare uno spazio dedicato in cui sia possibile non solo un confronto, ma anche la proposta di iniziative concrete da dibattere e per le quali impegnarsi.
Copiate ed incollate aggiungendo la vostra proposta.

Elenco
- Conflitto d'interessi
- Riforma del sistema radiotelevisivo

PS
Perdonate la mia insistenza, ma continuo a credere che siano due punti fondamentali per ristabilire un funzionamento democratico del nostro paese.

Annamaria Farina 04.06.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

sono riflessioni di buon senso.

l'italia che comanda detesta le cose semplici, e preferisce nascondersi dietro ai cavilli.

peccato che l'italia che comanda, sia anche quella che dà l'esempio alla restante parte dello stivale.

come uscire da questo giro vizioso ?
possibilmente senza riporre troppe speranze nel prossimo, e cercando di rimboccarsi le maniche.

scorciatoie, ahimè, non ce ne sono, questa volta ci tocca.

E Beppe, nel suo piccolo, ci sta provando.
Lode a te, Gladiatore dei nostri tempi.

dan sallo 04.06.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Annamaria Farina,
Ti ringraziamo sentitamente per il tuo supporto alla petizione sulle Cause Collettive.

Chiunque volesse approfondire il tema può farlo visitando il Forum di Report Rai3 al seguente indirizzo:

http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=141

ma basta cliccare sul mio nome.

A proposito, un nostro commento è stato segnalato come miglior commento nella discussione del 2 Giugno 2006 (ieri).
RINGRAZIAMENTI VIVISSIMI!
Speriamo che questo sia l'inizio di una battaglia combattuta assieme.

Lorenzo Carmassi 04.06.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

I termovalorizzatori /inceneritori non possono operare se non dotati di adeguati sistemi di trattamento fumi e abbattimento delle emissioni in grado di garantire il rispetto delle norme di legge. In Italia però diversi impianti d'incenerimento/termovalorizzazione hanno avuto negli ultimi anni, come quello di Brescia, diverse infrazioni europee a carico per il mancato rispetto di normative. L'esperienza ed i dati registrati da enti pubblici di controllo presso i termovalorizzatori/inceneritori regolarmente in funzione, permettono di affermare che i valori delle emissioni sono effettivamente al di sotto dei limiti di legge. Diversi nuovi studi rilevano però l'insorgenza del problema delle cosidette nanopatologie causate da nanopolveri (nanoparticelle inorganiche della misura variabile da Pm 2,5 a Pm 0,1) che nessun filtro al mondo è in grado di bloccare. Ma la legge non riconosce ancora la pericolosità delle nanoparticelle e quindi il problema se a livello scientifico è evidente dal punto di vista legale è difficilmente contrastabile.

per aperne di più sulle "nanopatologie" andate al sito "arcoiristv"...

le nanoparticelle fanno veramente male e nn sono eliminabili dal nostro organismo, per capirne meglio la gravità, basti pensare che i PM10, a lungo termine, sono espellibili dal nostro organismo...

patrizio morganti 04.06.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

No! Ai termovalorizzatori!!!
Si! Alle fabbriche di mozzarelle!!

piero lestingi 04.06.06 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boicottiamo gli inventori ed i realizzatori di inceneritori!!!!

piero lestingi 04.06.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

bravo, beppe solo tu pensi a tutti noi, poveri e in silenzio per tutta la vita, che non riusciremo mai a cambiare perchè nel nostro DNA sociale ci hanno trasmesso l'umiltà, la povertà e tanti altri bei valori grazie, grazie ancora.

pia clemente 04.06.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi aiutateci...in sicilia stanno già iniziando i lavori per la costruzione di termovalizzatori...boicottiamoli

Ruggero Santoro 04.06.06 14:00 |

Non solo da voi prossimamente lo faranno anche da noi a Trani-ba
Ragazzi aiutateciiiiiiiiiii!!!!

piero lestingi 04.06.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace contraddirti parzialmente, ma io conosco un cavaliere del lavoro che non è ricco, semplicemente svolge il ruolo di pompiere da molti anni e ha salvato molte persone, quindi ciò che dici è parzialmente vero...ciao, con affetto

Claudia e basta 04.06.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Date: Sun, 04 Dec 2005 14:16:46 +0100
To: rubrica.lettere@repubblica.it;
From:
Subject: Striscia quotidiana per la sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

Sono un RLS di un'azienda metalmeccanica della provincia di Firenze.
Vorrei farvi una proposta per La Repubblica,perchè nei quotidiani(purtroppo) non si parla mai di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro,tranne quando c'è un infortunio grave o mortale(perchè fa più notizia).
La mia proposta è la seguente:

perchè non create una striscia quotidiana in cui ogni lettore sia lavoratore,sia RLS,sia RSU,possa dire la sua(facendo anche proposte) per quanto riguarda la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro?
Io credo che sia questo il modo più giusto di parlare di sicurezza sul lavoro:facendo proselitismo,perchè gli infortuni si riducano drasticamente(cosa che non è accaduta in questi anni,perchè siamo sempre al limite di un milione di infortuni l'anno,senza contare i tanti infortuni mascherati da malattia).
Spero accoglierete questa mia proposta(sareste i primi a fare una cosa di questo genere).
Cordiali saluti e auguri di buon lavoro.
Marco Bazzoni.

P.S Spero che risponderete a questa mia email.

QUESTA è L'EMAIL CHE INVIAI A LA REPUBBLICA, L'HO INVIATA ANCHE AD ALTRI QUOTIDIANI, PERCHè SI PARLI DI PIù DI SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO, MA DAL PUNTO DI VISTA DI FARE INFORMAZIONE E CREARE UNA CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NEI LAVORATORI,DATORI DI LAVORO, NON COME FANNO I MEDIA CHE NE PARLANO SOLO QUANDO C'è UN INFORTUNIO GRAVE O MORTALE.
PURTROPPO NON MI HA RISPOSTO NESSUNO.
L'UNICO CHE HA PUBBLICATO QUESTO MIO APPELLO è STATO LIBERAZIONE.BEPPE MA QUANDO FAI UN POST PER LA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO?
A TE TI ASCOLTANO, A NOI SEMPLICI OPERAI NON CI PRENDONO NEANCHE IN CONSIDERAZIONE.APRI UN POST PER LA SICUREZZA SUL LAVORO.
TE LO STO CHIEDENDO PER FAVORE.

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

L'Antitrust indaga: ricariche telefoniche troppo care

Qualche tempo fa uno studente napoletano, Andrea D´Ambra, aveva lanciato una petizione online dal suo sito per abolire il balzello, particolarmente pesante per i giovani e per chi acquista ricariche di piccolo importo. In poche settimane la petizione, che sarà inviata alla Commissione europea, ha raccolto secondo il promotore oltre 300mila firme.
--------------------------------------------------

Eppur si muove ragazzi.
I fatti dimostrano che a volte ignorarci è impossibile. Possono mica sempre fingere che non esistiamo!
Vorrei fare una proposta al blog, ma soprattutto a Beppe.
Perchè non facciamo in modo che le nostre energie si concentrino su fatti concreti?
Mi spiego.
Il post giornaliero è molto interessante e l'attualità suscita sicuramente molto interesse, ma si rischia di far calare in tempi rapidissimi l'attenzione sui problemi.
Non sarebbe bene occuparsi più attivamente di un singolo argomento alla volta, dedicandogli più spazio e più respiro così da catalizzare maggiori adesioni ed impegno da parte degli interessati?
Per organizzare atti concreti occorre tempo e lavoro, ma spesso i nuovi post che si susseguono finiscono col distrarre.
Forse sarebbe bene dare un'impostazione diversa al blog, in modo da rendere più marginale la notizia del giorno, e dare invece ampio spazio a iniziative di denuncia e protesta.
Cosa ne pensate?


O.T.

Ustica, condannato lo Stato.
Sarà risarcita una vittima.
Dopo quasi 26 anni, i familiari di una delle 81 vittime dell strage di Ustica saranno risarciti (123 mila euro più altri 8.500 euro di spese legali) dallo Stato.
------------------
E i familiari delle altre 80 vittime?!
Cosa sarebbe accaduto se in Italia esistesse la class action?

http://www.petitiononline.com/cait2006/

Sottoscrivi la petizione.


PS
Ciao Paola! Felice di rileggerti.
Raffreddata? Lo credo, con queste temperature. Sembra di andare incontro all'inverno...mah!
Di certo c'erano rimaste le stagioni, ora che ci resta?
Niente, forse solo qualche tradizione..."Augh!"
Ahahaha!!!


IL RIFIUTO DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA PER PERICOLOSITA’ DELL’AMBIENTE DI LAVORO DEVE RITENERSI LEGITTIMO – Non costituisce insubordinazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 11664 del 18 maggio 2006 Pres. Mileo, Rel. D’Agostino).

da Legge e Giustizia

Fabio A. e Junior B., dipendenti della s.p.a. Laterizi Arbia come operai addetti alla cromatura, nel settembre del 1997 hanno rifiutato di continuare a lavorare nel locale “galvanica”, per la pericolosità dell’ambiente ove erano presenti gas e vapori tossici. L’azienda, previo procedimento disciplinare, li ha licenziati, ma, dopo aver ricevuto le lettere di impugnazione dei licenziamenti, li ha richiamati in servizio. I lavoratori non hanno aderito all’invito e si sono rivolti al Tribunale di Siena, chiedendo l’annullamento del licenziamento. Il Tribunale, dopo aver disposto una consulenza tecnica, ha accolto la domanda, ordinando la reintegrazione dei lavoratori e condannando l’azienda al risarcimento del danno. La Corte d’Appello di Firenze ha confermato la decisione di primo grado, rilevando che il rifiuto dei lavoratori di continuare a prestare la loro attività era giustificato, in quanto nel locale “galvanica” si sviluppavano gas e vapori tossici, contenenti agenti notoriamente cancerogeni quali il cromo, senza idonea aspirazione, con diffusione di polveri in ambiente di altezza inferiore a tre metri. La Corte ha escluso pertanto la configurabilità dell’insubordinazione ed ha anche affermato che il licenziamento non poteva ritenersi revocato, mancando l’accordo degli interessati, necessario per la ricostituzione del rapporto di lavoro. L’azienda ha proposto ricorso per cassazione, censurando la decisione impugnata per vizi di motivazione e violazione di legge.

La Suprema Corte (Sezione Lavoro n. 11664 del 18 maggio 2006 Pres. Mileo, Rel. D’Agostino) ha rigettato il ricorso, in quanto ha ritenuto che la Corte di Firenze abbia adeguatamente motivato la sua decisione con riferimento alle

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi aiutateci...in sicilia stanno già iniziando i lavori per la costruzione di termovalizzatori...boicottiamoli

Ruggero Santoro 04.06.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Un caso personale:
Mio padre (classe '28) ha lavorato presso una notissima gioielleria-orologeria di Bologna dal 1942 al 1992. Entrato come semplice fattorino, ha contribuito moltissimo col suo lavoro e la sua competenza alla crescita del prestigio (e del fatturato) della suddetta azienda.

Prima di andare in pensione gli era stato promesso che lo avrebbero candidato per la STELLA AL MERITO DEL LAVORO.

Questa promessa non venne mantenuta.

Mio padre, persona forte e solare, in seguito a ciò entrò in depressione per circa un anno.

Eppure, conosceva bene i meccanismi spietati del lavoro e di certi ambienti.

Superò felicemente la cosa, ma quanta amarezza rimane in me - forse più idealista di lui - quando sento parlare di certi argomenti... ancora di più ora che è scomparso improvvisamente da pochi mesi.

CIAO BLOG!

Annalisa

Annalisa Degiovannini 04.06.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento

emilio marini 04.06.06 13:39
------------------------------------------------
Tutto cio' che "incautamente" hai elencato nel tuo commento
riguarda esclusivamente il governo uscente.

Leggi che tutelano i delinquenti
Scelte politiche che hanno incrementato il terrorismo
Proibizionismo,che incoraggia e NON dissuade.

Che sei un militare fascista nostalgico?

La societa' va seguita,contemplata ed eventualmente "corretta"
attraverso percorsi di natura culturale,sociale,istituzionale
e non certo attraverso la REPRESSIONE.

Antonio Ciardi 04.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

##################################################
Abbiamo, noi italiani, un grosso problema.

Seguite il ragionamento:
ormai tutti hanno un cellulare, i costi di telefonia sono altissima e allora ci si ingegna con l'invio di sms, i famigerati messaggini.
Scrivere un sms non è agevole e allora che si fa? Si abbrevia: cmq sta per comunque, anke sta per anche e x sta per per (insomma..avete capito).
Chi usa tanto il cellulare? Soprattutto i ragazzini e le ragazzine: risultato? Mentre gli adulti hanno avuto la possibilità di crescere essendo obbligati a scrivere "anche" e "comunque" per intero, gli adolescenti credono che "comunque" sia la versione antica di cmq e soprattutto credono che (ke) il ch sia inutile visto che c'è la k per sostituirlo....qual'è il problema? Secondo me il problema sta nel facile abuso di queste tecniche, ecco allora che ci si ritrova a leggere frasi come la seguente:

1 KOMUNISTA A MANGIATO 1 BAMBINO!!!

Nella punteggiatura in genere si abbonda, come diceva Totò "sennò poi dicono che siamo tirati..provinciali".

Insomma: "sò ragazzini lasciamoli giocare".

Insegnamo loro però un po' di grammatica e di sintassi, chissà che non migliorino anche quelle che loro credono essere idee e che invece sono spot pubblicitari iniettati via etere.

Ciao a tutti i koglioni (come me)
#################################################

Mauro Clementi 04.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

x emilio marini@@@@@@@@@@@@@@@

...m'arimbalzi...nn sono KOMUNISTA

vieni da Morganti padre e figlio che ti presento il guadagnarsi il pane

patrizio morganti 04.06.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Beh, Paola, mi ammetterai che se tu scrivi "Caltagirone che da mega-immobiliarista diventa pure editore", io intendo che tu veda in ciò un fatto negativo, mentre, di principio, questa si chiama capacità imprenditoriale.

Poi, indaghiamo pure come hanno guadagnato i soldi, ma cavoli, tu ce l'hai una macchina? E come te la sei comprata? e dove li hai presi 'sti soldi? Ma insomma, ci sono i poliziotti, i pm, i giudici, e si vorrebbe sperare che facciano il loro dovere, senza che ogni volta qualcuno venga a romperti le pallesu tutto quello che tu fai. O no?
E il direttore di Banca Etica, tu lo conosci? O ti basta la parola "Etica" per darti la garanzia? E allora lo sai che la Banca di Roma è banca etica? E che il suo capo si chiama Geronzi?

BAR SPORT, BAR SPORT...

Felice Musso 04.06.06 13:38
*************

Felice, perdonami, fa stai facendo tu un discorso generico: certo che ho una macchina (e Fiat guarda un po'..), e sarei pure felice se Fiat facesse più automobili in Italia anziché farle in Polonia o in Brasile perché lì la manodopera costa meno e le facesse robuste, così gli Italiani le comprano e non si fanno la Toyota o la Subaru..
I poliziotti, i pm, i giudici NON sono impresa, sono dipendenti dello Stato che forniscono servizi, senza creare un utile.
La Banca Etica la conosco e se mi permetti i suoi scopi e le sue modalità di operare sono leggermente diversi da quella della Banca di Roma o di Banca Intesa.

Se ritorna l'argomento avremo modo di riparlarne, ciao!


Paola Bassi 04.06.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi l'italia non cambierà mai..le brigate rosse non avevano tutti i torti

Giuseppe Tarlo 04.06.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare ad alcuni presenti che il "padrone" non elargisce proprio un bel niente.
I datori di lavoro corrispondono un compenso per le prestazioni rese dai lavoratori.
Avete presente? Diritti e doveri.
Finchè non capirete questo sarete fuori da qualsivoglia discussione civile.
I padroni hanno ragione di esistere laddove esistono degli schiavi, e noi tutti ci battiamo affinchè la società del futuro, nostro e dei nostri figli, non contempli più queste due figure vero?


@ Emilio Marini
***************

rilassati, forse se esponi le tue idee senza insultare ne parliamo
Cosa ti ha irritato la parola "Manifesto", o Banca etica, o cooperativa? non lo so

qui nessuno ha citato il comunismo, i comunisti, siamo tutti cittadini italiani, normali, lavoratori, studenti, disoccupati, qualche imprenditore.. nessuno sbrana nessuno
ciao

Paola Bassi 04.06.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@manuel cossu
ho solo detto dei dati di fatto .
fai una ricerca su internet e troverai parecchia roba su quel porco di d'elia.
incivile lo dici a tua madre e mi sa che tua hai qualcosa di peggio dell'inciviltà nel tuo dna fanatico del cazzo!!!!

WALKING THE PATH OF HEAVEN THE MAN WHO WILL RULE ON EVERYTHING.
TENDOU SOUJI.

tendou souji 04.06.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

ONOREVOLI PAPERONI: QUATTRINI DI TUTTI, PRIVILEGI DI POCHI
http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 04.06.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

sull'idea di tassare tutte le e-mail, da parte dell'Ue per finanziare lo sviluppo economico dei nuovi paesi nell'Ue :
Hanno scoperto la cassa del mezzogiorno europeo obbligando i paesi più evoluti ad inventarsi tasse.
Se facciamo due conti tassare le e-mail anche di un solo centesimo, considerato che vengono spediti in Europa almeno un paio di milioni di e-mail all'ora, quanti euro raccolgono al giorno per "aiutare" i nuovi entrati?
Perchè devono essere aiutati visto che gli italiani per "entrare nella disgrazia dell'Euro" hanno dovuto pagare la famosa tassa sull'euro?

ivana iorio 04.06.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concetto attuale del komunismo:
mangio con la mia bocca,
cago con il culo tuo.
LAVORA COMPAGNO...CHE IO MAGNO!

giorgio buscia 04.06.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento

x emilio marini 04.06.06 13:22 | Rispondi al commento |

quando abbiamo finito di mangiare i bambini veniamo a prendere lezioni di economia al bar "IL DUCE"...

patrizio morganti 04.06.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che noia! sempre le stesse cose!!! meglio questo governo che grazia i terroristi, che permette a un terrorista ASSASSINO di fare il sottosegretario, che fa un'ignobile caccia alla poltrona ( piu' di settanta sottosegretari!!), che lascia le porte aperte agli immigrati...
ARIDATECE BERLUSCONI

roberto amo 04.06.06 11:36 |
-----------------------------------------------------
l'ho visto adesso...

su Mastella ci sarebbe da dire ma, a paragone con Castelli, Pecorella & C???

devo ricordarti le "leggi vergogna" o " ad-mafia"???

per il bellachioma, ve lo ridiamo...

tutti insieme a S.Vittore(nn riferito a te personalmente ma a chi mertita...)


patrizio morganti 04.06.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

A rileggerci presto, vi abbraccio,
laura.

Laura Marchini 04.06.06 02:37
**************

Laura grazie delle tue parole, una persona come te - e penso che Manuela sia della stessa opinione - è preziosa per la sua esperienza! continua a seguire questo blog variegato..

Anche New York la chiamano Melting Pot, cioé crogiuolo di persone le più eterogenee, e forse anche questo è un lato che affascina

Paola Bassi 04.06.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La borghesia la propria rivoluzione l'ha già avuta nel 1792 quando furono tagliate le teste dei nobili in Francia: e chi l'ha detto che è stata l'ultima rivoluzione degli esseri umani?La prossima rivoluzione presumo che sia quella della classe operaia che taglierà le teste ai grandi borghesi e poi sicuramente c'è ne saranno altre, lascio ai poeti immaginare il futuro.Forse la rivoluzione delle mogli degli operai?O forse la rivoluzione dei cani degli operai o dei gatti?O quella di Dio sugli uomini?O CRisto che ritorna sulla terra e fa tabula rasa?O la rivoluzione dei morti viventi?O quella dei mai nati?O la fine del mondo?

fabrizio fusani 04.06.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono d'accordo con te, però attenzione a non fare di tutta l'erba un fascio.
Mio Padre Genovese del 1920 professore universitario alpino durante la 2° guerra, poi partigiano e anarchico.
Fù fatto parecchi anni fa cavaliere del lavoro, certo lui non ha una lira in confronto a questi...., e non lo conosce nessuno però
è sempre stato un onesto gran lavoratore.
anche se devo dire che lui la medaglia se la è persa, forse ci tengo più io che lui.
Ciao
Massimo

Massimo Taffarelli 04.06.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PECORELLE MANNARE

Cavalieri, banchieri, finanzieri? Per costoro truffarci è un puro esercizio di stile.

Non conoscono alcun serio ostacolo nella propria quotidiana e sistematica opera di rapina.

Il loro disprezzo verso la collettività è totale e volgarmente ostentato.

Sterile e ripetitiva è divenuta la cronaca minuziosa dei ladrocini e dei raggiri partoriti dalla tronfia tracotanza di questi sinistri individui.

E mentre noi, timide pecorelle italiane, subiamo senza soluzione di continuità il nostro personale e collettivo martirio, osserviamo stupite le nostre consorelle americane mutarsi in ANIMALI FEROCI, assaltare in branco e SBRANARE l'intero consiglio di amministrazione di quella che era una delle più potenti multinazionali del mondo, la Enron.

Non limitiamoci ad invidiarle ammirate!

Siamo anche noi PECORELLE MANNARE!


Visita il Forum di Report Rai 3
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98005&f=141

Collabora con noi, aiutaci a far sorgere la LUNA PIENA!

Lorenzo Carmassi 04.06.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento

"Banca Intesa una tra le più grandi "banche armate", Caltagirone che da mega-immobiliarista diventa pure editore, e Fiat che supera le crisi con i soldi pubblici"

Ma perchè si devono dire queste cose, dando fiato ai berluschini che dicono: "lo vedete, c'è invidia sociale, per la sinistra fare impresa è criminale, bla... bla...".
Se Caltagirone, oltre che immobiliarista, diventa editore, vuol dire che ha grande spirito imprenditoriale, e dunque è giusto premiarlo. Se Caltagirone ruba, è mafioso o delinquente, lo si denunci e lo si mandi in galera.
Passera (lui è stato premiato, non Banca Intesa) è stato amministratore delegato di banche, gruppi editoriali e industrie (tutti, o quasi, Debenedettiani). Vogliamo dire, alla Brecht, che il vero furto non è la rapina alla banca, ma la creazione della banca? OK, lui era un uomo di spettacolo, come Grillo, faceva teatro di provocazione, come Grillo. Ma qui stiamo cercando di ragionare, non di fare avanspettacolo. Non ti pare?
Fiat ha superato le crisi con soldi pubblici? Beh, potrei fare anch'io la battuta da avanspettacolo, e dire che per l'appunto il riconoscimento di Cavaliere è per l'appunto pubblico... Ma ora la UE non consente mica più tanto questi giochetti, e allora la gatta da pelare è grossa. E allora, forza Marchionne (nome di battaglia: Monorchio...).

Bada bene, Paola, non sto dicendo che questi tre (o gli altri 22 sono dei santi. Io non lo so. Ma non lo sai neanche tu.

Felice Musso 04.06.06 06:23 |
*****************************

Ci mancherebbe che il fare impresa fosse criminale! e questo, perdonami, non lo dice neanche la sinistra, ci mancherebbe!

Forse lo è il fare impresa con soldi non si sa bene come guadagnati, con lavoratori non si sa bene come retribuiti ecc.

Avessero dato il premio al direttore di Banca Etica non avrei obiettato, l'avessero dato al direttore del Manifesto che è una cooperativa dove prendono tutti lo stesso stipendio, non avrei obiettato ecc. ..
Ciao

Paola Bassi 04.06.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.menostato.it/opinioni_StatoSpendeMolto.html

michele santochirico 04.06.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Riporto solo queste due citazioni. Altre ne potete trovare sul sito

http://www.menostato.it/frasi_celebri.html


ALBERT EINSTEIN

Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore.

Lo Stato deve essere nostro servitore, non noi gli schiavi dello Stato.

Analizzando ogni giorno tutte le idee, ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza.

È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.

La fantasia è più importante della conoscenza.

Tutto ciò che ha valore nella società umana dipende dalle opportunità di progredire che vengono accordate a ogni individuo.


ADAM SMITH

La funzione principale dello Stato non è rimpiazzare il mercato, ma assicurarsi che funzioni.

Il monopolio è un gran nemico del buon governo, che si può istituire universalmente solo in conseguenza di quella libera e universale concorrenza che costringe tutti ad attenervisi a scopo di autodifesa.

michele santochirico 04.06.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Mondiali col botto?

http://www.disinformazione.it/campionato_del_mondo_col_botto.htm

Riccardo Foglia 04.06.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Come meritarsi il titolo di CAVALIERE

Sul “Popolo d'Italia” del 27 dicembre 1921 troviamo il 1° programma del PARTITO NAZIONALE FASCISTA, in cui veniva propugnato l'avvento di un regime che “spronando le iniziative e le energie individuali (le quali formano il fattore più possente ed operoso della produzione economica), favorisse l'accrescimento della ricchezza nazionale con rinuncia assoluta a tutto il farraginoso, costoso e antieconomico macchinario delle statizzazioni, socializzazioni, municipalizzazioni, ecc.” [...]

“La restituzione immediata all'industria privata delle aziende industriali, alla cui gestione lo Stato si è dimostrato inadatto, specialmente i telefoni e le ferrovie (incoraggiando la concorrenza fra le grandi linee”[...]

”La rinuncia al monopolio delle poste e dei telegrafi, in modo che l'iniziativa privata possa integrare ed eventualmente sostituire il servizio di stato;”ecc.

CAVALIER BENITO MUSSOLINI

Ecco, come si diventa Cavalieri del lavoro.

nel frattempo mentre contemplate LA CLAMOROSA FREGATURA CONTEMPORANEA, date un'occhiata alla nostra petizione sulle Cause Collettive contro “I PADRONI DEL VAPORE”
potete anche collaborare con noi sul Forum di Repèort Rai 3... ma se preferite continuare ad abbaiare alla luna mentre vi fregano...

http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=141

Lorenzo Carmassi 04.06.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Sono un carabiniere in congedo della Repubblica italiana.
Che ne pensi del fatto che al grado di "M.A.S.U.P.S." (Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza) qualunque carabiniere diventa automaticamente Cavaliere del Lavoro? Ma proprio chiunque... anche chi (e io ne ho visti molti...) non ha fatto quasi nulla nella sua carriera di militare (mi riferisco ovviamente a chi lavora nelle stazioni, non certo chi fa missioni all'estero e si fa un mazzo così tutti i giorni)...
Posto fisso, stipendio medio-alto, alloggio garantito ESENTASSE, a quanto pare fanno permettere a questa gente di dedicarsi al non far nulla.

Assurdo, non pensi?

Claudio Rediti 04.06.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento

perchè non istituiamo noi le più giuste nomine dei cavalieri del lavoro.
Esempio: tutta la categoria dei lavoratori edili ,oltre che ad essere premiati per le percentuali più alte di morti bianche,ecco, tutta la categoria noi, gente, la insignamo del gran cavalierato del lavoro, e ne proponiamo la nonina coi crismi istituzionali al presidente della camera, sel senato, della repubblica. Coi loro trascorsi sindacal-sinistresi
,fossero sensibili?
istituiamo una petizione con le dovute firme, magari anche con dei famosissimi, e mandiamola al presidente di repubblica, camera e senato.
cosa ne dite di questa idea?

letizia maffi Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace che tu non sappia che il referendum "confermativo" è stao voluto da 500000 cittadini da un numero di regioni stabilite dalla costituzione, non ricordo quante, e da un certo numero di parlamentari tutti del centro sinistra; quindi non è il passato governo ad aver voluto il parere dei cittadini ma l'attuale o se preferisci la passata minoranza. I motivi sono dovuti alla devoluzione dei poteri alle regioni che non coincidono con le risorse finanziarie che lo Stato accorda loro: in altre parole se le regioni nonn sono autonome fiscalmente non possono esserlo politicamente; inoltre la riforma costituzionale voluta da Berlusconi incrementa a dismisura il potere del Presidente dsel consiglio dei Ministri che si arroga il potere di sciogliere le camere; il problema è che abbiamo già avuto un Premier onnipotente: Mussolini, ed è proprio per questo che nella Costituzione ancora in vigore sono le camere che danno e revolano la fiducia al Governo.
spero di essrtim stato chiaro.
Maurizio.

