Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Eni contro il pianeta Terra


pianeta_di_petrolio.jpg

Scaroni è andato all’Opec. Ha fatto un bel discorso in inglese. Prima di partire per Vienna ha preso ripetizioni da Totti. L’accento non era dei più oxfordiani, ma la sua figura da italiano all’estero l’ha fatta. Bisogna riconoscerglielo. Io non porto rancore e, anche se l’Eni oscura questo blog, ho deciso di riprenderlo. E’ utile per le lezioni di lingua inglese, meglio dello Shenker, da ascoltare a scuola, si capisce tutto, sembra quasi che parli in italiano.
Per completezza allego il testo e ne riporto qualche frase con un mio commento.

“Le riserve recuperabili di olio non convenzionale, olio pesante e bitume naturale, ammontano a quasi 5.000 miliardi di barili, per una durata superiore a 100 anni”.
L’emissione di anidride carbonica e il rilascio di sostanze inquinanti delle riserve recuperabili ucciderà il pianeta ben prima di 100 anni.

“La crescita della domanda a livello globale sta iniziando a rallentare”.
Cina? India? Brasile? Nessuno ne ha parlato a Scaroni?

“Per quanto concerne la raffinazione, ci sono buone ragioni per essere ottimisti. Secondo le stime, la capacità di raffinazione primaria crescerà di 9,0 mb/d tra il 2006 e il 2011...
Tecnologie e competenze avanzate sono essenziali per aumentare il recupero del petrolio, per salvare i giacimenti petroliferi dal declino, per raffinare oli pesanti e non convenzionali”.
Io non sono così ottimista, il pianeta non è così ottimista. Le tecnologie devono essere messe al servizio della ricerca, non delle raffinerie.

“Un così alto prezzo del petrolio ci offre l’opportunità di investire nel futuro”.
Ma se Scaroni ha ragione e la domanda diminuisce, perchè i prezzi salgono? Perchè dobbiamo finanziare con il pizzo sul petrolio l’estrazione di altro petrolio invece delle energie rinnovabili?

Pecoraro, Bertinotti, Di Pietro, Prodi, Fassino, e anche voi dell’opposizione, dove c..o vi nascondete? E’ in ballo il futuro dei vostri figli, non il bilancio dell’Eni e i suoi dividendi. Cosa gli racconterete domani? Che Scaroni è stato un incidente di percorso e che voi non ne sapevate nulla?

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°37
del 18 settembre 2006

19 Set 2006, 19:40 | Scrivi | Commenti (1578) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Mi è capitato, alcuni giorni fa, di ascoltare da una emittente radiofonica di rilevanza nazionale, un tecnico dell'ENI parlare. Questo si adoperava con impegno a spiegare una serie di caratteristiche che, unite al buon senso, avrebbero fatto risparmiare energia.
Personalmente mi sono chiesto: ma come! Un tecnico dell'ENI (che vende energia) che ci spiega come risparmiarla? E' come se un oste andasse consigliando a tutti di diventare astemi!
In effetti questo è un comportamento che difficilmente riesco a spiegarmi. Poi ho riflettuto sulle parole del tecnico ed ho colto, con molto senso critico, che la sua era solo propaganda! In effetti si è limitato a dare i soliti suggerimenti: usare lampade a risparmio di energia, abbassare la temperatura dell'acqua dell'impianto di riscaldamento ecc. Così facendo ha però rimediato una bella figura dell'azienda per la quale lavora, facendo passare con veemenza il messaggio che “L' ENI è impegnata sul fronte del risparmio per i consumatori”.
MA NON E' COSI'!!, Credetemi, non è cosi'!!
Egli si è però guardato bene dal suggerire ad esempio l'installazione di pannelli fotovoltaici! Se lo avesse fatto la sua Azienda lo avrebbe cacciato a calci nel sedere!
Che dire allora dell'aumento così repentino del gasolio di questi giorni? Perché il tecnico dell'ENI non ci spiega le ragioni di questo aumento? La nostra cara RAI ha detto che è dovuto all'aumento del greggio che sfiora ormai i 100 dollari al barile. Ha inoltre aggiunto che anche i produttori di petrolio sono preoccupati per questo aumento!!
Preoccupati?
Ve li immaginate i petrolieri preoccupati perché il valore del loro prodotto aumenta? Io si, li immagino preoccupatissimi mentre banchettano e fanno scorrere fiumi di champagne!!
E' la solita farsa!

Paolo Nenna Commentatore certificato 25.11.07 22:46| 
 |
Rispondi al commento

ma soprattutto che cazzo ce ne fotte del petrolio che rimane? che rimanga sotto terra. penso che le tecnologie per non averne più bisogno dle petrolio ci siano già se qualcuno non le boicottasse.

Antonio Castellanoo (stanzarossa) Commentatore certificato 17.09.07 12:34| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazzo stanno facendo i politici , mi tolgono 0.02 euro dal costo del carburante ( in 2 mesi il costo è salito di ben oltre 0.045 euro ) per poi dirmi che dal mese prossimo il disel ,che tra l'altro nel resto dell'unione europea e sostituito con il biodisel ( olii vegetali estratti da biomasse rigenerabili ritrattati chimicamente), sarà aumentato sistematicamente di 0.05 euro !!

Edoardo Fumagalli 06.08.07 21:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=-_5rSRvsMeQ

il video da raitre Primopiano in cui si presenta la scoperta "dell acqua calda" come una anomalia tutta italiana!
L OLIO DI COLZA DALLA TAVOLA A COMBUSTIBILE BIODIESEL; NE PARLA JACOPO FO' CHE NE AVEVA UN DISTRIBUTORE E LO STATO GLIELA' CHIUSO!
L ITALIA VIETA IL CONSUMO DI COMBUSTIBILI CHE NON INQUINANO PER IL SEMPLICE FATTO CHE NON GLI SI DA' IL PIZZO!!
http://www.youtube.com/watch?v=-_5rSRvsMeQ

POSSIAMO ASSERIRE SENZA ALCUN DUBBIO CHE L ITALIA E' UN PAESE FATTO DA DEI POLITICI LADRI CHE ANDREBBERO RINCHIUSI IN GALERA !!

angelo galliano 13.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

leggete qui cosa dicono dei biocarburanti ( siamo i terzi produttori al mondo E LI ESPORTIAMO invece di utilizzarli )


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/10_Ottobre/27/newton.shtml

max mattia 03.11.06 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Io ho cominciato la mia battaglia personale.
Ho cominciaqto ad andare dalla morosa a piedi: 6 km !

Ci fossero più pirla come me...

Cristiano Saleri 02.11.06 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono ancora grandi ricercatori in Italia.
Fotovoltaico, l’idrogeno, l’eolico, le biomasse: sono davvero un’alternativa concreta ed efficace ai combustibili fossili? Potranno un giorno diventare davvero fonti di energia primarie e stravolgere così gli assetti economici e geopolitici legati al controllo del petrolio?

Sono un appassionato di energia e volevo comunicarvi che mi sono imbattuto in un bellissimo libro scritto da un ricercatore italiano laureato in bioingegneria che ha scritto il suo romanzo sulla base di teorie concrete e studi reali sulle fonti energetiche.
Il libro si chiama Sole Liquido, scritto da Edward Moor (Edoardo dal Moro)
edito da Ellin Selae.

Vorrei consigliarlo a tutti.
Grazie

Mauro Lardini
T 33.89.78.77.76

Mauro Lardini 27.10.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

buona sera..sn uno studente della facolta d ingegneria d roma..volevo far notare una semplice cosa..in italia sn attualmente presenti centri d ricerca e sviluppo d autovetture e mezzi pubblici che utilizzino pienamente idrogeno (i modelli sn disponibili e funzionanti)..in italia l'unico distributore d idrogeno si trova nel centro d milano..mi chiedo..perche invece d fare ecoincentivi per auto a benzina..non si fanno quelli per auto a idrogeno? perche abbiamo l'opportunita d essere tra i primi ad innovarci..e dobbiamo aspettare d essere gli ultimi?perche ci piace sempre dipendere dagli altri..comprare energie materie prime..mezzi pubblici..perche dobbiamo DIPENDERE dagli altri sempre e comunque?non possiamo farci esportatori d qualcosa d diverso dagli alimenti?o da alcune marche d vestiario..meglio tenerci aziende incapaci..perche non ci piace che i nostri tubi d scarico producano acqua?(è vero distillata.ma sempre molto meno nociva della CO^2..credo..)..perche nessuno se ne interessa?infondo l'idrogeno è una fonte inesauribile..le prestazioni sn le stesse d un motore benzina..il costo infinitamente meno elevato..meglio aspettare che finisca il petrolio..e sperare d esserci ancora????ma infondo siamo italiani..e finche i problemi non ci capitano in prima persona..finche riguardano gli altri..a noi che importa!!!in fondo il pianeta è solo il nostro ricettacolo dei rifiuti..
grazie per la cortese attenzione..

carmelo mangiaracina 23.10.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

amici , provate a cercare in rete la parola chiave MAGNET MOTOR e vi apparira' cio' che è stato nascosto da almeno 60 anni

niente energia solare , eolica , chimica ne motori a idrogeno ne motori' fintamente puliti

qualunque cosa che brucia o scoppia inquinia

i motori magnetici non inquininano ne bruciano niente
grazie i due poli contrapposti messi in contrapposizione si crea movimento grazie all'energia magnetica

non è una pila che si esaurisce , è gratis

cercate su google il loro funzionamento e video dimostrativi

gianni gori 20.10.06 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe, e ciao a tutti gli altri......

navigando ho trovato un oggetto strano, si chiama acceleratore ionico.
si tratta di un magnete che, applicato al tubo che porta la benzina agli iniettori, fa si che le emissioni inquinanti diminuiscano dell'80%, all'incirca......

da quello che ho capito sfrutta solo il campo magnetico di cui dispone facendo indebolire il legame tra idrogeno e carbonio.....

chiunque sa che l'idrogeno, una volta da solo, si lega benissimo con l'ossigeno, quindi, la benzina brucia meglio e rispetta sia l'ambiente che il motore, di qualunque tipo di motore si tratti.......

vi prego, tra tutti voi ci sarà qualcuno che ha a che fare con la chimica........
io me lo sono comprato e la differenza l'ho notata, vi prego di fare le vostre ricerche e poi fatemi sapere.......

credo che sia un buon inizio per metterlo in quel posto all'eni e a tutte le altre multinazionali del petrolio no?????

ciao e grazie.....

giancarlo spanò 19.10.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,

ti invito a venire a vedere quell'opera ardita e tecnologicamente innovativa che è il nuovo ospedale di mestre ... edificio enorme, imponente, vetro e acciaio in abbondanza ... il primo per realizzare una sorta di schermo dettato da fini meramente estetici e non funzionali, il secondo non si sa bene (la prima volta che hanno tolto le impalcature una parte della costruzione è crollata!) ... DI PANNELLI SOLARI manco uno! era più importante realizzare lo schermo di vetrate rivolto a est!

ma non si può fare nulla contro le amministrazioni e i progettisti che non pensano mai alla funzionalità, al risparmio energetico,
al vero servizio per i cittadini?

AIUTO

marco favero 19.10.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

vi prego non vi perdete in migliaia di discussioni !

IL PROBLEMA SONO LE COORPORATION (LE MULTINAZIONALI) ,ED I REALI PROPRIETARI ,GLI "Illuminati" CHE CONTROLLANO NELL OMBRA IL PIANETA GIOCANDO A RISIKO NEL TENTATIVO DI PORTARE A TERMINE IL LORO UNICO FINE: IL GOVERNO GLOBALE

http://video.google.it/videoplay?docid=-1490071466950648473&q=illuminati

VEDI PRIMI DUE MINUTI ,G W BUSH PARLA ALL ASSEMBLEA DELLE NAZIONI UNITE DELL IMPORTANZA D ISTAURARE UN GOVERNO MONDIALE CON PIENI POTERI E CONTROLLO SU TUTTO ! VEDI LE DATE 9 11 1991 ,9 11 2001 ! SONO FOLLI INTEGRALISTI CRISTIANI-SATANISTI OSSESSIONATI DAI RITI E SIMBOLI ! SU GOOGLE C'E' DI TUTTO ALLA VOCE illuminati ! SI SONO INVENTATI 50 CONFLITTI ED ANCHE LA 2A GUERRA MONDIALE ......

vittorio messina 19.10.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento


E sorniona sorniona la Società nucleare
Francese EDF stà investendo in Italia.
E così la società Spagnola Endese, stà investendo
in Italia ,
e così le società stanno sornione sornione stanno,
stendendo cavi elettrici in Italia,

Fermo restando che all'Enel non fanno muovere un dito.....

Fabrizio Melis 18.10.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
è appena cominciato l'autunno e con esso tutti i problemi legati al traffico e alla solita idiozia di politici e amministratori locali,che per contrastare il fenomeno dello smog d'inverno si limitano a targhe alterne e blocchi...che belle idee....
in italia abbiamo una grande risorsa il metano,ma pultroppo lo stato non ci guadagna abbastanza,evidentemente, per usarlo come combustibile da auto trazione,e i distributori sono concentrati sopratutto nel nord-est dell'italia.
da tempo esiste un sistema di nome "phil" (http://www.myphill.com/)che consente di fare il pieno di metano alla propria auto.in provincia di bolzano già lo usano...cosa aspettiamo ad usarlo anche qui in italia?e risparmiarci targhe alterne e altre stupidate politiche?

andrea antonioli 16.10.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto inizia nel 1988 quando in Basilicata, precisamente in Val D’Agri, viene scoperto il “Nuovo” Dio dell’era moderna “L’ORO NERO”, “Nel luogo santo della Basilicata, Viggiano, dove dal ’400 si venera la Madonna nera, patrona della regione. Si racconta in paese che i pastori fossero stati attratti dal gas che bruciava sulla cima del monte e abbiano trovato così la statua sepolta secoli prima dai monaci inseguiti dai saraceni. E’ parso coerente che l’oro nero zampillasse proprio là.” Da subito i giornali scrissero “LA BASILICATA = Il Texas d’Italia”. Era il 1998, esattamente 10 anni dopo inizia la corsa all’ORO NERO di Basilicata. Eni, Total, Esso e tante altre multinazionali si accordano con il governo locale per l’estrazione del Petrolio. Vengono promessi SOLDI, POSTI DI LAVORO e quant’altro alla popolazione locale. Dalla Val D’Agri, per il periodo 2000-2005, è prevista una produzione media di 4,8 milioni di tonnellate annue di petrolio, con il raddoppio della produzione nazionale e la copertura dell’11% del fabbisogno. Siamo Arrivati nel 2006, sono quindi passati 18 anni dal 1988, niente soldi, niente lavoro, ma solamente «Ammine aromatiche, anidride solforosa, scarti dalla lavorazione del greggio, che qui viene separato dallo zolfo e dal metano e immesso nell’oleodotto, verso la raffineria di Taranto e le navi per la Turchia. » Il petrolio ci sta, anzi, ci ha già Avvelenato. Pensate, si muore di cancro(guardate le statistiche dell’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’), almeno un caso per famiglia. Il motivo di questo Post non ha SCOPI POLITICI ma semplicemente informare la Popolazione Lucana per far sentire la nostra voce e non rimanere in buio.

D'Alcantara Pietro 16.10.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo,
ti invito a leggere qualcosa sulla Basilicata Tutto inizia nel 1988 quando in Basilicata, precisamente in Val D’Agri, viene scoperto il “Nuovo” Dio dell’era moderna “L’ORO NERO”, “Nel luogo santo della Basilicata, Viggiano, dove dal ’400 si venera la Madonna nera, patrona della regione. Si racconta in paese che i pastori fossero stati attratti dal gas che bruciava sulla cima del monte e abbiano trovato così la statua sepolta secoli prima dai monaci inseguiti dai saraceni. E’ parso coerente che l’oro nero zampillasse proprio là.” Da subito i giornali scrissero “LA BASILICATA = Il Texas d’Italia”. Era il 1998, esattamente 10 anni dopo inizia la corsa all’ORO NERO di Basilicata. Eni, Total, Esso e tante altre multinazionali si accordano con il governo locale per l’estrazione del Petrolio. Vengono promessi SOLDI, POSTI DI LAVORO e quant’altro alla popolazione locale. Dalla Val D’Agri, per il periodo 2000-2005, è prevista una produzione media di 4,8 milioni di tonnellate annue di petrolio, con il raddoppio della produzione nazionale e la copertura dell’11% del fabbisogno. Siamo Arrivati nel 2006, sono quindi passati 18 anni dal 1988, niente soldi, niente lavoro, ma solamente «Ammine aromatiche, anidride solforosa, scarti dalla lavorazione del greggio, che qui viene separato dallo zolfo e dal metano e immesso nell’oleodotto, verso la raffineria di Taranto e le navi per la Turchia. » Il petrolio ci sta, anzi, ci ha già Avvelenato. Pensate, si muore di cancro(guardate le statistiche dell’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’), almeno un caso per famiglia.

D'Alcantara Pietro 16.10.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, dagli una strigliata!!!!
Ne va del nostro futuro, ma tanto a loro cosa interessa???????
Che tristezza crescere in questa società....ognuno pensa alle sue saccocce anche se sa che comunque tutto gli si ritorcerà contro.

Come si può fare Beppe?

cristian pappafava 13.10.06 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ti allego alcuni stralci dell'intervista di Scaroni rilasciata per il N. W. Times in cui dice che il petrolio costa meno della coca cola!
E il mio comico preferito....:-)
http://today.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=businessNews&storyID=2006-10-07T120529Z_01_POL742565_RTRIDST_0_OITBS-PETROLIO-SCARONI.XML

Christian Rossi 11.10.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Che l'Eni non ami il pianeta noi di Sananzzaro lo sappiamo benissimo.
Abito nel comune di Sannazzaro de' Burgondi (PV) dove l'ENI sta progressivamente creando un Polo energetico.
Prima la Raffienria, poi la centrale per la produzione di energia eletteica, poi gli impianti di produzione di gas pregiato etc..
Premesso che sono d'accordo nello sviluppo e ritengo doverso ce ognu comune si sobbarchi un parte di questi mostri ambientali, ma a Sananzzaro de' Burgondi, il tutto avviene nell'indifferenza, se non nel compiacimento, dell'Amministrazione comunale da sempre "vicina" al cane a sei zampe.
D'altro canto solo ad inizio del 2006 (la raffineria c'è dal 1963!) sono stati resi pubblicii qyotidianamente dati delle centraline di rievamento delle sostanze inquinanti.
I dati sono, ovviamenti, allarmanti per un paese di 6.000 abitanti che risulta inquinato come una citta di 60.000.
Piccolo particolare: le centraline sono di proprietà .... della stessa Eni!!!
Insomma il comune da sempre è succube dell'ENI, che ovviamente non essendo sollecitata non ha interesse a spendere soldi per la difesa dell'ambiente.
E non mi vengano a dire sinistra o destra.
Da noi da sempre governa la sinistra o il centro-sinistra.
Ma evidentemente gli interessi non hanno colore politico.

Elvio Vivaldini 11.10.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

sono cresciuto dalla nascita in braccio all'ENI (mio padre e' stato dipendente Snamprogetti dal '61)e ho sempre mantenuto l'interesse verso i problemi dell'Energia.

Ci sono un paio di punti che Scaroni tocca timidamente e che possono portare a fraintendere:

1-Il cosiddetto "light sweet crude oil", la linfa dell'apparato industriale mondiale, sta declinando in produzione. Le sue riserve sono di poche centinaia di milioni di barili (non miliardi). Questa sostanza è importante come materia prima oltrechè come fonte di energia. Oltre il 40% viene impiegato dall'industria. Essa è alla base della nostra catena alimentare (sostenendo la fertilità di terreni agricoli altrimenti improduttivi), quindi non parliamo solo di carburanti.

Le alternative al "light sweet crude oil" sono le varianti più pesanti che sono anche più povere e richiedono raffinazioni più complesse (alto tenore di zolfo). Per ottenere lo stessa quantità di sottoprodotti bisogna estrarre quantità maggiori di greggio, quindi anche se c'è un miliardo di barili da estrarre questi valgono come 500 milioni.

Nella relazione Scaroni parla di "non conventional oil" citando le sabbie bituminose canadesi e il "super heavy" venezuelano. Bene, quella roba è un gradino più in su dell'asfalto stradale, è come se avessimo cominciato a scavare asfalto! Ce nè un sacco è vero (1 o 2 miliardi di barili secondo lo USGS) ma richiede 30 volte l'energia del petrolio convenzionale per essere estratto!

2-"la domanda sta decelerando" significa che non sale più al 3% annuo come prima ma solo al 2% annuo, cioè 1,6 milioni di barili al giorno in più nel 2006.
Scaroni sa che la situazione non è così rosea, parla di investimenti ma si dimentica di fissare il prezzo. La International Energy Agency parla di decine di migliaia di Miliardi US$ solo per mantenere il passo con la domanda da qui al 2020.

Mi piacerebbe mandarti un pò di documentazione in inglese(pdf). Come si fà?

Stefano Zanini, Londra

Stefano Zanini 07.10.06 02:58| 
 |
Rispondi al commento

sono un agricoltore e agriturismo che vive e opera in Sicilia.
recentemente ho conosciuto personalmente i fondatori della compagnia ffi fuel freedom international.
hanno messo in commercio una pillola da inserire nel motore di qualsiasi veicolo a scoppio:benzina,diesel,biodisel,miscele di carburante con etanolo. questa pillola che chiamano MPG-cap • Crea un micro-rivestimento catalitico sulla superfice della camera di combustione, delle valvole e dei pistoni.
• Pulisce il motore dai depositi di carbonio e li riduce sulle candele, sui pistoni e sulle valvole. La superfice catalitica è di tipo attivo con i particolati di carbonio e l’ossidazione degli idrocarburi alla temperatura di superfice o ad almeno 450 C°.
• Aumenta il numero degli ottani.
• Migliora il rendimento del motore fino al 30%, aumentando la pressione sulla spinta dei pistoni.
• Riduce i rumori del motore attraverso la riduzione dei depositi di carbonio e l’aumento degli ottani.
• Promuove un maggiore rendimento e una vita più lunga del motore.
• Riduce i gas di scarico eccessivi come risultato dell’accelerato processo di combustione .
all'inizio ero molto scettico.ma l'ho provata prima di tutto sulla mia terracan della unday che percorreva con un litro settechilometri emezzo.
adesso ne percorro dieci da quando la uso. ho iniziato adesso a metterla nei miei trattori e nel camion avendo dei risparmi notevoli.
Adesso la mia missione e' fare conoscere e usare al maggior numero di persone questo ritrovato che riduce sensibilmente l'inquinamento e fa fare molti piu km alle vetture.
E' molto importante per me che tu la provi personalmente e mi dici che risultati ottieni.
Togliere dal mercato un po di carburante e inquinamento non e' male
a presto sudhir
il mio sito e':www.sudhir.myffi.biz
la campagna:www.tudia.it

sudhir vincenzo de gregorio 06.10.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Un modo concreto e semplice da realizzare per risparmiare energia (e ridurre le emissioni inquinanti) è quello di abolire l'obbligo di viaggiare con i fari anabbaglianti accesi anche di giorno. Si tratta di una misura che, forse, potrebbe avere un senso nei paesi scandinavi ma in Italia ... Credo anche che l'efficiacia di tale misura nel contribuire alla sicurezza stradale sia molto opinabile. Certo non è opinabile il contributo che dà alle casse dei petrolieri... In realtà, tutti lo sanno, la sicurezza sulle strade è messa in pericolo dalla grande imprudenza che gli italiani hanno nel guidare e dal mancato rispetto delle norme e del buon senso. Detto per inciso, noto che gli italiani - solitamente insofferenti della disciplina - invece sono stranamente (?) molto solerti nel tenere accesi gli anabbaglianti in pieno sole.
Mi piacerebbe che qualcuno dicesse la sua su quest'argomento e che Beppe se ne facesse alfiere. Grazie
Mi sembra un contributo al risparmio energetico assai facile da realizzare

Maurizio Pavoni 06.10.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno potrebbe segnalarmi forniture residenziali luce e gas che non siano ENEL ? Grazie

Germano Bianconi 06.10.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare questo articolo interessantissimo sulla scomparsa del rivoluzionario motore ad aria compressa.
Più ne siamo a conoscenza meglio è

http://www.ecotrasporti.it/eolo.html

elena 1668 Commentatore in marcia al V2day 05.10.06 22:46| 
 |
Rispondi al commento

leggete il quotidiano Metro di oggi....c'era un interessantissimo articolo sui termovalorizzatori e sulle nanoparticelle di cui il nostro "giustiziere (non) imbavagliato" ha parlato più volte......se possibile provate a metterlo in rete per poterlo divulgare perchè è davvero pieno di contenuti chiarificanti sulla questione energia.....e penso che quattro risate ci scappano pure!

antony diaz 04.10.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma non era questo il governo dei verdi?!?!

In breve: sono un laureando in Ing. Elettronica con una passione per il mondo delle energie rinnovabili. Ho cercato di entrare in un centro ricerche nazionale per svolgere la tesi sul fotovoltaico...e...indovinate cosa scopro?!? Il governo ha tagliato i fondi alla ricerca e messo in fuga i ricercatori!!! Dopo mesi di contatti e preparativi addio i miei sogni e la possibilità di lavorare e fare ricerca sul solare fotovoltaico!!!...perlomeno in Italia...si sa: in Italia non ti vogliono neanche se regali anni della tua vita a fare ricerca gratis per lo Stato, mentre all'estero (vedi anche Spagna in questi anni) sono pronti ad investire e a "comprare" i cervelli migliori pur di sviluppare idee innovative.
Ormai le storie dei ricercatori italiani (tesisti nel mio caso) sono diventate noiosamente ripetitive.
La mia è una rabbia autentica..ci si rende conto che manca solo la volontà politica di cambiare non certo la tecnologia...
I discorsi politici sono pura demagogia...ti ritrovi alla prima finanziaria di "verdi&comunisti" che fanno esattamente, se non peggio, degli altri. Tagli alla ricerca e il futuro sostenibile sempre più lontano.

..Intanto i laureati italiani preparano la valigia pronti a servire come mercenari un altro Stato..

Federico Ciuchi 04.10.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

citando Beppe, i media e i politici si sono abituati a negare l'evidenza, dobbiamo informarci da soli.

A partire da ciò, nè la società e tanto meno l'economia possono traer beneficio dall'energia rinnovabile.

Comunque questa cecità possa essere definita, non ha ragione di esistere, ma alcune sue spiegazioni appaiono ben chiare:
- stretta dipendenza da terzi poteri;
- incapacità di interpretare l'innovazione;
- grave ignoranza (sinonimo di disinformazione pubblica o falsa informazione pubblica);
- disinteresse completo nella capacità delle istituzioni di direzionare il progresso (detto anche negazione o spreco della politica).

Se sei veramente interessato al tema dell'energia dovresti conoscere Hermann Scheer. Seguedo il link trovi l'esempio di un suo articolo:

http://www.hermannscheer.de/en/index.php?option=com_content&task=view&id=19&Itemid=11

saluti, Tommaso

Tommaso Bonaldi 03.10.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma che c..o dice questo qua?!! Come, prima dice che aumenterà la produzione nei prossimi anni con (SICURE) nuove scoperte di giacimenti e aumento dell'efficienza produttiva, e poi all'improvviso mi viene a dire che gli Stati uniti e l'Europa non hanno fatto niente per diminuire i consumi?!!! E c'è gente che lo sta pure ad ascoltare a questo demente?!!!? La stessa Enel che mandava a raffica su tutti i media le pubblicità di aumento dei consumi energetici, tutti in maglietta in casa d'inverno, che distribuisce a raffica contatori potenziati, che non fa un c..o per mettere tariffe diversificate e vantaggiose per chi risparmia, questo monopolista del c..o ora mi viene a dire che l'Europa non ha fatto niente?!!!! Ma sarà pure vero, però tu vattene a casina tua, cioè a Poggioreale! PRODI, PADOA-SCHIOPPA, PRIMA DI MANDARE VIA MIMUN E LA SUA COMPAGNIA, MANDATE VIA GENTE COME SCARONI!!!
Grazie e ciao

Roma, 14:44
PETROLIO: SCARONI, E' MOMENTO DI RAZIONALIZZARE CONSUMI
Di fronte dell'aumento dei prezzi petroliferi il consumatore avrebbe dovuto modificare i suoi comportamenti, cosi' come la politica avrebbe dovuto scoraggiare sprechi e consumi, ma Stati Uniti ed Europa non hanno fatto niente; inoltre con i Paesi produttori bisogna saper costruire nuove alleanze strategiche. A parlare a tutto campo del futuro del petrolio e della 'mission' dell'Eni e' l'amministratore delegato del gruppo energetico, Paolo Scaroni, in un'intervista di Angelo Maria Perrino su 'Affari Italiani'. "Ci aspettiamo che nei prossimi 5 anni la capacita' di approvvigionamento sia sufficiente a fronteggiare l'aumento della domanda e che la crescente capacita' di sovrapproduzione, congiuntamente alla nuova capacita' di raffinazione, portino all'abbassamento dei prezzi", dice Scaroni, che non intende far parte del gruppo dei catastrofisti sul futuro dell'energia. "Di petrolio nel mondo ce n'e' ed anche tanto. Il pianeta dispone di riserve cosiddette 'certe' per oltre mille miliardi di barili"

Francesco Servidio 03.10.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

IL FUTURO DELL'AUTOMOBILE

Oggi seguendo un servizio su Tg2 Motori ho visto che ancora non c'è l'intenzione di produrre automobili con carburanti alternativi. Dopo la
solita presentazione di modelli 8000cc da 500 cavalli, verso la fine della trasmissione, è rimasto un momento per parlare anche di idrogeno e biocarburanti. In Francia pare che si stiano attrezzando per costruire 300 distributori di biocarburanti prodotti con varie specie vegetali perchè lì pare che questo sia un tema sentito. Anche in Svezia stanno seguendo questa strada. Interviene ovviamente "l'esperto" italiano: da noi questo non è fattibile perchè in Francia con l'ampiezza dei loro terreni coltivati riescono a coprire il fabbisogno di tutte le automobili francesi mentre qui in Italia abbiamo meno terreni e arriveremo solo ad un terzo.

Si? Quindi in Svezia ci sono pianure fertilissime? Mi pare che in Svezia ci sia solo il 6,5% delle terre coltivate!!

E quindi noi abbiamo due o tre auto in casa perchè ognuno riesce a prodursi tutta la benzina che gli serve? Pensavo che andavamo all'estero a comprare il petrolio!!
Perchè forse in Svezia hanno inventato un metodo particolare per ottenere i biocarburanti: andarli a comprare da chi ce li ha! Se purtroppo in patria non ci sono si va a comprarli altrove. E poi sarà difficile che ogni abitante se lo produca da se quindi.. comprarlo qui o comprarlo li..

Michele Tegas 01.10.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento

*Considerazioni*

Le energie alternative ,sono un argomento ricorrente nei discorsi del nostro caro Beppe,quello che mi stupisce nel leggere i commenti e lo stupore in se e per se .
Mi spiego meglio e brevemente .Notizie come quella della macchina che va ad aria se non ad acqua o altro verranno sempre boicottate da aziende e multinazionali che hanno le mani in pasta nell'informazione (radio,stampa,tv)di cui noi ci cibiamo giornalmente ,informazione corrotta sul nascere perche gestita da uomini che sapientemente spostano i nostri interessi su cose futili se non idiote ,il mio augurio per il futuro è una linea di comunicazione pulita e forte a cui tutti possano attingere ,ma sopratutto mi auguro che il livello di attenzione a certe problematiche si faccia piu sensibile e vivo ,visto che l'italiano ha bisogno di essere portato per mano mi auguro che ci sia gente che ce lo insegni e subito da soli faremmo solo ca...te

Enrico Fanni 01.10.06 00:09| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, su www.disinformazione.it leggo un articolo di carlo bertani del 28 settembre 2006 sotto forma di lettera aperta a romano prodi, in cui, tra l'altro, l'autore afferma che presso la "casaccia" centro di ricerche dell'enea presso roma, alcuni ricercatori avrebbero messo a punto una tecnologia che consente di produrre un kw di eneregia al costo di sei centesimi. non sarebbe il caso di approfondire l'argomento? facci sapere
stefano

stefano gorga 30.09.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Insomma l'attesa era grande, tutto sembrava essere pronto, eppure stranamente da un certo momento in poi non si hanno più notizie.

Il sito scompare, tanto che ancora oggi l'indirizzo www.eoloauto.it risulta essere in vendita.

Questa vettura rivoluzionaria, che, senza aspettare 20 anni per l'idrogeno (che costerà alla fine quanto la benzina e ce lo venderanno sempre le stesse compagnie) avrebbe risolto OGGI un sacco di problemi, scompare senza lasciare traccia.
A dire il vero una traccia la lascia, e nemmeno tanto piccola: la traccia è nella testa di tutte le persone che hanno visto, hanno passato parola,hanno usato Internet per far circolare informazioni.

Tant'è che anche oggi, se scrivete su Google la parola "Eolo", nella prima pagina dei risultati trovate diversi riferimenti a questa stranastoria.

Come stanno oggi le cose, previsioni ed approfondimenti. Il progettista di questo motore rivoluzionario ha stranamente la bocca cucita, quandogli si chiede il perché di questi ritardi continui. I 90 dipendenti assunti in Italia dallo stabilimento produttivo sono attualmente in cassa integrazione senza aver mai costruito neanche un'auto.
I dirigenti di Eolo Auto Italia rimandano l'inizio della produzione a data da destinarsi, di anno in anno.

Oggi si parla, forse della prima metà del 2006...

2/2

Un saluto

ijimiaz galir 29.09.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Notizia del 28 febbraio 2006 - 14:49
L'auto ad aria è... volata via
Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?

Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente.

Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso urbano.
Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento.
Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento.
Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.

Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo allestimento più semplice.

Qualcuno l'ha mai vista in Tv?

Al Motorshow fece un grande scalpore, tanto che il sito www.eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi scrive fu uno deitanti a mettersi in lista d'attesa, lo stabilimento era in costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del 2002: si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi. ...

1/2

ijimiaz galir 29.09.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Notizia del 28 febbraio 2006 - 14:49
L'auto ad aria è... volata via
Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?

Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente.

Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso urbano.
Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento.
Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento.
Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.

Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo allestimento più semplice.

Qualcuno l'ha mai vista in Tv?

Al Motorshow fece un grande scalpore, tanto che il sito www.eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi scrive fu uno deitanti a mettersi in lista d'attesa, lo stabilimento era in costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del 2002: si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi.

1/2

ijimiaz galir 29.09.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, vedendo nel tuo spettacolo in DVD le considerazioni riguardo il consumo degli elettrodomestici in Stand-BY mi è venuta voglia di raccontarti una mia esperienze, perchè a me ha insegnato qualcosa, e forse può essere utile anche agli altri. Il Capodanno del 2000 ero a casa in compagnia di una ragazza ed un altra coppia. Dopo una nottata di festeggiamenti - come è ovvio - siamo andati a dormire, lasciando un piccolo stereo che avevamo usato per ascoltare la musica acceso ed appoggiato su una tavolino di plastica, alla base di una scala che conduceva alle camere da letto.
Ovviamente siamo andati a dormire molto tardi e anche molto UBRIACHI. Il mattino seguente ( poche ore dopo).. mi sveglio e trovo la casa piena di fumo.. il trasformatore dello stereo si era surriscaldadato ed aveva preso fuoco, insieme al tavolino di plastica e alla tenda sovrastante...
Tralascio il resto (ustioni varie, casa semidistrutta,etc.) però questa esperienza mi ha insegnato che lasciare gli apparecchi elettronici dotati di trasformatore (praticamente TUTTI) accesi o comunque attaccati alla spina in stand-by, non solo consuma, ma è anche PERICOLOSISSIMO!!!! Da quel giorno, ho fatto una investimento minimo e adesso per ogni gruppo di appparecchi ( TV, DVD, Computer, Stampanti,etc.) ho comprato delle "ciabattte" dotate di interruttore.Alla sera, o quando non le uso, con un solo gesto stacco tutti gli apparecchi dalla rete elettrica, evitando di lasciarli in STBY e assicurandomi che non si surriscaldino.. Penso che questo piccolo accorgimento superi la pigrizia di spegnere ogni volta tutti gli apparecchi e riaccenderli, faccia risparmiare l'elettricità, e sia più sicuro per la nostra VITA!!. Inoltre, di solito queste ciabatte proteggono gli apparecchi da eventuali sbalzi di corrente della rete e dai fulmini!!!
Ciao, continua così!!!

max chiartosini 29.09.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ho 27 anni e nonostante abbia una discreta cultura e mi sia sforzato ad analizzare testi filosofici e storici riguardanti i piu' svariati temi politici credo di capire ben poco della politica italiana.Mi sembra tanto una partita di calcio dove non mancano colpi di scena, colpi bassi, e soprattutto una tela d'intrighi nota solo a chi la intesse (come del resto nel mondo "sportivo").Un'altra cosa che mi piacerebbe dirti con parole rubate da un rapper, che magari conosci, definisce la contrapposizione di destra e sinistra una partita tra due squadre con le "maglie identiche".Ormai la politica e' intesa solo come "far carriera" o i propri interessi.Una cosa che mi sono sempre chiesto e' questa: quanto prende un politico mensilmente?Non ho una risposta ma immagino che si tratti di un numero con tanti zeri...E come mai nessun politico ha mai proposto di risanare il debito pubblico togliendo 1000 euro ad ogni politico mensilmente? beh la risposta e' ovvia...ma se uno come me che prende mille euro al mese viene licenziato per esubero di personale in posti statali io non avro' potere di acquisto e a farne i conti sara' l'economia italiana(perche' vedrai che saremo piu' di uno),mentre se un politico si "accontentasse" di dodicimila euro mensili invece di tredicimila forse si manterrebbe un posto di lavoro in piu'......e se fossero tutti i politici ad accontentarsi ??? quanti posti di lavoro si salverebbero? e se invece di rinunciare a 1000 euro rinunciassero a duemila? vorrei tanto una risposta e magari dei commenti...ma soprattutto una spiegazione (e non un fern...ehm questo sarebbe pubblicita'occulta!!!)

Walter Barbero 29.09.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Io appartengo a quella categoria di persone "rivoluzionarie" da sempre!! l'ozio, è la rivoluzione del futuro ( grillo docet ). Non è un commento quello che inserisco ma una domanda:
il mio sogno è quello di poter costruire una centrale ad energia solare,solo che non riesco a cavare un ragno da un buco dalle amministrazioni comunali del luogo e neanche avere molte informazioni sulla possibilità di riuscire nell'impresa(peraltro costosissima). Potresti aiutarmi e mandarmi tutte le possibili informazioni? Non lo faccio per beneficenza;sono certo che ci sia un lauto guadagno (faccio l'imprenditore )ma credo che possa essere un esempio per tutti quelli che come me, amano l'aria pulita,detestano lo smog, il traffico,ma non hanno il coraggio e/o la voglia di investire i propri soldi per una causa comune a tutti:la sopravvivenza del pianeta terra.Sono convinto che se riuscirò, molti dopo di me mi seguiranno.
Grazie, spero di ricevere notizie nel più breve tempo possibile.
P.s. Grazie per tutte le cose che cerchi di far sapere agli italiani, i governi sono bravi a non farcele vedere.

marco piermartiri 29.09.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe,
ho 16 anni e penso che il tuo servizio sull'eni sia molto significativo. io e papà ti seguiamo accanitamente da tre anni e pensiamo che dici la verità senza troppi giri di parole e soprattutto che tu la dica in faccia. proprio per questo speriamo che tu decida di tornare in televisione, almeno per il discorso di fine anno. mi raccomando, fatti vedere, e soprattutto fatti sentire!!!

Lorenzo Perinetti 28.09.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Beppe,
come tantissimi altri sono un tuo sostenitore. Come sicuramente saprai in questi giorni gira sulla rete una mail riguardo all'auto ad aria compressa "Eolo" inventata dall'ing. francese Guy Negre. Come saprai tale invenzione, datata 2001, non ha avuto ancora modo di essere prodotta nonostante sia stato messo in piedi un intero stabilimento con circa 100 dipendenti, tutti in cassa integrazione. Pare che, l'inventore, interpellato più volte da vari giornalisti risponda sempre in maniera evasiva procrastinando nel tempo la data di inizio della produzione dell'auto. Mi piacerebbe, come credo a tanti come me, essere partecipe di un azione di massa che faccia capire a "chi comanda" che anche il povero cittadino/contribuente conta qualcosa. Saluti. Angelo Pinna

Angelo Pinna 28.09.06 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Per farvi un idea sullo stato delle riserve petrolifere mondiali leggete il libro del geologo Jeremy Leggett "fine corsa" (ed. Einaudi). Oppure andate sul sito:

http://www.aspoitalia.net/index.php

Vedrete che non ne è rimasto più tanto...

nicola toro 28.09.06 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono un appassionato di elettronica perchè non ci parla un pò del poco (non so il motivo) famoso Nikola Tesla?
Saluti
Fabio Romagnoli


Caro Beppe puoi mandarmi il tuo numero di fax che un amico vuole mandarti qualcosa di incredibile nonostante una infinità di denunce fatte alle più svariate autorità, enti locali e forza dell'ordine e, poi si dice di omertà del cittadino, vedrai l'omertà dov'è, anzi, la connivenza a infrangere le regole a danni dei cittadini onesti.
Se puoi farlo al più presto possibile
Claudia

claudia valeri 27.09.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe non riesco a trovare su nessun giornale uno di quei bellissimi diagrammi di trend che mettono in correlazione su di un asse il costo del petrolio al barile e sull'altro asse il costo di benzina o gasolio cosi da avere immediatamente la percezione della prontezza della risposta al rialzo dei prezzi dei carburanti quando il prezzo del petrolio andava su rispetto alla lentezza della risposta nella situazione attuale inversa.
mi sembra che oggi siamo ben lungi dai prezzi della benzina a suo tempo quando il "barile" valeva 60 dollarozzi.

luigi Buccino 27.09.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

BENI PALEONTOLOGICI E IPOCRISIA DELLO STATO

Come avviene in uno Stato che manifesta da anni alto grado di inciviltà dalla scuola, alla ricerca, alla cura e preservazione dei beni culturali, storici, archeologici e paleontologici, ecc... desidero porre all'attenzione di chi leggerà fatti di bassa italianità.
Procure delle Repubbliche che hanno speso e fatto spendere cospicue somme di denaro ai cittadini per processi a chi privatamente detiene, commercia illecitamente materiale paleontologico. Forze dell'ordine che devono intervenire in questi casi senza conoscere ciò che stanno valutando. Pertanto uno Stato che non assume figure professionali per tutelare i beni paleontologici ma fa sì che le Sovraintendenze paghino paleontologi esterni sulle spalle dei cittadini. Figure che tra l'altro molte volte non condividono i sequestri fatti di materiale paleontologico.
Perchè i collezionisti processati aspettano da anni i provvedimenti dei pubblici ministeri?
Perchè ad un collezionista assolto in sede penale con l'onere di restituire alcuni reperti allo Stato da anni aspetta l'esecuzione del provvedimento?
Perchè un commerciante internazionale attende che il pubblico ministero italiano giunga ad una conclusione in ordine ad un presunto mercato illecito?
Può sembrare un argomento a latere fra i temi importanti all'ordine del giorno ma credo sia un esempio fra i tanti, purtroppo, della totale mancanza di serietà dei ns dipendenti(da anni) che rappresentano lo Stato(che siamo noi).
Fiammetta Migani
Rimini

FIAMMETTA MIGANI 27.09.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Siamo del Comitato Lavoratori della Ixfin (Ex Olivetti) di Marcianise (CASERTA), scriviamo questa mail perchè sappiamo di rivolgerci a persone sensibili a tali problemi.

L'azienda in cui lavoriamo ha praticamente cessato la sua attività il 05 Luglio di quest'anno a causa di un'istanza di fallimento (atipico) da parte del Tribunale di Napoli. Da un giorno all'altro, oltre 900 essere umani (con le rispettive famiglie) di cui il 70% della popolazione dell'azienda dai 25 ai 35 anni si sono ritrovate senza un lavoro, ma soprattutto senza un minimo salariale previsto dalla CASSA INTEGRAZIONE PER FALLIMENTO, in quanto l'iter burocratico per tale procedura risulta essere ancora lungo.

E' duro manifestare la nostra disperazione contro il macigno di un fallimento, e l'unico modo che ci resta per farlo è quello di far arrivare la nostra storia quanto più in alto è possibile.
Stiamo morendo, e questo per colpa di tanti "pseudoimprenditori" che hanno solo pensato ai loro sporchi interessi senza quasi mai pagarne le conseguenze.
L'ultimo di questi signori è tale Massimo Pugliese, noto soprattutto per essere il proprietario dell?Us Avellino calcio.

La cosa più vergognosa è che questo signore ha usufruito di enormi crediti da parte del governo, proponendo un piano di rilancio della Ixfin, con tanto di reintegro completo dei lavoratori (in cassa integrazione da oltre 1 anno e mezzo).

Allora ci chiediamo; perché questo signore non incorre in sanzioni penali come qualsiasi altro normale cittadino che truffa lo stato?
Una risposta forse va ricercata in qualche legame di parentela con qualche ministro??? E ci fermiamo qui!!!

Poi parliamo di sviluppo del sud, ma a chi vogliamo raccontarla? E' diventata una semplice formalità chiudere uno stabilimento di oltre 900 persone, peraltro di quelli che hanno fatto la storia (ex Olivetti) dell'industria casertana, in un'area per giunta già depauperata da una politica dello sviluppo industriale che ha da anni trascur

alberto d'atri 26.09.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Io sono un giovane grafico pubblicitario, e posso dire da quel che vedo, che faccio, che la comunicazione tende solo ad andare verso il commerciale, senza tener conto della comunicazione sociale solo perchè non ha scopi di lucro...!!e ce nè davvero poca in giro!!Bisogna puntare molto sulla comunicazione sociale...soprattutto sull'energia, bisogna informare la gente, attraverso messaggi forti, mirati!Chiunque abbia idee,proposte, mi aiuti perchè il mio desiderio sarà quello di cambiare il modo di fare pubblicità!
Ricordatevi sul il perverso meccanismo capitalista ed energetico che NON SI PUO' PRODURRE L'INFINTO IN UN MONDO FINITO!!

Davide Brocco 26.09.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me no esiste altra energia a basso costo come il petrolio e che ce ne sia abbastanza vediamo cosa rispondi Beppe

Stefano De Lorenzi 26.09.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, da alcuni giorni ho visto "incantesimo" e come al solito sono rimasto incantato ma anche abbastanza inquietato. come possiamo fare per togliere il potere di distruggere il pianeta a persone che si "battono" (poverine!) tutti i giorni per arricchire le loro tasche ingorando la sorte che toccherà a noi e ai loro figli tra qualche decennio? sono domande che mi attanagliano e di fronte alle quali mi sento del tutto impotente. come dici sempre tu " TU CHE FAI IL COMICO...DACCI UNA MANO!!!"
Dall'ultimo video ho deciso di dedicarmi all'energia, di professione sono ingegnere edilee spero un giorno di poter portare alcuni miglioramenti anche dalle mie parti...
se hai qualche consiglio da darmi sarò ben lieto di ascoltarlo! poi un giorno di questi ti manderò una mail per illustrarti le schifezze burocratiche nel nostro settore....
a presto Riccardo Ghiandi

Riccardo Ghiandi 26.09.06 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei complimentarmi con le idee estremamente chiare della Tania Danieli.
Vorrei pero' anche commentare ciò che la Danieli scrive:
>
E' opinabile sostenere che si è sia prodotto uno slancio evolutivo. Ciò che si può sostenere con maggiore efficacia è che l'umanità ha imboccato un ramo involutivo sia culturale che genetico. Bisogna stare attenti a come si leggono gli indicatori, molti dei quali manipolati a favore della legge del '' massimo profitto monetario''. Il declino di cui parli è certamente in atto ma coinvolge un processo di irreversibile degrado ambientale. Vorrei inoltre suggerire di considerare l'esplosione demografica come la ''naturale'' risposta ''economica'' del sistema allo sfruttamento senza precedenti del lavoro umano, venduto a basso prezzo ed esportato al di là dei confini nazionali.

Angelo Pagano 25.09.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, bisogna costringere a rispondere alla domanda cruciale: ''esiste un limite al consumo di energia sul pianeta''. Se tale limite esiste (come è banale dimostrare), cosa succede se tale limite viene superato?
Angelo Pagano

Angelo Pagano 25.09.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
vado fuori tema, ma questa cosa devo dirla.
I servizi segreti di tutto il mondo stanno a disquisire sulla morte e sulla vita di Osama Bin Laden.
Ma i più informati di tutti sono gli americani, che giurano che è vivo. Se sanno che è vivo è perché sanno anche dove sta l'inafferrabile. Allora a che gioco stanno giocando?

marco civicor 25.09.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Per chi non avesse voglia di andare al link che ho scritto qui sotto ...ecco parte del documento....

"...Illuso proprio come chi ritiene che le fonti di energia alternativa (in realtà pienamente dipendenti nello sviluppo proprio dallo stesso greggio) possano consentire di mantenere il nostro attuale status evolutivo, in cui il 2 % della popolazione mondiale sostiene dal punto di vista alimentare il restante 98 %.
Mi fanno sorridere ancor di più le fantomatiche risorse del futuro, come l’idrogeno o il bioetanolo, spacciate come la salvezza del genere umano. Non possono essere implementate come strategie sostitutive senza la presenza abbondante ed a buon mercato del greggio. Per ottenere 3.000 litri di etanolo ne dovete spendere 7.000 per arare, seminare, irrigare, raccogliere e trasportare il raccolto ottenuto. Stesso dicasi per l’idrogeno, in realtà un vettore di energia e non una fonte di energia: per ottenere 1KWh di energia dalla combustione dell’idrogeno ne devo consumare 1,5 KWh per produrre quello stesso quantitativo di l’idrogeno che bruciando mi eroga 1KWh.

Per circa 75 anni un’abbondanza smisurata ed irripetibile di greggio convenzionale disponibile a costi irrisori ha consentito al genere umano di esplodere demograficamente attraverso uno slancio evolutivo senza precedenti storici che ha permesso il raggiungimento di elevati standard di vita: ma quest’epoca sta per finire. Quest’epoca è ormai giunta al suo naturale declino. Già entro i prossimi cinque anni (2012) potremmo percepire le prime conseguenze macroeconomiche sull’intero pianeta che colpiranno prima la sfera economica della nostra vita e successivamente la nostra capacità di sostentamento alimentare conosciuta fino a qualche anno prima."

Tania Danieli 25.09.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe!!!
hai/avete mai letto questo?http://www.disinformazione.it/best_before_2012.htm

sono preoccupata ... è davvero così catastrofica come descritta dal doc che si trova sul link la situazione?
E il Nostro Ministro va a dire tutte 'ste balle??

Tania Danieli 25.09.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei riuscito a salvare da qualche parte la performance di Scaroni che è stata oscurata ? Mi piacerebe sentirla, pure il divertimento ci hanno tolto ....

Paolo Mauri Commentatore in marcia al V2day 25.09.06 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Per me l'ENI vuole uccidere il mondo e i portafogli degli italiani.
ciao, vai sempre così
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 24.09.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

This is the end
Beautiful friend
This is the end
My only friend, the end
Of our elaborate plans, the end
Of everything that stands, the end
No safety or surprise, the end
I'll never look into your eyes...again
Can you picture what will be
So limitless and free
Desperately in need...of some...stranger's hand
In a...desperate land
the doors

Lucio Torri 23.09.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

ho potuto ascoltare la performance del discorso in lingua inglese (?) del nostro milionario manager.

Io lavoro e vivo all'estero e una cosi' divertente performance audio in lingua maccaroni-esperanto non l'avevo mai sentita.

Il livello e' scarso-elementare. Roba da comiche. Roba da far ridere ragazzini delle elementari che studiano inglese con i libri con le figurine di aiuto .. "the book is on the table" .. "where is the cat? The cat is under the table" ..

La cosa + comica pero' sono le altre persone con le cuffie che stanno ad ascoltare. Faccie impegnate segnate dal sudore e dal lavoro.

Secondo me stanno ascoltando degli mp3...

Ma sta gente da mln di euro all'anno, non ha qualche centinaia di euro da investire in un insegnante privato?

Che vergona.

Questi danno un'immagine dell'Italia del tipo "Cristo si e' fermato a Eboli" o di Italiani intenti nell'apprendere dall'abbecedario anche in eta' adulta...

No comment.

Non ci resta che piangere ... e forse nemmeno quello perche' ormai ci tocca vendere pure gli occhi per sbarcare il lunario.

Un abbraccio alla cara Italia.



piso 71 23.09.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

"Dubitare di tutto e credere a tutto sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano,l'una come l'altra,dal riflettere"

ALBERTO DALL'AGLIO 23.09.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe, sono oramai svuotata nell'anima e nella testa, sono una "co.pro" che lavora 240 ore al mese così svolte: 6 turni da 6 ore diurni,più due notti la settimana, senza giorno di riposo, senza ferie, senza malattia, senza tfr, tutto per 700 euro menisili.
Lavoro per garantire la partenza ( a norma di legge ) dell'ambulanza del 118! servizio di poca importanza.... poco stressante ed impegnativo....lascio a te la conclusione ed il commento di una tale situazione. Concludo dicendoti che nel momento in cui manifesto la mia stanchezza mi rispondono, che sono indifendibile!

ketty pieroni 23.09.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre, rimango allibito quando leggo, sempre su questo blog, di gente che parla del motore ad acqua, e di fantomatici aggeggi con...rendimento superiore al 100%, insomma manca soltanto il mago Zurlì e la fata turchina. Ma siete davvero così ignoranti ?
Per smontare tali enormi boiate basta consultare un libro di fisica da terza media, tutt'al più di primo liceo.
E poi, volete equità sociale, pace, sviluppo e non volete inquinamento: non ci siamo. Per avere pace ci vuole democrazia, per avere democrazia ci vuole che la gente abbia un determinato minimo reddito pro-capite ( sono faccende note ai demografi e sociologi ), e per avere reddito pro-capite ci vuole sviluppo, ovvero energia. L'energia di base passa per il bruciare ciò che capita. Il fotovoltaico è un lusso da paesi ricchi. Il nucleare è una scelta che, volenti o nolenti, si dovrà fare. Il paese più inquinante oggi è la Cina, seguirà l'India. Glielo dite voi a tre miliardi di persone che non devono usare l'automobile come voi, non devono avere 3kwh come voi, eccetera ? Il loro sviluppo passerà per il barile a 200 dollari, se va bene. E voi dovrete fare gli ecologici nei fatti, non a chiacchiere come siete tutti bravi a fare : via la macchina, tutti in bici, corrente elettrica ad orari alterni. Quanto costerà la merce al supermercato discount, se il camion che la porta pagherà il gasolio 5 euro al litro ? O pensate che le merci si muovano da sole ? O credete che un TIR da 40 tonnellate possa andare a batteria ?
O si inquina, o non si cresce. Nulla è a costo zero. Vedasi alla voce "termodinamica".

fabio ricci 23.09.06 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavolta Grillo non ha nemmeno capito ciò che lui stesso riporta. Le parole di Scaroni "“Un così alto prezzo del petrolio ci offre l’opportunità di investire nel futuro”.
- e quelle di Grillo :Ma se Scaroni ha ragione e la domanda diminuisce, perchè i prezzi salgono? Perchè dobbiamo finanziare con il pizzo sul petrolio l’estrazione di altro petrolio invece delle energie rinnovabili?

Bene, Scaroni dice esattamente questo: se il petrolio sale esageratamente di prezzo, conviene investire nel fututo ovvero cominciamo a cercare roba alternativa che costi di meno. Il petrolio costa sempre di più non perché la domanda diminuisce, sarebbe assurdo, ma perché quello che c'è è sempre più costoso estrarlo. Facile da capire, no ?

E poi, quante anime belle su questo blog: tutti pronti ad invocare kyoto, e tutti prontissimi a protestare perché la benzina costa troppo ! Eppure, l'alto costo della benzina è un bene, ecologicamente : ne disincentiva l'utilizzo. Se la benzina costasse 1 centesimo al litro, a chi volete che gliene freghi di spendere 20.000 euro per un impianto fotovoltaico che si e no ti fa funzionare il ferro da stiro ?

fabio ricci 23.09.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Fannno schifo, i nostri e tutti i politici e potenti economisti del mondo. Non vogliono guardare per paura di dire "investiamo su altre forme di energia". Ci seppelliremo l'un l'altro. Ed è questo che merita la razza umana.

Fabio, Genova, 22 anni.

Fabio Canelli 23.09.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

E 2!

MA QUALE ONORE!!!

BEPPE IN PERSONA MI HA BANNATO!
SONO STATO BANNATO DALL'ULTIMO BALUARDO DI LIBERTA'

LA LINGUA BATTE DOVE IL CLITO...RIDE
EH...? BEPPE BEPPE... SCOMODO UNO CHE PENSA FUORI DAL GRUPPO VERO?

GIA', TUTTI I TUO BLOGGHISTI "VOTANO"... PURTROPPO. E MI MERAVIGLIO CHE UNO COME TE NON ABBIA ANCORA CAPITO CHE PER FAR VERAMENTE E FINALMENTE CAMBIARE LE COSE, L'UNICO MODO E' NON ANDARE PIU' A VOTARE.

MA PERCHE' MI HAI BANNATO?

PERCHE' HO SCRITTO QUANTO SEGUE:

LA POCHEZZA DI INTELLIGENZA DI OGNI ITALIOTA LA SI PUÒ RISCONTRARE TRANQUILLAMENTE SU QUESTO BLOG:
fiumi e fiumi di commenti che in pochissimi leggeranno, poiché sfido chiunque a leggere 1500 commenti di media a post.

State buttando via il vostro tempo. Non vi legge NESSUNO, tranne voi stessi.


=======================================================================
=======================================================================

GRILLO, faresti molto bene a riprenderti ed a far riprendere a questi assatanati di fame di fama, un po’ di tempo fermandoti per qualche giorno...

Il Tempo...

"Il tempo è nostro! Godiamocelo!" Ricordi cosa dicevi nel 2000?

Ed io aggiungerei

"Come cambia le persone, il tempo..."

E 2 23.09.06 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.

E' molto interessante quello che scrivi approposito della convention che ha fatto Scaroni a Vienna ma ho letto un articolo sul sole 24 ore di giovedì 21 settembre che dice che probabilmente la regione Lombardia darà il via libera ad una società privata in val seriana, l' autorizzazione per estrarre l' uranio dalla montagne. In questa operazione la regione incasserà 120 milioni di euro ma con conseguente disastro per l' ambiente e per la salute, altro che scavi per la TAV, anche questo scenario è a dir poco agghiacciante e nessuno ne parla.
Fai qualcosa, pensaci tu. Amplifica e scuoti questi affaristi senza scrupoli che sfruttano l' inconsapevolezza dei cittadini.

Ciro Stagno 22.09.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, anche se difficile, prova a tornare in TV, da Ricci magari o non so davvero....
Sarebbe bello accompagnarti noi tutti e scatenare un evento mediatico niente male....
Tutti in corteo dietro chi ha avuto il coraggio di svegliarsi e svegliarci...

Grazie

Alessandro De Berti 22.09.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento

E' ora di smetterla. Basta con tutte queste prese per il c..o!! Riprendiamoci ciò che quattro basta.di ci hanno tolto. La libertà: di decidere, di scegliere cosa vogliamo, di vivere serenamente. Una lobby del petrolio non può condizionare la nostra vita, il nostro paese e le nostre relazioni! Svegliatevi, mentre in TV vi mostrano t.tte e c..i, vi tirano fuori lo scandalo del calcio e vi narranno delle scop.te che si fanno le veline per fare carriera, nella vita reale vi stanno inchiap....ando per bene! E'ora di finirla! Uniamoci, parliamone ai nostri amici, sono sicuro che in poco tempo risciamo a creare un numero esorbitante di persone che marcia con una sola forza: la democrazia!!!

Riccardo Grosso 22.09.06 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

volevo sottolineare uno dei tanti furti permessi dallo Stato, ed è, secondo me, quello del canone RAI.

Io a casa ho un televisore che guardo solamente per i miei dvd, e quando accendo la tele mi collego unicamente su MTV. Se capita vedo un pò di sport, ma non credo che questo possa giustificare il pagamento di un canone, perdipiù, a mio giudizio, decisamente salato e senza che permetta servizi accessori rispetto ai canali che uno non paga (per esempio la sparizione delle pubblicità durante i film).

Secondo te tentare di fare una sorta di moto popolare, con tutti quelli che sono come me stufi (sempre che lo paghino), trovando un avvocato di quelli con i controbaffi, e avrei voluto dire di meglio, e presentando qualche centinaio di migliaia di dichiarazioni in cui si conferma che nessuno guarda la televisione di Stato (autocertificazione), si potrebbe riuscire ad ottenere una sentenzina di qualche giudice d'accordo sulla questione, in modo tale da creare uno storico presupposto che possa essere per tutti legislazione?

Giggi Cartoni 22.09.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono preoccupato per tutto quello che accadrà nei prossimi anni. La nostra meravigliosa terra verrà sottoposta sempre più a disboscamenti che la renderanno praticamente invivibile. Poveri ragazzi che senza rendersi conto stanno ricevendo dall'uomo adulto e "saggio" un ambiente totalmente compromesso. Lo sviluppo che ci viene prospettato è una bomba che quando "esploderà" non darà possibilità di ritorno!!

celani olindo 22.09.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Pur sapendo che i telegiornali non sono fatti per conoscere la verità, resto senza parole ad ascoltare il tg2 alla radio stamattina, alle sette e trenta.
Il dott. Tizio ed il prof. Caio, rispettivamente a capo di due enti/istituti/agenzie per l’energia in Italia, massimi esperti ed esponenti del settore, vengono intervistati in coda ad un congresso organizzato a Roma su questi temi: riferisco a pezzi e bocconi…”nonostante i nostri investimenti nel settore, tra i più alti in Europa, la nostra dipendenza energetica è aumentata di due punti percentuali, ora importiamo l’85% dell’energia…………..il prezzo del petrolio sicuramente diminuirà…………gli altri paesi europei sono energeticamente avvantaggiati rispetto a noi, grazie al carbone e all’energia nucleare……….”
Sono queste le persone che stanno pianificando la produzione e la gestione dell’energia in Italia per i prossimi 10/20 anni? Spero di no, oppure mi auguro abbiano numerosa prole e si mettano una mano sulla coscienza pensando a cosa lasceranno ai loro bambini.
Credevo avessimo eletto in parlamento qualcuno sensibile ai temi dell’ambiente,qualcuno che stesse pensando al futuro, alla qualità dell’aria, all’attuazione del protocollo di Kyoto (in dieci anni dovevamo avvicinarci ad emettere -5% di CO2 e siamo riusciti ad aumentare del 10% !! Ora l’obiettivo è diminuire 15% …wow!) : poi mi è capitato di andare a leggere il disegno di legge n. 786 contenente “norme per l’attuazione del protocollo di Kyoto con lo sviluppo delle fonti rinnovabili, dell’efficienza, dell’innovazione del sistema energetico e della mobilità (presentato l’11 luglio scorso) primo firmatario Edo Ronchi, dove l’articolo 7 è interamente dedicato all’efficienza energetica degli edifici…ecco, cosa dire? Che mi cascano le braccia? Che bisogna accontentarsi? Beh, io non mi accontento perché è un disegno di legge che andava bene si e no 15 anni fa! ora, che siamo in drammatico ritardo un disegno di legge così incompleto, lacunoso, ininfluente è ciò che

lucia corti 22.09.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, volevo solo postarti un invito a dare un'occhiata al sito della "steorn"(anche se mi sembra difficile che non sappia già qualcosa) e magari a capire bene di cosa si tratta.
In breve:asseriscono di poter produrre energia pulita con un rendimento superiore al 100%.
Sono a dir poco scettico, ma anche curioso.

Guido Radicello 22.09.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO VADO A OLIO DI COLZA !!!!

(rispondo a qualcuno dei miei interlocutori
"le chiacchiere, ho sentito dire, danneggia il motore").

IO L'HO PROVATO.
HO FATTO L'ANALISI DEI FUMI.
HO SMONTATO I FILTRI E LA POMPA CON IL MIO MECCANICO, QUALCOSA NE SO...
HO RISCHIATO SOLO DI MIO E NON VOGLIO OBBLIGARE O CONVINCERE NESSUNO.

RIPORTO SOLO LA MIA ESPERIENZA PERSONALE.

DUE ANNI AL 50% CON L'OLIO.
QUASI 60000 Km. FATTI.
SPARISCONO LE FUMATE NERE.
L'AUTO E' PIU' SILENZIOSA, SEMBRA UN BENZINA.
VA BENISSIMO.
800 EURO RISPARMIATI (di cui parte dati in beneficenza).
Conosco persone che lo usano da 10 anni (tutto OK).

+ PIANTAGIONI
- ESTRAZIONI PETROLIFERE.

INFORMATEVI IN GERMANIA, SVIZZERA, IN ALTRI STATI COSA SUCCEDE ALTROVE!!!

IO STO SOLO PORTANDO LA MIA ESPERIENZA, (DI PERSONE SCETTICHE NE CONOSCO CHE BASTA).
SI TRATTA SOLO DI AVERE IL CORAGGIO DI APRIRE GLI OCCHI.

Sul mio sito ho inserito una pagina di delucidazioni e dei link di alcuni approfondimenti.
Ognuno può credere a ciò che vuole! però INFORMATEVI e SIATE OTTIMISTI.
Molto spesso sono le cose più semplici e banali quelle che funzionano.

Ciao a tutti.


sono di treviso, sto cercando di partire con un'attività che si occupi di fotovoltaico, ho fatto dei viaggi in Germania per capire come funziona da loro, l'azienda che sto rappresentando è presente in tutto il mondo all'infuori dell'Italia perchè da sempre non credono alle possibilità di sviluppo nel nostro paese. Sono profondamente deluso e rammaricato perchè mi rendo conto che viviamo in un sistema ottuso, che non si rende conto dei danni che sta provocando. Siamo sempre legati ai nostri lacci e lacciuoli, leggi e leggine, mai cambiamenti seri.

fabio marcassa 21.09.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.
Ho iniziato da poco ad interessarmi agli impianti fotovoltaici.... mi sono documentato, ho imparato a calcolare quanta energia forniscono in varie città, in modo da convincere tante persone ad installarli. Poi ho scoperto che, nel 2006 una percentuale ridicola di chi ha fatto domanda per gli incentivi GRTN è stata accontentata, e che nel 2007 la potenza installabile complessivamente sarà.... MINORE!!!!
Il dipendente Prodi, cosa farà? Manterrà la promessa di allinearsi alla Germania? Come si può fare a fare pressione perchè ciò avvenga?
Ciao.
Vincenzo

Vincenzo Necchi 21.09.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era una volta il centro sinistra,

Pecoraro, Bertinotti, Di Pietro, Prodi, Fassino.
Lasciamo perdere è molto meglio.
E pensare che terminata la legislatura se la termineranno non credo saranno più votati.
Vogliamo persone nuove e diverse.
Nel villaggio globale tutti hanno il diritto di candidarsi e sicuramente vincere

Carlalberto Iacobucci 21.09.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

"Le tecnologie ci sono (Per sfruttare l'energia Solare e non inquinare) ma ce le tengono nascoste..e si capisce bene il perchè"

Non sono d'accordo. Le tecnologie ci sono (forse non sono ancora rffinatissime, ma le prime automobile allora? quanto inquinavano altro che Euro 4!) e noi tutti lo sappiamo.
Ci sono delle difficoltà oggettive che devono essere superate.

1) Per produrre energia dal sole, per esempio con pannelli fotovoltaici, la superficie da coprire sarebbe tanta con un investimento iniziale non indifferente.
Come superficie i tetti delle nostre case, esposti al sole e non utilizzati sono la soluzione ideale, ma occorrerebbe che la maggior parte di noi investisse nell'acquisto di pannelli, oltre a ristrutturarsi la casa in maniera da non dover sprecare troppo per riscaldarla d'inverno o raffreddarla d'estate.

Tutto ciò richiede tempo. Oltre al tempo bisogna che la gente ci creda.
Ed è quì che la nostra classe dirigente fa acqua.
Loro che dovrebbero essere i più responsabili i più votati a pianificare il futuro del nostro paese sembrano non crederci per niente!
E se non ci credono loro è difficile convincere la gente ad investire i propri soldi!

Poi occorrerebbero impianti per produrre idrogeno ad esempio con cui far andare le centrali che devono produrre energia di notte quando il sole non c'è.

Per questo bisogna investire, neanche troppo i ricerca. La navetta Spaziale Shuttle va ad idrogeno ed è stata costruita 20 anni fa circa!
Ma bisogna crederci porcaccia miseria!

Rubbia tirna in ITALIA!!!
SOLE, SOLE, SOLE, SOLE, SOLE, SOLE!!!!!!!11

davide brazo 21.09.06 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema c'e'.
il petrolio finisce.
e quando finisce cosa si fa?
ce le ficchiamo nel sedere le lampadine, le chiavette usb, le macchine, i condizionatori, le creme di bellezza, le gare di F1, il frigo e ... I SOLDI!!!!!!

vivremo nell' asfalto caldo senza bibite fresche e moriremo..
che bello
almeno cosi avremo salvato il mondo da noi stessi

pino silvestro 21.09.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

se dovessimo sostituire la benzina con la colza, per raggiungere l'autosufficienza energetica dovremmo coltivare a colza una superficie di poco superiore alla superficie dell'italia...
i biocarburanti non sono sostenibili sul lungo termine e non sono una alternativa valida al petrolio.
l'unica cosa itneressante che mi è capitato di leggere riguarda l'uso di alghe per la produzione di olio. queste si, che potrebbero essere una soluzione

Matteo Bosi 21.09.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

l'auto va pure meglio con l'olio di colza????io so solo che dannggia gravemente il motore...


""" ripeto """

IO VADO A OLIO DI COLZA !!!!

IL GASOLIO PUO' ESSERE SOSTITUITO DALL'OLIO DI COLZA !!!!
PIANTAGIONI AL POSTO DEI POZZI ESTRATTIVI !!!

VOGLIAMO ROVESCIARE IL SISTEMA ????

O CONTINUIAMO A CHIACCHIERARE ???

CAMBIARE SI PUO'

tutti i dettagli al link sottostante > olio di colza


Il vero motivo dell'aumento della benzina e del gasolio in Italia :
perchè siamo in Italia!

(però non lo dite a nessuno).

Antonio Petruzziello Commentatore in marcia al V2day 21.09.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO VADO A OLIO DI COLZA !!!!

IL GASOLIO PUO' ESSERE SOSTITUITO DALL'OLIO DI COLZA !!!!
PIANTAGIONI AL POSTO DEI POZZI ESTRATTIVI !!!

VOGLIAMO ROVESCIARE IL SISTEMA ????

O CONTINUIAMO A CHIACCHIERARE ???

CAMBIARE SI PUO'

tutti i dettagli al link sottostante > olio di colza


UNA OCCASIONE!
UNA VERA OCCASIONE PER L'ITALIA!

L'OCCASIONE DI DIVENTARE LA PRIMA NAZIONE AL MONDO
PER LA PRODUZIONE D'IMPIANTI "SINGOLI" PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ALTERNATIVA:
SISTEMI A PANNELLI FOTOVOLTAICI,
SISTEMI A PALE EOLICHE
SISTEMI CON IMPIANTI "SINGOLI" PER IDROLISI PER LA PRODUZIONE D'IDROGENO AD USO PERSONALE.

MEDITATE NOVELLI IMPRENDITORI, MEDITATE!

Appassionatamente..
M.T.

Marco Thygam 21.09.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E BASTA CON QUESTI "idrocarburi"!
USIAMO L'ACQUA...
BASTA CON GLI IMPIANTI MASTODONTICI...
USIAMO LA PRODUZIONE MINIMA PERSONALE...

Se ci interessa capire come si fa' ecco un primo progettino: convertire la tua auto ad acqua, si ripeto ad acqua, allego l'indirizzo per farsi mandare dagli stati uniti um manuale ad ok.

Negli anni 50' a Scandicci( Firenze) nota e "barbatruccata" azienda italiana di automobili acquisto' da un pensionato il brevetto della sua invenzione "la moto ad acqua", era un 50ntino modificato ad arte di una altra "ma gloriosa" azienda di moto italiane.

In realtà, molto semplicemente ma ingegnosamente, viene sfruttata l'idrolisi dell'acqua per produrre la quantità minima-necessaria d'idrogeno da far "carburare" nel cilindro.

Bye Bye, M.T.
www.cashmaxmall.com/hydrostar.htm

Marco Thygam 21.09.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe...la tua battaglia di fondo e' corretta...ma non accanirti troppo contro Scaroni. Il vero problema e' coinvolgere USA, India e Cina nella riduzione di emissioni..in realta' Scaroni ha detto che la crescita della domanda sta rallentando...non che sta diminuendo...

michele giordano 21.09.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

...ma a proposito di "liberalizzazioni" hai visto caro Grillo chi ne sta traendo i maggiori vantaggi?

I cittadini? Difficle visto l'andamento delle tariffe.

I lavoratori del settore? Prova a parlare con qualcuno di loro (tra stipendi faraonici di 1000 euro al mese, trasferimenti di sede e incentivi a lasciare il lavoro PRIMA della pensione...).

Quindi alla fine qualcuno che ci guadagna deve pur esserci...
Non saranno mica i manager e i gorssi gruppi che stanno fagocitando tutte le aziende medie e piccole del settore?

E tutto questo è stato iniziato dal centro sinistra del precedente governo (decreto Letta del 2000 se non ricordo male).

E bravi compagni: più liberisti del centro destra.

Cordiali saluti

federico carboni 21.09.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in Venezuela, la benzina verde costa 95 Bolivares il litro, ( un € 3.000 bolivares) faccio il pieno 54 litrozzi di verde con 1€ e mezzo. Fate i conti voi; a quanto sta in Italia adesso la verde?
Ale

Alessandro Biagiotti 21.09.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già..Perchè i prezzi salgono?
Beppe, ma è semplice..
Perchè i prezzi del petrolio non son regolati da contratti tra le parti ("Ehi quanto vuoi per un barile?")
I contratti seguono l'andamento dei FUTURES sul petrolio
Ma cosa è un future?
E' uno strumento finanziario.
Io mi impegno a consegnarti un barile (dove lo trovo sono affari miei) per il mese di ottobre a questi soldi
Il fatto è che i futures non rappresentano che una parte infinitesimale del petrolio che veine venduto nel mondo
Sarebbe come se il prezzo di una azione Telecom (NON FARE QUELLA FACCIA QUANDO LA NOMINO!!) fosse fissato sulla base di una contrattazione privata tra me e te fatta al bar ("BEppe quanto vuoi?", "6 euro!!", "Ok, ci sto!!")

Ecco, oggi le azioni Telecom valgono 6 euro.
Ce ne siam scambiata una sola, ma tutti gli azionisti se le scambieranno intorno a quel prezzo (magari si farn degli sconti, ma quello è il riferimento)

michele valli 21.09.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic
#################################################

Da oggi scaricare materiale coperto da copyright sarà quasi impossibile!

Con la chiusura di eDonkey, il noto network peer-to-peer, è stato inferto un duro colpo alla pirateria multimediale.

Ma la guerra continua....

#################################################
Clicca sul mio nome per la notizia.

Riccardo Natale 21.09.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Gentili Signori,

Sono venuto a conoscenza di un progetto molto interessante! Il progetto Forza Maggiore, infatti, si propone di produrre un apparecchio a basso costo che produce free energy in modo continuo con garanzia illimitata!
L'inventore di questo fantastico apparecchio è italiano. Per maggiori informazioni cliccate qui: www.freeenergymax.com
Questo progetto mi ispira fiducia, e secondo me acquisterà sempre più importanza! .
Cordiali saluti
Gianfranco Venturi

Gianfranco Venturi 21.09.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo grillo... Perchè lòa gente come te non è la maggioranza??

Non ci evolveremo mai....

Ciao

gianni rubini 21.09.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

OT Ponte

Cara Daniela, centra, centra, il ponte ha permesso uno sviluppo enorme nella parte est di montreal. Queste cose i canadesi le vedevano già 80 anni fa. Lo sviluppo della Sicilia, secondo me, la più bella regione d'italia, non lo vogliono certi siciliani. Circa 4 anni fa, sono arrivato a Palermo con l'aereo, ho affittato un'auto per andare a Taormina, l'impiegato che mi ha dato le chiavi mi ha detto che nella super strada che da palermo a catania non esiste un distributore di benzina. Ce ne era uno ma veniva derubato tre volte alla settimana. ( QUESTO E' SUCCESSO 4 ANNI FA ) Le forze dell'ordine non ricevevano nessuna denuncia, il derubato aveva paura di denunciare, ha preferito chiudere. Se ti consola, nella nostra riviera da genova santa margherita che sono 80 Kl/m ci impieghiamo tre ore ( Però in auto ). ciao bruno

bruno de ba 21.09.06 00:03


___________________________________________

se una qualunque ditta, in Sicilia restiste agli attacchi di pizzo o rapine è perché:
› 1 paga il pizzo
› 2 è "amico dell'amico"
› 3 è ricco e potente e ha le sue "basi"
› 4 è un vero e proprio mafioso.
› 5 ha le palle ed anche un pizzico di fortuna.

Con la costruzione del ponte gli imprenditori onesti, anche se disposti a pagare il pizzo, soccomberanno.
Quelli "potenti" che rispondono ai punti 2, 3 4 come rapaci e sciacalli si affolleranno per realizzare nuove imprese che possano sfruttare la realizzazione del ponte, con le solite conseguenze di deturpazione dell'ambiente.

Daniela Pulvirenti 21.09.06 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x luca fineschi


significa che puoi colpirmi sul personale quanto vuoi

qualunque cosa tu dica mi scivolerà addosso come la piggia sull'impermeabile


io nn sono affatto avvizzita, tu sì a giudicare dall'acume con cui afferri le battute

Cinzia Puglisi 21.09.06 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Domenica 24 a "Report" (rai3 ore 21) l'edizione italiana di "Confronting the evidence" di Jimmy Walter, filmato relativo ai punti oscuri ed alle omissioni relative all'attentato delle Twin Towers (11 settembre 2001)
Da vedere, registrare, diffondere.
Un saluto cordiale a Beppe e a tutti i visitatori "civili e pensanti" del Blog.

marco moliterni 21.09.06 07:07| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che posto (orrenda parola, ahimè).
Non capisco questo Nardo Marcello.
Dire che la benzina non c'entra nulla con il GPL è come dire che mio cugino non c'entra nulla con me. Boh!
Forse non ha ben chiaro il concetto che "seguire il prezzo" è cosa ben diversa dall'avere lo stesso prezzo.
Ma come fa uno a chiamarsi Nardo di nome e Marcello di cognome?
a.giordano 20.09.06 23:36 |
_________________________________________________

Meno male che esisti tu che porti un'ondata di simpatia mista, purtroppo, ad uno Tsunami di ignoranza in materia a quanto pare.

Approfondiamo la conoscenza delle automobili a GPL, un carburante meno inquinante di quelli tradizionali ma ancora troppo poco diffuso nel parco circolante pubblico e privato. Il GPL (Gas Petrolio Liquefatti) è una miscela di gas butano-propano liquefatta a basse pressioni. Viene prodotto dalle fonti naturali o come sottoprodotto della raffinazione del greggio ed è da tempo presente in commercio come carburante alternativo alla benzina e al diesel. Quasi tutte le case automobilistiche presentano nel listino almeno una versione alimentata a GPL.
http://www.ecoage.com/automobili-gpl.htm

Il PROPANO è un idrocarburo alifatico appartenente alla serie degli alcani. Si ottiene per distillazione frazionata dal petrolio e dal gas naturale.
A temperatura e pressione ambiente è un gas incolore e inodore, essendo tuttavia facile da liquefare, viene usato come carburante per automobili e come combustibile
Wikipedia

Il n-BUTANO è un idrocarburo alifatico appartenente alla serie degli alcani. Si ottiene per distillazione frazionata dal petrolio e dal gas naturale.
Wikipedia

La benzina è anch'essa un ALCANO(idrogeno+ossigeno).Che però, nella fase di raffinamento del gpl NON C'ENTRA ASSOLUTAMENTE NULLA.Ora come può basarsi il prezzo del gpl su quello della benzina??Casomai sul quello del petrolio!
Indaga bene su tuo cugino...potresti avere soprpese

n.marcello 21.09.06 02:05| 
 |
Rispondi al commento

siamo qui tutti a far bei discorsi (io x primo). intanto x far 100 metri si prende la maggioranza di noi la macchina e cosi' invece di 100 metri se ne fanno almeno 1000 (c'è da trovar parcheggio) e si scoreggia fuori mezzo kg di gas tossici.
mi guardo intorno e vedo macchine sempre piu' grandi, sempre piu' suv, sempre piu' gente in colonna. dovremmo fermarci tutti a pensare un pochino e iniziare a rinunciare a qualcosina, a riorganizzarci. ma l'egoismo non ha limiti e peggior cosa l'ignoranza. sappiamo un sacco di cose inutili e quelle essenziali ce le siamo dimenticate. economia vuol dire gestione della casa, della famiglia... chi di noi è capace di far i gnocchi di patate...
ciao

enrico tamassia 21.09.06 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Cara Daniela, non so ( scusa se ti do del tu )se tu sei mai stata in Canada. I canadesi hanno fatto un ponte " Il Jacques Cartier " sopra il fiume di San Lorenzo, e lungo 2.7 kilometri, e percorso da 5 corsie stradali e due pedonali, sospese a un'altezza di 50 metri dall'acqua. Sai quando l'hanno fatto? Quasi ottantanni fa!! Il tunnel sotto la manica per collegare la francia e l'inghilterra in 5 anni hanno fatto il progetto e lo hanno reso funzionante. Lo sviluppo di una nazione è fatto sopratutto di grandi opere. Voi siciliani per venire in calabria volete prendere il vaporetto? Va bene. Penso che l'opera del ponte sullo stretto, porterà soldi e guadagni sia ai calabresi ed ai siciliani. Naturalmente c'è il pericolo che tutto finisca in mano alla mafia, Su questo bisogna che scendiamo in piazza TUTTI a protestare. Ciao bruno.

bruno de ba 20.09.06 18:05


Cosa c'entra il fatto che il ponte sul San Lorezo sia stato fatto ottant'anni fa?
Lo sviluppo di una nazione è fatto sopratutto di grandi opere? Daccordo, ma che mi serve una cosi grande opera come quella del ponte se poi una volta entrata in Sicilia per raggiungere Trapani col treno, posso addirittura impiegarci 9 ore?
dove sta la convenienza per i siciliani?

orario.trenitalia.com

Daniela Pulvirenti 20.09.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OK! il Metano è un GAS Naturale e non inquina.

1)Ma non si può ritenere il METANO una risorsa inesauribile. Potrebbe essere utilizzata come risorsa alternativa di passaggio dall'eta del petrolio all'età dell'energia solare! Nel frattempo non inquiniamo, o inquiniamo meno.

2) Non tutti i paesi hanno grossi giacimenti di Metano e i piu grossi fornitori di tale gas sono anche fornitori di petrolio (Vedi Russia e Algeria). Se da un lato un uso più diffuso del Metano aiuterebbe a diversificare le fonti energetiche contribuendo a diminuire la domanda di petrolio e quindi a diminuirne la crescita dei prezzi. Dall'altra siamo ancora nella situazione in cui pochi (e in alcuni casi poco affidabili paesi) tengono in mano le briglie dell'energia.

Il SOLE è Gratis ce lo hanno Tutti (chi Più chi meno) e non inquina.

Fate Tornare Rubbia!

davide brazo 20.09.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rettifico quanto detto prima.

Nella sola California è stato approvato un piano per avere entro il 2010 3000Mw di energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici.

Per quanto rigurda il prezzo dei carburanti, vero è che in ITALIA sul prezzo gravano molte imposte, ma è pur vero che se il prezzo aumenta è perchè aumenta anche il prezzo del petrolio.
E in ogni caso ben vengano le tasse, così si abbassa la domanda e si inquina meno. Ed inoltre in questo modo certi ricconi che girano sul macchinone un pò di tasse almeno le pagano!

Il Vice presidente dell'ENI (non ricordo il Nome) ha scritto un libro che dovrebbe essere abbastanza interessante dal titolo "the age of OIL".
In questo Libro una delle tesi sostenute e che se il prezzo del petrolio continua a salire e sale anche la domanda, vuol dire che le stiamo pagando al di sotto del suo valore di mercato!!
Incontestabile!

Vogliamo ridurre la domanda di petrolio si o no?

Rubbia Torna in ITALIA!!!

davide brazo 20.09.06 22:49| 
 |
Rispondi al commento

nardo marcello 20.09.06 21:35 | Rispondi al commento

Credo che il problema è nel modo di vedere le cose: per me il fatto che benzina e GPL sono entrambi derivati del petrolio e un fatto , come è un fatto che il GPL, è un gas di scarto prodotto nella lavorazione della raffinazione del petrolio per produrre benzina.
IL prezzo di entrambi i carburanti seguono la spirale dell'aumento del costo del barile di petrolio, i costi all'ingrosso, più trasporto ecc. vengono aumentati quasi contemporaneamente all'aumento del barile, persino il metano che non c'entra niente, quello sì con il petrolio, segue quasi la stessa sorte, tutto per una legge di MERCATO, il minor prezzo dei due gas RISPETTO ALLA BENZINA E AL GASOLIO, sono da ritenersi conseguenziali alla peculiarità delle loro caratteristiche: per il GPL, AL FATTO CHE IL SUO COSTO è PRATICAMENTE 0 ALLA PRODUZIONE IN QUANTO SCARTO INEVITABILE.
PER IL METANO, perchè in quanto gas naturale non necessita di raffinazioni ma solo di stoccaggio e trasporto. La base dei prezzi di tutti e tre i carburanti, diverse tra loro, lievitano poi FINO AL COSTO ALLA POMPA a causa della tassazione abnorme del nostro paese.
SE DOMANI FINISSE IL PETROLIO non ci sarebbe più piu' G.P.L. IL METANO INVECE si.
Spero di essermi spiegato ora , altrimenti pazienza , è stata una discussione comunque
gradevole. GRAZIE CIAO

Francesco

f.marletta 20.09.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente Beppe torni a parlare di Energia ed ambiente!

Gia perchè è qui che si gioca il futuro "del Mondo", e non ne avrai parlato mai abbastanza, almeno fino a quando i rincitrulliti governanti non cominciano a fare qualcosa di serio e significativo. Fino a quando non diano un segno che si rendono conto della situazione.

Negli Stati Uniti che non hanno aderito al protocollo di Kioto è stato sviluppato un piano per avere entro il 2010 3000MW prodotti tramite pannelli fotovoltaici.

In Italia noi mandiamo via Rubbia dall'ENEA. Rubbia ha inventato un modo per ricavare energia dal sole anche di notte (o meglio immagazzinarla di giorno per usarla di notte). Adesso sta sviluppando centrali di questo tipo in Spagna.

Fate qualcosa!!!

La provincia di Ragusa (Sicilia) è in assoluto la provincia di Europa che riceve maggior energia dal sole. Ma questa energia la sfruttiamo (in minima parte) solo per coltivare i pomodori, le melanzane e le zucchine (buone grigliate).

Sempre il signor Rubbia aveva immaginato la citta del futuro funzionante più o meno in questo modo:
1) ogni centimetro quadrato di tetto di ogni casa coperto da celle fotovoltaiche.
2) L'energia prodotta di giorno dalla città e non utilizzata viene usata per produrre idrogeno.
3) L'idrogeno viene usato come combustibile per fare andare una centrale termo-elettrica (non inquinante) che fornisce l'energia necessaria durante la notte.
4) L'acqua calda prodotta dalle centrale viene usata, almeno in inverno, per riscaldare le case con un inpianto di tele-riscaldamento.
5) Ipotizzando celle fotovoltaiche ad alta efficienza l'energia prodotta è sufficiente a far andare anche le macchine, rigorosamente elettriche.

Se non si comincia non si realizzerà mai!!

davide brazo 20.09.06 22:24| 
 |
Rispondi al commento

La FALLACI oltre ad aver detto di voler far saltare in aria le moschee a suon di bombe, disse anche di "VOLER BRUCIARE VIVI I SOMALI NELLE LORO TENDE"

Domanda:
come si può portare rispetto a questa pazza fanatica razzista, cattolica integralista?
Fortuna che è morta.

Ma vi rendete conto se "SIMILI SPARATE" fossero state fatte da (per dirne uno) Berlusconi, o Prodi o da una qualsiasi personalità pubblica, cosa sarebbe succeso?!

Ma ci arrivate a capire che siete TUTTI, niente altro che delle grandissime PECORE collegate alla testa dei PASTORI impossibilitate a ragionare con il proprio cervello soppresso dal BEL PENSRE per mezzo dei mass media?

Continuate ancora a scrivere in massa ed a riempire questo blog con i vostri miseri commenti del NULLA. Continuate pure. Più che postate, meno contate, perché non avete ancora capito come dosare questo spazio stupendo di libertà.
Classico compotramento da Italiano medio il quale non è in grado di controllarsi:

"Primo?" Sì sei il primo BISCHERO della giornata.

Chiaro: quando mancano le idee, per farsi sentire si fa il diavolo a quattro.

Mario Bianchi 20.09.06 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono a disposizione per eventuali smentite....

saluti

Valentino Gaiardelli


Altro esempio (gia'attuabile): usare i liquami delle fogne per produrre biogas.


francesco pace 51 20.09.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

L'On Antonio Di Pietro ha pubblicato una mia lettera nel suo blog.
Il titolo è il seguente:

Sicurezza sul lavoro, il silenzio dei media.
Se qualcuno volesse andarla a leggere e fare commenti costruttivi ne sarei felice.
Il link è il seguente:

http://www.antoniodipietro.com/2006/09/sicurezza_sul_lavoro_il_silenz.html#comments

Saluti.
Marco Bazzoni-Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Marco Bazzoni Commentatore in marcia al V2day 20.09.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

FORSE TI SEI DIMENTICATO CHE QUI' SIAMO IN ITALIA E CHE CI STANNO LE TASSE A FARE IL PREZZO DEI CARBURANTI PORCIO':

Tutta quella tiritera per confermare che il g.p.l è un derivato del petrolio, e allora?
Il fatto che il suo prezzo non dipenda dal prezzo della benzina è opinabile infatti non dovrebbe costare nulla, tantè che in Libia, mi risulta, per esempio, che bruci perennemente dagli sfoghi di produzione nel deserto, perchè costrebbe più la commercializzazione che lo sfruttamento, quindi il prezzo in Italia è un furto, PERCHè SEGUE L'ANDAMENTO DEI PREZZI DELLLA BENZINA, VEDI GLI AUMENTI PERIODICI, come per tutti i carburanti, ergo ci sei sotto lo stesso. E' comunque una mia opinione. ciao

Francesco

_______________________________________________

scusami se insisto, francesco, ma dove hai letto che il prezzo del gpl segue quello della benzina?Come fa a seguire i prezzi della benzine se NON C'ENTRA NULLA CON ESSA?? casomai seguirà i prezzi del PETROLIO (tu continui a condondere la benzina col petrolio; se metti il petrolio grezzo nel serbatoio della tua aiuto dopo due metri la butti, ma questo la saprai sicuramente), COME la benzina: ma i costi sono notevolmente inferiori, come tutti ben sanno. Oltre poi all'accresciuto rispetto ecologico.

nardo marcello 20.09.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GPL, o Gas di Petrolio Liquefatto è una miscela di idrocarburi paraffinici, o alcani, a basso peso molecolare. Il nome deriva dal fatto che i componenti sono in forma gassosa a temperatura ambiente ed a pressione atmosferica, mentre sono liquidi a pressioni relativamente basse, dell'ordine di 1 MPa, sempre a temperatura ambiente. Il vantaggio che così si ottiene è di aumentare la densità del gas di quasi 1000 volte, riducendo così l'ingombro a parità di energia producibile, pur utilizzando recipienti piuttosto semplici.
Wikipedia

Il gpl è considerato in minima o nessuna parte dipendente dal costo del petrolio liquido in quanto si prodotto di quest'ultimo (+ vari gas), ma allo stato gassoso, che ha costi diversi.

nardo marcello 20.09.06 18:31 | Rispondi al commento
-------------------------------------
FORSE TI SEI DIMENTICATO CHE QUI' SIAMO IN ITALIA E CHE CI STANNO LE TASSE A FARE IL PREZZO DEI CARBURANTI PORCIO':

Tutta quella tiritera per confermare che il g.p.l è un derivato del petrolio, e allora?
Il fatto che il suo prezzo non dipenda dal prezzo della benzina è opinabile infatti non dovrebbe costare nulla, tantè che in Libia, mi risulta, per esempio, che bruci perennemente dagli sfoghi di produzione nel deserto, perchè costrebbe più la commercializzazione che lo sfruttamento, quindi il prezzo in Italia è un furto, PERCHè SEGUE L'ANDAMENTO DEI PREZZI DELLLA BENZINA, VEDI GLI AUMENTI PERIODICI, come per tutti i carburanti, ergo ci sei sotto lo stesso. E' comunque una mia opinione. ciao

Francesco

f.marletta 20.09.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Quanti di voi sarebbero disposti a rinunciare all'auto, pur di dare un po' di respiro alla propria città ed al Paese?

Jane Five 20.09.06 18:34 | Rispondi al commento |

Ciao jane, che ne diresti di risolvere il problema alla radice?
-------------------------------
Invece di comprare auto nuove con la, scandalosa rottamazione, rilanciata dalla F.I.A.T. SECONDO ME, con i SOLITI finanziamenti statali, come al sempre, ma non era tornata in attivo?.
Nuovo governo vecchie abitudini, così rifinanziamo anche la juve.

Lo stato ripristini i fondi per riconvertire le auto a G.P.L O METANO CHE NON INQUINANO UN BEL NULLA, cosa che Io ho già fatto da 15 anni esenza finanziamenti ma di tasca mia. CHE NE DICI?. Ciao

Francesco

f.marletta 20.09.06 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ERRATA CORRIGE
(porca troia sono pieni di errori questi siti di testi)

*************************************************
*************************************************

AND NOW FOR SOMETHING COMPLETELY DIFFERENT


FROM THE WILD WISE CANADA

a gift dedicated to everyone in the Blog

" You can choose a ready guide in some celestial voice.
If you choose not to decide, you still have made a choice.
You can choose from phantom fears and kindness that can kill;
I will choose not by my spear
I will choose freewill. "

RUSH

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

AND FROM THE MORE HUMBLE BUT ENCHANTED SOMERSET

" Death seed, blind man's greed
Poets starving, children bleed
Nothing he's got he really needs,
Twenty first century schizoid man. "

KING CRIMSON

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

MA PER LASCIARVI CON UN AUGURIO DI SERENITÀ

un detto tradizionale taoista

" se comprendiamo la ragione troveremo la calma "

*************************************************
*************************************************

END


Matsuo Munefusa 20.09.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento

AND NOW FOR SOMETHING COMPLETELY DIFFERENT


FROM THE WILD WISE CANADA

a gift dedicated to everyone in the Blog

" You can choose a ready guide in some celestial voice.
If you choose not to decide, you still have made a choice.
You can choose from phantom fears and kindness that can kill;
I will choose not by my spear
I will choose freewill. "

RUSH

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

AND FROM THE MORE HUMBLE BUT ENCHANTED SOMERSET

" Death seed blind mans greed
Poets starving children bleed
Nothing hes got he really needs
Twenty first century schizoid man. "

KING CRIMSON

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

MA PER LASCIARVI CON UN AUGURIO DI SERENITÀ

un detto tradizionale taoista

" se comprendiamo la ragione troveremo la calma "

*************************************************
*************************************************

END

Matsuo Munefusa 20.09.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Senti dhyan v. giusto per non cadere in giudizi affrettati mi son letto 1 altro articolo:
IL PATTO TRA LA DESTRA E LA SINISTRA: TRA CAVALLARI E PADELLARI,da http://www.cistannomassacrando.biz.
L'articolo in questione anzi tutto non è firmato, ed è molto facile lanciare accusee proclami senza assumersi la responsabilità di ciò che si dice, e poi é pieno di inesattezze (per usare 1 eufemismo), ad esempio si dice che i sindacati avrebbero taciuto sulla proposta di parte della maggioranza di riformare l sistema previdenziale, cosa non vera, tanto che la proposta é osteggiata anche dalla sinistra radicale...Affermare che tali "articoli" riportino "verità censurate" é quantomeno tendenzioso, somiglia tanto alla dialettica adoperata dalle sette esoteriche

Roberto Orrù 20.09.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe proclama un'altra petizione per estendere gli incentivi al fotovoltaico che si sono fermati per lavori in corso !!!
L'ENI i pannelli li fa a Nettunia...che si usino i proventi del petrolio per cercare il silicio e raddoppiare gli impianti !

Ecchediamine !!!

Davide Tramma 20.09.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile ca' ve scannate.

motori ad aria, ad olio di colza, pedtrolio e calzino, IO quando feci il mondo, l'ho congegnato in modo che non ci fossero pasti gratis!!!

e neanche da bere! fra un po' vedrete se non vi scannate per un bicchiere d'acqua!

Jeovah

Io sono Jeovah, Dio Tuo 20.09.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

OT

Keith Richards confessa:

"Qualità droghe pessima
per questo ho smesso" !!!

(Repubblica.it)
---------------------------

Eh sì, la salute innanzitutto !

R. Leo 20.09.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Qualche sito per farsi un'idea sulla risorsa petrolio

http://www.aspoitalia.net/index.php
http://www.energybulletin.net/

Simone Amari 20.09.06 19:40| 
 |
Rispondi al commento

PROVOCAZIONE
Quanti di voi sarebbero disposti a rinunciare all'auto, pur di dare un po' di respiro alla propria città ed al Paese?
Jane Five 20.09.06 18:34 | Rispondi al commento |

Le Rispondo.
Non ho mai posseduto l'auto, non intendo nemmeno comprarla.
10 anni fa, ho lavorato in precariato per due anni, mi recavo al lavoro in autobus.
Avevo lo scooter ma mi limitavo nell'utilizzo.
L'ho venduto per mancanza di soldi.
Mi sposto in bici, che ha 12 anni e si rompe spesso, o a piedi.
La patente mi stà scadendo e non la rinnovo nemmeno. Anzi, lascerò l'Italia per andarmene a vivere nella giungla. O in un Paese dove Tutti, anche i Politici che noi votiamo, abbiano più rispetto per Tutti. Indistintamente dalla professione, ceto sociale, etc.
Mio padre invece ha 4 auto, ma una la usa mio fratello per lavoro. Due sono sempre ferme. Ma per chi? Hanno solo un costo.
Mi è saltato il monitor, regalo di mio fratello, un 21 professionale che mi serve per gestire il mio blog. Ora uso un 15 di emergenza con colori sfocati. No comment. Così mi rovino pure gli occhi.
Un LCD da 21 a basso consumo? Improponibile.
Mi spende migliaia di euro per un'auto e non trova 500 € per un monitor? Anche se un 21 di qualità costa 1000 €. Ma ci sono le fiere che scontano del 20% o di più.
Dovrei tirar su il blog e programmare, che dopo Google mi paga pure in dollari!
A parte volantinaggio non trovo nulla, ho fatto tutto, annunci inutili, colloqui ridicoli, ora sono stanco ed anche con svariati problemi di salute.
Mi hanno detto che sono obsoleto.
Scriverò a Striscia la Notizia. Non lo so.
Capperi! Lavoro, Guadagno, Compro quello che mi serve e pago alla cassa. Come fanno tutti. Se potessi lavorare.
No Money for Nothing o regali. Lavorare onestamanete, per 4 ore pomeridiane sennò rimango secco! Ogni anno sono al Pronto soccorso!
Molte persone guadagnano tanto x fare nulla, o danni.
Potrò chiedere questo?
O devo passare a lavorare per la concorrenza?
W IL DIO DANARO! Ve la dò io l'ENI!
E Tu Paghi!

Mauro Della Ricca 20.09.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

x LOREDANA CAGNELLA (spero di averlo scritto bene) e tutti gli altri che vogliano aiutarmi a comprendere...

chi è 'sto benedetto Schietti?
sinceramente le sue intenzioni mi sembrano una boiata. Ho appena letto quella della caduta dell'acqua (è uno dei primi commenti al post), ma da bravo studente studioso che ama la fisica, so anche che -non credo di sbagliare- la stessa energia che si produce dal moto in caduta libera dell'acqua (o di un qualsiasi altro liquido) è uguale all'energia che serve per alzare il liquido fino all'altezza da cui comincia la caduta libera... ditemi se sbaglio.
ING. PUDDU, PENSACI TU! SEI UN PO' IL MIO MITO.
CIAO CIAO

giovine acculturando 19.09.06 23:07


visto che ieri mi hanno cancellato il messaggio, riprovo questa sera...

X I CURATORI DEL BLOG: SE IO VI DO' IL MIO NOME E I DATI VERI E LI PUBBLICATE, RISCHIATE DI PAGARE UNA MULTA MILIONARIA PER VIOLAZIONE DELLA LEGGE 675/96 SULLA PRIVACY! SONO ANCORA MINORENNE.

giovine acculturando 20.09.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

VENITE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 30 SETTEMBRE A MILANO.. UN MONDO MIGLIORE E' POSSIBILE.. VE NE ACCORGERETE..

Ivan Marchitiello 20.09.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

che dire? Scaroni fa il suo dovere, cioè quello di tranquillizare e fare montagne di soldi.Sapete perchè il greggio aumenta? per le guerre in giro x il mondo e perchè è sempre più dificile estrarlo... tra poco più di dieci anni, il petrolio ci sarà ancora, ma sarà economicamente sconveniente estrarlo... altro che 100!!!!!!!!!!Perchè non facciamo una raccoltà firme per obbligare il governo ad investire il 2,5 del nostro PIL in ricerca di energie rinnovabili?

riccardo razzauti 20.09.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

UN SALUTO A TUTTI IN PARTICOLARE ALE,GIOIX,GERT,RAFFA,MANU,PAOLA,OSCAR,JACOPO INSOMMA TUTA LATRIBU
CIAO A DOMANI

cosimina vitolo 20.09.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Hanno arrestato uomini di Telecom e Pirelli. Ad ogni cambio di governo si assiste al "cambio al vertice" istituzionale ed economico.

E' tutto un magna magna. come dire: prima eravamo noi sulla carcassa da spolpare e adesso siete arrivati voi.

E' im branco di lupi affamati che ora combattono tra arresti da una parte e richieste di dimissioni e convocazioni in parlamento dall'altra.

I nuovi arrivati dicono col lessico dei civilizzati: è mancata una politica d'indirizzo statale all'economia (Bertinotti).
come dire: prima c'eravate voi e adesso tocca a noi spolpare l'osso.

Gli altri accusano il governo d'intromissione nel libero mercato. Come dire: vogliono sottrarre la carcassa a un branco di sciacalli, lupi, squali e caimani grossi quanto una corriera.

Per chi non l'ha capito, la carne sono i poveri cittadini.

Mangiatene e bevetene tutti.

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 20.09.06 19:08| 
 |
Rispondi al commento

per i sig. ferreo, prodi, amato e tutto il pollaio di comici al governo: prima di vendere l'italia guardate a chi ci state vendendo!!

Il governo pakistano ha fatto sapere che presenterà in Parlamento una proposta per modificare la legge sullo stupro. Il disegno porterebbe per la prima volta gli accusati di fronte a una corte civile.

Attualmente i casi di violenza sulle donne vengono regolati dalla Shari'ah, la legge divina contenuta nel Corano e nella sunna, e nello specifico dalle ordinanze Hudood del 1979. L'attuale regolamentazione è stata più volte criticata dai movimenti per le donne e dai gruppi umanitari perché ritenuta discriminatoria nei confronti della popolazione femminile. Secondo tale legge, le vittime di stupro vengono accusate di adulterio se non riescono a trovare quattro testimoni maschi che confermino la loro versione, condizione che comprensibilmente il governo ritiene praticamente impossibile da soddisfare. Di conseguenza, qualsiasi tentativo d'intentare causa contro un presunto stupratore risulta vano, lasciando il reato impunito nella maggior parte dei casi, e andando invece a punire chi del crimine era la vittima.

Non sarà in discesa il percorso del disegno di legge, che ancora deve vedere la luce. Le dichiarazioni del Primo ministro hanno scatenato le proteste dei partiti islamici più inflessibili, tra cui spicca la voce di Siraju-ul-Haq, membro dell'alleanza a sei partiti del Muttahida Majlis-e-Amal (fronte d'azione unito). Gli sforzi del governo per cambiare la legge sugli stupri dimostrano come si stia cercando di "seguire un piano dell'occidente per secolarizzare il Pakistan", ha riferito Haq all'emittente britannica Bbc. Anche a seguito di questa netta presa di posizione, il ministro della Giustizia Mohammad Wasi Zafar ha cautamente affermato che il disegno di legge da presentare al Parlamento prevede la possibilità che il crimine di stupro venga ancora punito ai sensi della legge islamica.

carmela turiddu 20.09.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

proprio così...diranno che non sapevano nulla.
sti dementi sono abituati a fare così e il mortadella prima di tutti biascicherà qualche parola in bonario bolognese e tutto andrà bene.
l'avete votati: GODETEVELI.

mario v 20.09.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono andato anche io a vedere questo stramaledetto http://www.cistannomassacrando.biz
e ho capito, ho capito il perchè di tanti commenti esilaranti,schizofrenici,catastrofisti etc etc

date retta a me.
1. aprite le finestre e fate entrare luce
2. uscite andate al parco, date da mangiare ai piccioni
3. se avete un figlio giocate con lui
4. al limite guardate l'isola dei famosi

e soprattutto SCOPATE DI PIU'

insomma fate qualunque cosa ma smettetela di spappolarvi il cervello con queste cazzate.
e se proprio non potete farne a meno NON TRITATE LE BALLE A NOI


Rispondo (purtroppo):

Sor Ugo... ma te scopi? Ce vai a vedè li piccioni? Lo sai perchè accade ciò? Lo sai che stiamo morendo per tipi proprio qualunquisti come te? Lo sai che li papaveri so' arti arti arti, e tu sei piccolino da nun contà proprio nulla!... Sei solo capace di criticare... va vattene un po' da questa terra, va, che non meriti nemmeno d'essere preso in considerazione e ti permetti pure d'insultare una donna... vergognati! E scopa un po' di più te, che me pari mi nonno! eh!

dhyan v. 20.09.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grande Beppe,
allora come procede la raccolta delle azioni Telecom? Non tenerci sulle spine dai, raccontaci gli sviluppi e nel frattempo io, e tutti noi tuoi fans, invitiamo e preghiamo i detentori delle stesse di farsi avanti con le deleghe al nostro paladino sociale.
Non abbiate timore di mettergli in mano lo strumento della giustizia perchè si possa far valere nel CdA diel più grande gruppo di telecomunicazione che esiste in Italia e che senza la presidenza dei falsi imprenditori finanzieri potrebbe dar stabilità professionale a tante ma così tante persone da far diventare il marchio italiano un punto di riferimento della tecnologia nel mondo...

Achille Conforti

Achille Conforti 20.09.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Sara, sono di Roma ed ho compiuto trenta anni il novembre scorso.
Considero l'apertura di questo blog l'ultima spiaggia. Sono dieci anni che lavoro, e senza falsa modestia posso tranquillamente affermare che riesco bene in ogni cosa che faccio.
Ero abbastanza sicura che prima dei trenta, sarei riuscita ad imbastire uno straccio di carriera ed invece è stato un susseguirsi di lavori in nero, contratti interinali che durano anni, uno si è protratto per quasi cinque anni alla fine del quale, invece mi hanno detto arrivederci e grazie.

Migliaia di ragazzi italiani sono nella mia stessa situazione e non c'è nessuno, nè governo nè sindacati, nè destra nè sinistra, che stia muovendo un dito per rimediare a questo scandalo.

L'unica soluzione che riesco a trovare è vendere me stessa. Esatto, alla persona che mi offrirà un contratto reale, a tempo indeterminato con uno stipendio minimo di milleduecento euro, concederò una e soltanto una notte di sesso.


mi sa che e' una bufala

adbullah o'mar 20.09.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.cistannomassacrando.biz Nel sito non vi è censura ma cerchiamo di offrire notizie che spesso vengono occultate le raggruppiamo e le pubblichiamo...Per chi ha pensato che lo scopo sia di lucro ci tengo a precisare che il sito ha il solo scopo di essere tutti insieme per un unico risveglio

Grazie

Anny


-------------------------------------------------
Ho visitato per curiosità il sito in questione (la cui grafica a mio modesto giudizio é perlomeno paranoica...), ed ho letto 1 articolo sull'energia di Tesla: credo che prima di parlare di risveglio sia necessario scrivere in linguaggio comprensibile per tutti, e non semplicemente riportare citazioni condendole con commenti faziosi e non circonstanziati da fatti (mi riferisco al presunto occultamento di documenti di Tesla operato da 1 presunto governo ombra, come scrive l'autore dell'articolo).

Roberto Orrù 20.09.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

silvia bada 20.09.06 18:02


la grammatica, la grammatica.

SUDASSI... CE L'AVRESTI

SUDASSI! SUDASSI !!!!

Ma come si fa ad andare al governo senza i congiuntivi! Che le dici, alla Merkel?


Ora prosegui. Parlami di quando vedevi i rivoluzionari a scuola, e dimmi se qualcuno di questi ti piaceva.


Dr. Raffaele Morelli del fior
Psicologo a gettone

Gianni De Felice 20.09.06 18:15


---------
wow la cosa si fà interessante, mi chiede dei miei gusti sessuali, eh eh se non fosse il solito pisciasotto ci sarebbe pure di che arraparsi,...nè ho provate tante, chissà, strofinarla addosso a un parassita potrebbe anche interessare... però mi sà che dopo mi si squaglia mmmh meglio che mi cerco qualcos'altro, chess'ò (cazz si scrive così?) un bel marziano piselluto, l'inetto non mi pare così sveglio, rischierei una grande delusione... lasciamo perde và il vischio è anche appiccicoso....

La grammatica? già! hai ragione come si fà? dovresti chiederlo a di pietro, mica a me,... caro paracoglione dei miei stivali...

movaacagar, testina
sb

silvia bada 20.09.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Fini: "Obiettivo è far cadere governo"
"L'obiettivo è far cadere il governo
Prodi il più presto possibile". Lo dice
il leader di An, Fini, all'esecutivo
del partito. "Al Senato -osserva- di
fatto la maggioranza non c'è più". "Può
sopravvivere" con qualche assenza dei
senatori della CdL o con il "recluta-
mento permanente ed effettivo dei sena-
tori a vita". La prima sfida sarà la
Finanziaria, sulla quale l'intenzione è
non fare "ostruzionismo, ma presentare
pochi e qualificati emendamenti".

E sull'assenza del premier domani al
Senato dice: "Prodi arrogante".
................................................

d'accordissimoooooooooooooooo

e facciamo pure a meno di fare nuove elezioni: partiamo al volo col vecchio governo, tanto chi e' quel coglxx che voterebbe l'unione una seconda volta ?

antonio la nocella 20.09.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

VIGNETTE SATANICHE +++++++++++++++++++++++++
++
+
http://www.ricostruire.it/Vignette_inedite.htm

Armando Dupaal 20.09.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Cicerone 20.09.06 18:39 |


Assolutamente una proposta senza senso, ma in tutta europa non esistono protezioni lungo il campo negli stadi, pensa che paese civile siamo.

Per quanto riguarda grillo se ha sparato questa tesi su veltroni non mi trova per nulla d'accordo.

Chiaramente ognuno ha le sue idee, ma veltroni ha un'ottima reputazione non solo a roma e anche fuori dalla sua area politica.

Ma ognuno ha i suoi gusti.

ivo serentha 20.09.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
ma qualcuno ci vuole spiegare come mai quando il petrolio sale stampa e media ne fanno un unico coro, e i petrolieri sono pronti subito ad alzare il prezzo del carburante (con aumenti degli introiti dello stato con le accise) e nel caso contrario tutto tace? Faccio notare che a Luglio il prezzo del petrolio era su i massimi a 80$ per barile, mentre ora vale 60$. E gli adeguanti del prezzo alla pompa? E tutti gli interventi atti a contenere il costo energetico sventolati dal governo?
Ciao

Roberto Berzuini 20.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'India consuma circa 2 milioni di barili al giorno, con un aumento previsto per il 2010 di altri 2 milioni. La Cina nel solo mese di Luglio ha aumentato del 12% l'uso del petrolio arrivando a quasi 7 milioni di barili al giorno. C'e' stato un aumento del 70% di vendite di auto nei primi 3 mesi del 2006. Il Brasile ne consuma 2 milioni anch'esso ed ha gia' perso la sufficienza energetica. Sicuramente non sono dati incoraggianti sul profilo energetico, visto che siamo solo all'inizio di uno sviluppo di questi paesi che secondo me porterà ad un consumo di petrolio inimmaginabile. Ma a parte questo, ma tra 100 anni come faremo? Avessi detto 1000 anni, ma 100 non sono cosi' tanti come forse lui pensa. Sicuramente sara' gia' morto, e anche io, ma i miei figli in che mondo vivranno? Oggi era una bella giornata di sole, ma il cielo era grigio. Ormai dove vivo io (zona Malpensa) vedo il cielo azzurro solo 10 volte l'anno.
Qui potete vedere una foto della terra e le zone piu' inquinate:
www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2004/10_Ottobre/14/pop_inquinamento.shtml
Ovviamente la pianura padana e' tra di esse.
La Svezia come dice Beppe, sta gia' attuando un piano per essere indipendente dal petrolio, e noi invece siamo qui a sentire uno che di dice di investire maggiormente su questo combustibile? Termovalorizzatori? Centrali Nucleari? Petrolio? Ma nel cervello cos'hanno...i criceti? Se non ci sbrighiamo tra qualche anno saremo nei casini! In Cina c'e' una nuvola gigantesca di inquinamento, e si dice che con le correnti aeree stia raggiungendo gli USA (www.ecoblog.it/post/1880/inquinamento-cinese-negli-usa).
Ma io sono un semplice operaio, non sono uno specialista su queste cose. Ma a quanto sembra questo Scaroni deve essere meno informato di me. Troppi soldi fanno perdere il cervello. Fanno uscire l'uomo da quella che e' la realta' quotidiana ed i veri problemi della nazione.

Zanin Gianluca 20.09.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

La fame nel mondo II
Si chiama atavismo, è l'eredità lasciataci dagli uomini primitivi.
Pensate che qualche migliaio di anni di "civilizzazione" bastano per liberarci da una preistoria fatta di fame, stenti e anche di cannibalismo? Il problema dell'uomo, come degli animali, è sempre lo stesso: placare la fame, nutrirsi, riempire la panza, acquisire, incamerare.
In realtà questi capitalisti non sono altro che morti di fame che cercano di saziare la fame atavica ereditata dalla storia.
Ad aggravare la cosa è che chi è affetto da ciò, e ne è necessariamente consapevole, cerca in tutti i modi di ribaltare la sua condizione di pochezza, di mediocrità, risultando più alacre nel perseguire i propositi rispetto ai meno.


Tutto sembra volgere per "il tutto cambi perchè nulla cambi".
Telecom? Autostrade? Beppe, il prodino ha solo una Unione in crisi adesso e nessuna novità si scorge all'orizzonte.
Prodino rischia il posto. :))))

marco pighetti 20.09.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, su tuo consiglio mi sono installato i pannelli solari nella mia casetta zona Preli. Ho acquistato i pannelli in maggio 2006. Nel giugno 06 la regione liguria stanzia un contributo di 130.000 Euro (molto di meno di quello che hanno speso per cambiare le poltrone Frau nel consiglio regionale) per chi si installa i pannelli solari. Che sfiga! non hanno accettato la mia richiesta per avere il contributo ( 25% della spesa sostenuta )perchè l'ho acquistati un mese prima. BELIN, ma questi chi la votati! Anzi, il contributo dovevano darmelo per primo perchè ha anticipato un risparmio energetico che coinvolge tutta la nazione. Chi può si metta i pannelli solari specalmente in Liguria, da maggio a settembre ho sempre l'acqua calda senza che intervenga la caldaia a gas ( SEMMU ZENEIXI )

bruno de ba 20.09.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Paolo Cicerone 20.09.06 18:24 |

Carissimo, avesse la destra personaggi come walter veltroni.

Purtroppo devono ancora nascere.

Definizione media di politico di destra.

Avere un proselitismo assoluto verso napoleonmessia altrimenti si va' fuori dai bal.

ivo serentha 20.09.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è per contraddirti Marcello, ma se vivi in zone ove esista una buona distribuzione di METANO e non sei un amante delle alte velocità ti consiglio di informarti, perchè come saprai, il metano è un gas naturale, mentre il G.P.L. è UN GAS DERIVATO DALLA RAFFINAZIONE DELLA BENZINA , ERGO CI SEI SEMPRE SOTTO AL PETROLIO. Il G.P.L COSTA MENO,( - 1/3°) della benzina circa. Io con una AUDI 2000 CON, 13.00 €, DI METANO A VELOCIA' NEI LIMITI ho 360 km. di autonomia circa. Ciao

f.marletta 20.09.06 17:07 |

______________________________________________
Allora il gpl non è il risultato della raffinazione della benzina, ma del petrolio:

La benzina è un prodotto distillato dal petrolio greggio a una temperatura che si aggira fra i 60 e i 100°C. Da un litro di petrolio, solo il 10% diventa benzina dopo la prima semplice distillazione.
wikipedia

COMPOSIZIONE GPL
I GPL (Gas di Petrolio Liquefatti) sono composti chimici cosituiti da Idrogeno (H) e Carbonio (C) da cui la denominazione di Idrocarburi. I GPL in uso sono miscele di Idrocarburi formati essenzialmente da propano e butano.
Bermugas


GPL, o Gas di Petrolio Liquefatto è una miscela di idrocarburi paraffinici, o alcani, a basso peso molecolare. Il nome deriva dal fatto che i componenti sono in forma gassosa a temperatura ambiente ed a pressione atmosferica, mentre sono liquidi a pressioni relativamente basse, dell'ordine di 1 MPa, sempre a temperatura ambiente. Il vantaggio che così si ottiene è di aumentare la densità del gas di quasi 1000 volte, riducendo così l'ingombro a parità di energia producibile, pur utilizzando recipienti piuttosto semplici.
Wikipedia

Il gpl è considerato in minima o nessuna parte dipendente dal costo del petrolio liquido in quanto si prodotto di quest'ultimo (+ vari gas), ma allo stato gassoso, che ha costi diversi.

nardo marcello 20.09.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'oro nero, l'oro giallo...
Tutti lavorano come schiavi senza catene...
Ma che genii... i pradoni della carta...
Peccato che tra poco sarà solo cartastraccia..
E la gente continua.... a lavorare per dei fogli blu, gialli, verdi... Entro breve tempo li useranno a carnevale...
SVEGLIATEVI.. ma solo per iniziare a lavorare!!

The Best 20.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

@@@@ stefano cosmo

Non mi rispondere con un problema, rilanciando un problema assai piu' grande.

Se ti pare caritatevole che donne vengano stuprate dalla criminalita' per essere indotte a prostituirsi con la minaccia di ritorsione alla famiglia d'origine,legalizzando avrebbero l'opportunita' di non fare quel mestiere e si debellerebbe il fenomeno.

Quando le vedo d'inverno con il freddo e passare tutta la notte all'addiaccio, francamente mi vergogno di questo paese che permette cio'.

Solo perche' il potere clericale non tollera i quartieri del peccato,

ivo serentha 20.09.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

costa sempre meno di una ferrari, ma perchè non fanno un modello, da city car? che costi poco? Tesla ma chisselacompra la ferrari elettrica?
Massimo Graziani 20.09.06 17:59


Hai ragione, me lo chiesi pure io, poi indagai e ho avuto la risposta.

Tu che pensi quale e' il motivo?

Vediamo sei ci arrivi da solo non e' poi tanto difficile.

roberto d'angelo 20.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

@@@Gianni de Felice

ma che belle parole ma come ti esprimi bene, allora, abbiamo il (solito)professore, uno di quelli che sa incartare stronzate con la carta dei cioccolatini, che sale sul piedistallo e si eleva a erudito, parassitando aria e spazi a chi si spezza la schiena tutto il giorno, uno di quelli che prendono le distanze, che giudicano da lontano e che sanno schierarsi solo con i forti, ma solo con il pensiero perchè, non sapendo fare nulla nella vita, tranne vivere con i soldi di papino, sono derisi e scherniti dai più forti e allora giocano, si divertono ad imitare i loro miti, si fanno seghe mentali e si autoconvincono di sapere tutto della vita, fanno i saputelli sputando con disprezzo sul piatto dove ha mangiato papino credendo che la loro bambagia sia la loro religione.... sinceramente DISPREZZO FORTEMENTE quelli come te, inutili miserabili sempre pronti a sparare sentenze, giudizi, che alla fine si rivelano inutili e meschini, perchè CONFONDONO DIRITTI con ABUSI, ecco i diritti sono per chi ha bisogno, PER CHI NON HA PERCHE' NON PUO', gli abusi appartengono proprio ai parassiti quelli che TU difendi molto bene.

silvia bada 20.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

LA FAME NEL MONDO
Generalmente gli uomini di potere soffrono del magna magna, di un atavismo ereditato dai trogloditi quando la fame era tra le principali cause di morte.
La ricerca del cibo è il primo obbiettivo degli animali, compreso l'uomo.
L'imperativo è: riempire la panza.
Tutti i beni materiali sono riconducibili al bisogno di mangiare, acquisire, introitare, assumere fino a scoppiare; non a caso il sogno americano è quello di riuscire un giorno a ‘sfondare’… lo stomaco per continuare a magnare. Gli antichi romani andavano a vomitare e poi proseguivano il banchetto… per educazione.
Una casa non basta ne occorrono due, moglie e amante, auto, successo, notorietà, essere riconosciuto come elemento valido che può far parte del clan e del relativo banchetto.
Chi non è allattato bene da piccolo, diventa inevitabilmente un tirchio spilorcio.
Non si stancano mai di ingrassare, di aumentare il reddito; la chiamano anche: massimalizzazione (del diametro della panza).


Bisogna risolvere il problema della fame nel mondo, non solo dei poveri, ma soprattutto dei ricchi!

Francesco Marillo Commentatore in marcia al V2day 20.09.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

"Quando parlo con la gente mi rendo conto che non ha capito niente nessuno"

Romano Prodi nel corso di una intervista all' emittente radiofonica bolognese Radio Tau

Ansa del 16/12/2005 ore 13.21.00

Sandro Pisano 20.09.06 18:11 |


ho votato prodi e mi pento 20.09.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco sig. UGO INTINI continua pure a guardare l’isola dei famosi e poi torna di nuovo qui a dimostrare quanto ti stai lasciando incantare….SVEGLIATI CRETINO
Iris


------------------------------------------------

MAI VISTO L'ISOLA DEI FAMOSI in vita mia, era un consiglio per non affaticare troppo le vostre menti malate da SFIGATI.
Uno che naviga tutto il giorno su certi siti non può che diventare uno sfigato-psicopatico perciò anche il peggio della televisione può servire per attenuare un pò la Vostra rabbia verso il mondo che non è così cattivo come lo descrivete. certo che se uno è un fallito nullafacente, pippaiolo Noglobal etc.....
SVEGLIATI COGLIONA

Ugo Intini 20.09.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Keith Richards ha deciso di chiudere con la droga. Il chitarrista dei
Rolling Stones, 62 anni, dopo una vita passata a prendere sostanze di ogni tipo, ha deciso di lasciar perdere gli stupefacenti, perché ha capito che "la qualità delle droghe di oggi è pessima". Durante gli anni Settanta il musicista è stato eroinomane. "Credo che la qualità sia veramente andata giù. Tutto quel che fanno (i chimici e gli spacciatori) è togliere il momento di massima forza da tutto. Non mi piace come hanno effetto sul cervello, invece che lavorare attraverso il sistema circolatorio. Ecco perchè non le prendo più".

Avete capito strafatti? se lo dice lui potete crederci (che sia ancora vivo, quest'uomo qui, è un miracolo).

John Johnes 20.09.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Considera anche che l'utilizzo di allevamenti da parte delle multinazionali spinge gli abitanti di quelle zone ad andarsene in altre aree e a tagliare ulteriori alberi. McDonald's è il più grande consumatore mondiale di carne bovina. Il metano emesso dagli allevamenti bovini per l'industria della carne è una delle maggiori cause del problema del "surriscaldamento della Terra". La moderna agricoltura intensiva si basa su un utilizzo pesante di prodotti chimici che stanno danneggiando l'ambiente.
Ogni anno McDonald's usa una inimmaginabile quantità di inutili confezioni di vari tipi, con un inutile spreco di carta, cartone e palstica che spesso hanno una durata di circa un minuto (dal bancone al tavolino), molte altre finiscono come sporcizia per strada.

Assassina gli animali
Il menù delle catene di rivenditori di hamburger si basa sulla tortura e l'uccisione di milioni di animali. La maggior parte provengono da alllevamenti intensivi, in cui le condizioni sono indescrivibili, il cannibalismo ed il trasformare animali erbivori in carnivori è la regola, gli animali non vanno mai all'aria aperta ed al sole e non hanno libertà di movimento, al contrario sono costretti in box che a malapena li contengono. Le loro morti sono barbare - "la macellazione senza agonie" è un mito. Noi abbiamo la possibilità di sceglier se mangiare o meno carne, ma i miliardi di animali uccisi ogni anno per l'industria del cibo e degli hamburger non hanno alcun tipo di scelta.

PIU SPRECO DI COSI...3


Se questi hanno deciso che il bitume puzzolente ci deve abbastare per i prossimi cent'anni, non abbiate dubbi che così sarà.
A questi non importa il prezzo da pagare (quello vero, s'intende):
la decimazione della popolazione planetaria per diminuire la crescita della domanda (diffusione dell'aids in africa e nel terzo mondo, nascita di nuovi virus letali direttamente o indirettamente creati dall'uomo, cataclismi ecologici direttamente o indirettamente provocati dall'uomo, guerre sanguinarie).
Forse ancora non è chiaro a tutti, ma il pianeta è messo male veramente (parlo dell'ecosistema). Forse ancora non è evidente, ma per salvare il culo, questi qui, hanno già dato inizio al "piano B".
Tanti saluti

geronimo del baldo 20.09.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Aprilia/Coro di reazioni negative alla notizia che anche la conferenza dei servizi del ministero ha detto sì alla centrale
Turbogas, «Hanno svenduto la città»

Appelli a Marrazzo e al ministro Bersani: chiesta una pausa di riflessione

di GIORGIO NARDINOCCHI

Le ragioni di una città contro le ragioni dell'economia. Ieri Aprilia ha perso definitivamente la partita sulla turbogas. La conferenza dei servizi che si è svolta al ministero delle Attività produttive, dopo il parere positivo della Giunta regionale, ha spianato definitivamente la strada al progetto. La Sorgenia tra qualche giorno otterrà l'autorizzazione dal ministro Bersani e potrà così costruire una centrale a ciclo combinato gas e vapore da 750 megawatt. Il prezzo che la città si troverà a pagare in termini di qualità ambientale è gravissimo perché si trova sotto vento e a distanze troppo ravvicinate.

Fabrizio Tenco 20.09.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

La pressione per realizzare sempre maggiori profitti fa si che siano assunti meno addetti di quelli necessari cosicchè quelli che ci sono devono lavorare sempe più velocemente e sempre più duramente. Come conseguenza, gli incidenti (particolarmente le ustioni) sono molto comuni. La maggior parte dei lavoratori/trici di McDonald's sono persone che hanno poche possibilità di trovare lavoro e sono costretti ad accettare questo tipo di sfruttamento, e oltretutto sono anche obbligati e obbligate a "sorridere"! Non è quindi una sorpresa che il ricambio del personale da McDonald's sia molto alto, questo fa si che si virtualmente impossibile sindacalizzarsi e lottare per migliori condizioni di lavoro, in più McDonald's si è sempre opposto ovunque alle organizzazioni dei lavoratori.

Deruba i poveri
Grandi aree di terra nei paesi poveri vengono deforestate per vendere il legno o per dare spazio agli allevamenti di bestiame o per coltivare i foraggi per nutrire gli animali che verranno mangiati nell'Occidente. Tutto questo viene fatto a danno delle risorse alimentari di questi paesi, tenuti in ostaggio tramite il debito dalla Banca Mondiale e dalle multinazionali. McDonald's pubblicizza e impone continuamente prodotti a base di carne (manzo, pollo etc.), spingendo la gente a mangiare carne troppo spesso, questo fa si che vengano distrutte enormi risorse per l'alimentazione mondiale. 7 milioni di tonellate di cereali producono solo 1 milione di tonnellate di carne e derivati. Con una alimentazione basata sui vegetali e con razionale utilizzo delle terre, ogni regione potrebbe essere autosufficiente per l'alimentazione.

Danneggia l'ambiente
Le foreste di tutto il mondo - sono vitali per tutte le specie di vita - vengono distrutte ad un ritmo spaventoso dalle società multinazionali. McDonald's alla fine è stato costretto ad ammettere di usare bovini allevati su terre dove erano state disboscate foreste pluviali, compromettendo la rigenerazione di queste. 2

cosimina vitolo 20.09.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Un grande plauso a walter veltroni che a roma ha approvato insieme alla giunta di mettere telecamere nei viali frequentati da prostitute con i nuovi segnali di divieto di fermata, per i clienti in auto.

Questo sia per la sicurezza stradale e per disincentivare lo sfruttamento della prostituzione di quelle povere disgraziate arrivate dall'est e dall'africa.

**************************************

dipende dai punti di vista: uno potrebbe pensare che xx telecamere costano xxxxxxx euro

e con un bel 10 % extra in nero, alla faccia dei fessi che mi hanno eletto.

l'altro e' un modo legale per tirare su soldi.

io penso che a veltroni della sicurezza e dell prostitute non interessi nulla

anacleto o'saggio 20.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dì! di che vivi tu dei 20 euri che papino ti lascia sul commodino tutti i giorni?, perchè, sai se te li suderesti c'e l'avresti anche tu con i parassiti giusto bamba?

silvia bada 20.09.06 18:02

la grammatica, la grammatica.

SUDASSI... CE L'AVRESTI

SUDASSI! SUDASSI !!!!

Ma come si fa ad andare al governo senza i congiuntivi! Che le dici, alla Merkel?


Ora prosegui. Parlami di quando vedevi i rivoluzionari a scuola, e dimmi se qualcuno di questi ti piaceva.


Dr. Raffaele Morelli del fior
Psicologo a gettone


Gianni De Felice 20.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

McDonald's spende ogni anno oltre 1,8 miliardi di dollari in tutto il mondo in pubblicità e promozioni provando così a costruirsi l'immagine di una compagnia "verde" e "attenta" che è anche un posto divertente dove mangiare.
I bambini vengono attirati dentro (trascinandosi i genitori dietro di loro) con la promessa di giocattoli ed altri aggeggi. Ma dietro il sorriso sulla faccia di Ronald McDonald (il clown testimonial della McDonald's) si nasconde la verità - l'unico interesse di McDonald's è il denaro, trarre profitto da chiunque e dovunque si riesca a farlo, così come è per tutte le compagnie multinazionali.
Il Rapporto Annuale di McDonald's parla di "Dominazione Globale" - aspirano ad aprire negozi su negozi, sempre di più, in ogni angolo del mondo - ma la loro espansione su tutto il globo significa più uniformità, minore scelta e l'indebolimento delle comunità e delle culture locali.


Reclamizza cibo non salutare
McDonald's reclamizza il proprio cibo come "nutriente", ma la verità è che si tratta di cibo~truffa - ricco di grassi, zuccheri e sale, e povero di fibre e vitamine. Un'alimentazione di questo tipo è legata ad un alto rischio di malattie del cuore, cancro, diabete ed altre malattie. Il loro cibo contiene anche molti adittivi chimici, alcuni dei quali possono causare stati febbrili, ed iperattività nei bambini. Non dimenticare mai che la carne è la causa maggiore di tutti gli avvelenamenti da cibo. Nel 1991 McDonald's è stato responsabile di una serie di avvelenamenti da cibo in Gran Bretagna, nei quali la gente colpita soffrì di gravi insufficienze renali. Con i moderni metodi di allevamento intensivo, altre malattie - legate ai residui chimici o a pratiche non naturali - sono diventati un pericolo per tutti/e (come ad esempio la BSE - la malattia della "mucca pazza").

Sfrutta i lavoratori
I lavoratori dell'industria del fast food hanno paghe molto basse. McDonald's non paga straordinari anche quando i lavoratori ne fanno diverse ore. 1

cosimina vitolo 20.09.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Ecco sig. UGO INTINI continua pure a guardare l’isola dei famosi e poi torna di nuovo qui a dimostrare quanto ti stai lasciando incantare….SVEGLIATI CRETINO
Iris

Iris lobianco 20.09.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

No Beppe non diranno nulla però faranno un bel giretto sul mega Yacht dell'ENI che ha fatto scalo all'Elba quest'estate (una bestia enorme che paghiamo noi) e che fa capo all'OLANDA proprio così i boss sono olandesi (cioè i cetrioli a noi e vi lascio immaginare dove e i "lalleri" a loro - poi quando non c'è più da spremere la daranno al nostro governo - vedi la copia tronchetti-rovati)

Signori maggioranza oggi è emersa (attenzione sotto il vs controllo) la notizia che è aumentata l'occupazione - nel periodo giugno05/giugno06 ex centrodestra - le entrate sono state maggiori nel medesimo periodo - altra notizia circolata sotto la vs conduzione - i conti non erano così male come ci avevate detto

SCUSATE MA ALLORA CHE C..O AVEVANO SBAGLIATO GLI ALTRI, VISTO CHE VOI ADESSO AVETE SOLO LIBERATO I CARCERATI, VOLETE TASSARE LE RENDITE, CI AVETE FATTO FARE UN'ALTRA GUERRA, SIETE A FARE GLI ACCORDI CON UN PAESE DOVE LE BAMBINE RISCHIANO ALLA NASCITA DI ESSERE SOPPRESSE, E FATE GLI ACCORDI PER CREARE LE NUOVE "IRI" (sarà che alcuni personaggi del centro sinistra sono esperi di IRI)

INFINE QUALCUNO HA NOTATO UNA STRANA COINCIDENZA?.... IL PROF. ROSSI - SECONDO ALCUNI NOTIZIARI - E' GIA' STATO A CAPO DI TELECOM .... CASUALMENTE NEL PRECEDENTE GOVERNO PRODI ...E' UN CASO SICURAMENTE!!!!!

ENZO MIO che spera di sbagliare ma se ha ragione sono c...i

ENZO MIO 20.09.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Il 14 ottobre mia moglie finisce il tempo gestazionale...
Per cui giorno più giorno meno dovrebbe nascere Alessandro...
IO NON PENSO DI AVER FATTO UNA STUPIDAGINE MA SONO UN PO' PREOCCUPATO...

Piero Bonfanti 20.09.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

"Quando parlo con la gente mi rendo conto che non ha capito niente nessuno"

Romano Prodi nel corso di una intervista all' emittente radiofonica bolognese Radio Tau

Ansa del 16/12/2005 ore 13.21.00

Sandro Pisano 20.09.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

-------------------------------------------------
DOPO 12 ORE DI SPACCAMENTO DI PALLE HO CEDUTO
-------------------------------------------------

Sono andato anche io a vedere questo stramaledetto http://www.cistannomassacrando.biz
e ho capito, ho capito il perchè di tanti commenti esilaranti,schizofrenici,catastrofisti etc etc

date retta a me.
1. aprite le finestre e fate entrare luce
2. uscite andate al parco, date da mangiare ai piccioni
3. se avete un figlio giocate con lui
4. al limite guardate l'isola dei famosi

e soprattutto SCOPATE DI PIU'

insomma fate qualunque cosa ma smettetela di spappolarvi il cervello con queste cazzate.
e se proprio non potete farne a meno NON TRITATE LE BALLE A NOI

Ugo Intini 20.09.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un grande plauso a walter veltroni che a roma ha approvato insieme alla giunta di mettere telecamere nei viali frequentati da prostitute con i nuovi segnali di divieto di fermata, per i clienti in auto.

Questo sia per la sicurezza stradale e per disincentivare lo sfruttamento della prostituzione di quelle povere disgraziate arrivate dall'est e dall'africa.

Spero che sia il primo passo per una legge sui quartieri a luce rossa, in modo tale che tale professione sia legale e non indotta dalla criminalita'.

Vaticano permettendo, sara' dura.

ivo serentha 20.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' PAGHIAMO CARA LA BENZINA ?
OVVERO STORIA DELLA ACCISA ( = tasse dello stato )

Rileggendo la storia delle accise ritroviamo la storia italiana dell'ultimo secolo. Le accise sono state utilizzate spesso per reperire fondi o entrate pubbliche straordinarie. Purtroppo, una volta decise non sono mai state rimosse dopo aver raggiunto lo scopo.

Così ritroviamo la prima accise sulla benzina di 1,90 lire nel 1935 per finanziare la guerra di Abissinia, quella di 14 liri per la crisi di Suez nel 1956, quella di 10 lire per il disastro del Vajont nel 1963, le 10 lire per far fronte all'alluvione di Firenze nel 1966, le 10 lire per il terremoto nel Belice nel 1968, le 99 lire per il terremoto del Friuli nel 1976, le 75 lire per il terremoto in Irpinia nel 1980, le 205 lire per la missione in Libano, le 22 lire per la missione in Bosnia nel 1996.

La penultima accise la ritroviamo soltanto nel 2003 per trovare i fondi necessari al rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri, circa 0,02 euro di accise addizionale sui carburanti. L'ultima accise, decisa nel febbraio 2005, servirà per finanziare il rinnovo degli autobus inquinanti nel trasporto pubblico.

Tutti questi eventi o accadimenti hanno determinato un aumento delle accise sulla benzina (fonte LaRepubblica-Intesa Consumatori 19/02/2005). Ancora oggi nel fare benzina ben 0,25 euro sono pagate per questi motivi. Ovviamente le finalità di spesa sono del tutto cambiate rispetto a quelle originarie ma le imposte (accise) non sembrano essere state mai tolte.

Beatrice Postridi 20.09.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

'Troppi reati in provincia a causa degli stranieri'.

Come ampiamente previsto si stanno verificando in provincia di Sondrio frequenti episodi di criminalità che vedono coinvolti immigrati, soprattutto clandestini.
Aumentano i furti nelle case in misura consistente e a Sondrio e in Bassa Valle sono continui i litigi e gli scontri tra gruppi etnici diversi o per futili motivi. Gli ultimi due episodi hanno visto coinvolti in una rissa un gruppo di giovani valtellinesi ed un gruppo di albanesi che avevano aggredito una ragazza del posto. La rissa tra stranieri del 17 settembre, in via Bonfadini, nei pressi della stazione, è l’ultimo episodio di una lunga catena che non avremmo mai voluto registrare nella nostra provincia.
La Lega Nord ha più volte preso posizione, con grande fermezza, contro un’eccessiva presenza di immigrati extracomunitari e contro l’illegalità dei clandestini. Avevamo preannunciato la difficile integrazione di immigrati, soprattutto musulmani, che hanno scarso rispetto delle leggi vigenti e abitudini così diverse dalle nostre, in particolare nei confronti dei diritti delle donne. La favola della necessità impellente di manodopera è smentita dai numeri che vedono la più alta percentuale di disoccupazione in provincia, proprio tra gli stranieri.
Non vogliamo che Sondrio diventi come Brescia, Milano, Roma, Torino. Non vogliamo ospiti che diventano padroni a casa nostra e calpestano le nostre leggi e le nostre abitudini. Non vogliamo immigrati che pretendono tolleranza per sé e ci chiedono di cancellare i nostri simboli religiosi. Non accettiamo lezioni da chi insulta e minaccia il Papa, brucia le chiese e uccide religiose che hanno sacrificato la propria vita assistendo malati a Mogadiscio.
Fuori dalla provincia e fuori dai nostri confini delinquenti d’importazione, clandestini intolleranti e tutti coloro che non intendono condividere e rispettare le nostre leggi!


verde speranza 20.09.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere le multinazionali, sette sorelle etc.etc. hanno gia' la tecnologia alternativa al petrolio nel cassetto, chiusa bene in cassaforte.

In questo momento c'e' da sfruttare la vacca grassa nella fattispecie, il barile di petrolio.

Con lo sviluppo indo-cinese l'ecosistema planetario andra' a farsi fottere, chissa' gli sviluppi catastrofici e se ci sara' una possibilita' di ripresa.

Grazie signori del petrolio,godete ancora per un po' di tempo dei vostri profitti, sicuramente i vostri figli e pronipoti molto meno o per nulla.


Non e' possibile che in un'epoca cosi' altamente tecnologica non si sia gia' intravista una alternativa al motore a scoppio ed al riscaldamento casalingo, non ci posso credere.

Siamo con le mani legate, anzi ce le hanno legate.

ivo serentha 20.09.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

allora come ti chiami?...
ah! @Gianni de Felice 20.09.06 17:20
---
bè cos'è successo ho coplito nel segno "bilarsia"?, ti stanno a cuore i parassiti?, caro intellettualino dei miei stivali, cos'è una lezione di morale? mò perchè hai letto qualche libro ti pensi di avere avuto una vita vissuta eh ameba? ascolta afide il fatto di avere il poster di guevara in cameretta, la falce e il martello disegnata sul diario e i succhiotti al collo da esibire al centro sociale non è che automaticamente di si può considerare un rivoluzionario.
Bisogna fare altre cose nella vita sai? non basta vivere alla finestra o leggere tanti libri, bamba, non basta!
Dì! di che vivi tu dei 20 euri che papino ti lascia sul commodino tutti i giorni?, perchè, sai se te li suderesti c'e l'avresti anche tu con i parassiti giusto bamba?
torna ad adorare la provola magica, RINCO, torna ad emulare guevara, prendi lezioni dal cartomante potresti avere un futuro più movimentato di quello che ti passano i tuoi vecchi,
adios coglione...

silvia bada 20.09.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 18 settembre , un pescatore cinese della provincia di Zhejiang ha fatto una scoperta sconcertante: i resti di una colossale creatura mai vista prima giacevano sulla diga marittima nei pressi di casa sua. La notizia è stata data dal quotidiano Today Morning Express. L'animale non sembra essere né una balena né un pesce, e l'indentificazione è resa ancor più difficile dal grado di putrefazione dei tessuti.
forse è prodi

grazie a dio
quello che rientra è un clone

attenzione italia

pisano mirella 20.09.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

------------- OT -------------

UN LIBRO DALLA PARTE DEL MALATO

Ciao a tutti,vorrei consigliare un libro,uno di quelli utili,che possono servire realmente a cambiare le cose pur non concorrendo per il Pulitzer.

Si chiama "DALL'ALTRA PARTE",Ed.BUR,costa 10 Euro e in esso i tre clinici autori del libro (Bonadonna Gianni,Bartoccioni Sandro e Sartori Francesco) raccontano la loro doppia esperienza di medici e di malati. L'insorgenza improvvisa del male sconvolge la loro vita professionale e il loro status professionale. Ora, la malattia non è più da curare, ma anche da vivere, in prima persona. Dopo aver vissuto da medici le diagnosi più infauste, le terapie più devastanti, ma anche la paura, l'angoscia di morte e lo smarrimento di tutti gli ammalati gravi, essi raccontano il tragico e il grottesco della loro esperienza, anche con sferzate al mondo dei colleghi sani, ignari di cosa significhi essere un ammalato in Italia. E, soprattutto, mettono nero su bianco in un "Decalogo per una Medicina diversa" le loro proposte perché la Sanità possa funzionare meglio.

L'idea che propongono alla fine è bellissima:formare una commissione medica planetaria composta da luminari malati terminali.

Simone Palmieri 20.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

"che fai per mangiare? nulla vero? sei di quelli che tutte le mattine trovano 20 euri sul comodino? che pacchia eh? contare su papino e dare lezioni di proletariato, giocare a fare il diso-ah-ah-ah-bbediente e credere di essere un rivoluzionario, scommetto che hai il poster di guevara, i libri di Gino Strada e la ragazza che ti fà i succhiotti al centro sociale eh? pacchione!

silvia bada 20.09.06 17:41

Ecco, cerchiamo di capire queste parole.

In un mondo impazzito, dove la televisione bombarda l'uomo con il seguente messaggio:

I MIEI PROBLEMI SONO DIVERSI DA QUELLI DEL MIO PROSSIMO

Si affaccia nel soggetto il rimorso per una vita non vissuta, per tutto quello che non e' stato.

Non a caso, riaffiorano rancori verso, per esempio, quei ragazzi che si baciano teneramente in un centro sociale.

Vorrei sottolineare, comunque, un altro aspetto importante. Il fatto, cioe', che il prossimo viene visto ossessivamente come un parassita che ha la vita comoda, e i soldi arrivano facili. Badate bene, lettori, che il soggetto non sa nulla di come l'interlocutore si guadagna il pane.

La societa' moderna, dove la televisione diventa il mezzo piu' autoritario per convogliare messaggi all'individuo sempre piu' isolato, sta diventando una orribile gabbia, ma al contrario di una reazione razionale, fondata sulla curiosita' verso altri mondi e il rispetto verso altre persone, quella vita non vissuta, o altre vite che valeva la pena vivere vengono viste come un privilegio.

I parassiti vengono considerati individui infimi che non meritano la loro felicita', perche' il soggetto e' convinto che quella felicita' l'abbiano rubata, commettendo una enorme ingiustizia non verso il mondo (che il soggetto ignora), ma contro il soggetto stesso.

Il soggetto si specchia in altri individui e vede la sua tragica diversita', e solitudine.

Puoi proseguire, cara.

Dr. Raffaele Morelli del fior
Psicologo a gettone

Gianni de Felice 20.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,

se il Dott. Scaroni parla all'OPEC per conto

dell'ENI, significa innanzi tutto che puo' farlo;

che ha una conoscenza della materia che ne

Grillo ne altri ignoranti di questo blog

potranno mai avere.

Quindi tornate a discutere di marocchini e

badanti, ma astenetevi da argomenti scientifici

e tecnici di cui non capite assolutamente nulla.

Cordiali saluti

Prof. Ermanno De Sanctiis 20.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

costa sempre meno di una ferrari, ma perchè non fanno un modello, da city car? che costi poco? Tesla ma chisselacompra la ferrari elettrica?

Massimo Graziani 20.09.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

A inizio 2005 l'ENI era al cinquantesimo posto mondiale come capitalizzazione.
Grazie al boom del petrolio (motori a scoppio...) ora è nei primi trenta e si avvicina alla fatidica soglia dei 100 miliardi di dollari di capitalizzazione borsistica. Per la cronaca (finanziaria) la prima società è la Exxon-Mobil (circa 310 mld) che ha spodestato Microsoft e General Electric.
La quotazione di Saipem (controllata ENI, operante nelle trivellazioni) è passata in due anni da 4 Euro fino a 17.

La scarsità del petrolio è un problema mondiale (di ordine sociale, sviluppo sostenibile, ambiente...). Ma per le società petrolifere è proprio il contrario! E' solo gain!

Saluti

stefano sciacchitano 20.09.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho dato una rapida letta ai commenti. Se non sbaglio l'argomento non è in cima ai pensieri dei più, si è rassegnati alla schiavitu dal petrolio.Mancano i soliti toni accesi,il PUPARO in tutina rossa, evidentemente vuole così. Si fanno ottimi affari con il petrolio, e così l'Occidente è stato venduto, e una torma di gente vive alle nostre spalle, pochi sceicchi straricchi, e una torma di poveracci perfettamente manovrabili, carne da macello. Ed è quindi comprensibile che anche quei giovani nostri che si sono accomodati nel ruolo di carne da macello, fraternizzino ( a parole ) con quelle folle che fanno da carne da macello per chi non ha voglia di lavorare.Facendo il loro male, lasciando gente che ha un alto grado di potenzialità in mano ai più loschi individui. Il tutto spesso dietro il paravento di una carità pelosa e di una ignoranza abissale e colpevole.

Vergogna, vergogna, vergogna, vergogna.

marista urru 20.09.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Poche regole per tutti.
1 - Inserisci commenti pertinenti al tema
2 - Cerca di usare la Tua testa e le Tue idee
3 - Esponi i Tuoi pensieri senza avere la pretesa di dare del coglione a chi non la pensa come te
4 - Cerca di condurre una vita affettiva e sessuale continuativa (possibilmente con un partner)

Edith Kurva 20.09.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-------------------------------------------------
DOPO 12 ORE DI SPACCAMENTO DI PALLE HO CEDUTO
-------------------------------------------------

Sono andato anche io a vedere questo stramaledetto http://www.cistannomassacrando.biz
e ho capito, ho capito il perchè di tanti commenti esilaranti,schizofrenici,catastrofisti etc etc

date retta a me.
1. aprite le finestre e fate entrare luce
2. uscite andate al parco, date da mangiare ai piccioni
3. se avete un figlio giocate con lui
4. al limite guardate l'isola dei famosi

e soprattutto SCOPATE DI PIU'

insomma fate qualunque cosa ma smettetela di spappolarvi il cervello con queste cazzate.
e se proprio non potete farne a meno NON TRITATE LE BALLE A NOI

Ugo Intini 20.09.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

@@@
Ma basta con questo burqa del piffero.
Siete mai stati al mare nei loro paesi?
Le donne(non scrivo musulmane perchè alcune si sono,purtroppo o no,convertite al cattolicesimo),dicevo le donne fanno il bagno quasi vestite,ma alle nostre donne non chiedono di fare altrettanto,in casa loro.
Loro rispettono il nostro modo di vivere,noi no.
O sbaglio?
Alla fine a pensarci bene siamo proprio dei gran rompiballe.
Dobbiamo smetterla di pensare di essere più evoluti di loro.
Noi siamo così;Loro, sono come vogliono essere.
Punto e basta,che vi piaccia o no.
@@@
Mastella(vedere senato oggi)è un Grande @@

##
Ho letto che la Bellucci sarà,nella finzione cinematografica:fascita.
Caxxo la mia fede antifascista comincia a traballare....Ma perchè proprio lei? @@
Ciao a tutti
Joseph

P.s.
Ma allora il,vaticano,non lo bombardano più?
Peccato...
Io speravo in due o tre bombette intelligenti,di quelle,per intenderci,che lasciano integre le mura.
Se poi erano anche un "pò tonte" e finivano a Montecitorio e palazzo Madama,pazienza.

joseph pane 20.09.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povero Onofrio... che pensa solo al proprio orticello, si indigna, punta i piedi e non fa niente... se solo sapesse che la compassione deve estendersi oltre il nostro piccolo io, la nostra famiglia, la nostra nazione, la nostra specie, e deve spaziare sui piu' deboli, allora sarebbe evoluto. Ma tant'é


Ieri ho letto una notizia secondo la quale i "dissociatori molecolari" potrebbero presto prendere il posto degli inceneritori. Pare che in Islanda (a Husavik) ne sia in funzione uno. Si tratterebbe di una nuova tecnologia meno costosa e soprattutto non inquinante.
Qualcuno ne sa di più?

P.S. Grazie ai bloggers che ieri hanno apprezzato il mio post.

Marta Dona 20.09.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

raccolgo fondi per produrre un film che insulti

nel profondo l'islam, maometto e tutti i

cammellieri riuniti.

Per donazioni visitate www.ezbollahvacaga'.com

Vi ringrazio in anticipo,

Cordiali saluti

Adalberto Stemma 20.09.06 16:50 | Rispondi al commento |

Carissimi, sto cercando fondi e materiale per fare un filmone su ADALBERTO STEMMA, mi bastano 3 euro , la sua foto (meglio lui in persona) e una tonnellata di merda. Vi prego, facciamo un grande sforzo!...

giovanni d'angelo 20.09.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le vittime si sa, sono sempre i cittadini, il terrorismo di stato miete vittime sia con le bombe che con le leggi o i sotterfugi; quello che mi lascia perplesso è che in qualche modo la colpa è sempre di berlusconi, capro espiatorio di tutto il mondo della politica, alleati compresi. Di Belzebù il mondo della politica è pieno, forse stracolmo, senza osare troppo. Se il professore e il suo team hanno nascosto ai cittadini manovre torbide, ebbene che chiariscano la loro posizione, che diano spiegazioni chiare, basta con le cammellate, siamo stufi. Ma la cosa che mi lascia perplesso è che anche in un blog come questo, che dovrebbe essere la madre di tutti i blog liberi e non schierati, si respira un'aria, a mio parere, poco critica nei confronti dell'attuale leader, nemmeno fosse un santo. E questo vale anche per i vari programmi di satira : signori comici, il governo è cambiato, non è il caso di cominciare ad aprire gli armadi degli attuali governanti e parlare liberamente senza paura di essere puniti (lo stalinismo è finito da un pezzo), o avete paura di essere purgati da qualche bolscevico fedele al partito e ligio al dovere???

Stefano Scotti 20.09.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domenica ricomincia report su rai tre


CONFRONTING THE EVIDENCE

In onda domenica 24 settembre alle 21.00

società

Puntata speciale di Report il 24 settembre alle ore 21.00. Verrà trasmessa l’edizione italiana di “Confronting the evidence”, il primo filmato americano che mette in luce i punti oscuri dei fatti dell’11 Settembre e tutte le omissioni prodotte dalla Commissione d’indagine. Il filmato è stato prodotto nel 2004 da Jimmy Walter, un miliardario che ha investito 7 milioni di dollari di tasca propria per chiedere la riapertura della Commissione.


PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

LOFFE TRICOLORI 20.09.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Perchè vengo censurata?
non ho mai fatto esternazioni cattive, ne usato una terminologia accesa, ho solo espresso pareri personali e inerenti all'argomento del giorno :perchè?
Cristina B

cristina Vida 20.09.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Oh! Finalmente una notizia come si deve! Ottima ricerca mirella, però la prossima volta mettici pure il prezzo, che è di 100.000 dollari, così la gente riconosce la convenienza e la premia.

il prezzo si riferisce al prototipo. se si volesse investire in un questo campo e diventasse di uso comune ( esempio primi computer o cellulari) i costi si abbasserebbero di parecchio

pisano mirella 20.09.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

oltre ai disincentivi verso questo tipo di alimentazione provenienti dai soggetti economici interessati vi è anche il deterrente legato alla poca fiducia della gente nel portarsi una bombola del gas in macchina...

steve harris 20.09.06 17:35

________________________________________________

..poca fiducia nella bombola? A parte che ormai le bombole non le monta più nessuno, la tecnologia è andata avanti anche nel Gpl e poi, in definitiva, in caso d'incendio il petrolio è più sicuro??

nardo marcello 20.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe:)

Ogni mattina al sorgere del sole rientrano tante persone che hanno lavorato e prodotto per lasciare
a chi vive il lavoro diurno qualcosa di pronto.
Buongiorno desidera?
Un cornetto grazie
Subito signore.
signora
Sì?
Mi da un kilo di pane Grazie
Subito.
Qualcuno si è sentito male nella notte
ed ecco l'ambulanza,
e poi i medici del pronto soccors....si è salvato.
Tutti di destra di sinistra di centro,
fuori centro, cani sciolti, tutti sono legati a doppio filo con tutto.
Ora io mi chiedo semplicemente, chi siamo noi in realtà?
Siamo veramente divisi
oppure la realtà è che siamo uniti come
in una rete fatta di tanti punti?
Magari un comunista convinto viene salvato da un chirurgo fascista.
o viceversa, cosa è che realmente conta?
Di cosa è fatta la nostra realtà di tutti i giorni?
Se siamo entità che formano un unica rete fatta di innumerevoli interconnessioni personali,
allora il fatto che non siamo andati ancora a fondo
è perchè al di là delle ideologie tutti stiamo cooperanddo.
Chi la fà la realtà di questo paese?
Il politico?
Oppure il panettiere, il farmacista, il cuoco,
l'infermiera, l'idraulico, l'ingegnere ecc....
Io vorrei aprire un tavolo rotondo
e invitare chi vuole a mettersi seduto e cominciare a ragionare
in termini semplici e diretti.
Se è la popolazione di un paese
a mandare avanti la società allora una
domanda "a cosa servono migliaia di politici?"
guerriero poeta

roberto berer 20.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Non per essere saccente con tutti sti' esperti.

Ma uno, dico uno che ammetta che negli ultimi 50 anni s'è bruciato in energia l'equivalente di qualche migliaio d'anni, lo si trova?

Se il petrolio formatosi in milioni d'anni lo bruciamo in mezzo secolo, è mai possibile che non ci sia nessuna conseguenza?

In casa un termosifone scalda una stanza funzionando poche ore al giorno. Posate una mano sul termosifone, vi scalderete, e fa pure piacere! Sfiorate un motore acceso da 10 minuti e non la ritrovate più.
Possibile che tutto questo calore, dappertutto e per tutte le stagioni, sarà compensato dalla natura?

Al minimo una mutazione genetica.
Se non l'estinsione della specie.

A meno che non ci facciamo un pò di spazio e si sparpagliamo per la terra. Cosa che mi sembra sia già iniziata, anche se scapito di qualcuno (qualcuno???).

Ah... gli scienziati dicono...

Giorgio Sodano 20.09.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono a tutti gli effetti entrato nella black list del blog di Beppe. Niente piu' mio nome e cognome, ne' indirizzo di posta, ne' sito.
E' strao essere messi alla porta cosi'...proprio in questo spazio. Ed e' ancora piu' strano se pensi che se adesso scrivo chi sono, il post viene censurato. Il potente keysearch di questo blog sta' diventando spietato. Ci sono argomenti che non possono essere trattati, e se vi dico quali sono....mi censurano. Un abbraccio a tutto il blog. P.S
odieso (se lo scrivi al contrario con inizio triplice di w e' .tk)

simone partechi 20.09.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

OT
E intanto, mentre si parla di aumenti delle tariffe di luce e gas (sempre in c.lo agli italiani) lo stipendio medio NETTO mensile di un senatore è di 12.000 €....

http://www.senato.it/composizione/senatori/trattamento.htm

La cosa ridicola è che hanno diritto a circa 13000 €/annui di rimbrso spese di viaggio. Ma di quali spese si tratta, se hanno la tessera di libera circolazione aerea, marittima e ferroviaria?????
E intanto Testore e Catania, dopo aver distrutto Trenitalia, vanno a casa con milioni di euro di liquidazione.........E io pago, con le mie tasse, questi sprechi.
Non se ne può più. Cosa si deve fare per evitare questa situazione???????

Paolo Catania 20.09.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

E' uno spreco
è uno spreco
è uno spreco bruciare il gasolio!
qualunque bravo chimico ve lo può dire.
bisogna usare tutte le alternative per il nostro fabbisogno energetico:il petrolio,il gas,il carbone,l'energia idroelettrica, geotermica eolica e solare e se vi va anche olii e alcoli
ma "possibilmente" non bruciare il gasolio nei motori delle nostre autovetture, farlo è uno scempio!

Cristina B. 20.09.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

cari ragazzi dov'è la sinistra? dove sono i comici che tanto hanno fatto ridere gli stupidi con le loro battute sul governo di centro dx? ma dove sono spariti? o forse il governo di centro dx non era così ridicolo come questo governo che ha tolto il lavoro ai comici?: le battute le fanno loro direttamente... ma vi ricordate il casino che è successo per le magliette di calderoli? è scoppiato il casino... però quello che ha detto "l'uomo bianco", che è peggio, passa sotto silenzio ???? sinistra dove sei,comici dove siete? state mica pensando come fare per spartirvi tutto quello che è rimasto? povera italia poveri italiani ........
MA QUAND'E' che ci svegliamo? bisogna insorgere contro i politici e i loro leccaculi,bisogna dire chiaramente che il cittadino italiano e datore di lavoro di tutti i dipendenti pubblici( com,reg,prov etc) si è rotto i coglioni di pagare lo stipendio a non lavoratori che distruggono tutto l'apparato "italia"........ ogni politico ,ogni contratto di lavoro, ogni assunzione deve essere in ragione dei risultati ottenuti... devono essere retribuiti a provvigione............ SARANNO D'ACCORDO i nostri dipendenti?????

GIOVANNI BRUZZONE 20.09.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono a tutti gli effetti entrato nella black list del blog di Beppe. Niente piu' mio nome e cognome, ne' indirizzo di posta, ne' sito.
E' strao essere messi alla porta cosi'...proprio in questo spazio. Ed e' ancora piu' strano se pensi che se adesso scrivo chi sono, il post viene censurato. Il potente keysearch di questo blog sta' diventando spietato. Ci sono argomenti che non possono essere trattati, e se vi dico quali sono....mi censurano. Un abbraccio a tutto il blog.

simone partechi 20.09.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cecco Grullo 20.09.06 17:33

perchè non stacchi? ti fa male stare attaccato così tanto!

martino estate 20.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

CHE ME FREGA IO VADO A GaSSSSSSSSS .

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR !!!!!!!

UN PETOMANE PER L'AMBIENTE 20.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come ho detto ieri sera, sul problema dell'energia, a differenza di altri, i comportamenti dei singoli possono incidere moltissimo.
invece di star qui a perder tempo a scagliarci l'un l'altro le solite beghe da bambini dell'asilo, perchè non ci spremiamo un pò i neuroni per tirare fuori proposte concrete?
io ne avrei una. facciamo un bel gruppo di pressione, con invio di e mail collettive, o altre iniziative simili, per stanare quel figlio di... che risponde (ma risponde?) al nome di pecoraroscanio. non sarebbe ora che si dedicasse alla stesura di una semplice leggina che preveda incentivi economici sull'acquisto e l'installazione di sistemi di energie alternative?

liliana pace 20.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Avevano aggredito un romeno che si era lamentato per la paga
Dopo la denuncia del giornalista Gatti, perquisizioni e arresti
Immigrazione, inchiesta Espresso
arrestati due caporali-picchiatori
Soddisfazione di Amato: "Risultato importante contro lo sfruttamento"


Fabrizio Gatti durante
il lavoro nei campi
ROMA - Si è complimentato anche il ministro dell'Interno Giuliano Amato per l'arresto dei responsabili del pestaggio di un immigrato romeno. Marin Pavel, 39 anni, è uno dei tanti che arrivano in Italia in cerca di lavoro e vengono reclutati e sfruttati dal caporalato, ma la sua vicenda è diventata famosa perché a raccogliere pomodori da inscatolare, insieme a lui, c'era Fabrizio Gatti, giornalista dell'Espresso che si era spacciato per lavorante per raccontare cosa succede nelle campagne pugliesi, in provincia di Foggia.

Gatti racconta sul settimanale che Pavel fu aggredito nel sonno e picchiato con una sbarra di ferro che gli ruppe i gomiti. Nell'inchiesta, pubblicata il primo settembre scorso, il giornalista dell'Espresso fa i nomi dei presunti responsabili, Giuseppina Lombardo di 55 anni, nata a Delianuova (Reggio Calabria) e il tunisino Azaiz Ezzedine Ayari, di 40 anni, di Le Sers, due tra i caporali che controllano il traffico di lavoranti della zona tra Cerignola, Candela e San Severo. Nell'articolo il pestaggio di Pavel viene riferito a un episodio di "disobbedienza" da parte dell'immigrato, che aveva protestato per la paga e sarebbe stato per questo punito.


mi sa che nordafrica e sud italia potrebbero vivere tranquillamente in simbiosi.

adbullah o'mar 20.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sai perchè è successo adesso? Forse perchè il petrolio come fonte energetica e di potere non è più controlabile??
Ehehehhe....
martino estate 20.09.06 17:34 |

non sono purtroppo , d' accordo del tutto con te . per molti anni avvenire il petrolio e quindi gli attuali governi economicamente forti la faranno da padrone.
Le guerre a mio modesto avviso, hanno tutte uno scopo ben preciso le ricchezze di tale paese da invadere, da proteggere, da conquistare, non credo che se in irak , ci fosse solo deserto e non altro saremo andati a far una guerra sporca... per primi gli americani, che cosi continuano insieme ad altri pochi a controllare l' economia mondiale

pisano mirella 20.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo cosa deve aver bevuto e fumato prima di mettersi al PC a offendere una persona molto piu' sensibile e sensata di lei.
Tanto, Cosimina torna: neanche si puo' immaginare quanto noi animalisti ci divertiamo a leggere certi deliri dettati dall'eccesso di testosterone, egoismo e violenza.
Da schiantare dal ridere
Tiziana Stanzani 20.09.06 17:30 |

------------------------------------
SAPPILO: un qualunque animale sofferente vale MOLTO di piu' dell'umanita' intera
Tiziana Stanzani 20.09.06 16:53 |
----------------------------

E questo sarebbe sensato? Si vada a nascondere sotto una foglia di fico!

Onofrio Pusterla 20.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo cosa deve aver bevuto e fumato prima di mettersi al PC a offendere una persona molto piu' sensibile e sensata di lei.
Tanto, Cosimina torna: neanche si puo' immaginare quanto noi animalisti ci divertiamo a leggere certi deliri dettati dall'eccesso di testosterone, egoismo e violenza.
Da schiantare dal ridere

Tiziana Stanzani 20.09.06 17:30 |
TIZIà MA IO STO QUA NON ME NE VADO


Sara, lo sai che ti hanno messo sul Tgcom.it? Occhio che tra poco riceverai proposte indecenti. Stai attenta a quello che scrivi...

Tiziana Stanzani 20.09.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

La Tesla Motors ha annunciato che il prossimo 12 luglio, a Santa Monica, lancerà sul mercato la Tesla Roadster, un'automobile completamente elettrica, un'auto sportiva a zero emissioni, che può raggiungere i 100 chilometri all'ora in soli 4 secondi, e percorrere circa 400 chilometri con un "pieno" di energia. Non si tratta di un'auto "ibrida", in quanto il motore è alimentato esclusivamente dall'energia elettrica. Il progetto di 40 milioni di dollari ha degli sponsor d'eccellenza, Larry Page e Sergey Brin, padri di Google.

Lei sarà l'automobile del futuro, una risposta a tutte le nostre domande: non usa benzina, nessun tipo di olio, appena alcuni montaggi di grasso, non ha radiatore da riempire o che si possa congelare, nessun problema al carburatore, e soprattutto non emana sostanze inquinanti.

be interessante

Pisano.Mirella

_________________________________________________

Oh! Finalmente una notizia come si deve! Ottima ricerca mirella, però la prossima volta mettici pure il prezzo, che è di 100.000 dollari, così la gente riconosce la convenienza e la premia.
http://www.hpm.it/POPUPNEWS00443.HTML

nardo marcello 20.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Debora Rossi viveva da sola nel bilocale di via Stradella
La madre ha dato l'allarme. Il decesso risale ad alcuni giorni fa.
Torino, 20enne morta in casa
Forse uccisa con un ferro da stiro
I vicini: "Era una bella ragazza dai capelli lunghi neri"
Negli ultimi tempi frequentava un ragazzo marocchino

TORINO - E' morta nel suo appartamento di via Stradella 12, il giorno prima di compiere vent'anni. Ad uccidere Debora Rossi sono stati i numerosi colpi che le sono stati inferti in testa con un corpo contundente, forse un ferro da stiro.

A lanciare l'allarme al 113 è stata la madre di Debora. La donna, che vive fuori città, era preoccupata perché da qualche giorno non riusciva a mettersi in contatto con sua figlia. Raggiunto il bilocale dove la ragazza viveva da sola, i poliziotti hanno trovato il corpo senza vita riverso sul pavimento della camera da letto, con numerose ferite alle testa. La morte, provocata da un corpo contundente, forse un ferro da stiro, sarebbe avvenuta almeno due o tre giorni fa.

"Era una bella ragazza dai capelli lunghi neri", raccontano i vicini di casa, che, sempre secondo indiscrezioni, frequentava un ragazzo di nazionalità marocchina.


adbullah o'mar 20.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Mussi dice che ha dell'incredibile che un parlamentare come lui guadagni cinque volte lo stipendio di un ricercatore (e forse anche di più) perchè allora non comincia lui adottandone uno?

tiziano donati 20.09.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, a volte toppi...
-QUOTE-
“La crescita della domanda a livello globale sta iniziando a rallentare”.
Cina? India? Brasile? Nessuno ne ha parlato a Scaroni?
-END QUOTE-
Ha detto LA CRESCITA sta rallentando. Cioè la domanda adesso comincia ad aumentare in maniera costante. E quindi, insieme agli altri punti che vengono citati, la velocità di costruzione di impianti può seguire meglio la crescita della domanda e dunque predisporre ad un 'eventuale' AZZERAMENTO della tendenza a crescere del prezzo dell'energia (o addirittura un ribasso del costo).

-QUOTE-
“Per quanto concerne la raffinazione, ci sono buone ragioni per essere ottimisti.... Tecnologie e competenze avanzate sono essenziali per aumentare il recupero del petrolio..”.
Io non sono così ottimista...Le tecnologie devono essere messe al servizio della ricerca, non delle raffinerie.
-QUOTE-

Beppe, la ricerca si fa anche per ciò che già abbiamo. Cioè le raffinerie. Cioè come produrre più energia da ciò che abbiamo già. Diminuendo i costi. Aumentando l'efficenza.
La "ricerca" viene troppo spesso indicata come un favoloso cappello magico dal quale ALL'ISTANTE escono fuori i desideri degli uomini comuni.
E' più facile migliorare qualcosa di esistente (vantaggi per tutti immediati) che creare qualcosa dal nulla (sempre che si riesca!)

-QUOTE-
“Un così alto prezzo del petrolio ci offre l’opportunità di investire nel futuro”.
Ma se Scaroni ha ragione e la domanda diminuisce, perchè i prezzi salgono? Perchè dobbiamo finanziare con il pizzo sul petrolio l’estrazione di altro petrolio invece delle energie rinnovabili?
-END QUOTE-
Poichè non diminuisce la domanda (infatti non ha detto questo) e i prezzi ovviamente salgono. Prezzi con i quali possiamo finanziare un investimento maggiore in termini di ricerca a LUNGO termine e a BREVE termine.

Il tutto sta a vedere come questi soldi sono spesi...

Bruno Catino 20.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento


martino estate 20.09.06 17:29

eh, ci pensi tu a ravvivare il tutto... si vede che tu LAVORI eeehhh come LAVORI... sempre a cazzeggiare eh?

Di' un po', la tua aziendina come se la passa, se tutti i DIPENDENTI cazzeggiano come te?

Cecco Grullo 20.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma guarda sti dipendenti pubblici, oserei dire dipendenti pubici ch non fanno una fava! Alle 17 smontano e vanno a casa e il blog si addormenta... sempre detto io!

martino estate 20.09.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Petrolio.
Fonte combustibile produttrice di energia.
Alta resa calorica,altamente inquinante.
Tutto cio' che si muove và a petrolio:navi,aerei,auto,treni,motori elettrici.
L'unica domanda che dobbiamo porci è:
siamo disposti ad abbandonare tutto quello che abbiamo e a ritornare ad una vita condotta a ritmi naturali?Giorni e produttività sulle 24 ore naturali.roma-newyork:trenta giorni circa con venti favorevoli.Messaggio da roma a milano con cavaliere espresso 4 gg circa.lettera normale 15 gg circa.Arare un ettaro di terreno:2 buoi e due gg circa.Otterremmo:
piena occupazione,orari di lavoro umani,vita regolata dal ritmo luce-buio.
Inconvenienti:diffusione di malattie non contrastabili,povertà dovuta ad annate di carestia,costo dei libri e dell'istruzione proibitivi.In compenso non vedremmo piu' la tv e non è poco.
Siamo abituati a vivere comodamente e tutto cio' che abbiamo lo dobbiamo alla chimica degli idrocarburi,derivati dal petrolio.Abbiamo costruito la nostra vita sui prodotti da esso derivati,non è solo un problema di spostamenti o di inquinamento.Figuriamoci cosa succederà quando vorranno l'auto 800 milioni di cinesi e 500 milioni di indiani.L'auto ecologica ad idrogeno o a quello che sarà verrà costruita naturalmente e naturalmente venduta facendo credere che non inquina(ma come la costruisci con le fabbriche ad energia solare?).La benzina sarà il propellente dei ricchi,di chi potrà permettersi di andare piu' velocemente degli altri,in aereo,in auto o in barca.Gli andranno ad elettricità cioè ad una velocità mediamente piu' bassa del 50%.
A proposito i blog e la posta elettronica funzioneranno a manovella......

gigo da pagu 20.09.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, avverti Romano che l'ing. cdb stavolta si è incazzato sul serio. la gestione dell'affare telecom è stata fallimentare, tira aria di lettera di licenziamento, quella vero non la tua.

Fabrizio Tenco 20.09.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

LA RINGRAZIO PER LA CRITICA, MA LE ASSICURO CHR DI QUESTO PERSONAGGIO NON SE NE POTEVA PIU'. SEMPRE E COMUNQUE OT! PERCHE' NON PARLA DELLA DIFFICOLTA' DI PADRONI DEI CANI DI TROVARE UN APPARTAMENTO IN AFFITTO!!!
OPPURE DEL VICINATO CHE FA INTERVENIRE I VIGILI PERCHE' IL CANE ABBAIA?

LA SIGNORA E' UN'ANIMALISTA DEL CAZZO!!!


MA COSA NE VUOI SAPERE TU DI ANIMALI E DI ME E POI NON HAI LETTO BENE NON SEMPRE SONO OT MA COSA VUOI LEGGERE TU,TU SPARI A ZERP E BASTA E OGGI HAI SCELTO ME BRUTTO STRONZO.

SCUSA PER LA VOLGARITA MA OCCJHIO PER OCCHIO E ...

cosimina vitolo 20.09.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

La Steorn, una compagnia irlandese, ha annunciato di aver prodotto una tecnologia rivoluzionaria basata sull'interazione dei campi magnetici che produce energia pulita, gratuita e illimitata.
Non è una cosa da poco: se fosse vero, non dovremmo più ricaricare il nostro cellulare (e l'auto), e non ci sarebbero più emissioni inquinanti. Inoltre, le componenti di questa tecnologia sono già disponibili: presto potremo verificare.

La tecnologia della Steorn sembra violare il 'Principio di Conservazione dell'Energia' (lo ricordo? 'Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma'), considerato il principio fondamentale sul quale regge l'intero universo: Steorn ha pagato un annuncio sull'Economist per catturare l'attenzione degli scienziati che si occupano di fisica sperimentale e che vogliono accettare la sfida di prendere parte ai test per verificare come viene creata energia illimitata. I risultati saranno pubblicati in tutte le riviste specialistiche del mondo.

pisano mirella 20.09.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non andate su http://www.cistannomassacrando.biz perchè vi si sfondano le palle per l'ipocrisia e la superficialità!

Il lucro non è diretto, ma dato che il genitore ha un istituto oncologico.....

Bastaaa.... che inutile cattiveria speculare sui malanni altrui

martino estate 20.09.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

+@+@Cinquanra per cento (a star basso) dei pensionati minimi (o come cacchio ti chiami)

Enzo Ramaci 20.09.06 16:06

E dov'è l'aumento delle nostre pensioni minime "vomitate" dal ma.ioso di Arcore?

Cinquanra per cento (a star basso) dei pensionati minimi

OOOOO


Primo: mafioso sara' lei !

Secondo: gli aumenti ci sono stati, e sarebbero stati ben maggiori se non aveste votato questa sinistra inutile.

Enzo Ramaci 20.09.06 16:43 |

°*°*°*°*°*°*°*°*
AZZ! ma chi sei? franceschini?, diliberto?violante? si vede che vivi nella bambagia e non ti frega un cacchio di chi se la passa male eh? pensa al mafioso di prodi e alle sue sporche schifezze che è meglio!
no bugie, FATTI! sennò A CASA!

Cecio

Cecio di Anzio 20.09.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Gmail è vero che ha ancora problemi di privacy?
Yahoo è meglio?

Rinaldo Fugaci 20.09.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Occhio Grillo che iniziando a rallentare non significa che sta diminuendo... ti ricordi al liceo quando si parlava di velocita' ed accelerazione?

Non facciamo confusione, se poi non crediamo al rallentamento, be' e' un'altra cosa...

Luca Sambuca 20.09.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/296.

I post di altri blog che fanno riferimento al post L'Eni contro il pianeta Terra:

» ambiente ed energia saranno le sfide del terzo mondo da ilKuda - www.kuda.tk
ecco le sfide per il mondo globale... Si parla tanto di mondializzazione e ‘villaggio globale’ ma a volte abbiamo l’impressione che qualcuno consideri l’Africa come la fossa biologica di questo villaggio. Un esempio... nel 1996 l’Europarlamento chiese ... [Leggi]

21.09.06 10:27

» Rinnovabili: una grande opportunità da Energy is life
Efficienza del sistema energetico e sviluppo di nuove tecnologie sono le fondamenta per lo sviluppo di una economia che garantisca uno sviluppo sostenibile. Questo è quanto emerge dal rapporto “Complessità & Sviluppo 2006″ pubblicato ... [Leggi]

14.12.07 11:33