Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Conigliera Rai

  • 1600


conigliera.jpg

La Rai non è soggetta a interferenze politiche. Va detto. E’ invece un ambiente familiare di figli, padri, cugine, cognati e nuore. Impermeabile ai partiti. Un blocco di relazioni indistruttibile che sopravvive a qualunque governo. Con matrimoni combinati sin dalla nascita tra i figli di capostrutture e di programmisti. Una difesa naturale dall’ingerenza della politica e anche della libera informazione. Una riaffermazione dei valori della famiglia e dell’impiego statale. L’elenco che pubblico è in rete da tempo. E’ probabile che sia incompleto o in parte superato. E che tra relazioni affettuose e accoppiamenti dei circa 11.000 dipendenti del gruppo , all’interno e all’esterno della struttura, il numero dei figli di, nipoti di, cognati di, sia proliferato. Un po’ come avviene nelle conigliere.

Figli (f):
Tinni Andreatta, responsabile fiction di Raiuno, (f) dell'ex ministro dc Beniamino. Natalia Augias, Gr, (f) del giornalista e scrittore Corrado. Gianfranco Agus, inviato, (f) dell'attore Gianni. Roberto Averardi, Gr, (f) di Giuseppe, ex deputato Psdi. Francesca Barzini, Tg3, (f) dello scrittore e giornalista Luigi junior. Bianca Berlinguer, conduttrice del Tg3, (f) di Enrico, segretario del Pci. Barbara Boncompagni, autrice, (f) di Gianni. Claudio Cappon, direttore generale, (f) di Giorgio, ex direttore generale dell'Imi. Antonio De Martino, Gr, (f) dell'ex ministro socialista Francesco. Antonio Di Bella, direttore Tg3, (f) di Franco, ex direttore del "Corriere della Sera". Claudio Donat-Cattin, capostruttura Raiuno, (f) dell'ex ministro democristiano Carlo. Jessica Japino, programmista regista delle edizioni di "Carramba", (f) di Sergio. Giancarlo Leone, amministratore delegato di Rai Cinema e responsabile della Divisione Uno, (f) dell'ex presidente della Repubblica Giovanni. Marina Letta, contrattista a tempo determinato, (f) di Gianni, sottosegretario alla Presidenza a Palazzo Chigi. Pietro Mancini, Gr, (f) del socialista Giacomo. Maurizio Martinelli,Tg2, (f) del giornalista Roberto. Stefania Pennacchini, Relazioni istituzionali Rai, (f) di Erminio, ex sottosegretario Dc. Claudia Piga, Tg1, (f) dell'ex ministro dc, Franco. Francesco Pionati, notista politico del Tg1, (f) dell'ex sindaco di Avellino. Alessandra Rauti, redattore del Gr, (f) di Pino, segretario del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore. Silvia Ronchey, autrice e conduttrice di programmi, (f) di Alberto, ex ministro dell'Ulivo ed ex presidente di Rcs. Paolo Ruffini, direttore Gr, nipote del cardinale e (f) di Attilio, ex deputato e ministro dc. Sara Scalia, capostruttura di Raidue, (f) della giornalista Miriam Mafai. Maurizio Scelba, Tg1, (f) di Tanino, ex portavoce del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Mariano Squillante, ex corrispondente da Londra, poi a RaiNews 24, (f) dell'ex giudice Renato. Giovanna Tatò, Raitre, (f) di Tonino, consigliere di Enrico Berlinguer. Carlotta Tedeschi, Gr, (f) di Mario, senatore Msi. Daniel Toaff, capostruttura e autore della ‘Vita in diretta’, (f) dell 'ex rabbino di Roma, Elio. Stefano Vicario, regista di Giorgio Panariello, (f) del regista cinematografico Marco. Rossella Alimenti, Tg1, (f) di Dante, ex vaticanista Rai. Paola Bernabei, Ufficio stampa, (f) dell'ex direttore generale della Rai, Ettore, proprietario della società di produzione Lux. Giovanna Botteri, Tg3, (f) di Guido, ex direttore sede Trieste Rai. Manuela De Luca, conduttrice Tg1, (f) di Willy, ex direttore generale Rai. Giampiero Di Schiena, Tg1, (f) di Luca, ex direttore dc del Tg3. Annalisa Guglielmi, sede Rai di Milano, (f) di Angelo Guglielmi, ex direttore di Raitre. Piero Marrazzo, conduttore di ‘Mi manda Raitre’, (f) dello scomparso giornalista Giò. Simonetta Martellini, Raiuno, (f) di Nando, radiocronista sportivo. Luca Milano, dell' ufficio contratti, (f) di Emanuele, ex direttore Tg1 ed ex vice direttore generale. Barbara Modesti, Tg1, (f) dell'annunciatrice Gabriella Farinon e del regista Rai Dore. Monica Petacco,Tg2, (f) di Arrigo, storico e consulente di programmi Rai. Andrea Rispoli, Raidue, (f) del conduttore Luciano, ex Rai. Fiammetta Rossi, Tg3, (f) di Nerino, ex direttore del Gr2, e moglie del ex segretario dell'Usigrai, Giorgio Balzoni, caporedattore al politico del Tg1. Cecilia Valmarana, (f) di Paolo, uno dei padri del cinema coprodotto dalla Rai, nella struttura di RaiCinema. Paolo Zefferi, (f) di Ezio, giornalista, è a Rainews 24.

Fratelli (fr) e sorelle (s):
Angela Buttiglione, direttore dei Servizi Parlamentari, (s) di Rocco, segretario del Cdu. Nicola Cariglia, sede Rai di Firenze, (fr) di Antonio, ex segretario del Psdi. Silvio Giulietti, telecineoperatore nella sede Rai di Venezia, (fr) di Giuseppe, uomo Rai e Usigrai, ex responsabile dell'informazione dei Ds. Max Gusberti, vice di Stefano Munafò a Raifiction, (fr) di Simona, capostruttura di Raidue. Sandro Marini, Tg3, (fr) di Franco, ex segretario del Ppi. Giampiero Raveggi, capostruttura di Raiuno, (fr) dell'ideatore del programma "Odeon" Emilio Ravel (nome d'arte). Antonio Sottile, programmista regista di "Linea Verde'', (fr) di Salvo, portavoce di Gianfranco Fini. Maria Zanda, capo della segreteria di Roberto Zaccaria, (s) di Luigi, ex responsabile dell'Agenzia del Giubileo.

Mogli e mariti (m):
Milva Andriolli, sede Rai di Venezia, è l'ex (m) di Silvio Giulietti, fratello di Giuseppe. Anna Maria Callini, dirigente alla segreteria di Raidue, (m) di Gianfranco Comanducci, vice direttore della Divisione Uno. Roberta Carlotto, direttore Radiotre, (m) dell'ex esponente Pci Alfredo Reichlin. Sandra Cimarelli, Palinsesto Raidue, (m) di Franco Modugno, direttore dei Servizi immobiliari Rai. Antonella Del Prino, collaboratrice a "La vita in diretta", (m) del giornalista Oscar Orefice. Simona Ercolani, autrice di programmi Rai, (m) del giornalista Fabrizio Rondolino, ex portavoce di Massimo D'Alema. Paola Ferrari, conduttrice, (m) di Marco De Benedetti. Anna Fraschetti, vice del capo ufficio stampa Bepi Nava, (m) di Mario Colangeli, vice direttore Tg3 e sorella di Luciano, quirinalista Tg3. Giovanna Genovese, compagna di Sergio Silva, padre della ‘Piovra’ è delegata alla produzione. Ginevra Giannetti, consulente Rai International, (m) di Altero Matteoli, ministro dell'Ambiente, An. Giuseppe Grandinetti, Gr, (m) della senatrice verde Loredana De Petris. Francesca Manuti, produttrice di "Sereno variabile" di Raidue, (m) di Paolo Carmignani, vicedirettore Raidue. Lucia Restivo, capo struttura Raidue, (m) di Sergio Valzania, direttore Radiodue. Anna Scalfati, Tg1, conduttrice di programmi, (m) di Giuseppe Sangiorgi, membro dell'Authority ed ex portavoce di De Mita. Cristina Tarantelli, Servizi Parlamentari, (m) di Carlo Brienza, RaiSport. Daniela Vergara, anchorwoman del Tg2, (m) del conduttore Luca Giurato.

Nipoti (n), cognati (c) e vari:
Ferdinando Andreatta, dirigente di Rai- Way, (n) di Nino. Guido Barendson, conduttore Tg2, (n) di Maurizio. Giuseppe Saccà, (n) di Agostino, direttore di Raiuno, nell'orchestra del programma di Raiuno ‘Torno sabato-La lotteria'. Adriana Giannuzzi, ufficio Diritti d'autore, (c) dell'ex senatore ed ex membro del Csm Ernesto Stajano e moglie del vicedirettore della Divisione Due Luigi Ferrari. Alfonso Marrazzo, Tg2, cugino di Piero. Marco Ravaglioli, Tg1, marito di Serena Andreotti, figlia di Giulio. Tommaso Ricci, Tg2, (c) di Angela e Rocco Buttiglione. Carlotta Riccio, regista, (c) di Claudio Cappon direttore generale Rai. Luigi Rocchi, dirigente area Business&development, genero di Biagio Agnes. Laura Terzani,Tg3, nuora di Antonio Ghirelli.

- Richiesta di integrazione: Milva Andriolli è entrata in RAI per concorso (bandito dall'azienda nel '88) e ha incontrato il futuro e poi ex marito Silvio (e futuro e poi ex cognato Beppe) solo nel '92 con l'assunzione presso la sede di Venezia il 2 marzo 1992 (il matrimonio il 26 agosto 1992).

- L'avv. Luca Silvagni, legale del dott. Stefano Ziantoni, comunica quanto segue: "Contrariamente a quanto sino ad oggi pubblicato nella lista denominata "Conigliera RAI" preciso che Stefano Ziantoni non è figlio di Violenzio, ex presidente della provincia di Roma"
- L'avvocato Nicola Mancino comunica quanto segue: "Non ho nipoti che rispondono al nome di Aldo, e neppure parenti o affini dipendenti della RAI".

Ne prendo atto, invitando gli utenti del blog a fare altrettanto.

8 Set 2006, 15:27 | Scrivi | Commenti (1600) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1600

| La Settimana | Trackback (7)
Tags: canone rai

Commenti

 

Giusto per correttezza di informazioni, Gianfranco Agus non è figlio di Gianni Agus.
E' suo nipote, figlio di suo fratello Giorgio.
...e non è in RAI grazie allo zio, affatto! ...anzi...
Gianni ha avuto un solo figlio dalla moglie Liselotte, David, che non ha intrapreso alcuna carriera artistica.
Mi piacerebbe che si facesse chiarezza su questo punto, magari chiedendo conferma proprio a Gianfranco con domanda chiara e diretta.

Fiammetta Di Vittorio 25.10.16 15:03| 
 |
Rispondi al commento

FICO RICORDATI LA BATTAGLIA PER LA ABOLIZIONE DEL CANONE RAI UNA VERA TRUFFA VERSO I CITTADINI OGNI VOLTA VE LO RICORDO SIA IN PIAZZA MONTECITORIO SIA SUL BLOG E ORA DI MUOVERSI GRAZIE - ALFIERO-

ALFIERO MANDOSI 21.09.13 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Un "Ente pubblico" che impone un canone, disattendendo le leggi sulle pari opportunità è da ritenersi incostituzionale a tutti gli effetti.Un Ente pubblico non dovrebbe assumere tramite concorso? Stiamo perdendo tutte le migliori menti, ma in compenso restiamo con una moltitudine di figli d'arte che riempono le conigliere e non solo quelle della Rai. Saluti

ivano cerrito 07.08.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

caro FICO
grazie del tuo operato,
ritengo che dobbiate fare delle debuncie alla magistratura. o ad organi competenti...chiedendo

LA REVOCA DEI CONTRATTI E DEGLI AVANZAMENTI..

alle autorità preposte e all'europa...
perche berlusconi non è che la punta un tombino di una fognatura appena aperto 1/1000 :

il problema della gestione degli enti pubblici è come la rai di tutti...pubblico

distinti saluti

italia morta 04.08.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Vado in rai anch'io, sono un linerato da Calibbardo!

Pino de gennaro, rho Commentatore certificato 04.08.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono attaccati alla poltrona come le zecche ai cani , è giunta ora di usare un antiparassitario, M5S su tutta l'azienda infestata.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 30.06.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

vi siete dimenticati Laura Berlinguer, sorella di Bianca e figlia di Enrico nonche' donna di Luca Telese...

victorio pezzolla, Milano Commentatore certificato 29.06.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE ESSERE DIROMPENTI ALLA RAI? avete notato che sono ospitati solo rappresentati della CHIESACATTOLICA? permettete dunque che TUTTI i RAPPRESENTANTI RELIGIOSI possano accedervi!! ebrei induisti buddisti agnostici musulmani protestanti.... QUESTA SAREBBE UNA VERA RIVOLUZIONE ! altrimenti sembra che credere significhi solo credere nella chiesacattolicaapostolicaromana ...ma ce l'avete questo coraggio??

sandro fogli 20.06.13 18:25| 
 |
Rispondi al commento

questo a dimostrare che il povero operario che lavoro e produce e che paga le tasse in busta,non potrà mai vedere suo figlio anche se primo della classe raggiungere elevarsi alle condizioni del padre .Quindi padre operaio figlio operaio.Ma questo vale anche nelle altre istituzioni:università,nella sanità,nelle pubbliche amministrazioni ,nelle accademie,notai,farmacisti eccc.da fonte certa:
provate a trovare un solo figlio di metalmecccanico,artigiano o commerciante nelle varie accademie militari,quasi nessuno.Che società chi produce e lavora pagando le tasse ,non ha più neanche la speranza di vedere suo figlio ,se pur bravo avere un futuro prestigioso.Come si fa?invito i parlamentri del movimento di mettere in evidenza questi fatti,con interrogazioni.grazie

venero p., Montecosaro Commentatore certificato 18.06.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

raga facciamo vedere a tutti che possiamo fare e non siamo solo parole... dimostriamo che si può fare qualcosa sistemiamo la rai una volta per tutte...

paolo a. Commentatore certificato 14.06.13 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai pagato il canone, mai usufruito del servizio offerto.
Nonostante tutte le minacce e vessazioni varie ricevute, sono determinato a non sottostare a questo continuo ricatto.
Qualunque azienda proponga un prodotto scadente, volgare, ed obsoleto, nella logica del mercato non avrebbe alcun futuro e sarebbe destinata al fallimento.
La sola idea che anche solo un centesimo di euro, possa finire nelle tasche dei vari Fazio Fazioso, Litizzetto, Benigni, ed innumerevoli altri balordi vari, sarebbe per me, intollerabile.
Questa gente esiste e prospera, perché i "sudditi" pagano!

Patrizia C., Bedizzole (BS) Commentatore certificato 05.04.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

W BEPPE GRILLO

Fabio ANGIULLI 05.04.13 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma a cosa serve il Consiglio di Amministrazione della Rai? Forse ho capito serve solo per sperperare danaro pubblico.

Donato Antonio Marsico (donamars), Potenza Commentatore certificato 04.04.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Una grande consolazione sapere queste notizie proprio nel momento in cui invii curricula sperando che, almeno, ti rispondano!!!

Angelina Donia 25.08.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento

SI DOVREBBERO FARE I CONTI IN TASCA A TUTTI I DIRETTORI E VICEDIRETTORI DELLA RAI CHE PERCEPISCONO STIPENDI NON SOLO ALTISSIMI, MA INUTILI, VISTO CHE TUTTI QUESTI BEI TIPI NON LAVORANO!...E INFATTI FANNO ALTRO (DOPPIO STIPENDIO!) W IL NOSTRO GRILLO! SPECCHIO DEL NOSTRO MALCONTENTO...

andreina de tomassi 11.07.10 21:36| 
 |
Rispondi al commento

---- Messaggio inoltrato ----------
Da: Luigi Paone
Date: 09 luglio 2010 21.10
Oggetto: denuncia aperta
A: benemerenze@protezionecivile.it


Mi chiamo Luigi Paone E vi scrivo a nome di 200 famiglie disagiate a causa amministrazioni comunale che a autorizzato dei lavori al centro storico su una unica strada di accesso e c'è l'anno chiusa sia al traffico automezzi che a piedi .Siccome vicino ci sono delle campagne abbandonate e piene di sterpaglie che l’amministrazione comunale non provvede a fare pulire e tutti gli anni si incendi anno con l’unica strada d’accesso l’anno rotta per fare dei lavori non necessari siccome poi vi segnalo inoltre che ci abitiamo parecchie persone con patologie gravi non può accedere una ambulanza e nessuno soccorso siccome come le ripeto e unica e sola strada di accesso e non ci sono neanche negozi vicini per fare la spesa ,Chiedo urgentemente vostro intervento affinché i lavori iniziati più di un mese vengono effettuati con più sollecitudine. Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra cortese collaborazione per contattarmi cell.3392447876
Distinti saluti mandate qualche inviato per raccogliere la denuncia grazieDa: Luigi Paone
Date: 09 luglio 2010 21.05
Oggetto: denuncia aperta
A: gabibbo@mediaset.it


Mi chiamo Luigi Paone E vi scrivo a nome di 200 famiglie disagiate a causa amministrazioni comunale che a autorizzato dei lavori al centro storico su una unica strada di accesso e c'è l'anno chiusa sia al traffico automezzi che a piedi .Siccome vicino ci sono delle campagne abbandonate e piene di sterpaglie che l’amministrazione comunale non provvede a fare pulire e tutti gli anni si incendi anno con l’unica strada d’accesso l’anno rotta per fare dei lavori non necessari siccome poi vi segnalo inoltre che ci abitiamo parecchie persone con patologie gravi non può accedere una ambulanza e nessuno soccorso siccome come le ripeto e unica e sola strada di accesso e non ci sono neanche

Luigi Paone 11.07.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi siete dimenticati: la Balivo,Badaloni,confalonieri,marrazzo (fratello),Galezzi,Ergas ecc, ecc. per non parlare dei vari facchinetti ; figli e amanti degli operatori, dei tecnici... chi più ne ha ne metta.

francesca episcopo 24.01.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, solo il tuo blog ci offre una informazione trasparente e aggiornata dei fatti loschi, sporchi e indecenti della nostra povera esamine Italia. Sei la solo ed unica speranza in questa piccola italietta fatta da pochi onesti e da tanti miserabili. Sono davvero disgustata.
Nanda Becciu

nanda becciu 23.04.09 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Usa il blog bebbe, in 4 commenti abbiamo sgamato 4 persone, usa il blog,

stai su,manca poco.

lacrime di rabbia
lacrime di gioia
nella nebbia
cerca il sole
al punto
non servono parole.

Lorenzo S. Commentatore certificato 23.04.09 02:29| 
 |
Rispondi al commento

mitico
mitico
rompi le scatole a tutti ,vedrai che qualcuno se ha le palle si sentirà tirato x la giacca e dovrà risponderti ,come hanno già fatto le due persone già citate
comunque questa è la nostra realtà ,
queste persone mi fanno schifo
raccomandati di m.............
e i figli di poveracci che magari sono mille volte +bravi di questa marmaglia stanno senza lavoro ,oppure prendono 500euro al mese in nero e lavorano 12 ore al giorno
bella italia

marisa b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.09 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Solo oggi, ascoltando e leggendo il tuo "BASTA" ho scoperto la conigliera della RAI.
SEI GRANDE BEPPE! Mi ha fatto un gran piacere l'apprezzamento totale di Stiglitz nei tuoi confronti.,,meritatissimo, del resto.
Avanti così, amico!
Anna Scali (smithy)

Anna S., Sondrio Commentatore certificato 22.04.09 09:26| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo.....
La signora Milva ha incontrato il suo futuro e poi ex marito il 2 Marzo 1992 (magari verso sera alla festa per celebrare l'agognata assunzione) e ci si è fidanzata il 3 Marzo 1992 ?

Giovanni Madonna 22.04.09 00:50| 
 |
Rispondi al commento

ero già registrato al tuo blog ma da quando ti ho visto a braccetto con il capo dei mascalzoni mi sono ricreduto e cancellato avendo prestato servizio presso una sua azienda per 27 anni e per 20 ha fatto la cresta sul mio stipendio accumulando un credito di lavoro di svariate decine di migliaia di euro o di vecchio conio milioni di lire al momento dello sbarco ho fatto richiesta del mio dovuto ma si è avvalso della prescrizione sopraggiunta e siamo un centinaio di dipendenti è roba di miliardo di lire passati in cavalleria grazie a quel miserabile farabbutto che ha leggiferato a riguardo di queste situazioni sempre a discapito dei lavoratori se volete la certificazione di tale sorpruso subito ci sono tutti gli stati paga percepiti , lettere interruttive per la prescrizione inviate all'azienda appena in pensione non posso augurargli altro che gli vadano tutti in medicine eoperazioni e funerali AMEN .Sono diventato invalido per colpa loro caricandomi di centinaia di ore di straordinario Mensili fino ad uno stress che mi ha portato l'infarto e così ho perso la casa il lavoro e la salute e la giustizia dov'è compresi i sindacati di merda che mi hanno abbandonato quando ne avevo bisogno li ho foraggiati per bene per tutto questo tempo che più guadagnavo e più mi aumentavano la cuota associativa mensile Vergogna miserabili farabbutti , saluto tutti del blog e ringrazio voi dello spazio che date a questa mia denuncia o esternazione .

Corrado A. 22.04.09 00:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
BRANCO DI RACCOMANDATI DELLA DISINFORMAZIONE ELIMINIAMOLI...............................
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 21.04.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

E che dire della coppia di autori Michele Serra - Giovanna Zucconi a "Che tempo che fa" su Rai 3?

Maria Antonietta Squillaci 26.02.08 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Questo Post rappresenta alla PERFEZIONE l'Italia e l'Italiano:

nepotismo, raccomandazioni, clientelismo fanno da Padroni Sovrani e la meritocrazia va a farsi FOTTERE.

Art.1 della Costituzione VERA:

L'Italia è una Repubblica OLIGARCHICA fondata sulle

I-N-C-U-L-A-T-E.

SKYLINE ™ Commentatore certificato 21.12.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Se c'è qualcuno che non appartiene a questa mondezza o "conigliera RAI" sono io. Prima di tutto mi chiamo JESSICA IAPINO e non JAPINO e faccio tutt'altro lavoro.
Sono un'artista contemporanea da oltre 6 anni, il mio mondo è L'ARTE CONTEMPORANEA, ambiente probabilmente sconosciuto per chi è intossicato dalla TV Italiana e penso siate in molti.

Dunque mi esonero da tutti i post, commenti e scemenze scritte. Vi invito a farvi una cultura VERA, andate a visitare musei, e gallerie contempranee magari potete arricchire le vostre menti e distrarre un pò anche...

Guardate meno la TV e attenti a fare di tutta un erba un fascio attribuendo polemiche gratuite senza sapere e conoscere i fatti reali, mancando di rispetto persone che neppure conoscete. Facile nascondersi dietro un Blog... facile nascondersi dietro al virtuale.

Grazie per l'attenzione.


Quanti sono amici e parenti che portano il cognome Sodano che lavorano in rai? Soddisfate questa curiosita'

marina costarelli Commentatore certificato 01.12.07 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Quanti sono amici e parenti che portano il cognome Sodano che lavorano in rai? Aspetto queste notizie!

marina costarelli Commentatore certificato 01.12.07 14:56| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della Balivo...ho avuto il "piacere" di conoscerla di persona dove lavoravo in precedenza e difatti mi ricordo veniva sempre assieme ad un giovane virgulto..mi sembra facesse Maccanico di cognome...ma ora mi sorge un dubbio...Maccanico...ma per caso c'entra qualcosa con l'ex ministro?...NOOOO....non credo...ma ti pare!!
Ma pensano che abbiamo la sveglia al collo e l'anello al naso?

Deborah Zaurrini 30.11.07 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Anche nel piccolo...per esempio mio cugino Fabio...che attualmente lavora in RadioRai è entrato nella grande azienda, perchè il papà Costantino,(f di mia madre), ha lavorato in Rai per 40 anni....e guarda che caso!.....quindi, non cercate solo tra i potenti....anche i piccolini vivendo nella conigliera figliano e si riproducono...io comunque ho un altro cognome e infatti per me niente posto in Rai. Io lavoro in un azienda privata con contratto part time ma lavorando full time,otto ore di fila (quando mi dice bene) senza straordinari pagati ..e mi considero pure fortunatata...CHE SCHIFO!

Deborah Zaurrini 30.11.07 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Però avete dimenticato gli "amici" anche quelli sono una grossa fetta!!

IL DEMONIO 29.11.07 15:14| 
 |
Rispondi al commento

E' davvero uno schifo...mi sento di dire solo questo

Daniela Colajanni 29.11.07 14:02| 
 |
Rispondi al commento

prossimanmente magari bisognerà aggiungere caterina balivo, fidanzata con nicola maccanico, flglio del politico :-(

Filippo fadda 28.11.07 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Si e L'Alitalia,perchè è andata a fondo!l'azinda più aiutata dallo stato italiano,se licenzia il settanta percento dei suoi operai raccomandati avrebbe un esubero di personale...speriamo per il bene del paese che fallisce.

giovanni ciccio Commentatore certificato 28.11.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Comunque non limitiamoci solo alla Rai, ci sono un mare di raccomandati sparsi nei vari ambienti statali. All'Agcom ( Authority per la garanzia nelle comunicazioni)pagano per farsi fare delle consulenze visto che i propri dirigenti non sono capaci di risolvere i problemi. La cosa mi pare ovvia se viene assunto un ingegnere civile (?) al posto di un ingegnere delle telecomunicazioni, chissà come mai!!!

Azzurra C. Commentatore certificato 28.11.07 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Al Tg1 c' è anche una Carfagna. Sarà parente??

Azzurra C. Commentatore certificato 28.11.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO POST E' MITICO! TUTTI I NOMI DEI RACCOMANDATI! LODE A GRILLO DA TUTTA LA RETE!

HOMER SIMPSON 10.11.07 19:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Roberta Badaloni ? new entry?

Luigi Marcelli 04.10.07 14:57| 
 |
Rispondi al commento

AVETE DIMENTICATO GAWRONSKY!!! Andava in prima serata fino a poco tempo fa.. (fino al governo precedente)

Luca Lori 05.06.07 03:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma di cosa vi stupite? Pensate che vi sia in Italia qualche azienda che funzioni in modo diverso? Qualcuno ancora crede che vi sia da qualche parte la meritocrazia? Io vivo ad Acitrezza, in Sicilia, il paese de I Malavoglia di Verga, e da 30 anni provo a farmi strada, le uniche opportunità che ti aprono le porte sembrano essere le conoscenze politiche ed essere nel giro giusto di persone, altrimenti puoi star li a morire e dimenarti per trovare lavoro e migliorare la tua vita. Quando penso al cambiamento in Italia, l'unica cosa che mi viene in mente è la Rivoluzione Francese. Chissà perchè?

Giovanni Grasso 31.01.07 13:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ma cosa possiamo fare per mandare via questa gentaglia vergognosa dalla rai?! è mai possibile che dobbiamo pagare tutta una mafia di figli e nipoti e mogli e parenti di personaggi politici e non che regnano e comandano la rai???
è una vergogna!!! facciamo qualcosa per favore
grazie

marco galbiati 14.12.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, sono un precario RAI di Roma che è entrato in azienda dopo aver mandato un curriculum vitae a Viale Mazzini ed aver passato una successiva selezione senza aver avuto ALCUN TIPO DI RACCOMANDAZIONE O SEGNALAZIONE DA PARTE DI NESSUNO...volevo solo dire che la mia eccezione conferma la regola dei raccomandati!

Pecora Nera 02.11.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, sono un precario RAI di Roma che è entrato in azienda dopo aver mandato un curriculum vitae a Viale Mazzini ed aver passato una successiva selezione senza aver avuto ALCUN TIPO DI RACCOMANDAZIONE O SEGNALAZIONE DA PARTE DI NESSUNO...volevo solo dire che la mia eccezione conferma la regola!

Pecora nera 02.11.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,io sono un dipendente rai da 25 anni e volevo integrare alcune informazioni riguardanti la conigliera rai come la chiami,perche bisogna sapere i particolari della vicenda per essere obbiettivi,dunque la lista dei figli,amanti,mogli,etc,etc,e giusta ma andrebbe perfezionata,mi dicono che il figlio di petruccioli lavori alla tgs,quello che e strano,sembra che il nostro amico abbia firmato un pacchetto tra cui il divieto a far partecipare ai contratti precari ai parenti(figli)DEI DIPENDENTI rai,vietando di fatto agli stessi di accedere anche alle selezioni come tecnici o impiegati a prescindere dalla preparazione tecnica.i nostri figli possono al massimo essere sfruttati nelle varie ditte in appalto che ormai pullunano in rai le ultime assunzioni di lavoratori non potenti, risalgono a 10 anni fa.tutto questo non si applica per i dirigenti vari o per i giornalisti figli di.quindi se si parla di conigliera rai bisogna distinguere le cose.poi posso aprire un capitolo sugli appalti rai ma questo e un altra cosa ,e qui come puoi immaginare ci sarebbe bisogno di un avvocato,se ne hai uno volenteroso se ne puo parlare.
un abbraccio

vincenzo amico 12.10.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

avete dimenticato Francesca Orichuia, fglia (o nipote?) di Carlo Orichuia (dirigente Rai). Assunta come impiegata a TD e dopo appena due anni diventata interna di secondo livello!!!!

marco ricci 09.10.06 15:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Hai dimenticato "Sandra Steinert Jorge Santos" (te lo metto tra virgolette perché non finisce più): è la nuora di Saccà, ed è stata assunta a Rai Net subito dopo il matrimonio con il figlio.
David

David Blue 05.10.06 10:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe grillo una signorina in rai mi ha sollecitata a leggere il capitolo "parenti".le scrivo in quanto lei mi e' molto simpatico e io apprezzo le sue battaglie. anch'io sono molto impegnata soprattutto nel sociale (se vuole puo' visitare il sito www.speranzaminori.com) sarebbe carino anche se visitasse il sito di rai tre dedicato al mio programma (con annesso curriculum) non le voglio per avermi buttata nel calderone dei parenti rai in quanto una rondine non fa primavera. purtroppo. Sono contenta di aver conosciuto il suo sito. un caro saluto

anna scalfati 20.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai dimenticato Alberto Angela figlio di Piero anche se mi piace come lavorano va detto!

BARBERO corrado 20.09.06 10:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

beccate qs!!!!!!!!!

ugo rocco 18.09.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Permettetemi lo sfogo... non ne posso più!

RAI e TENNIS: VERGOGNA!!!

Pia è stata l'illusione di poter vedere la finale di federation cup (parlo di ieri domenica 18/09/06).
La rai compra i diritti di quel che è rimasto (fuori dal giro grosso) del tennis e non la fa vedere? Una finale di fed. cup. con le azzurre in campo?
Ho poi scoperto trasmesso su raisport sat senza commento audio!
Ma su raitre alle 14:30 era proprio improrogabile "il tassinaro" di alberto sordi?
MA VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!!!!
Abbiamo toccato il fondo...
Auspico che la rai venga smembrata e privatizzata il prima possibile!
VERGOGNA, giornalisti strapagati e viziati,
che si permettono pure di fare lo sciopero
audio... ma vado io a commentare, pagando anche...
VERGOGNA!!!!


Marco Gatta 18.09.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un insegnante di italiano in pensione dopo 41 anni di lavoro. Peccherò senza dubbio di protervia, ma ciò che mi ha colpito di più leggendo i "commenti", sono le banalità presenti negli sfoghi, lo sfasciume della sintassi, lo sfacelo dell'ortografia e della grammatica. Povera Lingua italiana. Se questi sono i risultati, mi viene da restituire la pensione! A cosa è servito il mio lavoro di un quarantennio? E' chiaro che i satrapi RAI, vedendo con chi hanno a che fare, se ne stanno tranquilli e continuano ad infinocchiarci!

Pistis Luigi 17.09.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

sono campano e' ho saputo che alla notte a bianca a napoli non ci sei quindi sara piu che bianca una nera notte grazie bassolino l immondizia si grillo no

di martino vincenzo 16.09.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro,Grillo avvolte non è così facile aprire il computer e mettersi a scrivere...perchè di cose di cui lamentarsi ce ne sono veramente tante!Ovviamente quella che mi stà più a cuore in questo momento,e non solo in questo momento è la situazione di tanti ragazzi precari...precari da anni che come mia figlia a 25 anni ancora devono aspettare "la famosa" lettera di assunzione.Mia figlia ha iniziato a lavorare appena uscita dalla scuola superiore:si è fatta tutti i call-center possibili ed immaginabili di Roma e dintorni, passando da una miriade di agenzie interinali all'altra...contratti a proggetto,contratti a termine etc.,etc.tutta una pappa...E' un iter che forse i ragazzi è giusto che facciano,ma è un percorso troppo lungo, che abitua l'essere umano al non attaccamento al posto di lavoro ed a una perenne precarietà che può influire sulla psiche di chi è un pò più fragile...Mi chiedo tutte le lotte che abbiamo fatto noi genitori nei nostri posti di lavoro negli anni ,70 anche per dare un mondo più equo ai nostri figli, a che cosa sono servite? tutti i soldi che abbiamo perso in quelle lotte, tutto l'impegno morale che ci abbiamo messo,perchè la gente come me, le donne come me ci credevano veramente in quello che facevano, tutto quanto questo dove andato a finire? Chi è che si è permesso di archiviarlo senza renderne conto? Siamo costretti a vivere in una società che non ci appartiene,in una società fatta di gente senza principi,senza un minimo di educazione civica,morale ci propinano dalla mattina alla sera immagini di pseudo imprenditori ostentatori di una ricchezza che nemmeno loro sanno da dove proviene e da ragazzine che sbavano al loro cospetto...come se l'essere anoressica, i culi e le finte tette fossero l'unico lascia-passare per trovare un lavoro...io lo sò che non è così, forse tu lo sai che non è così, ma intanto l'immagine che passa è questa.Dove sono andati a finire:la moralità,il pudore,la sola intelligenza insomma l'essere noi stessi di una volta? Pat

patrizia roma 16.09.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

ecco fatto questo governo di idioti si e' nuovamente mEsso alla pecorina verso una destra piu' ignobile i tutto l'occidente..vi renete conto pecoroni avete messo in mano il controllo della tv di stato a due personaggi il Landolfi famoso per la cena con neo x poco direttore di un tg cacciato perche'... ebreo.. al quale passo' un foglietto con i nomi di un po' di troiette e stronzi da sistemare(poi ci penso' del noce),il Bonaiuti trombone del Nano che solo a vederlo e ascoltarlo viene il vomito...poi il terzo il Merlo personaggio oscuro per il sottoscritto ma un utile fantasma idiota...MA NON SI DOVEVA FAR PULIZIA DI TUTTA LA SPAZZATURA LASCIATACI DALLA DESTRA...stronzi vi ricordate la frase del ringhio Previti...NON SI FANNO PRIGIONIRI....MEDITATE POLITICI DEL CENTRO-SINISTRA......CIAO BEPPE SEI GRANDE....

roberto valentini 16.09.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento

.....basta guardare i programmi......
tutta gente che viene dall'actor studio,
ma la cosa che indigna di piu è che quelli che hanno una professionalità in questo mara<sma vengono mobbati sistematicamente perche ci sono figli fratelli nipoti da non far scavalcare.
La baracca si regge su un contratto di somministrazione servizi con lo stato in cambio di un fiume di soldi spropositato.
Non c'è concorrenza salvo quella regolamentata con la fininvest (che con 1 decimo selle risorse e personale della Rai gli contende il primato ogni sera (la Rai dovrebbe vincere 10 a 1 per risorse e personale), per cui ci si puo permettere un esercito di "signore e signori stanchi" che affollano corridoi ed uffici.

Non pagate il canone!!!!!!!!!!

alan de luca 16.09.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai dimenticato Paolo Di Giannantonio, giornalista e conduttore del TG1, che è delle mie parti: è figlio di un ex onorevole della DC, tale Natalino Di Giannantonio.

Per questo la tv fa schifo: solo zocc*** e figli di.

Simona De Santis 16.09.06 12:43| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto alcuni commenti:
Ma guarda questi che dicono di aver vinto i concorsi?
Il figlio di ?
l'o si sa che i concorsi sono stati inventati per rastrellare voti e favoritismi.
Non dite C....e?
Levono il pane al popolo e poi lo fucilano
Io di qua io di la ma...
Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!

Accardi Giuseppe 16.09.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è di oggi la notizia che in caso di mancato uso della cintura di sicurezza da parte del passeggero, il conducente, anche se ha invitato al suo uso ma non si è accertato dell'allacciamento, dovrà rispondere di lesioni colpose. Per quanto ogni sentenza dovrebbe essere letta piuttosto che semplicemente ripetuta a pappagallo sulla base di quanto scritto sui giornali, rimango sempre più stupito di come nella nostra società debba sempre essere un'altra persona a dover rispondere di un atto compiuto da un terzo. C'è sempre un responsabile, che guarda caso non è mai chi materialmente ha compiuto (od omesso) il gesto (ovviamente con i dovuti "se e ma"). Si è ormai perso il senso di responsabilità, della propria responsabilità. E' sempre colpa di un altra persona o della società (ma la società non è fatta di persone?), non è mai responsabilità "mia" o "nostra", nel capo delle colpe ormai siamo entrati nell'era del "tuo" e del "vostro". Il dito è puntato sempre verso gli altri, non più verso noi stessi. Forse perchè stiamo ormai affogando in un mondo pieno di diritti, dove i confini si confondono, dove non solo il senso del dovere si sta perdendo, ma anche la parola stessa "dovere" sta scomparendo dal vocabolario dei mass media, dei giornalisti, delle aule scolastiche, dei politici, della classa dirigente, delle persone comuni. Si hanno grandi diritti, ma non sarebbe forse meglio iniziare a scrivere anche le Carte dei doveri? Da oggi il conducente ha un dovere in più: quello di obbligare ed assicurarsi che il trasportato abbia allacciatio le cinture di sicurezza, mentre il trasportato ha un diritto in più: quello di non farlo, nonostante la "pelle" sia la sua (tanto c'è sempre un altro responsabile).
Comunque grazie per i 2000 caratteri concessimi, in fondo anche io avevo il diritto di esprimere la mia opinione...

davide santovito 16.09.06 08:23| 
 |
Rispondi al commento

SIETE TROPPI!!!!
NO IMPORTA SE SI TRATA DI AMICI FRATELLI CUGINI AMANTI SORELLE COGNATE ECC...
SIETE IN TROPPI LI E LO SAPETE BENE!!!
CON 11 MILA PERSONE SI PUO FARE LA GUERRA IN AFGANISTAN!!
1500 SAREBBERO GIA TROPPI!!!!
MA VERGOGNATEVI!
E AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI PROTESTARE SU QUESTO FORUM!!
VERGOGNA PARASSITI DEL POPOLO!!!

SIETE TROPPI 16.09.06 05:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON IMPORTA SE SEIETE SORELLE;

SIETE TROPPI 16.09.06 05:25| 
 |
Rispondi al commento


GENERAZZANDOVICI

GERENELANDO

GENERANDO

Generalizzare potrebbe essere controproducente...per CHI...? per chi "lavora.."
Perche dicono (più giù nella pagina..) che la gente brava e meritevole viene assunta e occupa la maggioranza dei posti in e quindi generalizzare dicendo che sono tutti PARA..cadutati non è giusto..!
Sopratutto in questo FEUDO c'e chi "tira" a far meno possibile..
trattasi di "statale" ..con agevolazioni, benefici e trattamento economico, nonmeno sociale...da paura!!!
E quando la sedia è sicura..perchè farsi in quattro..?
Persone TRANQUILLE che non mettano a repentaglio l'ambiente di lavoro...TRANQUILLO!!!
IMPORTANTE che siano laureati.. ma anche no.. (se serve!!) cioè dipende, ..dipende da chi? da chi è sopra!!
..come in tutti posti statali, e sopra a tutti quelli della RAI (che continua ad essere statale) chi c'è??
...c'è la POLITICA..generalizzando..senza guardare nel particolare del mandato di questo o quell'altro governo..la POLITICA...cioè?
Cioè persone che ci rappresenTINO! che noi liberamente scegliamo da una lista..
IMPORTANTE che siano onesti...ma anche no (se serve!)
cioè potrebbero essere anche ladri o truffatori.. MA SE ci rappresantano bene...?? perchè cambiarli..?

è forse un azzardo ciò che segue ma..? forse, non è che.. (e non per caso) il sistema intero sia un po' in "CORTO"..?? (e intendo non solo l'italia..)

Saluti a tutti ...BEPPE mi sa che stasera ho un poco esagerato...!
VAI AVANTI!!!!

C+

Cris Bianchini 16.09.06 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Richiesta di rettifica a norma della legge sulla stampa con riserva di procedere per via giudiziaria

Mi chiamo Milva Andriolli, occupo - indebitamente - il primo posto della classifica alla voce "Mogli e mariti".
Sono entrata in Rai per concorso (quello per giornalisti bandito dall'azienda nell'88) e ho incontrato il mio futuro e poi ex marito (e il mio futuro e poi ex cognato Beppe, allora segretario dell'Usigrai)soltanto DOPO, nel 1992 con l'assunzione presso la sede Rai di Venezia (il 2 marzo 1992) (il matrimonio il 26 agosto 1992).
La invito pertanto a correggere le notizie fornite sul mio conto.
Saluti, Milva Andriolli


Milva Andriolli 15.09.06 21:57| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ma se mi regalano il telefonino 3 con la tv.....devo pagare il canone?
qualcuno lo sa?

Fabrizio Raucci 15.09.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera, chiedo scusa: in tema RAI mi permetto solo un'osservazione indignata: qualche giorno fa è stata sospesa la seconda puntata di uno sceneggiato, con Luca Barbareschi, del quale, malauguratamente, io e la mia famiglia avevamo visto la prima puntata.
Malauguratamente perchè non abbaimo mai visto il seguito: io non dico che fosse un capolavoro, anzi, forse il contrario, ma non era violento, nè volgare...mi era parso un telefilm, senza pretese, ma accettabile nell'orda delle fictions, miniserie, reality, fasulity, kulture moderne e domande cretine da 5000 €.
E quello che mi infastidisce profondamente è il concetto: sarebbe come se io comprassi un libro, non un capolavoro, ne leggo metà pio l'editore, dal momento che non ne ha venduti come pensava, viene, mi strappa il li bro a metà e si porta via la seconda parte...mi ink..zzzzzzo come un bufalo: voi no?
Cordialmente, tieni duro Beppe Grillo!

Antonio Falzoni 15.09.06 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che schifo! Vergognoso!

Alessandro Chiericato 15.09.06 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Flavio Fusi, TG3, Figlio dello scomparso Torquato, senatore PCI
Ottimissimo giornalista, ma figlio di.....
Metti anche i deputati e senatori e sottosegretari figli e fratelli di...
Inizia con Linda Lanzilotta, moglie di Franco Bassanini, già ministro......o Anna Serafini, deputata 10 volte, moglie di Fassino....
Le Mogli di TUTTE le vittime del terrorismo TUTTE deputate (d'antona, calipari ETC.ETC.ETC.)
Continua tu...
Ciao
Riccardo Ciaffarafà

Riccardo Ciaffarafà 15.09.06 20:14| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Questa e' la triste realta' che io (21enne) e il mio compagno (26enne) stiamo riscontrando in questi mesi. Simone ha una smisurata passione per la musica e questo l'ha spinto a laurearsi cinque mesi fa al D.A.M.S. di Tor Vergata (Roma) e a fare per anni una trasmissione in una emittente radio locale senza percepire soldi. Adesso il suo sogno sarebbe fare il produttore RAI per migliorare tutta quella TV spazzatura che ogni giorno ci sommerge. Due mesi fa ha saputo che ci sarebbero stati 15 pensionamenti e un imminente concorso per rimpiazzare questi posti vacanti cosi ha spedito il suo curriculum..risultato? Nessuna risposta eppure la ricevuta di ritorno parlava chiaro: la lettera era arrivata a destinazione!
Ma forse un figlio di ferroviere laureato e specializzato in radio e televisione con esperienza nel campo non era quello che loro cercavano..

Valentina Canafoglia 15.09.06 17:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma intanto il canone rai lo si deve pagare per le immonde schifezze? Qui a genova hanno sguizagliati la guardia di finanaza........x un canone schifoso ma x i grandi evasori fiscali?

renato orlandi 15.09.06 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,
io dovevo esser assunta in Rai (non sono figlia di nessuno) e ancora non accade nulla.... son tre mesi che aspetto... e aspetto... e aspetto.

Oca Giuliva 15.09.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

L'elenco e' decisamente incompleto.
Mancano i vari consulenti esterni figli di, nipoti di, amici di.. che passano tranquillamente da uffici stampa dei consiglieri e consulenti dei politici e viceversa.


Gli altri pochi miseri dipendenti (non giornalisti, perche' quella e' una casta a parte!) sono i POVERI DELLA RACCOMANDAZIONE.

Certo non dico che queste persone non debbano lavorare, ma non c'e' mai nessuno figlio di qualcuno potente che faccia l'idraulico, l'impiegato, il commerciante, lo spazzino??
Insomma non c'e' nessuno di questi che guadagna 1000 euro.


beatrice rendani 15.09.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,volevo segnalarti l'ennesimo programma televisivo che degrada e insulta apertamente la Femminilità, proponendo questa volta pupe e secchioni. Il genere è quello che ha conquistato non tanto il pubblico, ma le pagine dei giornali e le menti di coloro che li producono e li concepiscono a livello operativo.
Insomma hanno deciso che si debbano fare, per alimentare quella curiosità morbosa del pubblico che ha le sue origini nei molti programmi che hanno come oggetto "gli affari degli altri", conditi necessariamente di tradimenti o crisi familiari, riproposti in maniera così sistematica da far convincere che non c'è niente di "reality".Naturalmente chi non ha cervello si sa, è la donna. Deve essere bellissima.Deve essere abbigliata ai limiti dell'indecenza.
Ma non deve essere assolutamente in grado di rispondere alle più banali domande del conduttore, che gli suggerisce fino all'ultima sillaba e poi le dice "Brava!".Questo è un fatto gravissimo, ai limiti con il ricorso alla legge per evitare questo scempio che si fa della figura femminile.Non dobbiamo permettere che questi messaggi entrino nelle nostre teste e soprattutto in quelle delle nuove generazioni bloccando lo sviluppo sociale che si era cominciato con l'emancipazione femminile dagli anni 70 fino ad oggi.Comincio a capire perchè l'Islam ci guarda come fossimo pervertiti, ma la cosa che non sanno, perchè non appare nei mass-media, è che le donne occidentali sono molto diverse da quelle proposte dal modello televisivo. Si dedicano al lavoro, ai figli, al compagno, alla casa consacrando completamente il proprio tempo vitale al punto da perdere spesso il senso di cosa sia il proprio sentiero nella vita. Una dedizione totale anche se non usiamo veli per indicarlo.

paola pinna 15.09.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, dopo le dissennate privatizzazioni fatte dal precedente governo Prodi, se auspicassi una sia pur lieve coerenza nel nostro attuale premier, mi aspetto una privatizzazione della RAI.
Ma non la temo (visti i risultati di TELECOM); e non la temo perchè penso che la ventilata e decantata trasparenza dell'informazione non vuole essere mollata dai governanti, con il rischio che un nuovo Tronchetto faccia uno sgarbo al Sig. Prodi, non consentendogli più un controllo sulla dirigenza RAI come quella che ogni governo (di DX o SX)ha sempre voluto mantenere; quindi, sembra assurdo ma, l'assetto migliore è quello attuale, e cioè metto chi voglio e quelli che metto mi aiuteranno con i loro parenti e amici.
Interessante sarebbe sapere qual'è l'incidenza del costo del personale RAI (ovviamente di tutte le tipologie contrattuali) sul fatturato RAI in globale e sugli introiti del canone; queste cifre meglio concorrerebbero a farci capire quanto è il peso di tanta assunzione incontrollabile, e farcelo capire non con semplici parole ma con dati numerici che ci potrebbero evidenziare come è impiegato il denaro della RAI. In merito poi al NEPOTISMO, mi chiedo come mai nessuno degli inseriti nel tuo elenco (tranne 1 credo) si sia sentito tanto offeso da rispondere alla tua pubblicazione. Potremmo inviare a tutti gli inseriti in elenco una E-mail per chiedergli di rispondere sul tuo blog in merito alla loro posizione, ma solo se conoscessimo il loro indirizzo. Ti prego, se hai modo di darci questa conoscenza, penso sia una iniziativa, sia pur provocatoria, ma direttamente mirata ad ognuno dei beneficiari.grazie.

Bartolomeo di maria 15.09.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Su Conigliera Rai: Hai dimenticato Alberto Angela , che è molto bravo ma...figlio (di Piero Angela). Saluti

lina roma 15.09.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno signor Grillo, come potrà intuire dal dominio della mia mail sono un dipendente RAI della sede di Torino.
Sono iscritto alla sua mailing list perchè la ritengo veicolo di una infomazione alternativa ed indipendente, però devo essere sincero questo POST sulla RAI non lo ho gradito molto.
Mi credo io non ho nè mogli, filgi o parenti ed affini in azienda e come me moltri altri colleghi.
E, seppur vera la situazione da lei descritta, su un bacino di 9000 dipendenti e 2000 giornalisti, l'incidenza sul totale non è assolutamente fuori dalla media delle altre realtà soprattutto per quanto concerne quelle medio-grandi.
In una relatà di coppie di fatto e convivenze le aziende sono orami focolare sempre più spesso di incontri per amicizie ed altro, ma questo non solo in RAI.
Data questa precisazione, le porgo un cordiale saluto ed un caldo invito a proseguire la sua opera!
Marco Berti

Marco Berti 15.09.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento

E' REATO !
NEPOTISMO MAFIA!
QUESTO VUOL DIRE CHE SICCOME SONO FIGLIO DI MORTI DI FAME LO SARO' ANCHE IO.... ED E MEGLIO CHE NON METTO AL MONDO FIGLI?

Luigi Garofalo 14.09.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PURTROPPO NON ABBIAMO LE PALLE PER SCARDINARE QUESTO IMMONDO SISTEMA CHE, TRANQUILLAMENTE, SI ESTENDE IN OGNI SETTORE O ATTIVITA' DEL PAESE. SIAMO SOLO CAPACI DI STUPIRCI, CRITICARE E DISAPPROVARE. NESSUNA AZIONE CONCRETA VOLTA AD ANNIENTARE PERSONAGGI CHE APPOGGIANO E FAVORISCONO TALE ATTEGGIAMENTO, NESSUNA LEGGE, NESSUN PROVVEDIMENTO.
CHIACCHIERE, CHIACCHIERE E ANCORA CHIACCHIERE.
PENA DI MORTE PER CHI SI MACCHIA DEL REATO DI NEPOTISMO!

Antonio Scherillo Commentatore in marcia al V2day 14.09.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

UN FATTO CONCLUDENTE CHE DA' FORZA ALLE NOSTRE PAROLE ED IDEE.
Il Canone Rai versato ad una TV generalista è una truffa che la Corte Cost. e l'U.E. hanno censurato (Nella TV generalista l'utente è l'azienda che compra gli spazi pubblicitari e noi telespettatori siamo la merce).
Il Canone è una imposizione illegale e fonte di diseguaglianza in quanto il suo presupposto (il possesso del televisore) è impossibile giuridicamente e sostanzialmwente da provare per cui è pagato solo da chi si autodenuncia.
IL CANONE RAI PUO' ESSERE DISDETTATO E NON PAGATO SENZA IL PERICOLO DI AVERE NULLA DALLA ESATTORIA E CONTINUANDO A GUARDARE LA TV TRANQUILLAMENTE SENZA AVERE NULLA DA NASCONDERE.
-----
Passiamo a disdettare il Canone RAI e non paghiamolo: è il modo per dimostrare la nostra unità e capacità di intenti nonché la forza del blogg, passando dalle idee ai fatti.
NEL PROSIEGUO NESSUNO DI COLORO CHE AVRA' FATTO LA DISDETTA SARA' ABBANDONATO: noi di www.mabonline.org ci assumiamo la responsabilità di seguire tutti coloro che avranno bisogno di sapere come ci si deve comportare quando non si paga più.
-----
DISDETTA IL CANONE RAI, UNA TASSA MEDIOEVALE SULLA AUTODELAZIONE CHE NON FINANZIA IL BILANCIO DELLO STATO MA IL CONSENSO SULLA SPESA PUBBLICA DEI PARASSITI DELLA POLITICA.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
------
Sapere aude!
Antonio de Franco
www.mabonline.org


Generalizzare e' stupido e controproducente. Sicuramente alla RAI ci sono i raccomandati, e dove nn ce ne sono!? Il popolo italico ha la testa "raccomandata". Chissa' chi tra noi rifiuterebbe la raccomandazione per un bel lavoro o una bella casa. Io stesso nel negozio sotto casa, ho scoperto che su due commesse una e' raccomandata. Pero' alla TV di Stato c'e' chi entra per concorso, ve lo posso assicurare, e sa anche lavorare. E questi sono i piu'. Non e' giusto che per una minoranza, si critichi tanta brava gente. Siamo o non siamo stati per anni, prima dell' avvento di berlusbeep, la migliore televisione al mondo? (dopo, siamo diventati la peggiore). Ci sara' pure un motivo? Saluti cari

Francesco Manfredi 14.09.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si tratta solo delle RAI ma di tutti i ministeri. Lavoro e ho lavorato (come esterna ) per vari ministeri .
Beh se provate a fare un giro nei nominativi dei dipendenti dei ministeri trovate il padre (che in genere è un funzionario ) con tutti i figli e le nuore o i generi , i nipoti ....

Eppure in questi posti si dovrebbe entrare con il concorso.. guarda caso , i figli dei dirigenti sono tutti piu intelligenti degli altri ...
Avevo gia scritto per questa cosa. Lavoro per periodi abbastanza lunghi presso le pubbliche amministrazioni e ho quindi modo di vedere questo schifo.
Ma che li fanno a fare i conncorsi ? per illudere la gente comune ? I 'figli di nessuno' ???

anna chiara massimi 14.09.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per favore, fai partire l'iniziativa per non pagare più il canone, finiamola di dar da mangiare a questa associazione a delinquere.

Sergio

Sergio Picariello 14.09.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un esempio calzante di come funziona il sitema italia, alla faccia della meritrocazia!

Alfo 14.09.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto diversi articoli/commenti sulla possibilità di non pagare il CANONE RAI.
I moduli sono chiari, ma ancora mi sfugge un punto fondamentale: se e quando arriva il controllo/controllore RAI:
è leggittimato ad entrare in casa? e soprattutto, una volta che trova l'apparecchio TV uno che deve fare, dire che non è suo? O adirittura occultarlo prima che entri?

Stefano Pagliaro 14.09.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non solo in RAI esiste questo fenomeno, infatti è sempre più presente anche nelle imprese private dove i requisiti per avere posizioni "importanti" sono : essere figli di....., parenti di..... , appartenere al gruppo di.......Non ho nulla contro le categorie sopra citate purchè siano persone capaci e preparate ( es. Valentino Rossi fa parte di una di quelle categorie , ma si possono mettere in discussione i suoi meriti ?). E' il sistema ITALIA che va modificato.Grazie per l'ospitalità
Raffaello

Raffaello Romito 14.09.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Per la conigliera RAI: é in servizio al tgr di Bologna Antonio Farnè,il cui nonno era l'on.Giovanni Elkan,DC.

vittorio Zerbini 14.09.06 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Comanducci!
Brancadoro!!
Braccialarghe!!!
ma alla RAI "nomina sunt conseguentia rerum" .. il contrario?

Dino Angelini 13.09.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito, leggo tardi i post...
comunque la rete si sta attrezzando:

http://www.getdemocracy.com/

ecco la tv del futuro, libera da canoni, politica e soprattutto fatta dalla gente che la dovrà fruire

-transeat-

Ciao
Lorenzo

Lorenzo Arrighetti Commentatore in marcia al V2day 13.09.06 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma dai su, Beppe! Siamo o non siamo nel XXI secolo? il medioevo è passato oramai! Non vedete la differenza? Nel medioevo i figli dei signori avrebbero fatto i signori, i figli dei vassalli avrebbero fatto i vassalli, i figli dei valvassori i valvassori, i figli dei valvassini i valvassini etc. Ma la società di oggi è DINAMICA, non più statica! Ma la RAI, e non solo, è la resistenza della più zozza RESTAURAZIONE di società irrimediabilmente STATICA! Non importa sei sei un caprone che non merita nemmeno la licenza media, basta che sei figlio di... nipote di... e puoi lavorare in RAI! Che schifo!!!

Riccardo Riccardi 13.09.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Aggiunta sezione nipoti!
Silvia Negri, capostruttura Promozione e Immagine, nipote...udite udite di Musssolini!
Esatto, avete capito bene...Benito Mussolini!
Complimenti!!!

Davide Pessina 13.09.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e io che volevo mandare un curriculum per lavorare in RAI... sarà tempo sprecato? il mio cognome non esiste nella lista!!!

Fabio Zandonà 13.09.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciau Beppe, belandi, ti tei ascurdou d'amia in ta Rai 3 zeneixe? Amia ben, anche li de di nei ........ ciaobruno

bruno de ba 13.09.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Che bella famiglia .
Ma perchè non se lo pagano loro il canone ?
E perchè nei sottotitoli non scrivono a chi appartengono cosi il servizio pubblico è più " pubblico ".
Evviva la democrazia.

Nello Rispoli 13.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

quindi secondo la politica di assunzione rai io che sono laureato in legge con un lavoro precario potrei risolvere i miei problemi chiedendo a mio padre ginecologo di farmi assumere in ospedale...bè dai vediamola da questo punto di vista: quantomeno in rai non ammazzano nessuno, offrono solo un pessimo servizio!!!
Signor Grillo, in riferimento alla scalata Telecom, non può scalare anche la rai???

stefano masin 13.09.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Divertente sta Lista; me la sono letta tutta di un fiato e poi l'ho anche riletta un altra volta.
Una cosa mi chiedo:ma come mai non c'e' nessuno che si chiama Berlusconi se proprio Lui ne è stato Proprietario indisturbato per 5 lunghissimi anni?Mi sa che l'ho letta con poca attenzione. Ora la rileggo.

Mario Bartulli 13.09.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.

- ARTICOLO 31 della Costituzione -

Paolo C 13.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

fossero almeno bravi si potrebbe anche tollerare il fatto che sono una grande famiglia.
Giulia

giulia ghiadistri 13.09.06 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
ho visto tra i nomi inseriti nella conigliera rai anche quello di mia moglie Rossella Alimenti e del mio compianto suocero, vaticanista del TG1, morto in servizio e per motivi di servizio nel 1988. Non mi oppongo a che venga pubblicato il nome di mia moglie attualmente caposervizio al TG1 (non una gran carriera dopo 20 anni di servizio), ma alla decontestualizzazione della notizia. Mia moglie non entrò in rai grazie agli uffici del padre, ma in seguito alla sua morte, poiché da uomo retto, Dante Alimenti non raccomandò né sua figlia né me mai a nessun potente, pur essendo entrambi disoccupati. Mi dispiace che il nome di una persona onesta sia confuso tra quello di alcune altre meno oneste di lui e che all'elenco manchino altri nomi di gente entrata in rai per parentele spesso anche duplici o per diritto di cosca.
Non mi sembra che con questo intervento tu abbia aiutato la verità.
Un cordiale saluto
Mario Farneti
(giornalista)


la cosa che più disarma noi "giovani" di quasi 40 anni (qualcuno ci chiama vecchi in fresco...)è che, pur conoscendo questi meccanismi del mondo dello spettacolo -dove lavoriamo-, sappiamo fin dall'inizio che se vogliamo arrivare a dei risultati dobbiamo frequentare politica e politici, ma l'esperienza di qualche annetto a leccar....stivali di politici si rivela sempre inutile se alle spalle non hai padri, madri, nonni o più in generale soldi, se insomma non provieni da famiglie borghesi benestanti. Questo sia a destra che a sinistra. Oggi nessun politico investe, "rischia" su qualcuno che è magari bravo, meritevole ma non ha o non è "nome" perchè essere "nomi" costituisce un'eventuale difensiva da parte di questi deboli politici in caso di problemi o polemiche sulla nomina.
Se scavaste un po' più a fondo nelle nomine Rai vi rendereste conto che anche quelli più insospettabili hanno sempre avuto un politico che ha alzato la fatidica cornetta.

fabrizio martini 13.09.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Manca una categoria: le/gli amanti, ma quelle/i sono tutte posteggiate/i in SIPRA, società di pubblicità della rai

mario tavetta 13.09.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI CANONE RAI: disdettate e non pagate.
Le affermazioni di Antonio De Franco sono vere, giuste e corrispondono a verità.
Tutti coloro che procedono a fare la disdetta non pagano più pur usando tranquillamente il televisore e senza doverlo nascondere.
---
La cosa è molto semplice: con la disdetta la prova del possesso del televisore la deve dare la RAI. MA TALE PROVA E' GIURIDICAMENTE E MATERIALMENTE IMPOSSIBILE POICHE' NON SI PUO' PROVARE IL POSSESSO DI UN BENE MOBILE FUNGIBILE (PROVA TU SE SEI BRAVO!!!).
IO HO FATTO COME DICE DE FRANCO ED E' DA SEI ANNI CHE NON PAGO PIU'. DUE ANNI FA E' VENUTO IL CONTROLLO DELL'ADDETTO RAI GLI HO OFFERTO UN CAFFE' E COME E' VENUTO, SE NE ANDATO.
ORA FACCIO LE DISDETTE ANCHE A TANTI ALTRI E SONO 1500 LE PERSONE CHE IN CITTA' (TRINITAPOLI - FG) NON PAGANO PIU' TRANQUILLAMENTE.
----
De Franco ha ragione: il canone RAI si paga solo perchè ci si autodenuncia. Fate, quindi, la disdetta e non pagate.
Per scaricare i moduli:
www.mabonline.org/canonerai.php

---------------
LA RAI E' UNA VANDEA FEUDALE.
Il Canone RAI è una tassa sulla autodelazione. Infatti tranne nel caso che Ti autodenunci la RAI è impossibilitata a provare il possesso del televisore; una tassa feudale come il "focatico".
E' una imposizione fasulla basata solo sull'abitudine di chi l'ha sempre pagata (senza sapere il perché)e sul malinteso senso della onestà degli italioti che pensano che a togliersi i fastidi pagando si ha tranquilla la vita!
Una tassa così congegnata è appropriato ad una azienda ove si viene ammessi per diritto di sangue e di nascita proprio come negli ordinamenti feudali.
----------
CIO' PREMESSO IL CANONE RAI SI PUO ' NON PAGARE SENZA AVERE FASTIDI CON L'ESATTORIA.
FATE LA DISDETTA (NON QUELLA CONSIGLIATA PER BLOCCARVI DALLA STESSA RAI) MA QUELLA CHE TROVATE GRATUITAMENTE SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
IL CANONE RAI - TASSA DI POSSESSO IN REALTA' - NON DEVE ESSERE PAGATA E FINIRETE DI NON PAGARE TRANQUILLAMENTE.


sono una insegnante che dire ai givani che sperano in unasocietà più giusta,che vogliono far emergere le loro capacità e competenze in un gruppo di uguali, che vogliono partire dallo stesso nastro di partenza? che per alcuni il nastro è moooooolto più avanti?

daniela zapelloni 13.09.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Stop al Canone Rai!

C'è una petizione dell'ADUC, associazione per i diritti degli utenti e consumatori.

www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

Ale Masetto 13.09.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

MA TUTTA QUESTA "GRANDE FAMIGLIA" PAGA IL CANONE?

Gianpietro Colla 13.09.06 11:19| 
 |
Rispondi al commento

All'elenco dei nomi manca tutta la famiglia Zavattini, prolifica di autori per la Rai: Marco (autore di Porta a Porta e Domenica Pomeriggio), Cesare (autore di La Vita in diretta), Silvia (autrice di Ragazzi c'è Voyager)

elena palomba 13.09.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe sono solidale con te per il coraggio che dimostri nel dire tante cose che noi illustri sconosciuti pensiamo.Devo farti notare però una cosa inesatta nel tuo articolo sulla RAI. STEFANO ZIANTONI non è figlio di VIOLENZIO ma, poichè ho sposato una cugina, so per certo che suo padre si chiamava ENRICO e non era un politico.E non è parente di nessun politico ne di alto ne di basso profilo.Un abbraccio GINO

gino antonio santilli 13.09.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe sono solidale con te per il coraggio che dimostri nel dire tante cose che noi illustri sconosciuti pensiamo.Devo farti notare però una cosa inesatta nel tuo articolo sulla RAI. STEFANO ZIANTONI non è figlio di VIOLENZIO ma, poichè ho sposato una cugina, so per certo che suo padre si chiamava ENRICO e non era un politico.E non è parente di nessun politico ne di alto ne di basso profilo.Un abbraccio GINO

gino antonio santilli 13.09.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe sono solidale con te per il coraggio che dimostri nel dire tante cose che noi illustri sconosciuti pensiamo.Devo farti notare però una cosa inesatta nel tuo articolo sulla RAI. STEFANO ZIANTONI non è figlio di VIOLENZIO ma, poichè ho sposato una cugina, so per certo che suo padre si chiamava ENRICO e non era un politico.E non è parente di nessun politico ne di alto ne di basso profilo.Un abbraccio GINO

gino antonio santilli 13.09.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

non sono sicuro che questo modo di denunciare le cose abbia una grande efficacia, perche a me sembra che la gente più che preoccuparsi per la situazione italiana la prende a ridere come un argomento divertente, ogni giorno faccio i conti con la realtà che e ancora più tragica di quella da te descritta, purtroppo mancano i grandi uomini politici con il senso dello stato sono tutti alle prese con il potere che li rende tutti uguali e ridicoli poi mi chiedo ma quando lavorasno per l'italia se ogni giorno fanno migliaia di interviste e partecipano a feste trasmissioni televisive ecc. allora a lavorare sono i burocrati e loro firmano. Poi voglia darti un dritta analizza il percorso del PCI poi PDS poi DS ti accorgerai che non c'è trasformazione più ridicola, infatti da questa scissione sono nati rifondazione comunista, da rifondazione comunista e nato il partito dei comunisti italiani la politica e puttana se da un partito ne sono nati altri dieci. Nella rai ci sono i figli dei padri che appena ieri erano figli dei padri, e cosi fino all' 1848 con la prima costituzione scritta, nei partiti ti consiglio di fare un' inghiesta e scoprirai che d' alema era, fassino era, bertinotti era, che tanti altri erano, non sono pessimista sono ottimista perchè c'e un detto i ricchi sono due il papa e chi non tiene niente e io non tengo niente saluti

domenico cavallo 13.09.06 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Una emittente televisiva come la Rai o canale 5 è complicatissima da mettere in piedi e da gestire perchè servono competenze particolarmente grandi in svariati settori.
Oggigiorno chi gestisce la TV pubblica vede solo la potenzialità come mezzo propagandistico e vuole mettere mano su un giocattolo sofisticatissimo del quale conosce poco il funzionamento.
Le menti che hanno fatto la RAI sono morte o decrepite e i sostituti non sono all'altezza.
Inotre la vecchia generazione di creativi e scenziati è stata sostitutita da pseudogirnalisti aspiranti politici che stanno distruggendo "di tutto e di piu"
Vediamo politici e giornalisti a fare di tutto in RAI ma degli 11mila dipendenti di fatto quelli che reggono il sistema sono non piu di 1000.
Il cancro della RAI sono i giornalisti!!!
Semplicemente perchè i giornalisti (professione dove si puo far entrare un perfetto idiota senza problemi) stanno cercando di impadronirsi del medium tv senza rendersi conto che la tv dovrebbe essere fatta solo per il 20% di giornalismo.
una tv fatta solo di giornalisti se non è una canale di news è una tv di merda!!!
se è fatta da pseudogiornalistipolitici raccomandati figli di pseudogiornalistipolitici raccomandati è 3 volte di merda!!!
Per MEDIASET le cose sono un po diverse perchè chi ha creato mediaset non è ancora morto o decrepito ma anche li si comincia a sentire il vento delle nuove leve.
Mediaset è una TV per prendere in giro l'italiano medio stupido ma fatta con cognizione di causa (cioè sono bravi a prendere in giro gli idioti).
RAI non riecse più nemmeno in quella attività!!!
Mediaset è nata come mezzo epr fare soldi e si è trasformata come mezzo di propaganda in seguito.

giorgio maloni 13.09.06 04:34| 
 |
Rispondi al commento

cosa dire??
da aspirante giornalista posso solo prendere i miei sogni e buttarli. Entrare in Rai è impossibile (ma poi si fa veramente informazione???). Qualche nipote, moglie e figlio potrà anche essere bravo ed avere le capacità e gli altri? perchè loro possono fare esperienza, anche da giovani anche senza nessun tipo di qualifica, e a me quel mondo è assolutamente chiuso, inaccessibile??? Bisognerebbe capire quali doti hanno sfruttato in modo da seguire i loro percorsi, almeno per imitarli.
Dopo lo scandalo vallettopoli, questa situazione è la cornice giusta per capire in che genere di mondo viviamo.
Mi deprime tutto questo.

stefania melucci 12.09.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGNI POPOLO HA I GOVERNANTI CHE SI MERITA!
Per ora ci meritiamo questi, poi chissà…….

Io non emigrerò,
ma resterò nel mio paese per combattere contro l’ipocrisia e la corruzione,
contro una classe politica elitaria che protegge i suoi interessi e calpesta noi cittadini,
contro una finta democrazia, da tempo trasformata in PARTITOCRAZIA,
contro i potenti della finanza che vivono e fanno affari a nostre spese,

Lotterò per ridare centralità alla figura del cittadino e del popolo,
per mandare a casa gli attuali politici e rifondare dalla base la Repubblica,
per una maggiore giustizia fiscale, per una vera politica sociale,
lotterò contro tutti coloro che non perseguono il bene del popolo, dei cittadini e dello stato
ma proteggono solo i loro miliardari interessi.

Lotterò, lotterò, lotterò, lotterò……………lotteremo, lotteremo, lotteremo e VINCEREMO

NOTA: Si accettano volontari per questa battaglia, persone pronte a difendersi attivamente contro i soprusi, persone pronte ad agire, oltre che a parlare.

ITALIANI è GIUNTO IL MOMENTO DI ALZARE LA TESTA E COMBATTERE PER QUELLO A CUI SI CREDE!

da, un ragazzo di 18 anni

Christyan Lucchiari 12.09.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nepotista, mafiosa,ma la RAI è sempre meglio del vuoto cosmico di Merdaset, e di quel ricettacolo di destrorsi-avviticchiati-a- berlusconi che è diventata La7. Non a caso è del Tronchetto, che strizza l'occhio a Prodi e Veltroni, ma è legato mani e piedi al nano di Arcore nel campo televisivo.

Elisabetta Gueli 12.09.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Azzo che bell'elenco di paraculati, sicuramente ci sarà anche qualcuno sveglio, ma mi piacerebbe sapere come sono entrati...ci vuole proprio la faccia come il c..o.da parte loro e dei politici e affini che magari ti fanno pure la morale, che nausea!!
Comunque il canone lo pago... per rispetto agli autori di Blob e Report...

Marco Oliva 12.09.06 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Basta Canone....!
Sotto Col Cannone...(ma non da Fumare...)
Quello Vero...che fa fisciare le recchie...
Re ù Ready To Go.............?

Binda Luca 12.09.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

La Rai Tv e la Rai Radio .
I politici, i giudici, i pervenuti cialtroni, ne hanno sistemati proprio un bel pò di parenti,e di ganze e ganzi; oggi a governarci ci sono anche i signori Vendola, i Lussuria, i Pecoraro, i Mastella, e quelli con la erre moscia che stanno risolvendo tutti i dolorosi problemi dell'Italia e tra questi anche quelli della RAI .
Di braccia all'agricoltura ne hanno sottratto proprio un bel numero, ma noi applaudiamo lo stesso sino a spellarci le mani e ne avremo ancora per molto sino a che ci saranno i soldi da spendere e anche questi cialtroni andranno avanti ancora per molto in barba alla miseria, alla fame, e in barba a coloro che non sanno come andare avanti .
Applaudiamoli vivacemente!

giovanni boggia 12.09.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di raccogliere 500.000 firme e di avviare la procedura a Bruxelles, per abolire la tassa di proprietà sul televisore (il CANONE RAI).
Vediamo se ci mettiamo più di una settimana.
Chi ha le capacità informatiche per ospitare sul sito la raccolta firme si aggiudica un monumento sulla pubblica piazza.
Con la tassa di ricarica ci siamo già riusciti. Possiamo fare altrettanto!
COsa ne dici Beppe?

Francesco Rossi

Francesco Rossi 12.09.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' GL'ITALIANI PAGANO IL CANONE? PER AVER UN SERVIZIO D'INFORMAZIONE "SERIO, COMPLETO, EDUCATIVO, POLITICO MA NON TROPPO, FATTO DA PERSONE DILIGENTI MA NON SEMPRE, DA RACCOMANDATI MA NON ABBASTANZA, CHE TESTIMONIA IL MIRACOLO ITALIANO SENZA DIMENTICARE I PASSATI INCRESCIOSI, PIENO DI NOTIZIE CONTRADDITORIE ED UGUALI MA SEMPRE CONVICENTI. CHE DIRE, IN UN PAESE DOVE IL TG SERVE A FARE POLITICA, COSA UNICA NEL MONDO, E' NORMALE ED APPAGANTE SAPERE CHE SONO TUTTI NELLA STESSA ZUPPIERA AD ROVISTARE IL FONDO.
SAPETE QUALI PROGRAMMI SALVO E SPERO CHE NON SIANO NELLA LISTA?
QUARK E PASSAGGIO A NORD OVEST. So benissimo che sono padre e figlio ma almeno ogni tanto fanno dei programmi che accolturano. SE CARO BEPPE ANCHE LORO SONO INZUPPATI ALLORA E' MEGLIO ESPATRIARE.

marco rugo 12.09.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento

se vogliamo veramente un'altra TV, consiglio la lettura di "REGIME" di Marco Travaglio e Peter Gomez. terry

teresina d'alessi 12.09.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si è parlato della Rai, ma vogliamo andare a vedere gli uffici pubblici, le università, gli ospedali ecc, ecc... da che mondo è mondo il nepotismo è una pratica divenuta così comune che se un giorno dovesse svanire quasi quasi si griderebbe allo scandalo...

vittorio martini 12.09.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

C'entra indirettamente, ma l'amico dell'amico di chi ha fatto partecipare Moggi a Quelli che il Calcio? ...e Matarrese offeso gli ha risposto "stai bravo ancora PER UN PO' che poi ti facciamo rientrare" = è meglio una merda calda o una tiepida?

alessandro gazzani 12.09.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Se avete paura che privatizzino o smantellino la RAI, tranquillizzatevi; figli, fratelli e nipoti dei nostri monarchi rischierebbero di doversi trovare un lavoro e quindi non se ne farà niente.

Gilbert Cerbara 12.09.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE !!!!!!

HAI LANCIATO IL FAMOSO "SASSO NELLA PICCIONAIA "

SAREBBE INTERESSANTE VEDERE L'ELENCO DEI DIPENDENTI NELLE "VARIE AUTORITY " COSTITUITE
DA QUALCHE ANNO A QUESTA PARTE !!!!????

AVANTI RAGAZZI CHI COMINCIA ...............??

TROVERETE FIGLIE/FIGLI NIPOTI MOGLI E....
AMANTI DI POLITICI IN MODO TRASVERSALE

ALTRO CHE L'INDIA DIVISA IN CASTE !!!!

LE CASTE SONO QUI DA NOI !!!!!!!!!!!!!!!!

mario finetti 12.09.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

domanda...ma se la rai è ancora un pò statale , i concorsi ci sono? o ci sono solo per entrare nell'orchestra...della Rai.. con il pifero?!!!!

leonora novaro 12.09.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Andreotti un tempo disse che la MAFIA non esisteva .
Ma non poteva presupporre RAI = MAFIA .

E noi dovremmo pagare il canone per mantenere quella manica di nullafacenti/perditempo ?

MAI e poi MAI non ci penso nemmeno.

ciao a tutti

max mattia 12.09.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Beh, credo che una situazione del genere capiti in qualsiasi azienda, comunque... E' normale trovare in Fiat intere famiglie, come lo è in tutte quelle realtà con gran numero di dipendenti. Il nepotismo penso sia assolutamente normale, inamovibile e perdurante.

Antonello Montaldi 12.09.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Vacillanti certezze...
Alcuni casi li conoscevo, altri no, moltissimi li hai dimenticati e altrettanti emergerebbero se prendessi in considerazione anche le altre società del gruppo Rai. Proviamo a sintetizzare: dati i numeri statistici chi non si comporta in questo modo sembrerebbe appartenere ad una ristretta minoranza, entrando a pieno titolo nella categoria dei borderline. A questo punto sorge il dubbio: "ma chi sta sbagliando?".
Chi, in nome dell'etica e della deontologia professionale (???), si ostina a soffrire come freelance forzato e tartassato, oppure chi aspetta che avvenga il miracolo per riuscire ad entrare di straforo nella conigliera?

Enzo Chiarullo 12.09.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho già scritto un commento un pò più completo ed articolato pochi minuti fa...: chissà se si può ancora recuperarlo...
Comunque, riguardava contratti o "passaggi" in video sulla RAI, caldeggiati a vantaggio del parentado vario dei soliti politici.
Antonia De Mita [inutile dilungarsi sulle ascendenze della Signora "giornalista"]
Marianna De Cinque [figlia di un ex senatore DC e di mamma salottiera "caprista" e "cortinista" di lungo corso, ora avvocato matrimonilaista, in passato già opinionista di moda e costume, nonchè invitata in RAI dallo stilista Valentino, tra altre numerose fans, signore ben sposate della borghesia capitolina].
Era scritto tutto lì,...tranne il mio cognome: Marialaura Pollice.

marialaura pollice 12.09.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una piccola aggiunta alla conigliera RAI reparto fratelli, sorelle e cognati...
IDA CALLINI Responsabile Risorse Umane Corporate sorella di Anna Maria CALLINI nonchè cognata di Gianfranco COMANDUCCI.

ilaria de paolis 12.09.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

I commenti sono intraducibili, a meno di non voler scivolare in un infinito turpiloquio. Qualche contributo, però, alla vostra ricerca.
Avete dimenticato i contratti di collaborazione, variamente titolati, ed i "passaggi" in video di opinionisti, sedicenti rappresentanti emeriti delle più svariate professionalità.
Due x tutti: Antonia De Mita [sulle sue ascendenze, inutile dilungarsi], "GIORNALISTA" [gente come Montanelli si sta rigirando nella tomba] ed esperta di comunicazione, e Marianna De Cinque [figlia di un ex senatore DC e di una madre molto salottiera, "caprista" e "cortinista" di lungo corso], ora invitata in veste di avvocato matrimonialista, dopo essere stata giornalista [su Epoca, grazie a papà], esperta di moda, signora bon ton ben maritata a Roma da mammà, affezionata all'aute couture [si scrive così?], onnipresente in Via Condotti da Valnentino, tanto da aver meritato già con lui, anni addietro, una comparsata TV, come rappresenante dell'alta borghesia romana, edonista ed estimatrice della maestria dello stilista capitolino.
Insomma, fate voi.
Tra cattivi usi ed abusi, noi cittadini siamo divenuti muti e paralitici, direi quasi incorporei.
Firmato: Marialaura, una tra le migliaia di ombre diafane.

marialaura pollice 12.09.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

W la famiglia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

patrizia Crescenzi 12.09.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Poco o nulla da dire.
Se non che il magna magna si estende, con poche ed encomiabili eccezioni, da destra a sinistra, da nord a sud, in maniera generalizzata ed indifferenziata.
P.S.: ma la tv è proprio necessaria?

Giovanni Villani 12.09.06 11:34| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, non te la prendere, come io spero la tv morirà presto, scambiamoci notizie film e documentari sulla rete, peer to peer come si dice. la tv è perdente, ma quando se ne accorgeranno i nostri politici? no scusa volevo dire i nostri "dipendenti".

stefano alfano 12.09.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di canone è vero che dal 1 gennaio 2007 verranno oscurati i canali tv via cavo (quelli che noi tutti attualmente vediamo)e saremo obbligati a comperare il decoder per vedere il digitale terrestre?(chiunque compra il decoder deve mostrare l'ultimo canone pagato e verrà poi inserito in banca dati per i prossimi canoni a vita..)

micaela morgese 12.09.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che pagino loro il canone

giacomo poni 12.09.06 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Se avessi fatto preso in considerazione anche le amanti e gli amanti avresti completato l'orgabnigramma RAI

Cesare Liberati 12.09.06 01:56| 
 |
Rispondi al commento

Per bilanciare un po'...dedico questo post a Lamberto Sposini, che, se non sbaglio, lasciò il tg 5 in un rigurgito di dignità personale.

Scene dal tg5 del 11 settembre 2006 ore 13, eccovi il sunto di un servizio sulle melanzane abruzzesi.

L'intervistatrice al contadino (prendendo una melanzana dal cesto): "Ed ecco una bella melanzana, tonda, la varietà di colore più chiaro...ci parli di questa melanzana"
Contadino: "Sì, in effetti questa melanzana è tonda, ed è più chiara"
Intervistatrice (prendendone un'altra dal cesto): "E questa è più scura, ci parli della varietà più scura"
Contadino: "Sì, questa è tonda, più scura, l'unica differenza è il colore"
Intervistatrice (prendendone un'altra): "Poi c'è anche quella allungata..."
Contadino: "Si, c'è anche quella allungata, si possono anche mischiare perchè sono uguali"

Fine del collegamento. Se ne apre un altro con la cucina del ristorante per la ricetta con le melanzane (non sappiamo se tonde o allungate).

E noi con dei telegiornali così ci chiediamo cos'è che non va nell'informazione?

Ma come fa certa gente a dirigere dei tg così? Non avrà un briciolo di dignità residua?
Almeno Alberto Manzi dei tempi che furono dimostrava pieno rispetto dei suoi telespettatori analfabeti. Questi, invece, ci credono deficienti.

antonia dattero 12.09.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

..... per non parlare della stratosferica quantità di figli, nipoti e mogli di magistrati di cassazzione, della corte dei conti (vigilano anche sui conti RAI) e politici di medio livello ben arroccati nei loro feudi territoriali e chi più ne ha più ne metta!

ignazio bruscia 11.09.06 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi è interessato ad aderire e sviluppare una moneta complementare nella zona di Lucca, Pistoia e Pisa mi contatti. Produttori, commercianti, e chiunque abbia voglia di fare qualcosa di concreto. paolotin2@yahoo.it

Paolo Tintori 11.09.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

...e quanti ne ahi dimenticati! L'elenco sarebbe molto, ma molto più lungo....

susanne meurer 11.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo è un fenomeno diffuso, anzi radicato ovunque. Basta dare un'occhiata veloce ai nomi che ricorrono negli ospedali, alle università, nei tribunali...non so se il mondo sia ancora diviso in classi, ma l'Italia lo è sicuramente!

Luca Fratino Commentatore in marcia al V2day 11.09.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

ma come si permette quella sciaquetta della ventura e il paludoso mastella di criticare la melandri,io pago il canone e non mi va di vedere un parassita come moggi che sproloquia in video ora attendiamo che i dirigenti nano-polisti invitino tutti gli infanticidi ,per indicare come i bambini i veri colpevoli della loro soppressione,per quando riguarda la trasmissione-quelli che il calcio da quando hanno esautorato il fazio da idea geniale-non si vedevano culi e tette- e' diventato un programma di infimo livello degno del governo precedente.....

roberto valentini 11.09.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi ci si indigna contro i licenziamenti dei dipendenti pubblici nullafacenti...
cominciamo a misurare la produttività di questa massa di raccomandati, sono certo che la metà di loro non fa nulla tutta la giornata...

paolo melli 11.09.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

e poi dovrei pagare il canone?...per quale c@22o di motivo dobbiamo mantenere questa marea di sanguisughe...circa 10 anni fà l'allora responsabile CGIL di SAXA RUBRA sig. Mxxxxxxx mi disse che la RAI sarebbe stata una signora azienda se avesse licenziato la metà dei dipendenti, i quali secondo lui, e non solo, erano totalmente inutili e non avevano un emerito cavolo da fare...fate voi

andrea pezzi 11.09.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono profondamente indignato.Non lo scopriamo solo oggi come vanno le cose in questo "bel" paese. E dire che ci sono persone sottopagate per diffenndere questa Italia di m.
Per non dire che ci sono state e purtroppo ci saranno ancora persone che rischiranno la vita per questo "bel" paese.

alessandro attioli 11.09.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Mafia (definizione tratta da un noto dizionario italiano): organizzazione che esercita un controllo parassitario su attività economiche e produttive.

Non si è soliti parlare di "Famiglie mafiose"?
Beh, in rai le famiglie ci sono, e il controllo parassitario pure...

Italia, il bel paese mafioso...

Michele Ronco 11.09.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè... qualcuno aveva ancora dei dubbi su come si son sempre fatte, si fanno e si faranno le assunzioni in Italia?

Mica c'è solo la Rai??
E' così dappertutto, banche, uffici pubblici (comuni, regioni, provincie) e privati.

I concorsi??
Servono solo a muovere un'economia che vi gira intorno, giornali, centri congressi per svolgere le prove, esaminatori, etc. etc.

E' una presa per i fondelli da sempre.

Ma scusate quando vedete 10 posti e 50.000 candidati credete ancora che vincano i migliori?

VINCONO I RACCOMANDATI!!

Quando non sono figli e nipoti i posti si VENDONO attraverso un giro di magna magna.
Non ricordo una sola indagine seria fatta sulle assunzioni in questo paese, come mai?

Ho sentito di gente che ha dato uno o due anni di stipendio per entrare al comune, alla provincia etc...
Santo "mangione" è nato prima di Gesù Cristo.

Lello Marino 11.09.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Rai: E i figli della P2?
di Aldo Cilmi
aldocilmi@libero.it


Caro Beppe Grillo,
Amo come te "fare memoria", ma con completezza. Il tuo articolo sulla Conigliera Rai, invece, presenta vistose assenze. Mancano intere dinastie di fratelli e cognati del potere. Si tratta di una vecchia lista pubblicata anche dall'Espresso, tant'è che Matteoli, An, viene citato come ministro in carica.
Mancano soprattutto i figli di personaggi legati alla P2 di Gelli. La manina che ha vergato l'elenco ha avuto un crampo non solo di fronte ai congiunti di ex premier e conigliere diessine o margheritine che si riproducono in Rai in un concerto di interessi berlusprodiano ma soprattutto di fronte ai figli di personaggi i cui nomi furono rinvenuti negli archivi di Castiglion Fibocchi tra le carte del gran maestro della loggia deviata P2, Licio Gelli.
Come mai non appare nella tua lista la giornalista figlia dell'ex vicepresidente Rai tessera n.40, indicato da Gelli come Attivo anche se l'interessato ha sempre protestato la sua estraneità? Resta pur sempre un ex vicepresidente Rai, oggi legato al centrosinistra.
Come mai l'estensore dell'elenco non ha citato il giornalista figlio dell'ex eurodeputato di centrodestra registrato da Gelli con la tessera 511, anch'egli indicato come Attivo?
Vaghezza? Dimenticanza? Ma lasciamo stare in pace i rampolli del prof. 40 e dell'on.511, in fondo la loro carriera in Rai è trasparente e perfettamente tracciabile al pari di quasi tutti quelli che tu hai citato esponendoli al pubblico ludibrio.
Non altrettanto tracciabile è invece l'ascesa in un solo giorno dal grado di precario a quello di funzionario apicale del figlio della ex segretaria di Licio Gelli, avvenuta a maggio dell'anno scorso come ultimo atto del precedente Cda. Nonostante gli interventi dell'on. Beppe Giulietti in Vigilanza e del consigliere Rai, Nino Rizzo Nervo, che avevano invocato un'inchiesta interna, non si è mai riusciti a fare piena luce sull'iter amministrativo che portò alla sua ass

Aldo Cilmi 11.09.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che oggi non ci indigniamo più di niente: nella mia azienda (settore credito) si assumono, neanche velatamente, i figli dei colleghi pensionanti con il sindacato che chiude entrambi gli occhi ( e ci credo sono entrati anche figli di sinndacalisti). Per non parlare dei nipoti, cugini, parenti di...
Ma se l'Italia non tira a livello industriale sarà anche questa la colpa?

Raffaele Coppola 11.09.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

vorrei fare un paio di riflessioni: 1-crediamo davvero(noi che scriviamo) di essere diversi da quelli che spesso critichiamo; se fosse ci sarebbe da essere molto ottimisti per il futuro, ma visto il momento storico attuale in cui viviamo e
guardando come vanno le cose nel nostro paese, penso che la maggior parte di chi scaglia pietre probabilmente non sia senza peccato!
2- Beppe spesso le cose che scrivi sono interessanti e soprattutto stimolanti, e non mi interessa davvero se tu sia sincero al 100%
o sempre coerente con quello che dici visto che comunque solleciti le nostre intelligenze e questo è già tanto in un paese dove chi fa informazione e politica tratta spesso i propri"interlocutori" come fossero dei bambini un po'deficenti, ma a volte trovo che tu sia ,come dire un po' troppo populista, stimolando così solo istinti primari di persone che senza guardarsi dentro sparano nel mucchio; ho sempre trovato sbagliato fare di tutta un'erba un fascio;forse sarò ingenuo, ma prima di buttare in pasto a tutte noi brave persone così "affamate di integrità morale e costantemente indignate" liste di figli, di fratelli, di nipoti ecc. ecc. non sarebbe meglio approfondire caso per caso(perché no?)
Non potrebbe darsi che molti dei su scritti abbiamo dato un regolare concorso o abbiano partecipato ad una regolare selezione meritocratica? se anche uno solo fosse entrato in Rai per meriti personali è forse giusto offenderlo senza possibilità di appello?
Ho 48 anni e sono veramente incazzato e stanco di sentire
gente che pretende da altri, comportamenti che poi mai avrà
nella sua vita...scusate se anch'io ci casco e generalizzo...chiedo scusa a chi è in buona fede. Stefano

stefano Mina 11.09.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viva la rai, quanti Geni Lavorano SOLO per noi....

La vigliaccheria ed il Nepotismo cavalcheranno le vostre lingue zerbinate e gravide di merda.

Ed io che lavoro ancora...
Scommetto che questi alle 17.00 vanno a depilarsi e a farsi le lampade con i soldi del canone e delle pubblicità di "mamma" Rai.

Giorgio Petz 11.09.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Gianfranco Agus è nipote di Gianni Agus l'attore non fratello. E' infatti figlio di un fratello di Gianni. La sostanza non cambia ma occorre precisione.

Cristina De Filippi 11.09.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento


CHI PAGA IL CANONE AI NOSTRI DIPENDENTI NEPOTISTI DOVREBBE ESSERE BANDITO DALL'ITALIA INSIEME A QUEI PIRLA CHE HANNO SOTTOSCRITTO GLI ABBONAMENTI A SKY PER GUARDARE LE PARTITE DI CALCIO!!!

IO NON VOGLIO PIU' ESSERE ITALIANO!!!!!!!!!

Roberto Gandolfi 11.09.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ERRATACORRIGE

Caro BEPPE, leggendo qui e là attraverso le persone che ti scrivono (tantissime ormai, il tuo BLOG come sappiamo è ai primi posti al MONDO) mi chiedo dove sia realmente nascosta tutta questa GENTE, ..dicono di non pagare il CANONE,
di chiedere giustizia,
di sperare in interventi divini,
di essere stufi,
di voler andarsene,
di non guardare la TV,
di LOTTARE contro il potere costituito,
di non votare più per nessuno
..e allora
se così tante COSCIENZE si sono svegliate e sono in tanti quelli che usano la PROPRIA testa,
se veramente sono molti i BUONI e
se davvero esiste l'opinione PUBBLICA,
se ancora oggi l'ITALIA è il paese più bello del mondo,
se è vero che i GENITORI ci hanno trasmesso importanti VALORI, io credo che tutto ciò capita, in fondo ce lo MERITIAMO (e non crediate che a me non sia mai capitato nulla...n.d.s) si, perchè se vero che ognuno è artefice del proprio DESTINO è anche vero che il popolo è padre e figlio dei propri governanti
..RIFLETTETE, io lo faccio spesso.. ieri, per esempio dopo una dura giornata di lavoro per la RAI al sud sono tornato nell'INQUINATA emilia, terra di: motori, COMUNISTI, bagnini, e ricchi...
..mammamia quanti ricchi ci sono in emiliaromagna, e son tutti di SINISTRA..infatti, vanno spesso al mare il week end e quando tornano nessuno di loro riesce a TENERE la destra, strano...da qui la riflessione:

SE LA MAGGIORANZA DEGLI ABITANTI QUESTA NAZIONE NON RIESCE A CONDURRE DEGNAMENTE UN'AUTOMOBILE, (ANCHE CON LA QUARTA CORSIA..) COME POSSIAMO DA LORO PRETENDERE CHE RIESCANO A GUIDARE LO STATO ??

..e non voglio parlare a tutto il PETROLIO che se ne va in FUMO..!

pensare che da bambino avevo una passione smisurata per le AUTO...viva la TV, in fondo quella immerda SOLO le nostre teste.

SCRIVE un regista disoccupato GRAZIE al nepotismo statale e PRIVATO.

GRAZIE BEPPE. SEI L'UNICO

Cris Bianchini 11.09.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro BEPPE, leggendo qui e là attraverso le persone che ti scrivono(tantissime ormai, il tuo BLOG come sappiamo è ai primi posti al MONDO) mi chiedo dove sia realmente nascoste tutta questa GENTE, ..dicono di non pagare il CANONE, di chiedere giustizia, di sperare in interventi divini, di essere stufi, di volere andarsene, di non guardare la TV, di LOTTARE contro il potere costituito, di non votare più per nessuno...e allora se così tante COSCIENZE si sono svegliate e sono in tanti quelli usano la PROPRIA testa, se veramente sono molti i BUONI e se davvero esiste l'opinione PUBBLICA, se ancora oggi l'ITALIA è il paese più bello del mondo, se è vero che i GENITORI ci hanno trasmesso importanti VALORI, io credo che tutto ciò che ci capita, in fondo ce lo MERITIAMO (e non crediate che a me non sia mai capitato nulla...n.d.s) si, perchè se vero che ognuno è artefice del proprio DESTINO è anche vero che, il popolo è padre e figlio dei propri governanti..RIFLETTETE, io lo faccio spesso.. ieri, per esempio dopo una dura giornata di lavoro per la RAI al sud sono tornato nell'INQUINATA emilia, terra di: motori, COMUNISTI, bagnini, e ricchi...mammamia quanti ricchi ci sono in emiliaromagna, e son tutti di SINISTRA..infatti, vanno spesso al mare e quando tornano nessuno di loro riesce a TENERE la destra...da qui la riflessione:

SE LA MAGGIORANZA DEGLI ABITANTI QUESTA NAZIONE NON RIESCE A CONDURRE DEGNAMENTE UN'AUTOMOBILE, COME POSSIAMO DA LORO PRETENDERE CHE RIESCANO A GUIDARE LO STATO

..e non voglio pensare a tutto il petrolio che se ne va in FUMO..!

pensare che da bambino avevo una passione smisurata per le AUTO...viva la TV, in fondo quella immerda SOLO le nostre teste...SCRIVE un regista disoccupato GRAZIE al nepotismo statale e PRIVATO.

GRAZIE BEPPE.

Cris Bianchini 11.09.06 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANDATE SUL SITO DEL PROFESSORE PERCHE' CI VOGLIONO IDEE FORTI PER UN FUTURO SOSTENIBILE!
http://nuoveideeinpolitica.blogspot.com/

Professor Guidi 11.09.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La prima regola di una truffa è che non si può imbrogliare una persona che non vuole qualcosa, se tutto va così è perché in fondo è proprio perché tutti noi vogliamo qualcosa che gli altri sfruttano per ingannarci.
Se noi tutti volessimo veramente una TV pulita l' avremmo, ma tutti noi non vogliamo una TV pulita ma un paio di ore tranquille la sera da passare senza dover pensare a nulla.
La TV ci da quello che vogliamo e rappresenta lo specchio di quello che siamo (siamo tutti insieme, non in singolo). Non esiste la TV spazzatura senza il pubblico spazzatura. La RAI come organo dello stato non dovrebbe semplicemente esistere, ma al suo posto dovrebbero esserci delle regole applicate a tutti. Libero stato in libero mercato senza cartelli, monopoli, o aziende statali o parastatali.

Emanuele D'Agata 11.09.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

SICCOME QUANDO DICO CHE LA LEGALITA' E L'ONESTA' E LA PRIORITA' DI QUESTO PAESE E TUTTI MI GUARDANO COME SE FOSSI UN MARZIANO, O COME UN BAMBINO CHE NON E' ANCORA DIVENTATO ADULTO ..IO ME NE VADO ....EMIGRO. CIAO A TUTTI

DARIO PANEBIANCO 11.09.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot
#################################################

Il 7 Settembre, su un veliero ancorato nel bel mezzo dell'Egeo (come per chi ha qualcosa da nascondere), è avvenuto il misfatto!

Certo, ufficialmente l'incontro è servito per discutere e raggiungere un accordo di massima per la distribuzione dei contenuti di News Corp sulla banda larga di Telecom.

MA IO CREDO CHE L'ACCORDO RAGGIUNTO SIA STATO UN ALTRO....

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER SAPERNE DI PIU'.

Marcello Cerulli 11.09.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento

OK IO STO' ORGANIZZANDO PER IL BRASILE.. CHI VUOLE VENIRE??????

DARIO PANEBIANCO 11.09.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

L'unica soluzione e' quella di andarsene via tutti, emigrare e lasciare il paese in mano a questi parassiti. Le rivoluzioni non si fanno piu' (purtroppo) e non c'e piu' scandalo/malaffare/ingiustizia che sia in grado di svegliare le coscienze narcotizzate da reality show, culi/tette e calciatori unici veri modelli a cui ci si ispira. Non e' un problema di destra, sinistra o centro, e' la cultura che manca; la cultura della legalita', del rispetto per noi stessi e per cio' che condividiamo. Io mi sono rassegnata e me ne sono andata via emigrata in cerca di fortuna(grazie a Dio trovata); vigliacca(?!?!) forse si o forse realista, quando un cancro ha colpito tutti gli organi vitali la fine e' inevitabile....Addio a tutti i figli di, nipoti di, parenti/amici di...SI SALVI CHI PUO'!!!!!

Angela Rossi 11.09.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa deve succedere perche' l'italiano medio scenda in piazza con i ''contro c''...

che paese di pecore ..
ancora tre anni di mutuo e me ne vado da sto paese di :
Leccaculo
Conigli
Ignoranti

ci prende per il culo tutto il mondo...
non vi rendete conto che i politici hanno in mano l'industria e viceversa...

non cambiERA' MAI NULLA...
SE NON LI TIRIAMO GIU'...

TUTTI A PIANGERE SUI BLOG...
POI QUANDO C'E' DA COMBATTERE TUTTI IN CASA....
A GUARDARE IL TELE GIORNALE...

PECORONI...
FA BENE TRONCHETTI AD APROFITTARSENE CON DELLE PECORE COSI' REMISSIVE E SOGGIOGATE...

MA SVEGLIATEVI MANDRIA DI COGLIONI....

paolo kunda 11.09.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se mi è sfuggito o se è sfuggito a Te Beppe: manca Giovanni Minoli marito se non sbaglio della figlia di Bernabei.
Buona giornata
Elisabetta

ELISABETTA PELOSI 11.09.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Sig. MARCO FORMENTINI

Formentini, tu fai parte dei censori o sei solo uno beneficiato da loro? E se provassi a confutare il merito, anzichè la forma? O non ne hai la possibilità e la capacità?
Comunque se sei il Marco Formentini ex sindaco di Milano, ma non credo proprio, passato tranquillamente e allegramente dalla Lega Nord alla Margherita, a te non ho sicuramente niente da dire nè tantomeno da giustificare. Se invece hai scelto il nome che utilizzi come pseudonimo, allora sei anche peggio di chi ne usa uno anonimo perchè metti in mezzo altre persone che non c'entrano niente. Gratta quindi prima la tua rogna prima di denunciare quella degli altri. Se poi il tuo è solo un caso di omonimia, beh, sei doppiamente sfigato!
Riguardati!

taca banda 11.09.06 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto tutti i nomi con interesse, ma sarebbe estremamente interessante conoscere le date di assunzione dei famigliari dei politici, magari per vedere se "hanno esercitato il loro potere quando erano al governo".
Come sempre GRANDE BEPPE
ciao
Luigi Riccio

Tony Riccio 11.09.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Viva chi STUDIA, chi per trovare un posto di lavoro crede ancora che serva una cultura, uno stage, dell'esperienza.

Viva chi crede che se un capo fa il capo è perché in fondo ha dimostrato sul campo di meritare quel posto.

Viva il capitalismo e l' indice di competitività che si basano sulla credenza che chi è più a costruire macchine, dare servizi telefonici, a fare qualcosa dovrebbe essere premiato e chi invece truffa no.

Viva quando i padri credevano che educare volesse dire dare il buon esempio.

Viva chi ancora crede che l'italia sia un paese fondato sul lavoro e non sulla disoccupazione dei 110/e lode, o sulla truffa.

Viva i miliardari italiani che tra calciatori, veline, presentatori, presta nome, bambocci, ladri, e truffatori mediamente hanno un indice di scolarizzazione pari al Sudan.

Viva chi ancora crede che per fare i soldi nella vita serva una laurea.

Emanuele D'Agata 11.09.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento

ma va dai, la rai sta bene, non è filogovernativa e soprattutto è un ente pubblico sano e funzionante.....un po come antenna3 che ora ha ospite fisso moggi.

daniele tersio 11.09.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento

SABATO 9/9/2006: WANNA MARCHI ALLA DIRETTA PER MISS ITALIA?
PAGHIAMO IL CANONE PER DARE IL GETTONE DI PRESENZA A..?

MARIO CAPALDO 11.09.06 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perchè quando avevo mandato il mio curriculum alla RAI non ho avuto alcuna risposta! Devono aver controllato il mio albero genealogico...

Martina Ferrari 11.09.06 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè, il nepotismo è sempre esistito e sempre esisterà (sarà sempre difficile trattare un nipote o un cugino alla stregua di un perfetto sconosciuto), vabbè, la meritocrazia perfetta non esiste (magari quello mi sta più simpatico e/o mi ha "regalato" l'ultimo biglietto introvabile x quel concerto, ecc. ecc.), ma qui si ESAGERA!

Come al solito l'opinione pubblica ne viene (saggiamente) messa allo scuro, i vari governi si guardano bene da emanare leggi anti-nepotismo (e ci mancherebbe!!) e intanto il magna-magna continua, a scapito, oltre che dell'informazione, di quegli ottimi elementi che hanno la malaugurata sfortuna di non essere parente/amico di un "santo in paradiso", e magari x sbarcare il lunario fanno i precari (magari in nero).

E poi i politici si chiedono perchè c'è poco attaccamento allo Stato e si evadono le tasse....

Patrick De Angelis 11.09.06 08:10| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, IERI SERA A QUARRATA SEI STATO STREPITOSO, COME SEMPRE DEVO DIRE, TU E PADRE ZANOTELLI LI AVETE FATTI VERGOGNARE, NON DOVREBBERO PIU' USCIRE DI CASA!
SI, E' VERO, E' COME AI DETTO TU: CI FIDIAMO DI TE!
ORAMAI GLI UOMINI DEGNI DI TALE NOME, NE ESISTONO PIU' POCHI.
Ieri sera alla Marcia per la Giustizia ci ai dato la "pubblicità" di cui avevamo bisogno. GRAZIE, non ti ringrazieremo mai abbastanza, ma di quei "VERGOGNOSI" non ce n'e rimasto neanche uno sul palco con te! VIGLIACCHI!

I sindaci di Montale ed Agliana (PT) non si sono fatti vedere accanto a te, e quella nobilDonna della sindaca di Quarrata (pt) aveva un impegno urgente, due paroline, giusto proprio perche' non poteva fare diversamente. Guardava in continuazione l'orologio, quanta fretta, che dici forse Le scappava..... Forse tu non c'eri, ma alla partenza da Agliana, li abbiamo fatti trovare improvvisamente (2 ore prima non c'era nulla) davanti alla tribuna "del disonore" con 2 grandi striscioni appesi proprio alla facciata della parrocchia, pensa che VERGOGNA difronte a quegli ospiti illustri dovere spiegare cosa vuol dire "MORIRE A NORMA DI LEGGE". E proprio uno degli ospiti illustri, li a bacchettati, riguardo agli INCENERITORI, pensa proprio l'ì, con i loro bei tricolori che gli attraversavano il petto.
PENSA CHE VERGOGNA!
Cosa......? Come dici? Sono individui che non conoscono la vergogna?
Bè, certo a pensarci bene, credo che tu abbia ragione un'altra volta!
Comunque ti ringrazio ancora, per quello che fai, quando ai detto che ...una volta facevo il comico.... ho pensato che LORO sono dei BUFFONI, ma purtroppo non fanno per niente ridere!

Rocchetti Patrizia Annita 10.09.06 23:36| 
 |
Rispondi al commento

francamente non capisco dove sia lo scandalo. in ogni società o ministero, il politico di turno, di destra e sinistra, ha sempre messo il proprio protetto.. qual'è l'antidoto?

raimondo collia Commentatore in marcia al V2day 10.09.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

---- REPLAY ----

Visto che si parla di Rai, poniamo un quesito.
Il canone televisivo non è un canone televisivo.
Quando acquisto l’apparecchio non acquisto i programmi ma un mobile.
La chiave di lettura andrebbe rivisitata.
La rai paga allo stato una cifra fissa per la concessione dell’utilizzo dell’etere.
Tutte le emittenti la pagano. Fissa. A prescindere dall’entità dei canoni contrattuali, quelle che lo pretendono. Tant’è che spesso ci si chiede perché tanta differenza con mediaset, per esempio.
Se telbbuubbobbanbba venisse a bussare alla mia porta chiederei cosa ha da offrirmi.
Questo? No grazie, te lo tieni.
Al fisco ovviamente non può e non deve interessare quanto e come io pagherei telebbubbu, ma dovrebbe solo tassare gli utili di telebbubbu
A questo punto la rai mi chiede un canone, questo si può chiamare tale, in virtù dei suoi servigi.
Li voglio? No. Devi fare propaganda: allora è già qualcosa che non te li chiedo io, i soldi.
Quindi la famosa quota è una questione tra me e la rai. Punto.
E fin qui non fa una piega.
Però si è investito le corti per avere un parere favorevole.
Lontano dalla logica, ma la legge è legge, si giustifica il cosiddetto canone, con lessico assai ambiguo, come una necessità derivante dal fatto che il compito della tv pubblica è sostanzialmente istruttivo e socialmente utile.
Bene, al cavaliere gliele ha regalate Bettino, fino a prova contraria persona giuridicamente poco pulita. Fatti. I non protetti negli anni 80 hanno chiuso.
Il troiaio che passa sulla rai è sotto gli occhi di tutti. Vi vedo assai incazzati. Non fate maggioranza legale, ma voce di popolo voce diddio. Perché allora i principi del foro invece di torcersi le budella per la rai non indicano la via giusta per opporsi? La vedo dura.

Manno Svegliato 10.09.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento

IL FINOCCHIO D'ORO.

Prendete uno degli ultimi numeri del settimanale "CHI".
C'e' un servizio sul nostro caro ministro "soubrette" PeGoraro Scarso.
Sembra una velina.Fisico palestrato e atteggiamenti da star televisiva.
La foto sotto la doccia che lo ritrae cantando e' veramente il top del reportage.
Ma non dovevano tenere un basso profilo con la stampa?
Ma puo'un Ministro atteggiarsi da "LAVANDA OSIRIS"?
Se ha questi pruriti, non sarebbe meglio che andasse..a Casablanca?!..zac!..un bel
taglio e va a fare concorrenza alla Lussuria!
Non ho niente contro i gay, ma ho molto contro certi "personaggi" politici.
Questo, il Ministro, usa elicotteri di stato per liberare quaglie a destra e sinistra.
Capisco la sua particolare attrazione per i volatili, ma quanto "ce costa sta gente"
che non risolve, ma anzi ci crea non risolvendo un bel sacco di problemi?

marco silvestri 10.09.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

praticamente è un'azienda a conduzione famigliare !!!!come nella migliore tradizione italiana! peccato che questa non funziona!
Che schifo!!!

sergio chiaravalli 10.09.06 20:55| 
 |
Rispondi al commento

NO COMMENT!
qualcuno l'ha già scritto ma non riesco ad esimermi dal farlo anche io

alessandro ravera 10.09.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Visti i risultati e lo sperpero del denaro dei contribuenti, mi domando se ha ancora senso la televisione pubblica.
Non sopporto il tg Regione Campania che loda e magnifica l'operato di Bassolino e della Iervolino tutti i giorni dell'anno.
Basta!!!
Non è corretto illudere i cittadini che in Campania esista da parte delle autorità un efficienza "Svizzera" e pretendere un canone per sentirsi dire quattro caxxate.
Aboliamo il servizio pubblico, i giornalisti non saranno più servi dei politici, lo saranno di un editore, ma almeno possiamo scegliere se pagare o meno.

gianni liberto 10.09.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

ZIGOLO.NET

:-)

Maurizio Caudana Commentatore in marcia al V2day 10.09.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

TOPIC
F
F #################################################
In questi giorni ho avuto l'ennesima conferma!

E' proprio vero che con Silvio Berlusconi devi stare attento ad esprimere le proprie opinioni!

CON SILVIO LA LIBERTA' MUORE....
#################################################
clicca sul mio nome per saperne di più.

Marco Di Santo 10.09.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma quello che mi da ancora più fastidio o per meglio dire rabbia, è che tutti i nostri cari esponenti politici del centro sinistra ignorano volutamente e non hanno il coraggio di far cambiare nulla di questo stato di cose e della politicizzazione della RAI per la quale io,FESSO che non sono altro, ho sempre pagato il canone.

ncola gatto 10.09.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP

DISDETTA IL CANONE RAI, SI PUO'
SENZA DIRE IL FALSO, CONTINUANDO
A VEDERE LA TELEVISIONE E SENZA
AVERE PAURA DEL CONTROLLO.
VAI WWW.MABONLINE.ORG


che le cose stanno in questo modo si sa benissimo .... come si sa che non cambieranno mai. Devono tutti morire ... l'unika arma che abbiamo è quella che dioce Grillo: bisogna spegnere la Televione, solo così li possiamo mandare a casa.

Mauro Masala 10.09.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

un consiglio, semplicissimo per far finire questo schifo......spegnete la tv! anzi buttatela così non avrete il problema del canone!

francesco vicinanza 10.09.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Interessante ricerca. Sarebbe interessante pubblicare anche una lista delle parentele nelle università italiane. Proporrei anche uno studio approfondito sulla genetica dei professori universitari. Si potrebbe individuare il gene responsabile per la carriera universitaria, visto che i professori hanno inspiegabilmente mogli ricercatrici, figli ricercatori, nonchè nipoti, fratelli, ecc. in ascesa tanto più rapida quanto più vicina è la parentela all'elemento più rappresentativo della famiglia.
Probabilmente in molti campi si riscontra questo "fenomeno", ma il livello raggiunto nelle università italiane rasenta il nauseabondo.
Distinti saluti.

Antonella Guadalupi 10.09.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Beppe Grillo e all'On. Antonio Di Pietro (difensori di noi cittadini)
Da un ragazzo di 18 anni che aspira a diventare magistrato.

Così anche questo governo, come i precedenti, sta cercando di influenzare la RAI.
Se è questa la politica dell'alternanza,ne sono rimasto altamente deluso. Sono cresciuto in una famiglia di sinistra, che mi ha trasmesso grandi valori, e devo purtroppo dire che questo governo di sinistra non ha nulla (a parte il nome della coalizione, creato appositamente per l'elettorato progressista). Dove sono la politica sociale e la libertà d'informazione?
Sono rimaste sulla carta dei programmi elettorali! (come daltronde è sempre stato).
Noi veri patrioti del progressismo e del riformismo, non possiamo tollerare questa situazione! Centrodestra e Centrosinistra, utilizzano gli stessi indecorosi metodi per ottenere il controllo della pubblica informazione. Così facendo, calpestando i diritti dei cittadini e la pluralità dell'informazione.
I nostri politici, tranne l'On. Di Pietro, ( che rimpiango di non aver votato)sembrano dimenticare un'aspetto fondamentale della questione RAI: siamo Noi cittadini, utenti del servizio statale, a pagare il canone che permette il funzionamento dei canali in questione.
Credo che sarebbe nostro diritto, visto che paghiamo,eleggere l'intero consiglio d'amministrazione ( attraverso internet o tramite posta con francobollo prepagato). Ci vogliono tecnici,persone competenti in materia(laurea in comunicazione)non facinorosi politici che si alternano con i vari governi.
Questa si ch'è Democrazia diretta!
NOTA: chi non paga il canone perde il diritto di voto.

Si prega un commento da parte dei destinatari

Christyan Lucchiari 10.09.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa sconvolgente è che...non c'è puzza di cambiamento, anzi....

Roberto Scattone 10.09.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI CANONE RAI: disdettate e non pagate.
Le affermazioni di Antonio De Franco sono vere, giuste e corrispondono a verità.
Tutti coloro che procedono a fare la disdetta non pagano più pur usando tranquillamente il televisore e senza doverlo nascondere.
---
La cosa è molto semplice: con la disdetta la prova del possesso del televisore la deve dare la RAI. MA TALE PROVA E' GIURIDICAMENTE E MATERIALMENTE IMPOSSIBILE POICHE' NON SI PUO' PROVARE IL POSSESSO DI UN BENE MOBILE FUNGIBILE (PROVA TU SE SEI BRAVO!!!).
IO HO FATTO COME DICE DE FRANCO ED E' DA SEI ANNI CHE NON PAGO PIU'. DUE ANNI FA E' VENUTO IL CONTROLLO DELL'ADDETTO RAI GLI HO OFFERTO UN CAFFE' E COME E' VENUTO, SE NE ANDATO.
ORA FACCIO LE DISDETTE ANCHE A TANTI ALTRI E SONO 1500 LE PERSONE CHE IN CITTA' (TRINITAPOLI - FG) NON PAGANO PIU' TRANQUILLAMENTE.
----
De Franco ha ragione: il canone RAI si paga solo perchè ci si autodenuncia. Fate, quindi, la disdetta e non pagate.
Per scaricare i moduli:
www.mabonline.org/canonerai.php

Lo Conte Maurizio 10.09.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

la trasmissione odierna di "Quelli che..." di Simona Ventura aveva tra gli ospiti i coniugi Mastella in diretta da Ceppaloni.

Il nostro Ministro della "GIUSTIZIA" e' intervenuto senza imbarazzo sulle nomine RAI.

Ha ricordato con soddisfazione la sua assunzione in Rai come giornalista, con personale raccomandazione di Ciriaco de Mita.

Ha detto inoltre che la Rai e' un'azienda speciale ed ha regole speciali. Gli editori di riferimento sono il Governo ed il Parlamento. Pertanto le nomine non possono che essere concordate tra questi soggetti.Fatti salvi i criteri ovviamente di "professionalita' e competenza". Non si puo' realisticamente chiedere che la rai funzioni in altro modo.

Detto in altro modo: non si scappa dalla lottizzazione dei partiti e dalla loro predominanza in Rai. E chi non e' allineato e' fuori dall'azienda.

Questo e' il nostro Ministro della GIUSTIZIA nel 2006, quello che dovrebbe garantire i diritti sanciti dalla costituzione, e che si fa invece paladino dell'iniquo status quo.

damiano baroncelli Commentatore in marcia al V2day 10.09.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento

LA RAI E' UNA VANDEA FEUDALE.
Il Canone RAI è una tassa sulla autodelazione. Infatti tranne nel caso che Ti autodenunci la RAI è impossibilitata a provare il possesso del televisore; una tassa feudale come il "focatico".
E' una imposizione fasulla basata solo sull'abitudine di chi l'ha sempre pagata (senza sapere il perché)e sul malinteso senso della onestà degli italioti che pensano che a togliersi i fastidi pagando si ha tranquilla la vita!
Una tassa così congegnata è appropriato ad una azienda ove si viene ammessi per diritto di sangue e di nascita proprio come negli ordinamenti feudali.
----------
CIO' PREMESSO IL CANONE RAI SI PUO ' NON PAGARE SENZA AVERE FASTIDI CON L'ESATTORIA.
FATE LA DISDETTA (NON QUELLA CONSIGLIATA PER BLOCCARVI DALLA STESSA RAI) MA QUELLA CHE TROVATE GRATUITAMENTE SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
IL CANONE RAI - TASSA DI POSSESSO IN REALTA' - NIN DEVE ESSERE PAGATA E FINIRETE DI NON PAGARE TRANQUILLAMENTE SENZA PROBLEMI.
Antonio De Franco 349.3567940


Posso dirti una cosa?.....Ma lo sai che non riesco ad essere meravigliato??
Ma dopo tutto quello che abbiamo visto e vissuto finora da almeno cinquant'anni a questa parte (Ustica, Italicus, Gelli, P.za Fontana .......ecc.) ci dovremmo meravigliare degli "imbucati" in RAI?? Qui ci vuole un cataclisma per ricominciare.
Ma.. secondo te i vari governanti che si sono succeduti finora non le sanno queste cose??
E se non le sapessero basterebbe leggere i tuoi blog, Ma pensi che gli interessi qualcosa??
Io alle mie figlie gli dico da tempo di andare via di qui...ma lontano. E spero mi ascoltino.
.......Neanche il gusto di scandalizzarmi.
Roba da matti!!

Roberto Tranquilli 10.09.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

IL FINOCCHIO D'ORO.

Prendete uno degli ultimi numeri del settimanale "CHI".
C'e' un servizio sul nostro caro ministro "soubrette" PeGoraro Scarso.
Sembra una velina.Fisico palestrato e atteggiamenti da star televisiva.
La foto sotto la doccia che lo ritrae cantando e' veramente il top del reportage.
Ma non dovevano tenere un basso profilo con la stampa?
Ma puo'un Ministro atteggiarsi da "LAVANDA OSIRIS"?
Se ha questi pruriti, non sarebbe meglio che andasse..a Casablanca?!..zac!..un bel
taglio e va a fare concorrenza alla Lussuria!
Non ho niente contro i gay, ma ho molto contro certi "personaggi" politici.
Questo, il Ministro, usa elicotteri di stato per liberare quaglie a destra e sinistra.
Capisco la sua particolare attrazione per i volatili, ma quanto "ce costa sta gente"
che non risolve, ma anzi ci crea non risolvendo un bel sacco di problemi?

marco silvestri 10.09.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

OT
*************************************************
Domani a Ground Zero avrà luogo un MEGA SPOT ELETTORALE in vista delle elezioni di novembre!

DOMANI SARA' UN BUON GIORNO PER GIOCARE CON I SENTIMENTI DELLE PERSONE!
*************************************************
Clicca sul mio nome per il post!

Marcello Cerulli 10.09.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

........che dire "Licio Gelli Santo Subito"......

Graziano Lorenzi 10.09.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

ha veramete ragione mia figlia ad essere disgustata e avvilita!!!! purtroppo i suoi genitori sono due onesti operai che hanno lavorato tutta la vita per lei!!! permettendole di conseguire a 27 anni la bellezza di due lauree con 110 e lode, ma questo non è sufficente!! i qualsiasi ambito si presenti, concorsi... ecc... ci sono sempre figli che sicuramente valgono meno nel merito ma hanno i genitori che contano di più!!!! il tuo articolo non ha bisogno di commenti, ciao


mamma mia!!! In generale sono cose che si sanno ma fà davvero molta impressione vederle scritte..
Questa è la Rai, e come la rai sarebbe interessante vedere dentro le Poste Italiane..
Ho l'impressione che sia anche peggio!
Non sono d'accordo con il signor Franco Porta che dice: "Sicuramente se babbo è giornalista, è più facile che i figli facciano il giornalista che l'imbianchino ecc.."
Puo essere vero in parte, ma la cosa sbagliata e davvero irritante (specie per chi è in cerca di occupazione)è che il figlio del giornalista sia privilegiato nei confronti di chi non ha la stessa professione in famiglia... e il principio dell'imparzialità lo buttiamo al cesso?
Espongo il mio caso: invio un curriculum a mano alle poste di Cagliari e mi viene detto che è necessario spedirlo a Roma perchè è da lì che partono le selezioni..
Vengo poi a sapere (il mondo è sempre piccolo) che se sei figlio di dipendente vieni selezionato subito o almeno con molta più facilità...
Il problema non è cambiare i governi ma la mentalità di una grossa fetta dei nostri dipendenti pubblici partendo dai vertici fino all'ultimo impiegato..
un saluto a tutti
Paolo

paolo pirelli 10.09.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Non so se ridere o piangere. Che alla Rai esistesse il nepotismo non è che sia una novità. Io sono un collaboratore Rai, mi fanno sporadicamente qualche striminzito contratto per programmi radiofonici, e la cosa che mi fa più ridere è questa: mi fanno firmare diecimila fogli in cui dichiaro di non avere parenti stretti, o lontani, che già lavorano in Rai. Alla mia domanda: perché tutte queste firme?, mi rispondono "per evitare favoritismi". Cioè, questo vuol dire che se io avessi un lontano cugino che magari neanche conosco, che lavora per la Rai, loro si guarderebbero bene dal farmi il contratto perché altrimenti va a finire che si pensa che sono stato ingiustamente aiutato. Ma io dico: ci credono anche loro quando dicono queste solenni corbellerie?
Fabio Capecelatro

Fabio Capecelatro 10.09.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'un'argomento che probabilmente non c'entra nulla,ma sono davvero all'estremo delle forze, non ce la faccio piu'.
Il giorno 8 agosto alle 19 circa il signor latrina nunzio brilla residente a melito di napoli con separazione dalla moglie rita capobianco (non sono separati è solo un modo per evitare polizia e svariati ufficiali giudiziari) dopo aver appurato che io con una pagina blog denunciavo tutte le sue truffe assicurative e le sue vigliaccherie veniva in casa mia aggredendomi,voleva costringermi a non dire il vero, uno è vero che ha fatto truffe cominciando dalla bayerische finendo all'assitalia, ha contraffatto assegni e documenti, mi ha dato delle sberle per ritirare cio'che ho detto, ma non lo ritiro,in piu'ci si è messa la moglie che ha arrecato danno a cose personali,c'erano vicini che ci separavano e non'ho potuto difendermi,giuro l'avrei accoltellato se non mi avessero mantenuta, ha minacciato me e mio marito.
Una volta perchè mio marito ha contestato una sua opinione il signore sopra nominato gli ha fatto rubare l'auto, circa 6 anni fa fece la stessa azione; mi ha diffamata scrivendo cose non vere su alcune persone.
Io ho in casa un disabile ho perso entrambi i genitori,ho 30 anni, lavoro saltuariamente e non penso di aver nè la voglia nè la forza di combattere con questo essere vigliacco.Va vantandosi di aver picchiato una donna, ma questa donna l'avrebbe ammazzato se non fosse stata mantenuta stretta, a lui e alla sua degna signora.
Sono andata a sporgere denuncia i carabinieri mi hanno riferito che ci vogliono 2 testimoni, io i testimoni li ho, ma qua vige l'omertà, che schifo.La parola di una persona onesta è messa a confronto di un parassita delinquente vigliacco.
Se ci fosse un poliziotto o un tutore della legge che puo'aiutarmi lo faccia la prego.
Io non'ho paura per me ma per le persone a me piu'care, potrebbero esserci ritorsioni da parte di nunzio brilla.

anna crisantemo 10.09.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno tolto tutto ma un po di cose le possiamo fare.
1) non accendete piu' la TV
2) non seguite le gesta di questi VIP (mi fa schifo solo scrivere questa sigla) su rotocalchi e roba del genere. Questi esseri eticamente sub-umani non meritano il vostro interesse.
3) non votate alle prossime elezioni. di sinistra o di destra pari sono. Che si rendano conto che ce ne siamo accorti perche' non siamo cretini
4) se 1,2,3 non bastano, emigriamo.

senza speranza 10.09.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E io invece sono qui a farmi la gavetta, per non arrivare mai. Son soddisfazioni!!!

Andrea Oleandri 10.09.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

DALLA LETTURA DEL POST E' FACILE INTUIRE CHE:
"il conflitto di interessi non riguarda solo mediaset, riguarda l'italia intera, riguarda amministratori comunali che dichiarano edificabili i propri terreni e non quelli degli degli altri, riguarda assessori che concedono a se stessi i permessi a costruire in luoghi dove non si dovrebbe eccetera eccetera...

CI AGGIUNGEREI TUTTA LA CLASSE L'INVETERATA CLASSE POLITICA AGIATA..... CHE ATTRAVERSO LE CARICHE PUBBICHE FAVORISCONO ELEZIONI E ASSUNZIONI DAPPERTUTTO DEI LORO FAMIGLIARI MOGLIE FIGLI E NIPOTI DALLE SCUOLE AGLI OSPEDALI, NELLA BUROCRAZIA DEGLI ENTI PUBBLICI SINO ALLA RAI....
E SI BADI NON NELLA CARRIERA ESECUTIVA.....DOVE IL LAVORO STA DIVENTANTO SEMPRE PIù PRECARIO PER I POVERI CRISTI, MA IN QUELLA DIRIGENZIALE DOTATA DI MOLTI PRIVILEGI E PREBENDE.....

FACCIO UN ESEMPIO DI DUE RAPPRESENTANTI DEI DUE SCHIERAMENTI: LA FAMIGLIA BUTTIGLIONE DAL DIREZIONE DELLA RAI....AL PARLAMENTO E GOVERNO...
LA FAMIGLIA MASTELLA, DALLA GUIDA REGIONALE AL PARLAMENTO E GOVERNO.... E COSI VIA A QUANTO ASSERISCI NEL TUO POST

HO LA VAGA IMPRESSIONE CHE COSTORO IL PENSIERO DANTESCO VENGA LETTO AL CONTRARIO:
A VIVERE COME BRUTI NON A SEGUIR VIRTUDE E CONOSCENZA.....


UN CARO SALUTO


Postato da: BARTOLOMEO DI TORITTO

BARTOLOMEO DI TORITTO 10.09.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic
#################################################

E' proprio vero che con Silvio Berlusconi devi stare attento ad esprimere le proprie opinioni!

Ma che male c'è a dire: "Basta, il Cavaliere è ora che getti la spugna. E l’opposizione deve darsi un’altra guida perché non vogliamo vivere e morire da berlusconiani"?

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER LEGGERE IL POST.

Marco Di Santo 10.09.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento

------ C O N V E R S I O N E ------
Anche se la religione è l’oppio dei popoli.
Anche se il potere è sulla punta della canna di un fucile.
Anche se la rivoluzione non è un pranzo di gala.
Anche se una risata vi seppellirà…
….mi ravvedo!!!
DIO ti supplico se ci sei, e se non ci sei t’invento:
Stanotte fammi una TAV per l’esodo dei leghisti.
Fai rovesciare un candelabro vicino una tenda in un qualsiasi posto di culto a tua scelta.
E soprattutto illumina questa notte bianca romana con una tempesta di fulmini, un uragano di acque inaccessibili financo all’arca di Noé (è esistito?).
Incenerisci questo popolo bue e forcaiolo e sfruttatore.
Lascia ancora una diretta in mano a rai, mediaset, sky e compari, per poter vedere evaporare nell’aere tutti i giornalai-isti e i politici tronfi per il grande regalo che pretendono fare a questa città in mano ai lanzichenecchi, divenuta ormai una discarica da dove viene contemplata dai loro attici, come Nerone.
P.S. Salva casetta mia, famiglia mia, gatto mio, cane mio. Qualche amico sincero.
Dei bottegai fanne quel che vuoi.
- Roma immortale dell’immortalità de’ li mortacci tua… -
- (Vittorio Caprioli : Le voci bianche)
Ari P.S. Ogni maledizione si rivolga contro chi la manda.
Ancora grazie, DIO
----------------------

...ROMA:NOTTE BIANCA,2 MLN E MEZZO CONTRO NUVOLE SOLITUDINE
(AGI) - Roma, 10 set. - Suoni, colori, danze, fuochi d'artificio, arte, cultura. E tanta, tantissima gente, un fiume pacifico di due milioni e mezzo di persone che ha invaso Roma, l'ha vissuta, l'ha respirata fino all'alba...

---------------------------

Di nuovo ateo: Dio non esiste... sigh!!!

Manno Svegliato 10.09.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Mio dio, si salvi chi può.Io speriamo che me la cavooooooo

pinna marinella 10.09.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

SONO MOLTO SCONTENTA DI QUESTO GOVERNO, MOLTE COSE CHE AVEVANO PROMESSO DI FARE NN SONO STATE FATTE, TIPO IL RISOLVERE IL CONFLITTO DI INTERESSE, TIPO IL RITIRO DEI SOLFATI ITALIANI DALL AFGHANISTAN, ECC. E STATA TUTTA UNA PRESA IN GIRO, ORMAI NN ESISTE PIU' DESTRA E SINISTRA, SONO PRATICAMENTE LA STESSA COSA E FANNO LE STESSE COSE, UNA PENA, PER GLI ELETTORI! tUTTO QUESTO PORTERA' SECONDO ME A REAZIONI DA PARTE DELLA GENTE MOLTO ALLARMANTI E CREDO CHE SIA ARRIVATO IL MOMENTO;
ENRICHETTA

ENRICHETTA BARBONI 10.09.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egr. sig. GRILLO,
non sono d'accordo con Lei sulle persone che lavorano in Rai e che sono fratelli, sorelle, parenti, amici ecc.
Sicuramente se babbo è giornalista, è più facile che i figli facciano il giornalista che l'imbianchino ecc.
Il problema è diverso, deve valere la professionalità e non devono abbondare le persone che fanno poco o nulla .
Faccio un esempio, il GR1 che ascolto ogni 1/2 dì è condotto da oltre 15 persone ( così gli elencano !!) francamente mi sembrano troppe per fare un Giornale Radio che prende notizie per l'80% dall' ANSA.
Purtroppo da noi c'è il vezzo ma chi se ne frega per cui ...
Grazie e cortdiali saluti
Franco


Maledetti, non c'è più niente da fare, ci vuole un nuovo Giudizio Universale.

Lionello Ceniccola 10.09.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che manca Muccino, quello che fa il regista, perchè il suo primo film è stato prodotto dalla Rai e suo padre guarda caso lavorava in Rai, ma nessuno si è mai occupato di questa "coincidenza" che ha improvvisamente ha portato questo pseudo-regista dal nulla a prodursi il suo film di debutto coi soldi pubblici.

Antonio Mori 10.09.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

MIO PADRE EX OPERAIO..IO NUOVO DISOCCUPATO
ALMENO VORREI CHE COME GLI ALTRI "EREDITINO" POSTI DI ELITE IO EREDITASSI UN UMILE MA INDISPENSABILE LAVORO DA OPERAIO...
NEMMENO QUESTO

CARLO DEVIATO 10.09.06 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, dopo il servizio choc sui lavoratori clandestini per la raccolta di pomodori pubblicato sull'Espresso mi aspettavo più risonanza sugli altri giornalik e quotidiani. Nulla...! Le persone spariscono chissà come, vengono vergognosamente sfruttate (e qui si spiega il business dei clandestini) e non succede nulla. Tutti hanno capito cosa c'è dietro questi continui arrivi, il mercato degli schiavi anche e soprattutto per le asociazioni a delinquere. Sembra di vivere in un nuovo Medioevo, con le tremende armi di cui ci ha dotato il cosiddetto progresso. A volte viene la depressione. Siamo sicuri di vivere nella civiltà?

roberta ratti 10.09.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Sottovoce soap di raiuno i protagonisti sono tutti parenti amici e vicini di casa di personaggi politici e di don agostino saccà, e gli attori veri stanno a casa.
povera Italia

gianni fed 10.09.06 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Neanche la GENESI del Vecchio Testamento, ha potuto tanto........

Italia Vivacqua 10.09.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei giornalisti citati è Tommaso Ricci, genero di Rocco Buttiglione. Assunto dalla sera alla mattina, senza neanche un giorno di precariato, è addirittura caporedattore della Cultura al Tg2. Penso abbia letto pochi libri in vita sua. Non va alle riunioni - che segue dalla piscina - non sa cosa va in onda nelle rucriche e nei telegiornali che dovrebbe seguire, in compenso ce l'ha con "quei maiali di Borrelli e del pool di Milano", "con i comunisti tutti" e intanto si fa mandare (a casa! non in redazione) i "regali" da chi promuove (libri, dvd, cd, biglietti gratis a cinema, concerti, teatri...). Non è uno scandalo questo?

vito viti 10.09.06 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Con tutte queste parentele e incroci ci sarebbe da augurargli una malattia genetica...

Francesco Serci 10.09.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Hai dimenticato Antonia De Mita ( figlia del più famoso Ciriaco? ) che , come "giornalista" da Venezia cinema effettua collegamenti e corrispondenze per "Uno Mattina"...Un caso di omonimia?

Maurizio Zenga 10.09.06 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica o Monarchia?

Giancesare Moro 10.09.06 04:26| 
 |
Rispondi al commento

E nell'ambiente dello spettacolo allora? L'elenco sarebbe ancora più lungo.

stefano bindinelli 10.09.06 03:37| 
 |
Rispondi al commento

Cambia qualcosa se lo sono?

carla rossi 10.09.06 03:03| 
 |
Rispondi al commento

Europa 7
Nel luglio 1999, Francesco di Stefano, dopo aver messo da parte i soldi derivati dalla precedente attività di syndication (12 miliardi di lire), decide di partecipare ad una gara pubblica per l' assegnazione delle frequenze televisive nazionali (in totale 11: 3 per la RAI e 8 per i gruppi privati) con richiesta di 2 reti televisive: Europa 7 e 7 plus. Riesce a vincere una concessione per Europa 7, al posto di Rete 4, il quale perde il diritto di trasmettere. La commissione ministeriale della gara nega la richiesta per 7 plus, ma Francesco di Stefano fa ricorso al Consiglio di Stato, il quale ordina al ministero di dare anche una seconda concessione.

Nel fratempo, Europa 7 si prepara per inziare le nuove trasmissioni entro il 31 dicembre 1999 come prevede la licenza: il piano prevede 700 assunzioni, uno centro di produzione a Roma di 20000 mq composto da altri 8 studios all'avanguardia, e un imprtante library di programmi (nella graduatoria Europa 7 è prima in programmazione).

In ogni caso, fino ad oggi, Europa 7 non riuscirà mai a trasmettere; il ministero contravvenendo al risultato della gara pubblica non concede le frequenze, e con una autorizzazione ministeriale del 1999 (non prevista da nessuna legge) permette la prosecuzione delle trasmissioni analogiche a Rete 4, che in base alla gare pubblica non ne aveva diritto; occorre ricordare che il sistema di trasmissione delle tv analogiche permette in Italia solo 11 reti nazionali, di cui le 3 reti RAI. Comincia da parte della società di Europa 7 una serie di rincorsi al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del Lazio), al Consiglio di Stato e alla Corte Costituzionale.
Nel novembre 2002, interviene la Corte Costituzionale, la quale con la sentenza 466/2002, decide (come nel 1994) che nessun privato può possedere più di 2 frequenze televisive e le reti eccedenti, in questo caso Rete 4 (e Telepiù nero), devono cessare la trasmissione in via analogica terrestre....

cris benelli 10.09.06 02:18| 
 |
Rispondi al commento

....La Corte, inoltre, fissa un limite improrogabile entro il 31 dicembre 2003, e così dal 2004 le frequenze occupate da Rete 4 (che deve migrare sul satellite) devono andare ad Europa 7.

Nel estate del 2003, il ministro delle communicazioni Maurizio Gasparri presenta un disegno di legge per il riordino del sistema radiotelevisivo italiano e l'introduzione della trasmissione digitale terrestre. La legge (nota come legge Gasparri) verrà approvata dal Parlamento il dicembre 2003, la quale permette a Rete 4 di continuare a trasmettere in via analogica terrestre in netto e palese contrasto con la sentenza della Corte Costituzionale.

Successivamente, il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, rifiuta di firmare la legge come incostituzionale e la rinvia alle camere. Così, per poter garantire a Rete 4 di continuare a trasmettere via etere, il 24 dicembre 2003 il governo Berlusconi vara un decreto legge (noto come decreto "salva Rete 4"). La legge Gasparri si approva definitivamente nell'aprile 2004, anch'essa senza prendere in considerazione la sentenza 466/2002 della Corte Costituzionale.

Nel luglio 2005, il Consiglio di Stato, dopo il ricorso di Europa 7, ha chiesto alla Corte di Giustizia Europea di rispondere a 10 quesiti, dove si mettono in discussione le leggi italiane in materia di televisioni ed è in ballo una richiesta sempre da parte di Europa 7 per risarcimento danni da parte dello Stato di 3 miliardi di euro per la mancata attività televisiva.

cris benelli 10.09.06 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ,
parla di Di Stefano ed Europa 7 che sta storia e' gravissima e nessuno ne parla.
Gli negano cioì' che gli spetta per legge e cioe' che rete 4 deve andare sul satellite e Europa 7 nell'etere.

cris benelli 10.09.06 02:09| 
 |
Rispondi al commento

C'ho gli arretrati.

Eravamo ai principi del foro.

Siccome non c’era spazio, proseguo.

Gli avvocati di Roma, quatti quatti per anni vincevano i ricorsi per le multe per la sosta sulle strisce blu, in quartiere Prati, perché la STA ( PalombellaRutella), sfruttava illegalmente le aree vino agli incroci, dove è notoriamente proibito fermarsi, figurati parcheggiare.
Naturalmente se ne guardavano bene dal pubblicizzarlo. Poi scoperchiata la pentola il comune gli ha allargato tutti o quasi i marciapiedi agli incroci. Ora anche in periferia. Invece di far rispettare il codice della strada si mettono i paletti.
E così è finita la pacchia.
Morale della favola, in questo paese, come in tutti i paesi occidentalizzati, civilizzati e democratici, con solide radici giudaico-cristiane, si è fuori o dentro la legalità per forme di cavilli. Le leggi non si scrivono in piazza, ma nei sotterranei, prima si passa molto tempo a creare le vie di fuga per i partecipanti al banchetto, poi si divulgano.
Alla lista di giusta proscrizione della rai provate ad aggiungere la lista dei legislatori pro RAIMEDIASET, e avrete un elenco interminabile di giuristi.
Attenzione, loro il canone lo pagano.
Non mi faccio mettere le ganasce all’auto se devo scappare per una rapina.

Ecco perché la vedo dura.


Manno Svegliato 09.09.06 23:06 | Rispondi al commento |


RIBBELLIAMOCI !!!!!!!!!!!!

Folla Plaudente 10.09.06 02:08| 
 |
Rispondi al commento

beppe dobbiamo cambiare sto mondo.ce la possiamo fare.ma è così anche nelle altre tv di stato che tu sappia?

Fabio Alias 10.09.06 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Stavo pensando che, forse, anche loro hanno diritto a un lavoro. Non facciamo gli ipocriti! Se avessimo la possibilità non daremo anche noi un lavoro ai nostri parenti stretti? L'ingiustizia nasce dal fatto che anche in questo caso mancano le regole ma, soprattutto, il controllo affinchè si giochi pulito: senza privilegiare nessuno. Nessuno ha mai denunciato ufficialmente questa situazione? Alla magistratura intendo.

Mario Tegas 10.09.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA !

Max Lanzani 10.09.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Guarda guarda che ho recuperato, pure questo era sparito, ah, manine di forbice!!!.

Sta storia mi ricorda Fazio. Mi sa che Draghi sarà pure peggio, visto che è già innominabile.
----------------------------------------------
Salvatore Ricciardi 09.09.06 15:51 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

... nel frattempo il codazzo di Draghi teneva a bada le folle, lo proteggeva dai terroristi, lo proteggeva dai comunisti, lo proteggeva dai fascisti, lo proteggeva dai democristi, gli apriva la porta, gli chiudeva la porta, gli portava l'auto, gli portava le veline (scritte) alle TV, gli faceva quà e gli faceva là... a spese nostre.

Hai fatto il conto di quanti erano?

Dei 24000 Baccini ne promosse a ruolo 9000 solo qualche ora dopo diventato ministro (non è una czta) ma nessuno, laici compresi, si oppose.

Gira e rigira, la MRD più la smucini e più puzza: non si salva nessuno.

Manno Svegliato 09.09.06 16:25 |

Chiudi discussione
-------------------------------------------

Scusa, manine di forbice, ma dava tanto fastidio questa?
C'ho pure l'altre, comunque.

Manno Svegliato 09.09.06 23:35| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe se con tutta la tua buona volanta' accet..eccet..non si a far capire a quella parte di italiani ancora nel nella fase prematura della menopausa........cervicale...mi sembra ancora prematuro ,..il nascituro futuro.

danilo tramonte 09.09.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, vai a vedere pure la voce
ALITALIA, FERROVIE STATO, POSTE, BANCHE, ASSICURAZIONI, ENTI TERRITORIALI (Comuni e Province), NOTAI, FARMACISTI, MAGISTRATI, PROFESSORI UNIVERSITARI...
Noterai un preoccupante tasso di discendenza impiegata al posto del padre...

turi Lima 09.09.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO BEPPE!!

Ma sai che c'è una strana coincidenza di parentela anche tra chi vince i concorsi pubblici notoriamente più difficili della nostra Repubblica, NOTARIATO, DOCENZA UNIVERSITARIA (dottorato, ricercatore, prof. associato) e MAGISTRATURA ?!?

Sono, in buon numero, "figli di..."

I criteri di selezione in questo Paese fanno cagare.

Nei tribunali Italiani sono frequenti giudici tra di loro parenti (figli, fratelli, sposi ecc.), Nelle Università Italiane IDEM...Gli studi Notarili sono dinastici

...eppure per tutte queste attività è necessario superare un concorso molto selettivo...

Chissà se la genetica ci spiegherà anche questo strano fenomeno...

Franz Neubate 09.09.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna Grillo...non servirà a nulla, ma almeno sappiamo quanto fa schifo questa Italia...essere fieri di essere Italiani? Un' esperienza passata! Grazie a voi...politicicapitalistimenefreghistiegoisti, nella vita si paga tutto...quasi sempre!

Filippo Malice 09.09.06 21:31| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI !!!!!!
vi dovete convincere, di una cosa semplicissima, ma difficile da digerire:tranne rarissime eccezioni, (di cui naturalmente faccio parte)siete un popolo di imbecilli!!!!
Modestino
Alberto De Sanctis 09.09.06 18:32
SEI TROPPO BUONO FIGLIOLO. LA TUA BONTA' D'ANIMO SARA' UN BUON SALVACONDOTTO QUANDO TRASCINERAI LA TUA CARCASSA DINNANZI AL DIVINO.
PREGA E NON STANCARTI MAI DI COMPIERE ATTI DI PENTIMENTO STRAZIANDO LE TUE CARNI DI TANTO IN TANTO.
IL DIVINO NELLA SUA IMMENSA BENEVOLENZA FALCIERA' MOLTE TESTE QUANDO SARA' GIUNTA L'ORA. TU NON FARTI TROVARE IMPREPARATO. FORGIA LA TUA ANIMA PREPARANDOLA AL TUO DESTINO.
IL PREDICATORE 09.09.06 19:27
CARO PREDICATORE,
TI DEVO RICORDARE CHE PRIMA DI PRESENTARTI AL DIVINO DOVRAI ATTRAVERSARE I QUATTRO STADI DELLA MORTE CHE SONO:
1 CROMATICO
2 ENFISEMATOSO
3 COLLIQUATIVO
4 SCHELETRIZZAZIONE
SAI CHE SCHIFO ! NON CREDO CHE IL DIVINO TI ACCETTERA’QUANDO TI VEDRA'.
O’ SCHIATTAMUORT”

Alberto De Sanctis 09.09.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Visti i risultati e lo sperpero del denaro dei contribuenti, mi domando se ha ancora senso la televisione pubblica.
Non sopporto il tg Regione Campania che loda e magnifica l'operato di Bassolino e della Iervolino tutti i giorni dell'anno.
Basta!!!
Non è corretto illudere i cittadini che in Campania esista da parte delle autorità un efficienza "Svizzera" e pretendere un canone per sentirsi dire quattro caxxate.
Aboliamo il servizio pubblico, i giornalisti non saranno più servi dei politici, lo saranno di un editore, ma almeno possiamo scegliere se pagare o meno.

gianni liberto 09.09.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è la meridionalizzazione comunista che ci travolgerà.
Ti invito a leggere il nuovo libro del prof. Giavazzi, sull'emigrazione dall'Europa dei giovani più intelligenti.Dalla Germania sono 200.000 all'anno che non tornano più. Mettono su famiglia in Usa. Moriremo in EURABIA...moriremo euarabici...

marco garbarino 09.09.06 20:20| 
 |
Rispondi al commento

La cosa veramente più sconvolgente è che tutti noi dobbiamo per OBBLIGO pagargli il canone, ma è beneficenza verso una famiglia? ... No comment

Sonia Atturi 09.09.06 20:17| 
 |
Rispondi al commento

"Libération,giornale comunista del 28 maggio 1987 ..."

SI MA CHE C'ENTRA???? MA POI TU E QUEL GIORNALE SIETE GLI AMICI DEGLI AZBOLLAH!!! QUELLI CHE VIVONO PER AMMAZZARE GLI EBREI??!!

martino estate 09.09.06 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta ai politici di tutti i partiti

Ci rivolgiamo a voi, uomini e donne di tutti i partiti politici. Siete coscienti del fatto che la continua estensione del potere statale sta provocando nei cittadini inquietudine, frustrazione, insicurezza e una diffusa rassegnazione, mentre scoraggia l’iniziativa personale, unica fonte di maggior benessere? Una società senza speranza è una società conflittuale, priva di valori morali, tendenzialmente più povera.

estratto: http://pinocchio.blogspirit.com/


L'almanacchen
***********
Puonasera tutti ja ?

Ecco finalmenta fostro amico E.-R-.-W.-bannaten-

manifobbice di comunità tullessss toscana, ja ?

Allora, fediamo, io qvesta seva fare voi piccolo

indovinello:

Qvanti ebrei essere prima di gverra e dopo

gverra di terzo reich ?

Domanda sempra facile, ma nasconte tranella,

tutti storici caccati in tranella...ja ?

Ma io contati uno pe uno e riscritto storia ja !?

Ora io spiega calcolo...voi fare attenzionen,

ja ! ....io comincia contara...fediamo:

1 ebreo + 1 ebreo = ugvale 3 ebrei

Nein !

Achh, maledetto pallotolieren, palline incastra

sempre ja, und io fare confusione, adessa io

ricomincia

1 ebreo + 1 ebreo = ugvale 4 ebrei

Neeeeiiinnn !

Achhh, conti non tornare, io ricomincia altra

volta usando adessa sistema di calcolo di nuovo

almanacca gioventù hitleriana:

1 ebreo + 1 ebreo = ugvale 0 ebrei !!!

Ecco, adessa con qvesto calcolo che io ama,

conti tornare !!!

Niente ebrei, 0.

Qvesto esseren risultata corretta, ja ?

Tu prenda ebrei, somma insieme, poi puf !

Tutti scomparsa !

Come io fatto ?

Qvesto essere piccolo trucco insegnato me tanti

anni fa, omino con piccoli paffetti.

Io spiega prossimo post.

Adesso io corra fia, afere come

dubbio...lasciato gas accesa casa.

Heil !

(R.Leo)

--------------------

Ogni volta che compari tu.............arrivo io!.

ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!

Robert Allen Zimmerman 09.09.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

cambiano i bandisti, ma la musica e' sempre la stessa, ma la sinistra, non e' forza di governo?

umberto nacchia 09.09.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

"Prodi deve seguire l'esempio di Zapatero in Spagna!!!!"

MA LO STA FACENDO!! ENTRAMBi HANNO I GIORNI CONTATI!!

martino estate 09.09.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Oh! Bisogna esssere bravi,capito!
Vi ci vorrei vedere voi a chiedere ,a bussare ,a sapersi presentare.Mica e' facile.Chi non ha le qualita' necessarie si faccia da parte e non rompa...E poi a me Bianca piace .E' sempre precisa,puntuale e non si fa intimorire da chicchessia.Ci vuole intelligenza per fare le domande,mica puoi improvvisare.Bisagna averla nel dna la capacita' di governare la rai.
Voi non c'e' l'avete,quindi pagate il canone e fatela finita.

giuseppe esposito 09.09.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Dear Grillo

Ritengo it tutto scandaloso..

PM

Montis Pietro 09.09.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Prodi deve seguire l'esempio di Zapatero in Spagna!!!! Vi invito a leggere e firmare la proposta per la nuova legge di iniziativa popolare per la riforma del settore radiotelevisivo su www.perunaltratv.it. Facciamolo in tanti e forse riusciremo a cambiare qualcosa

Luca Ciuffreda 09.09.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei capire una cosa...se io mi fidanzassi con la figlia di un politico potrei sperare di fare il presentatore in Rai?

Venite su:
www.bloggers.it/movimentolaureati/
Uniamoci per cambiare il sistema


...ma non avanziamo qualche Titanic per poterli mandare tutti in gita premio verso nord? A bordo si potrebbe servire "Mortadella" contro lo scorbuto, ingentilita da un "Don No Global". A proposito del timoniere, non vi sarebbero dubbi: "Baffo Giramondo" è meglio del GPRS! A proposito: con la temperatura siamo a posto, vero!? Forza Icebergs!!!
Buon fine settimana a tutti.

Roberto

Roberto Pedrolli 09.09.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Affiggiamo questo post di grillo nelle scule, per le strade per far vedere quanto sono sudicioni i nostri dipendenti RAI!!

martino estate 09.09.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe perchè non ci parli un po' delle pensioni d'oro e non ci dai un idea, ad esempio, di quanto prendono tra pensione e stipendio Prodi, Amato, Ciampi, Napolitano etc?

Cito l'area del Centro Sinistra che è notoriamente più "sensibile" all'equità, all'etica e alle necessità di noi POPOLO BUE!

Dai fa uno sforzino:

altrimenti va a finire che la prossima volta ci parlerai delle migrazioni dei COLEOTTERI nel Sud Est Asiatico!

Simona Stillman 09.09.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma alzo zero.... che fine hanno fatto i Sinistronzi, I Pigs e i girotontini?
Dici che sono talmente sazi di mortadella da non farcela più a star seduti alla tastiera?

martino estate 09.09.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ca..o sono quasi tutti di sintra.
CHE SCHIFO!

Morris c 09.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe tutta sta gente della RAI sono nostri più dipendenti dei senatori e deputati.
Dobbiamo ottenere una rai vuota dalle tessere di partito!! Una RAI piena di contenuti e di programmi utili per chi lavora, ha voglia di lavorare!
Io sto imparando ASP.NET... se lo stato facesse dei videocorsi anche di notte non dovrei buttare via 1300 euro regalati alla microsoft!!
Questo è solo un esempio ma servirebbe per avere operatori più preparati!!

martino estate 09.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti.
Mi sorprende l'argomento oggi. Ne eravate a corto? Oddio, si sa come vanno le cose in questo paese (ma non solo qua, dappertutto), e sono consuetudini che stanno progressivamente uccidendo ogni e qualsiasi spunto di vitalità nella nostra società, come in tutta quella occidentale credo. Solo che qui da noi in Italia il fenomeno è ancora più accentuato, forse. Poi quello che fa Rai (o Mediaset) lo vediamo...tra poco ricomincia l'Isola dei famosi...mmmmmmm che goduria.
Comunque io non sono un sociologo, sto felicemente incominciando a infischiarmene della maleducazione, inciviltà, illegalità, volgarità che debordano da ogni dove. Sia ben chiaro, tengo sempre d'occhio la situazione, ma al contento non m'incazzo più. A che serve?
Beppe, io lo so che tu pensi ai tuoi figli, al loro futuro, io ne ho uno di quasi 23. Ma credo anche una cosa, c'è la legge della selezione naturale. I nostri ragazzi si adatteranno in qualche modo, o almeno fin quando non ci sarà l'autodistruzione dell'umanità (che ha detto sarà una brutta giornata? Potrebbe anche nn essser vero...). O può darsi che ancora più ci sarà conformismo su certe usanze, al punto che - mettemdoci a fare tutti le stesse cose - alla fine avremo fianlmente raggiunto la parità: tutti raccomandati, tutti "figli o nipoti o amici di tizio", vi pare?
Buon week a tutti! Godiamoci gli ultimi raggi di sole di questa estate. Speriamo l'inverno passi presto.
Gianni

Gianni Mancino 09.09.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

OT


Intercettato in carcere mentre parla del processo per la morte
di Dirk Hamer, ucciso nel 1978 da una sua fucilata in Corsica

Vittorio Emanuele, cimici in cella
"Ho fregato i giudici francesi"
...

Da http://www.repubblica.it/2006/09/sezioni/cronaca/vittorio-emanuele/
vittorio-emanuele/vittorio-emanuele.html

Giovanni Piuma 09.09.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe tutta sta gente della RAI sono nostri più dipendenti dei senatori e deputati.
Dobbiamo ottenere una rai vuota dalle tessere di partito!! Una RAI piena di contenuti e di programmi utili per chi lavora, ha voglia di lavorare!
Io sto imparando ASP.NET... se lo stato facesse dei videocorsi anche di notte non dovrei buttare via 1300 euro regalati alla microsoft!!
Questo è solo un esempio ma servirebbe per avere operatori più preparati!!

martino estate 09.09.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

A leggere di queste cose a volte mi viene propria voglia di fare il mestiere...

Annamaria Ciccozzi 09.09.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Al grande dietrologo (nel senso sessuale del termine) di George Worst Bullshit 09.09.06 18:43

Una "resistenza terroristica miliardaria" che non si capisce per chi combatte ha mezzi per depistare e per creare convizioni dietrologiche nella fascia di popolazione mondiale più circuibile. Ed ecco le verità nascoste...... e quelli che le bevono perchè più in linea con i loro sentimenti d'odio! Insomma le verità di comodo. Tu credi alle minchiate perchè un'altra verità pro americana non la accetteresti!!
I fatti sono altri e sono un po' più "globali" rispetto alle favolette dietrologiche che TUTTI HANNO RACCONTATO!!

martino estate 09.09.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

La cosa non mi sorprende più di tanto. Si sa bene come funzionano certe raccomandazini. Mi spiace solo che a rimetterci sia la qualità.

Fabio Ambrosi 09.09.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

CERTO E' AVVILENTE CHE IN UN ITALIA IN CUI MORALE ED ONESTA'SONO DIVENTATI OPTIONALS NON NECESSARI, CI SIANO ANCORA TANTI CRETINI CHE SI SFORZANO DI DARE A TUTTI I COSTI UN'ETICHETTA POLITICA A QUESTE PERSONE.

Alberto De Sanctis 09.09.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

@George Worst Bullshit

Mo v'è!! Ma anch'io in fatto di figure di merda nn sono da meno...

Mi sono fatto eleggere dagli italiani dicendo che non avrei aumentato le tasse, che non avrei mandato i soldati in guerra, che la mia coalizione avrebbe ubbidito a me, che non avrei aumentato il numero di ministri e sottosegretari

MO VE!!! CHE FIGURA DI MERDA CHE FATTO!!....
MI VADO A COPRIRE DI MORTADELLA!!

martino estate 09.09.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

e' un sistema meritocratico!!! silenzio non fiatate , non indignatevi neppure ....

gennaro donadio Commentatore in marcia al V2day 09.09.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lascia su per giorni questo argomento!!!
Che tutti i frequentatori di sinistra vedano chi sono i veri parassiti di stato... SONO PROPRIO QUELLI CHE HANNO STRILLATO PER LA LIBERTA' DI INFORMAZIONE QUANDO QUEL POSTO DI LAVORO L'HANNO RUBATO!! E IN FORTE MAGGIORANZA SONO DI SINISTRA!!

martino estate 09.09.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIANI !!!!!!
vi dovete convincere, di una cosa semplicissima, ma difficile da digerire:tranne rarissime eccezioni, (di cui naturalmente faccio parte)siete un popolo di imbecilli!!!!
Modestino

Alberto De Sanctis 09.09.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io leggo i giornali in inglese da tutte le parti del mondo quando ho tempo.

E' solo in Italia che l'informazione è così filoterrorista.

Sembra sempre che i Kamikaze siano i veri martiri quando oltre che ad essere dei delinquenti assassini sono anche dei rozzi ignoranti che credono che morendo andranno in paradiso con 7 vergini!!! DA FESSI!! MA LA COSA VARREBBE ANCHE SE UN CRISTIANO SI FACESSE SALTARE CON UNA AUTOBOMBA PERCHE' GLI E' STATO PROMESSO IL PARADISO E LA MADONNA!!

martino estate 09.09.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

alla luce dei fatti esposti dobbiamo solo prendere atto di non pagare CANONE RAI ma siccome in Italia siamo dei pecoroni e VAIIIIIIIII questi fanno sempre i c.....zzi loro.

saluti

g frank 09.09.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

di quali bus scolastici sta parlando, caro signore? non mi pare che sia mai successo che un bus scolastico sia saltato per una azione della resistenza. mi risulta che al contrario gli ebrei compiano tutti i giorni atti crimonali contro il popolo palestinese.cari saluti

lucio fabbri 09.09.06 15:24 |

mi risulta che i patrioti siano tutti maggiorenni.

luca martinelli 09.09.06 15:16 |

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

"Non vi risultano e vi sfuggono parecchie cose" cari i miei itagliani, e' la memoria e la pigrizia che vi fregano !!

Senza memoria siete gia' morti !!

roland barthes 09.09.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"NATASHA NEL PAESE DELLE MERAVIGLIA" è la truffa del secolo!!!

martino estate 09.09.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NATASHA NEL PAESE DELLE MERAVIGLIA
Ma come fa una che è rimasta fuori dal mondo per otto anni, in un'età cruciale, a tornarci dentro bella come un'attrice, curatissimi i denti e la pelle, il look vezzoso con tanto di fascia come il capitan Sparrow cui tutti gli adolescenti s'ispirano? Nessuno voleva la martire pallida e frollita, ma resta da spiegare una simile epifania in tutto rispondente ai canoni televisivi, dello spettacolo. Così come resta il mistero di quei termini psicanalitici che di solito non si apprendono in una cantina alla mercè di un matto.
Otto anni di prigione sono troppi o sono buoni per ricominciare a vivere alle soglie della maggiore età, disponendo di un improvviso patrimonio che basterà per sempre? La signorina ha incassato un milione di euro per l'intervista televisiva dell'altro ieri, ma ha già contratti per trenta volte tanto dalla moda alla letteratura al cinema alla tv. Forse le faranno fare un reality giocato sulla segregazione come già al nostro Augusto De Megni, il rapito sardo. Un suo eventuale calendario porno è stato valutato cifre stratosferiche.

Peppe Giovi 09.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA RAI E' PUBBLICA!
MEDIASET E' PRIVATA!

IN RAI DEVONO ESSERE ASSUNTI I MIGLIORI, NON PARENTI E AMICI
IN MEDIASET SILVIO PUO' ASSUMERE CHI VUOLE!SE VA MALE SONO CAZZI SUOI

LA RAI SI SOSTIENE CON IL CANONE E LA PUBBLICITA'
LA MEDIASET SOLO CON LA PUBBLICITA'

LA RAI E' UN COSTO INGIUSTIFICATO
MEDIASET SE NON TI VA NON COMPRI I PRODOTTI CHE PUBBLICIZZA! PUOI ANDARE IN UN HARD DISCOUNT E TROVI ANCHE PRODOTTI MOLTO PIU' BUONI E RISPARMI IL 50%!!

Per un giornalista mediaset ce ne sono 38 della RAI e il numero di notiziari e le notizie sono pressochè identiche!!!

RAI... I PARENTI IN PRIMA FILA!!!

martino estate 09.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo!
... poi per avere quello che ti spetta, si scandalizzano se ricorri ad un amico!
Questa è una nazione Raccondata!

Stefano Tornincasa 09.09.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

****************************************************************************************************************************************************domenica 24 settembre alle 21.00 ricomincia
R E P O R T
SU RAITRE.******************************************************************************************************************


LE VERITA' NASCOSTE DELL'11 SETTEMBRE


CONFRONTING THE EVIDENCE


Puntata speciale di Report il 24 settembre alle ore 21.00. Verrà trasmessa l’edizione italiana di “Confronting the evidence”, il primo filmato americano che mette in luce i punti oscuri dei fatti dell’11 Settembre e tutte le omissioni prodotte dalla Commissione d’indagine.

Il filmato è stato prodotto nel 2004 da Jimmy Walter, un miliardario che ha investito 7 milioni di dollari di tasca propria per chiedere la riapertura della Commissione.

Il DVD è stato distribuito in centinaia di migliaia di copie gratuitamente in tutto il mondo e l’utilizzo è libero da diritti, però nessuna tv pubblica e nessun network nazionale lo ha mai trasmesso.

Eppure le riviste Forbes, Newsweek, USA Today, New York Times hanno accettato i soldi di Walter per pubblicare pagine di pubblicità nelle quali si sollevano dubbi e si chiede al Governo di rispondere.

Quello che viene mostrato sono considerazioni, analisi e fatti che oggettivamente meritano di essere presi in considerazione.

Certamente “Confronting the evidence” ha prodotto un primo effetto: dopo la diffusione del video, circa 8.000 cittadini newyorkesi e 2.000 squadre di pronto soccorso e pulizia hanno fatto causa all’Agenzia per la protezione ambientale e al Sindaco di New York in merito alla respirabilità dell’aria.

Il documento prova che l’EPA mentì pochi giorni dopo l’attentato dicendo che l’aria era respirabile, ed invitando tutti a tornare a lavorare. Molti di loro si sono ammalati.

#############################################################


IL SITO DI REPORT CLICCA SUL MIO NOME


Se vogliamo salvarci, l'unica soluzione e':LA MOTOSEGA.Cerchiamo di organizzare un grande raduno tutti assieme iniziando dalle falde del monte Faito dove sono installati le antenne della RAI,di Mediaset e di tante piccole TV locali.Le antenne delle TV locali le lasciamo perche'trasmettono in continuazione i film di Toto'e di Pierino che almeno, ci fanno ancora ridere,si Pierino e' scemo lo so'ma la Miti,la Michela e' troppo bella, mentre le altre...le antenne, "le grandi"(capite a mme')le seghiamo.Cosi'che, un giorno potremo dire ai nostri figli:Papa', ha iniziato, un opera di cambiamento, dalle proporzioni ciclopiche, usando solo una sega,il grosso e' stato fatto,i rottami ora sono sul terreno adesso percio':Squagliali!(dal napoletano fondere)
Un abbraccio circolare, specialmente ai contadini, che, in mistica attesa, aspetto numerosi.....

Alberto De Sanctis 09.09.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ci vedo niente di scandaloso, succede così anche nelle aziende private, artigianali,commerciali,ovunque.L'Italia è fatta così, se fosse diverso saremmo un altra nazione..

mauro cortesogno 09.09.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vendiamo 2 reti e teniamone una sola che funzioni come la cnn. Tutto il resto sia comprata da privati.

martino estate 09.09.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Quando alcuni giorni fa, non so se in quel di Telese che è diventato lo snodo della politica italiana, ho sentito D'Alema sottolineare che dopo le politiche i direttori Mazza e Mimun erano ancora al loro posto in Rai,ho pensato: D'Alema è un democratico.
E si,perchè è raro che un politico dopo una (grande?)vittoria elettorale si lasci sfuggire l'occasione per far occupare dagli amici anche le poltrone dei TG.
In fondo è quello che sta accadendo in tutta la penisola dove anche le poltrone degli enti più inutili vengono occupati da parenti e amici.
Ma fino a quando D'Alema sopporterà Mazza/Mimun e resterà insensibile al grido di dolore che viene dalla sua base?. Lo sapremo presto.
Ovviamente questa è una prassi in uso anche nel centro destra. Ma credo che sulle lottizzazioni la sinistra dia dei punti a tutti grazie anche alla consolidata esperienza acquisita a livello terrotoriale.
Anche negli incarichi minori alla Rai si segue la stessa logica. Lo scandaloso elenco di Grillo lo ha sufficientemente documentato. Ma se per curiosità qualche volta vorrete soffermarvi a leggere i titoli di coda dei vari programmi vi accorgerete che ci sono cognomi fin troppo ricorrenti.
Al contrario non ho mai sentito D'Alema sottolineare che il terzo canale Rai è da sempre una riserva dei DS. Ovviamente mi riferisco al tg non sempre neutrale ed anche ad alcuni programmi schierati. Apprezzo invece programmi come Report, e non è il solo.
Ma noi che con il canone e con le tasse contribuiamo a sostenere i bilanci della Rai, spesso in rosso per gli emolumenti non sempre meritati dei dipendenti e dei consulenti,non meritiamo una TV plurale?.
Direi di si,non potendo disporre di giornalisti al di sopra delle parti.
Anche un politico democratico non dovrebbe opporsi perchè ne sarebbe stimolato.
Sto tifando per Mazza e Mimun?. Neanche per idea.
Però se provate a confrontarli con Flores vi accorgete che quest'ultimo,lui sì, fa politica a nostre spese.
Invece Fede lo fa senza canone.

dino cilli 09.09.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo,c'è un articolo che forse potrebbe esere molto illuminate sul sito dellEffedieffe giornale on-line del direttore Maurizio Blondet,titolato:Gesell,economia.Che ne pensa della moneta deperibile ? Quando l'ho letto,mi sono quasi commosso,perchè non avrei mai creduto che lo stesso Gesell fosse stato il padrone della cittadina sull'Atlantico dove trascorrevo da bambino le indimenticabili vacanze della mia vita,mentre mio padre costruiva,in pace,il gasdotto ed oleodotto che doveva portare i petrolio ed i petrolderivati dalla Patagonia a Buenos Aires,fatto da italiani bravissimi.

stefano masetti 09.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

A ROBERTO MARZOCCHI 9/09 ore 17,15
Nessuno straparla più di caccia agli evasori, forse perchè sanno che tra un po' riprende la tiritera della multona al ragazzino che è scappato con la gomma prima dello scontrino. Che sarebbe bene far pagare le tasse a tutti, anche a chi fa il doppio lavoro, in nero. Che sarebbe utile le pagassero le bamche, i grandi gruppi, le coop (che forse ci pensa l'europa), certe ong....Forse cosi non dovremmo dare al fisco più del 50%, unici in europa. Che se poi i soliti si pagassero stipendi a livello europeo, visto che sta europa gli piace tanto, non sarebbe male.Magari qualche consulenza idiota e inutile pagata miliardi coi soldi nostri non guasterebbe.Prodino sa di che parlo.

marista urru 09.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

per tacere di Mediaset....e dei giornali tutti...
Ovviamente il fatto che la Rai sia servizio pubblico può (è da)considerarsi un'aggravante... ma non più di tanto...anzi...
che la deliziosa pratica familiar-familistica sia tanto diffusa....
che per entrare in un comunque establishment, classe comunque dirigente, clan di facitori d'opinioni(dx ,sx ,centro,anarcoinsurrezionalisti, e via andando...)asl,coop,università,ecc. ecc. si debba comunque e sempre far riferimento ad un qualche legame parentale od amicale ...
gli stessi poi che s'indignano scandalizzati sulla scarsità d'impegno di quella gran massa di giovani svogliati... gli stessi che scrivono corsivi ed elzeviri su l'italiota malcostume e sui nostri deprecati e deprecabili oh tempora! oh mores...
dice che è millenaria prassi bellezza e non ci puoi far niente?
e vabbè
però... però.... però...

massimo ossimori 09.09.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Ogni limite ha una pazienza!!!!

Antonio De Curtis Commentatore in marcia al V2day 09.09.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, un altro argomento, pleaseeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

anna mennella 09.09.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento

NON SO QUANTE PERSONE DALL'ALTRA PARTE DELLO SCHERMO ABBIANO IDEA DI QUELLO CHE STA SUCCEDENDO IN QUESTO PAESE, DI COME LA NOSTRA CLASSE POLITICA, SIA DI FATTO PARAGONABILE AD UNA ASSOCIAZIONE CRIMINALE. NON SO COME MAI NOI ITALIANI RIMANIAMO IMPASSIBILI A TUTTO QUESTO, COME MAI SCENDIAMO IN PIAZZA QUANDO UN PRODI O UN BERLUSCONI C'E' LO CHIEDONO, MA CHI SONO QUESTI?.
E' ARRIVATO IL MOMENTO DI RIPRENDERCI QUELLO CHE CI STANNO TOGLIENDO E TOLTO, MA VEDO CON RAMMARICO CHE LE PAROLE CHE SCRIVO RIMANGONO SOLO PAROLE ED I FATTI SONO DIFFICILE DA FARSI.
CHIEDO CONSIGLIO ED AIUTO, VOGLIO CAMBIARE QUESTO PAESE, VOGLIO MANDARE A CASA QUESTI BUFFONI, VOGLIO OCCUPARE IL PARLAMENTO, VOI CHE NE PENSATE, ?????

alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 09.09.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?
PERCHE' NESSUNO PARLA PIù DI CACCIA AGLI EVASORI?

roberto marzocchi 09.09.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chissà perchè, questa cosa non mi stupisce per nulla.

Beppe, il tuo è un segreto di Pulcinella, come gli affari del calcio. Basta guardare anche il giro di parentele cognati fratelli cugini nella rete di amicizie politiche dal Nord al Sud (dove a sorpresa spuntano cognati e fratelli di Mastella e di Pecoraro Scanio a candidarsi a varie cariche politiche locali).
E non è che il mondo professionale sia diverso, a partire dalle università...
Suvvia, siamo sinceri, è bene ricordare queste cose, ma cerchiamo di dirle tutte!

Luigi Gerielli 09.09.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento


(http://canali.libero.it/affaritaliani/)
Milano/ Sommersa dai debiti rapina banca, denunciata
Sabato 09.09.2006 16:11

Sommersa dai debiti aveva chiesto un prestito in banca ma non avendo sufficienti garanzie l'istituto di credito aveva risposto picche. Disperata ha deciso di improvvisarsi rapinatrice, con poca fortuna. Protagonista una operaia 36enne che proprio nella speranza di risolvere i suoi problemi economici si era rivolta alla banca di Vanzago presso la quale ha il conto. Credeva potesse bastare. Invece niente.

Così, decisa nella disperazione a procurarsi il denaro necessario è tornata successivamente ed è passata alle maniere forti costringendo un cassiere a consegnare i soldi in cassa: 7.800 euro. La direttrice della banca, l'ha riconosciuta e denunciata ai carabinieri di Legnano. Vista la situazione, le hanno riconosciuto l'aver agito per disperazione e per questo non è finita in carcere.

Casimiro Duriddi 09.09.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai iniziato l'opera ora concludila... come? Pubblicando gli STIPENDI di queste persone!

!!!!!!!!!!!! NON PAGATE IL CANONE !!!!!!!!!!!!!!!!

Carlo Meacci 09.09.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

LA RAI E' MEGLIO DELLA MAMMA

A questa interessantissima lista aggiungerei tutti quei roditori che ricoprono importanti incarichi nella Conigliera Rai e che, in virtù della loro posizione, svolgono mansioni collaterali estranee alla fattoria.

Un esempio emblematico:

Forbice Aldo, giornalista, conduttore di un programma radiofonico quotidiano del Gr1 "Zapping", Vice direttore del Giornale Radio Rai con fama di conduttore super partes. Da qualche mese è docente universitario senza conoscere una lingua straniera (nemmeno una parola d'inglese!) quando sanno tutti che in Italia è un requisito necessario anche per diventare vigile urbano, figuriamoci per uno che deve insegnare comunicazione.
Alla domanda su quale concorso avesse fatto per ottenere un contratto di docenza ha risposto che la mia è tutta invidia.
Poi ho pensato a tutti quei laureati che, con il massimo dei voti e con un curriculum formidabile provano e riprovano improbabili concorsi pubblici o privati senza sapere che esistono già i prediletti. A questo punto assegnare un contratto di lavoro senza indire un concorso vorrebbe quantomeno dire ispirarsi a un principio di maggiore correttezza.

La cosa che fa più sorridere è che questi conigli di giorno rubano lo stipendio a un ateneo stale (quindi alla collettività), di notte si atteggiano a vigili della morale e ad educatori civici imbastendo teatrini con tanto di claque al seguito da una stanzetta insonorizzata e blindata come i loro curriculum. Il tutto naturalmente finanziato con il denaro degli Italiani.

Propongo di rivedere gli ingaggi di queste persone ed eventualmente di revocarli assegnandoli con maggior cognizione di causa ma soprattutto con maggiore onestà.

Vanessa Sensini 09.09.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione