Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cultura libera


Free_Culture.jpg

La televisione negli anni ’50 e ‘60 tra censure, mutandoni alle ballerine, telefonate del politico baciapile di turno al direttore di testata, ha comunque prodotto qualcosa. Un qualcosa che si chiama cultura.
Fo e la Rame furono cacciati, Walter Chiari fu sospeso per un paio d’anni per una battuta. Disse che dalle tasche di Mussolini non cadde nulla quando fu attaccato per i piedi a piazzale Loreto. Se ci fossero stati i democristiani al suo posto sarebbe venuta giù la cassa del mezzogiorno.
Di quella Rai si può rimpiangere poco, ma quel poco basta e avanza.
I dirigenti della Rai pensano che gli italiani siano lobotomizzati o, invece, lo sono loro?
Questa domanda è decisiva per capire il palinsesto. Chi decide che la spazzatura si deve vedere nell’ora di massimo ascolto e la cultura a mezzanotte? Rutelli? Petruccioli? Marini e Bertinotti riuniti?
Il maestro Manzi insegnò a leggere e a scrivere a una generazione di italiani con ‘Non è mai troppo tardi'. Questi sono l’analfabetismo di ritorno.
La cosa più rivoluzionaria che potrebbe fare oggi la Rai è pensare, credere, che gli italiani siano persone intelligenti, non audience, non m..da per vendergli prodotti a suono amplificato (Gentiloni quando ci togli dai c..ni la pubblicità megafonata, è illegale porca put..na!, violazione acustica di domicilio).
I soldi poi, soldi regalati. I nostri soldi, tasse o canone, buttati con pacchi, scatole, domande da subnormali. I soldi sono nostri. Non si possono regalare 100.000 euro per una risposta del c..o. E’diseducativo. Da vietare ai bambini. Non so, non credo che un servizio pubblico, legalmente, possa dilapidare i soldi dei contribuenti e degli utenti. Ma mi informerò. Dilapidi se vuole con i soldi dei presentatori e del pubblico in sala. Un’elemosina non si nega a nessuno. 5 euro a domanda sarebbe già troppo. L’italiano in sé non nasce deficiente, ma la Rai ambisce che lo diventi. Un piano quasi riuscito La Rai è, sulla carta, un servizio pubblico: lo diventi. Giornalisti indipendenti, abolizione dei salotti untuosi di approfondimento, cultura in prima serata e i politici, i nostri dipendenti, in televisione solo se hanno qualcosa da dire. Sarà di rado, forse mai, ma sarà meglio. Per noi e per loro.

I programmi di informazione e di cultura prodotti dalla Rai, almeno quelli, devono essere riutilizzabili gratuitamente in rete. Devono poter essere diffusi con licenza Creative Commons. Una volta trasmessi diventare di tutti.

Ps: Un’altra domanda per Gentiloni, che fine ha fatto la proposta di legge popolare con 50.000 firme Perunaltratv che le è stata presentata?


27 Set 2006, 17:05 | Scrivi | Commenti (1669) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

bhe la rai è milgiorata è la mediaset ke fa cagare...cn tt sto tetticulismo...l'altro ieri accendo la tv e ke vedo...sto strunz d bonolis ke ci kiama femmine ma ke rispetto è qst della donna? nn c'è + rispetto..tette, culi, donne violentate nei tg uccise ecc tnt d qst sbandierate tt i minuti e anke nei film....vergogna

claudia moreno 24.09.07 15:53| 
 |
Rispondi al commento

L'italia paese cattolico???
in tv non credo lo sia...la tv immorale, vedi culi tette fike, reality dappertutto....e io nn capisco una cosa grillo...tutta questa mancanza d democrazia ke nei tg parlano poco di te e 6 un grnade e magari parlano dopo 3 ore delle foke o del culo dell'oca di turno ke sculetta in tv....ma i bambini poi ke impareranno da tutto questo??? già dimenticavo l'italia non ha rispetto dei bambini (guardate le pene x gli abusi ai loro carnefici)

maria g 24.09.07 15:37| 
 |
Rispondi al commento

L'italia paese cattolico???
in tv non credo lo sia...la tv immorale, vedi culi tette fike, reality dappertutto....e io nn capisco una cosa grillo...tutta questa mancanza d democrazia ke nei tg parlano poco di te e 6 un grnade e magari parlano dopo 3 ore delle foke o del culo dell'oca di turno ke sculetta in tv....ma i bambini poi ke impareranno da tutto questo??? già dimenticavo l'italia non ha rispetto dei bambini (guardate le pene x gli abusi ai loro carnefici)

maria g 24.09.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento

ormai l'informazione libera è molto più facile trovarla in rete, credo sempre di meno alla informazione libera in tv, gratuita o a pagamento...
ciao

ergo 08.06.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è il primo commento che lascio anche perchè non sono molto pratico di blog. Vorrei solo dire che tempo fa, ho sentito che dicevi di non farcela più a fare il paladino sociale anzichè il comico. Sono d'accordo, penso che quello che avevi da dire sull'economia e l'ambiente lo hai detto alla grande e con un orecchio molto attento almeno da parte dei ascoltatori intelligenti. Ti prego, perchè non prendi in considerazione di allargare la tua attenzione anche alla "TELEVISIONE"?. Io ho 28 anni, vorrò avere dei figli e ho il terrore che la prima parola che diranno sarà........ "televoto" oppure "reality". Viviamo in una discarica comunicativa, che purtroppo non ha come nemico una "mente criminale", ( OVVIAMENTE COME ELOGIO) come la tua che possa metterla allo scoperto e dare qualche consiglio a chi ti ascolta o viene a vederti nei tuoi spettacoli. Purtroppo stiamo percorrendo una strada che dà ,ogni giorno, come modelli e come educatori persone che non meriterebbero neanche di lavorare.Figuriamoci di comparire. Sei un grande comico, sai cos'è la televisione, non ti ci rode vedere che potrebbero avere lo stesso tuo gredimento personaggi che circolano sullo schermo senza virtù e senza professione? Ha ragione Funari quando dice che ci sono troppe carriere senza talenti e troppi talenti senza carriere. Ti prego fai qualcosa!!!!!!!! Dai una scossa anche a quest'altra grande piaga. Immagino sia dura.... e immagino che tu già lo faccia in qualche modo, ma devi esagerare, esagerare. La TV è un potentissimo mezzo di comunicazione, e si sta arrivando allo schifo più palese e più volgare. Non volgare esteticamente(anche), ma volgare culturalmente. Tutti noi siamo liberi di sceglierci il mezzo di comunicazione e di informazione.. ma i più piccoli a volte, sono solo delle povere vittime che assorbono come spugne messaggi indiretti e modelli assurdi.

Daniele Santoro 05.05.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho sottoscritto fastweb dfa due anni ed ero mediamente contento. compreso nel prezzo del canone riuscivo a vedere rai educationl 1 e 2 , molto interessanti.
adesso li tolgono. se voglio pero' posso aderire a canali sky a pagamento.
mi chiedo 1) essendo abbonato rai che paga perchè questi canali non li posso vedere direttamente con il mio televisore.
2)come puo' fastweb togliermi un servizio presente al momento del contratto ..

maurizio re 05.03.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!Sono Sergio da Roma e ho quasi vent'anni.Ho un problema,anzi più che un problema lo definirei uno sfogo!mi capita spesso di parlare di tv con i miei coetanei e quello che mi lascia allibito e che scopro sempre più a malincuore è che qui non ci capisce più un c..zo nessuno!Sempre più ragazzi e ragazze di 20 anni la sera invece di uscire da casa e trascorrere qualche SANA e divertente ora con gli amici preferiscono sintonizzare la loro attenzione sul grande fratello,su c'è posta per te,su music farm,su l'isola dei famosi......per non parlare del pomeriggio dove si autolesionano il cervello con uomini e donne, al posto tuo e tante altre boiate che mi rifiuto di scrivere.io non amo molto dormire quindi qulche mese fa, saltando di canale in canale, verso l'una di notte sulla rai ti trovo colui che dovrebbero trasmettere per quasi 24 ore al giorno: DARIO FO!La domanda al che mi è sorta spontanea:"Perchè il pomeriggio e la sera, quando sicuramente milioni di persone sono sintonizzate davanti alla tv trasmettono quelle caz..te e invece le cose serie,la cultura le mandano in onda a un orario non accessibile a tutti?insomma, perchè ci bombardano di mer.a il pomeriggio e la sera e provano timidamente a trasmetterci un pò di cultura durante la notte?C'è qualcosa che non quadra.....qui,caro Beppe, gira tutto al contrario.come si può risolvere questo problema?io dal mio piccolo ho deciso di non guardare più la tv e riesco a farne benissimo a meno.perchè non lo fa tutto il resto della popolazione italiana?Sarebbe un ottima idea per toglierci dalle palle tutte queste banalissime messe in scena! ti saluto e ti faccio tanti tanti complimenti.Sergio

sergio ubaldi 21.02.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

SPEGNI LA TV... ACCENDI IL CERVELLO !!!

Il CIRCO ! Una volta ci andavi se volevi, era una TUA scelta.
Pagliacci, domatori, atleti e funamboli, ballerine....il circo era là; e TU potevi decidere. Adesso è in TV.

Ragazzini e ragazzine da circo che ballano e cantano e, magari, esprimono anche delle "idee".
Pagliacci in parrucca che non fanno ridere, fanno pena.
Reality irreali fatti da personaggi al tramonto che devono farsi pubblicità.

Un CIRCO non richiesto da nessuno.

E SOLDI, tanti SOLDI, che girano intorno a questi fenomeni da baraccone.

Loro sono RICCHI ! Grazie agli sponsor. E gli sponsor pagano LORO perché NOI guardiamo.

Finché NOI guardiamo...!!!

Quando non guardiamo il programma viene chiuso.

Ci fanno pensare di avere il potere dandoci il TELEVOTO.
In realtà IL POTERE, quello VERO, lo abbiamo già in mano da tanto tempo: si chiama telecomando.

Guardiamo un programma ?
Ecco che gli sponsor pagano (e tanto) per fare pubblicità.
Ecco che quei quattro fenomeni da circo che vi partecipano si riempiono le tasche e vanno a fare la bella vita (quella che tu mai farai col tuo piccolo stipendiuccio) nei posti dei VIP.
BRAVO !

Li fai ricchi ! Mentre ti ingoi la loro spazzatura, ascolti le loro "idee" e i loro "commenti".
Idee che sono degne di un bambino di 4 anni. Cosa ne sanno loro della vita e di come è duro arrivare alla fine del mese.

Non guardiamo un programma ?
Ecco che gli sponsor non pagano più e tutti i fenomeni da circo che vi partecipano vengono "mandati a spazzare il mare"; cosa che, in effetti, si meritano, visto che non valgono più degli altri (e più di NOI).
Io non voglio che quei quattro fenomeni da circo diventino ricchi a causa mia mentre mi vomitano in faccia banalità degne del mio cane (no, anzi, il mio cane è più serio !).
Non facciamoli più arricchire questi fenomeni da circo. NOI SIAMO MEGLIO DI LORO ed abbiamo il POTERE sulla punta del nostro dito indice.
SPEGNI LA TV... ACCENDI IL CERVELLO

Ulisse Natale 15.02.07 12:30| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' DOBBIAMO PAGARE IL CANONE RAI?
PERCHE' PAGARE PER UNA TELEVISIONE ORMAI QUASI COMPLETAMENTE PRIVA DI PRINCIPI MORALI?
PERCHE' NELL'ERA IN CUI TUTTI POSSONO SCEGLIERE QUALSIASI COSA,CI E' IMPOSTO IL PAGAMENTO ANNUO DI 104.00€?
E' UN NOSTRO DIRITTO POTER SCEGLIERE!!!!!!!!!
CARO BEPPE,NON POTREMMO AVVIARE UNA PETIZIONE A LIVELLO NAZIONALE COME E' STATO FATTO PER TOGLIERE LE RICARICHE TELECOM,VISTO CHE TUTTOCIO' E' INCOSTITUZIONALE.
TUTTI NOI DOVREMMO AVERE IL DIRITTO DI SCEGLIERE!
SPERIAMO BENE.

DANIELE BIAGIOTTI 13.02.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento

BUON GIORNO, NON VI SEMBRA ASSURDO DOVER PAGARE IL CANONE RAI DI €104,00 PER VEDERE TANTA PUBBLICITA' QUANTA IN MEDIASET? NEL MIO CASO PROPRIO NON LA GUARDO LA RAI COME GUARDO POCO LE PRIVATE."ALMENO SONO"""GRATIS""".
OGGI 05/02/2007 NEL SITO RAI.IT E'ADDIRITTURA SKY
CHE SI PUBBLICIZZA.MA NON E' PUBBLICA? TROPPO COMODO PRENDERE I SOLDI DEL POPOLO E ANCHE QUELLI DELLA PUBBLICITA'.
NON PAGATE PIU' IL CA..NE.

Paolo Moschetto 05.02.07 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Se vi fosse qualche dubbio sulla iattanza dei vertici ecclesiastici, l'ultima uscita di Avvenire lo cancellerebbe per sempre. Sorvolando sul fatto che in una società laica chiunque, sia esso sponsorizzato o meno dall'Onnipotente, può essere preso - bonariamente - in giro, fa impressione la levata di scudi che si è organizzata contro tre pericolosi incendiari delle idee: Luciana Littizetto, Maurizio Crozza e Fiorello. Chissà quanto dispiace all'Avvenire che non si sia più ai tempi della Rai di Bernabei, quando anche l'ombelico di Raffaella Carrà favoriva l'onanismo di massa e i potenti stavano tranquillamente al riparo da qualsiasi strale.
Il papa parla tedesco, è tedesco: in che cosa viene diminuito se qualcuno sottolinea - ripeto, bonariamente e senza insulti gratuiti - questa particolarità? Chiamare Eminenz Agostino Casaroli, che cosa toglie al suo magistero di alto prelato? Lasciamo poi perdere quella faccia da playboy attempato che contraddistingue monsignor Georg: sembra fatto apposta per essere preso per il culo.
E allora? Dove sta scritto che perché sono esponenti di una confessione religiosa siano per questo al riparo di quella formidabile arma democratica che è la satira? Con la satira si colpiscono i potenti, si ridimensionano i ruoli, si avvicina il divino all'uomo. I talebani impediscono la satira; gli ebrei sono da sempre i migliori inventori di barzellette su se stessi e sui rabbini, soprattutto se di New York ma di origine polacca o russa. Due visioni del mondo si contrastano: la religiosità esoterica che si ritiene intoccabile dall'uomo e nega quell'elemento primordiale che è l'atteggiamento secolare verso il trascendente; la religiosità umana che ritiene che proprio perché Dio è fatto a immagine e somiglianza dell'uomo, Dio stesso e i suoi ministri possano ricadere sotto la categoria del discutibile, dell'argomentabile, del fatuo e addirittura del comico, senza soverchio scandalo e senza far finta di essere persone serie.


Caro Beppe ti scrivo solo per una riflessione che mi arrovella il cervello da molto. Spesso sui TG vi sono notizie scandalose, paradossali e comunque cose gravi per un paese civile. Guardo la trasmissione Report che a dir poco, dichiara la nostra civiltà fallita, chiusa, finita. Tante altre trassmissioni politiche ci danno immagini di guerra, di ruberie, di mafia, sangue, corruzione, ecc.. Leggo il tuo bellissimo Blog, e mi domando: ma come si fa a non indignarsi su uno solo di questi problemi da parte di chi ha potere e, per dio, avere poi una notizia buona, magari con un eroe che ci faccia ancora sperare. Mi chiedo se il potere non stia utilizzando il teorema che molte informazioni negative diventano Nussuna informazione. Quello esce o ha riduzioni di pena perchè dopo aver violentato i bambini li uccideva altrimenti non avrebbe avuto sconti, ma è possibile che un politico qualsiasi, un sindacalista, un rettore di università o chi sente di avere un pò di potere non si senta male e faccia qualcosa per una notizia del genere. Notizie continue di casermoni costati miliardi di euro e poi abbandonati allo sfacelo, ma a questa notizia come si dovrebbe sentire il disoccupato di Napoli o di Agrigento? se lo chiede la Rai o Mediaset? Ho Paura che troppe notizie del genere tra il sorriso o l'indifferenza di molti diventi un'ottimo alibi per quei poveracci che cercano di arrangirsi imitando i loro rappresentanti ladri o almeno Nullafacenti. Gli scandali irrisolti fanno più male della mafia, della camorra e della drangheta messi insieme. La politica non dovrebbe solo condannare gli eventi di strada ma dovrebbe incominciare a collezionare notizie di soluzione di grandi scandali con condanne per potenti come per i ladri di galline, comunicare le notizie comprendendo tutte le attività investigative e i risultati che si sono raggiunti. Non si può più restare li impassibili tra una risata di striscia e un servizio fotografico di belle donna a guardare lo sfacelo dei nostri valori.

Tommaso Di Lauro 09.11.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,Beppe sono molto orgogliosa e contenta che tu ti occupi di informarci di quello che ingiustamente succede sia in italia che nel mondo.Ne avrei da dire tante anch'io di diverso genere,cosi'approfitto di questo spazio che ci metti a disposizione. Parliamo della RAI:io pago il canone,ma non seguo praticamente nessuna trasmissione,quindi regalo loro 100,00 € ogni anno.I programmi sono abbastanza scadenti o meglio,quelli un pò interessanti iniziano alle 23,00...tanto gli italiani il giorno dopo non lavorano!!!!Una cosa che proprio mi fa schifo è come sono riusciti a distruggere il Fesival di S.Remo. Non è piu'un festival della canzone italiana,ma una specie di minestrone: attori famosi strapagati(cosa centrano?)di presentatori
ne occorrono almeno tre,due donne,meglio se poco vestite,e poi ogni tanto c'è un cantante.Quel che è peggio è che dura una settimana..Sono anni che non lo seguo piu'.Non parliamo poi dei vari programmi:l'isola dei famosi(abbastanza patetico per quelle poche volte che,avvisata da amiche,ho assistito a liti e parolaccele),le soap,"attori"
che non sanno recitare,o meglio si vede chiaramente che stanno recitando,non sono veri.
Anche i film italiani e le serie dei vari telefilm non sono credibili.Ora tutti sono attori,ma che direbbe Totò,De Sica,Alberto Sordi,Benigni,e tanti altri Attori?Spesso,in famiglia guardiamo i programmi SKY,documentari sugli animali molto interessanti,programmi di medicina,film,serie poliziesche,episodi d'investigazione reali ricostruiti,scienza;c'è n'è per tutti i gusti.Purtroppo la RAI è,per i miei gusti,diventata scadente e mio malgrado pago il canone per un servizio che ha perso molta qualità rispetto ad anni passati,ma va tutto bene..Anche le liti con parolacce e le minacce di morte scambiatesi tra"ER MUTANDA e PAPPALARDO"nella trasmissione di Mara Venier.. Begli esempi per chi guarda queste trasmissioni (compresi i minorenni),e poi ci lamentiamo che è aumentata la maleducazione da parte della
gente...Grazie RAI

anna antonucci 01.11.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispice molto che tutti i nostri soldi finscano per finanziare i reality...
La rai non dovrebbe assolutamente permettere tale spreco di denaro...
perchè non vengono trasmessi programmi culturali..invece di far rin......nire gli italiani?

Marco Salice 22.10.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

"Vorrei dare un senso a questa vita, che un senso non cel'ha!" Ci canta Vasco Rossi
Anche il mezzo di comunicazione di massa per eccellenza, la TV, dovrebbe dare un "senso" ai suoi programmi (almeno a quelli pomeridiani e in prima serata). Senza trasmissione di VALORI (non banconote) la società MUORE. Anche i governanti + scellerati(ammesso che ve ne siano!!!) dovrebbero tendere ad una continuità dotata di senso, di serietà, di umanità. Altrimenti si avranno solo "valori" quali : droghe, firme, valori in banconote, appunto!

Paola Belloni 12.10.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo , per cominciare ti devo fare i complimenti per il tuo Blog sempre aggiornato ed attuale....

Vorrei continuare a parlare del canone Rai che ha fatto e fa scalpore.....

Ho preso sotto esame la legge che tutela questa tassa ( che è aumentata sproporzionatamente rispetto al servizio..) di utilizzo degli apparecchi " radio televisivi ",che oramai stanno tentando di portare anche per i nuovi cellulari di ultima generazone.. di fatti i nuovi video fonini sono stati creati appositamente per ricervere il segnale rimodulato appositamente per loro.

Ti volevo parlare di un mio problema proprio nei Canone... io ho acquistato ( grazie ad un mutuo )un appartamento, in cui vivo da circa un'anno, da quando ho acquistato ho ricevuto diversi bollettini in cui chiedono di regolarizzarmi nei confronti del canone, o di dichiarare chi paga per me.., ora il problema è che io non ho un apparecchio televisivo.. anche perchè faccio un lavoro che spesso mi porta a non essere a casa, e quando sono a casa preferisco stare davanti al pc, e se devo proprio vedere un film utilizzo sempre lettore del pc.., ora io vorrei togliermi l'icomodo delle lettere e delle probabili visite di verifica per il mancato pagamento (o dichiarazione di chi paga per me).
Sinceramente io sono confuso, la legge parla esplicitamente,dicendo che anche solo per l'antenna montata sul tetto si viene ritenuti detentori di apparecchiature radio televisivi, io non ne posseggo, ma come faccio per far si che non mi importunino con lettere e probabili visite.. ?

Chiedo a te, un consiglio su come dovrei comportarmi in questa situazione per me imbarazzante, se è possibile gradirei una e-mail .

Ti ringrazio in anticipo...

giovanni Garrafa 04.10.06 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo inammissibile che un servizio pubblico
trasmetta pacchi ed isole con il canone obbligatorio e si faccia in quattro per fare concorrenza alle tv private e lo sbandieri come un magnifico risultato.
Ma chi può immaginare che quelle porcate siano un servizio pubblico?
Riterrei che almeno una rete sia obbligata a fare una programmazione seria: politica non scherata, intrattenimento non demenziale, cultura, per verificare se dopo un anno non avrà più ascoltatori delle altre, mi pare che di private ne abbiamo un numero sufficiente.

Franco Lo basso 04.10.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EBBENE L'HO FATTO!
ECCO COSA PROVAI IN QUEI MESI TERRIBILI:

1) EFFETTO SPAESAMENTO: COSA CI STO' A FARE IN CASA SENZA TELEVISORE? (2 MESI)

2) EFFETTO PAURA DI SE STESSI: MA COSA VOGLIO DIMOSTRARE? (3 MESI).

3) EFFETTO MOSCA BIANCA: FATE COME ME, MA NON NE SEI ANCORA CONVINTO. (5 MESI E' DURA, E' PREFERIBILE FARLI COINCIDERE CON L'INIZIO DELLA PRIMAVERA).

4) EFFETTO CULTURA: SI LEGGE DI PIU' E SI CONSULTA INTERNET. (DURA ANCORA OGGI).

5) EFFETTO SOCIALE: SI TROMBA DI PIU',SI SOCIALIZZA VOLENTIERI COL PROSSIMO E I VICINI DI CASA. (SPERIAMO CHE DURO ANCORA).

6) EFFETTO SOLLIEVO: RIESCO A SENTIRMI BENE LO STESSO E DECIDO PIU' LIBERAMENTE PER CHI VOTARE PERCHE' HO SMESSO DI FARE PARTE DELLA TIFOSERIA IDEOLOGICA. (I NUOVI GOVERNANTI VENGONO SCELTI PER LE LORO IDEE E CURRICULUM PUBBLICATI SU INTERNET, IL DIBATTITO AVVIENE SUI BLOG, I NEWSGROUP E NELLE PIAZZE).

7) EFFETTO SPERABILE: SE TANTI SI AGGREGANO E SI DETERMINA UN MOVIMENTO NUOVO DI CIVILTA' I PREZZI SCENDONO.

PERCHE?

MENO PUBBLICITA' IN TV, PERCHE' INVESTIRE PER PARLARE A 4 GATTI?
MENO SOVVENZIONI AI PARTITI DA PARTE DELLE AZIENDE, TANTO CHI LI ASCOLTA PIU' QUEI VECCHI BABBIONI?
PIU' QUALITA' PERCHE' INFORMAZIONI SU INTERNET E PASSAPAROLA;
LA RADIO TORNA AD ESSERE LA REGINA DELL'INFORMAZIONE E LA FIGURA DEL GIORNALISTA NE BENEFICIA INNESCANDO UN CICLO VIRTUOSO VERSO IL GIORNALISTA INDIPENDENTE.

8) EFFETTO A DISTANZA: DOPO ALCUNI ANNI DI LATENZA LA TV TORNA A ESPLETARE LE SUE GIUSTE FUNZIONI DI INFORMAZIONE INDIPENDENTE E DI PACATO INTRATTENIMENTO PERCHE' DICEVA UN SAGGIO: "GUAI SE MANCASSE LA MANCANZA"! OVVERO SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO, MANCAVANO LE COSE MA C'ERA PIU' CONTATTO FRA LE PERSONE (ALTRO CHE FILM E PARTITE TUTTI I GIORNI, CHIUSI NELLA BARA CASALINGA).

9) OGNI SERA PRIMA DI ADDORMENTARMI, SALUTO MR. ORWELL, GLI MANDO UN BACETTO E UN SORRISO DI RINGRAZIAMENTO.

10) HO COSTRUITO UN CAMINETTO, PROPRIO LA', NELLA PARETE DOVE STAVA AVVIZZENDO IL SECONDO RINASCIMENTO!

JECKYLL&HIDE 04.10.06 03:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe !!! Aspettavo che la gridassi tu questa cosa !!!Sono stanco, io e la mia famiglia di questi reality demnziali. Questa non é democrazia e la Rai, che dovrebbe essere quanto mai la migliore espressione di un servizio pubblico quanto mai ben gestito dal popolo italiano sta ricadendo su stessa invece di espandersi e diventare quanto mai un inno alla democrazia. Io non dico che non ci debbano essere reality o programmi diversi da quelli tradizionali, ma pian piano la televisione sta deludendo grandemente. Spero che prima o poi le cose cambieranno.
Se trovo qualche petizione che lancerai sarò lieto di parteciparvi.

Angelo Nitti 04.10.06 01:52| 
 |
Rispondi al commento

www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
www. ladestra.info
il sito della destra

gfjgiujk iuftuyrtuyf 03.10.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

consiglio la visione di questo cortometraggio
"Figli e nonni della Tv"
di Stephan Greco
http://www.esterni.org/cinegiornale/inchieste/31_figli.php
Un saluto e buona visione
claudia dolci

claudia dolci 03.10.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Scrivo qui in cultura libera, per mettere un link a REPORT di RAI3 sulla VERITA' SULLE TORRI GEMELLE (fatte esplodere con cariche minate, dal governo americano e NON dai terroristi. vedere per credere) che è andato in onda distrattamente domenica. Quasi nessuno l'ha visto tutto (almeno delle persone con cui ho parlato).
da vedere e diffondere!!!

http://www.media.rai.it/mpmedia/0,,report^10616,00.html

tania moroni 03.10.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Mah! Questa storia della televisione somiglia molto a quella del calcio: tutti incazzati con il calcio moderno, moggiopoli e via discorrendo; poi però tutti a guardare le trasmissioni sportive. (Per fortuna sembra che le presenze negli stadi siano in calo).
Con la TV è la stessa cosa: tutti a parlare male dei reality, dei pacchi, pacchetti e contropacchi ma poi tutti a guardarli. Vogliamo che certe stronzate non appaiano più in video: oggi comanda l'auditel per cui basta spegnere la televisione o cambiare canale e il gioco è fatto!

Marcello Procaccini 03.10.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

HO NOSTALGIA DI TREMONTI. PENSATE UN PO'!

vittorio rollo 03.10.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

noi per scelta non abbiamo la tv da un tre anni a questa parte...ragazzi è da provare! ci siamo comperati un proiettore per il films e i concertis ecc ma niente più tv. le notizie le leggiamo nei quotidiani cartacei e in rete. si diventa molto più obiettivi. quando una notizia la leggi da più quotidiani, ne bastano due, corriere e repubblica per esempio ci si rende subito conto di che tipo di montatura c'è sotto...è importante diventare autonomi nell'informazione gente per non farsi abbindolare ciao

roberta rigotto 02.10.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pensate che si potrebbe fare la rai privatizzata???non mandatemi a c....gare subito....pensate...mediaset ci rifila lo stesso programmi da m...da ma almeno non paghiamo quella tassa(che io chiamo elemosina alla rai)del cavolo.secondo voi???beppe cosa ne pensi???? ciao emanuele

emanuele sibiriu 02.10.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre, ad ogni cambio di governo si apre la corsa alla lottizzazione Rai. E’ sempre la stessa storia. La televisone, dal loro punto di vista, è uno strumento di convincimento delle masse, può orientare voti, consumi, modi di pensare.
La Tv decide quello che gli italiani pensano, e soprattutto quello a cui non devono pensare...
http://www.terrefertili.org/2006/09/30/rai-il-palinsesto-degli-zombies/

Antonello Mangano 02.10.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

La Rai è finita, è un palinsesto da morti viventi. Rai e Mediaset vogliono ancora controllarci, ma tra poco saranno fuori gioco...
http://www.terrefertili.org/2006/09/30/rai-il-palinsesto-degli-zombies/

Antonello Mangano 02.10.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento

ho letto quello che dice grillo sulla televisione ritengo che facciamo pure reality,informazione,gichi schemi ma almeno le private non ti chiedono soldi(tranne sky ma lo scegli tu se lo vuoi) mentre la rai ti obbliga a pagare un canone per far vedere le stesse cose delle private anzi peggio basta basta basta aboliamo il canone rai

ROSISI IVANO 02.10.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Basta pagare il canone a questi raccomandati e lecchini dei politici che lavorano alla RAI.

Basta con le solite lottizzazioni. Boicottiamo la RAI!

Bruno Giannini 02.10.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della pubblicità megafonata, che anche a me dà un fastidio infernale, ne ho parlato con uno un pò "esperto".
Purtroppo il metodo che usano non è amplificare il suono, che invece è al limite del legale (in decibel), il trucco invece è saturare le frequenze, ovvero, mentre per un film il suono viene compresso, e l'ampiezza delle frequenze è regolata a dovere, quella delle pubblicità viene "aperta" il più possibile. Questo permette il mantenimento dei decibel ma in realtà l'orecchio si satura di suono, e pare più rumorosa.
Dovrebbero quindi fare una nuova legge sui kilohertz da utilizzare per le pubblicità.

Quei pazzi urlanti delle pubblicità ci hanno veramente scartavetrato i cosiddetti.

Forza Beppe! :)

Lorenzo Frascaroli 02.10.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

POSSO PER CORTESIA AGGIUNGERE, CHE DOPO TANTO BACCANO FATTO DALL'ATTUALE GOVERNO , ALLORA ALL'OPPOSIZIONE , SULLE RETI RAI -MEDIASET POLITICIZZATE A SENSO UNICO, QUESTA NUOVA TELEVISIONE SI E' PERMESSA IN PRIMA SERATA DI RIUNIRE IN UN UNICA TRASMISSIONE IN PRIMA SERATA DI RIUNIRE I FANTASTICI QUATTRO : SANTORO,LUTTAZZI,BIAGI, E LA SIGNORA COMUNISTA...LA RAI E' DI TUTTI SOLO QUANDO FA COMODO? PERCHE' DEVO ESSERE OBBLIGATA A SENTIRE E VEDERE SOLO COSE GRADITE ALLA SINISTR ?...QUESTA E' DITTATURA ..

SUSANNA DALLE VEDOVE 02.10.06 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non capisco questo perverso tentativo, di appiattire tutti verso il basso in nome di una "pelosa" ugaglianza sociale, che viene sbandierata e che mai nessun regime comunista ha attuato."

Beh, non proprio mai attuato. L'URSS prima maniera (comunismo di guerra-NEP), la Cina dei 10.000.000 milioni di fiori e successiva rivoluzione culturale, la Cuba prima della crisi della baia dei porci e dei missili sovietici. Poi i tentativi sono stati minati dall'eccesso di avidità di alcuni uomini di potere. Ma l'idea di una società egalitaria resta. Non è condannabile per gli errori e/o gli inganni di qualcuno. Non è il comunismo sbagliato, è l'uso che ne hanno fatto a proprio vantaggio alcuni "furbi". Anche la religiosità non è fondamentalmente sbagliata o cattiva; è la religione (le religioni) intesa come struttura di potere, come organizzazione che utilizza l'idea religiosa per farsi i ca..i propri.
Consentimi di apprezzare la tua pacatezza e la tua civiltà. A differenza di qualcuno, non senti il bisogno di insultare e gridare per affermare le tue idee. A presto!

Clemente Carlucci 02.10.06 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La RAI è scandalosa, penso che sia il peggior servizio pubblico, di cui si possa usufruire. Già pagare un canone e poi doversi sorbire la pubblicità come in una televisione privata, mi sembre assurdo, ma dal mio punto di vista ancora più assurdo è il fatto che una TV publica si metta a fare concorrenza ad una Tv privata e non faccia servizio pubblico. Nele teche dela RAI ci sarebbero, programmi, sceneggiati, dibattiti e film per riempire tutto il palinsesto.
Una volta mi è capiato di vedere un dibattito tra un giovane Nanni Moretti e Mario Monicelli, credo, moderato da Alberto Arbasino. Ora bisogna accontentarci di Bruno Vespa. Dove stiamo andando?

Simone Mazzei 02.10.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

...D’Alema, allora presidente del consiglio, per motivi che nessuna mente umana (e forse neppure aliena) è in grado di capire avalla la cessione al duo Colaninno-Gnutti...
La mente umana lo comprende benissimo: OAK FUND

Antonio Ricca 02.10.06 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Basta con i soliti raccomandati in televisione. Ma secondo voi Bianca Berlinguer e' entrata alla RAI perche' era piu' brava degli altri candidati giornalisti?


www.fottilitalia.com

Giacomo Lombardi 02.10.06 08:33| 
 |
Rispondi al commento

La televisione italiana è davvero una nave che affonda.. ma una nave che affonda senza sapere dove va a finire.
D'accordo, la televisione inglese fa più pena della nostra (da loro sono arrivati alle masturbazioni in diretta) ma se c'è un campo in cui l'imprenditoria italiana compie passi da giganti è proprio nell'emulazione degli atti più stupidi che ci sono in circolazione.
Io ho appena 21 anni, mi sono perso quella televisione in biancoenero che molti hanno (sicuramente a ragione) qui difeso. Personalmente mi rifugio nel mio "blob", che spesso mi regala dei minuti di pura comicità e squallore pizza pizza marescià.
Io non sono un'estremista, ma questa televisione schifosa che ammorba i cervelli dei miei amici e di chi mi sta intorno mi da molto fastidio.
Ricicliamo i nostri televisori in qualcosa di più utile come lampadine o simpatiche casette per ratti di discarica. Forse esiste ancora speranza.

Jason R. Forbus Commentatore in marcia al V2day 02.10.06 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè devo pagare il canone se poi le cose decenti che fa la Rai le mandano solo sul satellite?

carlo olivero 01.10.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Perche' le agenzie del lavoro riservano i lavori migliori per parenti e amici??? Non considerano assolutamente le tue capacita', formazione ed esperienza. Non vi lamentate se poi andate in un ufficio e trovate personale incompetente!!!!! Fatti sentire Grillo!!!!

Tommaso Franco 01.10.06 22:56| 
 |
Rispondi al commento

ANDATE A LEGGERVI SU DISINFORMAZIONE.IT, COSA SCRIVE IL PROF; BERTANI, ELETTORE DI SINISTRA, A PRODI

marista urru 01.10.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...I dirigenti della Rai pensano che gli italiani siano lobotomizzati o, invece, lo sono loro?
Questa domanda è decisiva per capire il palinsesto. Chi decide che la spazzatura si deve vedere nell’ora di massimo ascolto e la cultura a mezzanotte? Rutelli? Petruccioli? Marini e Bertinotti riuniti?..."


Se al mercato delle erbe arriva un nuovo verduriero e cominca a vendere un ortaggio perchè è nuovo, perchè non richiede preparazione per mangiarlo e perchè è gustoso, tempo un paio di giorni anche gli altri inizieranno a vendere lo stesso ortaggio. Dopo una settimana diventa costume comprare e consumare quell'ortaggio, chi non lo fa "è fuori". La TV finchè era da sola poteva permettersi di raccontare anche le cose poco attraenti anche se importanti, ora lo può fare solo di notte perchè i consumatori sono a dormire e solo qualche sfigato come me è ancora alla ricerca di qualcosa che stimoli il cervello.
Se la concorrenza TV è una competizione a chi produce l'immondizia più puzzolente non è solo colpa della TV ma di chi ne usufruisce.. i dati auditel lo dimostrerebbero? Forse.

Lunga vita agli Angela, a Santoro, a Fazio etc.

Massimo Petritoli 01.10.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è gia molto tempo che ho tolto
la televisione di casa ora devo dire
che sto molto meglio fatelo anche voi
cosi forse non ci faranno pagare + il canone
per vedere cosa tr. put. caz.

ermanno montaldi 01.10.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto l'articolo "cultura libera"...è vero la tv ci propina sempre più ca....te, ed in dosi sempre più massicce. Io però non scaricherei la colpa solo su chi gestisce la programmazione (in fondo la tv è anche business), il problema siamo anche noi ragazzi , non abbiamo interesse per la cultura (mi riferisco ai ragazzi perchè è con persone di questa fascia di età che tratto maggiormente, inoltre credo che si sia abbastanza grandi per interessarsi a qualcosa in più dei cartoni e delle soap). Ho 21 anni e nella mia comitiva (abbastanza numerosa) siamo solo in due a informarsi un po', leggere qualche libro e vedere film che sono diversi dalle solite commediucce; saremo la generazione dei deficienti e non voglio immaginare le future! Se, invece di seguire pupe e secchioni o il grande fratello, si declassasse questo genere di programmi e si cercasse soprattutto l'informazione e lo scambio di opinioni (in generale qualcosa di costruttivo), vedremmo una tv diversa. Il vero problema (per concludere) è che alla maggior parte la tv va bene così com'è; credono di essere informati e allo stesso tempo non si accorgono di essere beffati.

P.s.: perchè non fate un bel libro Lei e M.Travaglio?
In fine perchè non vede se può ritagliarsi uno spazio su flux tv? O magari si improvvisa imprenditore e crea una rete nazionale con tutti i big della vera informazione.

Cordiali saluti.

Ermanno Di Criscio 01.10.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Approposito di cultura e di RAI qualche giorno fà mi sono andato a leggere i dati istat, quindi ufficiali, relativi alla vendita di biglietti per spettacoli di lirica e musica classica nell'arco di un anno in italia e con grande sorpresa ho scoperto che sono poco meno di quelli per spettacoli di musica leggera e rok e si equivalgono praticamente per incasso totale in quanto, come sappiamo i biglietti per la lirica sono solitamente piuttosto cari. Da ciò si deduce che gli italiani sono grandi appassionati di musica classica. Se la RAI fosse veramente un servizio pubblico dovrebbe venire incontro a queto dato; e invece!?
Concerti praticamente inesistenti, lirica dopo l'una di notte per poche puntate l'anno.
Musica leggera, invece di continuo, in tuuta le salse quella buona , ma soprattutto la pessima a cominciare dai vari festival di Sanremo Faestivalbar ecc. ospiti in tutte le trasmissioni, quelli buoni, ma soprattutto i pessimi: digeifranceschi, solicuoriamori, spacegerli, rock anglosassone di serie c eseguito da scalzacani biondini con faccette da paraculi, e chi più ne ha più ne metta.
Perchè tutto questo?
Quali sono i rapporti tra i dirigenti RAI e le case discografice che necessitano vendere spazzatura a milioni di adolescenti indifesi?
Delle due l'una; o la RAI e gestita da una manica di deficenti, oppure ci sono dietro interessi economicosporcopoliticiillegali in quantità industriale, chi può indaghi.
Saluti a tutti
Riccardo

Riccardo Farnocchia 01.10.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ISLAM E' UNA RELIGIONE VIOLENTA: LA PROVA
Per quanti non lo avessero ancora capito e non avessero ancora deciso bene da che parte stare, ricordo che ogni bruttura fatta nel mondo islamico è la diretta o indiretta applicazione di un precetto religioso, è l'immediata messa in pratica delle parole scritte nel Corano:
La sottomissione della donna
La persecuzione degli omosessuali
La demonizzazione degli animali
La condanna con il carcere o con la morte di chi vuole cambiare religione
La semplice denominazione di “infedele” per chiunque non sia musulmano
Le varie condanne a morte (fatwa) comminate ed eseguite nei confronti di intellettuali che hanno osato dire cose diverse da quelle scritte nel Corano
La schiavitù
Le pene corporali
Il modo di combattere attraverso kamikaze, o lo sgozzamento del nemico
L'urlo “Allah è grande” (Allah Akhbar) di ogni kamikaze che si fa saltare in mezzo a civili innocenti
Tutte le manifestazioni violente seguite a semplici “opinioni” (film di Teo Van Gogh, Versetti satanici di Salman Rashdi, vignette danesi, discorso di Ratisbona del Papa ecc) espresse da qualcuno all'indirizzo dell'Islam
TUTTE COSETTE FATTE SOLO E SOLTANTO PERCHE' LO DICE DIO

PER CHI IN QUESTE ORE FOSSE PRESO DAL DUBBIO SE STARE CON L'ISLAM OPPURE CON IL CRISTIANESIMO RICORDO CHE:
PRIMO,
in generale non bisogna farsi ingannare e credere che siamo di fronte ad una guerra di religione:
da un lato c'è una società teocratica (ISLAM), ma dall'altro c'è un mondo occidentale le cui azioni “non” sono diretta conseguenza di un precetto religioso.
SECONDO
comunque sia, Dio per i musulmani è un “padrone” che va temuto, e non un padre misericordioso come lo è il Dio dei Cristiani (basta entrare in una chiesa la domenica per capire che il Cristianesimo è una religione basata sull'amore).

RICORDO INFINE CHE:
L'ISLAM NON PERDONA I DEBOLI
e che
L'ISLAM NON HA MEZZE MISURE CON CHI LA PENSA IN MODO DIVERSO, L'ISLAM ASSIMILA OPPURE DISTRUGGE.

Roberto Staroni 01.10.06 05:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senti Beppe , te mi fai incazzare. Non so e gia' te l'hanno chiesto ma, per favore, rispondimi.

Per quale motivo non hai ancora fondato il tuo partito?

zagor tenay 30.09.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona notte a tutti.

sorriso e dolore 30.09.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

brodi ha detto che tuutti devono pagare le tasse........beneeee.....che incomincino tutti i parlamentari almeno per dare il buon esempio che ne dici beppone????

renato luccon 30.09.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Non parte l'iniziativa popolare per una tv pubblica diversa. Bene, cercate su internet come dare la disdetta legalmente (è abbastanza semplice)e con i soldi che risparmiate si può navigare con l'ADSL per qualche mese. Se in tanti lo faremo sarà sicuramente anche un messaggio forte. Dovrebbero pagarci loro per guardare il 90% di quello che passa in TV.

Simone Amari 30.09.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Visitate questo blog, è spacchiosissimo!

http://www.nemorense.blogspot.com/

IrtimiD Irtimid 30.09.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Visitate questo blog, è spacchiosissimo!

nemorense@myhotweb.net

IrtimiD Nemorense 30.09.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

mi sono sempre chiesto cosa farebbe gesù cristo se dovesse scendere sulla terra una seconda volta. (si iscriverà all'udc?)
cioè, Vespa lo inviterebbe sicuro a porta a porta, e poi mentana a matrix, e poi giù, fino a buona domenica, domenica in, eccetera eccetera...
credo che sarà comunque arduo per lui salvarci, temo che presto ci dimenticheremo di lui una seconda volta, costringendolo ad andare all'isola dei (degli ex) famosi...

gianluca minotti 30.09.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
A proprosito di sprechi....Condivido chiaramente il pensiero di Beppe domandandomi al contempo: perchè i politici che, con tutti i tagli previsti e presunti alle loro "paghette", sono pur sempre super-ricompensati per il lavoro che svolgono (suppergiù nulla), perchè costoro debbono usufruire di tutti i confort possibili ed immaginabili pagando di tasca nostra? Di recente c'è stato il caso dei barbieri: pare che il "taglio" ad alcuni di loro sia garantito e gratuito a dispetto di chi deve pagare di tasca propria come...noialtri poveri mortali. Perchè non cominciano a pagare pure loro con i loro (che poi sempre nostri sono) soldi, perchè non cominciano a girare con le loro macchine, perchè hanno bisogno che sia lo stato a pagare loro la tessera della palestra?

Domenico Pace 30.09.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Quale Televisione ?
E' terminata l'epoca delle cose funzionanti.
Povero Guglielmo Marconi

Carlalberto Iacobucci 30.09.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il tuo pensiero Beppe, la televisione non fa altro che trasmettere messaggi di assoluto vuoto: in certi momenti da tutti i canali non c'è altro che giochi giochi e giochi .. e poi .. scusa .. perchè dovrei essere contenta che qualcuno vince? Se mai se vinco io si ma degli altri cosa mi importa? Eppure ci sono gli ascolti.. ma saranno veri?? Mah .. che tristezza, l'Italia sta andando sempre più giù, c'è poca informazione - vedi la campagna LAV (www.lav.it) per la carne di vitello, vedi il circo che continua ad essere sovvenzionato dai ns dipendenti, vedi le scuole che non sono a norma .. è tutto molto triste.
Ciao a tutti.
Adriana

ADRIANA PEZZETTA 30.09.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buon pomeriggio a tutti.

sorriso e dolorea 30.09.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

a gianluca minotti

Concordo con te, soprattutto la questione dei libri.
I libri sono filtrati dalle nostre esperienze e conoscenze. Quando in un libro si parla di un albero, ogni persona immagina un albero diverso. La televisione invece è totalizzante, cioè l'albero è quello per tutti e basta (e possibilmente di marca).
Alla fine della lettera precedente volevo invitare tutti a guardare meno tv e leggere più libri,ma in una nazione dove l'ottanta per cento della popolazione legge 1 libro all'anno, è come pisciare contro vento.
E comunque mi sono dato del saputello da solo..
Saluti Bruno

Bruno Lauri 30.09.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

a bruno

non credo interessi molto qui scadere sul piano personale...
ad ogni modo, io non sono dipendente dalla televisione.
l'ho riaccesa in questi giorni dopo mesi.
ci credi?
è solo che mi interrogo.
non so più capire se la tv in generale rifletta il paese intero o solo una parte e quanto in maniera deviata e strumentale. e quali siano davvero gli interessi in gioco. se politici, pubblicitari, commerciali. se tutto sia davvero il risultato del mercato e quanto sia giusto in una tv pubblica come la RAI, che le redini siano lasciate al mercato.
incide sui comportamenti, sulla formazione delle persone, comunque, come dici tu, certamente manipola.
e ad ogni modo, qualunque sia la ragione del suo essere così, temo che si sia instaurato una sorta di circolo vizioso senza fine.
io per esempio, mi occupo di libri. letteratura.
la letteratura, spesso, quella buona, è un atto di rivolta verso Dio, verso il Potere tutto, verso quella forma di realtà che ci è imposta dall'alto.
la letteratura svuluppa il senso critico, insegna a vedere tutte le varie sfaccettature.
i libri sono tenuti ben fuori dalla tv.
ci sarà una ragione.

ciao.
gianluca minotti

gianluca minotti 30.09.06 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A gianluca minotti
La televisione tra le altre cose dà dipendenza.Quindi capisco la vostra incapacità di pigiare quel bottoncino rosso!
Sempre dal 1994 ho iniziato a FARE (non solo leggere)pagine web.
All' epoca Grillo (Beppe per favore confermalo) diceva che il computer era IL GRANDE FRATELLO.
Non dovrei dirlo io ma, Grillo, FA televisione e non credo che la guardi, quindi Grillo ci manipola. Per migliorarci credo io, ma manipola.

A andrea jimmy (che nomi!)
Non sarai mica il poliziotto dell'esempio?

Saluti Bruno

Bruno Lauri 30.09.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di TV-spazzatura voglio dire la mia:
Tutti sappiamo che è grazie all'Uditel che si misura il successo di qualsiasi trasmissione televisiva quindi se le reti pubbliche e private continuano a propinarci tanta spazzatura vuol dire che alla maggior parte degli itagliani piace tanto la cosidetta TV-spazzatura anche perchè se queste trasmissioni non avrebbero avuto così tanto ascolto tranquilli che la TV itagliana sarebbe più costruttiva.Quindi cari itagliani mettetevi il cuore in pace poichè è questa la TV che vuole la maggior parte degli itagliani.

Diego L. Commentatore in marcia al V2day 30.09.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

paolo moretti 29.09.06 14:34

Sul nepotismo:ne ho parlato con un vecchio giornalista Rai ,e mi ha detto che e`SEMPRE stato così :per TUTTI i dipendenti ,non solo per i vertici!Quando andavano in pensione, i figli avevano il DIRITTO di subentrare.
E ricordo che e`cosi`per tanti altri enti e banche ...e`un sistema marcio di cui tanti usufruiscono,creando delle sacche di privilegi per caste separate, ma lo scandalo e`solo per gli altri.Longanesi disse che l´Italia e`una repubblica fondata sulla frase "tengo famiglia".

>>>>>>>>>>>>>>>>

Verdad. Solo che il "tengo famiglia" alla Longanesi è in realtà valido ormai solo per una ristretta casta. Se dobbiamo parlare di privilegi. Per tutti gli altri il "tengo famiglia" è diventato l'alibi per non reagire, per essere servi, paura di cambiare o ripudiare la classe dirigente. Integrarsi (omologarsi) il più possibile.

Continuare a sperperare i propri risparmi affidandosi ai ladri in cravatta oppure... diventare usurai del mercato immobiliare (un buco di casa ex popolare dalle fattezze schifose in una grande città costa quanto una bifamiliare in collina di qualche anno fa) il tutto in nome del "tengo famiglia".

È anche in nome del "tengo famiglia" che non vi saranno mai i numeri sufficienti per dare una spallata al "canone rai"... tanto per restare in argomento:)

Massimo Greco Commentatore in marcia al V2day 30.09.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

a bruno lauri

bravo.
e allora?
tu avrai anche spento le reti mediaset e RAI,
ma che significa?
qui nessuno di noi, almeno non io, sta parlando del caso, programma specifico, ma di una tendenza generale di certa tv che è sempre più spiccata e dannosa.
vedere certa tv spazzatura, a volte insegna a capire dove sta andando questo paese.
non serve a niente vivere nel proprio castello di cristallo e sentirsi superiori agli altri.
se beppe grillo avesse fatto come te (e come lui molti altri) questo blog non sarebbe mai nato.
qui bisogna aprire gli occhi tutti insieme e dall'indignazione trovare la forza e la spinta per migliorare/migliorarci

gianluca minotti 30.09.06 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace dover fare il saputello, ma la colpa è solo vostra. E me le cavate di bocca!

1)"Non si sputa nel piatto dove si mangia". Significa che se guardate la tv spazzatura siete consenzienti perchè non la spegnete e i danni che subite (vedi punto 3) ve li meritate.

2)"L'Uomo vuole ciò che vede". A meno che non siate dei geni come Leonardo, la ggente deve prima VEDERE il treno e solo DOPO vuole farci un giro, quindi è L'OFFERTA che crea il BISOGNO e non il contrario checchè ne dicano i manipolatori-creatoi di format televisivi e pubblicitari.

3)In mancanza di rapporti sociali "normali", ma mediati dai media (questa va a pochi) succede che il poliziotto Americano dopo aver visto 100 telefilm sul poliziotto-a-cui-hanno-ucciso-la-moglie-incinta-di-sei-gemelli-e-il-cane, quando è di pattuglia e vede un nero che corre, prima gli spara e poi chede i documenti, come l'eroe de telefilm. Anche i poliziotti italiani vedono i telefilm americani.......e al G8 abbiamo visto dei risultati. Dietro OGNI programma si cela un tentativo di manipolazione se non un lavaggio vero e proprio del cervello. Per esempio la serie di Rocky, a livello subliminale significa: il Bianco batte il Nero ma tutti e due vogliono battere il Rosso e Cattivo Russo. E quella voglia di "pistola per autodifendersi" che si espande tra i poveri commrcianti, da dove viene se non dalle AMERICANATE che vi propinano?

