Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Stop au racisme


Stop_au_racisme.gif

Il 12 luglio avrà inizio la decima manifestazione dei mondiali antirazzisti presso il parco Enza di Montecchio in provincia di Reggio Emilia. Le squadre partecipanti sono formate da ultras di tutta Europa, che potranno finalmente sfogarsi sul campo, da extracomunitari e da associazioni giovanili europee.Gli organizzatori non hanno trascurato nessun dettaglio e hanno deciso di invitare anche una squadra di calcio francese al torneo. Una squadra rigorosamente di razza bianca e di religione cattolica. Il razzismo francese, si sa, ha ormai superato ogni limite. Ribery, uno dei pochi giocatori bianchi, nato per giunta nel nord della Francia, a Boulogne sur Mer, si è dovuto convertire alla religione musulmana per entrare in squadra. E nonostante questo è stato richiamato in panchina durante la finale.
Lo spettacolo di decine di migliaia di francesi bianchi sugli spalti dello stadio di Berlino con coccarde e bandiere costretti, per vincere, a tifare per una squadra africana è inqualificabile. La mafia afrofrancese ha il controllo della nazionale dopo aver conquistato le banlieue.
I francesi hanno però festeggiato la sconfitta dei loro nuovi padroni. Per non correre rischi lo hanno fatto in privato, nelle loro case e in bistrot chiusi per ferie. Per consentire ai bambini francesi di giocare a calcio, alcune aziende farmaceutiche stanno per mettere in commercio prodotti alla melanina con effetti permanenti.
Ma come sempre c’è chi non si arrende in nome della grandeur. Il ministro degli Interni francese Nicolas Sarkozy, ha infatti proposto di espellere i figli scolarizzati degli immigrati irregolari al termine dell' anno scolastico. E Chirac, che ieri dopo la sconfitta ha esultato in silenzio, ha affermato: “Ottenere la nazionalità francese è un atto fondamentale, e soprattutto un atto che impegna" . Impegna soprattutto a vincere in nome della Francia. Basta con il razzismo in Francia. Lo sport va riconsegnato alla razza ariana.

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°27
del 10 luglio 2006

10 Lug 2006, 18:24 | Scrivi | Commenti (1737) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Tò!...e dov'è finito quel coglione che dava tanta pubblicità alla rumenofobia quando era ancora di moda la caccia al rumeno? Quello che si lamentava dei confini della patria sconsacrati, come da migliore dizionario fascista, di migrazioni insostenibili come da migliore vocabolario leghista. Tu dovresti fare un corso di rieducazione tipo arancia meccanica, altro che fare lo splendido col "non au racisme" ...

Federico Palmas 11.08.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, si sta parlando di razzismo, ed allora ho il desiderio di dire la mia. non so nemmeno se verra' letta da alcuno. non essendo (cmputer literate,) non ho questa certezza. ebbene, voglio chiarire,che sono un cittadino italiano che vive all'estero. al momento alle isole canarie, che paradiso, potra' pensare qualcuno, ebbene, ¨venite pure e poi ne riparleremo. ma questo e' solo un lato del concetto che cerchero' di esporre. di fatto ho vissuto molti anni all'estero. undici dei quali nel regno unito, poi cinque nella penisola spagnola, poi un paio di anni in messico ed ora sono nove anni che vivo qui'. che poi e' sempre una regione della spagna. pensandoci bene avrei diritto ad un premio per l'imbecillita', ma anchequesto e' un altro discorso. avendo vissuto in diversi paesi ho conosciuto molte persone di diversissime nazionalita',tramite le quali sono venuto a conoscenza di molti fatti.( reali) di come noi italiani siamo trattati all'estero. ora per non farla troppo lunga vogli arrivare al nocciolo della cosa. visto che un italiano educato e rispettoso delle altre identita' viene spesso all'estero a calci nei denti (tranne forse nel regno unito) io esigo sapere da qualcuno, che sia autorita' oppure da un qualsiasi cittadino mediamente illuminato per quale ragione noi nel nostro paese si tolleri che,non solo entrino centinaia di migliaia di stranieri senza permesso e bche per di piu' si comportino come ..cactus.. gli piaccia!. gli interessi dietro questi movimenti ben li sappiamo, ma il punto e', come e' possibile che cio' venga loro permesso. non e' necessario che specifichi le migliaia di casi dove le leggi,i costumi,le regole dalla nostra nazione vongono ignorati e spesso calpestate. esigo do coloro che sono al vertice delle nostre istituzioni,(i quali sono super,super, supr,stipendiati dai cittadini ITALIANI SAPERE CHE CA...O INTENDONO FARE. IL DISCORSO SAREBBE ESTREMAMENTE LUNGO E COMPLESSO. PERO' MI FERMO QUI',ANCHE PERCHE' MI SI SONO INSERITI

ruggero.baldan 13.04.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe scrivo per dirti che ho visto recentemente il tuo spettacolo "incantesimi" e tra le tante che cose che hai detto se ne trovava una che sinceramente non ho gradito e cioè quella che riguardava il pestaggio di un marocchino da parte di due o tre carabinieri. Orbene, tu hai detto che certe cose (il pestaggio)non si fanno davanti a tutti ma al limite lontano da sguardi indiscreti(scusa se queste non sono proprio le parole esatte)perchè oggi ti filmano con i telefonini, lo si poteva portare dietro un cespuglio o in caserma e dargli due schiaffeti. A questo prposito vorrei dirti alcune cose:

1)il pestaggio io lo visto e sinceramente faceva venire il vomito;

2)un comportamento del genere lo si può comprendere(non giustificare) da parte di teppisti o di "cittadini" che si vogliano far giustizia da soli e non da dei tutori dell'ordine sopratutto carabinieri ;

3)non esistono "marocchini o extracomunitari che rompono i coglioni" ma persone che rispettano la legge e persone che non lo fanno;

4)non sono di quelli che dicono che siccome uno è nero oppure giallo va difeso a prescindere ma ho notato nel tuo intervento una sorta, NON di razzismo( ci mancherebbe altro!) ma ( se mi permetti) di ruffianeria(forse mi sbaglio) nei confronti del pubblico.

sono un tuo ammiratore e sinceramente ci sono rimasto un po male.
ringraziandoti ti saluto.


g.mazzini 28.02.07 01:55| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno amore.

Come stai?

Ti sei alzata felice stamane?

Sai che molti terroni pensano che Napoli sia geograficamente più giù rispetto al Piemonte ed invece molti polentoni pensano che il Piemonte sia più su di Napoli....

questo succede perchè a scuola la cartina geografica dell'Italia è attaccata al muro e si vede il Nord Italia in alto e il Sud in basso.

Per via di questa stupida convenzione geografica nel redarre le cartine, in tutto il mondo quelli che abitano a Sud e che sono riposti nelle cartine geografiche più in basso di quelli che abitano a Nord, si è creato il razzismo fra nord e sud.

In tutto il mondo quelli che abitano a sud vengono considerati esseri inferiori, riposti in basso, ma la terra è rotonda (nella foto si vede lo Stretto di Gibilterra dal Satellite http://www.globalgeografia.com/satellite/gibilterra.jpg ).

HIC SUNT LEONES

Pensa quanto è stupido l'essere umano.

Conosco valanghe di persone che quando devono andare in meridione credono che devono prendere come una scala e scendere verso sud... e valanghe di meridionali che invece pensano che quando devono andare al nord devono come salire su una scala che li porti al piano superiore.

Vado "giù" al mio paese. Vado su al Nord. Succede anche con l'Africa e gli africani e in america con gli statunitensi e i latinoamericani.

Per fortuna il mio amore è intelligente ed invece sa che la terra è rotonda, e non è nè piatta come si credeva nel Medio Evo, nè verticale come credono i razzisti, e sa anche che esiste il moto perpetuo perchè le ho regalato un Motorrrreeee di Schietttttti con il quale non paga più la luce e il gas e non ci casca più alle trappole dei nemici dell'umanità e degli ingegneri scientisti.

Alberto Spazioso 19.01.07 12:01| 
 |
Rispondi al commento

ho davanti un articolo dove il parroco del nostro paese (dervio lc) prende posizione durissime sui giovani sballati e su un ragazzo di sinista " sballato" morto a cui ha rifiutato addirittura il funerale.afferma che di fronte a loro e' un perdente e cosi' ha la coscienza a posto.possibile che non si possa fare niente?
non e' razzismo?

acquistapace federica 12.11.06 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Il sarcasmo di Grillo fa poco ridere, l'ira funesta di tutti questi che appena sentono odore di razzismo in un blog si comportano come cani rapiti da satana, fa molto ridere.

Giorgio Pane 15.08.06 22:42| 
 |
Rispondi al commento

beppe ti hanno frainteso un po me pare ... x dire no al razzismo dire a un altro razzismo mi sembra una gran merdada!!!!!!!!!!!!!!!!! a fanculo i francesi culturalmente intesi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

andrea z 08.08.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

questo pezzo di articolo è tratto da
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

LA NUOVA ITALIA DEI NUOVI ITALIANI

Vi diciamo noi cosa succederà qualora dovessero davvero facilitare l'ottenimento della cittadinanza "italiana" da parte degli extracomunitari.
In primo luogo, non è vero, a differenza di quanto fanno credere i media bugiardi, che pochi immigrati sarebbero interessati a divenire cittadini "italiani", ci sarà invece, da parte loro, una CORSA SFRENATA per diventare cittadini tricolori per tre motivi principali:

1 - NON POTRANNO PIU' ESSERE ESPULSI
2 - Potranno viaggiare e trasferirsi liberamente nella area UE
3 - Se tornassero al paese d'origine a combinare qualche marachella, o in caso di malattia, potrebbero sempre invocare l'"ombrello" protettivo della Farnesina in quanto cittadini italiani

Una conseguenza tangibile sarà la necessità di costruire nuove carceri (o pensare ad atti di clemenza tipo indulto o amnistia ogni sei mesi) perché non ci sarebbe l'estrema ratio di rispedire i criminali a casa propria se nel frattempo sono diventato cittadini italiani (nota 1).
Ma è il lato economico della vicenda che spaventa.
Infatti la stragrande maggioranza degli stranieri risulta nullatenente oppure con redditi bassi oppure ancora con moglie e figli a carico. In particolare se dovesse cadere, e cadrà, il vincolo ad avere un contratto di lavoro per ottenere il permesso di soggiorno.
Poiché la maggior parte degli stranieri risiede nel Centronord, ciò significa fare diventare il Nord come il Sud. Con centinaia di migliaia di disoccupati cronici, centinaia di migliaia di famiglie numerose non abbienti e disagio sociale diffuso. Le regioni del Settentrione, che già devono mantenere l'assistenza (e l'assistenzialismo) al Sud, non avranno le risorse per sostenere queste masse di nuovi italiani che in quanto tali RECLAMERANNO (giustamente) un sostegno adeguato.
..........

giu resoli 07.08.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Se non capite l'ironia di questo post di Beppe Grillo siete tonti. Fate un po' di enigmistica per sciogliere i "muscoli" ai vostri neuroni, se ve ne sono rimasti.

Viva il metissage !

Abbasso quel troglodita subumano di calderoli !

I razzisti sono l'unica razza inferiore.

Joséphine Bohème 05.08.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io fatico a comprendere l'ironia di questo post! Ammesso anche che ci sia dell'ironia (poco riuscita), non e' un po' pericoloso parlare ancora in termini di "razza" (tanto piu' razza ariana?)

Cloudy B. 04.08.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ringrazio tanto signor Dollat. Finalmente!

lacqua david 03.08.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con il post di Beppe; ma non sulla conclusione: QUESTA SITUAZIONE DI DISCRIMINAZIONE PER I BIANCHI E' FIGLIA DELL'ANTI-RAZZISMO. La verità è che noi Ariani -come ci chiama Beppe- non possiamo difenderci per non essere definiti razzisti; quindi sarò razzista, ma... VIVA L'EUROPA BIANCA!

Stefano Todisco 02.08.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

http://etleboro.blogspot.com/2006/07/parte-etleboro-red-zone.html
iscrivetevi, parlano del lavoro e degli extracomunitari

pietro buono 25.07.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, qualche settimana fa t'ho inviato una "informativa" sulla famosa e costosa festa "Quattro notti e più di luna piena" in programma a Benevento nella seconda settimana di luglio. La festa è organizzata dalla "Onlus Isidenova" di cui s'è appropriata la signora Sandra Lonardo Mastella con un colpo di mano a danno di un gruppo di giovani di Ceppaloni che l'avevano fondata agli inizi degli anni '90. "Isidenova", che ora è presieduta dal figlio dei Mastella, Elio, per la sua unica manifestazione ottiene finanziamenti da tutti gli enti pubblici e istituzionali della Campania. Ma l'ammontare di tali finanziamenti è scoosciuto poiché "Isidenova" non rende conto a nessuno di quanto spende e incassa. E' un esempio di come certi personaggi (la signora Mastella è considerata la vera mente politica della coppia, dalle ambizioni incontenibili)fanno e ottengono quello che vogliono. Interessante, poi, mi sembrava la condizione in cui si ritrova Ceppaloni, il paese (mio e suo) diventata famoso per aver dato i natali alla coppia e i cui Clementone è anche sindaco..): è diventato un paese fantasma. Ti sarei grato se tu volessi far conoscere questa realtà per me, per i ceppalonesi e, credo, per tutte le persone per bene, a dir poco penosa. Grazie, Nino Russo.

nino russo 18.07.06 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona giornata a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 18.07.06 05:10| 
 |
Rispondi al commento

sono interessato a skype ma la domanda è d'obbligo: ma se volessi eliminare telecom e quindi non avere più linee telefoniche come faccio a chiamare via internet con skype? Allora il programma l'ho scaricato, devo attivare il credito e acquistare il cordless ma se non ho linea telefonica? Grazie di esistere a tutti coloro che gestiscono questa scienza e a Te Beppe che non avrai mai eguali.

DANIELE PUTZULU 18.07.06 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo, hai toccato ancora una volta un argomento molto importante, io è da un pò di tempo che visito solo il tuo sito, ma permettimi di dire che c'è un'altro sito molto interessante, www.luigibravi.beepworld.it anche questo sito nonostante sia stato aperto da poco, mi è piaciuto subito! Chiedo pertanto di aiutare questo giovane ragazzo inesperto, che nonostante la sua giovane età ha già aperto: un sito, e un blog che come il tuo, affronta argomenti importanti senza tralasciare lo spazio per il divertimento. Pensa che si è rivolto a molte associazioni umanitarie tipo: Fao, wwf, amref, e tante altre. Lo sò che fare pubblicità non è bello, ma se questo servisse ad aiutare un ragazzo a fare del bene: Perché no? Sul sito troverete anche il modo per entrare nel blog! Scusa ancora ma era doveroso, ti saluto! E continua così che sei fantastico!

Giorgio Baldini 16.07.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE! --- IMPORTANTE!

È un dato di fatto scientifico che tutti i tumori si propagano in base allo stesso meccanismo, l'uso di enzimi che assimilano il collagene (collagenasi, metalloproteinasi). L'uso terapeutico dell'aminoacido naturale lisina, specialmente insieme ad altri micronutrienti non brevettabili, può bloccare questi enzimi e quindi inibire la diffusione di cellule cancerogene. Tutti i tipi di cancro studiati finora rispondono a quest'approccio terapeutico: cancro al seno, alla prostata, ai polmoni, alla pelle, fibroblastoma, cancro sinoviale e qualsiasi altra forma di tumore.
Il solo motivo per cui questa grande scoperta medica non è stata approfondita e applicata alla cura dei pazienti di cancro in tutto il mondo è il fatto che queste sostanze non sono brevettabili e perciò hanno bassi margini di profitto. Inoltre, cosa più importante, ogni trattamento efficace di una malattia porta infine al suo sradicamento e all'eliminazione di un mercato di farmaci di molti miliardi di dollari.
La vendita di prodotti farmaceutici per pazienti affetti da tumore è stata particolarmente fraudolenta e dolosa. Con il pretesto di curare il cancro utilizzando il termine di copertura "chemioterapia", vengono somministrate al paziente sostanze tossiche che includono anche derivati del gas iprite. Il fatto che queste sostanze tossiche distruggano anche milioni di cellule sane è volutamente calcolato.
Sapendo ciò, sono state deliberatamente previste le seguenti conseguenze: primo, il cancro si sarebbe diffuso come epidemia globale, fornendo le basi economiche per un duraturo business multimiliardario su questa malattia; secondo, l'applicazione sistematica di agenti tossici in forma di chemioterapia causa la diffusione di nuove malattie nei pazienti afflitti da tumore che ricevono queste sostanze tossiche.

Medicina Cellulare del Dr. Matthias Rath

continua sul mio sito:

http://brudicchio.funpic.de/rath/crimini4.html

http://brudicchio.funpic.de/rath

lorenzo i. Commentatore in marcia al V2day 16.07.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

No no no...Beppe non m'ei fatt parià...

Giovanni C. 16.07.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento



مراسل الحزيرة: مقتل أربعة أشخاص في الغارة الإسرائيلية الأخيرة على صور
الصفحة الرئيسية : عربي

تعليقك على الموضوع طباعة الصفحة إرسال المقال
إسرائيل توسع هجومها على غزة وتقتل 4 فلسطينيين
قوافل الشهداء مستمرة في غزة وبلغ عددهم
منذ بدء "أمطار الصيف" 85 شهيدا (الفرنسية)

استشهد أربعة فلسطينيين بينهم امرأة مسنة في غارة جوية وقصف عشوائي لقوات الاحتلال شمال غزة وجنوبها منذ فجر اليوم، فيما وسعت إسرائيل هجومها وتوغلت مجددا في بيت حانون شمال القطاع.

فقد أطلقت دبابة إسرائيلية نيرانها بشكل عشوائي على حي سكني في منطقة الشوكة شمال شرق رفح، ما أسفر عن إصابة فاطمة جاد الله (75 عاما) بجروح فارقت على إثرها الحياة لعدم تمكن رجال الإسعاف من نقلها إلى المستشفى في الوقت اللازم.

وفي بيت حانون قتلت قوات الاحتلال ثلاثة من كتائب عز الدين القسام الجناح العسكري لحركة المقاومة الإسلامية (حماس) وجرحت 10 آخرون، في غارة نفذتها طائرة استطلاع إسرائيلية دون طيار على البلدة فجر اليوم.

وجاءت الغارة بنيما كانت عشرات الدبابات والآليات العسكرية الإسرائيلية تتوغل في منطقة بيت حانون مدعومة بغطاء جوي بالمروحيات وإطلاق نار كثيف. وفجر مقاومون عبوات ناسفة وأطلقوا قنابل مضادة للدبابات.

وعادت قوات الاحتلال إلى بيت حانون بعد أسبوع من إعادة انتشارها في المنطقة. وزعم مصدر عسكري إسرائيلي أن العمليات العسكرية المستمرة حاليا هي لمنع إطلاق الصواريخ المحلية الصنع على أهداف إسرائيلية وتدمير البنى التحتية لمن أسماهم "الإرهابيين".

وفي تطور آخر قصف الاحتلال منزلا في مخيم جباليا للاجئين الفلسطينيين ودمره. وتضاربت الأنباء بشأن طبيعة القصف، فبينما قال شهود إنه نجم عن غارة جوية قال آخرون إنه بفعل المدفعية الإسرائيلية.

تغطية خاصة
(غزو غزة)

جاء ذلك بعد ساعات من استشهاد فلسطينيين اثنين أمس وإصابة سبعة بجروح وصفت بالحرجة عندما قصف جيش الاحتلال بيتا قيد الإنشاء ما أدى إلى تدميره بالكامل، وادعت إسرائيل أنه ورشة لتصنيع الصواريخ.

وفي منطقة السودانية شمال غرب غزة فتحت المروحيات الإسرائيلية النار على منطقة قالت إن مقاومين فلسطينيين تجمعوا فيها لإطلاق الصواريخ, ما أدى إلى استشهاد فلسطيني آخر. كما استهدف قصف الاحتلال مبنى وزارة الاقتصاد في غزة.

ويشن الاحتلال هجوما واسعا على قطاع غزة أطلق عليه اسم "أمطار الصيف" منذ أس

Omar Sharif Abdul Abdel Abdullà 16.07.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno,
è una bellissima iniziativa, ma se posso fare una piccola critica è la scelta del bannerino "stop al razzismo"
Non per falso moralismo, ma per l'utilizzo dell'immagine di bambini, vuoi che sia per una bella causa vuoi che sia per sponsorizzare una qualsiasi pubblicità.
E' solo il mio punto di vista, e tale resta.
Stop al razzismo comunque e sempre.

stefania sposito 16.07.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Il razzismo trova terreno favorevole con un Zidane che si fa scudo della sua etnia per mentire e trovare scuse ridicole che giustifichino un'aggressione clamorosa.

Il razzismo è alimentato da un Gallas che si protegge dietro la sua pelle scura per minacciare un nostro connazionale, insultandolo impunemente in maniera decisamente etnica.

Il razzismo cresce a dismisura grazie el "politicamente corretto" degli ipocriti si SOS razzismo. Vittimizzare Zidane non è solo da criminali, è proprio da stronzi.

Gino Gigi 15.07.06 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Alfa Omega ti adoro!

e adoro i figli di ogni colore

di più quelli come tuo figlio che sono più forti e più belli perché uniscono i geni migliori e sono un simbolo di unione e di amore

Non solo lo sport unisce i popoli ma anche la scienza, la poesia, la musica, il valore, l'ideale, la pace, la bellezza, l'arte

tutto ciò che qualcuno naturalmente ha, e che qualcuno innaturalmente non ha

Gi.Pa.II

"Con questa celebrazione il mondo dello sport si unisce, come un grandioso coro, per esprimere attraverso la preghiera, il canto, il gioco, il movimento, un inno di lode e di ringraziamento a D.. E' l'occasione propizia per rendere grazie a D.. per il dono dello sport, in cui l'uomo esercita il corpo, l'intelligenza, la volontà, riconoscendo in queste sue capacità altrettanti doni di D..
Grande importanza ha oggi la pratica sportiva, perché può favorire l'affermarsi nei giovani di valori importanti quali la lealtà, la perseveranza, l'amicizia, la condivisione, la solidarietà.. per questo esso è diventato un "segno dei tempi" capace di interpretare nuove esigenze e nuove attese dell'umanità.. si e’ diffuso in ogni angolo del mondo, superando diversità di culture e di nazioni.. gli atleti sono chiamati a fare dello sport un'occasione di incontro e di dialogo, al di là di ogni barriera di lingua, di razza, di cultura. Lo sport può recare un valido apporto alla pacifica intesa fra i popoli e contribuire all'affermarsi nel mondo della nuova civiltà dell'amore. Le sue potenzialità educative e spirituali devono rendere gli uomini di buona volontà uniti e decisi nel contrastare ogni aspetto deviante che vi si potesse insinuare, riconoscendovi un fenomeno contrario allo sviluppo pieno della persona e alla sua gioia di vivere"

non solo lo sport ma tutto ciò che innalza l'uomo
Qualcuno non lo capisce. Qualcuno è il dinosauro che l'evoluzione lascerà indietro per far posto a un'umanità migliore.

Maria Giovanna Darco 14.07.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetta di dirle che la sua è alta disinformazione di ciò chne è la Famiglia nella dottrina non è nemica dei gay ma li considera come sono e cioè dei malati, dei deviati, persone che non sono in grado di vivere la sessualità così come ce l'ha data il buon Dio, comunque persone che, anche se con molta fatica e molto lavoro psicologico, possono guarire. La saluto.

Massimo Bolla 11.07.06 08:52


Poverino, mi dispiace provo una profonda pena per quello che ha scritto (e per giunta convinto) noti bene, non provo odio o disprezzo ma pena, vera, disarmante e tristissima pena! non pensavo che oggigiorno si potessero scrivere e quindi pensare certe assurdità!
Con cordoglio, la saluto

Didi Delfanti 14.07.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,Beppe ti seguo sempre con stima e affetto,sei grande,continua cosi',grazie di esistere.

Giorgio Meneghini 14.07.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

LE PALLE SUL PIL (3)

Ancora una volta ritorniamo sulla questione del PIL.
Prima di tutto notiamo i recenti dati Istat sull'aumento della popolazione
residente sia di "italiani" che di immigrati, i dati dicono che la
popolazione sta aumentando di più di quanto aumenta il Pil. Cioè stiamo
realmente diventando sempre più poveri.
Ridicolo anche aggrapparsi al calcio per ingrossare il prodotto interno
lordo.
Primo, perchè il merchandising legato alla nazionale chissà dove è prodotto,
anche le magliette indossate dai calciatori forse le facevano all'estero.
Eppoi metà del mondo (Nordamerica, Australia, India) non è minimamente
interessata al calcio; l'altra metà (Sudamerica, Africa, Esteuropeo) non ha
un soldo per comprare i gadget "azzurri".
Altra fesseria è la questione dell'evasione fiscale perché: in certe regioni
l'evasione è talmente alta che neanche si può parlare di "lotta
all'evasione". In certe altre regioni la pressione fiscale è invece a tal
punto elevata (grazie alle tasse locali "federaliste", tipo Irap) che se
costringessero la gente a pagare tutte le imposte, almeno un terzo dei
piccoli imprenditori e commercianti sarebbe forzato a chiudere bottega o a
passare al nero totale.
Adesso manca solo, e noi supportiamo l'idea, che la finale del campionato
del mondo di calcio venga rigiocata: Poiché le provocazioni razziali di
Materazzi a Zidane hanno falsato la gara in un momento in cui la nazionale
italiana non stava più in piedi.
Veramente ci chiediamo come faccia a stare in piedi anche 'sto cavolo di
stato italico!

