Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il ministro Paolo Ferrero risponde sull'immigrazione

Ellis_island.jpg

Il ministro Paolo Ferrero ha inviato una lettera di risposta al post "Il tabù dell'immigrazione".

"Caro Grillo,
ho visto che sul suo blog mi definisce irresponsabile. Penso che si tratti di una accusa sbagliata. Ogni anno decine di migliaia di persone entrano illegalmente in Italia e a decine muoiono nel canale di Sicilia. Penso che dobbiamo capire come fare a evitare queste morti e questa sofferenza e per questo è necessario prendere atto che oggi l’Italia, da cui un tempo erano i nostri nonni a partire (quasi 30 milioni di emigrati) è diventato un paese di immigrazione. Prima ce ne rendiamo conto e meglio potremo affrontare il problema in modo non demagogico. Nelle 2000 battute che ho a disposizione mi preme sottolineare tre priorità:
1) E’ necessario aumentare nettamente gli aiuti dei paesi “sviluppati” ai paesi più poveri, costruire una seria cooperazione - come Italia e come Europa - per favorire lo sviluppo sociale ed economico a partire dal Nord Africa.
2) E’ necessario superare la legge Bossi Fini perché sostanzialmente questa legge non rende possibile l’ingresso legale degli immigrati in Italia e li costringe alla clandestinità e a diventare preda dei criminali che organizzano la tratta delle persone. Per poter entrare legalmente in Italia è infatti oggi necessario che un datore di lavoro italiano faccia richiesta nominativa al paese d’origine dell’immigrato. Non accade mai perché i datori di lavoro vogliono prima conoscere le persone e poi assumerle.
3) E’ necessario fare una lotta spietata alla malavita che organizza la tratta delle persone.
Agire e lottare per rimuovere le cause dell’ineguaglianza a livello mondiale non ci esime dal cercare di riportare nella regolarità quello che oggi avviene nella clandestinità. Trattare i migranti come persone e non come merci, garantire loro i diritti civili è la condizione anche per evitare che vengano utilizzati come manodopera a basso costo e affinché anche loro possano giustamente lottare contro lo sfruttamento e l’ingiustizia di questo mondo. Con immutata stima.
Paolo Ferrero Ministro della Solidarietà Sociale.

23 Ago 2006, 19:28 | Scrivi | Commenti (2172) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | La Settimana | Trackback (2)

Commenti

 

ALLEGO quanto ho letto sul Messaggero di pochi giorni fa.
Morire da precario, una fine tristissima, nella più completa indigenza: nessun aiuto, nessun conforto, se non quello delle persone più vicine e più care, nessuna speranza, solo tanto dolore, quello di una donna e di due bambini. Ieri a Mascioni di Campotosto si sono svolti i funerali di L.P., 42 anni, moglie e due figli, laurea in chimica, ricercatore per anni all’Università di Roma, da qualche tempo precario all’Arta, l’Agenzia regionale per la Tutela ambientale. L.P. se n’è andato in poco tempo, aggredito da un male terribile che lo ha strappato alla vita e alle persone care ancora nel vigore degli anni. Una vita spezzata, come tante altre. Ma al dolore suo e di chi gli stava vicino si sono aggiunti altra tristezza, altro disincanto. L.P., precario nella vita, lo è diventato ancora di più mentre si avvicinava alla fine dei suoi giorni. Da quando è stato costretto a restarsene a casa per curarsi e perché le forze lo abbandonavano, non l’hanno più pagato. Non vieni a lavorare, non hai diritto al magro stipendio mensile che ti permette di tirare avanti con tua moglie e i tuoi figli, non ne hai diritto perché sei precario.
L.P. se n’è andato tra l’indifferenza delle cosiddette istituzioni che non hanno alzato un dito per aiutarlo a morire serenamente. Tra l’indifferenza di quanti oggi si sbracciano per i lavavetri, per i mendicanti, per i rom, i clandestini, che si riempiono la bocca di parole vuote e di solidarismo. Ieri la vedova ha chiesto aiuto a quei pochi che assistevano alla messa funebre, perché diversamente non avrebbe potuto pagare il funerale del compagno della sua vita, del padre dei suoi figli. Che immensa, indescrivibile tristezza.
G.D.R.
Il Sig Ministro si è dimenticato che molti Italiani vivono in questa situazione peggio di molti altri immigrati.
Questa opersona penso abbia sperato di morire per farla finita ai dolori fidici e psichici con la speranza di trovare un aldilà migliore. renzo

renzo gatti 16.09.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Più precisamente il ministro dice:
«è ora che gli immigrati facciano sentire la loro voce e diano vita ad una manifestazione per spiegare fortemente le loro ragioni». Perché, ha aggiunto, «è giusto che siano incazzati come delle bestie».
Ferrero vai a fare in culo. Te lo chiedo per cortesia...
Dopo questa dichiarazione del comunista Ferrero ho deciso che parteciperò alla battaglia per un paese libero non appestato da queste bestie di politici che lo stanno trasformando in una latrina dove si caga e si piscia a cielo aperto in piazza Duomo come sotto il Colosseo.
L'Italia agli Italiani e a chi ha voglia di lavorare per questa Nazione. Basta clandestini, basta droga, basta strupri, basta violenza, basta bestie come il ministro Ferrero che dall'alto del suo potere politico non riesce a dire una sola parola a favore degli italiani che lavorano 14 ore al giorno per pagare tasse e mutuo sulla casa REGOLARMENTE.
Queste sì, ministro dei miei coglioni, o incazzati come delle bestie!

christian sormani 15.09.07 21:53| 
 |
Rispondi al commento

La legge è giusta ma sono le modalità sbagliate! Si apre un decreto flussi nel 2006 immaginando un notevole afflusso siamo nell'agosto 2007 e non si hanno ancora risposte!Perchè non si è aumentato il personale nelle prefetture, nei comuni...la parola chiave è ASPETTARE! Ma questo sta uccidendo le speranze di tanti stranieri che per onesta rinunciano a venire in italia...o iniziano una vita da clandestino e di conseguenza lavoro a nero...Un paese civile come il nostro non può distruggere la dignità di tante persone facendole aspettare così a lungo per una risposta positiva o negativa che sia!

roberta rosso 01.08.07 23:11| 
 |
Rispondi al commento

L'iniziativa di cambiare la legge Bossi-Fini è onorevole peccato però che quando ha deciso di aprire i flussi nel 2006 non ha pensato di aumentare anche il personale nelle prefetture, nei comuni...siamo ad agosto del 2007 e ancora tanti stranieri aspettano 1 risposta positiva o negativa!Può uno stato"civile"far aspettare tanto tempo1uomo? L'attesa distrugge i sogni di una vita, si fomenta la vita da clandestino e il lavoro nero! La dignità viene schiacciata e ci sono persone che se ne approfittano! Aumentate il personale, date più informazioni sull'iter della domanda..sindacati e comuni e questure dicono solo di"ASPETTARE"ma può una persona aspettare tutto questo tempo per costruirsi un futuro nel suo paese o nel nostro?
scusate ma non mi sembra un paese tanto civile!

roberta rosso 01.08.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento

sono un iraniano marito e padre di4 italiani,sono ormai trent'anni che vivo in italia,dal 2000 che ho chiesto cittadinanza italiana,piu che altro per poter partecipare più attivamente della vita sociale e politica del paese dove è ormai anche la mia casa. di quale integrazione parliamo? quanti anni ci vuole che un uomo si possa sentire a casa fouri di casa dove nasce?

Mohammad H. Firozi B. 07.06.07 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene solo da dire una cosa a Ferrero e a tutti i sinistri come lui:
ALMENO CERCATE DI VERGOGNARVI DI QUELLO CHE STATE FACENDO E CERCATE DI PENSARE ALMENO PER UN'ATTIMO CHE FUTUTRO STATE CONSEGNANDO AI VOSTRI FIGLI RAZZA DI IRRESPONSABILI.

paolo rossi 20.03.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si può comportare una straniera che giunta in ITALIA ha lavorato per circa sei anni senza permesso di soggiorno.
il datore di lavoro promette di assumerla con il decreto flussi del 14 marzo 2006 e invia in pari data la richiesta presso gli organi competenti.
Successivamente questa persona non ritiene più di assumere la straniera se lei non si sottomette alle sue richieste sentimentali.Può questa persona creare questa situazione facendo naufragare completamente il sogno di questa straniera che in ITALIA era venuta per lavorare per mantenere i suoi due figli(in quanto vedova) e la sua famiglia con la madre operata recentemente al cuore.
Quale soluzione prospettate?

biagio caccia 03.02.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIO RISPONDERE ALL' INTERVENTO DEL MINISTRO FERRERO SULL' IMMIGRAZIONE. LEI E LA SUA PARTE POLITICA NON PENSA PIU' AGLI ITALIANI, MA PREFERISCE COMPRARSI I VOTI, AIUTANDO GLI IMMIGRATI A ENTRARE IN ITALIA, A INSERIRSI NEL LAVORO, E FRA POCO ANCHE NELLA POLITICA, CON LA DIFFERENZA DA NOI,CHE LORO POSSONO FARE TUTTO QUELLO CHE VOGLIONO, FACENDO COSTRUIRE MOSCHE, AUMENTANDO LA CRIMINALITA'... MA LORO POSSONO, POVERINI, SONO IMMIGRATI. UN PAIO DI PALLE. PRIMA SISTEMATE LA SITUAZIONE ITALIANA E LA SITUAZIONE IN CUI VIVONO MOLTI ITALIANI, SOPRATTUTTO AL SUD, E DOPO, FORSE, SI PENSERA' AGLI IMMIGRATI. PURTROPPO HO SENTITO MOLTE PERSONE E HO IL CONVINCIMENTO CHE ACCADRA' QUALCOSA SIMILE IN fRANCIA, TUTTO GRAZIE A QUESTI COMUNISTI, CHE TANTO SANTI NON SONO STATI, VISTO CHE IN RUSSIA SONO MORTE NON POCHE PERSONE A CAUSA DEL COMUNISMO. E NON PROVATE A DIRE CHE VOGLIONO INTEGRARSI, PERCHE' LORO DISPREZZANO I CRISTIANI, INOLTRE ADESSO SALTANO FUORI CHE NON SI POSSONO CANTARE ALL'ASILO I CANTI NATALIZI, PERCHE' SI PARLA DI GESU'. MA DOVE STIAMO FINENDO. VOI POLITICI DOVRESTE USCIRE UN PO LA SERA DA SOLI, SENZA LE AUTO BLINDATE DELLO STATO, E SENZA LE GUARDIE DEL CORPO E FORSE CAPIRETE CHE GLI EXTRACOMUNITARI NON SONO TANTO QUI PER LAVORARE. SVEGLIATEVI

ANDREA NANNI 17.12.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo perdendo la nostra identità di italiani, e non per nostra volontà, bensì per la bramosia di potere dei nostri politici. Stanno svendendo la nostra democrazia sperando che i futuri cittadini italiani voteranno per loro, purtroppo non sanno che questi immigrati di oggi, domani organizzeranno i loro partiti e saliti al governo piano piano ci sottometteranno. Qualcuno mi spighi perchè se mi reco in um paese mussulmano devo coprirmi il capo per non offendere la loro religione e non devo esporre simboli cristiani, mentre loro quando entrano illegalmente nel nostro paese non si adeguano nemmeno alle leggi dello stato? perchè uno Stato decide che il NATALE non deve essere festeggiato come da tradizione per non offendere gli immigrati? Perchè una comunità mussulmana deve apripre delle scuole islamiche che sostituiscono le istituzioni pubbliche? perchè un comune deve essere obbligato a costruire una moschea, mentre ebrei, testimoni di geova, evangelisti, cattolici si sono sempre arrangiati? perchè tutti i giorni i nostri diritti di cittadini italiani vengono invariabilmente messi in discussione dai diritti acquisiti da immigrati clandestini? Non voglio generalizzare, credo che all'interno di queste comunità ci siano persone moderate, ma ciò che giorno dopo giorno appare con prepotenza sono solo gli estremisti. Vorrei vedere i politici fare i politici, i medici i medici, i professori i professori, invece oggi vedo solo un groviglio di gente che vuole potere a tutti i costi senza valutare le conseguenze delle loro azioni. BASTA!

Beatrice Capperucci 13.12.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTO COME PREVISTO... ARRIVA IL KOSSOVO

La notizia secondo la quale, col benestare del governo, il ministro Diliberto e l'UCOII (in realtà i servizi segreti) starebbero organizzando un "partito islamico" non ci coglie di sorpresa.
Il piano avanza, hanno fretta; ora che la gente si rende conto di essere stata presa in giro, che i quattrini delle loro tasse, delle loro pensioni, del loro TFR servono a mantenere in vita lo stato-zombie, costi quel che costi; a dare soldi all'Alitalia, Telecom, Fiat e a Trenitalia, solo perché nel nome societario di questi obbrobri industriali vi è la parola "italia". Anche sindacati e confindustria hanno definitivamente gettato la maschera; il loro scopo è fare gli interessi di Roma capitale, non quelli degli iscritti.
Il progetto è evidente; un'alleanza con qualunque entità possa garantire, anche col sopruso l'unità d'italia. La violenza dei centri sociali non basta più, occorre qualcosa di più arrogante. Le frequenti visite di esponenti dell'UCOII nelle sedi istituzionali sono indicatrici di un intrigo in fase di attuazione.
I rappresentanti islamici negli enti locali porranno la parola fine alla democrazia. Poiché in un qualsiasi consiglio comunale, provinciale o regionale anche un singolo rappresentante islamico, pure all'opposizione, sarà in grado attraverso ostruzionismo, manifestazioni di piazza (nota 1) e ricorsi al Tar di inibire ogni azione di governo. Nessun provvedimento sarà più consentito senza il nulla osta della comunità islamica locale. E gli zelanti "tar del lazio", strumento di controllo dello stato sul territorio della penisola, daranno un "imprimatur" di legalità all'arroganza di costoro. Per uno stato ufficialmente senza frontiere significa trasformarsi in un altro Kossovo. E senza speranze.

di Domenico Gatti
Nota 1: Ricordatevi che i musulmani preferiscono scendere in piazza a manifestare per il loro utile piuttosto che andare a lavorare, diversamente dagli idioti italici.

da: www.fottilitalia.com

resoli giuseppe 11.12.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Lo sa il caro ministro che i signori consulenti del lavoro creano buste paga false ,dietro corrispettivo esentasse di 100-150 E,in modo tale da richiedere permessi di soggiorno o prestiti bancari dai cosiddetti extracomunitari...........sanzioni ci vogliono e durissime nei confronti di chi sgarra......bruno

BRUNO CARASCIALI 03.12.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE è VERO LA COLPA E DEI NOSTRI DIPENDENTI, MA COME FARE A CAMBIARE NOI STESSI SE PROPRIO NOI SIAMO I PRIMI E CREARE CONDIZIONI CRITICHE. VENGO AL DUNQUE ABBIAMO I CLANDESTINI MA CHE POSSONO DIVENTARE IMMIGRATI UFFICIALI,GRAZIE A NOI, A COLORO CHE FACENDO BUSTE PAGA FALSE DANNO LA POSSIBILITà DI RICHIEDERE A QUESTI SIGNORI EXTRA COMUNITARI I PERMESSI DI SOGGIORNO E MAGARI PRESTITI BANCARI,INCAMERANDO I SIGNORI CONSULENTI DEL LAVORO ,ESENTASSE, 100-150 EURO.è IL CERVELLO CHE MANCA E QUESTA è LA FORTUNA DI "DIPENDENTI" DELLO STATO

BRUNO CARASCIALI 03.12.06 22:52| 
 |
Rispondi al commento


Stiamo qua a raccontarci delle banalità ed il progetto è ben più grave
Leggetevi con attenzione altro che le fesserie di ferrero

OPEAZIONE SUPERKOSSOVO

sul sito anti-italiano

http://www.fottilitalia.com/

resoli giuseppe 19.10.06 14:23| 
 |
Rispondi al commento

poi caro ministro vorrei che spiegasse agli Italiani,perchè in via Jenner a una certa ora,centinaia e centinaia di mussulmani tutti col sederino per aria con le loro preghiere(giuste o ingiuste non sta a me giudicare)debbano necessariamente bloccare tutto il traffico fottendosene altamente degli automobilisti che magari hanno anche esigenze da sbrigare con una certa sollecitudine.Se non ricordo male una quarantina di anni fa il libano ha cacciato tutti gli staranieri dal loro paese e la maggior parte erano Italiani sequestrandogli tutti i beni,lei e i suoi onoratissimi colleghi,visto che siamo sotto la minaccia di terrorismo,non pensate che forse dovremmo fare come il libano e mandarli tutti a casa propria,forse finirebbero gli stupri,le truffe,il traffico illegale di armi,il traffico di droga,le scuole di terrorismo,si libererebbero le case per i nostri anziai e per gli Italiani bisognosi,si eliminerebbero tutte le auto scassate e inquinanti con le quali circolano molta di questa gente,badate bene che non parlo solo di arabi,marocchini,macrebini,albanesi,rumeni,russietc.etc. ma ci sono anche i room che con la scusa che ormai questo è diventato il paese del ben godi avanzano pretese anche loro.poi se vuole farsi due passi fuori porta,vada a visitare la vecchia acciairie Falk,se le serve un qualsiasi souvenir li lo troverà di sicuro,basta entrare nel primo buco nel muro che trova e si ritroverà in una città bellissima e multietnica.il cacio sui maccheroni sono gli esseri immortali,I CINESI quelli come le formiche vivono e producono sottoterra consumando espilicitamente solo roba fatta arrivare dal loro paese e badi bene che riescono anche a vendercela,l'unica cosa che non ci danno è lo scambio merce perciò chi guadagna sono solo loro.buttiamo fuori da casa nostra questa gente,lasciamo il petrolio al generale Custer e noi facciamoci una bella energia alternativa che rispetta la natura e i nostri polmoni e finalmente godiamoci questa nostra grande e stupenda ITALIA.

aldo giuttari 17.10.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

egregio ministro,prima di dare sviluppi gratuiti ai paesi poveri forse bisognerebbe sviluppare il proprio paese che in tanti anni di ladrocinio dei suoi colleghi sia di destra,di sinistra, del centro e tutto il resto dei tossici che li compongono,ormai ci hanno portato sull'orlo di un precipizio e manca ora l'ultima spinta di quell'onesto presidente del consiglio che a furia di allevare maiali ora finalmente vi assomiglia a farci precipitare di sotto.Io credo che dobbiate andare tutti a lavorare veramente,bisognerebbe sequestrarvi tutti i beni fino alla settima generazione,solo così capireste cosa prova la gente che con un minimo stipendio deve sfamare la famiglia e crescere i propri figli e di solito non arriva mai a fine mese neanche con un euro in tasca,quando invece voi che in teoria dovreste fare gli interessi degli ITALIANI e dell'ITALIA con stipendi da capogiro e agevolazioni su tutto,ve ne fottete altamente sia dell'ITALIA che degli ITALIANI,perciò non venga con le frasi fatte a dire quello che bisognerebbe fare,quello che bisogna fare lo sanno anche i bambini dell'asilo,bisogna prendere a calci nel culo tutti gli immigrati che sono venuti in Italia per spacciare droga,per organizzare la prostituzione,le rapine,vedi quei piccoli delinquenti delle bande sud americane, è sotto gli occhi di tutti ciò che fanno ma tutti se ne guardano dall'intervenire.A casa nostra tutti possono fare ciò che vogliono meno noi Italiani che invece dobbiamo subire.ora però bisogna dire basta,bisogna venire a roma e prendervi tutti a calci nel culo e buttarvi in mezzo a una strada,dopo di che bisognerebbe assumere dei veri professionisti per farci gestire.La saluto con immutata stima

aldo giuttari 17.10.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento


Sigolare l'affermazione dell' expresidente Presidente del consiglio Berlusconi per cui in fondo non pagare le tasse non e' poi una cosa cosi grave ma soltanto un tentativo di pagare di meno i servizi non efficienti che lo stato offre.

Si fornisce cosi ' una sorta di autogiustificazione agli evasori.
E vero pero' che uno dei sodali del Sig. Berlusconi indagato per corruzione di giudici si giustifico ' dicendo"
Perche' mi volete ritenere un corruttore tutt' al piu' sono un evasore.
Da noatre che il reato per il quale tale galantuomo era indagato era stato commesso quando il suddeto era ministro della repubblica.

E ' anche vero che c'e un paese dove si e' ottenuto che il falso in bilancio non fosse piu' un reato, ma solttanto un svista, un peccatuccio da sanarsi al piu' come una contravvenzione , come chi lascia l'auto in soosta vietata, dimenticandosi pero che questi bilanci incidono sulla vita di migliaia di persone e su quella delle loro famiglie.

Italiani evadete e moltiplicatevi con la benedizione del berlusca.


Cordiali saluti a tutti

Luciano Mormile

Luciano Mormile 12.10.06 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Einaudi usava ricordare che un politico si distngue da uno statista perchè il primo pensa alle prossime elezioni, lo statista pensa alle future generazioni.
Ma evidentemente Ferrero, com'è nella migliora tradizione del comunismo alla matriciana (cuore a sinistra, portafoglio e carte di credito a destra) pensa a stare per saldo alla poltrona per i prossimi 15 - 20 anni
sig. Ferrero, vuole che le sue parole siano credibili :
vada, venda tutto, e faccia il missionario
poi ritorni in italia, se nel frattempo non le hanno tagliato la gola i musulmani

Antonino Trunfio 03.10.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Ministro, lei scrive "quasi 30 milioni di emigrati" che sembrano partiti tutti insieme verso una piccola penisola come la nostra sovrappopolata Italia. Allego una tabella per chiarezza:
Tabelle tratte dal seguente sito; http://www.comune.torino.it/cultura/intercultura/12/12f3.html

Tabella 1 Emigrazione italiana per regione 1876-1900, 1901-1915 (Valori assoluti e in percentuale)
Regione Numero1876 per cento del totale1900 Numero1901 per cento del totale-1915
Piemonte 709.076 13,5 831.088 9,5
Lombardia 519.100 9,9 823.695 9,4
Veneto 940.711 17,9 882.082 10,1
Friuli V.G. 847.072 16,1 560.721 6,4
Liguria 117.941 2,2 105.215 1,2
Emilia 220.745 4,2 469.430 5,4
Toscana 290.111 5,5 473.045 5.4
Umbria 8.866 0,15 155.674 1,8
Marche 70.050 1,3 320.107 3,7
Lazio 15.830 0,3 189.225 2,2
Abruzzo 109.038 2,1 486.518 5,5
Molise 136.355 2,6 171.680 2,0
Campania 520.791 9,9 955.188 10,9
Puglia 50.282 1,0 332.615 3,8
Basilicata 191.433 3,6 194.260 22
Calabria 275.926 5,2 603.105 6,9
Sicilia 226.449 4,3 1.126.513 12,8
Sardegna 8135 89.624 1,0

Totale espatri 5.257.911 100,0 8.769.749 100,0
Fonte: Rielaborazione dati Istat in Gianfausto Rosoli, Un secolo di emigrazione italiana 1876-1976, Roma, Cser, 1978.
Tabella 2 Principali paesi di emigrazione italiana 1876-1976
Paesi europei Paesi xtraeuropei
Francia 4.117.394 Stati Uniti 5.691.404
Svizzera 3.989.813 Argentina 2.969.402
Germania 2.452.587 Brasile 1.456.914
Belgio 535.031 Canada 650.358
Gran Bretagna 263.598 Australia 428.289
Altri 1.188.135 Venezuela 285.014
Totale 12.546.558 11.481.381

In un secolo, 100 (cento) anni verso continenti diversi.


Francesco Monti 16.09.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Ministro, mi preme ricordarle che ancor prima di pianificare progetti su scala mondiale relativamente all'immigrazione, le voglio ricordare che all'interno del nostro territorio nazionale e maggiormente nelle grandi città esistono due tipi di immigrazione evidenti a tutte le forze dell'ordine (perchè convivono alla luce del sole, nei marciapiedi, nelle strade, sotto i ponti o nei mercati, ecc. ecc.)e cioè l'immigrazione di persone che regolarmente cercano e trovano lavoro più o meno umile e desiderano l'integrazione pacifica e l'immigrazione di persone che non hanno assolutamente intenzione di cercare e trovare un regolare lavoro e che vivono di espedienti che tutti noi conosciamo. La seconda immigrazione però viene assolutamente trascurata dalle forze dell'ordine che dovrebbero tutelare sulla sicurezza dei cittadini. Io mi domando come mai in una democrazia come la nostra, io debbo ancora e ogni giorno sempre di più, aver paura di uscire la sera e di camminare lungo una strada anche di giorno perchè lungo il tragitto esistono accampamenti di zingari, di trovarmi gruppi di stranieri ubriachi sotto il posto di lavoro quando faccio il turno domenicale e festivo, di aver paura di prendere il treno perchè sulla piazza davanti la stazione esistono folle di stranieri ubriachi e all'interno della stazione un vero porta portese di mendicanti insistenti di non so bene quale nazionalità. Insomma mi spieghi lei cosa sta accadendo e perchè finora non è stato progettato qualcosa di veramente efficace per la realizzazione della pacifica e civile convivenza tra noi cittadini e gli immigrati. Sono curiosa e desiderosa di sapere.

roberta mordanini 16.09.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

L’arrogante faziosità con la quale, ieri sera, Santoro ha affrontato l’argomento “immigrazione” nella sua trasmissione è veramente, profondamente intollerabile !

Io penso che se vuole esprime in questo modo le sue idee deve farlo a spese sue e non con i soldi pubblici della RAI.

Berlusconi per me continua ad essere peggio del fumo agli occhi, ma ieri sera ho capito che una cosa buona l’ha fatta: cacciare Santoro dalla TV pubblica !

E poi basta accomunare Enzo Biagi, il Giornalista, con Santoro, sono due cose totalmente diverse.

Paolo EMILI 15.09.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Signor Ministro forse lei come tutti i suoi alleati non vi siete ancora accorti che in Italia non ci sono tribù con osso al naso, ormai tutti sono in grado di capire (forse meglio di voi) le farse delle vostre strategie politiche.
Avete mai pensato di indire un referendum dove si chiede ai cittadini(che dovrebbero essere i sovrani in questo paese) se vogliono immigrati ???
Capisco gli esiliati politici ma ora si stà esagerando.
E che dire del vostro carissimo amico nonchè socio della nostra cara Fiat ... parlo del Signor Gheddafi,si proprio colui che riceve contributi dal nostro bel paese per controllare che non partano dalla Libia i famosi barconi ... mentre con l'altra mano prende i soldi dei criminali che organizzano i viaggi ( O non ve ne siete ancora resi conto ??)
Le auguro un buon lavoro e cercate con i suoi colleghi di giocarvi bene l'oppotunità che vi hanno dato gli elettori !!!

Giancarlo Bolzoni 14.09.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Ministro, credo che le sia sufficiente confrontare su un atlante l'estensione delle Americhe, dove sono emigrati 30 milioni di nostri nonni, e quella italiana. Confrontare i dati di densità abitativa delle Americhe di allora e di oggi, e quella attuale italiana. Aggiungo che i migranti provengono da zone dove malattie da noi debellate sono endemiche, e non viene attuato nessun controllo sanitario benefico per loro e tutelante per il popolo italiano. Forse lei non conosce molto bene la storia degli africani, che comprende un odio etnico da villaggio a villaggio, si figuri se si ritrovano compressi tutti insieme. Risultati già evidenti, soprattutto sulle donne poichè arrivano maschi, giovani e soli. Non credo serva aggiungere altro. Il suo buonismo è un brutto colonialismo alla rovescia, infatti, non sapendo lavorare vengono sfruttati nei lavori più umili e/o risolvono il problema di "necessità di denaro" con i peggiori crimini a danno della popolazione italiana. E la parte più debole dei nostri cittadini è la più esposta alla loro prepotenza perchè si "domiciliano" nelle zone più disagiate, con abitanti italiani sprovvisti di auto blu e di scorta. Il dovere primario del Governo italiano è la protezione, l'assistenza, la cura degli italiani. Il SSN non è in grado di assolvere questo problema perchè viene usato come un supermercato gratuito. Per dare un'aspirina a tutti si tolgono fondi indispensabili per i veri malati più gravi. E poichè la popolazione italiana è "vecchia" soffre di pluripatologie che assorbono l'80% dei fondi sanitari. Credo, con rispetto, che le serva una seria riflessione realistica; avanti così andiamo a fondo tutti, italiani e non. E come mai, nonostante la peregrinazione per mare, senza acqua-cibo, costretti (dicono) a gettare cadaveri fuoribordo, sbarchino perfettamente sbarbati e, se baffuti, senza un pelo fuori posto? Pensi e rifletta caro Ministro della Repubblica Italiana. Andandosene i più giovani l'Africa resta sguarnita di forza.

Francesco Monti 14.09.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo, è ovvio, sono esseri umani...il problema è che non è possibile che tutti gli esseri umani in difficoltà nell'universo trovino asilo in Italia! io abito a Torino...vi consiglio di farvi un giro a San salvario o a Porta Palazzo dalle 18,00 in poi...a parte che quasi tutte le mie amiche e mio marito sono stati pure scippati in pieno giorno! comunque ciò che voglio dire è che pensare di poterli accogliere e garantire un lavoro per noi, loro, io nostri figli ecc. NON E' PROPRIO POSSIBILE.
E' vero, anche noi emigrammo in America e in Europa, ma se non erro l'America (che è grande un milione di volte l'Italia) ad un certo punto ha detto STOP! perchè si è resa conto che sarebbe affondata con tutta la ciurma...è ora di svegliarsi e se si vuole garantire un futuro a tutti bisogna rendersi conto che non basta regolarizzarli tutti, ma determinare quanti se ne può acccogliere e soprattutto chi sbaglia (=chi è criminale) va rimpatriato alla velocità della luce..ne abbia già troppi di criminali in Italia e ci voleva pure l'indulto! io mi chiedo come si possa aver votato dei soggetti simili,alla luce di questi fatti!

ileana baima 14.09.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao Hina dolce giovane sgozzata da quel padre che avrebbe dovuto proteggerti, amarti, darti una vitya migliore (e che aveva fatto i vari documenti per la cittadinanza italiana !!!!!!)non ti dimenticheremo, come non dimenticheremo Bouchra, massacrata dal marito per sottrarle i figli; non dimenticheremo Amel, non voleva portare il velo e il marito l'ha picchiata e investita con l'auto; non dimenticheremo Sobia, avvelenata dal padre perchè incinta; non dimenticheremo Rada, incinta, il marito ubriaco la butta dal balcone; non dimenticheremo Samira, uccisa a 16 anni perchè voleva andare a scuola. Questi sono alcuni esempi della "giustizia islamica", cioè l'applicazione di leggi tribali tramandate nei secoli da una banda di assassini fanatici addestrati alla morte. Cacciamo dal Paese tutti coloro che non sottostanno alle nostre leggi, alle nostre regole, alla nostra democrazia. Intestiamo una via, una piazza in ogni città a Theo Van Gogh, sgozzato perchè nel film "Submission" ha fatto parlare l'islam piu' sottomesso e disperato, quello delle donne. Ciao Hina, che il tuo sorriso diventi un incubo per quei bastardi schifosi, sterco di maiale, che hanno voluto la tua morte!

Franco verona 08.09.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Ministro? Domanda: è vero che gli onorevoli hanno la possibilità di fare un mutuo casa a tasso Zero?
E' vero? Ministro risponda! E se do prova contraria e se la sua risposta è una balla, si dimetta.
Vada in giro per le città e troverà centinaia e centinaia di immigrati che spacciano e fanno violenza. e sa contro chi se la prendono? contro gli indifesi, quelli che poi votano sinistra.
Ho sempre votato sinistra. l'ultima volta tappandomi il naso, vi ho votati perchè mi avete convinto con la questione del risptto delle regole.

Poi l'indulto.

Vergognatevi!

fabrizio toneatto 08.09.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

>Per poter entrare legalmente in Italia è infatti
>oggi necessario che un datore di lavoro italiano
>faccia richiesta nominativa al paese d’origine
>dell’immigrato. Non accade mai perché i datori di
>lavoro vogliono prima conoscere le persone e poi
>assumerle.

Non accade mai perchè i datori di lavoro preferiscono guadagnarci di più facendoli lavorare in nero.


il ministro dice che nessun datore chiamerebbe un lavoratore dall'estero. Ha ragione secondo voi? Se ha ragione, come andrebbero cambiate le leggi?

elisa grigioni 07.09.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio papà fà il camionista da 35 anni ! Il camionista all' antica cioè non con i container! Tutte le notti partire (all' una, due, tre) per un viaggio senza sapere ora di arrivo, la strada come sarà, senza certezze! partire solo con la speranza di arrivare...marari anche presto (entro cena...per le 9 di sera)!!! Lavorare e guidare perche sai che se ti fermi lo stipendio a fine mese non t' arriva,perche sai le spese che hai! Una gomma costa sui 500 euro!E il gasolio? un pieno 600-700 euro! Vai dal meccanico ti scuoia! Qualsiasi problema te lo paghi! Devi sempre andare !!!!! Nebbia , neve, acqua, caldo, freddo tu devi andare! se ti fermi ci rimetti solo tu!sei solo !chi ti aiuta se sei a 500km da casa di notte con qualche problema? Non puoi chiamare il capo e dirgli: s'è rotto, me lo aggiusti, non so come fare? No, devi pensarci te! Tutto per dire che tanta gente ha lavorato e lavora anche duramente...poi senti alla televisione che danno lo stipendio agli zingari!!!!!!!! Ma chi l'ha deciso?????? Chi è quel PORCO??????? Ancora una cosa su mio padre!gli hanno fatto un autovelox a 64km/h dove il limite era 60 km/h!!!!!te paghi 150 euro per darli agli zingari! io farò la domanda
nell' amt ma intanto non mi prendono senza maniglie! IL CAMIONISTA NON LO FACCIO! LAVORARE ED ESSERE PRESI PER IL CULO E' UNA COSA DEPRIMENTE AL MASSIMO! BISOGNA ESSERE DELLE BESTIE PER FARE UNA VITA DA CAMIONISTA!!! CI VUOLE UNA FORZA BESTIALE!!! BISOGNA ESSERE RESISTENTI SIA DI TESTA CHE DI FISICO!!!! EPPURE QUANDO SI RIBALTA UN TIR NON DICONO POVERO AUTISTA E' MORTO!!! DICONO UN TIR HA BLOCCATO L'AUTOSTRADA POVERI AUTOMOBILISTI!!!!!!!!! SONO RIDOTTI COSI' PERCHE' NON FANNO SCIOPERI! SE SI FERMASSERO UNA SETTIMANA FAREBBERO VEDERE QUANTO VALGONO!!!! GRAZIE!!!

Lorenzo Ferrando 06.09.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

LA STORIA INSEGNA TANTE COSE, UNA DELLE PIù IMPORTANTi è CHE ESSA STESSA TENDE INESORABILMENTE A RIPETERSI.
di questo passo, ancora una volta, la pazienza di chi è nato nel proprio paese verrà messa alla prova fino a che l'intento multirazziale e cosmopolita si trasformerà inevitabilmente nell'esatto contrario, RAZZISMO E PATRIOTTISMO, ed ecco risvegliarsi gli assopiti ma mai morti istinti di sopravvivanza, per il proprio benessere, per la propria famiglia, per la propria casa, per il proprio paese.
una storia già vista e segnata da un inossidabile legame di continuità che EVIDENZIA i limiti del politico schiavo e di corte vedute, e consegna per l'ennesima volta i popoli alle conseguenze dell'immane stupidità di chi invece di comandare e chiacchierare dovrebbe forse LAVORARE e SUDARE!

valerio patrio 06.09.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

ho votato(forse il ministro)punto,tanto per chiarire(nn li votero' piu')tanto per puntualizzare.La demagogia e' vostra siete mai andate in giro senza scorta e con gli occhi apeti in molti quartieri delle vostre e nostre citta'?io credo di no.orse milioni di italiani andarono all'estero per fame,ma tutti riconoscibili dalle autorita',qualcuno divento' delinquente o lo era gia' ora lo sono moli molti molti,basta guardare come vanno in giro.Come fanno a portare nei loro viaggi bimbi appena nati e poi lasciarli morire ?e' la disperazione?no e' il miraggio che gli fate balenare davanti agli occhi e loro ci cascano arrichendo la mafia.Basta rendere efficaci le leggi che esistono nn cambiandole ogni 2 giorni ma rendendo difficile il restare qui vita natural durante.Altro che cittadinanza,devono restare cittadini ma del paese da dove vengono e' questa la vera solidarieta',la vostra e' sola una presa in giro(per noi e per loro)sono qui' per lavorare ed arrichire sfruttatori nostrani?che lo facciano ma che poi ritornino la' da dove vengono.nn dateci del razzista,lo e' quello che gli illude e li fa arrivare rischiando la vita di vittime innocenti per l'igordigia di quello che gli fate credere.(e il guadagno di chi gli sfrutta)

ferrari franco 05.09.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

E' al ministro che piace fare demagogia!

A proposito l'altro ieri ero sull'Inter City Plus Napoli-Milano che viaggiava con 2ore di ritardo, gli stessi immigrati si lamentavano non solo del ritardo ma anche dell'affollamento.
Sul treno ho cercato bertinotti (sempre sui treni durante la campagna elettorale) per dirgli due cose:
1 Come mai la situazione dei trasporti ferroviari, dalle tue elezioni, non è affatto migliorata?
2 Come possiamo pensare di dare lavoro a queste genti, che vengono da così lontano, se non abbiamo posti nemmeno sui treni?

Caro ministro e caro presidente della camera, mentre voi pensate ad occupare le poltrone, noi cerchiamo un lavoro per vivere ed un posto per viaggiare e per rendere il gioco + accattivante inserite tanta concorrenza sleale (lavoratori a basso costo) con la quale non possiamo competere.

Quale sarà il prossimo colpo per innalzare il livello di difficolta nel vostro gioco?
Pensate solo ad una cosa: noi povera gente non abbiamo auto blu, case pagate, viaggi all'estero noi per vivere dobbiamo sudare e mentre la vostra vita si semplifica la nostra si complica sempre di più.

Comunque fate cose serie oppure dimettetevi!
Ferdinando

ferdinando petraglia 05.09.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento

L'immigrazione e' un'arma puntata contro la testa
del Popolo, ed e' uno strumento formidabile per
scardinare il poco di democrazia che avevamo
creato.

Non c'e' un solo esempio nella storia dove una
immigrazione di massa abbia creato effetti po-
sitivi.
L'immigrazione limitata produce uno scambio e
un arricchimento reciproco, ma quello che sta'
avvenendo e' qualcosa di epocale e schiacciante.

Il Popolo italiano non ha alcun difensore:
la Chiesa vuole masse di disperati
gli imprenditori vogliono costo del lavoro basso
la Destra vuole i voti del malcontento
la Sinistra vuole voti di utopisti e neoitaliani
gli USA vogliono caos come da loro
Nessuno difende il Popolo, che paga il prezzo e
il disagio dell'invasione.

Gli utopisti non si arrendono nemmeno davanti
all'evidenza: a fianco a noi abbiamo l'esempio
dei problemi della Francia, terribili, ma non
serve a niente.

Perche' invocare poi le colpe del Colonialismo?
Siamo, insieme alla Germania, quelli che ne hanno
di meno... se poi vale questo principio, deve
valere per tutti!
La Turchia ha spremuto e insanguinato i Balcani per 500 anni!
I popoli arabi sono responsabili di 1/4 del com-
mercio secolare degli schiavi negri, che fanno?
Ancora oggi opprimono Berberi e Tuareg!

Irresponsabile e' voler riempire l'Italia di
milioni di disperati (quanti? dite!) ma anche
non fare nessuna selezione: geneticamente siamo
tutti uguali, culturalmente no; c'e' una bella
differenza tra fare entrare albanesi,arabi, flip-
pini o indiani.

Non facciamo la fine dei pellerossa, ingenui ad
ospitare gli invasori, ne' dell'Impero Romano,
che si fece corrodere dall'interno importando
milioni di schiavi stranieri; era un impero
ingiusto, ma il dopo e' stato migliore?

Popolo italiano, reagisci, il tuo grido dev'essere
lo stesso dei fratelli carbonari di 150 anni fa:
Contro la Chiesa, contro lo Straniero (anche USA)

p.s. sovranita' significa questo noi padroni qui,
loro padroni la'

E. Belcampo 04.09.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che buoni questo ministri,ma che bravi,e come sono intelligenti,che cuore d'oro,quanti ne avranno ospitati a casa loro ? E farebbero sposare la loro figlia ad un africano? Questi politici chiusi nel loro mondo dorato ,lontano dalle ordinarie tribolazioni del cittadino, che mostrano un'umanità invidiabile mentre noi crudeli ed egoisti abbiamo a che fare tutti i giorni con i poveri extracomunitari e non vogliamo integrarci con loro (ho detto proprio così).
Ma chi glieli dà 3000 dollari per il viaggio se con la stessa cifra potrebbero vivere nel loro paese per anni ? ( e non mi si dica che poi devono lavorare come schiavi per rendere il debito,una volta qui chi li prende più?)
E quanto guadagna la Caritas per ogni arrivo a Lampedusa?
E quanto guadagnano le Coop (guarda,guarda...) per ogni "ospite"?
E quanto prendono certi politici dai paesi arabi per tradire questa povera Italia e farla diventare quello che sta diventando?
Mi stanno venendo i conati...

Silvano Pasinelli 04.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che politici, massmediologi e quanti si stracciano le vesti per la portata "enorme" della questione migratoria verso il nostro paese, abbiano fatto la FATICA di leggere, ( capendo ), sul dizionario etimologico la differenza tra le parole integrazione e accoglienza. Anche questo sapere da scuola dell'obbligo può favorire il dialogo, l'apertura e la ricerca della soluzione migliore.
BUON LAVORO A TUTTI NOI !
Mario.

mario ferrari 04.09.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Davvero splendido intervento...
quando tutto sommato, si sta bene, si ha da mangiare, si ha ciò per cui sollazzarsi corpo e mente, dato da un benessere economico, magari nemmeno guadagnato, ma ereditato dalla fatica e le privazioni degli avi, si è tutti più buoni vero??
ma andiamo nelle periferie e nei sobborghi italiani a chiedere cosa ne pensano gli 'italiani' di questa sorta di invasione di massa..di chi non ha i soldi per finire il mese..non a professori 'sinistroidi' che parlano col maglioncin di cachmere da una cattedra magari avuta grazie a solidarietà sindacal-rossosbiadita..
Chi paga i guai dati da questo 'incontro' o scambio di culture?Che ci dice la cronaca di fine agosto 2006??stupri, tentate violenze, omicidi a suon di nastro adesivo, abusi di massa, paura a metter fuori la testa di casa..questo è lo scotto che si deve pagare chi vive la propria città??
Mi dica Sig. Ferrero..prego Sig. Amato..
E voi, amici di ultrasinistra..che dite di chidere i CPA..li vogliamo accogliere col tappeto rosso?LI PORTIAM TUTTI A CASA VOSTRA?
Spiegatemi per favore, perchè mi sembra che si stia rivoltando il buon senso..forse sono stato ibernato qualche decenno e poi mi han scongelato in un altra dimensione..
La storia è ciclica e le guerre e i guai che hanno l'hanno contraddistinta, han messo in risalto i diversi modi di vita, di concepire essa..l'incompatibilità fra il mondo occidentale, quello medio-orientale...
Chi viene qui è gente che ha fame, che non ha nulla da perdere, che nota un popolo senza appartenenza, senza credo, senza dignità, gioventù senza voglia, coi soldi, benessere, ma insoddisfatta, molle, senza grinta, senza cattiveria...sradicata da ogni tradizione..
Chissà che risate..
Per convivere 2 entità profondamente differenti debbono avere coscenza e cervello entrambi..e non una sola 'parte' delle due..
altrimenti sarà il disastro sociale che vive oltralpe..la Francia.

Riccardo Marazzi 03.09.06 23:19| 
 |
Rispondi al commento

FINALE DEL SOGNO!


Oddio... sono io... sono io che nuoto. Ma che è successo? Non è giusto, non è giusto! Io ero quell'altro. Mi piaceva di più stare sulla zattera. Ora affogo... Aiuto, Aiuto... che paura... Aiuto! Meno eroico, anche... non importa. Ma quali dubbi morali... Ho le idee chiarissime, io. Sono per l'accoglienza!
Ecco, l'ultimo sforzo, sono a cinque metri dalla zattera, quattro, tre... Alzo la testa verso il mio salvatore... Eccomi!
PUMMM! Che botta.
A questo punto mi sono svegliato di nuovo. Non voglio sapere altro. Mi basta così. Speriamo che non sia un sogno ricorrente.

Piero Cavina 03.09.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento


E ora che faccio. La zattera è un monoposto, ne sono sicuro. Per il pesce non ci sarebbe problema, ma la zattera in due non credo che tenga.
(al naufrago) "Non tiene!"
Macché, non mi sente. Sarà a cento metri. Che faccio? Ma come 'che faccio'... Sono sempre stato per la fratellanza, per l'ospitalità, per l'accoglienza. Ho lottato tutta la vita per questi principi. Sì, ma non mi ero mai trovato... Quali principi? Questa è la fine. Qui in due non la scampiamo. E lui avanza, fende le onde. Madonna, come fende! Sarà a settanta metri, cinquanta, trenta...
Quasi quasi gli preparo un dentice. E se non gli piace il pesce ? Se gli piace solo la carne? Certo, io devo pensare a me, alla mia sopravvivenza: mors tua vita mea. Oddio... non dovrò mica ucciderlo?
Ma che dico, sto delirando! Lo devo salvare. Poi in qualche modo ci arrangeremo, fraternamente, ci sentiremo vicini. Per forza, non c'è spazio... stretti, uniti, corpo a corpo...
Guarda come nuota... è una bestia! E no... io lo denuncio. Lo ammazzo. Ormai sarà dieci metri. Mi fa dei gesti, mi saluta... mi sorride, lo schifoso. Ma no, poveraccio, per lui rappresento la salvezza, la vita. Che faccio? Dio, che faccio?
Potrei prendere il bastone, potrei allungarglielo per aiutarlo a salire... Potrei darglielo con violenza sulla testa. Siamo al gran finale del dramma. Il dubbio mi corrode. L'interrogativo morale mi divora. Devo decidere. L'uomo è a cinque metri, quattro, tre...
Ecco, prendo il bastone e...
E a questo punto mi sono svegliato. Maledizione! Non saprò mai se nel mio intimo prevale il senso umanitario dell'accoglienza o la grande paura della minaccia. Devo saperlo, devo saperlo, non posso restare in questo dubbio morale, devo sapere come finisce questo sogno!
Cerco di riaddormentarmi, mi concentro... sì, mi abbandono. Qualche volta funziona.
Ecco, ecco... sì, l'acqua, l'oceano, le onde... un uomo su una zattera... un altro che nuota, annaspa, arranca disperato, sento il cuore che mi scoppia.

Piero Cavina 03.09.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce perché quasi sempre i sogni, proprio nel momento in cui, come specchi fedeli dell'anima, stanno per svelare al soggetto i suoi intendimenti nascosti, si interrompono.
Ero lì, in una specie di zattera... chi lo sa, forse un naufragio... Insomma, sono lì su un relitto di un metro per un metro e mezzo circa, e, stranamente tranquillo in mezzo all'oceano, galleggio.
Chi sa cosa vorrà dire... Va be', vedremo poi. Per la verità avevo già sognato di essere su una zattera con una dozzina di donne stupende... nude. Ma lì il significato mi sembra chiaro.
Ora sono qui da solo, ho il mio giusto spazio vitale, mi sono organizzato bene, il pesce non manca, l'acqua figuriamoci... i servizi non sono un problema... ho anche un robusto bastone che mi serve da remo.
Non è un sogno angoscioso, ma cosa vorrà dire? Fuga, ritiro, solitudine, probabilmente desiderio di sfuggire la vita esterna che ci preme da ogni parte. Si diventa filosofi, nei sogni.
Oddio, cosa vedo? Fine della filosofia. No, non può essere una testa. Forse una boa. Non so per cosa fare il tifo. La boa fa meno compagnia, ma è più rassicurante.
No, no... si muove, si muove. Mi sembra di vedere gli spruzzi. Non è possibile che sia un pesce. Qualcosa che annaspa, sprofonda, riappare, lotta disperatamente con le onde.
(con enfasi decrescente) t un uomo, è un uomo, è un uomo, è un uomo, è un uomo!

Piero Cavina 03.09.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Penso che le parole del Ministro siano "nobili parole", ma penso anche che il Ministro, in primis, debba agire a tutela del popolo italiano mentre questa posizione crea una serie di problemi verificabili giornalmente, per cui sono portata a dire che questa sia una posizione a danno dell'Italia. Infatti l'aspetto umanitario che giustamente deve essere preso in considerazione dagli stati economicamente più avvantaggiati andrebbe a mio parere condiviso con gli altri stati dell'Europa, non si può pensare di accollarcelo tutto noi!
Pertanto, come cittadina italiana ritengo che sia assolutamente prioritario aiutare i popoli economicamente meno forti e al momento anche sfruttati nei loro paesi d'origine e accogliere coloro che intendono emigrare in Italia in maniera regolamentata per non subire un'invasione incontrollata. Le emergenze dovrebbero infine essere condivise con i nostri vicini europei.

Silvia Garino 03.09.06 08:52| 
 |
Rispondi al commento

TROVATA SUL BLOG DI LIBERO IN MOLTI LA CONDIVIDONO.
LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ONOREVOLE ROMANO PRODI
PREMESSA.
Immaginate di trovare nottetempo un inatteso ospite nel giardino di casa. Ignorando che abbia violato la legge accedendo alla vostra proprietà senza consenso, mossi da un forte senso di solidarietà e confidando nel vostro spirito di fratellanza, accogliete con qualche sacrificio l’ospite.
Passano i giorni e il vostro ospite piuttosto che mostrarvi riconoscenza e senza volerne sapere nulla delle vostre abitudini e consuetudini decide di fare come se fosse a casa sua senza alcun riguardo per voi e la vostra famiglia.
Non contenti dell’errore già commesso, vi proponete di far posto anche ai numerosi familiari dell’ospite che senza indugio perpetrano gli stessi errori del padre.
Ancora non sazi dell’ennesimo errore decidete di concedere all’ospite ed ai suoi parenti il diritto di decidere con voi dell’andamento della vostra famiglia utilizzando il principio democratico della maggioranza.
A quel punto vi accorgete che durante un’assemblea di famiglia gli ospiti votano a maggioranza la vostra espulsione.

roberto sannini 02.09.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che siano delle belle parole, e credo che queste persone vadano aiutate subito, con una legge equa,che smaltisca l'apparato democratico e con la creazione di maggiori servizi che riguaradano l'immigrato.Questi cittadini arrivano in una realtà completamente differrente dalla loro, vista semplicemente da un televisore(chi se lo può permettere) o per sentito dire o per l'invadente turismo italiano o per i militari che occupano le loro città. Questi si attendono di trovare un mondo, quello delle cartoline...Venezia con le gondole, Roma...colosseo.....invece hanno solo a che fare con questure e centri di detenzione.La Bossi Fini è una legge ignobile e controsenso che non risolve alcun problema. (Perchè non pensare a cancellare il debito dei paesi in via di sviluppo?) Non si possono portare aiuti più seri che alimenti e vestiti o medicinali in questi stessi paesi? Non colonizziamoli!Aiutaimoli con le loro guerre, le loro politiche...Mandiamogli i macchianari necessari per arare la terra...e pian piano avviarli a una giusta economia...Forse non avrebbero bisogno di affrontare tutto quello che rischiano... No? sono troppo utopica? Credo che la parola giusta è aiuto!
Anche i molti xenofobi purtroppo presenti in questo blog...dovrebbero essere aiutati, si, ma da un bravo psicologo...
ciao

Francesca Cisco 02.09.06 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con molti di voi!!!!!!


AVANTI SAVOIA!!!


ma andate.....

Giovanni Messina 01.09.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente incredibile: affermazioni populiste senza senso!
l'unico modo per evitare la naturale "invasione" da parte di "orde di extracomunitari affamati di sangue" è semplicemente quella di permettere loro di vivere al loro paese utilizzando le loro ricchezze invece di privarli di ogni fonte di sostentamento (il petrolio nigeriano per esempio) per poterne usufruire noi - razza superiore e civile. Oppure la guerra: noi contro 4 miliardi di poveri affamati in giro per il mondo.
Neanche le armi gli servono! pensate se un giorno il terribile governo comunista (!) cinese dovesse cadere. CHI LI REGGEREBBE 1 MILIARDO DI CINESI AFFAMATI? La democrazia o le truppe del duce e de "l'Italia agli Italiani".
Come dice Beppe ripensiamo completamente il nostro modo di essere e di vivere. questo mondo non è infinito, e tutti ne siamo cittadini.

Giuliano Varchetta 01.09.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTERA APERTA AI MINISTRI AMATO E FERRERO

è vero che per le prossime festività natalizie, mentre gli Italiani saranno in casa a gustare il cenone, voi presenterete un decreto legge con il quale gli Italiani, per rimanere sul territorio nazionale, dovranno presentare domanda per uno speciale permesso di soggiorno ?

E’ vero che tale iniziativa è stata sollecitata dalle comunità rumene, albanesi, ucraine, marocchine e tante altre, le quali stufe di subire la presenza sempre più asfissiante e inopportuna degli Italiani vi hanno chiesto sempre più insistentemente un intervento per risolvere il problema che oramai condiziona pesantemente la vita delle loro comunità ?

E’ vero che la Caritas e ancor prima il Vaticano hanno dato il loro incondizionato appoggio a questa vostra iniziativa e si sono dichiarati disponibili ad accogliere gli esuli nelle loro strutture e nel loro territorio ?

Pregiatissimi colleghi di questi ministri, a voi risulta tale iniziativa dei Sigg. Amato e Ferrero ?

Ma non potete fare nulla affinché il Ministero dell’Interno torni ad essere un po’ più Italiano e un po’ meno della Caritas e che il nome “Ferrero” torni ad essere legato alla “Nutella”, ai “Rocher” e ai “Kinder” e non all’invasione organizzata, pianificata ed a tutti i costi, legalizzata della nostra Nazione da parte degli immigrati ?

Paolo EMILI 01.09.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

piccolo esempio di menefreghismo nell'aiutare i NOSTRI poveri, un'associazione dell'CSI qualche anno fa (bè piu'di qualche anno fa), aiutava i bisognosi italiani, non mi metto vergogna nel dire che mia nonna che viveva solo esclusivamente della pensione minima all'epoca 500 mila lire mensili ogni tanto chiedeva un'aiuto a questa associazione, l'ultima volta che ando'gli venne detto che dovevano pensare solo agli extracomunitari, che per i bisognosi italiani oramai non potevano piu'fare nulla, credo che cio'sia uno schifo, ed uno schifo è vedere che tanta gente aiuta a sti'criminali che vengono a rubare il pane a noi che avremo ben piu'diritti. Basta lo stato deve sovvenzionare l'aiuto ai nostri bisognosi, questi esseri tornassero a casa loro che sono piu'utili la'che qua. E'la mia opinione e non me ne frega una minchia di chi vuol inculcarmi il buonismo, odio gli extracomunitari gli zingari schifosi e tutto cio'che li riguarda.

Simona Selleri 01.09.06 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Per Viviana Vivarelli : come diceva quel comico televisivo... "Più fatti, meno pugnette !".

La Democrazia significa rispetto delle regole e se un immigrato viene in Italia clandestinamente commette un reato e un reato lo commette anche chi non lo rimanda a casa, chi gli da assistenza e chi lo fa diventare una "vittima".

Quindi chi si inca..za per queste situazione non è razzista ma uno che vuole l'applicazione democratica delle leggi ed è anche uno che si inca..za quando vede che ci sono, cosidetti, ministri della repubblica Italiana che cambiano le carte in tavola il 31 luglio o i primi di agosto, quando la gente sta in vacanza, e permettono ad altri milioni di disperati di invadere l'Italia !

BASTA BUONISTI ! BASTA IMMIGRATI !

L'ITALIA AGLI ITALIANI !

Paolo EMILI 01.09.06 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono separata in attesa di divorzio da oltre due anni sono assieme a un extracomunitario entrato come stagionale in Italia, ogni anno deve rientrare in patria per dei mesi per poi essere richiamato per una nuova stagione. Quest'anno abbiamo trovato un lavoro a tempo indeterminato così come prevede la legge, abbiamo fatto domanda di conversione (occorrono almeno tre anni come stagionale, che il permesso sia ancora valido al momento dell'apertura del decreto flussi... avevamo tutto... solo che i Governo non ha applicato la Legge, non ha semplicemente messo le quote previste e lui ha perso ogni diritto di precedenza e ha dovuto fare domanda come fosse un nuovo ingresso. Tre giorni di fila in posta per arrivare all'undicesimo minuto... troppo per entrare!Dopo due anni e passa di convivenza,la mia famiglia si è sfaldata,non posso sposarmi ancora per un altro anno almeno (nonostante che io abbia già avuto l'udienza del divorzio in tribunale e sia una consensuale... ci è voluto quasi un anno solo per avere la data di comparizione e ora ne occorre quasi un altro per avere la registrazione dell'atto!!) Non esistono pacs quindi non posso fare nulla solo sperare che Lei Ministro mantenga la sua parola al più presto, ripristini lo sponsor, nelle mie condizioni siamo in tantissimi, è uno schifo! E' uno schifo che occorrano di fatto quasi 5 anni per ottenere un divorzio consensuale, che nel frattempo non ci siano altre modalità per rendere legalmente riconosciuta una convivenza... Chi si innamora di uno straniero è destinato a una vita di assurde privazioni perché non esistono sistemi per fare entrare in Italia chi si ama, pur avendo la casa,il lavoro, tutto, non è consentito l'ingresso altro che con la roulette russa del decreto flussi, una porcata che da marzo è scandalosamente ferma, anche questo è un diritto negato! Avete fatto uscire dalle galere migliaia di delinquenti pericolosi,non fate entrare chi lavora,ha una casa e una famiglia. E' uno schifo!

simonetta secchi 31.08.06 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si siamo tolleranti siamo permissivi tra poco ci vorra un permesso di soggiorno per arrivare a casa mia...casa mia?sempre se nn mi espropino perche mancano le case .questi si permettanjo il lusso di fare una manifestazione nella mia citta per loro diritti io sono stata in marocco manco la gonna potevo metterme ma se vogliono la loro cultura la loro religione le loro usanze perche' nn restano nel loro paese ,ma chi l'ha chiamati.
l'italia agli italiani
l'italia agli italiani
l'italia agli italiani
l'italia agli italiani
l'italia agli italiani

barbara tommasi 31.08.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Io faccio una domada semplice: ma xchè tutti questi extracomunitari vengono tutti in Italia? ma chi siamo noi...babbo natale?
E' vero che ci sono extracomunitari che vengono qua a fare i lavori + schifosi che gli italuani non vogliono fare (edili, macellai, agricoltori etc etc..)
ma ne vengono qua tanti a fare solo del gran casino..stupri, furti....
e quello che meraviglia di+ è che ci sono qua in italia tante donne che li difendono
Donne che difendono persone che nel loro paese considerano la donna come una m..da
anzi...ancora meno
se nasci donna là dalo è come avere giàuna condanna a morte....
Pensiamoci.....

Massimo Corradelli 31.08.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono sempre chiesta il perché di questo odio per il diverso
Faccio qualche osservazione sui troll, pochi ma feroci, quasi appartenenti a una tipologia psicolog. rigida che potrei chiamare "il pensiero imprigionato"

Inutile notare come esso sia grezzo e a blocchi fissi con una forte incapacità di evoluzione

Oltre a ciò..
i razzisti conoscono solo se stessi e presumono che l'altro sia un se stesso rovesciato

Guardate le frasi:
"Tutti gli extracomunitari sono criminali"
e poi:
"La sinistra vuole assolvere tutti gli extracomunitari criminali"
Fermo restando l'assurdità di considerare criminale l'intero mondo meno loro, lo slogan riferito a se stessi e quello riferito ai loro avversari è identico ma rovesciato, tipico di un pensiero debole

Inutile discutere il vuoto profondo di chi considera criminale un'intera categoria di persone e addirittura tutti quelli che non sono occidentali, l'intero mondo dunque...però poi sono criminali anche i meridion., i toscani, gli emiliani, i belghi, gli europei..

La specularità si ripete quando dicono:
io sono di dx, ergo, se mi avversi, tu sei di sx

Il mondo è spaccato in 2 come le loro teste, come nei fumetti
Il pensiero debole non conosce categorie intermedie, sfumature, non dà possibilità, o sei identico a me o sei contro di me
E' lo stesso di Ferrara quando diceva: o sei contro Saddham o sei con Saddham

E' un pensiero proiettivo e il massimo si ha quando i leghisti accusano gli altri di avere dei pregiudizi contro di loro e di perseguitarli (specularità)
Il pensiero debole non capisce nulla che sia diverso, per questo è tribale e cerca appartenenze e crede che anche l'altro appartenga a qualcuno, non concepisce la libertà del pensiero individuale
L'odio è una prigione
Chiuso nella propria claustrofobia, riesce solo a farsi da specchio ma non esce mai da se stesso, ed è questa angustia che gli produce l'odio al diverso ma più di tutto l'odio al tollerante perché è libero

Viviana vivarelli 31.08.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Viviana Vivarelli è la sottosegretaria del ministro Ferrero?

carlo rossi 30.08.06 19:23 | Rispondi al commento | Chiudi discussione

=================================================

no è il ministro stesso

Simona Selleri 31.08.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

si si va bene ma quando se ne vanno gli extracomunitari??

Simona Selleri 31.08.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

IMMIGRATI! non ci lasciate da soli con gli Italiani ....per favore.


Povero Mario
sei proprio fuori!
quando dici che puoi sei anche sicuro a quale parte politica appartengo sei proprio pietoso
Anche se stenti a immaginarlo, c'è anche gente che appartiene solo a se stessa
Francamente capisco che ognuno ha dietro di sé i propri dolori ma non tutti ne traggono la stessa maturazione, io avuto una vita terribile e ho cercato di trarne fuori qualcosa di buono anche per i più infelici di me, almeno ci ho provato, non vorrei che nessuno fosse sfruttato, angariato o vilipeso in base a pregiudizi
Mio padre aveva dietro di sé una vita di stenti questo non impedì di essere un disgraziato che angariava altri infelici. Io credo che non conti quali esperienze abbiamo avuto ma che cosa ne abbiamo tratto per fare di noi delle persone migliori, non per noi stessi, la nostra famiglia solo, o l'aumento del nostro patrimonio, ma per il mondo. Non è un'impresa facile ma è quella cosa per cui il vino vecchio diventa migliore e non diventa aceto, si chiama sublimazione
E chi vive solo nell'odio indiscriminato non mi convincerà mai di aver fatto un buon lavoro
Lasciamo perdere.. forse di esperienze ne hai avute tante ma ne devi fare ancora perché non sono andate nella direzione giusta
Ma per tutto c'è speranza e quello che non capirai in questa vita, forse nelle successive...
Quando un uomo non impara a mettersi nei panni dell'altro.. io non credo possa chiamarsi ancora un uomo
Tu dici brutte cose a me che non sono nessuno
Prova a pensare di avere davanti Cristo, diresti le stesse cose anche a Lui?
Che stanchezza, che immensa stanchezza...!

Viviana vivarelli 31.08.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli extracomunitari sono migliori di noi?senza di loro non si andrebbe avanti???poverini qui cosa ci stanno a fare??? oddio stavolta vado davvero a vomitare.

Simona Selleri 31.08.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Viviana,la tua fede politica lapalissianamente esplicita non ti consente di capire la reale portata del problema e quello che dici è sempre ovvio,considerato il pulpito.Mi definisci feroce e pensi che io non abbia la capacità di capire che ci sono anche extracomunitari migliori di me e ti sbagli.Vedi cara,ho una esperienza di vita che Tu nemmeno lontanamente percepisci;ho una conoscenza di sofferenza diretta ed indiretta sulla base della quale ho costruito quelle che per me sono CERTEZZE e puoi essere certa che è cosi'.Tu semmai devi spiegare,per quale subdolo motivo dopo aver impiegato 60 anni per quasi pensare di aver vinto Mafie e Terrorismi Neri e Rossi con un sacrificio di vite incommensurabile,di economie e aver subito l'inevitabile contrazione delle Libertà individuali che ne sono derivate,dovremmo ora con la tua "sportività intellettuale"cercare di comprendere,leggere,interpretare(e chissà in che modo subire)la parte degenerativa dei fenomeni Immigratori sapendo,poichè già di piena attualità,quanto sacrificio per i cittadini,per le forze dell'ordine,per la magistratura,per tutti quelli che c'erano e non ci sono piu'e per le Loro Famiglie,tale situazione esplosiva comporterà.A te sembra non te ne freghi nulla.Chissà chi sei.Chissà che ruolo Sociale hai.Chissà quante diottrie danneggiano il tuo visus complessivo.Alla Tata onduregna intitolerei una Via qui da me a Roma magari togliendola a Palmiro Togliatti,sicuramente meno meritevole.Inoltre ti farei notare che quando tu facevi le Autogestioni,io facevo il Fabbro e l'ho fatto per 13 anni.Un lavoro di quelli che oggi,come dici tu,fanno solo alcuni e non altri.In effetti un mio amico Pakistano di gran lunga migliore di me,l'ho inserito io,garantendo per Lui,in una Azienda metalmeccanica.Secondo Te sono stato abbastanza"politically correct?".Vedi tesoro,quello che Tu NON VUOI capire ma capirai giocoforza,è che in CASA MIA si bussa e con un sorriso si chiede permesso.Non cè un modo diverso per entrare

Mario Bartulli 31.08.06 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'immigrazione tocca e divide ma sull'argomento e' possibile dire tutto ed il contrario di tutto.

Per quel che mi riguarda, voglio dare voce a cio' che sento di fronte all'esplodere di questo problema: avverto una sensazione di infinita paura, di perdita di certezze e capisaldi.

Mi vergogno di questa paura, capisco razionalmente che e' sbagliata! So' anche che e' profondamente ingiusta e che questo sentire mi porta consciamente a discriminare un altro essere umano! Ma la sento! La sento forte, irrazionale ed irrefrenabile, la paura.........

Non credo di sbagliarmi dicendo che tantissimi tra noi hanno paura degli immigrati.

Soprattutto per questi motivi:

1) sono piu' duri di noi, avezzi come sono a lottare per sopravvivere nei loro paesi d'origine;

2) sono piu' coesi di noi, abituati ad appoggiarsi l'un l'altro come un piccolo esercito che marcia compatto;

3)sono piu' motivati di noi, avendo certezze granitiche che derivano dall'accettazione totale di ideologie religiose;

In definitiva, sono complessivamente piu' forti di noi nella corsa alla vita ed alla sopravvivenza.
Questo mi fa', e ci fa' impaurire.

Il Sig. Ministro ci ha scritto cose sensate, razionali, piene di buon senso ed eticamente corrette! Ma sono cose razionali; invece le mie paure, anzi le nostre, non sono razionali.

Sono sensazioni viscerali dettate dall'esperienza.

L'esperienza di aver visto a cosa ha portato la ricerca dell'integrazione in paesi come l'Inghilterra o la Francia. O meglio ancora in Kossovo o in Bosnia. Oppure in Olanda o in Germania. Situazioni che mai e poi mai vorrei che si ripetessero in Italia.

Sig. Ministro, io credo che la funzione della politica sia quella di confrontarsi con i bisogni veri del Paese che governa e soprattutto con le esigenze dei suoi cittadini.....io le ho parlato da cittadino: trovi una soluzione a questa mia angoscia, a quete nostre angosce, la prego.

Spero di leggerla ancora

Emanuele

Emanuele Di Campofilone 31.08.06 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Beh ogni qual volta leggo queste affermazioni piene di retorica e idealiste penso a come siamo mal governati. Si parla sempre della resistenza e questi personaggi si rifanno a quegli ideale... ma perchè non chiedono ai nostri padri o nonni che vita faceva l'emigrante italiano?
Visite mediche iter burocratico anni di duro lavoro per essere accettati... Vediamo caro ministro di ricordarcelo quando diciamo certe cose, perchè sì abbiamo bisogno degli stranieri nelle nostre fabbriche ma di quelli che lavorano e si integrano no di quelli che vivono nell'illegalità e senza fissa dimora!
Se è così compassionevole se li porti nella sua grande casa ministro !

Flavio Longo 31.08.06 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma Viviana Vivarelli è la sottosegretaria del ministro Ferrero?

carlo rossi 30.08.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha fatto bene il sindaco di Brescia a dire che Calderoli è "uno spacciatore di odio".
Il dentista assatanato, infatti, intende fare una manifestazione contro Corsini e contro gli extracomunitari, malgrado sia assodato che nello sterminio della famiglia di Cottarelli gli extracomunctari non c'entrano affatto, ma, secondo l'acuto detective padano, "nessun italiano farebbe una strage simile!

Poveri leghisti, se non si attaccano all'odio agli extracomunitari, cosa gli resta?
Fallita la devolution, in calo di voti, con lo scandalo della banca di Lodi e quel bel sistema elettorale alla Calderoli che ha decretato la sconfitta della Cdl, con Bossi in quelle condizioni, e le belle prove date di spartizioni con Roma ladrona, con quella bella prova che è stata la Bossi- Fini...nemmeno la bretella di Mestre hanno saputo fare..!

Dovrebbero mettere una candela agli extracomunitari, perché, se non fosse per loro, cosa ci starebbero a fare?

Viviana vivarelli 30.08.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento

A me interesserebbe sapere come mai Lavoro e Solidarietà Sociale sono diventati due ministeri distinti, quando in tutta Europa ci sono state manifestazioni e dibattiti infiniti perché fossero solidali.
Non ho ancora capito il perché di questa scelta... mi piacerebbe ricevere delucidazioni... grazie

Gillo

Andrea Bernardi 30.08.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità è che non si vuole fare niente. I politici hanno delle belle case, bei vestiti, non hanno il mutuo nè fanno finanziamenti. Per cui non vivono nel nostro stesso mondo. Non contate su di loro.
Vedere un lavavetro sporco, ubrico, elemosinante ad un semaforo affiancato ad un vigile urbano ti dimostra che non esistono le leggi giuste. Ciò dev'essere legalmente inaccettabile. Quanti di noi ancora riusciamo ogni tanto ad andare al ristorante e chi vediamo in cucina???emigrati, in regola??? io non credo!!! Quanti cantieri con operai emigrati senza attrezzi regolamentari???? in regola??? io non credo!!!
Quanti Vù comprà per strada in centro con materiale illegale, falsi, e non a norma???? in regola???? io non credo!!! tutti questi call centers, ma che fanno??? ma come campano?? sono in regola??? io non credo!!!
Allora basta veramente poco!! con delle leggi VERE ed efficienti e chiaramente la voglia di applicarle si potrebbe cambiare l'Italia. si potrà realizzare qualcosa del genere?? io non credo.

cristiano cristiani 30.08.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma va?!
Dopo l'acqua calda, penso che quella del Ministro sia una sensazionale intuizione da ben elogiare. Peccato però che i politici, a parole, siano dei fiumi in piena che raggiungono la loro portata storica in concomitanza con le campagne elettorali (strano vero?). I problemi sociali, che opprimono il nostro pianeta, sono un'evoluzione perfezionatasi nei secoli; peccato che alla base ci siano sempre le stesse cose: problemi da risolvere, da una parte, e nessuna volontà di risolverli, dall'altra! Una cosa però mi risulta alquanto fastidiosa, perchè oramai fa parte della nostra quotidianità. Forse non ci rendiamo conto del fatto che, mentre una volta la nostra attenzione era focalizzata su quanti stavano meglio, invidiandone la posizione sociale e la ricchezza posseduta (bella casa, bella macchina, belle donne...), adesso tutte le nostre energie sono invece rivolte (negativamente) a quanti stanno peggio di noi. Si è scatenato l'effetto domino che ci induce a credere che il nostro malessere derivi, non da quanti globalmente detengono il "potere", e che potrebbero contribuire, attivamente e positivamente, a migliorare lo stato delle cose; ma che sia piuttosto la conseguenza di quanti, disgraziatamente, sono costretti in uno stato di bisogno, o indigenza, certamente non voluto (carestie, guerre, ingiustizie economico-sociali...).
Dunque, W l'acqua calda e le lodevoli intuizioni!!!

Buona giornata a tutti.
Roberto

roberto pedrolli 30.08.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi rendete conto????.............
Chi abbiamo mandato in parlamento!!!
Questi sono peggio della banda bassotti
Il nano almeno pensava ai cavoli suoi e a farsi crescere i capelli....questi ci hanno imbrogliato e sono mille volte peggio e lo si vede dagli inciuci che fanno.

Silvano Sistarelli 30.08.06 02:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è questo ferrero? Il padrone della nutella?
Come fa questo signore a paragonare e prendere ad esempio la nostra emigrazione?
Sa lui come si emigrava, in quali condizioni e con quali requisiti? Sa che la richiesta era la base essenziale per poter espatriare? E tutta la trafila dell'iter burocratico,sanitario e documentale a cui venivamo sottoposti? Di tutte le panzane che si possono inventare questa è la piu grossa....forse è meglio la nutella.

Silvano Sistarelli 30.08.06 02:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiutiamoli si, ma a casa loro.

L'italia è ovrappopolata.
Gli immigrati sono in stragrande maggioranza al Nord (dove si riscontra il maggior numero di illeciti da parte di queste "persone"), il Nord che da decenni vota contro i partiti filo-immigrazionisti di cui il ministro Ferrero è degno rappresentante, di conseguenza sebbene ne ha l'autorità, qualunque modifica in senso lassista della Bossi-Fini che il ministro intende apportare non sarà certo condivisa da chi è principalmente interessato dal fenomeno migratorio, il Nord.

Il Nord ha già detto stopo all'immigrazione. Gli imprenditori che vogliono immigrati per le loro aziende non rappresentano la maggioranza del Nord.Non siamo disposti a sacrificare il nostro territorio (cementificazione selvaggia) e la nostra identità (immigrazione incotrollata) per far ricchi 4 imprenditori che devono mantenere l'impero del magna magna romano....

ps: il 95% delle tasse dei comaschi rimane a roma...

Flavio Olivari 30.08.06 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sn 1 figlio d puttana.Dico solo ke gli extracomunitari dobbiamo accoglierli senza battere ciglio.Sono gay.Nn deve esserci l'immigrazione clandestina,ttt il mondo è paese.W il ministro dei cioccolatini,Ferrero rocher!!!

Remigio Canestri 29.08.06 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è un fenomeno controverso quello dell'immigrazione, c'è chi dice che andrebbe gestito, perchè l'unica gestione attuale pare essere quella delle mafie e delle mazzette e c'è chi dice che gli operai sono al 30% immigrati... una cosa è che ci sia una gestione mazzetto-mafiosa dell'immigrazione, un'altra cosa sono gli operai.

gianni giulio 29.08.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

No, in stalla o in fonderia ci mandiamo Calderoli!

Mario Corsini 29.08.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco di Brescia:

"Ricordo che il 37 per cento degli operai siderurgici e metallurgici della provincia di Brescia sono extracomunitari.. che le fonderie delle valli sono quasi totalmente a maestranze immigrate e che le stalle nelle campagne impiegano solo indiani e pachistani. La nostra economia non può farne a meno".

Mario, ci vuoi andare tu in fonderia o nella stalla?

M. M. 29.08.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Brescia ci sono 10.000 aziende. Qualcuno crede davvero che possano fare a meno di extramunitari? Anch'essi fanno parte della ricchezza della città
Il sindaco ha chiesto più stato, più sicurezza ma anche più integrazione
Integrazione vuol dire persone che entrano nel tessuto civile e sociale della città
Ripeto che la famiglia sterminata fa parte probabilmente di un regolamento dei conti della criminalità organizzata, forse dell'est, forse calabrese. Gli extracomunitari non c'entrano

Il tale Mario Bartulli che vuole a tutti i costi portare avanti la sua ferocia cieca cerchi di non dimenticare gli omicidi compiuti da italiani, non dimentichi per es. il caso dei 2 fratellini spariti, la cui madre convive con un pedofilo che ha stuprato la sorella dei 2 bimbi che ha soli 15 anni
Non dimentichi i reati compiuti da europei
non dimentichi per es. le cluster bomb di cui gli israeliani hanno rempito il Libano e che continueranno a straziare carni di innocenti

E magari faccia caso anche a quanti extracom. sono migliori di lui (ci vuole poco..) o addirittura eroici come la tata onduregna affogata per salvare la bambina che accudiva lasciando in lacrime una famiglia italiana che la amava

Non dimentichi nemmeno il giovane che ha salvato uno dopo l'altro 3 ragazzini italiani che stavano annegando, che è stato elogiato come un eroe, ma poi è stato espulso, eppure era nato in Italia e in un diverso paese sarebbe stato un cittadino regolare

Di fronte a chi continua a dire che i migranti da noi sono troppi, mi cadono le braccia
Crederò che sono troppi quando lo diranno gli imprenditori che all'opposto si lamentano che sono troppo pochi e quando ci saranno italiani che si adattano a fare gli stessi loro lavori accettando gli stessi alloggi di fortuna che accettano loro

Tra poco metà degli europei avrà più di 80 anni. Chi credete che pagherà le loro pensioni?

viviana vivarelli 29.08.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strano non sentire dire che i primi grandi flussi di massa di persone verso l’Italia provenivano dall’Albania, strano non sentire dire, e non lo dico per razzismo (pensate che me l’ha detto e confermato un mio amico albanese) che migliaia di persone sono venute in Italia solo perché vedevano la pubblicità di una tv locale di S.Maria di Leuca ed abituati al Comunismo credevano fosse tutto GRATIS….Strano che questi fenomeni presentati come così complicati non siano stati gestiti in alcun modo per anni. Magari bastava dirglielo che non era tutto gratis, magari non era così difficile impedire che migliaia di miglia di delinquenti d’Albania e non venissero da noi…a chi faceva comodo tutto questo?Magari alle mafie, magari a qualche politico italiano e non….ben oliato e pagato… strano sentire parlare di problemi complicati.. facciamoli venire se no si fanno male…facciamoli venire perché è nostro dovere, etc. etc. … diciamo anche la verità facciamoli venire perché pagano …. Vediamo chi paga chi , questo è vero motivo.

gianni giulio 29.08.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio vero che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Probabilmente chi adesso grida espulsioni, ma anche morte, per gli immigrati credeva che la globalizzazione avrebbe soltanto spalancato le porte dei nostri bei marchi di fabbrica a mercati molto più ampi e magari inesauribili, come Cina, India e Paesi in via di sviluppo, senza assolutamente mettere in conto lo spostamento di enormi masse di individui che, per motivi ben conosciuti, sarebbero comunque partiti alla ricerca di un mondo migliore che, appunto, la globalizzazione a fatto loro conoscere. Queste persone che su questo blog delirano contro gli immigrati o deridono un Ministro della Repubblica, non credo siano così stupidi da pensare che un qualsiasi governo anche di destra sia in grado di risolvere il problema. Prova ne è che nei cinque anni nefasti del governo guidato dal presidente "operaio" l'unica idea partorita è stata la Bossi-Fini che si è dimostrata del tutto inadeguata e inutile. Hanno solo tirato fumo negli occhi ai loro elettori per non far vedere loro gli sbarchi che ininterrottamente continuavano ad avvenire. Anzichè fare ipocrite guerre ideologiche o peggio demagogia da quattro soldi sarebbe il caso che anche noi cittadini si possa dare un aiuto ad affrontare seriamente e concratemante il problema. Le alternative? Problematiche maggiori e peggiori a quelle attuali. Io vivo a Brescia e non credo di sentirmi meno sicuro negli ultimi quattordici giorni, così come credo che a Milano come a New York la gente vive con la massima serenità la propria esistenza pur sapendo dei pericoli che si soccoro giornalmente, legati alla fisiologica, e sottolineo FISIOLOGICA, presenza di una delinquenza, macro o micro che sia.

Giovanni Messina 29.08.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Bla bla bla bla....belle parole, scontate e panali come tutti i discorsi politichesi!
La cosa bella è che non era una lettera di risposta al post di Grillo, a me pareva più che altro una specie di propaganda elettorale da quattro soldi!
Poveri noi.
Ciao beppe!
Lino Ziliotto.

Lino Ziliotto 29.08.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto varie opinioni, e devo dire che mi rattristano : sono l'espressione di una vita al di fuori della realtà, dei fatti !
Nessuno nega il valore della solidarietà, il riconoscimento di chi, da immigrato, lavora onestamente e vuole rifarsi una vita, anche diversa, perchè nella società del suo paese natale, non ci si è mai riconosciuto... ma ci sono segnali che sono evidenti, e non è possibile frainterderli !
E' un fatto che l'Italia è SATURA !
BASTA !!! NON NE POSSIAMO OSPITARE PIUUU' !
Vogliamo aiutarli : facciamolo al loro paese !
Tanto più che nessuno lascia la propria terra : se lo fà è perchè qualcosa di grave lo costringe !
Farli venire in Italia significa rendere esplosiva una situazione già molto critica :
- un sistema legale che non punisce, condona, non garantisce la certezza della pena, ecc...fà acqua da tutte le parti ;
- una polizia a cui vengono continuamente tolti mezzi e risorse per combattere il crimine, e in alcuni casi non arresta nemmeno : tanto sà già che dopo poche ore il delinquente torna in libertà (con rischio anche per loro che li hanno arrestati);
- un'industria che anzichè innovare si basa sempre più sullo sfruttamento e sul ricatto degli immigrati ;
- una società che non ha una propria identità (cattolica ? Bah, forse !) e quindi, nel suo buonismo, concede senza sapere cosa stà concedendo e a chi : i terroristi smascherati poco tempo fà in G.Bretagna era gente "integrata" da almeno una ventina d'anni...eppure...

Potrei andare avanti, ma potrei ricevere l'accusa di razzismo o pessimismo pregiudiziale...ma...in definitiva...qualcuno mi sà dire, come fece Benigni riguardo il prec. governo (ma anche questo...), almeno 1 cosa positiva che il fenomeno immigrazione ci ha portato ?
Forse l'aumento demografico ?
L'arricchimento culturale ?
Il lavoro che loro svolgono perchè io non lo voglio fare in quanto chiedo un salario decente e un minimo di diritti ?
Per piacere, siamo realistici.

Angelo Rossi 29.08.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Ho deciso!Facciamo una cosa allora.Da oggi in poi,e per tutti i giorni senza nessun commento personale,mi premurero'di fare i copia-incolla delle notizie di Cronaca che riguardano extracomunitari.Posso anticiparvi che si tratterà di Tunisini, Algerini,Marocchini(non gli stessi che hanno ucciso e oltraggiato le Nostre donne a Cassino e Montecassino durante la "Liberazione")Pakistani,Rumeni ecc.....Altre etnie perfettamente integrate rappresentano solo casi sporadici.Imoltre ci terrei a precisare che,la Nostra Emigrazione,che ai Comunisti scemi e antiamericani piace solo rappresentare nel caso EMBLEMA della miserrima parte che ha installato la Mafia,appunto in America,c'è stata ed è stata ESEMPIO FULGIDO in Egitto,magari documentatevi prima;poi attendo notizie.Siete qui a pontificare stronzate su base meramente elettoralistica circa quanti consensi riceverete in piu' se al voto andassero anche quelli che Voi SOSTITUIRESTE volentieri con gli ITALIANI,è bene che rammentiate che è grazie all'America se oggi vivete in assoluta Libertà,a parte il dettaglio che una buona fetta di Voi avrebbe volentieri aderito al regime Sovietico già all'epoca e taccio su tutte le zozzerie commesse a Guerra conclusa(in questo si,simili ai famosi Marocchini di Cassino)
In ogni caso non vedo un problema IMMIGRAZIONE se solo si prendessero alcune contromisure,ed anzi propongo una soluzione:solo per i Privilegiati che hanno la facoltà di spadroneggiare e delinquere in CASA MIA si potrebbe,oltre alla loro "cultura",importare anche le Loro Leggi.Mica penserete che la possano prendere male,no? Cosa prevede la Loro legge per i Reati simili a quelli commessi qui?Ecco,quello.Ne piu' ne meno.Tribunali loro,sentenze loro e PENE LORO.Tutto in perfetta sintonia con i Loro dettami.Al Loro Paese c'è un altro Coglione come Mastella che apre all'indulto?.Informazione Riservata: a tutt'oggi su 400 scarcerazioni nel Carcere di regina Coeli,100 dei 400 sono rientrati.Questo Mastella & C. non ve lo diranno mai

Mario Bartulli 29.08.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è che agli industriali (e quindi indirettamente ai politici) fanno comodo gli emigrati. Come hanno fatto comodo i nostri nonni e i nostri padri ai paesi verso i quali sono emigrati. Forza lavoro a basso costo, Meglio ancora se illegali, così non hanno neanche dei diritti. Il problema è la nostra economia che si basa sullo sfruttamento dei più deboli. PACE ALLE CAPANNE E GUERRA AI PALAZZI!

Claudio Marchetti 29.08.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

oFF tOPIC
*************************************************
MI E' ARRIVATA UMA MAI CHE HO DECISO DI PUBBLICARE..ECCO UNO STRALCIO:

[...]Questo è quello che troverete in questi siti: stupri perpetrati nel modo più fantasioso e vago possibile, violenze ed umiliazioni di ogni tipo, insomma, immagini frutto di una fantasia “MALATA E PERVERSA”[...]

GIUDICATE VOI!
*************************************************
CLICCA SUL MIO NOME PER ENTRARE NEL BLOG!

Marco Di Santo 29.08.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Certo: aizzare la gente contro gli extracomunitari rende, è un ottimo diversivo in cui i militanti fascisti fanno uno sporco lavoro!
Prendiamo i pesci piccoli! Per ignorare i grandi crimini! I traffici di armi fatti da italiani, per esempio

Gli yankees sequestrano oggi migliaia di Beretta calibro 92 modernissime e senza matricola, armi fantasma: uscite dalla catena di montaggio senza numeri di serie, in mano ai terroristi iracheni. E chissà quante ce ne saranno sparse nel mondo impugnate da terroristi, rapinatori, assassini, guerriglieri.. senza contare che ogni poliziotto e soldato yankees ne porta una al fianco.. armi vendute legalmente, o esportate illegalmente per maggiorare gli incassi della emerita società.. lavoro nero..vendite in nero.. professionisti della morte.. mercenari.. un fiume di sangue esce da Brescia, ben più grande ed efferato dei 7 delitti di oggi

Mentre la Lega spinge per la vendita delle armi libere anche da noi..!?
E anche per questo gli extracomunitari servono, la caccia alle streghe!

Il governo americano di Beretta ne ha appena acquistate mezzo milione e ha appena siglato un contratto per altre 18 mila in versione Ff. La Beretta arma le forze armate e le forze dell'ordine di Italia, Spagna e Francia.
La politica di sangue USA ha messo una pistola in mano a ogni americano e ha riempito il mondo di potenziali assassini; il progresso neocons promette armi facili a tutti, 263 dollari per une Beretta a New York, 850 dollari sulla bancarella di Falluja
Questa è la civiltà portata avanti dagli "amici di Dio" !

Anche la Beretta fa parte della lobbies delle armi che manterrà all'infinito le guerre nel mondo convicendosi sempre di guerre giuste, umanitarie, di pace..
500.000 morti l'anno solo per armi leggere!
Al confronto i 7 morti di Brescia diventano quasi poca cosa, per quanto ciò sia macabro da dire!
E l'ultima Confer. Mondiale ONU per un maggior controllo sulle armi leggere si è chiusa con un niente di fatto per il veto USA

viviana vivarelli 29.08.06 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il bresciano che aizza qui all'untore è come quella gentile signora assatanata che nel tg di ieri davanti alla villetta chiedeva la cacciata degli extracomunitari, sempre e comunque, anche se in quell'efferato delitto non c'entravano niente
Faceva intanto il loro turpe show una masnada di fascisti vestiti di nero, rasati e tatuati, brutti come la morte
Ovvio che i bresciani siano sconvolti con 7 delitti orrendi in 14 giorni!
Ma l'ultimo ucciso era implicato nel traffico di ragazze dell'est da razziare per inviarle al mercato della prostituzione, e anche la polizia sospetta che gli uccisori appartengano a qualche clan implicato nello stesso traffico, gli immigrati non c'entrano, ma alla signora questo non importava, le importava solo di manifestare il suo odio contro un diverso, come se uno che razzia ragazze anche minori per farne prostitute schiave non fosse un diverso
Ma ai razzisti ciò non importa, hanno solo il loro odio da alimentare e vedono solo i criminali veri o presunti col paraocchi.
E poi dicono che sono quelli della sinistra a salvaguardare i criminali!? Loro, quelli nostrani li ignorano proprio!
Non ci pensano nemmeno ad accorgersi che forse a Brescia lo sporco ce l'hanno in casa

Per inciso la ricchezza di Brescia è fatta in gran parte anche col traffico di armi, siamo nella zona della Beretta e l'Italia, grazie a Dio, è la 2° produttrice di armi leggere del mondo!
Solo l'anno scorso sono uscite dalla Beretta più di 10.000 armi, "senza matricola" vendute al terrorismo iracheno, tutte armi modernissime, l'informativa esce dall'intelligence americana.. E poi fingiamo le missioni di pace! Ma per carità!
La Beretta stravince nelle armi sequestrate ad Al Qaeda. A Bagdad, in uno dei palazzi del Rais, furono scoperte 4.000 calibro nove italiane ancora imballate
Sono quelli come la Beretta che armano terroristi, mafiosi, criminali.. e lo fanno in contrabbando alla legge
Nel 70 fu la Beretta a riarmare Saddham

viviana vivarelli 29.08.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

5 anni non fanno un italiano. No allo ius soli

simone colangelo 29.08.06 03:17| 
 |
Rispondi al commento

A Brescia :

Domani, martedì, alle 18.00 manifestazione davanti alla PREFETTURA !

Poi tutti da CORSINI che intervistato in TV se la RIDEVA !

VERGOGNATI !

Avevamo uno STADIO da terzo MONDO, ora anche la CITTA' lo e' !

GRAZIE,INFAME !

Max Lanzani 28.08.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro MINISTRO, ho sentito che un MINISTRO verra' a BRESCIA per l' emergenza , se fosse lei, sarei contento di venire a spiegarle PERCHE' si deve DIMETTERE, se fosse qualcun altro, vorrei sapere DOVE e quando verra' a BRESCIA, così lo porto a fare un giretto dopo le 20.00 in tutta BRESCIA !

Almeno CAPIRETE il nostro disagio e la NOSTRA RABBIA !

Max Lanzani 28.08.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè molti dicono che Ferrero è un delinquente?Ma se è un angioletto?Ferrero è semplicemente un sognatore di vecchia data,un perfetto incompetente quanto un bambino di 6 anni.Paolooo!!Vieni,è pronta la pappa!Sì,subito..aspetta che finisco di giocare...HO DETTOO SUBITOOO!!!Si mamma

Riccardo Bisatti 28.08.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Un' ALTRA MATTANZA !

Ci devono ammazzare TUTTI A BRESCIA perche' questo STATO di incapaci salvi gli ITALIANI ?????

SIETE COMPLICI DEGLI ASSASSINI !

MINISTRO ASSASSINO; non piu' solo INCOMPETENTE !

Ma come recitava lo striscione ieri sera IN CURVA : BRESCIA ORA CE LA RIPRENDIAMO NOI !

VERGOGNATEVI !

Max Lanzani 28.08.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo puo e deve fare molto per risolvere il problema immigrazione, ma siamo sicuri che noi singoli cittadini non facciamo niente per alimentare il mercato della tratta di schiavi?
-- sei sicuro di andare con una prostituta di cittadinanza italiana regolarmente arrivata in italia?
-- sei sicuro che il venditore della tua marjuana sia italiano, coltivatore e produttore di quello che ti vende
-- sei sicuro che il videofonino acquistato a 50€ dal tuo amico magrebino (gli altri son negri, ma quelli che conosci e frequenti te quelle si son brave persone)
-- la rumena che viene a pulire la tua casa l'hai messa in regola?
-- e quella che porta i tuoi figli in piscina?
-- quelli che hai assunto nella tua fabrichetta per lavorare la notte e la domenica?
-- quelli da cui ti sei fatto pulire la piscina?
-- A quello che sulla spiaggia t'ha venduto la borsa di prada glil'hai comprata perchè hai avuto pena di lui o perchè in san babila o a via condotti costa il triplo?
-- I cd e Dvd dove li compri?
e potremmo andare avanti per ore!!!
prima di sparare a zero su tutto e tutti guardatevi allo specchio e cercate di capire se siete dei perfetti cittadini o se siete conniventi al sistema più ti sfrutto più guadagano.

Pensateci prima di dare mdell'ubiacone a un rumeno, del ladro ad un albanese e della troia a una russa.
Sono persone che come voi/noi cercano ogni giorno di arrivare sani salvi e con qualche euro in tasca alla sera.

slauti alessandro

alessandro boselli 28.08.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre votato a sinistra. Ma questo ministro (e purtroppo non è il solo) mi sembra troppo incompetente!! L'unica fortuna di questo governo è che dall'altra parte c'è Silvio e allora......

Carlo Rossi 28.08.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si dice immigrati non distinguiamo nemmeno tra rifugiati e immigrati economici

Nel 1951, 145 stati firmarono la Convenzione di Ginevrache definiva rifugiato chi era in pericolo, costretto a fuggire dal proprio paese per un fondato timore di persecuzione a causa della sua razza, religione, nazionalità, gruppo sociale, opinioni politiche
La firma fu ripetuta e allargata nel 1967

L’Italia sola, l’Italia cattolica, l'Italia democratica, quella che chiede per la Costituzione europea le “radici cristiane”, non ha firmato!

Il rifugiato non ‘sceglie’ di spostarsi alla ricerca di migliori opportunità di vita, ma ‘è costretto’ ad abbandonare la sua casa e a trovare protezione altrove
E’ costretto!!

L’art. 10 della Costituzione dice : Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Chi per es. scappa dall’inferno della Somalia, qui non può lavorare, non può ricevere asilo, non può fare o essere niente, non ha status giuridico, può solo vagare per 7-8 mesi, poi dovrà cercarsi un altro paese e, se non lo fa, è messo in un CPT, può essere espulso, ma, se non se ne andrà, sarà incarcerato

Ma c’è di peggio, se gli capita il governo Berlusconi, può addirittura essere consegnato dalla polizia italiana agli stessi dittatori criminali del suo paese che lo uccideranno, contro ogni Convenzione internazionale

E’ su questi principi che l'Italia dice di difendere la libertà e la democrazia!

Non facciamo nemmeno distinzione tra un marocchino e un somalo, guidati da persone come Calderoli che parlano di esseri umani in termini di bingo bongo
Ma questo non accade in Europa, negli Stati uniti, in Canadà !

Ci hanno messo i paraocchi
vediamo quel che vogliono che si veda (i bingo bo

non vediamo quello che non ci dicono di guardare(la Bolkestein)

come ciuchi

viviana vivarelli 28.08.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

conosciamo meglio i nostri 6 miliardi di vicini

Sogni di Donna

Questo video documentario dà a conoscere le storie di cinque donne immigrante in Italia per cause di forza maggiore, storie di vita dai risvolti positivi.

http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=viewdownload&cid=13

per vedere il video clicca sul mio nome.

Nicola Cellamare 28.08.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

L’uomo è un creatore di confini.
Ma nessuno può dire in verità se un confine sia un bene o un male, visto anche che l’economia ha imposto un mercato globale e forse è stato proprio il mercato globale a rendere piccolo il nostro villaggio planetario.
Nell’epoca della comunicazione diffusa non ci sono più muri di Berlino. E’ questo il grande discrimine col passato. Siamo tutti soli su un piccolo pianeta e domani ci aspetta solo la precarietà e la morte.

In UE ci sono 20 milioni di immigrati su 350 milioni di abitanti.
In un tot di tempo, crescendo molto, potrebbero arrivare al 10%.
Intanto metà Europa avrebbe più di 80 anni mentre nascono sempre meno bambini.

I migranti sono emarginati, sfruttati, privati di diritti, tenuti fuori dallo stato sociale, a rischio di sfratto permanente.
Stanno come le foglie.

L’UE non vuole migliorarli, vuole peggiorare al loro livello tutti gli altri, quelli che ora godono di alcuni diritti.
Non solo i migranti che toglieranno quei diritti ma i governi, le imprese, le multinazionali, che lo faranno indisturbate con l’avallo di dx e sx, dando la colpa agli immigrati e lasciando che i poveri si scannino tra loro.

L’EU è nata come Europa delle Banche, poi delle Imprese, delle multinazionali.
Le multinazionali europee hanno imposto una Costituzione che nessuno vuole e una Direttiva Bolkestein che è stata respinta da tutte le confederazioni del lavoro.
Essa rimette paghe e diritti dei lavoratori al “principio del paese d’origine”, il che vuol dire che basta che l’impresa porti una sede in Polonia per imporre ovunque dà lavoro trattamenti polacchi, cioè al minimo.

Ma di questo non parla nessuno.

Se passano Costituzione e Bolkestein, tutti i lavoratori europei perderanno i loro diritti, saranno pareggiati agli extracomunitari, saranno nessuno.
Intanto si comincia a smantellare lo stato sociale, sperando di abolirlo..

viviana vivarelli 28.08.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Nessun razzista italiano accenna mai agli USA, eppure è il paese multirazziale per eccellenza, che senza l’immigrazione non esisterebbe

Quando Pera attaccò a Rimini il melting pot, o meticciato, disse delle sciocchezze.

Multiculturalità non vuol dire meticciato, cioè pappa comune, omologazione. E’ un concetto arcaico dei primi tempi dell’emigrazione in America quando qualcuno pensava possibile che tutte le culture si dissolvessero in una inesistente cultura americana e quando gli emigrati quasi si vergognavano delle loro radici.
Oggi, in USA, è ben chiaro il contrario e c’è una grande ripresa delle identità culturali (concetto che la Lega dovrebbe pur capire!)

Gli USA non sono un unico brodo che cancella i diversi ingredienti, ma un arcipelago di piccole patrie.
Ogni cittadino si considera con fierezza americano ma con altrettanta fierezza rivendica la sua specificità culturale.
Chi pretende in Italia che il migrante annulli se stesso la sua cultura, religione o storia, ha una coerenza ben strana.

Il melting pot è un mito che ha rivelato ben presto la sua vuotaggine e Pera è davvero un pessimo filosofo.
Oggi domina il concetto di "comunitarismo", convivenza di tante comunità diverse che si ritrovano ognuna attorno alle sue radici.
L’idea di meticciato di Pera non esiste.
Allo stesso modo, ci può essere una appartenenza all’Europa, mantenendo l’identità italiana, tedesca, francese.., come ci può essere l’appartenenza all’Italia, mantenendo l’identità padana, campana... L’una non nega l’altra, aumenta solo il rispetto alla persona.
Ogni cortile può diventare la convivenza di tante piccole patrie in cui la varietà diventa apprendimento e allargamento di visione, conoscenza.

La comunità più grande degli Usa è quella ispanica (i latinos), e lo spagnolo è la 2° lingua parlata.

Gli USA sono un grande esempio, pur con tanti difetti, della possibilità di convivenza su uno stesso suolo di popoli diversi.

viviana vivarelli 28.08.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello dell’immigrazione è un fenomeno complesso e ineliminabile. E’ bene se ne parli, ma non lo si affronta a colpi di slogan tipo: “L’immigrazione è fallita in Francia a Inghilterra” o “Gli immigrati sono nemici sociali” oppure “La sinistra vuole assolverli anche se colpevoli”. Questo è solo casino

Sia Francia che Inghilterra hanno avuto grandi imperi coloniali, il che vuol dire che sono andate a portare schiavitù, rapina e sfruttamento in altri paesi ed era giocoforza sortisse un flusso verso di loro da parte di quelli che avevano messo in ginocchio. Ogni azione produce una reazione uguale e contraria

Le invasioni coloniali sono state terribili e hanno stremato Asia e Africa, ora è fisiologico che gli affamati cerchino di abbandonare questi paesi

In Francia le cose sono peggiorate negli ultimi tempi quando pessime politiche sociali e un governo reazionario hanno ghettizzato le periferie, la dx si è infiltrata al governo, lo stato sociale è andato in crisi e la brutalità della polizia ha preso a infierire sui ragazzi delle banlieux
Le esplosioni di violenza sono conseguite in modo sistematico agli atti feroci e documentati dei poliziotti
Quando un sistema poliziesco prevarica la legge, commettendo atti che la stessa magistratura valuta reati, e il governo lo appoggia, quando si creano 2 categorie di cittadini, una privilegiata e protetta e una, bassa, angariata, lo stato di diritto è infranto e non serve accusarne l’immigrazione
Lo stesso è accaduto in Italia, dove gli uomini sono ormai trattati diverrsamente a seconda del loro potere

In Inghilterra la multiculturalità non è affatto in crisi. La ricchezza del paese poggia proprio su tutte le sue risorse, da qualunque paese provengano. Ma la politica estera di Blair e il suo appoggio incondizionato alle aggressioni di Bush hanno scatenato il fanatismo islamico. Di questo ha colpa Blair, non gli immigrati.
Se metti la mano nel vespaio non ti lamentare se le vespe ti pungono!

viviana vivarelli 28.08.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Io sono per il Ministero della Solidarietà Individuale!

Lupara Vandea dei Bocciofili 28.08.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i 3 punti indicati dal Ministro non restino pure chiacchiere!
Ben venga l'integrazione, quando c'è onestà!
Ma credo che quegli immigrati che vengono beccati a delinquere, stuprare, uccidere ecc. vadano rispediti al mittente, cioè al paese di origine!

filippo alberti 28.08.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah...mi sembra proprio che non si voglia riconoscere alla gente una propria capacità di ragionamento, e la si continua a bombardare di falsità che non imbrogliano proprio nessuno !
Caro ministro la verità è sotto gli occhi di tutti !
L'immigrazione è stata concepita male e gestita peggio.
Le sottopongo alcune falsità, che oramai sarebbe ora di mandare in pensione :
-) non è vero che l'immigrazione è un fenomeno incontrollabile, poichè da alcune aree prima era forte ora è diminuita, e viceversa in altre : ciò vuol dire che laddove si vuole ciò non accade e dove no, accade !
-) non è vero che l'immigrazione è giusta poichè è un atto di solidarietà : la gente và aiutata al suo paese (e questo lei lo ha detto) e non a chiacchere; finora nessuno a fatto nulla, poichè in realtà gli schiavi fanno comodo : lavorano tanto, costano poco e non protestano (mi disse una volta un imprenditore) !
E' ovvio : sono ricattabili (fino ad un certo punto) e questo fà comodo agli industriali, che sono la vera ragione per cui non si vuole risolvere il problema !
-)Immigrazione=risorsa : altra falsità !
Quella gente non vive da italiani e spende il minimo indispensabile, ricicla l'usato e manda il denaro al proprio paese, quindi non aiuta il mercato interno !
-) L'integrazione ci arrichisce : quale integrazione ?
Loro vivono secondo i loro usi e costumi, come se si trovassero al loro paese e non hanno alcun desiderio di diventare italiani, soprattutto particolari etnie.

L'unica mezza verità che mi sento di sostenere è che immigrato non equivale a delinquente...è vero...certo è, che ce ne sono tanti, troppi, sia di immigrati che di delinquenti e quando uno non ha mai visto una donna scollata, quando le leggi sono troppo remissive, quando il lavoro non c'è o il crimine rende meglio del lavoro onesto, allora, si creano i presupposti per incentivare la delinquenza !
La Germania 50 anni fà era anni luce più avanti di noi.

Distinti saluti.

Angelo Rossi 28.08.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Ferrero le ricordo che lei è un MINISTRO della REPUBBLICA ITALIANA .la Solidarietà Sociale è riferita ai cittadini ITALIANI o no? I 30 milioni di euro per aiutare i clandestini fuorilegge, li tiri fuori lei INCOMPETENTE SUPERPAGATO e poi faccia un favore all'italia, di dimetta e lasci il posto a una persona più seria

AMMESSO CHE CI SIA IN QUESTO GOVERNO!!

giusy polido 28.08.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Hei Bocia. Ma ti diverti proprio a prenderci per il fondoschiena eh? Guarda che le generazioni di oggi non sono cosi' credulane come lo erano 30 anni fa'. Comincia a rimboccarti le maniche e smettila di fare il parassita!

Mario Carrara 28.08.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

ieri a bologna una donna di 33 anni è stata viollentata da un uomo di carnagione chiara.
io dico basta, mandiamo via da questo nostro stupendissimo paese tutti gli uomini di carnagione chiara!

nico riccio 28.08.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

questo ministro è il solito paraculo "de sinistra", che vomito mi fanno.
Spero che questo schifo di governo cada presto, mi sono amaramente pentito di averli votati. Pui!

Gianni Nasutti 28.08.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

...siamo proprio alla frutta!!
...perchè non costruiamo un ponte tra Sicilia e Libia?? magari prolunghiamo quello tra Calabria e Sicilia, per lo meno evitiamo il traffico delle "carrette del mare"!!
posso solo dire una cosa: "Questa Italia mi fa schifo! Mi fa schifo chi ci governa e ci controlla, chi ci schiavizza, chi ci invade di "disinformazione", chi ci "prende per il c..o" costantemente... credo prorpio che presto diventeremo NOI emigranti e lasceremo questa splendida terra in mano agli immigrati che al governo piacciono tanto! ...emigrare si, ma dove??

L'alternativa sarebbe ribellarsi, far valere il NOSTRO pensiero, mandare a casa a calci nel c..o questi governanti pocodibuono, economisti e perbenisti, generatori di debito pubblico alle nostre spalle, censuratori di verità e spacciatori di idiozie, portatori di pace con i carriarmati, mandanti di omicidi dei nostri soldati!
Io in questa Italia NON mi ci riconosco, e confesso che avverto un pò di mal di schiena a star piegato a 90 gradi senza appoggio!!

...qualcosa dovrà pure succedere!!
almeno spero!!

Pietro D'Alessio 28.08.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

E' questo trincerarsi in due curve distinte che porta al tifo da stadio letto in questo forum:
i paladini dell'immigrazione libera
e gli xenofobi.
Ma le loro contrapposizioni ,a mio avviso sono sterili e dannose.
E sotto gli occhi di tutti ne abbiamo esempi ogni giorno:
problemi lavorative e microcriminalità.
E una bacchettata ai buonisti:
di fronte al dilagare di atti di una violenza esasperata non si può rispondere con slogan triti e ritriti:
"non banalizzate","non sono tutti criminali","noi abbiamo sfruttato loro"(ps= noi chi? in Libia dopo l'occupazione Italiana non hanno costruito una strada o un'ospedale in 60 anni di libertà...quindi il popolo LIBICO è Sfruttato da uno suo ESPONENTE ..Gheddafi...
"non bisogna vivere nella paura"
*= qui apro un capitolo..
e come si fa a NON vivere nella paura quando si è aggrediti o si è spettatori OGNI GIORNO di cosette come spaccio,rapine ,accoltellamenti?
Cosa bisogna fare? ridere dell'ultimo film di Moretti mentre di contano le coltellate?
Parlare di Kant al molestatore?
Esprimere tutta la solidarietà culturale al ladro di macchine?
Intonare un bel canto mentre si fa il girotondo allo spacciatore?
**
Beh proprio non ci siamo.
E' vero ed è giusto CANCELLARE l'equazione
IMMIGRATO = CRIMINALE
Bisogna però fare attenzione a non fare l'ALTRETTANTO IDIOTA AFFERMAZIONE
NON CRIMINALE=perchè immigrato....
Quindi per concludere ,al bando il buonismo..
ci vuole severità e programmazione.

Alessia Crea 28.08.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Milano, presi i violentatori

Incastrati da un sms i due uomini che nella notte tra giovedì e venerdì hanno violentato due turiste francesi. Arrestati due clandestini tunisini, dopo lo stupro un messaggino indirizzato a una delle vittime: "Ti sei divertita?".

domenico S 28.08.06 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Quindi a monte di tutto vi sono modelli d'immigrazione sballati,sfruttamento del lavoro in nero e ideologia buonista cieca e consumistica di valori fondamentali a discapito della capacità effettiva di assorbimento ed integrazione del paese.
Questo nostro paese è gravato da un'immensa evasione fiscale,dal business degli affitti in nero,dello sfruttamento delle braccia lavorative.
E' un paese in forte perdita di innovazione, ha un alto tasso di disoccupati,un debito pubblico pazzesco e una scarsa capacità manageriale.
L'immigrazione viene trattata o con sentimenti xenofobi o con il buonismo di giornata.
Entrambi hanno prodotto solo danni.
L'Australia è un modello immigrativo "scomodo"..perchè altamente efficiente:
Bassissima la rilevanza del lavoro in nero
nessuna "invasione culturale"
numero controllatissimo e giustificato del numero degli immigrati.
Questo porta un paese ad avere una forte coesione sociale e un'integrazione pianificata.
Altri modelli ,il tanto decantato Francese o Inglese hanno completamente fallito.
MA come ho scritto non è un modello appetibile:
NON può piacere a Sinistra perchè NON ha come prerogative le frontiere libere e gli investimenti in massa per le tutele "speciali":
asili nido e case popolari,bovino rispetto delle regole culturali (pure se medioevali)per il VANTO IDELOGICO DI NON ESSERE RAZZISTI..
E ,a braccetto NON può piacere alla massa di imprenditori che pensano all'oggi con lo sfruttamento della manodopera e non pensano al domani con la prospettiva di diventare un paese sudamericano..
Bah...

Marco Tucci 28.08.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Quindi se è giusto NON criminalizzare una persona per il colore della pelle PREGIUDIZIO..è giusto criminalizzare chi commette nefandezze..specie a carico di anziani e donne... poichè non è più un
PRE-GIUDIZIO ..ma un GIUDIZIO nei confronti degli ATTI COMPIUTI non dell'origine della persona.
Io vivo in quartiere con profonde ferite sociali(San Salvario di Torino) e con una giunta comunale che crede di eliminare lo spaccio e la criminalità con una notte bianca all'anno e con la festa del quartiere.
Con un politico donna(la Livia Turco) che si vanta della PERFETTA RIUSCITA DELL'INTEGRAZIONE DA PARTE DEL QUARTIERE e che ,ha pure scritto un libro sull'argomento..
MA peccato che Lei(l'ex ministro) ,non viva nel quartiere e NON legga neanche i giornali...dove OGNI GIORNO SAN SALVARIO viene messo SULL'ALTARE PER QUALCHE NEFANDEZZA!!
Quindi si minimizza politicamente e si fanno le feste invece delle retate...
Ma dopo le feste e le notti bianche ....si torna da capo..con borseggi,rapine,stupri ,furti..
Per non parlare delle baby gang.
Questo è il risultato di politiche immigrative poco efficienti.
Bisogna avere la mano pesantissima con chi delinque ed avere una giusta accoglienza per chi lavora.
Ma in un Paese con tanti disoccupati e occupati in nero...grandi masse di lavoratori immigrati si spiegano unicamente con lo sfruttamento del lavoro...

Quindi bisogna mettere da parte il buonismo e ragionare con i numeri..

Carlotta Migliarelli 28.08.06 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con chi propone modelli di immigrazione efficienti e non ipotetici.
Ho parenti italo-australiani che mi hanno confermato come dopo un lungo periodo di immigrazione di massa,il governo Australiano una volta raggiunto numeri ed obiettivi abbia chiuso le sue frontiere ..mantenendo delle rigide quote immigrative annuali.
Con espulsioni certe senza se e senza ma.
Morale della favola?
mercato del lavoro che funziona,
lavoro in nero quasi inesistente
periferie molto più sicure di Francia,Inghilterra e ahimè Italia..
Insomma ..programmazione ,inserimento,pianificazione,controllo e benessere diffuso.
Questo è un modo serio di fare politica.
Qui siamo in mano solo a buonisti e sfruttatori..che pur,mai incontrandosi..vanno a braccetto (per scopi differenti)..ma ottengono lo stesso risultato:
stato sociale messo alle corde per il lavoro in nero
numero ingiustificato di immigrati
numero pazzesco di clandestini
numero folle di atti criminali
numero mai imprecisato di lavoratori in nero.
Ecco come MUORE uno STATO.
Complimenti a Ferrero...

Marco Tucci 28.08.06 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che i sentimenti ideoligizzati sono molto diffusi anche su questo forum...
Peccato che l'ideologia cozzi sempre con la realtà..
tale realtà ha portato a Padova il comune a mettere un muro per dividere i residenti italiani dagli stranieri per arginare le aggressioni e le rapine.
Qui mi aspetto i soliti slogan:
sei ignorante ,non ha viaggiatao,anche noi italiani in america eravamo presi a calci e visti come mafiosi e tutto il bagaglio di buonismo puro:
ci arricchiranno culturalmente e bla bla bla.
Ma i modelli di riferimento sono crollati miseramente:
Francia e Inghilterra hanno ceduto le armi di fronte al dilagare di violenza nelle loro città.
La spagna del SINISTRO ZAPATERO ha impugnato i fucili alle frontiere come risposta all'assedio immigrattivo.
Questo perchè il buonismo cozza con i numeri della realtà:
poco lavoro regolare= unico sistema VERO E NON IDEOLOGIZZATO per integrare le persone
ma immigrazione basata unicamente sullo sfruttamento..dagli affitti a lavoro sottopagato e sovrasfruttato...
Insomma siamo proprio in un mare di guano...
con persone al governo che parlano in maniera irresponsabile e con scarsa dimestichezza della realtà.
Nel Nord Ovest la crisi del manifatturiero e dell'industriale è gravissima,la Liguria ha enormi problemi legati alla città di Genova e perde punti per quanto riguarda il turismo,stabili ma senza picchi Toscana ed Emilia,e il Veneto con l'avvento della Cina ha smesso di la sua fame cronica di manodopera.
Quindi AUSPICARE più immigrazione da un Governo di Centro Sinistra è pura demagogia,sterile e di scarsa capacità interpretativa:
da un lato si urla ai 4 venti dei 100 miliardi di evasione
dall'altro si auspica più immigrazione che è sottosfruttata in nero..
Una contraddizione allucinante...
E il bello che sanno benissimo che le imprese NON vorrebbero assolutamente più immigrati se NON fossero braccia sottocosto.
Ha ragione GRILLO= la politica E' SCOLLEGATA DALLA SOCIETA'

Alessia Crea 28.08.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Il buonismo fa male al cervello al pari dell'odio etnico.
Per un razzista un'uomo va trattato come un delinquente solo perchè differente
Per un buonista un'uomo straniero NON va mai trattato come un deliquente anche quando spaccia,ruba,rapina,molesta,violenta,uccide,o è un terrorista.
La manopera serve quando la si richiede.
Uno stato che vive con lo sfruttamento del lavoro in nero crolla ,specie nell'ambito sociale.
Gli immigrati sono troppi in Italia dal punto di vista del lavoro regolare ,è questo è inconfutabile dal numero della fabbriche che chiudono e dal numero enorme del monte ore di cassa integrazione.
Ci sono i lavori più umili che sono sottopagati ,sfruttati eccc.
C' è il business del caro affitti:
perchè affittare un'appartamento ad una famiglia a 500 euro(con in più le spese per mantenere il decoro dell'abitazione)invece che affittarla per 1200 a 8 estraue e non dargli neanche l'impianto elettrico a norma?
Poi i temi trattati qui sono come slogan elettorali:
se sei stata molestata e rapinata..poverina VIVI CON LA PAURA e non ragioni..
Insomma miei cari,un conto è NON alimentare l'odio etnico un conto ed è essere ciechi e pieni di ipocrisia di fronte agli enormi danni che questa immigrazione ha portato.
E la paura di tante persone ,anziane e donne in primo luogo non è dovuta alla televisione,ma gali atti subiti.
Ora di sentire altri buonismi poveri di contenuti e di inviti a porgere l'altra guanci non mi va proprio.
E che con un ministro buonista e di poco senzo pratico come questo aumenteranno a dismisura.
Per non parlare poi degli enormi problemi per la popolazione musulmana che NON riesce ad integrarsi in un concetto di vita occidentale(vedasi il padre di Hina,i rapimenti dei figli riportati nei paesi di origine e privati della madre ..ecc..ecc.
Insomma mie cari problemi che NON vanno risolti nè con il buonismo nè con l'odio etnico..

Carlotta Migliarelli 28.08.06 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Che vi sia in Italia tanto odio razzista prova solo che siamo molto indietro sulla strada della democrazia.
In Svizzera hanno fatto lo stesso, manifestando un odio esagerato contro i lavoratori italiani (rifiuto di dar loro la casa, difficoltà sul permesso di soggiorno, espulsioni facili, baracche gelide, maltrattamenti, rifiuto di far venire la famiglia, disprezzo, offese e ingiurie..); in Germania hanno dato fuoco più volte a casermoni abitati da turchi.
Sono i cittadini meno colti, che hanno studiato meno, che hanno viaggiato meno e che sono facile preda degli estremismi di destra ad avere questi atteggiamenti razzisti.
Poi cos’è successo?
Sono stati gli imprenditori stessi a capire quanto potevano guadagnare sugli immigrati e che essi erano una risorsa all’interno di un discorso economico. Insomma non si può ragionare solo con la pancia o coi piedi, occorre ragionare anche col portafoglio (la testa viene sempre poi, il cuore spesso, se non c'è, non ci nasce).
La Svizzera ha fatto un’inchiesta da cui emergeva chiaramente che senza gli immigrati sarebbe andata di botto al tracollo economico. Chiaro come il sole.
Dopo di che sono stati gli stessi partiti di destra a richiedere immigrati. Con regole, certo, ma senza xenofobia razzistica, anche se spesso il gelo è rimasto.

Provate a fare un referendum in Trentino o in Veneto per sapere se albergatori e negozianti e produttori vorrebbero l'espulsione in blocco di tutti i loro lavoratori immigrati, e poi ne riparliamo.

paolo andalò 28.08.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Riassumo da Antonio Ballada:

parte a

Ho esperienza di espatriato sia in USA che a Taiwan che in Belgio.
La Francia usa il sistema integrazionista, l’Inghilterra la multiculturalità, qualcuno dice che non hanno risolto il problema della convivenza pacifica e produttiva tra le diverse etnie, ospitanti ed ospitate e occorra una terza via.
In attesa che decidano quale sia questa terza via, consiglierei di guardare senza pregiudizi agli USA dove la situazione è molto diversa. Tutti quelli che ci ho visto arrivare in USA per lavoro. hanno espresso il desiderio di integrarsi nel sistema Americano, non solo per la disponibilità del lavoro ma soprattutto per la qualità della vita.

Poca burocrazia, grande libertà, molte opportunità.

Anche in USA le diverse etnie si concentrano in aree specifiche delle città, ma nessuno si permette di trattarle come “ghetti”, sei perfettamente libero di non sapere l'inglese purché ciò non ostacoli il tuo lavoro.
Nessuno pretende di integrarti o di insegnarti a vivere secondo le sue regole ma certo devi rispettare le regole dello Stato e quelle del tuo ambiente che scegli liberamente in funzione del tuo censo e delle tue aspirazioni

A Taiwan, che conosco meglio della Lombardia, vivono diecine di migliaia di immigrati dalle Filippine o dalla Thailandia. Hanno un solo problema: guadagnare di più. A nessuno è mai venuto in mente di discutere di Relativismo Culturale.

daAntonio Ballada 28.08.06 07:04| 
 |
Rispondi al commento

b

Occorre:
-Lasciare che gli espatriati si organizzino come vogliono nel rispetto delle nostre leggi che però non devono occuparsi di religione o di chador come in Francia
-Preoccuparsi del fatto che le leggi si occupino di cose importanti, come sicurezza e salute, e lasciare che le comunità si diano proprie regole sulle cose meno importanti in assoluto. Dobbiamo ricordare quando gli immig. ital. nel Nord usavano la vasca da bagno per coltivare l'aglio e accettare che gli extrac. vivano secondo i loro standard. Saranno loro stessi a migliorarli appena lo potranno fare e ne sentiranno il bisogno
-Liberalizzare mestieri, professioni e orari di esercizio in modo essi, e non solo, possano accedervi con le loro regole e il loro calendario
-Ammettere con coraggio, al di là delle ideologie del passato che se un espatriato non ha lavoro, non gli sarà facile trovarlo in un Paese ormai impoverito come l'Italia. Quindi non potrà evitare di essere vittima della malavita, l'unica azienda italiana che non è mai in crisi e che continua ad assumere. Cioè in sintesi, bisogna fare in modo che gli immigrati non si trovino senza lavoro e pertanto occorre contingentarne gli ingressi con grande cura

Non sono così ingenuo da non rendermi conto che per realizzare quanto sopra si devono convincere varie lobby alle quali si chiederebbe di rinunciare ad alcuni diritti acquisiti (piccoli commercianti, tassisti solo per gli es. più semplici e visibili)
Non solo, bisogna deludere le aspettative della Grande Industria che si aspetta, grazie alla massa dei disperati, di calmierare il costo del lavoro, e della Piccola Industria che già ora utilizza gli immigr. per il lavoro nero
Bisogna anche deludere le aspettative di quei partiti che si aspettano dal voto che, prima o poi, deve essere concesso agli immigrati, di trarne vantaggi elettorali
Bisogna cioè che i diversi interessi, piccoli o grandi, vengano allo scoperto

daAntonio Ballada 28.08.06 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho un figlio a Londra da alcuni anni e ci andiamo spesso. L'Inghilterra è un paese indubbiamente più avanzato dell'Italia anche se a stato sociale non se la cava bene.
La multiculturalità è la norma e nessuno ne fa un problema.
Se la pessima politica estera di Blair non avesse aggredito il Medio Oriente a fianco dell’odiato Bush, non ci sarebbe stato l’attacco nel metro o il presunto attentato agli aerei (dico presunto perché anche in Uk molti hanno avuto l'impressione di una manovra concertata i un momento in cui il consenso a Blair è così basso da far temere che non arrivi a fine mandato. Del resto quelli che hanno sventolato l'attacco sono gli stessi che giuravano sulle armi di distruzione di massa)
Notare che lì tutto è stato smorzato e se n’é parlato poco e i viaggi non presentano le difficoltà che leggiamo, mio figlio è appena arrivato in aereo senza disagi, la stampa italiana esagera notizie che sulla stampa UK nemmeno compaiono.
In UK nei luoghi di lavoro c’è gente di tutto il mondo e così nelle strade, sul metro, nelle case; sembrano tutti ben integrati e c’è lavoro per tutti, i gruppi di lavoratori o amici sono misti senza problemi.
Il vicino di casa è uno neozelandese che ha sposato una cinese, di sopra abita un pakistano e a fianco un indiano che ama una polacca, di lato uno scurissimo dello Zaire che si è messo con una pallidissima svedese, questo non fa né caldo né freddo a nessuno.
Il mondo futuro sarà così.
Altrove (noi siamo il peggio) le reazioni negative sembrano conseguenze di leggi o atteggiamenti che non permettono l’integrazione, ma dove essa è facilitata tutto scorre in modo più civile e ordinato.
In UK nessuno ti rifiuta una casa o un lavoro se non sei britannico o ti discrimina per questo. Si chiama civiltà.
Dove vigono leggi democratiche, dove la gente è accettata civilmente e trova casa e lavoro, abbiamo cittadini rispettabili di qualunque colore siano. Dove questo non c’è si allargano miseria e delinquenza. E’ scontato.

Piero Bini 28.08.06 06:50| 
 |
Rispondi al commento

CRESCITA DEMOGRAFICA INCONTROLLATA DEL TERZO MONDO.

è possibile che nessuno nel forum voglia valutare l'ipotesi che 1 crescita demografica incontrollata è la maggior causa di povertà, devastazione ambientale, guerre, tragedie dell'immigrazione e mancanza di istruzione.

nigeria anno 2006, 110 milioni di abitanti.
niegria anno 2036 250 milioni di abitanti rispettando le proiezioni di crescita attuali.

India anno 2036, 1 miliardo e 600 milioni di abitanti, solo 600 più di oggi.

bangla desh anno 2006, 165 milioni di abitanti, pari alla superficie di saqrdegna e sicilia messe insieme.
il bangla desh è uno degli stati più poveri del mondo, ovvio, ma come sarebbero ridotte svizzera e austria se avessero la stessa densità demografica?

l'africa 1 secolo fa aveva 107 milioni di abitanti e socondo gli storici dell'economia vivevano in condizioni migliori di oggi che ne ha 852.
ripetere ciò è come gridare in fondo a un pozzo, prevalgono i generici e caritativi appelli a salvare l'africa.
senza precisare come, in quale misura, con quali mezzi e cominciando da dove.
ma si salva slo l'eloquenza, o l'ostentata buona coscienza dei pubblici ammonitori ispirati da fedi o ideologie che spregiano l'empiria e l'oggettiva considerazione dei fatti attuali (alberto ronchey, corsera 27-08-06).

ogni riferimento all'esimio ministro è casuale

Grillo per favore parli della crescita demografica causa di quasi tutti i mali del pianeta

emil zappi 27.08.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

0=========================o
Inserzione dei miliardari kuwaitiani: «Caro Bush, fascista è Israele»

sull'Herald Tribune

Il giorno degli attentati sventati a Londra, George Bush disse che l' America «è ancora in guerra con i fascisti islamici». Ieri una grande impresa araba, l' Al Kharafi Group con base in Kuwait, ha ribattuto a mezzo stampa a «Sua eccellenza il presidente»: «Anche noi rifiutiamo il fascismo. Ma ci dev' essere un errore su chi merita l' accusa di fascista». Il riferimento è alla guerra in Libano, ai «bombardamenti israeliani dell' agosto 2006». E la contro-accusa è intuitiva ma chiara: fascisti (in arabo fashi) sono gli israeliani, non gli islamici.

... leggi tutto:
http://guerrillaradio.iobloggo.com/

alessandra arrigoni 27.08.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Signor Max Lanzani conosce molto bene Brescia, città in cui vivo anche io, ma penso non conosca affatto Milano dove accade tutto ciò che accade a Brescia; differisce il fatto che Milano non è amministrata da Corsini ma dalla Moratti ed è stata amministrata da Albertini. Fare facile demagogia da squadristi o leghisti non aiuta ad affrontare serenamente il problema degli immigrati che volente o nolente continueranno ad entrare clandestinamente e non. Provate voi a fermarli fisicamente. Il problema è grave e implica l'assoluta collaborazione di tutti i paesi civili. La mia misera idea tanto per iniziare: evitiamo di vendere le armi che costruiamo a Brescia ai paesi del terzo mondo e diamo loro scuole, ospedali, strade, porti, aeroporti, servizi e strutture varie che li aiutino a vivere in un luogo "degno di un essere umano". Facciamo in modo che le loro ricchezze non finiscano in mano solo ai pochi potenti e ai militare ma che venga ridistribuita a beneficio di tutti. Forse qualcuno penserà che non sia più il caso di andare via dal proprio paese. Certo se poi non ci saranno più clandestini in italia e i crimini continueranno ad essere commessi sarà sempre colpa loro che ci hanno contaggiato il germe della delinquenza.

Giovanni Messina 27.08.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Immigrazione; Integrazione; Multietnicità non sono nel nostro come nel loro DNA. Se si vuole aiutare veramente questa gente caro Ferrero, occorre prodigarsi attentamente con vere relazioni tra Paesi. Le persone vanno aiutate nel luogo in cui le loro radici sono profonde. Il resto è manifesta irrazionalità !!!

Carlalberto Iacobucci 27.08.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione, Dario, generalizzare è cosa iniqua e altamente scorretta, si chiama razzismo ed è o dovrebbe essere un reato perché offende l'umanità
Il male e il bene sono dappertutto e non esiste alcuna possibilità razionale di condannare interi popoli. Solo la stoltezza può fare questo

Cosa dovrebbero dire in Brasile di quegli italiani che vanno là a cercare carne facile, magari di bambini e bambine, carne usa e getta?
E magari è lo stesso che gira sui viali la notte

E in Asia dove il turismo sessuale sui minori trova dall'Europa orde di assatanati?
Cosa si dovrebbe dire di quelle agenzie addette a procurare carne fresca, magari, come diceva quella telefonata "bestiole da torturare e uccidere"?
Se pensassero come la Lega, dovrebbero concludere che noi europei siamo tutti stupratori, pedofili e assassini
E i nicaraguegni che degli USA hanno conosciuto solo gli squadroni della morte?
E che deve pensare il mondo che gli USA hanno pervaso di carceri atte alla tortura per puro piacere? che ogni statunitense è un sadico perverso?
E i somali degli italiani dopo che la brigata Folgore torturava i prigionieri con fili elettrici e catturava ragazze per infilare nella loro vagina proiettili?
In Iraq ci sono agenzie adette a procurare ragazzini e ragazzine agli yankees per i loro trastulli, potrei io fermare per strada un americano e insultarlo?
Ci si rende conto di quanto sia perverso e privo di cervello generalizzare?
Io sono stata in Russia e ho conoscuto solo gente gentile, ma che idea dei russi avranno i ceceni? E che idea degli israeliani avranno i palestinesi? e viceversa. Eppure tra gli uni e gli altri ci sono persone miti, buone, sagge, esattamente come ce ne sono in ogni paese e c'è gente fanatica, col sangue agli occhi, anche malvagia, come ce n'è in ogni paese

Ma davvero pensate che si debba valutare interi gruppi umani partendo dalla cronaca nera?

Io girerò anche internet, ma c'è chi farebbe bene a uscire dal bar delo sport sottocasa

viviana vivarelli 27.08.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro ferrero mi ha detto che il ministro amato, una volta meglio conosciuto come Mickey Mouse o il Dottor Sottile, dopo i recenti fatti degli stupri di Milano ad opera di clandestini, ha assicurato di che aveva già trovato la soluzione per far diminuire drasticamente i crimini commessi da questi extracominitari. Gli ci vorrà un po' di tempo, ma sta pensando che può ancora ridurlo. Infatti, per come lo aveva immaginato, il tempo necessario era di 5 anni. Cioè quanto basterà perchè i clandestini diventino cittadini Italiani. Dopo di che gli stupri, le rapine e crimini vari non saranno più commessi da extracomunitari, ma da Italiani. E sta studiando di portare il periodo a tre anni, in modo che la soluzione ai crimini commessi dai clandestini saranno drasticamente ridotti. I delinquenti saranno tutti Italiani! Mo avete visto che bella idea! Oiiiii !!!!

Oiiiiiii Oiiiiiii 27.08.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Per farsi un'idea di come su questioni delicate e complesse come l'immigrazione non ci si possa esprimere con l'assoluta certezza di essere nel giusto che ostentano la maggior parte dei commentatori di questo post, bisognerebbe pensare a tutte le storie di immigrati che abbiamo sentito e che continuiamo a sentire alla televisione, sui giornali, di persona o raccontate da conoscenti. Uno pensa: "Gli immigrati sono tutti delinquenti che dovrebbero essere espulsi per lasciarci vivere in pace" e poi legge dell' immigrato che salva una bambina che stava affogando, conosce un immigrato che lavora tranquillamente nel mercato sotto casa, ascolta alla televisione la storia di italiani che rinchiudono immigrati per farli lavorare come schiavi, ecc., e allora credo che qualche dubbio alle sue affermazioni gli venga. Un altro pensa: "Gli immigrati sono dei poveracci che vengono a cercare lavoro e vanno via dal loro paese per poter vivere in pace" e poi legge di furti, assassini e stupri fatti da immigrati, si ritrova con bande di immigrati ubriachi e violenti sotto casa, e anche in questo caso qualche dubbio alle sue affermazioni è legittimo. Io personalmente credo che ogni persona debba essere giudicata e trattata per quello che è indipendentemente dal fatto che sia immigrato oppure no.

dario lampa 27.08.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Inutile, assolutamente inutile... E' un dialogo tra sordi che mette a confronto il realismo di chi vive la vita quotidiana con l'idealismo di qualche buonista o di gente che passa la vita chiusa in casa a saltare tra i vari blog.

Inutile, fino a quando 4 albanesi non pianteranno un coltello nello stomaco di qualche parlamentare di sinistra o dei suoi figli, non ci salteremo fuori... speriamo succeda presto.

Libero Pensatore 27.08.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro MINISTRO, prima di dimettersi per PALESE incompetenza in materia, passi una settimana a BRESCIA , dove trovera' un piccolo anticipo di NUOVA ITALIA, quella che la SINISTRA VORREBBE :

venga nel nostro meraviglioso CENTRO CITTA', di giorno, ma soprattutto di notte dove sembra di essere in un film del BRONX, lei sarebbe l' UNICO italiano presente...

Poi faccia un giretto in castello e, se e' ancora abbastanza VIVO, vada in STAZIONE, dove i maghrebini l' accoglieranno con un bel coltello o una pistola puntata in fronte, come e' successo a mia madre alle 4 del pomeriggio ...

Tutto questo scempio , senza scomodare 4 delitti in pochi giorni, questa e' quella che chiamate MICROcriminalita' ma che ha reso BRESCIA INVIVIBILE, grazie al suo caro amico CORSINI ...

CORSINI invece di darci uno stadio al posto di quello da 3.o MONDO che abbiamo, ha adeguato anche la citta' al suo PROGETTO : il 3.o MONDO E' BRESCIA !

GRAZIE CARI SINISTROIDI: siete solo dei falsi buoni e antirazzisti , in REALTA' avete portato il MALE e la delinquenza direttamente in casa NOSTRA !

VENGA A VEDERE L' ITALIA DELLA SINISTRA, PERFAVORE : poi potra' dimettersi da MINISTRO e non votare MAI PIU' A SINISTRA come una persona con un minimo di INTELLIGENZA DEVE fare ... !

