Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Più Stato e meno mercato delle vacche


mercato_vacche.jpg

Il Ministro dipendente Tommaso Padoa Schioppa ha detto: "Se un'impresa resta pubblica e da lauti dividendi, ma poi ci fa pagare più care le tariffe, può giovare ai conti dello Stato, ma non allo sviluppo dell'economia".

Caro dipendente hai ragione, ti esprimi meglio di Catalano. Se l'ENI e l'ENEL producono profitti in regime di monopolio (un po' come rubare le caramelle ad un bambino) dovrebbero reinvestirli (ad esempio nelle energie rinnovabili) e non distribuirli come profitti agli azionisti, tra cui c'è lo Stato.

Tommaso Catalano Schioppa ci dice anche che privatizzando, ma solo un po', Poste e Ferrovie, c'è il rischio OPA. In parole povere vuol dire che il controllo può passare ai privati. Una tronchettata insomma. In cui il monopolio da pubblico diventa privato e il buco, non solo quello di bilancio, si allarga con la benedizione delle banche che prestano i soldi per l'acquisto a debito. Nascono così i celebri monopoli privati autostradebenetton e telecomtronchetti.

I servizi primari: energia, trasporti, comunicazioni sono dello Stato perchè costruiti nei decenni dalle nostre tasse, da quelle dei nostri padri, nonni e bisnonni. Non si vendono e non si regalano. Non sono del governo, del parlamento, o di ogni singolo nostro dipendente che sta a Roma. Lo Stato siamo noi, quei servizi sono nostri e i profitti devono essere reinvestiti per migliorarli.

E' così difficile dirlo? E' una cosa troppo indecente per i nostri economisti a tempo pieno? Più Stato e meno mercato delle vacche. La dorsale di Telecom va statalizzata. Le autostrade (cosa c'entrano con il mercato? Il percorso autostradale non si può scegliere) vanno restituite allo Stato. Tutti sono capaci di fare gli economisti con il c..o degli italiani.

21 Lug 2006, 23:58 | Scrivi | Commenti (953) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe, cari tutti. Quando parli di privatizzazioni e proprietà pubblica anche tu (vedi il nano) giochi coi numeri! Lo stato e' padrone di ENEL/ENI per una quota, seppur significativa, pertanto è giusto che gestisca i profitti che gli derivano da questa quota. Come? E' tutto da verificare. Personalmente ho il terrore di quando sento che bisogna privatizzare per aumentare l'effecienza del sistema. Chi l'ha detto? Guardate ad esempio le ferrovie inglesi. Un disastro. Hanno avuto incidenti a catena. Lo stato deve riacquisire coi soldi pubblici, ovviamente. Anche il nostro sistema ferroviario con tutte queste società create ad arte va in quella direzioni. Mi dicevano amici, che una volta, quanto tutto era un'unica società, se si rompeva una motrice alla mattina per il treno pendolari, si prendeva quella di un merci parcheggiato e non c'erano problemi. Adesso hanno creato la società che gestisce i merci, la società che gestisce le lunghe percorrenze e quella dei treni regionali. Ognuno adesso, è padrone a casa sua. Con tutti gli inconvnienti del caso. Hanno licenziato o incentivato al prepensionamento (buone uscite di 120 milioni di vecchie lire) migliaia di persone, che facevano manutenzione quotidiana dei binari, dei treni, pulivano etc. etc. Adesso fuori tutti e tutto in appalto, al minor costo. L'alta velocità serve solo ai ricchi pagata coi soldi dei poveri. Ai pendolari servono treno che vadano a 100 all'ora e che arrivino in orario. Magari più frequenti nelle ore di punta.

Avete mai fatto l'autostrada del Brennero? Un camion unico. Le targhe per metà sono di ex paesi dell'est. O mettiamo questi (e gli altri) camion sul treno o siamo al collasso. E' facile, per decreto. Guardate le politiche svizzere!
Se sento ancora dire che il privato porta efficienza ... mi arrabbio! La porta solo nelle sue tasche. Compra a prezzi stracciati,si fa alzare le tariffe e rivende al doppio guardare: autostrade, palazzinari e soci!

Alla prossima.
Gio

Giovanni Milanese 17.12.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIO ANDARE IN CARCERE

Intitolo questo mio primo messaggio così, perchè sono sconcertata dalla demenzialità delle menti umane, che per rigor di logica mi verrebbe da dire che se una persona è in carcere magari c'è anche un motivo!!?? E allora che si fa?! Si tolgon di prigione tutte le persone che vi sono dentro da un periodo abbastanza breve non ho ancora capito con quale criterio; e poi tali persone nel giro di altrettanto breve periodo vi rientrano perchè son tornati a fare ciò che facevan prima:rubano, ammazzano, e violentano. E voglio sapere che cosa STAVANO PENSANDO (?) i nostriu politici! E qalche giorno fa ho sentito per telegiornale che addiritura voglion togliere l'ergastolo...
Quelli che son li per "reati minori" se ne vanno, quelli per reati più gravi non ci stanno poi così a lungo, ... allora ci voglio entrare io perchè alla fine della veglia i criminali son tutti fuori e per star sicuri bisogna entrarci!!! Cose da pazzi! Ma che cosa hanno intesta questi politici? Li sbatton fuori per far nummero?

Federica Mussoni 28.09.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

al ministro dell'economia

non so esattamente quanto guadagna un "nostro" dipendente ma mi è sorto un dubbio.

io sono un dipendente, di quelli veri, con un reddito netto di 1500 euro (dopo trentanni di lavoro).

ho tre figli, due matrimoni, un'utilitaria, due biciclette e tre televisioni (nessuna che riceve programmi decenti).

come puoi notare sono in linea con una buona parte dell'italiano medio(cre).

a volte per arrivare a fine mese devo fare qualche sacrificio, fortunatamente non privazioni.....

non mi sento per niente rappresentato dai parlamentari (ne di ieri , ne di oggi)

il mio dubbio è il seguente:

c'e' qualche nostro dipendente che, prima di arrivare a posare il sederino sulla poltrona, aveva una vita simile alla mia......

e che quindi possa capire (non immaginare) cosa si prova a mantenere una famiglia?


Maurizio Camagna

maurizio camagna 24.08.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Molti vedono il mercato come un mostro che uccide tutte le cose buone.
Se tutti bevessimo piscia, non ci sarebbe bisogno di andare al mercato per avere acqua pulita e pura. Allo stesso modo la nostra economia potrebbe reggersi sulla circolazione della ricchezza che c'è senza il bisogno di avere danaro fresco e dover quindi competere nel mercato.
Il mercato è una consenguenza della società umana e non una imposizione di qualcuno.

Nostro Adamus 06.08.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello che si cominciasse veramente a parlare di quello che si dovrebbe fare !
Per il momento stiamo ancora a vedere di come i "soliti" si riempiono le tasche e parliamo di economia allo stesso modo di come si raccontano le favole. Mi dispiace che le critiche indichino,con simpatici neologismi, quali "tronchettata o benettonata" solo dei singoli esponenti, senza poi spiegare che al di là di questi nomi, si intravede una nutrita schiera di potenti che costituisce oramai un SISTEMA supercollaudato di potere, che è parte integrante e fortemente condizionante del nostro stato.

Nostro Adamus 06.08.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

In un paese democratico, quale l' Italia si picca di essere, la qualita' del mercato interno e della sua classe politica sono espressione del suo popolo. Dopo il regime fascista abbiam scelto di esser democristiani. Poi craxiani ed infine berlusconidi. Ma di che cazzo ci lamentiamo?????

Francesco Manfredi 03.08.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

cara chiara barattoli,

l'evasore fiscale non è un patriota, ma un LADRO! UNO CHE RUBA A SPESE DELLA COMUNITA' E DI QAUNTI, SOPRATTUTTO LAVORATORI DIPENDENTI, PAGA LE TASSE FINO AL'ULTIMO CENTESIMO E OGNI MESE!
E QUEI SIGNORI CHE CHIAMIAMO PATRIOTI SONO IN REALTA' DEI CONCORRENTI SLEALI CHE TURBANO IL MERCATO E MAGARI, FANNO LAVORARE IN NERO I LORO DIPENDENTI. ALTRO CHE PATRIOTI! GLI EVASORI DOVREBEBRO FINIRE DIRETTAMENTE IN GALERA: PENE DENTENTIVE PER CHI EVADE IL FISCO E PER CHI EVADE GLI OBBLIGHI PREVIDENZIALI. QUESTI SIGNORI DEVONO ESSERE ADDITATI DAI MASS MEDIA COME SOGGETTI RIPROVEVOLI AL PARI DI QUANTI RAPINANO, COMMETTONO FURTI O STUPRANO!


Cari Amici,

é vero quello che dice il ns. dipendentente Tommaso, pero é anche vero come dice Beppe perché non reinvestire invece di dare i dividendi. Però mi sa che le privatizzazioni che vogliono fare e per aiutare agli amici, e questo non va bene ne per l'Italia e tanto meno per i cittadini, che alla fine si pagherà di piu, lo stato non prenderà i dividendi e rimearremo fregati.
ATTENZIONE che le privatizzazioni non si fanno alla maniera della ARgentina aiutando agli amici a guadagnare ma tanto tanto però. E' buono ed istrutivo vedere le cazzate fatte da altri per non fare lo stesso o la stessa brutta fine !!

Tanti Saluti - Mario

Mario Bianco 30.07.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Pardon. Non commento. Domando! Diretta!
Come si può?
Come possiamo impedire a certi tg, e non è difficile capire a quali mi riferisco, di darci informafioni inutili, a volte fasulle, e cariche di un sentimentalismo fuori luogo e calcato come un segno un biro che non funziona? Come si può contestare ai media il loro modo ipocrita di informare l'intera popolazione? Un potere così grande, in mani tanto piccole, non può che essere dannoso!! Le persone semplici e quelle male educate alla vita, potrebbero fraintendere le verità sul mondo, e su chi lo abita. Le persone semplici di cuore e di mente, importanti proprio quanto le altre, potrebbero ancora essere convinte di far parte di un paese in cui il bene delle altre popolazioni sta più a cuore di quello del proprio, convinte di essere felici per la vittoria di una squadra ai mondiali formata da atleti, ladri!! Come si fa ad impedire di raccontare bugie a coloro che hanno la possibilità invece di esssere l'esatto contrario, portatori di pura informazione? Spero di ottenere una risposta, degna delle mie aspettative. Grazieeee, davvero,
Margaret.

Margaret Capaccio 29.07.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e poi si lamentato che in italia c'e' il piu' alto numero di evasori fiscali del mondo.
non solo non pagano le tasse ma vengono anche premiati con condoni e amnistie.
e io povero lavoratore dipendente mi trovo costretto a pagare una seconda volta una multa di 1
43 uero solo perche' l'ho pagata con una settimana di ritardo.
mi sento umiliato e preso in giro.
ma da oggi cerchero' di fare acquisti solo in svizzera.

giovanni boscherino 27.07.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari/e,
vi mando queste righe, affinchè possiamo essere vicino al Carissimo Antonio Di Pietro, che stimo moltissimo per le battaglie che porta avanti per tutti noi, che alla proposta di legge sull' indulto si è opposto.

Vi prego quando si va a votare di tenere presente quello che fa Di Pietro, coraggio non mollare molti cittadini ti sono vicini

Vi mando i miei migliori Saluti
Giuseppe Lazzara

Giuseppe Lazzara 27.07.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appena rientrato da una settimana di "ferie". Per percorrere il tratto Firenze Sud Firenze Nord ci ho messo due ore sia all'andata, un "innocuo" giovedì 20 luglio alle 7.15 di mattina, sia al ritorno un altrettanto innocuo giovedì 27 luglio alle 11.00 di mattina. In entrambi i casi alle entrate dei caselli non sono indicate le code e i percorsi alternativi e nella rete autostradale sono indicati a tabellone degli incidenti che poi si verificano inesistenti. Non potremmo iniziare a chiedere i rimborsi a questi "paraculi" di falsi imprenditori autostradali?

Andrea Ferigo 27.07.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPICS

Messaggio n°94 del 27/07/2006

OCCHIO A MALPENSA

Apprendiamo di un black-out elettrico all’aeroporto romano di Fiumicino.
Ci aspettiamo oggi o al massimo domani o posdomani, qualche “problema” anche all’ aeroporto internazionale della Malpensa (o altro aeroporto milanese).
Questo un ottemperanza al “patto della crostata” (per ulteriori informazioni leggere la sezione nel sito).
Invitiamo i viaggiatori a prestare la massima attenzione qualora dovessero transitare nel sistema aeroportuale lombardo.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

gius resoli 27.07.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un grande!
P.s.: il commento vale per questo articolo in particolare e per il blog in generale.
Elisabetta (Nervi)

elisabetta rossi 26.07.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Non appena lo schieramento che vince le elezioni si insedia; promette di occuparsi di un'infità di cose: evasione ed elusione fiscale, scuola, innovazione, sicurezza, etc,etc... Poi passano i giorni, i mesi in alcuni casi gli anni e tutto resta come prima.
Per quanto mi riguarda vorrei porre l'attenzione sul mezzogiorno, non si fa altro che parlare di: "questione meridionale" da più di sett'anni, da quando il buon Gramsci la trattò per la prima volta; d' allora è passato un secolo e la questione meridionale è diventata: questuare meridionale.
La politica continua a fare promesse che non può mantenere, l'occupazione resta un sogno, la povertà è aumentata. La sicurezza è una chimera, il pizzo è ancora la tassa più pagata nel mezzogiorno. Sono aumentate le frodi, e questo paese che va in giro a dirsi e proporsi civile lascia che ben cinque regioni siano gestite dalla mafia. Ci sono traffici di scorie, i rifiuti sono diventati un business inimmaginabile. La mafia arriva a dettare le sue leggi anche nel mercato ortofrutticolo: mailto:http://www.confcommercio.it/home/ArchivioGi/DIC2004/Bill-.doc_cvt.htm
Fa assumere e licenziare dipendenti è uno Stato nello Stato, arresti Provenzano e subito dopo è pronto un suo sostituto molto più feroce del primo. Quanti decenni dovranno passare prima che la Polizia lo arresti? Inutile dire che il sacrificio di uomini come Falcone è Borsellino è vivo solo nei giovani. Gli adulti hanno ormai abbandonato le armi della ragione per far posto alla rassegnazione. Tanta gente onesta che vive e lavora non vuole rogne. Bertolt Brecht diceva: "Beato quel popolo che non ha bisogno d'eroi" proprio tutto il contrario di come è stato sempre questo paese: Santi,poeti ed Eroi.
In Basilicata la mafia così come la conosciamo non c'è; ma se un giovane vuole lavorare deve entrare nelle grazie di un "Moderno Signore"!
Almeno tu non dimeticarti del Mezzogiorno e delle sue enormi contraddizioni, con affetto

Michele Montone

michele montone 26.07.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei qui comunicare che mi sono stancata di ripetere sempre le stesse cose a coloro che fanno finta di non capire.

Sapete che vi dico? Non c'è peggiore sordo di chi non vuole sentire e peggiore cieco di chi non vuole vedere.

Solo per delicatezza se fossi in voi eviterei di prendermela con una persona che soffre veramente e molto. Poi comunque vedete voi.

Sappiate comunque che PERSONALMENTE NON RISPONDERO’ PIU’ A NESSUN INSULTO, tanto “per chi capisce” si commenta già da solo. Ringrazio invece tutti gli amici e coloro che mi visitano, mi inviano Petizioni e anche Beppe Grillo che lo permette. Saluti. Giovanna Nigris

Giovanna Nigris 26.07.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe

Del Zotti Ruggero 26.07.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

TRONCHETTI IN GALERA

Avrà pur fatto qualcosa di illegale (oltre ai danni al nostro c..o
tipo Intercettazioni illegali
associazione a delinquere
....

Andrea Mazzola 26.07.06 11:53| 
 |
Rispondi al commento

grazie beppe, in poche parole hai saputo rendere l'idea... com'era? privatizzare i profitti, nazionalizzare i debiti, era così, no?
l'enel, era patrimonio degli italiani, un servizio al cittadino, il servizio funzionava e i prezzi erano senza fini di lucro. gli utili veniva reinvestiti creando occupazione, in modo diretto e indiretto. ora non più...
Ad aprile ho votato rifondazione, la prossima volta voterò Di Pietro, le sue sono le ultime mani pulite.

domenico de leva 26.07.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Pur di salvare Previti e altri ladroni come lui i signori del consociativismo sono pronti a fare marcire in carceri sovraffollate decine di migliaia di detenuti.
Di Pietro, rimani un uomo libero!

ernesto melluso 25.07.06 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io sono uno di quei poveri "stronzi" che tutte le mattine fa spola da Savona a Genova Brignole.

Posso solo dire che dovrebbe essere obbligatorio reinvestire i capitali nell'azienda autostrade e ferrovie.

I pendolari non ne possono più.
In auto è perfettamente impossibile arrivare a Genova centro.

In treno stendo un velo. Potrei essere denunciato se cominciassi a dire tutto quello che penso di trenitalia.

L'unica cosa che dico è che i prezzi continuano a salire e i servizi peggiorano di giorno in giorno.

Ps. Bella stronzata i cartelli segnalatori in autostrada.
Ti avvisano che sei fottuto quando ormai sei dentro. Gran bel servizio.

Ciao a tutti e non l'avrei mai detto che un giorno l'avrei fatto, ma forza Antonio, ho paura che sei rimasto l'unico con le "mani pulite".

Massimo Antipodi 25.07.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
credo che ci convenga diventare tutti ladri!!
Non me ne intendo di economia, ma pare che tra i compagni (non in senso politico) di merenda, circoli la voce che a breve termine convenga investire nei titoli Telecom perchè verrà lanciata a settembre ottobre un'offerta di acquisto da parte di Telefonica( la telecom spagnola). Cosa ne dici?
Emanuele

Emanuele Contini 25.07.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

*************************************************
Off Topic

Violazione della "Dichiarazione universale sui diritti umani".

Questa è l'accusa che Amnesty International ha mosso contro i tre colossi del web!

Clicca sul mio nome per leggere la notizia!
*************************************************

Massimiliano Borella 25.07.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma con c..o???????????
Cosa intendi ?????????
Ma non avevi detto che è bellissimo dirlo!!!!!
Nel tempo in cui i gay, stanno per avere più diritti degli altri.....anche xchè è di moda....

lo dico io

CULO....CULO....CULO

Ma per fare il ministro dell'economia non ci vuole un cazzo.....
So anche io vendere, anzi svendere ai miei amici i beni che non sono i miei......
anche io sò dire cazzate in campagna elettorale....dire cifre a cazzo.....

Mi rivolgo al popolo italiano.......
Ma non vi sentite presi per il culo????
Ma non vi sentite traditi....(avete ragione ormai non ci fate più caso)
In culo lo prenderemo

raoul r 25.07.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di privatizzazioni "TRASPARENTI"
CONFERENZA DEI SINDACI O DEI CARBONARI?”

Oggi 20 luglio presso la sede della Provincia in via San Lorenzo 312/g si è tenuta la conferenza dei Sindaci della Provincia per discutere la prosecuzione dell'iter per l'affidamento ad un gestore privato dell'ATO 1 idrico di Palermo.

Prima l'assessore “plenipotenziario” Raffaele Loddo, presidente della seduta, facendo riferimento ad una fantomatica norma del regolamento, di cui non ci è stata consentita la visione, e successivamente, dopo la proposta di una votazione del Sindaco di Caltavuturo Giannopolo, i Sindaci hanno impedito la presenza del Comitato Civico “Acquaincomune” alla Conferenza suddetta con un atteggiamento provocatorio ed arrogante che si sintetizza nella seguente frase “Noi siamo i vostri rappresentanti”.

A seguito di questo divieto il Comitato si è incatenato davanti la sala conferenza per simboleggiare gli interessi oscuri che tengono incatenata la presunta volontà dei Sindaci della Provincia di Palermo.

Si ricorda che la legge Galli prevede la partecipazione dei cittadini alle decisioni dei governatori in materia di gestione dell'acqua. Ci chiediamo quindi: quale livello di partecipazione è ammesso visto il divieto di assistere alla Conferenza dei Sindaci?

sergio milletarì 25.07.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Sarei per la privatizzazione ... ma come al solito l'abbiamo fatta all'italiana: hanno incassato niente per lasciare in mano a pochi ladroni il depauperamento di beni pagati con le nostre tasche in cambio di niente.
Ma l'antitrust dove sta?

Giorgio Persi 25.07.06 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buon giorno a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 25.07.06 08:26| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa che rende libero e indipendente l'uomo è l'energia, ma non solo l'uomo occidentale l'uomo nella sua globalità. Perchè l'energia vince la fame vince le malattie aiuta a spostarsi aiuta a comunicare, forse il concetto è troppo difficile per coloro che ci amministrano ?? Da quando l'uomo ha scoperto il fuoco,energia allo stato puro, ha dato inizio al suo personale progresso, perchè lo ha ammaestrato, cioè ha ammaestrato l'energia, perchè ragazzi nelle centrali termoelettriche è sempre quel famoso fuoco di 200.000 anni fa che alla fine fa muovere le turbine ecc..... Cari uomini politici fermatevi un attimo a pensare all'uomo accantonate per un attimo il pensiero di come muovere i soldi per tamponare questo o quell'altro buco, i soldi in fondo son solo numeri e i numeri non le muovono le turbine, le uniche cose che fanno girare sono solo i nostri zibidei.
Un caro saluto a tutti
W TESLA (a proposito sapete che c'è un ricercatore che non ha i fondi per sviluppare il suo prototipo di generatore Tesla?)

Gianni Brozzi 25.07.06 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante Dottor Grillo...parole sante !!!

Davide Tramma 25.07.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, il problema non è il monopolio pubblico o il monopolio privato: il monopolio, per talune attività economiche, risulta essere l'unica forma di organizzazione possibile... il problema è la corporate governance dei monopoli... se un manager pubblico amministra secondo logiche "di partito" anzichè "di servizio al cittadino" la colpa non è del monopolio ma di chi lo amministra. A questo punto occorre agire sulla cultura dell'impresa pubblica sia per migliorare le competenze tecniche dei suoi dirigenti sia, soprattutto, per insegnare un'etica degli affari... questo in Francia lo hanno capito nel 1945 quando De Gaulle fondò l’Ecole nationale d'administration... nulla a che vedere, ovviamente, con la nostra Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione...

Giovanni Aldeghi 24.07.06 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Privato è bello?
Cirio, parmalat....tutti enti pubblici.

Fumare fa male, fare un tunnel fa bene.....

Vi capita di leggere le etichette degli alimenti?
L'onesto privato ci fa mangiare cose genuine, lo fa per il nostro benessere.

AAAHHHHH che belle le aziende sanitarie con manager privati (non si sa di cosa), rimpiango i veci barboni, pardon baroni almeno erano signorili
nel fare i propri interessi.

ugo filippini 24.07.06 22:40| 
 |
Rispondi al commento

AEM azienda elettrica municipale di milano,
nacque perchà il monopolista privato Edison
preaticava prezzi elevatissimi,
la concorrenza di AEM della Comunità rese possibile ridimensionare i prezzi quasi del 50%

qualcuno ha coraggio di sostenere che non era di aiuto alla crescita?

siamo sommersi dalle menzogne piu' spudorate,certo a qualcuno conviene....

renzo carlenzoli 24.07.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di risorse rinnovabili. Se vi trovate a passare per Torre del Greco, troverete una materia prima( di risorse non ancora rinnovate: monnezza), da fare invidia alla più grande potenza distributrice di energia al mondo! Noi siamo buonissimi, non vogliamo neanche un cent. regaliamo sacchetti pieni, anche senza tre per due!! Venite, venite a liberarci.

patrizia mennella 24.07.06 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie buona serata a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 24.07.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Pur lodevoli le liberalizzazioni del ministro Bersani sono un panno caldo , in parte sono state modificate direi disinnescate : la liberalizzazione dei taxi è stata circoscritta, i farmacisti hanno ottenuto di essere presenti nella somministrazione dei farmaci al market. medici e avvocati potranno incassare le parcelle cash fino a 1000 euro ( prima era fino a 100) le lobby trasversali del mattone hanno infine evitato di restituire l'iva cosi lo stato invece di 30 miliardi di euro ne incasserà 900 all'anno
Il governo sbaglia doveva andare per la sua strada e se cadeva il governo ne valeva la pena perchè gli italiani l'avrebbero premiata col voto....sono deluso nei primi 100 giorni un governo deve osare e per il futuro sono pessimista questo governo è senza carisma è un governo a metà non ascolta i propri elettori E' ora di svegliarsi perchè altrimenti io e tantissimi altri non andremmo piu' alle urne

euclide siasa 24.07.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

E' perfettamente vero quello che dici. Per anni ci hanno illuso che privatizzare è bello e invece adesso ci troviamo con servizi essenziali in mano a oligopoli privati senza alcuna garanzia per i cittadini. I beni comuni devono essere di tutti! Peccato che siamo solo noi di Rifondazione a dire queste cose. Speriamo che si crei un grande movimento dal basso sul tema della gestione dei servizi pubblici. Poi però è necessaria un'altra battaglia: far sì che ciò che è pubblico venga gestito in maniera efficace e trasparente, perché purtroppo, in Italia, pubblico è sempre stato sinonimo di clientelismo, sprechi e corruzione. E, credetemi, questo perché in Italia non sono corrotti solo i politici, ma tutti i cittadini!

Lorenzo Feltrin 24.07.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Dopo essere stato bluffato dalle Banche, Tronchetti Provera accenna all'ipotesi di cedere la partecipazione di controllo della Telecom, detenuta tramite l'Holding Olimpia, al magnate australiano Murdock. Una proposta che sembra già una decisione definitiva che chiude così l'avventura di Telecom, nata con la privatizzazione, proseguita con l'ingresso delle Banche nel suo azionariato, dopo la conversione dei prestiti, e conclusasi con la vendita di queste partecipazioni per un ammontare di circa 1,6 miliardi di euro.
Tronchetti Provera è costretto a vendere semplicemente perché non ha i soldi per pagare ad ottobre Banca Intesa e Unicredit che vogliono dismettere la loro partecipazione: ha comprato Telecom e poi Pirelli con i soldi delle Banche, e ora per far fronte ai propri debiti deve cedere le società. Le Banche gli hanno portato via già il 35% di Pirelli, prendendo per sé quelle azioni che invece dovevano essere piazzate sul mercato come investimento diffuso, ora lo costringono a vendere al primo offerente.

http://etleboro.blogspot.com/


La Signora 24.07.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono settori essenziali, come trasporti ed energia, dove dovrebbe essere lo Stato (ovvero tutti i cittadini) a dettare le regole, a decidere le tariffe e reinvestire i profitti se ci sono.
Poi ci sono anche settori dove lo Stato (ovvero tutti i cittadini) detiene una quota azionaria di tutto rispetto. Come nel caso di Finmeccanica che, dopo aver acquisito imprese del settore informatico (ex. Datamat e Elsag) si prepara a farne uno spezzatino. Parte delle imprese che funzionano diventeranno solo un serbatoi di capitale umano (i servi dipendenti) e finanziario (i clienti), altri pezzi verranno svenduti... in particolare tutto il settore civile. Finmeccanica (e conseguentemente al 35% lo Stato, ovvero tutti noi) ha deciso che non e' interessante investire nell'informatica per Banche e Assicurazioni (per dirne una). Lasciamo quindi questo settore agli stranieri e prepariamoci a pagare tanta bella mobilita'...

Pau Lemius 24.07.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ogni Stato che si rispetti tiene TUTTE le sue strutture primarie di SUA PROPRIETÁ ESCLUSIVA, perché costruite col sangue dei SUOI cittadini in primis e per propria protezione in secundis.
Noi ci stiamo vendendo pure il C..O!
Difatti vi faccio notare che quando la Russia ha appena chiuso un pochettino il rubinetto del Gas noi ci siamo attaccati alle riserve strategiche! Pure topogigio sa che le riserve strategiche servono quando il nemico iniza a bombardare Roma Capitale..e pure lì ci si pensa su due volte prima di utilizzarle!
Altro che la Francia, che piuttosto che venderci Suez farebbe carte false (e le ha fatte).
Siamo con le pezze al culo, questa è la veritá. Un paese in vendita all'asta, nulla di piú.
Privatizzare è fare il gioco dei finanzieri ladri che ci fregano due volte e su sette generazioni, da chi ha costruito le infrastrutture a chi le usa...sono 15 anni che non si va a fare revisione delle tariffe applicate dalle autostrade..complicitá dell'anas, che ha pure regalato 10 milioni di euri NOSTRI, per permettere a autostrade di fare PUBBLICITÁ al telepass (che tra l'altro paghiamo, mica è una cosa gratis!).
Mi fa puzza di combutta ANAS-AUTOSTRADE!
In definitiva i settori strategici NON si privatizzano , casomai si espropriano e STATALIZZANO AL MASSIMO, soprattutto l'energia..
Bisognerebbe occupare ogni impianto di produzione di energia elettrica e ogni casello
autrostradale e ogni cosa che è NOSTRA di diritto e se la sono venduta..RIPRENDIAMOCI TUTTO CON LA FORZA DEL POPOLO...siamo noi l'ITALIA O NO?

Tyler Durden 24.07.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo se la gente sa che il Dipendente Testa quadra Prodi quanto era presidente Dell' I.R.I, Ha regalato L' Alfa alla Fiat e poi la Fiat Ha chiesto ai contribuenti Italiani ,Che sono felici quanto si fanno fregare visto che l'hanno votato, dei contributi a fondo perduto per risanarla .Non era meglio per lo stato italiano venderla alla Ford, almeno ci quadagnavamo un po' tutti invece che solo la mortadella.

Luca Lombardini 24.07.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Svizzera, Paese a due passi da dove lavoro, esiste un "bollino" che si acquista, si appiccica al vetro dell'auto e per tutto l'anno ti consente di viaggiare a piacimento su tutte le autostrade della Confederazione senza sborsare più un centesimo. Il costo? Circa 26 euro. Per viaggiare TUTTO L'ANNO. Senza caselli. Su autostrade lisce lisce, senza buche nè sobbalzi, nonostante si inerpichino su per i monti e siano soggette a nevicate come e più delle autostrade nostrane.
Eh beh, ma la Svizzera è piccola, lì certe cose si possono anche fare obietterà qualcuno...
Va bene, la Svizzera è piccola. Vogliamo parlare allora della Germania, dove le autostrade (anche qui, manco a dirlo, perfette!), sono del tutto GRATUITE?
Inizialmente i pedaggi autostradali erano stati istituiti per pagare la costruzione delle autostrade. Ora, dopo decenni che le autostrade ci sono (con asfalti rattoppati, segnaletica orizzontale spesso invisibile, cartelli a segnale variabile che invece di dare informazioni sul traffico sparano caxxate circa il numero di morti a causa del mancato uso delle cinture di sicurezza o fanno pubblicità al telepass), continuiamo a sborsare soldi, con l'aggravante che ci tocca pure fare la fila ai caselli... Per la serie "cornuti e mazziati"...

Elena Bianchi 24.07.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio così, e lo stesso discorso penso valga anche per la FIAT l'OLIVETTI e tante altre aziende private che sono state per decenni a tracollo dello stato (inteso come noi italiani tutti) che ne pagava i dipendenti in cassa integrazione.

Dato che tutti questi soldi sono usciti dalle nostre tasche x salvare aziende e lavoratori, ritengo sia giusto che lo stato italiano sia azionista di maggioranza di queste aziende sempre che tali aziende non abbiano voglia di restituire (con i giusti interessi) tutti i denari succhiati.

Le autostrade la telefonia e anche la FIAT devono essere statali, e lo dico non xchè io sia uno "statalista"..... è una banale e semplice regola di mercato:
Chi mette i soldi è il padrone o l'azionista di maggioranza, e lo Stato Italiano è quello che + di ogni altro in queste aziende ne ha messi.

Paolo Cicerone Commentatore in marcia al V2day 24.07.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento

In Svizzera la vignetta che consente di utilizzare per un anno tutte le autostrade
costa 40 Franchi,pari a 26 Euro circa.
In Germania le autostrade sono completamente
gratuite.
In entrambi i paesi le autostrade sono sempre
in ottimo stato di manutenzione.
In Italia percorrere le autostrade ha dei
costi assurdi e le code sono frequenti.
Sono d'accordo con Grillo:le autostrade vanno statalizzate,a patto che i pedaggi siano diminuiti,se non eliminati.

Maurizio Innocenti 24.07.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O T

MESSAGGI SUBLIMINALI nella musica?

Per entra nel blog di "Falla Girare" cerca su Google!

Massimiliano Borella 24.07.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento

I servizi pubblici che non possono che essere gestiti in regime di MONOPOLIO (autostrade, distribuzione energia elettrica, poste, ferrovie, cavi telefono/ fibre ottiche ADSL, rete distribuzione metano, ecc.) devono rimanere patrimonio di tutti e quindi dello Stato.

Anche perchè DEVONO portare PROFITTI (non troppo, non troppo poco, diciamo il 10% del fatturato) per poter pagare gli interessi e il dedito pubblico.
Altrimenti chi deve pagare gli interessi sul debito pubblico? Con i contributi/imposte rubati al solito impiegato a tempo determinato? scherziamo?

Oltre i monopoli (telecom, produzione energia elettrica, import metano, ecc) possono esserci anche proprietà private purchè in CONCORRENZA!

BASTA SOCIETA' PRIVATE IN MONOPOLIO !!!!

BEPPE GRAZIE!

Marco Saggio 24.07.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovrebbero essere i cittadini a decidre come investire gli utili generati dai servizi primari sotto il monopolio di stato. In Germania nel '94 avevano fatto un piano energetico con il Giappone per rivalutare i modi di invetsire i soldi dello stato in modo da rinnovare il siatema energetico in uso,nel rispettto dell'ambiente e soprattutto di chi paga le tasse!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Luca Giovannardi Commentatore in marcia al V2day 24.07.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento

non si può non essere d'accordo, tuttavia fra i servizi primari metterei anche l'ambiente che forse è più primario degli altri e come gli altri citati viene solitamente usato ad arricchire i furbi quando non sono anche criminali di governo.

francesco tassisto 24.07.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento

ma che testa hanno sti stronzi!!!?????
quale malatia sarà quella della libidine di nuotare nei milioni mentre tanta gente arranca per raggiungere la fine del mese?

LELLO CENTA Commentatore in marcia al V2day 24.07.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non solo sono nostri, ma nella maggioranza dei casi sono stati costruiti grazie ad espropri o servitù pagati a prezzi da fame. Altro, che liberizzazione del mercato: la loro privatizzazione è un vero e proprio furto.

carlo gualino 24.07.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

In nome dell'interesse pubblico lo stato e gli Enti Locali hanno iniziato la "s"vendita di patrimoni immobiliari e non, in nome del risparmio. Sarebbe come vendere le mutande della nonna per risparmiare il detersivo. Mi sembra, purtroppo, che anche le amministrazioni che si dicono di centro(?)sinistra perseguano questa politica. Quando saranno finite le mutande della nonna cosa si farà? Non erra meglio un piano di risanamento e riutilizzo sensato di un immenso patrimonio.
Ahimè la parola privatizzazione è entrata insensatamente nei cervellini dei nostri politici ed amministratori come il toccasana (in senso di eutanasia) di tutti i mali.
Quando tornerai a Ferrara? Ti ho visto al Palasport ed in Piazza Municipale.
Gianfranco Zagagnoni, ex Assessore all'Urbanistica di Ferrara in tempi migliori.

Gianfranco Zagagnoni 24.07.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Per anni, all'università, ho studiato libri e teorie di economisti inglesi e americani, francesi e italiani, canadesi e tedeschi, che invogliavano a vivere e a bivaccare nel paradiso terreno del libero mercato.
Tutti li a dire "come è bello", la concorrenza perfetta, la formazione del prezzo, domanda e offerta, la teoria del benessere..STRONZATE. Lo capisce osservando il mondo anche un bambino di sei anni. Le teorie economiche ispirate dal concetto di libero mercato sono tutte fondate su semplificazioni inverosimili e mai verificabili nella quotidianità. Facciamo funzionare il mondo sulla base di teorie empiricamente mai dimostrate. L'ho capito molto tardi, perchè io, da bravo indottrinato, studiavo la curva di phillips (che sostiene che DEVE esserci un tasso di disoccupazione NATURALE..come se fosse un obbligo per far mangiare più persone, che alcune debbano morire di fame) e votavo il nano..Poi ho scoperto alcune cose coi miei occhi e molte altre con quelli di Beppe.
Grazie di tutto, sei grande.

Federico Spescha 24.07.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In nome dell'interesse pubblico lo stato e gli Enti Locali hanno iniziato la "s"vendita di patrimoni immobiliari e non, in nome del risparmio. Sarebbe come vendere le mutande della nonna per risparmiare il detersivo. Mi sembra, purtroppo, che anche le amministrazioni che si dicono di centro(?)sinistra perseguano questa politica. Quando saranno finite le mutande della nonna cosa si farà? Non erra meglio un piano di risanamento e riutilizzo sensato di un immenso patrimonio.
Ahimè la parola privatizzazione è entrata insensatamente nei cervellini dei nostri politici ed amministratori come il toccasana (in senso di eutanasia) di tutti i mali.
Quando tornerai a Ferrara? Ti ho visto al Palasport ed in Piazza Municipale.
Gianfranco Zagagnoni, ex Assessore all'Urbanistica di Ferrara in tempi migliori.

Gianfranco Zagagnoni 24.07.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Belin!!!!!! sono anni che dico le stesse cose e tutti a dirmi "ecco il solito COMUNUISTA".....

roberto buratta 24.07.06 10:05| 
 |
Rispondi al commento

ben detto,sottoscrivo. Meno buoi e pecore, più cittadini capaci di espremere il proprio dissenso.sara.milano.

salmi. sara Commentatore in marcia al V2day 24.07.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti

QUOTO il pensiero di Beppe...
meno parco buoi succubi dei capitani d'industria all'italiana, più cittadini serviti dallo stato.

Gert

Gerrit Boekbinder* 24.07.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Utopie all 'italiana...

ENRICO ANTONIAZZI 24.07.06 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona settimana a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 24.07.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento

E perché non realizzare anche un fondo unico delle assicurazioni obbligatorie a cura dello Stato, così da togliere una buona fetta di mercato alle compagnie assicurative che fanno il bello e cattivo tempo e che, agendo in regime di cartello, dettano regole e stabiliscono prestazioni simili, carissime e per nulla in regime di mutuo concorso?
E, contestualmente, sarebbe anche il caso di realizzare una legge che consenta al cittadino la libera scelta dell’assicurazione, visto che, come accadutomi in occasione della richiesta di un mutuo acquisto prima casa, la banca ha imposto quale condicio sine qua non la sua assicurazione vita, ovviamente a costi stratosferici.
Quindi, caro Beppe, il discorso di riportare allo Stato le attività di interesse pubblico è più ampio e importante per i cittadini, soprattutto se si considera che oggi il mercato non è così libero come si crede e tanto meno ispirato a principi di concorrenza che favoriscono il reale andamento al ribasso dei prezzi.
Oppure, in alternativa, sarebbe il caso di allargare al mercato estero tutte quelle attività nazionali che operano in regime di monopolio per dare maggiori possibilità di risparmio al bistrattato cittadino italiano.

Antonio Scherillo Commentatore in marcia al V2day 24.07.06 09:15| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe:
lo sai che il nostro tronchetto vuole cedere
la telecom ad una nuova società appena cost
ituita chiamata its che non ha capitale ed
inoltre potrebbe fallire con molta facilità
evitando cosi l'onere di pagare il debitone
che la telecom ha e mettendo a rischio migl
iaia di posti di lavoro_?
c'è anche una interrogazione parlamentare al riguardo.
con affetto

corrado lombardi 24.07.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe: fallire
lo sai che il nostro tronchetto vuole cedere
la telecom ad una nuova società appena cost
ituita chiamata itson affetto che non ha capitale ed
inoltre potrebbe fallire con molta facilità
evitando cosi l'onere di pagare il debitone
che la telecom ha e mettendo a rischio migl
iaia di posti di lavoro_?
c'è anche una interrogazione parlamentare al riguardo.
c

corrado lombardi 24.07.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Da quando nel mondo ci sono esseri viventi con un minimo di consapevolezza di esistere (vermi, insetti, bestie, serpenti, orsi, tigri e ... anche l'uomo!) ci sono sempre i cosiddetti "capibranco" che vogliono tutto per se: cibo, territorio, "femmine" e potere.
Agli altri viene in pratica detto: "tu lavori PER ME!".
Tu fatichi, e forse avrai le briciole, IO NON LAVORO , ma voglio che TU mi procuti tutto.
Se IO sono piu' forte non c'e niente da fare, almeno per me: DEVI FARE TUTTO TU!!!
Vi sembra che in milioni di anni di evoluzione sia cambiato qualcosa?
Nella casa dei vertici dei capibranco (attualmente in Italia, il Parlamento) e quindi nei vertici delle imprese, i "piu' forti" decidono come prendere per il culo tutti gli altri, che restano semplicemente spettatori.
E' solo un'illusione la destra, la sinistra, il centro, la lega... ognuno pensi per se'....
Personalmente sto perdendo anche la Fede, non in Dio, ma in tutto il resto che mi hanno raccontato per tenermi buono e conservare l'anima: le varie storielle legate alla religione (tutte le religioni).
Figuriamoci se ho la fede in qualcuno di questi esseri "capobranco".
L'unica cosa che in qualche modo mi da un senso di gratificazione (solo a livello personale) e' quando riesco a fare qualcosa di utile per chi ne ha bisogno: non ne ricavo nulla, non voglio nemmeno un grazie, anzi, se riesco a restare anonimo e' meglio. Se vedo che chi riceve l'aiuto ne gode, allora godo pure io.
Saluti a tutti gli altri animali NON capobranco.
E.

Emanuele Cane 24.07.06 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe,
probabilmente non avrai il tempo per leggere questo mio commento, che vuol essere più uno sfogo.
Siamo alle solite...... io come elettore di sinistra mi sento tradito come dovrebbero esserlo tutti gli elettori di quella parte politica.
Il povero dipendente Bersani è stato mestamente ripudiato....,l'Italia dei privilegi ha vinto ancora una volta, la colpa non è dei taxisti che poverini tra l'altro fanno una vita di M sempre per strada, ma nostra di coloro che vorrebbero un Italia diversa e che invece si ritrovano sempre a dover dire siamo alle solite.
Non sono un politico e non pretendo di poter dare suggerimenti ma un dubbio mi viene, come mai hanno cominciato dai taxisti e non dai parlamentari?
Loro sono la "classe" più privilegiata ed inattaccabile, e subito dopo notai, avvocati, farmacisti,enel, telecom,banche, ecc..... chi più ne ha più ne metta.
Un gesto di buon senso avrebbe dimostrato davvero voglia di cambiamento.
Ma purtroppo va avanti l'Italia dell'inciucio, dei figli dei figli di papà, dei truffaldini,
l'onesta e la correttezza alla fine .........
non paga.
Non so chi voterò o se ci andrò la prossima volta a votare tanto.............ciao

Pasquale Leone 24.07.06 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUON COMPLEANNO CARO BEPPE!!!
MI DISPIACE DI POTERTI FARE GLI AUGURI SOLO ORA MA NON HO IL PC A CASA E HO DOVUTO ATTENDERE DI TORNARE AL LAVORO!
UN SALUTO E UN ABBRACCIO
FABIO GALIE'

FABIO GALIE 24.07.06 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Se inoltre a tutta la genìe di manager intermedi e top i dessero solamente stipendi ragionevoli sarebbe anche meglio.
non esiste che milioni di persone vivono a sento, soprattutto dove vivere costa molto caro come in alcune grandi città del nord, e ci si trova intorno solo gente senza speranza.
costoro sono quelli che hanno pagato il costo delle piramidi in cui non entreranno mai

rosario vesco 24.07.06 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante!
E torniamo sempre alle domande di fondo:
1) è giusto che un governo e un parlamento, finite le promesse pre-elettorali, abbia carta bianca x 5 anni, con il solo scopo di mantenere una maggioranza?
2) Non sarebbe il caso di limitare l'influenza del governo su alcuni punti, dove richieda, se non l'intervento popolare, qualcosa di simile?
3) Visto che ci stanno riempiendo le case di decoder, computer, cellulari e impicci vari, non sarebbe il caso di avvalersi di questi mezzi per inviare una "autorizzazione a procedere" popolare su particolari argomenti?

Non capisco questa pseudo-democrazia dove:
1) Non posso scegliere il candidato che mi piace.
2) Non posso spuntare i punti del programma che mi piacciono e quelli che mi piacciono meno (prendere o lasciare).
3) Finito l'esercizio del voto (2 o 3 minuti) per i restanti 5 anni sono uno spettatore forzato di tutto ciò che accade in parlamento.

Quando un popolo o parte di esso, per farsi rappresentare, deve assediare Montecitorio, spaccare auto, bloccare servizi pubblici, "crocifiggersi" in piazza, credo che siamo ancora in uno stato davvero primordiale di democrazia.

Patrick De Angelis 24.07.06 07:58| 
 |
Rispondi al commento

A proposit delle privatizzazioni ed in particolare delle telecomunicazioni voglio ricordare o meglio far conoscere in quanto questa parte della storia patria è stata furbescamente nascosta che sino agli anni novanta esistevano i Telefoni di Stato organo del Ministero PT che gestiva la rete primaria telefonica prima in cavo coassiale e poi in fibra ottica.La trasformazione tecnologica della rete è avvenuta con i soldi dello Stato il quale li ha munti dalla cassa depositi e prestiti e quindi in sostanza dal debito pubblico.Ad ammodernamento avvenuto si è pensato bene di trasformare ,con una forzatura politica,tale Ente Statale in s.p.a. (IRITEL) per poi regalarlo dopo appena un anno dalla sua costituzione alla allora SIP creando così la Telecom.L'ammodernamento della rete fatto dallo Stato è costato cifre astronomiche in termini di debito pubblico che ancora stiamo noi tutti pagando.Il sacrificio economica dei cittadini nel pareggiare il debito pubblico non è mirato acchè esso,debito,debba servire a migliorare con opere pubbliche il benessere di tutti i cittadini e per conseguenza il loro miglioramento economico? Dove è finito tale benessere di tutti?E' rimasto solo il debito.Da questo faraonico investimento da parte dello Stato c'è stato un ritorno nelle sue casse ? La stampa che dovrebbe servire a calmierare la democrazia in una Nazione, dov'era? Sarebbe ora che qualcuno che ha il potere di indagare,indaghi.

Domenico AMBRUOSI 24.07.06 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Auguri Beppe, anche io compio gli anni oggi...

Alessio Dabo 23.07.06 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Dicevamo della nostra colpevole ignavia e rassegnata sopportazione. Ci si è abituati, in effetti, a fuggire le proprie responsabilità, a rimandare, a delegare ad altri momenti o ad altri soggetti o a Dio la soluzione di problemi di cui tutti siamo consapevoli. Ma quando si parla di spirito di delega, nel lavoro, non possiamo fare a meno di pensare ai sindacati.
Il sindacato è un organismo che nasce dalla base dei lavoratori e si prefigge di difendere i loro diritti e di garantire ai lavoratori le migliori condizioni di lavoro. E’, secondo la definizione di Gramsci, un organo di mediazione che parte dalle istanze dei lavoratori e cerca di tutelarli rispetto alle esigenze dei padroni. A tal fine i lavoratori delegano tra di loro taluni rappresentanti il cui compito consiste nella stipula di contratti con la controparte, in nome e per conto dei lavoratori, al fine di garantire a questi ultimi dei diritti certi, oltre che dei doveri. La tutela consiste nel vigilare sul rispetto del contratto firmato e di tutta una serie di diritti connessi quali, per esempio, il diritto al pasto, alla sicurezza sul lavoro, etc. Quindi un organo di mediazione, ribadiamo, giacchè la via per la conquista di diritti autenticamente democratici, va demandata ad altri tipi di lotta più squisitamente politici, capaci di mettere in discussione ed abbattere il dominio di questa oligarchia al potere, che è una vera e propria dittatura di classe sulla stragrande maggioranza dei cittadini che rivestono il solo ruolo di dominati. In questa ottica, tuttavia la battaglia sindacale può essere un buon inizio-indizio di democrazia di base, a partire dal luogo di lavoro. Cioè un meccanismo di delega, preceduto da momenti assembleari, in cui i lavoratori danno ai loro sindacati le direttive per la trattativa, può funzionare: i delegati non sarebbero altro che i portavoce dei lavoratori e non dovrebbero né inventare proposte, né cercare soluzioni personali (ciò avviene quando la delega diventa assoluta)..

luigi de donno 23.07.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luglio 2005, Elio Catania, Amministratore Delegato di Trenitalia, annuncia, con una lettera a tutti i dipendenti, la celebrazione del Centenario delle FS come Azienda di Stato. Piombiamo nel paradossale! E’ come festeggiare la morte del malato anziché la sua guarigione! Che nessuno abbia informato l’Amministratore Delegato che le FS sono state privatizzate nel 1992? (L.35 29/01/92 Amm. Del. Cimoli-Ministro Bernini: TRASFORMAZIONE DELL’ENTE FS, IN FS SPA).Già nel 1985 le FS avevano avuto una prima trasformazione, infatti con L.210 1985 diventavano “Ente FS”: conduzione privatistica di un’impresa di Stato, con finalità pubbliche e senza fini di lucro. Questa trasformazione, promossa dall’Amm. Del. Lodovico Ligato (in odore di Mafia, già inquisito e con carichi penali pendenti, poi giustiziato dalla Mafia) era il preludio della trasformazione delle FS in impresa privata a tutti gli effetti, avvenuta, poi, nel 1992. Tale cambiamento implicava già un diverso rapporto di lavoro dei ferrovieri con la società. Infatti come accadeva nelle fabbriche tale rapporto cominciò ad essere regolato dalla L.300 “Statuto dei Lavoratori”. Ma nella lettera del Presidente troviamo parecche altre cose che disturbano alquanto, fin dall’incipit “Gentili collaboratrici, collaboratori…” di cui parleremo per ultimo. Analizziamo, per il momento, i contenuti della lettera.
Vi si parla di uomini e donne che con loro lavoro hanno consentito lo sviluppo di un sistema determinante per la crescita economica e sociale del paese . Non possiamo che essere d’accordo con lui, come concordiamo sul ruolo fondamentale delle FS nel garantire la mobilità di milioni di persone e di merci. Ma poi qualcosa, in codesto messaggio, non funziona più: si parla di un’impresa che, oltre ai necessari risultati economici, e con la lealtà e la professionalità di tutti noi, deve saper guardare alla qualità della vita per i propri clienti . (continua nei commenti)...

luigi de donno 23.07.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO COME L'IMPRESSIONE CHE IL CASO ARGENTINA NON SIA SERVITO DI MONITO A QUESTI NOSTRI CERVELLI POLITICI.PROPONGO AI LETTORI DEL BLOG DI GRILLO DI ANDARE A FEDERE IL FILM-DOCUMENTARIO "IL DIARIO DEL SACCHEGGIO";POTREBBE ILLUMINARCI SUI RISCHI CEH SI CORRONO CON LE PRIVATIZZAZIONI DEI BENI PUBBLICI....GRILLO DIFFONDILO TU SE PUOI!!!

marinella pinna 23.07.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona serata a tutti.
Giovanna

Giovanna Nigris 23.07.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

bellissimo post, beppe.
per dio, è vero, è roba nostra, TUTTA NOSTRA. e questi manigoldi ci si arricchiscono su, facendoci pagare l'ira di dio per un tratto autostradale o per spedire un pacco postale.

donatello menna 23.07.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Hanno tanto parlato male delle Cooperative che stando alle regole attuali, quando hanno un introito non fanno il dividendo tra azionisti ma il ricavato lo investono.
Invece di criticare questo sistema cooperativo, il nostro governo dovrebbe (nei settori fondamentali quali energia, trasporti, istruzione, comunicazione) trasformare tutte queste spa o srl o accomandita semplice in cooperative per rilanciare lo sviluppo ma soprattutto per rendere più partecipi i cittadini sul mantenimento dei propri beni che in questo modo verranno anche valorizzati.

Taramelli Succio 23.07.06 20:44| 
 |
Rispondi al commento

SAGGE PAROLE CARO BEPPE.
CHISSA' QUANTO TEMPO DOVRA' PASSARE ANCORA PERCHE' CAPISCANO CHE SONO LORO!(I COSIDDETTI NOSTRI DIPENDENTI) AL NOSTRO SERVIZIO (CHE POI E' IL BENE COMUNE) E NON L'INVERSO.

RENZO FAVARETTO 23.07.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

In un precedente post sul mio blog ho scritto:

"Questa guerra mi fa paura, e mi fanno paura anche le parole del "caro" presidente Bush che nella riunione del G8 a San Pietroburgo ha dichiarato:"Tutto questo è iniziato perché l'Hezbollah ha deciso di catturare due soldati israeliani e sparare centinaia di razzi contro il territorio israeliano dal Libano meridionale, questa è la causa della crisi". Suona come un via libera per l'Israele! Anzi, è decisamente un via libera!"...

Ma mi sbagliavo...

Clicca sul mio nome per saperne di più!

Massimiliano Borella 23.07.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

... Pensano sempre che chi sta ad ascoltarli siano imbecilli fino all'osso! Non hanno capito che l'italiano medio è cresciuto intellettivamente e che non si beve più nulla!
E nessuno si sta bevendo le diatribe tra i partiti di maggiornanza che hanno vinto le elzioni e che tutto stanno facendo, tranne che propinare le solite ricette ...
Privatizzare, non privatizzare? ma che c'è di male nel privatizzare? basta che le azioni non le comprino proprio loro che da 50 anni hanno portato l'Italia tra i paesi in via di sottosviluppo.
E' facile intascare, per lo stato, gli aumenti di tariffe ed i benefit delle privatizzazioni, senza mai aver potenziato, migliorato e efficientato alcun servizio, pagato dai cittadini.
... dicevano i saggi "... adda turnà baffone!"

Stefano Tornincasa 23.07.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Proprio così. Quando un governo, qualsiasi governo, concede a basso costo ai privali i beni dello stato, dice di farlo per offrire un servizio migliore agli italiani. In pratica chi dovrebbe gestire quei beni già si definisce incapace di trarne profitto ancora prima di iniziare a lavorare. Allora cosa succede che il privato si prende i servizi remunerativi e lascia allo stato quelli a carattere sociale che per forza di cose producono perdite sicure. Gestire il patrimonio pubblico in questa maniera è capace anche Pinocchio.

Vittorio Grondona 23.07.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi ricordo che mia nonna mi raccontava che il pedaggio autostradale lo avremmo dovuto pagare a tempo determinato, ovvero fino a quando si sarebbe recuperato l'investimento iniziale....Ma forse era una favola. A tempo determinato ci sono solo i contratti di lavoro!

Questa invece non e' una favola: esiste un paese dove, quando il traffico e' pesante, per non farti stare ore al casello, ti fanno passare senza pagare. E pensare che non e' neppure un paese considerato "civile". Indovinate qual'e?

Mauro Damonte 23.07.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

I discorsi semplici vanno benissimo e Grillo fa ancora meglio a dire con semplicità che la Proprietà Pubblica non solo deve essere conservata ma addirittura incrementata e di molto.Il segreto della democrazia non sta nella libertà di comprare qualsiasi cosa ( e venderla )- tanto poi a consentirsi tale lusso sono quelli che possono permetterselo - ma nella distribuzione oculata della proprietà materiale, che anche se piccola è quella che ti permette di stare al mondo con dignità...Nella concentrazione privata della proprietà non c'è alcuna forma di democrazia né di difesa delle libertà individuali, piuttosto è solo volgare pratica liberalista e liberista ( gli alibi filosofici dei privilegiati e il pietoso paravento dietro cui si nascondono i predatori di ogni risma...)e comunque la premessa al funerale della democrazia sostanziale barattata ancora una volta con la finzione della democrazia formale.
Per qualcuno Grillo scrive cose ovvie, ma per dirla con G. Bateson: spesso non ci rendiamo conto di quanto l'ovvio possa essere profondo...E comunque preferisco la semplicità di Grillo al solito Don Abbondio, accademico e ben remunerato, che si profonde in dotte,competenti,agguerrite,documentate,e fumogene,valutazioni da "esperto" (di che, mi domando poi io,se la realtà - nonostante gli esperti di ogni risma - è quel disastro che tutti abbiamo sotto agli occhi? Esperti in necrologi, forse?).
Forse l'abbiamo dimenticato, ma "più Stato e meno privato" non è una bestemmia,un'oscenità babbea e trogloditica: è la formula della Democrazia! ( E per favore, smettiamola di gridare "al comunista", lo stato di bisogno non ha appartenenza politica: è condizione umana! ).
Ciao Grillo e continua a gridare che il Re è nudo mentre ci sono ancora tanti pronti invece a sostenere il contrario ( così possono intascare poi i famigerati trenta denari...).

Libero Franco 23.07.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Il processo a calciopoli è tutto da rifare", questo è quanto afferma, intervistato, l'avvocato Jean Louis Dupont, il legale del caso Bosman. "C'è stata una sentenza il 18 luglio alla Corte di giustizia delle Comunità europee", ha detto il legale. In questa viene detto che "un tribunale sportivo non può infliggere un danno economico sproporzionato alle società".
"Il processo sportivo di primo grado sarà tutto da rifare. E' in arrivo dalla Corte Europea un siluro contro il bastimento della giustizia pedatoria. Un tribunale sportivo non può, per tutelare la correttezza delle competizioni, infliggere un danno economico sproporzionato a società, le quali sono sì sportive, ma restano comunque aziende in concorrenza tra loro la cui pena e regole sono sottomesse al diritto comunitario".

Infatti, secondo una sentenza della Corte di Giustizia delle Comunità europee del 18 luglio "le regole e le sentenze sportive, quando ci siano di mezzo interessi economici, passano sotto la normale giurisdizione" e "le sentenze della Corte sono definitive, hanno efficacia vincolante e forza esecutiva all'interno degli Stati membri". Quindi "allorchè una sanzione tocchi la libertà economica dei club o delle imprese, questa pena e le regole da cui è derivata sono sottomesse al diritto comunitario".
"La punizione dal 18 luglio in poi deve essere proporzionata all'obiettivo perseguito. Se eccessiva è un errore, una violazione del diritto comunitario e del diritto alla concorrenza. E un giudice civile, a livello nazionale o europeo, le dovrà annullare, e i danni dovrà pagarli la Federazione. Una sanzione di centinaia di milioni di euro è fuori da ogni canone. Un faccenda del genere esce dall'orto sportivo. Deve sottomettersi alle regole europee della concorrenza".

francesco pavani 23.07.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO FOR PRESIDENT!!!!

raffaele camino 23.07.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...forse ci ho ripensato: volendo questi mondiali non sono poi così male

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/blog-post.html

Gianpiero Romano 23.07.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

il male italiano sono tutta sta gentaglia politica ke abbiamo comuni,provincia,regione,stato,europa,bastaaaaaaa andatevene acasafanullonimangiasoldiesanguedelpopoloitaliano pensioni stramilionarie vergogna la ghigliottina a chi a fatto ste leggi e chi le ha approvate .....ci spero... prima o poi andra a finire a botte da orbi, aspettate ke arriveranno p.s.salvate dipietro

renato luccon Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sito da vedere per chi vuole sapere tutto sulle torture inflitte agli animali...

http://www.all-creatures.org/anex/index.html

mattia maragno 23.07.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sign. Grillo
A parte il tuo schieramento "dellà" come si dice a Roma, leggendo questo articolo ho sentito mon tare in me una certa rabbia. Avendo lavorato per vari anni nelle vecchie PP.SS. ho potuto consta tare che sia la tecnologia prodotta che il perso
nale si erano dimostrati in Italia e all'estero
di prima qualità. Ma siccome, sembra ormai per principio, tutto quello che è Stato deve essere
per forza non concorrenziale nel mercato, si elimina svendendolo oppure regalandolo come hai detto tu ai "furbetti che girano". Ma noi che siamo o eravamo dipendenti per davvero di questa o di quella Azienda abbiamo pagato il tutto , come hai detto tu con i nostri sudori. Come si permettono i governanti di turno a vendere quel lo che non è tutto loro? Se lo fanno essi dovrebbero doverosamente dividere con noi almeno quanto realizzato. Oppure innovazione, ma questo caro Beppe non succederà mai. Che tristezza. Si arricchiranno sempre i soliti a scapito di tutti gli altri. Ciao

maurizio nardi 23.07.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO, finalmente un discorso che sembra semplicistico ma è una grande verità e come tutte le verità non è ne di sinistra ne di destra!

Giuseppe Colombo 23.07.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo.

Siamo alle solite!!
C'è il solito problema dei principi etici, ma anche della confusione tra fine e mezzo.
L'italia, come Paese e Stato, non riesce a decollare anche perchè manca il fondamentale "senso dello stato" e la percezione di un vero "sistema paese".
Non voglio arrivare a dire che dobbiamo essere nazionalisti o patriottici, ma italiani sì; e se i cosiddetti "nostri dipendenti" non sono i primi a dare l'esempio con azioni che promuovano un sano spirito di squadra, non sarà facile nè andare avanti nè farlo bene.
roberto

roberto di marco 23.07.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Una delle cose più gravi di questo Paese è la ripetitività degli uomini e quindi egli errori(quando non si trasformano in orrori).
é mai possibile che i nostri dipendenti politici possano riciclarsi come nemmeno farebbe la mafia con l'immondizia??
é possibile che dopo scempi e prese per il culo nei nostri confronti, queste persone non possano tornarsene a casa?
Hai governato male, il popolo non ti ha rieletto? bene, allora torni a casa. Sei stato giudicato da un tribunale, bene torni a casa.
Non sopporto più di vedere facce di politici che pensano di vivere in una soapopera, li vedi crescere con le loro belle faccette apparentemente pulite, e dopo qualche decennio li riivedi lì con i capelli bianchi ad accanirsi su quella schifosissima poltrona che NOI continuiamo a concedergli. BASTA!
L'unica cosa che vorrei vedere riciclare (a parte un magari demagogico collegamento ai rifiutii veri) è il mio spirito, migliorato magari grazie anche ad un Paese, il mio, il Nostro, che sempre più si sta allontanando dalla realtà e sempre più si trasforma in un essere senza più forma e anima, mosso solo dall'avidità e dall'ignoranza dei politici e media che così facendo trasformano il potere in regime sociale (non militare), controllando la nostra incultura come vitreo per il loro futuro.
Purtroppo non si sà più cosa fare, ormai il voto nonn serve più a niente. Forse andare in Parlamento e riappropriarsi fisicamente della politica potrebbe essere la svolta, ma la mia impressione è che andrà sempre peggio. I sindaci (figura che storicamente ho sempre adorato per via del fatto che vedevo il cittadino fatto sindaco) sono lo specchio della politica, pochi anni fa gestivano i paesini, magari a fatica ma ci riuscivano. Ora l'avidità ha preso il sopravvento, le concessioni edilizie sono il piatto forte di un banchetto sempre più ricco.
Facciamo un piccolo passo in dietro torniamo al centralismo ed evitiamo ulterioti dispersioni di danaro pubblico...
Scusate per lo sfogo
Gianmaria

gianmaria benevelli 23.07.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

10 ANNI DI PROCESSO PER CONDANNARE PREVITI
2 GIORNI DI GALERA EFFETTIVAMENTE SCONTATI
2 MESI DI MASTELLA PER ESTINGUERGLI LA PENA

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!

http://andryyy.ilcannocchiale.it


Io invece non ho ancora capito un'altra cosa.
Ma per quale recondito motivo, voi tutti compreso il POSTATORE, non andate un po' voi agestire lo stato. La destra non va, la sinistra stà "per non andare", basta vedere il casino che stà combinando dopo che nella campagna elettorale, mister bologna diceva, noi siano diversi, concerteremo xchè solo così si porta vanti l'Italia.
Allora tagliamo la testa al toro, fatevi avanti!!! La maggioranza è pronta a votarvi, solo così si possono cambiare le cose, non tenendo aperto un blog per ricevere le lamentele una volta di destra e una volta di sinistra.
Caro il mio signor Beppe non è cosî difficile, la ricetta è la seguente:
Il tuo "Buon senso" le tue conoscenze, un bel gruppo di competenti dei quali ti vorrai avvalere, un po` di coraggio per decidere. Poi controlla i risultati e metti in ato le azioni correttive necessarie. Tutto qui.
GRILLO FOR PRESIDENT!!!!!!!!!!!!!!!!

MA GUARDA CHE NON È IRONIA, io ti voto, se vuoi ti mostro anche la scheda prima di votare!

Claudio Ferrari 23.07.06 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Il giudice di Bologna Lavina Gobbi ha respinto la richiesta di custodia in carcere per 18 sospetti terroristi islamici in quanto, si legge nella sentenza, "restano esclusi dalla definizione di terrorismo gli atti contro militari impegnati in un conflitto armato", vale a dire le forze di coalizione internazionali che, su mandato dell'Onu, combattono il terrorismo in Afghanistan. Secondo il giudice, anche il "martirio islamico" è legittimo.

Francesco landi 23.07.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Il GOVERNO ha aperto la libera circolazione ai paesi dell'est. (Polonia, cecoslovacchia, ecc) Ora i lavoratori che lo vorranno potranno venire qui e non saranno inclusi nelle quote della Bossi Fini come invece avveniva prima.

Ci stanno massacrando. Hanno vinto le elezioni per un pugno di voti e per la prossima volta stanno preparando le truppe fresche di disperati che li voteranno.
Questi signori vogliono la guerra civile.

Francesco landi 23.07.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,2me bisognerebbe far capire a questi personaggi di Potere che il loro compito in merito al dovere e ai tanti diritti di comodo,che lo spreco, il troppo, l'abuso e il soppruso, è contro Natura x cui se non si dice BASTA è non x moralismo gratuito,ma in base ad 1 realtà di negazione dell'evidenza x convenienza,esauriremo in modo patologico la conoscienza della coscienza,cioè il libero arbitrio

domenico valerio 23.07.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento

UNA COSA NON CAPISCO, SARO' SCEMO, SE L' ENRGIA RINNOVABILE GRATUITA(FOTOVOLTAICO) DA ENERGIA GRATIS X DECENNI PERCHè NON INVESTIRCI SOSTANZIALMENTE X FARE IN MODO DI TAGLIARE IN PARTE IL CORDONO OMBELLICARE DEL PETROLIO?
UNA COSA CHE VERAMENTE NON CAPISCO.....SIAMO IL PAESE DEL "SOLE"?


NON SEMBRA

SPERO E NON VOGLIO DIVENTARE SCETTICO

ferdinando caronna 23.07.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rovina dell'Italia sono i politici.Arrapati di potere e di prebende si circondano di galoppini in cerca di briciole e soprattutto non calpestano i piedi alle lobby.Il governo abbozza qualche liberalizzazione?.I taxisti scioperano e Bersani fa marcia indietro.Presto prenderà la stessa decisione con le altre categorie. Perchè?.Ma perchè chi sa mobilitare la piazza dimostra anche di essere capace di orientare la propria categoria al momento del voto.E il voto,si sa,è sacro come il pane,non si butta mai.
Sono decenni che le banche campano sulle spalle dei cittadini.Lo sappiamo noi che le subiamo,lo sanno i politici e lo sa Draghi.Ogni tanto qualcuno in qualche conferenza lo ricorda per mettersi in pace con la sua coscienza ma le banche continuano a fare i loro comodi.Ricordate il diverso modo delle banche di applicare gli interessi sui depositi attivi e passivi(anatocismo)?.C'è voluta una sentenza della Corte Costituzionale per venirne a capo.Ma il pregresso no.Cioè i soldi che le banche hanno ingiustamente guadagnato non sono stati restituiti e non c'è politico capace di mettere mano ad una ingiustizia perpetrata dalle banche per decenni.Ricordate i bond argentini,cirio, parmalat?.Diverse banche stanno chiudendo il contenzioso con la nuova parmalat ammettendo quindi le proprie responsabiltà.La politica che fa?. Niente. E come potrebbe?. A livello mondiale abbiamo il maggior numero di politici(comunali,provinciali,regionali,nazionali)con annesso codazzo.La maggior parte di loro non produce nemmeno per la carta igienica (comprata da noi)che consuma. Ma tutti insieme appassionatamente devastano le casse dello Stato coadiuvati da una incapace quanto famelica ma votante pubblica amministrazione.
Come può un politico di questa caratura mettere le mani sui privilegi dei lobbysti d'Italia?.
Come può pensare di mettere ordine in tutti quei balzelli che le varie aziende,pubbliche e semipubbliche,ci fanno pagare?.
Non può.Anche il politico ha il diritto vivere(bene).

dino cilli 23.07.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Io non ho azioni di alcuna azienda ex statale per cui non mi attendo dividendi, però sono sicuro di aver contribuito non poco alla realizzazione delle infrastrutture italiane, pertanto secondo voi a chi dovrei scrivere per avere i dividendi degli incassi della vendita fatta dallo stato ai privati? Che bello, mi sono accorto, che le Autostrade, l'ENEL, l'ENELGAS, l'Acquedotto Pugliese e la Telecom ci chiamano gentili clienti, ma nella realta, non potendo scegliere ci trattano ancora come sudditi. Molto meglio l'ipermercato e l'unico posto dove mi posso permettere il lusso di punire subito e senza appello le aziende non corrette. Mentre con loro se li chiami al telefono, senti: prema 1 -prema 3 - prema 4, ecc., ma che c...o bisogna premere per parlare con una persona che ascolti il tuo problema? grazie a tutti

francesco corrente 23.07.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti , prendo spunto da questo ultimo post sui beni primari , che sono di tutti . io , di lavoro faccio il gestore di un impianto di carburante oramai dal 1992 ebbene dal 1997 in poi , dopo la "liberalizzazione" del ns settore i prezzi hanno continuato a salire inesorabilmente . forse lo stato si credeva che le compagnie petrolifere si sarebbero pestate i piedi tra di loro tutto a vantaggio del consumatore ah ah ah ah ah ah !!!
secondo il mio modesto parere e' stato fatto un grande errore a liberalizzare il prezzo dei carburanti , se questo rimaneva sotto il controllo statale il prezzo si aumentava nel corso degli anni ma , non si arrivava alla situazione attuale, con una speculazione a dire poco paurosa da parte delle compagnie.

nicola perelli 23.07.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

10 ANNI DI PROCESSO PER CONDANNARE PREVITI
2 GIORNI DI GALERA EFFETTIVAMENTE SCONTATI
2 MESI DI MASTELLA PER ESTINGUERGLI LA PENA

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!

http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 23.07.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Padoa Schioppa ha torto e ragione allo stempo tempo. Tariffe alte si ripropongono sul livello generale dei prezzi, dunque sul generale potere d'acquisto; se esse danno dividendi possono utilizzarsi per coprire i settori statali in perdita strutturale o incrementare l'efficienza del settore pubblico o abbattere il debito, che è veramente il nostro vero problema. Ma ha ragione, e il retropensiero è questo, quando le perdite di quegli enti si ripercuotono sul bilancio statale e dunque sul debito. Ma il suo torto e la sua ragione ha un intrinseco carattere elemente: sciocco e banale tecnicismo. Un'azienda pubblica ha il dovere di fare utili,che vanno utilizzati nell'efficienza generale del settore in cui opera (in questo caso nelle energie alternative)mentre il di più va ad abbattere il debito pubblico o sostenere i settori statali strutturalmente in perdita. Se registrano perdite, occorre cacciare i dirigenti. Comunque, di Padoa Schioppa non mi fido: è una sorta di dandy dell'economia, con la particolare abilità di scoprire l'acqua calda una volta che i fenomeni sono stati già spiegati da altri, che peraltro non dispongono dei suoi mezzi, tra i quali, la comunicazione, è il suo preferito, che dose con il falso perbenismo della discrezione, nel mentre i veri scopritori, quelli che veramente analizzano le realtà e sopratutto le conseguenze, restano nell'ombra. Lui riscopre quelle verità senza saper gestire le conseguenze.
Vale poco come economista, per il resto non lo conosco e non intendo neanche conoscerlo. M.Russo

Nario Russo 23.07.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Da quando ci sono state le privatizzazioni i servizi ai cittadini sono peggiorati e sono sempre i più cari d'Europa. Sono servite a far lucrare i privati e a dare stipendi e pensioni da nababbi ai manager che le portano al fallimento. Capiamo che lo Stato ha bisogno di soldi ma perchè continuare a penalizzare i servizi ai cittadini? Da decenni le Associazioni di consumatori affermano documenti alla mano quanto si spende più in Italia che nel resto d'Europa. Per tutta risposta abbiamo gli scioperi dei tassisti e dei farmacisti che poverini, contrariamente al loro norcino non hanno mai viaggiato e mai confrontato i loro prezzi con quelli delle farmacie inglesi, francesi o svizzere. Ci stiamo, odi, odi, rimpiangendo Telecom. Almeno prima c'era l'obbligo di garantire il servizio e c'era un minimo di controllo pubblico. ora neanche si può parlare col 187:digiti 1, 2, 3 ecc. Ti rendono nevrotico, senza dire che le persone anziane devono precettare il giovin nipote per fare una telefonata ad un call center qualsiasi. Che sfacelo!

roberta ratti 23.07.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

vi invito tutti a leggere sul sito di repubblica il pezzo sul matrimonio di pellgrino mastella;figlio del miistro della ingiustizia e del sindaco di ceppaloni (non ha 2 papa',e' sempre lui alla faccia del conflitto d'interesse..),e del vice-governatore della disastrata campania(la mamma,molto trendy e liftata..).
c'e' da vergognarsi a dividere la cittadinanza con questi biechi individui.
100.000 euro il vestito da sposa,25.000 euro di rose,auto di servizio e uomini delle scorte come se piovesse(e io pago..),strade asfaltate con l'acciotolato nuovo nuovo e cosi' via,in un festival di cafoneria e cattivo gusto da prima repubblica.
se questo e' il nuovo che avanza la mia convinzione e' che sono partiti innestando involontariarmente la retromarcia!

michele gesma 23.07.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
hai perfettamente ragione ma,purtroppo i nostri governanti(tutta la classe politica e tutti i partiti),negli ultimi anni ci stanno trattando da fessi.
Predicano bene e razzolano male,in effetti tutti parlano di energie alternative,di combattere i monopoli,di ammodernamento delle infrastrutture,di liberalizzazione dei servizi,di federalismo (35 anni che ne parlano)ecc.ecc. ;
purtroppo però noi Cittadini non abbiamo poteri,hanno tolto perfino la libertà Democratica di sceglierci il Parlamentare,per dire basta a queste nefandezze e per farci rispettare dovremmo riprenderci il potere politico,senza più delegare e renderci nuovamente partecipi attivi.
Qualcuno di Potente desidererebbe probabilmente una rivoluzione civile (14 luglio),farebbe comodo per annullare quanto rubato,ma noi Italiani non siamo fessi,non cadiamo,dobbiamo però svegliarci eriprendere la situazione in mano,licenziando i nostri dipendenti(dal Governo ai Parlamentari tutti).
Qualcuno ci scherza ma,è la verità caro Beppe,cari Amici,dobbiamo uscire allo scoperto,realizzare senza gelosie e primogeniture un grando comitato e riportare l'Italia nel binario della difesa dei Valori Sociali Umani.
Non sto scherzando,siamo stanchi di avere Partiti che predicano bene e razzolano male,in un grande inciucio,poichè tutte le promesse che vengono fatte finiscono nella collocazione delle poltrone dei c.d.a. che controllano la nostra Economia sia essi Pubblici che Privati.
Questa è la politica adottata oggi dai nostri dipendenti,dobbiamo licenziarli.....sia a destra che a sinistra.
Io ci sono,milioni di Cittadini hanno necessità di avere uomini POLITICI seri che li tutelino non solo a parole ma con i FATTI.
Dobbiamo smetterla di lamentarci e cominciare ad agire,per il futuro dei nostri Figli,e per rispetto dei nostri Padri che avevano lottato per una ITALIA GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Non è utopia,organizziamoci ....a Presto Gaetano.
Gaetano Ferrieri
ferrieri@federced.info
335 460249


Se il Signor Cristofanelli vuol fare il professore e lo storico può tranquillamente iscriversi a qualche concorso per prof.universitario.Grazie.

piero deola 23.07.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

caro angelo cristofanelli
grazie di averci deliziato con i tuoi commenti, le tue lucide analisi, la tua rassegna stampa chilometrica, i tuoi panegirici e il tuo j'accuse tipicamente berlusconiano contro le toghe rosse.. ora se x favore ti levi dai "cojons" e lasci postare anche gli altri te ne saremmo veramente grati
con poca stima

miss K. Lorina Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

caro angelo cristofanelli
grazie di averci deliziato con i tuoi commenti, le tue lucide analisi, la tua rassegna stampa lunga un i tuoi panegirici eil tuo j'accuse tipicamente berlusconiano contro le toghe rosse.. ora se x favore ti levi dai "cojons" e lasci postare anche gli altri te ne saremmo veramente grati
con poca stima

miss K. Lorina Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Per un pugno di hamburger

Amazzonia, McDonald’s & Figli…di puttana

Ebbene si, il “Mister” McDonald’s ci allevia l’esistenza con hamburger a 1Euro e tante mamme con i conti in rosso spesso risolvono la cena per i figli con 10 Euro e tutti sono felici, tranne le arterie cardio-vascolari e il fegato forse. Ma pensate che per farci mangiare un hamburg a 1 Euro valga bene il sacrificio di tutta l’Amazzonia entro il 2050? Eh si, il signor McDonald’s si fa mandare i mangimi per allevare le sue mucche e polli (poverini anche loro, costretti a mangiare, mangiare, mangiare…) direttamente da stabilimenti abusivi (porti fluviali abusivi, appropriazioni territoriali abusivi, come la terra dei cachi, ma stavolta non fa ridere…). Soia e derivati per mangimi, mangimi che compra a tonnellate il signor McDonald’s perché sono a basso costo, bassissimo, più basso di Chiambretti! Furbo vero? E c’è chi lo ringrazia perché “lui” pensa al portafogli della gente. Io invece dico che se sfanculiamo i suoi hamburger forse capirà che il popolo globale non è poi così “sallucchione” e non è così menefreghista come vorrebbe “lui”. Cosa possiamo fare noi? Salvarci il fegato, quindi…

"Se mangi un Big Mac un giorno sulla tua lapide scriveranno il seguente apitaffio: Qui giace colui che inconsapevolmente, ha mangiato un Big Mac fatto con carne tritata dei suoi figli e nipoti"

carlo peparello 23.07.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto anch’io che dove esiste monopolio non ci sarà mai libero mercato.
Vendere significa impoverirsi, così lo stato senza Musei, Palazzi storici, senza Demanio. Non credo nelle società privati/stato specie se il capitale lo mette lo stato.
Ma soprattutto senza Eni ed Enel, telefoni sarà uno Stato senza poteri di controllo. Fino ad ora hanno funzionato meglio dei privati. Mattei docet. Non credo nello statale vagabondo basta un contratto uguale ai privati. Penso invece che nessuno metterà impegno per un lavoro di pochi mesi.
Remo Mariani v. Ambrosiani 40 61032 FANO (PU)

Remo Mariani 23.07.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento

OT

Chi di voi non utilizza PADELLE ANTIADERENTI?

Beh, sappiate che queste padelle sono NOCIVE!

Clicca sul mio nome per saperne di più :)

Massimiliano Borella 23.07.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene in mente una cosa che credo non centri, ma a fare come in Austria o non mi ricordo dove che per entrare in autostrada devi avere un bollino che paghi avere e pagare una volta all'anno e poi entri esci e vai dove vuoi senza telepass ne altro ma se ti trovano ti aprono le mele?
rispetto ad adesso credo sparirebbe la maggior parte delle code.
fare un programma per trovare un altro lavoro ai casellanti prima di attuare il tutto e via
bah, ma qui come dice un mio amico viviamo nella preistoria

Roberto Bandini 23.07.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Piu` Stato, meno privatizzazione ecc..ecc...
Potrebbe anche essere un`idea ma....poi, come la mettiamo con tutti gli impiegati statali che credono "lavorare", se ci va` bene, significa "fare la presenza?"
Almeno con i privati potremo sperare in servizi migliori, dal momento che, di solito, se gli impiegati non fanno il loro lavoro, lo perdono.
Caro sig. Grillo, smettiamola di illuderci e di menare il can per l`aia, quello che deve cambiare e` la mentalita` italiana, dobbiamo convincerci che non esiste piu` il "posto fisso"in quasi tutto il resto del pianeta produttivo.
Questo sistema protezionistico e paternalistico dello Stato, al quale Lei fa` riferimento, e` un danno, non e` un bene per la popolazione, e` comparagonabile a quello dei genitori i quali si prendono cura di figli 30enni, 40enni, impedendogli, cosi`, di lasciare il nido e volare.
Tanto piu` che questi figli, impiegati, non sono neanche soddisfatti, lamentandosi sempre di quanto poco hanno.
Il compito dello Stato, come quello di una famiglia, e` di dare le basi per affrontare la vita e poi, lasciare che ognuno sviluppi le sue potenzialita`.
Ci saranno, come sempre ci sono stati, gli individui che riuscirano meglio di altri nelle loro conquiste. Questa e` la vita.
Lei, propone invece, di instaurare un sistema di wellfair alla USSR, con lo Stato padrone e la popolazione dipendente e succube.
Parafrasando una frase famosa, io sono dell`opinione che " E` meglio un giorno da leone che 100 da pecora". La qualita` della vita non e` quanti anni si vive ma "come" si vive.
Regards

Vanda Lo Iacono 23.07.06 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri eroi morti per nulla:
pensate se avessero saputo che morivano eroicamente per consegnare una Patria a questi PAPPASOLDI a tradimento. Banche, finanziarie succhiasangue, disonorevoli affaristi, e tutto il marciume.

Sono questi i nostri ONOREVOLI da ONORARE.
(http://bunker.altervista.org/albo.html)

---------------------------------------------

Onoriamoli, andiamo a riprenderci i valori che ci hanno trasmesso.

Basta parlarne e lamentarsi. Concretizziamo.
La situazione così com'è ora può solo cambiare in peggio. Non aspettiamo oltre, siamo già oltre.

luigi basta 23.07.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona domenica a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 23.07.06 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Si dovrebbe fare causa alla persona che accenna alle privatizzazioni come parte civile lesa, da noi il popolo, altrimenti se non si deposita la denuncia non partono nemmeno le indagini, grazie ancora al governo precedente che per ufficio non fa più partire niente se non i condoni amnistie indultini.

Paolo Rossi 23.07.06 10:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,come va..io non mi posso dilungare molto sul pc devo fare la badante a mia madre..non sono potuta venire a pisa,ma tu sai in che situazione mi trovo..sono così rammaricata.avevo chiesto ad antonio,figlio di 2 letto di mia madre,di accompagnarmi...ma niente aveva troppi impegni..e così..ti prego adesso che stanno uscendo delle verità è stato tolto il post.innovazione mangiasoldi..rimmettilo per piacere vedi io non dicevo balle.come ti ho detto ho telefonato alla pirelli a milano ho parlato con segreteria di provera e il post è scomparso..poi quella tremenda disgrazia di quel suicidio...di quel pover uomo..suicidio...boh.. ma come possono accadere cose così infime.vorrei diri tante cose,sai mi chiamarono rita giugnoli,perchè ero nata a giugno..non voglio parlare del mio passato..è per non ferire nessuno..ma faccio la badante a chi mi ha negata..non posso dire tante cose..penso però che se fossi rimasta in orfanatrofio.avrei vissuto la mia vita..non quella di mia madre per i sensi di colpa che avevo e forse ho tuttora..vorrei fuggire ma dove.. soprattutto da me stessa.non mi sono mai stimata..l approvazione la cercavo negli altri.per sentirmi viva..avevo centrato tutto sull aspetto fisico..il primo complimento che ricevetti,la prima dimostrzione di interesse,fu un apprezzamento..per la prima volta mi senti amata..e così prevalse l aspetto..ma dentro ero diversa e questo mio essere cosi mi è costato e mi costa caro...sto piangendo.che scema..però ho saputo che in libano hanno aperto un corridoio umanitario..almeno quello.devo preparare la colazione a mia madre.spero che hai passato un bel compleanno..un abbraccio a te e a tutto il tuo staff..ti voglio un gran bene..sto leggendo il tuo libro..ho visto il video.molto bello..un abbraccione.ritasilva

rita pistolozzi silva 23.07.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

IL PROGRAMMA DELL'UNIONE NON PREVEDEVA L'EVASIONE DI PREVITI
http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 23.07.06 10:25| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, padoa schioppa ha detto né una cosa di destra né di sinistra, ma di puro buonsenso. il problema è controllare. Controllare, denunciare (gli abusi) e verificare se i "nostri dipendenti massi a lavorare da noi (E PER NOI) nelle Istituzioni, si comportano correttamente". Esempio: perché, nonostantele tue e altre denunce, il tronchetto va avanti come un treno (mentre i suoi addetti "al grande spionaggio" si suicidono")? Perché l'affare Autostrade continua ad essere un grand'affare per i privati e una mazzata quotidiana per i cittadini-utenti? E via interrogando(Enel, Eni ecc..). Ma qualche parola in più, perché no, meritano anche quelle Province-affariste, come quella di Milano, che si cimentano nel settore asfalti per accaparrarsi la Milano-Serravalle). Ma c'è un altro fronte tutta da scoprire, anche se qualcuno (Emma Bonino, l'ex senatore Ds De Benedetti "fratello" - forse, per questo non l'hanno ricandidato, e il bastancontrario, Bruno Tabacci) ha già lanciato l'allarme. Si tratta delle Società Comunali Multiservizi che continuano a nascere come funghi ("inventate" dal Centrodestra", sono state "curate e sviluppate dal Centrosinistra). Si tratta in pratica, di società pubbliche che si beccano senza timore di alcuna concorrenza (sono bandite le vecchie gare d'appalto) tutti i servizi comunali a tariffa (mense, trasporti, gas, prelievo tributi ecc.). Società i cui consiglieri d'amministrazione sono "nominati" dai partiti, ovviamente (gente che, per lo più, non sa neppure da che parte s'inizia a leggere un bilancio...)e che, per la costituzione, l'avvio attivita e in caso di ammanchi o perdite, possono contare tranquillamente sulle rimesse di denaro sottratto alle esangui casse comunali, cioè soldi dei cittadini i quali nulla sanno di tali società. Ciao e alla prossima, Nino Russo

nino russo 23.07.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono con te! Infatti ci sono delle cose che devono rimanere allo stato ed essere investite per far si che lo stato dei cittadini sia al servizio di questi ultimi, non che accada il contrario. Se "schioppettino" vuol tirarci schiopettate(termine bolognese per dire che ci vuole sparare addosso) e' la maniera giusta!!! Non gli bastano quelle che ci sparera' con la prossima finanziaria?
Se vuol far girare l'economia per far sì che lo stato si sviluppi con l'economia globale non ci riuscira' perchè l'italia con i conti dissestati sara' sempre in una posizione rispetto ad altri stati molto debole. Basta vedere l'America La tina si sta riprendendo perche' e' uscita dal meccanismo perverso della Banca mondiale e del fondo monetario e perchè stanno nazionalizzando i servizi essenziali. Non siamo anche noi un'economia a rischio "sudamericano"? Io credo di si quindi so perfettamente d'accordo con la tuatesi di fondo. Massimiliano

massimiliano dal buono 23.07.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Rob sono daccordissimo con Te .... far lavorare i carcerati non è un'idea giusta è vera giustizia.Noi Italiani spendiamo circa 250 euro al giorno per mantenere in carcere una persona che ha dato dei danni alla società.... perche dobbiamo spendere ancora????? No; devono lavorare e mantenersi; per cui: pulire letti dei fiumi costruire strade e fare manutenzione del territorio sarebbe ridare alla società quello che ha tolto.
Riguardo alle autostrade non riesco acapire perche NOI italiani continuiamo a pagarle?????????? Non danno nessun servizio se non quello di tenere automobilisti e camionisti bloccati perennemente in autostrade che non sopportano nemmeno un quarto del traffico che vi circola.
Se gli italiani avessero la mentalità dei Francesi avrebbero gia bloccato tutte le autostrade d'Italia e si sarebbero arrabbiati di brutto ottenendo dei risultati positivi...... Invece noi continuiamo a fare la nostra fila quotidiana... Ma NOI abbiamo pagato fior di quattrini e con qello che abbiamo pagato dovremmo avere delle autostrade migliori di quelle americane, INVECE CHIAMANO AUTOSTRADE QUELLE STRADE DA TERZO MONDO A PAGAMENTO..

franco gubellini 23.07.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT su Libano
PRODACCI: tanto rumore per nulla.
L'avevamo detto e preannunciato: tanto rumore per nulla. Prodi e l'Italia al governo è stata insignita del compito di organizzare i colloqui tra le parti in lite. Ma da chi? Ma dai Libanesi, evidentemente. E' notizia di ora che gli Israeliani Prodazzi proprio non se lo fumano.
Alla conferenza di Roma mancherà proprio Olmert.
La Diplomazia Komunistazza si è gelata nell'imbarazzo.

Ma come, dicono i compagni, noi volevamo servire la pace dopo la piadina alla festa dell'unità, annunciarla sul palco a fine serata dopo aver fatto suonare l'orchestra del liscio, volevamo vedere prodi e fassino stringere la mano di palestinesi e israeliani , proprio come facevano i mediatori al mercato delle vacche in emilia.

E Mentre il nostro (E mio, purtroppo) Presidente della svenduta IRI si affretta nell'imitare gli innegabili successi diplomatici di Berlusconi e Fini, miseramente ostacolato dagli anarcoinsurrezionalisti che compongono il suo stesso governo, i carri armati di Israele entrano allegramente in Libano, a Marun Al RAS.
Cannonneggiando allegramente, coprendo con il rombo dei motori le scoreggette flautolente dei nostri sinistroidi governanti, abili nello sventolar bandiere della pace, ma disastrosi nel farla davvero. Per domare un cavallo bisogna prima di tutto saltarci sopra, e con coraggio.
Prodacci par più aver mandato il maniscalco a raccogliere la frutta per ottenere il medesimo scopo. Un pò alla lontana.
Bisogna prendere atto che questa è l'italia che ci meritiamo.
Una italietta anarcoinsurrezionalista sempre pronta a dar addosso ai ricchi e potenti, pronti a giustificare gli straccioni arabo nazisti, che ci invadono senza un perchè e noi ne faccimao entrare a 350 mila alla volta perhè è giusto così. Bella Italia.
Io insito nel lucidare il moschetto, e tener pronto il manganello. Prima o poi........

Francesco Landi 23.07.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In FVG GOVERNA IL COENTROSINISTRA CON RICCARDO ILLY. COSTUI E' , A MIO PARERE , UN COMPONENTE DEL PARTITO TRASVERSALE DEGLI AFFARI CHE USA I QUATTRINI DEI MONOPOLI.
PROMOTORE DELL'ALTA VELOCITà ASSIEME A PININFARINA E CIPPOLLETTA HA RECENTEMENTE FIRMATO UN APPELLO , ASSIEME A BRESSO , GALAN , FORMIGONI E BURLANDO PER LA REALIZZAZIONE DELLA TAV, NONOSTANTE LE CASSE DELLO STATO SIANO PALESEMENTE VUOTE.
I QUATTRINI PER COMINCIARE I LAVORI DELLA TAV IN FVG ILLY LI STA PROCACCIANDO IN DUE DIREZIONI : IN EUROPA ( LOYOLA DE PALACIO E' SUA SODALE ) E ATTRAVERSO FRIULIA , HOLDNG REGIONALE E SUA CREATURA.
FRULIA OPERA PRIVILEGIANDO IL FINANZIAMENTO DELLE MULTYUTILITI IN MONOPOLIO A SCAPITO DELLE IMPRESE REGIONALI IN PROFONDA CRISI
ESEMPI:
1 ILLY E LA SCHIERA DI POLITICI COMPLICI, VOGLIONO FASRE DEL GOLFO DI TS UN POLO ENERGETICO PER VENDERE GAS ALL'EUROPA CON L'ISTALLAZIONE DI 2 RIGASSIFICATORI ( FRIULIA PARTECIPA )
2 ILLY VUOLE FARE UNA GIGANTESCA MULTYUTILITI DA QUOTARE IN BORSA PER L'EROGAZIONE DEI SERVIZI PRIMARI (H2O,GAS,,,) ALLARGANDOLA AL VENETO DI GALAN (FRIUILIA PARTECIPA )
3 FRIUILA HA ACQUISTATO UN PODEROSO PACCHETTO DI AZIONI DI AUTOVIE VENETE , AZIONE CHE HA VISTO, COME CONSEGUENZA LE DIMISSIONI DEI VERTICI DI AUTOVIE.
LE ACQUISIZIONI DI FRIULIA ( ES : DEGLI GLI ACCORDI INTERCORSI FRA FRIULIA E ENDESA CHE VUOLE FARE I TERMINAL NEL GOLFO NON SI SA NULLA. SI SA SOLO CHE FRIULIA E' AZIONISTA DI ENDESA )
I PATTI STIPULATI CON ENDESA SONO SEGRETATI, E NON SONO CONSULTABILI DAI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
(DICHIARAZIONE DI GIULIO LAURI SEGRETARIO REGIONALE DI RC )
ILLY HA PROPOSTO CHE GLI UTILI DI AUTOVIE ( E IMPLICITAMENTE DELLE ALTRE OPERAZIONI FINANZIARIE IN CORSO CON I VARI MONOPOLISTI ) VENGANO REINVESTITI NELLA TAV. ILLY RITIENE LA LEGGE OBIETTIVO STRUMENTO PRINCIPE PER LA TAV TANTO DA AVERLA VOTATA DA PARLAMENTARE ( GRUPPO MISTO ) LE BANCHE RIMGRAZIANO.

liviana andreossi 23.07.06 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma por..putt....., ma quando caz... aprirete gli occhi e vi convicerete che i mali dell'Italia non sono i Politici (loro sono solo dei Burattini).
I merdosi sono le banche ,i finanzieri, insomma chi realmente detiene il potere materiale (IL DANARO).
Invece di stare a casa ad aspettare un fantomatico politicopulitoenoncorrotto, domattina recatevi in banca e ritirare tutti i vostri risparmi.
cerchiamo di capire che con sti merdosi non (politici compresi)non bisogna farsi il fegato amaro per capire come mandarli a casa, ma bisogna AFFAMARLI toglierli il pane dalla bocca Ops!; dalle mani!!!.
Dico cazzate?

Antonio Antonino 23.07.06 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente daccordo con te beppe, anzi fosse per me io utilizzerei il popolo carcerario per fargli fare i grandi lavori tipo gallerie, autostrade, gasdotti e tutto il resto. Del resto una volta che sei in carcere sei marchiato a vita, tanto vale insegnargli un mestiere e farli entrare in qualche cooperativa che al termine della pena li assume e li fa stare in qualche squadra manutenzione! Ma quando dico sta roba mi danno del dittatore che vuole i lavori forzati... mah... e intanto i costi salgono sempre di più, le tasse le autostrade e tutto il resto...

Saluti
Rob

Roberto LOBERTO 23.07.06 09:03| 
 |
Rispondi al commento

dai ci mandano gli AMX.. forse riusciranno a rientrare, senza precipitare

Damiano S. 23.07.06 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,leggi questo per favore.
Magari lo conosci ma ti posto il link:

www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=74&ida=&idt=&idart=4917

Ecco cosa vanno a fare le nostre missioni di pace all'estero..

luigi basta 23.07.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Alex Bettinari.. Sono daccordissimo con te, però mi sa che a casa ci moriamo se ne aspettiamo uno decente :D

ALBERTO Lago 23.07.06 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Io sono daccordissimo, però, mi sembrano parole al vento e non certo per colpa tua Beppe, ma perchè in Italia non cambierà mai nulla.
QUI non siamo all' estero dove i ministri si dimettono se le proprie mogli usano la macchina dello stato per fare la spesa. Qui, chi si siede LI, lo fa solo per arricchirsi e per favoreggiare gli amici. Parlando con degli stranieri ho notato che ci classificano con pizza, spaghetti, mandolino, mafia, ladri...
Che abbiano ragione? Le grandi idee, la voglia di lavorare, di migliorare, sono nel nostro dna ma credo che ci siano in modo inversamente proporzionale anche la truffa, il furto, le furberie.

Se fosse un paese "normale", questo, non ci sarebbe nulla di male a privatizzare. Ma questo non è un paese "normale", è un paese che un tempo mi piaceva, ora comincia davvero a farmi schifo perchè mi sento IMPOTENTE di fronte a tante ingiustizie.

ALBERTO Lago 23.07.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Questo scrivevo in un post sul mio Blog il 18 Aprile 2006 in una lettera inviata all'ex-senatore Debenedetti:

[...]
Non credo che la privatizzazione dei servizi del paese sia la panacea di tutti i mali, anzi. La privatizzazione porta vataggi solo dove è possibile instaurare la concorrenza tra privati. Ne sono un buon esempio la privatizzazione della autostrade e della rete ferroviaria, dove non esiste di fatto concorrenza, e dove di fatto ci siamo trovati a pagare di più a fronte di servizi sempre più scadenti.
[...]

http://aragostabbs.no-ip.com/comment.php?comment.news.17

Alessandro Lazzarini 23.07.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE QUESTA NOTTE HO FATTO UN SOGNO, IL MIO GOVERNO:
MINISTRO DEGLI ESTERI GINO STRADA
MINISTRO DELL'ECONOMIA BEPPE GRILLO
MINISTRO PARI OPPORTUNITA' VLADIMIR LUXURIA
MINISTRO DELL'INFORMAZIONE MARCO TRAVAGLIO
MINISTRO DELLA CULTURA ANDREA CAMMILLERI
MINISTRO DELLO SPETTACOLO SABINA GUZZANTI
POI IL MIO SOGNO SI E' INTERROTTO.
MARIA DI BENEDETTO

MARIA DI BENEDETTO 23.07.06 07:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*** Sono andato a fare la cacca. ***

corrado un suggerimento,

lascia il blog e continua a diventare sempre più ricco

fabio barbieri 23.07.06 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono andato a fare la cacca.
Ah, che bello che è cagare! Se fossi ricco cagherei tutto il giorno. Ma non quelle cagate insipide, terminate le quali non sai se ciò che hai depositato sia uno stronzo floscio o una pisciatina ammiccante al coagulo, io parlo di cagate vere, consistenti e nel contempo non prive di spessore. Non troppo dure e non troppo morbide. Insomma delle cagate che abbiano del carattere, una propria personalità, suvvìa; che soddisfino quasi come un orgasmo. Evacuazioni intestinali che siano vestigia di pranzi degni d'esser chiamati tali, svuotamenti il cui odore ricordi quanto bene s’è stati la sera prima a tavola.

Già... se fossi ricco cagherei tutto il giorno.

Corrado Slemer 23.07.06 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVI SIGNORI DI SINISTRA. VOLEVATE GARANTISMO? ECCOVI L'INDULTO FINANZIARIO. VOLEVATE SOLIDARIETA'? ECCOVI UNA VALANGA DI EXTRACOMUNITARI CHE SI PORTERANNO DIETRO IL NONNO DELINQUENTE E AI QUALI DOVREMO PULIRE IL C..O, DARGLI LA CASA, PAGARGLI OGNI COSA (VISTO CHE IL LAVORO NON C'E' PER NOI, UFFICIALMENTE NEANCHE PER LORO SOLO CHE LORO POI ANDRANNO AL NERO E CI FREGHERANNO DUE VOLTE: STIPENDIO ESENTASSE E MAGARI QUALCHE MINISTRO FARA' PURE UN DECRETO PER LA DISOCCUPAZIONE PER LORO, NATURALMENTE IMMEDIATA, BASTERA' DIRE "NON SONO UN COGLIONE ITALIANO"). VOLEVATE LO STATO A REGOLARE IL PAESE E A GARANTIRE I SERVIZI BASE? ECCOVI SVENDUTE AUTOSTRADE E FERROVIE....SVENDUTE A CHI? A ILLUMINATI IMPRENDITORI CHE LE RISOLLEVERANNO? NO...SVENDUTE ALLE BANCHE CHE ACQUISTANO I LORO DEBITI E CERCHERANNO DI FARLI PAGARE A NOI CON LE UNA-TANTUM E QUANT'ALTRO. VOLEVATE LA PACE? VOLEVATE CHE L'ITALIA RIPUDIASSE LA GUERRA? ECCOVI PRONTO IL RIFINANZIAMENTO DELLA MISSIONE IN AFGHANISTAN ED IL NON SAPER SPICCICARE PAROLA SULLO SCEMPIO CHE STA FACENDO ISRAELE IN COMBUTTA CON BUSH PER MUOVERE GUERRA A SIRIA E IRAN. A PROPOSITO DI MISSIONI DI PACE...SAPETE QUANTO CI COSTANO? NON ABBIAMO DA MANGIARE PER NOI E DOBBIAMO PURE SPENDERE SOLDI IN ARMI E MISSIONI? CHI LI PAGA? GLI EXTRACOMUNITARI CHE ANDIAMO A "LIBERARE"?!?! MA SE NON SAPPIAMO NEMMENO "SALVARE" NOI STESSI DA QUESTO DISASTRO....AH PERO' ASPETTA....ECCO LA MOSSA GENIALE, ECCO DOVE SI TROVA IL TESORO IN DOBLONI D'ORO CHE RISOLLEVA LE SORTI DI UN'INTERO POPOLO: LIBERIAMO L'ITALIA DALLA MORSA DELLE LICENZE DEI TASSINARI!!!!! NO DICO....IO CREDEVO CHE ALMENO UN PAIO D'ANNI CI VOLESSERO PER DIMOSTRARE L'INCAPACITA' OGGETTIVA DI QUESTI SIGNORI MA QUI SIAMO AL RECORD....SONO BASTATI 3 MESI!!!! ORA MI RACCOMANDO ALLE PROSSIME ELEZIONI VOTATE ANCORA COSI'....AH GIUSTAMENTE...E CHE VOTI IL BERLUSCA? E SE STESSIMO TUTTI A CASA FINO A CHE NON SI PRESENTA UNO DECENTE?

Alex Bettinari 23.07.06 01:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Azz a te t'ho visto solo ora.
francesco folchi 23.07.06 00:47

Sì, e a me mi pare che a te, anzi a tu, che ti ci farebbe bene ripetere la prima alimentare.
Che ti pare scrivo bene quando ti imito ?

Giulio Contin 23.07.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema italiano è tutto qui:un sistema finanziario e capitalistico "feudale", protetto e temuto trasversalmente, una sorta di metastasi .
questa oligarchia che sta riducendo il paese come la compagnia delle indie fece con le colonie, insomma, un modello di economia colonialista...

Mauro Maggiora 23.07.06 00:55


Buona analisi, bravo. Hai solo sbagliato l'obiettivo. Forse ti sei scordato che chi ha apertamente appoggiato in campagna elettorale questo governo sono proprio le grandi aziende, gli oligopoli bancari ed assicuratici, cioè tutta quella parte del paese che vive bene in un'economia protetta da una politica parassitaria, che è interessata a perpetuare i propri privilegi. Chi ha svenduto le aziende di stato sono sempre stati i vari Prodi e D'Alema. Chi ha sempre appoggiato ed incentivato lo sfascio delle aziende statali e parastatali sono stati i sindacati. L'errore che ha fatto Berlusconi è stato proprio quello di non ridimensionare tutto questo marciume parassitario.
Come vedi la causa del male non sei riuscito ad individuarla, hai preso atto solo della malattia.

Giulio Contin 23.07.06 01:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVO!!!

marco Pagano 23.07.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Delinguente, beccate sto primitivo "ma vai a dar via i ciapp" ...anche a te come eva thule, tua degna comparella, ...un'ora sola ti vorreiiiii!!!!! T'ho capito a te micro criminalità organizzata.
Leo lascia perde sto cosetto, che è un delinguentello di prima categoria, ha cambiato nome sto coso strano.
Va bene come primitività coso?
francesco folchi 23.07.06 00:43

Ma non avevi deciso di lasciarmi perdere e di andare a dormire ? ah,ah,ah.

Ehi pozzo di scienza: delinQuente e non delinGuente. Te l'avevo appena scritto che hai difficoltà con l'italiano, ma tu insisti a voler scrivere.

Giulio Contin 23.07.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

In questi ultimi 5 anni , in borsa sono cresciuti a dismisura solo i titoli delle cosiddette "utilities".
Eni ,enel , banche, assicurazioni.
Non che il lievitare dei titoli di una società sia sintomo di buona salute finanziaria, però..
D'altronde è anche vero che queste stesse società hanno aumentato a dismisura le tariffe ,costi di gestione, ecc, quasi come se vivessero in un universo parallelo (ed è cosi', infatti).
Abbiamo poi assistito alle scalate e alle opa di un'azienda monopolista, l'enel, con i soldi prestati dalle banche :soldi ottenuti depredando piccoli correntisti ed imprenditori.
Con giornalsti fetecchie come quelli di libero che facevano il tifo perchè anche l'enel avesse il suo giocattolo oltreconfine ..
Poi , il cerebroleso di arcore, il quale affermava che l'italia era in buona salute, perche i titoli (dei suoi colleghi monopolisti)erano crsciuti a dismisura.
Intendiamoci, quando si tratta di perpetuare il privilegio del monopolio, privato o finto pubblico, anche gli amici prodi e company non sono da meno.
il problema italiano è tutto qui:un sistema finanziario e capitalistico "feudale", protetto e temuto trasversalmente, una sorta di metastasi .
questa oligarchia che sta riducendo il paese come la compagnia delle indie fece con le colonie, insomma, un modello di economia colonialista...

Mauro Maggiora Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

R. Leo 23.07.06 00:36


Va bene, oltre alle solite frasette volgari, sei in grado di dire qualcosa d'altro?

Giulio Contin 23.07.06 00:44
*************

Son in grado eccome !

Ma vossignoria però insultò lo cavallo mio Scolopasto, et mi ferì ne l'onor, como fece Materazzi con Zidane !!!

Scompari de lo sguardo mio lo più presto che puote, o con la mia gran testata te sfonno !!!


R. Leo 23.07.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

:-)))))))

Benito Le Rose 23.07.06 00:31
****

Azz a te t'ho visto solo ora.
Ma pure le pulci tengono la tosse?

benì, piate no sciroppo e và a dormì!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:47| 
 |
Rispondi al commento

diverto a giocare con le psicologie primitive, anche se so che perdo solo tempo.

Giulio Contin 23.07.06 00:38

*****

Delinguente, beccate sto primitivo "ma vai a dar via i ciapp" ...anche a te come eva thule, tua degna comparella, ...un'ora sola ti vorreiiiii!!!!! T'ho capito a te micro criminalità organizzata.
Leo lascia perde sto cosetto, che è un delinguentello di prima categoria, ha cambiato nome sto coso strano.
Va bene come primitività coso?

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Francesco, ho appena finito di suonare
"You Can't Always Get What You Want"
(non puoi sempre pretendere quello che vuoi)
dei Rolling Stones. Per me, una realtà, fuori dal "mucchio". Come tante altre per chiunque ecchessia. Giustamente.
Il ventilatore? Fa da radiatore mentre suono... specialmente alle ascelle.
ah ah ah, dopo per5ò, mi faccio la doccia.
Ciao Frà!

Gianni Proietti Cara 23.07.06 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dài Giulio, non essere così drastico, capisco che sei contro i messìa ed anch'io lo sono ma di certo Beppe lo ammiro e lo seguo, poi sono io che decido se è giusto ciò che dice o meno. In gran parte sono daccordo con lui, mi fa ridere e mi fa anche pensare e ragionare. Sono sicuro che tu sìa una persona intelligente, non segui nessuno ed hai le tue idee, magari abbiamo le stesse e non lo sappiamo. Dì la tua in questo blog e non soffermarti a criticare solamente, non hai nessuna pistola puntata. Se abbiamo delle "verità" è giusto dirle, non vogliamo fare i grilli ? Facciamo i maurizi, i giulio. Ho 47 anni e di cose ne ho viste nella vita ma raramente ho assistito a personaggi che dicessero la loro.
maurizio bidoli 23.07.06 00:13


Va be', finalmente uno che fa un ragionamento. Allora, Maurizio, è veramente difficile cercare di fare un ragionamento o argomentare su questo blog. Se uno ci prova il meglio che gli può capitare è che venga ignorato. Questo è un salottino dove una gran messe di frustrati viene a scaricare le sue pulsioni distruttive. Il Grilletto, che io professionalmente ammiro, è un furbo di quattro cotte. Ha capito che pubblicando e ripubblicando i soliti commenti qualunquisti, privi quasi sempre di supporti logici o scientifici, di riscontri ecc., aizza gli animi.
La psicologia del grillino tipo è piuttosto primitiva ed il gioco funziona. Lui è un grande specialista di marketing ed è bravo a vendere il suo prodotto, quindi tanto di cappello da questo punto di vista, per il resto è meglio che non scriva nulla, altrimenti mi bannano per sempre ed io non voglio essere bannato, perchè mi diverto a giocare con le psicologie primitive, anche se so che perdo solo tempo.

Giulio Contin 23.07.06 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Leo, Gianni, Manuela (se ci sei). Buonanotte.
AH!! fori! SMA! della sera.

Quando vedi un troll digli di smettere, avvelena anche te.
Cicciuzzo ceschiello.

Ciao garazzi.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Eihlà Scolapasta,
già sei impacciato quando tenti di scrivere in italiano, che vuoi fare ora il giullare letterato al castello del vassallo ?

Giulio Contin 23.07.06 00:25
************

Messer Contin Giulio,

vossignoria deberia risciacquar la bocca sua pe l' olezzo fetente che sta a impestar lo blog grilloso.
Et un altro risciacquo, pe nominar lo nome de lo valoroso cavallo mio Scolopasto et de lo imaginifico cavalier Francelfo de Roma Tiburtina.

Io et lo valoroso amico mio cavaliere Francelfo, pronti stiamo con li spadoni sguainati et turgidi pe' inforcar lo deretano tuo destroso, o Giulio sine speranza.

Como sempre dicea lo amico mio...
Attento a li paduli, che volan bassi ne li c...li.
Messere Leo

R. Leo 23.07.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera,
non nutrivo particolari aspettative sul governo prodi, che ho votato disgustato, ma francamente mi sembra stia andando peggio di quanto immaginavo.
Il simulacro di liberalizzazione, figlia di un dio minore,con Bersani che ritira tutto con ignominia è emblematico.
I monopoli privati?
Sono un tasto delicato, per una parte di questa sinistra: credo non ci sia quasi nessuno che nutra speranze di vedere sparire queste tristi figure di imprenditori terzisti,i sigg, telecom,benetton con fassino e prodi al vertice.
Tema impegno militare italiano? anche qui una totale ignavia, con sinistra radicale che preme ed il resto che frena in totale disprezzo di quanto veniva sostenuto durante la fase elettorale.
Leggi sul conflitto di interessi?
Tabula rasa
schizofrenia totale sul tema giustizia?
E' sotto gli occhi di tutti.
Riforma della legge Biagi?
Boh...
Tema risorse energetiche e monopoli naturali?
Idem come sopra.
Ordini professionali, Banche?
Il nulla assoluto.
Insomma, non mi resta che aspettare la catastrofe incombente, per il momento mi godo questo caldo tropicale, in autunno magari scendo in campo....

Mauro Maggiora Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Contin
***+

Giulio contin, io e te ci si conosce gia. Lo avevo gia capito i giorni scorsi.
Tu usi tanti di quei nomi che non si sa.
Sinceramente non so dirti quale dei vecchi nomi sei e non mi interessa.
Sei, ad ogni modo, il solito piccolo delinguente da strapazzo.
Con questo veramente passo e chiudo....a proposito, la solita solfa lillo.
Io so io e tu non sei nulla.
Addio, aripasso e definitivamente chiudo. Statte buono.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Abbocca abbocca il bilaureato e alla prima esca.
Giulio senza tanti giri di parole sei un pirla.
Passo e chiudo, pirla.
francesco folchi 23.07.06 00:21


Oh, ma tu se non insulti non sei proprio capace di scrivere neanche una riga.
Cosa vuoi che abbocchi, sardina in scatola, tu non sai neanche dove cominciare a pescare, immaginiamoci a prendere pesci come me.

Giulio Contin 23.07.06 00:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Televideo:

22/07 19:02 LIBANO Il presidente degli Usa, Bush,continua ad accusare l'Iran e Siria per la crisi in Medio Oriente.

------------------------------------------

Sento odore di bruciato. Ci risiamo ?

Armi di distruzione di massa 2 ?

R. Leo 23.07.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

messer Leo, invece lo mio Braghimorfo sta tutto in su pelli ghingheri poichè uno troll de nova generazione se aggira in su pello blog et lo Braghimorfo vol mordere tosto lo suo culo e scalciar lo medesimo per lo bene.

francesco folchi 23.07.06 00:18 |


Eihlà Scolapasta,
già sei impacciato quando tenti di scrivere in italiano, che vuoi fare ora il giullare letterato al castello del vassallo ?

Giulio Contin 23.07.06 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Sulla PRIMARIETA' della CULTURA e dell' INFORMAZIONE non si discute: tutto il resto è SECONDARIOOOOOOO!!!!

liliana pace 23.07.06 00:13


cloneeee!!! quando mai ho usato tutte queste maiuscole?

liliana pace 23.07.06 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Ragionamento ineccepibile. Logica ferrea. Prove irrefutabili. Bravo Ceschiello. Bis.

Giulio Contin 23.07.06 00:12
*****

Abbocca abbocca il bilaureato e alla prima esca.
Giulio senza tanti giri di parole sei un pirla.
Passo e chiudo, pirla.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:21| 
 |
Rispondi al commento

I servizi PRIMARI sarebbero soprattutto: 1)energia 2)trasporti e 3)comunicazioni?

OOOOOhhhhh, Beppeee!!!

E la SCUOLA? L'UNIVERSITA'? L'EDUCAZIONE PERMANENTE?
L' INFORMAZIONE, la CULTURA, sono l' ASPETTO PRIMARIO, ASSOLUTAMENTE PRIMARIO di qualsiasi nazione...
Infatti, se i cittadini non sono informati, resi colti dalla scuola, non faranno MAI un uso razionale di Energia, Trasporti, e Comunicazioni!!!!!
Sulla PRIMARIETA' della CULTURA e dell' INFORMAZIONE non si discute: tutto il resto è SECONDARIOOOOOOO!!!!
liliana pace 23.07.06 00:13


Madonnina mia, stai bonina Liliana. L'informazione, la cultura, la scuola ecc. il Grilletto non le ha citate perchè sapeva che parlava a voi. Sarebbe stato tempo perso.

Giulio Contin 23.07.06 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Messer Gianni non avean mai sentite le orecchie mie dello fatto de poter sonar la chitara con lo ventilatore.
Che tipo de musica tirate fora in siffatta maniera?
Dedbbo confessarve che sto incuriosito dalle vostre affermazioni. suvvia messere inspiegatemi meglio come fate allo sonar in tal maniera.
****

messer Leo, invece lo mio Braghimorfo sta tutto in su pelli ghingheri poichè uno troll de nova generazione se aggira in su pello blog et lo Braghimorfo vol mordere tosto lo suo culo e scalciar lo medesimo per lo bene.
Che lo deo delli cavalieri tutti accompagni lo vostro ire messere....ma attento poichè li troll son qui riuniti e come dissivi son de nova generazione.......son bilaureati dicette lo SISMI deli cavalieri.....son tosti et cattivi et son di parola lesta.....ma de capoccia incazzuta...come voi potete legger sulo mio post inpostato in precedenza. Bonasera cavaliero et date uno bacio alo scolopasto vostro che isimpatico sta alo core mio.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Gli elettori del centro-sinistra sono incazzati duri, speravano che tutti i nostri militari venissero ritirati immediatamente, come ha fatto il prode Zapata, ma oltre a non ritirare nessuno, rifinanziano la missione in Afghanistan, presto faranno partire un grosso contingente per fare da "cuscinetto come forze di interposizione" tra Israele e Libano, navi italiane da guerra sono in viaggio verso l'area dei combattimenti, eilà, come governo pacifista niente male eh? e i paci-finti, i Casarini, i Caruso, gli Agnoletto, dove sono?
A già sono stati rinchiusi dai russi dentro ad uno stadio, e non sanno se bruciarli vivi o gassificarli, stavolta la contestazione del G8 è andata malino, ma si sa, i russi, per non sapere ne leggere ne scrivere, li hanno sistemati in men che non si dica.
il governo Prodino è allo sfascio e a settembre tutti a casa, la destra sta preparando la grande rientrata dalla porta principale, e tornerà LUI il cavaliere nero, il terrore di tutti i sinistri,
riprendendo in mano la situazione, cacciando via i nulla-facenti, i corrotti e i condannati di cui fanno sfoggio i governanti di sinistra.
Oggi la mafia governativa era tutta presente a Ceppalonia a festeggiare il matrimonio del mitico figlio di Mastellone de Mastelloni, in odor di collusione, c'erano tutti, da bello guaglione, al muscoloso Fassino, al Prodino e mogliettina, al ministro della difesa, e buona parte dei ministri al governo, accipicchia ragazzi, sembrava di essere al matrimonio del figlio di Provenzano, grande spettacolo della sinistra...
Che manica di sbandati, azzecca-garbugli, e compagnia bella, Grillo, con tutto quello che c'è da fare vanno a perdere tempo ai matrimoni ricchissimi dei figli, avanti popolo, bandiera rossa trionferà, più felicità per tutti, la gente è felice, sorridente, estasiata di aver cambiato la sua vita dal giorno alla notte, più soldi per tutti, arriveremo a fine mese senza problemi, evviva il frollocone!!!!

francesco pavani 23.07.06 00:14| 
 |
Rispondi al commento

I servizi PRIMARI sarebbero soprattutto: 1)energia 2)trasporti e 3)comunicazioni?

OOOOOhhhhh, Beppeee!!!

E la SCUOLA? L'UNIVERSITA'? L'EDUCAZIONE PERMANENTE?
L' INFORMAZIONE, la CULTURA, sono l' ASPETTO PRIMARIO, ASSOLUTAMENTE PRIMARIO di qualsiasi nazione...
Infatti, se i cittadini non sono informati, resi colti dalla scuola, non faranno MAI un uso razionale di Energia, Trasporti, e Comunicazioni!!!!!

Sulla PRIMARIETA' della CULTURA e dell' INFORMAZIONE non si discute: tutto il resto è SECONDARIOOOOOOO!!!!

liliana pace 23.07.06 00:13| 
 |
Rispondi al commento

vedo che attendiamo tutti il nuovo post...


...cmq retroforo non è male...

...ma Voi cosa ne pensate della porcata che fatto Beppe mettendo un post di risposta dell'eni per poco più di un'ora? vi sembra giusto?

Gianluca

Gianluca Rizzato 23.07.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Hitler e' l'esempio lampante del PARADOSSO. Alto un metro e un berlusca, brutto come la morte, e con l'alito che sapeva di fogna di calcutta, DIVENTO' il Leadere della RAZZA ARIANA.....un po come se G.Ferrara venisse messo a capo della dispenza.
CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING
postato da oseido
Martedi 18 Luglio 2006 ore 13:58:19
Salve a tutti, Mi chiamo Algieri Giancarlo e fra le altre cose, mi occupo di energia e di open-source(linux). Mi chiedevo se qualcuno fosse a conoscenza dei CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING (www.webalice.it/oseido)
So che ad almeira, in spagna, c'e' un progetto da 9 kwt ora (il fabbisogno di tre appartamenti)
Io e un gruppo di amici, attraverso la rete, stiamo cercando i pezzi per costruirlo. Se qualcuno volesse aiutarci, o aggregarsi, clicchi sul mio nome.
Postero' sul blog e chi volesse partecipare, basta che lasci un commento di intenti. L'energia elettrica alternata ce la possiamo fare da soli; basta una di quelle parabole accoppiate con un motore stirling. Non potranno impedircelo, se ce li costruiamo da soli. Se aspettiamo che vengano commercializzati moriremo di freddo. Beppe, dovresti farci un pensierino.
ps
H.A.A.R.P,Scie Chimiche e guerra elettromagnetica....
Clicca sul mio nome per scaricare gli MP3 di spiegazione

algieri giancarlo 23.07.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo sia proprio vero che perluscona porta sfiga e Prodi no.
Appena sloggiato da palazzo e insediatosi il Professore, abbiamo VINTO il MONDIALE.
Se questa non è una prova del fatto che il cavaliere senza cavallo porta sfiga...non so!!!
francesco folchi 23.07.06 00:04

Ragionamento ineccepibile. Logica ferrea. Prove irrefutabili. Bravo Ceschiello. Bis.

Giulio Contin 23.07.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva il Beppone bello.
Grazie Beppe di esistere, sei l'unico che ha coraggio e dice cose sensate.
Viva Grillo e abbasso quelli dell'elefante!!

A proposito, a tutti i troll.

Dice Beppe che se riuscite ad abere 21 eiaculazioni al mese avete il 50% di probabilità in meno di beccarvi il tumore alla prostata.
Quante volte al mese agitate il cervello per avere le famose eiaculazioni?
Sembra poche volte, visto che la vostra "prostata-cervello" vi si sta atrofizzando.
Sù! smaneggiate quella capocciaccia che vi ritrovate ed eiaculate.....avanti....forse non tutto è perso. Forse parte della "prostata-cervello" si può ancora salvare.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Lo segue da anni
E duro di cervice??
Benito Le Rose 23.07.06 00:03


No, non credo, probabilmente ha difficoltà a comprendere i post che scrive il Grilleto.

Giulio Contin 23.07.06 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Scusa x chiudere, Non ci dobbiamo Offendere NOI meridionali se Ci chiamano Terroni! Porca Miseria Siamo NElla Merda fino al Collo e qui nessun si Muove! x Andare a Roma con L'Eurostar dobbiamo prendere il treno da un Paese vicino la Città di Matera, x te è Normale??? Logicamente x arrivare a Ferrandina che è il Paese bisogna prendere la MAcchina, oppure se vuoi farti un viaggio di 12 ore devi prendere il trenino dei Deficenti(così lo chiamo IO)treno che non hanno nemmeno in AFRICA(Puzza e Ti Fa venire il Mal di Testa xchè rumoroso ,senza Posti decenti, senza climatizzatore)dove a parer Mio vivono meglio di NOI!Carlo Levi si Rivolta Nella Tomba Vedendo che succende ancora Oggi in Basilicata!

Antonio Paolicelli 23.07.06 00:05| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Ritengo sia proprio vero che perluscona porta sfiga e Prodi no.
Appena sloggiato da palazzo e insediatosi il Professore, abbiamo VINTO il MONDIALE.
Se questa non è una prova del fatto che il cavaliere senza cavallo porta sfiga...non so!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 23.07.06 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
ti seguo da anni e per me rimani un mito (in senso positivo), non sei il messia .......
maurizio bidoli 22.07.06 23:55


E' qua che ti sbagli Maurizio. E' proprio il MESSIA e come tutti i Messia ha i suoi seguaci che versano l'obolo.

Giulio Contin 23.07.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Sono Daccordo con te!
Tu Hai parlato di un Punto davvero Dolente x Me cittadino di MATERA, si hai capito bene hai parlato delle ferrovie dello stato!
Noi qui a Matera siamo l'UNICA città D'Italia che non ha la Ferrovia! MA è mai Possibile Questo?? Carò Beppe Dovresti Venire qui a Matera, Fare un Tuo Spettacolo e Vedere cosa ne Pensa la Gente! Non è Possibile che i soldi per la Ferrovia si sono attaccati alle Mani di Politici, Regionali Comunali e Via dicendo, non è possibile che hanno fatto sparire questi fondi! Noi SIAMO EMARGINATI DALL'ITALIA! Non è Giusto! Il Ministro dell'economia pensasse davvero all'economia, che sono anche i Trasporti! Qui in Italia ci hanno fatto anche la caricatura(vedi Iene). Non è Bello!
Spero di risentirci Grazie Antonio Paolicelli

Antonio Paolicelli 22.07.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Azz, blog infrequentabile stasera.
Ciao Manuela, come stai?
E tu Gianni come va?
Sto un po ma ritengo andrò via presto.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
ti seguo da anni e per me rimani un mito (in senso positivo), non sei il messia e questo è normale ma ti si segue ovunque perchè rispetto agli altri hai il coraggio di raccontare la verità. Spettacolo o politica non importa, l'importante è che smuovi le coscienze, fai ragionare la gente, questo è importantissimo. Quello che mi sconvolge è stato leggere il commento su questo blog di certi personaggi che criticano il tuo operato e mettono in dubbio le tue idee. E' anche vero che siamo in democrazia ed ognuno ha il sacrosanto diritto di dire la propria. Secondo me dovresti fare come Totti, indispensabile per la Nazionale ma il primo ad essere criticato, perciò fa benissimo a mandare tutti a quel paese e lasciare la squadra. Non dico che anche tu debba fare lo stesso ma certo è che per queste persone fare la pecora è primaria importanza e meriterebbero meno grillate. Rimango tranquillo perchè so che non lo farai mai , anche se lo meriterebbero. Sto con te, viva Grillo e viva quelli come noi che la pensano come te.
m.bidoli@tiscali.it

maurizio bidoli 22.07.06 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
E l'acqua?
E gli acquedotti? Che dal rubinetto ci danno un' acqua che non si può bere?

giulia zanata Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Adesso vengo lì e, vi addrizzo
le "antennine", cari grillucci vari,
così, la smettete
di stridulare emettendo quel suono non gradevole e che fa: crì...crì...crì.....crì crì crì.....

KhiAra FonTana 22.07.06 23:48| 
 |
Rispondi al commento

non sempre le imprese statali hanno vissuto con le sovvenzioni statali quelle produttive le hanno già privatizzate da un pezzo.
il probblema è che lo stato dramai i deve adeguare a Enti a lui superiori in altre parole viviamo in uno stato libanese dove il primo che si sente minacciato
ha il diritto di intervenire.
a proposito avete firmato la petizione per la cessazione delle ostilità bisogna andare al sito www.epetition.net/julywar trovato su www.romoletto.eu

ghigo ruggeri 22.07.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

La cosa bella è che sono persone pagate da noi che decidono queste cose!
Ma perché come popolo e come cittadini Italiani non scendiamo in strada e li mandiamo tutti a casa? destra e sinistra indistintamente, visto che ormai dovremmo essere stufi di votare il meno peggio che tanto non esiste.
I nostri politici basta che pensano a riempirsi le tasche dei nostri soldi e dare privileggi (sempre con i nostri soldi) a tutti gli extra comunitari, tanto al popolo Italiano basta non toccargli il calcio che così non rompe!

Mario Rossi 22.07.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

OT stranezze della vita (parte n+1)

Questa è sfiga.
Mi collego al blog e... chi trovo?
Colui(coloro) che offende(offendono) e subito dopo
afferma(affermano): "sia detto senza offesa".
Non essendo io un missionario, me ne vado a letto sereno,
consapevole di non meritarmi questo peso.

Buona notte a tutti.
Giovanni.

Giovanni Piuma 22.07.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Scoperta sconvolgente, finalmente scoperta la causa dei mali dell'Italia. Cliccate sul mio nome e saprete tutto: ATTENZIONE, SI TRATTA DI IMMAGINI FORTI.

Eleutelio Cacchietelli 22.07.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

La cosa bella è che sono persone pagate da noi che decidono queste cose!
Ma perché come popolo e come cittadini Italiani non scendiamo in strada e li mandiamo tutti a casa? destra e sinistra indistintamente, visto che ormai dovremmo essere stufi di votare il meno peggio che tanto non esiste.
I nostri politici basta che pensano a riempirsi le tasche dei nostri soldi e dare privileggi (sempre con i nostri soldi) a tutti gli extra comunitari, tanto al popolo Italiano basta non toccargli il calcio che così non rompe!

Mario R 22.07.06 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ditemi voi come si fa a privatizzare e moltiplicare l'offerta di acqua, gas, elettricità, telefonia, trasporti su autostrade e su rotaia?
L'Avvocato delle Cause Perse 22.07.06 23:34 |


Ci facciamo aiutare da quello delle nozze di Canaan. Se per caso è occupato ci rivolgiamo al mago Otelma. Ultima speranza ci rimane il Prodino del tavolino spiritico.

Giulio Contin 22.07.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Cuba e' sotto embargo da 50 anni... la Sanita' e' tra le piu' efficienti al mondo!!
Stefano Barone 22.07.06 23:12


Vai piano con la grappa Stefano, rischi di prendere fischi per fiaschi.

Giulio Contin 22.07.06 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIU' STATO MENO MERCATO
Anche la Sanità Privata è una minaccia alla
Libertà ed alle Pari Opportunità.
Le Cliniche Private rappresentano
la Negazione dei Diritti del Cittadino Italiano
L'Avvocato del Diavolo 22.07.06 23:26

Diavolo di un avvocato, ne sai una più di Belzebù.

Giulio Contin 22.07.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera in tutte le discoteche d'Italia, sconto del 30% sul biglietto d'ingresso per tutti i fans di Grillo.
Lasciate perdere il blog, chè tanto lo trovate anche domani, andate in discoteca.
Ora la sindrome della terza settimana è finita, c'è il GOVERNO DELLA FELICITA' al potere.

Giulio Contin 22.07.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Si ma come tutte le cicale ha le ore contate...
Andrea S 22.07.06 23:12


Non è detto, potrebbe diventare una cicala di stato.

Giulio Contin 22.07.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non riferendomi particolarmente al post di oggi sarei lieto di leggere un giorno un tuo commento su una questione di questo paese che ti va bene.Un qualcosa insomma che ti soddisfi.
Non penso che l'Italia sia tutta da buttare nel cesso come pensi tu.
Anzi facciamo una cosa.Per venirti incontro ti chiedo un post non su qualcosa di veramente ben fatto ma su qualcosa che è discretuccia e si potrebbe ancora migliorare.
Mi rendo conto che per te è un'operazione rischiosa ma provaci ugualmente.
Con simpatia.

Corrado Sansone 22.07.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE MI FAI scompisciare!!!!
Ma se hai sostenuto per mesi il pIrla capo di questo governo!!
MA scusa non è stato lui ha svendere i gioielli di famiglia???
INCOERENTE!!!!!!!!!!!!!!!
Benito Le Rose 22.07.06 21:59

Il BEPPINO ha la memoria corta.

Giulio Contin 22.07.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
condivido pienamente la tua opinione riguardo i Servizi Primari di una Nazione, come trasporti, sanita', viabilita', scuola, ecc ecc.

Essendo appunto dei servizi di pubblica e fondamentale importanza per TUTTI i cittadini, a prescindere da ceto, classe, occupazione e tutto, dovrebbero essere dei servizi gestiti in base alla loro efficienza e funzionalita', prima ancora che in base al profitto.

E l'efficienza di detti servizi sono, a mio riguardo, l'indice di PROGRESSO e di CIVILTA' di una Nazione.

Quello che mi chiedo e': se un privato si pone come obiettivo di acquisire uno di questi servizi investendo molti soldi e ritenedo di avere margini di profitto, com'e' possibile che non vi sia nessuno nella pubblica amministrazione capace di far reinvestire gli utili ai fini del miglioramento dei servizi stessi? Se e' lo Stato a gestire i servizi, e' nella posizione "privilegiata" di non avere a che fare con azionisti con cui dovere spartire una "torta", ma puo' utilizzare gli utili per migliorie, aggiornamenti, paghe dei dipendenti ecc ecc. In pratica il servizio si mantiene DA SE', tramite utenza e la normale tassazione che paghiamo.

Il mantenimento sotto la gestione statale dei servizi primari permette l'uguale diritto di fruizione da parte di TUTTI i cittadini.

Scuola pubblica = diritto allo studio per tutti, a pari qualita'.
Sanita' Pubblica = diritto a tutti i cittadini allo stesso trattamento sanitario e assistenziale, non per ricchi e per poveri
Trasporti pubblici = possibilita' di reinvestire su sicurezza, qualita' ed efficienza potendole porre in priorita' (non avendo azionisti)

Due esempi di cio' che dico?

Cuba e' sotto embargo da 50 anni... la Sanita' e' tra le piu' efficienti al mondo!!

La Gran Bretagna e' una potenza del G8 e da 20 anni e piu' ha privatizzato il sitema ferroviario... e' stata un'escalation di incidenti catastrofici poiche' si fa businness, e la SICUREZZA e' una SCOMODA VOCE DI SPESA!

Stefano Barone

Stefano Barone 22.07.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe qualche anno fa eri sulla strada giusta, chi ti ha fatto cambiare strada?
c'era una volta un vero grillo 22.07.06 22:18

Una cicala in una dolce notte di mezza estate.

Giulio Contin 22.07.06 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Scrivere su questo blog è la migliore azione che riesco a fare, per illudermi di cambiare il mondo, o di gridare che c'è veramente qualcosa che non va
massimo esposito 22.07.06 22:46


Accidenti come sei messo male Massimo. Qualcuno si attacca alla canna del gas, tu ti attacchi al Grilletto. Guarda che non è il Messia ed a 'sto mondo ci sono tante altre cose belle ed interessanti. Lascia perdere il Grilletto che ti fa vedere tutto nero, esci, fuori splende il sole.

Giulio Contin 22.07.06 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Scrivere su questo blog è la migliore azione che riesco a fare, per illudermi di cambiare il mondo, o di gridare che c'è veramente qualcosa che non va : non si tratta, di lamentarsi del superfluo, forse c'entra un pò l'istinto di mettersi in mostra, di sembrare intelligente, di intraprendere una carriera di parolaio, e sedere in squisiti salotti... ma la verità, la cosa veramente importante, che sento più forte di qualunque altra è che l'Italia sta andando in malora, il mondo intero sta andando in malora, perchè abbiamo perso il controllo della collettività che si è estesa a tal punto a livello globale da umiliare e ferire lo spirito di ciascuno di noi, presi singolarmente, la coscienza umana sta per essere schiacciata da sistemi ciechi, "autoistaurantesi", semplicemente mostruosi: li intuiamo tutti, chi più chi meno, con le nostre coscienze, ma non possiamo farci nulla : la massa critica capace di cambiare le cose attraverso atti non riuscirà mai ad instaurarsi, e alla fine quando l'evoluzione di questo mostro che chiamiamo Sistema arriverà al suo parossismo e quindi alla catastrofe, ironicamente sarà colpa di tutti e di nessuno.
Io continuerò a partecipare alle proposte di Beppe Grillo, e a tutti coloro che mi sembrano lottare soprattutto per un mondo migliore, spontaneo, povero, capace di vedere oltre la propria vita terrena, un mondo a dimensione umana, ma io, non credente in un dio personale, ho fede in una futura catastrofe globale, a un futuro oscuro e mostruoso, e secoli di buio più lungo del medioevo già conosciuto. Il futuro di questo mondo è un luogo in cui non vorrei vivere.
Grazie Beppe per aver offerto asilo a questo piccolo uomo paralizzato dall' orrore: sei uno dei pochi paladini della coscienza umana rimasti: i tuoi sogni sono il futuro verso cui vorrei andare...buon lavoro !

massimo esposito Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Vi sono tante persone per nulla ricche che hanno investito parte dei loro risparmi nelle azioni Enel ed Eni quando a suo tempo c'è stato il collocamento.Grazie a questo investimento sono riuscite in questi anni ad avere qualcosina in più di quanto davano le banche o le Poste.La tua iniziativa è lodevole ma non pensi che se lo Stato si è pentito di avere ceduto alcune sue aziende e le rivolesse indietro sarebbe sufficiente per lui riacquistarle tramite il mercato borsistico?O forse pensi che tutti quelli che possiedono azioni sono degli sporchi capitalisti?

Corrado Sansone 22.07.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Oggi nn commento, ma ho letto che e' il tuo compleanno e voglio farti i miei fervidi auguri per altri e tanti anni di felice...lavoro (per noi).
In attesa del TG delle 20 ho anche rivisto qualche scena tratta dal tuo "Te la do io l'America" dell'ormai lontano 1978, sei, siamo cambiati fisicamente, ma nn nello spirito.
Forza Beppe, auguri!!!!!

nicola campobasso 22.07.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE TI RICONOSCO .
HAI FATTO UN PERIODO DI MER...NELLOSPUTTANARE I POTERI FORTI DI BERLUSCONI ?! CHE DAVANTI A QUELLI DEI CATTOCOMUNISTI FANNO SEMPLICEMENTE RIDERE.
L'ARGENTINA E' ALLE PORTE E TUTTI DANZANO ALLEGRI NELLE LORO MALEDETTE LOCANDE CONVINTI DI PASSARLA LISCIA .
PROBLEMI TANTI PROBLEMI

vanni bianchi 22.07.06 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che Rocco Siffredi ha fatto gavetta nei club per scambisti francesi? Chissà che culo che gli ha fatto!!!

Cav.Gr.Uff.Dott.Ing.Conte Sisini 22.07.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento

***

... fiorivi... sfiorivano le viole...
ed il sole... batteva su di me....
e tu... prendevi la mia mano......
mentre io, aspettavo teeeee...
il capitano lafayette ritorna
dall'america importando la
rivoluzione ed un cappello nuovo...

michele novaro s'incontra con mameli
ed insieme scrivono "un pezzo" tutt'ore in vogaaa
mentre io....aspettavo te.....
si lavora si produce il comune promette e
avvolte mantiene....
mentre ioooo...aspettavo il té...katia, arriva o no sto tea?

'ssinoammazza.
Ciao Rì!

Gianni Proietti 22.07.06 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao caro beppe mi trovo daccordo con te su quello che dici in questo blog, le cose dello stato sono profondamente nostre e va chiesto a noi il permesso se vogliamo venderle!!
Secondo me i nostri dipendenti del governo questo non lo hanno capito, bisogna trovare il modo per farglielo capire!
Allora io propongo di tenere per una settimana la televisione spenta, e forse cominceranno a capire che se ci incazziamo siamo in molti e non possono fare quello che gli pare!!!!

gianfranco barberio 22.07.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

This is the question.............
(si fa un gran parlare del problema..)

IL PROBLEMA E' DA DECENNI CHE PERDURA
DA QUANDO IL PIEMONTE FECE LA SUA UNIFICAZIONE
E PRIMA DI LUI, C'ERANO I BORBONI,
MA NAPOLI ERA LA CAPITALE DEL MEDITERRANEO,
CHE IL NORD SE LI SOGNAVA
IL PROBLEMA E' L'INGOZZAMENTO COME MAIALI,
(MA LO E' DA UN DI')

IL PROBLEMA,
IL PROBLEMA E' CHE DA ALLORA AD OGGI, C'E' UN FILO ROSSO CHE ARRIVA NELLE CASE DI CHI STA UN PO PIU' A SUD DI NOI,
SOLO CHE A LORO, ANZICHE' I SAVOIA, GLI ARRIVA I KATIUSCA A GLI UNI E I MISSILI TECNOLOGICI A GLI ALTRI

IL PROBLEMA SEMBRA UNA MATRIOSCA DOVE NOI DISCUTIAMO SOLO SULLA SUPERFICE, MENTRE LE INNUMEREVOLI ALTRE BAMBOLINE SI SONO ORMAI SOVRAPPOSTE NEL NOSTRO DISCO RIGIDO,
DAL QUALE ATTINGIAMO PER TUTTI QUEI PICCOLI BISOGNI DELLA COMODA VITA OCCIDENTALE,
CHE ASSOMIGLIA SEMPRE PIU' A STAR WARS.

ciro quaranta 22.07.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Thule eva = erwin thule = figli di mucca nazzista (Per rimanere in tema con la foto odierna) = SPORCHI NAZZISTI.

Alias/AKA:

Domain name: THULE-TOSCANA.COM

Administrative Contact:
Poggi, Giuseppe waa359@libero.it
Localita Curtana
Carrara, MS 54033
IT
393202978172

Giovanni Moretti Senzitalia 22.07.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE MI FAI scompisciare!!!!
Ma se hai sostenuto per mesi il pIrla capo di questo governo!!
MA scusa non è stato lui ha svendere i gioielli di famiglia???


INCOERENTE!!!!!!!!!!!!!!!

Benito Le Rose 22.07.06 21:59| 
 |
Rispondi al commento

ma perché beppe grillo si diverte a pubblicare il telefono di sandrop. ?

non sa che finirà in galera per questi giochini con la privacy?

pensa che la svanga anche stavolta* ?

---------------------------------------------------------------
* grillo ha ammazzato un due o tre persone qualco anno fa

Jacopo di quercia 22.07.06 21:59| 
 |
Rispondi al commento

OVVIAMENTE VOLEVO DIRE: LA GESTIONE DEI RIFIUTI DEVE ESSERE PUBBLICA!!!

Gianni D'Argento 22.07.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE LA GESTIONE DEI RIFIUTI NON DOVREBBE ESSERE SOLO PUBBLICA!!!
E' UN SETTORE STRATEGICO E LO SARA' SEMPRE PIU'. E NON C'E' CONCORRENZA. E OVVIO CHE UN PRIVATO CHE GESTISCE UNA DISCARICA O UN INCENERITORE NON AVRA' ALCUN INTERESSE A SEGUIRE UNA POLITICA DI RIDUZIONE I RIFIUTI...CI GUADAGNA! PER LORO E' SOLO UNA RENDITA GARANTITA E UN OTTIMO LUOGO CHE FAVORISCE LA COMMISTIONE TRA ECONOMIA, POLITICA E CRIMINALITA'....

Gianni D'Argento 22.07.06 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
una volta lo stato faceva anche i pelati (leggi Cirio), adesso svende il "nostro" patrimonio e le cose importanti !!! Mi sono rotto i coglioni della destra della sinistra, voglio solo le cose giuste.... basta fare credere di cambiare tutto per non cambiare niente !!!Dobbiamo trovare un modo per fare diventare questo paese un paese "normale".....basta incantesimi (dal tuo ultimo DVD....sei un grande !!!) Graziano

Graziano Canonici 22.07.06 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Essi caro Beppe ma ci voleva tanto a capirlo ? Speriamo che ci sia un'inversione di rotta e non si continui a dare in pasto beni dello stato a 4 soldi a filibustieri della finanza mangiasoldi.
Le linee Telefoniche, Eletriche e Ferroviarie sono dello stato cioè nostre, sono invendibili.

Marcello Gresp 22.07.06 21:54| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE PIU' CON TE BEPPE
Che sia maggioranza che sia opposizione
la pappa non cambia, tanto ho capito che un posto per noi in questo mondo non c'e' di certo.

fabio dimmi 22.07.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Io saro' pure un tantino terrorista ma 500 kg. di tritolo in parlamento risolverebbero parecchi problemi a tutti, e non facciamo i moralisti come al solito!!!!!!
e pensare che sono pure di sinistra!!!!(quella di una volta intendiamoci!!).
Caro popolo italiano ABBIAMO BISOGNO DI GENTE NUOVA!!!! CON IDEE CHIARE ,E NON FARFUGLIAMENTI ,COME NEGLI ULTIMI 20 ANNI,E NON HANNO ANCORA RISOLTO UN BENEMERITO CAZZO!!! PENSANO SOLO A DARSI ADDOSSO GLI UNI CONTRO GLI ALTRI!!!!!
E AD AMMINISTRARE I LORO INTERESSI CON I NOSTRI SOLDI, GUADAGNATI CON LA FATICA DI TUTTI I GIORNI ,IN FABBRICA IN UFFICIO CHIUNQUE DA DAMANGIARE A,QUESTE PERSONE CHE SANNO SOLO PARLARE!!!!!!!

Leoni Alessandro 22.07.06 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, finalmente svelata l'identità dello svenditore del patrimonio pubblico nazionale.
Cliccate sul mio nome, rimarrete sconvolti.

Sircano Smith 22.07.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, hai sacrosanta ragione. Il nostro dipendente Padoa Schioppa dovrebbe per esempio farsi un giro in Germania ogni tanto e notare (per quanto concerne il suo ambito) ad esempio la totale gratuità delle autostrade nonchè lo stato deglia sfalti e della segnaletica orrizzontae/verticale; poi la qualità dei servizi energetici, l'attenzione per l'ambiente e le costruzioni ecocompatibili, il riciclaggio(riutilizzo) dei rifiuti urbani, la trasparenza delle operazioni bancarie e i ngenerale finanziarie. Insomma se uno gira un po per l'Europa (non solo Germania) si renderebbe conto che veramente l'Italia è un paese di sfruttati e sfruttatori dove le cose non funzionano mai a dovere perchè a mio modesto parere credo ci sia un sistema insito nella mentalità di molte persone (fortuna non tutte) percui gli affari, la politica e l'economia devono girare in questo modo. Vogliamo darci una svegliata e incazzarci un poco? La privatizzazione dei servizi in parte va bene ma quelli di natura essenziale no ndovrebbero mai essere controllati da pochi privati senza scrupoli altrimenti perdiamo ancora punti nella scaletta dei paesi più democratici al mondo e ci mettiamo in balia di persone (fantasmi) che ci possono manovrare gli stipendi e le nostre tasche a loro piacimento! Spero veramente che ci sia un'inversione di tendenza con questo governo...per il momento sto aspettando ancora qualce segnale forte!
Continua così! Saresti un'ottimo politico (senza offesa!)

Francesco Magnabosco 22.07.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Il governo rischia di cadere perché alcuni senatori dei verdi, rifondazione e comunisti italiani voteranno contro il rifinanziamento della missione in Afghanistan, in dissenso dalla maggioranza dell' Unione. Sostengono il loro sia un voto di coscienza, contrari come sono a tutte le guerre. E quindi cada pure Prodi e torni Berlusconi, loro dormiranno cmq il sonno del giusto.

E' un atteggiamento incomprensibile e suicida. Qualcuno spieghi a queste anime belle che la politica è arte del compromesso e della mediazione. Se la loro coscienza è tanto sensibile da non accettare mai compromessi, non dovevano candidarsi. Prendano esempio da Bertinotti, lui è sceso a compromessi, alla parata del 2 giugno c' è andato. Con la spilletta da pacifista ma c' è andato. Ed allora si turino il naso se necessario, ma votino SI. Far cadere un governo voluto da 19 milioni e più d' italiani per un problema di coscienza è da imbecilli.

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it


blackblob

l'importanza della memoria
a 5 anni dal G8 di Genova

buona visione :

http://www.blob.rai.it/notesapp/blob/PuntateBlob.nsf/new/5?opendocument


Hitler e' l'esempio lampante del PARADOSSO. Alto un metro e un berlusca, brutto come la morte, e con l'alito che sapeva di fogna di calcutta, DIVENTO' il Leadere della RAZZA ARIANA.....un po come se G.Ferrara venisse messo a capo della dispenza.

CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING
postato da oseido
Martedi 18 Luglio 2006 ore 13:58:19
Salve a tutti, Mi chiamo Algieri Giancarlo e fra le altre cose, mi occupo di energia e di open-source(linux). Mi chiedevo se qualcuno fosse a conoscenza dei CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING (www.webalice.it/oseido)
So che ad almeira, in spagna, c'e' un progetto da 9 kwt ora (il fabbisogno di tre appartamenti)
Io e un gruppo di amici, attraverso la rete, stiamo cercando i pezzi per costruirlo. Se qualcuno volesse aiutarci, o aggregarsi, clicchi sul mio nome.
Postero' sul blog e chi volesse partecipare, basta che lasci un commento di intenti. L'energia elettrica alternata ce la possiamo fare da soli; basta una di quelle parabole accoppiate con un motore stirling. Non potranno impedircelo, se ce li costruiamo da soli. Se aspettiamo che vengano commercializzati moriremo di freddo. Beppe, dovresti farci un pensierino.
ps
H.A.A.R.P,Scie Chimiche e guerra elettromagnetica....
Clicca sul mio nome per scaricare gli MP3 di spiegazione

algieri giancarlo 22.07.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE SANTE

Il Ministro dipendente Tommaso Padoa Schioppa ha detto: "Se un'impresa resta pubblica e da lauti dividendi, ma poi ci fa pagare più care le tariffe, può giovare ai conti dello Stato, ma non allo sviluppo dell'economia".

Caro dipendente hai ragione, ti esprimi meglio di Catalano. Se l'ENI e l'ENEL producono profitti in regime di monopolio (un po' come rubare le caramelle ad un bambino) dovrebbero reinvestirli (ad esempio nelle energie rinnovabili) e non distribuirli come profitti agli azionisti, tra cui c'è lo Stato.

Tommaso Catalano Schioppa ci dice anche che privatizzando, ma solo un po', Poste e Ferrovie, c'è il rischio OPA. In parole povere vuol dire che il controllo può passare ai privati. Una tronchettata insomma. In cui il monopolio da pubblico diventa privato e il buco, non solo quello di bilancio, si allarga con la benedizione delle banche che prestano i soldi per l'acquisto a debito. Nascono così i celebri monopoli privati autostradebenetton e telecomtronchetti.

I servizi primari: energia, trasporti, comunicazioni sono dello Stato perchè costruiti nei decenni dalle nostre tasse, da quelle dei nostri padri, nonni e bisnonni. Non si vendono e non si regalano. Non sono del governo, del parlamento, o di ogni singolo nostro dipendente che sta a Roma. Lo Stato siamo noi, quei servizi sono nostri e i profitti devono essere reinvestiti per migliorarli.

E' così difficile dirlo? E' una cosa troppo indecente per i nostri economisti a tempo pieno? Più Stato e meno mercato delle vacche. La dorsale di Telecom va statalizzata. Le autostrade (cosa c'entrano con il mercato? Il percorso autostradale non si può scegliere) vanno restituite allo Stato. Tutti sono capaci di fare gli economisti con il c..o degli italiani.

NON C'E' NULLA DA AGGIUNGERE...

per chi ha voglia di farsi quattro risate leggere:
"I PADRONI DEL VAPORE" di Ernesto Rossi, 1954-56
riedito da kaos edizioni...

Lorenzo Carmassi 22.07.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento

RISPONDO A CHICCO BARATTOLI, tanto ci conosciamo.

BASTA QUALCHE GRAMMO DI COCA BUONA.


Si percepisce un generale ritorno al medioevo con i suoi meccanismi che hanno apostrofato, per tanto tempo, gesta vetuste "stai al medioevo", "fai come nel medioevo che ..." si eclamava.

Ora invece il sistema mondiale economico basato sull'imperialismo capitalista e sul capitalismo imperialista, sta lentamente andando (non regredendo, attenzione) verso un'organizzazione generale, società-economia-cultura-eccetera, di quel tipo; con l'aggiunta di un po di tecnologia per aiutare a controllare meglio tutto e tutti:
qualcuno è contento.
Qualcuno ...

Maurizio Dé 22.07.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiegate una cosa...
cosa succede se tutta la siniistra, cioe' la maggioranza che adesso e' al governo (sembra),
vota compatta NO al finanziamento alla missione in afghanistan ?

grazie per la risposta.

______________________________

Succede che fa una cosa giusta.

maria di benedetto 22.07.06 20:18 |
__________________________________
che qualcuno politico dell'unione si presenterebbe in tv dicendo agli italiani:
complimenti,siete su scherzi a parte!

michele gesma 22.07.06 19:30 |

_________________________________________

Ecco 2 risposte. Ma non ho ancora capito. Cioe' i telegiornali, i media, fanno vedere questa sinistra in difficolta' se non votano quello che vuole la CdL. Cioe' se non viene confermata la missione succede un casino. Ma non capisco.
Cioe' hanno vinto le elezioni ? Sono contro la guerra o no ? Non capisco. Veramente.
Quale trusto politico c'e' sotto ?
Quali interessi ?

Tutto questo casino di maggioranze e opposizioni e' dimostrazione di come la politica sia tutto e contrario di tutto.

Veramente. Non ci capisco un tubo.

Ci vogliono delle menti troppo avanzate cerebralmente per fare i politici.

La gente comune e' piu' semplice.

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, lo Stato siamo noi tutti, e senza volermi addentrare in analisi di teorie generali del diritto e dei poteri, ti ricordo che la volontà dello Stato (dunque le sue azioni concretamente poste in essere) sono una promanazione della volontà generale, che a sua volta è una promanazione diretta delle nostre singole volontà. Mentre ti scrivo, giunge la notizia che sulla Strada Statale 18 in provincia di Cosenza è morta per un incidente automobilistico un'intera famiglia. 5 persone, 5 storie indivisuali spazzate via in un sol colpo. Non vorrei che anche loro (che non conoscevo) rischino di far parte di quella sconfinata serie di morti evitabili entrate nell'oblio generale. Ora, in Calabria questo è l'ennesimo incidente sulle "strade della morte", perchè la nostra rete infrastrutturale è sinceramente vergognosa. Lo Stato, su un'infrastruttura di sua proprietà, non interviene per renderla agibile e più sicura, arrogandosi in tal caso una del tutto presunta interpretazione della volontà generale. Dato che io penso che sia scontato che tutti i cittadini italiani vogliano che le strade che percorrono quotidianamente con le proprie famiglie siano sicure, propongo di lanciare un appello di questo blog al Presidente/dipendente Napolitano affinché faccia pubblicamente pressioni sul Governo per finanziare l'ammodernamento e la messa in sicurezza delle strade statali della provincia di Cosenza, e non solo della rete autostradale. Se confrontassimo le percentuali, il numero di incidenti e morti sulle nostre strade statali è di gran lunga maggiore di quelle delle altre regioni. Perché allora lo Stato non deve intervenire con urgenza?
Carlo Di Buono

carlo di buono 22.07.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento

tronchettibenettonromiti sono sotto la cappella di partiti politici diversi, dal centro sinistra al centro destra, come dire la solita spartizione della torta e chi ci rimette siamo noi cittadini e sarà sempre cosi.

p.s. mi raccomando, il campionato di calcio deve iniziare ad agosto! importantissimo, senza calcio come facciamo a tirare avanti?

stefano fiocchi 22.07.06 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Anche se non sarà sempre in tema, io continuo ad insistere su questo piccolo e limitato problema. In base alle "pensioni d'oro" (che partono da 586 EURO AL GIORNO IN SU) e al loro numero, da un rapido calcolo, risulta che sarebbero sufficienti 6/8 ore/mese prelevate da ciascuna pensione per finanziare il BONUS BEBE’ per i circa 500.000 bambini che nascono in Italia ogni anno. Io penso che i “pensionati d’oro” non abbiano nulla in contrario ad investire questa piccola somma sul futuro dei loro nipoti e del Paese. MAMME, questo è un Vostro sacrosanto diritto ! APPOGGIATE L'INIZIATIVA
Pietro Rossi

Preg.mo Prof. Romano Prodi
Formato il Governo e varato il programma dei primi 100 giorni, continuo a ricordarLe, a nome dei miei due nipotini gemelli che avevano 15 mesi ad Aprile, una promessa da Lei fatta più volte in campagna elettorale: la somma di Euro 250 al mese, a sostegno di ogni bambino, sino al compimento del 18° anno di età (nel programma non c’è, purtroppo, traccia del provvedimento),. Questa nota verrà ripetuta periodicamente, in attesa del relativo provvedimento. I soldi è facile trovarli per tutti i bambini: basterebbe ritoccare un po' le "pensioni d'oro" ( partono da EURO 586 AL GIORNO in SU !). Sono moltissime le “pensioni d’oro” e un piccolo ritocco fiscale a queste mega-rendite pubbliche consentirebbe il reperimento di notevoli risorse finanziarie, senza creare alcun problema di sopravvivenza ai “pensionati d’oro”.
Con la più viva stima
Postato da Pietro Rossi (a partire dal 11/04/06)

pietro rossi 22.07.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento

sul sito della bbc si trova oggi una trascurabilissima notizia:
il ministro della difesa russo sergei ivanov ammette l'accordo con il guerrafondaio leader venezuelano chavez sulla vendita di elicotteri da guerra e kalashnikov per un valore di un miliardo di dollari. trascurando il fatto che ben oltre il 50% dei venezuelani vive al di sotto della soglia di poverta' e che in quella zona muy caliente in tutti i sensi un pazzo rivoluzionario e fascista(castro) era piu' che sufficiente; uno si domanda:
ma a s.pietroburgo di che cazzo avete parlato?
avete messo su i piani per il prossimo conflitto colombia-venezuela appena finira' quello attuale in medio-oriente?
ma che cazzo di facce come il culo avete per tendere la mano destra verso la pace e con la sinistra vendere armi a qualunque pazzo furioso ne faccia richiesta?
la mia fortuna e' non aver messo al mondo dei figli,questa mi evita di vergognarmi come un cane che ha appena cagato sul sofa'.

michele gesma 22.07.06 20:51

La fortuna che tu non abbia portato avanti la tua generazione è tutta nostra.
In risposta caro michele sappi che io tendo la mano destra e mai quella sinistra per un semplice motivo.Il tuo caro amico Fidel Castro, la Cina quello stronzo del Che Guevara sono alcuni degli esempi sbandierati a sinistra come simbolo di pace mentre invece sono tutti (e la lista si potrebbe tranquillamente allungare) dei benemeriti figli di .uttana (detta con finezza).

Sera Aloisi 22.07.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un giorno tornerò e sottometterò tutta la marmaglia di genere umano
Adolf Hitler

Adolf Hitler 22.07.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Più chiaro di così........................!!!!!

Noi lo capiamo....ma loro che parlano solo politichese??
GRANDE BEPPINO!!

Goffredo di Buglione 22.07.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

sul sito della bbc si trova oggi una trascurabilissima notizia:
il ministro della difesa russo sergei ivanov ammette l'accordo con il guerrafondaio leader venezuelano chavez sulla vendita di elicotteri da guerra e kalashnikov per un valore di un miliardo di dollari. trascurando il fatto che ben oltre il 50% dei venezuelani vive al di sotto della soglia di poverta' e che in quella zona muy caliente in tutti i sensi un pazzo rivoluzionario e fascista(castro) era piu' che sufficiente; uno si domanda:
ma a s.pietroburgo di che cazzo avete parlato?
avete messo su i piani per il prossimo conflitto colombia-venezuela appena finira' quello attuale in medio-oriente?
ma che cazzo di facce come il culo avete per tendere la mano destra verso la pace e con la sinistra vendere armi a qualunque pazzo furioso ne faccia richiesta?
la mia fortuna e' non aver messo al mondo dei figli,questa mi evita di vergognarmi come un cane che ha appena cagato sul sofa'.


michele gesma 22.07.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma è vero che Beppe Grillo al mattino appena si alza và a fare la cacca e spesso intasa la tazza del cesso?

Luca Larioci 22.07.06 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti,una domanda semplice semplice....ma se disdico la ricaricabile TIM,faccio uno sgarro al Tronchetto?
Grazie per la risposta....

paolo rossi 22.07.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo,
finalmente un post che mi trova completamente d'accordo.
Poiché da diverso tempo pensavo le cose che tu hai scritto, ma non trovavo nessuno che le manifestasse, avevo cominciato a dubitare che le mie fossero utopie di un cittadino idealista ed illuso.
Ora sono convinto che non sono io in errore ama i nostri dipendenti.
Grazie Grillo.

Ignazio Meloni 22.07.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Eccoli allo scoperto.Prodi, Schioppa, Draghi.
Tutti "ex" banchieri .Il loro compito indebitare e privatizzare cioè vendere ai loro datori di lavoro ,le banche, le nostre belle imprese pubbliche.Privatizzeranno tutto alla faccia dei coglioni che gli hanno dato il voto.Con gli acquedotti sono già abbastanza avanti per l'aria è solo questione di tempo.I miei più vivi complimenti!!!!

Lorenzo Marchi 22.07.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

E' tanto tempo che si inneggia al ritorno allo Stato dell'ultimo miglio per le connessioni delle comunicazioni e delle Autostrade.
Sopratutto perchè chi le ha prese in gestione, senza neanche pagarle con sodi veri, le ha gestite col culo.

Purtroppo tutto ciò si avvererà con un colpo basso dei due figuri pseudoproprietari che chiederanno qualche MILIARDO di euro di buonuscita dalle balle.
A questo punto credo che un'inciuccio finanziario del genere lo farà un governo di destra.

Maurizio Dé 22.07.06 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono decenni che si sono inventati un bel gioco "chi arriva comanda", e vai con l'economia creativa, i porta borse, le leggi ad personam, la privatizzazione per l'amico di turno,.....
Dici bene caro Beppe "più stato meno mercato delle vacche".
Stanno scherzando con il fuoco ma non sanno che anche noi formichine nel nostro piccolo ci possiamo in...zare e allora saranno piselli acidi per questi signori.
Tutti a casa li voglio vedere e molti anche in galera io non prego ma sogno ad occhi aperti.
Cordialmente
Maria Di Benedetto

MARIA DI BENEDETTO 22.07.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Ancora sulle tasse e la loro evasione.
Mi è stato risposto ad un post sulle tasse... dicendomi che con le tasse si paga in maniera spropositata dei servizi inefficienti...
Punto primo: chi definisce l'efficienza o l'inefficienza? Chi è che dice che il prezzo è troppo alto?
Può anche essere... ma che dire dei servizi in mano ai privati?
Il prezzo delle patate è raddoppiato nel giro di pochi mesi nel 2001... si pagavano senza tasse di mezzo... forse che c'era qualcuno contento? forse che potevi scegliere? O le prendevi ad 1€ al kg o niente patate...
Posso citare altri prezzi del tipo prendere o lasciare... Autostrade, telefoni, cellulari...
a proposito di questi trovami uno su quattro gestori che faccia tariffe VERAMENTE competitive... gira e rigira sono uguali...
Trovami una che non ti prenda 5 euro per ricaricare di 20... tutte e 4 uguali... alla faccia della concorrenza...
però le tasse no, perchè non si può scegliere una sanità privata... Ma chi te lo ha detto: vai da un privato, paghi la tariffa, ti fai fare la FATTURA, la scarichi dalla denuncia dei redditi, e quella quota di tasse NON la paghi...
Io vorrei un gestore che non mi prenda il 20% in costi di un a ricarica che faccio io sul web... una banca che mi dia veramente qualcosa per i soldi che gli PRESTO, e che lui presta a sua volta SENZA GARANZIE ai vari benetton-tanzi-provera... che poi mi fanno pagare in più i loro servizi...
Siamo PIENI di banche, ma di concorrenza... bah...
Aggiungo anche che il più grande fautore teorico dello sciopero fiscale è quello che indica nell'america un esempio da seguire... TUTTI AMERICANI!
Vabbè... allora iniziamo a dire che l'evasione fiscale in america è REATO PENALE, si va in carcere senza passare dal via, chi lo incoraggia rischia grosso, il FALSO in BILANCIO è punito con carcere fino a 24 anni (ricordo che qui è ancora depenalizzato) mentre i crack finanziari vengono puniti con 85 annetti di carcere (a qanto ne so Tanzi è libero)
Sennò è troppo comodo...
W gli U.S.A.

Bruno Bianco 22.07.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bakunin aveva la sua idea di repubblica e monarchia anche Massimo Fini ha la sua da dire sul concetto di democrazia. Il potere non deve essere del popolo ma il popolo deve essere al potere attivamente.
A morte le banche Profumo e Mrpe in primis eppure sono trasversali aa tutto e tutti.

nicholas benini 22.07.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiegate una cosa...
cosa succede se tutta la siniistra, cioe' la maggioranza che adesso e' al governo (sembra),
vota compatta NO al finanziamento alla missione in afghanistan ?

grazie per la risposta.

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hai proprio ragione Beppe, questi personaggi devono smetterla di fare i "creativi" con i nostri soldi. Non importa destra o sinistra. Da anni mettiamo fuori dei soldi (sempre di piu') e le cose invece di migliorare peggiorano. Tutto diventa perverso e parassita. Ricordo gli occhi del direttore della mia filiale di zona della BIPOP quando mi disse: "quando vuole aprire un conto, venga da me!", dopo qualche mese, patatrak!! anche l'investire o tenere i soldi in un normale conto corrente non è più come una volta che almeno guadagni qualcosina o meno di niente, ma sai che sono lì. piano piano te li rosicchiano tutti. perchè parlo di banche. Perchè ditro alle questioni di soldi ci sono sempre le banche.
Poi i nostri dirigenti, quelli che ci dovrebbero tutelare!!! li senti parlare e ti domandi: "scusa, se hai scelto di portare avanti l'interesse dei cittadini entrando in politica, devi fare l'interesse del paese, non quello che ti pare o comodo". 20anni fa bisognava già avere le idee chiare sull'energia rinnovabile, gli scienziati ce li avevamo. Dovevamo sapere perfettamente a cosa siamo già vedendo oggi, non leggerlo sulle riviste di scienza ome fatto compiuto come nella puntata di Quark famosa. Invece oggi cambia il governo, e c'è da rivedere parte di quello fatto dal precedente ministro e così via. Non si può lavorare in una manierà così. Ammesso che il loro lavoro è l'interesse nostro, il discorso continua. non mi interessa se una parte di color diverso mi da ragione!
Quando la banca non fa i tuoi interessi parli col direttore e al limite chiudi il conto. Con questi personaggi, come si fa. Certo andiamo a votare. Ma sempre gli stessi personaggi e le stesse cose, se non è Fini è Casini o Rutelli o Fassino. Per anni ci hanno fatto credere che i conti andavano bene eoggi salta fuori che "nessuno ha fatto i conti per anni!"? La nostra sovranità dovè? Bisognerebbe andare la tuti e mandarli a casa, m cosa facciamo un colpo di stato? Mi viene la pelle d'oca solo a pensarci

William Bertani 22.07.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' NON TE NE VAI AFFANCULO E EVITI DI VISITARE QUESTO BLOG?

Massimiliano Belli

Caro massimiliano appena tua madre finisce con il prossimo cliente è il mio turno quindi....

Sera Aloisi 22.07.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se anche la SOVRANITA' MONETARIA fosse restituita allo STATO avremo risolto tutti i nostri problemi.......

Fausto

Fausto Di Trani 22.07.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi chi ha suicidato il testimone BOVE? Un uomo intimorito perché si sente pedinato... risolve il problema suicidandosi!!! Ah Ah! Il telegiornale fa troppo ridere!

luigi perseo 22.07.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi associao alla richiesta: A che punto e' la legge sul conflitto di interesse?

CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING
postato da oseido
Martedi 18 Luglio 2006 ore 13:58:19
Salve a tutti, Mi chiamo Algieri Giancarlo e fra le altre cose, mi occupo di energia e di open-source(linux). Mi chiedevo se qualcuno fosse a conoscenza dei CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING (www.webalice.it/oseido)
So che ad almeira, in spagna, c'e' un progetto da 9 kwt ora (il fabbisogno di tre appartamenti)
Io e un gruppo di amici, attraverso la rete, stiamo cercando i pezzi per costruirlo. Se qualcuno volesse aiutarci, o aggregarsi, clicchi sul mio nome.
Postero' sul blog e chi volesse partecipare, basta che lasci un commento di intenti. L'energia elettrica alternata ce la possiamo fare da soli; basta una di quelle parabole accoppiate con un motore stirling. Non potranno impedircelo, se ce li costruiamo da soli. Se aspettiamo che vengano commercializzati moriremo di freddo. Beppe, dovresti farci un pensierino.
ps
H.A.A.R.P,Scie Chimiche e guerra elettromagnetica....
Clicca sul mio nome per scaricare gli MP3 di spiegazione

algieri giancarlo 22.07.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro di Pietro
deve nazionalizzare le autostrade , ritiri la concessione alla società Autostrada , nessun accordo tra Benetton e gli spagnoli anche perchè le tasse verrebbero pagate in Spagna e a noi italiani che paghiamo il balzello autostradale cosa ci rimane ?
fare affari cosi, con un casello in mano lo sanno fare anche gli italiani

elio sadali 22.07.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Sto Alberto Carollo ha proprio rotto il cazzo, chiaramente insieme a molti di tutti "noi"...

paolo paolo 22.07.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

a che punto e' la legge sul conflitto di interesse?
quella legge che fino a marzo 2006 l'opposizione tento' di convincerci fosse la panacea di tutti i problemi del paese e di cui ora,con prodi e c. al governo,non se ne sa piu' niente?

michele gesma 22.07.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento

@gino vicolo
non è mai una questione di etnos ma di cultura. etnologicamente parlando.
Ripartiamo dall'autocritica e dalla ricerca di un modello civile nuovo e tutto si può ridiscutere.

Infatti, è lì la chiave, cultura. Che non ha niente a che vedere con gli studi, e a cui l'etnia non può in nessun modo essere associata se non come valore aggiunto.
Se hai cultura, della radice etnica adotti il buono e censuri i limiti, se no è un esercizio di stile che non porta da nessuna parte e una diventa alibi della mancanza dell'altro.
Il modello civile mi sta bene se è base comune di convivenza, non se diventa strumento di discriminazione e diseguaglianza. Non esiste una etnia totalmente buona e nemmeno una totalmente cattiva. Esistono persone intelligenti e perbene e persone stupide e disoneste, e devo ancora capire perchè dovrei preferire vivere col cretino o delinquente locale piuttosto che con una persona costruttiva e positiva di "fuori".Ma poi ,fuori cos'è? L'Europa, l'Italia, la tua città, il tuo pianerottolo? No perchè sto sentendo cose assurde. Da poco ho sentito che il nord non è nemmeno più a nord di Roma, ma si è spostato a nord del Po(?), infatti pare che Emilia e Liguria non ne facciano più parte. E anche ora se hai notato, io l'ho lanciata come provocazione , anche se la notizia è vera, ma la prima reazione è stata cercare una spiegazione ad un fatto negativo trovandola nelle origini di questo signore. Cioè devo intendere che, seppure italiano, e per di più Torinese, se avesse ascendenze che so, meridionali, tutto si spiegherebbe e potremmo prenderne tranquillamente le distanze? Quindi il modello quale è? Guarda,ho girato un bel pò per lavoro, ho cambiato 11 case in 9 anni, i miei figli un anno hanno frequentato le scuole in 3 posti diversi,e devo dire che ho sempre stabilito bellissimi rapporti con le persone del posto e i miei figli hanno acquisito una splendida apertura mentale,eppure abbiamo radici piuttosto forti.

lia diana 22.07.06 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

22 lug 17:20
Immigrazione: soccorsi altri 25 clandestini a largo di Lampedusa
PALERMO - Un gommone con a bordo 25 migranti, tra i quali tre donne, e' stato soccorso a 35 miglia a Sud di Lampedusa da una motovedetta della Guardia costiera.
*******************************
22 lug 03:38
Immigrazione: Malta concede a migranti di sbarcare
LA VALLETTA - Saranno imbarcati verso la Spagna, l'Italia e l'Andorra i 51 migranti il cui barcone era ancorato lungo la costa di Malta da otto giorni
********************************

ivana iorio 22.07.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiegate una cosa...
cosa succede se tutta la sinisstra, cioe' la maggioranza che adesso e' al governo (sembra),
votassero tutti insieme NO alla missione in afghanistan ?

grazie per la risposta.

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che ficata..prima c'erano i monopoli e la gente si incacchiava perche' tutto funzionava male proprio per questo,adesso ci sono i monopoli di fatto e la FINTA privatizzazione e le cose sono ancora peggio.
Secondo me ci sono alcune cose che DEVONO essere considerate a tutti gli effetti un BENE PRIMARIO per gli italiani e quindi essere trattate di conseguenza.
Il telefono puo' essere considerato un OPTIONAL?! Non credo... e cosi' l'energia, le vie di trasporto,la banda larga con tutti i servizi utili ad essa connessi.
Questi servizi dovrebbero essere statalizzati e supercontrollati per dare modo all'Italia di crescere e investire piuttosto che rimanere sempre fuori dai giri e sfruttata.
Certe cose non possono essere lasciate ai "privati"... specialmente in un contesto in cui la concorrenza tanto auspicata o NON esiste o serve solo a DEGRADARE i servizi in funzione del dio denaro.

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

In aggiunta a quanto ho già scritto poco sotto...

Caro Grillo, certo che a volte perdi proprio il lume della ragione, senza offesa neh...
ma come, per mesi e mesi hai fatto e fai pubblicità a skipe e poi vorresti una telecom completamente statale? Ovvero, i cittadini dovrebbero finanziare una compagnia telefonica e poi utilizzare una sua concorrente??

Su, dai, la tua belinata anche per oggi l'hai detta... almeno in questa occasione puoi dare la colpa al caldo!!

pino brizzolara 22.07.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Avevo solo una domanda da fare riguardo lo scorso articolo che parlava della risposta fatta da Eni al Beppuzzo.... Ma perchè solo lui ti ha risposto? Perchè il tronchetto dell'infelicità non ti risponde mai alle tue critiche (che condivido pienamente), Hai anche aperto un link sull tuo sito che parla appunto di questa BAGASCIA TElecom della m.....a!
Nulla piu'... Ciao beppe! Quando passo per brescia fammi un fischio!!

Manolo Polonioli Commentatore in marcia al V2day 22.07.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

350.000 nuovi regolari, ammettimao il 50 % si porti in casa nonno, zio, nipote, figli, cognati, mogli...arriveremo tranquillamente ad un milione.....

tenendo conto che una giovane donna neanche a 30 anni ha gia' 4/5 figli..................

tutti d a mantenere

un grosso vaff.,,,, a ferrero e quella massa di politicanti di sinistra...che non hanno fatto una sola ora di lavoro e neanche sanno cosa sono i sacrifici!!!!

ivana iorio 22.07.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Britannia: dalla nave del complotto per la svendita dell'Italia con le privatizzazioni, al post di oggi di Beppe Grillo;

Caro Beppe tu dicesti il 2 giugno 1992 quando sbarcasti dal Tender del Britannia ai microfoni di RAI1 che a quella riunione furono dette cose molto interessanti, ci vuoi dire cosa fu detto e deciso, visto che eri presente?

Palmira Costantino 22.07.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

La sanatoria di oltre 350 mila immigrati decisa dal governo Prodi è un atto irragionevole e improvvisato che va contro gli interessi reali del Paese e che avrà gravissime ripercussioni nella nostra società. I 350 mila immigrati clandestini sanati ieri dal Governo dell’Unione diventeranno oltre un milione, come minimo, nel giro di pochi mesi in virtù degli automatici ricongiungimenti famigliari che ognuno di loro richiederà.

Prodi e compagni hanno forse intenzione di far entrare oltre un milione di immigrati all’anno? Si rendono conto di cosa vuole dire per le nostre città?

Il Paese non è in grado di accettare e di assorbire una tale quantità di immigrati ogni anno. I problemi sociali che saranno scaricati sui cittadini italiani e sulle loro tasche saranno subito innumerevoli.

Dalla sicurezza nelle nostre strade, ai servizi sociali, alla sanità, alla scuola. In ognuno di questi settori si dovranno prevedere nuovi posti per i nuovi arrivati.

Non si può fare una seria politica di governo dell’immigrazione con gli slogan deleteri del ‘tutti dentro avanti c’è posto, lavoro e case per tutti’.

Il terzomondismo e la miopia che pervade la coalizione di Prodi è un pericolo per la nostra comunità nazionale. Provvedimenti come quello di ieri ci spingono a contrastare sempre di più le scellerate e demagogiche politiche dell’immigrazione dell’Unione.”

ivana iorio 22.07.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè è libero di tacere quello che vuole... non deve tenere bordone a dei paranoici. dicci tu come fare per risolvere il problema....

marco butti -como-


Caro Marco, è si libero di tacere su quello che vuole,ma il suo silenzio contribuisce al decadimento del nostro Paese e poi mi stupisci,vuoi paragonare il potere mediatico e psicologico del "sign." Grillo con il mio?!Dai pensa un pò...informati di cosa ti sto parlando e i dubbi verranno fuori da soli...prova fidati...

Sera Aloisi 22.07.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Come si risolve il problema dei clandestini che affollano il Centro di permanenza temporanea di Lampedusa? Semplice, basta spostarli altrove, soprattutto quando in visita c’è la commissione ispettiva che dovrà stendere un rapporto sulle struttura all’insegna del tutto va bene. E che l’immigrazione clandestina è tutt’altro che un’emergenza, non una jattura da mettersi le mani nei capelli ma una risorsa che fa ricco il Paese, come raccontano. Tant’è che il Cpt lampedusano è vuoto e attende con ansia nuovi arrivi.
Questa almeno è la soluzione escogitata dai furbetti del Viminale che, adeguatamente istruiti dal neo-ministro dell’Interno Giuliano Amato, l’altro giorno hanno fatto piazza pulita come non mai all’interno dello sciagurato Cpt isolano. Poche ore prima l’arrivo dei commissari, il Centro di permanenza scoppiava come al solito. Una bolgia dove stavano stipati almeno cinquecento stranieri, oltre il doppio dei posti a disposizione. E che sono scomparsi, prima dell’arrivo di una commissione oltretutto composta da personaggi che, sull’immigrazione, più o meno la pensano come i “furbetti” del Viminale.
Della neo Commissione sui centri di accoglienza, di identificazione e di permanenza temporanea voluta dal ministro Giuliano Amato e presieduta dall’ambasciatore Onu, Staffan de Mistura, fanno parte Gianni Amelio (regista), Pasquale Piscitelli (direttore centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle frontiere), Nicola Prete (direttore centrale dei Servizi civili per l’immigrazione e l’asilo), Luca Pacini (responsabile dell’Ufficio immigrazione e diritto d’asilo presso l’Anci), Le Quyen ngo Dinh (Caritas italiana), Gianfranco Schiavone (Associazione studi giuridici per l’immigrazione), Annemarie von Hammerstein Gesmold vedova Duprè (Federazione delle chiese protestanti in Italia), Filippo Miraglia (Arci), Giuseppe Gulia (Acli), Daniela Pompei (Sant'Egidio), Christopher Hein (Cir), Maurizio Falco (Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione).

ivana iorio 22.07.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Questo mi trova in sintonia,è giusto che uno stato rispetti il patrimonio di famiglia ed i suoi figli,cioè cittadini,a partire dagli avi,i monopoli non si vendono e non si impegnano ,comunque,si possono sempre riprendere farlo finchè si è in tempo.Gli utili per questo tipo di economia,sono sempre in aumento i servizi in netto calo.Con l'educazione all'onestà sarebbe funzionato tutto alla perfezione invece ci trattano con rozzezza come utenti,consumatori.

stefano masetti 22.07.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Il mio è un messaggio diretto al creatore di questo blog.
Ok posti sempre dei messaggi con i quali accusi (guarda caso) sempre con maggiore forza una certa parte politica.
Ti proponi come paladino della giustizia(poveri noi);
ma a questo punto la domanda è spontanea:
PERCHè IL SIGN. BEPPE GRILLO TACE SULLA TRUFFA DEL SIGN-ORAGGIO?
Come ben saprete questo termine è bannato in questo blog, e quindi bisogna creare nuove modalità di scrittura.
Grazie
Abbasso Beppe Grillo e quelli come lui....

Sera Aloisi 22.07.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING
postato da oseido
Martedi 18 Luglio 2006 ore 13:58:19
Salve a tutti, Mi chiamo Algieri Giancarlo e fra le altre cose, mi occupo di energia e di open-source(linux). Mi chiedevo se qualcuno fosse a conoscenza dei CONCENTRATORI PARABOLICI PUNTUALI SISTEMI DISH-STIRLING (www.webalice.it/oseido)
So che ad almeira, in spagna, c'e' un progetto da 9 kwt ora (il fabbisogno di tre appartamenti)
Io e un gruppo di amici, attraverso la rete, stiamo cercando i pezzi per costruirlo. Se qualcuno volesse aiutarci, o aggregarsi, clicchi sul mio nome.
Postero' sul blog e chi volesse partecipare, basta che lasci un commento di intenti. L'energia elettrica alternata ce la possiamo fare da soli; basta una di quelle parabole accoppiate con un motore stirling. Non potranno impedircelo, se ce li costruiamo da soli. Se aspettiamo che vengano commercializzati moriremo di freddo. Beppe, dovresti farci un pensierino.
ps
H.A.A.R.P e guerra elettromagnetica....
Clicca sul mio nome per scaricare gli MP3 di spiegazione


il bello e' che tutta quella ciurma di pirati di sinistra secondo me non sanno neanche cosa e' il lavoro...50 anni di dignitose conquiste buttate via per fa contenti qualla massa di sindacalisti nullafacenti che mirano al potere

ivana iorio 22.07.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Esco a cena, una volta tanto che mi invitano e non devo cucinare io.
Saluto tutti e forse a più tardi.

Barzelletta della sera
*******************

Un tipo si vanta di aver acquistato un super computer che è in grado di rispondere esattamente a qualsiasi domanda.
Quindi dice ad un amico di provare a chiedergli qualcosa, qualunque cosa!

Questi si mette alla tastiera e digita la seguente domanda: "Dov'è in questo momento mio padre?"

Prontamente il computer risponde sul monitor: "E' a pescare sul Lago di Garda."
L'amico si rivolge al proprietario del computer e gli dice:
- Hai preso una fregatura! Mio padre è morto 5 anni fa!!!
A questo punto l'altro risponde:
- Non è possibile che sbagli... me lo hanno garantito! Magari proviamo a formulare la domanda diversamente...
Allora l'amico scrive: "Dov'è in questo momento il marito di mia madre?"
Il computer velocemente risponde: "Il marito di tua madre è morto 5 anni fa. Ma tuo padre è a pescare sul Lago di Garda."

R. Leo 22.07.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

In tutto quello che lei dice c'e' gia' una grande tendenza antistorica e anomala. Necci non lascia neppure finire il commento.
" Nella visione dell'Italia di quegli anni la costante di fondo e' l'Europa. Nella visione della sinistra e dei poteri che l'hanno sostenuta sarebbe stata l'Europa il nuovo Stato che si prendeva cura dell'Italia. E per fare questo si e' anche pagato e giustificato un dazio altissimo per entrare in Europa. Prima la svalutazione di Giuliano Amato, che frutto' parecchie decine di migliaia di miliardi alla speculazione di quel momento. Non si riesce a capire bene perche' qualche grande banchiere non si limiti a fare, come suo diritto, speculazioni finanziarie e voglia invece anche fare politica. Qualche maligno dira' che l'una aiuta l'altra, ma noi non potremmo mai pensare che la svalutazione della lira sia stata in qualche modo contrattata. E poi c'e' l'ingresso nell'euro. Non sono tra quelli che attribuiscono all'euro tutti i nostri mali, ma certo una buona dose di masochismo l'abbiamo avuta a un certo momento. Con i tassi decrescenti l'euro ha aiutato molto l'Italia. Ma quando i tassi ricresceranno come faremo?"

Mi scusi avvocato Necci. Lei si riferisce all'ultimo decennio del Millennio scorso. Ma nel 2001 il pendolo della politica italiana si sposta. Il governo di Silvio Berlusconi e' in controtendenza rispetto al piano architettato e realizzato dal blocco della sinistra in alleanza con i 'poteri forti'.
"Pur ottenendo una vittoria sostanziale con una maggioranza fortissima e con una sinistra in crisi, Belusconi non interviene, almeno cosi' appare, sui 'poteri forti', che egli considera suoi nemici. E lo sono in effetti. Perche' non lo fa? Nella sostanza Berlusconi non cambia nulla nei confronti di coloro che hanno portato avanti il Paese negli anni Novanta. Nei cinque anni del suo governo, le forze economico-finanziarie e politiche, genericamente chiamate i 'poteri forti' e 'la sinistra' hanno avuto il tempo di riorganizzarsi...

virginia wolf 22.07.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

ma sto sig, ferrero, perche' a tutti i costi vuole odiare gli italiani ? che cosa gli han fatto ? che tipo di problemi psicologici ha ?

possibile che non riesce a vedere ..che cosi facendo ci riempira' di estracomunitari ?

in tutti gi altri paesi cercano di non far entrare nessuno (cercano)..e noi gli offiramo il permesso di soggiorno per ricerca lavoro...roba da matti!!

ivana iorio 22.07.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dall'ultima intervista a Necci:

"..All'inizio degli anni Novanta l'Italia e' coinvolta in una crisi politica devastante e deve affrontare la mondializzazione dell'economia. Questi due fatti mettono la parola fine alle rendite di posizione politiche (Dc-Psi-Pci) ed economiche (grande industria privata) della 'guerra fredda'. I 'poteri forti', privati nella proprieta' e pubblici nel finanziamento. I gruppi finanziari e economici sono i piu' rapidi a rendersi conto della situazione e vedono nei monopoli pubblici la grande opportunita'. In nome del liberismo e delle privatizzazioni puntano direttamente allo Stato e alle sue industrie. Qui si scatena la battaglia. C'e' di mezzo la politica, ancora poco cosciente in quel momento..."

Ma che tipo di battaglia avviene in Italia ?
"La sinistra comunista aveva perso storicamente. Cosi' come i protagonisti della grande industria privata italiana. Ma il blocco di sinistra, alleato a poteri trasversali e al mondo degli affari, prende in mano il Paese per 10 anni con un accordo ben tutelato e garantito da giudici, giornali, servizi. Un vero capolavoro. Un'opa ostile fatta tutta su leverage dei beni delle societa' acquistate con la complicita' del management".

E' stata questa, in sintesi, la battaglia di potere degli anni Novanta in nome del liberalismo e delle privatizzazioni in Italia?
"Si', le privatizzazioni avvengono senza liberalizzazione. Nessuna logica industriale. Monopoli pubblici resi privati con soldi delle banche e del mercato. Le 'privatizzazioni' andarono in porto come previsto, anzi meglio. Oggi vedo che ancora si parla di Telecom. Strano che non si parli anche di Iri e delle sue banche, sempre per fare un altro esempio. L'artefice di quelle privatizzazioni e' Prodi...
Oggi si discute di Antonveneta e di BNL. Ma chi erano quando si cedevano tutte le banche Iri? Comit, Credit, l'attuale Capitalia? A che prezzo furono cedute quelle banche? Non se ne e' mai parlato...

virginia wolf 22.07.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovi perfettamente d'accordo Beppe, lo sbaglio semmai e' stato quello di aver privatizzato in passato telecom e autostrade e ferrovie e le poste? (per 4 soldi), non ho visto alcun beneficio per noi italiani in detta privatizzazione, semmai anzi e' peggiorato il servizio e sono aumentate le tariffe.
Hai perfettamente centrato il punto quando affermi che lo stato siamo noi, lo abbiamo costruito noi in decenni di sacrifici anche economici, i nostri padri e nonni hanno combattuto dando il loro sangue per questo paese e in seguito per creare con il loro lavoro cio' che c'e' oggi.
Nessuno si puo' arrogare il diritto di svendere o regalare cio che non e' di loro proprieta', purtroppo in passato e' avvenuto, passato piu' o meno sotto silenzio o con la scusante dell'inevitabilita'...della privatizzazione.
Ora i tempi sono cambiati gli italiani si sono svegliati e lo hanno dimostrato piu' volte, c'e' voluta una crisi economica che non ne vuole prprio saperne di recedere, obbligandoli ad indagare sulle cause di tale assurdità. Qualsiasi paese riesce prima o poi a uscire da periodi di difficolta' economica il nostro ancora non c'e' riuscito e sono passati 15 anni? ormai. Quindi qualcosa non va...e chi ne paga le spese in maniera maggiore sono i ceti meno abbienti che si trovano sempre meno abbienti.
Lo stato sociale e' un nostro diritto, cosi' come lo e' quello di vivere in un paese non svenduto agli interessi privati, che del bene comune se ne strafregano.

roberto d'angelo 22.07.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

comunicazione di servizio
--------------------------------


PISA E' UNA FOGNA DI CITTA'

pubblicità progresso 22.07.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

This is the question.............
(si fa un gran parlare del problema..)

IL PROBLEMA E' DA DECENNI CHE PERDURA
DA QUANDO IL PIEMONTE FECE LA SUA UNIFICAZIONE
E PRIMA DI LUI, C'ERANO I BORBONI,
MA NAPOLI ERA LA CAPITALE DEL MEDITERRANEO,
CHE IL NORD SE LI SOGNAVA
IL PROBLEMA E' L'INGOZZAMENTO COME MAIALI,
(MA LO E' DA UN DI')

IL PROBLEMA,
IL PROBLEMA E' CHE DA ALLORA AD OGGI, C'E' UN FILO ROSSO CHE ARRIVA NELLE CASE DI CHI STA UN PO PIU' A SUD DI NOI,
SOLO CHE A LORO, ANZICHE' I SAVOIA, GLI ARRIVA I KATIUSCA A GLI UNI E I MISSILI TECNOLOGICI A GLI ALTRI

IL PROBLEMA SEMBRA UNA MATRIOSCA DOVE NOI DISCUTIAMO SOLO SULLA SUPERFICE, MENTRE LE INNUMEREVOLI ALTRE BAMBOLINE SI SONO ORMAI SOVRAPPOSTE NEL NOSTRO DISCO RIGIDO,
DAL QUALE ATTINGIAMO PER TUTTI QUEI PICCOLI BISOGNI DELLA COMODA VITA OCCIDENTALE,
CHE ASSOMIGLIA SEMPRE PIU' A STAR WARS.

ciro quaranta 22.07.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe Grillo lo sappimo che chi va a comandare si riempie le tasche senza pensare ai pripri cittadini e al bene del paese... noi paghiamo in continuzione fior di quattrini in tasse giornalire ( conbustibili, luce, acqua, ecc..) senza averne alcun benefico di ritorno,
dico questo perchè ho presentato delle idee di utilizzo di energia alternativa senza mai trovare una risposta dagli organi conpetenti.... fore dovrebbero tassare anche il sole, il vento, il legno, per avere una risposta.....

luciano marelli. 22.07.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto Beppe! E auguri per ieri, se ricordo bene condividiamo lo stesso compleanno.
Ciao
Andrea

Andrea Michele 22.07.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

IO VOGLIO POLITICI CHE ABBIANO IL CORAGGIO DELLE PROPRIE IDEE !!!

http://www.youtube.com/watch?v=cBKMeLOLKGY

alex mantovano 22.07.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

NON DA UN SASSO...

NON DA UN CARABINIERE...

MA DA CHI AVEVA GIA' DECISO CHE IN QUELLA PIAZZA QUALCUNO SAREBBE MORTO!!!

@ micelli rodolfo 22.07.06 17:59

Domani mattina compro il DVD.

Ma tu dici:

NON DA UN SASSO...

NON DA UN CARABINIERE...

Ma allora chi?

Diccelo tu se nel DVD si vede...

ernesto


Giulio, non conosco molto bene la realtà italiana perchè non ho mai vissuto in Italia, ma so che le vostre imprese statali non sono certo il massimo, quindi in un certo senso dovrei darti ragione. D'altra parte però, e lo dico come liberale, rimango dell'opinione che vi sono servizi di base dove è meglio accettare anche un certo grado di inefficienza, pur di garantire un minimo di servizio a tutti, cosa che un'impresa privata non può fare, proprio per la sua diversa natura, che è quella relativa al profitto.

Fabio Guadagnuolo 22.07.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

This is the question.............
(si fa un gran parlare del problema..)

IL PROBLEMA E' DA DECENNI CHE PERDURA
DA QUANDO IL PIEMONTE FECE LA SUA UNIFICAZIONE
E PRIMA DI LUI, C'ERANO I BORBONI,
MA NAPOLI ERA LA CAPITALE DEL MEDITERRANEO,
CHE IL NORD SE LI SOGNAVA
IL PROBLEMA E' L'INGOZZAMENTO COME MAIALI,
(MA LO E' DA UN DI')

IL PROBLEMA,
IL PROBLEMA E' CHE DA ALLORA AD OGGI, C'E' UN FILO ROSSO CHE ARRIVA NELLE CASE DI CHI STA UN PO PIU' A SUD DI NOI,
SOLO CHE A LORO, ANZICHE' I SAVOIA, GLI ARRIVA I KATIUSCA A GLI UNI E I MISSILI TECNOLOGICI A GLI ALTRI

IL PROBLEMA SEMBRA UNA MATRIOSCA DOVE NOI DISCUTIAMO SOLO SULLA SUPERFICE, MENTRE LE INNUMEREVOLI ALTRE BAMBOLINE SI SONO ORMAI SOVRAPPOSTE NEL NOSTRO DISCO RIGIDO,
DAL QUALE ATTINGIAMO PER TUTTI QUEI PICCOLI BISOGNI DELLA COMODA VITA OCCIDENTALE,
CHE ASSOMIGLIA SEMPRE PIU' A STAR WARS.

ciro quaranta 22.07.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

*************************************************

QUESTA NOTTE HO AVUTO UN INCUBO...

HO SOGNATO UNO STRANO COWBOY...

*************************************************

Clicca sul mio nome per saperne di più ;)

Massimiliano Borella 22.07.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

HO APPENA VISTO IL DVD,

"QUALE VERITA' PER PIAZZA ALIMONDA"

USCITO COME INSERTO SU "LIBERAZIONE" AL COSTO DI SOLI 5.00 EURO.


VI CONSIGLIO DI ANDARE A FARE UN SALTO IN EDICOLA,

SOPRATTUTTO CHI PENSA CHE CERTE COSE CAPITANO PERCHE' SONO INEVITABILI,NEL CONTESTO DI UNA MANIFESTAZIONE COSI' VIOLENTA!

SCIACQUATEVI LA BOCCA PRIMA DI PRONUNCIARE IL NOME DI CARLO GIULIANI,
E SOPRATTUTTO SCIACQUATEVI IL CERVELLO CON UN PO' DI VERITA'!!!PRIMA DI FARLO!

IL MORTO DI GENOVA ERA GIA'DECISO IN ANTICIPO!!

COME ERA DECISO IN ANTICIPO IL "FILM" MONTATO DALLA TROUPE DI -TONY CAPUOZZO-

IN CUI IL CAPITANO DELLA POLIZIA,GRIDA AL MANIFESTANTE: "L'HAI UCCISO TU ,CON UN SASSO.."

CARLO GIULIANI E' MORTO PER IL COLPO DI PISTOLA SPARATO IN PIENO VOLTO,
E SI VEDE UN FOLTO FIOTTO DI SANGUE CHE FUORIESCE DAL VISO, COME PROVA...

NON DA UN SASSO...

NON DA UN CARABINIERE...

MA DA CHI AVEVA GIA' DECISO CHE IN QUELLA PIAZZA QUALCUNO SAREBBE MORTO!!!

micelli rodolfo 22.07.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

allora avanti così con il vostro grande cuore di Napoli. Noi abbiamo il cuore di pietra e facciamo il lombardo veneto.

AUTOCRITICA MAI, porco mondo. Siete pazzeschi!

gino vicolo 22.07.06 17:25 |
************************************
************************************

IERVOLINO, LE MIE DENUNCE ERANO FONDATE
"A urne chiuse, mi congratulo con i magistrati che sono tempestivamente intervenuti per tentare di fermare la compravendita di voti che io stessa, per prima, avevo circostanziatamente denunciato alla Procura della Repubblica". Lo dichiara il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino a commento del fermo di cinque persone ritenute responsabili di inquinamento del voto e di minacce ai candidati. "Anche altri episodi che la cronaca ha riportato nelle scorse ore, compreso il fenomeno delle schede elettorali fotografate, confermano che le mie denunce erano fondate", continua il sindaco. "Un sentito ringraziamento va a quanti, nelle scorse ore, hanno lavorato per consentire che le elezioni si svolgessero nel modo più democratico possibile, a cominciare dalle forze dell'ordine", chiude Iervolino.


E aggiungo : CHI E' CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO !

Antonio Cataldi (napoletano)

Capisc'a me


Antonio Cataldi 29.05.06 17:08
******************************
******************************


@ GINO VICOLO


Siamo alla solite !

Ne ho conosciuto molti del nord, che al sud non c'erano mai stati o non ci avevano mai vissuto,
che iniziavano a fare i loro teoremi sulla inferiorità del sud.
A me delle cose che dici non me ne frega un cazzo.
Io ringrazio Dio di essere nato a Napoli.
Ma tu queste cose non le puoi capire,infatti non sei nato a Napoli.
Grossa mancanza !!!!!!!!!!


GINO VICOLO UMILTA' !!!!!!!


Capisc'a me

Antonio Cataldi 22.07.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con le privatizzazioni , non dovevano diminuire prezzi e tariffe????
Non dicevano che con il privato tutto sarebbe stato migliore??? (ma migliore per chi??)

Di nuovo in quel posto e senza vasellina.

P.S. Chi non sente dolore vuol dire che gli piace.

max barzizza 22.07.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

ma non possiamo continuare a fare i pesci in barile....

la situazione è molto più semplice di come la descrive Schioppa: la Stato è una macchina molto onerosa che, in un modo o nell'altro, deve fare fronte anche spese formalmente improprie, che sono all'atto pratico, ineludibili.

Sto parlando del carrozzone di enti, istituti, sussidi, a cui si aggiungono inefficienze 'necessarie' per mantenere eserciti di persone che altrimenti non saprebbero di che vivere, e altre che non si possono toccare.

E quindi, in un modo o nell'altro, quello che conta per lo Stato è fare cassa.

Ecco perchè i profitti delle aziende statali e di quelle partecipate partecipate sono indispensabili.Servono a far girare la macchina. Lo so io e, a maggior ragione, lo sa anche il Prof. Schioppa, che a volte pare che viva sulla luna.

dan sallo 22.07.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Condanna per maltrattamenti nei confronti di Mario C., un marito di Torino che ''umiliava'' e ''vessava'' la moglie Mirca costringendola quotidianamente a pulire il pavimento in ginocchio come punizione della insufficiente cura che, secondo lui, la donna dedicava ai lavori domestici.

Ne deduciamo che tutti i piemontesi sono così?

lia diana 22.07.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione