I Magnifici Ottantadue

tavola_imbandita.jpg
foto da life.com

Marco Travaglio mi ha inviato una lettera di aggiornamento sulla contabilità dei condannati in Parlamento.

" Caro Beppe,
sei rimasto indietro. Nella campagna “Parlamento pulito”, intendo. Dopo tre mesi passati insieme a Peter Gomez ad analizzare i precedenti penali dei 900 e passa dipendenti appena eletti nel nuovo Parlamento per il nostro nuovo libro appena pubblicato da Editori Riuniti, “Onorevoli Wanted”, sono lieto di comunicarti che i pregiudicati hanno di nuovo raggiunto quota 25, eguagliando il record della passata legislatura. Considerando poi le altre categorie dei “diversamente onesti”, e cioè quelle degli indagati, degli imputati, dei condannati in primo o secondo grado, dei miracolati dalla prescrizione o dalle varie leggi-canaglia, siamo arrivati a 82: quasi il 10 per cento dell’intero Parlamento, una percentuale che nemmeno nei quartieri dello Zen di Palermo o di Scampia e Secondigliano a Napoli. Per l’esattezza: 25 condannati definitivi (compresi quelli che hanno patteggiato la pena), 10 prescritti, 8 condannati in primo grado, 17 imputati in primo grado, 19 indagati, 1 imputato in udienza preliminare, 1 prosciolto per immunità parlamentare, 1 colpevole assolto per legge.
L’hit parade dei partiti vede al primo posto Forza Italia (con 29 diversamente onesti), seguita da Alleanza nazionale (14), Udc (10), Lega Nord (8), Movimento per l’autonomia (1), Dc (1), Psi (1), Gruppo Misto (1: Andreotti). In tutto, il centrodestra è a quota 65. Il centrosinistra insegue a quota 17, ma ce la sta mettendo tutta:
Margherita (6), Ds (6), Udeur (2), Rifondazione comunista (2), Rosa nel pugno (1).
Interessante anche la classifica dei reati preferiti dai nostri dipendenti in Parlamento: 18 casi di corruzione; 16 di finanziamento illecito; 10 di truffa; 9 di abuso d’ufficio e di falso; 8 di associazione mafiosa; 7 di bancarotta fraudolenta e turbativa d’asta; 6 di associazione per delinquere, resistenza a pubblico ufficiale e falso in bilancio; 5 di attentato alla Costituzione, attentato all’unità dello Stato e formazione di struttura paramilitare fuorilegge; 4 di favoreggiamento, concussione e frode fiscale; 3 di diffamazione, abuso edilizio e lesioni personali; 2 di banda armata, corruzione giudiziaria, peculato, estorsione, rivelazione di segreti; 1 di omicidio, associazione sovversiva, istigazione a delinquere, favoreggiamento mafioso, aggiotaggio, percosse, violenza a corpo politico, incendio aggravato, calunnia, falsa testimonianza, voto di scambio, appropriazione indebita, violazione della privacy, oltraggio, fabbricazione di esplosivi, violazione diritti d’autore, frode in pubblico concorso e adulterazione di vini.
Le storie e le sentenze dei nostri Magnifici Ottantadue (più i miracolati dal caso Parmalat: vedrai quante sorprese, di destra ma soprattutto di sinistra!) le trovi nel libro. Concludo con l’elenco dei 25 condannati definitivi, perché tu possa aggiornare la contabilità:
1. Berruti Massimo Maria (FI): favoreggiamento.
2. Biondi Alfredo (FI): evasione fiscale (reato poi depenalizzato).
3. Bonsignore Vito (Udc): corruzione.
4. Borghezio Mario (Lega Nord): incendio aggravato.
5. Bossi Umberto (Lega Nord): finanziamento illecito e istigazione a delinquere.
6. Cantoni Giampiero (FI): corruzione e bancarotta.
7. Carra Enzo (Margherita): falsa testimonianza.
8. Cirino Pomicino Paolo (Dc): corruzione e finanziamento illecito.
9. De Angelis Marcello (An): banda armata e associazione sovversiva.
10. D’Elia Sergio (Rosa nel pugno): banda armata e concorso in omicidio.
11. Dell’Utri Marcello (FI): false fatture, falso in bilancio e frode fiscale.
12. Del Pennino Antonio (FI): finanziamento illecito.
13. De Michelis Gianni (Psi): corruzione e finanziamento illecito.
14. Farina Daniele (Prc): fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e inosservanza degli ordini dell’autorità.
15. Jannuzzi Lino (FI): diffamazione aggravata.
16. La Malfa Giorgio (FI): finanziamento illecito.
17. Maroni Roberto (Lega Nord): resistenza a pubblico ufficiale.
18. Mauro Giovanni (FI): diffamazione aggravata.
19. Nania Domenico (An): lesioni volontarie personali.
20. Patriciello Aldo (Udc): finanziamento illecito.
21. Previti Cesare (FI): corruzione giudiziaria.
22. Sterpa Egidio (FI): finanziamento illecito.
23. Tomassini Antonio (FI): falso in atto pubblico.
24. Visco Vincenzo (Ds): abuso edilizio.
25. Vito Alfredo (FI): corruzione”.
Marco Travaglio

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Postato il 17 Luglio 2006 alle 19:49 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1393) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico
| La Settimana | Trackback (7)

Commenti piu' votati


A 18 anni appena compiuti sono stato denunciato dalla polizia per interruzione di pubblico servizio (avevamo occupato un scuola in cui c'erano state assegnate delle aule ma dopo anni ancora non ci erano state consegnate x intoppi burocratici, morale quell'anno avremmo dovuto fare i doppi turni per mancanza di aule). Era l'anno 1982, nel 1996 (ben 14 anni dopo) feci richiesta alla camera di commercio di roma x ottenere l'abilitazione ad esercitare la professione di Agente Immobiliare (cioè lavorare in proprio senza che nessuno mi dia stipendi e benefit). Ho dovuto chiedere la RIABILITAZIONE costo all'epoca Lit. 1.300.000 per l'avvocato ed un anno di attesa per l'udienza al tribunale della libertà. Ora la mia domanda è questa: perchè io per lavorare in proprio ho dovuto chiedere la riabilitazione (minimo 5 anni in assenza di altri reati commessi, altrimenti 10 anni) mentre chi è stato condannato x corruzione ed altri reati contro lo stato può continuare a fare "l'onorevole"?? In attesa di una risposta (ed anche successivamente) e stufo di contribuire per mantenervi nei vostri privilegi, auguro a tutti voi, politici delinquenti e/o incapaci e/o senza palle, ogni male x voi e per tutti i vostri familiari

Mauro Marcellini 05.07.07 18:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...la lista e' sconcertante..la cosa pero' ancora PIU' SCONCERTANTE e'..CHE CE LI ABBIAMO MESSI NOI LI!!!!
pensiamoci prima di andare a votare.

fabrizio di maggio 14.03.07 12:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Carissimi amici, io non mi stupisco piu' di tutto questo che commentiamo nei blog, tanto piu' che assistiamo inermi e succubi a tutte le ingiustizie e nefandezze dei nostri politici, uomini e donne del mondo dello spettacolo, e che spettacolo la cosa che di più mi indigna e fa piangere dalla rabbia è il fatto che mi ritrovo a 42 anni passati a seguire ideali che ad un certo punto si sono dissolti, evaporati spariti e da tutto questo ho compreso quanto e quanti ti usano per le loro losche manovre per poter sedere sulle poltrene di quelli che contano e con il ghigno malvagio di chi ti ha fregato, c'è l'ha fatta ad arrivare in cima alla montagna da dove domina il popolo da sempre composto da poveri ignoranti manovrabili, che debbono sopportare individui scaltri e rivoltanti come il silvio acclamato a gran voce da questi poveri imbecilli elettori che ancora credono in un individuo del genere porti avanti gli interessi
della nostra povera italia abusata violentata e venduta agli inventori della pulizia etnica, gli U.S.A. ed è per questo che non provo più neanche rabbia mi sento vuoto, sfinito, sodomizzato, acciaccato, brutalizzato, venduto, ignorato, imbastardito, stuprato, voglio soltanto farla finita con questa vita di merda, ma non ci sono riuscito benchè ci ho provato. Hanno deciso che non era giunto il momento di soffrire per me hanno salvato la carne ma non l'essere al quale presto il mio corpo che è morto tanto tempo fa'.
Credete sia pazzo?
Se vi fa' piacere credetelo, ma sappiate che tutto questo polverone che alziamo rafforza ancora di più chi tira le fila della societa', rassegnatevi i giochi sono fatti, sono tutti d'accordo basta rendersi conto che giulio ancora ha il potere di "potere". L'unica soluzione stà per esplodere in tutta la sua forza e rabbia finalmente........

PAOLO TAGLIAFERRI 03.03.07 20:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Beppe chi ti scrive ha smesso di votare da circa 12 anni, nauseato dalla melma e dalla corruzione che abbiamo nel nostro sistema politico.
Ti prego crea un movimento di opinione e poi trasformalo in un partito ti voterò.
grazie di esistere.

MICHELANGELO GALVAGNO 01.03.07 13:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

e pensare che per iscrivermi all'allbo dei geometri e successivamente alla cassa ho dovuto presentare per ben 2 volte il casellario giudiziale, caro beppe hai proprio ragione, la legge è fatta solo per gli sfigati!

rino lo mino 23.02.07 16:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

-----------------------------------------------


PARLAMENTO PULITO


X CHI CURA IL BLOG DI BEPPE GRILLO ATTENZIONE
..........................................


ne manca uno


Papania Antonino (PATTEGGIAMENTO)
----------------------------------------
Mi sono accorto che nella lista "Parlamento Pulito" di Beppe Grillo non figura un parlamentare della Margherita.
Antonino Papania, senatore siciliano della Margherita, nato il 16 agosto 1959 a Alcamo (Trapani) è stato condannato per abuso d'ufficio quando era assessore al lavoro in Sicilia. Ha patteggiato la pena di 2 mesi e 20 giorni (sentenza del 24 gennaio 2002).
Papania è stato candidato al n.2 della lista della Margherita per il Senato in Sicilia dopo D'Antoni.
Ora è vicepresidente della commisisone Lavori pubblici e membro sostituto della commisione Procedimenti d'accusa.
Il senatore Papania, all'epoca in cui rivestiva il ruolo di assessore al lavoro alla Regione Sicilia, fu condannato per abuso d'ufficio, in seguito a patteggiamento, alla pena di 2 mesi e 20 giorni (sentenza del 24 gennaio 2002 - vedere Corriere della Sera del 25 luglio 2003 a firma di Felice Cavallaro ed anche Ansa del 17 luglio 2000 e del 24 luglio 2000).
In sostanza, secondo la sentenza, chiedeva "regali" in cambio di assunzioni pubbliche.
Nelle sue mani stanno gli appalti ai cantieri dello Stato.

-----------------------------------------

BEPPE DEVI METTERE PURE LUI, NON SAREBBE GIUSTO SE NO. MI RACCOMANDO

.............................

Roberto Scurto (scurtoroberto) Commentatore certificato 16.02.07 10:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi comuni mortali per accedere a un posto di lavoro dobbiamo avere la fedina penale immacolata e nessun carico pendente con la giustizia ed avvolte non basta.E ora di finirla con questa ingiustizia!!!! UN Pò di ( ETICA ) santo DIO!!
Caro BEPPE ho visto INCANTESIMI è una forza.
Continua così. SEI FORTE anzi SIETE TUTTI OK !!

davide trevisanato 20.09.07 23:27| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

d'accordo per togliere i condannati dal Parlamento ma io aggiungeri anche i parlamentari tossici con sorteggione antidoping dopo le votazioni e fatto dai Carabinieri dei NAS.
Andrebbero poi tolti i parlamentari dopo la seconda legislatura senza ripiazzarli in qualche consiglio di amministrazione di comodo od altra carica.
ps. Ma certa sinistra non ha sempre candidato i vari Toni Negri & c. per farli poi scappare?

ruffini claudio 24.03.07 10:54| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

La situazione è sempre più desolante..io studio scienze politiche, mi sono laureata da poco alla triennale e sto facendo la mia specializzazione in politica estera e sistema internazionale..è allucinante studiare, farsi un c..o tanto x passare gli esami e vedere gente del genere..qui è necessaria un referendum per la revisione di alcuni articoli della costituzione!Innanzitutto gli articoli 56 e 57 sono assurdi..abbiamo più di 1000 persone in parlamento!ma scherziamo??e chi li paga finchè nn muoiono (cioè tipo a 130 anni)??NOI!bisogna spingere x la riduzione dei membri, in parlamento non più di 500 e in senato non più di 200..E anche l'articolo 65 il quale cita: "La legge determina i casi di ineleggibilità e incompatibilità con l'ufficio di deputato o senatore"..bene, la legge DEVE ESIGERE L'ESPULSIONE IMMEDIATA DI COLORO CHE SONO STATI CONDANNATI..ma ca..o!ma il paese è nostro o no??ma mandiamoli a casa sti quattro pecoroni!