Max Lanzani 27.08.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Moretti che dai dell'idiota a libero pensatore, i miei complimenti per la tolleranza e l'umanita' da te espressa.
Fammi capire, se uno non la pensa come te allora va eliminato socialmente?...e magari fisicamente.

claudio latini 27.08.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Siamo dominati dalla paura
La paura di non essere amati
La paura di essere dominati o di non dominare abbastanza
La paura di non possedere abbastanza
La paura di essere derubati di quel che possediamo
La paura della vita
La paura della morte
Abbiamo persino paura del piacere, dell'ozio, del gioco, dell'amore
Abbiamo paura della verità, dell'intelligenza...
Dell'umorismo, della gioia, della pace..
Facciamo guerre per paura di essere aggrediti
Portiamo via i diritti agli altri per paura che altri ci ledano nei nostri diritti
E intanto che stringiamo i puigni attorno alla nostra paura, la vita scorre via libera molto molto lontana da noi

Una vecchia storiella dice che per prendere una scimmia basta una noce di cocco e un po' di riso.
Si fa un buco nella noce di cocco, si introduce del riso
La scimmia arriva introduce la mano, la stringe a pugno attorno al riso, ma la mano stretta a pugno è più grande del buco e non riesce più a uscire. Così la scimmia resta prigioniera e può esserecatturata
Basterebbe che aprisse il pugno e sarebbe libera, ma non può farlo, non vuole mollare ciò che stringe
Così noi ci arrocchiamo attorno alle nostre paure e restiamo prigionieri e quelli che le hanno create per i loro interessi se la ridono di noi e ci possono catturare

.. e intanto la scimmia prigioniera grida a quelli che sono liberi: "Attenti, attenti, tenetevi alle vostre paure, imprigionatevi come me!"

viviana vivarelli 27.08.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDA...
Ma Questo ministro è una testa di ponte ISLAMICA
o una testa di C...o ITALIANA?
Visto l'area politica a cui appartiene direi senza ombra di dubbio TUTTE E DUE!!

aspetta chetirivoto 27.08.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ascolta, Elena, quando uno è vecchio e nato con la guerra è facile che ne abbia viste tante, qualche volta esse ti peggiorano, altre volte sei salvo, per grazia divina
Forse ti scandalizzi se un islamico tratta male sua figlia e ti meravigli se ti dico di tentare comunque la via dell'amore
Io sono stata segregata per 24 anni da una madre muta e anaffettiva e da un padre cattolico, bianco, italiano, che mi permetteva di uscire di casa solo per scuola e lavoro e mi ha tenuta in miseria assoluta e privazione di tutto per pura avarizia, dopo i 24 anni sono uscita un po' di più solo perché lavoravo di più
Non ho avuto amici, giochi, infanzia, svaghi, adolescenza, libri, giornali.. facevo fughino a scuola solo per poter andare ..in biblioteca! Non ho mai fatto una gita scolastica. Non ho mai potuto avere un'amica. Mi hanno rubato l'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza
Non mi ha fatto questo un islamico ma un padre italiano
Siccome ero bella so anche cosa sono le molestie, le aggressioni sessuali, i ricatti basati sul sesso, le intimidazioni maschili, le volgarità gratuite e ho imparato a scansarle, a difendermi, ma ho avuto il peggio da colleghi e datori di lavoro e insegnanti..bianchi, cattolici e italiani
So cos'è la tortura psicologica, la violenza, la cattiveria pura, il desiderio di farti del male solo perché sei donna, e le ho conosciute da e attraverso bianchi cattolici italiani
Il mondo dal dopoguera a oggi non è mai stato un paradiso per una donna, specie se bella e povera
Io non credo affatto che l'Italia sia migliorata
Siamo sempre il paese dove anche se sei vecchia puoi subire un assalto, un'aggressione, una violenza da italiani
Siamo il paese dove le segretarie vengono sbattute sulle scrivanie, dove fai carriera con le lenzuola, dove il corpo della donna è maneggiato ovunque senza rispetto, dove chiedere parità politica in Parl. suscita oscenità, il paese dei pedofili, dei turisti sessuali in cerca di bambini
Ma dov'é tutta questa civiltà?

viviana vivarelli 27.08.06 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministro si dimetta : ogni volta che apre bocca capiamo quanto LEI sia IGNORANTE ed inadatto al RUOLO !

Max Lanzani 27.08.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic
*************************************************
"Paola Binetti, senatrice cattolica dell'Unione, va al Meeting di Cl a dire che i "Pacs non sono all'ordine del giorno nel programma di governo". E con queste parole trova immediati fans nella Cdl, ma scatena una dura polemica nel centrosinistra".

COSA NE PENSATE DEI PACS?

SIETE FAVOREVOLI?
*************************************************
Clicca sul mio nome per la notizia.

Marco Di Santo 27.08.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

(err corr)

Simona, molti di noi assistono tutti coloro che stanno male. Metto le mani su persone che hanno l'aids sia italiane che straniere, perchè sono persone; e come tali ce ne sono di povere, ricche, malate, sane, extracomunitari, terroni di roma, etc etc.

Perchè continuate a buttare tutto sulla propaganda?
Qui come ho detto più sotto non si tratta di propaganda, si tratta di altro.
Perchè tu e altri continuate a rispondere in maniera rancorosa e attaccabrighe? L'odio corrode le vene di chi lo cova. Nasconde sofferenza, quale sofferenza antica hai Simona?
Perchè non è solo il quartiere malfamato in cui hai vissuto che ti spinge a dire certe cose.

Da educatore ti spingo a riflettere su una cosa che accade comunemente: lo spingere i bambini a categorizzare e assecondare le paure verso una categoria di oggetti/persone con il rifiuto crea meccanismi di difesa forti e difficili da abbattere.
Un domani tu sarai anziana e lei sarà adolescente e se, come probabile, avrà il tuo stesso meccanismo di rifiuto, è molto probabile che tu 'vecchia' rientrerai nelle sue categorie di fastidio.

Purtroppo è una catena. Ultima postilla per SImona: i soldi gli immigrati li hanno perchè vendono tutto casa e averi.
Sul già citato libro di Stella "L'orda" viene documentato a iosa e ancor di più in "Odisee" sempre di stella (che riguarda di più la storia del triveneto)la realtà dei nostri migranti: specie al nord vivevamo nelle baracche di fango e paglia (situazione attuale di molti paesi tra cui molte regioni ad es. dell'Ucraina, ma non si vede per televisione questo).
Molti vendevano i FIGLI MINORENNI e li mandavano a lavorare nelle vetrerie della francia o come suonatori di organetto in Inghilterra/Usa.
Chi partiva s'indebitava vendendo tutto e con promesse di pagherò. Altro che ricchi clandestini.

Per rimanere spesso fregati in viaggi inesistenti.

Max Bazzana 27.08.06 12:50| 
 |
Rispondi al commento

A VALENTINA VLAHOVIC che scrive:

Quando denunciai il fatto alla polizia locale (con targa e altro) loro mi dissero che non potevano far nulla, che molti Italiani si "divertono" così (ma dai, sono ragazzi!), e che se mi ero liberata in fondo era andato tutto bene.
Non sarà perchè gli Italiani "portano" lì i soldi, come mi disse un'altro Italiano, quindi si sentono in diritto di far quel che vogliono?

Valentina Vlahovic 26.08.06 15:52 |

E che ne dici dei marocchini, rumeni, albanesi, mussulmani e negri vari che vengono "qui" a fare quello che vogliono e non portano nemmeno i soldi, anzi spesso li rubano? Hai avuto notizia, in questi ultimi giorni, degli stupri perpetrati a Milano da Algerini ed altri clandestini? O per te sono da condannare solo gli italiani? E tu,cara dottoressa, sali in macchina con uno sconosciuto ubriaco e poi ti lamenti? Ma chi pensi di essere, Cappuccetto Rosso?
Quando ero piccolo e mi facevo male per sbadatagine, mia madre mi diceva: "e adesso ti ci picchio sopra, così impari ad adoperare la testa". E fattela finita di dare contro a chi ti ospita.
P.S. A proposito, dottoressa. "Un altro italiano" si scrive così, senza apostrofo, e non come hai scritto tu: "un'altro..."

bas.ta bast.tardi 27.08.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Simona, molti di noi assistono tutti coloro che stanno male. Metto le mani su persone che hanno l'aids sia italiane che straniere, perchè sono persone; e come tali ce ne sono di povere, ricche, malate, sane, extracomunitari, terroni di roma, etc etc.

Perchè tu e altri continuate a rispondere in maniera rancorosa e attaccabrighe? L'odio corrode le vene di chi lo cova. Nasconde sofferenza, quale sofferenza antica hai Simona?
Perchè non è solo il quartiere malfamato in cui hai vissuto che ti spinge a dire certe cose.

Da educatore ti spingo a riflettere su una cosa che accade comunemente: lo spingere i bambini a categorizzare e assecondare le paure verso una categoria di oggetti/persone con il rifiuto crea meccanismi di difesa forti e difficili da abbattere.
Un domani tu sarai anziana e lei sarà adolescente e se, come probabile, avrà il tuo stesso meccanismo di rifiuto, è molto probabile che tu 'vecchia' rientrerai nelle sue categorie di fastidio.

Purtroppo è una catena. Ultima postilla per SImona: i soldi gli immigrati li hanno perchè vendono tutto casa e averi.
Sul già citato libro di Stella "L'orda" viene documentato a iosa e ancor di più in "Odisee" sempre di stella (che riguarda di più la storia del triveneto)la realtà dei nostri migranti: specie al nord vivevamo nelle baracche di fango e paglia (situazione attuale di molti paesi tra cui molte regioni ad es. dell'Ucraina, ma non si vede per televisione questo).
Molti vendevano i FIGLI MINORENNI e li mandavano a lavorare nelle vetrerie della francia o come suonatori di organetto in Inghilterra/Usa.
Chi partiva s'indebitava vendendo tutto e con promesse di pagherò.

Per rimanere spesso fregato in viaggi inesistenti.


Perchè continuate a buttare tutto sulla propaganda?
Qui come ho detto più sotto non si tratta di propaganda, si tratta di altro.
Nel contatto umano con le altre persone, con l'esperienza, con lo studio, con la conoscenza, si comprende che

Max Bazzana 27.08.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Leggo in un quotidiano di oggi che il ministro Ferrero ha rivelato:
"mio padre negli ultimi anni della sua vita è stato assistito da una donna rumena, immigrata clandestina"
Se il ministro Ferrero ne era a conoscenza, e trattandosi di suo padre presumo che lo fosse, non dovrebbe essere incriminato per favoreggiamento e sfruttamento di immigrazione clandestina? Questo è l'esempio di legalità che i politici del suo stampo intendono darci?
Oppure, essendo nella carriera politica, lui ed i suoi famigliari sono al di sopra della legge?

giannetto pacifico 27.08.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Ferrero ha scritto 4 banalità senza neanche rispondere alle critiche mosse. Ad esempio se in italia ci sono migliaia di disoccupato o laureati cococo,che senso ha far venire stranieri,dar loro la precedenza nell'ufficio di collocamento,dar loro i contratti a tempo indeterminato e agli tialiani i copro? Cioè l'italiano che ti messo lì come dipendente non ha più diritto a un lavoro?
Aveva ragione Berluskoni! Chi ti ha votato è un coglione che resterà disoccupato per la gioia d'un magrebino.

Federico Rosa 27.08.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Viviana volevo solo dire che l'odio non nasce così senza motivo, non siamo tutti pazzi aggressivi. L'odio nasce da un padre che uccide la figlia perchè non abbastanza mussulmana, nasce dalle voci di migliaia di donne struprate dagli extracomunitari che non hanno nulla da perdere, dai numerosi fatti di cronaca che tutti leggiamo sul giornale: non ci inventiamo l'odio, ma esso viene alimentato dalla violenza che sta PALESEMENTE aumentando nelle nostre città guarda caso insieme all'aumento dei clandestini. Il sentimento che dici tu di amore carità e compassione si chiama invece stupidità. Stupidità di vedere solo quello che ci piacerebbe vedere: un gruppo di neretti bisognosi che ci porteranno tanto amore e gioia.Evviva evviva! Apri gli occhi Viviana, qui pianeta terra.

elena ciprini 27.08.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

riflessione dopo la lettura sui clandestini:
- come mai i Clandestini non passano per lo Stretto di Gibilterra? Mi pare che anche lì ci sia l'Europa, magari più vicina e con meno rischi di attraversata.

giancarlo castiglioni 27.08.06 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Invece di incaponirvi nel voler per forza aiutare gli extracomunitari cominciate ad aiutare i nostri poveri, in prevalenza le persone anziane, io preferisco aiutare una persona anziana o un nostro povero o fare volontariato in canile, è poco quello faccio e quel poco lo faccio per i nostri; questi che arrivano quali diritti avrebbero? non'è ben meglio cominciare dai nostri?Io è questo quello che dico alla mie nipotine.

Simona Selleri 27.08.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Viviana Vivarelli
----------------------------
ma ormai non esco più di casa da 2 anni
----------------------------

Lo faccia... per favore. E la prego, abbia qualche dubbio, ogni tanto.. Io ne ho, ma me li faccio passare guardandomi intorno con gli occhi aperti e non foderati dall'idealismo.

Libero Pensatore 27.08.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viviana vivarelli, ottima propaganda!
quanto ti paga il partito?
ti hanno messo sotto per alzare la media delle risposte positive al ministro? dato che la maggior parte dei partecipanti e' contro!
credi che l'altro B (Bertinotti) sia meglio di Berlusconi (l'ho scritto io per te dato che te ne guardi bene dal farlo)?
il signor fausto che ha scatenato il putiferio a genova e poi e' andata come tutti sappiamo?
il signor fausto che era contro la guerra....era perche adesso pur di tenere quella c...o di poltrona sotto il suo c..o di cachemire lascia fare tutto!
ti sembra coerente?cosa pensi dell'indulto?ha detto qualcosa fausto o il partito?lo sai che danno hanno fatto "sti fenomeni" al paese con "sto' scherzetto"?
uno lo sappiamo e' un affarista, un piazzista e fa gli affari sui e l'altro....e' uguale..fa gli affari suoi!...non certo quelli degli italiani!
questi son tutti uguali!...a gia 'scusa ti pagano me ne ero dimenticato!.....

alien nation 27.08.06 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Viviana, ottime parole, molto poetiche, che ne dice adesso di fare un salto nel mondo reale ?
Vede, molto probabilmente nel 1930 molte persone e molti governi la pensavano come lei "mettiamo i fiori nei nostri cannoni", poi e' bastato che un imbianchino qualsiasi salisse al potere con idee folli, e che non ci fosse nessuno a fermarlo con le cattive, per scatenare una guerra mondiale.
Ora, Viviana, io le chiedo.. Guardi quello che ha scritto Cardelli qui in basso.. Magari quel rumeno clandestino lo aveva aiutato lei.. Non si sente colpevole di aver rovinato la vita di una italiana ? Che colpa aveva quella signora ?
Lei e' sicura che il suo buonismo e la sua carita' non abbia contribuito a fare del male ad altri che stavano vivendo una vita molto piu' onesta ?
Chi le dice che uno di quelli che ha aiutato non stia adesso vendeno la dose mortale ad un ragazzino ?
Le persone come lei, quelle che ci credono, sono le piu' pericolose... La prego, la scongiuro, torni sulla terra e veda come si sta riducendo il nostro paese. Non ci puo' essere tolleranza a senso unico.
La prego.

Libero Pensatore 27.08.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Max carissimo
grazie dell'invito, mi hai emozionato come una ragazzina, ho lavorato molto di fronte al grande pubblico per diffondere idee ma ormai non esco più di casa da 2 anni e anche la mente non ci sta tanto, posso solo scrivere sui blog e sui siti, cosa che faccio fin troppo.
Tutti i più cari auguri per il tuo spettacolo
E non demordere mai!

Quando mi prende il cedimento, penso a quanti portano in giro come te entusiasmo, amore, passione, altruismo e mi sento meglio, e spero con tutto il cuore che continuino e crescano, spero con tutto il cuore che anche il mio pensiero conti qualcosa.

Viva Portogruaro!
Viva i Veneti che vogliono amare e non odiare!

..

Non ci sono garanzie.

Dal punto di vista della paura
le garanzie non sono mai sufficienti.

Dal punto di vista dell'amore
non sono necessarie affatto.

viviana vivarelli 27.08.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

ognuno è libero di pensare cio'che vuole, io ho la mia famiglia e non permettero'mai a nessuno di distruggere la nostra serenità, sono intollerante contro i criminali tutti,trovo che l'indulto sia stato fatto a posteriore di cane,non bastavano i clandestini, adesso grazie al governucolo di testine piene di roba fatiscente e putrefatta abbiamo anche boss mafiosi,assassini,pedofili,e quanto di piu'vario c'è in libertà.
Mia figlia non la daro'al mondo almeno a questo.
Sono stata cogliona a votare sx e me ne pento (vallo a sapere che cosa avevano in testa sti'deficienti)

Simona Selleri 27.08.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Viviana,per la sensibilità e la serietà.

Francesco Moretti 27.08.06 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Cara Simona

gli immigr. a casa mia ci sono stati e molti ne ho aiutati, ho fatto anche belle amicizie e ho bei ricordi, ne ho anche di brutti come accade sempre con l'umano, ciò rientra nella statistica

Mi spiace pensare che avrei dovuto fare di +
visto che ora non mi sento nello stato di aiutare nessuno, anche se c'è gente + vecchia di me che ancora si batte sul campo, ho perso la fiducia nelle mie forze, tuttavia qualcosa ho fatto, vincendo diffidenze, timidezze, egoismi .. ora mi restano solo le idee che sono sempre un gran bene e devo lavorarci per togliere gli scarti che troppo le inquinano

Ho fatto poco, mi spiace solo di aver fatto poco, potevo fare di +, ma ho una figlia che fa meglio di me e un marito che è + bravo di me e tanti amici vicini e lontani al cui confronto sono proprio nessuno, e sapere che ci sono mi dà conforto e speranza

Le persone migliori, quelle che si tirano su le maniche, non scrivono sui blog, ed è un peccato perché chi legge può credere che il mondo sia fatto solo da guerrafondai, odiatori, ipocriti, opportunisti, razzisti, avidi, senza ideali..
Le persone migliori (io non mi ci metto) non vengono qui

Non voglio convincerti a niente. Sono stanca
Provo solo dolore, come sempre quando un essere, umano come me, diffonde odio gratuito, difendendo 2 soli beni: egoismo e paura
L'odio dà un senso di pienezza, capisco, fa sentire onnipotenti, posso suggerirti che l'amore è meglio. Certo è + difficile, ma sapessi come è meglio! E' come lasciar cadere un fardello.. rende liberi

Egoismo a paura non sono buoni consiglieri contribuiscono solo a uccidere la parte migliore di noi
Se avremo un futuro non sarà perché ci odiamo di più in una giungla in cui ognuno è nemico all'altro. Questo uccide ogni futuro. Se davvero hai una figlia, pensaci

Noi non abbiamo mai pensato di regalare il mondo a nostra figlia, ma di dare notra figlia al mondo
Non siamo fieri di quello che ha ma di quello che è
E' la nostra gioia maggiore

viviana vivarelli 27.08.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento

libero pensatore sei un povero idiota.

Francesco Moretti 27.08.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Ferrero, un rumeno clandestino ubriaco due anni fa ha investito mia moglie che ha perso l'uso di una gamba, che facciamo, gliela restituisce lei ?

Alessandro Cardelli 27.08.06 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Valentina vlahovic:
------------------------------
A Santi numi...
Vuoi sapere una cosa?
Un giorno ero in villeggiatura in Croazia, e un milanese (ITALIANISSIMO!) mi offrì un passaggio.
Io mi fidai, proprio perchè era Italiano (allora la pensavo come te).
Io so parlare bene Italiano (mia nonna è di minoranza linguistica Italiana) perciò mi finsi Italiana.
Lui intanto guidava in maniera sconsiderata, ubriaco, e rischiò di fare andare fuori strada un'auto di Sloveni, con bambini dentro.
Quando gli dissi che correva il rischio di ammazzare una tranquilla famiglia, lui mi rispose che erano zingari, bestie, come dici tu che violentano, rubano e uccidono, e non provava alcun rimorso ad ammazzarli, anzi ne andava fiero.
A questo punto gli dissi che volevo scendere, e anche che ero Slovena.
Lui per tutta risposta si fermò in una stradina di campagna, mi fece vedere 10 € e mi disse: Bastano?
Cercai di aprire la portiera, di urlare, lui mi mise le mani addosso con chiare intenzioni, e con la forza della disperazione riuscii a fuggire.
Quando denunciai il fatto alla polizia locale (con targa e altro) loro mi dissero che non potevano far nulla, che molti Italiani si "divertono" così (ma dai, sono ragazzi!), e che se mi ero liberata in fondo era andato tutto bene.
Non sarà perchè gli Italiani "portano" lì i soldi, come mi disse un'altro Italiano, quindi si sentono in diritto di far quel che vogliono?
-----------------------------

Accidenti !!
Valentina, pensa che un mio amico una volta ha incontrato una ragazza che gli ha offerto da bere al bar, lui ci e' andato, poi lei gli ha chiesto di andare a fare l'amore nell'appartamento di lui, lui ci e' stato e la mattina dopo si e' svegliato, e' andato in bagno e sullo specchio c'era scritto col rossetto "Benvenuto nel club dell'AIDS".

Un'altro invece era in campagna con la macchina, ad un certo punto gli si e' spenta la radio, poi il motore, ha visto tutta una serie di luci dal cielo e due omini verdi"

MA BASTA

Libero pensatore 27.08.06 08:39| 
 |
Rispondi al commento

spero caro Paolo corsini che lei non stia parlando di me, io non saro'una signora ma lei non'è di certo un'uomo

Simona Selleri 27.08.06 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Ferrero, lei e' VERAMENTE un irresponsabile. Lei sta rovinando la nostra cultura, le nostre tradizioni, il nostro stato sociale. Lei, con le sue teorie sballate e confuse di assistenzialismo sfrenato sta minando la base della nostra societa', e quello che e' peggio e' che saranno i nostri figli a pagarne le conseguenze. Non so se lei ha figli (non credo..) ma sappia che verra' ricordato nella storia italiana esclusivamente per aver cancellato ogni traccia della parte buona del nostro paese. Si vergogni, incapace.

Libero Pensatore 27.08.06 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Vivarelli guarda che se te li vuoi a casa tua nessuno ti dice niente,ma non puoi venirci a dire che tutti questi clandestini sono buoni e giusti e poveracci e via dicendo, se vengono in italia pagando cifre assurde vuol dire che nel loro posto stavano bene;l'italiano migrava con una valigia di cartone e pochi centesimi, questi migrano con soldi e tanta cattiveria.
Vengono a rubare il nostro pane e violentare le nostre figlie.
Ieri ho avuto una bruttissima notizia dove io sono cresciuta è diventato un quartiere di extracomunitari, bello em pensare che ci sono tante persone ITALIANE che vorrebbero una casa,E INVECE NO tutto a loro. bruciamoli e non ne parliamo piu' da qui se ne devono andare

Simona Selleri 27.08.06 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa male pensare che una che si firma Simona possa parlare così.
E' dubbio che sia una donna.
Ma è certo che non sia una signora.

Paolo Corsini 27.08.06 08:30| 
 |
Rispondi al commento

"Tanto dilagheranno violenza e materialismo, che ne verra’ stanchezza e disgusto ... salira’ l'ansia appassionata di sottrarre l'anima ad ogni collaborazione con quell'errore, e di instaurare subito, a cominciare dal proprio animo (che e’ il primo progresso), un nuovo modo di sentire la vita: il sentimento cioe’ che il mondo e’ estraneo se ci si deve stare senza amore, senza un'apertura infinita dell'uno verso l'altro, senza una unione di sopra a tante differenze e tanto soffrire. Questo e’ il varco attuale della storia."

(Aldo Capitini)


Chi si aliena dal proprio fratello si aliena da se stesso.
Il suo cuore diventa un landa che accoglie solo l'odio.
Non c'e' al mondo creatura piu' deserta.
Diventa un disperato che non sa di esserlo.

Maria Monti 27.08.06 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Daniele la storia non è come molti ritengono sapere nozionistico; raccontare che cosa è successo ai nostri bisnonni serve semplicemente a farci capire come l'uomo ovvero io, te, attila, bush, Mihai, Pasolini, Riina e altri miliardi di persone si comportano.
Per comprendere dagli errori e cercare di non rifarli.

Come ho già detto le soluzioni a problemi difficili quali la convivenza, la delinquenza provocata dalla nullofacenza, lo sradicamento dal proprio ambiente, etc si possono solo affrontare parlandone con raziocinio e serena maturità.
E' inutile dire uccidiamoli tutti o sono solo dei manigoldi o stupratori o cattivi..perchè così facendo si innesca solo una catena di divisione che porta interminabilmente e inesorabilmente ad una lotta continua.

In queste lunghe diatribe tediose e monotone sugli immigrati si mescolano i concetti e si pensa che difendere la categoria immigrati significhi difendere chi commette reati osceni.
Il ricordare che lo siamo stati in egual maniera in passato dovrebbe aiutarci a comprendere e ad allontanarci dalle categorizzazioni superficiali.
Ci sono storie di albanesi, marocchini, pakistani etc che a raccontarle fanno emozionare dalla generosità, dalla disponibilità che queste persone hanno.
Ci sono altrettante storie di gente proveniente dagli stessi paesi che fanno accapponare la pelle dal disgusto e dalla bassezza delle loro azioni.
Come posso generalizzare?
Soprattutto perchè queste 'tipologie' di persone sono anche italiane, francesi, tedesche, americane etc.

Qualcuno cantava la storia siamo noi, io aggiungo che molto spesso ce ne dimentichiamo.

Max Bazzana 27.08.06 04:08| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questa storia sul passato di immigranti degli italiani: e allora?
i discendenti di Attila?

e allora?
se il mio bisnonno è stato un ladro allora io non mi posso lamentare se mi vengono a rubare in casa?

Siete ridicoli

Daniele Torino 27.08.06 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Il signor Ferrero non si accorge che tutti quei disperati che si accingono a fare costosi(sia in termini di soldi che di dignità) e disumani viaggi della speranza partono con speranze ed illusioni alimentate dalle promesse di politici come lui che non rappresentano il volere degli Italiani e che per questo non sono in grado di tutelare ne i propri cittadini ...ne gli stessi immigrati.Il suo inutile buonismo se lo tenga per se.....!

Marco Campi 27.08.06 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro ferrero è in grado di fare più danni all'Italia di migliaia di clandestini.
Quando ci decidiamo a rimandarlo a fare il mantenuto dall'INPS?

marco ranzani 26.08.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Viviana sei di trieste?Io sono di Portogruaro, penso conosci. Se ti va faccio uno spettacolo sull'immigrazione, questo autunno ricomincio a portarlo in giro, se ti va mi farebbe piacere venissi.

Max Bazzana 26.08.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Si beh, intanto gli immigrati clandestini o legalizzati continuano ad aumentare la delinquenza nel NOSTRO paese.. ma sono tutta povera gente, possono permettersi di stuprare, derubare, picchiare a sangue... perché non ci pieghiamo a 90 allora ?

Ok forse dovremo distribuire una parte della nostra ricchezza ai loro governi in modo da evitare "l'instabilità sociale", ma secondo me visto l'andazzo dei governi da quelle parti non farebbero altro che acquistare armi.. vedete un po' voi che situazione di merda..

Lorenzo Caldera 26.08.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare qualche semplice considerazione sull'impatto degli immigrati nel mondo del lavoro e della società italiana.
Tra le cause che stanno favorendo tutti questi contratti di lavoro autonomo al ribasso vi sono sicuramente le frotte di clandestini che quotidianamente INVADONO il nostro paese:
che convenienza avrebbe un imprenditore senza scrupoli ad assumere una persona a tempo indeterminato, coi relativi costi, quando ormai è sempre possibile trovare qualche disperato disposto ad accettare qualunque condizione?
Non è una questione di razzismo, sono dati di fatto.
Il lavoro segue le leggi di mercato: massima resa, minima spesa.
O si pone un freno a questa colonizzazione forzata o si andrà alla deriva, opss, allo sfascio.
Oltretutto, con tutta la buona volontà, non è assolutamente possibile continuare ad importare immigrati stranieri: siamo già full!
Non abbiamo le strutture, lo spazio (siamo il paese tra i più densamente popolati in rapporto al territorio) e soprattutto il nostro incremento demografico è nullo poichè gli italiani non possono più permettersi di mettere al mondo bambini grazie alle paghe da fame e ai costi stratosferici della nostra società.
Al giorno d'oggi son soprattutto gli immigrati a far figli, anzi a fare un caterva di figli, anche se poi non hanno i mezzi per poterli mantenere e la cosa sconcertante è che non si pongono il benchè minimo problema.
Infatti, nonostante le difficoltà che possono incontrare qui in Italia, si trovano sempre infinitamente meglio che al loro paese d'origine e allora giù a procreare!
Di 'sto passo, nell'arco di 30-40 anni, saremo noi ad essere in minoranza!
A quel punto cosa accadrà? A voi le conclusioni.
Grazie per l'attenzione.

Cordialmente


Roberto Poglini 26.08.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

La Bossi-Fini è sbagliata perché è inapplicabile e inumana

Considera lo straniero solo uno strumento, una merce da usare finché serve e poi buttare e già questo è inaccettabile

Nasce neil'unico paese UE che non riconosce il diritto di asilo a chi fugge da dittature e anzi collabora per rimandarlo là dove sarà torturato e ucciso per motivi ideologici

E' basata solo sulla repressione e nemmeno riesce ad attuarla (la maggior parte dei clandestini è trattenuta per qualche giorno e poi rilasciata) perché manca dei mezzi e dei modi, si basa solo sulla paura che ha instillato nei cittadini, promettendo la diminuz. dei migranti che invece è clamorosamente aumentata

Ha reso impossibili gli arrivi legali, pretendendo che un datore di lavoro chiami dal paese di origine un lavor. che nemmeno conosce, il che di per sé è assurdo e che alla scadenza del permesso questi torni indietro e ripeta la richiesta. Voi la darete la mamma a una badante ignota? Mettereste nel vostro albergo una cameriera che non avete mai visto?
Questo aumenta solo i clandestini e il lavoro nero

Voleva blindare le frontiere quando, essendo l'Italia un paese circondato dal mare per 3/4 ciò è praticamente impossibile (del resto è fallito il muro di Bush contro il Messico come quello di Zapatero contro il Marocco) e B non ha dato alle forze di sicurezza nautiche fondi suppletivi né ha previsto forme di prevenzione bloccando gli scafi nei porti di partenza o con atti di cooperaz. internazion.

Non tiene nemmeno conto del fabbisogno di lavoro
e fa le quote a caso

Non ha previsto nessuna forma di coordinam. tra le forze di polizia o tra i paesi UE, addirittura non ha nemmeno creato uffici appositi per smaltire un iter burocratico incomprensibile e assurdo al limite dell'impossibile, e ha finito col riversare il tutto sulle Poste, costringendo i richiedenti non solo al falso di fingersi datori di lavoro ma a file mostruose di giorni e notti, spesso al gelo
Ha creato quei mostri dei CPT

viviana vivarelli 26.08.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

a Valentina Vlahovic..nessuno vuole uccidere gli immigrati..bisogna soltanto fare delle politiche sociali giuste!..se io faccio entrare tutti e poi non sono in grado assicurare una vita decente, uguale alla nostra con gli stessi diritti e doveri, con una casa..ecc, allora ho creato il caos per noi e per chi viene qui con la speranza di trovare una buona vita , ed invece si ritrova vittima dei delinquenti.
quindi si puo' far entrare solo coloro a cui lo stato puo' garantire la buona vita di cui sopra.mi sembra sensato.
qui stiamo criticando le solite porcate che certi personaggi politici di serie z ci propinano da 50 anni a scopo elettorale!per inkiodarsi alle poltrone.potere e nient' altro!pero' facendo scelte sbagliate ci andiamo di mezzo tutti, immigrati compresi.
..e te l'ho detto che dormi ! come fai ad accettare un passaggio da un estraneo oltretutto ubriaco! :-))

santi numi 26.08.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Le sembra una risposta da "Ministro"?

Lei parla di paesi poveri,ma non sono i paesi ad essere poveri lo sono le popolazioni che vi abitano.
L' Africa e' un continente ricchissimo:
petrolio,diamanti,metalli pregiati ecc. ecc.
Devono essere messi in condizione di utilizzare queste loro risorse a casa loro!Se uno sta bene a casa sua perche' dovrebbe andarsene?

E' sicuro di essere all'altezza della sua carica?

...e si vergogni di dare risposte simili....

Paolo Ristano 26.08.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

L’arrivo con le carrette del mare è quello che colpisce di più l’opinione pubblica anche per la ossessiva proposizione dei tg (tuttora gestiti dalla destra) ma essi sono solo il 10% del totale.
La maggior parte entra per turismo con visto regolare e poi si ferma. A chi le dovremmo dare le cannonate? Agli aerei di linea?

Molta opinione pubblica resta invece molto poco cristianamente impassibile di fronte ai migranti che affogano ormai ogni giorno nel loro disperato tentativo di sopravvivenza.

CL applaude B che ha ridotto gli aiuti al Terzo Mondo ma ha aumentato le spese in armi in una guerra aggressiva
E ora, con D'Alema aumenterano ancora le spese militari, per una guerra che è stata combattuta sotto l'incitamento e le armi USA..!
Nel 2004 gli affogati furono oltre 700, poi è stato un cescendo, ormai ci sono morti ogni giorno, una moria tragica e terribile, come una guerra che nessuno vuole ricordare su cui misuriamo la nostra cecità morale, una guerra che evidentemente i ciellini nei loro applausi sconclusionati non prendono nemmeno in considerazione.