Maurizio Leone 04.06.06 12:18 |

per la verità è un passaggio obbligato per una riforma costituzionale di quella portata

matteo oli 04.06.06 12:00 |
--------------------------------------------------

precisazione: nn sono contro i referendum e so a che cosa servono...volevo solo parlarne per l'importanza che hanno e, ne ha il prossimo...

ps:scusate il ritardo...adesso vado a "magnè"...

patrizio morganti 04.06.06 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, volevo solo farti notare che i lavoratori da 1000 euro al mese non sono la base del lavoro. Lavoro da ormai una decina d'anni ad a malapena sto sui settecento...
Non so perchè, ma si è diffusa questa bufala dei mille euro al mese, che sta ben oltre le cifre reali.

Fabio Postini 04.06.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma non mi starai diventando un pò troppo populista....è vero che di bravi ed onesti lavoratori e non solo operai,penso a tutti quei giovani laureati e con tanto di master ma senza "padrini"che si adattano a qualsiasi lavoro pur di raggranellare qualche soldo ma si sa, non è vero che la storia la fanno le masse o che la storia siamo noi come canta de gregori,anche se ci piacerebbe....quindi non brontoliamo per questi cavalieri,i problemi sono gravi ed altri!!!affettuosamente Gemma

gemma cusatelli 04.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta di legge
**************

Riformiamo l'ordine al merito del lavoro e trasformiamolo nell' Ordine al merito dell'Amore, dell'ozio, del cazzeggio e del tempo libero.

Propongo le seguenti onoreficenze:

- Cavaliere del gran sofà
- Cavaliere del gran pisolo d'oro
- Cavaliere del gran pisellone
- Cavalier dell'amor perduto e del gran rimorchio

Bene, vado a mangiare, e poi un bel sonnellino non me lo toglie nessuno...
Con le medaglie ed i gagliardetti, lasciamoci giocare i bambini.
Io son più bravo di te e tu noooooo...ennepetenne...Tiè

E che ci giochino pure anche i bambini più cresciutelli...

R. Leo 04.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

02/04/06
Egregio Professor Prodi,
siamo preoccupati per il licenziamento del nostro “collega” Dante de Angelis, macchinista delle ferrovie dello stato. Noi non siamo tutti ferrovieri, ma è ugualmente un collega, perché condividiamo lo stesso ruolo sindacale, siamo RLS.Come tali, sappiamo che è veramente duro sostenere questo ruolo e far applicare la legge sulla sicurezza dai datori di lavoro. Siamo un Paese dove purtroppo la cultura della sicurezza nel mondo del lavoro stenta a crescere, nonostante l'impegno di Sindacati, ASL, regioni, etc.Tutti i giorni quattro\cinque lavoratori perdono la vita attraverso infortuni mortali, che, sappiamo bene, in buona parte potremmo evitare se ci fosse più rispetto e più dignità nei confronti del lavoratore.
I motivi sono abbastanza evidenti, troppi appalti incontrollati (in queste aziende i RLS sono pochi, poco informati e non coordinati), troppo lavoro al nero e inoltre c'è da scontrarsi con l'arroganza di certe aziende che per ridurre il personale, mettono a rischio la sicurezza dei propri lavoratori.Dante de Angelis ha difeso con i denti il ruolo di RLS dentro il suo”no” ci sta tutta la preoccupazione dei colleghi macchinisti. Le F.S delegittimando Dante mandano un segnale forte anche agli altri macchinisti “non dovete protestare” .Ma tutti noi RLS ci sentiamo colpiti, come facciamo a portare avanti la grande novità della legge 626, che dà al lavoratore l'opportunità di essere rappresentato anche sul tema della sicurezza, se poi veniamo duramente osteggiati fino ad arrivare al licenziamento? Inoltre, in questo caso siamo anche preoccupati come cittadini che usano quel mezzo straordinario che è il treno, consapevoli che un macchinista da solo, seppur bravo, può sempre commettere un errore. I Sindacati stanno facendo di tutto per far riassumere Dante nel suo ruolo di macchinista.A Lei chiediamo, se verrà eletto come nuovo Presidente del Consiglio, di interessarsi al licenziamento di Dante de Angelis.
Saluti.
RLS M.Bazzoni

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 04.06.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione