Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Italia imbavagliata


manifesto_imbavagliati.jpg

Stasera al Teatro Carcano di Milano, ore 21, ingresso gratuito, si discuterà del bene più prezioso insieme all'acqua: dell'informazione. La serata è stata organizzata dagli Amici di Beppe Grillo di Milano. Io ci sarò e mi porterò dietro Travaglio che di mestiere si informa sull'informazione.
Io vorrei che questo governo avesse non dico le palle, ma anche solo qualche spermatozoo di Zapatero e facesse piazza pulita dell'attuale sistema radiotelevisivo in cui comandano i partiti, Publitalia e le grandi aziende.
Almeno una rete senza pubblicità, senza rappresentanti di partiti, indipendente, che parli ai cittadini di vera informazione, di cultura, senza censura.
Ma li avete visti in faccia i direttori delle reti Rai?
Possibile che gli inglesi abbiano la BBC e noi la voce del padrone?
Prodi e i gemelli GentiloniRutelli si diano una mossa. Un po' di virilità, un po' di senso del pudore...

7 Giu 2006, 11:57 | Scrivi | Commenti (1476) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

no sò se questo sia il posto giusto per esprimere il mio pensiero, se l'Italia è veramente un Paese con un governo laico perchè mai dovrebbe essere amministrato da politici cattolici? Non si rischia un conflitto d'interessi?. Siamo in un paese libero ed ognuno può abbracciare qualsiasi tipo di credo ma se sceglie di scendere in politica credo che dovrebbe almeno attenersi ai principi della Costituzione se non altro quando è al governo!! e fuori dal Parlamento dica e faccia ciò che vuole. Il mio vuole essere un discorso provocatorio, si potrebbe addirittura arrivare ad una abiura della fede del politico di turno, non credo giusto che per giustificare un etica cristiana uno non possa scegliere di morire quando vuole o non possa più praticare l'aborto terapeutico. Si discute tantissimo delle intercettazioni telefoniche...ben vengano anzi si dovrebbe varare una legge che obblighi qualsiasi politico di qualsiasi schieramento ad essere costantemente intercettato...vuoi entrare in politica? sappi che 24 ore su 24 sei continuamente controllato telefonicamente e telematicamente.

luca bronzi 21.01.08 00:56| 
 |
Rispondi al commento

SONO UNA MAMMA DI ROMA!!! CHE SUCCEDE COSA ASPETTIAMO A SCENDERE IN PIAZZA X PORRE RIMEDIO ALLE MORTI DELL'ALCOL!!! TUTTI I GIORNI I NOSTRI FIGLI MUOIONO AMMAZZATI PERSINO SUI MARCIAPIEDI NON SIAMO PIU' SICURI!!! CERTO ORMAI I CAMPIONATI DI CALCIO SONO PIU' IMPORTANTI DI TUTTO IL RESTO (UCCIDONO GLI AGENTI X UNA PARTITA DI PALLONE MA NESSUNO FA NIENTE X I NOSTRI FIGLI AMMAZZATI NELLE METROPOLITANE,AUMENTA TUTTO, NON POSSIAMO PIU'RIUSCIRE A VIVERE CON DIGNITA' CHE TRISTEZZA ESSERE ITALIANI!!!

Angela Verità 27.08.07 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Su googlevideo non si e' censurato il video delle molestie in classe al giovane down,ma si censura ostinatamente i video (ben tre contemporaneamente) del servizio delle IENE sulla T.A.V. !!
perche'????? forse perche' la dovranno fare comunque ,nonostante le F.S. siano prossime al fallimento?
Su googlevideo i video immessi sul sito ogni giorno sono talmente tanti da non poter essere visti,quindi si chiede all utente se ritiene il contenuto d essi osceno o contenente scene di violenza! arrivate le varie segnalazioni ,si procede alla visione ed eventuale rimozione dei video segnalati come osceni ecc. ! sarebbe impossibile vederli tutti ogni giorno,perche' sono milioni e milioni !
MA COME MAI SI E' RESO (DICONO LORO) NON "DISPONIBILI AL MOMENTO" BEN TRE VIDEO SU TRE TUTTI E TRE SUL SERVIZIO DELLE IENE SULLA TAV ??????
non vi sembra strano ?
date un occhio a questo link,ora sembrano avere piu' valore queste apparenti assurde affermazioni!!!

http://www.menphis75.com/attacco_programmato.htm

www.notav.it

si e' da poco bloccato anche il video sull andrangheta sempre delle iene !!

vittorio messina 25.11.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

hello , i'm Youssef Bani i live in marruecos in smal village it's name JDAID in way of merzouga taous zagoura 20 kms from taous ,i'm organisation of bivouacs , campany and travels in morocco exactlly in desert , because there are lot of places in desert out way , lot of tourists they past just in ways but there are lot places don't see it for example gravurs ( writing of old people in rocks )and oasis of palms and nomads's life : how they are facing thier hard life i try to help them , bat we i don't have a lot ot possebility to do this so i demande for all can help nomads in desert just contact me i we help them togather , and descover desert , traditions, music berberes, sleaping in tents , travels by camels, by 4x4....... so if you can help nomads in desert or wat to spend a good travels in desert, you want to descover it ,........ can you Contact me: 0021268370986 adresse: bani youssef jdaid - tous - rissani maroc :deserto_smida@yahoo.fr G.P.S.:( N : 30 50 903 , W:004 09 747 ) more informations i hope to answer contact me . youssef bani +"

youssef bani 24.11.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento



" hola amigos y amigas , como estaies ? yo espero que todo va bien, soy Youssef Bani joven chico en desierto de marruecos , yo hace organizacion viajes con 4x4 en todo dericcion de marruecos y con dromedario en desierto por descovre el desierto y la vida de nomadas y commo ellos vivire y intentamos ayudar, y visitamos mocho plazas para ejemplo: fotograbado en rocas grandes de vieja gente quién vivien alli . y yo hace tambien vivaques tiendas en oasis de palmieras y en dunas de arena , es para dormir debajo las tiendas nomadas ,y para contante y bailamos debajo la luz de la luna y las estrellas , y que puede ayudar nomadas qui vivre en desierto , hay una associacion IGHARMAN en pueblo JDAID en desierto de marruecos region de merzouga , 20 kms de tous , esta associacion hace organizacion al nomadas por ayudar , porque hay mucho nomadas qui vivre fuera de las pestas pransepal, alora es mucho defecil por turismo llegar estas plazas ,pero associacion IGHARMAN por le dévelopenment y la cooperation en pueblo jdaid puede llegar y visitar todo nomads en desierto de marruecos " south-east " alora yo espero por vosotros hacies viajes al marruecos por vives esta momento y descovre estas cosas y conecies Youssef bani en desierto y por ayudar associacion y las nomadas . mas informacion vosotros puedies contactme en 0021268370986 o deserto_smida@yahoo.fr . una abrazo por todo. + Youssef "

youssef bani 24.11.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,mi chiedo perche' mai, in un blog come il tuo, tu non abbia parlato del Manifesto, il famoso quotidiano, che sembra stia fallendo....

Stefano Zanella 21.07.06 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Da: marco pampiro
Data: 25 giugno 2006 15:47:38 CET
A: tgr.sardegna@rai.it
Cc: tgr@rai.it, tg3cronaca@rai.it
Oggetto: L'informazione al servizio dei cittadini

Gentili amici della redazione del tg regionale sardo

volevo attirare la vostra attenzione su un argomento che non ho mai visto affrontare ne da voi ne
dalle redazioni dei tg nazionali, pur essendo ormai da tempo sotto gli occhi di tutti e sulla bocca di molti:
da qualche anno infatti nei cieli sardi, e non solo, si sta verificando un fenomeno insolito ed inspiegabile
definito dai molti "scie chimiche", ovvero quello di aerei cisterna senza contrassegni che irrorano i cieli
con sostanze delle quali non conosciamo la composizione.
Lasciata da parte la bugia delle scie di condensazione dei normali aerei a reazione, smentita da esperti
ed anche dal comune buon senso, e prese le distanze da quanti fanno ipotesi fantasiose
ed apocalittiche senza la minima competenza, rimane lo sconcerto per la latitanza della informazione
cosiddetta ufficiale, quella del servizio pubblico.
Come mai tra la notizia della prima tintarella e quella della festa dei vips a Porto Rotondo
non si parla anche di un argomento tanto importante come quello dell'aerosol gratuito e non richiesto
coperto da segreto militare?
Non sarebbe opportuno fare veramente un informazione al servizio dei cittadini?

un cittadino.


Questa è la e-mail che ho inviato ai nostri dipendenti giornalisti del servizio pubblico RAI,
pensando alla terza rete come agli ultimi interlocutori possibili in una realtà giornalistica asservita
al potere delle agenzie.
Non ho ricevuto nessuna risposta,
Non è che mi sbagliavo?

marco pampiro 29.06.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

censura!che schifo........
2006=1945.siamo tornati indietro di moltissimi anni.........ci siamo liberati dal fascimo allora e ancora oggi bisogna vederci vietare la liberta' di stampa la libertà di pensiero.........tutto questo fa veramente schifo.......
vorrei sentire ogni singolo nome delle persone irachene(innocenti e militari) che ogni giorno perdono la vita.............questo e' impossibile !!!!!!!!!!!
fino a quando ci saranno giornalisti che prima elencano i nomi dei caduti in una guerra da nessuno voluta..e poi con il sorriso danno la ricetta di un buon pasto o la scelta di un buon vino da abbinare al cibo............

CLAUDIO centola 28.06.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

perchè ci vuoi togliere i bei programmi che vediamo in TV. Capisco che tu non vai più in televisione per via dei troppi concorrenti: ti capisco.

Come potresti competere con l'opinionista del TG5 o con il sempreverde Emilio?

Come potresti essere più satirico della "Rubrica Gusto", che guardo con sommo piacere mentre mangio la mortadella (non per solidarietà politica, ma per fare economia) ... annunciata con un sorriso dopo una serie di atrocità?

E' così bella la TV oggi, ci fa vedere tutti i giorni quanti spostati cattivi ci sono in giro e io mi sento più buono, più giusto.

La guardo mentre mangio, e anche se mangio poco e male io mi sazio ... di ottimismo.

... poi con la TV si respira e si vive la democrazia, si può partecipare ai sondaggi in diretta con gli SMS, io non lo faccio per risparmiare, ma so che potrei, e ciò mi conforta.

Non togliercela Beppe, non essere rancoroso, ti vogliamo bene lo stesso anche se non ci vai più ... mi hai fatto tanto ridere quando ero giovane ... preferisco ricordarti così, mestamente ...

A volte scorgo la tua sagoma dietro quella del Gabibbo, e sono contento così.

:-)

antonio deangelis 21.06.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI: A PROPOSITO D'ITALIA IBAVAGLIATA..SOLO IO NON RIESCO PIU' AD ACCEDERE ALL'ARGOMENTO "VIVISEZIONE"?? SE SI...SCUSATE L'INTERRUZIONE!

DELIA MODUGNO 21.06.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
è incredibile come tu sia riuscito a far diventare uno strumento come un blog, uno dei maggiori portali della VERA informazione in italia e non solo. Questo ti fa vermanente onore ma soprattutto, a mio avviso, dimostra come i canali ufficiali dell'informazione (pubblica e privata) siano poveri, non disinteressati (visto che le notizie che tu ci fornisci loro non ce le danno) e abbiano saturato il cittadino. E' veramente fastidioso notare come le prime notizie di certi TG siano sulle vicende dei poveri partecipanti del Grande fratello, di quante scoreggie a fatto Albano su quell'isola del c...., per non parlare del Calcio....

Ora, dal momento che la RAI è la TV di stato e quindi PUBBLICA, il che significa che è di nostra proprietà, se riuscissimo a raccogliere un tot. di firme(non ho idea di quante) attraverso il tuo blog, non avremmo il diritto di chiedere che tu possa parlarci anche attraverso la nostra televisione? Sempre che tu sia daccordo chiaramente.
Cazzo, ci vanno Celentano o Benigni a far finta di aprirci gli occhi davanti alla realtà ed invece si riempiono soltanto il portafofogli non dicendoci niente di sconvolgente e di veramente importante: risultato? Audience, soldi, popolarità e due mesi dopo gli spettacoli escono i loro CD o i Film... ma vaff....

Mi piacerebbe vedere un bel dibattito dall'insetto nazionale su porta a porta: PRODI, RUTELLI, FASSINO, FINI, IL PORTATORE NANO DI CAPELLI DEGLI ALTRI (impossibile che venga), BOSSI e BEPPE GRILLO....
Questo lo dico perchè non tutte le generazioni usano o sanno usare il blog, e perchè spesso purtroppo hanno l'impressione che le notizie provenienti dalla TV o dai giornali siano più vere. Ma non solo! Io adoro la rete ed il tuo blog, però credo che noi abbiamo il diritto all'informazione su più canali! Ora che c'è il web non dobbiamo dimenticarci di giornali, radio e TV abbiamo diritto anche a tutto questo...

Andrea Emanuelli

Andrea Emanuelli 17.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Se vincesse il SI del Referendum di questo mese, l’Italia si piazzerebbe nel centro del vortice della rovina.
Dopo avere subito l’inferno durante il governicchio di berlusconi è mio desiderio consigliare con il cuore sul referendum. Un mio amico di Bergamo mi ha informata sui relativi gravi risvolti del Referendum del 25-26 giugno. Inoltre dietro la supervisione di CGIL CISL UIL BERGAMO anche io ritengo sia indispensabile votare “NO”
“In tanti per salvare la Costituzione di tutti.” Questi sono i motivi:
NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.

A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI “NO”. Giovannanigris Cliccate pure sul mio nome in basso.


SVEGLIAA! NON FACCIAMOCI TRATTARE DA INGENUI E SPROVVEDUTI, BASTA CON LE MINACCE, GLI INGANNI E I RAGGIRI! INIZIAMO COL VOTARE “NO” a questo referendum.MontanaGiacomo

Giovannanigris 17.06.06 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglio o non ne ha riferito nessuno di questo incontro? Io vorrei sapere come è andato e vorrei tanto veniste a Roma!

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

per cortesia vorrei non ricevere più le Vs. E-mail.
Anticipatamente ringrazio salutandoVi cordialmente

diomiro decristofaro 15.06.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, spero che tu legga questo messaggio, ho appena terminato di leggere un libro "IL BROGLIO" di Agente Italiano, dove gli autori esprimono un grosso dubbio sulle recenti elezioni politiche Aprile 2006, ho verificato nei miei limiti e le schede bianche sono effettivamente diminuite moltissimo. Non trovo nulla nelle dichiarazioni fatte anche dal centrosinistra a questo proposito, possibile che siano tutti rincoglioniti o di proposito si sono accordati con il Tycoon???. Mi piacerebbe che tu approfondissi l'argomento.
Grazie
Cordiali Saluti

Nicola Costantini 15.06.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

C'è su internet un servizio, www.info412.it che dovrebbe fornire informazioni sugli abbonati.
nella sezione "conosci il nome e non il numero?" se digiti il numero appare informazione non dispinibile per desiderio del cliente.
Peccato che abbia digitato io mio numero di casa e che non sia vero, peccato che se faccio la stessa operazione tramite operatore (a PAGAMENTO QUINDI ) l'informazione sia fornita.
C'è di più.
Ho attivato un'offerta delle telecom sul cellulare che si chiama tutto relax.
Mi consente di telefonare pagando solo lo scatto alla risposta per un periodo di 1500 minuti mensili.
La possibilità che mi cada la linea è aumentata dell' 80 per cento rispetto a prima e non credo ci sia bisogno di capire il perchè..

Nicola Imbres 15.06.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

I nostri indecenti media sono tutti caprette e canini, gattini e bambini, delittoni e stagioni, trailers e spot, calciatori e veline, culetti e puppone
Solitamente la grande assente quella che proprio latita è l'informazione
Sappiamo forse qualcosa di quel che fanno i nostri eroi in Afghanistan, in Iraq, nel resto del mondo?

Dice Scalfari:
"In Afganistan la situazione è in fase di rapido deterioramento. A Kabul c'è un governo poco più che fantasma. I Taliban sono sempre più presenti e riorganizzati sia nelle province di confine col Pakistan sia ai confini con l'Iran, dove la guerriglia ingrossa a vista d'occhio.
E’ giusto non ritirare i nostri soldati dall'Afghanistan, posti sotto bandiera Onu e quindi costituzionalmente in regola. Ma è altrettanto giusto ridiscutere le finalità della missione e di conseguenza le relative regole di ingaggio dei militari presenti su quel teatro.
Allo stato dei fatti noi non contiamo quasi nulla in Afghanistan: forniamo manovalanza militare e basta. Trattandosi di una missione Onu è nostro diritto-dovere partecipare all'elaborazione di strategie e di tattiche operative. E politiche.
Purtroppo da qualche tempo, ovunque vadano, le truppe americane eccitano il malcontento e l'ostilità delle popolazioni locali. In particolare in territori dell'area islamica. Qualche ragione ci sarà. E’ degli eventuali errori che dobbiamo parlare. Non per ritirarci, ma per restare con dignità e utilità"

Ecco un ragionamento che vorremmo sentire da una qualsiasi rete
Purtroppo, ove B non domina con mano pesante, l'informazione resta ugualmente un fantasma; e anche quando viene detto qualcosa, brilla solo l'assoluta incomprensibilità del messaggio
Nei corsi per giornalisti, l'informazione televisiva italiana di questi ultimi anni dovrebbe restare come esempio degradato e mai più da ripetere, del peggio che può essere fatto nell'ambito della comunicazione, un abisso di menomazione culturale da cui al momento non vediamo riscatto

viviana vivarelli 15.06.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Il silenzio sulla notizia equivale a menzogna delle notizie.

Per esempio: cosa ne sapete della carne avariata del gruppo Cremonini?

Che i nostri media facciano schifo lo prova anche l’assenza di questa notizia:

A Reggio Emilia e a Rozzano sono stati inaugurati 2 nuovi ristoranti ROADHOUSE GRILL del Gruppo Cremonini.
Questa azienda (vedi inchieste di REPORT su Rai 3) e memoria di Beppe Grillo) si e’ distinta per una serie di azioni illegali e anche criminali, tipo vendere carne di bovini di oltre 17 anni come carne di bovini inferiore ai 24 mesi (carne che è finita anche negli omogeneizzati per bambini), vendere tonnellate di carne in scatola AVARIATA a paesi poveri (guadagnando con gli incentivi europei), alla Russia (Report ha raccontato della morte di un 12enne per botulino) e Cuba.
Per il morto russo la Cremonini ha pagato 150.000 € per evitare una denuncia e il blocco delle importazioni.
Al momento dell'indagine di Report la carne respinta dal governo cubano dopo analisi (che confermavano le pessime condizioni della carne) era stata imbarcata per l’Angola???
E perché gli angolani dovrebbero mangiare carne avariata?
La stampa tace. I tg continuano a madarci caprette, bambini scomparsi, sfilate di moda, veline e calcio.
Noi chiediamo di far chiudere definitivamente chi continua a fare queste befandezze!
E invitiamo a boicottare i ristoranti ROADHOUSE GRILL e le altre aziende del gruppo Cremonini
- autogrill MOTO
- carne MONTANA
- bar e ristoranti CHEF EXPRESS (treni e aeroporti)
- salumi IBISE'
- carni INALCA
- supermercati MARR (diffusi soprattutto in Romagna e Marche)

NB: la carne bovina utilizzata dai Mc'Donalds in Italia è fornita dal Gruppo Cremonini !

Ma chi vorrebbe negare un Happy Meal ai nostri bambini?

viviana vivarelli 15.06.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è nulla di più triste nella vita che incontrare persone finte tonte amanti del crimine, che si confondono tra il meraviglioso pubblico sincero, per infangare chi è vittima di reato di lesioni colpose gravissime, nella fattispecie la signora Giovanna Nigris, che ho conosciuto nel fiore della sua giovinezza, che è ormai ridotta a una ROVINA senza mai avere ricevuto né giustizia, né civiltà.

Giacomomontana 15.06.06 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Se non credete che i media siano imbavagliati da dx come da sx basta guardare come non è cambiato nulla dopo un mese di cambio al potere nell'informazione sulla guerra. Le collusioni di B sono ora le collusioni di D'Alema con la stessa oscurità di verità
Ci hanno detto che avevamo 2.000 soldati in Iraq, ora ci dicono che, dopo il ritiro, ne rimarranno 1.600, “cioè metà di quelli che c’erano agli inizi" e che 3.200 soldati ci sono stati per 2 anni. E’ quasi il doppio
Non sanno dire la verità nemmeno sul numero dei soldati, figuriamoci sul resto
Per non parlare delle bugie a raffica di B o di Bush
Ci riempiono di propaganda mentre siamo a fianco di gente che non rispetta nemmeno i nostri diritti ma ci vuole complici delle loro bugie
L’inchiesta Calipari fu chiusa prim’ancora di essere aperta e sulla stampa americana bugie mai ritirate ne danno la colpa a noi, mettendoci dalla parte del torto
Questa guerra schifosa finirà un giorno, ma nemmeno allora ci diranno la verità su troppe cose
Quanti iracheni sono morti? Quanti sono rimasti feriti? Quali sono stati i danni della guerra sul paese? Quante decine di migliaia di americani sono tornati feriti o con gravi turbe psichiche? Quanti si sono ammalati per le nanopolveri? hanno avuto mogli malate di cancro o si sono ammalati di leucemia? hanno generato figli deformi? Quanti reduci italiani hanno sofferto malattia e morte senza un riconoscimento dello stato? Qual'è il vero costo di questa aggressione?
La guerra è un infinito calvario condito di oscenità e menzogne, che il nazionalismo patriottico degli stolti continua a incensare
La guerra è cercare la pace spargendo sangue.
La pace è continuare a lottare senza spargere più sangue
Ma tutto comincia col rispetto della verità.
Senza verità non esiste civiltà.
Finché la gente sarà più sensibile alle scie delle Fiamme Tricolori e alle parate militari che all'agonia dei soldati e allo sconcio della tortura, la parola patria sarà solo una bestemmi

viviana vivarelli 15.06.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

PER QUANTO MI RIGUARDA, NEL BLOG DI BEPPE GRILLO CI SONO MISTIFICAZIONI CON FINALITA’ DENIGRATORIE. ESSE SONO CONTENUTE IN ALCUNE OSSERVAZIONI SU UNA VICENDA LAVORATIVA, FATTE APPARIRE COME CASUALI. QUESTA E’ SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG DI UNA CONTINUAZIONE DI UNA CATENA DI VIOLAZIONI ALL’INTEGRITA’ PSICOFISICA PACIFICAMENTE CONSUMATE AI DANNI DELLA MIA PERSONA.

Prima mi si impedisce di pubblicare nel blog inserendo il mio nome, poi si fa altrettanto con quello di Giacomo Montana e poi ancora viceversa. È significativo notare le emozioni di odio e vendetta che certi signori e signore intendono dimostrare persino confondendosi tra i semplici lettori del blog. Inspiegabilmente, queste emozioni e le azioni derivanti, sono una continuazione di quanto all’interno dell’ospedale dal quale dipendo come assistente amministrativo e’ stato iniziato ed esercitato ai miei danni. E’ comunque sempre dall’ospedale che hanno avuto origine tutte le torture fisiche e psicologiche che poi ho dimostrato nel mio sito internet di legittima difesa con bollettini e prove documentali.

Nel blog dello stesso Beppe vengono esercitate continue intimidazioni e minacce tanto da fare in modo che poi io mi debba sottomettere e mi rassegni a subire ulteriori vili e crudeli torture dai funzionari dirigenti di quello stesso ospedale. Ora ignoti mi impediscono sempre più spesso di fare informazione pubblicando nel blog di Beppe Grillo sabotandomi e censurandomi gli articoli che vi inserisco. Si vuole provate a esercitare contro di me pressioni e intimidazioni verosimilmente sino a tentare di fare in modo che io non continui ad informare la gente sulle illegalità che ancora mi vengono fatte vigliaccamente subire di nascosto.

Di fronte a queste micidiali azioni non bisogna stare lì senza fare niente ma è indispensabile difendersi. Difendersi da quello che individui senza scrupoli attuano per denigrarmi, umiliarmi e ancora distruggermi in quella poca salute che mi è rimasta.


la situazione pare paradossale, con il digitale terrestre, che moltiplica le frequenze ed i canali digitali non dovrebbero esserci le attuali restrizioni all'accesso. Se le reti a ricezione nazionale si concentrano su soli tre soggetti, le moltiplicazioni di canali legate al digitale sono sterilizzate!! perchè non rilasciare 8 licenze a 8 "gruppi industriali" non collegati e/o controllati fra loro.
solo un'informazione pluralista è libera!!

crudo gianpaolo 14.06.06 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Beh, ragazzi adesso che il pelato di Arcore è andato a casa dobbiamo impegnarci a tampinare i nuovi maggiorenti perchè si diano da fare e realizzino quanto hanno indicato nel programma. Io non sono 'accordo con chi dice che sul programma non si capisce niente. Chi vuol capire e sa leggere, ce la può fare. Il problema per me è un'altro,cioè dopo 5 anni di politica spettacolo-talk-show-commedia bisogna rimettersi a fare politica nelle sedi istituzionali.Basta con queste trasmissioni fiume dove si cerca di creare dei nuovi personaggi della politica con discussioni asfittiche e ripetitive.Che se ne stiano a lavorare in Parlamento e ci facciano vedere come se la cavano e cosa dicono quando lavorano per noi.E poi questi gionalisti chiacchieroni a tutti i costi, ma possibile che non sappiano fare altro che fare " le domandine furbe" ai politici?? Perchè non si mettono a fare informazione con inchieste su ciò che non va in questo Paese; perchè non vanno a cercare dove sono i veri problemi della gente; perchè non vanno alla ricerca della verità su argomenti che vengono travisati o ignorati da chi sta al potere,chiunque esso sia?? Secondo me è solo così che cresce la cultura civile di un Paese moderno ed è solo così che i nostri dipendenti si sentirebbero controllati nelle cose che fanno. E poi caro Beppe se quello che hai consegnato a Prodi è un tentativo per dire cosa la gente si aspetta da questo governo, non posso negare che ciò è in linea con quello che ho appena detto , per cui personalemnte lo apprezzo.Però mi chiedo: come mai in 5 anni non sei riuscito a fare la stessa cosa con Sua Maestà Berlusconi ????? Ciao Beppe.

billy tid 14.06.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento

scusate l ignoranza, ma io non ho ancora capito quale miglioria ci può portare, se passa, la nuova legge costituzionale. la mia domanda è anche,"QUANTO CI COSTA?"se qualcuno ha le idee chiare se me lo può spiegare. ciao a tutti

paolo ferrari 14.06.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

PER QUANTO MI RIGUARDA, NEL BLOG DI BEPPE GRILLO CI SONO MISTIFICAZIONI CON FINALITA’ DENIGRATORIE. ESSE SONO CONTENUTE IN ALCUNE OSSERVAZIONI SU UNA VICENDA LAVORATIVA, FATTE APPARIRE COME CASUALI. QUESTA E’ SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG DI UNA CONTINUAZIONE DI UNA CATENA DI VIOLAZIONI ALL’INTEGRITA’ PSICOFISICA PACIFICAMENTE CONSUMATE AI DANNI DELLA MIA PERSONA.

Prima mi si impedisce di pubblicare nel blog inserendo il mio nome, poi si fa altrettanto con quello di Giacomo Montana e poi ancora viceversa. È significativo notare le emozioni di odio e vendetta che certi signori e signore intendono dimostrare persino confondendosi tra i semplici lettori del blog. Inspiegabilmente, queste emozioni e le azioni derivanti, sono una continuazione di quanto all’interno dell’ospedale dal quale dipendo come assistente amministrativo e’ stato iniziato ed esercitato ai miei danni. E’ comunque sempre dall’ospedale che hanno avuto origine tutte le torture fisiche e psicologiche che poi ho dimostrato nel mio sito internet di legittima difesa con bollettini e prove documentali.

Nel blog dello stesso Beppe vengono esercitate continue intimidazioni e minacce tanto da fare in modo che poi io mi debba sottomettere e mi rassegni a subire ulteriori vili e crudeli torture dai funzionari dirigenti di quello stesso ospedale. Ora ignoti mi impediscono sempre più spesso di fare informazione pubblicando nel blog di Beppe Grillo sabotandomi e censurandomi gli articoli che vi inserisco. Si vuole provate a esercitare contro di me pressioni e intimidazioni verosimilmente sino a tentare di fare in modo che io non continui ad informare la gente sulle illegalità che ancora mi vengono fatte vigliaccamente subire di nascosto.

Di fronte a queste micidiali azioni non bisogna stare lì senza fare niente ma è indispensabile difendersi. Difendersi da quello che individui senza scrupoli attuano per denigrarmi, umiliarmi e ancora distruggermi in quella poca salute che mi è rimasta.

G i o v a n n a N i g r i s 14.06.06 05:02| 
 |
Rispondi al commento

Signor Renato Prizzon buonasera,
Lei non mi dice nulla di nuovo...conosco a mena dito quella "gloriosa primavera" ,anche in casa mia abbiamo avuto i suoi "frutti" !!! 2 nonni ammazzati !

Il motivo della scelta sul revisionismo storico è motivata in questo senso :

TUTTO QUESTO SISTEMA OCCIDENTALE E ORIENTALE SI BASA SULL'ACCETTAZIONE SUPINA DELLA "VERITA' DI AUSCHWITZ" ...DI CONSEGUENZA TUTTI DOBBIAMO AVERE IL RIMORSO DI "QUELLO" ! CHI NE GODE ?
NATURALMENTE I "VINCITORI" DELLA 2à GUERRA MONDIALE!
BENE,ANZI MALE...!
ECCO PERCHE' IL CROLLO DELLA FAVOLA OLOCAUSTICA E' TANTO IMPORTANTE! CON ESSO CROLLEREBBE TUTTO IL SISTEMA POST-BELLICO...CON CONSEGUENZE IMPREVEDIBILI.
LA "VERITA' " DI AUSCHWITZ COSTITUISCE LE FONDAMENTA DI QUESTO SISTEMA !

COME VEDE LA "resistenza" italiana HA POCO VALORE IN FUNZIONE ANTI-SISTEMA !
La saluto

Erwin


CERTI CASI SI POSSONO PRESENTARE SOTTO DUE ASPETTI
- di Giacomo Montana

Può capitare di sentirsi domandare: “Sei pacifista?” Ma poi dopo avere eventualmente risposto di “SI! “, ci si trova di fronte ad un dilemma: se ci si trovasse di fronte ad un criminale che ci volesse distruggere ad oltranza, ad un certo punto reagiremmo e cercheremmo di sopravvivere. I casi si possono presentare sotto due aspetti: IN TEMPO DI PACE e IN TEMPO DI GUERRA. Difatti nell’esercito, il militare viene messo di fronte all’altro milite, considerato “il nemico”, con l’obbligo persino di uccidere. Quindi entrambi devono eseguire degli ordini dai propri superiori, mentre nella vita privata alle aggressioni e provocazioni, si può scegliere se reagire o no! Nella vita militare quindi, le parti reciprocamente avversarie, non hanno la possibilità di evitare lo scontro in nessun modo e nessuna delle parti in causa conoscerà il vero e completo motivo del perché uno dei due debba persino morire per volere dei propri superiori. Dal mio modesto punto di vista, anche nella difesa privata e pertanto non militare, talvolta veniamo aggrediti, specialmente quando dietro ci sono motivi politici, mantenuti bene mascherati al popolo anche per l’esistenza di elementi posti in essere per conto terzi tanto provocatori quanto stupidi. Quando qualcuno, per un motivo o per l’altro, fa emergere tutto questo alla luce del sole, a maggior ragione, non si può rimanere indifferenti e silenziosi. Se così non fosse vi sarebbe anche qui il crollo dei valori, l’esaurimento degli entusiasmi tradizionali e parimenti dicasi per gli interessi politici scientifici e filosofici. Saremmo una sorta di persone che brancolano nel buio stanco e inquieto che dilagando ovunque viene svuotata e annullata la coscienza morale. Una informazione obiettiva in aggiunta ad una coscienza se volere operare bene al servizio esclusivo della verità, offrendo così un valido contributo allo sviluppo civile e sociale dell’Italia.

G i o v a n n a N i g r i s 13.06.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo,
ecco forse un caso in cui il bavaglio sarebbe stayto necessario.
Sono le 00.42 del 13 giugno 2006. Su rai 1 ed è in corso la sintesi della partita Reubblica Ceca/USA. Ho notato nella cronaca delle considerazioni da parte di uno dei due giornalisti, il commentatore, a dir poco indecenti. Proseguirò la mail con dei virgolettati non precisi come brogliacci investigativi, ma che comunque sono estremamante fedeli alle parole del commentatore tecnico. Mi scuso anche per la mia ignoranza in fatto di nomi di calciatori.
Durante la cronaca di un fallo compiuto da un difensore afroamericano ai danni di un attaccante ceco, il cronista dice: " (nome del difensore USA) tradisce le sue origini nigeriane (!!!??). Il fallo poteva evitarlo giacchè nome del giocatore ceco non aveva più il possesso palla". E ancora, durante un calcio d'angolo in favore della Repubblica Ceca, lo stesso commentatore, raccontando un errore di un difensore statunitense, sempre di colore, dice "è il problema dei giocatori di colore, se non sono liberi di fare calcio d'elite, di fantasia... non sono capaci di marcare... non è consigliabile mettere giocatori di colore in difesa". Cosa intende questo signore? Forse che un calciatore di colore è capacie soltanto di un gioco istintivo e non anche ragionato?
Il collega cronista, insieme con lui in studio, non ha battuto ciglio difronte a queste affermazioni.
Cos'è questo se non razzismo (dei più beceri vien da dire)?
Sono indignato, la RAI non controlla i suoi dipendenti e permette che vengano lanciati messaggi razzisti attraverso le sue frequenze.

Francesco Bellizzi 13.06.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici è ora di darci una mossa,non possiamo più delegare(dato che la delega se la sono presa con l'ultima legge elettorale antidemocratica).
E' ora che usciamo dalle nostre case e cominciamo a dare l'esempio agli attuali politici che siamo stanchi di essere sudditi,dobbiamo iniziare a vederci nelle piazze,incontrarci e parlarci prima che arriviamo alla rovina di questo Paese,ai potentati farebbe comodo.
Leggete quanto ho scritto precedentemente,ora i nostri Parlamentari sono occupati allo stipendio e non capiscono i nostri problemi quotidiani.E' ora di creare il Movimento L'UOMO QUALUNQUE e ristabilire la nostra amata Repubblica come nel 48.
Io ci sono ...ferrieri@federced.info

Attendo con pazienza di riportare assieme a tutti (Pari Opportunità) uomini e donne indistintamente ,I Valori in una Società Giusta,Equa,Solidale.

Gaetano Ferrieri.

Gaetano Ferrieri 13.06.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

La Politica deve essere una Missione Sociale a difesa di tutti i Cittadini per le Pari Opportunità.Purtroppo in Italia è utopia,i grandi potentati non ti permettono di operare a difesa del popolo,il quale per loro deve vivere senza Democrazia.
Perfino i Partiti tutti hanno tolto a noi la possibilità di eleggere i Nostri Rappresentanti,ebbene noi Italiani veniamo valutati come emeriti poltroni che non hanno il coraggio di ribellarsi a questo sistema.
Hanno radoppiato i prezzi con la scusa dell'€uro,
stanno indebitando tutti perfino i vecchietti con la cessione del 5° stipendio e/o pensione.
Le case sono radoppiate di prezzo indebitando le nuove copie per 35 anni.
Se hai soldi sei curato,una visita medica è arrivata a costare perfino 300,00 € anche in nero,mentre i direttori generali ASL beccano 300mila € di stipendio annuo.
La luce,l'acqua,il gas viene gestito in monopolio garantito dallo Stato e noi soccombiamo e paghiamo due volte; la prima economicamente e la seconda con la Salute.
Non occorrono grandi progetti per riportare il tutto alla difesa dei cittadini,basta la volontà di decidere che essere politico è una Missione a tutela della Società.
Vivere in mezzo la gente,vivere il quotidiano,fa capire che l'Italia è malata e il medico che può guarirla,è l'Uomo che ha i Valori della Solidarietà,Equità e eguaglianza,le Pari Opportunità.
Da anni cerco di proporre uno sportello sociale per il cittadino ,da vari anni ho proposto progetti di trasparenza fiscale a tutto il mondo associativo e sportivo,da vari anni chiedo l'abbattimento del 50% degli stipendi ai Parlamentari,l'eliminazione degli incarichi ai politici sui cda pubblici,l'incompatibilità di più incarichi nelle P.A. e nelle Municipalizzate.
E' assurdo che società e/o Enti pubblici paghino la Quota Associativa alla Confindustria, si Parla di Milioni € che ricadono sui costi a noi cittadini.
Il Politico che vuole cambiare questo sistema risponda ,io Ci sono a disposizione gratuita
Gaetano Ferrieri.

Gaetano Ferrieri 13.06.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
il post non è pertinente al tema,la richiesta di chiarimenti è rivolta ad un pubblico sempre piu' ampio,nella speranza di trovare qualcuno capace di risolvere l'enigma.
Sono invitati a non rispondere tutte quelle persone che hanno nulla di pertinente da dire ,se non le solite "arie fritte" o luoghi comuni ormai logori , abusati e spuntati.
Riporto questi pochi numeri che non riesco a capire!


1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.

2)Il New York Times" del 22 febbraio 1948 STIMA gli ebrei esistenti in tutto il mondo da 15.600.000 a 18.700.000

Le fonti non dovrebbero essere sospette !

Di conseguenza : restati nello stesso numero o addirittura aumentati...come si fa a dire
che 6.000.000 siano stati uccisi nei Lager tedeschi ?

Delle due ...una : O hanno sbagliato i conti, l'Almanacco Mondiale e il New York Times...,o
hanno sbagliato a contare i 6.000.000 di morti ebrei.
Qui non si tratta di milione piu' milione meno...qui si tratta di una "probabile" presa per il culo gigantesca.Per 50 anni ci è stato insegnato ,in ogni sede, che ad Auschwitz erano morti 4.000.000 di ebrei...ora ( per merito delle ricerche degli storici revisionisti) sempre ad Auschwitz una nuova targa ufficiale ,dice CIRCA 1.500.000 di persone...!
Addirittura il piu' accreditato storico ANTIREVISIONISTA ,tale PRESSAC Pressac,in "Le macchine dello sterminio",nel 1994, stabiliva in 470.000 i morti TOTALI ad Auschwitz !

C'è qualcuno capace di aiutarmi a capire ?
La cosa non è di poco conto.


io spero che tutti i cittadini scendano in piazza e si facciano sentire contro il pollitico di turno perché siamo stufi di farci prendere a palletate di letame in faccia da queste merde con ore e ore di spot pubblicitari che rimbambiscono sopratutto i nostri figli.adesso basta.voglio una rete,almeno una o due(tra qualche anno tutte) che mi diano programmi di cultura e vera informazione senza una deficiente che mi venda i numeri del lotto o un'anello di plastica spacciandomelo per anello di diamanti

pasetti luciano luca Commentatore in marcia al V2day 13.06.06 03:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@ v.v.
biagi e santoro non mi risulta che siano stati messi ai piombi, anzi .. mi sembra che hanno rifiutato tutti e due altre offerte dalla TV PUBBLICA! ma forse gli è convenuto non accettare ... dipende da come si vedono le cose, vedi in questi ultimi 5 anni abbiamo assistito ad uno spettacolo indegno dove il palinsesto pubblico è stato politicizzato all'ennesima potenza non vedo tutta questa dittatura .... l'editto bulgaro c'è stato come c'è stato un uso subdolo e politico della tv di Stato da parte dei 2 "giornalisti" e alla fine anche il loro vittimismo è stata "lotta politica". Quanto al 70° posto ho visto un intervista della giornalista che ha fatto la graduatoria, LEI stessa ha ammesso di non aver mai visitato l'Italia e che la classifica si è basata molto anche sul "caso Jannuzzi" un giornalista condannato alla prigione per reati di opinione ...(e non dire che era di Forza Italia xchè è entrato nel partito dopo la condanna in appello!) Quanto ai giudici lascia perdere, rileggiti la lettera del "giudice" Lenzi, rifletti su Consorte e su Fiorani, su Berlusca e su prodi-debenedetti del caso SME, pensa a quante ore di interrogatorio (cioè zero) si è sorbito il mortadella per aver millantato i poteri soprannaturali MORTIFICANDO LA MEMORIA DI 9 MORTI E IL DOLORE DELLE LORO FAMIGLIE! pensa alla frittata rigirata dal gip forleo (la stessa del caso unipol-consorte) sulla liberazione di terroristi fatti passare per partigiani quando nemmeno erano iracheni, pensa a quanti anni di fango e processi per mafia a berlusca per aver assunto dal 1973 al 1974 un presunto mafioso su 56.000 dipendenti che ha avuto! e quante indagini (cioè zero!) al clemente Clemente che ha presenziato come testimone alle nozze di chi fiancheggiava provenzano e la sua cosa nostra!
Lascia stare la "giustizia"
Sono invece solidale con luttazzi, è stato messo in mezzo anche da travaglio ed è l'unico che fin'ora ha pagato e pure caro!

silvia bada 12.06.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
REFERENDUM
che la sinistra sia contraria a riformare il paese e la sua Costituzione non è un segreto per nessuno! di quello che finora qualcuno ancora non si è accorto sono i motivi! mandare 200 politici a casa significherebbe privare delle poltrone gran parte dei nostri "rappresentanti" e tra questi quelli che hanno più paura sono quelli di sinistra, uomini e donne che agguantano la poltrona per difendere il proletariato, i disabili, chi non arriva alla fine del mese, il lavoro dei giovani, le famiglie, la scuola pubblica, la giustzia giusta, le pensioni e i disoccupati salvo poi ripensarci non appena ci si è seduti ... tanto poi ci sono i guru come il "comico" a fargi digerire la pillola!
A differenza di intere città come sabaudia Aprilia e Latina che furono costruite in 2 anni e mezzo assieme alla bonifica dell'agropontino, per costruire oggi in Italia un ospedale in una città del sud ci vogliono in media 40 anni, e dall'avvio dei lavori alla consegna delle chiavi il costo di queste "imprese" può levitare anche di 50 volte! parte di questa vergogna si deve alla disonestà materiale ed intellettuale che imperversa soprattutto tra le figure politiche di tutti i colori, e tra gli "uomini d'affari" che intraprendono con gli appalti; ma molte delle responsabilità và ricondotta anche ai cittadini TUTTI che con un lassismo disorientante ed allucinante si fanno imbambolare da incantatori di serpenti e dai loro squallidi teoremi.
La riforma della Costituzione, anche se non ancora perfetta, finalmente CAMBIA LE REGOLE e se passerà, se un ospedale sarà costruito in 40 anni, finalmente non si potrà più dire al cittadino che la colpa è del Sindaco o della Provincia o delle Regioni o dello Stato o della magistratura o dei costruttori e nessuno di loro potrà fare a scaricabarile! ci saranno infatti, attribuzioni delle competenze e dei poteri finalmente CERTI.
IL 25/6 FA' LA COSA GIUSTA! IO VOTO SI E NON E' IMPORTANTE VINCERE MA E' IMPORTANTISSIMO FARSI SENTIRE!

silvia bada 12.06.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Erwin, ma ti pare di aver scritto la lettera di una persona intelligente?
Ma a chi vuoi che interessi se cucchi o no?
E cosa c'entra Prodi con l'Olocausto?
E perché uno dovrebbe avere un interesse diretto nel contraddirti?
Questa è storia, e così tanto documentata come nessuna parte della storia è stata mai, documentata da tutte le parti in causa, anche e soprattutto da quella nazista, perché i nazisti erano dei pignoli burocrati spaventosi che documentavano col massimo scrupolo tutto quel che facevano, per cui nessun orrore è andato perduto.
E se anche le vittime sopravvissute fossero rimaste incapaci di raccontare i loro orrori, sono stati i nazisti stessi a lasciarci le prove, i numeri, i dettagli, i particolari del loro maledetto, abissale, piano di morte.
Tu fai pena, Erwin, e più insisti in questa bestemmia, più fai pena. Il tuo cervello è in qualche luogo strano dove non dovrebbe stare. Che Dio abbia pietà di quello che ti porti dentro!
Se hai una monomania, curati!
Perdere il senso della realtà è grave.
Ma quello che fai tu è una bestemmia e vorrei tanto che fosse un reato, perché non è consentito a nessuno disconoscere un genocidio.

viviana vivarelli 12.06.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

complimenti "comico" gufo! tutti i telegiornali parlano di te! ti è bastato spararla grossa il giorno della partita per attirare tutta questa attenzione, bella mossa non c'è che dire! stile molleggiato-baggianate-lento e rock, però non attirarti lo stesso disprezzo cavolo! facci vedere che sotto al pancione hai le palle! anche se non riesci a vederle tirale fuori e parla di UNIPOL! FORZA (ITALIA) FAI VEDERE CHE NON HAI PAURA dello spara-anatemi che odora idi mortadella! non fare la pizza genovese ripiena di mortazza! facci vedere che uomo sei!

oggi più che mai
FORZA ITALIA in tutti i sensi!

p.s.
Erwin piantala! quella vergogna c'è stata eccome! certo bisogna vedere come mai le "cicogne" alleate non si insospettivano a vedere i forni accesi anche a ferragosto, bisogna vadere come mai russi, alleati chiesa e crocerossa hanno fatto finta di non sapere cose che sapevano anche i sassi, ma quella vergogna c'è stata non fare come hanno fatto altri con le foibe, non fà onore a nessuno.

silvia bada 12.06.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe !!!Perchè non li fate venire anche a bologna e organizzate qualcosa come a Milano soprattutto Prodi e Cofferati però devi essercia anche tu !!!facciamo un bell'invito Formale organizziamo qui in via Riva reno gli facciamo una bella Festa con dei saltiinbanco ecc... giullari forse con un pò stimoliamo il loro orgoglio....... io la volevo già organizzare per provocare con l'allegria i cittadini Bolognesi e ci sei fammi sapere!!!!

micaela mazzoni 12.06.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sei anche tu' come tanti altri fazioso e soggiogato dai giornali...Credi che i presunti colpevoli siano i Lippi,i Moggi, Del Piero ,Cannavaro ? cosa c'entrano ?
Credi che l'Inter del "tronchetto della felicita'" dei Moratti, Il Milan di Berlusconi,la Fiorentina dei Della Valle, la Roma dei Sensi e non vado oltre ....siano degli angeli sulla terra ?
Anche tu sputi sil piatto dove mangi ? perche' allora non vai in svizzera dove sembrano non ci siano scandali e tutto rosa e fiori !!(???)
Finiamola di sputare sull'Italia e siamo un po' nazionalisti......FORZA ITALIA !!!!!FORZA ITALIA!!

giuseppe radice 12.06.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

FORZA GHANA.
CIAO GRILLO, AZZ MI FREGHI SEMPRE LE IDEE.
IL CALCIO?.......UNO SPORT LENTO E NOIOSO, MI SONO AVVICINATO AL BASKET "ANCHE PERCHè A BOLOGNA NON NE PUOI FARE A MENO" DA ALCUNI ANNI E ORA MI SENTO DI DIRE UNA COSA A TUI LETTORI PER STUZZICARLI UN PO'............ POSSIBILE CHE NOI BOLOGNESI VI BOBBIAMO SEMPRE INSEGNARE LA STRADA DELL'EVOLUZIONE...............ANCHE NELLO SPORT. SI' FORSE SONO UN PO' DI PARTE COMUNQUE MEDITATE GENTE MEDITATE E SOPRATUTTO NON FATEVI PRENDERE IN GIRO DA GENTE PICCOLA PICCOLA COME GLI ATTORI CHE HANNO GESTITO IL CALCIO NEGLI UNLTIMI ANNI.

STEFANO GALETTI 12.06.06 11:01| 
 |
Rispondi al commento


Vivarelli si calmi!

Lei dice che nessun presunto censimento è valido!
BENE !
Allora come si è arrivati , NEL 1945, a stabilire 6.000.000 di morti ?

Il MEDIUM prodi non ESERCITAVA ancora !
Lo scopo della mia vita è mio e non la deve riguardare...pensi per se!

Se vuole ripristinare la censura per tutelare le "sue" verita' faccia pure...nessun frutto positivo nasce dalla censura, o NO ?

Non credo di far schifo...ho un discreto successo col gentil sesso !

PIANTALA ! Lei dice... per quale motivo?
Anche lei usufruisce dei vantaggi dell'HOLOCA$H ?

Se non ha argomenti da contrapporre...stia a cuccia e faccia la guardia ai suoi pregiudizi.

ERWIN-THULE 12.06.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Erwin, basta con queste scemenze, sei fastidioso peggio di Montana
Ti ripeto la risposta

Gli ebrei erano sparsi in tutti i paesi, troppi si nascondevano per non essere perseguitati; dopo i pogrom degli ebrei russi non possiamo dire nemmeno se in Russia fossero più di 3 milioni o quanti. NON POSSIAMO SPARARE CIFRE! NESSUN PRESUNTO CENSIMENTO E' VALIDO!
Non si può contare gente che si nasconde per paura di essere uccisa!
Ci furono persino SS che nascosero la discendenza ebraica
Solo dopo la sconfitta della Germania si possono dare dei numeri
Sei un nazista che vuoi dimostrare che l'olocausto non è mai esistito
Il tuo delirio fa orrore!
Se questo è lo scopo della tua vita, fai pena e raccapriccio
E lo sciagurato B, che ha introdotto nella Cdl gente come te, Rauti, Romagnoli, Tilger e Fiore, spero solo che sparisca dalla faccia di questo paese!
Borghezio, il nuovo nazista italiano che tenta di mettersi a capo della Lega, riporterà in auge queste strane teorie, mentre abbiamo in Parlamento Fiamma Tricolore, An e Fronte Sociale Nazionale! E' uno s c h i f o!
Il segretario nazionale ed europarlamentare Luca Romagnoli ha presentato all’assemblea di Strasburgo la richiesta di immunità per il deputato europeo Bruno Gollnisch, n° 2 del Front National di Jean-Marie Le Pen, imputato per aver negato l’esistenza delle camere a gas naziste
Negli altri paesi quelli come te che negano l'olocausto li mettono in carcere!
In Gran Bretagna hanno dato 3 anni di carcere a David Irving per aver messo in dubbio l'olocausto e anche in Austria e in USA c'è una legge antinegazionista che proibisce di mettere in dubbio l’Olocausto o di esaltare il nazismo
Con B abbiamo avuto un governo che ha tentato di oscurare anche i crimini nazisti e l'espresso divieto costituzionale di ricostituzione del partito fascista. Anche questo abbiamo dovuto vedere!
Quelli come te che negano l'olocausto vogliono solo che si ripeta

F A I S C H I F O !

P I A N T A L A CON QUESTE M E N A TE!

viviana vivarelli 12.06.06 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, sono un tuo giovane seguace, vorrei dei maggiori chiarimenti su questa questione.
Se puoi, anche alla mia mail, rispondi a queste domande:
- perchè la RAI non è pulita mentre la BBC Inglese si?!
Insomma, da questa risposta sviluppami dei maggiori chiarimenti, sono molto curioso.
Aspetto una tua risposta.
Ciaooo!!!

Riccardo Scano 11.06.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

UOMINI E VEGETALI
di Giacomo Montana

Talvolta pare che il cervello umano sia come un appartamento vuoto,che ognuno arreda come meglio desidera.Questa è la migliore delle ipotesi. Poi ci sono “appartamenti” che vengono arredati,usando la testa altrui.Questi sono il peggiore dei casi. Discutere con questi ultimi per uno scambio di idee, si rivela inutile. Nelle teste di coloro che si fanno manovrare non c’è spazio per le proprie idee e quindi restano le conoscenze inutili al posto di quelle utili. Essi, generalmente, temendo un abbandono reale o immaginario, gettano la spugna e continuano a vivere da soggetti passivi.

Se si osserva,in tali soggetti predominano elementi di impulsività e al tempo stesso di instabilità, irrequietezza e insoddisfazione. Personalmente mi sono scontrato più volte con chi ragiona con la testa altrui e francamente ho compreso che è materialmente impossibile farli tornare liberi. Quando le identità di queste persone vengono alla luce,specialmente laddove predomina qualche partito politico,vediamo che lo stato umorale più predomonante è quello rabbioso,connotato da violenti accessi di ira che il più delle volte conducono allo scontro verbale se non addirittura fisico.

Nella routine quotidiana delle persone,private di personalità propria, si possono riconoscere degli elementi frequenti come quelli di non fare funzionare la giustizia per propri tornaconto, gettando confusione su argomenti scomodi, comportamenti antisociali con forte tendenza al sadismo, (Vedi: http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m.) se non addirittura comportamenti autolesivi, abuso di sostanze stupefacenti etc. Oggi vediamo che parte di queste persone vengono usate persino per distruggere l’Unità d’Italia, facendo divulgare la devolution.

Spero che per il bene di tutti, la maggioranza degli Italiani sia ancora quella che ha mantenuto stabile la propria identità e che gli sia rimasto il libero potere decisionale anche di votare “NO !” al referendum.


Date:Sun, 11 Jun 2006 15:09:41 +0200
To:paolo.gentiloni@comunicazioni.it;GENTILONI_P@CAMERA.IT;p.gentiloni@margheritaonline.it
From: Marco
Subject: RAI: siamo di nuovo alla spartizione delle poltrone.Egregio Ministro Paolo Gentiloni, ho letto molto attentamente l'articolo uscito su La Repubblica di oggi Domenica 11 giugno 2006 dal titolo:
Rai, per il Tg1 l'ipotesi De Bortoli.Ma Meocci blocca le nomine.Petruccioli consulta il tesoro.
Come le avevo scritto nelle precedenti email, le chiedevo di fare presto a nominare il nuovo Direttore generale e a fare una ripulita in casa Rai, perchè è una vergogna vedere dei Tg(principalmente il Tg1) così di parte.
Sembra quasi che le elezioni le abbia vinte Berlusconi.Però io non chiedevo di rimpiazzare i dirigenti messi da Berlusconi con altri messi dall'Unione, perchè così non risolverete nulla, perchè se tra 5 anni vincesse lui, ci rimetterebbe i suoi.
Bisognerebbe metterci delle persone COMPETENTI e SUPERPARTES.So benissimo che sono difficili da trovare.Fanno bene i prodiani a volere un direttore generale esterno al pianeta Rai, capace di ristrutturazioni profonde.
Invece la margherita rivuole Cappon, che sappiamo benissimo è di area Margherita.
L'articolo continua, facendo varie ipotesi:
I prodiani puntano su Minoli alla Prima rete, mentre la margherita punta su Ruffini(ora a Rai Tre).Per un gioco di compensazioni il Tg1 entrerebbe in aria diessina(testa a testa fra Caprarica e Di Bella).Se invece il Tg1 finisse ad un moderato(anche esterno, prima scelta De Bortoli del Sole), ecco Rai Uno andare alla quercia.Sempre per la logica delle compensazioni il Tg1 ad un moderato tiene il Tg3 in area diessina(Berlinguer favorita).Insomma siamo di nuovo alla spartizione delle poltrone.Possibile non si voglia fare una legge per liberare la Rai dai partiti?E' così difficile?Inoltre manca ancora una legge sul conflitto d'interessi e una legge sulle authority, in modo che anche quelle siano liberate dai partiti

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 11.06.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Copincollo:

Post di Luca:
“Vi racconto una storiella: c'è un signore settantenne, piccoletto, calvo, che un bel giorno, da Sofia, esprime il suo legittimo dissenso circa l'utilizzo della televisione pubblica da parte di due giornalisti e un comico
Il piccoletto non è né il presidente della Rai, né uno dei membri del CdA, bensì il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica, non dovrebbe avere alcuna voce in capitolo riguardo alle vicende della Televisione di Stato
Ciò nonostante, Biagi Santoro e Luttazzi spariscono dallo schermo, in compagnia di altri, l'Italia naviga attorno al 70° posto della classifica dei paesi in cui è maggiormente garantita la libertà d'espressione (quella dell'art. 21, appunto) e si qualifica come un paese "parzialmente libero" alle spalle persino di Capo Verde. In "Regime" Travaglio e Gomez raccontano questo, i casi vergognosi di censura di questi ultimi anni beceri, le manipolazioni cui è sottoposta la tv
.

“Regimicchio, avrebbe probabilmente scritto Montanelli”

Maurizio

Da http://masadaweb.org
.

Caro Fabrizio
siccome insisti a dire che, dato che Biagi non è stato silenziato totalmente e il blog di Grillo esiste ancora, allora tutto va bene, ti chiedo: cosa vorresti? cose anche peggiori? magari con B ci saremmo anche arrivati
Dovremmo godere per essere al 70° posto nella lista dei paesi liberi? Questa valutazione grama di noi la fanno le altre democrazie! Con B non abbiamo fatto che scendere!
Vorresti che fossimo proprio gli ultimi?

Parte della giustizia non è la giustizia. Parte della verità non è la verità. Spero che lo stesso discorso lo facciano al tuo stipendio, o ai tuoi diritti o che tua moglie ti dica: "Ti sono stata fedele il lunedì e il mercoledì. Non ti basta?"

La democrazia è uno stato che tende alla pienezza della giustizia, non a una condizione risicata di precarietà verso il basso e la verità non è cosa di competenza di Biagi piuttosto che di Ferrara, ma sta al di sopra di tutti

viviana vivarelli 11.06.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Il negazionismo è la negazione della verità storica come quotidiana

Beppe Grillo:

"La negazione della verita’: la verita’ dei precari, dei disoccupati, della perdita del valore dei nostri soldi, delle fabbriche che chiudono, della stampa internazionale che ci deride. La negazione del debito pubblico, dei numeri dell’Istat e della Banca d’Italia, del crollo delle esportazioni, della mafia.
L’ilare, pagliaccesca, impudente presa per il c..o degli italiani dove puo’ portare, a cosa puo’ portare? La frattura tra il Paese reale e queste persone e’ sempre piu’ profonda, sempre meno tollerata"

da Masada 318. Il negazionismo

http://www.masadaweb.org

viviana vivarelli 11.06.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Bernard Comment. Le Monde:

“. e soprattutto un lavorio quotidiano, attraverso la stampa o la televisione, tendente a delegittimare il mondo della giustizia e della cultura, sia con attacchi diretti, che con una teoria ossessiva del complotto, oppure con un esplicito disprezzo e la non considerazione di qualsiasi forma di competenza… Questo regime di bugie, di deformazione e di disinformazione, di aggiustamenti a fini privati rappresenta una vera e propria minaccia per l'Europa. Sembra che non si tratti di vero e proprio fascismo. Non importa: non e’ certamente democrazia. La separazione dei poteri viene ogni giorno messa in discussione, l'informazione e’ ampiamente confiscata, la storia viene sottoposta a revisione…”

da Masada 318. Il negazionismo

http://www.masadaweb.org

viviana vivarelli 11.06.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo:

“Il Cavaliere mica s'incazza se si fa satira sociale, sulle pensioni, sulle riforme, sulle ville, sulla statura, sulla pelata. S'incazza se parli dei suoi processi e del suo monopolio, che poi sono le vere ragioni per cui fa politica: in una parola, i guadagni di Mediaset. Quello e’ il tabu’. Per questo sono saltati Biagi, Santoro, Luttazzi, la Guzzanti, Fini, Rossi e tutti gli altri. Perche’ lo toccavano negli affetti piu’ cari: i fatturati. E lui, quando gli toccano i fatturati, va fuori di testa. Parla di "uso criminoso della televisione", lui che la usa criminosamente da vent'anni. E così trasforma in eroi e in martiri dei professionisti che si limitavano a fare onestamente il loro mestiere di giornalisti o di artisti. Niente di rivoluzionario: solo il loro mestiere, anche se e’ vero che in Italia solo i veri rivoluzionari fanno ancora il loro mestiere. Ecco, lo stile e’ lo stesso di Craxi. Anche se Craxi non possedeva tutte le tv d'Italia: gli sarebbe piaciuto fare quel che fa oggi Berlusconi, ma non poteva. Aveva il 13% dei voti o giu’ di li’. All'inizio credevo anch'io che fosse uno statista. Poi capii che era un ometto.”

Riportato su Masada 318
http://masadaweb.org

viviana vivarelli 11.06.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Italia imbavagliata ? Ma come, prima dite che Berlusconi ha rimbecillito gli italiani con la tv, e poi se non vedete una notizia in tv vi lamentate che non c'è informazione ? Spiego meglio : se la tv rimbecillisce, anche Travaglio o Santoro vi rimbecilliranno. O vale solo per B ?
Le librerie traboccano di titoli contro Berlusconi, Travaglio ci ha fatto una fortuna, Enzo Biagi continua a fare tranquillamente il giornalista e scrittore, ma siccome non va in tv allora per voi sarebbe stato censurato. Santoro è stato parlamentare europeo, ha rinunciato alla carica perché guadagnava poco, meglio i soldi della tv.
Insomma, a me sembra che siate tutti videodipendenti totali. L'informazione non si fa solo in tv. Se l'italia fosse imbavagliata, non scriveremmo su questo forum. Però fa molto effetto dirlo.
Saluti da uno "di destra" che vive da molti anni senza il televisore ( perché non faccio come voi pecoroni, che vi lamentate dei programmi ma continuate a guardarli ).

fabrizio fabrizio 11.06.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Trotskij, nella sua "Storia della rivoluzione russa" - ma credo che il bonmot sia ripreso senza citare la fonte da La Rochefoucault - a proposito dei russi, dice (cito a memoria):"I russi, quando guardano i propri politici, è come se si osservassero allo specchio, vedendovi tutti i loro difetti. Solo che, invece di prenderserla con se stessi, se la prendono con lo specchio".
Mi pare che il messaggio si adatti perfettamente anche agli italiani.

renato prizzon 11.06.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggete in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g.-s.i.s.u..c.o.m.

Giovanna Nigris


G i o v a n n a N i g r i s 11.06.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Erwin
il mondo deve vedere anche persone come te o come Charlton Heston (ricordi Bowling a Columbine?) il fascistone americano propugnatore della vendita di armi, o Cheney e Rumsfeld, che sul sangue dei morti ci hanno fatto una fortuna
La storia è necessaria
L'informazione è necessaria
Siamo nelle mani di travisatori della realtà come Berlusconi, che chiama Mussolini "un grande statista" e dice che "non ha mai ammazzato nessuno" e che mandava i nemici "in villeggiatura" o che "i comunisti ha tenuto nelle loro mani per 50 anni la tv"
Negare la storia serve solo ad affossare la verità e ciò serve solo a realizzare una verità peggiore
Siamo nelle mani di gente come Berlusconi che blocca Europa7 per mandare fanatici come Fede, Sgarbi, Ferrara, Far.i.na, B.el.pietro o F..
o come Murdoch che censura Arcoiris e fa documentari in cui Pinochet è elogiato come un grande uomo democratico che ha salvato il Cile dai comunisti così come Peron l'Argentina
Siamo in mano a gente che ci riempie gli occhi di futilità per addormentare i nostri cervelli
Per 5 anni questa televisione ha oscurato le bandiere della pace e le manifestazioni di piazza di milioni di persone, i problemi del lavoro come l'opera di milioni di volontari che sono stati descritti come sfasciavetrine e black block, e ha nascosto con cura gli orrori dell'inquinamento climatico (come in USA) o la sporca verità sulla guerra, per rimandarci, amplificato, il mito di un torbido affarista in violazione pregressa di legge e la sua ideologia antidemocratica e piena di menzogne.
La mente si uccide con le camere a gas come con i talk show.

Raptis scrive:
"Gli americani che hanno una (ragionevolmente) chiara comprensione di quanto sta accadendo nel mondo sono una minoranza.
Gli americani che hanno un quadro abbastanza comprensibile sono più numerosi, ma sono ancora una minoranza.
La maggioranza degli americani ha (al massimo) una vaga idea di quanto sta accadendo"

E gli italiani?

viviana vivarelli 11.06.06 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Erwin tu sei un nazista in piena follia
Gli ebrei erano sparsi in tutti i paesi della Terra, molti di essi nascondevano la loro appartenenza per non essere perseguitati; dopo i pogrom degli ebrei russi non possiamo dire nemmeno se in Russia fossero + di 3 milioni o quanti, non possiamo dire nulla
Nessun censimento è possibile su chi si nasconde per paura di essere ucciso
Dopo la sconfitta della Germania, ebbero tutti il coraggio di venire allo scoperto
Il tuo fine è dimostrare che l'olocausto non è mai esistito
Non sto nemmeno a sottolineare quanto sia triste il tuo delirio
Se questo è lo scopo della tua vita, desti solo pietà
Mentre lo sciagurato Berlusconi, che ha introdotto nella Cdl gente come te, spero invece che sparisca dalla faccia di questo paese!
Immagino che ora Borghezio, il nuovo nazista italiano che tenta di mettersi a capo della Lega, riporterà in auge queste strane teorie, mentre Romagnoli, Tilgher, Fiore e Rauti le stanno esprimendo in seno a Fiamma Tricolore, An e Fronte Sociale Nazionale
Sento che il segretario nazionale ed europarlamentare Luca Romagnoli ha presentato all’assemblea di Strasburgo la richiesta di immunità per il deputato europeo Bruno Gollnisch, n° 2 del Front National di Jean-Marie Le Pen, imputato per aver negato l’esistenza delle camere a gas naziste
In altri paesi quelli come te che negano l'olocausto li mettono in galera!
In Gran Bretagna hanno dato 3 anni di carcere a David Irving per aver messo in dubbio l'olocausto e anche in Austria e in USA c'è una legge antinegazionista che proibisce di mettere in dubbio l’Olocausto o di esaltare il nazismo
Con Berlusconi abbiamo avuto un governo che ha tentato di oscurare anche i crimini nazisti e l'espresso divieto costituzionale di ricostituzione del partito fascista. Anche questo abbiamo dovuto vedere!
Quelli come te che negano l'olocausto vogliono solo che si ripeta
Non riesco ad esprimere il mio orrore
A quando l'attacco alla NATO, all'ONU e alla democrazia?

viviana vivarelli 11.06.06 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Salve a tutti,

Riporto questi pochi numeri che non riesco a capire!

1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.

2)Il New York Times" del 22 febbraio 1948 STIMA gli ebrei esistenti in tutto il mondo da 15.600.000 a 18.700.000


Le fonti non dovrebbero essere sospette !

Di conseguenza : restati nello stesso numero o addirittura aumentati...come si fa a dire

che 6.000.000 siano stati uccisi nei Lager tedeschi ?

Delle due ...una : O hanno sbagliato i conti l'Almanacco Mondiale e il New York Times...o

hanno sbagliato a contare i 6.000.000 di morti ebrei.

C'è qualcuno capace di aiutarmi a capire ?


Cari ragazzi la prima mossa se la son gia dati,
si sono ribassati gli stipendi del 10% per ridurre
la spesa pubblica,poi pero si sono nominati 103
sottosegretari a spese nostre,altro che ridurre la spesA pubblica.
Non faccio politica perche non mi interessa,tanto
son tutti gli stessi.
A Napoli diciamo sono come la cacca, piu la giri piu puzza.
Pero dico apriamo gli occhi,perche 5 anni senza
potere son tanti,si devono rifarsi anche questi...
un saluto a tutti.

Giovanni Marigliano 10.06.06 23:05| 
 |
Rispondi al commento

LA FRITTATA SARA’ COMPLETA…
- di Giacomo Montana

Quando la violenza non viene esercitata solo sui corpi, procurando danni biologici e persino affamandoli per l’esorbitante aumento del costo della vita, ma anche sulle intelligenze, sviandole,soffocandole, spegnendole con la potente influenza dei Media e con i fuorilegge sempre più tollerati e premiati in diverse maniere, si preclude ogni possibilità di vedere attuare, imparzialità, uguaglianza e giustizia e di conseguenza una vera democrazia.

Questo potrebbe configurarsi come un colossale fenomeno collettivo di regressione del progresso, nell’assurdo, nell’irrazionale. La congiuntura negativa che marcia di pari passo, induce le imprese a una ristrutturazione produttiva, con conseguenti effetti di ripercussione negativa nel mondo del lavoro e quindi, di riflesso, con una maggiore disoccupazione e sempre meno incrementi della retribuzione e delle pensioni.

Come vedete non si finisce mai di imparare e ogni volta si aggiunge un tassello al mosaico della conoscenza e della saggezza. Nonostante tutto c’è ancora chi crede agli ingannatori e affamatori del popolo, facendosi convincere persino a rispondere ”SI” al prossimo referendum.

CON LA DIVISIONE DELL’ITALIA, LA FRITTATA SARA’ COMPLETA, CON TUTTI GLI INGREDIENTI PIU’ SALATI!! BUON APPETITO A CHI VOTA “SI”!

G i o v a n n a N i g r i s 10.06.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.
2) New York Times" del 22 febbraio 1948 ebrei esistenti in tutto il mondo 15.600.000 e i 18.700.000

ERWIN-THULE 10.06.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

scusate.. esiste un documento video disponibile in rete dell'evento "italia imbavagliata"?

Emmanuele Da Iglesias Commentatore in marcia al V2day 10.06.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggete in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/
Giovanna Nigris

G i o v a n n a N i g r i s 10.06.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Eia...Patatero...nel senso che ha patate al posto del cervello...

claudio Podda 10.06.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo! scusate l'offtopic

Sulla mia homepage a destra ho le news di Beppe grazie ai feed rss. Se v serve mettetevela cm homepage!

http://gioblecch3.altervista.org

Ps ottimizzata x Int.Explorer, se no Firefox con il plugin IETAB attivo. ciauz

Giovanni Mena 10.06.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento


Buongiorno

si potrebbe sempre assumere a ns spese una dozzina di Romeni che a ns richiesta si adopererebbe per fotocopiare pari-pari alla Mastella & co s.a.s., tutti gli eventuali reati che i vari amnistiati commetteranno nei confronti di ogni singolo cittadino. chi è d'accordo lo scriva.

Beppe, se vogliamo licenziare i ns dipendenti, facciamolo prima che mettono mani sulla legge Biagi, altrimenti poi saranno C....I .

Ti voglio bene, ma non tanto.

Un Saluto

Michele Giannuzzi 10.06.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo esternare il mio disappunto per la situazione incresciosa che si è venuta a creare: l'accanimento verso la più bella, simpatica,
onesta e leale società calcistica del mondo.

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/post-scriptum-volont-ecco.html


Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggete in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

Giovanna Nigris

G i o v a n n a N i g r i s 10.06.06 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Erwin
a quel che credo di aver capito
i post spariscono ma non perché uno è nazista
Conservali ed esamina le parole, magari ce ne sono alcune che producono un blocco automatico, o i nomi di alcuni personaggi, cambiale o metti dei sinonimi, delle metafore più innocue e vedrai che i post appaiono
Del resto lo capisci subito se sono pubblicati, non deve comparire alcuna scritta di ritorno, in quel caso sono stati respinti
Visto quel che è apparso sul blog, direi che nessuno è censurato per quel che è altrimenti le censure sarebbero ben di più

viviana vivarelli 10.06.06 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, faccio il giornalista da 25 anni (ne ho 41) e l'aver deciso di non rincorrere con la lingua di fuori il culo dei miei direttori ha prodotto questo risultato: sono un free lance, lavoro 15 ore al giorno, e guadagno 800 euro al mese. Ma sono una persona che vive impiedi, se capisce quel che vuol dire. La libertà di stampa? Tutto molto bello, ma parliamo davvero. Sino in fondo. Se ti va, ma potrebbe essere scomodo, fai un fischio.
Con stima
Franco Ghezzi

Franco Ghezzi 10.06.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Con la tv, B e Fi hanno creato una sistematica negazione della realtà, un paese di zombi
Risultato: milioni di italiani che credono che certe menzogne siano vere e le ripetono convinti, lo vediamo sui blog, gente che ripete a manetta slogan inculcati nel cervello dal mezzo televisivo, slogan che sono contradetti in modo stridente dai fatti, e che non ha nemmeno vergogna di essere schernita come poco intelligente o mitomane, perché è mentalmente dipendente, incapace di attivare quello che Freud chiama "principio di realtà"

Ripeto le parole di Beppe Grillo:

"La negazione della verità: la verità dei precari, dei disoccupati, della perdita del valore dei nostri soldi, delle fabbriche che chiudono, della stampa internazionale che ci deride. La negazione del debito pubblico, dei numeri dell’Istat e della Banca d’Italia, del crollo delle esportazioni, della mafia
L’ilare, pagliaccesca, impudente presa per il c..o degli italiani dove può portare, a cosa può portare? La frattura tra il Paese reale e queste persone è sempre più profonda, sempre meno tollerata»

Eppure questi, che hanno i rotti i ponti con la verità e con la realtà, decidono, votano, hanno sostenuto al potere un reo egomaniaco come B e a momenti ce lo rimandavano
E sono gli stessi che continuano a blaterare di lotta al comunismo, xenofobia, razzismo, guerra umanitaria, conti in ordine, 50 anni di Rai in mano ai comunisti, toghe rosse, o che credono ai complotti contro B e che egli sia un grande leader nazionale e internazionale

Che cosa si deve fare con costoro?
Parlare non serve, visto che i loro convincimenti non stanno a un livello razionale. e sono succubi
Per essere cattivi, bisognebbe dire: visto che sono malati di tv, curiamoli con la tv! Destrutturiamoli!
Ma qui ci imbattiamo, non in una pretesa di liberazione delle coscienze impedite da parte del cx, ma proprio nella sua incapacità congenita, non dico a manipolare, ma proprio a far capire, a mandare messaggi chiari e soddisfacenti

viviana vivarelli 10.06.06 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Un partito come Fi si è avvalorato mediante un uso massiccio e perverso dela tv
Fi si caratterizza per l’ingente uso di menzogne propagate tramite video
B lo ha detto più volte e in modo così chiaro da non lasciare dubbi:
gli elettori devono essere considerati come bambini di 12 anni
e: non esiste affermazione che non sia creduta vera se viene ripetuta con parole uguali molte volte

La ripetizione attraverso il video costituisce un comando ipnotico più forte di qualunque ragionamento razionale, si insedia a livello subconscio, per cui vincerà non il migliore, ma chi riuscirà a diffondere in maniera massiccia, intensa e martellante qualcosa, anche falso o pericoloso in tv, così da indurre milioni di teleutenti a crederlo vero e buono
La nostra è una repubblica basata sulla tv.
I video-cittadini che guardano la tv anche 5 o 6 ore al giorno sono la maggioranza.
Ripetere, rinforzare, ancorare: è una tecnica di Programmazione Neurolinguistica, PNL
Per questo dittatori come Milosevich, come 1° atto del loro progetto di potere, hanno preso nelle loro mani il pieno controllo del mezzo televisivo
Quello che non si capisce è perché partiti del centrosinistra non riescano a provvedere e lascino la televisione nelle mani dell’avversario. E’ come fare una corsa dove siamo a piedi mentre si lasciano tutte le auto al concorrente. Sbagliato!
Nel '94 su “La voce di Montanelli” uscì un'inchiesta a puntate sulle tecniche di manipolazione studiate dai vertici di Pubblitalia e di Forza Italia, tra cui la Pnl, e hanno gli esperti migliori
Tutte le affermazioni della Cdl sono contraddette dai fatti (“Stiamo tutti bene e non è vero che c’è la crisi”, “I prezzi non sono aumentati, è solo una manovra del centrosinistra”, “Se abbiamo problemi, è perché la sinistra ci ha lasciato un buco”, “I nostri conti sono in ordine, lo ha detto anche Maastricht”, “Tutte le toghe sono rosse. Non è vero che B ha commesso dei reati, è solo una vittima politica”, “L’Italia è un paese ricco"

viviana vivarelli 10.06.06 08:48| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Informazione!!!
Volevo avvisare a chi come me non sapeva che, a conferma che l'attuale sistema politico corrisponde ad una vera " dittatura parlamentare" dal momento che molti dei nostri politici hanno mani in pasta nelle assicurazioni, si sono inventati una legge che prevede che tutte le assicurazioni vita stipulate dal 2002 non possono essere recesse prima di 5 anni pena la restituzione dell'aliquota del 19% messa in detrazione nella denuncia dei redditi dei premi pagati di ogni anno.
Come dire oltre al fatto che se un cittadino si trova in difficoltà economiche e quindi costretto a recedere ed a rimetterci diversi soldi su quanto versato sino a quel momento e questo a tutto vantaggio delle assicurazioni, poi bisogna "scontare la pena" per non aver fatto gli interessi della classe dirigente!
Buongiorno a tutti.
Pietro Rossi de Gasperis

Pietro Rossi de Gasperis 10.06.06 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Confidare in Prodi per la moralizzazione della Rai?
Come chiedere a Pietro Pacciani, buonanima, di gestire un motel a ore.
Ragazzi, ma ... "ce semo o ce famo"?

renato prizzon 10.06.06 00:04| 
 |
Rispondi al commento

invece di perdere tempo e punti a prostrarsi per la gag di ieri tra l'oracolo di melfi e il malato di protagonismo, perchè non commentate l'ennesimo record della confraternita delle merende abusiva? 102 membri! alla faccia della serietà al governo e del risparmio per garantire un futuro ai precari ai nostri bambini e a chi non arriva alla IV^ settimana! Oppure è tutto normale e, anzi, previsto dal misterioso programma consegnato nelle mistiche mani da The King of the coglions?

s.bada 09.06.06 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo piu' i miei post!
Warum ?

ERWIN-THULE 09.06.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Va benissimo Beppe, CONTINUA COSì, HO APPENA LETTO LA TUA PRPOSTA PER L'ORGANIZZAZIONE TELEVISISVA IN ITALIA. Ma benedetto iddio è troppo chieder una televisone che non sia così deficiente? scusa sono appena tornato dal lavoro, e wsono molto stanco. continuerò oprossimamaente a seguirti. Grazie

Pasquale D'Ippolito 09.06.06 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi è stato detto che sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
TUTTI ESENTASSE
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00).
Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!)
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!
Mi viene detto anche che si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia rifiutano di portarle a conoscenza degli italiani......
Se è vero....

paolo_colombo 09.06.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggi in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com

Giovanna Nigris

G i o v a n n a N i g r i s 09.06.06 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggi in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

Giovanna Nigris

G i o v a n n a N i g r i s 09.06.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di libertà d'informazione, avete mai visto un telegiornale parlarvi di scie chimiche? ne avete mai letto sul vostro quotidiano preferito? guardate qui, invece, ed impariamo a tenere gli occhi ben aperti:
http://www.nexusitalia.com/nexus_new/index.php?option=com_content&task=view&id=737&Itemid=70

antonio falso 09.06.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Sull’individuazione, l’esplorazione e l’intervento adeguato del crimine occulto sono stati sparsi fiumi di inchiostro e le trattazioni risultano diverse a seconda dei criminali con cui si ha a che fare. Lo scopo del mio intervento non è quello di aggiungere altre informazioni alle molte già esposte e provate sul sito internet che si può raggiungere persino scrivendo il mio nome e cognome nei motori di ricerca e che vanno ad aggiungersi alle molte già in possesso della letteratura scientifica a riguardo, né quello di proporre un nuovo studio, forse l’ennesimo. Ho sentito l’esigenza di trovare un filo conduttore, tra la mera molteplicità delle informazioni, nonché delle relative nozioni che riguardano il crimine occulto e che permettono di chiarire i vari scottanti argomenti, delineandoli nei loro propri contenuti cinici e delinquenziali. Dall’anno 1992 sino ad oggi, nel più terrificante silenzio stampa, in qualità di assistente amministrativo, mi è stata distrutta sempre più la salute sul posto di lavoro. Per favore aiutatemi con la Petizione, grazie.

G i o v a n n a N i g r i s 09.06.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

A proposoto di imbavagliamenti...

Francesco Bonazzi per “L’espresso”

....anche i pm di Napoli che hanno scoperchiato il pentolone di Calciopoli. E ora rischiano di vedersi scippare l’inchiesta dai colleghi torinesi. Quelli che avevano già archiviato tutto quanto e in gran fretta. Nei panni del furbetto in bicicletta si sta calando proprio la Procura di Torino.

Tra il 30 giugno e la fine di settembre del 2004, i magistrati guidati da Marcello Maddalena hanno ascoltato le telefonate di molti personaggi del mondo Juve, Luciano Moggi compreso. E quando il gip ha negato la prosecuzione delle intercettazioni, si sono arresi senza prendersela. Anzi, hanno messo nero su bianco in una quarantina di pagine che «non c’è uno straccio di notizia». Emergeva, sì, una inelegante contiguità tra i vertici bianconeri e il designatore arbitrale Pierluigi Pairetto, «ma non sono emersi riscontri all’ipotesi investigativa di frode sportiva, bensì piuttosto elementi di prova di segno contrario». Ora, dopo aver visto il lavoro della magistratura napoletana e il clamore che ne è seguito, a Torino ci hanno ripensato. E un gip che di cognome fa Chinaglia, come il centravanti di sfondamento della Lazio anni Settanta, ha concesso alla Procura di riaprire l’inchiesta. Presto toccherà alla Cassazione stabilire la competenza tra Napoli e Torino.

Ma se i pm piemontesi tornano in campo, chi ci guadagna? E soprattutto, avevano insabbiato? Lunedì 5 giugno Pier Giorgio Gosso, capo dei gip torinesi, ha affrontato la questione con parole dure: «La riapertura dell’inchiesta servirà senz’altro a fugare i dubbi sul fatto che a Torino si sia deciso di archiviare per coprire o aiutare qualcuno». Quel “qualcuno” ha la “Q” maiuscola e indica la Fiat, la Juve, la famiglia Agnelli. Alle toghe torinesi storicamente il coraggio non è mai mancato. Oggi si storce il naso di fronte al caso di Maurizio Laudi, il procuratore aggiunto che per anni ha guidato anche la giustizia calcistica.....

virginia wolf 09.06.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

.....naturalmente il mio commento era rivolto al sig.Guido La Fianza. NIgell.

nagual nigell 09.06.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Cortese Beppe GRILLO,
che cos'é la coerenza ?

RISPOSTA:
Portare a termine quello che si é iniziato o quanto meno tentarci.

Il Primo punto delle PRIMARIE DEI CITTADINI era la CLASS ACTION.
Cosa stiamo facendo ?

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Ci rivolgiamo a tutti e specialmente alla Tribù, segnalateci i siti sensibili che hanno uno spazio per gli appelli dove ospitare il nostro invito.

Antonio DA FABRIANO 09.06.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento

per Luca Barbato:
Rinchiuditi dentro le mura del Vaticano, e non uscire!

Elio Martino 09.06.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a lei. Mi permetta di dire che il signor Soru è il governatore della regione Sardegna, che è a statuto speciale, quindi dispone di un parlamento per legiferare. Alla Sardegna spetta, come per accordi presi, una percentuale dei soldi che i sardi, e non, pagano per le tasse, i quali sono ormai anni che lo stato italiano non eroga più, creando gravi disagi tra i propri abitanti, i quali sono già penalizzati per la continuità territoriale e materie prime più care. Se si aggiunge che questi soldi, spettanti per legge, non arrivano, succede che l'economia sarda tende a bloccarsi per mancanza di finanziamenti, visto che le banche sono sempre al rialzo, e non danno un bel niente.Il Presidente Soru si è visto costretto a prendere questo provvedimento, semplicemente per dare un pò di ossigeno alle imprese e a tutti quelli che vorranno intraprendere una attività imprenditoriale. Una cosa è certa tutti i non residenti dovranno pagare in proporzione alla ricchezza, per esempio il sig. Berlusconi dovrà pagare intorno alle 240 mila euro. La Sardegna non è terra di conquista e tantomeno la pattumiera di turno. Basta e avanza che ha la più alta percentuale di territori sottoposti a servitù militari, e la stanno depredando dal granito selvaggiamente. Se non vi stà bene andate da un'altra parte, che ne sò in Corsica, poi vediamo la differenza.Non ne abbia a male di ciò. La saluto cordialmente, nigell.

nagual nigell 09.06.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi credeva che Romano Prodi fosse un pacioccone, una sorta di curato di campagna, magari talvolta dedito, in gioventù, a sedute spiritiche per ingannare il tempo abbinando il dilettevole all’utile ( e così cercare statisti della vecchia Dc in mano di movimenti terroristici nostrani) e combattere all’ultimo sangue la noia di lunghi pomeriggi di inverno, si dovrà ricredere. Dopo l’intervista terremoto a Die Zeit nulla sarà più come prima ...

... Prodi ai tedeschi ha svelato la propria faccia non bonaria, se possibile brutale, un curato di campagna che non farà prigionieri se non per torturarli nelle segrete del proprio castello diroccato.Ma contemporanemente queste parole non rassicurano di certo i suoi alleati. Il commento da corridoio più riferibile ieri era il seguente: “ma che gli ha preso”? E non c’erano solo i Rifondaroli, Diliberto e i Verdi sul piede di guerra. Anche Rutelli, D’Alema e compagnia adesso sanno quali ambizioni nutre il Professore e qualcuno magari comincia a credere che potrebbe essere un errore dargli un partito visto che attualmente non ce l’ha. Cosa che potrebbe portare alle calende greche il progetto di unificazione tra Margherita e Ds che va sotto il nome di Partito Democratico. Le reazioni dell’opposizione in fondo sono state, con Cicchitto, molto più bonarie di quelle di un Marco Rizzo all’interno della maggioranza. L’ex socialista infatti fa sarcasmo e parla di “delirio napoleonico”, Rizzo invece chiede smentite ufficiali e convincenti, pena la Waterloo a tempo di record di questo esecutivo.

Luca Montezuma 09.06.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento


Questa manifestazione di protesta è diretta allo Stato Olandese che dopo aver legittimato una cultura di morte con le leggi a favore di aborto ed eutanasia oggi tollera l’ ufficializzazione di un partito apertamente favorevole alla pedofilia.

NO ALLA PEDOFILIA!
PETIZIONE PER L'ESPULSIONE DELL'OLANDA DALL'UE.

Per iniziare.
Riempiamo la UE di petizioni via mail

Per presentare la petizione via mail
1) collegarsi su www.europarl.europa.eu
2) Ciccare a destra su “petizioni”
3) Ciccare quindi, in fondo, su “Modulo per la presentazione di una petizione online”
4) Riempire i dati personali
5) Riempire il modulo con il testo in francese o in inglese (lingue ufficiali della UE). Vi abbiamo offerto ambo le possibilità, seguite dalla traduzione in italiano.
Per riempire il modulo scegliete la lingua e fate copia incolla del testo rispettivo

Titolo della vostra petizione:
Francese : Je demande l’expulsion de la Hollande de l’Union Européenne
Inglese : I demand for the expulsion of Holland from the European Union
(Chiedo l’espulsione dell’Olanda dall’Unione Europea)

Testo della vostra petizione:

Francese: Si la Hollande accepte d’institutionnaliser le NVD Charity, Freedom and Diversity, un parti qui prétend de légaliser la pédo/pornographie, je demande que ladite Hollande soit expulsée de l’Union Européenne parce que la violence contre les mineurs et l’exploitation des enfants ne sont pas compatibles avec la civilisation, la culture et l’éthique des peuples européens.

Inglese : If Holland allows to institutionalize the "NVD Charity, Freedom and
Diversity"political party, a party that intends to make legal
pedo-pornography,
I demand for the expulsion of Holland itself from the European Union,
as violence against the underage is not compatible with the civilization,
the culture and the ethics of the European People.


(Se l’Olanda accetta di istituzionalizzare il NVD Charity, Freedom and Diversity, partito che intende legalizzare la pedo-pornografia, chiedo che la stessa Olanda venga espulsa dall’Unione Europea perché la violenza contro i minori e lo sfruttamento dei bambini non sono compatibili con la civiltà, la cultura e l’etica dei popoli europei).

6)…Inviare

AVVERTENZA: le petizioni saranno certamente dichiarate inammissibili. Non scoraggiatevi e non indispettitevi, lo scopo non è quello di escludere l’Olanda dall’UE ma di sottolineare le contraddizioni e di aggredire la pedofilia.


Girate l'appello a tutti i vostri contatti, grazie!

luca barbato 09.06.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, è la prima volta che ti scrivo.
Permettimi di chiederti come mai non hai ancora denunciato l'iniquità, in particolare per le 2e case, della recente "tassa sui ricchi" del sig. Soru in Sardegna.
Possibile che non venga ancora messo all'indice l'evidenza del suo metter le mani nelle tasche di tanti "non ricchi"?
Quanti si sono fatti una casetta, non a Porto Cervo o Stintino, in luoghi "poveri", magari sulle colline (per risparmiare...), a poco meno di 3 km dalla famigerata "battigia"? E pagano già l'ICI e la luce da 2a casa, e la tassa sui rifiuti per tutto l'anno (per tua info +30% dal 2006, perchè "ora facciamo la raccolta differenziata" (!?), dando oltretutto e tra l'altro anche lavoro (forse poco ma c'è, perdindirindina!) a tanti bravi artigiani sardi.
Possibile che non si realizzi che tante "formichine" (e quanti figli di emigrati sardi che per amore della terra dei loro padri si trovano esattamente in questa situazione?) verranno ulteriormente spremute con vergognosa ingiustizia?
Mi si parla di incostituzionalità (ogni cittadino deve pagare le tasse in proporzione ...), di conflitto con le direttive dello Stato (Visco pare abbia accennato un suo "disaccordo"...), ed altro ancora (non desidero ora abusare dello spazio che mi concedi, semmai scriverò di nuovo se vedo che comincerai a darci una mano).
Comunque, al di là di possibili ed ipotetici ricorsi, sono convinto che una tua azione può essere molto più incisiva.
Per favore, AIUTO.
Grazie.
Tuo
Guido

Guido La Fianza 09.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero, Paolo, hai ragione
Da noi domina un localismo becero che non tiene solo l'Italia lontana dal mondo o dall'Europa ma tiene l'italiano lontano addirittura dall'Italia e la strada della Lega ha ristretto ancor più questa miserevole visione del campanile
Ed è grazie a questo provincialismo che i nostri giornalisti sono ignorati dal resto del mondo e abbiamo industriali così intelligenti che non sono stati capaci nemmeno di brevettare il marchio del parmigiano, che all'estero si chiama formaggio italiano, mentre il marchio lo ha registrato il Canada
Ed è grazie a questa faziosità cieca che ignoriamo cosa sia la Bolkeste o che la Cdl non è riuscita in 5 anni nemmeno a fare la bretella di Mestre
I media fungono solo da cassa di risonanza del potere

I documentari svizzeri sono bellissimi, peccato non vederli nemmeno su sky (li vedevo quando vivevo a Milano)
I telegiornali inglesi durano mezz'ora e danno spazio solo alla politica e all'economia, sempre sulle reti inglesi ci sono documentari inredibili, noi non vediamo nemmeno quelli
Murdoch ha censurato persino Arcoiris
Quando Gasparri elogiava il digitale dicendo che avremmo avuto cento 100 e avremmo potuto dialogare con la tv, ho sentito la pelle che si accapponava
Viviamo relegati in una piccola provincia ai margini dell'impero e ignoriamo cosa succede oltre l'orizzonte, come ignoriamo cosa succede ai piani alti o bassi della nostra casa
I giornali non sono meglio e procedono con lo stesso provincialismo, la stessa incultura, lo stesso schermo limitato e cieco
Se penso che il Corriere, il 1° giornale d'Italia, ha dato uno spazio smisurato alla feroce e barbara xenofobia di una persona rozza e volgare come la Fallaci mi viene da rigettare
E la radio è impestata da cattiva musica che ilr resto del mondo ignora e da comunicati commerciali a raffica
Se penso che in Emilia si sentiva un ottimo canale di sinistra dedicato tutto all'informazione e al confronto e con l'avvento di D'Alema è sparito..!

viviana vivarelli 09.06.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Perchè gli aborigeni non hanno costruito il boomerang per colpirsi da soli, Beppe.

Niccolò Petrilli 09.06.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

nella nuova tv pubblica, indipendente e senza pubblicitá, ci si dovrebbe ricordare che l'Italia, pur essendo un bellissimo paese, fa parte dell'Unione Europea e piú in generale del mondo...per cui ci dovrebbero essere notiziari che parlano davvero di quello che succede in tutta Europa e nel mondo. non solo il commento del buffone politico di turno e la risposta del suo collega buffone dell'altro schieramento.
vogliamo sapere davvero cosa succede dietro casa e piú lontano. vogliamo FILM in versione originale, con i sottotitoli, per non perdere il 50% della bellezza del film e per familiarizzare o imparare altre lingue. Confiniamo con Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e quasi con la Tunisia e la Croazia. ma nessuno sa cosa fanno, pensano, mangiano, dicono. solo si parla delle nostre piccole beghe campanilistiche.
vogliamo essere davvero cittadini del mondo.
piú ci conosciamo, e meno paure avremo dei nostri vicini e lontani.
In Italia, tutti si riempono la bocca di parole inglesi che si potrebbero tradurre. peró se uno straniero ferma un passante per chiedere un'informazione, 9 su 10 non riescono a spiaccicare due parole, né in inglese né in altre lingue. In Olanda, nelle Fiandre, nei paesei scandinavi ma anche in Portogallo, dove non usano doppiare i programmi e i film, il livello medio della lingua inglese, almeno parlata é altissimo. Il mondo é pieno di italiani ma a uno straniero che chiamava una
ditta importante in Italia, la centralinista o chi fosse gli ha risposto" No English, speak Italy"....

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 09.06.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

In Spagna, Telecinco (di Mediaset ovvero di Berlusconi) e Antena3 (de Agostini), che tentavano abusi di potere, sono stati limitati. Hanno gridato al colpo di stato ma invano. Berlusconi in Spagna e’ sotto inchiesta per violazione della legge contro le concentrazioni tv attraverso ingenti finanziamenti off-shore e frode fiscale. Se l’accusa fosse provata, la legge spagnola prevede pene da 2 fino a 14 anni di reclusione. I magistrati spagnoliaccusano l’ex premier e i suoi manager piu’ fidati di aver creato fondi neri all'estero, per circa un miliardo di euro, nascosti in 64 off-shore. A fare da «tesoreria occulta», la societa’-cassaforte All Iberian. Fininvest (attraverso All Iberian e le societa’ off-shore Catwell e Solidal) ha finanziato segretamente nel ’90-’95, con 456 miliardi di lire, alcuni prestanome per aggirare la legge anti-trust (che vietava di possedere più del 25% di un' emittente) e controllare Telecinco, prima tv privata del Paese. Ora che Berlusconi non e’ piu’ protetto dalla sua carica di presidente del Consiglio, questo procedimento puo’ ripartire.
In Italia, invece, la nuova legge sul falso in bilancio, votata nel 2001 dal centrodestra, ha trasformato il reato in una semplice contravvenzione, consentendo a Berlusconi di beneficiare della prescrizione, per il solito trend delle leggi fatte da Berlusconi per salvare Berlusconi stesso dai suoi reati e renderlo impunibile.


vedi anche
http://www.masadaweb.org

viviana vivarelli 09.06.06 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1

La tv può essere una patologia

“Fin dalla sua comparsa, la televisione è apparsa come un veicolo comunicativo di grande accelerazione e semplificazione, molto più di quanto non lo fossero state la radio e la carta stampata. In breve è diventata una presenza capace di modificare l’interazione sociale umana in tutti gli ambiti significativi della vita: da quelli più intimi e privati a quelli più generali e pubblici, ma allo stesso tempo anche la società si insinua nell’ambiente mediatizzato influenzandone il linguaggio, le scelte, la realtà.” (Tesi di laurea di Giuseppe Iacobini per Scienza della comunicazione)

Osservazioni:

Non dimentichiamo che Berlusconi è laureato in legge con una tesi sulla pubblicità ed è considerato un eccellente ipnotizzatore televisivo.

La televisione inibisce la creatività, induce comportamenti passivi basati sull’induzione e l’imitazione, manipola il pensiero rendendolo coatto, riduce le facoltà critiche e instilla messaggi subliminali, che stanno cioè al di sotto del livello di coscienza ed entrano nel campo delle suggestioni ipnotiche.

La tv fa passare dall’immaginazione all’immagine, dall’attività alla passività, dalla scelta all’induzione, dalla libertà al condizionamento, dall’essere democratici al diventare sudditi.

Gli insegnanti accusano la televisione di produrre un linguaggio scarso e povero di vocaboli (umiliazione del linguaggio, impoverimento della parola, lessico omologato di basso livello), una attenzione fiacca o discontinua, un comportamento inerte o caratteriale, una scarsa applicazione allo studio e alla ricerca o all’attività concentrata in genere, una caduta della curiosità e del senso critico, una incapacità a capire il senso delle situazioni o a riassumere in breve un discorso lungo o anche solo di seguirlo, una asocialità e antisocialità unite a conformismo e consumismo.

viviana vivarelli 09.06.06 09:22| 
 |
Rispondi al commento

2

La tv è il più forte strumento di standardizzazione antiumana che sia mai stato inventato

Certificando una realtà di propaganda, impedisce valutazioni della realtà basate sui fatti
La tv è l’assassino della realtà

La passività televisiva (fascinazione), impedendo alle energie del soggetto di esplicarsi e mettendolo continuamente a confronto con una realtà irraggiungibile, finisce per col produrre frustrazioni, disagio, fuoruscite incontrollabili di ansia, rabbia, frustrazione e aggressività...

La tv produce la scomparsa dell’infanzia
Ma alla lunga la scomparsa dell’uomo

M.Winn e R.Berger parlano di vera e propria "trance catodica" . Il “bambino dormiente” (ma anche l’anziano o la mente debole) entra in una esperienza quasi-onirica. Del resto il movimento oscillante della luce nelle righe catodiche induce la trance allo stesso modo del pendaglio luminoso che gli ipnotisti fanno oscillare davanti agli occhi del soggetto da ipnotizzare, mettendo in tilt il cervello

Una cattiva tv coarta le capacità valutative e relazionali e, agendo principalmente con immagini ripetute o emozioni indotte, impoverisce sia la sfera affettiva che quella logica, riduce il senso del reale introducendo in un mondo virtuale, spesso lontanissimo da quello reale, pertanto ristruttura i processi cognitivi in senso negativo e impoverisce il soggetto, debilitandolo delle sue facoltà cognitive, critiche e creative, riducendo le sue percezioni e elaborazioni e inibendo o distorcendo la sua possibilità di vivere reali rapporti sociali effettivi
Inoltre la massificazione indotta crea un appiattimento dell’originalità e individualità, frenando lo stesso progresso e riportando l’uomo allo stato di cellula del gruppo simbiotico primitivo, com’era nelle comunità tribali, una massificazione senza gruppo, una identificazione senza individuo, una omologazione senza socialità

viviana vivarelli 09.06.06 09:20| 
 |
Rispondi al commento

3
Il risultato di un bombardamento televisivo deteriore è una personalità debole, facilmente suggestionabile, poco critica, poco autonoma, poco libera, molto disinformata, fanatizzabile a comando e che, purtroppo, conserva, a un sottolivello inconscio, i suoi condizionamenti mentali che difende oltre ogni senso di realtà e di logica

Il soggetto rifiuta le proprie responsabilità individuali e sociali e, creandosi dei miti virtuali, sostituisce la loro vita alla sua (effetto moquette)

La casa, con la scatola televisiva, diventa un surrogato del mondo, ferendo un mondo inesistente, dove l’unica realtà temporale è quella proiettata adesso, il passato scompare o non si è più in grado di valutarlo in un continuum, il futuro scompare anch’esso, in una riduzione di scopi e progetti personali

L’esito di una pessima tv è la totale irresponsabilità dell’individuo

Meraviglia il disinteresse che il centrosinistra ha sempre manifestato per la tv in una ignoranza inquietante dei suoi valori e pericoli. Dovrebbero svegliarsi dal loro errore, dal momento che la tv è parte integrante dell’attuale sistema sociale, della formazione e dell’informazione, e che Berlusconi, invece, ha puntato moltissimo su questo medium per creare una società vana e irresponsabile, una società senza spessore, che interpreta se stessa non partendo da se stessa o dalla propria realtà ma dal suo travisamento televisivo indotto per motivi economici e di potere

Il teleutente succube è un essere senza interiorità e senza corpo, che vive in una società che sembra senza segreti, ma, in quella realtà virtuale, l’uomo reale scompare

Federico Fellini disse: “L’unico risultato della tv è creare una sterminata platea di analfabeti pronti a ridere, a esaltarsi, ad applaudire tutto quello che è veloce, privo di senso e ripetitivo

viviana vivarelli 09.06.06 09:18| 
 |
Rispondi al commento

1
In Spagna non c’è il canone e la tv è gratuita. Sono pubblici 2 canali tv e 2 radio. Noi potremmo mantenerne 3
Zapatero, come primo atto di governo, ha voluto “Una televisione pubblica libera dal controllo dei partiti”, necessità fondamentale per una informazione libera e pluralistica
La tv riceve è finanziata per il 50% dallo stato, il 40% dagli introiti pubblicitari, il 10% da fonti diverse (come vendita programmi all'estero) per ridurre il pesantissimo debito accumulato (7,5 mild di €)
Il Consiglio d'amministrazione dura 6 anni (e non coincide con le scadenze delle legislature): 8 membri eletti in parti uguali tra Camera, Senato, sindacati e Consiglio audiovisivo (che regola frequenze, costi, flussi pubblicitari..), elegge il direttore generale a maggioranza di 2/3
Sono stati cancellati i programmi spazzatura (telebasura). Un consejo de informacion vigila sul pluralismo e le scelte del cda col potere di bloccare il direttore generale
Svincolare la tv pubblica dal potere politico e lasciarla libera economicamente vuol dire garantirne la qualità
Telecinqo (Berlusconi) e Antena3 (de Agostini), che tentavano abusi di potere, sono stati limitati. Hanno gridato al colpo di stato ma invano. Berlusconi è sotto inchiesta
Vista l’importanza formativa e informativa della tv, che è diventata il medium prevalente e per alcuni ‘l’unico’, è urgente modificare l’attuale assetto della tv pubblica italiana, secondo i nuovi modelli della tv spagnola, della Bbc inglese e delle tv pubbliche tedesca e francese
Il servizio pubblico deve essere affidato a organismi super partes e la tv deve essere fatta non da squinzi e veline ma dalle menti migliori del paese: artisti, giornalisti, editori, autori, produttori, università, istituzioni culturali.

viviana vivarelli 09.06.06 08:11| 
 |
Rispondi al commento

2
Anche nel fare intrattenimento o telenovele si può fare cultura. La cultura è crescita e evoluzione
La tv italiana deforma e dequalifica gli utenti, li spinge a un consumismo esasperato e all’imitazione di tipologie degeneri, relegando i temi del mondo reale e i problemi italiani ed europei, e alienandosi da valori quali i principi costituzionali, il lavoro, la giustizia, la pace, la dignità delle persone, i diritti e doveri dell’uomo e del cittadino, la tutela dell’ambiente, l’uguaglianza di fronte alla legge, il volontariato, l’arte, la scienza, l’evoluzione umana…
In Italia, inoltre, lo strapotere di Berlusconi ha trasformato la tv, sia pubblica che privata, in una propaganda permanente sia della sua persona che di una visione distorta del suo comportamento, che, invece di essere disprezzato, costituisce un modello negativo deviante
L’indegna legge Frattini va cancellata e chi possiede quote di società di comunicazione (tv, radio, giornali, portali internet) deve essere dichiarato incompatibile con incarichi pubblici e di rappresentanza politica
La legge Gasparri va cancellata perché usa in modo distorto il capitale pubblicitario
L’inflazione pubblicitaria deve essere limitata con maggiore rispetto di chi guarda, specialmente i bambini
L’Auditel che direziona i flussi pubblicitaria in modo distorto deve essere modificata
Ci sia una modalità per valutare “la qualità” dei programmi e l’impatto che possono avere sugli spettatori, questo non solo in relazione ai programmi di propaganda e di pubblicità, ma anche ai modelli di comportamento che la tv induce
Infine si deve impedire in futuro censure indegne e illegali come quelle che hanno colpito Biagi, Santoro, Massimo Fini, Sabina Guzzanti, Luttazzi… o blocchi delle concessioni come quello che continua a colpire Europa 7 che è in regola con la legge e ha gli impianti pronti ma da anni continua a essere ignorata

viviana vivarelli 09.06.06 08:09| 
 |
Rispondi al commento

A tutti: ho inserito i video dell'exploit di Beppe di ieri sera al Carcano sul mio Blog! chi volessee vederli (60Mb in tot circa) li trova su www.capeitzcrew.it/blog

Daniele Russo 09.06.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento

mi stavo chiedendo il come....
è vero adesso molti sono contenti altri no....
chi segue la cara destra di berlusconi e company, lui con le sue immunità, con i tribunali, ponti sullo stretto e strani subbugli politici....ricordiamo quante proteste durante il suo governo??? mai metterò in dubbio che siano state fatte per un buon motivo oppure no.
ma una cosa bisogna dirla, perchè ora come è già stato commentato prima, molti si sono zittiti e prendono un aumento di tasse come la cosa necessaria???
questa è la pazzia dell'Italia, destra o sinistra i problemi di base rimangono spessi gli stessi. Quanto prende di media un parlamentare che si presenta a lavoro quando ne ha voglia??? quanti cavolo di sottosegretari, segretari dei sottosegretari devono far pagare???
quante volte vi capita di vedere impiegati di lavori pubblici a parlare al cellulare e vi tocca aspettare il loro comodo?? noi dobbiamo fare le file ovunque, dopo aver parcheggiato in doppia fila, sperando di non prendere la multa che non possiamo pagare questo mese perchè cavolo non ce la faccio.... Ma questo ai nostri governanti interessa davvero??? Siamo veramente per loro qualcosa di più di un numero su un foglio??Siamo in Iraq, quando sappiamo benissimo che la guerra costa moltissimo, ma perchè no siamo tutti benestanti, poi aumenta il gasolio, e chi se ne frega rateizzo la vacanza...intanto c'è chi invece di stare al suo posto se ne va al mercato a spese mie e di paga le tasse...
Dove vanno a finire veramente quelle montagne di quattrini che lo stato riceve???dopo aver passato di mano in mano quanti ne rimangono da usare per l'Italia???? Ma naturalmente dobbiamo accettare più tasse, gasolio alle stelle, prezzi super alti, ma perchè no, tanto fra poco cominciano i mondiali,berlusca è all'opposizione
e noi siamo liberi di guardar culi e tette in tv, con l'italia dei prezzi che ormai sono alti e così rimangono....ma stiamo tranquilli che la sinistra ci salverà..... ILLUSIONE

Davide Di Piano 09.06.06 02:16| 
 |
Rispondi al commento

Non ho molto da dire anche perchè i fatti parlano da se. Se penso che fino a poco tempo fa ero a favore dei "termovalorizzatori"...Il fatto è che certe cose non le sappiamo, non ne siamo a conoscienza e come possiamo fare? Chi ci informa? Chi ci istruisce su cosa è una nanoparticella? Questo solo per esprimere la mia più profonda riconoscenza a quanto questo blog ci sta facendo aprire un pò gli occhi su quanto sta accadendo intorno a noi. Un grazie a Beppe Grillo.

otello salvatori 09.06.06 01:23| 
 |
Rispondi al commento

beppe grillo è uno stronzo e voi una massa di coglioni!

tullio oillut 09.06.06 00:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Verità

Oppure ha ragione uno dei due ex ministri:

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/la-verit-e-che-per-la-sicilia-non-c.html

Gianpiero Romano 08.06.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato un sito blog dove si parla di beppe grillo e del suo sito il sito è http://ritacharbonnier.blogspot.com/

tom zeri 08.06.06 22:52| 
 |
Rispondi al commento

scusate,questa volta dopo vari tentativ. sono riuscito a postare qualcos., non è più possibile farlo oltre un certo ° di verità, " BLACCO DEL BLIG ".

nagual nigell 08.06.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

....naturalmente i passeggeri fatti salire sugli aere. erano scelti accuratament. con fals. nominativ.. Niente mort. o scompars., semplicemente qualcuno avrà cambiato identità.Quel giorn. era in corso una esercitazion., esattamente in quei ciel. e alla stessa ora, identica a quello che stava per succeder.

nagual nigell 08.06.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ci provo. Viene da chiedermi che fine abbiano fatto le vittime dell'11 sett..... che erano a bordo degli aerei dirottati, che hanno colpito le due torr. , se vittime ci sono state, in quanto pare che uno dei due voli non esistesse e quindi niente vittime. Oppure se proprio di vittime si aveva bisogno, da sacrificare, possono essere stati fatti sparire in un secondo tempo,dopo essere stati fatti salire su aerei civili simili, sostituiti al momento opportuno e fatti atterrare da un'altra parte in gran segreto. I veri aerei civili,trasformati,telecomandati,senza nessuno a bordo, fatti schiantare.

nagual nigell 08.06.06 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello potersi scaricare, gratuitamente, la serata; pensaci Beppe o il tuo essere genovese...:)

dario solinas 08.06.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento

beh...grazie a dio non c'erano i soliti raccomandati figli di non so chi con i biglietti già pronti che a dispetto delle centinaia di persone fuori che aspettavano da più di uno ora sono entrati senza problemi....
altrimenti quelle persone la fuori, in mezzo ad una stretta strada del centro a farsi mettere sotto dalle macchine avrebbero aspettato per niente...

per fortuna...altrimenti il teatro CARCANO che ha una capienza di circa 1000 persone...avrebbe potuto contenere solo 200 delle persone la fuori...

bella!!

ma dico...nn si poteva organizzare questo evento a perer mio di notevole interesse pubblico in uno spazio più capiente, in modo da permettere a tutti di participarvi???
o quantomeno...visto il copioso numero di personalità che vi parcipavano, non si poteva proporre lo spettacolo in diretta su internet?

luca francesco rossi 08.06.06 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei aggiungere altro punto di riflessione sulla stampa ed i pm che ho letto nel testo di Giacalone,già dal 1995,ma che nulla è cambiato da allora..."riguarda il giornalismo giudiziario che prende le veline dai pm ,che incarnano il potere repressivo,l'altra faccia della medaglia:se ci sono giornalisti che si piegano alle veline dei pm,ci sono anche dei pm che scrivono veline,la prima cosa equivale ad una forte dequalificazione,la seconda è reato perche il pm,senza guardare in faccia nessuno e senza pregiudizi,mira all'accertamento della verità,qualunque essa sia.Se si mette a passare notizie d'accusa ai giornalisti,egli viola il segreto istruttorio e getta fango alla sua funzione di giustizia vera.Un pm può diventare famoso nel corso di una inchiesta,capita,ma se il pm fa di tutto per incontrare il giornalista,e rilasciare interviste alle telecamere,anche la credibilità si logora con il tempo,e va aggiunto anche che la pubblicizzazione del processo come pratica è anche un modo di passare notizie,ed ecco che tutto si riduce ad uno spettacolo,anche abbastanza disonorevole perchè cambia l'iter processuale.Allora io penso che il conflitto d'interesse a questo punto non esista,sia una montatura,perchè anche i pm non fanno bene il proprio mestiere,e di questo non siè mai discusso,ma credo sia civile avere una giustizia separata dalla stampa,no?

stefano masetti 08.06.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

gli spermatozoi di zapatero non generano nulla perchè come si sa gli omosessuali non sanno riprodursi tra loro. quindi andrebero solo a finire in qualche culetto + o - pulito...

Cesare Poppi 08.06.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Io nel mio piccolo, insieme ad un gruppetto di amici, ho iniziato a ricercare la LIBERA INFORMAZIONE.

http://www.liberainfo.org

Chi abbia la voglia/determinazione per collaborare puo' scriverci a liberainfo@gmail.com

Leonardo Donati 08.06.06 20:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.savethechildren.it/2003/comunicati.asp?id=343

Africa: Save the Children, 800 bambini al giorno pagano con la vita il mancato accesso alle cure sanitarie, troppo costose.
E' quanto emerge dal Rapporto "Paying with their lives" diffuso oggi
08/06/2006

Almeno 800 bambini muoiono ogni giorno in Africa poiché le loro famiglie non possono permettersi di pagare la visita di un dottore o una infermiera o cure sanitarie di base, secondo il rapporto “Paying with their lives”, reso noto oggi da Save the Children.


Sostieni un bambino a distanza

http://www.savethechildren.it/2003/sostieni/sostegno2.asp

Annamaria Farina 08.06.06 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Beppe e/o amici: la prossima volta cercate uno spazio più ampio: dovreste saperlo che malgrado il letargo mentale e morale degli italiani siamo in tanti e soprattutto fateci pagare un minimo. Penso che tutti noi che siamo rimasti fuori avremmo preferito partecipare alle spese piuttosto che tornare a casa senza partecipare. Grazie
Tina

Tina Conti 08.06.06 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve a tutti! è disponibile per caso un video di questa serata "L'Italia imbavagliata"? io sono sardo dunque mi veniva proprio male presenziare!

Luigi Lubinu 08.06.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Grillo su "studio aperto" è stata letta la diffida a Prodi con relativa lettera di eventuale lincenziamento in caso di mancate promesse, alcuni spezzoni di spettacoli e non venite a dire che la tv di Berluska non manda in onda Grillo.

franco nero 08.06.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

IO C'ERO.....BEPPE SEI STATO GRANDISSIMO!!!!
Ti prego torna a trovarci!!!!

Luigi Pistillo 08.06.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sarei del parere di registrare queste serate su DVD in modo da diffonderle, poi, in sede locale ai nostri associati. Spero sia possibile.
Cordiali saluti

giacomo lucarelli 08.06.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Dal momento che molte persone sarebbero interessate a sapere cosa si è detto durante lo spettacolo tenutosi il 7/6/06 riguardante l'informazione, credo che possa essere una bella iniziativa, mettere il filmato dello spettacolo su internet al più presto, in modo che tutti ne possano prendere visione ed essere INFORMATI.

Lorenzo Andraghetti 08.06.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere se il dipendente Prodi vuole o no tagliare il tfr ai lavoratori e le loro pensioni sopratutto.
Glillo gl'e l'hai chiesto?


visita


www.fottilitalia.com
il sito antitaliano per eccellenza

mirko baroni 08.06.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

prova outlook

emilio iannone 08.06.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Arriva la tassazione balneare

E’ deciso, tireremo la cinghia a metà luglio. Dopo tanti tentennamenti, dopo tanti “non sono del tutto sicuro”, dopo aver fatto conti e riconti, Tommaso Padoa-Schioppa, ministro del Tesoro del “governo Prodi” ha tirato fuori il rospo. Per cominciare a mettere al sicuro il deficit accumulato negli anni delle amministrazioni di centrosinistra e lasciato in eredità (una voragine) al “governo Berlusconi” è d’obbligo una manovra bis di otto/undici miliardi.

E dove li andiamo a pescare otto/undici miliardi?Dalle tasche degli italiani naturalmente, rimandando qualche promessa fatta e rallentando tutto il programma dei “100 giorni”. Manovre classiche di un centrosinistra incapace di “inventare” qualcosa al di fuori dell’ovvio. Commento dei cittadini: ”Lo sapevamo che ‘questi’ avrebbero cominciato la loro musica proprio tartassando l’uomo della strada”. Commento dei sindacati: “Si comincia male”. E, alle proteste di Guglielmo Epifani che ha sostenuto la candidatura di Prodi per “partito preso”, ricordandogli che non avrebbe, comunque, fatto sconti, gli industriali riuniti a Varese lo hanno zittito aspramente, perché Montezemolo e soci sono pronti al sacrificio (degli operai) pur di mantenere in sesto le loro aziende, senza capire che, invece, è anche sulle aziende che il governo intende “pescare” ...

http://www.opinione.it/pages.php?dir=naz&act=art&edi=123&id_art=2518&aa=2006

Luca Montezuma 08.06.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUOTO, purtroppo non sono potuto venire perchè ieri non ho aperto il blog e non ho visto l'invito, però sono d'accordo sulla proposta di Beppe.

Per caso la serata è stata filmata? è possibile scaricarla?

ciao
GN

Gianni Nasutti 08.06.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Tutti parlano dei doveri dei cittadini di pagare le tasse, di pagare l'ICI, di rispettare lo Stato, la Repubblica...aho m'avete rotto tutti con questi doveri, ma con tutto quello che caco di soldi qualche diritto ce l'avrò oppure siamo in regime ?

e potrei sapere da lor signori comunisti che doveri ha lo stato nei confronti dei cittadini oltre quello di ripulirgli le saccocce ?

Rumeno Parodi 08.06.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera avremmo avuto eccezionalmente (e teoricamente) due posti riservati al Carcano.
Arriviamo alle 8 e mezza: corso di Porta Romana è per metà bloccato dalla ressa: l'evento è a ingresso libero.
Mi chiedo: che testa bisogna avere per pensare di mettere Beppe Grillo a ingresso libero in un teatro da 500 posti?
Tant'è.
Alla fine non riusciamo non dico a ritirare gli inviti, ma nemmeno a raggiungere la biglietteria.
Dopo mezz'ora di urla e battimani, esce lui: Beppe Grillo.
Sale su una fioriera e improvvisa uno show in mezzo alla strada.
E' il finimondo.
La Crocetta si blocca, due tram 24 inchiodati, i tranvieri non forzano, i pochi passeggeri si accalcano ai finestrini, gente ai balconi, applausi a scena (letteralmente) aperta, la polizia presente con un pullmino non sa cosa fare, e alla fine opta per non fare niente.
Beppe si sbraccia, invoca un megafono che non arriva, urla che andrà a Palazzo Chigi per presentare un governo eletto dal suo blog, la gente acclama, ride, applaude.
Se esistesse l'Istante Perfetto in cui gridare: "Andiamo a prendere Palazzo Marino!", sarebbe quello.
Rientra, promette che li porterà fuori tutti, uno per uno, Di Pietro, Travaglio e gli altri a parlare alla folla.
Applausi, urla, hurrà.
Grillo ha capito tutto.
Tutto.
Ed è l'unica risposta praticabile al populismo idiota di Berlusconi.

Roberto Dicorato 08.06.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande REPORT ...

a proposito di informazione volevo fare un plauso a Milena Gabanelli e tutto il suo staff di REPORT. Direi che a loro il coraggio non manca ma sono rimasti in pochi!!!

Saluti a tutti.

S.Rocca Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Grande iniziativa, grandi ospiti, ...forse anche il teatro doveva essere un tantino più grande, visto che sono rimasto fuori per una manciata di posti!! Bravi comunque, spero di vedervi al più presto da qualche parte, che so anche su Marte visto che in tv non vi fanno andare!!

Daniele Troilo 08.06.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

oh Beppe!!!mi stai proprio sulle scatole!!!

sei così bravo a fare il tuo mestiere: fare ridere la gente....perchè devi fare per forza il guru?
Mi chiedo perchè ti facciano così schifo gli inceneritori.Danno energia acqua calda e riducono l'inquinamento....mettiti a studiare invece di parlare a slogan!!!

francesco marcandelli 08.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
stai attento a questa gente che sarà insieme a te al Carcano stasera:stanno attaccati al primo treno vincente che passa e poi si staccano quando quest'ultimo deraglia.Per quanto poi riguarda Travaglio è uno pseudo giornalista che non ha ancora trovato chi lo sputa in faccia per davvero,in quanto a Cornacchione la sua vita era legata a Silvio quindi adesso...

aurora celentano 08.06.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna alimentare la revisione della storia con ogni mezzo, basta con i miti della storiografia italiana, sia di destra che di sinistra!

Hugo Kolion 08.06.06 14:40 | Rispondi al commento |

Quando leggo queste robe mi viene la pelle d'ocarone che sono, perchè penso a quei ragazzi sprovveduti come mio babbo che nel 43 scelsero di andare sui monti e organizzarsi per cacciare i nazifascisti, penso alla sua cattura alla sua condanna a morte convertita per un "provvidenziale" decreto tedesco nel trasferimento in un campo di concentramento in polonia, penso al suo fortunato rientro grazie anche allo sfondamento del fronte tedesco da parte dell'armata russa, penso al suo ritorno a piedi in italia, penso alla sua scelta di non vendicarsi dei fascisti che l'avevano catturato quella notte grazie a una spiata, penso alla sua scelta invece ...di incontrarli e....
mi viene da piangere.

cimbro mancino 08.06.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, tra i vari commenti ho letto anche quelli di chi ti "accusa" di voler tornare in tv. A loro voglio rispondere. Beh, che male ci sarebbe se, dopo tante tette con il vuoto intorno (dalle Letterine alle Veline alle Letteronze alle semplici stronze...), dopo tanti reality finti come chi li interpreta, peraltro senza arte ne parte, in tv ci andasse anche chi ha talento? Che poi questo talento lo manifesti nel saper recitare, cantare o fare il comico, basta che abbia talento! Per la nostra tv sarebbe un bel passo avanti...

Elena Bianchi 08.06.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

I.C.I.
IMPOSTA COMUNALE SUGLI

Una persona, mediamente, in un certo periodo della propria vita decide per vari motivi di farsi la casa, compra un terreno su cui paga le tasse, incarica un progettista o un'impresa su cui paga le tasse, arredi, ecc... in questo modo fa girare l'economia, nel senso che si spenna per trasferire i soldi dal suo conto a quello degli altri, che li investono per spennare altri come te, ma... c'è un ma, queste tasse che hai pagato, sono tutte tasse a tempo determinato, hanno cioè, un inizio e una fine.

Gli allacci vari, acqua, fognia, rifiuti, luce, su cui si pagano giustamente le tasse perchè prevedono dei servizi aggiunti che consentono il regolare funzionamento.

L'I.C.I. è una tassa a tempo indeterminato ha un inizio ma non ha una fine e soprattutto non offre servizi a chi la paga, nessuno ti dice paga l'I.C.I. che tra un po ti tinteggiamo la facciata, o ti mettiamo la guaina sulla terrazza, o ti ripariamo la tegola, ti mettiamo a posto il balcone, ecc....

Il Comunetto non contribuisce a mantenere integre le condizioni dell'immobile su cui lui percepisce dei soldi, tu paghi in sostanza un'imposta che contribuisce al sostentamento del Comune, che poi Comune è una cosa astratta che vuol dire tutto e niente.

Penso che un Comunetto che non è in grado di sostenersi senza I.C.I. è un Comunetto strano che non merita di esistere, in quanto fallito per mancanza di risorse intellettuali (intese come ingegno).

Chissà in questi Comunetti quanti pagano relamente le tasse e in che termini, chissà in questi Comunetti quanti hanno 3,5,7,9 case affittate in nero, senza pagare un centesimo di tasse, anzi hanno anche allacci idrici, fognari, elettrici acrobatici da un appartamento all'altro per pagare meno tasse anche in questo.

IMBECILLI

By Gian Franco Dominijanni


1943. Il 19 settembre a Boves (CN) i repubblichini, assieme ai nazisti, prima uccidono 23 persone e poi danno fuoco alla città. Il 15 novembre a Ferrara i rep. uccidono per rappresaglia 11 persone. Il 28 dicembre a Campagine vengono giustiziati i sette fratelli Cervi. Il 2 gennaio 44 vede nuovamente Boves protagonista; rastrellamenti e ancora fuoco in città. Dieci giorni più tardi l'azione nazifascista si spinge in Val Grana (ancora rastrellamenti). 1944. Il 3 marzo a Prato vengono deportati in Germania 400 operai. A Cervanolo vengono fucilati 27 partigiani; è il 19 marzo. Cinque giorni più tardi (il 24) è la volta della strage delle Fosse Ardeatine. Il 28 marzo verranno fucilati al Martinetto (a Torino) otto componenti del comitato militare. Dal 6 all'11 aprile scatta l'operazione sull'asse Alessandria-Genova; sull'Appennino ligure si scatena la violenza fascista (170 partigiani uccisi e 140 mandati a morire nel lager). Il 13 a Vallucciole avviene un'altra strage; 108 civili vengono massacrati. Il 20 ancora azioni contro i partigiani nelle vallate cuneesi e il 23 a Trieste furono fucilati 53 persone. 4 maggio, Arcevia, un'altra strage di partigiani e civili. A Nicioletta, il 13 giugno, i nazifascisti uccidono 93 minatori e deportano 73 persone. Il 10 luglio a Verona vengono rastrellate e fucilate decine di persone. Carpi, 12 luglio: un'altra strage con 68 fucilazioni. Esattamente un mese dopo c'è Sant'Anna di Stazzema; un eccidio di 560 civili.Dal 14 al 21 ancora rastrellamenti in provincia di Cuneo, il 23 ci sono nella zona del Grappa; data anche della strage pistoiese di oltre 185 civili. Nel settembre di quell'anno ancora due azioni; quella di Bassano del Grappa (il 26 settembre vengono impiccati 31 uomini), e quella di Marzabotto (il 28 settembre il magg. Reder distrugge il paese e uccide 1836 civili).
Milioni di italiani quàquàraquà restarono alla finestra (poi tutti antifascisti il 25 aprile) alcuni si ribellarono, ora osate chiamarli terroristi, VERGOGNA!!

Giorgio Bocca 08.06.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Raffaella

Ciao Raffaella, buongiorno!
Sì, la citazione di Pasolini è davvero calzante.
Cos'ha diminuito?
Sicuramente i doveri che ogni singolo cittadino dovrebbe avere nei confronti dello stato, di cui è parte integrante.
Tra l'assistenzialismo e il liberismo dilagante c'è la visione dello stato "sociale", che a mio avviso ha conosciuto nella politica berlusconiana il suo peggior nemico.
Il governo della CDL ha portato avanti una politica di delegittimazione delle istituzioni, combattendole come fossero il nemico da abbattere.
La sua missione era quella di annientare ogni possibile regola condivisa a favore di un liberismo selvaggio. Insomma, la difesa ad oltranza dei privilegi di una certa classe sociale (la famosa Italia che produce)con la falsa promessa, mai relizzata, di un effetto traino per l'intera economia.
Risultato: i ricchi son sempre più ricchi e i poveri sono in continuo aumento.
Obiettivo raggiunto: il consolidamento di una situazione preesistente, a vantaggio di pochi e a danno di molti.
Il prototipo perfetto del perfetto conservatore, altro che riformista!!!!

Bacioni.


PS (in tema)

Mi spiegate cosa intendete quando parlate di tassa giusta?
Una tassa si giudica in base alla destinazione d'uso dei proventi derivanti dalla tassazione stessa, non in virtù del bene tassato.
Un amministrazione per essere in grado di fornire beni e servizi necessari all'intera comunità necessita di introiti.
La riduzione delle tasse sarà una conseguenza naturale dell'ottimizzazione della gestione delle risorse. E' su questo che bisogna impegnarsi.
Tagliare le tasse, se nei fatti ne consegue un taglio ai servizi che uno stato ha l'obbligo di fornire ai propri cittadini, è sbagliato.


Concordo sull'ultima parte, ma credo che l'ICI non sia poi così ingiusta, se non altro perchè rappresenta una buona parte delle entrate dei piccoli comuni italiani.

Purtroppo, in qualche modo le tasse vanno pagate, non c'è scampo

Ma vaglielo a spiegare alla Iorio e alla Bada...

Davide Rossi 08.06.06 14:03 |
*****

ma tu fai il sindaco ? scusa...dopo che il mio datore di lavoro ha versato i contributi allo stato, da quello che ti danno come stipendio togli il 23/33 % di tasse , su quello che ti rimane il 20 % se lo ingoia lo stato sotto forma di iva, se fai 100 euro di benzina 66 di sicuro li prende lo stato, idem sugli alcolici, sulle sigarette idem, bolli vari, ici, bollo auto, tasse sul conto bancario, sugli interessi ( anche se di poco valore)....e mi vieni a dire che l'ici e' giusta ? ma il sangue quando ve lo prendete ?

io vedo solo un gran fiorire di roronde..anche in posti assurdi dove passano 4 macchine al giorno...e mi parli di ici giusta ?

le varie manifestazioni...per divertire il popolo...che non servono a nulla e mi parli di ici giusta ?

i pargheggi che ormai sono quasi tutti a pagamento ..e mi parli di ici giusta ?

le multe, salatissime, e mi parli di ici giusta ?

aggiungi tassa sul passo carraio, sull'insegna, sull'uso del pubblico suolo ( ovviamente sul pubblico suolo possono free pregare gli islamici, gli extracomunitari possono mettere le loro bancarelle)

quandocompri casa il notaio ti succhia l'anima, a secondo della casa c'e da pagare qualcosa allo stato, per metterla in piedi tra luce acqua e gas spendi un piccolo capitale, aggiungi interessi bancari, non la puoi rivendere entro 5 anni perche' altrimenti e' speculazione..e con tutto cio' mi devo sposare a vita col comune per via dell'ici ?

certo che voi compagni ..pur di non parlare male del governo in carica adesso va bene ed e' giusta anche l'ici ?

...e senza aggiungere quelle piccole ma piccole differenze tra il nord e sud...sulle aliquote ici

ivana iorio 08.06.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me non interessa affermare che Agnelli è mafioso, credo ancora nella giustizia terrena.
Io vorrei solo concentrare la mia attenzione sui problemi italiani e sulle possibili soluzioni.
Io credo che un problema sia il monopolio in tutti i campi, se anomalia c’è da noi, che danneggia tutti, è che l’industria italiana è in mano ad una sola famiglia, che ha anche banche e giornali, squadra di calcio, formula uno etc. Basterebbe la libera concorrenza per ridare libertà e giustizia.
Perchè Mani Pulite è stata a Milano?? Perchè c’era chi era stanco delle spartizioni di partito. C’era una parte che accusava i procuratori di muoversi a senso unico: a loro Borrelli rispondeva che lui faceva il suo lavoro. E lui l’ha fatto.
Perchè invece nel calcio passa la tesi dei tutti colpevoli e quindi tutti assolti? A Milano sono convinta che Inter e Milan siano puliti, perchè tra loro c’è sempre stata concorrenza: guai se uno avesse usato mezzi illeciti per prevalere sull’altro! C’era Borrelli che ha indagato 4 anni sul falso in bilancio di Lentini: ha fatto bene.
Possono dire lo stesso le procure di Torino? Non hanno forse archiviato lo scandalo del calcio? E i falsi in bilancio? Vi siete chiesti come mai la procura di Torino che ora indaga sulla Juve è andata in casa di Milan e Inter a sequestrare i bilanci?? Ma chi li manda? Ma è questo il modo di difendersi? Come ha dire sì ho rubato ma non ero l’unico....

Attenzione: Montezemolo lo vedete tutto contento, io mi preoccupo. Il suo amico Prodi gli ha forse promesso un’altra legge sulla rottamazione? Così noi ci impoveriamo sempre più, l’Italia va a rotoli e lui continua ad arricchirsi e licenziare. Sviluppo vuole dire libera concorrenza, vuole dire poter aprire un’attività dal nulla se ne ho le capacità e fare affari lealmente, rispettando le leggi. Come se io fossi un panettiere che faccio un pane schifoso, per vendere mi compro tutte le panetterie del mio paese, e poi dell’Italia, così il pane resta schifoso.

virginia wolf 08.06.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma cosa dite mai ?
O la stampa indipendente si intende solo quella di sinistra (e ciò sarebbe una contraddizione nei termini) oppure tutti devono constatare che non può esistere una stampa "indipendente".
E non solo la stampa ma ogni spettacolo, ogni conferenza o convegno tutto è a tesi.
Anche Grillo è solo uno storico personaggio di sinistra che, con subdoli ed originali argomenti, tenta di attirare più persone possibili all'ideologia comunista.
Ma gli italiani sono divisi al 50 % ed alle prossime elezioni prevarrando. Grazie.

eligio pagliari 08.06.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

degregorio_s@posta.senato.it

Caro Onorevole,
trovo il suo indirizzo sul blog di Beppe Grillo.
Le manifesto tutta la mia solidarietà e sincero apprezzamento per la Sua decisione di NON DIMETTERSI.
Credo inoltre di dover sottolineare come la settaria ideologia di sinistra sia incompatibile con la libertà d'espressione, il rispetto per le istituzioni e la democrazia compiuta.
La invito a resistere! Coraggio!
Tanto Le dovevo,
Cordiali Saluti
Luca Fineschi

Luca Fineschi 08.06.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

@Francesco Landi
_________________________
Il tuo post è molto ben argomentato e anche il tono usato è pacato, per cui rispondo volentieri alle tue tesi.
Vedi, io sono straconvinta che il fascismo inteso nel senso dell'ideologia nichilista e del mito del superuomo che ricerca la "bella morte" non ritornerà più. Se non altro perchè ogni movimento negativo o positivo che sia è figlio dello "Zeitgeist" (spirito del tempo) e si verifica perchè in quel preciso momento si realizzano determinate condizioni storiche, sociali, economiche e politiche, sia a livello nazionale che internazionale.
Ma se intendiamo con "fascismo" l'ideologia di destra xenofaba e prevaricatrice, allora le cose cambiano, perchè questo germe negativo non solo non è mai morto, ma è ben vivo e vegeto, forse oggi ancora più di ieri, visto l'insprirsi del conflitto interetnico e interrereligioso a livello mondiale. Fino alla caduta del muro di Berlino c'erano i due blocchi contrapposti, ognuno dei quali serviva all'altra in funzione di "capro espiatorio" o impero del male, a soddisfare il meccanismo che fa sentire buoni solo se c'è un "cattivo" a cui opporsi. Ora questo ruolo è riservato alle tre grandi religioni monoteiste, e alle appartenenze etniche che le sottendono. Altri "imperi del male" si stanno profilando. L'odio etnico cresce sempre di più, e si respira anche a livello infinitesimale, nelle nostre piazze della domenica, basta sentir parlare il leghista di turno.
Ecco, questo pericolo dell'intolleranza razzista e FASCISTA esiste ancora oggi, anzi oggi più che mai, per questo dobbiamo restare vigili e repsingere al mittente ogni tentativo di restaurazione.


@@@@@@@@ davide rossi

daccordo che pagare le tasse sia necessario, ma mi aspetto una contropartita in cambio.
io vedo solo sprechi e tagli ai servizi, mai un taglio ai loro stipendi, a me qualcosa nn torna ecco perchè sono incazzatamente contrario all'ICI sulla prima casa, io pago i loro aumenti e questo mi rode e pure tanto

gianfranco fazzeri 08.06.06 14:23| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@@ davide rossi

puoi spiegarmi per piacere perchè secondo te l'ICI sulla prima casa è una tassa giusta?

gianfranco fazzeri 08.06.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE L'OT
anche se è fuori dal contesto del post, nn riesco a tacere.
L'ICI sulla prima casa è una tassa giusta?
pagare a vita per una cosa MIA costruita co sudore e sacrificio è na cosa giusta?
ora capisco perchè mi incazzo sempre quando sento i politici parlare di lotta all'evasione.
so trentanni che sento sta solfa e so trentanni che nn trovano no straccio di sistema per risolverla, in compenso LORO so trentanni che si aumentano lo stipendio, so trentanni che so in parlamento, so trentanni che ce lo mettono al culo

gianfranco fazzeri 08.06.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che avete fatto un video di ieri sera, magari da mandare in onda (oppure online) su arcoiris che riesco a vedere ancora perchè non ho un decoder merdac.
ciao a tutti

Fabio Ferri 08.06.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento

PER QUELLO STRONZO CHE INFANGA IL NOME DEI PARTIGIANI
A' STRONZO HAI MAI VISTO O SENTITO DI PARTIGIANI CHE TAGLIANO LA TESTA A GENTE CHE NON C'ENTRA UN CAZZO?
MA QUALE ONORE?
I PARTIGIANI NON ERANO TERRORISTI!
E LAVATI LA BOCCA PRIMA DI NOMINARLI
NON SEI CHE UN FASCIO RIDIPINTO

Giorgio Bocca 08.06.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ci vuoi proprio tornare in tv eh. Belli poi i restanti a parte Di Pietro... hanno tutti lavorato per mediaset che ipocriti del cazzo me li immagino : "INFORMAZIONE LIBERA BLAH BLAH IL MIO LIBRO NE PARLA" ma va. Spegnetela sta cazzo di tv e usate internet.. chi prende la tv come fonte di informazione credibile, beh se lo merita di essere preso per il culo

Giovanni Lochi 08.06.06 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e se berlusconi avesse aumentato leggermente l'ici...

ivana iorio 08.06.06 13:22 |

--------------------------------------------
Sarebbe andato in contraddizione con se stesso...ma avrebbe smentito subito('non ho mai detto di abolire l'ici'..)
eheheheheh...ma lui mica è fesso...le tasse rimangono come sono (o quasi ) e i servizi vengono tagliati...

lorenzo monaco 08.06.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Daniele Nosi
@Claudio Castellani

Scusate se vi secco, ma mi sembrava giusta una considerazione da "dx" che potrebbe rincuorare i Vs timori per i una presunta ricostituzione del pnf.

Di fascisti non ne esistono più. Per essere fascisti non basta subire un attrazione verso la violenza e la forza fisica, questo è umano anche se non molto diffuso.
Non basta radersi e leggere il Main Kampf, o essere razzisti (Lo sono anche i sinistri, anzi
forse nelle fabbrice ci sono più razzisti che nella lega lombarda).
Fascismo significa rincorrere la morte, la bella morte. Porre la guerra ed il gesto estremo
come meta , l'autoannientamento.
Il movimento nichilista europeo è all'origine del fascismo. Che non può avere proseliti, poichè quando sublima si autodistrugge:
Il fascismo, dice P.Pombeni, non sarebbe sopravvisuto a se stesso poichè privo di progenia e abitudine alla discendenza politica. Il Fascismo Italiano fu Mussolini e nient'altro. Finito
lui, finito il fascismo.
Per concludere, come ho avuto modi di discquisire con altri del forum, la scuola di Mistica Fascista chiuse i battenti quando tutti i professori morirono in battaglia, così come avevano insegnato ai loro allievi, o la GIL aveva insegnato a lottare ai Balilla Moschettieri, che divenuti adulti lottarono come leoni folli con i baschi neri ed il teschio come emblema. (DA cui l'espressione Testa di Morto che è mi stata rivolta purtroppo anche a me da qualche demokratico del Forum)

Non un solo di quei finocchietti aderenti alle ideologie succhianazi ha il coraggio di "andare

fino in fondo". Qualche rissa, violenza o sopruso magari: ma fascismo in senso vero,

ricostruire un fascismo come dittatura nichilista, no, non preoccupatevi.
Salò è finita per sempre.
Oggi non se ne sente la mancanza, se non per una ricerca di radici più culturali che di mera

ricerca di potenza o di dominio politico.
La civiltà è un male irreversibile. Una volta assaporata, non se ne può più far a meno.

Francesco landi 08.06.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I pm milanesi titolari dell'inchiesta sulla scalata ad Antonveneta hanno chiesto al gip Clementina Forleo l'autorizzazione per il sequestro preventivo di oltre 50 milioni di euro riconducibili a Giovanni Consorte e Ivano Sacchetti. Secondo la ricostruzione della procura, questa somma di denaro sarebbe frutto di una appropriazione indebita. I due ex manager di Unipol hanno invece sostenuto, nel corso di interrogatori e in alcune memorie difensive, che i soldi costituirebbero il compenso per delle consulenze prestate nell'ambito dell'affare Telecom-Olivetti.


compagni: ma in lire quanti soldi sono ? poi la menate su con bossi per 200 milioni

ivana iorio 08.06.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

prova 4

...non riesco a finire di postare..probabilmente vi sono parole che vengono filtrate (non volgari)

ivana iorio 08.06.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Dal 18 giugno i primi effetti nelle Procure. Il giorno dopo parte il codice disciplinare per le toghe
Riforma Castelli, no allo stop per decreto
Incontro Napolitano-Mastella. Il governo sceglie la linea «morbida» del disegno di legge

ROMA - Il governo rinuncia al decreto legge che avrebbe dovuto congelare con effetto immediato la riforma Castelli sull’ordinamento giudiziario e sceglie, anche dopo aver sondato gli orientamenti del capo dello Stato, la strada più soft del disegno di legge e del confronto parlamentare. Troppi pericoli, troppe insidie soprattutto al Senato, dove l’Unione ha una maggioranza risicata, avrebbero fatto scegliere al premier e al Guardasigilli la strada di un possibile dialogo con la Cdl anche se così si scontentano le aspettative dell’Associazione nazionale magistrati che sabato 10 attende al varco il ministro in una «giornata di studi» convocata in Cassazione. Il capo dello Stato, che ieri ha ricevuto al Quirinale il ministro Mastella, domani sarà a Palazzo dei marescialli per il suo debutto al consiglio superiore della magistratura di cui è presidente. In questa prima uscita pubblica davanti al plenum dell’organo di autogoverno delle toghe, Giorgio Napolitano ascolterà il vicepresidente Virginio Rognoni e poi si limiterà a pronunciare un breve discorso di saluto visto che questo Csm scade a luglio: tuttavia, assicurano al Quirinale, Napolitano dirà che, soprattutto sui tempi della giustizia, ci vuole dialogo e concordia senza provocare strappi o fughe in avanti. E ieri sera, nella ricognizione ad ampio raggio avuta con il ministro Mastella, il presidente della Repubblica avrebbe sottolineato l’esigenza di procedere su questa strada nel momento in cui si affronteranno i nodi della riforma Castelli, dell’amnistia-indulto e dell’eterno problema dei processi lenti sulla scia di quanto denunciato da Ciampi in occasione del suo ultimo discorso al Csm.
I tempi sono ristrettissimi per l’entrata in vigore delle parti fondamentali della riforma Castelli: il 18 giugno partono le norme sulla gerarchizzazione delle procure (solo il procuratore capo è il titolare dell’azione penale e gli atti che incidono sulla libertà personale devono essere assunti con il suo preventivo consenso e solo lui potrà avere rapporti con i giornalisti); il 19 giugno diventa obbligatoria l’azione disciplinare per i magistrati che viene necessariamente esercitata, secondo la nuova tipizzazione degli illeciti, dal Procuratore generale della Cassazione. Infine il 21 giugno, scattano i tre mesi al termine dei quali tutti i magistrati italiani dovranno scegliere la funzione, giudicante o requirente, secondo una più rigida separazione delle funzioni introdotta dal governo Berlusconi.
Tutto questo, come chiedeva l’Anm, avrebbe dovuto essere bloccato per un anno con un decreto legge di un solo articolo. Invece, dopo il conclave umbro di San Martino in campo, ieri si sono tenute una serie di riunioni infinite tra Mastella e i sottosegretari (Scotti, Manconi, Maritati, Li Gotti, Melchiorre) e alla fine è prevalsa una linea più in sintonia con il Quirinale e con Palazzo Chigi.
I timori di Prodi, infatti, non sono da trascurare: un eventuale decreto legge deve passare il vaglio parlamentare per i requisiti di necessità e urgenza e, soprattutto, deve essere convertito in legge entro 60 giorni: per cui l’opposizione ne avrebbe certamente approfittato per scatenare la «guerriglia» del numero legale al Senato. Meglio, dunque, un ddl ad hoc oppure «annacquare» lo stop alla riforma Castelli un emendamento al vecchio decreto che proroga alcuni atti regolamentari varato dal governo Berlusconi. Scadenza prevista 12 luglio quando, lamentano i magistrati, sarà troppo tardi per arginare l’effetto catena innescato dalla riforma Castelli.
Dino Martirano

Annamaria Farina 08.06.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Quello che io mi chiedo sempre e':
Ma gli Italiani vogliono cambiare? La mia risposta e' NO. Perche?
Se prendiamo le ultime elezioni politiche, l'unica forza che rappresentava il cambiamento era IDV di Di Pietro. Persona nuova alla Politica.
Votare FI o i DS e' la stessa cosa. Non si cambia un tubo.
Prodi e Berlusconi avevano fallito in precedenza e non dovevano essere ricandidati.
Nei Paesi Esteri se un canditato fallisce e' fuori. In Italia, sono sempre li. Manca il ricambio, NON mi stupirei se alle prossime politiche ci sono ancora Berlusconi e Prodi.

Quindi se Di Pietro e' l'unica alternativa per il cambiamento, qualcuno mi spieghi perche' ha avuto solo il 2.5% dei voti?
Io penso che la maggioranza del Paese vuole mantenere le cose come stanno.

Pero' ricordatevi che il Mondo intorno a noi sta cambiando e la Globalizzazione e' Globale. Temo che l'Italia cambiera' con la forza! Imposta dal Capitalismo turbo globale.

Ivan

Ivan Bettelli 08.06.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con Simonde D.

La vera vergogna più che le TV private è la RAI, che ci fa pagare il canone ma ci bombarda di pubblicità come (se non di più) delle emittenti private ed inoltre scopiazza tutto quello (di peggio) che fanno le altre reti senza offrire quasi niente di livello culturale decente. (e si lava la coscienza mandando TeleNettuno alle 2 di notte, ma così pouò dire che ha faoo info culturale).

Cmq, anche facesse programmi adeguati, non capisco perchè devo pagare il canone. Qualcuno sa spiegarmi la ragione di questo dazio?

Stefano Pagliaro 08.06.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

ICI imposta comunale sugli immobili ,
ha dei margini che vanno dal 4 al 7% del valore dell'abitazione.In piu' per la prima casa sono previste delle detrazioni.
In piu' l'aliqua da pagare e' a discrezione del comune!
IN PIU',IO CHE POSSEGGO UNA CASA ,TROVO DEL TUTTO LEGGITTIMO CHE PAGHI UNA TASSA,CHE INVECE NON PAGA CHI UNA CASA NON CE L'HA!!!

Soprattutto se consideriamo che il gettito prodotto dall'ICI (se dovesse essere abrogata)
sarebbe spalmato sui cittadini con altri tipi di tasse,QUINDI FINIREBBE PER PAGARE ANKE CHI LA CASA NON CE L'HA!!!

PAGARE LE TASSE SIGNIFICA FINANZIARE I SERVIZI DEL CITTADINO!
E' DIVERSO DALLA RAPINA....

PS: a proposito ,Ivana Iorio

E' PROPRIO VERO CHE NON FAI ALTRO KE COPIARE E INCOLLARE TUTTO IL GIORNO!

MA LE NOTIZIE NON SAI LEGGERTELE DA SOLA E POI MAGARI TENTI DI DISCUTERNE SUL BLOG?

micelli rodolfo 08.06.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova parte 3

Ma questa volta non avendo a che fare con no global, centri sociali, disoccupati organizzati

ivana iorio 08.06.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

cosimina cosimina e il PIL? dove lo mettiamo il PIL? che vuoi che sia un indebitamento forsennato degli italiani se questo contribuisce a rimpinguare il PIL?
ma poi che zzo è sto pil :-)

peace&love

gianfranco fazzeri 08.06.06 12:17 |
E UNA BELLA ABBREVIAZIONE PER FREGARE CHI NON LOSA

cosimina vitolo 08.06.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'OT !

Hanno preso il leader di al Qaeda in Iraq !!!
Hanno preso uno dei leader !

Beh... salendo la scala, forse prima o poi arriveranno a mettere dentro il capo supremo del terrorismo : G.W. CESPUGLIO !

pax vobis

Luca Cattani 08.06.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi hanno raccontato che lei usa dei pannelli solari x produrre energia,
le dico che se ttt li usassimo a quest' ora saremmo ttt già un po' più ricchi e meno stressati,grazie

BEPPE METTI COME TEMA I PANNELLI SOLARI E LA BUROCRAZIA CHE ABBIAMO CHE OSTACOLA CHI VUOLE METTERLI!

QUESTI DEFICIENTI, CHIUNQUE SIANO , C'E' DA CHIEDERE PERMESSI, E IL TECNICO DEL COMUNE CHE VIENE A CONTROLLARE, E CRISTO E LA MADONNA.

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

prova parte 2

Il sindacalista Epifani, sodale di Scalfari, comunista, distruttore della classe operaia italiana e amico dei delocatizzatori, è arrivato a Varese per “insegnare”, per “spiegare” come si deve lavorare, cioè per prendere per i fondelli chi mantiene lui e tutti i fannulloni d’Itagia.

ivana iorio 08.06.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

prova parte 1

non è passata inosservata un’intervista su Sky, condotta dal compagno Floris, al vecchio imperatore romano Eugenio Scalfari. Commentando le ultime amministrative aveva pesantemente insultato e denigrato la città di Varese, colpevole di essere leghista, e i lavoratori varesini per la “vergogna” di lavorare xx ore nelle loro fabbrichette e di essere tout court “evasori fiscali”.

ivana iorio 08.06.06 13:09| 
 |
Rispondi al commento

la RAI ha 3 reti. Non una ,....3.
Allora. Non mi permetterei mai di giudicare i gusti degli altri ma...a tutti quei dementi appassionati di reality, famiglie piangenti, e cagate varie la RAI 1.
Per politica, telegiornali, informazione mondiale la RAI 2.
E lasciateci la RAI 3 per sola e semplice CUL TU RA. Senza pubblicita' ne' spaccamaroni!!
Voglio vedere solo documentari delle zebre che si montano in Malesia!

Saluti

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

esta alguno que abla en espanol? porque no me contesta niguno asi..no se muy bien este idioma y estoy buscando una persona que puede insenarmelo,vale?
si esta alguno que quiere hacerme este favor mi email es: galaxia@tele2.it
gracias

Antonella Vecchioni 08.06.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,è la mia prima volta che vengo in questo sito,mi hanno raccontato che lei usa dei pannelli solari x produrre energia,
le dico che se ttt li usassimo a quest' ora saremmo ttt già un po' più ricchi e meno stressati,grazie

thomas delli paoli 08.06.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che non appena una minoritaria rappresentanza politica di sinistra entra nell'area di governo, immediatamente tutte le agenzie internazionali di economia e finanza, latitanti e acquiescenti allorché governano i loro indiretti rappresentanti politici, si preoccupano di chiedere “lacrime e sangue”? Sì. Ma è estremamente monotono e palesemente fazioso.

ivana iorio 08.06.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Sento al telegiornale che è ora di pagare l’Ici e che questa tassa, tanto amata dalla sinistra, verrà aumentata in novecento comuni. Ricordo che, in un notiziario negli ultimi giorni della campagna, elettorale un simpatizzante del compagno romano reggeva, orgoglioso, un cartello con “Io sono un coglione” (cartello del tutto inutile). Ora vorrei dire a costoro: forza! In banca col modulo da pagare, prendete la biro e... giù la testa, c...i!

ivana iorio 08.06.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intervista del settimanale Die Zeit con polemiche Prodi: «Berlusconi ha schiavizzato l'Italia» Il premier poi smentisce «Ho detto trasformato

ivana iorio 08.06.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Simone D. 08.06.06 12:53

Se la gente si elevasse un minimo e smettesse di guardare i reality, la tv dovrebbe adeguarsi ed elevare il livello dei programmi.

QUOTO la qualità dei programmi è data dalla qualità dello spettatore.
l'informazione libera attraverso la TV è secondo me tutt'altra storia

gianfranco fazzeri 08.06.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

###### O.T.@@@@@@@
((((Onore e gloria ad ABU MUSAB AL ZARQUAWI)))

Quando,durante il risorgimento,i nonni dei nostri nonni,combattevano contro l'esercito invasore venivano tacciati di brigantaggio,.
Su di loro vinevano poste taglie ed i delatori venivano premiati.
Vinta la guerra risorgimentale i "BRIGANTI"son diventati "eroi risorgimentali".

(((Onore e gloria ad ABU MUSAB AL ZARQUAWI)))

Quando,durante la resistenza,i nostri padri lottavano per liberarsi dell'oppressore "nazi-fascista"venivano tacciati di "brigantaggio" e,se scoperti,passati al fuoco ed i delatori venivano premiati.

Vinta la guerra di resistenza,i partigiani,
giustamente,vennero considerati eroi.

(((Al Zarqawi era un partigiano.
Noi siamo parte dell'esercito invasore))).

(((Onore e gloria ad ABU MUSAB AL ZARQAWI)))

Giangi.

giangi deinavigli 08.06.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIZZO : Non credo che Prodi, nell'intervista al settimanale tedesco Die Zeit, riportata oggi su La Repubblica, abbia definito i comunisti 'innocui', 'folklore' perché, se fosse vero, avrebbe realmente offeso gli oltre 3 milioni di persone che, votando per Rifondazione Comunista ed i Comunisti italiani e hanno consentito alla coalizione di centrosinistra di vincere e a lui di governare". Lo afferma Marco Rizzo eurodeputato dei Comunisti Italiani commentando alcuni passaggi dell'intervista del premier Prodi ad un giornale tedesco

ivana iorio 08.06.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

UCCISO AL-ZARQAWI

mi sono chiesto quanto puo' essere vero e ho fatto una piccola ricerca.

Anche sul al-jazeera la notizia viene data per veritiera !

voi che ne pensate?

micelli rodolfo 08.06.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tv privata posso criticarla e non guardarla, ma ha tutto il diritto di trasmettere quello che le pare. Se fa schifo, è perchè RIFLETTE il livello culturale italiano, non ne è causa

Simone D. 08.06.06 12:53
------------------------------------------------
Ciao ,sono parzialmente d'accordo con te.Io in televisione ormai guardo solo 2-3 programmi,l'informazione la trovo solo ed esclusivamente attraverso internet.Pero,in Italia ci sono altre situazioni,persone anziane,persone sole,persone che non possiedono altro se non la televisione.La tv è stata per anni (anche) un mezzo che ha permesso l'accrescimento del livello della cultura italiana.Non potrebbe esserlo ancora?
Saluti,
lorenzo

lorenzo monaco 08.06.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ silvia bada

e allora prendiamo le palle in mano e costruiamo l'Italia Federale!
************************************************

Cara Silvia,
che il federalismo ha in sè caratteristiche positive è ormai dato acquisito in Italia, e di questo dobbiamo senz'altro ringraziare alcuni apporti innovativi alla politiva forniti dalla Lega prima della sua...messa all'asta causa bancarotta.

Ma anche tu convieni che per ciò che riguarda le attuali modifiche alla Costituzione siamo lontani da testi decenti e soprattutto TRASFARENTI.

Io voterò NO al referendum del 25 giugno, perchè coloro che hanno proposto quelle modifiche alla costituzione che siamo chiamati a giudicare, hanno sempre prodotto leggi con valenza di scatola cinese, approfittando di terminologie vaghe ed interpretabili.

Ben venga, comunque, una futura modifica da effettuarsi in concertazione.

Ecco il link :

http://www.referendumcostituzionale.org/votano.asp

Buon pomeriggio a tutti i maggiorenni (qualsiasi età abbiano)

manuela bellandi 08.06.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Milano, gran folla per i censurati

MILANO - «I miei figli guardano la tv e dicono "che bello papà che non sei lì"». Beppe Grillo ieri ha aperto così «Imbavagliati», la serata sui censurati della tv al Carcano di Milano. Ci sono almeno 2500 persone, mille in più rispetto alla capienza del teatro, tanto che Grillo deve poi replicare il discorso all´ingresso, in piedi su uno spartitraffico con un megafono e i tram bloccati. A sorpresa sul palco c´è anche «uno che ha rapinato 30mila voti a Milano», il Nobel Dario Fo, che batte sul tasto della censura alla cultura. La serata è stata organizzata dagli Amici di Beppe Grillo, «la mia piccola P2», per discutere «del bene più prezioso insieme all´acqua: dell´informazione». Assieme al comico e a Fo anche Marco Travaglio, Oliviero Beha, Antonio Di Pietro, Tana De Zulueta.
(l.b.)
--------------

Qualcuno di voi può dirci qualcosa sui contenuti della serata e sulle posizioni assunte dai partecipanti?

Grazie.

Annamaria Farina 08.06.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, manca l'informazione.
Un esempio è la sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.
I media(tv e quotidiani) non ne sono interessati, tranne quando c'è un infortunio grave o mortale.A volte neanche per quello.
Speravo che Beppe Grillo ne parlasse, invece niente.Beppe, perchè non ne parli?
Ti ho scritto un sacco di email, neanche una risposta.Ti ho scritto nel blog, neanche una risposta.
Eppure sono un tuo fans da quando ero piccolo e vengo sempre a tuoi spettacoli.
Gradirei una risposta, per favore.
Marco Bazzoni.

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

las verdad es que estoy en italia hace seis meses y he notado que no funciona nada de nada: los italianosno nunca van a votar, no esta la comunicacion, no esta la television que te hace mirar cosas verdaderas, no esta la informacion...este pais tiene darse una despertada!!

Antonella Vecchioni 08.06.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T

E-mail: degregorio_s@posta.senato.it
sergiodegregorio@dossiermagazine.it


Invito tutti i blogger ad esprimere il proprio dissenso & disgusto nei confronti del n.s,
DIPENDENTE.
Entrando nel sito "SENATO", cliccando ordine alfabetico si può individuare direttamente il Senatore ed inviare la Mail , ad ogni modo l'indirizzo di posta elettronica è scritto sopra.
(naturalmente gli ho già inviato il mio "DISSENSO" !

Jack

Jack LaMotte Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento


Spero sempre di vedere in Italia un'informazione libera,spero un giorno di accendere la tv o di comprare un giornale e non dover vedere scritto le stronzate del papa sui gay,pacs ecc,oppure le ricette tipiche dell'Abruzzo.Dopo Berlusconi torneremo alla normalita'?

P.S Ma l'Italia e' un paese normale?Lo e' mai stato?

marco galardi 08.06.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Scrive la stampa online senza bavaglio..."a giugno,migliaia di funzionari dell'amministrazione e di agenzie federali,in USA,si stanno trasferendo nei bunker per assicurare la gestione del potere sotto attacco terroristico nucleare.Sarebbe un indizio di attentato islamico come pretesto per aggredire l'Iran.I bunker sono sparsi in tutto il territorio e non è una emergenza passeggera ma devono ospitare tutto il governo e preparare li sotto uno scenario di colpo di stato permanente!I pastori della chiesa sono stati invitati dalla protezione civile,in vista dell'oraX a leggere ai fedeli la lettera di San Paolo ai Romani13 dove viene detto ai cristiano di obbedire Cesare.A scenario pronto,la Casa Bianca dichiarerà legge marziale,stato di emergenza,governerà dai bunker segreti e la storica libertà americana sarà abolita domineràla giunta autoritaria militare,in coincidenza con un attentato islamico in Occidente!"....Dovendo telefonare ieri in Usa ,posso dire che è vero,questa persona,all'altro capo del tefono di casa sua,rispondeva si,non si no,non possono più parlare!Per fortuna che B.Grillo ci tiene al corrente sulle intercettazioni!.Questo dovrebbe farci apprezzare,nonostante tutto,il nostro sgangherato paese,mi sento triste per quei poveri americani,mi fanno pena perchè vengono maltrattati,li considerano degli stupidi,è qualcosa di disgustoso che debbano pagare gli errori di persone sbagliate.

stefano masetti 08.06.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Il "democratico" Zapatero, un anno fa, ha cambiato la legge sulle licenze delle trasmissioni televisive "aperte" per permettere al gruppo PRISA (di sinistra ovviamente) o se volete , Sig POLANCO, di aprire ben due catene televisive: la CUATRO e la SEIS.
La CUATRO é praticamente una retequattro italiana ,in versione di sinistra. Parlano solo male dell'opposizione.
La 6 naturalmente ha vinto la concessione dei "mondiali", senza poter coprire il territorio nazionale con le sue antennine. Non importa che la 6 non abbia compiuto con il servizio accordato, prontamente ha subappaltato (cosa che non si puó fare, se no non avrebbe vinto l'appalto)una parte delle partite alla QUATTRO, naturalmente. secondo la partita, dovremo cambiare canale. Tutto ció, mentre venivamo bombardati da una casuale campaña di :"comprati il cnal plus" che é ancora del Sig. POLANCO.

LA SPAGNA NON É UN ESEMPIO DI LIBERA INFORMAZIONE (NON COMPRATE EL PAIS).

Senza contare il fatto che qui si sta verificando quello che, neanche nei peggiori panorami separatisti della lega lombarda, ci sareremmo potuti immaginare. Governati dalla minoranze nazionaliste che aiutano il governo a votare la finanziaria.

Dopo aver mandato a quel paese gli USA (che si puó capire), e aver detto che l'attuale prima ministra Merkel era una fracassata, adesso la Spagna ha come alleati internazionali: CUBA, il Re del Marocco, Chavez (a cui ha venduto mezzi militari, "senza bombe", "non per sparare" ha detto)e EVO MORALES.
Quest'ultimo, dopo che Zapatero nella sua lungimiranza lo aveva apertamente appoggiato, ha nazionalizzato la REPSOL, dicendo che é per il bene del paese, senza indennizzare la Spagna naturalmente.
Tutti questi nuovi amici sono governi che violano i diritti civili e umani, sistematicamente.

Non prendete Zapatero come esempio di democrazia. Il governo spagnolo manipola l'informazione piú che Berlusconi, ve l'assicuro.

Beppe ti stimo,
VIVA LA LIBERTÁ D'INFORMAZIONE E LA VERITÁ!

Grazie

Lorenzo Locatelli 08.06.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

***************Buongiorno alla tribù!*************

Ho dato una sbirciatina alle vostre discussioni di ieri sera....Che ve possino!!!!
Abbiamo un paese economicamente allo sbando. Una democrazia che è ormai il fantasma di se stessa. Libera informazione calpestata, lavoratori in affanno e disoccupati disperati, emergenza abitativa, e chi più ne ha più ne metta.
Vogliamo continuare a farci del male?!

****Questo blog non è una discarica abusiva****


L´AMACA
MICHELE SERRA
Ha fatto in fretta Tommaso Padoa-Schioppa (col trattino, come centro-sinistra) a diventare il nuovo emblema dello Stato sanguisuga. I giornali di destra ululano allo scandalo, e versano nella pancia già ribollente dei loro lettori la solita broda avvelenata, con la parola "tasse" comunque sinonimo di cinica estorsione. Mentre a sinistra, messa nel conto la preoccupazione dei sindacati sulla natura dei nuovi tagli, ci si acconcia al solito vecchio ruolo dei lugubri esattori, dei guastatori di sogni.
D´altra parte, la sensazione di ogni italiano sveglio, da molti anni (almeno dai tempi degli allegrissimi sperperi dell´evo del Caf) è di vivere in un paese che ha rinunciato a servizi decenti, e a una mano pubblica severa, in cambio dell´arricchimento privato (di alcuni) e dell´evasione fiscale di massa, grazie a un tacito e scellerato patto tra la cecità dei cittadini e la demagogia di un potere a caccia di voti (vedasi la tanto lodata campagna elettorale di Berlusconi: un disgustoso rilancio di promesse bugiarde e per giunta riciclate). Siamo il famoso paese povero abitato da ricchi, o per dirla con Pasolini, il paese dello sviluppo senza progresso, dove aumentano la cilindrata delle macchine e i pollici dei televisori, diminuisce l´efficienza dei trasporti, della scuola, della sanità pubblica, della cultura. E dunque: qualcuno che lo dica, e mostri i cassetti vuoti, e denunci i progetti mai finanziati, ci dovrà pure essere, una volta ogni dieci o quindici anni. Purtroppo e per fortuna.


***************Buongiorno alla tribù!*************

Ho dato una sbirciatina alle vostre discussioni di ieri sera....Che ve possino!!!!
Abbiamo un paese economicamente allo sbando. Una democrazia che è ormai il fantasma di se stessa. Libera informazione calpestata, lavoratori in affanno e disoccupati disperati, emergenza abitativa, e chi più ne ha più ne metta.
Vogliamo continuare a farci del male?!

****Questo blog non è una discarica abusiva****


L´AMACA
MICHELE SERRA
Ha fatto in fretta Tommaso Padoa-Schioppa (col trattino, come centro-sinistra) a diventare il nuovo emblema dello Stato sanguisuga. I giornali di destra ululano allo scandalo, e versano nella pancia già ribollente dei loro lettori la solita broda avvelenata, con la parola "tasse" comunque sinonimo di cinica estorsione. Mentre a sinistra, messa nel conto la preoccupazione dei sindacati sulla natura dei nuovi tagli, ci si acconcia al solito vecchio ruolo dei lugubri esattori, dei guastatori di sogni.
D´altra parte, la sensazione di ogni italiano sveglio, da molti anni (almeno dai tempi degli allegrissimi sperperi dell´evo del Caf) è di vivere in un paese che ha rinunciato a servizi decenti, e a una mano pubblica severa, in cambio dell´arricchimento privato (di alcuni) e dell´evasione fiscale di massa, grazie a un tacito e scellerato patto tra la cecità dei cittadini e la demagogia di un potere a caccia di voti (vedasi la tanto lodata campagna elettorale di Berlusconi: un disgustoso rilancio di promesse bugiarde e per giunta riciclate). Siamo il famoso paese povero abitato da ricchi, o per dirla con Pasolini, il paese dello sviluppo senza progresso, dove aumentano la cilindrata delle macchine e i pollici dei televisori, diminuisce l´efficienza dei trasporti, della scuola, della sanità pubblica, della cultura. E dunque: qualcuno che lo dica, e mostri i cassetti vuoti, e denunci i progetti mai finanziati, ci dovrà pure essere, una volta ogni dieci o quindici anni. Purtroppo e per fortuna.


@@@ giordana querceto 08.06.06 10:10

cataloña non è solo Zapatero.....
........, questa è la differenza tra l'Italia e la Cataluña, davanti ad un referendum l'ambiguità dell'italia che produce la fuga dei cervelloni e la trasparenza di una regione autonoma, ricca, efficiente e che ti offre una QUALITÀ DI VITA ALTA.
---
e allora prendiamo le palle in mano e costruiamo l'Italia Federale! se mai cominciamo mai finiamo e se partiamo male le cose si possono sempre migliorare, che cosa concludiamo con le critiche? nulla! cominciamo a fare i fatti votare NO significa restare al palo fermi e immobili votare SI significa cominciare un cammino, anche se pieno di ostacoli, che alla fine e con il contributo di tutti cambierà il paese in meglio! chi mai comincia mai finisce dicevano i nostri nonni la riforma del titolo V (quella della sx) è stata una cagata pazzesca, la seconda riforma (quella di DX) ha migliorato la prima ma presenta molti pezzi di cacca ancora fresca, anche se ci vorra' una terza una quarta e una quinta non fà niente l'importante è farla NON farla sarebbe idiota perchè una cosa è sicura a 60 anni dalla Costituente, e dopo 59 MODIFICHE DELLA COSTITUZIONE il nostro sistema risulta obsoleto, complicato dispendioso e poco producente! in tutto il pianeta i grandi Stati sono federali dall'india alla germania dal canada agli usa alla russia alla spagna all'australia alla svizzera all'UK alla cina, brasile ecc. facciamo lo stato federale tagliamo le provincie, un senato regionale, un parlamento federale e un presidente eletto dal popolo mandiamo a casa migliaia di politici e vremmo una burocrazia più snella, maggio equità nel territorio, RESPONSABILITA' CERTE per ogni problematica e nessuno potrà più dire la colpa è del sindaco nò è della provincia, nò è della regione, nò è dello Stato se una strada è piena di buche o se un ospedale deve ancora essere finito dopo 40 anni!
Rimbocchiamoci le maniche e
V O T I A M O S I S I S I S I!


silvia bada 08.06.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Simone D. 08.06.06 12:14
Mettici il costo dell'analfabetismo di ritorno, dell'ignoranza, del crollo del livello culturale e morale, per cui oramai è impossibile trovarsi a sostenere una conversazione che vada oltre rutti scorregge pernacchie e 'vaffanculo' con un telespettatore medio, tira le somme e vedrai che mediaset ci è costata, a noi italiani, altro che il canone che diamo alla rai...

Andrea Brizzi 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Mauro De Giorgi 08.06.06 12:22

L'INVIDIA SOMMATA ALL'IGNORANZA E' UNA GRAVE MALATTIA .

marcello gibellini 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

O.T

E-mail: degregorio_s@posta.senato.it
sergiodegregorio@dossiermagazine.it


Invito tutti i blogger ad esprimere il proprio dissenso & disgusto nei confronti del n.s,
DIPENDENTE.
Entrando nel sito "SENATO", cliccando ordine alfabetico si può individuare direttamente il Senatore ed inviare la Mail , ad ogni modo l'indirizzo di posta elettronica è scritto sopra.
(naturalmente gli ho già inviato il mio "DISSENSO" !

Jack

Jack LaMotte Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

es una vergogna!no ci viene detto mai nada atraverso la television.. y no posiamo contare neanche sui gernali porque estan los giornalisti corrotti! ci trattano como imbecilli!..y nosotros no facciamo nada para impedirlo..
scusate si he sbagliato las parole y si he scritto en spagnolo adios Antonella

Antonella Vecchioni 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

caro Erwin Thule,
conosco un paio di ottantenni che faresti bene ad incontrare.
Persone uscite sulle proprie gambe da Dachau e/o da Auschwitz...
Anche un paio di partigiani della Garibaldi Natisone, del IX Corpus Jugoslavo o delle GAP emiliane sarebbero utili per insegnarti civiltà e democrazia.

Gert

Gert Dal Pozzo 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "democratico" Zapatero, un anno fa, ha cambiato la legge sulle licenze delle trasmissioni televisive "aperte" per permettere al gruppo PRISA (di sinistra ovviamente) o se volete , Sig POLANCO, di aprire ben due catene televisive: la CUATRO e la SEIS.
La CUATRO é praticamente una retequattro italiana ,in versione di sinistra. Parlano solo male dell'opposizione.
La 6 naturalmente ha vinto la concessione dei "mondiali", senza poter coprire il territorio nazionale con le sue antennine. Non importa che la 6 non abbia compiuto con il servizio accordato, prontamente ha subappaltato (cosa che non si puó fare, se no non avrebbe vinto l'appalto)una parte delle partite alla QUATTRO, naturalmente. secondo la partita, dovremo cambiare canale. Tutto ció, mentre venivamo bombardati da una casuale campaña di :"comprati il cnal plus" che é ancora del Sig. POLANCO.

LA SPAGNA NON É UN ESEMPIO DI LIBERA INFORMAZIONE (NON COMPRATE EL PAIS).

Senza contare il fatto che qui si sta verificando quello che, neanche nei peggiori panorami separatisti della lega lombarda, ci sareremmo potuti immaginare. Governati dalla minoranze nazionaliste che aiutano il governo a votare la finanziaria.

Dopo aver mandato a quel paese gli USA (che si puó capire), e aver detto che l'attuale prima ministra Merkel era una fracassata, adesso la Spagna ha come alleati internazionali: CUBA, il Re del Marocco, Chavez (a cui ha venduto mezzi militari, "senza bombe", "non per sparare" ha detto)e EVO MORALES.
Quest'ultimo, dopo che Zapatero nella sua lungimiranza lo aveva apertamente appoggiato, ha nazionalizzato la REPSOL, dicendo che é per il bene del paese, senza indennizzare la Spagna naturalmente.
Tutti questi nuovi amici sono governi che violano i diritti civili e umani, sistematicamente.

Non prendete Zapatero come esempio di democrazia. Il governo spagnolo manipola l'informazione piú che Berlusconi, ve l'assicuro.

Beppe ti stimo,
VIVA LA LIBERTÁ D'INFORMAZIONE E LA VERITÁ!

Grazie

Lorenzo Locatelli 08.06.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

cosimina vitolo 08.06.06 11:52


Concordo !!
Anche Berlusconi ha impostato la campagna elettorale per avere il voto dell'elettorato anziano che, ti ricordo rappresenta il 30 % degli italiani.
E guarda che comunque gli è andata bene.
Infatti devi essere propio rincoglionito, per ridare il voto alla CDL !!
Altra tecnica di marketing applicata al taroccamento della realtà.
Ora ci saranno le truffe legalizzate per spillare i soldi a questa fetta della popolazione.

Capisc'a me

Antonio Cataldi 08.06.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA AGLI ANTICLERICALI
http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 08.06.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA DEPREDATA

principalmente da coloro che la pensano come voi che quì vi state lamentando della tasse. Ladri!
Come uno dei tanti medici specialisti che ieri dopo avere chiesto 110 euro per una visita a mia madre non le ha dato la ricevuta, ma gli stiamo preparando una sorpresa che se la ricorderà per tutta la vita. O come l'altro giorno l'idraulico buttato fuori a calci senza avergli dato una lira perchè non voleva darmi la ricevuta. L'imprenditore di Lodi mio vicino di casa al mare che ha comprato la terza villa a 50 metri dal mare in quel di Castro (LE) una per ogni figlio di m...a dotati tutti di SUV che si vantavano di averli dichiarati come autocarri della sua azienda. Imprenditori, liberi professionisti, artigiani siete tutti evasori, siete il cancro di questa nazione.

Mauro De Giorgi 08.06.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa piacere che siamo tornati alla democrazia sinistroide, buonista e da salotto. Il titolo del post è azzeccato soprattutto per quei messaggi che non cantano con il coro.
Ma come ti permetti di affermare che arrivano tasse, arrivano salassi o che le grandi opere non si fanno più, come osi ?
Adesso sarà tutto rose e fiori, zucchero e miele.
Il nuovo ristorante da Romano accoglierà tutti e vedrete che menu da gran gourmet.

Carlo Porzio 08.06.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
stasera al teatro carcano di milano ci sara' un incontro con grillo travaglio ed altri sul tema della censura , se a qualche genovese interessasse fare una macchinata per andarci possiamo metterci d'accordo .
il mio cell e' 3386979356 .
grazie .. ciao

enrico meloni 08.06.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Ci rivolgiamo a tutti e specialmente alla Tribù, segnalateci i siti sensibili che hanno uno spazio per gli appelli dove ospitare il nostro invito.

Un grande GRAZIE e un profondo riconoscimento ai siti che permettono alla campagna di sensibilizzazione per la CLASS ACTION di esistere e andare avanti a raccogliere sottoscrizioni.
Siti che hanno accettato di ospitare il nostro banner:
-it.groups.yahoo.com/group/mpsclientidelusi/
-carovanaperlacostituzione.it/testata1/appelli
-triburibelli.org/sito/modules/MyAnn...onces&lid=18288

Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul: forum.rai.it
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio DA FABRIANO 08.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento


andate su http://www.perunaltratv.it/index.php?legge


PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE DI RIFORMA DEL SISTEMA RADIOTELEVISIVO
Per assicurare il pluralismo, l'indipendenza, l'obiettività e l'imparzialità dell'informazione audiovisiva in Italia
Che cos'è una proposta di legge di iniziativa popolare?
Una proposta di legge che raccoglie le firme di 50.000 cittadini italiani deve essere discussa dal Parlamento.

Quali sono gli scopi della legge?
La legge mira a sanare la duplice anomalia italiana nel campo dei mezzi di comunicazione audiovisivi: da una parte, il duopolio Rai-Mediaset che impedisce l'emergere di nuovi attori e limita il pluralismo; dall'altra, il controllo politico esercitato sul servizio pubblico radiotelevisivo, che non ha pari nel mondo democratico.

Com'è nata la proposta di legge?
La proposta è scaturita dall'appello lanciato da Sabina Guzzanti in occasione dell'uscita del suo documentario, 'Viva Zapatero!' ed è stata stilata da un gruppo di lavoro composto da giornalisti, autori e giuristi, tra cui Tana de Zulueta, Marco Travaglio, Giovanni Valentini, Udo Gumpel, Curzio Maltese, Maria Cuffaro e Alberto Gambino.

A quali sistemi radiotelevisivi si ispira la proposta di legge?
La proposta si basa sul sistema tedesco, che garantisce l'assoluta indipendenza editoriale dei canali pubblici.

Come cambierà la Rai se questa proposta venisse approvata?
Verrà abolita la Commissione parlamentare di Vigilanza. Al suo posto, un Consiglio per le Comunicazioni audiovisive, i cui membri saranno in maggioranza (11 su 21) nominati dalla società civile (sindacati, artisti, imprenditori, giornalisti, Terzo Settore, accademici, autori, associazioni degli utenti). Dei rimanenti 10 membri, 3 verranno eletti dagli enti locali e 7 saranno nominati dal Parlamento.
Il Consiglio per le Comunicazioni audiovisive, e non più il governo ed i presidenti delle Camere, nominerà i 5 membri del Consiglio d'Amministrazione della Rai.

Giampietro Belotti 08.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

la television es una cosa vergonzosa.
no està nada de bueno! pero la cosa que no me està bien es la falta de organizaciòn..
no existe un programa bueno!!un programa normal donde te explican como estan de verdad las cosas sino es siempre todo censurado y a nosotros nunca llegan las noticias!! adios

Antonella Vecchioni 08.06.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Fa piacere sapere che si intitoli un post Italia imbavagliata e poi si applichi la censura sui messaggi che non cantano con il coro.
Allora vi dico che i comunisti mi sono simpatici, se Di Pietro mi schiaffa uno o due euro in più sul pedaggio gli manderò una mail di ringraziamento, se Padoa-Schioppa mi dice che devo schioppare e pagare 300 euro in più al mese ne pagherò 600....ecco penso che ho detto tutto ciò che non è censurabile o che canti fuori dal coro di san comunismo dentro il palazzo. Che pena. RADIO LONDRA DOCET.

Roberto Primero 08.06.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

è la prima volta che ti scrivo e ti assicuro che con il tuo modo di fare e di esporti in pubblico , hai risvegliato in me una fiamma che si era spenta con il tempo.
Avrei voglia di scriverti e di prendere parte ai tuoi blog più spesso , e mi riprometto di farlo;per uniziare , ma solo perchè mi sono piegato in due e non riuscivo a trattenere il conato , l'ultima proposta ,se non erro del PRESIDENTE PRODI è di tagliare del 10% i costi relativi alle spese per le AUTO BLU e i relativi servizi connessi ; nel frattempo si parla di una MANOVRINA da 10 milioni di euro tagliando un pò quà e un pò là (forse ho messo troppi accenti boh)
sui servizi da offrire al pubblico cittadino.

MI DOMANDO ????
Ma non sarebbe più semplice invece del 10% eliminare definitivamente i costi relativi alle AUTO BLU , mettendo in condizione così i nostri ONOREVOLI di comprarsene una propria , chessò con un finaziamento ,a rate facendo un leasing o un noleggio a lungo termine , tanto credo che presentando le loro BUSTE PAGA , le finanziarie FORSE non avrebbero nulla da ridire ad erogare il prestito!!!!!!
Così finalmente avranno una macchina tutta loro e noi potremmo pagare di meno i medicinali !!!!!!

GRAZIE e alla prossima

aita gennaro 08.06.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che un giornalista mi spiegasse questo:

22 Maggio 2006 in finanza
Sono l’unico ad avere dubbi quando sente parlare di FIAT? Io avevo in portafoglio delle azioni FIAT (poche) e le ho vendute pochi giorni dopo l’indennizzo ricevuto da General Motors.
Dal mio punto di vista (quello di un non addetto ai lavori che non è in grado di leggere il bilancio di una società) la giustificazione è semplice: se una società sul baratro (GM) è disposta a pagare 1,55 miliardi di euro pur di non pigliarsi FIAT vuol dire che l’azienda ripudiata non è poi messa così bene, alla faccia dei manager e dei loro piani di risanamento.
Un anno fa FIAT piangeva miseria e batteva cassa (integrazione), le immatricolazioni e le quote di mercato erano ai minimi storici e, per concludere in bellezza, c’era lo sciopero delle bisarche. Negli ultimi mesi FIAT ha messo a segno un vero e proprio rally in borsa (guarda caso dopo che sono entrate le banche), ed ogni mese le immatricolazioni della casa torinese hanno incrementi percentuali notevoli: nell’ultimo mese +6.6% sul mercato italiano, +12% in Europa.
Come è possibile? Io non ne vedo molte in circolazione di Gran Punto, Idea e compagnia bella; non conoscendo il mondo dei concessionari di automobili, mi viene quasi il dubbio che stiano immatricolando a raffica le auto per poi rivenderle a km zero. Se è così tra 6-12 mesi sarà di nuovo miseria e andranno a chiedere al Governo degli incentivi per il mercato dell’automobile?
Quotazione titolo FIAT ultimi 6 mesi (fonte Yahoo)

Personalmente la FIAT che crolla in borsa per colpa dello scandalo Juventus mi sembra una gran presa per i fondelli… "

A Ballarò ho sentito Bersani dire che vuole prendere esempio dalla Fiat per risanare l'Italia. Siamo messi bene!!! Da sempre è stata l'Italia a risanare la Fiat....

virginia wolf 08.06.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene bene speriamo stoppino Sky una volta per tutte, in Italia ha praticamente il monopolio delle frequenze satallitari, senza contare che oramai i decoder "liberi" non si trovano quasi più, solo decoder Sky o niente.

Mauro Grillotti 08.06.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Ganzissimi questi slogan, troppo stuzzicanti per non cascarci. Se vuoi prendere le api ci vuole il miele: ed eccoti pronto allora il vasetto adescante predisposto dalla NonnoFin o dalla Banca delle Giovani Marmotte.

Povera Italia. Poveri Italiani: non posso che unirmi anch’io con le spade e con gli scudi assieme al collega FANTAFIB, sveglia gladiatori, oggi è giunta la vostra alba: solo i duri e puri sopravvivranno. Solo gli audaci vedranno il sole di domani. Solo pochi sopravvivranno a questa immane ondata di scellerataggine. Ma non demordete. Al nostro segnale scatenate l’inferno. Con i fulmini e tempeste noi ci saremo. Sempre.

Eugenio Benetazzo
operatore di borsa indipendente
hispanicocercasi@eugeniobenetazzo.com

3


Vere e proprie generazioni di giovani pollastri che si sono indebitati o si stanno indebitando saranno le prossime vittime dei leoni nell’arena (banche e finanziarie che li disosseranno): e proprio come nelle arene solo i gladiatori, quelli di un tempo, resisteranno, quelli che hanno imparato a resistere nei momenti di difficoltà, quelli che la strada l’hanno battuta in senso lato del termine, quelli che per anni magari con la loro obsoleta e poco fashion mentalità taccagna hanno consentito di lasciare qualcosa ai loro figli o nipoti, a forza di accantonare lira su lira.
Perché questo è il punto: il resto sono chiacchiere senza distintivo. L’Italia ed il suo popolo non risparmiano più, anzi devono intaccare quel poco che hanno per sopravvivere. Un tempo eravamo conosciuti come il secondo paese al mondo per propensione al risparmio, quelli che compravano l’auto e la casa quasi tutto di tasca propria. Dopo sacrifici e rinunce immani. Orgogliosamente. Di questo c’era di che vantarsi, di questo c’era di che essere fieri.

Recentemente l’offerta accalappia-babbei "tanto ti prestiamo tutto a comode rate" ha individuato un insospettabile mercato in piena espansione: quello delle persone anziane, le prime ad essere indifese contro questo demone insaziabile del credito al consumo. Non ti basta la pensione? Ti servono tanti soldi per curarti? Vuoi comprarti l’ultimo modello di poltrona automassaggiante?
Poveri nonni anche loro inchiappettati da questo costruito sistema godereccio: tutto e subito, costi quel che costi. E quanto costi ? Non c’è problema, tanto ti diamo tutto. Rendiamo reali i tuoi sogni della terza età. E chi se ne frega se la pensione non ti basta? Ci pensiamo noi, affidaci la tua fiducia (e soprattutto la tua casa) e sta sicuro che non la rivedrai mai più indietrO.
2

cosimina vitolo 08.06.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Hispanico cercasi
di Eugenio Benetazzo, autore del libro "DURI e PURI: aspettando un nuovo 1929"

Anche le strappone che fanno marketing lungo i marciapiedi delle strade si sono ormai uniformate alla strepitoso ricorso al credito al consumo, alcune di loro propongono campagne pubblicitarie veramente stuzzicanti della serie «trombami oggi e paghi a rate a cominciare da Gennaio 2007» consentendo così di poter aumentare il fatturato dei propri servizi pur in un momento di contrazione di mercato.
Grazie a queste sensazionali opportunità adesso è possibile consumare subito il rapporto sessuale senza preoccuparsi delle successive conseguenze debitorie.

Non c’è più ritegno: ormai ci si indebita (senza aver con certezza la effettiva capacità di remissione) non solo per acquistare beni di consumo assolutamente inutili, veri e propri status symbol per cloni di Costantino, tipo la tv al plasma o il tivufonino di settima generazione, ma anche per poter sopravvivere. A tal proposito sono lodevoli le iniziative di molteplici catene di centri commerciali che propongono la rateizzazione della borsa della spesa alimentare a colpi di 4 o 5 euro al mese, giusto giusto per evitare di alleggerire troppo il portafoglio con l’acquisto di vivande porcheria preconfezionate.
Non c’è più nulla da dire e né tanto meno da fare: se pensate che queste giovani generazioni con il cervello strippato dai format dei programmi televisivi della "tal bionda umanoide di turno" possano comprendere l’attuale gravità di scenario socioeconomico, beh allora, mi sa che anche voi siete tra i primi a sintonizzarvi per vedere una madre piangere orgogliosa di avere un figlio transex sul tal programma pomeridiano.

1

cosimina vitolo 08.06.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Ci rivolgiamo a tutti e specialmente alla Tribù, segnalateci i siti sensibili che hanno uno spazio per gli appelli dove ospitare il nostro invito.

Un grande GRAZIE e un profondo riconoscimento ai siti che permettono alla campagna di sensibilizzazione per la CLASS ACTION di esistere e andare avanti a raccogliere sottoscrizioni.
Siti che hanno accettato di ospitare il nostro banner:
-it.groups.yahoo.com/group/mpsclientidelusi/
-carovanaperlacostituzione.it/testata1/appelli
-triburibelli.org/sito/modules/MyAnn...onces&lid=18288


Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul: forum.rai.it
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio DA FABRIANO 08.06.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' IMBAVAGLIATA, LASCIATEMI RACCONTARE QUESTO ALLORA...

DA ALCUNI ANNI, E CON SEMPRE MAGGIORE FREQUENZA, NEI NOSTRI CIELI APPAIONO INSPIEGABILI ‘SCIE’ BIANCASTRE, TROPPO BASSE, TROPPO VOLUMINOSE, TROPPO PERSISTENTI, TROPPO ORDINATE … TROPPE PER ESSERE SEMPLICEMENTE LE BEN NOTE SCIE DEGLI AEREI A REAZIONE. IN EUROPA, NORD AMERICA, CANADA, RUSSIA, IL FENOMENO HA SUSCITATO GRANDE E PREOCCUPATO INTERESSE, CON STUDI, SERVIZI GIORNALISTICI, INTERROGAZIONI PARLAMENTARI, ANCHE E SOPRATTUTTO IN SEGUITO A EPISODI DI INTOSSICAZIONI E STRANE MALATTIE MANIFESTATASI PROPRIO IN ZONE NEI CUI CIELI LE ‘SCIE CHIMICHE’ ERANO APPARSE. SALI DI BARIO, SALI D’ALLUMINIO… QUESTI ALCUNI DEGLI AGENTI CHIMICI RILASCIATI: PERCHÉ? L’IPOTESI PIÙ ACCREDITATA È QUELLA DI ESPERIMENTI DI MODIFICAZIONE DEL MICROCLIMA; ALTRI PENSANO A UTILIZZI MILITARI, SOPRATTUTTO IN RELAZIONE ALLA HAARP UN SISTEMA DI GUERRA CLIMATICA CHE SAREBBE STATO MESSO A PUNTO DAL GOVERNO DEGLI STATI UNITI. HAARP (HIGH FREQUENCY ACTIVE AURORAL RESEARCH PROGRAM, CIOÈ «PROGRAMMA DI RICERCA ATTIVA AURORALE CON ALTA FREQUENZA») CONSISTE IN UNA SELVA DI ENORMI ANTENNE ERETTA NEL BEL MEZZO DELLA FORESTA BOREALE NORDAMERICANA, PER ALCUNI CAPACE DI CONDIZIONARE IL CLIMA DI CONTINENTI ALTERANDO CON MICROONDE LA TEMPERATURA O L’UMIDITÀ.

TROVATE IL DOCUMENTARIO "SCIE CHIMICHE, HAARP, L'ALBA DEL DOMINIO ELETTROMAGNETICO", ALCUNI VIDEO AMATORIALI DI SCIE CHIMICHE GIRATI IN PIEMONTE, LIGURIA E SARDEGNA E SVARIATE FOTOGRAFIE DI SCIE CHIMICHE SU:

WWW.XANDER.IT/VIDEOSCIECHIMICHE.HTM


Zapatero non credo che possa essere un buon esempio: non dimenticate che ha fatto sparare dall'esercito su degli immigrati clandestini che avevano superato la frontiera, roba che nemmeno Bossi è riuscito a fere!!!
Comunque condivido il discorso sull'urgente necessità di una forte riforma del sistema radiotelevisivo, che arantisca un effettivo pluralismo

Antonio Amati Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembrava che prodi avesse promesso che tutti quelli che chiamava a fare il ministro, si dovessero dimettere da deputato o senatore: ma, oh, quando si dimettono questi?

maurizio constrazio 08.06.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Il campione mondiale di finanza creativa, Tremonti, non ha perso occasione per ribadire che la sua politica economica doveva rendere conto solo ed esclusivamente all'Europa. Nemmeno le critiche fatte dal nuovo presidente di Banca Italia, Draghi, l'ha smosso di un millimetro.
Bene, l'Europa ci ha fatto sapere che, grazie ai colpi di bacchetta magica del padano Tremonti, i conti italiani fanno schifo, sono disastrati.

GRAZIE TREMONTI.

Adriano Brasiliano 08.06.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

ma che bello che bravo che buono! grande "comico" come sei bello come sei buono ..... per me ste cose te le scrivi da solo! eh? getta la mascera zoro che t'avemo riconosciuto!

silvia bada 08.06.06 11:29 |

dimmene ancora...

patrizio morganti 08.06.06 10:46 |
---------------------------------------------------

scusa Silvia, dici a me...

patrizio morganti 08.06.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

QUOTO e aggiungo le leggi esistono perchè noi siamo delle bestie, basterebbe una sola legge: FAI AGLI ALTRI QUELLO CHE VUOI CHE GLI ALTRI FACCIANO A TE (pedofili e similari astenersi)

gianfranco fazzeri 08.06.06 11:33 | Rispondi al commento |

--------------------------------------------------

Sono d'accordo.
Sostengo da sempre che legge è fatta per intervenire laddove non arrivano l'intelligenza e l'onestà delle persone.

Gino Pilotino 08.06.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Daniele Pinato 08.06.06 10:53

QUOTO e aggiungo le leggi esistono perchè noi siamo delle bestie, basterebbe una sola legge: FAI AGLI ALTRI QUELLO CHE VUOI CHE GLI ALTRI FACCIANO A TE (pedofili e similari astenersi)

gianfranco fazzeri 08.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

noto stamattina che c'è un invasione di questi cosiddetti "padani".,.ma che c'avrà questa terra di così speciale!?!
da quello che leggo posso solo dedurre che in questa grande pianura va di moda la xenofobia,l'intolleranza,la cafonaggine...ma..veramente non sembra possibile che delle persone pensino cose simili,ma la storia insegna che è stato fatto anche di peggio e che dobbiamo stare attenti a sbandierare certi pensieri.,.non voglio fare l'ipocrita ma un conto è la rabbia,un conto è la demenza allo stato pur..

p.s.
comunque per quanto sono stupidi certi soggetti non mi sento di escludere che lo facciano per commissione..

monte stefano 08.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVI!!!CLAP CLAP!!!
CONTINUATE AD OFFENDERVI!!!!
TANTO IL FUTURO TOCCA A NOI...A VOI CHE VE FREGA?
VOI VI OFFENDETE E IO NON AVRO' MAI NE' LAVORO NE' PENSIONE!!!BRAVI!!!
PS CAFIERO DARIO, studente universitario 19enne.

Dario Cafiero 08.06.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nota
Il canone RAI si paga in quanto la Tassa è passata da canone televisivo a tassa di possesso del televisore.
PS. se non la pagate arriva il pignoramento garantito...
Ma questo era già un vecchio regalo dei precedenti governi.

ah... dimenticavo che anche per un euro a tutti quelli che possiedono una casa in caso di mancato pagamento di una tassa (ve l'hanno fatta comprare facile la casa... per portarvele via facile) può essere accesa una ipoteca senza che nessuno vi dica NULLA.
E che dopo circa 8000 euro di mancati versamenti vi potreste trovare in strada senza sapere nulla.
Consolatevi che pero' non vi possono pignorare la Cucina e la camera da letto... certo non saprete senza casa dove metterla ma almeno vi lasceranno qualcosa ... NO!!!!!

pippo peppo 08.06.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

insisto, a me questi regali nn piacciono:

Una volta informati della presenza di novanta testate nucleari sul nostro territorio, sei italiani su dieci si sono mostrati preoccupati. E a ragione. Il nuovo rapporto di Greenpeace "Ordigni nucleari Usa/Nato: sicuri?" - che verrà presentato al Senato giovedì 1 giugno - mostra il rischio rappresentato da questi potenziali obiettivi di attacchi terroristici. Ogni testata è anche un impedimento a ulteriori riduzioni degli ordigni tattici in Russia e ai negoziati in corso in Iran sul disarmo nucleare. Il rapporto sottolinea anche come attraverso l'ammodernamento tecnologico in corso nella Nato, i sei Paesi che ospitano le armi atomiche possano rimuovere questa minaccia restituendo agli Usa le testate: la strada è già stata tracciata da Canada, Grecia, Danimarca e Islanda.
"Il presidente degli Stati Uniti può decidere l'impiego delle armi nucleari senza il permesso italiano", commenta Giuseppe Onufrio, direttore campagne di Greenpeace. "Non è lontano uno scenario di guerra in Iran che preveda l'impiego di bombe B61, proprio quelle presenti nelle basi europee. Questa complicità nella politica estera di un altro Paese, che ha rivisto la dottrina nucleare, postulando la possibilità di fare un primo "colpo" nucleare preventivo è inaccettabile. Le testate nucleari che stanno a Ghedi Torre e Aviano devono tornare a casa".

patrizio morganti 08.06.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@ Mauro CC 08.06.06 11:03
Sto morendo dalle risate……
Da quando è salito questo governucolo il nostro COMICO non parla più o se lo fa in modo molto cauto…
Non parla delle nuove tax , della salita al potere di un assassino comunista brigatista canaglia e vigliacco, del probabile aumento dell’ iva ( 21% ) che tutti noi cittadini pagheremo su ogni bene acquistato (non alimentare iva 4%), della sua sinistra che si è scannata per le poltrone, che non mantiene le promesse ( niente tasse sui risparmi )
Beppe non parlare più perché c’è gente che ti crede e tu li prendi per il culo…..
Se devi parlare ragiona e non fare parlare la parte del cervello tinto di rosso….
DEVI ESSERE IMPARZIALE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SEMPRE SE VUOI ESSERE CREDIBILE QUANDO PARLI DI INFORMAZIONE
NON ESSERE UN VIGLIACCO
********************

quando e se ci saranno nuove tasse ne parlerà e ne parleremo tutti!
Continua pure a ridere, a me fai tanta pena!
leo

ernesto mitico 08.06.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
non se avete sfogliato i giornali questa mattina.

Il dipendente Di Pietro ha proposto una tassa di un euro su ogni pedaggio autostradale per reperire i soldi per completare i cantieri ad oggi aperti.

Bò, non capisco: dove sta la novità politica in Di Pietro?

Tasse, tasse, tasse: continuano ad essere la soluzione di tutto?

Mah!

Saluti.
Maurizio

http://www.Zigolo.net

Maurizio Caudana Commentatore in marcia al V2day 08.06.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Saremo anche in un blog libero, ma fino a quando la gente crede e farnetica certe sciocchezze non sarà mai libera, anzi se le si desse qualche libertà non la saprebbe neppure gestire.
La libertà non ha bisogno di leggi articolate che regolino ogni cavillo...la libertà ha bisogno di rispetto, collaborazione, pace e carità. Sono veneto, ma non padano!!!

Daniele Pinato 08.06.06 10:53

La libertà non ha bisogno di leggi articolate che regolino ogni cavillo...la libertà ha bisogno di rispetto, collaborazione, pace e carità. (QUOTO)

Loredana Solerte 08.06.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Ci penserà lui a fare giustizia...
"Un leoncavallino alla Giustizia
Farina vicepresidente della Commissione
Suscita polemiche dopo la nomina dell'ex di Prima Linea Sergio D'Elia alla segreteria della Camera, l'assegnazione della vicepresidenza della commissione Giustizia a Daniele Farina, leader storico del centro sociale Leoncavallo e ex consigliere comunale a Milano di Rifondazione comunista e un passato nell'estremismo antagonista protagonista, politico, dei fatti di Genova del luglio 2001.
Il numero due della Commissione presieduta da Pino Pisicchio dell'Italia dei valori ha alle spalle le ore passate ad "okkupare" e disubbidire; vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, il suo nome spesso emerge dai faldoni Digos e in varie informative ai magistrati che, a più riprese, si sono dovuti occupare di lui. Antiproibizionista convinto si è scagliato contro la legge Fini-Giovanardi dichiarando di voler avvertire Romano Prodi di farne al più presto tabula rasa.
Ideologo da barricata e da manifestazione sa esprimere una "sincera" certezza sulle bandiere israeliane date alle fiamme e dice: "mi choccano di più le immagini dei civili, anche dei bambini ustionati che arrivano dall'Irak". E per George W. Bush c'è, naturalmente pronto un tribunale: "E' un criminale che dovrebbe essere processato all'Aia".
Il suo credo è contenuto nella sua nota biografica ufficiale dove ammette di "avere avuto più volte modo di constatare come le politiche della libertà e dei diritti sociali siano più efficaci di quelle di proibizione e di esclusione ovvero che i movimenti e la loro disobbedienza alle leggi ingiuste, contengono già oggi le tracce evidenti di quelmondo diverso di cui spesso noi tutti parliamo".
Filosofia tradotta nei fatti, ovvero nei "giochi di ruolo" per l'assalto alla zona rossa al G8 di Genova. E' proprio al Leoncavallo che si sono costruiti scudi plexiglas, imbottiture di gommapiuma e catapulte utilizzate dal popolo antagonista, ecc".
Grazie di averlo votato!!

Andrea Vitti 08.06.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cos'e' l'italiano ????? vuoi venirmi a dire che un veneto e un siciliano/campano sono uguali???

non sono neanche della stessa razza!!!!!!
ma neanche la storia la cultura gli usi i costumi non si somigliano per niente ,. il veneto era una repubblica 600 anni fa . i campani/siciliani & c. sono ancora al feudalesimo , una volta c'erano i signorotti che vessavano la gente adesso ci sono i mafiosi camorristi. e il popolo plebeo senza palle che subisce e tace...
QUINDI NON VENIRMI A PARLARE D'ITAGLIA , CHE ESISTE SOLO SULLE CARTINE , LE DIVISIONI SONO PROFONDISSIME, INCOLMABILI , E ADESSO SIAMO STUFI DI MANTERE TUTTI.....

indiano padano 08.06.06 10:46

Con calma.... hai visto che metodi usava la Juventus nel calcio??? Chi sono i proprietari??? Chi ha assunto Moggi &C. per fare vincere la Juventus? Siciliani mafiosi, napoletani camorristi o torinesi con la erre moscia???

virginia wolf 08.06.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Ci rivolgiamo a tutti e specialmente alla Tribù, segnalateci i siti sensibili che hanno uno spazio per gli appelli dove ospitare il nostro invito.

Un grande GRAZIE e un profondo riconoscimento ai siti che permettono alla campagna di sensibilizzazione per la CLASS ACTION di esistere e andare avanti a raccogliere sottoscrizioni.
Siti che hanno accettato di ospitare il nostro banner:
-it.groups.yahoo.com/group/mpsclientidelusi/
-carovanaperlacostituzione.it/testata1/appelli
-triburibelli.org/sito/modules/MyAnn...onces&lid=18288


Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul: forum.rai.it
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio DA FABRIANO 08.06.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

OT ma nn troppo

Pubblicato rapporto internazionale di Greenpeace
7 Italiani su 10 non vogliono le testate nucleari
Fonte: Greenpeace Italia - 30 maggio 2006

Il 71,5 per cento degli italiani dice NO alla presenza di testate nucleari in Europa e i due terzi degli europei che ospitano testate Nato la pensano allo stesso modo. È il risultato di un sondaggio commissionato da Greenpeace a StratCom (Eurisko per l'Italia) alla vigilia del vertice dei ministri della Difesa Ue che si svolgerà il prossimo 8 giugno a Bruxelles. Sedici anni dopo la fine della guerra fredda, rimangono 480 testate nucleari statunitensi in sei Paesi europei (Italia, Germania, Belgio, Olanda, Turchia e Gran Bretagna) in base agli accordi Nato. Una presenza ignorata dal 60 per cento degli europei e da quasi il 70 per cento degli italiani. Ognuna di queste bombe ha una capacità distruttiva fino a dieci volte quella di Hiroshima e messe insieme avrebbero la capacità di cancellare l'Europa dalla cartina geografica.

su: www.greenpeace.it/disarmo

http://www.greenpeace.it/disarmo

patrizio morganti 08.06.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

anche se NON ci fosse la RAI il canone si paga lo stesso....

PERCHE' E' UNA TASSA DI POSSESSO.
saluti

stefano pedrollo 08.06.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Berlusconi per la TV LIBERA:

Mediaset, se non mi piace non la guardo.

Rai, se non mi piace non la guardo, ma pago.

Enzo Taralli 08.06.06 09:36 |
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Quando compri i prodotti pubblicizzati, paghi un sovraprezzo.
Anche se non paghi il canone, paghi il sovrapprezzo della pubblicità.
ed alla fine non ti accorgi che paghi di piu'.
Bravo !!

FELICE E INCULATO !!!
Ma fiero di non pagare il canone.
Azzzz,sei un volpone.

Mi stò accorgendo che se oggi fai marketing, ti inculi tutti.
E ti ringraziano pure !!!!!!!!!!
Cos'è pazzzzzz !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Capisc'a me

Antonio Cataldi 08.06.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Ah, che bello, finalmente hanno censurato pure me!

Ho usato una parola, neanche troppo volgare (uccelli) e il mio post non è più al suo post!

Che bello sapere che qualche moderatore in questo blog esiste!

Son contento, Grazie!!

Aldo Caldo 08.06.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma la comunicazione è bellissima proprio perché varca la censura e va oltre tutti i muri...vedete questo link...http://www.googlando.com/2006/06/3093-giorni-per-pensare-a-shi-tao/

va beh... venite a gongolare nel mio blog...

marco ciacchi 08.06.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

NON ESISTERA' MAI una informazione libera, ma libera veramente, fintanto che il POPOLO UNITO nn sarà unito nel controllo e soprattutto su cosa controllare.
leggendo i vari post inerenti l'argomento pare e ripeto pare che spetti ad altri DARCI le cose, spetta ad altri garantire la libertà dell'informazione.
Io credo invece che spetti a noi questa garanzia, glia altri ciunque essi siano daranno sempre la loro versione delle cose, per convenienza o negligenza o imbecillità.
Dovremmo smetterla di demandare sempre tutto e riappropriarci di noi stessi

gianfranco fazzeri 08.06.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

...per chi si fosse perso il Costanzo cecchino di questa notte

V I G N E T T A ! ! !
http://www.alkemik.com

theHand 08.06.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Una lettrice giornalista, Giulia Premilli, richiama l’attenzione su un articoletto dell’Espresso in cui si cela una grossa notizia: il Parlamento ha votato all’unanimità (nessun astenuto) un aumento di stipendio per i parlamentari di 1.135 al mese.
La mozione, dice la nostra informatrice, è stata camuffata in modo da non risultare nei verbali ufficiali.

Non bisogna lasciarsi intimidire: il pubblico più avvertito ha ragione, è questo il primo problema politico d’Italia.
I Cresi di Stato, i miliardari pubblici.
Che non producono niente, e gravano su un Paese che fatica a competere, a produrre e ad esportare, e perciò a pagare i loro lussi.
Bisogna ricordare loro che questo livello di emolumenti - decine di volte più grossi dei normali buoni stipendi del settore privato - non è solo corruttore in sé.
E’ anche il segno che la democrazia è marcita, che la casta politica non ha più alcun rapporto con la realtà del resto del Paese, e che non ha altra mira e scopo che vivere profumatamente della politica come mestiere.
Bisogna dire che questo è il solo ceto che in Italia davvero vive di rendite, non guadagnate e non meritate, a cui non corrisponde nessun dovere di dare risultati, nessun controllo di utilità.
Bisogna anche dire a quei giornalisti-servi che i qualunquisti sono loro.

rocco errico 08.06.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Berlusconi per la TV LIBERA:

Mediaset, se non mi piace non la guardo.

Rai, se non mi piace non la guardo, ma pago.

Enzo Taralli 08.06.06 09:36 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

Grazie Berlusconi per la tua moralità
Grazie Berlusconi per il tuo rispetto della legge
Grazie Berlusconi per la tua limpidezza fiscale
Grazie Berlusconi per il tuo senso di democrazia
Grazie Berlusconi per la tua cultura storica
Grazie Berlusconi per il Milan
Grazie Berlusconi per Emilio Fede
Grazie Berlusconi per Publitalia
Grazie Berlusconi per cosa nostra
Grazie Berlusconi per Dellutri
Grazie Berlusconi per Previti
Grazie Berlusconi per le tue leggi
Grazie Berlusconi per il kapò a shulz
Grazie Berlusconi per le corna
Grazie Berlusconi per la promessa del ritiro d'Iraq
Grazie Berlusconi per essere contro il ritiro d'Iraq
Grazie Berlusconi per il debito lasciato
Grazie Berlusconi per i cantieri spulati
Grazie Berlusconi per la pensione di mia mamma +30€
Grazie Berlusconi per la pensione di mia suocera -30€
Grazie Berlusconi per i bei capelli


cimbro mancino 08.06.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' antefatto è questo: l'altro ieri a Sabaudia un impiegato di banca è stato ucciso, a casa sua, durante una rapina. Il fatto invece è questo: ieri, sul Corriere della Sera, la scrittrice Dacia Maraini ha versato lacrime per l'accaduto. Non tanto perché un poveraccio ci ha rimesso la pelle, non è quello il guaio. Il guaio è che, porca miseria, Sabaudia non è più quella di una volta, quando la spiaggia era frequentata solo da intellettuali engagé, naturalmente progressisti (se non sono "engagé", "impegnati", non sono intellettuali; e se non sono progressisti, non sono "impegnati"); adesso accidenti, ci sono un sacco di morti di fame che vengono a Sabaudia con la Fiat Duna, dalla quale scaricano i loro ombrelloni e le loro seggioline comperate al supermercato; e poi si piazzano in spiaggia e se magnano le fettuccine e l'abbacchio portati da casa. Pensate che qualcuno di 'sti burini ha pure fatto due soldi è s'è preso in affitto una casetta per le vacanze, e sapete che fa d'estate? Tiene le finestre aperte perché fa caldo, così di sera «esce fuori» il rumore della televisione. Che orrore

ivana iorio 08.06.06 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ silvia bada 08.06.06 10:32

Cara silvia, Lidia Menapace ha contribuito a costruire l'Italia lottando nella resistenza e difendendola coi fatti. Non dico che abbia ragione, ma merita uno zinzinino in più di rispetto.

La sua nomina era concordata da tempo nell'unione ed il fattaccio ha creato non pochi imbarazzi a Di Pietro. Il sig. De Gregorio (ex forzista e ex neodc) dovrebbe vergognarsi di come si è comportato. Di Pietro lo tiene a sé solo perché al senato conta parecchio vista la bella situazione regalataci dalla nuova legge elettorale.


Vi consiglio il blog del direttore del TG1 Economia dino sorgonà:

www.fermateci.it/blog.asp

Un esempio di un giornalista che fa informazione televisiva, ma con l'anima.

Stefania Parnarelli 08.06.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

L' INFORMAZIONE VERGOGNOSA DI ITALIA 1


A Studio Aperto (un telegiornale, si fa per dire) hanno dato la notizia che la cassazione ha annullato la multa a quell'EROE che ha detto al nano 'FATTI PROCESSARE'.


Prima di parlare della notizia, la 'giornalista' (si fa per dire) ha elencato con voce cinguettante stile Studio Aperto che parla di Veline una serie di ingiustizie recenti (stupro che diventa una semplice offesa, ecc) per poi legarle alla nuova sentenza della cassazione.

Prima si colpisce al cuore il consumatore (con l'elenco di ingiustizie) e poi si rifila la notizia sottintendendo che e'una ingiustizia anche quella.

TECNICHE DI MARKETING.

Chissa' se avrebbe fatto lo stesso, la 'giornalista'(si fa per dire), se fosse stato Prodi a prendersi del 'buffone'.

Chissa'se avrebbero confezionato cosi' bene quel servizio (si fa per dire).

BUFFONI !


Amaro Lucano 08.06.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"la mafia agisce dove esiste l'informazione... modificandola a proprio vantaggio."

giampiero puddu 08.06.06 00:00

trovo bellissima questa frase e faccio un esempio di questi giorni (parlo di calcio perchè mi viene facile ma in realtà mi piacerebbe parlare di altro)

Parlano di una partita venduta dal Milan all’Udinese, ultima di campionato, lo stesso campionato vinto dalla Juventus nel modo che ora tutti conoscono.

Tutti i giornalisti e tutti voi a dire che il Milan deve pagare, ma se l’inciucio fosse vero, perchè nessun giornalista dice che anche l’Udinese dovrebbe pagare? A me qualcosa non torna. E’ già successo una volta che il Bologna andò in B per aver inciuciato con la Juve, ma la Juve rimase in A, perchè qualcuno si “dimenticò” di punire la Juve.

Se poi si va a vedere chi ha pubblicato la notizia del Milan e Udinese, si vede che la proprietà del giornale e della squadra Juventus casualmente coincidono!!!

Io comincio a dubitare dei giornalisti liberi.....


virginia wolf 08.06.06 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Quando APPLE svende i prodotti superati.

I cittadini sono bombardati da informazioni false e/o distorte. Anche il cittadino soggetto economico va tutelato dalle false informazioni e dai raggiri delle multinazionali.
Creiamo un blog con denunce di false informazioni e pratiche scorrette, mettiamo in luce le piccole furbizie dei grandi gruppi.

Inizio io raccontando con questo fatto:
Il 10 maggio vado a comprare un computer portatile ACER, il venditore mi invoglia a comprare un APPLE, mi convince: pago 1.400 euro. dopo 6 giorni il modello (IBOOK) viene messo fuori produzione e sostituito da uno completamente innovato nella sostanza e nelle prestazioni (MACBOOK). Chiedo perchè non sono stato avvisato. MI rispondono che non lo sapevano, il venditore comunque , sentita la APPLE acconsente a ritirare il mio computer al prezzo di favore di 1.000 euro (!!!).

SEcondo voi la APPLE è stata trasparente?
SEcondo Voi il venditore mi ha rifilato un avanzo di magazzino?
Che sistemi ho per difendermi da questi piccoli soprusi?

Grazie per le risposte e consigli.

Nicola Poddighe 08.06.06 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE, FUORI TEMA

SABATO 10 GIUGNO ALLE ORE 9.00
PRESSO LA SALA DEI DUECENTO A PALAZZO VECCHIO (FIRENZE)
CONFERENZA DEL DR. STEFANO MONTANARI
SULLE PERICOLOSITA' DEI TERMOVALORIZZATORI.

oscar tramor 08.06.06 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
il problema dell'informazione è all'ordine del giorno da molti anni.Noi, e parlo a nome del corso di Media e Giornalismo dellla facoltà di Scienze Poitiche di Firenze, avevamo intenzione di inviare 2 lettere (al ministero dell'Università e a quello delle Comunicazioni) per "gridare" dolorosamente il nostro dissenso verso un sistema informativo ormai completamente partitizzato (da una parte clamorosamente e dall'altra meno ma allo stesso modo insopporabile).Questo governo è partito da poco e dice di voler dare spazio ai giovani, a me basterebbe che almeno ascoltasse queste "grida"...

Dario Cafiero 08.06.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
sono una delle decine di persone che ieri sera si trovavano fuori, all'ingresso del Carcano, nell'interminabile (e futile) attesa di poter entrare ed assistere alla conferenza. Chiarito che all'interno non v'erano più posti disponibili e che dunque non dipedeva dai ragazzi all'ingresso farci entrare o meno, non si poteva pensare ad una soluzione alternativa come mettere un altoparlante fuori in modo che anche noi, pur non vedendo, potessimo assistere alla conferenza? Non serviva tanto, bastavano una cassa e qualche metro di prolunga... Grillo era uscito qualche minuto promettendo che almeno un altro ospite sarebbe venuto fuori a parlare anche solo per pochi minuti e invece... non si è visto più nessuno. All'interno la conferenza andava avanti, gli ospiti parlavano ed il pubblico ascoltava, tutti beatamente inconsapevoli che a pochi metri da loro, all'esterno, più di cento persone attendevano invano l'uscita di qualcuno. Ogni tanto scattava un applauso e tutti si voltavano verso l'igresso frementi e speranzosi di vedere ancora la chioma argentea di grillo, ma erano solo applausi provocatori, nessuno stava uscendo. Completamente ignorati e dimenticati. Noi che come quelli seduti dentro desideravamo solo informarci. Capisco il rispetto per coloro che si trovavano all'interno e che avevano il diritto di assistere, ma anche noi là fuori nella bolgia avremmo voluto. Se era necessario arrivare ore prima, sarebbe bastato scriverlo, ma cacciarci via come se non avessimo diritti, questo no. Grazie a grillo per quei pochi minuti che ci ha regalato e che sono comunque valsi l'attesa lì fuori. E grazie comunque anche agli organizzatori che hanno messo in piedi la conferenza, nonostante tutte le lamentele fin qui espresse. L'importante è che manifestazioni di questo tipo vengano promosse e realizzate, poi per migliorare ci sarà sempre tempo.

Mauro De Toni 08.06.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

-----IERI SERA AL TEATRO CARCANO DI MILANO-----

NON'E' STATO POSSIBILE ENTRARE TUTTO PIENO, TANTISSIMI SONO RIMASTI FUORI, PECCATO, MA BEBBE
E' VENUTO FUORI A DIRCI LA COSA PIU' IMPORTANTE, OGGI SAREBBE ANDATO DAL DIPENDENTE PRODI A
PROPORGLI DEI PROGETTI MESSI A PUNTO DAI MIGLIORI
SCENZIATI DI TUTTO IL MONDO, ENERGIA AMBIENTE ECC... ECC...INFORMANDOVI SPERO DI AVER FATTO COSA GRADITA. CARO BEBBE COMUNQUE LA PROSSIMA VOLTA
CERCA DI SCEGLIERE UN TEATRO PIU' GRANDE.

BUONA VITA A TUTTI.

mario nevio 08.06.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

poi se si vuol guardare a fondo negli schieramenti di forza nuova, nemmeno tanto a fondo, di fascisti se ne trovano tanti, orgogliosi della Repubblica di Salò, unico rimpianto quello di non aver vinto.
.

Daniele Nosi 08.06.06 10:24 |

Chiudi discussione

Forza Nuova ha cercato di inserire dei suoi adepti, nella lista della Mussolini........ma ricostituire il partito fascista non era reato?

Ah ma poi gli cambiano nome....et voilà......il gioco è fatto.

E rompono le pa..e per i comunisti.......

MAH!

Claudio Castellani 08.06.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai denigratori e accaniti accusatori di DiPietro.
A parte quelli che giustamente pongono la questione DeGregorio (nella quale comunque DiPietro sta avendo una posizione chiara):

Di certo dovete avere un grande cuore e un grande cervello per dire certe cose di DiPietro, cioè uno dei pochi politici onesti che nelle sue battaglie, sempre nell'interesse del paese, non guarda in faccia a nessuno.
Forse vi fa rabbia che una persona positiva come lui possa esprimersi ed esistere, forse perchè fate il confronto con voi stessi, che valete molto meno.

Forse pagare un pò di più i pedaggi autostradali vi scomoda tanto poverini, tanto che preferireste che i cantieri fossero chiusi. Sì perchè i soldi non cadono dal cielo, o forse volete coprire voi i fabbisogni per i cantieri aperti senza fondi disponibili per via della politica economica "che non ha messo le mani in tasca agli elettori" ma dissestante di Berlusconi?

C'è anche chi inventa che DiPietro abbia favorito la fusione Autostrade Abertis, quando si sa bene che è un fatto deciso prima delle elezioni.

Andrea Cognetta 08.06.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

VI PREGO QUALCUNO FACCIA UN FILMATO E LO METTA SU INTERNET!!! NON POSSO PERDERMELO!!!!

Giordano Muraglia 08.06.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Il premier iracheno Nuri al Maliki ha dato notizia della morte del terrorista giordano Abu Musab Zarqawi, capo del gruppo Al Qaeda in Iraq, sarebbe stato ucciso in seguito ad un raid aereo nei pressi di Baghdad.

ivana iorio 08.06.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene decisamente da ridere....
Prodi datti una mossa, Rutelli datti una mossa..!
Pietoso!!
Ma se l'informazione in Italia la ormai la comanda la sinistra, adesso che sono anche al potere figuriamoci che succederà!!!!
Grillo smantella il blog, tanto è come vedere RAI 3!!

Marco Licenziati 08.06.06 10:35| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE PRESIDENTE.

luca piccinini 08.06.06 10:34|