Ricordo ancora con orrore il video di B piangente e singiozzante in mezzo a una folla di fotografi che mostrava il suo dolore ipocrita su quei poveretti che dovevano abbandonare famiglia e patria per rischiare la morte lontano.
Subito dopo la sceneggiata del pianto fece la Bossi-Fini e stroncò gli aiuti al Terzo Mondo e i fondi alle ONG, e ora...

viviana vivarelli 26.08.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo dovuto vedere la platea di Rimini accogliere e votare quelli che hanno proposto la castrazione chimica per gli extracomunitari stupratori o il taglio della mano per gli extracomunitari i ladri, approvare l’indulto solo a patto del condono ai reati finanziari, e abbiamo dovuto sentire un’ovazione per colui che disse che “per raccogliere i cadaveri dei migranti i pedalo’ bastavano”!

Ci brucia il viso per la vergogna!

Che per questi strani cristiani salvare l’embrione e vietare i Pacs sia quanto c’è di meglio per difendere la vita pare davvero aberrante!

viviana vivarelli 26.08.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che l'immigrazione manderebbe in rovina l'Italia facendo ababssare i salari
Guarda caso, anche qui come in Parlamento, quelli che agitano di più lo spauracchio dei migranti non hanno aperto bocca contro la Direttiva Bolkestein, con cui si volevano appiattire salari e trattamenti di lavoro ai livelli più infimi d'Europa (vd. la cattolicissima Polonia) per favorire le imprese, abbassando i loro costi sulle spalle dei lavoratori.

E non ci pare che i partiti xenofobi che stanno in Parlamento abbiamo fatto una propaganda contro la Direttiva Bolkestein e il suo progetto di appiattimento dei salari e di riduzione dei diritti pari all’aggressività che hanno rivolto contro i migranti.

Se c’è un progressivo peggioramento del livello di vita delle classi medio-basse, ciò non è attribuibile al lavoro extracomunitario, ma semmai all’introduzione di un precariato selvaggio, al tentativo di affossare lo statuto dei lavoratori, le difese costituzionali e lo stato sociale, un brutto trend che purtroppo è stato inaugurato dalla sinistra ma che ha trovato la sua massima applicazione proprio in quella destra di Berlusconi e della Lega che CL sembra tanto apprezzare.

viviana vivarelli 26.08.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, ho scoperto perchè le SX vogliono tanti immigrati in italia, sono molto più lungimiranti della destra.
I: saranno quelli che voteranno tra cinque anni e terranno a lungo al governo le SX
II: verseranno i contributi per pagare le pensioni sproporzionate dei politici in rapporto di quello che hanno fatto per la nazione.
III: tutti i lavori più umili che gli italiani non vogliono più fare saranno loro a farlo.
IV: il prossimo campionato del mondo metteremo in campo ( come ha fatto la francia quest'anno )tanti sudamericani con passaporto italiano.
V: i prossimi contingenti di pace da inviare per il mondo in guerra, saranno tutti extracomunitari naturalizzati italiani, ( come fanno gli USA, hai fatto caso quando fanno vedere i militari americani? neri, indiani, messicani )pochi bianchi. ciao bruno

bruno de barbieri 26.08.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Quando, al meeting, B ha detto che l’Italia non sarebbe mai diventata “una societa’ multietnica, che sarebbe stata italiana e cattolica”, la Mussolini è scattata gridando: “L’aveva detto anche mio nonno!”
Inutile dire che anche lei a un meeting di veri cattolici ci sarebbe dovuta stare come il cavolo a merenda
Inutile dire che il discorso di B nega ogni principio di democrazia e la stessa Costituzione

Se CL si presta allegramente a fare da palco a tali esibizionismi da estrema destra, per noi può anche chiudere!

Dunque B ha rifatto il verso a Pera, avversando gli immigrati e ripresentando come valore una xenofobia che ormai è reato in tutta Europa e quel suo rifiuto allo straniero derelitto, così poco evangelico, ha accolto gli applausi anche di CL. Complimenti! Qualcuno si rivolterà nell'alto dei Cieli

Così dobbiamo dovuto vedere la platea di Rimini accogliere con l'intento di rivotare quelli che hanno proposto la castrazione chimica per gli extracomunitari stupratori ma il condono ai pedofili di casa nostra, di più se portano una tonaca o sono iscritti a FI, o il taglio della mano agli extracomunitari ladri ma l'indulto ai ladri nostrani rei di furti su larga scala, a cui evidentemente non solo non si taglia la mano ma nemmeno si sminuisce il patrimonio rubato o li si caccia dai posti istituzionali, e abbiamo dovuto sentire un’ovazione per colui che disse che “per raccogliere i cadaveri dei migranti bastavano i pedalò”!

Che per questi strani cristiani salvare l’embrione e vietare i Pacs sia quanto c’è di meglio per difendere la vita pare davvero aberrante!

Questi sono tempi cupi che fanno ricordare la caccia all'ebreo durante il nazismo o la caccia maccartista al comunista. Si distoglie la popolazione dalla critica ai cattivi governi instillando la paura verso il diverso
Ieri era l'ebreo, oggi ancora in USA è il nero, noi abbiamo l'extracomunitario
Tutto va bene purche ci sia una caccia alla streghe in cui eccitare la gente al peggio

viviana vivarelli 26.08.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

mia cara Valentina Vlahovic se hai letto il post a meno che tu non soffra di scarsa vista ho scritto extracomunitari e non, quel non vale anche per gli italiani,gli slavi, i rumeni, i polacchi,i francesi gli inglesi, gli americani, gli spagnoli ecc ecc,la passeggiatina in periferia falla te sai come ti diverti!!!

Simona Selleri 26.08.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Al meeting di Cl abbiamo sentito i fischi a Rutelli, il gelo verso la Margherita, che dovrebbe essere il suo naturale partito di riferimento, ma è avversata per essersi inciuciata con gli odiati “comunisti”, e i fischi ignobili alla senatrice Paola Binetti, ex presidente di Scienza e Vita, passata nella Margherita a una piu’ umana valutazione dei Pacs

Questi fischi e plausi ci offendono profondamente, in 1° luogo come cristiani, in 2°2° luogo come democratici, poi come amanti della coerenza intellettuale e morale che dovrebbe essere il precipuo compito di ognuno

Naturalmente sappiamo benissimo che B si porta dietro abbondantissima claque e la stessa la manda a fischiare i suoi avversari, viziando qualunque platea con immagini esibizionistiche che saranno riportate nei tg impressionando i teleutenti, e che appartengono alla più bassa strumentazione demagogica, e sappiamo benissimo cosa abbiano a che fare col Cristianesimo, e cioè niente, quanti sventolavano al meeting bandiere della Lega o di Forza Italia, come conosciamo il livello zero di quel cattolicesimo da ferventi cristiani di persone come Calderoli o Borghezio o Bossi, i riti al dio Po… i matrimoni a Odino, il razzismo come propagazione all’odio, la xenofobia più efferata, l’odio anti-islamico, e vediamo che queste presenze sono grottesche e infamanti per la stessa CL che le ha permesse, ma sappiamo altrettanto bene che, malgrado i vari delitti del defunto governo e il suo bassissimo grado di eticità e cristianità, i ciellini continuano a votare per la Cdl, come se niente fosse, nulla li tange, né la fratellanza con la mafia, né la camorra, né la P2, né la peggiore delinquenza finanziaria, né il disastro economico, morale e sociale del paese e ci chiediamo quale Cristo consentirebbe il perdono e il consociativismo con chi è reo di assassini, stragi, commercio di droga, tratta di carne umana, racket e tutto il resto
Ci chiediamo cosa abbiano a che fare questi appoggi e queste scelte con la religione

viviana vivarelli 26.08.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento


Paolo Ferrero, 45 anni, piemontese, ex operaio e cassintegrato Fiat, responsabile economia e componente della segreteria di Rifondazione comunista, è il nuovo ministro delle Politiche sociali.
è stato segretario nazionale della Federazione giovanile evangelica valdese, ex di Democrazia proletaria.
Obiettore di coscienza, è stato indicato come uno dei possibli successori di Bertinotti alla guida del partito.
INSOMMA

IN UNA MANO LA BIBBIA NELL'ALTRA IL CAPITALE
a noi invece le mani conviene metterle tutte e due sulle chiappe stringere forte e pregare per un pò di vasellina perche con questo saranno "CAZZI AMARI" per gli italiani

aspetta chetirivoto 26.08.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento

a Valentina Vlahovic...continua a dormire piccina...intanto violentano donne e fanno casini a non finire, occupatene tu allora che sei cosi' premurosa ed anche cieca pero' di non vedere la realta' in cui vivi!!!!!

santi numi 26.08.06 14:13
-------------------------------------------------

A Santi numi...
Vuoi sapere una cosa?
Un giorno ero in villeggiatura in Croazia, e un milanese (ITALIANISSIMO!) mi offrì un passaggio.
Io mi fidai, proprio perchè era Italiano (allora la pensavo come te).
Io so parlare bene Italiano (mia nonna è di minoranza linguistica Italiana) perciò mi finsi Italiana.
Lui intanto guidava in maniera sconsiderata, ubriaco, e rischiò di fare andare fuori strada un'auto di Sloveni, con bambini dentro.
Quando gli dissi che correva il rischio di ammazzare una tranquilla famiglia, lui mi rispose che erano zingari, bestie, come dici tu che violentano, rubano e uccidono, e non provava alcun rimorso ad ammazzarli, anzi ne andava fiero.
A questo punto gli dissi che volevo scendere, e anche che ero Slovena.
Lui per tutta risposta si fermò in una stradina di campagna, mi fece vedere 10 € e mi disse: Bastano?
Cercai di aprire la portiera, di urlare, lui mi mise le mani addosso con chiare intenzioni, e con la forza della disperazione riuscii a fuggire.
Quando denunciai il fatto alla polizia locale (con targa e altro) loro mi dissero che non potevano far nulla, che molti Italiani si "divertono" così (ma dai, sono ragazzi!), e che se mi ero liberata in fondo era andato tutto bene.
Non sarà perchè gli Italiani "portano" lì i soldi, come mi disse un'altro Italiano, quindi si sentono in diritto di far quel che vogliono?

Valentina Vlahovic Commentatore in marcia al V2day 26.08.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

no castrazione chimica ma CHIRURGICA,marchi a fuoco e per reati diciamo minori taglio della mano,per tutti extracomunitari e non, anche per chi li difende.

Simona Selleri 26.08.06 12:14

-------------------------------------------------
Cara Simona Selleri

Marchi a fuoco? Propongo, x essere + sicuri:

1) Ogni Straniero marcato a fuoco con il simbolo della sua etnia: Mussulmani col mammelucco, Slavi con il catenone zingaro, negri con il marchio fosforescente, e obbligo x questi ultimi di camminare nudi al buio...

2)Di rinchiuderli nelle stalle di allevamenti intensivi di mucche, così liberiamo le mucche, poverine (sempre se siano italiane, però!), e quando è il momento di macellarli, tanto bel cibo in scatola per rootwiler, così sentono l'odore di carne umana... pardon! scimmiesca!
(Così, caro Grillo, liberiamo anche i CPT, senza bisogno di sfrattare il ministro Ferrero!).

3)Castrazione SOLO x gli stranieri che lo abbiano di lunghezza inferiore ai 30cm: così le sciure brianzole si risparmiano il viaggetto di piacere a Cuba, e poi, vuoi perderti l'eccitazione della tua passeggiatina notturna, da sola, in periferia?

Valentina Vlahovic Commentatore in marcia al V2day 26.08.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro,

Nelle sue parole si nota un minimo
di cultura letteraria sul tema. Ma mi
dispiace cogliere nelle sue affermazioni
anche tanta demagogia. La legge Turco-
Napolitano stata la prima legge strutturale
e non contingente sul tema. Non occorreva
nemmeno la Fini-Bossi per avere
norme più restrittive, bastava applicare
quelle già esistenti. Sostiene realmente
che oggi ci siano più clandestini di
qualche anno fa? Ci crede veramente?
Crede veramente che per risolvere
il problema dei clandestini serva
creare regole che facilitino l'ingresso?
Ma non si chiede mai perchè questa
gente entri clandestinamente in Italia?
Sa, io scrivo da una provincia in cui
si lavora tessuto, oro e pelle. Le assicuro
che avere dipendenti fuori dai circuiti
regolari fa risparmiare qualche soldino
agli imprenditori disonesti di questi
settori. Lei crede che per risolvere
il problema della prostituzione si
debbano eliminare le prostitute, o
preoccuparsi di eliminare o comprendere
i clienti? Crede nella legge che alla
domanda corrisponde l'offerta?
Capisce che solo eliminando la
domanda, si elimina l'offerta e che
viceversa eliminando l'offerta si spinge
la domanda a cercare lo stesso prodotto
per altri canali?
La fame nel terzo mondo... dia l'esempio
e, dato che il suo dorato stipendio è
ben più alto senza merito del nostro,
ne doni una lauta parte al terzo mondo e
convinca quanti più suoi colleghi ad
imitarLa. Non risolveremo i problemi
dei PVS (tanto per quel che fate...vogliamo
parlare della missione arcobaleno?)
ma almeno ci risparmiereste di
disprezzarvi.
Ah...non ho votato destra, non sono
vittima di alcuna fobia da invasione
e credo che il futuro dell'Italia sia quello
di un paese multiculturale, il problema
è che tutti voi siete troppo interessati
a sfruttare la resa elettorale del
problema e vivete nel vostro paradiso
d'oro e privilegi.

Cordiali Saluti.

Massimo Frison 26.08.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei tanto sapere che cos'ha di tanto sbagliato sta bossi-fini...

ma l'hanno letta almeno? in campagna elettorale vanno dicendo che in italia non c'è lavoro per poi uscirsene due mesi dopo con la storia che in italia ne potrebbero entrare 300.000 all'anno.. mah.. io per fortuna non ho sulla coscienza il voto a questa "maggioranza"...

Grillo è inutile che te lamenti adesso.. l'hai voluta la bicicletta?

Giovanni De Donno 26.08.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chissa' se legge i giornali il caro Ministro dei "cioccolatini neri"

Milano, egiziano arrestato per molestie sessuali
L'uomo, sui trent'anni, avrebbe tentato di violentare una cinquantenne,
ma le urla della vittima hanno fatto accorrere i passanti in soccorso. Feritosi alla testa durante la fuga, è stato fermato all'ospedale San Carlo

sandro sensi 26.08.06 14:45| 
 |
Rispondi al commento

come vede sig.Ministro non solo Grillo la ritiene IRRESPONSABILE, ma la maggioranza delle persone in questo blog!!!
che ne dice di pensarci?!
con mutata stima un italiano che ha votato il suo partito e non lo votera' piu'!
tanti saluti.

fausto voltafaccia 26.08.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro FERRERO purtroppo per noi è un ESTREMISTA che vuole imporre la sua personale visione del mondo alla maggioranza degli italiani che naturalmente (Vivendo sulla propia pelle gli effetti dell'INVASIONE) non la pensa come lui L'unica speranza è che cada questo governo AntiItaliano pieno zeppo di inetti incompetenti e visionari, altrimenti saranno dolori per tutti

mario lorino 26.08.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

a Valentina Vlahovic...continua a dormire piccina...intanto violentano donne e fanno casini a non finire, occupatene tu allora che sei cosi' premurosa ed anche cieca pero' di non vedere la realta' in cui vivi!!!!!

santi numi 26.08.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che in ministro Paolo Ferrero dimentichi qualcosa:
1) tutti questi immigrati nessuno gli chiama ma giungono quì perlopiù illegalmente;
2) questa immigrazione illegale è vero che fà girare il denaro (per abbigliamento, alimenti e quant'altro necessario al vivere)ma al tempo stesso impoverisce il nostro paese quando i denari di queste persone vengono inviati all'estero;
3) questa immigrazione illegale qualora incontrastata o peggio ancora regolarizzata (cone del resto succederà molto presto con questo governo) richiamerà altra immigrazione illegale che questo governo provvederà a sanare;
3) questa immigrazione illegale porta delinquenza perchè non essendo regolari in italia questi soggetti sono comunque costretti a non avere una attività regolare;
4) è necessario modificare la legge Bossi-Fini perchè così come è si rileva di manica troppo larga;
5) se proprio il ministro vuole tutti questi clandestini provveda a porseli all'interno delle sue mura di casa e non in casa mia visto che comunque l'italia non è nè sua, nè del suo partito, nè della sua maggioranza ma è anche mia ed ho il diritto a non ritrovarmi fra i piedi tutto questo sudiciume;
6) quando sento "svendere" ai clandestini il mio paese, paese per cui ho lavorato, ho pagato le tasse e nel quale ho sperato in un futuro migliore vorrei sparire, magari andare a prendere cittadinanza altrove, per poi tornare in italia come clandestino e vivere degnamente!!!
Ha capito sig. Ministro?..a casa sua porti pure tutti i clandestini che vuole, lo può fare e nessuno può obbiettare...in casa mia qualora lo fà mi incazzo leggermente!!!
Per quanto riguarda la lotta alla malavita organizzata credo che Lei conosca che abbiamo i ministeri preposti...provveda a sollecitare i colleghi di maggioranza affinchè certi ministeri possano funzionare meglio nell'interesse di tutti.
Saluti.

Andrea Casini 26.08.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa, al tempo della guerra di Bosnia, ricordo una signora di Trieste, Italiana come voi, che prestava soccorso alle popolazioni in fuga dal conflitto: per la sua meritoria opera, alcuni suoi concittadini Triestini, Italiani come lei, pensarono di "premiarla" massacrandola di botte, imbrattando il suo centro di accoglienza con scritte razziste tipo "zingara", "traditrice", "vattene in Albania" e cose di questo genere.
Lei, intervistata allora dalla TV Slovena, e parlando dei conflitti balcanici, disse, riferendosi al suo e vostro paese:
"I Balcani? Sono già qui da noi!"
Lasciando intendere che conflitti del tipo balcanico potevano scoppiare anche in Italia.
Io non ho mai creduto questo, il paese di Giulio Cesare, Michelangelo, Galilei, Leonardo da Vinci poteva mai correre questo pericolo? Millenni di Civiltà dividono il nostro piccolo popolo dal Vostro, uno dei principali Protagonisti della Storia, Cultura e Scienza nel mondo.
Ma leggendo certi post, e soprattutto, vedendo che anche Personaggi carismatici come Beppe Grillo contribuiscono a fomentare questo odio razziale interetnico, mi viene da pensare...

Valentina Vlahovic Commentatore in marcia al V2day 26.08.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Quello di cui tu parli viene affrontato da anni da quei "delinquenti" stupidamente definiti no-global, quando i veri no-global sono gli Stati Uniti che non ratificano la creazione del Tribunale Internazionale, non firmano il Protocollo di Kyoto, non vogliono lo smantellamento delle testate nucleari. Bisogna porsi grandi obiettivi per distinguersi dai piccoli uomini che ci comandano: l' alcolizzato Bush, fino a poco tempo fa il mafioso Berlusconi (guardate chi governa la Sicilia), ecc...
IO credo che valga la pena anche di scontrarsi con la polizia per ottenere ciò che i popoli vogliono, non quello che ci viene imposto dall' alto.

Matteo Congedo 25.08.06 21:39 |

Caro Matteo come spesso accade i nostri convincimenti fini a steesi non ci portano da nessuna parte, se non che a farci venire il mal di fegato.
Non sono per niente daccordo sui tuoi giudizi sulle persone che a mio avviso come tutti hanno i loro difetti, ma paragonarmi i no global a dei capi di stato, CE NE CORRE.
Certo i nglobal hanno le loro ragioni ma hanno prodotto un falso lider,infatti il sig. CARUSO, A MIO AVVISO, AVENDO ACCETTATO L'INCARICO DI PERLAMENTARE HA TRADITO LA CAUSA ACCETTANDO IL SISTEMA CHE CONTESTAVA E IN PRESENZA DELLE SCHHIFEZZE ATTUALI, NON MI PARE SI SIA ANCORA DIMESSO.
Mentre sputare sentenze su capi di stato i cui problemi, credo, nè tu nè io siamo in grado di valutare nel loro insieme, mi sembra un tantino eccessivo.
Possiamo solo affermare e con questo sono daccordo che certe scelte alla luce delle conoscenze che abbiamo ci appaiono non comprensibili se rapportate agli interessi globali dell'umanità.
Devi convenire che questo nella storia accade da sempre, chi più chi meno, con tutti i capi di stato del passato.
Scontrarxsi con la polizia non ha mai portato ad un gran risultato, la protesta risoluta , continuata , non violenta , quasi sempre si, solo che quella non eccita gli animi, e i facinorosi che scalpitano per agire sono la maggioranza. Ciao

Francesco

f.marletta 26.08.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento

oFF tOPIC
#################################################

BERLUSCONI SANTO SUBITO?

#################################################
Clicca sul mio nome per leggere il post.

Marco Di Santo 26.08.06 13:15| 
 |
Rispondi al commento

no castrazione chimica ma CHIRURGICA,marchi a fuoco e per reati diciamo minori taglio della mano,per tutti extracomunitari e non, anche per chi li difende.

Simona Selleri 26.08.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro sig.Ministro:

1) e' sicuramente necessario far sviluppare le popolazioni in loco, ma non inviando soldi e lavandosene le mani, peche' vede ai poveracci quei soldi non arriveranno MAI!...strano ke le sia sfuggito...
2) e perche' allora in Spagna l'hanno copiata sta' legge!??non sarebbe meglio chiudere ancora e pensare di piu' alle problematiche di noi italiani?favorendo
l'integrazione con gli extracomunitari che gia' ci sono, ma anke rispedendo al mittente coloro che delinquono.inasprire le leggi x certi reati no?!
3) basta chiudere le frontiere e far entrare soltanto quelli ke realmente servono.
non mi dica ke non aveva pensato a queste possibilita'..non ci credo.
l'ordine pubblico e' andato a puttane xke c'e' gente che la pensa come LEI!!ha idea di quanto ci costi in termini morali, sociali ed economici?!
...a gia' dimenticavo lei vive con la scorta in un palazzo dorato e guadagna una cifra sicuramente sproporzionata alla Sua intelligenza!!!!

lucio zandri 26.08.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC
*************************************************

"Voi - riferendosi ai giovani presenti al meeting di CI a Rimini- siete i più sensibili alle esigenze della politica: perché non assumete voi per primi l'iniziativa di far nascere i circoli della libertà?".

ED ANCORA:

"Visto che siamo in un momento in cui non c'è la possibilità di un leader che sia capace di tenere insieme tutte le forze della libertà e del centrodestra, io penso che dovrò restare anche per quella metà degli italiani che mi stima. Quindi sono condannato a continuare e continuerò".

E' TORNATO!

E' LUI!

IL NOSTRO SUPERRRRR......SUPERRRRRR.......SUPERSILVIOOOOO!
*************************************************
Clicca sul mio nome per la notizia.

Andrea De Giovanni 26.08.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Altre due ragazze vioneltate a Milano da due algerini teneri, cari e solo bisognosi d'affetto!
Ora comincio ad irritarmi, per non sociare nella volgarità, perchè se avessi sotto mano queste persone che toccano le donne (italiani o immigrati che siano) altro che castrazione chimica...
Ma possibile che, invece di accapigliarci qui, discutere a vuoto su pagine di un sito, non facciamo qualcosa di concreto?
Lo Stato penserà sempre che a noi questa situazione va bene se non ci facciamo sentire, ma soprattutto vedere.
Possibile che si facciano scioperi, sit-in, petizioni, solo quando si tratta di salvare squadre di calcio dalla retrocessione?
Claudia

Claudia Valentina 26.08.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per l'omicidio cherchez la femme.
Per la mafia minchia li piccioli.
Per le disgrazie planetarie ecco la lista:

Voi,
i cristiani,
gli ebrei,
i musulmani,
i buddisti,
gli induisti,
gli scintoisti,
gli avventisti,
i testimoni di questo e di quello,
i satanisti,
i guru,
i maghi,
le streghe,
i santoni,
quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini,
quelli che cuciono la passerina alle bambine,
quelli che pregano ginocchioni,
quelli che pregano a quattro zampe,
quelli che pregano con una gamba sola,
quelli che non mangiano questo e quello,
quelli che si segnano con la destra,
quelli che si segnano con la sinistra,
quelli che si votano al diavolo perché delusi da dio,
quelli che pregano per far piovere,
quelli che pregano per vincere al lotto,
quelli che pregano perché non sia aids,
quelli che si cibano del loro dio fatto a rondelle,
quelli che non pisciano mai controvento,
quelli che fanno l'elemosina per guadagnarsi il cielo,
quelli che lapidano il capro espiatorio,
quelli che sgozzano le pecore,
quelli che sperano di sopravvivere nei loro figli,
quelli che sperano di sopravvivere nelle loro opere,
quelli che non vogliono discendere dalla scimmia,
quelli che benedicono gli eserciti,
quelli che benedicono le battute di caccia,
quelli che cominceranno a vivere dopo la morte:
tutti voi che non potete vivere senza un papà natale
e senza un padre castigatore,
tutti voi che non potete sopportare di non essere altro
che dei vermi di terra con un cervello,
tutti voi che vi siete fabbricati un dio perfetto e buono
tanto stupido, tanto meschino, tanto sanguinario, tanto geloso,
tanto avido di lodi quanto il più stupido, il più meschino,
il più sanguinario, il più geloso, il più avido di lodi tra voi,
voi, oh, voi tutti: non rompeteci i coglioni!
Fate i vostri salamelecchi nel segreto della vostra capanna,
chiudete bene la porta e soprattutto non corrompete i nostri ragazzi.

Saverio Cortese 26.08.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro MINISTRO, prima di dimettersi per PALESE incompetenza in materia, passi una settimana a BRESCIA , dove trovera' un piccolo anticipo di NUOVA ITALIA, quella che la SINISTRA VORREBBE :

venga nel nostro meraviglioso CENTRO CITTA', di giorno, ma soprattutto di notte dove sembra di essere in un film del BRONX, lei sarebbe l' UNICO italiano presente...

Poi faccia un giretto in castello e, se e' ancora abbastanza VIVO, vada in STAZIONE, dove i maghrebini l' accoglieranno con un bel coltello o una pistola puntata in fronte, come e' successo a mia madre alle 4 del pomeriggio ...

Tutto questo scempio , senza scomodare 4 delitti in pochi giorni, questa e' quella che chiamate MICROcriminalita' ma che ha reso BRESCIA INVIVIBILE, grazie al suo caro amico CORSINI ...

CORSINI invece di darci uno stadio al posto di quello da 3.o MONDO che abbiamo, ha adeguato anche la citta' al suo PROGETTO : il 3.o MONDO E' BRESCIA !

GRAZIE CARI SINISTROIDI: siete solo dei falsi buoni e antirazzisti , in REALTA' avete portato il MALE e la delinquenza direttamente in casa NOSTRA !

VENGA A VEDERE L' ITALIA DELLA SINISTRA, PERFAVORE : poi potra' dimettersi da MINISTRO e non votare MAI PIU' A SINISTRA come una persona con un minimo di INTELLIGENZA DEVE fare ... !

Max Lanzani 26.08.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo ricordare che ancora prima dei meridionali al nord, nei primi anni del novecento ad Ellis Island sbarcavano circa 4000 italiani al giorno. Eravamo considerati come gli animali: arrivavamo slo con i 10 dollari necessari allo sbarco, con la fodera di un cuscino riempita di pane secco e pochi effetti personali.A New York abbiamo fondato il nostro ghetto dove i primi giovani italiani, stufi di essere sottopagati in miniera, cominciarono a chiedere il pizzo agli altri negozianti italiani più vecchi, creando la mafia. I giornali dell'epoca, come il Times, ci vedevano com una piaga da debellare. Proponevano di cementare il porto, di bruciare le nostre baracche...ci designavano peggio degli albanesi dei neri e dei russi che pure arrivavano numerosi. I bambini italiani più fortunati, giravano scalzi per New York chiedendo l'elemosina e spesso morendo di fame: arrivavano su navi come la Fortune da soli anche a sei anni. Eravamo tali e quali agli sbarcati a Lampedusa. Anzi, forse peggio. Cosa bisogna fare allora? Fare finta di non aver avuto mai bisogno di niente e nessuno? Secondo me si deve andare alla fonte. FInchè tutti se ne fregano di come NON vivono nei paesi sottosviluppati ma si interessano solo di nazioni che possono sfruttare, niente cambierà.Bisogna aiutarli dal loro paese, aiutarli nello sviluppo, stanziare dei fondi. Voi pensate che per una madre sia facile scegliere di trasportare il proprio figlio di 20 mesi? Basti questo per pensare a quanto PEGGIO stanno a casa loro. Non hanno nulla da perdere, tutto è meglio che di là. TUTTO. Ma si giudica, si critica, si compatisce e poi si gira il viso e si accende la tv per vedere il grande fratello. Io penso che anche noi cittadini dobbiamo fare qualcosa, cosa non lo so ancora, ma non mi sembra giusto che siamo sempre qui a FREGARCENE di tutto e SUBIRE tutte le decisioni assurde che il governo prende per noi. Facciamoci Sentire per l'mor di Dio. La pacchia Italiana, come potete vedere anche voi, sta finendo.

elena corbucci 26.08.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COSA CHE MI FA INORRIDIRE ...OSSERVANDO LA NULLITA' DEL NS. STATO....E' IL FATTO CHE IN AFGHANISTAN, IN IRAQ ED IN LIBANO E....PRESTO ANCHE IN IRAN.....L'ITALIA MANDA A IOSA CONTINGENTI MILITARI PER UNA SITUAZIONE CHE FRANCAMENTE LASCIA IL TEMPO CHE TROVA....QUANTO CE NE PUO' FOTTERE A NOI DI QUELLO CHE ACCADE IN QUESTI STATI???!!!

MENTRE DOVE ESISTE UN'URGENZA IMMEDIATA, QUI DA NOI PER ESEMPIO...MA FORSE QUALCUNO NON SE NE E' ACCORTO, NON SI STA FACENDO UNA MINCHIA....

MANDATE LE NS. FORZE ARMATE SU TUTTO IL CONFINE ITALIANO SPECIALMENTE AL SUD E SPARATE A VISTA AD OGNI IMBARCAZIONE CHE SI AVVICINA ALLE NS. COSTE E CHE NON SIA IN REGOLA .....VEDRETE CHE DOPO DUE O TRE OPERAZIONI DEL GENERE NON SI FARA' VEDERE PIU' NESSUNO....MANCO GHEDDAFI.....

VOGLIO AGGIUNGERE UNA COSA A QUEI DEMENTI CHE PENSANO CHE LA LEGGE BOSSI-FINI NON ABBIA FATTO ALCUNCHE'.......LA LEGGE SE NON SBAGLIO E' STATA APPROVATA L'ANNO SCORSO ....QUINDI COI TEMPI BIBLICI DELLA BUROCRAZIA NS. E' DA QUEST'ANNO OPERATIVA.....MA PER L'ULIVO NON E' APPLICABILE.....QUINDI L'ULIVO NON RISPETTA LE LEGGI ITALIANE E I SUOI ISCRITTI DEVONO ESSERE CONDANNATI!!!!


TUTTI I CLANDESTINI GIUNTI SULLE NS. COSTE....DEVONO ESSERE CLASSIFICATI, CON IMPRONTE DIGITALI ETC...., E RIACCOMPAGNATI AL LORO PAESE DI PROVENIENZA SE NE HANNO UNO......

paki poli 26.08.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MUSSE!!!

Andrea Masconi 26.08.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

OGG: Ferreo

Meno male che abbiamo questo ministro che ha la visione di Cesare, l'integrita' di Bruto e la testa di Cassio.
Con lui gli emigranti hanno un futuro ed i mercanti di schiavi non hanno scampo.
E' sprecato al suo posto. Ma fatelo primo ministro
Saluti. Mario Scala

Mario Scala 26.08.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono un extra degli anni 60, vedi terrun.
Le stesse cose, al nord, si dicevano per i meridionali, che arrivavano non con i gommoni, ma con quei lerci e maleodoranti treni dal sud, che all'arrivo al capolinea dovevano essere disinfestati. Le stesse identite cose " ci rubano la casa popolare, i posti nell'asilo, i posti di lavoro etc. etc." "stiano a casa loro, con le loro madri vestite di nero, con il capo coperto dal fazzoletto nero" "Non si affitta a meridionali" "I meridionali non hanno voglia di fare un c***o, sono solo capaci a fare figli" e giù umiliazioni.
Quello che mi fa specie adesso è che sono i signori Moneta (un siciliano) a dirle queste cose.
Non nascondo che problemi del genere siano di facile soluzione, ma i poveri e i disperati li avremo sempre con noi. Ci vogliono politiche globali per risolverli, sia a livello economico, politico-diplomatico o pensate che una Bossi-Fini, ma anche una Turco-Napolitano o le cannoniere possano fermare i disperati del mondo ???

Adelmo Ballarotti 26.08.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

si' alla castrazione chirurgica e marchio a fuoco per gli stupratori Italiani extracomunitari o di qualsiasi altro paese europeo (taglio della mano per scippi rapine omicidi furti ecc ecc)

Simona Selleri 26.08.06 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' fin troppo evidente che un problema simile sia da risolvere alla radice (come tutti i problemi probabilmente) cioò sostenendo i paesi di origine di questi poveri disperati che si imbarcano sapendo a che destino vanno incontro.

...e fin qui è demagogia spicciola...pura banalità....

io ora mi chiedo e soprattutto vi chiedo...quali sono i reali ostacoli....(a parte tradizionali attriti con il mondo libico)....per nn ralizzare una seria collaborazione con i paesi del nordafrica? io la buttò lì proprio come se fosse una chiacchiera da bar: che ne dite di agevolazioni per l'installazione di industrie italiane nel nordafrica? personale metà italiano specializzato e metà nordafricano apprendista? quanti siciliani disoccupati disposti a trasferirsi ad un paio d'ore di traghetto ci sono pur di lavorare?

Francesco Ammaturo 26.08.06 08:41| 
 |
Rispondi al commento

A rispondere ai fautori della castrazione chimica è Rosalba Cesini, parlamentare dei comunisti italiani. "E' sconcertante ha detto la Cesini - leggere comunicati che parlano di una tale pratica come unica risposta al problema degli abusi sessuali sulle donne, ipotizzando persino una riforma costituzionale che la preveda. E' semplicemente un'assurdità". Per l'esponente del Pdci si tratterebbe di una risposta non solo inadeguata ma anche gravemente lesiva dei diritti dell'individuo. "Queste soluzioni - conclude l'esponenete comunista - denotano una visione medioevale del diritto e non affrontano il problema nell'unico modo serio in cui posono essere risolte, ovvero sul piano culturale".

LA SIGNORA CESINI (PDCI) DICE CHE LA CASTRAZIONE CHIMICA SAREBBE LESIVA DEI DIRITTI DELL'INDIVIDUO? QUALE INDIVIDUO, IL VIOLENTATORE? QUALI DIRITTI, QUELLI DI VIOLENTARE? SE QUALCHE VIOLENTATORE SIEROPOSITIVO SI FOTTESSE QUALCHE POLITICO/CA NOSTRO/A PENSO CHE CERTE DIFESE DI DELINQUENTI CAMBIEREBBERO. PURTROPPO LORO GIRANO CON LA SCORTA, NON VANNO ALLA FERMATA DELL'AUTOBUS ALLE 6 DEL MATTINO, NON SONO COSTRETTI A VIVERE NEI QUARTIERI IN MANO ALLA DELINQUENZA. LORO! SEGNAMOCI TUTTE LE DICHIARAZIONI DEI VARI POLITICI; QUANDO POI CI SONO LE ELEZIONI, RICORDIAMOCI CHE POI CI PASSA LA VOGLIA DI ANDARE A VOTARE. CIAO A TUTTI

pierluigi massimo 26.08.06 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Don Max Bazzana, perchè così ke devi appelarti.
Il missionario ke vede in questi corpi umani tanto amore e tanta tolleranaza verso chi a meno di noi...
ke carino! magari!
Ci sono persone che come te guardo sempre i più bisognosi e non si accorgono che stanno vivendo nella merda + totale.
Quando cominci a sentire puzza di merda e magari ne bevi un pò come è successo a me fammi un fischio o mandami un sos ke ti mando in aiuto i tuoi amichetti immigrati tanto difesi.


Mario Moneta 25.08.06 16:34 |

Mi fai da biografo ufficiale? Perchè mi pare conosca i miei vissuti personali, le mie esperienze e il mio campo lavorativo meglio di me..
Ti ringrazio per il don, ma è un appellattivo troppo grande per me. Anche se non sono cattolico, riconoscono che ce ne sono alcuni che lavorano strenuamente e sono dei veri UOMINI, perchè hanno come principio il bene degli altri per riceverne a propria volta.
Sono stupido, è vero perchè sto dalla parte di chi ha più bisogno e dei perdenti. Lo sono stato anch'io, forse lo sono tuttora. Ma se posso scrivere per un'intera giornata a tratti su questo blog, qualcosa mi dice che sono sicuramente più fortunato di altri.

Se hai bisogno basta chiedere, se è nelle mie possibilità ti aiuto.


Max Bazzana 26.08.06 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che nonostante i buoni propositi del ministro nessuno tocca il vero nervo della situazione e cioe quando si parla di clandestini non ci si puo fermare solo alle zattere e ai cpt il vero problema e che in italia ed in europa ci sono miglioni di persone che entrano in modo legale nel nostro paese (visa di tre mesi) e poi ci rimangono costretti da leggi restrittive a vivere nella clandestinita ed alimentando obligatoriamente un mercato nero obligatoriamnete perche queste persone devono lavorare per mangiare.
Perche no danno il permesso di soggiorno a chi dimostra di havere un domicilio ed un contratto di lavoro e per essere sicuri anche un certificato penale? invece di lasciare molte persone sbandate al loro destino sempre con la paura in agguato aspettando forse una futura regolarizzazione...grazie

Bruno Crippa 26.08.06 02:16| 
 |
Rispondi al commento

IMPATTO CRESCITA DEMOGRAFICA parte 2 per ministro Ferrero, Papa ratzinger e tutti i buoni e solidali

Diminuzione della produttività agricola
Inoltre la crescita demografica porta a un aumento della forza lavoro agricola in presenza di una sostanziale stabilità delle superfici arabili. Questo spiega perché l’aumento della popolazione si accompagni spesso a una diminuzione della produttività agricola.

Teoricamente all’aumento della popolazione si potrebbe far fronte mettendo a coltura nuove terre. Irrigando le campagne si potrebbe produrre cibo anche in aree che attualmente non ne forniscono. Già ora le agricolture della gran parte dei paesi più poveri soffrono di una scarsità d’acqua.

È vero, si potrebbero realizzare impianti di desalinizzazione dell’acqua degli oceani e di irrigazione. Ma il costo di queste opere pubbliche le mette alla portata solo di paesi molto ricchi, come quelli che si affacciano sul Golfo Persico.

L'altra alternativa è fare un massiccio ricorso alle biotecnologie per aumentare la produzione agricola,

Degrado ambientale
L’aumento del numero della popolazione porta a un degrado della qualità dell’ambiente. Aria, suolo coltivabile, acqua, minerali sono risorse fisse o solo in parte sostituibili. Vi è perciò una precisa correlazione tra incremento demografico e deterioramento dell’ambiente.

L’impatto ambientale per il consumo delle materie prime è molto più forte per gli abitanti dei paesi sviluppati. Il rapporto è di 20:1 per il consumo di alluminio, 17:1 per il rame, 10:1 per il ferro, 9:1 per i combustibili fossili, 3:1 per il legname. Nei primi 6 anni di vita un bambino americano consuma 700 tonnellate di minerali, l’equivalente di 4000 barili di petrolio in energia, 25 tonnellate di alimenti vegetali e 28 tonnellate di prodotti animali. Produce inoltre in media 1.000 tonnellate di rifiuti atmosferici, 10.000 tonnellate di rifiuti liquidi e 1.000 tonnellate di rifiuti solidi.

(Paul Bairoch, Lo sviluppo bloccato. L’

emil zappi 26.08.06 01:00| 
 |
Rispondi al commento

IMPATTO CRESCITA DEMOGRAFICA parte 1

L’impatto della crescita demografica
Vanificazione della crescita del PIL
In una situazione di forte aumento demografico la crescita economica serve semplicemente a mantenere i livelli di vita della popolazione. Un paese in cui sia il PIL sia la popolazione aumentassero del 2% annuo vedrebbe restare invariato il reddito medio della popolazione.

"Con un aumento demografico che si aggira mediamente intorno al 3% nel Medio Oriente e in Africa, e al 2% nell’Asia meridionale e in America Latina, queste regioni possono anche registrare una crescita economica notevole senza alcun progresso in termini di reddito pro capite. Si può comparare questo dato a quello dell’Europa occidentale nel XIX secolo: durante la rivoluzione industriale la popolazione è cresciuta a un tasso medio dello 0,6% annuo. Secondo Thurow ogni paese che è entrato a far parte del mondo sviluppato ha avuto per almeno un secolo un aumento della popolazione non superiore all’1% annuo: "chi nasce in un paese povero in rapida crescita morirà in un paese povero". (Lester Thurow, Il futuro del capitalismo, Mondadori, 1996, pp. 98-99)

A meno che non emigri.

Bambini da far crescere
Non si può nemmeno sostenere che una maggiore popolazione equivalga a più lavoro e quindi a una maggiore produzione di ricchezza. La crescita demografica non porta a un aumento proporzionale della popolazione attiva: cresce anzitutto l’incidenza del numero dei bambini sul totale della popolazione (in certi paesi i minori di 10 anni costituiscono un terzo della popolazione).

È ovvio che i giovani non ancora usciti dall’età scolare rappresentano economicamente un costo per il mantenimento e l’istruzione (quando questa opportunità viene loro concessa).

Diminuzione della produttività

emil zappi 26.08.06 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Via Anelli a Padova. Il comune ha eretto un muro di ferro alto tre metri in una zona centralissima di PADOVA abitata da extracomunitari. Vi è l'intenzione di far sgombrare queste persone e abbattere i fabbricati da essi occupati.
Non ci si accorge, però, che il problema si via Anelli si sta dilatando sino a via Piave di Mestre.
Tra qualche anno la Riviera del Brenta sarà delimitata da alte lastre di ferro sormontate da c filo spinato?
Costruiamo qualche acquedotto nei loro paesi, diamo le cose che non ci servono più, macchine utensili, trattrici. Diamo le basi per incominciare a produrre e a coltivare la terra. Chi porta loro solo le armi?

Orlando Masiero 26.08.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma i bambini li potevano lasciare nei loro villaggi o no?

helmut franchi 25.08.06 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che fanno paragoni impropri tra l'immigrazione in USA e quella in Italia, invito a lasciare da parte discorsi ideologici e concentrarsi sui numeri:
(1) La densità di popolazione in USA è *oggi* di 31 abitanti/kmq. La densità di popolazione in Italia è di 193 abitanti/kmq (fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_population_density ). E bisogna considerare che quando gli italiani migravano in USA il paese americano era ancor più spopolato.
(2) In USA il grosso degli immigrati arrivava nei decenni di maggiore crescita economica, in cui non si riusciva a trovare manodopera autoctona (come del resto si è fatto in Germania: i turchi hanno sopperito alle carenze di manodopera durante il fortissimo sviluppo del "miracolo economico" postbellico). Ora, vi pare che l'Italia stia attraversando una fase di "crescita impetuosa" dell'economia?
(3) La disoccupazione in USA è ora al 4,5% circa (e per gli anni '90 è stata ancor più bassa). In Italia siamo a quasi il doppio, con punte da paura al sud (Sicilia: 16,2%, Campania: 14,9%, Puglia: 14,6% -- dati Istat 2005) e per alcune fasce d'età (giovani che cercano il primo impiego e persone mature poco specializzate che purtroppo hanno perso il lavoro e fanno fatica a trovare un nuovo posto a 45 anni per mantenere la famiglia fino alla pensione).
(4) In America gli immigrati devono pagarsi da sé assistenza sanitaria e abitazione, mentre qui usufruiscono di cure gratis e case popolari pagate dal contribuente italiano.
Ma, sinceramente, servono davvero tutti gli immigrati che arrivano? Mi dite per favore dove li mettiamo? Con che soldi paghiamo i servizi sociali? E agli italiani disoccupati e/o senza casa cosa diciamo?

Emanuele Russo 25.08.06 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Illustrissimo ministro ma si rende konto delle cazzate ke ha scritto io nn credo,perkè sono vere cazzate nn potete chiudere le porte agli immigrati sarebbe un omicidio alla società ma soprattutto all'economia del nostro paese ma si rende conto ke una maglia semplice costa la meno cara 50euro alemeno con gli immigrati potremo comprarci dei capi uguali anke se senza la scritta"nike,adidas,ecc...."a prezzi bassi ma identici e poi un'altra cosa kome fate a dire ke dovremmo aiutare il nord africa koni nostri soldi perkè primo il nostro Paese è in deficit del 4,7% ma nn solo perkè anke se riuscissimo a trovare i soldi a cosa servirebbero?servirebbero solo per modificarne l'aspetto far pubblicità al nostro Paese e basta perkè se poi si viene a scoprire ke anke li c'è petrolio scatta il finimondo bush milita la n.a.t.o. intera per kome dice lui "aiutare il paese sottosviluppato" quando in realtà kome sappiamo tutti si va li solo per il petrolio o meglio "l'oro nero" e sono d'accordo kon il signor Grillo quando afferma ke il prezzo del petrolio dovrebbe arrivare alle stelle almeno per togliere la metà di queste guerre.
Spero ripenserà alle cazzate ke ha sparato e corregga il suo commento.
doistinti saluti


p.s. Grillo sei un grande senza il tuo kontributo veramente la democrazia italiana andrebbe a puttane

Antonio Polidoro 25.08.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo al 100% con Matteo Simone, una persona che ha le idee chiare.

Il governo dovrebbe pensare prima agli italiani.
Impedire l'importazione di prodotti dall'estero, non necessaria se disponibili in italia, farebbe bene all'economia.
Impedire che le grandi aziende che oggi detengono il monopolio sul lavoro, possano sfruttare la manodopera dei paesi poveri, costrimgendo gli italiani a scegliere se lavorare in condizioni disagiate spesso a limite della sopravvivenza o restare disoccupati. Tutelare le attività indipendenti, buone condizioni di lavoro aiutano l'uomo a vivere meglio; il benessere incide anche sulla salute, sul comportamento del singolo idividuo nella comunità e sui profitti delle multinazionali farmaceutiche.
Cambiare la politica in modo che sia il popolo a governare per mezzo dei suoi rappresentanti.
I governi delle nazioni più industrializzate servono le Lobbies e le potenti famiglie che decidono a tavolino il destino dell'umanità, la causa primaria del male nel mondo.

Uno scenario futuro possibile:
Qualcuno di voi ha mai ipotizzato che in un tempo non molto lontano, i musulmani molto arrabbiati, delle nazioni su cui si sta facendo del terrorismo per il petrolio, possano avere l'appoggio necessario in Italia per sostituire le loro case e le città distrutte con quelle degli italiani?
Chi metterà le mani sull'Italia, una volta che l'america avrà perso la sua potenza?


C'è chi crede ancora alle missioni di pace?
C'è qualcuno che crede ancora nell'altruismo dell'uomo terrestre?
Anche l'umanitarista e il mistico, in fondo si aspettano qualcosa in cambio, non di natura materiale, ma spirituale. Nessuno, fa volontariamente qualcosa per avere in cambio niente!

PhoeniX

Michele Mordenti 25.08.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento

caro sig. ferrero lei cerca di annebbiarci la vista con le sue storielle : i "30 milioni" di italiani emigrarono in un paese enorme ancora "vergine" come gli usa e non in un paese densamente popolato come il nostro dove si scoppia letteralmente . e lei vuole giustificare così puerilmente l'arrembaggio di coloro che nella maggior parte dei casi sono venuti x delinquere ??

poi scrive di una cooperazione ?? ma ancora con questo pozzo di S.Patrizio ?? diventerebbe un'altra missione "arcobaleno" se la ricorda sig. politico ? o se ne è dimenticato ? Le cooperazioni italiane quasi sempre servono a mettere i soldi di noi Contribuenti in tasca di furfanti e furbastri italiani che sono ben conosciuti dai nostri governanti....

Come mai in Grecia i nostri poveri naufraghi non ci arrivano? Troppo difficile ? Non credo, visto che ci sono centinaia di isole e scogli che difficilmente possono essere tutti controllati...non sarà che la marina greca gli spara a vista ??
MA SI DIMETTA E LO FACCIA SUBITO

Matteo Simone

un precario di 43 anni che a fine settembre (tra un mese) finirà il suo contratto a progetto (grandioso e meritevole progetto.....molto geniale l'idea del contratto a progetto....)di 4 mesi da 1000 euro al mese, senza ferie, malattia e bassisssimi contributi, niente casa, assistenza medica ecc ecc ecc. GRAZIE DI NON INTERESSARSI A NOI

Matteo Simone 25.08.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Max Bazzana 25.08.06 18:23 | Rispondi al commento


Come avevo immaginato non colpevole avventata difesa di questioni indifendibili, ma una purtroppo disattesa speranza di concretezza nell'affrontare e tentare di dare soluzioni a problemi che appunto, vengono da lontano.
La divergenza tra noi è solo nel vedere soluzioni diverse al problema, ma la tua affermazione del rispetto delle vite umane non solo è condivisibile, ma è imperativa, sotto tutti i punti di vista.
Un ministro però ha l'obbligo di essere realista, e il proferire intenzioni difficilmente perseguibili non aiuta nè loro nè noi.
Ti auguro di poter riuscire a contribuire a trovare le soluzioni in cui credi, anche se io resto scettico.Ciao, grazie.

Francesco

f.marletta 25.08.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministro la priorita' e' :

STOP ALL' IMMIGRAZIONE !

Basta andare nella vicina Spagna per vedere la differenza anche solo tra ITALIA ed altre Nazioni Europee : In Spagna c'e' il doppio del territorio con meno abitanti che da noi ...

DOVE LI METTIAMO ALTRI EXTRACOMUNITARI ????

Max Lanzani 25.08.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ancora lui....


apparso in gran forma Silvio Berlusconi al meeting di Rimini,venerdì.Sommerso dagli applausi ha persino sciorinato un ultimo sondaggio che lo vuole in netta rimonta nelle intenzioni di voto dei cittadini.C'è un'atmosfera veramente positiva in questo momento–ha detto fotografando la sua impressione -,anzi il sondaggio ultimo che conosco ci dà al 54%.Miracoli del Meeting ciellino che gli ha anche curato una febbre «e un grande raffreddore,prima delle ovazioni confessa:non riuscivo nemmeno a parlare.Qui infiltrati della sinistra che mi fischiano non ce ne sono, si rilassa subito. E giù battute verso il suo rivale Romano Prodi che dice assente a Rimini perché «avrà dovuto mantenersi in allenamento correndo in biciclettaLa folla dei giovani di don Giussani è in deliquio,c´è anche una ragazza che sviene:«Silvio, Silvio, Si...»e si accascia a terra mentre lui si fa spazio sorridente tra i body guards.Uscito tra strette di mano e saluti, apostrofa gli alleati che trova,il primo è il dc Rotodi:Toh, un alleato,bisogna trattarli bene gli alleati.Poi Alemanno di An, che sprona a darsi da fare perché «si apre una stagione importante.En passant conferma ai cronisti che non comprerà Ronaldo per il Milan. Insomma,un tourbillon come ai vecchi tempi.
Dentro,sul palco il signor B dà lezioni a tutti e promette un rinnovamento del centrodestra. Largo ai giovani noi stiamo diventando vecchietti.In effetti non dice grandi novità. Quando il moderatore del dibattito,Oscar Giannino gli chiede quale sarà la linea della Cdl sulla Finanziaria e,soprattutto,se Casini stia esagerando,risponde che nessuno della Cdl tenderà la mano al governo.Ma soprattutto ciò che più lo preoccupa e da cui mette in guardia è la sinistra che vuole fare dell´Italia una «società plurietnica». Lui è per l'Italia cattolica, l'Italia agli italiani, altro che cittadinanza in cinque anni. «L´ha detto prima mio nonno!», salta su Alessandra Mussolini, presente tra gli ascoltatori.

Maurizio Borghi 25.08.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ahahahahah !

C'e' ancora qualcuno che puo' dare credito a quel che scrivono i giornali INGLESI ?

Ma dove vivi ?

Non sai che quelli sono degli ignoranti senza cervello che persino nel calcio fino a poche decine d' anni orsono si credevano superiori, salvo poi dimostrare al MONDO intero che di superiore hanno solo il credersi megliori quando non lo sono ...

AHAHAHAH ! che patetici certi italiani ... !!!!

Inglesi ? No GRAZIE !

Per quanto riguarda il confronto tra l' ITALIA che emigra e l' ITALIA che importa , non e' assolutamente possibile paragonare ne' i tempi ne' tantomeno le TERRE , visto che l' ITALIA attuale non e' certo l' AMERICA ...

E mi meraviglio che un MINISTRO cerchi di arrampicarsi sui vetri svelando solo la sua IGNORANZA :

SI DIMETTA E SUBITO, che non e' COMPETENTE in materia !

Max Lanzani 25.08.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perché quando una ha un basso quoziente di intelligenza se ne vergogna come di una grave inadeguatezza

E quando ha un basso livello culturale pure se ne vergogna come di una forte carenza

Ma quando ha un basso livello di coscienza morale non si vergogna affatto, anzi si esibisce come se dovesse essere fiero di una dote o di un patrimonio

Razzismo e xenofobia sono delitti contro l'umanità e nei paesi civili d'Europa sono considerati reati
Cosa c'è in questi atteggiamenti disumani che vi piace tanto e per cui dovete anche esibirvi?
Non vi rendete conto che non sono cose di cui andare fieri e che indicano una posizione etica spregevole
E tanto meno sono da considerare atteggiamenti cristiani

Il 1° comandamento di un uomo civile dovrebbe essere quello di non fare agli altri quello che non vorrebbe che gli altri facessero a lui


A questi 2 reati ne aggiungerei un altro che consiste nel reato di 'generalizzazione'

Il direttore artistico del teatro di Macerata ha massacrato la moglie con un palo e l'ha gettata ancora viva in un cassonetto. Dovrei generalizzare e concludere che tutti gli abitanti di Macerata sono brutali assassini?

Il giovane Federico Aldrovandi è stato ucciso brutalmente a botte da alcuni poliziotti. Dovrei generalizzare e dire che tutti i poliziotti italiani sono dei brutali assassini?

Unabomber semina ordigi esplosivi dal 94, ha già fatto 23 attentati. E' facile che sia un veneto. Dovrei generalizzare e dire che i veneti sono tutti dei pazzi maniaci?

Eppure c'è chi si diverte a elencare reati commessi da extracomunitari come se questi fossero tutti uguali

In quanto a chi, di fronte ai delitti enormi commessi dall'Occidente sul 3° Mondo, alle rapine, le depredazioni, le stragi.. non ha di meglio che scandalizzarsi se un poveretto tenta di lavargli il vetro dell'auto.. io non ho parole! La sperequazione tra queste due cose è talmente enorme che mi chiedo cosa sia stato fatto alle menti umane per ridurle così

viviana vivarelli 25.08.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se anche fosse vero,e non lo è,che l'immigrazione è una necessità per l'Italia,allora avremmo potuto adottare una linea di condotta razionale .Cioè assumere i lavoratori stranieri scegliendoli nei paesi d'origine con uffici di collocamento in loco.Assumerli con un regolare contratto nazionale al termine del quale è previsto il ritorno al paese d'origne con i soldi e le competenze guadagnate.
Sarebbe vantaggioso per noi,che potremmo scegliere gli ospiti e e per i paesei del terzo mondo che si vedrebbe ritornare i propri figli migliori con i soldi guadagnati.
Perchè una linea così semplice non è stata neppure discussa se non fugacemente nel 1990?
perchè si è voluto fin dall'inizio usare gli immigrati per distruggere la base stessa dell'esistenza di un popolo,cioè l'unità etnica.
L'emigrazione dal terzo mondo è la valvola di sfogo per le ingiustizie di un sistema di sviluppo "liberale" e colonialista.
Triste fine vedere i comunisti complici di questo Sistema.

Luigi Leonini 25.08.06 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Max Bazzana 25.08.06 15:56 | Rispondi al commento
E non solo lui.
Caro Max, "e sostenitori dell'accoglienza" credo che stai facendo un errore di fondo, ALMENO PER QUANTO MI RIGUARDA, o forse noi oppositori, a questa immigrazione smodata, non ci riusciamo proprio a farvi capire che non si tratta nè di odio nè di intolleranza da parte nostra ma di semplice aderenza alle nostre realtà sociali, e di coerenza con le possibilità reali di aiutare questi poveracci in casa nostra. UN NOSTRO AMICO DEL BLOG HA FATTO UN ESEMPIO CALZANTE a questa situazione. TE LO RIPETO.

fai conto che il nostro paese sia come una piccola barca sul mare con viveri sufficenti a sfamare due persone per un periodo di tempo utile a raggiungere la costa e senza radio.
TROVANDOSI IN PRESENZA DI UN NAUFRAGIO IL PADRONE DELLA BARCA DECIDE DI INTERVENIRE AIUTANDO I NAUFRAGHI che sono molto numerosi. ESSENDO ARMATO SECONDO TE COME SI COMPORTERA' sapendo che tutti vorrebbero salire e avere una opportunità di sopravvivere.
Secondo me, se è intelligente farà un semplice ragionamento,
" se ne salvo due , divido le provviste x 4 ce la possiamo fare bene ad arrivare a riva. Se ne salvo quattro divido le provviste x 6, peneremo un pò ma ce la faremo anche se a fatica. se ne salvo otto non solo rischiamo di rtovesciare la barca, ma le provviste non basteranno mai e non ce la faremo correndo il rischio di morire tutti. Agirebbe di conseguenza.

ORA LA DECISIONE è TUA, che faresti al suo posto.

Spero di essermi spiegato, CIAO

Francesco.

f.marletta 25.08.06 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Buenos Aires,25 de Agosto de 2006.he leido los comentarios del Ministro Paolo Ferrero,con respecto a la imigracion,el imigrante emigra por no tener dadas las condiciones en su pais de origen,emigra por hambre,por malas politicas,por malos gobernantes,por necesidad de tener un futuro para su familia,y por muchas mas cosas que seria largo de detallar,mi padre fue un imigrante,emigro a la Argentina escapando de la guerra luego de terminada,emigro en el año 1951,trabajo hasta su fallecimiento en el año 1972,dejo sus hermanos y sus padres y vino a trabajar,nos crio a 3 hijos que van de los 39 a los 52 años y estamos muy orgullosos de la enseñanza que nos dejo,nosotros que somos Argentinos hijos de Italiano por parte de padre y que queremos tener la ciudadania Italiana para nuestros hijos ,para que el dia de mañana puedan emigrar dentro de la ley,es imposible por la burocracia y la perdidad de tiempo en la tramitacion.Yo entiendo a los que quieren ingresar en forma clandestina para trabajar y por necesidad,lo que no entiendo es como ustedes se desentienden de los Italianos que se encuentran como emigrados en otros paises y los arreglan con la pension,usandolos cuando hay elecciones para captar sus votos.como hijos de Italianos no tenemos posibilidad de viajar con algun tipo de subvencion del estado Italiano a la tierra y pueblo donde nacio mi padre ,tenemos familiares en Fabriano,estamos al tanto de lo que pasa en Italia,le ruego que sepan disculpar en lo extenso de estas lineas.atentamente Pedro Guillermo Mariangeli.

Pedro Guillermo Mariangeli 25.08.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire sl una cosa: tt si preoccupano + degli immigrati clandestini e dei galeotti usciti grazie all'indulto ke dei ragazzi onesti!!
Io ho 22 è nn avete idea d quello ke sto affrontando x cercare d crearmi un futuro(ho sempre fatto lavori onesti), e la cosa ke trovo vergognasa è ke il ministro d turno dica 'dobbiamo sistemare la situazione lavorativa degli immigrati'ed ecco ke vengono fuori sgravi fiscali e vantaggi x ki li assume, così se prima era diviamo?!fficile trovare un lavoro serio diventa impossibile. E poi fanno l'indulto ed i criminali pretendono un lavoro dallo stato cn manifestazioni ecc. Ma xkè nn tornano in galera! Mentre loro mangiavano a sbafo sulle mie spalle io lavoravo 10h al giorno ora escono è vogliono pure il lavoro subito dallo stato! Ma in ke paese vi

Agatino Spampinato 25.08.06 20:26| 
 |
Rispondi al commento


Sicuramente ti interesserà tantissimo l'appendice in cui sono raccolti 'ALCUNI' degli articoli di giornale (dal times, all'herald Tribune tanto per citarne un paio) che ci descrivono e descrivono come eravamo visti:

'mandrie di poveri ignoranti, potrà l'america donarvi l'intelligenza?'

Che ne dici come esempio? Di immigrati che fanno strada ce ne sono molti anche da noi, non fanno notizia ovviamente.
Ribadisco quanti anni hai?
Perchè da un adolescente mi aspetto certi discorsi e quindi possiam parlarne e spiegarci.

Max Bazzana 25.08.06 14:25 | Rispondi al commento

Max come puoi coscientemente paragonare l'esodo disordinato e improvvisato di questi individui , che spinti dalla disperazione perdono i loro figli per venire in un luogo dove, E TU LO SAI, VISTO IL LAVORO CHE FAI, non ci sono risorse nemmeno per i disabili che la LEGGE 68 "TRUFFA", lascia a migliaia a piedi, SENZA LAVORO E CON SUSSIDI DA VERGOGNA da parte della assist. sociale.
Ti ricordo che gli ITALIANI EMIGRAVANO con passaporti regolari e l'America di allora era affamata di manodopera, quindi per favore smetti di fare "LAMENTI" buonistici, dato che da operatore del settore dovresti indignarti per il fatto che nessuno, dico nessuno,DI QUESTI,fa qual'cosa di concreto per impedire l'imbarco tanto degli adulti quanto dei bambini su quelle carrette letteralmente bare sull'acqua; VERGOGNA.
I NOSTRI EMIGRATI ANDAVANO PER LAVORARE, LE DEGENERAZIONI DI CERTI COMPORTAMENTI ERANO COMUNI IN TUTTE LE ETNIE D'IMPORTAZIONE IN AMERICA. Gli scioperati e i delinquenti ci sono in tutte le etnie.
Noi saremo felici di importare i lavoratori che ci necessitano, le famiglie con i bambini aiutateli a casa loro; Costeranno meno soprattutto come rischi e staranno meglio. ti ricordo che un detenuto costa agli italiani 400 €
al G-I-O-R-N-O CI SONO INVALIDI E PENSIONATI CHE NON LI PRENDONO IN UN MESE, VERGOGNA!!!!!!.
Non per te che credo in buona fede ma il ministro non ha scuse. Ciao

Francesco

f.marletta 25.08.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Di sicuro occorre che i PAESI non sviluppati, vengano aiutati a crescere e per farlo non bisogna continuare ad IMPORTARE le loro migliori forze lavoro ...
Il Ministro non ha ancora capito che dare la cittadinanza italiana dopo soli 5 anni significa incentivare o meglio istigare l' extracomunitario a raggiungere l' Italia con ogni mezzo.
Migliorare loa Bossi-Fini deve essere un obiettivo, ma superarla no !
Cosa c'entra che uno debba conoscere il lavoratore prima di chiamarlo ? Vuol forse dire che dobbiamo far entrare 1 milione di persone per assumerne 100 ???? E quelle che ,una volta conosciute, non vanno bene, possono scorrazzare per le nostre STRADE ? C'e' qualcosa che non va' nel suo ragionamento e spero che lei lo CAPISCA al piu' PRESTO !
Ok per il punto 3, ma forse l' INDULTO non e' una tattica adeguata per scoraggiare il DELINQUENTE, o NO ???

Max Lanzani 25.08.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Sarei curioso di conoscere la data del post di Valentina Vlahovic.
Sinistra estrema in Slovenia? ESTREEEEMAAAAA!?!?!?
Ma non era un giapponese rimasto su un'isola dopo la guerra a star fuori dal tempo?
E poi di che si lamenta? I suoi governanti sono stati messi dai nostri. O no????
Ma lo sa la signora che la Jugoslavia è stata bombardata dai tanto da lei ammirati nostri governanti perché volevano il passaggio dei gasdotti a gratis. O non le risulta?

Per le "bestie" poi vorrei farle presente che:
L'uomo è l'unico animale che riesce a ridurre in schiavitù i propri simili.
L'uomo è l'unico animale che stampa un pezzo di carta fasullo e gli dà valore.
L'uomo è l'unico animale che stampa un altro pezzo di carta dove è scritto
cha da qualche altra parte lui ch'ha altri pezzi di carta che hanno valore.
L'uomo è l'unico animale che se gli chiedi di farti vedere dove sono i pezzi
di carta che hanno valore ti spara in faccia.
Conclusione, difende con le armi una
sorte di potere virtuale e reale al tempo stesso.

Saverio COrtese 25.08.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
*************************************************SCUSATE MA DEVO DIRLO!

NON SO VOI, MA IO NON LO SOPPORTO PROPRIO!

MA SI PUO' ANDARE IN AUTOMOBILE CON UN QUADRO IN MANO CANTANDO "E ADESSO RIDATECI LA GIOCONDA"??

DI CHI STO PARLANDO?

DEL "GENIO" DELLE SUONERIE!!

E poi questo "mercato delle suonerie" mi puzza di fregatura!

Leggetevi questo articolo...
*************************************************
Clicca sul mio nome per saperne di più.

Massimiliano Borella 25.08.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

SE VUOI DIRE LA TUA SUL TEMA DEGLI IMMIGRATI VIENI SUL BLOG http://nuoveideeinpolitica.blogspot.com E FATTI SENTIRE!
STA NASCENDO UN NUOVO MOVIMENTO ISPIRATO ALLE IDEE DI BEPPE GRILLO, SE ANCHE TU VUOI SAPERNE DI PIU' VAI SUL BLOG http://nuoveideeinpolitica.blogspot.com

Professor Guidi 25.08.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Continua così Beppe! che sul tema dell'immigrazione molti anche a sinistra la pensano sostanzialmente come te, ma purtroppo dobbiamo sorbirci quotidianamente la solita retorica dai nostri politici di riferimento!

E intanto per industriali ed imprenditori tutti questi immigrati sono veramente una manna dal cielo, ottimi lavoratori a basso costo senza troppe pretese e soprattutto moooolto flessibili....

Marco Ravera 25.08.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Sig. Ministro Ferrero,
magari in Slovenia avessimo governanti come i vostri! Da noi la sinistra estrema ci manda alla guerra, e tutti fanno a gara per chi è + filoamericano! E la gente si impoverisce sempre di +, le minoranze linguistiche sono discriminate e l'immigrato è trattato peggio di una bestia! Per fortuna il suo partito non ha ceduto alle tentazioni xenofobe di altri settori della sinistra, e crede ancora che con il buonsenso e la cultura certi mali possono essere risolti. Anche io credo in un mondo + equo e + giusto, nonostante vengo considerata una "rinnegata e traditrice" dalla mia gente e una "delinquente e p*****a" da alcuni dei vostri connazionali.
Io nutro sempre una ammirazione profonda, e sono innamorata del popolo Italiano, nonostante gli insulti che ricevo da pochi imbecilli, e sono convinta che la sua Grande Cultura, la sua Grande Genialità, e il suo storico spirito di accoglienza possano fare della vostra Gente il migliore fra i popoli del mondo, e che non dia ascolto ad altri suoi colleghi (e a demagoghi di ogni specie...) che cercano di seminare solo odio, sangue e violenza. Perchè UN POPOLO NON HA MAI COLPA DEI CRIMINI COMMESSI DAI SUOI GOVERNANTI. La Storia ce lo insegna, e anche il buonsenso. Se fossi cittadina Italiana l'avrei votata. Purtroppo in Slovenia non abbiamo gente alla Sua altezza.
Con infinita stima.

Valentina Vlahovic

Valentina Vlahovic Commentatore in marcia al V2day 25.08.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario di stupratori ce ne sono tanti, la maggior parte italiani, ovviamente anche tra coloro che non sono oriundi del nostro paese.
Ma mi rendo conto che gli immigrati del sud del mondo sono più riconoscibili visivamente e quindi tutti sono malefici stupratori.

Cmq rispondo a Francesco più sotto.
L'esempio della barca è difficile sinceramente da sbrogliare.
L'atteggiamento però condividerai è quello di ragionare.
Io però non condivido il fatto che l'Italia sia una scialuppa che rischia di ribaltarsi perchè arrivano degli immigrati.
Se si sta ribaltando i motivi son ben altri è questo non è altro che la solita goccia che fa traboccare il vaso.
Ricordo che fino a un po' di anni fa per noi del nord il 'nemico' erano(sono ancora?) i cosiddetti terroni.

Sono consapevole che specie nelle grandi città gli immigrati si raggruppino in quartieri, ghetti e simili, e per una serie di circostanze (la mancanza di un permesso di soggiorno, di un lavoro, l'ignoranza per fare alcuni esempi)delinquono.
Questo è un problema, siamo daccordo tutti.
Quello che non funziona è pensare che siano degli scatoloni di carne umana come trovo spesso definite ste persone; che se non ci fossero sarebbe tutto meglio.
Che non hanno diritti; che non possono chiedere di lavorare; che fanno tutti i lavori più miserandi e sottopagati perchè è l'unico modo per sopravvivere e perciò li vogliamo morti..

In definitiva è lo stupido e vomitevole declassamento degli esseri umani che mi indigna e mi commuove.

Non si risolvono i problemi uccidendo nè chiudendo in uno sgabuzzino le persone.


Che bel discorso di berlusconi a Rimini:

La sinistra pensa ad un paese plurietnico e pluriculturale, per noi invece l'Italia deve essere cattolica e degli italiani".
Ha omesso stranamente di gridare " viva il duce "
"Contro la dittatura della maggioranza, noi l'opposizione la faremo in Parlamento, ma se sarà necessario siamo pronti a farla nel Paese"
Vuole fare un colpo di stato ? La rivoluzione ? A ottobre rosso vuole contrapporre ottobre nero ?
"Quello che i nostri elettori hanno chiarissimo é che non ci devono essere nella nostra coalizione delle forze che vanno per conto loro e tanto meno che vanno a dare una mano all'altra parte"
Tutti in riga sotto di me oppure saranno guai.
Don Giussani gli disse: "Il destino ti ha fatto diventare l'uomo della provvidenza". Berlusconi ha poi sottolineato che Don Giussani ebbe una parte molto importante sulla sua decisione di entrare in politica e gli forni' "un aiuto importante nella decisione di lasciare tutto ciò che amava per dedicarsi allo Stato"

Don Giussani: (Il periodo di anni passati a Venegono ) Sono anni di studio intenso e di grandi scoperte. Come la lettura di Leopardi con la quale, racconta don Giussani, soleva talvolta accompagnare la meditazione dopo l’Eucaristia. ( Immaginate dopo la comunione a recitare " A Silvia ") Si rafforza in quegli anni, infatti, la convinzione che il vertice di ogni genio umano (comunque espresso) è profezia, anche inconsapevole, dell’avvenimento di Cristo... e dell'avvento di Berlusconi.
Infatti Berlusconi ha lasciato tutto quello che amava, a partire dalla villa abusiva sanata con legge ad hoc etc. etc. Fra poco dirà di essere la reincarnazione di S.Francesco padrone ..... ooohps scusate.... patrono d'Italia.

Roby Delavare 25.08.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho letto il tuo messaggio a proposito dell'immigrazione e questa volta sono rimasto proprio disorientato! Infatti questa volta non hai azzeccato per niente l'obiettivo quando affermi che le dichiarazioni di Ferrero sono irresponsabili. Infatti mi pare incontrovertibile che l'Italia sia diventata un paese di emigrazione o che, la gran parte dei lavori che gli immigrati trovano, siano quelli che noi NON vogliamo più fare: le badanti, le pulizie nelle nostre case e tutti i lavori pesanti, sporchi, pericolosi, o non considerati socialmente prestigiosi. Cosa dovrebbe dire, secondo te, un Ministro del Governo di centro-sinistra? Forse che dobbiamo chiudere le frontiere e affondare le loro barche o aumentare la xenofobia, il razzismo? E come fai a celiare sul fatto che l’immigrato ha, per definizione, bisogno di aiuto e cerca in Italia la sopravvivenza? Non è forse così? O tu pensi che chi si espone ai rischi di un viaggio costoso, pericoloso, spesso mortale, che si conclude, spesso, con un rientro forzato nel Paese da cui è fuggito faccia tutto ciò per divertimento, perché non ha nient’altro da fare, perché vuole “invaderci” per una perfida logica di occupazione territoriale premeditata? E poi, anche ammesso che le migrazioni si fermassero per incanto, pensi che questo migliorerebbe le condizioni degli “Schiavi moderni” che ti scrivono o quelle praticate nelle “fabbrichette”? Esiste la possibilità reale che queste condizioni di lavoro vengano radicalmente migliorate per tutti, e sai con cosa? Con l’organizzazione, la lotta, gli scioperi: ma tu di questo, stranamente, non ne parli; eppure sai che le condizioni che ha, quasi sempre, chi lavora in un posto tutelato da leggi e contratti sono state il frutto di decenni di lotte dei nostri nonni e genitori! Certo i flussi migratori dovrebbero essere gestiti all’origine: ma tu sai che questo è solo una chimera come l’ipotesi di destinare parte del PIL, la distribuzione della ricchezza, magari al posto delle armi.

Giorgio Nobili 25.08.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,
Vedo che Beppe, nel suo sfrenato populismo da barsport, ha scatenato un'autentico putiferio: da una parte, ha svelato le peggiori bassezze del popolo Italiano (e non solo, dalle parti mie è anche peggio), dall'altro, è stato accusato da vari sostenitori della politica dell'accoglienza di becero razzismo.
Mi presento: sono una ragazza Slovena, laureata a pieni voti in Slovenia in Scienze della comunicazione, che per sopravvivere fa le pulizie qui in Italia, e fra i miei colleghi nell'impresa ove lavoro il solo Italiano è il proprietario stesso dell'azienda. Lavoro anche la domenica, la notte con orari settimanali che superano le 50 ore, e guadagno 5 volte lo stipendio che avrei preso in Slovenia se fossi rimasta lì a fare l'insegnante. Nonostante sia una cittadina della UE, sono costretta a rinnovare volta per volta permessi di soggiorno, anche se vivo a un'ora di auto da casa mia e ogni fine settimana rientro nel mio Paese.
Credetemi, non ho alcuna intenzione di abbandonare il mio paese o di imporre la mia cultura (peraltro simile alla vostra), ho sempre lavorato onestamente e mai delinquerò nè mi prostituirò, anche nelle ipotesi peggiori. Contrariamente a molti miei connazionali, non ho comunque paura dell'immigrazione (fenomeno presente anche da noi), nè nutro disprezzo o odio verso alcuna persona, e tantomeno penso che la delinquenza faccia parte del DNA di una determinata razza, come alcuni di voi pensano. Vi ricordo che nel mio Paese, per questi motivi, è scoppiata una guerra fraticida che ha causato migliaia di morti. Io ero adolescente, allora, ed ho sofferto molto vedendo la mia gente trasformarsi da uno dei popoli più tolleranti del pianeta in una banda di folli assassini sanguinari. Questo è successo perchè molti politici hanno ingannato la gente, facendogli credere che la causa dei loro problemi era lo straniero, il diverso. Voi tutti sapete cosa è successo. Io lo so bene e non voglio che succeda +.+AMORE,-EGOISMO.E' tutto quel ke chiedo.

Valentina Vlahovic Commentatore in marcia al V2day 25.08.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor ministro, io ho votato per il suo partito, ma adesso mi meraviglio di lei, non tanto per le sue idee (molto nobili) ma per la risposta data a questo blog (si perche la sua risposta non è una risposta personale a Grillo, ma e una risposta ai circa 50000 frequentatori del blog). la suo risposta infatti, è a tutti gli effetti un fuori tema, una classica svicolata. ha risposto a tre punti, che ha definito lei, non a tre domande poste da Grillo, o cos'altro... Beppe parlava di aiutarli nei loro paesi, mentre lei parla dei traghettatori, non dei poveri clandestini... insomma è come se le chiedessero l'ora, e lei dicesse, "l'ora non è importante, bisogna godersi di piu i nostri tempi..." pensiero nobilissimo, ma uno voleva solo sapere che ore sono, non necessariamente perche avesse fretta... insomma, siamo tutti individui maturi, non prendiamoci in giro con giri di parole. era piu comprensibile un "a me intanto non importa nulla di quello che dice o pensa grillo, perche ho/abbiamo la mia/nostra idea e voglio/amo fare come penso/iamo io/noi"

Edoardo Zambonini 25.08.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Scusatemi se vado fuori tema del post, ma ho notato che il 99 per cento dei visitatori del blog dissente dalle scelte fatte sull'indulto e sull'immigrazione. Ora vi chiedo solo una cosa voi per chi avete votato? Ds, rifondazione, verdi, bene come potete vedere loro prima hanno detto una cosa poi invece di pensare ai nostri problemi si preoccupano di ben altro, io ho votato per Di Pietro e sono felice di ciò, quindi alle prossime elezioni se volete darci veramente un taglio con questi politicanti sapete come fare, se invece li rivotate non vi arrabbiate con loro ma buttatevi da un cavalcavia che è meglio.

Biagio Siani 25.08.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto anche che il ministro Ferrero vuole uno stanziamento di 10 milioni per potenziare che cosa?Per quanto riguarda i mezzi mi chiedo con tutti gli aerei della G.d.F e Guardia Costiera dotati di radar in grado ci rilevare anche imbarcazioni di piccole dimensioni e di ridotta riflessione radar(ATR42 guardate i siti delle due Forze di Polizia) possibile che questi barconi con questi disgraziati possano arrivare tranquillamente in porto? Non si riesce a fermarli prima che escano dalle acque territoriali libiche e farli rientrare?

Sergio Ariu' 25.08.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X il ns Don Max

Liberi di poter prendere un mezzo pubblico senza essere inchiappettati dall'immigrato che con tutta la sua cultura e professionalità della sua terra nativa, si sbadacchia allegramente una signora che come ogni giorno andava a lavorare.
Effettivamente portano la forza lavoro e fanno "lavori" ke noi italiani rifiutiamo.

La tua curiosità: Moneta è il mio cognome e non è un diminuitivo

Mario Moneta 25.08.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

2) E’ necessario superare la legge Bossi Fini perché sostanzialmente questa legge non rende possibile l’ingresso legale degli immigrati in Italia e li costringe alla clandestinità e a diventare preda dei criminali che organizzano la tratta delle persone. Per poter entrare legalmente in Italia è infatti oggi necessario che un datore di lavoro italiano faccia richiesta nominativa al paese d’origine dell’immigrato. Non accade mai perché i datori di lavoro vogliono prima conoscere le persone e poi assumerle."

Mi pare che sia più consigliabile superare il concetto di immigrazione. Non è vero che si tratta di un fenomeno inarrestabile, di proporzioni bibliche.
Basterebbe un po' di buona volontà: perchè andarli a cercare pattugliando il Mediterraneo notte e giorno? Lasciamo che se la cavino da soli. Forse sarà sufficiente già questo a fermarli.
Altrimenti, continuiamo così: e allora le giornate bresciane (già tre in un amen!) si moltiplicheranno.

giuseppe ricci 25.08.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

non sarà che tanti sbarchi clandestini uguale a
tante persone nei centri di accoglienza dove ci
costano una CIFRA al giorno e chi ha in gestione
i sudetti non deve neanche specificare come e dove sono stati spesi milioni di euro e indovina
chi è che ha l'appalto di questi centri? non sarà
mica un fratello di un ministro?no in italia non
può essere.un paese dove non funziona 80 per 100
delle istituzioni dobbiamo sobbarcarci spese folli.un cosiglio mandiamo via gl'italiani cosi
ci sarà più posto per gl'immigrati.
FORSE RIUSCIRANNO A FAR FALLIRE L'INTERO PAESE
scusate per le miuscole ma non ne posso più del
buonismo per rubare.
massimo

massimo stilli 25.08.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA DOPO LA CASA
ASILI PUBBLICI
ASSISTENZA OSPEDALIERA
AIUTI ECONOMICI
CENTRI PER L'INSERIMENTO
TUTELA DEL CITTADINO
VOTO
CITTADINANZA
COAS GLI DAREMO PIU'
MA POSSIBILE CHE NN CI SIA TUTELA PER NOI ITALIANI...NN SONO RAZZISTA MA PENSO CHE QUALCUNO STIA DIVENTANDO NAZZISTA NEI NOSTRI CONFRONTI ABBIAMO UN DEFICIT PUBBLICO CHE AL COLLASSO E FACCIAMO ANCORA BENEFICENZA .
PARTIAMO DALLO SBARCO ARRIVANO STREMATI MORTI DI FAME BISOGNOSI DI CURE E CI VOGLIONO STRUTTURE PER OSPITARLIE OSPEDALI PER CURARLI CIBO PERCHE' SONO AFFAMATI VESTITI.POI INCOMINCIANO A CHIEDERE SOCCORSO PUBBLICO E RICEVONO ASSEGNI FAMIGLIARI PERCHE' HANNO 3/4 FIGLI ,CI VUOLE UNA CASA STATALE UNA SCUOLA GRATUITAE SERVIZIO SANITARIO.E QUESTO NEI MIGLIORI DEI CASI CI SONO POI I DELINQUENTI VANNO IN PRIGIONE GLI DIAMO DA MANGIARE ADESSO LI FACCIAMO USCIRE CON L'INDULTO NEL FRATTEMPO CI VIOLENTANO CI DECAPITANO CI PICCHIANO
ITALIANI MA COME SIAMOOO BUONI
CI PREOCCUPIAMO DELLA GUERRA IN IRAK
IN LIBANO MA LA GUERRA C'E'L'ABBIAMO IN CASA CI STANNO ESPROPIANDO E NOI SICCOME SIAMO BUONI PORGIAMO L'ATRA GUANCIA....
BASTA BASTA
SIAMO STANCHI

BARBARA TOMMAS 25.08.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Max Bazzana 25.08.06 15:56 | Rispondi al commento

Caro Max credo che stai facendo un errore di fondo, ALMENO PER QUANTO MI RIGUARDA, o forse noi oppositori, a questa immigrazione smodata, non ci riusciamo proprio a farvi capire che non si tratta nè di odio nè di intolleranza da parte nostra ma di semplice aderenza alle nostre realtà sociali, e di coerenza con le possibilità reali di aiutare questi poveracci in casa nostra. UN NOSTRO AMICO DEL BLOG HA FATTO UN ESEMPIO CALZANTE a questa situazione. TE LO RIPETO.

fai conto che il nostro paese sia come una piccola barca sul mare con viveri sufficenti a sfamare due persone per un periodo di tempo utile a raggiungere la costa e senza radio.
TROVANDOSI IN PRESENZA DI UN NAUFRAGIO IL PADRONE DELLA BARCA DECIDE DI INTERVENIRE AIUTANDO I NAUFRAGHI che sono molto numerosi. ESSENDO ARMATO SECONDO TE COME SI COMPORTERA' sapendo che tutti vorrebbero salire e avere una opportunità di sopravvivere.
Secondo me, se è intelligente farà un semplice ragionamento,
" se ne salvo due , divido le provviste x 4 ce la possiamo fare bene ad arrivare a riva. Se ne salvo quattro divido le provviste x 6, peneremo un pò ma ce la faremo anche se a fatica. se ne salvo otto non solo rischiamo di rtovesciare la barca, ma le provviste non basteranno mai e non ce la faremo correndo il rischio di morire tutti. Agirebbe di conseguenza.

ORA LA DECISIONE è TUA, che faresti al suo posto.

Spero di essermi spiegato, CIAO

Francesco.

f.marletta 25.08.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Max Bazzana 25.08.06 15:56 | Rispondi al commento

Caro Max credo che stai facendo un errore di fondo, ALMENO PER QUANTO MI RIGUARDA, o forse noi oppositori, a questa immigrazione smodata, non ci riusciamo proprio a farvi capire che non si tratta nè di odio nè di intolleranza da parte nostra ma di semplice aderenza alle nostre realtà sociali, e di coerenza con le possibilità reali di aiutare questi poveracci in casa nostra. UN NOSTRO AMICO DEL BLOG HA FATTO UN ESEMPIO CALZANTE a questa situazione. TE LO RIPETO.

fai conto che il nostro paese sia come una piccola barca sul mare con viveri sufficenti a sfamare due persone per un periodo di tempo utile a raggiungere la costa e senza radio.
TROVANDOSI IN PRESENZA DI UN NAUFRAGIO IL PADRONE DELLA BARCA DECIDE DI INTERVENIRE AIUTANDO I NAUFRAGHI che sono molto numerosi. ESSENDO ARMATO SECONDO TE COME SI COMPORTERA' sapendo che tutti vorrebbero salire e avere una opportunità di sopravvivere.
Secondo me, se è intelligente farà un semplice ragionamento,
" se ne salvo due , divido le provviste x 4 ce la possiamo fare bene ad arrivare a riva. Se ne salvo quattro divido le provviste x 6, peneremo un pò ma ce la faremo anche se a fatica. se ne salvo otto non solo rischiamo di rtovesciare la barca, ma le provviste non basteranno mai e non ce la faremo correndo il rischio di morire tutti. Agirebbe di conseguenza.

ORA LA DECISIONE è TUA, che faresti al suo posto.

Spero di essermi spiegato, CIAO

fRANCESCO.

f.marletta 25.08.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

ciao bepi...ma quante firme bisognerebbe raccogliere per mandare a casa il d'elia? insomma cosa bisogna fare per salvare un po' la faccia almeno in europa?

bruno espositivo 25.08.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Be, complimenti per l'idea Mario; oserei dire progressista. Liberi di fare che?
Per ALCUNI di voi siciliani sparare è proprio l'unica maniera di parlare.

Una curiosità ma Moneta è il cognome o un diminuitivo?

Max Bazzana 25.08.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gino
non è possibile che quando uno parla di storia, c'è sempre qualcuno che gli dà di bugiardo

Se non sai, il problema è tuo, fatti un giro su google e ne trovi quante ne vuoi di testimonianze o leggi L'orda

Non solo il cartello era apposto davanti alle vetrine USA, ma stava fino a pochi anni fa sui negozi in Belgio, Germania e Svizzera

A volte diceva: "Vietato l'ingresso agli straccioni italiani e ai cani"

Nell'odio agli emigrati avevano la peggio ebrei, irlandesi e italiani e Al Capone viene un po' prima di Fermi

Copio: "Noi (ITALIANI ) eravamo considerati sporchi, ladri ed imbroglioni"
"Italiani tutti mafiosi", lo dicono anche ora. Eravamo gli indesiderabili, lo siamo ancora

Negli anni '20 l'America fu attraversata da un'ondata xenofoba che chiedeva a gran voce di espellere tutti gli italiani (nnon si fece eccezione per i Veneti!)
Milioni di disperati si riversavano sulle città americane e la gente reagiva con odio
Se qualcuno riusciva a metter su qualche botteguccia se la vedeva devastata dalle organizzazioni xenofobe

"Molti entrano nella malavita locale. Alcuni si organizzano in bande (Cosanostra, Manonera..). Contro di loro l’opinione pubblica insorge. Le accuse sono sempre le stesse: sovversivi, anarchici, ma soprattutto camorristi e mafiosi. I giornali non fanno distinzione fra gli italiani onesti e i rapinatori assassini"

http://www.donchisciotte.net/article.php3?id_article=26

"Oggi la comunità italo-americana (15 mil. e 700. mila, 6% della popolaz. totale) è entrata nelle classi alte degli USA. Ci sono nomi famosi, politici, industriali, atleti, artisti..
Ma nella prima metà del secolo scorso, gli italiani erano ai livelli più bassi della società (considerati cialtroni, scansafatiche e criminali
Lasciarono il nostro paese dal 1869 al 1875 una media annua di 123.000 emigranti, e dal 1876 al 1915 dai 550.000 ai 650.000 l’anno : 25 milioni di italiani
Poi la 1° guerra mondiale fece fuori una generazione

viviana vivarelli 25.08.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento

UN NUOVO MURO DI BERLINO, CHE SEPARI NOI DA QUESTA FECCIA CHE APPRODA NELLA COSTA DELLA MIA AMATA SICILIA.
MURO DI BERLINO PER FERMARE L'IMMIGRAZIONE, CON PATTUGLIAMENTO DELLE COSTE E LA POSSIBILITA' DI SPARARE A VISTA APPENA SI PRESENATANO QUESTI BARCONI STRACOLI DI CARNE UMANA.
UN NUOVO MURO DI BERLINO PER ESSERE LIBERI
UN NUOVO MURO DI BERLINO PER ESSERE LIBERI
UN NUOVO MURO DI BERLINO PER ESSERE LIBERI
UN NUOVO MURO DI BERLINO PER ESSERE LIBERI
UN NUOVO MURO DI BERLINO PER ESSERE LIBERI

Moneta Mario 25.08.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad ellis island facevano come in australia un dettato di 50 parole per poter passare.
Ad hoc per noi italiani, anche se questo è un dato non mai confermato ufficialmente da nessuno; ma eravamo l'unica popolazione con una forte immigrazione che era nel contempo la più analfabetizzata.
Molti senegalesi che fanno i vu cumprà sapete che hanno la laurea? Certo direte voi non paragonabile alle nostre, però il dettato mi sa che ormai è superato.

Max Bazzana 25.08.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

quello che non capisco è la facilità con cui anzichè combattere il fenomeno dell'imigrazione, si faccia di tutto x favorirla, con strutture al collasso, e strumenti giuridici insufficienti, la bossi-fini è stato un tentativo di porre freno al fenomeno, e anzichè inasprirla, si combatte, anzichè bloccare i clandestini come fanno altri paesi della UE (vedi Grecia e Turchia)solo in italia, i nostri politici mandano i mezzi della marina e delle forze dell'ordine a prenderli addiritturta in acque internazionali, nella terra di nessuno dove potrebbero benissimo decidere di andare verso altri stati come ex yugoslavia oppure albania o grecia o turchia o spagna....dimenticavo, la Grecia e la Turchia hanno le frontiere chiuse, e la marina e l'esercito sparano sui clandestini che "invadono" i loro territori, la spagna è lontana, l'albania nn ci vogliono stare neanche gli albanesi....chi rimane?l'Italia, il belpaese che anzichè chiedere aiuto all'UE e rifiutare migliaia di clandestini, sembra incitare gli sbarchi, allo stato attuale rischia di + chi tira una ciabattata al proprio cane, che uno scafista che organizza viaggi "della speranza", quest'ultimo lo fa quasi con spirito umanitario a vedere la giurisprudenza .....aveva ragione Bossi quando paventava la fuga in svizzera, di questo passo in Italia nn avremo + neanche un italiano.....pero saremo una comunità multirazziale....ad esclusione degli oriundi....che culo!

marco branciaroli 25.08.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Ok, coerentemente con le sue parole e col suo indirizzo politico, il Ministro Ferrero aprirà un CPA presso la SUA abitazione, dove potrà "affrontare il problema in modo non demagogico", e soprattutto rendersi pienamente conto in prima persona, delle difficoltà di convivenza con persone provenienti da culture del tutto differenti.
E mi riferisco ad abitudini igieniche, civili (non ultimo il ruolo della donna i molte società meno sviluppate), alla tolleranza verso malattie oggi da noi non più presenti, alle difficoltà linguistiche, etc.
Gli yankee, con la poca stima che posso nutrire nei confronti del loro modello di società, hanno gestito l'immigrazione in maniera molto diversa (Vds il luogo della foto del post di Beppe, Ellis Island, dove l'immigrazione era regolare e, senon superavi determinati test, venivi realmente rimpatriato). Ovviamente, per loro era molto più facile, sia permotivi geografici, sia perchè si trattava di uno Stato in espansione.
Però mi sembra strano che non ci siano alternative ad una situazione insostenibile, che (col miraggio della cittadinanza) potrebbe definitivamente degenerare.
Cmq. ci pensa Il ministro Paolo Ferrero.

PS.
Concordo comunque csul fatto che gli interventi debbano essere focalizzati presso i Paesi di origine...

Simone Sarti 25.08.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Il centrosinistra continuerà a predicare l'accoglienza per tutti i milioni di disperati che bussano alle nostre porte, anche quando l'Italia sarà sovraffollata fino all'inverosimile e sarà sconvolta da caos sociali,multireligiosi e multiculturali, alla faccia dell'integrazione dei popoli, vera chimera propugnata dalla sinistra radicale e da pochi illusi che ci credono.
Questi signori hanno solo l'interesse a crearsi un robusto serbatoio elettorale portando avanti politiche sull'immigrazione irresponsabili.
Saluti.

Paolo Baldassarre 25.08.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento

e bravo ministro!!!!
Vaglielo a raccontare alle donne violentate da un MIGRANTE!!!

lino poertelli 25.08.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Simaona, ma come è possibile tanto odio? Come puoi dire che se avevano tanti dollari potevano spenderli a casa loro? Ma come puoi dire certe cose di altri esseri umani?
Mi piacerebbe guardarti negli occhi e spiegarti come quella paura e odio che esprimi lo stai trasmettendo a tua figlia come lo trasmetti in queste righe e che vivrà nella paura, ma so che non è cosa fattibile, e se hai già una certa età ormai non hai più voglia di comprendere.

Mi spiace per tutti coloro che vedono il male, lo sporco, il negativo in altri esseri umani che sono come noi, che versano in condizioni che pochi comprendono perchè girano al massimo a porta nuova e non hanno provato mai un disagio e la forza di chiedere.
Perchè c'è questa totale insofferenza? Spiegtemi cosa ci portano davvero via queste persone.
Per favore. Spiegatemi perchè devo essere intollerante?
Se succedesse a te Simona? E succederà prima o poi che avrai bisogno di qualcuno. Quanti anni ha tua figlia? Quando avrà l'età della ribellione contro i gernitori sei pronta a sostenere tutta la rabbia tua che ti rigetterà addosso? Perchè questa paura/odio verso chi non vogliamo comprendere è qualcosa di ben più radicato e l'intolleranza verso una categoria di persone è il capro espiatorio più facile per darne sfogo.
Che ci siano dei manigoldi è una cosa, che siano quei pochi a eticchettare tutti è superficiale.


Bella prova, il Sig. ministro. Ha scansato tutte le domande "difficili" del messaggio originale. Vediamo:

«L’Italia è ancora un Paese di emigrazione. Una volta emigravano i contadini, oggi i laureati.»

Glissa.

«L’Italia ha una densità di abitanti per territorio tra le più alte del mondo.»

Non commenta.

«Non è vero che gli italiani non vogliono più fare “certi lavori”, ma quali sono questi lavori?»

Ignora.

«Le nazioni più sviluppate dovrebbero destinare una parte del loro Pil, almeno quanto spendono in armi, magari al posto delle armi, per aiutare i Paesi poveri. Distribuire la ricchezza nel mondo per non importare schiavi e instabilità sociale.»

L'ha quasi presa in considerazione, con queste parole:

«E’ necessario aumentare nettamente gli aiuti dei paesi “sviluppati” ai paesi più poveri, costruire una seria cooperazione - come Italia e come Europa - per favorire lo sviluppo sociale ed economico a partire dal Nord Africa.»

Peccato abbia glissato sul mercato delle armi, che non abbia fornito alcun commento sugli inteventi "umanitari" puntualmente militari e che, oltre all'acqua calda e all'aria fritta, non abbia fornito nulla di sostanziale, concreto e credibile nella sua risposta. Che quindi rimane pura demagogia e populismo da quattro soldi.

Alessandro Selli 25.08.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo stranamente, sostanzialmente, daccordo con le affremazioni generiche del Sig. Ferrero, se queste fossero le dichiarazioni di un SEMPLICE corrispondente abituale del Blog dell'amico Grillo.
IL GUAIO E' CHE QUESTO SIGNORE CHE SI FIRMA COME
"P.FERRERO,MINISTRO DELLA SOLIDARIETA' SOCIALE" Secondo la mia modestissima opinione, non dovrebbe esprimere opinioni senza aver prima considerato le problematiche legate ai concetti che esprime, in quanto corresponsabile delle decisioni politiche di un Paese che lui dovrebbe contribuire a governare nell'interesse di chi lo ha eletto e di chi lo paga.
Infatti per tutti coloro che attendono, da tempo, risposte vitali,tra cui, 2/3 MILIONI DI INVALIDI ITALIANI,ALCUNI MILIONI DI PENSIONATI ITALIANI ANCORA ALLA FAME E SFRATTATI, ALCUNE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI DISOCCUPATI ITALIANI OLTRE I 50 E NON che si trovano con le braghe in mano, grazie ALLE POLITICHE SBAGLIATE DI TUTTI I GOVERNI CHE LUI, PROPRIO LUI, HA SEMPRE CRITICATO PER MIOPIA POLITICA e, all'impotenza, per non dire di peggio, dei politici che lo hanno preceduto nel suo dicastero, visti i risultati, che fa?
Scrive al nostro GRILLO CON LA PRETESA DI UN MINISTRO CHE ANZICCHE' RISOLVERE GLI ANNOSI PROBLEMI DELLA SUA GENTE, E CE NE SAREBBE, GIUSTIFICA CON UNA CECITA' CHE OFFENDE PERSINO I CIECHI, VISTO CHE LUI DA MINISTRO CI DOVREBBE VEDERE BENISSIMO, E "continuando a guardarsi la punta delle scarpe" espone i provvedimenti urgenti che premono sulla dignità del paese, non accennando nemmeno a quanto, da me esposto da POVERO ITALIANO,ANCORA DELUSO E IN ATTESA DI RISPOSTE, COME MOLTISSIMI, A CUI NON RESTA CHE IMBARCARSI E FARSI SALVARE DALLA GUARDIA COSTIERA DI LAMPEDUSA PER AVERE ASCOLTO.
Ministro la prego ascolti noi italiani prossimamente sposti lo sguardo e cerchi di vedere anche noi.
Grillo ma ti rendi conto come sismo ridotti?
Secondo me siamo veramente nella me.da fino al collo. sto proprio degenerando, ma comincio a non
soportarli più. Ciao

Francesco


f.marletta 25.08.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento


Antonio Scherillo 25.08.06 08:54

Una risposta opportuna! Forse.

Esimio sig Scherillo. Il sostenere quanto lei sostiene mi appare quanto meno pretestuoso e privo di fondamento.
La storia ci insegna che gli uomini vanno rispettati rendendogli giustizia NEI LORO PAESI D’ORIGINE, e non costringendoli ad abbandonare, casa, affetti e patria, a fronte di una pretesa umanità che invece di fare ciò li usa, e specula sulla loro incapacità di riscatto per sfruttarne la disperazione al giogo dei più furbi che si ammantano di una carità pelosa che appunto, anzicchè il riscatto li porta verso la morte, lo sfruttamento, o a delinquere IN UN PAESE STRANIERO DA CLANDESTINI.
Questo accade infatti mentendo spudoratamente sulle reali possibilità di inserimento, PER COSTORO, in una società già malata come la nostra.
Non mi metterò ancora ad elencare le nostre manchevolezze, ma prima di tentare di affibbiare ad altri il proprio nome, e le proprie qualifiche, sarebbe meglio cercare di affrontare e risolvere le proprie carenze, storico culturali, e cercare di capire ciò che si va dicendo. Considerando che, TANTA PARTE DEL SUO, e non solo del suo, BENESSERE E’ ANCHE DOVUTO ALLO SFRUTTAMENTO DEI TERRITORI DI COLORO CHE OGGI FORSE, INCONSAPEVOLMENTE, RIPETO FORSE, LEI, CON LA SUA QUALITA’ DI VITA, HA CONTRIBUITO A TROVARSI IN QUESTA INGIUSTA SITUAZIONE.
Io me ne vergogno un po’ ma lei a quanto pare fa finta di niente ,e si ritiene PURE in grado di giudicare gli altri, si informi mi creda, potrebbe avere delle sorprese.
Nel ricordarle che io mi chiamo FRANCESCO, per decenza non la saluto con i nomi che lei si è amabilmente dato.
Per quanto poi riguarda la maggioranza le risparmio le mie opinioni tanto, temo, non saprei farmi capire, visto il precedente.
A non rileggerla citandomi,

Francesco.

f.marletta 25.08.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Tempo addietro c'era chi prometteva un milione di nuovi posti di lavoro.
Ora ci gantiscono che la regolarizzazione del fenomeno dell'immigrazione attraverso la semplificazione delle procedure di ingresso "legale" ne farà persone pronte a "lottare contro lo sfruttamento e l'ingiustizia di questo mondo".
Al di là di ogni demagogia per carità.
Ma ci sarà mai un politicante CONCRETO?

Cristina Rossi 25.08.06 15:35|