Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La testa del serpente


cobra.jpg

Chi ci guadagna dalla crisi energetica? I produttori di armi naturalmente.
Qualche giorno fa citavo i dati dello Stockholm International Peace Research Institute ed ora è uscita la nuova edizione dell’annuario.
I numeri parlano chiaro: l’aumento dei prezzi del mercato mondiale dei minerali e dei combustibili fossili ha aiutato la crescita della spesa militare nel mondo.
Lo si vede subito in Algeria, Azerbaijan, Russia ed Arabia Saudita, dove l’aumento dei ricavi da sfruttamento dei giacimenti ha fatto impennare la spesa militare.
È una spesa che a livello mondiale ha raggiunto i 1.118 miliardi di dollari (l’anno prima erano 975): praticamente è come se ogni essere umano sul pianeta spendesse all’anno 173 dollari in armi.
E tutto finisce nelle tasche di pochi che sono sempre meno.
Di quanto è aumentato il vostro stipendio nell’ultimo anno? Le vendite dei 100 più grandi produttori di armi sono aumentate del 15% raggiungendo i 268 miliardi di dollari a vantaggio di un’ottantina di aziende americane e dell’Europa occidentale.
Tutto questo potere si sta concentrando nelle mani di pochi. Nel 1990 i primi cinque della classifica rappresentavano il 22% dei ricavi, oggi il 44%.
Volete sapere dove finiscono questi soldi? Andate a vedere l’elenco dei finanziatori dei politici di tutto il mondo.
Volete sapere dove vanno a finire tutte queste armi? Non si può. I dati sul ciclo di vita delle armi sono pochi e soprattutto di pessima qualità. Il valore delle informazioni dipende dalla loro disponibilità e affidabilità. E raramente i dati rispondono a queste domande in ogni fase dalla produzione alla distruzione.
Un meccanismo perfetto: il petrolio finanzia le armi, i costruttori di armi finanziano i politici, che comprano le armi per difendere gli interessi delle compagnie petrolifere con delle belle guerre di liberazione.

14 Giu 2006, 22:44 | Scrivi | Commenti (922) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Una democrazia perfetta sarebbe quella in cui l'opposzione siede nel Consiglio dei ministri con voto consultivo volto alla collaborazione; alle elezioni se la cantano...

enricodesimone@fastwebnet.it 15.12.09 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Putin mi ricorda Degol, starei attento a vedere uno scenario internazionale superato in aggiunta a quello attuale

enrico desimone (enricodesimone) Commentatore certificato 03.12.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Celentano, Grillo e Benigni, chi votare? Tutti ottimi per il vero teatro della politica seria

enrico desimone 01.12.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

23000 voti che sorreggono un esecutivo legittimano un premier a consultazioni tipo Capo dello Stato per una qualsiasi riforma generica dando vita a maggioranze allargate rispetto ad un esecutivo solo operativo per la sua esiguita' ed eterogeneita', ma quella elettorale - trattandosi di regole da concordare non per due o piu' duellanti ( e neppure per blocchi di elettori quali i partiti ),ma per l'intero corpo elettorale, in rappresentanza di tutti gli elettori, dovrebbe essere il Capo dello Stato a riceverli come per il conferimento dell'incarico e poi con le linee scaturite affidare all'esecutivo la redazione del testo di ddl per la suaccessiva approvazione e magari con norma costituzionale. E'dalla prima Repubblica che si parla di sistemi elettorali come dei massimi sistemi, prima e dopo l'attivismo di Segni con un Follini, poi, che si sveglia, ed anziche' seguire il patto con gli italiani su cui si reggeva la qualizione, fa partorire la porcata appoggiata da Calderoli. Tanto per campa'...campa cavallo che la pensione cresce

enrico desimone 01.12.07 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Perche' gli stati ricorrono alla svalutazione per l'export e non alla riduzione dei prezzi di vendita come all'inerno?

enrico desimone 12.09.07 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La spesa militare disaggregata in termini di PIL italiana e rapportata a quella mondiale?

enrico desimone 16.01.07 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Saltato quello di prima lo ripropongo in breve: inserire l'art. 41 della nostra Costituzione in quella economica mondiale aggiungendo "... nella pianificazione delle risorse per la programmazione economica mondiale. Manifesto mondiale aperto

enrico desimone 15.01.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Inserire l'art. 41 della Costituzione Italiana nell'erigenda costituzione economica mondiale incastrando a dopo l'attivita' economica e' libera..." nella programmazione economica della pianificazione delle risorse fisiche, materiali ed immateriale del pianeta. Impostare un testo a partecipazione mondiale integrativa - rettificativa a mo' di manifesto mondiale aperto

enrico desimone 15.01.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento

ho postato sulla disoccupazione in discussione per la seconda volt ed e' sparito ,è recuperabile?

enrico desimone 02.12.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

News di spessore come quella sugli intrecci armi petrolio politici ecc dovrebbero essere oggetto di approfonditi esami ed invece ci balocchiamo con i pollai delle autonomie ritornati di moda con la macroregione di Miglio memoria superata. Il sistema finanziario va rivisto non col federalismo cd fiscale in contrapposizione all'assistenzialismo meridionale, ma con gli impieghi produttivi che danno piu' gettito ristorando l'imposizione delle regioni piu' sviluppate. Niente coglioni patriottici economico finanziari: visione Keinesiana del pieno impiego dei fattori della produzione del territorio unitariamente considerato col fattore lavoro variabile indipendente a fronte delle variabili dipendenti di natura e capitale monitorati in funzione della centralita' del lavoro articolato e compattato nei vari livelii , settori e di arre di bisogni: piu' ricchi dove si ristagna e piu' poveri dove c'e' il turbo


Col Boom Alberto Sordi si vendette l'occhio, oggi, con lo sboom, vanno di moda i reni


Ho visto la pubblicità dei veicoli commerciali FIAT, mi sembra una presa in giro bella e buona per le persone che lavorano realmente che devono fare prestiti per acquistare i mezzi di lavoro e che scaricando lavatrici, scaricando sacchi di cemento sudano veramente.
Dico tutto questo perche i personaggi che pubblicizzano i veicoli sono i nostri bravissimi calciatori (Buffon,Cannavaro)che non contenti delle loro misere retribuzioni, si permettono di scommettere sulle partite per poter arrivare a fine mese.
Non penso che avranno fatto lo spot gratis!!Tutto questo è vergognoso per chi lavora veramente!

Maurizio Poboni 22.06.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Onorevoli?
Onorati, al limite, ma Onorevoli...
Questa forma di leccaculismo è presente anche all'estero o primeggiamo anche qui?
Vogliamo dire ai Vespa e ai Mentana di finirla di "azzerbinarsi" davanti ai loro preziosi ospiti? Li abbbiamo eletti noi per rappresentarci e non per rappresentarsi.
Ladri, truffatori, mafiosi, senza coscienza e senza dignità ... Onorevoli?
Certo non tutti sono così e mi rivolgo proprio agli altri "dipendenti" per dire: cos'ho di meno onorevole da non meritarmi quest'appellativo?
Ho 42 anni, semplice operaio da 1400 euro mensili, moglie e due figli a carico. Con un mutuo per la casa e un finanziamento per l'auto, le bollette le pago al sollecito. Siccome la matematica non mi aiuta, vado spesso dai "miei" per un prestito che ovviamente non restituisco. Aggiungiamo che la fabbrica ci ridurrà di circa 300 euro mensili lo stipendio, la legge lo permette, valuterò di cos'altro dovrò privare la mia famiglia.
Mi sento profondamente offeso nella dignità, come uomo e come padre, assistere a trasmissioni tv nelle quali si disquisisce su la Tav-si la Tav-no, il ponte sullo stretto di Messina ecc.; aspre liti per problemi che non voglio capire tra fascisti capeggiati dallo "psiconano" e comunisti allo sbaraglio. Nessuno che si degnasse di parlare dei miei problemi comuni a qualche milione di italiani. E questi sono gli ONOREVOLI?
Vorrei fare un appello a quanti sono disposti ad accoglierlo: cancelliamo definitivamente l'appellativo di "onorevole" a tutti i nostri governanti, restituendo all'aggettivo quella qualifica da assegnare a chi veramente lo merita (finiremo col cancellarlo dal dizionario?).
Lo so è principalmente uno sfogo il mio, ma direste che ho torto?
Concludo così come ho iniziato dicendovi che sono solo un operaio, è la prima volta che scrivo su un blog e spero mi scuserete per forma e contenuto.
Saluto voi tutti ed in part. Beppe Grillo: sei grande... non ti arrendere!!! Per molti rappresenti più di un speranza! Ciao

GIULIO QUAGLIA 22.06.06 04:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parliamo di signoraggio... fa parte dell'economia

marco ari 20.06.06 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Cento, Sottosegretario all'Economia!

gaetano buccella 20.06.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè nessuno parla mai di Aung-San-Suu-Kyi e della Birmania?
Perchè dev'esserci il manifesto in Campigoglio per attirare l'attenzione della gente?
Perchè digitando il nome di questa donna su Internet, si trova pochissimo e man mano che passa il tempo sempre meno?
Laura R.

Laura R. 19.06.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

l'articolo 41 della nostra costituzione recita:
L'iniziativa economica privata è libera.
Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignita della persona umana.
In nome di questo articolo io mi chiedo com'è possibile che si permetta alle aziende di vendere le merci prodotte con lo sfruttamento dei bambini e di persone in generale. Le fabbriche Italiane in Cina che fanno lavorare i loro dipendenti 12ore al giorno rispettano quest'articolo? A mio parere l'Europa dovrebbe creare un organo di controllo che non permetta a quella aziende che ledono la dignita umana di vendere i loro prodotti nel mercato europeo. Se i governi dei paesi compiacenti non dovessero accettare tale controllo si dovrebbe presumere la violazione. Ciao a tutti

adriano secchi 19.06.06 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Buondì a tutti,
posto un "caso" che non è pertinente al tema.
Considerata la persona in oggetto e l'aspetto pubblico ,di rilevante interesse mondiale, ritengo necessario un "chiarimento" sul caso.

*****

Una donna francese che risponde al nome di simone jacob,nata il 13 Luglio dell'anno 1927 a Nizza (Francia),è stata deportata da Drancy il 13 Aprile 1944. Il convoglio che la trasportava è arrivato ad Auschwitz il 16-04-1944.
La "storia ufficiale"(scritta dai polacchi del museo di stato di Auschwitz insieme agli ebrei del "centro di documentazione ebraica di Parigi) ci dice che, ALL'ARRIVO ad Auschwitz, 1365 persone del convoglio,comprese TUTTE le DONNE,quindi ANCHE simon jacob,sono state GASATE!

In realtà simone jacob e altre donne del convoglio si sono salvate

Simone jacob è diventata,per matrimonio, SIMONE VEIL. Questa ex GASATA è diventata presidente del parlamento europeo negli anni '80

Erwin-Thule 18.06.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento

//////////
//////////
//////////
".... gli interessi delle compagnie petrolifere con delle belle guerre di LIBERAZIONE."

potremmo mai meditare profondamente e liberamente su cotanta conclusione? (non mi spiego è? ciò che non è accettabile non è accettabile e basta)

http://beppegrillo.meetup.com/2/boards/view/viewthread?thread=1586815&listpage=20
stef
//////////
//////////
//////////

stef stef 18.06.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO IL MOBBING PUO’ DISTRUGGERE LA SOPRAVVIVENZA
Pubblico un articolo che ha scritto Giacomo Montana per stimolare un aiuto verso tutte le persone discriminate in ambito lavorativo in questo Paese. Giovanna Nigris

Il tema del mobbing non è mai stato né accademico né ideologico. Esso da quello che ho constatato di persona, è legato indissolubilmente al crimine organizzato - con una sorta di potente scambievole omertà tra persone autorevoli - che arriva persino a lambire le coste delle confederazioni sindacali, non salvandosi neppure negli ambiti giornalistici. Ecco perché ognuno non ha sufficiente interesse di parlare di questa piaga sociale. Ne parla solo a bassa voce. Proprio il rifiuto del mobbing in quanto dottrina discriminatoria e pratica vilmente aggressiva ai danni di persone vittime oneste che lavorano, oltre che liberticida, è anche una pratica che distrugge la salute, l’economia, la vita di relazione e la speranza di vedere applicare democrazia e civiltà. Credo che con tutto questo col tempo divenga inevitabile che venga indotta parecchia gente a gesti estremi, sino alla morte con il conseguente definitivo insabbiamento altrettanto criminale dei casi estremi di mobbing impunemente esercitati. Una costante nella nostra storia contemporanea è il fatto che nessuno, come abbiamo visto, sembra avere interesse ad approfondirne il tema, con la più sconcertante mancanza di sensibilità e di giustizia ai danni delle vittime, fenomeno che però non trova completamente tutti d’accordo e proprio per questo recentemente nella Community Rai.it http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=99352 Bianca Sacher ha avuto sensibilità e coraggio di trattare l’argomento dopo che lo stesso è pervenuto da un cittadino esemplare per le sue fattive iniziative di spirito umanitario. Continua qui sotto a poca distanza…

Giovanna Nigris 18.06.06 01:35| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE: “ QUANDO IL MOBBING PUO’ DISTRUGGERE LA SOPRAVVIVENZA” …Personalmente sono orgoglioso di questi spontanei interventi, perché è da persone così che il futuro democratico italiano ha buone speranze di non rimanere in agonia come è ora, ma di riprendere il cammino della civiltà, della democrazia e della giustizia vera, senza discriminazioni né raccomandazioni. La giustizia deve essere solo giustizia e non strumento di appoggio e protezione per criminali impuniti per sporchi fini politici. In democrazia la legge deve essere DAVVERO UGUALE PER TUTTI. Giacomo Montana”

Grazie per l’attenzione. Nigris Giovanna

Giovanna Nigris 18.06.06 01:34| 
 |
Rispondi al commento

Una donna francese che risponde al nome di simone jacob,nata il 13 Luglio dell'anno 1927 a Nizza (Francia),è stata deportata da Drancy il 13 Aprile 1944. Il convoglio che la trasportava è arrivato ad Auschwitz il 16-04-1944.
La "storia ufficiale"(scritta dai polacchi del museo di stato di Auschwitz insieme agli ebrei del "centro di documentazione ebraica di Parigi) ci dice che, ALL'ARRIVO ad Auschwitz, 1365 persone del convoglio,comprese TUTTE le DONNE,quindi ANCHE simon jacob,sono state GASATE!

In realtà simone jacob e altre donne del convoglio si sono salvate

Simone jacob è diventata,per matrimonio, SIMONE VEIL. Questa ex GASATA è diventata presidente del parlamento europeo negli anni '80

Erwin-Thule 17.06.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe se tu e noi continuiamo a far venir fuori tutte le verita che ci vengono nascoste mi sa che ci ammazzano tutti! a proposito ma quanti siamo a leggere e commentare iltuo blog? io sono un credente di fede pentecostale e anche se so che quello che sto per scriverti magari non lo condividi,vedo queste ingiustizie e questi avvenimenti (credimi non voglio essere bigotta)sotto un aspetto spirituale. L'uomo ha bisogno del suo salvatore.spero di non passare per uno dei tanti fanatici religiosi! ti saluto con affetto (a proposito siccome faccio il taxista dimmi che non è vero che sei pidocchioso!!) CLAUDIO BAGNO

claudio bagno 17.06.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Una donna francese che risponde al nome di simone jacob,nata il 13 Luglio dell'anno 1927 a Nizza (Francia),è stata deportata da Drancy il 13 Aprile 1944. Il convoglio che la trasportava è arrivato ad Auschwitz il 16-04-1944.
La "storia ufficiale"(scritta dai polacchi del museo di stato di Auschwitz insieme agli ebrei del "centro di documentazione ebraica di Parigi) ci dice che, ALL'ARRIVO ad Auschwitz, 1365 persone del convoglio,comprese TUTTE le DONNE,quindi ANCHE simon jacob,sono state GASATE!

In realtà simone jacob e altre donne del convoglio si sono salvate

Simone jacob è diventata,per matrimonio, SIMONE VEIL. Questa ex GASATA è diventata presidente del parlamento europeo negli anni '80


La questione più grave di questa discussione è il fatto che gli unci colpevoli siamo NOI occidentalotti medi che volendoci sentire sicuri protetti e caldi spingiamo per la spesa bellica e pertolifera. Così facendo non diamo possibilità al resto del mondo : o ci combatti o ti adegui. Chi si adegua compra più armi e più pertolio.
Chi ci combatte compra più armi e basta.
A conti fatti chi ci combatte risparmia

Sebastiano Mascia 17.06.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Per una infinità di motivi di mia conoscenza sulla giustizia italiana che per le persone oneste non funziona e che qui non riesco a pubblicare per il blocco censura, esprimo tutta la mia solidarietà a chi è stato arrestato ieri con accure infamanti.

A chi è scomodo politicamente si trovano subito le accuse!!! Giacomomontana


ma voi che fate propaganda per il si o per il no, credete davvero di spostare qualche voto?

Mario Belli 17.06.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Beppe Grillo

Scusa neh,ma la ricerca di queste baggianate te la fai da solo oppure paghi qualcuno?Nel secondo caso,fatti un favore:LICENZIALO.

Al primo link che segnali c'e' tutto quello che dici tu,ma anche di piu'.E' vero,chi possiede giacimenti di combustibili fossili e minerali ha aumentato le spese militari armandosi di piu'.
E' anche vero che chi questi prodotti li deve importare(vedi gli USA...perche' questo e' un'altro attacco contro l'America,vero?)la spesa militare e'aumentata anche per via dell'alto costo dei suddetti.Non necessariamente per le armi. E' altresi' vero che la tecnologia la fa' sempre piu' da padrone nella guerra guerreggiata, per cui non solo fabbricanti di pistole, fucili e bombe ne traggono beneficio, ma anche chi produce sistemi di puntamento, software, sistemi a visione notturna, comunicazioni ecc.ecc.

Nel secondo link che suggerisci, esce tutta la tua meschinita'. Ti quoto: "Andate a vedere l’elenco dei finanziatori dei politici di tutto il mondo." Chissa' perche' non riesco a trovare nulla su Berlusconi o Prodi...sara' mica che in quel sito si parla solo di politica Americana? Mah!

Chi si ferma alla riga "As oil and gas..." pensa: ma ha ragione il Grillo. Chi e' abituato a scavare un poco scopre che i top 100 donatori al sistema politico Americano sono:

http://www.crp.org/orgs/list.asp?order=A

1)Fed.Naz. Impiegati dello Stato, Contea e Municipio.
2)AT&T (telefoni)
3)Ass.Naz. Agenti Immobiliari
4)Ass.Naz. Avvocati Penali
5)Ass.Naz. Educazione
6)Fratellanza Int. Elettricisti
7)Sindacato Int. Lavoratori dei Servizi
8)Sindacato Lavoratori
9)Lavoratori Americani Comunicazioni
10)Sindacato Cammionisti
11)...

Tutta gente che ha un sicuro interesse nel petrolio e nelle armi, stanno facendo soldi a palate.

Bisogna scendere al #36 per le armi(Lockeed)e al #64 per il petrolio(Chevron). Tranne 1,i primi 10 danno i soldi ai Democratici,contro la guerra e per il ritiro truppe.

Riprova, sarai piu' fortunato!

Giovanni Senzitalia 17.06.06 05:09| 
 |
Rispondi al commento

Se vincesse il SI del Referendum di questo mese, l’Italia si piazzerebbe nel centro del vortice della rovina.
Dopo avere subito l’inferno durante il governicchio di berlusconi è mio desiderio consigliare con il cuore sul referendum. Un mio amico di Bergamo mi ha informata sui relativi gravi risvolti del Referendum del 25-26 giugno. Inoltre dietro la supervisione di CGIL CISL UIL BERGAMO anche io ritengo sia indispensabile votare “NO”
“In tanti per salvare la Costituzione di tutti.” Questi sono i motivi:
NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.

A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI “NO”. Giovannanigris Cliccate pure sul mio nome in basso.


SVEGLIAA! NON FACCIAMOCI TRATTARE DA INGENUI E SPROVVEDUTI, BASTA CON LE MINACCE, GLI INGANNI E I RAGGIRI! INIZIAMO COL VOTARE “NO” a questo referendum.MontanaGiacomo


ciao grande beppe ti seguo con molta attenzione e simpatia, apprezzo il tuo impegno civile e penso che come tene servirebbero altri 10 milioni, ma mi basterebbero un centinaio in parlamento.
Sono rimasto colpito dall'arroganza di sky che ha denunciato il povero luca solo per aver dato dei link dove di potevano vedere le partite bypassando sky. non mi sembra che abbia fatto niente di irregolare, ma sono rimasto scioccato dal fatto che sia solo potuta iniziare una controversia simile. allora se io do un link di wikipedia la de agostini o la treccani dovrebbero farmi causa?
un salutone a tutti e boicaottate sky.

free pata 17.06.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento

SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO:

IN QUESTO BLOG SI PARLA DI TUTTO, TRANNE DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO.E' IMPORTANTE.CI SONO 1400 MORTI CIRCA L'ANNO PER INFORTUNI SUL LAVORO.1 MILIONE CIRCA DI INFORTUNI SUL LAVORO.qUESTI SONO DATI DEL 2004, PERCHè L'INAIL NON HA ANCORA STAMPATO IL RAPPORTO ANNUALE 2005(LO STAMPERà A INIZIO LUGLIO).
POSSIBILE CHE BEPPE GRILLO NON APRà UN POST SU UN ARGOMENTO(LA SICUREZZA SUL LAVORO) COSì IMPORTANTE.IO DAVVERO NON CAPISCO.
SIAMO SEMPRE ALLE SOLITE, CI SE NE RICORDA SOLO DAVANTI AD UN INFORTUNIO GRAVE O MORTALE(è L'AMARA VERITà).
A FARE INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO SU QUESTO BLOG, MI SEMBRA DI PARLARE AL VENTO(NESSUNO MI ASCOLTA).
SAREBBE BELLO APRIRE UNA DISCUSSIONE SU QUEST'ARGOMENTO.PURTROPPO I VISITATORI DI QUESTO BLOG NON SEMBRANO INTERESSATI.
SALUTI.
MARCO BAZZONI.
EMAIL: m.bazzoni@tele2.it

P.S SPERO CHE QUALCHE RLS, RSU O UN QUALSIASI LAVORATORE MI RISPONDA O MEGLIO ANCORA CHE LO FACCIA BEPPE GRILLO.


Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 17.06.06 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma, caro Beppe
se le cose stanno così (e stanno così!), non abbiamo più speranza.
L'esercito obbedisce al governo che obbedisce ai petrolieri che foraggiano gli armaioli che ....
Si è formato un corto circuito! Di solito gli impianti elettrici, se non scatta il salvavita prendono fuoco! mi sà che siamo messi veramente troppo male. Vorrà dire che l'umanità si estinguerà e la natura inizierà un'altra evoluzione, visto che quella umana è un tantino sbagliata.
A parte gli scherzi, c'è qualcosa che possiamo fare nel nostro piccolo oltre ad essere informati? (e stressati?). Beppe,questi c'hanno le armi! Ci fanno un c..o così!
Baci e abbracci sudati (come fai tu nei tuoi spettacoli..)
Stefano.

Stefano Nasi 16.06.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, perdonami, ma ti rispondo sull'altro blog, in quanto è un po' intasato, in questo blog. Resto sempre dell'idea che hai fatto una scelta coraggiosa ha portare le primarie dei cittadini a Prodi. L'unica cosa che mi auguro, è che mortadella, abbia anche lui il coraggio di metterle in pratica.
Vai sempre così
Ciao
Alvise

Alvise Fossa 16.06.06 19:40| 
 |
Rispondi al commento

L'unico modo per fermare questo meccanismo è toglierci l'assoluta dipendenza del petrolio, usando le energie pulite. Ma io mi domando e dico, ma quando ci daranno dei mezzi ad energia solare o a biodisel per muoverci, o che inquinano meno, invece di darci 4 modelli che neanche funzionano e che inquinano come un camion?
vai così beppe non arrenderti mai
Alvise

Alvise Fossa 16.06.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Mao Zedong
dispiace contraddirti ma il primo produttore di armi del mondo non è la Cina ma sono gli Stati uniti
e il secondo produttore di armi leggere del mondo non è nemmen qui la Cina ma è proprio l'Italia
In effetti nel viaggio in Cina che rallegrò tanto Ciampi per le laute commesse non era la Cina che vendeva armi a noi ma noi che vendevamo armi alla Cina
Anche per le armi leggere la palma è degli Stati uniti
Ma qualcuno si ricorderà che è stato Ciampi a volere il raddoppio della parata delle forze armate, il ripristino della paccottiglia patriottarda, le vendita delle armi alla Cina e la medaglia d'oro a Quattrocchi, o continueremo in eterno a dire che è buono perché somiglia a papà Natale?
sorry

viviana vivarelli 16.06.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

neanche a dirlo.
oggi annunciano tre o quattro mesi per il ritiro dall'Irak.
ma quanto ci mise la Spagna , 15 giorni ???
butta male ..........

toni soddu 16.06.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

neanche a dirlo.
oggi annunciano tre o quattro mesi per il ritiro dall'Irak.
ma quanto ci mise la Spagna , 15 giorni ???
butta male ..........

toni soddu 16.06.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE !!!
Dal settimanale il mondo di oggi pagina 23 è stato pubblicato un articolo in cui si scrive che Beppe Grillo assieme al fratello maggiore Andrea controlla 2 immobiliari, Gestimar e Bellavista. La prima contiene investimenti in mattone per 800.000 euro: immobili ad uso commerciale e civile tra Genova e la Sardegna, in Sardegna 3 appartamenti nel Golfo degli Aranci (Marineledda) e 1 in Costa Smeralda (Porto Cervo).

luca rossi 16.06.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao !!!

Sulle armi consiglio di vedere il film " Lord of War "
un gran bel film senza moralismi


ciao!

Paolo Piccoli 16.06.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Avete visto il servizio "Operazione Bypass" su RaiNews24?
Pare che il prossimo concorrente delle ENI in Italia per l'importazione di gas dalla Russia sia Massimo Ciancimino, figlio del noto boss mafioso.
"OPERAZIONE BYPASS,
IL PIANO SEGRETO PER SFIDARE IL MONOPOLIO ENI DEL GAS (min 18)
Di Angelo Saso a cura di Maurizio Torrealta

La storia incredibile di Massimo Ciancimino, arrestato l'8 giugno del 2006 dalla Procura di Palermo con l' accusa di riciclaggio . Il figlio dell' ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino è coinvolto in un colossale progetto per importare in Italia il gas russo bypassando le forniture dell Eni . Il gas comprato dalla società russa Gazprom sarebbe entrato in Italia utilizzando in senso contrario un gasdotto che abitualmente portava in Slovenia il gas algerino. Un progetto geniale che sarebbe stato ad un passo dalla realizzazione se la Procura di Palermo non avesse sospettato che dietro questo colossale progetto ci celava il tesoro segreto del padre Vito, già condannato per mafia e ritenuto vicino al Boss Bernardo Provenzano... Una altra delle inchieste di Rainews24 .Il documentario sarà trasmesso su Rainews24 giovedi 15 alle 7.42, e alle 13.12, Venerdi alle 11.42, Sabato alle 13.42 e alle 18.12 domenica alle 5.12 e alle 9.12 , Lunedì 23.12 Da giovedì disponibile sul sito www.rainews24.it "

Energia & Armi...

Alberto Daroma

Alberto Daroma 16.06.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Boia d'un mond leder.
Be mo'...scherzamia ? Cioe'....intendo...scherziamo ??
Mo Grillo, be mo'...et dventee mat ?
Ste gnu in meint ed fer tot cal casein che'..
Adesa arivam.
Speta un atim zio pover!
Ma d'na so madonna.

Fam tirer al fiee'.
A soun apena turnee da Castelnov in di mount.
Con la bicicleta sgounfia anch.
Gniss un cancher.

At ciam adman,
fee a mod.

Rumanoun

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 16.06.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Insisto nell'invitarvi a firmare perchè nessun tipo di energia è più bellicosa (e pericolosa) di quella nucleare!
Ciao Elena

Petizione

www.million-against-nuclear.net

Con il titolo "Un milione di europei chiede l´uscita dal nucleare" un gran numero di associazioni, sindacati e gruppi politici hanno avviato lo scorso 26 aprile 2004 - anniversario del disastro di Chernobyl - una raccolta di firme su tutto il territorio dell´Unione Europea.

L´obiettivo della petizione è raccogliere un milione di firme per convincere i governi europei a prendere senza indugio le seguenti misure :
- Interrompere o prevenire la costruzione di nuove centrali o di altri impianti nucleari nell´UE,
- lanciare un piano per l´uscita dal nucleare dell´UE,
- investire massicciamente nel risparmio energetico e e nello sviluppo delle energie rinnovabili,
- abolire il Trattato Euratom, che, con il sostegno di fondi pubblici, favorisce la crescita del nucleare in europa
.
Solo con tali misure sarà possibile combattere ad un tempo tanto l´effetto serra che i rischi insiti nell´utilizzo dell´energia nucleare.

www.million-against-nuclear.net

Per ulteriori informazioni potete scrivere a
amiterra@amicidellaterra.it

Elena Cavallone 16.06.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono deluso
Sono parecchio deluso ci siamo tolti finalmente di mezzo il politico piu’ bugiardo dell’intera nostra storia contemporanea,ma purtroppo mi sembra che la compagnia di Prodi almeno in questo disastroso inizio non sia da meno.Hanno mentito spudoramente per esempio sul ritiro delle truppe in Iraq che in campagna elettorale doveva essere immediato,dopo averla vinta bisognava aspettare i tempi tecnici per il rientro si diceva giugno,susseguentemente bisognava concordare il ritiro con le autorita’ irachene (mi domando poi quale autorita’dato che e’ un governo fantoccio ) allora il tutto e’ slittato a fine luglio.Fino ad oggi, in cui si parla di ritirare le truppe in un non meglio precisato autunno (parole di D’alema),vedrete che si parlera’ poi di fine anno, che poi era nel programma dello psiconano.Allora mi domando forse qualcuno ad aprile ha votato per un cambiamento etico della politica nella speranza di non essere piu’ governati dalle bugie grandi come le ville in Sardegna possedute e forse quel qualcuno merita piu’ rispetto.Questo sistema mi ricorda il sistema liberale prefascista quando tra destra e sinistra al governo non cambiava assolutamente nulla nelle politiche interne ed estere sostenute,ma ricordo che quel sistema fu poi travolto (da un sistema nettamente peggiore) ma fu travolto per la sordita’ al cambiamento che avevano i governanti.

massimo valente 16.06.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

okkay, okkay stare col fiato sul collo del governo, ok controllare, essere attenti, critici. Ma vogliamo attendere e giudicare i fatti, come da promesse, in tempi ragionevoli? Vorrei ricordare che lo "spacco sempre tutto" nuoce a tutti. Non dimentichiamo il '98 e i 5 anni che ci sono toccati grazie ai perenni rissoni a sinistra. Basta, diamogli fiato! grazie.

flavia bertani 16.06.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti faccio una proposta che non puoi rifiutare perchè tale viene da i tuoi fedelissimi.
BEPPE GRILLO DAY 1 OTTOBRE DAVANTI MONTECITORIO SAREMO IN 500.000 A FARE COSA? TE LO DIREMO NOI.
ACCETTI?
CIAO FRANCESCO

francesco brischetto 16.06.06 10:28| 
 |
Rispondi al commento

E guarda guarda caso uno dei maggiori produttori di armi al mondo sta nel Nord-Est italiano, il cosiddetto "motore dell'aconomia italiana".
Se non fosse per venezia, il teatro Olimpico del Palladio di Vicenza, le ville sul Brenta e per Trieste, io al Nord-Est l'indipendenza glie la darei volentieri.....

Saluti

Giovanni Bonenti 16.06.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paura dell'incuneata adesso, eh? ve la meritate tutta, vediamo se imparate qualcosa, i cani di Pavlov lo facevano.
Nel frattempo usate la vasellina.

Mario Belli 16.06.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Il governo si sta spremendo le meningi (e forse spremerà anche noi) sul dove trovare i soldi per riparare alla tragica situazione finanziaria attuale..
Ho sentito tutte le ipotesi, sanità, consulenze, auto blu, tasse e pensioni (ora aparentemente escluse)... ma tagli alla DIFESA??? (da cosa ci dobbiamo DIFENDERE poi non l'ho mai ben capito...). Perché nessuno (destra o sinistra) ne parla mai? (Forse sono io che non ascolto bene, nel qual caso chiedo scusa, ma rappresento pur sempre un utente medio dei mezzi di informazione). Quanto costa la nostra macchina bellica? quanto costa un carrarmato o un caccia? e le spese di carburante e di gestione per tutto ciò e per le esercitazioni? e gli stipendi e consulenze? Perché nessuno parla di un risparmio drastico su queste spese? E' forse un tema "intoccabile"? Spero se ne possa parlare almeno qui!!!

paolo casale 16.06.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i cittadini possono fare tante cose per non eswsere conniventi con leaziende e le banche che vendono la propria anima alle multinazionali e al commercio di armi;fare come ho fatto io domani tutti in banca e ritirate tutti i vostri soldi dai conti correnti.é tanto bello vedere l'impiegata sbiancare in volto pensate che colpo se ha ritirare i soldi vanno in tante persone contemporaneamente?

pasetti luciano luca Commentatore in marcia al V2day 16.06.06 02:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io invece mi domando chi le compra queste armmi, sottosviluppati incapaci di intendere edi volere,oppure fanatici,molto spesso islamici, che predicano guerra ad un occidente, idiota e suicida, che gli vende le armi e condanna Oriana Fallaci perchè dice verità ad un occidente grasso, stupido,avido e pacifista ,perchè troppo pigro per volersi difendere.

eugeniopirisi del balzo 16.06.06 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe! ....ottimoeabbondante!! Sei Grrande!!!
ciaoo!

Coco Loco 16.06.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Il Capitalismo è il NaziFascismo e il Totalitarismo del nostro tempo.

Piero Di Martino 16.06.06 00:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boia d'un mond leder.
Be mo'...scherzamia ? Cioe'....intendo...scherziamo ??
Mo Grillo, be mo'...et dventee mat ?
Ste gnu in meint ed fer tot cal casein che'..
Adesa arivam.
Speta un atim zio pover!
Ma d'na so madonna.

Fam tirer al fiee'.
A soun apena turnee da Castelnov in di mount.
Con la bicicleta sgounfia anch.
Gniss un cancher.

At ciam adman,
fee a mod.

Rumanoun

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
il post non è pertinente al tema,la richiesta di chiarimenti è rivolta ad un pubblico sempre piu' ampio,nella speranza di trovare qualcuno capace di risolvere l'enigma.
Sono invitati a non rispondere tutte quelle persone che hanno nulla di pertinente da dire ,se non le solite "arie fritte" o luoghi comuni ormai logori , abusati e spuntati.
Riporto questi pochi numeri che non riesco a capire!


1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.

2)Il New York Times" del 22 febbraio 1948 STIMA gli ebrei esistenti in tutto il mondo da 15.600.000 a 18.700.000

Le fonti non dovrebbero essere sospette !

Di conseguenza : restati nello stesso numero o addirittura aumentati...come si fa a dire
che 6.000.000 siano stati uccisi nei Lager tedeschi ?

Delle due ...una : O hanno sbagliato i conti, l'Almanacco Mondiale e il New York Times...,o
hanno sbagliato a contare i 6.000.000 di morti ebrei.
Qui non si tratta di milione piu' milione meno...qui si tratta di una "probabile" presa per il culo gigantesca.Per 50 anni ci è stato insegnato ,in ogni sede, che ad Auschwitz erano morti 4.000.000 di ebrei...ora ( per merito delle ricerche degli storici revisionisti) sempre ad Auschwitz una nuova targa ufficiale ,dice CIRCA 1.500.000 di persone...!
Addirittura il piu' accreditato storico ANTIREVISIONISTA ,tale PRESSAC Pressac,in "Le macchine dello sterminio",nel 1994, stabiliva in 470.000 i morti TOTALI ad Auschwitz !

C'è qualcuno capace di aiutarmi a capire ?
La cosa non è di poco conto.


Confezionata ad personam!
Tutto ciò che è stato concepito nei trascorsi cinque anni è stato finalizzato agli interessi dell'IDIOTA, nell'accezione greca, anche lo scempio della nostra carta costituzionale!
Le modifiche introdotte mirano all'esaltazione del primo ministro, che diviene onnipotente: ogni potere si accentra nelle sue mani, introducendo un autoritarismo, che annulla il principio del controllo parlamentare, proprio di ogni DEMOCRAZIA!
Votare NO è difendere, innanzitutto, ciò che è costato sangue e sofferenze.
La costituzione si può modificare, ma nell'interesse di tutti i cittadini, non di un gruppo di cialtroni!

emilio d'ambrosio 15.06.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cina è il maggior produttore di armi al mondo.
continuate a fare affari loro, comunisti del caxxo!

mao zedong 15.06.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere l'articolo di cui oggi ho postato uno stralcio e che è stato CENSURATO, cioè rimosso dallo staff del blog, vada al link qui sotto.
http://www.businessonline.it/1/EconomiaeFinanza/1217/borsa-petrolifera-in-euro-russia-petrolio.html

Questo non dovrebbe essere uno spazio LIBERO?????

Davide C. 15.06.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente evidenziare questi meccanismi "circolari" di potere economico e politico non può fare altro che bene, però dovremmo fare uno sforzo per andare a vedere più in là perché ho la sensazione che nel momento stesso in cui un meccanismo come questo o similare viene "scoperto" e se ne parla, i nostri abili truffatori sono già attivi con altri di cui noi parleremo tra dieci anni se va bene.

Credo che sia fondamentale per noi, semplici cittadini del mondo, velocizzarsi, anche se stare dietro a queste persone sarà difficile.

Penso che dovremmo concentrarci sulle attività spaziali, capire il perché di tutto questo via vai, senza mai più ritornare sulla luna, ci saranno stati davvero?

Dopo, ma non dico niente di nuovo, sono notizie in rete, dopo gli attentati alle torri la spesa militare a favore del programma Scudo Spaziale è lievitata all'istante, senza un evento così "magistralmente" tragico e spettacolare per arrivare alla cifra stanziata, forse un 500 milioni di dollari, vado a memoria, ci sarebbero voluti cinque anni per convincere il congresso U.S.A. ma si sa di fronte all'emergenza...

Con lo scudo spaziale gli U.S.A. possono veramente diventare padroni del mondo potendo tra tutte le altre cose distruggere satelliti, in pratica potrebbero eliminare tutte le nostre comunicazioni, pensate ai telefoni spenti, senza comunicazioni di alcun genere se non quelle che vogliono loro, eventi futuribili...mah, solo il tempo potrà dirlo.

Vorrei sottolineare che purtroppo si parla di U.S.A. ma qui sono lobbies particolari, oligarchie economiche che certo non si identificano con il popolo americano che sarebbe una vittima quanto noi di questo totalitarismo per ora, da noi, strisciante, un po' meno strisciante nei paesi africani endemicamente devastati dalle guerre, ti armo, ti riarmo...quanto ci guadagno!!!

L'ideologia atroce di sopraffazione del nazismo vive nelle azioni di questi signori, nei loro vergognosi traffici vistosamente illegali.

ornella guidi 15.06.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Se vincesse il SI del Referendum di questo mese, l’Italia si piazzerebbe nel centro del vortice della rovina.
Dopo avere subito l’inferno durante il governicchio di berlusconi è mio desiderio consigliare con il cuore sul referendum. Un mio amico di Bergamo mi ha informata sui relativi gravi risvolti del Referendum del 25-26 giugno. Inoltre dietro la supervisione di CGIL CISL UIL BERGAMO anche io ritengo sia indispensabile votare “NO”
“In tanti per salvare la Costituzione di tutti.” Questi sono i motivi:
NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.
A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI “NO” . Giovannanigris

SVEGLIAAAA!! NON FACCIAMOCI TRATTARE DA INGENUI E SPROVVEDUTI, BASTA CON LE MINACCE, GLI INGANNI E I RAGGIRI! INIZIAMO COL VOTARE “NO” a questo referendum. Giacomomontana

Giovannanigris 15.06.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE MOLTO MA IL POST VIENE TAGLIATO ALL'INIZIO. GRAZIE giovannanigris

Giovannanigris 15.06.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

In arrivo la stangata per i poveri che non arrivano a fine mese.

Il somaro Prodi con il suo fedele ministro Bersani
altro somaro, stanno varando la legge che imporra' un aumento consistente sulla tassa di proprieta' a chi possiede un'auto datata.

Loro li trattano da: "POVERI STRONZI, PAGATE O ANDATE A PIEDI"

Questa e' la politica delle banche centrali... degli usurai... dei nemici del popolo.


http://ilcontropedale.blogspot.com


La paura della morte è la paura della vita.
I santi, gli eroi, i pacifici, le persone altruiste e generose, i solidali, i virtuosi, non hanno paura di morire, non hanno paura della vita, sanno vivere.
Quando impareremo a vivere?


Francesco Marillo
--------------------------

Non è esattamente così Francesco.
La paura della morte è qualcosa di naturale, legata all'istinto di conservazione della specie.
Vediamo morire i nostri cari sin da bambini e questo abbandono ci spaventa. Il nulla ci spaventa, l'assenza di vita appunto.
Non è un caso che moltissime persone in prossimità della morte si avvicinino alla religione. Credere che ci sarà un "dopo" è estremamente consolatorio e può aiutare ad accettare la fine di ciò che è stato.
Alimentare questa paura con la minaccia di falsi pericoli è invece qualcosa di subdolo.
I potenti usano questo mezzo per offuscare le nostre menti e renderci disponibili e favorevoli a qualsiasi atto di sopraffazione e violenza contro il prossimo (vedi la politica USA).
Non credo nei santi, negli eroi, nei virtuosi. Credo che la nostra mente abbia un meccanismo molto complesso. Ogni scelta, ogni decisione, ogni azione è il risultato di una elaborazione complicatissima: tra milioni di possibilità, in un solo istante la nostra mente si trova a dover fare una scelta. In quel momento, in quel preciso istante, in quelle condizioni, quella è la scelta più giusta. Non si tratta di coraggio, ma di una inconsapevole ed attenta valutazione della realtà operata dai nostri sensi.
L'errore esiste solo a posteriori. L'esperienza ci aiuta a non commetterne più, perchè il vissuto diventa parte di quel complesso numero di fattori che la nostra mente si troverà a dover valutare in futuro.
Non confondere la naturale paura della morte con quel mostro che è la fobia.
La nostra è una società "fobica", intrisa di paure indotte da minacce create ad arte da chi ha tutto l'interesse a renderci insicuri e quindi più "governabili".

Annamaria Farina 15.06.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao,sempre con educazione e rispetto di questo strumento di Potere,1 delle verità è proprio il paradosso di questa cultura manipolata da questo sistema di potere socialespirituale e politico, il quale ci dice e applica tutto il male che causa

domenico valerio 15.06.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

devolution

QUANTO all'istruzione ,le regioni possono gestire solo una piccola parte dei programmi di interesse regionale ,mentre viene mantenuta l'autonomia scolastica e le competenze statali in ordine alle norme generali sull'istruzione .
Le regioni acquistano ,invece,maggiore spazio riguardo all'organizzazione scolastica : questo potrebbe portare alla regionalizzazione del personale insegnante (cosa che per altro è già avvenuta per regioni a statuto speciale ). Questa evoluzione implica tuttavia che si definiscano con legge statale le forme di finanziamento attraverso il federalismo fiscale .Quindi finchè non interviene lo stato su questo punto nessuna regione potrà,REALISTICAMENTE,regionalizzare gli insegnanti.

gino serio 15.06.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

SE VINCESSE IL >>>SI>>NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
>>>NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
>>>NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.
A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI >>>NO>>NO<<< a questo referendum.Giacomomontana


buonasera agli amici del blog


mi raccomando non abbandonate i vostri amici animali

cosimina vitolo 15.06.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

devolution

L'art.117 ,iv comma introduce ,infatti,una competenza esclusiva regionale per l'assistenza e l'organizzazione sanitaria;l'organizzazionbe scolastica ,la gestione di istituti scolastici e di formazione ,salva l'autonomia delle delle istituzioni scolastiche ;la definizione della parte dei programmi scolastici e formativi di interesse specifico delle regioni ;la polizia amministrativa regionale e locale .Anche in questo caso per alcune di queste materie sono pevisti più livelli di competenza .Per la materia "SALUTE" ,oltre alla D. sanitaria ,è prevista anche la competenza esclusiva statale su norme generali sulla tutela della salute ,nonchè su sicurezza e qualità alimentare ;è prevista inoltre una competenza concorrente sulla materia alimentazione .Per la materia ISTRUZIONE ,oltra alla D. scolastica ,è prevista la competenza esclusiva statale riguardo alle norme generali sull'istruzione ;nonchè la competenza concorrente rigurdo alla materia "ISTRUZIONE ,SALVA L'ATONOMIA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICA E CON ESCLUSIONE DELLA ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE ".
Sia la D. sanitaria che quella scolastica ,infine, non toccano minimamente la competrenza esclusiva statale già prevista dalla lettera M DEL II COMMA DELL'ART 117 COST.inerente alla "determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale ".
Si deve quindi ESCLUDERE IL RISCHIO SPESSO PROSPETTATO DI UNA SANITA' E UNA ISTRUZIONE DI SERIA A AL NORD E B AL SUD .infatt, quanto alla sanità ,è devoluta alle regioni solo l'assistenza e l'organizzazione sanitaria (cosa che peraltro la corte costituzionale ha ritenuto già avvenuta in base alla stessa riforma dell'ulivo )rimangono inoltre saldamente in capo allo stato sia il compito di individuare i livelli essenziali delle prestazioni sanitarie sia, grazie alla nuova riforma , quello di determinare le norme generali sulla TUTELA DELLA
SALUTE

gino serio 15.06.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Mario Gabrielli Cossellu@@@@@@@@@@@

Ciao Mario.
Scusa, ma non riuscivo più a postare.
Hai ragione circa l'articolo sul sito dell'Unione, però mi preoccupa il fatto di non aver trovato in rete altre dichiarazioni nette ed inequivocabili circa il ritiro totale delle nostre truppe.
Hai qualche fonte in merito?


PS
Io i propagandisti non li leggo neanche più. Non mi interessano le opinioni di chi parla per partito preso, senza dimostrare una minima capacità critica.
Voglio che questo governo si dia una mossa e se non lo farà sarò la prima ad alzare il tono.

Annamaria Farina 15.06.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

DICEVO.....

di materie palesemente di taglio esclusivo nazionale quali " LE GARNDI RETI DI TRASPORTO E DI NAVIGAZIONE ", la "PRODUZIONE ,TRASPORTO E DISTRIBUZIONE NAZIONALE DELL'ENERGIA ",la "previdenza complementare e integrativa ", il "COMMERCIO CON L'ESTRERO",la vasta area delle istituzioni finanziarie di riferimento regionale o locale rispetto alle quali non è chiara la logica che sottende la possibilità che in tali ambiti nascano 20 normative regionali .
Dubbi forti riguardano anche una materia classificata come "CONCORRENTE" quale la "RICERCA SCIENTIFICA TECNOLOGICA " che sopratutto in italia ,parrebbe necessitare una concentrazione di fondi su iniziative e progetti che solo la dimensione nazionale di definizione delle regole è in grado di garantire (ISAE terzo rapporto sull'attuazione del federalismo ,febbraio 2005 ,p.21)

VOTANDO "SI" QUESTO SCHIFO DI RIFORMA VOLUTA DALL'ULIVO Di ROMANO PRODI VERRà ABOLITA .


gino serio 15.06.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

LA PESSIMA RIFORMA DI PRODI DEL 2001

Gli errori della riforma dell'ulivo del 2001 sono numerosi.

ALCUNI addirittura grotteschi.

Ad esempio ,tutti da subito hanno evidenziato quanto sia stato impropio assegnare alla competenza concorrente regionale alcune materie come "GRANDI RETI DI TRASPORTO E DI NAVIGAZIONE" e "DISTRIBUZIONI NAZIONALI DI ENERGIA .
Lo stato ,in queste materie,può dettare solo principi fondamentali ,lasciando l'attuazione legislativa e regolamentari alle regioni .
Si rischia così un'irragionevole parcellizzazione ,che compromette un'efficace "gestione"di tali materie: per assurdo ,rispetto ad una linea ad alta velocità destinata ad attraversare il paese ,ogni regione potrebbe ,a suo modo ,decidere le misure delle traversine delle rotaie !!!!!!

Ma non è solo questo .Anche altre materie sono state impropriamente regionalizzate dalla riforma DELL'ULIVO :ad esmpio la materia ricerca scientifica è stata anch'essa assegnata alla competenza concorrente regionale .Esemplificando :lo stato italiano se volesse costituire un ente come la NASA ,non poterbbe più farlo .

La materia "ordinamento della comunicazione " è stata anch'essa assegnata alla competenza regionale concorrente :pure in questo caso si potrebbero crere enormi problemi per il sistema .
Lo stesso è avvenuto per la materia "ordinamento sportivo ":un ente come il coni o altri di carattere nazionale non dovrebbero più esistere .
Anche la materia "ordinamento delle professioni" è staat assegnata alle regioni ,per cui ognuna di esse potrebbe creare dei propri albi ,creando enormi problemi alla possibilità di effettiva circolazione dei professionisti sul territorio nazionale .
Si tratta di errori macroscopici .nel iv rapporto dell'ISAE (istituto studi analisi economia ) sullo stao del federalismo in relazione alla riforma dell'ulivo ,si legge "VANNO EVIDENZIATE ALCUNE INCONGRUENZE CHE RIGUARDANO LA PRESENZA TRA LE CONCORRENTI DI MATERIE PALESEMENTE DI TAGLIO ESCLUSIVO

CONTINUA

gino serio 15.06.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
per tua conoscenza...

LA GIUSTIZIA IN MANO A UN BALORDO*/ di PAOLO EMILIO RUSSO/

/E' stato denunciato per traffico di droga, porto abusivo di armi, fabbricazione di bombe, violenze, lesioni: il neo onorevole Farina è il vicepresidente della Commissione Giustizia/

Un curriculum, come dire, di tutto rispetto. Scorriamo il casellario penale di Daniele Farina, neo-vicepresidente della commissione Giustizia di Montecitorio (avete letto bene: Giustizia, non Agricoltura, Cultura o Affari sociali). Dunque: «Oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali ». Vabbè, è il capo storico del Leoncavallo, sono robette a cui i no global - purtroppo - ci hanno abituato. Ma no, il neo-eletto vanta ben altro: «Produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti », «oltraggio-resistenza- violenza», ma anche «lesioni personali», «reati contro l'incolumità pubblica e lo Stato», «porto abusivo di armi », «fabbricazione e detenzione di esplosivi». (...) Leggendo le diciassette notizie di reato comunicate dalla Digos di Milano al ministero dell'Interno viene da chiedersi: com'è possibile che Daniele Farina, l'oggetto delle segnalazioni, sia diventato vicepresidente della commissione Giustizia alla Camera? Ha fatto scalpore il caso di Sergio D'Elia, già terrorista di Prima linea ed ora segretario d'aula a Montecitorio. Ma il centrosinistra andato ben oltre, ha nominato numero due dell' organismo che fissa le regole per i magistrati un uomo che ha messo insieme una fedina penale di quattro pagine.

stefano bordone 15.06.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.. Quello che hai scritto non è solo vero.. ma è VERISSIMO!!!!! si sa da una vita.. Siamo schiacciati dalle lobby di potere.. armi.. petrolio.. è sempre il solito circolo vizioso... ci controllano tutto.. e ci usano come meglio credono..è preoccupante.. e molto.. ma la vera ansia che mi viene quando ci penso è che questa situazione NON è risolvibile. La storia me ne da la conferma. Ciao!!!! e continua così... a parte la nazionale..

Giuseppe Cossu 15.06.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

No, mi sembri semplicemente presuntuoso.

Saluti.
Maurizio

http://www.Zigolo.net

Maurizio Caudana 15.06.06 14:02 |

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

Vi hanno conciati bene se una affermazione dell'essere la vedi come 'presunzione' !!!

juan miranda 15.06.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Annamaria, Ray:

L’articolo citato sul sito dell’Unione è del 25 maggio scorso... quando ancora non si avevano le idee chiare (purtroppo). Ma adesso sì, anche dopo la morte di Pibiri: nessun soldato italiano più in Iraq, entro l’autunno.

In quanto ad annunci televisivi di oggi... ??? Probabilmente hai capito male amico. Non c'è nessuna traccia da nessuna parte.

Occhio a dare retta alle BUGIE interessate... occhio!!!


Annamaria, Ray:

L’articolo citato sul sito dell’Unione è del 25 maggio scorso... quando ancora non si avevano le idee chiare (purtroppo). Ma adesso sì, anche dopo la morte di Pibiri: nessun soldato italiano più in Iraq, entro l’autunno.

In quanto ad annunci televisivi di oggi... ??? Probabilmente hai capito male amico. Non c'è nessuna traccia da nessuna parte.

Occhio a dare retta alle BUGIE interessate... occhio!!!


Ciao a tutti vi mando un documento che riguarda i privilegi dei nostri politici1
(documento del maggio 2005)
Sull'Espresso di qualche settimana fa, un articoletto spiega
che, recentemente, il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'
e senza astenuti (ma che strano!?) un aumento di stipendio per
i parlamentari, di circa euro 1.135 al mese.
Inoltre, la mozione é stata camuffata in modo tale da non
risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150
STIPENDIO BASE Euro 9.980
PORTABORSE
Euro 4.030 (generalmente parenti
o familiari)
RIMBORSO SPESE
AFFITTO
Euro 2.900
INDENNITA’ DI CARICA tra Euro 335 ed Euro 6.455
TUTTO
ESENTASSE!!!
più
2
TELEFONO CELLULARE Gratis
TESSERA DEL CINEMA Gratis
TESSERA TEATRO Gratis
TESSERA AUTOBUS –
METROPOLITANA
Gratis
FRANCOBOLLI Gratis
VIAGGI AEREI NAZIONALI Gratis
CIRCOLAZIONE su
AUTOSTRADE
Gratis
PISCINE e PALESTRE Gratis
TRENI Gratis
AEREO DI STATO Gratis
AMBASCIATE Gratis
CLINICHE Gratis
ASSICURAZIONE
INFORTUNI
Gratis
ASSICURAZIONE DECESSO Gratis
AUTO BLU CON AUTISTA Gratis
RISTORANTE
Gratis (nel 1999 hanno
mangiato e bevuto gratis per
Euro 1.472.000)
3
Hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in Parlamento,
mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per
ora!!!). Circa 103.000 euro li incassano con il rimborso
spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento
ai partiti), più i privilegi per coloro che sono stati Presidenti
della Repubblica, del Senato o della Camera (es: la sig.ra
Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto
blu ed una scorta sempre al suo servizio). La classe politica ha
causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di
EURO. La sola Camera dei Deputati costa al cittadino Euro
2.215 al MINUTO !!
Fatela circolare
Si sta promuovendo un referendum per
l'abolizione dei privilegi di tutti i
parlamentari. Queste informazioni possono
essere lette solo attraverso Internet in quanto
quasi tutti i mass media rifiu

marco mammoli 15.06.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La guerra, la violenza sono generate dalla paura. Chi ha paura, chi prova angoscia e insicurezza reagisce con violenza.

C'è qualcosa di primitivo dentro di noi. La violenza è generata dalla paura.
Se ho la bomba atomica posso stare tranquillo che nessuno mi attaccherà.

Ti attacco non per dimostrare la mia forza, ma per difendermi. Ti conquisto, ti sottometto, così posso stare tranquillo che tu non lo farai nei miei confronti qualora dovresti trovarti in vantaggio.

Conquisto il mondo non per una volontà di potenza, ma perchè così facendo, avendo tutto sottocontrollo, mi tranquillizzo, nessuno può attaccarmi.

Il sentimento più diffuso al mondo è la paura della morte.
Solo chi non ha paura della morte vive sereno, è pacifico, è veramente libero e vive intensamente.
Se le risorse alimentari stanno finendo provo paura, paura di morire, allora attacco il granaio del vicino per sopravvivere.

La paura del diverso, la paura dell'uomo nero... Provo ostilità per chi è diverso da me perchè mi dà insicurezza, mi crea angoscia, dilata il recinto di sicurezza che mi sono creato attorno, fa vacillare le mie convinzioni, pertanto ho paura di perdermi, di morire.

La paura della morte è la paura della vita.
I santi, gli eroi, i pacifici, le persone altruiste e generose, i solidali, i virtuosi, non hanno paura di morire, non hanno paura della vita, sanno vivere.
Quando impareremo a vivere?

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C E UN POT NUOVOOO

cosimina vitolo 15.06.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

@@@silvia bada 15.06.06

Cara Silvia Sbadata, ci metterei poco a dirti che sei una povera ottusa sottomessa (TU, non io, IO non difendo a spada tratta nessun padrone di Arcore) con poche idee e tanta arroganza, ma l'hanno già fatto in molti, quindi mi limito a sottolineare la falsità e l'ignoranza dei tuoi sproloqui.
Andiamo con ordine:

1) Che il ruolo di Presidente della Repubblica sia quello più importante nel nostro Paese lo dice la Costituzione, quella robetta da nulla che tu e 3 o 4 altri cerebrolesi volete far scomparire. Ma per fortuna non ci riuscirete.

2)Scalfaro si è "infischiato della volontà popolare", dici?
Ah si? E in che occasione, scusa?

3) "Volere delle genti", "volere dei potenti"... ma che caxxo dici?

4)"Presidenti ladr*ni": dai una motivazione a questa tua affermazione e poi ne riparliamo. Troppo facile parlare per slogan.
Se invece intendi ex Presidenti del Consiglio, allora ci siamo.

5)I responsabili della mancata riuscita di un progetto di interesse pubblico ci sono SEMPRE, basterebbe guardare meno tg4 (tanto ti vedo già abbastanza indottrinata) e informarsi.

6)LA RIDUZIONE DI PARLAMENTARI E SENATORI VERRA' ATTUATA NEL 2016, fenomeno!!!
Ci vuole tanto a capire che questa riforma è una presa per il c*lo, un tentativo di Silvietto di ottenere il potere assoluto?!
E' grazie agli id!oti come voi che per poco ci riusciva!

7) Infine, per quanto riguarda l'idoneità dei ministri, dovresti perlomeno tacere: Tremonti, Buttiglione, Calderoli, per citarne alcuni, ti dicono qualcosa? Che faccia tosta...

Ti offendi se ti do della pecora?
Pensa che tu per non tradire il tuo padroncino adorato ti permetti di darmi del c*glione!
La differenza sta nel fatto che io, ragionando per conto mio, non ho bisogno di prostrarmi ai potenti di turno, tu invece saresti capace di dire che Berlusconi è Dio in Terra!

Quindi l'ovino, dati alla mano, sei senz'altro tu, e non ti offendere con chi te lo fa notare, peraltro gentilmente.


Penso che Stefano Ceresa non volesse essere offensivo..anzi.

Il napoletano cosi' espresso da piu'adito a folklore e macchiette
che altro.

per il resto sono daccordo sulla bonta',origini e cultura
legati alla nobile lingua napoletana.

Antonio Ciardi **************************************************

@ Antonio Ciardi


Sono d'accordo con te.

N'guacchiat !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Antonio Cataldi 15.06.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario Gabrielli Cossellu @@@@@@

Ciao Mario.
Sembra sia vero...

Dal sito dell'Unione

La decisione valutata dal ministero degli Esteri e quello della Difesa. A Nassiriya resteranno 800 soldati per garantire la sicurezza dei volontari civili.

Dovrebbe terminare in autunno la missione Antica Babilonia in Iraq. Rispetto a quanto fissato dal precedente governo, che aveva fissato il rimpatrio a dicembre, il ministro degli Esteri Massimo D’Alema e il ministro della Difesa Arturo Parisi avrebbero deciso che la maggior parte del contingente rientrerà con qualche mese di anticipo.

E’ quanto emerso dall’incontro avvenuto nel pomeriggio alla Farnesina tra i due ministri: i militari italiani impegnati a Nassiriya non smobiliteranno completamente, perché ne resteranno almeno 800 per garantire la sicurezza dei volontari civili.

A Nassiriya sono impegnati circa 2.600 militari equipaggiati con 300 mezzi tra veicoli, blindati, elicotteri ed aerei. Il calendario di rientro richiederà almeno tre mesi, con l’utilizzo di navi da trasporto e di un ponte aereo di velivoli cargo.

I 7-800 militari italiani che rimarranno a Nassiriya per assicurare la sicurezza ai funzionari alla cosiddetta Usr, Unita’ di sostegno alla Ricostruzione, incaricata di portare avanti la nuova missione civile. Pur essendo una delle meno turbolente dell’Iraq, la provincia meridionale di Dhi Qar, posta in questi ultimi tre anni sotto la responsabilità italiana, non può ancora dirsi completamente stabilizzata, come dimostra anche il recente, tragico attentato che il 27 aprile scorso è costato la vita a quattro militari italiani.


C E UN PO DI TENSIONE RILASSIAMOCI UN PO

Il Cavaliere, informato su una manifestazione dei NO-GLOBAL, decide di andare a vedere di persona il numero dei presenti al corteo.
Sale suo elicottero personale con la moglie ed il figlio.
Arrivato a destinazione nota che la piazza è popolata da circa 300.000 persone.
Ad un certo punto esclama : "Quasi quasi butto giù una banconota da 100 euro così faccio felice una persona."
La moglie allora gli dice:"Che pensiero carino, Silvio.Ma perchè non ne butti giù 2 da 50 euro cosi ne fai felici 2 di persone!"
Il figlio allora esclama:"Ma,papà, perchè non ne butti giù 5 da 20 euro, cosi ne fai felice 5 di persone?"
A quel punto si gira il pilota dell'elicottero e dice:"A CAVALIE', MA PERCHE' 'NSE BUTTA GIU' LEI, COSI' NE FA CONTENTE 300.000 DI PERSONE??!!"

cosimina vitolo 15.06.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

@ giulio beschi

ok, magari l'amico Gennaro ha esagerato però tenendo conto che effettivamente il napoletano deriva dal latino volgare parlato dalle popolazioni dell'impero romano, e tenendo conto della data in cui fu fondata roma, ci sta anche che il napoletano risalga a prima di cristo. o no?

vittoria colonna 15.06.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noooooooo...il messo comunale di sventura mi ha portato il precetto per andare a fare lo scrutinatore...nooooooooooooooooo!

Voglio l'election day!! sigh!


Oltretutto una buona fetta di militari resteranno cmq per fare da scorta alla "Missione di Pace"

Simone D.
--------------------------------------------------

Mi sono persa qualcosa?!
Cavolo!!! Basta saltare un paio di edizioni del tg e ti cambiano le carte in tavola senza neanche accorgertene.
Qual'è la tua fonte?

Grazie.


Buonasera a tutti,
a domani.


Simone D. 15.06.06 17:33 | Rispondi al commento |
***************************************************

Ciao Simone,

e ti meravigli? Da un Bilderberg non ci poteva aspettare altro.

Hanno in mente un Nuovo Ordine Mondiale e chiunque vada al potere sarà una persona gradita ai Baroni Rothschild...

Guarda chi sono stati i finanziatori della campagna di Prodi e stupisciti. Non a caso alla Banca di Italia c'è finito Mario Drago.

Tutti personaggi della Goldman Sachs...

Ray Milano 15.06.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono un ragazzo di 23 anni e dal piccolo delle mie esperienze e di quello che posso aver sentito e letto dalle televisioni, dai giornali e su internet deduco che il mondo è governato e "tenuto a bada" da poche persone che continuano ad accumulare ricchezze.
Nulla di più di quanto tu continui a ribadire.
La mia domanda è solo questa: ma che ca..o ci devono fare con tutti sti soldi?
Credo che con quello che hanno ci vanno bene loro i figli e i figli dei figli per generazioni intere. Perchè devono ancora insistere sulla povera gente?...Sono convinto che sia una questione di gente proprio cattiva...tipo il male sulla terra.
Io per ora tengo duro e vado avanti.
Saluti e complimenti per il blog
A. Scaramuzza

andrea scaramuzza 15.06.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Penso che Stefano Ceresa non volesse essere offensivo..anzi.

Il napoletano cosi' espresso da piu'adito a folklore e macchiette
che altro.

per il resto sono daccordo sulla bonta',origini e cultura
legati alla nobile lingua napoletana.

Antonio Ciardi 15.06.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Comunque,
In tutta questa diatriba sul napoletano, dimenticavo di dire:
'A pizz'è bbona, 'e fucili laser ameri cani so' malamente
'O mandulino fa bene all'anima, 'o prozac t'avvelena 'o core e t'addorm'e cervella

Gennaro Esposito 15.06.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento

NNNNN NNNN OOOOOOO
NNNNNN NNNN OOOOOOOOO
NNNNNNN NNNN OOOO OOOO
NNNNNNNN NNNN OOOO OOOO
NNNNNNNNN NNNN OOOO OOOO
NNNNNNNNNN NNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNNNNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNNNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNNN OOOO OOOO
NNNN NNNN OOOOOOOOOO
NNNN NNNN OOOOOOO

cimbro mancino 15.06.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

va a pasce li pecure!

massimino.oriali 15.06.06 17:27 |


sapessi com e bello portare le pecore al pascolo
ma cosa ne vuoi sapere tu

cosimina vitolo 15.06.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
adesso dovremmo tifare U.S.A.?
O per questa partita posso tifare Italia?
Saluti

Stefano Cacciaguerra 15.06.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

@ A. Lattuada 16.06

Non bisogna confondere il traffico di beni e servizi con il controllo dei movimenti di denaro.
Il cardine di ogni movimento finanziario rilevante, è, un istituto di credito.
Il bancomat controlla gli acquisti, e di riflesso, i guadagni, rispettivamente dei singoli e delle attività ad esso legate.
La presenza degli istituti di credito nella quotidianità è più radicata di come appare, gli interessi finanziari di un istituto di credito non sono vincolati da etica ne da morale, gli interessi di un istituto di credito sono gli interessi del risparmiatore.

simeone camporese 15.06.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Ennà ro, potevi anche aggiungere
che quando esiteva POZZUOLI e Neapolis( "la città nuova ", dal Greco) Bossi & co vivevano nelle caverne con la clava e ...!

By Napoli paisà

Jack La Motte Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

renzo piano

vuoi accusarmi?
ieri in un post ho scritto che i miei copia incolla servono per rendere gli argomenti piu completi e facilmente comprensibili visto che non possiamo parlare a voce e faccia faccia e oltretutto il blog offre soltanto 2000 caratteri ho deciso di fare in questo modo,devo essere fucilata per questo?non mi sembra il caso io non ho mai accusato nessuno di fare il copia incolla anche perche non ci trovo niente di strano e non e da persone ignoranti.se poi te sei povero di argomenti non e con me che ve la dovete prendere

cosimina vitolo 15.06.06 17:17 |
ciao annamria


@ giulio beschi

guarda che il latino volgare si parlava prima della nascita di cristo.

vittoria colonna 15.06.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi scandalizzo per quel che succede nel mondo ma per l'ignoranza che la gente ha nei riguardi di questi "mercati".

Se parli in giro e dici quel che sai ti guardano come un cospirazionista, un maniaco fissato di armi o un guerrafondaio.

Mentre se ti droghi sei visto come un figo da immitare perchè sa come divertirsi.

Da questo ne deduco che il primo problema non siano i politici corrotti, le multinazionali ed i petrolieri, bensì la popolazione mondiale che si lascia abbindolare e muovere come vogliono i potenti di turno.

Manwë Sùlimo 15.06.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

in spagna se la ridono.... zapatero si è fatto carico di risolvere il problema iraq prima che si incancrenisse.... ora nel pantano di una guerra civile ci siamo noi.... prodi fai in fretta.... lasciamo soli gli americani che loro sono abituati... e che già ne stanno preparando un'altra .... GRANDE ZAPATERO... LA SPAGNA TI E' GRATA

roberto brianzolodocg 15.06.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Niente contro il napoletano, infatti.
Occhio però a come lo usi.
Il rischio è quello di farne un idioma da macchietta, sottolineato ulteriormente dal nome-cliché di Gennaro Esposito. Mancano solo più la pizza ed il mandolino e voilà. Credo che Napoli sia un po' più di questo.

Stefano Ceresa 15.06.06 17:04 |
************************************************

Gennaro Esposito, se non vi dispiace, è il mio VERO nome (SPSGNR21B51F839Q)

In secundis, la pizza è buona e tutto il mondo cerca di imitarcela senza riuscirci ed il mandolino distende i nervi senza bisogno di assumere il prozac.
last but not least, noi napoletani abbiamo le spalle larghe, larghissime, sapeste quante ne abbiamo sopportate, non ci fanno paura nè le macchiette nè i luoghi comuni che ingravidano la testa della gente quando si parla di Napoli
Ciao

Gennaro Esposito 15.06.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raffaella Biferale 15.06.06 17:09
**********
idem come sotto.

alessandra lattuada 15.06.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ,non perdere tempo,i ricchi hanno tutto: sono belli,hanno le donne ,il potere,gli immobili,le fabbriche,le barche,il tempo,le armi,gli avvocati,i medici,le ville,i giudici,le squadre di calcio ecc. I poveri hanno solo la consolazione di avere la morte in comune con i ricchi,ma è troppo poco...

aurora celentano 15.06.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario Gabrielli Cossellu 15.06.06 16:53
********
forse dei tre, sei tu ad avere qualche problema di interpretazione.
la sottoscritta non è stata mai offensiva con nessuno, ne tantomeno sboccata, infatti anche tu stesso lo ammetti..
cmq libero di dire ciò che credi.
mi sa però, che il tuo consiglio, è preferibile tu lo giri a qualcun'altro che la pensa come te.
sai, quando non si sa cosa e come ribattere..queste sono le conseguenze purtroppo.
rinnovo anche a te il consiglio di leggere bene l'argomento, prendendo come fonte ufficiale la pubblicazione del ministero degli interni.
buona giornata

alessandra lattuada 15.06.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao franca non capisco la tua preoccupazione,non faccio parte di un associazione,siamo semplicemente un gruppo di 4 persone che si autofinanziano da sole l organizzazione di campagne contro la vivisezione,le pellicce e ogni tipo di maltrattamento animale,inoltre facciamo ricerche scientifiche approfondite sulla sperimentazione animale.
non mi sembra una cosa anormale,ne tantomeno da mitomani


complimenti vivissimi per il vostro bolg, ho consigliato ai miei alunni di visitare il vostro interessantissimo sito web a scopo didattico ed educativo. Spesso prendo spunto dal vostro bolg per integrare le mie lezioni di scienze in classe. Bravi, continuate così e grazie per le preziose informazioni che trovo solo qui da voi.

reparata de camillis 15.06.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

P.S. scusate dimenticavo:

dalle mie parti si parla napoletano dal 500 A.C.

anche se poi la lingua si è modificata dopo le invasioni napoleoniche (regno di Marat) ed il regno delle due sicilie.
In ogni caso il napoletano ha un grosso tronco che discende direttamente dal greco e dal latino

Quindi se il Provenzale (Che conosco)è antico e nobile, figuriamoci il napoletano

Gennaro Esposito 15.06.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Care Silvia ed Alessandra,
(vi accomuno perché dopo una rapida occhiata ho motivi per pensare che siate la stessa persona, una facendo la cattivona e l'altra piu' pacata, ma dicendo le stesse cose e una dando la ragione all'altra, come già fa qualcun altro nel blog, che si scrive da solo e da solo si risponde, evidentemente per cercare di superare dei gravi disagi di varia indole, interna ed esterna)

Si vi vede sempre tese, nervose, aggressive, anche sboccate. Non avete argomenti tranne quello della vostra "fede" nel "capo" e allora passate all'insulto, alla denigrazione, alle sdegnose minacce di abbandono (che però non portate mai a termine, peccato).

Qual'è il vostro problema? Non c'è proprio un qualcuno con cui voi possiate parlarne, una persona cara, o uno specialista?

Davvero, più che distruttive siete autodistruttive.
Non siete cattive... siete solo incattivite.

Ma, coraggio. Ce la potete fare.

Per esempio, cominciate il 25-26 giugno a votare NO, dando il vostro contributo per un'Italia migliore; vedrete come sarà una prima boccata d'aria fresca. Vi farà bene, e farà bene a tutti.

Buona serata!

P.S. Quant'era meglio, cara Silvia Alessandra, quando ti firmavi Paola: anche con diversità di vedute, eri addirittura simpatica. Più "autentica" con uno pseudonimo che con il nome vero (o presunto tale): cose della vita!


Uffah!
Va bbe' va bbe' Madonna, tutto sto casino per un po' di napoletano e neanche molto stretto...

Ma che siete allergici? io credevo che si capisse lo stesso bene

E poi, tanta ribellione sarebbe degna di miglior causa... O avete paura che torni Franceschiello?
Perchè questi governanti che Garibaldi ci ha dato lo fanno veramente rimpiangere

Un sentito grazie, comunque, dai miei defunti genitori per avergli detto che del denaro speso per i miei studi potevano far miglior uso, è proprio vero!

Gennaro Esposito 15.06.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

BLOGGHISTI!
sono preuccupata x Cosimina:è mitomane?
Facendo parte di una ASSOCIAZIONE contro la
vivisezione , leggo i siti riguardanti gli
animali, se cliccate:
www.mclink.it/animal/msg
c'è l'articolo che ha scritto la Cosimina, fatta
da un gruppo di animalisti italiani in Spagna.
Cosimina, fatti curare un po'

franca losi 15.06.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I problemi di traffico a Roma. Cronaca, ironica, di un viaggio Colle salario-Piazza venezia su

www.ridiamocisopra.splinder.com

Nicolas Van der Poele 15.06.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

L'economia del mondo è basata sul petrolio, oppure no?
Il petrolio è semplicemente materia prima da ottenere a qualunque costo, come in passato lo erano l'oro, le spezie, gli esseri umani.
In realtà l'economia mondiale credo sia basata sul terrore, sull'annientamento e sulla sopraffazione dei più deboli.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

A quella immensa coppia di cretini che si sono scagliati con tanto entusiasmo contro gli americani dico questo. Certo quello è stato un deficinte, meglio avere vicino di casa uno sgozzatore come Al Zarqawi...uh poverino è crepato. Perchè non gli avete mandato la vostra solidarietà e magari una bella corona di fiori con la bandiera della pace ?
Come mai non condannate mai i crimini dei tagliatori di teste ? Avessi sentito uno di voi pacifisti e buonisti da salotto scagliarsi contro l'Algeria quando massacravano interi villaggi. Che leccaculi che siete. Vigliacchi. Pur di non avere rogne sareste disposti a farvi cagare in testa da chiunque.

Peppe Puccini 15.06.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x gennaro esposito detto 'o capoccione

L'italiano è bello, l'italiano è comprensibile a tutti, fa piacere leggere un buon italiano con i congiuntivi giusti e privo di inflessioni dialettali .
Chi usa dialetti incomprensibili ai più è sintomo di maleducazione, non c'e' niente di piu' scortese in una conversazione nell' impedire agli interlocutori la comprensione di quanto si dice.
Dopo di chè puoi avere anche due o tre lauree ma se dopo aver tanto studiato non hai ancora capito le buone maniere, beh allora mi sa che i tuoi genitori hanno buttato via i soldi.
Volendo potrei mettermi a parlare in provenzale che è una LINGUA assai più antica e nobile, ma in un blog nazional popolare è più opportuno utilizzare un idioma che tutti comprendono.

giulio beschi 15.06.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Continua la saga dello schizofrenico di Arcore

Viva la fuga


"Il ritiro delle truppe italiane dell'Iraq è una fuga ingloriosa, che rischia di apparire come una vittoria dei terroristi, una resa al ricatto criminale. Non è solo un errore, ma un'evasione di responsabilità per compiacere la sinistra antiamericana. L'Italia con la sinistra al governo torna a essere l'Italietta del passato" (Silvio Berlusconi, 7 giugno 2006).

"'Già da settembre cominceremo una progressiva riduzione del numero dei nostri soldati in Iraq'. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso della trasmissione televisiva 'Porta a Porta': 'Ne ho parlato con Tony Blair, ed è l'opinione pubblica dei nostri Paesi che si aspetta questa decisione'" (comunicato ufficiale della Presidenza del Consiglio, 16 marzo 2005).

"Abbiamo annunciato un piano progressivo di ritiro delle nostre truppe che si concluderà entro la fine dell'anno: un piano concordato con gli alleati e con il governo iracheno" (Silvio Berlusconi, Ansa, 28 febbraio 2006).

Elio Cortini 15.06.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ora ci scandalizziamo???
è sempre stato così.......l'economia del mondo è basata su petrolio..quindi per difendere l economia per come sta andando il mondo bisogna utilizzare armi qualora ci trovassimo di fronte ad una russia,arabia saudita ecc...ringraziate Dio che l'italia ancora per poco tempo ancora combatte le "sue guerre" fuori..in oriente!!!quindi nn vi scandalizzate ora..se alla fin fine è sempre stato così!!e per quanto riguarda il potere e ricchezza solo ai pochi..la gente (nn io!!!!)ha votato la sinistra proprio perchè la sinistra è contro tutto qst!!quidi nn vedo l'ora di vedere risultati di qst estrema sinistra!!!se ve ne posso anticipare uno...parlerà "nn è giusto!Nn è giusto.. ma nn combinerà un bel nulla!!"...

valentina corr 15.06.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spessore dell'argomento e l'emotività della situazione sconvolgente inccettabile riassunta causticamente in un cobra è intraducibile a parole per un cristiano,nessuna parola ha più senso difronte a governi che si nutrono di tutti coloro che sono morti,è retorica.In più come diceva Shakespeare"c'è del metodo in tutta questa follia":a guardar le cifre ha dato buoni frutti a partire dal 1987,dopo il referendum che sancì l'uscita dell'Italia dal nucleare,e la verità nascosta di arrangiare con le armi e le guerre e sostituire la lungimiranza di un piano energetico per la nazione,con l'unico al mondo ed originale traffico di morte,vergognoso,hanno liquidato il problema.Lei fà bene a spiegarci come mettono le cose,tagli l'erba sotto i piedi,non lasci mai calare nel silenzio omertoso e butti i sassi nello stagno di acqua marcia,ciò significa che l'aver portato di persona le primarie dei cittadini a Roma,ha significato,e di questo la ringrazio,che ci sono persone che non sono complici di queste nefandezze,nemmeno con il responso delle urne,persone che hanno rotto l'ipocrisia desiderando un piano energetico serio e non bizzarro,come il silenzio democristiano lo vorrebbe,cioè quello di pagare il barile con le armi e al morte,credo che siamo gli unici al mondo a non avere enrgie alternative trasparenti.Questo potrebbe far supporre che sia un governo pilotato,fantoccio,che sia il governo che cercavano per continuare questo orribile mercato.Allora si potrebbe dedurre che ,visti i loro rappresentanti,sia voglia controllare direttamente il mercato della droga,dei farmaci vari,e si potrebbe anche aggiungere in Parlamento qualche esponente delle Bestie di Satana o Dimitri stesso,perchè no!.Speriamo che Domani sia veramente un altro giorno....

stefano masetti 15.06.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

silvia bada 15.06.06 15:03

Abusivo è il suo utilizzo della lingua italiana, della democrazia e dell'informazione.

E non venga fuori con il solito "leccaprodi", io non ho bisogno di idoli; è lei che ha bisogno di un piduista m.f.oso come idolo.

Votate pure sì al referendum... dritti dritti verso il ventennio

Giorgio Santi 15.06.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Gennaro Esposito 15.06.06 16:09 |

Il mio commento al post di Cosimina non era relativo ai contenuti dell'intervento, quanto al tono.
Nulla ho contro di te e tantomeno contro il tuo dialetto, anzi, sono felice che ci sia chi intende portare avanti quanto concerne la propria cultura e le proprie tradizioni.
In ogni caso, se si ha qualcosa da dire, può essere più educato, nonché più democratico permettere a tutti di capire e quindi di replicare.
Ca 'm staga bin e a 'rvzze


@@@ Silvia Bada

solo dando poteri e responsabilità certe finalmente scopriremo chi sono i veri responsabili quando per ultimare un ospedale ci impiegheranno 40 anni!
***************************************

...questo è quello che desideriamo tutti...ma con un premierato alla "Berlusconi" pur sapendo a chi addebitare le responsabilità su errori commessi, non potremmo fare niente per mandare a casa i responsabili...

IO VOTO NO!


Il toro non è un animale da combattimento, è un animale erbivoro, allevato in pascoli fino all'età di 4 anni, poi bruscamente trasferito nell'arena.
Torturare ed uccidere il toro significa sadismo, ignoranza, violenza, barbarie.
Le corride sono attivamente sostenute da circa un migliaio di persone definite dagli animalisti spagnoli MAFIA TAURINA.
Questa mafia non ha scrupoli nello sfruttare la sofferenza degli animali per scopi puramente economici. Per imporre alla Spagna, all'Europa e al mondo questi orrendi spettacoli la mafia taurina, presenta la corrida come arte, folklore, tradizione popolare, ottenendo il consenso della "cultura ufficiale", del Governo spagnolo, aprendo Scuole di Tauromachia per giovanissimi, organizzando e incoraggiando spettacoli Comico-Taurini in cui nani, scimmie, scimpanzé, torturano a morte vitellini con lo scopo di "divertire" i bambini rendendoli crudeli e indifferenti al sangue ed alla sofferenza.

2

cosimina vitolo 15.06.06 16:20| 
 |
Rispondi al commento

@Stefano Ceresa e Cosimina Vitolo

Siente, Stè
I' so' napulitano e parlo napulitano,

Me vuò spiegà pecchè nu' napulitano avesse parlà fiorentino?

Sule pecchè è diventato Lingua Ufficiale dello Stato Italiano?

Ma ccà nun stammo a scola e manc'o ministero!

E pò fatte nu' giro e vide quante nce ne stanno ca parleno milanese internettese o bolzanese o leghese
Comunque grazi'assaje per la stima
Ciao

PS: è proprio 'o vero! pure si nun è difficile comm'appare

Gennaro Esposito 15.06.06 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORRORE IN SPAGNA

Nell'arena in festa, tra musiche e colori, trafitto dalle "picche" e dalle "bandierine", dalla spada e dal coltello, il toro, immobile, vive la sua lenta agonia.
Accanto a lui muore il cavallo, il ventre squarciato sotto la trapunta.
Il "matador", eroico e vittorioso, si inchina alla folla e applaude.
E' il finale dell'ultimo atto di una corrida spagnola.

IL TORO PRIMA DI ENTRARE NELL'ARENA:

- viene tenuto al buio, sottoposto a droghe e purghe per indebolire le sue forze

­ viene percosso sulle reni con sacchi di sabbia

- gli viene cosparsa trementina sulle zampe per impedirgli di star fermo

­ gli viene messa vaselina negli occhi per annebbiargli la vista

- gli viene infilata della stoppa nelle narici e nella gola per impedirgli di respirare

- gli vengono conficcati aghi nelle carni

IL TORO QUANDO ENTRA NELL'ARENA:

­ gli vengono conficcate dai "picadores" le "picas" che producono dolore ed emorragie

- gli vengono infilate dai "banderilleros" le "banderillas", che sono arpioni che straziano ancora più i muscoli, costringendo l'animale ad abbassare la testa

- viene colpito ripetutamente dalla spada che provoca sempre più gravi emorragie polmonari che soffocano l'animale

IL TORO QUANDO ESCE DALL'ARENA:

- viene trascinato via, spesso ancora agonizzante e paralizzato, ma cosciente

- ancora vivo, gli vengono tagliate coda e orecchie, macabri trofei di un'ingiusta vittoria

Anche i cavalli, spesso vecchi e malati, feriti, con le corde vocali tagliate, gli occhi bendati, sono vittime della corrida.
A volte sventrati e rapidamente ricuciti, vengono riportati nell'arena e finiscono agonizzanti senza che nessuno si curi di loro quando ormai non servono più.

1


dal corriere
"Il match tra Italia e Usa è alle porte e Alberto Gilardino ha un pensiero per i soldati italiani che seguiranno l'incontro da Nassiriya. «Sappiamo che ci vedranno. Vogliamo fare bella figura anche per loro. Combattono ogni giorno per l'Italia». "
Gilardino,... ma vaffanculo!!!!

(Anche da parte mia.......)

Alessio Gabbrielli 15.06.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

...VOTA SI VOTA SI VOTA SI VOTA SI...

Fai felice un picciotto: VOTA SI!

Vittorio Mangano 15.06.06 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

((((( IL SONNO DEI SICILIANI ))))))

La spiegazione della vittoria di Salvatore "Totò" Cuffaro in Sicilia, ce la dà, già negli anni cinquanta, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nella parte IV del "Gattopardo", dove il Principe Fabrizio Corbera di Salina, grande protahonista della narrazione, rifiuta l'offerta del cav.Aimone Chevalley di Monterzuolo, inviato del neonato regno d'Italia, di diventare senatore.

LEGGI QUESTO ARTICOLO QUI:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=1303

INOLTRE SU WWW.POLITIKON.IT VOTA I MINISTRI DEL GOVERNO PRODI: CHI E' IL MIGLIORE?
VOTA QUI:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=1309

GRAZIE BEPPE.


Fabio Greggio 15.06.06 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe un idea...
dovrebbe anche essere facile realizzarla....
facciamo un pre-referendum qui dentro.

Votazione SI - NO - BOH

Poi vediamo se il risultato sara' lo stesso in percentuale.

Prima del 25 chiaramente !!

Salu2

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

((((( IL SONNO DEI SICILINI ))))))

La spiegazione della vittoria di Salvatore "Totò" Cuffaro in Sicilia, ce la dà, già negli anni cinquanta, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nella parte IV del "Gattopardo", dove il Principe Fabrizio Corbera di Salina, grande protahonista della narrazione, rifiuta l'offerta del cav.Aimone Chevalley di Monterzuolo, inviato del neonato regno d'Italia, di diventare senatore.

LEGGI QUESTO ARTICOLO QUI:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=1303

INOLTRE SU WWW.POLITIKON.IT VOTA I MINISTRI DEL GOVERNO PRODI: CHI E' IL MIGLIORE?
VOTA QUI:
http://www.politikon.it/modules/news/article.php?storyid=1309

GRAZIE BEPPE.


Fabio Greggio 15.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Leggo le statistiche riportate nel post e ne traggo un dato: 173 dollari all'anno per abitante del pianeta spese in armi (guerra).

Bé io invece ho fatto l'amore e non la guerra ed é nata mia figlia.

Con 173 dollari, riesco a malapena a pulirgli il culo 3 mesi (pannolini, creme, salviettine).

Conclusione spicciola, fate la guerra e non l'amore, costa meno!

Michele Cerbella 15.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

ho deciso di fare un referendum sarà il blog a decidere chi di noi due è di troppo
"L'INFILTRATO"
Claudia Castellana 15.06.06 15:45 |

“L’infiltrato”

Ciao Claudia…!?!?!?!?!?! Cambi nome ogni volta……

Ehm!!!! Come dire…….PIRLA!.......sarà il proprietario del blog ad indire un referendum……ma penso non abbia tempo per queste stupidate.

Come già detto………se vuoi usare il termine “L’infiltrato”………usalo,

IO MI FIRMO COMUNQUE SEMPRE CON IL MIO NOME E COGNOME!!!!

SO BENE CHE MI COPIERAI ANCHE QUELLO!!!!!

Tè saludi……

Claudio Castellani 15.06.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe cosa possiamo fare per fermarli !!!!!! .... dacci qualche dritta !!

Giovanni Meletti 15.06.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento

prova non va un tubo oggi?

ernesto scontento 15.06.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento

SE FOSSI......

SE FOSSI FOCO ARDEREI LOMBARDI E LOMBARDIA
SE FOSSI VENTO LI TEMPESTEREI
SE FOSSI ACQUA I' L'ANNEGHEREI
SE FOSSI PISCIO MI FAREI DA LORO BERE
SE FOSSI MORTE I' L'ABBRACCIEREI

pierfranco pagnoncelli 15.06.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ME LI IMMAGINO GIA' QUESTI SIGNOR "BURNS" CHE DALL'ALTO DEI LORO SCRANNI GIOCANO A FARE LA GUERRA O GIOCANO A FARE L'ECONOMIA....CON GLI OCCHI FUORI DI TESTA A CONTARE SOLDI SOLDI SOLDI....AD ACCUMULARE RICCHEZZE....A PRENDERCI PER IL CULO.

MA SI CONTINUATE COSI'......CEMENTO....GAS......TAGLIATE ALBERI TANTO LA TERRA NE HA MILIONI....FATECI SOGNARE CON CAZZATE TELEVISIVE.....BUTTATE LE VOSTRE CAZZO DI BOMBE ATOMICHE.....FINITE IL VOSTRO MERDOSO E OLEOSO PETROLIO....INQUINATE L'ACQUA....DISTRUGGETE LA BIODIVERSITA'....FATE FUORI TUTTI GLI INUTILI INDIOS.....SEMPRE PIU' AVIDI SEMPRE PIU' RUFFIANI....

QUANDO TUTTO SARA' ESAURITO-SOLD OUT....POI...SU CHI CAZZO GOVERNERETE.....SUGLI SCARAFAGGI?....DOVE MINCHIA LI SPENDERETE I SOLDI?....BUSH....TUO NIPOTE GIOCHERA' SU MARTE?....

CHE CAZZO DI FUTURO VOLETE?....DOVE VOLETE ANDARE?

AIUTO....FERMATE IL MONDO....IO VOGLIO SCENDERE!

CRISTIAN BERARDI 15.06.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

bisogna vincere anche per i ns soldati in iraq...... gilardino.... che ccaazzzz dici..... e perchè non vincere per i disoccupati.... e per quelli che non arrivano a fine mese.... e per.... E MAGARI DEVOLVERE IL SURPLUS DEI VS STIPENDI E DEI PREMI A CHI NE HA BISOGNO..... gilardino... ma va a cagà...

roberto brianzolodocg 15.06.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, c'è una cosa che hai spudoratamente copiato. scrivimi perchè è importante. grazie

Elisa Tenco 15.06.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Hanno anche fatto una richiesta formale,
per chiedere di giocare la partita col PALLONE OVALE !!!

micelli rodolfo 15.06.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Aooo',

gli USA hanno gia' presentato una proposta di EMBARGO e 3 piani di attacco aereo su Roma,Milano e Napoli

nel caso sabato CI VENGA LA FELICE IDEA di batterli a SOCCER !!!

micelli rodolfo 15.06.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

silvia bada 15.06.06 15:03
*********
ecco cosa succede quando l'informazione è presa e valutata alla fonte, senza ulteriori "maneggiamenti" politici.
è tutto chiaro e si sa benissimo cosa è giusto fare, sempre che non si sia quasi lobotomizzati.
per fortuna, cara silvia, c'è qualcuno che, come te, ci vede molto chiaro..
pochini però..
e soprattutto indicati come fuori di testa o seguaci di questo o quel nano, fascisti, ecc.ecc.
come dicevo ieri, l'ignoranza di alcuni, se ben spesa, conta purtroppo parecchio per la massa che ignora..
forse dovresti essere un tantino più diplomatica.
magari faresti aprire gli occhi a chi, per il puro scopo di offendere, apre solo la bocca..

alessandra lattuada 15.06.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cià gennà te voglie ricere doie parole invece e parla napulitan pecche nun parl italian?facenne accussì pass pe nu scem e tu nun su scem e o ver?

cosimina vitolo 15.06.06 15:34

Cosimì, tu sì ‘na cosa grande!


Circa quindici anni orsono, un prof. espresse serenamente (alle teste dure che lo sopportavano) la tesi per la quale un istituto di credito, per offrire tassi di interesse attivi più vantaggiosi di altri, doveva essere partecipe di affari particolarmente remunerativi.

Gli affari particolarmente remunerativi sono, in ordine di grandezza:
Traffico di armi.
Traffico di stupefacenti.(Valore annuo in Italia stimato, 15 miliardi di euro "fonte, trasmissione Blu Notte rai3")
Traffico della prostituzione femminile.
(strana classifica?)

Queste attività particolarmente vantaggiose per gli investitori, appaiono lievemente svantaggiose per gli operatori e consumatori dei beni e servizi stessi, tuttavia coloro che dispongono di un capitale finanziario non si curano di come il loro tesoro matura, nel bene o nel male, l'importante è che cresca tanto e velocemente.
La disperata ricerca di ricchezza superflua, potrebbe essere condizionata, non solo dalla moda, ma anche da una profonda e radicata paura del risparmiatore.(Morte tua, vita Mia)(il latino non lo conosco)

Simeone Camporese 15.06.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL REFERENDUM 3

L'art. 138 della costituzione prevede la possibilità che la carta costituzionale sia oggetto di "leggi di revisione".

Possiamo prendere buona questa per revisione "esame o controllo, per lo piu' periodico, inteso a verificare il grado dell'efficienza o della perfezione, in quanto puo' implicare apporto di modifiche o correzioni"

Ora contiamo: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53.

Sono gli articoli della legge di revisione su cui l'elettorato è chiamato a esprimersi con un Si o No.

I love you so.

luca ursillo 15.06.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

@ moderatori del blog

Comprendo le ragioni per cui non avete pubblicato il mio post di poco, contrariamente alle mie abiutdiini era decisamente violento....ma....posso essere un po' incazzato quando leggo che un nazifascista minaccia la guerra civile oppure no???

Comunque accetto le regole, cercherò di essere più pacato in futuro.

Saluti


Beppe un idea...
dovrebbe anche essere facile realizzarla....
fai un pre-referendum qui dentro.
Votazione SI - NO - BOH

Poi vediamo se il risultato sara' lo stesso in percentuale.Prima del 25 chiaramente !!

Salu2

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Se vogliamo che le maxi truffe possano venire sanzionate celermente.
Se vogliamo che le condanne non siano ridicole e vergognose.
Se vogliamo che i risarcimenti siano equi e proporzionati al danno economico realmente subito.

Beh... E' l'ora di darsi da fare per introdurre anche in Italia lo strumento legale delle Cause Collettive.

Esattamente com'è quello negli USA che ha permesso condanne severissime per tutto il consiglio d'amministrazione della ENRON, una delle multinazionali più potenti del mondo.

Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul forum.rai.it
www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio DA FABRIANO 15.06.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

se era ironico, era davvero divertente!!!!

se per caso non lo è.................................................................................................
potresti darti una letta a 4 cose un po' più approfondite sulla IIguerra mondiale.....

o sei tra quuelli che davvero è convinto che l'america l'abbia scoperta colombo?

aditi de toni 15.06.06 14:53 |
*************************************************

Guagliò jo so' laureato in Giurisprudenza, Economia e Scinze Politiche. Me sa Me sa ca' si tu ca' t'aja ghi a leggere quacchecosa!

Gennaro Esposito 15.06.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le vere guerre le fanno gli uomini non le armi.
Nelle guerre vincono i più forti,, dove non arriva l'evoluzione arriva la mente malata dell'uomo.

Allegra Evanesia 15.06.06 15:08 |

leggo solo adesso, scusa
vero un coltello può tagliare il pane oppure la gola di qualcuno dipende da chi lo usa, e poi i + forti vincono sempre nn solo nelle guerre, e nn mi sembra utile pensare che la colpa di tutto sia "la mente malata". nn commettiamo l'errore di considerarla una malattia e che senza l'adeguata medicina nn si guarisce, perchè in questo modo ognuno vorrà propinarci la SUA di medicina

gianfranco fazzeri 15.06.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Sign Beppe Grillo lei è il Roberto D'agostino dei poveri

enzo traini 15.06.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ci sono ancora comunisti?

molon giuseppe 15.06.06 14:48 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

L'ultimo è morto 2006 anni fa su una croce

Allegra Evanesia 15.06.06 15:10 |


amen

stefano pedrollo 15.06.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dal corriere
"Il match tra Italia e Usa è alle porte e Alberto Gilardino ha un pensiero per i soldati italiani che seguiranno l'incontro da Nassiriya. «Sappiamo che ci vedranno. Vogliamo fare bella figura anche per loro. Combattono ogni giorno per l'Italia». "
Gilardino,... ma vaffanculo!!!!

elia belli 15.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Gran Bretagna, infatti, sta proseguendo l'indagine giudiziaria dopo che lo scorso anno il programma della BBC "Bribing for Britain?" aveva svelato che è Steven Mogford, direttore esecutivo del gigante armiero BAE, il personaggio chiave del caso di corruzione dietro l'affare 'Al Yamamah', la colossale vendita di aeroplani e navi da guerra della BAE all'Arabia Saudita iniziata negli anni del governo Thatcher per la cifra di 50miliardi di sterline (quasi 75 miliardi di euro). Un'affare tuttora in corso in quanto l'Arabia Saudita continua a pagare ogni anno milioni di sterline alla BAE per manutenzione, aggiornamento e training. E nell'ambito dei "programmi internazionali di coproduzione" italiani segnalati nella Relazione 2004 del Governo italiano figurano 11 autorizzazioni "con destinazione finale Arabia Saudita, per un controvalore di 91 milioni di euro rientranti proprio nel programma Tornado".

"E se invece di far chiacchiere nei salotti, qualche giornalista si prendesse infine la briga di andare a vedere quali ditte e quali ricercatori stanno facendo affari con vari paesi del Medio oriente, l'informazione in questo paese ne guadagnerebbe" - conclude Beretta. Un rapporto di uno dei maggiori servizi segreti europei di cui il quotidiano The Guardian è venuto a conoscenza segnala alle ditte europee produttrici di sistemi che potrebbero essere usati per la fabbricazione di armi di distruzione di massa un elenco di intermediari, false compagnie, finti ricercatori e funzionari del Medio oriente che da tempo stanno cercando di procuarsi materiale per sviluppare in proprio armi chimiche, biologiche, nucleari e convenzionali.

3

cosimina vitolo 15.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Come mai Egr. Sig. Beppe Grillo non vedo elenchi di parlamentari di sinistra appena eletti, vice presidente commissione giustizia ecc.., con procedimenti per concorso in omicidio oppure per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti, costruzione di ordigni esplosivi eccc..
E' una vera vergogna e siamo nelle mani attualmente di una banda di delinquenti e nessuno insorge...ci vuole coerenza!!!

paolo colombini 15.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto con pazienza una grossa parte di commenti. Arrivato a circa metà strada non ricordavo più l'argomento del post, semplicemente perchè nessuno ne stava parlando. I commenti, i due terzi buoni, riguardano destra/sinistra, le scaramucce, la punta delle scarpe, il palmo di naso. Più in la di così non si va, e questo è fonte di grande tristezza. Negli ultimi due anni sono andato in Africa due volte, la seconda volta cercando ANCHE di capire. Non ci sono riuscito. Non sono riuscito a capire come sia possibile che una parte del nostro mondo stia letteralmente MORENDO di fame e sete, che viva in baracche di fango e sterco, che non abbia nessun minimo diritto riguardo a sanità e istruzione. Il nostro mondo (perchè è di tutti quelli che lo abitano, su qualsiasi emisfero poggino i piedi) sta andando in frantumi, 2 MILIARDI di persone è sotto la soglia di povertà e dive con 2 DOLLARI al giorno e noi stiamo qua a guardare il nostro piccolo appezzamento con la testa bassa bassa. Facendo brevi ricerche sui motori, si riescono a trovare i volumi di spesa per la difesa (!) e gli armamenti. E' ridicolo pensare che la più grande guerra degli ultimi anni è stata scatenata da un gruppo di terroristi con dei temperini. Non trovate che ci sia qualcosa che non funzioni come dovrebbe? Che questo meccanismo si sia inceppato da qualche parte senza che nessuno se ne accorgesse?

Stefano Ratto 15.06.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, qualcuno nel blindatissimo mondo dell'informazione italiana si decide a guardare a cosa fa Finmeccanica o dobbiamo aspettare che siano i norvegesi a dirci cosa succede in Italia?" - chiede provocatoriamente Giorgio Beretta della Campagna di pressione alle 'banche armate'. "Capisco che siano tutti intenti a scovar notizie sulle scalate finanziarie, ma qui c'è una "scalata nucleare" e tutto tace. Il Governo norvegese, che ha fatto una scelta anti-nucleare è attentissimo, mentre nel nostro Paese nel quale - secondo la legge 185/90 - "è vietata la fabbricazione, l'importazione, l'esportazione ed il transito di armi biologiche, chimiche e nucleari, nonché la ricerca preordinata alla loro produzione o la cessione della relativa tecnologia" tutti fanno finta di non sapere. Segnalo che il divieto della 185/90 "si applica anche agli strumenti e alle tecnologie specificamente progettate per la costruzione delle suddette armi" - continua Beretta.

"Nei giorni scorsi i nostri giornali hanno riportato col solito orgoglio nazionale la notizia dell'accordo da 15 miliardi di euro per la vendita all'Arabia Saudita di 48 aerei Typhoon (gli Eurofighter) prodotti dal consorzio a cui partecipa Alenia Aeronautica (controllata di Finmeccanica), "dimenticando" di segnalare che è in corso in Gran Bretagna un'indagine sullo scandalo di bustarelle per la vendita all'Arabia Saudita dei Tornado, un programma al quale l'Italia partecipa tuttora".
2

cosimina vitolo 15.06.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

NUOVI POST SU REFERENDUM E OTTO PER MILLE.

E' finalmente in funzione il servizio newsletter. Uno strumento che permetterà, a chi lo desidera, di essere aggiornato sulle notizie e sulle iniziative che il RAFFABLOG proporrà in futuro. La news avrà cadenza settimanale, a volte conterrà in allegato documenti e articoli, a volte conterrà semplici saluti. Il primo obbiettivo del RAFFABLOG, una volta raggiunto un minimo di venti sottoscrizioni della news, sarà l'adozione a distanza di un bambino da parte degli utenti del blog. Naturalmente tutto in assoluta trasparenza. Posterò prossimamente sviluppi a riguardo. Per ora è solo un'idea da concretizzare.


NUOVA NEWSLETTER E NUOVE INIZIATIVE...
I RETROSCENA DELLO SCANDALO CALCIO.
RETROSCENA AEREO SU PENTAGONO, .
INTERVISTA A UN MARINES DI RIENTRO DALL'IRAQ, ABBANDONA IL CORPO. INTERVENTO DI UN COMPONENTE DEL CONGRESSO USA ALLA CAMERA USA SULLA SITUAZIONE USA-IRAN. SITUAZIONE RISARCIMENTI IRAQ E TANTO ALTRO SOLO SU RAFFABLOG

http://raffablog.blogspot.com



Il fondo previdenziale pubblico della Norvegia non investirà più in Finmeccanica - riporta il Guardian - perché la società potrebbe essere coinvolta nella produzione di armi nucleari: su raccomandazione del "Consiglio etico" il governo norvegese ha infatti deciso nei giorni scorsi di vendere la propria quota di 290 milioni di sterline (423 milioni di euro) - il maggior fondo mondiale - in azioni in BAE e altre sei ditte produttrici di armi tra cui l'italiana Finmeccanica che fanno parte del gruppo MBDA (azienda produttrice di missili compartecipata da Finmeccanica, Bae Systems e Eads) in seguito alla rivelazione che la MBDA sta producendo il missile nucleare aria-terra ASMP-A da consegnare alle forze armate francesi nel 2008. Le aziende coinvolte nell'esclusione del Ministero delle Finanze della Norvegia dal Fondo pensionistico governativo-Global (già denominato Petroleum Fund) perché coinvolte nella produzione di armi nucleari sono: Finmeccanica, Boeing, Honeywell, Northrop Grumman, United Technologies, Bae Systems e Safran. Fonti vicine a Finmeccanica hanno negato il coinvolgimento nella costruzione di armi nucleari - riporta Borse online.
Finmeccanica detiene una quota del 25% nella MBDA e, nonostante la produzione di armi nucleari sia vietata in Italia, la ditta capitanata da Guarguaglini svolge un ruolo di primissimo piano nello sviluppo e produzione del missile - segnala il Governo norvegese. Mentre in Italia il mondo politico tace, il mondo finanziario ha subito penalizzato Finmeccanica che dopo aver riportato ni giorni scorsi una perdita del 22% oggi perde ulteriormente lo 0,57% nonostante l'intervento della Deutsche Bank.

1

cosimina vitolo 15.06.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

"L'infiltrato"
La Guerra Di Piero
Dormi sepolto in un campo di grano
non è la rosa non è il tulipano
che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
ma son mille papaveri rossi
lungo le sponde del mio torrente
voglio che scendano i lucci argentati
non più i cadaveri dei soldati
portati in braccio dalla corrente
così dicevi ed era inverno
e come gli altri verso l'inferno
te ne vai triste come chi deve
il vento ti sputa in faccia la neve
fermati Piero, fermati adesso
lascia che il vento ti passi un po' addosso
dei morti in battaglia ti porti la voce
chi diede la vita ebbe in cambio una croce
ma tu non lo udisti e il tempo passava
con le stagioni a passo di giava
ed arrivasti a varcar la frontiera
in un bel giorno di primavera
e mentre marciavi con l'anima in spalle
vedesti un uomo in fondo alla valle
che aveva il tuo stesso identico umore
ma la divisa di un altro colore
sparagli Piero, sparagli ora
e dopo un colpo sparagli ancora
fino a che tu non lo vedrai esangue
cadere in terra a coprire il suo sangue
e se gli sparo in fronte o nel cuore
soltanto il tempo avrà per morire
ma il tempo a me resterà per vedere
vedere gli occhi di un uomo che muore
e mentre gli usi questa premura
quello si volta, ti vede e ha paura
ed imbraccia l'artiglieria
non ti ricambia la cortesia
cadesti in terra senza un lamento
e ti accorgesti in un solo momento
che il tempo non ti sarebbe bastato
a chiedere perdono per ogni peccato
cadesti interra senza un lamento
e ti accorgesti in un solo momento
che la tua vita finiva quel giorno
e non ci sarebbe stato un ritorno
Ninetta mia crepare di maggio
ci vuole tanto troppo coraggio
Ninetta bella dritto all'inferno
avrei preferito andarci in inverno
e mentre il grano ti stava a sentire
dentro alle mani stringevi un fucile
dentro alla bocca stringevi parole
troppo gelate per sciogliersi al sole
dormi sepolto in un campo di grano
non è la rosa non è il t

Claudio Castellani 15.06.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo tutti collusi. Troppo affezionati ai nostri giocattoli e alle cosiddette comodità per rinunciarvi. Cose che richiedono energia e costano in tutti i sensi, soprattutto in termini di vite umane. E' una logica che ha radici profonde nella psiche di ognuno. almeno nella nostra civiltà occidentale. Dalle nostre parti un individuo è la somma delle cose che possiede. Non ci sono innocenti. La felicità ha lo stesso significato per tutti. Potenti o schiavi desideriamo le stesse cose. Troppo facile additare pochi capi espiatori, responsabili dei mali nel mondo. Consolatorio più che altro.

Angelo Tatheo 15.06.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

IO STO CON SADDAM

Io sto con Saddam quando bruciava i pozzi petroliferi... il petrolio e' il vero problema: da il potere a pochi, e' causa di guerre, distrugge la ricerca per le energie alternative... finche' il petrolio non finira', sara' sempre cosi'...

Bruciamo i pozzi e facciamola finita

daniele bolletta 15.06.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

SEGNALO A CHI INTERESSATO :

http://www.card.infocamere.it/

Antonio Demarcus 15.06.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

"COLOMBIA: Caso Nukak - copertura mediatica superficiale e irresponsabile

L'11 maggio 2006, decine di testate giornalistiche italiane hanno pubblicato
un articolo sui Nukak-Maku raccontando in modo irresponsabile e superficiale
le ragioni della fuga di questo popolo dalla foresta colombiana. Survival,
che sostiene i Nukak-Makú dal 1988, ha inviato una lettera a tutti i
direttori dei giornali chiedendo la messa al bando dei toni
sensazionalistici e delle cornici esotiche in cui i drammi dei popoli
indigeni vengono troppo spesso confinati.
Survival e l'organizzazione nazionale indiana della Colombia, l'ONIC, stanno
facendo pressione su tutti i fronti per il cessate il fuoco e il ritiro
degli eserciti. Chiedono anche che venga permesso alle équipe mediche di
entrare nell'area per fornire ai Nukak l'assistenza di cui hanno urgente
bisogno.

Per leggere alcuni degli articoli pubblicati e la lettera inviata da
Survival:
http://www.survival.it?/news.php?id=1605"

Marco Ceriani 15.06.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento

"E' triste vedere come i berluschini, nonostante tutto, predichino ancora il SI al referendum (anti)Costituzionale.
Forse, verrebbe da pensare, non conoscono per nulla i contenuti di questa riforma e parlano per la propria natura ovina." ...e tante altre baggianate di @@@ davide rossi!
----
Questo quà, sinceramente, ha stufato! con la sua aria da "dottò sò tutto io" lecca il culo al vegente e poi da lezioni di morale! reputa la figura del Presidente della Republica la più importante della Costituzione e se ne frega poi se è stata oltraggiata da quel CIALTRONE di scalfaro che ha manipolato i poteri che gli dava la Carta Costituente infischiandosene del ruolo superpartes che gli imponeva, e sopratutto della VOLONTA' POPOLARE.
"caro" lecca-culi-sensitivi, il ribaltone è uno squallido mezzuccio che mette da parte il VOLERE DELLE GENTI a fronte del VOLERE DEI POTENTI.
solo dando facoltà al Capo del Governo eviteremo di ritrovarci marinaretti col baffo eletti da NESSUNO e "presidenti" ladroni che infangano la Costituzione!
"caro" bacia-chiappe-magiche solo dando poteri e responsabilità certe finalmente scopriremo chi sono i veri responsabili quando per ultimare un ospedale ci impiegheranno 40 anni!
"caro" moralizzatore dei miei stivali solo cambiando la Costituzione manderemo a casa parecchi PAPPONI, sopratutto quelli che in questi giorni affollano gli scranni abusivamente! 102 membri di governo dovrebbero farti gridare allo scandalo! lo 0,6 di PIL in più di spese per lo scorporo delle poltrone fatto da questi abusivi ti dovrebbe far vergognare di quello che blateri! ma tu fai spallucce di fronte ai millantati poteri magici figuriamoci davanti 500.000.000.000 di vecchie lire che se ne vanno per far fare il ministro alla "famiglia" a chi non ha mai cambiato un pannolino o per far fare il guardasigilli al testimone di nozze dei picciotti di provenzano!
quando parli di pecore guardati allo specchio!

IL 25/6 TUTTI AL VOTO! FUORI LE PALLE E VOTIAMO SI!


silvia bada 15.06.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE TANTO IL FUORI POST (MA E' L'UNICO MODO PER CERCARE DI AVERE UN SUGGERIMENTO)...

VORREI UTILIZZARE SKYPE, MA ANCORA NON HO IL COMPUTER (CHE DOVRO' ACQUISTARE), QUINDI VORREI CHE QUALCUNO MI AIUTASSE COME DEVO PROCEDERE PER AVERE LA POSSIBILITA' DI USARE SKYPE
(BISOGNA FARE UN CONTRATTO...QUALE SOLUZIONE MI POTETE DARE???)

GRAZIE E SCUSATA ANCORA TUTTI I BLOGGER PER QUESTO MIO "FUORI POST"

FRANCESCO

Francesco GIORZA 15.06.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Truant G.? ma cos'è ? forse una marca di preservativi?

lucio gabbi 15.06.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Davide
ottimo articolo!
ti dispiace citare la fonte?

viviana vivarelli 15.06.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Antonello, sono con te.
Le religioni possiedono le menti degli uomini con le credenze dogmatiche, ma tengono in pugno i loro corpi con i divieti comportamentali.
La fame del corpo conosce due principali espressioni: il cibo e il sesso.
Dunque la religione, che si ponga come potere materiale, governa il corpo umano imponendo con assolutezza divieti alimentari e sessuali e imponendo gerarchie tra sessi, con ruoli dei generi rigidamente intesi.
Nel decadere dei divieti alimentari, si sono rinforzati i divieti sessuali.
Il sesso è, oggi, il principale strimento di potere della Chiesa romana sugli uomini e gli stati.
Una religione naturale non imporrebbe dogmi, ma lascerebbe libera l'evoluzione della conoscenza verso il mistero.
E riconoscerebbe le vie naturali della sessualità senza imporvi comandi artificiali e innaturali dedotti da esigenze di potere.
Ma, quando si entra nel regno del potere della materia sulla materia, la religione perde ogni caratteristica di amore, come perde ogni pretesa di sacralità, ed essa decade a livello di qualunque sistema materiale e dittatoriale che imponga usurpazioni.
La fiera rivendicazione dell'assolutezza della Chiesa contro ogni relativismo laico, con Ratzinger, non è che una pretesa di supremazia terrena, alla pari e peggio di qualunque ideologia totalitaria.
La Chiesa indica con ciò la sua materializzazione, e il divieto sessuale diventa tanto più rigido quanto più esso è arbitrario e innaturale.
Del resto la modalità di vita degli stessi sacerdoti è un chiaro esempio di innaturalità.
Come il soldato che si snatura per commettere atti innaturali, così l'innaturalità dei voti porta a dare sugli altri valutazioni innaturali, fuori dal corso normale degli eventi sociali.
Potremmo dire che l'unica eclissi di Dio, a questo punto, è il potere della Chiesa.
Solo che in ciò non è Dio a eclissarsi ma il valore della Chiesa stessa.

viviana vivarelli 15.06.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Cristian Buselli 15.06.06 14:20 |


c'è sempre una doppia chiave di lettura delle cose prova ad usare la seconda

gianfranco fazzeri 15.06.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare un commento ingenuo, ma concedetemelo.
Io sono letteralmente stupefatto dai meccanismi degli interessi e dei poteri che muovono il mondo degli affari/politica. E' così importante avere queste informazioni, così interessante per capire come viviamo, così importante per prendere una posizione.

Paolo Borin

P.S. Mi sorprende anche il fatto che siano arrivati una caterva di messaggi per il post provocatorio su ghana-italia, e così pochi per una questione incredibilmente più importante.

paolo borin 15.06.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PETROLIO FINANZA LE ARMI, I COSTRUTTORI DI ARMI FINANZIANO I POLITICI, CHE AMMINISTRANO LE CITTA' DOVE BEPPE FA I SUOI SPETTACOLI GUADAGNANDOCI UN PACCO DI SOLDI.


ATTO II. ...E IL GRANDE BURATTINAIO (ED EVASORE) DISSE: " METTETEVI TUTTI A NOVANTA E FATEVI INCUL@RE E SIATE FELICI. IO SARO' IL PRIMO A FOTTERVI"

....TUTTO IL POPOLO BUE URLO' IN CORO E FELICE " SIII, SIAMO CONTENTI DI METTERCI A NOVANTA E FARCI FOTTEXE DA TE BEPPE!...

E LA STORIA CONTINUA

MATTEO MARSELLO 15.06.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ci sono ancora comunisti?

molon giuseppe 15.06.06 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito delle missioni di Pace:
dicev'a bonanema 'da nonna: cu'e surdate se fa 'a guerra;
cu 'a zappa cresce 'o grano...

Gennaro Esposito 15.06.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

la guerra dei poveri
libera informazione
http://handly.bloggers.it

ti informa dell'uscita dell'ultimo post

Il reddito monetario delle banche centrali
Il reddito monetario delle banche centrali "signoraggio" consiste nella differenza tra il semplice costo di stampa delle banconote ed il loro presunto valore indicato sulla facciata, il valore nominale...............
un pò di storia del signoraggio


http://handly.bloggers.it

andrea liga 15.06.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

vaglielo a spiegare al barbuto iraniano oppure al faccia di culo koreano.. e ricorda che se non ci fossero stati gli amerikani cattivoni ora parleresti tedesko

flor palaz 15.06.06 07:17 |

*************************************************
Mo' invece tutt'o munno parl'ameri-cane...
Pe' nnuje che differenza nce sta?

Gennaro Esposito 15.06.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi è d'accordo copi questa lettera e la invii all'indirizzo dell'Authority info@agcom.it:

"Egregi Signori,
ci rivolgiamo alle SS.VV. per segnalare un fatto che è sotto
gli occhi di tutti ma che nesuno - a quanto pare - ha ancora
contestato.
Ci riferiamo ai vergognosi spot della Mediaset sul referendum del 25 e 26 giugno prossimi, in cui viene dato grande risalto alla riduzione prevista del numero dei parlamentari senza fare la minima menzione degli altri effetti - sostanziali - che l'applicazione della
cosiddetta "devolution" comporterebbe.
Ci sconvolge il fatto che l'Authority non sia intervenuta per bloccare una simile campagna propagandistica, per giunta sleale in quanto vengono usati degli spot informativi come cavallo di troia per entrare nelle case degli italiani nel tentativo di operare una scientificamente mirata manipolazione delle coscienze.
Riteniamo sia doveroso garantire i requisiti di base per una consultazione che non risulti falsata da un uso cinico e politicamente
inqualificabile come questi patetici specchietti per le allodole.
Un cordiale saluto."

Raoul Mantini 15.06.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

La spirale armi-petrolio-guerra è una delle possibili spirali in espansione dell'universo
ma sta a noi partecipare a spirali nuove, egualmente espansive, di tipo positivo e benefico
L'uomo può disfare il mondo come rifarlo.
Le forze disgregatrici esistono come quelle riparatrici o rigeneratrici.
Ma tutto parte sempre dalla mente.
Una mente che vede chiaramente ciò che è
è una mente che sceglie bene ciò che fa.
Ma solo il dibattito e il confronto possono farci uscire dall'oceano primordiale del caos.
E' quello che anche Beppe fa. Non gli saremo mai abbastanza grati per questo.
La sua funzione è perfetta così. Non c'è bisogno che continuiate a insistere sul perché non fa politica partitica o sul perché non va a una piccola televisione
Il mondo non si riduce ai partiti o alle televisioni. Anche credere questo indica una visione condizionata della comunicazione
Paradossalmente colui che non è ristretto da bavagli partitici o televisivi è molto più libero ed efficace di chi si incanala nei circuiti predisposti dal potere, per forza di cose limitativi della sua libertà di giudizio
Qualunque cosa voi gli proponiate, in realtà, risulterebbe solo restrittiva della sua apacità di operare liberamente
Quando un blog viene letto da 30.000 persone, siamo in una situazione che non ha più bisogno di consigli ma è esattamente quello che deve essere
Siamo così vincolati a strutture, schemi e media fissi che non riusciamo nemmeno a valutare la potenza salvica di una comunicazione alternativa che usa circuiti alternativi
Eppure l'espansione della libertà passa anche attraverso vie non convenzionali
Se Grillo parlasse da Europa7 o fosse in uno dei partitini poco raccomandabili che si moltiplicano in parlamento, costretti entrambi a coordinate rigide, tutto questo enorme valore aggiunto che siamo noi, coi nostri pensieri, magari imperfetti, e la nostra partecipazione emozionale e intellettiva, sparirebbe e noi stessi ricadremmo nella passività dell'utente zombi

viviana vivarelli 15.06.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

leggete che dice su beppe questo fascistoide della cosiddetta sinistra moderata...
http://www.bloggers.it/progettomayhem/contro-beppe-grillo.htm

goldrake robot 15.06.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... e per il Papa "l'eclissi di Dio" sono le coppie di fatto... mi chiedo se si sia mai posto il dubbio che tutte queste armi uccidano qualcuno... Quanto mi piacerebbe sentir dire dalla chiesa: "le mine antiuomo sono l'eclissi di Dio"!

Antonello Orlando 15.06.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace - George Washington

Fabio La Rocca 15.06.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Truant Giancarlo 15.06.06 14:20
*******************************

Stiamo parlando di questioni che riguardano il genere umano in quanto specie...

Riesci a concepire l'universalità dell'argomento o la massiama ampiezza di pensiero di cui sei capace è il sotto-sotto-sotto insieme destra/sinistra ?????

Capisco che questo concetto ti sia più comodo visto che per capirlo hai l'esempio delle mani...te le guardi e dici : da una parte la destra...dall'altra la sinistra...
ma se hai uno specchio grande in casa puoi arrivare a vedere che il tuo corpo comprende molto di più...di qui poi, capire che il mondo è pieno di altri come te dovrebbe essere facile...

ciao



luca ursillo 15.06.06 13:53
******
già è impegnativo capire la sostanza delle modifiche se leggi bene i due testi, (a mio parere però non viene così stravolto nessun articolo già esistente, come il fronte del no sostiene..) se poi il giudizio lo si fa, solo sul sentito dire è una tragedia..
consiglio la lettura approfondita dei testi, prima di decidere cosa votare.
sicuramente rinnovo l'esortazione al voto, qualunque esso sia.
ciao.

alessandra lattuada 15.06.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Estratto:http://www.repubblica.it

Il senatur: "Mezzi non democratici qualora vincessero i 'No'

il 25". L'Udc: "Inaccettabile". Ma Forza Italia lo difende

Referendum, la Cdl si spacca su Bossi
Bertinotti contro il leader leghista
Il presidente della Camera: "Le regole democratiche non possono essere messe in discussione"

Referendum, la Cdl si spacca su Bossi Bertinotti contro il leader leghista

ROMA - E' ancora bufera per le parole pronunciate ieri dal leader leghista Umberto Bossi a proposito di una eventuale vittoria del 'No' al referendum del 25 giugno. Al leader del Carroccio, che ha parlato di via non democratica in caso di sconfitta del 'Sì' sulla devolution, arrivano durissime critiche dalla maggioranza, contestazioni dalla Cdl - che si divide - e il monito della terza carica dello Stato: "Non mettere in discussione le regole democratiche"

Dice il presidente della Camera: "Penso che anche agli esponenti della Lega e al suo leader andrebbe rivolto l'appello a contribuire affinchè le regole democratiche e la sostanza della democrazia non siano messe in discussione da alcuno. "Ci sono parole che non possono essere usate neanche a fini propagandistici, se non provocando un'erosione nella convivenza democratica".

''Le frasi di Bossi sono preoccupanti e fuori di luogo'', sostiene il vice segretario vicario dell'Udc Mario Tassone: "Ipotizzare strade diverse dalla politica e dalla democrazia e' in netta contraddizione con le parole del senatur che qualche giorno fa invitava tutte le forze politiche a discutere anche dopo un risultato negativo del referendum".

Ma le critiche più severe giungono dal segretario del partito di Casini. Per Lorenzo Cesa, "nonostante il tentativo di chiarimento di Calderoli", si tratta di affermazioni "inaccettabili non solo per la sinistra, ma anche per noi. Sia chiaro che su questa linea l'Udc non c'è mai stata e non ci sarà mai".


Ex terroristi sì, il perseguitato no.
Diffidenze siciliane: «Ci deve essere stato un tragico equivoco. Cercava proprio me?». Proprio lui, l'ex assessore ai Beni Culturali. «Sicuro che non si tratti di un'altra persona, un caso di omonimia?». Sicurissimi. È lui, e questa è la storia di Turi Lombardo, siciliano di Palermo, classe 1941, nonno socialista, padre ferroviere e socialista, socialista anche lui, sposato, tre figli. Turi Lombardo è l'altra faccia della medaglia. Ricordate Sergio D'Elia? Esponente durante gli anni di piombo di Prima Linea, candidato nelle liste della Rosa nel Pugno, eletto in Parlamento, oggi è segretario della Camera. (...) E Daniele Farina? È di Rifondazione Comunista, è stato il capo storico del Leoncavallo ed ha un curriculum lungo una quaresima: danneggiamento, porto abusivo e detenzione di armi, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, lesioni personali... Anche Farina è stato eletto. Oggi è vicepresidente della Commissione giustizia di Montecitorio. Turi Lombardo no. Lo abbiamo detto, lui è l'altra faccia della medaglia. Da una parte, l'ex terrorista riabilitato che serve le istituzioni che prima combatteva e il no global che discetta di leggi finora infrante. Dall'altra parte il professore universitario di Diritto dell'Informazione e avvocato penalista che non può presentarsi alle elezioni siciliane perchè Rifondazione, quella di Farina, non lo ha voluto in lista e perchè non lo hanno voluto i Verdi e gli uomini di Antonio Di Pietro, gli stessi che hanno eletto D'Elia segretario della Camera
P.S.
Dai (tirapiedi) di beppe grillo volgio la provvigione.

Truant Giancarlo 15.06.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi auguro 5 anni di governo prodi ma.............
Purtroppo è destinato a (cadere) subito dopo le ferie.
E TUTTI Voi sarete destinati a rimanere KOGLIONI!

Truant Giancarlo 15.06.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo questa legge è stata modificata con l'appoggio di tutte, dico tutte, le forze politiche.

TRASPARENZA NEL COMMERCIO DELLE ARMI

25 marzo 2002: "Difendiamo la 185". giornata di mobilitazione nazionale.

E' attualmente in discussione nelle Commissioni riunite Esteri e Difesa il disegno di legge n.1927 per la ratifica ed esecuzione dell'accordo quadro relativo alle misure per facilitare la ristrutturazione e le attività per la difesa europea, che comporta, al contempo, emendamenti alla legge n. 185/90 sulla trasparenza e il controllo del commercio di armi. Tali emendamenti introdotti possono avere conseguenze sulla trasparenza e il controllo del commercio delle armi, sulla pace e la sicurezza sia italiana che internazionale. "Il risultato è che una parte significativa delle esportazioni di materiale di armamento semplicemente scomparirà dalle possibilità di controllo degli organi parlamentari, della stampa e dell'opinione pubblica", denuncia l'OSCAR, l'Osservatorio sul Commercio delle Armi.

ale rosi 15.06.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Truant Giancarlo 15.06.06 14:13
_________________________________

E lei sig Giancarlo che ci fa su questo sito se reputa Grillo un buffone?

Perche' non va a visitare un bel sito di un qualche buffone che la pensa come lei??

Turi Arancio 15.06.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la questione vada vista in maniera differente.
L'aumento del prezzo del petrolio è un fattore indipendente che riguarda il raggiungimento in questi anni del picco di produzione e che porterà MOLTO PRESTO al collasso dell'economia globale e dei modelli di sviluppo basati sull'energia a basso costo.
In conseguenza di ciò si ha e si avrà un aumento nelle spese militari necessarie alle guerre, già in atto, per le risorse petrolifere disponibili.
Quindi più che una "combine" tra compagnie petrolifere e produttori di armi è più sensato pensare che in questa contingenza inevitabile ci guadagnano tutti e due.
Ma finito il petrolio a basso costo chi ci guadagnerà più?


Luca Biasco 15.06.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

A Juan
Quando la fisica e la filosofia si incontrano producono cose bellissime.
Partendo da Prigogine si può dire che:
quando il sistema vivente arriva a questo punto critico, si raccoglie in sé come un sol tutto (molecola con molecola, informazione con informazione), sprigionando forze di autorganizzazione superiore, come se ogni sua parte, ogni sua più piccola parte, fosse informata dello stato complessivo del sistema stesso e intercomunicasse fattivamente.
Dunque l'evoluzione del sistema passa per mutamenti successivi, causati da continue informazioni, fino a un punto critico di non ritorno, dopo cui il sistema può perire o può saltare a un ordine superiore più complesso.
Il caos non è dunque più il fine dell'universo, ma uno stato "progenitore dell'ordine".
Dal Caos la vita, perché l'informazione/coscienza ha tendenza a creare strutture sempre più coerenti, belle ed armoniche.
Ordine e disordine creano il mondo.
Le culture antiche lo hanno sempre saputo. In Egitto Horus e Seth rappresentano appunto Ordine e Disordine, come il Kaos e Logos greci, o il Brahma e Shiva indu'. Come dice Bergson: "Tutto avviene come se un'ampia corrente di coscienza esistesse nella materia".

Io trovo questa visione stimolante
Noi siamo qui per analizzare la crisi del nostro universo conosciuto, valori, concezioni statuali, società.. ma sapere che dal caos delle nostre critiche può nascere un mondo migliore è qualcosa che dà alle nostre analisi senso, vigore e scopo

viviana vivarelli 15.06.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

10, 100, 1000 GRILLI e l'Italia sarebbe migliore.


Beppe ti preghiamo: Trova uno spazio in una TV per un angolo di mezz'ora, possibile che non ci riesci ?

Augusto

augusto guidotti Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Juan
Sapere che facciamo parte anche di una sintropia ci dovrebbe dare fiducia e coraggio
La fisica moderna ha 2 grandi leggi dell'universo: l'entropia e la sintropia.
La 1° risale al 1824 (Carnot), la 2° al meraviglioso Prigogine, un vecchio fisico francese e uno straordinario premio Nobel russo che viene 150 anni dopo
Tutti e 2 partono dallo studio della termodinamica fino a postulare una grande concezione dell'universo
Carnot osserva che un motore termico perde calore, e allarga le sue osservazioni affermando (2° legge della termodinamica) che ogni sistema chiuso tende nel tempo a un maggiore disordine.
Estende questa osservazione a tutto il creato
Non gli importa che le creature viventi non facciano proprio così, e anche ai fisici successivi sembra sfuggire che la vita organica sia alquanto diversa. Ma omologare l'uomo alla macchina non è mai stato un buon servizio all'umanità. Chissà perché tanti posivisti hanno repulsione per l’uomo che pensa o per l’uomo spirituale, forse perché lo spirito è libertà e alcuni non hanno la percezione di questa libertà
Ma poi è venuto lo splendido fisico russo Ilya Prigogine, che era anche un idealista, e ha rivoluzionato non solo la termodinamica ma la visione intera del mondo, dicendo: “Non è vero che andiamo verso il caos anzi, al contrario "la vita si evolve dal caos". I sistemi (viventi e non) sono 'aperti', cioè' scambiano continuamente energia e informazioni con l'ambiente ...come vortici nella corrente di un fiume, fluttuanti e instabili, vortici energetici, che sono raggiunti continuamente da informazioni, ne danno e ne prendono, trasformandosi per il meglio, ma (e questo è il bello) quando il sistema diventa troppo instabile si modifica di botto, ristrutturandosi A UN ORDINE SUPERIORE !
E anche noi, che siamo vortici di energia modificati continuamente dalle informazioni, arriviamo a punti della nostra vita in cui lo squilibrio è tale da spingerci a un salto evolutivo
Non è affascinnante?

viviana vivarelli 15.06.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'uomo che ci poteva salvare si chiama Carlo rubbia ma è stato licenziaato da un branco di c. di me da sperimo che il nuovo branco siano meno co ni e se lo riportino a casa

mario schiavon Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

I BALORDI INCHIODATI ALLA POLTRONA.
Farina come D'Elia: l'ex capo degli autonomi non lascia la Commissione Giustizia
Com'era ampiamente scontato, l'ex leoncavallino Daniele Farina non molla la poltrona di vicepresidente della Commissione Giustizia. Ieri Sandro Bondi gli ha sventolato in faccia il suo chilometrico certificato penale, ma Farina - difeso da diessini e rifondaroli - ha risposto dicendosi immacolato: «Le uniche condanne che ho subìto ha detto - sono legate alla storia del Leoncavallo». Come se fosse un'esimente. Niente dimissioni, quindi. Ripeto: non c'è da stupirsi. Quella è gente severissima per i peccati altrui, ma assai misericordiosa nel giudicare i propri. Fanno tutti così, gli ex estremisti e terroristi di cui è infarcito il governo Prodi.

KOGLIONI
KOGLIONI
KOGLIONI

tre coglioni per fare una testa di CAZZO
Avete (vinto) le elezioni e quindi di teste di cazzo .....

Truant Giancarlo 15.06.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bossi e tutti gli "amici" leghisti stanno dando i numeri, dal " Senatur " è anche accettabile visto i problemi che ha con la salute, ma sembra che si accodino molti viscidi personaggi anche di FI tipo Bondi.
La Lega si trova a dover spiegare ai suoi elettori perché ha permesso al "Nano" di fare i suoi comodi per 5 anni senza che ci sia una concreta prospettiva di trasformare in fatti le Ipotesi???
Purtroppo la persona UMANA tranne alcune rare eccezioni pensa ai c..zi suoi e i vari Bossi , Calderoli & co non sono da meno, hanno sistemato figli , nipoti, parenti etc e adesso naturalmente fanno la voce grossa per coprire l'-evidenza di aver preso per i fondelli i propri elettori.
Spero che questa lezione serva ai cittadini del Nord a crescere abbandonando stupide fantasie che servono solo ai Calderoli , Borghezio etc. detto in chiaro è di tutta evidenza che ci troviamo di fronte a personaggi di grande MEDIOCRITA'
che altrimenti nessuno saprebbe neanche che ESISTONO.
Dopo il NO a questa VERGOGNA di Pseudo-riforma della Costituzione cambieranno molte cose!!!

By Guglielmo

Jack La Motte Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento


Invece l'uranio viene dall'Australia e dal Canada, che sono molto meno bellicosi. Ma a noi, evidentemente, il petrolio piace. Noi vogliamo il petrolio perche' non inquina (infatti siamo sotto infrazione UE per le polveri sottili) e non fa morire nessuno (infatti in Iraq ...)

Arcangelo Malvi 15.06.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le guerre sono necessarie, anzi vitali affinche NOI TUTTI possiamo continaure ad avere tutto il superfluo di cui abbiamo bisogno, senza le armi mi dite come si possono fare le guerre?
Finchè c'è guerra c'è speranza.

gianfranco fazzeri 15.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Juan Miranda
La malattia è un pensiero sbagliato. Il dolore è un pensiero sbagliato.
La negatività è un'onda sbagliata.
Il male è una perdita di contatto con la nostra centralità totale, una varianza d'onda che tradisce il progetto primario.
Per tornare a noi dobbiamo evitare lo squilibrio e alimentare tutte le nostre parti. Non dobbiamo essere più una cosa o meno un'altra e non dobbiamo essere più qui e meno lì. In ogni luogo dove metteremo una mancanza e in ogni luogo dove produrremo un eccesso, la conseguenza sarà un allontanamento dal nostro equilibrio possibile. Lo schema d'energia organica che noi siamo può essere migliorato ma può anche essere stravolto. Noi subiamo ma anche agiamo. Questa è la responsabilità della nostra vita.
Mettere in fase il nostro sistema d'onda significa diventare una potente fonte di energia allineata con l'universo, un elemento armonico col tutto, che aumenta la creazione (exo-tropia o sintropia), che aumenta l'amore. Mettere fuori fase il nostro sistema d'onda significa creare una forte perturbazione di energia che sottrae energia all'universo (entropia), che diminuisce la creazione e aumenta il non amore. Sta dunque a noi usare bene l'energia di cui siamo il frutto, o attraverso la via attiva del pensiero buono e dell'azione buona, o attraverso la via rigenerativa che permette al nostro schema d'onda di ricostituirsi naturalmente.

viviana vivarelli 15.06.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma i conti non tornano solo per noi?????
allego la seguente:approvata il 13 gennaio 2006 dal governo Berlusconi all'unanimità con la sinistra, parlamentari e senatori che tanto parlano.
Un nuovo aumento di stipendio per i parlamentari!!!!

MANDIAMOLI A LAVORARE :

aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa

EURO 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.


STIPENDIO 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da 335,00 circa a 6.455,00)

+
TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per 1.472.000,00).

* Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)

* Circa 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu e d una scorta sempre al suo servizio)

* La classe politica ha causato al paese un danno di

1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

* La sola camera dei deput


@ beppe grillo

Sei INFANTILE e PUERILE!

Il tuo POST è PENOSO!

SEi sempre piu BUFFONE

Il prossimo post dedicalo ai BAMBINI che muoiono di FAME nel terzomondo

Cosi completi l'OPERA

BUFFONE!

Truant Giancarlo 15.06.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL REFERENDUM 2

Mi chiedo sinceramente come sia possibile informare gli elettori del significato e della portata del testo legislativo che sarà sottoposto al referendum confermativo del 25 giugno.

La Costituzione della Repubblica Italiana è frutto di un lavoro svolto grazie alla cooperazione di tutte le forze politiche del paese .

Ed è questo il senso di una Carta Costituzionale, fissare in un dato momento storico un insieme di regole tali da essere il piu' largamente condivise dalla popolazione o dai gruppi politici-sociali che rappresentano gli elettori.

Proprio quegli elettori che ora, con un semplice Si o No devono decidere se buona parte del delicato impianto costituzionale dovrà mutare.

Sono in grado tutti gli elettori di capire il senso della riforma ?

Sono in grado i politici di spiegare i motivi e le conseguenze della riforma ?

E poi

L'art. 138 della Costituzione autorizza un cambiamento di simile portata ? Si puo' parlare cioè di semplice "revisione" o si tratta piuttosto di una nuova costituzione ?

luca ursillo 15.06.06 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Per Gert, scusa ma non risco a rispondere la tuo commento:

No Gert, l'omicidio non credo cada in prescrizione, semmai cade in dimenticatoio.
Forse ad inchieste terminate, qualcuno pagherà per quelle morti, ma non certamente i reali mandanti.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 15.06.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

E' triste vedere come i berluschini, nonostante tutto, predichino ancora il SI al referendum (anti)Costituzionale.
Forse, verrebbe da pensare, non conoscono per nulla i contenuti di questa riforma e parlano per la propria natura ovina.
Eppure, qualcuno deve averglielo pur detto che la vittoria del SI darebbe poteri incontrastabili al premier (che, udite udite, non è più il vostro Silvietto Bonaparte), il quale, di fatto, diventerebbe qualcosa come un monarca assoluto, capace anche di sciogliere le Camere con preoccupante facilità e per suo volere esclusivo.
Al Presidente della Repubblica, storicamente la figura più importante della nostra Costituzione, verrebbe riservato il solo compito di tagliare nastri durante cerimonie e inaugurazioni.

Mi rivolgo anche agli elettori di centrodestra: è questo quello che vogliamo?

Per chi tiene al proprio Paese,
per chi non lo vuole vedere ridotto ad una Repubblica delle Banane, come Berlusconi aveva programmato,
per chi crede nei valori della Costituzione Italiana,

Il 25-26 giugno 2006 si vota NO!

http://www.referendumcostituzionale.org/index3.asp

Davide Rossi 15.06.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

FINCHE' C'E' GUERRA C'E' SPERANZA

pierfranco pagnoncelli 15.06.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo, sono un diplomato ISEF, chinesiologo e diplomato massofisioterapista che lavora con bambini ed adulti per tutte le problematiche che riguardano il corpo fisico a livello muscolare, tendineo, articolare ed in generale a livello posturale.
Da qualche mese mi sto interessando ad un certo Dott. Hamer di cui la stampa non può o non vuole parlare, che è finito in carcere in Francia per, pur essendo teologo, ginecologo e psichiatra, abuso di professione medica... Trovo la sua Medicina molto interessante ma SCONVOLGENTE per l'approccio le spiegazioni che da e le conferme che riporta. Considera che ci sono 45000 casi da lui studiati in cui le sue leggi sono confermate al 100%.
Capisco benissimo che non puoi fare tutto ti chiedo di darci un'occhiata e di visitare il sito dell'associazione ALBA di Aulla (LaSpezia) e chiedo a chiunque sia stato curato da loro un segno. Se quello che lui riporta è APPLICABILE E ATTUABILE SIAMO DAVANTI AD UNA VERA RIVOLUZIONE DELLA MEDICINA !!! Io sono abituato a leggere ed informarmi mettendo in dubbio tutto quello che mi dicono, ma da quello che ho letto visto, studiato e ripassato beh......VALE LA PENA DIFFONDERE QUESTA "NUOVA MEDICINA GERMANICA.
Grazie Cristian D.

Cristian Doriguzzi 15.06.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

AMICI CARISSIMI,
conosco e scrivo in questo blog da quando è nato
dove gravitano una serie di problemi italiani e
mondiali, per lo più anno sempre l'odore dell' illecito, dello scandalo, delle truffe, tutto in
funzione di soldi e potere. Beppe ci informa e noi commentiamo e alcune volte con qualche iniziativa
ammirevole. Anche oggi su repubblica ho letto LA FRODE DEGLI SFOLLATI PER CATRINA l'uragano subito negli usa nel 2005, scandalo da 1'4 mld di dollari, in pratica tanta gente si è arricchita alle spalle di chi veramente aveva bisogno frodando. La mia riflessione è che prima di ogni cosa BISOGNA CAMBIARE L'UOMO, questa è la salvezza per la terra, e la nostra.

Buona vita a tutti.

mario nevio 15.06.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco, e adesso sono indeciso: faccio benzina o sparo al benzinaio?

Maurizio Mave' 15.06.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le democrazie occidentali sono da tempo in agonia. Mantengono una parvenza esteriore che ricalca i valori sbandierati della libertà, uguaglianza ecc. ecc. ma si stanno trasformando sempre più velocemente in totalitarismi "soft".
Tutto questo parlare di democrazia in contrasto con i terroristi cattivi, i comunisti cattivi, i fascisti cattivi ecc. ecc. ne è un sintomo evidente.La propaganda degli slogan serve a nascondere l'effettiva mancanza "interiore" dei
valori di cui ci si afferma portatori.

Alessandro Lucherini 15.06.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti, caro Beppe, dal sito che citi si evince che i maggiori contributi alla classe politica (sono dati censiti, quindi penso siano finanziamenti leciti, quelli illeciti ovviamente chi li può tracciare?) arrivano da

Lawyers/Law Firms:
Long-Term Contribution Trends

Primi in classifica incontrastati dal 1990, con una distribuzione del gettito in favore dei democratici nell'ordine del 70-75% del totale.

Per amor del vero, saluti.

Giorgio Molteni 15.06.06 13:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/197.

I post di altri blog che fanno riferimento al post La testa del serpente:

» Chi ci guadagna dalla crisi energetica? da Skugnizzo blog
Chi ci guadagna dalla crisi energetica? [Leggi]

15.06.06 00:16

» La testa del serpente da The Dubliners Blog
Dal Blog di Beppe Grillo... Articolo di ieri. Chi ci guadagna dalla crisi energetica? I produttori di armi naturalmente.Qualche giorno fa citavo i dati dello Stockholm International Peace Research Institute ed ora è uscita la nuova edizione dell’annu [Leggi]

15.06.06 18:43

» max dal blog di grillo da inter_azione
Chi ci guadagna dalla crisi energetica? I produttori di armi naturalmente.Qualche giorno fa citavo i dati dello Stockholm International Peace Research Institute ed ora è uscita la nuova edizione dell’annuario.I numeri parlano chiaro: l’aumento dei... [Leggi]

22.06.06 09:02

» Vermeer a Roma in incognito da inter_azione
Nessuno lo sa, lo ha saputo, ma “La lettera d’amore”, uno dei quadri più famosi del pittore olandese Jan Vermeer (1632-1675), è stato esposto a Roma dal 24 febbraio al 18 giugno 2006 nella Galleria Nazionale di Arte Antica a [Leggi]

23.06.06 11:17