Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il nulla esiste, si chiama Rai


urlo.jpg

Prosegue la libera interpretazione delle interviste pubblicate sui giornali. Oggi è il turno del logorroico Petruccioli, la cui intervista, tolti preamboli, citazioni, aggettivi, distinguo, premesse, puntualizzazioni, aforismi e giochi di parole si ridurrebbe a due righe. Un nulla mediatico come la Rai che presiede.

Intervista: Il presidente Rai e le scelte della Tv pubblica, Paolo Conti
Data: domenica 3 settembre 2006
Testata: Corriere della Sera

“Il servizio pubblico che non guadagna uno spazio di autonomia rispetto alle maggioranze che si susseguono, è destinato a finire”
va letto:
“Il servizio pubblico è finito

“Il nostro metodo è individuare scelte solo in base a valutazioni professionali”
va letto:
“mi piace prendervi per il c..o

Alla domanda: “Il Tg1 tornerà filo-governativo?”
risponde:
“E’ il più importante notiziario del servizio pubblico. A prescindere da chi lo dirige, il Tg1 ha una sua ‘ufficiosità’ che, come i massimi quotidiani nazionali, non può ignorare l’orientamento del governo”
che va letto:
“Il Tg1 è governativo!

“In Italia occorrerebbe una riflessione generale sul futuro della Rai”
che va letto:
“Il futuro della Rai non è un mio compito, ma della riflessione generale”

“Io sono stato designato dal ministero dell’Economia, votato da due terzi della Vigilanza e all’unanimità dal Cda Rai. La garanzia non è nella collocazione politica, ma nel concorso di tre diversi soggetti e nell’ampiezza del consenso parlamentare. Non lo dico per difendere me stesso ma per esprimere un auspicio: se dovessero arrivare nuove regole per la nomina del presidente, bisognerebbe mantenere il voto a maggioranza qualificata per sottrarre la nomina al volere della maggioranza di turno”
che va letto:
“Io di qua non me ne vado

“Il mio rapporto con Prodi non è né freddo né caldo: Io non lo chiamo mai così come non chiamo i ministri. Ho troppo rispetto per il loro impegno. Prodi mi chiama, così come fanno altri membri del governo, quando ritiene di avere qualcosa da dirmi”
che va letto:
“Sono sempre a disposizione

Prodi, fai un’ultima telefonata, quella di licenziamento. Ogni tanto una piccola soddisfazione...

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°35
del 04 settembre 2006

4 Set 2006, 18:17 | Scrivi | Commenti (1272) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Prima si pagava il canone RAI per il possesso del televisore, poi per il possesso di un computer e/o di un semplice monitor. Non bastava, il nostro dipendente Claudio Petruccioli ha avuto la bella idea di far pagare il canone RAI ai possessori della sola linea elettrica. In barba al Referendum 11 giugno 1995 per la privatizzazione della RAI.
Petruccioli, sei licenziato!

Petizione ADUC contro il canone RAI
http://www.aduc.it/dyn/rai/petizione.html

Firmate, contribuite ma soprattutto diffondete!

Tempi duri per nostri dipendenti al governo, ora abbiamo internet e non è più così facile fregarci!

Guido Gentile Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.07 04:53| 
 |
Rispondi al commento

ieri nella posta trovo una busta dalla Agenzia entrate: Preavviso di Riscossione Coattiva
abbonamento alla televisione (RAI).

vi trascrivo quello che è scritto: Le ricordiamo che il mancato pagamento del canone TV costituisce una violazione tributaria che espone l'abbonato alle sanzioni di legge e al procedimento di recupero coattivo del dovuto.
Pertanto in caso di mancato pagamento entro il 30 settembre, questa Amministrazione darà corso alla riscossione coattiva che prevede, tra l'altro, il fermo amministrattivo dei suoi veicoli, cui consegue il divieto di circolazione.

una vergogna.

accetto di pagare la tassa dei rifiuti, bollo auto, ma non capisco perche c...o devo pagare un abbonamento che non è anche un abbonamento tra l'altro.

se mi avessero aumentato lo stipendio in base all'aumento del costo della vita, avrebbe avuto senso.

omer n. Commentatore certificato 16.09.07 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè sono obbligato a pagare il canone rai se non la guardo questa benedetta rai.Non fanno sport,sono 20 anni che non si vede un film in prima visione,non c'è più una trasmissione seria.Salverei solo rai tre,devono dare la possibilità alle gente di pagare quello che vede,perchè devo pagare per vedere i pacchi,che sono un pacco,perchè devo pagare per vedere quei quattro la domenica mattina su rai due dai quali non imparo niente neanche mia figlia che ha un anno e mezzo.Andate a timbrare il cartellino in fabbrica.Ci fanno vedere le fiction,fatte di gente che si spacciano per attori e attrici(maledizione Al Pacino e De Niro ribellatevi).Una volta non c'era la pubblicità adesso ci inculano soldi anche con quella,la volete, toglieteci il canone.E poi questa furberia della tassa di possesso,fateci pagare anche il microonde e il frigorifero cosi poi siamo apposto.Grazie beppe per l'opportunità,sei un grande.

Pierluigi Cossutta 19.06.07 11:45| 
 |
Rispondi al commento

la rai:

Nulla come negazione della presenza dei reali problemi.
Nulla come negazione del giudizio.
Nulla come idea.
Nulla come prodotto dell'immaginazione.
Nulla come assenza di coscienza.

noi paghiamo il canone(chi lo paga ancora è un cretino!!senza offesa)e loro usano il piu' grande mezzo di comunicazione nella maniera piu' ignobile e mediocre che c'è.al servizio del potere ignobile hanno negato una grande conquista della democrazia.che poi aveva ragione de andre' quando diceva che "questi" auspicano democrazia con la tovaglia sulle mani e le mani sui coglioni!e si sentono belli,si sentono fighi,scrivono libri,presentano programmi,fanno i cattoliciii,che per dio... l'hanno tradito loro per primi!e ogni cosa è ben studiata,calcolata,programmata dal profilo sociologico,psicologico e mediatico per creare un profilo culturale che possa influenzare le masse trascinandole in luoghi dove sono maggiormente sfruttabili e manipolabili,per i loro interessi economici e politici(sbagliati). ribellateviii del resto a sto pianeta glie manca poco de sto passo.jonny

Jonny metaverso 29.04.07 03:43| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi io la televisione ormai non la guardo piu',e il tg della rai,una vera manipolazione,ci prendono per il culo in continuazione,il loro potere è cosi' grande che fanno il lavaggio del cervello a un sacco di gente e in questo paese purtroppo nessuno si ribella,tutti partecipano al gioco cercando di accaparrarsi la loro fetta di torta.fossimo capaci di metterci tutti insieme..ma non ce l'hanno una coscienza questi?anime oscure,solo anime oscure.e noi vigliacchi,il mondo sta andando a rotoli.ah ma il tg1 è veramente uno schifo,ci prende cosi' tanto per coglioni che ormai non si sforzano nemmeno piu'di dare il minimo di info,si fossilizzano sui talebani,un po' di gossip,l'estate e l'inverno,qualche cazzata per mettere paura e qualche cazzata per avanspettacolo.ma la mia generazione che fine ha fatto?!vi volete svegliareeeee.cazzo ribelliamoci no.giampi 75

giampiero ungari 29.04.07 03:25| 
 |
Rispondi al commento

vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè i lavoratori italiani devono lavorare più a lungo mentre i parlamentari ed i consiglieri regionali dopo due anni e qualche mese dall' elezione possono già beccarsi un consistente vitalizio e soprattutto vorrei capire perchè non ci incazziamo come bestie feroci e sanguinarie.
Caro Beppe, perchè non organizzi un pò di casino su questa ignobile prebenda?

nicola bagetta 18.01.07 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Si può essere lincenziati nel 2006 per aver messo al mondo una creatura, dopo sei anni di lavoro dedicato ad una concessionaria auto come amministrattiva? Facevo quasi dodici ore al giorno, ho lavorato sino al nono mese di gravidenza, andando in maternità qualche giorno prima di partorire.

Francesca Ziccheddu 23.11.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

La questione è semplice. Mi è arrivata la precettazione del canone Rai. So che c'è un decreto al proposito che riguarda il possesso degli apparecchi televisivi, e che si dovrebbe pagare proprio per tale motivo. Il Regio Decreto è del 1938, ma quanti cazzi di apparecchi televisivi c'erano in Italia nel 1938. Se rimembro i film in bianconero dell'epoca, tutti stavano attaccati alla radio: i televisori dov'erano? A casa del Duce, del Papa e del Re? Comunque, il dato è questo: la Rai mi manda la cartolina con cui io dovrei pagare la tassa di possesso all'Agenzia delle Entrate, per via del possesso regio. E dunque, perché la cartolina non me la manda direttamente l'Agenzia? Ora la Rai si occupa anche delle riscossioni conto terzi? E poi, chi gli ha detto che io ho un televisore? Lo presumono, visto che il neurone medio degli italiani è fritto dalle cazzate di tutte le reti, e che tutte le reti passano attraverso il televisore, allora, per transitività, tutti gli italiani hanno il televisore. Da cui (sembra Orwell) non è possibile che esista qualcuno che "non" guarda quel che passa la Rai, e gli altri, o, qualora esista, deve almeno essere incoraggiato a pagare, prima l'apparecchio, magari a rate, e poi il canone, in unica soluzione. Infine, e in alternativa, perché non pagare la tassa di possesso del microonde, dello scaldabagno e della stufa elettrica: con tutto quel che consumano loro di energia elettrica (con annessi e connessi ambientali) procurano certo un danno maggiore che l'affare catodico, o plasmare. Il fatto è che questa tassa di possesso si basa su una presunzione di possesso che, per inefficacia dei politici e inefficienza del legislatore, è stata promossa a norma. Ma io non pagherei, anche qualora avessi l'oggetto, almeno fino a quando non ci si renda conto dell'incongruità di questo comportamento assurdo. O, anzi, domani me lo vado a comprare, per vedere la figura che fa accanto allo scaldabagno, alla stufetta e al microonde.

domenico cogliandro 27.09.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Uno stato .una comunità o una tribù che inserisce nel suo statuto l'obbligo all'istruzione e alla cultura dei propri componenti non può lasciare poi per quanto riguarda l'accesso a ciò ai privati (scuole,libri ed ecc..)che speculano creando dall'ininzio la disuguaglianza sociale in quanto chi non ha la possibilità economica parte già indietro dal libro usato meno aggiornato ai servizi scolastici.Lo stato deve organizzare lui la distribuzione dei libri nel modo democratico in modo da evitare la speculazione dei costi se no fa ridere il fatto dell'obbligo e poi una grande parte dei suoi componenti non può stare al passo .Privatizzare i servizi che fanno parte del vivere quotidiano dei cittadini e come se domani ti chiederanno 1000 euro se no non ti portano via la spazzatura e morirai di tifo.Conflitto d'intertesse c'entra anche qui perchè molti dei nostri politici sono scrittori,azionari di società editrici e servizi sociali ed ecc..Il vecchio detto non si danno la zappa sui piedi vale sempre e fanno ridere quando si accusano tra di loro sui conflitti d'interesse è solo questione di entità chi più e chi meno su questo argomento si arrangiano molto bene.Poi si parla di equaglianza ,democrazia e diritto a.......,ma mi faccia il piacere(totò) il bello che la gran massa credono in loro però poi si lamentano quando vanno a comprare i libri per la scuola obbligatoria ! Diritto e accesso all'istruzione a tutti i cittadini.

antonino caracò 13.09.06 09:07| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dei nostri dipendenti: Cosa possiamo fare per arginare l'arroganza con cui si muovono aiutati dalle loro scorte? Oggi a Roma, stazione trastevere, tre corazzieri di scorta ad un mercedes hanno bloccato il traffico con una violenza ed un'arroganza incredibile, seguiti da un mini corteo di "auto con le corna blu", creando disagi e pericolo per tutti. Perchè non proviamo a fare resistenza passiva? Quando vediamo questi maleducati blocchiamoci in mezzo alla strada e obblighiamoli a usare prudenza. Cerchiamo di fermare questo spreco di uomini che dovrebbero essere dedicati a proteggere tutti noi cittadini, non a soddisfare l'arroganza e la strafottenza di chi è pagato con i nostri soldi.

aldo cerruti

aldo cerruti 12.09.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E parliamo dell'alitalia.
Il ministro Bianchi, dopo le sue sacrosante intenzioni di sostituire l'amministratore delegato, nonchè presidente, si è visto respingere le sue proposte dal governo tuttora in carica. Quello di Alitalia è un problema serio, caro Grillo, sto prendendo sempre più in considerazione il tuo intervento nel quale dicesti che l'azienda già era stata ceduta ai francesi per la realizzazione del corridoio Lisbona-Kiev e che ha scaturito la rabbia in val di Susa. Vorrei darti un quadro della situazione ad oggi in vigore. Il vecchio ad aveva visto giusto; gli esuberi ai quali si riferiva erano stati localizzati alla direzione generale, un palazzo grande quanto un ministero con un cumulo di lavoratori obsoleti e a volte inadeguati. Dico ciò riferendomi a quell'allegro quadretto illustrato da quel simpatico blogger in cui enunciava i rapporti di parentela in Rai; più o meno la situazione è analoga. In aeroporto, l'unica azienda del gruppo in attivo, viene tenuta in vita per pagare gli onerosi stipendi dei dirigenti e scribbacchini vari, quando in realtà sono i lavoratori di alitalia airport a tenere vivo il carrozzone. E in cambio? Nulla, anzi restrizioni e ricatti sono all'ordine del giorno, perpetrati da funzionari e capi servizio che ogni tanto, per obbedire alla carta dei valori redatta dall'ad Cimoli, stringono di una tacca la cinta dell'intolleranza. Un classismo esagerato colpisce gli operai del gruppo, trattati spesso come analfabeti e privi di ogni voce in capitolo. Lei caro Grillo potrbbe dirmi:"Queste persone potrebbero rivolgersi al sindacato". Niente affatto, l'organismo che dovrebbe tutelare i lavoratori è ostaggio del clientelismo; dalle ferie ai posti di lavoro privilegiati, il sindacato detta legge divenendo troppo spesso una masnada di bravi al servizio del signorotto locale. Lo sciopero di giovedì 7 settembre è stata l'ennesima prova di tamponamento del sindacato a fronte della continua, quanto lecita, emorragia di iscritti.
Saluti.

danilo bargagli 12.09.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma Ca z zo!!! Qualcuno vuole dire si o no che in tutta questa baggianata di calciopoli chi ha pagato sono solo i 14 milioni di italiani che amano la JUVENTUS?????
E' possibile che senza nessuna prova di illecito, ma solo supposizioni dettate da telefonate pilotate da TRONCHETTI PROVERA(INTER), dopo 109 anni di storia CI MANDANO IN B A MENO 17 PIU' CI TOLGONO 2 SCUDETTI.....Qualcuno vuole dire queste cose???
Il milan di Berlusconi va in Champions e Della Valle e Lotito sono in serie A???
Perche' ha pagato solo la juve???
Beppe Grillo rispondimi tu per favore
Con immutata stima
emiliano


mi siapce ma per errore ho scrittoin una discussine sbagliata vorrei che venisse eliminato il mio messaggio grazie

franco panoscia 12.09.06 02:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, ci ho pensato molto prima do farlo, ma ora che sono alla frutta provo a scriverti, sono un commerciante ho un pub da otto anni, gli anni più brutti della mia vita, ed ora mi trovo ad affrontare situazioni che mai e poi mai avrei pensato di affrontare. Non essendo un mago della finanza e non avendo tanti soldi da permettermi un commercialista da contabilità creativa, ho sempre presentato dei bilanci fedeli al 100% vuoi per il mio senso di giustizia e morale, risultato dopo otto anni di rapporto una delle banche con cui lavoro mi ha chiamato dicendomi " ci dispiace ma lei deve rientrare in otto mesi del suo fido perchè la sua posizione è ha rischio" Ora ti sembrerà strano ma mi sono sentito morire,anche perchè luogo comune pensare che ci ha un pub i soldi non gli mancano, invece per me è stata una mazzata e se non trovo della situazioni alternative mi porterà alla chiusura dell'attività con conseguenze che nemmeno riesco a valutare.Perchè chi è al di fuori dei giri tradizionali o delle lobby dei locali serali deve subire questo trattamento............perchè ho subito controlli della finanza e dell'inps che mi hanno messo con le spalle al muro, quando ci sono situzioni ben più irregolari della mia......? solo sfortuna o un disegno di globalizzazione anche nelle attività commerciali? Una cosa è certa continuerò a lottare per tenere vivo questo mio (e di mia moglie) sogno,perchè così è nata questa avventura come un sogno da realizzare, si sta trasformando in una tragedia incalcolabile, se poi aggiugo, che in questi otto anni di quasi inferno ho dovuto sopportare una operazione di angioplastica, ho chiuso il cerchio. sto tentando disperatamente di venderlo perdendoci una marea di soldi......ma mi risulta difficile. Non vado avanti nei dettagli per non farmi pubblicità perchè il mio scopo non era questo, ma era di chiederti un aiuto per tornare a vivere.......spero in una tua risposta grazie un abbraccio.

franco panoscia 12.09.06 02:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate questo link!!! Con una semplice divisione (35mld/30,2mln) si evince che ogni nostra SIM Tim attiva vale 1.158 €...
Io ne ho tre, chi me ne da 1.000 per tutte?
:-)
Ciao a tutti
Lino

link:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/09_Settembre/11/pop_tim.shtml

Lino Epis 11.09.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe.

Siamo stanchi di pagare il canone rai che più che altro è una tassa più che un vero servizio.
Ci stanno abituando alla spazzatura tra reality inutility e molto trash, telegiornali truccati ed televendite.
Noi italiani vorremmo decidere quale Tv vedere, senza essere obligati a pagare il canone rai ma poter decidere tra varie offerte e pagare solo quello che ci interessa.
Così facendo dovranno per forza impegnarsi per fornire un miglior servizio invece della solita purga.

Gigli Flavio 09.09.06 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EARTHLINGS è un documentario sulla dipendenza assoluta dell'umanità dagli animali (per gli animali domestici, l'alimentazione, i vestiti, l'intrattenimento e tutta la ricerca scientifica) ma inoltre illustra la nostra assoluta mancanza di rispetto per questi cosiddetti “fornitori non umani.„ La pellicola è narrata da Joaquin Phoenix (Il gladiatore) e caratterizzata dalla musica di Moby. Regia: Shaun Monson.

link al video (emule, edonkey...) 700MegaBYte circa:
ed2k://|file|[%E5%9C%B0%E7%90%83%E4%B8%8A%E7%9A%84%E4%BC%97%E7%94%9F].Earthlings.(Vegan.Animal.Rights).Documentation.avi|814362624|684D81A00668B207C713B77F1E662517|/
oppure:
ed2k://|file|Earthlings%20Vegan.avi|816191488|70280F151D48172570A41C48FF6952E6|h=MZUXFSXA5KUK7AVMH5YQEW5X7FJ3IDGF|/

link da incollare e inviare dalla barra degli indirizzi se si è installato un programma peer to peer (emule, edonkey...), altrimenti non produce alcun risultato.
puoi scaricare l'installer di emule (4Mega circa) qui:
V

V

V

V

marzio rossetti 08.09.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Da un giornale spagnolo (la traduzione è pessima chiedo venia)

Il giudice Baltasar Garzon ha deciso di riprendere il processo contro Berlusconi nella causa per infrazioni contro le finanze pubbliche nella gestione di Telecinco all'inizio degli anni 90. Il magistrato giustifica la ripresa del processo, visto che B non è più primo ministro della repubblica italiana, motivo per cui il processo era stato sospeso. Il pubblico ministero aveva sollecitato Garzon a togliere la sospensione considerando che la condizione di membro dell'assemblea del Consiglio d'Europa di B non ostacola il processo. Garzon investiga B per una frode commessa da ex direttori di Telecinco (rete televisiva che appartiene a Fininvest, società di mezzi di comunicazione di sua proprietà) nei suoi primi anni d'emissione in Spagna. Il processo per Telecinco è stato ripreso lunedì a Madrid dopo che il tribunale ha respinto tutte le cause di nullità poste dalle difese degli otto imputati. L'ex presidente di Telecinco ha negato che sia stato superato il limite legale del 25% di partecipazione della rete televisiva, di cui era stata acquistato il 15% dopo che esisteva un possesso del 25. Per questo reato è prevista una condanna a 14 anni di prigione o di 15 se si applicano altre qualificazioni

E' troppo sperare che quel carcere che B è sempre ruscito a sventare in Italia lo raggiunga finalmente dalla Spagna? Vista la mole di reati che ha commesso e che si è sempre depenalizzato, sarebbe una richiesta minima di giustizia

viviana vivarelli 08.09.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi è causa del propio male pianga.
La televesione ci fa vedere quello che si vende.
si vendono di più le riviste da "parrucchiere" che i quotidiani
allora hai un telegiornale dove le notizie non esistono più ma tutta l'informazione è basata sul sensazionalismo.
Cha Caxxo me ne frega di sapere cosa pensa il vicino di casa, l'amica, sentire pistolotti strapplacrime, sapere tutto su chi si tr.mba chi ....
Fibno a quanlche tempo fa vedevo la Televisione della Svizzera Italina, che è paragonabile ad una nostra emittente locale, in 20 minuti avevi tutte le notizie che contano senza i fronzoli inutili, i presentatori sono seduti e pacatamente leggono senza atteggiarsi a divi ()sopratutto quelli di Italia1, che quando leggono sdembra vogliono uscire dal video.)

come si dice gran bei tempi quando le cose semplici erano tali.

mario bernasconi 08.09.06 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è un'interessante campagna di RACCOLTA FIRME riguardo il canone RAI e l'informazione del servizio pubblico promossa da diverse associazioni più serie di Petruccioli&Company. Andate sul sito www.tavoladellapace.it e troverete tutte le informazioni.

Marina

Marina Beatini 08.09.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una legge del 1957 sostiene che tra i casi di ineleggibilità vi sono i questori, i prefetti, i magistrati, ed i concessionari di servizi pubblici, fossero essi concessionari di autostrade, di acquedotto, ma soprattutto di frequenze tv. E’ evidente, soprattutto nel caso delle concessioni TV, l’intento di tenere separato il potere politico dagli altri.
TRA GLI INELEGGIBILI sappiamo che c’è Berlusconi, ma CI SONO anche I PARTITI essendo completamente e totalmente proprietari della TV di stato!.
Non stiamo giocando con la democrazia. Per i suoi valori molti hanno dato la vita ! O ce lo siamo dimenticato ?

Luigi Fusi 07.09.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sfogo. Credo che la TV azzeri le persone ed i loro rapporti sociali, familiari, etc. Penso, però, anche che la TV Digitale e SKY siano la rovina della TV. Quanto alla prima delle rovine, pensate al fatto che, anni fa, ad una sola sera di blackout a New York (credo) era seguito un piccolo boom delle nascite 9 mesi dopo. Lo ribadisco, la TV azzera i rapporti. Ammetto, però, che prima dell'avvento della TVdigitale o della parabola, qualcosa di buono (qualche bel film, per intenderci) si poteva vedere. Ora, però, tutto il meglio del cinema è sulla tv a pagamento e, se non ce l'hai, ti devi accontentare del caro vecchio tubo catodico che trasmette reality (basta!!!), fiction (basta!!!) e film stravisti (non parliamo, poi, della programmazione estiva ... ancora Magnum P.I.!!!). Ora, la domanda è la seguente: perchè per vedere un buon film devo essere costretto a pagare (oltre al canone RAI) anche un canone mensile e mettermi quella m...da di parabola, tra l'altro antiestetica, sul balcone? Perchè bisogna sempre essere costretti a spendere soldi per avere un nulla che fino a ieri era (canone RAI a parte) gratis? Pagare per pagare, andiamo al cinema, riscopriamo il senso di uscire e di stare in compagnia anche solo per poche ore, no? Ma che squallore ...

Carlo Migliando 07.09.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Ok, la rai fa schifo, mediaset non è una televisione, è un supermarket scadente e ridicolo. Ma voglio parlare di SKY:
1 - non ha niente di meglio del resto della televisione, visto che anche i film più recenti devi aspettare due mesi se non di più per vederli o pagarli un sacco di soldi che a sto punto mi noleggio la videocassetta che spendo meno e esco di casa
2 - quando fai l'abbonamento sei incatenato a un palo come un povero San Sebastiano, ti arrivano quintalate di posta indesiderata sulle offerte e compagnia bella e l'unica cosa utile, il giornalino della programmazione, ha gli orari sballati ed è quasi inconsultabile!!!

Per disdire sky bisogna inviare una raccomandata con 60 giorni di anticipo sulla scadenza annuale del contratto... io e la mia ex coinquilina che avevamo attivato sky insieme abbiamo saputo che dovevamo trasferirci entro un paio di mesi ai primi di agosto. Abbiamo fatto subito la disdetta e spedita il 12 agosto. Ma oggi mi arriva la letterina che mi dice che devo pagare SKY fino al 30 settembre 2007 perchè la disdetta doveva arrivare a fine luglio!!!!!
Dovevo andare dalla cartomante per farmi dire che i primi di agosto avrei saputo del nuovo lavoro in un altra città, così da poter disdire sky in tempo?
IO NON LO VOGLIO PIù SKY!!!!NON MI VOGLIO PORTARE IL DECODER NELLA CASA NUOVA, PERCHè SKY NON MI PIACE!!! L'HO DETTO ALL'OPERATORE, MA LUI MI HA DETTO CHE NON SAPEVA COSA DIRMI!!!!
Se qualcuno sa dirmi qualcosa ben venga.
In ogni caso se avete sky io vi ho avvertito...
Grazie!

elisa palozzi 07.09.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STUDIO APERTO che ha dato il cattivo esempio
ciao Beppe vai così
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma volevo aggiungere, odio i telegiornali che non usano spiegare il PERCHE' di certe cose e di certi eventi, uno su tutti:

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe un bene per tutta la disinformazione di venduti, che si licenziasse.
ciao beppe vai così
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Spegnamo questa TV.
E' assurdo questo continuare ad odorare la merda ed a informarci l'un l'altro di come puzza.
Fatti concreti, caro Beppe. Click col ditino e la TV, questa TV si spegne.

Luigi De Benedictis 07.09.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Sarò controcorrente, ma le partite più importanti io le vedo.

Ieri sera Francia-Italia 3-1 (peccato) è stata però una cosa indecente, stacchi pubblicitari selvaggi durante la partita almeno tre al primo tempo e tre al secondo tempo, nel bel mezzo delle azioni... uno schifo.

La prima reazione è stata chiedere il rimborso del canone di quest'anno alla RAI...
Non è possibile oltre al canone (che pago) ci tocca subire le pubblicità in maniera così schifosa.

Lello Marino 07.09.06 15:11| 
 |
Rispondi al commento

l'unico modo e' quello di non esserne dipendenti.
magari buttala, e butta pure il canone.
alla rai devono morireeeeeeee! ovviamente di poverta'.
maledetti aprofittatori. da me soldi non ne prendete! a a a a a a a a a a a a a a a a a a

pino silvestro 07.09.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################
RIAPERTA L'INCHIESTA CONTRO L'EX PRIMO MINISTRO ITALIANO, SILVIO BERLUSCONI, IN RELAZIONE A FRODI FISCALI COLLEGATE CON LA RETE TV TELECINCO!

MA COSA AVRA' COMBINATO SILVIO QUESTA VOLTA?

LEGGETE, LEGGETE...
#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER LA NOTIZIA.

Marco Di Santo 07.09.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Io della RAI ora ne ho le tasche piene. Tra CDA politicizzati, lottizazioni, pubblicità nei film fiumi di altra pubblicità, spettacoli ormai prossimi al ridicolo... etc... etc... dobbiamo ancora pagare il canone? Cosa bisogna fare per non pagare più quel maledetto canone (che tra l'altro non tutti pagano)?

Stefano Monteverde 07.09.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe che schifo!!!La legge Gasparri non va modificata o migliorata:VA CANCELLATA!!!Ma perchè devo comprarmi il decoder???Che mi frega di vedermi le televendite che riempiono i canali del digitale terrestre?Perchè nella pubblicità delle partite nel digitale dicono:"Non avrete nemmeno il tempo di muovervi per uscire a comprare la birra!!!"da quante partite faranno vedere(PAGANDO!!!, e lo stadio lo stare insieme?Il divertimento con gli amici all'aperto.Le sbronze in curva e fare conoscenza di nuove persone scambiarsi le idee????Ci stanno spegnendo,uccidendo.Vogliono che facciamo tutto da casa così ci possono controllare.
C'era Sportitalia un bel canale,facevano vedere un sacco di cose anche non commerciali,conoscere nuovi sport e tutto gratuitamente con un modo di lavorare che si vedeva che era genuino e fuori dalle logiche dello sport-mercato. Poi cos'è successo anch'io che non lo sapevo l'avevo capito perfettamente e infatti quegli squali non vogliono lasciarti altra opportunità che comprarti i loro prodotti,ma non mi avranno,e spero che saranno tanti come me,ma ne sono sicuro uno schifo del genere non passa inosservato...
Da tutto questo non mi resta che dirti di nuovo: Cheschifo
Tanti saluti Beppe e buon lavoro

Jerry da Mestre 06.09.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari connazionali, le polemiche di questi giorni per il caso "Lottizzazione RAI" da parte della "sinistra" serve solo ad alzare polvere sul fatto che la libertà in RAI non esiste da tempo. A tal proposito vi suggerisco di leggere Inciucio di Marco Travaglio. Critiche a tale libro e giornalista possono certo essere mosse, ma la cosa che in questi giorni di lettura mi sconvolge e tutto quello che in questo libro viene documentato accade sotto i nostri occhi di utenti, sotto i nostri occhi di persone che pagano il canone. Una cosa su tutte mi fa andare in bestia: cacciando senza fondati motivi giornalisti e comici non schierati con le linee direttive, la RAI è incorsa in diverse cause (che ha poi perso) per le quali ha dovuto pagare migliaia di euro di danni a questi soggetti. Dico io, perchè dovrebbe pagarli l'azienda e cioè noi? Perchè non li fanno pagare ai vari Meocci, Petruccioli e Compagnia bella? E' mai possibile che noi cittadini non contiamo proprio niente? Io ho un proposta: ho cercato da qualche giorno sul sito del governo italiano se esiste l'indirizzo mail del nostro presidente del consiglio: niente! Qualcuno lo conosce per caso? Se si proporrei di inondarlo di mail nelle quali si chiede che la RAI sia finalmente scollegata dalle decisioni politiche, una riforma alla Zapatero come avvenuto in spagna. Se qualcuno può aiutarmi in tal senso vi sarei grato. Grazie Beppe per l'informazione che riesci a dare. Saluti a tutti.

Giovanni Fois 06.09.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento

A quanto ne so, in tutti i Paesi democratici il telegiornale della televisione pubblica non ignora l'orientamento del governo, non ignora l'orientamento della maggioranza degli elettori. Il problema, quindi, non è che il servizio pubblico televisivo tenga conto dell'orientamento governativo, ma è semmai nel modo in cui lo fa. Il servizio pubblico, cioè, non deve essere fazioso né comunicare in maniera scorretta ciò che viene detto e fatto dall'opposizione. Tutto qui. Non facciamo quindi polemiche sterili.

Pasquale Navarra 06.09.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre pagato il canone da bravo cittadino.
Ma alla luce dei fatti ho deciso di esercitare una forma di disobbedienza civile, dal 2007 non pagherò più il canone, almeno fino a quando la RAI tornerà ad essere un vero servizio pubblico indipendente dai partiti( sarà più probabile vedere un papa nero !!!)
comunque mi sono rotto i koglioni di mantenere : troiette da 4 soldi, papponi di periferia e sguatteri di partito.

vincenzo bruno 06.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

FINANZIARIA DEL KOSSOVO
Vi è in corso un grande dibattito nei media e tra i politici su come sarà la prossima legge finanziaria che il governo dipinge "di sviluppo". I sindacati minacciano lo "scontro frontale".
In verità, per sommi capi, la manovra sarà così:

- MAGGIORI TASSE AL NORD col pretesto del "federalismo fiscale"
- PIU' SOLDI AL SUD colla scusa degli"incentivi per il Mezzogiorno" (in realtà per rabbonire quelle genti)
- BLOCCO DELLE GRANDI OPERE (specie nel Nord) col motivo dell'impatto ambientale e proteste "locali" (ma veramente per mancanza di soldi)
- TAGLIO DELLE PENSIONI di coloro che hanno pagato i contributi anziché tagliarle a chi non li ha pagati come sarebbe logico e giusto
- AUMENTO DEI SUSSIDI AI DISOCCUPATI veri o presunti, "italiani" e stranieri, per tamponare la crescente ondata di violenza dovuta al disagio sociale e povertà, genetici nelle società multirazziali.
- .PER LA QUAL COSA NON VERRA' ABOLITA LA "LEGGE BIAGI" col pretesto di inserire i "vecchi e nuovi italiani" nel mondo del lavoro
- AUMENTO DI STIPENDI E PRIVILEGI DEI DIPENDENTI PUBBLICI (in particolare magistrati e forze dell'ordine) cioè degli sgherri dello stato infame, gli AGUZZINI dei cittadini, i devoti al gigante dai piedi d'argilla.

Questo è ciò che la legge finanziaria conterrà, tutto ciò troverà il consenso occulto del Polo e dei sindacati. Tutti insieme partecipanti ad un impressionante gioco delle parti in cui l'unica mira è l'"UNITA' NAZIONALE". Trasformando la penisola in un altro KOSSOVO con gli immigrati nel ruolo degli Albanesi, i cittadini onesti nel ruolo dei Serbi ed i cattocomunismi scansafatiche nella parte dei "moderati" del defunto presidente Rugova.
ECCO COME SARÀ LA "FINANZIARIA", ogni cosa che i giornali e TV vi racconteranno sarà PURA FANDONIA.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

gius resoli 06.09.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

se NON SI FOSSE CAPITO LO SFOGO DI POCO FA, ERA DIRETTO AD OLINDO CIRILLO

marista urru 06.09.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

LEGGENDOVI MI VIENE DA CHIEDERMI COME MAI CREDETE DI ESSERE IL METRO DI TUTTE LE COSE. SE LA TV NON TI PIACE, NON GUARDARLA, NON VEDO A CHE PRO CRITICARE GENTE CHE NON CONOSCI.ANCHE I MENO DOTATI DI TE HANNO DIRITTO A SVAGARSI, MOLTI DI QUEI VECCHI, CHE NON CONOSCI,HANNO LAVORATO, SUDATO, CONTRIBUITO A FAR CRESCERE QUEL PAESE CHE TANTO DISPREZZATE,E CHE CREDETE PUO BENISSIMO FARE A MENO DEI VOSTRI LAZZI ADOLESCENZIALI.SE NON FOSSE CHE IL MALE NON SI AUGURA A NESSUNO, SAREI TENTATA DI DIRVI, MA ANDATEVENE IN QUALCHE PAESE DEL TERZO MONDO.SOLO NON SO PENSARE CHI MAI VI MERITEREBBE.

marista urru 06.09.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao,come stai..otto figli..ammazza,ho letto il post precedente,molto giusto.avevo provato a postare da li ma non si apriva pagina..volevo scrivere in privato,ma mi è stato detto che devo andare su aruba,per scriverti..ma come ben sai,non mi è possibile.sono stata a casa del panaioli,ho citofonato..ieri sera avevo chiamato.ma mi sbatteva il microfono in faccia..così vigliacco che poi ha fatto rispondere alla moglie che urlava improperi come un ossessa..così ho deciso di andare personalmente..ho citofonato. e lei per tutta risposta,se ne vada o chiamo la polizia..ed io la chiami.ho aspettato una buon ora ,citofonando e dicendogli io sono qui che aspetto,finalmente sono venuti..gli ho spiegato la storia..lui ha detto alla polizia che si sarebbe tolto dal pc...ma gli ci volevano 10 giorni..ed io ho detto vi sta prendendo in giro..se vuole in mezzora toglie il suo host..come ti avevo detto non ho paura..sapessi i problemi che ho a muovermi,non so da cosa mi derivi questa forza..comunque se pensa di fare il furbo..vado ,lo corco e torno...fra l altro ho detto alla polizia che il panaioli in questione deve denunciarmi..con tutto quello che c era scritto sul post innovazionemangiasoldi..io ho chesto di denunciarmi..ma lui è un santo per questo ha detto no...scusami se parlo di cose private..il 9 so che sei a pistoia..ed io sono a roma,grazie..di esserci,grazie di esistere e di essere così vero..senza giri di parole.il tuo blog è essenziale..non ridondante di parole ma centrato su un argomento,sviscerandolo in poche righe..complimenti.sai che la mia sintassi col pc non è corretta scusa..complimenti per i figli dovresti fare un post su come li gestisci..un abbraccio grande come il tuo animo,un saluto enorme a meetup.al tuo staff..io non mollo..grazie per avermi aperto la mente,fatto ritrovare la rita coraggiosa che lottava per i suoi diritti..grazie per avermi aiutato anche a staccare il cordone ombelicale.io non so come dire mi sto ritrovando..grazieee rita silva.ciao blog

ritasilva pistolozzi 06.09.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Credo che ormai a guardare la tv siano sempre meno, in maggioranza a guardre la Rai sono gli anziani, basta dare un occhiata ai palinsesti e ai personaggi che frequentano lo schermo...incredibile!!! credo che siano tutti al di sotto della media di Q.I. di un cercopiteco... Di mattina c'è quel bradipo affetto da gigantismo, il pomeriggio c'è uno che da come parla conosce tutte le vecchie glorie della tv degli anni 50...e la sera il tripudio! il quizzone condotto da quel povero disgraziato ...
per non parlare dell'ultimo o penultimo presidente della rai....quello che fino all'anno prima faceva i collegamenti da new york mezzo frocetto...quello si che è un esempio d'uomo uno di quelli che per arrivare si sono fatti (fare?)un culo così...
Che cosa vi aspettavate?
(non ho scritto nessun nome semplicemente perhè non ne conosco nessuno o al momento non lo ricordo...forse sotto ipnosi...non sono molto attento alla tv mi capita di vederla più di sentirla di sfuggita quando sono a casa al computer...)

olindo cirillo 06.09.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Spegnete la televisione e accendete internet. Nel 2006 non c'è un solo vantaggio nell'usare la televisione per recepire informazioni.
La stessa pubblicità la trovo sui giornali.
La stessa informazione (e di gran lung migliore) la trovo su internet.
Gli stessi film (e molto più belli e subito) li trovi su un qualsiasi server.

Le telenovele e Pupo che mi apre i pacchi? fanculo alle telenovele e pupo che mi apre i pacchi.

Lorenzo Guarnieri 06.09.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che per rendere credibile ed accettata anche a destra una severa legge sul conflitto d'interessi, visto che riguarderà in gran parte berlusconi e le sue tv, bisognerebbe fare in modo che la rai si sleghi dalla politica. In questo modo si otterrebbero due cose positive ed un bilanciamento che aiuterebbero a smorzare le polemiche da entrambe le parti politiche. Il problema è che al di la dei proclami, le cose a loro stanno bene così

Loris Ghezzi 06.09.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

ma possibile che invece di preoccuparci del bassissimo livello di investimenti,cultura e conoscenza delle nuove tecnologie ed informatica del nostro paese, ancora dobbiamo sbatterci a pensare chi sara`il presidente RAI? Ma tenemola spenta ´sta televisione, che e`pure brutta, e peggiorera`!

paolo moretti 06.09.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Si apra la raccolta delle firme...tanto se la sostituzione delle alte cariche alla RAI(compresi i direttori dei TG) la fa il centro-destra si chiama LOTTIZZAZIONE o SPOIL SYSTEM, mentre invece se la stessa cosa la fa la sinistra si chiama avvicendamento di uomini inutili con professionisti, seri INDIPENDENTI e di valore...

giovanni vestri 06.09.06 13:56 Rispondi al commento

E ti rispondo si:caro Giovanni

MA COME TI PERMETTI DI SPU.TAN.RE IL novello, mica tanto, messia "minore" DEI SINISTROSSI, essere, SENZA MACCHIA E SENZA PAURA,racconta lui, CHE HA AVUTO IL CORAGGIO DI CANTARE A "MO" DI RESISTENTE,(mormorandola), E SENZA VERGOGNA, "BELLA CIAO", Secondo me, facendo rivoltare nella tomba quelli che cantandola sono andati a MORIRE, per ben PIU' ALTI VERI E SERI IDEALI. lui CHE SI CHIAMA, COME IL SANTO, DI NOME E DI FATTO, A CUI TUTTO IL MONDO SI INCHINA COMPRESO LUI STESSO, altro che alfiere della libertà,......... SANT-(O)-ORO ma questo non lo deve sapere nessuno. Ciao


Francesco


f.marletta 06.09.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Possiado 1.000 azioni telecom puoi avere il mio mandato per indire l'assemblea quando sarai pronto inviami la documentazione sarei felice di non essere solo un cittadino da mungere.

Martelli Stefano 06.09.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Con Fede presidente rai il canone avrebbe un senso.

giuseppe esposito 05.09.06 21:3

---------------------------------------

il canNone avrebbe senso...

Alfonsina Massa 06.09.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

a parte tutto qello che si dice sulla rai come mai nessuno interviene sull erotismo oculto?
riguardo le veline e le subrett?
che trasmettono ai coetanei di casa solo sofferenze per i genitori .....basta!!!!!
addirittura in sicilia si vedono arancine con i piedi con l ombellico di fuori è sbucato pure.!

santo maltese 06.09.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto su questo blog diversi commenti sulla RAI. Parecchi di questi commenti sono pertinenti
ed altri no. Faccio questa domanda:Siccome alcuni dicono che c'è Internet che potrebbe essere la vera informazione SUPERPARTES e non tutti possono accedere . Proporrei a tutti quelli che CONTANO di fare come BILL GATES che con la modica somma di 100€(potrebbero non fare pagare il canone RAI per esempio a tutti gli abbonati per 1 anno) possono comperarsi un computer e così tutti ma propio TUTTI potrebbero essere piu' liberi ed il divertimento e la voglia di sapere sia diffusa in modo democratico per tutti.

juvi jolly Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che tutte le aspettative, per cui abbiamo votato a sx siano già diventate utopie.
Gentiloni, che sembrava fuori dalel righe, in senso positivo,perchè con una ramazza non butta fuori la spazzatura dalla TV?
siamo stufi di pagare il canone per quattro deficenti!

claudio di giacomo 06.09.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento

La Rai rappresenta tutto ciò che di male si può pensare di un servizio publico...collusione...corruzione...immobilità...sprechi. Mi ricordo di due scenografi che lavoravano per uno spettacolo che non si sarebbe mai fatto, giusto per tenerli occupati.
IO non ho la televisione e una volta una ragazza mi ha chiesto....ma come fai???
ce la fo ...ce la fo

Ale Colombo 06.09.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

EARTHLINGS è un documentario sulla dipendenza assoluta dell'umanità dagli animali (per gli animali domestici, l'alimentazione, i vestiti, l'intrattenimento e… tutta la ricerca scientifica) ma inoltre illustra la nostra assoluta mancanza di rispetto per questi cosiddetti “fornitori non umani.„ La pellicola è narrata da Joaquin Phoenix (Il gladiatore) e caratterizzata dalla musica di Moby. Regia: Shaun Monson.
Scarica una versione di buona qualità qui: http://mirror.roland-kaufmann.ch/Earthlings.avi
oppure guarda il video qui-> Earthlings - Google Video:
http://video.google.it/videoplay?docid=3251419433163515470
V

V

V

V

V

Marzio Rossetti 06.09.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################
E' da alcuni giorni che rimango incantato ad ascoltare le SOLITE ED INUTILI POLEMICHE sulla possibile riforma al sistema pensionistico.

E' colpa della destra, è colpa della sinistra, è colpa del centro: E' SEMPRE LA STESSA STORIA!

A quanto vedo lo sport preferito degli italiani rimane sempre lo stesso: LA CACCIA AL POLITICO RIFORMISTA!

SULLE PENSIONI C'E' POCO DA DISCUTERE!

IL PROBLEMA DEL NOSTRO PAESE E' UN ALTRO...
#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER LEGGERE IL POST!

Marco Di Santo 06.09.06 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Sta nascendo un nuovo movimeto politico ispirato dalle grandi idee di Beppe Grillo. Se anche tu sei interessato vai sul sito http://nuoveideeinpolitica.blogspot.com e leggi!
IDEE FORTI PER UN FUTUTRO SOSTENIBILE!!
CLICCA SUL MIO NOME

Professor Guidi 06.09.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi sorprende fortemente la Sorpresa che esternate con giusto disappunto(per alcuni)riguardo le gestioni nepotistiche della Rai risalenti sin dall'Era Paleolitica.L'afflato Divino o di vino del Petruccioli di Turno vi sconvolge?Eppure mi chiedo se vi siate resi conto delle Carriere costruite all'interno del Tubo catodico per Noi solo in comodato d'uso solo che il giusto uso non è prerogativa del contribuente.Quanti elementi di dubbia valenza e di nessun seguito reale hanno costruito le loro carriere politiche finanziati dal canone.Quanti comizi nemmeno poi tanto subliminali hanno elargito "spessore" ad esempio a Lilli Gruber, piu' nota per la Sua chioma un po zoccola che per le gesta al Parlamento europeo( piu' votata di Berlusconi, Lei ci tiene a precisare)Quanti Agnoletti logorroici e sonoricamente fastidiosi grazie al potere catodico ora distribuiscono a getti intermittenti spruzzi di mer.........ne piu' ne meno come prima ma con un wattaggio di gran lunga superiore.Quanti Giulietti Chiesa dopo aver pontificato stronzate siderali con i soldi del Canone fanno ora i ventriloqui nelle Sedi Istituzionali e se chiamati a rappresentare la attuale situazione politica sembrano ancora piu' incazzati di quando liberamente potevano dire la Loro dagli schermi televisivi e dai giornali,opportunamente finanziati sempre da Noi.Nulla cambierà mai in questo Paese di merda.E' di oggi ad esempio la dichiarazione del Presidente Napoletano sulle regole da imporre all'immigrazione che ambisce all'integrazione.Ebbene sono LE STESSE IDENTICHE COSE dette da Magdi Allam in maniera piu' ampia sia sugli organi di stampa che,per chi ama approfondire,sul Suo ultimo libro che pero' ha suscitato uno scalpore inverecondo da parte di talune frange di stronzi che minano giorno dopo giorno la stabilità delle menti Italiote.E' la stessa cosa detta da due persone diverse e che dicono le Intellighenzie della sinistra?Un cazzo! ecco che dicono.Povera Italia in mano a gente senza pudore ne dignità.

Mario Bartulli 06.09.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

E' vero: la RAI ora è controllata dal centro-destra, a parte però RAI 3.... nessuno può avere la sfrontatezza di dire che il Berlusca controlla RAI3, da sempre esclusiva della sinistra.
Ma allora, se il centro-sinistra ora si prende tutte le poltrone di RAI 1 e 2, cosa ne sarà di RAI 3?
Per rigor di logica sarà del centro-destra...
Ma ve lo immaginate Floris o la Annunziata o i giornalisti del TG3 parteggiare per Berlusconi?
Impossibile!
Del resto, licenziarli non si può.... sono dipendenti pubblici... e se li licenziamo, figurati i sindacati.....!?!?!
Che dilemma per Prodi...
UN BEL SISTEMA C'E', E COLLAUDATO: basta fare come con le cariche istituzionali.... PRENDERSI TUTTO !!!!
...e allora sì, sarà vera libertà, perchè come insegna la tradizione comunista la vera libertà non è far parlare tutti, ma far parlare noi (e far tacere Berlusconi) !

Ivano P. 06.09.06 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad ogni cambio di maggioranza si cambiano anche le poltrone ed gli incarichi in Rai!!
La Rai dovrebbe essere un pubblico servizio visto che si paga anche un canone ma in realtà è un Ente al servizio dei politici gestita con soldi del popolo!!
Ma quando finirà questo sconcio??

Andrea Nicolotti 06.09.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma ignoranti come siete, che ve ne fareste di una televisione colta?

Oppure per cultura intendete tutto quel ciarpame ideologico intellettualistico fatto di lamentazioni terzomondiste, complotti pluto giudaici, dottrine esoteriche etc. etc?

L'unica trasmissione che la rai dovrebbe replicare per voi è "Non è mai troppo tardi" col grande maestro Manzi.

federico nicce 06.09.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Riotta al Tg1,
Paolo Ruffini a Rai1,
Teresa De Santis condirettrice o vicedirettrice,
Giovanni Minoli a Rai3,
Piero Badaloni a Rainews24,
Maurizio Braccialarghe alla direzione del personale".

massimo villani 06.09.06 04:45| 
 |
Rispondi al commento

Povero Petruccioli, prendersela con lui è più facile che rubare le caramelle ad un bambino...
Il carteggio con Piero Ricca ( 37 righe senza un punto- le ho contate) è infatti degno di un bambino della seconda o terza classe elementare...
A parte gli scherzi, per chi fosse interessato a conoscere come un uomo ipo-dotato sia riuscito a divenire presidente della Rai consiglio di leggere INCIUCIO dei soliti TRAVAGLIO-GOMEZ...
E poi come scordare i tre minuti impiegati, tra cento MUMBLE e poche sillabe, per rispondere (in W ZAPATERO) alla GUZZANTI sul tema della censura in rai?

Per le prossime elezioni RAI proporrei umilmente il seguente slogan:
PETRUCCIOLI un uomo al cui confronto, le arrampicate di MESSNER, sembrano passeggiate ai giardinetti!!!!

Fabio Grilli 06.09.06 02:14| 
 |
Rispondi al commento

daniele rossi 05.09.06 18:51 Rispondi al commento
----------------------------
POTENZA DEL L'INFORMAZIONe, a senso unico, credo?
Ma pur sempre informazione. E' quasi un O.T. ma a quest'ora forse è meno grave:

Da un siciliano a un osservatore:

Pensa all'effetto che questo a fatto a te che hai solo visto un "reportage", COME PENSI CHE CI STIANO I RAGAZZI SICILIANI CHE QUESTE STORIE LE HANNO VISSUTE IN PRIMA PERSONA E LE VIVONO TUTTORA, COSI' COME TANTI CALABRESI, E TANTI NAPOLETANI. Sai a volte, mi viene da pensare, che SECONDO ME, che non sono che un italiano nato in Sicilia come altri; bisognerebbe impiegare, le truppe di "pace", anche, a casa nostra; magari non sarebbe lavoro di Dalema, ma piuttosto, di Amato CHE UNO PIU' NAVIGATO PER COSE DI CASA, per ridare un pò di fiducia, e dignità, a tantissima gente che non ha niente da spartire, ma è costretta a subire, quei maledetti disperati, al soldo di pochi BA.TA.DI, CHE NON STANNO IN QUELLE TERRE, stanne certo. Ma che in esse trovano l'umus dell'ignoranza e della trascuratezza SEMINATA di decenni di COLPEVOLE DISATTENZIONE da parte dello STATO e non solo, PER RECLUTARE le braccia con cui svolgere i loro misfatti. ciao

f.marletta 06.09.06 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe facciamo fare un ultima telefonata a Moggi al tronchetto petrucciolo sono disposto a dargli una parte del canone telecom e rai per pagarsi il biglietto per il brasile!!

Stefano Volpi 06.09.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Il canone RAI è una tassa ingiusta, tassata per "supposizione" io suppongo che tu abbia l'apparecchio televisivo e che guardi i canali RAI. Ti terrorizzano. Non si capisce perchè uno non sia libero di possedere una TV per vederci le cassette in affitto, oppure giocarci tutto il giorno alla Playstation. Non si capisce perchè se mi abbono a Sky, debbo anche pagare il canone. Il "Canone di abbonamento" è una libera scelta, non un obbligo. Diciamo allora che è una tassa sul possesso, come per le auto, oppure una tassa di "utilizzo delle telecomunicazioni" e allora va con il possesso della casa. Ci sarebbero mille modi per cambiare le modalità di questa tassa, per farla veramente pagare a tutti ma a quel punto deve costare molto meno, diciamo 30 euro? OK la pago. Ma io la RAI non la pago, perchè non la vedo e non la voglio vedere. E non ho TV..

Pippo Lepi 06.09.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo con la tua iniziativa di poter, previo consenso di tanti piccoli azionisti TELECOM, di poter essere il rappresentante delle "minoranze" in modo da mandare a case questo orribile CDA... hai il mio appoggio, ti bastano 750 azioni Telecom ??? Forse sono pochine !!! ma in tanti, l'unione fa la forza...
ciao, Mauro !

Mauro Roggio 05.09.06 22:49| 
 |
Rispondi al commento

diamo l'ultimatum ai nostri dipendenti: siamo disposti a pagare il canone ancora un anno (il 2007) affinchè abbiano il tempo di fare le cose per benino, poi se la tv pubblica continua a far vedere solo delle cretinate, delle stupidate e pagare della gente che non sa fare niente non lo paghiamo più!

bruna gazzetti 05.09.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti prego, dimmi il perchè: in Italia tutto ciò che è pubblico è di nessuno e invece all'estero è di tutti. In Italia guai ad avere una mentalità costruttiva; all'estero è cosa normale. In Italia non si deve saper lavorare, basta lasciarsi toccare; all'estero bisogna saper anche lavorare.
Dimmi, ti prego, è davvero l'ultima scelta quella di andarsene all'estero?
O forse basterebbe far esplodere tutte le televisioni nelle case degli italiani che, goccia dopo goccia, avvelenano la mente del popolo?

Vhivien Schwarz (italo-austriaca)

Vhivien Schwarz 05.09.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le morti bianche e quelli che guardano dall'altra parte.

Link: http://www.sirsrer.it/forum/viewtopic.php?t=13

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 21:20| 
 |
Rispondi al commento

1) I giornalisti di sinistra, e sono la stragrande maggioranza , stanne pur certo che non avranno remore nè pudori. Il buon Santoro lo consideri al di sopra delle parti? Gad Lerner, Nuccio Fava ecc.. chi ce li avevi messi?
2) C'era più equilibrio all'epoca del pentapartito; ora chi vince la partita prende il piatto, ad eccezione dei superstiti di teleKabul (non mi sorprenderei vedere nella redazione del tg3 l'effige di Guevara)..
3)Qualsivoglia manovra o legge o riforma è stata tacciata SEMPRE sistematicamente come un'attentato all'ordine costituito, dalla riforma dell'ordinamento giudiziario (es. divisione tra carriera di PM e giudice,caldeggiata dagli avvocati penalisti), a quello scolastico (a proposito hanno tagliato i fondi della cultura, coma mai nessun intellettuale è sceso in piazza?), a quello pensionistico (la riforma del centrodestra ha ricevuto encomi dall'Unione Europea).
4) scusa ma qui sei tu che sembri scendere da un altro pianeta, come fanno giornalisti nominati dalla destra ...... :
quello che dici è addirittura inverosimile: allora mi sa che i telegiornali proprio non li segui, ieri sera in contemporanea sul tg2 e sul tg3 c'era il bel faccione di Prodi, praticamente a reti unificate..

R. non ho speranze, ho detto solo che sarebbe una cagata fare una nuova infornata di nomine e che bisognerebbe riformarla tutta la RAI:
......e lo sarà una c*...ta, stanne pur certo.

La rai è sempre stata considerata dalla sinistra una cosa propria, i 5 anni del centrodx sono stati un cambiamento di rotta, assolutamente mal digerito dalla sinistra, e ben presto si prodigherà per porvi rimedio.
Ricordo ancora la pantomima mondiale del presidente dell'Usigrai alle Olimpiadi di Torino (ottima tempistica, figura di m. in mondovisione) che protestava contro le censure e gli interventi della politica in Rai; dall'avvento del centrosx questo non è più avvenuto, e questo non di certo perchè la politica non si interessa + di tv....

giuliano bes 05.09.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E una telefonatina anche a D'Alema no? Invece di tirare fuori Mimun e Mazza doveva parlare di Biagi, Santoro e Luttazzi! Due torti non fanno un diritto... in più Baffino ha pure quel precedente con Forattini

Edward R. Murrow 05.09.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

E' forse un sostenitore del Trap ?

Carlalberto Iacobucci 05.09.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ancora le riminidcenze. Come no ricordare poi le trduzioni televisive dei romanzi di Cronin: La Cittadella, E Le Stelle Stanno A Guardare. Ah.......Alberto Lupo, Anna Maria Guarnieri, Carlo Hinterman....... e chi ci li darà più........

Diego Bellano 05.09.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento


Papà tedesco al figlio 23enne:
- Franz, hai fisto ke pella rakazza ke zi è fatta Hilke?
- Zi papa, pero Hilke non mi inderessa...
- Peh, anche Brigitte è molto karina, non trofi?
- Zi papa, ma neanke Brigitte mi inderessa...
- Allora Anne! Hai fisto Anne kome è pella?
- Papa, non mi interessa Anne, io amo Camillo!
- Camillo!!! Ma è italiano!!!


CIAOOOOOO A DOMANIIIIIIII

cosimina vitolo 05.09.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono nato nel '56 e la tv che ricordo era sì ingenua ma piena di contenuti culturali che i ragazzi di adesso potrebbero solo sognarsela la RAI. I grandi romanzi di Tolstoij, Hugo ridotti televisivamente da quel mostro che era Sandro Bolchi..... che momenti altissimi....... Il Mulino del Po ma anche il Tenente Sheridan di Ciambricco per un po' di svago sempre culturale, sempre di altissimo livello e con attori di prim'ordine. Il Commissario Maigret con Gino Cervi......che ricordi!! Erano anni ingenui, dove tutti si cresceva economicamente ed intellettualmente. Ora cosa è rimasto? La Ventura, Amadeus ecc. ovvero in confronto, la merda.

Diego Bellano 05.09.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi pare in tutto onestà che tu scenda da un altro pianeta.
1) Da che mondo è mondo la Rai è sempre stata lottizzata; R. si ma c'è un limite alla decenza che i giornalisti di destra hanno ampiamente travalicato

2) Vedi sopra, i tg rai principali sono sempre stati filogovernativi, va da se' che abbiano sempre dato maggior risalto ai datori di lavoro...
R. io penso che un minimo di equilibrio prima ci fosse

3)Per "eversori" di destra dimmi chi intendi, e se tu lo intendi nel senso stretto del termine..., R. è eversivo uno come Scajola che arrivò a dire della festa organizzata da Prodi in Piazza S. Apostoli che sembrava un golpe. le regole della democrazia sono chiarissime e anche un voto può spostare le maggioranze!

4)Che l'opposizione abbia più spazio del governo mi sembra un'affermazione del tutto priva di ogni fondamento... R. scusa ma qui sei tu che sembri scendere da un altro pianeta, come fanno giornalisti nominati dalla destra e dichiaratamente di destra (vedi le dichiarazioni odierne del buon Mazza) a genuflettersi a prodi, quello che dici è addirittura inverosimile.

In ordine alla tua speranza:
R. non ho speranze, ho detto solo che sarebbe una cagata fare una nuova infornata di nomine e che bisognerebbe riformarla tutta la RAI

giuliano bes 05.09.06 18:50 |

paolo melli 05.09.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@
@@ Parlare male della televisione in genere è un errore.
La televisione fa compagnia,aiuta a superare la solitudine dei più.
Non tutti hanno internet in casa.
E poi le persone come @@l'allessandra @@ avran ben diritto alla compagnia di una "badante" via etere.
Se non ci fosse la tv del suo amore scilvio scriverebbe,anziche 45 post giornalieri ben 654 e tutti,senza nessun filo logico o "senso compiuto".
Super ciuk sei molto meglio di tanti e fra i tanti c'è anche...(INDOVINA)
-------------------------------------------------

paolo almaisio 05.09.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma ignoranti come siete, che ve ne fareste di una televisione colta?

Oppure per cultura intendete tutto quel ciarpame ideologico intellettualistico fatto di lamentazioni terzomondiste, complotti pluto giudaici, teorie esoteriche etc. etc?

L'unica trasmissione che la rai dovrebbe replicare per voi è "Non è mai troppo tardi" col grande maestro Manzi.

federico nicce 05.09.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELEZIONI REGIONALI 2009. FORSE SARA' BRIATORE A SFIDARE SORU!!!

http://andryyy.ilcannocchiale.it!

Antonio Piras 05.09.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 05.09.06 18:42 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione


Io plagiato?
Io:tutto,io niente.
Son quasi dio,chi vuoi che riesca plagiarmi?

paolo almaisio 05.09.06 18:49 |

-----------------------------------------
Allora abbi misericordia di noi poveri mortali e risparmiaci i tuoi strali. a riciao

Francesco

f.marletta 05.09.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

..vi consiglio di usufruire un po' più spesso dei godimenti che la vita offre..
vi vedo alquanto repressi..
lavorate un po' di più e masturbatevi un po' meno..
il testosterone, se prodotto in quantità eccessive, e non controllato adeguatamente, può portare a disturbi neurologici importanti..
alessandra lattuada 05.09.06 19:08 |

Prima è colpa di Berlusconi poi del testosterone, poi magari della carne: sono le stesse palle che propinate ciclicamente ad ogni cambio di gestione,
non avete più nient'altro da dire.

Monica Bellacapa 05.09.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSENZA - Ancora guai giudiziari per i Ds calabresi. Un avviso di garanzia è stato notificato al vicepresidente della Giunta regionale, il diessino Nicola Adamo, e a sua moglie, Enza Bruno Bossio. Lo ha reso noto, in tarda mattinata, lo stesso Adamo. Una nuova tegola per la Quercia calabrese che arriva a meno di un mese di distanza dall'arresto del capogruppo dei Ds nel consiglio regionale, Franco Pacenza, di 48 anni, arrestato (ma dopo pochi giorni scarcerato) dalla Guardia di finanza nell'ambito di un'indagine sulla gestione di finanziamenti dell'Unione Europea destinati alla realizzazione di insediamenti industriali.


Grillo............. LICENZIALI TUTTI!

Filippo Antonelli 05.09.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT per EMANUELA VOZZA

ciao Carmelo!!

Grazie della tua risposta cordiale e totalmente inattesa.
Purtroppo non potrò partecipare spesso alle discussioni sul blog, perché come dicevo a qualcun altro prima, sono una drogata da video in fase di disintossicazione!!! quindi mi devo imporre una ferrea astinenza e concedermi solo qualche breve incursione in internet, ma solo a patto che ne nasca qualcosa di buono, altrimenti... mi auto elimino.
Sta sera mi sembra di aver individuato un certo gruppo di aficionados del blog che si muovono con grande correttezza, ma la vita è dura in mezzo a questa massa di galeotti!!!! Tu che mi sembri una persona serena, sai rispondermi a questa domanda: partono proprio da questo blog le proposte che poi Beppe inoltra "nel mondo"? Voglio dire, Beppe non è mai intervenuto 'sta sera, ma mi sembra che non intervenga mai, se non per dare l'imput iniziale, mi sbaglio?

Quando ritornerò a leggere e ad intervenire spero di rincontrarti!
Un saluto affettuoso,

Emanuela

Emanuela Vozza 05.09.06 02:07 | Rispondi al commento | Chiudi discussione


Ciao Emanuela

Grazie per il bel complimento. Forse sono un po' all'antica, ma credo ancora a certi valori... Finché posso, cerco anche di attuarli.

Beppe non interviene mai alla discussione interna al blog. Lui mi sembra un po' come il demiurgo che dà una spinta al mondo, il quale poi si evolve in maniera casuale o manovrata dagli esseri che lo abitano.

Io non scrivo da molto tempo sul blog. Ma di quello che ne so, Grillo qualche mese fa ha iniziato sul blog "le primarie per i cittadini" per raccogliere le nostre idee e proposte concrete sull'energia, la tutela dei consumatori etc. per poi sintetizzarle e trasmetterle a Romano Prodi. Non so se hai sentito o letto del suo incontro a Palazzo Chigi.

Anch'io credo che questo mezzo sia potentissimo, ma anche pericoloso, nel senso che io stesso sacrifico molto tempo prezioso per scrivere qui. A volte nascono delle belle amicizie, a volte ci si scontra durament

Carmelo Di Stefano 05.09.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solita storia, inutile scandalizzarsi. ingenuo chi crede che basti una rivoluzione morale per cambiare le cose.

la RAI è la quintessenza dei carrozzoni statali:

1) personale in eccesso (10mila dipendenti; tanto per fare un esempio, la CNN ne ha “solo” 4mila!) e remunerato al di fuori di ogni logica economica;
2) reclutamento politico al 100%, è un'azienda dove la meritocrazia è praticamente azzerata;
3) spartizione scientifica del potere (il pluralismo in RAI significa mettere il microfono in bocca a ogni politico per un numero di secondi proporzionato ai voti presi).


la RAI è il primo ostacolo all'informazione libera: nata per non pestare i piedi a nessuno e deviare l'attenzione dai temi caldi, è l'ultimo canale attraverso cui prendere coscienza dei problemi reali del paese.

come beffa finale, la RAI estorce anche un centinaio di euro all'anno per il canone, per poi effettuare una programmazione identica a quella delle reti commerciali (e non si venga a dire che la pubblicità aumenta i prezzi dei prodotti, quando chi capisce un minimo di economia sa che è vero esattamente il contrario).

nonostante sia ormai possibile informarsi attraverso canali alternativi, non per questo si può eludere il problema di Viale Mazzini.

La RAI deve essere privatizzata al più presto, se vogliamo che divenga veramente un'azienda (che si finanzia con i clienti, tanto per dirne una), e non più quel concentrato di indecenza che continua ad essere.

Sulla natura di “servizio pubblico” che verrebbe meno con la privatizzazione caliamo un velo pietoso. Se c’è un settore a cui lo stato dovrebbe essere del tutto estraneo è proprio quello dell’informazione. Una RAI privata si finanzierebbe con gli introiti pubblicitari e difficilmente si
schiererebbe apertamente con una delle 2 coalizioni, dato che perderebbe il 50% dei potenziali clienti. Ci risparmierebbe non solo il canone, ma soprattutto queste cicliche e penose scenate sulla sua spartizione.


Alessandro Marchesi 05.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la rai è solo una baraccopoli di irlandesi allo sbando

saxa ruba 05.09.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io alzo il gomito spesso .....
ma tu ....mi sembra che esageri...

super ciuk 05.09.06 18:24
******
grillo, in questi casi, sicuramente invoco almeno l'introduzione di una nuova regola:
censurare tutte le frasi che non abbiano un senso compiuto.
grazie.

alessandra lattuada 05.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pagate sta tassa e non rompete i coglxxx, altrimenti come facciamo a vivere dignitosamente?

biagi
santoro
venier
baudo
floris
rossi
carlucci
la rosa
i due figli del giornalista coi capelli rossi
dandini
ghezzi il padre di blob
quello della mezzanotte
l'associazione giornalisti rai
lo stato maggiore della rai
i grandi fratelli della rai
i giochi cretini
i miliardi che regala la rai
il sottobosco
ballerine da 4 soldi
vespa
quella con gli occhi di venere
pupo

antonio la quaglia 05.09.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma ragazzi se volete la tv ve la fate da soli.Vi scaricate il mulo,cercate quello che vi pare e ve lo scaricate,si trova quasi tutto:film,telefilm,cartoni animati,anche prima che vanno in tv;io adesso sto scaricando Slevin:patto criminale.
Poi ci sono dei programmini cinesi che ti fanno vedere anche le partite,totalmente legali.Poi esiste un programma che si chiama mediacenter dove puoi vedere televisioni italiane e straniere,ma non la rai e le tv principali.
Questa tv è gia vecchia,il futuro è la rete.

dante cruciani 05.09.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno ho visto la registrazione del programma Blu Notte sulla mafia condotto da Lucarelli e mi ha sconvolto davvero... Le stragi mafiose che hanno preoccupato per anni l'Italia e che ancor meno chiaramente sono cessate... E una parte ridicola della gioventù d'oggi sa quello che è successo a quei tempi.. Borsellino.. Falcone..
Questa è la storia da insegnare nelle scuole per permettere alle future generazioni di costruire un futuro.. ed è quella che pochissimi sanno.. mentre si continua a studiare la Preistoria e l'antico Egitto che sono sicuramente interessanti ma hanno sicuramente meno applicazioni pratiche.
Certo fino a quando politica e organizzazioni criminali avranno rapporti come è ancora oggi nulla o ben poco potrà cambiare..

"Blu notte - Collusioni tra mafia e politica"
chi ha modo di procurarselo spenderà proficuamente 1 ora e mezza.

Scusate l'off-topic e lo sfogo ma mi semrava importante

daniele rossi 05.09.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

traduzione:
il blog di grillo ha degli schiavi che scrivono post CONCORDATI per tenerlo in vita.
Ovviamente questa cosa ha un costo e ora è insostenibile perché traditi dalla loro stessa disonestà.
Il popolo si è svegliato e si è preso gioco di loro che ora cercano altre TECNICHE per sopravvivere e continuare a prendere per il culo gli ONESTI ma ignari navigatori internet (e potenziali VOTANTI)
Tutto ciò fa schifo, non trovate?

martinelli ugo 05.09.06 11:36 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Discussione
********************************************

TRADUZIONE:

Il blog di Grillo è un bene della comunità e come ogni comunità ognuno partecipa come può in base alle capacità e soprattutto al TEMPO che ha a disposizione.

Essendo noi tutte persone che lavorano "operai del blog", abbiamo poco tempo da dedicare alla realizzazione delle iniziative pertanto ci impegnamo come possiamo contribuendo con lo scambio di opinioni fra noi ed anche intrattenendo i lettori che vengono qui ad informarsi sui post di beppe.

Non mi sembra un compito da poco, ma molto impegnativo ed utile.

Grazie della cortesia al sig. Antono o chi per lui cerca di farci CORTESIE QUOTIDIANE SU QUESTO BLOG!

Il blog è un bene di tutti.


CARO IDIOTA PETRUCCIOLI E ACCOZZAGLIA DI STRONZI DEL CENTRO-SINISTRA QUANDO COMINCIAMO A FAR PULIZIA NELLA TV DI STATO DI TUTTE LE MERDATE E PARASSITI LASCIATICI DAL NANO E DALLA SUA ACCOZZAGLIA DI BAVOSI...BASTA CON PROGRAMMI CON PRETI E PRELATI,GUARDIE IMBECILLI,PROGRAMMI MERDOSI DALLE ISOLE AI TG, DAI DIRETTORI HAI GIORNALISTI PEZZENTI...SE I FELTRI E I BELPIETRO VOGLIONO FARE I DIRETTORI ANDASSERO A LECCARE IL CULO AL NANO...

roberto valentini 05.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

I soldi spesi per la pubblicità sono a carico del consumatore:E'VERO o NO?.
Sveglia.
No,lei Lattuada,continui pure a dormire.

paolo almaisio 05.09.06 18:00 Rispondi al commento

Mi pare di capire che "Paolo ?" Non habbia una grande stima delle persone , probabilmente ha ragione, dal suo personalissimo punto di vista però, probabilmente misura tutti sui suoi comportamenti.
Infatti quando si va a fare la spesa io non ho mai visto nessuno obbligare qualcuno a comprare quache cosa, so benessimo che, "Paolo?" Ama scherzare SPERO! Probabilmente tu sei sensibile alle signorine che promuovono i prodotti pubblicizzati o meno dalle tv. di"SCILVIO O NON SCILVIO", e fai bene, visti i tempi. Ma vedi Paolo a furia di scherzare potresti far pensare che tu TI SENTI tra coloro plagiati dalle pubblicità tanto da non capire che;
la pubblicità, è, si un costo per l'utente, MA nella misura in cui l'utente compra quel prodotto. Se l'utente non lo compra perchè fa schifo anche se è pubblicizzato, "vedi tanti salumi in busta di plstica nei supermercati", e non dico quali per rispetto di chi ci crede, il prodotto verrebbe ritirato dal mercato e così anche la sua pubblicità. Quindi la publicità è un costo solo per chi decide autonomamente di scegliere l'acquisto del prodotto reclamizzato, se tu no sai resistere guardati allo specchio e fatti una risata che è meglio. E SECONDO ME FARESTI BENE A LASCIAR PERDERE QUESTA inutile retorica. ciao

Francesco

f.marletta 05.09.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sarebbe utile se tu ed/o il tuo staff interagiste un po' con chi posta.
Per ampliare certi argomenti e non andar sempre fuori dal seminato.
Un Saluto a tutti

Nicola Massari 05.09.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bamba anche tu?
benvenuta..
alessandra lattuada 05.09.06 18:34 |

Ma io mica rifilo le palle che tirate voi: se ci rispettassimo di più, se volemosi bene, o vaffancu.o
io voglio un lavoro te continua a vivere dove vivi ma non prendere per il cu.o che le palle alla gandhi
non riempono le pance: fatti, che di parole non ci si sazia. E poi ammettetelo che con la storia del male minore avete toppato alla grande, io non ho nessun problema a dire che berlusconi è un ladro ed un mafioso ed al governo avrebbe fatto più che altro i suoi affari, ma fino ad un certo punto, lui almeno alle apparenze ci tiene.

Monica Bellacapa 05.09.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da Gianni Overiano:
------------------------------------------------
... penso solo d'aver vissuto in una famiglia dove si insegnava che le tasse andavano pagate per il bene della comunità, e soprattutto che non si è più furbi se si evade le tasse...ma dei veri e propri coglioni!!!
Si può dire che ho un buon senso civico...che non guasterebbe a molte persone...

Caro Gianni a quanto ho capito sei un giovane uomo.
Vai avanti così.
Fa bene a noi più "anziani" leggerti...
E quando ti viene detto che col passare degli anni cambierai.... fottitene.
Perchè su certi principi....NON E' VERO!!!!!


Certo che non c'ha messo proprio niente berlusconi ad essere espropriato delle 6 reti di cui sembrava fosse il Proprietario.
L'unica differenza è che mentre per le Sue, non si paga il canone, per le Tre Reti Rai si, e pure salato. A me se le sigillano ste Tre reti mi fanno un favore.La ciliegina è che i Padroni della Rai siamo Noi.

Mario Bartulli 05.09.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il bello di questo mondo (blog) è che ciascuno di noi può pensare di tutto, riguardo il proprio interlocutore..
internet è un grande strumento ma rischia di standardizzare qualsiasi tipo di veduta.
qualsiasi medaglia ha il lato che serve, basta vederlo..
ciao

alessandra lattuada


Ho il vago sospetto che chi scrive siano gli stessi bamba che continuano a cambiare nick, non dicono niente, in compenso tanti auguri di qui, ma no faccia prima lei tanto chi se ne frega...

Monica Bellacapa 05.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma Domenico, parbleu! non sai che non si domanda l'età a una signora?.. :)
fuori dallo scherzo, le idee secondo me non hanno età: possono esserci ragazzi che dicono cose molto sagge e anziani attaccati ai pregiudizi.. o viceversa!
il giorno che creiamo una società in cui ci si rispetti a vicenda, per quello che l'uno può dare all'altro, abbiamo fatto la rivoluzione
ciao, ci si legge
Paola Bassi 05.09.06 17:24 |

Concetti alquanto fumosi e vagamente offensivi...

Domenico Pugli 05.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sottoscrivo il commento di F.Marletta: sono solo in disaccordo sull'alternativa teatro (o cinema).
Sono entrambi troppo costosi per essere del tutto succedanei alla TV: quindi, non potranno mai essere 'di massa' come la TV, ci piaccia o meno, è.
Sarebbe bello che la gente leggesse più LIBRI: esistono delle discrete biblioteche comunali, se uno non vuole comprare e Verga, Mann, Marquez, perfino Grisham sono essere meglio di Elisa di Rivombrosa o Sentieri, con un po' di buona volontà e -magari- l'umiltà di consultare un Dizionario ogni tanto.
Esiste la radio...anche se l'offerta negli orari di picco della TV è prinicipalmente musicale (ma guarda un po': quasi non esiste il coraggio imprendintoriale di 'fare concorrenza', a parte rari esempi...sussidiati con fondi pubblici/privati come Rai, Radio Pannella, Popolare Network).
Esistono VHS e DVD, anche 'pirata' (con buona pace di Faletti e della mafietta sui diritti d'autore..)
Ma, purtroppo, esiste pure quel dannato elettromestico e, con esso, IL PROBLEMA DI CHI LO 'FA': finchè chi crea e produce quanto esso ci versa in casa rimarrà convinto di avere il potere di modellare il nostro gusto al ribasso (consiglio la lettura non di Mc Luhan ma de 'Il diario di Sabna Guzz' a tale proposito), l'unica difesa sarà tenerlo spento.
In effetti, la tendenza degli ascolti è stata in calo, ultimamente: ma, forse solo perchè si è inserita nel mercato l'offerta del satellite; essa è però sostanzialmente MONOPOLISTICA (in italia, per chi possiede una parabola ma non conosce un po' di lingue, l'unica alternativa è l'abbonamento al 'cavaliere marrone'..)
Il Panorama Audiotelevisivo Italiano, purtroppo, è disegnato così: si può modificare leggermente per legge, ma stravolgerlo è come negare l'esistenza d'Israele
Grazie Bettino, grazie Arnaldo, Giulio, Ciriaco, PSDIPLIPRI & PCI: come per la gestione INPS, i giovani pagano il 'canone' dell'ignavia delle generazioni pregresse...

Carlo Pellizza 05.09.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' assolutamente giusto e inevitabile cacciare i vari Mimun, Mazza ecc. ecc.
1. perchè erano stati messi lì dalla destra a suon di epurazioni;
2. hanno svolto un'informazione vergognosamente subalterna al precedente governo specie in campagna elettorale (da cui la famosa rimonta della fallimentare CDL);
3. ancora dopo le elezioni è stato dato e fomentato lo spazio agli eversori di destra che parlavano di brogli!!! (cosa gravissima)
4. ancora oggi l'opposizione ha più spazio del governo, e l'informazione viene distorta a fini propagandistici (tipo spacciare le dichiarazioni di berlusconi sulle maggiori entrate fiscali come un merito del precedente governo).
Una volta cacciati questi pseudo-giornalisti che hanno tradito etica professionale e onestà intellettuale, occorrerebbe mettere mano alla tv pubblica smantellando un carrozzone di raccomandati, imboscati e nullafacenti riformandola profondamente. Sarebbe veramente deludente un'altra infornata di nomine compiacenti che perpetuerebbe il sistema al prossimo governo.

paolo melli 05.09.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che oramai il periodo del "divertimento" è passato, incrementati da altri interessi ti consiglio (se posso) di comprare un bel libro piuttosto che comprarti un film su sky.

buona vita a tutti

gianni oreviano 05.09.06 18:09
***********
il bello di questo mondo (blog) è che ciascuno di noi può pensare di tutto, riguardo il proprio interlocutore..
internet è un grande strumento ma rischia di standardizzare qualsiasi tipo di veduta.
qualsiasi medaglia ha il lato che serve, basta vederlo..
ciao

alessandra lattuada 05.09.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

La razza ariana trionferà !
In questo covo di esseri inferiori e comunisti sfegatati lo voglio gridare .

Gli ebrei al macero.

Heinze

Heinze Rastattner 05.09.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe essere un po' meno monoculturali e imparare a leggere un giornale o ascoltare un notiziario almeno in un'altra lingua. Altrimenti potremmo chiedere alla BBC di farne uno in italiano (da quello che mi risulta non c'è!!!)

Samuel Beckett 05.09.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedrai che fra qualche anno ti stancherai pure te di essere preso per il cul.o e inizierai ad evadere quello che potrai per evitare che soldi tuoi vengano buttati nelle tasche dei politici o dei mafiosi.

daniele tersio 05.09.06 16:58

Caro daniele non credo proprio che possa smettere di pagare le tasse...è un mio dovere ed un mio diritto...io non ci sto ai giochini di me**a dove si semplifica tutto scrivendo "i soldi tuoi vengano buttati nelle tasche dei politici o dei mafiosi." TROPPO SEMPLICE RAGIONARE COSì, mi ricordi berlusconi quando dice "un cittadino fa bene a non pagare le tasse se queste ritiene che siano troppo alte"

Gianni, ho quasi 20 anni più di te ma sento di doverti chiamare MAESTRO!

Andrea Brizzi 05.09.06 16:55

no andrea assolutamente, penso solo d'aver vissuto in una famiglia dove si insegnava che le tasse andavano pagate per il bene della comunità, e soprattutto che non si è più furbi se si evade le tasse...ma dei veri e propri coglioni!!!
Si può dire che ho un buon senso civico...che non guasterebbe a molte persone.

X ALESANDRA LATTUADA:
Visto che oramai il periodo del "divertimento" è passato, incrementati da altri interessi ti consiglio (se posso) di comprare un bel libro piuttosto che comprarti un film su sky.

buona vita a tutti

gianni oreviano 05.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NEMICO INTERNO E ISRAELE NELL'UE

http://andryyy.ilcannocchiale.it

Antonio Piras 05.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessandra Lattuada,
se non sbaglio, mi chiedi se la qualità è scesa perché non paghiamo il canone o se la dirigenza rai non è all'altezza.
Ebbene, ne per un motivo, ne per l'altro.
La televisione non serve più per comunicare, ma per vendere dei prodotti. Per fare ciò è necessario che l'utenza televisiva sia ricettiva al messaggio pubblicitario. Ne consegue che i palinsesti saranno concepiti in modo da mantenere il livello culturale dell'utenza media, a livelli molto bassi, in modo che i messaggi pubblicitari (ma anche elettorali) abbiano la maggiore penetrazione possibile. Semplice, no?

Stefano Ceresa 05.09.06 17:32
-------------------
f.marletta 05.09.06 16:26 | Rispondi al commento
-------------------
Concordo... Ma è anche vero che la tivvì ha una blanda ma costante funzione educativa dei ceti culturalmente medio-bassi.. Se tira leggermente verso l'alto produce un circolo virtuoso, altrimenti.. E' fastidioso parlare di dare anche solo un lieve "suggerimento" etico alle masse, per chi come me crede nell'autodeterminazione, ma pare importante farlo.
O no?

Pier Paolo Soro 05.09.06 17:28 |
----------------------------------------
esatto e concludo il discorso che, a mio parere la televisione deve essere un mezzo di intrattenimento come lo è sempre stato.
di fatto lo è se prendiamo di essa il buono.
lo stato oggi pretende che si paghi per il solo cattivo..
un tantino girano vero?

alessandra lattuada 05.09.06 16:43
---------------------------
Se pure da punti di vista diversi tutti concordiamo che l'utilità della televisione non è in discusione. Lo è invece la qualità dei programmi confezionati in funzione dei fruitori,
Questo è il quesito. Sono così pochi i fruitori adeguatamente preparati per orientare, e magari elevare, un pò, le programmazioni?
Io mi augurerei di no. E ce da sperare che sia così per il futuro. Grazie per le opinioni a rileggervi.ciao

Francesco

f.marletta 05.09.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOTIZIA DI POCO FA .
un altro negro stupra una ragazza italiana!
Grazie comunisti!

Andrea lica 05.09.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@
La signora lattuada vuole una televisione più colta?
E dopo come passerà le giornate?
Leggendo paperino?
Lo Stato fa pagare una tassa e grazie a questa tassa abbiamo un servizio pubblico che va migliorato ma che però,c'è.

@@Craxi fece una legge affinchè la Rai non ricevesse tutta la pubblicità,così tantissima andò sulle televisioni di Berluscao.
Togliere gli introiti alla Rai per darli a quel culattino di Scilvio,non è un'altro furto al popolo?##

Il canone rai non esiste più da decenni.
Le tasse,son tasse e,purtroppo,van pagate.

Il vero ladro come al solito è "lui" scilvio sberlusco,ma nessuno lo dice,neanche grillo.

I soldi spesi per la pubblicità sono a carico del consumatore:E'VERO o NO?.
Sveglia.
No,lei Lattuada,continui pure a dormire.

paolo almaisio 05.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se volete guardare qualcosa di buono andate su raiclick.it e godetevi:

Lo scemo di guerra di Ascanio Celestini.

Per chi ha fastweb è pure gratis

stefano vitali Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Piacere mio g..i..o..i..x.. m.. (che stress questo nick! Ogni volta devo copiarlo ed incollarlo.)

Ora vado.
Alla prossima.

Annamaria Farina


Non riesco a entrare con g..i..o..i..x.. m.. senza puntini allora mi sono puntinata! ;)

Ciao

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

ARRESTATA DALLA DIGOS MENTRE INCENDIA I CASSONETTI N.U +++++++++++++++++++++++++
Catania - Nella notte di Domenica una donna di cinquant'anni, è stata sorpresa dalla Digos mentre tentava di appiccare il fuoco dentro tre
cassonetti della spazzatura. Non ci sono dubbi sulla matrice politica dell'azione,che va inquadrata nell'esasperazione del contribuente catanese, investito negli ultimi mesi da una raffica di aumenti : ICI, Tarsu, Acqua e Tarsu
garage.Abbiamo intervistato il marito.
"Ad ogni Finanziaria - ci dice- riducono gli stanziamenti agli Enti Locali, che già hanno raddoppiato tutto: ICI, Acqua, Spazzatura e per ultimo hanno imposto il pagamento della spazzatura anche per i garage. Ad ogni
finanziaria i Mascalzoni del governo centrale aggiungono una ulteriore stretta: hanno imposto il pagamento di 70 Euro per uno straccio di
Certificato; hanno triplicato il costo delle sigarette, ora metteranno i ticket per i ricoveri ospedalieri. Il tutto in aggiunta all'Euro ed al
Petrolio: 2.400 lire per un litro di gasolio, che si traduce in maggiori incassi per l'Erario dei Mascalzoni. No, non riusciamo a vedere in loro lo
"Stato". Nel contempo i loro "Privilegi" sono stati estesi in periferia: sono 7.000 i Mascalzoni, che dobbiamo mantenere. Quante famiglie potranno sopravvivere in queste condizioni? A loro non interessa.
- Ma per il quotidiano locale - chiediamo- si è trattato di un gesto di piromania
"" Il quotidiano locale - ci dice il marito- è piantato come una mignatta nelle viscere della Città: estorce denaro anche con la ripresa in diretta delle sedute consiliari, cui nessuno assiste, neanche i consiglieri. Finché ci sarà quel quotidiano, la Città non avrà speranza""
--
Il Gruppo Ciancio costituito da moglie e Figlia, possiede *TRA L'ALTRO* TUTTE le emittenti, locali e regionali. E' secondo solo a Berlusconi, ma il Gruppo Ciancio per ultimo ha licenziato SEI giornalisti
___ www.ricostruire.it
__
La Rivolta è partita.

Prospero Pirotti 05.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

hanno messo la tassa sulla prima casa (ici) e nessuno si è lamentato, perchè ora pensate che la gente sarebbe disposta a fare la rivoluzione per abolire il canone rai?


la cosa è vecchia la storia nn racconta di nessuna rivoluzione per lo jus primae noctis, nn fatevi ullusioni

filippo russo 05.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che un ringraziamento al grande Piergiorgio Paterlini (quello che ha inventato la rubrica "Parla come mangi" dell'indimenticabile "Cuore") andrebbe fatto, non vi pare?
P.S. Per chi non l'avesse conosciuto aggiungo che l'articolo del 4 settembre ("Il nulla esiste, si chiama Rai") è scritto alla sua maniera.

Giusto Pappacena 05.09.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

In questi anni ho letto di tutto riguardo l'informazione. M. Travaglio mi ha veramente aperto gli occhi. Leggere "Inciucio", "regime", ti fa capire in che stato è ridotta l'italia. Non solo da quando "Bellachioma" è sceso in campo. Da molto prima, "mister ritocco" è solo un concentrato dell'italiano tipico. Ma fortunatamente ci sono persone granitiche che non hanno mai mollato e mai molleranno, che hanno combattuto con molto coraggio tutto e tutti. Ancora oggi rischiano molto scrivendo o dicendo ciò che era sotto gli occhi di tutti. La verità. Eravamo sotto un regime. Ne cito alcuni: Travaglio, Frat. Guzzanti, Beppe Grillo, Furio colombo,Enzo Biagi, Padellaro, Peter Gomez,Massimo Fini,Dalla chiesa e pochi altri...Adesso la sinistra ha vinto le elezioni, Berlusconi ha 70 anni e passerà,probabilmente, dalle vacanze in "Costa" alla pensione. Il centro fatto da UDC, UDR,ex DC, Ex PSI ecc.... si avvicinano. é possibile che si crei una grande coalizione costituita da tutta l'attuale maggioranza con i centristi, escludendo gli estremi. Bè, cari amici, i succitati personaggi saranno ancora più soli. Seguiti dai pochi che leggono libri. "L'unità" la faranno fallire i terzisti e rimarrà poco altro.Vorrei tanto essere smentito...questi primi mesi di governo però, mi hanno fatto preoccupare.

bruno pinna 05.09.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAI
Ricettazione
All'
Italiana

alias: Furto, appropriazione indebita

Roberto Bertoldi 05.09.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annamaria Farina

Certo è giusto avere una tv di qualità...secondo me è una grande invenzione...è che c'è troppa gente interessata...e non ai contenuti putroppo...ma alle vendite...allo share...quando ci sono i soldi di mezzo è così...
E' un piacere parlare con te!

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provocazione

Ma se su casa mia mi facessi montare una bella gabbia di Faraday sarei isolato da tutte quelle radiazioni e se decidessi di non pagare più il canone non mi potrebbero dire niente.

Un po' scomodo ma va bene lo stesso e glielo sbatto nella porta posteriore a petruccioli

P.S.
Lo sapevate che Vespone nel 2004 prendeva 5 miliardi - 30 lire di stipendio per due anni con opzione per il terzo?


Ma ignoranti come siete, che ve ne fareste di una televisione colta?

Oppure per cultura intendete tutto quel ciarpame ideologico intellettualistico fatto di lamentazioni terzomondiste, complotti pluto giudaici, teorie esoteriche etc. etc?

L'unica trasmissione che la rai dovrebbe replicare per voi e "Non è mai troppo tardi" col grande maestro Manzi.

Federico Nicce 05.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Provocazione

Ma se su casa mia mi facessi montare una bella gabbia di Faraday sarei isolato da tutte quelle radiazioni e se decidessi di non pagare più il canone non mi potrebbero dire niente.

Un po' scomodo ma va bene lo stesso e glielo sbatto nella porta posteriore a petruccioli

P.S.
Lo sapevate che Vespone nel 2004 prendeva 5 miliardi - 30 lire di stipendio per due anni con opzione per il terzo?


X ALESSANDRA LATTUADA
Secondo me (e forse anche secondo la legge) tu non puoi scegliere di NON pagare il canone...è una tassa e come tutte le altre, belle o brutte DEVI PAGARLE, (è chiaro la chiamo tassa, che è il suo vero nome e non abbonamento o altro, ma questo esula dal mio discorso).
Il tuo ragionamento di dire che quando vuoi vedere qualcosa lo paghi è lo vedi non sta in piedi...se sky ci fosse stato negli anni '70 avresti smesso di pagare il canone e comprato sky ed avresti fatto lo stesso ragionamento...o sbaglio???
Scusami ma non capisco un'ultima cosa...tu a 25 anni facevi sesso e ti divertivi...è per quello che pagavi il canone, perchè avevi altro da fare che guardare la tv, e pensando sempre al sesso e divetimento pagavi il canone inconsciamente...non ne capisco il nesso???
E poi la rai dei tuoi 20 anni (non so quanti ne hai ora ma immagino sulla 50ina) cos'aveva in più rispetto a quella d'adesso, se vai a vedere la programmazione degli anni 70-80 puoi trovare telefilm e programmini come ci sono ora, tranne reality, e donne in bikini!!!
ciao alessandra

gianni oreviano 05.09.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.sosconsumatori.it/documenti/domanderispostecanonetelevisivo.htm

Questo è il sito più semplice e più ciaro riguardo la questione canone.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il problema non sia tanto pagare il cannone ma proprio l'assenza quasi totale dei contenuti, questo sì che è un grande problema, gli unici sani prodotti interessanti li trasmettono a tarda notte e nemmeno quotidianamente, che cosa mi dovrebbe spingere a dover pagare una quota annuale per il servizio?!
Che Servizio mi fornisce la Rai? E' questo che si dovrebbero domandare gli "altolucrati".
Non sono stati nemmeno capaci di trasmettere in diretta le semifinali di basket, perchè ovviamente esiste solo il calcio (nella loro testa/portafogli) e così gli altri sport passano in secondo piano, anche se si parla di Mondiali, anche se si parla solo ogni Quatto anni.
Un vero peccato anche perché in fondo non c’è una grande concorrenza quindi...
...spengo la tv ed accendo internet.


PS
Beppe m'illumini d'immenso.
Grazie!! ^_^

sandra sibo 05.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci pensa il prodino (ANALcolico biondissimo)
a far pedalare gli it..tag..glia..ni!

fausto coppi 05.09.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

@ Beppe
-------

Chiedo scusa per l'O.T. ma non ti sembra di aver messo un nuovo post troppo presto considerando che quello sull'Opa alla Genovese era davvero interessante sul piano dell'azione comune?
Un'ultima annotazione: Sarebbe opportuno un TUO ulteriore chiarimento in merito dato che qualcuno non ne ha capito il senso e sembra intenzionato a comprare azioni Telecom.

Corrado Sansone 05.09.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessandra Lattuada,
se non sbaglio, mi chiedi se la qualità è scesa perché non paghiamo il canone o se la dirigenza rai non è all'altezza.
Ebbene, ne per un motivo, ne per l'altro.
La televisione non serve più per comunicare, ma per vendere dei prodotti. Per fare ciò è necessario che l'utenza televisiva sia ricettiva al messaggio pubblicitario. Ne consegue che i palinsesti saranno concepiti in modo da mantenere il livello culturale dell'utenza media, a livelli molto bassi, in modo che i messaggi pubblicitari (ma anche elettorali) abbiano la maggiore penetrazione possibile. Semplice, no?


LA TV DI STATO DOVREBBE(?) ESSERE UN SERVIZIO RESO A SEGUITO DI UNA TASSA PAGATA, il solo pensare che si possa/debba mettersi in concorrenza con altre tv è di un demnziale ma di un demenziale guarda che che nn mi viene la parola, eppure si sente parlare di audience in RAI, di concorrenza con fininvest, di programmi capaci di conrastare quelli "avversari", lo dicono i dirigenti e i politici e nessuno (noi) si indigna.

poi leggo, facciamo questo, facciamo quello, raccogliamo firme per abolire il canone, ricette e ricettine per "cambiare" la tv di stato, leggo anche pst di "meraviglia" di come certe cose possano succedere.

IO HO UNA MIA PERSONALISSIMA RICETTA:

si prendono 1000 bambini maschi e 1000 bambini femmine, li si isola dal mondo e dal contatto con l'adulto, li si lascia crescere e moltiplicare, si ciba la loro mente con scritti di Ghandi, Martin Luther King, e ragazzacci simili, dopo un millennio li si immette nel mondo con la speranza che ancora ci sia un mondo, e il gioco è fatto.

filippo russo 05.09.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sulle onde elettromagnetiche, ma sull'apparecchio stesso.
Anche se lo lasci spento. Solo lo Stato può sigillartelo ed esonerarti così dal pagamento del tributo.

Stefano Ceresa 05.09.06 17:22 |

---------------

E' l'equivalente del bollo auto. Un tempo era una tassa di circolazione, oggi è una tassa di possesso. Se non circoli paghi comunque.
Per questo quando vai a comperare un televisore ti arriva immediatamente la letterina.
Una cosa però non ho capito.
Se è una tassa di possesso dovrei pagarla su ogni apparecchio (il bollo si paga su ogni vettura, anche se intestata allo stesso proprietario).
Ma se io ho in casa tre tv devo pagare tre canoni?


Il governo Prodi - Bertinotti fa defecare.

citto piselli 05.09.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

(pizzini on line...codice morse su idraulica mobile) :D

++++++++++++++++++++++

(bernanrdo_P)- certo che la televisione nun si po' proprio avvidiri.. stop!
(toto'_R)- sancu meo! raggiuni hai! anche pinocchio all'atra sira mi ha veramente rottu i cugghiuni va'! mi ci e' voluta a stissa ddose i brumuru ppe i soldati italiani costretti a sentiri arturo parisi e prodi cca'vogghia i prenderli a tumpulati... speriamo che riotta ci fa ridiri tanticchia! stop.
(bernanrdo_P)- vespa e' invecchiato ormai. ha bisogno di un lifting. stop.
(toto'_R)- ...e a san.toro gli hanno tutti visto le corna. a proposito: c'e' un amico mio che e' disposto a rifarci la faccia aggratiss a vespa ahahahahahahah!!!! stop.
(bernanrdo_P)- parli di prostata? ahahahahah! stop.
(toto'_R)- megghiu nun fari organi! poi ti fazzu aviri nu rebbus sulla solita pagina a pagamento (llladri!) da a madunnina. per la privacy. I care. stop! chiudo!
(bernanrdo_P)- salutiamo. I care. stop! chiudo!


edmond :)))))))))

edmond dantes 05.09.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Maaaa...fatemi capire...con tutte le porcate che sta facendo questo governo, dall'indulto (e già questo è abbastanaza), ad un numero di ministri e sottosegretari mai visto (e tu paga...), dai decreti a colpi di fiducia (7 in pochi mesi, vai di record!!), da guerre che se le faceva il governo scorso andavano in piazza in un milione minimo (pagati dai sindacati), dalla riforma delle pensioni che in campagna elettorale MAIIIIII si sarebbero dovute toccare e tutto il resto che non cito per pietà...maaaaa siete ancora qui che parlate di conflitto di interessi????
Ah Beppe, mi raccomando...passa sopra a tutto questo eh?

Saluti
Steffen

stefano iversen 05.09.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti,
perdonate una piccola precisazione.
Il canone RAI, non esiste già da un bel po'.
Quello che è ancora chiamato canone RAI, non è altro che una tassa di possesso che sono tenuti a pagare tutti coloro i quali sono in possesso di un apparecchio adatto alla ricezione di trasmissioni televisive.
Quindi, anche chi usa la TV per guardare SKY o per giocare con la Playstation, è tenuto a pagare.
Il mistero rimane sul motivo per cui lo chiamano ancora canone.
Alcune associazioni di consumatori ci stanno lavorando.
I più maliziosi pensano che sia stato mantenuto il nome per non sottrarre a Fininvest l'unico plus rimastole.

Stefano Ceresa Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, sono un giornalista-pubblicista e ti seguo da tempo perché vedo che veramente fai informazione. Altro che RAI e MEDIASET! L'informazione non dovrebbe avere colore politico, ma è ovvio che, se i giornalisti professionisti sono stipendiati dai politici o dai capi dei politici (imprenditori e banchieri) con i soldi nostri, non vi sarà mai libertà di stampa. Ci saranno sempre giornalisti di destra, di sinistra, oppure, la categoria più pericolosa, giornalisti equilibristi che parteggiano per chi vince e non si schierano mai non perché vogliono fare informazione vera ma perché non osano parlare contro i potenti per tenerseli buoni (convenienze personali). L'Italia è un paese strano dove i giornalisti fanno i comici, perché le loro nostizie fanno ridere, e i comici fanno i giornalisti (tu, am anche altri tuoi colleghi). I politici continuano a parlare di debito pubblico e disavanzi quando la maggior parte di questi debiti li paghiamo alle banche e loro lo sanno bene (Prodi, Padoa Schiappa, Tremonti). Ci prendono in giro tutti i giorni e noi, come ebeti, crediamo alle loro fesserie. Se volessero in un attimo potrebbero annullare quasi tutto il debito pubblico che ci soffoca e ci impedisce di vivere dignitosamente! Continuano a farci credere, con guerre assurde o missioni di pace inutili, di essere veramente interessati alla pace. Ma a chi vogliono far credere queste fandonie? Perché non s'impegnano seriamente a risolvere i tanti problemi che attanagliano il nostro Paese? Il debito pubblico è un falso problema; la distruzione dell'ambiente è un problema vero!
Ciao Beppe.
Enzo

Enzo Pater 05.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

scusate mi spiegate perchè si deve pagare il canone rai?
è per caso una tassa di proprietà o cosa?
aspetto risposta
grazie

pisano mirella 05.09.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Titolo di questa mattina dell'Unità: .... "D'Alema : ABERRANTE PENSIONE A 57 ANNI". Questi signori che non hanno mai lavorato in tutta la loro vita, D'alema in primis, ad esempio, allevato sin dalla fine degli anni sessanta nel grande incubatore politico che era il PCI, e Rutelli ancora, altro esempio illuminante tra i "laici" del fu vecchio partito radicale doc, pretendono di dare lezione a quanti, logorati da lavori stressanti, giustamente chiedono di chiudere anticipatamente la propria partita lavorativa che la vita ha riservato loro. Caro D'Alema, Rutelli, e quant'altri, se c'è qualcuno che deve andare in pensione a 57 anni è tutta la classe politica che da tangentopoli in poi, occupa stabilmente numerosi posti importanti di potere, con un cervello peraltro largamente logorato e inadeguato all'incarico affidato. Una nuova lobby si è sostituita a un'altra. Per non parlare dell'ipocrisia costante che trasuda dai pori di questo prete spretato, il Prodino nazionale! Stappa, stappa un altro Prodino, le castronerie giornaliere garantite! "MESSAGGERO" di oggi; " IL PARTITO DEMOCRATICO EVE PARTIRE DAL BASSO" PRODI " CI RAFFORZEREMO GOVERNANDO BENE; NO AL TRASFORMISMO" Ci vuole una bella faccia di bronzo ad affermare tutto ciò, in un ulivo straripante di trasformisti, il nostro Rutelli è la maggiore espressione. Ieri laico, oggi più papalino del papa , domani chissà, mussulmano?.... Sempre "MEssaggero" di oggi: Veltroni Rutelli, sfida verso il 2011. Pare che l'Italia, non abbia più alcun altro degno rappresentante politico, nuovo, se non questi vecchi arnesi di mestiere. Sopporteremo ancora l'AMERIKANO nel 2011? Un democratico che inneggia a Clinton, al partito democratico che altro non è che la controfaccia della stessa medaglia dell'AMERIKA repubblicana?. Signori, o non avete sino ad oggi capito nulla di politica e vi siete pentiti di quello che siete stati sino ad oggi, o siete in malafede. In entrambi i casi, scomparite dalla scena politica!. f.saverio schinzari

f.saverio schinzari 05.09.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Scusatemi una piccola intromissione rapida rapida,
Sulla questione canone dovuto o meno, il legislatore ci ha tolti dal'impiccio. Non esiste più il canone RAI, ma una tassa di possesso dovuta da chiunque possieda un apparecchio utile alla ricezione di trasmissioni televisive, sia che lo si usi per quello scopo oppure no. Quindi, è tassabile il televisore che si usa per la play station o quello per guardare DVD. Si chiama ancora canone RAI, ma non so perché. Forse, per non togliere un plus alla Fininvest?
Saluti

Stefano Ceresa 05.09.06 17:01
********
doveroso caro stefano.
ecco il punto, come dicevo è una tassa sulle onde elettromagnetiche, perchè di fatto le apparecchiature di ricezione sono già a mio carico..
quindi pago per un servizio che già sta in piedi con altri proventi..
ma ditemi, al di là di tutto, a questo punto, spazzatura per spazzatura, la mediaset dovrebbe esigere un canone..
(non uccidetemi)

alessandra lattuada 05.09.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annamaria Farina

Mi sono spiegata male...io non sono ancora mamma e forse pecco d'ingenuità o presunzione...ed è vero purtroppo che i genitori sono più fuori casa che a casa...ma io vedo tante mamme e papà che per far mangiare il bambino lo sbattono davanti alla tv a guardare i cartoni animati...oppure i genitori per primi...forse stanchi dal lavoro...la prima cosa che fanno finito di mangiare è piazzarsi davanti la tv...nemmeno una parola...il bambino cresce con l'idea che la tv è una di famiglia! Tipo na zia... =)
Non so se mi sono spiegata...

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annamaria Farina

...mmm forse sono io circondata da personaggi strani? Sai quanti miei amici vanno fuori di testa se si perdono una puntata del grande fratello o di O.C. o di saranno famosi???...premetto che io ho 30 anni e i miei amici sono anche + grandi di me...
boh tu dici che non potendo scegliere si accontentano? Io dico che c'è sempre una scelta...teatro, libri, passeggiate, e altro che non posso dire :)))

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:34 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Ti reputo una persona che si può collocare nell'italiano medio (senza nessuna offesa).
Lavori dalle 8 alle 10 ore, non contando l'andata e il ritorno. Hai una famiglia, con tutte le sue problematiche. Arrivi a casa, doccia ceni, poi che fai?
1) Parli con la tua famiglia ed affronti tutti problemi (discussione inutile dopo due giorni)
2) Esci e vai dagli amici: dove, inevitabilmete, inii a parlare dei problemi quotidiani
3) Il Blog di Grillo... lasciamo perdere
4) accendi la tele... vedi de filippivespacostanzo...
Vado a letto a dormire... non trombo perchè sono stanco...

Antonio cometti 05.09.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peppe sei un grande, sono lontani i tempi di Te la dò io l'America, adesso mi rendo conto che sei l'unica speranza per questo paese davvero allo sfascio.
Destra, Sinistra, mi vergogno a volte di essere Italiano, siamo un paese dove chi ci rappresenta dovrebbe essere in galera.

Grazie per tutto quello che fai
Cristian

Cristian Rei 05.09.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMI Marina Lanteri, silvano benitti, alessandra lattuada...io avrò solo 25 anni, ma sentir dire che "io non pago il canone perchè non c'è niente che mi interessa...io guardo la rai solo su sky..." mi fa venire i brividi...penso d'aver più senso civico di tutti voi tre messi insieme, vergognatevi, e con voi tutti quelli che non pagano il canone...e che sono una bella fetta (paganti 2005: 72,57%).
Io mi mantengo da solo...e pago il canone (faccio l'operaio)...vado dal meccanico e chiedo la fattura...vado dal dentista...idem.
Se tutti iniziassimo a fare così, forse potremmo stare meglio...perchè alla fine, voi siete quelli che lagnano per le tasse che sono alte...MA ALLA FINE SIETE I PRIMI AD EVADERLE...non dovreste neanche intervenire a questo post perchè NON PAGATE IL CANONE quindi che cazzo ve ne frega se danno dei programmi "non culturali" (vi immagino, tutto il giorno ad amirare quadri di Renoir e Picasso, mentre nei periodi di calma vi sollazzate leggendo leggendo la "divina commedia")TANTO IL CANONE NON LO PAGATE!!!!!!!!

Gianni Oreviano 05.09.06 16:48
*****
ma certo che hai ragione..!!
però, e parlo per me, dopo vent'anni di canone pagato per necessità oggettive, oggi posso scegliere.
è tutto qui..
se la rai ritornasse quella dei miei 20anni, con piacere pagherei anche il doppio.
infatti sky o chi per esso, chiede molto di più.
ma vedi, solo perchè, quando voglio mi rilasso con un buon film, quando voglio informarmi, mi collego a qualsiasi canale che voglio, per ogni tipo di informazione, vedi questo è impagabile..
e oggi, chi sa di essere al mondo, è questo che chiede..
io a 25 anni pensavo solo al sesso ed al divertimento..
ora vedo tutto attraverso altre chiavi di volta..
ciao gianni.

alessandra lattuada 05.09.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La RAI è un bene primario per l'Italia.
Di questo dobbiamo rendercene conto tutti. Per quanto fallimentare e caotica, la sua situazione è di vitale importanza per il nostro paese.
Un altra cosa sono i suoi dirigenti, che come in questo caso, non si fregiano di sufficiente serietà professionale, ne tanto meno di dignità.
Dobbiamo necessariamente mandarli a casa.
E poi, costruiamoci la RAI che piace a noi.

http://www.avanguard.it


(la sinistra non e' come la mafia. perche' la sinistra non esiste amici!)


amici! :D
amici della bar condicio,
amici del bye bye partigian,
amici della lippica francese,
amici.....

da oggi avremo tutti democratiche possibilita' di entrare in rai. dopo riotta al tg1 (cosa che ha fatto incacchiare il grillo e gli altri amici di franceschini con oltre una settimana di anticipo), al personale e' stato pre.posto il sig Braccialarghe.

insomma il sig Braccialarghe al personale rai e' un po' come avere un sig Tuttobene assessore all' urbanistica.
quartierino faidate? no alpitour? ahiahiahiahi tuttomale (!) amici del quartirerino ex merenderi della matriciana!!!

si prevede il 'turno mamma' anche in rai amici! :D

a proposito di profilassi rai: ma come mai di provenzano non si parla piu'? e' veramente il paese dell'ammorbidente questo :)

e' il momento della concupiscenza del 'pre'.
dalle schede telefoniche prepagate alle magliette della nazionale presudate alle fedine penali prelavate? ci penseremo!

dell'eta' pensionistica dei politici non si parla mai.

a proposito: e' stato stabilito il numero massimo di pensioni che puo' percepire un politico?


bye for now

edmond :)))

edmond dantes 05.09.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Esistono dei dati sui pagamenti del canone?
Voglio sapere quanti ne vengono pagati nelle singole regioni o città.
;-)

Domenico Pugli 05.09.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno statalista convinto e mi piacerebbe avere veramente una TV di Stato con zero pubblicità e tanti documentari, Tg e film in concorrenza alle private.
Una specie di Sky del dipendente-operaio-pensionato che non può permettersi di sborsare 50-60 euro al mese di payXview.

Però, quando vedo finction sulle guardie, quiz da 3a elementare, brutte storie inventate recitate da attori falliti, pubblicità a gogò e Anna LaRosa (o di Rosa?)mi viene voglia di dare ragione a quei tanti che non pagano il canone (e che poi tanto non pagherebbero qualsiasi tassa...).

La RAI è normale che venga lottizzata e spartita tra la politica ed il sindacato; non a caso tre canali servivano proprio a questo. Anche perchè chiunque di voi facesse il politico ma non avesse i soldi del Berluska, sarebbe ben contento di poter contare sulla persona giusta al momento giusto che magari curi l'informazione di una testata giornalistica Rai.

Quindi lasciate fare i giochi di potere a chi ha, nel bene o nel male, avuto voti alle elezioni.

Un solo appello alla maggioranza: perchè non chiudete-oscurate Mediaset e Sky?
I dipendenti li assumiamo al comune e la finiamo con la pubblicità in Rai? Facciamo Rai 4 e Rai 5, solo film e National Geographic? Porno dopo le 24?

Micky Rome 05.09.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Jacopo

ma il referendum propositivo non c'è?
Quello per la modifica alla costituzione di qualche mese fa era propositivo no? E' valido solo per cambiare la costituzione?


g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alessandra Lattuada

ed infatti, siccome la rai si è da tempo adeguata agli standard commerciali della concorrenza, non vedo perchè non debba stare in linea anche per le forme di gestione economica.
il canone è illeggittimo per natura, a maggior ragione quando non ha senso di esistere.
per quello che la rai guadagna con la pubblicità che ottiene, e per quel che spende per i programmuccoli che tira in piedi, potrebbe gestirsi da sola.
il problema è che, in questi anni, chiunque ha potuto, ha premuto e spreme questa gallina dalle uova 'oro, governi permettendo.
quanta gente fa finta di lavorare in rai, con stipendi da capogiro, e non servono a nulla, non c'entrano nulla con la televisione di stato?
macchina che si muove con la nostra benzina..
ora anche troppo cara..
ciao

alessandra lattuada 05.09.06 16:35

---------------------------

Eh, eh, eh, su questo punto si vedono le divergenze che esistono tra noi due sul tema delle libertà individuali e collettive ...

Scusa se sintetizzo, tu dici:
"La RAI, visto che già vive di pubblicità, rinunci al canone e si metta sul mercato in concorrenza alla pari con le altre realtà commerciali"

Io dico:
"La RAI, visto che è un bene pubblico, si sostenti solo di canone ed esca dalla logica delle tv commerciali, ormai produttrici di contenuti televisivi da alternare alla pubblicità se non alla propaganda."

Io credo che i mezzi, intesi come canali-tubature per il cibo della mente, di informazione siano troppo importanti per essere esclusiva del mercato.
Ormai si costruisce il programma televisivo che dovrà contenere gli spot delle multinazionali che ne pagano il format, la pubblicità non è più solo un piccolo fastidio che interrompe un flusso di informazioni, di conoscenza, ma è la ragione essenziale dell'esistenza della televisione.
Infatti i dati che ci nascondono le varie auditel fanno riferimento ad un calo, seppur leggero, di telespettatori che stanno capendo il raggiro.

Io da uno Stato civile esigo informazione e cultura

Jacopo della Quercia 05.09.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN SALUTO ANCHE A TE PAOLA^__^

cosimina vitolo 05.09.06 16:51| 
 |
Rispondi al commento

giovani di cui tu parli sono una minoranza. La maggior parte degli assidui fruitori della tv, sono anziani e bambini. Quelli cioè con minor possibilità di scelta.

Annamaria Farina 05.09.06 16:38

Beh ma i bambini hanno dei genitori che se hanno un po' di testa proibiscono categoricamente ai figli di vedere certi programmi...per gli anziani in effetti è un problema...
E' tutto un macello...non paghi il canone ti mettono la pubblicità...+ share + soldi + pubblicità...+ soldi + magna magna...sembra un cane che si mangia la coda! A capodanno butto la tv da 32 pollici dalla finestra! ;)

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARISSIMI Marina Lanteri, silvano benitti, alessandra lattuada...io avrò solo 25 anni, ma sentir dire che "io non pago il canone perchè non c'è niente che mi interessa...io guardo la rai solo su sky..." mi fa venire i brividi...penso d'aver più senso civico di tutti voi tre messi insieme, vergognatevi, e con voi tutti quelli che non pagano il canone...e che sono una bella fetta (paganti 2005: 72,57%).
Io mi mantengo da solo...e pago il canone (faccio l'operaio)...vado dal meccanico e chiedo la fattura...vado dal dentista...idem.
Se tutti iniziassimo a fare così, forse potremmo stare meglio...perchè alla fine, voi siete quelli che lagnano per le tasse che sono alte...MA ALLA FINE SIETE I PRIMI AD EVADERLE...non dovreste neanche intervenire a questo post perchè NON PAGATE IL CANONE quindi che cazzo ve ne frega se danno dei programmi "non culturali" (vi immagino, tutto il giorno ad amirare quadri di Renoir e Picasso, mentre nei periodi di calma vi sollazzate leggendo leggendo la "divina commedia")TANTO IL CANONE NON LO PAGATE!!!!!!!!

Gianni Oreviano 05.09.06 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa serve la guerra diciamo la verità
serve soltanto a vincer la gara dell’inutilità

La guerra non dice niente - guardati intorno e ci arrivi
perché la vincono sempre i buoni, la perdono sempre i cattivi

Ogni soldato che parte – ogni soldato del re
vorrei raggiungerlo con questo valzer – fargli cantare con me

A cosa serve la guerra diciamo la verità
serve soltanto a vincer la gara dell’inutilità

La guerra è sempre la stessa – ognuno la perderà
e a ogni soldato che muore si perde un po’ di umanità

La guerra è sempre la stessa devi partire e non sai
se è una minaccia o se è una promessa
che è l'ultima guerra che fai

Come uno stupido valzer – la storia non cambierà
ma è sempre meglio cantarla ogni tanto - questa canzone che fa

La guerra non dice niente - guardati intorno e ci arrivi
perché la vincono sempre i buoni, la perdono sempre i cattivi

La guerra è un caso irrisolto – perché la sua soluzione
è che il più debole ha sempre torto e il più forte ha sempre ragione

A cosa serve la guerra diciamo la verità
serve soltanto a vincer la gara dell’inutilità


EDOARDO BENNATO

cosimina vitolo 05.09.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Il Fantasma di Corleone, film documentario su Provenzano, è stato clamorosamente (mica tanto) censurato in Italia.
All'estero ha vinto premi.
Qui da noi solo un rivoltante mafioso silenzio.
Per chi vuole saperne di più:

http://www.narcomafie.it/articoli_2005/art5_05_2005.htm

Franco Franchi 05.09.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

I giorni passano e Petruccioli è sempre lì.

RAIUNO fa la telecronaca del papa.

RAIDUE insiste con l'isola dei famosi

RAITRE chi l'ha visto? Io no.

Rai2 soprattutto intervista tutte le sere o quasi
mezzo centro destra.

Vigliacchi se ne approfittano perché il canone siamo obbligati apagarlo comunque.

Santoro sta per arrivare.

E tutti gli altri espulsi?

Capisco che il Libano è importante ma questo governo ha troppe cose da fare e i mesi passano e passerà anche la Finanziaria.

Il CDA è ancora a maggioranza di centro destra.

Ecc. ecc. ecc.

Luigi Borgognoni 05.09.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

PS:oltremanica si scandalizzano per il conflitto di interessi del Berlusca,in Italia facciamo il contrario!


conflitto di interessi 05.09.06 16:22

Invece,io penso che in Italia abbiamo preso tutti la pillola blu(matrix pillola rossa -pillola blu)
e non abbiamo neanke la cognizione di capire cosa sia l'anomalia espressa dal conflitto di interessi del sig.berlusca.

Solo in Thailandia c'e' stato un problema quasi simile a quello italiano(un po' meno grande l'impero mediatico posseduto),
ma l'hanno immediatamente preso a calci in k... ed e' sparito dalla scena politica!

Qua invece mezza Italia Lo difende,semplicemente perche' non capisce che un impero mediatico non sia soltanto l'espressione visiva di tette e kuli a go-go,ma un potere enorme di condizionamento socio-culturale !!!

rodolfo


conflitto di interessi 05.09.06 16:41 |

perchè come al solito all'estero di itaglia e di itaggliani non ne capiscono una benemerita mazz....

quasi tutti i media italici hanno la lingua sporca di.....un..rosso ulivo .....indecente!

sul velluto 05.09.06 16:28 |

Chiudi discussione

conflitto di interessi 05.09.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

@ gipi paco 05.09.06 16:01

Ciao Gigi,
grazie per il tuo commento, Domenico probabilmente è molto giovane, e guarda al futuro, al SUO futuro del Tutto - Ora - Now!!

Eppure io a 18-20 anni non mi spazientivo se mia madre o mio padre o i mie nonni mi raccontavano di quando loro erano più giovani, mi mostravano le fotografie ingiallite, una grossa radio marrone a manopole, una vecchia TV..

Chi non valuta il passato, nel bene e nel male, non può capire il presente e tantomeno il futuro.
Ciao


CARO GRILLO,
LA PREGO SCRIVA AL BUON PRODI AFFINCHè CIABATTI QEGLI ALLEGRONI DI ALCUNI SUOI MINISTRI CHE MEGAFONANO SU TEMI SERISSIMI QUALI : PENSIONI, CORPORAZIONI PROFESSIONALI, BUROCRATI E BURROCRAZIE, SANITà,ECC. ECC. ,SENZA AVERE LE IDEE CHIARE E SOPRATTUTTO I SOLDI E IL CORAGGIO PER ATTUARLE!
PER CORTESIA, NON SIAMO BAMBINI, DATECI PIù VERITà E PIù DIGNITà !
GIà è COSI' DIFFICILE ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE, CI MANCANO PURE GLI SPIRITOSONI!

letizia maffi Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Jacopo

ma il referendum propositivo non c'è?
Quello per la modifica alla costituzione di qualche mese fa era propositivo no? E' valido solo per cambiare la costituzione?

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal sito di Repubblica in data odierna:
"VENEZIA - In tempi "abbastanza brevi" la Fiat
produrrà un'auto low cost insieme alla Tata, l'azienda automobilistica indiana con la quale ha stipulato tre accordi nel luglio di quest'anno. Lo ha detto l'amministratore delegato del gruppo automobilistico del Lingotto, Sergio Marchionne, al Lido di Venezia, in occasione delle celebrazioni per il centenario della Lancia.

L'azienda torinese per l'occasione ha chiamato a raccolta un migliaio di persone tra giornalisti di tutto il mondo e concessionarie Fiat, italiane ed estere.

Marchionne ha precisato che la Fiat impiegherà per la produzione dell'auto con l'Indiana Tata il proprio know how e "forse, anche soldi". L'ad Fiat ha inoltre precisato che la Tata ha già effettuato molto lavoro in questo progetto.

Anche qualche tempo fa sulla stampa sono apparse indiscrezioni sul progetto congiunto tra la Fiat e la Tata per sviluppare auto a basso costo, intorno ai 2.000 euro, da destinare al mercato indiano, per il quale le prospettive di crescita sono molto interessanti alla luce anche dello sviluppo del sistema stradale."
Non c'entra niente con il tema di questo post, ma non possono mettere anche sul mercato europeo un'auto a 2000 euro!?non dite che sarà una baracca, perchè la fiat non produce mica capolavori... e invece no!solo scassoni a partire da 6000-7000 euro!!!

Matte Del Fiacco Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAOOOOO ANNAMARIA TUTT A POST?


La caccia è un teatro del tutto superfluo di maltrattamento ed uccisione legalizzata degli animali. La legge di protezione degli animali pretende già da anni la protezione responsabile da parte dell’uomo dell’animale considerato come creatura vicina ad esso; pertanto nessuno può arrecare ad un animale dolore, sofferenza e danni senza un motivo ragionevole. Proprio nel caso della caccia non si riesce a trovare un motivo ragionevole.
Il fatto che numerose forme di caccia quali quella con l’ausilio di trappole, la caccia in tana, le battute di caccia o anche la falconeria siano legate a estremo stress e sofferenza per gli animali colpiti, evidenzia ancor più l’urgente necessità di azione.
La caccia è una attività di svago che arreca gravi danni alla natura ed agli animali.
L’abolizione della caccia permette agli animali selvatici di vivere in libertà e privi di paura.



Annamaria Farina

...mmm forse sono io circondata da personaggi strani? Sai quanti miei amici vanno fuori di testa se si perdono una puntata del grande fratello o di O.C. o di saranno famosi???...premetto che io ho 30 anni e i miei amici sono anche + grandi di me...
boh tu dici che non potendo scegliere si accontentano? Io dico che c'è sempre una scelta...teatro, libri, passeggiate, e altro che non posso dire :)))

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proprio oggi al TIGGI che TINC**A (caparezza docet) c'era il buon sbaffino che dissertava sulla Rai e il ballo delle poltrone.

Lo stesso Dalemino che oggi su La Stampa definisce "indecente" o "immorale" l'andare in pensione a 57 anni.
Ma uno che non ha mai fatto un lavoro logorante, che caxxo ne sa di quando è ora di ritirarsi? Soprattutto uno che, il giorno che decidesse di ritirarsi dalla politica ben prima dei 65 anni prenderebbe comunque un vitalizio?
E' un po' come quando i preti cercano di insegnarci come si fa sesso parlando per sentito dire (a parte qualcuno un po' più intraprendente).
Magari se fai il ministro degli esteri o il presidente di partito puoi "lavorare" fino a 90 anni, ma se fai il cavatore di marmo o se lavori in fonderia forse forse hai voglia di scappare appena puoi.

E sti cazzi se poi io devo lavorare fino a 65 anni per pagare le gestioni scriteriate dell'INPS negli anni passati. Mandiamo in galera i vecchi dirigenti INPS che loro la pensione magari l'hanno presa con 15 anni 6 mesi e 1 giorno.

Scusate lo sfogo fuori tema.

Alberto Rojo 05.09.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'eliminazione della pubblicità dal servizio pubblico non può essere solo figlia di un cambiamento tecnologico, ma una decisione politica.
Come prima cosa, però, la politica dovrebbe decidere di privarsi della tv come proprio strumento di propaganda, e qui la vedo dura.
Nonostante tutti i buoni propositi, proprio ieri D'Alema ha fatto dichiarazioni allucinanti mettendo in chiaro che la tv è proprietà del sistema politico.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/09_Settembre/04/alema.shtml
Ciao
JdQ
Jacopo della Quercia 05.09.06 15:24 |
--------

UNA riflessione:

Anche se non è mia abitudine estrappolo alcune
frasi del post sull'argomento,
non per crtiticarle, ma per aggiungere una opinione in più.
Credo che nessuno possa dire di possedere alcunchè, perchè in realtà gli unici veri proprietari delle televisioni tanto pubbliche che private sono i teleutenti.
Il discorso sulle pubblicità è viziato dalla "Smodata attenzione per non dire dipendenza" di chi fruisce e premia programmi di scarsa qualità, e consente, agli addetti ai lavori, di venderne gli spazi o spot a prezzi enormi, giustificandoli con la tecnica del "COSTO CONTATTO AL MINUTO SECONDO". CHE SIGNIFICA, tanti PIU' sono gli SPETTATORI che SEGUONO il PROGRAMMA tanto PIU' COSTA UN SECONDO di PUBBLICITA'.
Capisco che forse è un pò tecnico, ma, SIAMO, noi, NOI TUTTI a fare la QUALITA' della televisione che guardiamo.
Gli altri APPROFITTANO per fare SOLDI solo DELLA NOSTRA dabenaggine.
Secondo me, se cominciassimo a boicottare le STRON..TE, che ci propinano, magari USCENDO un pò di più o GUARDANDO altre cose, o anche tornando ad andare a TEATRO, o altro, FORSE CAMBIEREBBERO LA QUALITA' DEI PROGRAMMI, PERCHE' se l'"ODIENCE" non so se è scritto giusto, CALA , CALA il costo e la richiesta di pubblicità televisiva, e quindi si guadagna poco su programmi scadenti.
RIAPPROPRIAMOCI DELLE NOSTRE PREROGATIVE, BASTA DEMANDARE. Che ne pensate,si può fare?
Grazie, ciao,

Fran

f.marletta 05.09.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Jacopo

seee...figurati se passa...troppi interessi...
Tu sei fiducioso?
Per il referendum quante firme ci vogliono?
Le ho studiate ste cose ma non mi ricordo...
Boh io sinceramente e se nn mi addormento prima la sera leggo un bel libro...la tv è diventata un por caio...ma daltra parte se alla maggiorparte delle persone piacciono quei programmi che ci vuoi fare...siamo in democrazia..
;)

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ho solo compassioni per i giovani specialmente
per quelli che studiano e si impegnano, l'Italia
non ha futuro, vecchia con politici vecchi, falsi, con un giornalismo asservito alla politica,con una tv da quattro soldi...che
da risalto alla Falchi arrabbiata con la ventura
perchè prende in giro "l'imbroglione" del Ricucci.Il Tg che racconta le cose come vuole.
Ultima di novità di questo miserrimo Governo:
contributi,iva, ritenute d'acconto non si possono
+ pagare con metodo tradizionale (ovvero modulo
e pagamento Bancario)ma SOLO ON LINE.
Gli agricoltori, i piccoli imprenditori, le
bottegucce artigianali come dovranno fare?
Chi non ha internet o conto in banca come fara?
Chi, Padoa - Schioppa si deve arricchire dietro questa manovra, oltre le banche?

anna di fabio 05.09.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei un FALLITO e non sai cosa fare ?

Sei un PARASSITA e non sai dove andare ?

Sei uno SFIGATO e ti piace sparlare ?

Il BLOG di GRILLO è fatto per te.

Vieni arruolati e scrivi la tua fregnaccia quotidiana.

Club sfigati 05.09.06 16:08

QUOTO.

Mario Rossi 05.09.06 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLE PROSSIME VOTAZIONI RICORDATEVI DI METTERE BELLO
SCRITTO IN GROSSO IN UNA SEZIONE APPOSITA TUTTI I NOMI DEI CRIMINALI DEFINITIVI O PARZIALI.

Domenico Pugli 05.09.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

L’iniziativa portata avanti dal giul..vo per la costituzione del circolo della Libertà sta avendo un discreto successo

2.350 le adesioni alla data odierna e la copertura abbondante su tutto il territorio nazionale.

http://www.ilgiuli...vo.com


Ecco un esempio di come la rete possa essere utilizzata….m soprattutto evidenzia la necessità di dialogo che la base chiede ai propri rappresentanti…la voglia di partecipazione e la capacità di ascolto…e di concretizzare le richieste dovrebbe essere l’imperativo della nostra classe politica si di CD che di CS….Ma soprattutto l’apertura alla cosiddetta società civile capace di organizzarsi anche autonomamente e di portare idee nuove farà la differenza fra i due poli.

Il Centro sinistra in questo deve imparare molto essendo ancora arroccato alle vecchie logiche PARTITOKRATICHE…i voti li prendono da tutti anche dai simpatizzanti non iscritti….MA ASCOLTANO SOLO GLI ISCRITTI E DI RADO ANCHE…..


Un augurio ai ragazzi del Giuli...vo per l’iniziativa e per la capacità di creare consenso in tempi brevi….il cammino sarà lungo ma non credo che manghino le energie per realizzarlo e concluderlo…..nella speranza che il concetto di Libertà sia guida per l’agire.

ernesto scontento

ernesto scontento 05.09.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Era solo per sapere se si parlava del madagascar:
quando ho cercato nel primo sito che hai messo tu uno mi ha lasciato il commento che su internet non si trovano versioni tradotte fedelmente.
Nando Pisacane 05.09.06 16:00 |

Io ho una copia del libro e la traduzione è la stessa del sito.

franco sabelli 05.09.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Annamaria Farina

quanto bisogna aspettare perchè diventi legge?
Va fatto un referendum?

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA CHI é CHE DOVREBBE CAMBIARE LE COSE?
il governo? davvero credete che il governo si dia martellate sulle gengive da solo?
il presidente RAI?
davvero credete che vada contro i padroni?

e allora chi?

MA IL POPOLO OVVIO

ma davvero credete che il popolo voglia cambiare le cose?
il popolo giustifica tutto, piuttosto preferisce litigare su sto blog

filippo russo 05.09.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

MANI IN ALTO QUESTA E' UNA...

Quando uno è a "disposizione" si trova in una posizione favorevole per un politico, indi anche per Prodi.
Consigli per non essere più raipinati a questo indirizzo:
http://www.associttadini.org/canonerai/

l'art 1 de la "Disciplina degli abbonamenti alle radioaudizioni". (Gazz. Uff., 5 luglio 1938, n. 150).
Prevede che:
Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto.
La presenza di un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l'impianto aereo, ovvero di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici, fa presumere la detenzione o l'utenza di un apparecchio radioricevente.

Indi per cui poscia, alza la c....a e p....a, scusate mi è scappata, si paga anche quello che non si vede, perchè come ha previsto la Corte Costituzionale l'intero canone di possesso è di fatto una tassa.

RAIPINA.

Scusate ora mi scappa un Off Topic:
Bologna - dal 13 al 23 ottobre 2004
Ingresso libero, mostra di
Terry Richardson - Kibosh

Sorry

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 05.09.06 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Iacopo JdQ/g..i..o..i..x.. m@@@@@@@@@@

In merito alla proposta di legge per la riforma del sistema radiotelevisivo leggete il mio post delle 14.52

La raccolta firme è terminata.


Jacopo

Fatto...ho mandato un mail per sapere se hanno già raccolto le firme necessarie e in caso contrario ho detto di essere dispondibile per fare un banchetto.

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Scusate non centra niente con il post ma visto che li ho votati mi fa ancora più inc@zz...

Un provvedimento scandaloso, che dimezza i tempi di prescrizione per usura, mafia, corruzione. Per dare una scappatoia a un deputato di FI vicino al premier, si rimetteranno mafiosi e usurai in libertà. (Francesco Rutelli, Margherita, 15 dicembre 2004).

Rossi Enrico 05.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

poi c'è da fare una piccola considerazione, io ho parlato di televisione ma tra le due principali in Italia, quella più subdola e nociva è quella che ti incolla di più, come quella privata...

cara alessandra lattuada quando si parla di tv spazzatura non è riferito al fatto che è noiosa...

e poi basta con queste classificazioni inventate solo per girare attorno al vero problema.

giampiero puddu 05.09.06 15:07
*********
*********

con te è proprio tempo sprecato..

alessandra lattuada 05.09.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti,
delanteros, donne scomparse dopo una e.mail. Sono ancora in vacanza. Il servizio pubblico, penso sia necessario. Ma non va trattato da Vespasiano. In Italia, non esiste più un giornalista serio. Non mancano le risposte all nostre domande. Mi spiace andare contro quello che dice qualcuno, ma oggi mancano soprattuttto le domande. Le persone vogliono parlare sempre a ruota libera. La rai dovrebbe dare voce alle domande della gente, non dettare il bisogno stupido delle cose. E scusate la pretesa, ma per chi di voi ha intenzione di farsi una propria illusoria realtà.
In fondo, ragazzi miei, si può anche evitare di farsi delle domande, e di farle ai diretti interessati, ma delle risposte bisogna pur darle...
Chiaro?

francesco martini 05.09.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Povero me! Si dice che tasseranno le pensioni d'oro, ma i soldi serviranno a pagare i "war games" di Prodi, altro che BONUS/BEBE' !!
Pietro

pietro rossi 05.09.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

le risate fatte con i migliori personaggi televisivi, presenti o del passato, i bei film rivisti con piacere, la musica in macchina (o per gli uomini la radiocronaca della partita del cuore la domenica..)
ci sono certe cose che non dovrebbero sparire così presto
http://www.verdi.it/apps/news.php?id=10794
Paola Bassi 05.09.06 15:44 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Discussione

Lei ha perfettamente ragione, non dia retta a chi forse per sua fortuna ,o in questo caso sfortuna è forse troppo giovane e non sà di che cosa stà parlando dicendole di tenersi carosello, la vita è fatta di momenti di emozioni , al difuori di questo c'è il non ricordo, il non vissuto.
C'è chi ricorda una cosa e chi un'altra ma rispondere come le ha risposto Domenico Pugli dicendole di tenersi carosello e chiedendole se lei fosse una maestra è bambinesco.
cordialmente

gipi paco 05.09.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

MAMME D’ITALIA, ma dove siete ??? FATEVI SENTIRE, perbacco!
Anche se non sarà sempre in tema, io continuo ad insistere su questo piccolo e limitato problema. In base alle "pensioni d'oro" (che partono da 586 EURO AL GIORNO IN SU) e al loro numero, da un rapido calcolo, risulta che sarebbero sufficienti 6/8 ore/mese prelevate da ciascuna pensione per finanziare il BONUS BEBE’ per i circa 500.000 bambini che nascono in Italia ogni anno. Io penso che i “pensionati d’oro” non abbiano nulla in contrario ad investire questa piccola somma sul futuro dei loro nipoti e del Paese. MAMME, questo è un Vostro sacrosanto diritto ! APPOGGIATE L'INIZIATIVA
Pietro Rossi

Preg.mo Prof. Romano Prodi
Formato il Governo e varato il programma dei primi 100 giorni, continuo a ricordarLe, a nome dei miei due nipotini gemelli che avevano 15 mesi ad Aprile, una promessa da Lei fatta più volte in campagna elettorale: la somma di Euro 250 al mese, a sostegno di ogni bambino, sino al compimento del 18° anno di età (nel programma non c’è, purtroppo, traccia del provvedimento),. Questa nota verrà ripetuta periodicamente, in attesa del relativo provvedimento. I soldi è facile trovarli per tutti i bambini: basterebbe ritoccare un po' le "pensioni d'oro" ( partono da EURO 586 AL GIORNO in SU !). Sono moltissime le “pensioni d’oro” e un piccolo ritocco fiscale a queste mega-rendite pubbliche consentirebbe il reperimento di notevoli risorse finanziarie, senza creare alcun problema di sopravvivenza ai “pensionati d’oro”.
Con la più viva stima
Postato da Pietro Rossi (a partire dal 11/04/06)

pietro rossi 05.09.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

jacopo

ho scaricato tutti i moduli per raccogliere firme...ma tu dici che hanno già raccolto il numero necessario?
Sto provando a vedere sul sito ma non ho trovato nulla...
Nella mia provincia non raccolgono firme mi stavo attrezzando... =)

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dico la mia sul post di oggi.

Sono a favore del canone televisivo.
Non vedo altro modo per finanziare un sistema radiotelevisivo pubblico evitando le lusinghe e la corruzione della pubblicità.
Credo che il fastidio che in tutti provochi il canone derivi dal fatto che la RAI è un apparato burocratico paragonabile ad un ministero e strumento di propaganda della politica, quella con la "p" minuscola.
Pertanto sono anche favorevole alla proposta di legge popolare di "Per un'altra TV" www.perunaltratv.it, che sul fronte del servizio pubblico predispone norme per impedire che la politica sia l'editore di riferimento della televisione pubblica.
Gli obbiettivi del servizio pubblico televisivo devono focalizzarsi su cultura e informazione, intendendo cultura nell'accezione ampia comprendente anche quelle forme artistiche che rientrano nel campo dello spettacolo, quali cinema, teatro, eventi sportivi.
Sarà il ristretto budget dato dal canone che impedirà alla struttura pubblica di esporsi nell'acquisto di eventi sportivi costosi e non rappresentativi dello spirito sportivo.
Jacopo della Quercia 05.09.06 15:08
****
ciao.
tutto ciò che dici è vero, e, proprio perchè la rai è un servizio pubblico, dovrebbe essere gestita democraticamente.. così non è però, e forse mai sarà.
oggi siccome non sanno più come tenere in piedi questo costosissimo mastodonte, cercano di farlo rendere con meno spesa possibile.
con l'imposizione del canone, non dimentichiamoci che è una tassa dovuta, di fatto si assicurano uno share che altrimenti perderebbero in un secondo..
libera concorrenza significa dare merito a chi lo merita.
io non pago il canone rai per principio.
vedo i canali rai dal satellite che già pago, se non avessi il satellite, allora pagherei per il digitale rai, che, se pur di non molto elevato livello, è altra cosa.
la televisione di stato odierna è ne più ne meno che quella degli altri paesi nel mondo, dove esiste ancora.. scarsa e quindi non negoziabile.
ciao.

alessandra lattuada 05.09.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio messaggio precedente ho commesso un errore: ho ringraziato Di Pietro anzichè Beppe Grillo. Non me ne voglia Beppe Grillo, seguo ambedue i Blog, vi considero una frontiera importante.
Il ringraziamento a Di Pietro tuttavia non va annullato, anche se per l'occasione si è rivelato fuori posto.
Saluti a tutti.
E grazie a Beppe Grillo!!
silvano benitti

Silvano Benitti 05.09.06 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Licenziare, cambiare, disfare ciò che è di bassa qualità.Basta continuare nel magma storico RAI.
Per attuare finalmente un cambiamento radicale verso una quota pubblica di RAI culturale, politicamente aperta a tutti, e capace di sviluppare dibattiti sui temi scottanti della attuale "civiltà" dei consumi e degli sprechi.
Mantenere però ciò che c'è di sano ed elevato.
Forza Prodi, un atto di forza che non avrà altre occasioni. Le occasioni perse...
Grazie, Di Pietro.
silvano benitti

Silvano Benitti 05.09.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tanto vedere il blog di Beppe Grillo trattato così. Persone che si insultano, astio di cui non capisco il motivo riversato su altri che nemmeno si conoscono. Penso che questo blog dovrebbe essere utilizzato come strumento di comunicazione e scambio di idee ma soprattutto in modo civile, siamo in qualche modo "ospiti" del buon Beppe, lui ci insegna come possiamo difenderci in altri modi, perché farsi il sangue amaro anche qui?, non basta tutta la cacca che ci arriva addosso quotidianamente da tutte le parti e che magari ci fa venir voglia di aprire questo blog per incazzarsi, sì, ma magari anche per cercare alternative e stare un po' meglio? A me quando leggo certe cose vien voglia di chiudere tutto e non credo che sia il risultato migliore per un forum. Scusate
AlexP.

Alessandro Predonzan 05.09.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito: ricordiamo che il canone TV è di 26 centesimi di euro (500 lire). Tutto il resto sono solo addizionali PER NON VENIR CALCOLATI NEL COSTO DELLA VITA, cioè fuori inflazione. Come il tabacco. Cioè come una droga.
Ma questo non ce lo dicono mai!

giuliano agostinetti Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

FUTURO ON LINE

"Entro i prossimi 10 anni Internet sostituirà radio e TV". Le previsioni del capo della BBC M. Thompson.

.. certo, anch'io sto sostituendo pian piano il paio d'ore di Tv con 2 ore su internet, l'informazione è più panoramica, ci si può collegare ai siti dei principali quotidiani, o ai siti di associazioni, del Comune, notizie utili, ci si scambia idee sui blog

Ma le risate fatte con i migliori personaggi televisivi, presenti o del passato, i bei film rivisti con piacere, la musica in macchina (o per gli uomini la radiocronaca della partita del cuore la domenica..)
ci sono certe cose che non dovrebbero sparire così presto

http://www.verdi.it/apps/news.php?id=10794


Ciao Beppe!

Ci risiamo: si ri-parla di riforme del sistema televisivo, si ri-parla della RAI... ma siamo tutti fermi un'altra volta.

Ma dopo 5 anni passati con gli ameniccoli schiacciati sotto il tacco di Silvio... possibile che non ci siano delle persone nel centrosinistra che sappiano tirare fuori gli attributi per dire che sto sistema fa schifo?

Quando c'era il Berluskaiser tutti i giornalisti a remare contro di lui... adesso c'è il Prodino... e tutti a remare contro il Mortadella!
Pure i Sindacati Confederali (gli attuali rappresentanti dei pensionati) spaccano i maroni ogni 2x3...


Ca..o sto iniziando a rinfacciare a me stesso di aver votato per la prima volta a sinistra... siamo proprio finiti in mano a una bella banda va!!!

P..tana Eva!

Saverio Serio 05.09.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Via i politici dalla TV di stato!!! Vogliamo un'informazione seria e sganciata dall'influenza dei partiti! Mi auguro per questo pseudo governo che ho votato per levarmi dalle scatole il nano che duri il più a lungo possibile...perchè se entro un anno dovessimo tornare alle elezioni (ed è probabile...)col fischio che gli ridò il voto!!!

salvador righi 05.09.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, vorrei sensibilizzarti sul problema Giampiero Puddu.
Il ragazzo si applica, studia tutta la notte e sta tutto il giorno a scrivere sul blog, ma riesce a partorire solo puddanate. L'unica cosa che riesce a fare sono i copiancolla, ma è tutta roba trita e ritrita, avanzi dei libri di Travaglio.
Insomma Grillo, la sua situazione è preoccupante, cerca di fare qualcosa per lui, trovagli un posto tranquillo, che so, da magazziniere in una coop.

efisio pintor 05.09.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

x jacopo

ho letto la proposta di legge su "per un'altra tv" ma si può sottoscrivere?

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono moltissimi esempi di come la televisione possa rimbecillire le persone o piu' semplicemente creare delle verita' assurde e farci credere quello che vogliono.

Un esempio che e' 5 anni che provano a farci il lavaggio del cervello:

con la scusa dell'antiamericano, del comunista, del complottista o altro , i potenti di turno si irritano ancora se qualcuno azzarda a dare la sua versione alternativa sul crollo delle torri.

Ma dal 2001 ad oggi aumentano sempre di piu', soprattutto gli americani,che vogliono sapere il perche' di un complotto che ha fatto demolire e confermo demolire le torri con dell'esplosivo dopo avere permesso agli aerei di schiantarsi.

Nessuno, rai compresa, hanno mai avuto il coraggio almeno di fare vedere i filmati che danno una ampia e documentata versione diversa da quella che ci hanno fatto credere.

In internet c'e' un sacco di materiale.

Il problema non e' solamente come sono crollate, ma il disegno politico internazionale di iniziare nuove guerre nel medio oriente, guerre dettate solo da interessi finanziari, che hanno gia' causato migliaia di morti e la nostra indifferenza dovuta all'abitudine di questo dramma.

Purtroppo mi dispiace che gente anche giovane abbia il cervello formattato e non ha chiaro cosa e' successo e cosa accadra' se non la smettiamo di credere a tutte queste cazzate sui terroristi che sono pronti ad attaccarci in qualsiasi momento.

I veri terroristi sono nell'amministrazione americana e inglese.

E noi, come Italia, facciamo invece il loro gioco. Ma la gente DEVE conoscere la verita'.

www.google.video.it

Chiave di ricerca: 11 settembre


Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E venendo al nostro Palio, dopo la
sua abolizione più di un centinaio di cavalli ?da Palio?
verrebbero subito consegnati al coltellaccio dello squartatore
perché inutilizzabili per ogni altro impiego (come non pensare
a quello che per fare un dispetto alla moglie se lo tagliò?).
Tanto è l?amore degli animalisti verso gli animali! (per i
quali ultimi è valido come non mai l?altro proverbio: dagli
amici mi guardi iddio che dai nemici ci penso io).
Stupidità, dicevo, ottusità e ipocrisia che sono comuni a ogni
fondamentalismo integralista e fascista. Con animalisti così,
agnelli, tori, cavalli e balene hanno di che essere preoccupati
(come i ?selvaggi? di ogni latitudine che dettero retta a
gesuiti e missionari: s?è visto com?è finita per loro).
Ma temo che dobbiamo prepararci a un futuro dove, assai più che
nel presente, il fondamentalismo, ogni forma di fondamentalismo
(lo sapete, vero, quanto campo stanno prendendo perfino
aberrazioni come le Bestie di Satana?) dominerà la scena e noi
gente ?normale?, tollerante e raziocinante, che legge e ascolta
prima di aprire bocca, saremo messi agli angoli, sbalorditi
osservatori dell?imperante sonno della ragione.
(Ci sarebbero molte altre cose da dire che gli animalisti di
base, tutti in buona fede, non sanno, ma che i loro capi,
sicuramente in mala fede, sanno ma sulle quali ipocritamente
tacciono. Ne riparlerò se ne avrò l?occasione e il tempo). 3


NON SCRIVO IL NOME DI QUESTO GENTILE SIGNORE PERCHE NON MI SEMBRA IL CASO,E SOLO PER FARVI CAPIRE CHE I VOSRTI INSULTI NON MI TOCCANO MINIMAMENTE.

cosimina vitolo 05.09.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

http://abbc2.com/islam/italiano/index.htm
CYCLO- NB 05.09.06 15:13 |

Stò girando ma non trovo il mein kamf in italiano.

Nando Pisacane 05.09.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sicuro
che ha pregato affinché qualche cavallo morisse all?ultimo
Palio. Il martirio è l?ossigeno di ogni integralismo: ben venga
il cavallo martire per il bene della Causa. Anche gli Hezbollah
pregavano affinché gli Israeliani ammazzassero quanti più
civili libanesi, soprattutto bambini, potessero: anch?essi
martiri immolati sull?altare della Guerra Santa.
Senza contare l?incultura, l?ignoranza (cosa anche questa
tipica dei fondamentalisti e dei fascisti): lei interviene sui
cavalli del Palio non perché sa, perché ha studiato la
questione, ma per sentito dire, salvo poi ammettere, dopo che
qualcuno gli ha consigliato di leggere qualcosa, ?ok ho capito
che il palio ha una grande storia alle spalle?. Capito? Non
sapeva niente del Palio, ma vi aveva sproloquiato sopra, aveva
solo aperto la bocca e vi aveva dato fiato.
Lei non viene a Siena, per via del Palio, e non va in Spagna
per via della corrida, o in Norvegia e Canada per via delle
balene, a meno che non ci sia, dice, in quei paesi una missione
da compiere (proprio come i musulmani più fanatici non vanno
nei paesi dove si beve vino o si mangia maiale o si vive con i
cani, a meno che non ci sia qualche bomba da mettere).
Lei non mangia carne e soffre per questo, e predica affinché
anche gli altri non ne mangino. Avrà partecipato chissà a
quante campagne contro la mattanza pasquale degli agnelli.
Stupidità sublime dei fondamentalisti! Se quelle campagne
avessero successo avrebbero provocato la mattanza immediata dei
10 milioni di pecore italiane, perché nessuna azienda pastorale
potrebbe sopravvivere, nessun pastore potrebbe mantenere la
propria famiglia col solo ricavato del latte, anzi neanche una
goccia di latte si produrrebbe senza agnelli. E se si abolisse
la corrida, qualcosa come 40.000 vacche di razza Miura
verrebbero subito macellate, perché non possono fare altro che
produrre tori da corrida. 2

cosimina vitolo 05.09.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

A Mina che tira il sasso e poi nasconde il braccio (nel senso
che accusa e straparla coraggiosamente nascondendosi dietro l?
anonimato).
Stimo la più esecrabile tra le razze umane quella dei
predicatori, dei missionari, dei martiri fanatici (la Mina,
come un kamikaze islamico sacrifica la sua salute al suo
Ideale, alla sua Missione: non mangia carne pur sapendo che ciò
le fa male alla salute e, secondo me, la manda pure in
depressione sennò non scriverebbe quello che scrive). Insomma
si comporta come i fascisti di tutte le epoche, quelli rossi
inclusi (scommetto quello che volete che lei si sente di ?
sinistra?): la sua è la visione giusta della vita, è
depositaria della verità rivelata e si sente chiamata ad un
alto compito. Gli altri sono in errore e vanno ?salvati? (nel
senso che, per forza o per amore, si devono adeguare).
Così per amore dei cavalli Mina appare improvvisamente tra i
Senesi sperando di ottenere lo stesso successo che i gesuiti
ottennero tra gli Indios quando indussero in loro complessi di
colpa per ?peccati? di cui fino ad allora i ?selvaggi? avevano
perfino ignorato l?esistenza, costringendoli a coprire le loro ?
vergogne? e, infine, a battezzarsi ed a confessarsi. Lei chiede
direttamente ai Senesi di abolire il Palio, che è come (perché
il rapporto dei Senesi col Palio è di tipo religioso) entrare
il venerdì sera in una moschea del Cairo e urlare: ravvedetevi,
o infedeli!, il profeta è un impostore, abbracciate la vera
religione! Il suo è puro fondamentalismo integralista (o
integralismo fondamentalista), oltre che fascismo. 1

cosimina vitolo 05.09.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Il digitale terrestre da quello che ho capito è morto ancora prima di nascere: pagare per vedere le stesse porcate che si vedono adesso solo moltiplicate per 2 o 3. Allora meglio il satellite, magari non necessariamente con sky, oppure l'internet tv.

Domenico Pugli 05.09.06 15:24

Si ovvio che i programmi se sono gli stessi fanno pietà...intendevo dire che siccome adesso se non paghi il canone non viene nessuno a "sigillarti" i canali...e ce ne sono tanti che non pagano il canone...col digitale se tu non paghi ti tolgono il segnale giusto? Non so se dico una cavolata...come con sky se non paghi non ti fanno vedere nulla...il fatto che la rai fa tanta pubblicità è dovuto al fatto che sono pochi a pagare il canone?
Non so se mi sono spiegata...
=(

g..i..o..i..x m.. 05.09.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per forza! al Nord i genitori anziani solitamente vengono spediti in casa di riposo! Mentre al Sud si cerca di far restare in famiglia il genitore magari con l'aiuto di una badante.
***************************************
guarda lascia perdere...le peggioe case di riposo sono da voi, vedi i vari scandali...non venire a condannare ....

ivana iorio 05.09.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eccomi sono tornata e ho notato l insulto di molti bloggers e mentre leggevo mi veniva un po da ridere.

un po di tempo fa ho contestato contro il palio di siena e tra le tante e mail di insulti me ne e arrivata una che vi postero tra un po e molto lunga cosi vi renderete conto con chi mi devo confrontare ogni giorno.

cosimina vitolo 05.09.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Nell'analisi dell'articolo manca ancora un elemento rispetto alla direzione del Tg1, che poi mi sembra il vero oggetto del contendere. Nell'intervista Petruccioli dice che Mimun è bravo ma avendo diretto prima il Tg2 e poi il Tg1, c'è bisogno di concedergli un avvicendamento. Anche qui una traduzione sibillina: "Non è dei nostri, lo facciamo fuori". A torto od a ragione, testimonia ancora una volta di più l'ipocrisia della classe politica quando finge di interessarsi ai problemi dell'informazione, utile sono "pro domo mea".

Raffaele Grillo 05.09.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ATTENZIONE:
Quando il signore no-io-non-faccio-apologia-di-nazismo-solo-
-che-le-piscine-venivano-usate-per-il-recupero-
-dei-diversamente-abili-cosa-ho-detto-di-strano vi invita nella sua casetta in mezzo al bosco, non dimenticatevi della favola di Hansel e Gretel.

Domenico Pugli 05.09.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Sapete quanti esuberi avrebbe la rai, se venisse privatizzata? avete un'idea di quanti giornalisti lavorino in rai, comprese le sedi regionali?
e chi si accollerebbe tutta questa gente, ben protetta dai partiti, soprattutto di sinistra?

ciaccio moncalvo 05.09.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Dico la mia sul post di oggi.

Sono a favore del canone televisivo.
Non vedo altro modo per finanziare un sistema radiotelevisivo pubblico evitando le lusinghe e la corruzione della pubblicità.
Credo che il fastidio che in tutti provochi il canone derivi dal fatto che la RAI è un apparato burocratico paragonabile ad un ministero e strumento di propaganda della politica, quella con la "p" minuscola.
Pertanto sono anche favorevole alla proposta di legge popolare di "Per un'altra TV" www.perunaltratv.it, che sul fronte del servizio pubblico predispone norme per impedire che la politica sia l'editore di riferimento della televisione pubblica.
Gli obbiettivi del servizio pubblico televisivo devono focalizzarsi su cultura e informazione, intendendo cultura nell'accezione ampia comprendente anche quelle forme artistiche che rientrano nel campo dello spettacolo, quali cinema, teatro, eventi sportivi.
Sarà il ristretto budget dato dal canone che impedirà alla struttura pubblica di esporsi nell'acquisto di eventi sportivi costosi e non rappresentativi dello spirito sportivo.

Saluti
JdQ


Jacopo della Quercia 05.09.06 15:08 | Rispondi al commento

Ciao Jacopo grazie per il consiglio di ieri.
A me sinceramente scoccia pagare il canone e vedere un sacco di pubblicità o programmi al limite dell'indecenza.
Però il tuo ragionamento è giusto. Secondo te il digitale terrestre farà si che il canone venga pagato da tutti e venga definitivamente tolta la pubblicità? O magari sarà fatto un canale solo di pubblicità che io scelgo di vedere?

G i o i x m

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CENTRO SINISTRA E LA RETE.....

******

IL CENTRO SINISTRA RIFORMISTA DEMOCRATICO LIBERALE......
E LA RETE CHE LO METTE A DURA PROVA!!!!

Ricorderete il sito dell’Unione è stato chiuso perché era abituato a ¾ commenti al giorno…faceva chic averlo….. Ma dopo l’approvazione dell’indulto in un solo giorno circa trecento commenti di indignazione si sono rivoltati contro il blog….

Ci sono stati i primi tagli ma dopo la velocità e la quantità dei commenti possibili grazie alla comunicazione in rete i gestori presi dal panico.... hanno cambiare idea DECIDENDO CHIUDERLO!!!!!


Il dott. Padellaro sulle pagine dell’Unita si è pure scomodato dicendo “ non sentiremo grillini di sorta, vi siete già scordati i cinque anni di Berlusconi”

I DINOSAURI SONO LENTI AD ESTINGUERSI MA VERRA’ ANCHE IL GIORNO DELLA LORO ESTINZIONE NATURALE……

Io da uomo Libero e Democratico pubblicizzerò e aderirò sia alle iniziative del cd. e sia quelle del cs. rivolte al cambiamento politico…..e alla costruzione di due poli di centro!!!!

Il perché lo capirete meglio leggendo uno scambio di opinioni avuto sul blog del Giulivo.

ernesto scontento

******

Il sito Dell’Unione allo stato attuale -

http://www.unioneweb.it/

IO PARTECIPO IO SCELGO IO GOVERNO

Sito temporaneamente non disponibile
Ci scusiamo per l'inconveniente, il sito è attualmente in manutenzione.

MA SE IL SITO DELL’UNIONE E’ CHIUSO IO COME PARTECIPO ? COME SCELGO? COME GOVERNO?

ECCO COSA DEVE IMPARARE L’UNIONE E IL CENTRO SINISTRA .....A DIALOGARE CON LA BASE TUTTA!!!!!!! E NON SOLO QUELLA TESSERATA…..LORO SONO UNA MINORANZA DEGLI ELETTORI!!!!!!


ernesto scontento
*********
*********
riposto e quoto.

alessandra lattuada 05.09.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Dico la mia sul post di oggi.

Sono a favore del canone televisivo.
Non vedo altro modo per finanziare un sistema radiotelevisivo pubblico evitando le lusinghe e la corruzione della pubblicità.
Credo che il fastidio che in tutti provochi il canone derivi dal fatto che la RAI è un apparato burocratico paragonabile ad un ministero e strumento di propaganda della politica, quella con la "p" minuscola.
Pertanto sono anche favorevole alla proposta di legge popolare di "Per un'altra TV" www.perunaltratv.it, che sul fronte del servizio pubblico predispone norme per impedire che la politica sia l'editore di riferimento della televisione pubblica.
Gli obbiettivi del servizio pubblico televisivo devono focalizzarsi su cultura e informazione, intendendo cultura nell'accezione ampia comprendente anche quelle forme artistiche che rientrano nel campo dello spettacolo, quali cinema, teatro, eventi sportivi.
Sarà il ristretto budget dato dal canone che impedirà alla struttura pubblica di esporsi nell'acquisto di eventi sportivi costosi e non rappresentativi dello spirito sportivo.

Saluti
JdQ

Jacopo della Quercia 05.09.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mezzo milione si ritiene siano le badanti in Italia, assistenti familiari provenienti prevalentemente dai Paesi dell'Est europeo (Polonia, Albania, Moldavia, Romania) che si dedicano alla cura dell'anziano a domicilio. Secondo un'indagine del Censis, solo il 2,4% degli anziani vive con una badante: il 2,8% al Sud, il 3,6% al Centro, l'1,4% al Nord-Est e l'1,7% al Nord-Ovest

c'e un cxxxo da fare: anche qui' il sud si distingue: voglia di lavorare saltami adosso!!!!
siete sempre a chiedere soldi allo stato, , ...e avete piu' badanti !!!!


ivana iorio 05.09.06 14:57 | Rispondi al commento |

Per forza! al Nord i genitori anziani solitamente vengono spediti in casa di riposo! Mentre al Sud si cerca di far restare in famiglia il genitore magari con l'aiuto di una badante.

g..i..o..i..x.. m.. 05.09.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

E' il Mein Kampf all'indice o no? Sapete indicare dove trovare una traduzione affidabile su internet?

Nando Pisacane 05.09.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRIMO NON SAPEVO CHE SU QUESTO BLOG CHIUNQUE POTESSE SPACCIARSI PER UN ALTRO E SCRIVERE

MA NON MI STYUPISCE CHE CHI LO ABBIA FATTO SIA SICURAMENTE UN FASCISTA DI SINISTRA

BE SAPETE SE AVERE GLI OCCHI E LE IDEE PER VOI è ESSERE DEFICENTE MI VANTO DI ESSERLO

DIMENTICAVO ANCORA UNA VOLTA IO HO PALRATO IN GENERALE VOI AVETE OFFESO A LIVELLO PERSONALE E IL FASCISTA DOVREI ESSERE IO

MEDITATE GENTE MEDITATE

enzo mio 05.09.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!
vorrei evidenziare un evento di grave repressione alla libertà individuale, assolutamente passato inosservato dai più, che è avvenuto oggi. Mi riferisco all'incarcerazione del giornalista che ha negato l'esistenza dell'olocausto. Per quanto io sia contro le sue teorie alquanto astruse e antistoriche, devo ammettere che il suo arresto è stato un gesto di repressione massima, non assolutamente degno di una democrazia contemporanea (almeno autoproclamatasi tale). Ognuno infatti deve essere assolutamente libero di scrivere e pubblicare, ciò che crede essere giusto, anche se antisociale e molto provocatorio, senza avere il terrore di poter essere messo agli arresti (addirittura per 3 anni!!!). O siamo forse ritornati al medio evo, con la lista dei libri all'indice ( mi pare si dicesse così) da censurare ed ardere??? Se non vado errato Valerie disse quel motto: non sono d'accordo con le tue idee, ma darei la mia vita affinchè tu possa liberamente esprimerle (+ o -). Non siamo infatti costretti a comprare i libri di quel tizio, ma costrigere lui a non scriverli, o imprigionarlo perchè lo ha fatto è qualcosa di veramente ignoblie e meritevole di tutto il nostro disprezzo.
Non so se questo episodio sia di interesse nazionale, ma io l'ho trovato terribile..
grazie e a presto

paolo frascati 05.09.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mezzo milione si ritiene siano le badanti in Italia, assistenti familiari provenienti prevalentemente dai Paesi dell'Est europeo (Polonia, Albania, Moldavia, Romania) che si dedicano alla cura dell'anziano a domicilio. Secondo un'indagine del Censis, solo il 2,4% degli anziani vive con una badante: il 2,8% al Sud, il 3,6% al Centro, l'1,4% al Nord-Est e l'1,7% al Nord-Ovest

c'e un cxxxo da fare: anche qui' il sud si distingue: voglia di lavorare saltami adosso!!!!
siete sempre a chiedere soldi allo stato, , ...e avete piu' badanti !!!!

ivana iorio 05.09.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma piuttosto, questo "scalone" di abbatte o no? oppure facciamo un condono edilizio? e a quanto il parlamento con soli 400 deputati?

Grillo datti da fare, incalza la mortazza rancida.

chicco capoccetta 05.09.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

E' infatti tipico degli innamorati respinti prendere di punta l'oggetto dei propri desideri, l'oggetto/uomo che da icona si trasforma in mostro da esporre al pubblico ludibrio; queste continue citazioni non sono altro che disperati richiami d'amore.

Susi Na. 05.09.06 14:51

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

..eh ma allora dici solo stronzate e hai anche una psicologia da quattrosoldi ...!!!!

SIG HEIL ?????

roland barthes 05.09.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Gilbert Cerbara 05.09.06 14:40

Lascia perdere i complotti frutto di una fantasia malata. Concentrati un po' di più sul lavoro e produci, vedrai che guarirai da tutte le tue fisime complottistiche. Non c'è nessuno che si preoccupa di complottare contro di te, sei troppo insignificante.

Giuseppe Cerbero 05.09.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Una 53enne, che lavora come badante, ha aggredito a morsi l'anziana che stava accudendo staccandole parte di un orecchio e di un labbro. E' accaduto in serata a Lecce. L'anziana, che ha 76 anni, e' stata soccorsa dai vicini di casa richiamati dalle grida ed e' ora ricoverata nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale Vito Fazzi dove i medici l'hanno giudicata guaribile in 30 giorni. I carabinieri hanno fermato la badante, che e' ora ricoverata in un reparto di psichiatria.

ivana iorio 05.09.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

2/2

Che il SSN tende ad ignorare finquando non esplodono con crisi acute che li portano poi ad essere pericolosi e se non trovano armi da fuoco uccidono comunque, a coltellate, a bastonate, avvelenando, etc.

No devi prendertela anche per questo con i cacciatori, ma con Basaglia e la legge 180... Queste sono persone che dovrebbero stare in strutture protette.

Non ti arrabbiare, voglio solo eporti il mio punto di vista alternativo al tuo.

Con simpatia e tanta cordialità ...

Rino

PS Sono quasi dieci anni che non vado più a caccia, per motivi di scarsità di tempo libero, ma non sono redento...


GENNARO ESPOSITO 05.09.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento

X GIOVANNI IOZZA
tu hai mai guardato le tv straniere?????
penso proprio di no, perchè quella italiana è DI BASSO PROFILO, ma quelle estere sono ancora peggio, quindi bisogna parlare solo quando si è consci di quello che si dice, e non vale solo per te.
I famosi pacchi, e le varie isole piene di zoccole sono una conseguenza...visto che non si possono mandare in onda a quell'ora programmi culturali o altri...perchè le persone come te guarderebbero la velina sul canale5.
Quindi NON ripetere quello che leggi su internet che fai più bella figura.... forse volevi scrivere una lamentela sull'informazione e ti sei semplicemente sbagliato...che dire...connettere cervello please.
Ciao Richi
ps: Se proprio non ammetti di aver sbagliato soggetto, a te cosa piacerebbe vedere di "elevato spessore e profilo culturale" in tv alle 20 di sera riuscendo a mantenere il 40 % di share???
ILLUMINACI

richi cincilla 05.09.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rapina e sequestro di persona, ma anche resistenza a pubblico ufficiale e falsa dichiarazione d'identità.
Di tutto questo è accusata Lidia Ciceronia, la badante romena di 46 anni che sabato, durante una lite con l'anziana che curava, l'ha picchiata con uno zoccolo procurandole ferite al volto e alla testa, ma ora che la donna è morta per complicazioni (soffriva di cuore e aveva un pacemaker) la sua posizione potrebbe aggravarsi.
Secondo la ricostruzione degli inquirenti il diverbio sarebbe nato per una questione di soldi: sabato era giorno di paga, ma l'anziana, Erminia Palmucci, di 91 anni, si sarebbe rifiutata di dare il denaro alla badante dicendo che non svolgeva bene il suo lavoro. Tra le due la situazione sarebbe rapidamente precipitata fino alla fuga della romena dall'appartamento con un 'bottino' di 150 euro, riparando a casa di un'amica, dopo aver lasciato la donna sul pavimento.

ivana iorio 05.09.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Brevissima incursione.
Un saluto al blog.

Grazie allo sforzo di tutti, e nonostante il silenzio mediatico, abbiamo raccolto 53.203 firme! L’estrema complessità della procedura ci ha impedito di consegnarle alla Camera dei Deputati. Infatti, 10.482 firme non erano corredate della necessaria certificazione elettorale ed è stato impossibile richiedere ed ottenere i certificati dei non residenti in tempo utile.
L’ 11 luglio, si è svolto il previsto incontro tra il Ministro delle Comunicazioni Onorevole Paolo Gentiloni ed una rappresentanza del nostro comitato. Il ministro, nel confermare la sua volontà di riformare il settore radiotelevisivo, ha dichiarato che l’unica proposta organica e di profilo europeo attualmente esistente è quella da noi promossa. Per questo motivo, continuerà a confrontarsi con la nostra organizzazione che ha aperto e stimolato il dibattito sull’argomento, trovando un vasto consenso popolare ed il convinto sostegno di importanti personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e della scienza.
La proposta è stata comunque presentata alla Camera da Tana de Zulueta e al Senato da Franca Rame e il nostro comitato intende mantenere i contatti con le personalità e con i comitati locali che ci hanno sostenuto. Il sito web, che ha avuto sino ad ora oltre 450.000 pagine lette, resterà attivo. Contiamo quindi sul sostegno di tutti coloro che ci hanno aiutato per continuare a promuovere la nostra proposta in tutte le sedi e in tutte le occasioni.

www.perunaltratv.it
-----------------------------------------

Nel frattempo però la nostra amata classe politica continua a scannarsi per mantenere inalterato il controllo sull'informazione tutta.
Discuteremo, ci confronteremo, troveremo soluzioni possibili...
Le soluzioni non occorre cercarle, ci sono. Basterebbe la volontà di metterle in atto, ma quella sì sarebbe il frutto della caccia ad un tesoro, che tanti, troppi, ambiscono a non trovare.


Buongiorno. Per tutto il giorno.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/281.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Il nulla esiste, si chiama Rai:

» La Rai è in palese violazione del Contratto di Servizio da Il Blog di Marco Canestrari
Ho inviato questa lettera a tutti i Parlamentari e al Presidente Petruccioli. Pubblicherò le eventuali risposte. “Onorevoli Parlamentari, Egregio Presidente Petruccioli, Vi scrive Marco Canestrari da Pavia; intendo sottoporVi una questione poco ... [Leggi]

04.09.06 19:17

» La lottizzazione continua: la Rai in un foglietto da Il blog di Fabio Sacco
Daniele Capezzone, leader della RnP, ha trovato un foglietto alla Camera continua [Leggi]

06.09.06 19:28