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

resoli giuseppe 14.07.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Signori e signore!

Ecco a voi l'ennesima INGIUSTIZIA ITALIANA!

Leggi la notizia cliccando sul mio nome!

Borella Massimiliano 14.07.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti avevo già scritto, manifestando il mio dissenso per il tuo articolo "Forza Ghana", oggi invece appoggio pienamente "Materazzi santo subito!". Quello che mi chiedevo è come mai questa manifesta sudditanza dei vertici FIGC a fronte dell'inchiesta aperta dalla FIFA ai danni di Matrix. Perchè nessuno ha coraggio di dire a Blatter che se la ficchi sul culo la sua coppa e la porti a Chirac?? E' inaccettabile abassare lo sguardo come ci vergognassimo o avessimo qualcosa da nascondere, è fin troppo banale ma quel coglione di Blatter prchè non ha aperto un'inchiesta sul caso "lama" Totti?? Ti chiedo cortesemente di scrivere una lettera/articolo sul nano svizzero ... forse questo modo di gestire la COSA pubblica in modo estremamente personale è una malattia che si stà diffondendo a macchia d'olio. Grazie, ciao.

Nicola Cappellozza 14.07.06 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buon giorno a tutti. Giovanna

Giovanna Nigris 14.07.06 08:20| 
 |
Rispondi al commento

offtopic della dellamedianoche.
-----------sondaggio----------------


Quale fra questi paesi può venir considerato fautore di terrorismo?

Israele
Usa
Iran
Nord Corea
Palestina
Cecenia
Afghanistan
Russia
Iraq

vota su:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 14.07.06 04:54| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconcertanti notizie può trovarle qui:
http://www..... (poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie buona serata a tutti.Giovanna

Giovanna Nigris 13.07.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Sta scoppiando una guerra.
Dove ci si arruola, così andiamo a far la pace?

Francesco landi 13.07.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

ABRUZZO:LANCIANO.
Acqua pubblica grazie ai movimenti e al Prc

Isidoro Malandra, responsabile regionale di Rifondazione comunista per il settore ambiente, torna all'attacco sull'acqua e insiste nel chiedere l'azzeramento dei Cda dei tre enti del servizio idrico integrato.

E’ inaccettabile che il Cda dell’Ato si difenda negando fatti notori: l’Ato ha citato in giudizio la Sasi perché ritiene di essere creditore di alcuni milioni di euro mentre la Sasi ha citato in giudizio l’Ato perché, a sua volta, pretende di essere creditore di altri milioni di euro. Solo alcune settimane fa il Tribunale di Lanciano si è pronunciato condannando la Sasi a pagare un milione e settecentomila euro in favore dell’Isi. Le polemiche tra Ato e Sasi hanno trovato larga eco sui quotidiani locali. Che cosa ha fatto cambiare idea al Presidente Di Giuseppantonio tanto da fargli negare qualsiasi problema e qualsiasi tensione tra Ato, Sasi e Isi?
Se qualcuno pensa di poter occultare il fallimento nella gestione delle risorse idriche in provincia di Chieti attraverso un bell’inciucio trasversale, sappia che non troverà mai l’avallo del Partito della Rifondazione Comunista.
Le responsabilità del fallimento non sono solo gestionali ma anche politiche e sono da attribuirsi ai Sindaci che hanno votato i Cda di Ato, Sasi e Isi. Ai Sindaci ci rivolgiamo affinchè prendano atto del fallimento in atto e dei danni che rischiano di procurare alle comunità da loro amministrate. Chi deve intervenire se la Sasi è inadempiente e non ha ancora approvato i bilanci 2004 e 2005? Se il bilancio 2003 potrebbe rivelarsi illegittimo, alla luce della sentenza del Tribunale di Lanciano, non essendovi ricompresi gli ammortamenti riconosciuti in favore dell’Isi? Chi deve vigilare sul rispetto, da parte della Sasi, della normativa regionale che impone assunzioni fatte tramite concorso pubblico? Chi interviene se, come nel caso della Sasi, vi è un Cda da tempo scaduto?

NINO RE 13.07.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Nella festa al circolo massimo non vi siete accorti dello striscione, fieramente attaccato al pulmann della squadra campione del mondo, "FIERI DI ESSERE ITALIANI" dove alla fine c'è la croce celtica....
Perchè allora Chirac non avrebbe dovuto elogiare Zidane per i suoi meriti sportivi quando in italia la nazionale espone uno striscione fascista dopo l'incontro con Prodi?
Un'altra piccola macchia dopo quella di Materazzi per una nazionale festeggiata in ogni parte del mondo....

Simone Spadavecchia 13.07.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

========== integrazione (1/5) ==========
In Francia non si suole confondere la religione con le convinzioni personali, il colore della pelle e tutte queste considerazioni che invece in Italia fanno sempre ricetta.
Che ci siano problemi in Francia -come ci sono pure in Germania, in Gran Bretagne, negli Stati Uniti…- di razzismo, di immigrazione, di lavoro, di integrazione, di cultura... non e' un fatto nuovo. Chiuso il capitolo poco glorioso della storia coloniale si apri' quello dell'espansione economica degli anni sessanta-settanta, con il ricorso massivo alla manodopera straniera la meno costosa e la meglio controllabile a quei tempi: Neri e Maghrebini. C'erano agenzie ufficiali e semi-ufficiali del governo e dell'industria che pagavano il biglietto di andata semplice e garantivano un contratto di lavoro, diciamo "alla cinese", per questa gente, destinazione le metropoli francesi. Li' abitavano in favelas siccome nulla era previsto per il loro alloggio. Queste "botteghe" di reclutamento chiusero i battenti prima che gli "importati" pretendessero il biglietto di ritorno.
Come al solito, privatizzati i benefici e riportati sullo Stato i problemi, indi spinti dalla necessita' di tenere un po' puliti i dintorni delle citta', i comuni dovettero costruire questi casermoni in periferia per sistemare alla meglio:
- primi fra' tutti i compagni di politica, sia di sinistra che di destra (tanti processi che coinvolgono Chirac riguardano la gestione immobiliare di Parigi da parte degli arraffoni del suo partito),
- poi gli ex-colonizzatori espulsi dal Nord Africa (ma solo i "bianchi"; mentre i suppletivi dell'esercito coloniale francese, gli "harkis" furono mandati in campi nell' aperta campagna francese dove furono dimenticati dal governo).
- infine, nei buchi vacanti, questi immigranti malgrado loro, cui una generosa legge dei tempi di Giscard permise di far venire le famiglie, il cosidetto "rapprochement familial" -era il minimo dopo secoli di oppressione coloniale!-

GianLuca Dollat 13.07.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

========== integrazione (2/5) ==========
A questo punto e' doveroso ricordare che la Francia, come la Gran Bretagna, come gli Stati Uniti, e' una terra di immigrazione all'opposto dell'Italia:
- Dalla fine del secolo XIX agli anni trenta arrivarono milioni di Italiani, morti di fame o rifugiati politici;
- dopo la prima guerra mondiale furono "importati" Polacchi famelici a milioni per lavorare nelle miniere a villaggi interi, preti compresi;
- dopo la Guerra civile e fino alla caduta del franchismo, Spagnoli attraversarono i Pirenei a milioni, idem per i Portoghesi, fino alla caduta del Salazarismo.
E' istruttiva la lettura delle guide telefoniche in Francia: cognomi come "Martin" costeggiano i "Rossi", i "Rodriguez", i "Ben Salah", gli "Nguyen", i "Kwazniewsky", gli "Amadou Diop"...etc... E' vero che gli emigranti di oggi non sono tutti bianchi (salvo coloro che arrivano discretamente, ma in quantita', dall'Europa dell'Est), non sempre di religione cristiana. Ma sulla religione, vedi piu’ avanti come le nostre belle convinzioni di “sviluppati” non reggano..
E' vero che le élites Francesi reclutano solo ed unicamente su concorso, con intervista orale dei candidati da parte delle giurie dove siedono solo "bianchi", e raccomandazioni -come e non peggio di quanto avviene in Italia-; dunque il sistema riproduce se stesso e diventa un sistema di caste, una nuova nobilta' repubblicana. Oggi il paese vero e' totalmente diverso di come le élites francesi lo vedono ; diffatti i politici francesi tremano:
- Lo sport con tanto di "negri" ricorda a quei signorotti di Nantes e di Bordeaux che fu' proprio il commercio degli schiavi a rendere ricche e cosi’ belle queste citta' .
- I giovani, lasciati sul margine della vita sociale ed economica (lavoro), senza speranza -a parte drogarsi, rubare per soddisfare questo vizio, o trafficare in quel campo-, incendiano i sobborghi, le "banlieues"; sarebbe meglio se incendiassero la borsa dei valori.

GianLuca Dollat 13.07.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

========== integrazione (3/5) ==========

- Infine i meno svantaggiati fra’ giovani e studenti protestano fino in fondo contro il ritorno della schiavitu' nel lavoro il famigerato CPE, non stanno li’ ad “arrangiarsi” con i co.co.co.

La Francia, come la Gran Bretagna, aveva colonizzato mezzo mondo.
I Francesi spesso sono stati coloni crudeli: vedi la schiavitu' nelle isole dei Caraibi fino al 1848, il lavoro obbligato nelle piantagioni in Africa ed in Indocina, la repressione dei moti independentisti nel 1947 (Madagascar), fino al 1954 (Indocina), fino al 1962 (Algeria)...
Ma non meglio ne' peggio dell'operato degli Italiani in Libia, come ci riporta in mente l'opera di Santerelli et alii, "Omar el-Mukhtar e la riconquista italiana della Libia" e il film « il leone del deserto », vietato di proiezione in Italia con nota del ministero degli esteri del 1982 ! Questa storia che si vuole dimenticare subi' una svolta decisiva con la nomina di Badoglio a governatore dell’intera Libia nel 1929 e di Graziani a vicegovernatore della Cirenaica nel 1930. Queste nomine rivelavano la volontà del regime fascista di non tollerare più a lungo la resistenza contro l’imperialismo coloniale italiano. Le operazioni militari comportarono una repressione durissima sull’intera popolazione (mezzo milione di morti in campi di concentramento, o a costruire strade nella Cirenaica per la vanagloria del regime).
Sarà proprio il sistema di guerra coloniale adottato dall’Italia tra il 1929 e il 1931 a suscitare l’ammirazione dei colonialisti Europei, soprattutto dei Francesi che lo prenderanno a modello in Algeria e negli anni ’50.

GianLuca Dollat 13.07.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

========== integrazione (4/5) ==========
Oggi in Francia come in Inghilterra ci sono tanti "estranei", di pelle per niente bianca, che provengono dalle ex-colonie. Le chiese Francesi, non piu' frequentate dai locali "bianchi", troppo laicizzati o sovranamente indifferenti alle cose di religione, sono piene di "negri", Africani o dei Caraibi. Anche i preti "bianchi" scarseggiano: Deo gratias ci sono tante vocazioni presso gli ex-colonizzati ed ora sono preti "negri" a portare il messaggio di pace e di fratellanza della Chiesa -strano risvolto dall'epoca in cui i missionari bianchi partivano a "civilizzare" i cosidetti "selvaggi"-.
Gli Italo-Francesi sanno quanto fu’ dura spuntarla in un paese dove, al meglio, erano disprezzati, alla peggio furono odiati (dal 1940) grazie ad un tizio che si spacciava per semidio in Italia, faceva bei discorsi e prendeva decisione poco assennate. Benche’ integratisi molto bene, dopo due o tre generazioni permane sempre uno spicciolo di diffidenza fra’ i due popoli "cugini" latini e lontani e, se ci sono fior di artigiani, commercianti, costruttori edilizi ex-Italiani in Francia, non se ne trova alcuno nella pubblica amministrazione, alta o bassa che sia (i soli connotati italici sono quelli dei Corsi che, da Napoleone in poi, han fatto carriera; subentrano pure i discendenti degli schiavi dei Caraibi nella pubblica amministrazione…). Da notarsi che i Vietnamiti e tutti i "Cinesi" in genere non agiscono diversamente: lavorano, fanno soldi, mettono su’ casa, non si fanno notare, non fanno politica, s’immischiano il meno possibile con la pubblica amministrazione.
Essere in bilico tra’ due paesi, due modi di essere e di pensare porta a fare sacrifici, ad adattarsi, a non invaghirsi di politica estremista, a conservare un occhio critico sui due paesi di provenienza.

GianLuca Dollat 13.07.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe,
a proposito di Zidane che dice che deve essere il provocatore ad essere punito, si potrebbe fargli sapere questo detto? "I paroli non fannu purtusa" che tradotto significa " le parole non fanno buchi, quindi non fanno male", poteva rispondere per le rime ha la bocca per parlare o no?
Un saluto a te e a tutti i gli iscritti di questo blog.
A presto
Marica

l.marica 13.07.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

========== integrazione (5/5) ==========
Attualmente non c’e’ tanto posto per questi nuovi emigrati neri e maghrebini nella sfera pubblica, inoltre si sovrappone la crisi economica con corollari di razzismo di estrema destra. Ma nessuno puo’ negare ai membri della squadra di calcio francese di essere cittadini francesi a pieni voti, mica mercenari, e di essere stati bravi.
Nessuno protesta che le grandi squadre di basket Statunitesi siano quasi esclusivamente composte da "negri"; e viceversa nessun "negro" ha mai protestato perche' fossero poco presenti nelle discipline di nuoto [hanno membri piu' massivi, dunque un peso volumico maggiore dei "bianchi"].
Il razzismo non ha significato in una nazione come l’Italia che ha dato al mondo artisti, genii, santi, eroi… e milioni di emigrati.
Intanto imperversa per le vie di Parigi uno stupidotto che dovrebbe ringraziare la Francia: i suoi avi erano contadini bulgari poveri, talmente poveri che emigrarono; si chiamavono Sarkozy… Teme forse che un lontano giorno “negri” subentrino al suo posto ?

In conclusione, e quale esperienza di vita vissuta :
Ho lavorato all’estero, con Anglo-Sassoni, Arabi, Latini (Francesi, Italiani, Spagnoli, S. Americani…), Slavi, Cinesi… e non mi son mai trovato male, neppure ho rinnegato le mie origini. Il rispetto dell’altro si acquista… rispettandolo appunto : il suo paese, le sue istituzioni, le sue convinzioni, la sua fede. Quando c’e’ rispetto, allora c’e’ uno scambio reciproco. E ho festeggiato e bevuto birra con gli Anglo-Sassoni, fumato narghileh (non quello dei turisti…!) con gli Arabi, bevuto vino e cantato coi Latini, bevuto "flash" (= vodka) e ballato (male) con gli Slavi, bevuto te’ paragonando le rispettive civilta’ con i Cinesi… Il tutto LAVORANDO INSIEME.
Qualcuno lo ha gia’ scritto prima di me: sarebbe bene per i giovani Italiani stare un anno all’estero, ed ivi lavorare, integrarsi, imparare la lingua, prima di rimpatriare con la mente un po’ piu’ aperta.

GianLuca Dollat 13.07.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'iniziativa della federazione internazionale dopo l'intervista dell'asso francese
L'azzurro si dovrà difendere dall'accusa di aver offeso la madre dell'avversario
Caso Zidane, la Fifa contro Materazzi
sarà ascoltato domani a Zurigo


Vai Matrix, spacca la faccia a Blatter.

Pasquale Bruno 13.07.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Durante questi giorni di vittoria mondiale,si è fatto un gran parlare delle scritte antisemite che hanno imbrattato le mura del ghetto di roma. OK è deplorevole.
L'ex ministro Calderoli, subito dopo la vittoria degli azzurri, ha dichiarato che è stato il trionfo della razza pura italiana su una squadra composta da "negri" "musulmani" e "mulatti".
Certo è stato quel co...ne di Calderoli a dirlo(quello delle vignette sulla maglia), ma sono certo che ci dovremmo aspettare di meglio da un ex-Ministro della Repubblica.
Roma è piena di scritte ingiuriose e razziste,i media se ne sono accorti solo ieri. Calderoli è ingiurioso e razzista da prima che mettesse piede in politica ma nessuno ne fa uno scandalo.

Beppe sei un GRANDE

nELLO

Nello Julius Giordano 13.07.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Quando Zidane ha dato la testata nel campionato italiano a quale tipo di provocazione rispondeva?,era solo un fallo a cui ha risposto con la solita testata. Visto che zidane oggi ha dichiarato che andrebbe punita anche la provocazione, farebbe meglio a tacere perchè fa girare troppe versioni di comodo.

Guido Pierantonio 13.07.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Questo mondiale mi ha fatto capire una cosa: che l'europa NON esiste.
E' un'illusione le vecchie divisioni i vecchi pregiudizi razzisti sono piu' vivi oggi che mai in alcuni paesi, e non tra loro e l'africa o la cina ma tra loro e i loro vicini.
L'Europa e' una farsa che ci e' stata fatta digerire con mille bugie, la bruttissima realta' l'abbiamo ancora una volta vista tutti in questi mondiali.
La stampa tedesca si e' comportata come una stampa terroristica della peggiore specie, la francia come al solito con la loro grandeur e prepotenza nazionalista gli inglesi che nonperdono occsione conla loro stampa di denigrarci ecc. ecc..
Il sogno e' finito..l'europa non e' unita oggi piu' di quanto non lo fosse 60 anni fa', in realta' ci sta costando un sacco di soldi in tasse e sacrifici e questo e' tutto.
Se la FIFA dovesse far lo sbaglio ancora una volta di usare 2 persi e 2 misure saranno c...i amari.


RAGAZZIIIII ..RAGAZZIIII..

SIETE TUTTI PIENI DI BUONE INTENZIONI,NON BISOGNA ESSERE RAZZISTI..BISOGNA RISPETTARSI...SIAMO TUTTI UGUALI..ECC ECC ECC

L'UNICO PROBLEMA CHE ALL'ESTERO QUESTI PROBLEMI NON SE LI PONGONO!!!..

SIAMO SOLO NOI IN ITALIA CHE CI FACCIAMO MILLE PROBLEMI,AVETE VISTO COME I TEDESCHI CI HANNO SPUTTANATO,COME I FRANCESI,ARROGANTI CHE NON SANNO PERDERE,SI STANNO SCAGLIANDO CONTRO MATERAZZI,AVVALLATI POI' DAL QUEL PADRONE DELLA FIFA CHE E BLATTER,CHE CON I FRANCESI CI VA A NOZZE...

IO CONTINUO A RIPETERE E VE LO RIPETERO' MILLE VOLTE,NOI TRIESTINI ABBIAMO PAGATO SULLA NOSTRA PELLE,LE VOSTRE CHIACCHERE I VOSTRI TEMPI ETERNI IN DISCORSI INUTILI,..VE LO DETTO ALL'ESTERO HANNO PIU CATTIVERIA,MENTRE I COMUNISTI ILLUSI TRIESTINI FESTEGGIAVANO L'ARRIVO DEI TITINI COME LIBERATORI COMUNISTI..PENSANDO CHE FOSSERO COME LORO...I FURBI SLAVI,MAN MANO CHE ARRIVAVANO VERSO TRIESTE ,PRENDEVANO TUTTI GLI ITALIANI CHE TROVAVANO E LI BUTTAVANO VIVI NELLE FOIBE(BUCHI NEL CARSO) E FREGAVANO TUTTO...E INTANTO I COMUNISTI DI QUEL TEMPO,COME VOI ADESSO,SOGNAVANO ,DISCUTEVANO,SPERAVANO........

ILLUSI ILLUSI ILLUSI...LA VOSTRA ILLUSIONE E MODO DI FARE E UN PERICOLO ALLUCINANTE...

TIRATE FUORI LE PALLE CON GLI ESTERI,FACCIAMO COME FANNO LORO.....VOI PENSATE CHE C'E QUALCUNO IN FRANCIA CHA STA CONDANNANDO ZIDANE??? MA SE PERSINO LA FIFA LO HA PREMIATO!!! SE LA TESTATA LA DAVA UN ITALIANO,LO ESCLUDEVANO DAL CALCIO A VITA!!!!

CHE D'ALEMA DIMOSTRI CHE SA FARE I SUO LAVORO!..COME DICE GRILLO, E' NOSTRO DIPENDENTE..BENE CHE CI PROTEGGA DALLE BASTARDATE DI QUESTA PSEUDO EUROPA .....

NOI TRIESTINI SIAMO STATI FANTOZZI PER 50 ANNI,CHE I SLAVI SE LA RIDEVANO CHE NESSUNO IN ITALIA SAPEVA DELLE FOIBE,CE VOLUTO CHE BERLUSCONI FACESSE FARE IL FILM,PERCHE' SI MUOVESSE QUALCOSA!!!....
E LA SINISTRA STAVA ZITTA......

pietro lascala 13.07.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo far sapere a tutti i nazionalisti che rivendicano in qualche modo l'Istria e la Dalmazia di starsene con il cuore molto in pace e di non avercela tanto con i nostri vicini slavi perchè NOI (come appartenente ai paesi dell'ASSE) abbiamo PERSO la seconda guerra mondiale e con la sconfitta abbiamo pagato con alcune aree territoriali che poi possiamo anche non rivendicare così ferocemente.

stefano vitali Commentatore in marcia al V2day 13.07.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se in un campo di calcio non sei capace di reagire alle provocazioni verbali con risposte verbali sei un perdente: è la stessa storia che vivono tutte le persone nella vita vera.
Se zidane ha valutato che le offese erano tante e tali da giustificare una reazione non verbale (tipo capocciata in petto) vuol dire che dal piano sportivo è passato ad una reazione che compete la dimensione umana della risposta, decidendo che della dimensione sportiva non glie ne fregava più niente. Ha voluto "difendere" i suoi "valori" aldilà della dimensione sportiva.
Perfetto: da un punto di vista umano non ne sappiamo abbastanza per giudicare.
Da un punto di vista sportivo, con questo ultimo gesto a sugello di una carriera di calciatore, zidane ha deciso di svilire tutto ciò che aveva fatto fino a quel momento. Cari francesi, non c'è niente da dire, il vostro zidane (sottolineerei JUVENTINO) ha gettato la sua carriera alle ortiche, perché con quel gesto, preferendo una reazione umana al corretto comportamento sportivo, ha dimostrato di NON SAPER ESSERE UN CALCIATORE, TANTOMENO UNO SPORTIVO.
A questo punto zidane vale quanto cassano, anzi, forse un po' meno.
Saluti a platini (juventino).

geronimo del baldo 13.07.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Perché avete censurato questo post?

“Sono una ex-sportiva "bianca" sposata con uno sportivo di origine africana. Nostro figlio e’ nato e cresciuto in Italia, pratica sport e non vorrei mai che un giorno potessero chiamarlo "straniero"...Come si puo’ considerare troppo massiccia la presenza di sportivi di colore in una squadra...così ingiusto e triste guardare sempre e solo l'esteriorita’! Mio figlio e’ piu’ italiano di Calderoli che a quanto pare ha ancora difficolta’ ad esprimersi in un italiano comprensibile!
L'ironia serve perche’ fa riflettere u’ delle risse... ma lo sport non era il simbolo attraverso il quale si ristabiliva la pace tra i popoli??
Alfa Omega

Maria Giovanna Darco 13.07.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

I francesi si rivolgeranno all'ONU, perchè nella legione straniera non è contemplata la sconfitta.
E' vero i francesi sono altezzosi e non possono vedere perdere i campioni che con tanta fatica hanno naturalizzato per vincere le coppe.

Gino Valerio 13.07.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento

BELLO!! Un post che parla di "RAZZA"!
Affrontiamo l'argomento senza timori:
gli italiani appartengono a una razza di ROSICONI (il che vuol dire che siamo inclini a rosicare nel caso in cui ve ne sia motivo);
i francesi appartengono a una razza di ORGOGLIONI
(il che significa essere talmente orgogliosi, nazionalisti e altezzosi da diventare semplici coglioni).
In questo contesto una capocciata in petto me la potevo aspettare da un ROSICONE in fase terminale...
Un po' come lo sputo di Totti al provocatore danese (ricordiamo le vignette su maometto quando pensiamo alle provocazioni danesi!!), e ricordiamo totti in tv che va a dire che il provocatore è il vero colpevole... aspetta un attimo: QUESTO NON E' MAI SUCCESSO!!!
Mi ricordo però che tutta la stampa italiana si scagliò contro il pupone (patrimonio di tutti gli italiani)... Così come la francia con zidane... aspetta un attimo: la francia OSANNA il suo CAPO (capo=comandante, condottiero, testa, capoccia).
OK!
1) ora che zidane ci ha insegnato che il provocatore è il vero colpevole sappiamo che Totti è innocente e non ha sbagliato
2) ora che NESSUN FRANCESE (manco Chirac) ha visto alcun gesto di FOLLIA in un campo di calcio (che non è una banlieu) tipo capocciata in petto a giocatore avversario è chiaro come UN'INTERA NAZIONE DI GENTE NON AVVEZZA A ROSICARE, TROVANDOCISI CON TUTE LE SCARPE, NON SAPENDO COME GESTIRE QUESTO NUOVO SENTIMENTO...FA FINTA DI NIENTE!!!!
Ecco che cos'è una razza: neri, bianchi, meticci, cristiani ebrei o musulmani non ha importanza. La razza è una questione culturale. E oggi L'INTERA RAZZA FRANCESE E' IN PREDA AL DELIRIUM ROSICONS (vedi daria cazzaf)

geronimo del baldo 13.07.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

storia vecchia ma attuale:
qualche anno fa ho risposto ad una provocazione con una testata
risultato: denuncia e accordo tra avvocati per non incorrerre nel penale (percosse e lesioni)
le provocazioni verbali non sono paragonabili ai gesti fisici (soprattutto per le conseguenze)
l'individuo saggio non risponde alle provocazioni, non lo fa con la forza, o se lo fa non si fa beccare (l'ultima opzione è per i cultori dello scontro e dell'orgoglio)
parlo con cognizione di causa, nel mio piccolo sono stato un piccolo zidane (non per i piedi però)

martino galbusera 13.07.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che politicamente non sono nè di destra nè di sinistra, considerando l'uso inflazionato del termine razzista, utilizzato ormai per la qualsiasi dico che:
Se essere a favore dell'autotutela di un popolo omogeneo per cultura e area geografica, non escludendo l'integrazione degli altri, significa essere razzisti allora sono razzista, se rigettare il buonismo di convenienza significa essere razzista allora sono razzista.

Franco Attanasio 13.07.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Daria Caffaz .... Spero tu stia scherzando , perchè altrimenti saresti solo una "Razzista" , parli di Leggi della Natura a vanvera senza neanche sapere quel che dici ,per usare un termine schifoso ma che ai usato tu così almeno dovresti capire, nel corse dei secoli è stata proprio "la mescolanza dei tipi" , a consentire la sopravvivenza di determinate specie animali fra cui anche quella umana

l'esempio che hai fatto con un sieropositivo è ancora peggiore di quello che hai scritto prima... per te non essere di pelle bianca è forse una malattia???

Romualdo Fusco 13.07.06 12:28 |


*********
Queste sono mie considerazioni,in assoluto.
Non chiedo ad alcuno commenti su quello che posto!
Lei chi è ?
E' un "giudice" in libera uscita?
Non ha altro da fare che sputare sentenze?
Che titolo ha ,da far ciò?
Difende la sua bastardaggine?
Riconosco le differenze tra le razze umane e a tutte le altre differenze che la Natura ha posto!
Lei è contronatura?
E' omosessuale?
Cazzi suoi!
E' piu' banale e scontato di una fiaba !
L'unica mescolanza accettabile è quella col nostro simile razziale!
Il resto sono "seghe mentali" di untermenschen!
Buono e ..a cuccia!

daria caffaz 13.07.06 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Come mai in questi post spuntano pseudo italo francesi, az o siete francesi o siete italiani, decidetevi con queste doppie nazionalità, ammettetelo così potete giocare con due mazzi di carte in perfetto stile comunista, e poi mi sembrate più francesi perchè traspare che la grander della france è stata intaccat, ma a part quest. Come mai la francia non gioca più un ruolo nello scacchiere internazionale, anzi devo notare che osteggia sempre, non spremete la meningi ve la do io la risposta. La francia è piena di immigrati,soprattutto di etnia araba, visto le colonie che avevano,ma fin qui nulla di male. Il fatto è che la francia ormai non assume più posizioni internazionali perchè teme ripercussioni di queste etnie a livello interno, per cui fa passare la falsa integrazione per tolleranza.

Giovanni Alberio 13.07.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quante cose stupide ho letto in questa mail ! Si vede che chi ha scritto l'articolo non conosce propio niente della storia francese e niente del popolo francese! Prima di tutto vi vorrei riccordare che la Francia ha tantissimi colonie(guadalupa, martinica, guyana francese polinesia francese)e si, questa gente è scura di colore...ma SONO FRANCESI. Il fatto che la squadra sia quasi totalmente nera disturba solo i razzisti (che in italia sono tanti e non avete assolutamente da fare la morale alla Francia su questo livello!!)La Francia sta vivendo un momento difficile al livello politico, ma da noi il razzismo è condamnato severamente mentre da voi è normale! Poi vorrei segnalare che Ribery non si è fatto musulmano per poter entrare nella squadre (era sicuramente eronico...) ma perche la sua moglie è musulmana. e si sa che non si puo' sposare una persona musulmana senza convertirsi...ma questo non lo potete sapere perche in Italia considerate i arabi e i neri come dei ladri e simplici venditori di borse in metro che sono meno intelligenti di voi, vero?!!anche se il problema della banlieue esiste ancora, da noi questi "neri e arabi" come li chiamate voi sono francesi da 2 o3 generazioni e sono medici, avocati e giudici!! I francesi hanno fatto un grande passo nella toleranza di gente di colore, che voi non avete ancora fatto.

Andre Sabrina 13.07.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco il senso della foto ad inizio post!

Quello che si sottintende è un ragionamento artefatto, non considerazione della realta'.
Il fatto è ingiusto verso i due bimbi che ambedue violano le leggi naturali.
Un motivo ,dio o chi per lui , la Natura per esempio, lo avranno avuto nel distinguere gli uomini e gli altri esseri terreni !
La naturale risposta è : per non fare confusione!
Ora perchè si vuole andare contro dio o la Natura ?
L'ordine naturale delle cose è altro! Non la mescolanza dei tipi.
La mescolanza dei tipi la vuole chi non si riconosce nel tipo, per imbastardire gli altri,
un pò come il sieropositivo che non prende precauzioni in campo sessuale ...muoio io ,ma ne porterò tanti con me !!

O qualcosa di simile.

Il riconoscimento delle peculiarità individuali o di razza è naturale, non riconoscerle è arroganza verso dio o la Natura !
Personalmente di dio me ne frego...ma la Natura è sacra ,in tutte le sue forme.

daria caffaz 13.07.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

De Rossi è stato un cretino, si è beccato ammonizione e squalfica.
Ma non è andato in televisione a piagnucolare per quello che McBride gli aveva detto.
EIn più De Rossi è stato criticato perfino dal suo steesso allenatore.

Quanto mi sembra patetico quell'omaccione di Zidane che piagnucola come un bambinetto sui banchi di scuola "maestro, lui mi ha detto le parolacce.."

Non è razzismo, è solo decenza e buon gusto

Elena Coch 13.07.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento

bravi,proprio bravi
ZIDANE e BLATTER.......Quella si ke è mafia......

marco ava 13.07.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Io ho sempre considerato i francesi molto fortunati. Ed effettivamnte lo hanno dimostrato in questo ciclo di vittorie calcistiche.

Tatticamente arretrati, il loro ct ha dovuto copiare Lippi per equilibrare la squadra in questo mondiale, hanno avuto la fortuna di pescare dei jolly in momenti decisivi.

La loro vera dimensione e' quella di nazionale, e di nazione oserei aggiungere, mediocre in cui qualche solista ha contribuito ad elevare il livello generale.
Hanno conquistato un mondiale, secondo me rubato, ma solo perche' giocavano in casa..

L'Italia di questo mondiale e' stata fantastica sopratutto perche' ha fatto a meno di Totti, mai incisivo, di Toni, non ai suoi livelli e di tutti gli altri fuoriclasse (chi ha detto Del Piero?.. per piacere no..).

Se in finale Totti e gli altri avessero giocato la Francia sarebbe stata ridotta ai minimi termini piu' di quanto non sia gia' stato fatto.
Ma non e' qusto cio' che e' importante..

Mi preme sottolineare che la spocchia francese non e' assolutamente fastidiosa, anzi, e' molto divertente.. rasenta il ridicolo.
Se loro sono stati colonizzati dagli africani, dagli algerini, dai mussulmani e da chiunque avesse avuto voglia di andarci, e' solo perche' sono dei deboli e anche un po' stupidi, dai diciamolo...

Hanno un gran complesso di inferiorita' e tendono allora a difendersi cercando di dimostrare la loro presunta superiorita'... Purtroppo non mi sovviene nessun campo in cui loro primeggino...

Zidane ha reagito perche' sentiva nell'aria la sconfitta, perche' aveva capito che eravamo superiori... insomma rosicava perche' era in difficolta'..
Lasciamo che i francesi difendino pure Zidane ed insultino i nostri, prima o poi smetteranno di piangere cosi' come fanno i bambini capricciosi dopo un po' che la mamma li ignora..

Un saluto a tutti quelli che si sentono italiani sempre e non solo quando l'italia diventa campione per la quarta volta..

Gianpaolo Ascione 13.07.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ormai da un pò di tempo (ricordi il "forza Ghana?") scrivi autentiche corbellerie sul tuo blog. Ribery fino a tre stagioni fa giocava in terza divisione (la nostra C) e quest'anno, con gran coraggio, il c.t. francese lo ha portato ai mondiali. Ribery ha tolto il posto in squadra ad un certo Trezeguet ed ha disputato quasi tutta la finale. E' stato sostituito solo a pochi minuti dalla fine perchè stremato e non certo perchè bianco e neo mussulmano!!!!!Questa è falsa informazione...

massi longo 13.07.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Zidane è un delinquente recidivo, per lui non possono essere invocate attenuanti di nessun tipo. Solo un coglionazzo ideologizzato potrebbe assolverlo.

Massimo Della Pena 13.07.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Giusto Beppe!
Lo sport va riconsegnato alla razza ariana!
Lo sport deve essere praticato e governato soltanto da individui di razza ariana.
In Italia abbiamo le persone giuste.
Perchè non avvalerci delle loro doti e del loro prestigio?
Si parla di tali Calderoli e Borghezio, forse più belli che intelligenti e anche non italiani (si dicono "padani", chissà che minchia vuol dire).
Sarebbe il meno!
Ciò che conta sono le cristalline doti di equità, cultura e carisma.
Ma purtroppo pare abbiamo un non trascurabile difetto: non sono razzisti.
Però non perdiamo le speranze, sono ragazzi e col tempo impareranno.
E magari fra qualche anno sulle maglie dei nostri rappresentanti "azzurri" potrà spiccare una bella croce celtica, come quella che, durante i festeggiamenti per la vittoria della nostra nazionale ai mondiali di calcio Germania 2006, si è potuta ammirare in un angolo dello striscione sventolato, se non ho visto male, dal nostro portiere titolare e che recitava, grosso modo, "Fieri di essere italiani".
Come si può non essere fieri davanti a spettacoli di questo tipo?!
Si tratta forse dello stesso portiere che qualche anno fà, quando giocava col Parma, esibì sulla "maglietta della salute" la scritta "boia chi molla"?
Quello che poi si giustificò dicendo che non conosceva la provenienza nè il significato di quella frase?
Sì?
Magari ora ci dirà che ignora tutto anche della croce celtica.
Ma anche lui è un ragazzo e crescendo imparerà.
Potrebbe per esempio entrare nel sito internet www.alterstoria.altervista.org
Lì troverà la pagina della Storia dei Simboli e finalmente saprà cos'è la croce celtica.
Meglio di così, cosa ne dici Beppe?
Ora smetto perchè, lo confesso, a trattare questi argomenti, anche se come sfottò, mi viene il vomito.
Noi persone intelligenti, tutti insieme ed in tutto il mondo, abbiamo il dovere di operare seriamente per cacciare i razzisti a calci in culo.
Da qualunque contesto civile.
Stando compatti riusciremo.

amsicora sardo 13.07.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Questo tipo di provocazioni esistono ogni domenica negli stadi. Qui evidentemente zizu non c'è la faceva più, tant'è che aveva prima chiesto di uscire, poi ha perso la testa in tutti i sensi. Il calcio giocato è fatto anche di provocazioni se gli altri ci cascano piangano se stessi. Comunque è una vergogna che la FIFA ha dichiarato zizu miglior giocatore del mondiale. Evidentemente il titolo lo avevano già assegnato prima della finale. Meditate gente.
FIFA docet. Anche se il fatto in se comunque è increscioso, non possiamo accettare lezioni dai francesi o chi per loro, blaterando le nostre malefatte alcistiche, perchè le loro sono più raffinate e più insabbiate.

Aldo Franceschini 13.07.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Ahaha bel post beppone!1!

Che dire, se non sono ridicoli?

mai vista una nazione piu' ridicola giuro.

roberto d'angelo 13.07.06 05:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma tutti sti francesi e italofrancioti santamente votati a farci capire quanto sia stata orrida e macchiata dalla sfortuna la finale di domenica... dove cappero stavano nel 1998 quando la Francia apssava per un rigore sbagliato da un italiano dopo che l'Italia aveva meritato e fatto tremare la Nuova Gallia intera per 120 minuti??? E quali menti arricchivano di saggi suggerimenti socio-razzio-caciottari quando il loro sublime genio calcistico (non il montone calvo, dico Wiltord o come caz s'appelle) pescava il jolly a 15 secondi dalla fine per scipparci una coppa che ovviamente tutti sulle rive della Senna considerano ora un ovvio premio del destino alla nazione dominante??

Non è che tutto sto furore missionario per salvare dal mare del tamarrismo becero e razzista gli italiani sia, diciamo così, suggerito da una, diciamo, possibile, certo non certa, specie di incapacità a prendere atto di avere PERSO! Irrimediabilmente e vergognosamente (grazie a Zidane, non ad altro) la coppa ad uno sputo dal traguardo?? Forse sta cosa ha irritato?
MA vi siete letti le dichiarazioni di Gallas e Thuram sui tabloid inglesi? Fatelo! Io vedrei bene un'aspersione di saggezza transalpina antirazzista anche su quei lidi. :)

Simone Fontana 13.07.06 01:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


si in effetti il pianeta è in pericolo, perche ci sono coglioni come te! Ma svegliati cretino!

pier luigi 12.07.06 13:58 |

che bella accozzaglia di frasi fatte!!!ma perche' gli extracomunitari non ve li pigliate in casa te e il tuo presidente del consiglio?se in casa tutti non vi ci entrano piateveli nder.....

stefano traussi 11.07.06 17:57 |

X STEFANO TRAUSSI e a Pier Luigi per assonanza Commento a “RAZZISMO” di Francesco ho. 17,18
11 07 06
Gentile Stefano

Sono rimasto colpito dalla incisività degli argomenti che il tuo colorito linguaggio ha saputo sostenere in contrapposizione alle mie , a tuo dire, frasi fatte.

Ti faccio notare che per utilizzare le, cosiddette, frasi fatte bisogna quantomeno averne lette in qualche testo cosa che dal tuo colorito modo di esprimerti, quantomeno ti fa difetto, almeno così dimostri utilizzando scientemente la volgarità che pare appartenerti invece di tentare di capire quello che cercavo di dire e magari confutare le mie parole con argomenti come: Berlusconi con il suo governo cercava di creare normative utili a regolamentare l’ingresso di manodopera extracomunitaria, per altro necessaria, con metodi ortodossi e non improvvisati,come pare voglia fare l’attuale governo il cui presidente del consiglio ti assicuro non è il mio anche perché sono molte le cose di costui che non condivido, e ancora mi sorprendo pensandolo alla guida di persone nel cui passato egli rappresentava uno dei rappresentanti del male nonchè il nemico.

Se le persone come te che disapprovano certi atteggiamenti dei governanti si unissero in una lotta di intelligenza e non di volgare aggressione, per altro gratuita, vuoi anche per concetti espressi con una non intenzionale supponenza, forse si otterrebbe di più con un confronto di idee, anche perché alle parolacce è inutile rispondere con altre parolacce, il risultato non sarebbe che un inutile e sterile chiacchiericcio di cui abbonda anche questo spazio
Francesco

f.marletta 13.07.06 01:24| 
 |
Rispondi al commento

X Andrè Mallin

Materazzi come dici tu è un misero podista mentre Zidane un grande campione, resta il fatto che mi sembra tutti si stiano dimenticando chi ha segnato di testa il goal del pareggio, proprio Materazzi.. podista si ma capace di saltare più in alto di tutti i francesi e di buttarla dentro, imprendibile! Imprendibile era pure il tiro di testa di Zidane, per di più lui era solo davanti alla porta.. ma niente, parata; capisco che il buon Marco non abbia il prestigio del "grande Zidane".. ma ve l'ha semplicemente messo in quel posto, ditelo pure che a Zidane dava fastido quel pareggio, ditelo che non pensava che il giocatore a cui aveva ingiustamente scippato un rigore potesse rendere tutto vano, ditelo che anche se corravate di più di fronte a Cannvaro, Materazzi e Buffon non siete riusciti ad essere pericolosi se non in un caso e dite pure che anche se Zidane restava in campo non sarebbe cambiato nulla; in ongi caso Materazzi è un grandissimo, l'ha prorpio mandato fuori di testa il povero Zidane che da galletto è finito ad essere un pollo.

Damiano Guerra 12.07.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PRINCIPINO ZIDANE PIAGNUCOLA: “MATERAZZI HA INSULTATO LE DONNE DELLA MIA FAMIGLIA” – MA DOVE VIVE ZIZOU, A OXFORD? SU QUALSIASI CAMPO DI CALCIO VOLANO INSULTI – PENSASSE PIUTTOSTO ALLA POETESSA MADRE CHE CHIEDE I TESTICOLI DEL REO SU UN PIATTO…

Paola Villa 12.07.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAGAZZIIIII ..RAGAZZIIII..

SIETE TUTTI PIENI DI BUONE INTENZIONI,NON BISOGNA ESSERE RAZZISTI..BISOGNA RISPETTARSI...SIAMO TUTTI UGUALI..ECC ECC ECC

L'UNICO PROBLEMA CHE ALL'ESTERO QUESTI PROBLEMI NON SE LI PONGONO!!!..

SIAMO SOLO NOI IN ITALIA CHE CI FACCIAMO MILLE PROBLEMI,AVETE VISTO COME I TEDESCHI CI HANNO SPUTTANATO,COME I FRANCESI,ARROGANTI CHE NON SANNO PERDERE,SI STANNO SCAGLIANDO CONTRO MATERAZZI,AVVALLATI POI' DAL QUEL PADRONE DELLA FIFA CHE E BLATTER,CHE CON I FRANCESI CI VA A NOZZE...

IO CONTINUO A RIPETERE E VE LO RIPETERO' MILLE VOLTE,NOI TRIESTINI ABBIAMO PAGATO SULLA NOSTRA PELLE,LE VOSTRE CHIACCHERE I VOSTRI TEMPI ETERNI IN DISCORSI INUTILI,..VE LO DETTO ALL'ESTERO HANNO PIU CATTIVERIA,MENTRE I COMUNISTI ILLUSI TRIESTINI FESTEGGIAVANO L'ARRIVO DEI TITINI COME LIBERATORI COMUNISTI..PENSANDO CHE FOSSERO COME LORO...I FURBI SLAVI,MAN MANO CHE ARRIVAVANO VERSO TRIESTE ,PRENDEVANO TUTTI GLI ITALIANI CHE TROVAVANO E LI BUTTAVANO VIVI NELLE FOIBE(BUCHI NEL CARSO) E FREGAVANO TUTTO...E INTANTO I COMUNISTI DI QUEL TEMPO,COME VOI ADESSO,SOGNAVANO ,DISCUTEVANO,SPERAVANO........

ILLUSI ILLUSI ILLUSI...LA VOSTRA ILLUSIONE E MODO DI FARE E UN PERICOLO ALLUCINANTE...

TIRATE FUORI LE PALLE CON GLI ESTERI,FACCIAMO COME FANNO LORO.....VOI PENSATE CHE C'E QUALCUNO IN FRANCIA CHA STA CONDANNANDO ZIDANE??? MA SE PERSINO LA FIFA LO HA PREMIATO!!! SE LA TESTATA LA DAVA UN ITALIANO,LO ESCLUDEVANO DAL CALCIO A VITA!!!!

CHE D'ALEMA DIMOSTRI CHE SA FARE I SUO LAVORO!..COME DICE GRILLO, E' NOSTRO DIPENDENTE..BENE CHE CI PROTEGGA DALLE BASTARDATE DI QUESTA PSEUDO EUROPA .....

pietro lascala 12.07.06 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ammiro la reazione di Zidane ! Alle provocazioni(se ci sono state) è giusto rispondere per le rime! Non mettersi a supplicare il "giudice" che ci dia ragione...(di che?) !
Da buon non europeo ha risposto come un uomo normale ...coi fatti !Gli europei non hanno piu' questa capacita'!

Viva il normale Zidane.

daria caffaz 12.07.06 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo non è facile per i francesi in questo periodo. Diciamo che come Italiano li capisco. In questo campo abbiamo piò o meno gli stessi problemi. Ma non è un problema nuovo. é almeno 3 secoli che siamo alle prese con la conoscenza dei nostri vicici e dei lontani... risolvere questo problema corrisponderebbe a risolvere la qualità della vita di tutti noi.Tutti, noi, voi, loro eppure essi. E forse la soluzione ci sta davanti agli occhi ogni giorno. Ogni volta che incontriamo la diversità. Forse bisogna fare come fanno i bambini, che quando trovano un bottino da dividere, uno lo divide e l'altro sceglie. I bambini sanno come fare a dividersi i frutti della terra, senza che nessuno ci rimetta. Due bacucchi miliardari, invece continuano nel loro gioco infantile di rendere gli uomini come dei soldatini.

ciro quaranta 12.07.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Tutto è così semplice, se un bianco è un testa di az, bisogna prenderne atto, come bisogna prenderne atto se uno di colore è un testa di az è un testa di az, tutto qui, poi basta sostituire a bianco o nero la parola etnia e si ha lo stesso risultato. Comunque a parte questo trovo impressionante l'utilizzo del termine razzista solo perchè si crede ad un'identità nazionale e si rigetta un modello di integrazione come quello francese, adesso i cagasotto perbenisti parlano di scuse a zidane, ma vi siete bevuti gli ultimi neuroni. Alcuni siti islamici si sono mossi all'inizio in difesa del loro zidane definendoci spazzatura d'Europa, senza neanche sapere cosa avesse detto quello, adesso la mamma vorrebbe castrare Materassi, questo per voi è razzismo o lo definite difesa dell'onore. Sapete quanto hanno dovutto sopportare i nostri connazionali in termini di soprusi in Francia e Germania a causa del lavoro?
quello non era razzismo o cosa?, I peggiori razzisti secondo me, sono quelli che per timore di essere tacciati per razzisti diventano buonisti ad oltranza.
comunisti docet.

Tino Varino 12.07.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZIIIII ..RAGAZZIIII..

SIETE TUTTI PIENI DI BUONE INTENZIONI,NON BISOGNA ESSERE RAZZISTI..BISOGNA RISPETTARSI...SIAMO TUTTI UGUALI..ECC ECC ECC

L'UNICO PROBLEMA CHE ALL'ESTERO QUESTI PROBLEMI NON SE LI PONGONO!!!..

SIAMO SOLO NOI IN ITALIA CHE CI FACCIAMO MILLE PROBLEMI,AVETE VISTO COME I TEDESCHI CI HANNO SPUTTANATO,COME I FRANCESI,ARROGANTI CHE NON SANNO PERDERE,SI STANNO SCAGLIANDO CONTRO MATERAZZI,AVVALLATI POI' DAL QUEL PADRONE DELLA FIFA CHE E BLATTER,CHE CON I FRANCESI CI VA A NOZZE...

IO CONTINUO A RIPETERE E VE LO RIPETERO' MILLE VOLTE,NOI TRIESTINI ABBIAMO PAGATO SULLA NOSTRA PELLE,LE VOSTRE CHIACCHERE I VOSTRI TEMPI ETERNI IN DISCORSI INUTILI,..VE LO DETTO ALL'ESTERO HANNO PIU CATTIVERIA,MENTRE I COMUNISTI ILLUSI TRIESTINI FESTEGGIAVANO L'ARRIVO DEI TITINI COME LIBERATORI COMUNISTI..PENSANDO CHE FOSSERO COME LORO...I FURBI SLAVI,MAN MANO CHE ARRIVAVANO VERSO TRIESTE ,PRENDEVANO TUTTI GLI ITALIANI CHE TROVAVANO E LI BUTTAVANO VIVI NELLE FOIBE(BUCHI NEL CARSO) E FREGAVANO TUTTO...E INTANTO I COMUNISTI DI QUEL TEMPO,COME VOI ADESSO,SOGNAVANO ,DISCUTEVANO,SPERAVANO........

ILLUSI ILLUSI ILLUSI...LA VOSTRA ILLUSIONE E MODO DI FARE E UN PERICOLO ALLUCINANTE...

TIRATE FUORI LE PALLE CON GLI ESTERI,FACCIAMO COME FANNO LORO.....VOI PENSATE CHE C'E QUALCUNO IN FRANCIA CHA STA CONDANNANDO ZIDANE??? MA SE PERSINO LA FIFA LO HA PREMIATO!!! SE LA TESTATA LA DAVA UN ITALIANO,LO ESCLUDEVANO DAL CALCIO A VITA!!!!

CHE D'ALEMA DIMOSTRI CHE SA FARE I SUO LAVORO!..COME DICE GRILLO, E' NOSTRO DIPENDENTE..BENE CHE CI PROTEGGA DALLE BASTARDATE DI QUESTA PSEUDO EUROPA .....

pietro lascala 12.07.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Di triste c'è solamente la consapevolezza di quanto l'essere umano tenda a sviluppare solamente le sue DOTI PEGGIORI!!!

AnnaRita Russomanno 12.07.06 21:27| 
 |
Rispondi al commento

La finale Italia-Francia deve essere rigiocata perché falsata dalla provocazione razziale di Materazzi, quando l’Italia era in ginocchio, era l’unico modo per fare arrivare gli azzurri ai rigori.
Questa è la posizione ufficiale del sito
www.fottilitalia.com il sito antitaliano

alice suella 12.07.06 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sì eccolo qua. mi rispondo da solo.

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=103906


Non vorrei dire una cosa che non è del tutto vera, ma io presumo di sì . (poi come si dice da me "balle cattu e balle vendu" vero Beppe?)

Ma ho sentito alla radio che IL SIGNOR CALDEROLI ha commentato così la vittoria del mondiale: "Abbiamo vinto contro una squadra di negri, comunisti e islamici"

qualcuno me lo conferma?

che tristezza ragazzi. quell'uomo è pagato.

Fabio Canelli 12.07.06 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Tanti in Francia non sono molto d'accordo con Zidane e Chirac e l'atteggiamento dei "Bleu" in generale e ci hanno fatto una bella canzoncina

http://www.france-echos.com/IMG/mp3/COUPDEBOULE.mp3

Gio' Cont 12.07.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

leggete qua
http://www.cesnur.org/2006/mi_07_10.htm
e d'alema si auspica che tra 10/20 anni l'Italia abbai una nazionale multietnica (da repubblica.it)
ma vaffancuore sinistra!!!!

franco guarnieri 12.07.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per come la vedo io il Mondiale è stato un'okkasione per far baldoria in allegria con i miei amici , così è stato , ci siam divertiti , la Nazionale ci ha dato motivo di far "casino" per una nottata ... tutto il resto son solo chiacchiere , il calcio serve a divertire le persone (almeno così credo dovrebbe essere) , per me la parentesi calcistica si chiude per riaprirsi con i prossimi Europei

Aldo Fusco 12.07.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Non è che forse è più semplice individuare in un gruppo o in un popolo definito, le cause di tutti i mali del mondo anzichè riconoscere che ciascuno di noi, io per primo, abbiamo un ruolo con le nostre scelte, con i nostri consumi, nel modo in cui stanno andando le cose? Probabilmente è così... ma è meglio non pensarci... io compro un prodotto cinese lo pago poco perchè gli operai di una fabbrica di Shenzen sono trattati un pochino peggio degli animali... la signora Fallaci -o altri- prende la macchina o l'aereo e il petrolio che consuma serve a finanziare (insieme a quello che consumo io... tu... lui... lei... l'altro...) qualche finta guerra di religione qua e la...

E se fossimo tutti anelli della stessa catena?


davidevaccarin.blogspot.com/2006/06/e-se-fossimo-tutti-anelli-della-stessa.html

Davide Vaccarin 12.07.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Io non credo che la nostra vita subirebbe profondi mutamenti o le nostre giornate sarebbero più felici se Materazzi chiedesse scusa per ciò che ha detto e Zizù per quel che ha fatto. Semplicemente ci sarebbero due imbecilli in meno sulla terra.

marco maxia 12.07.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZIIIII ..RAGAZZIIII..

SIETE TUTTI PIENI DI BUONE INTENZIONI,NON BISOGNA ESSERE RAZZISTI..BISOGNA RISPETTARSI...SIAMO TUTTI UGUALI..ECC ECC ECC

L'UNICO PROBLEMA CHE ALL'ESTERO QUESTI PROBLEMI NON SE LI PONGONO!!!..

SIAMO SOLO NOI IN ITALIA CHE CI FACCIAMO MILLE PROBLEMI,AVETE VISTO COME I TEDESCHI CI HANNO SPUTTANATO,COME I FRANCESI,ARROGANTI CHE NON SANNO PERDERE,SI STANNO SCAGLIANDO CONTRO MATERAZZI,AVVALLATI POI' DAL QUEL PADRONE DELLA FIFA CHE E BLATTER,CHE CON I FRANCESI CI VA A NOZZE...

IO CONTINUO A RIPETERE E VE LO RIPETERO' MILLE VOLTE,NOI TRIESTINI ABBIAMO PAGATO SULLA NOSTRA PELLE,LE VOSTRE CHIACCHERE I VOSTRI TEMPI ETERNI IN DISCORSI INUTILI,..VE LO DETTO ALL'ESTERO HANNO PIU CATTIVERIA,MENTRE I COMUNISTI ILLUSI TRIESTINI FESTEGGIAVANO L'ARRIVO DEI TITINI COME LIBERATORI COMUNISTI..PENSANDO CHE FOSSERO COME LORO...I FURBI SLAVI,MAN MANO CHE ARRIVAVANO VERSO TRIESTE ,PRENDEVANO TUTTI GLI ITALIANI CHE TROVAVANO E LI BUTTAVANO VIVI NELLE FOIBE(BUCHI NEL CARSO) E FREGAVANO TUTTO...E INTANTO I COMUNISTI DI QUEL TEMPO,COME VOI ADESSO,SOGNAVANO ,DISCUTEVANO,SPERAVANO........

ILLUSI ILLUSI ILLUSI...LA VOSTRA ILLUSIONE E MODO DI FARE E UN PERICOLO ALLUCINANTE...

TIRATE FUORI LE PALLE CON GLI ESTERI,FACCIAMO COME FANNO LORO.....VOI PENSATE CHE C'E QUALCUNO IN FRANCIA CHA STA CONDANNANDO ZIDANE??? MA SE PERSINO LA FIFA LO HA PREMIATO!!! SE LA TESTATA LA DAVA UN ITALIANO,LO ESCLUDEVANO DAL CALCIO A VITA!!!!

CHE D'ALEMA DIMOSTRI CHE SA FARE I SUO LAVORO!..COME DICE GRILLO, E' NOSTRO DIPENDENTE..BENE CHE CI PROTEGGA DALLE BASTARDATE DI QUESTA PSEUDO EUROPA .....

pietro lascala 12.07.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uomo contro donna
colore contro colore
religione contro religione
nazione contro nazione...
Ma quando cresceremo?

Borges racconta questa storia:

Un feroce inquisitore catturò un musulmano e lo mise al rogo. Mentre tornava a casa sul suo cavallo, scoppiò uno spaventoso temporale e un fulmine lo incenerì.
Dio si vide arrivare questi due che sembravano due carboncini
.. e non riuscì a distinguerli

viviana vivarelli 12.07.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci si mette un secondo a trovare dei precedenti non proprio morigerati a un calciatore, perché l’ambiente è questo: insulti, botte, sgambetti, colpi bassi, frasi da dimenticare, tutto fuorche’ un sano agonismo sportivo
Gli italiani sembrano interessati solo acchecca/cchio ha detto Materazzi . In quanto a chi ne vuol farne un eroe di dx o di sx, mi pare che scendiamo in un ridicolo tombale, come vedo grotteschi i commenti esagerati su questi giocatori come fossero i grandi eroi di Salamina o figure epiche da mito
Sull’Espresso leggo di Gattuso: "un gladiatore..un leader potenziale..un vero condottiero..dal carisma esuberante che non conosce timori reverenziali...ammutolisce solo dinanzi a Gigi Riva, un dio pagano ai suoi occhi...un vero capo tribù...": Ma dico? nessuno che sghignazzi? Abbiamo perso ogni senso delle proporzioni?
Un’altra cosa mi sembra grottesca: che si differenzi il vandalismo delle svastische da chi rovescia un’auto davanti alla sede di FI, come se il 1° fosse un atto malvagio e il 2° l’eroica mossa di una presunta lotta di classe Non sarà certo con uno sfrego su un muro o un danneggiamento di cosa altrui che si manifesterà una lotta politica intelligente
Qualcuno si deve essere letto troppi giornalini a fumetti! O sarà un certo epos onnipresente in certe menti che fa trasfigurare due calci a una palla o un atto da teppisti. Io, in quanto donna, di fronte a questi eccessi di mano o di mente resto di ghiaccio
E oggi, intanto che il popolo italiano pazziava dietro Materazzi, e le piste calciste nere o rosse, la giunta per l’autorizzaz. a procedere presieduta da Giovanardi ha negato l’autorizzaz. nei confronti di Fitto con la motivazione che non c’era di che... insomma l’accusa era di tangenti, corruzione, falso continuato e finanziamento illecito dei partiti (?!)Ma si vede che è poco!
Uno ha detto che il parlam. pensa solo ad aumentarsi la paga e a difendersi i privilegi
E fanno bene! visto che gli italiani hanno il cervello in pappa

viviana vivarelli 12.07.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

"A tavola mi sono mosso su una linea italo-spagnola, con deviazioni tedesche, indiane, cinesi e messicane. Non mi sono sentito punto sul vivo quando un giornale tedesco ha proposto di boicottare la pizza. Non erano i tedeschi, la gente, il popolo, ma un giornale, "Bild" o "Spiegel", comunque 1 per la scarsa originalità
Sarebbe come pubblicare in Germania una frase a scelta di Calderoli e fare credere che sia il pensiero di un intero paese. Ma no, è Calderoli

Cos'hai provato in quel momento?" è la prima domanda che cancellerei dal manuale del buon giornalista. Infatti è la più frequente, specie in tivù. Ci sono momenti di felicità totale in cui si pensa ai vivi, ai morti, o non si pensa perché si è troppo stanchi..
Ci sono premiazioni caciarone, altre solenni
Tra quelle, come dire, un po' stravaganti, verrà ricordata quella di una squadra di calcio che proprio lì, sul prato, si è festosamente riunita intorno a un compagno seduto su una sedia appositamente trasportata mentre un altro gli tagliava i capelli
Poi uno s'è tolto le braghe e le ha lanciate alla curva, cingendosi i fianchi di un tricolore, altri se lo sono messi al collo, un altro s'è fatto uno scialletto come la befana, un altro aveva un cappello da mago. Chi vuol essere lieto sia e non spacchiamo il capello in quattro, quello che conta è il risultato, ma alla sagra del cocomero si sono viste premiazioni più composte

..tutti i giornali inglesi, americani, tedeschi, stanno dando un fiume di danaro a sordomuti diversamente assortiti, per chiarire il mistero: "cosa ha detto Materazzi a Zidane".. finora ho letto non meno di 15 interpretazioni diverse, tutte spacciate per certissime... ora, poichè Materazzi non ha parlato per 27 minuti, ma solo per pochi secondi, non può aver infilato tutti gli insulti che gli vengono attribuiti; per cui ci sentiremmo di consigliare ai suddetti giornali un sordomuto italiano

gianni mura 12.07.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Dopodichè vorrei aggiungere che a discapito delle apparenze che depongono per una Francia "aperta e cosmpolita" la realtà è ben dversa.Fanno giocare gli immigrati perchè giocano meglio dei bianchi ma poi nelle loro città la realtà è quella del ghetto delle banlieue. Oltrettutto i francesi sono razzisti anche con gli ialiani. Oh ma questo immagino che vada bene. Che ci diano dei buffoni, mangiaspaghetti, truffaldini e mafiosi va bene. L'importante è che non si dica dei magrebbini. Che grande popolo!

valeria ghera 12.07.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Intanto, noto con raccapriccio che nessuno ha capito che il post di Grillo era ironico. Cmq a tal proposito vrrei dire alla signora mamma di Zinedine Zidane deto anche "capocciata facile" che non possiamo servirle i testicoli di Marco Materazzi su un piatto perchè qui siamo in Occidente e certe procedure non si paticano. Non legalmente almeno.

valeria ghera 12.07.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo gareggiare all'Italiano o al Francese più idiota?
Buon gioco!

emilio d'ambrosio 12.07.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa significa "Lo sport va riconsegnato alla razza ariana."? Davvero il colore della pelle dovrebbe essere una pregiudiziale alla cittadinanza? E' ironia (come spero) o pregiudizio? Se e' pregiudizio, e' anacronistico e triste.

Maria Pia De Caro 12.07.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si smetta di sottolineare i difetti dei Francesi!
Quanti ne abbiamo noi?
Si è vinto al calcio, ma questo non ci emenda dai tanti difetti, che abbiamo!
Si dia la giusta dimensione all'evento!
Si è vinto ad un gioco, che si può leggere come una metafora della vita: la serietà e la determinazione nell'impegno consentono di raggiungere obiettivo!
Si prendano in giro i tifosi Francesi, ma non si cada nelle offese, che esprimono solo ignoranza e volgarità!
Condividiamo una cultura millenaria, che ci unisce intimamente, facendo sì che ognuno si senta, innanzitutto Eurpeo e, poi, Tedesco, Francese o Italiano.
Polemizzare per un gioco è divertente, ma non si manchi di rispetto, altrimenti si diventa imbecilli!

emilio d'ambrosio 12.07.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalismo, razzismo, francesi e italiani.... si parla tanto quando in realtà di cose se ne sanno veramente poche. Vado in Francia spesso e ho un sacco di amici lì e vi posso dire che di razzismo se ne parla solo nei piani alti della società e in circostanze puerili come il calcio. Tra gente comune si è tutti fratelli qualunque sia la nazionalità o il colore della pelle.
Dovremo cantare tutti "Fratelli del Mondo.... ma molti direbbero che questa è Demagogia...poveretti loro...
P.S: se avete l'occasione guardatevi un film dal titolo "La legge è legge" con Totò & Fernandel: uno italiano e l'altro francese e vi toglierete i dubbi che avete. ciao

Pier Paolo Mattei 12.07.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Lo sport va riconsegnato alla razza ariana."

Ma Beppe... spero che tu astia scherzando con questa affermazione, altrimenti perdi uno stimatore.

Lo Sport deve essere di tutti, senza discriminazioni ne preferenze di razza. La storia di Ribery e dei farmaci son cose assurde, non devono succedere.

Ripeto: LO SPORT NON DEVE AVERE RAZZA NE RELIGIONE, LO SPORT E' DI TUTTI E PER TUTTI!!!


vorrei solo aggiungere una cosa a quanto postato precedentemente...anche per rispondere ai gentili interlocutori della discussione....che il clou si raggiungerebbe se in forza di questa mezza vittoria ai mondiali, raggiunta obiettivamente con il sudore, il coraggio, lo sforzo fisico, ma anche con le furbizie, i calcetti, le sceneggiate a bordo campo e i finti svenimenti dei ragazzoni azzurri (pronti a crollare fulminati a terra alla prima corrente d'aria spostata dal gomito di un avversario), si pensasse ad un'amnistia generale per questi "eroi" e per i loro magnaccia, compresa la famiglia Moggi e dintorni... allora si che resterei a Parigi per il resto della mia vita, visitando l'italia come quell'ameno paese di una bellezza sconvolgente e dagli abitanti indolenti e vili... e buon pro vi faccia questa vittoria ai mondiali, se riuscira' a stimolare almeno un po' quel senso di civilta' e di moralita' che il resto d'europa ha raggiunto da un pezzo e vi chiede con insistenza...
grazie per l'attenzione e lo spazio

andrè mallin 12.07.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da italo francese (esattamente diviso a meta' tra un padre francese e una madre italiana) vorrei esprimere tutta la mia delusione per lo spettacolo poco edificante visto domenica. una sfida che conteneva tutti gli elementi per diventare un bellissimo confronto tra due culture calcistiche, due grandi tradizioni europee, due importanti fette di storia di questo continente e non solo. insomma, un occasione di quelle che trasformano il calcio in Calcio, e quindi in fenomeno sociale importante per tutti. Invece abbiamo visto due squadre mediocri giocare mediocremente (Molto meglio la Francia dell'italia, comunque..), un grande campione (Zidane) perdere la testa di fronte ad un piccolo podista (Materazzi) che la testa non l'ha mai avuta, e in definitiva, uno spettacolo assai poco edificante. In questo scarso spirito edificante, come al solito ha primeggiato l'Italia pallonara...gioco spezzettato e giocatori italiani sempre per terra ( questa e' stata una costante per tutto il mondiale), sceneggiate e palloni rinviati alla meno peggio, catenaccio (si dice cosi no?) e cazzotti alla derossi, e tutto l'armamentario della solita italia meschinella e livorosa, pronta a buttarsi per terra se attaccata per poi attaccare alle spalle... insomma...ahime'...ancora una volta l'armamentario tipico per cui vengo tuttora...bonariamente..preso in giro dai miei amici francesi..
per arrivare al clou: materazzi! figlio di mediocre allenatore (se nn sbaglio) e mediocre giocatore, frequentatore incallito della curva laziale ( altro ambiente molto blasèe..) e spaccastinchi di professione.Questo campione venerato dell'italico pallone non trova di meglio che insultare le origini e la famiglia di Zizou alle spalle del giocatore (sperando magari di non essere sentito.altra caratteristica italiota, quella di parlare alle spalle a bassa voce).contribuendo a macchiare la carriera di un grande giocatore come Zizou
insomma.ancora una volta ho dovuto vergognarmi della mia meta' italiana...che tristezza

andrè mallin 12.07.06 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un problema, che si è molto acutizzato in questi giorni, è costituito dall'arrivo gradualmente crescente di migliaia di persone sia dal sud, sia dall'est!
E' di tutta evidenza che la causa vera, che induce milioni di persone ad abbandonare i loro Paesi, affrontando tante sofferenze ed esponendosi anche al rischio della morte, è quella economica.
Occorre chiedersi, però, se si risolve davvero il loro problema, arrivando quì da noi, dove diventano oggetto di violenza di ogni natura!
Ogni comune cittadino vive quotidianamente la dimensione del degrado sociale della vita urbana, che é sempre meno rappresentativa di un'identità culturale e sempre più agitata da insicurezza, violenza verbale, comportamentale e fisica!
E' indicibile violenza psicologica anche vedere esseri viventi, che hanno smarrito la loro umanità!
Le cause di questa degenerazione non è identificabile nella volontà delle persone migranti, che hanno gli stessi pregi e difetti di ogni persona, pertanto non vanno né criminalizzate né santificate, ma é nelle loro difficoltà a reperire lecitamente di che vivere decentemente, divenendo, così, facile strumento di criminali.
Da un inferno all'altro: da una vita stentata ad un'altra senza dignità.
Si dovrebbero rivendicare per i loro Paesi di origine aiuti in istruzione tecnologica, in mezzi materiali, perché possano valorizzare le loro risorse naturali, e la concessione di accordi commerciali privilegiati, supportando, così, le loro asfittiche economie, perché possano progressivamente divenire protagonisti della loro vita e della loro storia.
E, ancora, fornire conoscenze e strutture igienico/sanitarie, sollecitazioni ai loro governanti per un ordine politico, sociale ed economico interno rispettoso del diritto ed, infine, una sensibilizzazione al problema dei problemi: l'eccesso di natalità, che mette a repentaglio, non solo, i rapporti tra gli Stati, ma lo stesso equilibrio ecosistemico, rimuovendo le condizioni di vita su nostro pianeta!

emilio d'ambrosio 12.07.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

seconda parte
In questo, credo, consista la bellezza della vita su questo pianeta.
Si divulghi il principio della responsabilità procreativa!
Certo tale azione promotrice e sensibilizzatrice dovrebbe essere svolta dall'ONU, ma, ormai, è divenuta solo un organismo, che elargisce lauti stipendi ed é, spesso, sede di scandali.
Ha smesso di fare POLITICA, certamente per colpa della miopia dei grandi Stati, che l'hanno asservita ai propri interessi nazionali!
Ma tant'é!
Spero, comunque, in una sua palingenesi. Tutti trarrebbero vantaggi, giacché i rapporti internazionali sarebbero più armonici!
Non condivido assolutamente ciò che fa il furbo bottegaio Berlusca, però é necessario che il centrosinistra, a livello centrale elabori una strategia su questo immane problema, che bandisca espressioni proprie della bassa demagogia e becero populismo, che affollano le bocche dei soliti cialtroni, dimentichi di avere anche un cervello.
In tante realtà locali se ne potrebbe avviare la sperimentazione: rapporti diretti con i governi dei vari Stati, affinché con la nostra attiva solidarietà siano responsabilizzati a rimuovere le cause suindicate.
L'accoglienza e l'integrazione di milioni di persone è irrealizzabile per l'impossilità fisica oggettiva, per cui non vedo altra alternativa al rimpatrio, con enormi costi materiali ed umani!
A meno che irrespesponsabilmente non si voglia fomentare l'insofferenza sociale reciproca, già strisciante, ed alla conseguente incertezza far corrispondere una legislazione civile sempre più autoritaria, come già si verifica in altri contesti statali ed inizia a prendere corpo anche tra noi.
Non si creda di risolvere i problemi di centinaia di milioni di persone, ospitandole in Europa, dove la densità demografica è già altissima, soprattutto in Italia, dove essa é addirittura tre volte quella media europea (oltre 200persone/kmq)

emilio d'ambrosio 12.07.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

terza parte
E' ingenuo, se non, addirittura, ipocrita e, poiché attiene alla vita di milioni di persone, é qualificabile come un'espressione di sado-masochismo!
E' filantropia, che é pur sempre disprezzo di ogni altra forma di vita, il cui habitat viene distrutto e compromessa inesorabilmente la stessa esistenza con un atroce cinismo!
Un comportamento incredibilmente incoerente con gli stessi principi religiosi, in particolare cristiani, cui moltissimi di questi autori, si ispirano!
La politica del "lasciate che arrivino, perchè da loro stanno peggio" si rifà al semplicemente ad principio di fisica idraulica dei "vasi comunicanti":le molecole di un sistema liquido si spostano da un punto ad un altro fino a quando la pressione non diviene omogenea in ogni punto dello stesso".
Il fenomeno fisico è trasferibile al modo biologico umano: il fenomeno migratorio incontrollato cesserà, quando si determinerà ovunque la stessa situazione socio-economico.
E, cioé, quando si affermerà l'ecumenismo delle sofferenze umane, anziché la loro rimozione!
Anziché farci carico di aiutarli a risolvere le loro difficoltà nei loro Paesi, operiamo, perché queste si espandano a livello planetario.
L'essere umano, grazie sua all'intelligenza, dovrebbe agire per anticipare l'insorgenza di un problema, anziché esserne dominato e schiacciato, ma, purtroppo, la Storia ci racconta che raramente questo é accaduto!
Sì alla razionalità, no alla demagogia di qualunque matrice!

emilio d'ambrosio 12.07.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Giusto, vogliamo parlare del povero Bartez?
Costretto a travestirsi da Buddha per poter giocare?

Vincenzo Blanco 12.07.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, come gli capita spesso, ha percorso la perigliosa ed accidentata strada del paradosso ironico o dell'ironia paradossale (non riesco a decidere fra le due): curiosando qua e là fra i commenti ho avuto fin la grottesca impressione che qualcuno abbia preso alla lettera il suo post, ma forse sono i miei neuroni che se ne vanno ciascuno per conto proprio a causa dell'incalzare implacabile dell'età.

Ora, il dato di fatto è che la Francia ha rischiato (e per larghi tratti della finale obiettivamente meritato) di vincere il mondiale con una nazionale in cui forse l'unico francese doc era tal Ribery, clone mediocre del Duino Gorin che scorazzava sulla fascia destra in un Milan d'antan scodellando sghimbesci assist per le nobili estremità inferiori dello sciagurato Egidio Calloni, il mitico Fabien Barthez portiere fra i più mediocri del pianeta ma dotato di culo stratosferico (nel senso di sorte sistematicamente propizia anche di fronte ai più grossolani ed imperdonabili obbrobri in parata, respinta, uscita e rinvio di piede o di mano) e forse Gallas, il meno scarso dei tre (mi dicono dalla regia che Sagnol è di sangue spagnolo). Che fare? In un calderoliano richiamo all'unità nazionale e alla purezza della razza(ma chi ha riciclato e disinfettato il pulpito all'alfiere della secessione?) irridere i cugini d'Oltralpe che schierano "negri, islamici e comunisti (tiè Barthez)" ed in quanto tali sono votati alla sconfitta? O riconoscere comunque in splendidi atleti come Thuram, Henry, Vieira, e dulcis in fundo Zidane, dei francesi a tutto tondo con i (pochi) pregi ed i (molti) difetti del francese-tipo e la trascurabile particolarità di una derivazione etnica eterogenea? Ma in pieno terzo millennio la cultura, il senso di appartenenza non dovrebbero contare di più di angoscianti considerazioni etnico-razziali?

Luca Rinaldoni 12.07.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

BASTA A PIAGNESE ADDOSSO!!!

SIAMO CAMPIONI DEL MONDOOOOOOOOOOOOO!!!!

GRILLO VATTENE IN GHANA!

alex bianchi 12.07.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ha scritto questo post che dovrebbe a mio parere ragionare in un contesto più ampio:

BENE CMQ IO SONO DI TRIESTE,E SONO 7 MESI ,DA QUANDO C'ERA LA CAMPAGNA ELETTORALE CHE VI DICEVO CHE IN EUROPA GLI STIAMO TUTTI SULLE PALLE , E NON PERCHE' C'ERA AL GOVERNO BERLUSCONI(CHE ADESSO SARA CON LA PANCIA ALL'ARIA IN SARDEGNA,CON UN 7 VELINE A SUO COMPLETO SERVIZIO.....)
SONO 7 MESI CHE VI DICO CHE NOI TRIESTINI OGNI GIORNO CI IMBATTIAMO NELL'INVIDIE DI POPOLI COME QUELLI SLAVI,CROATI E SLOVENI ,CHE CONTINUANO A SCRIVERE SUI MONTI INTORNO A TRIESTE,IL NOME DI TITO,PERCHE' ,NELLA LORO MENTALIA NAZIONALISTA,TITO E QUELLO CHE C'E LA MESSA NEL CU...,CHE CI HA FREGATO L'ISTRIA,LA BELLISSSIMA ISTRIA,UNA REGIONE CHE DA DA VIVERE ALL'INTERA CROAZIA CON IL TURISMO,CHE SE NO, SAREBBE UN PAESE DEL TERZO MONDO (LO E CMQ)..QUANDO ANDATE IN CROAZIA,VOI FENOMENI ILLUSI,LE CASE CHE VI AFFITTANO SONO QUELLE CHE HANNO FREGATO A NOI E A VOI, CIOE AGLI ITALIANI!!

Da quando esistono le guerre,cioè da quando l'uomo calpesta la terra, la o le nazioni perdenti sono quelle che poi subiranno nei vari trattati di pace le condizioni economiche politiche geografiche e sociali più restrittive.Questo non esiste solo in Italia ma anche in Germania(Alsazia e Lorena),Austria,Ungheria(Banato,Vojvodina,Transilvania) e via scorrendo.
Ricordiamo poi che la bellissima Trieste che vediamo oggi,con i suoi palazzi e castelli(Miramare) non sono stile ventennio ma stile Asburgico costruiti anche da architetti ungheresi.

stefano vitali Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oddio, l'Italia s'é desta.
quella peggiore peró.
italiani che attaccano la Francia perché la loro squadra é piena di francesi di origini diverse (come sará l'Italia tra 10/20 anni, solo che loro sono avanti...) italiani che ci danno giú con gli slavi e che rivendicano Istria e la Dalmazia...e giú contro i rossi comunisti, no global, negri, musulmani...
se la vittoria della nazionale ha risvegliatto l'italietta fascistoide che canta faccetta nera, non conosce la storia ma la vuole riscrivere,
oddio, allora era meglio che vincesse la Francia!!!
é vero e l'ho giá scritto che in giro c'é un setimento diffuso antiitaliano, dovuto, lo ammetto anche all'invidia per quello che abbiamo (ma spesso non ci meritiamo). sono italiano e vivo all'estero. non mi piace quando mi considerano per la nazionalitá, ma guai a comportarsi come loro e a cadere nel volgare nazionalismo che in Italia, come nel resto d'Europa ha fatto molti danni e molti morti.
lasciamo stare l'Istria e la Dalmazia, e ammettiamo che un pó di culo ai mondiali l'abbiamo anche avuto e che Matterazzi é un pirla come Zidane un cafone e basta!!!
ciao

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si parla di tutto!

Si condanna l'uccisione dell'orso bruno (premetto che sono d'accordo), ma non si parla più di ABORTO!

"Ogni anno in Italia ci sono circa 140,000 aborti. Dal 1978 ad adesso il totale aborti in Italia circa è di 4,5 milioni".

E voi cosa ne pensate?

Clicca sul mio nome ed entra nel blog!


SE VOLETE ESPRIMERE TUTTA LA VOSTRA AMICIZIA E SOLIDARIETA AI ROSICONI FRANCESI SCRIVETE A:

presse.rome-amba@diplomatie.gouv.fr

Ufficio stampa dell'ambasciata francese a Roma.

Dai! Diamogli addosso a questi schifosi!

franco franchi 12.07.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggete il link presente nel post mi sembra che contraddica quanto scritto nel post di beppe!!

ivan passiatore 12.07.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Leggo su un trafiletto in prima pagina di un quotidiano che:"I francesi chic ruttano sugli italiani" Davvero? Poveracci, bisogna capirli! D'altronde non riescono a nascondere il senso di frustrazione che hanno nei nostri confronti. E se lo portano dietro dai tempi di Giulio Cesare che portò la civiltà di Roma a quei quattro contadini barbari dei Galli che la conobbero insieme a qualche legnata sulle gengive. Forse dipende da questo la "pronunscia franscese" come quella dell' Ispettore Clouseau che fa ridere tutto il mondo. E questo senso di frustrazione li ha costretti ad inventare un fumetto - Asterix - con cui potersi consolare falsando la storia. E' sempre questo senso di frustrazione che li fece arrivare a Barletta per la famosa sfida proclamando al mondo che ci avrebbero massacrato e tornandosene poi a casa, chi ci riuscì, con la schiena rotta. Per non parlare del grande Napoleone il quale dopo averci rubato tutto quello che poteva (ridateci la Gioconda e tutto il resto con cui tenete in piedi il Louvre), dovette suo malgrado accettare la nostra "ospitalità" all'isola d'Elba. E ora pur di vincere questo mondiale si sono "appecoronati" (chinati a 90 gradi) nei confronti di un gruppo di negri e mussulmani che miracolosamente sono diventati francesi e che con la Francia c'entrano come gli esquimesi con lo Zaire. Ai tempi della disfida di Barletta si sarebbero chiamati mercenari. Ma d'altronde i francesi con i mercenari hanno una certa dimestichezza. Basta ricordare la Legione Straniera in cui la grande Francia accoglieva assassini e delinquenti da tutto il mondo per poi mandarli a combattere al posto dei francesi che si mantenevano le colonie restandosene al sicuro sulle rive della Senna (dice niente l'Algeria?). Mes pauvres petits! Ci fate veramente compassione malgrado la vostra prosopopea e la vostra puzzetta sotto il naso.Avete sempre ruttato su les italiens, ma una volta lo facevate con più stile.

giannetto pacifico 12.07.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI ..CIOE' COME FARSI PRENDERE PEL CUL...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE.

CARI SINISTROIDI O PSEUDOANARCHICI,DISSUBIDIENTI,NOGLOBAL...SI IN PRATICA VOI MEDIOCRI,ITALIANOTTI CON LA MAGLIETTA DEL C'E,CHE POI NON C'E PIU' E MORTO CON UN MITRA IN MANO,IN PRATICA PORTAVA LA LIBERTA' AMAZZANDO,QUELLO CHE FANNO GLI AMERICANI ADESSO...MA IL CE E IL CE..........!!!???

BENE CMQ IO SONO DI TRIESTE,E SONO 7 MESI ,DA QUANDO C'ERA LA CAMPAGNA ELETTORALE CHE VI DICEVO CHE IN EUROPA GLI STIAMO TUTTI SULLE PALLE , E NON PERCHE' C'ERA AL GOVERNO BERLUSCONI(CHE ADESSO SARA CON LA PANCIA ALL'ARIA IN SARDEGNA,CON UN 7 VELINE A SUO COMPLETO SERVIZIO.....)
GLI STIAMO SULLE PALLE PERHCE L'ITALIA E BELLA SIAMO I NUMERI UNO NELLA MODA NEL MANGIARE,ADESSO ANCHE NELLO SPORT,E LORO POVERI TEDESCHI E FRANCESI E SLAVI,CHE PER ESSERE FIGHI DEVONO COMPRARSI GLI OCCHIALI ITALIANI,CHE CI COPIANO NEL VESTIRE...
SONO 7 MESI CHE VI DICO CHE NOI TRIESTINI OGNI GIORNO CI IMBATTIAMO NELL'INVIDIE DI POPOLI COME QUELLI SLAVI,CROATI E SLOVENI ,CHE CONTINUANO A SCRIVERE SUI MONTI INTORNO A TRIESTE,IL NOME DI TITO,PERCHE' ,NELLA LORO MENTALIA NAZIONALISTA,TITO E QUELLO CHE C'E LA MESSA NEL CU...,CHE CI HA FREGATO L'ISTRIA,LA BELLISSSIMA ISTRIA,UNA REGIONE CHE DA DA VIVERE ALL'INTERA CROAZIA CON IL TURISMO,CHE SE NO, SAREBBE UN PAESE DEL TERZO MONDO (LO E CMQ)..QUANDO ANDATE IN CROAZIA,VOI FENOMENI ILLUSI,LE CASE CHE VI AFFITTANO SONO QUELLE CHE HANNO FREGATO A NOI E A VOI, CIOE AGLI ITALIANI!!
SIAMO NOI TRIESTINI CHE ABBIAMO PAGATO ,APPUNTO,LA VOSTRA MENTALITA' DI ILLUSI SINISTROIDI,STILE BOLOGNESI...
BENE ADESSO CHE PER SVEGLIARVI C'E VOLUTO CHE L'ITALIA VINCESSE UN MONDIALE(MOTIVAZIONE DEL CAZZ...MA SEMPRE UNA MOTIVAZIONE)
TIRATE FUORI LE PALLE SINISTROIDI,E VOI CHE ADESSO SIETE AL POTERE IN ITALIA,DITE AGLI SLAVI CHE NON ABBIAMO DIMENTICATO..E CHE ,CHI LA FA' L'ASPETTI.....


pietro lascala 12.07.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra chiaro il senso provocatorio dell'articolo di Beppe.
E mi sembra evidente che in parecchi, di tutte le razze culture e paesi, ci sono cascati dentro con tutti i piedi.
Grande Beppe!

pierpaolo comelli 12.07.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma io non capisco, siamo proprio italiani...
Stiamo tutti qui a disquisire se Materazzi ha detto questo e quello... Ma ci rendiamo conto che è un'abile mossa dei francesi per screditare la vittoria??
Che c... c'entra il razzismo? La squadra francese è tutta nera? E vabbè han perso lo stesso e le dichiarazioni di Thuram e Gallas mostrano che i francesi neri non sanno perdere esattamente come i francesi bianchi.
Calderoli? Si... è razzista. Come LePen. Se ne stesse zitto farebbe un grosso favore al mondo, certo. Ma non rappresenta la nazione e ancor meno la squadra azzurra. Ma qualcuno si è letto i commenti dei blog francesi?? Tutti a esaltare il loro semidio dalla fronte spaziosa (e dura) e a invocare la squalifica (!) dell'Italia per manifesto razzismo, gioco scorretto e tuffi in area (Malouda sarà di origini italiane ?? ).
Non è razzismo anche questo?
Che diavolo potrà dire stasera Zidane? Se è furbo e corretto ammette di essere stato insultato e aver perso la testa, chiedendo scusa. Se è scemo butterà benzina sul fuoco, ma a quel punto ci aspettiamo che DeRossi ci spieghi come McBride aveva insultato figlia, madre, moglie e nipote. Rooney come Ronaldo gli avesse dato del dirottatore di aerei... e così via.
Ma stiamo scherzando???
Qui è ZIDANE l'unico vero colpevole. Al massimo può invocare la seminfermità senile. L'Italia invece di cadere nella trappola razzismo dovrebbe PRETENDERE DALLA FIFA LA REVOCA DEL PREMIO MIGLIOR GIOCATORE. Vedrete allora che marcia indietro degli sponsor "preoccupati" dalla violenza razzistica e fascista degli Italiani.
Tra parentesi ora mi vado a vedere QUALI DITTE sponsorizzano il montone.

Simone Fontana 12.07.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti sembrava di aver toccato il massimo dell'ironia pubblicizzando l'evento di Montecchio contro il razzismo?
E ivece no, caro mio, Calderoli ti ha ricordato ancora una volta che la realta' supera a volte anche la piu' fervida delle immaginazioni!
Ma dove lo trovi un ex-ministro che si mette a spiegare le ragioni di un successo calcistico tirando in ballo razza, religione e fede politica?
Si perde perche' si e' negri, islamici e comunisti, non c'e' niente da fare....
Poiche' poi l'Italia l'hanno tirata fuori dalle perste i terroni Gattuso e Materazzi ce n'e' anche per loro: se lavorate , correte e sudate, potete anche vincere e, sottointeso, finirla di essere i soliti parassiti alle spalle del Nord, bianco cristiano e di destra...

auguri per il meeting maria teresa

lerco maria teresa 12.07.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento

perchè vi stupite di ciò che ha scritto mathilde. ha ragione. provate a rileggere la violenza delle parole scritte.. il fatto che alcuni quotidiani francesi spesso si siano lasciati a commenti sgradevoli.. non ci autorizza certo a parlare delle seconda rivoluzione francese ad opera dei musulmani-francesi. insomma il blog di grillo a parer mio è superficiale.. probabilmente farei fatica a scrivere quelle righe anche se in francia ci avvessi vissuto anni. Insomma grillo hai rotto le palle con questo tuo spirito di denuncia sommaria, hai rotto le palle a denunciare a furor di popolo.. insomma sii serio, il fatto che ti senta boicottato dai media.. non ti consente di sparare a zero in questo modo.

Daniele

daniele pull 12.07.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento

so che non c'entra niente ma volevo mettere in allerta le compagnie ass.ve da un certo Nunzio Brilla, ha fatto mille sotterfugi per truffare assicurazioni per migliaia di euro, dice di essere avvocato quando non lo è ( ma fosse lui solo ha collaboratori al nero che si giurano avvocati quando uno di questi è adirittura un cantante di piazza) si è fatto assumere alla prefettura per indicare le lettere false scritte all'assicurazione (e ovviamente le sue le fa passare sotto mano), è stato indagato dalla bayerische ha protesti in tutta italia quindi per possedere macchinoni ha svariati presta nome molti di questi non sanno nemmeno di avere qualcosa intestato, anche se è sposato con la signora Rita Capobianco ha fatto carte false per risultare separato onde evitare di ricevere verbali e querele.
Spero che qualcuno possa fermare quest'uomo viscido e vigliacco che a costo di far tenere la bocca chiusa è mandante di furti d'auto e minacce.
Grazie per l'attenzione

Anita Gaetani 12.07.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

LE ORIGINI DELLO SPORT ROMANO:
La cultura romana, come quella ellenistica, celebrava l'esaltazione della competizione fisica. L'attività sportiva non competitiva veniva praticata prevalentemente nell'ambito delle terme come parte fondamentale di quella cultura del benessere che era un pilastro della società romana.

Già ai tempi della fondazione della città venivano celebrate feste religiose(oggi quelle di strumentalizzazione politica) all'interno delle quali erano previste gare sportive.

Il termine ludi, che indicava generalmente le competizioni sportive, deriva probabilmente dall'etrusco, come gran parte dell'attività sportiva romana. I ludi erano organizzati dai membri della classe sacerdotale ed alle gare partecipavano i giovani appartenenti alla nobiltà.

La sacralità dell'evento sportivo, carattere comune all'attività dello sport in Grecia, a Roma venne però pian pian sostituito dall'aspetto spettacolare, dal desiderio di intrattenimento collettivo.

Sin dai resoconti più antichi gli sport praticati giochi a Roma comprendevano anche le specialità olimpiche greche, ma tra queste il favore del pubblico era riservato ai giochi più violenti, come il pugilato, la lotta ed in particolare al pancrazio, una variante del pugilato molto violenta e dalle conseguenze a volte fatali. L'esasperazione della componente violenta della competizione nell'antica Roma è facilmente riscontrabile nel costante successo che riscontrarono tra la popolazione i combattimenti dei gladiatori, che vennero ben presto utilizzati come stabilizzatori sociali (panem et circenses) ed in questo senso va vista la costruzione in molte città dell'impero di grandi anfiteatri, come il Colosseo e il Circo Massimo oggi.
Che origini ragazzi, il miele dello sport.

giorgio sereni 12.07.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Il termine sport deriva dall'inglese, ma risale a sua volta dall'antico termine francese desport: divertimento, svago. Il termine in italiano che più si avvicina all'etimo francese è "diporto".
L'ITALIA è Campione del mondo da diporto!!!!!!!!!!

giorgio sereni 12.07.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la madre di Zidane non può chiedere manco quelle perchè quel pseudo calciatore atipico non ha neanche le palle!!!

giorgio sereni 12.07.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento

A margine della vittoria ai Mondiali di calcio e a proposito di Francia...


Ipse dixit:

"E' la vittoria di una idea di nazione, contro una squadra fatta di islamici, negri e comunisti", autore: Calderoli, dirigente della Lega Nord, esponente di spicco del “Piccolo Nord”.

"Visti i risultati della nazionale, i giudici che stanno per emettere le sentenze sulle squadre coinvolte nello scandalo-calcio dovrebbero tenerne conto" (leggi: amnistia per tutte le persone e tutti i club coinvolti, nda), autore Mastella, attuale ministro di Grazia e Giustizia, esponente di spicco del “Piccolo Sud”.

Le due persone appena citate non rientrano certamente nell’ "orizzonte empatico" di molti di noi (per fortuna esistono altre entità cognitive); tuttavia esse rappresentano una parte significativa di questo paese e della sua "cultura generale", di questa eterna italietta caciaresca che, all’occorrenza, rispolvera il più sciatto patriottismo, buono per celare ogni magagna, ogni arretratezza.

Ecco perché, da molti anni a questa parte, l’Italia pallonara non riesce proprio ad entusiasmarmi, nazionale compresa (specialmente quest’ultima).

In sintesi, mi dispiace che la Francia, nazione seria da cui spesso dobbiamo apprendere, non abbia vinto il Mondiale: se lo meritava sul campo (d’altronde è stata la prima vera squadra incontrata).

Paolo Riccone

Paolo Riccone 12.07.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X DAMIANO GUERRA
Seguo il calcio da 40anni, e mai ho sentito parlare di guerre psicologiche, confondendole con gravi offese che riguardano i profondi sentimenti personali sopprattutto se riguardano uno stretto familiare. Purtroppo, la pochezza di cui si discute nei dopopartite italiani ha generato il risultato delle strategie delle furberie italiane trasmettendole alle menti "italiene"(come la sua) come arma che fà parte dello spor calcio.
Totò diceva: Ma mi faccia il piacere!!!
Conosco Zidane, ma molto meglio bene chi è Materazzi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giorgio sereni 12.07.06 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X DAMIANO GUERRA
Tu non vedi una partita di calcio sportiva, ma due bande di boss mafiosi siciliani che si scontrano. Poi ci lamentiamo se siamo la vergogna dell'Europa. Chiudi quella bocca e registra le punterie prima di svergognare una nazione intera di persone perbene, no persone talebanizzate dalle strumentalizzazioni mediatiche, politiche e della propaganda sponsorizzata.
Poveri cristi, ma che vogliamo, basta vedere i principali quotidiani del paese come mostrano i politici ad ostentare una "vittoria" di Pirro(con un solo elefante) mostrandosi al grande consenso di neuroni stregati, spiritati, nel confondere l'Unità del paese(Uniti nel pagare le tasse, Uniti nel comattere la mafia,"sia quella che uccide che quella molto più forte in tutta Italia che non uccide", Uniti nel perseguire gli scandali, ecc ecc ecc, con una manifestazione sportiva che è il calcio di cui in Italia non è d'esempio per la formazione dei ragazzi.
Prodi & C., ho votato questo governo, ma siete dei piccoli politici, state attenti se cadete e rivince il nano milanese, rimmarrete all'opposizione per un lustro.
Saluti a tutti.
_______________________________________________
Allora:
1) Parla come mangi che altrimenti noi poveri ignoranti non capiamo il succo del discorso,
2) Zidane è una testa calda, lo è sempre stato, era nervoso domenica sera, ha segnato un rigore e Materazzi lo ha pareggiato PER MERITI ATLETICI, SALTANDO PIU' IN ALTO, conoscendo l'indole dell'avversario lo ha punzecchiato e lui c'è caduto come una pera cotta punto; non è mafia e non è nulla di simile, è tattica psicologica mettitelo in testa, come lo è cercare il rigore quando non c'è o tuffarsi per avere il calcio piazzato.
Ma dimmi, non hai mai giocato a calcio? Forse sei sempre stato sui libri per imparare termini come "persone talebanizzate dalle strumentalizzazioni mediatiche, politiche e della propaganda sponsorizzata." che fanno tanto intelletuale ma non vogliono dire nulla.

Damiano Guerra 12.07.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Devo farti un rimprovero: Ribery non si è dovuto convertire per entrare nella nazionale francese, bensì per poter sposare sua moglie che è musulmana... Il calcio non c'entra con la sua scelta... Tutto questo mi è stato riferito da un amico francese, che sicuramente conosce meglio di noi queste cose...

Saluti

-Luca-

Luca Ghedini 12.07.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
dopo aver letto il tuo articolo e vari fra i piu diversi commenti aggiunti dai lettori, mi viene in mente quanto segue, e cioe' che aveva ragione un francese, Baudrillard, quando diceva che "l'illusione e' radicale" e che la "iperrealta' ha superato la realta' ". Abbiamo bisogno ormai tutti di costruire la realta', poiche' cio' che ci smuove e' spesso solo una testata da bestiario ed una presunta offesa verbale che, magicamente, ha offeso tutti gli onesti e puliti del globo.
"Il delitto e' perfetto", diceva Baudrillard, infatti non ci e' traccia del delitto, ne' del movente, e non si sa nemmeno chi lo abbia subito. Ma, per fortuna, il delitto non e' mai perfetto
Roberto Cianchetta

roberto cianchetta 12.07.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Berlino non tradisce mai. Nello stadio che già ci vide premiati con l'Oro nelle grandi Olimpiadi del 1936, nello stadio del Fuhrer, non si poteva proprio perdere. Specialmente con la Francia, con QUESTA francia... non solo la nazione che occupò la Ruhr, ma anche una delle nazioni che volle la guerra per mettere in ginocchio l'Europa, non poteva andare in trionfo proprio a Berlino, il cuore d'Europa.

Non potevamo e non dovevamo perdere contro una squadra che rappresenta l'anti-Europa, la dissoluzione della cultura e della tradizione di un popolo, un'accozzaglia di genti di lingue e culture diverse che si fondono in un'orda caotica e arlecchinesca che dissolve e distrugge qualsiasi orma di kultur e civiltà. Una vera invasione di tutti i continenti che era venuta a Berlino per imporsi come "vera Europa del futuro": è stata ricacciata dalla squadra della nazione da cui è nata la civiltà,

La profezia di Angelo Mellone si è avverata: abbiamo vinto in terra germanica difendendo l'onore europeo e abbiamo così, parzialmente, riscattato l'8 settembre.
E soprattutto abbiamo salvato l'onore e la memoria di quei volontari che rappresentavano la VERA Francia che erano venuti a difendere fino alla morte Berlino per evitare che la loro nazione e l'intera Europa diventasse ciò che la nazionale dei Bleus ora rappresenta. Di certo gli spiriti dei caduti della Charlemagne a Berlino non avrebbero gradito un altro banchetto di orde barbariche nel cuore della Loro, della Nostra Europa.
**
Ma ste cose le pensi sul serio?

stefano mattiacci
******
Le so ...non le penso!
Qualcosa non le torna?
Gastrite?
Emorroidi?
Si facia i suoi affari!
E..non pensi! Il caldo le nuoce.

daria caffaz 12.07.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non dimentichiamoci che la Francia é l'origine
delle nostre fondamente democratiche e loro non ci hanno mai invaso (noi si, con Mussolini purtroppo...imparare la storia prima di sparlare degli altri).
per cui, va bene parlare di calcio, ma occhio
a sparlare della Francia in generale.

PAOLO ANTONIO LOVI

La storia la devi imparare tu ,IGNORANTE E NON TE LO DICO IN SENSO OFFENSIVO ma in senso costruttivo .

Bello mio La francia nell'era napoleonica cioè al picco massimo della sua grandeur oramai svanita ci ha depredati di tutto ,un 'infinito numero di opere d'arte di nostra proprietà non ci è più stata restituita e la francia ne fa un "SUO" fiore all'occhiello ( vedi louvre) agli occhi del mondo ,senza parlare dell'arte culinaria ,vitigna,e pure il galateo stesso che appartiene a noi italiani ma che loro dicono esserne i padri .

Informati tu prima di parlare non fare come l'ipocrita MATHILDE .

SALUTI

gino serio 12.07.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Io, l'Italia l'amavo. Ci ho vissuto, ci torno spesso, ho tanti amici italiani. Ma oggi, e leggando Beppe e i vostri commenti, l'Italia mi delude tantissimo. E il calcio non c'entra niente.

Mathilde Mouget 12.07.06 11:37 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Discussione


Senta mathilde ,non faccia morale e non punti il dito così alla svelta sugli italiani ,perchè chi le scrive e una persona di mondo e che potrebbe veramente tirare somme poco confortanti sulla francia e i francesi ,visto le innumerevoli volte che avete puntato il dito su questo paese definendolo mediocre quando proprio da voi nulla abbiamo da imparare ma caso mai da insegnare.

Conosco molti francesi come conosco molti tedeschi ,le posso assicurare che sono tutte persone eccazzionali salvo qualche caso eclatante che rientre nella madia ,direi .

Offendersi e scrivere quello che ha scritto lei ha del patetico ,GIUDICARE e cambiare idea su un popolo per ciò che si legge su un blog di deliranti è PATETICO mi creda ,se così fosse il sottoscritto dovrebbe ritenere il popolo francese RAZZISTA ,SUPERFICIALE,E SNOBBONE ,per le esperienze dirette che hA avuto ,ma così non è ,perchè sono certo che la maggior parte dei francesi non è come lei .

SALUTI .

gino serio 12.07.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,
ma non si puó fare in modo che i messaggi
di stampo razzista, xenofobo e intollerante
siano banditi da questo blog?
sono davvero fastidiosi, fanno perdere tempo
e danno un'immeritata risonanza alla voce
di quattro scemi senza cultura, educazione
e rispetto.
via i razzisti dal blog, via i razzisti da tutte
le parti. fate schifo, la storia vi ha sconfitto.
sapete qual'é la cosa che piú mi é piaciuta della squadra francese?? che era piú colorata della nostra. peccato per il gestaccio di Zidane. peró Matterazzi deve dire pubblicamente cosa ha detto, se no sei un codardo e sei alla stesso livello di Zidane.
non dimentichiamoci che la Francia é l'origine
delle nostre fondamente democratiche e loro non ci hanno mai invaso (noi si, con Mussolini purtroppo...imparare la storia prima di sparlare degli altri).
per cui, va bene parlare di calcio, ma occhio
a sparlare della Francia in generale.
e chi scrive Vive le Pen si ricordi che a Le Pen stanno sulle palle anche i ritals, ossia gli italiani, ossia "gente del sud".
per quei deficienti che lasciano le svastiche in giro ricordo che per Hitler noi eravamo una razza inferiore. siete ignoranti fate schifo,
non fate nemmeno ridere, immondizia razzista!!!
un abbraccio a tutti, francesi compresi, di tutti i colori...viva l'Italia, Vive la France,
abbasso i razzisti di ogni latitudine.
salut

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualsiasi cosa abbia detto Materassi a zidane, questo per avere tale reazione ha la coda di paglia.

Franco Fernando 12.07.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

su questo sito si sdrammatazza un po' sul caso Materazzi Zidane...

http://dilloazidane.wordpress.com/

Gianni Bovanelli 12.07.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

E i politici stanno preparando per il popolo pallonaro il piatto consolatorio, Macedonia di banane di categoria A e B con sconti a prezzi calmierizzati.
VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giorgio sereni 12.07.06 12:25| 
 |
Rispondi al commento

nello sport, così come nella vita bisognerebbe sempre tenere un atteggiamento "sportivo"...io lo sport lo pratico dalla nascita, ed ora lo faccio a livello agonistico, e se c'è una cosa ke mi fa incazzare è quando alla fine gara di qualsiasi tipo, il o i vincitori, invece di godere della propria vittoria, pensano solo ed esclusivamente ad irridere gli sconfitti..questo è antisportivo..e a tal proposito vorrei dire ke ho poco apprezzato l'atteggiamento di alcuni calciatori italiani alla festa del Circo Massimo, quando hanno intonato, insieme alla folla, un coro ke faceva: "ki nn salta è un francese"...lo so, tutto ciò è puro sfottò, ma alla base di questi atteggiamenti io vedo tanta rabbia e repressione, e non pura felicità...
non declassiamo i perdenti, elogiamo i vincitori...GRANDE ITALIAAAAAAAAAAA...

rescigno roberto 12.07.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

I CAMPIONI (anzi meglio dire) MIGNONS DEL MONDO!!!
Senza esserlo nemmeno in Italia.
AHAHAHAHAHAHAH! EVVIVA PANE E CIRCENS E REALITY SHOW ALL'ITALIANA, IL PIATTO DEI POVERI ITALICI!!

giorgio sereni 12.07.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

I calciatori di colore francesi, non sono nati tutti i francia e cittadini francesi. Sono stati naturalizzati per farli giocare in nazionale e vincere le coppe, cari signori chiracchiani.

Vive Le Pen

abedì pelè 12.07.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...sono un ragazzo di 22 anni italo-francese...(uno di quelli che vota nei due paesi e ha due carte d'identità)...
Devo dire che non pensavo di trovare anche su questo sito gente cosi ottusa e attaccata a frasi fatte...
Voglio dire...non serve aver vissuto la per grandi periodi per sapere che:

-La Francia ha sicuramente grandi problemi con gli immigrati rispetto a noi...ma cxxxo...ha un numero di immigrati pari a 20 volte il nostro...(e sono rimasto cauto con i numeri)...è la storia che lo ha portata a quello che è...ha colonizzato mezza Africa e quindi si è ritrovata con mezza Africa che gli bussava alla porta...
Quindi a tutti quelli che pensano che l'Italia abbia meno problemi dico di confrontare i problemi con i numeri...

-Il Calcio...mi sembra un argomento abbastanza futile ma...a tutti quelli che si lamentano della squadra che effettivamente è composta dalla grande maggioranza da persone di colore dico...ma tutti quei giocatori durante l'anno dove giocano???
Penso sia inutile elencarvi i giocatori e le squadre a cui appartengono...quindi non lamentiamoci...se avessimo l'opportunità di trovarci qualche gran giocatore di colore negli azzurri nessuno direbbe niente...

-L'unica vera delusione per me se proprio devo vederne una è stato il gesto di Zidane...lo eleggerei monumento all'antisportività...
Gran giocatore...ma altrettanto pxxxa

Concludo salutando tutti...e dalla mia giovane età consiglio a tutti di capire prima di giudicare...

Ciao

Yannick Uggé 12.07.06 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo, se sarà mai possibile, considerare una partita di calcio, solo una partita di calcio, con la fatica, la voglia di riuscire, l'impegno e alla fine la gioia di avercela fatta, vincere i mondiali di calcio, mi è sembrato il più bel modo per dimostrare che non c'è bisogno di accordarsi per vincere, ce la si fa lo stesso e la soddisfazione è grandissima. Io non mi vergogno di essere contenta che la nostra nazionale abbia vinto il mondiale, anzi, è stata un'emozione grande, perchè io credo ancora nei valori, anche quelli dello sport. Dobbiamo cercare di essere positivi, c'è troppa negatività che ci gira intorno. Si parla tanto di razzismo e sempre di questa razza bianca che si impone e prevale, allora...a me, un marocchino, ha detto che noi italiani, siamo arretrati, siamo degli ignoranti perchè non sappiamo le lingue e ci interessa solo stare tranquilli e avere da mangiare in tavola e la pancia piena. Allora l'interpretazione, non è: Ha ragione, pensa cosa pensano di noi i marocchini. Ma è: Senti bello, ma noi ti abbiamo disturbato in qualche modo? Siamo venuti a prenderti a casa tua e a portarti qui? Che male facciamo a volercene stare tranquilli nel nostro paese e a gustarci le prelibatezze della cosiddetta dieta mediterranea? Io mi sono arrabbiata siceramente. E poi mi ha portato l'esempio della Francia, che là sono tutti integrati e c'è gente figlia di immigrati che è nata là ...allora io gli ho detto"" Perchè non vai in Francia allora?" Ma è ancora qui a distanza di qualche anno. Alchè io gli ho risposto:" Te lo dico io perchè non vai in Francia, perchè qui, c'è più libertà e puoi fare quello che vuoi che nessuno ti rompe le scatole, giusto? Visto che il tipo qui non lavora mai....mi ha guardato e si è messo ridere....il razzismo degli italiani eh?

Erika Ferrari Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 11:52| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESI E TEDESCHI VE L'ABBIAMO MESSO NEL C...!!!!

dario rossi 12.07.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma che minchia vuol dire sto post???....Se voleva esprimere un qualche significato ironico ha toppato alla grande!! Comunque nel frattempo siamo CAMPIONI DEL MONDO alla faccia di chi ha provato a tifare ghana prendendo la più grande "sola" della sua vita!

P.s. Grillo ti apprezzo per molte delle battaglie mediatiche che conduci, ma ti prego almeno dal calcio (pur con tutti i suoi controsensi e la sua irrazionalità) nostra piccola follia, stanne alla larga!!!

gino lento 12.07.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono francese, e vi trovo patetici. La Francia è un paese multiculturale con i suoi problemi, e con le sue bellezze.

Chi ha mai vissuto in Francia per giudicarla in questo modo ? E siamo noi i razzisti ?!

Io, l'Italia l'amavo. Ci ho vissuto, ci torno spesso, ho tanti amici italiani. Ma oggi, e leggando Beppe e i vostri commenti, l'Italia mi delude tantissimo. E il calcio non c'entra niente.

Mathilde Mouget 12.07.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io non seguo gran chè il calcio, ma è un errore che voi comunisti radical chic fate quando dite ma basta ancora calcio. Il calcio, che piaccia o no, è un evento sociale che investe le masse ed ha riflessi anche sulla cultura del momento. Per es. avete pensato mai che questa vittoria ha fatto conoscere il tricolore anche ai bambini e che per l'imprinting probabilmente non lo dimenticheranno più, che hanno visto i loro genitori fieri di essere italiani, almeno in questo caso, che quelle partite, consci o no i giocatori, hanno detto che non bisogna arrendersi mai, che esiste uno spirito di gruppo, il superamento dello spauracchio dei rigori, ha insegnato, non che non ci fosse prima ma, ad assumersi le proprie responsabilità. Questi sono fatti pedagocici importanti soprattutto per i nostri figli, non certo per voi comunisti radical chic, abituati a sputare nel piatto dove mangiate.

Giovanni Alberio 12.07.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Ancora calcio gente strapagata,ora poi che hanno vinto...........e Noi non sappiamo come arrivare a fine mese.........ma ora il problema è la testata di Zidan o altre problematiche calcistiche,invece la gente che muore di fame è sparita,i soldi per la ricerca che non vengono dati niente solo calcio.Ma basta

Carlo Rossi 12.07.06 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho interpretato il post di Beppe Grillo come provocatorio..."ridare lo sport alla razza ariana!!!" sembra una scritta fatta con le bombolette. Spero sia così...e cmq la situazione francese è sicuramente differente dalla relatà italiana.

Ivan Passiatore 12.07.06 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Non si riuscirà mai a concepire come il valore di un uomo o donna si possa basare sul colore della pelle. Si hanno sempre idee contorte, si fanno ragionamenti puerili e per di più ammuffiti di vecchio: potrei capire mezzo secolo fa ma oggi giorno dovremo aver superato questa ideologia stupida del "colore". Non voglio fare del moralismo ma la parola razzismo dovrebbe estinguersi in una civiltà progredita, ma così non è e forse nn lo sarà mai.
A pensarci probabilmente non è del tutto colpa nostra: esiste una strategia oscura dell'odio impostata dai governi con l'intento appunto di impedire lo sviluppo spirituale e intellettuale dell'uomo. Ad esempio grazie proprio ad attentati terroristici, immigrazione forzata ecc.. ci fanno odiare automaticamente queste popolazioni e viceversa loro odiano noi; della serie smettiamola di credere ancora che l'11 settembre sia stato ideato da islamici.... si sono buttati giù le torri da soli gli americani solo per avere un pretesto, a impatto mondiale, per andarsi a prendere il petrolio in Iraq. Pensate un pò dove arriva la crudeltà dell'uomo, del cosidetto "occidente".
Mentre noi discutiamo di razzismo, loro si fanno delle grasse risate, finchè durerà questo monopolio del petrolio assurdo e corrotto.

Piero Paolo Mattei 12.07.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Berlino non tradisce mai. Nello stadio che già ci vide premiati con l'Oro nelle grandi Olimpiadi del 1936, nello stadio del Fuhrer, non si poteva proprio perdere. Specialmente con la Francia, con QUESTA francia... non solo la nazione che occupò la Ruhr, ma anche una delle nazioni che volle la guerra per mettere in ginocchio l'Europa, non poteva andare in trionfo proprio a Berlino, il cuore d'Europa.

Non potevamo e non dovevamo perdere contro una squadra che rappresenta l'anti-Europa, la dissoluzione della cultura e della tradizione di un popolo, un'accozzaglia di genti di lingue e culture diverse che si fondono in un'orda caotica e arlecchinesca che dissolve e distrugge qualsiasi orma di kultur e civiltà. Una vera invasione di tutti i continenti che era venuta a Berlino per imporsi come "vera Europa del futuro": è stata ricacciata dalla squadra della nazione da cui è nata la civiltà,

La profezia di Angelo Mellone si è avverata: abbiamo vinto in terra germanica difendendo l'onore europeo e abbiamo così, parzialmente, riscattato l'8 settembre.
E soprattutto abbiamo salvato l'onore e la memoria di quei volontari che rappresentavano la VERA Francia che erano venuti a difendere fino alla morte Berlino per evitare che la loro nazione e l'intera Europa diventasse ciò che la nazionale dei Bleus ora rappresenta. Di certo gli spiriti dei caduti della Charlemagne a Berlino non avrebbero gradito un altro banchetto di orde barbariche nel cuore della Loro, della Nostra Europa.

daria caffaz 12.07.06 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO I CAMPIONI DEL MONDO SIAMO I CAMPIONI DEL MONDO SIAMO I CAMPIONI DEL MONDO SIAMO I CAMPIONI DEL MONDOOOO!!!!

LO ABBIAMO DIMOSTRATO SUL CAMPO! IL RESTO SONO TUTTE CHIACCHIERE!!

ROSICA GRILLO AFRICANO ROSICA!!!

alessandro dirossi 12.07.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Xroberto
Lippi è l'esempio classico del calcio in generis che si gioca in Italia, mi è bastato sentire solo le parole che ha sparato in un'intervista contro Zeman, dicendo: "se a lui questo calcio non li piace che se ne vada e ne esca fuori". Lippi è la crema del pensiero filosofico calcistico italiano. Auguri e ,per il bene del suo piccolo governo, Prodi lo proponga cavaliere al Capo dello Stato.

giorgio sereni 12.07.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X DAMIANO GUERRA
Tu non vedi una partita di calcio sportiva, ma due bande di boss mafiosi siciliani che si scontrano. Poi ci lamentiamo se siamo la vergogna dell'Europa. Chiudi quella bocca e registra le punterie prima di svergognare una nazione intera di persone perbene, no persone talebanizzate dalle strumentalizzazioni mediatiche, politiche e della propaganda sponsorizzata.
Poveri cristi, ma che vogliamo, basta vedere i principali quotidiani del paese come mostrano i politici ad ostentare una "vittoria" di Pirro(con un solo elefante) mostrandosi al grande consenso di neuroni stregati, spiritati, nel confondere l'Unità del paese(Uniti nel pagare le tasse, Uniti nel comattere la mafia,"sia quella che uccide che quella molto più forte in tutta Italia che non uccide", Uniti nel perseguire gli scandali, ecc ecc ecc, con una manifestazione sportiva che è il calcio di cui in Italia non è d'esempio per la formazione dei ragazzi.
Prodi & C., ho votato questo governo, ma siete dei piccoli politici, state attenti se cadete e rivince il nano milanese, rimmarrete all'opposizione per un lustro.
Saluti a tutti.

giorgio sereni 12.07.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Penso che quello che Beppe volesse dire, è che siamo passati da un estremo all'altro: ovvero, i discriminati stiamo diventando noi. L'immigrazione sta diventando una faccenda grave, sono veramente troppi quelli che vengono a vivere nei paesi Europei: cinesi a milioni, africani pure, hispanici a volontà, musulmani non ne parliamo. E siccome noi siamo gentili e tolleranti e loro - stranamente - non lo sono, non si integrano manco per niente e formano comunità chiuse. E siccome stiamo diventando noi a questo punto la minoranza etnica, per di più nel nostro stesso paese, i discriminati siamo noi, il razzismo lo subiamo noi. Questo è il prezzo da pagare per essere troppo gentili e concessivi con chi non se lo merita.
Che cosa vi credete, che la tolleranza è reciproca? Siete lontani anni luce. Questa gente è bastarda e incattivita e appena potrà ce lo metterà nel c..o e finiremo noi nei ghetti, nel nostro stesso paese. La Francia che viene rappresentata da soli Africani è un primo segno. Rassegnatevi ormai, state per diventare una minoranza discriminata. Ci toccherà seguire l'esempio di Michael Jackson al contrario, e diventare tutti negri per vivere in grazia di Dio.

Luca Sisti 12.07.06 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente d'accordo con maurizio caudana questo post mi risulta incomprensibile
Al contrario invece capisco cos'ha scritto Giacomo Montana:infatti Prodi non è stato il deleterio manager della Cirio,no no sarà stato un omonimo sicuramente.
Una cosa mi chiedevo ma come sembra la terra vista da lassù,dalla luna su cui evidentemente vivi x scrivere tali vaneggiamenti????

riccardo pugno 12.07.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti i comunisti radical chic, affermare l'idendità nazionale e tutelarla democraticamente non è razzismo dovrebbe essere un patrimonio comune della nazione, mentre il vostro buonismo genera solo permissivismo e prevaricazione, insomma siete lo strumento utile ad un razzismo al contrario. Di converso formazioni politiche come la lega sono effettivamente manifestazioni di razzismo strisciante confezionate come prodotto civile accettabile e per questo spero non applicabili. Metitate gente.
da uno che non è nè di destra nè di sinistra.

Kane sciolto 12.07.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento

salve, volevo mettere in evidenza la vergogna che probabilmente si consumerà nei prossimi giorni: clemenza, clemeza, solo clemenza per il calcio. mi sembra evidente che se si avverasse tutto questo potremmo dire per l'ennesima volta "tanto siamo in italia"...
francamente mi sono rotto le scatole di così tanta falsità. il vero problema per gli italiani, a parte quello di elevare il gattopardo a bibbia nazionale, è questa volontà alla presa per i fondeli reciproca.
noi non siamo e non saremo mai in grado di levarci addosso la spazzatura che ci sommerge. vi faccio notare che già si vocifera il nome di vialli come allenatore della nazionale: lo stesso vialli che nel preocesso per doping fu letteralmente umiliato dal giudice per il suo comportamente infantile.
sappiamo tutti la verità su vialli, era il suo fisico (come anche quello di del piero e di tanti altri giocatori) e sta scritta nella sentenza, vi invito a leggerla e capire perchè la juve ne è uscita (ri)pulita. quindi il solito bambinone che ha vissuto in un mondo di bambini viziati, che pur di restare in quel mondo ha commesso probabilmente delle cose poco pulite... che facciamo? gli facciamo allenare la nazionale.
il problema è uno: chi crede che si possa vivere onestamente, serenamente e senza imbrogli, chi pensa che il rispetto delle regole sia importante, chi crede che un progetto di modernità e sviluppo passi anche da queste cose che solo apparentemente sembrano della cazzatucce, deve trovare il modo di essere più presente e più organizzato.
bisognsa accettare l'idea che in italia forse si debba combattere una guerra (piccola ma seria)tra chi non ha nessuna intenzione a cambiare le regole, pur sparlando e biascicando cose assurde e vive(o spera di vivere) in un mondo tipo-mediatico, e chi si è rotto le balle di così tanta ipocrisia. gli stessi che si svegliano la mattina e che sperano di trovare, fuori nelle strade, nei quartieri, nei posti di lavoro una società poco poco migliore.

rocco ministeri 12.07.06 09:57| 
 |
Rispondi al commento

é chiaro che il post di Beppe é una provocazione.
le nazionali di calcio devono rappresentare il paese. se un paese é multirazziale lo deve essere anche la squadra.
sicuramente, quando i figli degli immigrati,
dunque ITALIANI al 100 %, saranno grandi, la nostra squadra sará piú colorata, piú bella
e ancora piú forte.
Brasile, ti aspettiamo...
viva il calcio multirazziale, via i razzisti dallo sport.
Matterazzi dovrebbe chiedere scusa a Zidane per averlo provocato e avere le palle per ripetere
pubblicamente cosa ha detto a Zidane.
Zidane dovrebbe chiedere scusa a tutti per avere diffuso la violenza nello sport. un esempio negativo e una istigazione alla violenza e all'insulto di entrambi. con i milioni che prendono dovrebbero impararae un pó di savoir-faire (da un grande come PELÉ, per esempio).
CIAO

Paolo Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di razzismo, come mai adesso i Kartofen fanno la pubblicità della loro mitica auto W e leccano il cu...o, scrivendo azzurren campioni del mondo, quando prima eravamo solo forme parassitarie?, e non ditemi che quello era solo una punta del peggior giornalismo.
Business docet.

Giovanni Alberio 12.07.06 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Allez les noirs!

Gilbert Cerbara 12.07.06 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Io questo post non l'ho capito.

:-0

Buona giornata.
Maurizio

http://www.Zigolo.net

Maurizio Caudana Commentatore in marcia al V2day 12.07.06 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco il senso del post: nella Francia giocano solo neri perchè evidentemente i bianchi come Platini, Blanc, Pires, Giresse ecc...non ci sono più e i francesi di origine francese non hanno mai saputo giocare a calcio (ricordiamoci che hanno vinto un solo mondiale e in casa, noi 4). Noi italiani invece, pur avendo ora molti immigrati, i giocatori li abbiamo in casa e anche buoni, e italiani di origine italiana nella nazionale ci saranno sempre. Se però le nazionali dovessero diventare centro di reclutamento giocatori di colonie e altri stati che si "naturalizzano" solo perchè sono bravi a giocare (pare stiano tentando di farlo anche negli Stati Uniti) allora finirebbe il senso di avere delle "nazionali" e i mondiali diventerebbero come la champions dove in finale c'erano una squadra inglese e una spagnola ma con pochissimi giocatori autoctoni. Si vergognino comunque i francesi che perdonano il gesto di Zidane (noi non l'avremmo fatto).

emanuele bertolotti 12.07.06 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere perchè gli ebrei definiscano tutti i non ebrei : GOYM (cioè meno di uomo!)

daria caffaz 12.07.06 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La francia calcistica ci ha solo guadagnato dai neri francesi... grave sarebbe se i giocatori bianchi o cattolici vengano esclusi per un razzismo di ritorno... per quanto riguarda il caso Materazzi-Zidane mi pare che insulti o provocazioni apparte il buon vecchio Zidane non sia nuovo a questo tipo di numeri in campo... bella mossa...per noi sopratutto!

Francesco Longobardi 12.07.06 04:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E vero che la Francia è un paese razzista ,com'è vero che l'Italia ha saputo dare al mondo intero il più alto esempio di professionismo nel gioco del Calcio,ritengo invece assolutamente irrealistico poter dire di aver assistito nei giorni scorsi alle danze folli di tanti affamati che osannavano gli affamatori.

stefano bindinelli 12.07.06 04:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono negli States da 12 anni e finalmente mi hanno dato il permesso di lavoro x 3 ma solo ed esclusivamente con lo stesso datore di lavoro. (Ho pagato io $3250 dollari un avvocato per avere il permesso). Il datore a messo la firma (era gratis se avesse fatto domanda lui/loro essendo un pubblico impiego).

FRANCO ANDREA

Non sò in quale zona degli states tu viva ,ma per ciò che mi riguarda la situazione non è affatto come da te descritta .

E' vero dell'esistenza di razzismo ma oramai appartiene a frange la quale lo vogliono a scopo di lucro ,e tu giustamente hai menzionato i gruppi RAP ,al cui interno, a dei veri e propri mafiosi sta bene che il "popolo nero" come lo chiamano loro rimanga il popolo degli emarginati e dei poveri .

I miei migliori amici negli USA sono di colore ,e permettimi di dire che se in italia passeggi per strada e parli con una persona di colore ,c'è gente che lo vede ancora come un'eccezzione ,questo in america da anni non è più un problema ma una cosa di una normalità assoluta .

ciao e salutami l'america "UNA GRANDE PAESE"

gino serio 12.07.06 03:42| 
 |
Rispondi al commento

PER MERDDA SECCA:ma secondo te faccio bene a rispondere a uno che si chiama merdda secca?no hai ragione, ti sei gia' catalogato da solo.metti il nome coraggiosone.... oppure e' quello li' davvero?

marco trassi 12.07.06 02:54| 
 |
Rispondi al commento

In Francia i nordafricani sono tutelati se calciatori. Lì hanno la loro piccola dittatura. I figli degli immigrati invece sono ai margini della società, ammassati in squallide periferie, senza lavoro e senza grandi speranze di trovarlo.
Ma anche questi immigrati si sentono francesi. E lo sono, ma un po' meno. C'è una tensione tra due parti della Francia dovuta alla scarsa integrazione raggiunta. I bianchi e i neri di Francia che vogliono essere i più francesi degli altri.

L'altra sera ho notato con piacere che a festeggiare per strada c'erano marocchini, senegalesi e ghanesi in festa con le bandiere italiane. Anche qui tanti si sentono italiani. Saranno nostri fratelli anche fuori dal calcio? E se tra dieci anni avremo 6 oriundi in campo, saremo pronti per accettarlo senza razzismi?

Il razzismo francese deve farci da scuola. Occorre accettare gli immigrati e integrarli. Il futuro è necessariamente multietcnico. Mi preoccupa il fatto che spesso le comunità di immigrati prendono controllo di quartieri interi o che altrettanto spesso vengono confinate in quartieri popolari. Non bisogna creare banlieu anche da noi, per non avere la guerriglia tra dieci anni. Una sana integrazione culturale e sociale è possibile.


Parliamo di razzismo e di come si debba combattere qui in Italia? Questo mi fa un po' ridere!In un paese dove esiste la lega nord??Voglio riportare le parole di calderoli (lo scrivo in minuscolo perchè è un animale), ha detto:" abbiamo visto come si può vincere quando anche il sud corre, suda e lotta".
Io voglio ricordare a tutti che il sud lotta da quando esiste l'Italia. E c'è gente che gli ha fatto fare anche il ministro a quell'essere...VERGOGNA!
Questo è stato solo un assaggio dei commenti fatti da quell'ignorante, ce ne sono molti altri anche più vergognosi.
Con queste persone qui, faremo una brutta fine, altro che Francia. Viva l'Italia sempre ( e tutta!!!)

Alfredo Vitelli 12.07.06 01:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non voglio rompere con complimenti e cazzate celebrative.
Ho da dire sul calcio e non so dove farlo. Quindi ti uso, e pazienza se non è il post giusto. Ho quasi 50 anni e rivendico il diritto ad essere imbranato con il pc e la rete. Cazzo, vorrei vederli tutti questi genietti dell'informatica a scrivere le loro idee su un tazebao... Invece sono io ad essere un genio e suggerisco idee geniali sul come " riformare " il calcio.
1 ) In inglese si chiama " salary cap". Vuol dire che ogni anno hai a disposizione una certa cifra, preventivata tra i vari club ( società...scusa)da spendere per ingaggiare atleti. Se scegli di darli tutti ad uno...cazzi tuoi.
2 ) Ogni c'è una commissione costituita da rappresentanti di tutti i club ( società...,scusa )che verifica che hai pagato tutti i tuoi dipendenti l'hanno prima, che hai pagato ogni euro di tasse e contributi e che, in generale, non hai debiti da saldare in un venticinqueiennio...
3 ) Se risulta che hai debiti, prima di ingaggiare un magazzieniere in più devi vendere e realizzare. Quando lo hai fatto e hai le "palanche" ( te lo devo, vecchio zenovese...) allora puoi pensare a comprarti uno zaientto nuovo...
4 ) Niente retrocessioni e Lodo Petrucci.
Se sgarri, vai affanculo tu e tutti i tuoi. Se ci sono altri in grado di fare nella tua città quello che tu non sei stato in grado di fare danno le opportune garanzie e possono entrare a spendere la stessa cifra che possono gli altri.
Facciamo un'ipotesi. 3 milioni di euro a squadra ? Bastano ?
Sono pronto. Faccio il superconsulente. Troverò un mastella che mi spinge? Con un grillo non si và lontano. In bocca al lupo, vecchio mio.

luigi d'ambrosio 12.07.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco Materazzi.. un mito, semplicemente un mito, capita la serata agitata del povero Zidane ha cominciato a torturarlo come solo lui sa fare sapendo che prima o poi avrebbe fatto la cavolata.. e accidenti se l'ha fatta; diabolico e geniale, un uomo da monumento... è riuscito a farsi menare dal capitano della squadra avversaria in una finale dei mondiali, voi giudicatelo pure male ma tanta genialità e psicologia sono una cosa che non riesco anon ammirare: Materazzi, sei un grande!

Damiano Guerra 11.07.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma tu razzista convinto,audace intrepido Italiano d.o.c. Tu che insulti un uomo solo per il suo colore di pelle proprio come quel politico intelligente, sei sicuro, sicuro di avere la pelle bianca?
Osservati bene uhmm, mi sa che tendi un pochino al marroncino o sbaglio?
Eh no guarda che il bianco bianco è un'altra cosa..confrontati da bravo con un foglio candido vedi? Sei negro in confronto...
Io fossi in te alla mattina giusto per stare tranquillo una risciacquatina con la candeggina me la darei in viso.
Di quella buona che non fa strapp, magari perchè no unA bella vasca piena dove immergere anche il pistolino che è ancora più marroncino.
Vedrai di che bel bianco da andare fieri.

Marcos Ferreira 11.07.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento

no...è cio che il vostro cervello da "copia/incolla" sa formulare...io ho solo cambiato qualche termine.....
ma forse non ve ne eravate accorte...tanta è l'intelligenza
Giuseppe Legaiolo 11.07.06 19:54 |

probabilmente cosimina e' troppo sensibile fine per dire queste cose: te lo dico : ma va a fammocca ( ovviamente vi sono errori..ma penso che hai capito il senso)
ivana iorio 11.07.06 19:37 |

MAMMA MIA E QUESTO COS E TUTTO CIO CHE SA FORMULARE IL TUO CERVELLO?
cosimina vitolo 11.07.06 19:32 |

ma va a ciapa i ratt in nord linguaggio...in napoletano te lo diraì cosimina

ivana iorio 11.07.06 19:27 |
Chiudi discussione Discussione


Non è che forse è più semplice individuare in un gruppo o in un popolo definito, le cause di tutti i mali del mondo anzichè riconoscere che ciascuno di noi, io per primo, abbiamo un ruolo con le nostre scelte, con i nostri consumi, nel modo in cui stanno andando le cose? Probabilmente è così... ma è meglio non pensarci... io compro un prodotto cinese lo pago poco perchè gli operai di una fabbrica di Shenzen sono trattati un pochino peggio degli animali... la signora Fallaci -o altri- prende la macchina o l'aereo e il petrolio che consuma serve a finanziare (insieme a quello che consumo io... tu... lui... lei... l'altro...) qualche finta guerra di religione qua e la...

E se fossimo tutti anelli della stessa catena?


davidevaccarin.blogspot.com/2006/06/e-se-fossimo-tutti-anelli-della-stessa.html

davide vaccarin 11.07.06 23:31| 
 |
Rispondi al commento

TITOLO: STAVO PER VOMITARE IN MACCHINA.

Lunedi mattina stavo andando a lavorare in macchina quando mi sono accorto che su una emittente RAI, servizio pubblico, stavano trasmettendo la radiocronaca della serata del Signor Prodi mentre guardava la partita della nazionale in televisione.Una voce pacata con tono paternale mi diceva: e il sig. Prodi ha sorriso, e il sig. Prodi ha ricevuto un messaggino dal tal dei tali, ed il sig. Prodi ha fatto un saltino. Prima di vomitare ho cambiato canale, poi mi sono ricordato che simili effetti di lecchinismo si erano avuti solo ai tempi di De Mita pres del consiglio, ma già la scuola è la stessa.
Chissà come mai nessuno insorge ora, ne si scandalizza ne si strappa le vesti ,Mistero??
Altra riflessione,Mentre ieri guardavo in tv la festa al circo massimo, dove un orsachiotto sorridente cercava di cavalcare la spinta mediatica della squadra vincitrice del mondiale, mi sono meravigliato della quantità di tricolori che sventolavano,immensa , probabilmente neanche durante il ventennio fascista se ne sono visti sventolare tanti, salvo poi calpesterlo alla prima occasione. Poi per festeggiare cosa, l'orgoglio nazionale? o venti baldi giovani(i nuovi gladiatori) con un 740 da far impallidire laureati, industriali, gente comune, popoliche muoiono di fame.

saluti Giovanni

Giovannni Alignani 11.07.06 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Poi quando dicono all'estero che gli Italiani sono mangiatori di pizza e spaghettari, mafiosi che non uccidono(a parte quelli veri), millantatori, truffaldini e più ne conosce e più ne mette, ci lamentiamo, basta leggere la maggior parte di questi post per dare una lettura che poi in fondo in fondo non hanno così torto. Signori che consumate i neuroni inutilmente e male, negli Stati Uniti ci sono tantissimi Italiani(figli di immigrati) che non solo fanno sport ad un certo livello, sono grandi professionisti in tantissimi campi, nonchè il sindaco di New York di origini italiane e molteplici politici che occupano cariche molto importanti. Quindi registrate il vostro software e non scrivete dopo aver sentito lo stomaco o i piedi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giorgio sereni 11.07.06 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma questa volta l'ironia l'hai nascosta molto bene.

Fabio Guadagnuolo 11.07.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

PER PIETRO LASCALA
In Europa e nel mondo ci giudicano così perchè meritiamo quello che siamo, un popolo di millantatori, di furbi pronti a rubare al nostro vicino, di raccomandati e di tante altre cose.
Le bellezze dell'Italia non conforderle con gli uomini, forse è proprio quello che ci salva, altrimenti non avevamo nemmeno turisti. Accendi i fari antinebbia e dai corrente ai neuroni.
Gli italiani portano sulle spalle le critiche dall'Europa non da decenni, ma da secoli.

giorgio sereni 11.07.06 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIANI ..CIOE' COME FARSI PRENDERE PEL CUL...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE.

CARI SINISTROIDI O PSEUDOANARCHICI,DISSUBIDIENTI,NOGLOBAL...SI IN PRATICA VOI MEDIOCRI,ITALIANOTTI CON LA MAGLIETTA DEL C'E,CHE POI NON C'E PIU' E MORTO CON UN MITRA IN MANO,IN PRATICA PORTAVA LA LIBERTA' AMAZZANDO,QUELLO CHE FANNO GLI AMERICANI ADESSO...MA IL CE E IL CE..........!!!???

BENE CMQ IO SONO DI TRIESTE,E SONO 7 MESI ,DA QUANDO C'ERA LA CAMPAGNA ELETTORALE CHE VI DICEVO CHE IN EUROPA GLI STIAMO TUTTI SULLE PALLE , E NON PERCHE' C'ERA AL GOVERNO BERLUSCONI(CHE ADESSO SARA CON LA PANCIA ALL'ARIA IN SARDEGNA,CON UN 7 VELINE A SUO COMPLETO SERVIZIO.....)
GLI STIAMO SULLE PALLE PERHCE L'ITALIA E BELLA SIAMO I NUMERI UNO NELLA MODA NEL MANGIARE,ADESSO ANCHE NELLO SPORT,E LORO POVERI TEDESCHI E FRANCESI E SLAVI,CHE PER ESSERE FIGHI DEVONO COMPRARSI GLI OCCHIALI ITALIANI,CHE CI COPIANO NEL VESTIRE...
SONO 7 MESI CHE VI DICO CHE NOI TRIESTINI OGNI GIORNO CI IMBATTIAMO NELL'INVIDIE DI POPOLI COME QUELLI SLAVI,CROATI E SLOVENI ,CHE CONTINUANO A SCRIVERE SUI MONTI INTORNO A TRIESTE,IL NOME DI TITO,PERCHE' ,NELLA LORO MENTALIA NAZIONALISTA,TITO E QUELLO CHE C'E LA MESSA NEL CU...,CHE CI HA FREGATO L'ISTRIA,LA BELLISSSIMA ISTRIA,UNA REGIONE CHE DA DA VIVERE ALL'INTERA CROAZIA CON IL TURISMO,CHE SE NO, SAREBBE UN PAESE DEL TERZO MONDO (LO E CMQ)..QUANDO ANDATE IN CROAZIA,VOI FENOMENI ILLUSI,LE CASE CHE VI AFFITTANO SONO QUELLE CHE HANNO FREGATO A NOI E A VOI, CIOE AGLI ITALIANI!!
SIAMO NOI TRIESTINI CHE ABBIAMO PAGATO ,APPUNTO,LA VOSTRA MENTALITA' DI ILLUSI SINISTROIDI,STILE BOLOGNESI...
BENE ADESSO CHE PER SVEGLIARVI C'E VOLUTO CHE L'ITALIA VINCESSE UN MONDIALE(MOTIVAZIONE DEL CAZZ...MA SEMPRE UNA MOTIVAZIONE)
TIRATE FUORI LE PALLE SINISTROIDI,E VOI CHE ADESSO SIETE AL POTERE IN ITALIA,DITE AGLI SLAVI CHE NON ABBIAMO DIMENTICATO..E CHE ,CHI LA FA' L'ASPETTI.....

pietro lascala 11.07.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Venite a vivere negli Stati Uniti per rendervi conto della discriminazione razziale.

Un paese dove esistono solo bianchi e neri. Nelle aziende ci si preoccupa se non si assume una porsona di colore. Nelle universita' le persone di colore anno i posti di lavoro riservati grazie alle "Equal Opportunities" anche senza qualifica o abilita' professionali.

Sono negli States da 12 anni e finalmente mi hanno dato il permesso di lavoro x 3 ma solo ed esclusivamente con lo stesso datore di lavoro. (Ho pagato io $3250 dollari un avvocato per avere il permesso). Il datore a messo la firma (era gratis se avesse fatto domanda lui/loro essendo un pubblico impiego).

Pero' quando un Russo di religione ebraica arriva da Kiev ha gia la carta verde (residenza) o stranamente la vincono alla "Lottery della Green Card".

I neri si lamentano dei bianchi. I bianchi sono diventati dei coglioni e parlano e si muovono e cantano le canzoni dei neri dove si incita ad ammazzare "il poliziotto bianco" e stuprare la donna bianca. I neri sono sempre incazz. Sono pochi quelli con un viso sereno. Sempre incazz contro qualcuno o qualcosa.

Ho amici italo-americani che camminano e si muovono come i neri perche' da piccoli vengono bombardati da una cultura nera con MTV e tutte quelle stronzate.

Ho degli amici ebrei che odiano i neri. Ho degli amici neri che sono delle persone squisite ed educate, ma purtroppo in minoranza (x mia esperienza).

Ci si preoccupa solo di bianchi e neri negli states. Come se i cinesi o spagnoli o arabi o indiani ecc ecc non esistessero.

No siamo tutti neri o bianchi qui negli states. Se sei Indiano automaticamente sei nero. Se sei portoghese sei bianco.

Venite, venite a rendervi conto in persona...

Tutto il mondo e pase cari paesani miei.. I razzisti sono un po' qui come un po' in Europa. Ed e' vero che dietro il sorriso di un bianco a un nero c'e poca sincerita'. Da entrambi i lati.

PErdonatemi gli errori.. Non scrivo in italiano da tanto..

Franco Andrea 11.07.06 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zono quaddro giorni che lo ribedo. Ci vogliono le quode nere per giogadori afrigani.
Per quesdo il miglior gommendo del giorno sarà mio

bingo bongo 11.07.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI ..CIOE' COME FARSI PRENDERE PEL CUL...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE...E SUBIRE SUBIRE SUBIRE.

CARI SINISTROIDI O PSEUDOANARCHICI,DISSUBIDIENTI,NOGLOBAL...SI IN PRATICA VOI MEDIOCRI,ITALIANOTTI CON LA MAGLIETTA DEL C'E,CHE POI NON C'E PIU' E MORTO CON UN MITRA IN MANO,IN PRATICA PORTAVA LA LIBERTA' AMAZZANDO,QUELLO CHE FANNO GLI AMERICANI ADESSO...MA IL CE E IL CE..........!!!???

BENE CMQ IO SONO DI TRIESTE,E SONO 7 MESI ,DA QUANDO C'ERA LA CAMPAGNA ELETTORALE CHE VI DICEVO CHE IN EUROPA GLI STIAMO TUTTI SULLE PALLE , E NON PERCHE' C'ERA AL GOVERNO BERLUSCONI(CHE ADESSO SARA CON LA PANCIA ALL'ARIA IN SARDEGNA,CON UN 7 VELINE A SUO COMPLETO SERVIZIO.....)
GLI STIAMO SULLE PALLE PERHCE L'ITALIA E BELLA SIAMO I NUMERI UNO NELLA MODA NEL MANGIARE,ADESSO ANCHE NELLO SPORT,E LORO POVERI TEDESCHI E FRANCESI E SLAVI,CHE PER ESSERE FIGHI DEVONO COMPRARSI GLI OCCHIALI ITALIANI,CHE CI COPIANO NEL VESTIRE...
SONO 7 MESI CHE VI DICO CHE NOI TRIESTINI OGNI GIORNO CI IMBATTIAMO NELL'INVIDIE DI POPOLI COME QUELLI SLAVI,CROATI E SLOVENI ,CHE CONTINUANO A SCRIVERE SUI MONTI INTORNO A TRIESTE,IL NOME DI TITO,PERCHE' ,NELLA LORO MENTALIA NAZIONALISTA,TITO E QUELLO CHE C'E LA MESSA NEL CU...,CHE CI HA FREGATO L'ISTRIA,LA BELLISSSIMA ISTRIA,UNA REGIONE CHE DA DA VIVERE ALL'INTERA CROAZIA CON IL TURISMO,CHE SE NO, SAREBBE UN PAESE DEL TERZO MONDO (LO E CMQ)..QUANDO ANDATE IN CROAZIA,VOI FENOMENI ILLUSI,LE CASE CHE VI AFFITTANO SONO QUELLE CHE HANNO FREGATO A NOI E A VOI, CIOE AGLI ITALIANI!!
SIAMO NOI TRIESTINI CHE ABBIAMO PAGATO ,APPUNTO,LA VOSTRA MENTALITA' DI ILLUSI SINISTROIDI,STILE BOLOGNESI...
BENE ADESSO CHE PER SVEGLIARVI C'E VOLUTO CHE L'ITALIA VINCESSE UN MONDIALE(MOTIVAZIONE DEL CAZZ...MA SEMPRE UNA MOTIVAZIONE)
TIRATE FUORI LE PALLE SINISTROIDI,E VOI CHE ADESSO SIETE AL POTERE IN ITALIA,DITE AGLI SLAVI CHE NON ABBIAMO DIMENTICATO..E CHE ,CHI LA FA' L'ASPETTI.....

pietro lascala 11.07.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia in campo aveva 11 uomini che rappresentavano 58 milioni di Italiani, la Francia aveva la "legione straniera"; vi giuro, ero con i miei amici a vedere la partita e mentre la telecamera passava in rassegna la formazione francese ho fatto una battuta innocente ( ma il Ghana non l'aveva eliminato il Brasile? )e tutti a ridere e a fare la gara a chi la sparava più grossa,del tipo ( deve essere forte questa selezione Africana!,però non sapevo che la Francia fosse attraversata dal Nilo,) bè ecco se fossi Francese non mi sentirei affatto rappresentato, non venitemi a dire che la Francia è composta per il 90% da gente di colore! se in un futo prossimo la nazionale italiana avrà qualche giocatore di colore la cosa non mi darà alcun fastidio, perchè probabilmente saranno figli di immigrati nati in Italia e dunque Italiani, essendo una realtà consolidata, anche qella ipotetica nazionale Italiana mi rppresenterà! ma se quella Italia fosse formata da 10 uomini di colore su 11 . . . bè non è colpa mia se non mi sentirò rappresentato. Spero di essermi spiegato bene, non siete daccordo?

Igor Demaria 11.07.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ Calderoli, Borghezio, Bossi e compagnia bella @@@

Quoto:


Per rispondere ai vari borghezio, calderole, brighella, dottor ballanzone ecc ecc. basta iformarsi e vedere le nobili origini di costoro:

I CELTI
Nel IV secolo a.C. i Galli Insubri, popolazione celtica proveniente dalle regioni nord-occidentali d’Europa, emigrano verso sud, attraversano le Alpi e si stabiliscono nella pianura padana, dove, guidate da Belloveso, si scontrano presso le rive del Ticino con l’esercito etrusco e gli infliggono una pesante sconfitta.

Gli Insubri si fondono quindi con i primitivi abitanti insediati da secoli, anch’essi di origine celtica, ascrivibili a quella che è comunemente chiamata la “Civiltà di Golasecca”.

Gli insediamenti degli Insubri sono situati in luoghi strategici, lungo vie di comunicazione e di passaggio o a ridosso di fiumi navigabili.

Il primo nucleo di Bresso è quindi costituito da un piccolo gruppo di casupole poste in un luogo leggermente sopraelevato, circondate da una fertile campagna e bagnate dal corso del Seveso.

Il nome di questo fiume deriva dal celtico Se-usus, uso dell’acqua: il Seveso infatti viene largamente utilizzato dai primi abitanti per l’irrigazione, la pesca e come via di traffico.

Completata la colonizzazione romana nel corso del secondo secolo a.C., nel 49 Giulio Cesare estende la cittadinanza romana a tutti gli abitanti della Gallia Cisalpina.

Mid-land, la terra di mezzo, da villaggio celtico diviene Mediolanum, la città romana.

La scarsità di reperti archeologici rende difficile la ricostruzione della Brixium romana.

La quinta pietra miliare sull’attuale Valassina cade in prossimità della Chiesa del Pilastrello: è quindi probabile che nella vicinanze vi fosse una mansio, un punto di ristoro per mercanti, militari e viaggiatori.

giorgio sereni 11.07.06 09:45
################################################
Ma daaaaiiii?!? Ma allora discendono da immigrati anche loro!!!

Elena Bianchi 11.07.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a Beppe e a tutti i bloggers!
In merito al discorso del razzismo, secondo me in Italia non si dovrebbero lasciar entrare immigrati oltre il numero necessario per essere impiegato in fabbriche, aziende e via di seguito. Se c'è possibilità di lavoro per 10 è inutile che apra la porta a 100, perchè i 90 in eccesso non torneranno certo a casa loro ma resteranno in Italia e cercheranno di "arrangiarsi"... Non è un discorso di colore, nè di religione nè di nazionalità nè di cultura: è che chi muore di fame cerca IN OGNI MODO di procurarsi il cibo. Lo farei anch'io (bianca, italiana e cristiana). Le persone andrebbero aiutate A CASA LORO, invece di sfruttarne le risorse e di vendere loro armi!
Tornando al discorso delle fabbriche e delle aziende, poi, mi sembrerebbe sensato, visto il numero di DISOCCUPATI e di occupati PRECARI italiani, se PER LEGGE si cercasse di favorire il loro inserimento nel lavoro invece di continuare a far sì che i vari industriali assumano indiani, pakistani, kossovari, senegalesi, filippini, marocchini e via di seguito solo perchè li possono PAGARE MENO E SFRUTTARE MEGLIO (visto che spesso sono in nero o clandestini, quindi certo non si ribellano nè chiedono aumenti o sicurezza sul luogo di lavoro...).

Martina Ferrari 11.07.06 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il perchè la Francia abbia messo in campo quella nazionale multi o unietnica è semplice. La Francia vuole il massimo risultato con il minimo sforzo, per cui i nazionalizzati dovevano correre per la grander de la France. E' un ver paes democratic un esempio per le monde e adess che non hann conclus una maz si lascian andar agli insult, da ver paes razzista qual sono, assieme ai Kartofen.

Giorgio Comarini 11.07.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

########### ORGOGLIO CELTICO ##############

A tutt i milanes e a qui che gha pias la Lumbardia e pensan de vess celtegh (e anca alla sciura Ivana Iorio, che un nomm inscì l'è nanca un puu milanes... ma fà nagott). E a qui che capisan el milanes.
Se pensuf de vess celtegh, duaria anca pensà che l'altar nomm di celtegh l'era "galli" e che sta gent l'era rivada fin giù a Senigallia, che la sa ciama inscì a posta. Quand'ul Bossi al parlava de mett el cunfin a sud del Po, l'aveva minga pensà che Senigallia l'è un bel tocc puseè in giù... Pensii un pù che surpresa se fra un quai ann al salta fora che i celtegh eran rivaa fin in Somalia o in Egitt! Ma piasaria propri sentif ciamà fradel un quai Mohamed o Alì...

(TRADUZIONE: A tutti i milanesi e a chi ama la Lombardia e pensano di essere celti - e anche alla Signora Ivana Iorio, che con un nome così non è milanese nemmeno un po'... ma fà niente-. E a quelli che capiscono il milanese. Se pensate di essere celti dovreste anche pensare che l'altro nome dei celti era "galli" e che queste genti erano arrivate fin già a Senigallia, che si chiama così proprio per questo. Quando Bossi parlava di mettere il confine a sud del Po, non aveva mica pensato che Senigallia è un bel pezzo più giù... Pensate che sorpresa se tra qualche anno si scopre che i celti erano arrivati fino in Somalia o in Egitto! Mi piacerebbe proprio sentirvi chiamare fratello qualche Mohamed o Alì...)

Saluti affettuosi a chi ha capito che di razza, come diceva Einstein, ce n'è una sola: la razza umana!

:-)


Elena Bianchi 11.07.06 22:01| 
 |
Rispondi al commento

C'è già un videogioco di calcio dove devi prendere a testate l'avversario, indovinate chi da le testate?
Ma si è Zizù.

Aldo Franceschini 11.07.06 21:56| 
 |
Rispondi al commento

EVVIVA IL RAZZISMO!
scusatemi se non va di moda questa frase, ha una connotazione storicamente negativa ma per me, veramente, se tutti fossimo unguali... preferirei la morte.
Amo viaggiare, amo donne che molto spesso fisicamente sono differenti da me (ok, non sono differenti per DNA magari, però concedetemi che sono fisicamente differenti per fattori ambientali); ancora di più le amo quando hanno una cultura differente dalla mia, è bellissimo riconoscersi in culture differenti.
EVVIVA IL RAZZISMO!
EVVIVA LA DIVERSITA'!!!

valchirio giuseppe 11.07.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Credo che spesso, per il timore di sembrare razzisti, si facciano scelte da veri cog.ioni; come le maestre della scuola materna...

Elena Bianchi 11.07.06 21:46 | Rispondi al commento |

Cara ELENA si chiama semplicemente FALSO MORALISMO ,un cancro difficile da estirpare.

ciao

gino serio 11.07.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una nazionale francese “africana” non è sintomo di integrazione.

Lorenzo Carmassi 11.07.06 21:24 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Discussione


Grande post lorenzo ,e aggiungerei che gli altri depredati oltre agli africani nord occidentali ,siamo noi ITALIANI.

gino serio 11.07.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO AL RAZZISMO! (MA NO ANCHE AI COG.IONI!)

Forse l'avevo già detto tempo fa, ma credo sia bene ricordarlo. Non essere razzisti non significa essere succubi di chi arriva in Italia da altri Paesi. Lo scorso anno, in occasione del Natale, le insegnanti della scuola materna che frequenta la mia nipotina avevano deciso "per non turbare la sensibilità" di chi professa altri credo e degli atei, di non far cantare canzoncine natalizie ai bambini. Il padre del "fidanzatino" di mia nipote (hanno entrambi 4 anni), un nordafricano musulmano da anni in Italia, mi ha detto di essere dispiaciuto per questa decisione: "Per noi Gesù è un profeta molto importante e, comunque, i canti di Natale fanno parte della vostra tradizione. Sono musulmano e non mangio carne di maiale, ma se andassi a vivere in Germania mica mi aspetterei che rinunciassero ai wurstel per non offendermi! Sarei io a non mangiarli, rispettando le loro usanze". Una persona può essere razzista anche se rinuncia a quella che è la sua cultura, il suo credo e la sua storia. Credo che spesso, per il timore di sembrare razzisti, si facciano scelte da veri cog.ioni; come le maestre della scuola materna...

Elena Bianchi 11.07.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

credo che le nostre menti siano coperte da un velo di schifo x cui dobbiamo sempre andare a cercare la m...a anche nelle cose belle...
Ragazzi, RIDETE DELLA VITA!!! due bimbi che si danno un bacio sono belli, il sole di questi giorni ci mancherà da morire,nuotare nell'acqua del mare è come volare, le notti sono folli, abbiamo 11 uomini ke ci faranno andare in vacanza all'estero a testa alta! Perciò, ragazzi, fate tanto l'amore che con questo caldo si fa la doccia e si ricomincia!!!E RIDETE DELLA VITA!!!

federica brovc 11.07.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma Beppe, cosa vuoi dire? Che la nostra nazionale è razzista, anzi nazista (ariana), solo perché non abbiamo in campo giocatori stranieri? Spegati meglio.
E in più documentati, ti scandalizzi tanto per MoggiLippiBuffon e poi non fai caso che nella Francia molti giocatori sono stati naturalizzati in maniera truffaldina (Es. Treseguet che vince un mondiale Unde20 con l'Argentina).

valchirio giuseppe 11.07.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Signore e signori bloggisti, sappiate che la grande Mina vi legge, quindi cercate di apparire più intelligenti di quello che siete, lo so è difficile, siete troppo comunisti per poterlo fare.
Magari scrive pure, ho il terrore di averla presa a male parole adesso.

Mina, perdomani, il fatto è che il più delle volte scherzo, tanto la vita è tutta una presa per il culo, figuriamoci un blog.
Casomai lasciami un messaggio: clicca sul nome.

Astenersi grafomani.

Mario Belli 11.07.06 20:21 | Rispondi al commento |


Cario mario se sei a conoscenza di ciò ti dico che sei stato scorretto a rivelarlo e poi se MINA CI LEGGE ,per ciò che mi riguarda è una persona come le altre e non me ne voglia se dico che per me ha una gran bella voce ,la ascolto volentieri , ma tutto qui.
in italia ma nel mondo in generale si confonde la parola VIP che in inglese vuol dire "persona molto importante" .

Per me la grande MINA è una persona molto famosa ,ma lascierei l'appellativo di persona molto importante a gente come RITA LEVI MONTALCINI,NELSON MANDELA ,MADRE TERESA DI CALCUTTA ,J.F.KENNEDY,KAROL WOITYLA ,M.L. KING,MICHELANGELO ,DANTE ,LEONARDO DA VINCI ,ABRAMO LINCOLN,E TUTTI QUELLI CHE HANNO FATTO GRANDI COSE PER LA CAUSA UMANA .

SE è vero che leggi il blog cara MINA ,sono certo che capirai cosa intendo ,so che sei donna intelligente .


gino serio 11.07.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patrick Vieira
Pays : france
Né le : 23/06/1976
Lieu : Dakar ??????

Claude Makelele
Pays : france
Né le : 18/02/1973
Lieu : Kinshasa (RD Congo, ex-Zaïre) ??????

Jean-Alain Boumsong
Pays : france
Né le : 14/12/1979
Lieu : Cameroun ?????


valchirio giuseppe 11.07.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Materazzi dovrebe avere il coraggio di dire la verità pubblicamente su cosa ha detto a Zidane prima della testata.

Se non lo fa, dobbiamo dare credito a chi ipotizza che gli abbia lanciato un insulto razzista. Una coppa del mondo vinta in questo modo non vale niente.

pietro marcello 11.07.06
--------------
Per cortesia non facciamone una questione di stato.
Se tutti i giocatori di calcio dovessero reagire agli insulti proferiti alle rispettivi madri e mogli, le partite diverrebbero la sagra delle cornate dei caproni.
Ecchè gli avrà mai detto Materazzi?
Avrà fatto apprezzammenti sulle professione materna?
Avrà sostenuto che Zizou avesse + corna che capelli?
Avrà fatto apprezzamenti sugli svaghi della moglie durante i ritiri pre-partita?
Ma andiamo siamo seri.
Chiunque abbia giocato a calcio, a livello professionistico/dilettantistico/amatoriale sa benissimo che nel corso della partita si danno e si prendono, si dicono e si ricevano, l'importante che tutto resti all'interno del rettangolo di gioco, negli spogliatoi ci si manda ancora x un'ultima a quel paese, una pacca sulla spalla e tutto finisce lì. Semmai ti girassero ancora le palle c'e' sempre la partita di ritorno od un'altro campionato da giocare.

PS
Grazie azzurri, scusatemi la volgarità, ma ho goduto come una scimmia del Borneo, 5 baguette su x i ciapet ai francesi e via andare.....e sempre forza Italia.

giuliano bes 11.07.06 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera a Beppe e a tutti i bloggers!
In merito al discorso del razzismo, secondo me in Italia non si dovrebbero lasciar entrare immigrati oltre il numero necessario per essere impiegato in fabbriche, aziende e via di seguito. Se c'è possibilità di lavoro per 10 è inutile che apra la porta a 100, perchè i 90 in eccesso non torneranno certo a casa loro ma resteranno in Italia e cercheranno di "arrangiarsi"... Non è un discorso di colore, nè di religione nè di nazionalità nè di cultura: è che chi muore di fame cerca IN OGNI MODO di procurarsi il cibo. Lo farei anch'io (bianca, italiana e cristiana). Le persone andrebbero aiutate A CASA LORO, invece di sfruttarne le risorse e di vendere loro armi!
Tornando al discorso delle fabbriche e delle aziende, poi, mi sembrerebbe sensato, visto il numero di disoccupati e di occupati precari italiani, se PER LEGGE si cercasse di favorire il loro inserimento nel lavoro invece di continuare a far sì che i vari industriali assumano indiani, pakistani, kossovari, senegalesi, filippini, marocchini e via di seguito solo perchè li possono PAGARE MENO E SFRUTTARE MEGLIO (visto che spesso sono in nero o clandestini, quindi certo non si ribellano nè chiedono aumenti o sicurezza sul luogo di lavoro...).

martina ferrari 11.07.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Ed ecco il metro di giudizio più consono per valutare il livello di razzismo di una nazione contemporanea.

Date un'occhiata alla composizione dell'attuale governo francese:


http://www.premier-ministre.gouv.fr/en/acteurs/gouvernement/

Guardate il ministro dello sport...

Jean-François LAMOUR
Minister for Youth, Sports and Associations

Guardate il ministro per la Francia "oltremare"

François BAROIN
Minister for Overseas France

...e che dire del ministro della "coesione sociale", dello "sviluppo urbano", dell'occupazione... sieg heil!

Jean-Louis BORLOO
Minister for Employment, Social Cohesion and Housing


Dove sono gli Algerini, i Tunisini, i Senegalesi... ecc. ecc. ecc. ??

uh! che sbadato ! ma ce n'è uno!

Azouz BEGAG
Minister Delegate for Equal Opportunities

proprio il ministro delle pari opportunità!!

proprio le stesse pari opportunità che hanno prodotto uno squadrone di africani colorati di blu con un francese in mezzo.


Uh che sbadato! Dove ho la testa, ce n'è un altro!

Léon BERTRAND est né le 11 mai 1951 à Saint-Laurent-du-Maroni (Guyane Française) d’un père créole et d’une mère amérindienne.

Un simpatico sudamericano! Proprio quella Guyane Française inquinata e semidistrutta dalle bianchissime postazioni missilistiche francesi. Patria di orrende prigioni. Un pò come la statunitense Guantanamo... del resto gli stà proprio davanti!

allora due francesi nel mezzo nello squadrone africano!

Il rapporto è lo stesso.

Ma a parti inverse!

Lorenzo Carmassi 11.07.06 21:27| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, parto subito col dire che non sono razzista, non tollero concezioni di razza unica come fecero i tedeschi ieri, e un po' i leghisti oggi. Ma voglio esporre a tutti i tuoi fan e a te, che a mio parere e solo un mio parere; e' importante tenere stretti a noi le nostre origini, il fatto che siamo bianchi, che siamo europei, CHE SIAMO ITALIANI. A mio avviso ci stiamo rammolendo cercando in tutti i modi di accettere chi e' diverso da noi e per diverso intendo con tutto rispetto gli stranieri, le persone di colore, chi professa una religione diversa dalla nostra, i musulmani. Ma non ci rendiamo conto che gli immigrati piu' o meno regolari si stanno integrando nel nostro paese senza relazionarsi con noi con la nostra cultura usanza e religione, e che al contrario si immpongono su di noi, cosi' sradicando chi siamo, rammolendoci col dandoci dei razzisti. Tengo a ricordare a tutti voi che a causa di un musulmano in un paese italiano ha avuto il coraggio di far togliere il crocifisso nelle scuole e un anno dopo togliere il natale perche' contro i suoi principi religiosi, sempre nello stesso paese. Mi domando se facessi io una cosa del genere ne suo paese che mi accadrebbe?
Con questo, voglio solo dire che si, tendiamo le braccia aperte a chi viene nel nostro paese, ma signiori miei non dimentichiamo mai chi siamo e da dove veniamo, perche' il nostro passato e' anche il nostro futuro.
buonaserata a tutti.

stefano boldrin 11.07.06 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVE LA FRANCE?

La Francia Bianca ha saccheggiato mezz'Africa, quella nera di Vieira (Senegal) e quella bianca di Zidane (Algeria), l'ha depredata e la depreda tuttora.
Ha “importato” per secoli materie prime e materie “umane” in modo truffaldino e coatto.
Ha CONCENTRATO queste ultime in apposite bianchissime città “radiose” all'uopo costruite.

Ha represso nel sangue la lotta ( le lotte ) per l'indipendenza e la libertà esplose a più riprese nel proprio impero coloniale. In particolare si è distinta per ferocia e crudeltà proprio nell'orrendo massacro di Algeri.
Ha causato la quasi totalità delle guerre, delle carestie, delle epidemie, dell'inquinamento e, più in generale, della DISTRUZIONE antropologica e sociale dell'Africa centro-nord-occidentale.
Ha stipendiato dittatori feroci e senza scrupoli, governi fantoccio sorretti da canagliume paramilitar-patriottico. Questo ipocrita galletto bianco ha cinicamente fomentato e prodotto conflitti etnico-religiosi al fine di conservare le proprie prerogative imperiali e parassitarie nei confronti della sottomessa gallina africana dalle uova d'oro (nero).

Poi, con altrettanto savoire faire ( da notare la radice “savoi” ), ha saputo trovare le ragioni “civili” e “morali” per bloccare e rintuzzare questa “fastidiosa e funesta” odierna immigrazione clandestina.
Si è proclamato “stupito, sorpreso e indignato” per le rivolte “inusitate e imprevedibili” nelle “radiose” banlieues popolate da questa irriconoscente “canaglia”. Dopo di che, ha recintato i ghetti e li ha militarizzati. "Che scocciatura! Quanta manodopera in eccesso! Ma non lo sanno questi africani che ormai ci sono i robot nelle nostre fabbriche?!?"

E per concludere, questa sfacciatissima Francia Bianca ha trovato il coraggio di vantarsi delle vittorie ottenute con sudore e fatica da una “equipe” di legionari-stranieri frutto amaro di secoli di rapine e sfrenato imperialismo.

Una nazionale francese “africana” non è sintomo di integrazione.

Lorenzo Carmassi 11.07.06 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il razzismo non è espressione di libertà!

Giovanni Paolo Delle Cave 11.07.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Le bandiere che hanno sventolato sulle piazze sono REATI CONTRO L'UMANITA': il culto di una ipotetica razza padana, il razzismo più becero, la xenofobia, l'omofobia, l'apologia di ideologie naziste, insieme a un machismo volgare da caserma, una misoginia da invertebrati che li ha spinti a far dimettere le prime delegate, e un atteggiamento anti-democratico, anti-italiano e antieuropeista

VIVIANA VIVARELLI


Dolce VIVIAN perchè proprio tu che difendi con i denti il diritto al pensiero ,crocifiggi così chi è semplicemente stufo della burocrazia italiana e aggiungiamo "del falso moralismo" .

La vittoria della nostra NAZIONALE ha dimostrato tutto il contrario di quello che stai esprimendo tu a mio modo di vedere ,ingiustamente .

C'è una grande voglia di unità in quesrto paese ma sempre nel rispetto reciproco ,ricordatelo dolce vivian ,domenica esultavano i leghisti padani come li chiami tu e i sinistroidi prodiani come li chiamo io ma tutti per la bandiera italiana .

L'italia risorgerà ,ne sono certo ,il lavoro più duro sarà ed è sempre stato estirpare la gramigna del falso moralismo fannullone che impervia nel nostro paese ,FIGLIO di un benessere tramandatoci dai tempi dei romani ma oramai esauritosi e arrivato al capolinea .

MEGLIO GLI IMMIGRATI VOLENTEROSI AI FANNULLONI FALSIANARCHICI ITALIANI .

gino serio 11.07.06 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Non è Off Topic:

Materazzi dovrebe avere il coraggio di dire la verità pubblicamente su cosa ha detto a Zidane prima della testata.

Se non lo fa, dobbiamo dare credito a chi ipotizza che gli abbia lanciato un insulto razzista. Una coppa del mondo vinta in questo modo non vale niente.

pietro marcello 11.07.06 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patrick Vieira
Pays : france
Né le : 23/06/1976
Lieu : Dakar ??????

Claude Makelele
Pays : france
Né le : 18/02/1973
Lieu : Kinshasa (RD Congo, ex-Zaïre) ??????

Jean-Alain Boumsong
Pays : france
Né le : 14/12/1979
Lieu : Cameroun ?????

valchirio giuseppe 11.07.06 20:43| 
 |
Rispondi al commento

"pedofilia a go go? ma sei rinko?? son 2 bambini...non un bambino e un adulto....mamma mia che gentaglia che siete....Ignoranti fino al midollo.Regno Unito dove sei? Vieni ad annetterti la sardegna!

Andrea Marras 11.07.06 12:05 |
============================================
uah uah uah uah uah!!!!!"

Ehm...guarda che ci vedo eh, si vede che son due bambini, intendevo dire che è una foto equivoca, maliziosa che potrebbe piacere ai pedofili...
se fossi in te non darei dell'ignorante ad una persona che non conosci, perchè rileggendo il tuo commento ho come l'impressione che tu abbia evitato le lezioni di italiano:"Regno Unito dove sei? Vieni ad annetterti la sardegna!". Comunque sei un grande maleducato e se fossi in te ogni tanto penserei all'esigenza di crescere un pò. Io sono una donna e ho un grande istinto materno, non mi piacerebbe vedere mia figlia in una foto simile, nuda, che bacia in bocca un ragazzino nudo mentre le sfiora i capelli...nero o no. tutto qui. poi ovvio esistono madri che spingono le figlie preadolescenti a scoprirsi (e non solo) il culo per un posto in televisione, anche quando hanno 12 anni. questo succede perchè esistono persone come te che non ritengono necessario proteggere i bambini, soprattutto la loro sessualità.
la foto resta una stronzata.

Donatella Torraco 11.07.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...forse ci ho ripensato: volendo questi mondiali non sono poi così male

http://fuocoamare.blogspot.com/2006/06/blog-post.html

Gianpiero Romano 11.07.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA

RIPASSIAMO IL POST

siamo campioni del mondo !!!!!!!!!!!!

con

Buffon - cavatore di patate figlio di cavatori di patate veneti morti di fame

Zambrotta - faccia da terrorista tunisino

Grosso - pezzente emigrato dalla vita stessa

Cannavaro - shkugnizzo

Materazzi - cocainomane pipparolo

Camoranesi - indio Willinche

Perrotta - insignificante automa elettronico

Pirlo - lo dice il cognome

Gattuso - terrone non molto pulito

Del Piero - cinghiale (e qui non scherzo)

Totti - pomposo analfabeta "de l'Orrhgiata"

Toni - palo acefalo

Iaquinta - minatore quasi slavo

De Rossi - idiota qualunque

Zaccardo - un disgraziato che passava dalla Germania per caso

MISTER: Marcello Lippi - toscano fifì, snob e provinciale

************************************************

e FORZA ITALIA ...

Leo Strauss 11.07.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signore e signori bloggisti, sappiate che la grande Mina vi legge, quindi cercate di apparire più intelligenti di quello che siete, lo so è difficile, siete troppo comunisti per poterlo fare.
Magari scrive pure, ho il terrore di averla presa a male parole adesso.

Mina, perdomani, il fatto è che il più delle volte scherzo, tanto la vita è tutta una presa per il culo, figuriamoci un blog.
Casomai lasciami un messaggio: clicca sul nome.

Astenersi grafomani.

Mario Belli 11.07.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Io dirò pure "a me mi" ma tu scrivi "abbituato" invece di abituato.....abbi pazienza. Ti re-invito a sbattermi il naso dove sai...

andrea marras 11.07.06 18:35

Senti bellimbusto,

io non ti conosco, non abbiamo.........si, si, con 2 b.......OK!, mai discusso,
normalmente non avrei neppure letto il tuo post,
ma hai voluto criticarmi per un atteggiamento avuto con Nicola,
non capendo l’ironia del mio post........,

quindi, ti ripeto che il tuo vizio di continuare a chiedere di sbattere il naso nel tuo c..o, nasconde un forte bisogno di riempimento della suddetta fessura.............

VEDI DI TROVARE UNA SOLUZIONE.

A mai più.

matteo longo 11.07.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco come mai la nazionale di calcio francese composta per la maggior parte di gente di origine africana desta tanto scalpore mentre ad esempio i "Dream Team" U.S.A. di basket sono considerati come normali. Almena Malouda, Abidal, Vieira ecc. hanno conservato il loro nome africano, senza dover portare quello dato dal "badrone biango", cosa che più di cinquant'anni fa fece mettere una X al posto del proprio cognome ad un certo Malcolm Little.......

Federico Manetti 11.07.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Rai, la "pulizia" è cominciata
ecco la lista dei radiati dalla tv
Esclusi dall'"Isola dei famosi" Elisabetta Gregoraci e Cristiano Malgioglio
porte sbattute per la Elia, la Di Pietro, Zequila e Pappalardo

Vabbè, chi se ne frega di Pappalardo dell'Elia e di quel frocione di Malgioglio, ma la Gregoraci nooooooooooo la Gregoraci è troppo BONAAAAA, casomai, se proprio vi avanza, MANDATEMELA A CASA!!!

Drillo Man 11.07.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un paradosso sconcertante: i leghisti si sentono sotto accusa e fanno del vittimismo, si stanno inventando che c'è un razzismo contro di loro!
Sarebbe come dire: Riina è vittima perché ricercato dalla polizia o accusato dai magistrati
Ciò dà la piena misura di quanto il loro cervello sia invertito
Le bandiere che hanno sventolato sulle piazze sono REATI CONTRO L'UMANITA': il culto di una ipotetica razza padana, il razzismo più becero, la xenofobia, l'omofobia, l'apologia di ideologie naziste, insieme a un machismo volgare da caserma, una misoginia da invertebrati che li ha spinti a far dimettere le prime delegate, e un atteggiamento anti-democratico, anti-italiano e antieuropeista
A questi atteggiamenti deprecabili i leghisti hanno aggiunto proclami di eversione armata contro lo stato, rivolte contro la pubblica sicurezza, un crocefisso agitato oscenamente come un'arma e mescolato a strani riti celtici, una volgarizzazione grottesca della storia e dell'economia, un tentativo pesantissimo di rovesciare i capisaldi della repubblica democratica e insulti ad altri stati e religioni
Dopo tali aberrazioni, per molte delle quali, in altri stati sarebbero stati incarcerati per direttissima, ancora si meravigliano che gli altri italiani non li amino e li guardino come dei sobillatori pericolosi e addirittura essi considerano questo atteggiamento schifato alla stregua di una persecuzione razzista. Non saprei del resto a quale razza pensano di appartenere, se non a quella degli imb...lli
Abbiamo capito che c'è stato chi li ha protetti per assicurarsne l'appoggio politico, chiudendo tutti e due gli occhi di fronte alle loro nefandezze, ma ciò non li giustifica, il fatto è che lo stesso patron ha reso leciti altri reati pro domo sua, come la collusione mafiosa, l'appartenza a setta eversiva, l'appoggio a reati internazionali, per non parlare della depenalizzazione di reati finanziari e di evasione fiscale cronica
Vittime costoro? ma non facciamo ridere i polli!

viviana vivarelli 11.07.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

###########MESSAGGIO PER BEPPE##############
Ho notato, scorrendo tutti i commenti qui riportati sul caso razzismo, che c'è una grande intolleranza tra i diversi pensieri, dovrebbero essere rispettati.E' veramente deprimente che questo spazio di opinione libera sia diventato una specie di Parlamento come quello italiano.Spero che gli utenti di questo blog si civilizzino un po',sembra una gabbia di matti,tra insulti di comunisti,leghisti,razzisti e compagnia bella.
####################################################

Marco Falchetti 11.07.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OFF TOPIC

SAPETE QUAL'E' UN ALTRO BLOG INTERESSANTE?
QUELLO DI STEFANIA NOBILE
HA APERTO POCHI MESI FA E INIZIALMENTE AVEVA TROVATO DEGLI SPONSOR.....POI GLI INSULTI DEI BLOGGERS ALLE DITTE AVEVANO INDOTTO QUESTE ULTIME A CANCELLARSI...
PER UN PO LE DUE IMBONITRICI HANNO FATTO FINTA DI NON AVERE BISOGNO DELLA PUBBLICITA' SUL LORO BLOG...ORA CI STANNO RIPROVANDO!

PROVATE A POSTARE UN COMMENTO SUL FATTO CHE GLI SPONSOR NON AVRANNO IL CORAGGIO DI FAR PUBBLICARE LE LORO INSERZIONI...VEDRETE COS'E' LA CENSURA

Giuseppe Giudice 11.07.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a Curva Sud:

bravo...mi sembra un'ottima risposta...calza benissimo con l'argomento trattato...

Per parte degli altri: ma che siete tutti impazziti?

La Francia sarebbe arrivata in finale con una squadra di neri scarsi? Forse qualcuno che si è meritato la maglia da titolare c'era...
E poi Domenech, Sagnol, Zidane e Ribery con qualche panchinaro sono i neri più bianchi che io abbia mai visto.

Quella gente è francese così come saranno italiani i figli di quelli che vi puliscono il vetro della vostra auto al semaforo.

E magari un giorno sarà proprio il figlio del marocchino che incontrate tutti i giorni sotto casa a farvi l'elemosina col c..o sul Ferrari.

Non sarà un grande spettacolo ma è il futuro del mondo globalizzato...se non vi va bene votate per i leghisti...tutti fuori!!!

Con tutto ciò non mi resta che complimentarmi con l'Italia di Lippi, fatta interamente di giocatori della serie A (molti per poco), ma soprattutto ariani...così che siete tutti contenti


guido ferrari bravo 11.07.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Spero Beppe che il tuo sia un articolo provocatorio.... ma quest'oggi quello che trovo insopportabile è il razzismo verso il nostro paese, dall'episodio della testata di Zidane si comprende il peso del nostro paese nel mondo, dal modo in cui siamo trattati.... avranno le PALLE i nostri esponenti politici un giorno per far rispettare il nostro paese????? Quello che dobbiamo imparare dai francesi è il loro senso civico, finchè noi italiani guarderemo solo al nostro praticello verde senza preoccuparci di quello che c'è oltre non cambierà mai nulla, con o senza Berlusconi/Prodi. Saluti

Giuseppe La Greca 11.07.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/224.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Stop au racisme:

» Squadra fortissimi da Radio Web Log
  Audio fortissimi Roma - Altro che Mameli o i Pooh. Ai tempi di Calciopoli l’Italia pallonara che sogna di alzare la Coppa canta sulle note di «Siamo una squadra fortissimi», rigorosamente con la “i” finale. Il refuso è voluto ... [Leggi]

11.07.06 12:23

» Stop au racisme da The Dubliners Blog
Dal blog di Beppe Grillo... un post importante... ~ Il 12 luglio avrà inizio la decima manifestazione dei mondiali antirazzisti presso il parco Enza di Montecchio in provincia di Reggio Emilia. Le squadre partecipanti sono formate da ultras di tutta [Leggi]

11.07.06 12:44