Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

E' peggio il Gilbertòn del buso


buso_e_tacon.jpg

I Benetton attraverso la società Schemaventotto vogliono fare causa al Governo e alla società Fintecna da cui avevano rilevato nel 1999 la concessione di parte delle autostrade italiane. Il consiglio di amministrazione ha valutato attentamente il decreto legge 262 che ridefinisce i rapporti tra Stato e gestori. E ha deciso che non gli sta bene. A Gilberto Benetton non vanno proprio giù due contenuti del decreto. Primo: gli aumenti dei pedaggi autostradali sono possibili soltanto se sono realizzate le opere previste. Secondo: gli automobilisti hanno diritto al rimborso di profitti extra collegati a investimenti non eseguiti.
A me sembrano cose normali, una tutela minima per gli utenti. Ma non al Gilbertòn assistito dalla pugnace Emma Bonino, santa protettrice comunitaria degli interessi delle aziende (non la capisco, Pannella vuole staccare il tubo a Welby e lei lo vuole attaccare a Benetton).
Mi sembra di aver capito che la società Autostrade non ha fatto ancora lavori previsti per due miliardi di euro. Dove sono questi soldi? Perchè non vengono restituiti o messi a disposizione? Non sono soldi del Glibertòn. Mi sembra anche di aver capito che, con i nostri pedaggi, Gilbertòn ha finanziato la campagna elettorale dei partiti. Prendendo l’autostrada ho dato i soldi a Forza Italia e ai Ds e non lo sapevo...
I concessionari sono gestori, ma le autostrade sono nostre. Il Gilbertòn gestisce roba nostra. Un mezzadro moderno che non cura i campi e ci fa pure causa. La gestione è passata dallo Stato ai privati e la situazione è peggiorata. Percorrere un’autostrada costa di più che un volo low cost per Londra o Parigi. E’ peggio il Gilbertòn del buso.
Se Gilbertòn fa causa allo Stato, allora noi cittadini utenti delle nostre autostrade possiamo fare causa a lui per inadempienza. Gli italiani oltre che navigatori e santi sono soprattutto automobilisti. E guidando ne hanno viste e ne vedono di tutti i colori. Voglio raccogliere le vostre testimonianze in un dossier e far causa al gestore, al nostro mezzadro. Una road class action.

8 Ott 2006, 19:01 | Scrivi | Commenti (1338) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ci sto, anche solo per noi motociclisti, dato che siamo l'unico paese in Europa in cui le moto pagano quanto le auto (pur occupando metà spazio e usurando 1/4 di asfalto)!!!

Filippo Grosso 19.08.08 17:14| 
 |
Rispondi al commento

la risposta e'..ci sto!!!pur di mettere sempre e a tutti i furbetti d'italia il pepe nel cule....tt...o...avanti ko sto dossier..BASTA mantenerli....TUTTI..basta e RESET!!!!!!!!!

laura gagliotti 11.12.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Viaggio ogni giorno per lavoro sull' A11 (disastro) e l' A1 (disastro ancora più grosso) e esco all' uscita di Scandicci (FI). Da quando è stato fatto la "nuova uscita" è diventato un vero incubo fare il pendolare. File lunghe sulle 2 corsia di telepass, pieno di camion (ogni giorno un altro tamponamento fra macchina/camion) e tanto tempo per passare l' uscita. Dopo l'uscita c' è una fila enorma che va fino a Scandicci. Visto che l' uscita fu creata specialmente per il traffico che va a Scandicci, una zona industriale che cresce sempre, sembra assurdo che c' è un' unica corsia, sempre intasata.
Come cliente autostrade e telepass ho chiesto se mi potevano rispondere alle seguenti domande:

1) Perché non c' è telepass su ogni casello per poter velocizzare l' uscita?
2) E possibile di pagare ad un casello monete se sono entrata con il telepass e c' è la fila lunga? (ho provato oggi e mi hanno dato dell' "imbecile")
3) C' è un modo per avere un rimborso se non sono soddisfatta del servizio telepass?
4) Perchè non viene allargato l' uscita stessa?
Ancora nessuna risposta.......

Per concludere - per i pendolare, non sarebbe una buona idea di fare il divieto di camion fra le 8.00 - 9.00 e poi 18.00 - 19.00 feriali?
Tante persone potrebbero arrivare al posto di lavoro puntualmente ed i camion (che non hanno gli stessi orari di noi) potrebbero viaggiare anche meglio senza dover mischiarsi con i pendolari. Che ne pensate??

Sono inglese, e non voglio dire che sempre in Inghilterra le cose vanno meglio, ma la quantità enorme di camion come ci sono in Italia, non si vedono mai lì - e le autostrade sono gratis...

Carla Leonard 05.12.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
sono un ragazzo di 29 anni di Torino, leggo sempre con molto interesse (ma purtroppo impotente, come tutti i ragazzi e non) di tutto quello che ci si prefigge davanti per questa Italia che di riprendere a Lavorare & Produrre in maniera "sana" NON NE VUOLE PROPRIO SAPERE! Sono molto preoccupato e svilito per quello che ci aspetta (noi prossimi 30enni) laureati/diplomati con tanta voglia di fare e di realizzarci ma senza la ben che minima speranza..
Tra le tante cose che non funzionano ora ci si mettono pure con le autostrade, non basta già tutto il dissesto che hanno procurato nel settore lavorativo con il precariato che "taglieggia tutti" e non risparmia nessuno (i giornalisti ne sanno q.cosa ultimamente).

Siamo in mano ad una banda di sciacalli, potenti, ricchi che fanno il bello ed il cattivo tempo, e lo Stato li asseconda pure!

La vedo grigia con questi avvoltoi pronti a depredarci in ogni modo, anche quando imbocchiamo l'autostrada per

Scusa il discorso un po' generalista e non tanto focalizzato sull'argomento, volevo solo approfittarne per esprimere la mia preoccupazione, ogni volta che guardo il TG1 o TG5.. e leggo, sento quello che dicono mi prende male.

Ma quand'è che questa classe di "finti" dirigenti lascia il campo in favore di persone motivate e realmente capaci/competitive in grado di darci una possibilità concreta di realizzarci.

L'Italia.. si è bella, ma solo per chi ci viene in vacanza e non sa cosa succede per chi ci vive.

Sarà tutta colpa dell'industrializzazione secondo me.. l'era della tecnica, delle macchine e poco del lavoro ore uomo.

Ciao, e scusa per la digressione.

Francesco.

Francesco Di Fazio 07.11.06 01:25| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si evadono tasse per 200 miliardi di euro ogni anno (dati ascoltati in TV da molti politici di destra e sinistra) e nessuno trova il modo di mettere tutti in condizione di NON EVADERE. Manca da sempre la volontà di fare ciò, infatti basterebbe copiare quello che in america ed in altre nazioni, più o meno avanzate, fanno: cioè ogni contribuente deve dimostrare con le ricevute tutte le spese effettuate e detrarre quindi le tasse già pagate. Qualche politico in dibattiti TV, qualche giorno fa, diceva che non è possibile perchè lo stato non è in condizione di controllare, ma oggi con tutti i computer e le tecnologie più avanzate penso che sarebbe molto facile! Che ne pensi? ciao a presto.

egisto nati 24.10.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una domanda sarcastica: ma la privatizzazione non dovrebbe portare ad una maggior efficienza e qualità di un servizio e anche maggior concorrenza? Vai BEPPE, sono con te!

Alessandro Cutrina 23.10.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Settembre 2005, in una curva stretta sull'autostrada la mia 600 sbanda.
Siccome prevedo l'urto freno e faccio un lento testacoda. Vado a sbattere a circa 40 km/h contro un guardrail in CEMENTO ARMATO. La macchina si danneggia poco, ma per le riparazioni se ne andrebbero comunque 2000 euro, quindi lascio perdere. Ovviamente dopo un urto a 40 all'ora in testacoda con una scatoletta di latta in frenata il guardrail in cemento armato NON AVEVA NIENTE, NEMMENO UN GRAFFIO. Dopo un anno ricevo la richiesta di 600 euro da Autostrade. Alle mie proteste si risponde che IO devo presentare le prove del fatto che il guardrail era sano. Ma non dovrebbe essere il contrario?

Dario Pedicini 22.10.06 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
questa sera ho visto che anche il ministro Di Pietro ha dovuto ritrattare la sua posizione riguardo la faccenda Aubertis - Autostrade , dopo il viaggio del premier Prodi in Spagna. Quello che mi infastidisce di questo governo Europeo,riguardo le fusioni tra società è l'uso di due pesi e due misure, esempio Enel che intende acquisire una società Francese di energia , il governo Francese non è d'accordo blocca l'acquisizione , la commisione Europea nemmeno commenta. La fusione Aubertis - Autostrade , il governo Italiano blocca l'acquisizione perchè Autostrade è inadempiente, la commissione Europea prontamente commenta negativamente l'operato del governo Italiano con la giustificazione del rispetto delle leggi del libero mercato. Ma queste regole del libero mercato valgono solo per poche società Italiane che possono fare acquisizioni di società fuori dall'Italia ?
Ma con la fusione aubertis diventa concessionaria per lo stato Italiano o no ?

Giancarlo Persia 16.10.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Beppe,
dopo meno di 10 giorni dalla Tua mail , il bel viaggio del premier Prodi in Spagna ha sistemato la storia di autostrade, è di questa sera il via libera del ministro Di Pietro alla fusione Aubertis -Autostrade .Se non ricordo male, l'Enel ha tentato qualche mese l'acquisizione di un piccolo gruppo francese produttore di energia, ma il governo francese gli ha impedito l'acquisto, nessun membro del Parlamento Europeo ha osato valutare l'operato del governo Francese . Il governo Italiano ha forse minore diritto di altri paesi di difendere l'interesse nazionale ? non è forse vero che se si ottiene una concessione e non si ottempera all'impegno preso tale concessione può essere a diritto revocata ?
Se chi rappresenta un popolo non difende l'interesse dello "stato pagante" , a quale titolo occupa un ruolo di governo di quello stesso paese?
scusami mi sono rimaste solo le domande.Giancarlo

Giancarlo Persia 16.10.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

@Paolo Corsini 16.10.06 11:20 detto anche povero inetto e nato del nulla più profondo!

Come sempre l'elettorino di sinistra è troppo preso dai reality per fare delle analisi precise dei fenomeni che gli accadono intorno. Dopo tutto leggendo giornalacci come l'Unità, il M.ani.festo

Martino Estate 16.10.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

@Paolo Corsini 16.10.06 11:20 detto anche povero inetto e nato del nulla più profondo!

Come sempre l'elettorino di sinistra è troppo preso dai reality per fare delle analisi precise dei fenomeni che gli accadono intorno. Dopo tutto leggendo giornalacci come l'Unità

Martino Estate 16.10.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

@Paolo Corsini 16.10.06 11:20 detto anche povero inetto e nato del nulla più profondo!

Come sempre l'elettorino di sinistra è troppo preso dai reality per fare delle analisi precise dei fenomeni che gli accadono intorno. Dopo tutto leggendo

Martino Estate 16.10.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

@Paolo Corsini 16.10.06 11:20 detto anche povero inetto e nato del nulla più profondo!

Come sempre l'elettorino di sinistra è troppo preso dai reality per fare delle analisi precise dei fenomeni che gli accadono intorno.

Martino Estate 16.10.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono perfettamente d'accordo su quanto più volte detto e scritto sull'assurdità di consumare gasolio e inquinare l'ambiente per portare l'acqua Fiuggi a San Pellegrino e la San Pellegrino a Fiuggi o comunque in giro per l'Italia.
Bene quindi l'esortazione a bere acqua del rubinetto che, tra l'altro, deve sottostare a controlli molto più frequenti ed altrettanto se non più restrittivi di quelli in vigore per le acque minerali.
Tuttavia, in quanto detto in Piazza Matteotti a Genova e scritto poi sul Secolo XIX c'è un grave errore. Cito a memoria "non usate la minerale, installate un filtro e bevete l'acqua del rubinetto".
E' ampiamente dimostrato che, mentre l'acqua del rubinetto è assolutamente sicura in quanto continuamente controllata, l'installazione di un qualunque filtro casalingo sul rubinetto è sicuramente fonte di contaminazione. L'ambiente formato dal materiale del filtro imbevuto d'acqua è ideale per la proliferazione di microrganismi, dalle amebe alla legionella. A meno che ogni volta si lascino scorrere molti litri di acqua prima di bere (ed anche in tal caso non c'è la sicurezza assoluta) nel primo bicchiere ci sarà un concentrato di tutta la flora e fauna cresciuta nel frattempo. La sterilizzazione con ultravioletti è possibile in grandi impianti di potabilizzazione ma inefficac su piccola scala e richiederebbe una manutenzione continua impossibile in casa o molto costosa se affidata a ditte esterne.
In caso di dubbi, chiedere a qualunque Istituto di Igiene, di cui, se desiderato, posso fornire il recapito. Dato che penso di poter escludere la sponsorizzazione del blog da parte di produttori di filtri, suggerisco di togliere dai testi ed evitare in futuro l'accenno a tali dispositivi.
Mi rendo conto che una bufala può sempre sfuggire di bocca o dalla penna, ma perseverare sarebbe diabolico.

Cordiali saluti

Prof. Gianrico Castello
Università di Genova
Dipartimento di Chimica
Sezione Analitica ed Ambientale
010 3536176

Gianrico Castello 16.10.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Dimentichi il TELEPASS, non so in che relazioni la società TELEPASS sia con i Benetton, ma faccio una riflessione.

Le autostrade sono gestite con una rete informatica che collega tutto.

In alcuni caselli ci sono dei poveracci che prendono uno stipendio per stare in mezzo a gas di scarico.

Ti dicono che se fai il Telepass non fai la coda.

Passi da una porta autostradale senza il poveraccio che viene èpagato, tu vieni controllato ancora meglio di quando passi dal poveraccio a pagare il biglietto.

La rete informatica è la stessa, per cui i costi informatici per le autostrade sono uguali.

L'autostrada non paga il poveraccio.

Tu paghi la fatturazione più la spesa di spedizione della fattura.

Le autostrade ci guadagnano perchè ti fanno pagare il servizio elettronico che già paghi pagando il pedaggio, questo facendoti pagare le spese di emissione della fattura, ma per legge tali spese non sono vietate? Già lo chiamano abbonamento (o qualche cosa di simile correggetemi se sbaglio il termine) così non sono spese di fatturazione.

Poi ci guadagnano perchè a questo casello speciale non c'è un poveraccio che viene pagato.

Si credo proprio che bisognerebbe fare anche questa causa per recuperare anche questi guadagni come minimo impropri.

Federico Motta 16.10.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo, sono uno qualunque che non ha idee politiche precise, ma odia le ideologie politiche da qualsiasi parte vengano. Ho due cose da dirti: perchè questo governo che dovrebbe stare dalla parte dei poveri ha aumentato il bollo auto alle auto vecchie appartenenti ai morti di fame come me che non hanno soldi per comprarsi un'auto euro 3 o 4? Perchè i tg televisivi danno come notiziola dei cecchini cinesi che ammazzano a sangue freddo dei tibetani tra (tra cui un bimbo) e mettono come notizie principali calcio e moto?
Potrebbe questo governo pagare impianti a metano ai possidenti di auto vecchie senza magari far loro pagare il bollo, visto che hanno firmato Kyoto? Potrebbe la tv parlare di più dei soprusi cinesi al diritto di vivere degli esseri umani e e all'ambiente?
p.s. intuisco gia le risposte, dammi solo qualche speranza che le cose stanno cambiando.
Massimiliano Piacentini

Massimiliano Piacentini 16.10.06 09:09| 
 |
Rispondi al commento

questa è un'azione fatta con le palle!
mi raccomando,ke nn resti solo un'idea!
io posso scriverti un libro sui miei ultimi 15 gr in autostrada al nord!
la salerno reggio calabria è favolosa rispetto alle autostrade a 4 corsie di milano...ke per funzionare a 15 corsie dovrebbero essere!
ciao e grazie di esistere

francesco nucera 16.10.06 02:10| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe vorrei avere la lista dei medicinali dannosi o sapere come trovarla grazie ciao

stefano guerard 15.10.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento


Muhammad Yunus, il banchiere del Bangladesh, è il nuovo Nobel per la pace.
La Banca Greeming Bank, ha sede nella capitale del Bangladesh, istituto fondato nel 1974 per finanziare il microcredito. Con i suoi principi filantropici l'istituto economico di Yunus permette anche ai più poveri di beneficiare di un credito con il quale migliorare le proprie condizioni di vita.

In Italia ci sono alcune banche etiche che hanno come scopo il sostegno solidale e sostenibile per imprese.

In Italia esiste il BancoPosta che potrebbe assolvere questo compito, visto che incamera milioni di euro con investimenti e conti correnti (piu di 5.000.000 di conti) esclusivi di Poste Italiane, basterebbe la volontà politica...... oltre che l'autorizzazione della Banca D'italia a svolgere il credito che non ha dato perchè le banche non lo consentono.....(?!!!)

vincenzo franzin 15.10.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Autostrade... di lana e cotone.

Allora è per questo che due trafori hanno preso fuoco?

Qui c'è qualcuno (il sottoscritto) che cerca di allargare gli orizzonti e di verticalizzare i punti di vista (dal basso all'alto); perché qui in Italia c'è qualcun'altro che cerca di soffocare le menti aperte: dopo tutto il loro contributo è consistente ancora oggi.

Sono andate via le frontiere, cominciamo a sentirci meglio in questo piccolo continente...

C'è gente che ormai non pensa altro che a ritirarsi in campagna a coltivare i frutti della sua terra come da lontana e antica abitudine: ormai questa gente è per Mozart.

Matteo Trachelio 15.10.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Provo profondo rammarico e SDEGNO per tutto questo, non è veramente possibile che esista della gente del genere. Denunciamoli, se c'è da firmare una petizione o una proposta di legge (purtroppo non posso farlo perchè sono minorenne) troverò centinaia di aderenti nella mia città facendo un semplice discorso tratto da questo intervento e relativi commenti. Benetton deve morire.

Emanuele Brizzante 15.10.06 00:49| 
 |
Rispondi al commento

beppe 6 un grande
l autostrada a3 si commenta da sola
purtroppo la faccio spesso io non viaggio in jet
come loro

salvatore sofia 14.10.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti cliccando sul mio nome. Buona serata a tutti.

G. Nigris 14.10.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Il 12 Ottobre 2006 in viaggio da CONEGLIANO V. a MONSELICE
prendo l'autostrada al casello di CONEGLIANO V. e la rampa di accesso
direzione VENEZIA è bloccata per lavori di asfaltatura.
Nessuna segnalazione ... solo l'OBBLIGO di andare dalla parte opposta (verso
V.VENETO SUD) uscire e rientrare e quindi procedere verso MONSELICE.
Non ho parole per commentare l'accaduto!
Fossero rimasti a cucire maglioni quanti milioni di persone nel mondo starebbero meglio!!!

ezio tomasella 14.10.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Firenze nord-Firenze sud: UN INFERNO tutti i giorni e a tutte le ore.
Propongo che venga esonerato dal pagamento chi subisce ritardi!!!
Mi associo alla denuncia contro BENETTON.
Marco Pezzola- Musicista

Marco Pezzola 14.10.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig.Grillo, gentili lettori del blog,
vorrei porre un paio di domande semplicissime ma a cui io non ho saputo dare una risposta adeguata forse perché la mia cultura è troppo spicciola.

1- Il tratto di autostrada A4 da Venezia a Portogruaro perché non è munita di guard-rail? e perché la banchina possiede una cunetta che raggiunge altezze prossime ai 2 metri? secondo voi ai fini della sicurezza è possibile continuare a sopportare questo nonostante noi paghiamo?

2- Il tratto appenninico di A1 tra Bologna e Firenze perché non è ancora stato risolto? La tratta è di circa 80 km che puntualmente ogni giorno è congestionata dal traffico di tir, auto, talvolta trasporti eccezionali, etc. e tra l'altro piena di curve ed AUTOVELOX come mai non possiede ancora la 3^ corsia comprensiva di corsia di emergenza? eppure è un'arteria FONDAMENTALE ma che presenta un'ostruzione solo lì.

Grazie per la possibilità di chiedere, se esiste qualcuno che sappia darmi risposte sarò ben felice di ascoltarlo.

Marco Mordecchi 13.10.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna ormai le autostrade le uso sempre meno (1°sfortunatamente perchè sono invecchiata 2°per fortuna perchè sono degli autoscontri); comunque ogni volta che le percorro giuro di non farlo mai più. Brennero -Verona: ogni anno a passo d'uomo ma al casello nessuno sconto. Torino - Genova: porcaccia la miseria, bisogna accendere un cero. Sono ancora fortunata che non frequento la zona dell'Emilia Romagna. A Beppe.. sono con te, continua a farti sentire!!!

Antonella de Paolis 13.10.06 21:27| 
 |
Rispondi al commento

quando vogliamo fare causa a benetton che in rosso ha comprato le autostrade per far pagare a noi i suoi debiti io sono qua, a disposizione.

alessia frangipane 13.10.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

La settimana scorsa ho deciso di rientrare a Bologna da Savona per l'autostrada Parma-La Spezia.
L'avevo fatta per la prima volta nel 98 e mi ricordo il tratto del valico appenninico come un incubo per via di quei continui cambi di corsia.
Ho potuto verificare che ,se possibile, è diventata ancora piu' pericolosa ( tra l'altro pioveva , cosa non rara nei tratti di montagna ).
Ho avuto paura e ho ringraziato la sorte per essere stata premurosa nei miei confronti.
Il casellante è stato meno gentile quando mi ha chiesto 19€ e rotti ( una rapina senza la calza in viso ) da Chiavari a Bologna.Ritenevo opportuno che i soldi li dovessero dare a me per avere affrontato quel percorso.
Non so sinceramente di chi sia la colpa e poco mi importa , il fatto che mi urta è che si continua a parlare di opere faraoniche salvo poi accorgersi che la strada sotto casa sembra un campo minato !
Ciao

Simone Leoni 13.10.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE IL MESSAGGIO OT

Ciao a tutti.
Vi mando due notizie che magari già conoscete, ma che è cmq utile sapere.

Magari, se lo ritenete opportuno, diffondetele anche negli altri luoghi del blog:

Se avete un programma di scaricamento peer to peer (tipo Emule), cercate e scaricate:

- Con la parola chiave:

"Antonio di Stefano europa7",

è possibile scaricare un video di 364,61 MB, chiamato:

"Berlusconi - Rete4 e Europa7 - Antonio di Stefano, proprietario di Europa7.avi"

E' molto utile per chi vuole conoscere le vicende che stanno dietro l'annosa questione del conflitto di interessi, di Rete4 e di Europa7 etc.

- Infine, si possono diminuire i consumi d’acqua (e quindi i costi della relativa bolletta) da un 35% a un 50%, mediante dei semplici dispositivi che, avvitati, sui rubinetti, nei fori di uscita dell'acqua (al posto delle normali retine x trattenere le impurità), miscelano aria all'acqua in uscita, garantendo lo stesso getto ma con meno acqua all'interno.
Se ne possono avere notizie a questi siti:

http://www.commercioetico.it/ecologia/ridutflusso/index.html

http://www.jacopofo.com/?q=node/24

Seppure tali dispositivi è possibile acquistarli via internet, cercando un po’ in giro, è possibile acquistarli, nelle nostre città, a prezzi leggermente più bassi.

Spero di essere stato utile.

Paolo Orchi 13.10.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima sig.ra AUTOSTRADE,
Mi piacerebbe pagare un servizio solo se il servizio è accettabile.
Se da Parma a Imola ci impiego 4 ore, per colpa di lavori in corso, senza lavori effettivamente in esecuzione, ho diritto di non pagare!.... Mi conceda almeno uno sconto!

Propongo a tutti voi, colleghi a quattro ruote, di registrare i disservizi delle autostrade e segnarli nel blog di Beppe, se è d'accordo:
1- se la velocità media di percorrenza scende sotto i 60km/h (e sono generoso) ma sopra i 30km/h = 50% sconto;
2-se sotto i 30km/h = autostrade gratis;
3-se si è "sequestrati" in autostrada per più di 6 ore fermi (mi è capitato anche questo ahimè) = denuncia penale di sequestro di persona verso il carissimo Gilberton coniuge della sig.ra AUTOSTRADE.

Saluti a tutti e .... buona strada.

Franco Reali 13.10.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Autostrade lente, tir, cantieri, etc.
Pochi giorni fa percorrevo la Milano-Bologna, dove ci sono tratti già a quattro corsie.
Ci credete che la corsia più a destra era la più libera ?
Ci credete che si viaggiava in maggioranza sulle due corsie più a sinistra e non si riusciva a superare i 110 Km/h ?
Io dico soltanto una cosa.
Impariamo a guidare prima di lamentarci !!

Marco Rossi 13.10.06 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro, Beppe
Mi chiamo Osvaldo Ardenghi,sono un collega, grazie a Enzo Jannacci da 12 anni faccio il comico, "prima però mi sono pappato 21 anni di fabbrica". Purtroppo ultimamente non me la passo tanto bene, avresti consigli da darmi per poter lavorare?
Nel 2005 sono stato tra i 5 finalisti al festival "Teatro Canzone Giorgio Gaber" il pubblico ha gradito molto lo spettacolo ho preso molti applausi a scena aperta, complimenti anche da Lupporini, ma quando ho letto i giornali, mi sono accorto che ero stato citato come uno dei 5 finalisti partecipanti e basta.
Allora mi domando: il pubblico era formato da 2000 stupidi, oppure i giornalisti non capiscono un cazzo?
Poi vorrei sapere come mai in certi programmi televisivi è capitato ( a me personalmente) che ti fanno firmare liberatorie dove devo rinunciare ai diritti d'autore?
Perchè i diritti li prende l'autore del programma anche se il testo è del comico esecutore?
Mi piacerebbe molto conoscierti personalmente.
Se ti fa piacere pui chiamarmi, giusto per fare due chiacchiere ti lascio il mio numero 035 583119 cell. 335 7020330.
Adesso ti lascio ti saluto e complimenti per tutte le informazioni che dai alla gente SEI UN GRANDE!!!!!

Torre de Roveri BG 12/10/2006

Osvaldo Ardenghi 13.10.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona notte a tutti.

sorriso e dolore 12.10.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve sign.Grillo....
le scrivo, ti scrivo, vi scrivo, per segnalare un disagio che vivo da tempo. da un paio d'anni mi sono laureato in filosofia a Venezia, poi sono entrato nel mondo del lavoro, e mi sono trovato, come succede a migliardi di miei coetannei, credo, a lavorare con un contratto CO:CO:CO:(dé!!!)Pro....L'esperienza è orribile.
il lavoro che faccio è anche carino. ma le condizioni sono assurde. no pensione o poca roba,(mi sono fatto un fip alle poste di 50 Euro al mese che detraggono dalle 800 che prendo al mese per avere a 65 anni 285 euro di pensione) nessuna garanzia, zero possibilità di fare Mutui o chiedere prestiti, Zero Tredicesima (male minore) ma al cosa peggiore secondo me, è che non è previsto il TFR, almeno quello c...o potevano lasciarlo... vabbè.
Credo che la mia sia una situazione di disagio comune a molti, e credo che la situazione dovrà esplodere, perchè o hai il Papi che ti copre le spalle o basta un non nulla che ti trovi con il culo per terra dall'oggi al Tomorrow. Scrivo a te perchè forse tu, vista la tua popolarità riesci a mettermi in contatto con altri che vivono il mio problema in modo che magari si riesca a dare una svegliata ai nostri (come li definisci Tu) "dipendenti" strapagati (che dio li renda sterili)prima che la situazione diventi tragica.
Questi contratti sono delle vere fregature, è come se lavorassi in nero...
in fine cerco di vivere la cosa con distacco attivo, in fondo devo essere io ad attivarmi e lottare, non mi voglio disperare...
comunque spero che risponderai alla mia lettera e ti auguro di essere umanamente felice...

Gabriele Tiveron 12.10.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo e preziosissimo Beppe,ti scrivo perchè sono completamente daccordo con te!!!
Io tutti i giorni per lavoro percorro il tratto autostradale che collega il G.R.A. a Fiano Romano.
Quest'anno, verso luglio agosto hanno ripristinato il manto (auto) stradale e per giorni i molti veicoli che transitavano di li, hanno dovuto sopportare una pioggia di minuscoli e durissimi sassolini che non erano stati opportunamente rimossi a fine lavori. Non credo siano tutti stupidi come me che ho "smadonnato" in quel periodo ed è finito tutto li, anche perchè la mia micra inizia ad essere attempata, ma non credo che tutte le auto in transito sul tratto autostradale in oggetto hanno gli stessi km della mia auto.
Credo infatti che qualcosa sia successo perchè, credimi, la pioggia di sassi che venivano alzati dalle auto precedenti, era fittissima e ancora il mio parabrezza ne porta i tantissimi segni.
Chiudo ringraziandoti .....per i due dvd che hai fatto e che ho, e per il magnifico spettacolo che hai portato in giro per l'italia e a Roma dove ho avuto il piacere di applaudirti.
Un abbraccio Manlio.

Manlio Liberati 12.10.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

PENSO CHE LA DEMAGOGIA E IL POPULISMO REGNINO SOVRANI IN QUESTO SITO,GEMELLO PERSINO NEL LAYOUT A QUELLO DEL MINISTRO DI PIETRO.
VI STANNO PRENDENDO PER I FONDELLI E VOI NON VE NE RENDETE CONTO.

MAURIZIO CATALDO SENIOR 12.10.06 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo sono costretto ad usare l'autostrada per andare a lavorare. La tratta di circa 25 km è sempre congestionata (A4), ma tutto sommato scorrevole. Quello che invece mi fa incazzare e non poco è che usando spesso la piacenza-brescia mi accorgo che è un'autostrada oramai vecchia, a due corsie per senso di marcia, sempre colma di tir della madonna. Considerate che la A21 è l'unico modo di spostarsi dalla A4 a genova e quindi, attraverso l'autostrada dei fiori, verso francia, spagna e portogallo. Insomma, direi un'arteria stradale piuttosto importante. Ogni volta che la percorro mi vengono i sorci verdi perchè ritengo che andrebbe quanto meno rafforzata (ALTRO CHE STO CAZZO DI PONTE DI MESSINA! ce ne sono di cose da fare anziché spendere soldi in puttanate). Andrebbe rafforzata non perchè devo andare piu' veloce (ho un'utilitaria e non vado mai oltre i limiti consentiti dei 130 km/h), ma per ragioni di semplice sicurezza. Quando un camion deve sorpassarne un altro a volte passano mmmmmolti minuti. senza parlare della pericolosità del gesto di un camionista a tentare una manovra di sorpasso, tagliando leteralmente la corsa alle auto che sopraggiungono (si parla che un camion va dagli 80-100 km/h, mentre le auto intorno ai 130, se sono nei limiti). E questa è la prima pecca. La seconda è dovuta ai perenni lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria cui il tratto in questione è sottoposto. E' una vergogna! un'altra vergogna è fare pagare il pedaggio quando per fare 30 km ci impieghi 3 ore! un'altro scandalo è che la tratta cittadina della A10 genova voltri-genova nervi sia a pagamento, in quanto costituisce a tutti gli effetti l'unica alternativa fisica all'attraversamento del centro città attraverso tutti i quartieri! insomma, di scandali ce ne sono, e non pochi. Noi automobilisti dovremmo ribellarci, e rompere davvero le sbarre del telepass definitivamente! è un vero scandalo che i pedaggi abbiamo queste tariffe così pesanti!

roberto rossi 12.10.06 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo ben che vuole ancora più soldi con le Autostrade, con il tessile è fallito e pieno di buchi. Ora se non avesse Autostrade sarebbe agli arresti domiciliari come il signore di Collecchio.
Invece ci costringe ad usare le NOSTRE autostrade pagando lui. Forse era meglio l'ANAS.

Quello che mi preoccupa di me stesso è che un giorno, molto presto, sfonderò le sbarre del telepass seguito da centinaia di automobilisti inferociti con le palle piene di prenderlo in quel posto. E la telecamerà come farà a riprendere le targhe a tutti???

alessandro Forza 12.10.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la copia di una mail, senza replica, di recente inviata dalla sottoscritta alla Società Autostrade:


Buongiorno,
percorro spesso il tratto autostradale A25Pescara - Roma.
Al riguardo, sono interessata a sapere da codesta Spettabile Società come devo comportarmi quando , effettuando la fase di sorpasso a velocità di 120 km orari circa -limite consentito (ho una micra 1000)-, vengo costantemente "invitata a levarmi di mezzo" da autovetture che, a velocità inaudita , sopraggiungono a distanza ravvicinata con i lampeggianti accesi per tutto il tempo.
Nella specie, ieri ho viaggiato incolonnata dietro una autovettura che procedeva a 80 km orari, non trovando , intimidita, le condizioni per poter sorpassare come la normalità esigerebbe.
Tutto il viaggio è stato un vero e proprio incubo costatomi 12.30 euro.
Vogliate cortesemente rispondermi.


laura sforza 12.10.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Io faccio 50.000 km anno di cui buona parte in autostrada e troverei correto pagare ponderando i KM con la velocità media di percorreza, giusto per pagare in relazione alla qualità del servizio. Sono sicuro che risparmierei un bel pò di grano. Dopo tutto quando prendo un maglione con un difettosolitamente me lo scontano

Giuseppe Savi 12.10.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

per carità... fanculo benetton senza dubbio.
fanculo a chi paga i partiti come se fossero donazioni ecclesiali.
fanculo a chi non ne sa mai nulla...
però a me tutte ste lamentele... sembrano un pò gratuite.
sembra un confesionale da reality.
ho bucato là, e qua chilometri di fila che devo andare al mare e invece di là mi hanno dato la multa...
è vero che ci sono dei problemi di circolazione, più autogrill che cartelli, i vigili sono tutti dei bastardi e poi piove sempre...
ma chi non ha un auto?!
chiii?!!
dio mio.
secondo me siete tutti pazzi.

scendete da cavallo vassalli.

raffaello rossini 12.10.06 02:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO in agosto per fare 420 km milano-ancona ci ho messo 13 ore al giorno d'oggi in 13 ore fai il gire del mondo 3 volte!

Dario Benetel 12.10.06 00:40| 
 |
Rispondi al commento

dovremmo organizzare una manifestazione nazionale univoca sulle autostrade italiane.un serpentone che si snoda da bolzano a trapani.tutti a piedi così glielo mettiamo dove termina il ciclo alimentare sia al tronchetto e al signor Benetton.sia all'eni

pasetti luciano luca Commentatore in marcia al V2day 11.10.06 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Torino-Milano: Febbraio 2006, inaugurazione delle Olimpiadi invernali, all'altezza di Carisio un tabellone luminoso dice: Città di Torino, Benvenuti alle Olimpiadi Invernali e 300 metri più avanti un restringimento ad una corsia per qualche chilometro e poi un continuo slalom con allargamenti e restringimenti di corsie improvvise.
Ad oggi le cose non sono migliorate, con cartelli che avvisano la percorrenza chilometrica a corsia ridotta e la data del termine dei lavori (ovviamente non rispettata, in perenne ritardo e aggiornata con strisce adesive che coprono la data scaduta).

Marco Meggetto 11.10.06 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Uso l'auto per lavorare, quindi, quasi mai il sabato e la domenica. Passo sull'autostrada per lavorare, più passano i chilometri, pi mi accorgo che è un concentrato di vergogne:
1) un grande fratello che controlla quale velocità tieni ma ti avverte solo sei mesi dopo dell'errore di un istante.
2) una massa di prepotenti che fa il proprio comodo infischiandosene del grande fratello.
3) segnali che impongono cose impossibili come il limite dei sessanta nei cantieri e quello dei cinquanta in caso di nebbia. Il gestore scarica le sue responsabilità ma, ha mai provato qualcuno ad attenersi a quei valori in mezzo a gente che non vuole rispettare le regole? Veramente, vorrei conoscere l'indirizzo di chi mette queste norme per potergli scrivere ed avvisarlo nel caso trovassi qualcuno più stupido di lui.
Anche in viaggi lunghi è sempre meno conveniente imettersi in autostrada. Tante volte, dopo il casello d'ingresso sono arrivato ad ingranare la terza poi sono rimasto bloccato per ore.
Basta ascoltare onda verde, inefficace per chi deve servirsi dell'autostrada ma significativa a scopi statistici. Bologna Borgo panigale - innesto A13 - La coda è fissa. e tra Barberino e Roncobilaccio? Tra mestre e Villabona? ...
In presenza di lavori si formano poi otto, dieci chilometri di coda senza che nessuno intervenga. E' grottesco, immorale, e all'uscita si paga pure.
Autostrade per l'Italia? Se le conosci (e se puoi), le eviti.

Cordiali saluti a tutti quanti.

Giovanni Rossi 11.10.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non credo ci sia bisogno di elencare le nostre lamentele relative alle autostrade...basta prendere una telecamera e avventurarsi in una di esse per riprendere tutti i disagi che questo Gilberton ci provoca. Sono stato poco tempo fa in Olanda e le autostrade oltre che ad essere completamente gratuite sono completamente illuminate e senza un proliferare di perenni cantieri come da noi.
Siamo lo zimbello delle altre nazioni.

Flavio Rosati 11.10.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

torino-milano...costretto a passare tra muretti stretti al punto di pregare che non ti si buchi una ruota ...o ti venga da vomitare perchè potrebbe essere l'ultima volta se il tir dietro non ha freni buoni...è pericoloso!no corsie di emergenza, rallentamenti e continue curve strette ad aggirare lavori in corso perenni..ma la ue cosa dice? possibile che l'europa passi su tutto questo scempio senza fare nulla? se serve una voce in piu' per urlare contro questi ed altri sfregi quotidiani ...eccomi! diego casale

diego casale 11.10.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
l'aumento dei pedaggi autostradali è un evento con cui, ogni anno (e non c'è santo che tenga), gli automobilisti italiani si devono confrontare.
La rete stradale nel nostro paese è obsoleta e mal gestita, la mia esperienza riguarda tratta la Torino-Milano, che percorro sovente.
Piena di cantieri per la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità, coperta di asfalto non drenante e spesso sconnesso. Nonostante questi disagi il pedaggio aumenta annualmente, anzichè diminuire come sarebbe giusto.
In questo siamo noi al livello di terzo mondo.

luca pozzoni 11.10.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

I Benetton sono riusciti con il 3,5 percento ad entrare in tutto il sistema dei SERVIZI sopratutto nel NORD EST . Anno fatto studiare cioe' COMPERARE alle UNIVERSITA I PRONIPOTI nipoti per pseuda corruzione il livello di intelligenza e' BASSISSIMO. Sono tutti laureati ed hanno un membro che li comanda Sono CONVINTI solo per POCO TEMPO ... CONTINUATE..........................Siamo STUFI

Roberto Cante 11.10.06 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo alla protesta contro Autostrade che in tutti gli anni che ha gestito questo servizio si è limitata solo a far crescere le tariffe senza migliorare la rete delle strade ed i servizi.
L'aspetto più sosprendente nella vicenda delle concessioni è che come tutti i potenti in questo paese anche Autostrade con atteggiamento di assoluta prepotenza rivendica solo diritti senza mai assumersi responsabilità e doveri.

Leandro Fagiolini 11.10.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento

E' SEMPRE LA SOLITA STORIA ALL'ITALIANA, OVVERO LA SFRONTATEZZA SENZA LIMITI. TROVO GIUSTO CREARE UN ARCHIVIO IN CUI SIANO RACCOLTE LE ADESIONE E LE PROTESTE IN MERITO A QUANTO DETTO.
SPERIAMO CHE LA VOCE DI TANTE PERSONE INSIEME SERVA A FAR RAGIONARE DI PIù QUESTE PERSONE.
CIAO

lorenzo neri 11.10.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Roma Parma in autostrada costa 25 euro escluso autogrill. VERGOGNA!

Marco te o giuro 11.10.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

I FONDI DORMIENTI NON DEBBONO ESSERE LASCIATI ALLE BANCHE E AUMENTARE LE TASSE!

iL TFR (Trattamento fine rapporto)

Le liquidazioni con la nuova finanziaria vengono girate in quota parte all’INPS
TFR:
Il 31,7 % rimarrà alle aziende secondo la prassi usuale
Il 31,7 % andrà al Fondo di Tesoreria gestito dall’INPS
Il 36,5 % sarà investiti in fondi di previdenza complementare

Al di là dei mal di pancia della confindustria credo sia corretto che le liquidazioni siano gestite dall’INPS,pur nella consapevolezza che tolgono dei soldi alla parte produttiva del Paese. La decisione doveva essere per un passaggio totale del TFR all’INPS .
Prima, però il governo dovrebbe girare nelle casse dello Stato i FONDI DORMIENTI , che sono una bella cifra: 15 MILIARDI DI EURO. Era previsto nella finanziaria precedente che fossero utilizzati per ristorare i risparmiatori truffati:Cirio,Parmalat, bond argentina ecc. Il nuovo governo,invece, sembra essersene dimenticato.
QUESTI SOLDI NON POSSONO ESSERE LASCIATI ALLE BANCHE.
DEBBONO ESSERE GIRATI NELLE CASSE DELLO STATO IMMEDIATAMENTE.
POI SE VENGONO USATI PER RISTORARE I RISPARMIATORI TRUFFATI O PER DIMINUIRE LE TASSE SARA’ COMPITO DEL PARLAMENTO.Personalmente penso siano possibili entrambe le cose: Lo Stato incamera I FONDI DORMIENTI ed emette uno zero coupon a cinque anni con cui ristora i rispamiatori, nel quinquennio ha a disposizione la liquidità per far fronte alle esigenze contingenti.
Perchè tanti riguardi nei confronti delle banche?.
I soldi debbono essere tolti dai loro forzieri ed essere utilizzati per le esigenze dei cittadini truffati e nell'interesse del Paese.

Il 23 e 24 ci siamo autorganizzati per una manifestazione a Roma e chiederemo conto dei FONDI DORMIENTI.
La manifestazione si terrà davanti alla Consob,Ambasciata Argentina,Banca d'Italia,Ministero del Tesoro,Montecitorio,Palazzo chigi.

arrivederci

Orlando Masiero 11.10.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

A tal proposito voglio aggiungere, che qualche tempo fa gli amici gestori delle autostrade hanno aumentato di circa il 6% le tariffe sulle strade verdi abruzzesi!
Per fortuna la Regione ha fatto causa e fortunatamente le care autostrade ne sono uscite con le ossa rotte! hanno perso su tutti i fronti: ritiro degli aumenti, rimborso degli utenti (il come è ancora da decidere) e pagamento delle spese processuali.
Sono stufo dell'anarchia d'elite che regna in questo paese!!!!!!!!!!

Luca Cupaiolo 11.10.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver visto tempo fa la trasmissione REPORT su rai tre, in cui documentavano il modo in cui i Benetton approfittano da anni dei nostri soldi per mangiare e bere alle nostre spalle, mi rendo conto che la classe politica conosce bene tutto ciò e fa in modo che resti tale!!!

antonio di bella 11.10.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di autostrade...
Negli ultimi 6 mesi ho più volte percorso, per motivi di lavoro, la Salerno Reggio Calabria, e ogni volta è le condizioni peggiorano. Da Catania a Bari ci impiego più o meno 6 ore e mezza, e per tutto il tragitto rimugino sul fatto che potrei impiegarci molto meno se finissero i lavori in corso. Nel tratto tra Rosarno e Palmi il traffico è deviato sulla viabilità interna e per fare 10 km si impiegano dai 30 ai 45 minuti. Tutto il tratto della locride è un perenne cantiere. Si perdono lì altri 30 minuti. In più c'è il traghetto... Insomma facendo i conti potrei impiegare almeno 2 ore in meno. Due ore che potrei destinare al lavoro o alla mia famiglia. Sarebbe certamente un bel guadagno.

Santi Coco 11.10.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio presente che Bonino ha solo espresso il dubbio che il decreto/ddl del governo sia contrario alle norme europee....

Se si fa informazione si deve farla correttamente

Marco Maiocco 11.10.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a Firenze da 12 anni, dopo aver vissuto a Roma per 25 anni. Percorro la A1 spessissimo ed è diventata un incubo, sai quando parti ma non quando arriverai a destinazione. l'A1 non è un autostrada ma una strada statale in continua trasformazione. E' una vergogna!!! Ma non c'è alternativa. Vorrei anche far presente che per essere titolari del telepass devi pagare un canone, perchè? Dovrebbe costare di meno all'Azienda Autostrade visto che riduce i costi del personale, che ne pensi?.
Cordialmente
Virginia Di Donna

Virginia Di Donna 11.10.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altra domanda: perchè la chiusura del tratto Genova Ovest-Bolzaneto nella fascia oraria dalle ore 22 ale 6 non viene oppurtunamente indicata prima dell'imbocco dell'autostrada? Non oso pensare quante persone a causa delle scarse indicazioni sono caduti nella trappola e si sono visti obbligati alla deviazione per Genova Est per poi rientrare a Bolzaneto.
E' bello il panorama di Genova di notte che si vede dalla Sopraelevata..

Marco Poggio 11.10.06 13:37| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo perchè i lavori sull'autostrada A7 nel tratto tra Castelnuovo Scrivia e Casei Gerola iniziati almeno da tre anni non vengano portati avanti e terminati. Questa via autostradale tra l'altro, è di grande rilievo per la comunicazione (è la via Milano-Genova) e molto trafficata e percorsa da molti autotreni. Cosa aspettiamo?.......

Marco Poggio 11.10.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo perchè i lavori sull'autostrada A7 nel tratto tra Castelnuovo Scrivia e Casei Gerola iniziati almeno da tre anni non vengano portati avanti e terminati. Questa via autostradale tra l'altro, è di grande rilievo per la comunicazione (è la via Milano-Genova) e molto trafficata e percorsa da molti autotreni. Cosa aspettiamo?.......

Marco Poggio 11.10.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Mi inchino a coloro che hanno subito lo stop in autostrada per la neve, la mia situazione non ha confronto. Però ieri tornando da Milano mi sono beccato la proverbile coda in tangenziale, fino a Bergamo. Stanno costruendo la 4° corsia , l'alta velocità , la media, stanno ridipingendo una casa accanto all'autostrada, insomma stanno lavorando. Ed è coda comunque coda, per sempre coda , in ogni caso coda. Non dico che ho anche passato Mestre perchè mi sembra troppo. Vorrei solo fermarmi a contare qunti veicoli passano in un'ora per la A4, e quanti soldini vanno nelle tasche di chi la gestisce. Ma cosa deve succedere in questo paese perchè possa cambiare qualcosa. Quante corsie dovrò ancora veder costruire, perchè la viabilità possa essere accettabile. Ogni uno di noi da solo non conta nulla, ma insieme si vale miliardi di euro. Se uno guadagna un milione al giorno oggi , mentre domani ne guadagna mezzo, perchè esegue le opere previste sulle strade, forse diventa povero? Lo so che sono un illuso, ma c...zo possibile che non si possa obbligare da parte dello stato un soggetto a fare solo quello che aveva sottoscritto in un contratto?
A proposito Beppe, ti piace treviso vedo..

Antonio Rondon 11.10.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma porcaccia la miseriacci, FINALMENTE !!!!
FINALMENTE SI PARLA DI QUESTA STORIA, di cui ne paghiamo (in tutti i sensi) le conseguenze da un pezzo.
Non posso che congratularmi e sostenere lo scontento nei confronti dei nostri cari (in tutti i sensi) gestori.
Forse la finanza è veramente un brutto virus, se usata in questo modo. Forse può essere usata in un altro modo, e mi piacerebbe scoprirlo.

Paolo Borin

Paolo Borin 11.10.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma come sono diventati generosi quelli delle autostrade... se sei stanco di notte ti offrono un caffè. Carino no? Ti danno la possibilità di doparti gratis così riparti senza rischio di colpi di sonno. Guidare sulle autostrade italiane è un mestiere difficile, ci vuole un livello di concentrazione incredibile non è suffiente la caffeina per restituirti quello stato di vigilanza che il sonno ti sottrae.
Offriteci almeno un plaid per dormire in macchina la notte d'inverno se proprio vi fa schifo o vi costa troppo costruire un motel non dico a tutti i caselli ma almeno ogni 2 o tre. Ci rimetteremmo al volante rilassati da qualche ora di sonno piuttosto che eccitati da una tazzina di caffè. Automobilisti pensiamoci su.

Giorgio Tempesti 11.10.06 10:50| 
 |
Rispondi al commento

I CASELLI AUTOSTRADALI HANNO UN COSTO SOCIALE ESAGERATAMENTE PIU' ALTO DELLE ENTRATE CHE PORTANO, CONSIDERIAMO INFATTI L'INQUINAMENTO, IL CARBURANTE SPRECATO, IL TEMPO PERSO DA CHI VIAGGIA PER LAVORO E DAGLI INCIDENTI CHE PROVOCANO LE AUTO IN COLONNNA.

MASSIMO PEZZOT 11.10.06 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
ricordati che per ben due volte consecutive gli automobilisti sono stati 'sequestrati' di notte nel tratto firenze bologna per neve. La beffa è che dopo 12 ore di freddo abbandonati da tutti ed essere riusciti a sopravvivere, all'uscita del casello hanno dovuto anche pagare! Devi sapere che al momento dell'inserimento della tessera per eseguire il calcolo del pedaggio, viene fatto una serie di controlli, tra cui anche il tempo impiegato per percorrere il tragitto. Cosa c'é di strano? Che se il tempo supera la velocità media + 4 ore il sistema prevede che il casellante chieda spiegazioni del motivo per il quale è stato impegato tanto tempo e se non ricordo male il sistema dovrebbe poi emettere il prezzo per il tragitto più lungo, come se perdiamo il biglietto.
Invece all'uscita tutti zitti hanno chiesto di pagare il prezzo 'normale'.
Certo benetton poteva almeno regalare anche se forse era troppo, imprestare una copertina di lana per passare la notte al freddo.

Danilo Marcucci 11.10.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

propongo di allestire un sito web contenente la lista di tutte le società/multinazionali che hanno fatto causa a privati cittadini.

Visto che ciò viene fatto a scopo intimidatorio, questa mi sempbra l'unica contromossa possibile contro questo tipo di dittatura: pubblicità negativa contro queste aziende.

Meglio se fosse messo anche il motivo del contendere ed un eventuale verdetto.


Mi chiedo perché utilizzando il Telepass debba pagare -ancora- di più! Gli faccio un favore, dato meno casellanti devono pagare più risparmiano, e questo è il ringraziamento? Il bello che poi fanno pubblicità dicendo che ti fanno risparmiare...

Marco Negri 11.10.06 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, il 27 o 28 dicembre 2005, non ricordo per fortuna con esattezza, mi trovavo sulla A4 in direzione Venezia. Dopo Bergamo, all'altezza di Brescia ci sorprende una gigantesca nevicata.Il Cis viaggiare informati, che ascoltavamo da Pavia, non annunciava niente del genere.Anzi traffico scorrevole.La coda si comincia a formare, la neve aumenta sull'asfalto.Dopo un'ora circa,il Cis ancora non faceva menzione dell'accaduto.Presi da sconforto, il buio cominciava a scendere, per sapere qualcosa, chiamo il 113. Il gentile poliziotto mi risponde che la A4 è completamente bloccata a causa di un mezzo pesante scivolato a Desenzano del Garda.
Panico.Chiedo quale sia l'uscita consigliata: mi risponde "NESSUNA". Riusciamo dopo un po' di tempo ad imboccare l'uscita Brescia Est.Ci ritroviamo in piena campagna, con tir di traverso e la neve ormai alta più di 20 cm. Non uno spazzaneve, non il Cis che ne parlava.
Dopo varie peripezie, imbocchiamo la padana superiore (Strada statale) e dopo 6 ore arriviamo in A 4 a Verona. Ancora neve, ancora traffico e finalmente dopo 10 ore di viaggio da quando partimmo, arriviamo a Mogliano Veneto.
Siamo automobilisti responsabili: se il Cis ci avrebbe avvertito non ci saremmo messi im marcia.
E autostrade spa si difende dicendo che la tratta Brescia Padova non è di competenza.
Bene adesso ogni volta che la percorro so che pur pagando il pedaggio, non sarò nè assistita nè tutelata dal gestore per varie ed eventuali.

paola libera 11.10.06 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe ma per quanto tempo ancora dovremo pagare quei 50 c a carabinieri che sorvegliano le due rege del portatore nano?
Perchè non se li paga lui?
E chissà quanti altri ne stiamo pagando...

marco locati 11.10.06 08:01| 
 |
Rispondi al commento

Il Giornale di Vicenza fa un referendum telefonico sul progetto della nuova base USA a Vicenza (ex aeroporto Dal Molin. Chiamate subito lo 0444396381 per dire NO alla base USA nuova. Un solo voto per numero telefonico. Chiamate da tutti i telefoni a disposizione. GRAZIE

francesca cantele 10.10.06 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' I FONDI DORMIENTI VENGONO LASCIATI ALLE BANCHE?

TFR (Trattamento fine rapporto)

Le liquidazioni con la nuova finanziaria vengono girate in quota parte all’INPS
TFR:
Il 31,7 % rimarrà alle aziende secondo la prassi usuale
Il 31,7 % andrà al Fondo di Tesoreria gestito dall’INPS
Il 36,5 % saranno investiti in fondi di previdenza complementare

Al di là dei mal di pancia della confindustria credo sia corretto che le liquidazioni siano gestite dall’INPS,pur nella consapevolezza che tolgono dei soldi alla parte produttiva del Paese. La decisione doveva essere per un passaggio totale del TFR all’INPS .
Prima, però il governo dovrebbe girare nelle casse dello Stato i FONDI DORMIENTI , che sono una bella cifra: 15 MILIARDI DI EURO. Era previsto nella finanziaria precedente che fossero utilizzati per ristorare i risparmiatori truffati:Cirio,Parmalat, bond argentina ecc. Il nuovo governo,invece, sembra essersene dimenticato.
QUESTI SOLDI NON POSSONO ESSERE LASCIATI ALLE BANCHE.
DEBBONO ESSERE GIRATI NELLE CASSE DELLO STATO IMMEDIATAMENTE.
POI SE VENGONO USATI PER RISTORARE I RISPARMIATORI TRUFFATI O PER DIMINUIRE LE TASSE SARA’ COMPITO DEL PARLAMENTO.Personalmente penso siano possibili entrambe le cose: Lo Stato incamera I FONDI DORMIENTI ed emette uno zero coupon a cinque anni con cui ristora i rispamiatori, nel quinquennio ha a disposizione la liquidità per far fronte alle esigenze contingenti.
Perchè tanti riguardi nei confronti delle banche?.
I soldi debbono essere tolti dai loro forzieri ed essere utilizzati per le esigenze dei cittadini truffati e nell'interesse del Paese.

Il 23 e 24 ci siamo autorganizati per una manifestazione a Roma e chiederemo conto dei FONDI DORMIENTI.
La manifestazione si terrà davanti alla Consob,Ambasciata Argentina,Banca d'Italia,Ministero del Tesoro,Montecitorio,Palazzo chigi.

arrivederci

Orlando Masiero 10.10.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe riprendendo una tua vecchia battuta/ proposta in cui chiedevi di far pagare la benzina 10000 Lire al litro, pensavo non sarebbe male proporre un referendum popolare in cui si chiedesse l'approvazione di aumentare le tasse sulla benzina in modo da coprire il costo di gestione delle autostrade e lòevare quindi i pedaggi; inoltre a coprire l'aumento della benzina si leverebbe anche la tassa di circolazione e il sistema sarebbe più equo e democratico chi più si muove in auto più consuma (e inquina) per cui paga più tasse .... potrebbe essere una cosa interessante da discutere......

cesare andreoli Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono d'accordo con quello che scrivi sui Benetton ed i loro mancati investimenti. Hai sbagliato a scrivere una cosa, che come potrai verificare, cioè che la società autostrade ha finanziato Forza Italia. No caro Beppe, ha finanziato per € 150.000,00 Romano Prodi, per € 150.000,00 Francesco Rutelli, per € 150.000,00 i DS, per € 20.000,00 Di Pietro (che dopo averli presi dal rimborso elettorale, li ha restituiti... ******************************************************************
Complimenti vivissimi per la faccia di bronzo, da degno compare dell' EX presidente del consiglio .
Probabilmente il post glielo ha preparato lo stesso propagandista della bertolini... Abbaiate tutti allo stesso modo, con precisione, devo ammettere . E continuate a perdere .
150.000 € anche a forza italia, caro signore, e visto che fa il puntiglio a Di Pietro e IDV, si ricordi CHE LORO LI HANNO RESTITUITI, FORZA ITALIA NO .
Altro che balle, si informi meglio e abbai di meno .

marco formentini 10.10.06 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono uno studente universitario fuori sede e per questo percorro tutte le settimane con la macchina il tratto Roma-L'Aquila, una delle autostrade più costose....ma perchè?in 5 anni (dal 2001) il pedaggio è aumentato da 3,60 euro a 5,90 euro(Tivoli-L'Aquila Ovest) e la strada non presenta neanche una corsia d'emergenza adeguata...
Un'altra cosa visto che ci sono: ansichè eliminare posti di lavoro con il pedaggio "fai da te", che a volte sono gli unici in funzione, perchè non dare la possibilità all'automobilista che deve pagare il pedaggio di scegliere se farsi "servire" dall'operatore o con il "fai da te" magari ad un prezzo più basso come per i distributori di benzina?

Grazie per tutto quello che fai e soprattutto perchè ci dici realmente le cose come stanno a differenza di giornali e Tg vari...

andrea ciuffarella 10.10.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono d'accordo con quello che scrivi sui Benetton ed i loro mancati investimenti. Hai sbagliato a scrivere una cosa, che come potrai verificare, cioè che la società autostrade ha finanziato Forza Italia. No caro Beppe, ha finanziato per € 150.000,00 Romano Prodi, per € 150.000,00 Francesco Rutelli, per € 150.000,00 i DS, per € 20.000,00 Di Pietro (che dopo averli presi dal rimborso elettorale, li ha restituiti, ma prima li ha utilizzati). Allora sono d'accordo con gli spagnoli, in quanto una società che lavora con gli enti pubblici non può dare finanziamenti ai partiti. Poi è normale che gli danno qualcosa in cambio....lascio a te immaginare cosa......Anche Donigallia (ex presidente coop costruzioni) lo ha ammesso letteralmente, che a fronte di finanziamenti lo pilotavano negli appalti pubblici....ti prego di chiarire la posizione di Forza Italia, visto che Berlusconi ha emesso anche le fidejussioni per sostenere la propria campagna elettorale. Grazie

Roberto Paolo 10.10.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

off topic ma non molto.
qui a genova la società degli autobus è stata venduta a una società francese che ha voluto che si facessero molte altre corsie riservate. Queste sono state fatte piu o meno a casaccio per raggiungere la lunghezza richiesta dai francesi.
Il traffico è in tilt per lasciare una corsia su 2 libera per far passare un autobus ogni mezz'ora. inoltre dal momento che il traffico si blocca prima che l'autobus raggiunga la corsia riservata, rimane anche questo imbottigliato.
In piu, tempo fa volevano mettere dei fotored per multare chi passa col rosso. ora queste telecamere si mettono per controllare chi passa nelle corsie gialle, per utilità dei framcesi.

Stefano Ge 10.10.06 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
iniziando a scrivere mi è venuto in mente che questa tua richiesta di "esperienze di vita non vissuta" in autostrada potesse essere una mossa un po'populista per attirare un gran numero di navigatori verso il tuo blog, perchè personalmente non conosco, apparentemente, nessun guidatore che non abbia mai avuto qualche grosso disservizio autostradale dovuto a negligenza o volontà del gestore stesso. Vedo però il tuo lavoro e capisco che è mosso, non solo ma soprattutto, dalla voglia di non farsi prendere per i fondelli da chi ha un indole adatta e ha molto studiato per farlo; quindi credo che il raccogliere queste disaventure sia utile se si può davvero fare causa. Detto ciò passo a descrivere la mia:
Io sono uno dei fortunati che nel 2004 rimase bloccato nella neve per 5 ore (e forse non è molto rispetto ad altri) nel tratto di autostrada che va da Arezzo a Firenze sud. Chiaramente non incolpo nessuna Società per la forte nevicata di quel pomeriggio, ma per me è stato piuttosto sgradevole passare indisturbato dal casello e trovarmi bloccato completamente senza poter fare un giro di ruota per diverse ore a meno di 100 metri da dove ero entrato. In tutto il tempo lì passato, sotto un sacco a pelo che fortunatamente avevo in macchina o chiacchierando e bevendo grappa con degli istallatori di reti anticaduta massi, fortunati come me, che mi hanno aiutato a mettere sulla mia macchina delle catene della misura sbagliata, non potevo non pensare che per la Società autostrade sarebbe stato semplice non farmi entrare ed intrappolarmi, perchè sapevano da tempo che il traffico era bloccatissimo, come da tempo sapevano che ci sarebbero stati problemi con la bufera di neve che arrivava piano piano addirittura dalla Francia ed avrebbero pottuto attivare in saquenza gli spargisale e gli spalaneve prima dell'enorme tappo di auto.E ho pure pagato il pedaggio!!! Ho fatto il mio dovere, ma ho una curiosità: davero leggi o fai leggere tutto questo? Saluti.

Tommaso Fantini 10.10.06 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono pronto, sono un gran frequentatore di autostrade (telepass) e voglio essere rimborsato gli aumenti dei pedaggi che ha applicato in questi ultimi 10 anni.Ti delego con piacere.
Ci sono tutti gli estremi per fargli causa.
Attendo fiducioso.
Sergio

sergio Satta Flores 10.10.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

I CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE SE NE SBATTONO DI QUALSIASI MORALITA !!
DEVONO FARE GLI INTERESSI DEI LORO AZIONISTI, CHE DI SOLITO SONO BANCHE , E LA MORALITA' DELLE
BANCHE E' RISAPUTA .

QUINDI PER FARE 60 KM SI SPENDE DI PEDAGGIO PIU CHE IN TRENO.

PS
MI SORGE UN DUBBIO NON SARA UNA MOSSA DI BENETTON PER FAR DIMINUIRE L'INQUINAMENTO ?

roberto celli 10.10.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

El Gilberton applica la formula delll'inversamente proporzionale.
Ha piazzato i suoi uomini tra i 4 "saggi" del ministero, preposti a stabilire che il pedaggio applicato, non superi parametri di equità!!!
Infatti negli ultimi anni il traffico i pedaggi e gli incassi sono aumentati a dismisura , in compenso sono calati investimenti.
Il sior ha pure usato fondi pubblici per la pubblicità del Telepass!!!
Che tristezza
http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90206,00.html

Alfredo Bacci 10.10.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

TG 5

Le aziende assumono giovani

cioè :
se hai passato i 30 e sai pure fare qualcosa sei da buttare, è meglio che ti dai fuoco assieme ai rifiuti della Campania !!!

Ohhh...ma se uno non è più giovane ? Che fa ?

Claudio Vindimian 10.10.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento


parliamo di tariffe.

se è vero come si dice che il costo del pedaggio autostradale
è commisurato al consumo che un veicolo provoca all'asfalto,
perché una motocilcletta, che notoriamente ha la metà
delle ruote di un'automobile, paga come un'automobile?

come al solito per vedere, e capire, la differenza di trattamento
riservato agli utenti delle autostrade italiane basta guardare vicino casa nostra, in Francia o in Spagna per esempio.

grazie e buon lavoro_f

fabio giannotti 10.10.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Benedetto Beppe!!!
Come mai non si prende coscienza che coloro che amministrano sono veramente dei dipendenti? Perchè non si intraprendono delle azioni disciplinari nei confronti di quanti ci amministrano non facendo gli interessi della collettività?
Per le prossime elezioni politiche vogliamo puntare su una degna e onesta personalità e candidarla a leader del partito costituito dagli italiani che vogliono solamente condizioni di vita più giuste e soprattutto meno emarginanti per alcuni meno fortunati???
Ciao

antonio rauccio 10.10.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

è sconvolgente!
Solo in Italia possono succedere queste cose...

cristiano boscolo 10.10.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

La scorsa estate sono stato negli Stati Uniti dove ho viaggiato da "costa a costa" percorrendo 8100 km, utilizzando le autostrade ma senza spendere un centesimo. Un altra osservazione e'quella che le autostrade sono pulitissime e incredibile ma vero non ho trovato un cantiere.

mad max 10.10.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono Andrea....un 23enne di Empoli che di professione fa il musicista. Quindi sono sempre in macchina, dato che spessissimo trasporto i miei preziosi strumenti.

Mi tocchi un argomento caro in tutti i sensi: le autostrade.

Le mie prevalenti direzioni sono Bologna, Genova, Milano. Non sono mai stato sulla salerno reggio calabria, ma posso dirti che ogni volta che valico l'appennino sento di mettere a repentaglio la mia vita. Non vorrei sembrare eccessivo, ma questo è quello che penso e ti spiego perchè:
-macchine e camion che non rispettano i limiti e le regole della strada (la notte poi è un grand prix di tir che si sorpassano....);
-CANTIERI PERENNI con cambi di corsie continui, asfalti distrutti eccecc
-TOTALE MANCANZA DI SEGNALETICA NOTTURNA quando a volte, per lavori, vengono chiuse le uscite della A1 (una volta addirittura tutto il tratto da casalecchio al versante toscano) e saperlo SOLO QUANDO arrivi ad uscire....mi è successo piu' volte di scendere da milano e alle 3 la notte fare la porrettana (dico, LA PORRETTANA !!! Tornanti a nastro!)
-Costo veramente alto dei pedaggi......veramente alto.
-Grazie al cielo non so cosa sono gli autogrill....mi porto la schiacciata del forno da casa.....!

Anche quando tocco genova....non è una risata......questo lo sai......

Mah....che dire, avere prudenza serve....quella ci vuole sempre......ma vedi che in autostrada specialmente a volte non basta.
Spero davvero cambi qualcosa nelle autostrade, in coloro che la fanno, in coloro che la usano....

Ti abbraccio, a presto.
Andrea

Andrea Pellegrini 10.10.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbe da scrivere un romanzo su questa ennesima nefandezza all'italiana, ma per brevità ti do il mio pieno appoggio all'iniziativa di far causa ai gestori autostrade. Aggiungo che sarebbe opportuno poter chiedere il rimborso del pedaggio nel caso si sia superato di un tot. il tempo di percorrenza medio previsto per una determinata tratta.Perfino le ferrovie dello stato prevedono questa condizione.
Sulle autostrade no! Ti capita (spesso) di fare code di ore e poi arrivi al casello e ti spelano vivi. Cornuti e mazzati.
Già che ci sono; ti sembra possibile che in autostrada una moto paghi come un Bentley?
Eppure è così. Credo che gli rovini ben poco asfalto. O no?

flavio minari 10.10.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEE!!!!!! BEPPEEEE!!!!!! BEPPEEEE!!!!!!
dicci che c..zo fare!!!! se mi dici di fomentare una folla contro qlcno sono pronto... tu attiri la folla io fomento... e alla peggio parto da solo!!!

Federico Lego 10.10.06 16:39| 
 |
Rispondi al commento

vorrei ,se possibile che qualcuno mi spiegasse (come se fossi un bambino) perchè ho percorso 700 km sulle autostrade francesi e ho trovato due cantieri per la manutenzione di chissacosa mentre,rientrato in italia,tra ventimiglia(confine) e savona (dove abito) ne ho incontrati 11...
grazie

elio parusso 10.10.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento

è difficile essere giovani in italia e godersi il miglior periodo della nostra vita dopo essere retribuiti meno e con contratti indecenti rispetto a "quasi" tutti i paesi Europei abbiamo i servizi peggiori e più cari e nessun accenno di miglioramento basta valcare il confine al "nord" per vedere la differenza netta!

matteo zanichelli 10.10.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, o, come diremmo noi a Napoli, Peppì, ti ringrazio di darmi l'opportunità di rispondere alla questione autostrade.
La mia testimonianza non è che sveli chissà quali verità nascoste ma almeno usando il Blog come cassa di risonanza spero che bruci a qualcuno il sedere o che addirittura smuova la situazione a mio avviso insostenibile.
Vivo a 10 Km da Napoli, in una delle province vesuviane e la mattina prendo l'autostrada a 2 corsie, velocità mulo, per impiegare in una 40ina di minuti, il tratto di strada fino al mio ufficio, fosse questo il problema, alla modica cifra di 1,40 Euro, il pedaggio. Tra andata e ritorno spendo solo di autostrada 2,80, il costo del mio pranzo praticamente, un panino. Sono impiegato in una delle aziende del gruppo Pirelli, quindi del Tronchetto, pensa che culo, da diversi anni(4 in Pirelli + 12 in Telecom), direbbe Rocco, me le so fatte tutte... Insomma la mattina per andare a lavoro, vie alternative non c'è ne sono all'autostrada, ammenochè non si voglia fare un giro panoramico attraverso i centri delle province vesuviane. Conclusione sono fregato, alla fine del mese ho speso 56 Euro, per aver percorso 400 km e certo non per andare a divertirmi. 56 Euro per 11 mesi (1 riesco a farmelo ancora di ferie, in casa) diventano 616 euro.

A me sembra una bella supertassa,a conti fatti.

Contando che la benzina ha un prezzo formato prevalentemente da TASSE, che l'auto è un bene che prevede tasse già all'acquisto e per tutta la vita natural durante con il bollo... mi chiedo se fossi disoccupato risparierei? Ecco perchè ce ne sono tanti a napoli, forse hanno capito la convenienza. Oltretutto se volessi arrotondare con un po di straordinario, giusto per compensare le spese, il Tornchetto, dopo le mie 8 ore e mezza, più pausa pranzo giornaliera, quindi dopo 9 ore e oltre alla mia scrivania, mi offre 10,90 Euro LORDE per un'ora di straordinario, in pratica meno di 7 Euro...
Tu cosa mi consigli di fare?

Con affetto
Carlo

Carlo Ventimiglia 10.10.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Per Jane Five 09.10.06 17:00

Per la verità, io sono del Varesotto, nel Comasco ci lavoro. Da oltre un anno faccio quelle che tu definisci "le strade normali", proprio per evitare di ingrassare questi papponi che offrono un servizio peggio che scadente e in più ti svenano. Il problema non sono io, il problema sono tutte quelle persone che per pigrizia o per necessità l'autostrada la devono usare e che, ripeto, per farsi i 17 chilometri che separano Tavernola da Grandate devono sborsare € 1,60 a botta. E' un furto punto e basta. E non me la sento di dire loro "uscite un'ora prima di casa e fate le strade normali"; quello lo faccio io, che non "tengo famiglia" nè orari inflessibili di lavoro. Non tutti sono nelle mie condizioni e anche a loro voglio pensare. ;-)
Ciao!

Elena Bianchi 10.10.06 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma guardiamo l'Austria!!!!!
spesso mi trovo a percorrere le autostrade austriache e vi dico che con la cifra di 7,60 euro posso percorrere in lungo ed in largo tutta l'Austria per 10 giorni!!! In Italia invece vi dico solo che la tratta Noventa di Piave (provincia di Venezia)-Tarvisio (confine di stato verso l'Austria) costa 9,80 euro, SOLO ANDATA!!!E saranno circa 190 Km !!!! Per non dire che da loro si può acquistare un bollino per l'autostrada valido per 1 anno alla cifra di 80 euro circa. Che dire? Forza Di Pietro!!!

Andrea Rosin 10.10.06 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Class Action?.... in Italia??

se', magari!

O.T.
La puntata delle Iene, con la storiella edificante del test antidroga, pare non venga trasmessa...

non so voi, ma a me sembra sempre di piu' in un paese pseudo-dittatoriale :-(((

Hal 9000 10.10.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

La Pontina!!!e credo per chi è costretto a servirsene conosce lo statoin cui si troca e il traffico sproporzionato per le 2 corsie .

Teodora baldin 10.10.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene si, caro Beppe!
Siamo nella cacca! Io lavoro nel Mugello, ma sono siciliano e tutte le volte che devo andare giù in sicilia, mi sento costretto a prendere la nave da Civitavecchia o da Napoli (ultimo biglietto pagato periodo 22-08-06 / 05-09-06 da Civitavecchia: 525 euro/sconto residenti/io e la mia macchinina, anche questa una rapina!) perchè viaggio da solo, fortunatamente ci vado solo 2volte l'anno... Ho provato a fare un paio di volte il tratto via terra, ti assicuro che mi sento male e sfinito! Barberino di Mugello-Napoli, ancora ancora... Ma arrivato nel tratto della Salerno Reggio Calabria, mi piglia veramente male! Asfalto che fà ira... ponti che secondo me, non sono tanto sicuri, visto che i gard-reil sono vecchi e con la ruggine. Ma cmq vogliono fare il ponte sullo stretto di Messina, che figata! Io lascierei i traghetti perchè almeno dopo la Sa-Reggio Calabria, hai la possibilità di riposarti un pò! Che stress! Viva Beppe!
Ciao a tutti!

Mario Ragona 10.10.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene si, caro Beppe!
Siamo nella cacca! Io lavoro nel Mugello, ma sono siciliano e tutte le volte che devo andare giù in sicilia, mi sento costretto a prendere la nave da Civitavecchia o da Napoli (ultimo biglietto pagato periodo 22-08-06 / 05-09-06 da Civitavecchia: 525 euro/sconto residenti/io e la mia macchinina, anche questa una rapina!) perchè viaggio da solo, fortunatamente ci vado solo 2volte l'anno... Ho provato a fare un paio di volte il tratto via terra, ti assicuro che mi sento male e sfinito! Barberino di Mugello-Napoli, ancora ancora... Ma arrivato nel tratto della Salerno Reggio Calabria, mi piglia veramente male! Asfalto che fà ira... ponti che secondo me, non sono tanto sicuri, visto che i gard-reil sono vecchi e con la ruggine. Ma cmq vogliono fare il ponte sullo stretto di Messina, che figata! Io lascierei i traghetti perchè almeno dopo la Sa-Reggio Calabria, hai la possibilità di riposarti un pò! Che stress! Viva Beppe!
Ciao a tutti!

Mario Ragona 10.10.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

... dicevo: incentivare il lavoro da casa (telelavoro).
Per molte aziende è ancora un tabù. Ci sono dei lavori che possono essere tranquillamente svolti da casa perché non richiedono la presenza in un ufficio (non c'è sportello, il 90% dell'attività viene svolta dal singolo). Mi è capitato di discutere di questo con capi del personale di aziende svizzere per i quali (non tutti) il rischio è di assistere a degli abusi e di dover gestire poi i reclami di quelli che in ufficio invece ci devono andare. Della serie: o tutti o nessuno! Wow! Ma se uno è un lavativo lo è anche stando in ufficio...
Per quelli che lavorano in team... sovente il tempo che trascorrono in discussioni lavorative produttive è solo una piccolissima parte. Perché allora non fissare uno o due giorni alla settimana in cui ci si trova tutti e per il resto se ne stanno a casa loro? Basta un collegamento a internet, un pc, una videocamera e cuffie e microfono per parlarsi e vedersi. (Skipe?)
Mi sembra già di sentire qualcuno obiettare: si, ma poi, l'importanza delle relazioni sociali? Se si sta a casa poi non si vede più nessuno, non si comunica più, ... In certi casi forse è meglio. Ma poi, è come con i parenti: i rapporti funzionano meglio quando si "dosa" la frequenza dei contatti.
Che senso ha gettere 2 ore al giorno in media (e sto basso) della propria vita incolonnati, nello smog, nel casino, per poi tornare a casa nevrotici?
Tutti ammucchiati attorno e dentro i centri dove si produce. Affitti che vanno alle stelle per uffici di rappresentanza... Ma hai voglia! Come cliente se mi accolgono in casolare di campagna sono felice!
I clienti ne hanno piene le palle di farsi catalizzare nei centri urbani.
Sogno tangenziali che portino in campagna e centri città con le piante, strade pedonali, mercatini, ... Una qualità di vita diversa.
Quando so che devo andare a Milano mi viene male! Per fortuna mi capita di rado. Una bella città piena di caos. Ci sono cliniche psichiatriche per città?

Mauro Chierici 10.10.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Percorro, per lavoro 80-90000 km in auto all'anno. Posso segnalare le seguenti problematiche che sono ripetitive nelle nostre Autostrade:
-riduzioni di carreggiate causa lavori ma non c'è nessuno che lavora;
-display per segnalazioni file o incidenti che quasi mai segnalano correttamente dove c'è la fila o il problema;
-nessuno stà pensando a risolvere i problemi cronici di Bologna, Mestre, Milano, Tratta Bergamo Milano

Antonio Stanghellini 10.10.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

SVIZZERA - SWITZERLAND - SUISSE - SCHWEIZ
Chi di voi ha già utilizzato le nostre autostrade sa che:
1° non ci sono caselli
2° per la modica cifra di 40.- Franchi svizzeri(più o meno 25 Euro) potete percorrerle per 365 giorni l'anno in lungo e in largo.
Un merito della Svizzera? Mah?!
Sono felice per quelli di voi che per lavoro (per le vacanze credo siano solo una piccola parte) utizzano sovente le nostre autostrade: siete in tanti, ve lo assicuro. Ma quello che mi chiedo è: ma quanto di quello che pago in imposte va a finire ad ingrassare i monopoli che si accaparrano la manutenzione delle nostre autostrade?
Perché diavolo, quando vengo in Italia (e di solito ci vengo per le vacanze o comunque per contribuire al vostro PIL) devo vedermi rapinato in modo così indecente?
Che tipo di asfalto buttano sulle vostre autostrade? Provate a informarvi! La tratta Gravellona - Alessandria non mi sembra una di quelle molto battute; io la scelgo quando posso proprio perché è sempre semi-deserta. Il mese scorso l'ho rifatta dopo qualche mese dall'ultima volta e ... il manto stradale fa schifo! Una cosa mi ha colpito: su tre corsie, quella meglio mantenuta è la prima di destra (corsia di soccorso esclusa). Ma com'è possibile?
In Italia avete l'abitudine di scegliere le corsi di sorpasso anche se non dovete superare nessuno oppure hanno utilizzato asfalti diversi?
Si dice "Mal comune mezzo gaudio": anche noi qui in Svizzera, per quanto riguarda la scorrevolezza in autostrada, siamo messi da schifo. Una volta facevo Lugano - Zurigo (213 Km) in 2 ore scarse nonostante circa un'80ina di km su strade nazionali. Oggi, quando va bene, impiego 2h45.
Ci sono lavori che durano ormai da quando non me lo ricordo nemmeno più.
Beppe, forse hai ragione tu: che ciascuno si comperi l'acqua minerale sua.
Gli autotreni: su rotaia (almeno quelli che a senso metterci).
Incentivare il lavoro da casa! ...


Mauro Chierici 10.10.06 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se al posto di finanziare i partiti con somme che vanno dai 150 mila euro per i piu' importanti fino a scendere di qualche mila euro per quelli che contano poco,forse i soldi per i lavori sulla rete autostradale ci sarebbero.faccio riferimento al programma report di milena gabanelli.gia si prende l'iva lo stato,in piu' questi li finanziano e poi si chiedono dove finiscono i soldi.saluti

diego de grandi 10.10.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, la mia esperienza personale che posso portarti è quella inerente la MI-Bergamo. Prima che iniziassero i lavori era qualcosa da farne uno speciale. Iper-trafficata e pericolosa. Ora stanno facendo i lavori ed è un delirio, in alcuni tratti non c'è nemmeno la corsia d'emergenza, ripeto LA CORSIA D'EMERGENZA.
Se per puro sbaglio ti si ferma la macchina ti trovi in mezzo all'ausotstrada e sono c...i tuoi.

Un altro tratto autostradale che percorro abitualmente e che è da panico è l'intersezione tra Viale Certosa - Milano e la Torino-Venezia. Perennemente bloccato. Così da anni, oserei dire da sempre.
Nessuno fa nulla.

Marco Roberto 10.10.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Ieri per mio sommo terrore ho dovuto percorrere 15 km di autostrada Bo-Mi tra la fine della Brennero-Modena e Reggio Emilia.

I camion occupavano due corsie, agli sparuti automobilisti rimaneva una corsia, la terza. Distanze di sicurezza azzerate. Lavori in corso ogni 10 km per i lavori di allargamento e per la tav.

E qual'è la geniale soluzione dei nostri amministratori? Fare la quarta corsia, così tra dieci anni avremo tre corsie occupate dai camion e una per le macchine.

Andrebbe quadripotenziata la ferrovia tra Bologna e Milano per spostarvi il traffico merci, invece i nostri amministratori hanno pensato bene di spendere quei pochi soldi che ci rimangono per la tav che trasporterà persone.

Carlo Marchiori 10.10.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Palermo, 21 dicembre 2004

"Il giorno lungamente atteso è arrivato, e da oggi, anche ad onta di quanti credevano che non sarebbe stato possibile, inizia una nuova era per la storia della nostra regione". Non trattiene la soddisfazione il presidente della Regione Sicilia Salvatore Cuffaro..." Preciso che eravamo in piena campagna elettorale e il mafiosissimo Cuffaro è naturalmente stato rieletto dalla maggioranza dei miei conterranei. A tutti questi mentecatti dell'anima auguro di bestemmiare i loro santi più cari percorrendo la truffa chiamata Palermo- Messina e di farsi tamponare da un corriere della droga dell'amico Miccichè. Ma aggiorniamoci un attimo:
mercoledì 30 agosto 2006

PALERMO-MESSINA INAUGURATA MA INSICURA,8 TECNICI INDAGATI

Palermo, 09:52 PALERMO-MESSINA INAUGURATA MA INSICURA,8 TECNICI INDAGATI Otto tecnici indagati per l'autostrada Palermo-Messina, inaugurata in pompa magna il 21 dicembre di due anni fa alla presenza dell'ex premier Silvio Berlusconi. Troppa fretta per arrivare al taglio del nastro nei tempi....

repubblica 10.08.00 CEST

Dai, facciamolo il ponte tanto potremmo solo morire venendo dalla Salerno R.Calabria o dalla Palermo Messina...O magari se siamo fortunati una bella scossa di terremoto mentre siamo in mezzo allo stretto.

giovanni d'angelo 10.10.06 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito al ticket al pronto soccorso sono d´accordissimo, com´é che io ci saró andato 2 volte negli ultimi 10 anni???? E sempre per cose serie?
Se la gente vuole abusarne e andare per le c....e lo paghi! Mica lo devo pagare io per loro.

Giusto o no?

Matteo Corti 10.10.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma avete provato a fare la Milano - Torino? Non é quella un autostrada, é un percorso a ostacoli dove oltretutto si paga anche il pedaggio!!!!!! Ma vi rendete conto????

Vai con la Road Class Action...

Matteo Corti 10.10.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di tariffe delle autovie venete (le più care d'Italia)..
Mi è ancora rimasto sullo stomaco l'aumento pro euro! Prima hanno riempito i caselli di volantini in cui spiegavano che il cambio fra lira ed euro non avrebbe portato alcun aumento, ma poi il 2 di gennaio invece di pagare le ex 8.500 lire (4,40 euro) mi sono sentita chiedere ben 4,60 euro!!! alla faccia dell'arrotondamento che NON ci doveva essere a detta dei loro coloratissimi volantini!!!

antonella cabass 10.10.06 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Autosrada A4 Milano-Bergamo,nuovo casello di Trezzo sull'adda:
Appena uscito dal casello mi ritrovo in un incrocio fatto a misura dei "lillipuzziani".
Grandi manovre per tutti i poveri camionisti!!!
Intasamenti catastrofici!!!!
Siamo il paese piu' ridicolo al mondo!
Grazie Prodi per la ventata di aria nuova!!!!
Sembra che quella ventata ti esca dal C...O!

Nicola Rottoli 10.10.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

www.elation.it ...finalmente hanno inventato questo mitico sito!
...finalmente qualcuno pensa anche ai dipendenti!... E' un sito dove poter scegliere qualsiasi tipo di esperienza da regalarsi o da regalare (i manager ai propri dipendenti).
Parlo di massaggi a domicilio, voli in mongolfiera, corsi di qualsiasi gener, discese di rafting,...
Per i prossimi compleanni o per il prossimo natale, convinciamo i nostri capi a passare da questo sito! :-)
E' giusto desiderare di essere apprezzati in modo personalizzato...e non con il solito panettone!

Lucio Martinellai 10.10.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO SI COMINCIA BEPPE A RACCOGLIERE LE FIRME..IN AUSTRIA IN GERMANIA IN FRANCIA NON C'E' UNA BUCA PER LA STRADA.. NEANCHE NELLE PIU' AMENE STRADE DI CAMPAGNA! E' UNA VERGOGNA, UNA DELLE TANTE CHE ABBIAMO IN QUESTO PAESE. GENTE CHE STA AL GOVERNO DA GENERAZIONI, E CHE RUBA DA GENERAZIONI. SIAMO IL PAESE DELLE TOPPE... NOI CE LE ABBIAMO AL CULO E LORO CE LE FANNO SULLE STRADE!! MA QUANDO QUESTO POPOLO DI CACASOTTO TIRERA' FUORI GLI ATTRIBUTI PER REAGIRE!! IO SARO' GIA' NELLA TOMBA DA UN PEZZO.. AMAREGIATTISSIMA SEMPRE PIU' DEPRESSA, MA PRONTA A FIRMARE CONTRO LE AUTOSTRADE, CONTRO LA TELECOM, PRONTA A PARTIRE PER ROMA OGNI GIORNO, PER MANDARLI VIA TUTTI E COMINCIARE A CAMBIARE QUESTO PAESE UNA VOLTA PER TUTTE... TUA EMILIANA... NON A CASO MI HANNO MESSO QUESTO NOME...

EMILIANA CARIFI Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Vi sembra una Politica Sociale...

-Quella che mette il ticket per il pronto soccorso? No perchè ad un miliardario sai come gli pesa pagare 40 euro di ticket.. invece Noi via in scioltezza..
- Quella che alza il bollo esponenzialmente per le auto non euro4?... No perchè il miliardaio gli rode cambiare auto.. (ne cambia una ogni 5 mesi)... Invece Noi andiamo in scioltezza..
- Quella che alza l'ICI delle abitazioni...? No perchè il miliardari..gli brucia pagare 1000 euro di ICI in più l'anno... Invece Noi ... andiamo in scioltezza...
-Quella che parlava di tassare passaggi di proprietà per svariati milioni di Euro.... che ora sono diventati 250.000..?
Praticamente un 3 locali ovunque! Quindi mi dovro ricomprare la casa dove ho vissuto una vita!
- Quella che col nostro TFR.. ci vuole finanziare i lavori pubblici?
- Quella che metterà l'imposta sul gasolio?
- Quella che ti costringerà a separarti.. perchè altrimenti non riesci più a mantenere i figli
- Quella che taglierà le spese ai comuni(invece di tagliarle alla burocrazia).. facendo in modo che i comuni ti alzino tutte le spese a TE...

eccetera eccetera eccetera....

Ragazzi ne ho viste di inculate preelettorali...
MA QUESTA HA SUPERATO OGNI LIMITE

Carlito Brigante 10.10.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma vogliamo parlare del famoso passante di mestre???
E del casino che stanno facendo a Padova per l'uscita Padova-est DOVE C'è L'IKEA???
Io no..

Prima di salutare tutti gli automobilisti vi racconto un simpatico episodio che ho vissuto con la mia punto..Ero In Repubblica Ceca, c'eravamo perse perchè là le autostrade sono poche e senza cartelli, vicine al confine con la Germania abbiamo chiesto informazioni all'unica famiglia in vacanza sul lago che parlava inglese (il mio ceco fa ancora schifo e l'inglese dei cechi è pessimo!): dei tedesconi biondi e ubriachi che boriosi mi fanno: Ah Italiani Pizza, Mandolino, Jesolo, Riccione, tornate passando per la Germania LE AUTOSTRADE CI SONO, SONO BELLE E GRATIS!Io non ci sono tornata passando per la Germania, ci siamo perse sulla Sumava tre volte, ma abbiamo goduto dlle autostrade austriache, e ci abbiamo messe otto ore in più, ma piuttosto che dare ragione a loro.....

Giorgia Cior 10.10.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

E' così non contenti di avere ricavi pazzeschi sui pedaggi ( si dice che ogni 4,00 € di pedaggio il 25% e cioè 1,00 € diventa ricavo al netto delle tasse) dobbiamo aspettarci, come cittadini, anche una causa ai ns. danni oltre ad aver inventato di sana pianta la fusione con la spagnola Abertis come se fossero gli assoluti proprietari delle autostrade con trasferimento di poteri decisionali a Barcellona!! Ma possibile che in Italia tutti diventano padroni con i debiti!!!

antonello polletta 10.10.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pronta a sottoscrivere contro autostrade spa per inadempienza ....e direi anche "raggiro"
saluti
mc.

monica cavallini 10.10.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Basta Beppe o ti candidi alle prossime elezioni o lasciaci vivere dormienti e tramortiti da reality e fiction!

antonio guerrera 10.10.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

caro blog
La segnalazione è questa:
percorrendo l' autostrada che da napoli va salerno , per un turista non esperto del luogo , che volesse recarsi a :
Sorrento
Massa lubrense
Sant' Agata dei due golfi
Positano
Nerano
Marina del cantone
non c'è alcuna indicazione stradale . Tutto vero.

Questi sono comuni di un notevole interesse turistico e questo turista non troverà alcuna indicazione a riguardo , nessun cartello stradale . Cosa succede allora normalmente ? il malcapitato procede fino a quando si accorgerà circa all' altezza di salerno che qualcosa non torna...si fermerà alla stazione di servizio o al casello e scoprirà che doveva uscire decine di km prima e per l' esattezza a Castellamare di Stabia. Dopo l' uscita , ma solo dopo , ecco spuntare i cartelli segnaletici .
Provare per credere nessuna indicazione lungo il tragitto autostradale.
Esiste solo un segnale turistico in tangenziale a napoli di quelli con il fondo marroncino , che rassicura l' automoboilista che procedendo diritto si arriva in penisola sorrentina.
Ma uno deve essere un esperto cartografo per sapere che in penisola sorrentina ci sono i comuni precedentemente citati ...ma comunque giunti a castellammare non c'è il segnale di uscita , nemmeno che indichi che di la si arriva alla famosa penisola .
Tutti i residenti non ci fanno caso poichè conoscono il tragitto ma guai a quanti arrivano in macchina per la prima volta .
Spero di aver raccontato bene questo disservizio che potrebbe esssere risolto con la spesa di alcuni cartelli stadali posizionati opportunamente

un saluto

Graziano Zanacchini 10.10.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Venerdì 29 settembre alle 22 sono rimasto imbottigliato in una coda di 5 km sulla tangenziale ovest di Milano in direzione Malpensa... La coda era causata non da un incidente ma da LAVORI per riasfaltare... Quando l'ho visto non ci credevo... Considera che sono arrivato sul posto alle 22 e c'erano già km di coda, significa che il cantiere era stato piazzato almeno alle 21 se non prima... Questi deficienti piazzano cantieri sulla ovest in pieno traffico da
rientro o da inizio WE e poi hanno pure il coraggio di farti pagare al
casello... Sempre peggio! Michele

Michele Milani 10.10.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

son pronto a bruciare il parlamento!!!!!!!!!!!!!!
Qlcno appoggia?
Beppe so ke e' da incivile... ma se nn si muove nessuno... :)

Federico Lego 10.10.06 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
parlo di A1. Spesso sono in autostrada da Milano a Roma. Milano-Bologna-Firenze sono tratti impossibili, si sta sempre fermi per incidenti o cantieri. Sempre. Il Mugello poi...
Ma quello che è + sconvolgente è che quando ci sono blocchi della circolazione, con i motori spenti, i cartelli osano annunciare che ci sono "code a tratti"!!! Macchè code. Si sta fermi. E Isoradio non è da meno. Code a tratti. Sù, tutti dentro l'autostrada, si viaggia ancora, magari lentamente ma è meglio che prendere la strada statale, entrate e pagate. Non ci sono blocchi della circolazione. Entrate prego.
Ma sarà mai possibile avere informazioni reali? Nessuno vigila sulle menzogne? Nessuno che pensa agli utenti?

Riccardo Gamba 10.10.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo di autostrade sì..ma anche di TAV...perchè non si può parlare della A4 TORINO MILANO senza parlare della TAV.
Cantieri a destra e a sinistra..una strada che un tempo era una linea retta è peggio di una gimcana.
Disagi "mostruosi" per milioni di utenti per una ferrovia che interessera poche centinaia di passeggeri (mi auguro , altrimenti vorrà dire che Torino è diventato il parcheggio di Milano).
Dicono che alla fine dei lavori anche l'autostrada sarà migliore....e c..o vorrei vedere se diventa peggio dopo anni e anni di uscite chiuse , strettoie , code...e non voglio nemmeno iniziare a parlare di morti..perchè quelli nei costi non li conta mai nessuno.
Mauro

Mauro Sala 10.10.06 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta farci prendere in giro
BASTA BASTA!!!

concordo pienamente con questa iniziativa
non possiamo sempre pagare pagare pagare e stare zitti

michela viviani 10.10.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento

topic sbagliato, scusate

aldo nini 10.10.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono un utilizzatore nemmeno troppo abituale delle autostrade; cerco di evitare preventivamente nervosismi che mettono a dura prova il mai raggiunto equilibrio zen auspicato..
Ciò nonostante, mi capita due o tre volte al mese; con quello che mi costa (mediamente 100 €/mese)mi considero fortunato a non doverne fare maggior utilizzo... La maggior ingiustizia reputo sia far pagare lo stesso pedaggio delle auto anche alle moto!!!

Guido Viacava 10.10.06 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi può rispondere? come fate a votare quel politico che proteggeva putin dalle domande imbarazzanti?

aldo nini 10.10.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento

per la salerno reggio calabria sono stati stanziati dal governo i soldi per completarla, cosa mai fatta dai governi precedenti. per quello e per il decreto (normale in un paese civile) che dà fastidio a benetton, bisogna ringraziare il ministro delle infrastrutture, anche se dicono tutti che non fa nulla.

aldo nini 10.10.06 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

siamo messi così male che possiamo solo migliorare!
Bisogna pensare positivo a volte :)
Buona giornata!

Luca Rosso Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

innazitutto un carao saluto eringraziamento a Cosimina Vitolo per le sue notizie Utili, Ficcanti e precise.GRAZIE DI CUORE!!!!!!!!
per cio' che riguarda l'uso di DROGHE di vario genere da parte dei nostri politici e' in realta' una non notizia perche ' gia a suo tempo analizzando i servizi igienici e gli scarichi annessi cio' era gia stato riscontrato;tuttavia la conferma non puo' far altro che preoccuparci intristirci e spero incazzarci.!!A proposito spero che qualche "nostro dipendente delle forze dell'ordine prenda provvedimenti,TIPO LA NARCOTICI", mah speriamo in bene........
per quanto riguarda BENETTON e' l'ennesimo esempio di Capitalismo mordi e fuggi che smette di funzionare e depaupera il cittadino quando e'ARRIVATO alla politica.I pedaggi delle austostrade dovrebbero essere dimezzati o addiritura momentaneamente soppressi fino all'attuazione dei lavori ( VEDI TORINO-MILANO) per la quale la vergogna e' indicibile, al punto che forse bisognerebbe chiedere una "indennita' di rischio "prima di percorrerla"!!!??
vorrei infine dire al sigmor "ESTATE M...A, che l'educazione non e' un opzional, il rispetto delle altrui opinioni un diritto -dovere INALIENABILE.Forse la sua cultura individualistico-dittatoriale, unita a qualche squilibrio mentale non glielo consente.PIETAS per lui

ROBY BARALIS 10.10.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

sono un camionista e tutti i giorni trasporto benzina per le autostrade del nord. non mi rendo conto di quello che costano le autostrade perchè ho il telepass ma credo che se dovessi pagare in merito al servizio offerto(come dovrebbe succedere in una società civile),e dovessi essere risrcito del tempo e dei disagi, probabilmente prenderei più del mio stipendio.ciao grazie beppe

flavio carnieletto 10.10.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno studente universitario.Io viaggio abbastanza in giro per l'Italia,con tutti i mezzi possibili,mi sono inbattuto in situazioni incredibili che siano autostrade,ferrovie o quant'altro.Per non parlare delle lotte di durata giornaliera con Telecom.Combattere,combattere,combattere...Una volta La Polfer mi ha fermato perchè mi sono rifiutato di oblitarare il biglietto dopo che su una tratta di 30 Km il treno aveva fatto 75 min. di ritardo e io avevo oramai perso una giornata di lavoro.Volevo semplicemente farmi un auto rimborso per utilizzare di nuovo il biglietto.Non vi dico che discorsi mi sono stati fatti in quella stazione di polizia!!!Per non parlare di immigrazione,insistiamo ancora a farli entrare senza criterio,col risultato che in gruppo danno fastidio davanti a me alla mia ragazza e mi tocca stare zitto altrimenti becco una coltellata e poi me la violentano anche.Grazie italia di aver ricostituito la legge del Menga(chi l'ha in c**o se lo tenga).

Chi hai votato alle ultime elezioni?La risposta non conta il risultato è sempre lo stesso.Ma cosa ci fa la Mussolini a parlare di cazzate nei programmi televisivi,la sera non è stanca dopo una giornata di "lavoro"?!Scusate la rabbia mi ha fatto dilungare.Grazie Gilberto a te e atutti i tuoi colleghi,penso che tutti così sappiano fare l'imprenditorecon una formula semplice,compro & aumento.A tal proposito volevo fare un ringraziamento anche al Tronchetto e ad Afef.
Tutto questo per dire che ho 23 anni stavo pensando di fare un figlio e più penso ai pro e ai contro e più la ragione mi dice,c***o non farlo te ne prego,guardati intorno,non farlo.

Francesco Ferraro 10.10.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non vorrei essere ripetitiva... ma la Salerno-Reggio Calabria....

Ros

rosanna paciotti Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
Non so se sei al corrente di questa notizia:

mi piacerebbe sapere la verità sul viaggio del ministro Mastella in America al columbus day.
Che lui ci sia andato mi sta bene, ma quanti, (vorrei sapere il numero esatto, si parla di 27, 40,60 addirittura 130 o 160)
“seguaci” si è portato dietro in vacanza a spese NOSTRE, e quanto abbiamo speso per questa trasferta. Visto che sono
soldi pubblici i dati saranno altrettanto pubblici

franco di lecce 10.10.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che mi domando per quale motivo in generale si debbano ancora pagare i pedaggi autostradali visto che le autostrade si sono ripagate da molto tempo... per me vige sempre la regole: Io ti do un servizio e tu me lo paghi. In Italia invece è legalizzato il furto, ma devi rubare tanto se no finisci in galera!! L'autostrada Milano- Bergamo ad esempio: fortunatamente non faccio parte di quei poveri tapini che ogni mattina e ogni sera sono condannati a percorrerla a passo d'uomo. Io se fossi in loro avrei organizzato in massa un sistematico non pagamento della tratta. Roba da chiodi!! Ma questi vogliono i nostri soldi per farci soffrire: una tortrura a pagamento. Vedi anche autostrada Milano- Torino che continua ad essere a pagamento anche se si è ridotta per lunghi tratti ad essere ad una sola carreggiata. Peccato che gli italiani scendano per le strade solo quando vince l'Italia, bisognerebbe scendere in piazza ogni giorno che perdiamo noi...


PROPOSTA..........

E se raccogliessimo le firme per indire un REFERENDUM POPOLARE per spedire tutti i nostri "DISONOREVOLI" nelle rispettive case???

Di sicuro sarebbe uno dei pochi referendum in cui non ci sarebbero problemi a raggiungere il QUORUM... ed inoltre gli unici che andranno a votare contro saranno i mafiosi, i parlamentari e chi trae beneficio da questi personaggi!

500.000 firme per liberarci degli uomini spazzatura che abbiamo in parlamento!!!

Oscar Zappalà Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come sottolineato da un altro utente: il bellissimo TELEPASS fa risparmiare al guidatore la noia delle file al casello, e qui ci sta.
Quello che non dicono è che il telepass fa risparmiare alle autostrade il costo del dipendente "casellante".

Facendo 1+1 viene fuori che io (cretino) pago il telepass un tot al mese, e l'autostrada ha meno costi di riscossione. Io pago di più e loro hanno meno costi.

Son sempre più convinto di essere cretino a credere che il telepass possa essere utile...

Marco Pirazzoli 10.10.06 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma non potremmo organizzare una proposta di legge o qls per poter riprendere il controllo sulle autostrade,x' non è possibile che siano in mano di un privato che può(in realtà non potrebbe x' ci sarebbero dei limiti nei guadagni che possono fare..) fare quello che vuole.:( ora i prezzi delle autostrade dovrebbero essere molto più bassi in quanto negli anni sono state pagate molte volte ed i prezzi sono giustificati solo per il fatto che mettono in bilancio come spese acquisizioni di altre società o lavori che costano (e durano) molto di più di quanto possa essere giustificabile in una società con un minimo di onestà.. Anche x' se utilizzo la macchina per spostarmi non ho alternative all'autostrada ed il costo è veramente troppo esoso anche considerando lo stato fatiscente della nostra rete autostradale a confronto delle autostrade degli altri paesi europei.. Sempre sul discorso autostrade e mobilità bisognerebbe riuscire a limitare il trasporto su gomma(in italia il trasporto su gomma è circa al 70% confronto al 28-45% degli altri paesi europei) con tutto l'inquinamento ed i rischi connessi, infatti se uno gira un pò o sente isoradio la maggioranza degli incidenti è causata proprio dai camion.. Il discorso è poi lo stesso per tutti gli altri monopoli svenduti ai privati..aspettando la grossa svendita del sistema pensionistico che dovrebbe effettuare questa "sinistra"!! Ciao a tutti - meet-up Firenze

francesco francolini 10.10.06 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

in realta lo stato delle autostrade italiane e scandaloso, bucche dapertutto, code infinite . Anzi credo che le Società delle Autostrade devono garantire un tempo massimo di percorrenza, se questo viene superato deve essere penalizzata la Società, sia con il rimborso parziale o totale del pedaggio oppure risarcendo al utente. Il sistema di privatizzazioni come queste é il solito sistema sovietico alla italiana o ancor meglio alla Argentina, cioé privatizzare i guadagni e socializzare le perdite. In questo modo tutti gli impreditori sono bravi. E' ora di finirla con queste teorie del liberismo pirata.

Tanti Saluti Beppe e Amici

Mario

Mario Bianco 10.10.06 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai proprio ragione. Un Volo Low Cost per Budapest (andata e ritorno) costa molto meno di un viaggio autostradale da Bari a Venezia e ritorno, senza contare poi il prezzo della benzina e dell'usura dell'auto.
E' senz'altro necessario rivedere l'istituto delle concessioni, con insignificanti benefici per la collettività e con lauti guadagni per le società concessionarie.
Forza Beppe che siamo con te.

Pietro Vicaretti 10.10.06 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per restare in tema il Presidente della Regione Liguria, On.Burlando, non contento di aver sventrato la città di Genova, non contento di aver combinato un fico secco da Ministro, pensa bene di aumentare i pedaggi autostradali sulle autostrade liguri x finanziare nuove strade.
Lungimirante

La notizia Ansa è a questo link
http://www.ansa.it/main/notizie/regioni/liguria/news/2006-10-09_1097821.html

marco gagliardi 10.10.06 08:37| 
 |
Rispondi al commento

LE AUTOSTRADE INTASATE DI AUTO NUOVE, SONO SINONIMO DI RICCHEZZA.
MA PERCHE' CI LAMENTIAMO DELLE AUTOSTRADE CHE SONO CARE, LE AUTOSTRADE NON SONO OBBLIGATORIE, SERVONO PER MANDARE DA UNA REGIONE ALL'ALTRA LE ACQUE MINERALI (SIC).
LAMENTIAMOCI VERAMENTE DELLE COSE IMPORTANTI CHE NON FUNZIONANO.
SIETE MAI STATI IN UN OSPEDALE? SIETE MAI RIUSCITI A PARLARE CON IL PRIMARIO OSPEDALIERO PER DEI PROBLEMI DI UN TUO CARO?
SE DAL PRIMARIO NON CI SEI ANDATO PRIVATAMENTE NON TI CONSIDERA NESSUNO.
SE DOBBIAMO SCENDERE IN PIAZZA ( COME LEGGO )FACCIAMOLO PER DELLE COSE SERIE.
SCIGNURIA A TUTTI......... bruno

bruno de ba 10.10.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo intervenire per citare un caso che mi riguarda da vicino: il primo tratto dell'autostrada A 20 Messina - Palermo, ossia da Messina a Villafranca Tirrena, prima uscita direzione Palermo.
Tale sbocco autostradale sfocia in territorio appartenente alla città, in una frazione di Messina denominata Orto Liuzzo, e non al comune sopracitato. Da anni è in atto un contenzioso sul pagamento del pedaggio della tratta. I 13km in esame dovrebbero essere indicati come tangenziale e quindi eliminato il costo del servizio, che grava in maniera impari sui cittadini di una e dell'altra parte della città!!!
Fatta la legge, trovato l'inganno!!!! Si denomina (erroneamente)l'uscita autostradale con il paese distante solo una 50 di metri dalla stessa(Villafranca Tirrena), la tratta non è più tangenziale ma autostrada a tutti gli effetti e quindi il pedaggio va pagato! tutto abbastanza logico vista l'esigua distanza che separa il casello dal paesino tirrenico...
qualche dubbio sulla ratio della fattispecie potrebbe però sovvenire se si considera che così vengono inculati tutti quei cittadini che fanno capo sì al Comune di Messina ma vengono però equiparati agli utenti di un'altra area (seppur vicina ma diversa).
in soldoni, una famiglia media della Messina tirrenica con un lavoratore pendolare ha una spesa maggiore rispetto ad una famiglia media della Messina Jonica di:
n. 230 gg lavorativi annui

X

€ 2,00 (costo del pedaggio a/r)

=

460 euri annui

Considerando la vita media lavorativa di un siciliano che attualmente è di 50 anni, posti almeno 15 anni di servizio in nero...ne viene fuori un discreto TFR (23000 uomini vitruviani...)

Daniele Scalzo 10.10.06 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Venerdì 22 Ottobre: in viaggio per Livorno per andare a trovare il mio amico che torna con l'Amerigo Vespucci. Casello di Roma, biglietteria automatica (la maledette macchinetta):inserisco il biglietto e non me lo accetta, 1,2,3 volte. Dietro naturalmente si forma la coda, con relativi fischi di clacson e improperi vari...Chiamo l'Help, mi risponde l'operatore (che naturalmente è in tutt'altro posto). Mi chiede dove sono entrato, onestamente gli rispondo Caianello (avrei potuto inventarmi l'ultimo casello). Mi chiede di inserire 7.30 euro. La 5 va, i 2 euro pure. Comincio a inserire i centesimi: i primi 10 non li conta, così come i successivi 20 e ancora altri 10. Finalmente accetta altri 10 e 20. Dopo commenti vari alla gestione dell'amata società autostrade si riparte.

Viaggo di ritorno, casello di Bari Nord, ore 23 e 50.Dopo 8 ore di viaggio spero ovviamente che sia finita...macchè: di nuovo macchinetta, ancora problemi. L'importo è 7 e 50. La prima 5 non va, ne trovo un'altra. Va la 5, inserisco i 2 euro. Niente...se li è mangiati. E là mi incazzo, premo il pulsante dell'Help all'impazzata. Il tizio sta a Cerignola, non sa come aiutarmi. Dopo qualche minuto si apre la sbarra e viene emesse il bigliettino di mancato pagamento, con relativa indicazione della targa rilevata da una videocamera. Richiamo l'operatore e mi garantisce che risolverò tutto recandomi presso il più vicino punto blu. Sollevato da queste parole riparto.

Il punto Blu più vicino è situato proprio a Bari Nord, mi reco la prima volta verso le 7 di sera e naturalmente entro in autostrada dal solito casello. Sorpresa: il Punto Blu si trova dall'altra parte, ossia al casello di uscita, ed è IMPOSSIBILE raggiungerlo tramite la viabilità ordinaria (mi chiedo i dipendenti come facciano) Devo prendere l'autostrada dal casello prima (tenete conto che abito 20 km a sud di Bari) per poi uscire a Bari Nord. Tutto questo per 2 euro di m***a! Benetton spero che questi soldi tu ce li rimetta di salute...

Vito Ciavarella 10.10.06 02:07| 
 |
Rispondi al commento

LA PACE CON LA GIUSTIZIA E L’AMORE SONO L’UNICA ALTERNATIVA POSSIBILE A QUESTA ORRIBILE SITUAZIONE CHE È’ IN ATTO NELLA SOCIETÀ’ UMANA.

OCCORRE DIFFONDERE E DIRE LA VERITA’ USANDO GLI STESSI MEZZI, PER QUANTO POSSIBILE, DELL’MPERO – ANTICRISTICO, CIOE’ LA TELEVISIONE E LA STAMPA AFFINCHÈ LE MASSE, TUTTI SCENDANO NELLE PIAZZE PER CHIEDERE CON FORZA: GIUSTIZIA, PACE E AMORE. NO ALLA GUERRA!
NON C’È’ TEMPO!
LE GRANDI RELIGIONI O CHIESE SONO RIMASTE IMBRIGLIATE NELLA TELA DEL RAGNO DEI GRANDI INTERESSI ISTITUZIONALI, ECONOMICI E POLITICI DELL’IMPERO. NON HANNO LA FORZA DI REAGIRE. SONO MALATE! SPERIAMO CHE IL PAPA BENEDETTO XVI VINCA LA MATERIA E TRASCINI MILIONI DI CRISTIANI NELLA VERITÀ. SE NON LO FARÀ’, SARÀ’ CHIARO PER NOI A QUALE DEI DUE ESTREMI EGLI APPARTIENE! (IL BENE O IL MALE?).
LA NOSTRA PREOCCUPAZIONE È’ SCONGIURARE L’ARMAGHEDON, L’OLOCAUSTO NUCLEARE, ANCHE SE SIAMO PERFETTAMENTE COSCIENTI E CREDENTI IN CRISTO. EGLI HA PROMESSO UNA NUOVA ERA E UN MONDO MIGLIORE. GLI ESSERI DI LUCE ANGELICI AL SUO SERVIZIO HANNO I MEZZI PER EVITARE LA DISTRUZIONE DEL MONDO E DI UNA PARTE DELL’UMANITÀ; PERÒ’ TEMIAMO CHE IL LIBERO ARBITRIO DELL’UOMO POSSA ARRIVARE AL LIMITE E PERMETTERSI COSI’ DI ANNIENTARE CON L’ARMA ATOMICA MILIONI DI SUOI FRATELLI E DI BAMBINI.
SPERIAMO DUNQUE!
LA SPERANZA È’ L’ULTIMA A MORIRE. È’ VERO, MA È’ ANCHE VERO CHE LEI, L’AMATA SPERANZA, RAPIDAMENTE E INESORABILMENTE SI STA TRASFORMANDO IN UNA PALLIDA STATUA DI MARMO.
CHE IDDIO E IL CRISTO CI PERDONINO E CI AIUTINO!


IN FEDE
GIORGIO BONGIOVANNI
E SETUN SHENAR

MONTEVIDEO, (URUGUAY)
23 AGOSTO 2006
ORE 16:20

gisonno nicolas 10.10.06 01:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE TELEVISIONI DEL MONDO, TRANNE QUALCHE ECCEZIONE, TRASMETTONO MENZOGNE, ILLUSIONI E FABBRICANO GIORNO DOPO GIORNO SOGNI CHE MAI SI REALIZZERANNO. CIÒ’ PER DROGARE O DISTRARRE LE GRANDI MASSE DALLE DEVASTANTI E PESANTI VERITÀ’ SULLE RAGIONI DELLA GUERRA, SULLA PRESENZA E MANIFESTAZIONE DI SEGNI E VISITE SPIRITUALI CELESTI E COSMICHE, SULLE GRANDI ORGANIZZAZIONI CRIMINALI CHE SONO IL BRACCIO ARMATO DEL POTERE E SOPRATTUTTO SULLA VERA RAGIONE CHE HA CAUSATO IL FAMOSO 11 SETTEMBRE (ATTENTATO ALLE TORRI GEMELLE DI NEW YORK DOVE SONO MORTE 3000 PERSONE).
VI È STATO DETTO PIÙ VOLTE, MIGLIAIA DI VOLTE, CHE LE RAGIONI DELLA GUERRA – INFINITA AL “TERRORISMO” (COSI’ DEFINITA DA BUSH E DAI SUOI SOSTENITORI), SONO L’11 SETTEMBRE, PER QUEL GRANDE ATTENTATO TERRORISTICO CHE HA CAMBIATO IL MONDO, LO STATO DELLE COSE ECC. ECC.
CIÒ È TOTALMENTE FALSO. È MENZOGNA LA VERSIONE DIVULGATA DELL’ATTENTATO ALLE TORRI GEMELLE. LA SPIEGAZIONE UFFICIALE DELLA DINAMICA DEI FATTI ESEGUITA DA ALCUNI DEGLI AUTORI E QUANT’ALTRO E’ FALSA.
I TERRORISTI CHE HANNO ORGANIZZATO ED ESEGUITO LA STRAGE SONO STATI IN PARTE MANIPOLATI E “ACCOMPAGNATI CON LA MANO” DAI SERVIZI SEGRETI CON LA COMPLICITÀ DI MOLTE AGENZIE DI ALTO LIVELLO FINO AI RESPONSABILI DEGLI STATI MAGGIORI DELL’ESERCITO E DELLA SICUREZZA AMERICANA. UNA VERA COSPIRAZIONE ORDINATA DAI GRANDI POTENTI DELL’ECONOMIA MONDIALE, SI LEGGA BENE, MONDIALE! CON IL CONSENSO DI QUELLA STATUNITENSE E CON IL LOGICO APPOGGIO DEI MAGNATI DELL’INDUSTRIA BELLICA.
ALCUNI GIORNALISTI E SCRITTORI INCORROTTI E VERI RICERCATORI DELLA VERITÀ’ HANNO AMPIAMENTE DIMOSTRATO QUANTO SOPRA ABBIAMO IN SINTESI DESCRITTO. TRA QUESTI VOGLIAMO RICORDARE L’ITALIANO GIULIETTO CHIESA E L’AMERICANO GORE VIDAL. INSIEME A POCHISSIMI ALTRI HANNO RISCHIATO LA LORO VITA NEL DIFFONDERE QUESTA AMARA E CRUDA VERITÀ’.
LEGGETE ATTENTAMENTE I LORO LIBRI SE VOLETE APPROFONDIRE E CONOSCERE NEI DETTAGLI IL PROGRAMMA NEFASTO DELL’IMPERO.

gisonno nicolas 10.10.06 01:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL TERRORISMO INTERNAZIONALE ALIMENTATO DA ESTREMISTI FANATICI E RELIGIOSI È UN INCIDENTE DI PERCORSO CHE L’IMPERO, SE VOLESSE, POTREBBE NEUTRALIZZARE, MA ACCADE SPESSO CHE ESSO ATTUI LA STRUMENTALIZZAZIONE DI QUESTO TERRORISMO O ADDIRITTURA LO COORDINI PER MOTIVARE LO STATO DI GUERRA PERMANENTE CHE L’IMPERO STESSO HA POSTO IN ESSERE PER CERCARE DI MANTERNERE IL POTERE NEL MONDO.
LA PROSSIMA GUERRA CHE SARÀ’ INTRAPRESA CONTRO L’IRAN E LA SIRIA SARÀ’ UN’ALTRA PREPARAZIONE ALLA VERA E ULTIMA GUERRA DEFINITIVA MONDIALE CONTRO LA CINA.
SI TRATTA DI UNA GUERRA ATOMICA.
LE PROVE GENERALI CON RAPPRESAGLIE ATOMICHE SARANNO EFFETTUATE PROSSIMAMENTE IN MEDIO – ORIENTE MALGRADO LO SFORZO DI ALCUNI POLITICI ONESTI, DI SCRITTORI, GIORNALISTI E FILOSOFI INTEGRI


CHE LOTTANO PER LA PACE. I CAPI DEL POTERE MONDIALE, MALATI MENTALMENTE E SPIRITUALMENTE, SONO FERMISSIMAMENTE CONVINTI CHE L’ARMA ATOMICA PERMETTERÀ LORO DI SOPRAVVIVERE, DI ELIMINARE CENTINAIA DI MILIONI DI PERSONE E POTER COSI’ SFRUTTARE PER MOLTI ANNI ANCORA LE POCHE RISORSE RESIDUE DEL PIANETA TERRA, IL PETROLIO IN PRIMIS.
È PER NOI MOTIVO DI TRISTEZZA DARE QUESTE NOTIZIE, MA NON POSSIAMO RIMANERE PASSIVI E TACERE.
OCCORRE CHE TUTTI I VERI PACIFISTI SI UNISCANO INSIEME CONTRO LA GUERRA, SENZA SE E SENZA MA, COME DICONO I GIUSTI, PERCHÉ’ LA GUERRA, LE GUERRE IN CORSO SONO IL CAMMINO PERVERSO CHE CONDUCE ALLA GUERRA ATOMICA.
I MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA SONO MANIPOLATI DAI GRANDI POTENTI DEL MONDO, DAI CAPI DEL POTERE ECONOMICO CHE CONDIZIONANO L’IMPERO.
VOI NON CONOSCETE LA VERITÀ’.

gisonno nicolas 10.10.06 01:36| 
 |
Rispondi al commento

HO SCRITTO IL 23 AGOSTO DELL’ANNO DOMINI 2006.

HO SAPUTO. NON POSSO, NÉ DEBBO TACERE!
LA FONTE DELLE MIE INFORMAZIONI È CERTOSINA E LA MENTE DEGLI AMICI, SCIENZIATI, FILOSOFI ANCHE COSMICI, È VOLUMETRICA.

IL VERO VOLTO DELL’ANTICRISTO.

LA TERRA E GRAN PARTE DEI SUOI ABITANTI SONO IN PERICOLO. E’ IN ATTO LA PIU’ DRAMMATICA E MOSTRUOSA CRISI DI TUTTA LA STORIA DELL’UMANITÀ.
A PARTE LE GUERRE IN CORSO CHE CAUSANO CENTINAIA DI MIGLIAIA DI MORTI, LA FAME CHE DISTRUGGE MILIONI DI UOMINI, DONNE E SOPRATTUTTO BAMBINI, L’INQUINAMENTO TERRACQUEO E ATMOSFERICO CHE CAUSA VIOLENTE REAZIONI DEL PIANETA (TERREMOTI, TSUNAMI ETC.), È IN ATTO UNA CRISI ECONOMICA, SOCIALE, POLITICA E RELIGIOSA CHE I DOMINATORI DEL MONDO, I CAPI DEL POTERE NON SONO PIÙ IN GRADO DI GESTIRE E CONTROLLARE.
L’IMPERO MONDIALE TIRANNICO DEGLI STATI UNITI ( USA) E DEI SUOI ALLEATI (QUASI TUTTO L’OCCIDENTE E PARTE DELL’ORIENTE), NON HA PIÙ I MEZZI POLITICI E SOCIALI PER NEGOZIARE LA PACE CON IL SUO NEMICO RAPPRESENTATO DA SUPER POTENZE (CINA – RUSSIA) CHE HANNO COME ALLEATI ALCUNI PAESI ARABI POTENTI E MINACCIOSI (IRAN, SIRIA ED ALTRI).
PURTROPPO A CAUSA DELL’EGOISMO PIÙ EFFERATO E DEL MATERIALISMO PIÙ DEGENERATO I CAPI DELL’IMPERO RAPPRESENTATI DAL PRESIDENTE GEORGE BUSH E DALLA SUA AMMINISTRAZIONE NON HANNO AVUTO UNA SERIA OPPOSIZIONE DA PARTE DELL’EUROPA CHE È’ RIMASTA DEBOLE E A VOLTE COMPIACENTE DELLA DOMINAZIONE IMPERIALE. QUELLA CHE VOI DEFINITE LA GLOBALIZZAZIONE AMERICANA HA PORTATO E GENERATO SOLAMENTE MISERIA, POVERTÀ, DENUTRIZIONE ESTREMA E RIBELLIONE NEI POPOLI POVERI I QUALI SI SONO TRASFORMATI IN MASSE DI ESSERI UMANI SENZA FUTURO E CON UN DESTINO DI MORTE E MALATTIE.
I RICCHI DEL MONDO PROTETTI E VIZIATI DALL’IMPERO SONO DIVENTATI SEMPRE PIÙ RICCHI. I CIRCA 60 MILIONI DI RICCHISSIMI, ED I CIRCA 800 MILIONI DI BENESTANTI (CIOÈ QUELLI CHE NE RACCOLGONO LE BRICIOLE) SONO LA CAUSA DELLO SPRECO E DELLA DEGENERAZIONE DELLE RISORSE NATURALI DELLA TERRA FINO ALLA DEVASTAZIONE DI QUESTE.

gisonno nicolas 10.10.06 01:34| 
 |
Rispondi al commento

1)BANDIRE LA GUERRA E LE ARMI ATOMICHE.
2)STUDIARE E GARANTIRE LA DISTRIBUZIONE EQUA DELLE RISORSE DELLA TERRA.
3)CAMBIARE RADICALMENTE E CON SACRIFICIO IL PROPRIO TENORE DI VITA, INSIEME ALL’EUROPA.
4)CREARE UN NUOVO GOVERNO CHE PROCLAMI LO STATO D’EMERGENZA DEL MONDO CON L’APPOGGIO DELL’ONU.
5)ELEGGERE EUROPA, STATI UNITI, RUSSIA E CINA E TUTTE LE NAZIONI DELL’OCCIDENTE COME LEADER PACIFICATORI DEI CONFLITTI DEL MONDO E ORGANIZZATORI DELLA PACE, DELLA VITTORIA SULLA FAME. TUTTI INSIEME COORDINATORI DEI GRANDI MEZZI DI COMUNICAZIONE CHE HANNO IL COMPITO DI DIRE LA VERITÀ E ANNIENTARE LA GRANDE FABBRICA DEI SOGNI E DELLA MENZOGNA.
6)LE CHIESE E LE RELIGIONI UNITE E INSIEME IN GRANDI RIUNIONI E ASSEMBLEE PER AFFERMARE I VALORI E GLI INSEGNAMENTI DEI MAESTRI UNIVERSALI, CRISTO PRIMO TRA LORO, E PER TRASCINARE I CREDENTI CHE DEVONO PRATICARE LA PACE E IL RISPETTO DI TUTTI I POPOLI E DI TUTTE LE CULTURE.
7)L’UTOPIA DEFINITIVA: L’ABBATTIMENTO DELLE FRONTIERE. LA CREAZIONE DEGLI DEGLI STATI UNITI DEL MONDO. LA PREPARAZIONE DELL’UMANITÀ AD UN CONTATTO PACIFICO E PROFICUO PER L’EVOLUZIONE DELL’UOMO, IN TUTTI I SENSI, CON ESSERI INTELLIGENTI CHE PROVENGONO DA ALTRI PIANETI.

PACE!

GIORGIO BONGIOVANNI


MONTEVIDEO, (URUGUAY)
23 AGOSTO 2006
ORE 17:00

gisonno nicolas 10.10.06 01:33| 
 |
Rispondi al commento

HO SCRITTO IL 23 AGOSTO 2006:
APOCALISSE O UTOPIA!

“LE ARMI ATOMICHE LE DOBBIAMO USARE NON PIÙ COME DETERRENTE O DIFESA CONTRO LE ALTRE POTENZE NUCLEARI NEMICHE, MA COME RISOLUZIONE NECESSARIA INDISPENSABILE ALLA NOSTRA SOPRAVVIVENZA, CIOÈ AL MANTENIMENTO DEL NOSTRO TENORE DI VITA, IL QUALE NON È NEGOZIABILE”.

QUESTE SONO LE AGGHIACCIANTI FRASI PRONUNCIATE DA UN GRUPPO DI NEOCONSERVATORI OCCIDENTALI E ALCUNI ORIENTALI DURANTE UNA DELLE RIUNIONI DEI POTENTI DOMINATORI DELL’ECONOMIA MONDIALE CON L’AMMINISTRAZIONE AMERICANA DEL PRESIDENTE GEORGE BUSH.
QUESTE MENTI FOLLI E SUICIDE HANNO DECISO! È SOLO QUESTIONE DI TEMPO. LE PROSSIME GUERRE, (QUELLA CONTRO L’IRAN IN PRIMIS), SONO STATE ORGANIZZATE PER ACCERCHIARE IL VERO NEMICO: LA CINA (APPOGGIATA DALLA RUSSIA). IMMAGINATE 1 MILIARDO E 300 MILIONI DI PERSONE CHE CONSUMANO CIÒ’ CHE CONSUMA L’OCCIDENTE. CIOÈ TUTTI CHE MANGIANO, BEVONO, SI VESTONO, GIOCANO, USANO L’AUTOMOBILE, IL COMPUTER ECC. COME ACCADE NEGLI STATI UNITI D’AMERICA E IN EUROPA.
BASTERÀ IL PETROLIO? IL CIBO? L’ACQUA? PER DUE OCCIDENTI, PER DUE “AMERICHE”? COSÌ’ COME AFFERMA ED HA SCRITTO GIULIETTO CHIESA?
NO!
PREVALE L’EGOISMO E IL MATERIALISMO.
BISOGNEREBBE SEDERSI ATTORNO AD UN TAVOLO: L’ONU (MA DOV’È’ L’ONU?) L’OCCIDENTE, IL GIAPPONE, LA CINA, LA RUSSIA E TUTTI GLI STATI POVERI.
GLI STATI UNITI DOVREBBERO SPIEGARE CON SAGGEZZA E CON SPIRITO DI FRATELLANZA LA VERITÀ SULLO STATO DEL PIANETA, SULLA CRISI DELL’AMBIENTE, SULLA MANCANZA D’ACQUA, SULL’ESAURIMENTO DEL PETROLIO, SULL’INQUINAMENTO ( BUCO DELL’OZONO ECC.), SULLA FAME E SULLA GUERRA.
DOVREBBERO UMILMENTE ANNUNCIARE CHE L’AMERICA È MALATA E CON ESSA TUTTA L’UMANITÀ O QUASI, E PROPORRE UNA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI.

gisonno nicolas 10.10.06 01:32| 
 |
Rispondi al commento

AMORE!

UN GRIDO DISPERATO E CARICO D’IMMENSO AMORE GIUNGE DAL CIELO ALLA TERRA.
AMORE, PACE, GIUSTIZIA E FRATELLANZA SONO L’ANELITO DELLA DIVINA PIETÀ E MADRE DI TUTTI GLI UOMINI.
L’INFINITA MISERICORDIA CHE PIANGE LACRIME DI SANGUE PERCHÉ’ IL CUORE DEI FIGLI DEL MONDO È’DESERTO.
IL GRIDO DISPERATO DEI PARGOLETTI DELLA VITA, DELLA TERRA, SI UNISCE A QUELLO DEL CIELO. “FACCIAMO AMORE!” CHIEDONO I BIMBI DEL 3° MILLENNIO MENTRE I LORO OCCHI SONO TESTIMONI, ANCORA OGGI, DELLA PASSIONE DELL’UOMO-DIO, DEL CRISTO NEL GOLGOTA.
AMORE! AMORE! IL SOLO E UNICO SENTIMENTO CHE PUÒ SALVARE QUESTA GENERAZIONE IN FOLLE CORSA VERSO L’AUTODISTRUZIONE.
DI AMORE, GIUSTIZIA E PACE HA BISOGNO L’UMANITÀ TUTTA. LA TERRA E TUTTI GLI ESSERI VIVENTI DEVONO UN GIORNO USCIRE DA QUESTA PRIGIONE DI MATERIALISMO ED EGOISMO.
QUANTO TEMPO ANCORA, SIGNORE MIO GESÙ CRISTO!
QUANTO, QUANTO TEMPO I TUOI PARGOLETTI E I TUOI SERVI DEVONO SUDARE SANGUE INSIEME CON TE NELL’ORTO DEL GETSEMANI.
VIENI SIGNORE, SI FA SERA. LE TENEBRE AVVOLGONO IL CUORE DEI POTENTI.
I GIUSTI E I PACIFICI SONO STANCHI, MA NON VINTI.
TI ASPETTIAMO, CON ANSIA! SIGNORE BENEDETTO GESÙ CRISTO!
TI ASPETTIAMO! CON LE MANI SALDE SULL’ARATRO.

TUO SERVO IN ETERNO
GIORGIO BONGIOVANNI

MONTEVIDEO (URUGUAY),
23 AGOSTO ’06
ORE 20:00

gisonno nicolas 10.10.06 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutti voi.Tiriamo su la testa! Beppe ma perchè dopo aver speso soldi dello stato (cioè i nostri) per le autostrade quando le rivendono non mi ridanno la mia percentuale? come cazzo funziona?? costano una follia, non c'è traccia di manutenzione,e dopo averle pagate le devo ripagare a mini-rate giornaliere senza che nessuno mi dia una giustificazione...parlo di manutenzione! senza contare il fatto che sono state fatte per le 1000 auto che giravano all'epoca...oggi si queste autostrade ci sono file interminabili...le tangenziali di milano sono una follia...mi sono rassegnato ed uso la moto estate ed inverno per evitare file pazzesche..2 ore per fare 20 km ogni giorno!!! quando arrivi al casello daresti un cazzotto in faccia al povero casellante al posto di pagare..pagare cosa poi? la manutenzione?il tempo che hai risparmiato? BEPPE NON FERMARTI MAI siamo in tanti!!!!!

hermes locatelli 10.10.06 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Percorro le autostrade del nord abitualmente e vedo l'apocalisse: lavori di rifacimento in pieno giorno su tratti frequentatissimi che provocano code.. e chi se ne frega.. entrando, i deficenti, hanno già deciso di pagare!
il manto autostradale è lungi dall'essere quello di un tempo.. è sconnesso e, oramai spesso, presenta BUCHI (vi ricordo che ora non siamo in inverno).
Quindi la situazione, da povero cittadino quale io sono, è che non solo non sono stati fatti gli investimenti promessi ma, ADDIRITTURA, non si è fatta una adeguata manutenzione...
ancora una volta
SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO

Ma, e lo dico da trevigiano, i Benetton oramai ci hanno abituati ad azioni di brigantaggio!

Cristiano Cestaro 10.10.06 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Fortunatamente la sua smania di potere ela sua pazzia megalomane vel'ha impedito.Anche voi dovete piangere sugki errori enormi commessi.

roby baralis 09.10.06 17:30
--------------------------
Gli unici errori del governo di centrodestra, secondo me, consiste nell'aver perso tempo a cercare contributi utili a procedere nel tentativo di riformare il paese con l'apporto fattivo dell'opposizione di sinistra.
Per il resto no ho alcun rimpianto mi dispiace per te, lo rivoterei subito:
La vittoria delle sinistre per quanto in verità ridicola per consistenza, costerà lacrime e sangue a chi le ha votate, se durano, chi vivrà vedrà, poi:

Pur non condividendo nulla delle sue amene analisi , per non ripetermi ulteriormente dati i precedenti numeriosi commenti la informo che: essendo cittadino italiano mi attengo agli esiti processuali che, a tutt'oggi, nulla di tutto ciò di cui lei afferma hanno ratificato in condanne e restrizioni della libertà, pertanto, ritengo oziosa e inutile, semmai, la sua performance accusatoria, perchè, faziosa e priva di fondamento, anche se la critico così come lei accetta la mia, pur appunto, criticandola.
Per quanto la sua chiosa la informo di non ritenere nemmeno questa affermazione degna di considerazione perchè seppur riunificati nei sogni e gli incubi diversi, ma accettabile come considerazione, non è detto che l'argomento sia considerato, più o meno, utile dagli altri, io non ho la pretesa di divinare nè di dare giudizi, semmai enuncio temi e convinzioni nel tentativo di esprimermi, piaccia o meno , non è che me ne cale più di tanto, saluto e ringrazio, salve,

Francesco

f.marletta 10.10.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento

...ma andatvene dall'Italia...

sabor

paolo stefani 10.10.06 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Prendo abitualmente un breve tratto della A24 Roma- L'Aquila, che negli ultimi anni ha subito un aumento delle tariffe vertiginoso: 2,70 euro per 30 Km!!! E nemmeno ci sono state delle migliorie, vistosi avvallamenti in galleria, du sole corsie sempre iper intasate dal traffico.
Nella Roma- Napoli, tre corsie, asflato sempre nuovo, gli stessi Km costano la metà al casello.
Inoltre ci sono dei misteri sulle tariffe: in lacune tratte intermedie, a parità di Km, costano più del doppio. Se vai verso ovest e fai un casello, paghi 650 cent. se vai verso est, 1,40.
Bah!!!

Antonio amati Commentatore in marcia al V2day 10.10.06 00:38| 
 |
Rispondi al commento

HO L'IMPRESSIONE CHE IN ITALIA LA FINANZA ABBIA FATTO TANTI DI QUEI DANNI DA FAR PAURA. SE PENSIAMO ALLA CIRIO, ALLA PARMALAT, A PRODI, ALL'IRI, ALLA TELECOM, AL GRUPPO BENETTON, ECC ECC, SI SONO DATI TUTTI ALLA FINANZA, FACENDO DEL MALE I PRIMI, RICHIANDO DI FAR DEL MALE GLI ALTRI A CHI HA CREDUTO IN LORO. NATURALMENTE QUESTI HANNO FATTO MALE "SOLAMENTE" ALLE TASCHE DEI RISPARMIATORI, MENTRE CI SONO ALTRI COME LA NESTLè, LA MONTANA (CARNE), LA MONTEDISON, L'ENEL, PRODI ECC ECC HANNO FATTO, FANNO E FARANNO MALE ALLA SALUTE DELLA GENTE SE NON LI FERMIAMO! MA QUESTA è UTOPIA!

Gianpietro Colla 10.10.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

HAHAHAHAHAHA....HAHAHAHAHHHA.....HAHAHAHAHAHAHA
FINI VUOLE PORTARE LA GENTE IN PIAZZA....GIURO CHE MI FA RIDERE!!...

CHI CI PORTA....TUTTI I POSSESSORI DI SUV?....I COMMERCIANTI?....SUA SORELLA?...SUA MOGLIE? ( QUELLA PER ESSERE CHIARI CHE SI è APERTA DITTE SANITARIE FACENDOSI RACCOMANDARE DAL FASCISTA STORACE...( SE BERLUSCONI CHIAMA I NOSTRI COMUNISTI IO POSSO CHIAMARE FASCISTA STORACE???)

FINI E IL MAFIOSO DI ARCORE ( DEFINIZIONE DI BOSSI!! MICA LA MIA!!!) PORTERANNO IN PIAZZA I PADRONI DELLE FABBRICHE?...MA SI RENDONO CONTO CHE QUELLI SONO POCHI E I LORO LAVORATORI SONO MOLTI DI PIU'?...IL FASCISTA FINI, IL MAFIOSO DI ARCORE BERLUSCONI ( ALIAS 'IL COGLIONE', PERCHè DETTO DA LUI STESSO, CHI PERDE LE ELEZIONI E' UN EMERITO COGLIONE....OLTRE CHE CORNUTO E CONTENTO!!!MICA PER NIENTE VOLEVA FARE 'CONOSCERE' IN SENSO BIBLICO A UN POLITICO SVEDESE, SUA MOGLIE!!! RICORDO BENE?)E IL RAZZISTA BOSSI CHE PRIMA CHIAMA BERLUSCONI MAFIOSO E POI CI SI ALLEA!!!...HAHAHAHHAAHHA

FINI, NON DIMENTICARE DI PORTARE IN PIAZZA ANCHE TUTTI QUELLI RICCHI E CON LA ERRE MOSCIA E L'ASSASSINO DI RAGAZZI, FIGLIO DI UN EX RE D'ITALIA!!!

PROPOSTA: I SINDACATI PORTINO IN PIAZZA IL GIORNO DOPO LA MANIFESTAZIONE DEI SOGGETTI DI CUI SOPRA CON LA ERRE MOSCIA, UN DECIMO DI LAVORATORICHE CON UNO STARNUTO LI SPAZZINO VIA...

Dino Colombo 10.10.06 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contro lo strangolamento da garrota del consumo pseudo-obbligatorio (l'autostrada, il telefono, l'assicurazione, il metano da riscaldamento, etc..) l'unica difesa è il coraggio di scelte drastiche e radicali di NON-CONSUMO o consumo alternativo. C'è sempre una possibilità alternativa: basta volerlo.

Siamo prosciugati da sanguisughe sempre più grasse, che vogliono sempre di più e che si nutrono dei nostri sogni, delle nostre energie, goccia a goccia, giorno dopo giorno. Non abbiamo più vita perchè dobbiamo produrre sempre di più, ma non per noi, PER LORO !!!
I miei genitori erano operai, ma facevano un mese di vacanze felici al mare. Io faccio 10 giorni. I miei figli non faranno più le ferie e non avranno neanche più la pensione.
Loro che erano operai hanno potuto comprarsi la casetta: io che sono laureato non me lo potrò mai permettere.

Usiamo con parsimonia e consumiamo solo quello che produciamo: è l'unica alternativa. Ed è l'unica cosa che li terrorizza, perchè allora i merloni, i berlusconi, i barilli, i benettoni, tutte le nuove dinastie di 'nobili' del 21-esimo secolo non potranno più parassitare sul nostro lavoro: DOVRANNO LAVORARE ANCHE LORO PER VIVERE !!!

Elio Silvestri 10.10.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire? Ti invito a percorrere lo svincolo del casello di savona: sul viadotto per reimmettreti sulla A10 ci sono dei buchi che definirli crateri sarebbe riduttivo!!
Per lavoro percorro circa 40000Km/anno su autostrade e mi stupisco ancora quando trovo tratti non ancora asfaltati con asfalto "drenante", oppure quando l'asfalto appena steso dopo pochi giorni si sfalda con le solite conseguenze! Come mai "l'asfalto" non è coperto da garanzia?? Non parliamo poi dei lavori in corso solo di giorno, ma con tutti i soldi che si intascano non potrebbero pagare qualche straordinario e farli di notte?
Continua cosi Beppe... fosse per me l'8xmille lo darei a te!
PS: Sarà Dura!!

Marco Conti 09.10.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO A BEPPE E A TUTTI VOI DEL BLOG,

IO AVREI QUALCOSA DA DIRE SULLA TORINO - MILANO,

MA NON LA DICO PERCHè VI INVITO A FARCI UN GIRO E

CAPIRETE PERCHE' SI PAGA... NON PUOI FARE UN

RALLY GRATIS, INFATTI APPOGGIO CHI VUOLE

AUMENTARE L'AUTOSTRADA. CARO BEPPE NON E' MICA

FACILE CREARE TUTTE LE VORAGINI SUL MANTO

STRADALE, LE DEVIAZIONI OGNI CHILOMETRO E LE

STRETTOIE PER FAR STRITOLARE LE AUTO DAI CAMION...

RAGAZZI AFFITTARE UNA PISTA COSTEREBBE DI PIU'!

Salvo Pastore 09.10.06 23:36| 
 |
Rispondi al commento

La Napoli Salerno.

Definirla autostrada era un po' come definire Ferrara giornalista: era spararla un po' grossa, ma sulla carta era cosi'!
Era una stradaccia. Punto. E la tratta Castellamare di Stabia Salerno è rimasta tale: una stradaccia adatta al traffico del 1960 (forse).

Bene, è PEGGIORATA!

Da 8 ANNI (forse di piu', non voglio esagerare) stanno tentando di aggiungere altre due corsie, be nsapendo che in moltissimi tratti è I.M.P.O.S.S.I.B.I.L.E. perchè c'e' una quantità esagerata di impedimenti: costruzioni e cavalcavia tanto per dire i principali.
Ma per i nostri dipendenti non esiste la parola impossibile e cosi' hanno cominciato a smontare decine di cavalcavia x rifarli piu' larghi;
e li' dove davvero non si puo' fare hanno detto:
"..."
NIENTE! Non so voi, ma io non ho mai sentito NESSUNO parlare della Napoli-Salerno!!
E cosi' la Napoli-Salerno diventerà una specie di salsiccia.

E NON SE NE VEDE LA FINE! I lavori riguardano comunque una parte della strada! "DIO SANTO", penso a volte: "FALLI CREPARE prima che pensino di allagrare il resto!!!!!"


E pensare che a Napoli non si riesce a finire una sopraelevata di una strada abbastanza importante perchè finsice contro un PALAZZO! E il comune non sa dare una casa alle persone che ci abitano, buttando nel cesso milioni di euro spesi per fare quella sopraelevata del ca..o!!!

Giusepe Amato 09.10.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Sua maestà il Re Ferdinando ha ordinato al 5° battaglione Cacciatori della Guardia di imbarcarsi al molo Beverello dove si imbarcherà sulla pirofregata "Ercole", prima nave a vapore varata in Italia, per raggiungere Venezia dove sbarcherà per raggiungere a tappe forzate Treviso, mettere i ferri, al noto Neobrigante e rapinatore da strada Gilberto Benton e condurlo alla Capitale del Regno dove le sue malefatte saranno giudicate dal Tribunale Supremo del Regno.

Nel caso venga trovato colpevole di latrocinio, S.M. è deciso acchè venga appiccato per la gola, davanti la Reggia ad esempio per gli altri latronj

Bernardo Tanucci 09.10.06 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Evitate di montare il telepass cosi ci sarà più gente a lavorare ai caselli-

alberto la donna 09.10.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Caio Beppe. Ogni volta che vado in autostrada vedo che ci sono sempre più caselli automatici e telepass e sempre menò casellanti.
Ma perchè continuano ad aumentare ste c..o di tariffe se siamo noi, avendo il telepass gli facciamo risparmiare sui dipendenti??

Un saluto a tutti quelli che come me prendono l'A1 Fi-Bo che sanno quando partono ma non sanno quando arriveranno

Simone Faralli Commentatore in marcia al V2day 09.10.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti
stiamo raccogliendo adesioni per il costituendo Partito Democratico Italiano. Nulla a che fare con quello che dovrebbe nascere dalla convergenza dei partiti dell'Unione e di tutti quegli altri che all'occorrenza salteranno su quel carro.
Il nostro Partito Democratico Italiano è cosa ben diversa.
Non ci sarà posto per gli attuali politicanti.
I candidati saranno tutte persone nuove scelte dalla base.
Il mandato di un politico del PDI potrà essere rinnovato per due sole legislature.
Siete pregati di prendere in seria considerazione l'opportunità che ci consentirebbe nel giro di pochi anni di cancellare in un solo colpo tutta la gerontocrazia politica italiana ed i loro seguaci che si spacciano per innovatori.
E' ora di passare all'azione, basta con le lagnanze.
Se sei convinto di essere un vero cittadino non sprecare questa opportunità, diversamente, sarai sempre un suddito
La sudditanza è caratterizzata da de-responsabilità, tende a raggiungere il massimo dell’interesse personale aggirando gli ostacoli, addomesticando la legge, non vuole rinunciare a niente non essendo disposta a pagare nessun prezzo; la cittadinanza invece è connotata da co-responsabilità, ottiene dall’ideale assunto la forza di attraversare l’ostacolo, rispetta la legge e prevede la capacità di rinunciare a qualche aspetto che riguarda il privilegio: rinuncia che può essere riferita a beni materiali o immateriali (G. ZINCONE : “ DA SUDDITI A CITTADINI “).
Iscrivetevi all'associazione www.progressodemocratico.it
saluti

enrico cacciatori 09.10.06 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, grazie di esistere! Se non fosse per te forse avrei già lasciato questo paese senza speranze... E' pur vero che sei solo un comico, ma credo che tu stia ridefinendo il significato di questo termine. Grazie a te, una parte dell'Italia, quella dei fessi, che passano per fessi perchè non hanno santi o camorristi nella manica, ma fessi non sono, può avere un minimo di azione e di voce contro tutto ciò che di mostruoso si ritorce contro. Meravigliosa la share action per la telecom. Sfortunatamente, grazie anche ai tuoi consigli, non sono azionista telecom! Però l'autostrada la piglio anche io! Anch'io ho pagato quota parte dei servizi statali inesistenti e quota intera dei servizi privati che pago per soddisfare il vuoto lasciato dai primi. Attorno a te si può finalmente creare un agglomerato di possibili soluzioni a tanti sfaceli, per gli addormentati e per quelli che si svegliano, ma non sanno da che parte scendere dal letto...
Continua a svegliarci e ad assumere il ruolo del "grillo parlante", perchè ne abbiamo tanto bisogno!
In questo sei un pò "Gesuita", ovvero ci segnali il problema ma lasci a noi cercare la soluzione. Sarà quella giusta? Saremo abbastanza maturi per trovare quella giusta, visto che senza il tuo blog, molte cose non le conoscevamo neanche?
Insomma indicaci la strada, sotto forma di una serie di proposte che si potrebbe spingere i nostri dipendenti a concretizzare.
Comunque è già tanto quello che fai e già eccezionale il fatto che lo fai mantenendo simpatia e comicità inalterate!

Alberto Pisciotta 09.10.06 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Le autostrade italiane? basta vedere la Milano - Torino ed è già detto tutto...

Si rischia la vita maggiormente percorrerla una volta al giorno piuttosto che ingoiare un litro di candeggina. Deviazioni, uscita chiuse per lavori, tratti ad una corsia,...

Dario Simontacchi 09.10.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA SI SAPPIA CHE IL 65% DEL BIGLIETTO DI PEDAGGIO VA NELLE MANI DI BENETTON !!!!
ALLUCINANTE .

DALLE MAGLIETTE ALL'ASFALTO IL PASSO E' STATO BREVE PARREBBE.

BELIN BEPI FAI QUELLO CHE PUOI E NOI TI SEGUIAMO .

DENUNCIA DENUNCIA DENUNCIA DENUNCIA

vanni bianchi 09.10.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA BIANCA!!!!!!!

Aldo Basso 09.10.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Vive Napoleon, a mort le Borbon, vive la guillotin...

giocchino murat 09.10.06 20:12


Murat è morto ghigliottinato, Napoleone solo come un cane a Sant'Elena; I Borbone sono ancora una dinastia amata dai Napolitani ed i napolitani, come al solito sono sopravvissuti ad ogni tempesta.

Si, hai ragione: viva la ghigliottina!


Bernardo Tanucci 09.10.06 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Oggi sono stato censurato due volte.
Ho chiesto la ragione alla redazione.
Non mi hanno risposto.
Ma allora da Grillo la censura c'è???
Grazie a chi vorrà darmi una risposta.

antonio lora 09.10.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè non combattere i poteri forti con la loro stessa arma? Loro sono pochi con tanti soldi, noi siamo tanti con pochi soldi. La mia proposta è quella di unirsi, cominciamo con 10 euro ciascuno, e ci facciamo la NOSTRA banca, la NOSTRA, assicurazione, la NOSTRA società di gestione autostradale, ecc.. Ma ci avete mai pensato quanto soldi potremmo raccogliere con 1 euro ciascuno? Altro che capitale sociale. E allora forza, riprendiamoci la vera libertà e il nostro paese!
SOTTOSCRIZIONE VIRTUALE (in attesa di iniziare quella reale):
1. Jerry Spera: 10 euro.

Jerry Spera 09.10.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito dei caselli autostradali.Ho usato molto negli ultimi mesi la nostra autostrada e quando torno a casa devo fare una fila anche di 15/20 minuti al casello di Cassino.Qui' ci sono 5 sportelli per pagare:1 per il Telepass,2 per le carte di credito,1 per pagare in automatico con soldi liquidi e 1,1 slolo per pagare al casellante!Lo spettacolo che ti si presenta e' che una fila interminabile a quest'ultimo casello,un po' di meno al casello per gli spicci e il deserto piu' assoluto agli altri dove vi ci va' un veicolo ogni tanto!
Questo perche' ci vogliono obbligare ad usare le carte di credito e il Telepass per arricchirsi e arricchire le banche!Vergogna!

antonio brusca 09.10.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bernardo hai completamente ragione.Se quei farabutti di Garibaldi e compagni fossero rimasti a cazzeggiare in giro per il mondo invece di inventarsi guerre e unioni,l'Italia sarebbe un'altro paese.

UNO STANCO DI PAGARE 09.10.06 21:49 |

************************************************

Non solo, ma se i Savoiardi non avessero imposto la chiusura di tutte le fabbriche del Regno, a quest'ora il nord-est sarebbe ancora sulle palafitte e Napoli avrebbe commerci con la Russia e la Cina nazioni con le quali Ferdinando aveva fatto trattati di libero scambio e mutua difesa, anticipando il Brodi Star di oltre due secoli.

Grazie per l'apprezzamento,
Bernie

Bernardo Tanucci 09.10.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Signor Tanucci ,mi piacerebbe sapere qualcosa a proposito di quel re borbone che ci aveva il naso grosso e che fece un decreto che vietava a tutti i napoletani di toccarsi il naso durante il suo passaggio . E' vero o e' leggenda.
grazie.

giuseppe esposito 09.10.06 21:31 |

Non era un naso grosso, era un naso lungo ed i Napolitani se lo toccavano per sfotterlo, sai com'è...

Era Carlo di Borbone.

Bernardo Tanucci 09.10.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Sul sito autostrade.it c'è questo!

Il Pedaggio
Il pedaggio autostradale è l'importo che il Cliente è tenuto a pagare per l'uso dell'autostrada. I proventi dei pedaggi servono alle società Concessionarie, che hanno costruito le autostrade con proprie risorse finanziarie, per recuperare gli investimenti già effettuati e per sostenere le spese di ammodernamento, innovazione, gestione e manutenzione della rete.

Ma io sapevo che le AUTOSTRADE le avevamo costruite lo STATO,quindi NOI. Allora perchè scrivono il falso

Stefano MAlagoli 09.10.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come mai quelle poche volte che i dipendenti autostradali scioperano.....il telepass ti addebita comunque il pedaggio ?

pare non ci sia modo di avere il riaccredito.

ah dimenticavo e' fuori tema ma fa lo stesso....
....non passate a fastweb.....ti sparano una tariffa e poi quando riceverete la bolletta vi troverete una bella sorpresa.
ciao
Guido

guido lasagna 09.10.06 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che tanta stirpe sia sempiternamente coeva a/di tanta mafia,tanta camorra etc. etc.,peccato.

Roberto Scriba 09.10.06 21:13|

*************************************************

Già peccato, peccato però che anche questo sia un male che ci viene in regalo dal Regno d'Italia: come saprai mafia, camorra e ndrangheta hanno radici nel brigantaggio che sorse come movimento partigiano (Camorra viene da un termine spagnolo che significa "reazione")

per difendere cose e persone dai masnadieri del bandito Garibaldi e del suo degno compare e criminale di guerra La Marmora che nelle campagne predavano animali e persone, facevano violenza alle donne e persino alle bambine.

Bernardo Tanucci 09.10.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Non parlo della Salerno - Reggio Calabria per cui ci vorrebbe un trattato per descrivere il dissesto in cui si trova.
Faccio spesso il tratto autostradale Roma - Padova:
usciti da Roma subito lavori per la terza corsia che durano da dieci anni, a Firenze il tratto comune alla tangenziale è quasi tutto senza corsia d'emergenza da almeno 3-4 anni, sul tratto appenninico si incontrano spesso code chilometriche ed in avvicinamento a Bologna ci sono lavori con continui cambi pericolosissimi di direzione ed ondulazioni da almeno 3 anni, l'attraversamento del Po in senso nord sud è ad una corsia da almeno 3-4 anni.
In queste condizioni, bisogna fare sempre un atto di coraggio prima di mettersi in viaggio.
Forza Beppe, gente come te e Di Pietro aiutano a credere che si possa vivere in un mondo migliore, ciao

Marcello Pilieci 09.10.06 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Guarda, in linea di principio sono d'accordo col tuo modo di vedere. Il discorso sui libri di testo è abbastanza chiaro e da una dimensione della storia assai vera. E poi io ci studio a Napoli, non posso non rendermi conto della magnificenza della città, logicamente da un punto di vista storico-urbanistico. Ma non riempire di post tutto! Non siamo al loro livello, siamo "napolitani"! Ci presero ad insulti, ci chiamarono negri lì, a Verona, durante una partita di campionato (epoca Maradona). Al ritorno, nello stadio nostrano, nessun coro razzista, nessuno estremismo. Solo un grande, enorme striscione: "Giuliè, sì nà zoccol" (o qualcosa di molto simile, non sono sicurissimo!). Siamo diversi, siamo Napolitani

Vincenzo Carmellino 09.10.06 20:58 |

Ti ringrazio per il suggerimento, (mi sono permesso di correggere il tuo napoletani con "napolitani" che credo sia la dizione esatta)il fatto è che questo blog è frequentato da molte persone che conoscono solo la storia dei libri di testo. E poi, sono stato provocato, ed a me se me le fanno girare...

Poi ancora questi devono capire il perchè ed il percome delle cose, e devono ringraziare che noi del SUD non gli mettiamo il bavaglino e gli divarichiamo la palpebra ad un occhio per fare meglio centro. Altro che riempirsi la bocca e sputare in terrone a ogni piè sospinto.

Ok?


E tutti erano originari dell'Africa...va ad attaccarti da altre parti, lumacone!

Sandro Mucosia 09.10.06 20:24 |

*************************************************

D'ordine S.M. Ferdinando di Borbone,

Dopo ore 1 dall'alba, domani mattina, sarai messo a morte per impalamento sulla Piazza del Mercato, il tuo cadavere resterà esposto agli sputi del popolo ed al piscio dei cani per tre giorni. Quello che ne resterà verrà smembrato e dato in pasto ai cani da caccia del Sire.

I resti eventuali saranno portati a Gaeta e da lì
gettati nella cloaca massima, per dar modo alle pantegane, tue epigone, di rosicchiar un po' d'ossi.

Good luck

Bernie

Bernardo Tanucci 09.10.06 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Forse nessuno pensa alle centinaia di morti che ogni anno ci sono sulle autostrade a causa dell'eccessiva ristrettezza delle corsie di marcia. Avete mai provato a guardare un autoarticolato nella prima corsia? Dieci centimetri per lato da ogni pneumatico per rimanere all'interno dello spazio delimitato dalle strisce. L'aumento dei veicoli viaggianti è stato ottenuto comprimendo la larghezza delle corsie (e a volte l'eliminazione di quella di emergenza) per ottenere la terza corsia: più veicoli viaggianti più entrate per Autostrade Spa. Sicurezza? Chi se ne frega!!!!!!! Al massimo mandiamo in giro la stradale a fare l'autovelox e spillare soldi agli italiani. Viaggio molto all'estero, soprattutto in Germania. Lì non ho mai visto un incidente in autostrada e in molti tratti la velocità è libera!!!!!!!! Là i camion in autostrada sono l'eccezione, qua la regola. Ma la cosa più importante è che in Germania le corsie sono molto più larghe delle nostre, il manto stradale più liscio, il trasporto via camion in molte di queste è interdetto (obbligo via treno o fluviale), le corsie di emergenza di nuova costruzione sono fatte per far sostare i camion e far aprire le portiere rimanendo al di fuori della carreggiata (da noi invece il camionista che si ferma scende direttamente sull'autostrada). Da noi le concessioni hanno ucciso la sicurezza e con essa migliaia di persone.
ADESSO BASTA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Giorgio Brughera 09.10.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Non aspetto altro che di poter mettere la mia firma per fare questa causa, sarebbe ora di smetterla di finanziare con i soldi della povera gente i vizietti di questi assurdi miliardari isterici

Stefano Segata 09.10.06 21:10| 
 |
Rispondi al commento

che attaccò il nemico dal lato sinistro anzichè dal destro e per la difficoltà dei corpi della guardia di avanzare in ordine aperto, la brigata dopo aspri combattimenti, falciata dalla mitraglia sarda, indietreggiò, nonostante il colonnello, con il suo braccio fasciato, incitasse in ogni modo alla resistenza i suoi dipendenti.

All'inizio dell'assedio di Gaeta, fu nominato vice governatore, compito gravoso che assolse con fedeltà ed abnegazione.


Dopo la resa si ritirò a vita privata in famiglia, ma pagò la sua fedeltà subendo un agguato da alcuni sconosciuti che lo picchiarono a morte mentre rincasava in pieno giorno.


Creduto morto fu risparmiato e potè lentamente riprendersi.


Non volle piegarsi agli invasori.


Nel 1874 perse il suo amatissimo primogenito Teodoro Troiano, morto combattendo per i legittimisti carlisti a Igualda.

E col ricordo di questi eroi del Sud d'Italia, per stasera, Italoi ferita, percossa, sanguinante ma non doma, orgogliosa di sè e delle sue genti saluta Itaglia


bernardo tanucci

ma vafaanngulo !

asso di picche 09.10.06 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste sono le liberalizzazioni.

Queste sono le privatizzazioni.

Lasciare la "Cosa Pubblica" nelle mani dei padroni è un suicidio.

Ma davvero ci aspettiamo da Gilberton o dal Tronketto un qualcosa che vada a vantaggio del paese e della collettività ?

Resistere, resistere, resistere !

paolo dagnino 09.10.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gennaro Marulli


Napoli 16/3/1808 - Napoli 25/12/1880


Colonnello Comandante


Apparteneva ad una famiglia legatissima alla dinastia borbonica, suo padre Troiano Marulli, soffrì per anni il carcere sotto Murat, perchè non volle mai piegarsi a riconoscere quel sovrano.


Gennaro Marulli nel 1829 era già I tenente ai cacciatori della guardia. Nel 1845 fu promosso capitano e l'anno successivo dette alle stampe un pregevolissimo volume storico dal titolo "Ragguagli storici sul Regno delle Due Sicilie dall'epoca della francese rivolta fino al 1815".

Duemila pagine che il nostro capitano raccontò con notevole imparzialità degli accadimenti militari.


Nel 1848 partecipò direttamente agli scontri che il 15 maggio accaddero nella capitale, dando prova di valoroso militare.


Appassionato cultore di storia militare collaborò con i fratelli Ulloa all'antologia militare.

Sono tutte di Marulli le didascalie che accompagnarono il lavoro di Zezon sui figurini militari.


Nel 1856 ebbe la promozione a maggiore.


Nel 1859 salito al trono Francesco II, che aveva per il Marulli una profonda stima, gli affidò il comando del 9° reggimento di fanteria Puglia di stanza a Palermo.


Il 1 maggio 1860 fu promosso colonnello.


Il 27 maggio Garibaldi assalì la città e toccò al Marulli ed ai suoi uomini reggere il primo urto e difendere Porta Maqueda. Guidati da questo valoroso militare i soldati borbonici fecero miracoli, finchè un proiettile non lo mise fuori gioco.


Il re conferì al colonnello borbonico la croce ufficiale di S. Giorgio con una pensione di 100 ducati.


Trasportato a Napoli per le cure, sebbene dolorante, volle rientrare ancora convalescente in servizio.


A Capua, il 6 settembre, Marulli era al suo posto.


Ritucci gli affidò la brigata composta da due reggimenti di granatieri sotto il comando del generale Tabacchi.


All'attacco di S. Maria, per l'errore di D'Orgemont, che attaccò il nemico dal lato sinistro...


Sono daccordo, cominciamo con la Salerno-Reggio Calabria e mettiamo in mutande il Giberton, tanto le avrà sicuramente colorate!
Quando comincerai a raccogliere le adesioni?

Stefano Tornincasa 09.10.06 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domenico De Simone


Casalnuovo 12/7/1812 - Reggio 21/8/1860

Tenente


Era nativo di Casalnuovo paesino nei pressi di Pomigliano d?Arco.


Il 25 maggio 1856 era stato promosso alfiere dopo una lunga carriera da sottoufficiale.


Il 1 novembre 1859 era tenente e fu trasferito al 1° reggimento Re.

Fece parte delle quattro compagnie scelte inviate in Sicilia il 14 maggio del 1860 che combatterono per le strade di Palermo e fu tra i più eroici.

Ebbe la croce di grazia di S. Giorgio nell'assalto al bastione Montalto.

Il 21 agosto faceva parte della colonna comandata dal maggiore Ros che tentò di sfondare le barricate garibaldesi all'entrata di Reggio, in testa alla colonna il tenente De Simone avanzava con coraggio e valore finchè non fu colpito più volte dai fucili del nemico.

I suoi compagni non potettero nemmeno raccogliere il corpo per una degna sepoltura.

Onore al soldato borbonico tenente Domenico De Simone!!!!

Bernardo Tanucci 09.10.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

C'è un interessante articolo sul cinema e l'ambiente. Si tratta della recensione sul film del 2004 "L'alba del giorno dopo" (o "The day after tomorrow"). Per chi volesse dargli un'occhiata, vada pure sul sito

http://rosadeiventi.iobloggo.com
(oppure clicchi sul nome in sotto)

Su questo sito / blog ci sono anche parecchi altri articoli su argomenti trattati anche dallo stesso Beppe Grillo. Buona lettura a tutti.


Lavoro in automobile da oltre 35 anni, sono più che disponibile a collaborare con ampia aneddotica relativa alle schifezze che ho visto e vedo e che subisco continuamente in autostrada.

Maurizio Gatti

Maurizio Gatti 09.10.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Pietro? De Francesco

Palermo 10/6/1806

Maggiore

Volontario nei reggimenti della guardia a sedici anni beneficiò dell'acquisto del grado di alfiere in un reggimento siciliano nel 1827.


Fu l'unico ufficiale superiore del reggimento Regina a comportarsi degnamente nel 1860.


Nel 1848 in Sicilia si era ben distinto al comando di una compagnia del 5° cacciatori ed aveva avuto la ricompensa al merito di S. Giorgio .


Dal 1857 fu al 2° di linea dove rimase fino alla fine.


Maggiore nel 1860 dovette subire la sorte del reggimento in Calabria nonostante i ripetuti gesti eroici che lo contraddistinsero.


Il 19 settembre surrogò l'inetto Konig e al comando di tre colonne attaccò e mise in fuga i garibaldesi presso Roccaromana.


Il re lo decorò con la croce di diritto di S. Giorgio.


L'11 settembre era tenente colonnello e fu messo a capo del corpo militare che si distinse ancora il 1 ottobre a Castelmorrone coadiuvando il 6° Farnese nella conquista del colle dove fu mortalmente colpito l'ufficiale garibaldese Pilade Bronzetti

Bernardo Tanucci 09.10.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Sarria

Napoli 31/1/1823

Capitano

Figlio del colonnello di fanteria Filippo Sarria, era stato promosso alfiere per grazia nel febbraio del 1848, dopo avere percorso i gradi sublterni.

Nel 1854 passò allo stato maggiore dell'esercito .

Nel 1859 aveva servito nello stato maggiore del generale Pianell e fu l'unico, di quegli ufficiali, con il capitano Cava a non disertare raggiungendo il Volturno.

In una lettera a Ludovico Quandel raccontava che Pianell lo inviò in Calabria presso il generale Marra e che appena rientrato a Napoli, di fronte alle osservazioni del Sarria, sulla condizione in cui versavano le truppe e l'incapacità degli ufficiali messi a capo dei soldati,il Pianell si imbestialì rimandando il capitano al comando generale senza più rivederlo.

Durante la battaglia sul Volturno ebbe la croce di diritto di S. Giorgio.

Fu tra i difensori di Gaeta e dopo la resa dovette fuggire a Malta, dove visse per molto tempo nascosto, perchè ricercato per cospirazione anti sabauda.

Nel 1870 rientrò a Napoli, ritirandosi a vita privata.

Bernardo Tanucci 09.10.06 20:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/316.

I post di altri blog che fanno riferimento al post E' peggio il Gilbertòn del buso:

» Il Gruppo Bilderberg da Il Blog di Marco Canestrari
Ricevo dall’amico Luca Assirelli e pubblico volentieri questo articolo. Raccontiamola tutta…documentandola. Di Assirelli Luca Sono rimasto molto colpito dall’articolo apparso sul sole24 ore, in cui il giornalista Tamburini ammoniva o megl... [Leggi]

08.10.06 19:27