La mia soluzione al problema é stata questa:Dal 1994 (da quando Berlusconi SCESE in politica)ho comperato una parabola, ho ESCLUSO i canali Mediaset, e guardiamo euronews rai3 rai educational con moderazione. Effettivamente mi trovo spaesato quando si parla di GRANDE FRATELLO (come se non bastasse quello vero)o dei Simson o Mr Bean di cui io estrapolo l'esistenza attraverso BLOB che è uno dei "motivi per vivere" (Cuore docet).
Dal sorrisino che fate, direi che siete un pò preoccupati per me.....No grazie non occorre, preoccupatevi per VOI, SPEGNETE LA TELEVISIONE! Saluti Bruno

Bruno Lauri 30.09.06 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai una schedina o una scommessa. I soldi me li sudo con almeno 12 ore di lavoro al giorno. Oggi scommetto senza derogare al mio principio, giusto o sbagliato che sia. Oggi hanno fatto scatenare una bagarre sul superbollo per i suv. Quando si tratterà di far passare la finanziaria ( sulla fiducia, perché solo mettendo tutto in discussione si evita di discutere dei particolari)toglieranno il provvedimento per farci capire quanto sono magnanimi e che non ce l'hanno coi ceti medi. Nel frattempo non ci avranno lasciato neanche le mutande, elevando le aliquote irpef e ponendo altri balzelli.Chi vivrà ancora vedrà. Cassandra

filippo germinetti 30.09.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma ignoranti come siete, cosa ve ne fate di tramissioni televisive colte e raffinate, su argomenti per voi inconprensibili?
Guardatevi l'isola dei famosi e divertitevi.

federico nicce 30.09.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di esistere Beppe Grillo! e grazie di dare voce alle nostre arrabbiature-incazz.....

Mercedes Bertalmio 30.09.06 09:30| 
 |
Rispondi al commento

MI STO RENDENDO CONTO CHE LA TV COMMERCIALE DA NOI MEDIASET,CON LA SCUSA DI FARE ASCOLTI PER INSERIRE + PUBBLICITA POSSIBILE IN QUESTI ANNI HA PRODOTTO DEI PROGRAMMI TIPO GRANDE FRATELLO ec......POTREI CONTINUARE FINO A NATALE, CHE A VERAMENTE CAMBIATO IN PEGGIO LA NOSTRA SOCIETà. SIAMO ARRIVATI A DEI LIVELLI DI MALEDUCAZIONE VOLGARITà DI DISPREZZO VERSO LE ALTRE PERSONE INCREDIBILI. IO LO CAPITO DOPO LA NASCITA DEI MIEI 2 FIGLI QUANDO TU VORRESTI PER LORO SOLO IL BENE, INVECE TI TROVI IMMERSO IN UN MONDO VERAMENTE FALSO NON SINCERO DOMINATO DALL'INVIDIA CATTIVERIA.

michele bracceschi 30.09.06 07:14| 
 |
Rispondi al commento

invito tutti coloro che partecipano al blog di beppe grillo a non pagare più il canone
televisivo e a dirlo a tutta la gente che conoscono. Non abbiate paura di rimanere
senza televisione, internet è la tecnologia della vera comunicazione presente e futura
( sperando non ci tassino il possesso del computer con un canone apposito)

Stefano Manca 30.09.06 04:04| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito ad osservare bene la programmazione RAI e la controprogrammazione Mediaset e viceversa. Non esiste! Tutto è ancora basato sulla compiacenza a determinati leader televisivi oppure a censurare determinati programmi verità. Ad esempio quando raitre a trasmesso Farhenait 9/11, sulle altre reti c'era di tutto e così l'hanno stritolata!

c.f.

claudio ferrante 30.09.06 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore”.Grazie e buona notte a tutti.

sorriso e dolorea 29.09.06 21:31| 
 |
Rispondi al commento

stasera ho ascoltato le notizie sulla finanziaria. Cominceranno a tassare pesantemente da un reddito di 75 mila euro, (e chi ce l'ha?), saranno esenti i poverissimi (chi ce la fa con 8000 euro l'anno?), si incaz i proprietari di suv (chi quelli che se potessero ti schiaccerebbero volentieri?). Dal pagamento del bollo saranno esenti i proprietari di automobili euro4 (e chi ce li ha i soldi per comprarne una?)

Lo stato però i soldi li continua a prendere dal lotto e giochi vari (per desiderio di svoltare, lasciarsi da parte la fatica del vivere). In pratica un'altra tassazione abbastanza sostanziosa.

E Tremonti, strumentalizzando il ceto medio, si indigna. Vi tasseranno tutti dice, (e voi cosa avete fatto, vi siete spartiti tutto tra pochi mi verrebbe voglia di replicare). Un consiglio ce l'avrei, i ricchi potrebbero donare azioni a pensionati in crisi alimentare e famelici di farmaci.

giorgia della seta 29.09.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sullo stato della televisione pubblica(?)

nessuna differenza tra RAI e televisioni private. stessi prodotti/pacchetti/trasmissioni/format, stesse pubblicità, stesse facce (inespressive), stessi commenti (parole in libertà). identici telegiornali (confrontare le scalette, perfino le notizie di costume e società sono le stesse)
in sintesi, stessi valori e stessi obiettivi, stessa autoreferenzialità (la televisione parla ormai soltanto di se stessa. eppure, se fosse davvero così, non sarebbe un problema).
infatti, il nodo del dilemma è quanto essa sia rappresentativa del paese nel quale viviamo.
qualcuno fra i commenti ci invita a spegnerla e a farne a meno. proposta interessante, ma che non risolve niente.
altri, infatti, continuerebbe comunque a vederla...
facile oggi, in teoria, accedere alle informazioni in altro modo, e a parte l'informazione, si può sempre leggere un libro o andare al cinema (quando si riesce a trovare il film che veramente si vorrebbe vedere, senza doversi impazzire, perché relegato in una saletta di periferia, mentre nei grandi cinema multisala, sappiamo cosa viene proiettato). questo in teoria, perché l'organizzazione della nostra vita, ci impedisce, molto spesso, di avere tempo libero.
molti italiani lavorano tutto il giorno e la sera tornano stanchi...può sembrare una banalità, però, la televisione, ancora oggi, resta x tanti, l'unica finestra sul mondo.
x questo credo che il problema sia molto serio e molto grave e che qualcuno dei nostri politici più sensibili (ma chi?), abbia il dovere morale di disciplinarla ed educarla, non x renderla noiosa e pesante,ma per farne uno strumento di crescita del paese.ammesso che questo paese voglia davvero crescere culturalmente.
bisognerebbe fare piazza pulita della pubblicità, degli interessi economici,che siano partitici,o anche solo di una casa discografica che dai (presunti) giornalisti, pretenda lodi per un disco di un cantante mediocre, diventato una star x ragioni commerciali.

gianluca minotti 29.09.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poichi giorni fa sono cambiati alcuni direttori di testata in Rai.
Questa mattina al GR1 delle 7 hanno detto che il governo oggi deve promulgare una finanziaria il cui testo "non è ancora ottimale".
Si vede che i nuovi direttori di testata hanno migliorato di molto la qualità dell'informazione! Intanto alle 7 di sera il governo è ancora riunito...

alessandro de martino 29.09.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

ma porca miseria qualcuno faccia qualcosa per il volume delle pubblicità! è uno scandalo!

Simona Ricci 29.09.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAURO DI DESTRA
C'era da aspettarselo, sono andati al governo col voto delle ali estreme rancorose ed ideologgizzate, visto che non pare abbiano intenzione di governare per il bene del POPOLO ITALIANO, devono dargli qualcosa, allora gli danno quello che meno gli costa, la pelle dei lavoratori che presumono, non li abbiano votati.L'altra volta che sono andati al governo hanno creato miseria,AVEVANO L'ALIBI DI FARCI "ENTRARE IN EUROPA", potevano farlo in altro modo , potevano contrattare un cambio diverso...
Ora comunque gli alibi stanno cadendo uno ad uno, come sta finalmente scoprendo la comunità internazionale.Se, come pare, creeranno miseria, molti, che già si mordono le mani, li abbandoneranno definitivamente. A chi lavora, come lei, e la mia famiglia, senza parassitare alcunchè, non resta che stringere i denti e tirar la cinghia, se no ce ne dovremmo andare verso lidi meno .....

marista urru 29.09.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Faccio veramente fatica ad appassionarmi ai programmi rai ma qualche settimana fa vidi un film interessante su raiuno, bene è stato interrotto più volte dalla reclame neanche fosse trasmesso da una rete privata. alchè mi sono incazzato ed ho lanciato il televisore in giardino. Sono pazzo isterico lo so ma almeno per adesso non mi infervoro per i reiterati insulti che ricevo ogni volta che vedo programmi spazzatura e pubblicità per dementi.

Michele Cucù 29.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

----------------
Off Topic
----------------
Leggete questa notizia, stavo guardando il televideo di Mediaset, verso le 15 e nell'ultim'ora trovo la notizia qui sotto. Neppure il tempo di leggerla e viene sostituita. Nessun problema mi dico, cerco nell'archivio ultim'ora, ma con stupore non la trovo. Nel televideo Rai, neppure l'ombra. Vado in rete ma, sul sito dell'Ansa (dove mia sorella l'aveva trovata) nulla, sito BBC idem, come anche per Google notizie. Finalmente la trovo, Tgcom e mi chiedo, perchè non è stata pubblicata o ancora peggio è stata cancellata? Che La catena di fast food implicata abbia fatto qualche telefonata, impaurita dalla possibile cattiva pubblicità?
-------------------------------------------

Usa: allarme per pollo cancerogeno
Denunciate due catene di fast food

Un'associazione di medici statunitensi ha denunciato le due catene regine del fast food americano, McDonald e Burger King, dopo che sarebbero state scoperte sostanze cancerogene nei polli venduti nei loro ristoranti in California. La "Commissione dei medici per una medicina responsabile" vuole che le due aziende informino i consumatori dei reali rischi che corrono consumando il pollo alla griglia.

La denuncia è stata depositata presso un tribunale di Los Angeles. Tutti i campioni di pollo prelevati dalla Commissione e sottoposti a test si sarebbero rivelati positivi all PhIp, una amina eterociclica cancerogena.

Ma Mc Donald e Burger King non sono le uniche a essere entrate nel mirino. La Commissione ha infatti denunciato altre catene di fast food meno note, ma comunque diffuse in tutta l'America, come, ad esempio, Applebee's e Outback. L'Associazione dei ristoratori della California ha già respinto le tesi della Commissione, sostenendo che le quantità di PhIp individuate sono minime e non pericolose e qualificando la denuncia come infondata e politicamente motivata.

Davide Berna 29.09.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente!!! Non si potrà formare un comitato di quelli che ne hanno le scatole piene di quello che passa in tv, che non ne possono più delle opinioni sparare a raffica dei politici di maggioranza e opposione, dei reality in cui di reale c'è solo l'inconsistenza dei partecipanti? Pago il canone da una vita e come in ogni normale contratto se pago desidero ricevere un prodotto che mi piace. Perchè non veniamo mai interpellati dai sondaggisti o simili? Sono veramente arrabbiata, è un sopruso che altri decidano cosa devo guardare e che l'unica alternativa sia spegnere il televisore. E qualcuno lo dica ai politici che ogni sera all'ora di cena ci ammorbano sparando la cavolata di turno.; non devono più parlare, a meno che non abbiano qualcosa di nuovo e interessante da dire, parli uno a nome di tutto uno schieramento e basta, tutto il resto è aria fritta. Non vogliamo più sentirli, vorremmo che governassero quelli deputati a farlo, e che gli altri facessero opposizione, ma in silenzio.
Grazie per l'ospitalità
Beppe non mollare!!!!!
maria giovanna dorigo

maria giovanna dorigo 29.09.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Clemente CARLUCCI. HO studiato in un Liceo Pubblico,il mio insegnante di storia era un comunista meraviglioso, era stato in russia, leggeva l'unità, e la faceva leggere a quelli di noi che lo desideravano: Non ci ha insegnato la storia di parte, non ci ha insegnato ad odiare, e ci ha fatto raccontare, da una mia compagna di banco, cosa avevano passatoin Russia , perchè erano scappati, perchè era quasi ineluttabile che dopo la inettitudine e la barbarie degli Zar, succedesse quello che andavamo scoprendo,e che ci veniva taciuto dal PCI. E ci spegava perchè, con tutti i difetti di quel partito, non era male che ci fosse anche quello.
Poi, e gliene sarò sempre grata, ha insegnato a tutti noi,il senso critico, e la NECESSITA' di ragionare con la nostra testa. Solo ora capisco fino in fondo quanto fosse importante, e perchè è una delle cose che per prima si è fatta scomparire dalla scuola, dalle opere di cinema, dagli scritti.IL PENSIERO UNICO E' DANNOSO PER IL POPOLO E AVVANTAGGIA LE BUROCRAZIE DI PARTITO, LE LOBBY DEL POTERE. SCUSA, odi la borghesia, io no, eppure dovrei, perchè quella che ora è borghesia, è la nuova classe, che a fatica è nata, da quello che prima era il "popolino". A me fa piacere, come ITALIANA, vedere che hanno studiato e sono diventati,medici, ingeneri,commercianti, i figli di quei genitori, che a fatica, da fabbriche, campagne si sono elevati verso un maggiore benessere, verso una buona scolarizzaione, nonostante l'indottrinamento maldestro di certi professori. Non capisco questo perverso tentativo, di appiattire tutti verso il basso in nome di una "pelosa" ugaglianza sociale, che viene sbandierata e che mai nessun regime comunista ha attuato. Ho visto all'EST quadri di PARTITO RICCHI E CORROTTI; CARCERI; FIGLI DI POCHI ANNI COSTRETTI CON L'INGANNO a denunciare i propri genitori, e vederli portare via per condannarli a morte. IDEOLOGIA; ODIO E AVIDITA'. CHE MONDO VOLETE?

marista urru 29.09.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola
spero di non averti contrariata. Credo che ognuno abbia idee a sé stanti e che è difficile coincidere anche se a volte possiamo convenire su qualcosa. E dico che i tuoi post come quelli di Manuela, Cosimina, Angelo o Leonardo.. sono sempre molto interessanti
Se ti riferisci al povero Vestri, non so che dire, ho smesso da tempo di leggere i suoi post folli e disperati. Purtroppo ci sono persone così. Sono cattive? Sono pazze? E chi lo sa! L'unica è stargli lontani
Dapprima ho tentato di spiegargli che non rientro nelle sue categorie, che sono una no global, non una comunista, ma non è in grado di capire qualcosa, poveretto. Vuole solo avere dei nomi da odiare e calunniare. Punto.
Ho appoggiato il governo Prodi per disperazione, come tanti, perché in un sistema bipolare si poteva votare solo Unione o Cdl o stare a casa, non c'erano altre possibilità, e il compito di mandare a casa B era superiore a tutto visto come affogavamo, era una emergenza e tutto era meglio di lui, anche un Prodi qualunque, però deve esser chiaro che questo voto io come troppi lo abbiamo dato a denti stretti, obtorto collo, e non ne siamo contenti affatto e abbiamo tutto il diritto di criticare oggi quello che non va, come ieri avevamo tutto il diritto di criticare la Cdl
Ma il povero V non è in grado di capire, crede che tutti siano dei fanatici come lui e cerca solo qualcuno da odiare e da schedare
E' arrivato persino ad attribuirmi giudizi sull' Islam, quando non ne ho mai dati, mi sono limitata solo ad attaccare la Lega per la sua xenofobia perché ciò è contrario a ogni civiltà.
Mi sembra ancora di sentire Ferrara quando diceva "O siete con Bush o siete con Saddham", ora che i giochini di Bush sono stati sconfessati dalla stessa Commissione del Senato USA, come la mettiamo? Con chi si deve essere? Ma c'è chi come Ferrara "ci fa", dice ma non crede a quel che dice, per calcolo e furbizia, e chi come il povero V ci affoga dentro e "ci è" tutto intero come un salame

viviana vivarelli 29.09.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolorea 29.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

"Nessun sistema economico è perfetto ma quello capitalistico si è dimostrato meno imperfetto di quello comunista ad economia pianificata ed io, tra un sistema imperfetto ma migliorabile ed uno FALLIMENTARE preferisco il primo,forse perché il mio cervello non è pieno di ideologie e di fesserie che probabilm qualche fesso esaltato vi ha raccontato a sQuola e/o all'università,that's it!"

Qualche fesso esaltato? E tu, ineffabile portatore di verità, dove hai studiato? In qualche scuola borghese a pagamento? Donde proviene tanta sicumera amerikana? Qual'è la dimostrazione della presunta (da te) superiorità dei sistemi economici liberisti rispetto a quelli collettivisti, senza voler scendere nei dettagli sulle svariate matrici politiche che accompagnano gli stessi? Quale profondo conoscitore della storia il nostro caro amerikano. E da quand'è che in Europa prendiamo lezioni di civiltà e di economia da un paese fondato da deportati, fanatici religiosi, criminali, mign...e e avventurieri senza principi? Prima di eprimere un siffatto pensiero (ammesso che si possa deinire tale il parto osceno della tua mente!) sei sicuro di aver raccolto tutte le informazioni necessarie? Io di solito cerco di valutare TUTTE le fonti di informazioni. Ed è per questo che oltre ai "miei" libri "comunisti" ho cercato di conoscere anche le altre "campane".

Per quel che riguarda il topic, la tv del potere borghese è la nuova arena in cui veline, calciatori, personaggi ad encefalogramma piatto ed autentici mentecatti giocano il ruolo di gladiatori. E' il "pane et circenses" del nostro secolo. Dai ad un povero cristo un piatto di pasta al giorno ed una deficente in abiti succinti o un idiota che rincorre una palla di cuoio e lo terrai contento. Ma, come gia successo nella storia, il pane finirà ed il "circenses" non sarà più sufficiente a tenere buoni gli schiavi. E ci sarà un'altra rivoluzione. A cui non vedo l'ora di partecipare!
Any time, joe!!

Clemente Carlucci 29.09.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

C'è un modo per far smettere di dare la pubblicità megafonata ed è semplice,usando la tecnologia basta inserire vicino agli altoparlanti dei televisori sensori che misurano l'intensità del suono in decibel è con un sistema di retroazione(basato sulla comparazione di un valore in decibel impostato con quello effettivamente misurato all'uscita delle casse acustiche) fare in modo che l'utente tramite un opzione sul menù possa regolare l'intensità del suono cosicchè al momento dell'uscita della pubblicità megafonata il sistema regoli in automatico senza l'intervento dell'utente il volume.In questo modo non ci sarebbe più motivo di darla megafonata visto che i televisori automaticamente si autoregolerebbero con il valore in decibel desiderato dall'utente.

Flavio Nessi Commentatore in marcia al V2day 29.09.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Dite qualche cosa a riguardo delle scelte finanziarie di questo governo.
Stanno strozzando i lavoratori autonomi.
Di fatto lavoratori come molti altri che magari non trovando lavoro hanno scelto di essere autonomi e questo significa che: non abbiamo indennità di malattia, se non ci pagano dobbiamo attendere che la giustizia faccia il suo corso (un anno in media) e intanto anticipare tasse ed IVA, siamo alla mercè delle varie 626 ed altro ancora, siamo additati dal governo e da Montezemolo come degli esseri trufaldini, di fatto siamo coloro che danno lavoro anche a chi ha più di 50 anni perchè riteniamo preziosa una collaborazione ricca d'esperienza, siamo coloro che non mettiamo in mobilità i propri dipendenti perchè li riteniamo un bene prezioso, siamo coloro che lavorano di domenica o fino a notte fonda per accontentare le esigenze dei nostri clienti (Fiat di Montezemolo inclusa).
Noi non siamo trufaldini semmai siamo vittime del sistema fiscale Italiano.
Datemi retta non cedete alle lusinghe di un lavoro autonomo, o almeno non in Italia.

mauro di destra 29.09.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe quello che dici è vero..anzi verissimo!
Da quando ho avuto la fortuna di vedere canali televisivi stranieri con un semplice ricevitore satellitare(non sky)e di poterli comprendere, ho smesso di vedere la tv italiana negli ultimi anni!
Ho scritto la mia tesi di laurea su ARTE-TV-di cui ho già scritto altre volte sul tuo blog!!e non mi stancherò di farlo!!-e ho scoperto che per fortuna c'è ancora qualcuno che sa cosa vuol dire trasmettere cultura!!
DOBBIAMO BOICOTTARE LA NOSTRA TV, NON GUARDARE PIU' NULLA!! FICNHE' NON CI FANNO VEDERE QUALCOSA DI DECENTE!fortuna che lo dici anche tu, beppe!!

melissa g. 29.09.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di rai,perchè non boicottiamo l'isola dei famosi ,cioè non vederlo e non farlo vedere agli altri,visto che per colpa di questo programma i pescatori della zona non possono lavorare per tutta la durata della trasmissione,per informazioni andate a spulciare i siti del manifesto e dell'unità,gli unici che hanno avuto l'educazione di dirlo.

nicola mongiardo 29.09.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento

articolo breve ma molto interessante sulla vicenda telecom (vendita tim e intercettazioni).

http://www.disinformazione.it/affare_telecom.htm

geronimo del baldo 29.09.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, continuo a dire e pensare che tutti gli articoli che scrivi sul tuo Blog siano giustissimi, forse è l'unico modo, con la speranza che la gente li legga.. ma tanta gente, che si ha per risvegliare le nostre coscienze e il torpore in cui viviamo o ci costringono a vivere......
Ed è proprio leggendo questi articoli che poi mi sale addosso una bella tristezza perchè sti pazzi che regalano i nostri soldi a questi poveracci che partecipano alle trasmissioni delle scatole, che ha me personalmente hanno veramente rotto, lo fanno perchè la gente si fa raccomandare,dagli amici dirigenti dagli amici politici che loro stessi hanno votato... MA è PROPRIO TUTTO UN MAGNA MAGNA?? Tanto per citare una frase di Benigni???! Mi auguro di no e continuo a sperare....

ivan sansoni 29.09.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Oltre al già citato RaiClick, si possono anche trovare moltissimi contenuti in streaming sul sito multimediale della rai

http://www.media.rai.it

Riccardo Corsi 29.09.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche`solo i giornalisti hanno diritto a spiegare perche`entrano in sciopero, mentre le altre categorie no? Io rosico...

paolo moretti 29.09.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Mariadea
l'anno scorso alla fine di settembre le Coop misero in vendita dei grembiulini per l'asilo su cui era scritto: "Voglio fare la velina", quasi un avvio alla prostituzione
Ci furono proteste e i grembiulini furono ritirati.
Questo è il paese che cresce all'ombra del berlusconismo, volgarità, mancanza di qualsiasi etica, elogio della superficialità, ricerca di beni spregevoli, esibizionismo, consumismo, desiderio di arricchimento facile, e una immagine della donna e della persona ai piu' bassi livelli di dignità
Rispetto a questo la sinistra presenta forse qualcosa di più meritevole? Non pare affatto
La tv riflette questa volgarità e bassezza che si fanno legge di comportamento
E' cambiato qualcosa con l'avvento del centrosinistra?
Non pare affatto.
E' questa la civiltà democratica che vorremmo esportare nel mondo?
Facciamo schifo e non abbiamo proprio niente da esportare
Il fatto che alcuni paesi siano mille anni indietro a noi non ci esime dal pensare alla nostra coscienza e a quanto i nostri valori siano degradati
Quando vedrò sparire in televisione la donna-oggetto, i premi facili in denaro e l'apologia della coruzione comincerò a sperare
E quando vedrò dentro la famiglia occidentale e sui luoghi del lavoro il rispetto e la parità invece della prevaricazione e la dominanza comincerò a credere che la democrazia abbia un qualche significato
gentiolini al postio di Petruccioli. E cosa cambia?
grazie
v

viviana vivarelli 29.09.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe,
rispondo a questo articolo raccontandoti un aneddoto accaduto pochissimo tempo fa: mia madre è catechista presso la parrocchia di un ridente paesino vicino al mare: San Felice Circeo, paese della Maga Circe, e ha come alunni/e adolescenti,
di circa 12/13 anni e le è capitato di intavolare una discussione su cosa volessero fare da grandi: bene il 98% delle ragazzine ha risposto di voler terminare la scuola dell'obbligo e di non voler piu' studiare perchè la loro ambizione è di diventare le veline di striscia la notizia, oppure concorrenti del grande fratello, stessa percentuale per i maschietti ma solo per diventare concorrenti del grande fratello, adducendo la spiegazione per giunta, che non si lavora e si guadagnano tanti soldi. Alchè mia madre ha risposto che sua figlia (io, n.d.s.)è stata una stupida allora a prendere una laurea con tanti sacrifici e a lavorare come tutti gli esseri umani....loro hanno risposto: "si è stata stupida!!" Ecco qua,il frutto della nostra televisione che frutti sta dando, grazie !!!!

mariadea votta 29.09.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

marina pianu 29.09.06 13:28

punto primo:
sono pienamente d'accordo che cio' che e' stato prodotto dalla rai (e che quindi e' stato fatto con i soldi di tutti) non dev'essere patrimonio di singoli che poi li rivendono ai prezzi loro (l'ho gia' detto non molto tempo fa);

>>>>>>>>>>>>>>>

Sarei daccordo totalmente anch'io.

Il problema però è che la RAI è un'azienda e fisiologicamente il concetto-termine-parola "azienda" è totalmente incompatibile con qualsiasi intendimento basato sul buon senso. Qundi solo diretto tornaconto fine a sé stesso.

La rai è "pubblica" ma l'"iniziativa privata" ci sguazza dentro da una vita.

In che modo?

1) il nepotismo la cui punta dell'iceberg è stata già qui pubblicata attraverso la lista dei "privilegiati senza ragione".

2) la distribuzione intere$$ata di quasi tutto il bilancio a una autorevole lista di DITTE Brivade facenti capo alle solite persone per la "produzione" e la "co-produzione" (reality, programmi modello fininvest, società varie che si occupano del doppiaggio, l'affitto di manodopera, fino addirittura al montaggio ed un'infinità di altre cose che la rai potrebbe tranquillamente gestirsi da sé).

3. Inquantificabili società private ci sguazzano anche a livello di diritti... (vedasi le inchieste RARE tipo Reporter)

A voler essere realisti si potrebbe già affermare con ASSOLUTA certezza che la RAI tutto è meno che una società pubblica: in quanto i fatti dimostrano il contrario dell'imbroglio risultante dai luoghi comuni e "sulla carta".


punto primo:
sono pienamente d'accordo che cio' che e' stato prodotto dalla rai (e che quindi e' stato fatto con i soldi di tutti) non dev'essere patrimonio di singoli che poi li rivendono ai prezzi loro (l'ho gia' detto non molto tempo fa);

punto secondo:
quando si parla di cultura e lettura (quella che andrebbe incoraggiata in italia), si tende purtroppo a parlare sempre di editori, forse di librai (sempre i soliti quattro, guarda caso abbinati sempre a editori, mica il piccolo libraio sotto casa); quasi mai di biblioteche (che faticano sempre per restare a galla) e mai di associazioni di lettori e/o cultori della lettura. per facilitare la lettura (falso: per facilitare i conti sbilanciati degli editori), si e' pensato di nuovo di mettere la tassa sulla lettura.
c'e' un appello in corso che approfitto dell'occasione per publicizzare:

http://www.liberliber.it/iniziativespeciali/2006/centroperlalettura/

leggete bene, voi che sapete leggere e a cui le parole non fanno paura, e poi sottoscrivete con una manina sul cuore.
grazie!

marina pianu 29.09.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Gentiloni quando ci togli dai c..ni la pubblicità megafonata, è illegale porca put..na!, violazione acustica di domicilio


è possibile fare una denuncia?

Alessandro Zanotti 29.09.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

riccardo rosicarello 28.09.06 14:14

Sono accetti anche principi as.sas.si.ni e put.ta.nie.ri?

Vittorio Emanuele 29.09.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Noi paghiamo il cosidetto canone rai ma che hanno trasformato in tassa di possesso per mantenere la casta dei presentatori, ATTORI BALLERINI , CANTANTI E UN ESERCITO DI PERSONE INUTILI trasmissioni demenziali del tipo isola dei famosi wilid west e una serie infinita di cazzate scusate il termine anziche fare vera informazione e trasmissioni culturali anche dei bei film con lo scopo di far crescere le persone sia come cultura sia come istruzioni per l'uso per aiutare a vivere meglio parlando anche delle varie religioni ( ci vuole anche e soprattutto capire quale é lo scopo della nostra vita su questo pianeta, trasmissioni sulla scienza etc ) Ma si può saper quanto caz... guadagnano tutta la gente che è in televisione se solo guadagnassero uno stipendio normale(anche perchè di loro possiamo fare a meno) anzichè quadagni esagerati e vivono nel lusso e in cose inutili e in Italia ci sono un sacco di problemi per le persone che hanno bisogno di cure sanitarie di servizi che funzionano e che pagano tutto . si potrebbe fare a meno di pagare il canone e hanno anche la faccia tosta di fare un sacco di pubblicità E' TROPPO anche questo sperpero contribuisce al debito pubblico ma tanto a che serve parlare e reclamare nessuno ci ascolta

scoleri antonio 29.09.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è così difficle scampare alla rumenta quotidiana che la TV propone...basta eliminarla. E' solo un elettrodomestico di cui si può benissimo fare a meno.

frank capra 29.09.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOCABOLI
come diceva moretti, le parole sono importanti!
ora, il dizionario swahili, lingua africana, ha circa 5000 vocaboli. Quanti ne conoscono i nostri giovani? Forse si sono evoluti con nuovi termini tipo nomination, codice pin, chat?
Se l'esempio e i maestri sono quelli di questa tv nel giro di pochi decenni avremo un dizionario molto comodo e ridotto. Di meno vocaboli di quello swahili. JAMBO BUANA.

Basta leggere i messaggi di questo blog per rendersene conto.

arduino artenbaldi della cremartingala 29.09.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

+ LIBRI
- TELEVISIONE

BUTTATE VIA L'APPARECCHIO!!! BASTA LAMENTELE!
BISOGNA PASSARE AI FATTI, MA NESSUNO E' CAPACE DI RINUNCIARE A NIENTE????


Fosse solo questo! E i milioni di euro dilapidati per trasmettere una partita del cavolo di Champions League a settimana quando li trasmette Sky con una qualità molto migliore???!!


http://theciospo.altervista.org

Silvio Di Fede 29.09.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

UN FATTO GRAVISSIMO
sui canali sky dedicati ai bambini, canali dal 600 al 620, passa in questi giorni lo spot di bet on sky, ovvero la possibilità di fare scommesse, cioè gioco d'azzardo tramite il telcomando di sky, premendo un semplice tasto.
Devo aggiungere altro o si capisce che è subliminale istigazione all'azzardo? non dovrebbe esserci un garante?

andrea casola 29.09.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOCABOLI
come diceva moretti, le parole sono importanti!
ora, il dizionario swahili, lingua africana, ha circa 5000 vocaboli. Quanti ne conoscono i nostri giovani? Forse si sono evoluti con nuovi termini tipo nomination, codice pin, chat?
Se l'esempio e i maestri sono quelli di questa tv nel giro di pochi decenni avremo un dizionario molto comodo e ridotto. Di meno vocaboli di quello swahili. JAMBO BUANA.

andrea casola 29.09.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Si vede che lucifero era un esattore delle tasse,che comica dicono tutto e il contrario di tutto... che coerenza.Paradiso???

lucci.camallo55 29.09.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Qui sotto c'é ancora un gente che dice di pagare il canone e poi si lamenta. Un po' di coerenza, no? Beccatevi la spazzatura e state zitti.
La TV e' SOLO un elettrodomestico, per chi é superiore al controllo dei media.

Tiziana Stanzani 29.09.06 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Aveva ragione Walter Chiari, il duce non aveva rubato nulla. Basta con il consociativismo tra democristiani e comunisti. Abbiamo bisogno di persone oneste!

Luca Ceccarelli 29.09.06 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Approvo su tutta la linea. Ormai la nostra televisione è perennemente spenta perché vorrei che le mie figlie crescessero credendo che al mondo ci sia qualche cosa di meglio che reality, veline e pacchi vari....ma è giusto che io paghi il canone se la mia televisione è accesa giusto per qualche programma faro (Report, la melevisione per i piccoli e pochissimi altri....)e solo su rai tre?

Erika De Pasquale 29.09.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamo Beppe Grillo tutte le sere in prima serata con uno spettacolo di tre ore, così la rai avrà un picco di cultura!!!

Stefano Artina 29.09.06 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma quando fai un partito,che ti voto!!! Non ti farai mica delle remore per la tua professione di comico? ... in parlamento ci vanno tutti, vuoi che non ci possa stare una "persona informata sui fatti" come te? Uno che addirittura i PM lo usano per dipanare le matasse dei misteri dell'alta finanza!

MASSIMO PRATELLI 29.09.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al di la delle ovvie e scontate critiche, al perbenismo ipocrita della TV in bianco e nero, ricordo con nostalgia certe commedie di Eduardo De Filippo, Gilberto Govi, Cesco Baseggio. Dario Fo e Franca Rame, Giorgio Gaber, Beppe Grillo (non accusatemi di servilismo).
Ora, le commedie certe cose si potrebbero vedere solo a teatro ma, il teatro italiano è inaccessibile. In altre nazioni, uno spettacolo viene rappresentato finchè il pubblico lo va a vedere. Da noi: toccata e fuga. Possono andare solo i ricchi e quelli che hanno tempo per fare le code al botteghino e la TV, che sarebbe l'unico surrogato del teatro, per i poveri, trasmette serial violenti o quiz demenziali.
In famiglia vediamo la TV il meno possibile. Spero lo facciano anche altri.
Ciao a Tutti

Giovanni Rossi 29.09.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

io pago il canone ma più che televisione ( solo due o tre ore alla settimana ) ascolto la radio,
la tanto sfortunata radio tre, ormai per decisione non voluta dagli ascoltatori, quelli da me consultati il 100%, esclusa dalle onde medie, e ormai solo in modulazione di frequenza, le frequenze di questa derelitta rai tre sono ovunque disturbate dalle radio locali, da me per es. la radio 102,5 che dovrebbe trasmettere a 102
Mh invece bombarda sia da sotto che da sopra i
98,9 Mh della derelitta raidio tre, ed allontanandosi in provincia in autoradio regolarmente, giungono da tutti i lati radio locali, perchè non rimettere la povera radio tre, l'unica ascoltabile, a parer mio, nuovamente sulla modulazione di ampiezza?

marcello cimino 29.09.06 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei lanciare una proposta: si faccia pagare il canone RAI solo a chi richiede espressamente di poter vedere i canali della TV di Stato e vediamo chi è veramente interessato.

Vito Nacci 29.09.06 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che essere daccordo sulla Creative Commons License. Paghiamo il canone, ci sorbiamo anni di pubblicità al doppio del volume dell'evento che stiamo guardando e poi non dovremmo poterlo scricare ed utilizzare come e quanto ci piace? E perchè no di grazia?
Radio Rai ultimamente sta rendendo disponibili le proprie trasmissioni in versione mp3, perche la mamma video non dovrebbe farlo?

Adolfo Trinca 29.09.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Chi vota Unione fa male anche a te: digli di smettere.


La Palombelli a Mediaset? Fantastico!

Francesco Landi 29.09.06 08:38| 
 |
Rispondi al commento

smettiamo di sovvenzionare giornali, tv, cinema e teatro con i nostri soldi, verrà fuori internet e resterà solo il meglio che gli editori sapranno fare del resto. ma noi lo sappiamo c'è più verità in questo mondo che negli altri, chi non si adegua è per l'età purtroppo, gli anni passano ed il benessere degli anni del dopoguerra a impecrito molte persone, la tv di oggi ci ha rincoglionito, ma su internet chi non ha il paraocchi o a meno di leggi sulla censura come la proposta di legge recente di un parlamentare di forza berlusca, si trova tutto ed il contrario di tutto e chi vuole si crea una sua opinione.

saluti
Massimo Risaliti

PS non è che poi era tanto meglio, è che c'era quella e basta e tu eri troppo giovane per immaginare gli stipendi che prendevano allora i signori nominati, tanto anche a quei tempi i soldi erano nosti.

massimo risaliti Commentatore in marcia al V2day 29.09.06 08:31| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE SEI UN BRAVO CHIRURGO, AFFONDI IL BISTURI NELLA VERITA', NELLA NOSTRA SOCIETA' MARCIA E CORROTTA.

luciano Pasinetti 29.09.06 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe , è dall' abolizione della pubblicità sulle reti pagate con il canone che inizia la vera democratizzazione di questo Paese !
Finchè una rete è legata alla pubblicità non potrà mai avere le mani e la bocca libere di scrivere e dire la verità .
Costa troppo mantenere tre reti ? Facciamone una sola ma LIBERA !
Per me le tre reti servono solo a raccogliere pubblicità tripla !
Tanto , se una sera c'è una partita di calcio non trovi nulla di decente da nessuna parte .
E poi .... l' Europa , possibile che i nostri notiziari si fermano alle Alpi e non riescano a scavalcarle ?
Ciao , Guido

Guido Bonetti 29.09.06 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto una vecchia intervista-documentario a Fellini alle tre di notte naturalmente su Raitre.
La sua descrizione del quartiere Eur di Roma era di una acutezza poetica unica.
Ho un sogno impossibile: vedere questa intervista inserita nel palinsesto Rai nell'orario di Porta a Porta.
Che tristezza.

Giovanni Savastano 29.09.06 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di ricordare, compagno d.liberto, qualche anno fa quando, sprizzando soddisfazione ed euforia da tutti i pori, si recò all'aereoporto a ricevere in pompa magna la pregiudicata baraldini, condannata negli Usa ad oltre 40 anni di carcere per fatti di terrorismo, ed estradata in Italia per finire di scontare la pena. Aveva ragione onorevole dil.berto ad essere così raggiante. Infatti sapeva benissimo che il carcere la baraldini lo avrebbe visto solo si sfuggita.Dopo pochissimo era già ai domiciliari ed ora, tanto per non farsi mancare niente, l'avete liberata definitivamente. Complimenti. Ora avrei quasi la tentazione di lanciare una scommessa, non sul se, ma sul quando. Vista la rapida assunzione al comune di Roma a suon di decine di migliaia di euro (si parla di centomila), si potrebbe scommettere sui mesi. Intendo dire sui mesi che passeranno prima che la rivedremo, on. dilib.rto, dare di nuovo il benvenuto, tutto soddisfatto, alla pregiudicata baraldini. Ma questa volta alla Camera. Certo, non la faremo aspettare più di quattro anni, per cui nel caso disgraziato ed improbabile che questo che continuiamo stranamente a chiamare governo arrivi a fine legislatura, bisognerà che un compagno si sacrifichi ed improvvisamente si troverà a dover rinunciare al suo mandato parlamentare per sopravvenuti impedimenti (naturalmente non prima di aver maturato il minimo previsto per aver diritto al vitalizio dei parlamenteri). E così, con la benedizione di Ber.inotti, avremo un'altro deputato uscito di galera, dove avrebbe dovuto scontare ancora diversi anni, per contiguità con omicidi e terrorismo. Se poi proprio non ci si dovesse riuscire in breve tempo, c'è sempre la possibilità del parlamento europeo dovre potrebbe andare a ricoprire il posto lasciato libero dall'allora esiliato (a 25000 euro al mese) san.oro e con lo stesso emolumento attendere fiduciosa di entrare nel Parlamento Italiano.
La mettiamo in piedi questa scommessa?
Fine 2008 o elezioni anticipate?

Taka Banda 29.09.06 00:53| 
 |
Rispondi al commento

OT improcrastinabile.

Della tendenza alla sfacciettatura becerante e del male costume italico nel profferire plausi schernitivi alla controparte,democraticamente eletta,se ne e' avuto ancor oggi un'esempio illuminante.
Alcuni sedicenti,poco autorevoili,dico io,deputati della MINORANZA si sono fatti beffe del primo ministro in carica dott. Romano Prodi.

dott.giuseppe esposito 28.09.06 17:31
--------------------
"MEMORIA CURTA E FACCE DI TOLLA",
(i disen a Bulagna)

Merita una attenzione speciale l'intervento improcrastinabile, che a mio avviso se pur condivisibile in parte, per la improvvida manifestazione, piu di dissenso dileggiante, che di solida disapprovazione espressa nell'aula del parlamento dove, ormai, si vede e si sente sempre più spesso di tutto e di più. Non posso fare a meno, però, di far notare all'autore di detto intervento, che in verità una pretesa, e altrettanto improvvida, autocelebrazione da parte di, sì, improvvisato "illustre", "per la carica" relatore, quale si è dimostrato il "Primo Ministro", CHE AVREBBE FATTO MEGLIO, A MIO AVVISO, A DARE PIU' CONSONE E VALIDE SPIEGAZIONI AL PARLAMENTO, CIRCA IL SUO ATTUALE OPERATO, PIU' CHE DENSO, DI STRANI, E NON FUGATI SOSPETTI CIRCA INTENZIONI, E COLLUSIONI CON POTERI E FINALITA' DIVERSE DA QUELLE, INDICATE, IN GIOCO.
Poi tutto è opinabile e rapportabile ai personaggi coinvolti a più titolo nel gioco delle parti che a mio modesto avviso non necessitava di evidenzazioni così perentorie e altisonanti.
Tanto più che nella precedente legislatura non furono mai risparmiati ad un altro primo ministro, altrettanti commenti e disapprovazioni non certo meno rumorose, e nessuno si è precipitato a gridare allo scandalo in questa sede. Ovviamente sempre secondo me, ciao

Francesco

f.marletta 29.09.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La televisione è un mezzo di "informazione"?
I "Reality" fanno "informazione"?
I "giochi a premio" fanno "informazione"?
I "TG gossip" fanno "informazione"?
La "pubblicità" fa "informazione"?

Canone si o canone no?
Rai o Mediaset?

Fai la ninna fai la nanna Italiano della Mamma (TV)

l. isopo 28.09.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

.marletta 28.09.06 18:43 -
****

Poi vado via, ma a te caro Francesco questo lo devo dire.
Al di la degli strafalcioni più che passabili per un blog, e coloro che dispensano lezioni come se fossero in classe, spero tu voglia accettare il mio di consiglio.
Ritengo tu non ti debba prostrare di fronte a nessuno (lo fai un po troppo spesso a mia memoria), poichè nessuno merita la prostrazione di un altro individuo. Questo sì mi sembra pessimo esempio da dare ai lettori del blog!!!

Buonasera.

francesco folchi 28.09.06 18:55
--------

Sai Francesco, io credo che l'ironia, per chi la capisce, colpisce più del biasimo, per questo sembro prostrarmi, ma ti assicuroo che quel signore ,credo, non si farà più vivo. Perchè lo scherno ARRENDEVOLE, potrebbe anche divenire più pesante e incisivo, anche se non necessariamente volgare,e a tutti nel dubbio NON piace rischiare, e poi meglio sopravalutare l'avversario così la difesa, SE VOGLIAMO CHIAMARLA COSI' non sarà mai scarsa.
grazie Francesco e ciao

Francesco

|

f.marletta 28.09.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI LASCIATE UNA FIRMA IN QUESTO IMPORTANTISSIMO LINK:

http://fermiamoforzanuova.ilcannocchiale.it/

E' MOLTO IMPORTANTE!!

Roberto Putzu 28.09.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

BEH, DAI...
OBBIETTIVAMENTE NEGLI ULTIMISSIMI TEMPI LA QUALITà DELLE TRASMISSIONI è ABBASTANZA MIGLIORATA..

rossi daniele 28.09.06 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Correggo il link del post precedente:
A proposito di programmi culturali per tutti, nel forum del sito di radio 2 stiamo raccogliendo le sottoscrizioni (sotto forma di post) per avere finalmente un archivio delle trasmissioni in mp3.
Al momento vengono centellinate in podcast o l'ascolto è vincolato al pc via realplayer. Quello che chiediamo è un vero archivio scaricabile e disponibile a tutti.
Per chi è interessato: http://www.radio.rai.it/radio2/forum.cfm e cliccate su I NOSTRI PODCAST Grazie!

Roberto Consoli 28.09.06 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che usate il Blog per le più svariate CAZZATE, sicuramente la RAI come la maggior parte dei Mezzi di Comunicazione stanno riuscendo nell'impresa di un popolo di utenti rincoglioniti, buoni solo a consumare quello che Loro suggeriscono.SONO STANCO DI TUTTA QUESTA MELMA. Queta sera il TG2 ha organizzato i suoi 10 minuti di approfondimento invitando diverse teste...... che non hanno fatto altro che sbavare AUGURI di BUON COMPLEANNO all'EX PRIMO MINISTRO. E ho sentito una MENTE fargli gli AUGURI per i suoi SECONDI 35 ANNI.IO VOGLIO FARGLI SENTITAMENTE GLI AUGURI PER I SUOI TERZI 35 ANNI CHE INIZIERANNO DA DOPO DOMANI PURCHE' LASCI IN PACE NOI ITALIANI E SI GODA I NIPOTINI. Non commentiamo lo squallore della diretta pomeridiana dalla Camera del Deputati, abbiamo mandato a fare i Deputati delle persone che pensano di stare in CURVA ALLO STADIO.

Carmelo Sorbera 28.09.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe che qualcuno dicesse a quei fantocci di pagare le tasse,invece di fare i finti tonti con i disegnini,non andrei manco morto da quel morto.

lucci.camallo55 28.09.06 22:50| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di programmi culturali per tutti, nel forum del sito di radio 2 stiamo raccogliendo le sottoscrizioni (sotto forma di post) per avere finalmente un archivio delle trasmissioni in mp3.
Al momento vengono centellinate in podcast o l'ascolto è vincolato al pc via realplayer. Quello che chiediamo è un vero archivio scaricabile e disponibile a tutti.
Per chi è interessato:

http://www.radio.rai.it/radio2/forum/el_messaggi.cfm?Q_PROGID=448&TITOLAZIONE=forum_podcast.css

Grazie a tutti!

Roberto Consoli 28.09.06 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi spiegate perchè, cazzo, i miei commenti non vengono pubblicati? Mi rivolgo allo staff? Dov'è la libertà di opinione in questo blog che è il fiore all'acchiello di Beppe?

Franco Garofalo 28.09.06 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ad esempio vorrei proprio sapere quanto guadagna quella faccia impanata di micche sanoro e il suo staff di presuntuosi con tutte le verita'in tasca.Che raccomandazioni hanno quella fila di ipocriti,come dice toto'.

lucci.camallo55 28.09.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea, è facilissimo fare demagogia e dalla risposta che hai dato ne fai a iosa. Pensi che non sappia che le imprese che pagano per i loro prodotti, oneri pubblicitari, non li riversino poi, sul prezzo finale dei loro beni? E' chiaro| Per colpa delle spese pubblicitarie si ha un aumento dei prezzi. Questo, però, solo sulla carta perchè le spese pubblicitarie non danno all'aziena che le sostiene la certezza di incassare dalla vendita dei prodotti, quanto sperato. Infatti, in economia aziendale, la pubblicità, è un onere indiretto di vendita, proprio per il suo carattere aleatorio sulle vendite. A questo aggiungici il fatto che il prodotto pubblicizzato sei LIBERO di acquistarlo o no! Mentre la RAI che altro non è che lo Stato (altrimenti non si riuscirebbero a capire i casini che nascono nelle forze politiche, nel governo e nelle aule parlamentari, dopo ogni elezione!) per reggersi, ha bisogno di una vera e propria imposta (è chiamato canone per edulcorarlo ai sudditi beoti). Penso, che assieme all'ICI, a quell'obbrobrio giuridico tributario che è l'IRAP, il "canone" RAI sia il balzello più odiato dagli italiani.

Diego Bellano 28.09.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esiste un rimedio molto semplice: non guardare la televisione.

Io, anche se sono perseguitato da anni dalla RAI che mi chiede di pagarle il canone, non posseggo televisori e vivo benissimo.
Saluti

Guido Casaddio 28.09.06 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Le authorities hanno poteri ridicoli.
Il capitalismo nostrano vive solo di protezioni... telecom vive di bollette... di bollette di vecchiette che pagano il canone.
Cosa ci sarebbe di male nella nazionalizzazione o in un aumento della partecipazione statale della rete delle telecomunicazioni?

Cambiamo la classe dirigente italiana e usiamo nuove forme di democrazia partecipativa grazie ai nuovi strumenti informatici a disposizione di tutti.
Facciamo rete e pressione politica.

Venite a discuterne su Irc server irc.tin.it
channel #politica
è sufficiente scaricare Mirc, entrare nel server irc.tin.it e nel chan #politica.
Politica in tempo reale e con forme partecipative dirette.
Il blog è uno strumento troppo statico

Ponzio Pilato 28.09.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

-- O.T. --

<<Cara Paola,
sarete anche persone diverse, ma c'è una cosa che vi accomuna: il ritenere questo blog il mezzo per scambiarvi messaggi personali.
A tutti noi capita di inserire, alla fine di un commento, frasi come: "saluti al tutto il blog", o "buonanotte", o semplicemente "saluti a tutti".
Ma si tratta del completamento di un intervento: non si usa questa opportunità solo per dire "ciao" o "arrivederci presto", senza che sia stato scritto un minimo di commento.
Quando capirete questa differenza, sarete come tutti noi.
P.S.- Devo dire che, forse unica, hai recepito il messaggio.
Ben fatto.

Jane Five 28.09.06 19:26 |
*********

Cara Jane,
mi permetto risponderti qui perché ormai il post è cambiato e siamo tra pochi intimi..
Dunque ti affronto di fioretto o di spada, scegli tu..:) perchè evidentemente abbiamo due modi, NON di scrivere sul blog, ma di affrontare la vita in generale:
io saluto gente che altrimenti sarebbe tentata, per una serie di motivi - da quelli del carattere personale a quelli della vita in una grande città più spersonalizzande rispetto al paese in cui ci si conosce tutti - dunque sarebbe tentata di non salutare.. Io saluto le persone per prima, perché è il mio modo di intendere i rapporti con le persone: aperto! (almeno fino a che non mi fanno qualcosa, il che succede ma raramente).
Tu, penso, da quello che scrivi ovviamente, non ti conosco, sei una persona forse un più chiusa, un po' diffidente verso chi non conosci ecc. ecc.
Perché il mio modo di intervenire sul blog deve essere peggiore o migliore del tuo? sono diversi semplicemente, e finché lo staff ci lascia i commenti, io sono felice sia per te che per me.

A presto, ciao

Paola Bassi 28.09.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Manuela Bellandi :
"Se il governo cambia ci sarà un costo insostenibile".
Ti rispondo: se questo governo continua ci sarà un costo insostenibile.


Posso continuare ad auspicare che cada? Ti spiego il mio punto di vista, vuoi?

Ho fatto una botta di conti con le indiscrezioni sulla finanziaria: questo governo non mi cambierà l'aliquota di tassazione IRPEF, nè mi darà agevolazioni particolari (Sono nella fascia bastarda tra 70 e 35 mila euro). In compenso:
1) Bersani mi ha appena diminuito nel suo caz di decreto la percentuale detraibile della ristrutturazione che sto facendo (dal 41 al 36%), IVA sempre al 10 almeno quella. Ho già fatto i conti e sono 500 euro/anno per dieci anni di detrazione in meno (Gli immobili sono due). Grazie tante.

2) Avendo una parte di reddto derivante da una associazione in partecipazione, anzichè il 12,5% pagherò il 20% . Sembran conti difficili, ma in pratica anzichè 1000 euro di tasse ne pagherò 1600 solo su questa parte. Grazie tante.


Facciamo i conti: dopo solo 100 giorni di governo a finanziaria non ancora uscita (Dio solo sa cos'altro tasseranno questi qui) mi trovo con un conto di tasse maggiorato di 1100 euro.
Sicuri e a tavolino. Un mese di stipendio di un operaio.

Ma ti rendi conto? 1100 euro IN PIU'.

Capisci un minimo di insoddisfazione? Ora io non so come facesse il berlusca: certo è che oggi lo rimpiango, chiaro?.

Meno male che preventivamente a Maggio ho smesso di fumare, così compenso:-)

Francesco Landi 28.09.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo...pertanto sono in "prova" anche io e spero sia questo il posto giusto per dire alcune cose.
Ho ricevuto oggi i due DVD+libro dello spettacolo INCANTESIMI e mi sono deliziata.Ringrazio tutto lo staff di Grillo che contribuisce a sostenere un'iniziatia ammirevole come questa.Ringrazio profondamente Lei Signor Grillo,per il sorriso che mi ha regalo;un dono assai prezioso per tutti e da SEMPRE!!
Se potessi vorrei chiederLe quanto possibile ed interessante sarebbe studiare,valutare l'idea del "GrilloWebNews".Vede..io vivo in Inghilterra e qui fanno tante cose meglio che in Italia ma la televisione e' l'ultima.Questo mi spinge ad alta velocita' verso il satellite per accedere a quella Italiana,li dove il movimento del corpo,il suono della voce,i colori rendono i messaggi piu'"intensi".Ovviamente Lei tutto questo lo sa,come sa che e' possibile creare qualcosa di simile anche in internet.
Io sono quasi sempre collegata.Sono divorziata con una bimba bellissima,ma ho tutta la famiglia in Italia.Ho una sorella in America ed un ragazzo fantastico di cui sono innamoratissima in Turchia.Immagini in che casino sono :)...Viaggio spessissimo per andarli a trovare ma poi rientrata a casa,mi mancano di piu'.Per fortuna c'e' internet,e con skype;yahoo;msn e la web posso sentirmi vicina a tutti ed addirittura svegliare di notte il mio"POVERO"amato,quando disturbata da sogni bruttissimi :)
So che il suo blog sta andando benissimo,ma so anche che poterla vedere attraverso un video registrato con la web,con aggiornamenti e novita'(quasi come un telegiornale),aumenterebbe di gran numero gli accessi al blog stesso,le notizie risulterebbero piu'"calde/vive" ed i risultati,la collaborazione,gli aiuti, piu'frequenti.Pero'..la prego, chieda prima a casa..ai suoi bambini..alla sua signora..perche' il tempo potrebbe risultare ancor piu' limitato e la famiglia e' importantissima per aver la forza di affrontare la vita.:)La saluto con tanto affetto.Carmela

carmela capozzi 28.09.06 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Rossi, evidentemente, lavora alla RAI!

Diego Bellano 28.09.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Tore B. 28.09.06 21:04
*******

arindanghete!! non ce ne bastava uno con la riconta dei morti di Auschwitz??


Sorry, friend, your comment is sliiiiigltly OFF TOPIC!!

Paola Bassi 28.09.06 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma mi spiegate perchè continuate a pagare il canone RAI ??????
Avvisate l'ente (degli accozzati) scrivendo una raccomandata che non intendete comprare i loro servigi e quindi non siete più "obligati".a pagare il canone.
Ma lei ha un televisore e deve pagare !!!!!!ma quando mai !!!!! si è rotto ieri notte e non intendo sostituirlo.
In casa non possono entrare.
NON PAGATEEEEEEEE
Meditate gente
Li lasciamo tutti senza stipendio.

Ivan Antuna 28.09.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Ormai la RAI, è diventata una vera discarica a cielo aperto. Almeno la "monnezza" che elargisce abbondantemente Mediaset è gratis! La Rai per l'immondizia che emette a getto continuo, si fa pure pagare un'imposta(con quel carrozzone da mantenere!). Come dire: (D)Sei stato al ristorante X? (R) Si!(D)Come sei stato? (R)Benissimo! Il servizio faceva schifo; però, in compenso, il conto era salato.

Diego Bellano 28.09.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,
approfitterei dei post odierni per prendere due piccioni con una fava.
Fortunatamente non guardo molta televisione. L'effetto che produce su me è soporifero e questo la dice lunga sui contenuti. (100 euro/anno sono veramente un furto). La fascia oraria che mi vede in casa, va dalle 19 circa alle 22 ed uno dei programmi che vedo e che apprezzo moltissimo è Blob (Rai 3). A mio avviso uno dei pochi programmi televisivi che val la pena di vedere. Dopo il collage di questa sera (reality, Mussolini vs Sgarbi, ed altre nefandezze) mi sono chiesto perchè non esista un'Authority per la decenza.

paolo dagnino 28.09.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@@@@

Grillo ti domandi dove son finite le 50.000(cinquantamila)firme raccolte Perunaltratv?

Ecco dove son finite:
Prima di essere consegnate hanno inserito la lettere "a" fra le lettere "t e v".

Sono ora diventate:50.000 firme "PERUNALTRATAV".
Scommettiamo?
giangi.

giangi deinavigli 28.09.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento

VI PREGO ACCETTATEMI COME DIPENDENTE.......................... ditutti Voi non vi deluderò.

Luca Basaglis 28.09.06 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Piccolo imprenditore del nord con i polmoni GONFI cerca azienda se possibile statale per assunzione, stipendio mensile il solito,
così potra salutare con immenso piacere, DIPENDENTI,FORNITORI, INAIL, INPS, UFFICIO DELLE ENTRATE, CLIENTI MOROSI,COMMERCIALISTA, ECC. ECC.
AIUTO...........................

Luca Basaglia 28.09.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

TV-RAI
La RAI come tv non è all'altezza del suo compito di "servizio pubblico". Forse è colpa del famigerato "auditel" dove il meccanismo è EVIDENTEMENTE falsato da utenti celebrolesi o lobotizzati. Il servizio pubblico dovrebbe essere svincolato dai meccanismi commerciali.
RADIO RAI invece ha molto più carattere, è interessante e sensibile. Utile.

liliana cattaruzza 28.09.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Quando non esisteva la televisione il POTERE non aveva problemi a controllare la massa:i giornali non erano un problema per l'alto tasso di analfabetismo.Ora,abbiamo ancora,più o meno, circa 15.000.000 di connazionali tra analfabeti e solo alfabeti,la lettura è rimasta un'opzione di pochi,la televisione è diventata un ottimo mezzo di rimbambimento,catalizzando accuratamente, fin dall'inizio,l'attenzione dell'utenza su tutto ciò che possa essere utile a mantenerla sotto controllo.
E beffa tra le beffe,facendosi pure pagare.
Non c'è dubbio sulla riuscita dell'intento.
L'idiozia più totale delle soap-opera(già la definizione è eloquente),dei reality(l'apoteosi del fallimento e del cattivo gusto di tanta gente dello show business),dei 'programmi di approfondimento'sulla trucidità di efferati episodi di violenza (atti a soddisfare la morbosità malata di tanti),di quelli che sfruttano il desiderio di apparire della gente comune mostrandone poi ogni debolezza senza ritegno ('mamihaivistointv?!), ha conquistato l'ingenuità di tanti.
Del resto,nel quadro generale del sistema di vita a cui è sottoposta la maggior parte dell'umanità,dopo giornate estenuanti cui molti sono costretti,non ci si può stupire della generale preferenza per questo genere di intrattenimenti. Quando mi ritrovo ad accennare qualcosa su quei due o tre talk show che,secondo me, vale la pena seguire (da Santoro a Lerner alla Gabbianelli..), la risposta più comune è .
Decisamente,sono riusciti bene nel loro intento.
Insistere su un cambio di rotta? Si può tentare,basta volerlo e avere una gran pazienza. Di sicuro,credo,noi non riusciremmo a vederne i risultati. Non importa. Basterebbe che l'umanità,prima o poi, ci arrivasse.
Una buona notte a tutti
Viviana

viviana semprini 28.09.06 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!E dire che la nostra(e dico nostra perchè NOI la paghiamo)RAI è stata la compagna dell'infanzia di chi,come me,ha 40anni oggi.
Sai,pero'...ho una considerazione da fare:
se il commercio è basato sullo scambio(io pago il canone e la tv mi fornisce info e cultura),quando la tv mi fornisce solo ca...te
io che devo fare?!?Continuare a pagare?!?
O mandarli allegramente a quel paese?!?
La tv la facciamo noi,rimbambendoci con i reality,con i quiz,con i telefilm per dementi,ecc.ecc.
Diciamo basta e boicottiamola 'sta m..da
tutti insieme;magari per un po',cosi' stiamo a vedere se ci danno quello che veramente vogliamo
e non quello che ci vogliono far credere di volere.
Grazie a tutti voi per avermi dato qusta possibilita' di espressione.
I programmi sono terminati,
arrivederci a domani e buonanotte:
sigla!

testa paolo 28.09.06 20:58| 
 |
Rispondi al commento

POICHE' IO NON SO COME SI FA ...
QUALCUNO (A PARTE GRILLO) PUO' PREPARARE UN DOCUMENTO di accusa e di denuncia per la paludata TV di Stato... DA SOTTOSCRIVERE TELEMATICAMENTE E POI DA INVIARE AL MINISTRONE
da cosa nasce cosa..., saluti a tutti

lucrezia ricciardi 28.09.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Siccome sono allergica agli equivoci ti riposto il tuo ed il mio,di posts.
Posso sapere se hai capito o no?
Con chi mi hai scambiata?

Posts:

Passera!.... Non hai di meglio da fare?
Perder tempo ad ascoltare gli sproloqui di un komunista di m...a!

Sarai mica ,anche tu una vecchia ciabatta in disuso, come tante di questo blog?

Franziska


Franz Iska 28.09.06 16:41 |

***************************************

Complimenti!!!!!

Ancora una volta mi hai mostrato indiscutibilmente qual è il tipo di persona che IO NON desidero essere...i tuoi commenti offensivi e completamente vuoti di contenuto mi lusingano poichè mi separano decisamente da ciò che tu rappresenti.
ciao

manuela bellandi 28.09.06 17:03

/////////

Franziska

Franz Iska 28.09.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe cari Bloggisti, finalmente è arrivato l'Autunno, puntuale come ogni anno il 21 settembre, e, altrettanto puntuale è caduto dall'albero del bene edel male della RAI il frutto del peccato originale: sì parlo del "nuovo palinsesto"che ci affiancherà per tutto l'autunno l'inverno e la primavera prossimi. E come ogni anno il solito frutto marcio e raancido: il solito Bruno Vespa con il solito Porta a porta in versione "figli dell'Unione" non più "figli della lupa" della precedente versione, ma sempre comunque noioso, untuoso, insopportabile e nauseabondo come sempre. Più che un servizio pubblico questo sembra un servizio per pochi intimi, amici degli amici, una via di mezzo tra l'ncenso della sacrestia e l'odore di capelli grassi impomatati di coppola dei picciotti. Forse è stato fatto apposta visto che Ferrara continua a debordare con il suo sorriso da ebete dagli schermi della 7, torna "l'antipatico" che potrebbe meglio riuscire con un altro titolo " ecco a voi lo scemo del villaggio!" , tornano i TG di sempre asserviti al potere e decerebrati, ritornano i quiz per ritardati mentali e tornano i realities da terzo mondo per la solita campagna di incremento dell'analfabetismo. Ce la mettono davvero tutta per impedire agli italiani di poter ragionare e pensare autonomamente con la propria testa su notizie vere e su fatti importanti per noi e per l'intera umanità chiedendo pareri a personaggi davvero importanti e in grado di farci capire meglio il mondo che ci circonda e farci comprendere in che maniera evitare od affrontare lo schifo che ci circonda. Poca cosa sono "REPORT" "CHI L?HA VISTO?" "ANNO ZERO" "BALLARO'" L'INFEDELE e quei programmi culturali che vengono mandati in onda alle ore più bislacche. Ben si dice del compianto Maestro MANZI: da quando lui non c'è più la forbice tra paese colto ed analfabetismo culturale,ma non solo, si è paurosamente divaricata e la nuova classe politica nostrana è un chiaro esempio, ma anche l'imprenditore non scherza.

FLAVIO ZENARI Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, incredibile ma vero... La Rai funziona! (a volte) Ho appena finito di vedere un documentario su rainews.rai.it forse l'unico vero portale d'inchiesta, dire d' Informazione del tanto biasimato ente pubblico. Segnalo a tutti il link:
http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchieste/bombe_inesplose.asp
Racconta l'uso indiscriminato di "cluster bomb" nel Libano
Ci preoccupiamo forse troppo del Tronchetto e dei suoi incantesimi, delle Intercettazioni, di Prodi e di Berlusconi; delle nostre "baruffe chiozzotte"! Qui ce' chi ha violato i principi elementari del Diritto, chi ha praticato deliberatemente la distruzione di massa... Nell'indifferenza dei piu', nel silenzio piu completo della comunita' internazionale. Le mappe delle aree colpite da bombe a grappolo consegnate all'ONU sono incomplete. 100,000 bombe inesplose vegliano ogni sera sui nostri sonni tranquilli..

Alessando Cataldi 28.09.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REPLAY DI UNA IDEA
Caro Beppe omnivedente secondo me bisognerebbe tempestare di e-mail il ministrone di turno anche perchè ti informo che le attività del Comitato "Per un'Altra Tv" si sono di fatto fermate a giugno.TEMPESTIAMO IL GENTILONI DI TURNO CON SCOSSETTE TELEMATICHE!!!
Beppe prepara una letterina come tu sai fare e METTILA IN RETE PER FARLA SOTTOSCRIVERE!!

lucrezia ricciardi 28.09.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

DAL GAZETTINO DI OGGI 28/09/2006
IL DIRETTORE GENERALE DELLA RAI AL PRIX ITALIA IN CORSO A VENEZIA RILANCIA LA RICHIESTA DI MAGGIORI FINANZIAMENTI PUBBLICI
" LA BUONA TELEVISIONE? SE CI DATE I SOLDI"
DA DUE ANNI -HA DETTO-IL CANONE NON HA AVUTO AUMENTI.MENTRE I COSTI DI GESTIONE,SOPRATUTTO RIFERITI ALL'ORGANIZZAZIONE DEI PALINSESTI SONO VOLATI MOLTO ALTI.

Io non ho più parole.4

giuseppe campa 28.09.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento

*******************************************
Finanziaria: indagine Eurispes, ceti medi in difficolta'

ROMA - I dati di una recente ricerca Eurispes evidenziano le difficolta' del cosiddetto "ceto medio", trasformato sempre piu' negli anni da un potere d'acquisto non sufficiente. L'istituto di studi politici, economici e sociali ha calcolato che con un reddito familiare di 70.000 euro all'anno una famiglia al giorno d'oggi e' a mala pena benestante. Prendendo infatti in esame un nucleo di quattro persone con due stipendi e che non possa beneficiare di alcun aiuto esterno, si arriva alla conclusione che per sopravvivere si deve mettere insieme un reddito annuo netto di almeno o 36.000 euro a Bologna e di almeno 45.000 euro a Torino. Resta dunque smentita la teoria del Governo che pone ai 70.000 euro lordi la soglia di ricchezza, oltre la quale aumentare la tassazione sul reddito. A gravare sul ceto medio - secondo quanto indicato dall'Istituto di studi - sono soprattutto le tasse e poi il caro-vita. (Agr)
Fabrizio Tenco 28.09.06 20:05 | Rispondi al commento |
*****************************************

I CETI MEDI SONO DISPENSATI DALL'OBBLIGO DI POSSEDERE DUE AUTO, UNO SCOOTERONE, QUATTRO TELEFONINI, TV PLASMA, SECONDA CASA, ABITI FIRMATI, DALLA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA CON MENO DI 20 ANNI DI VITA, etc... etc...

CON QUESTO DECRETO AUSPICHIAMO UN FUTURO INGRESSO NEI CETI BENESTANTI.

PER I RIMANENTI: CHI NON HA CHE CZZ VUOI CHE GLI MANCHI.

decreto 01/28/09/06 MINISTERO DELL'EQUILIBRIO

Giorgio Sodano 28.09.06 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il Caimano" non è un gran bel film.Nanni Moretti ha girato e recitato opere cinematografiche di gran lunga migliori.Ma alcuni spezzoni,soprattutto la bellissima sequenza finale,sono da lodare per accuratezza nel racconto degli eventi e per lungimiranza nella visione degli stessi,siano essi avvenuti o futuri.La grande vittoria di Silvio Berlusconi è stata quella di aver plasmato "a sua immagine",o,per meglio dire,a suo uso e consumo,l'intera Italia,compreso il modo di fare televisione.Canale 5,Retequattro e Italia 1 hanno portato nelle case degli italiani un modo di fare tv culturalmente squallido,trasmettendo con perseveranza realities,quiz sciocchi,trasmissioni sbraitate o piante a calde lacrime e telegiornali senza vergogna.Ma,perseverando,hanno trionfato e ottenuto comunque grandi ascolti.La Rai(ecco che ci arriviamo)?Per mezzo dei suoi illuminati dirigenti,siano essi favorevoli a SB o sedicentemente contrari,non ha saputo far di meglio che adattarsi a fare le stesse cose,proponendo palinsesti speculari a quelli dell'azienda sua "concorrente".E qui non ci siamo.Laddove esiste un dualismo devono esserci modi ALTERNATIVI di agire da parte dei due concorrenti.Se poi aggiungiamo che uno dei due rappresenta il cosiddetto "servizio pubblico",la cosa diventa vergognosa,oltrechè grottesca.
Per concludere:è così difficile,per la Rai e chi la dirige,cambiare un po' in meglio le cose?E se no,quali sono i veri motivi?

Francesco Moretti 28.09.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Finanziaria: indagine Eurispes, ceti medi in difficolta'

ROMA - I dati di una recente ricerca Eurispes evidenziano le difficolta' del cosiddetto "ceto medio", trasformato sempre piu' negli anni da un potere d'acquisto non sufficiente. L'istituto di studi politici, economici e sociali ha calcolato che con un reddito familiare di 70.000 euro all'anno una famiglia al giorno d'oggi e' a mala pena benestante. Prendendo infatti in esame un nucleo di quattro persone con due stipendi e che non possa beneficiare di alcun aiuto esterno, si arriva alla conclusione che per sopravvivere si deve mettere insieme un reddito annuo netto di almeno o 36.000 euro a Bologna e di almeno 45.000 euro a Torino. Resta dunque smentita la teoria del Governo che pone ai 70.000 euro lordi la soglia di ricchezza, oltre la quale aumentare la tassazione sul reddito. A gravare sul ceto medio - secondo quanto indicato dall'Istituto di studi - sono soprattutto le tasse e poi il caro-vita. (Agr)

Fabrizio Tenco 28.09.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo per aver citato la figura dolce e
istruttiva del maestro Manzi.

La tv di oggi e' fatta apposta per rimbambire e
omogeneizzare i cervelli: monotona, stupida,
caciarona, invadente, banale, ipocrita.

Per chi non l'avesse capito, fa' comodo cosi'
a chi comanda.

Una volta c'era la religione come arma di ubbi-
dienza di massa, ora c'e' la televisione.

Una domanda finale che ripeto da tempo:
perche' in tv a tutte le ore c'e' qualcuno con
una pistola in mano e invece e' proibito far
vedere qualcuno con un pene in mano?
A qualsiasi ora si puo' vedere un uomo che
picchia una donna, perche' non si puo' vedere
uno che gliela lecca e la fa' godere?
Vi sembra retorica? Qualcuno ha una risposta?
Grazie

E. Belcampo
paganesimo

E. Belcampo 28.09.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solito antico problema: se l'italiano medio non fosse analfabeta di ritorno, subirebbe in silenzio il capo del lavoro, le boiate dei politici, la totale inettitudine dei comuni ecc. Quale politico e quale imprenditore ha interesse che il cittadino si svegli?

Pietro Bizzini 28.09.06 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono disgustata ogni volta che accendo la TV. Mi sento in effetti offesa anche da alcune notizie date al telegiornale....dal modo, dalle parole buoniste e false....mi ritengo un po' più intelligente....e mi farebbe piacere che la TV e i suoi conduttori/giornalisti avessero in merito almeno "il beneficio del dubbio"....Non sono proprio così celebrolesa....
Ma la TV pubblica, quella che sogno avidamente ogni volta che vedo un telecomando, NON ESISTE PIU'.....il futuro è incanalato verso la Tv a pagamento, quella con 1000 canali a tema (chi più ne ha ne metta)...un po' come al supermercato....entri per comprare un telegiornale e alla fine esci più povero e più desolato ma con la certezza che ti hanno messo nel sacco....
IO VOGLIO E HO BISOGNO DI UNA TV PUBBLICA!!! CON UN SERVIZIO PUBBLICO!! un servizio che mi dia la possibiltà di ragionare....di "studiare"....
E invece è veramente solo più il luogo di sbocco lavorativo per una nuova forma di prostituzione mentale e fisica....
Forse il prossimo dirigente sarà la Gregoraci...

Eleonora Daima 28.09.06 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ad ADBULLAH O' MAR

SAi per caso se i corsi saranno tenuti presso i patronati? Ci scommetterei, cosi' coi soldi di tutti pagan anche l'indottrinamento a sinistra. C'è da scommetterci.

marista urru 28.09.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento

.marletta 28.09.06 18:43 -
****

Poi vado via, ma a te caro Francesco questo lo devo dire.
Al di la degli strafalcioni più che passabili per un blog, e coloro che dispensano lezioni come se fossero in classe, spero tu voglia accettare il mio di consiglio.
Ritengo tu non ti debba prostrare di fronte a nessuno (lo fai un po troppo spesso a mia memoria), poichè nessuno merita la prostrazione di un altro individuo. Questo sì mi sembra pessimo esempio da dare ai lettori del blog!!!

Buonasera.

francesco folchi 28.09.06 18:55
--------

Sai Francesco, io credo che l'ironia, per chi la capisce, colpisce più del biasimo, per questo sembro prostrarmi, ma ti assicuroo che quel signore ,credo, non si farà più vivo. Perchè lo scherno ARRENDEVOLE, potrebbe anche divenire più pesante e incisivo, anche se non necessariamente volgare,e a tutti nel dubbio NON piace rischiare, e poi meglio sopravalutare l'avversario così la difesa, SE VOGLIAMO CHIAMARLA COSI' non sarà mai scarsa.
grazie Francesco e ciao

Francesco

f.marletta 28.09.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento

NON CONFIDATE CHE GRILLO CAMBI LE COSE
NESSUNO LO FARA' PER VOI

filip.p.o rus.s.o 28.09.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

* * * 'sera al blog * * *

Non posso intervenire sulla discussione. In macchina la ricezione di RAI24NEW era "scadente". Sono riuscito a sentire parte dell'intervento di "vatteloapesca" che difendeva Di Pietro e il suo operato.
Se ho capito bene, Di Pietro ha dovuto accettare di finanziare "mister BENETTON", NONOSTANTE ALCUNI INCIUCI.
Si paragonava quanto sta avvenendo a libri di G. Grisham..per intenderci OLTRE LA FANTASCIENZA

Buona serata

p.s.: Il signor Di Pietro è una persona ONESTA

Paolo Rivera 28.09.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Avete voluto votare per i Comunisti?Ora ci sarà da ridere...un saluto dall'Australia

Giorgio Caluffi 28.09.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

comincino a togliere tutti quei reality show fatti di falsi vip. ma che vadano a lavorare!!!
poi ci tolgano quei mezzibusti incipriati che si fanno spacciare per giornalisti al tg e finiamo con i quiz che i pacchi pieni ce li ha fatti a noi!
vergogna

marco calzavara 28.09.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo il 27.09.06 17:05

I dirigenti della Rai pensano che gli italiani siano lobotomizzati o, invece, lo sono loro?

>>>>>>>>>>>>>

Però questa apologia della massa, massa è bello quindi viva la massa fa un po' ca.gare. Da sempre.

Io non credo proprio che i dirigenti rai siano lobotomizzati - semmai hanno ragione loro (e lo dimostrano con i fatti) a pensare il contrario.

Loro non fanno altro che venire incontro alla "Domanda". E la domanda... al giorno d'oggi rappresenta quello che rappresenta.

Gli italiani-massa esprimono consenso non solo tramite il voto ma anche col telecomando. O negando per esempio l'adesione agli sciperi della spesa. Coi supermercati si esprime consenso, quindi, e perfino esprimono consenso sull'usura bancaria ed immobiliare.

Non c'è niente da fare.

Qualcuno auspicava il raddoppio dei tassi dei mutui...

Ma forse per primo non s'è accorto che dal 2002 è raddoppiato se non triplicato tutto. La reazione quale è stata?

Qualche mugugno di sempre... ma nessun piazzale loreto...

W la massa, W la gente, W la Democrazia..."Abbiamo vinto" "siamo campioni del mondo"...:))))

Massimo Greco Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

**************************************
PRIMO CITTADINO 28.09.06 19:37 | Rispondi al commento |
**************************************

OFF TOPIC, NON E' MIO COSTUME


In svizzera il salario minimo corrisponde in media circa 4000 euri, dai franchi.
L'indennitaà minima di disoccupazione è di 2500 e copre due anni.
La casa costa in media il 20% in meno dell'Italia.

E qui vuoi buttare a mare i clandestini che ingrassano col lavoro nero padani e camorristi?

Giorgio Sodano 28.09.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

accidenti IL DEMOCRATICO GRILLO HA PERMESSO CHE BANNASSERO PERSINO L'IP DEL MIO COMPUTER, sono contento, ho avuto la prova di quello che sostengo da sempre: SI SALVI CHI PUO'

filip.p.o rus.s.o 28.09.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Tartattassati d'Italia.
Pagare le tasse vuol dire ricevere un servizio in cambio; un esempio su tutti: avete mai fatto un viaggio in treno nord-sud, sud-nord?
Magari sotto le feste quando i tg ripetono la faccenda delle vacanze? ( Tra parentesi, spesso quella è gente che finalmente torna a casa, rincasa, sei mesi di trasferta, altro che vacanze).
Si viaggia uno sull'altro, come le valigie, accatastati. Pacco andata e ritorno, expresss.
Il problema è solo nostro che per giunta paghiamo anche il biglietto; loro viaggiano in elicottero e se non ce l'hanno c'è quello ministeriale oppure un sacco di agevolazioni per i biglietti aerei. E la linea veloce Roma-Milano?
Pensate sia stata fatta, con quello che costa, per un servizio al tartassato?
Non dico che dovremmo gestire tutte le tasse - loro lo chiamano gettito e quando lo nominano, il gettito, si riempiono la bocca come se stessero assaporando, si mettono in moto le papille gustative, quest'anno il gettito fiscale è aumentato... buono - ci basterebbe una piccola parte, del "nostro" gettito, per gestirla a piacimento...

IL 5 X 1000 A BEPPE GRILLO

F. Marillo Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

la rai ba a cagai
mediaset premium regalaci l'eutanasia del tuo presidente.
W michael moore
w beppe grillo
costanzo datti alla prova del cuoco

max santo 28.09.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

prova

filip.p.o rus.s.o 28.09.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'associazione pizzo e usura si occupa anche della SIAI?

Lo stile mafioso è ormai radiacato nelle istituzioni.
Pace e bene fratelli.

F. Marillo Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

CHE PAAAALLLLLLEEEEE!!!!!

NON E' UNA TASSAAAAAAAAAA:

E' L'EMITTENTE CHE PAGA COME TASSA UNA QUOTA FISSA ALL'ERARIO PER L'UTILIZZO DELL'ETERE.

SE NON LA PAGHI TE LA VEDI TU E LA SPA, IL FISCO NON C'ENTRA NIENTE.

IL NODO STA' NELLE SENTENZE DI CASSAZIONE, CHE AUTORIZZANO LA RAI A CHIEDERE UN CANONE PERCHE' E' UN MEZZO DI INDISCUSSA UTILITA' PUBBLICA, ANZI LA OBBLIGA A TENERE UN COMPORTAMENTO VIRTUOSO PROPRIO PER QUESTO.

L'ANOMALIA STA NEL FATTO CHE E' DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE DIMOSTRARE CHE NON RISPETTA IL SUO RUOLO.

COMINCI A DARE CONTO DELLE RETRIBUZIONI AI TROMBONI CHE INCASSANO QUANTO I MANAGER, CHE SARANNO ANCHE DEI LADRONI RACCOMANDATI, MA HANNO DELLE RETRIBUZIONI REGOLATE IN PRECEDENZA.

MA CHE UN GIUDICE PUO' RESPINGERE UNA MIA OPPOSIZIONE A UN CONTRATTO STRAMILIARDARIO A UNO STZ COME CELENTANO O BONOLIS? DEI COMPENSI DEVE DARE CONTO SOLO AGLI AZIONISTI, DA QUI IL CANE CHE SI MORDE LA CODA, E QUALCHE VOLTA SE LA MAGNA PURE.

PUNTO. MA SEMPRE I BOLSCEVICHI VE DEVONO SVEGLIA'????

Giorgio Sodano 28.09.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Parlamento abbiamo due destre.
Una al potere e l'altra(quella molto più maleducata)che ci vorrebbe tornare.

Eccola,la frase di Prodi che tanto ha fatto incavolare l'altra destra:

"..per me in particolare sarebbe come sconfessare parte della mia storia professionale visto che,da
presidente dell'I.R.I.,in quegli anni ho avviato uno dei più consistenti processi di privatizzazione intrapresi in Europa".

Tutto qui.

Cos'avrà mai detto di male?

Bruciate,continuate pure a bruciare.

E' un piacere vedervi soffrire.
giangi.

p.s.
Ma PreViti è alla Camera o a casa in piscina?

giangi deinavigli 28.09.06 18:30
*************
in italia ci sono due tipi di co.gli.oni, quelli che hanno votato prodi prima, e quelli che lo sostengono adesso..
ma va a cagher..!!

paolo almaisio 28.09.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

manuela bellandi 28.09.06 01:13
non so perchè noi ci schifiamo così...potrei osare...dicendo che ad un test di immagini subliminari io sono risultata immune?
notte

ZZZZZZZZZZZZZZZ


Cia Emanuela, non credo che in farmacia o alla Rinascente... vendano test sull'immuno deficienza da messaggi subliminali :)

Ma è probabile che i messaggi subliminali siano anche studiati per agire sul lungo periodo.

In quel caso i test non funzionerebbero oppure sarebbero utili solo per i casi conclamati ma a quel punto forse non è troppo tardi?


Massimo Greco Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, daltronde cosa potevamo aspertarci: una sorta di cambiamento? Come al solito, e mi rifaccio ad una tua battuta, in occasione delle ultime elezioni ci siamo ritrovati a dover scegliere tra il peggio del peggio assoluto ed il leggerissimamente meno peggio. Grazie comunque per aver espresso l'opinione che, come vedo, condivido con moltissime persone.

Francesco Di Giuseppe 28.09.06 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Sai Beppe che ti dico?
Che quando vado al mio Paese, in Croazia, preferisco guardare le reti locali. Dove è finita la vecchia e cara libertà d'opinione? Il suo spazio si è talmente ristretto che non mi riesce quasi più di sedermi sul sofà e godermi la televisione.
Beppe dove sei finito, Paolo Rossi e via dicendo...la Dandini e il caro Fazio, ah no almeno lui ce lo lasciano per adesso.

rossella crippa 28.09.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento

CHE NE PENSATE DI PALOMBELLI (MOGLIE DI RUTELLI)DI GIORNALISTA AL TG5? assunta da oggi...

marcella di fabio 28.09.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, il popolo del mutuo variabile si è accorto dell'aumento di 0,650 punti dell'Euribor in questi tre mesi???? Io me ne sono accorto ieri!! Insomma ad Aprile pagavo 563€ oggi (sei mesi dopo) 640€!!!!!!!! Questi sono i problemi del popolo. Non L'indulto e le intercettazioni!!!!

Grazie.

davide montoro 28.09.06 14:18
********
ciao davide, tu credi che a qualcuno qui possa interessare la notizia?
visto il target, io credo di no..
cmq hai ragiore e la tendenza è al rialzo anche nei prossimi mesi, ad un punto alla volta stanno riportando i tassi di interesse alle aliquote di fine anni 90.
e con la diffusione dell'indebitamento a lungo termine, che in questi ultimi anni è schizzato ai massimi storici, per le famiglie italiane si prospetta un incertissimo futuro..
ciao.

alessandra lattuada 28.09.06 15:42 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione


EEHEHHEHEHEHE......

chissa ...!

io spero che vi raddoppino i tassi del mutuo..cosi' finalmente anche voi che avete voluto comprare casa anche se ve l'hanno fatta pagare tre volte il valore di mercatoò.....
casi' anche voi, dicevo, forse ualche dubbio v verrà....

Nando Balestrazzi 28.09.06 15:52
**********
vista la risposta potrei dirti che io spero che, uscendo domani, ti cada in testa una tegola, almeno così ti sveglierari e saprai di essere al mondo..
siete a livello zero..
povera italia..

alessandra lattuada 28.09.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Jane Five 28.09.06 18:35


Cara Jane, condivido molto del tuo commento, ma non sono d'accordo sulla soluzione che proponi in merito alla RAI.
Io penso che l'informazione sia un diritto dei cittadini e un dovere per lo Stato diffonderla più o meno gratuitamente.
Trasformare la tv pubblica in un'azienda meramente commerciale toglierebbe (condizionale inutile, è già così in buona parte) a noi la possibilità di usufruire di un servizio che io reputo essenziale nel terzo millennio.
Storicamente in Italia la tv pubblica è proprietà dei partiti politici, ma la soluzione non può essere quella di gettare il pupo assieme all'acqua sporca, la tv pubblica è nostra e non deve essere svenduta (vedi Telecom e ultimo miglio).
Per questo appoggio la proposta "Per un'altra TV" che prevede di mantenere la tv pubblica, sostentata solo dal canone e senza pubblicità, gestita da un consiglio di amministrazione capace e senza ingerenze partitiche.
La BBC è pubblica, ha il canone e spesso è andata in contrasto con i vari governi perchè rivelatrice di verità scomode. Non è un bell'esempio ?

Ciao
JdQ

Jacopo della Quercia 28.09.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento

LAV premia il Palio di Lodi. Ma a Belpasso (CT) muore un altro cavallo.

La LAV ha premiato con un Attestato di merito l'organizzazione del Palio di Lodi, che da venti anni organizza la tradizionale Cursa dei cavai con cavalli di ferro montati su ruote di gomma e spinti da due contradaioli ciascuno. I cavalli di ferro sono bardati con addobbi e paramenti che rendono la manifestazione per nulla dissimile dalle corse con cavalli veri, senza però che nessun animale sia messo in pericolo di vita o sottoposto a sforzi eccessivi su percorsi inadatti, come spesso accade nelle corse di palio organizzate su circuiti cittadini. E un'altra morte si aggiunge al tragico bilancio dei cavalli morti durante le corse cittadine disputate nell'estate appena trascorsa. Durante il Palio di Belpasso (Catania), uno dei 16 cavalli in corsa ha disarcionato il fantino ed ha proseguito la corsa schiantandosi contro un'automobile parcheggiata. Il cavallo si è fracassato la testa morendo sul colpo. La LAV ha chiesto le dimissioni del Sindaco, cui va addebitata la responsabilità politica e morale di quanto accaduto.


beh queste notizie mi danno gioia perche vuol dire che qualcosa nella mente umana sta cambiando.buona sera blog in particolare a gert,gioix,manu,raffa,oscar,iacopo,ale,ernesto,gian franco e scusate se ne dimentico qualcuno
ciao a domani


cosimina vitolo 28.09.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Prendo spunto dall’intervento di Rita Marack.

Andrebbe ASSOLUTAMENTE VIETATO di trasmettere TERRORISMO attraverso i telegiornali
potenzialmente visti anche dai bambini.
Cioè in TUTTI QUELLI CHE VENGONO TRASMESSI IN ORARI TEORICAMENTE "PROTETTI", quelli che penetrano direttamente in casa alle ore di cena, quelle in cui magari sono presenti, insieme a genitori che vogliono essere giustamente informati, anche bambini in grado di capire e di ... spaventarsi.

E' questo che si vuole? Si vuole impaurire la gente?
Sembra proprio di si.
E si vuole fare una società di violenti da una parte e deboli dall'altra.
I deboli saranno quelli che vedono la tv pubblica, quindi mediamente quelli con meno risorse!

Si vuole impaurire la gente, chiuderla in casa, farla tacere, non dare loro più speranza!
E quelli che lo fanno sono spesso pennivendoli che neanche sanno scrivere e che sono stati paracadutati in posti di responsabilità da politici o da burocrati lecca ...i di tutte le risme.

Andrebbe fatta una legge CHE MANDI IN GALERA PER 5 ANNI ALMENO chi trasmette particolari raccapriccianti su una bambina violentata, su uno a cui tagliano un braccio o cavano gli occhi ecc... che sia in guerra o meno!

E se, quando il "giornalista" escirà dal meritatissimo carcere, dovesse ripetere la sua “performance” rimetterlo in prigione e gettare via la chiave.

Questa è ISTIGAZIONE (sia pure indiretta) a delinquere: se uno unpo' debole di mente non ci aveva mai pensato a risolvere una contesa uccidendo la madre, la nonna, il padre, gli zii, i figli ... ECCO L’IDEA: “lo fanno tutti e diventano anche famosi!”
Perchè non farlo anche io? Se mi scoprono vado in tv, risolvo la mia vita.
Se non mi scoprono, risolvo il "problema" comunque.

Bravi, cari “giornalisti”! Bravi!
Continuate così: vedrete che teppaglia vi troverete per strada tra un po' ...

rosario vesco 28.09.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di cultura libera e schiavi moderni, il grande Ichino continua imperterrito a difendere la Legge Biagi, affermando che va bene.
Sarà...Leggete qua: http://altrimenti.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1181821

Massimo Nardi 28.09.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, grazie di esistere: perchè sei un grande. Peccato solo che che la massa di dipendenti deputati-senatori che anche purtroppo io e te abbiamo contribuito a eleggere abbiano la convenienza a mantenere questo stato di cose circa l'informazione.
La Rai dovrebbe essere privatizzata così almeno gente come la Gregoracci, Maria Monsè,la fidanzata dell'ex marito della Ferilli di cui per fortuna non ricordo nemmeno il cognome solo per fare qualche nome non li troveremmo più sul libro paga Rai, ovvero Ministero dell'Economia e del Tesoro, ovvero pagati da noi solo perchè fidanzate o amiche di qualche potente di turno.
Almeno Costanzo con tutte le stupidaggini e inutilità che dice non lo dobbiamo noi ma Berlusconi.

stefano tafani 28.09.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento

2) Se nei call center alzassero la capoccia oltre il sipario e si scambiassero saluti e insulti a voce, questo blog sarebbe più fluido e conterrebbe solo i post tematici.

Giorgio Sodano 28.09.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

PROPRIO COSì: ORMAI LA MAGGIOR PARTE DELLE VOLTE, FATTO SALVO QUALCHE DOCUMENTARIO, MI TOCCA SPEGNERE LA TV DALLA DISPERAZIONE. CI PUO ESSERE UN LATO POSITIVO: SI PUO LEGGERE UN BUON LIBRO O PARLARE UN PO' DI PIU' N FAMIGLIA KE NON GUASTA MAI. CIAO!

alessio taddei 28.09.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

dopo quello che si è visto in parlamento.... forse la mmmmmeeeerda che ci propina la tv... non è che sia nutella... ma in rapporto....................

fascisti-leghisti-forzaidioti- MAH... e non si vergognano... anzi...

roberto brianzolodocg 28.09.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Primo Cittadino

Benissimo, chissà cosa ne pensano i titolari di imprese, ditte e dittarelle che dal comasco, dal bresciano e d'intorni tutti i giorni vanno a lavorare in Svizzera, guadagnando fior di quattrini. Lo sai o no che sono la causa di questo referendum???
Lo sai o no che fanno i prezzi inferiori almeno della metà rispetto alle imprese svizzere che, ovviamente, sono tutte incazzate???
Tutti leghisti o forzaitalioti, naturalmente.

Adriano Brasiliano 28.09.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

viviamo strani giorni, tempi privi di grazia, l'ignoranza si trasforma in arroganza. mi sento emarginato perchè nulla so di fattorie, isole di sfigati, dei piccoli grande fretelli, un mondo che non mi appartiene è sulla bocca di tutti. è forse cultura sapere le risposte alle domande poste da amadeus o scotti, mi chiedo cosa serva sapere tante cose se poi non si capisce una mazza. dove è l'italia è la mia domanda, non dico capire, ma almeno potremo indignarci, provare schifo, dove eravamo quando enzo biagi è stato sbattuto fuori dalla tv. realtà e finzione sono ormai la stessa identica cosa, forse siamo un testo da pirandello scritto, l'unione delle libertà, l'indulto, la legge biagi, continuiamo pure a ballare sull'orlo del precipizio, bisogna essere positivi anche nel guardare gli altri rotolare giù e noi li di seguito. non nutro speranze per un futuro migliore, succubi del potere favoriamo esso stesso, continuiamo pure a darci la zappa sui piedi. cecità. che direbbe pasolini? sembra di guardare la voce della luna di fellini dove le parole perdono il loro significato nella confusione della massa mentre si festeggia per miss zucca. forse la televisione non va cambiata, va solo spenta. l'incomuncabilità è ciò che maggiormente mi pesa, ringrazio persone come grillo, guzzanti, travaglio, lutazzi, che in questi tempi bui tengono accesa una piccola luce impegnandosi affinchè finisca l'oscurità.

alessandro cappato 28.09.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

che bella finanziaria.

marco dari 28.09.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

SPERIAMO CHE CASCI ALLA SVELTA PRIMA CHE FACCIA ALTRI DANNI....IL CETO MEDIO E PRODUTTIVO SPINA DORSALE DEL PAESE STA PAGANDO AMARAMENTE L'INCAPACITA' DI UNA CLASSE DIRIGENTE FATTA DI BARONI...DELLA POLITICA!!!!!!!


ernesto scontento 28.09.06 19:02 |

Si ernesto speriamo .

Ma se ritorna l'altro ,CASINI & CO se ne devono andare fuori dalle balle :-)

ERNESTO !!!! riformare la costituzione è l'unica via d'uscita , il resto sono solo chiacchere .

gino serio 28.09.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che si faccia apposta per utilizzare al peggio ogni strumento , in questo Paese. Abbiamo fior di Conservatori come ad esempio il S. Cecilia di Napoli ed una cultura che tra le righe insegna che il musicista è ancora oggi un "lavoretto" per qualche grattacorde con sì..qualche talentino , ma non è un lavoro SERIO.
Noialtri crediamo alla fortuna (Lotteria Italia)ai calcoli statistici delle probabilità (Lotto,Totogol) ed al raro dono di saper individuare in quale pacco si nascondono 500.000€.Questo è decisamente più SERIO. Mio figlio devo proprio educarlo meglio:da domani niente più musica anche se l'adora studiare .Niente più pagine immortali su cui far volare la propria poesia musicale e condividerla con gli altri , no. Da domani lo faccio studiare su periodici dedicati al Lotto,Totip,Totogol e compagnia bella.Nelle edicole ce ne sono non meno di 10-15 di settimanali del genere.Ecco un lavoro SERIO.Fare soldi.Che se non ricordo male erano il fine per un lavoro svolto al meglio. Un artigiano era stimato per quello che era in grado di produrre e grazie alla sua capacità era ricompensato.Oggi un fesso qualsiasi basta che abbia danaro ha la sua fetta di carisma attaccata.Che non sia nemmeno in grado usare i congiuntivi non importa.Lui è SERIO , c'ha i soldi guadagnati con la risposta al raddoppio.Grazie Signori sponsor.Mi scasserete l'anima ancora di più infarcendo viali e quotidiani di pubblicità , per rendere disponibile anche la prossima volta il premio ad un altro , fortunato , teleignorante.Grazie Rai , sono commosso per come usi i soldi del canone.

Manuel Paolo Maddè 28.09.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

O.T. CONTI CHE NON TORNANO

VOCI SULLA FINANZIARIA
Colpiti i redditi sopra quota 70 mila. A fornire un quadro più preciso del provvedimento, che alla fine dovrebbe avere un'entità compresa tra i 31 e i 32 miliardi, è stato il presidente dei senatori Verdi Natale Ripamonti che ha avuto oggi un lungo incontro con il viceministro dell'Economia Vincenzo Visco. Per i redditi sopra i 70.000 euro (l'1,58% del totale), ha riferito il parlamentare del Sole che Ride, l'aliquota sarà del 43% mentre salta l'aliquota del 45%. La manovra sull'Irpef, ha precisato ancora Ripamonti, sarà "a saldo zero", cioè i 6 miliardi previsti dal secondo modulo della riforma Tremonti saranno tutti impiegati sulle fasce di reddito più basse. Ne beneficerà il 70% dei contribuenti sotto la fascia dei 45.000 euro mentre per i contribuenti tra i 45.000 e i 70.000 la situazione fiscale dovrebbe rimanere immutata.

MASTELLA, IL PROTETTORE MEDIO
ROMA - Udeur e Verdi al momento non sono disponibili a votare la Finanziaria. Il problema, per il partito di Clemente Mastella, è l'eccessiva tassazione sui redditi superiori ai 70 mila euro annuali, mentre per Pecoraro Scanio nella manovra mancano risorse per la difesa dell'ambiente.
L'avviso di Mastella. "Se la Finanziaria è per azzannare i presunti ricchi, vale a dire il ceto medio, noi non la votiamo, neanche con il voto di fiducia", ha avvisato il segretario dell'Udeur e ministro della Giustizia, Clemente Mastella. "Bisogna intendersi - ha aggiunto - qual è la categoria ricca? Noi non crediamo che la categoria ricca sia il ceto medio. Chiunque pensa all'esproprio proletario della presunta categoria dei ricchi troverà la nostra ferma opposizione".


*********************


A. Il 70% dei contribuenti ha reddito inferiore i 45.000 euro.
B. Secondo Mastella chi ha reddito intorno o poco oltre i 70.000 euro fa parte del ceto medio.

Agli esperti matematici del blog:

QUELLA DEL CEPPALONE E' MEDIA PONDERATA O LOBBISMO ESPONENZIALE ?

Jacopo della Quercia 28.09.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-- O.T.-- otissimo.. :)

viviana vivarelli 28.09.06 11:58 |

Cara Viviana,

ci sei ancora? interessante precisazione la tua! ma per me non era affatto necessaria, né penso per altri: ho troppa stima di te e delle tue opinioni, anche se non sempre le condivido, per pensare di fascicolarti insieme a noi lettori/lettrici quotidiani che un po' ci amiamo, un po' ci critichiamo, talvolta ci detestiamo.. ma continuiamo a leggerci/scriverci :))

Credi che qui qualcuno sia disposto a rinunciare, in nome dell'affetto per Beppe alla propria indipendenza di giudizio? forse qualche ragazzo, magari in cerca di quel punto di riferimento che gli manca su altri fronti, ma non noi persone diciamo di mezz'età con un sostanzioso curriculum di esperienza alle spalle.

Ti ho inserita nei saluti perché qualcuno proprio pochi giorni fa ha accomunato varie volte i nostri nomi, insieme a quello di Manuela, di Max Stirner e altri.. qualcosa vorrà dire?
Ovviamente ho puntualizzato anche a lui che siamo persone diverse con storie ed esperienze diverse e se osservazione aveva da fare, le doveva fare singolarmente e non a un non meglio identificato gruppo, tutto qui

Un saluto e a presto!

Paola Bassi 28.09.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto sul televideo....

finanziaria dura però i deputati avranno aumenti di stipendio....

PERò CHE ASPETTIAMO A BRUCIARLI TUTTI VIVI???EH?

giuseppe fasani Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Parecchi a dire che la TV non è necessaria, se ne può fare a meno.

Ok. Allora vediamo se possiamo fare a meno di comunicazioni che interessano la collettività, fino la divieto di cìrcolare in determinate giornate. Piccolo esempio: qualcuno dimentica che le autorità comunali hanno l'obbligo di avvertire situazioni di emergenza tramite affissione. Se ne è vista una negli ultimi 30'anni? Sei obbligato a informarti alla tv o alla radio. Ho vinto una causa col giudice di pace per una contravvenzione in merito.
E' un veicolo potentissimo che ha stravolto il modo di vivere in 50'anni più che altri in secoli e secoli. Che poi tracimi mrd, pazienza, è nostro compito disperderla nel cesso.
L'unica soluzione stà nella riappropiazione dei mezzi di produzione e comunicazione.

Sputarci sopra è un suicidio, controllarla è una salvezza.
Per ora la controllano i poteri forti, mercato e capitali inclusi, e i risultati si vedono.

Giorgio Sodano 28.09.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

x roland barthes.
la storia è fitta di avvenimenti che non ci spiegheremo mai, uno di questi è l'olocausto, quello che si può affermare con certezza è che hitler no ha fatto quel che ha fatto solo per pazzia (come decantano i nostri libri).
credo ci sia stato un piano sotto, di che genere mi è difficile immaginarlo.
il mio intervento cmq era puntato a destabilizzare il neo-nazismo.. e ad aprire gli occhi a qualcuno, sul fatto che non è tutto come viene spiegato ufficialmente, esistono verità più profonde e nascoste, scomode per qualcuno, e opportunamente occultate. se siamo messi male è perchè la maggior parte della gente è ignorante e sà a MALAPPENA la verità ufficiale (le torri crollano con gli aerei, i politici servono lo stato ecc..).
spero tu mi capisca.

un saluto

marco dari 28.09.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il problema è che molti di noi DESIDERANO guardare una tivù imbecille...basta dare un'occhiata all'auditel per rendersi conto di quanto questo sia vero. Io trovo che la 7 sia una rete per persone intelligenti, ma quanti la guardano?

Piuttosto che riflettere la gente italica si farebbe impiccare, e la dimostrazione di questo fatto non sta solo nei dati auditel quanto nelle statistiche che ci informano che siamo il popolo europeo con meno lettori abituali, evidentemente perchè da noi la cultura viene spesso considerata un optional.

In pratica abbiamo la tivù che ci meritiamo.

Paola Villa 28.09.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro signore,
visto che è di cultura e di educazione che stiamo parlando, mi permetto di segnalarLe qualche errore contenuto nel suo messaggio. Trovo non grave che Lei scriva "midia" per "media". Più grave, invece, che metta la virgola tra il soggetto e il predicato nominale, come quando scrive: "La televisione e i midia, sono rubinetti".
Trovo infine GRAVISSIMO e DISGUSTOSO il verbo "quoto" che Lei utilizza, e che è un orribile anglismo. Probabilmente Lei lo usava per dire "cito". Ma allora dica "cito" .
L'uso della lingua italiana è il primo passo per opporsi alla barbarie televisiva e non televisiva.

Mario Cantilena 28.09.06 18:19 |

Non sopporto quelli come lei :-)

Siete gli emblemi o meglio i predicatori di una cultura accessibile a tutti .
In poche parole il suo "sapere" e roba comune e scovabile in qualsiasi LIBRERIA .

Invece di puntualizzare in queste C.A.G.A.T.E. perchè non analizzate il succo del discorso che conta molto di più .

In italiano ho sempre avuto 4 ma questo non è assolutamente stato un limite per il sottoscritto ,anzi, il tempo che ho risparmiato nel non studiare i promessi sposi ,lo reinvestito in matematica :-) molto più concreta e utile .

SALUTI dottorissimo .

gino serio 28.09.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente d'accordo.

Gianni Nasutti 28.09.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

La delusione è nel fatto che questo governo doveva essere un governo di centrosinistra Liberale è Democratico....

LA DELUSIONE è CHE QUESTO GOVERNO SI DOMOSTRA STATALISTA DIRIGISTA...E PRIGIONIERO DELLA SINISTRA RADICALE......

SPERIAMO CHE CASCI ALLA SVELTA PRIMA CHE FACCIA ALTRI DANNI....IL CETO MEDIO E PRODUTTIVO SPINA DORSALE DEL PAESE STA PAGANDO AMARAMENTE L'INCAPACITA' DI UNA CLASSE DIRIGENTE FATTA DI BARONI...DELLA POLITICA!!!!!!!


caro Beppe,ancora una volta mi trovi d'accordo su tutto quello che dici della tv,ma,mi chiedo, a cosa serve tutta questa protesta, quelli che " contano" non ci ca..no per niente e continuano a fare i c..zi loro...io in pratica non guardo la tv, ogni tanto qualche bel film e trasmissioni di cultura.. anche le trasmissioni di P. angela..meglio che niente.Ma reality, pacchi e str..ate varie mi risulta che li guardano in tanti,allora forse hanno ragione loro, noi non contiamo niente.ciao

adriano salvati 28.09.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Eccone un'altra....

brava......paga e spera....

mi raccomando continua a pagare e continua a sperare...


ma ci credete ancora alla favole del : se pagassimo tutti pageremo meno????

prendi ad esempio la benzina ne consumiamo sempre di piu'...ma il prezzo è calato???????

a me sembra che il prezzo sia aumentato....

riflettete e.........SVEGLIATEVI!!!!!!!!!!!

Nando Balestrazzi 28.09.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda i programmi della tv mi trovi pienamente d'accordo caro Beppe, io ho quasi sessantanni e la mia giovinezza l'ho passata guardando tutte le commedie che trasmettevano, i romanzi le opere e i concerti, ho conosciuto i drammaturghi russi gli operisti come Wagner(e ti posso assicurare che non è facile) era una televisione che faceva cultura e spettacolo e non era necessario stare alzati fino l'una di notte come succede adesso (quando te lo puoi permettere perchè la sveglia al mattino suona alle 6). La cosa che mi fa veramente incazzare è che sono una delle tante che pagano il canone e non capisco perchè mi devo sciroppare tutte le ca...e che trasmettono in prima serata, oltre alle trasmissioni fasulle e piene di pacchi anche chi le presente è fasulla perchè piena di botulino e plastica al punto che se qualcuno uscisse sbattendo la porta succederebbe un mare di crepe sulla faccia e sul corpo. Spero che qualcuno capisca che siamo stufi di questo andazzo, a proposito ho sentito Gentiloni dire che ci sarà un adeguamento del canone, ma perchè non mandano a casa o in frigo un pò di gentaglia così si risparmierebbe.

bruna pornaro 28.09.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

x silvia bada (un nome, che dimostra che deficente sei) ed andrea brizzi.
la gente crede in generale crede solo a quello che vuol credere, per questo di ignoranza (rappresentata egregiamente da voi) ce n'è tanta. dovremmo fermarci a riflettere su ciò che è vero o no prima di credere come boccaloni a tutto ciò che ci propina la storia ufficiale, solo perchè è ufficiale e ci credono un sacco di persone.voi pensate che quello che decide la maggior parte sia la miglior soluzione? guardate il nostro governo allora e rendetevi conto! l'anno scelto la maggior parte degli italiani, votando per la maggior parte forza italia e ds.. ma vi rendete conto?! è questa a mentalità UFFICIALE che appoggiate?? ma siete ridicoli!
non si possono uccidere 6 milioni di persone solo per follia, lo capite o no?! c'è un piano sotto, se aprirete gli occhi lo noterete: le torri gemelle, la 2° guerra mondiale, i MASSONI.. quanto tempo ci vuole ancora per farvi capire che c'è qualcosa di molto più grande dietro tutto questo che il semplice terrorismo, la semplice pazzia, o la sola brama di soldi?!
APRITE GLI OCCHI

marco dari 28.09.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

DILIBERTOOOOOOOOOOOOO

PERCHE' TI SI SENTE PARLARE SOLO IN QUESTE

OCCASIONI?

ALMENO FAI CAPIRE QUALCOSA!!!!!!!!!!

OLIVIEROOOOOOO.......TI VUOI FAR ASCOLTARE!?.

Robert Allen Zimmerman 28.09.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 28.09.06 18:43 -
****

Poi vado via, ma a te caro Francesco questo lo devo dire.
Al di la degli strafalcioni più che passabili per un blog, e coloro che dispensano lezioni come se fossero in classe, spero tu voglia accettare il mio di consiglio.
Ritengo tu non ti debba prostrare di fronte a nessuno (lo fai un po troppo spesso a mia memoria), poichè nessuno merita la prostrazione di un altro individuo. Questo sì mi sembra pessimo esempio da dare ai lettori del blog!!!

Buonasera.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un pochino OT, ma non troppo, perchè anche in questo caso la TV e la razzumaglia che si spaccia per giornalisti che ci lavora, hanno le loro colpe.

Moratti:- `Sono arrabbiato`, cosi` si esprime Massimo Moratti sulla vicenda Telecom, che ha coinvolto anche la sua societa`. `Sono arrabbiato perche` conosco perfettamente la posizione dell`Inter e certe fantasie non mi divertono proprio per niente - dice, durissimo, all`uscita dal suo ufficio, come riportato dal sito ufficiale - Pero` credo che su questo argomento mi debba chiamare o mi voglia chiamare Borrelli e quindi io credo che sia professionale nei suoi confronti parlare con lui e non mettermi a cercare di trovare delle tesi davanti ai giornalisti. Questa e` cosa che non mi diverte. Non mi sembra corretto nei suoi confronti, parlero` con lui, poi vediamo`.

Massima disponibilita` e massimo nervosismo, quindi. Il `Massimo` nerazzurro vive in questi giorni momenti difficili, ma vuole difendere l`Inter fino alla fine. `Io so quello che ha fatto l`Inter e quello che ho fatto io. Comunque ho gia` spiegato che rispondero` a chi ha diritto, piu` di tutti, di sapere subito. Anche per il bene del calcio. Altrimenti qui si crea una montagna di problemi. Rimango un po` meravigliato nel leggere certe cose e dello spazio dato alle tesi di alcuni, MA QUESTO E' IL MODO IN CUI VANNO LE COSE IN QUESTO PAESE.:-

Il maiuscolo l'ho aggiunto io.
Non mi interessa il calcio o l'Inter, ma Moratti ha detto una cosa sacrosanta; i cialtroni e i mafiosi continuano a trovare spazio e voce in questa TV sempre più simile ad un letamaio.


Adriano Brasiliano 28.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perdonami Beppe per aver "rubato" il tuo spettacolo 2006 via E mule. Non avevo abbastanza soldi quest'anno per permettermi degli extra. Mi sono divertita moltissimo, la risata intelligente è la migliore, mi sono molto commossa (ho pianto) alle parole dello scienziato che hai fatto intervenire e alla tua generosità. Che bello! A tale proposito vorrei comunicarti un desiderio che ho da molti anni e che non capisco perchè non si possa realizzare. MA PERCHE' NON SI STAMPANO GIORNALI CHE DANNO SOLO BUONE NOTIZIE? Sono convinta che la popolazione ne beneficierebbe. Siamo stufi di essere terrorizzati da violenze, morti, stupri, carneficine, bombe, guerre, massacri, facce da imbecilli che credono di darcela a bere. Che vengano fuori i giornalisti del bene, che ci stupiscano con le buone notizie invece di lasciarci impietriti con immagini che un tempo al cinema avrebbero vietato ai minori,( senza contare che quelle immagini capitano in mano anche ai bambini) Grazie per tutto quello che fai.Rita-

Rita Marack 28.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok.
Siamo intelligenti, la rai ci da della porcheria da metabolizzare ecc. ecc.
Non mi pare però che ci OBBLIGHINO a guardare la TV. Questa campagna la trovo assolutamente inutile perchè sono convinto che alla maggio parte delle persone "vada bene così".Credo che ci si debba sforzare troppo e stancare ancora di più solo per poter immaginare una Tv più utile.
Io rieco a vivere senza lavastoviglie e pensate che non riuscirei a vivere senza TV? Se non rieco a farne a meno è perchè non ho voglia di farne a meno.
Quindi poche storie la RAI è come il nostro governo, abbiamo ciò che la maggioranza si merita e/o vuole.

Andrea Masca 28.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci faccia il piacere è andate a cercare un altro Craxxi,nel frattempo.
Vai prima alla fonda di quei miliardi,aggiornati,informati e poi puoi tacciare gli altri di essere invidiosi delle ricchezze(che in tempo non sospetti provengono dalle nostre tasche.
Siamo tutti bravi a far miliardi con alle spalle un Presidente del Consiglio.
Noi non pigliamo lucciole per lanterne è un merito che lasciamo a voi affiliati e seguaci di tali sistemi.
La vita è bella perchè e varia.
Si apprezzano per i sistemi ma non il modo.
Conosco un imprenditore che da manovale dell'edilizia e diventato titole di Industrie metalmeccaniche,premetto autodidatta,questo si che è d'apprezzare e da rispettare.Sai perchè?
Ha investito di suo ed ha rischiato.non aveva alle spalle un Craxxi.
Invidia di che cosa?Dei nostri soldi?
Voi avete battuto la testa.

Roby & 14 28.09.06 18:42 Chiudi discussione

Roby CALMATI E RESPIRA:
Purtroppo il tuo zelo così dirompente mi ha tolto il gusto di commentarti. Hai fatto tutto da solo. rileggiti e trai da solo le tue conclusioni

f.marletta 28.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

.............qualche trasmissione decente alla rai è rimasta (poche poche ma ci sono). eppoi io e la mia famiglia le tasse le paghiamo, non siamo evasori perchè se tutti pagassero, tutti pagheremmo un po' meno. Il fatto di pagare non cvostituisce di per sè comunque un ritenere giusta la tassa.
ettore maiorana 28.09.06 18:42

POVERO ILLUSO .... SBAGLIATO !!!!
SE TUTTI PAGASSERO NON E' VERO CHE PAGHEREMMO TUTTI UN PO' MENO , PAGHEREMMO COMUNQUE SEMPRE DI PIU' ED I POLITICI RUBEREBBERO DI PIU'. SIC ET SIMPLICITER.

ERGO , IO NON PAGO PER FORAGGIARE LADRI E FANCAZZISTI ! CHIARO !!!

NON PAGO!

Bossi Severino 28.09.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

CHI CAZZO E' QUESTO LUCA FINESCHI CHE NON SONO IO?
Boh comunque condivido.

Luca Fineschi 28.09.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna la tv non e' un mezzo indispensabile,ritengo che se ne possa sicuramente farne a meno.Certo la tv di oggi va presa per quel che e':un pezzo di arredamento e nulla piu,dal quale non necessariamente dipendere,anzi e' lei che dovrebbe dipendere da noi.Personalmente rimpiango la tv anni 50/60 anche se fatta si da censure che oggi farebbero sorridere,ma fatta anche e sopprattutto da prodotti di vera qualita' dove si esibivanoVERI ARTISTI che sapevano fare VERAMENTE il loro lavoro,con metodo e professionalita'.Dopo io teatro per l'attore(quello vero)veniva la tv...oggi basta un grande fratello qualsiasi,mettere in mostra le chiappe e il gioco e' fatto,sei famoso...che tristezza.Che tristezza a maggior ragione a pensare a tutti quei giovani che studiano danza recitazione canto ecc,ma in tv non ci andranno mai anche se bravi,perche' costano, e i soldi,i ns soldi e' meglio buttarli in quiz per dementi e fatti da dementi,a ballare cantare ecc ci mettiamo i "grandi fratellini" che non costano un c...o e fanno audience ugualmente,ma la qualita' del risultato...Capisco e approvo titti coloro che il canone non lo pagano...Grazie dell attenzione. Contemax

massimo perucca 28.09.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

AIFA, RITIRATO DA COMMERCIO COLLIRIO OMEOPATICO

(ASCA) - Roma, 28 set - L'Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro dal commercio dei colliri omeopatici Revitorgan Conisan A (lotto n. 1200 con scadenza 06 -2007) e Revitorgan Conisan B (lotto n. 1260 con scadenza 9. 2007) a seguito di una segnalazione di farmacovigilanza relativa all'insorgenza di una grave infezione del bulbo oculare dopo l'impiego di tali colliri. Lo rende noto un comunicato. In via cautelativa e' stato disposto anche l'immediato divieto di utilizzo su tutto il territorio nazionale di tutte le confezioni dei suddetti prodotti. Sono in corso ulteriori indagini per accertarne la sicurezza e la sterilita'. Si invitano tutti coloro che ne siano in possesso a non utilizzarli o, qualora ne stiano gia' facendo uso, a sospenderlo e consultare il proprio medico. Per fornire ai cittadini una informazione corretta l'Agenzia Italiana del Farmaco ha messo a disposizione il numero Verde 800 - 571 661.

mario rossi 28.09.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Un caro saluto a tutto il blog!
Baci ed abbracci a tutti.

Toccate e fuga.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo brevemente ad un commento: non penso che la TV privata non la paghiamo noi, perché, se non erro, riceve fondi dallo Stato; quindi ...

Ho da dire anche una cosa riguardo al post:
Grillo, ad un certo punto, dice che "I programmi di informazione e di cultura prodotti dalla Rai, almeno quelli, devono essere riutilizzabili gratuitamente in rete. Devono poter essere diffusi con licenza Creative Commons. Una volta trasmessi diventare di tutti".

Sono d'accordo, ma la RAI non è finanziata da noi?
Tutti coloro che ci lavorano non sono pagati da noi?
I dirigenti non sono pagati da noi?
Noi siamo i titolari dell'azienda RAI e loro sono stati chiamati, come dipendenti, a svolgere un servizio di cui devono rendere conto a noi quando, quanto e come vogliamo.

Io lavoro in un'azienda, percepisco uno stipendio per svolgere un servizio e quando uno dei titolari mi chiede un documento qualsiasi, io sono tenuto a fornirglielo senza fare domande (sono pagato appositamente) e lo stesso documento può essere richiesto innumerevoli volte. Non glielo faccio mica pagare, né deve fare domanda in carta bollata.

Tutti i documenti che produco non sono miei, ma dell'azienda.

Tutto il materiale della RAI (porcherie comprese) è nostro.
E' giusto quello che richiedi, ma se ci pensiamo bene è poco quel che richiedi.

Coloro che decidono di impedirci di vedere liberamente tutto l'archivio della RAI (GRATIS!) dovrebbero essere citati per appropriazione indebita o per furto (quando ci richiedono denaro).

Sbaglio?

Saluti a tutti

Giovanni Marucci Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Leggo spessissimo il blog e sono quasi sempre d'accordo con ciò che trovo scritto.
Questa volta però devo dissentire; io ho cominciato già quattro anni fa ad eliminare del tutto i canali Mediaset dal mio TV ed ho lasciato solo i canali RAI e La7.
Circa due anni fa, poi, ho eliminato anche Rai1 e Rai2 perchè il livello culturale è zero. La7 l'ho conservata per via dei film anni'60 che spesso trasmette.
Guardo abbastanza frequentemente Rai3 che è l'UNICO canale che si salva.
E allora perchè non sono d'accordo? Per la semplice ragione che il mio interesse per la lettura e per l'informazione libera e vera che trovo su Internet (oltre che la necessità di imparare l'inglese) sono diventate nel tempo direttamente proporzionali alla mancata visione della TV-porcheria. E trovo questo molto commendevole.

Mario Aresu 28.09.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro signore,
visto che è di cultura e di educazione che stiamo parlando, mi permetto di segnalarLe qualche errore contenuto nel suo messaggio. Trovo non grave che Lei scriva "midia" per "media". Più grave, invece, che metta la virgola tra il soggetto e il predicato nominale, come quando scrive: "La televisione e i midia, sono rubinetti".
Trovo infine GRAVISSIMO e DISGUSTOSO il verbo "quoto" che Lei utilizza, e che è un orribile anglismo. Probabilmente Lei lo usava per dire "cito". Ma allora dica "cito" .
L'uso della lingua italiana è il primo passo per opporsi alla barbarie televisiva e non televisiva.

Mario Cantilena 28.09.06 18:19 |

DOTTISSIMO AMICO,
sono veramente molto lusingato che la sua magnificenza mi abbia degnato della sua, cosi eccelsa, preparazione sulla nobile lingua italiana che già fu di Dante di cui lei è certamente degno emulo. Confesso la mia ignoranza grammaticale e la ringrazio di avermi reso edotto delle mie imperdonabili mancanze, per altro, commesse in un contesto dove onestamente non avrei mai pensato di incontrarla. Ciò farà sicuramente migliorare le nostre elocubrazioni grazie ai consigli e alle indicazioni che, speriamo, ci voglia fornire per il futuro DALL'INDUBBIA ALTEZZA IN CUI LEI SI TROVA RISPETTO ALLA MIA E, FORSE, ALLA NOSTRA POCHEZZA. In ossequio, la saluto cordialmente, chedendole scusa per gli eventuali strafalcioni.

Francesco

Francesco

f.marletta 28.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile come la tv trash proliferi in maniera dilagante in Italia. Speriamo che le cose cambino con i nuovi palinsesti!!!

anima gemella 28.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Sottolineo con piacere che i gruppi politici che hanno aderito alle primarie dei cittadini hanno affrontato la discussione su Telecom tenendo sempre in primo piano le nostre perplessità di cittadini-utenti.

Forse scrivere su questo blog non è così inutile come qualcuno sostiene.

Continuiamo a tenergli il fiato sul collo usando il faccione di Beppe, visto che lui ce lo permette.


a quanto pare la mia famiglia è in via di estinzione... sembra che a pagare il canone siamo rimasti pochini pochini... ancora meno delle foche monache nei mari italiani...

ettore maiorana 28.09.06 17:22 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

ecco bravo...tu paga....

mi raccomanda paga tutto cio' che ti dicono di pagare....

paga..paga....


senza rancore....

ma svegliarsi un po' no?...eh??

Nando Balestrazzi 28.09.06 17:24 |

Chiudi discussione
Discussione
@@@@

qualche trasmissione decente alla rai è rimasta (poche poche ma ci sono). eppoi io e la mia famiglia le tasse le paghiamo, non siamo evasori perchè se tutti pagassero, tutti pagheremmo un po' meno. Il fatto di pagare non cvostituisce di per sè comunque un ritenere giusta la tassa.

ettore maiorana 28.09.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ma non sarà che ci vogliono c.....i per farci "masticare e digerire" tutta la rumenta che i pubblicitari devono in qualche modo infilarci in casa? E' tutto paradossalmente falso, intriso di quella superficialità da vita fiction.
Penso sia da cambiareil modo di pensare di chi sta ai vertici. Noi Italiani, come tu dici ormai "tiriamo tardi" per poter vedere qualcosa che veramente valga la pena di essere ascoltato. Belin che però poi non dormiamo più!......

Franco Piuma 28.09.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tv spazzatura è un dato noto da anni oramai, purtroppo, in Italia. E' triste constatare che sia un fenomeno puramente italico mentre le tv in Europa e nel mondo, pur dando spazio alle stesse fesserie, danno anche una ampia finestra a programmi più seri e soprattutto più educativi. Che dire.. la solita italietta!

Incontri Gratis 28.09.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Siccome sono allergica agli equivoci ti riposto il tuo ed il mio,di posts.
Posso sapere se hai capito o no?
Con chi mi hai scambiata?

Posts:

Passera!.... Non hai di meglio da fare?
Perder tempo ad ascoltare gli sproloqui di un komunista di m...a!

Sarai mica ,anche tu una vecchia ciabatta in disuso, come tante di questo blog?

Franziska


Franz Iska 28.09.06 16:41 |

***************************************

Complimenti!!!!!

Ancora una volta mi hai mostrato indiscutibilmente qual è il tipo di persona che IO NON desidero essere...i tuoi commenti offensivi e completamente vuoti di contenuto mi lusingano poichè mi separano decisamente da ciò che tu rappresenti.
ciao

manuela bellandi 28.09.06 17:03

/////////
Franziska

Franz Iska 28.09.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

QUANTO "C'HAI RAGGIONE!!"
Non ne posso più io di questa tv spazzatura, che ho solo 21 anni, posso immaginare te quanto devi averne piene le scatole.
Non ne posso più dei quiz, delle pubblicità per minorati mentali (tipo "Rowenta, per chi non s'accontenta", ma sono certa che tu potresti citarmene di ben peggiori), e dei prorammi spazzatura in prima serata.
Sono stufa di accendere la tv a mezzanotte o all'una e di imprecare in cileno perchè "c'è quel film che mi piacerebbe tanto vedere!" (e che solitamente è di quei 70 anni prima :D)
Gli Italiani non sono stupidi; i giovani non sono tutti ignoranti e stupidi.
Io, (noi), non ci lasceremo accontentare così facilmente.
Sono con te!

Miriam

Miriam Baroncelli 28.09.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

mia madre 68 enne non fa altro che lamentarsi che la tv fa schifo...lei non ha molte alternative..ma possibile che non si possa fare nulla??a lungo andare nessuno guardera' piu' la tv se non costretto....BASTAAAAa

roberto marin 28.09.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@
In Parlamento abbiamo due destre.
Una al potere e l'altra(quella molto più maleducata)che ci vorrebbe tornare.

Eccola,la frase di Prodi che tanto ha fatto incavolare l'altra destra:

"..per me in particolare sarebbe come sconfessare parte della mia storia professionale visto che,da
presidente dell'I.R.I.,in quegli anni ho avviato uno dei più consistenti processi di privatizzazione intrapresi in Europa".

Tutto qui.

Cos'avrà mai detto di male?

Bruciate,continuate pure a bruciare.

E' un piacere vedervi soffrire.
giangi.

p.s.
Ma PreViti è alla Camera o a casa in piscina?

giangi deinavigli 28.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

MA SE UNO LASCIA UN COMMENTO SU UN SITO, E VIENE VISUALIZZATO IL SUO IP SENZA CHE LO SAPESSE PRIMA, LA COSA E' DENUNCIABILE A QUALCUNO?

Petronio Silla 28.09.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Il termine implodere l'hai copiato da quello che ci ha lasciato tanto ricchi e lui è rimasto povero?Guarda che Craxxi è morto.

Roby & 14 28.09.06 18:20
///////
i deficienti come te hanno bisogno di rapportare tutti e tutto a qualcuno -qualcosa!
E' pratica corrente ,per me, usare quei termini tecnici, dato il mio lavoro.
De-menti ,you must die!

Franziska

Franz Iska 28.09.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

La televisione italiana fa schifo, passi per quella privata (almeno non pago lo stipendio alla famiglia Costanzo e ai suoi proseliti..), ma quella pubblica è veramente indecente, si passa da "Affari tuoi" a Michele Cocuzza (il re del gossip più stupido), a "Un medico in famiglia" a Milly Carlucci, alle 3000 serate dedicate a Miss Italia. Almeno una volta al lunedì sera c'erano i filmoni... adesso solo fiction che mi rifiuto di guardare.
Aridatece Bud Spencer e i cartoni animati anni 80!! Il canone lo pagherei più volentieri!!!

Marta Dona 28.09.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPECIALE PARLAMENTO
Pago il canone per vedere cosa dicono i nostri parlametari.
Molto peggio..... pago anche i parlamentari!!!!!!

Matteucci Ranieri 28.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Esattamente come quello era il governo B
E questo è lo pseudo nuovo governo berlusconizzato

I principi sono gli stessi, i modi sono gli stessi, l'incultura e l'antidemocraticità, a volte persino le persone, e, se non sono le stesse, si coprono l'un l'altro che è un piacere, in una uguale massa repellente
Ma basta sentirli parlare, basta vedere quella ridicola manifestazione delle poche decine di berluscones per le tasse, così simile ad altre ridicole e vergognose manifestazioni di poche decine di parlamentari DS dietro ai Rutelli o ai Fassino di turno, come se la politica i parlamentari la facessero uscendo dal Parlamento alzando qualche pietoso cartello per quel brivido di novità di sentirsi "per un momento" come la "gente comune", quando poi in Parlamento votano INSIEME ogni sorta di monnezza, per patto precostituito, si veda l'indulto ai reati finanziari o l'affossamento di calciopoli come tutti gli altri vergognosi affossamenti e tutti i vergognosi patti segreti tra Poli.. e della gente comune non gliene importa mai un fico

viviana vivarelli 28.09.06 11:31 Rispondi

Per amore di discussione e ti pareva? Adesso anche se ha perso le elezioni comanda sempre BERLUSCA. SONO TUTTI SUOI EMULI, CI MANCA SOLO CHE LO ACCUSINO DI ESSERE IL DIAVOLO IN PERSONA. MA Già l'ho fatto presente a "SILVIO", SII MAGNANIMO, anche tu, perdona loro perchè non sanno, con chi hanno a che fare, non mandare BELFAGOR O ASTAROTTE O ALTRI DEMONI sulla terra ad arrostire tutti I SEDERI DI noi poveri plebei, che inconsapevoli della tua potenza ti offendiamo!!!!
Scusa, Viviana Vivarelli io la rispetto capisco che l'invidia per i miliardi, la villa reggia dimenticavo"abusiva" in Sardegna, LA FREQUENZA DELLE VISITE IN LOCO DELLE PERSONE PIù IMPORTANTI DEL MONDO, AEREI PERSONALI, invece di quelli dello stato, ecc. ecc, ma come diceva TOTO' lui grande, Io nessuno.
"MA MI FACCI IL PIACERE" virglola, e si guardi allo specchio facendosi magari una risata che le fa bene, ciao

Francesc

f.marletta 28.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

manuela bellandi 28.09.06 17:53

ciao manuela, ho seguito con attenzione il dibattito, (e a proposito di tv, li dovrebbero far vedere tutti i giorni i lavori del parlamento)
senza entrare nel merito, gli unici interventi chiari sono stati quelli di diliberto e il verde di cui non mi ricordo il nome.
in fondo l'economia è una materia ostica per la maggior parte di noi, quindi ben vengano quelli che ce la rendono più semplice

liliana pace 28.09.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

basta col canone tv una tassa per finanziare chi???i quiz? i presentatori? chi?

basta... in europa lo pagano il canone?

per questo tipo di cose(bollo auto, canone tv, canone telefono, tasse di ricarica, ecc) noi non abbiamo mai bisogno di adeguarci agli altri paesi??
facciamo qualcosa!

matteo martini 28.09.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

ANSA) - ROMA, 28 SET - "Quando il Presidente del Consiglio parla in Parlamento, deve dire la verita'. Lei oggi ha mentito": lo ha detto Tremonti a Romano Prodi. "Ha mentito sia all'Aula che al Paese. E' per questo che lei da oggi non puo' piu' governare questo Paese con la necessaria dignita'". E' questo uno dei passaggi dell'intervento di Giulio Tremonti fatto a nome di Forza Italia nel corso del dibattito sul caso Telecom nell'aula di Montecitorio.

Tiziano Cannas 28.09.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ecco gli autori degli attacchi ai siti di sandrop scu -cci

Nino Bellamente 28.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo "deve" durare ancora qualche mese.
"Deve" far vedere cosa sa fare.
"Deve" dimostrare di controllare i sindacati .
"Deve" fare la "riforma" delle pensioni.
"Deve" attuare le "riforme" che ha promesso.

Crollasse ora...il CD si troverebbe a dover fare le stesse cose ...e si ritroverebbe sui carboni ardenti!
Lasciamoli "friggere"!
E' nell'interesse di tutti che si ricoprano di guano.

DEVONO IMPLODERE.da soli!

Franziska

Franz Iska 28.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

ho votato CdL, ma se domani cadesse il governo

Prodi non sarei troppo felice.

Vorrei che cadesse questa sera stessa.

Cordiali saluti

David Hoffmann 28.09.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

PER JANE FIVE, la sovietica:

NON SAI COSA RISPONDERE????

*************************************************
A Luca Popper
La tassa di possesso che l'Agenzia delle Entrate devolve alla RAI serve ANCHE per l'innovazione e la manutenzione di ciò che ti consente di ricevere il segnale.
Come il canone Telecom serve ANCHE alla manutenzione delle linee e ad aggiornare i servizi.
Ogni servizio ha il suo costo: provate a chiedere ad un idraulico o ad un elettricista di farvi riparazioni gratis.
Non vedo dunque perchè non si debba pagare una cosa che si usa e si vuole sempre aggiornata.
Mettiamo che la Rai spenga le sue stazioni, e la Telecom chiuda il famoso "ultimo miglio".
Ne saremmo contenti?

Jane Five 28.09.06 11:50 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

******

Jane, sei convinta di quello che dici?

Se vale il principio, vale per tutto. Si potrebbe quindi far pagare il Canone Fiat. Tu paghi il canone e la Fiat ti dà la macchina.

Se non è la macchina che ti piace o che ti serve, bene... ne compri un'altra a spese tue!

Sei un po' comunista, per caso? O solo confusa!?

Stefania De Rossi 28.09.06 12:17 |

*********

Il canone è da pagare.

Il punto è che non si dovrebbe farlo pagare!

Fai l'esempio dell'idraulico: l'idraulico viene solo quando e se tu lo chiami. E' un servizio.

La Rai la paghi anche se non la guardi, se non ti interessa. E' un'imposizione.

Questo modo di concepire il mondo (il canone Rai ne è un prodotto) è alla base del declino italiano. Statalismo e inefficienza. Trattare i cittadini come sudditi da spremere.

L'Italia andrà in bancarotta e uscirà dall'euro. Almeno tu ti consolerai guardando i bei programmi della Rai.

Alessandro Cohen 28.09.06 12:09 |

Alessandro Cohen 28.09.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

A commentare al vicenda è il direttore dell'associazione, Giuliano Marchesin: «Aspettiamo i risultati delle indagini compiute dagli inquirenti. Se saranno riscontrate positività chiediamo che gli allevatori vengano messi al bando. Infatti simili comportamenti sono lesivi per la categoria e quindi i colpevoli non devono più svolgere l'attività di allevamento». Preoccupato di quanto avvenuto negli allevamenti di Monselice, il capogruppo di An in consiglio comunale a Monselice, Andrea Tasinato, afferma: «L'azione svolta dai Nas è importante, ma deve essere supportata da un monitoraggio costante delle aziende di allevamento locali, con il coinvolgimento diretto della stessa amministrazione comunale perché si tratta di tutelare la salute di tutti anche dei monselicensi consumatori di carne bovina». 2

cosimina vitolo 28.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

IL GAZZETTINO DI PADOVA
27 SETTEMBRE 2006

MONSELICE/BOVOLENTA Prime reazioni all’inchiesta che getta ombra sul settore

Bovini "dopati", sette sequestri «Se è vero bandiremo gli allevatori»

Bassa Padovana

«Ancora una volta ad essere colpito è il settore dell'allevamento di bovini, vulnerabile ad azioni illegali e riconducibili all'uso di sostanze vietate a base di cortisone, somministrato agli animali attraverso il mangime». È il commento di Paolo De Marchi Dopo il blitz compiuto dai carabinieri del Nas (Nucleo anti sofisticazione) in tre allevamenti padovani: due di Monselice e uno di Bololenta. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Rovigo, Ciro Savino, e si sta ad allevamenti di altre zone d'Italia. Gli inquirenti hanno proceduto al sequestro cautelativo di tipo sanitario di sette animali , da cui sono stati prelevati campioni di mangime, urine e pelo e inviati all'Istituto zooprofilattico di Legnaro. Tre bovini sono stati sequestrati in uno dei due allevamenti di Monselice, mentre l'altro allevava vitelli, animali sui quali non è possibile effettuare prelievi. In quello di Bovolenta, il sequestro riguarda quattro bovini. Le ricerche di laboratorio dovranno stabilire se gli allevatori hanno fatto delle aggiunte di additivi al mangime somministrato ai bovini. In particolare si dovrà accertare la presenza di desometazone, che favorisce la rapida crescita degli animali . La sostanza, però, è inibita all'uso, essendo cancerogena. «Sono stati quattro i veterinari impiegati nei controlli - dice Agostino Sinigaglia, dirigente veterinario dell'Usl 17 - Hanno collaborato fattivamente con i carabinieri del Nas di Milano ed Udine, che hanno effettuato l'operazione. I risultati delle analisi dovrebbe essere resi noti tra un mese». L'onda lunga dell'inchiesta è giunta anche all'Unicarve, (Unione di produttori carni bovine del Triveneto) che ha sede a Legnaro. 1

cosimina vitolo 28.09.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni Giliberti 28.09.06 17:21
Non cadiamo sempre nel solito luogo comune del "Siamo tutti schiavi dei mass-media", ma il lavaggio del cervello lo subisce solo chi è disposto a subirlo perchè non ha o non ha avuto alle spalle un' educazione culturale e comportamentale valida.

Giovanni Giliberti 28.09.06 17:21

---------------
Quoto, mi associo e aggiungo:

Leducazione e l'informazione sono come l'acqua i giovani ne sono sempre assetati nel bene e nel male.
La televisione e i midia, sono rubinetti da dove spesso sgorga di tutto, e di più, e troppo spesso i giovani assetati se ne libano e se nè ubriacano senza capacità di discernimento, per questo i genitori, hanno il diritto e il dovere, non di chiudere i rubinetti, ma di aiutarli a scegliere cosa bere e a spiegargliene il perchè. Secondo me, e spero secondo molti altri, ciao

Francesco

f.marletta 28.09.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il segreto è ragionevolmente, plausibile per non immettere inutili timori negli utenti del WTC data la non credibilità di un simile evento, CHI RAGIONEVOLMENTE STAREBBE SEDUTO SU DELLE BOMBE?
fINO A PROVA CONTRARIA IO CREDO IN QUESTA TEORIA.
Ciao

Francesco

f.marletta 28.09.06 01:17 |

E' una buona teoria ma purtroppo nessun grattacielo è munito di tale dispositivo , non verrebbe mai assicurato e in 35 anni l'intero dispositivo potrebbe non funzionare più .


secondo rimane sempre il fatto che non è un crollo da DETONAZIONE le immagini le possono vedere tutti .


|

gino serio 28.09.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE...non cè che dire,sei un ganzo,e te lo dico col cuore.mi piace leggere i commenti..ogni giorno spunti di riflessione diversi.e devo dire che nel blog che imposti c è molta ironia,incazzatura.sdegno.GRAZIE PER ESSERE COSì.spero che al più presto inizi il tuo tour.1 100..1000..1000.000.0000..DI GENTE COME TE.purtoppo le nostre qualità intellettive non sono simili per tutti.parlo di me per prima.e poi di tante persone che troppo avvezzi a questo andazzo,non riescono più a ritrovarsi.io condivido pienamente ciò che dici.e credimi non sono una qualunquista..solo vedo questa realtà e un mi garba mica..mutas mutande.cambiare.ritrovarsi.cercarsi in questo mondo così incasinato,abbiamo perso tanti punti di riferimento.ed è molto difficile tornare indietro.si è indubbio la tecnologia,le cellule staminali..tante cose che ci dovrebbero aiutare a stare meglio..ma se ogi tanto ci fermassimo a sentire il battito del nostro cuore.ascoltandoci saremmo capaci di dare l amore di cui siamo capaci.ascoltandoci,con le nostre ansie,le paure, l incertezze che ci opprimono...sarebbe bello..la fantasia al potere.tornare bambini..riappropiarsi delle nostre identità.trovarsi e ritrovarsi come nel gioco degli specchi.tutti simili anche se tanto diversi.un saluto grandeeee.a TE MEETUP.E A TUTTI QUELLI COME TE.ciao ritasilva

rita pistolozzi silva 28.09.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

non se ne può più.
tutti a roma davanti alle camere, alle regioni davanti ai palazzi della regione, nei comuni davanti ai municipi a prendere a bastonate sti politici bastardi, ladroni e fetenti.

tutti presi a bastonate nessuno escluso.

vogliamo un re sole, non dei porci.

per ora iniziamo con i politici, subito dopo con i
banchieri, grossa rovina della società di oggi


ne va del bene di noi poveracci

sette carati 28.09.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In parlamento si parla di "capitalisti senza capitale".

E' diventata una formula di uso comune?

F. Marillo Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito con attenzione il programma su rai3 e hanno parlato del problema del capitalismo senza capitali :

rifondazione comunista
italia dei valori
la rosa nel pugno

Onore a Diliberto che parla dei NOSTRI investimenti in beni pubblici poi svenduti a privati che si sono con essi arricchiti.

Gradirei confrontare il mio punto di vista con il vostro...ma nel merito dell'oggetto, non mi interessa la propaganda politica

Grazie


proposta:
raccogliamo firme per mandare costanzo e moglie sulla luna!!
ciao beppe sei grande

giancarlo bocchio 28.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Abito a Olgiate Molgora in provincia di Lecco, da quando son nato vedere la tv di stato è difficilissimo perchè a casa mia non si ricevono bene i segnali, anzi quasi per nulla, dato che se ti va bene riesci a ricevere uno solo dei tre canali, magari a righe o con l'audio disturbato!
Da qualche anno io e la mia famiglia abbiamo deciso di montare un'antenna parabolica (come la maggior parte dei nostri vicini) senza alcun contratto con le pay tv e qui la Rai si bene, ma quelle poche volte che si degnano di trasmettere qualche cosa di interessante (es.film in prima visione, competizioni sportive, la champions league, i mondiali di calcio...)puntualmente viene oscurata!! Mentre tutti i vari reality show sono sempre in chiaro!! Il canone Rai lo pago regolarmente tutti gli anni e mi piacerebbe sapere perchè devo pagare un servizio limitato e permettetemi di dire scarso!! Grazie, Cristian

cristian sala 28.09.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il fatto è che la televisione pubblica non è dei cittadini, ma dei partiti. Chi ci lavora non risponde a chi paga il canone. Come cambiano le maggioranze, ecco che cambiano direttori e quant'altro...
Ciò che tu proponi sono pannicelli caldi per curare un malato terminale.
La soluzione, secondo me, è in due punti:
1 - Privatizzare la RAI. La RAI privata è un'azienda in cui l'influenza dei partiti conta meno;
2 - Aumentare il numero di canali disponibili, in questo modo ciascuno può scegliere il programma che gli pare.


Se un prodotto è gratis mi ci avvicino, non m'interessa la qualità, lo verificherò, se fa schifo la butto nel cesso.

Perché comprare una maglietta col logo della Nike?
Me la faccio regalare (il testimonial si fa pagare). Siamo sicuri che con queste reazioni non esisterebbero Nike in giro?
La Nike mi correrebbe appresso e strapperebbe il logo pur di vendermela.
E la TV come si comporterebbe?
Da qui ne dedurrei che la Tv pay avrà vita difficile: perché comprarsi quotidianamente pubblicità e propaganda alla fine rompe i cgln.

E allora, chi è nato prima, l'uovo o la gallina?

Giorgio Sodano 28.09.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico! In diretta TV l'italia dei valori (ma quali) ha appena ringraziato Prodi e confermato la sua fiducia nel governo.

Meraviglioso.

Meraviglioso.

Meraviglioso.

Noi aspettiamo che caschi, ce lo auspichiamo per i guai che sta combinando.

Francesco Landi 28.09.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Beppe, è vero che ci credono dei cretini e ci rifilano i programmi più idioti che ci sono in circolazione! Ma che cavolo di trasmissioni sono L'Isola dei Famosi e La Fattoria e via discorrendo? Quei signori che ormai non riconosce più nessuno vanno in TV per farsi pubblicità, ma a nostre spese, con i nostri soldi! Che bella TV pubblica! Al diavolo tutti i deficenti che fanno queste trasmissioni e quelli che le guardano. Più CULTURA E MENO CRETINATE!

Vito Corleto 28.09.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

VOLER CONOSCERE E’ RUBARE??

In Italia ci sono circa 300.000 leggi, scritte in periodi diversi e pertanto non adatte per tutte le stagioni. La maggior parte sono “strumentali” , scritte in periodi che andavano bene ma che oggi non hanno più senso. Se è vero che, col tempo certe leggi perdono di significato, è vero anche che, altre sono parola di Vangelo!! Proprio riferendomi alla Sacra Scrittura, riesco a pensare che, tutto il gruppo EXTRALARGE di decreti e regole, si può ridurre a 10 come i Dieci Comandamenti, ognuna delle dieci leggi avrà le sue ramificazioni e… starà al Giudice stabilire l’entità del danno.

La principale Legge che interessa il mio discorso è: “NON RUBARE” (forse il più importante perché ha un ampio spettro di casistiche.

· Si può rubare un Bene.
· Si può rubare la Felicita.
· Si possono rubare gli Affetti.
· Si può rubare la Pace
· Si possono rubare i Sogni.
· Si può rubare la Vita.
· Si può rubare l’Amore.
· Si possono rubare i Diritti.
· Si può rubare la Libertà. E… si potrebbero trovare altre centinaia di casi.

In tutti i casi appena esposti, esiste il danno che si può vedere o riscontrare. Per i beni materiali si può risalire al corpo del Reato e si può indennizzare il legittimo proprietario, per i beni non corporei (Felicità - Sogni - Diritti – etc.) si può essere obbligati al risarcimento ed eventualmente ad una pena detentiva. In tutti i casi si è commesso un Reato facendo del male ad un nostro simile e privandolo di qualcosa che non è nostra. Sono d’accordo che chi sbaglia deve pagare, come dovrebbero pagare coloro che agiscono per egoistico e interesse a danno di moltissime persone, qualche volta interi popoli. Privare di: Libertà – Felicità - Amore e in generale dei propri diritti che appartengono alla persona in quanto tale, è un crimine molto più violento del portargli via una cosa fisica (auto – oggetti).

Sono un esempio vivente di sacrificio umano dedito alla CULTURA TECNOLOGICA.

Dr. Gian Pietro Bomboi 28.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno che mi può dare l'indirizzo E-MAIL
del sig.gentiloni? vorrei scrivergli 1 bella letterina.......

juvi jolly Commentatore in marcia al V2day 28.09.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

STUPIDITA'A PAGAMENTO
La televisione stupida la guardo meno possibile, il che è già triste e mi fa venire dei dubbi sulla mia salute mentale, perchè intanto un pò la guardo.Ma quando penso che comunque la guardi o nò
intanto la pago...allora sono sicuro...sono proprio stupido!!!!

Matteucci Ranieri 28.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi ricordo quale personaggio definì la televisione l'oppio dei popoli....
A distanza di anni capisco cosa voleva intendere...
Attraverso la stessa si possono influenzare milioni di "menti" deboli.. tra tette e culi e odore di ricchezza si stonano le persone.. Dopodichè basta un nulla (o un emilio fede) che parla di una qualsiasi cazzata per finirli....
Purtroppo la TELEVISIONE DI STATO (cioè NOSTRI!!) ha deciso che deve a tutti i costi contrastare mediaset....
E a colpi di miliardi (sempre NOSTRI!!!) si accaparra e da importanza a donnine mezze nude che chiama presentatrici (ma quale scuola di teatro o recitazione escono??.. Forse hanno studiato con Lewiski??).
Il cambiamento dovrebbe iniziare dalle famiglie e proseguire a scuola (addirittura in alcune propongono temi sui reality..)
Far capire che esiste una differenza tra sordi, mastroianni, de Filippo, Totò (esilerante e mai volgare), de Sica (padre) e le mezze calze che si dichiarano attori...
Dopodichè fare un'inversione di tendenza e mandare in onda solo programmi qualitativamente migliori...
Che tristezza...........

Marcello Misurelli 28.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cose da gente normale:

Fa discutere la proposta di legge presentata dal deputato azzurro Enrico Nan
"Minori e deviati sono troppo esposti, violenza inaudita"
"Vietate la pornografia sul web"
e l'onorevole partì per la crociata


cose di sinistra:

regalare 3000 euro al primo che li chiede, prendersi tutti i disperati in casa, odiare il popolo italiano, tartassare la gente,dire bugie per i boccaloni creduloni, costi elevati per il loro incarico, levare chi lavora per dare a chi non fa nulla,
ecc.ecc.eccc.eccc.eccc

ivana iorio 28.09.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'essere umano è solo gioia e luce. Quello che succede è solo un effetto collaterale che si è accumulato nel corso della storia umana della mente e dei suoi fallimenti! Il risultato di tutti noi lo si può vedere attraverso queste tragedie!!! Siamo pienamente responsabili di ciò che è accaduto, di ciò che accade e di ciò che accadrà! Non c'è più tempo per filosofeggiare o parlare! NO! C'è bisogno di ritrovare la nostra luce attraverso l'osservazione dei nostri stessi pensieri! Attraverso la meditazione potremo, forse, ritrovare quel vigore e quel coraggio che abbiamo quasi completamente perso!! Basta di essere trucidati da questi quattro fantocci! Non ne possiamo più di subire sempre! BASTA!!!!

marco berera 28.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Un’altra lunghissima ed estenuante puntata de "L’Isola dei Famosi" si è consumata ieri sera: tra le solite frasi fatte di Simona Ventura (“Bisogna avere il coraggio di accettarsi” “Crederci sempre, arrendersi mai”… chissà quanti spettatori si sono arresi davanti all’evidenza del sonno che incombeva) e la “moria” di naufraghi pseudo-illustri, il reality si è trasformato in un via vai di concorrenti.

Dopo Domiziana Giordano che, da brava “artista concettuale”, non ha resistito al piattume culturale dei suoi compagni di viaggio (come si fa a non parlare di Nietzseche e concentrarsi solamente su reggiseni e biancheria intima? Ma non sapeva che il programma non è propriamente un cenacolo di accademici?) e le aggressioni – come lei stessa ha dichiarato - di Massimo Ceccherini, altre due concorrenti hanno voluto con gran stupore del pubblico lasciare il gioco: Kris & Kris non ce l’hanno fatta . Le due vj hanno deciso di andarsene perché rispetto all’avventura che le aveva spinte a partecipare, su “L’Isola” prevalgono il chiacchiericcio e le discussioni tra i naufraghi. Non solo, ma una delle due, durante la prova leader, ha raggiunto per prima il traguardo ma si è fermata facendo vincere Luca Calvani. Perché? Perché alle due belle biondine non interessa la competizione e, così, se in un primo momento l’attore è stato insignito dell’immunità dalla nomination, ieri sera Simona Ventura ha invalidato la prova.
Il simpatico Dan Harrow ha lasciato l’esilio della palafitta ed ha raggiunto i naufraghi in sostituzione dell “aristocratica” Domiziana. Al suo posto in veste di riserva, è arrivata Marina Occhiena. L’ex componente dei Ricchi e Poveri, vista la rinuncia delle due Kris, ha trascorso pochissimo tempo da sola e a fine puntata ha raggiunto il resto del gruppo a nuoto dopo essersi lanciata dall’elicottero.

Efisio Cannas 28.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe, sono madre di due bambini ai quali è concesso un programma al giorno di Cartoon poichè non amo che vedano programmi immorali.

Quando ho fatto presente questa mia scelta nella scuola frequentata dai miei figli sono stata guardata da alcune mamme
"griffate-china" come un UFO, poichè secondo loro
i bambini devono "sapere tutto della vita"

monica di stefano 28.09.06 16:36
--------
La televisione è per i nostri figli una finestra sulla realtà del mondo, sicuramente dal punto di vista geografico, e evidenziatrice delle differenze negli usi e nei costumi dei popoli, oltre ad introdurre molti degli aspetti legati al quotidiano, quindi è cultura.
E' però giusto a mio avviso, per dei genitori responsabili, rapportare la possibilità della fruizione dei programmi alla età dei figli, e non per aspetti, MORALI, soltanto, ma piuttosto per non far si che si trovino innanzi ad aspetti, e situazioni, che la loro età non consente di assimilare senza traumi. Ritengo in oltre che: l'immoralità altro non è che il discostarsi in modo eclatante dalle regole comuni del vivere civile, Regole che sono ravvisabili, oltre che fissate, nei comportamenti e nei rapporti comuni tra la maggioranza adulta e consapevole di una comunità, che autonomamente ne permette una adeguata e progressiva evoluzione.
E' evidente, altresì che la linea è sottile, a volte, nel poter accettare comportamenti diversi rispetto agli usuali, in tale caso, allora, il buon senso individuale fa sicuramente la differenza.
Quindi non la censura è la soluzione, ma la libera scelta ampiamente garantita dall'uso del telecomando per gli adulti, di cui nessuno ha il dirittodovere di ergersi a giudice e/o censore devono bastare le leggi, che si applichino. Per i giovani ci sono i genitori, o chi ne ha la responsabilità, che la si utilizzi. Così come ha fatto, e fà, a mio avviso bene, qualsiasi sia la sua scelta, MONICA, la mamma del commento, almeno lei fa una scelta. Ciao

Francesco

f.marletta 28.09.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe omnivedente bisognerebbe secondo me bisognerebbe tempestare di e-mail il ministrone di turno anche perchè ti informo che le attività del Comitato "Per un'Altra Tv" si sono di fatto fermate a giugno.TEMPESTIAMO IL GENTILONI DI TURNO CON SCOSSETTE TELEMATICHE!!!
Beppe prepara una letterina come tu sai fare e METTILA IN RETE PER FARLA SOTTOSCRIVERE!!

lucrezia ricciardi 28.09.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

W Zapatero!

Silvia Zanatta 28.09.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento


Se nei call center alzassero la capoccia oltre il sipario e si scambiassero saluti e insulti a voce, questo blog sarebbe più fluido e conterrebbe solo i post tematici.

Giorgio Sodano 28.09.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

La politica dei premi che si vincono in sala segna l'inizio di una nuova forma governativa:
la CULOCRAZIA.

E la gente la vuole, preferisce sperare di vincere, piuttosto che prendere ciò che è suo.. perchè la speranza è l'ultima a morire, mentre dovrebbe essere la prima.
La gente ragiona col culo, fondamentalmente..

Paolo Ballarotto 28.09.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

cari ragazzi dov'è la sinistra? dove sono i comici che tanto hanno fatto ridere gli stupidi con le loro battute sul governo di centro dx? ma dove sono spariti? o forse il governo di centro dx non era così ridicolo come questo governo che ha tolto il lavoro ai comici?: le battute le fanno loro direttamente... ma vi ricordate il casino che è successo per le magliette di calderoli? è scoppiato il casino... però quello che ha detto "l'uomo bianco", che è peggio, passa sotto silenzio ???? sinistra dove sei,comici dove siete? state mica pensando come fare per spartirvi tutto quello che è rimasto? povera italia poveri italiani ........
MA QUAND'E' che ci svegliamo? bisogna insorgere contro i politici e i loro leccaculi,bisogna dire chiaramente che il cittadino italiano e datore di lavoro di tutti i dipendenti pubblici( com,reg,prov etc) si è rotto i coglioni di pagare lo stipendio a non lavoratori che distruggono tutto l'apparato "italia"........ ogni politico ,ogni contratto di lavoro, ogni assunzione deve essere in ragione dei risultati ottenuti... devono essere retribuiti a provvigione............ SARANNO D'ACCORDO i nostri dipendenti?????

giovanni bruzzone 28.09.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

a quanto pare la mia famiglia è in via di estinzione... sembra che a pagare il canone siamo rimasti pochini pochini... ancora meno delle foche monache nei mari italiani...

ettore maiorana 28.09.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
mi trovo spesso ad essere d'accordo con quello che lei dice o pensa, riguardo gli argomenti più disparati, ma in questo caso devo darle parzialmente torto. Lei dice testualmente : "....La cosa più rivoluzionaria che potrebbe fare oggi la Rai è pensare, credere, che gli italiani siano persone intelligenti, non audience, ......".
E perchè mai la RAI dovrebbe fare una cosa che non conviene ?
Lei crede che gli Italiani siano persone intelligenti ? Allora gli otto milioni di persone che seguono Maria De Filippi o i pacchi di Bonolis-Insinna, ecc... devono essere svizzeri del Canton Ticino !!!
Se la nostra gioventù è stata educata a seguire programmi da ritardati mentali la colpa non è certo della RAI ma dell'educazione che ricevono dalla famiglia e dalla scuola, che al giorno d'oggi è in gran parte carente da ambo i lati.....
Io sono cresciuto guardando la TV e ho guardato di tutto, dalle schifezze ai programmi culturali della notte, ma col tempo ho incominciato a capire quello che mi avrebbe fatto bene guardare e farò di tutto perchè anche i miei figli (quando ne avrò) possano capire la differenza.
La verità è che il paese è in una situazione culturale-comportamentale disastrosa, specie per quanto riguarda le nuove generazioni, persone che usano il cellulare in classe, che non hanno rispetto per gli anziani, che non sanno il nome della regione in cui vivono, che non conoscono la storia e via dicendo...perchè ci si stupisce del fatto che queste sono le stesse persone che guardano le risse in TV ed i programmi-spazzatura in genere ?
Non cadiamo sempre nel solito luogo comune del "Siamo tutti schiavi dei mass-media", ma il lavaggio del cervello lo subisce solo chi è disposto a subirlo perchè non ha o non ha avuto alle spalle un' educazione culturale e comportamentale valida.
Un'ultima domanda : una TV fatta SOLO di programmi culturali sarebbe meglio di quella che c'è adesso ? C'è un momento per riflettere ma anche uno per ridere e rilassarsi......

Giovanni Giliberti 28.09.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno sa se e' caduto ?

ivana iorio 28.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

manuela bellandi 28.09.06 17:03

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<


Sicuramente hai sbagliato persona.

Franziska


Franz Iska 28.09.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma franziska c'entrava col cantante genovese?

Petronio Silla 28.09.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento


..I'm dreaming of a civilized country....

Scusa l'ignoranza in materia di televisioni, ma se volessi vedere a casa mia BBC & Co. (le altre reti europee), che devo fare? è sufficiente la parabola (non quelle del vangelo!)?

Yours faithfully,
Veronica
Veronica Boni 28.09.06 16:26


@ Veronica Boni


Ignoro se sia possibile dall'Italia seguire i canali della BBC inglese (BBC1, BBC2, BBC3, BBC4, CBBC, CBeebies, BBC News24, BBC Parliament).
Dal bouquet Sky, quindi a pagamento, è possibile ricevere BBC World, un canale di news stile CNN International.
Se qualcuno ci può ragguagliare, ben venga in aiuto...


P.S. Aneddoto - Ho seguito in diretta su BBC World i festeggiamenti al Circo Massimo per la nazionale campione del mondo.
I commentatori inglesi non erano invidiosi o sprezzanti, più che altro erano allibiti, attoniti di fronte alla presentazione di Verdone musicata con la colonna sonora di Ben Hur, di fronte a Del Piero che biascicava in un inglese maccheronico "Wi ar ze ciempions", di fronte al "Chi non salta un francese è".
Bell'Italia in ze uorld ...

Ciao
JdQ