Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sindaco fai da te


costruisci_il_sindaco.jpg

Io abito a Nervi e, disponendo di una famiglia numerosa (sei figli), ho deciso di fare domanda per trasformare casa mia in un comune. Se trasferisco la residenza dei miei suoceri, di un paio di amici e della famiglia di mio fratello arrivo a venti persone. Staremo un po’ stretti, ma una carica non la negherò a nessuno. Sindaco, vicesindaco, assessori, tecnico comunale, segretario comunale, messo comunale, polizia comunale, qualche segretaria, un usciere. Tutti avranno una posizione. Sia chiaro: io non tiro fuori una lira, deve pagare lo Stato. Unirei il dilettevole delle cariche all’utile dei soldi pubblici.
Il comune di Grillo (Genova-Nervi) farebbe concorrenza ai comuni di Pedesina (Sondrio), 38 abitanti e di Morterone (Lecco), 35 abitanti. In Italia esistono 8.100 comuni (fonte: www.ds.unifi.it), di questi 819 fino a 500 abitanti, 1.140 tra 501 e 1.000, 1.708 tra 1.001 e 2.000.
SETTEMILASESSANTUNO comuni sono sotto i 10.000 abitanti. E 10.000 è il tetto previsto nel Testo Unico sull’ordinamento degli enti locali per i comuni di nuova formazione. L’obiettivo del legislatore era, nel tempo, di diminuire il numero dei comuni. Il testo infatti prevede contributi statali ai comuni che si fondono. Facciamo due conti: i comuni fino a 10.000 abitanti sono 7.061 per una popolazione pari a 8.049.053 abitanti. Se la dividiamo per 10.000 otteniamo circa 800 comuni per accorpamento.
OTTOCENTO contro SETTEMILASESSANTUNO.
Quanto farebbe risparmiare lo chiedo a Padoa Schioppa che qualcosa dovrà pur fare anche lui. Ma non c’è solo il risparmio, c’è anche l’efficienza. I comuni di uno stesso territorio hanno gli stessi problemi. Frazionare i municipi, oltre a essere un esercizio costoso, porta spesso all’immobilismo o a decisioni divergenti. Un comune fa il depuratore a valle e quello a monte non ha nemmeno la fognatura. Risultato: costi pubblici (depuratore) insieme alla m..da privata. Gli esempi possono essere moltissimi e invito i blogger a riportare i loro. Nei piccoli comuni non si elegge il sindaco, ma uno di famiglia. Talvolta il figlio del sindaco precedente. O comunque un familiare di secondo o terzo grado comunale.

5 Set 2006, 19:13 | Scrivi | Commenti (1381) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

CIAO BEPPE
LE STANNO FACENDO ANCHE QUI IN VENETO,MA LA RAGIONE E' SEMPRE LA STESSA,ALLARGHERANNO ANCORA DI PIU' IL BUCO FACENDOLO DIVENTARE ANCORA PIU' GRANDE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 02.02.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,ti stimo e condivido le tue battaglie. La proposta dell'accorpamento dei comuni però mi sembra una cosa poco rispettosa verso quei comuni come il mio che hanno una storia particolare. Capisco che si risparmiano un sacco di soldi, ma almeno i piccoli paesi con minoranza etnica e linguistica lasciamoli stare. Ciao

fabuo tamburi 31.01.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

vivo nella comunità montana Valli borbera e spinti in provincia di Alessandria e sicome il mio comune e la frazione dove vivo è ad un'altitudine di 600 m slm non sarò colpita dalla nuova finanziaria cancella comunità montane. mi stupisco e mi sorprendo ogni giorno di come i miei pensieri e le mie opinioni in merito ai nostri problemi vengano oggi o domani publicate da te Beppe!!! Non avremo mica un collegamento in telecinesi? O non sarà forse che certe soluzioni sono così alla portata di tutti da risultare ovvie!!!
La mia proposta è questa:
Accorpare tutti i comuni della Comunità Montana un 1 unico ente e in un unico edificio dove i vari impiegati comunali si trasferiranno e seguranno un iter di specializzazione su un det. servizio. Così risparieremo sindaci, giunte, consigli comunali, riscaldamento e manutenzione edifici e magari si possono migliorare i trasporti interni verso l'unica sede per rendere + accessibili i servizi a chi non abita nelle vicinanze.
Grazie
6 tutti noi

daniela basso 26.11.07 16:07| 
 |
Rispondi al commento

va bene la riduzione del personale per accorpamento degli enti pubblici inutili......ma dopo....... tutti questi nulla-fa-niente dove li mettiamo? Forse eliminando un problema ne creiamo uno piu' grande. Si dovrebbe mirare alla vera valorizzazione del personale pubblico che passa per un maggior controllo per una piu' efficiente amministrazione. I tagli dovrebbero essere fatti su moltissimi stipendi e compensi "assurdi", queste risorse potrebbero permettere un maggior controllo.........SEMPRE SE SI VUOLE QUESTO CONTROLLO CHE POTREBBE ESSERE CAPILLARE COME NEL PRIVATO. SECONDO ME E' UTILE A MEZZA ITALIA QUESTO DISORDINE, TENERE FUORI CONTROLLO LA SPESA PUBBLICA E' UN AFFARE PER TANTE TANTE "FAMIGLIE".......buonanotte

frank f. Commentatore certificato 22.11.07 23:49| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe accorpare i comuni, facendo capire alla popolazione i benefici di questa operazione, molti comuni che sono stati accorpati durante il fascismo si sono ridivisi, ma perchè all'epoca l'accorpamento era stato fatto in modo coercitivo...

marzia casati 14.05.07 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che hai veramente ragione! Nel mio paesino il sindaco attuale è il marito della precedente sindachessa. Infatti i problemi sono rimasti. Mi ritrovo ad essere proprietario di una casa che non ha l'abitabilità ed il comune pensa soltanto se tu hai pagato l'ICI; ho un figlio e non c'è un asilo nido e nemmeno una convenzione con i paesi limitrofi ed il comune si è costruito una struttura nuova dove trasferire temporaneamente la sede comunale nel frattempo che ristrutturino quella vecchia. La cosa che mi fa indignare e che se chiedi le due cose mancanti ti viene risposto che non ci sono soldi. Ciao da Maurizio da Pavia.

Maurizio Ciavola 31.10.06 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma scherzi Beppe?
Dopo come fanno a fregarci i soldi?

cristian pappafava 27.10.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

IL PATTO COSTITUZIONALE PARITARIO TRA SICILIA E ITALIA, FIRMATO NEL 1946,
CHIAMATO "STATUTO DI AUTONOMIA DELLA REGIONE SICILIANA"
E INCLUSO NELLA COSTITUZIONE DEL 1948, E' STATO SISTEMATICAMENTE
UMILIATO, IGNORATO, CALPESTATO, CANCELLATO UNILATERALMENTE DALL'ITALIA
ANCHE IN APERTA VIOLAZIONE DEL TRATTATO DI PACE DI PARIGI DEL 1947
CHE IMPONEVA ALL'ITALIA DI MANTENERE SMILITARIZZATO IL TERRITORIO DELLA SICILIA.
UNO STATUTO SICILIANO REPUBBLICANO CONQUISTATO CONTRO LA MONARCHIA ITALIANA
PROFESSORI UNIVERSITARI, DI STORIA E DIRITTO COSTITUZIONALE, AFFLITTI DA AMNESIA ACUTA
Con questa LEGGE ELETTORALE TRUFFA si impedisce al Popolo Siciliano di scegliere
i propri rappresentanti al governo del Parlamento SICILIANO, infatti,
dei 51 simboli di partito presentati alle elezioni siciliane, 35 sono stati eliminati,
alcuni esclusi dalla legge, altri fagocitati dai grossi partiti, altri piccoli si sono alleati
tra di loro per cercare di scalare la INSUPERABILE barriera del 5 %.
In DEMOCRAZIA le alleanze si fanno DOPO IL VOTO, non prima. Eliminare piccoli e nuovi partiti
significa CANCELLARE LE MINORANZE. La DEMOCRAZIA SI BASA SUL RISPETTO DELLE MINORANZE.
Un meccanismo elettorale che ELIMINA LE MINORANZE, prima di votare, E' UNA DITTATURA.
La Repubblica si basa sulla liberà di scegliere i propri rappresentanti, se NON C'E' la possibilità
di scegliere liberamente in una lista di candidati liberi da condizionamenti, E' UNA DITTATURA.
I grandi partiti italiani decidono chi partecipa e chi vince, IL POPOLO SICILIANO è solo spettatore.
TRE SOLI candidati alla carica di capo del governo siciliano NON PERMETTONO AI SICILIANI
di scegliere una personalità degna di governare la Sicilia ed il Parlamento Siciliano Repubblicano.
L'ELEZIONE DEI DEPUTATI DEL PARLAMENTO DELLA SICILIA NON E' UNA GARA D'APPALTO

Rino Baeli 26.10.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento

1.000 nascite di bambini deformi nell'area petrolchimica di PRIOLO, raffinerie obsolete,da Moratti a ERG,
I Moratti trasferirono dall'America una vecchia raffineria ad Augusta-Priolo (la prima raffineria),
buttando gli spiccioli e le briciole di questa feroce speculazione nella squadra dell'Inter, fino ad oggi.
pane, calcio e basket per distrarre i siciliani dal cancro, dal genocidio e dall'inquinamento ambientale irreversibile.
Leggi italiane permissive, norme di sicurezza ridicole, giudici imbavagliati e ricatto del lavoro.
Questa è la legge italiana: Siciliano se vuoi stare in Sicilia, lavora da schiavo in questo inferno,
consuma i nostri prodotti cancerogeni, genera figli deformi e crepa di tumore, tu e tutta la tua famiglia.
Magnifiche città archeologiche come Gela, Megara, Milazzo, Imera deturpate da raffinerie e centrali termoelettriche.
Antiche città come Agrigento, Palermo e Taormina sconvolte dal traffico di milioni di auto e camion.
Il centro storico della pur moderna città di Messina, assediato per 30 anni dal transito di 4.000 TIR al giorno.
Una linea ferroviaria con velocità media massima di 50 kilometri orari, altrimenti oltre si rischia il deragliamento,
sulla quale le Ferrovie dello Stato Italiano facevano pagare anche il SUPPLEMENTO RAPIDO.
5 MILIONI di siciliani sono reclusi, da 50 anni, entro i confini naturali della più grande isola del Mediterraneo,
in un RISERVA inesauribile di braccia da lavoro, cervelli laureati e carne da cannone da sfruttare
per le guerre economiche italiane al completo servizio delle multinazionali del petrolio.
5 MILIONI di siciliani SENZA OSPEDALI funzionanti, SENZA PORTI e AEROPORTI decenti,
senza decentramento amministrativo, con soli 390 comuni, invece dei 1.000 necessari,
il governo locale concentrato nelle mani di pochi politici impreparati, spesso ladri e mafiosi.
IL PATTO COSTITUZIONALE PARITARIO TRA SICILIA E ITALIA, FIRMATO NEL 1946,
CHIAMATO "STATUTO DI AUTONOMIA DELLA REGIONE SICILIANA

Rino Baeli 26.10.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

CITTADINO SICILIANO: IGNARO, IGNOTO, INERME, INUTILE

Mentre in CINA si mette in mostra la storia di 5.000 anni della Sicilia

i siciliani di oggi non conoscono neanche la storia dei loro ultimi 50 anni.

censurata da un anacronistico e illegale "segreto di Stato" italiano.

Mentre a Roma si celebra il RINASCIMENTO "italiano" con Antonello da Messina

presentato come "il meridionale che va a istruirsi a Venezia" (giornale: la Repubblica),

-meridionale di che cosa ? la Sicilia, nel "400, era l'università ed il faro delle culture-

Il GOVERNO SICILIANO con un bilancio di 30 mila miliardi di lire annue,

non informa i siciliani dei loro più basilari diritti come il VOTO e le ELEZIONI.

Con la nuova LEGGE ELETTORALE SICILIANA, voluta a Palermo, dalla destra e dalla sinistra,

è stato gravemente ridotto il diritto dei siciliani di scegliere liberamente i propri rappresentanti,

IL PRIMO REFERENDUM della storia repubblicana della Sicilia del 15 maggio 2005

contro la nuova legge elettorale siciliana è stato nascosto, confuso, taciuto dai giornali e dai partiti,

DEFORMATO nel risultato dal coincidente e contemporaneo voto nei comuni siciliani,

l'enorme afflusso per il voto comunale di Catania ha capovolto, da solo, il voto referendario di tutta la Sicilia.

Nelle Città di Palermo, Agrigento e Messina hanno vinto i NO alla nuova legge elettorale. L'afflusso al voto comunale della piccola città di Milazzo, ha capovolto il voto referendario di Messina (rapporto popolazione Milazzo -Messina : 1 a 9)

IL PARLAMENTO ITALIANO, con un furto ai siciliani di oltre 100mila miliardi di lire

all'anno di tasse sulla raffinazione del petrolio, incassate incostituzionalmente dall'Italia,

ha ridotto i siciliani al terrore quotidiano della povertà e del disastro ecologico incombente.

Il comprensorio di Milazzo ha il record di morti per TUMORE ai polmoni.

1.000 nascite di bambini deformi nell'area petrolc

Rino Baeli 26.10.06 21:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO = PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA

ACCENTRAMENTO DEL POTERE = DITTATURA E MAFIA


MINORE PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA DEI CITTADINI

CHI ACCENTRA IL POTERE VUOLE LA DITTATURA VUOL TOGLIERE AL POPOLO IL CONTROLLO DEMOCRATICO SULL’AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

UNA MEDIA DI UN COMUNE OGNI 13.000 ABITANTI IN SICILIA IN ITALIA UN COMUNE OGNI 7.000 ABITANTI ITALIA ULTIMA IN EUROPA SICILIA DOPPIAMENTE ULTIMA IN EUROPA

MEDIA di ABITANTI

POPOLAZIONE COMUNI per ogni comune

FRANCIA 59.183.000 36.627 1.600

SPAGNA 40.791.000 8.082 5.047

GERMANIA 82.465.000 16.068 5.143

AUSTRIA 8.033.000 2.301 3.491

GRECIA 11.041.000 5.561 1.985

LUSSEMBURGO 446.000 118 3.779

ITALIA 57.056.000 8.102 7.042

LOMBARDIA 8.800.000 1.546 5.700

PIEMONTE 4.300.000 1.209 3.500

ABRUZZO 1.255.000 305 4.114

MOLISE 331.000 136 2.430

CALABRIA 2.074.000 409 5.060

SARDEGNA 1.651.000 376 4.390

SICILIA 5.000.000 390 13.000

POPOLAZIONE COMUNI ABITANTI

PER COMUNE

CITTADINO SICILIANO: IGNARO, IGNOTO, INERME, INUTILE

Mentre in CINA si mette in mostra la storia di

Rino Baeli 26.10.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

vorrei che non ci facessero passare per scemi . ho appena ascoltato dei parlamentari lamentarsi del servizio delle iene per quanto riguarda la loro "tossicodipendenza" e chiedere che vengano fatti dei test tossicologici per dimostrare che non è vero. Bene sono d'accordo, ma sappiamo tutti che sospendendo per 6 mesi l uso delle sostanze "illecite" le analisi risultano negative. Che si facciano immediatamente dunque e vediamo....

Rita Marack 15.10.06 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento di questa idea di accorpare i comuni che non raggiungono un numero definito di abitanti. Credo sia oportuno sottolineare che i risparmi sono diretti (meno politici) ed indiretti ( si dovrebbero ottenere migliori servizi ). Aggiungo che ogni nuovo comune deve avere tutte le strutture necessarie (es. ospedale, raccolta e smaltimento rifiuti, scuole fino all'obbligo scolastico, etc.etc.) pagate dagli abitanti (cosi' l'elettore riesce a capire come il Sindaco spende i soldi della collettività). Forse non si ridurranno i dipendenti comunali ma si otterrebbe un loro miglior utilizzo a servizio dei cittadini. Sono convinto che se gli italiani vedessero spendere in modo migliore i loro soldi (TASSE) forse le pagherebbero con minor malessere anche quelli che possono non pagarle e non solo chi deve pagarle. Grazie per l'ospitalità
Raffaello

Raffaello Romito 19.09.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Beh, Beppe, tu abiti in un bel "comune". O meglio: in quella che era una bella delegazione prima di essere martoriata da chi ha concesso il permesso per la realizzazione di box a Sant'Ilario. Scusa, mi ricordi chi governa a Genova? Sei proprio sicuro che la tua, la nostra Genova non sarebbe più bella se il fascismo non l'avesse trasformata nella Grande Genova cancellando autonomie, identità e consuetudini? Siamo sicuri che il Ponente oggi sarebbe la pattumiera in saldo che è grazie al centralismo di Tursi? Un comune ha dei costi, è vero. Ma le pensioni ne hanno di più. Così la scuola. O la sanità. Soldi e soldi che potremmo risparmiare se avessimo il coraggio della libertà economica, l'ardore di maritare i servizi sociali al mercato, all'iniziativa individuale. Al singolo, alle comunità, alla competitività. E' il coraggio dello sviluppo, l'ingegno di saper conciliare la razionalità con la libertà dell'essere, quasi quasi, Comuni a sé stessi. Prima di accorpare Santa Margherita Ligure e Portofino a Rapallo, pertanto, ti prego: brandisci il "rasoio" in altre lande.

Gian Maria Bavestrello 17.09.06 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rispondere a Renato Mastroianni che vuole scendere in piazza con un cartello per proporre agli statali di cambiare il loro posto con il suo di lavoratore autonomo e anche ad un altro amico del blog che continua a parlare a ruota libera di "fancazzisti statali", l'espressione è sua e non mia.
A parte il fatto che siete entrambi vittime dei soliti luoghi comuni, per i quali siete ferreamente convinti che i genovesi siano tirchi, i cuneesi stupidi, gli abruzzesi forti e gentili eccetera e eccetera, ma per caso avete mai lavorato per lo Stato? Oppure avete casualmente conosciuto due o tre impiegati statali che non facevano il loro dovere, e da questo avete fatto di ogni erba un fascio (prego credere che il partito fascista non c'entra)?
Se aveste lavorato per lo Stato avreste capito direttamente, non per sentito dire, che tra gli impiegati statali c'è di tutto e il contrario di tutto: scansafatiche, a volte, ma anche tanta gente che lavora sul serio, che fa il possibile per venire incontro alle esigenze del pubblico, nonostante regolamenti antiquati parzialmente temperati se non peggiorati da recenti disposizioni cretine.
Per fare un esempio, avete per caso la minima idea dell'esistenza, nell'ambito delle amministrazioni dello Stato, di un elevatissimo numero di persone veramente in gamba,del tipo di tecnici ed operai di livello elevato, di quelli che, come si diceva una volta, sanno fare gli occhi alle pulci?
Se non avete di queste conoscenze e volete continuare a credere che tutti indistintamente i torinesi siano falsi e cortesi e che i napoletani sappiano solo suonare il mandolino, continuate pure.
Forse sono ingiusto a dire così, perché ho il sospetto che siate delle povere vittime della società attuale, dove avere un posto fisso sembra una colpa imperdonabile, perché i giovani non devono avere nulla di più di un contratto di lavoro trimestrale, a prescindere dalle loro capacità, per i massimi profitti e gloria dei pescicani nazionali.

Lucio Bilancini 16.09.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ANSA) - VENEZIA, 14 SET - La pubblica amministrazione costa a ogni cittadino italiano 4.265 euro l'anno. E' quanto emerge da un'indagine della Cgia di Mestre. Tra i principali partner economici europei solo la Francia (4.887 euro) ha una spesa pro capite superiore all'Italia, ma, secondo i dati della Cgia, il pubblico impiego francese e' migliore. Il rapporto mette in evidenza costi e benefici della Pa nei vari paesi europei e nella tabella su performance ed efficienza l'Italia e' ultima.

Saremo anche campioni del mondo ma nelle classifiche che contano siamo sempre ultimi...mah...

Ivan Caramello 15.09.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Ti sei chiesto perchè esistono comuni così piccoli?? La geografia l'abbiamo dimenticata?? e poi, Lo sai da ch, o meglio da cosa sono pagati gli stipendi dei dipendenti comunali??? Lo sai cosa fa un dipendente comunale(nei vari settori)? Lo sai cosa vengono a fare i cittadini in Comune??? Lo sai?? no?? allora questo post scrivilo dopo esserti risposto dentro di te a queste domande...
Da dipendente comunale ti dico che molto va fatto per migliorare l'efficenza degli Enti Locali, ma penso che l'accorpamento non vada nella direzione sperata...anche a livello democratico...le Associazioni di comuni sono una cosa, tanti grandi comuni una cosa un po diversa.
Non lo dico per difendere il mio posto di lavoro, che faccio con amore, ma per farvi pensare anche ai vostri bisogni di cittadini che non sono solo economici, ma anche di viver bene... Pensaci?
Ciao Michele

michele martini 13.09.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono di RIMINI e quì viviamo una realtà chiaramente politicizzata, sia dal punto di vista provinciale, comunale e dei servizi....

Ormai anche nei piccoli comuni e paesi siamo stati "LOTTIZZATI" e costretti ad essere figliocci di un capobanda.....
Possibile che non ci sia modo di essere lottizzati da questi banditi???

Caro Beppe, NON vuol essere un'insulto...
.... MA (secondo me) DOVRESTI AVERE IL DOVERE
MORALE DI FARTI ELEGGERE DEPUTATO ED ESSERE UNA SPINA NEL "FIANCO" di questi politici

mangano massimiliano 13.09.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig.Grillo, ho notato che ne hai per tutti ed ho piacere che te la prendi anke con soggetti della tua stessa posizione politica, non ti ho mai sentito dire a proposito della associazioni islamike in particolare (ucoii)per atteggiamenti poco rispettosi nei confronti di ki li ospita ed altro, in particolare sul fatto ke richiedono scuole coranike in italia sul fatto ke assumono atteggiamenti di ki non ha nessuna intenzione di integrarsi al contrario pretendono che tu modifichi la tua identità
è forse troppo chiedere che ne pensi e se non sia il caso di mobilitarsi "pacificamente ma con carattere nella eventuale sordità di queste comunità" ?
qualè il tuo atteggiamento al riguardo ?
oppure dobbiamo mobilitarci solo per gli abusi dei nostri politi ed industriali?

ti ringrazio per la cortese risposta
tuo fan , saluti

autorizzo il trattamento di tali dati nei limiti
del presente blog.


patrizio gnocchini 13.09.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
di tutte le tue "provocazioni" questa della "cattura" della telecom mi sembra la più eclatante.
Non ho azioni Telecom (ho fatto il mestiere di trader per qualche anno e non compero queste schifezze).Tuttavia, se tu arrivassi ad un passo dal "quorum" POTREI ACQUISTARNE....

Saluti, Stefano Ambrosetti

stefano ambrosetti 13.09.06 11:07| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo sono paolo buscaglia titolare di un
albergo a laigueglia
ti ho già inviato nei giorni precedenti ed in maniera confusionaria una lettera dove ti informavo
della nascita di un comitato per unire i due comuni alassio 9000 abitanti con laigueglia 1800
ho utlizzato lo stesso tuo strumento aprendo
il primo referendo telematico della liguria
www.alassioconlaigueglia.it
tutto molto semplice
vuoi unire i due comuni alassio con laigueglia
vuoi che i due comuni rimangano separati
nome -cognome- cod. postale- SI o NO
IN UN TEMPO BREVISSIMO E CON POCO SFORZO HO LA SITUAZIONE BEN CHIARA DI COSA NE PENSANO I CITTADINI chiaramente è solo un sondaggio ma un sondaggio importante che non lascia dubbi
Ora si va avanti incontri dibattiti progetti
STESSO MARE STESSA SPIAGGIA STESSI PROBLEMI
DUE PAZIENTI(ALASSIO E LAIGUEGLIA) CON LA STESSSA MALATTIA CHE SI FANNO CURARE DA DUE OSPEDALI DIVERSI(COMUNE DI ALASSIO E COMUNE DI LAIGUEGLIA)HA POCO SENSO E OLTRETUTTO CONOSCIAMO MOLTO BENE LA TERAPIA MA....
Conosci il simbolo della citta' di ALASSIO I DUE PESCI CHE SI BACIANO HO PENSATO DI SPOSARLI UFFICIALMENTE (CHIARAMENTE IN COMUNE) E CHIAMARLI UNO ALASSIO E UNO LAIGUEGLIA (oltretutto uno è femmina e l'altro è un maschio)
VUOI FARE DA TESTIMONE SARA' UN GRANDE MATRIMONIO
E DIVENTERA' SIMBOLO DELLA TUA CROCIATA PER L'UNIONE DEI COMUNI
FAMMI SAPERE CAIO PAOLO

paolo buscaglia 13.09.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi bastano molto meno dei 2000 caratteri a disposizione.

In estrema sintesi: http://www.policja.pl/index.php?dzial=221
uguale
MI VERGOGNO TANTO TANTO DI QUESTO NOSTRO PAESE.

Perdi qualche minuto e guarda i volti, le facce. Valgono più di mille discorsi ...

A presto.

Gianluca

Gianluca Sabbatini 13.09.06 08:52| 
 |
Rispondi al commento


Nome: Roberto Roberti
Subject: Abolire le province
Messaggio: L'abolizione delle province con il trasferimento delle relative competenze alle regioni ed ai comuni accorpati per una popolazione non inferiore a 50-100.00 abitanti, sarebbe fonte di grande popolarità e farebbe guadagnare grandi consensi ai politici lungimiranti che appoggiassero una tale proposta.
Province e comuni di poche migliaia di abitanti sono il retaggio di una società priva di mezzi di trasporto e di comunicazione di massa individuali (auto, internet) che giustificavano la necessità di aver centri decisionali fuori dalla porta di casa. Al contrario l'industrializzazione e la crescita economica diffusa comportano che le decisioni e la loro attuazione sia concentrata su pochi livelli decisionali con strutture amministrative in grado di raccogliere ed elaborare informazioni per poter operare scelte con la migliore congnizione possibile.
Come cittadini dobbiamo chiedere ai nostri politici di ridurre la stratificazione degli enti territoriali dello stato la cui semplificazione in questo caso è anche efficienza della funzione amministrativa.

roberto roberti 12.09.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo!
Vicino Rieti c'è il comune di Marcetelli che d'inverno conta non più di 15 anime (e dico anime perchè la maggior parte ha più di 70 anni) e tutti o quasi i funzionari comunali non risiedono lì. Ah, anni fa uscì sul tg regionale come il comune con il più alto debito pro capite d'Italia (ti credo..) Fermiamoli!

fabrizio savini 11.09.06 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Non mi piacciono i conti approssimativi: in quello sono già bravi i nostri politici.
Prima di formulare una proposta del genere avrebbe dovuto cercare un laureando in Ricerca Operativa (se non lo sa è la scienza matematica dell'ottimizzazione) per fargli fare qualche conto vero.
Ad esempio io vorrei sapere quale sarebbe la soglia dimensionale (abitanti, superficie, ecc.) che farebbe risparmiare di più a parità di livello dei servizi.
Dopo appoggerei di cuore una sua proposta di accorpamento basata su tale soglia.
Altrimenti il tutto puzza di demagogia.

Massimo Bartoli 11.09.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Abito a Modena e frequento spesso il nostro appennino. Mi risulta che alcuni microcomuni del nostro appennino, distanti pochi chilometri (ad esempio Fanano, Montecreto e Sestola) abbiano i bidoni della spazzatura non compatibili fra loro nel senso che per raccogliere il rusco occorrono automezzi di tipo diverso, che variano quindi da comune a comune.
Saluti
Alex

Alessandro Bellotti 11.09.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo. I piccoli comuni costano e non sono funzionali ai bisogni della popolazione - ovviamente non generalizzo - sarebbe necessario consentire accorpamenti là dove la popolazione fosse d'accordo per verificarne l'effettiva utilità. Che sogno!!!

Gabriella Villa 11.09.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI SONO UN GRANDE FAN DI GRILLO MA PRIMA DI TUTTO SONO UN FAN DI ME STESSO E NON POSSO TRASCURARE E NON DENUNCIARE UN TRISTE E CLAMOROSO SAGGIO DI CENSURA IN QUESTO BLOG, SI AVETE CAPITO BENE, NEL BLOGDI GRILLO. NONOSTANTE DI PARLI DI UN BLOG LIBERO ALCUNE PAROLE NON POSSONO ESSERE DIGITATE SENNO' IL COMMENTO NON IENE PUBBLICATO, QUI NON SE E PUò PARLARE, VI INVITO A LEGGERE L'ARGOMENTO IN QUESTO BLOG

http://mifermichipuo.spaces.live.com

RIMANGO ANCORA UN FAN FEDELE DI GRILLO MA BEPPE, TI PREGO, FAI LUCE SUBITO PERCHè PERDI CREDIBIITà E ME CHE TI SEGUO IN TUTTI GLI SPETTACOLI MI FA DAVVERO MALE.

APETTIAMO TUTTI LA VERITA'.

Davide Cunsolo 11.09.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo a Nocciano, un paese di 2000 abitanti. Incredibile a dirsi ma tutto funziona benissimo. Mia cognata abita nel paese vicino, Cepagatti, piu' grande, sui 10000 abitanti forse, e gia' le cose sono molto meno funzionali. Le due citta' vicine (Pescara nella cui provincia ricadono i due comuni e Chieti) al contrario hanno se4rvizio ancor meno funzionali. Lavoro a Bologna e durante la settimana faccio base a Modena (ormai vivo maggior parte del tempo in emilia Romagna da oltre 12 anni) e nonostante l'efficienza emiliana e l'organizzazione della zona siano citate ovunque, riscontro problemi che nel mio paesello non ci sono. Da abolire sarebbero le provincie casomai, che sono un inutile intermediario tra regioni e comuni. Certo i comuni di 30/40 abitanti sono ridicoli, ma accorpare in mega comuni da 100,000 persone comuni piu' piccoli non darebbe alcun vantaggio ne sul fronte economico ne su quello dei servizi.

Carlo Catucci 11.09.06 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo. Io abito in un comune (San Nazario) con 1800 abitanti circa ed è sulla sinistra del fiume Brenta; parallelamente a destra Brenta c'é il comune di Valstagna con 1.900 abitanti circa. Stessi problemi, stessa disorganizzazione, con molti moltissimi sprechi. Nessuna fusione prevista tra i due comuni anche per via del campanilismo che esiste in queste zone (Vicenza)

Nicola Negroni 11.09.06 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda la razionalizzazione dei Comuni, sul piano teorico, sono d'accordo con te. Ma ti chiedo cosa fare con le migliaia di lavoratori che rimarrebbero senza occupazione? Deve sempre pagare il popolo "bue" le minchiate fatte da chi ci governa? Per questi motivi sono nettamente in disaccordo con la tua proposta di "razionalizzazione".

Achille Pezzimenti 10.09.06 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se accorpiamo i comuni e aboliamo le province, le assunzioni "politiche", le consulenze milionarie, vengono drammaticamente a diminuire. Il voto di scambio sarebbe molto più difficile da attuare. Ragioniamo su altro, questa proposta non sarà mai accettata da nessuno, destra o sinistra che sia.

angelo testa 10.09.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento

???????????????????????????????????????????????
domenica 10 settembre ore 12:04
tg3

berlusconi: non voteremo la missione in libano!

risp del csx: e solo una ripicca

ma come ca..o funziona il mondo anzi...l italia?

l'anno scorso era girotondoondoondocelomettenelculoancheilmondo e adesso?

CI PRENDONO PER IL CULO IL BLOG DEVE AVERE IL SOLO SIGNIFICATO DI ORGANIZZARCI A RACCOGLIERE DELLE FIRME PER PROPORRE QUALCOSA !!!!!
mettetelonellatestaoloprenderemonelculopersempre
ciao a tutti i caproni italiani
da un caprone vome voi

ivo tardivo 10.09.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che le Province sono da sopprimere per le segunti ragioni:
1 - la loro funzione di coordinamento è solo un'attribuzione nominalistica utile a giustificarne solo teoricamente l'esistenza, ma priva di sostanza.
2 - Non è un costo da pagare alla democrazia, perché il 90% e oltre dei cittadini non sa nemmeno che esiste.
3 - ha una struttura di bilancio fragilissima: per la parte corrente regge per 3/4 sulle tasse derivate dal mercato degli autoveicoli, agli investimenti provvede vendendo patrimonio.
4 - le Province costano 20 md. di € l'anno: è ragionevole ritenere che, attribuendone le funzioni e il personale a Comuni e Regioni e bloccando il turnover, a riforma consolidata si risparmi circa il 30%, cioè circa 7 md. di € annui.
5 - da ridiscutere lo status delle Province (e Regioni) autonome: una necessità all'alba della Repubblica, un anacronismo oggi.
E le Prefetture a seguire o, meglio, insieme...
In fondo, i Comuni, pur con le eccezioni dei piccolissimi che sono più un costo che un beneficio, restano l'ossatura della democrazia, il punto di riferimento certo, nel bene e nel male, dei cittadini che sanno a chi rivolgersi. Ma chi conosce le funzioni della Provincia? Chi ne conosce il Presidente o gli Assessori? Che rapporto ha un cittadino con la Regione? O con lo Stato? Quanto più è lontano l'Ente di riferimento, tanto più è anonimo e irraggiungibile per il cittadino. In più, le Province sono inutili, anzi dannose.

paolo andreoli 10.09.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

pienamente d'accordo con te caro Beppe ,d'altronde è una vita che io porto avanti inutilmente la stessa idea e proposta.
Ti faccio l'esempio della mia zona io abito in Planargia (Sardegna nord-occidentale) composta da Bosa (10.000 ab)Modolo (200Ab)Magomadas (300ab)Tresnuraghes (1200ab)Sennariolo(400ab)Flussio(700ab)Tinnura(600ab)Suni(1300Ab)Sagama(350ab)TOTALE 15.050 abitanti in 9 comuni abbiamo però 9 sindaci altrettanti segretari vigili,funzionari ,tecnici comunali ecc risultato ?Beh basta fare un giro in zona per vedere quanto e come è amministrata .Vedreste comuni come Tinnura e Sennariolo hanno DILAPIDATO MILIONI E MILIONI DI EURO per costruire fontane,acciotolati (anche usando i sanpietrini che nulla hanno a che fare con le nostre architetture,usi e consuetudine)dipingere murales ,ristoranti B&B,centri di agregazione ecc e i Comuni limitrofi non hanno ne fogne ne acquedotti.Se invece si accorpassero tutti questi comuni sotto Bosa avremo un unica Amministrazione ma con più personale per gestire tutto il territorio.Adesso basta che un vigile o il tecnico comunale sia malato o in ferie per chiudere l'uff dei vigili o l'uff tecnico, e sappiamo quanto siano cagionevoli di salute i dipendenti comunali.O come siano soggetti alle gravidanze a rischio qui ne abbiamo una che in 3 anni si è fatta 2 figli ..ovviamente non si è più vista in Comune e adesso dopo 2 anni ha deciso di farsi un 3° figlio auguroni a tutti noi è un pò anche ns figlio visto che la sosteniamo noi.Torniamo all'argomento:
Ovviamente accorpando i Comuni avremo meno caserme nel ns Comune ne abbiamo una con 5 carabinieri ovvero quanto bastano per tenerla aperta..... ma non bastano per svolgere alcun servizio(tra ferie,malattie,turni di piantone e di riposo)non c'è tempo manco per multare i divieti di sosta.... giusto 4 o 5 posti di blocco all'anno.Insomma di sprechi ne abbiamo quanti ne vogliamo è il buon senso quello che manca.

Cappellu Sebastiano 10.09.06 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma che dire allora delle nuove province?
La conoscete la sigla automobilistica MD?
e OG?
In Sardegna, con la legge regionale n. 9 del 12 luglio 2001 sono state istituite le nuove province di:
- Carbonia-Iglesias
- Medio Campidano
- Ogliastra
- Olbia-Tempio
Ce n'era proprio bisogno???
Ciao!

Daniele Passalacqua 10.09.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Leggo con ritardo questo tuo post e sono d'accordo, specie sul principio ma... i conti sono errati!
I comuni fino a 10.000 abitanti sono sì 7.061 ma per una popolazione totale di 18.830.192 unità. Se la dividiamo per 10.000 otteniamo quasi 1.900 per accorpamento, più del doppio di quanti calcolati da te, ma comunque sempre molto al di sotto delle 7.061 località!

Giuseppe Gol 10.09.06 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Pensate che l'isola di capraia ha 250 abitanti residenti (in realtà tutto l'anno ci abitano un centinaio).
Da oltre mezzo secolo governa sempre la stessa famiglia Guarente-Romano-Della Rosa.
Vi è un'aspra lotta durante il periodo elettorale perchè la torta, costituita da notevoli finanziamenti statali, è particolarmente ghiotta!!!
Secondo me il comune di capraia isola dovrebbe essere assorbito dal comune di livorno e lasciare a capraia soltanto uno sportello di relazioni al pubblico.

alex baricco 09.09.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo

Giorgio Bruno 09.09.06 19:23| 
 |
Rispondi al commento

lE forze economiche del paese PROMUOVONO LA NASCITA DI UN COMITATO DENOMINATO
alassioconlaigueglia.it
QUESTO COMITATO HA UN UNICA FINALITà : QUELLA DI ARRIVARE IN UN FUTURO PROSSIMO ALL’ACCORPAMENTO DEI DUE COMUNI ALASSIO E LAIGUEGLIA .
non seRve sprecare incHIostro e parole per ricostruire la nostra storia amministrativa , ben conosciuta da tutti, bASTA SOLAMENTE GETTARE UNO SGUARDO UN PO’ CRITICO SUL sISTEMA poLITICO, ECONOMICO E SOCIALE CHE SIAMO RIUSCITI A COSTRUIRE PER RENDERCI CONTO CHE UN VERO E PROPRIO MODELLO COERENTE SEMPLICEMENTE NOn ESISTE, COME NON eSISTE UNA STRATEGIA UNIFICANTE CHE CI PROIETTI nELL’ECONOMIA DEL FUTURO
Esiste invece una necessità primaria: recuperare un confronto diretto fra le categorie economiche e la pubblica amministrazione. questo dialogo attuamente è inesistente e questa è una carenza che rende impossibili scelte condivise ed efficaci .
sIAMO ORMAI NEL TURISMO DEL 2020, DOVE TUTTO è MOLTO PIù DIFFICILE, IL MERCATO, LA CONCORrENZA, DIFFICILi LE SCELTE , DIFFICILi GLI INVESTIMENTI. DA SOLI è IMPOSSIBILE :lo e’ PER IL SINGOLO IMPRENDITORE, ed ancora di piu’ per una singola amministrazione .
cRESCERE INSIEME SIGNIFICA CREDERCI, CREDERE DI POTER ANCORA ESSERE COMPETITIVI, CREDERE DI POTER ANCORA INVESTIRE SU QUESTO GOLFO, SU QUESTA SPIAGGIA SU QUESTA TERRA .
iL PRIMO PASSO è SICURAMENTE QUELLO DI APRIRE UNA SERIA DISCUSSIONE INCENTRATA SULL’ANALISI DELLA NORMATIVA CHE GIà METTE A DISPOSIZIONE RISORSE ED INCENTIVI ECONOMICI E FISCALI E FACILIZAZIONI PER LA FUSIONE DEI COMUNI.
un unico comune farebbe scendere in maniera vertiginosa i costi di gestione della macchina
pubblica e finirebbe forse con il dare anche una maggiore forza alle rischieste del territorio nelle più alte sedi istituzionali
meno costi più risorse ma questo non basta :
più importante ancora è recuperare quella grinta imprenditoriale che è fo

paolo buscaglia 09.09.06 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
#################################################

Era il 22 novembre 1963 quando alle 12:30, ora locale, a Dallas, mentre era in visita ufficiale alla città, il Presidente Kennedy venne assassinato.

Ufficialmente John Fitzgerald Kennedy venne assassinato da Harvey Oswald "nel quadro di una cospirazione conservatrice".

MA LA VERITA' E' SICURAMENTE UN'ALTRA!

Negli ultimi tempi circolano strani documenti...

#################################################
clicca sul mio nome per leggere la notizia.


idea sacrosanta l'accorpamento dei piccoli comuni. Ma i ns. governanti (nazionali e locali) manco ne parlano! Perderebbero così il "controllo" dei loro elettori (raccomandati assunti e relativi familiari, consulenti esterni "amici" con annesse famiglie e parentele, e "favoriti" vari...). Bravo Beppe, come al solito hai colpito!!!!!

sergio peirolero 09.09.06 11:42| 
 |
Rispondi al commento

E UNO SCHIFO!!!

Carratù Pasquale 08.09.06 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!Continui instancabilmente a trovare magagne.Lo sai che non ti basta una vita?Speriamo che almeno un colpo su dieci vada al bersaglio.
Buon lavoro

Para Fulmine 08.09.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Neanche a farlo apposta, guarda un po' il mome del primo comune della lista del trentino!
il mio comune confina con questo, è più piccolo, ed ha sindaco, vice, assessori, ....

http://download.repubblica.it/pdf/caporale/caporale.pdf

luca Cortese 08.09.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

EARTHLINGS è un documentario sulla dipendenza assoluta dell'umanità dagli animali (per gli animali domestici, l'alimentazione, i vestiti, l'intrattenimento e tutta la ricerca scientifica) ma inoltre illustra la nostra assoluta mancanza di rispetto per questi cosiddetti “fornitori non umani.„ La pellicola è narrata da Joaquin Phoenix (Il gladiatore) e caratterizzata dalla musica di Moby. Regia: Shaun Monson.

link al video (emule, edonkey...) 700MegaBYte circa:
ed2k://|file|[%E5%9C%B0%E7%90%83%E4%B8%8A%E7%9A%84%E4%BC%97%E7%94%9F].Earthlings.(Vegan.Animal.Rights).Documentation.avi|814362624|684D81A00668B207C713B77F1E662517|/
oppure:
ed2k://|file|Earthlings%20Vegan.avi|816191488|70280F151D48172570A41C48FF6952E6|h=MZUXFSXA5KUK7AVMH5YQEW5X7FJ3IDGF|/

link da incollare e inviare dalla barra degli indirizzi se si è installato un programma peer to peer (emule, edonkey...), altrimenti non produce alcun risultato.
puoi scaricare l'installer di emule (4Mega circa) qui:
V

V

V

V

marzio rossetti 08.09.06 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Il 3 agosto alla Camera dei Deputati è stato presentato un disegno di Legge dal seguente titolo:

CRAPOLICCHIO ed altri: "Modifica all'articolo 15 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di riduzione del limite di popolazione necessario per la costituzione di nuovi comuni"

http://www.camera.it/chiosco.asp?content=/_dati/leg15/lavori/schedela/trovaschedacamera.asp?pdl=1494&source=/Docesta/313/4455/documentotesto.ASP&position=Documenti\Progetti%20di%20legge\Ricerca%20per%20numero

Ivan Caramello 08.09.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Abito a Colleretto Giacosa (TO), 627 abitanti, confiniamo con Parella 456 ab, Qualiuzzo 321 ab, Loranzè 1003 ab, Strambinello 258 ab ..

Siamo in ca 2600 abitanti in un fazzoletto di terra divisio in 5 COMUNI con 5 SINDACI, 5 SEGRETARI/MESSI, 5 UFF TECNICI, 5 GIUNTE, 5 PALAZZINE, 5 PIANI REGOLATORI, 5 ACQUEDOTTI, 5 AREE INDUSTRIALI e ci mancano parcheggi, strade asfaltate, asili nido comunali, aree residenziali decenti, aree verdi, paghiamo però tanta ICI e tasse comunali su metano e energia elettrica. Inoltre il territorio è devastato, molto meglio le case semicostruite tipiche della Calabria.

Marco Saggio 08.09.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Il D A N N O dell'enorme numero di piccoli comuni non è solo economico (alti costi bassa efficienza) ma soprattutto AMBIENTALE:
ogni piccolo comune ha la propria area industriale, agricola, residenziale, commerciale, ma poi in effetti si traduce in UN MIX confusionario e caotico, area industriale : 1 o 2 capannoni, poi la scuola, qualche case, un'allevamento, ecc UN CAOS PAZZESCO!! ABBIAMO I PIANI REGOLATORI PIU' RIDICOLI DEL MONDO!!!

Forse qualcuno di Voi ha presente cos'è una zona residenziale? Non credo a meno che non sia stato in Francia, Svizzera, Germania, Grecia, Spagna, ecc. Qui da noi si costruisce senza criterio nè funzionale nè estetico, AI TURISTI STTRANIERI, quei pochi rimasti, andate da un'altra parte.

La campagna Veneta, il Monferrato, l'Emilia, parte della Toscana ecc rovinati da migliaia di orrendi capannoni sparsi tra questi linee elettriche non ancora sotterranee, strade senza marciapiedi, ecc. i Comuni non capiscono un c...o idee poche e confuse.

Per Vs info, lo sapete che in Germania sono stati costruiti centinaia di mega-ponti sulle autostrade/statali, lo sapete perché? Non per le auto ma per gli animali selvatici! Così possono percorrere centinaia di km senza attraversare una strada e rimanere sempre in zina verde, infatti su questi ponti ci sono solo prati e piante!! Dovè la bella Italia di una volta?


Marco Saggio 08.09.06 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere pubblicamente attraverso questo Blog se "E' possibile che un senatore eletto all'interno di una lista (non attraverso preferenze) possa lasciare il partito che lo ha presentato e agire per tutta la futura legislatura in nome e per conto proprio?"
Io ritengo che con la nuova legge elettorale chi è stato eletto e pensa di non condividere più le idee del partito che lo ha presentato dovrebbe essere ESONERATO IMMEDIATAMENTE e il posto dovrebbe essere preso dal numinativo successivo indicato nella lista elettorale.
Il voto è stato dato al partito non alla persona.
jose Maffina

jose maffina 08.09.06 13:24| 
 |
Rispondi al commento

OT
*************************************************
Sono molte le cose che mi fanno imbestialire riguardo l'11 Settembre:

Ok, è stato uno degli attentati più sconvolgenti del secolo, su questo non ci sono dubbi.

Ma vi sembra giusto dare SOLO ALL'11 SETTEMBRE così tanta importanza?

IN AFRICA MILIONI DI BAMBINI MUOIONO DI FAME!

DI QUESTO NESSUNO NE PARLA!
*************************************************
CLICCA SUL MIO NOME PER IL POST.

Marco Di Santo 08.09.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento

perchè il mio messaggio è stato cancellato?

stop prendersingiro 08.09.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto questo post, ed anche Io l'ho trovato demagogico, per questo condivido la prima parte del commento a cui rispondo. Sopratutto mi sembra che spesso si faccia una gran confusione, e si parli di cose che non si conoscono davvero.

I piccoli comuni, quelli dove esiste ancora una comunità, sono una risorsa per l'Italia. Sono la vera Italia.

Io vivo in campania, e guardo il mondo da un piccolo comune di 3000 abitanti. Non voglio cadere nella retorica del paradiso perduto, ma ho il sospetto che nel mio anonimo paese si viva meglio e che l'amministrazione sia piu' efficiente, rispetto ai grandi e lontani (per fortuna) comuni dell'area vesuviana... nonostante questi ultimi abbiano decine se non centinaia di migliaia di abitanti, ...

Piuttosto che accorpare i comuni, dovremmo chiederci se hanno un senso le regioni, le provincie, se ha senso l'organizzazione complessiva dello stato, se davvero ci serve il federalismo.
Sono l'unico che trova artificiosa e lontana dalla vere comunità l'organizzazione amministrativa dell'italia?.

Sono "campano" io? se mi spiegate cosa significa ... forse lo capirò.

Dante Cruciani 08.09.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosi’ tanto per dare dei numeri:
Sono 8104 i comuni italiani di cui:

sotto i 200 abitanti sono 178 per un totale di 25.278
sotto i 300 sono 191 per 48.051
sotto i 400 sono 215 per 75.531
sotto i 500 sono 236 per 106.003
sotto i 600 sono 230 per 126.151
sotto i 700 sono 239 per 155.431
sotto gli 800 sono 220 per 164.715
sotto i 900 sono 235 per 198.874
sotto i 1000 sono 218 per 206.900

in totale abbiamo 1962 strutture comunali sotto i 1000 abitanti per un totale di 1.106.934 cittadini

un cinquantesimo della popolazione italiana (56.778.031 dati di pochi anni fa’) ha a disposizione un quarto delle strutture comunali italiane.

Non ho idea dei costi, i bilanci dello Stato sono introvabili e non gestibili dal comune cittadino, ne del quantitativo di risorse che questi microscopici comuni condominio mettono a disposizione dei cittadini, forse qualcuno puo’ mettere a disposizione altri dati.

Di certo visto che le distanze non sono piu’ un problema reale (oggi facciamo parecchi km anche solo per fare la spesa) i servizi che un comune piu’ corposo puo’ mettere a disposizione centralmente sono piu’ significativi.

luigi mazzoletti 08.09.06 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra verità della nostra Italia.
Che dire della delusione che qualche mese dopo le elezioni (chiunque sia stato eletto) mi prende.
Queste realtà ci sono oggi e ci saranno domani perchè ai nostri politici conviene agire sulle pensioni per recuperare soldi piuttosto che eliminare davvero gli sprechi che costano allo stato più delle pensioni.
C'è un accanimento a colpire sempre le stesse fonti di spesa e a mostrare che è necessario fare dei sacrifici sulla pelle dei cittadini di classe B o C o D (insomma sui peones) e quello che viene stabilito sui programmi del futuro governo non è mai rispettato (vale per l'indulto, vale per le pensioni, vale per i conflitti di interesse e cosi via).
Il Governo di centro-sinistra assomiglia tanto al Governo di Centro-destra che varrebbe la pena di fare un Govero di Destra-sinistra accontentando tutti e lasciando immutati tutte le vergogne del nostro Paese. E poi se andiamo a put.... chi se ne frega tanto i sacrifici li faranno poi i peones,
Il mio è un ragionamento che sarà definito qualunquista, è vero ma sicuramente non è falso.
Sergio

Sergio Zanardi 08.09.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavoro presso la Provincia di Lecco, nel Servizio Concessioni; nel nostro territorio vi è il Comune più piccolo d'Italia (per numero di abitanti), Morterone. Sui 90 comuni della nostra provincia solo 6 comuni superano i 10.000 abitanti ed il risultato è una disorganizzazione e frammentazione delle forze per la gestione della cosa pubblica. Vari comuni non hanno personale per la Polizia Locale ed i controlli sulle opere non autorizzate sono ridotti al lumicino, con contemporanea presa di coscienza degli utenti che iniziano a fare ciò che vogliono. Anche la nostra provincia, con il personale ridotto della Polizia Provinciale, ormai non riesce più a far fronte al crescente impegno di controllo sul territorio.
I comuni più piccoli sono spesso associati tra loro (per esempio per la Polizia Locale) in modo da eseguire compiti comuni. Lo stesso Comune di Morterone è associato con il Comune di Ballabio per la relativa gestione.
Buona giornata e complimenti per il vostro impegno nel rendere pubbliche le "verità nascoste".

Biagio Crispino 08.09.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

non penso che i piccoli comuni siano peggio gestiti dei grandi, anzi, ho il forte dubbio che li il senso civico prevalga.
Facciamo una cosa, dividiamo le tasse fra comunali, provincia, regione, stato, europa, nato, onu o meglio delle tasse che paghi l'x% va a quello e l'x% va a quell'altro, così ci incazziamo con più ragion veduta.

Saluti

massimo risaliti Commentatore in marcia al V2day 08.09.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Troppi comuni troppi assolutissimamente troppi: troppi interessi privati possono galleggiare bel belli parassitariamente sulla marea di agevolazioni che hanno per loro stassa struttura detti comuni.

Marco Dossetto 08.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao, purtroppo ci sono diverse realtà analoghe anche qui nella provincia di Bari,comunque 2me l'Italia o meglio noi Italiani,abbiamo ancora 1 cultura più spiccata x 1 interesse autodistruttivo,nel senso di pensare a tirare "troppo" l'acqua al proprio mulino "legittimamente",senza pensare che troppa acqua rompe i ponti.

domenico valerio 07.09.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo il problema dei comuni troppo piccoli,io una prosta l'avrei;non è una mia invenzione ma è quello che ho osserrvato quando vivevo a Santa Rosa (California).La citta di Santa Rosa (comune)quando vivevo li la popolazione era sui 50000 abitanti)aveva e penso che ancora abbia il sistema (City Maneger)che non era eletto ma assunto attraverso gare di assuzione indette dal city council (consiglieri)loro eletti ogni 5 anni (non tutti assieme)uficialmente anapolitici anche se ufficiosamente dichiaravano il loro pensiero politico.C'anche il sindaco(mayor)che altro non era uno dei consiglieri che a turno faceva il sindaco per un anno,il sindaco aveva più poteri che gli altri consiglieri ma normalmente cercava di fare le cose giuste perchè sapeva dopo un anno sarebbe diventato di nuovo consigliere.Il city maneger a seconda delle sue capacità poteva rimanere per lungo tempo o licenziato dopo un anno.Io ho vissuto là per 16 anni il city maneger era sempre lo stesso.Siccome il city maneger di norma guadagna più del sindaco e dei consiglieri,quelli bravi vanno a ruba nel senso che uno lavora per il comune A con 20000 abitanti e guadagna tot io comune B con 150000 abitanti(e qui casca il morto)ti posso offrire molto di più.In America non tutti i comuni usano questa formula,comunque i livelli di governo sono 4, federal, state,county,city,(federale,stato,provincia,comune).Le tasse sul salario si pagano al governo federale e al governo statale,alla provincia e al comune si pagano i servizi (fognatura pulizia delle strade manutenzioni luci stradali)raccolta rifiuti(io facevo questo lavoro) acqua gas energia elettrica sono quasi sempre fatti da privati,quasi sempre attraverso gare d'appalto vere non al ribasso.Vere nel senso che nella gara ci sono tutte le regole(cosa devi fare,quanto verà a costare garanzia bancaria in caso di inadempimento)il prezzo lo fai te e il più basso vince la gara.C'è una legge federale (non sempre osservata)che proibbisce di lavorare sotto costo.saluti.

giovanni ratto 07.09.06 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Michele De Rossi, sono fermamente d'accordo con te! Beppe, raccogliamo le firme, aboliamo le Provincie!!! L'ente Provincia è inutile, non serve, bastano i comuni e le regioni per gestire il territorio. L'ente Provincia è uno sperpero inutile di denaro. L'amministrazione pubblica costa carissima in Italia, è ora di tagliare le spese inutili!!!

Alberto Queraiti 07.09.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il decentramento dei servizi secondo alcune persone dovrebbe portare ad una migliore qualità della vita.......TUTTO FALSO!!!!
il mio comune pochi anni fa è stato forzatamente inglobato nella neo provincia di Prato.
L'affermazione che ho riportato sopra era quello che ci dicevano i sostenitori della nuova provincia; nel territorio comunale fu addirittura fatto un referendum il cui risultato fu che la maggioranza delle persone voleva restare in provincia di FIRENZE. nonostante tutto la giunta comunale si arrogò il diritto di decidere senza che nessuno si potesse opporre.
Il RISULTATO di tutto cio e che adesso ci sono più poltrone da poter occupare con un maggior sperpero di soldi pubblici e i servizi sono peggiori dei precedenti.

ronny rimediotti 07.09.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

scie chimiche

Davide Cunsolo 07.09.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

grande!!!!

roberto licheri 07.09.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Angeletti mi ha dato dell'idiota, a me che sto conquistando tutto il medio oriente?

Quando tornerò a Roma, lo farò crocifiggere al primo miglio della via Appia.


Generale Maximus

Maximus D'alemus 07.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

parlano di ripresina


Ogni giorno sui giornali e in tv leggo "RIPRESA ECONOMICA"

Ma scusate io e tanti altri cittadini italiani, nel quotidiano, questa rispresa mica la vediamo...

I mesi passano, gli anni pure

e quello che non potevo fare economicamente 4 anni fa (mettere su famiglia), anche adesso non posso farlo...
dov'e' il miglioramento?

Continuo a lavorare come Collaboratore

Berlusca è andato via

ma la mia vita tale era e tale è rimasta

sembrava che dopo la sua uscita, dovesse arrivare in Italia il Paradiso economico, lavoro per tutti,pace,giustizia sociale....

Ma qui' in 80 giorni hanno speso una marea di milioni, solo per l'indulto, per fare uscire DELINQUENTI!!!!!!!!!!!!!

Capite?!?!?!

Continuiamo a partecipare alle guerre degli altri

fanno entrare extracomunitari a cazzo, senza regola alcuna, e ogni giorno leggiamo di stupri,rapine,violenze di ogni genere

E CHE CAZZO!!!!!!

ITALIANI!!!!!!!!!

UN PO' DI ORGOGLIO CRISTO SANTO!!!!!!!

MANDIAMOLI A CAGARE SENZA PIETA'

FUORI GLI INCOMPETENTI DAL GOVERNO !!!!!

FUORI GLI EXTRACOMUNITARI DALL'ITALIA !!!!


VOGLIAMO LA LIBERA VENDITA DELLE ARMI PER DIFENDERCI VISTO CHE LO STATO NON CI TUTELA

Dubbioso italiano 07.09.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, Cari lettori,
il post "sindaco fai da te" apre una riflessione molto più importante rispetto alla dimensione "materiale" dei Comuni, di cui anch'io auspico un accorpamento con almeno 10.000 abitanti, e che riguarda la gestione del territorio nel senso dell'attuazione della sovranità e della cittadinanza nei rapporti tra Comune, Regioni, Stato, UE ed ONU. (Le province l'ho levate perchè 'un servono ad una sega!) Riguarda la convivenza civile, democratica, sociale ed economica; i concetti di sostenibilità, ordine e sicurezza. Occorre rivedere profondamente l'Amministrazione Pubblica su alcuni punti cardine del sistema, attuando riforme strutturali capaci di esaltare la "tradizione civica delle Regioni taliane" nel nuovo contesto Ambientale ed Internazionale. Aggregare i Comuni assume rilevanza per ridefinire, oltre alle entità democratiche di base (i Comuni) anche la loro relazione con il resto degli aggregati sociali (Regioni, Stato, UE, ONU). Da qui alcune proposte: competenze dei COMUNI: servizi sociali (servizi alla persona..ecc) REGIONI: Sanità; Istruzione e formazione, Ordine attraverso la costituzione della "Guardia Ambientale" cioè un Corpo amministrativo non armato aperto anche al volontariato che ingloba vigili del fuoco, vigili urbani, guardia costiera, corpo forestale, protezione civile capace di semplificarne ed integrane le singole funzioni. STATO: oltre a quelle necessarie e qui no catalogabile per motivi di spazio, in particolare la sicurezza interna (integrando la Polizia, la Guardia di finanza e la polizia penitenziaria in un unico corpo armato professionistico), e la difesa contro le nuove minacce internazionali integrando l'esercito nei carabinieri (di cui diventerebbe componente per le sole missioni di peace enforcement/peacekeapimg) diventando così una forza di intelligence ed intervento contro il terrorismo e per la difesa contro attentati o nelle operazioni di peacekeeping. Pensate all'impatto.
Da qui una riforma fiscale per cui

leonardo bertini 07.09.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Abche nel mio paese il sindaco è uno "fin troppo di casa", altro che disposizione a cerchio, vige ancora quella piramidale.
Ciao Beppe vai così
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a ridurre i comuni, bisognerebbe comprimere le province e le regioni. Anzi fra questi tre enti locali almeno una è di troppo. Servono solo per far pascolare persone legate ai partiti, con poca o nulla propensione alla cosa pubblica, mungendo a piene mani dalle casse statali. E' bene che i preposti alle finanze statali, di qualunque orientamento politico, se ne rendano conto e applichino una riforma drastica ma doverosa facendo risparmiare miliardi (di euro) ai contribuenti. Un'altra cosa alla quale porre mano senza rimedio è l'eliminazione di una camera del Parlamento con una robusta riduzione dei parlamentari, portaborse e affini. Gli eletti non dovrebbero, in alcun modo, avere tessere di partito in tasca, non dovrebbero avere patrimoni personali e familiari superiori al milione (di euro). Ma sopratutto i partiti non dovrebbero intromettersi per nessuna ragione nella formazione del parlamento e del governo (altro immenso risparmio per il rimborso delle spese elettorali ai partiti). Inoltre per evitare continue riforme di leggi ad ogni legislatura, buttando così nel caos più nero anche il più agguerrito dei cittadini, proporrei che i parlamentari venissero eletti (sempre sceglendo fra i cittadini) in tempi diversi rispetto al governo. Il quale, formato esclusivamente da tecnici, rimarrebbe comunque in carica indipendentemente dal parlamento, dovendosi limitare ad applicare le leggi che il parlamento proclama. Leggi che devono essere fatte, studiate e vagliate in tutti i loro aspetti da persone (tecnici, scienziati, economisti, giuristi etc.) scelte per le loro capacità nei campi di pertinenza della loro professione. Tali persone decadrebbero al termine della formazione della legge, e comunque entro due anni per evitare fenomeni di abuso della posizione. Bisogna stare sempre più attenti, visti i disatri compiuti dal precedente governo di SB (e non solo lui), a che i governi non solo facciano il loro dovere ma sopratutto non rechino danno in alcun modo alla cosa

conversano carlo 07.09.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Certo che a pensare a tutti gli sprechi della sanità, enti inutili, ecc... (si parla di oltre 8 miliardi di €) + i mega stipendi dei nostri mediocri dipendenti...!
Ma è possibile che non si possa costruire qualcosa di buono, di efficace..!? Mi sento impotente, inutile...
saluti a tutti

Alessandro Blasi 07.09.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

PARLIAMO ANCHE DI PROVINCE..

io per conto mio le abolirei, istuzionalmente non fanno nulla, o meglio replicano i poteri delle regioni, oltre a creare confusione nei cittadini che devono chiedere autorizzazione anche a loro..
Per me le province devono rimanere soltanto per fare delle suddivisioni geografiche e nulla più..darei più potere ai comuni capoluogo di regione e provincia (ad esempio nel lazio più poteri ai comuni di Roma, Rieti, latina ecc)e basta...

non parliamo poi delle NUOVE PROVINCE...
Monza praticamente attaccata a Milano, Prato a Firenze.. poi ci sono le province istituite solo per ridurre il numero di disoccupati, Ogliastra (in Sardegna) conta 27 comuni per un totale di 58000 abitanti (fonte Wikipedia).. praticamente mezzo quartiere romano (Ostia, quartiere romano sul mare, conta 200.000 abitanti!!).. facendo i conti tra quei 58000 abitanti una buona percentuale lavora in istituzioni locali (comune, provincia, comunità montane).

BEPPE RACCOGLI LE FIRME PER UN REFERENDUM PER ABOLIRE LE PROVINCIE (e comunità montane)!

Michele De Rossi 07.09.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

non riesco a scrivere una determinata parola in questo blog che me la censura..non voglio crederci..

Davide Cunsolo 07.09.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe

Davide Cunsolo 07.09.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Peppe, vorrei aprire una discussione sulle dichiarazioni fatte dal nostro V.M. Dalema per quello che riguardano le pensioni. Cito testualmente dai giornali:" E' aberrante andare in pensione a 57 anni.". Io non so se sia aberrante andare in penaione a 57 anni dopo aver lavorato in uno stabilimento siderurgico e/o presso una catena di montaggio, ma CERTAMENTE credo che sia scandaloso, e credo che il nostro V.M. ne sia al corrente, che è SCHIFOSO che un semplice eletto, sia in parlamento che in regione dopo una scmplice legislatura abbia diritto alla pensione e ad una infinità di agevolazioni che i normali lavoratori non si sogneranno mai di avere. Ma sono effettivamente al corrente, questi SIGNORI, di cosa sia il LAVORO?

ROMANO Antonio 07.09.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

A, penso sia decisamente il Piemonte ad averne di più, ne ha mi sembra 1206.
La prov.di cuneo ne ha 250 ! Sarà anche "granda" ma i comuni con più di 10.000 abitanti sono 9 (su 250).
A parte la guerra die mille campanili, dubito fortemente si possano ridurre di così tanto i comuni anche perchè guardavo le valli alpine, alcune lunghe 50-60 Km.. e che si fa un comune solo ?
Qunatomeno non auspicabile. Si potrebbero diciamo ridurre, ma al 10 % è impossibile.

marco bona 07.09.06 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante sapere dove, a livello regionale, sono più presenti i piccoli comuni.Mi vine il sospetto che una delle regioni più 'popolosa' sia il Trentino Alto Adige. Attendo precisazioni.

carlo negri 07.09.06 15:52| 
 |
Rispondi al commento

micigliano,provincia di rieti..140 abitanti nel 2003..adesso saranno 90....

Gabriele Sarti Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei aggiungere due cose a questo post di Grillo che la dice proprio lunga su tante cose. E stata nominata la provincia di Sondrio, bene, in tutta la provincia su 78 comuni 14 hanno meno di 500 abitanti, 16 tra 500 e 1000, 18 tra 1000 e 2000 e ben 76 meno di 10000, e a Pedesina (34 abitanti), il comune nominato, neppure il sindaco vive più stabilmente. Questo in una provincia come quella di Sondrio nella Lombardia che secondo Formigoni è popolata da gente che rifiuta categoricamente l'assistenzialismo statale. Hai voglia!!!

Francesco Vaninetti 07.09.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

I Comuni si possono ridurre di un terzo circa. Le province si possono abolire e alcune regioni possono essere accorpate. Ma dato che il grosso delle poltrone sono in mano ad esponenti di area di maggioranza dubito che avrebero il coraggio di farlo!

Martino Estate 07.09.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
#################################################
RIAPERTA L'INCHIESTA CONTRO L'EX PRIMO MINISTRO ITALIANO, SILVIO BERLUSCONI, IN RELAZIONE A FRODI FISCALI COLLEGATE CON LA RETE TV TELECINCO!

MA COSA AVRA' COMBINATO SILVIO QUESTA VOLTA?

LEGGETE, LEGGETE...
#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER LA NOTIZIA.

Marco Di Santo 07.09.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Lucianone in galera

andrea.colagiacomo 07.09.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di Comuni e Province:credo non sia praticabile in Italia "tagliare i campanili", però "trasformare i campanili" si potrebbe eccome!! a costo zero e con un risparmio per il Paese che forse varrebbe qualche finanziaria. Basterebbe trasformare le province in comuni: pensateci, avremmo solo 114 grandi comuni,circa(ho perso il conto delle province dopo la nascita della BAT-Barletta-Andria-Trani un mostro con 3 capoluoghi). Alcuni enormi come Milano,Napoli ecc. che potrebbero avere lo status speciale di comuni -metropolitani, Roma con lo statuto di capitale. Che fine farebbero i comuni attuali? semplice, diverrebbero delle "municipalità" interne!! Io sono bergamasco, Bergamo città ha 120.000 abitanti e la provincia arriva a circa 1 milione, sarebbe un bel comune di medie-grandi dimensioni con una rete capillare di municipalità interne (gli attuali circa 220 comuni).
Troppo semplice eh?? ciao a tutti

maurizio campana 07.09.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

A questo punto prendi il coraggio a due mani e fonda un movimento per andare in Parlamento.
Con te alla Camera stiamo tutti piu'tranquilli.
Regan proveniva dall'ambiente dello spettacolo e come presidente non se la cavo' peggio di altri.
Mi spieghi che cosa ti trattiene dal muoverti.
Saluti Mario Scala


Mario Scala 07.09.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La memoria di Lignano, antecedente alla data del 15 aprile 1903, non risulta per lo pi scritta in documenti d'archivio, ma piuttosto nei contorni duri e forti di un territorio e di un paesaggio rimasti immutati nel silenzio dei secoli e ai margini degli interessi della storia. Uniche tracce, le mappe antiche, che registrano Lignano solo in quanto presenza fisica, territoriale, spazio geografico "vuoto", tra lo spazio "politico" della Repubblica di Venezia e la fortezza antica di Marano, quest'ultima limite strategico-difensivo dell'egemonia territoriale della Serenissima. Tra il '500 e il '600 la penisola di Lignano compare nei minuziosi disegni dei periti dei Savi alle Acque (magistratura veneziana deputata a sorvegliare ii delicatissimo respiro dell'ambiente lagunare, di interesse vitale per la Serenissima): una serie di cordoni dunosi (8 o 9) modellati dai venti, il reticolo intricato e mosso delle vene dei canali, la lingua sabbiosa della spiaggia, frutto della tessitura antica del mare, dei venti e del fiume Tagliamento. Una boscaglia spessa di pini neri, lecci, pungitopo... Una manciata di case su un rialzo del versante lagunare, qualche sparuto casone, rifugio di pescatori e, dalla metà del 1500, una chiesetta...

Hotel Lignano 07.09.06 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Dalle mie parti, nel raggio di 10 Km ci sono una ventina di comuni, tutti sotto i 2000 abitanti. Il più piccolo ne ha 200.
In 6 (Sei) Km ci sono 3 (tre) caserme dei Carabinieri. Qualche anno fa ho protestato per la pericolosità di un attraversamento pedonale, inviando una lettera molto circostanziata al Sindaco del mio comune di residenza (800 abitanti). Mai ricevuto una risposta. I Carabinieri mi hanno detto che non è di loro competenza, il vigile comunale mi dice che non può fare niente e che bisogna aspettare la polizia municipale. Che ci fa tutta questa gente?

Tirano lo stipendio.

Se dipendesse da me li spazzerei via tutti.

cordiali saluti,

Edoardo Pellegrini 07.09.06 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Qualche precisazione su questa Italia Minore:
i comuni italiani sono 8101, di questi 5836 (72%) hanno una popolazione inferiore a 5 mila abitanti. Più di 2 italiani su 10 (10.600.000 persone) vivono in questi comuni. I "prodotti tradizionali" (prodotti che vengono lavorati e conservati secondo regole che hanno più di 25 anni, e che spesso l'UE snobba) sono circa 4.000 e in massima parte nascono in piccoli comuni. Non solo: oltre il 50% di questi prodotti evocano nel nome il territorio da cui provengono. I piccoli comuni gestiscono il 55% del territorio nazionale.

Quindi: giusto parlare di sprechi, ma ancora più giusto accennare che l'ITALIA DI QUALITA' NASCE NEI PICCOLI COMUNI. Giusto parlare di "nepotismo", ma ancora più giusto dire che la sopravvivenza delle amministrazioni dei piccoli comuni è l'unico modo per salvaguardare la possibilità delle persone di controllare l'attività politica e di lasciarsi soffocare dalle decisioni del governo centrale (nazionale, regionale, provicniale o di grande comune). Giusto criticare il campanilismo, ma un certo tipo di campanilismo ha costellato l'Italia di ricchezze culturali. Giusto criticare gli sprechi, ma ancora più giusto dire che gli sprechi di un piccolo comune si possono individuare e si possono pubblicamente criticare. Spero di aver dato qualche spunto per la discussione.
Uno dei comuni modello d'Italia è in piccolo comune che si chiama Varese Ligure. Andatelo a cercare su internet e ripensate a che cosa è davvero la politica e quali sono i luoghi in cui davvero si possono cambiare le cose. Vi rimando anche al blog http://piccolicomuni.ilcannocchiale.it
Ciao Beppe

Andrea Trisoglio 07.09.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Segnalo l'esperienza di ben 5 Comuni dell'entroterra di Pesaro (Colbordolo, Monteciccardo, Montelabbate, Sant'Angelo in Lizzola, Tavullia) che stanno lavorando per unirsi.

Nel 2003 hanno fondato l'Unione dei Comuni "Pian del Bruscolo" (www.unionepiandelbruscolo.pu.it) che ha come obiettivo quello di unificare le strutture amministrative dei 5 enti.
Al momento attuale sono stati accorpati in un'unica struttura il Corpo di Polizia Municipale e i servizi di Attività Economica e Polizia Amministrativa. Inoltre è stata creata una sede decentrata per tutto il territorio dello Sportello unico per le attività produttive (SUAP) di Pesaro.

Questo per dire che se può essere difficile cancellare l'esistenza di piccoli comuni per le resistenze dei cittadini che si sentono privati dell'identità, molte strutture amministrative però possono essere accorpate per garantire servizi maggiori che un piccolo paese non potrebbe garantire (l'unione pian del bruscolo ha un bacino di cittadini come se fosse la quarta città della provincia dopo Pesaro Fano e Urbino) e senza creare tante nuove piccole costose strutture ma anzi risparmiando anche sulle strutture esistenti (vedi l'esempio riportato su polizia municipale e attività economiche accorpati).

Saluti.


Egr. sig. GRILLO,
Lei è proprio un tipo particolare, pensa e ripensa Le trova tutte.
Francamente non sò rispondere al Suo quesito, forse dovrebbe essere una decisione presa dal Governo vista la particolare situazione finanziaria e non .
Se chiediamo ai singoli cittadini, credo non succederà nulla.
Altra soluzione potrebbe essere quella di dare dei BONUS a chi decide di trasferirsi in questi paesi che dare linfa e per farli rivivere.
In questo modo si ridurrebbero alcuni problemi delle grosse e medie città.
Inoltre questo bonus dovrebbe premiare chi trasferisce attività artigianali compatibili con l'ambiente e che possa dare qualche posto di lavoro ai residenti.
Grazie e cordiali saluti
Franco

franco porta 07.09.06 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Non è facile ..in merito alla fusione dei comuni o....ci abbiamo provato per 2 piccoli comuni in 2 volte, i 2 Verderio (la prima volta in provincia di Como e la seconda in provincia di Lecco (eh già perche' le province si possono dividere? )) 2003 e 1993 due referendum, due volte i cittadini hanno deciso per il NO .. chi è causa del suo mal...

massimo zoia 07.09.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
faccio il tecnico in un piccolo centro nelle Langhe, non le Langhe cicciute e ricche di Alba e Barolo, con il tartufo il vino e le aziende multinazionali (Ferrero, Mondo, Miroglio), ma quelle più povere lungo il fiume Bormida, quelle dove la terra non vale niente, dove non arriva l’adsl, dove abbiamo un comune ogni 500-1000 abitanti… Hai veramente ragione!

Ti posso garantire per esperienza diretta che i piccoli municipi non sono altro che sedi di interessi personali, clientelismi del tipo usare quel finanziamento per rifare il muro del Sindaco, allungare al massimo i tempi burocratici per la pratica dell’esponente dell’opposizione, utilizzare la propria carica pubblica per ottenere interessi personali, ecc…

Certo, ci sono ancora tanti amministratori onesti, ma spesso a causa della politica, o di qualche segretario comunale un po’ mafioso, non riescono ad incanalare in maniera sensata le risorse pubbliche sul territorio.

La maggior parte degli amministratori il Testo Unico degli enti locali non lo conoscono neppure, alcuni non sanno neanche cosa sia la banda larga…… Com’è possibile affidare un paese a della gente simile!

Io credo che sia necessario un accorpamento dei comuni più piccoli, e credo che debba venire realizzato tramite le Comunità Montane.

In pratica le Regioni hanno già delimitato delle unioni di comuni per le zone montane, con gli organi politici formati da parte degli eletti dei vari comuni, chiamate a gestire in maniera associata alcune funzioni, basterebbe dare più poteri alle comunità montane per ottenere in automatico un ente che sostituisca i municipi, senza spendere ulteriore denaro per l’accorpamento dei comuni.

Fammi sapere cosa ne pensi.

bruno langa 07.09.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok Beppe, sono totalmente a favore della teoria di una drastica riduzione degli enti pubblici inutili (sistemati i comuni di sarebbere le Province- a cosa servono ancora non lo so nonostante la mia laurea in scienze politiche- le piccole regioni- val d'aosta, molise,basilicata-e migliaia di altri piccoli enti di cui non sospettiamo neppure l'esistenza).
ora si tratta di passare ai fatti: PERCHE' NON PROMUOVIAMO UN REFERENDUM SULL'ACCORPAMENTO DEI COMUNI CON MENO DI 10.000 ABITANTI?
La cosa tecnicamente non è semplice, visto che in Italia il referendum è solo abrogativo, ma qualche esperto di diritto potrebbe suggerirci una strategia.
Gianluca (Latina)

Gianluca Cecchet 07.09.06 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Questa si sarebbe una grande rivoluzione, che senso hanno tutti sti mini comuni succhisoldi..altro che alzare l'età pensionabile e per il debito pubblico non sarebbe un bel toccasana?? Padoa Schioppa, Prodiiii?? vogliamo distinguerci dal nano e dal fenomeno Tremonti...
saluti
Marco Oliva

Marco Oliva 07.09.06 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, bel post, mi ha colpito e snebbiato un po' la testa.
Io abito in un comune foggiano dove vi sono vari problemi che potrei riassumere con una parola sola: paralisi.
Qui è tutto come cinquanta anni fa, certo le abitudini sono cambiate ma questo è solo un cambiamento dovuto all'avanzamento tecnologico.
Paghi le tasse e lo stato lo vedi che arranca per raggiungere questo comune di appena 3'000 abitanti alla festa del santo padrono e 300 durante l'anno, allora è tutto fermo.
Qui si dovrebbe far capire cosa è il turismo e fargli capire quanti soldi faccia fare, niente, e allora vai su al nord a cercare lavoro sognando una famiglia.
Il sistema è marcio, qui mi fanno votare o per il solito (che passa metà del suo tempo a spendere i soldi che fa e l'altra metà si concentra a fare soldi) o per quello che i soldi li ha di suo ma di politica non ci capisce nulla (ne ha interessi nel farsi nemici) entrambi comunque sono delle brave persone, amici di amici..., poi qui siamo tutti parenti infondo.
Io non so che fare, il vero problema è che si dovrebbero cambiare le cose alla radice, un rappresentante diretto eletto dalle persone ci deve essere ma deve fare solo quello e deve impegnarsi per aree omogenee nelle problematiche molto più grandi.
Mentre nelle città è esattamente l'opposto.
Ho vissuto in città e posso dire senza timore di smentita che ci sono più disparità sociali li che nei vasti campi puntinati di paesi che insieme fanno un considerevole numero di anime.
Prendi la capitale, tutta Roma rappresentata da un singolo uomo, io credo che un tal individuo debba avere caratteristiche divine, o almeno un'abilità nella sintesi che non dovrebbe invidiare il Cristo.
Credo che di tali individui il mondo sia carente, quindi perchè non frazionare lì il diritto di rappresentanza, il ciò consiste nel passare il potere di Veltroni ai rappresentanti dei municipi, questo cosa comporterebbe?
1) Sono più esposti quindi meno inclini al delinquere.
CONTINUA...

Nicola dalla Puglia 07.09.06 04:23| 
 |
Rispondi al commento

Come sindaco proporrei Germao Mosconi....mi sembra un buon esempio di "laicità" :-)

Giorgio Golfieri 07.09.06 01:08| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

noi (italiani) siamo pieni di "problemi" che
NON HANNO genitori ,

ce lo ricordi anche Tu giornalmente con un commento nuovo sempre mirato e purtroppo vero!

ma perchè non ci facciamo da una parte e
proviamo a "SCHIANTARNE" uno!

uno a caso !
si prende e ci si prova a risolverlo !

ognuno dica come intenderebbe PRATICAMENTE
fare e poi si inizia da una parte !

decide a maggioranza il blog quale strada seguire
e ci si prova e si mena sempre da lì !


una grave accusa a cui ne segue un'altra e un'altra
e un'altra ancora , perde pian piano la sua
forza di provocare indignazione che sublima
nella frustrazione !


buona giornata


cimbro mancino 06.09.06 11:34


MI SEMBRA NA COSA SENSATA E PER QUESTO RIPOSTO

filippo russo 06.09.06 16:26

SONO D'ACCORDO: E' UN'IDEA STRAORDINARIA!!

donna marta Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Se non erro ci aveva provato anche Craxi, la soglia allora non era di 10.000 ma di 5.000.
Sarebbe stato comunqe un bel risultato lo stesso.
Invece oggi stanno ancora a perdere tempo in Parlamento per la terza legislatura del Sindaco, minchia se interessa la poltrona.....
Purtroppo mi sa che sia proprio la sinistra la più restia a mollare i piccoli municipi, vedremo che farà il Prodi...

Gian Luca Rossetti 07.09.06 00:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

noi (italiani) siamo pieni di "problemi" che
NON HANNO genitori ,

ce lo ricordi anche Tu giornalmente con un commento nuovo sempre mirato e purtroppo vero!

ma perchè non ci facciamo da una parte e
proviamo a "SCHIANTARNE" uno!

uno a caso !
si prende e ci si prova a risolverlo !

ognuno dica come intenderebbe PRATICAMENTE
fare e poi si inizia da una parte !

decide a maggioranza il blog quale strada seguire
e ci si prova e si mena sempre da lì !


una grave accusa a cui ne segue un'altra e un'altra
e un'altra ancora , perde pian piano la sua
forza di provocare indignazione che sublima
nella frustrazione !


buona giornata


cimbro mancino 06.09.06 11:34


MI SEMBRA NA COSA SENSATA E PER QUESTO RIPOSTO

filippo russo 06.09.06 16:26

SONO D'ACCORDO: E' UN'IDEA STRAORDINARIA!!

donna marta Commentatore in marcia al V2day 07.09.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che si tocchi questo argomento.
Mio padre ci ha estirpati dalla sicilia circa dieci anni fa ormai, dopo esser stato vicesindaco e aver assistito a infiniti episodi di assistenzialismo clientelare e collusioni mafiose.

Il paese di cui ti parlo si chiama Centuripe si trova in provincia di Enna.
Ti basti pensare che ha oltre 150 dipendenti comunali considerando che i soli vigili e ausiliari del traffico sono circa 15.
Il punto è che saranno rimasti 4.000 abitanti in tutto, aveva proprio ragione Benigni il problema vero della sicilia non è la mafia ma il traffico.

VINCENZO GULISANO 06.09.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Si fa tanto presto a parlare bla ,bla , bla ,bla ,bla ,vero Beppe ???? poi ci lamentiamo di uno dell'altro ,di questo di quello ecc.. ecc...
ma non per questo non stimo il tuo lavoro,anzi lo apprezzo molto, ma sono sepre solo parole!!!
e ci va bene cosi' perche' tanto non facciamo nulla per cambiare le nostre vite,e purtroppo le idee non bastano ,e chi lo prende in culo siamo sempre noi e sara' sempre cosi' finche' l'italiano medio non si svegliera' un giorno e gli sembrera' di essere in ARGENTINA!!!!!!!!!!

meditate gente meditate!

Leoni Alessandro 06.09.06 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA BASTA BASTA!!!!!
ma possibile che noi italiani ci lamentiamo e non muoviamo il cu.o!Ca..o sappiamo che tutto va di merda niente funziona ci derubano e prendono per il cu.o tutti e ci mettiamo solo a scrivere nel blog quello che non va e lamenti intanto loro fanno i loro ca..i e noi non riusciamo a far la spesa!SONO INCAZZATO CON BEPPE ANCHE SE POSSIEDO IL TUO LIBRO HO QUASI TUTTI I TUOI DVD MA ANCHE TE INVECE DI SCRIVERE LE SOLITE COSE NOTE DATTI DA FARE ORGANIZZA ATTRAVERSO IL BLOG MANIFESTAZIONI O FIRME CA..O !sono ignorante quante firme ci vogliono per una legge?quanti ca..i di iscritti ci sono nel blog?ce la faremo a far qualcosa? BEPPE MUOVITI COSI SE VERAMENTE TI INTERESSANO I PROBLEMI ITALIANI ALTRIMENTI .....LICENZIATI


CERCATE DI FAR GIRARE LA NOTIZIA RAGAZZI NON SCRIVETE OLTRE COSI CHIUNQUE POSSA LEGGERE LO SFOGO DELL'IGNORANTE CHE SONO

ivo tardivo 06.09.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei precisare che vivo a Roma, con un sindaco come quel cinematografaro di Veltroni che non si accorge del degrato ambientale e culturale della sua città.

Paolina Rossi 06.09.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi lettori,
onesti pagatori di tasse.
Vorrei ricordare o far presente a coloro che non lo sanno, e specialmente a Padoa Schioppa quanti soldi di noi contribuenti, finiscono nelle tasche dei “NOSTRI DIPENDENTI” non vengono tassati.
Ricordatevi che un vedovo/a di un politico regionale o nazionale non percepisce una pensione come tutti i “normali” cittadini, ma bensì un assegno vitalizio ESENTE da trattenute.
Faccio un esempio:

Se un consigliere regionale delle Marche muore dopo tre mandati, diversi incarichi politici, la moglie o il marito viene a percepire un assegno vitalizio pari a € 11.800,00 mensili ESENTASSE……. Io mi domando …..PERCHEEEEEE’’’
tutta questa disparità di trattamenti, le tasse le devono pagare tutti politici e non.
Chiedo a questo Blog di indire una petizione per salvare i nostri soldi, visto che sono i nostri soldi che finiscono nelle loro tasche, e per giunta NON TASSATI.
Sicuramente le finanziarie saranno un pochino meno pesanti se facciamo pagare le tasse ….. anche a queste pseudo pensioni camuffate da assegni vitalizi.

Remigio Doremi 06.09.06 18:58 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

sottoscrivo

paolo melli 06.09.06 19:18 |

Chiudi discussione
Discussione

- - - - - - - - - - - -

seriamente

ANCH'IO SOTTOSCRIVO

Georges Fauré 06.09.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Robert Allen Zimmermann= Simone Advocat

Daria Caffaz 06.09.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Sei figli! Non ti sembrano un po' troppi? Uno che è a favore della conservazione dell'ambiente come può fare la stupidaggine di metteremal mondo sei figli? La sovrappopolazione, e l'Italia è tra i paesi più intensamente popolati, soprattutto se si considera che 2/3 del territorio è montuoso. La famiglia numerosa è un disastro. Spesso l'ultimo nato ha gravi problemi di identità. Cosa ci devi fare con quel tuo drappello? Sei forse malato di potere? Proprio non vi capisco. Nè te, nè tua moglie. Non hai mai pensato che nascere è anche un rischio? E' lecito moltiplicare per sei questo rischio, per una persona responsabile. Io non ho figli e sono contenta di non averne, vivo con grande serenità. Non sai che il 30% dei bambini ricevono molestie sessuali e che il 10% è vittima delle persecuzioni da parte dei compagni di scuola? In questa situazione cosa pensi di poter controllare? Sai le brutte esperienze che capitano alle bambine e ragazze che salgono sui mezzi pubblici o vanno al cinema? Decisamente la città non è per loro. Io sono contenta di non dovermi vergognare di fronte a loro e dichiarare la mia impotenza a difenderli, la mia impotenza di fare il genitore.

Paolina Rossi 06.09.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto riguarda i dipendenti comunali, vorrei sapere come funziona l'incentivazione della produttività.
Esempio: il mio potenziale lavorativo è 10, ma tutti lavorano a 1; se io lavoro a 2 sono 5 volte al di sotto del mio potenziale sul quale mi pagano, ma lavoro il doppio degli altri.
Sono o non sono quindi meritevole di riconoscimenti in denaro?
Ieri mattina sono andato a prenotare delle analisi del sangue: orario solo dalle 9,30 alle 12,30 (è capibile c'è una persona sola che nelle 2 ore prima effettua i prelievi).
Invece all'anagrafe comunale si possono consegnare i documenti I.S.E. per la scuola di mio figlio solo dalle 10,00 alle 13,00, ma i dipendenti ci sono eccome e non sono pochi.
Urge ricordarlo che "sono nostri dipendenti" e non bisogna far finta di niente se, come è successo a me, durante l'orario di lavoro, li vediamo in giro per il paese (Pontelagoscuro in provincia di Ferrara) con le borse della spesa.
I nostri governanti devono capire intanto se chi è pagato per lavorare, lo fa.
Bisogna "stangare" chi latita, non "premiare" chi fa il proprio dovere e per questo è pagato, semplicemente perchè tanti non lo fanno.
Vai Beppe, continua così che forse qualcosa prima o poi cambia.
Paolo

Paolo Beltrami 06.09.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le realtà comunali sono diverse a seconda delle zone geografiche. Ti sentiresti di togliere i servizi che offre un Comune ad una popolazione distante 30/40 km dall'altra?

Alfonso Vellucci Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusami tanto caro beppe: sei disposto ad ospitare a casa tua anche le migliaia di persone che stanno lavorando presso gli uffici comunali di questi piccoli comuni? Non sei tu che sei contrario agli accorpamenti (vedi banche) che non creano altro che disservizi e disoccupazione? E centralizzare i servizi pubblici non significa anche più macchine che si spostano, perdita per i piccoli comuni di, per esempio le scuole primarie vicine a casa, aiuti alle associazioni vicine ai cittadini? Tu, caro Beppe di Nervi, parli con cognizione di causa, hai presente cosa significa vivere in un comune di 600 anime perso nella campagna della pianura padana? Non si è già abbastanza sfigati così (nessun impianto sportivo, niente pulman di linea, strade da incubo, ecc...) dovremmo essere pure quelli che pagano per l'Italia tutta?

mauro maccari 06.09.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi lettori,
onesti pagatori di tasse.
Vorrei ricordare o far presente a coloro che non lo sanno, e specialmente a Padoa Schioppa quanti soldi di noi contribuenti, finiscono nelle tasche dei “NOSTRI DIPENDENTI” non vengono tassati.
Ricordatevi che un vedovo/a di un politico regionale o nazionale non percepisce una pensione come tutti i “normali” cittadini, ma bensì un assegno vitalizio ESENTE da trattenute.
Faccio un esempio:

Se un consigliere regionale delle Marche muore dopo tre mandati, diversi incarichi politici, la moglie o il marito viene a percepire un assegno vitalizio pari a € 11.800,00 mensili ESENTASSE……. Io mi domando …..PERCHEEEEEE’’’
tutta questa disparità di trattamenti, le tasse le devono pagare tutti politici e non.
Chiedo a questo Blog di indire una petizione per salvare i nostri soldi, visto che sono i nostri soldi che finiscono nelle loro tasche, e per giunta NON TASSATI.
Sicuramente le finanziarie saranno un pochino meno pesanti se facciamo pagare le tasse ….. anche a queste pseudo pensioni camuffate da assegni vitalizi.

Remigio Doremi 06.09.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sento qualche infamello aricontento sulla solita tiritera di berlusca in galera, così gli passa lo spauracchio e chi se ne frega poi se c'hanno il "premier" incapace falso erripotter e finto maratoneta.

sento i "PACIFINTI" dire che in Iraq siamo andati in guerra e senza ONU e in Libano in Pace e con l'ONU mentendo persino a se stessi dimenticando che baffetto come ha potuto ha mandato i carri armati battendo stavolta il suo record precedente per tempismo belligerante e chissà se batterà anche quello delle bombe che appartiene a lui con i 78 giorni di bombardamento ininterrotto su Belgrado.

poi c'è stato un Assessore che quando gli ho chiesto lumi su che fine ha fatto la L 56/87 (chi non la conoscesse se la studi) è scappato allora me sà che pendeva a sinistra.....


infine ci sono i soliti beoti che approvano senza se e senza ma le provocazioni del comico-gufo senza sapere poi che se accorpi 20 piccoli comuni voglio vedere come fai a stare vicino ai problemi della gente.


in conclusione vedo che non è cambiato un gran chè in questo blog nemmeno dopo le vacanze.

resto sempre dell'idea che la metà degli elettori di sx è parassita e maligna, l'altra metà coglioni totali.

un saluto.

silvia bada 06.09.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER OGGI

ULTIMO AVVISO

AI NAVIGANTI_


avete mai notato che quando qualcuno censura, imprigiona, tortura, perseguita, uccide, ..

lo fa sempre per voi???

per il pubblico, per i propri cittadini, per il proprio popolo_

ma non c'era proprio un detto che diceva "attenti a chi vi fa del bene!!" ??

HASTA LUEGO, MIS AMIGOS_

Georges Fauré 06.09.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento


GINO VICOLO è un vero mito!
:)

Grande la risposta in norvegese! Mi ha fatto sbellicare!

E, per un argomento più serio, sono d'accordo con te sull'immigrazione.

Tra l'altro, si verificherà uno strano ricambio: ai clandestini daranno la cittadinanza italiana. E gli italiani che vogliono lavorare se ne saranno andati all'estero.

Rimarranno in pochi italiani, molti musulmani e... una montagna di debiti da pagare.


PS

Altro problemino:
Secondo voi, quanto ci dura l'Italia nel trattato di Schengen? Quando verrà data la cittadinanza a quella marea di immigrati, questi potranno trasferirsi liberamente ovunque in Europa.

Secondo voi, Germania, Francia, ecc. saranno contente?

Secondo me, oltre che buttare l'Italia fuori dall'euro, la butteranno anche fuori da Schengen. Così, anche gli italiani rimasti non potranno più andarsene dall'Italia.

Marcello Fini 06.09.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare come da diversi giorni con l'avvicinarsi della finanziaria il dibattito politico anche su questo blog si è incentrato su forti istanze di riforma che vengono da più parti: riforma contro i privilegi delle professioni, contro le furbate di banche e assicurazioni, contro le rendite parassitarie dei nullafacenti nei pubblici servizi, contro le pensioni ai cinquantenni e ora non ultimo questo riassetto degli enti locali che propone beppe.
Lo trovo un dibattito sano e costruttivo che non può che produrre risultati positivi per tutta la collettività in termini di RIFORME.
Tutto ciò non accadeva nella precedente legislatura (dove al massimo si discuteva delle leggi ad personam e si annaspava in un economia in recessione) e tutto ciò è quello che volevo quando ho dato il mio voto.
Il mio sogno è abolizione degli ordini professionali, riforma delle pensioni che dia ad un giovane la possibilità di sperare in un futuro, lotta ai nullafacenti del settore pubblico (con licenziamento), lotta ai falsi invalidi (con risarcimento danni), lotta dura all'evasione fiscale di commercianti e professionisti, e non ultimo il riordino degli enti locali come suggerito da beppe.
ciao

paolo melli 06.09.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Aver creato un'infinità di comuni è un altro di quei (tanti purtroppo) mezzi che il potere ha per dividere le genti e i popoli. Divide et impera dei romani è più che mai attuale e reale. Ultimamente hanno perfino tirato giù due torri a new york per guadagnarci soldi e dividere i popoli del mondo con un'altra guerra. E noi tutti continuiamo a fare le "guerre tra poveri" invece che unirci e combattere questi nuovi vampiri. Mah?!!

Ivan One 06.09.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

dire che voi non frignate è la battuta del secolo. Quanto a non emigrare, il problema è proprio quello: quelli buoni (anche se non solo quelli buoni) sono emigrati e continuano ad emigrare a fiumi e si sono fatti onore. Per quelli rimasti... well, speriamo nei geni recessivi!

gino vicolo 06.09.06 18:32 |

Non sai ribattere che con argomenti apodittici e stereotipi, se non hai nulla da dire e nessun argomento perche non vai a farti un goccio? che così t'addormenti e sogni la "padania" in Austria?
E quann'è ca ve ne jate

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------------------

non ho una badante ma un paio di assistenti, purtroppo, però sono 2 belle gnocche e nò un frocetto come te ...


silvia bada 06.09.06 18:33

-------------------------

SILVIA

CHE TE NE FAI DELLE GNOCCHE?
SONO PER TUO MARITO??

***BEATO LUI!

--------------------------------

Luca Fassino 06.09.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

PER LO STAFF

Vorrei sapere con che criterio certi post vengono cestinati: dal momento che le regole stabilite (- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi, - messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane) sono puntalmente disattese, soprattutto quelle in cui si dicono parolacce o si istiga l'odio.

Noto poi che si predilige eliminare i post che non hanno un nome e cognome, anche quando sono perfettamente in tema e rispettano tutte le altre regole.
Faccio notare che è facile mettere un nome plausibile ma perfettamentte falso.

Fossi in voi lavererei un po meglio e con più cognizione di causa.

saluti
Un cesurato per motivi insulsi

Golden Gate 06.09.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Telecinco. Il giudice spagnolo Garzon riapre il procedimento giudiziario contro Silvio Berlusconi
Il giudice spagnolo Baltasar Garzon ha deciso di riprendere il procedimento giudiziario nei confronti di Silvio Berlusconi per il 'caso Telecinco'.
Garzon ha giustificato la sua decisione con il fatto che "Berlusconi non è più primo ministro, motivo per il quale il procedimento era stato sospeso a causa dell'immunità di cui godeva".

Per la procura speciale anticorruzione il fatto che Berlusconi sia attualmente membro dell'Assemblea del Consiglio d'Europa non rappresenta un impedimento alla prosecuzione del procedimento nei suoi confronti.
Il riavvio del procedimento era stato autorizzato dal tribunale costituzionale spagnolo già dal 28 luglio.
Secondo l'accusa, Berlusconi avrebbe coperto una frode fiscale di un valore pari a 108 milioni di euro tra il 1990 e il 1993, quando era vicepresidente della societa' Gestavision Telecinco, che controlla la rete tv privata spagnola Telecinco, tutte societa' che fanno capo a Fininvest.

Non metto la paternità del commento per carità cristiana.
Con quello che succede nel mondo, e con le fughe dei beniamini irresponsabili testè votati da tal'uni, c'è gente tra quei tal'uni, che riesce a gioire di notizie che non significano altro che si indaga su un ITALIANO, VOLERE O VOLARE, IMPORTANTE per il mondo finanziario mondiale, e sul quale fino a prova contraria ci sono solo chiacchiere, per ora.
Farebbero meglio quei tal'uni, SECONDO ME, a guardare alle porcherie attuali vere e non presunte, che grazie alla loro poca accorta presunzione di fiducia, stanno ormai invadendo tutti i gangli vitali del paese.
Altro che le presunte accuse straniere, per ora fuffa e nient'altro.

Francesco

f.marletta 06.09.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

" O POPOLO DEL MIRACOLO
MIRACOLO ECONOMICO
O POPOLO CHE VOLENDOLO
PUOI FAR QUEL CHE TI PAR "

Dario Fo - 1962


Dario Fo ormai non è proprio un giovanotto_
Alla mia generazione lo hanno cancellato con tutte le forze_
Il risultato è stato che quando si "beccava" per caso qualcosa di suo in TV era una festa, una felicità decisamente superiore a quella di scoprire il "nascondiglio dei biscotti" o di ritrovare qualche macchinina perduta - ed era soprattutto una risata compulsiva e continua_

Possiamo sperare che a un certo punto la sua opera sarà finalmente trasmessa a tutti, come risarcimento di gioia rubata?

Lo dico perché, dopo, tutti lo rimpiangeranno, lo osanneranno, lo adoreranno come idolo panteistico_ È quasi successo anche con Carmelo Bene, figuriamoci con Fo_

*************************************************

Ma torniamo a bomba (come dicono sempre i dirigenti del Mossad)_

Io sono cresciuto in un comune e ordinario palazzo di 6 piani, come ce ne sono tanti a Nervi, di 3 o 4 scale, tipico parallelepipedo in stile "ala di ospedale", di colore new age anni '70_ Ma da casa mia non si vedeva il mare_
E tutte le volte che passavo da Nervi, in auto o in treno, sognavo di scambiare il mio con uno di quei palazzi arrampicati a scalinata sulle spiagge - e di vedere il mare la mattina appena alzato, dalla mia camera, o la sera d'estate a finestre aperte dalla cucina, mentre si cena_

Dopotutto sono storie simili, di qualsiasi periferia, ma non così simili come sembrano_

Georges Fauré 06.09.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Dovresti fare uno scatto di umanità però...
Nessuna riforma si trasforma in progresso umano se è concessa dall'alto e non è direttamente voluta dai cittadini
1)perchè vuol dire che non sono cambiati dentro...rimarrebbero sempre sudditi nrllo spirito
2)Un sistema di allocazione efficiente delle risorse (e delle idee..risorse intellettuali)è preferibile che abbia forma democratico - concorrenziale...insomma deve essere decentrato...guarda i teoremi della teoria del benessere
3)Non è certamente la pur ammirevole buona volontà di un sovrano che rende un paese felice, ma la partecipazione di tutti i cittadini al benessere e alla creazione di benessere.
4)Senza offesa, ma cosa credi che capiscano di economia,di democrazia o di società delle persone che ancora si attaccano a dei retaggi feudali...

Giuseppe Cascarino 06.09.06 18:05 |

__________________________________________

Guarda Giuseppe che stiamo parlando dell'800
ed ha quei tempi il Governo era il RE, ma mutatis mutandis, io intendevo dire, che noi all'epoca, prima dell'annessione al Regno d'Italia, stavamo bene, avevamo una classe politica onesta che perseguiva il benessere popolare, eravamo all'avanguardia nelle varie industrie e commerci e volevo proporre il confronto con la classe politica odierna.

Sans ça dire della chiusura degli opifici del regno delle due sicilie disposta dai Savoia per favorire l'industria sabauda e del nord e che ha posto le condizioni storiche dell'impoverimento e della crisi del Mezzogiorno d' Italia.

Scusa ma è che quando sento lo stereotipo del Napoletano Fannullone, mi arrabbio moltissimo...

Ho voluto dare alcune informazioni storiche nella speranza di non sentire più certe stronzate che circolano nel Blog sui Napoletani e meridionali in genere

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

come e' vero!!!!!,altro che decentralizzare.io abito a casarile..neanche 15 km. da milano.be' sembra l'ambientazione sociale dei promessi sposi.ci sono i sigorotti locali con i loro bravi il don rodrigo del luogo,ed anche alcuni don abbondio.tutti perfettamente inseriti negli organi gestionali del paese:giunta,consiglio comunale publica amministrazione e polizia locale.il sindaco e' il geometra del paese e considerando i passati ricorrenti condoni,in un paese a prevalente indirizzo residenziale,si e' conquistato la sua attuale investitura.il capo dei vigili-pardon,polizia municipale-,e' il responsabile dello sportello unico per le imprese,...sua moglie e' una negoziante.!cosa c'e' di illegale?....ovviamente nulla,serve solo a spiegare perche' tanti incapaci ambiscono a ruoli politici.poi,le strade non sono manutenute,l'urbanizzazione ha piu' lacune che pregi e i servizi sono "ad personam",come i privilegi.altro che super partes.la publica amministrazione di comuni di tremila anime,non puo' esserlo per ovvieta'.ahhh...gli amici degli amici....

franca danicla irato 06.09.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

finito?
adesso tiri la catena, grazie.

la badante di silvia bada 06.09.06 17:05 |

------------------------

non ho una badante ma un paio di assistenti, purtroppo, però sono 2 belle gnocche e nò un frocetto come te ...

silvia bada 06.09.06 17:21 |

silvia bada 06.09.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.t. negli o.t.

@@
Io lo conosciuto,ha scritto:

"La religione è un inganno perchè promette un paradiso che non esiste.
La religione è un inganno perchè costruisce un complicato sistema di anti-valori,che negano simmetricamente i veri valori dell'esistenza.
Un'inganno,infine,perchè cela sotto le mentite spoglie della "bontà" e dell'"altruismo" un'intima vocazione alla "CRUDELTA' e al DOMINIO".

Chi è? (Se non erro è nato nel 1940)

Bottiglia di vino " rosso " a chi indovina.

giangi deinavigli 06.09.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più seguo i tuoi blog più mi rendo conto che c'è poco da ridere mi fai drizzare i capelli. Forza Beppe non mollare

aniello villani 06.09.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Ora stacco.
Un saluto a tutti, un augh alla tribù e a domani.

FUERZA ESPANA!!!!

GARZON OLE'

ps: sarebbe proprio Ironia della sorte.
L'Unto dal Signore "messo alle strette" da un giudice che porta il nome di un Re Mago :))))

Gert


@ Robert Allen Zimmerman 06.09.06 18:23 | Rispondi al commento |

Non sono un clone e non era un tono polemico il mio.
Se ti ho "urtato" ti chiedo scusa, ma davvero penso che possa succedere che siano tutti in altre faccende affaccendati :)

Gert

ps: di splinder non so nulla e leggo da te per la prima volta :)

Gerrit Boekbinder* 06.09.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera e soliti complimenti a Grillo.
Bello, mi è piaciuto questo tuo intervento.
Forza Beppe, martella e non mollare.

luigi basta 06.09.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

FORSE QUESTA VOLTA CI RIUSCIAMO

°°°°°°°°°°F O R Z A S P A G N A°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Baltasar Garzón
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca
Baltasar Garzón Real (Torres, Jaén, Spagna, 26 ottobre 1955) è un magistrato spagnolo.

Il suo nome venne alla ribalta della cronaca quando spiccò un mandato di arresto internazionale nei confronti di Augusto Pinochet. Fra le altre inchieste cui ha atteso figurano quelle riguardanti l'ETA, i finanziamenti ai partiti politici in Spagna e all'estero e l'attività svolta in Spagna come imprenditore dall'ex Presidente del Consiglio italiano Berlusconi relativamente al canale Telecinco fondato dal magnate milanese.

Garzón ha anche svolto indagini sul terrorismo mediorientale ed è stato, per una legislatura, deputato del PSOE (lo stesso che poi fu al centro delle sue indagini); per lui era stato ventilato anche un ruolo come ministro della Giustizia.


@ Robert Allen Zimmermann 06.09.06 17:56
Caro R.A.Z.,
non è che stiano tutti tutto il giorno sul blog.
magari stanno lavorando o sono a fare un giro all'aria aperta :)
Gert
Gerrit Boekbinder* 06.09.06 18:04
------------------

Gert, (ammesso tu sia Gert!)

perché tale tono con me?

Manco dal blog da un paio di giorni, se hai visto miei commenti erano cloni.

Leggo commenti dei nickname che ho citato, sempre più radi, e vedo che ieri sera si sono spostati su splinder........

Non avevo nessuna intenzione di sfottere!!!!!..........chiedevo di essere aggiornato.

Ma oramai si fa più caso al mio nick.......che a quelli di nazionalsocialistelli che imperversano.

Per inciso......le due opzioni le ho considerate pure io........ma quando manca il 90% dei nomi citati.........qualche perplessità mi viene.

Se hai notizie, perchè non le comunichi pure a me?

Bye.

Robert Allen Zimmerman 06.09.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Basta campanilismi. diminuiamo province, comuni, circoscrizioni.

mirco cimatti 06.09.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Telecinco. Il giudice spagnolo Garzon riapre il procedimento giudiziario contro Silvio Berlusconi

Il giudice spagnolo Baltasar Garzon ha deciso di riprendere il procedimento giudiziario nei confronti di Silvio Berlusconi per il 'caso Telecinco'.

Garzon ha giustificato la sua decisione con il fatto che "Berlusconi non è più primo ministro, motivo per il quale il procedimento era stato sospeso a causa dell'immunità di cui godeva".

Per la procura speciale anticorruzione il fatto che Berlusconi sia attualmente membro dell'Assemblea del Consiglio d'Europa non rappresenta un impedimento alla prosecuzione del procedimento nei suoi confronti.

Il riavvio del procedimento era stato autorizzato dal tribunale costituzionale spagnolo già dal 28 luglio.

Secondo l'accusa, Berlusconi avrebbe coperto una frode fiscale di un valore pari a 108 milioni di euro tra il 1990 e il 1993, quando era vicepresidente della societa' Gestavision Telecinco, che controlla la rete tv privata spagnola Telecinco, tutte societa' che fanno capo a Fininvest.


per leggere l'articolo clicca sul mio nome.


Nicola Cellamare 06.09.06 18:12 | Rispondi al commento |

NICOLA,
grazie, mi hai dato una notizia bellissima.
Garzon! OLE''''

E' quello che ha fregato PINOCHET!!!!


Gert

Gerrit Boekbinder* 06.09.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Il numero di comuni in Italia e' 10 volte quell0 che dovrebbe essere, con relative cariche utili solo a chi le riveste e inefficienza sangue e lacrime per tutti.

A fianco del numero di comuni c'e' poi quello dei famigerati consigli circoscrizionali!

La mia citta' ha 37000 abitanti e 10 CIRCOSCRIZIONI !!!!!!

E' ASSURDO!!!!!

E NESSUNA CIRCOSCRIZIONE VUOLE ESSERE ACCORPATA CON L'ALTRA!!!

Silvio Provenzano 06.09.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Signori, please!! "Storia dell'Italia moderna" in 11 comodi volumi di Giorgio Candeloro edito ora da Feltrinelli.. Per schiarirsi un po' le idee.. :-D

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Già, la storia la scrivono i vincitori...

Io però preferisco la storia della mia Napoli.

affanculo savoia e sabaudi e garibaldini

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER UNO STIPENDIO DA PARLAMENTARE
ANCHE AGNOLETTO E CARUSO SI METTONO A MANGIARE.....


E SMETTONO DI PARLARE !!!!!!!!!

Capisc'a me

Antonio Cataldi 06.09.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Iran. L'ultima esternazione di Calderoli: Bush invii ad Ahmadinejad una bomba atomica per il compleanno.


e questo era ministro!!!!

per vedere un video di colderoli clicca sul mio nome.


C'e anche un piccolo paese come FASTRO (c.a. 600 abitanti) composto da diverse borgate: il Canal, il Solivo, il Pusterno, il Bassanese e nonostante le sue ridotte dimensioni il territorio è diviso addirittura tra due provincie. Mentre la maggior parte del territorio e dei suoi abitanti appartengono alla provincia di Belluno (Comune di Arsiè), la contrada del Bassanese (Fastro Bassanese) appartiene alla provincia di Vicenza (comune di Cismon del Grappa) !!!!

Loris Visentin 06.09.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@ silvia bada

nn ho detto che l'energia elettrica è superflua, sostengo solo che per essa si fanno le guerre.

per i figli e famiglia, è un tuo punto di vista e come tale lo rispetto

saluti

filippo russo 06.09.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Infatti, sarebbe scappato a Palermo..
Ma, escludendo il papato, se c'era una gestione dello stato che potesse dirsi, forse, peggiore di quella sabauda era proprio quella borbone!!! I due stati nelle peggiori condizioni! La differenza stava nel fatto che i Savoia avevano un esercito quasi serio..

Pier Paolo Soro 06.09.06 18:08 |

Penso che tu non abbia letto bene quanto scrivono gli storici e che io ho riportato nel mio intervento.

Ho fornito anche le fonti, Ti prego di leggere bene e di informarti prima di fare queste asserzioni.
Ciao

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Telecinco. Il giudice spagnolo Garzon riapre il procedimento giudiziario contro Silvio Berlusconi


Il giudice spagnolo Baltasar Garzon ha deciso di riprendere il procedimento giudiziario nei confronti di Silvio Berlusconi per il 'caso Telecinco'.

Garzon ha giustificato la sua decisione con il fatto che "Berlusconi non è più primo ministro, motivo per il quale il procedimento era stato sospeso a causa dell'immunità di cui godeva".

Per la procura speciale anticorruzione il fatto che Berlusconi sia attualmente membro dell'Assemblea del Consiglio d'Europa non rappresenta un impedimento alla prosecuzione del procedimento nei suoi confronti.

Il riavvio del procedimento era stato autorizzato dal tribunale costituzionale spagnolo già dal 28 luglio.

Secondo l'accusa, Berlusconi avrebbe coperto una frode fiscale di un valore pari a 108 milioni di euro tra il 1990 e il 1993, quando era vicepresidente della societa' Gestavision Telecinco, che controlla la rete tv privata spagnola Telecinco, tutte societa' che fanno capo a Fininvest.


per leggere l'articolo clicca sul mio nome.

Nicola Cellamare 06.09.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

non hai che provarci, Bernie

gino vicolo 06.09.06 17:56

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Hai solo da fornirmi il tuo indirizzo, ti mando subito una pattuglia della Guardia Reale....

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo l'intervento "eroico",con sbarco in windsurf,dei militari italiani in Libano.

LA CDL CHIEDE AL GOVERNO LA FIRMA DI UN DOCUMENTO
CHE AVVALORI ANCHE L'INTERVENTO DEI MILITARI IN AFGHANISTAN E IN IRAQ.


D'Alema(Ministro degli esteri) gia' scappa.....................

Agnoletto che ad ogni guerra piangeva e si stendeva per terra con la bandiera della pace in mano,affetto da sordità improvvisa, scappa pure lui.

Ma i pacifisti che rompevano le palle quando governava la CDL,
dove sono?????

Come essere contro la guerra a secondo delle stagioni .......................


VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA.

Capisc'a me

Antonio Cataldi 06.09.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mulini a vento, pannelli solari, cibi solo bio: ecco il paese più ecologico d'Italia. E d'Europa.


Un prodigio? No, ma quasi: Varese Ligure, piccolo borgo appenninico tra Parma e La Spezia, ha meritato in pieno il titolo di paese più ecologico d'Europa.


http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3388

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


per vedere il video clicca sul mio nome

Nicola Cellamare 06.09.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

News - In primo piano
TELECINCO: GARZON RIAPRE IL PROCEDIMENTO CONTRO BERLUSCONI

MADRID - Il giudice spagnolo Baltasar Garzon ha deciso oggi di riprendere il procedimento nei confronti di Silvio Berlusconi per il 'caso Telecinco'. Secondo quanto si è appreso da fonti giudiziarie, Garzon giustifica la sua decisione con il fatto che "Berlusconi non è più primo ministro, motivo per il quale il procedimento era stato sospeso a causa dell'immunità di cui godeva".


La procura speciale anticorruzione aveva chiesto a Garzon di annullare la sospensione del procedimento considerando che il fatto che Berlusconi sia attualmente membro dell'Assemblea del Consiglio d'Europa non rappresenta un impedimento alla prosecuzione del procedimento nei suoi confronti. Il 'caso Telecinco' riguarda il presunto controllo da parte di Fininvest di una parte del capitale dell'emittente superiore a quanto ammesso dalla legge sulle concentrazioni televisive.

fabio dimmi 06.09.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'hai visto ieri in tv: erano altri tempi, non vorrai mica paragonarli a oggi ?

piantatela !! a voi serviva un governo austriaco !

meno mandolino e piu tirarsi su le maniche : questa era la soluzione ai vostri mali.

verde speranza 06.09.06 17:09 |
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Non li paragono, solo li rimpiango, e riguardo al lavorare, guarda che noi napoletani abbiamo sempre lavorato, e quando il lavoro non c'è invece di frignare contro gli immigrati ed i "terroni" come fate voialtri di solito, il lavoro ce lo inventiamo, senza neache bisogno di emigrare

Bernardo Tanucci 06.09.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Robert Allen Zimmermann 06.09.06 17:56

Caro R.A.Z.,
non è che stiano tutti tutto il giorno sul blog.
magari stanno lavorando o sono a fare un giro all'aria aperta :)

Gert

Gerrit Boekbinder* 06.09.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco era (almeno nelle intenzioni iniziali) il primo cittadino al servizio degli altri cittadini

oggi sono solo al servizio di loro stessi !

e non parlo di gente come Veltroni o altri che lo fanno per davvero con passione, ma di tutti quei ladri dei piccoli comuni !

enrico bremini 06.09.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO UN CLONE!!!!!

---------------
Manuela Bellandi
Paola Bassi
Cosimina Vitolo
Raffaella Biferale
Chiara Bolis
Jacopo della Quercia
Ivo Serenthà
Giacomo Azzurri
Giampiero Puddu
Roberto Giorgi
Cimbro Mancino
Claudio Castellani
Annamaria Farina
Liliana
Mario Ambrosini
Antonio Pistis
Francesco folchi
Paolo Rivera

Ma dove siete finiti?

Su splinder?

Non vi trovo........che mi spiegate.

Robert Allen Zimmermann 06.09.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

penso che federico II prenderebbe a bastonate il governatore e sindaco odierno nel vedere le montagne di immondizia in essere e scapperebbe subito in padania chiedendo asilo politico
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Carissimo, hai sicuramente ragione riguardo alla prima parte del tuo commento, ma riguardo allo scappare in "padania", te lo puoi scordare, Ferdinando era uno tosto! I leghisti li avrebbe appesi al chiodo del macellaio... e bastonati per bene

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@@@ Gianpio Sarracco 06.09.06 17:20

Sono un giovane (di età, 29 anni, e di tempo, solo da un anno) amministratore comunale (precisamente Assessore LL PP) e nella mia breve e piccola esperienza posso dire che i comuni non vanno aboliti ma aiutati. E' l'istituzione più vicina ai cittadini ed è quella che li conosce meglio, quindi potrebbe davvero far qualcosa per aiutare le famiglie disagiate e risolvere delle problematiche se avesse le giuste risorse a disposizione. Non vedo l'utilità, invece, di molti enti intermedi (consorzi di bonifica, unioni di comuni ed anche la provincia).

Gianpio Sarracco 06.09.06 17:20

----------------------------------------
concordo totalmente sugli enti inutili, ma anche voi Assessori dovete smetterla di sperperare denari con consulenze, incarichi dirigenziali esterni, e finte società a partecipazione publica che assumono raccomandati senza alcun controllo con la scusa che sono private quando invece si spendono soldi pubblici e sostituiscono il personale di ruolo.
Mi interesserebbe tanto sapere se il suo Ente Locale applica ancora la Legge 56/87.
la ringrazio

silvia bada 06.09.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

@@@ silvia bada

scusa silvia forse nn ho capito io, ma nn mi chiedevi 5 cose importanti e per le quali nn fosse necessario fare la guerra?

sulle cose che tu reputi necessarie non sono affatto d'accordo non vedo come si possa fare una guerra per amore o per amicizia tanto meno per la pace.
ritengo che necessaria sia l'acqua (si fanno guerre) il cibo (si fanno guerre)i figli (nn sono strettamente necessari) la terra (si fanno guerre) la benzina (nn strettamente necessaria) l'energia elettrica (nn per forza col petrolio - si fanno guerre)

ritenere queste cose futili e superflue rispecchia una mentalità scialba che non ci porta da nessuna parte. (nn tutte le cose le ritengo futili e/o superflue)

cerca di cambiare, se vuoi, mentalità potresti essere più utile a te e a chi ti sta vicino.(cambiare si daccordissimo e sarebbe sicuramente utile a chi mi sta vicino, la mentalità no grazie mi piace quella che ho)
un saluto
(anche a te)

filippo russo 06.09.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Jetalie,

Noen ikke-jøder er mere glødende jødedyrkere enn jøder selv. I Norge har vi den kjente propagandisten Jahn Otto Johansen (mulig deljøde) og i Italia har vi Oriana Fallaci som nå skal for retten i Italia for rasehets.

Judenrein!

Bredesen

T. Bredsen 06.09.06 17:35
************

Bredsen, Italiåne parlåren senø andåren kagåren uber måzzen d'urtighen. E pøi pomåten zu pomåten, e ke døløren!! Uuuun Bruciøren!!

gino vicolo 06.09.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Per valutare bene il discorso bisogna tenere in considerazione l'ampiezza geografica del comune: non è facilissimo vivere con un comune magari a 30 km di distanza, soprattutto per persone anziane etc, quelle che tipicamente vivono nei comuni a scarsa popolazione

Giandomenico Re 06.09.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

OT OT OT OT

Se volete una documentazione imparziale e disinteressata sui procedimenti penali in cui è imputato cesare previti visitate:

www.previti.it

daniele mattalia Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

C'E' QUALCHE COMUNISTA NEL BLOG?
se si, contattatemi

Angelo Pagliaro 06.09.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ferdinando II. «Volle strade, volle porti, volle bonifiche, ospizi e banche; poco sopportava una BORGHESIA SACCENTE E RAPACE, la cosiddetta borghesia dotta, i "GALANTUOMINI" . Cercò piuttosto di creare una borghesia che mirasse al sodo. Non fu fortunato per la ragione che nel Napoletano altra borghesia non esisteva che quella delle professioni e degli studi, "PENNARULI E PAGLIETTE", quelli che avevano cacciato suo nonno da Napoli, legati a fil doppio allo straniero per sole ragioni ideologiche che il Re, come re, non capiva; e l'avida schiera dei proprietari terrieri».

Come vedete a Napoli cambia poco dopo un secolo e mezzo: ci sono i poveracci destinati a restare per sempre poveracci e a non avere speranze né per sé né per i propri figli. Tutti gli altri sono PROFESSORI aggrappati alla propria casta di potere e di privilegio. Di gente che si rimbocchi le maniche e giù olio di gomito a lavorare per il progresso della comunità (parola ignota) non ce n'è: le maniche rimboccate sono disdicevoli per un professore.

So che ci sono straordinarie eccezioni a questa regola e persone tanto più ammirevoli in quanto prodotte da questo stesso humus, ma non venite a dirmi che la città di Napoli non è così.

gino vicolo 06.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un bel discorso qualunquistico, la realtà è moooolto diversa; provate a fare i consiglieri e poi mi direte...
Bye

Paolo Moretti 06.09.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Jetalie,

Noen ikke-jøder er mere glødende jødedyrkere enn jøder selv. I Norge har vi den kjente propagandisten Jahn Otto Johansen (mulig deljøde) og i Italia har vi Oriana Fallaci som nå skal for retten i Italia for rasehets.

Fallaci er kjent som en såkalt intellektuell salongkommunist som gjerne hopper til høyre når det passer henne. I bøker og artikler angriper hun Islam etter beste evne og en av bøkene hennes ble verdenskjent og solgte over en million eksemplarer i Italia og Frankrike. Vi deler en del av hennes synspunkter på det området. Men hvorfor dyrke jødene? Hun sier selv at hun slåss sammen med jødene under krigen mot Mussolini og bekrefter dermed nazipåstanden om jødenes dominerende rolle i terroren i Italia.

I den nederste linken angriper Europa's ledende Islamhater det hun påstår er ubegrunnet jødehat i Europa. Kanskje hun ikke bare elsker jødene, men selv har jødisk blod i årene?

Ut av Europa med alle frelsereligioner fra Midt-Østen!

Judenrein!

Bredesen


....Qualcuno sa per caso quanto prende un portiere di un albergo a 3 stelle...'
Sto facendo un'indagine...mi sarebbe molto utile una risposta veritiera...grazie e scusate il fuori tema!

Luke Fortuna 06.09.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1. accorpare i comuni in città metropolitane o in unione di comuni
2. abolire le Provincie sono enti inutili
e trasferimento delle competnze alle regioni ed alle città metropolitane ed unioni di comuni
3. decentramento dei servizi nel territorio

Meno: Sindaci - Presidenti di Provincie - Consiglieri Comunali e Provinciale - Presidenti e membri delle Commissioni - Segretari Generali - Segreterie di Gabinetto - Direttori Generali - Dirigenti - Auto Blu - Cellulari - Razionalizzazione delle spese di gestione degli immobili e del personale..... solo così avremmo vere città e vere Province, funzionali ai bisogni dei cittadini e non ai bisogni dei politici

Arturo Martini 06.09.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 06.09.06 16:43 | Rispondi al commento |
----------------------------------------------
Ciao Francesco
Non amo le frasi di circostanza e discorsi superflui
Sto mangiando una pizza ,e la serieta'del tuo intervento mi lascia basito.

Mi pongo sempre nel ruolo di chi ha sempre da imparare e la saccenza non mi si addice.

La prima parte del tuo intervento mi relegava nel ruolo a me sgradito di adepto di chissa' quale congreca o mistificatore della realta'.

Non pensi,di essere stato un po'troppo frettoloso nel tirare delle conclusioni
basate su tue supposizioni e non supportate da fatti?

D'altro canto non ritengo ci sia stato nessuna asprezza nei nostri interventi
tale da motivare questo tuo disagio.

IO continuo a mangiare la pizza.
Senza rancore
Antonio

Antonio Ciardi 06.09.06 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono Mirko Laurenti e vivo in provincia di Roma, a Marino (circa 40.000 abitanti). Il problema che poni è molto serio e degno di nota e analisi, come tanti di quelli che affronti e proponi sul tuo blog. Ti scrivo per esporti brevemente un problema che nella mia comunità abbiamo da circa 16 (sedici) anni. Nel comune di Marino esiste la comunità di Boville (circa 25.000 abitanti) che comprende due delle attuali tre circoscrizioni del comune di Marino (Santa Maria delle Mole e Frattocchie). Boville, attraverso un percorso lungo, è stato riconosciuto, con delibera regionale, comune autonomo da Marino nel 1994 ed ha esercitato il ruolo di Comune (in attesa di elezioni, quindi con commissario prefettizio) fino al 1996 quando è stato riaccorpato a Marino, a seguito di una sentenza della Corte Costituzionale (in seguito corretta).
Oggi siamo quindi ancora comune di Marino, non abbiamo visto riconosciuto il nostro diritto all’autonomia, non abbiamo nessuna attenzione alle esigenze e alle emergenze del nostro territorio (il comune di Marino viene regolarmente commissariato ogni due anni da ormai un decennio per cadute di giunta). Non abbiamo nemmeno un ente unico che ci rappresenti: infatti il comune di Marino divide ancora il territorio di Boville in due circoscrizioni senza deleghe ne poteri decisionali o di bilancio, nonostante il testo unico preveda chiaramente che se un comune venisse accorpato in uno più grande debba mantenere la rappresentanza della comunità esistente (e questa non cancellata) attraverso un unico municipio (con poteri effettivi) che si sovrapponga ai preesistenti confini comunali. La nostra situazione è paradossale e nonostante una lunga trafila di esposti, ricorsi e solleciti abbiano dato ragione ai cittadini bovillensi. Ma siamo ancora in stallo, ovviamente perché conviene a qualcuno.
Restando in tema spero tu riesca a dare voce a chi da tempo lotta in difesa dei diritti (acquisiti) dei cittadini della comunità nella quale vive.

Mirko Laurenti 06.09.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Prima del colpo di mano della banditaglia garibaldin-savoiarda.

Ci potete biasimare se rimpiangiamo quei tempi di benessere?

Dedicato alle Signore del Blog ed agli altri che hanno in odio Napoletani e Meridionali in genere

M l'Itaglia !
M i politici Itagliani !!
W Il regno delle due Sicilie !!!
W I Re Borbone !!!!

(fonte: www.realcasadiborbone.it)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao jtalie,
HoloCash-gutta har klippet ut en del av et større bilde og gir det den teksten som passer dem for øyeblikket. Hvis bildet i det hele tatt er ekte, så er det en tysk eller tyskalliert offiser som skyter forbi kvinnen mot noen som skyter på henne og mennene som gjemmer seg bak den veltede kjerren.

Vi vet alle hvem som eier media og skaper berømtheter. Utfordringen etter Zündel-rettssaken og Leuchter-, Rudolf- og Graf-rapportene var at gassingmyten var falt og hele HoloCash-systemet måtte bæres oppe av nye lover som gjorde det straffbart å betvile den offisielle versjonen. Du vil derfor ikke lese mye om gasskamre i Goldhagens bok.

Boken må sees på som en krigshandling i krigen de jødiske organisasjoner erklærte Tyskland i 1930-årene og som de fortsatt utkjemper med alle de midler de politisk/økonomiske jødiske organisasjonene rår over.

En av årsakene jeg har valgt til å ta professor Goldhagen's bok som basis for de svindelmetodene jeg mener å påvise at HoloCash-siden bruker er at han er verdenberømt og presenteres av HoloCashfløyen som svært seriøs.
Norge Judenrein.


Bredesen

T. Bredsen 06.09.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento

In realta' i comuni fino a 10000 persone comprendono 18.830.192 italiani perche' gli 8 milioni di beppe riguardano solo i comuni da 5000 a 10000 abitanti. Rifacendo i conti come dice beppe per trovare il numero di comuni che li accorpano (18.830.000/10000 abitanti a comune) si otterrebbero 1883 comuni e non 800. Sono un terzo del totale.
E' solo per la precisione. Saluti a tutti

Raffaele Fronza 06.09.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Lo so,la mia è utopia, ma per risparmiare soldi pubblici nelle cariche politiche, non sarebbe sufficiente far si che chi ha un reddito personale superiore diciamo a 100.000,00 euro l'anno non deve essere remunerato con uno stipendio pubblico.
In fondo sarebbe un modo per fare vera politica.
(E` più facile che diventino tutti nullatenenti intestando a mogli e figli).

Daniele Facco 06.09.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Hallo Jetalie

Med løgnen som våpen og saksen som middel

For de av dere som har lest artikkelen om Goldhagens billedsvindel er ikke dette bildet og bruken av det noen overraskelse. Det som egentlig overrasker litt er at vi finner igjen bildet også i HoloCash-gjengens høyborg: Yad Vashem instituttet i Jerusalem.

Yad Vashem er senteret for den jødiske bevegelsen som driver HoloCash-systemet og regnes som ekspertgruppe nr. 1 på jødesiden. Man skulle tro at de ville klare å dokumentere påstandene sine med autentiske bilder som ikke kunne trekkes i tvil som dokumentasjon. Det hadde lønt seg for dem i lengden.

Det største veggbildet de har i minnehallen sin er pussig nok det samme bildet som er det eneste helsidesbildet i Goldhagens bok. Med andre ord et svært så sentralt bilde i legenden om de 6 millioner. Nemlig det med en angivelig tysk soldat som angivelig er i ferd med å sikte seg inn på en angivelig jødisk mor med barn i armene for angivelig å drepe dem.

For å si det som det er så er dette en svært alvorlig beskyldning å komme med og vi må derfor regne med at HoloCash-ekspertene har funnet det mest vanntette beviset på en tysk krigsforbrytelse som et slikt mord selvsagt ville ha vært. Norge judenrein!

Bredesen

T. Bredsen 06.09.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

mi potresti elencare 5 cose a NOI strettamente necessarie e quindi non superflue per le quali non saremmo costretti a conflitti?
l'amore
l'amicizia
la tolleranza
la pace
il buon senso

già che ci sei elencami 3 cose superfle per le quali siamo disposti a fare guerre.
un saluto

la benzina
l'energia elettrica (derivata dal petrolio)
l'idea che noi siamo il popolo civile e tutti gli altri sono barbari


silvia bada 06.09.06 17:08 |

filippo russo 06.09.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In generale, ai già più che eloquenti giudizi storici finora riportati, si può aggiungere che Ferdinando viaggiò molto per il Regno a visitare ospedali, carceri, campi di lavoro, ecc., al fine di sovvenire sempre di persona ai reali bisogni dei sudditi; per risparmiare e poter diminuire le tasse, oltre a ridurre le spese di Corte e quelle personali, ridusse lo stipendio dei ministri e stabilì contro la disoccupazione che la stessa persona non potesse ricoprire due cariche pubbliche; molti parchi di caccia reale furono restituiti all'agricoltura; sviluppò l'industria, specie quella tessile, fece costruire, oltre alle strade ed alle ferrovie prime elencate, porti, cantieri mercantili, ponti su fiumi, cimiteri fuori dell'abitato, ospedali, conservatori, orfanotrofi, asili infantili per fanciulli poveri, anche case di ricovero per malati di mente (abolì di fatto l'accattonaggio), case per fanciulle, carceri moderni e istituti per sordo-muti; curò la cultura fondando cattedre, aprì biblioteche, convitti, educandati, orti agrari e scuole gratuite; bonificò le terre delle paludi sipontine e l'isola di S. Stefano di fronte a Gaeta e introdusse nuove coltivazioni nel Regno; fondò istituti per incoraggiare l'intrapresa economica premiando con medaglie i migliori; ad ogni occasione (matrimoni reali, feste particolari, ecc.) elargiva donazioni per poveri e doti di matrimonio per fanciulle bisognose; quando vi erano epidemie di colera andava di persona negli ospedali, e così faceva anche quando vi erano terremoti e disastri naturali, soccorrendo materialmente i derelitti; d'altro canto rafforzò anche l'esercito e la marina militare, che divenne una delle prime in Europa. Molto altro vi sarebbe da dire. Ma appare chiaro come Ferdinando II fu la massima e più completa espressione di quel riformismo politico e sociale, inaugurato dal suo bisnonno Carlo, che caratterizzò sempre la Real Casa di Borbone delle Due Sicilie.

E questo era il nostro Governo (continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un giovane (di età, 29 anni, e di tempo, solo da un anno) amministratore comunale (precisamente Assessore LL PP) e nella mia breve e piccola esperienza posso dire che i comuni non vanno aboliti ma aiutati. E' l'istituzione più vicina ai cittadini ed è quella che li conosce meglio, quindi potrebbe davvero far qualcosa per aiutare le famiglie disagiate e risolvere delle problematiche se avesse le giuste risorse a disposizione. Non vedo l'utilità, invece, di molti enti intermedi (consorzi di bonifica, unioni di comuni ed anche la provincia).

Gianpio Sarracco 06.09.06 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto riguarda l'amministrazione della giustizia, occorre ricordare che dopo la rivoluzione del '48 non sono state eseguite nel Regno di Napoli esecuzioni capitali (eccetto quella futura di Agesilao Milano). Delle 42 comminate dai tribunali, Ferdinando II ne commuta 19 in ergastolo, 11 in 30 anni ai ferri, 12 in pene minori . Negli stessi anni il Re grazia 2713 condannati per reati politici, e 7181 per reati comuni, mentre dal '48 la statistica criminale nel Napoletano è in costante diminuzione (quando si celebrò il processo a Settembrini e Spaventa per aver fondato la società segreta "Unità italiana", gli osservatori stranieri, seppur nemici dei Borbone, dovettero ammettere che il processo fu condotto con magistrale correttezza) .
Del resto, così il giornalista francese Charles Garnier descrive la situazione del Regno nella sua Memoria sul Regno delle Due Sicilie (Parigi, 1866): «le imposte erano meno gravose di quelle del Piemonte e minori di quelle italiane degli anni postunitari; il credito del governo solido, il debito basso, la coscrizione molto più tollerabile; gran parte delle entrate erano spese nell'agricoltura e nei lavori pubblici, fra cui si ricordano la prima ferrovia e il primo telegrafo elettrico in Italia, e anche il primo ponte sospeso e i primi fari diottrici furono attuati nel Regno; e così il primo battello a vapore. Il commercio era in crescita, fiorenti le manifatture» .
(continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Meglio Prodi o Berlusconi....finora sicuramente Berlusconi....100 giorni son passati...il male minore è Berlusconi ormai è chiaro.

marco mulazzani 06.09.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

**********
bene.. si torna indietro..
ammesso che ci sia una legge che stabilisce la macellazione in loco per animali feriti, ti chiedo come la mettiamo con le normative igieniche vigenti riguardo la mecellazione in ambienti autorizzati dalle asl..
secondo me o tu hai detto una ca.zzata, o l'ha detta il ministero.
ciao


alessandra lattuada 06.09.06 16:01 |


ma cosa scriviiii!!!so 20 anni che te magni carne di animali imbottiti di antibiotici,polli di 3 mesi gonfiati a tal punto da sembrare adulti,èer non parlare del caso diossina che scoppio un po di tempo fa,ma va la va


Buonasera a Beppe, a tutti i bloggers ed in particolare alla tribù!
Mamma mia, che sfacelo! Dal Trentino alla Sicilia, passando per Roma, Milano, Genova... Critiche e sprechi ovunque!Io porto l'esempio di due Comuni piuttosto grandi(beh, in effetti la densità di popolazione della Lombardia non è invidiabile: ci alziamo al mattino e siamo già in fila anche solo per prendere l'ascensore o uscire dal garage...): Como e Saronno.
Il primo, frutto di una gestione sciagurata della res publica. Da sempre di centro destra, che resterà di centro destra sino alla fine dei tempi, è riuscito a tener chiusa la maggior piscina pubblica (nonchè fulgido esempio del razionalismo) per oltre 5 anni in attesa di un restauro non ancora terminato; diminuisce le corse degli autobus e crea sempre nuovi parcheggi a pagamento, salvo poi fare le "domeniche ecologiche senz'auto"; vuole imbarcarsi nella realizzazione di PARATIE MOBILI che blocchino le esondazioni del lago (progetto bloccato da eterni ricorsi, grazie a Dio!) ma in compenso ha strade piene zeppe di buche e lo scheletro della Ticosa (ex gloriosa fabbrica) che da oltre un ventennio ospita degrado e disperati senza dimora.
Il secondo, pure di centro destra, recentemente è stato insignito del titolo di "Comune Riciclone" da Legambiente, quale Comune che maggiormente si è impegnato e distinto nella raccolta differenziata e nel riciclaggio; pur non godendo delle bellezze paesaggistiche di Como ha saputo organizzare un ottimo centro pedonale, in cui sono DAVVERO poche le auto autorizzate a transitare, ben curato e pulito; qualcosa si è mosso anche in termini di piste ciclabili (al momento spetta a Saronno la pista ciclabile più idiota, ritengo, dal momento che fa solo il giro di un isolato e non porta da nessuna parte...), ma complice la pianura del terreno ci si muoverà anche in tal senso.Il problema non è grande/piccolo:il problema è che se un Comune funziona ha senso d'esistere, altrimenti NO!
P.S. Aboliamo Campione d'Italia!

Elena Bianchi 06.09.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Non ti sforzare, Chicco. Continueranno a darti torto, fino a tragedia compiuta. Poi cambieranno idea. Sono gli uomini del 26 Aprile, costoro.. non ci badare.

Luca Popper 06.09.06 16:58 |


Grazie dell'appoggio morale Luca...ma non mi importa delle offese degli allucinati che hanno in testa un tubo catodico con Vespa e Mentana che gli girano per il cervello.


Io sono convinto che i terroristi sono dentro la casa bianca. E poi, seguendo gli insegnamenti di bush il salvatore, una bomba, una sola, ma nel posto giusto, risolverebbe veramente il loro problema terroristico del mondo.

Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

ma va a da via'l cül!
raffaella biferale 05.09.06 21:56 |

Un clone?

Domenico Pugli 06.09.06 09:03 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

Anche se la u con due puntini tipica del tedesco...
Domenico Pugli 06.09.06 09:07 |

Domenico Pugli 06.09.06 10:38 | Rispondi al commento |

Domenico Pugli 06.09.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto ciò è confermato anche da Giuseppe Paladino nella sua voce dedicata a Ferdinando II nell'Enciclopedia Italiana (Treccani), ove scrive: «Diede impulso a costruzioni di pubblica utilità. La prima ferrovia inaugurata in Italia fu la Napoli-Portici (1839). Ad essa seguì nel regno l'altro tronco Napoli-Capua. Sotto F. II fu ampliata la rete telegrafica a sistema elettrico (…) La marineria mercantile a vapore ricevette grande incremento; nel 1848 aveva il terzo posto per numero e armamento di navi. Una serie di trattati di commercio con l'Inghilterra, con la Francia, con la Sardegna inaugurarono un sistema illuminato di moderato protezionismo (1841-1845). Le finanze erano amministrate in modo mirabile: il contribuente napoletano pagava meno degli altri italiani…».
(continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

.........Dal 23 maggio 2006, in seguito ad una copiosa pioggia, essi notarono una sostanza rilucente, di colore tendente al rosa, sul terrazzo di casa. Videro pure la medesima sostanza su altre superfici: per esempio, sulle carrozzerie ed i vetri delle automobili. La polvere di ricaduta fu raccolta e portata in un laboratorio affinché fosse analizzata.

Tra i componenti dei campioni prelevati ne furono riscontrati alcuni che semplicemente non avrebbero dovuto essere trovati, ossia i seguenti:

- batteri, incluso l’antrace e quello della polmonite;
- elementi chimici, tra cui arsenico, piombo, mercurio, uranio, zinco, alluminio;
- muffe e funghi;
- virus;
- vaccini;
- sostanze sedative.

Nei mesi successivi, da varie zone dello Iowa, sono pervenute numerose segnalazioni di operazioni relative al rilascio di scie chimiche insieme con la registrazione di un allarmante aumento di sintomi di tipo influenzale, sindrome da affaticamento cronico, dolori articolari ed altri disturbi...............

http://sciechimiche-zret.blogspot.com/

Se notate una correlazione tra un incremento delle attività di irrorazione nell’area in cui abitate ed i sintomi sopra citati, fra amici, parenti e abitanti del vostro quartiere, scrivete al nostro indirizzo di posta elettronica.

albano fini Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

noi (italiani) siamo pieni di "problemi" che
NON HANNO genitori ,

ce lo ricordi anche Tu giornalmente con un commento nuovo sempre mirato e purtroppo vero!

ma perchè non ci facciamo da una parte e
proviamo a "SCHIANTARNE" uno!

uno a caso !
si prende e ci si prova a risolverlo !

ognuno dica come intenderebbe PRATICAMENTE
fare e poi si inizia da una parte !

decide a maggioranza il blog quale strada seguire
e ci si prova e si mena sempre da lì !


una grave accusa a cui ne segue un'altra e un'altra
e un'altra ancora , perde pian piano la sua
forza di provocare indignazione che sublima
nella frustrazione !


buona giornata


cimbro mancino 06.09.06 11:34


MI SEMBRA NA COSA SENSATA E PER QUESTO RIPOSTO

filippo russo 06.09.06 16:26 | Rispondi al commento |

D'ACCORDO ANCHE IO

g..i..o..i..x.. m.. 06.09.06 16:30 | Rispondi al commento |

Incursione Corsara per quotare.

Gert

Gerrit Boekbinder* 06.09.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

che fu il primo di questa foggia in Italia, e tra i primissimi in Europa. Eppoi le bonifiche, l'inalveazione del fiume Pelino, la colmata dei pantani del lago di Salpi, la bonifica delle paludi campane (…) In 30 anni, la marina a vela raddoppiata, la marina a vapore creata dal nulla, che nel 1855 contava 472 navi, per 108.543 tonnellate, più 6 piroscafi a ruota, 6913 tonnellate di barchi diversi. E le scuole, i collegi nautici, le industrie».
Scrive Marta Petrusewicz, fornendo un quadro del suo regno, «(…) la popolazione in crescita, la tassazione ed il sistema doganale meglio regolati, ed il governo impegnato in un intervento intelligente di costruzione delle ferrovie e strade, manifatture reali e prigioni moderne» .
Per capire ancora meglio il personaggio, leggiamo quanto scrive lo zuavo pontificio (parla quindi per esperienza diretta) irlandese P.K. O'Clery, nella sua celebre opera sul Risorgimento . Appena salito al Trono, Ferdinando II concesse l'amnistia generale e così si regolava nelle sue azioni: «Per introdurre criteri di economia nelle finanze, Ferdinando ridusse di molto il proprio appannaggio, abolì diversi uffici inutili e alcune delle prerogative reali. Semplificò le procedure nelle Corti di giustizia, sostituì l'impopolare viceré di Sicilia, nominando suo fratello a tale carica e, allorquando viaggiava per il Regno, proibiva alle municipalità di farvi preparativi costosi per la sua venuta, accettando l'ospitalità di qualche residente, o prendendo dimora nella locanda di un villaggio o in un convento francescano. Non c'è da stupirsi che fosse un sovrano popolare». Da ricordare v'è anche che egli aderì nel 1838 agli accordi franco-britannici contro la tratta dei negri e sempre nello stesso anno stabilì pene severissime contro i duelli (sia la detenzione che la decadenza dagli ordini cavallereschi), anche per i padrini. Concesse l'aministia per i detenuti per ragioni politiche in Sicilia e grande autonomia giuridica ed amministativa all'isola;

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

ot ot ot ot ot ot

se solo usassimo metà dell'energia che impegnamo a litigare in questo blog, per fare qualcosa di costruttivo contro i nostri veri nemici, l'italia sarebbe salva
filippo russo
_______________________
quoto l'affermazione! anche se non so chi intendi come "veri nemici", chi sono per te?

Raffaella Biferale 06.09.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo il concetto del commento di Luigi Meroni:
perché non facciamo un ragionamento simile, applicato alle grandi città? Lui ha citato Brescia, io cito Milano. L'hinterland milanese comprende decine di comuni che non hanno alcun senso di esistere, in quanto ormai sono parte integrante della città. Per fare un esempio, sono rimasto sbalordito quando ho scoperto che il confine tra Vimodrone e Cologno Monzese è costituito dalla cancellata di recinzione di un condominio! Ma possiamo immaginare anche Sesto S. Giovanni, S. Donato mil., Assago... la lista è lunga. Perché non si ingloba tutto e non lo si fa appartenere alla città di Milano? Tutto quanto sta in una fascia di 10 Km dall'attuale confine urbano, diventi comune di Milano! Finalmente Milano verrebbe riconosciuta per quella che è: una vera grande metropoli. Non sarebbe male come proposta.
Ne avrei un'altra: manteniamo le comunità montane così come sono ora, ma i comuni che ne fanno parte non siano più comuni ma frammenti di queste comunità. Anche qui si potrebbero raggruppare un bel po' di enti pubblici inutili in un'unica amministrazione. Quanti comuni "montani" risparmieremmo?
C'è qualche politico serio che sta leggendo?

Paolo Baiocco 06.09.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrive Carlo Alianello riguardo le riforme e le innovazioni di Ferdinando II. «Volle strade, volle porti, volle bonifiche, ospizi e banche; poco sopportava una borghesia saccente e rapace, la cosiddetta borghesia dotta, i "galantuomini" . Cercò piuttosto di creare una borghesia che mirasse al sodo. Non fu fortunato per la ragione che nel Napoletano altra borghesia non esisteva che quella delle professioni e degli studi, "pennaruli e pagliette", quelli che avevano cacciato suo nonno da Napoli, legati a fil doppio allo straniero per sole ragioni ideologiche che il Re, come re, non capiva; e l'avida schiera dei proprietari terrieri». Dice F. Durelli che «In quattro anni soltanto, dal 1850 al 1854, furono reintegrati nei demani comunali più di 108.950 moggia di terreni usurpati e divisi in sorte ai bisognosi agricoltori»; continua Alianello: «Riporto dall'Almanacco reale del Regno delle Due Sicilie del 1854, dopo una lunga e particolareggiata lista d'istituti di credito e beneficenza, la seguente nota: "Si ha, oltre i luoghi pii ecc. ecc., pei domini continentali un totale di 761 di stabilimenti diversi di beneficenza, oltre 1131 monti frumentarii, ed oltre de' monti pecuniari, delle casse agrarie e di prestanza e degli asili infantili" (…) Per sua volontà si badò a costruire strade, che dalle 1505, quante se ne assommavano nel 1828, erano divenute nel 1855 la bellezza di 4587 miglia. E non straduzze da poco..». Erano l'Amalfitana, la Sorrentina, la Frentana, che fu interrotta per l'arrivo dei "liberatori"; l'hanno finita solo cento anni dopo. Poi la costiera adriatica, la Sora-Roma, l'Appulo-sannitica, che collegava Abruzzi e Capitanata, l'Aquilonia, che collegava Tirreno e Adriatico, la Sannita, da Campobasso a Termoli. Continua Durelli: «In breve dal '52 al '56, che sono solo quattro anni, furono costruite 76 strade nuove, di conto regio, provinciale e comunale. Moltissimi i ponti, e fra tutti il ponte sul Garigliano, sospeso a catene di ferro,
(continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Lo storico Angelantonio Spagnoletti descrive la fama che circondava Ferdinando II fra i suoi sudditi. Sicuramente fu il più amato fra i Re Borbone di Napoli; egli sempre si preoccupò di alleviare le sofferenze delle sue popolazioni quando venivano colpite da terremoti, epidemie, andando di persona sul luogo, e spesso era presente in Sicilia per risolvere direttamente gli immancabili problemi con le difficili popolazioni locali (perfino Luigi Blanch riconosce l'attaccamento delle popolazioni al sovrano e Niccolò Tommaseo lo descrive come il migliore dei Principi italiani). Nei suoi viaggi viveva con i sudditi, faceva da testimone ai lori matrimoni e battesimi, lasciava loro denaro, ecc. Insomma, amava presentarsi come il Padre del suo popolo, che per lui era la sua famiglia. Commenta Spagnoletti (p. 88): «La calunnia sembrava accompagnare costantemente la vita e l'operato di Ferdinando II; ciò nonostante quella che gli ambienti filoborbonici costruivano era l'immagine di un sovrano virtuoso e leale, che aveva mantenuto in sé il valore, la clemenza e la religione dei suoi avi, aveva evitato il coinvolgimento del regno nei moti del 1830-'31 e, con quello, pericolose interferenze straniere, aveva difeso l'onore nazionale nella questione degli zolfi e, per questo, aveva dalla sua l'intero popolo napoletano che era quasi "immedesimato" nei pensieri del suo re».
(continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Io sono di centrosinistra. Anzi, sono di quella che viene chiamata sinistra radicale. Purtroppo hai ragione!

pone umberto 06.09.06 16:59 |

Complimenti per l'onestà intellettuale. Ce ne fosse di gente come te, da ambo le parti.
Saluti
Steffen

stefano iversen 06.09.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

traduzione:

(cantando)

penso che al governo cosi' non ci torno mai piu'
mi dipingevo le mani e la faccia di blu'
poi d'improvviso venivo dagli elettori cacciato
e incominciavo a ROSICARE e ancora non ho finito.....

ROSICARE, oh oh,
e ancora piu' ROSICARE, oh oh oh oh.
nel mio blu', dipinto di blu',
infelice di stare quaggiu'.

e rosicavo rosicavo infelice
piu' in basso di tutto e ancora piu' giu'
mentre i soldi pian piano sparivano
lontano laggiu'.
una musica dolce suonava soltanto per loro.

ma per me....

ROSICARE, oh oh,
e ancora piu' ROSICARE, oh oh oh oh.
nel mio blu', dipinto di blu',
infelice di stare quaggiu'
con
lui!

stefano iversen 06.09.06 16:57 |

complimenti, hai clonato il nome.
Beviamoci su.....un prodino per favore! Auguri!
Saluti
Steffen

stefano iversen 06.09.06 17:01| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
ma se accorpiamo i comuni come fanno poi i ns.politici a spartirsi i posti di sindaco assessore, segretario com.le capo dei vigili ecc. ecc.
non vedi che non bastando le cariche attuali hanno cominciato a creare le comunita montane,
consorzi vari con relativi presidenti vicepresidenti ecc. con stipendi mega galattici,
lo scandalo poi e'che al momento della ricezione della cartella delle tasse (balzello medievale) il presidente della comunita montana cerca di spiegarci, volendosi giustificare, tutti i lavori che fanno e che nessuno vede.
comunque vorrei sapere se per pulire l'alveo di un fiume(che non puliscono) per mantenere una strada di campagna (che non mantengono) dobbiamo creare un sovrastruttura burocratica con presidenti e vicepresidednti.
caro beppe facciamo anche noi un consorzio magari per studiare come sara'il vento domani in modo che i cittadini si possono orientare su come vestirsi poi alla fine dell'anno mandiAMO tramite una agenzia dell'entrate una cartella da pagare obbligatoria.
penso che noi non abbiamo capito niente-
i fenomenti sono quelli che riescono a diventare presidenti del NIENTE con stipendi mensili sup. a 5000 euro alla faccia di chi lavora tutti i giorni.
FACCIAMO QUALCOSA

gio bandenere 06.09.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Cronache da Terronia (come la chiamate voi leghisti...)

Ferdinando II fu sicuramente il Re di Napoli più amato dai suoi sudditi, ed è per tal ragione ovviamente che a tutt'oggi risulta essere il sovrano più calunniato della storia, perché la storia fu scritta da coloro che portarono via il Regno a suo figlio, e lo portarono via tramite un'invasione a tradimento di uno Stato pacifico ed alleato, legittimo e benvoluto dai propri sudditi. Pertanto è chiaro che un tale atto poteva essere giustificato solo con l'accusa da parte dei vincitori di indegnità di governo verso la famiglia dei Borbone delle Due Sicilie. Insomma, per fornire una parvenza di giustificazione storica all'assalto piratesco del pacifico, alleato, legittimo e sette volte secolare Regno delle Due Sicilie, occorreva infangare la memoria dei detentori di quel Trono, ed in particolare la memoria del suo migliore e più recente esponente (essendo Francesco II appena salito al Trono e troppo giovane ancora per essere credibilmente calunniato).

S.M. Ferdinando II
Nella successiva voce dedicata a Francesco II e ai fatti storici che condussero alla caduta del Regno, approfondiremo gli eventi specifici della politica cavouriana, della spedizione dei Mille e della eroica resistenza borbonica. Per il momento, analizziamo la politica riformatrice svolta da Ferdinando II, in quanto in tal maniera si potrà ben capire perché fu il sovrano più amato dal suo popolo. I suoi calunniatori, vale a dire coloro che tramarono in maniera diretta o indiretta per la caduta del Regno, presentarono il suo governo come "la negazione di Dio", e da allora tutti i libri di storia scolastici e non solo continuano a ripetere stancamente le stesse calunnie indottrinate. Noi invece lasciamo la parola ad alcuni fra i più noti storici del Risorgimento antichi e recenti non supinamente allineati a tali menzogne per descrivere la vera personalità e il reale operato del sovrano

(continua)

Bernardo Tanucci 06.09.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1941: The Holocaust: All Jews over the age of 6 were required to wear the Star of David (pictured) in areas controlled by Nazi Germany.

Festeggiamo?

Mega Mega 06.09.06 16:36 |

Commento stupido e inutile.
La guerra fa schifo a tutti, fa ancora + schifo quella di convenienza di tanti tuoi compari pacifisti che attaccano le bandierine solo quando gli conviene.
Cordiali Saluti
Steffen

stefano iversen 06.09.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento

ot ot ot ot ot ot

se solo usassimo metà dell'energia che impegnamo a litigare in questo blog, per fare qualcosa di costruttivo contro i nostri veri nemici, l'italia sarebbe salva

filippo russo 06.09.06 16:56| 
 |
Rispondi al commento

la guerra in Iraq è iniziata nel Marzo 2003, senza l'avvallo delle Nazioni Unite grazie al veto imposto dalla Francia, dalla coalizione anglo-ispanico-americana, alla quale L'ITALIA NON HA PARTECIPATO! (in realtà la guerra era iniziata nel 1992, compresi Aerei e Marinai Italiani, poichè Saddam decise di invadere ed annettersi il Kuwait, dopo 40 giorni l'Emirato fu liberato e fu raggiunta una tregua alla quale seguì un doppio embargo O.N.U. con la famigerata "No Fly Zone" resasi necessaria per salvaguardare i Curdi Iracheni dalla follia sanguinaria di Saddam. L'EMBARGO E' DURATO 11 ANNI FINO A QUANDO, DOPO L'ATTENTATO ALLE TORRI, HANNO PERSO LA PAZIENZA ED HANNO ELIMINATO IL "POVERO" SADDAM!
il 1 Maggio 2003 Busch Blair e Aznar annunciarono la fine delle ostilità perchè il "nemico" era ormai battuto e allo sbando
l'operazione Antica Babilonia è in corso dal 15 Luglio 2003;
è stata voluta dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (l'O.N.U. come lo chiamate voi)con la Risoluzione 1483 del 22 Maggio 2003, al nostro Paese fu assegnato il settore della provincia di Dhi Qar nella regione meridionale dell'Iraq nell'area di responsabilità della Divisione Multinazionale sotto comando britannico.
L'Italia ha partecipato con armamento leggero senza l'ausilio di bombardieri, carri armati o elicotteri d'assalto tanto è vero che il VOSTRO "baffetto" non ha risparmiato critiche sciacallando anche sulla morte del povero elicotterista.
Se c'è un governo che ha portato l'Italia in guerra è stato prorpio il governo del VOSTRO d'alema quando nel 1999 fece bombardare PER 78 GIORNI LA SERBIA E BELGRADO dove furono sganciate più bombe che in TUTTA la II guerra mondiale;
vorrei anche ricordarVi che in Libano ci sono GLI STESSI RAGAZZI che sono andati in Kossovo, Afghanistan e Iraq e che faranno COMUNQUE il loro dovere anche se il VOSTRO BAFFINO DA STRAPAZZO VA A BRACCETTO CON CHI INTONAVA I CORI INFAMI SUI MORTI DI NASSIRIYA!


silvia bada 06.09.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot ot ot ot ot ot

TUTTE LE GUERRE SONO NECESSARIE AFFINCHE' NOI POSSIAMO CONTINUARE AD AVERE TUTTO IL SUPERFLUO DI CUI ABBIAMO BISOGNO

filippo russo 06.09.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ti sfiora che le boiate del precedente governo erano enormemente più gravi e dannose.
se poi tu per boiate intendi la missione in libano dell'onu o le liberalizzazioni di bersani o il risanamento dei conti pubblici, va bene così, continua pure a credere alle boiate che ti raccontano i vari fede mazza mimun ecc. ecc.

paolo melli 06.09.06 16:24 |

Ciao Paolo, cominciamo con l'indulto che già questa è grossa (d'accordo anche parte del centrodx ma intanto la responsabilità ricade su questo governo visto che non è stato fatto prima), invio di truppe in Libano (yuhuu associazioni pacifiste e bandiere arcobaleno dove siete finite?? Ai balconi non ci sono +, che son finite le guerre in giro??) e non mi raccontare la favola dell'avvallo ONU perchè anche ci fosse stato per il governo precedente non avrebbero manifestato lo stesso??), numero di ministri e sottosegretari mai visti ed in campagna elettorale dicevano diminuire la spesa pubblica (oltre il manuale cencelli eh?), riforma delle pensioni senza neanche uno straccio di accordo all'internod ella coalizione (Prodi sbandiera numeri subito smentiti da altri ministri), aiuti alle famiglie (200 euro a figlio fino a 18 anni..boh...) e cuneo fiscale dimenticati (ma non erano per i primi 100 giorni??). Se vuoi andiamo avanti...ma quel che + fa specie è che il popolo di centrosx. se ne sta zitto zitto in copertura....
Saluti
Steffen

stefano iversen 06.09.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Ue rivede al rialzo stime economia italiana Pil +1,7% rispetto a +1,3% della primavera. Robusta accelerazione della crescita sebbene petrolio +80% da inizio 2005

ovviamente e' merito di prodi che si prendera' la paternita della cosa

verde speranza 06.09.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

f.marletta 06.09.06 14:53 | Rispondi al commento

Caro Francesco,la tua risposta mi provoca un certo imbarazzo a risponderti.

Mi sembra ti stia affacciando al mondo per la prima volta.
Non voglio essere duro,ma dico Io:Guerre provocate da falsi motivi
stermini,genocidi,milioni di persone mantenute in uno stato di miseria e abbandono,e Tu mi dici che cio'che posto e'grave.

Mi sarei aspettato che qualcuno dicesse:E'OVVIO!
Non appartengo a nessuna cricca,litigo anche da solo Ah!Ah!

Ti saluto

Antonio Ciardi 06.09.06 15:23 |

Credimi antonio , voglio essere io pure non troppo duro , infatti devo ricordarti che tu hai informato di alcuni fatti noi momentaneamente presenti al blog di Grillo, DATA LA NATURA NON COMPLETAMENTE CERTA DELL'INFORMAZIONE DATA LA SUA ENORMITA', ho ritenuto opportuno dare un suggerimento per giungere ad un dato certo.
Il fatto che tu abbia ritenuto noi degni della tua notizia mi ha fatto pensare che ci stimassi, invece da "VATE" ,possessore delle chiavi della matura consapevolezza e della certezza, di come va il mondo, ora mi accorgo di aver sbagliato, poichè in effetti volevi generare stupore o indignazione.
Credo, che faresti bene a rivedere i tui canoni di giudizio e prima di fare certe affermazioni, SPECIALMENTE SULL'OVVIETA' DELLE COSE, fare come hai fatto nel tuo primo annuncio sulla non certezza, della pubblicazione in Italia della notizia, "DUBITARE".
E' QUESTA, SECONDO ME, LA FORMA GIUSTA DI ESPRIMERSI E SONO FELICE DI RICORDARTI CHE LA POSSIEDI, MAGARI USALA ANCHE CON CHI NON CONOSCI. Non volermene se non sono stato alla tua altezza, sto imparando. Ciao

Francesco

Francesco

f.marletta 06.09.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi ricordo che Osama Bin Laden NON E' nel registro degli indagati dell FBI per gli attacchi rerroristici dell 11 settembre.

Vi ricordo che i Bin Laden (non Osama) l'11 settembre al momento del crollo erano in una banca a New York a discutere di interessi finanziari con personaggi politici dell'attuale amministrazione.

Vi ricordo che tutti i voli sono stati immediatamente annullati. L'unico volo concesso e' stato quello alla famiglia Bin Laden per tornarsene a casa.

Vi ricordo che gli Stati Uniti hanno iniziato la guerra in Iraq prima con la scusa che Saddam era d'accordo con Bin Laden ( notare che l'Usa ha finanziato Saddam per la guerra in Afghanistan) e poi (visto che non c'erano e non ci sono assolutamente prove) dicendo che si Saddam non c'entrava ma aveva armi di distruzione di massa...gli ispettori americani hanno dato del bugiardo a bush perche' armi non ce ne erano. Bush nel congresso ha preso per il culo tutti, americani e altri ,affermando che Saddam stava importando uranio dalla Nigeria.
Poi e' iniziata la guerra.
Continuiamo a farci prendere per il culo.
Ora tocca all'Iran, poi arrivera' la Siria.

Ora datemi pure dell'antiamericano antisemita anticlericale anti quello che volete ma prima fatevi un attimo di cultura in Internet e guardate cosa c'e' di nuovo.


Chicco Barattoli Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al mio paese in provincia di BS c'è un sindaco giovane (sui 40) ed è la seconda volta che viene eletto.
la 1° con il 65 %, la seconda con l'80 % !
E' della Lega e questo dimostra che non si deve fare di tutta l'erba un fascio (la si può fumare anche poco per volta) e che c'è sempre del bene nel male e del male nel bene. E' una brava persona, che penso arrotondi con poche tangenti, ma ci stà, visto e considerato che ha fatto veramente molte cose: ha sistemato le strade, ha fatto un auditorium dove nel 2007 verrà inaugurata una stagione teatrale, ha fatto si che una società di calcio di eccellenza accettasse di venire a giocare nel nostro paese cambiando addirittura nome (ora il centro sportivo è pieno di giovani come non si vedeva da anni). L'unica pecca è che è un po' inquadrato!
Secondo me il grosso problema è amministrare e gestire bene. Anche mantenendo i comuni come sono...l'importante è che ci sia gente con capacità!
Quindi bravo il mio sindaco anche se è della lega.

giacomo zappa 06.09.06 16:32| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO NON HA CAPITO CATANIA, metafora del Paese
-
www.ricostruire.it

Salvatore Nicotra 06.09.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non accorpare tutta l'europa invece..
propongo Concorso Pubblico a Posti n.1 di "Imperatore d'Occidente"
Requisiti per l'ammissione:
1)Calvizia Incipiente
2) Ripetuti Lifting
3) Altezza inferiore a Cm 1.65
4) essere stato almeno 2 volte primo ministro in un paese europeo a scelta tra Italia e Italia
5) Essere stato condannato almeno una volta per reati legati ad Associazioni mafiose, corruzione o furto di bestiame
6) godere di privilegi particolari

Le prove psicoattitudinarie si svolgeranno nella clinica Neuropsichiatrica di villa Lario
Si Accettano tutti i tipi di raccomandazioni.

olindo cirillo 06.09.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

noi (italiani) siamo pieni di "problemi" che
NON HANNO genitori ,

ce lo ricordi anche Tu giornalmente con un commento nuovo sempre mirato e purtroppo vero!

ma perchè non ci facciamo da una parte e
proviamo a "SCHIANTARNE" uno!

uno a caso !
si prende e ci si prova a risolverlo !

ognuno dica come intenderebbe PRATICAMENTE
fare e poi si inizia da una parte !

decide a maggioranza il blog quale strada seguire
e ci si prova e si mena sempre da lì !


una grave accusa a cui ne segue un'altra e un'altra
e un'altra ancora , perde pian piano la sua
forza di provocare indignazione che sublima
nella frustrazione !


buona giornata


cimbro mancino 06.09.06 11:34


MI SEMBRA NA COSA SENSATA E PER QUESTO RIPOSTO

filippo russo 06.09.06 16:26 | Rispondi al commento |

D'ACCORDO ANCHE IO

g..i..o..i..x.. m.. 06.09.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

propongo il fermo biologico di 50 anni per tutti i politici e derivati

è l'unica alternativa possibile!

mazzara del fallo 06.09.06 16:28| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe!

noi (italiani) siamo pieni di "problemi" che
NON HANNO genitori ,

ce lo ricordi anche Tu giornalmente con un commento nuovo sempre mirato e purtroppo vero!

ma perchè non ci facciamo da una parte e
proviamo a "SCHIANTARNE" uno!

uno a caso !
si prende e ci si prova a risolverlo !

ognuno dica come intenderebbe PRATICAMENTE
fare e poi si inizia da una parte !

decide a maggioranza il blog quale strada seguire
e ci si prova e si mena sempre da lì !


una grave accusa a cui ne segue un'altra e un'altra
e un'altra ancora , perde pian piano la sua
forza di provocare indignazione che sublima
nella frustrazione !


buona giornata


cimbro mancino 06.09.06 11:34


MI SEMBRA NA COSA SENSATA E PER QUESTO RIPOSTO

filippo russo 06.09.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solamente conoscere le regole d'ingaggio delle varie missioni?
Se vuoi ti posto le prime tre regole

Antonio cometti 06.09.06 15:47

fai pure.

Pero' comincia a fare dei distinguo, da vero esperto:

LIBANO 06 DIVERSO DA IRAQ 03 per i seguenti motivi: ...

eccetera eccetera.

era questo il messaggio alla oriana fallaci dei poveri.

Amaro Lucano 06.09.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

LA BELLANDI DOV'E'?
Che spettacolino, dove siete finiti? Sei tornata a fare il circolino? Snobbi il blog?
Brutto segno.
Non reggete vero?per questo è meglio nascondersi?
O state coniando nuove palle per la collezione autunno-inverno? Hihi preferite meetup..bell' ambientino!
Finirai col drogarti.

Luca Fineschi 06.09.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà anche vero, come scrive qualcuno, che sarebbe come tentare di svuotare il mare con il cucchiaino...ma di cucchiaini ne abbiamo individuati talmente tanti che...un po' verrebbe svuotato sul serio.
Siamo in un paese che cigola di burocrazia. E di territorio diviso e risuddiviso come al tempo dei feudi. Stato, regione, provincia, comune. 4 macchine enormi da tenere in vita. E vassallaggio politico in ogni ambito: feudatario, vassallo, valvassore e valvassino (ve li ricordate?). E poi ci sono le comunità montane (ci sono provincie che ne hanno tre o quattro...perchè la provincia, con tutto il carrozzone che si trascina di poltrone e sgabellini non bastava...). E giù riunioni fra comunità montane, provincia e comuni...e giù gettoni di presenza! E poi ci si infilano le consulenze, perchè fra tutti i "seduti in poltrona" evidentemente non c'è competenza, e allora la prendi da fuori.
E chi ce l'ha la speranza in cambiamenti su queste cose? Un governo che ha battuto tutti i record in distribuzione di ministeri e sottosegretariati? C'è gente che ha un posto (politico) in un ministero che ci tiene a mantenersi anche quello locale, magari in una bella comunità montana...dice di tenerci al suo luogo d'origine, poverino...come dargli torto? In fondo sono i voti del tuo territorio che ti hanno consentito il posto nel ministero, no?
E' affetto. E forse anche qualcosa d'altro.
Cosa dice il dizionario alla voce "familismo"?

antonia dattero 06.09.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

LE GUERRE GIUSTE? O MENO CI DEVONO E CI DOVRANNO ESSERE, SONO INELUDIBILI, ALMENO SINO A QUANDO NON RIUSCIREMO A TROVARE UN MODO DIVERSO DI DIALOGARE TRA INTELLIGENZE E NON TRA BARBARI.

Francesco

Guerre giuste = fatte da questo governo
Guerre ingiuste = fatte dal governo precedente
Spiegazione sintetica ma esauriente.
Avvallo ONU? Ma perchè se c'era col governo di prima appoggiavano e non scendevano in piazza??
Ma per favore...
Steffen

stefano iversen 06.09.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi a certe affermazioni non si può tacere e ancora scusate per l'O.T. Francesco

-----------------------------------------
Da un punto di vista LEGALE: la missione in Libano è STATA AUTORIZZATA DALL'ONU (quindi ben diversa dall'Iraq)

Da un punto di vista MORALE: la missione ONU è di fatto l'unica, flebile, speranza di riportare un pò di pace nella zona, non esiste altra via
(purtroppo già parte male col fatto che non è chiaro se l'ONU possa disarmare Hezbollah)

Per quanto riguarda il ruolo dell'Italia, apprezzo molto l'abilità di D'Alema che si è preso la "patata bollente", ritagliando per l'Italia un ruolo determinante
E' forse l'unica cosa ben fatta dal Governo Prodi fino ad ora

Simone De Prosperi 06.09.06 15:33
------------------------------------
Rimango sempre estrefatto dalla capacita' di farsi delle ragioni pescando nell'assurdo delle teorizzazioni della GUERRA GIUSTA PORTATA E GESTITA DALLE E CON LE ARMI. Autorizzata, non autorizzata, necessaria, non necessaria , per aiutare e proteggere, per occupare e sottomettere.
A mio modesto avviso, e mi dichiaro nemico giurato verso ogni forma di guerra, L'UNICA GUERRA CHE SONO DISPOSTO AD ACCETTARE E QUELLA CHE SI SVOLGE NELLE AULE PARLAMENTARI, ovunque ci siano delle ragioni da sostenere o da confutare.
Tutto il resto è miserabile strumentalizzazione della bestialità primordiale dell'uomo che è passato,haimè dal bastone all'atomica in appena tremila anni, e il nostro pianeta ha miliardi di anni. Dobbiamo vergognarci di difendere punti indifendibili, MEGLIO AMMETTERE DI NON AVERE SCELTE, OGGI, DIVERSE E NON GIUSTIFICARE L'INGIUSTIFICABILE, LE GUERRE GIUSTE? O MENO CI DEVONO E CI DOVRANNO ESSERE, SONO INELUDIBILI, ALMENO SINO A QUANDO NON RIUSCIREMO A TROVARE UN MODO DIVERSO DI DIALOGARE TRA INTELLIGENZE E NON TRA BARBARI.

Francesco

f.marletta 06.09.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


perchè calderoli è il vicepresidente del senato ITALIANO??
chi c...o l'ha deciso??

gio magatti 06.09.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fra poco ci saranno le elezioni per il sindaco del comune di Genova. Come tantissimi ormai sono disilluso da ogni candidato proposto da qualsiasi parte politica. Perchè non ti candidi?
Intendo una candidatura seria, come quella di Dario Fo a Milano; ormai il consenso e la considerazione che hai raggiunto da parte di molte fra le persone oneste e serie che ancora credono che si possano cambiare le cose, varrebbe la pena secondo me, di provare a concretizzarlo per incominciare a fare qualcosa nel feudo privato del nemico.
Pensaci, ciao.

fraccesco baldini 06.09.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

No questa volta non sono daccordo!

E poi cosa fanno i dipendenti comunali dei 7000 e rotti comuni accorpati?

Vanno a lavorare?

Poverini; non si può certo chiedergli questo! Sarebbe troppo chiedergli di ANDARE A LAVORARE come tutti gli altri; loro hanno diritto a stare li a non fare un c...o di niente tutto il giorno per poi scioperare per avere l'aumento in tempo di elezioni.

Se poi siete in trentino in vacanza e per qualche motivo avete bisogno di andare al comune per, ad esempio, chiedere il duplicato della carta d'identita che vi hanno rubato e vi trovate davanti una signora che non parla una parola di italiano, non è il caso di inc...vi, come è successo a me.

Andrea Giorgi 06.09.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
dai post che posso leggere fino ad ora, mi pare di poter dire che per molti italiani municipalità e comunità locale siano la stessa cosa. Tutto questo è triste e aberrante.
Siamo abituati a pensare che solo se c'è un forte centro di spesa allora c'è anche una comunità locale.
Insisto : la burocrazia inutile è sostenuta dai cittadini poco coraggiosi e dal nostro italico egoismo localista.
Un municipio potrebbe avere una sede di rappresentanza con pochissimi assossorati, ad esempio. E la tecnologia potrebbe essere utilizzata per fornire i servizi necessari alla comunità.
Grillo, coraggio, la tua battaglia è sacrosanta.

maurizio de felice 06.09.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli a Bush: "Mandi un'atomica
per il compleanno di Ahmadinejad"

ROMA - "Condivido completamente le valutazioni del presidente Bush su Ahmadinejad, perchè è evidente che il successore, ammesso che l'interessato non sia già morto, di Osama Bin Laden non può che essere lui. Ma comunque, se fossi Bush, tenterei l'ultima azioni diplomatica: non so quando Ahmadinejad compie gli anni ma se è così appassionato del nucleare perchè gli Stati Uniti non gli mandano un'atomica per il suo compleanno? Magari innescata per posta aerea?". Lo afferma il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli.

"Ho inoltre deciso - continua l'esponente della Lega - di mandare una delle mie magliette con le vignette (quelle satiriche contro l'Islam, ndr.) a Bush perchè è una delle poche persone serie che esistano al mondo, perchè ha capito il rischio che viene da chi, utilizzando la religione, vuole fare le crociate"

gio magatti 06.09.06 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, hai proprio, ma proprio ragione! Ho esperienza nella provincia di Ascoli Piceno, di paesini i cui residenti si possono contare nell'ordine di una ventina. Assurdo, ma vero!
Tagliare i fondi per la ricerca sì e risparmiare sui comuni no??? Assurdo.

Fabio Ambrosi 06.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Il governo prodi-bertinotti fa defecare.

ciccio bomba 06.09.06 15:38

eh, dovevi vedere quello che c'era prima,
pensa che adesso fa il cantante !


(Mamma mia, sti italiani non si accontentano mai...)

Fabrizio La Iena 06.09.06 15:42 | Rispondi al commento

Si, il problema era che con il governo di prima c'erano moti di piazza, blog ogni giorno su B (al contrario di adesso che su questo governo non ci sono mai argomenti...chissà perchè..), manifestazioni scioperi ecc...mentre adesso con tutte le boiate che sta facendo questo governo (se vuoi te le elenco ma guarda sono tante in soli pochi mesi) o quando uno è interpellato dice non ho votato a sinistra, oppure tutto tace - testa bassa - e tutto và bene.
Mah....
Steffen

stefano iversen 06.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Beppe,
se anche al governo cominciassero a fare le cose concretamente - E CIOè TOGLIENDO DI MEZZO LE SPESE STATALI E PARASTATALI CHE CI TIRIAMO DIETRO DALL'UNITà D'ITALIA- a costo di perdere qualche migliaio di voti da parte dei "mantenuti",penso che anche Schioppa-Padoa dormirebbe meglio!
A proposito di sindaci "figli d'arte" , penso che anche dalle parti di Livorno ci sarebbe qualcosa da dire.....

Giovanni GHIO 06.09.06 16:05| 
 |
Rispondi al commento


Scusate, il mio commento non c'entra nulla con l'argomento proposto ma ho ricevuto una mail con il contenuto sotto riportato e volevo sapere se è vero:

Dal blog di Beppe Grillo:


Un cittadino italiano ha finalmente deciso che gli fa troppo male e ha
chiesto alla Commissione Europea l'abolizione dei costi di ricarica per i
cellulari che esiste "solo" in Italia. Lo hanno preso sul serio e la
Commissione Europea ha contattato l'Authority, altra innovazione che ci
rende (inconsapevolmente) poveri. Bastano 500.000 firme per toglierci dai
piedi la tassa sulla ricarica. Firmate la petizione!


http://www.petitiononline.com/costidir/


PS: per favore, fatela girare, questa è seria...
(non inoltrate semplicemente o vengono tutti quegli odiosi segnetti, copiate
il testo e incollatelo in un NUOVO MESSAGGIO!!! grazie...)

POSSO FIRMARE?????

barbara benazzi 06.09.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Alla domanda cosa faranno i nostri militari trovandosi di fronte un gruppo di Hezbollah armati, Parisi ha risposto ai giornalisti: "Denunciano questo comportamento al governo libanese e intimano loro il disarmo".

"Gli Hezbollah hanno dichiarato che non useranno le armi, e su questa dichiarazione facciamo affidamento", ha aggiunto Parisi


hihihihihihihihihihihihihihihihiihiehehehehehehehehehehehehehahahahhahahahahahahahauhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuh


allah e' grande


adbullah o'mar 06.09.06 15:55

_________________________________________________________

Allah è grande però Tashal da parecchi decenni bastona alla grande i suoi Figli più esagitati ed estremisti che vogliono spazzare via dalla faccia della Terra Israele in particolare e gli Ebrei più in generale .

Shalom

Simona Stillman 06.09.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

DOVE STA SADDAM

( ballata scritta molto prima della cattura di Saddam)

NON MI VOGLIO FERMARE

PER LA PACE CONTINUO A CANTARE

CONTRO CHI COI DOLLARI E LE ARMI

HA CREATO MOSTRI E FANTASMI

CONTRO CHI QUELLE "ARMI DI MASSA"

VA "CERCANDO" E IL MONDO SCONQUASSA

CHE ESPORTA LA DEMOCRAZIA

DISTRUGGENDO LA UMANA POESIA

QUEGLI INGLESI E AMERICANI

CHE IL SADDAMM ALLOR VOLLERO ARMARE

PER IL MOSTRO MANOVRARE

NELLA GUERRA ALL'IRAN

....Fù nel 1981, che Saddam le armi chimiche usò

contro il popolo, la sua stessa gente

e migliaia di morti causò

Ma nessuna democrazia, la sua voce allor levò

...ANZI:

a Detroit venne accolto, con festoso attestato

e cittadino onorario, il Saddam fù nominato...

OR LA STATUA DELLA LIBERTA'

E' GIOIOSA DI FELICITA'

CON LE MANI SANGUINANTE

E LA CACCA ALLE MUTANDE

E LE MADRI E LE SORELLE

DEI CADUTI A STRISCE E STELLE

PIANGON LACRIME DI GLORIA

..E L'AMERICA FA' LA STORIA

....E SOPRA LE MACERIE ROVENT

CADONO IMPICCATI I MONUMENTI

I BRONZI DEL SADDAM CHE QUA' E LA'

LO CERCANO MA DOVE NON SI SA'DOVE STA SADDAM

LO CERCA LA CIA

PE' ACCHIAPPA' SADDAM

CHE MACELLERIA

SPARA SPARA A SADDAM

SADDAM STA ...LLA'

SPARA SPARA SADDAM

SADDAM NUN CE STA'

....E I MISSILI AMERICANI

LE BOMBE INTELLIGENTI

AMMAZZANO GLI INGLESI

NEI LORO SBARRAMENTI

GLI IRAKENI LIBERATI

FAN VENDETTE NELLE CITTA'

E GLI ALLEATI TACITI

LI LASCIANO SACCHEGGIAR

FATE FATE FATE PURE

SON CONTENTI GLI OCCUPATORI

E COSI' DA "LIBERATORI"

SENZA L'ONU GOVERNERAN

IL PETROLIO CAMBIA GESTIONE

ED IL POPOLO IRAKENO

AVRA' PANE ED ISTRUZIONE

DALL'AMERICA PADRON

cosimina vitolo 06.09.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

13.40: E' sfociato in una sparatoria, con la morte di un ladro, il tentativo di furto di un'auto ad Arzago d'Adda. Un gruppo di malviventi è penetrato la scorsa notte in una villa e trovato le chiavi dell'auto parcheggiata in giardino. Ma mentre stavano per salire sulla vettura, il padrone di casa, svegliato dal rumore, ha fatto fuoco con un fucile, uccidendo uno dei ladri, un albanese.

1 in -

antonio la quaglia 06.09.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Antonio cometti 06.09.06 15:05


ciao cretinetti,

sarei troppo crudele se pensassi che potresti capire il senso del mio messaggio alla oriana fallaci dei poveri, che faceva finta di non capire che la missione in Libano e' una missione di pace.

Io sono orgoglioso che il mio paese ne faccia parte.

Vedo che hai inserito l'Iraq nella lista delle 'missioni di pace'. Potrei sbagliarmi ma ci deve essere stato un errore, forse Pocket Kofi ha dato il benestare all'operazione giustizia infinita?

Amaro Lucano 06.09.06 15:35 | Rispondi al commento |

Amaro Lucano 06.09.06 14:49 | Rispondi al commento |

_________________________________________________

Finalmente un esperto nel campo militare! Puoi spiegarmi le regole di ingaggio delle seguenti missioni?

1) Libano 84
2) Somalia 90
3) Kuwait 91
4) Kossovo 99
5) Afghanistan 01
6) Iraq 03
7) Libano 06

attendo risposta!


Antonio cometti 06.09.06 15:05 | Rispondi al commento |

_________________________________________________

Ridolini dove hai letto "Missioni di pace"?
Volevo solamente conoscere le regole d'ingaggio delle varie missioni?
Se vuoi ti posto le prime tre regole

Antonio cometti 06.09.06 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo prodi-bertinotti fa defecare.

ciccio bomba 06.09.06 15:38


eh, dovevi vedere quello che c'era prima,
pensa che adesso fa il cantante !


(Mamma mia, sti italiani non si accontentano mai...)

Fabrizio La Iena 06.09.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Massimo D'ALEMA
(pacifista quando è all'opposizione, interventista quando è al governo)

«Andare in pensione a 57 anni è aberrante»

Certo che ci vuole una bella faccia tosta fare certe dichiarazioni a fronte degli aberranti privilegi previdenziali di cui godono i quasi 1.000 parlamentari italiani (+ quelli europei).

Simona Stillman 06.09.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot rispetto al titolo, cmq magari alla prossima riunione condominiale proporro' di far diventare il condominio un nuovo comune, non si sa mai che vada bene :D
beppe, non so se leggerai o se magari ne sei gia' al corrente, ma metto un link ad un sito che lancia pesanti accuse alla multinazionale della cocacola.
vedi se magari ti puo' essere utile per uno dei tuoi approfondimenti
http://www.tmcrew.org/killamulti/cocacola/

roberto zago 06.09.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

DIMINUIRE LA SPESA PUBBLICA RIDUCENDO I COMUNI?
è come voler prosciugare il mare usando un cucchiaio.

basterebbero 2 rappresentati eletti nelle regioni per formare il parlamento italiano, 1 per la camera e 1 per il senato, che eleggono il presidente del consiglio, che a sua volta ASSUME con contratto co. co. pro i dirigenti da mettere a capo dei vari reparti dell'amministrazione dell'azienda italia.
2 soli ministeri 1 per gli interni e 1 per gli esteri.

a cosa servono ste centinaia di parlamentari?
riduciamo loro e il debito dell'italia si azzera in qualche annetto

filippo russo 06.09.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Illegalità nei macelli: Ministero dice Stop

Non più mucche o maiali con zampe spezzate o gravemente malati, alzati con catene o ruspe per essere trasportati fra indicibili sofferenze al mattatoio, fra indicibili sofferenze, per non perdere il valore economico dell'animale allevato. Ma, come prevede la legge da 14 anni, macellazione in stalla per evitare, almeno, ulteriore dolore. Lo afferma una Nota del Direttore del Dipartimento della Sanità pubblica veterinaria del Ministero della Salute, inviata agli Assessorati alla Sanità di Regioni e Province autonome su sollecitazione della LAV, che richiama veterinari, allevatori, trasportatori e operatori di macelli e mercati, alla corretta applicazione delle norme.


BEH DICIAMO CHE E UNA BUONA NOTIZIA


Grande BEPPE GRILLO. E' lo stesso discorso che fa Israele: perché così tanti stati in medioriente, cià che invado il sud del Libano e quel che resta della Palestina, così ci saranno meno sprechi!

Grandissimo statista il Grillo!

Ciccio Pancrazio 06.09.06 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'Illuminismo è stato molto importante per la Storia dell'Umanità? Relativamente, la sola Ragione non poteva spiegare e governare l'Umanità.
Aveva insito nel suo pensiero un errore di fondo:
L'Umanità non era solo ed esclusivamente "Ratio", anzi è un miscuglio di sentimenti che esplodono in una direzione, per poi sortire in un ribaltamento totale. Compito della "Ratio" è spiegare i fatti, non accendere gli animi...

Antonio cometti 06.09.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si Beppe, questa del taglio dei comuni piccolissimi è una misura che potrebbe far risparmiare soldi. Il problema è che i politici invece studiano su come aumentare le entità territoriali in modo di avere nuovi spazi di magna-magna. E si parla di macro-comuni, macro province, macro-regioni, ma sempre come entità nuove che si sonmmano alle esistenti. Io sono convinto che per migliorare la finanza pubblica senza farci spendere più soldi l'unica è la sburocratizzazione, ovvero la diminuzione degli obblighi burocratici a carico del cittadino e delle imprese. Comunque, ridurre all'osso le amministrazioni pubbliche locali, eliminando quelle "inutili" non sarebbe male. Io approvo.


Ma come! Dopo le marce contro la globalizzazione liberista, dopo aver tanto inveito contro il centralismo europeo, dopo aver elogiato le identità locali, adesso mi tocca leggere simili proposte.
Va bene che più borghese di un diessino ci sono solo due diessini, ma per carità, fare anche questo ennesimo favore al neoliberismo globalizzante paneuropeo mi pare troppo.

Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet

Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet 06.09.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe

Vorrei solo darti un consiglio:
Parla di cose che sai, non tirar dentro Pedesina e cercar di farci sembrare delle sanguisughe dei soldi pubblici quando ci sono ben altri motivi che fanno di questo un comune.

FREE EUSKERA

From Sondrio
Andaoni

andaoni iraola 06.09.06 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@OT

"Garzon riapre l'indagine su Berlusconi
per la frode fiscale su Telecinco"

"La decisione del giudice istruttore che da tempo indaga sugli affari in terra iberica dell'ex premier.."

Quest'uomo è sfortunato! Ovunque sia andato, non ha certo fatto dell'illecito: ha trovato per pura combinazione delle toghe rosse anche laggiu'.... :-)

Pace e Bene

Luca Popper 06.09.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

FINANZIARIA DEL KOSSOVO

Vi è in corso un grande dibattito nei media e tra i politici su come sarà la prossima legge finanziaria che il governo dipinge "di sviluppo". I sindacati minacciano lo "scontro frontale".
In verità, per sommi capi, la manovra sarà così:

- MAGGIORI TASSE AL NORD col pretesto del "federalismo fiscale"
- PIU' SOLDI AL SUD colla scusa degli"incentivi per il Mezzogiorno" (in realtà per rabbonire quelle genti)
- BLOCCO DELLE GRANDI OPERE (specie nel Nord) col motivo dell'impatto ambientale e proteste "locali" (ma veramente per mancanza di soldi)
- TAGLIO DELLE PENSIONI di coloro che hanno pagato i contributi anziché tagliarle a chi non li ha pagati come sarebbe logico e giusto
- AUMENTO DEI SUSSIDI AI DISOCCUPATI veri o presunti, "italiani" e stranieri, per tamponare la crescente ondata di violenza dovuta al disagio sociale e povertà, genetici nelle società multirazziali.
- .PER LA QUAL COSA NON VERRA' ABOLITA LA "LEGGE BIAGI" col pretesto di inserire i "vecchi e nuovi italiani" nel mondo del lavoro
- AUMENTO DI STIPENDI E PRIVILEGI DEI DIPENDENTI PUBBLICI (in particolare magistrati e forze dell'ordine) cioè degli sgherri dello stato infame, gli AGUZZINI dei cittadini, i devoti al gigante dai piedi d'argilla.

Questo è ciò che la legge finanziaria conterrà, tutto ciò troverà il consenso occulto del Polo e dei sindacati. Tutti insieme partecipanti ad un impressionante gioco delle parti in cui l'unica mira è l'"UNITA' NAZIONALE". Trasformando la penisola in un altro KOSSOVO con gli immigrati nel ruolo degli Albanesi, i cittadini onesti nel ruolo dei Serbi ed i cattocomunismi scansafatiche nella parte dei "moderati" del defunto presidente Rugova.
ECCO COME SARÀ LA "FINANZIARIA", ogni cosa che i giornali e TV vi racconteranno sarà PURA FANDONIA.

Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

giuseppe resoli 06.09.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ESTERI
PARISI: «CI RISERVIAMO 72 ORE PER DECIDERE». CAOS NELLA MAGGIORANZA, PROTESTA LA SINISTRA RADICALE. L’OPPOSIZIONE IRONIZZA: «LOGICA BUROCRATICA»
Soldati italiani pronti a combattere
Afghanistan, su richiesta Nato truppe speciali a disposizione per la battaglia contro i taleban
6/9/2006
di Francesco Grignetti

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200609articoli/10206girata.asp


A.A.A. Regalo bandiera arcobaleno, ottime condizioni, pago pure le spese di spedizione.

cell. 218648499456

placido tranquillo 06.09.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altro esempio malsano di una Italia che non vuole cambiare. Ormai sono moltissimi i comuni di paeselli che anni fa erano paesi, ora fanno parte delle città che si sono ingrandite inglobando totalmente tali paesi nel contesto urbano. Che senso ha spendere soldi pubblici per questi comuni che di fatto sono parte di città???? A Brescia ne abbiamo un sacco di esempi: Roncadelle, Bovezzo, Concesio, Rezzato, Caionvico. Quanti saranno a Milano????

Luigi Meroni Commentatore in marcia al V2day 06.09.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con le vittorie di lunedi siamo tornati a +201,28% e per oggi vi propongo:

TENNIS: BLAKE-BERDYCH 1 QUOTA 1.64 EURO 15

OLANDA-BIELORUSSIA 1 QUOTA 1.19 EURO 15

MACEDONIA-INGHILTERRA 2 QUOTA 1.32 EURO 15

NORVEGIA-MOLDAVIA 1 QUOTA 1.27 EURO 15

FRANCIA-ITALIA X/2 (BANCARE FRANCIA) QUOTA 1.91 EURO 10

giovanni pirri 06.09.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

OT: Potreste dare una lettura (ed eventualmente aderire) a questa petizione sull'uso e la legislazione del P2P? Ritengo possa essere interessante per tutti.
http://www.scambioetico.org/petizione/petizione.html

Cordiali saluti, Riccardo Orlandi.

riccardo orlandi 06.09.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@

@Daniele Tirsio(che commenta il mio post delle 11 e rotti).
Hai sbagliato tutto,come te lo devo far capire che non sono "pretefobo".
Di loro e del loro dio non mene frega niente.
Solo che loro,grazie al loro dio,son duemila anni che mangiano gratis.
Se ti sta bene:pagali.
I di pagarli per te e per quelli come te sono stanco.@@

@
Lattuada ore,14/10.
Tuo nonno,che fra l'altro beveva vino ROSSO,era persona intelligente.
Tu da li cos'hai preso?
(ma non dovevamo evitarci?)@@

@
Per gino vicolo,ore 14/14.

Ok arruolato,il generale capo però è joseph pane.
Quindi sarà lui a darti il grado,io sono soldato sempliciotto e semplice.
Ciao.

@
x Massimo Chiastrini ore 14,23.
Mi domandi se voto rifondazione?
Ebbene nel mio parlamento ideale rifondazione comunista si pone all'estrema destra.
Però oggi,visti i partiti:sì la voto.
Tranne l'ulltima volta che ho votato Di pietro,purtroppo.
Purtroppo,non per di pietro ma per chi è stato eletto nel suo partito(Non ricordo il nome di chi ha fatto le scarpe alla Menapace).@@

giangi

p.s.
Torno sul blog dopo le 18,non massacratemi,grazie


giangi deinavigli 06.09.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comuni piccoli embrioni di vera democrazia? Io direi che sono solo il pretesto per prendersi stipendi statali. Ovviamente questa sinistra con il cervello all'età di Marx non riesce a comprendere che la vera ripartenza italiana passa per lo snellimento dell'apparato pubblico (vedi ministeri e sottosegretari freschi...) ma che volete farci, come li riprenderebbero i voti di quelli ai quali viene tolto il posto pubblico? Sarebbe ora che un sacco di gente pagata per fare "colazione" andasse a sudarseli i soldi o con i muscoli o con l'ingegno e sarebbe ora di costruire una società meritocratica e non partitocratica. MA questa è una utopia...

Alex Bettinari 06.09.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Ogni missione di pace comporta rischi. Molti pacifisti si sono fatti ammazzare perche' erano altruisti.

Solo una destr.onza come me, quella che pensa solo a se stessa, non glie ne puo' fregare di meno delle missioni di pace.

Ogni missione di pace comporta rischi. Molti pacifisti si sono fatti ammazzare perche' i rischi ci sono.

Solo una destr.onza come me, quella che pensa solo a se stessa, non glie ne puo' fregare di meno delle missioni di pace.


Domani ancora qualche esercizio eh?

Ora puoi tornare a copiare dalla Padania.

Amaro Lucano 06.09.06 14:49 | Rispondi al commento |

_________________________________________________

Finalmente un esperto nel campo militare! Puoi spiegarmi le regole di ingaggio delle seguenti missioni?

1) Libano 84
2) Somalia 90
3) Kuwait 91
4) Kossovo 99
5) Afghanistan 01
6) Iraq 03
7) Libano 06

attendo risposta!


Antonio cometti 06.09.06 15:05| 
 |
Rispondi al commento

- che palle la chiesa
- che palle l'o.nu. (organizzazione nullafacenti)
- che palle destra e sinistra
- che palle i comunisti che dicono che è vergognoso andare in pensione a 57 anni
- che palle i comunisti in barca a vela
- che palle berlusconi che ride
- che palle i neo-fascisti ignoranti
- che palle quelli che si lamentano sempre come me

giacomo zappa 06.09.06 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,ti lamenti dei comuni,quì i Sardegna si moltiplicano le provincie come funghi,si sono letteralmente raddddoppppiate.Cou un'unico risultato...nuovi amministratori(come dici tu un'incarico nn si rifiuta a nessuno),comuni che litigano aspramente per avere la sede nel proprio comune,pochi soldi per tutte le provincie con il risultato che le quattro storiche provincie che già nn brillavano in quanto a soldi ora si trovano ad annaspare ......
Cmq questa volta nn è colpa dello stato ma di una manica di amministratori che pur di tenersi buoni voti e incarichi a data una provincia a chi ne ha fatto semplice richiesta.
Bastava far funzionare bene le Provincie che già esistevano magari decentarndo i servizi e facendoli funzionare al meglio.

Icnhos Sandalia 06.09.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 06.09.06 14:53
************************

Beppe ha già spiegato nel suo spettacolo "incantesimi" che tutte le traduzioni di questo tipo sono effettuate da un organo solo controllato dall'america...(riferisco a memoria )

Ciao


Coglione bello, perchè non vai in quel paradiso di democrazia...
La Capitale di questo Paradiso è sempre al buio!! Accendono le luci quando gira un bus turistico!
L'età media è quella dei Romani all'aepoca dell'impero!!!
Nel decennio scorso per la carestia sono morte due milioni di persone!!!
E il dittatorello Kim Il etc.etc. spende 700000 euro all'anno del più prelibato cognac francese....

Antonio cometti 06.09.06 14:52 | Rispondi al commento |
--------------------------------------------

Su signor Cometti,
si calmi, stia tranquillo, si è sfogato, mi ha dato del coglione ed ora i coreani avranno sicuramente risolto i loro problemi grazie a questo suo gesto.
Ad ogni modo non mi pare di avere elogiato la Corea del Nord, né di aver espresso invidia nei confronti dei suoi abitanti, ma lei forse l'ha intesa così, l'unico di tutto il blog immagino.
Mi pare di aver esposto un pensiero in linea coi fatti: quei Paesi detti "non allineati", senza bomba nucleare, sono a rischio invasione. Detto questo, non è che io auspichi che l'Iran possegga l'atomica. Cerco però di guardare ai fatti, più che fare elucubrazioni mentali.

Saluti.

Libertà ed Eguaglianza!
Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet

Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet 06.09.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I piccoli comuni pssono essere palestra di democrazia e di partecipazione. E perchè lo siano veramente si potrebbe sopprimere le varie indennità, che nella "seconda republica" sono state lautamente aumentate.
In sostituzione propongo di risparmiare su distacchi,comandi, permessi sindacali. che nel pubblico, in definitiva, sono pagati dal contribuente.

alberto tomat 06.09.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Mulini a vento, pannelli solari, cibi solo bio: ecco il paese più ecologico d'Italia. E d'Europa.


Un prodigio? No, ma quasi: Varese Ligure, piccolo borgo appenninico tra Parma e La Spezia, ha meritato in pieno il titolo di paese più ecologico d'Europa.


http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=3388

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


per vedere il video clicca sul mio nome

Nicola Cellamare 06.09.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento

IN MANCANZA DI RIFERIMENTI CERTI UN O.T. DEGNO, CREDO, di interesse, per tutti.Con le scuse,
Francesco

--------------------------------------------
E'stato accertato che le traduzioni dei discorsi di Ahmadinejad,di fonte occidentale,
travisano completamente il senso dei sui discorsi.

Gli americani si interrogano sulle reali capacita'cognitive del presidente.

Notizia riportata sull'informazione tedesca.
Su quella italiana ..non so!

Antonio Ciardi 06.09.06 13:18
--------------------------------------
Caro Antonio c'è un solo modo per sapere:
se sei un fidelizzato di GRILLO, CHIEDI CON UNA MEIL A LUI O AL SUO STAF, una reale pubblica traduzione di quelle dichiarazioni sul BLOG. Se GRILLO è quello che tutti pensiamo, e può avere le dichiarazioni originali di cui parli, ti, e ci, darà quasi certamente una pubblica risposta.
Le tue affermazioni dubitative sono veramente importanti e gravi, meriterebbero un serio approfondimento, chissà. Ciao

Francesco

f.marletta 06.09.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara IVANA,
ti chiedi a che serva l'energia atomica in Iran?Se la Corea del Nord non avesse l'atomica, sarebbe già stata spazzata via dal tiranno della Casa Bianca. Quindi l'atomica (la bomba, più che l'energia) serve come disincentivo nei confronti degli USA. Sarà pure un discorso spiacevole, ma è così che stanno le cose.
Perché allora non proporre un disarmo totale, la messa al bando degli ordigni nucleari tutti, quelli degli stati Uniti, quelli di Israele, della Cina, dell'India, dell'Inghilterra, della Russia, del Pakistan?

Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet 06.09.06 14:39 | Rispondi al commento |

Coglione bello, perchè non vai in quel paradiso di democrazia...
La Capitale di questo Paradiso è sempre al buio!! Accendono le luci quando gira un bus turistico!
L'età media è quella dei Romani all'aepoca dell'impero!!!
Nel decennio scorso per la carestia sono morte due milioni di persone!!!
E il dittatorello Kim Il etc.etc. spende 700000 euro all'anno del più prelibato cognac francese....

Antonio cometti 06.09.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

SENTO parlare, ovvero leggo, di "parassiti".
Come lo chiamate voi un individuo che si serve della manodopera altrui, la sottopaga, si serve di una legge per la quale può assumere con contratti umilianti per un anno (rinnovabile) e va avanti così, mentre il lavoratore non ha diritti, ferie, malattia pagata, ha solo il dovere di lavorare s evuole un pur minimo stipendio, intanto lui (l'individuo) incassa il suo profitto (che una volta si chiamava plusvalore, ma oggi i radical chic della sinistra al ketchup hanno cancellato questo termine); voi uno così come lo chiamate?

Probabilmente se siete dalemiani lo chiamerete capitalista, o libero imprenditore, io invece lo chiamo "parassita" (o sanguisuga, che poi è un parassita).

Arrivederci.

Libertà ed Eguaglianza!
Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet

Jean-Antoine-Nicolas-Caritat de Condorcet 06.09.06 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Viva i sindaci che accettano le tangenti e fanno le cose che servono!

Abbasso i sindaci che non accettano le tangenti e non fanno le cose che servono!

Ha fatto più danni prandini o martinazzoli?

giacomo zappa 06.09.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
interessante la tua riflessione che poi penso sia quella anche dei pochi Italiani (con la I maiuscola) assennati oggi in circolazione. Oggi siamo nel caos più totale dove chiunque basta arraffare è capace di vendersi anche la madre del vicino visto che la propria l'ha già venduta da tempo. Comuni microscopici che giocano sulle cifre demigrafiche per avere un miglior gettone di presenza per il sindaco, costruendo a go-go case popolari per rinpinzarle di extra comunitari, questa è la realtà. Senza contare poi l'altra grande invenzione che ti è sfuggita: le COMUNITA'. Questi enti locali nati dalla fusione teorica di micro realtà non sono altro che altri balzelli che consumano danaro pubblico a go-go: la Comunità Collinare serve ai collinari, quella Montana serve ai montanari...e io pago altri Presidenti, dipendenti vari, Poliziotti Locali etc...e io pago. A proposito, secondo me per razionalizzare ed essere più efficienti sarebbe meglio far diventare comune ogni condominio in modo che la carta d'identitià me la faccia direttamente il portinaio. Sai che risparmio di tempo!?!

tommaso Moro 06.09.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Tuo nonno aveva ragi