Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Quei bravi ragazzi

  • 1452


bravi_ragazzi.jpg

Hitler era un dilettante. Doveva presentarsi come campione della democrazia. E parlare di povertà, di progresso, di lavoro Soprattutto di lavoro, una parola che fa tanto sinistra, che piace. Poi, con comodo, avrebbe potuto prendersi delle libertà. Rispettando le regole della democrazia s’intende. Regole che dicono che chi è di sinistra è legittimato a fare cose di destra, di ultradestra e anche qualcosa in più. Comunque vada, saranno sempre giudicate di sinistra, democratiche, liberali. Insomma, roba buona.
Bill Clinton parlerà oggi e domani alla CNN sul tema della povertà. Parlerà del miliardo di persone che vive con un dollaro al giorno. Di come combattere gli effetti del capitalismo. Che brava persona. Un piccolo ripassino. Taglia i fondi ai centri statali che forniscono avvocati difensori ai detenuti indigenti. Approva una legge che toglie gli stanziamenti federali alle class action. Estende la pena di morte a nuovi crimini. Taglia i buoni alimentari e gli assegni per anziani e disabili agli immigrati legali poveri senza cittadinanza. Riduce drasticamente i sussidi federali alle famiglie povere con figli a carico distribuiti sin dai tempi di Roosevelt.
Bill, il democratico, ha tagliato fondi sociali, ha impoverito i poveri, umiliato gli immigrati. Lo ha fatto per esigenze di bilancio, per far tornare i conti. E potersi permettere investimenti di 250 miliardi di dollari all’anno nel vero business americano: quello delle armi: quattro volte più della Cina, ottanta volte più dell’Iraq di Saddam. Armi democratiche che hanno ucciso, uccidono civili nella proporzione di dieci a uno.
Se Clinton parla alla CNN, Blair dei New Labour, vero democratico di sinistra, parla alla BBC. E dice a proposito dei criminali: dobbiamo identificarli "anche prima della nascita ... se non siamo pronti a prevedere e a intervenire molto presto, avremo bambini che cresceranno in famiglie che noi sappiamo completamente disfunzionali e, dopo pochi anni, questi bambini cresceranno come una minaccia per la società e per loro stessi”.

Ps: Il patrigno di Bill, Roger Clinton, era alcolizzato ed un violento in famiglia. Una famiglia disfunzionale...

2 Set 2006, 19:31 | Scrivi | Commenti (1452) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1452

| La Settimana | Trackback (4)

Commenti

 

Hola,

¿Necesita préstamo de negocios o de reparación de vehículos de pasajeros
préstamos, préstamos estudiantiles, préstamos de consolidación
deuda, préstamos sin garantía, el riesgo
dolores de cabeza, etc, o un préstamo de un banco o financiera
en la formación de uno o más reasons.You locales
soluciones de préstamo!
Soy un préstamo privado a prestar a las empresas y
individuos
de interés baja y asequible
la tasa del 2%. ¿Interesar? Póngase en contacto con nosotros para monitorear

y procesamiento de préstamos
la transferencia dentro de las 48 horas
mail de contacto: kieshaloanhome@gmail.com

kiesha loan 20.04.16 16:32| 
 |
Rispondi al commento

COSA PUBBLICA = COSA NOSTRA

SILVIO BERLI 13.04.07 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo paese mi ha nauseato, dopo anni trascorsi all'estero credo che siamo alla frutta. Credo che espatrierò perchè perchè almeno lì sono più considerata che in italia nonostante questo sia il mio paese.Io li manderei fuori subito e a calci.

maria prosperi 28.10.06 01:36| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di come lavora bene il nostro amico Bush vi consiglio di leggere un libro "Perche ci odiano", che naturalmente non è recensito da nessuna parte .... buona lettura

sabrina lallai 02.10.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Oye caro, vecchio e saggio Beppe.

Ti scrivo per dire come la penso in merito a due temi che mi stanno a cuore (e sullo stomaco).Tra l'altro, molti miei amici over 50 (vicini alla rottamazione ma ancora attivi..) la pensano come me.

INDULTO
L'iniziativa del sosia di Verdone era proprio cosi impellente???
Sono d'accordo completamente con Di Pietro!!!
Visto che il tema riguarda direttamente noi cittadini, sarebbe stato opportuno sentire i nostri umori e pareri..Nel programma de Centro Sinistra (che non ho letto completamente perche' mi sono assopito piu' volte quando lo leggevo) mi pare che non c'era.

INTERVENTO IN LIBANO
Considerazione semplicistica, ma credo realistica: puo' anche starci bene inviare militari volontari per tentare vanamente di risovere i problemi del Medio Oriente, ma perche' l'intervento, sotto l'egida dell'ONU lo dobbiamo pagare noi?????Perche' non lo fanno pagare agli Israeliani che i soldini per gli armamenti li trovano facilmente???
Noi abbiamo parecchi pensionati che non riescono a far quadrare i bilanci e non è una ovvietà: lavoro come volontario in un patronato e mi rendo purtroppo conto della realta'di molte famiglie.Con quei soldi si poteva almeno elargire una 13a un po piu' dignitosa a chi percepisce 450 Euro al mese e deve anche pagarsi l'affitto.
Grazie dell'ospitalita'

Ferdi Daro - pensionato un po' incazzato (non con l'INPS)

ferd daro' 24.09.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

La massoneria e quel belinone di mazzini.
Lo stesso che a Genova ha il suo bel monumento mentre i suoi "muratori" facevano spianare Portoria con le cannonate dei bersaglieri di lamarmora. E dopo aver spedito la sua città natale nel b**o del c**o del mondo, mazzini, i muratori, hanno cominciato a farci precipitare l'intera nazione. Il dollaro posta stampati sopra simboli massonici ... la piramide e l'occhio, altri assassini impuniti .
Esportiamo massoneria altro che Democrazia

tito stagno 23.09.06 13:21| 
 |
Rispondi al commento


leggete l’ultimo articolo di Domenico Gatti dove si parla di Prodi in Cina

EPILOGO DEL BELPAESE

su
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

giuseppe resoli 19.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'11 Settembre è morto il Generale Gustavo Pignero. Era mio fratello.
Sto reagendo meglio di quanto pensassi forse perchè mi sembra così irreale che il mio caro fratello Gustavo non ci sia più. Solo in alcuni momenti mi prende una morsa al cuore, ma poi.....vado avanti : gli impegni di teatro, il lavoro, la mia famiglia....cerco di distogliere il pensiero e ce la faccio!!!
Però se penso a lui, alla sua malattia, alla sua fine, al tormento che una giustizia davvero con la "g" minuscola, che usa la stampa come un grimaldello, operando nella piena consapevolezza del danno che sta facendo a uomini giusti, onesti e fedeli, e a tutto il paese insieme a loro, agisca solo nell'intento sovversivo di sostituire pezzi dello stato con altri più complici, e con questo fine passi sopra ogni cosa , questo mi fa ancora soffrire. Crea in me rabbia e stupore, quasi incredulità.
Stiamo combattendo una guerra: una guerra fra gli uomini onesti, i galantuomini, ed i farabutti; una guerra fra chi crede ancora in certi ideali e chi, essendo questi di intralcio al loro carrierismo e alla loro sete di potere, vuole che siano seppelliti assieme alle bare che hanno seminato e semineranno ancora sul loro cammino di INgiustizia.
Mio fratello, spero, non sia morto invano : spero che il suo modo di essere, di lavorare con coraggio e onestà,che il suo senso dello Stato, così ampiamente riconosciuto e condiviso in quella Chiesa Romana, attorniato dai suoi amici, dal Servizio, dai suoi Carabinieri e dai suoi parenti per l'ultimo saluto, sia davvero la dimostrazione che il nostro amato Paese possa contare ancora su uomini capaci di lottare per un ideale: "gentiluomini di altri tempi" (come lo ha definito il Dir. Pollari nella sua orazione ), contro un'armata di Farabutti.
Grazie Gustavo

Paolo

Paolo Pignero 18.09.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Aspetto con ansia, un tuo commento, sulla vacanza del presidente, della camera onorevolissimo p....a, alias sciccosissimo faustino bertinotti (lettera piccola doverosa per piccoli uominui)per sapere se e quando quella p.....a della madre gli ha lasciato in eredità lo stato italiano. Attendo con ansia un tuo commento, sicuranmente celere se l'avesse fatto il portatore nano di democrazia, ma spero che tu mi smentisca.
Ricordiamo, anche lo sbarco dei mille in Cina, del nostro pregiatissimo c…..e presidente del consiglio romano prodi, che quando parla, mi sembra la scienza in persona, capisce tutto lui anche questo ha ereditato qualcosa da quella p……..a della madre????

Arcangelo Ponticiello 16.09.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....ultima parte .....
ora e’ uno svuotare, svaligiare ogni piccolo pertugio finanziario, ogni piccola sovvenzione, ogni piccola/grande opportunità comunale, regionale, statale, per qualche favore o guadagno. I nostri vecchi hanno fatto scuola, ma non hanno pensato che ogni atteggiamento sbagliato riprodotto senza controllo porta alla devastazione! Questa e’ una legge della natura, che vale anche per la politica.
Se non diventiamo in fretta drasticamente severi, non avremo scampo !!!!

Ognuno costruisce il proprio destino. Il resto sono ……bal.le !

P.S.
….e non parliamo di giovani ragazzi che a Napoli sparano in pieno centro……..in fondo che sono due pistolettate per i nostri politici, ………ragazzate!!!

CARI POLITICI ….., non vi perdonerò mai, siete una gran Razza di Farabutti !!!

Luca N.

luca nicoletti 15.09.06 01:40| 
 |
Rispondi al commento

La nostra pseudo-classe dirigente, non ha nulla del "dirigente" ma ha molta "classe" nel depauperare : potere, ricchezza, ruoli, professioni. Una manica di inetti che si spalleggiano e si rigenerano secondo sistemi simil-mafiosi. Nei partiti, covi di collusione, si annidano i quadri dirigenziali cruciali per l’Italia. Per il dirigente politico italiano, rispettoso e prono al partito di turno, l’Italia non va guidata ma posseduta. Il meccanismo che porta al possesso del potere svilisce ed annulla la libera circolazione di : energie, moneta, professionalità, investimenti, capacità imprenditoriale.
Nel sud, con 100 anni di mafia, e’ stato praticamente annullata e cancellata ogni forma di imprenditorialità. L’assistenzialismo preteso, come regola sociale di sopravvivenza, non garantisce un futuro sociale ed economico . E’ di oggi la notizia del capo dello stato a Bari: “ il Mezzogiorno è regredito !”
Basta leggere le relazioni antimafia del ’75 e già si affermava che senza interventi per scardinare la cultura mafiosa sociale/popolare tramite scuola e media, ci sarebbe stata un’involuzione e una degenerazione del costume e del tessuto socio-economico nei sucessivi 20 anni.

Il problema e’ che tale cultura sta’ risalendo la penisola; Tutte le regioni del sud, sono colluse e inciuciate con mafia e camorra, le quali hanno allungato i tentacoli su Roma e sul parlamento, sugli organi importanti dello stato, su tutte quelle organizzazioni che hanno come bacino di reclutamento il sud. Questo atteggiamento mafioso del favore, del cambio-scambio efficacissimo in politica, ha contagiato ogni forma di agglomerato politico italiano. I grandi vecchi della politica italiana, seppur sono convinto parzialmente-onesti, neppure fanno caso a questo spartimento selvaggio di poteri e vantaggi. L’unica differenza e che nei tempi passati ci si limitava ad usare i privilegi della politica per il sostegno al partito e sporadicamente qualche furbetto la faceva franca; .....continua !

luca nicoletti 15.09.06 01:39| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE GRILLO E CARI AMICI DELLA SINISTRA...

Il berlusca durante le ultime lezioni aveva definito dei coglioni perchi sarebbe andato contro il propio interesse e avrebbe votato A SINISTRA..

Beh credo PROPIO CHE ABBIA AVUTO RAGIONE...
perche'sostengo cio' ?

Semplice la sinistra ha fatto la sua campagna elettorale basandosi su due fattori precisi :
EQUITA' E LOTTA AGLI SPECULATORI...

Ora voi mi dovete spiegare..come mai nel DECRETO BERSANI in onda dal 1 di settembre uno deve pagare il 10% per un assegno insoluto che lui versa sia di suo fratello che dello stipendio che ha ricevuto..dalla sua compagnia che risulti scoperto...

O forse la sinistra vi ha fatto credere :
che le banche...principali sciacalli e pescecani
vengono attaccati dalla sinistra...con la cancellazione delle spese del conto corrente...

Vi fanno credere uno e APPOGGIANO 10...!!!!

Non sara' il caso che vi svegliate cari compagni ?

Non eranole rendite finanziare e le speculazioni
quello per cui ...ci hanno due maroni cosi'...che era l'intenzione di voler risolvere ?

Il caro Floris...con la sua macchina da guerra...
di falsa propaganda...
Perche' oggi non ripresenta gli stessi servizi ...degli zingari e i napoletani dove era andato per fare vedere in che condizioni terribili erano in campagna elettorale
e ci fa vedere ...cosa e' stato risolto con il governo PRODI ?..

DOVE CAZZO E' L'EQUITA'...? DOVE SONO GLI SCIACCALLI AZZANNATI ?

Un finanziere che conosco mi ha detto...quelli che erano al governo prima ...si sapeva che erano ladri intrallazzotori ma ..quelli che ci sono adesso...E' LA PEGGIOR SPECIE...TI FANNO CREDERE UNA COSA..UN FACCIA BONARIA ...E TI AZZANNANO PIU' DEGLI ALTRI...

COMPAGNI COMUNISTI..NON SARA' IL CASO CHE VI SVEGLIATE ?

o volete prendere ancora mazzate prima di capire che vi stanno prendendo per il culo...i dirigenti di questo governo ?

Le vostre opinioni ...e lo scambio sono ben accetti...

saluti roby


roberto savino 14.09.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALBERINCITTA'

Difendiamoci dal processo di desertificazione delle metropoli! Salviamo il verde delle città! Proteggiamo gli alberi del quartiere e le piante lungo le strade di casa: IL VERDE E' VITA! Pretendiamo da sindaci, consiglieri e assessori che per ogni albero abbattuto ne venga subito ripiantato un altro:
LE PIANTE SONO IL NOSTRO OSSIGENO, IL RESPIRO DELLA TERRA!
E' NATO UN NUOVO BLOG PER DIFENDERE IL VERDE DELLA TUA CITTA': ALBERINCITTA'

GETTA VIA LA “MASCHERINA-anti-SMOG”!

DAI VOCE ALLE TUE RAGIONI!

L'ambiente urbano è ormai quello in cui vive la maggior parte della popolazione. Dallo stato di salute di questo habitat dipende la qualità della vita, delle relazioni umane, dello sviluppo individuale e sociale. Purtroppo lo status delle nostre città è sotto gli occhi di tutti. Non vogliamo qui entrare nel merito delle cause che hanno portato ad un tale degrado, ma siamo certi che se tante cose vengono trascurate non è solo per cattiva volontà di chi amministra “la cosa pubblica”, ma anche per una mancata presa di coscienza delle problematiche ambientali frutto, il più delle volte, di una carente informazione che induce il cittadino a minimizzare problemi che sono invece di estrema importanza. Con il Blog ALBERINCITTA' non vogliamo certo dare una risposta al problema del verde nella sua complessità urbana, ma ci auguriamo, almeno questo, di riuscire a sensibilizzare tutti noi circa L'IMPORTANZA VITALE DEGLI ALBERI ovunque essi dimorino, ma soprattutto nelle nostre città malate d’inquinamento, di vandalismo, d’incuria e da qualche tempo a questa parte di potature selvagge e abbattimenti indiscriminati di alberi mai più sanati dalla messa a dimora di nuove piante!

ALBERINCITTA' 14.09.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

ALBERINCITTA'

Difendiamoci dal processo di desertificazione delle metropoli! Salviamo il verde delle città! Proteggiamo gli alberi del quartiere e le piante lungo le strade di casa: IL VERDE E' VITA! Pretendiamo da sindaci, consiglieri e assessori che per ogni albero abbattuto ne venga subito ripiantato un altro:
LE PIANTE SONO IL NOSTRO OSSIGENO, IL RESPIRO DELLA TERRA!
E' NATO UN NUOVO BLOG PER DIFENDERE IL VERDE DELLA TUA CITTA': ALBERINCITTA'

GETTA VIA LA “MASCHERINA-anti-SMOG”!

DAI VOCE ALLE TUE RAGIONI!

L'ambiente urbano è ormai quello in cui vive la maggior parte della popolazione. Dallo stato di salute di questo habitat dipende la qualità della vita, delle relazioni umane, dello sviluppo individuale e sociale. Purtroppo lo status delle nostre città è sotto gli occhi di tutti. Non vogliamo qui entrare nel merito delle cause che hanno portato ad un tale degrado, ma siamo certi che se tante cose vengono trascurate non è solo per cattiva volontà di chi amministra “la cosa pubblica”, ma anche per una mancata presa di coscienza delle problematiche ambientali frutto, il più delle volte, di una carente informazione che induce il cittadino a minimizzare problemi che sono invece di estrema importanza. Con il Blog ALBERINCITTA' non vogliamo certo dare una risposta al problema del verde nella sua complessità urbana, ma ci auguriamo, almeno questo, di riuscire a sensibilizzare tutti noi circa L'IMPORTANZA VITALE DEGLI ALBERI ovunque essi dimorino, ma soprattutto nelle nostre città malate d’inquinamento, di vandalismo, d’incuria e da qualche tempo a questa parte di potature selvagge e abbattimenti indiscriminati di alberi mai più sanati dalla messa a dimora di nuove piante!

ALBERINCITTA' 14.09.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Miei cari anti-islamici,non avete mai pensato che forse non è la follia a rifocillare le menti perverse e suicide dei seguaci del "fanatico" Bin Laden ? La colpa è, soprattutto, NOSTRA. Ho la fortuna di dirigere una libreria e di poter leggere dunque tutto cio' che si scrive pro e contro la causa islamica. Ma le responsabilità le potete trovare nell'ultimo libro di Paolo Barnard "PERCHE' CI ODIANO" edito Rizzoli- BUR. Leggetelo e poi cercate di capire perché li abbiamo portati all'esasperazione. Quanto costa un fucile, u mitra in mano ai nostri figli in guerra in Iraq o afghanistan che sia? E le migliaia di bombe che tiriamo in testa ai musulmani innocenti, colpevoli solo di vivere in una terra ricca di petrolio? Per intanto le paghiamo noi contribuenti!Sapete che il tutto risale a prima del 1900? Sapete perchè? Leggete, leggete e non guardate solo la televisione dove Berlusconi appoggia Bush e Blair e la loro schifosa politica guerraiola e Prodi & C. , dopo una campagna elettorale contro la guerra e l'appoggio all'antiterrorismo, si sono affrettati ad approvare la permanenza dei nostri soldati in Afghanistan e Iraq e, anzi , hanno "conquistato" il comando delle azioni in Libano!!! Fenomeni. E noi continuiamo a votarli. Ma è risaputo che in Italia guardiamo i tg con distacco, siamo anarchici e alla politica non badiamo mai. Quanti vanno a votare? Avete visto le percentuali alle elezioni? Meglio la spiaggia che decidere chi ci governa, chi manda i nostri figli in guerra.
Noi paghiamo tasse per costruire armi, le quali servon a rubare il petrolio ai musulmani: ma se le stesse cifre le investissimo in ricerca, ad esempio, di energie alternative? Se questi soldi li utilizzassimo per installare pannelli solari sui nostri tetti per produrre l'energia per le nostre case? L'occupazione nel settore salirebbe, non importeremmo energia dagli stati vicini (!!! Libia con i suoi gasdotti vuol dire vicino!?!?!?!). Pensateci...Che ne pensate?

andrea sandri Commentatore in marcia al V2day 14.09.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo l'indulto , l'idea di far diventare i cittadini extracomunitri italiani dopo cinque anni di permanenza in italia .
Ma anche se li hanno trascorsi in galera ? oppure se erano clandestini ma dimostreranno che erano in italia da 5 anni da clandestini ? anche se hanno precedenti penali ?
Fare una legge in tal senso ma soprattutto farla sbagliata vorrebbe poter dire accollarsi centinaia di migliaia di extracomunitari che hanno vissuto in Italia infrangendo le leggi e non avere mai più la possibilità di rimandarli al mittente. Fino ad ora non mi sembra di aver visto il governo fare riforme per rilanciare l'italia ma togliersi solo sassolini e spettri dall'armadio E' questo il bene dell'italia che promettevano ? LEgiferare senza usare il cervello può causare danni anche per le prossime 6-7 generazioni di italici vedi in passato le pensioni baby e la miriade di ponti e strade nel nulla sperse per l'italia o i condoni per le case sul demanio ecc.. ecc..

alessandro chiarugi 13.09.06 05:27| 
 |
Rispondi al commento

CHE SCHIFO DI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA,COSTRETTO A ELEMOSINARE I VOTI X LA GUERRA IN LIBANO.SIAMO PROPRIO UN PAESE DI M...A...VA..... A TUTTI ,PORCI,MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO

PERSEMPRE STRANIERO 12.09.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ho sempre avuto molta stima di te, nonostante tu sia comunista, scusa, di sinista, oggi dare del comunista è offensivo, gradirei conoscere il tuo pensiero riguardo a quella me..a di Caruso, ricco sfondato, che come noto è accusatore e mentore dell'espropriazione della della proprietà "altrui" e dello sciccosissimo presidente della camera "un verme" che utilizza l'aereo di stato per andare in vacanza a Quiberon, mi chiedo, forse tale condizione gli è stata l'asciata in eredità da quella p.........a della mamma? Quando Craxi fece un cosa del genere, tu gli hai fatto uno spettacolo intelligente sopra la vicenda, adesso hai materiale per fare una miniserie televisiva con film pilota mettendoci auella Sig.na di Nicki Vendola ,che per partire come governatore della Puglia si è portato a seguito pure i feti. Grazie per l'attenzione e non cestinatela.

Arcangelo Ponticiello 12.09.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

"C'e' gente che si prende il rischio e ha successo, altra no. Tu invece fai parte di quella schiera che, anche se acculturata, preferisce che i rischi se lo prendano gli altri. Tu vuoi che un'altro crei il posto di lavoro che occupi, per poi criticarne tempi e metodi. Ma di tuo non rischi mai niente.

"

Caro Giovanni,

e non c'è ironia nel caro. Se avessi qualcosa di mio lo rischierei volentieri. Ma, di vendibile e rischiabile, oltre la mia professionalità, che non è comunque poca, non ho niente.
I tipi di cui parli tu sono i primi. I leader. Che hanno le nuove idee da sottoporre. I prodotti nuovi da costruire. Ma non possiamo essere tutti primi. Io nel mio lavoro sono bravo. Ma disgraziatamente non sono un "primo". Dovrei vergognarmene?
Il mondo non è solo dei primi. Ci sono i secondi. ed i terzi. E gli ultimi. Tu consideri questi ultimi come paria fannulloni. Ma non è colpa loro. Come non è colpa mia se sono un "secondo" o un "terzo".
Non invidio quello che hai. Ma ho il diritto di avere quello che mi necessita per condurre una vita dignitosa. E ne hanno diritto anche gli ultimi della terra. ALtrimenti affermare che gli esseri umani sono tutti uguali in dignità e diritti è solo una vuota affermazione. Puro sofisma. Ipocrisia.
Chiamala come ti pare. Io sono un lavoratore dipendente. Non possiamo essere tutti imprenditori, del resto. Non chiedo la luna, ma solo che i miei diritti e la mia dignità siano rispettate. Ma rispettare i diritti dei lavoratori è, secondo i padri della teoria capitalista, da Adam Smith a Ford ed agli altri, controproducente.
Il lavoratore deve lavorare il più possibile per la paga più bassa possibile. Vivi in un paese dove il diritto di sciopero è un optional.
Io non invidio il tuo. Se è tuo. Ma se è mio ho il diritto di averlo. Con le buone o con le cattive. Sono in causa con l'azienda per cui lavoravo prima. Che mi sta dando a colpi di ingiunzione del magistrato tutto ciò che non mi ha dato per il mio lavoro. Con gli interessi!

Clemente Carlucci 12.09.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho visto matrix,
certo un po' tardi ma mi sono stupito che qualcosa finalmente esca fuori.
Tutti i TG parlano solo della versione ufficiale e di quello che VOGLIONO far sapere.

Io l'11 settembre 2001 ero in Aeroporto a lavorare ed il mio lavoro è fare controlli di sicurezza sui passeggeri e loro bagagli.
Che dite un'idea me la sarò fatta???

Quello che però continuerò a non capire è come mai vengano invitati "giornalisti" come quelli.
Non sto parlando di tutti e 4 ma di uno solo in particolare che non avendo argomentazioni, si limita a gonfiare le teorie degli altri rendendole assurde.

Tutti sanno cucinare, ma solo pochi vengono pagati per fare gli Chef!
Parecchi sono capaci a scrivere....

I giornalisti hanno un difficile compito da svolgere, se non sanno cosa dire si informino e lascino parlare gli altri.
Si dovrebbe evitare di dire solo "no, non è vero".

La voglia che c'era ieri sera di ironizzare sulle teorie alternative sembra la stessa tecnica messa in atto dai servizi segreti di tutto il mondo:

Se una notizia deve essere tenuta nascosta , quale modo migliore che fornire notizie vere e false allo stesso tempo???
far nascere altre tesi per poi screditarle???

Oppure domandare ai giornalisti che chiedono troppo di spiegare dove è finito il volo 93???

Troppe domande ci sono da fare
troppe persone vengono pagate per rispondere a queste domande con molte belle frasi.

Osservando i sostenitori delle tesi alternative da un punto di vista psicologico notiamo, come loro argomentino quello che hanno da dire, ragionando con la LOGICA.
Spostandoci sul lato opposto notiamo che si preferisce ricordare i morti e colpire sulla sensibilità delle persone per riaccreditarsi.

Il ripetere la storiella non durerà in eterno.
Fatevi domande e aspettate risposte
si diceva ieri sera.
Io aggiungerei:
"Dubitate delle risposte più lunghe di 50 parole"

Diego Fioravanti

diego fioravanti 12.09.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

I MALI DELLA POLITICA - "RIVEDERE LA POLITICA PER PORRE AL CENTRO L'UOMO"
La Campagna Tesseramento per i Popolari-Udeur di Bellizzi è aperta fino al 31 Ottobre, è in qualità di Commissario Unico per la mia Città,ho sentito l’esigenza di sottolineare alcuni punti affinché la politica ritorni ad essere a servizio del Cittadino e non più del singolo, come invece oggi accade. Per questa ragione, ho ritenuto precisare che il Partito non accetterà il tesseramento di chi usa lo stesso:
•Per solo fini personali;
•Per chi crede possa essere un ufficio di collocamento;
•Per chi lo considera un albergo ad ore;
•Per chi lo usa come un ascensore;
•Per chiunque intenda trarre beneficio dallo stesso.
Credo, forse in maniera presuntuosa, che bisogna porre almeno in Provincia di Salerno, un argine alla sete di poltrone, incarichi e mandati che oggi impazzano nella politica Campana. I Partiti devono tornare ad essere l’interfaccia tra il Cittadino e le Istituzioni e non uffici per l’impiego. Oggi, fatta eccezione per alcuni “folli” che credono ancora in qualche ideale, i più sono alla disperata ricerca di una collocazione. Questo, a mio avviso, svilisce la Politica e allontana sempre di più i rappresentanti dai rappresentati. Nei mesi scorsi abbiamo assistito ad una diaspora di dimensioni bibliche che vedeva esponenti eletti nel centro-destra entrare nel centro-sinistra. Inutile nascondere che il fenomeno è sempre esistito ma ora, con la personalizzazione esasperata della Politica sta assumendo dimensioni che definire vergognose è un eufemismo. Tra l’indifferenza generale, stiamo assistendo alla scientifica occupazione di: Asl, Comunità Montane, Presidenze senza che nessuna autorevole voce si levi a denunciare il tutto. Questo lascia meravigliati… possibile che nessuno s’indegna? Ma questa è Politica? Questa è l’ideale che i Padri Costituenti sognavano dopo il conflitto bellico del ’45? Chiedo, in quanto Cittadino, che si ponga un limite a questa mattanza senza fine.

Anthony Manzo 12.09.06 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei porre dei quesiti:

come mai i giornali ci raccontano della missione in Libano come un nuovo sbarco in Normandia?

come mai il governo Berlusconi è stato condannato dai maggiori giornali Italiani, per la missione in Iraq, anche dopo l'approvazione dell'onu?

Che differenza c'è tra la missione in afganistan e la missione in libano?

Come mai l'unica vera liberalizzazione si è avuta nel campo farmaceutico, dove ha potuto trarre speculazione la coop?

Qual'è il motivo per il quale non si scende più in piazza per la guerra?

Come mai non si parla più di TAV?

perchè mai Bertinotti non è sui treni, insieme ai poveri pendolari, per manifestare contro il disservizio delle ferrovie?

Sono sicuro che al prossimo G8 (di Napoli) non ci sarà nessuna manifestazione di Violenza!

ferdinando petraglia 11.09.06 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Meglio insultare che capire
e per capire bisogno perlomeno abbassare la cresta della tracotanza

viviana vivarelli 09.09.06 08:15 |


Mi fai morire dal ridere, davvero, sai ?
Prima li accusi di usare un linguaggio volgare e di offendere l'interlocutore, poi che fai ? scrivi quello che possiamo leggere qui, cioè che sono degli stupidi, che le loro fonti sono i film's di jonh waine etc. etc, finendo gloriosamente con con una reprimenda morale comportamentale chiamandoli anche animali (riferimento al raglio usato in luogo della parola) .
Quindi riassumendo : fate quel che dico, ma non quel che faccio perchè se lo faccio io è giusto, ma se lo fate voi siete degli ignoranti, volgari, insultate gli interlocutori etc. etc. ...

SEI R I D I C O L A

Vivi in tuo mondo totalmente staccato dalla realtà che ti circonda, un mondo di odio per gli "altri", ignoranti e beceri, che non ascoltano il tuo verbo e quindi non sono degni che del tuo disprezzo .
Sei mai stata negli USA ? No, cazzo, che non ci sei stata, eppure controbatti come se ci fossi stata perchè "hai degli amici che la descrivono così, e di loro di fidi", parole tue . Ne dibatti con due persone che lì ci vivono o ci passano larghi periodi dell'anno e li contraddici come se tu, meglio di loro, conoscessi percentuali, dati, statistiche che ASSOLUTAMENTE non si devono discutere solo perchè le citi tu . Ridicola, davvero .
Sei un esempio lampante di come ragiona tutta la sinistra italiana, falsa e faziosa, ipocrita da morire .

Ivo Pisano 09.09.06 13:22 |

Ivo Pisano 11.09.06 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Forum su Beppe Grillo:

http://www.forumfree.net/?c=113066

Vi aspettiamo!

Leo De Santis 11.09.06 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi congratulo innanzi tutto con lei per il suo blog che e lunico filo diretto e sincero che mi spiega quanto succede in italia.Ho havuto il piacere di vedere il suo spettacolo tenuto a bologna continuo a pensare che e un grande che non si stanca mai di portare avanti le sue battaglie che dovrebbero essere le nostre.la conoscenza diceva e importante continui ad informarci.la mia paura e che dopo lei non ci sara piu nessuno che gli ronpera i c..... tante grazie per quello che fa non smetta mai abbiamo bisogno di sperare,io ho bisogno di sperare essendo una mamma di una bambina piccola e vorrei che mia figlia crescesse in un mondo piu pulito, grazie.

pacifica ciaccia 10.09.06 22:54| 
 |
Rispondi al commento

berluscaaaaaaaaaaaa ritorna,questi sono una via di mezzo tra una dittatura comunista ,una lobby finanziaria ,e un accozaglia di barbari. opposizione durissima,fai cadere questi incapaci

governo ladro 10.09.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

PER NON ENTRARE IN COMA IRREVERSIBILE

Drammi umani che si presentano con frequenza quelli per cui persone di ogni età e per diverse ragioni entrano in coma. Questa è la vicenda tuttora in corso di una donna, Teresa Grasso, entrata in coma il 5 maggio 2006 all’età di 59 anni in conseguenza ad un arresto cardiaco. Nel reparto di rianimazione dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Ba) dove è ricoverata sin dal primo giorno l’équipe di medici da tempo asserisce che la paziente dovrebbe accedere ad un centro specializzato dove è possibile intervenire sperimentalmente per sollecitare il risveglio. Lo stato di coma di una persona è tuttora per la medicina in gran parte sconosciuto. Il cervello umano riserva spesso capacità di recupero insospettabili e le statistiche sinora approntate ci dicono che la relativa conoscenza del cervello umano da parte della scienza proibiscono una diagnosi precisa e definitiva. Questi centri di risveglio sono preposti a sondare le possibilità per favorire un eventuale risveglio di un paziente. In Italia non ce ne sono molti e sono concentrati soprattutto nel centro-nord. Sono comunque centri privati convenzionati e i criteri di selezione dei ricoverati sono discrezionali se non imperscrutabili. In definitiva finora le poche risposte avute sono negative, altre vagamente possibiliste. Quali sono i reali criteri perché una vita si possa salvare? Forse avere abbastanza denaro per andare all’estero o accedere a centri privati a pagamento, oppure avere amicizie influenti per riuscire ad accedere a queste strutture specializzate sul territorio nazionale? Crediamo di non dover tacere su questa vergognosa situazione e fare del nostro dolore e della nostra rabbia un motivo di riflessione aperta e di denuncia esplicita. Abbiamo deciso di non arrenderci, per Teresa e per tutte le persone nelle sue condizioni, perché la nostra comune coscienza civile non entri in coma irreversibile.

La famiglia e gli amici di Teresa
marcopelillo@hotmail.it

Marco Pelillo 10.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Per non entrare in coma irreversibile
Drammi umani che si presentano con frequenza quelli per cui persone di ogni età e per diverse ragioni entrano in coma. Questa è la vicenda tuttora in corso di una donna, Teresa Grasso, entrata in coma il 5 maggio 2006 all’età di 59 anni in conseguenza ad un arresto cardiaco. Nel reparto di rianimazione dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Ba) dove è ricoverata sin dal primo giorno l’équipe di medici da tempo asserisce che la paziente dovrebbe accedere ad un centro specializzato dove è possibile intervenire sperimentalmente per sollecitare il risveglio. Lo stato di coma di una persona è tuttora per la medicina in gran parte sconosciuto. Il cervello umano riserva spesso capacità di recupero insospettabili e le statistiche sinora approntate ci dicono che la relativa conoscenza del cervello umano da parte della scienza proibiscono una diagnosi precisa e definitiva. Questi centri di risveglio sono preposti a sondare le possibilità per favorire un eventuale risveglio di un paziente. In Italia non ce ne sono molti e sono concentrati soprattutto nel centro-nord. Sono comunque centri privati convenzionati e i criteri di ricovero discrezionali, se non imperscrutabili. In definitiva finora le poche risposte avute sono negative, altre vagamente possibiliste. Quali sono i reali criteri perché una vita si possa salvare? Forse avere abbastanza denaro per andare all’estero o accedere a centri privati a pagamento, oppure avere amicizie influenti per riuscire ad accedere a queste strutture specializzate sul territorio nazionale? Crediamo di non dover tacere su questa vergognosa situazione e fare del nostro dolore e della nostra rabbia un motivo di riflessione aperta e di denuncia esplicita. Abbiamo deciso di non arrenderci, per Teresa e per tutte le persone nelle sue condizioni, perché la nostra comune coscienza civile non entri in coma irreversibile.

Marco Pelillo 10.09.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento


WASHINGTON - Un professore universitario é stato sospeso dall'incarico negli Stati Uniti per avere pubblicamente sostenuto che furono esplosivi appositamente collocati sulle Torri Gemelle a fare crollare il World Trade Center e non gli aeroplani dirottati da terroristi kamikaze.

Il professor Steven Jones è docente di fisica alla celebre Brigham Young University di Provo, nello Utah, ed è anche co-presidente di un gruppo chiamato 'Studiosi per la verita' sull'11 Settembre', che sostiene e diffonde alcune delle cosiddette teorie cospirative sull'11 Settembre 2001, contestando i dati di fatto dell'attacco terroristico.

L'Università, che è proprietà della chiesa mormone, ha deciso di sospendere Jones e di avviare un'inchiesta, perché preoccupata -ha spiegato- dall'impatto delle tesi del docente sulla reputazione dell'Ateneo. La decisione ha acquisito particolare rilievo perché presa nell'imminenza del V anniversario della distruzione del World Trade Center, a New York, e dell'incursione contro il Pentagono a Washington.


lo so che non centra molto con i post
però andate a questo sito http://www.planetdan.net/pics/misc/georgie.htm

è ipnotico vedere il presidente usa fagocitato dalle sue innumerevoli balle!
ciao

antonio prepuzi 10.09.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

ma come Bppe nessuno ti ha informato i soldi si investono solo dove si fanno soldi nn conto mic deplorare shiacciare i più deboli
e adesso una novità il pentagono annuncia che dopo "l'esportazione della democrazia" si esporteranno tutti i "soggetti vissuti in situazioni disfunzionali" almeno così ci sarà un modo nuovo per trovare i cattivi al di fuori deli states sarà metterceli

nicola artiano 10.09.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Essere di sinistra sta diventando difficile! é di sinistra chi da fuoco ad un'auto in nome della pace? é di sinistra chi fischia l'inno nazionale al 2Giugno? é di sinistra chi si scaglia contro i ragazzi che,per vocazione o più verosimilnente per necessità,vestono l'uniforme?
é di sinista augurare la morte(10,100,1000 nassirya)di questi ragazzi la cui unica colpa è assolvere ai compiti che NOI tramite i nostri dipendenti in parlamento gli diamo?
é di sinistra essere contro sempre e comunque?
é di sinistra non porre freno al traffico di vite umane che ogni giorno viene perpetrato nel mediterraneo? é di sinistra essere contro a prescindere? Io non lo credo.

hermes schiavella 10.09.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Magistratura inchioda AAMS e Ghino di Tacco

Da: l'arroganza quando finirà

Commenti
La Magistratura inchioda AAMS e Ghino di Tacco (06/09/2006 - 09:46) torna alla pagina delle news Ecco i fatti. Credo nel Maggio o Giugno del 2005 i concessionari per le scommesse ippiche e sportive hanno ricevuto una lettera dall'AAMS (e suppongo anche da Ghino di Tacco che con il Dr. Tino é massa comune) che richiedeva la manifestazione di volontà del concessionario per ottenere una nuova concessione alla scadenza del 31 Dicembre 2006. I concessionari hanno adempiuto alla richiesta entro il termine prestabilito, ma AAMS e Ghino di Tacco sono entrati in letargo e nulla é successo fino al Luglio 2006 quando AAMS e Ghino di Tacco hanno chiesto ai concessionari ippici di presentare la documentazione e le garanzie fidejussorie necessarie al rilascio delle nuove concessioni entro 5 giorni lavorativi. Grida, strilli, improperi e il termine é stato prorogato di qualche giorno. Per il rilascio delle nuove concessioni sportive stesse musica, con scadenza 09 Agosto e partenza della richiesta di documenti pochi giorni prima. Il fatidico giorno, almeno il 40% dei concessionari sportivi non ha presentato le fidejussioni tassativamente bancarie, ma ha depositato lettere di Istituti di credito che chiedevano tempo per l'istruttoria in periodo di ferie estive. AAMS e Ghino di Tacco hanno mandato delle lettere dicendo che dal giorno 07 Settembre quei concessionari avrebbero avuto i fili tagliati. Ricorsi al TAR come piovesse e naturalmente la Giustizia Amministrativa ha dato ragione ai ricorrenti (ogni giorno un' ordinanza di sospensiva, piu' o meno). Concessionari e Giustizia battono AAMS, Ghino di Tacco e l'illegalità, almeno 100 a 0. Ora si aspettano altri ricorsi per altri motivi, molto, ma molto seri, anzi serissimi. Tutti coloro che hanno presentato documentazione e garanzie assicurative e bancarie per le nuove concessioni nei termini, non hanno avuto risposta alcuna né dall'AAMS né d

carlo zuccoli 10.09.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

L'informaz. è embedded
La guerra in Kosovo senza consenso ONU fu coperta da disinformaz.
Che cosa ci fu detto che fosse vero? Che cosa si sa dei Balcani? Che cosa della contaminaz. del territorio, di quanti morti ci furono, di come furono pacificati, se lo furono, gli odi etnici? Di come è, oggi, la situazione in Kosovo, Serbia, Albania? della ricostruzione?
I riflettori dei media si accendono sulla parte manipolata di un fatto, gridano per un po', poi esso scompare
Oggi tutto si ripete, questa volta con consenso europeo e la richiesta degli stessi contendenti
Quegli stessi USA che hanno da sempre armato l'arroganza di Israele oggi si dicono soddisfatti perché il conflitto si è fermato. Ma se proprio loro lo hanno armato e eccitato?!
In Italia, mutatis mutandis, torna la retorica, la prosopopea, il nazionalismo che elogia se stesso
Nel Kosovo i comandanti conoscevano benissimo le mappe dei territori contaminati da uranio e nanopolveri, quelle mappe erano in possesso della NATO e del nostro corpo d'armata, eppure i soldati non furono informati, maneggiarono macerie contaminate a mani nude e senza protezione, inalarono polveri infette, molti agonizzarono nella degenerazione delle loro cellule fino alla morte, ebbero figli deformi.. Il governo negò ogni addebito, ogni responsabilità, negò la contaminazione, non riconobbe ai morti nemmeno la pensione dei caduti in guerra, per l'ipocrisia di chiamarla "missione di pace". Gli italiani sono sempre in "missione di pace"! Ciò ricade sulle vedove e sugli orfani cui non sono riconosciuti i diritti dei parenti dei morti in guerra
Ora tutto si ripete e non fa differenza che a farlo sia la dx o la sx
Tiro e le altre zone sono contaminate dalle stesse armi vietate da tutte le convenzioni internaz. che Israele ha avuto dagli USA
Che dinanzi a questi orrori, tutto quel che fa la dx sia pretendere la referenza per le sue guerre è inaccettabile! e che ogni volta la sx ci ricada dalla bicamerale all'indulto è spregevole!

viviana vivarelli 10.09.06 06:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tra poco cade il governo.
si sapeva che la mortadella si doveva mettere in frigo.
prodi invece mi sa che si sta riscaldando . pochi mesi e andrà a male.
già è pieno di muffe.
fassino e in delirio.
d'alema guarda al portafoglio e se ne frega.

la storia 10.09.06 06:15| 
 |
Rispondi al commento

Parole di Bush:

“Ho ascoltato la chiamata divina. Dobbiamo ricordare la nostra vocazione, come nazione benedetta, a creare un mondo migliore e a sconfiggere i disegni dei malvagi. La libertà non è un dono degli USA al mondo, è un dono di Dio a tutta l’umanità. Per questo, la nazione che incarna la libertà deve portare questo dono divino ad ogni essere umano, in tutto il mondo.
La nostra nazione è stata scelta da Dio e incaricata dalla storia per essere un modello di giustizia nel mondo”.

viviana vivarelli 10.09.06 05:42| 
 |
Rispondi al commento

Gli americani al potere non sono "quei bravi ragazzi", come titola questo blog
I governi USA sono diventati progressivamente la peggiore minaccia del pianeta, ma eludere le cause che hanno portato all'immensa ondata di odio verso di loro non scalfisce i fatti e i fatti dicono: menzogna, aggressione e morte

Credere davvero, come Bush vuole, che tutto cominci dal World Trade Center, negando 60 anni di efferatezze e soprusi, è di una pochezza spaventosa
Ma gli amici di Bush oppongono a 60 anni di violenze inenarrabili "l'invidia". E questo fa cadere proprio le braccia
Sarebbe come dire che Stalin o Hitler avevano suscitato un violento odio nei propri confronti per "invidia"
Del resto è la grossolana tesi di Bush e i suoi cloni si affannano a ripeterla

Da un discorso di Bush:
“Sono molto confuso di fronte ai malintesi che esistono verso il nostro Paese e di fronte al fatto che la gente ci possa odiare… Semplicemente non riesco a credervi, perché io so quanto siamo buoni. Dobbiamo fare un lavoro migliore di presentazione del nostro Paese al mondo. Per esempio, dobbiamo spiegare meglio alle popolazioni del Medio Oriente che stiamo soltanto lottando contro il male, non contro di loro. Noi siamo il paese più pacifico della Terra. Esercitiamo il potere senza conquiste e facciamo sacrifici per la libertà di stranieri sconosciuti. Gli americani sono un popolo libero, che sa che la libertà costituisce il diritto e il futuro di ogni nazione. Questa nazione combatte contro la propria volontà, noi cerchiamo la pace; lottiamo per la pace; a volte la pace deve essere difesa
Ti ringraziamo, Signore, perché non siamo come gli altri popoli, terroristi e senza libero mercato…(sic) I terroristi odiano la nostra libertà. Sono così cattivi da odiare il bene perché è bene. Questa è una lotta colossale tra il bene e il male ma nessuno si inganni: il bene vincerà. I terroristi odiano il fatto che siamo liberi di adorare Dio come ci pare. Essi sono l’asse del male"

viviana vivarelli 10.09.06 05:39| 
 |
Rispondi al commento

Certo che i governi USA da 60 anni a questa parte sono odiati dalla maggior parte del pianeta. E' una conseguenza totalmente fisiologica e automatica della loro politica scellerata
E' la legittima reazione del mondo, dopo che questi governi, preubblicani o democr., hanno fatto guerre aggressive, hanno distrutto paesi, hanno storpiato democrazie, hanno prodotto milioni di morti, storpiato l'economia, prodotto una proliferazione selvaggia di armamenti micidiali, distrutto il pianeta, annientato qualsiasi tentativo di porre un ordine giuridico internazionale
Che dopo questa politica scellerata e sanguinaria riscuotessero anche ammirazione e consenso sarebbe grottesco
L'ammirazione è rilasciata a pochi fanatici neocons, incapaci del resto di controbattere anche una sola delle gravissime accuse che sono loro rivolte e capaci di rispondere solo con insulti
Gli States sono ormai troppo lontani da quella Costituzione ideale che era ispirata ai principi di Voltaire e di Locke
Che i governi siano repubblicani o democratici, Clinton o Bush, non cambia la sostanza che l'alternanza al potere riguarda solo i grandi gruppi capitalistici ed è finalizzata solo a difendere i loro interessi (questo è anche il senso del blog di Grillo), al punto che gli USA non sono visti più nel mondo come un es. di democrazia ma sono definiti oggi una 'dittatura imprenditoriale'
Il peggio è che, mentre le dittature di stampo comunista o fascista producevano le loro efferatezze sulla pelle dei loro cittadini o su gruppi interni (vd. i cittadini sovietici o coreani, i Ceceni o i Curdi, gli indios o i tibetani), la dittatura imprenditoriale statunitense impone il dominio della sua feroce ideologia a tutto il mondo, attraverso il neoliberismo, ovvero l'impero delle multinazionali
L'attacco ai governi americani e alle loro efferatezze diventa necessariamente attacco al neoliberismo e alle sue perversioni. E anche qui non riusciamo a leggere una argomentazione razionale che dica il contrario

viviana vivarelli 10.09.06 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato questo governo perchè volevo che cambiasse qualcosa.
Il suo primo atto ufficiale è stata la sanatoria per i lacché di Berlusconi e per quelli che hanno vuotato le tasche agli italiani.
Poi ha cominciato a giocare con i soldatini svuotando in modo distruttivo le casse dello stato, non sarebbe più lungimirante usare i nostri soldi per ricerca e sviluppo?
Come se non bastasse, per finanziare le gloriose truppe, ora si vogliono tagliare sanità e spesa sociale!
Siamo proprio sicuri che sia andata su la sinistra?

Lorenzo Durand 10.09.06 00:59| 
 |
Rispondi al commento

ma piantala, sbruffone!

fascio sei e fascio resti

viviana vivarelli 09.09.06 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 2 anni di analisi, un nuovo rapporto della commissione intelligence del Senato americano smentisce, in un dossier di 400 pag., tutte le giustificazioni date da Bush per il suo attacco all’Iraq

Non c’erano rapporti tra Saddham e Al Qaida, non c’erano armi di distruzione di massa, Saddham considerava Al Qaeda pericolosa per il suo stesso regime, non c’erano legami tra Saddam e Zarqawi.

Queste cose erano state dichiarate già nel 2002, ma sono state verificate altre menzogne di Bush per cui i passi più scottanti del dossier saranno pubblicati solo dopo le elezioni di novembre per non danneggiare troppo Bush

Cosa dice di questo la Costituzione americana?

Naturalmente si può sempre affermare che si tratta delle calunnie dei soliti 4 no global!
Si vede che è diventato no global anche la commissione intelligence del Senato!

viviana vivarelli 09.09.06 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giovangino

ho avuto una illuminazione che mi ha fatto riaccendere il pc

..avete parlato dei film di Holliwood. Ma non sarà che era un autogoal e che quelli sono l'unica fonte che avete?
Charlton Heston , per intendersi, il ricchissimo attore neocons fautore delle lobbies delle armi, o sul tipo di Saving Private ryan, diretto dall'USIA o World Trade Center o gli infiniti John Waine

e infatti non capite nessun linguaggio
non capite il linguaggio sociologico, quello politico, quello storico, quello statistico, non avete la più pallida idea del linguaggio economico, noto che vi stanca persino legere e che forse avete una scara propensione anche col linguaggio scritto
Usate solo slogan e urla da stadio

Non sarà che non capite perchè con voi è vano parlare ma occorrerebbe ragliare?
forse è quello l'unico linguaggio che uate? il resto è zavorra

viviana vivarelli 09.09.06 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gino, Giovanni (... e Giacomo!)

..davvero pensate di cavarvela così?
..un po' di volgarità a basso costo, due insulti, una barzelletta, una rimpatriata tra camerati, non un solo argomento ribattuto, e, per ultimo, il riferimento alla Costituzione americana?!?

pazzesco!

per me potete anche giustificare Torquemada con un riferimento al Vangelo
sempre squallore è

...penosi!

ma se le cose non le sapete non vi ci mettete nemmeno a fare figuracce da somari!

viviana vivarelli 09.09.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Noi i nostri difetti li notiamo, li denunciamo e con il tempo li risolviamo, non ci servono certo le ramanzine di 4 no global squinternati. "Con le vostre accuse apparite come chi dileggia il vicino di casa per tre finestre rotte, mentre vive in una topaia totalmente priva di finestre, il tetto sbrindellato e gli scarafaggi che la fanno da padroni."

GIOVANNI MORETTI

Questa metafora giovanni è azzeccata direi :-) e credo possa chiudere la discussione riguardo la miriade di parametri riportati da altri , tramite copia incolla .

Non riuscirai mai a raddrizzare un ideologizzato estremista di sinistra o destra che sia .

Quelli con cui stai dialogando odiano a morte ciò che non conoscono e "quindi" che non possono valutare e criticare .
Conoscono quella terra solo tramite films , telegiornali notturni , e qualche leggenda metropolitana :-)

Non riusciranno mai a fare una critica obiettiva e costruttiva per il semplice fatto che non hanno la coerenza per farlo ,e uno spirito liberale democratico all'altezza di quella di un americano medio e sai di cosa parlo :-)

Questa è una delle tante cause del fatto che l'italia sia diventata un paese di scansafatiche ideologizzati che sanno solo agitare bandiere ,ma di concreto ,"NULLA".

Nella tua testa giovanni ha trovato casa il civismo più avanzato al mondo ,PRIVILEGIO ? DISGRAZIA ? cosa certa è che per dichiararsi "LIBERI" quella è la strada da percorrere ,gli ostacoli ci sono e li vediamo tutti i giorni anche dentro un blog come questo che di democratico ........behhhhh , fai te .

In riassunto giovanni cosa dice la costituzione americana ?

IO patria e terra dei liberi dò la possibilità a te cittadino di migliorarti in tutto e per tutto, A TE LA SCELTA :-),non è forse così giovanni.
Non è forse questo "VANGELO" per chi crede in se stesso ? le società sono fatte di individui per una società ben funzionante gli individui che la compongono devono però ,poter dare il meglio di sè.


gino serio 09.09.06 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per rispondere a uno stpidello del blog:

non sono stati certo i voti dei no global a portare al governo il centrosinsitra

E' stata l'idiota riforma elettorale di Calderoli che, convinto che Berlusconi avrebbe perso, ha fatto un tale pastrocchio elettorale con premi al blocco del perdente (sicuro che il perdente erano loro) da premeditare, da vero autolesionista, la vittoria degli avversari. Eh bravo il calderolo! una furbizia da gigante! perpetrata dalla mente diabolica di B

Essendo di soli 27.000 voti la differenza tra i Poli, senza quella infame, idiota e antidemocratica legge-truffa, il tizio che si firma 'La Storia' avrebbe goduto del suo Berlusconi tris (grazie Lega!) ...perché questo popolo carente di QI e di coscienza avrebbe tranquillamente rivotato gli garantiva maggiore impunità o prometteva maggiori regali, infischiandosene del deficit di bilancio, delle leggi ad persona, delle collusioni con mafia e P2 e dello spregio alla Costituzione

Come si dice: la bomba è esplosa in mano al bombarolo

Addebiti dunque la sconfitta di Berlusconi a chi l'ha prodotta: quella Lega che, per restare al potere, si è dimostrata pronta alle peggiori soperchierie ai danni dell'Italia, un paese che non è mai stato il suo, a cui ha dichiarato guerra da sempre e che dunque può solo riconoscere i leghisti come la peggiore cricca di terroristi intestini

Almeno, quando ci si firma 'La Storia', si leggano i giornali per capire di più della storia recente o si taccia per sempre per non fare figure di m...

viviana vivarelli 09.09.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe .
che è stà manfrina sulle famiglie disfunzionali ?
che significa che tuo padre era alcolizzato ? il figlio che conseguenze potrebbe avere ? sei sicuro della cazzat detta ?
sei inoltre certo che un tuo bisavolo non fosse stato un alcolizzato depravato ?
non ne sarei sicuro al 100% mi risponderai ? allora anche la tua famiglia sarebbe disfunzionale ?

ahahah . ravvediti.

capita avolte 09.09.06 08:18| 
 |
Rispondi al commento

La Cina è così importante per le sorti USA che quest'anno il pres. delle Federal Reserve ha parlato solo della Cina ai suoi magnat, confessando che la situaz. economica è ingovernabile perché si sono aperti scenari mai visti prima
Cina e India minacciano di stravolgere ogni previsione e ogni politica imperialista a senso unico (questo lo dico anche ai marxisti ancorati a schemi sempre più insufficienti a spiegare cosa accade, perché qualunque modello teorico oggi ha a che fare con una realtà molto complicata)
Per di più i cambiamenti sono velocissimi e coinvolgono troppe componenti fuori controllo L'economia globale ha reso frenetico tutto aprendo scenari impensabili

Cina e India porteranno nell'economia goobale 2 miliardi di persone, 1/3 dell'umanità ed è solo questione di tempo perché avanzino anche i 900 milioni dell'Africa e i 300 milioni dell'America del sud

Crede davvero il presid. USA di poter cavalcare tutto questo con la solita arroganza? Non sarà la sua breve intelligenza insufficiente persino a capire i giochi del mondo e rapida solo ad accelerare la rovina del suo paese?
Il mondo non è fatto da tanti Berlusconi supini e persino l'Europa delle multinazionale e della Bolkestein sta prendendo qualche distanza, mentre solleva il capo la morente ONU, e la sminuita Russia di Putin si sta inserendo nei giochi internazionali con politiche avverse alle strategie USA, mentre il Medio Oriente presenta tutti i ribollimenti che la politica americana ha reso incandescenti

Non sono i "cattivi" docenti di sinistra delle università USA (come li chiama Giovanni) a rimarcare gli scenari truci dell'economia americana, è la Federal Reserve a dire che ha perduto ogni controllo

Ma capisco che, se si deve solo ripetere a pappagallo la santificazione del massimo predone del globo, tutto questo è risibile e appartiene solo a quei 4 gatti dei no global
Meglio insultare che capire
e per capire bisogno perlomeno abbassare la cresta della tracotanza

viviana vivarelli 09.09.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

la sinistra ha vinto ( ? ) le elezioni sopratutto grazie hai voti dei no global .
dimenticate le guerre civili con danneggiamenti e partecipazione politica di genova milano ecc..????

BUFFONI. LADRI DI VOTI. DITTATORI.
E CHI LI HA VOTATI : ignoranti !!!!!!!!!!

CHE SCHIFO. LA MENZOGNA PER VINCERE DOVREBBE ESEERE PENALMENTE PERSEGUIBILE. o no ?

la storia 09.09.06 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Gli USA periranno grazie allo stesso morbo con cui hanno infettato il mondo
Gli schemi neoliberisti rischiano grosso a causa di un competitore temibile che può rovesciare tutti i giochi: la Cina

Lo sviluppo sfrenato del capitalismo cinese che copia in peggio il neolib. USA, aggiungendovi la ferocia di un governo totalitario avido e inumano, sta crescendo una potenza immane
Ogni minimo passo della Cina produce contraccolpi giganteschi sull'economia mondiale
(e dietro avanza il gigante indiano)
E' bastato l'aumento del 20% dei salari di Canton per mettere in allarme la Federal Reserve e i conti UE
E teniamo presente che la "perfetta" economia americana ha portato il debito a 318 miliardi di dollari (2005), con una bilancia commerciale sperequata e si sta invertendo la regola per cui si attiri più capitale straniero di quanto se ne mandi all'estero, il deficit contabile nel 2005 ha superato il 6% (se si trattasse di un paese UE sarebbe già stato buttato fuori)
Il deficit non prova certo una amministraz. responsabile ed è ormai una bomba a orologeria pronta a scoppiare, tanto più che Bush vi provvede in 2 modi: tagliando lo stato sociale a aumentando le spese militari
Il paese più ricco del mondo spende più di quanto può permettersi, aumentando il debito e ciò non sarà a lungo

Gli USA sono indebitati col resto del mondo, che compra i suoi buoni del tesoro. Il governo USA ci paga sopra un interesse in $. Se il valore del $ scende, scende anche il costo del debito La politica di Greenspan è stata di svalutare il $ (oggi per comprare un € ci vuole un $ e 28), ciò ha permesso agli USA di sopravvivere col loro debito e, anzi, di aumentarlo
€ e yuan salgono, la Cina possiede una quota enorme del debito americano e già la Banca Nazionale cinese pensa a una alternativa al $
A questo punto tutti i programmi economici USA si vanificano
Le previsioni sono che gli USA dovranno ridurre il valore del $ fino al 90% (università Bocconi)e dovranno ridurre le spese

viviana vivarelli 09.09.06 07:51| 
 |
Rispondi al commento

La storia insegna che ogni mostro finisce col divorare se stesso. Ciò è accaduto con l'impero mondolo, con quello romano, col nazismo, con i vari fascismi, con la dittatura sovietica, con le varie perversioni comuniste
Ciò si ripeterà con l'impero americano e con quel neoliberismo che sta portando il mondo alla rovina
Sarà lo stesso mercato selvaggio e dominato in modo scellerato dai più forti a divorare se stesso e a produrre gli anticorpi che combatteranno l'infezione

I principi neoliberisti hanno pervertito il mercato portandolo ben lontano da quella libera concorrenza che aveva postulato Keynes, hanno contaminato interi paesi,le acque, il suolo, il cibo, il cielo.. hanno diffuso la guerra ovunque, hanno svilito le leggi internazionali, violato qualunque forma di diritto, aumentato la miseria e la morte fra i più poveri, distrutto gli equilibri internazionali, disprezzato le nascenti democrazie, spinto o costretto i popoli a sacrificare la loro gioventù migliore, rovinato il clima e il pianeta, aumentato quelle catastrofi naturali che già erano enormemente distruttive anche contro loro stessi, hanno calpestato i diritti degli altri, hanno infangato il nome di Dio

Pretendere in cambio di tutto questo prestigio e rispetto è totalmente assurdo

Solo pochi fanatici possono credere che, a fronte di simili abomini, gli USA possano imporsi come la democrazia perfetta, come il migliore dei mondi possibili

Sono i loro stessi atti e il loro spaventoso egoismo a condannarli

Essi hanno diritto a quel rispetto che hanno avuto nei confronti degli altri, e cioè zero

viviana vivarelli 09.09.06 07:09| 
 |
Rispondi al commento

E' nostra forte speranza che la strafottenza di questo governo USA abbia a finire e con essa abbia a emergere quella parte del paese che è ancora pulita e non si è insozzata con la politica militarista, imperialista e integralista dei neocons, perché essa sta distruggendo il mondo gettandolo in un futuro sciagurato di sangue e morte e lo ha già precipitato in una enorme precarietà, amplificando quel terrorismo che era conseguenza fisiologica alla sua disennata politica estera

Ma non crediamo in un governo democr. alternativo a questo, poiché il peccato USA sta proprio nella sua superba pretesa di perfezione

Le reazioni allo strapotere dell'imperialismo americano sono visibili ben oltre gli atti terroristici isolati e risiedono nelle strategie di quelle democr. emergenti che cercano una propria autonomia dal controllo USA, vd la Comunità degli stati del Sudamerica (il Mercosur avversato inutilmente da Bush), il tentativo del popolo boliviano o ecuadoregno di riprendersi il gas, i rapporti petroliferi Venezuela-Cina, le alleanze dei paesi a riserve energetiche, i nuovi equilibri tra paesi asiatici e i tentativi di unione e difesa di alcune nuove democrazia africane

Cito sempre Chomsky:
"Già ora la maggior parte del petrolio iraniano va a finire in Cina e la Cina sta fornendo all'Iran armamenti che presumibilmente entrambe le nazioni intendono come deterrente ai piani americani. L'India potrebbe scegliere di diventare cliente di Washington, o potrebbe anche preferire di far parte del blocco asiatico"

Siddarth Varadarjan, direttore di The Hindu, osserva che "se davvero il 21° secolo sarà il secolo asiatico, la passività dell'Asia nei confronti del settore energetico sta volgendo al termine"

Il passo successivo è la creazione di un mercato petrolifero asiatico fondato sull'€ (il grave errore di Saddham non fu il terrosimo o le armi, peraltro inesistenti, ma l'accettazione dell'€ al posto del dollaro
Gli USA stanno perdendo il predominio delle valut

viviana vivarelli 09.09.06 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Volgare è chi scade in insulti personali per sfuggire l'argomento, volgare è chi inserisce in modo automatico l'interlocutore in categorie che non gli appartengono, volgare è chi bolla come staliniano chiunque lo contraddica.. non c'è peggio sordo di chi non vuole intendere e chi ha una intelligenza di pura prevaricaz. dovrebbe restare solo

Se i governi USA (Clinton non è poi così diverso da Reagan e Bush li batte solo in peggio) hanno prodotto un tale odio contro la politica USA nel mondo, i motivi ci sono e troppi
Nessun altro paese si impone con tanta violenza, coartando la democr. altrui (e non solo in Cile, la CIA ha sempre fomentato la peggiore politica persino in Italia, mischiata all'omicidio di Moro come alle peggiori collusioni con mafia e P2), nessuno ha investito i servizi segreti in atti di bieca aggressione (squadroni della morte, tentativi di assassinio di governanti e oppositori, vd. Allende o il vescovo Romero, gli attentati a Castro o Gheddafi), nessuno ha riempito il mondo di basi militari con ordigni atomici (90 solo in Italia), di prigioni segrete, di centri di tortura, nessuno ha imposto con tanta strafottenze il suo stile di vita a scapito della sopravvivenza degli altri, dello sfascio del clima, della contaminazione ambientale, nessuno ha imposto le sue modalità di import ed export violando tuttii canoni di civiltà e costringendo interi paesi del Terzo Mondo a morire, nessuno ha imposto il diktat delle sue multinazion., i prezzi dei suoi farmaci, il peso dei suoi brevetti, la violazione dei suoi OGM, nessuno ha preteso l'impunità dei suoi eserciti e delle sue imprese qualunque fosse lo spaventoso danno arrecato, nessuno si è sottratto come gli USA a ogni forma di legge internazion., di diritto di autodeterminaz. dei popoli, di protocollo di salvaguardia del mondo, nessuno infine ha precipitato il mondo in una serie di guerre infinite

e che con tutto ciò ancora gli USA pretendano la supremazia ideale del mondo è inaccettabile!

viviana vivarelli 09.09.06 06:30| 
 |
Rispondi al commento

Tu continua a diffondere le tue pagliacciate anti Americane, se cio' ti aggrada. Chi ci ha letto o leggera', potra' trarre le proprie conclusioni. Resta comunque il fatto incontrovertibile che la maggior parte dei paesi al mondo si stanno muovendo verso il sistema capitalistico, che con le sue mille pecche e' comunque migliorabile, mentre il tuo no.

@PROF.

...migliorabile... appunto, ma per migliorare un sistema, bisogna riconoscere le sue "pecche", come le chiami tu, guardarle in faccia, riconoscerle e "denunciarle" (nel senso di renderle visibili a tutti)...
Non metto in dubbio che esistano dei sistemi peggiori a quello americano, questo non significa che dobbiamo passare sotto silenzio i suoi lati negativi!

chiara bolis 08.09.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

HO VOTATO QUESTI 4 RUBAGALLINE X IL RITIRO DELLE TRUPPE,ORA C'E' UNA MISSIONE DI "PACE" IN LIBANO,E RUTELLI CHE IMPUGNAVA IL RITIRO IN CAMPAGNA ELETTORALE,DICE CHE E' IMPENSABILE RITIRARE I NOSTRI SOLDATI.
1)RUTELLI,NON DEVI MANGIARE PANE E CICORIA DEVI MANGIARE M...A
2)PREGATE CHE NON SI TORNI A VOTARE ,XCHE' SIETE TALMENTE SPREGEVOLIE,INCOERENTIE IPOCRITI CHE PRENDEREBBERO PIU' VOTI I PENSIONATI

TRISTANO CURRERI 08.09.06 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tanto, oltrechè avere l'elenco di cose che hanno fatto vari governi a scapito di qualcuno mi domando se non sia possibile valutare chi comunque gestisce uno Stato democraticamente e salvaguardando una serie di diritti civili. Perchè ho la sensazione che si usino argomenti di critica verso chi combatte quasi ad avallare chi, non potendo fare peggio di ciò che fa, si ritrova a difendere la sua dittatura e le sue ingiustizie. L'America e l'Europa commetteranno molte ingiustizie ma se non avessero le tanto vituperate armi cosa farebbero quegli altri, magari anche solo con una fionda?
Domanda alla quale mi piacerebbe avere una risposta.
www.riccapietro.it

Pietro Ricca 08.09.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Bill Clinton. Premetto di avere 27 anni non ho un larghissimo ricordo di Presidenti americani. Ricordo poco 1 Reagan, 2 Bush e Clinton. Lo showman per eccellenza uno che suonava sax con lewinsky ai fiati, per il resto non ha fatto i suoi danni anche lui

Stefano Volpi 08.09.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

EARTHLINGS è un documentario sulla dipendenza assoluta dell'umanità dagli animali (per gli animali domestici, l'alimentazione, i vestiti, l'intrattenimento e tutta la ricerca scientifica) ma inoltre illustra la nostra assoluta mancanza di rispetto per questi cosiddetti “fornitori non umani.„ La pellicola è narrata da Joaquin Phoenix (Il gladiatore) e caratterizzata dalla musica di Moby. Regia: Shaun Monson.

link al video (emule, edonkey...) 700MegaBYte circa:
ed2k://|file|[%E5%9C%B0%E7%90%83%E4%B8%8A%E7%9A%84%E4%BC%97%E7%94%9F].Earthlings.(Vegan.Animal.Rights).Documentation.avi|814362624|684D81A00668B207C713B77F1E662517|/
oppure:
ed2k://|file|Earthlings%20Vegan.avi|816191488|70280F151D48172570A41C48FF6952E6|h=MZUXFSXA5KUK7AVMH5YQEW5X7FJ3IDGF|/

link da incollare e inviare dalla barra degli indirizzi se si è installato un programma peer to peer (emule, edonkey...), altrimenti non produce alcun risultato.
puoi scaricare l'installer di emule (4Mega circa) qui:
V

V

V

V

marzio rossetti 08.09.06 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Chomsky non è nemmeno considerato di sx ma anarchico. Lui si chiama 'socialista libertario' ma confondere questo con la vecchia anarchia o col socialismo dell’URSS significa non capire niente
Quel che conta per noi non è come si definisce ma quanto sia valida la sua analisi del potere e della manipolazione del consenso
Egli si oppone a qualunque regime, comunista come capitalista, in quanto nemici dell'informazione e della verità

Ritiene che la democrazia sia il caposaldo irrinunciabile di ogni società postcapitalistica in cui abbia senso vivere e per cui valga la pena di lottare
Dunque è un democratico, più di molti altri che si definisocno solo amanti della democrazia, e analizza la degenerazione delle democrazie attuali, in 1° luogo gli USA, in concomitanza con l'affermarsi del neoliberismo che a sua volta è una degenerazione del liberalismo classico, a cui Chomsky invece si appella

Mi pare abbastanza chiaro che il neoliberismo come prevaricazione del mercato sulla politica si stia affermando anche in dittature di sinistra come la Cina o in nuove dittature falsamente democratiche come la Russia di Putin, per cui urgerebbe almeno rivedere le vecchie e obsolete contrapposizioni classiche destra/ sinistra che oggi non spiegano più niente (e chi vi si attiene a ragione può essere chiamato 'fanatico' e obsoleto)

Nello stesso tempo Chosmky dimostra che è assurdo identificare capitalismo e democrazia o credere che con esso si abbia libera informazione o potere di voto o possibilità di pensiero libero, gli elettori sono illusi di cambiare le cose votando in realtà essi non partecipano al processo decisionale che avviene molto lontano da loro e per interessi che non sono loro rivelati
Chomsky, come Orwell, ha il suo punto di forza nella denunzia dell'ipocrisia dei governi che sempre si dichiarano realizzatori di una completa democrazia mentre questa deve ancora nascere e potrà farlo solo se passiamo dal plagio fanatizzante alla critica costruttiva

viviana vivarelli 08.09.06 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Il neolib. è il paradigma economico-politico del nostro tempo: indica le politiche e i processi che consentono a un gruppo ristretto di interessi privati di controllare il più possibile la vita sociale per massimizzare i propri profitti"
(McChesney)

Scrive non luoghi.info
“Chomsky denuncia lo storico dominio USA e il disegno della Organizz. mondiale del commercio come longa manus di un imperialismo globale che crea nuove povertà in termini di vita umana e di ambiente naturale tanto al Sud quanto al Nord del mondo
Ma anche le cosiddette forze della sx di governo sembrano rassegnarsi all'ineluttibilità della ricetta liberista (D’Alema: “La globalizzaz. è inevitabile” e l’UE si muove in un preciso senso neoliber. non contrastato dalle sx europee, basterebbe la Bolkestein che appiattisce i diritti del lavoro e i salari al minimo europeo, o il divieto della gestione pubblica di beni collettivi come l’acqua)

McChesney: "Inizialmente associato a Reagan e alla Thatcher, negli ultimi 2 decenni il neoliber. è stato il credo economico-politico dominante a livello globale, adottato non solo dai partiti politici di centro e di dx, ma anche da buona parte della sx tradizionale, che rappresenta ormai gli interessi diretti di investitori estremamente ricchi e di meno di un migliaio di grandi imprese"
(Il pensiero no global e la sx radicale, che non sono tra l’altro la stessa cosa, avversano questo, e omologarli alla sx di governo è un errore grezzo)

Chomsky ritiene che gli interessi delle massime imprese USA sovrastino il governo e decidano l'intero equilibrio dei rapporti del mondo (mi si obietti che ciò non è vero invece di scendere in triti particolari!)

Effetti dell’imperio assoluto dei magnati sulla politica interna ed estera: guerre, instabilità, riarmo, proliferaz. nucleare, contaminaz., annientam. degli organismi internaz. di pace, distruzione delle tutele del lavoro e dello stato sociale, alleggerimento del fisco sui ricchi, aumento del gap ..

viviana vivarelli 08.09.06 07:40| 
 |
Rispondi al commento

(Seguito 2)

Può accadere benissimo che spiragli di libera informazione appaiano sulla stampa USA, ciò non toglie l'assunto generale della disinformazione sui grandi temi che sono decisi addirittura fuori degli stati, nei G8 o negli anonimi o occulti organismi sovranazionali come il WTO a cui hanno dovuto soggiacere anche Russia, Cina e India.. che governano in modo antidemocr. e assolutistico credito, opere pubbliche, import-export, guerre.. tutto
Basterebbe questo abuso di potere per ridicolizzare qualunque fideismo democrat. Il pensiero no global dice questo chiedendo maggiore democr.
Il sistema bipolare è ottimamente funzionale al neoliberismo in quanto produce 2 poli sempre più simili, sempre più collusi come avviene tra democratici e repubblicani in USA, e tutto ciò sempre a spese delle classi medio-basse e con una restrizione dei diritti civili

Nota bene: Chomsky ripete continuamente che ciò avviene anche nei regimi comunisti, per cui i tuoi riferimenti ai fallimenti del passato sono del tutto fuori luogo. Dai l'impressione di dividere il mondo con un'accetta in 2 parti simmetriche (tipica ideol. neoncos) perdendo le coordinate della realtà che è ben più variegata del tuo grezzo fanatismo

Quando un paese come gli USA rivota Bush, dopo che le sue menzogne sulla guerra sono state dichiarate tali persino dalla CIA e da lui stesso, dopo che le guerre all'Aghanistan e all'Iraq sono risultate fallimenti totali per voce stessa del Pentagono, dove nessuno può dirsi pacifista senza essere considerato antipatriottico, dopo il Patrioct Act e le intercett. telefoniche, dove il cittadino non ha nemmeno la libertà di manifestare e si arrestano le madri delle vittime di guerra e si nascondono le bare dei caduti, dove il presid. ammette con totale faccia tosta le prigioni degli orrori, dove continua l'abominio di Guantanamo e con un'intera generazione di giovani schiantata ancora parla di guerra a Siria e Iran.. che informazione vuoi che ci sia? che democrazia?

viviana vivarelli 08.09.06 07:08| 
 |
Rispondi al commento

(Seguito)
Ricordo che uno come Agnelli ha condizionato per mezzo secolo la politica italiana, qualunque fosse il governo, dando ordini sul lavoro e sulla politica, Agnelli ordinò persino a B di prendere Ruggero come ministro degli Esteri
e che le multinaz. USA hanno da sempre condizionato tutti i governi ital., che dopo essere eletti vanno sempre religiosam. a prendere ordini dal presid. che è il loro esecutore e che a B Bush ha dato persino consigli sul sistema elettorale e sui brogli
Il neoliber. di stampo neocons ha contagiato anche la sx italiana, vd D'Alema, e ora sta contagiando Bertinotti
Ormai non esiste sx di governo che non accetti la guerra, non difenda Israele, non protegga la finanza corrotta, non depenalizzi o condoni i reati finanz., non applichi i peggiori canoni neoliber. a pensioni, diritti del lavoro e, stato sociale, non tenti di restringere i diritti democr., non coarti la libera informaz.
Nemmeno capisco la tua omologaz. grezza di chiunque stia a sx con Stalin o peggio, vuol dire non capire niente della storia ed essersi fermati a 50 anni fa plagiati dalla propaganda di dx

In quanto alla stampa, è irrealizzabile che TUTTO ciò che esce sia controllato dal mercato e certo le informaz. che escono su alcuni giornali USA sono infinitam. migliori di quel niente dei nostri media e sicuramente gli intellettuali della sx radicale USA sono infinitam. migliori delle nullità di casa nostra
Ma non trovo contraddiz. nel fatto che la stampa USA elogi Chomsky come uno dei più grandi geni di questo tempo e che invece egli accusi la stampa di essere al soldo del mercato
Se cerchi contraddiz. spiegami come mai sul 1° quotidiano ital., il Corriere, trovo Gino Strada a fianco della Oriana Fallaci, un neocons assurdo come Panebianco a fianco di un moderato come Enzo Biagi, o perché sull'Unità accanto a un articolo di Ferrante trovo una intimidazione di Ruini o un'omelia del Cardinal Martini

viviana vivarelli 08.09.06 06:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giovanni
vedo che sei rimasto quasi solo a difendere l'America neoliberista e che ormai, finite le obiezioni ragionevoli, stai scadendo nella volgarità. Pazienza
C'è anche chi è peggio di te che almeno qualcosa leggi
Non sono una seguace di Chomsky, la sua sterminata opera si dispiega nell'arco di ben 50 anni per cui sfido chiunque a conoscerla tutta, constato solo che ciò che opponi sono riferimenti non datati e imprecisati presi da qualche articolo denigrativo di estrema dx
Non so nulla di Pol Pot, negazionismo e Vietnam, può darsi benissimo che C. abbia detto a suo tempo delle fesserie, in 50 anni ne ha persino diritto
Trovo invece sensato l'assunto generale a cui vedo che non ribatti nulla:
In mezzo secolo Chomsky fa un accurato esame di come si forma il consenso con l'analisi una mole immensa di stampa e conclude che, si parli di democr. o di dittat. comuniste, il potere usa pesantemente la manipolazione del pensiero
Nel sistema neoliber. ciò viene fatto dai padroni del mercato che impongono la loro ideologia ai media coartando la maggior parte delle notizie (tutte è impossibile) col ricatto dei fondi pubblicitari e imponendo ai governi le loro scelte in politica interna ed estera
(In Italia addirittura abbiamo la massima concentrazione di manipolaz. del consenso, con B che assomma potere imprenditoriale, mediatico e pubblicitario. Per il resto basta vedere la piattezza della stampa ital. e la disinformaz. voluta delle tv pubbliche o private, le notizie che passano o no, la scalata ai quotidiani, vd Corriere della sera, la razzia persino dei canali radio, le collusioni tra dx e sx, le pesanti intrusioni delle multinazion. UE e di Confindustria, la disinformaz. su OGM, Bolkestein, nucleare, privatizzaz. dei beni pubblici, Iraq, Afghanistan, la distruzione sistematica e concordata tra dx e sx della costituz., dello statuto del lavoro, dello stato sociale.. le nomine, vd. Catania o Stanca prima, o Cipolletta alle ferrovie adesso (segue sopra)

viviana vivarelli 08.09.06 06:22| 
 |
Rispondi al commento

Scrivete fiumi di parole....ma la vera democrazia non e' mai stata messa in atto. Gli Stati Uniti sono lungi da esserne una ma in alcuni stati si sono avvicinati molto (e.g. Massachussets).
Andate a lavorare.....che e' meglio

FB 08.09.06 03:32| 
 |
Rispondi al commento

GIOVANNI MORETTI

Difendere L'AMERICA ,come stai egregiamente facendo tu è impresa assai ardua ,immezzo a una miriade di ideologizzati sinistri .

E' facile trovare pecche in un paese del genere ,non trovi ? è come sparare sulla croce rossa :-)Una terra multietnica come nessun altra al mondo piena di mentalità diverse ,l'unica terra al mondo dove persone di colore siano diventate multimilionarie :-)alla faccia degli svedesi :-D

Dove nei campi da golf si gioca in jeans , e il colore della pelle non conta come da altre parti :-)

Dove nelle zone residenziali il tuo vicino di casa è un vietnamita a destra , un greco a sinistra,un palestinese di fronte e magari il poveraccio ha la pelle bianca :-) è cosi o no giovanni ?

Pensa che tutte le critiche denigratorie fatte dalla vivarelli & co , sono di fonti americane che per primi hanno sollevato il problema,i più grandi ostruzionisti del sistema USA sono americani stessi che non hanno bisogno delle nostre osservazioni sterili per proseguire nella costruzione di una società democratica(per ora lontana) a 360°.

Civilmente quel sistema se pur pieno di contradizioni e pecche ,è , e rimarra a lungo il meglio che c'è nella piazza ,il più evoluto .

Ma chissà perchè GIOVANNI si è arrivati al punto di sparare per non far entrare gente negli STATES terra presa letteralmente d'assalto da più di 3 secoli ,chissà forse quelli li saranno tutti stolti mahhh .

Ti saluto

P.s. fa ancora caldo li in carolina ?

gino serio 08.09.06 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Chomsky è stato attaccato con interpretaz. false e tendenziose (come quelle di Giovanni) perché attacca il neoliberismo mostrando quanto sia spietato e antidemocr.
Il capitalismo fa credere ai cittadini che vivono in una democrazia e che contano, mentre tutto è mosso dai grandi gruppi industriali e finanziari che difendono solo i propri interessi e sono sempre pronti a guerre aggressive

Il sistema di mercato è venduto come il migliore dei sistemi possibili e la guerra, che lo difende, è travestita con miti democratici e imposta come necessaria dal terrorismo che ormai è funzionale al potere in quanto ne giustifica gli abusi e la progressiva riduzione delle libertà democrat.
I governi non hanno alcuna libertà, devono sottostare alle multinazion. e a organismi sovranazionaz. che le difendono come WTO o Banca Mondiale
Il libero mercato è una balla. Se i paesi sono forti, come gli USA, possono imporre dazi contro l’import da paesi poveri; se i paesi sono poveri,come quelli del Terzo mondo, sono defraudati di tutte le loro risorse, impossibilitati a esportare e costretti dall'ammontare del debito a svendere i servizi pubblici (come succede ora per le imposizioni UE), per cui cadono in una miseria sempre più grande
I paesi poveri sono spinti verso dittatori spietati (per di più sostenuti e armati dalle multinazion. occidentali). I paesi ricchi sono destinati a vedersi ridurre gli spazi democratici, in entrambi la libertà è ben lontana da livelli di civiltà

Dice Chomsky: ”La democr. è del tutto limitata quando il sistema industriale è controllato da forme di élite autocratica, si tratti di proprietari, dirigenti, tecnocrati, partiti di avanguardia o burocrazie statali. Nella dominazione autoritaria, gli ideali libertari non diventano mai realtà"

(Io non sono chomskiana, ritengo che nessuno possa essere accettato integralmente, ho cercato solo di riassumere Chomsky contro i fascisti bushiani e non mi interessa se hanno il nonno o il babbo partigiano)

viviana vivarelli 07.09.06 21:07| 
 |
Rispondi al commento

2
La maggior parte degli occidentali, accettando come vere le menzogne del potere, baratta la propria libertà con la possibilità di consumare liberamente. Essere equivale a consumare e più si consuma più ci si realizza. Chi non consuma non esiste
Il mito di uno sviluppo economico senza fine e di una ricchezza in crescita è falso ma serve al controllo sociale. Ognuno deve sentirsi un consumatore e solo in ciò dar senso alla vita
“Nei paesi poveri e in quelli in via di sviluppo la democr. o le libertà individuali non sono mai arrivate, ma solo schiavitù, colonialismo, corrotte dittature, spietati regimi religiosi
Non c’è un'opinione pubblica.. solo un'enorme massa di diseredati senza diritti né tutele da gestire con la violenza. Il sistema neoliberista mostra il suo vero volto. Risultato: povertà e degrado per quasi tutti e ricchezze immense per pochi; distruzione dell'ecosistema; depauperamento delle risorse naturali
Chomsky non oppone al capitalismo il comunismo ma il socialismo libertario, che non è una teoria a priori ma intende liberare l'uomo dallo sfruttamento economico e dalla schiavitù politica e sociale, non conquistando lo stato né esercitando il potere né con un vano parlamentarismo, ma con la ricostruz. della vita economica dei popoli, edificandola nello spirito del socialismo
Esso preserva e diffonde il messaggio umanista dell'Illuminismo e le idee liberali classiche fondate su libertà, diversità e libera associaz. e giudica inumani i rapporti capitalistici di produz., il lavoro salariato,, la competitività, l'ideologia dell'individualismo possessivo
Il socialismo libertario è anticapitalista giacché rifiuta lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo e va considerato l'unico vero erede delle idee liberali dell'illuminismo ma è anche antileninista. Chomsky attacca Lenin come "uno dei maggiori nemici del socialismo" e la vecchia URSS che paragona a Hitler
Il capitalismo industriale concentra il potere all'interno di ristretti imperi economici,

viviana vivarelli 07.09.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

"Si predica, ma sopratutto si applica, l'eguaglianza degli individui, cosa che il Marxismo-Leninismo, comunismo o come lo vuoi chiamare predica solamente. E' sotto gli occhi di tutti cosa queste ideologie hanno portato.
Nel capitalismo l'unico tuo limite corrisponde a te stesso, alle tue aspirazioni. Con le tue ideologie, solo i capi di partito, sezione o comunque i vertici, godono dell'eguaglianza che predicano, il resto del popolo e' considerato meno di niente, gente a cui bisogna provvedere, insegnare, guidare e se non obbediscono, sopprimere."

Questa è la tua visione personale della differenza fra capitalismo e comunismo. Tu dici che ora il mio limite corrisponde alle mie aspirazioni. Non credo. Ma ammesso che sia così ci deve essere un altro limite. Che è quello del benessere della collettività. Del rispetto per la collettività. Altrimenti si prevarica. Si costruiscono le "Punta Perotti"; si fanno le leggi per depenalizzare il falso in bilancio, o per favorire gli accordi di cartello nascosti fra le compagnie di assicurazione, o si usa il digitale terrestre per riempirsi le tasche. O si fa la guerra per i pozzi di petrolio e per vendere le armi. Tutte idee fantastiche e vincenti dal punto di vista imprenditoriale. Perchè esaltano le capacità di iniziativa individuale di chi le ha pensate. Riempiono le tasche dell'imprenditore che le ha realizzate (e del politico che gli ha dato una mano ;-)). Ma meritano il biasimo del mondo intero.
P.S.: Per me meriterebbero una pallottola nella nuca, ma questa è un'altra storia!!

Clemente Carlucci 07.09.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

"C'e' chi si accontenta di svegliarsi al mattino ed andare in fabbrica a lavorare e chi si sveglia pensando a come costruire la fabbrica, inventare cose nuove, sfruttare le vecchie a proprio vantaggio, creare qualche cosa dal niente."

Nulla si crea dal niente! Non è possibile. Era possibile sfruttare le idee nel sistema mercantile rinascimentale. La rivoluzione industriale ha cambiato tutto questo. Io proletario non ho il capitale per costruire la fabbrica dal nulla. E nessuno me lo darà, presterà. Ne, date le condizioni attuali, potrò lavorare tanto da mettere da parte per aprire una fabbrica con i miei risparmi, a patto di averli i risparmi. Solo chi ha gia mezzi finanziari può costruire una nuova impresa. Io proletario posso vendere il mio lavoro. Se sono colto (come lo sono!) non sarò un bracciante. Sarò quello che sono. Un sistemista, un tecnico, un programmatore, una modellista industriale, un ingegnere, un avvocato. Ma la disparità aumenterà sempre di più. Il ceto medio non esiste gia quasi più. Guarda le auto in giro in Italia. Fino ad un decennio fa c'erano in giro berline di media cilindrata. Ora vedi in giro solo utilitarie, o macchine da 40.000€ in su: non è un indizio facile da interpretare sulla progressiva concentrazione capitalista?
VA in un negozio di intimo maschile. Compra un completo intimo di Cacharel o di Fila. Fino a qualche anno fa erano prodotti a Bitonto (BA) o in qualche altra cittadina artigiana italiana. Ora li fanno in Romania, o in Vietnam, o in Cina. E' perchè i lavoratori italiani sono fannulloni? Non vogliono lavorare? O perchè ad un Rumeno dai 300€ al mese (se va bene) mentre ad un Italiano ne devi dare lordi € 1.300?
Le contraddizioni e le ingiustizie del capitalismo non le creo io. Le puoi vedere ad occhio nudo. Se a te sta bene così perchè hai privilegi da difendere, lo capisco. Ma non chiedermi di approvarlo o di giustificarlo. Posso capirlo, ma solo capirlo.
Cordialmente

Clemente Carlucci 07.09.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento

"E' sempre importante far conoscere anche l'altra versione dei fatti, a prescindere dal fatto che una Chiara, Viviana o un Clemente siano barricati dietro la loro ideologia e siano inamovibili. Non ammetteranno mai quando sbagliano, non si puo' chiedere loro di ripensare concetti su cui si basa tutta la loro vita, propio come Chomsky."

Non essere affrettato nelle conclusioni. Chi ti dice che le mie idee non le abbia mai sottoposte a critica. Credi che la fine dell'URSS ed il crollo del muro di Berlino non mi abbiano fatto venire dubbi? Ho studiato, mi sono avvicinato agli ambienti della destra per capire. Ho simpatizzato per alcuni di loro. Ho ascoltato cosa avevano da dire. Con alcuni di loro mi sento ancora, e li ricordo con affetto. Ma studiare il nazionalismo e le sue esasperazioni mi ha fatto fare un giro durato qualche anno. Un giro in tondo. Poi sono tornato al punto di partenza. Ma non senza aver imparato nulla. Al contrario. Il mio viaggio nel nazionalismo mi ha arricchito.
Una sola cosa è assiomatica nella mia vita: l'odio per gli esseri egoisti. Per chi ritiene di essere migliore di un altro essere umano perchè possiede più degli altri. Il capitalista borghese l'ho sempre considerato un nemico, anche quando frequentavo gli ambienti di destra. E ti stupirà sapere che in quegli ambienti molti la pensavano come me. E continuano a pensarla come me.

Clemente Carlucci 07.09.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

"Per cmome la leggo io vuol dire utilizzare gli strumenti delle democrazie manipolandoli in modo da portarle ad processo di conversione in qualcosa che e' opposto alla loro natura stessa. Una sorta di rivoluzione dolce oppure una preparazione alla rivoluzione.

Chiara Bossi 07.09.06 16:30"

Esattamente. Potrà sembrarti un'aberrazione. Potrei sembrarti malvagio. Vorrei spiegarti il mio punto di vista. Tieni conto che la democrazia capitalista per noi non è una vera democrazia. Ti consiglio una lettura al riguardo:

http://www.marxists.org/italiano/cervetto/1969/02/fasc.htm

nella quale Arrigo Cervetto teorizza che democrazia e fascismo siano le due facce della stessa dittatura capitalista.
In effetti l'utilizzo degli strumenti della democrazia parlamentare per ottenere miglioramenti è auspicabile, ma non ferma il processo rivoluzionario. Ma non per colpa nostra. E' lo stato capitalista che pone rigidi limiti a quello che le politiche rivendicative possono ottenere. Questi limiti sono posti in modo che il sistema produttivo capitalista continui a fruttare profitto. Qualche concessione per evitare il conflitto la si deve pur fare. Tuttavia, anche se procrastinate nel tempo, le contraddizioni della falsa democrazia prima o poi saltano fuori. Perchè la contradditorietà è insita nel capitalismo, che afferma tutto e il contrario di tutto. Parla di libera concorrenza ma corre verso l'oligopolio, parla di diritti umani ma usa la forza per conquistare nuovi mercati e nuove risorse. Parla di pace e libertà, ma poi fa la guerra. Parla di esseri umani liberi ed eguali in dignità e diritti, ma poi esalta l'egotismo radicale! Le sue contraddizioni lo portano alla crisi, al conflitto inevitabile con la gran massa degli sfruttati. Vedi il marxismo, diversamente dalla religione, non postula nulla. Si limita tramite deduzione a descrivere le leggi della storia gia fatta. E a predire quella futura alla luce delle stesse deduzioni,che non sono verità assolute ma variabili in evoluzione.

Clemente Carlucci 07.09.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Chomsky
Oggi il controllo della comunicazione è uno dei più grandi fenomeni socio-politici del mondo e sta inficiando gravemente la democrazia.
Mi pare giusto che all'interno dell’opposizione politica al regime statunitense (e tale regime si perpetua senza discontinuità da Clinton a Bush) si trovi un linguista, che è anche uno studioso della comunicazione collettiva.
L’opposizione politica si fa oggi anche e soprattutto con l’analisi del linguaggio e della comunicazione per come i media tradizionali, giornali, tv..manipolano l'onione pubblica in connessione con le priorità degli squali del mercato

Ne ‘La fabbrica del consenso’ Chomsky analizza il modello di manipolazione ideologica delle corporations attraverso i media e lo testa su situazioni reali, analizzando con le sue equipes universitarie una mole sterminata di articoli dai maggiori giornali americani (guerra del golfo, invasione di Panama, guerra del Vietnam , Iran-gate, Water-gate…).

Dice: “abbiamo studiato una grande quantità di casi, da ogni punto di vista metodologico che siamo stati in grado di pensare, e tutti supportano il "modello di propaganda". E da ora ci sono migliaia di pagine di materiale simile che conferma la tesi in libri ed articoli anche di altre persone”

Da notare: non esiste controprova alle tesi di Chomsky, non esistono obeizioni fondate ma solo calunnie di basso profilo per screditarlo
Non è mai stato fatto, in tutto il mondo, uno studio sulla comunicazione pari a quello fatto dalle equipes universitarie di Chomsky

Sembra ovvio fare analogie tra il modello impositivo americano delle corporation (controllo del settore pubblicitario, controllo del mezzo televisivo..) con l'impero della comunicazione messo in campo da Berlusconi e con la massiccia propaganda che ancora impera sulla RAI
Tutta la legge Gasparri che mette praticamente in mano a Berlusconi l'immenso patrimonio della pubblicità è leggibilissima alla luce della teoria di Chomsky

viviana vivarelli 07.09.06 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Sai, hai finito di stupirmi per iniziare a preoccuparmi...sei potenzialmente un brigatista rosso o un fiancheggiatore delle stesse. Il fine giustifica i mezzi, vero ?
Le bombe, se le butti tu e quelli come te, hanno comunque una giustificazione ed un fine più alto...Minchia, fai paura davvero, credo che presto ti leggeremo sui giornali, in cronaca nera...o forse, e lo spero sinceramente, sei solo un fanatico senza cervello .
Ivo Pisano 06.09.06 13:54"

Scusa, questa l'ho appena letta...
Ma non è stato il tuo paese preferito a tirare missili e bombe sull'Iraq perchè "bisognava sconfiggere le forze del male"? In questo caso cosa giustifica il mezzo usato? La bandiera a stelle e strisce? Il fatto che i marines siano vestiti tutti uguali?
Se lasci ad un popolo oppresso come solo mezzo per liberarsi dall'oppressione la lotta armata, quel popolo per liberarsi userà la lotta armata. Cosa dovrebbe fare, tenersi l'oppressione e l'oppressore?
Allora i partigiani, secondo te, erano terroristi?
Che strano... anche i tedeschi li definivano così. O, molto più volgarmente, "banditen".
Grecia, anni '70, regime dei colonnelli, dittatura. Le azioni dei "terroristi" contro la dittatura, allora, non erano giustificate? Ma scherziamo?
Per quanto concerne alle Brigate Rosse e altre formazioni armate degli anni '70, non potrei aderirvi. Non approvo l'elitarismo armato. Una guerra di guerriglia avente come scopo il sovvertimento del potere borghese a la nascita di uno stato socialista, nonostante i successi iniziali, è destinata al fallimento se non ha l'appoggio del popolo. Questo scriveva il Ché nel suo libro "Guerra di guerriglia". Le BR erano separate dal popolo. E, paradossalmente, accentuarono questa loro separazione dal popolo con alcuni atti contro i rappresentanti del mondo sindacale. Erano una banda armata. L'analisi della società che facevano era interessante, ma il metodo era sbagliato.
Non preoccuparti, quindi. Non finirò sui giornali per fatti di cronaca.

Clemente Carlucci 07.09.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"e questa totale ed assoluta mancanza di dialogo si vede nella vita politica di tutti i giorni . E nei ragionamenti a compartimenti stagni di TUTTA "l'intelligenza" di sinistra, che tutto giustifica solo se viene dalla parte "giusta" .
Ivo Pisano 06.09.06 22:11 "

Salve a tutti! I'm back!
Quello che indicate come "ragionamenti a compartimenti stagni" della intelligenza (volevi dire intellighenzia? ;-) ) di sinistra è, in realtà la indisponibilità assoluta che noi di sinistra abbiamo a scendere a compromessi con quelli che consideriamo diritti sacrosanti dell'uomo. Giustizia sociale, equità, eguaglianza fra i popoli ed all'interno degli stessi NON SONO NEGOZIABILI!!!
Per Giovanni Moretti Senzaterra: quello che tu liquidi sommariamente come antiamericanismo è, in realtà, un fenomeno piuttosto complesso. Converrebbe parlare più di antiimperialismo e anticapitalismo. Negli USA esistono proletari ed emarginati che io considero miei compagni di lotta. Come faccio ad essere contro di loro? Il proletariato non ha nazione!
Internazionalismo, quindi, lontano anni luce dai vetusti idealismi filosofici quali "patria", "nazione" o "religione". Tutte idee borghesi utilizzate nel corso della storia per dividere i poveri del mondo e tenerli sotto il giogo della tirannia dei "mercanti".
Quando dici che tifiamo per Hezbollah, commetti un errore di valutazione. Per quanto hezbollah rappresenti la resistenza di un popolo nei confronti dell'imperialismo, rifacendosi ad un idealismo religioso si rende inaccettabile sul piano politico per noi, poichè movimento non ispirato al materialismo storico e quindi estraneo alla logica della lotta di classe. Certo questo non mi porta a tifare per gli imperialismi. Ma non sempre "il nemico del mio nemico è mio amico". Noi analizziamo cause ed effetti utilizzando come metro di valutazione il grado di utilità che un atto politico può portare al movimento operaio mondiale. Anche un atto del tutto estraneo alla nostra lotta come la lotta di Hezbollah.

Clemente Carlucci 07.09.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chomsky analizza gli USA ma le sue analisi sono riferibili ad altre democrazie degenerate e ai loro media
Più la bugia è grossa più sarà creduta, basta ripeterla di continuo (lo sa bene la Cdl)
Così si può fanatizzare un popolo intero eccitandolo su menzogne (vd le armi di stermino di massa di Saddham o il presunto attacco ai talebani, ora più vivi e vegeti di prima)

I potenti del mercato ordinano le regole, per es. la Procter and Gamble, uno dei più grossi acquirenti di pubblicità, ha una regola scritta per cui non si può criticare le forze armate o la guerra e si deve ripetere che la comunità imprenditoriale è benevola e spirituale
In base a precisi standard imposti, se un giornale o una tv parla male di certe corporation, della guerra, del governo, nessuno gli darà pubblicità e fallirà
Si chiama flack, “ fuoco antiaereo”, e demonizza giornalisti, artisti o intellettuali, che contrastino il Potere o lo critichino (quello che Giovanni dice contro Chomsky), calunnie, tentativi di assassinio ecc.
Non è consentito essere in disaccordo col modello capitalista dominante
Quel poco che si lascia emergere è intenzionale affinché qualcuno creda che un organo di stampa dica più cose di un altro e che ci sia dunque una informazione libera ma è ben poco cosa rispetto alla verità sommersa o celata
Dopo il crollo dell’URSS, gli USA si sono trovati privi di un modello aggressivo e propagandistico pari all’anti-comunismo, il comunismo oggi non è più credibile e addirittura viene ridicolizzato dalla unione malefica capitalismo+dittatura della Cina, e hanno inventato l’anti-terrorismo per demonizzare chiunque e qualunque cosa si opponga alla loro politica di invasione imperialista . Di nuovo: la caccia alla streghe, una propaganda fascista estrema, la demonizzazione feroce degli avversari, in cui il capitale si allea alla destra estrema mentre a fianco di questo pattume nero abbiamo la chiesa più reazionaria sia quella protestante che quella cattolica

viviana vivarelli 07.09.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si fabbrica il consenso? Distorcendo i media

Chomsky e Herman smontano il modello di propaganda USA, giornali e tv, per provare che siamo fuori da ogni democrazia
Un gruppo di plutocrati ha la proprietà dei mezzi di informazione e distorce le notizie così da manipolare i cervelli
L’informazione è nelle mani di chi ha la proprietà, dunque del grande capitale. Parlare di informaz. libera o concorrenziale è privo di senso
La notizia è un prodotto commerciale venduto per massimizzare i profitti e aumentare il potere di alcuni gruppi ben precisi, rendendo impossibili critica e dissenso
Le notizie hanno 5 filtri: potenziare la proprietà, e i suoi redditi, discirminare le fonti, impedire criticha e dissenso, spingere una ideologia anticomunista
I media dominanti sono grandi corporation che fanno parte di conglomerati più grandi, come Westinghouse o General Electric, con forti interessi che potrebbero essere influenzati sfavorevolm. se alcune informazioni fossero divulgate
Le corporazioni sono soggette al controllo degli azionisti nel contesto di una economia di mercato orientata al profitto. Se massimizzare il profitto significhi sacrificare l'obiettività delle notizie, quelle che alla fine verranno pubblicate saranno fondamentalmente distorte
Prevalgono sempre gli interessi di coloro che controllano 25 delle più grosse corporaz. mediatiche, tra esse c’è il New York Times, proprietà della famiglia Sulzberger, valore azionario 1,2 miliardi di dollari
La società capitalistica è corporativa e il suo scopo è solo massimare il potere delle maggiori corporazioni con qualunque mezzo
I media sopravvivono solo grazie alla pubblicità ( i giornali per il 70%, le tv per il 95). Chi controlla la pubblicità controlla il paese. I media vanno a elemosinare dalle imprese pubblicità, in cambio devono produrre una informaz. gradita alle imprese
Le notizie sono un riempitivo tra due affari che si incontrano, un elemento marginale , la verità non interessa a nessuno

viviana vivarelli 07.09.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Riassumo:

Chomski dice che esiste un deliberato tentativo da parte dei rappresentanti del governo e dei media di mascherare i fatti semplici con un linguaggio ottuso, in modo da tenere la “folla” fuori gioco.
Questo deliberato oscurantismo dei fatti è sintomatico di un problema molto più grande che concerne il controllo sociale.
Il controllo sociale è proprio anche del socialismo autoritario, che egli avversa allo stesso modo come avversa tutti quei governi che ponendoi o meno come illuminati tentano di dettare alla gente ciò che essa dovrebbe considerare come il proprio interesse.

Dall’inizio degli anni ‘60 Chomsky è impegnato in un numero imprecisato di dibattiti roventi, affrontando gruppi pro-Israele, gruppi anti-comunisti, gruppi pro-guerra fredda, suscitando violente reazioni. Come conseguenza ha dovuto prendere delle precauzioni, inclusa la protezione della polizia in borghese.
In prima fila nelle lotte della sinistra radicale americana, è da sempre impegnato nell'analisi e nella contestazione del colonialismo americano (culturale e non solo) e nella critica del sistema mediatico e del suo impatto sulla società.

viviana vivarelli 07.09.06 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Il New York Times scrive:
"Ci sono buone ragioni per pensare che Chomsky sia il più importante intellettuale vivente"

The Nation:
"Noam Chomsky è una fonte inesauribile di sapere"

The Guardian: "Insieme a Marx, Shakespeare e la Bibbia, Chomsky è tra le dieci fonti più citate nella storia della cultura"

Crede forse, Giovanni, che se i grandi della storia, Martin Luther King come Gandhi, i suoi neocons peferiti avrebbero per loro commenti meno velenosi?

A noi bastano e avanzano le cattiverie gratuite e la disinformazione passate da personaggi biechi come Ferrara, Farina, l'atroce politologo Edward Luttwach, e quella assatanata corrispondente americana di Porta a Porta di cui ho cassato il nome

viviana vivarelli 07.09.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Si sa che valore abbiano le demonizzaz. dell’America più fascista (a cui appartiene Giovanni) e ricordiamo la caccia alle streghe dei maccartisti, le bugie della CIA e di Bush, senza contare le guerre recenti basate solo su menzogne spudorate

Copio da Wikipedia:
Noam Chomsky è uno dei più brillanti ed innovativi linguisti viventi, il suo impegno politico e sociale, le sue prese di posizione nei confronti della politica americana lo hanno reso uno degli intellettuali più celebri e seguiti della sx radicale USA
Dopo la specializzaz. ad Harvard, comincia la sua carriera al MIT, a Boston, dove forma un nutrito gruppo di collaboratori
Chomsky è molto noto per le sue prese di posizione politiche,in cui ha duramente denunciato la strumentalizzaz. della totalità dei mezzi d'informazione USA, da parte delle potenti lobby economiche esistenti e la politica imperialista e militarista delle amministraz. USA, da Roosevelt in poi . Grazie ad un minuzioso lavoro di studio e interpretazione di una immensa mole di ogni tipo di documenti, è riuscito a smascherare numerosi casi di utilizzo fraudolento delle informazioni, nonché ad evidenziare la piattezza conformistica dei media. Il meccanismo attraverso cui si attua questo livellamento, è costituito dalla "fissazione delle priorità": esiste un certo numero di mezzi di informazione che determinano una sorta di struttura prioritaria delle notizie, alla quale i media minori devono più o meno adattarsi a causa della scarsità delle risorse a disposizione. Le fonti primarie che fissano le priorità, sono grandi società commerciali a redditività molto alta, e nella grande maggioranza sono collegate a gruppi economici ancora più grandi. L'obiettivo è quello che Chomsky definisce come la "fabbrica del consenso", un sistema di propaganda estremamente efficace per il controllo e la manipolazione dell'opinione pubblica
Nonostante le aspre critiche per le posizioni vicine ai no global i maggiori organi d'informaz. lo elogiano

viviana vivarelli 07.09.06 10:30| 
 |
Rispondi al commento

A Torino è spuntata la "festa della destra". Qualche tenda bianca a mo' di festa di paese e un ampio spazio agli sponsor (in questo caso un rivenditore di auto Skoda).
Insomma, è nata l'antagonista della festa dell'unità.
ANCHE DA VOI in altre città??

Mauro Bertolotto 07.09.06 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Gino
mi pare che dici da te che hai pagato tramite assicurazione
dunque non puoi parlare a nome dei 43 (o 46, dati Espresso di questa settimana) di americani non assicurati

da un art. di Curzio Betto
La dimensione della povertà in USA ha raggiunto un notevole spessore, attualmente i non abbienti raggiungono la cifra di 35 mil. di persone (l'art. è vecchio)
Con Bush il tasso di povertà è balzato dall'11,7% al 12,1. Si considerano miserabili le famiglie di 3 persone sotto i 15.000 dollari annui (ciò deve essere confrontato ai costi dei fitti, alla mancanza di stato sociale, al carovita ecc.). le cose vanno male anche per la middle class che nel solo 2002 ha visto diminuire progressivam. il proprio reddito con una perdita media di 500 dollari a testa
(dati Census Bureau)
le spese militari entrate un una spirale infinita hanno falcidiato quel poco di stato sociale, oltre Bush ha abbattuto le imposte per ricchissimi aumentando il divario con gli altri redditi
Sono spariti 3 mil. di posti di lavoro
Le spese del Congresso per la guerra infinita non fanno che aumentare a spese delle classi più povere
Il bilancio militare, il bilancio per il Pentagono, i fondi per cercare nuove armi di distruzione, gli stanziamenti crescenti alle armi, il rinforzamento del sistema missilistico.. comportano sempre tagli alle spese sociali

Ci aggiungiamo la limitazione dei diritti civili, le frodi elettorali di Bush, la gestione politica della magistratura, l'attacco ai sindacati, le detenzioni senza processo, le violazioni al diritto internaz., il rifiuto del protocollo di Kioto, il Patrioct Act, le prigioni delle torture, il piano del Pentagono di raccogliere ogni sorta di informazioni sui cittadini, bancarie, mediche.. addirittura cosa leggono nelle biblioteche, di lavoro, le intercettazioni telefoniche, l'inizio di una censura informatica, uno spionaggio capillare domestico degno di uno stato di polizia...

come si fa a dire che tutto ciò è il meglio del meglio?

viviana vivarelli 07.09.06 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che, se l'esperienza che hai della sanità americana, è quella dovuta a una medicazione per la puntura di una ape, ne sai poco

VIVIANA VIVARELLI E CHIARA BOLIS

A tutte e due :-) quello punto dal calabrone sono io ,e se sono andato a l'ospedale per così poco (poco per voi ) ,un motivo c'è !!!!!!

Sono allergico alle punture d'api e vespe ,figuriamoci CALABRONI per me è come essere punto da una vipera ,e se non corro al pronto soccorso dove mi sparano tramita chiappe conrtisone e altro ,potrei fare una brutta fine.
la prima volta che sono stato punto da ragazzino incominciai a gonfiarmi lo feci presente al pronto soccoso dove mi recai ,ma mi lasciarono troppo tempo in sala d'aspetto e la situazione si complicò :-)

Questo non è successo negli USA dove sono stato immediatamente seguito e curato :-) senza neanche chiedermi se avevo avuto precedenti .

Oltre a questo mi hanno spiegato filo per segno cosa devo fare in caso venissi punto e fossi in un posto isolato o paese poco progredito sul piano sanitario ( spiegazioni così dattagliate in italia non me le avevano mai date ) , ma la chicca è stato il telegramma di conferma per sapere se avessi avuto complicazioni dopo la loro prestazione ,CHE HO PAGATO TRAMITA ASSICURAZIONE , e se trovo le ricevute di allora ti dico anche cosa ho speso ,comunque molto poco .

capitoooo :-)

gino serio 07.09.06 01:19| 
 |
Rispondi al commento

se un giorno troverai un pò di tempo per farti un pò di cultura invece di scrivere sui blog, o cercare di scoprire identità nascoste, questi sono il titolo e l'autore dell'articolodi cui sopra.

"Al-Aqsa Intifada"
Noam Chomsky

chiara bolis 06.09.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento

@prof.

e comunque quello che divaga sei tu!
che c'entra l'uomo sulla luna il computer e internet????
io sto parlando dell' informazione sui fatti che accadono in Israele!


e poi impara a leggere, se no fai solo delle grandi figure di m....

"...contano fondamentalmente sul supporto degli Stati Uniti..."

SUPPORTO non RAPPORTO!!!!!

chiara bolis 06.09.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

@Prof.
bhe famigerata, mi sembra un pò eccessivo...
comunque quello duro di comprendonio sei tu!
Innanzitutto... l'articolo-mattone a cui si riferiva la Bossi era un'altro!
e poi prima di criticare un articolo ti conviene leggerlo... non è difficile, basta inserire parte del testo, che ho riportato io,su google e cliccare su "ricerca" a quel punto puoi leggere l'articolo nella sua interezza, magari capirlo e poi se lo ritieni opportuno criticarlo!
se nn ce la fai dimmelo che ti scrivo il link!

comunque le miei idee non vacillano!

chiara bolis 06.09.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

D'ALEMA BERSANI A VENDERE SALAMI
PRODI RUTELLI CICORIA E MORTADELLA
UNIONE MARRONE PERO'NON E' NUTELLA
IDIOTI VOTATE X 5 PULCINELLA

VALE TUTTO 06.09.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giovanni
l'attacco alla Svezia l'avevi fatto mezzo tu e mezzo Gino, scusami se vi confondo ma sembrate siamesi
Tu hai parlati di suicidi, lui di rifiuto degli immigrati
In un mondo dove le cose sono relative e non assolute, dire che la Svezia accoglie pochi immigrati quando ne ha il 10% e che noi invece scoppiamo quando ne abbiamo il 4,6 mi pare sia surreale, va bene che siamo il paese dove la matematica è peggio imparata del mondo...

In quanto alle due cifre, che mi pare siano 31 e 43 milioni se non sbaglio (non ho tempo di ricercarle e vado di fretta) una riguarda gli americani che sono sotto la soglia di povertà, l'altra quella degli americani che non hanno assicurazione sanitaria e che forse non saranno poverissimi ma non se la passano nemmeno molto bene
Tutti i dati sono stati tratti da ricerche sui servizi sociali USA e da tesi di laurea sullo stesso argomento
Mi pare che, se l'esperienza che hai della sanità americana, è quella dovuta a una medicazione per la puntura di una ape, ne sai poco
Come immaginavo non dici il nome della cittadina dove dici di vivere
Forse vuoi far passare la tesi che in qualunque parte dell'America si viva allo stesso modo? Bada che è dura
Magari vuoi che parliamo di New Orleans, di quello che il governo Bush non fece per l afamosa diga, di un anno che è passato con la sola ricostruzione di qualche casinò, della rabbia degli abitanti disastrati o non è America anche questa?
O vogliamo parlare di Manhattam e di cosa succede oltre la 90° Street?
Mi pare che questa conversazione stia facendo la muffa
Tienti la tua 'Merica
Io spero che l'umanità produca stati migliori e soprattutto governi migliori!
Io qui, tra le balle di questo demente che continua a postare i falsi stipendi dei parlamentari, tu e Gino che somigliate spicciati ad altri due filobushiani che sul blog hanno rotto anche troppo con gli USA, e il fatto che in questo momento non ho tempo per farmi crescere la barba fino ai ginocchi, passo e chiud

viviana vivarelli 06.09.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti hanno il loro diritto di essere e di esistere non penso che si sia aiutata una sola parte nella questione israelo-palestinese visto che ci sono governi come la siria e l'iran che insieme ad altri hanno sempre di fatto finanziato un non-stato come quello voluto dall'OLP dichiarando che lo stato di israele andrebbe eliminato dalla carta geografica .
Con questo non voglio dire che il popolo palestinese non abbia i suoi diritti ( non sono un difensore di israele ) ma dico solo che non credo sia giustificabile in alcun modo la metodica secondo la quale si cerca di attuarlo , ci sono organismi internazionali che devono provvedere a questo ( ONU ) visto che rappresentano tutti altrimenti si finisce in una situazione di anarchia dalla quale tutti abbiamo solo da rimettere palestinesi ed israeliani in primis

Ciò che dici è vero fino a un certo punto, il popolo palestinese non subisce solo l'oppressione israeliana, ma anche l'avversione e/o l'indifferenza degli Stati arabi, che lo hanno sempre considerato un oggetto da utilizzare per la loro politica di confronto con Israele e di predominio nel Medio Oriente, collaborando con Israele nell'eliminazione delle sue forze avanzate, nazionaliste radicali o proletarie e rivoluzionarie.
Inoltre l'OLP nel 1993 riconobbe l'esistenza d'Israele in una lettera ufficiale al Primo Ministro israeliano. In risposta Israele riconobbe l'OLP come legittima rappresentante del popolo palestinese.
Se non giustifichi la metodica palestinese, non dovresti giustificare neppure quella israeliana... (non sto a ripeterti ciò che gli israeliani hanno fatto al popolo palestinese!)

chiara bolis 06.09.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono arrivato a due conclusioni con te , o sei molto giovane e frequenti qualche UNIVERSITA' capitanata da qualche ideologista RINCOGLIONITO e qui ti capirei ,o ,oramai sei letteralmente invasata dalle ideologie malate e le insegni a scuola la seconda ipotesi è la più grave .


gino serio 05.09.06 21:58

sono giovane, molto o poco dipende dai punti di vista, ma nn frequento nessuna università, ne sedi di partito o quant'altro... e neppure insegno!
invasata da ideologie malate... potrei dire la stessa cosa di te.

chiara bolis 06.09.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento

tutti hanno il loro diritto di essere e di esistere non penso che si sia aiutata una sola parte nella questione israelo-palestinese visto che ci sono governi come la siria e l'iran che insieme ad altri hanno sempre di fatto finanziato un non-stato come quello voluto dall'OLP dichiarando che lo stato di israele andrebbe eliminato dalla carta geografica .
Con questo non voglio dire che il popolo palestinese non abbia i suoi diritti ( non sono un difensore di israele ) ma dico solo che non credo sia giustificabile in alcun modo la metodica secondo la quale si cerca di attuarlo , ci sono organismi internazionali che devono provvedere a questo ( ONU ) visto che rappresentano tutti altrimenti si finisce in una situazione di anarchia dalla quale tutti abbiamo solo da rimettere palestinesi ed israeliani in primis

gianluca costantini 06.09.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

@CHIARA BOSSI
credo di aver inteso che reputi Chomsky una persona "degna di nota"... allora, forse, dovresti anche iniziare a leggere i suoi articoli! te ne "copio-incollo" un creve stralcio!
"I lettori della stampa israeliana, continua Rubinstein, sono in gran parte all'oscuro dai fatti sgradevoli, benchè non sia interamente così. Negli Stati Uniti, e' molto più importante tenere la popolazione nell'ignoranza, per ovvi motivi: i programmi economici e militari contano fondamentalmente sul supporto degli Stati Uniti, che e' sul piano nazionale impopolare e sarebbe molto più difficile se i reali scopi fossero conosciuti."

se poi mi dici che non hai il tempo di leggere un articolo che richiede 10min. ...mi domando se le tue conoscenze ti piovono direttamente nel cervello come l'acqua sulle zucchine!

chiara bolis 06.09.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento

ALCUNI CHIARIMENTI...
innanzitutto tengoa precisare che non sono un'antisemita, e neppure ritengo che il popolo d'Israele vada "eliminato".
Lo stato d'Israele esiste, è un dato di fatto, da quanto tempo non ha molta importanza
(i dinosauri erano ebrei o palestinesi?)
d'altra parte, però, esiste anche il popolo palestinese, che ha subito e continua a subire delle ingiustizie e dei soprusi, da parte d'israele. E' vero i palestinesi non sono dei santi, il maatma Gandhi è esistito solo in India purtroppo... ma mi chiedo, se io fossi privata delle terre dei miei diritti e perfino della mia identità come reagirei?
non sto cercando di giustificare il terrorismo... dico, semplicemente, che forse ciò che noi oggi definiamo "terrorismo" generalizzandolo a tutto ciò che riguarda i popoli islamici, andrebbe soppesato un pò di più!
Se un intero popolo ha eletto democraticamente Hamas, forse significa che ormai è talmente deluso e disperato che vede solo nella lotta una speranza!
entrambe le parti hanno i loro torti e le loro ragioni... solo che fin'ora è stata "aiutata" solo una parte... secondo me è ora che si prendano in considerazione anche le ragioni dell'altra!

chiara bolis 06.09.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

vomitate gente, vomitate..

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Io%20schiavo%20in%20Puglia/1370307&ref=hpstr1

alessandra pepe 06.09.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

sono due le cose che i posteri ricorderanno di clinton: la prima è che si è fatto inculare da una stagista (noto trans brasiliano)...e l'altra l'ho già dimenticata

olindo cirillo 06.09.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo,

non so se lo abbia mai fatto qualcuno, ma ha mai provato a tradurre i miliardi di dollari spesi in armamenti (che "a come si dice" oggigiorno servono a proteggere le fonti non rinnovabili) in watt equivalenti, con un esempio di investimento in energia eolica, un esempio di investimento in energia solare, etcc. Sono fortemente curioso di sapere cosa ne viene fuori, sperando che sia un dato che possa fare presa nelle opinioni pubbliche ed aiutarle a riflettere.

Chiedo agli altri utenti del blog che cosa ne pensino

Saluti a tutti,
Andrea Anzalone

www.ilvignettificio.it

Andrea Anzalone 06.09.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

SE MI VOTI POI TI PULISCO CASA!
Ho letto un articolo su "Anna", un piccolo trafiletto che conteneva una cosa assurda! Ho controllato in internet e...era tutto vero!
Lilo Friedrich per sette anni è stata parlamentare e deputata del Bundestag (Germania)fino a quando il suo partito ha deciso di non ricandidarla alle ultime elezioni. Ha percepito un'indennità di 7mila euro per sei mesi per poi cercarsi un lavoro. Infatti per ottenere la pensione di EURO 1682,00 MENSILI COME EX DEPUTATA la donna dovrà attender 4 anni fino a raggiungere l'età di 65 anni. Allora che cosa farà? La donna delle pulizie per 11,50 euro lordi l'ora. FANTASIA PER NOI CHE NEL NOSTRO PARLAMENTO RAGGIUNTA L'ETA' PENSIONISTICA DIVENTANO SENATORI A VITA....PERCEPENDO L'AMMONTARE DI 20 PENSIONATI. Ma tanto grazie alle riforme la pensione diventerà uno scoraggiamento...dunque lavorare lavorare fino alla fine! VIA!

Pisa Roberto 06.09.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

EARTHLINGS è un documentario sulla dipendenza assoluta dell'umanità dagli animali (per gli animali domestici, l'alimentazione, i vestiti, l'intrattenimento e… tutta la ricerca scientifica) ma inoltre illustra la nostra assoluta mancanza di rispetto per questi cosiddetti “fornitori non umani.„ La pellicola è narrata da Joaquin Phoenix (Il Gladiatore) e caratterizzata dalla musica di Moby. Regia: Shaun Monson. durata:1 h 35 min 28 sec
Scarica una versione di buona qualità qui: http://mirror.roland-kaufmann.ch/Earthlings.avi
oppure guarda il video qui-> Earthlings - Google Video:
http://video.google.it/videoplay?docid=3251419433163515470
V

V

V

V

V

Marzio Rossetti 06.09.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Moana non è ancora in politica!
Che peccato!

ciabattari gianmaria 06.09.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

@gino

Solo per completezza gino il nostro è un sistema assistenziale che ci permette di avere una sanita' di livello superiore a quasi tutte le nazioni civili ( 2° ssn al mondo dati OMS) il tempo che un qualunque medico dedica al di fuori dei suoi orari lavorativi ,se non inficia la sua professionalita' , non vedo perche' non dovrebbe usarlo come e quando crede avendo la possibilita' oltre tutto di lavorare intramoenia ( in ospedale ) potendo cosi' usufruire di diagnostica e macchinari che altrimenti sarebbero regolarmente spenti o in alternativa lavorare extramoenia ( strutture esterne ) rinunciando alla possibilita' di fare carriera in ospedale.

GIANLUCA COSTANTINI

Quello che si deve testare è se i medici fanno in realtà il loro dovere ( ne dubito fortemente )
Molti di loro usano l'ospedale per farsi clientela da portare fuori o sbaglio ?

Tu dici che i macchinari resterebbero spenti se non li usassero certi medici che si fanno pagare le prestazioni non meno di 100 euro , e PERCHE', quei macchinari sono spenti ?

Perchè io devo pagare 80 euro per una visita oculistica in ospedale ,dallo stesso medico che il giorno dopo riceve la gente da dpendente pubblico senza far pagare una lira ?

Dicono che in italia si può scegliere se pagare o no ,questa è un'altra FREGNACCIA all'italiana visto che i medici sanno benissimo che una persona che viena messa in allerta per la sua salute non aspetterà mai 3 0 4 mesi per una ecografia ,o una lastra ,o una tac ,o visita specialistica che sia :-)

Sanno che l'individuo prenderà la scorciatoia pagando la prestazione ,così tutti hanno le mani pulite e la tanto efficente SANITA' italiana ne esce candida .

gino serio 06.09.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dicevo che YAMASAKI non ha potuto usare il cemento armato in quantità dovute ,causa la forma cilindrica molto stretta delle torri dove la base è un decimo dell'altezza ,il cemento armato pesa molto più dell'acciao e se fosse stato usato al posto di quest'ultimo in molto punti nevralgici delle torri ,le torri sarebbero crollate per ecessivo peso a metà dell'opera :-)

L'unico materiale al mondo che garantisce FLESSIILITA',RESISTENZA ,E LONGEVITA' a pari del cemento armato è l'acciaio ,che però ha un grosso difetto non tollera temperature oltre i 500 -600 gradi ,in quelle condizioni l'acciao perde gran parte delle sue virtù .

Le torri gemelle avevano una struttura snella ,flessibile ,e allo stesso tempo robusta ,ma a mio avviso non tolleravano la pressione dall'alto così come si è disgraziatamente creata dopo l'impatto degli aerei .
Se tu guardi i filmati del crollo ti accorgerai che sembra quasi che un dito enorme faccia pressione dall'alto ,scaraventando i detriti a centinai di metri di distanza ,questo con la demolizione controllata non accade perchè con la dinamite si crea volontariamente l'implosione :-)

L'unica teoria che può rimanere un tantino in piedi, è che siano state trasportate molte tonnellate di tritolo nei sotterranei tramite la metropolitana ,ma come hanno fatto ad eludere le squadre cinofile di cui il complesso del wtc era pieno ?

Per ultima cosa giovanni un complotto come quello teorizzato dalle molte sanguisughe che vogliono fare solo quattrini mettendosi in luce ,vedrebbe implicata troppa gente :-) e la verità sarebe gia venuta a galla , per la confessione di qualcuno e un complotto del genere non sarebbe stato attuato alla luce del giorno e agli orari di punta sotto gli occhi di miliardi di persone non credi ?

Ci sono molti punti oscuri sulla vicenda ma si deve fare attenzione a non delirare .

P.s. neanche io sono laureato ,ma non vuol mica dire niente sai, la cultura è alla portata di tutti c'è chi la compra e chi la vive.

gino serio 06.09.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

D'Alema ha detto che é aberrante lasciare il lavoro a 57 anni. Punto.
L'ha detto con l'aria sicura e un po' tronfia di chi é sicuro di sè e sa quel che dice. Gli capita spesso.
Aberrante! Corpo di mille diavoli!
Anche cambiare le regole in corsa é aberrante.
Giocarsi la vita dentro un lavoro che non ti è mai piaciuto per uno stipendio da fame é aberrante.
Non rispettare i programmi elettorali é aberrante
Non riuscire a meritarsi una classe politica più attenta agli interessi dei cittadini che ai propri é aberrante.
L'indulto é aberrante.
Sentirsi di sinistra senza essere rappresentati é aberrante.
Avere la possibilita di fare una legge contro il conflitto di interessi e non farla é aberrante.
Parlare a sproposito é aberrante.

Luciano Scanzi 06.09.06 11:11| 
 |
Rispondi al commento

@ gino serio 05.09.06 21:50

Purtroppo Gino ti devo smentire, in alcune universita' Americane, in particolar modo in quelle della California con in testa S.Francisco, le teorie della sinistra sono inculcate ben bene negli studenti. O almeno ci provano.

GIOVANNI MORETTI

Si ,so di cosa parli ,e di che città parli visto che ci sono stato parecchie volte ,forse c'è una cosa che tu non sai ,i californiani sono considerati i meno americani tra gli americani :-)e San francisco è la città ideologizzata per eccellenza nonchè capitale morale dello stato .


La differenza è che li gli insegnanti non hanno lo stesso potere subdolo che hanno qui a noi .


Riguardo le torri giovanni ho dato la mia opininoe nella stanza 9/11 del perchè non può essere stata una demolizione controllata .

La teoria dell'esplosivo che ti ricordo dovrebbe essere stato usato in maniera massiccia (molte tonnellate ) per provocare quel crollo a catena ,non sta in piedi, perchè le torri non sarebbero crollate in quel modo con l'esplosivo .

Con la demolizione controllata si verifica l'implosione e non l'esplosione :-)

Il complotto c'è stato :-) ma non come descritto dai molti "DISOBBEDIENTI" del pianeta .

lavoro nel campo dell'edilizia e ti posso assicurare che in america ho conosciuto e conosco ingegneri e architetti a dir poco eccezzionali ,con loro ho visitato cantieri in costruzione ,( sears tower chicago ) conosco bene la metodologia di costruzione di un grattacielo ,che molti nostri ingegneri non riescono neanche a comprendere .

Le torri gemelle erano un gioiello di ingegneria moderna ,strutture cilindriche uniche nel loro genere ,411 metri di strapiombo .
Pochi comprendono l'enorme difficoltà di progettare un simile edificio dove non si può abbondare con il cemento armato ,come invece succede nelle strutture a forma conica tipo la sears tower ,o le torri petronas , o quasi tutti i grattacieli che superano i 300 metri di altezza .

continua .......

gino serio 06.09.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################
E' da alcuni giorni che rimango incantato ad ascoltare le SOLITE ED INUTILI POLEMICHE sulla possibile riforma al sistema pensionistico.

E' colpa della destra, è colpa della sinistra, è colpa del centro: E' SEMPRE LA STESSA STORIA!

A quanto vedo lo sport preferito degli italiani rimane sempre lo stesso: LA CACCIA AL POLITICO RIFORMISTA!

SULLE PENSIONI C'E' POCO DA DISCUTERE!

IL PROBLEMA DEL NOSTRO PAESE E' UN ALTRO...
#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER LEGGERE IL POST!

Marco Di Santo 06.09.06 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo mondo va male perchè non ASCOLTIAMO abbastanza, perchè non CONDIVIDIAMO abbastanza, perchè non PREGHIAMO abbastanza, perchè non AMIAMO abbastanza. Dio ci mette sulla terra con un progetto meraviglioso per ognuno di noi e noi ci ACCONTENTIAMO di essere bestie, perchè questo è quello che siamo senza la nostra ANIMA.
Punta al Paradiso, è per tutti noi!

Claudio Tarsi Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

I problemi sorgono per la classe media che guadagna poco, non ha servizi sanitari gratuiti ma non si può permettere una costosa assicurazione e che può andare in fallimento davanti a una operazione chirurgica banale (un’ernia costa 90.000 dollari)

GUADAGNANO POCO PER LO STANDARD AMERICANO FORSE! RIPETTO A NOI ITALIANI GUADAGNANO MOOOOOLTO DI PIU' E PAGANO MENO TASSE, QUINDI POSSONO PERMETTERSI L'ASSICURAZIONE, POSTO CHE SE LAVORANO NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI HANNO LA 401 O SIMILI..

I poveri non pagano ma sono anche curati male.

SEMPRE PER GLI STANDARD AMERICANI....BISOGNA VEDERE SE ESSERE CURATI MALE LA NON SIA MEGLIO CHE ESSERE CURATI BENE QUA!

Chiara Bossi 06.09.06 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Beh insomma Bill Clinton...
Un uomo di così alta levatura morale...cioè lui si ma meno chi lo incontrava nella sala ovale.
Io, nel caso ci riuscissi, vorrei ascoltare o quantomeno leggere cosa dirà...
Tanto i presidenti U.S.A. sono tutti uguali...

Andrea Agrifoglio 06.09.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

anzi, Roberto, sbagliavo
E' dal 2000 che questa scemata di post sta girando su internet
ne avremo piene le tasche di queste sciocchezze, se permetti

http://www.arabianfenix.com/forum/index.php?s=3601781b6d1298db6a6e8bca2b637a62&showtopic=126

http://www.bresciasocialforum.org/pipermail/bsf/2005-June/001575.html

ma ce ne sono molti altri
cerca su google bufala o antibufala

viviana vivarelli 06.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

ecco, Roberto, tanto perché la pianti col tuo post, quello che scrivi sono almeno due anni che è stato definito una baggianata colossale
ti mando qualche sito dove puoi erudirti

http://www.cartesio-episteme.net/apparlam.htm

si chiamano "bufale", vedi

http://paoloattivissimo.info/antibufala/index.htm

o
http://www.cerignola.it/CerignolaForum/topic.asp?TOPIC_ID=50

o altri

è una catena di sant'Antonio, ovvero una bufala e il fatto che giri d aun po' non signica che sia reale

Possiamo parlare di cose più serie, per favore?

Ma non avete qualcosa di più intelligente da fare?

viviana vivarelli 06.09.06 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Roberto
quello che scrivi sta girando su internet da due anni e non è neanche vero
è anche stato contestato punto per punto
Mai sentito parlare di miti metropolitani?
Sarebbe ora che ti aggiornassi!
E' roba vecchia!
Non essere pigro! Se ti sforzi, puoi trovare di peggio!

viviana vivarelli 05.09.06 23:52| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE :

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)

TUTTI ESENTASSE
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!)
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!
Far circolare....si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari.... queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia le rifiutano

roberto gramolini Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente la Sanità USA è eccellente e gode di strumenti e terapie più moderne che altrove, però…
La spesa sanitaria USA è altissima. Il 60% di essa è privata, per tre quarti viene coperta dalle assicurazioni private, per il resto provvedono i cittadini.
Le assicurazioni americane sono costosissime
Con Bush i bambini che ne sono privi sono arrivati al 67.1%. Secondo l'università del Michigan, il tasso di povertà per i bambini USA è il peggiore tra i 19 paesi più ricchi del mondo e 43 (o 46?) milioni di americani non si possono permettere una assicurazione sanitaria.

Ci sono 2 strutture governative: Medicaid per i poveri, e Medicare per gli anziani sopra i 65 anni (Bush ha aumentato Medicare che fu creato nel 65 da Johnson, nel 65, badate bene!). Medicaid copre alcune spese (radiografie) ma non tutte (operazioni).
I poveri non pagano ma sono anche curati male.
I ricchi hanno molte assicurazioni, così che quel che non ti copre l’una ti copre l’altra.
I problemi sorgono per la classe media che guadagna poco, non ha servizi sanitari gratuiti ma non si può permettere una costosa assicurazione e che può andare in fallimento davanti a una operazione chirurgica banale (un’ernia costa 90.000 dollari)
Si è pensato di creare un servizio sanitario pubblico come quello europeo ma i costi preventivi erano così alti che la cosa è fallita
Le imprese USA tendono a ridurre la copertura sanitaria dei dipendenti o i rimborsi
20 mil. di dipendenti a tempo pieno non hanno copertura medica e le assicuraz. tendono ad abbandonare i clienti non abbastanza redditizi. Nella storia degli USA, l'assicuraz. malattia non è mai stata una priorità. Anzi, da più di un secolo la potente American Medical Association (Ama) spinge sul congresso per impedire che lo stato intervenga nel settore sanitario
Il curioso è che, poiché i rimborsi delle assicuraz. agli ospedali è maggiore per gli interventi chirurgici, si tende a operare in modo molto più alto che altrove

viviana vivarelli 05.09.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE :

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)

TUTTI ESENTASSE
+

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

Far circolare.......si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari............ queste informaz

roberto gramolini Commentatore in marcia al V2day 05.09.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Sulla sanità.
Fin'ora non ho scritto nulla perche' non mi andava di scrivere esperienze personali sulla rete. Lungi da me incensare il sistema sanitario USa ma devo dire che le due volte che ho avuto la sventura di dover farci ricorso ho auto esperienze ai confini della relata': problemi che avevo fatto vedere a piu' di uno in tutta europa sono stati risolti in minuti e pagati dalla assicurazione senza problemi (in ogni caso mie' costato quasi di piu' il taxi della visita).
Esami (fatti negli USA) e cure.... portate in visione nei migliori ospedali italiani hanno prodotto incredulità.
Ho come l'impressione che nelle ultime decine di anni tutte le scoperte in campo medico provengano da la..pronta ad essere smetita!

Chiara Bossi 05.09.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

1
Ero rimasta con un certo Giovanni filo-USA ma che era contro la Svezia (?)
Dunque:

La Svezia nell’800 era uno dei paesi più poveri d’Europa, ora è uno dei più ricchi
Pur essendo più grande dell’Italia, a causa del clima rigido e dei monti selvaggi ha zone inabitabili e solo 9.047,752 abitanti, la parte di territorio urbanizzato è scarsa
Ai primi del ‘900 si affermò grazie a un potente welfare e oggi è uno dei più civili paesi del mondo

Giovanni la chiama il paese dei suicidi, ma è una balla! Il tasso dei sucidi sta diminuendo da un po' e giova ricordare che il suicidio non è indice di uno stato male organizzato ma accompagna il benessere e appare nei paesi più progrediti del mondo: Scandinavia, Austria, Giappone, USA... La Svezia ha 1.500 suicidi l’anno, persone colte e benestanti, con prestigio alto e alto reddito. Nei paesi sottosviluppati il suicidio nemmeno esiste, è un lusso dei paesi ricchi
Il Giappone ha il tasso di suicidi più alto dei paesi industrializzati 24,1 per 100.000 abit. e ora sperimenta suicidi collettivi organizzati su internet. In USA più di 200.000 adolescenti tentano il suicidio ogni anno

La sanità pubblica svedese è eccellente (a differenza degli USA che privatizzano tutto), impiega l’8% del PIL, e gli svedesi sono tra tra i popoli più longevi, il 18% è formato da ultrasessantacinquenni e il 4,7% da persone di più di 80 anni
Solo l’8% dei medici esercita privatamente (questo lo dico per l'Italia!)

Altri punti base sono pace e neutralità
Lo standard di vita è invidiabile, con un sistema misto di capitalismo e stato sociale: moderno sistema di distribuzione, eccellenti comunicazioni interne ed esterne e una forza lavoro qualificata… Tutti pagano le tasse, il fisco è molto rigoroso e ha reso un sostanzioso surplus di bilancio nel 2001.
La Banca nazionale Svedese è concentrata sulla stabilità dei prezzi (magari!)
La crescita è del 2,3, l’inflazione del 2 (valori del 2003). Non esiste lavoro nero.

viviana vivarelli 05.09.06 23:09| 
 |
Rispondi al commento

2
Circa le sciocchezze di Giovanni sugli immigrati:

la Svezia è in testa alle classifiche ONU per lo sviluppo umano, la mentalità progressista e la grande importanza data all’uguaglianza tra le persone. Ha immigrati da ex-Yugoslavia, Grecia e Turchia e profughi politici da Sud America, Medio Oriente e Africa. Il 10% circa della popolazione è formata da immigrati (noi 4,6) Centinaia di miliardi di kroner l’anno sono spesi per aiutare comunità di musulmani
Una ricerca del 2001 dice che un abit. su 5 ha origini straniere

I principi base della politica sono: Uguaglianza, Libertà di Scelta e Cooperazione
E’ uno dei pochi es. UE di approccio “multiculturale”. L’approccio francese è “assimilazionista”, finalizzato all’inclusione individuale degli immigrati, senza riconoscere loro particolari diritti alle minoranze etniche
L’approccio tedesco è il “modello dell’esclusione differenziata”, in quanto ha per scopo l’esclusione degli immigrati dalla piena partecipazione a tutte le sfere della società

La politica dell'immigr. ha sempre avuto per il Governo svedese un interesse prioritario
La Svezia, a differenza dell’Italia, riconosce il diritto di asilo politico e accoglie un n° molto alto di profughi
C’è addirittura un Ministro per l’Integrazione e a un Ministro per l’Immigrazione. E’ così all'avanguardia che diede già nel ‘75 il diritto di voto attivo e passivo alle elez. amministr. a tutti gli stranieri, dopo 3 anni di residenza, ma ora si pensa che sia poco

Nel 2002 gli immigrati italiani erano 7.700 e, considerati i discendenti di ital., si arrivava a 20.000

E' dal ’73 che la Svezia a piani per sganciarsi dal petrolio con idroelettrico, biomasse, biocarburanti, torba ecc, e dal ’90 ha iniziato la chiusura col nucleare. Nel 2005, le energie rinnovabili erano il 26% della riserva energetica nazionale e il petrolio il 32%. Il paese intende fare a meno del petrolio entro il 2020

viviana vivarelli 05.09.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Bello sentire parlare criticamente anche te Giovanni , questo è un messaggio per Chiara non rimaniamo fissi su ideologie di altri creiamoci le nostre su base critica basandoci si su ideologie ma la ragione da che monmdo è mondo non è mai stata da una parte sola , non si litiga da soli

gianluca costantini 05.09.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

@gino

Solo per completezza gino il nostro è un sistema assistenziale che ci permette di avere una sanita' di livello superiore a quasi tutte le nazioni civili ( 2° ssn al mondo dati OMS) il tempo che un qualunque medico dedica al di fuori dei suoi orari lavorativi ,se non inficia la sua professionalita' , non vedo perche' non dovrebbe usarlo come e quando crede avendo la possibilita' oltre tutto di lavorare intramoenia ( in ospedale ) potendo cosi' usufruire di diagnostica e macchinari che altrimenti sarebbero regolarmente spenti o in alternativa lavorare extramoenia ( strutture esterne ) rinunciando alla possibilita' di fare carriera in ospedale.
Tutto questo oltre tutto (ovviamente ) pagando tasse anche per la professione privata cosa che la maggior parte dei professionisti non fanno ( e anche una parte dei medici).Spero tu convenga con il fatto che chiunque puo' usufruire del suo tempo libero come meglio crede ,la cosa importante è che durante il suo regolare orario lavorativo sia in grado di espletare la sua professione al meglio.
Questa , anche questa è DEMOCRAZIA

gianluca costantini 05.09.06

gianluca costantini 05.09.06 22:13| 
 |
Rispondi al commento

la sanità in Italia non è perfetta concordo con te... questo non significa che lo sia quella americana!

chiara bolis 05.09.06 21:44 |

Vedi, rivolti la frittata in continuazione !!!!!

Neache io ho mai detto che la sanità americana è perfetta ,ma semplicemente che è il meglio che c'è nella piazza per il momento ,e che la nostra a confronto fa letteralmente ridere .

Sono arrivato a due conclusioni con te , o sei molto giovane e frequenti qualche UNIVERSITA' capitanata da qualche ideologista RINCOGLIONITO e qui ti capirei ,o ,oramai sei letteralmente invasata dalle ideologie malate e le insegni a scuola la seconda ipotesi è la più grave .

gino serio 05.09.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

@CHIARA BOSSI
ti consiglio di leggere questo articolo sulla Lobby israeliana, è scritto da un giornalista ebreo americano! (spero questa fonte possa andarti bene!)

http://www.uruknet.info/?p=s6143

chiara bolis 05.09.06 17:30 | Rispondi al commento |

Guarda io ci ho anche provato a leggere quelloche mi hai segnalato,ma e'un mattonazzo e non ho tempo....in compenso ho visto che l'autore ha avuto l'ardire di apostrofare noam chomsky in questa maniera: "...Chomsky ha tendenza a semplificare la politica americana...Bisogna sapere che Chomsky, che in gioventù è stato sionista, - ha vissuto in Israele, ha degli amici laggiù ed ha perfino preso in considerazione di andarci a vivere definitivamente - ha riconosciuto nel 1974 che questo fatto poteva influenzare le sue analisi e le sue posizioni. Ha voluto che i suoi lettori lo sapessero. Lo ha scritto nel 1974. Eppure oggi ben pochi lettori di Chomsky lo sanno. Non sanno che Chomsky era sionista, e che aveva perfino preso in considerazione di andare a vivere in Israele..."
H0 fatto copia incolla come piace fare a te!
Sai chi è Noam Chomsky?? Dalla tipologie delle tue fonti immagino di si!
Per me questo basta e avanza per dubitare della lucidità di analisi di tale personaggio....mi scuserai

Chiara Bossi 05.09.06 21:56| 
 |
Rispondi al commento

@ chiara bolis 05.09.06 20:57

No, per carita', il mio stomaco funziona benissimo. E' che con studenti come te ci vuole una pazienza senza fine, bisogna contare fino a 1000 prima di rispondere. Con un cervello stipato di ideologia come il tuo, bisogna averne tanta per poter far breccia nei muri di gomma che lo circondano, sperando che un giorno cominci a funzionare da solo.

GIOVANNI MORETTI

Mi sono giurato che se uno dei miei figli venisse a casa da scuola e mi dicesse che un suo insegnante fa propaganda politica all'interno delle aule ,(come purtroppo accade in tutte le scuole ITALIANE dimostrando la pochezza che oramai divora questo settore da anni) il sottoscritto procederà con il fare perseguire penalmente l'individuo spargi ideologie malate :-).
E' ora di finirla con le schifezze all'italiana ,siamo l'unico paese OCCIDENTALE assieme ai cugini FRANCESI dove i dipendenti pubbllici ( estremisti sinistroidi ) hanno in mano il potere e la scuola ne è un esempio lampante .


Altrochè le scuole AMERICANE :-)

gino serio 05.09.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' IL POPOLO DI ISRAELE!
adulti e bambini, uomini e donne, temerari, senza esitazioni, senza sentire il bisogno di giustificare la violenza contro il loro stesso stato. Bloccano le strade in tutto il paese. Mettono catene ai cancelli delle scuole durante la notte, versano adesivo all'interno delle serrature delle porte degli uffici statali. Ottengono un'udienza con il loro primo ministro e lo sbeffeggiano dovunque egli vada. Minacciano di uccidere il capo di stato maggiore, importunano i dirigenti individuali nelle loro stesse case. Versano petrolio e chiodi sulle autostrade, sabotano i veicoli dell'esercito e della polizia; versano zucchero nei serbatoi di benzina dei bulldozer. Picchiano poliziotti e militari; la loro offesa preferita contro le forze israeliane e' "nazisti". Incitano i soldati a disobbedire agli ordini e, in effetti, loro stessi li disattendono. Una rivolta interna che Israele non ha mai conosciuto.
chiara bolis 05.09.06 20:21


difendi hamas, i palestinesi ed i mussulmani in genere, perchè non diventi uan di loro? indossa lo chador o il burqua, sposa uno di loro, accudisci tuo marito ed i dieci figli che dovrai partorire, e non lamentarti se non vuoi essere picchiata o fare la fine della povera hina; o sei una sprovveduta oppure sei una fondamentalista travestita da democratica.

Massimo Tosi

massimo tosi 05.09.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

...questo è veramente assurdo!
dovremmo, secondo te, trarre i nostri giudizi sulla sanità americana basandoci sulla tua esperienza personale con la dottoressa gnocca che ti ha curato la puntura di calabrone! ma per favore, tutto questo è ridicolo!!!


chiara bolis 05.09.06 18:00

Secondo me devi essere un pò dura di comprendonio :-)

Le cifre da te riportate sono la classica ZAPPATA nelle unghia dei piedi :-)

Ora che hai postato i decessi negli USA( discutibili e non so da quale fonte tu li abbia presi ) in base a una popolazione di 293.000.000 ,perchè non fai lo stesso con gli altri paesi del mondo ? non so ITALIA ad esempio che si vanta di avere la miglior sanità al mondo dopo la FRANCIA .

OPPURE meglio ancora siccome io non so come funziona la sanità in america :-) e come me giovanni :-) perchè non spieghi tu a parole tue e tue conoscenze come funziona la sanità in USA e quali sono i suoi limiti .

Ti ripeto che dal mio modestissimo punto di vista la nostra SANITA' è una vera e propria PORCATA causa le innumerevoli spese che dobbiamo sostenere pur pagandola e profumatamente .

La sanità da noi e sinonimo di sperpero ,sapevi che a certi medici vengono elargiti sussidi in carburante per migliaia di euro al mese e vanno a lavorare in bicicletta ?

Nei nostri ospedali spesso vengono trovati i TOPI , si muore per appendicite , l'assenteismo è una regola oramai ,i medici chiedono 150 euro a visita usando le strutture ospedaliere pagate da noi ,gli stessi medici che dovrebbero lavorare negli ospedali pubblici perchè gia pagati profumatamente per farlo , ma ahimè spostando appuntamenti a date inaccettabili ,ti obbligano ad andare nel privato gestito sempre dai medesimi, spendendo cifre assurde .

La professionalità che c'è negli ospedali americani non c'è in nessuna altra parte al mondo io ci sono entrato , tu no, quindi non puoi sapere ,tu al massimo hai visto E.R. ( solita cagata moralista ) io ho toccato con mano .

gino serio 05.09.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho appena scoperto di essere sulla lista delle casalinghe disperate!
MA CHI E' MARIO ROSSI?

chiara bolis 05.09.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che scrivi mi fai capire che allora sarai piu' che entusiasta della sanita' italiana vero ? Perche' in genere le persone come te sono anche quelle che maledicono il ssn nostrano dove si fanno file chilometriche per un'indagine diagnostica o si paga tutto questo e' assistenzialismo ( io sono a favore ) ma noi non siamo capaci che di lamentarci e di vedere il negativo dimmi allora che ne pensi del nostro accesso alla sanita'


gianluca costantini 05.09.06 19:30 |

bhe... a dir la verità, non credo di essere la persona più adatta a parlare del snn visto che ci lavoro dentro, il mio punto di vista è deviato rispetto al comune utente! posso solo dirti che sono favorevole, ma vorrei che ci fosse una maggiore etica ...purtroppo le possibilità di accedere ad alcune prestazioni non sono le stesse per tutti, comunque siamo ad un buon livello di equità... io parlo cmq per la mia esperienza personale, non oso entrare nei particolari del sud italia!

chiara bolis 05.09.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@PROF.
allora?
aspetto un tuo commento... oppure le tue battute acide ti sono rimaste sullo stomaco?

chiara bolis 05.09.06 20:57| 
 |
Rispondi al commento

MA SE PREFERISCI LE RISPOSTE SINTETICHE:

spostare meno del 5% della popolazione dei coloni da un punto all'altro della "sacra terra d'Israele", fornendo loro le più generose ricompense per l'inconveniente. QUESTA E' STATA L'EVAQUAZIONE DI GAZA!

chiara bolis 05.09.06 20:24| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' IL POPOLO DI ISRAELE!
adulti e bambini, uomini e donne, temerari, senza esitazioni, senza sentire il bisogno di giustificare la violenza contro il loro stesso stato. Bloccano le strade in tutto il paese. Mettono catene ai cancelli delle scuole durante la notte, versano adesivo all'interno delle serrature delle porte degli uffici statali. Ottengono un'udienza con il loro primo ministro e lo sbeffeggiano dovunque egli vada. Minacciano di uccidere il capo di stato maggiore, importunano i dirigenti individuali nelle loro stesse case. Versano petrolio e chiodi sulle autostrade, sabotano i veicoli dell'esercito e della polizia; versano zucchero nei serbatoi di benzina dei bulldozer. Picchiano poliziotti e militari; la loro offesa preferita contro le forze israeliane e' "nazisti". Incitano i soldati a disobbedire agli ordini e, in effetti, loro stessi li disattendono. Una rivolta interna che Israele non ha mai conosciuto.

chiara bolis 05.09.06 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito signorina "dittatura",hai sentito i tuoi amichetti come si stanno spartendo la rai??opsss... pardon,e' vero,la rai e' del dittatore berlusconi...ah ah ah...ogni tanto cambia le fette di salame che hai sugli occhi,fanno la muffa altrimenti...

vale tutto 05.09.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@PROF. domanda n.1
L'anno scorso, le truppe Israeliane si sono ritirate da Gaza, si o no?

Hanno fatto sgombrare tutti i coloni che si erano insediati, alcuni anche con la forza, si o no?

risposta:

mentre l'esercito fa il suo dovere - con l'ordine di cominciare ogni intervento con le parole "Shalom! Siamo venuti a evacuarvi" - si continuava a costruire il muro divisorio, in particolare a Gerusalemme. Quel muro che divide la città è la risposta al sogno di rendere la città santa capitale della " Palestina liberata "

chiara bolis 05.09.06 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente il dialogo non e' per tutti ma c'è chi ha piu' a cuore fare dei monologhi sui quali poi accordarsi mentre questo è proprio cio' di cui non se ne sente bisogno questo è quello che a me ricorda di piu' la dittatura .
saluto lascio ed alla prox

gianluca costantini 05.09.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

ah ah ah bolis....sei forte...veramente comica...fai cosi',la canna passala,che deve essere buono quello che fumi....ah ah ah...dici piu' cazzate di prodi e d'alema messi assieme...

vale tutto 05.09.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento

"A BOLIS A CARLUCCI:
ma chi siete voi per offendere persone che neanche conoscete solo perche la pensano in modo diverso da voi ?!Siete voi due che dimostrate piccolezza intellettuale o meglio ignoranza perche siete chiusi a parlare solo con persone che la pensano come voi , allora lasciatevi il telefono e risparmiateci le vostre critiche offensive da 4 soldi

gianluca costantini 05.09.06 19:36"

Io non offendo nessuno. Se, con pazienza, rileggi i miei post, noterai che reagisco solo quando vengo attaccato. E' prerogativa dei destrorsi essere violenti anche quando fanno conversazione su un forum. Ma con me cascano male. Io gli insulti non me li tengo. Non vedo perchè dovrei.

Non parto mai io con gli insulti. Puoi controllare. Ed anche Chiara è una persona pacata. Cosi come Viviana Vivarelli. Questo non ha impedito a degli idioti emeriti di cominciare ad insultarle.
Ma chi ama le dimostrazioni di virilità "all'americana" si diletta di maleducazione.

Au revoir!

Clemente Carlucci 05.09.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Hamas in effetti non riconosce chi sta occupando i territori Palestinesi da oltre mezzo secolo; non riconosce l’entità che è piombata in casa sua, gli ha cacciato i nonni, con le famiglie e i relativi discendenti, e non ha nessuna intenzione di farli ritornare; non riconosce chi gli ha sottratto l’acqua, gli alberi, le città, il mare, ogni economia di sostentamento, le case, i padri, i figli, le mogli e la vita stessa, scandita da attese ai check-point, deviata da muri, mitra e fili spinati. Hamas non riconosce lo Stato di Israele perché Israele non ha mai riconosciuto uno Stato di Palestina, uno Stato con una propria sovranità, con uno sviluppo normale, con dei confini.
Perché Israele può permettersi di non riconoscere uno Stato palestinese, anzi stuprare la terra altrui arraffandone le risorse e può inoltre sottrarsi a innumerevoli risoluzioni internazionali?

chiara bolis 05.09.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Hamas è un movimento politico nato nel 1987 per resistere all’occupazione israeliana dei Territori Palestinesi. Fondato dallo Sheikh Ahmed Yassin (assassinato da Israele il 22 marzo del 2004), il movimento di “Cambio e Riforma” si è da subito riconosciuto nei valori islamici, ma promuovendo un’azione incessante per aiutare indiscriminatamente ogni palestinese, a prescindere dalla sua confessione.
Nel campo del sociale Hamas è un’istituzione forte, radicata e riconosciuta da tutti i palestinesi. Dove Israele distruggeva case e scuole, loro si adoperavano per ricostruirle e per assicurare una educazione ai bambini palestinesi.
C’è chi insiste nel disegnare Hamas come un’entità islamica fondamentalista ed estremista, eppure nelle ultime elezioni appena vinte figuravano nelle loro liste anche personalità cristiane!

chiara bolis 05.09.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

@Clemente Carlucci

sono convinta che l'ignoranza sia il peggiore dei mali... ed è su questo che puntano Dittatori come Bush e Berlusconi... (significative le reti Mediaset)!

chiara bolis 05.09.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A BOLIS A CARLUCCI:
ma chi siete voi per offendere persone che neanche conoscete solo perche la pensano in modo diverso da voi ?!Siete voi due che dimostrate piccolezza intellettuale o meglio ignoranza perche siete chiusi a parlare solo con persone che la pensano come voi , allora lasciatevi il telefono e risparmiateci le vostre critiche offensive da 4 soldi

gianluca costantini 05.09.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Clemente Carlucci, meno male che ci sei tu ha tirarmi su il morale... io sono allibita e scandalizzada dall'ignoranza che dilaga in questo blog!

chiara bolis 05.09.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SOLO DUE COSE:
1) BERSANI VAI A VENDERE SALAMI(e'quello il tuo lavoro dai,nn intestardirti)
2)x chiara bolis. Quuando vai alla festa' dell'ipocrisia(tu leggerai unione)....fatte meno canneeeeeeeeeeeee....

VALE TUTTO 05.09.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...inoltre israele ha costruito una rete di strade "ebraiche" che attraversa in lungo e in largo quelle stesse regioni, permettendo solo ai coloni e aglia ltri israeliani di accedere ad unità abitative remote e alle SCARSE RISORSE IDRICHE, protette da istallazioni militari permanenti!

'a prof... ma svegliati un pò!!!

chiara bolis 05.09.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Beppe finalmente riusciamo a parlare male delle persone che agiscono male , io ho sempre pensato che tu fossi una persona di buon senso ( anche se un po' polemico ) ma stai sempre piu' confermando che c'e' il male di qua e di la e che non si puo' e non si deve pensare che una parte politica sia nel giusto ed un'altra nel torto , c'e' del buono da una parte e dall'altra solo che in questo governo c'e' l'idea di avere il giusto infuso personalmente sono di centro destra ma quantomeno sono critico fino alla noia quando vedo una cosa che non condivido dalla mia parte , (quasi) tutti quelli che conosco di parte politica avversa ( e sono la maggioranza dei miei amici-conoscenti ) preferirebbero vedersi tagliati gli attributi sorridendo piuttosto che ammettere che la loro parte politica stia facendo cazz.te .
CONTINUA COSI BEPPE SPALLATE A DESTRA ED A SINISTRA perche' si puo' e si deve sempre migliorare e non garantire voti a qualche buffone che e' convinto che puo' gestire la cosa pubblica come vole

gianluca costantini 05.09.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

@Giovanni Moretti Senzitalia 05.09.06 18:57

MIO DIO MA COSA MI TOCCA SENTIRE!!!
ma Prof. dove cavolo vivi?????
l'informazione negli USA è anche peggio di come mi immaginavo!!!!

Al momento della firma della Dichiarazione iniziale, 1993, gli insediamenti ebraici in Cisgiordania e a Gaza comprendevano in tutto 32750 unità abitative; nell'ottobre 2001 erano salite a 53121, con un incremento del 62%!!!!
dal '92 al '96 la presenza dei coloni aumentò del 48% in cisgiordania e del 61% a Gaza... a voler usare un eufemismo si può dire che questa incessante appropriazione di terre e risorse palestinesi non era conforme allo spirito della dichiarazione di Oslo!!!

chiara bolis 05.09.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Gli Israeliani si erano ritirati come prescritto, ma ai Palestinesi ancora non andava bene, lanciavano quotidianamente razzi fatti in casa contro lo stato ebraico. Di opportunita' sprecate da parte dei Palestinesi ce ne sono a bizzeffe, cominciando da quelle sprecate da quell'asino di Arafat."

Scusa, ma ti risulta che esista uno Stato Palestinese? Il seggio all'ONU ce l'ha l'Autorità Palestinese ex OLP. Esiste una moneta palestinese? L'autorità palestinese ha il potere di concedere concessioni edilizie? Licenze di commercio? Ha delle scuole sue? Degli ospedali? C'è una dogana? Esiste un'aviazione civile palestinese?
Ma ritirati da dove? Non mi serva a un cazzo che tiri via i carri armati da casa mia se poi ci torni quando ti pare, se devo essere spiato e controllato in continuazione dalla TUA polizia e trattato a merda. Non ti racconto poi come, nella democraticissima Israele, i poliziotti trattano gli arabi israeliani, cittadini del loro stesso paese. Ma va... dove dico io.
Indipendenza!! Autodeterminazione! E' un diritto di tutti i popoli. E se non lo si concede con le buone, ci vogliono le cattive. L'Eire è un paese libero, perchè c'erano i vari Michael Collins a far saltare in aria gli inglesi. Che alla fine hanno dovuto riconoscere all'Eire l'indipendenza!
Dato che con le buone la corona non ci pensava nemmeno, le cattive sono servite! E gli inglesi chiamavano Michael Collins terrorista. Come tutti i fascisti chiamano gli eroi! Troppo comodo fare i democratici con la pancia e le tasche piene!

Clemente Carlucci 05.09.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"la colpa è di chi ha distrutto Saddam? ... spumeggiante!
silvia bada 05.09.06 18:31 !"

Grazie! Battute a parte, la "liberazione" dell'Iraq è una bufala. Facendo un parallelo con la liberazione della Francia e dell'Italia durante la seconda guerra mondiale, se allora gli americani avessero agito come adesso sarebbe stato un disastro.
La "liberazione" dell'Iraq ricorda più la guerra del Vietnam, con la creazione della repubblica fantoccio del Vietnam del Sud da parte degli USA.

Riguardo al presidente regolarmente eletto: eletto da quattro gatti! Affluenza alle urna irrisoria e candidati "approvati" dalla potenza occupante. E daiiii!! E non dire che sono io!! E daaaiiiiiiii!!!

Clemente Carlucci 05.09.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

È passato molto in sordina sui mass media italiani, pressoché ignorato dai Tg e compresso in spazi microscopici da molti giornali, un sondaggio svolto dalla prestigiosa Gallup tra la popolazione irachena per fotografarne la percezione del quadro in cui vive e per verificare lo stato dei miglioramenti materiali che tanto vengono sbandierati da chi ha voluto questa guerra e si ostina tragicamente a difenderla.


Secondo il sondaggio d'opinione, condotto in sedici province irachene, il 71 per cento degli iracheni considera i soldati americani una «forza di occupazione».

Il 57 per cento degli intervistati (il 75% a Baghdad), quasi 3500 iracheni, ha espresso il desiderio che le truppe americane e britanniche >.

chiara bolis 05.09.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

@chiara bolis
" la maggior parte degli iracheni chiede che le truppe straniere abbandonino l'iraq!"
--------
scusa ma da dove le prendi queste notizie? no perchè l'ultima volta che è venuto in Italia il Presidente Iracheno, che ricordo ELETTO CON LIBERE ELEZIONI PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA DI QUEL PAESE, ha chiesto anche al governo del veggente di non abbandonare l'Iraq, non credere alla disinformazione che fanno i "principali giornali" e la TV pubblica, anzi il fatto che parlano ormai solo delle bombe che esplodono e basta ti dovrebbe far riflettere, il Presidente Iracheno rappresenta, questo sì, LA MAGGIOR PARTE DEGLI IRACHENI e non è stato nominato dalla CIA ma eletto dal suo popolo con tanto di supervisione ONU, piantatela di dire e pensare schifezze, le elezioni sembra che le avete vinte e continuare a mentire speculando con il vostro buonismo del cavolo pensa invece che in Libano hanno mandato gli stessi soldati che sono stati in Iraq e in Afghanistan, pensa che sono gli stessi ragazzi contro i quali avete inveito con cori infamanti e piantatela con queste nefandezze che ci fate solo brutta figura

silvia bada 05.09.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

@Giovanni Senzasenso

"Dunque ci stai dicendo che, essendo hezbollah rappresentato nel parlamento Libanese, l'uccisione di due soldati Israeliani e il sequestro di altri 8, compiuto valicando il confine di stato, e' ufficialmente un atto di guerra contro Israele? Dovresti dunque giustificare la reazione di Israele ad uno stato di guerra, giusto?"

Sbagliato! L'aggressore è Israele. O i 3,6 miliardi di dollari di danni ed i 1.200 morti libanesi (donne e bambini compresi) sono una mia invenzione? La guerriglia è una forma di guerra strana. Ma in scenari asimmetrici, con USA e Israele da una parte e dei poveracci senza terra e senza PIL dall'altra è del tutto giustificabile. I soldati israeliani sono stati "catturati" (non "rapiti") dai guerriglieri hezbollah in risposta ad arresti e violenze non giustificate da parte Israeliana in cisgiordania e nella striscia di gaza. Che dovrebbero essere territorio dello stato Palestinese. Che però non esiste ancora per l'imperialismo israeliano. Israele ha disatteso l'accordo del 2002, che prevedeva il ritiro di Israele da tutti i territori occupati, compresa gerusalemme est in cambio del riconoscimento dello stato di Israele da parte di TUTTI o paesi arabi. Che occasione sprecata.

"I sunniti e gli shiiti non sono fazioni in lotta? "

Certo. Ed i responsabili sono Bush e Blair. Che hanno distrutto l'autorità centrale iraqena creando un vuoto di potere. Che difficilmente verrà colmato. Ma non è stata disattenzione: è stato fatto apposta! Per garantirsi una presenza militare stabile nella zona. Chi controlla il medio oriente, controlla il mondo! Gli USA hanno il potenziale militare per imporsi nel teatro medio orientale, almeno fino a quando Russia e Cina non si incazzeranno sul serio.
La tua ultima affermazione non merita risposte. Il mondo è pieno di idealisti creduloni che si bevono la fandonia della democrazia esportata a suon di bombe da 1000 Kg.

Clemente Carlucci 05.09.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo vari studi di ricerca negli ultimi dieci anni, un totale di 225.000 Americani all'anno sono morti come conseguenza dei trattamenti medici ricevuti:

12.000 morti all'anno dovute a operazioni chirurgiche inutili
7000 morti all'anno dovute ad errori nelle prescrizioni di farmaci in ospedale
20.000 morti all'anno dovute ad errori di vario genere in ospedale
80.000 morti all'anno dovute a infezioni contratte in ospedale
106.000 morti all'anno dovute gli effetti negativi di farmaci.

Uno dei problemi chiave del sistema sanitario degli Stati Uniti consiste nel fatto che 40 milioni di persone non hanno diritto all'assistenza sanitaria. Le differenze sociali ed economiche, che sono una parte integrante della società americana, sono replicate nella ineguaglianza del diritto di accedere al sistema di assistenza sanitaria. Essenzialmente, le famiglie di condizione socio-economica bassa sono tagliate fuori dalle possibilità di poter ricevere un'assistenza sanitaria decente.

articolo del Journal of the American Medical Association

chiara bolis 05.09.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao!scusa se mi permetto ma non sono proprio d'accordo.Non ho seguito tutte le vostre discussioni ma su l'america non mi sembra proprio cosi...cioè non posso vantare una conoscenza come la tua in quanto non ho mai messo piede in suolo americano però avanti non mi dire che la sanità amaricana va a gonfie vele!il sistema capitalstico su cui è fondata l'economia e la politica USA non agevola di certo le classi più povere..si sa,il capitalismo come quello americano agevola solo i ricchi e in fatto di profondo rinnovamento dell'italia sono in pieno accordo ma non credo che nessun prodi o berlusconi possa cambiare la frittata,ci vuole una totale rivoluzione in campo politico:più giovani,più specialisti e facce nuove,gente in gamba e più controllo,basta parlamentari truffaldini che la fanno franca!dico basta,è ora di cambiare! ciao ;)

cesca francisetti 05.09.06 14:13 |

Cara FRANCESCA( penso sia il tuo nome ) ,sulla sanità americana abbiamo dato spiegazioni più che soddisfacenti ,credo!!!!!basta che tu torni un pochino indientro nei posts e potrai sazziare la tua curiosità .

Purtroppo ho avuto bisogno della sanità americana( L.A. HOSPITAL) cose futili se ti interessa la puntura di un Calabrone :-) ora non ricordo cosa ho pagato tramite assicurazione,sono passati 12 anni ,ma comunque una spesa IRRISORIA .

Detto questo la professionalità con cui sono stato seguito precisamente da una DOTTORESSA ( molto carina tra l'altro ) non l'ho mai riscontrata in nessuno ospedale ,ambulatorio ,o visita a pagamento qui da noi ,addirittura al mio rientro ho ricevuto un telegramma che chiedeva conferma della mia buona salute ,o se avessi avuto complicazioni dovute alla puntura o cure sbagliate ,dallo stesso ospedale :-)

Per ciò che riguarda l'ultima parte del tuo post ,la cura a tutte quelle incrinazioni di cui è affetto il nostro paese si chiama FEDERALISMO ,e credo proprio su modello americano :-) seguito dalle PRIVATIZZAZIONI. :-)

CIAO


gino serio 05.09.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@CHIARA BOSSI
ti consiglio di leggere questo articolo sulla Lobby israeliana, è scritto da un giornalista ebreo americano! (spero questa fonte possa andarti bene!)

http://www.uruknet.info/?p=s6143

@PROF.
come lei ben sa io non sono una studente modello, e tra le materie a me più ostiche c'è sicuramente l'inglese, la prego di essere così gentile di ripetere in Italiano il suo commento!
Grazie

chiara bolis 05.09.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

@PROF.
incredibile ... cosa?

chiara bolis 05.09.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ivo il tardivo,

non ho alcuna difficoltà ad ammettere che insieme alle forze USA-UK operavano il controllo del territorio anche le neocostituite forze irachene.
E allora? Credi davvero che avessero o abbiano una reale autorità? Anche nella Francia di Vichy e nella Repubblica Sociale Italiana, o nel Mudken formato dai giapponesi in manciuria durante la guerra cino-giapponese c'erano forze del governo locale. Governo fantoccio viene definito dalla storia. In realtà comandavano i tedeschi nei primi due casi ed i giapponesi nel terzo caso.
In quanto alle sottigliezza giuridiche, da gente che ritiene che con la legge ci si possa pulire il c..o come il tuo caro Berluska non mi aspettavo altro. Il diritto è la cosa più importante, non i soldi.

"Tu davvero credi che si possa operare seriamente in Libano senza disarmare quei fottuti terroristi ? E se non lo facciamo noi, chi dovrebbe farlo, il Libano ?"

I fottuti terroristi, come li definisci tu, sono rappresentati nel parlamento libanese, anche da 3 deputati cristiani. Ed in base alle risoluzioni ONU non spetta a noi disarmarli ma al governo Libanese. Ed a giudicare dal benvenuto che i familiari ed i simpatizzanti dei guerriglieri hezbollah hanno dato ai nostri militari io mi preoccuperei più di Israele, che non ha quasi mai ottemperato alle risoluzioni ONU ed ha già violato la tregua un paio di volte.

Infine: è normale che bisogna distinguere un gesto da un altro gesto. Questa è una missione di pace, perchè ha il fondamento giuridico ma anche le condizioni operative e la situazione politica appropriata nel teatro di operazioni. C'è una tregua.
In Iraq mi risulta che si continui ancora a combattere e a morire, o tu invece dei telegiornali guardi i cartoni animati di Capitan America? In Iraq gli occidentali non si interpongono che a se stessi, ai loro interessi petroliferi. Non ci sono due fazioni in lotta. C'è un paese "liberato" dalla mano artigliata di Bush.
Chi ha il cervello bloccato dalle ideologie, tu o io?

Clemente Carlucci 05.09.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' MATO UN MOVIMENTO POLITICO ISPIRATO DALLE IDEE DI BEPPE GRILLO SUI GRANDI TEMI DELL' INFORMAZIONE, ENERGIA, RICERCA.
SE ANCHE TU VUOI SAPERNE DI PIU VAI SUL SITO
"http://nuoveideeinpolitica.blogspot.com".
IDEE FORTI PER UN FUTURO SOSTENIBILE!!

Professor Guidi 05.09.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un momento, Clinton qui Clinton là... Okkio ke hai sbagliato nome, Il presidente degli Stati Uniti (repubblicano e petroliere) in carica da 6 anni e rieletto nel 2005 si chiama George W. Bush.
Quello di prima, a mio avviso, in confronto era una specie di Santo. Fra i due c'è una nazione di 250 milioni di abitanti che, dopo l' 11 settembre 2001, ha virato, armi in pugno, tutto a destra. In nome della difesa di uno stile di vita, ke riskia di portare il pianeta al tracollo politico e ambientale, la maggioranza (risikata) degli americani a rieletto il discusso Bush. O sbaglio?

Gabriele Stroppa 05.09.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Dal blog www.bloggers.it/movimentolaureati/

Il nostro paese è spaccato da antiche ragioni storiche. Sono spaccature profonde, ferite aperte che fanno fatica a rimarginarsi. Fascisti e antifascisti, comunisti e anticomunisti. Oggi non sappiamo più cosa indichino queste ideologie, spesso non lo sanno neanche coloro che si schierano apertamente, in modo fanatico. Ricordo una definizione bellissima di fanatismo: “raddoppiare gli sforzi quando si sono dimenticati gli scopi” è già successo, sta succedendo ancora. C’è un indice perfetto per scoprire se si è fanatici, se siete d’accordo con tutto quello che fa il partito per il quale avete votato, se siete sempre in disaccordo con quello che fa l’altro schieramento politico, allora siete fanatici, avete perso lo spirito critico e siete manipolabili. Nessuno sbaglia sempre. Il paradosso più assurdo del fanatismo politico è che si tende a sperare che l’avversario politico sbagli, che rovini il paese, lo si odia perché sta guidando la nostra macchina, ci si dimentica che la macchina è il nostro paese, che se ci schiantiamo contro il muro ci facciamo del male anche noi. Dobbiamo augurarci che chi è al governo faccia bene, chiunque sia, che porti progresso, che porti giustizia, questo è il solo pensiero equilibrato e razionale. I fanatismi sembrano moltiplicarsi, e questo mi preoccupa, teorizzo una società in cui ognuno abbia le sue idee e non idee dettate da un partito, una società in cui non si cerchi di imporre le proprie idee agli altri, ma si impari ad ascoltarli, in cui è possibile cercare punti di incontro e sia possibile trovare soluzioni comuni, concordate. Ci sono temi che riguardano tutti, come la tutela dell’ambiente, la giustizia sociale, l’efficienza della burocrazia, ostacolare chi porta avanti queste idee significa ostacolare se stessi, suicidarsi senza saperlo, oppure sapendolo ma infischiandosene, trovando la giustificazione banale del fumatore che afferma che tanto di qualcosa si deve pur morire…

Paolo Ares Morelli 05.09.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Povero Bill, bisogna capirlo.. il residuo di cervello che gli era rimasto se l'è succhiato la Levinsky.....

Paolo Presti 05.09.06 08:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti sono tornata... purtroppo nn ho trovato bambini da mangiare, ma mangiato un'ottima salamella!
ora sono troppo stanca x rispondervi a tono...
volevo solo precisare che non ho scritto ni posts successivi perchè non mi hanno stimolata... comunque caro Prof. pensa ciò che vuoi, sta di fatto che nella mia mail non c'è nessun tuo messaggio! se vuoi il mio indirizzo mail nn ho nessun problema a dartelo, basta chiedere!
BUONA NOTTE!

chiara bolis 05.09.06 01:25| 
 |
Rispondi al commento

@ gino serio 05.09.06 00:26

Ciao Gino, innanzitutto grazie per il sostegno, fa bene vedere che non si e' proprio da soli.


Giovanni Moretti Senzitalia

bahhh non hai bisogno di essere difeso ,lo sai fare benissimo da solo :-)

E' ora di finirla con queste "LEGGENDE" ,sulla sanità americana , sull'istruzione ,sull'informazione .
Conosco bene l'america ci vengo da 20 anni e a me non la danno a bere facilmente .

L'italia è un paese che deve essere profondamente riformato , ci sono ancora le risorse per farlo , ma gli italiani BIGOTTI da anni votano sempre le stesse persone ,bocciano sistematicamente ogni referendum ,segno che qui la parola d'ordine è FRIGNARE .


Verrò negli states il prossimo ottobre ,mi fermerò per un pò a menphis ,e poi diritto a columbus , chissà forse ci si può incontrare .

CIAO

gino serio 05.09.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attento Roberto Dichio... ti sei cacciato in un covo di Bush-iani... pronti a negare persino l'evidenza pur di difendere gli USA.
useranno contro di te le armi della dialettica più scellerata, ma non farti trascinare nel loro vortice di recriminazioni...
alla fine non fanno altro che peggiorare la loro situazione, perchè inconsapevolmente paragonano l'idilliaca america a qualsiasi altro stato che ha causato le peggiori nefandezze... e quindi avvalorano la nostra tesi!
buona continuazione!
io da brava e ottusa schiava del partito me ne vado alla festa dell'unità
baci

CHIARA BOLIS 04.09.06 21:31

Bahhhhhh !!!!!!!!

Quando non avete di che controbattere rivoltate la frittata ( vedi ultimo governo ) :-)

Il difetto di quelli come te è il vostro persistere a sostenere un'ideologia che ha dimostrato e ridimostrato il suo totale fallimento .

Darsi in continuazione le sassate nei c.o.g.l.i.o.n.i. è da stolti oppure da masochisti ,Scegli tu .
Qui non c'è nessun bush -iano , ma per ciò che mi riguarda un sostenitore accanito della LIBERTA' .

Per quelli come te ci deve sempre essere qualcuno da ammirare .

Il sociale inteso alla tua maniera o chi te l'ha insegnata non funzionerà mai .

L'uomo è nato per competere , per completarsi durante la sua esistenza , il segreto sta nel lavorare per arrivare alla competizione consapevole e trasparente .

le idee del tuo amico marx non troveranno mai Applicazione positiva perchè non esaltano l'uomo( inteso come essere umano) , ma la società , purtroppo marx non aveva capito che la società è fatta da uomini .

BUONA FESTA :-)

gino serio 05.09.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Attenti Attenti!!
---------------------V---------------------
Lungi da me istigare al razzismo o all'odio religioso o altro.
Al contrario...

Purtroppo ho paura che dietro le motivazioni dei potenti del mondo ci siano sempre o interessi economici, o la sete di potere, o la follia.

Bush ha capito quello che Hitler non aveva capito (Un grande errore: ci pensate La Krante Cermania Nazista con gli scienziati ebrei atomici rimasti di loro spontanea volontà in patria?) La follia cieca di Hitler gli ha paradossalmente impedito di vedere che senza i campi di sterminio, senza la persecuzione e l'olocausto, ALLEANDOSI con la parte ebraica della nazione tedesca, ANCORA OGGI LA GERMANIA GOVERNEREBBE IL MONDO.

Dalla loro parte avevano scienziati del calibro di Einstein e compagnia bella, artisti, pensatori, uomini liberi che sono quasi tutti finiti negli USA, a far grande la neonata potenza americana.

ATTENTI! ATTENTI che BUSH sta facendo proprio questo, nella sua folle ingenua sete di potere:

Una facciata buona e passabile da presentare in TV al popolo bue. Qualche alleanza a doppio filo con la parte più belligerante del popolo ebraico.
Alleanze con il popolo (arabo) saudita.
Peccato che con Bin Laden non gli sia andata in porto, eppure erano AMICI e in AFFARI. OTTIMI AFFARI! Rivedetevi il film di Michael Moore.
QUESTO (W.BUSH)si allea con tutti ma ha in mente solo una conquista del mondo!
Infatti quando gli serve il petrolio: UNA GUERRA!
Quando si inc..za: UN'ALTRA GUERRA!!

Ogni tanto usa anche gli amici israeliani.
Ogni tanto usa quelli arabi.
Spessissimo usa l'Europa.

Eppure tolta la mostruosità dei campi di sterminio,(ma non è detto, anche Hitler mica li ha fatti subito..) NON SI STANNO forse comportando da gente che vuole il controllo del pianeta?!
Occhio!! differenza fondamentale è senz'altro che nella germania hitleriana i lager e le torture magari erano legali.
Oggi in USA(se si scoprono)partono inchieste e processi.Ciò non toglie...

Angelo Secci 05.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Blair parlava di se stesso, era un grido d'aiuto. Chiede di essere eliminato e di eliminare tutti quelli con voglia di potere.

Manwë Sulimo 05.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

@ chiara bolis
IO avro'anche studiato su libri americani e sionisti ma tu per darmi una versione diversa ci hai messoqualche ora e non hai fatto altro che fare copia incolla da radioislam.org!!!!
Se queste sono le tue fonti!!!
Cmq senonti piacciono i miei commenti insulsi faccio volentieri ameno di risponderti...
Il fatto che non stia sempre attaccato al blog èperche'devoanche lavorare.
P.S.:mi hai convint... il mondo è governato dai sionisti che hanno come ultimo scopo lo sfruttamento di noi poveri miscredenti....meno male che ci sono gli islamici che danno loro del filo da torcere!

Chiara Bossi 04.09.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il commercio globale della droga è controllato e gestito dalle agenzie di spionaggio,CIA,Mossad,ecc.in ampaia rete di intrighi,corruzione,la CIA ha importato la maggior parte della droga in USA(sito webFrom the wilderness),ed opera agli ordini dello spionaggio britannico,leale ai banchieri internazionali,ai Rothschild e Windsor.Negli anni 60 il MI5 il MI6 e la CIA usavano LSD come arma contro i manifestanti arrabbiati per trasformarli in figli dei fiori sballati al punto giusto affinchè non organizzassero alcuna rivoluzione.I proventi superano quelli del petrolio,e le economie di GB ed USA dipendono ora totalmente dal denaro della droga,e grazie ad una enorme rete di transazioni si riciclano,e poi si usano per l'acquisto dei diamanti,per venderli e pulire i soldi.La CIA è responsabile in prima persona della diffusione endemica della cocaina ed il crak.Le agenzie di spionaggio hanno da sempre adoperato droghe che causano assuefazione come armi contro le masse per portare avanti i loro programmi di lunga durata per un governo pilotato dallaNATO.Vi sono varie persone che giocano ruoli chiave,tra le quali il padre di Bush,ex capo della CIA,barone della droga("Dark alliance di Gary Webb)Quando Bill Clinton governava l'Arkansas,nell'areroporto di Mena transitava cocaina per un valore di 100 milion.doll.Il pesce puzza dalla testa.....giovani non consumate e siate sempre pronti ad essere antagonisti.

stefano masetti 04.09.06 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mito degli USA è finito con l'insidiamento di Bush Senior. Bush Junior non fa altro che continuare la politica del padre; hanno nel DNA gli armamenti e non solo purtroppo, hanno bisogno delle guerre per poter vendere le loro armi. Anche l'Italia sta cavalcando quest'onda. Peccato che la gente abbia la memoria corta e si fa distrarre con l'ultima notizia/guerra. Che fine ha fatto Bin-Laden, che fine ha fatto Saddam e le armi di distruzione di massa le hanno poi trovate? Perché non se ne parla più? Come sta procedendo il ritiro delle nostre truppe dall'Iraq? Non dovevano tornare a casa, ma forse l'impegno in Libano ha occupato tutto il tempo del nostro governo e del presidente Prodi che, invece di impegnare il suo tempo seriamente, passa da una festa all'altra, accompagnato dal suo compagno di merende Rutelli & co. mangiando e beveno come dei ma...i senza nemmeno fare il gesto di pagare; intanto fanno quadrare i conti con i pochi soldi degli italiani ed allontanando sempre di più la speranza di noi giovani di arrivare un giorno alla pensione: per fortuna che sono di centro-sinistra! Che ne pensa il bertino: lavoro a tutti nel massimo del precariato e pensione a nessuno?

Gianpietro Colla 04.09.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento

se vuoi che ti dica: "hai ragione", te lo dico anche... ma sappi che la realtà non viene cambiata da un'opinione.
I libri sono fatti per essere letti... alcuni sono poi più sinceri di altri. Chissè se sono più sinceri quelli che hai letto tu...
Milioni o miliardi, non cambia, se a darli è una persona che sente il problema.
Grazie Bill, se i tuoi soldi sono sinceri, come afferma la tua ammiratrice italiana.

Roberto Dichio 04.09.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento

attento Roberto Dichio... ti sei cacciato in un covo di Bush-iani... pronti a negare persino l'evidenza pur di difendere gli USA.
useranno contro di te le armi della dialettica più scellerata, ma non farti trascinare nel loro vortice di recriminazioni...
alla fine non fanno altro che peggiorare la loro situazione, perchè inconsapevolmente paragonano l'idilliaca america a qualsiasi altro stato che ha causato le peggiori nefandezze... e quindi avvalorano la nostra tesi!
buona continuazione!
io da brava e ottusa schiava del partito me ne vado alla festa dell'unità
baci

chiara bolis 04.09.06 21:31| 
 |
Rispondi al commento

anche se tu avessi ragione nell'enunciare ragioni di destra e manca, non avresti ragione comunque sul fatto che l'uomo non è stato creato per essere il flagello dei propri simili.
Comunque,l riguardo ai giapponesi e alla bomba atomica, giova ricordare che l'Imperatore aveva chiesto l'armistizio, ma Truman ha pensato bene di far finta di niente... nessuna futura invasione quindi: armistizio!
Per il resto, molti popoli sono macchiati di crimini contro l'umanità, ecco perchè nessuno ha il diritto di dire all'altro che è un criminale, se esso stesso compie o appoggia in qualche modo crimini analoghi.
I milioni di Gates & Co vengono versati più per il sistema fiscale americano che per scopi filantropici, comunque, ben vengano quei soldi... Berlusconi quanto ha dato?

Roberto Dichio 04.09.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Non si può attaccare l 'America...fino a prova contraria è la nazione più potente del mondo e quella dove io vorrei vivere....altro che prodi e compagnia....in america se ci fosse un candidato come prodi, che parla farfugliando non viene preso sul serio a differenza di molti ignoranti.....l' america è l' avamposto dell' occidente e tutte le nazioni europee dovrebbero adattarsi....tranne che per l'integrazione degli extracomunitari! noi a differenza dell' america abbiamo una storia fatta da radici solide....loro sono cresciuti grazie a parte dei nstri antenati! per questo gli vanno bene tutti....neri, gialli, bianchi, olivastri, rossi etc... l' italia, la francia, la germania, la spagna sono bianche! Non multi colore! Basta....non esiste l'integrazione...esiste solo che loro vengono qui per sfruttarci perchè sanno che noi (i politici di sinistra) li riceviamo a braccia aperte e gli diamo più diritti che ad un italiano! Se ce ne andassimo per qualche anno dall'italia e tornassimo con un canotto a remi avremmo subito una casa, un lavoro, non dovremmo pagare le tasse e senza sborsare un centesimo! Invece noi italiano qui a sgobbare...o meglio, noi padani qui a sgobbare come muli per mantenere anche sti terroni che preferiscono stare a prendere il sole che lavorare! A me nn va bene! E il popolo leghista si ribellerà e BOSSI sarà il nostro porta voce.....MOLA MIA LEU'

Andrea Pesenti 04.09.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento

anche se non dovrebbe essere una gara di numeri, perchè ogni unità corrisponde ad una vita piena di speranze, affetti, paure, l'elenco ahimè esiste ed è macabro. Il problema è che gli altri sono stati riconosciuti crimini contro l'umanità, mentre quelli perpetrati dagli USA parrebbero invece un toccasana per l'umanità.
Comunque:
----Stalin : nel 1929 e 1930 si dice siano stati uccisi dieci milioni di contadini, al tempo della collettivizzazione della terra
----Mao : dal 1949 (anno della proclamazione della repubblica popolare cinese) era stato di cinquanta milioni di morti il costo in vite umane per portare il socialismo in Asia
----Hitler: i nazisti sono stati presenti sulla scena della storia soltanto per dodici anni, dal 1933 al 1945 per cui avrebbero ucciso meno persone di Mao e di Stalin. Si conta comunque l’olocausto di 6 milioni d'ebrei, a cui si aggiungono un numero imprecisato di zingari, 3 milioni di polacchi non ebrei e alcuni milioni di russi, tra civili e militari prigionieri
-----Gran Bretagna: bombardamento di Dresda causò la morte di 30.000 persone
-----Governo dei Giovani Turchi: La persecuzione scatenata, tra il 1914 e il 1918, dai turchi nei confronti del popolo armeno residente in Anatolia portò allo sterminio di un milione e mezzo di innocenti
-----Saddam Hussein: a causa dell’Operazione Anfal, che si svolse tra il 1987 ed il 1988, oltre 180mila persone furono uccise
----Israele: Per la Palestina si comincia con il «massacro di Gerusalemme» del 1937, poi quello di Deir Yassin a cui attribuisce (254 vittime). E le due stragi di Gaza: una del 1956 con 500 morti e una del 2006 con 100 morti. Per il Libano l'elenco si apre con 105 morti a Salha nel 1948. le migliaia di vittime per Sabra e Chatila. Si ricorda il «primo» massacro di Cana con 106 morti. E il conto si può chiudere con il bombardamento del 30 luglio scorso sulla scuola , a cui si attribuisce 60 vittime.
Mancano certamente innumerevoli altri massacri, ma nessuno è migliore

Roberto Dichio 04.09.06 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Dichio 04.09.06 20:47

Ora che hai fatto quell'elenco amico mio ( niente di nuovo ) dovresti cominciare a fare quello riguardante TEDESCHI , GIAPPONESI , CINESI , ITALIANI , ARABI, RUSSI , FRANCESI , POPOLAZIONI DELL'AFRICA , INGLESI , SPAGNOLI , SLAVI ECC.

Poi tira le somme e vediamo chi è il BOIA .

gino serio 04.09.06 20:57| 
 |
Rispondi al commento

sul fatto che gli USA sia una nazione modello io ho dei dubbi, magari mie opinioni, ma opinioni dettate da questi fatti:

I Presidenti degli Stati Uniti d'America Franklin D. Roosevelt, e Harry S. Truman hanno la responsabilità del genocidio Giapponese: la bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki causò circa duecentomila morti civili (80.000 persone morirono sul colpo) a cui aggiungiamo Il bombardamento di Tokyo del marzo del 1945, che causò più di 100.000 vittime e la conquista di Okinawa, che aveva causato la morte di 50.000-150.000 civili.
Per quanto riguarda poi gli indiani d’America, basta citare due emblematiche frasi: >Generale Sherman : “meglio buttarli fuori al più presto possibile, e non fa molta differenza se ciò avverrà con l’imbroglio o uccidendoli”.– > Generale Sheridan: “ l’unico indiano buono che io conosca è l’indiano morto”.
Ricordiamo poi che “ l’importazione di neri”, cioè la tratta degli schiavi continuò fino al 1808.
Passiamo quindi al Vietnam: dal 1961 al 1975 sulla testa delle popolazioni vietnamite furono scaricati più esplosivi di quelli usati su tutti i fronti nel corso della seconda Guerra Mondiale. Oltre a un’enorme quantità di defolianti chimici (e l’invenzione dell’eroina…). Risultato? Sette milioni e trecentomila tra morti e feriti di cui solo (solo?) un milione uccisi in combattimento.
Dunque, a quanti sosterranno la bontà di queste azioni (per me deplorevoli oltre ogni ragionevole scusante) ricordo che HIV, tubercolosi e malaria colpiscono da sole ogni anno oltre 600 milioni di persone, 5 milioni delle quali muoiono. Circa 42 milioni di persone sono affette da HIV/AIDS nel mondo. Tanto impegno nel massacrare persone inermi, forse, se fosse veicolato per scopi più umani, forse, sarebbe gradito a qualche centinaio di milioni di abitanti della terra. Che dire, dunque? Conta l'opinione di qualche centinaio di milioni di uomini? Riusciamo qui, in questo blog a sommergere questa maggioranza silenziosa?

Roberto Dichio 04.09.06 20:47| 
 |
Rispondi al commento


ma esiste anche il popolo Palestinese... e credo sia giunta l'ora che qualcuno li aiuti a rivendicare i loro diritti!

chiara bolis 04.09.06 20:03

"PALESTINA" tradotto vuol dire "TERRA DI ISRAELE" :-)

gino serio 04.09.06 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...hai proprio ragione... il razzismo esiste ovunque, e la cosa peggiore è che staziona permanentemente nell'animo umano... credo sia legato ad un fattore genetico, nessuno ne è immune... questo significa quindi che dobbiamo accettarlo come un dato di fatto?

CHIARA BOLIS

NO , significa solamente che a questo mondo il modello se pur discutibile americano è il meglio che c'è sulla piazza .

In nessun altro posto al mondo L'integrazione avviane velocemente e in maniera costruttiva come negli USA .

Tu assieme alla vivarelli ti vanti di CRITICARE l'america senza renderti conto che quello tuo è invece DENIGRARE .

Nessuno meglio degli americani stessi hanno saputo CRITICARE il loro paese ,dimostrando grande senso di responsabilità e predisposizione "per il momento" alla democrazia .

gino serio 04.09.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

d'alema dice che tutta l'italia e' a favore della "missione" in libano...beh,conosciamo i sondaggi di baffetto e quanto siano veritieri(ah ah ah),io ho raccolto un altro sondaggio,la maggioranza degli italiani vorrebbe che d'alema affondasse con icarus...

vale tutto 04.09.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

senti Prof. tu mi sembri un pò paranoico! vedi "cloni" e "professionisti della disinformazione" ovunque!
io non sono il clone di nessuno... e si mi credi la Vivarelli, allora non hai capito niente!
Comunque pensa quello che vuoi, io non sono in grado di dimostrarti il contrario, anche perchè non ho la più pallida idea di cosa sia un Clone!

chiara bolis 04.09.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@CHIARA BOSSI
allora cosa ne pensi di questa storia della nascita dello stato di Israele?
forse tu conoscevi una versione diversa?
magari l'hai letta su qualche giornale Americano?
Ti ricordo che gli USA sono pressochè dominati da una Lobby di Ebrei!
ora il tuo facile commento sarà che io appoggio il "terrorismo"... bhe non è così,
non è possibile risalire agli albori per capire chi a torto o chi a ragione...
esiste Israele, ma esiste anche il popolo Palestinese... e credo sia giunta l'ora che qualcuno li aiuti a rivendicare i loro diritti!

chiara bolis 04.09.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento

>CONTINUA
Le intenzioni della Gran Bretagna sono altrettanto chiare: essa nomina suo primo alto commissario in Palestina un ebreo sionista; riconosce l'organizzazione sionista mondiale come "Agenzia Ebraica" che rappresenta gli interessi degli ebrei in tutto il mondo (cioe' come "governo" ebreo dello stato ebreo che si ha intenzione di costruire); apre le porte alla immigrazione sionista di massa malgrado le continue pretese arabe trasferisce dei terreni statali agli ebrei permette alla comunita sionista di amministrare le proprie scuole e di mantenere la propria organizzazione militare (Haganah); addestra unita' mobili delle truppe sioniste (il Palmach), finge di ignorare l'esistenza di organizzazioni terroristiche (Irgun, Stern). Alla maggioranza palestine furono negate analoghe facilitazioni ed essa fu privata dei mezzi di autodifesa (un palestinese che veniva trovato in possesso anche di un solo proiettile era mandato a morte).
I sionisti vogliono la terra, le risorse, ma vogliono soprattutto creare lo stato ebraico. Di conseguenza, i palestinesi non sono destinati a essere sfruttati (come nel colonialismo tradizionale) ma di essere sostituiti. La parola d'ordine e "lavoro ebraico". La nuova "nazione ebraica" dovra' avere una classe operaiai ebrea. Il che significa l'esclusione degli arabi dall'economia locale (tra l'altro, l'operaio ebreo non potrebbe reggere ai bassi salari dell'operaio arabo e di colpo cesserebbe l'immigrazione sionista).
La reazione araba a questa violenza organizzata, metodica e autorizzata dalle grandi potenze rappresentate dalla Societa delle Nazioni, e' immediata.

chiara bolis 04.09.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento

"...La situazione particolare di Stati-Uniti e Israele
In questi due casi, la classifica distingue la situazione della libertà di stampa all’interno e fuori dai confini del paese. Se gli Stati-Uniti e Israele si trovano rispettivamente al 31° e al 44° posto per il rispetto della libertà di stampa sul loro proprio territorio, entrambi scendono precipitosamente al 135° e al 146° posto per quanto riguarda il comportamento da loro tenuto fuori dalle loro frontiere.
Le ripetute violenze dell’esercito israeliano contro dei giornalisti che operavano nei territori occupati e la responsabilità dell’esercito americano nella morte di diversi professionisti dei media durante il conflitto in Iraq, sono indubbiamente degli atti inammissibili per due nazioni che continuano a dichiarare il loro impegno a favore della libertà di espressione..."

chiara bolis 04.09.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento

"Nel XX secolo, come tutti gli altri popoli arabi,i palestinesi, lottarono contro il dominio Turco-Ottomano, e per questo furono preziosi alleati degli occidentali che nella guerra mondiale si trovavano di fronte la Germania e la Turchia unite.

Ma le aspirazioni dei popoli arabi all'Indipendenza, una volta crollato l'Impero Ottomano (1917), si scontrarono con gli interessi delle potenze europee, che miravano di colmare immediatamente il vuoto di potere lasciato dai Turchi nella regione.

Gli interessi della maggiore potenza coloniale, la Gran Bretagna, erano riposti soprattutto nel controllo del canale di Suez e di una rotta via terra per le Indie e i domini asiatici. Dopo accordi con la Russia e la Francia circa la divisione delle spoglie dell'Impero Ottomano, l'Inghilterra, preoccupata per le possibilita' di penetrazione francese nel Medio Oriente vide come unica via d'uscita l'utilizzazione del colonialismo Ebraico predicato in quegli anni dal Sionismo.

Violando tutte le promesse di sostegno all'indipendenza araba, date dalla Gran Bretagna negli anni critici della lotta contro i turchi, il ministro degli esteri Balfour dichiaro' nel 1917 il pieno appoggio del suo paese al progetto sionista della creazione di un Focolare Nazionale Ebraico in Palestina.

Da allora e per trent'anni, gli interessi imperialistici britannici e il sionismo si trovarono a confluire nell'obiettivo pratico della creazione di uno stato ebraico nel Medio Qriente. Cosi, fu la pressione dei circoli finanziari sionisti, mirante a neutralizzare le spinte contrarie di Stati Uniti e Francia, a far si che nel 1923 la Societa' delle Nazioni assegnasse il mandato sulla Palestina all'Inghilterra che aveva gia' occupato. Per l'occasione fu escogitata la formula del "mandato internazionale". Fu una chiara violazione del diritto all'autodeterminazione dei popoli, sancita dalla stessa S.d.N.."

chiara bolis 04.09.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

"I palestinesi vivono in una
situazione di apartheid dal 1948, hanno rubato le loro terre, le loro case,
ucciso bambini non hanno liberta' di movimento, per andare a lavorare devono
sottoporsi a estenuanti controlli, le donne partoriscono ai check point. Ora
hanno distrutto il Libano, c'e' emergenza sanitaria ecc. Ancora dobbiamo
discutere di chi ha torto? Ancora dobbiamo avere dubbi? "
Sai davvero cos'è successo intorno al 48? O hai copiato queste frasi senza nemmeno sapere com'è nato lo stato si israele e cosa e' successo la sera dopo

"Il 14 maggio 1948 fu proclamata la nascita dello Stato d’Israele, immediatamente riconosciuto da USA e URSS, seguiti dall’Italia e da altre nazioni. Otto ore dopo la dichiarazione di indipendenza, gli eserciti di Egitto, Iraq, Libano, Siria, Transgiordania,Yemen e Arabia Saudita invasero il territorio legale di Israele. Alla vigilia dell’invasione panaraba, ‘Abd al-Rahman Azzam Pascià, segretario generale della Lega araba, dichiarò che si sarebbe trattato di una guerra di sterminio, di un terribile massacro, paragonabile alle stragi mongole e alle Crociate. E una settimana prima dell’invasione, incontrando ad Amman un rappresentante britannico, Azzam Pascià aveva affermato: "Non importa quanti siano gli ebrei. Li ributteremo a mare"" OK QUESTO E' QUELLO CHE SAPPIAMO TUTTI! Ora proviamo ad approfondire l'argomento!

CONTINUA>

chiara bolis 04.09.06 19:35| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bloggers.it/DEUX/

Forse non tutti ricordano:
1999: Intervento NATO contro la Serbia. La Nato ottenne l'avvio dei negoziati di Rambouillet, che si conclusero piuttosto positivamente. Ma, alla ripresa delle trattative a Parigi, la delegazione serba abbandonò sin dall'inizio la seduta rimettendo in discussione gli esiti politici di tutta la trattativa, dichiarando che non accettava più quella che considerava una indipendenza di fatto mascherata da autonomia. Perchè?
La Serba fu di fatto costretta ad abbandonare il negoziato, perchè dopo il primo accordo, il Segretario di Stato USA, Madelaine Albright, unilateralmente, si impegnò, verso la parte kosovara, a garantire, entro tre anni, il distacco del Kosovo dalla Federazione; in secondo luogo, fu introdotta un'appendice alla parte militare dell'Accordo che prevedeva, di fatto, l'occupazione militare dell'intera Federazione Serbia da parte della NATO. Tale misura, inaccettabile per qualsiasi stato sovrano, era tanto più irricevibile in quanto la Costituzione Federale vietava, sin dai primi anni '70, lo stazionamento di truppe straniere sul territorio Jugoslavo.
Perchè questo?
La Albraight, alle dipendenze di Clinton, come alcuni giornali notarono, è ebrea di origine polacca e visse in prima persona l'esodo forzato di un popolo e le deportazioni naziste durante la Seconda Guerra Mondiale, fatti che furono abilmente paragonati a quelli compiuti dai serbi sulla popolazione albanese kosovara.
Alcuni giornali sostennero infatti che la guerra in Serbia avvenne previa montatura mediatica USA. Per certo, alla fine del 1989, la CNN, prima fra le TV occidentali, iniziò a trasmettere ogni giono filmati di stragi compiute dai serbi sui kosovari. Si trattava però di due episodi in cui rimasero uccisi 205 civili, mentre venivano messi in onda spezzoni sempre diversi dello stesso filmato, in modo che sembrasse che fosse in corso un genocidio.
La Serbia fu devastata da 600 raid aerei al giorno. Bravi Clinton e Dalema


d'alema(in minuscolo come l'importanza che ha) dice che tutta l' italia e' a favore della missione in libano,bah,i sondaggi di baffetto li conosciamo,pero' ho fatto anche io un sondaggio, il 90% degli italiani ,vorrebbe che d'alema affondasse con icarus....

vale tutto 04.09.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma non lo capite che sono solo ciance, giudizi soggettivi, niente di importante?
Non lo capite che ci stiamo spellando da soli?
La democrazia si attua quando il polpolo delega a rappresentarlo persone serie che continuamente devono interagire con gli elettori per sentirne le ragioni democratiche e portarle avanti perchè eletti.
Non come fanno molti di questi cialtroni che pensano solo alle loro manovrine e alle loro poltroncine alle loro barchette alle loro casette e se ne fregano di chi li ha eletti. Tanto sanno che noi ci spelleremo le mani ad applaudirli.

giovanni boggia 04.09.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento

hei prof. hai visto che hai trovato una nuova collaboratrice! questa Chiara Bossi ha il tuo stesso stile... commentino insulso e via... senza proporre nulla di nuovo, senza esporsi troppo... perchè, si sa mai che qualcuno faccia la stessa cosa con lei!

chiara bolis 04.09.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento

...infatti sto accusando gli USA ma non per questo difendo l'europa o l'italia... che razza di paragoni vai facendo?
in qualsiasi momento tu voglia parlare del razzismo che sta dilagando in tutta lo società occidentale, mi troverai pienamente d'accordo con te!

chiara bolis 04.09.06 17:27 |

Dimmi un luogo ,o nazione,o continente , dove non ci sia razzismo ,oltre a questo disgraziato occidente , forza aspetto la risposta .

gino serio 04.09.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prof. ma lo vedi che ti contraddici!
parli dell'informazione americana difendendola e ne esce che : i giornali sono faziosi, si infangano a vicenda inventando panzane sugli avversari per metterli in cattiva luce!
il NYT è in declito perchè ha osato parlare degli intoccabili (questa è la libertà di stampa che esiste negli USA?!?)
in più tu stesso ammetti che nn esiste differenza tra destra e sinistra (...a parte la tua opinione personale secondo me più che discutibile!) ma fin'ora nn avevi sostenuto il contrario?!?

chiara bolis 04.09.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Risposta:
Propongo la socialdemocr. svedese, per esempio
che è la cosa migliore che vedo
Propongo la democrazia di Port Alegre

VIVIANA VIVARELLI

Rispondo alla tua ultima C.A.G.A.T.A. poi basta giuro :-)

La tua amata svezia conta 9.000.000 circa di abitani e pur essendo in così pochi hanno scelto il federalismo( da te criticato più volte) essendo divisa in 21 contee :-)

Storicamente i paesi scandinavi sono molto chiusi verso l'immigrazione ,stai certa che loro non accetterebbero "MAI" un'immigrazione selvaggia come quella che stiamo subendo noi ,farebbero poca morale ,taglierebbero corto e rimpatrierebbero senza pensarci due volte tutti .

AGGIUNGO che i paese scandinavi in generale sono di una monotonia unica .

Il 3% della popolazione è musulmana (270.000) persone che difficilmente trovano sbocco o riescono a realizzarsi visto che in quei paesi vige l'obbligo di dare precedenza agli ariani .

Di quale grande democrazia stai parlando ? .

per ultima cosa proprio gli svedesi sono stati colonizzatori di massa negli USA nel primo 900 :-) , e non godevano di grande fama come LAVORATORI .

DETTO QUESTO la popolazione ristretta con annesso federalismo semplificano notevolmente la gestione delle risorse e controllo degli sprechi .

MA VA VA VA VA VA :-)

gino serio 04.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con chi ha detto che destra e sinistra non hanno differenze sostenziali ed entrambe curano gli interessi di una classe di magnati pronti solo a maggiorare il loro potere e ad aumentare il gap tra ricchi e poveri. Giusto.

A parte il fatto che in USA una sinistra non è mai esistita, al più ci può essere un gruppetto di intellettuali un po' più evoluti,ma poi.. le due fazioni in gioco, democratici e repubblicani, sono come due bottiglie uguali con diversa etichetta, la definizione non è mia ma del mio docente di Scienza della Politica, Giovanni Sartori, alla facoltà appunto di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze (una facoltà tra l'altro estremamente conservatrice e liberale), uno che di politica americana ne sa più di me e di Giovanni, e che in USA ci ha passato la vita come analista delle cose politiche
Il peggio è che col bipolarismo all'italiana e le scivolate neoliberiste di questo centrosinistra, temiamo che il modello USA sia stato importato anche da noi e che anche qui non si abbiano due Poli contrastanti ma due bottiglie indentiche con diversa etichetta

Giovanni mi chiama fanatica perchè critico ciò lui ama
Per me, di questi tempi, è meglio una sana diffidenza che il suo tipo di fanatismo a senso unico
..e poi da quando in qua chi è critico ed esprime obiezioni viene chiamato fanatico?
Mi pare che stiamo perdendo anche il senso dei termini
I leghisti accusano gli altri di pregiudizio e razzismo nei loro confronti
I filoamericani accusano gli altri di fanatismo
I mercenari si dichiarano aggrediti
Gli invasori dichiarano che fanno guerre preventive di difesa
Ma come si fa parlare se le parole sono trattate così?

viviana vivarelli 04.09.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

L' Italia necessita di molti provvedimenti per risanare la situazione, da ogni punto di vista,che sia legislativo, amministrativo, economico dopo questi sciagurati disgraziati infami 5 anni di governo di centrodestra. Ma più che di centrodestra si dovrebbe definire: Governo di Berlusconi, dal momento che ha comandato esclusivamente lui, si è permesso qualsiasi nefandezza pur di evitare processi ed eventuali, probabili condanne, e per arricchirsi personalmente ed anche, ovviamente, la sua vergognosa famiglia. Non risparmiandosi favoriper quell' accozzaglia di figuri di cui è circondato. E tutto con il benestare dei suoi complici al governo, che si sono venduti fino alle mutande pur di rimanere al potere.Che schifo, vergogna. Ma gli italiani se ne fregano. Se ne fregano di tutte le balle che ci ha raccontato, di come ha ridotto il nostro Paese, di tutto il resto, ma si che ci impoprta a noi? L' importante è ammirare le gambe delle Veline guardare una qualsiasi idiozia in televisione ed andare allo Stadio la Domenica, poi se è un Calcio drogato, addomesticato, corrotto, ricattato etc. chi si ne frega?! Comunque per concludere, la prima cosa che deve fare questo nuovo Governo Prodi è liberarci di Berlusconi. Altro che intempestività, come afferma Mastella, è la prima cosa da fare, fosse anche l' ultima. L' Italia non si può permettere che Berlusconi torni al Governo. Un' aula di Tribunale deve essere la sua prossima destinazione. Finchè la "livella" di Totò non ci libererà definitivamente da questo personaggio. Nel senso peggiore della definizione.

luca lucignano 04.09.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Senti, Giovanni
io non ho mai detto che i giornali americani sono i peggiori del mondo, almeno leggi...ho detto che sono pochi i lettori di giornali seri e non locali
In quanto alla tua ridicole guerra di cifre...
tu hai detto che i poveri in USA sono 30 milioni
Io ho cercato dati più precisi e ho trovato che su 295 milioni di abit. (dati 2005) nel 2005 c'erano 31 mil di persone sotto il livello di povertà (mi pare che non siamo tanto lontani)e 43 milioni che non si possono pagare l'assicurazione sanitaria , uno su 4
Milione più milione meno, per il paese più ricco del mondo, se permetti, mi pare troppo

Spero che tu non sia sposato, sennò tua moglie è già santa

viviana vivarelli 04.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

ci sono stati sviluppi all articolo dell espresso sul triangolo dell oro rosso in puglia?? non vivo in italia, ma se ci fossi stata mi sarei aspettata una sommossa...che non c'e' stata immagino....o si?

laura meneguzzo 04.09.06 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Dire che la stampa USA è più libera della nostra che significa?

viviana vivarelli

Dicci ,quale stampa al mondo è più libera di quella americana .

Oramai con voi bisogna fare così :-)

Credo che tu stia SEMPLICEMENTE vaneggiando .

poi dire che la scuola americana e di basso livello ,è veramente UN'INDECENZA .

MA la STROZATA più grossa che hai sparato è stata quella di dire che la nostra scuola prima del'insediamento MORATTI andava bene ,MA TI SEI LETTA L'IDAGINE P.I.S.A.?

Credo di poter affermare con SICUREZZA che il tuo è solo ODIO ,ma cosa peggiore INVIDIA da buona italiana :-)

bahhhhhh non risponderò più ai tupo commenti è come andare adddosso a un muro .

gino serio 04.09.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Risposta:
Propongo la socialdemocr. svedese, per esempio
che è la cosa migliore che vedo
Propongo la democrazia di Port Alegre

mi pareva di aver già proposto abbondantemente una forma di democr. nuova che non ripetesse nessuno degli errori di quelle esistenti e che non fosse come gli States di Bush o l'Inghilterra di Blair, la Francia di Scirac, la Germania della Merkel, la Cina di Hu Jintao, la Russia di Putin o l'Italia di Prodi o Berlusconi

In Spagna si intravede qualche variazione interessante ma siamo ancora molto lontani da una democr. allargata e partecipata e le sperimentazioni riguardano solo piccoli comuni e scarsi settori del sociale, lo stesso in India, in Brasile ecc.
Ma se il mondo non innova, se i vecchi miti non crollano, ripeteremo solo vecchi errori
Tu, Giovanni, ti sei fissato con l'America
ne avrai visti solo i lati positivi
Quello che degli States è arrivato in Italia non era affatto positivo
Posso dire che non ci sono soluzioni univoche e che il regime USA di guai ne ha fatti anche troppi e la sua democr. con Bush ha fatto profondi passi indietro, troppi perché la democr. USA sia per tutti un faro di civiltà

In quanto ai giornali USA, io non ho mai detto che sono i peggiori. Ma quando mai ? Sogni

Comunque niente paura, in Italia si va indietro come i gamberi, ci è stato sottratto anche il diritto di scegliere i candidati e la Costituz. ha cominciato a perdere pezzi fin dalla bicamerale di D'Alema, non c'è pericolo che siamo sommersi da innovazioni positive
Ritorna anche la Sacra Inquisiz., l'integralismo e la scomunica all'Illuminismo, con l'elogio della guerra fatto da dx e sx. Non c'è proprio pericolo che ci evolviamo troppo!

Ma perché dobbiamo sempre bloccarci su modelli reali che di democratico non hanno ormai proprio più nulla?

I soviet, l'imperialismo americano... la nostra sorte è morire con questi modelli in testa? Non possiamo immaginare niente di meglio?
Siamo proprio finiti come umanità in cammino?

viviana vivarelli 04.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

....ma cos'è la destra, cos'è la sinistra....!?
Così cantava G. Gaber.
Riuscite a definire chiaramente i confini dei due schieramenti? Io no! Mi sembra che si avvicendino seguendo una stessa linea.
Saluti a tutti.

Francesco Fontana 04.09.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La riforma delle pensioni (a lavoro fino a 65 anni) sarebbe un'ottima cosa di sinistra perchè garantirebbe le future generazioni che sono la parte più debole e meno assistita della società attuale.
e poi essere di sinistra non significa avere l'aureola in testa !|!

paolo melli 04.09.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me certe volte beppe hai una visione distorta della politica:
i buoni stanno a sinistra e devono porgere l'altra guancia, garantire a tutti i poveri un reddito sufficiente, accogliere con il sorriso tutti gli immigrati, accontentare le richieste di tutti i lavoratori (però solo quelli dipendenti) ecc. ecc.
i cattivi invece stanno a destra, responsabili di ogni nefandezza e crudeltà.
non è così ovviamente e se un incapace milita a sinistra rimane sempre un incapace.

paolo melli 04.09.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah Giovanni'
ho già proposto una democrazia allargata
E' già un compito sovrumano questo, che vuoi che altro prongono

Io voglio solo smorzare i fanatismi
E sulla favolosa America ne girano anche troppi
In quanto ai dati, se me li dà l'UNICEF o Amnesty o 'La commisione USA sulla povertà', o il governo americano o la FAO, devo prenderli per attendibili, non posso fare di meglio
Cosa vuol dire "investigare di persona"?
Cosa vuoi che faccia? Che vada a contare "di persona" quanti poveri ha l'America?
...ma essere più serio, no, eh?!

Per oggi ti saluto, è tardi e sono rimasta indietro
Sul ring combatti da solo

viviana vivarelli 04.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ha chiesto: cos'è Minority Report...

E' un bellissimo thriller fantapolitico, molto dinamico e pieno di effetti speciali (merita cercarlo in qualunque videoteca)
che parla della differenza tra 'guardare' e 'vedere', in particolare del plagio mentale all'interno di un regime

La fantascienza ha prodotto molte opere notevoli su questo, opere che appartengono a un genere detto 'distopico', il contrario di utopico, che descrive come si vive in una dittatura di un ipotetico futuro

Cito "Fahrenheit 451" di Bradbury
O le opere di George Orwell 'La fattoria degli animali' o lo splendido '1984'

(per un confronto tra i film 'The Truman show', 'The Village', e 'Minority Report', vd la recensione
http://www.fuoriradio.com/article1798.html
su 'Film e realtà virtuale')

"La guerra è pace, la libertà è schiavitù, l'ignoranza è forza" (dal libro '1984')

è uno degli slogan del regime orwelliano, ma potrebbe averlo detto Bush

(noto che, appena uno si sente alle corde, tira fuori l'obiezione ormai stantia: "Ma non hai altro da fare?", gliela rigiro a ping pong, visto che anche lui qui ci sta il tempo che ci sto io o altri e visto che del proprio tempo ognuno ha diritto di fare, lecitamente, quel che gli pare.
Anvedi tu...!)

viviana vivarelli 04.09.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
#################################################
Volete sapere perchè la benzina non scende MAI nel nostro bel paese?

Volete sapere come ricadrà sui prezzi della benzina la nostra missione di pace in Libano?

VE LO DICO IO!
#################################################
Clicca sul mio nome per il post!

Marco Di Santo 04.09.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Giovannino senzacervello

ma cosa vuol dire "confronto" per te?

Per me vuol dire, se un fenomeno mi interessa, andarmi a studiare le relazioni di quelli che lo hanno studiato meglio di me, i loro dati e conclusioni e ho una certa preferenza per organizzazioni che stanno al di sopra delle parti, come l'UNICEF o Amnesty rispetto al WTO o a giornali italiani stipendiati dalla CIA, se permetti, il cui livello di informazione è intollerabile

Ma per te "confronto" cosa vuol dire?

Scrivere qualche insolenze e dare di bugiardo a chi non ripete le tue tesi o le controbatte?
Scusami, ma sei scarsino in materia

I dati si controbattono con dati
Le testi con tesi
Le idee con idee
Quando si scade nel trito dell'insulto, ti avverto che non siamo più sul terreno del confronto, ma in quello della mischia
Hai qualche idea almeno di incontro sportivo?
Ah, ho capito, la tua idea di confronto si basa sulla testa di Zidane e sugli insulti di Materazzi !

Babbo Natale non esiste. Sei tu che credi a Santa Klaus!

In quanto al divieto delle bibite gassate e degli snacks nelle scuole, siccome è del 16 agosto 2006 ho tutto il diritto di parlarne
Altrimenti si scade nella villania gratuita

In quanto ai blog in cui intervengo, a parte il fatto che non ho il dono dell'ubiquità, intervengo anche troppo e scirvo solo di quello che mi interessa e su cui posso dire qualcosa

Per esempio mi interessa sfatare dei miti come quello della perfezione del sistema americano, il che, essendo una no global, mi pare un impegno doveroso, visto anche quanto l'imitazione di questo falso mito stia precipitando l'Italia e il mondo nella disintegrazione

Ci sono poi argomenti come il sistema bancario o la telecom o banca Intesa di cui non so nulla e in cui al momento mi limito a leggere ad imparare, da altri blog mi alieno solo perché sono infestati da troll e il discorso è già degenerato in stupidaggini personalistiche o di cattivo gusto

viviana vivarelli 04.09.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Se per voi è concepibile che nella nazione più ricca della Terra ci siano 47 milioni di poveri!!!??

27 milioni di americani hanno un reddito di 10.000 dollari l’anno, o 20.000 per le famiglie di 4 persone

La povertà colpisce soprattutto neri (24%), ispanici (21,9%) e 11,21 (asiatici)
Clinton almeno ridusse un po’ la povertà americana, con Bush essa è addirittura aumentata, i poveri sono passati dall’11,3 al 12,6 %
Si ricordi che in Italia quelli che sono sotto la soglie della povertà sono, per l’ISTAT, l’11 %
Sarebbero dunque gli USA la Mecca del benessere? Ne dubito!

viviana vivarelli 04.09.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo,

non so se lo abbia mai fatto qualcuno, ma ha mai provato a tradurre i miliardi di dollari spesi in armamenti (che "a come si dice" oggigiorno servono a proteggere le fonti non rinnovabili) in watt equivalenti, con un esempio di investimento in energia eolica, un esempio di investimento in energia solare, etcc. Sono fortemente curioso di sapere cosa ne viene fuori, sperando che sia un dato che possa fare presa nelle opinioni pubbliche ed aiutarle a riflettere.

Cari utenti del blog, vi prego di continuare a rilanciare l'idea

Saluti a tutti,
Andrea Anzalone

www.ilvignettificio.it

Andrea Anzalone 04.09.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni Moretti

quel che riporto è stato preso da analisi di studiosi USA o da media, questi studi hanno cominciato a infittirsi dopo gli anni '70 a fronte di un degrado crescente del livello scolastico
Vuoi pensare che sono cose che mi invento io per calunniare l'America? padrone, per quel che me ne viene..!
Sono abituata a riportare sunti di analisi e di statistiche e di sentirmi dire che me le invento

Anche il decreto di Bush che esclude dai finanziamenti le scuole poco "patriottiche" che non collaborano con l'esercito me lo sono inventato?

Ho detto, e lo puoi rileggere, che ci sono scuole "di ogni tipo" in USA, e che tutto è rilasciato al distretto, per cui quelle della città dove dici di vivere sono come una rondine che non fa primavera
Del resto non specifichi nemmeno quale città, quale stato e che tipo di scuola, nemmeno se è pubblica o privata

Poi mi vieni a dire che 30 mil. di persone (dati tuoi) sono sotto la linea di povertà, ERGO non hanno voglia di far niente, spero di aver capito male

Dati UNICEF:
la percent. di bambini che vive in condizioni di povertà è aumentata, dagli anni '90 al 2001 in 17 paesi ricchi su 24. Messico e USA registrano i tassi più alti di povertà infantile, con oltre il 20%, seguiti dall'Italia, con il 16,6% (+2,6% in 10 anni)

La 1° Commiss. sulla Povertà (Cleveland 2006) porta queste testimonianze:
USA: "La guerra contro poveri e lavoratori ha lasciato molti di noi privi dei fondamentali diritti economici: casa, cibo, sanità, lavoro, istruz., salario adeguato
La condizione di povertà riguarda 31 milioni di cittadini americani . Nella nostra nazione 12 mil. di bambini sono in condizioni di estrema povertà, 1.35 mil. sono senza casa
Oltre 43 mil. di Americ. sono privati del diritto all’assistenza, mentre la disoccupazione riguarda circa 10 mil. di cittadini americani”
Un americano su 8 è molto povero
Esattamente 46.00.000 non ha un'assicurazione sulla salute

viviana vivarelli 04.09.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento

"Caro Sig. Carducci forse per lei il XX secolo è trascorso invano.

Mi chiamo Carlucci, non Carducci...

"La contrapposizione sfruttatore-sfruttato travalica il concetto stesso di capitale e capitalismo."

Non mi risulta. Nelle società primitive non funzionava così. I sistemi collettivistici (non solo quelli di ispirazione marxista) sono perfettamente applicabili. E molti sono funzionanti. Pensi ai kibbutz israeliani, alle comunità Amish, alle popolazioni più primitive dove esiste la proprietà in comune e si divide il cacciato ed il raccolto fra tutti.

"Mi pare banale dirlo, ma in nessuno dei regimi comunisti realizzati dall'uomo nel globo terracqueo si è mai realizzata l'utopistica uguaglianza richiamata in teoria: in tutti i casi c'è una classe dominante che vuole esercitare il potere (con o senza capitale) su tutti gli altri."

Lei parla di uguaglianza a sproposito. Parliamo di proprietà collettiva dei mezzi di produzione. E' un'altra cosa.

"Che si chiami Soviet o Lobby agli effetti pratici poco cambia."

Lei forse non sa che il soviet è un gruppo di autogoverno, formato da operai, votato da operai, diretto da operai. Il primo soviet si formo spontaneamente, ed anche Lenin dovette tenerne conto. Paragonare uno strumento di democrazia diretta ad un clan mafioso è un pò troppo fuori luogo.

"E come disse un saggio: al mulo che deve portare sempre lo stesso giogo non interessa sapere che il padrone è cambiato."

Tale detto presuppone l'esistenza del mulo. E del padrone. Ma se trasponiamo i fatti all'umanità la faccenda cambia. Gli uomini sono tutti uguali. La differenza sta nel possesso o meno delle risorse per la soddisfazione dei bisogni. E la storia dei rapporti di produzione. Perchè sono i rapporti di produzione a far diventare alcuni uomini "muli" ed altri padroni. Solo che noi siamo "muli" che potrebbero anche abbattere i padroni. A differenza di quel povero quadrupede che non potrà mai farlo.

Cordiali saluti

Clemente Carlucci

Clemente Carlucci 04.09.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento

SONO TROPPO INC....TO, NON C'E'PIU' VERA GIUSTIZIA.SONO PIU' RICONOSCIUTI CHI COMMETTE REATI, CHI AMMAZZA, STUPRA..SENZA CHE NESSUNO FACCIA NIENTE PER MIGLIORARE QUESTA SITUAZIONE DI MER.A. NON E'POSSIBILE CHE IN QUASI TUTTI I QUARTIERI SI SPACCIA (E QUANT'ALTRO SI VOGLIA) CONTINUAMENTE SENZA CHE "NESSUNO" (E PER NESSUNO INTENDO LE NOSTRE FORZE DELL'ORDINE!!!)
MA DOVE SIETE, COME FACCIAMO A RIENTRARE LA SERA A CASA CON TUTTI QUESTI "MASCALZONI" CHE NESSUNO CONTROLLA E SE UNO ONESTO CERCA DI FARSI GIUSTIZIA DA SOLO (PERCHE' LA RABBIA E' TANTA...)PASSA DALLA PARTE DEL TORTO E VIENE RINCHIUSO IN CARCERE E IL "MASCALZONE" VIENE PREMIATO..
E'VERAMENTE UN MONDO ALLA ROVESCIA DOVE IL BUONO VIENE SOMMERSO DAL CATTIVO...
MA DOV'E' NASCOSTA LA NOSTRA COSCIENZA, I VALORI
DOV'E' QUESTA SINISTRA CHE TANTO PROMETTE...E FA TUTT'ALTRO...
MA COSA STA SUCCEDENDO IN QUESTO MONDO...TUTTI CI LAMENTIAMO, MA NESSUNO FA NIENTE.
QUASI TUTTE LE NOSTRE BELLE CITTA' SONO INVASI DA QUESTI "ESSERI" CHE NON HANNO NIENTE DA PERDERE
E COMANDANO QUEI NOSTRI QUARTIERI CHE FINO A IERI CI SI POTEVA GIOCARE A PALLONE.
BISOGNA CERCARE DI FARE QUALCOSA NOI, CHE ABBIAMO ANCORA QUALCHE VALORE IN QUESTA ITALIA (PERCHE' SE ASPETTIAMO I NOSTRI CONDANNATI STIAMO FRESCHI)
E SOSTENGO CHE SONO SEMPRE GLI USA A FARE LE GUERRE; DOVREBBERO PRIMA FAR LORO UN ESAME DI COSCIENZA.SE VOGLIONO LA GUERRA CHE SI COSTRUISCANO ARMI CON PROIETTILI DI FIORI O CORIANDOLI E COSI' NOI CHE NON SIAMO DA MENO.
SE FINISSERO QUESTI "GLOBALI INTERESSI", MOLTE GUERRE DI GENTE CIVILE CHE NON C'ENTRA NULLA, SI EVITEREBBERE TRANQUILLAMENTE.
SPERO VIVAMENTE CHE CI SI POSSA FARE QUALCHE COSA CONTRO TUTTO QUESTO "MARCIO", MA PRIMA RISOLVIAMO I NOSTRI PROBLEMI INTERNI....
SONO VERAMENTE STUFO DI TUTTO QUESTO MALESSERE...

SCUSATE LO SFOGO, MA ERA NECESSARIO

FRANCESCO

FRANCESCO GIORZA 04.09.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

per quel che riguarda la pena di morte e la discriminazione raziale americana... non c'è bisogno che io ti faccia dei nomi.... basta aprire gli occhi! vai su un qualsiasi motore di ricerca, scrivi "stati uniti pena di morte" e troverai "n" siti che ti diranno le stesse cose che ti ho scritto io, e molto di più!
Chiara

chiara bolis 03.09.06 23:17 | Rispondi al commento |

Se, come credo, misuri la discriminazione razziale attraverso il numero di persone incarcerate e/o condannate dovresti usare lo stesso metro anche per le belle socildemocrazie europee!! non ti risulta forse che in Italia la maggioranza dei detenuti sia extracomunitaria?? ....forse siamo razzisti anche noi....

Chiara Bossi 04.09.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dire che la stampa USA è più libera della nostra che significa?

Prima di tutto a esser meglio dei media italiani ci vuol poco, visto il livello di disinformazione e pattume, poi i lettori USA sono pochissimi, persino il New York Times è riservato a pochi utenti locali e la stampa perde il 20% l'anno

E’ vero che la multiculturalità USA rende la scena molto variegata, ma è vero altresì che ci sono gruppi che contano di più, come la fazione ebraica, potentissima, che domina l’alta finanza e la politica estera, e il fondamentalismo protestante, che controlla la morale religiosa corente, imponendo divieti e valori; a lato ma non dissimile il fondamentalismo cattolico, pesantissimi nelle elezioni
I primi 2 poteri hanno stretto un patto d’acciaio col nuovo fascismo americano, l'insieme di gruppi di potere (armi, petrolio, finanza) che hanno portato al potere la famiglia Bush

Bush è considerato in USA un telepredicatore, figura con risvolti religiosi (catene di preghiere on line, toni fondamentalisti, crociate religiose ecc.) che entra facilmente nelle teste degli americani più retrivi grazie al successo di telepredicatori come Jerry Falwell e Pat Robertson

Si consideri che 60 mil. di evangelici finanziano da anni gli insediamenti ebraici nelle zone palestinesi, versano fondi alle scuole rabbiniche e sostengono la destra ebraica

La rielezione di Bush è il coronamento di questa strategia di protezione a Israele (la stessa che ha coinvolto anche Fini e B), una corrente che lavora sull’America profonda (per tradizione contraria agli ebrei): brava gente ignorante che legge la Bibbia, guarda la tv e va in chiesa e che vuole affermare valori morali come la lotta all’aborto e ai gay, il no alla ricerca sulle staminali, la convinzione che la guerra è giusta (Troviamo le stesse campagne in Comunione e Liberazione e simili)

Cristiani rinati, ebrei e fascisti fanno lega comune e sono la nuova cultura americana
Un esempio da imitare?
Spero proprio di no!

viviana vivarelli 04.09.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

”.... non sono mai stati una terra delle opportunità, eccetto che per una piccola minoranza. C’è sempre stata la coabitazione tra la classe dei grandi ricchi e quella dei veramente poveri, con in mezzo un cuscinetto costituito dagli ..... di classe media, insicuri riguardo il loro futuro. Negli ultimi anni, anche prima che andasse al potere l’amministrazione ...., il divario tra ricchi e poveri si è allargato in maniera drammatica. La retribuzione media di un amministratore delegato è oltre 400 volte più alta di quella di un normale lavoratore. Questa tendenza potrà finire solo se ci sarà un grande movimento di protesta nel Paese, che rimpiazzi la classe politica esistente con leader nuovi, e crei nuove leggi per tassare più pesantemente i ricchi e dare maggiori benefici sociali alle classi povere e medie”.
Ammazza che infilata di discorsi straqualunquisti!!!! metti il nome di qualunque stato al posto dei puntini e vedrai che avrai una descrizione critica ed accurata dello stato attuale!!
Ooops....forse non vale per le dittature e per gli stati islamici!

Chiara Bossi 04.09.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento

"I palestinesi vivono in una
situazione di apartheid dal 1948, hanno rubato le loro terre, le loro case,
ucciso bambini non hanno liberta' di movimento, per andare a lavorare devono
sottoporsi a estenuanti controlli, le donne partoriscono ai check point. Ora
hanno distrutto il Libano, c'e' emergenza sanitaria ecc. Ancora dobbiamo
discutere di chi ha torto? Ancora dobbiamo avere dubbi? "
Sai davvero cos'è successo intorno al 48? O hai copiato queste frasi senza nemmeno sapere com'è nato lo stato si israele e cosa e' successo la sera dopo?

Chiara Bossi 04.09.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

SONO TROPPO INC....TO, NON C'E'PIU' VERA GIUSTIZIA.SONO PIU' RICONOSCIUTI CHI COMMETTE REATI, CHI AMMAZZA, STUPRA..SENZA CHE NESSUNO FACCIA NIENTE PER MIGLIORARE QUESTA SITUAZIONE DI MER.A. NON E'POSSIBILE CHE IN QUASI TUTTI I QUARTIERI SI SPACCIA (E QUANT'ALTRO SI VOGLIA) CONTINUAMENTE SENZA CHE "NESSUNO" (E PER NESSUNO INTENDO LE NOSTRE FORZE DELL'ORDINE!!!)
MA DOVE SIETE, COME FACCIAMO A RIENTRARE LA SERA A CASA CON TUTTI QUESTI "MASCALZONI" CHE NESSUNO CONTROLLA E SE UNO ONESTO CERCA DI FARSI GIUSTIZIA DA SOLO (PERCHE' LA RABBIA E' TANTA...)PASSA DALLA PARTE DEL TORTO E VIENE RINCHIUSO IN CARCERE E IL "MASCALZONE" VIENE PREMIATO..
E'VERAMENTE UN MONDO ALLA ROVESCIA DOVE IL BUONO VIENE SOMMERSO DAL CATTIVO...
MA DOV'E' NASCOSTA LA NOSTRA COSCIENZA, I VALORI
DOV'E' QUESTA SINISTRA CHE TANTO PROMETTE...E FA TUTT'ALTRO...
MA COSA STA SUCCEDENDO IN QUESTO MONDO...TUTTI CI LAMENTIAMO, MA NESSUNO FA NIENTE.
QUASI TUTTE LE NOSTRE BELLE CITTA' SONO INVASI DA QUESTI "ESSERI" CHE NON HANNO NIENTE DA PERDERE
E COMANDANO QUEI NOSTRI QUARTIERI CHE FINO A IERI CI SI POTEVA GIOCARE A PALLONE.
BISOGNA CERCARE DI FARE QUALCOSA NOI, CHE ABBIAMO ANCORA QUALCHE VALORE IN QUESTA ITALIA (PERCHE' SE ASPETTIAMO I NOSTRI CONDANNATI STIAMO FRESCHI)
E SOSTENGO CHE SONO SEMPRE GLI USA A FARE LE GUERRE; DOVREBBERO PRIMA FAR LORO UN ESAME DI COSCIENZA.SE VOGLIONO LA GUERRA CHE SI COSTRUISCANO ARMI CON PROIETTILI DI FIORI O CORIANDOLI E COSI' NOI CHE NON SIAMO DA MENO.
SE FINISSERO QUESTI "GLOBALI INTERESSI", MOLTE GUERRE DI GENTE CIVILE CHE NON C'ENTRA NULLA, SI EVITEREBBERE TRANQUILLAMENTE.
SPERO VIVAMENTE CHE CI SI POSSA FARE QUALCHE COSA CONTRO TUTTO QUESTO "MARCIO", MA PRIMA RISOLVIAMO I NOSTRI PROBLEMI INTERNI....
SONO VERAMENTE STUFO DI TUTTO QUESTO MALESSERE...

SCUSATE LO SFOGO, MA ERA NECESSARIO

FRANCESCO

FRANCESCO GIORZA 04.09.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/279.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Quei bravi ragazzi:

» Idiozie di sinistra da http://blogopoli.splinder.com/
' Proprio vero che la sinistra, parla da sinistra, ragiona da sinistra...............Io credo che abbia ragione il subcomandante Marcos o delegato zero, come si definisce lui stesso, quando dice che la politica è come un monologo a più voci, aggiunge... [Leggi]

02.09.06 23:32

» Per la Pace da Radio Web Log
Audio Pannella Roma - Marco Pannella si è collegato, per la consueta conversazione settimanale con il direttore di Radio Radicale Massimo Bordin, in diretta da Phnom Penh in Cambogia, dove si trova in missione per il Partito Radicale nel tentativo, t... [Leggi]

03.09.06 00:35

» Ma i muri sono di destra o di sinistra? da Il Blog di Marco Canestrari
Mi sto convincendo di un fatto che forse ai più vissuti è chiaro da tempo: desta e sinistra sono concetti del mondo delle idee che il Demiurgo non è mai riuscito a plasmare nella materia madre. Due esempi, uno che diventerà il tormento politico di ... [Leggi]

03.09.06 00:40

» Anche Beppe Grillo ogni tanto dice stronzate - parte terza. da Aragosta BBS
[link=http://www.beppegrillo.it/2006/09/quei_bravi_ragazzi.html#comments][center][img]{E_IMAGE}newsp... [Leggi]

05.09.06 10:01