Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le tette


tette.jpg
foto di Larsz

Le tette sono sempre state la mia passione, è stato il primo piacere che mi ha procurato la vita. Poi non sono più riuscito a smettere.
Ma le tette sono in pericolo, sono minacciate dal “marketing dello screening”. Il professor Gianfranco Domenighetti lo spiega in una lettera che allego e di cui riporto un estratto.

“Un recente studio mostra che il 50% delle donne americane che non hanno più il collo dell’utero a seguito di isterectomia totale continua comunque a sottoporsi al test per la diagnosi precoce del tumore al collo dell’utero!
La qualità dell’informazione diffusa per promuovere gli screening è tale che l’81% delle donne italiane ritiene perfino che il sottoporsi regolarmente allo screening mammografico riduce o annulli il rischio di ammalarsi in futuro di tumore al seno, cosa ovviamente non possibile. Non sorprende quindi la notizia apparsa il 27 giugno del 2002 sul quotidiano di Lisbona Diario de Noticias, secondo cui quattro donne portoghesi si sono fatte facilmente convincere da un paramedico a uscire la sera a seno scoperto su un balcone al fine di beneficiare di una mammografia “satellitare”.
L’articolo recentemente apparso sul numero di aprile della rivista a grande diffusione OK Salute dove Umberto Veronesi dà la sua ultima ricetta in fatto di screening mammografico va in questa direzione (vedi Tempo Medico). Sull’efficacia dello screening mammografico nel ridurre la mortalità per tumore del seno si è detto di tutto e il contrario di tutto ma mai si parla del numero effettivo di decessi che potrebbero essere evitati e nemmeno mai si informa sugli effetti indesiderati.
Si stima che tra 1'000 donne da 40 a 50 anni che fanno ogni due anni una mammografia, il numero di decessi evitati sull’arco di 10 anni (in confronto a 1'000 donne che non fanno lo screening) sia di 0,5, il beneficio sale a 1,9 decessi evitati per 1'000 donne di età tra i 50 e i 60 anni.
E gli effetti indesiderati? Prendendo sempre una fonte autorevole, il National Cancer Institute eccone l’elenco:
- sovradiagnosi, cioè il trattamento (con tutte le conseguenze del caso) di tumori “in situ” che non evolveranno (tra il 20 e il 50% dei tumori diagnosticati dallo screening)
- risultati falsi positivi (concerne circa il 50% delle donne che partecipano durante 10 anni ad uno screening, 25% di esse dovrà pure sottoporsi anche ad una biopsia chirurgica)
- falso senso di sicurezza (tra il 6 e il 46% delle donne con un tumore invasivo hanno sperimentato un risultato negativo alla mammografia)
- cancro al seno provocato dallo screening, specialmente tra le donne che hanno iniziato lo screening in età giovane (tra 10 e 32 tumori al seno ogni 10'000 donne esposte a dosi di radiazioni cumulative di 1Sv.).

La decisione se sottoporsi o no ad uno screening non può essere che una scelta individuale da prendere dopo aver preso conoscenza dei benefici e dei rischi della procedura e soprattutto del rischio individuale di contrarre la malattia. Purtroppo gran parte delle scelte sono esclusivamente fondate sulla base degli slogan del marketing promosso da coloro che vivono e prosperano sugli screening e che non hanno nessun interesse a dare un’informazione completa e onesta”.

4 Giu 2006, 18:15 | Scrivi | Commenti (1034) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Cercate di essere almeno un po' più seri e dire meno caz........
Grazie allo sceening mammografico e dopo una operazione riuscita mia moglie e' ancora viva.
Quindi SERIETA' signori!

H. Mitsikopoulos 10.05.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Conosco medici chirurghi che eseguono chirugia ricostruttiva post-oncologica, ad esempio per la ricostruzione mammaria a seguito di un tumore al seno, i quali affermano che oggi, grazie ad un miglioramento dell'informazione e alle campagne di prevenzione, i tumori al seno in stadio avanzato sono sempre più rari.

Un saluto a tutti
Federica

chirurgia estetica toscana, Livorno Commentatore certificato 23.11.10 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ho solo ora l'occasione per farle i complimenti, per tutti quanto(fra comico e serio) ci ha regalato in questi anni. Detto questo (ed era doveroso) vorrei, se mi permette, farle un appunto: quando si parla di "seno" -senza accorgersene- si confonde il "vuoto" con il "pieno". Questo perché quello che chiamiamo il seno è in effetti l'intervallo tra una tetta e l'altra, la parte mancante che non ha niente a che fare con le mammelle. Come si vede chiaramente in geografia (il seno, la rada), in geometria (seno, coseno),si tratta sempre di un vano all'interno di masse. Parlare di reggiseni, poi, quando reggere i seni significa non reggere niente....
Lei se la ricorda quella romanza che dice "voce dal sen fuggita..."? Lei se l'immagina una voce che esce da una tetta?
Caro Grillo, lo sa che la colpa di queste confusioni è della nostra cara chiesa cattolica, che per evitare di sporcarci la bocca con le parole "proibite" ci ha costretti ad usare dei veri e propri placebo? Nella lingua italiana troverà raramente i nomi veri degli oggetti della sessualità, ma solo dei succedanei. I nomi veri sono nei dialetti.
Caramente,
Enrico

enrico bugarini 05.10.09 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Un commento da tecnica radiologa, arrivata ad odiare il proprio lavoro quando medici senza palle - la cosiddetta "medicina difensiva" - mi fanno dare radiazioni a bambini e donne incinte. La radioprotezione fa parte dei miei doveri, anche nell'informazione, ma se avviso qualcuno che i raggi fanno male passo per terrorista. Non posso farlo perchè tanto è il medico che decide. Non posso mettere bocca quando mi fanno fare un rx all'anca ad un giovane che cammina perfettamente... ma li ha il graffio! E via, raggi sui coglioni. Non posso mettere in guardia una mamma preoccupata. Non posso fare il mio lavoro perchè "per questioni legali" bisogna irradiare ovunque ci sia un dolore. Ed è DOSE INDEBITA. E chi glielo dice ad una mamma se tra dieci anni il figlio sviluppa un linfoma radioindotto? Chi la difende, la gente, dalla medicina difensiva? Come al solito ci si deve autodifendere. E si può, come al solito, solo con l'informazione. Fare una TAC (TC) a seconda del distretto corporeo esaminato, corrisponde a diverse centinaia di radiografie del torace. Le radiografie NON SONO INDICATIVE PER LESIONI DI MUSCOLI, LEGAMENTI E CARTILAGINI, quindi se il ginocchio vi fa male ma ci camminate, non vi fate irradiare perchè il crociato non si vede. Bisogna fare una risonanza magnetica (per lo meno non sono radiazioni ionizzanti, anche se non si conoscono gli effetti degli impulsi elettromagnetici a lungo termine). Se battete la testa, non vi fate fare una tac se non avete sintomi neurologici come vomito, nausea, confusione mentale, lipotimia (svenimenti). Aspettate e vedete come va, perchè un bernoccolo NON VALE UNA TC che sono circa trecento ragiografie con una DLP molto alta (dose assorbita). Pretendete di essere visitati, non esponetevi a radiazioni inutilmente. Esistono esami meno pericolosi, come l'ecografia o la risonanza che non comportano l'uso di radiazioni.
E DAI TECNICI CHE VI FANNO GLI ESAMI PRETENDETE LE PROTEZIONI DI PIOMBO, ALMENO QUANDO POSSIBILE!

Francesca Rizzotti 26.07.09 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Mia madre è morta due mesi fa per un tumore al seno. Faceva tutti i controlli dovuti ad una donna della sua età, del tumore però si è accorta da sola, nonostante sia stato "preso in tempo", non è stata necessaria neppure la chemioterapia, dopo due anni è morta.

luisa l. Commentatore certificato 26.05.08 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto un cancro al collo dell'utero e me la sono cavata con una isterectomia radicale, se non era per lo screening vi avrei scritto tramite medium o usando uno oui-ja board.
Ogni sei mesi devo fare un pap-test (che serve principalmente per beccare in tempo il cancro del collo dell'utero), perche' nonostante non abbia piu' il collo dell'utero, il famigerato papilloma virus e' sempre in agguato e il cancro causato dal papilloma virus non si limita al collo dell'utero, puo' crescere anche nella vagina e nei dintorni.
Signor Grillo, La seguo e La ammiro, pero' sull'argomento screening non ci troviamo totalmente d'accordo.
Elena Teppati

elena teppati 02.03.08 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ieri sera ( 9-6-2007) ho assistito a Taormina al Tuo spettacolo; mi sono divertito, ma soprattutto ho riflettuto su molte considerazioni che Tu hai puntualizzato alla platea.
Ho deciso di chiederTi un aiuto !
Sono un medico,responsabile del Servizio di Senologia del Presidio Ospedaliero S.Vincenzo di Taormina.
A causa delle recenti restrizioni economiche del Governo Nazionale, vi è la concreta possibilità che debba ulteriormente ridurre il mio carico di lavoro, costringendo le donne a rivolgersi a struttura mediche private accreditate od a pagamento.
Sono rimasto da solo, come dirigente medico, a svolgere l'attività lavorativa.
Ho pensato di sensibilizzare le donne siciliane, prevalentemente delle provincie di Messina e Catania , a darmi una mano a fare sentire al Ministro Livia Turco ( responsabile del Ministero della Sanità) la pressione del dissenso , invitandole ad inviare email alla casella di posta elettronica del ministero della sanità.
Vorrei conoscere il Tuo parere.
Spero di riuscire nell'intento, al fine di migliorare la qualità del mio lavoro, la fruibilità delle prestazioni mediche e le necessità di salute delle donne siciliane.
Attendo Tue notizie.
a presto.
Orazio Pennisi

orazio pennisi 10.06.07 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Perché non ci occupiamo anche della salute maschile ogni tanto che pare piuttosto trascurata ? Per esempio il cancro alla prostata...
O la salute dei maschi non ha alcun valore?
Pare quasi che gli uomini siano cittadini di serie B se non C o D...

Giuseppe Bizzarro 07.06.07 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Perché ogni tanto non ci occupiamo anche della salute maschile, del tumore alla prostata per esempio?
Pare che gli uomini siano cittadini di serie B se non C o D...

Giuseppe Bizzarro 07.06.07 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Per cortesia non dite che bisogna leggere solo i siti internet autorizzati dal ministero della sanità perchè allora rimarremmo dentro un meccanismo vizioso e monopolizzato.So per certo che il ministero della Salute ha un ufficio apposito per filtrare ed eventualmente cercare di censurare notizie scomode.per scomode intendo soprattutto quelle che potrebbero non favorire le case farmaceutiche. Molte notizie (vedi aviaria)sono e saranno influenzate dalle case farmaceutiche.Anch' io sono contraria alla prevenzione in alcuni casi. Più che prevenzione mi sembra procacciazione...di clienti.
So solo che mia nonna è vissuta 86 anni e non ha mai saputo cos'è una mammografia.Forse per questo non ha mai avuto praticamente niente di importante!
Saluti
Donatella

donatella valentinis 01.06.07 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Dr. Tullio Simoncini lavora, o meglio spero non lavori più, nella Clinica Madonna della Fiducia a Roma. Nella trasmissione mi manda Rai Tre è stato chiamato ma non si è presentato, metre si sono presentati i proprietari della Casa di Cura. Diversi pazienti lo hanno denunciato per aver iniettato bicarbonato direttamente in vena a pazienti oncologici allo scopo di "bruciare" le metastasi. Tale trattamento non ha alcun fondamento scientifico e, purtroppo, è estremamente pericoloso per la vita dei pazienti. Ne ha infatti portato al decesso numerosi . Per favore cerchiamo di stare lontani da Internet e da siti non consigliati da organismi pubblici della Sanità.

adriana bonifacino 23.04.07 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei segnalare un sito: curenaturalicancro.org dove il dott. Tullio Simoncini parla di cure alternative per il cancro e il sito aerrepici.org.

Rosy Passiglia 15.04.07 00:27| 
 |
Rispondi al commento

E'la seconda volta che scrivo;la prima era inerente la disinformazione rispetto alla utilità della Mammografia nella diagnosi del carcinoma mammario.Questa volta ci risiamo..ma il mio volontariato mi impone anche di trovare spunti per entrare nella testa delle donne che anocra si ostinano a non voler fare la mammografia perchè radioazioni, perchè dolorosa. Ho scirtto qualche giorno fa al Direttore della rivista "Gente" in seguito ad un articolo commerciale e diffamatorio della mammografia. Spero pubblichino la lettera o qualcosa in merito, altrimenti mi rivolgerò al sig Grillo e cercheremo insieme di far sentire la voce delle donne.Veniamo alla signora Orlandi alla quale avrebbero spiegato che la RM(Risonanaza Magnetica)è sostitutiva della Mammografia.Mi dispiace molto disilluderla signora,purtoppo la Risonanza è un esame aggiuntivo dell'iter diagnostico che facciamo eseguire alle donne, ancora con precise indicazioni:un tumore già rilevato da atre metodiche(Ecografia,Mammografia, agoaspirato, biopsia)per il quale ci sia un sospetto di multifocalità o multicentricità (altri focolai neoplastici,per programmare meglio l'atto chirurgico);le protesi mammarie;la presenza di cicatrici da pregressi intevrenti,;il tumore occulto (cioè quando esistono già dei linfonodi metastatici e non si trova il tumore nella mammella).Attualmente lo stato dell'arte da un punto di vista scientifico ci dice questo.per di più la Risonanza non vede le microcalcificazioni.Ed è vero che è un esame molto costoso per poterlo proporre di massa attualemnte.
In ogni caso se posso farle capire di più,pensi che il tumore può nascere o sotto forma di un nodulo, e in questo caso vi sono buone probabilità di vederlo con la mammografia e con la ecografia (con questa ultima soprattutto nei seni giovani, piccoli e densi);ma ahimè può nascere sotto forma di microcaclificazioni o di una distorsione del tessuto,in questi casi l'unico esame che può individuarlo in modo precoce è la Mammografia.Ne vale la pena.

adriana bonifacino 07.04.07 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Riassumo:per un anno ho cercato di sapere da dottori vari se esiston alternative allo schiacciamento e ai raggi proiettati in corpo, leggi:mammografia.Roba che peraltro non produce solo un terribile dolore fisico (soprattutto per chi come me ha il seno piccolissimo) ma sappiamo anche che meno raggi in corpo hai meglio è.Nessuno voleva rispondere.Fino a che non ho trovato finalmente un radiologo che mi ha detto:la risonanza magnetica è un'alternativa!Non fa male e vede tutto benissimo, ma non te la fanno perchè costa troppo.Toh!Perchè devo patire male e rischiare quando posso fare una cosa migliore?Se ti fa male piangerai un po' ma sopporti.Così mi hanno detto.Vi rendete conto?E se io pago?Ti fan dei problemi anche così ma non mi do' per vinta.C'è qualche dottore che mi puo' rispondere?Che mi può dire la verità senza paura?C'è qualcuno che mi puo' dire perchè io devo essere ancora una volta un oggetto della scienza soffrendo come un cane solo perchè non ci si sogna di studiare alternative?grazie e scusate lo sfogo.ciao.Giulia

Giulia Orlandi 12.03.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

sono giovane, ho avuto un cancro al testicolo.
E' il tumore più diffuso fra i maschi fra i 27 e i 35 anni, se non curato è mortale. La medicina ufficiale riporta tassi di CURA del 95% per lo stadio 1 utilizzando: asportazione testicolo, secondo intervento di chirurgia maggiore per togliere i linfonodi coinvolti (anche solo in via preventiva) e se necessario chemioterapia. Tutti i medici con cui ho parlato, oncologi inclusi, mi hanno consigliato l'intervento per evitare la chemio, a sicuro discapito delle case farmaceutiche.
Se fosse disponibile uno screening per individuare il tumore in fase iniziale (quando non ha ancora occupato tutto il testicolo...) basterebbe togliere il testicolo e la sopravvivenza sarebbe del 100%!
Come cazzo fate a dire che lo screening non serve? non bisogna fare una mammografia al giorno, una all'anno...e se vi viene un tumore vi può salvare la vita!

Vi lamentate delle radiazioni ma continuate a mangiare come idioti, a vivere nel posto più inquinato del mondo, magari fumate pure...
ed è una radiografia all'anno che vi fa ammalare???

Ho letto il commento di una donna ammalata di cancro al seno che si lamenta del trattamento che le è stato riservato, dai troppi esami e del meccanismo medico da cui è difficile uscire...
se si è ammalata non è colpa della mammografia! anzi, è proprio quell'esame che ha permesso di iniziare le cure prima di eventuali sintomi...quando ormai sarebbe stato troppo tardi per curarla! Quell'esame che identifica come origine di tutto il male è proprio quello che (spero e auguro) le permette di essere viva e sana!

ho troppa stima di Grillo e spero che il fiume di idiozie qui dentro non sia moderato per carenza di tempo e non per stupidità

utente sconcertato 21.02.07 03:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di tette, leggete come vengono trattate, da questa Nostra Nazione, le donne con carcinomi al seno :

Mia moglie operata per un carcinoma mammario in agosto e settembre scorsi, dichiarata invalida al 100%, riconosciuta con handicap grave (legge 104 art. 3 c.3): per il comune di Roma, dal 1 gennaio 2007 a seguito della revisione delle tariffe della Zona a Traffico Limitato, potrà raggiungere con l'autovettura l'Ospedale S.Giacomo, ove deve sottoporsi a chemioterapia, solamente pagando 560 EURO l'anno, oltre le spese di istruttoria (due marche da bollo da € 14,62 l'una e diritti per € 5,16): l'importo delle sole marche e dei diritti va versato ogni tre mesi, poichè il permesso termporaneo è trimestrale e la domanda va rinnovata entro tali termini.
Per la patologia, mia moglie non ha diritto al permesso di accesso per i diversamente abili, in quanto "deambulante", ma sfido chiunque a deambulare per il centro storico dopo essersi sottoposto a cinque ore di chemioterapia! Per fortuna che si dice in giro che questa è una patologia curabile! Non oso pensare ad un malato terminale e spero di non trovarmi in tale situazione in futuro!
Come già ho scritto al Sindaco, sarebbe interessante conoscere la mente eccelsa che ha partorito lo studio di adeguamento delle tariffe della ZTL, senza prevedere casi limite (ma non troppo) relativi a chi accedeal Centro Storico per esclusivi motivi di salute.
Vogliamo poi tacere il fatto che, per il 2006, pur godendo di permesso temporaneo, arrivano multe, a nome di mia moglie, per l'accesso alla ZTL attraverso i varchi elettronici? I ricorsi per l'annullamento saranno redatti da mia moglie, avvocato, sul letto in attesa di smaltire gli effetti tossici della terapia!

Di fronte ad un problema così da poco, che fare? Meglio emigrare o chiedere la cittadinanza allo Stato del Vaticano, che purtroppo in bancarotta, per giusta grazia del comune di Roma, usufruisce di sconti sostanziosi per l'accesso alla ZTL (€ 55 annui)!!!!!

NUNZIO PARISE 01.01.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Mia moglie nel settembre 2003 fece una visita senologica per un nodulo il medico le rispose signora è un semplice fibrodenoma ci rivediamo tra sei mesi per un controllo.
Mia moglie è deceduta il 16\09\2006 per metastasi encefaliche de carcinoma mammario.
Puoi fare tutti gli esami che vuoi ma quando per il medico sei troppo giovane per avere un tumore, a che serve la prevenzione?

Michele Zucchetti 15.12.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei suggerire un libro di una dottoressa coraggiosa

Guylaine Lanctôt
La mafia della sanità
Ed. Amrita

http://whale.to/vaccines/lanctot2.html

La 'Mafia della sanità' è un sistema che genera profitti incredibili creando molti più malati di quanti non ne curi grazie alla nostra totale omertà e complicità. La persona libera in armonia con se stessa non ricorre alla 'mafia sanitaria' ha ottime difese immunitarie vive in perfetta salute e molto a lungo. Vaccini cancro AIDS interessi medicine alternative visione olistica... uno studio a 360 gradi per recuperare capacità di giudizio riappropriarci del controllo della nostra salute e liberarci dell’industria della malattia.

B. Fontana 15.10.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di tumori....
leggo ammirato le statistiche che raccontano gli strabilianti risultati delle nuove terapie contro il cancro. Già molti anni fa, come autorevolmente affermato tra gli altri dal prof. Veronesi, la maggior parte dei tumori avevano possibilità di remissione tra il cinquanta ed il novanta e oltre percento. Ma da allora ogni anno la scienza medica fa passi da gigante, come puntualmente illustrato il giorno della maratona televisiva per la raccolta dei fondi per la ricerca(ma che si ricerca ancora?)per cui penso che oggi le guarigioni si aggirino tra il 140 ed il 180 percento dei casi (e poveretti quelli che sono ancora terrorizzati dal vecchio cancro!) A questo punto proporrei che questi illustri ricercatori un tempo impegnati nella lotta al cancro,e ormai praticamente disoccuati, si adoperino per spiegare la mia sfortuna: com'è mai possibile che nella mia non estesissima cerchia di conoscenti e parenti si siano concentrate quasi tutte le morti per cancro, ormai rarissime, che le statistiche annoverino - per altro a seguito di penose ed umilianti sofferenze dovute a (costosissime) chemio?

SERGIO PIRAS 11.10.06 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Raccolta adesioni"

http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php#15


La speranza è sempre l'ultima a morire e spero che "qualcuno che possa aiutarci concretamente" a realizzare questo progetto, entri nel forum, legga questo post e contribuisca al radicale cambiamento nel sistema obsoleto diagnostico sanitario in Italia.

Quante vite si potrebbero salvare?
Quanti disabili e malati cronici in meno?
Quanta più forza lavoro e popolazione attiva che verserebbe contributi invece di usufruire continuamente di servizi sanitari e pensionistici?
Quante volte a causa di diagnosi sbagliate, c'imbottiscono di farmaci killer ed assistiamo ad episodi di malasanità ospedaliera?
Questi sono fenomeni giornalieri

Tanti mi hanno detto di lasciar perdere fin da quando Drake mi ha creato il sito perché non serve a nulla, altri mi hanno ricordato che spesso chi di speranza vive, disperato muore, altri mi hanno hackerato il sito ed abbiamo dovuto ricostruirlo ...

Però credo nella forza del passa parola della gente comune, nella forza del partire dal basso a fare le richieste alla gente che davvero capisce i reali pericoli e pensa più alla salute che al portafogli. Tutti insieme siamo un esercito e non potranno rifiutarsi di accogliere le nostre richieste!

Mi affido alle persone semplici come me, sono certa che non mi deluderanno e mi aiuteranno, secondo le loro capacità e necessità, a chiedere anche loro a tutti i medici, in ogni ospedale italiano (basta con i laboratori a pagamento, non convenzionati e spesso all'estero!), quando ne avranno bisogno analisi e test tossicologici, vaccini non al mercurio, terapie naturali quando possono essere sostituite a farmaci tossici e pieni di effetti collaterali, ecc., ecc., perché:

"Solo l'informazione potrà salvarci quando tutti gli ignoranti moriranno con il sorriso sulle labbra!"


Tutti a casa, a fare il vostro dovere matrimoniale». Gli impiegati dell’amministrazione della regione di Uljanovsk, sul Volga, hanno avuto un insperato pomeriggio libero grazie al capo, il governatore Serghej Morozov. Che la mattina del 12 settembre ha chiuso una riunione - dedicata appunto ai problemi demografici della regione - intimando ai suoi dipendenti di dare l’esempio alla popolazione.Già a mezzogiorno gli uffici dell’amministrazione si erano svuotati. L’appello è stato prontamente accolto da maschi e femmine, sposati e single, inclusi quelli che per ragioni di età difficilmente avrebbero potuto contribuire alla demografia - in effetti disastrosa - di Uljanovsk. Si ignora quanti burocrati siano veramenti corsi a casa per tuffarsi nel letto con il proprio coniuge, e quanti invece ne abbiano approfittato per fare shopping, bere vodka, andare dal dentista, farsi la messa in piega oppure correre dall’amante. Ma per chi avesse preso sul serio l’appello del governatore ci sono incentivi in ballo. Se il bambino concepito il 12 settembre 2006 nascerà il 12 giugno 2007, festa nazionale russa, i felici genitori riceveranno cospicui premi: un fuoristrada Uaz del modello «Patriot», soldi, bonus e forse perfino una casa nuova.
L’iniziativa dal nome pomposo «Partorisci un patriota nel giorno della Russia», infatti, aveva già avuto luogo l’anno scorso, e le 28 famiglie che erano riuscite ad arricchire l’anagrafe di Uljanovsk il 12 giugno 2006 sono state premiate con il 4x4 di gloriosa produzione locale. Per chi non aveva avuto la fortuna di avvertire le doglie nelle 24 ore della festa nazionale, dando il figlio alla luce il giorno prima o il giorno dopo, non c’era stato invece nessun premio. Quest’anno il governatore Morozov ha deciso comunque che i burocrati devono dare alla popolazione il buon esempio, e nei corridoi dell’amministrazione regionale circola già voce che il Fantozzi più zelante che riuscirà a produrre un figlio su ordine del capo avrà una promozione...

Giovanni Pitassi 17.09.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, vorrei raccontarti la mia storia. Sono una paziente ongologica di 40 anni sottoposta a mastectomia radicale e relative cure (tendo a sottolineare che ero una di quelle persone che "si controlla" per cui è stato un fulmine a ciel sereno). Mi sono sottoposta a ricostruzione del seno presso l'istituto Regina Elena di Roma reparto chirurgia plastica, primario Roy De Vita.
E qui è cominciato il mio vero calvario: non oposso accusare nessuno con dati alla mano ma sono stata sottoposta ad un primo intervento in cui mi è andata in necrosi la pancia!!! (Ricostruzione con lembo di carne propria ricavata dala pancia, termine tecnico DIEP. Sono stata nuovamente operata per la ricostruzione della pancia e la ferita, a seguito di uno spurgo non fatto bene, si è riaperta provocando una grande cicatrice per la quale dovrò sottopormi a plastica. Sono stata rioperata al seno per modellare il lembo di carne e il risultato è un modello plissettato anni trenta, per cui dovrò sicuramente essere rioperata. Dopo tre interventi e due in previsione ho avuto il piacere di vedere finalmente il Prof. De Vita: peccato che non fosse in ospedale ma in televisione su Italia Uno ad un programma sconcertante di nome BISTURI che operava allegramente e rifaceva tette, nasi e quantaltro!!! A voi ogni commento!!!

alessandra felicetti 04.09.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi chiamo d. e sono iscritto alla facoltà di scienze infermieristiche di Torino. Vorrei ricordare che è vero che ci sono persone che "mangiano" sullo screening, però è anche vero che è l'unica maniera di individuare precocemente un tumore. Come tutti sanno il tempo è il fattore predominante per curare un tumore. In questo caso non si cerca di trovare nuove persone malate ma di evitare che persone malate peggiorino.
Lo screening va effettuato non in maniera indiscriminata ma in maniera occulata, per esempio una mammografia all'anno sopra i 50 anni è consigliabile, alla stessa stregua di una palpazione prostatica per un uomo della stessa età.

dario capello 25.08.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Segnalo un sito di informazione su una patologia molto diffusa tra le donne, ma poco conosciuta: la vulvodinia.

Il sito è:

http://www.vulvodinia.it

Spero che questa segnalazione possa essere utile.

Andrea Pergoli 20.08.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di prevenzione..ieri mi trovavo in un grande centro commerciale e, casualmente, mi è caduto l'occhio su un apparecchio per l'autodefibrillazione...ora, con una punta di humor "noir", mi è balenata dinanzi la seguente scena ...dunque, vediamo: il signor Giovanni X si reca al super per acquistare birra e salsicce...mentre si aggira estasiato tra i numerosi stands, improvvisamente gli prende quello che mia nonna definiva "coccolone" (termine altamente scientifico che sta a significare un accidenti qualsiasi)tanto che il signor X sta per accasciarsi inerte al suolo...ora, negli ultimi attimi di lucidità,il nostro malcapitato rammenta non il risultato della partita Inter-Benfica 1-0(finale Coppa dei Campioni 1965)e relativa formazione (Sarti, Burgnich,Facchetti,Bedin,Guarneri,Picchi,Jair, Mazzola,Peirò,Suarez,Corso) bensì che nell'atrio dell'ipermercato si trova un autodefibrillatore... così, in un disperato tentativo di sopravvivenza, egli si trascina, sbandando vistosamente, verso tale salvezza. Finalmente arriva alla meta: cerca il martelletto per infrangere il vetro che, ovviamente, è stato sottratto da ignoti, così rompe il vetro a mani nude, che nemmeno Van Damme farebbe di meglio. A questo punto, sempre col famoso coccolone in atto, estrae il macchinario, si sdraia, si posiziona gli elettrodi per l'autodiagnosi, seguendo il prospetto a colori, il defibrillatore dice "Si, Giovà, in effetti hai il coccolone" al che il signor Giovanni, memore delle 245 puntate di E.R. che ha rivisto anche in replica, esclama con voce stentorea: Carica a 200...libera..libera...e SBADABRONG si becca 'sta corroborante scarichetta. Si sente subito meglio, tanto che medita di aumentare a 300, così, non si sa mai... ma il saggio macchinario dice "A Giovà, e mica stamo a giocà a 7 e mezzo, sa?" Così, il signor Giovanni, ormai ristabilito, ripone il macchinario nell'alloggiamento e si appresta a pagare in cassa birra e salsicce, ragione per la quale si era recato all'iper.

Giada Verdecchia 18.08.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi, l'argomento Screening Mammografico è veramente difficile da affrontare in questa sede, ma trovo che sia talmente importante per tutti noi (riguarda il bene prezioso della nostra salute) per cui forse varrebbe la pena non affidarsi ad una lettera intrisa di imprecisioni tecniche e scientifiche come quella inviata dal collega all'attenzione di Beppe Grillo per "creare" un caso, uno scandalo,ecc.
Sicuramente si può fare sempre meglio e di più e credo che fin qui possiamo essere tutti d'accordo e questa è una legge che dovrebbe valere sempre; è altrettanto vero che le critiche troppo semplificatrici, non costruttive e basate su dati mal riportati, non aiutano a costruire in positivo. Ho riflettutto motlo se intervenire o meno in questi commenti riguardo il seno e il carcinoma mammario; patologia che ricordo oggi colpisce 1 donna su 9 nell'arco della vita; se ho deciso di farlo è perchè vorrei costruire con eventuali altri bloggisti (si dice cos') di buona volontà qualche commento serio intorno all'argomento che dovrebbe essere rianalizzato dall'inizio (partendo dalla lettera che lo ha motivato) attraverso un'analisi corretta dei termini e dei contenuti. Non confondiamo screening con liste d'attesa e quanto altro; se vogliamo parlare di Screening alla portata di chi ci legge (e l'utenza è costituita da un mondo al quale bisogna spiegare cose difficili con termini semplici e non con un linguaggio tecnico che rende solo più complessa la comunicazione)facciamolo con serietà.
Aspetto sollecitazioni da chi è interessato all'argomento
Adriana Bonifacino
Responsabile Unità di Senologia
A.O.Sant'Andrea- Roma
Delegato Europeo Europa Donna
"la coalizione europea contro il tumore del seno"

adriana bonifacino 30.07.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

intanto grazie a tutti quanti per l'apostrofare il seno con "tette" che linguisticamente ci riconduce agli animali (così si chiamano le mammelle delle mucche, che per qualche motivo si associano dal punto di vista mammellare alle donne...forse perchè facciamo il latte e veniamo trattate di merda proprio come loro)
complimenti al signor Cara che riguardo allo screening se ne è venuto fuori con una lamentela sul fatto che "non ci sono più tette vere"

forse la gente non andrebbe dal chirurgo plastico così facilmente se non venisse fatto il lavaggio del cervello alle donne (a volte anche dalle stesse donne..inquietante!) sul fatto che dobbiamo essere perfette per tenerci l'uomo (se è questo che mi devo tenere..ma chi lo vuole, ma prendetevelo!)

basta accendere la tv (vogliamo parlare di lucignolo?) o leggere una rivista femminile (c'è l'apartheid dei giornali, femmine di qua, maschi di là, mentecatti da tutte due le parti) per accorgersi di che parlo

per cui visto che il mondo è a uso e consumo maschile almeno state zitti e non rompete, 'chè se siamo a questo punto è per l'80 % grazie ai maschietti
e per il restante 20% grazie alle femminucce che non si incazzano mai quando dovrebbero (e sempre per scemate tipo gli asciugamani in disordine nel bagno)

che tra l'altro quelli che si lamentano delle "tette finte" son poi gli stessi che ci sbavano davanti
che sono poi gli stessi che si stupiscono perchè "ci sono tutte queste ragazze anoressiche" (ma va'?)
è facile inneggiare al naturale quando sei maschio, tanto gli standard di bellezza maschile sono molto molto più bassi

Elisa Simoncelli 27.07.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Spero di essere nel posto giusto e che qualcuno mi sappia aiutare. Hanno diagnosticato a mio padre una Neoplasia Antro Gastrica, hanno effettuato una Resezione Gastrica 2/3 ed una
Colecistectomia e la diagnosi dell'esame istolgico è stata: Adenocarcinoma scarsamente differenziato, ulcerato, con aspetti a cellule ad anello castone, La Neoplasia infiltra la muscolare propria, E' presente invasione vascolare diffusa, Margini liberi da neoplasia, Omento liberoda neoplasia, Metastasi in 13/26 linfonodi perigastrici repertati, Linfonodo arteria gastroepatica libero da metastasi, Anello gastrico e colecisti liberi da neoplasia.
Il medico Oncologo gli ha consigliato la chemio per 6 mesi con Platino e CPT11 !! Con me ha detto che ci sono scarse probabilità (15%) che superi il primo anno, ma se fà la chemio le probabilità aumentano leggermente(20%).... NON E' POSSIBILE che le due righe che ho trascritto qui sopra siano la condanna a morte di qualcuno! La mia impressione del medico con cui ho parlato la esprimo con questa frase: "tanto tutti quelli che passano qui non hanno speranze.." NON VOGLIO ARRENDERMI, qualcuno mi può aiutare ?? Grazie BEPPE !!

Andrea Vincenzi 23.07.06 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
vorrei che ti occupassi nel tuo blog delle scie chimiche emesse da aerei militari nei cieli di tutt'Italia.
Io ne sono venuta a conoscenza per caso, ascoltando Radio Gamma, un'emittente padovana che fa controinformazione.
In effetti anch'io, da tempo, avevo notato scie "anomale", ma non avrei mai ipotizzato che i nostri cieli, e tutti noi, potessimo venire irrorati da bario, alluminio e altre porcherie per sperimentazioni militari o chissà che.
Ho scoperto che in internet si parla in vari siti del problema e che i nostri governanti hanno già fornito risposte "ampiamente" ... elusive a chi li ha già interpellati.
Su www.sciechimiche.org si fanno varie congetture e si raccolgono le firme per una petizione che chiede agli organi competenti, sia a livello nazionale che europeo, di far luce sul problema e di tutelare la salute della popolazione.
Vista la premessa, spero che tu ora voglia affrontare questo argomento sul tuo blog.
Grazie
Maria

Maria Crotti 19.07.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il Caso di Dominik Feld


Ragazzo Canceroso (gamba e polmoni) ottiene diritto a Cure alternative
Germania - Aprile 2004

Dominik Feld di 9 anni e' divenuto un caso celebre da quando i suoi
genitori, hanno rifiutato di seguire le indicazioni di un eminente oncologo,
il quale voleva amputare la gamba al ragazzo e che con la chemio terapia il
ragazzo aveva meno di una probabilita' su cinque di sopravvivere; essi hanno
quindi deciso di ricorrere alle Cure Alternative del dr. Matthias Rath che
applica un Protocollo per la Nutrizione Cellulare.
Il medico oncologo, scavalcato dai genitori, si e' immediatamente rivolto
all'autorita' giudiziaria per poter imporre l'amputazione della gamba al
ragazzino, con la scusa che i genitori non stavano agendo per il bene del
bambino; il Tribunale tolse la patria potesta' ai genitori, ma tale
ordinanza scateno' un acceso dibattito a livello nazionale, sui diritti dei
genitori, in particolar modo nel momento nel quale, con la somministrazione
della terapia del dr. Rath, il ragazzino malato iniziava a stare molto
meglio.
I genitori ricorsero in appello, bloccando la sentenza del tribunale dei
minori, ottenendo una sospensione.
Dopo 5 mesi di battaglie legali i genitori hanno ottenuto la vittoria
dinanzi all'Alta Corte di Giustizia .
Nel frattempo la cura del dr. Rath ha iniziato a fornire le prove della sua
efficacia per mezzo di una TAC (tomografia computerizzata) dei polmoni, che
non hanno piu' nessun accenno di tumore, presente in precedenza.
Cio' significa che e' ormai chiaro che anche il Cancro e' curabile con
metodi Naturali.

il sito internet della famiglia Feld: www.verein-dominik.org

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

continua sul mio sito:

http://brudicchio.funpic.de/rath


Pagina 4 - Crimini commessi contro l'umanità

Prove dei crimini commessi

Le prove delle accuse contenute in La presente citazione in giudizio riguardano due principali ambiti penali:
Prove del genocidio e di altri crimini contro l'umanità commessi in connessione con il business farmaceutico della malattia.
Prove dei crimini di guerra e di aggressione e di altri crimini contro l'umanità commessi in connessione con la guerra contro l'Iraq e l'intensificarsi della crisi internazionale verso una guerra mondiale.

1. Prove del genocidio e di altri crimini contro l'umanità commessi connessione con il "business farmaceutico della malattia".

Vengono presentate prove specifiche del fatto che gli accusati sono responsabili di aver deliberatamente provocato il perdurare e diffondersi delle malattie, causandone volontariamente di nuove ed espandendo l'uso di medicinali brevettati per una sola malattia al maggior numero di malattie possibili.
Per realizzare questi obiettivi, gli imputati hanno strategicamente progettato, implementato, condotto e organizzato un piano di frode commerciale su scala globale che per la sua vastità economica non ha precedenti nella storia umana.

1.1. La deliberata diffusione delle malattie
Vengono fornite le seguenti prove specifiche del fatto che le più diffuse malattie di oggi vengono deliberatamente mantenute e diffuse dagli accusati, nonostante possano essere efficacemente prevenute e ampiamente sradicate, salvando milioni di vite umane.

--------

Chi volesse continuare a leggere seguono succulente notizie in questa pagina internet del mio sito che riguarda la Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath:

http://brudicchio.funpic.de/rath/crimini4.html

lorenzo i. Commentatore in marcia al V2day 18.07.06 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Ops, chiedo scusa ho sbagliato ad appuntare qui il mio commento.

Angela Orsoli 18.07.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Mah, detto tra noi caro Beppe-tanto siamo solo 2 gatti qui, giusto?- è ovvio che rifarsi le tette, il sedere, o tutti, è una scelta individuale, ma credo anche che qui bisognerebbe iniziare a prendere sul serio la proposta di RIFARSI IL CERVELLO!E come chirurghi e come pazienti dietro ad una scelta di questo tipo dovrebbe starci dietro sempre un'etica, una morale che non risiede nè nella religione,nè nello stato, nè nello spettacolo, ma in noi stessi. E invece.....l'effimero regna sovrano!E il risultato è un mondo di cloni mal clonati!

Angela Orsoli 18.07.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Signore, io sono una di quelle donne che è stata sottoposta ad isterectomia radicale bilaterale, con asportazione di 28 linfonodi e di un ovaio. Ho 39 anni ed essendo figlia di ginecologo mi sono sempre regolarmente sottoposta al PAP test da quando sono sessualmente attiva. I risultati per 15 anni sono sempre stati negativi fin quando nel settmbre del 2004 il PaP riporta una diagnosi di displasia moderata,e lieve. Segue colposcopia e biopsia del collo dell'utero. A fronte di una colposcopia con risultato negativo ( scopro solo sucessivamente che il medico che l'aveva effettuata aveva subito un attacco ischemico che aveva colpito il chiasma ottico qualche tempo prima)la biopsia riporta una diagnosi di diplasia grave. Mi viene consigliato - secondo protocollo- di rifare lo screening sei mesi dopo, ma io l'ho rifatto dopo tre mesi ed il rispultato è stato positivo. Non mi dilungo oltre su tutti gli esami clinici che ho effettuato in seguito. Fatto è che il dado è stato tratto ed ho subito l'intervento. Da allora mi sottopongo ogni tre mesi al controllo del collo dell'utero in quanto dall'esame istologico risulta che un margine di resezione è interessato, sperando di volta in volta che i risultati siano negativi, in quanto, in caso contrario dovrò sottopormi a brachiterapia. Nel caso del carcinoma in situ la brachiterapia non viene sempre consigliata, poichè - contrariamente a quanto afferma il chirurgo- spesse volte causa stenosi della vagina e quindi impossibilità di avere normali rapporti sessuali.
Questa lunga premessa giunge ad un'unica conclusione, la mammografia, così come il PAP test non servono ad evitare di ammalarsi servono ad una diagnosi precoce, che può davvero salvare la vita delle pazienti. COnsiglio sempre a tutte le mie amiche di sottoporsi regolarmente ai controlli che non sono nè dolorosi nè particolarmente invasivi.
Cordiali saluti
Luisa Scavone

luisa scavone 17.07.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE! --- IMPORTANTE!

È un dato di fatto scientifico che tutti i tumori si propagano in base allo stesso meccanismo, l'uso di enzimi che assimilano il collagene (collagenasi, metalloproteinasi). L'uso terapeutico dell'aminoacido naturale lisina, specialmente insieme ad altri micronutrienti non brevettabili, può bloccare questi enzimi e quindi inibire la diffusione di cellule cancerogene. Tutti i tipi di cancro studiati finora rispondono a quest'approccio terapeutico: cancro al seno, alla prostata, ai polmoni, alla pelle, fibroblastoma, cancro sinoviale e qualsiasi altra forma di tumore.
Il solo motivo per cui questa grande scoperta medica non è stata approfondita e applicata alla cura dei pazienti di cancro in tutto il mondo è il fatto che queste sostanze non sono brevettabili e perciò hanno bassi margini di profitto. Inoltre, cosa più importante, ogni trattamento efficace di una malattia porta infine al suo sradicamento e all'eliminazione di un mercato di farmaci di molti miliardi di dollari.
La vendita di prodotti farmaceutici per pazienti affetti da tumore è stata particolarmente fraudolenta e dolosa. Con il pretesto di curare il cancro utilizzando il termine di copertura "chemioterapia", vengono somministrate al paziente sostanze tossiche che includono anche derivati del gas iprite. Il fatto che queste sostanze tossiche distruggano anche milioni di cellule sane è volutamente calcolato.
Sapendo ciò, sono state deliberatamente previste le seguenti conseguenze: primo, il cancro si sarebbe diffuso come epidemia globale, fornendo le basi economiche per un duraturo business multimiliardario su questa malattia; secondo, l'applicazione sistematica di agenti tossici in forma di chemioterapia causa la diffusione di nuove malattie nei pazienti afflitti da tumore che ricevono queste sostanze tossiche.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

continua sul mio sito:

http://brudicchio.funpic.de/rath/crimini4.html

http://brudicchio.funpic.de/rath

lorenzo i. Commentatore in marcia al V2day 16.07.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il tuo commento sui pericoli degli screening eccessivi al seno. Mi è venuto in mente che non "esistono" più le tette vere. Ora quasi tutte le donne di spettaccolo hanno le tette finte, oltre alle labbra, zigomi enormi.... Gli uomini vogliono toccare carne vera! ma le donne sempre più offrono silicone ricoperto di carne. Mi chiedo inoltre se tutto questo non metta in serio pericolo la loro salute.. Quello che mi fa più orrore è che queste donne si stanno standardizzando, sottoponendosi a gonfiamenti vari, di labbra che erano belle di natura, e riducendo nasi che non ne avevano alcun bisogno. a mio parere i chirurghi estetici che effettuano queste operazioni inutili soltanto per intascare dei soldi, andrebbero chiusi in una cella per il resto della loro vita.

Luciano Cara 24.06.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti...
Premetto di non essere la persona più informata del mondo su questo tema, ma sono una tecnica di radiologia medica appena laureata e quindi potrei essere proprio una di quelle operatrici che esegue la mammografia, anche se per il momento non è così.
Sono fondamentalmente convinta che in Italia esista una mala sanità che è dovuta in parte anche alle esorbitanti liste di attesa per esami radiologici,e ciò è dovuto dalla scarsa informazione. Si parla tanto di prevenzione, ma di radioprotezione non ne parla mai nessuno!!Le radiazioni non sono terapeutiche (a meno che non si parli di radioterapia) e bisogna sempre cercare di evitarle se è posiibile.Consiglio a tutte le donne di cercare specialisti e di non correre subito a farsi una mammografia se il proprio medico di famiglia lo consiglia.Almeno fate una cosa per voi stesse:eseguite prima una ecografia del seno che non da radiazioni e che potrebbe togliere alcuni dubbi. Le liste di attesa sulle prestazioni radiologiche sono anche dovute al fatto che parecchi medici odierni guardano più al numero di prestazioni che all'effetivo bisogno del paziente.Non per qualsiasi cosa si deve ricorrere ai radiogrammi, sopratutto se si tratta di bambini e donne e uomini in età fertile. Spero che serva a qualcosa.

Erica Bursi 24.06.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Leggo qui sul blog commenti "scandalizzati" all'invito ad essere critici nei confronti dell'informazione "medico-scientifica" e mi stupisco.
L'industria farmaceutica e ciò che le ruota intorno (biomedicale, diagnostica e così via) è tra le prime per fatturato, probabilmente seconda solo all'industria dell'energia. Come ignorare che ogni industria, soprattutto quella che produce beni di largo consumo, ha nel marketing il suo strumento principale? Ovviamente per i farmaci e le terapie, preventive o no, il marketing si fa principalmente ai dispensatori primari di questi beni, i medici. I quali, più o meno inconsapevolmente, sono degli "agenti" dell'industria farmaceutica. Le industrie del farmaco ed affini sono multinazionali, la loro missione è unicamente il profitto, su cui i vari manager e cda devono rispondere agli azionisti.
L'industria farmaceutica ha bisogno delle malattie, da quelle dipende il fatturato, e in ogni azienda che si rispetti il fatturato e l'utile sono la ragione d'esistere dell'azienda stessa. Le aziende che producono farmaci e prodotti per la salute hanno bisogno dei malati come i panettieri degli affamati, i produttori di bibite degli assetati, i parrucchieri delle donne spettinate e così via. Avete mai visto un meccanico dispiaciuto perchè la vostra auto è guasta? Il meccanico è felice se avete l'auto guasta, e ancor di più se viene messa sul mercato un modello d'auto difettoso.
Nella nostra società consideriamo i medici dei professionisti super partes, preoccupati solo della salute dei propri assistiti. I medici sono dei lavoratori come tutti gli altri, parte di processi economici come tutti gli altri e sono un tramite tra chi produce e chi consuma, ma fortemente "condizionati" dalla potenza economica di chi produce. Pensate davvero che l'industria del farmaco, che visita regolarmente, almeno tre volte a settimana, questi professionisti "super partes", faccia pressioni perchè agiscano per il bene dei malati? E il fatturato?

Marco Ferri 22.06.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo qui sul blog commenti "scandalizzati" all'invito ad essere critici nei confronti dell'informazione "medico-scientifica" e mi stupisco.
L'industria farmaceutica e ciò che le ruota intorno (biomedicale, diagnostica e così via) è tra le prime per fatturato, probabilmente seconda solo all'industria dell'energia. Come ignorare che ogni industria, soprattutto quella che produce beni di largo consumo, ha nel marketing il suo strumento principale? Ovviamente per i farmaci e le terapie, preventive o no, il marketing si fa principalmente ai dispensatori primari di questi beni, i medici. I quali, più o meno inconsapevolmente, sono degli "agenti" dell'industria farmaceutica. Le industrie del farmaco ed affini sono multinazionali, la loro missione è unicamente il profitto, su cui i vari manager e cda devono rispondere agli azionisti.
L'industria farmaceutica ha bisogno delle malattie, da quelle dipende il fatturato, e in ogni azienda che si rispetti il fatturato e l'utile sono la ragione d'esistere dell'azienda stessa. Le aziende che producono farmaci e prodotti per la salute hanno bisogno dei malati come i panettieri degli affamati, i produttori di bibite degli assetati, i parrucchieri delle donne spettinate e così via. Avete mai visto un meccanico dispiaciuto perchè la vostra auto è guasta? Il meccanico è felice se avete l'auto guasta, e ancor di più se viene messa sul mercato un modello d'auto difettoso.
Nella nostra società consideriamo i medici dei professionisti super partes, preoccupati solo della salute dei propri assistiti. I medici sono dei lavoratori come tutti gli altri, parte di processi economici come tutti gli altri e sono un tramite tra chi produce e chi consuma, ma fortemente "condizionati" dalla potenza economica di chi produce. Pensate davvero che l'industria del farmaco, che visita regolarmente, almeno tre volte a settimana, questi professionisti "super partes", faccia pressioni perchè agiscano per il bene dei malati? E il fatturato?

Marco Ferri 22.06.06 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Leggo qui sul blog commenti "scandalizzati" all'invito ad essere critici nei confronti dell'informazione "medico-scientifica" e mi stupisco.
L'industria farmaceutica e ciò che le ruota intorno (biomedicale, diagnostica e così via) è tra le prime per fatturato, probabilmente seconda solo all'industria dell'energia. Come ignorare che ogni industria, soprattutto quella che produce beni di largo consumo, ha nel marketing il suo strumento principale? Ovviamente per i farmaci e le terapie, preventive o no, il marketing si fa principalmente ai dispensatori primari di questi beni, i medici. I quali, più o meno inconsapevolmente, sono degli "agenti" dell'industria farmaceutica. Le industrie del farmaco ed affini sono multinazionali, la loro missione è unicamente il profitto, su cui i vari manager e cda devono rispondere agli azionisti.
L'industria farmaceutica ha bisogno delle malattie, da quelle dipende il fatturato, e in ogni azienda che si rispetti il fatturato e l'utile sono la ragione d'esistere dell'azienda stessa. Le aziende che producono farmaci e prodotti per la salute hanno bisogno dei malati come i panettieri degli affamati, i produttori di bibite degli assetati, i parrucchieri delle donne spettinate e così via. Avete mai visto un meccanico dispiaciuto perchè la vostra auto è guasta? Il meccanico è felice se avete l'auto guasta, e ancor di più se viene messa sul mercato un modello d'auto difettoso.
Nella nostra società consideriamo i medici dei professionisti super partes, preoccupati solo della salute dei propri assistiti. I medici sono dei lavoratori come tutti gli altri, parte di processi economici come tutti gli altri e sono un tramite tra chi produce e chi consuma, ma fortemente "condizionati" dalla potenza economica di chi produce. Pensate davvero che l'industria del farmaco, che visita regolarmente, almeno tre volte a settimana, questi professionisti "super partes", faccia pressioni perchè agiscano per il bene dei malati? E il fatturato?

Marco Ferri 22.06.06 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Non solo tette.
Per molti sono sogni impossibili le protesi dentarie.
Come mai i contadini, i muratori e un po' tutti
gli operai di una certa età sono sdentati mentre i bancari,i giornalisti, i liberi professionisti possono esibire sorrisi a quaranta denti a tutte le età? E' vero che il lavoro duro abbrutisce l'uomo ma sembra impossibile che un lavoro leggero e sedentario permetta di avere capelli
neri o biondi fino alla vecchiaia.
Ho letto che le mutue dei giornalisti permettono
la cura gratuita e protesi dentarie per tutti
gli iscritti.
Caro Beppe Grillo, le risulta, per caso,che ci siano cura gratis dei capelli compresi i trapianti, seni artificiali gratuiti per certe categorie di "lavoratori"?
Sembrerebbe quasi che gli operai siano vestiti male e curino poco il loro aspetto ma anche la loro salute per mancanza di soldi.


giuseppe usai 21.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Forse non tutti sanno che Gianfranco Domenighetti è direttore del Servizio Sanitario del Canton Ticino (Svizzera) e docente di Economia, Politica e Comunicazione sanitaria alle università di Losanna e di Lugano. Che ha pubblicato molti libri e molti articoli di statistica sanitaria considerati attendibilissimi dalla ricerca scientifica. Forse bisogna cominciare a chiedersi se la medicina (farmaci e esami diagnostici) non stia diventando un "prodotto", come il Buondì o la Coca cola, del quale si può fare la pubblicità per spingere al consumo. Ci sono ottimi medici. Ma ci sono anche molti interessi. Forse bisognerebbe imparare a sentire tutti i pareri per sapere e poi imparare a decidere con la propria testa.

amelia beltramini 21.06.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo mi sembra che lei abbia il "vizio" di condurre SENZA COMPETENZA E CON GRANDE SUPERFICIALITA' campagne di disinformazione sanitaria. Si astenga dal fare spettacolo sulla salute altrui e dal mettere irresponsalmente in circolazione libri che minino gli sforzi per la prevenzione. Nel suo ultimo libro si ridicolizzano i questionari di pre-screening sui disturbi dell'apprendimento. Pubblico qui di seguito la lettera inviatale:

Egr.Sig.Grillo,
ho sempre seguito con simpatia i suoi monologhi e con interesse i contenuti delle sue polemiche.
Di recente, ho comprato il suo ultimo libro “Tutto il Grillo che conta” e mi sono fermato a leggerlo a pag.228.
Dopo anni di frustrazioni, di continue umiliazioni inflitte da maestri e professori, di rimproveri dai suoi genitori, di derisione dai compagni, oggi mio figlio sa perché, nonostante i pomeriggi passati in casa a studiare mentre i suoi amici uscivano a giocare, non riusciva a raggiungere la tanto agognata sufficienza che altri suoi coetanei, anche i più fannulloni, ottenevano con grande facilità.
Giorgio, ha 15 anni, è iscritto alla prima liceo scientifico, ha faticato e sofferto tanto per arrivarci, e probabilmente non supererà l’anno scolastico.
Da meno di un mese sa di essere dislessico. Per fortuna sa anche di avere un QI di gran lunga superiore alla media, come avviene per la maggioranza dei dislessici, e che i suoi genitori non attribuiscono più i suoi insuccessi scolastici ad incapacità, immaturità e negligenza.
La scoperta è avvenuta, per caso, grazie alla serietà e alla professionalità del mio medico di famiglia a cui avevo confidato la mia pena e che ringrazio di cuore. Sapevo cos’era “tecnicamente” la dislessia, ma non sapevo come riconoscerla nella sua complessità fatta di aspetti psicologici e comportamentali.
AHIME’AVESSI AVUTO IO QUEL VOLANTINO DI CUI RIFERISCE NEL SUO LIBRO!
I professori, gli stessi psicologi della scuola nulla sanno...lei vuol contribuire a mantenerli nell'ignoranza?

Daniela Zainetti Ravizza 20.06.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Volete sapere cosa ha avuto il coraggio di dire un medico del quale purtroppo non ricordo il nome in una intervista?
"Se sei sano vuol dire che non hai fatto abbastanza esami!" Questo mi pare la dica lunga sull'esasperazione della diagnosi.

Giorgio Fracassi 19.06.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo sul blog prima di rivolgermi alle autorità competenti (qui sicuramente questa mia denuncia sarà letta).
Ho bisogno di AIUTO URGENTE, scrivo per mia mamma, 67 anni e già da 8 anni costretta ad ossigenoterapia per buona parte della giornata e per tutta la notte, vive a Roma con mio padre 70 anni, in via S.Benco n.7, almeno fino al 17 Luglio 2006, infatti questo è il termine ultimo per lasciare la casa che ha in affitto, poi arriverà l'ufficiale giudiziario che la inviterà (costringerà) a lasciare l'appartamento perchè la proprietaria dell'immobile deve fttarla con nuovo contratto e ovviamente con una richiesta molto più esosa. Alla prima visita dell'ufficiale giudiziario che comunicava la data ultima della proroga (17.07.06), mia madre ha posto una domanda: scusi ma io dove finirò? sapete quale è stata la risposta? Non si preoccupi veniamo con un ambulanza e la sistemeremo (parcheggeremo) in ospedale.
Possibile che lo stato, la provincia, la regione, il comune, nessuno possa fare nulla n casi come questi?
Ditemi per favore a chi devo rivolgermi olre che alla rete? è possibile che il vero mondo è in rete e nella realtà si vive solo di apparenze?
Ho visto mia madre in ospedale diverse volte, vi garantisco che oltre a tutti i problemi fisici è stata sempre presa da un grande panico e da una forte depressione.
Anche questa mattina mi ha chiamato disperata e piangendo, mi supplicava di fare qualcosa per evitare il peggio. Se il 17 Luglio 2006 arriveranno i Carabinieri e l'ambulanza per rendere esecutivo lo sfratto non credo cha mamma riesca a sopportare un'umiliazione del genere.
Chiunque possa fare qualcosa Vi prego contattatemi: andelme@tin.it GRAZIE DI CUORE

Andrea Del Mestre 19.06.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho già scritto un commento a questo post... e non finisco di disgustarmi per le falsità che ci sono scritte: chiunque abbia un po' di cultura medica può facilmente inorridire di fronte a tanta menzogna. Fare campagna di disinformazione sanitaria è un vero atto criminale, ed espone quanti si fidano di Lei a grandi rischi. E, che lo voglia o no, Lei ha delle responsabilità nei loro confronti. Prima di fare il saccente su certi argomenti si procuri gli strumenti giusti e lo faccia con la certezza di non mettere a rischio la salute altrui. Finchè gioca a fare il politologo è questione di opinioni, ma con la salute non si scherza. E davvero c'è gente che sacrifica la propria vita per assistere gli altri (e non si vanta in giro per questo..), cerchi di averne rispetto. Non alimenti la sfiducia delle persone nei confronti della medicina, è profondamente sbagliato. E ricordi che anche i medici sono persone che possono sbagliare. Se proprio ci tiene, come fa credere, si occupi di aiutare concretamente a risolvere i problemi proponendo soluzioni, visto che è tanto esperto, invece di parlare. Sono disgustata.

Francesca del Bufalo 17.06.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se vi rendete conto della quantità di vera ipocrisia che sono scritte qui, tanto per cominciare da quello che dice Grillo sulle "tette". Caro Sig. Grillo, quello che lei prova a fare in gergo tecnico è una revisione della letteratura, che nelle sue mani procede senza alcun senso critico, considerando che lei non ha alcuno strumento che le consenta di discernere la bontà della letteratura medica. Inoltre confonde la letteratura medica dalla stampa divulgativa e ne risulta una cattiva informazione. La letteratura medica, confortata dall'esperienza personale di quanti lavorano (guadagnando molto meno di lei) nel mondo dell'oncologia suggeriscono che i protocolli di screening mammografico sono in grado di salvare molte vite; si ricordi inoltre che come è per i vaccini è per gli screening: si tratta la popolazione, non il soggetto.
Le chiedo inoltre, se vuole continuare a parlare di medicina e sanità, di visitare e vivere un pò con gli operatori del settore... si ricordi che non è Lei l'unica persona di buon senso esistente e che convincere anche una sola donna con familiarità per malattia mammaria a non sottoporsi a screening è a mio parere un atto criminale.

Enrico Delli 17.06.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vincesse il SI del Referendum di questo mese, l’Italia si piazzerebbe nel centro del vortice della rovina.
Dopo avere subito l’inferno durante il governicchio di berlusconi è mio desiderio consigliare con il cuore sul referendum. Un mio amico di Bergamo mi ha informata sui relativi gravi risvolti del Referendum del 25-26 giugno. Inoltre dietro la supervisione di CGIL CISL UIL BERGAMO anche io ritengo sia indispensabile votare “NO”
“In tanti per salvare la Costituzione di tutti.” Questi sono i motivi:
NO Al potere nelle mani di una sola persona: con questa modifica il Presidente del Consiglio diverrebbe “PRIMO MINISTRO ASSOLUTO”
-verrebbe legittimato di fatto da un’elezione diretta
-potrebbe sciogliere la Camera a suo piacimento
-non gli servirebbe la fiducia per insediarsi
-a questo strapotere(unico in Europa) non si accompagnerebbero contrappesi adeguati, né rafforzamento delle figure di garanzia
-il Presidente della Repubblica sarebbe ridotto ad una figura di mera rappresentanza
NO Allo smantellamento dell’unità nazionale: con la modifica dell’art.117 si verrebbero a creare sperequazioni territoriali su materie quali:
-assistenza ed erogazione sanitaria
-organizzazione scolastica
-polizia amministrativa e locale con la conseguente disparità tra le diverse zone del Paese
NO Ad una riforma imposta da pochi che ha privato il Parlamento di una vera discussione, approvata dalla sola maggioranza che ha modificato 53 articoli in 15 ore di dibattito.
Ogni modifica costituzionale deve essere sempre ampiamente condivisa in Parlamento e dalla società civile.
AL REFERENDUM del 25 e 26 giugno VOTA NO.”
Questo è il contenuto dei consigli dei suddetti CGIL CISL UIL.

A QUESTO REFERENDUM VOTIAMO CON INTELLIGENZA UNA VALANGA DI “NO”. Giovannanigris Cliccate pure sul mio nome in basso.


SVEGLIAA! NON FACCIAMOCI TRATTARE DA INGENUI E SPROVVEDUTI, BASTA CON LE MINACCE, GLI INGANNI E I RAGGIRI! INIZIAMO COL VOTARE “NO” a questo referendum.MontanaGiacomo


dopo 4 anni che non mi sottoponevo a mammografia nel giugno 2004 ho deciso di farla per la solita tiritera della prevenzione :risultato negativo anche se ho provato molto dolore grazie alle maniere spicce del personale addetto. dopo 15 giorni dall'esame ho sentito un piccolo nodulo al seno destro e dopo varie ecografie mi e' stato fatto l' ago aspirato anch'esso negativo. ma medici scrupolosi mi hanno consigliato l'esame del cosidetto linfonodo sentinella che e' risultato positivo . quindi mi hanno sottoposto a quadrantetoctomia con asportazione di altri 12 linfonodi e un pezzo di capezzolo. non bastando dopo dieci giorni dall'intervento,trovando nell'esame istologico carcinoma duttali in situ,mi hanno asportato l'intera mammella e da li' e' incominciato il vero calvario.chemioterapia con caduta dei capelli e esami di tutti i tipi fra cui ultimo risonanza magnetica con contrasto e ed ecografia epatica con contrasto perche' c'e' una macchia al fegato non bene identificata.al radiologo che mi consigliava una biopsia l'ho quasi mandato a quel paese:se si deve fare lo screening bisognerebbe che ci fissero anche persone capaci di leggere i risultati degli esami di cui grazie a Dio disponiamo,senza che ogni volta ,per dirti quello che hai, debbano aprirti come un armadietto per vedere cosa c'e' dentro . state attente donne:
fate esami solo in casi di ragionevoli dubbi perche' dalle grinfie dell'ingranaggio si esce difficilmente.chiedo a chi avesse esperienze simili alla mia di raccontarle per far conoscere a tutte le donne i rischi a cui tanto facilmente la cosidetta prevenzione in realta' le espone.

emanuela corinti 15.06.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente mi sembra davvero eccessivo quanto riportato dal dott. Domenighetti. Primo perchè i dati che riferisce sono estremamente vaghi, con margini di variabilità del 40%,e già non mi pare molto attendibile. Ma al di là di questa personale valutazione, vorrei solo far notare, essendo inserita nel settore medico, che tutte le principali riviste MONDIALI di oncologia incoraggiano allo screening mammografico annuale (oltre i 40 anni, se non si hanno particolari fattori di rischio). Una che vale per tutte: nature reviews/cancer (rivista con impact factor di 36.5, cioè la rivista considerata la più attendibile al mondo nel campo). Posso citare, al riguardo, una recente rassegna proprio sul cancro alla mammella ("breast cancer metastasis: markers and models"), che tra l'altro ha come scopo di proporre nuovi metodi di valutazione della prognosi, più specifici, quindi non di certo di esaltare la mammografia per chissà quali intrighi socio-economico-politici.. dicevo, questa rassegna esordisce proprio sottolineando la riduzione della frequenza di metastatizzazione e di mortalità di tale tumore che è risultata dall'introduzione dello screening mammografico (chiaramente con le sue indicazioni, e tutte le esagerazioni sono da biasimare), mezzo essenziale per una diagnosi precoce.. mi sembra che sia evidente l'importanza di questa operazione. Ed è fondamentale che si seguano le indicazioni SCIENTIFICHE al riguardo. Questo è la mia opinione. Spero che le persone affrontino sempre criticamente quanto gli venga proposto, senza prendere i PARERI di nessuno per oro colato: un simile atteggiamento, a volte, è anche rischioso.

Francesca del Bufalo 14.06.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei capire una cosa, da chi ne sa più di me.
Ragiono da ignorante in materia: ieri a Ballarò è stata fatta una cifra agghiacciante, nel senso che è stato detto dal Presidente della Regione Emilia Romagna che il contributo che lo Stato ha pagato alle Regioni per la Sanità del 2005 è ammontato a 9.000 miliardi di Euro!!!
Da ignorante, faccio quattro conti: in Italia siamo circa 60.000.000 di abitanti, quindi, lo Stato passa alle Regioni per l'assistenza sanitaria 1.500 Euro per abitante.
Sempre da ignorante, rilevo (da pessimista) che, ammesso che 1 abitante su 2 in Italia ricorra in un anno all'assistenza sanitaria, tale cifra raddoppierebbe: 3000 Euro per anno!!!!
Quindi, da persona totalmente ignorante, mi chiedo: ma non è un tantino, ma appena appena, troppo?
Un investimento pro-italiano di 1.500 Euro (cui va aggiunto l'ammontare dei ticket e dei soldi sborsati per le visite private presso le strutture pubbliche) non è fuori dal mondo?
Costerebbe meno tenersi questi soldi in cassa e pagare le prestazioni presso le strutture private, rinunciando a spendere cifre esorbitanti non già per sostenere quelle strutture pubbliche efficienti e adeguate (troppo poche e comunque già di per sé ben organizzate), ma per risanare ospedali fatiscenti con personale in esubero e pessimi dal punto di vista delle essenziali norme di diritto e dignità della persona?
Io ho visto con i miei occhi una donna abortire da sola su un letto di ospedale (accanto a mia cognata, ricoverata per lo stesso triste motivo) e aspettare più di dieci minuti l'infermiera che chiamasse la caposala che chiamasse il medico che chiamasse il portantino per spostare in un'altra sala una donna che piangeva di fronte ad una delle più grandi disgrazie della vita...
A voi che siete meno ignoranti di me, a te, Beppe, VI PREGO, chiedo di rendermi meno ignorante e di spiegarmi il perché di tale scempio di soldi e di dignità...

Salvatore Montalbano 14.06.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vuole dire questo Erwin Thule, come-cavolo-si-chiama, affermando che il numero degli ebrei nel 1938 e' uguale a quello del 1948? Sta infestando in continuazione questo blog, facendo credere che le sue affermazioni hanno qualcosa di scientifico. A parte il fatto che per fortuna, in quel momento nel mondo non c'erano solo i nazisti e negli altri paesi lontani dalla "civile" Europa, gli ebrei hanno potuto vivere e probabilmente fare anche figli.
Sara' meglio prima di fare affermazioni abbastanza vergognose, visto l'argomento, di riguardare qualche filmato girato nei campi di concentramento al momento della liberazione, e contare fino a dieci prima di dire altre stronzate.

marcella bordigoni Commentatore in marcia al V2day 12.06.06 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggete in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g.-s.i.s.u..c.o.m.

Giovanna Nigris


G i o v a n n a N i g r i s 11.06.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,mi chiamo stefano,ho 23 anni e scrivo per raccontare solo l'ultimo fatto di indecenza sanitaria che mi è capitato.Ho una nonna di 97 anni,cadendo si è rotta il femore ed è stata ricoverata presso il reparto di chirurgia l'ospedale san paolo di milano...dopo essere stata sottoposta ai classici esami preintervento,che hanno dimostrato la quasi certa morte di mia nonna in seguito a complicazioni di salute,noi tutti parenti abbiamo deciso di non farla operare e farle seguire un periodo di riabilitazione presso istituti appositi.Preso atto della nostra decisione l'ospedale,nella persona del dottor X voleva letteralmente sbattere fuori mia nonna,neanche trasferirla di reparto,come sarebbe stato logico,con la scusa che la sua permanenza costava soldi che l'ospedale non poteva permettersi di sprecare..le strutture per anziani costano non meno di 60 euro al giorno e nessuno di noi poteva permettersele,considerando che la riabilitazione in questi casi richiede mesi non sapevamo cosa fare..dopo aver sfogato la rabbia su questo ometto che si faceva chiamare dottore ma che in realtà era un mercenario,è bastato minacciare di azioni legali l'ospedale per ottenere non solo che trattenessero mia nonna per qualche giorno in più,ma che le trovassero A LORO SPESE una struttura che facesse al caso suo..la mia domanda è questa: ma allora si PUO' avere una sanità gratis e veloce,possibile che solo se ci sono di mezzo minacce si acceda ai servizi giusti che tutti i cittadini hanno il diritto di utilizzare??dov'è finita l'etica,la vocazione del medico,se si vuole sbattere fuori un paziente x far risparmiare soldi all'ospedale,il cui unico e primario compito è quello di curare gratis??forse la mia è una segnalazione inutile e solo una goccia del mare,ma questo è l'unico spazio privo di ipocrisia in cui posso sfogare la mia delusione,ringrazio Grillo che ci sta concedendo più di quanto da un "comico" sarebbe lecito attendersi!grazie davvero!

Stefano Porcu 11.06.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo é il vero male della sanità,lo stato italiano che spende inutilmente soldi pubblici per puntare tutto sulla falsa prevenzione invece di investire nella ricerca per portare alla luce una nuova cura che curi malattie come aids,malaria,tbc,per ricercare come curare la sclerosi multipla per fare prevenzione nei paesi dove le multinazionali hanno tutto l'interesse a far crescere i malati.più medici e ricercatori per curare tutti e basta soloni razziatori

pasetti luciano luca Commentatore in marcia al V2day 10.06.06 23:32| 
 |
Rispondi al commento

1)L'Annuario Mondiale ("World Almanac") censisce 15.688.259 ebrei, in tutto il mondo nel 1938.
2) New York Times" del 22 febbraio 1948 ebrei esistenti in tutto il mondo 15.600.000 e i 18.700.000


Grande Grillo! scusate l'offtopic

Sulla mia homepage a destra ho le news di Beppe grazie ai feed rss. Se v serve mettetevela cm homepage!

http://gioblecch3.altervista.org

Ps ottimizzata x Int.Explorer, se no Firefox con il plugin IETAB attivo. ciauz


Mi chiedo se sappiate chi è il dott. Hamer
e se abbiate, soprattuto tu Beppe l'idea della portata della truffa del sistema farmaceutico
legato alla medicina cosiddetta allopatica (quella che si pratica negli ospedali e dal SSN)
SUDIATE!
Il cancro non è un brutto male è la risposta del ns cervello ad un trauma subito A LIVELLO EMOZIONALE!!!!
Non esistono sostanze cancerogene ed il cancro
se ne andrà quando risolviamo il trauma emotivo che l'ha provocato!
Hamer lo ha dimostrato SCIENTIFICAMENTE, non con le probabilità come fa la medicina ufficiale...
SCIENTIFICAMENTE VUOL DIRE SEMPRE RIPETIBILE NEL 100% DEI CASI!!!!
Vi segnalo una lettura che vi cambierà la vita e che tu Beppe (se non lo hai giaà fato)dovresti leggere:
LA MEDICINA SOTTOSOPRA diGiorgio Mambretti, Jean Seraphin edizioni AMRITA.
Buona lettura e poi sommergetemi pure di critiche e parolacce ma non state zitti.
Caro Beppe sta arrivando l'era dell' Acquario
e tra un po' sarà impossibile tenerci imbavagliati ed allora le cose si sapranno!
Grazie vi abbraccio tutti
Gian

Gianfranco Arpini 10.06.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Politica e democrazia.

Il fare politica e la democrazia dovrebbero essere per origine e contenuto strettamente legate. In Italia invece si parla di democrazia anche quando di nascosto vengono esercitate violenze. Non è giusto che la gente che ha il potere politico provochi situazioni tanto deplorevoli, così come non è giusto che personaggi politici riscuotano ugualmente stima dalla gente quando di fronte ad una realtà tanto vile e brutale , non la meritano. Leggi in questo Blog per cortesia : http://oltreilbuio.blogspot.com/

Giovanna Nigris

G i o v a n n a N i g r i s 09.06.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Sull’individuazione, l’esplorazione e l’intervento adeguato del crimine occulto sono stati sparsi fiumi di inchiostro e le trattazioni risultano diverse a seconda dei criminali con cui si ha a che fare. Lo scopo del mio intervento non è quello di aggiungere altre informazioni alle molte già esposte e provate sul sito internet che si può raggiungere persino scrivendo il mio nome e cognome nei motori di ricerca e che vanno ad aggiungersi alle molte già in possesso della letteratura scientifica a riguardo, né quello di proporre un nuovo studio, forse l’ennesimo. Ho sentito l’esigenza di trovare un filo conduttore, tra la mera molteplicità delle informazioni, nonché delle relative nozioni che riguardano il crimine occulto e che permettono di chiarire i vari scottanti argomenti, delineandoli nei loro propri contenuti cinici e delinquenziali. Dall’anno 1992 sino ad oggi, nel più terrificante silenzio stampa, in qualità di assistente amministrativo, mi è stata distrutta sempre più la salute sul posto di lavoro. Per favore aiutatemi con la Petizione, grazie.

G i o v a n n a N i g r i s 09.06.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

HAMER
HAMER HAMER

marco ancinelli 09.06.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

La Verità

Oppure ha ragione uno dei due ex ministri:

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/la-verit-e-che-per-la-sicilia-non-c.html

Gianpiero Romano 08.06.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
In questi giorni è passata sotto esame alla Commissione Europea la
richiesta di abolizione dei costi di ricarica per le schede cellulari
(i famosi 5 euro sui 30 che paghiamo) presentata da un comune cittadino
italiano.Questo fenomeno è tutto italiano,negli altri paesi del mondo
il credito telefonico corrisponde a quello che si ha pagato per la
ricarica!
La notizia che la C.E. si stia mobilitando (e ha già preso contatti
con l'Authority italiana) ci rinfranca moltissimo, ed è un segnale
chiaro e pulito del fatto che qualcosa può cambiare.
Per questo riporto qui sotto un link nel quale si può firmare (online)
la petizione per l'abolizione dei suddetti costi di ricarica. Bisogna
arrivare a quota 50000 firme ... siamo solo a 13000!
(Ma quand'è che noi italiani la smetteremo di farci prendere per il
c.......?!?!? - ndr)

Il primo link qui sotto e quello che permette di accedere alla
petizione:

http://www.petitiononline.com/costidir/petition.html

Questo secondo link è quello che permette di accedere ad un articolo
sul tema:

http://punto-informatico.it/p.asp?id=1473614&r=Telefonia

Ringrazio tutti per l'attenzione e spero che darete l'opportunità a
tutti i vostri amici/conoscenti di fornire il loro contributo
alll'iniziativa...e che loro lo facciano a loro volta!

è vero tutto questo?

giuseppe russo 08.06.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento

L'Associazione FAVO (Federazione Associazioni Volontariato Oncologia), che si occupa di malati oncologici e che ultimamente ha chiesto il finanziamento a mezzo invio del solito sms, è presieduta da tale Francesco De Lorenzo.
Non sarà mai lo stesso De Lorenzo (ex PLI), già ministro della Sanità, condannato per tangenti incassate, a dire dell'imputato, per favo(ooops!)rire il proprio partito?
Se così fosse, il nostro è davvero uno strano Paese se può permettersi di attribuire la presidenza di una federazione delle federazioni di volontariato di oncologia ad una persona almeno discutibile sul piano deontologico (se non sbaglio quel De Lorenzo era, oltretutto un medico).

Anna Maria Mircoli 08.06.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

ACQUA

Altroconsumo, l'associazione per i diritti dei consumatori, ha svolto un'attenta e minuziosa indagine sulle acque che sgorgano dalle fontanelle pubbliche delle città italiane e dai rubinetti di casa. Il risultato? Queste acque hanno ben poco da invidiare a quelle imbottigliate e vendute nei negozi! Costano meno, non comportano trasporto e sono buone!
Segnalo alcuni link:

http://www.altroconsumo.it/map/show/12120/src/108232.htm

http://www.altroconsumo.it/map/show/12240/src/107612.htm

http://www.disinformazione.it/acqua2.htm (questo è un po' vecchiotto, ma interessante).

Elena Bianchi 08.06.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

sembra poco evitare lo 0.5% dei decessi?

maurizio giovanni 08.06.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
nell’attacco agli screening sei partito da un contributo di Domenighetti che dice diverse cose giuste, ma coinvolgi nella critica anche chi parte dagli stessi presupposti per organizzare campagne di screening gratuite, sottoposte a precise regole, proprio per limitare i possibili costi (soprattutto errori ed esami inutili) e per assicurare tutte le informazioni necessarie, anche quelle sui limiti dello screening e sulle incertezze. Esiste infatti un mondo, cosiddetto degli “screening organizzati”, che si riconosce, per quanto riguarda la mammella, nelle Linee Guida Europee e in un organismo, il Gruppo Italiano Screening Mammografico, che periodicamente si riunisce per verificare gli indicatori di qualità e fornisce dati all’Osservatorio Nazionale Screening. Questo mondo attribuisce da sempre una grande importanza alla comunicazione veritiera, completa, chiara e alcuni suoi componenti sono tra i redattori di un capitolo delle Linee Guida Europee molto rigoroso su questo tema. Onestamente, ci sono prove del fatto che lo screening possa salvare molte vite e un 30% di decessi in meno non è poco. E facciamo di tutto per mantenere alto il margine di questo guadagno e per spiegare che non sempre il sistema funziona al meglio e che ogni intervento sanitario contiene per definizione dei rischi. E ci sono dati sufficienti anche per dire che nelle regioni dove gli screening organizzati non esistono le donne corrono maggiori rischi, sia di morire per il tumore della mammella di cui si sono ammalate (soprattutto se sono povere e poco informate), sia di essere sottoposte ad esami inutili, troppo precoci e/o troppo frequenti, offerti, in questo caso sì, sulla base delle leggi di mercato. Se la tua battaglia contro le menzogne dovesse diventare una guerra indiscriminata contro tutti dovresti mettere in conto che la prima vittima della guerra è la verità. Possibili conflitti di interesse: coordino il gruppo di lavoro nazionale sulla comunicazione negli screening

Marco Petrella 08.06.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guarda che è stato stabilito con certezza che il Prozac causa effetti disastrosi, minchia non scherziamo, c'è ancora gente che lo prende?

Ancinelli Marco 08.06.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Nn sapevo dove segnalarlo, per tanto lo faccio sul primo post che trovo nella sezione medicina.
Allego un link della gazzetta del mezzogiorno che parla del parere positivo dell'emea (agenzia europea sulla valutazione del farmaco) sulla somministrazione del prozac ai bambini.
Nella pagina italiana di google news ce ne sono anche altri.
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_cronache_NOTIZIA_01.asp?IDNotizia=160937&IDCategoria=10
è da circa un anno e mezzo che seguo l'evoluzione di questo tipo di notizi, ovvero del tentativo di considerare i bambini come un mercato nuovo e libero per l'industria della cura mentale.
Il mio interesse è quando, sempre da google, ho letto che in USA, dove la somministrazione è legale da divers tempo, il numero dei suicidi e dei pensieri suicidi è cresciuto del 25% tra coloro che hanno assunto psicofarmaci da bambini.
La fonte di questa notizia era una associazione per i diritti dell'uomo che citava un'inchiesta della food&drugs administration. Insomma non proprio di parte, ma che sono garanti di tutti.

Scusate se sono off topic, ma non sapevo dove segnalare.

Giovanni Nulli 08.06.06 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono in grado di commentare la veridicità o meno delle affermazioni scientifiche, pur essendo molto informata...credo comunque che la prevenzione sia fondamentale per molte patologie. Ovvio che essa deve essere attenta e qualificata e quindi il punto della discussione dovrebbe essere spostato su quanto la nostra sanità, soprattutto quella pubblica sia pronta scientificamente ed economicamente a fare una prevenzione MIRATA. Faccio annualmente i miei bravi esami di screening, e se non fosse stato per essi forse non sarei qui, sperando che i medici che mi assistano e ne sono convinta siano onesti e preparati. Ma quanto ho girato e pagato per trovarli e questo non mi sembra giusto e degno di un paese civile! Non devono essere i falsi positivi a spaventarci ma coloro che li rendono possibili e il sistema goverbnativo che permette a mediconzoli presuntuosi ed arroganti di continuare a rubare soldi pubblici e privati.Bisogna discutere e combattere su questo problema e non sugli screeening che comunque salvano vite...

anna di pumpo 08.06.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera mi sono fatta accompagnare al Teatro Carcano ove vi era una discussione-critica con riferimenti variopinti. I partecipanti erano: Beppe grillo, Dario Fo, l’On. Antonio Di Pietro Marco Travaglio ed altri. Poiché sono in ossigenoterapia domiciliare per problemi cardiaci e respiratori ho potuto resistere a respirare l’aria viziata del Teatro solo per circa un’ora dopo mi sono fatta riaccompagnare a casa mia. Ho voluto stringere la mano a Beppe grillo facendomi aiutare da uno spettatore per contattarlo di persona e per guardare in faccia colui che critica un’infinità di fatti e persone, parla tanto in favore della libertà di stampa e poi mi censura nel suo blog quello che io scrivo, tanto che devo fare delle acrobazie con puntini e lineette per superare il blocco esercitato contro di me utilizzando alcune parole chiave. Sempre ieri sera, ho udito l’On. Di Pietro criticare la sua esclusione dalla nomina a Ministro di Grazia e Giustizia con il seguente concetto: “ …mi è stato chiesto che ministro avrei voluto fare e poi mi è stato risposto: “alla Giustizia no! Sennò c’è il rischio che funzioni pure…” Io conobbi Romano Prodi alla stazione ferroviaria Termini di Roma mentre ero parte di un gruppo di amici, in quella occasione Prodi mi è sembrò una persona seria e a modo, tanto che oggi dubito che lui o qualcuno del suo gruppo possa avere detto una frase del genere a l’On. Di Pietro. Ho compreso che ieri sera sono stati descritti avvenimenti e storie costruite intorno alle imprese di sedicenti eroi con particolari riferimenti alla nascita immaginaria di nuovi valori che ritengo soltanto fumosi. L’incredibile portata e la mole dell’opera di convincimento sul pubblico di Beppe Grillo & suoi Amici, a mio avviso sta unicamente ad indicare una grande sete di potere il quale, come disse uno dei più noti politici italiani, logora chi non c’è l’ha. Buon Giorno a tutti. G. i. o. v. a. n. n. a

G_ i. o_ v. a_ n. n_ a N_ i. g. r. i. s 08.06.06 07:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se leggete sui giornali, vedrete che tutti conoscono le cause dei reati, ma poi la realtà è completamente diversa. Cari Lettori, mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra) dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale F_A_T_E_B_E_N_E_F_R_A_T_E_L_L_I E O_F_T_A_L_M_I_C_O DI M_I_L_A_N_O, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” R.O.B.E.R.T.O F.O.R.M.I.G.O.N.I e l’ex Assessore alla Sanità C.A.R.L.O B.O.R.S.A.N.I (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente per anni degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’ E LASCIATO AL POSTO DI DIRIGENZA DEL SUDDETTO OSPEDALE COLORO CHE HANNO VIOLATO E VIOLANO LA LEGGE.
Se vi è possibile per favore aiutatemi a superare il silenzio stampa, fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti . G i o v a n n a

G_ i. o_ v. a_ n. n_ a N_ i. g. r. i. s 08.06.06 06:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto tutti i post.

CA..O!! LEGGETE HAMER E ALLA SVELTA

marco ancinelli 08.06.06 02:40| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,dato l'argomento,non sarebbe ora di cominciare a parlare di Hamer,e di correggere quelle idiozie su Wikipedia? E' normale che un personaggio così venga trattato dalla comunità Scientifica come un picchiatello? forse sì,se si pensa Galileo, a Di Bella, e a tanti altri.
Davanti a tutti i blogger, io scommetto con te, una cena dove vuoi tu, che se leggerai il libro di Hamer : Testamento Per Una Nuova Medicina, caro mio Beppe, tu non sarai più la stessa persona di prima. Spero che prenderai questa scommessa seriamente.

Ancinelli Marco 08.06.06 02:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace molto per tutte quelle persone che muoiono e che moriranno fino a che non si adotterà il sistema della Nuova Medicina.
Personalmente, non ho più paura del cancro, anche perchè so come avviene e perchè. Quello che mi piacerebbe, è che tutti lo sapessero, che l'uomo come gli animali e le piante, è soggetto ai suoi geni, e alle leggi biologiche della natura.
www.nuovamedicina.com

marco ancinelli 08.06.06 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno vorrebbe fare credere che la democrazia moderna che abbiamo come diritto umano e il derivante stato di diritto si presenta in contrapposizione alla democrazia medioevale e greco-romana, inteso come mero diritto del soggetto di una comunità. Poi se si va a vedere, si vorrebbero prendere insegnamenti di vera democrazia dall’America, patria delle sette! Questo sarebbe il progresso a cui noi miriamo? I risultati catastrofici mondiali oltre che italiani, già si vedono eccome. Il marcio della giustizia finta che c’è in Italia inconfutabilmente già si vede e nel mio caso si sente. La frode corrode gli interessi delle persone oneste, senza via di scampo e poi come ciliegina sulla torta si assiste a potenti ipocrisie esercitate proprio da coloro che si credeva meritassero fiducia e simpatia. Il caro Antonio di Pietro fu informato del crimine bestiale a cui sono sottoposta, ma non ha mai mosso un dito per impedirlo! Il simpatico Beppe Grillo che parla tanto di onestà, trasparenza e libertà di stampa mi blocca continuamente la possibilità di postare nel suo blog , evidentemente dare una mano ai delinquenti che mi hanno rovinata e mi rovinano ancora, ovvero per non fare sapere troppo i nomi dei criminali che autorizzano tacitamente l’esercizio del crimine. Gli Italiani secondo me non meritano il raggiro, la frode e il tradimento perché insistere cari e stimatissimi signori. Io per postare qui in questo Blog devo usare degli escamotages, perché la informazione quella vera, esiste solo come propria propaganda per farci un business. Che Beppe Grillo voglia diventare un altro “onorevole” …., tutto si riduce ai propri interessi, questa è la verità.
G i o v a n n a N i g r i s http://w-w-w.-m-o-b-b-i-n-g--s-i-s-u.-c-o-m (per leggere il sito togliere il trattino tra una lettera e l’alta, scusate e grazie)

G. i. a. c. o. m. o M. o. n. t. a. n. a 07.06.06 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non capisco perkè non avete pubbl il mio commento di ieri al post sulle "tette"...

linda foderà 07.06.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono piante e alberi che fino ad una certa altezza crescono, dopo improvvisamente presentano una qualche evidente anomalia.

La stessa cosa si può dire che accade agli esseri umani tanto che essi nel loro trascorso rappresentano tutta una sequela di comportamenti simili a quelli dei propri antenati e il cui successivo dirottamento verso il bene e quindi verso la pace, o verso il male e pertanto verso la guerra, talvolta rivela persino un qualche imput ereditario.

Quelle persone sono il risultato finale di altri comportamenti analoghi o simili. Per allontanare condizionamenti di qualsiasi genere è necessario prenderci una giornata ogni tanto tutta per noi, passeggiando in un bosco, in un campo, saliamo una collina, scaliamo una montagna, seguiamo il corso di un fiume, il contatto con la natura ci purificherà da ogni negatività acquisita e che non ci appartiene.

Quando sentiremo di avere trovato il Luogo che sentiamo più positivo per noi, sediamoci o sdraiamoci per sentire il meraviglioso contatto con la Madre Terra. Quell’aria e quella pace ci caricherà di energie cosmiche positive e ci renderà estremamente più forti e combattivi contro qualsiasi abuso o raggiro che ci vorrebbero fare subire passivamente.

Ogni volta sarà questo il segreto della nostra forza. Le persone senza scrupoli e malvage non potranno avere alcun beneficio da questa pratica per motivi che ora sarebbe troppo lungo spiegare. Un saluto a tutti. G i a c o m o

G. i. a. c. o. m. o M. o. n. t. a. n. a 07.06.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari blogger e caro Beppe,
purtroppo molti non sanno che esistono terapie alternative per la cura dei tumori. Sono terapie non invasive e danno risultati sorprendenti. La comunità scientifica internazionale le definisce con il termine di "ADROTERAPIA". Vi spiego in due parole: ADRO sta per adroni (le particelle più piccole esistenti in natura, dotate di massa e di carica; es. i protoni dell'H). Tali particelle non danno processi di diffusione laterale (cioè non intaccano neanche minimamente i tessuti sani circostanti la massa tumorale) e rilasciano la loro energia solo sul bersaglio tumorale con una precisione millimetrica. In Italia l'unico centro di adroterapia si trova a Catania e tratta solo i melanomi oculari. In cosa consiste il trattamento? semplicemente una seduta di qualche minuto per un paio di giorni e poi si torna a casa e si aspetta che le cellule sane eliminino quelle malate....
Perchè in Italia si ha poca informazione? Forse perchè gli interessi sono altri... però la salute dei cittadini dovrebbe essere al primo posto dell'agenda politica italiana!!!

Vincenzo Zimmitti 07.06.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

L'anno scorso al momento di decidere che auto acquistare con mia moglie abbiamo voluto fare una scelta ambientalista. Abbiamo perciò preso l'ultima nata delle auto ibride (benzina elettrica): una Lexus rx 400h.
E' un SUV, però consuma meno di una 2.000 a benzina ed è un auto molto silenziosa. Tante volte ci siamo detti con mia moglie, pensa che bello se tutti avessero questo tipo di auto, ci sarebbe meno inquinamento e meno rumore. Meno stress e più salute per tutti.
Spero quindi che il Governo e gli ambientalisti considerino questo aspetto e non vorranno indurmi a vendere quest'auto a causa di una tassazione sul bollo assurda. Ho ricevuto anche un contributo statale perchè questa auto è ecologica.
D'altronde se si vuole fare un primo passo concreto bisognerebbe tassare le auto (e comunque tutto ciò che produce inquinamento) in funzione del loro consumo medio di carburante e grado di inquinamento.
E sviluppare il trasporto su rotaia e l'intermodalità.
Di questo argomento ha trattato come sempre molto bene l'ultima puntata di "Report" di domenica 4 giugno. Grazie Milena.

alessandro cadunz 07.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

L'anno scorso al momento di decidere che auto acquistare con mia moglie abbiamo voluto fare una scelta ambientalista. Abbiamo perciò preso l'ultima nata delle auto ibride (benzina elettrica): una Lexus rx 400h.
E' un SUV, però consuma meno di una 2.000 a benzina ed è un auto molto silenziosa. Tante volte ci siamo detti con mia moglie, pensa che bello se tutti avessero questo tipo di auto, ci sarebbe meno inquinamento e meno rumore. Meno stress e più salute per tutti.
Spero quindi che il Governo e gli ambientalisti considerino questo aspetto e non vorranno indurmi a vendere quest'auto a causa di una tassazione sul bollo assurda. Ho ricevuto anche un contributo statale perchè questa auto è ecologica.
D'altronde se si vuole fare un primo passo concreto bisognerebbe tassare le auto (e comunque tutto ciò che produce inquinamento) in funzione del loro consumo medio di carburante e grado di inquinamento.
E sviluppare il trasporto su rotaia e l'intermodalità.
Di questo argomento ha trattato come sempre molto bene l'ultima puntata di "Report" di domenica 4 giugno. Grazie Milena.

alessandro cadunz 07.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Cari blogger e caro Beppe,
purtroppo molti non sanno che esistono terapie alternative per la cura dei tumori. Sono terapie non invasive e danno risultati sorprendenti. La comunità scientifica internazionale le definisce con il termine di "ADROTERAPIA". Vi spiego in due parole: ADRO sta per adroni (le particelle più piccole esistenti in natura, dotate di massa e di carica; es. i protoni dell'H). Tali particelle non danno processi di diffusione laterale (cioè non intaccano neanche minimamente i tessuti sani circostanti la massa tumorale) e rilasciano la loro energia solo sul bersaglio tumorale con una precisione millimetrica. In Italia l'unico centro di adroterapia si trova a Catania e tratta solo i melanomi oculari. In cosa consiste il trattamento? semplicemente una seduta di qualche minuto per un paio di giorni e poi si torna a casa e si aspetta che le cellule sane eliminino quelle malate....
Perchè in Italia si ha poca informazione? Forse perchè gli interessi sono altri... però la salute dei cittadini dovrebbe essere al primo posto dell'agenda politica italiana!!!

Vincenzo Zimmitti 07.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, tutti bravi e intelligenti e a modo....se una come me un bel cancro al seno ce l'ha, ma se smette di lavorare per curarlo muore di fame lei e la figlia, che dovrebbe fare??
L'unica è tirare fino a che schiatta. In questa società si paga caro non essere un dipendente.
Speriamo solo che sia veloce e non troppo dolorose, mi raccomando voi che potete fateli gli screening...
Forse si facessere meno screening di massa magari qualche soldino si risparmierebbe?? Tanto il risultato cambia poco.

Giovanna Arco 07.06.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma i testicoli ... hanno il midollo?

silvia bada 07.06.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo che il prof. Veronesi, nel suo libro "quello che le donne devono sapere", parla della cancerosità dello sperma!

Grazie professoroni, per quanta serenità date alle donne, con la vostra medicina maschilista (non si è mai capito perché le donne comincino gli screening a 25 anni e gli uomini a cinquanta: siamo più malaticce?).

Il grazie sincero va invece a Grillo.

Parliamo di cure sopportabili che guariscano, invece di medicalizzazione della vita (soprattutto delle donne)

rosa misonrotta 07.06.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONE CLASS ACTION ON LINE
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
sottoscrivi e collabora con il passa-parola.
Abbiamo bisogno di altri volontari per portare avanti la campagna di sensibilizzazione a sostegno della rapida approvazione di una buona legge.

Un PDL approvato alla Camera c’è anche se insabbiato al Senato da quasi due anni, quando il clima politico era determinato dalla CdL, che almeno formalmente alla Camera non si è opposta e perderebbe la faccia se oggi si opponesse.
La volontà di fare una legge è comune a tutti i Partiti del CSX ed é riportata nel testo finale del programma dell’Unione.

Quello che manca è il presidio di una forte volontà popolare che accenda i riflettori sull’argomento, solleciti ai Partiti proposte legislative effettivamente buone per i cittadini, eviti interferenze e annacquamenti delle lobbies combinate Multinazionali & Potentati politici_economici, escluda interessi privati delle voraci Associazioni Consumatori a livello nazionale, sovrintenda la qualità intrinseca della legge per evitare pataracchi all’italiana.

E’ l’embrione di questo presidio popolare che la petizione per la CLASS ACTION
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
vuole rappresentare, una moltitudine di liberi cittadini che ha necessità di riconoscersi al più presto in un portabandiera con credibilità e visibilità nazionale al di fuori di condizionamenti partitici ed economici.

Tutte le informazioni sulla bacheca del costituendo comitato sul: forum.rai.it
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Conviene SOTTOSCRIVERE 07.06.06 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Se leggete sui giornali, vedrete che tutti conoscono le cause dei reati, ma poi la realtà è completamente diversa. Cari Lettori, mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra) dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).
Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale F_A_T_E_B_E_N_E_F_R_A_T_E_L_L_I E O_F_T_A_L_M_I_C_O DI M_I_L_A_N_O, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.
Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” R.O.B.E.R.T.O F.O.R.M.I.G.O.N.I e l’ex Assessore alla Sanità C.A.R.L.O B.O.R.S.A.N.I (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente per anni degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’ E LASCIATO AL POSTO DI DIRIGENZA DEL SUDDETTO OSPEDALE COLORO CHE HANNO VIOLATO E VIOLANO LA LEGGE.
Se vi è possibile per favore aiutatemi a superare il silenzio stampa, fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti . G i o v a n n a

Giovanna Nigris 07.06.06 03:09| 
 |
Rispondi al commento

L’AMBIGUA STRATEGIA DELLA POLITICA SUL TERRITORIO
-di G.i.a.c.o.m.o M.o.n.t.a.n.a


Nessuno può mettere in dubbio che coloro che devono scontare una pena dopo avere commesso uno o più reati hanno il diritto di sapere e di vedere che la giustizia sia uguale per tutti. Il fatto che ci siano individui che possono delinquere perché poi hanno le spalle protette da uomini politici, ci lascia tanto sconcertati quanto sdegnati. L’associazione a delinquere finalizzata alla frode giudiziaria che ha subito e subisce con tutte le relative conseguenze la signora G.i.o.v.a.n.n.a N.i.g.r.i.s è un esempio nazionale di ingiustizia, di cinismo, di baldanza e di inciviltà! Tutto così come meglio spiegato nel sito web w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m (Togliere i puntini in mezzo alle parole che si devono mettere perché in questo blog si limita la libertà di parola e si blocca la pubblicazione). La violenza, l’impunità, la derisione e lo scherno che ho visto subire sia da dirigente sindacale che da infermiere impegnato nel volontariato alla suddetta vittima di reati è indicibile. Un trattamento durissimo, arciviolento (fisicamente e moralmente), crudele e di una esasperata brutalità aggravate da una esasperata e inutile attesa di giustizia sino a vedere il raggiungimento dalla prescrizione dei reati, è spaventoso, persino se si considerano soltanto i risvolti triviali successivi con tutte le relative conseguenze sino ad oggi. Per obbligo di obiettività tuttavia, vi sono due aspetti da non fare ignorare: l’indifferenza delle istituzioni e degli uomini politici e l’indifferenza incontrata dopo l’invio di centinaia di petizioni all’ex-Capo dello Stato su tutta la truce vicenda, senza un normale e legittimo intervento. CONTINUA QUI SOTTO…(Sisu2)…

G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 07.06.06 02:34| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUAZIONE:
…(Sisu2)…Leggendo i fatti di servizio con un evento dopo l’altro di illegalità in logica successione, si possono constatare con le prove esposte in una sorta di mosaico di elevata tensione; una accurata e penetrante caratterizzazione degli esecutori materiali dei reati unitamente ai complici, mai piatti nella loro malvagità, anzi di particolare ed evidentissima vivezza nelle singole professionalità. Per tutto questo la vittima ha riscosso e continua a riscuotere solidarietà dall’Italia e dall’estero con l’invio di petizione firmate da aggiungere a tutte quelle già fatte pervenire come detto all’ex-Capo dello Stato che contestualmente è garante della Costituzione e che ora continueranno col suo successore. Giammai avrei potuto credere a suo tempo, che in Italia potessero accadere in pieno silenzio stampa, tali torture. Un caro saluto a tutti. G.i.a.c.o.m.o M.o.n.t.a.n.a


G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 07.06.06 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Ho vent'anni e da poco ho perso mia mamma per carcinoma della mammella.A nostra insaputa è sopravvissuta 14 anni con un tumore diagnosticato e per il quale si sarebbe dovuta sottoporre ad asportazione della mammella. Quattro anni fa si è manifestata la malattia a livello del midollo osseo e si sono provate delle terapie sperimentali, con insuccesso e sospensione di queste. Molti farmaci consigliati non sono stati presi alla luce delle scelte personalissime di mia madre.Vi è stata una spontanea ripresa fino a quando la malattia è esplosa in vari tessuti avanzando fino allo stadio terminale.Dall'esperienza diretta del decorso di un cancro esco con una duplice sensazione: di stupore e sconcerto per il nostro corpo che si ammala silenzioso, che contrasta, corre ai ripari oppure cede; e di speranza nella conoscenza, con gli occhi di una studentessa in biotecnologie che testimonia ora soltanto quanto molto si sappia di quei corpi, delle loro leggi, che pure sembrano indicibili.

grazie, saluti

Loriana Vitillo 06.06.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte Beppe sei un po lento..senza offese ;) ma alla fine arrivi sempre.

Il "tumore" e' solo un'altro dei grandi profitti odierni, non che la gente non si ammali, ma come viene curato? e quali sono le cause?

Non interessa a nessuno fintanto il business del tumore continua.

www.nuovamedicina.com se volete capire quanto profonda e' la tana del bianconiglio.

Altrimenti continuate a dormire e fate finta di non aver letto niente, la scelta e' vostra.

roberto d'angelo 06.06.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Visitando i nominativi di "Parlamento Pulito" ho notato che siete stati di una presisione impressionante nell'indicare le condanne inflitte ai politici elencati.

Complimenti!!

Come mai Vi siete dimenticati del "dissociato" SERGIO D'ELIA eletto nelle fila della Rosa nel pugno ed eletto a segretario della Camera dei Deputati?

Dimenticanza ? Non ci avete fatto caso?..........

Per chi non conoscesse l'onorevole:
D'Elia è nel Comando nazionale dell'organizzazione denominata Prima Linea e collabora alla pianificazione dell'omicidio dell'agente di Polizia Fausto Dionisi a Firenze Carcere delle Murate. Partecipa, inoltre , al disarmo di un poliziotto alla stazione di Ciampino, al tentativo di ferimento del direttore del carcere di Bergamo e fa parte del Commando che progetta l'uccisione della scorta del procuratore di Milano, Mauro Grasti.
Nel Maggio 1979, in seguito al alcune intercettazioni telefoniche (vedi Moggi), D'Elia viene arrestato. Prima condannato a 15 anni per il tentato ferimento del direttore, poi a 30 anni per il concorso all'omicidio di Dionisi.

Nel 1983 si dissocia dalla lotta armata (per forza, l'unico modo di uscire dal carcere - vedi Pentiti di mafia) e in appello,la pena è ridotta a 25 anni.

Comunque va detto che scontando la metà della pena lo stesso si è "ripulito" trasmormandosi (come scritto da un noto giornale) da "violento e sanguinario in mite agnellino. Ciò è sufficiente per passare d'acchitto dalla lotta armata contro le istituzioni dello Stato alla custodia di esse?"

Come possiamo sentirci rappresentati degnamente da un uomo che è stato ai vertici di una organizzazione criminale finalizzata ad uccidere onde sovvertire l'ordine costituito?

Come scritto da un giornale:
"Coraggio. Mandate via D'Elia dalla segreteria della Camera. Lasciategli l'indennità. Non si sa mai.

Allora Grillo? Ancora Parlamemto Pulito?

Gregorio Sarnataro 06.06.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Se leggete sui giornali, vedrete che tutti conoscono le cause dei reati, ma poi la realtà è completamente diversa. Cari Lettori, mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra) dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale F.A.T.E.B.E.N.E.F.R.A.T.E.L.L.I E O.F.T.A.L.M.I.C.O DI M.I.L.A.N.O, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’ex Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente per anni degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’ E LASCIATO AL POSTO DI DIRIGENZA DEL SUDDETTO OSPEDALE COLORO CHE HANNO VIOLATO E VIOLANO LA LEGGE.

Se vi è possibile per favore aiutatemi a superare il silenzio stampa, fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti . G i o v a n n a


G i o v a n n a N i g r i s 06.06.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

x Riccardo Landi e x patrizia mazzonetto
Può darsi che il mio medico di base abbia studiato anatomia sulla versione per medici di Topolino, non lo so, sono ignorante in materia,
so però per certo, che 3 persone che conosco hanno avuto la stessa identica cosa ed hanno fatto la stessa identica trafila ed il risultato è sempre stato il medesimo :
stress con conseguente schiacciamento del cervelletto.
Io non so nulla di medicina, e guai a me andare contro la prevenzione, in quanto la uso spesso e volentieri per timore di non beccarmi una malattia in stato avanzato, ma ripeto quello che mi è accaduto allora per segnalare che spesso c'è molta superficialità.
Proprio perchè ricorro spesso alla prevenzione potrei citare anche 6 mesi di esami clinici effettuati da un mio parente dove una volta si diagnosticava un tumore al seno, il successivo esame lo smentiva...
Quest'avventura che, per fortuna, si è risolta in maniera positiva (ed invece abbiamo avuto la fortuna/sfortuna di conoscere tante persone molto meno fortunate di noi) mi ha lasciato un senso di inquetudine ogni volta che vado dai medici.
Io adoro i medici, ne ho incontrati di pessimi e di meravigliosi, che hanno a cura il paziente che spesso non è malato, ma sempre una persona che si trova di fronte ad un campo a lui sconosciuto e che ha timore e cerca rassicurazione, anche se questo vuol dire diagnosi di una malattia.
Il problema è che, e lo constato anche in molti interventi di medici in questo forum, spesso noi pazienti o potenziali pazienti, siamo solo dei numeri.

Ad ogni modo riporto solo alcune frasi che non mi sono piaciute :
patrizia mazzonetto : ".. e adesso basta!" così conclude la risposta al mio post... e adesso basta in che senso ? non posso parlare ? non posso esprimere la mia opinione ? oppure basta si riferisce a te ? se non vuoi rispondere è una tua scelta liberissima... non lo capisco, ma forse sono io che sono troppo informatico.
Riccardo Landi : "tutto il post" avranno fatto benissimo... mi son


Aderisci anche tu e fai sottoscrivere la PETIZIONE lanciata su Internet CLASS ACTION NOW
http://www.petitiononline.com/cait2006/petition.html
Facciamo di questa grande raccolta di adesioni un presidio popolare per richiedere ed ottenere al più presto una buona legge che permetta finalmente anche in Italia la possibilità di reagire al soppruso del prepotente di turno con un'Azione Collettiva.
Questa grave carenza della legislatura italiana va colmata senza correre il rischio di ottenere una legge annacquata dalla lunga mano delle Lobbies presenti in Parlamento (Banche, Assicurazioni, Soc. Farmaceutiche, Multinazionali, Ass. Consumatori Naz., etc.)

La petizione é una libera iniziativa di base che non ha interessi occulti da difendere, non ha sponsor a cui rispondere, non ha un sito ufficiale da pubblicizzare, non vuole raccogliere migliaia d'indirizzi e-mail ma che scrivendo lettere ai siti, postando nei blog e scivendo sui forum, riportando in questi messaggi l'indirizzo di chi ospita l'iniziativa, é riuscita in pochi giorni a raggiungere 1.474 sottoscrizioni.
Un’iniziativa spontanea, come la nostra, che ha un disperato bisogno di visibilità, può solo contraccambiare offrendo ove possibile reciprocamente la stessa visibilità.

Un grande GRAZIE e un profondo riconoscimento ai siti che permettono alla campagna di sensibilizzazione per la CLASS ACTION di esistere e andare avanti a raccogliere sottoscrizioni.
Siti che hanno accettato di ospitare il nostro banner:
-it.groups.yahoo.com/group/mpsclientidelusi/
-carovanaperlacostituzione.it/testata1/appelli
-triburibelli.org/sito/modules/MyAnn...onces&lid=18288

Tutte le informazioni nella bacheca virtuale sul: forum.rai.it
-forum.rai.it/index.php?showtopic=98232&f=141&hl=

Antonio Da Fabriano 06.06.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo esternare il mio disappunto per la situazione incresciosa che si è venuta a creare: l'accanimento verso la più bella, simpatica,
onesta e leale società calcistica del mondo.

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/05/post-scriptum-volont-ecco.html


Fuori luogo ma non troppo

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/fuori-luogo-ma-non-troppo-la-festa.html

Gianpiero Romano 06.06.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
se queste sono le regole, perche' il mio post e' stato cancellato? era piu' che inerente, aveva nome e cognome, non conteneva turpiloquio e non era razzista o sessista! per una volta che dico una cosa intelligente, me la cancellate??? perche' il mio e non altri che veramente non c'entrano niente col post?
sono veramente curiosa di sapere con che criterio vengono cancellati o mantenuti i post. se qualcuno me lo sa dire. grazie

Silvia L 06.06.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

tempo fa ho letto un libro interessante tradotto in italiano:
Lynne McTaggart
Ciò che i dottori non dicono
La verità sui pericoli della medicina moderna
Macroedizioni - 1999
L'autrice è partita dalla propria esperienza personale di completo fallimento delle diagnosi di medici differenti per indagare sulle mezze verità dei medici.
Altra segnalazione se in google inserite "ciò che i medici non dicono" trovate molti siti interessanti che sviluppano seriamente il tema

paola marcorini 06.06.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento

ciao silvia,
ti invio qs interessante articolo
(anke se le sappiamo già qs cose è bene
ricordarsele)

infascelli@virgilio.it 06.06.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

UNA VEROSIMILE SECONDA VERITA’
- di G. i. a. c. o. m. o M. o. n. t. a. n. a


I personaggi politici che sono contrari a concedere l’amnistia fanno credere di non avere capito o peggio, constatato le illegalità che vengono commesse proprio da quelle persone a cui noi avevamo dato ampio consenso elettorale per governare il Paese.

Alcuni parlamentari conoscono bene i “ PRODOTTI ” scelti della loro inciviltà. Verosimilmente essi, con la concessione dell’amnistia, vogliono togliersi un peso sulla coscienza e così riscattare il loro passato occulto, riscattarsi dalle loro malefatte nascoste che ben pochi sanno. La loro coscienza non si è completamente essiccata.

Sempre verosimilmente chi concede l’amnistia si procura i fondi persi dei valori morali necessari per il ritorno al sole, alla luce, ad un certo grado di imparzialità e di conseguente civiltà.

Dopo avere constatato le torture inflitte per anni sino a tuttora ad una donna vittima del crimine occulto con tanto di personaggi politici che stanno solo a guardare, vedi sito web: w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m Ecco come vedo io la concessione dell’amnistia.

(TOGLIERE I PUNTINI SUPERFLUI IN MEZZO ALLE PAROLE, INSERITI PER IL BLOCCO CHE C’E’ IN QUESTO BLOG PER NON FARE PARLARE CHI SCRIVE OLTRE UN CERTO GRADO DI VERITA’). Anche questo purtroppo è allarmante e sconcertante! Peppe Grillo, su questo ultimo punto dovrebbe anche biasimare sé stesso!


G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 06.06.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Buon compleanno a - s.t.o.g.a.z. -

nagual nigell 06.06.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Uso per la prima volta un 'blog' e già il termine mi incute un senso di... disagio. Volevo comunque chiedere a Beppe Grillo quanto c'è di vero, io immagino molto, nelle e.mail che girano su i privilegi assurdi di cui godono i parlamentari, e di cui non sono purtroppo capace di allegarne una significativa sintesi, ma soprattutto cosa si può fare perchè in questo periodo di crisi si possa sollevare il problema in maniera seria. Se sono veri i dati che circolano in rete si parla di milioni di euro l'anno spesi in servizi gratuiti a favore dei parlamentari, oltre alla considerazione che loro hanno diritto alla pensione dopo solo 5 anni, mentre noi lavoratori dipendenti dopo 40 anni, forse... visto i tempi che corrono!!!
Spero in una risposta, grazie.
Renato

renato dentice d'accadia 06.06.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un tecnino di radiologia....uno di quei simpaticoni che schiacciano il seno durante l'esame...
Non è la prima volta che secondo Beppe nn è molto obiettivo quando parla di screening...
Lo screening mammografico..cosi' come il PAP test...sono esami talmente importanti e preventivi che metterne in discussione l'efficacia significa solo esporre le donne a paure nn giustificate.
Le radiazioni assorbite durante una mammografia equivalgono ad una giornata al solo in montagna..
Questo basta per far capire che è un esame che è meglio fare..??
Sapete quanta gente scopre un carcinoma infiltrante con una mammo??

Fabbroni Luigi 06.06.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mia madre ha scoperto di avere il cancro al seno (entrambi i seni) proprio grazie a uno di questi esami di routine. Per fortuna è stata presa quando i tumori maligni erano ancora piccoli e facilmente operabili. Senza pagare una lira l'ho portata proprio all'IEO di Veronesi (è convenzionato) dove è stata operata e trattata in modo meraviglioso, cosa che negli ospedali te lo sogni. Il tutto nel giro di pochissimo tempo.

Io non so se questi esami sono dannosi o se qualcuno ci lucra, può anche essere, so solo che grazie a una normale mammografia mia madre ha potuto combattere in tempo questo terribile male e salvarsi.
E' stato un calvario, ma ora lei sta benissimo e la sua è una vita del tutto normale.
Se non avesse fatto quella mammografia, se avesse aspettato anche solo un anno che sarebbe successo?

saluto

Sandra Ross 06.06.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

sono stato ore a leggere commenti e discussioni scaturite da questo post e mi sono convinto che la grande eterogeneità dei frequentatori del blog non consente di poter approfondire o commentare l'argomento senza correre il rischio di confondere chi sta vivendo in prima persona il problema cancro.
Ogni persona è un universo a se e deve essere vista nella sua singolarità; il cancro è una malattia seria e va affrontata con provvedimenti seri; la prevenzione i sani possono decidere di farla come vogliono ma quando insorge la malattia le "bizzarrie" devono fermarsi e lasciare il posto a quanto di meglio esiste per combatterla, dominarla, vincerla.
Il Prof. Luigi Di Bella ripeteva spesso: "il corpo umano dispone di potenti mezzi di autoguarigione talvolta però questi mezzi vanno aiutati"; la medicina convenzionale, o meglio l'oncologia, nella sua breve storia (è una branca medica che ha poche decine di anni) è andata nella direzione della generalizzazione e cioè quella di curare il malato in base al peso e alla superfice corporea senza tenere conto della sua individualità.
Oggi le cose stanno gradatamente cambiando-le case farmaceutiche però ostacolano questo cambiamento-e molti medici, stanchi degli insuccessi, stanno ritornando a porre più attenzione al malato ... come dice il dr. Sergio Stagnaro (ricercatore, padre della semeiotica biofisica) "si tratta non di scoprire ma di riscoprire ciò che è stato nascosto dalla polvere del tempo".
Con questo termino senza consigliare di visitare un sito piuttosto che un altro ma esortando chi vive il problema, su se stesso o attraverso una persona cara, a non accontentarsi di un solo parere e a raccogliere quante più informazioni possibili per poter,e dopo aver valutato i pro ed i contro di ogni singola proposta, scegliere quella che ritiene più idonea quanto a possibili risultati, controindicazioni, effetti collaterali e qualità di vita.

ivano camponeschi 06.06.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mia madre si è sottoposta a marzo all'esame mammografico dopo tre anni dal precedente: ovviamente ha pagato di tasca sua per poterlo effettuare nel giro di pochi giorni altrimenti col servizio sanitario l'esame le sarebbe stato effettuato esattamente un anno dopo.
Mia madre è risultata positiva ad un carcinoma infiltrante di terzo livello. E' stata operata d'urgenza e ora è sottoposta a chemioterapia + radioterapia adiuvante.

Probabilmente lo screening può essere usato come mezzo di lucro per chi lo promuove, ma se mia madre avesse ulteriormente aspettato tra un anno forse non sarebbe ancora viva, o forse sarebbe in condizioni critiche.

Consiglio lo screening il più possibile è un'arma di difesa e non può e non deve essere sottovalutata.

Luciano Mambretti

luciano mambretti 06.06.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

L’ITALIA E LA VERA CIVILTA’ COSTITUZIONALE
- di G. i. a. c. o. m. o M. o. n. t. a. n. a

Non si può affrontare lo studio del crimine occulto finché lo stesso viene protetto da insospettabili personaggi che noi, ignari della loro vera personalità perversa e malvagia, in passato abbiamo visto dare ampia fiducia elettorale.

Ora dopo gli ultimi bollenti fermenti elettorali, dopo gli ostacoli delle elezioni di quelle massime cariche dello Stato e della conseguente fiducia al Governo Prodi c’è da sperare che il crimine occulto protetto dal centro-destra si faccia uscire allo scoperto informandone i cittadini.

Per un discorso di un quadro generale di politica e di prospettiva per ora non posso credere che contrariamente alla mia suddetta speranza, ci sia una sorta di seconda intesa tra personaggi di governo e criminali come quella che per esempio emerge per il passato dalla valutazione di quanto spiegato e provato nel sito web della signora G i o v a n n a N i g r i s ancora vittima da anni del crimine, vedi: h.t.t.p://w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m..

Spero inoltre che la consultazione sulla DEVOLUTION sia un ulteriore fallimento del centro-destra e che la stessa attraverso il referendum non sia votata. Ciò per evitare per molti aspetti di vederci catapultare indietro nel tempo quando non ancora esisteva l’unità del Paese.

Le mie considerazioni si muovono a 360° e su un terreno che tira in campo anima-corpo e politica includendo l’assediante vizio dell’accettazione del crimine occulto.
Per proseguire su una strada costituzionale urge la necessità di recuperare un piano strategico sia a medio che a lungo termine che faccia attuare il confronto politico trasparente sui temi etici, sociali, culturali e religiosi.

Su tutto ciò, il Governo Prodi credo debba dimostrare a testa alta anche al suo predecessore come si governa bene il Paese quanto è indispensabile chiedere l’applicazione del manuale della vera civiltà costituzionale.


G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 06.06.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
se la passione ela foga che metti nei tuoi spettacoli è pari alla tua onestà allora sei veramente grande.
Però per cambiare qualcosa ci vorrebbero molte persone come te .E non ce ne sono .Ognuno zappa nel suo orticello e,se a chiacchiere ognuno è d'accordo,in pratica tutti fanno i loro interessi.Solo chi ha i soldi può comandare e fregarsene di tutto e di tutti...

aurora celentano 06.06.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
ma perchè consigliano tutti la mammografia quando poi per avere la sicurezza che non ci sia niente di serio ti fanno fare l'ecografia?

Nicol Nissa 06.06.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'articolo sul mio blog di oggi si intitola "fateci inventare il nostro lavoro" se siete interessati date un'occhiata e lasciate un commento...su
www.bloggers.it/movimentolaureati/

Paolo Ares Morelli 06.06.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Cari Lettori, mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra) dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’ex Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente per anni degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’ E LASCIATO AL POSTO DI DIRIGENZA DEL SUDDETTO OSPEDALE COLORO CHE HANNO VIOLATO E VIOLANO LA LEGGE.

Se vi è possibile per favore aiutatemi a vincere il silenzio stampa, fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti . G i o v a n n a


G. i. o. v. a. n. n. a N. i. g. r. i. s 06.06.06 09:14| 
 |
Rispondi al commento

La sanità è terreno minato d molti interessi economici e di indotto ma giova considerare che la prevenzione va comunque in una direzione giusta. Troppo spesso ahimè vale l'assioma che i medici siano disonesti, interessati da "premi di produzione" e avidi. Io personalmente, sono medico e senza illusioni di onnipotenza e di infallibilità consiglio e sconsiglio a seconda dei casi accertamenti, siano essi invasivi oppure no. Non ho altro che il buon senso e, credo, la professionalità data dall'esperienza. Sono ben conscio del potere esercitato dal mercato della salute, ma per favore ricordate che la medicina è l'unica scienza dove si può scrivere tutto ed il contrario di tutto. Esistono lavori pubblicati su riviste prestigiose che dimostrano l'inefficacia di un farmaco nel controllo di un sintomo: sembra assurdo, ma la comunità scientifica da molto tempo ha accettato anche le dimostrazioni negative. Le radiazioni sono in grado di produrre tumori al seno, linfomi e leucemie, ma la percentuale di donne che subiscono questi danni è risibile in confronto al valore dello screening. Molte donne hanno subito nodulectomie su carcinomi in situ, che con poche probabilità sarebbero evoluti, ma se soltanto qualcuna di queste ha evitato il calvario del cancro, della mastectomia radicale, della chemioterapia e di tutte le mutilazioni fisiche e psicologiche che ne conseguono è un successo della prevenzione (e se qualche lettore ha passato queste esperienze con una parente od un'amica non credo, onestamente, che possa dissentire). Parliamo piuttosto delle campagne terroristiche sull'aviaria, sulla Sars sui virus incontrollati scappati da laboratori indefiniti: questo è un mercato spaventosi, sia per la potenza economica, sia per il potere di convinzione. Molto ci sarebbe da aggiungere, ma mi fermo qui. Grazie per l'attenzione

stefano fonzi 06.06.06 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA (Reuters) - L'esplosione di un ordigno al passaggio di una pattuglia militare italiana ha provocato oggi nella regione di Nassiriya, nel sud dell'Iraq, la morte di un soldato e il ferimento di altri quattro, uno dei quali è in gravissime condizioni".

MESSAGGIO E COMMENTO DI G.I.A.C.O.M.O M.O.N.T.A.N.A


Quando si inaridisce ogni senso morale e sociale tutto va a rotoli! Nel nostro Paese la giustizia mi risulta finta per una infinità di aspetti elencati nel sito web: w..w..w..m.o.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m (Togliere per cortesia i puntini che devo mettere sennò mi viene impedito di postare in questo blog).

Credo che se la spada della vera giustizia basata su ogni vero senso morale e sociale non fosse stata relegata in soffitta, anche le guerre che inondano di lutti e lacrime l’Italia non avrebbero sicuramente avuto persistenza facile!

ORA SALVIAMO I MILITARI ITALIANI FACENDOLI TORNARE IN PATRIA!!

MANDIAMO IN QUESTO SENSO MESSAGGI DI SOLLECITO AL GOVERNO PRODI!!

BASTA LUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 06.06.06 03:56| 
 |
Rispondi al commento

L’ITALIA E LA VERA CIVILTA’ COSTITUZIONALE
- di G. i. a. c. o. m. o M. o. n. t. a. n. a

Non si può affrontare lo studio del crimine occulto finché lo stesso viene protetto da insospettabili personaggi che noi, ignari della loro vera personalità perversa e malvagia, in passato abbiamo visto dare ampia fiducia elettorale.

Ora dopo gli ultimi bollenti fermenti elettorali, dopo gli ostacoli delle elezioni di quelle massime cariche dello Stato e della conseguente fiducia al Governo Prodi c’è da sperare che il crimine occulto protetto dal centro-destra si faccia uscire allo scoperto informandone i cittadini.

Per un discorso di un quadro generale di politica e di prospettiva per ora non posso credere che contrariamente alla mia suddetta speranza, ci sia una sorta di seconda intesa tra personaggi di governo e criminali come quella che per esempio emerge per il passato dalla valutazione di quanto spiegato e provato nel sito web della signora G i o v a n n a N i g r i s ancora vittima da anni del crimine, vedi: h.t.t.p://w.w.w.m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m..

Spero inoltre che la consultazione sulla DEVOLUTION sia un ulteriore fallimento del centro-destra e che la stessa attraverso il referendum non sia votata. Ciò per evitare per molti aspetti di vederci catapultare indietro nel tempo quando non ancora esisteva l’unità del Paese.

Le mie considerazioni si muovono a 360° e su un terreno che tira in campo anima-corpo e politica includendo l’assediante vizio dell’accettazione del crimine occulto.
Per proseguire su una strada costituzionale urge la necessità di recuperare un piano strategico sia a medio che a lungo termine che faccia attuare il confronto politico trasparente sui temi etici, sociali, culturali e religiosi.

Su tutto ciò, il Governo Prodi credo debba dimostrare a testa alta anche al suo predecessore come si governa bene il Paese quanto è indispensabile chiedere l’applicazione del manuale della vera civiltà costituzionale.

G. i .a .c .o .m .o M .o .n .t .a .n .a 06.06.06 02:14| 
 |
Rispondi al commento

Cari Lettori, mi piaceva lavorare in piena salute, essere italiana tra persone umane e credere nella democrazia e nella civiltà: mi hanno rubato tutto. Se volete capire di più potete visitare il mio sito internet: w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u..c.o.m (per cortesia se volete visitare il sito web trascrivete il link togliendo i puntini tra una lettera e l’altra) dove ogni affermazione viene provata documentalmente e dove è pubblicata anche la sentenza di ottemperanza del T.A.R. per la Lombardia http://w.w.w..m.o.b.b.i.n.g-s.i.s.u.c.o.m/c.r.o.n.a.c.a_d.o.c.u.m.e.n.t.a.t.a..php (per leggere fare come spiegato sopra).

Mi hanno rubato i miei diritti e la possibilità di curarmi adeguatamente dai postumi della tubercolosi che mi è stata fatta contagiare nel posto di lavoro presso l'ospedale FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO DI MILANO, dopo avermi privata da assistente amministrativo per tre anni di tutti i più elementari mezzi di protezione da contagio e infezione in ambiente contaminato.

Il servizio di pubblica utilità per me in tutti i sensi è stato la pubblica rovina della mia persona. Le conclusioni più terribili e devastanti sono avvenute durante il governo Berlusconi e anche la Regione Lombardia con il “Governatore” ROBERTO FORMIGONI e l’ex Assessore alla Sanità CARLO BORSANI (di Alleanza Nazionale) benché informati formalmente per anni degli illeciti fatti di servizio, HANNO SEMPRE TACITAMENTE ACCETTATO TALI ILLEGALITA’ E LASCIATO AL POSTO DI DIRIGENZA DEL SUDDETTO OSPEDALE COLORO CHE HANNO VIOLATO E VIOLANO LA LEGGE.

Se vi è possibile per favore aiutatemi a superare il silenzio stampa, fate conoscere il mio caso e la Petizione. Cordiali saluti . G i o v a n n a

G.i.o.v.a.n.n.a N.i.g.r.i.s 06.06.06 01:56| 
 |
Rispondi al commento

...e non è la cosa peggiore che può capitare imbattendosi,ahinoi,nella cosidetta sanità,che oramai altro non è che una pubblica istituzione ad uso e consumo delle industrie farmaceutiche:lobbi potentissima e vergognosamente senza scrupoli,se volete saperne di più,un sito da visitare è quello del Comilva,per me è stata una doccia fredda e una presa di coscienza notevole.

mariacristina girardi 06.06.06 00:16| 
 |
Rispondi al commento

LA STORIA SIAMO NOI
I Fatti
Tranquilli! Non è un partecipante al “Grande Fratello” .
Un giovane in macchina, fermo al semaforo rosso, a poche macchine di distanza due ragazzi in moto affiancano l’auto di una giovane donna, aprono la portiera e gli scippano la borsa. Tanti assistono alla scena, soltanto Lui si dice: non puoi fare lo spettatore a vita, intervieni. Insegue i ladri, li costringe a sbandare, si avventa su quello che tiene in mano la borsa e lo blocca fino all’arrivo dei poliziotti.
Non conosciamo il grado di riconoscenza della giovane donna, diamo atto al nostro amico di aver dimostrato il suo senso civico e non aver adottato il classico comportamento:
“Non sono fatti miei, non mi riguarda”.
Morale
La crescita dell’Individuo passa anche attraverso la solidarietà.
Pino Ciampolillo
http://la-rinascita-a-isola-delle-femmine.blogspot.com/

Pino Ciampolillo 05.06.06 23:54| 
 |
Rispondi al commento

di ritorno dalla gita scroccata ai cittadini TUTTI, il capetto sensitivo dell'allegra brigata abusiva ha dichiarato solennemente che si è discusso sui tagli e sulle economie da fare per rimettere in sesto i conti dello Stato, hanno cominciato appena dopo aver giurato fragandosi addirittura le penne e continuano a prendervi per il naso andando in gita aspese vostre con la scusa del risparmio. della serie "ABBIAMO IL CXLO IN FACCIA" solo una massa di coglioni come voi poteva dare fiducia a questo scemo, solo dei coglioni della vostra stazza poteva riconsegnare il paese a dei finti pacifisti che fanno gli interessi delle banche!

silvia bada 05.06.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...io una vignetta sulle tette devo avercela ancora ben in vista su alkemik, non è esattamente sul tema specifico nevvero ma...
-----------------------------------------------
V I G N E T T A ! ! !
-----------------------------------------------
http://www.alkemik.com

theHand 05.06.06 23:37| 
 |
Rispondi al commento

gentile professor Domenighetti,
la sua lettera mi fa sorgere diverse peplessità.
E' certamente vero che la precocità della diagnosi non sempre
rende piu' efficace la cura. Ma questo non vale certamente nel caso del tumore al seno.
Per il carcinoma mammario infatti è stata rilevata una correlazione tra la dimensione dello stesso al momento della diagnosi e l'aspettativa di vita.
Per quanto possano valere ancora numeri, io vi do comunque i miei.

Se al momento della diagnosi il carcinoma ha un diametro di 10mm la mortalità aumenta di un ordine di grandezza. E questa è una ricerca del National Cancer Institute da lei stesso citato.

Quindi nel caso del tumore al seno la diagnosi precoce è fondamentale per avere una ottima efficacia della cura.

Sull'efficacia dello screening mammgrafico poi è un'altra storia.
Sono decenni che se ne discute, ed esistono migliaia di pagine in letteratura scritte a riguardo.
Non basta di certo leggere un articolo per credere di aver capito la verità.

Gli effetti collaterali della mammografia che descrive invece sono tutti veri, ma i numeri mi sembrano tirati a caso. Che senso ha parlare del "20% - 50%", o "tra il 6% e il 46%" ? non capisco come si possano dare queste cifre. In uno studio scentifico serio quando si ottengono questi numeri si conclude dicendo semplicemente che non si puo' concludere nulla .

Inoltre lei afferma che "insorgerebbero tra i 10 e i 32 tumori al seno su 10.000 donne esposte a dosi di radazioni cumulative di 1 sV" (che effettivamente è la dose media ceduta al paziente in un esame mammografico).
Se fosse veramente così, tutti i pazienti che si sottopongono ad una TAC (che consiste in una serie di radiografie fatte in successione con un accumulo di dose che puo' arrivare ai 50 sV), avrebbero quasi una probabilità su cento di sviluppare un tumore. Cosa che è ovviamente assurda.

giovanni

giovanni paternoster 05.06.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre ho letto e non scritto.
Per quanto riguarda questo tema voglio dirvi che, utilizzare il blog per racconti propri e non inerenti, è sbagliato.
Da ignorante sul tema ritengo che ogni malattia sia, si diagnosticabile, ma dall'altra parte esiste la cosa più vera e cioè che non c'è nessuno miglior medico di se stesso.
Ad oggi noi andiamo non solo sulla luna ma anche su marte, ma nel momento in cui andiamo in un pronto soccorso con un mal di pancia e non riescono a diagnosticarci una enterocolite possiamo pensare di essere nel futuro.
Vorrei avere le informazioni con cui Beppe fa la differnza, ma se ci penso preferisco vivere.
Marco
P.S. Discutete di ciò di cui si parla. Il resto non serve.

marco savini 05.06.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, i dati che conosco io descrivono una realtà ancora peggiore di quella da te riportata: già nel 1975 infatti all'Università di Berkeley il prof. Hardin Jones, dopo uno studio durato 23 anni, evidenziò che le pazienti con cancro alla mammella che avevano rifiutato le terapie tradizionali mostravano una sopravvivenza media di 12 anni e mezzo, quattro volte superiore a quella di 3 anni raggiunta da coloro che si erano invece sottoposte alle "cure" complete. Ed oltre a questo esistono nella letteratura scientifica montagne di studi che provano l'assoluta inutilità, se non la pericolosità, delle terapie per il cancro attualmente in uso.

Giorgio Berdon 05.06.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, scusate una cosa, io credo che il vero problema della questione non sia tanto cercare di riportare in vita i morti del Kosovo, cosa impossibile, ma ricordarli, ricordare il modo in cui sono morti per vantaggio di pochi e sopratutto evitare nuovi morti per lo stesso motivo (Uranio impoverito), siano essi militari in Kosovo, in Afghanista, Irak etc etc... se proprio devono morire, sono in guerra è meglio che vengano uccisi piuttosto che morire a causa delle proprie armi, scadenti, perchè qualcuno deve farci la cresta pure sui proiettili.

Rispetto il dolore dei parenti.

Ciao ciao.

Francesco Torquati Gritti 05.06.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un esperto in questi fatti, ma se ora si vuol far pensare ceh una diagnosi funga da cura per una malattia genetica questo è troppo. Veronesi ha studiato da qualche parte o ha fatto il Cepù. Un pensiero per quelle persone malate di queste malattie in quanto lo stato può solamente dirgli che la cura è la prevenzione, tralasciando cosa sia un tumore e che cosa ha fatto impazzire le cellule.

Pietro Cortellesi 05.06.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@@ ivana iorio 05.06.06 18:20

Blair e il suo staff danno il buon esempio quanto ai tagli della spesa: al termine della vacanza di una settimana in Toscana con coda a Roma per vede Romano Prodi e il Papa, il premier britannico è ripartito sabato pomeriggio da Ciampino diretto allo scalo londinese di Stansted con un volo low cost della Ryanair.

bassolino ? vendola ? napolitano ?

--------------------
e della gita in Umbria ne vogliamo parlare? la gita in umbria chi la paga? uomini di scorta portaborse segretari commessi pernottamenti pranzi e cene tutto spesato da noi, chissà se a palazzo chigi sono andati tutti in ferie oppure anche là ci sono tutte le luci accese! ma la colpa non è loro è dei coglioni che soccombono a questi abusivi.

silvia bada 05.06.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

A Cavallino in provincia di Lecce si parla di Bio Tunnel per lo smaltimento dei rifiuti..esiste ? o é una Grossa parola per nasconderne un'altra!!!cosa ne pensi Beppe..

castelluzzo alessandra 05.06.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento

HOoooo....cazzone di Moderatore...la finisci di cancellarmi i Post...


Emerito, scrivo col mio nome da gennaio 2005?

Sei nuovo? Imbelle!

Ray Milano 05.06.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Ivana Iorio

Tremonti, Bondi, Cicchitto, Borghezio, Calderoli, Castelli ecc..ecc.ecc.ecc. ecc.????

Saletti Walter 05.06.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che si debba sempre cercare il sensazionalismo? Ma chi sarebbero mai coloro che proliferano su uno screening?
Ma è possibile che non ci sia alcun rispetto per coloro che umilmente affrontano fatica per mettere su uno screening, per monitorarlo, per decidere la prosecuzione.

Inoltre, ti informo che gli screening sono su base *assolutamente volontaria*.

Per una volta in vita tua invece di trovare l'articolo che fa il botto e ti permette di urlare forte prova a non fare il giochino dell'"uomo qualunque" ma a sentire tutte le campane e a farti un'idea articolata invece di sparare cannonate perchè fa tanto figo.

non dico che dappertutto la conduzione di uno screening sia rose e fiori, ma ci sono persone che portano avanti il lavoro a costo di fatica, continue domande, revisioni critiche del lavoro svolto ecc.

Probabilmente le tue basi scientifiche non sono abbastanza approfondite, ma ti informo che questo si chiama "metodo scientifico": mettere su uno screening è una cosa che comporta una serie di problemi scientifici (anticipo diagnostico, efficacia, accuratezza), etici (rapporto rischio/beneficio) ed economici (uno screening è un costo enorme), domande a cui si potranno dare risposte ragionevolmente certe solo dopo uno o due decenni.

Perchè non provi a informarti meglio invece di scrivere sciocchezze?

Giovanni Bonenti 05.06.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

proprio vero.. hai ragione.. ciao beppe...

LUCA MONTI 05.06.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

La scienza medica subisce inevitabilmente le pressioni del mondo capitalistico. Abbiamo uno strano concetto di benessere, se un ricercatore inventasse l'elisir di lunga vita, la medicina che cura ogni male, molto probabilmente le aziende farmaceutiche lo farebbero sparire perché gli impedirebbe di vendere tutti gli altri medicinali, dobbiamo riflettere su quelle che sono le forze che guidano questo mondo...

Paolo Ares Morelli 05.06.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

((((((( @@ O.T. x Paola Almasio @@ )))

Paola,torna.
"Mi manchi davvero".

giangi deinavigli 05.06.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Blair e il suo staff danno il buon esempio quanto ai tagli della spesa: al termine della vacanza di una settimana in Toscana con coda a Roma per vede Romano Prodi e il Papa, il premier britannico è ripartito sabato pomeriggio da Ciampino diretto allo scalo londinese di Stansted con un volo low cost della Ryanair.

bassolino ? vendola ? napolitano ?

ivana iorio 05.06.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andrea Giova 05.06.06 17:51
***************************

mi associo alla tua esortazione per il 25 Giugno

http://www.referendumcostituzionale.org

DECALOGO E CONTRODECALOGO DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE :


http://www.referendumcostituzionale.org/votano.asp

Ciao


Mi astengo questo e' un post sicuramente molto serio, ma nello stesso tempo aperto solo ad addetti ai lavori,si rischia di scrivere ca..ate assolutamente in modo gratuito.

Si puo' dibattere ma schiarire le idee su dati certi e con argomentazioni scientifiche e' un'altro paio di maniche.

A voi addetti ai lavori medici e dottorati, con una raccomandazione, cercando di non aver conflitto d'interesse, cioe' profumo di ticket e di ricevute fiscali non fatte, ma con soldi intascati di noi bisognosi.

Le donne ringrazieranno per avere possibilita' di approfondimento.

ivo serentha 05.06.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono stupefatta! Mi chiamo Raffaella, ho 43 anni ed è la prima volta che mi avvicino a questo blog e, dopo aver letto parecchi"commenti", credo che sarà anche l'ultima. Mi spiego: dopo l' annuale mammografia, mi è stato diagnosticato un tumore al seno destro " in fase iniziale e un intervento immediato sarebbe stato , nel mio caso, quasi certamente risolutivo. Mi sono fatta operare, mi è stata asportata l'intera mammella, e da esami successivi emerge che "forse" non si trattava di
un tumore maligno, che " forse" la mammnografia ha
evidenziato un " falso positivo",che " forse" necessitavo di esami più approfonditi prima di passare all'asportazione... Insomma io mi sono fidata del ginecolo che mi segue da anni...Stavo
benissimo ed ora mi ritrovo con un sacco di problemi...Ecco perchè ero interessata all'argomento del giorno: mi tocca da vicino! Invece cosa ho trovato in questo blog? Disinteresse per il problema che investe migliaia di donne, l'assenza totale di "commenti" da parte di persone competenti, dalle quali attingere informazioni, insomma sembra che tutti si divertano a scrivere quello che gli pare...Legittimo, ma che serve? Ad allargare le menti? A fare la gara a chi la scrive più grossa?
A che serve, e lo dico a Beppe Grillo, mandare in rete un " argomento" al giorno, se poi i risultati sono questi? E' avvilente... Scusatemi lo sfogo e
buonasera a tutti!

Raffaella Santi 05.06.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sarà anche vero che la mammografia salva poche volte ma mia nonna è tra questi casi per cui non potrò mai dire male della mammografia!
Riccardo Marzano

Riccardo Marzano 05.06.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

OT: RICORDATI DEL 25 GIUGNO

La Rai ci ricorda ogni giorno quanto manca al Mondiale di calcio, ma non quanto manca al Referendum del 25 giugno.
I mass media stanno facendo il loro dovere; così come alcuni politici di sinistra, tra i quali spicca Anna Finocchiaro, positivamente colpita da alcuni passaggi di un'intervista di Tremonti. Bossi assicura che se dovesse vincere il sì, si aprirebbe un tavolo per ritoccare la riforma. Certo, come no!?

Il lavoro è iniziato molti anni fa, nel pieno della strategia della tensione. Oggi, come allora (vedi Piano di Rinascita Democratica) si propongono soluzioni simili, per problemi simili: crisi economica, morale e politica.

Rafforzamento dell'esecutivo; gerarchizzazione dei poteri, dove quelli di bilanciamento sono sottoposti vieppiù a controllo da parte di quello politico.

Il processo in atto potrà essere rallentato ma non stoppato neanche da una vittoria del no.

Giustizia allo sfascio; senso della legalità poco percepito; economia in grande difficoltà; conflitti di interesse multipli e strutturali; degrado della professione giornalistica; mafie. In tutto questo lor signori si preoccupano delle grandi riforme, quando non funzionano le piccole.

L'incantesimo prosegue.

http://www.dsonline.it/stampa/documenti/dettaglio.asp?id_doc=29313

Andrea Giova 05.06.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di tette: sono contenta che finalmente qualcuno si sia preoccupato degli effetti collaterali di tutti questi screenings, o meglio qualcuno che, quanto meno, ha un vasto pubblico che può ascoltarlo. In genere, tutto ciò rimaneva appannaggio della cosiddetta medicina alternativa o, meglio ancora, di quella parte della medicina medicina a misura d'uomo (e soprattutto di donna) che al primo posto mette la libera scelta consapevole ed informata come condicio sine qua non per una via verso la guarigione.
Io mi sono da poco trasferita in Emilia Romagna dalla Toscana. Non appena il mio cambio di residenza è diventato effettivo mi sono vista recapitare una lettera di esortazione (visto il tono, non si può nenache parlare di "invito") a recarmi presso la più vicina ASL per effettuare PAP TEST e mammografia. Tutto questo senza una spiegazione!

laura mugnaini 05.06.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE, FUORI TEMA (MA NON TROPPO)

SABATO 10 GIUGNO ALLE ORE 9.00
PRESSO LA SALA DEI DUECENTO A PALAZZO VECCHIO (FIRENZE)
CONFERENZA DEL DR. STEFANO MONTANARI
SULLE PERICOLOSITA' DEI TERMOVALORIZZATORI.

oscar tramor 05.06.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

anch'io me ne vò...

ciao a tutti, a dopo, se ce la faccio...

ricordo:

COSIMINA FOR PRESIDENT e NO AL REFERENDUM

patrizio morganti 05.06.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao me vado a fumà un ber sigaro mo e dopo la pipa......perchè io ho smesso nèh!!!

Si scherza,
ciao pueblio unido ma non troppo che se se unissimo sarebbe mejo però poi mejo de no.........
Italia Italia paese più bello non ce n'è
Italia Italia questa canzona la dedico a teeeeee!

E bonasera ZUM ZUM!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io abito a modena, citta in cui si fa molta prevenzione nn solo al femminile. per me la prevenzione significa potere scegliere se intervenire oppure no in caso positivo del test. quando vai a fare la mammografia o il pap-test per la prima volta, ti spiegano molto bene ke nn si parla di assoluta certezza o di sicuro nn ammalarsi. ti fanno,prima, un colloquio in cui puoi fare tutte le domande che ti servano per capire,poi, decidi.

cristina vellani 05.06.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

"""""PER NON DIMENTICARE:

***************************************************
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio"""""

Linda Scantia 05.06.06 16:34

PER NON DIMENTICARE:

I banchieri ringraziano sentitamente Grillo, pero'........preferiscono essere protetti dallo Zio Sam........

Be happy

maurizio spina 05.06.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi correggo le lauree!

piero lestingi 05.06.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Sì Cosimina.
Il periodo non è certamente il più indicato. Voglio dire che manco probabilmente della serenità necessaria per affrontare una tale sfida, ma la convinzione c'è.
Anche la dipendenza fisica è forte. Se il mio organismo non assume nicotina ne soffre (giramenti di testa, irritazione, insonnia), ma voglio farcela.
Ho deciso che questo sarà un passo importante in una certa direzione Cosimina.
Almeno nel mio caso la dipendenza dal fumo ha molte altre implicazioni. Il mio non è un semplice piacere: io ho "bisogno" di fumare. Quando un piacere si trasforma in bisogno non è mai una buona cosa.

Ciao a stasera.

Annamaria Farina 05.06.06 16:54 |

Chiudi discussione
Discussione
allora spero che tu ci riesca armati di buona volonta e vinci la tua battaglia

cosimina vitolo 05.06.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDA:

DI CHE COLORE DEV'ESSERE LA BANDIERA DELLA PACE???

patrizio morganti 05.06.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiuto!
Ragazzi scusatemi, come si chiama quel sito che regala le laurre?????

piero lestingi 05.06.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO LINDA SCANTIA HA RAGIONE

gianmarco capaccioli 05.06.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

PACE PACE PACE DITE VOI ??

MA.. CI PUO' ESSERE PACE SENZA GIUSTIZIA ???

E DOVE NON C'E' GIUSTIZIA CI PUO' ESSERE SOLO:....

juan miranda 05.06.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La volontà....bisognerebbe essere profondamente convinti, e forse io non lo sono.
Annamaria Farina
____________________________
Vedi Annamaria, come ho appena scritto a Francelfo, non ritengo di avere una volontà paticolare o superiore a quella di altri. E' solo, SEMPRE per quanto mi riguarda, e quindi non generalizzabile, un fatto di scala di priorità.
Mi spiego meglio: se in questo momento della mia vita non felicissimo decidessi di smettere di fumare non ce la farei mai, e quindi non ci penso nemmeno a farlo. Due anni fa l'ho fatto, e sono rimasta sorpresa piacevolmente dalla facilità nel farlo. Cosa è cambiato? Solo una cosa: due anni fa la mia motivazione era ENORME perchè nella mia scala di priorità (che ci guida in ogni scelta e ci motiva alle scelte stesse) l'AMORE e in particolare l'amore per QUELL'UOMO, che per me rappresentava la persona che avevo cercato per tutta la vita, èra (ed è) AL PRIMO POSTO. Il piacere di fumare, pur forte, era molto secondario, primario era per me fare felice la persona che amavo. Non dico che l'avrei fatto per tutti gli uomini che ho avuto, l'ho fatto SOLO per lui, perchè in quel momento era per me il coronamento di tutti i miei sogni. Come vedi si tratta di situazioni particolari, che rendono facile anche quello che normalmente è difficilissimo. Ecco, credo che per smettere di fumare sia necessaria una motivazioneforte. Mica deve essere per forza un AMORE. Per me quella ha funzionato, per un altro funziona un'altra cosa. Ad esempio farlo insieme a qualcuno che ti sta vicino e con il/la quale puoi condividere le diffcoltà, può aiutare e molto. Per altri ancora è motivante il dimostrare a sé stessi di potercela fare. Ognuno di noi è diverso, per cui su ognuno di noi funzionano motivazioni differenti...personalmente ora nella mia vita non ne trovo nessuna di così forte, ma magari domani ariverà.
Non ti abbattere se non ci riesci... quando sarà il momento in cui davvero non vorrai più, sono sicura che ci riuscirai!
Un bacione


http://www.aerrepici.org/

juan miranda 05.06.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di tette che ne pensate delle mie?
guardatemi e ditemi pure...


Ragazzi, oggi la vostra compagnia è stata particolarmente piacevole (avete notato la godibilissima assenza dei troll?), ma è giunta l'ora e devo lasciarvi (noooo, che avete capito?!!! Tranquilli, di lavoro si tratta).


Un piccolo e prezioso pensiero di Carlos Santana:

"Rido perchè conosco il segreto della vita.
E il segreto della vita è che ho convalidato la mia esistenza. Oggi so che io valgo più della mia casa, del mio conto in banca, o di qualsiasi altra cosa materiale."

*************Un saluto alla tribù!**********

Raffaella, Leo, Francelfo, Patrizio, Cosimina, Oscar, Paola, una bacio grande a tutti voi...smack!
A presto.


PS
Perdonate le eventuali dimenticanze.


A mia figlia di 4 anni mentre guardavamo il tg ho indicato il papa e lei mi ha detto. E' vero che è morto?
www.romoletto.eu

nappi aurelio 05.06.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

va bene, infatti ho seguito il servizio sul tg4
dove la faccia di c...di Fede dava la notizia, come se fosse accaduta una catastrofe mondiale.
Toccare le tasche ai ricchi, è come mettere le
mani nelle tasche, sapendo di averci le vipere!

marco di carlo 05.06.06 16:24
-------------------------------------------------------

complimenti per il fegato, riesci a seguire quell, quelll'...il TG4

patrizio morganti 05.06.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Francelfo:
io parlo di me, e dico che per me è stato facile farlo al momento in cui l'ho voluto fare. Non dico che lo sia per tutti, ci mancherebbe altro, anche perchè molti sono convinti di volerlo, e invece la motivazione non è abbastanza forte. Non intendevo certo dire che smettere di fumare è facile, ho detto solo che lo è stato per me, non perchè sono wonder woman, ma perchè IN QUEL MOMENTO lo volevo fare davvero. Per molte altre persone non è così, e quindi penso, che in questo caso, come per TUTTI gli altri, valga sempre il fatto che OGNUNO deve trovare la propria strada, liberamente da persona adulta e responsabile. Ognuno sceglie e decide per sé se smettere o non smettere di fumare, come farlo e quali metodi usare, e tutto va bene se porta al rusltato che uno vuole raggiungere. L'importante è che il fumatore rispetti il non fumatore e non gli imponga il proprio fumo. Questo è sacrosanto e da fumatrice lo faccio sempre. Però non ho alcuna intenzione di cospargermi il capo di cenere perchè sono una fumatrice, non istigo nessuno a fumare, né tantomeno i minori, fumo la mia sigaretta per i fatti miei, insieme a persone fumatrici anche loro, se vado a casa di non fumatori esco sul terrazzino, non appesto nessuno. Sono contro ogni forma di proibizionismo per QUALSIASI sostanza, quindi tabacco compreso. Sono convinta che il fumo dia dipendenza al 100%, come moltissime altre sostanze legali e illegali, ma credo che l vero problema della dipendenza in assoluto sia sopratutto psicologico, e che l'unico modo per liberarsi da OGNI dipendenza è VOLERLO FARE. Infatti tu volevi smettere e hai smesso. Non vedo la differenza fra i nostri punti di vista....


annamaria vedo che piovono tanti consigli ma io ti faccio una domanda
ma sei veramente convinta di voler smettere?


altrimenti poi ve lo scordate...

PER NON DIMENTICARE:

***************************************************
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
grillo protegge i banchieri tacendo sulla truffa del signoraggio
***************************************************

Linda Scantia 05.06.06 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non stavamo parlando di mammografia? c'è nessuno che ha qualche notizia recente di questo professore che pubblica un'intervista nel 2004 che contiene il testo della lettera? Anto

antonella sa 05.06.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Annamaria, nè caffè nè thè!!!

Poi bevi tanta acqua al di la dei tre giorni mi raccomando.

Prova a far succhiare una fetta di limone dal tuo compagno/figlio di fronte a te.
Tremerai dai brividi.
Questo viene chiamato "effetto limone".
Cioè, le sigarette che veramente fumiamo durante la giornata per "passione" sono massimo due/tre, le altre le fumiamo per l'effetto limone.
Esempio: passeggio in una strada dove c'è uno dei tabbaccai dove acquisto abitualmente le sigarette. Subito prendo la sigaretta e me la fumo.
Dopo il caffè, dopo mangiato, sono tutte sigarette da effetto limone.
Osserva come dove e perchè fumi....vedrai che quelle buone non arrivano a quattro. (Questi sono studi e non mie teorie Anna).

Ricorda che fra te ed un non fumatore, i gradi di libertà sono differenti. Tu sei più schiava.
Fa il cobnto di quanto tempo usi per fumare. Ma non solo per l'atto in se per se.
Pensa a quando vai a comprarle, a quante azioni fai dipendenti da questa dipendenza e vedi se non stai in galera amica mia.
Se vuoi puoi Se vuoi puoi Se vuoi puoi Se vuoi puoi Se vuoi puoi Se vuoi puoi
Ti voglio bene.

P.S.: Ora veramente sta a te....di più nin zò pe davvero.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non credo di meritare complimenti io sono a conoscenza del male che faccio a me stessa e sono responsabile di cio che in futuro(spero di no)potrebbe accadere,pero non posso e non voglio essere responsabile di causare danni ad altre persone.

cosimina vitolo 05.06.06 16:26 |
-----------------------------------------------------

COSIMINA FOR PRESIDENT!!!!!!!!!!!!!!!!!

10-100-1000-10000-1000000-1000000000-DI COSIMINE!!!

patrizio morganti 05.06.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se vi sieti persi l'ultimo brillante intervento di Michele Serra, oppure volete leggere qualche bel pezzo di vera satira, andate su


www.ridiamocisopra.splinder.com

Nicolas Van der Poele 05.06.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE, FUORI TEMA (MA NON TROPPO)

SABATO 10 GIUGNO ALLE ORE 9.00
PRESSO LA SALA DEI DUECENTO A PALAZZO VECCHIO (FIRENZE)
CONFERENZA DEL DR. STEFANO MONTANARI
SULLE PERICOLOSITA' DEI TERMOVALORIZZATORI.
PARTECIPATE NUMEROSI, GRAZIE.

oscar tramor 05.06.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Raffaella, a me che tu fumi o no.....non dispiace e non mi fa piacere. Ti ricordo solo che abbiamo un pubblico e stai parlando di qualcosa che non fa bene.
Pertanto, poichè sono convinto che è la Raffaella fumatrice che è in te che sta parlando, non darei notizie non vere al cento per cento.(Non foss'altro perchè se per te è facile smettere per il 90% smettere è difficilissimo... poi scusa, tu rispecchi le affermazioni di un'altissima percentuale di fumatori Raffaella, tantissimissimi dicono quel che dici tu....ma nessuno di voi poi smette nèh!!)
Secondo me è giusto fare qual che si vuole.
Riconoscere i limiti di certi "vizi" (scusa se uso questo luogo comune) è buona informazione... e basta. Non ci tengo a convincerti (solo tu potresti e ne sono perfettamente conscio) ci terrei che (al di la delle tue piacenze) dicessi quello che il fumo è...il tabagismo non è vizio, ma tossicodipendenza!!
Ciao e spero sia stato chiaro e di non averti offeso.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento

chissa' perche' bisogna far obbligatoriamente divertire la gente...
************************************
Uno dei cavalli che partecipavano al palio di Floridia (Siracusa) si e' spezzato una zampa in una caduta e viste le sue condizioni e' stato abbattuto sul posto. Ne da' notizia la Lega antivivisezione (Lav), che ha chiesto alla Procura della Repubblica di Siracusa di aprire un'inchiesta per maltrattamento di animali, di disporre l'autopsia dell'equino morto e di sequestrare il circuito, perche' non coperto da uno strato morbido di terriccio come impone la legge, ma da uno strato bituminoso. La Lav ha inoltre chiesto al prefetto di Siracusa di sospendere immediatamente la corsa che ad avviso degli animalisti "costituisce una vergognosa forma di sfruttamento e di maltrattamento dei cavalli, costretti a correre in un circuito stradale evidentemente pericoloso".

ivana iorio 05.06.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA REGIONE SARDEGNA ISTITUISCE LA TASSA SUL LUSSO. CHE NE PENSATE?
http://andryyy.ilcannocchiale.it


il tempo passa, gli stupidi rimangono.

roberto giraudo 05.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

una buona politica della tolleranza:

Ci sono tre obbiettivi principali che vengono realizzati dalla "politica della tolleranza" e la regolamentazione dei coffee-shop:

_evitare il consumo di droghe leggere da parte di giovani sotto i 18 anni

_ridurre problemi di ordine pubblico derivanti dal consumo delle droghe leggere

_il divieto più assoluto imposto sulle droghe pesanti

La separazione tra droghe leggere e pesanti vuole evitare che i consumatori di droghe leggere entrino a contatto con droghe più pesanti e il circuito criminale in cui queste vengono distribuite. La finalità principale della politica olandese in materia di stupefacenti è far diminuire la domanda e l’offerta di droga e ridurre i rischi che l’uso di stupefacenti comporta, sia per i consumatori (altrimenti costretti a muoversi in ambienti dominati dalla criminalità) che per la società nel suo complesso.
In questa ottica le droghe leggere richiedono un diverso approccio delle droghe pesanti. In molti paesi non viene formalizzata la distinzione tra droghe leggere e droghe pesanti, ma essa è di fatto applicata...

patrizio morganti 05.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sa dire come fare ad usare Skype, visto che con la carta prepagata non riesco ad accreditare i 10 euro necessari per telefonare?
Grazie.

antonietta faggiano 05.06.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Da parte mia preferisco il culo :-) - Discutiamone su http://blog.zerozone.it !!!!

Michele Pinassi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Una sigaretta è il prototipo perfetto di un perfetto piacere. E' squisita e lascia insoddisfatti. Che cosa si può volere di più?
(Oscar Wilde)


Credo che le donne dovrebbero farsi palpar di più dai loro uomini (Magari obbligandoli). Altro che screening!


Scrivi molto bene, quello che non capisco è se ci fai o ci sei

@ Cane Poldo 05.06.06 15:53

*****************

Il tuo cognome mi resta simpatico…..

Quindi ti rispondo seriamente…ne l’no ne l’altro

Vedi Poldo un giorno mentre parlavo con mio padre ( 86 anni compiuti) mi ha detto Mark ricordati che la vita è un soffio…vivila è l’unica cosa che valga la pena di essere vissuta appieno, rispettati, rispettando te stesso.

Ora in mezzo a tanta confusione e problemi quotidiani, occorre trovare anche momenti di svago personali….insomma non bisogna prendersi troppo sul serio.

Mark

Mark Limon 05.06.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento

e bravo il censuratore che mi taglia i commenti questa storiella della pricolosità dello sceening fà il paio con quella dell'abusiva turco che dice di liberalizzare la pillola abortiva fregandosene delle controindicazioni cardiache, del fatto che le più esposte sono immigrate e minorenni e cioè persone che potrebbero sbagliare la posologia dato che è una profilassi con 2 pillole che vanno prese in tempi lontani e rigorosamente prestabiliti.
Cos'è hai ricevuto l'ordine dal mortazza di dire baggianate affincheè la Sanità risparmi sulle cure troppo esose? dì la verità volete mantenere la promessa fatta ai fighetti di confindustria di "incuneare" i cittadini per non far far sacrifici a quei benefattori, rimediando a quel cattivaccio di berlusconi che non gli ha dato un soldo bucato causandogli un coccolone e chissenefrega se poi finalmente la Fabbrica di Automobili di Torino ha fatto auto serie ha dato lavoro e distribuito ricchezza?
p.s.
il Procuratore Capo del processo Parmalat ha aspramente criticato berlusca e il suo governo per aver abbassato i termini dei processi da 15 anni a 7 anni e mezzo! a suo dire la magistratura potrebbe non farcela a fare per tempo le chiavi di cioccolata a quel cialtrone "per colpa di berlusconi" e intanto il "giudice" va avanti a tozzi e bocconi e il suo guardasigilli è in gita scolastica con tutti gli abusivi a spese del contribuente! ...e il "comico" taglia e cuce.....

n'antro p.s. @@ R.Leo
ma come fai a sforare i 2000 c? sei raccomandato dal mortazza oppure dipendi dal blog?

silvia bada 05.06.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me sta bene il divieto di fumare nei luoghi pubblici anche perche il fumatore diventa egoista pur di fumare non e il caso di tutti ma la maggior parte si.Mi e capitato di veder entrare in farmacia un uomo con la sigaretta

cosimina vitolo 05.06.06 15:57 |

io invece lo trovo assurdo. Dovevano fare come in America, dove ogni locale ha una sala per fumatori e una per non fumatori...
Comunque la lotta fra fumatori e non fumatori è impossibile da ricomporre... ognuno resterà sempre della sua idea! ;-)
Nel mio piccolo sono fortunata, perchè la maggior parte dei miei amici è fumatore, per cui non si litiga per questo motivo...

Raffaella Biferale 05.06.06 15:52 |
------------------------------------------------------

cosimina, nn ti stupire, la nicotina rimane una droga molto pesante...

raffaella, quello delle sale per fumatori è un'opzione che il ristorante può offrire, se nn c'è, nn è colpa di chi nn fuma...
e poi, il fumo passivo oltre che dare noia fa malissimo

per me la legge è buona, pensando sempre a mio figlio che ha 15 anni e fa parte della squadra atletica di nuoto e, credimi, ci vogliono i polmoni puliti per nuotare...e tanto è dura...

patrizio morganti 05.06.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No caro mio sei tu che stai toppando su tutti i fronti.
Che le classi medio basse stiano mollando il centrosinistra è un dato di fatto, ed è lo stesso ceto, che una volta era lo zoccolo duro dell'elettorato di sinistra, si è fortemente incrinato. Incide elettoralmente piu' il tubo catodico od il fatto che da anni la sinistra mena x il naso questa gente ed è arrivata nel 2001 con pensioni di 400 mila lire al mese?
La questione del Nord è molto semplice; nel nord c'e' la maggioranza assoluta delle imprese medio piccole, quindi di gente generalmente più brillante e propositiva che non ha visto nel centrosinistra la svolta ed ha continuato a votare centrodestra; viceversa il Sud generalmente di cultura statalista ed assistenzialista a preferito votare a sinistra.

Terzo, snobismo culturale, te ne vanti? Fatti tuoi.

Ti ricordo che in Italia il 50% delle persone non la pensano come te, e non sono necessariamente venti milioni di persone analfabeti, ignoranti, mafiosi ed evasori.

giulio beschi 05.06.06 15:48 | Rispondi al commento |


Mai detto niente di simile: dico che la propaganda berlusconiana fa breccia PERLOPIU' sulle fasce deboli della società.

Primo: certo che incide di più il tubo catodico, perchè vuoi negarlo a tutti i costi?
Per gli anziani nel quinquennio del Berlusca la vita è stata tutta rose e fiori, secondo te? Io non credo proprio.

Secondo: perdonami, ma questa della gente generalmente "brillante e propositiva" è veramente una cagata, ed in più, tirandola fuori proprio dopo avermi accusato di snobismo culturale, fai anche una pessima figura...

Terzo: ti chiedo ancora scusa, ma devo dire che sono davvero felice di essere diverso dalla massa di creduloni che votano FI, magari non avendo nemmeno cognizione del fatto che è il partito più strapieno di criminali e condannati in via definitiva: e questo, lasciamelo dire, è un altro dato di fatto.

Detto ciò, ti saluto

a presto

Davide Rossi 05.06.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MATTEO MARSELLO 05.06.06 15:55
******

Salve, come va?

Se qui in questo blog c'è qualcuno che dovrebbe smettere di fumare.
Tu invece inizia a bere.
Il mio consiglio è un litro di alcool puro al dì.
Così che ti diverti più te...
Ma quel che più conta ci si diverte di più soprattutto noi.
Ciao e fallo!!!!

E se non lo sai sallo!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Ti puoi tranquillamente fermare al punto 1.

20 camel al giorno, smesso dalla sera al mattino.

Basta volerlo, non facciamola tanto lunga.

giuliano bes 05.06.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito, oltre che bloccare il vomito, un limone, messo nel posto giusto, blocca pure le conseguenze della dissenteria...eh eh eh eh eh!!...Spiritosone.
Ciao e buonpomeriggio.

francesco folchi 05.06.06 15:42

************************

Grazie non ricambio viste le tue condizioni…la prenderesti male ( forse)

Comunque ai ragione i limoni sono ottimi per la malattia da te sopra esposta.

Ma sono ottimi anche come terapia antinfluenzale…se mangiavi più limoni ora forse stavi meglio…

Ma non solo il limone fa vivere meglio.. prova compra una pianta di limoni vedrai di qunte cure avrà bisogno.

E poi ti ringrazia facendoti tanti limoni.. che sono ottimi…

A dimenticavo io sono stato quattro anni senza fumare ( ora ne fumo 40 al giorno) sai come facevo?

Quando avevo voglia di fumare mangiavo uno spicchio di limone…il problema te lo puoi immaginare lai scritto sopra ….quindi o deciso di rifumare (mi era venuta una pancia)

Mark Limon (esperto di Marketing al limone)


O.T.:
Regole base per smettere di fumare.

I° - VOLERLO, VOLERLO, VOLERLO!!!!!! E decidere così il giorno per smettere, porsi psoprio lo scopo!!

II° - per i primi tre giorni bere due litri di acqua al dì se non di piò.

III° - Per le prime due tre settimane mangiare, zuppe, verdure, bevande naturali, NO carne, No alcoolici, NO cose eccitanti deprimenti.

IV° - Sgranocchiare carote, finocchi, sedani, ravamnelli a crudo per lenire la fame nervosa e
aiutare la disintossicazione.

V° - Farsi aiutare da qualcuno da usare come spalla sulla quale piangere...Nessuno è Mandrake (da ricordare)

Queste cinque regolette aiutano tanto, soptrattutto perchè così si eliminano in tre giorni i depositi di nicotina inglobati nei tessuti e si deve combattere "solo" con le dipendenze psicologiche da tabagismo.

Ultimo ma non ultimo.....Ricordarsi che il tabagista è un tossicodipendente e non sottovalutare questo aspetto.

Annamaria, questo è fai da te....Mò fà 'n pò te se te và!!

Ciao.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AGGIORNO LA LISTA DELLE NEFANDEZZE COMPIUTE DAL GOV.
1) UNA LOTTA IGNOBILE PER LE POLTRONE, CON VETI INCROCIATI, MINACCE DI APPOGGI ESTERNI AL GOVERNO. IL BALLETTO E' DURATO MOLTO E TUTTO IL MONDO HA CONOSCIUTO IL NOSTRO NUOVO GOVERNO
2)SPARTIZIONE DELLE CARICHE ISTITUZIONALI SENZA (COME DA PROGRAMMA) LASCIARNE UNA ALL'OPPOSIZIONE
3) LOTTIZZAZIONE PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA DELLA REPUBBLICA DELL'ELEZIONE DEL CAPO DELLO STATO!!
4) ELEZIONE DELLO STESSO CAPO DELLO STATO A COLPI DI MAGGIORANZA
5)PRESENZA DELLE DONNE AL GOVERNO RIDOTTISSIMA (PROMESSA NON MANTENUTA, NEL PROGRAMMA INFATTI SI GARANTIVANO ALMENO 8 MINISTRI DONNA)
6) SPACCHETTAMENTO DEL NUMERO DEI MINISTERI E DEI SOTTOSEGRETARI PER UN NUMERO IMPRESSIONANTE DI FIGURE ISTITUZIONALI. PER ACCONTENTARE TUTTI SI ALZANO I COSTI DELLA POLITICA (ALTRA PROMESSA DISILLUSA)
7) ELEZIONE DEL PRESIDENTE DEL SENATO CON VOTO DEI SENATORI A VITA E I TRUCCHI SCHIFOSI DI SCALFARO, CHE DEVE ANCORA GIUSTIFICARE PERCHè HA ANNULLATO UNA VOTAZIONE!
8) LA FACCENDA FRANCO/FRANCESCO MARINI HA FATTO RIDERE TUTTO IL MONDO E NOI CI SIAMO VERGOGNATI, COSI SI E' PALESATO IN MODO CHIARO COME SI RICATTAVA ILGOVERNO E LA SQUALLIDA POLITICA DELL MESCHINO E LOSCO AFFARE PERSONALE
9) LITIGIOSITA' DI TUTTI I MINISTRI E DEGLI STESSI PARTITI CHE COMPONGONO IL GOVERNO GIA' NEI PRIMI 3 MESI DI LEGISLATURA! UNO DICE UNA COSA E L'ALTRO LO SMENTISCE SUBITO
10) CRITICHE DA AUTOREVOLI VOCI INTERNAZIONALI SULLA MEDIOCRITA' DELLE FIGURE DI GOVERNO E SULLA FORZA STESSA DEL GOVERNO INCAPACE DI OPERARE RIFORME, MA SOLO ATTACCATO ALLE POLTRONE
11) MASTELLA, FOTOGRAFATO AL MATRIMONIO DELLA FIGLIA DI PROVENZANO E' ORA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
12)MASTELLA E IL CAPO DELLO STATO CONCEDONO LA GRAZIA SENZA PRIMA CHIAMARE LA VEDOVA CALABRESI! CHE SCHIFO!!!
13) SPETTACOLO INDEGNO ALLA FESTA DELLA REPUBBLICA
14) ULTIMO MA SCANDALOSO UN ERGASTOLANO, UN OMICIDA E' ORA SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, LEADER DI UN'ORGANIZZAZIONE TERRORISTICA

MATTEO MARSELLO 05.06.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho trovato molto interessante questo post, sono una laureanda in medicina e magari non ho l'esperienza degli specialisti, tuttavia ritengo che la mammografia come screening per il tumore al seno sia sbagliata.
Ritengo che sia piu' appropriato nell'ambito dello screening concentrarsi sui fattori di rischio noti, insegnare alle donne ad autopalparsi il seno ed eventualmente effettuare una ecografia della mammella che e' decisamente meno impegnativa. La mammografia dovrebbe essere fatta a donne adulte (40- 50 anni) in presenza di una indicazione precisa, fattori di rischio, familiarita'etc etc....
Ovviamente e' un'opinione personale!

elena cecconi 05.06.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No caro mio sei tu che stai toppando su tutti i fronti.
Che le classi medio basse stiano mollando il centrosinistra è un dato di fatto, ed è lo stesso ceto, che una volta era lo zoccolo duro dell'elettorato di sinistra, si è fortemente incrinato. Incide elettoralmente piu' il tubo catodico od il fatto che da anni la sinistra mena x il naso questa gente ed è arrivata nel 2001 con pensioni di 400 mila lire al mese?
La questione del Nord è molto semplice; nel nord c'e' la maggioranza assoluta delle imprese medio piccole, quindi di gente generalmente più brillante e propositiva che non ha visto nel centrosinistra la svolta ed ha continuato a votare centrodestra; viceversa il Sud generalmente di cultura statalista ed assistenzialista a preferito votare a sinistra.

Terzo, snobismo culturale, te ne vanti? Fatti tuoi.

Ti ricordo che in Italia il 50% delle persone non la pensano come te, e non sono necessariamente venti milioni di persone analfabeti, ignoranti, mafiosi ed evasori.

giulio beschi 05.06.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto con interesse l'articolo sulla mammografia. Questo esame non mi ha mai convinto e poi sinceramente trovo il macchinario uno strumento di tortura.

Fulvia Mascioli 05.06.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

annamarì un bel cannone al giorno
cosimina vitolo 05.06.06 15:14 |

x cosimina vitolo

Eh, lo so Cosimì, ma mica sempre è possibile (purtroppo)!
Annamaria Farina 05.06.06 15:19

**********************

Un bel Cannone al giorno leva il medico di torno…..

Il problema è ora capire di quale cannone si parli?


Scusate ma la curiosità fa parte del mio lavoro…capire i gusti dei futuri clienti e indispensabile.

Mark Limon (esperto di Marketing al limone)

PS: un tempo anche di cannoni che non sparavano…ma ti davano certe botte?

Mark Limon 05.06.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

patrizia mazzonetto 05.06.06 15:35
*******

Allora te piace nèh?....BENVENUTA!!!!!
Ciao e piacere.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

x Raffaella Biferale 05.06.06 15:38

pensa come sono messo con il passivo, io a Sirchia lo bacerei...

fumatori o nn, quanto è meglio adesso nei ristoranti???!!!

patrizio morganti 05.06.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONASERA SIGN BEPPE GRILLO
MI AUGURO CHE LEI PERSONALMENTE LEGGA QUANTO LE SCRIVO CERTO IL TUTTO NON HA A CHE VEDERE CON TETTE .... MA QUESTI SIGNORI HANNO QUASI TUTTO
GRATIS
SARO' BREVE .
PERCHE' NON CI PARLA SUL SUO BLOG DELL' AUMENTO DI STIPENDIO DEI
SIG PARLAMENTARI CHE E' DI CIRCA € 1.135 AL MESE CON VOTAZIONE UNANIME
SENZA ASTENUTI DOCUMENTO DEL MAGGIO 2005 !?!
PERCHE' NON VENGONO TOLTE TUTTE LE BENEDETTE AGEVOLAZIONI IL TUTTO ESENTASSE
O PERLOMENO UNA PARTE DI TUTTO AI SIG PARLAMENTARI :
TELEFONO CELLULARE GRATIS
TESSERA DEL CINEMA GRATIS
TESSERA TEATRO GRATIS
TESSERA AUTOBUS GRATIS
FRANCOBOLLI GRATIS
VIAGGI AEREI GRATIS
CIRCOLAZIONE SU STRADE GRATIS
PISCINE PALESTRE GRATIS
TRENI GRATIS
AEREO DI STATO GRATIS
CLINICHE GRATIS
ASSICURAZIONI GRATIS
ASSICURAZIONE
DECESSO GRATIS
AUTO BLU' GRATIS
RISTORANTE GRATIS
SENZA CONTARE IL DIRITTO ALLA PENSIONE DOPO 35 MESI IN PARLAMENTO
E TANTE ALTRE AGEVOLAZIONI.
QUESTE INFORMAZIONI POSSONO ESSERE LETTE SOLO ATTRAVERSO INTERNET
IN QUANTO QUASI TUTTI I MASS MEDIA RIFIUTANO DI PORTARLE A CONOSCENZA DEGLI ITALIANI.
LEI CHE HA PIENO POTERE FACCIA SI CHE LA VOCE DELLA POVERA GENTE SI SENTA E SI LEGGA .
LA RINGRAZIO VIVAMENTE .
MAURO

MAURO PIRAS Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberta F. 05.06.06 15:23@@@@@@@@@

Hai detto 60 sigarette al giorno?!!!! Ho capito bene? 'azz!
Ma allora posso farcela anch'io...


Sotto controllo medico spero?

Annmaaria Farina 05.06.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho smesso di fumare, ho smesso di bere grappini, ho smesso di bere birra...

Sono stati i 20 minuti peggiori della mia vita...


(barzellette.it)

R. Leo 05.06.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti credo per esperienza personale
fumavo molto di piu'di quella "quota"
gli amici mi chiamavano il "vesuvio".

Bisogna scegliere sempre il momento giusto,predisporsi.

Quando ho DECISO di smettere di fumare,gli ultimi due giorni
gli ho dato giu'di brutto fino a sentirmi male e allo stesso tempo
nauseato dalla nicotina.
Ho comprato un pacchetto di camel l'ho messo sul tavolo e me lo sono
guardato per 5 mesi,dopo l'ho regalato.

Inutile dirti il nervosismo ed "eccessi" vari provocati dall'astinenza.

Ma alla fine....sono 13 anni che non fumo.

Antonio Ciardi 05.06.06 15:37 |

Lo sò Patrizio. Una sana cannetta ogni tanto non può far che bene.

In quanto a tuo padre ti credo. Conosco anch'io persone che hanno fatto altrettanto...ci proverò, devo farlo.

Annamaria Farina 05.06.06 15:31
-------------------------------------------------

così mi piacete...ci vuole polso, quando ci vuole...

patrizio morganti 05.06.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

per smettere di fumare lo devi volere...
Patrizio Morganti
____________________
E' verissimo. Infatti io, che sono una fumatrice, continuo a fumare perchè ne ho voglia, e non perchè non riesco a smettere. Ho smesso di fumare una sola volta nella vita, ed avevo una motivazione molto forte per farlo: ero perdutamnete innamorata di una persona a cui dava festidio, non tanto il fumo passivo, ma il sapore e l'odore che il fumo in bocca. Ho smesso di fumare senza battere ciglio, senza pillole né cerotti, senza NESSUNA difficoltà né fisica né psicologica, e devo dire che rimasi sorpresa io stessa di quanto fosse in quel caso facile.
Poi la storia è finita e ho ricomnciato, ma so che è possibile smettere e se un giorno ne avrò voglia, lo farò.
:-)


arrivare al mio livello... ;-)
******
quante ne devo sentire ancora !!!vieni giu' dal piedistallo che tanto somaro sei e somaro rimani

ivana iorio .....ragliò il ciuccio.....

Ciao Ivana come va vecchia avversaria(?!?) de mille battaje?

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

p.s.
per chi mi augura di affogare sappia che so nuotare benissimo sicchè... ;-)

Riccardo Galatolo 05.06.06 15:24


*****************


VAI AL MARE!

SICURAMENTE SEI PIù GIOVANE DI ME....io mi sono affacciato e il sole è deboluccio.

Comunque fai un tuffo anche per me..se vai a calafuria fanne due.

ciao Mark

Mark Limon 05.06.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

x ettore fieramosca 05.06.06 15:30

devono cambiare, io lotto fino alla morte

nn tanto per me, ma per mio figlio, ca**o

a me mio figlio nn lo tocca nessuno, tanto meno imbecilli che vogliono insegnargli che, farsi le pere(scusate la parola) sia come farsi un cannone...

primo: per la sua vita

secondo: per la sua cultura (in ogni campo che sia realista)

terzo: perchè le dittature hanno rotto le pa**e!!!

riforme ci vogliono e, riforme faremo...

patrizio morganti 05.06.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Sul corriere,
c'e' un articolo del Financial Time,
secondo il quale L'EVENTUALE VITTORIA AI MONDIALI ,DELLA NOSTRA NAZIONALE,VARREBBE CIRCA LO 0,7 DEL PIL !

Peccato che non c'e' anche il calcolo dell'eventuale esclusione dal mondiale al primo turno :) !

MA VEDI UN PO' A KE CI DOBBIAMO ATTACCARE PER RISOLVERE LA CRISI ECONOMICA ITALIANA !

NON BASTEREBBE METTERE LA CASTRAZIONE CHIMICA,COME PENA, PER I REATI DI:FALSO IN BILANCIO,INSIDER TRADING,AGGIOTAGGIO E GLI ALTRI REATI MIRANTI A COLPIRE IL RISPARMIO E L'INVESTIMENTO !!!

micelli rodolfo 05.06.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono corsi importati dagli U.S.A. sul modello degli alcolisti anonimi e hanno un'ottima valenza . Il 30% dei corsisti smette di fumare.

@ francesco folchi 05.06.06 15:16

*****************

Messaggio buono negli intenti… ma errato?

Perchè?

Secondo le ultime statistiche Berlusconiane in Italia il 50% sono Comunisti.

Siccome i Comunisti hanno fama di essere libertini ( fumatori ecc..ecc..)

Se ne deduce che l'altro 50% e fatto per il 25% di santi.

Quindi se le USL non vogliono fallire devono dire che il metodo e Indiano... è no USA l'antiamericanismo secondo lo le agenzie Berlusconiane è ben vivo e saldo in Italia.

MA TU LO VEDI UN COMUNISTA CHE DEVE DIRE HO SMESSO DI FUMARE GRAZIE AGLI USA?

Mark Limon (esperto di Marketing al limone)


Certo ci sono pensionati e persone di basso ceto, e la cosa è preoccupante per i sinistrorsi perchè le persone di cui sopra stanno incominciando a capire che la tanto osannata salvaguardia dei diritti dei meno abbienti non è proprietà privata della sinistra,e che probabilmente da qualche anno a questa parte quelli che si definivano pro-deboli preferivano i pro-venti degli investimenti finaziari, dalla unipol in su.
Poi, prima di dire cretinate qualunquistiche , ti invito ad un ragionamento,nelle elezioni politiche in tutte le regioni del nord che è storicamente il motore economico dell'Italia, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli, ha vinto il centrodestra...ma sicuramente come dirai tu i voti li avranno presi solo dalle persone che guardano i reality e gli evasori fiscali....

Guarda che una delle critiche maggiori che viene rivolta alla sinistra è il suo snobismo culturale, snobismo imputabile non di certo al centrodestra.
Se poi vuoi farti quattro risate fattele pure, io me ne sono fatte già tante guardando il governo di centrosinistra che si è esteso come una piovra per soddisfare le voglie di cadreghino dei milli partiti che la compongono.

giulio beschi 05.06.06 15:10

Hai toppato su tutti i fronti, in perfetto stile berluschino; ti spiego brevemente il perchè:
tu dici che i pensionati si sono accorti dell'orientamento sociale della destra (...) ma allora, rispondo io, è una coincidenza che le persone anziane siano le più soggette all'influenza del tubo catodico? no, non lo è affatto.
Poi, ti invito a spiegarmi il nesso fra lo spessore culturale dei 2 elettorati ed il fatto che al nord abbia vinto la Cdl, perchè io proprio non l'ho capito.
Terzo: snobismo culturale? e grazie al c..o, se mi permetti!
devo forse mettermi sullo stesso piano di chi osanna un populista corrotto come il Berlusca? no di certo!

Fino a poco tempo fa bastava fermarsi per strada e guardare i manifesti elettorali per accorgersi di questa differenza (segue nei commenti)


arrivare al mio livello... ;-)
******
quante ne devo sentire ancora !!!vieni giu' dal piedistallo che tanto somaro sei e somaro rimani

ivana iorio 05.06.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

per esempio i tossicodipendenti: mi dici che cosa stanno a fare in carcere??? nn sarebbe meglio in centri di recupero??? e, chi si fa uno spinello in santa pace, che cosa ci fa in carcere???
allora, altro problema è il proibizionismo...
da quanto il nosto Paese va avanti a forza di proibizionismo??? 50/ 60/ 70 anni???
è ora di dire basta...nn si può proibire o nn tollerare tutto quello che nn si capisce...

o no???


patrizio morganti 05.06.06 15:12 | Rispondi al commento |


Ma......patrizio...l'argomento droga in Italia........fa ridere!.

Abbiamo una sinistra, a cui non frega nulla.....

Un pannella che ha lottato per anni, ma oramai è vecchio......

Una Cdl che fa tutto l'occorrente per ingraziarsi i "gestori" dei centri di recupero firmando e approvando qualsiasi legge.......

Poi abbiamo FINI!!!!! sto individuo è 15 anni che rompe le palle con le leggi contro la droga......è una sua fissazione..........sappiamo tutti come hanno fatto ad approvarla l'ultima legge........

Dopo tutti i tentativi fatti........sono solo riusciti a spostare il consumo dalle droghe leggere alle pesanti...........oggi con 20grammi di "fumo", o 5 grammi di cocaina, la cosa non cambia.......

Ora...........per chi fa uso di queste sostanze e facile pensare dove il venditore sposterà i suoi affari.........

Le cose non cambieranno!

ettore fieramosca 05.06.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

patrizia mazzonetto 05.06.06 15:15
******

Ciao Patrizia, vattelo a trovare il post e poi a te manca l'ironia. a b c d e f....ma famm' 'o piacer' và.....

Però, visto che non ci conosciamo ti dedico questa, perchè anche se tu mi hai fatto l'attacchetto cattivello io te vojo bene.

********
Si fosse n'auciello, ogne matina

vurria cantà 'ncoppa 'a finesta toja:
" Buongiorno, ammore mio, buongiorno, ammore! "
E poi vurria zumpà 'ncoppa 'e capille
e chianu chiano, comme a na carezza,
cu stu beccuccio accussì peccerillo,
me te magnasse 'e vase a pezzechillo...
si fosse nu canario o nu cardillo.

Toto' nobile De Curtis.

A Patrì ma chi te dedica na cosa così arind' stò blog nèh?

Ciao Guagliona!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide Annamaria e altri che non ricordo:
Ciao me ne vò al mare!
per oggi ne ho abbastanza della "sagra dello scemo e del mafioso"!

p.s.
per chi mi augura di affogare sappia che so nuotare benissimo sicchè... ;-)

Riccardo Galatolo 05.06.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

annamaria@@@@@@@@@@@@@@@@@

per smettere di fumare lo devi volere...

mio padre fumava, 20 anni fà, due pacchetti al giorno quando una mattina si è svegliato e nn riusciva, quasi, a respirare

gli si sono strette le chiappette, ha buttato tutto e da quel giorno nn ha più fumato...

puoi anche nn crederci, anche io storgerei il naso se nn fosse successo in famiglia ma, questo è...giurin giuretta...

ps: io nn fumo, tabacco...

patrizio morganti 05.06.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari lettori,il mio parere è certamente vicino alla maggioranza dei letori, ma vorrei aggiungere ancora qualche piccolo particolare che forse da un'idea dello sporco mondo di furfanti che circolano nel nostro paese e che, con l'ausilio delle leggi si permettono di giocare con la salute della gente comune senza mai pagare di persona i delitti che commettono pressochè in tutti i campi politici e commerciali arricchendosi spassionatamente e, senza trovare rimorso o altro sentimento di un onesto altruismo che favorirebbe un vivere più onesto e maturo. specialmente in materia di salute pubblica dove gli squilibri sono un'enormità la speculazione del commercio dei farmaci, e la divulgazione di pubblicità ingannevoli è arrivata ai limiti massimi negli ultimi 15 anni.per esempio se si comprano medicinali all'estero si può notare riduzione di prezzo sino al 40% rispetto all'Italia, o, non anno aumentato il prezzo dei farmaci ma ne anno ridotto la quantità nelle confezioni, oppure non commercializzando quei farmaci che anno prezzi ridotti che provengono dalle stesse aziende farmaceutiche con prezzi differenziati in base ai paesi dell'europa ove sono inviati, e questa è una vera truffa per i consumatori ultimi disgraziati e impossibilitati ad una difesa adeguata.Per quanto riguarda altre frodi commerciali ci sarebbe da fare un lungo romanzo prendendo come argomenti:telefoni,carburanti, bolli,tasse,iva sulle tasse,diritto di suolo pubblico,tariffe energia, caro ombrelloni,cooperative, ed ancora appalti stracciati e non di qualità,ecc,ecc.ultimo voglio salutare il grande grillo che io conosco da tanti anni poichè tanti anni fà lo si vedeva sempre nella piazzetta di nervi a discutere con tutti quelli che si ci conosceva.un saluto grande a tutti gli amici del blog.

raffaele liotti 05.06.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

x cosimina vitolo


Eh, lo so Cosimì, ma mica sempre è possibile (purtroppo)!


Essendo di una totale ignoranza in materia, ho letto con piacere opinioni e racconti di esperienze dirette da parte di chi e' piu' direttamente interessato all'argomento: le donne.
E di cio' le ringrazio, non si e' mai finito d'imparare.

Informarsi va bene, ma come si puo' ottenere un'informazione attendibile quando oggi si legge un'articolo di un certo professorone, chiamiamolo "A", con credenziali lunghe dieci pagine, che dice una cosa, e poi domani se ne leggera' un'altro del professorone "B", con credenziali lunghe dieci pagine, che afferma l'esatto opposto o che comunque dissente da "A"?

Magari il tutto condito da terminologie ed espressioni che solo pochi eletti o chi ha frequentato l'universita' medica riesce a comprendere? Quando mori' mio padre e chiesi al suo medico di cosa era morto, perche' il babbo non ne voleva mai parlare, mi rispose con tutta una serie di termini che mi sono poi dovuto andare a cercare sul dizionario. Se mi avesse detto subito che era un cancro allo stomaco, avrei capito prima.

Forse ci dovrebbe essere a disposizione dell'utente, obbligatoriamente e in tutti gli studi medici, un libercolo approvato dall'associazione medica in cui si descrivono i pro e i contro dei vari tests e relative cure, in Italiano e non in Medichese cosi' che tutti possano capire.

Sebbene non assolutamente importante, mi piacerebbe pero' sapere se il paramedico Portoghese cammina ancora con le sue gambe...

Giovanni Senzitalia 05.06.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

O.T. per i fumatori

Ai reparti di pneumologia degli ospedali esistono dei corsi per smettere di fumare.
Informatevi al vostro ospedale più vicino al reparto di pneumologia.
Sono corsi importati dagli U.S.A. sul modello degli alcolisti anonimi e hanno un'ottima valenza . Il 30% dei corsisti smette di fumare.
C'è la consulenza di pneumologi, una psicologa che segue il periodo intensivo di una settimana (durata del corso circa due mesi e una settimana) più la volta a settimana per un mese e un angiologo che è l'importatore del metodo.
Metodo interessante che accoppia informazioni (intelletto) accurate, varie dimostrazioni pratiche sul perchè fumiamo tanto (moto et istinto) e con l'ausilio dei corsisti (emozioni) l'apporto amicale e "intimo" di chi ha lo stesso problema.
In base a tanti fattori viene fatto usare anche un farmaco (a base di bupropione) che, inventato per la depressione, visto che faceva smettere di fumare i depressi ma non li dedeprimeva, è stato usato come farmaco anti fumo.
Di più nin zò!!

P.S.: io e mia moglie abbiamo smesso lì. Lei senza farmaco io con (sesso forte sesso debole?....chi lo sa).
Per l'intanto io ho smesso di fumare....Sono un fumatore da 30/40 sigarette al giorno (quel sono è per non dimenticare di esserlo stato e che se riprendessi, sarei di nuovo un fumatore di quella stazza...........)
Funatoriiiiiii..........SMETTETEEEEEEEE!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti.

Il post di Grillo mette in guardia tutti noi dagli abusi della medicina.
Il senso della misura è importante in ogni cosa.

Io penso che per quanto riguarda il tumore al seno, la prevenzione debba rimanere importante.
Valgono pure in questo senso, le disposizioni dell'organizzazione mondiale della sanità:
(vedere articolo completo al sito: http://www.epicentro.iss.it/problemi/tumori/tumori-oms.asp)


La diagnosi precoce - la migliore strategia dopo la prevenzione primaria

La migliore prevenzione possibile contro il cancro rimane evitare di esporsi ad agenti cancerogeni: questa è la cosiddetta prevenzione primaria (es. tabacco, carcinogeni industriali, etc.)
C'è una provata evidenza che il recente declino nella mortalità per cancro osservato in molti paesi sia dovuto in modo significativo a una diagnosi precoce. Responsabili di questo successo sono non solo i miglioramenti nell'osservazione (mammografia, risonanza magnetica e tomografia computerizzata), ma anche un più alto grado di consapevolezza della malattia e programmi educativi sui tipici sintomi precoci.
Il principale successo finora è stato quello della diagnosi precoce del cancro alla cervice per via citologica e di quello al seno per via mammografica. Una recente analisi di un gruppo di lavoro dello IARC ha concluso che in condizioni di trial, la mammografia può ridurre la mortalità del cancro al seno del 25-30% e che in programmi di screening a livello nazionale una riduzione del 20% è realistica. Ci sono anche evidenze emergenti che lo screening per il cancro alla prostata mediante test del PSA può portare a minori tassi di mortalità ma il trattamento delle prime lesioni è ancora molto invasivo. Per il cancro al colon, la colonscopia è considerato il metodo migliore anche se la sua applicazione in programmi di screening sulla popolazione richiederebbe considerevoli risorse mediche.

R. Leo 05.06.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

x R. Leo 05.06.06 14:48

infatti, se verrà approvata, fra due anni le carceri saranno piene, anzi, strapiene come adesso. L'unico modo per risolvere il problema è quello di togliere dal carcere chi nn ci deve stare, o meglio, metterli nelle sedi opportune, per esempio i tossicodipendenti: mi dici che cosa stanno a fare in carcere??? nn sarebbe meglio in centri di recupero??? e, chi si fa uno spinello in santa pace, che cosa ci fa in carcere???
allora, altro problema è il proibizionismo...
da quanto il nosto Paese va avanti a forza di proibizionismo??? 50/ 60/ 70 anni???
è ora di dire basta...nn si può proibire o nn tollerare tutto quello che nn si capisce...

o no???

patrizio morganti 05.06.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O mi vuoi dire che tutti gli intellettuali e le persone di cultura votano Berlusconi?
Dai diccelo, così ci facciamo 4 risate, che fanno anche bene alla salute.

Davide Rossi 05.06.06 14:55
----------------
Certo ci sono pensionati e persone di basso ceto, e la cosa è preoccupante per i sinistrorsi perchè le persone di cui sopra stanno incominciando a capire che la tanto osannata salvaguardia dei diritti dei meno abbienti non è proprietà privata della sinistra,e che probabilmente da qualche anno a questa parte quelli che si definivano pro-deboli preferivano i pro-venti degli investimenti finaziari, dalla unipol in su.
Poi, prima di dire cretinate qualunquistiche , ti invito ad un ragionamento,nelle elezioni politiche in tutte le regioni del nord che è storicamente il motore economico dell'Italia, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli, ha vinto il centrodestra...ma sicuramente come dirai tu i voti li avranno presi solo dalle persone che guardano i reality e gli evasori fiscali....

Guarda che una delle critiche maggiori che viene rivolta alla sinistra è il suo snobismo culturale, snobismo imputabile non di certo al centrodestra.
Se poi vuoi farti quattro risate fattele pure, io me ne sono fatte già tante guardando il governo di centrosinistra che si è esteso come una piovra per soddisfare le voglie di cadreghino dei milli partiti che la compongono.

giulio beschi 05.06.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' probabile che su 1005 ultrasessantacinquenni uno subirà un infarto anche se non prende NIENTE

Andrea Brizzi 05.06.06 14:33 |

ciao andrea,l infarto non viene improvvisamente,esiste una perturbazione dell equilibrio che lentamente porta al manifestarsi della malattia vera e prorpia.L infarto ha una storia che dura anni e le vene si ostruiscono lentamente.

cosimina vitolo 05.06.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento


Io sto abbastanza bene, grazie...Dovrei smettere di fumare, e allora sì che mi sentirei in forma. Hai un suggerimento?

@ Annamaria Farina 05.06.06 15:03


*************************

Evita di entrare nei tabaccai.


@ @ giulio beschi 05.06.06 14:55

1-
scusa: dove avrei usato battute da film anni 70?
2-
ma TE lo sai che avete votato un mafioso o credi che la mafiosi siano solo i cattivi de "La Piovra"???
3-
spengi la TV e accendi il cervello...se cel'hai!
4-
ho votato Prodi con lo spirito di chi deve scegliere tra bere una tazza di piscio caldo (Prodi-D'Alema-Fassino-Rutelli) o una scodella di diarrea (forza italia & affini), ma a sentirvi/vedervi parlare e scrivere mi consolo molto!!!

Riccardo Galatolo 05.06.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAGAZZI,
SONO DECISAMENTE TURBATO !!!

LEGGETEVI "LA TERZA GUERRA MONDIALE E' GIA' INIZIATA!"

SU: e-f-f-e-d-i-e-f-f-e.com

e "CAMPIONATI DEL MONDO COL BOTTO?"

SU: d-i-s-i-n-f-o-r-m-a-z-i-o-n-e.it


:(( spero siano solo un mukkio di cavolate !!! sig...

micelli rodolfo 05.06.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, stavolta sei andato a toccare un argomento estremamente delicato. Dal tenore della lettera del Dr. Domenighetti sembrerebbe che la diffusione dell’idea della prevenzione sia null’altro che un’operazione di marketing per arricchire i laboratori che fanno gli screening. Ora, a parte il fatto che appenderei per i pollici quei medici che ci dicono per anni che mangiare la carne di armadillo fa male per poi dirci che invece è un toccasana mentre è pericolosissima la carne di opossum, mi è sembrato da parte tua che ci sia stata una certa superficialità nell’accogliere le tesi del Domenighetti e di Tempo Medico. Col cancro si muore e prima di prendere posizioni che possano influenzare i tuoi ammiratori (ho giá letto commenti di persone che si sperticano in ringraziamenti per aver scoperto l’ennesima malefatta), sarebbe più opportuno approfondire la conoscenza del dibattito tra scienziati e non tra lettori del blog (che tra l’altro, nel commento a questo tema, parlano di tutto e di più). Vai a sentirlo Veronesi o manda qualcuno in un Istituto dei tumori per verificare se la prevenzione del tumore al seno serve o no. Caro Beppe ti seguo da molti anni e ti ammiro molto peró, ti prego, certi temi sensibilissimi non liquidarli con una presa di posizione che appare preconcetta, mi meraviglio poi che a fondamento delle sue argomentazioni Domenighetti abbia messo l’aneddoto di quelle quattro poveracce lusitane, tra l’altro tutto da dimostrare, secondo me si tratta di leggenda metropolitana.

Pier Franco Schiavone 05.06.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
A proposito, chi è stato ieri che ha detto che un'influenza dura tre giorni?
E' da giovedì che sto al letto e nun passa.
Urca che two ballas!!!

Ufffffffffffffffffffffff!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 05.06.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Il Mondo Perfetto

Il Mondo perfetto non esiste perché questo mondo è lo specchio della ns debolezza umana.

Il mondo perfetto è come il principe azzurro è perfetto solo nei sogni.

In questo mondo noi occidentali viviamo nel benessere perchè un altra parte del mondo vive in miseria.

Sarebbe bello poter vivere nel mondo perfetto, ma purtroppo ci dobbiamo accontentare che sia come noi, imperfetto.


***************

Viviamo tutti sotto lo stesso cielo, ma non abbiamo tutti lo stesso orizzonte.
(Konrad Adenauer)

Ma tu ne sei consapevole è questo apre una leggera speranza ad un mondo più equo.

Mark

Mark Limon 05.06.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Non che all'estero i medici siano migliori,però la medicina è vissuta in maniera diversa,non so se sia meglio o peggio,di sicuro i farmaci sono meno cari e anche le prestazioni mediche sono molto più economiche.Le visite specialistiche difficilmente superano i 50€ Io che vivo al confine spesso usufruisco di questo vantaggio,il mio ginecologo è in francia dove per altro è nato mio figlio 13 anni fa,allora era il periodo in cui in italia era di moda il taglio cesareo(mi sa che lo è ancora!!!)in Francia invece si ricorreva già all'anestesia peridurale.Comunque per tornare all'argomento io che ho 37 anni e una zia operata più volte di tumore al seno ho incominciato già da diversi anni a chiedere al mio medico se necessario fare una mammografia,la sua risposta è sempre molto decisa, mi dice che iniziare a fare la mammografia presto non serve a nulla,ma anzi comporta alcuni rischi per le radiazioni, per mia sicurezza e tranquillità personale mi consiglia una eco-mammaria ogni 2 anni circa,ma sempre tenendo presente che piccoli tumori non sono rilevabili dalla eco.Purtroppo io ho constatato che in Italia molti medici pensano più al portafoglio che altro, e tanti medici per aver prescritto mammografie o altri esami prendono percentuali dai radiologi, visto che spesso ci sono liste d'attesa improponibili e che molte persone decidono di fare gli esami privatamente.

Marina Borgo 05.06.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Ammazza, saranno magari gli stessi sondaggisti che facevano gli exit poll?
Ma quanta pena .....se non foste veri bisognerebbe inventarvi.

giulio beschi 05.06.06 14:44 |

Potrei seriamente dire la stessa cosa di voi, Beschi.
Comunque, exit poll o no, quei sondaggi ci sono e - pensa te - li ho sentiti citare anche durante una puntata del tg di regime Studio Aperto. Quindi potresti tranquillamente tacere.

O mi vuoi dire che tutti gli