Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Editoria suicida


impiccato.jpg

Oggi mi sento ottimista. Guardo il cielo della mia Liguria e respiro e mi sento bene. Ho appena letto il decreto a favore della Rete e dell’informazione che riporto.
Rilassatevi e leggetelo.

"Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria"
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 230 del 3 ottobre 2006
Art. 32.
Riproduzione di articoli di riviste o giornali
All'articolo 65 della legge 22 aprile 1941, n. 633, dopo il comma 1, e' inserito il seguente:
«1-bis. I soggetti che realizzano, con qualsiasi mezzo, la riproduzione totale o parziale di articoli di riviste o giornali, devono corrispondere un compenso agli editori per le opere da cui i suddetti articoli sono tratti. La misura di tale compenso e le modalità di riscossione sono determinate sulla base di accordi tra i soggetti di cui al periodo precedente e le associazioni delle categorie interessate. Sono escluse dalla corresponsione del compenso le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165».

La legge dice nella sostanza che bisogna pagare per riportare on line parte degli articoli pubblicati dai giornali o dalle riviste. E’ un incentivo a non copiare più il falso, a non diffondere le menzogne dei gruppi economici e dei partiti. E’ come la legge che vietava il fumo, anzi meglio, è una legge che frena la diffusione delle balle. Il legislatore è certamente un infiltrato della Rete. Grazie legislatore!
Gli editori non la prenderanno troppo bene. Quando vedranno il numero di citazioni e di riferimenti ai loro siti scendere. Quando il traffico diminuirà. Quando gli inserzionisti pubblicitari non gli telefoneranno più. Allora potranno suicidarsi in modo definitivo, virile. E fornire solo a pagamento l’accesso ai loro siti . Diffondiamo il Creative Commons in tutti i blog, in tutti i siti di informazione libera, per permettere la distribuzione dei contenuti pubblicati. Se i gruppi editoriali italiani vorranno citarci lo potranno fare in tutta libertà. Noi, in compenso, non li citeremo più.

18 Ott 2006, 19:30 | Scrivi | Commenti (1147) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

test015
Prova Enter
linea 01
linea 02
linea 03
linea 04

Pippolo 13.11.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

test015
Prova Enter
linea 01
linea 02
linea 03
linea 04

Pippolo 13.11.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 12:42| 
 |
Rispondi al commento

test015
Prova Enter
linea 01
linea 02
linea 03
linea 04

Pippolo 13.11.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

test005

Pippolo 13.11.06 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Test004

Pippolo 13.11.06 12:33| 
 |
Rispondi al commento

test003

Ghe sem? 13.11.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

test002

Ghe sem? 13.11.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

test002

Ghe sem? 13.11.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Test004

Pippolo 13.11.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

test003

Ghe sem? 13.11.06 11:58| 
 |
Rispondi al commento

test002

Ghe sem? 13.11.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA SE UNO SFIGATO VIENE ARRESTATO DIVENTA UN DELINQUENTE. UN MAGISTRATO AMMANETTATO RESTA INVECE UN MAGISTRATO


Patrizia Serena Pasquin e appartiene a una categoria statale superprotetta. I magistrati assieme al papa, ai vescovi, ai politici, ai giudici, ai notai, ai funzionari delle forze dell'ordine e dei servizi segreti, sono persone a cui lo stato conferisce superpoteri informativi, investigativi, esecutivi e in taluni casi anche di giurisdizione. Basti pensare al segreto confessionale conferito al parroco, in base al quale è autorizzato a mantenere riservate anche confessioni di atroci delitti. Le figure istituzionali sono coccolate dai mass media in quanto rappresentano la principale fonte a cui attingono i mezzi d'informazione (RadioTg, Telegiornali, testate giornalistiche). Per una logica di convenienza e di sopravvivenza facilmente intuibile, i mass media a loro volta badano bene a preservare queste figure dal fuoco mediatico. Così in Italia è divenuta una cosa normale apprendere solo a molti anni di distanza, del coinvolgimento di uomini delle forze dell'ordine, politici, vescovi, preti in azioni illecite che vanno dalla pedofilia al favoreggiamento alla corruzione semplice fino a quella in atti giudiziari, al falso, alla truffa e all'abuso. Quest'utimo è il caso del magistrato di Vibo Valentia Pasquin, arrestato proprio ieri assieme a due colleghi tenuti ancora anonimi. Perticolarmente curioso è il fatto che, se viene arrestato un Ricucci, gli si allestisce un patibolo su tutte le prime pagine dei quotidiani come si farebbe con il peggiore dei delinquenti. Se invece nella rete finiscono i cosiddetti servitori dello stato che hanno favoreggiato per anni la mafia, la n'drangheta e la camorra, la notizia viene relegata in ultima pagina e ci si limita a parlare di magistrati, politici e preti ammanettati. Ma mai di delinquenti!

Come si fa a credere nella giustizia se i migliori alleati delle organizzazioni criminose vengono allevati dallo stato?

Vanessa Sensini 10.11.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, mi chiamo Mauro ed e' la prima volta che ti scrivo, primo perche' che i tuoi pensieri e speriamo azioni di noi tutti, sono in perfetta sintonia con i miei, secondo perche' pur essendo un funzionario del pubblico impiego, mi sento veramente come un pesce fuor d'acqua e ti spiego il perche'. tutto inizia con la crisi del baraccone dove lavoro, alcuni, come me, l'avevano capito da subito altri ci stanno arrivando ora, la situazione e' allo sfascio totale e lo si capisce dai lavori che ci fanno e non ci fanno eseguire, dalle mille c.....te che quotidianamente inventano per indire riunioni che ci tolgono l'opportunita' di stare al nostro posto e di fare quello per cui siamo pagati cioe' lavorare. si perde tempo in chiacchiere con mille numeri da far impazzire un matematico, l'ultima e' quella dei flussi, e se sapessi che lavoro faccio ti verrebbe da ridere (anzi da piangere). chiunque come me, che si inc.... viene tacciato di fannulloneria e additato come scansafatiche. sono ad un punto critico, o mandarli tutti a quel paese o far buon viso e cattivo gioco. capisco di essere stato molto criptico, ma non potevo far altro, come si suol dire.......tengo famiglia!!!

Mauro Masci 26.10.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento

carissimo beppe sono un ragazzo di 23 anni e gestisco un ristorante di cui non faccio il nome per ovvi motivi,a gaeta da quasi 2 anni;prima di cimentarmi in questa "cosa" facevo quello che la mia famiglia fa da sempre orafo/gioielliere;non abbiamo passato negli ultimi dieci anni momenti prosperi anzi abbiamo rischiato diverse volte di perdere tutto forse per la troppa onesta e voglia di LAVORARE di mio padre.persona stupenda,profonda che ammiro con tutto me stesso(non perche sia mio padre)ha una forza di volonta che gli rende fattibile qualsiasi cosa nei limiti del possibile.cmq da circa due anni la mia famiglia è divisa io e mia madre a gaeta e mio padre e mia sorella a caserta.ed il fatto che stavamo per rischiare la bancarotta della gioielleria causata dagli immensi debiti dell'ex socio in affari di mio padre che ci ha dovuto far diversificare le entrate.tu mi capirai essendo figlio di imprenditore che non è facile la vita del commerciante sia nei momenti buoni che nelle avversità,vita fatta di enormi sacrifici,di rinunce per far si che tutto fili come avevi previsto.Domanda forse ingenua ma come fa un ragazzo come me a credere che l'onesta e il sacrificio porti cmq a dei risultati,e soprattutto a farti godere le cose piccole e belle della vita se il più della giornata sei fuori a combattere con persone ammanigliate sappiamo benissimo con chi,camorra,disonesta,soldi facili.una piccola risposta forse esatta ma purtroppo non egualmente soddisfacente me la diede mio padre a suo tempo:"c'è tanta gente a questo mondo che non la pensa come noi,ma c'è ne ancora di più che la pensa esattamente come te".cmq 2000 caratteri non possono bastare per dirti tutto quello che vorrei , consideralo come un piccolo inizio.un abbraccio affettuoso a tutti

Andrea Basile 26.10.06 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Cari amici del blog,

il presidente Bush ha firmato una legge assolutamente inconcepibile che permette forme di tortura quali la privazione del sonno, l'ipotermia e tante altre, e permette alla gente di essere imprigionata senza sapere la ragione nè poterla contestare. Non possiamo stare a guardare solo perchè tanto non possiamo fare nulla! Siamo piccole goccioline ma tutte insieme formiamo un oceano. Vai su https://servizi.quirinale.it/webmail/, inserisci i tuoi dati e invia un' email al presidente della repubblica: dobbiamo almeno provarci.

Marco

INSERISCI NEL CAMPO OGGETTO DEL FORM PER L'EMAIL AL PRESIDENTE

Military Commissions Act of 2006 e Convenzioni di Ginevra

INSERISCI COME TESTO DEL MESSAGGIO


A Egregio Presidente della Repubblica Italiana,

vorrei portare alla sua attenzione il Military Commissions Act of 2006 firmato da George W. Bush il 17 ottobre 2006.

Tale atto autorizza tecniche di interrogatorio pericolosamente vicine a ciò che noi chiamiamo tortura ed elimina il diritto all'habeas corpus, ed è dunque palesemente in contrasto con l'art. 3 delle Convenzioni di Ginevra.

Come cittadino italiano ritengo inaccettabile una situazione del genere, che non solo contraddice le nostre leggi ma addirittura un trattato internazionale.

La prego pertanto di portare questa questione all'attenzione dell'Unione Europea, sollecitando una risoluzione che possa porre termine a questa situazione assurda.

Distinti saluti,

Nome Cognome

Non so se e quanto possa servire...ma nessuno può toglierci la speranza di provarci...

Grazie a tutti

Marco Taormina 26.10.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

VORREI POTER FARE DOMANDE AI NOSTRI POLITICI COSI' COME LE FAREBBERO I BAMBINI. DOMANDE SEMPLICI E RISPOSTE SEMLICI...
E LA DOMANDA CHE MI VIENE IN MENTE E'PER IL NOSTRO MINISTRO DEGLI ESTERI ED E' LA SEGUENTE : PERCHE' PERMETTETE AGLI STATI UNITI DI ANDARE IN GIRO A DECIDERE CHI PUO' O NON PUO' AVANZARE STUDI SUL NUCLEARE ???? PERCHE' PROPRIO GLI STATI UNITI CHE SONO ANCHE QUELLI CHE PER PRIMI HANNO USATO L'ATOMICA CONTRO ESSEREI UMANI INERMI ???
PERCHE' NON SI PUO' DIRE AGLI STATI UNITI DI SMETTERLA CON LA LORO PREPOTENZA ???
PERCHE' NON EMBARGHIAMO GLI U.S.A. ??? DI COSA ABBIAMO PAURA ? COSA DOBBIAMO AGLI AMERIKANI ?
FORSE PERCHE' NOI SIAMO STATI ANNI FA CIO' CHE ORA SONO GLI IRACHENI ? NON LIBERATI MA COLONIZZATI ? ? ?
ECCO ! DOMANDINE SEMPLICI...

daniele ravaglia 26.10.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono un lettore napoletano del tuo blog.Non so se sei al corrente che a napoli esiste un istituto di recuper crediti di nome gestline capeggiato guarda caso dalla moglie del governatore Bassolino.Questa gestline ha un comportamento molto strano in quanto fa pagare anche a chi ha già pagato e non esita a pignorere stipendi

massimiliano catalano 26.10.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi vorrei segnalare questo articolo sul wimax sul quale facevo affidamento dato che nel mio piccolo paesino (Brufa con circa 800 abitanti, 15 Km da Perugia) è raggiunto da un numero limitato di connessioni ADSL che non potranno essere aumentate perchè costerebbe troppo posare nuovi cavi telefonici. Speravo di poter utilizzare la tecnologia Wimax, ma ancora si deve aspettare (chissà per quanto tempo ancora!)e navigare con i vecchi modem da 56K con tutti i limiti che ciò comporta. Ecco l'indirizzo dell'articolo:
http://magazine.libero.it/internetlife/tecnovita/ne3697.phtml
grazie e continuiamo a far sentire la nostra voce.
Fabio Frinai

fabio frinai 26.10.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento

carissimi Italiani
1)non aquistate più prodotti della mondadori
2)disintossicatevi dal vizio Tv
3)quando andate al supermercato provate i prodotti locali....rinunciate piu' che potete alle grandi marche.
4)quando comprate una confezione di detersivo, riversate il contenuto in quella precedentemente acquistata, imballate il recipiente senza danneggiarlo, e rispeditelo al mittente, chiedendogli perchè non hanno previsto anche lo smaltimento dei rifiuti dei loro stessi prodotti. che cazz ci producono a fare 1000 confezioni al giorno se quelli del giorno precedente,ovviamente immacolati,già gettati per le strade ci impiegano 30 anni(se va bene) per biodegradarsi.i rifiuti ci verranno in contro quando usciremo da casa.
.....saluti a tutti

Rosanna Battaglia 26.10.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

perchè non si organizza uno sciopero delle autostrade per una settimana.
si manderebbe dal culo i benetton (metaforicamente ) e si intaserebbero tutte le statali, coinvolgendo anche i comuni rossi o neri che siano ?

mauro ferrando 26.10.06 01:24| 
 |
Rispondi al commento

IL CAFFE' RENDE NERVOSI?!?

Proprio sicuri di essere così indipendenti?
Mi pare di ricordare che anche voi eravate invischiati con alcune reti e retine della politica locale di Aprilia, Pomezia, Latina etc etc...
Lo so perchè ho scritto per voi e censurate i giornalisti come tutti gli altri editori a seconda di come conviene.
Certo gli sfrattati dopo un pò annoiano e bisogna evitare di scocciare troppo sindaci e parlamentari europei...
Se questa è l'alternativa...altro che caffè qui c'è l'intera buvette!

francesca aurora 25.10.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Povera me!!

C'è chi si deve difendere dalla pubblicazione dei propri lavori (citati), e chi, come me, per pubblicarli si fa rizzare i capelli sulla testa...


CITATEMI per favore! Sto per pubblicare il mio nono libro (come, non chiedetemelo...), mi farebbe comodo che mi si citasse....

il mio sito è: digilander.libero.it/fasanobi

Bianca Fasano 25.10.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno io per i gestori di questo Blog e per Beppe Grillo perchè inspiegabilmente vengono continuamente cancellati i nostri Post che riguardano gli stessi argomenti trattati dal Beppe, anche se si ripostano!

Cosa vuole dire questa discriminazione da parte di chi si sente superiore e migliore di altri?. La cosa più repellente per quanto mi riguarda è che questa mattina Giacomo Montana aveva pubblicato una bella poesia dedicata a sua madre che è scoparsa la scorsa settimana. E' stata cancellata anche questa. Siamo al livello di non rispettare neppure i morti e coloro che soffrono per la scomparsa dei propri cari!!!

C'è qualcuno che si dovrebbe "resettare il cervello".

I soliti falsi, scontati frequentatori di questo Blog che spesso si cambiano anche Nome e Cognome cosa ne pensano? Credono davvero che qui si pratichi una politica migliore di quella che è tuttora al Governo? Non sarà che Beppe Grillo vuole sfruttare il favore popolare per salire a quei posti di comando e poi essere peggio degli altri? La stessa cosa la ha fatta il suo amico Di Pietro che per anni ha ignorato un caso grave come il mio. Sospetto che anche grazie a lui mi trovo nella rovina più totale. Lettori SVEGLIATEVI!!!!!!!! G. Nigris

G. Nigris 25.10.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Disdettiamo il canone Rai, non finanziamo le corporazioni sindacal-ministerial-partitiche dei privilegiati, dei parassiti, degli oligopolisti, e delle privative.
Entro il 31 dicembre p.v. fai la disdetta e cessa immeditamente di pagare il canone rai. Per sapere come si fa vai su:

www.mabonline.org/canonerai.php

DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php
DISDETTA IL CANONE RAI
www.mabonline.org/canonerai.php

Antonio De Franco 24.10.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMO GRILLO vorrei cessare di pagare il canone rai come posso fare'.è vero che poi vengono a pignorarti tutto.'ciao rom.

romano negromanti 24.10.06 20:35| 
 |
Rispondi al commento

@ quel tale Paolo Corsini 24.10.06 07:19

Tale Paolo Corsini (ma chi è?) scrive:

"Povero Niko Paranza
L'invidia ti rode. Stai citando l'articolo vecchio. C'è stata una aggiunta, nel caso non ti fossi accorto e, se credi che si limiti a tutelare il diritto di autore come una volta, allora vuol dire che non sai nemmeno leggere. Il decreto non tutela il diritto di autore, vuole solo aumentare gli incassi degli editori censurando il web e frenando la divulgazione delle informazioni. Ma non sai nemmeno leggere?"

Non riesco a capire come un provvedimento che vieta di fotocopiare articoli altrui possa considerarsi un provvedimento che censura le notizie.

Il tal Paolo Corsini (ma chi è?) capisce la differenza tra articolo (protetto dal diritto d'autore) e notizia (non coperta dal diritto d'autore)?

Il tal Paolo Corsini (ma chi è?) capisce quando è meglio tacere - dedicarsi ad un sano, liberatorio onanismo - piuttosto che scrivere scemenze?

Paolo Corsini? Sei quello che pratichi: una sega.

Niko Paranza 24.10.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Vale proprio la pena di arricchire le lobbi degli editori italiani!

Da Reporters sans frontières

Corea del Nord, Turkmenistan ed Eritrea sono i peggiori paesi del mondo per la libertà di stampa.
I più liberi Finlandia e Norvegia, poi Svizzera, Olanda, Irlanda e Islanda.
È la classifica del quinto rapporto sulla libertà di stampa nel mondo, dove l'Italia si piazza al 40° posto, salendo di due posizioni rispetto al 2005 (!).

Cambiano in peggio Giappone, Stati Uniti e Francia, che continuano a precipitare nella lista che comprende 168 Paesi.
In un anno gli Usa passano dal 44° al 53° posto. Nel 2002 occupavano addirittura il 17°. Bush è stato fatale alla libertà.
I rapporti tra stampa e amministrazione neocons peggiorano progressivamente, poiché questa, facendo appello alla sicurezza nazionale, sospetta tutti i giornalisti che mettono in discussione la sua guerra contro il terrorismo..

Scrive Tafanus:
"Dopo 5 anni di "cura" della Casa delle "Libertà", di editti bulgari e quant'altro, l'Italia, in termini di libertà d'informazione, è preceduta da tanti paesi komunisti (quelli dove si mangiano i bambini, per capirci... Rep. Ceca, Estonia, Slovacchia, Ungheria, Lettonia, Slovenia, Bosnia-Herzegovina, Lituania e - ironia della sorte - persino Bulgaria: il paese dal quale fu dichiarata la cacciata di Luttazzi, Santoro e Biagi)
...nel frattempo gi USA, la Patria di tutte le libertà, i maggiori esportatori di democrazia nel mondo, non solo precipitano addirittura sotto l'Italia (e quindi sotto tutti quei paesi komunisti che precedono l'Italia), ma anche (addirittura!!!) sotto El Salvador, Mozambico, Serbia, Montenegro, Cile, Rep. Dominicana, Botswana, Croazia e Tonga...!



Da Tafanus 24.10.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 19 mesi gli editori continiano a rifiutare il rinnovo del contratto di lavoro dei giornalisti e intendono privare di ogni tutela
migliaia di collaboratori e di precari, oggi sfruttati, mal pagati, spesso ricattati per una flessibilità senza regole

Le lobbies degli editori hanno trovato buon ascolto presso il governo Prodi con questo decreto innominabile per aumentare i loro introiti, decreto che è anche un attentato al diritto di informazione on line, e non ci tranqullizza il saperlo momentaneamente stralciato dalla Finanziaria.
Le stesse lobbies stanno degradando la professione di giornalista e intendono peggiorarla oltre, non solo rifiutando il rinnovo del contratto di lavoro, ma riducendo i compensi del 30%, aumentando il precariato e infilando la cassa dei giornalisti nel carrozzone dell'INPS.
Di qui lo sciopero di 12 giorni della categoria.

Che intende fare il centrosinistra?

Copio:
"I giornalisti dopo dodici anni di Berlusconismo hanno problemi serissimi: o si allineano al maggiore controllore italiano (visto che Mediaset ha la possibilità di controllare persino l'Unità ed il Manifestro attraverso la pubblicità e la fase di stampa/distribuzione) o .... crepano! "

Il centrosinistra intende favorire anche questo?

viviana vivarelli 24.10.06 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Ragazzi,

è nato un progetto: Il Caffè

in onore del periodico di cultura illuministica italiana del 1764. In poche parole vogliamo fondare un vero Giornale indipendente!

- Pubblicheremo articoli di economia, politica (quella vera!), sport, energia, cultura e tanto altro;
- Daremo vita a documentari sull'ambiente, ricerche e iniziative;
- Realizzeremo interviste alle nostre amministrazioni locali e non; (saremo anche un bel po' cattivi!)

Insomma daremo visibilità e centralità al lavoro degli Amici di Beppe Grillo!

Per cominciare avremo a disposizione un sito web che verrà regolarmente aggiornato, nella speranza che si riesca a stampare un vero giornale al più presto.

Il progetto è appena nato, quindi sono graditi consigli e critiche.

La nostra proposta è quella di nominare all'interno di ciascun gruppo, due o tre persone di riferimento che avranno il compito di raccogliere il materiale, realizzare interviste, scrivere articoli, ecc saranno i portavoce del proprio gruppo.

Noi pensiamo che tutto questo possa rendere più forte la nostra organizzazione, che ne dite?

Chi fosse interessato a fare parte della futura redazione del giornale può contattare Fabio o Francesco a info.ilcaffe@email.it

paolo borghese 24.10.06 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Povero Niko Paranza
L'invidia ti rode. Stai citando l'articolo vecchio. C'è stata una aggiunta, nel caso non ti fossi accorto e, se credi che si limiti a tutelare il diritto di autore come una volta, allora vuol dire che non sai nemmeno leggere. Il decreto non tutela il diritto di autore, vuole solo aumentare gli incassi degli editori censurando il web e frenando la divulgazione delle informazioni. Ma non sai nemmeno leggere?

In quanto ai dvd di Grillo, se non li vuoi comprare non li comprare, non te lo ha ordinato il dottore. E perché i suoi spettacoli dovrebbero essere scaricati gratuitamente da internet, scusa? Il teatro costa, la pubblicità costa, la divulgazione dell'informazione costa, qusto blog costa. Coi biglietti pagati del pubblico il teatro muore. Come ben sai Berlusconi con la Finanziaria 2006 ha quasi eliminato le sovvenzioni statali, deprezzando il Fondo per lo spettacolo e cultura del 51%, perché ha detto che non era una spesa importante (meglio le veline, il gossip e i tg embedded!)
Berlusconi ha dato al mondo dello spettacolo 160 milioni in meno, e già lo aveva ridotto in precedenza, facendogli toccare il minimo storico di 300 milioni. Poi anche gli enti locali hanno tagliato i fondi a spettacolo e cultura in conseguenza dei tagli che Berlusconi ha fatto sui loro fondi.
Molti hanno perso il lavoro, molti hanno chiuso o rinunciato, 5 mila aziende in crisi con perdita di 60 mila posti di lavoro.
Ma tu la cultura e lo spettacolo li vorresti sul lastrico come quei mimi immobili laccati di bianco che chiedono l'elemosina.
Grillo resiste perché è bravo e popolare e perché dà qualcosa di più di uno spettacolo, dà cultura, informazione, critica, pensiero. E tiene in vita anche un sito come questo che pure ha il suo costo anche se informa migliaia di persone meglio di un giornale e lo fa gratuitamente. Tu vorresti schiantarlo, lo capisco. Io invece lo ammiro e sento tutta la tua ipocrisia e invidia.
Solo un fallito può pensarle come te.

Paolo Corsini 24.10.06 07:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di libera informazione.
Vi segnaliamo il geniale spot pubblicitario sulla pirateria.
www.nidodelcuculo.it/iodoppio/filmati.html?video=pirateria
Buona visione
Mara e Mirko

mara parmigiani 23.10.06 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici
invece di commentare i problemi del nostro paese che tutti già conosciamo, perchè non ci organizziamo a cambiare realmente le cose.
Perchè non realizziamo una serie di circoli o di associazioni in tutta Italia, dove ci si possa confrontare e nello stesso tempo renderci propositivi a qualunque iniziativa capace di risolvere le vere esigenze di noi cittadini.
Altrimenti tutto quello che noi scriviamo rimarrà come si suol dire lettera morta

nicola salerno 23.10.06 16:43| 
 |
Rispondi al commento

per le VOSTRE TESTOLINE VUOTE

la tutela del diritto d'autore non uccide affatto la libera informazione: ma COSA CAZZO ANDATE SCRIVENDO?!

potrete sempre dare le vostre notizie - TUTTE QUELLE CHE VOLETE - ma non copiando le parole altrui!!

libertà di parola, di pensiero, di informazione non sono libertà di fotocopia

il diritto d'autore, costringendo ad INNOVARE, aiuta la creatività!!

GRILLO, DOMANI MI AFFITTO IL TUO DVD E LO DUPLICO PER UNA QUINDICINA DI AMICI. Che ne dici?

a proposito, Grillo che predica bene e RAZZOLA MALE: i tuoi libricini e i tuoi videozzi: si possono scaricare GRATIS dal tuo sito?

NON CREDO

Il DVD dello spettacolo 2006 sta a quasi 40.000 lire!!

VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI

Niko Paranza 23.10.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Allora: ho visto in tv Report e l'ho citata nei miei scritti sul web.
Poi mi sono accorta che sull'Unità c'era un articolo che parlava dello steso Report.
A questo punto in base al decreto gentilmente offerto in tutta urgenza dal governo Prodi, io dovrei pagare una tassa agli editori dell'Unità? O l'Unità dovrebbe pagare una tassa agli editori del Report televisivo? O io dovrei pagare DUE tasse, una all'Unità e una alla RAI? E se una terza persona citasse me che cito Report che è citato dall'Unità quante tasse dovrebbe pagare?
E chi si prende la briga di denunciare questi copincolla? E quanto aggravio ai pubblici tribunali e costi a noi cittadini verrebbe a costare questa bella pensata?
Mi si speghi la coerenza e l'applicabilità di questo decreto e mi si dica chiaramente, ora che una certa Commisione l'ha stralciato dalla Finanzaria, nei 30 giorni cui purtroppo continua a vivere come decreto, se deve essere applicato oppure no.
Le parti di Report che ho citato contengono dati del Ministero del Tesoro o di altro ente pubblico.
Posso pubblicarli o ci sarà qualche editore che, avendoli pubblicati in modo cartaceo, si riterrebbe in diritto di chiedermi i diritti d'autore?
L'incoerenza è tipica dei sistemi di governo ma la stupidità assoluta è propria di alcuni governi in particolare.

viviana vivarelli 23.10.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 22.10.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli italioti,
per fortuna gli str..zi come voi sono sempre più rari.
Quando noi cittadini powerless ci autoorganizziamo per difenderci dobbiamo sorbirci le cretinaggini degli inteligentoni che si ergono a giudici delle libere scelte dei fratelli.
HAI LA MENTALITA' DELLO SCHIAVO, LO CAPISCI???
PERCHE' NON RIVOLGI A CGIL, CISL, UIL, ED ALLE LORO PRASSI SFRUTTATRICI E CORPORATIVE (LE TRATTENUTE INPS) GLI STESSI DUBBI CHE SOLLEVI PER LE PRASSI AUTO ORGANIZZATE DA NOI???
PERCHE' DEVI PRESUPPORRE COSE OSCURE E NASCOSTI INTERESSI QUANDO DECIDIAMO IN MODO AUTONOMO E LIBERO???
HAI PAURA DELLA RESPONSABILITA', DELLA AUTONOMIA E DI DECIDERE LIBERAMENTE???
-----
Come Fratelli! Fratelli di che? Vedi che non hai capito un ca..zo ancora una volta! Noi siamo fratelli, si fratelli di Italia.
L'Italia s'è desta e non paga più il canone rai.
La disdetta MAB è l'elmo di scipio.
-----
Noi operiamo per liberare dalle catene della schiavitù mentale le persone incatenate come Te. Pr questo dobbiamo trattarTi male per scuoterTi dal torpore della rassegnazione.
NON FINANZIAMO IL REGIME CORPORATIVO SINDACAL BUROCRATICO.
NON PAGHIAMO IL CANONE RAI, DISDETTIAMOLO.
RIAPPROPRIAMOCI DELLA NOSTRA LIBERTA'.
NON SUBIAMO PIU', RISTABILIAMO LA NOSTRA DIGNITA'.
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.


Sento che molti credono che la legge voglia aumentare gli introiti dei giornalisti. Niente di più falso!
Da questo decreto i giornalisti non guadagneranno nulla. Gli editori italiani hanno dimezzato le paghe dei giornalisti a contratto. Gli altri sono schiavizzati e aumentano sempre più di numero; si contano già 20.000 precari pagati pochissimo. Ci sono stipendi che vanno dai 980 euro ai 1300 euro e molti per arrotondare sono costretti a lavorare anche la domenica, mentre dilagano contratti a termini e atipici.
Da questa legge i giornalisti non guadagneranno un centesimo.

Tasse e divieti prolierano.
Negli Stati uniti si pensa di vietare l'uso di cellulari che fanno fotografie o filmati (si pensi ai cellulari che nella banlieu parigina hanno immortalato i pestaggi della polizia) per la violazione della privacy (il che detto dallo Stato che fa più intercettazioni al mondo è per lo meno grottesco. Ma in Giappone già lo si fa) e di vietare le suonerie..
Invece l'UE pensa come proposta massima di far pagare gli sms 2 euro l'uno! La proposta minima parla di rimpinguare le casse europee con una tassa di 1,5 centesimi su ogni SMS inviato e 0,00001 centesimo per ogni email spedita. Sembra poco, ma non lo è!
E noi italiani abbiamo anche l'abuso del costo della ricarica, gabella odiosa inesistente nel resto d'Europa!

Per essere una società liberista non c'è male! I divieti si moltiplicano e i diritti si riducono che è un piacere!

viviana vivarelli 22.10.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento

E come si potrà ottemperare alla prescrizione di questa legge per lavori di ricerca, analisi o denuncia che richiedano la citazione integrale di fonti giornalistiche. Potrebbero riguardare editori scomparsi o non più rintracciabili, richiedere tempi lunghi e spese infinite, procedure assurde e limitative di ogni conoscenza e confronto.
Consideriamo poi che chiunque citi integralmente articoli di giornali adesso non è imputabile per i loro contenuti nel caso contravvengano a imperativi di legge, mentre qualsiasi sunto o riferimento non integrale sarebbe da addebitare all’autore di esso.
Per proteggere il lucro di poche lobbyes si tenta un bavaglio all'informazione?
Gli editori cartacei sanno benissimo che il web è il loro maggiore concorrente e una legge così sembra fatta apposta per prendere due piccioni con una fava: creare un protezionismo di stampa, dare un colpo basso alla libera informazione
su internet.

viviana vivarelli 22.10.06 15:30| 
 |
Rispondi al commento

..prima i diritti alla SIAE, poi la legge sul copyright di libri, poi il divieto di fotocopiare testi di studio, infine quello di commercializzare musica scaricata da internet (in USA hanno vietato anche le suonerie ai cellulari) ora le lobbyes editoriali chiedono i diritti anche su articoli giornalistici
Si ha l’impressione che tutto sia in continuità ma qui si tocca qualcosa di molto grosso

Inutile mentire dicendo che i giornalisti hanno il diritto di guadagnare da chi cita le loro opere. Da questo decreto i giornalisti non guadagneranno nulla. Sono schiavizzati sempre più dagli editori e contano 20.000 precari pagati pochissimo. Da questa legge non guadagneranno un centesimo.

La legge è assurda anche perché è inapplicabile, essendo il web sterminato.
Ora, con tutti i problemi che ha l'Italia, con un governo a rischio quotidiano di crisi, che un sottosegretario del presid. del Consiglio si prenda la briga di preparare in fretta e furia un decreto (quindi un provvedimento limitato a casi di necessità e urgenza), così strano e indefinito, di cui il precedente art. sul copyright non ha alcun bisogno e che non lo chiarisce affatto, e, in luogo di sottoporlo ad esame parlamentare, lo infili di straforo nella Finanziaria, così che, essendo votata alla fiducia, sfugga a dibattito parlamentare..
Ma perché?
Perché si sente tanta necessità e urgenza da produrre questo decreto?
E cosa c'entra con la Finanziaria?
E se invece si tenta una gravissima limitazione della libertà del sul web, perché il decreto è così aperto a interpretazioni contraddittorie?
Ci sono troppi punti che non tornano.
Intanto il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e ha forza di legge dal 3 ottobre, è vero che una commissione ci dice che è stato stralciato dalla Finanziaria, ma niente vieta che alla scadenza dei termini sia convertito in legge.
E quali saranno gli esiti di un divieto così restrittivo? E che legge è, se viola così grandemente la libertà di informazione?

viviana vivarelli 22.10.06 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Per il momento la cancellazione del balzello è passata solo in Commissione.....

Antonio Nicastro 22.10.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona domenica a tutti.

sorriso e dolore 22.10.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Cancellato il pizzo sulla circolazione delle informazioni

La Commissione Bilancio alla Camera decide di togliere dal collegato alla Finanziaria quelle misure che hanno allarmato rete ed editoria e che avrebbero modificato il diritto d'autore

Tutti i dettagli qui :
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1708726

Gian Piero Biancoli 22.10.06 09:26| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda di questo art. 32 che strozza la liberta' di informazione, proditoriamente avanzato e proditoriamente ritirato, ha dell’incredibile !
Come dobbiamo giudicare una tale offesa ai diritti democratici?
Aggredire la liberta’ del web e’ una cosa gravissima, inconcepibile! Avrebbe dovuto far schizzare ogni democratico. E invece cosa accade? Non un politico insorge! Non un giornalista della stampa, ovviamente, ne parla! E’ chiaro che nessun direttore di giornale avrebbe accettato un articolo sul fattaccio, perche’ cio’ avrebbe leso l’avidita’ degli azionisti, cioe’ dei suoi padroni. Cio’ dice chiaro che l’informazione e’ tutta embedded, in mano a magnati o gruppi politici che ci fanno sapere quello che vogliono e ignorare quello che non vogliono, che possono coartare i diritti costituzionali, e addirittura con uno scippo alla Finanziaria. Ma quel giornale, per es., che e’ una cooperativa di tipografi e giornalisti...!? E dunque?
Qualcuno ha letto una denuncia di questo attentato su un qualunque organo di stampa? E che attendibilita’ hanno allora tutti quanti? Sono al servizio di chi?
Solo il web e’ insorto come un sol uomo, ma chi non ha un straccio di pc e non gira in internet non sa nulla. Dov’e’ la famosa sinistra? E il defunto pensiero liberale?
Pare chiaro che chiunque metta in dubbio che su internet ci si possa formare un pensiero alternativo non ha capito niente della rivoluzione del web.
Lo stesso chi mette in dubbio l'importanza di un sito come questo.
Qualcuno invece lo ha capito benissimo.
Dunque restiamo in allarme. Questo decreto potrebbe silenziosamente essere convertito in legge, anche fuori dalla Finanziaria. Il pericolo non e’ affatto scongiurato.

viviana vivarelli 22.10.06 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- le donne nelle capanne arrugginite hanno i piedi sporchi di fango, offrono i loro ventri per il desìo dei cacciatori che tornano trascinando cervi e otri piene d’acqua, offrono i loro ombelichi ed attorno vi viene stesa una riga di droga estratta dal pianto purissimo, disposta in cerchio attorno al posto dove esse vennero nutrite, e tirata grugnendo fra i chip sottopelle che friggono per l’intensità --- siamo in tensione nel presente nessuno ha mai condannato l’avvenire dell’autonomia, ridotti a una nostalgia per il passato o a una nostalgia per il futuro, oscillando cloudy in una melanconia televisiva, terrore da cecchino, bibbie acide nelle parole delle canzoni di protesta (O.G.M.) vendute al mercato come galline a testa in giù – mosche che compiono rapide volture attorno ad esse, simili a pensieri di morte o titoli di coda dei film, toccare un tappeto di api con le dita, inventare qualcosa che ci renda liquidi con possibilità di essere chiusi in una bottiglia, omoetilia applicata alla forma --- dobbiamo attendere fino a che l’intero mondo si liberi di ogni controllo politico e di ogni legge prima che qualcuno di noi, persino tu, chip in ascolto, nuda fabbrica occupata, regno confinato al regno della mente, possa sostenere di conoscere la libertà? Il ragionamento e l’emozione si uniscono per condannare una tale supposizione blasfema come di suore che si masturbano nei confessionali mentre il padre le assolve. Non si può lottare per una cosa che non si desidera nemmeno; il pensiero del nonlavoro vi germoglia dentro ad ognuno, come il disperdere il seme o lo stupore nel fissare improvvisamente la propria ombra; la filosofia ci insegue, mentre diveniamo un bambino che sgrana la bocca nello stupore; la filosofia vuole renderci simili a lei – essa non si assume il compito della risposta accomodandosi nella profusione della creazione della domanda; essere prima della domanda vuol dire ignorare che si abbia necessità di una risposta; discorsi da paludi del mirtillo

Omar Kesabian 22.10.06 04:44| 
 |
Rispondi al commento

http://www.disinformazione.it/cancellato_pizzo_editori.htm

Ciao Beppe,
prima di tutto lasciati dire che sei UNICO!!!

Poi volevo chiederti com'e' andata a finire la storia dei pizzi dell'informazione in rete.

Grazie per il tempo dedicatomi...
6 GRANDE

Simone Lavina 22.10.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Se lo fanno e' comunque da strooontzi, siamo kiari!

Roma - La notizia l'ha data in una nota Franco Grillini, deputato dell'Ulivo: è quella della cancellazione di certe misure del collegato alla Finanziaria che, come ben sanno i lettori di Punto Informatico, rischiavano di creare non pochi problemi alla libera informazione in rete. Una questione talmente centrale da aver spinto la celebre associazione Peacelink a varare una campagna di informazione e protesta.

"La commissione Bilancio della Camera - spiega Grillini - ha soppresso la parte relativa all'editoria ricompresa nel collegato fiscale. Per questa parte avevo presentato un emendamento che abrogava la proposta di far pagare, a qualsiasi titolo, la rassegna stampa".

In sostanza la Commissione ha abolito l'art. 32 destinato a modificare le attuali normative sul diritto d'autore in senso restrittivo, proponendo un complesso sistema di autorizzazioni e compensi per la riproduzione parziale o totale con qualsiasi mezzo di articoli di riviste e giornali. Gli effetti sulla libera circolazione di informazioni in rete con una normativa di questo tipo avrebbero potuto essere ad ampio raggio.

"Si trattava - sottolinea Grillini - di un provvedimento non necessario, difficile da applicare e che avrebbe finito per limitare la libertà di diffusione delle informazioni e di circolazione delle idee".

Ma la storia di questo articolo potrebbe non finire qui. La cancellazione in Commissione fa sì, infatti, che l'argomento sia rimosso anche dal futuro dibattito in Aula. Ma esiste la possibilità che il Governo presenti nuovamente il testo di quell'articolo in una fase successiva, quando cioè decidesse di chiedere la fiducia sul collegato. La richiesta di fiducia, come noto, si traduce in un voto diretto sul provvedimento senza spazi per correzioni ed emendamenti. La speranza, dunque, è che il Governo prenda atto della cancellazione avvenuta in Commissione.
http://www.disinformazione.it/cancellato_pizzo_editori.htm

Destrosio Al Magnesio 21.10.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore”. Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 21.10.06 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Diritti sul marchio innanzitutto, caro Beppe. Marchi, come strumento di stratificazione gerarchica della società. Cultura esclusiva che fa la differenza sociale, mezzo peechè i CdA dell'economia della conoscenza possano distinguere, stando seduti, il capitale culturale di ognuno di noi a partire non dalla conoscenza, ma dal capitale reale che uno ha. In questo modo hanno più capitale culturale i capitalisti della conoscenza, coloro che seppure ignoranti, sono non solo mecenati, ma possessori della possibilità di conoscenza altrui. Sì questo è un modo per ostruire le vie della conoscenza comune, per idebolire il residuo di libertà che c'è nella repubblica delle lettere. Tuttavia non scandalizziamoci che la cultura sia trattata anche dal nostro legislatore come una qualsiasi merce, se pensiamo che pure il Papa, Benedetto XVI, mi pare nel gennaio scorso, ha imposto il copyright su tutti i suoi discorsi a vantaggio del CdA dell'editrice Libreria Vaticana. Prova a controllare, se non ci credi, su www.vatican.va
A quanto pare, ogni forma stabile di parola, anche quella recitata durante una funzione sacra come la messa, appena viene sedimentata diventa merce soggetta al dominio capitale. E' come se il capitalismo avanzasse delle pretese ovunque, anche dentro ai nostri templi, anche laddove - o appunto per questo - la sovranità dello Stato non esiste più.
Ciao, Marco

marco coradin 21.10.06 18:01| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

Ragazzi, ma avete sentito dell'aggressione a Giampaolo Pansa?

Ieri Giampaolo Pansa, autore de Il sangue dei vinti, è stato aggredito a Reggio Emilia, regno dell'ultradestra rossa...(continua)

#################################################
Clicca sul mio nome per leggere la notizia.

Franco Dutti 21.10.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento

grande bepppeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Claudio Vindimian 21.10.06 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberto,
se leggessi oltre che scrivere, sapresti chi è l'autore di questo decreto perché il suo nome è stato riportato più volte. Non imputare agli altri la tua ignoranza!
Riccardo Franco Levi è l'ispiratore della modifica ed é sottosegretario
alla Presidenza del Consiglio.
Non so cosa intendi dimostrare, magari prima informati!
Qui si prova soltanto che l'opione pubblica è una forza da cui nessun governo può fare a meno e la forte reazione negativa del paese che è seguita a questo decreto, e in cui il blog di Grillo ha la sua parte e anche peacelink con la sua campagna, forse hano significato qualcosa.
Il che ci potrebbe insegnare che non dobbiamo cedere al pessimismo e che dobbiamo imparare a gestire la nostra scelta e la nostra valutazione in modo più organizzato e forte, perché solo così si può ottenere qualcosa, mentre cedendo al peggio si perderà tutto e non importa se il nemico della democrazia si rintana a destra o a sinistra.
Che organizzandosi e insistendo qualcosa il popolo ottenga, lo hanno provato in Francia i movimenti di piazza contro il precariato, da noi il paese si spacca a metà, una metà va a rameno senza supporto partitico perché i partiti di riferimento sono inciuciati, l'altra viene mistificata e aizzata dalla destra proprio a favore delle iniquità che si intendono commettere e non certo a favore della democrazia, infine il dimostrante è parificato allo spaccavetrine.
Guarda cosa è successo solo su questo blog contro il decreto strozza-web, e pensiamo a quanti hanno deriso la nostra opposizione al bavaglio deall'informazione, e magari sono gli stessi che ora minimizzano l'apporto della rete sugli atti di governo e prendono in giro Grillo due volte
Per ora abbiamo pochi mezzi civili per farci sentire: il boicottaggio ai consumi, la raccolta firme, i referendum, le mail scritte a politici, le lettere ai giornali la fondazione di nuovi partiti, il web con i suoi siti di informazione e confronto..
Dobbiamo trovarne altri!

viviana vivarelli 21.10.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

www.casamelina.it

bed & breakfast catania 21.10.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dici caro Beppe?

... guardi il cielo della tua Liguria e respiri e ti senti bene...?

Abbiamo capito che ti prude parlare delle sci e chi mi che... ma addirittura dire che stai bene... forse è meglio se ti procurati una mascherina in grado di filtrare le nano particelle... e in bocca al lupo... ;-)

Daniele Zunino 21.10.06 10:25| 
 |
Rispondi al commento

In ogni caso è anticostituzionale sia nella parte in cui lega ad un compenso la pubblicazione di articoli o di parte di articoli che non siano reperibili sul mercato in edicole o libreria, qualora questa avviene senza fini di lucro, proprio perché la cultura e la diffusione della conoscenza non devono essere discriminati per le possibilità o finanze delle persone. Ve lo vedete uno studente interessato a materie scientifiche che non può più cercarsi certi articoli su certi siti (come la nostra pagina di rassegna scientifica in www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org ), a doversi comperare 10 quotidiani e 5 riviste al giorno ?
Secondariamente è incostituzionale perché non prevede questa possibilità per i diretti interessati, oggetto degli articoli.
Del resto cosa credono di essere, gli editori, i proprietari della cultura ? Loro non possono che avere giovamento dalla diffusione non mercificata e non totale (ovvio: non di un numero intero dell'espresso o panorama mentre è in edicola) di una rivista o parte di essa, e non ci vengano a dire che siccome ci saranno cd con gli arretrati ... perchè una cosa sono le "raccolte" di pubblicazioni, una cosa sono invece i singoli articoli che sono ripresi in questo o quel sito o pubblicazione, che sono di interesse culturale della POPOLAZIONE, UNICA E SOVRANA.
CIALTRONISSIMA E FASCISTA QUESTA NORMA CHI E' CHE SE LA E' SOGNATA E' PREDA DEI SERVIZI SEGRETI DI SICURO.
E' IN CORSO UN GOLPE STRISCIANTE CHE CI VUOL RIPORTARE AL VENTENNIO.
NO PASARAN !
DISOBBEDIENZA CIVILE ALLE LEGGI FASCISTE !
LA CORTE COSTITUZIONALE SI PRONUNCI E NEL RISPETTO TOTALE DELLO SPIRITO COSTITUZIONALE !
MA QUALE "LIBERO MERCATO" LIBERTA' E BASTA !
Paolo Dorigo 21-10-2006 30° giorno di sciopero della fame

Paolo Dorigo 21.10.06 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei proprio sapere se saranno chiamati pagare dalla nuova legge anche i giornali, che pubblicano post frutto del lavoro di bloggers senza neppure citarli.

alessio frediani 21.10.06 00:29| 
 |
Rispondi al commento

La rete ci renderà liberi.
Però le fonti delle notizie quali saranno? probabilmente dei comunicati molto stringati tipo ANSA. I commenti potremo farli attraverso i blog. MENTANA morirà? credo di sì.
L'attendibilità? sarà sicuamente maggiore di quella odierna.
Sarà così? cosa ne pensate. Riesco solo ad intuire la svolta che ci sarà ma non la vedo ancora chiaramente. Spero solo che non riescano in qualche modo ad imbavagliare la rete. Credo sia praticamente impossibile. In ogni caso godiamocela. Mi sento rinato e non più oppresso dai tg. Ormai appartengono al passato.

Davide Frezet 20.10.06 23:30| 
 |
Rispondi al commento

CANCELLATA !!!!!!!!

leggete la notizia a questo link!

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1708726&r=PI

Paolo tofani 20.10.06 21:04| 
 |
Rispondi al commento

sentendo la radio pare che grillini sia riuscito a far passare un'emendameno alla finanziaria per abolire sta cacchiata.

gli hanno chiesto chi aveva partorito questa gabella immonda e non lo sapeva neanche lui.

celli roberto 20.10.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento

ciao sono emiliano e sentendo oggi il programma radiofonico alle ore 18 su radio2 . caterpillar. il legislatore del decreto legge sulla editoria e' l'onorevole FRANCO GRILLINI.

emiliano barrile 20.10.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento

se guardi bene il cielo della tua liguria non dovresti essere felice, ogni giorno passano decine e decine di aerei che rilasciano scie che non sono scie di condensa normali,guarda bene beppe

fabio ferrari 20.10.06 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene! Sono molto contenta! Come si vede la campagna contro il decreto promossa da peacelink ha funzionato!
E, come altresì si vede, c'è chi aveva scritto delle gran balle contro l'interpretazione di Beppe Grillo che era quella giusta, facendosene beffa.
C'è gente che dovrebbe vergognarsi di quello che ha scrittoi!
Ora, come dice punto informatico, il timore è che la legge restrittiva si ripresenti in un momento successivo.
I troll Vestri e Martino Estate possono andare a nascondersi!

viviana vivarelli 20.10.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Vittoria!!! Cancellato il pizzo sull'informazione http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1708726

pietro pani 20.10.06 16:10| 
 |
Rispondi al commento

L'han tolta

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1708726&r=PI

michele rossi 20.10.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!

Franco Dutti 20.10.06 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Cosa penso dell'editoria italiana?? Non penso nulla di buono..... Ho appena letto una rivista di dvulgazione scientifica inglese e ho scoperto sull'ultima pagina la pubblicità di un sito www.scopus.com..... non ci crederete ma la stessa rivista ha messo in rete il più grande motore di ricerca scientifica che abbia mai visto. Quello che sorprende è che la maggiore parte degli articoli appartengono ad altre pubblicazioni quindi ad altre case editrici. Si sa che dietro la scienza ci sono pochi soldi.....ma la ricetta è questa: MENO SOLDI E PIU' ONESTA'INTELLETTUALE.....(troppo moralizzatore???? eh ma purtroppo è così)

Antonio Crocamo 20.10.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Il decreto sulla tassa per le rassegne stampa è
stato appena abrogato.
Caro Beppe... riguarda il cielo della Liguria e
valuta te!

Ciao

Paolo

Paolo Caforio 20.10.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

BASTA a casa . fuori Prodi & C. .BASTA !!!
Si si sono fatti tutti quanti un bel viaggetto in cina a mangiare pesce crudo . ma ora BASTA . i soldi sono NOSTRIIIIIIIII !!! AZZ della malora

giuseppe spinelli 20.10.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1866, quando speronai e colai a picco la mia prima nave da guerra che nell'Atlantico ci aveva attaccato, i miei colti ed illustri ospiti mi tacciarono di essere un pazzo criminale....Orbene, posto ciò che accade nella odierna Italia fui già allora un precursore, altro che pazzo criminale!
Ordunque!!! Basta chiacchiere! Colate a picco questi untuosi barili di lardo raffermo che chiamate politici e che vi tosano da pecore quali siete... Dateli finalmente in pasto ai pesci e smettete di osservare le loro idiote leggi!
O fate questo o sarete voi che colerete a picco! Già ora l'albero maestro dello scalcinato veliero "Italia" oscilla paurosamente appresso il vostro deretano!!!

Giulio Verne 20.10.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento

E' no caro Beppe...no no..non c'e la faccio più..lasciami sfogare ti prego..vaff...lo governo del c..o hai rotto i cog....i a tutti gli Italiani con questa Ipocrisia e furbesca ladronaggine, fate finta di essere quel buon padre di famiglia dopo di che ti inchiappetti tutti quelli che ti passano d'avanti...èh èh no no così non va mica bene...

Fiorenzo Cassina 20.10.06 12:06| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, leggo questo articolo e mi viene una certa tristezza, proprio perchè avevo intenzione inquesti giorni di mandarti una mail allegando un articolo del sole24ore (ops, almeno il nome si puo dire?) in cui era riferito che quest'anno i soldi dell'otto per mille rimasti sono stati solo circa 4 milioni di euro, e che i restanti 89 milioni sono stati destinati al fondo previdenziale dell'alitalia. l'articolo risale a giovedi 12 ottobre. sono abbastanza indignata visto che il governo si scervella tanto su come fare per rimpinzarew il fondo inps, e allora ci vogliono strappare il tfr, e destinalo in banca, assicurazioni, fondi intergrativi molto dubbi.. quando poi danno 89 milioni alla privata alitalia!!! dunque quando le aziende "di bandiera" vanno male, noi mettiamo i soldi, invece quando vanno bene i soldi se li prendono i dirigenti!!! eh, italia.. e poi a noi non restano i soldi per la pensione... ma perchè?? ti chiedo gentilmente la possibilità di tirare fuori questo argomento nel tuo blog, vorrei scrivere anche al Nostro Dipendente Prodi, e fargli questa proposta.. destinare parte dell'otto per mille alle pensioni.. magari non ci aveva pensato, hai visto mai?

grazie, e continua cosi!
viviana

viviana rocca 20.10.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non trovo l'eliminazione del decreto incriminato da nessuna parte
dobbiamo pensare che scaduti i 60 giorni scadrà anch'esso? o che sarà riproposto a parte?
??

Paolo Corsini 20.10.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Non so se vi è mai capitato di passare per Como. Non so se avete mai avuto occasione di passeggiare lungo i magnifici giardini del Tempio Voltiano e del Monumento ai Caduti, che costeggiano il lago ed offrono bellissimi scorci in qualunque stagione. A me è capitato oggi. E pure sotto un cielo grigio grigio sono rimasta incantata… Poi sono arrivata accanto al Monumento ai Caduti e lì sono stata folgorata da un fetore insopportabile: il torrente Cosia, in massima parte interrato, proprio in quel punto raggiunge il lago. Guardando con un po’ d’attenzione, dopo essersi turati il naso, si può persino scorgere il variare del colore dell’acqua: rossa, blu, viola…
A questo punto mi sono sentita in dovere di mandare una letterina segnalando l’incresciosa situazione a chi di dovere, ovvero sia il Comune di Como:
http://www.comune.como.it/navigation/builder.jsp?_pageid=499,402978&_dad=como&_schema=COMO&col_ref=1246774;453;us
Invito i bloggers amanti della natura e delle bellezze paesaggistiche a fare altrettanto.
Grazie per l’attenzione, buona giornata a tutti voi!
(Se non si accede al sito, cliccate sul nome)

Elena Bianchi 20.10.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena Creativecommonsizzato il mio blog. Grazie.
tiptip.it

Giuseppe Lazzari 20.10.06 11:02| 
 |
Rispondi al commento

...nel testo del decreto fiscale, collegato alla Legge Finanziaria ed attualmente all’esame delle Commissioni riunite Finanze e Bilancio, l’articolo 32 relativo alla questione del pagamento dei diritti d’autore nella pubblicazione di articoli e testi tratti da giornali e riviste è stato cassato.

Marco Rosso 20.10.06 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Per chi non lo sa il "trollaggio" è l'operazione con cui qualcuno boicotta un blog o forum, invadendolo con post ossessivi, ingiuriosi, demenziali, ante personam, occupa-spazio ecc.
Lo scopo è la violenza pura, il danneggiamento del blog fino alla sua estinzione.
I gestori di un blog sono tenuti a prevenire questa opera di sciacallaggio e, se non lo fanno, incorre su di loro una responsabilità grave che può arrivare a denuncia in complicità per diffamazione e ingiurie, oltre ad altri reati.
Dunque essi sono moralmente obbligati a cassare, in modo preventivo o successivo, quei post che contrastano il normale andamento del blog, sono contrari alle regole che esso si è dato, impediscono il confronto, recano ingiuria agli altri frequentatori o offese gravi a personalità o corpi dello Stato.

Il blog di Beppe Grillo ha un valore notevole e ha assunto fama internazionale. Questo provoca l'accesso di troll professionisti che lo boicottano a tempo pieno.
Sarebbe proprio un peccato permettere il loro sporco gioco, che a volte può essere fatto a titolo personale, a volte può essere comandato da una politica poco democratica che tende a ostacolare l'informazione e il confronto.

Per cui chiediamo formalmente a Beppe Grillo di pulire il suo blog da questa sorta di disturbatori che allontanano le persone migliori e dequalificano il suo sito.

Grazie

Maria Giovanna Darco 20.10.06 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo tante pensate deboli , un argine allo strapotere di certi che sul lavoro in nero costruiscono le loro fortune. E' davvero una bella notizia beppe!

giuseppe bonavita 20.10.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno tenta di confondere le acque, prendendo di sottogramba quel che è stato perpetrato contro la libera informazione, minimizzando il decreto e offendendo chi invece si preoccupa.
E' una politica da struzzi (o da str..i, secondo i casi) che non aiuta affatto a capire.

Leggi interamente la comunicazione di peacelink

http://www.peacelink.it/rassegnestampa

che dice tra l'altro:
"La vecchia formulazione, secondo alcuni, dava troppa libertà ai cittadini senza dare un centesimo alle aziende editoriali che vogliono lucrare perfino sulle attività non-profit. Ma i tre grandi colossi editoriali italiani che applaudono alla nuova legge (Rcs, Mondadori/Fininvest e il gruppo Caracciolo/L'Espresso) ignorano che la citazione di un articolo su un blog o un sito web è in realtà una pubblicità gratuita per chi lo ha stampato, e che i cittadini sostengono già di tasca propria (la legge è della Lega) le imprese editoriali con i finanziamenti a pioggia della legge sull'editoria che premiano gli editori e gli stampatori di riviste associati a improbabili partiti e movimenti creati ad arte per scucire quattrini, come ha documentato un'ottima inchiesta di "Report" .

Si noti che, come al solito, sono gli editori a dover incassare e non i giornalisti che ormai costituiscono una quota di precari senza diritti, schiavizzati dagli editori.

beh, fate voi...

Il fascismo è una piovra che avvolge pian piano uno stato o lo brutalizza a colpi secchi e invasivi.
La pluralità di informazione e il civile confronto sono democrazia.
La violenza travestita da mercato o da trollaggio aggressivo, in uno stato come in un blog, è dittatura.

Paolo Corsini 20.10.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento

No, Luciano,
purtroppo temo non sia così facile, ci sono già precedenti di persone denunciate per materiale on-line costitutivo di reato, e gli autori sono facilmente rintracciabili con codici appositi in possesso dalla forza pubblica. Non c'è pseudonimo che tenga.
Pensa, per esempio, agli autori di siti pedofili, che pure cambiano continuamente le loro coordinate e vengono scoperti malgrado questa mobilità.
Per combattere il terrorismo, gli hackers, i reati finanziari on line, la pedofilia ecc. (ormai si può accedere a una banca come alla NATO come ai dati di una anagrafe, vedi Storace, o ai libretti universitari) le varie forze di polizia si sono premunite di mezzi informatici più efficienti e sarebbe bene sapere quanta libertà ci è rimasta.
Ci vorrebbe qui un esperto in diritto processuale che ci spiegasse quanto valore probatorio ha il materiale internet ai fini di una denuncia civile o penale.
Che lo stato combatta reati è giusto. Il timore legittimo, però, è che avanzi una legislazione repressiva sui materiali on line, la quale imbavagli progressivamente l'informazione sul web ledendo diritti fondamentali del cittadino.
Allarma il fatto che esisteva già un diritto d'autore regolamentato per proteggere le case editrici e che, d’improvviso, viene fatto per decreto (e dunque con procedura di necessità e urgenza)questa aggiunta, una aggiunta che è poco comprensibile se si tratta solo di tutelare un business editoriale. Per di più si infila di straforo questo decreto in una Finanziaria, che verrà presumibilmente votata alla fiducia e dunque senza discussione parlamentare.
Tutto ciò sembra lesivo sia della forma che della sostanza della legge, tanto più su una materia delicatissima inerente al fondamentale diritto di informazione e alla libertà di comunicazione e ci chiediamo se ciò sia conforme al dettato costituzionale (art. 21) e cosa ne pensi la Corte Costituzionale.

viviana vivarelli 20.10.06 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Per il web non abbiamo problemi credo, essendo tutto in digitale come si fa a dimostrare che sia davvero stato copiato un articolo? Nel momento in cui si scopre che si sta avendo una denuncia, si cambia o si toglie l'articolo ed il gioco è fatto. Chiunque potrebbe alterare una pagina web con i programmi che ci sono in rete!!!

luciano crimi Commentatore in marcia al V2day 20.10.06 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci si addentra nelle interpretazioni delle leggi, la faccenda è spinosa.
Sentiamo cosa intendeva il
legislatore quando ha prodotto questo decreto.

"Riccardo Franco Levi, ispiratore della modifica nonché sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, precisa che si tratterebbe di una base giuridica per la riscossione dei diritti d'autore sulle RASSEGNE STAMPA. Insomma, un modo per regolare meglio l'attività di chi fotocopia articoli per usi commerciali (come i service che realizzano appunto delle rassegne) o la pratica di alcune testate di ripubblicare articoli altrui".

Il decreto però non è affatto chiaro.

Il dubbio che dilaga nella rete è che questa aggiunta colpisca blogger e siti web nella loro libertà di utilizzare in vario modo articoli giornalistici per l'informazione e il dibattito online.
Il fatto è che a pensar male a volte ci si indovina.

Vista l'importanza della rete e i ripetuti tentativi di mettere un bavaglio alla libera informazione on-line, e visto che le censure crescono paurosamente di giorno in giorno, sarebbe urgente che il governo precisasse l'interpretazione di questo decreto.
E' meglio saper prima come stanno le cose e non ritrovarsi a far chiarezza davanti a una ingiunzione di pagamento.

La rivoluzione digitale sta trasformando il mondo e qualunque cosa cosa tocchi il web allarma. La chiarezza urge, sia per capire quanta libertà ci è rimasta, sia per sapere se ci sono abusi dei governanti contro di noi (la Cina non è un buon esempio, come i domini internet sotto gli USA).

Il fatto che ci siano due gruppi di interpretazioni opposte che non si conciliano affatto non ci fa dormire tranquilli.

Ormai i siti e i blog si stanno moltiplicando a ritmo spaventoso, prefigurando la più grande rivoluzione nella storia delle comunicazioni e tutto ciò che tocca questo campo tocca nervi scoperti e timori tutt'altro che vani.

Ogni internauta ha diritto a leggi chiare e al riconoscimentna legale della sua libertà !

viviana vivarelli 20.10.06 07:09| 
 |
Rispondi al commento

Sul decreto in questione, penso che sarebbe meglio usare maggiore cautela. (Lo dico a chi che trancia giudizi con troppa facilità. Infatti solo se si è molto ingenui o digiuni di diritto si può dare una interpretazione univoca).
Molti blog, anche giuridici, stanno discutendo questo decreto proprio per le sue evidenti oscurità.
La "riproduzione totale o parziale.. con qualsiasi mezzo" comprende ovviamente anche ambiti diversi da riviste e giornali, per es. una rassegna stampa on line.
Ma il titolare di un blog dovrebbe pagare il compenso?
L'avvocato Giovanni d'Ammassa, esperto in diritto d'autore, dice di sì. (A meno che il blogger Vestri non vanti una competenza superiore, del che è lecito dubitare).
Per chi ha attaccato il governo di centrosinistra, chiariamo che esso c'entra poco, trattandosi di una direttiva CEI. Molte direttive CEI in verità sono fortemente neoliberiste e restrittive delle libertà fin qui conseguite e i governi non si oppongono.
Una diversa interpretazione ritiene tuttavia che i brani riportati da un blog possano escludersi dal pagamento, fermo restando il divieto per i siti che fanno rassegne stampa o raccolta di articoli su temi pefissati.
Quindi i blog sarebbero esclusi dal divieto,le rassegne stampa no.
In verità il decreto è molto poco chiaro ma può essere che, al momento di essere convertito in legge, venga migliorato.
Anche a tal fine riteniamo utile la reazione che si è scatenata contro la sua controversa formulazione.
Purtroppo l'articolo è mal formulato e già in predecenza ha creato difficoltà interpretative.
Meglio sarebbe riformularlo interamente.
Del resto, se la riproduzione vietata fosse riferita solo agli editori, che bisogno ci sarebbe stato di fare un decreto per apporre questa aggiunta?
Dunque si tratta di riproduzione libera e non editoriale.
Lo dice anche Giulietto Chiesa, che parla di "attentato alla libertà di espressione e di comunicazione" e chiede una interrogazione parlamentare.

viviana vivarelli 20.10.06 06:47| 
 |
Rispondi al commento

O la legge si precisa o rimangono difficoltà interpretative.
All'articolo 65, dopo il comma 1, é inserito il seguente 1-bis: "I soggetti che realizzano, "con qualsiasi mezzo"...
"Qualsiasi mezzo" vuol dire anche on line.
Dobbiamo contraddire chi si fa detentore del diritto e non è nemmeno un operatore giuridico.
La legge iniziale era diretta agli editori, per difendere il loro lucro, la correzione successiva è diretta invece a "chiunque" usi di brani di quotidiani, anche i bloggers che lo fanno a titolo gratuito e il lucro non c'entra . più.
Che questa sia purtroppo l'interpretazione corrente lo prova ma la messe enorme di siti e associazioni che sono insorti dopo tale decreto.
Permane una incertezza interpretativa.
L'articolo che è stato aggiunto dal decreto esclude esplicitamente "solo" la Pubblica Amministrazione, e, poiché essa appartiene di fatto agli utenti non lucrativi, sembra chiaro che qui il fattore di lucro non c'entra più, ma si sta delineando una vera e propria esclusiva dell'informazione che vieta qualunque riproduzione.
Se le cose fossero come afferma l'incauto e semplicistico blogger nostrano, non sarebbe scoppiata una tale reazione né ci sarebbero grosse associazioni che stanno protestando vivamente, lanciando campagna di raccolta firme.
In esse si chiede chiaramente di revocare "le modifiche" alla legge sul diritto d'autore introdotte dal decreto, che ha stabilito l'obbligo di un pagamento per la riproduzione di articoli di attualità senza scopo di lucro, CONTRARIAMENTE a quanto prevedeva la precedente formulazione sul diritto d'autore che poneva come unico obbligo la citazione della fonte.

Mi pare che il blogger nostrano confonda la legge precendente col decreto attuale.
La prima escludeva ciò che era citato "senza fonte di lucro", dunque le citazioni on line, questo no.
Il diritto presenta spesso contraddizioni interne che devono essere sanate.
Il nuovo comma non è perfettamente sovrapponibile a quello vecchio.

Mario Lucherini 20.10.06 06:06| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo di scrivere che era rifertia a questo articolo: http://www.disinformazione.it/bavaglio_mediatico.htm


Ciao.
Alessandro Cattapan.

Alessandro Cattapan 20.10.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo di scrivere che era rifertia a questo articolo: http://www.disinformazione.it/bavaglio_mediatico.htm


Ciao.
Alessandro Cattapan.

Alessandro Cattapan 20.10.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento

V parte

----
12. L'attuazione delle disposizioni del presente articolo, è coordinata dall' "Unità per la riorganizzazione" composta dai Ministri per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione e dell'economia e delle finanze e dell'interno, che opera anche come centro di monitoraggio delle attività conseguenti alla predetta attuazione. Nell'esercizio delle relative funzioni l'Unità per la riorganizzazione si avvale, nell'ambito delle attività istituzionali, senza nuovi o maggiori oneri per il bilancio dello Stato, delle strutture già esistenti presso le competenti Amministrazioni.
---------------

Lanciare allarmi infondati, non è solo sciocco, ma è anche nocivo proprio per l'attendibilità dei siti.
Ogni tanto questo tipo di allarmi girano per l'web, spesso pilotati e voluti da persone interessate a lanciare allarme sociale gratuito e impedire alle persone di indignarsi per ciò che VERAMENTE deve suscitare allarme.
Per favore, non cascate in trappole così stupide!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo

----

Fine.

Alessandro Cattapan 19.10.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

IV parte

----
6. Il Ministro dell'economia e delle finanze ed il Ministro per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione verificano semestralmente lo stato di attuazione delle disposizioni del presente articolo, e trasmettono alle Camere una relazione sui risultati di tale verifica.
7. Alle Amministrazioni che non abbiano provveduto nei tempi previsti alla predisposizione degli schemi di regolamento di cui al comma 1 è fatto divieto, per gli anni 2007 e 2008, di procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsiasi tipo di contratto.
8. I competenti organi di controllo delle Amministrazioni, nell'esercizio delle rispettive attribuzioni, effettuano semestralmente il monitoraggio sull'osservanza delle disposizioni del presente articolo e ne trasmettono i risultati ai ministeri vigilanti e alla Corte dei Conti.
Successivamente al primo biennio, verificano il rispetto del parametro di cui al comma 1, lettera f), relativamente al personale utilizzato per lo svolgimento delle funzioni di supporto.
9. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, sentiti il Ministro per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione ed il Ministro dell'economia e delle finanze, emana linee guida per l'attuazione del presente articolo.
10. Le direttive generali per l'attività amministrativa e per la gestione, emanate annualmente dai Ministri, contengono piani e programmi specifici sui processi di riorganizzazione e di riallocazione delle risorse necessari per il rispetto del parametro di cui al comma 1, lettera f) e di quanto disposto dal comma 5.
11. Il mancato raggiungimento degli obiettivi previsti nel piano operativo di cui al comma 5, lettera b), e nei piani e programmi di cui al comma 10 sono valutati ai fini della corresponsione ai dirigenti della retribuzione di risultato e della responsabilità dirigenziale.

Alessandro Cattapan 19.10.06 23:26| 
 |
Rispondi al commento

III parte

----
4. Le amministrazioni, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della presente legge, trasmettono al Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero dell'economia e delle finanze gli schemi di regolamento di cui al comma 1 del presente articolo, il cui esame deve concludersi entro 30 giorni dalla loro ricezione, corredati:
a) da una dettagliata relazione tecnica asseverata, ai fini di cui all'art. 9, comma 3, del DPR 20 febbraio 1998, n. 38, dai competenti Uffici centrali di bilancio che specifichi, per ciascuna modifica organizzativa, le riduzioni di spesa previste nel triennio;
b) da un analitico piano operativo asseverato, ai fini di cui all'art. 9, comma 3, del DPR 20 febbraio 1998, n. 38, dai competenti Uffici centrali di bilancio, con indicazione puntuale degli obiettivi da raggiungere, delle azioni da porre in essere e dei relativi tempi e termini.
5. In coerenza con le disposizioni di cui al comma 1, lett. f) e tenuto conto del regime limitativo delle assunzioni di cui alla normativa vigente, le amministrazioni statali attivano con immediatezza, previa consultazione delle organizzazioni sindacali, piani di riallocazione del personale in servizio, idonei ad assicurare che le risorse umane impegnate in funzioni di supporto non eccedano, al 31 dicembre 2008, il 15 per cento dei dipendenti in servizio. I predetti piani, da predisporre entro il 31 marzo 2007, sono approvati con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze. Nelle more dell'approvazione dei piani non possono essere disposte nuove assunzioni. La disposizione di cui al presente comma si applica anche alle Forze Armate, ai Corpi di Polizia e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.

Alessandro Cattapan 19.10.06 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Virginia,
per fortuna che hai fatto questa rettifica perché ero già caduto in DEPRESSIONE....se anche la mia VIRGINIA, una delle poche menti pensanti non ideologizzate in questo blog, fosse diventata STATALISTA,per me sarebbe stata la fine...con chi avrei potuto parlare?

Avrai notato che siamo rimasti solo io e te...i nostri KOGLION. sono tutti a bocca aperta e proni a vedere quel falso moralista di nome MICHELE SANTORO...

Che tristezza...

A sweet kiss for you

Ur sweetheart
Joe

giovanni vestri 19.10.06 23:22| 
 |
Rispondi al commento

II parte

----

c) alla rideterminazione delle strutture periferiche, prevedendo la loro riduzione e, ove possibile, la costituzione di uffici regionali o la riorganizzazione presso le Prefetture - UTG, ove risulti sostenibile e maggiormente funzionale sulla base dei principi di efficienza ed economicità a seguito di valutazione congiunta tra il Ministro competente ed il Ministro delle riforme e dell'innovazione nella Pubblica Amministrazione, attraverso la realizzazione dell'esercizio unitario delle funzioni logistiche e strumentali, l'istituzione dei servizi comuni e l'utilizzazione in via prioritaria dei beni immobili di proprietà pubblica;
d) alla riorganizzazione degli uffici con funzioni ispettive e di controllo;
e) alla riduzione degli organismi di analisi, consulenza e studio di elevata specializzazione;
f) alla riduzione delle dotazioni organiche in modo da assicurare che il personale utilizzato per funzioni di supporto (gestione delle risorse umane, sistemi informativi, servizi manutentivi e logistici , affari generali, provveditorati e contabilità), non ecceda comunque il quindici per cento delle risorse umane complessivamente utilizzate da ogni Amministrazione.
g) all'unificazione, da parte del Ministero degli Affari Esteri, dei servizi contabili degli uffici della rete diplomatica aventi sede nella stessa città estera, prevedendo che le funzioni delineate dagli artt. 3, 4 e 6 del D.P.R. 22 marzo 2000, n. 120, siano svolte dal responsabile dell'ufficio unificato per conto di tutte le rappresentanze medesime".

2. I regolamenti di cui al comma 1 prevedono la completa attuazione dei processi di riorganizzazione entro diciotto mesi dalla loro emanazione.
3. Dalla data di emanazione dei regolamenti di cui al comma 1 sono abrogate le previgenti disposizioni regolatrici delle materie ivi disciplinate. Con i medesimi regolamenti si provvede alla loro puntuale ricognizione."

Alessandro Cattapan 19.10.06 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Facio copia e incolla dell'analisi della finanziaria fatta da un amico nel newsgroup yahoo: paganesimo

Ve lo mando in più spezzoni perché è molto lungo.

Buona lettura!

I parte:

----
Non prendete informazioni da siti inattendibili che si divertono a far correre leggende metropolitane.
Purtroppo troppi sciocchi possono essere presi in giro soddisfacendo le loro aspettative. Quello che ha mandato Marco è una "leggenda metropolitana" che qualcuno, per i propri interessi con gli imbecilli che vi abboccano, sta facendo girare.
La Finanziaria del 2006 fatta dal governo Berlusconi era composta da un solo articolo. La finanziaria del 2007 non comprende assolutamente l'imbecillità ascritta nel sito mandato da Marco.
Anche perché una finanziaria è la legge del bilancio dello stato e non modifica articoli di assetto sociale.
L'articolo 32, citato in quell'articolo, dice:

Art. 32.
Revisione degli assetti organizzativi: disposizioni riguardanti i Ministeri

1. Al fine di razionalizzare e ottimizzare l'organizzazione delle spese e dei costi di funzionamento dei Ministeri con regolamenti da emanare, entro il 30 aprile 2007, ai sensi dell'art. 17, comma 4 bis, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni ed integrazioni si provvede:
a) alla riorganizzazione degli uffici di livello dirigenziale generale e non generale, procedendo alla riduzione in misura non inferiore al 10% di quelli di livello dirigenziale generale ed al 5% di quelli di livello dirigenziale non generale nonché alla eliminazione delle duplicazioni organizzative esistenti;
b) alla gestione unitaria del personale e dei servizi comuni anche mediante strumenti di innovazione amministrativa e tecnologica;

Alessandro Cattapan 19.10.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

giovanni vestri 19.10.06 22:25 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

No era una provocazione!!!! Ho scordato di commentare sotto all'articolo dicendo che oltre alle sovvenzioni che hanno già dallo Stato pretendono x legge di avere favoritismi non decisi dal mercato libero! Beh ma si sa chi è il capo degli editori...non è lo stesso di confindustria? Non è lo stesso della Fiat che sopravvive grazie agli aiuti per legge????

virginia wolf 19.10.06 22:35 |

virginia wolf 19.10.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento

To Miss VIRGINIA WOOLF with love...

Ok norma telepromozioni,ma manca ancora equilibrio stampa-tv
(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Secondo la Fieg, la riforma del settore tv del ddl Gentiloni 'non basta a determinare un equilibrio tra i media nel mercato pubblicitario'. In Italia, sottolinea la Federazione degli editori, questo mercato vede 'a differenza dell'Europa, la netta prevalenza della televisione sulla stampa'. La Fieg, se da una parte approva 'la correzione dell'anomala esclusione delle telepromozioni dai limiti orari di affollamento pubblicitario', si attende 'interventi tempestivi di riequilibrio dei mercati'.

virginia wolf 19.10.06 21:43

My dearest Virginia Woolf,
mi sorprende che tu posti messaggi come questo, manco fossi la marxista statalista anti-liberista VIVARELLI o PAOLA BASSI...

Nei paesi ad economia liberale (quindi non il nostro) l'affollamento pubblicitario lo decide il MERCATO (mai sentita questa parola??)e non la FIEG e/o GENTILONI.

Se in Italia c'è uno squilibrio a favore della TV è perché gli Italiani, popolo composto in massima parte da beceri e ignoranti di dx e sx,a differenza degli inglesi e americani, NON LEGGONO i giornali a parte la GAZZETTA dello SPORT, NOVELLA 2000 e CHI..., usano poco e male INTERNET e vedono molta TV (calcio, realities thrash in primis).

Gli inserzionisti pubblicitari sec te vanno a reclamizzare i loro prodotti (spendendo un sacco di soldi) sui giornali, letti dal 10% della popolazione, o in TV, vista tutti i giorni dal 100% della popolazione?

Sulle telepromozioni anch'io sono d'accordo di equipararle alla pubblicità, ma ti faccio notare che ciò contrasta con quanto previsto dall'UE dove si sta addirittura discutendo la possibilità di eliminare qualsiasi tetto pubblicitario dai media, ossia esattam il contrario di quanto prevede il ddl Gentiloni.

E allora siamo Europei oppure si recepiscono le Direttive Comunitarie solo quando fanno comodo??

With love
Gio

giovanni vestri 19.10.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Postato da Beppe Grillo il 19.10.06 19:50

".... soli che mettiamo da parte..."
>>>>>>>>>>>>>>

Infatti li mettiamo da parte come lavoratori... solo che li gestiscoo le aziende: ci mangiano sugli interessi, e pretendono chissà quale diritto... come se avessero diritto sui soldi degli altri.

Una fetta di denaro che fa gola ai privati (riuniti in organizzazioni di deliquenti spietatisssimi e senza scrupoli).

Il governo gli viene addirittura incontro... riconoscendogli opzioni e diritti illegittimi...
l'oggetto del contendere è chi deve gestire questa fetta di Capitale (i lavoratori sono totalmente esclusi da tutto questo) in pratica i bastardi vorrebbero la totale gestione di un capitale che non gli appartiene e tutto ciò avviene escludendo i soli, unici, legittimi proprietari del Capitale stesso.

I servi infami (tifosi dei valori più infami che la Mafia esprime...) parteggiano per Confindustria e per le organizzazioni delinquenziali, credendo di prendere parte a posizioni di opposizione... ma in realtà si rendono servi e sostenitori dell'Infamia (che probabilmente si portano dentro a livello di DNA).

Il governo Prodi è contro i lavoratori poiché servo delle Aziende. Bisogna delegittimare la sinistra là dove produce revisionismo filo-aziendalista.

Sciopero del Voto. Ricatto Elettorale.
Bloccare la politica filo Partita IVA delle sinistre.

Massimo Greco Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento

aA Francè, Hai ragione, ma sei troppo ermetico per i blogghisti normali.
Hai ragione ma non c'è soluzione : questo è un popolo in involuzione etico-morale inarrestabile.Gli stranieri sbraneranno quel poco che gli altri nostrani laceranno da avvoltoi sazi. Ce lo siamo meritato...abbiamo votato la gente sbagliata...quasi sempre...guarda che schifo... non c'è nulla di decente all'orizzonte! CHE SCHIFO... e saremo sbranati...ma loro pensano agli interessi personali.... non sanno neppure chi era MANDELA, cos'è il DARFUR e la CONSOB ...( vedi le jene) meglio Bernardo Provenzano, almeno è intelligente e grande manager! Questi FANNO SCHIFO, E sono peggio di lui! BASTA!

paolo rossi 19.10.06 20:45 |
-------------------
Chiudi discussione Purtroppo è il limite spesso,di chi cerca di dire qualche cosa, e sicuramente il mio, ma io confido nelle persone di buona volontà, che magari, tra di loro al di fuori del blog colgano in una mia frase, sia pure, una sfumatura che porti ad una domanda o a una propria curiosità da approfondire e capire magari parlamdone con altri.
Molte delle cose che credo di sapere sono dovute all'osservazione e all'ascolto di altri, migliori o peggiori di me, non saprei ma sicuramente interessanti nel bene e nel male per le cose, e gli atti portati alla mia arrenzione, in modo da stimolare la curiosità, di trovarne spiegazioni, e, ragioni. non mi retsta che sperare che altri facciano alrettanto, grazie della tua attenzione , ciao

Francesco

f.marletta 19.10.06 22:06| 
 |
Rispondi al commento

x Paolo Cicerone

Caro Paolo continui ad accusarmi di scrivere falsità sulla Juventus, ma non hai mai smentito ciò che dico.
Ieri hai affermato non essere vera la storia del movimento Libertà Giustizia. Bene vai al sito omonimo e controlla: Giudo Rossi è scritto lì nero su bianco (non vedo perchè se ne dovrebbe vergognare, lui ha il coraggio di mettere il suo nome ovunque vada).
Ripigliati i giornali dell'epoca del pensionamento di Borrelli, o i tg e vedrai che è lui stesso a rilasciare interviste relative alla sua nuova esperienza con Franzo Grande Stevens garante del movimento di cui sopra. Ti ricordo che l'ex presidente di Juve è stato uno degli avvocati degli Agnelli e non temere che Borrelli lo ha conosciuto molto bene!
Invece di parlare a vanvera vuoi una buona volta smentirmi con i fatti????

virginia wolf 19.10.06 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Ok norma telepromozioni,ma manca ancora equilibrio stampa-tv
(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Secondo la Fieg, la riforma del settore tv del ddl Gentiloni 'non basta a determinare un equilibrio tra i media nel mercato pubblicitario'. In Italia, sottolinea la Federazione degli editori, questo mercato vede 'a differenza dell'Europa, la netta prevalenza della televisione sulla stampa'. La Fieg, se da una parte approva 'la correzione dell'anomala esclusione delle telepromozioni dai limiti orari di affollamento pubblicitario', si attende 'interventi tempestivi di riequilibrio dei mercati'.

virginia wolf 19.10.06 21:43| 
 |
Rispondi al commento

@ Jacopo della Quercia 19.10.06 14:09
Ciao JdQ! Benritrovato! Fortuna che ogni tanto qualche bella notizia arriva... Mica solo le mie lamentele circa lo stato pietoso di certi fiumi... :-(
Grazie!
E, per tramite tuo, ne approfitto per salutare anche Paola, Cosimina, Gerrit e la tribù tutta!

Elena Bianchi 19.10.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

To Mr CICERONE with love...

INVECE HO CAPITO BENISSIMO: SOLO CHE LA LOBBY DEI MEDICI E' L'ENNESIMO PICCOLO GRUPPO CHE FA PAGARE I PROPRI INTERESSI A TUTTO IL RESTO DELLA COMUNITA' !!!

Magari fosse piccola!
E' seconda solamente alle lobby dei bankieri.

Paolo Cicerone 19.10.06 20:54


Io ci aggiungerei le ASSICURAZIONI, i Farmacisti, gli Avvocati, i Notai, gli Immobiliaristi e soprattutto le Public utilities (ENI,ENEL,TELECOM),che da monopoliste pubbliche si sono trasformate in monopoliste private, grazie alle finte PRIVATIZZAZIONI senza LIBERALIZZAZIONE fatte da BRODI e dalla sinistra ai suoi amici nella seconda metà degli anni 90...

Qualcosa mi dice che i medici non siano in second postion... I'm sorry, Mr Cicerone, but your answer is WRONG: please try again later!!

With love
Joe

Magari fosse piccola!
E' seconda solamente alle lobby dei bankieri.

Paolo Cicerone 19.10.06 20:54

giovanni vestri 19.10.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il Professore Esposito faro illuminante della SOCIOLOGIA e emerito PROFESSORE DI COMUNICAZIONE, esponente di punta e grande conoscitore della moderna linguistica :
PIU' E GRANDE LA LAMA DEL COLTELLO PIU' E' PICCOLO L'UOMO . Proverbio CINESE.

Suo genuflesso.
MASSIMILIANO CAPURSI. DOTTORE

massimiliano capursi 19.10.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento

RIPOSTO il messaggio di ieri notte perché vedo dai commenti odierni(soprattutto quelli privi di senso della solita ineffabile VIVIANA VIVARELLI)che non avete ancora capito che il decreto di cui parla Beppe non riguarda i BLOGGERS ma solo gli EDITORI...

Quand'è che inizierete a leggerle le leggi anziché credere alla prima bufala che qualcuno vi racconta?

In questo caso probabilm BEPPE ha preso un granchio in buona fede (perché non aveva letto bene tutto il decreto...)ma il risultato è lo stesso: IL POPULISMO di massa.

Avete inviato messaggi inutili tutto il giorno su una non notizia: ma vi rendete conto di quanto siete fessi (o Koglion.?)


ERRATA CORRIGE - FALSO PROCURATO ALLARME di Mr BEPPE GRILLO


My dearest BEPPE...
mi sa che tu e i tuoi adepti (e anch'io inizialmente, non avendo letto la normativa...)avete preso un ennesimo granchio, come la storia della tua PSEUDO CENSURA di Google in CINA: remember?

Azzo Beppe!!!
Leggile meglio le leggi prima di mandare posts allarmanti come questo: chi è il tuo consigliere?? ROVATI??

A volte mi sorprendi nelle cazzat. che spari, anche perché non sei scemo e presumo tu abbia validi collaboratori al tuo fianco, oltre ai vari MAX STIRNER, PIPPERO PAPPO, PAOLA BASSI, MANUELA BELLANDI, VIVIANA VIVARELLI e altri che vivono sulle nuvole mangiando pane e ideologia marxista sui quali direi,come dicono gli inglesi, to DRAW A VEIL OF KINDNESS and PITY...

Spero che i giornali non riprendano la tua GAFFE altrimenti per te è finita...sarebbe un caso raro di AUTOINKULAMENTO con spasmo annesso!!!


Lungi da me dal difendere il GOVERNO PRODI, di cui non ho approvato quasi nulla di quello che ha fatto fino ad ora, ho scoperto, dopo un esame più attento della norma in questione, che questa non interessa affatto i bloggers sfigati come me, MAX STIRNER, PAOLA BASSI, MANUELA BASSI etc..., ma solo gli EDITORI nell’ambito della loro attività commerciale e degli accordi per i compensi di citazione, prima regolamentati con diritto privato a cui ora si aggiunge il giusto obbligo di pagare una tassa sulla rassegna stampa per tutelare il diritto d'autore di chi ha scritto l'articolo (perché molti giornali,evidentemente, prima di questa legge erano propensi a scopiazzare pezzi di articoli che trovavano su INTERNET, per poi rivendere il pezzo senza ovviamente pagare il copyright al suo originario autore).

Se,anziché fermarti all'art 65,avessi letto anche l'art 70 avresti potuto notare che la nuova norma non riguarda i comuni bloggers come noi che non utilizzano la riproduzione di riviste e giornali a fine di lucro:

L’articolo 70 rimane invariato e libera i comuni bloggers nella loro attività di critica politica, saggistica, satirica o ai fini di mera opinione e libero insegnamento.

ART 70 "Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera.
Se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.
Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell'opera, dei nomi dell'autore, dell'editore e, se si tratta di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull'opera riprodotta.

Dunque per noi sfigati,che non esercitiamo un'attività commerciale, non cambia nulla...


In other words, i vari marxisti (o KOGLIONI) di questo blog (MAX STIRNER, VIVIANA VIVARELLI, PAOLA BASSI, MANUELA BELLANDI, PIPPERO PAPPO, DI LEO,GILIBERTI,MICELLI, PUDDU, PAOLO RIVERA etc...)potranno continuare a fare propaganda e a sparare cazzat. citando semplicemente il link marxista da dove hanno fatto copy&paste...

FORSE, a pensarci bene, sarebbe stato meglio se ci fosse stato il pagamento della tassa anche per i bloggers, ma solo per i KOGLION. di estrema sinistra ideologizzati...ma mi rendo conto che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca e quindi accontentiamoci di quello che passa il Konvento!!

Anyway, BEPPE, se una tale legge l'avesse fatta BERLUSCONI ti avrei accusato di aver finto di non averla capita al fine di fare propaganda a favore della sinistra e invece prendo atto che non l'avevi proprio capita o letta attentamente... sarà la vecchiaia??

Ci sarebbero gli estremi di denuncia per FALSO PROCURATO ALLARME, ma a volte è meglio non infierire e stendere un velo pietoso sui casi patologici umani come appunto questo... sorprende però che nessuno dei tuoi adepti si sia accorto del tuo BLUNDER!!

Ma come si dice in questi casi: TALE è il CAPO, tale è il popolo bue che lo segue!!!

What a sadness!!!

Yours ever
Joe, your never-ending far left-wing MORONS'(KOGLIONI's) Pain in the Neck!!!

giovanni vestri 19.10.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora un bel NO COMMENT ci vuole tutto.

Carlalbertto Iacobucci 19.10.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi, a quando una bella Rivoluzione con la erre maiuscola?

laura galli 19.10.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

@@ La libertà negli U.S.A. @@@@@

Dopo l'approvazione della legge antiterroristi voluta da "sbuschw" andare negli u.s.a. si rischia l'arresto ad ogni momento.
Infatti,se un poliziotto sbronzo ti arresta e ti definisce"COMBATTENTE NEMICO ILLEGALE" ti possono imprigionare all'istante,senza alcun capo d'accusa.
Non solo,grazie a questa "stupenda legge" è stato eleminato il diritto dell'habeas corpus,ossia il diritto di contestare,davanti ad un Tribunale civile,i motivi della propria detenzione.
Grazie Bush,lei sì che è un democratico.
Wiva gli U.S.A. che,dicono che sia:"la casa della libertà".
Cam.

P.s.
PreViti,l'accetterebbero a braccie aperte perchè non figura nell'elenco dei terroristi.
Ho controllato ieri nel sito dell CIA,non risulta essere ricercato per atti di terrorismo.
Mi è sembrato tanto strano.
Cam.

camillo sesmoulin 19.10.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Me ne vado de là...

Giorgio Sodano 19.10.06 20:06| 
 |
Rispondi al commento

BARZA POLITICA in una giornata FIACCA : Una signora matura va dal chirurgo per una operazione all'apparato genitale e, dopo attenta visita, il chiurgo domanda incuriosito e perplesso: Ma signora, lei è ancora VERGINE! ...ma come, mi aveva raccontato di quattro matrimoni!

La signora , con fare un poco scocciato ed un poco rassegnato racconta :
" Il primo marito era un pianista....sa, gli artisti...solo con le dita! ";
" Il secondo era un poeta.... solo fantasie e sogni!.... Quindi decisi di cambiare settore e mi sono sposata con un DEMOCRISTIANO....anni di promesse, solo promesse e così adesso sono sposata con il quarto uomo, UN COMUNISTA....e con lui SOLO INCULATE.... !

Ke facciamo? D'Alema difende le TV di Silvio con una finta rivoluzione posticipata al futuro remoto, il Mortadella e lo Schioppa ci vasellinano e ci drenano 40 milirdi di euro e dobbiamo stare zitti! A scula non ci sono neanche i gessetti ed ho un sindaco DS che ha una giunta ripugnante nonostante lo abbia votato anch'io turandomi il naso.... quel minchione di Di Pietro ha imbarcato la fogna vetro-DC che ci stà mollando ed io KE FACCIO? Picchio il bambino? Compro una boccia di vino cattivo? mi lego con una catena al Mose? AIUTO!!!

Alberto Rogati 19.10.06 20:02| 
 |
Rispondi al commento

silvia bada 19.10.06 18:56

Comincio io?

Considerando la identità di vedute su quanto dovrebbe abbagliare, nell'evidenza delle cose, anche le menti più semplici, sarebbe sicuramente un interessante confronto di proiezioni futuristiche degli eventi che ci aspettano. Purtroppo, temo, nonostante le evidenti necessità, che, dovrebbero indurre a riflettere tante anime semplici, che, chiacchierano, di sogni e di illusioni, ben distanti dalla cruda realtà necessitante di scelte, più concrete, che ideali, assisteremo a una serie infinita di balletti e attese, già per altro, iniziate, VEDI Follini, nonostante i momenti che richiederebbero coesione e non divisione. Per i sogni c'è tempo, ORA, dobbiamo, secondo me cercare di difendere l'Italia e sopravvivere come Nazione, nella contesa dei mercati senz'anima e non solo dei mercati. La realtà del mondo ci vede tra le prime Nazioni in lizza per la difesa di interessi, più che per la difesa di ideali, anche se si parla in modo da non evidenziare, la cruda realtà, che, molte sopravvivenze sono in gioco o in evitabile trasformazione. La demagogia di maniera, non ci aiuterà nè servirà a vincere le resistenze, nè a convincere altri alla necessità di scelte rapide e irrinunciabili a danno comunque di qualcuno. Questi non sono tempi di buonismi possibili, importante è LIMITARE al massimo possibile i danni di chi subirà gli impatti maggiori. Negare questo è negare la realtà di quello che c'è fuori della porta, e purtroppo, MOLTI, FORSE TROPPI, guardano fino all'angolo della propria strada, facendo finta di credere, per lo più per paura, che il mondo si fermi lì. Invece ci siamo dentro da protagonisti più che mai, sbagliare gli uomini adesso sarebbe un vero disastro, e dovremmo restarci con questi, l'esclamazione mi sorge spontanea, mamma mia?. Spero di essere riuscito a spiegare le mie certezze e in parte i miei timori, siamo in un blog, e tutto questo è sicuramente già troppo, ciao

Francesco

f.marletta 19.10.06 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT CLASSE POLITICA

Riporterei il pezzo ma grazie alla nostra classe politica,la stessa che ci deliziò sul p2p (nella migliore delle ipotesi pensando che servisse a scaricare la mmosica aggratis o forse una nuova loggia) sinceramente non sono tranquillo , sono però contento di poter continuare a pagare con le tasse Libero e L'Unità ,per citarne un paio.
Orbene giubilo secondo Mastella "solo" il 3,5% (3 mesi scarsi sono passati) degli indultati è ritornato in galera, gli altri no. Piace ricordare che tra gli altri vi sono Poggiolini, camorristi e mafiosi (il trucco l'ha spiegato Travaglio), Persone accusate di terrorismo islamico, saccheggiatori etc. STA comunque ANDANDO TUTTO BENE ANZI MEGLIO...

Paolo Revere 19.10.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

---- DOVEROSI RECUPERI ---

Questa storiella dei diritti è quisquilia a fronte di quello che si sta preparando.

I figli della Goldman & Sachs: Prodi, Monti, Padoa Schioppa, Draghi e altri, sono stati istruiti per portare a termine l'opera di demolizione. Banchieri.
Tenere presente tutti, voglio fare il TROMBONE SAPIENTONE, che questo è il primo governo in assoluto che tassa soltanto il reddito da lavoro, senza sfiorare un capello alle rendite speculative.
Tutti quelli che lavorano, pure i liberi professionisti arrangioicazzimiei, avranno di che piangere, chi meno ha meno piangerà, ovviamente, ma si sta preparando il terreno a un governo autoritario e militarizzato del paese, e non solo del nostro. Le risorse sono al limite, e il denaro è sparito, e il deBUSHato ha annunciato la fine della pacchia concorde con gli altri galoppini del pianeta.
Meno male però che c'è l'euro, se non facevamo la fine dell'Argentina e c'appioppavano il dollaro, soprattutto adesso che da quel fascistello di baffetto è arrivato lo sgambetto al Venezuela all'Onu con la finta del "mi astengo perché ci sono gli italiani in Venezuela, se non votavo per il guatemala, che si sa è assai più democratico del venezuela".
Era ora, almeno quando i comunisti lo chiamano fascista i destri devono stare zitti.

Giorgio Sodano 19.10.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA REFERENDUM ABROGATIVO AGENZIE DI LAVORO
http://www.jobcrawler.it/jcforum/posts/list/1307.page

Dan Sano 19.10.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Ot: PARLAMENTO EUROPEO SEDE UNICA!

Solo per i costi di trasferimento tra una sede e l'altra ( Bruxelles-Strasburgo,Strasburgo-Bruxelles) si sprecano circa 200 milioni di euro all'anno.

Letto su internet.

marco pighetti 19.10.06 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe secondo me dovremmo applicare il contratto ai nostri dipendenti perchè penso che ci sono le condizioni per qualche provvedimento disciplinare, che ne pensi .
ciao
Maestro S.M.

salvatore morra 19.10.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Governatore Cuffaro e il leader di MPA Lombardo giocano al gatto e la volpe.....l'uno autorizza l'import di rifiuti dalla campania alla sicilia....l'altro protesta protesta protesta......però alla fine stanno insieme al governo della regione....perchè se è così indignato non ritira la fiducia????????????

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 19.10.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raffaella Biferale 19.10.06 19:26 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione


L'alcool non è illegale, ma guidare l'auto ubriachi è illegale.

Lo stesso vale per l'uso di sostanze stupefacenti. Non puoi guidare nemmeno un'auto se sei sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

E' quindi stupefacente che tu ritenga che in tali condizioni sia possibile guidare un PAESE.

Andrea Marchi


Non ho detto degli infermieri ho detto delle infermiere! stai più attento in aula!
Il professore di Ottaviano 19.10.06 19:26 |

INVECE HO CAPITO BENISSIMO: SOLO CHE LA LOBBY DEI MEDICI E' L'ENNESIMO PICCOLO GRUPPO CHE FA PAGARE I PROPRI INTERESSI A TUTTO IL RESTO DELLA COMUNITA' !!!

Petronio Silla 19.10.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi hanno perso il cevello ammesso che ne avessero uno.
E poi indagano le jene sulla "privacy" o come si chiama.
Cioè i vostri conti correnti non sono piu assolutamente privati e non potete fare nulla in cui lo stato padrone non ficchi il naso. Ah dimenticavoVoi avete inl CC in Italia, ma chi non vuol far sapere lo ha all'estero.

Scattano le indagini finanziarie da parte del fisco: l'amministrazione potrà chiedere a banche, poste e altri intermediari informazioni, dati e documenti. L'obiettivo è quello di scovare gli evasori e diventa così operativa, grazie a una Circolare dell'Agenzia delle Entrate in applicazione della Finanziaria 2005 rafforzata dal decreto Visco-Bersani, la "tracciabilità " delle transazioni (incassi e pagamenti) dei contribuenti. Il segreto bancario è di fatto ormai superato, fa presente l'amministrazione nella premessa alle disposizioni operative contenute nella Circolare; resta il "riserbo" che però non può essere "un ostacolo all'adempimento di doveri inderogabili di solidarietà, primo tra tutti quello di concorrere alle spese pubbliche in ragione della individuale capacità contributiva". La possibilità di controllare le operazioni finanziarie dei contribuenti ora è a trecentosessanta gradi: riguarda i movimenti fatti attraverso conti correnti bancari e postali ma anche attraverso qualsiasi operatore creditizio o finanziario, comprese le società fiduciarie. Ma quel che è più importante riguarda "ogni tipologia di rapporto, ogni operazione - riporta testualmente la Circolare dell'Agenzia delle Entrate - anche isolata".

Tirate fuori le magliettini e sostituite alle parole: sono un coglione, sono un testicolo

CHITI

antonio silberio chiti 19.10.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE SULLA RIPRODUCIBILITA' DEI TESTI NON RIGUARDAREBBE I BLOGGER.
CI CREDETE?

leggi l'articolo su www.comincialitalia.net

donatella papi 19.10.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

giangi deinavigli 19.10.06 19:22
_________________________________________________

Non sono partigiano: ad esempio al tempo del comandante Don Achille Lauro, le cose funzionavano, poi come ho detto, il problema per me è che si usa una difficoltà di Napoli per insultare e dileggiare i Napoletani.

Consco bene la storia dinastica della Jervolino, ma non ti preoccupare che anche SAR Bassolino Incacaglia quanto a dinastia non è male: Se solo pensa che lui viene da Afragola, nel Casalese (CE) territorio ad alta densità di malavitosi, e prende una marea di voti, persino di più di quall'altro bel soggetto di Alfredo Vito...

Come dice Antonio Cataldi, capisc'a me

Bernardo Tanucci 19.10.06 19:40| 
 |
Rispondi al commento

@@ Prodi e sberluskoioni @@

La notizia è così riportata:
Alla fine della messa(Già andare a messa ed inginocchiarsi o,addirittura,"prostrarsi"davanti un altro uomo lo trovo alquanto ridicolo)comunque.
Alla fine della messa Sberluskoioni(abituato ad organizzare la clack negli stadi e negli studi televisivi)s'è beccato l'applauso dai suoi fans.
Gli stessi fans "del berluscao meravigliao" hanno
fischiato Prodi.
La notizia,da riportare ed esaltare:"dov'è?"
Se ero presente avrei fatto il contrario.
Anche questa però,non è una novità che può diventare:"NOTIZIA da prima pagina".
Nota da riportare in prima pagina:
"Ridicoli i berluscoini,vanno anche alla messa e poi votano gente che è stata condannata per svariati furti allo Stato ed a privati".
giangi

giangi deinavigli 19.10.06 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@F. Marletta
vedi, drograsi NON è un REATO, tant'è che esiste la quantità minima per legge che il consumatore di droga può detenere per non incorrere nel reato di spaccio.
In ogni caso, personalmente sono totalmente antiproibizionista, per cui se la legge prevedesse in qualche modo il reato di drogarsi, mi auguro che tale legge venfa superata,
secondarianete, anche se fosse un reato, e anche se fossi d'accordo con ciò (e non lo sono) una cosa è certa: NON SPETTA alle JENE di accertarlo.
E ancora un'altra cosa è certa: anche chi commette reati ha dei diritti, e se si passa sopra questo, si va verso la morte della libertà.
Il diritto di non subire accertamneti di tipo corporale senza esserne a conoscenza, ad esempio e di non subirli da un emittente televisiva, che non è deputata nè autorizzata a nulla del genere!
Per cui: NO a queste operazioni, anche se ci fanno tanto piacere, perchè smascherano l'ipocrsia dei nostri "cari" dipendneti, ma lottare per la libertà e difenderla, significa anche coerenza estrema.


Mi sembra di ricordare che anche il precedente governo abbia avuto sonore bocciature dalle agenzie di rating.
Non mi risulta che qualcuno si dimise.

Adriano Brasiliano 19.10.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Quante storie perchè il papa ha riempito uno stadio! Lo fa anche Vasco Rossi... e pure a pagamento di un salato biglietto!

martino estate 19.10.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Su www.ilsole24ore.com c'è un sondaggio per individuare il nuovo nome della
banca che sorgerà dalla fusione di Intesa e San Paolo. Io, ridendo come un
matto per l'assurdità dell'idea, ho proposto SANTA INTESA.
Mi hanno inserito fra le dieci proposte da votare!!!
Votate la mia proposta all'indirizzo:

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=sondaggio&chId=30&sezId=8722&id_sondaggio=209

Pigliamoli per il sedere, dimostriamo che la proposta più assurda vince!!!
Ciao a tutti
Rob

Rob Cut 19.10.06 17:29


Ahahahah, grande Rob, ahaahahah, lo sai che ti ho dato ascolto ?

Dai che li prendiamo un po' per il c.lo, 'sti pezzenti che vogliono le royalties ...

Jacopo della Quercia 19.10.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

@Franco Bini 19.10.06 19:07

Martino ci porti una notizia dal TG (o Novella 2000?) di Italia 1 e la spacci come VERITA' SACROSANTA?

Stai scherzando?

Spero.

===========

No no guarda la tv!! Prodi fischi e Berlusconi applausi!

martino estate 19.10.06 19:13| 
 |
Rispondi al commento

********************************

DECLASSAMENTO DEL DEBITO
E LA FINANZIARIA


Il declassamento del debito italiano è arrivato contemporaneamente dalle due agenzie (Fitch e S&P) e subito dopo la presentazione della finanziaria.

Significa che sono stati studiati gli effetti della finanziaria, prima di effettuare la valutazione.

Evidentemente, l'opinione delle agenzie di rating sulla finanziaria è negativo.

********************************

Marcello Ferrari 19.10.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, e' stato contestato all'uscita dello stadio Bentegodi di Verona dove si e' appena conclusa la Santa Messa celebrata da Papa Benedetto XVI. Nei confronti del premier sono stati rivolti fischi accompagnati da insulti rivolti da alcune persone che in piedi sulle impalcature esterne dello stadio di Verona attendevano la sua partenza. La partenza del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che ha lasciato l'impianto sportivo poco prima del presidente del Consiglio e' stata accolta, invece, da numerosi applausi.
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/2006/rep_nazionale_n_1822799.html?ref=hpsbdx

James Bondi 19.10.06 19:01
********************************************

Come dicevo james, questa notizia è molto interessante, analiziamola...

Un gruppo di persone, non si sa quante ma si sa che erano state BENEDETTE, hanno contestato Prodi, non si sa assolutamente per quale motivo, ma è certo che erano simpatizzanti di Silvio Berlusconi, infatti alla sua uscita hanno applaudito....

Ricapitolando...

Dov'è la notizia?

Cosa c'è di nuovo nel fatto che i simpatizzanti di Silvio Berlusconi sono oppositori di Romano Prodi ?

Ti invito a riflettere meglio su ciò che leggi

ciao



laura.

fiore padano 19.10.06 18:17 |

*************************************************

Gentilissima signora Laura,

Vi posso assicurare che anche a Napoli la gente fa la differenziata.

Il nostro problema è che la maggior parte del nostro territorio, come ho tentato di spiegare ieri, è vincolato o dai beni ambientali o da vincoli archeologici, o dichiarato patrimonio dell'Umanità, Quindi non troviamo siti per fare discariche e quant'altro per smaltire i rifiuti.

Come vede, il nostro problema è lo SMALTIMENTO non la raccolta, ma per una cosa avete ragione: con le passate amministrazioni, il problema non c'è mai stato e se c'era non era grave come ora.

Se ne deduce che S.A.R. Bassolindo e S.M. Jervolino non stiano facendo bene il loro dovere.

Detto questo, quello che io non riesco a giustificare è che da questa difficoltà della Campania e di Napoli, che dovrebbe essere pacatamente discussa allo scopo di trovare soluzioni, si tragga motivo di dileggio e d'insulto nei confronti dei Napolitani e delle altre genti del Sud d'Italia.

Bernie


Ehi...una legge assurda secondo me! Limita la libertà di pensiero! W le scopiazzature (soprattutto a scuola)

Vinz Panoz 19.10.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che non si possa ribaltare questo stato di cose? C'è bisogno di rinnovare le forze politiche, finirla di parlare di DESTRE e SINISTRE! Bisogna prima di tutto riformare il sistema elettorale e poi votare tutti per BEPPE GRILLO. Fondando un partito che potremmo "battezzare" così: "LA COSCIENZA PULITA", via la GERIATRIA DALLE CAMERE!

Francesco Angotti 19.10.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGGI UN MIO PROFESSORE MI HA DETTO CHE BISOGNA LICENZIARE META' DEI MEDICI E RADDOPPIARE LO STIPENDIO DEGLI INFERMIERI!!!!

Petronio Silla 19.10.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE
O C C O R R E
PARLARE
DELLA
F I N A N Z I A R I A

non possiamo fare finta di niente..ci stanno prendendo per il sedere anche loro, anche se li abbiamo votati...ora metteranno pure la fiducia sulla manovra, mentre é 1 mese che dicono che non l'avrebbero fatto...Il CUNEO FISCALE? Non se ne parla più? Leggete repubblica di oggi c'è un articolo interessante...e Repubblica non é proprio un giornale di Berlusconi...
BEPPE FACCI VEDERE CHE BASTONI PRODI PURE TU...SENNò NON SEI PIù CREDIBILE..
saluti

p.s.
Non vorrei dover rimpiangere davvero il nano , come mi dicono tutti i destrosi

matteo piana 19.10.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

I conflitti d’interesse?
Esistono solo per Berlusconi, simbolo dell’odiata società privata.
Che Barbara Pollastrini, ministra delle Pari Opportunità, sia la moglie di Pietro Modiano, il direttore generale del San Paolo IMI, non suscita proteste moralistiche.
Che Mario Draghi sia stato appena ieri vicepresidente di Goldman Sachs non invoglia ad inchieste giudiziarie.
Neanche che Alessandro Profumo, amministratore delegato di Unicredito, sia il finanziatore di Italianieuropei, la fondazione di D’Alema.
E’ tutto regolare, per lorsignori.
La commistione incestuosa tra banchieri e politici, tra interessi finanziari e poteri di governo, è insindacabile.

marika mozi 19.10.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Raffaella Biferale 19.10.06 18:14

Riguarda il famoso test delle jene e la susseguente ipotesi della magistratura di violazione della privacy.

SONO D'ACCORDO CON IL MAGISTRATO
----------------
Sono daccordo IN PARTE CON TE, ma dopo l'accertamento del reato, e mi spiego:

Tu sai che ti stimo, e rispetto oltre alla tua, tutte le opinioni, ma devi consentirmi di affermare che:
è impossibile per me accettare che un azione che accerta un reato possa dare origine ad una qualsiasi ritorsione legale.
E ovvio che qual'ora il gesto non provi l'esistenza di un reato chi lo commette devae rispondere di un abuso e ne pagherà le conseguenze.
Questo è un caso in cui c'e il reato.
DROGARSI è UN REATO, SE LA RISPOSTA è SI' UNA MEDAGLIA ALLE IENE. Altro che violazione della riservatezza, è stato evidenziato, da loro, e' provato, un comportamento criminale da parte di individui tra l'altro investiti di responsabilità gravissime nei confronti del popolo, tanto che il loro reato è addirittura enorme, LORO, e non le iene sono più che colpevoli e chi li copre è complice, SECONDO ME, ciao

Francesco

P.S. Non è un bell'esempio ma perchè un probabile corriere della droga "femmina" viene perquisita anche intimamente per accertare che non nasconda ovuli o altro contenenti droga, anche se poi non li ha dentro ma nessuno grida, SOPRATTUTTO se innocente, alla sua violazione della riservatezza nel buio di un commissariato o di un carcere, O DI UNA STANZA DI AEREOPORTO, e questo caso ben più semplice crea tanto scalpore?
Hai una risposta, io non voglio averla sarebbe la negazione della civiltà che tu invochi, o no?

f.marletta 19.10.06 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo faccia riflettere le varie produzioni televisive il fatto che gli unici reality in crisi di ascolto siano stati proprio quelli in cui erano presenti gli animali.
Reality Circus, la trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara D'Urso, ha chiuso prima del previsto a causa degli scarsi risultati di ascolto. Mercoledì 18 ottobre è andata in onda la quinta e ultima puntata delle otto previste.
Quello di Canale 5 si è rivelato un vano tentativo di rilanciare uno spettacolo, come quello del circo con animali, altamente diseducativo, anche per i bambini, che lo vedono come una vera e propria sopraffazione del più forte nei confronti del più debole, dell’uomo sugli animali.
Ricordiamo che il circo con animali è sovvenzionato col denaro pubblico: se non fosse per le sovvenzioni dello Stato infatti molti circhi avrebbero già chiuso i battenti, a causa degli scarsi incassi.
Anche su RAI 2 hanno dovuto interrompere la trasmissione serale del reality “Wild west” a causa delle numerose proteste e degli scarsi ascolti TV.

cosimina vitolo 19.10.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Se la cosa ti può consolare io i giornali ho smesso di comprarli dall'11 aprile..se voglio notizie vado in rete e almeno non leggo sempre le stesse cose trite e ritrite..ho raggiunto il limite della sopportazione! ciao

Laura Gamba 19.10.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Legge elettorale, tensioni Unione
Udeur risponde alla Margherita, in campo il ministro Chiti
(ANSA) - ROMA, 19 OTT - 'Non consentiremo alcun colpo di mano sulla legge elettorale'. Lo sostiene il capogruppo alla Camera dell'Udeur, Fabris. E' la risposta al responsabile Riforme della Margherita, Villari, secondo cui 'l'Unione sta lavorando a una proposta aperta' per cambiare la legge. 'La proposta su cui e' possibile trovare un accordo - dice Fabris - e' la reintroduzione delle preferenze'. Il ministro Chiti sondera' i Poli sulla possibilita' di modifiche bipartisan alla legge.


ANCHE SULLA LEGGE ELETTORALE DA CAMBIARE (speriamo) SI LITIGA A SINISTRA?
CHISSA' SE LITIGHERANNO SU CHI DOVRA' FARE LE VALIGE PER TUTTI QUANDO CADRA' IL GOVERNO?

martino estate 19.10.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Cara silvia, qui` tutti abiamo ragione, ma il problema, non 'e` chi mette la faccia, o chi mette il pupazzo. Il problema e` che sono otto mesi che non riesco a pagare il mio commercialista, non riesco a pagare l'imps, non riesco a pagare l'inail. Riesco a pagare a malapena la rata del mutuo, e l'affitto del cantiere dove lavoro. Sono un'artigiano e riesco a volte a racimolare con tutta la forza che ho non piu` di duemilaeuroalmese. Ora ti pare mormale che mi devo far prestare i soldi per pagare le tasse ???? Di queste cose dobbiamo parlare perche` il lavoro viene al primo posto, e poi il resto.

Saluti
Giovanni.

giovanni Amalfitano 19.10.06 18:32 |
--------

sì giovanni stò con te! su sta cosa non si gioca ci sono passata nel '93 non ti posso dire come me la sono cavata perchè "sconvolgerei" qualcuno dei COGXLIONI sempre in piedi in questo blog ma non sono state vie legali.....

io ho 3 attività che forse ho trovato a vendere

ho 4 commessi e mia figlia che ormai ha in mano tutto

facciamo un culo come un secchio ma a questi "signori" evidentemente sembra giusto che chi non ha malattie pagate ferie sabati e domenica alk calduccio debba pagare la stessa aliquota di chi guadagna quanto te girandosi i pollici i un ufficio pubblico del cacchio aperto 2 ore al giorno per 2 volte alla settimana

e alla fine i fasci siamo noi....

tieni duro, non mollare, datti da fare e non pensare a loro tra un pò crollerà il castello dei cialtroni e ne vedremo delle belle!

p.s.
ciao francesco marletta... un giorno o l'altro dobbiamo parlare.

silvia bada 19.10.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

JANE FIVE

Chiedevi in cosa consisterebbero le "scialuppe" se l'Italia è il Titanic.

La più sicura è andare all'estero.

La meno sicura è stare in Italia e sperare che tutto vada bene.

In mezzo ci sono alcune altre strategie alternative... ma non ottimali.

Marcello Ferrari 19.10.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

IN TOPIC PER Paola Bassi 19.10.06 18:40

1) Se fai una analisi precisa vedrai che sono stato clonato da uno stupido che ha sparato stupidaggini tutto il giorno. Quindi prima di dire affermare qualcosa accertati dei fatti perchè mi sembri molto superficiale.

2) Vi è comunque un limite del blog al numero di interventi di un utente? Se vuoi cambio nome e continuo sotto altre spoglie!

Morale: Se non sei all'altezza di capire e valutare fai altro, o continua a postare senza importunare la gente che è già abbastanza importunata dagli idioti! Tu dirai...uno più o uno meno...

Martino Estate 19.10.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Raffaella Biferale

Probabilmente hai ragione, ma ci sono molti altri motivi più gravi di questo per non vivere in Italia, ed i parlamentari spesso ne sono responsabili, comunque non meno dei loro elettori.
Una volta tanto la castità della casta è stata violata, e non me ne dispiace, anzi; rimane l'inquietante dato di fatto, insorabile: 1/3 dei parlamentari, ognuno a proprio modo ma sempre sistematicamente bacchettone e falsamente irreprensibile, viola la legge dello stato; la stessa legge che essi sono deputati non solo a fare, ma anche e soprattutto a rispettare per primi.

PS: bella poi la legge che se si scopre una trasgressione, qualora la fonte sia stata irregolarmente ottenuta, non si può procedere alla punizione del trasgressore; e se si beccasse un pedofilo, saresti così garantista? Perchè non si deve potere punire sia il trasgressore della legge, che la fonte alla base dell'illegale informazione (con le dovute proporzioni ovvio)?
In fondo è solo un cavillo per tutelare chi si può permettere ottimi avvocati, e cioè i potenti.

Max Palazzi Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

si parlerà di 'ndrangheta ... fatti una cultura tanto insinuerà che a fortunio lo ha fatto fuori il cameriere di bondi su mandato di b... nò non lo dico voglio vedere se ci arrivi...

mi raccomando non perderti nulla ..così potrai puntare meglio quel ditino...

silvia bada 19.10.06 18:43


Le persone come te, aggressive e sarcastiche con chi la pensa in modo diverso, mi fanno pensare che hanno poca fiducia nelle loro idee e per demolire quelle delle altre persone attaccano.
Io e te nn la pensiamo in modo uguale ma possiamo confrontarci in modo civile?

giorgia meneghel ex gioix 19.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-- O.T. --

Non ricordo + chi, Sherlock Holmes, Agatha Christie o chi altri, diceva che 3 indizi fanno una prova....

giuliano bes 19.10.06 18:40
*********************

ciao Giuliano,

e io direi invece che 60 anni di Democrazia Cristiana e dei suoi alleati(Partito Socialista e quant'altro), e di Casa della Libertà ("di fare come ca..o ci pare" come dice Guzzanti) e di Bossi e padanie varie, ci hanno disabituati ai concetti di DOVERE oltre che di DIRITTO, di SOLIDARIETA' oltre che di INDIVIDUALISMO, di AUSTERITA' invece che di SPRECHI (povero Enrico!.)

ciao


Sia Berlusconi che Prodi erano a Verona per assistere all'incontro con il Papa (la cosa mi fa vomitare...).
Su Italia 1 hanno fatto vedere che Berlusconi all'uscita e' stato applaudito e Prodi è stato fischiato!
Cari elettori di sinistra... è finita!

martino estate 19.10.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alessandro Arrigo.
Ciò che vedo di scandaloso è il PRECEDENTE.
Qui non si tratta di intercettazioni, ma di PRELIEVI CORPORALI. Se si accettasse un precdente del genere, allora chiunque sarebbe autorizzato a effettuare tali prelievi all'insaputa degli interessati (la legge non fa differenza fra parlamentari e non)e per me è più importante la MIA LIBERTA' e l'INVIOLABILITA' del mio ambito fisico, che non lo scoop delle iene.
Si rischia così di dare il via ad una PERICOLOSISSIMA svolta in senso liberticida, e non dobbiamo permetterla anche in nome di un peraltro molto condivisibile disprezzo per l'ipocrisia dei nostri parlamnetari.


OFF TOPIC -- PER MARTINO ESTATE

Caro Martino,

solo su questo post il tuo nome compare (ad ora 18.30) 36 volte, ancora di più immagino aprendo i commenti.

Pensi che non si abbia recepito abbastanza il tuo pensiero?..

Vedi quello che poi fà: se tutti si comportassero come te il blog sarebbe semplicemente illeggibile.

GRAZIE


Sono più alto di Berlusconi
Il conflitto di interessi è solo di Berlusconi
La serietà al governo
Non aumenterò le tasse
Io non mi tingo i capelli
I miei capelli sono speciali nascono bianchi poi diventano neri
La televisione mi boicotta
Voglio la televisione pluralista
La stampa è tutta in mano a berlusconi
Di Telekomserbia non ne sapevo nulla
Tronchetti Provera non mi ha detto mai nulla
Rovati non mi ha mai messo al corrente
Ma siete tutti matti?
Il Papa? Ma non lo so! Lo difenderanno le sue guardie del corpo
Se vado via io andremo via tutti!
Perché la Pace è la Pace
La tassa di successione è solo per i grandissimi patrimoni
Non ho mai copiato da Topolino
In un giorno di pioggia in campagna, con bambini e con le persone che penso vedrete successivamente, perchè sono tutte qui, si faceva il cosiddetto «gioco del piattino» (…) Uscirono Bolsena, Viterbo e Gradoli.
Giornali e televisioni sono tutte in mano a Berlusconi
Io sono un professore in Economia
Odio Roma e tutti i romani
Sarebbe come tradire la mia storia professionale
Rutelli e nu bello guaglione
In Europa voglio essere il primo della classe
Finalmente inizia una nuova politica estera
Berlusconi ha dato 550 euro ai pensionati minimi? NOI daremo di più!
Anche i ricchi piangano!
Abbiamo trovato un disastro nei conti
Il maggior gettito di 20 miliardi è merito mio
Non mi piace come si mangia a Roma
Alle primarie mi candido solo io
Non ho intestato appartamenti e donato milioni di euro ai miei figli perché io aumenterò le tasse!
Non taglierò un centesimo ai Comuni
Farò una politica per la famiglia e per i poveri
Ridurrò di 5 punti il cuneo fiscale
Non è vero che il mio governo ha più poltrone di tutti
Dopo il referendum taglieremo noi il numero dei Deputati
Nessuno ha rubato le penne quando abbiamo giurato
Alla maratona mi ha fatto da testimone un giornalista indipendente del Corriere della Sera
non sono Mandrake
sto facendo una mozzarella...

tra un pò stacco e vado acasa

silvia bada 19.10.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Saviano: Il Sistema Camorra

7855 download)

Roberto Saviano - scrittore. Risiede a Napoli ed è aprezzato autore di inchieste sulla camorra, di cui parla anche in questo intervento.

"...l'errore più grave che si fa quando si osserva il fenomeno camorra e quello di considerarlo un fenomeno criminale quando invece è un fenomeno di potere dove l'aspetto criminale e solo uno degli aspetti ".


http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Unique&id=2958


PER VEDERE IL VIDEO CLICCA SUL MIO NOME


sta sera c'è anno zero!

giorgia meneghel ex gioix 19.10.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi il Presidente del Senato Marini ha detto che bisogna mettere mano urgentemente alla legge elettorale!
Chissà perchè? C'è aria di un tonfo di Prodi con successivo tanfo di marciume politico a sinistra?
Che si rifaccia la legge elettorale e che si torni a votare subito.
Avete fatto troppi danni! Adesso BASTA!

martino estate 19.10.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marginale?
No, cara Bellandi, non è affatto marginale: c'è in gioco il nostro futuro.
Saremo presto sommersi da questi "migranti", e più
saranno più creeranno problemi.
Dici che per gli U.S.A. l'immigrazione è una ricchezza: infatti hanno da poco festeggiato il 3OO milionesimo nato.
Ma hai presente qual'è la densità abitativa
degli U.S.A. e la nostra?
Non si può sempre fare confronti cogli altri: guardiamo a casa nostra.
E noi non possiamo sostenere quest'ondata, a rischio di perdere del tutto la nostra identità di italiani (se pure esiste).

Jane Five 19.10.06 14:34 |

brava!! vedo tra questi deficenti che ancora amano , rispettano il loro paese , c'e gente che ragiona come me. mi raccomando ,il voto, perche' ho la quasi senzazione che se cade il governo non potro' in futuro riempirvi di altri poveretti!!

forse conviene di piu' per voi abbandonare tutto, mettere il saio abbandonare casa, lavoro, soldi , divertimento, famiglia, cultura, sanita',diritti, femminilita', mentalita' e andare ad aiutare questi poveretti a casa loro.

p. ferrero

paolo ferrero 19.10.06 14:30 |

*******************************************

Che le vostre idee e le mie non corrispondono lo sapevo gia, ma che non eravate capaci di leggere non lo avrei immaginato, visto che sapete scrivere...

Come al solito, avendo una sola idea fissa nella testa, travisate tutto ciò che leggete per poter scrivere quele tre o quattro frasi intolleranti e improduttive.

saluti

PS.
J.F.
ma il nostro non doveva essere un addio?
anche tu come Vestri non puoi vivere senza di me?


GERARD BATTEN
Il 4 Aprile 2006, nell'aula di Strasburgo l’Eurodeputato inglese Gerard Batten, ha richiesto al Presidente Barroso una indagine urgente su quanto a lui dichiarato dal colonnello Litvinenko, ex Ufficiale dei Servizi Segreti russi ora a Londra. Secondo il colonnello, quando era in procinto di fuggire dalla Russia, il Generale Trofinov gli sconsigliò vivamente di recarsi in Italia per la presenza di parecchie spie tra i politici e tra questi ROMANO PRODI.
Sempre secondo Gerard Batten, un altro agente del Kgb passato in Occidente, tale Oleg Gordievsky, sostiene la stessa identica tesi.

Il Generale Trofinov è stato ucciso i primi mesi del 2006 in un agguato a Mosca.

Oleg Gordievsky è riparato in Danimarca

Ad oggi Barroso non ha ancora fissato la data per la discussione

Romano Prodi continua ancora ad essere IGNORATO dai Magistrati


….. allora è un mago o una spia?


p.s.
Mitrokin è un altra cosa, a cui dedicherò 5 minuti un altra volta...

silvia bada 19.10.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco una persona valida che si sta facendo valutare SUL CAMPO dagli italiani, piuttosto che un ciarlatano onnipresente e onnipotente che di campo conosce solo quello di San Siro.

Saluti
Fabrizio

Fabrizio Balestrieri 19.10.06 18:02

---------------

una persona VALIDA che si sta facendo valutare sul campo da tutt....

dì un pò quanti anni hai?

io vedo il solito PUPAZZO di tanti anni fà che sparge impicci e imbrogli per tutto il paese!

il solito PRESTANOME sempre al servizio della FIAT e delle BANCHE...


evidentemente quando il CIALTRONE imperversava TU giocavi con il pongo e allora, forse, non hai colpe...

silvia bada 19.10.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

da un po' di tempo leggo regolarmente le tue pubblicazioni.
All'inizio ero sconcertato, poi arrabbiato e infine si diffondeva in me un senso d'impotenza terribile, anche perche' confrontandomi con la vita di tutti i gg. vedevo che le cose erano anche peggio di come tu spesso le descrivi.

Mi sforzo di capire, ma spesso non trovo logica a tali fatti. E allora sbatto la porta, dico di no e cerco di cambiare per quel che posso.

Forse tu io e tanti altri, siamo troppo pochi per poter cambiare le cose. E cosi' mi verrebbe da mollare e lasciar che tutto vada come deve andare.

Ma poi penso che se tutto va come deve andare(frase che spesso si sente dire in giro), anche noi dobbiamo fare quello che ci sentiamo fi fare.

Coraggio Beppe, coraggio Alessandro, coraggio tanti altri, andiamo avanti e speriamo che qualcuno ci aiuti.

Ciao.

Alessandro


Alessandro Zogno 19.10.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI: PRODI IRRESPONSABILE, SE NE VADA Quelle di Romano Prodi sul declassamento dell'Italia da parte delle agenzie di rating sono "dichiarazioni irresponsabili e contrarie al vero" visto che "cerca di scaricare queste decisioni sul precedente governo". Così Silvio Berlusconi sul giudizio di Fitch e S&p sul debito italiano. "Questo - aggiunge in una nota il presidente di Forza Italia - è un governo che, bocciato dalla maggioranza degli italiani, dalla Banca di Italia, dalla finanza internazionale dovrebbe avere il buon senso di restituire le chiavi di Palazzo Chigi prima di arrecare altri e irreparabili danni al paese".

PAROLE PESANTI SILVIO, PAROLE GIUSTE! ADESSO I FATTI! BUTTIAMOLO FUORI A CALCI NEL SEDERE QUESTO CIALTRONE!

martino estate 19.10.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RICHIAMANDO LO STESSO ARTICOLO IO...PENSO CHE VISCO E BERSANI DOVREBBERO PAGARE FIOR DI QUATTRINI AL BUON ATTORE E TANTO AMATO "TOTO" PERCHE' HANNO SCOPIAZZATO PARECCHI ARTICOLI DELLA NUOVA FINANZIARIA DA ....TOTO' ..GUARDIE E LADRI....E NON HANNO FATTO PER NIENTE RIDERE.....PERO' ALMENO POSSIAMO DIRE CHE CI HANNO PROVATO............

gino cusanno 19.10.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

@ RAFFAELLA BIFERALE

Non voglio vivere in una nazione dove chiunque può prendere a tradimento informazioni sanitarie riguardanti CHIUNQUE ALTRO (sì, anche un parlamentare, che ci piaccia o no)e sbatterle in prima pagina per fare audience.

LO FANNO GIA' E' QUESTO CHE MI DA I NERVI.
ESPERIENZA PERSONALE.

giorgia meneghel ex gioix 19.10.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

<<FIGURACCIA DI PRODI
FITCH ABBASSA IL RATING DELL'ITALIA, OUTLOOK STABILE L'agenzia Fitch ha declassato il rating sul debito pubblico italiano riducendolo da AA ad AA-. Dopo la retrocessione l'outlook è stato portato da negativo a stabile. Fitch ritiene che "sarà difficile che risucirà ad attuare le forti riforme di bilancio necessarie per riportare l'avanzo primario al 3,5% del pil nel breve o nel medio termine, come sarebbe necessario per riportare fermamente il debito pubblico su un percorso di discesa nei confronti del pil".

==================
Ecco come Prodi e i suoi alleati mandano a picco questo paese!

Martino Estate 19.10.06 14:30
************************

Caro Martino, mi spiace se ti clonano.
Ma questo giro menti sapendo di mentire...

E' dall'anno scorso (e non c'era certo Prodi) che le agenzie di rating prevedevano il declassamento dell'Italia

Ma da una parte bisogna ridurre il debito e dall'altra abbiamo i gioiellieri tanto poveri.. e i proprietari di SUV che protestano.. e i taxisti che ssciperano e gli avvocati che protestano..

della serie: volere la botte piena e la moglie ubriaca...

http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/economia/rating/rating/rating.html


VEGGENTE O SPIONE?


Moro fu rapito a Roma in via Fani il 16 Marzo 1978 dalle BR e ucciso dopo 55 giorni di prigionia.

Subito Roma e dintorni furono messe al setaccio da parte di Polizia Carabinieri Finanza Esercito, addirittura vennero militarizzati i pompieri che abbattevano a picconate le porte delle case dalle quali non ricevevano risposta.

Il 18 Marzo del 1978 una signora che abitava in via Gradoli 96 - Lucia Mokbel - chiamò il 113 segnalando strani rumori che provenivano dall’appartamento adiacente al suo, si trattava di una delle decine di migliaia di chiamate che provenivano tutti i giorni alla Questura, furono mandati 2 poliziotti a controllare erano 2 poliziotti Amministrativi e non ricevendo risposta tornarono indietro.

Il 4 Aprile 1978 il “giovane” Prodi rivelò al capo Ufficio Stampa di Zaccagnini Umberto Cavina, di aver avuto una “visione” durante il “gioco del piattino” fatta in una “casa di campagna di Alberto Clò, futuro Ministro dell’Industria al Governo Dini vicino bologna alla presenza di Mario Baldassarri e di 4 bambini” da questo giochetto uscirono fuori i nomi di Viterbo e Gradoli.
La polizia si recò inutilmente a Gradoli in provincia di Viterbo

Il 18 Aprile le BR con un comunicato avvertivano che Moro era morto e che si sarebbe trovato nel fondo del lago della Duchessa, vicino Rieti.

Il 18 Aprile la porta al n° 96 venne sfondata dai pompieri per una perdita d’acqua, causata da una manomissione del rubinetto della doccia e dall'ostruzione dello scarico.

chi ha avvertito le BR?

chi ha avvertito prodi di Gradoli?

perchè lo avrebbe detto all'Ufficio Stampa di Zaccagnini - SAPENDO BENE - che la notizia sarebbe stata pubblicata dai quotidiani

e perchè NON LA POLIZIA?

perchè nonostante Maria Fida Moro insisteva di cercare una via Gradoli a Roma TUTTI cossiga compreso andarono a Viterbo?

perchè, tranne la Commissione Stragi dell'1981, Romano Prodi NON E’ STATO MAI ASCOLTATO da nessun magistrato al riguardo?

silvia bada 19.10.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

@ ALESSANDRO

In un raro momento libero...mi unisco a Gioix per gli elogi ^_^

Alessandro Arrigo 19.10.06 18:15


ALEEE OOOO

E' QUASI FINITO IL MIO ARTICOLONE....HO TROVATO ALTRE NEWS...PERO' LO STO RIASSUMENDO SENNò PRENDE TROPPO SPAZIO! E POI NN POSSO RIPORTARE PEZZI DI ARTICOLI SENNO' MI MULTANO

PAGAREEEEEEEEE

FELICE DI RILEGGERTI!

giorgia meneghel ex gioix 19.10.06 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti, scusate questo O.T. ma serve per diffondere un'iniziativa importantissima di Greepeace per la salute
Difenditi dai pericoli della chimica

La contaminazione dovuta al rilascio in ambiente di composti chimici tossici è un processo invisibile, ma incredibilmente subdolo e capillare. Le sostanze pericolose sono ovunque: nell'aria che respiriamo, negli oggetti che usiamo ogni giorno, negli indumenti che indossiamo, nel cibo che mangiamo, nel nostro corpo.

Nelle prossime settimane una delegazione del Governo italiano sarà chiamata a pronunciarsi sul REACH, la proposta di regolamento comunitario che dovrebbe portare all'identificazione e alla graduale eliminazione delle sostanze chimiche più dannose attraverso la loro Registrazione, Valutazione e Autorizzazione.

Per fare in modo che questa normativa possa finalmente assicurare la protezione della salute umana e dell'ambiente dall'esposizione alle sostanze chimiche pericolose, è necessario introdurre nella normativa il principio di sostituzione obbligatoria delle sostanze pericolose.

Il Ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio si è già pronunciato a favore del principio di sostituzione.

-------------------------------------------
Adesso abbiamo bisogno del tuo aiuto!
-------------------------------------------

Scrivi al Portavoce di Pierluigi Bersani, Ministro dello Sviluppo Economico e al Capo segreteria di Livia Turco, Ministro della Salute e chiedi una presa di posizione netta a favore del principio di sostituzione.

Alex Bassi Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei scrivere un OT che probabilmente troverà pochissimi in accordo, ma tant'è.
Riguarda il famoso test delle jene e la susseguente ipotesi della magistratura di violazione della privacy.
SONO D'ACCORDO CON IL MAGISTRATO
La libertà va difesa ad ogni prezzo, e se queste modalità di acquisizione del sudore dei parlamnetari (che per quanto mi riguarda di getto direi che se lo meriterebbero pure..)passassero impunite, questo sarebbe l'inizio della fine delle libertà individuali e dell'inviolabilità della privacy sanitaria degli individui.
Non voglio vivere in una nazione dove chiunque può prendere a tradimento informazioni sanitarie riguardanti CHIUNQUE ALTRO (sì, anche un parlamentare, che ci piaccia o no)e sbatterle in prima pagina per fare audience.
Il prssimo passo sarebbe quello per cui il datore di lavoro possa prendere informazioni sulle malattie dei propri dipendneti, o sulle loro inclinazioni sessuali, o chissà su cosa altro.
Se si è contrari a questo, se si vuole difendere la PRIVACY INVIOLABILE di ognuno di noi, si deve condannare anche questo fatto qui.


Strano vedere che i programmi + interessanti in assoluto sulla TV analogica li fa Rai TRE, che e' la rete PUBBLICA con meno soldi.

Questa puntata proprio non me la voglio perdere.
ciao


"""silvia bada 19.10.06 17:43"""

Ma.....Silviotta!

Le convention di Forza Italia lasciano questi devastanti strascichi???

Be happy

maurizio spina 19.10.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento

L'ipotesi di violazione della privacy configurata dal procuratore Giovanni Ferrara e dal sostituto Salvatore Vitello riguarda le modalità di acquisizione del sudore degli interpellati attraverso un tampone che rivela se si sono
News - In primo piano
TEST SULLE DROGHE, INDAGATA LA TROUPE DELLE "IENE"
assunte sostanze stupefacenti nelle ultime 36 ore. Secondo il programma di Italia 1 il test ha rivelato che 16 parlamentari sui 50 del campione analizzato avevano fatto uso di sostanze stupefacenti: di questi, 12 avevano assunto cannabis e quattro cocaina. L' indagine della procura è partita in seguito ad alcune denunce.

ernesto scontento 19.10.06 17:09
-------------------------
PER ME STIAMO ORMAI DIVENTANDO TUTTI UN POCO SCEMI: o no? ESEMPIO:

Siamo tutti avvertiti, se vediamo 4 ceffi su una macchina vicino ad una banca, magari in attegiamenti furtivi tali da generare un legittimo sospetto di un possibile tentativo di rapina e li fotografiamo con il telefonino,"ERRORE" siamo dei mascalzoni?.......
Commettiamo una violazione della loro privacy perchè abbiamo carpito la loro IMMAGINE ( DIRITTO ALL'IMMAGINE) Quindi violazione della privacy, senza informarli e a tradimento, poco importa se si scopre POI che gli autori della rapina sono stati poi loro, le nostre foto sono la prova del nostro reato, guai a consegnarle alla polizia, POSSIAMO NOI ESSERE DENUNCIATI? Ma fatemi il piacere, ma che paese è questo, io ho la prova di un reato la posso produrre e i giudici incriminano e denunciano me? mi dimetto da cittadino, vergogna!!!!!!!!!!!!. Ciao

Francesco

f.marletta 19.10.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

SE QUESTE SONO LE DISPOSIZIONI URGENTI IN MATERIA ECONOMICA, PREFERISCO...

Bene i favori, alla carta stampata non finiscono mai, compriamo una qualunque rivista due pagine su tre, se tutto va bene, sono di pubblicità.

Le notizie spesso nascono a sostegno della pubblicità, che casualmente si trova in prossimità.

Se si parla dei problemi dei piedi, tac! Coincidenza pubblicità sulle scarpe comode, che respirano e profumano alle sette erbe, veloci più dei piedi di chi le indossa.

Un bell'articolo sulla sicurezza stradale, tac! E' accompagnato da una bella pubblicità di una marca di auto multipremiata nei crash test.

Un articolone sull'ipercolesterolemia e l'ipertrigliceridemia causata dalle cattiva educazione alimentare e tac! Come per magia ecco la pubblicità del ristorante "da stecchino" dove mangi poco e spendi un casino.

Un articolo scientifico sostiene che la gioventù è sovrappeso, scatta l'emergenza obesità giovanile, tac! Et voilà una pioggia di strumenti sportivi, creme, bevande, contapassi, palestre, ecc... ecc... poi magari sono persone, che per fare due piani di scale usano l'ascensore.

Uno spettacolare articolo sull'ecosistema marino con un bel primo piano di una famiglia di Anglerfish non può non essere accompagnata dalla pubblicità di un bel cronografo provvisto di regolo calcolatore, che ti consente di convertire le miglia in miglia nautiche ecc...ecc...
Comunque la si giri la cosa, è di fatto una censura sul diritto alla diffusione della conoscenza.

Sarebbe stato più che sufficiente continuare a citare la fonte.

Mi rendo conto che la noia legislativa è una malattia terribile, acchiappa il cervello e lo porta a prendere decisioni idiote senza che il legittimo proprietario se ne renda conto.

In attesa di una dittatura della rete, a sostegno di futili motivi, trascriviamo nel diario dei provvedimenti sciocchi, un ulteriore stupido articolo di legge.

IGNORARE LE MARGINALI.

By Gian Franco Dominijanni


Non tutti gli articoli sono disponibili via web e non sempre è possibile per la gente navigare via Internet attraverso tutte le fonti interessanti.
Non so chi né come mai si sia fatta questa legge, ma so solo che le rassegne stampa saranno da oggi più difficili, quando non addirittura cancellate.

Inoltre, per favore, non andiamo a dire in giro che i giornalisti scrivono sempre falsità e sono foraggiati dai partiti perché, oltre a non corrispondere al vero, si manca anche di rispetto verso che dell'informazione fa il suo lavoro e spende giornate intere per scrivere ed elaborare ciò che accade nel proprio paese e nel mondo.

Di cattivi giornalisti è piena l'Italia e spero che verranno pian piano emarginati dai loro stessi lettori (vedi l'agente Betulla :) )

Cordialmente
Fabrizio Balestrieri

Fabrizio Balestrieri 19.10.06 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silvio Berlusconi dà lavoro a 56.000 dipendenti, possiede TELEVISIONI, GIORNALI, ASSICURAZIONI, BANCHE, CASE EDITRICI, PUBBLICITA', CASE DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA E TELEVISIVA, APPARTAMENTI, SOCIETA' IMMOBILIARI, VILLE SETTECENTESCHE, VILLE STRAFICHE IN SARDEGNA, PALAZZI ANTICHI ROMANI, UN PARTITO (il più grande in Italia), OLIVI MILLENARI, vulcani, ville alle bermude, barche, aerei, elicotteri, la villa a marakesh, villa a londra, villa in america, un mausoleo privato, cani cavalli gatti cerbiatti cervi il cuoco michele, "mahatma" bondi e emilio fede; (uff)

insomma è un IMMENSO potere forte, CHE CI METTE LA FACCIA!


"romano" prr prrrodi non si sà bene che cosa possiede, o meglio sicuramente non possiede tutto ciò che si ritrova berlusca (sennò mi sarei già sparata), non si sà se ha dipendenti a parte qualche maggiordomo come il comico-gufo, che per'altro lo fanno gratis, in quanto non ci credo che si facciano pagare, non si sà bene quale possa essere il suo "TALENTO" le sue "DOTI PROFESSIONALI" il suo "CARISMA" la sua "CAPACITA' INTELLETTIVA", il suo "BAGAGLIO CULTURALE", non si sà nemmeno se è liberista, riformatore, proletario, cattolico, comunista, socialista, restauratore, liberale, libertino, monarchico, repubblicano, statalista, progressista, centrista, fascista, nazista, non si sà un cavolo! o meglio ... non si capisce un cavolo.

L'UNICA COSA CHE SAPPIAMO E' CHE DIETRO DI LUI CI SONO banche, giornali, tv, assicurazioni, lobbyes, cooperative, case editrici, petrolio, fabriche di ARMI, produzioni cinematografiche e televisive, società immobiliari, telecomunicazioni, cucine componibili, piastrellisti, fighetti delle tods, fiat, sindacati, senatori a vita, presidenti emeriti (boia!), gaVanti della costituzione e del pVoletaViato ecc.


insomma IMMENSI POTERI FORTI che ci mettono un PUPAZZO...


il punto è proprio questo!

PREFERITE UN POTERE FORTE CHE CI METTE LA FACCIA O UN POTERE FORTE CHE CI METTE UN PUPAZZO?


silvia bada 19.10.06 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


DOMENICA SERA REPORT SU RAITRE 21.30

CATTIVI CONSIGLI
di Giovanna Boursier
In onda domenica 22 ottobre alle 21.30

società

Eni, Enel, Alitalia, Anas, Ferrovie dello Stato, Sviluppo Italia sono le grandi aziende pubbliche che dovrebbero far funzionare i servizi nel nostro Paese e sviluppare attività.

Nei loro Consigli d’Amministrazione siedono manager noti e ben retribuiti che in genere vengono sostituiti quando cambia il governo. Il numero minimo di consiglieri previsto per far funzionare un Cda sarebbe di 3, ma alle Poste sono 11 così come per Fincantieri. La Rai ne ha 9, il Poligrafico dello stato 10, Alitalia e Ferrovie 5. All’Eni i consiglieri sono 12 e all’Enel 9.

I Cda costano tanto,anche perché ogni azienda a sua volta ha delle società controllate e cosí i consiglieri aumentano: 111 per le Poste, 197 per la Rai, 165 per l’Enel e addirittura 452 per le Ferrovie. Il Cda dell’Enel, per esempio, costa dai 3 ai 15 milioni di euro ogni anno, dipende dalle liquidazioni che vengono elargite ai grandi manager. L’anno scorso l’ex amministratore delegato Paolo Scaroni se n’è andato con 5 milioni 997 mila e 675 euro ed anche l’amministratore delegato di Ferrovie, Elio Catania, è stato liquidato con più di 5 milioni di euro.

Alitalia è in passivo ma l’amministratore delegato, Giancarlo Cimoli prende 2 milioni e 800.000 euro l'anno,quattro volte lo stipendio dell'amministratore delegato di KLM e il triplo rispetto a quello di British Airways, due compagnie che hanno bilanci in utile.


clicca sul mio nome per andare al sito di report.


Azz !!! Speriamo che si possa ancora scrivere qualche pezzo di articolo.
Io ne ho citato qualcuno del sole24ore nn vorrei mi spedissero in gattabuia.

Mi auspico che si riferisca a chi copia gli articoli di giornale e poi vendi questi articoli per lucrarci...almeno lo spero

Davide Tramma 19.10.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

@Annamaria Farina
O.T.
Voglio dire qui pubblicamente che ti capisco, perchè so cosa vuol dire subire attacchi personali su questo blog, da persone che non ti conosocno affatto ma che si arrogano il diritto di sparare a zero, ovviamente firmandosi con un nick.
Nulla in contrario a chi sceglie di firmarsi con un nick, invece di usare il proprio nome e cognome come facciamo io, te e molti altri, non è certo questo che conta, ma usare un nick per insultare lo trovo davvero codardo e vigliacco.
Chi insulta o attacca qualcuno, dovrebbe avere il coraggio di farlo a proprio nome, con il nick si può cazzeggiare, discutere, dire opinioni, anche scazzarsi con gli altri, ma offendere personalmente chi ha invece il coraggio di firmarsi e metterci la propria faccia è squallido.
Volutamnete sono stata fuori dal blog in questi giorni, ho postato pochissimo e cercando di attenermi al tema, un pò per mancanza di tempo, un pò perchè nauseata da questi attacchi.
un saluto e un bacio a te, Annamaria.

Raffaella Biferale 19.10.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

SONO ALLA RICERCA DI UN LAVORO, PER PAGARE UN POLITICO PERCHE'...

Occhio, la morsa della dittatura si sta stringendo, con il pretesto della sicurezza, ci stanno levando il diritto di informazione e di divulgazione, ci stanno levando il diritto di uso dei prodotti che acquistiamo, vedi il progetto ormai ben avviato denominato "Palladium", lo spazio è controllato attraverso la "Space Policy", la rete è controllata... ma, mi chiedo, chi controlla chi controlla?

In sostanza in onor della sicurezza gli unici non sicuri sono i cittadini che, intimoriti da fantasie apocalittiche partorite da personaggi allucinati che, poichè ricoprono una carica provvisoria e in preda ad un delirio, si arrogano il diritto di onnipotenza e di onnisaccenza.

Causando danni irreversibili alla società che si protrarranno per parecchio tempo forse per sempre.

Personaggi provvisori che si palleggiano l'unico neurone per forgiare leggi che, i loro successori, dovranno passare il tempo per annullare le leggi del governo precedente.

I fondi legislativi di magazzino resteranno ad uso discrezionale, come la legge del 22 aprile 1941, n. 633, che certamente è inadeguata e improponibile al giorno d'oggi.

E, quel che è peggio, il cittadino paga profumatamente queste perdite di tempo da parte del legislatore incapace di adeguare il suo personale pensiero alle reali esigenze della società, no, lui pretende il contrario, deve essere la società che si deve adeguare alle sue manie persecutorie.

NON FACCIA NIENTE.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 19.10.06 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Su www.ilsole24ore.com c'è un sondaggio per individuare il nuovo nome della
banca che sorgerà dalla fusione di Intesa e San Paolo. Io, ridendo come un
matto per l'assurdità dell'idea, ho proposto SANTA INTESA.
Mi hanno inserito fra le dieci proposte da votare!!!
Votate la mia proposta all'indirizzo:

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=sondaggio&chId=30&sezId=8722&id_sondaggio=209

Pigliamoli per il sedere, dimostriamo che la proposta più assurda vince!!!
Ciao a tutti
Rob

###########################################

scommetto qualsiasi cifra che nel nome ci metteranno la parola ITALIA o ITALIANO/A

Paolo H.

paolo hendel 19.10.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

O.T.


Minacce camorriste a Roberto Saviano
finisce sotto scorta l'autore di Gomorra

Lettere, telefonate mute e anche un isolamento ambientale che mette paura.
Ora lo scrittore che con il suo best seller ha sfidato i clan deve vivere blindato.


*************
*************


Scusate l'OT, ma sarebbe importante se partisse da questo blog di libertà un segnale forte di solidarietà e appoggio nei confronti di questo scrittore ventottenne comprando il suo libro e diffondendo la sua storia.
Sarebbe un segnale importante della società civile contro la camorra e tutte le mafie.

COMPRATE E DITE DI COMPRARE

Titolo: Gomorra. Viaggio nell'impero economico e nel sogno di dominio della camorra
Autore; Saviano Roberto
Prezzo: EURO 12,40
Dati: 331 p., brossura
Anno: 2006

Da "Internet Bookshop"
http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?feature=cover&isbn=8804554509

*************
*************


PETIZIONE

http://www.sosteniamosaviano.net/


*************
*************

Jacopo della Quercia 19.10.06 17:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.comincialitalia.net/

NOI INIZIAMO A FARE QUALCOSA, CERCHIAMO DI UNIRE LE PROPRIE FORZE, DOBBIAMO ESSERE UNITI.

SU QUESTO SITO SI DA' L'OPPORTUNITA' DI ESSERE ATTIVAMENTE PARTECIPI NEL COSTRUIRE QUALCOSA DI CONCRETO, ABBIAMO BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI.
http://www.comincialitalia.net/


alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sollevare la questione del costo delle costruzioni per le civile abitazione, quelle semplici non le ville.
costo terreno edificabile (se si riesce a trovarlo)= un tot/mq
costo costruzione = un tot+un altro tot/mq
costo di progettazione comprensivo di strutturista (leggi ingegnere)progettista (geom. arch o lo stesso ing) geologo (che studia se il terreno che hai comprato è una fregatura o se ti permette di costruire bene) poi tecnici competenti in acustica, certificazione del fabbricato = una parte di un altro tot
le tasse a costruire (ex bucalossi per intenderci)
non si contemplano le mazzette perchè non legali.
A sommare uno sfacelo di soldi.
Ora con l'€ si deve applicare un coefficiente d'incremento pari a 2.
Se hai i soldi fai se non li hai, o se li avevi qualche tempo fà, ciccia. ti bagni se piove o t'abbrustolisci al sole.
Il brutto è che di tutto questo spendere puoi scaricare solo gli interessi sul mutuo o poco più.
Poi ti dicono che devi pagarci l'IVA (4% se prima casa ma solo sui materiali).
Perché non permettono anche all'operaio che si indebita fino al collo di scaricare tutta la spesa, comprese le parcelle professionali che sono comunque importanti? allora sì che sparirebbe il nero. Cordiali saluti da me Lando Pacini

lando umberto pacini 19.10.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Leggo fra le righe di questa legge un intento persecutorio nei confronti di Ivana Iorio!!!!

E poi......attenzione, se mai ci fosse un aumento insensato nella vendita di corde per nodo scorsoio......potrebbe essere dovuto all'impossibilita' di riportare le adorabili farneticazioni dell'Agente Betulla.....

Be happy

maurizio spina 19.10.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.comincialitalia.net/

NOI INIZIAMO A FARE QUALCOSA, CERCHIAMO DI UNIRE LE PROPRIE FORZE, DOBBIAMO ESSERE UNITI.

SU QUESTO SITO SI DA' L'OPPORTUNITA' DI ESSERE ATTIVAMENTE PARTECIPI NEL COSTRUIRE QUALCOSA DI CONCRETO, ABBIAMO BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI.
http://www.comincialitalia.net/


alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

per le VOSTRE TESTOLINE VUOTE

la tutela del diritto d'autore non uccide affatto la libera informazione: ma COSA CAZZO ANDATE SCRIVENDO?!

potrete sempre dare le vostre notizie - TUTTE QUELLE CHE VOLETE - ma non copiando le parole altrui!!

libertà di parola, di pensiero, di informazione non sono libertà di fotocopia

il diritto d'autore, costringendo ad INNOVARE, aiuta la creatività!!

GRILLO, DOMANI MI AFFITTO IL TUO DVD E LO DUPLICO PER UNA QUINDICINA DI AMICI. Che ne dici?

a proposito, Grillo che predica bene e RAZZOLA MALE: i tuoi libricini e i tuoi videozzi: si possono scaricare GRATIS dal tuo sito?

NON CREDO

Il DVD dello spettacolo 2006 sta a quasi 40.000 lire!!

VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI VERGOGNATI

Niko Paranza 19.10.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragioniamo col semplice buon senso: sono ricco,ho dei figli piccoli con i quali vivo in una Villa-bunker (la villa di Arcore) piena di denaro e ricchezze varie (arredo,quadri,documenti etc.), e chi mi prendo come tuttofare ( Mangano non faceva lo stalliere, e' stato chiamato cosi' perche' in intercettazioni telefoniche parlava di cavalli,

francesco pace 51 19.10.06 14:24 |

-----------


o VANEGGIATE oppure siete in MALAFEDE...


mangano da berlusca c'ha lavorato 1 anno nel 1974...

bisogna partire dal 1992 con "tangentopoli" e "mani pulite"

quello che sembrava essere una vera e propria rivoluzione che doveva mandare a casa TUTTI i corrotti si rivelò, ben presto, un goffo "colpo di stato" che grazie all'appoggio di una STAMPA DI SISTEMA e di "giudici" COLLUSI E POLITICAMENTE MOTIVATI, ha spazzato via il "famoso" CAF e il "pentapartito" a tutto vantaggio del defunto PCI e della "sinistra DC" (de mita-IRI-agnelli).

e sì che RUBAVANO TUTTI ma inspiegabilmente TANGENTOPOLI NON toccò la potente LOBBY di cui sopra, nè toccò De Benedetti e tantomento il salame veggente...

tutti angioletti?

passata 'mani pulite, arriva berlusca e la cellula in sonno della Proc. di Milano vi concentra il FUOCO risultato: ha avuto più "provvedimenti" (perquisizioni, indagini ecc) di TOTO' RIINA

alla fine qualche SERVO scova sto Mangano... ha lavorato da berlusca è siciliano HA PRECEDENTI PER DROGA E' INDAGATO DA BORSELLINO ...PERFETTO!
ECCE HOMO!

subito LA DIFFAMAZIONE DEL SISTEMA si mette in moto e così SANTORO FA' LO SCOOP!

ma, come tutti sanno i SERVI, anche se FEDELI, sono BEOTI e così SFUGGE A QUALCUNO che l'intervista a Borsellino su Mangano e Berlusca era stata pubblicata nel 1995 da l'Espresso (!) e dalla quale si evince che quella di SANTORO è solo una bufala e anche fatta male...

QUANTO basta, però, che diventi MANNA PER GOGLIONI...


fatela finita co stà mafia...aprite la mente se ci riuscite!


povera e FORZA ITALIA!

silvia bada 19.10.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Infine la fantasia di Amato si spinge fino all’introduzione dei programmi di “rimpatrio volontario e assistito”: per ricercare il più possibile la collaborazione dell’immigrato affinché aiuti la polizia alla propria identificazione e alla propria espulsione, verrà introdotto un sistema premiale riducendo i tempi di divieto di reingresso in Italia dopo aver subito un primo decreto di espulsione!
*****************************************
scusate, ma non riesco a capire: qualcuno puo' spiegarmi ?

ivana iorio 19.10.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

http://www.comincialitalia.net/

NOI INIZIAMO A FARE QUALCOSA, CERCHIAMO DI UNIRE LE PROPRIE FORZE, DOBBIAMO ESSERE UNITI.

SU QUESTO SITO SI DA' L'OPPORTUNITA' DI ESSERE ATTIVAMENTE PARTECIPI NEL COSTRUIRE QUALCOSA DI CONCRETO, ABBIAMO BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI.
http://www.comincialitalia.net/

alessandro caruso Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Su www.ilsole24ore.com c'è un sondaggio per individuare il nuovo nome della
banca che sorgerà dalla fusione di Intesa e San Paolo. Io, ridendo come un
matto per l'assurdità dell'idea, ho proposto SANTA INTESA.
Mi hanno inserito fra le dieci proposte da votare!!!
Votate la mia proposta all'indirizzo:

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=sondaggio&chId=30&sezId=8722&id_sondaggio=209

Pigliamoli per il sedere, dimostriamo che la proposta più assurda vince!!!
Ciao a tutti
Rob

Rob Cut 19.10.06 17:29 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

Peccato che d'agostino ha definito così la nuova banca il mese scorso. A queste cose serve il copyright.
vanni ciocchetti 19.10.06 17:37 |

vanni ciocchetti 19.10.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Su www.ilsole24ore.com c'è un sondaggio per individuare il nuovo nome della
banca che sorgerà dalla fusione di Intesa e San Paolo. Io, ridendo come un
matto per l'assurdità dell'idea, ho proposto SANTA INTESA.
Mi hanno inserito fra le dieci proposte da votare!!!
Votate la mia proposta all'indirizzo:

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=sondaggio&chId=30&sezId=8722&id_sondaggio=209

Pigliamoli per il sedere, dimostriamo che la proposta più assurda vince!!!
Ciao a tutti
Rob

Rob Cut 19.10.06 17:29


Ahahahah, grande Rob, ahaahahah, lo sai che ti ho dato ascolto ?

Dai che li prendiamo un po' per il c.lo, 'sti pezzenti che vogliono le royalties ...

Ciao
JdQ

Jacopo della Quercia 19.10.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

questa mi sembra l'ennesima legge ad personam solo che.......questa volta la persona sei TU!
Non deve essere bello per Corsera e editori-proni vari vedersi ripresi e "tradotti" i loro articoli sul tuo blog con il tuo solito stile. E quindi eccoti la spiegazione. Forse d'ora in poi non potrai più farlo o sbaglio?

marco rosi 19.10.06 17:14
----------

SEGUIRE I SEGNALI, AVANTI A SINISTRA, o no?

Credo che fosse ironica la affermazione, nel senso che è fatta contro, Grillo, visto la sua accennata critica all'impresentabilità di quanto accade , anche se non al livello anti Berlusca, Grillo, e pur sempre un critico scomodo se ci si mette, magari adesso un pò più scocciato, magari, ci aveva creduto pure lui, io credo poco , però, ha svolto un ruolo DI SUPPORTO, e lo svolge anche adesso PER LA GENTE, magari ci vede un pò meglio ma deve ancora capire che sta succedendo , e qualcuno lo avverte, secondo me, di stare calmo, forse, ciao

Francesco

f.marletta 19.10.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, se leggi l'articolo nell'interezza scoprirai che per i blog la situazione non cambia. Si potrà sempre citare una fonte per commentarla così come si faceva prima (lo scopo di lucro farà la differenza).
Su it.diritto.internet ci sono più di una discussione in merito ;-)

Gian Marco Tedaldi 19.10.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Buongiorno a tutti.
Mi spiace molto dovervi tediare con questo post, ma sento di dover dire qualcosa a molti di voi, e questa è la via più semplice e diretta per farlo.

Non ho mai attaccato nessuno del FAMIGERATO, usando falsi nick, ed è francamente spiacevole dovermi giustificare................
*********************************

ANNAMARIA, A CHI TOCCA NON SE INGRUGNA.

Piero permaloso 19.10.06 17:34| 
 |
Rispondi al commento

i nostri dipendenti parlamentari che usano sostanze stupefacenti per stupirci con le loro erezioni mentali si facciano avanti....abbiano il coraggio dielle loro azioni...DENUNCINO I PUSHER

FUORI I NOMI

campagna condotta da un piccolo blog:

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 19.10.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

eh no, questa volta non sono proprio d'accordo con la tua visione della situazione

penso che la possibilità di riportare gli articoli ed evidenziare pubblicamente (almeno sul web) che si tratta di balle sia il vero modo, purtroppo ancora troppo debole, di combattere le menzogne dei media

http://italy.peacelink.org/mediawatch/articles/art_18982.html

http://db.peacelink.org/campagne/info.php?id=20

http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=2742

marco rinaldi Commentatore in marcia al V2day 19.10.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

sono stufo di sentirci lamentare per tutto senza alzarci dalle nostre poltrone
sono stufo di sentire parlare di innovazioni delle infrastutture e contemporaneamente assistere ad evasioni fiscali,stupri ambientali e cecita civili
sono stufo di sgarbi
sono stufo della mussolini
sono stufo di coloro usino ,i cretini sopra citati e tanti altri,burattini mediatici per atrofizzarci il cervello e illuderci che per avere unna bella vita basti avere un bel culo
sono stufo della pubblicita urlata immotivata non voluta e oltretutto di scarsissima qualita
sono stufo che aver vinto il campionato del mondo ammorbidizzi,nell'opinione publica,il fatto di essere all'ultimo posto in europa
sono stufo che una facolta di scenze politiche non conosca il significato di tfr
sono davvero stufo di vedere e rivedere le immagini della festa di roma fatta alla nazionale ,di vedere quel bagno di folla inzupparli di popolarita e poi pensare con amara tristezza che una volta si scendeva in piazza non solo per uomini con i calzoncini ma per salutare e ascoltare uomini con la camicia che parlavano di problematiche non di fuori gioco scusali berlinguer perche non sanno quello che fanno

marco reina 19.10.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

IN MERITO AL POST


Vediamo come funzionano le Creative Commons, grazie agli autori che hanno sottoscritto con l'editore un contratto vincolato alle CC.

bol-dot-it
1) Tre uomini paradossali - Girolamo Di Michele - EURO 10,00
2) Ferita di guerra - Giulia Fazzi - EURO 7,00
3) Q - L. Blissett - EURO 16,50
(il protagonista è Gert !!!)
4) 54 - Wu Ming - EURO 16,00


-----------------

iquindici-dot-org
1) Tre uomini paradossali - Girolamo Di Michele - EURO 0,00
2) Ferita di guerra - Giulia Fazzi - EURO 0,00

wumingfoudation-dot-com
3) Q - L. Blissett - EURO 0,00
(il protagonista è Gert !!!)
4) 54 - Wu Ming - EURO 0,00


Insomma, chi vuol fare un regalo di Natale o vuole il libro in brossura paga la casa editrice, per chi vuole leggerselo a mo' di copione cinematografico è gratis.


Saluti
JdQ

Jacopo della Quercia 19.10.06 17:26| 
 |
Rispondi al commento

...mmm, basterà fare un link di rimando all'articolo, qui si parla solo di riproduzione quindi...

Davide Berna 19.10.06 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUON POMERIGGIO AL Blog.
------------------
SCUSATE QUALCUNO PER CASO HA VISTO NANNI MORETTI????

ernesto scontento

ernesto scontento 19.10.06 16:58
-----------------

LO SO SONO UN POCO CATTIVO:

non vorrei essere maligno, ma, secondo me,
SE LI STA SPENDENDO IN VACANZA,

"a diffidare a volte ci si piglia" Andreotti?( No diritti),

dopo che ha preso i finanziamenti dell'ultimo, Forse, suo "Caimano" "finita la festa gabbatu lu santu" detto popolare?( NO diritti)

sempre per non essere maligno, probabilmente mi sbaglio......, O NO,

l'ULTIMA SPIAGGIA A SINISTRA FORSE è Lì, Ciao

Francesco

f.marletta 19.10.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione






ALLA FACCIA DELLA LIBERTA'



A meno che non si tratti di ironia, non sempre

facilmente comprensibile nel linguaggio

dei post, anche stavolta non sono d'accordo con

Grillo:

una prerogativa in meno, per quanto poco

allettante quale la possibilità di ricopiare

stralci dei giornali, corrisponde comunque

ad un'ulteriore limitazione delle Libertà.



Questo Governo -che peraltro ho votato secondo

la logica del meno peggio- mostra sempre più la

sua vera faccia di Amministrazione Statalista

Dirigista.


Prosit.

Nicola Mosti 19.10.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

questa mi sembra l'ennesima legge ad personam solo che.......questa volta la persona sei TU!
Non deve essere bello per Corsera e editori-proni vari vedersi ripresi e "tradotti" i loro articoli sul tuo blog con il tuo solito stile. E quindi eccoti la spiegazione. Forse d'ora in poi non potrai più farlo o sbaglio?

marco rosi 19.10.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tratto dal blog di antonio di pietro che ne pensi ?

19 Ottobre 2006
Evasione e Finanziaria


La Finanziaria è un intervento di riequilibrio necessario. Il precedente Governo, quello che oggi ricorre alla piazza e ai girotondi, ha vissuto di promesse e di indebitamento dello Stato. C’era la necessità assoluta di evitare che parametri economici fondamentali, come l’inflazione e il debito pubblico, finissero fuori controllo.
La causa principale e endemica di questo ennesimo sacrificio è l’evasione fiscale, quantificabile in 200 miliardi di euro annui.
Una cifra mostruosa, senza confronti nei Paesi occidentali. Vi sono province e settori in cui l’evasione supera il 50 per cento e, addirittura, la base imponibile dichiarata.
I servizi pubblici, la sanità, i trasporti, le scuole si basano sulla contribuzione dei cittadini. Nella Costituzione è scritto chiaramente che tutti debbono fare la loro parte in ragione della capacità contributiva.
Chi non partecipa, i cosiddetti 'furbi', in realtà solo dei ladri, è la causa principale dell’aumento del costo dei servizi sociali e della tassazione. Chi già paga le tasse è quindi beffato due volte.
Un modo semplice e immediato per far emergere l’evasione esiste. Sarebbe sufficiente consentire a tutti di dedurre dall’imponibile il costo sostenuto. Il sommerso non avrebbe più ragione di esistere e gran parte dell’evasione fiscale sarebbe recuperata. Verrebbe a cadere una situazione diffusa di complicità.
Se i cittadini potessero già ora dedurre le spese, la Finanziaria avrebbe potuto potenziare i servizi sociali e investire in infrastrutture senza chiedere ai cittadini neppure un euro, anzi riducendo le tasse.
Perchè non si è mai fatto se è così semplice? La risposta è che anche gli evasori votano e dispongono, da sempre, di una rappresentanza numerosa in Parlamento. La lotta all’evasione non può più essere rimandata, non è soltanto un problema di giustizia sociale, ma della stessa sopravvivenza dello Stato.

stefano martelli 19.10.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento

AMORE!

UN GRIDO DISPERATO E CARICO D’IMMENSO AMORE GIUNGE DAL CIELO ALLA TERRA.
AMORE, PACE, GIUSTIZIA E FRATELLANZA SONO L’ANELITO DELLA DIVINA PIETÀ E MADRE DI TUTTI GLI UOMINI.
L’INFINITA MISERICORDIA CHE PIANGE LACRIME DI SANGUE PERCHÉ’ IL CUORE DEI FIGLI DEL MONDO È’DESERTO.
IL GRIDO DISPERATO DEI PARGOLETTI DELLA VITA, DELLA TERRA, SI UNISCE A QUELLO DEL CIELO. “FACCIAMO AMORE!” CHIEDONO I BIMBI DEL 3° MILLENNIO MENTRE I LORO OCCHI SONO TESTIMONI, ANCORA OGGI, DELLA PASSIONE DELL’UOMO-DIO, DEL CRISTO NEL GOLGOTA.
AMORE! AMORE! IL SOLO E UNICO SENTIMENTO CHE PUÒ SALVARE QUESTA GENERAZIONE IN FOLLE CORSA VERSO L’AUTODISTRUZIONE.
DI AMORE, GIUSTIZIA E PACE HA BISOGNO L’UMANITÀ TUTTA. LA TERRA E TUTTI GLI ESSERI VIVENTI DEVONO UN GIORNO USCIRE DA QUESTA PRIGIONE DI MATERIALISMO ED EGOISMO.
QUANTO TEMPO ANCORA, SIGNORE MIO GESÙ CRISTO!
QUANTO, QUANTO TEMPO I TUOI PARGOLETTI E I TUOI SERVI DEVONO SUDARE SANGUE INSIEME CON TE NELL’ORTO DEL GETSEMANI.
VIENI SIGNORE, SI FA SERA. LE TENEBRE AVVOLGONO IL CUORE DEI POTENTI.
I GIUSTI E I PACIFICI SONO STANCHI, MA NON VINTI.
TI ASPETTIAMO, CON ANSIA! SIGNORE BENEDETTO GESÙ CRISTO!
TI ASPETTIAMO! CON LE MANI SALDE SULL’ARATRO.

TUO SERVO IN ETERNO
GIORGIO BONGIOVANNI

MONTEVIDEO (URUGUAY),
23 AGOSTO ’06
ORE 20:00

gisonno nicolas 19.10.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

estratto da un articolo pubblicato mesi fa

Se Beppe Grillo volesse accettare un consiglio da Fottilitalia dovrebbe ragionare un poco di più colla sua di testa, non con quella di quei siffatti “esperti riconosciuti”.
SECONDO NOI certi “esperti” potrebbero essere pedine del progetto mondialista di stampo massonico, di cui uno dei punti principali consiste nel TOTALE CONTROLLO del dibattito in materia energetica e quindi nell' asservimento al programma delle “mine vaganti medianiche” come il signor Grillo.
PER TACITARE LA NOSTRA COSCIENZA dobbiamo avvertire che se il comico ligure dovesse uscire dal “seminato” mondialista e globalizzatore farebbe la fine che fanno coloro che si OPPONGONO alla globalizzazione i quali vengono zittiti in tre principali modi:
• Attacco cardiaco
• Ictus celebrale
• Inspiegabile incidente stradale
NONOSTANTE le nostre critiche al “buffone pasticcione” gli auguriamo di campare, tuttavia, temiamo che il PROBLEMA ENERGETICO sia un fardello troppo pesante per un attore e comico pur bravo. La vita reale è TERRIBILMENTE più complicata di uno spettacolo sul palcoscenico.

da

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

giuseppe resoli 19.10.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento

LA PACE CON LA GIUSTIZIA E L’AMORE SONO L’UNICA ALTERNATIVA POSSIBILE A QUESTA ORRIBILE SITUAZIONE CHE È’ IN ATTO NELLA SOCIETÀ’ UMANA.

OCCORRE DIFFONDERE E DIRE LA VERITA’ USANDO GLI STESSI MEZZI, PER QUANTO POSSIBILE, DELL’MPERO – ANTICRISTICO, CIOE’ LA TELEVISIONE E LA STAMPA AFFINCHÈ LE MASSE, TUTTI SCENDANO NELLE PIAZZE PER CHIEDERE CON FORZA: GIUSTIZIA, PACE E AMORE. NO ALLA GUERRA!
NON C’È’ TEMPO!
LE GRANDI RELIGIONI O CHIESE SONO RIMASTE IMBRIGLIATE NELLA TELA DEL RAGNO DEI GRANDI INTERESSI ISTITUZIONALI, ECONOMICI E POLITICI DELL’IMPERO. NON HANNO LA FORZA DI REAGIRE. SONO MALATE! SPERIAMO CHE IL PAPA BENEDETTO XVI VINCA LA MATERIA E TRASCINI MILIONI DI CRISTIANI NELLA VERITÀ. SE NON LO FARÀ’, SARÀ’ CHIARO PER NOI A QUALE DEI DUE ESTREMI EGLI APPARTIENE! (IL BENE O IL MALE?).
LA NOSTRA PREOCCUPAZIONE È’ SCONGIURARE L’ARMAGHEDON, L’OLOCAUSTO NUCLEARE, ANCHE SE SIAMO PERFETTAMENTE COSCIENTI E CREDENTI IN CRISTO. EGLI HA PROMESSO UNA NUOVA ERA E UN MONDO MIGLIORE. GLI ESSERI DI LUCE ANGELICI AL SUO SERVIZIO HANNO I MEZZI PER EVITARE LA DISTRUZIONE DEL MONDO E DI UNA PARTE DELL’UMANITÀ; PERÒ’ TEMIAMO CHE IL LIBERO ARBITRIO DELL’UOMO POSSA ARRIVARE AL LIMITE E PERMETTERSI COSI’ DI ANNIENTARE CON L’ARMA ATOMICA MILIONI DI SUOI FRATELLI E DI BAMBINI.
SPERIAMO DUNQUE!
LA SPERANZA È’ L’ULTIMA A MORIRE. È’ VERO, MA È’ ANCHE VERO CHE LEI, L’AMATA SPERANZA, RAPIDAMENTE E INESORABILMENTE SI STA TRASFORMANDO IN UNA PALLIDA STATUA DI MARMO.
CHE IDDIO E IL CRISTO CI PERDONINO E CI AIUTINO!


IN FEDE
GIORGIO BONGIOVANNI
E SETUN SHENAR

MONTEVIDEO, (URUGUAY)
23 AGOSTO 2006
ORE 16:20

gisonno nicolas 19.10.06 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GAZZETTINO
18 OTTOBRE 2006

Washington Arrivano la carne .....

Washington - Arrivano la carne ed il latte clonati sulle tavole degli americani. Dieci anni dopo la creazione della pecora Dolly le autorità sanitarie americane, superando dubbi e proteste, hanno deciso di dare luce verde alla vendita di carne e latticini provenienti dal bestiame clonato. I dati giunti da una serie di nuove ricerche hanno convinto la Food and drug Administration (FDA) che la carne ed i prodotti derivati provenienti da animali clonati - dai bovini ai suini - non presentano alcuna differenza rispetto agli analoghi prodotti ottenuti con i metodi tradizionali di allevamento. «Il nostro giudizio è che il cibo proveniente da animali clonati offre le stesse garanzie per la salute pubblica del cibo che già consumiamo», ha affermato Stephen Sundlof, capo della medicina veterinaria dell'FDA, che da tre anni sta studiando il problema. Secondo il quotidiano 'Washington Post' il via libera ufficiale della FDA, ormai deciso, dovrebbe essere annunciato entro la fine dell'anno. Numerose compagnie americane stanno sviluppando da tempo la industria degli animali clonati in attesa di invadere in modo massiccio il mercato non appena ricevuta la attesa autorizzazione. Il metodo della clonazione consente di riprodurre la qualità degli animali migliori portando sulle tavole degli americani «la miglior qualità possibile» di carne bovina e suina, affermano queste compagnie. Ma non tutti sono convinti che questo sia un progresso. Una petizione è già stata presentata alla FDA dal "Centro per la Sicurezza Alimentare" perché la concessione di licenze per la vendita di carne clonata sia regolata dalle stesse restrizioni che regolano le vendite dei medicinali: ogni diverso prodotto deve ottenere la sua licenza.


VOI NON CONOSCETE LA VERITÀ’.
LE TELEVISIONI DEL MONDO, TRANNE QUALCHE ECCEZIONE, TRASMETTONO MENZOGNE, ILLUSIONI E FABBRICANO GIORNO DOPO GIORNO SOGNI CHE MAI SI REALIZZERANNO. CIÒ’ PER DROGARE O DISTRARRE LE GRANDI MASSE DALLE DEVASTANTI E PESANTI VERITÀ’ SULLE RAGIONI DELLA GUERRA, SULLA PRESENZA E MANIFESTAZIONE DI SEGNI E VISITE SPIRITUALI CELESTI E COSMICHE, SULLE GRANDI ORGANIZZAZIONI CRIMINALI CHE SONO IL BRACCIO ARMATO DEL POTERE E SOPRATTUTTO SULLA VERA RAGIONE CHE HA CAUSATO IL FAMOSO 11 SETTEMBRE (ATTENTATO ALLE TORRI GEMELLE DI NEW YORK DOVE SONO MORTE 3000 PERSONE).
VI È STATO DETTO PIÙ VOLTE, MIGLIAIA DI VOLTE, CHE LE RAGIONI DELLA GUERRA – INFINITA AL “TERRORISMO” (COSI’ DEFINITA DA BUSH E DAI SUOI SOSTENITORI), SONO L’11 SETTEMBRE, PER QUEL GRANDE ATTENTATO TERRORISTICO CHE HA CAMBIATO IL MONDO, LO STATO DELLE COSE ECC. ECC.
CIÒ È TOTALMENTE FALSO. È MENZOGNA LA VERSIONE DIVULGATA DELL’ATTENTATO ALLE TORRI GEMELLE. LA SPIEGAZIONE UFFICIALE DELLA DINAMICA DEI FATTI ESEGUITA DA ALCUNI DEGLI AUTORI E QUANT’ALTRO E’ FALSA.
I TERRORISTI CHE HANNO ORGANIZZATO ED ESEGUITO LA STRAGE SONO STATI IN PARTE MANIPOLATI E “ACCOMPAGNATI CON LA MANO” DAI SERVIZI SEGRETI CON LA COMPLICITÀ DI MOLTE AGENZIE DI ALTO LIVELLO FINO AI RESPONSABILI DEGLI STATI MAGGIORI DELL’ESERCITO E DELLA SICUREZZA AMERICANA. UNA VERA COSPIRAZIONE ORDINATA DAI GRANDI POTENTI DELL’ECONOMIA MONDIALE, SI LEGGA BENE, MONDIALE! CON IL CONSENSO DI QUELLA STATUNITENSE E CON IL LOGICO APPOGGIO DEI MAGNATI DELL’INDUSTRIA BELLICA.
ALCUNI GIORNALISTI E SCRITTORI INCORROTTI E VERI RICERCATORI DELLA VERITÀ’ HANNO AMPIAMENTE DIMOSTRATO QUANTO SOPRA ABBIAMO IN SINTESI DESCRITTO. TRA QUESTI VOGLIAMO RICORDARE L’ITALIANO GIULIETTO CHIESA E L’AMERICANO GORE VIDAL. INSIEME A POCHISSIMI ALTRI HANNO RISCHIATO LA LORO VITA NEL DIFFONDERE QUESTA AMARA E CRUDA VERITÀ’.
LEGGETE ATTENTAMENTE I LORO LIBRI SE VOLETE APPROFONDIRE E CONOSCERE NEI DETTAGLI IL PROGRAMMA NEFASTO DELL’IMPERO.

gisonno nicolas 19.10.06 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e io pago!
http://lavoro.economia.alice.it/gallery/stipendi_eccellenti.html

Alessandra Vande 19.10.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

indiano padano 19.10.06 16:54


HO UN DUBBIO

1) SEI UN LEGHISTA (altrimenti non scriveresti stronzate)

2) SEI UNO SFIGATO (altrimenti non faresti cagnara per 10 euro di tasse in piu')

3) SEI UN LOMBARDO-VENETO (altrimenti non saresti ossessionato dal meridione)


@ tutti gli altri, in ogni caso lasciatelo perdere!

Mario Rossi 19.10.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/326.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Editoria suicida:

» Internet alla prova del 9 da Il Blog di Marco Canestrari
Io credo, a prescindere da come andrà la vicenda delle versioni alternative circa gli episodi dell’11 Settembre 2001, che internet, o meglio l’uso che se ne fa, sia alla prova del nove. Questi i fatti: l’11 settembre 2001 accade un ... [Leggi]

18.10.06 20:49

» No al diritto d’editore! da Il Blog di David Puente
Non ci sto! Non ci sto alla tassa sul diritto d’editore, che peserà sulle ressegne stampa realizzate senza scopo di lucro! Sta passando zitta zitta buona buona nella nuova Finanziaria, non aggiungerebbe niente al lavoro dei giornalisti e degli ... [Leggi]

18.10.06 22:56

» Idiozia all'italiana da Quando c'è la salute...: un blog di Anti Social Networking
La notizia sarebbe comica, se non fosse tragica. Come al solito in Italia quando si tratta di dare il peggio di noi non abbiamo rivali. Di seguito il testo della cazzata dell'anno (tra le tante) [Leggi]

19.10.06 15:21

» No ad una nuova tassa sul macinato per le rassegne stampa da Rassegna Stampa - casoli.org
Chi vuole fare una rassegna stampa online o cartacea, deve pagare anche se l\'attività è senza fini di lucro, umanitaria o caratterizzata da una valenza culturale o sociale.
Pr... [Leggi]

20.10.06 08:47