Eleonora Peruccacci 23.03.07 08:24| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

vi voglio solo ringraziare per quello che state facendo perchè era ora perchè sembra assurdo per come anno ridotto il popolo a non reagire fino adesso ci vogliono interessi sani e forti grazie e FORZA BEBBE GRILLO NON TI FERMARE PIù PERCHE' TU SEI GRANDE

salvatore cacciato 20.09.07 17:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al signor Travaglio consiglio di fare una lista solo ed esclusivamente per gli onorevoli o deputati Siciliani che ancora tutt,oggi sono in politica. Io li conosco già da quando facevano politica nell,era del JURASSIC.
Scusatemi la mia scrittura ma sono veramente incazz.........

maurizio calandra 10.03.07 17:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto e riflettuto su i soggetti riportati sopra.....
mi chiedo da buon siciliano di prendere in garage il mio famoso CRIC ed auno auno rompergli i Gabasisi come dice un famoso scrittore.
ladri e pezzi di m..............

maurizio calandra 10.03.07 17:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E' veramente vergognoso che in Italia ci siamo ridotti così. Io ho due figli e a volte penso che insegnare loro l'onestà la dedizione e l'impegno sia anacronistico. Oltretutto vivo in Calabria e qua la corruzzione politica i favoritismi gli inciuci si respirano nell'aria come ossigeno. Beppe crea un movimento e un partito sarò con te!

mara ferrazzo 03.03.07 13:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

davvero sconfortante, sarebbe interessante aggiungere gli eletti negli enti locali (comuni,province,regioni) con gli stessi problemini allora si che avremmo la vera misura del problema. Saluto tutti invitando a NON MOLLARE ma a VOTARE BENE perchè il non voto favorisce soltanto chi i voti comunque sa come raccoglierli.... insomma non consegnamogli il paese con l'astensionismo

andrea pometti Commentatore in marcia al V2day 02.03.07 13:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
prima o poi dovrà arrivare il momento di aprire le catarratte dei cieli e riversare un mare di merda su questi indegni, perchè non farlo questa primavera con una gigantesca manifestazione e fondazione di un movimento anche non politico che dia la massima pubblicità a questi FATTI?
Sai perchè ti dico questo, perchè mentre noi ci incazziamo sul tuo blog, la politica satanica italiana accende i casi sul calcio e su altre cazzate distogliendo la mente dei cittadini dal vero problema, dal fatto che siamo governati dalla ciurma di Capitan Uncino, questo è il vero caso e il primo da risolvere, infatti appena si avrà una classe politica onesta, tutti gli altri problemi saranno risolti in modo fisiologico.
Cmq se il più grande continua così, io ti seguirò sempre.

Vincenzo Lavorio Commentatore in marcia al V2day 27.02.07 11:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

mandiamo tutti i politici a casa non sono degni di rimanere dove sono perchè hanno tradito l'Itali e l?italiani per governare un paese ci vuole della gente pulita onesta che rispetti le leggi cosa che oggi i ncari nostri politici non lo sono. Tutto il mondo ride di noi siamo diventeti lo zimbello di tutti vedi mastella.
grande bebbe vai cosi io sono con te spero di incontrarti per raccontarti alcune cose dei politici di reggio emilia ho degli articoli da farti leggere su cosa hanno combinato ciao.

giuseppe greco 20.09.07 17:24| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Marco e Beppe, avevo già letto la lettera di Marco a proposito del far west del nostro mondo politico. Deduco che siano molto poche le persone che in effetti conoscano la reale situazione in cui versa il "paese" Italia. La nostra classe politica, se così è lecito definirla, cerca solo di galleggiare per non affondare. I riferimenti di Marco sono precisi e dettagliati, ma io amplierei la discussione, coinvolgendo anche il mondo dell'informazione o della pseudo informazione. Vogliamo che la gente sia informata su ciò che sta accadendo in Italia? Allora obblighiamo i giornali e le televisioni a dire la verità, obblighiamo certi colleghi (parlo dei giornalisti) a dedicarsi più al giornalismo inquirente che a quello giudicante. Ma oggi esiste anche una terza forma di giornalismo, quello politicizzato!!! Un giornalismo che altera i contenuti, i fatti, le dichiarazioni. La deontologia professionale è ormai il ricordo di una chimera. Chi vuole fare questo mestiere, si presume, come ha detto Marco tra le righe, che debba prima saper dire di no a sè stesso. Ognuno di noi dovrebbe prima essere inflessibile con sè stesso, prima che con gli altri. Se questo significa rischiare anche il culo per il bene comune, allora pace. Sappiamo già di essere soli, sappiamo già di non essere tutelati, sappiamo già che sempre più spesso ci assalgono i dubbi, la voglia, i rimpianti per non aver intrapreso altre strade. Se non ci fa riflettere neanche questo, allora è davvero finita.

dimitri strazzeri 02.07.07 11:07| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se la sede del commento sia pertinente, ma mi preme riportare in due parole il commento urlato tra il feroce-sarcastico e il comiziale-impermalosito di un sindacalista (cgil) a due delle tante mie osservazioni sui guasti del sistema politico italiano:

1)circa la presenza in parlamento di parlamentari inquisiti a vario titolo e grado di giudizio:

" la colpa è vostra che li avete votati, e cmq bisogna distinguere il tipo di reato, figurarsi quel povero maroni che si è dovuto difendere dall'aggressione dei carabinieri!"

e alla mia "maligna" osservazione circa l'uso ampiamente dimostrato di cocaina fra i parlamentari:

" ma come ti permetti di giudicare, non hai il diritto di interferire nella loro vita privata!!!!"

qualcuno può aiutarmi a capire?

Marco Bi 22.09.07 01:16| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il fatto che quasi tutti siano di Forza Italia e pochissimi siano della Sinistra deriva dal fatto che il 90% di quei magistrati sono di sinistra.

E' proprio un caso che non uno solo dei magistrati che hanno condannato, indagato parlamentari di destra sia di... destra? Ma siano tutti sfacciatamente di Sinistra???

Purtroppo in questo paese i magistrati non sono quei SANTI che cerchi di dipingere tu, ma c'è la più alta percentuale di magistrati policizzati del mondo e guarda caso quasi tutti sono di Sinistra.
Quindi non raccontate favole!

Ci mancherebbe soltanto che ci sia una seconda Tangentopoli, dove i magistrati hanno messo tutti in galera, ECCETTO il PCI !! Eccetto il PCI che guarda caso era di gran lunga il più corrotto di tutti e lo sapevano anche i sassi!

Ora la Sinistra italiana è formata dagli ex-esponenti del PCI, ci sono tutti ! Solo i morti sono assenti!

Cosa vogliamo fare adesso con questa legge?
Una Terza Repubblica ? Dove i parlamentari sono SELEZIONATI dai magistrati, che sono più corrotti di loro???
Si salvi chi può!!!

Mario Coletti 20.09.07 21:06| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri a matrix su canale 5 c'era (tra i vari ospiti in studio) anche il leghista ed ex ministro della giustizia, Castelli. A un certo punto, il paladino della giustizia padana, pensa bene di leggere pubblicamente un sonetto, scritto (chissà da chi) nel secolo scorso. In tale sonetto, in sostanza, si criticava la classe politica del tempo e lui commentava la cosa, col suo sorriso sarcastico che lo contraddistingue, dicendo che, alla fine, le critiche ai politici ci sono state sempre. Come dire: è inutile che urlate, cambiano i suonatori ma la musica rimarrà sempre quella. E continuava a ridersela fino alla fine del programma. E' proprio vero, quindi, che i politici, dalla pancia
STRA-piena, sono lontani anni luce dai reali problemi dei cittadini!

Guido Alderani 27.09.07 12:09| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ieri a matrix su canale 5 c'era (tra i vari ospiti in studio) anche il leghista ed ex ministro della giustizia, Castelli. A un certo punto, il paladino della giustizia padana, pensa bene di leggere pubblicamente un sonetto, scritto (chissà da chi) nel secolo scorso. In tale sonetto, in sostanza, si criticava la classe politica del tempo e lui commentava la cosa, col suo sorriso sarcastico che lo contraddistingue, dicendo che, alla fine, le critiche ai politici ci sono state sempre. Come dire: è inutile che urlate, cambiano i suonatori ma la musica rimarrà sempre quella. E continuava a ridersela fino alla fine del programma. E' proprio vero, quindi, che i politici, dalla pancia
STRA-piena, sono lontani anni luce dai reali problemi dei cittadini!

Guido Alderani 27.09.07 11:52| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori