Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La televisione dei morti viventi


morti_viventi.jpg

Il successore di Ghino di Tacco ha gridato: “Banditi”. Non importa se mentre lo diceva si tratteneva dal ridere. Quest’uomo ha ragione. La riforma Gentiloni è un atto di banditismo, una porcata calderoniana. Ma per eccesso di prudenza e mancanza di lungimiranza. Due reti andranno sul digitale terrestre tra un paio d’anni. Il digitale terrestre è già morto oggi. Tra due anni sarà una cripta in cui rinchiudere Fede e Rai2. E questa è una buona cosa. Ma le altre cinque reti rimarranno in vitalizio agli interessi economici del gruppo Telecom, del gruppo Fininvest e degli scalcinati politici che non sanno riconoscere il Darfur dal Toblerone e Mandela da un lecca-lecca (altro che programmi culturali, per questi ci vogliono i campi di rieducazione delle Guardie Rosse di Mao). Quindi non cambia nulla. L’informazione sarà come è adesso. Uno strumento di disinformazione di massa.
Le emittenti private devono diventare public company, senza proprietari di riferimento o in alternativa chiudere, domani, per decreto legge. E se qualcuno gridasse: “Gaglioffi”, “Comunistacci” o anche “Perdirindindina”, pazienza. Non ce la prenderemo.
La Rai deve avere una sola rete, senza pubblicità, senza alcun legame con il Governo o con i partiti. Siamo seri, ormai tranne che per la Gabanelli e pochi altri, dal televisore ci arriva in faccia solo m..da. La pubblicità vada tutta, proprio tutta alle reti private, senza tetti. E’ il miglior modo per suicidarle.
La televisione è comunque moribonda, tra un po’ sarà seppellita. Il ministro Gentiloni dia un colpo di telefono a Mark Thompson, direttore generale della BBC. Si faccia spiegare il suo programma ‘Creative Future’ per portare la BBC in Rete. Dia un’occhiata a Google Video e a Youtube che sono oggi la più grande emittente di programmi in Rete del mondo. Porti l’Adsl in ogni casa. Abolisca il canone. Dimezzi le tariffe Adsl. Le porti al livello di Francia e Germania dove c’è una vera concorrenza. Denunci l’Authority, la cambi, la distrugga, se vuole la venda a Telecom con cui ha da sempre ottimi rapporti.
Ascolto dei dementi parlare di televisione, di media company, di digitale terrestre come se fossero sull’Enterprise di Star Trek. Quando il futuro è invece nella produzione di massa dei contenuti, nelle connessioni veloci e nella loro diffusione, nel libero accesso alla conoscenza, nel WiMax.
La Rai e la Mediaset faranno la fine dell’Alitalia. La Rete è ‘low cost’ e, per ora, senza padroni.

14 Ott 2006, 20:15 | Scrivi | Commenti (1087) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.osppic.blogspot.it/2015/02/la-rivoluzione-non-sara-trasmessa-in.html

Presto una spiegazione dettagliata.

Marco MeloniB (marco__), Collinas Commentatore certificato 15.02.15 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

DISDIRE L'ABBONAMENTO RAI:
non ho alcuna intenzione di disdire l'abbonamento rai.
MOTIVO:
non ho mai sottoscritto un abbonamento rai.

Da oltre 20 anni cerco di femare l'invio al mio indirizzo di richieste di pagamento con anche minacce di controlli da parte dell'amministrazione finanziaria (trovato elenco degli organi che hanno funzione di amministrazione finanziaria oltre alla guardia di finanza vi è pure la scuola superiore di economia e commercio, che mi mandano una gita scolastica a casa se non pago? o.o).
La mia ultima idea sarebbe di esercitare il mio diritto alla cancellazione dai loro archivi dei miei dati personali e vietargli il trattamento degli stessi (tra l'altro mai glieli ho forniti e mai li ho autorizzati a usarli).
Purtroppo non è indicato altro modo di inoltrare questa richiesta se non tramite lettera scritta, che immagino ignoreranno e non avrò modo di dimostrare di averla inviata.
Ho trovato un numero di fax corrispondente alla stessa sede ma ne è indicato come uso, non ho capito bene, un servizio di biblioteca(?).
Adesso qualcuno potrebbe chiedersi perchè non voler pagare un canone se questo è legittimato da una legge dello stato e che per quanto si consideri ingiusta sempre legge è (ma comunque non è questo stato da considerarsi consono a emettere legislazioni....).
La risposta è molto semplice:
NON SONO IN POSSESSO DI ALCUNA APPARECCHIATURA SOGGETTA AL PAGAMENTO DEL CANONE RAI!
Sarò strano io, sarò caso unico in Italia, mettetemi allo zoo tra gli animali rari ma è così.
Non mi piace guardare la TV e i programmi televisivi ,non possiedo apparecchi soggetti a questa imposizione, ho controllato il decreto ministeriale con la lista degli apparecchi e la spigazione delle carattteristiche che devono avere, son abbastanza sicuro NON NE HO!
Quindi vorrei esercitare il MIO DIRITTO affinchè loro non siano in possesso e non usino i miei dati personali, se poi mi inviano un altra lettera usando il mio nome cognome e indirizzo li denuncio.

franco p., codigoro Commentatore certificato 26.06.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

la televisione ha raggiunto un livello davvero basso.
non si puo' neppure piu' giudicare...
altro che abolire il canone, ci vorrebbe un rimborso per i cittadini.

disoccupato 20.05.11 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per favore mi mandate qualcosa in cui beppe parla di british telecom grazie

giuseppe spatari 01.11.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Digitale Terrestre: RAI4

Mi scuso se vado fuori tema, ma desidero informarvi di un problema che forse non è a vostra conoscenza.

Lunedì 14 luglio sono iniziate ufficialmente le trasmissioni di Rai 4, il nuovo canale del digitale terrestre Rai.

Qui a Verona RAI 4 si è visto, sul canale 19, il 15/7 e la sola mattina del 16, ma dal pomeriggio del 16 luglio non si è più visto e sentito nulla, anche se si legge normalmente nella zona inferiore dello schermo l'informazione di quale programma è in onda in quel momento.

Rai Uno, Rai Due, Rai Tre e il canale (radio) FD Leggera si ricevono invece perfettamente.

RAI 4, a differenza di tutti gli altri canali della Rai, è DIFFUSO SOLTANTO SUL DIGITALE TERRESTRE e perciò non è possibile vederlo neppure sui canali della piattaforma Sky, poiché è criptato.

RAI4 al momento non si riceve in numerosi comuni delle province di Verona, Mantova, Rovigo, Padova e Vicenza oltre a alcune aree marginali nelle province di Modena, Ferrara e Reggio Emilia.

Nessuno denuncia pubblicamente questo disservizio, che interessa un considerevole numero di utenti e abbonati RAI.

Perchè tutti se ne "lavano le mani" ?

Questa anomalia del servizio pubblico non reca vantaggi indiretti ai diversi canali, gratuiti o a pagamento, trasmessi senza problemi tecnici sul digitale terrestre ?

Si potrebbe fare qualcosa a livello giornalistico per eliminare il problema ?


Nicolo' Arena 24.08.08 09:42| 
 |
Rispondi al commento

vi prego di leggere risposta a mio quesito su scadenza scheda digitale terrestre data dal ministero comunicazioni.

Buongiorno,

in merito a quanto richiesto, questo dicastero non ha competenza. Nel caso dei costi di ricarica per le schede prepagate si e' evidenziata la competenza del Ministero per lo sviluppo economico (Ministro Bersani che ha firmato il decreto) ed Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni .
Al di la' di ragioni commerciali o tecniche delle quali non siamo a conoscenza, sarebbe opportuno segnalare la questione alla predetta Autorita' che e' innanzitutto un’autorità di garanzia: la legge istitutiva affida all’Autorità il duplice compito di assicurare la corretta competizione degli operatori sul mercato e di tutelare i consumi di libertà fondamentali dei cittadini.

Cordiali saluti

Urp del Ministero delle comunicazioni
mg

----- Original Message -----

From: giuseppematarrese@alice.it
To: urpcom@comunicazioni.it ; c.augias@repubblica.it
Sent: Saturday, January 19, 2008 2:55 PM
Subject: richiesta chiarimenti ed eventuale modifica fornitura servizi

Salve,
sono Giuseppe Matarrese, scrivo da Alberobello (Ba) e vorrei porre un quesito:

* perche' le schede del digitale terrestre scadono anche se si effettua ricarica ?

A me sembra che ci sia una differenza sostanziale di trattamento di favore per aziende costruttrici di decoder digitale terrestre e schede per digitale terrestre e quindi ai fornitori di servizi (Mediaset ecc..) rispetto ai gestori di telefonia mobile.

Mi spiego: il rinnovo OBBLIGATORIO DI RIACQUISTO della scheda ricaricabile per i decoder è spesso un problema per gli acquirenti che a volte pur di avere il servizio sono obbligati ad acquistare un nuovo decoder con nuova scheda (almeno nella mia zona).

Questo determina un aumento di costi a carico del consumatore !

Per quale motivo le schede prepagate dei gestori telefonici non scadono se si effettua una ricarica entro 12 mesi, m

pinko pallino (pinkopallino@hotmail.com) Commentatore certificato 27.01.08 15:04| 
 |
Rispondi al commento

i partiti che a parole dicono di voler guarire il paese sono essi stessi la vera malattia.Il partito per definizione significa:parte,gruppo,cricca,consorteria etc.In pratica si tratta di una fazione che è costretta a fare gli interessi di chi la vota per cui è impossibile che faccia gli interessi generali.Chi intende dedicarsi alla politica deve iscriversi ad un partito e,per forza di cose,più che al popolo deve essere gradito ai dirigenti del partito.Secondo la definizione costituzionale,la democrazia è una costituzione politica che assegna la sovranità di uno Stato al popolo,il quale la esercita per mezzo dei suoi rappresentanti.Come si vede non si parla affatto dei partiti.Altro difetto è che ogni partito è costretto continuamente a mentire perchè,per ragioni di sopravvivenza e di proselitismo,deve necessariamente affermare che le idee e le soluzioni di altri partiti sono errate.Una fazione non può non essere faziosa perchè ciò è nella sua natura.Il che produce che fra i partiti ci siano continuamente liti,colpi bassi,accuse,vendette,menzogne,intese segrete ed inconfessabili,machiavellismi di ogni genere. Un eterno conflittoche si ripercuote negativamente su tutto il paese.Sono convinto che per curare la nostra amata terra la prima cosa da fare è ABOLIRE I PARTITI,essendo essi fattori di disaggregazione piuttosto che di unione.Si badi bene che l'abolizione dei partiti non significa consegnare il potere all'uomo della provvidenza,perchè non vi può essere al mondo sistema politico al di fuori della democrazia.Ho studiato 40 anni il problema e qualora vogliate conoscere le soluzioni da me trovate non avete altro da fare che richiedermele. Un caro saluto Tonino

tonino piantieri 21.06.07 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ci serve una mano: firmate anche voi la petizione popolare per abolire il canone RAI: www.utelit.it/aboliamo.asp .....facciamo sentire la nostra voce in Parlamento!
FORZA BEPPE SIAMO CON TE! UN GRILLINO LECCESE


A COSA E' SERVITO L'ULTIMO SAN REMO?
QUALE ARRICHIMENTO CULTURALE HA AVUTO IL TELESPETTATORE?
E'PLAUSIBILE SPENDERE TUTTI QUEI SOLDI PER UNO SPETTACCOLO ASSURDO?
GLI SPONSOR DOVREBBERO COMINCIARE A OFFRIRE SOLDI
(NOSTRI!!!)PIU' INTELLIGENTEMENTE.

gaetano naso 25.05.07 06:58| 
 |
Rispondi al commento

ciao peppe desidererei sapere qualcosa sul pagamento del canone rai.Vorrei sapere come non pagare questa tassa ingiusta.

P.S già è venuta la finanza per la notifica

Micale giovanni 21.05.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao, sono una novellina del blog, ho pensato di venire a piangere su questo muro subito dopo aver ricevuto la visita di un incaricato Rai, che chiedeva chiarimenti circa il fatto che la mia famiglia non paga il canone.
Noi abbiamo il piacere di non possedere un televisore e siccome a quel ragazzo la cosa sembrava impossibile e non dubito che molti mentano per non pagare, allora gli ho spontaneamente proposto di verificare da sè.
In effetti non avevo la tv, ma il pc si e, mi ha spiegato, questo può essere facilmente trasformato in un ricevitore del segnale tv, per cui in base alle normative in vigore, anch'io sarei obbligata a pagare il canone rai.
Dopo essermi documentata ho scoperto che la situazione attuale è proprio questa ma ancora sono incredula per questa regolamentata assenza della libertà di non accedere a questo servizio a pagamento...

laura m. Commentatore certificato 30.04.07 21:18| 
 |
Rispondi al commento

ciao.anche io la penso come voi,tra un po ci metteranno la tassa sul frullatore a questo punto..
e'assurdo che un televisore sia tassato,ricordiamoci che non e'un elettrodomestico,ma una INVENZIONE SCIENTIFICA,un po come il computers..volete vedere che se si va avani cosi',quella gente destra/sinistra troveranno il modo di tassarci anche il pc?
io per ora,ho dovuto abbonarmi al satellite,e'l'unico modo per vedere documentari storici,scientifici,geografici,culinari,tecnologici, ecc ecc ecc ecc....e ancora ecc...ne faccio abbuffate,e se non li vedo vado in "astinenza"!
almeno sul satellite i reality sono rinchiusi in un solo canale dedicato a loro e stop!!

massimo g. Commentatore certificato 22.04.07 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Durante lo spettacolo, Beppe Grillo, ci invita a fare una petizione ai sindaci, affinchè si diano una smossa, per acquistare la tecnologia del wi-max
c'è su questo sito un fac simile per questa petizione ?
Come consigliate di procedere ?

Sabrina Procicchiani 08.04.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento

WIFi? WiMax? Banda larga? In Italia il meccanismo della disinformazione-orientata e organizzata di massa non può consentire la diffusione di simili tecnologie. Sono debilitanti per il sistema. Stimolanti per i senza-vita viventi, potrebbero addirittura spegnere la Tv e leggere qualche libro per informarsi..Lottiamo contro il sic!sistema-integrato delle cazzate..

Matteo Bastianelli 03.04.07 20:22| 
 |
Rispondi al commento

la rai attraverso i suoi addetti cerca di scovare gli evasori....del canone... ho scoperto che il canone è dovuto anche quando possiedi il pc poichè si può adattare alla ricezione dei canali tv.....non riusciamo più a difenderci. ma quando riusciremo a farci togliere questo fardello? ma non si può proprio fare nulla?

gabriele follesa 22.03.07 12:30| 
 |
Rispondi al commento

ottimo.

anche se le motivazioni addotte possono non essere condivise, il fine lo è di sicuro.

se firmiamo tutti la petizione potremmo ripetere il successo dei costi di ricarica.

muoviamoci

santo g. 09.03.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del canone Rai vorrei segnalare un articolo appena uscito su Punto Informatico:

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1918658&r=PI

dove è anche presente un link a una petizione on-line per l'abolizione del canone.

Walter Cesaretti Commentatore certificato 09.03.07 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il mio primo post nel sito di Beppe Grillo, inutile dire che Beppe ormai è un'istituzione che nessuno ormai può toglierci e se è troppo scomodo portarlo in tv spero aumenti i sui spettacoli in giro per l'Italia perchè c'è bisogno di lui per cambiare questa società schifosa che ormai è alla deriva.
Sono un professionista e consulente informatico e quando sento parlare di tecnologia pubblica mi faccio delle sonore risate.
Come pensiamo di "svoltare" quando sento in un'intervista il nostro caro premier che dice che non sa nemmeno come si accende un computer??? Mi sento dire che aveva un blog ma non sapeva ne cosa fosse ne come si usava....

Ci vuole la terza repubblica, quella dei giovani, quella che discuta con il popolo, non se ne può più di vedere sempre le stesse persone.
Un nome su tutti: Andreotti! Ma roba da matti!
D.

Davide G. Commentatore certificato 06.03.07 16:55| 
 |
Rispondi al commento

....ma insomma questo canone rai e' da pagare o ..no'

raffaele russano 04.03.07 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete cosa è "previsto" nell' analisi grammaticale della frase: "La casa era stata costruita dai muratori in un tempo minore del previsto".
Rispondete alla mia E-Mail al più presto!!!!!!!!!!!!!
Arrivederci!!!!!!!!!!!!!

Mirko Donzelli 03.03.07 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
intanto complimenti sei rimasto l'unico!!Ma noi popolo della rete ti seguiremo sempre.
Vorrei ricordare a tutti che il cosiddetto Canone Rai non è più una tassa per la visione dei canali ma una TASSA DI POSSESSO del mezzo televisivo!!
Questo comporta che ,per non pagare il canone, devi buttare la TV nella spazzatura!!Questa è democrazia o paghi o butti il televisore che hai comprato e pagato anche con fatica!Anche se i canali RAI non li vedi!
I Ns DIPENDENTI non capiscono che la RAI è un'azienda, seppure di Stato, ed è soggetta alla concorrenza di mercato come qualsiasi altra Azienda al mondo!
Ed in più oltre al CANONE utilizzano le entrate pubblicitarie!!per darci cosa???Programmi obsoleti,demenziali e volgari a qualsiasi ora del
giorno!!l'unica rete che ogni tanto si distingue con qualcosa di utile è RAI TRE la meno considerata!
Bisogna lottare per cancellare dalla faccia della terra TUTTI I CANONI in generale(Sono dei furti autorizzati a vantaggio di alcuni e quindi ingiusti per un sano MERCATO).Che il mercato decida le sorti di ogni Azienda e che ognuno guardi ciò che gli pare! QUESTA è DEMOCRAZIA!!!!
GRAZIE

Enzo Caterino Commentatore certificato 03.03.07 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Pippo Baudo: 750.000 euro con i nostri soldi ... Michelle Hunziker: 1.000.000 di euro con i nostri soldi ...riuscire a non vedere nessuna delle serate di sanremo...non ha prezzo...ci sono cose che non puoi comprare...per tutto il resto c'è il canone RAI

tobia carrione 28.02.07 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Dovessi fare io una finanziaria, metterei una tassa pari al 90% del reddito a carico di tutti quei lobotomizzati che guardano reality, Vespa & C., programmi con veline e sottosviluppate simili, Biscardi e compagnia brutta.. Il deficit sparirebbe..e con lui, anche tanta televisione inutile...

Gianmarco Cavallini 23.02.07 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo aver letto un bel pò di commenti riguardo l'argomento TV credo che la cosa migliore da fare sia quella spegnerla del tutto!Non volete più pagare il canone?Annullate l'abbonamento RAI! Guardatevi un bel film in DVD o scaricatevi peer to peer tutto quello che più vi aggrada e smettela di seguire i reality show (dovrebbero fare come x le sigarette:IL REALITY NUOCE GRAVEMENTE ALLA VOSTRA SALUTE E A QUELLI CHE VI CIRCONDANO)che poi tanto reality non sono per non parlare poi delle vaccate che ... va bè è meglio fermarsi quì e metterci una pietra sopra (LA TV)!!

massimiliano maglia 14.02.07 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GENTE VUOLE PROGRAMMI IDIOTI E "LORO" GLIELI DANNO. POCA ROBA E' PASSABILE IN TV IN CHIARO XCHE'SE TI FANNO RIFLETTERE LORO SONO FOTTUTI. GOSSIP, TG VERGOGNOSI,REALITY,TAKK SHOW SENZA PRETESE E VIA DICENDO...... NOI NON LI VOGLIAMO PIU'!!!!!!!! METTETELI SUL DIGITALE TERRESTE A PAGAMENTO X LO MENO!!!!

paolo m. Commentatore certificato 09.02.07 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Innanzi tutto porgo i miei più cari saluti ed abbracci a quello che per me e' divenuto un mito e non posso che riferirmi al grande BEPPE GRILLO.
Esistono oggi decine e decine di partiti, se BEPPE ne creasse uno sono sicuro che sarebbe seguito dal 70% della popolazione dotata di un briciolo di buon senso.
L'unica cosa che mi rattrista è che sei rimasto il solo a portare sulla pubblica piazza i problemi che affliggono l'italia, in maniera reale e non virtuale dei nostri tempi.

( un appunto personale, PERCHE' DOBBIAMO CONTINUARE A PAGARE IL CANONE RAI SE IN PRIMO PIANO NON TRASMETTONO NULLA DI BUONO E IN SECONDO PIANO PERCHE' TRASMETTONO PIU' RECLAME DELLE EMITTENTI PRIVATE ).

Salutoni..........

cele/lele 09.02.07 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tv del futuro? low cost? aperta a tutti? ma che state dicendo? ma dove vivete? certo se si prende in considerazione la pirateria informatica allora tutto è lecito, ma se si vuole vivere nella legalità allora spiegatemi queste meraviglie, perchè io non le vedo. Un pc medio costa intorno alle 500-600€. Un abbonamento ADSL valido intorno alle 20-30€ al mese. Un sistema operativo "con licenza" 200€. Poi ci sono i vari codec, lettori multimediali programmi ecc. ecc. e tutto questo per vedere le stupidate messe in rete dal popolo di internet, perchè se vogliamo vedere film, telefilm, programmi, musica e qualche volta anche tg dobbiamo pagare per il copyright. Quindi, certo, se facciamo tutto nell'illegalità (giusta o sbagliata che sia, ma sempre illegalità è) allora è un paradiso virtuale, ma se vogliamo stare in pace con le leggi, allora tutto sto "low cost" non lo vedo. Oppure sapete qualcosa che io non so?

A. C. (alex9000) Commentatore certificato 09.02.07 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Uso solo InterneTv da almeno un anno. E' meravigliosa!!! Guardo il tg all'ora che mi va, vado su Youtube e sfogo tutte le mie passioni, ripesco programmi televisivi interessanti direttamente dai siti delle tv che li hanno trasmessi (curiosa l'intervista di Ferrara a Giovanni Lindo Ferretti, per esempio, a Otto e Mezzo), e col peer to peer mi scateno come una pazza, scaricando film che non si trovano più da nessuna parte, puntate dei Simpson, del Dottor House e di tutto quello che mi piace e che mi passa per la testa. L'unico problema di tanta democratica abbondanza? La fantasia. Crearsi il proprio personale palinsensto non è facile per tutti, soprattutto se non si hanno interessi. La InterneTv, infatti, trasforma l'utente da medio/passivo in super/attivo. Non vorrei mai accadesse come nel mito platonico della caverna... ovvero, dopo tanti anni di buio mediatico catodico - fate attenzione - la luce potente del sole Internet potrebbe anche accecare.
Buona InterneTv a tutti. Questa volta... fa bene!!!


A proposito di Telecom e TV via internet, segnalo l'articolo "Feroci critiche all'IPTV made in Telecom" al link:
http://webnews.html.it/news/leggi/5362/feroci-critiche-alliptv-made-in-telecom/

e la pagina:
"AIIP, ADD, Assoprovider: uniti per un'equa IPTV"
disponibile al link:
http://webnews.html.it/news/leggi/4485/aiip-add-assoprovider-uniti-per-unequa-iptv/

Antonino Tutolo Commentatore certificato 01.02.07 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Internet è destinata a rivoluzionare il mondo della televisione entro i prossimi cinque anni: parola di Bill Gates, fondatore e proprietario di Microsoft, che è intervenuto sul tema nel corso di un dibattito con politici e uomini d’affari al Worl Economic Forum di Davos. «Sono stupito dal fatto che le persone non se ne rendano ancora conto – ha affermato Gates- ma vedrete che fra non più di cinque anni le persone rideranno delle cose che guardiamo oggi ». La rivoluzione, secondo il padre del colosso di Redmond, è già in atto: servizi come YouTube starebbero a poco erodendo l'audience televisiva, in particolare tra le fasce più giovani della popolazione, sempre meno disposte a passare il proprio tempo libero davanti al piccolo schermo. «Eventi come le elezioni o le Olimpiadi- ha dichiarato Gates - dimostrano quanto sia terribile la televisione. Bisogna rimandare le cose che si desiderano fare o gli appuntamenti con le persone a cui si tiene altrimenti si rischia di perdere gli spettacoli». Secondo il numero di Microsoft, il sistema adottato su Internet, che permette alle persone di scegliere quando e che cosa guardare, è nettamente superiore rispetto alle possibilità offerte dalla televisione tradizionale. I prossimi anni saranno perciò quelli della definitiva convergenza tra Rete e tv: «Dato che la TV sta per essere trasmessa via Internet - ha aggiunto il patron della Microsoft - e alcune fra le più importanti compagnie si stanno occupando della costruzione delle infrastrutture per questo, presto gli utenti potranno godere di un'esperienza finalmente completa». Le parole dell’imprenditore americano non sono però una semplice analisi disinteressata: in realtà già da anni la multinazionale di Redmond scommette sull’integrazione tra tv e Internet.

gianluca forni Commentatore in marcia al V2day 01.02.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,
non ho letto tutte le opinioni per mancanza di tempo, ma solo alcune. anch'io ritengo che la tv non sia di ottima qualità e che il canone rai sia un furto legalizzato. infatti la cosidetta tv di stato prende i soldi sia dai cittadini che dalla pubblicità e i programmi che ci offrono sono delle vere cagate televisive. non parliamo poi di mediaset dove fanno una tv per guardoni. qualcaosa di decente si vede forse a la 7. dal mio punto di vista la tv spazzatura così come viene definita rispecchia un pò la nostra società. non diciamo stronzate, gli italiani sono bravi a criticare a parlare ma la rivoluzione?

monica giacomina 31.01.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi che il canone rai sia una porcata era risaputo,che il digitale terrestre era una fregatura non lo sapevo ma non mi sono fatto fregare anche se per caso,per via della mia diffidenza tecnologica.Figuratevi che è una settimana che ho messo mano al computer perchè come il nostro caro Beppe qualche anno fa anch'io ci avrei ballato sopra.Per riprendere il discorso del canone,è vero che è una porcata però nonostante la spazzatura in tv cerco di essere ottimista e quando penso al canone per riprendermi dall'ikazzatura mi faccio venire in mente Travaglio,Santoro,Dandini,Guzzanti quando torna,Biagi che partirà presto con un nuovo programma,blob.Insomma qualcosa che si salva c'è ancora.Volesse il cielo che la rai si prende anche Luttazzi.Sarà che mi accontento di poco ma mi serve per RESISTERE RESISTERE RESISTERE COME SU UN INCEDIBILE RIVA DEL PIAVE come diceva Travaglio in una citazione che fece tempo fà.Un salutone a tutti voi.

Alessandro Balugani Commentatore certificato 28.01.07 03:47| 
 |
Rispondi al commento

Riamdo chiunque, compreso beppe, a segnalare il proprio assenso alla Petizione per il 16:9 libero in Italia
www.petitiononline.com/16x9itfr
(discussione su: http://www.afdigitale.it/FORUM/Topic77864-36-1.aspx)
Per saperne di + al riguardo sul 16:9, sull'HDTV, sul PALplus, cliccate suj seg. url:

http://it.wikipedia.org/wiki/16:9
http://it.wikipedia.org/wiki/PALplus
http://it.wikipedia.org/wiki/HDTV

anche in Napoletano:
http://nap.wikipedia.org/wiki/16:9

oppure in latino:
http://la.wikipedia.org/wiki/16:9
http://la.wikipedia.org/wiki/Definitio:alta

Agostino Pedata (16:9) Commentatore certificato 25.01.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

salve Beppe,
no per cortesia non farti neanche sfiorare dal pensiero di "sendere in campo"! Certo via i ladri e i disonesti, ma non permettiamo che si rovini Grillo, che e' uno dei pochi baluardi che ci rimane.
Volevo pero' chiedere informazioni sul WIMAX, che aspetto con ansia crescente. Abito, purtroppo, in una zona non coperta dalla tanto agognata banda larga, che mi necessita per lavoro e per cultura, visto che oggi internet e' l'unico vero media che ci permette di crearci una nostra opinione sui piu' disprati fatti, politici e non. Ho provveduto, consigliato dai baldi di AntiDigitalDevide.org, a far firmare petizioni, ma non se ne e' saputo mai nulla sul loro andamento, se non ci sono comuni con moltissime firme non ti prendono neanche in considerazione. Quindi non mi rimane altra spiaggia che attendere l'avvento del WIMAX, sempre che l'esercito lasci le frequenze. Sto cercando in rete notizie della copertura, o almeno dei test, su Roma (nella cui provincia risiedo) senza trovare nulla di rilevante. Ok dal luglio 2007 cominceranno a distribuire le concessioni, ma quanto tempo ci vorra' per poter avere il privilegio di essere connesso senza dover aspettare 10 minuti per il caricamento di una pagina che un comune mortale, ma piu' fortunato di me, apre in 0.7 secondi? Considerando poi che per andare a cotqanta velocita' pago costi superiori a qualsiasi ADSL2 ora in commercio!

Chiunque sia in grado di fornirmi notizie e' il ben venuto, benvenuto anche chi non ha notizie! :)

Saluti a tutti ed uno grande (di saluto) a beppe Grillo
Massimo M.

Massimo Messina 22.01.07 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi guarda ancora la tv in italia?...
Pochi programmi si salvano.Basta una velina che sculetta e tutti d'accordo? (ancke se sono bone pero'!!! :D)
E i reality?..Mamma mia ke skifo...Ki li guarda mi fa pena!!
E le soap?Emilio Fede direttore?

La rai?
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE
NON PAGATE PIU' IL CANONE

Nicola Va 21.01.07 01:55| 
 |
Rispondi al commento

I fondi per i decoder DTT erano illegali
(Fonte:Punto Informatico - Anno XI n. 2689 di venerdì 19 gennaio 2007 PI - News)

Lo dicono le autorità comunitarie che rilevano come finanziare la piattaforma della tv digitale terrestre viola la neutralità tecnologica, finendo quindi per turbare il mercato. 220 milioni di euro se ne sono andati così

Stefano Casadei 19.01.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Io sono d'accordo con Beppe e con tutti voi. La mia unica paura è che dovremmo aggiungere altre onde ed altre antenne. Non avete timore di cuocervi il cervello? Fino a poco tempo fa c'era il terrorismo dell'uso spropositato del telefonino. Ho visto viaggiando per lavoro che alcuni autogrill sono dotati di teconologia wireless. Ci manca pure che vado in videoconferenza mentre faccio la pupu in autogrill. Vorrei correre un po' meno o almeno gustarmela un po' una tecnologia prima di passare oltre.

Dr. Brius 18.01.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

a tutti gli italiani ,disdite se ne avete ancora la forza stò cazzo de canone rainon è difficile!
poi un pò alla volta cercate di ridurre la dipendenza alla tv; credetemi non esiste solo la dipendenza da tabacco o da droghe pesanti,c'è anche la dipendenza da tv spazzatura.
se propio non ce la fate più a stare senza tv ,guardatevi un filmetto ,un concertino o un cartoon per i vostri figli,per carita non guardate ne reality ne fiction all'italiana ,grande fratello compreso ecc...così forse quei zombie che lavorano alla rai spariranno per sempre .

maria losacco 14.01.07 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Se a qualcuno interessa tagliare definitivamente i fili con la Telecom e il suo canone vi propongo il metodo:
http://www.garufi.it/Sito/Canone%20Telecom.htm

Gabriele Garufi 09.01.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione alla Tv di fastweb:
abbonarsi è semplice, disdire un'impresa!
Ho provato a farlo direttamente dal sito dopo un'estenuante ricerca del modulo...mai una risposta.
Ho provato con una raccomandata...nulla.
Ho provato con 4 telefonate: promesse ma nessuna soluzione al momento attuale.
Tenuto conto che gli otto euro mensili servono unicamente a vedere un po' meglio i canali che già si vedono e a pagare ulteriori quattrini per qualsiasi altra cosa...non fate come il fesso sottoscritto.
La Tv di fastweb se la conosci la eviti!

Fabio Maria Marongiu 07.01.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi basterebbe che eliminassero il canone,io mi accontento,poi alla tele facciano quello che gli pare,se poi magari alcuni programmi di informazione li facessero un po' prima la sera...la gente a volte lavora e se vai a letto tipo all'una la mattina dopo è grave alzarsi...Proposta: i reality e la defilippi e compagniabella fateli dopo le 23 mentre il resto lo fate alle 21...
Quasi quasi vendo la tele,guardo i dvd al computer e le info su internet...

Diana Dotti 29.12.06 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RESET canone RAI!
Basta! Io 104 euro li voglio pagare, ma per una televisione seria, senza pubblicità ,che svolga un vero servizio pubblico per i cittadini.
Invece nò, anche quest'anno questa somma servirà a mantenere dipendenti RAI troppo numerosi, giornalisti zelanti(troppo buono,vero?)e,ciliegina sulla torta,politici di tutti gli schieramenti in video esclusivamente per prenderci per i fondelli.
Basta!(volevo scrivere qualche parolaccia, ma è natale, la bontà ha preso il sopravvento).

roberto capelli 28.12.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO.. CARO .. CARO GRILLO
Ho scritto tre volte caro per parificarti al canone TV che, da quest'anno aumenta ancora.
Ora, visto che oramai non c'è più nulla di accettabile in TV (RAI ma anche le altre non scherzano) eccetto forse qualche cosina su La 7, considerato che dal 1960 ad oggi si è arrivati alle trasmissioni prima satellitari poi digitali terrestri e comunque CRIPTATE !, mi spiegate perchè Rai non trasmette criptato e solo chi lo vuole compera i programmi che gli interessano???
Non mi sembra intelligente ed infatti non esiste un quotidiano di "informazione pubblica" che uno è obbligato a pagare ed eventualmente non ritirare in edicola e... quindi perchè devo continuare ora a pagare un canone per una TV che non voglio????? Capisco che una volta era possibile affermare l'impossibilità del controllo dei fruitori ma oggi, ripeto, con il criptato perchè si continua con la TV DELL'OBBLIGO????
Ciao a tuttti

berti danilo 15.12.06 12:05| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve Beppe Grillo,io ti ammiro per la grinta e la passione.Grazie.Nella mia famiglia non c'è la televisione appena sposati per motivi di spazi e soldi e poi...ci siamo accorti che si sta meglio senza televisione...ci si parla,le serate sono + movimentate e mai uguali(come lo sono invece quelle televisive),si legge, si canta,si prega,si ascolta musica,si guarda un concerto in dvd,ecc... Ebbene,quando lo dico ai miei colleghi sono stravolti. Vanno FIERI del loro TELEVISORE all'ultima moda e di quei CELLULARI che dopo 5 mesi sono già vecchi perché ce n'è uno nuovo e non fanno in tempo a capire come si fa a telefonare(perché a volte coi telefonini ci si può anche telefonare)che già lo vogliono cambiare.Hanno dei menu che,quando devi telefonare per una urgenza (quello per cui serve il cellulare),sbagli tasto dall'agitazione e ti parte un giochino e finché non hai totalizzato 1000 punti non ti fa telefonare.Poi...poi...i televisori...come x i telefonini,l'utente medio usa questi apparecchi per il 2% del loro potenziale:almeno possono dire di avere un telefonino WAP...mi scherzano perchè ho "solo" il computer sempre collegato a internet adsl e non sanno nemmeno leggere le istruzioni per usare il loro televisore o il loro telefonino NUOVO ULTIMO MODELLO perché sono scritte in inglese,spagnolo,...e mi chiedono chiarimenti,traduzioni..povero pirla che ha "solo" internet: POVERI LORO e tutti quelli che per pigrizia vogliono restare ignoranti e vengono imbevuti dalla cultura e dalle notizie filtrate solo dal giornalismo della televisione..e il colmo è che + bevono e + restano ignoranti e + sono gestibili dai potenti e + sono contenti di stare seduti nel burro comodo di questa VIRTUALE libertà italiana.Fanno come gli israeliti che nel deserto(con un po' di fatica)si arrabbiano con Mosé che li sta liberando dalla schiavitù e vogliono tornare in Egitto perché là mangiavano almeno le cipolle..incredibile.Comunque l'Italia è da ridare agli Italiani che la vogliono curare.Ciao.

giorgio guizzi 01.12.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Penso che il titolo sia giusto, la televisione dei morti viventi. Con questo intendo anche, in risposta a qualcuno, che i responsabili di tale scempio, informativo e non che va in onda sulle nostre reti, e' di responsibilita' diretta del consumatore finale del prodotto, ovvero dello spettatore, nostro!
Non sono d'accordo sul censurare poi, programmi di tendenza politica o altro, o che danno la loro opinione, influenzante la gente, in maniera positiva o negativa(il che e' relativo)
Tutti hanno le loro opinioni, e sono influenzati nelle stesse; anche Grillo e altri, sono influenzati nel loro formare pensieri o idee, e il fatto che siano influenze giuste o non non e' giudicabile da nessuno; tutti abbiamo il diritto di guardare cio' che ci pare, nella speranza che sia qualcosa di costruttivo; ma nessuno ha il diritto di limitare questa liberta', seppur "a fin di bene".
Percio' io dico di spegnere le TV che hanno il grande fratello, o gli amici, o le risse-televisive, ma non di limitare la televisione che trae profitto(in quanto azienda) dall'audience guardante programmi immondizia.

Giuseppe Conte 27.11.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento

provate a chiedere a Grillo se conosce i patti presi dall'OPEC con l'Europa a cavallo degli anni 70-80,il come mai era cominciata la costruzione della grande moschea a Roma nel 1984 e il perchè la televisione ti fà sempre sentire la causa del male di questo mondo(e non solo la televisione).Cerco di spiegarmi.Tutti che ti chiedono di donare soldi a destra e a manca come se siamo tutti sceicchi o petrolieri texani.Tengo a precisare che sono un operaio e al lavoro ci vado per pagare le tasse e per crescere la mia famiglia con uno stipendio di 1000 euro al mese.Appunto dico,i soldi non li possono chiedere a chi veramente ce li ha e non a noi poveri lavoratori,colpevolizzandoti dicendo che se in tante nazioni di questo mondo la gente muore di fame un pò è anche colpa tua perchè tu non "cacci na lira".Strano caso che questa "propaganda" viene trasmessa sempre in orari dove noi,non per essere ripetitivo,poveri operai siamo davanti al piccolo schermo,perchè si sa che i "signori" la tv non la guardano,dato il poco tempo da dedicare a casa(la maggior parte del tempo la passano nel bunker a girare le montagne di soldi con la pala da neve)

brunelli giordano 26.11.06 15:47| 
 |
Rispondi al commento

E dagli con questo digitale terrestre tecnologia morta! La comunità europea e quindi anche l'Italia hanno deciso che entro il 2010 la vecchia televisione analogica dovrà morire, liberando i questo modo delle frequenza che in Italia pare ne siano rimaste ben poche con poco spazio per il pluralismo TV. La Televisione analogica verra sostituita da quella digitale, con un bel vantaggio per la qualità delle immagini e dell'audio (sopratutto se e quando si comincierà a trasmettere in high definition). Gli effetti del digitale terrestre si sono già visti... SKY non ha più il monopolio della TV a pagamento. Adesso ci sono almeno due operatoi di TV a pagamento che si fanno reale concorenza visto che l'abbonamento di SKY si dimenzzato in 2 anni. La formula pay per view senza ulteriori oti per l'utente (paghi solo quello che vedi e se lo vedi es: 3 euro per una partita, 5 per un film in prima visione etc) darà grossi vantaggi all'utente, e nonostante il sistema di criptazione di mediaset non è altro che il vecchi0 sistema di Telpiu, ben noto a tutti i pirati informatici che si vedevano telepiù gratis, la pirateria per mediaset non è un fnomeno così vasto come lo era stato per telepiù. Il motivo è evidente: perchè rischiare quando mi si vende il prodotto (film partite) ad un prezzo più che ragionevole.
Se anche altri operatori TV faranno il Pay per view prepagato, la concorrenza farà abassare ulteriormente i prezzi.

davide brazo 25.11.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

mi sono perso un passaggio di beppe ... sapete se ha dato delucidazioni sulla pubblicità fatta per la yomo nel 1980?
http://www.youtube.com/watch?v=JfkMIlAZaCg&NR

pubblicità yomo 1980 16.11.06 23:12| 
 |
Rispondi al commento

che la tv sia "spazzatura" è ormai indubitabile. nell'analisi della tristezza di contenuti che la pervade, vorrei soffermarmi su una trasmissione in particolare...e qusto perchè avrei volentieri fracassato il televisore alla vista di tanto decadimento.In pratica il sabato sera la tanto amata Maria de Filippi, ci propina gioie e dolori del popolo italiano nel programma "c'è posta per te"(tralascio una infinita critica generale a tutto il sistema DEFILIPPI quale indice del degrado ambientale che ci circonda, ma se fosse solo questo potremmo semplicemente evitare di considerarla.il problema è che se casualmente il telecomando impazzisce e vi porta su canale5, vi toccherà vedere uomini attempati in slip e calzini(il più avvenente dei quali potrà avvicinarsi a Sabrina Ferrilli),oppure donne giovani che con la bocca fanno scorrere delle palline sotto una tuta , rappresentante un campo di calcio, indossata da un uomo...lo scopo è quello di attraversare tutto il corpo e fare gol sui piedi...ma purtroppo la pallina si inceppa in prossimità dei genitali e il camramen non ci ha risparmiato neanche un attimo di tanta oscenità.concludendo, il mio quesito è...un bambino che per caso osservi tali scene, cosa penserà del mondo che lo circonda? ma, soprattutto, esistono degli strumenti per impedire che programmi del genere, o meglio "degeneri",vengano trasmessi in prima serata?
sogno un mondo senza reti private.(volendo oggi esaurire la mia polemica solo ad esse).
ciao a tutti.

valentina gaudo 15.11.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene in mente "I'm The Slime" di Frank Zappa (tra l'altro testo e arrangiamento geniali).
Più che di melma è difficile parlare.. prendete anche un testo come "L'Età Dei Figurati" di Caparezza. Altrettanto geniale e verace no?
La gente da casa si gasa e commenta programmi senza spessore, che ti entrano ed escono dal cervello, secrendo tuttavia una qualche sostanza instupidente. Bella roba.

TG, escluso quel surrogato di gossip, cani perduti senza collare e qualche notiziuocola, che è Studio Aperto, sono "piuttosto" schierati e la quantità di notizie riportate sono meno della metà effettive.

Tipo filtro.. quello che manca alla stragrande maggioranza degli uomini di spettacolo. Bella roba.

Ora, ho detto roba fritta e rifritta, ma vorrei sapere dove cazzo sta quel minimo di libertà che ci spetta (perché ci spetta vero?). Sei talmente INFLUENZATO che non ti serve neanche pensare, prendi come esempio "Amici" e hai trovato il modello di amore ideale, guardi i sondaggi delle Iene ai politici e ti rendi conto di come siamo rappresentati.. e forse siamo veramente così.

Compresi tutti gli altri disguidi, casini e compagnia bella, il sugo è che, in confronto a questa società, la società ideale è l'assenza di società: un bel deserto fatto di pace e sabbia (già meglio di alcuni programmi e alcune idee che girano).

BASTA INFLUENZA (in effetti inevitabile, ma qua si esagera un po'!) STRANEGATIVA.. QUESTA VIA PORTA ALLA STUPIDITA'! BELLA ROBA.

Speriamo che dopo la vita, Dio (o in chi cacchio credete) abbia messo su una società come si deve!

Gabriele Pigeo 14.11.06 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TASSA PIU' BELLA DEL MONDO

Difficile a credersi, ma secondo noi in italia esiste la tassa più bella del mondo.
Di che tassa si tratta? Si tratta dell'abbonamento alla Rai-TV. Sì, dato che, per chi non lo sapesse, il canone è una "tassa di possesso" dell'apparecchio televisivo.
Per quale motivo è un magnifico balzello? Per non pagare legittimamente il canone basta non avere alcun televisore e quindi conservarsi una deliziosa sanità mentale e avere tempo per leggere libri, giocare coi figli e dedicarsi ai propri soddisfacenti hobby.
Cosa volete di più?
Aumento del canone Rai? Che facciano, lo portino pure a mille euri annuali. Tanto peggio per i rimbambiti che passano le ore a guardare film ritriti, telegiornali fasulli, telefilm americani sessuomani e reality show buoni per veri sociopatici. Per la TV italica gli imam paiono essere l'unica autorità morale tele-riconosciuta e le sponde del Mediterraneo l'unica area civile del pianeta.
Che fare per notizie essenziali? Basta una radio per la quale il canone non è più previsto, e naturalmente internet e la sua libertà.
Troppo bello per essere vero?
Sì, temiamo; si sa i comunisti non amano la libertà (altrui). Hanno iniziato l'instaurazione di un regime da ex "cortina di ferro": incentivi per nuovi televisori e tasse su internet; la gente deve guardare la TV che LORO verificano e censurano a differenza della "rete", geneticamente ostica alla censura. Perciò noi profetizziamo che prima o poi modificheranno lo "status" del canone Rai OBBLIGANDO a pagarlo anche chi il televisore NON ce l'ha. Magari rinominandolo in "tassa sulle telecomunicazioni" o simile.
Si studiano "riforme" del canone (tra cui la solita differenziazione "razziale" tra Nord e Sud), ma state tranquilli, il solo scopo è farvi pagare anche se la "tv" non la volete, nella volontà di recuperare soldi per erigere il loro mondo "multiculturale", "equosolidale" ed il resto della loro superbia.

di Domenico Gatti Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/

giuseppe resoli 09.11.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Il conduttore tv: «Buona Domenica è diventato un ring di finte risse» Lippi: «Spegnete la tv per cinque minuti»
L'invito ai telespettatori: «Domenica non guardate programmi dalle 17,30 alle 17,35 per protestare contro la volgarità».

Claudio Lippi (Ansa)
ROMA - Claudio Lippi ha lanciato un appello contro la televisione della volgarità, chiedendo al pubblico «di spegnere la tv per un minuto tra le 17.30 e le 17.35 di domenica 12 novembre e di sostenere l'iniziativa che troverà posto anche nel sito www.Claudiolippiunminuto.Com». Il conduttore tv, una delle colonne storiche di «Buona domenica», ha tenuto una conferenza stampa a Milano per chiarire i perché del suo addio all' "orrida Buona Domenica» dopo che l'azienda, in una nota, aveva stigmatizzato l'accaduto. Lippi se ne era andato perché «impossibilitato a manifestare il suo dissenso dalle risse e dalla volgarità che presenti nel programma».
BUONA DOMENICA E' DIVENTATO UN RING - «Buona Domenica - ha detto Claudio Lippi - è diventato un ring dove le finte risse sono premeditate e io non posso condividere una tv spazzatura fatta di parolacce e bestemmie. Credo che sia il momento giusto - dice Lippi - di farmi portavoce e paladino di un messaggio importante, per una televisione che non sopportavo più».
Cesare Lanza, autore e capo progetto di "Buona domenica", sta intando valutando l'ipotesi di querelare Claudio Lippi.
01 novembre 2006

monica ferrero 09.11.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, dici prorpio bene, è palese che da tempo rai e mediaset sono usando un termine berlusconiano "in calo secono i sondaggi". Ho letto tempo fa un intervista nella quale Bruno Vespa definiva la televisione ricca di contenuti e il telecomando uno "straordinario mezzo di democrazia" per dirla breve, se non ti piace quello che vedi cambia canale. Appunto! Ormai tra famosi sulle isole, secchioni pupe &co, sconosciuti dispersi in Arizona grandi fratelli e sorelle e trikke ballacche cosa guardiamo? Leggo con molta soddisfazione che oggi google ha superato channel four sul campo informazione, la rete sta prendendo sempre più piede, e dirigenze varie di varie televisioni (naniche e non) si stanno accorgendo che la gente trova più interessante poter trovare quello che vuole vedere in internet piuttosto che fossilizzarsi la domenica pomeriggio e seguire le vicissitudini di Giletti e compagnia belle, a mio modo di vedere la televisione sta collassando, la rete sta prendendo il sopravvento, qui a nessuno interessa se la De filippi fa 11 milioni di ascoltatori, qui a noi interessa vedere e sentire quello che vogliamo quando vogliamo! Ora Silvio non deve preoccuparsi se con una legge gli tolgono un canale alla sua mediaset, quello è il minore dei suoi problemi amici!

Denis Nicoli 06.11.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

ottimo articolo, ma penso che la tv non sia ancora defunta. certo quella che conosciamo noi in Italia è moribonda, ma sul satellite vi sono ottime televisioni con un palinsesto culturale e d'intrattenimento di ottimo livello.

per quanto riguarda il resto, approvo; non capisco tuttavia come mai la maggior parte delle persone esprima giudizi largamente condivisi su temi importanti, ma poi di fatto in sede decisionale si prendano sempre altre strade... che strano?!

Valerio Merani 02.11.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno, che mi risponde su e-mail e sa dirmi se, avendo la parabolica o il digitale terrestre si deve ugualmente pagare il canone Rai?

Davide Vargas 31.10.06 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in montagna, in valsesia, dove se ti attrezzi benissimo riesci a vedere nemmeno bene rai 1, rai 2 e rai 3.
Allora ho provato il decoder in chiaro (qui il digitale terrestre arriverà nel 2050!) ma quasi tutte le sere c'è almeno un programma criptato, Rai o Mediaset che sia.
Ho deciso di passare a Sky almeno di tuttii canali che ci sono riesco sempre a trovare qualcosa e mi evito volentieri i c..i svolazzanti!
Ditemi che senso ha il canone per un servizio di cui non posso usufruire? E' come se dovessi pagare il tram ed andare a piedi!
Non c'è un modo (un referendum o qualcosa di simile) per abolirlo? Non abbiamo voce in capitolo?

Ginevra Zanussi 27.10.06 13:47| 
 |
Rispondi al commento

io sono da anni all'estero. Uso skype e altri programmi di VOIP da anni e da anni sto aspettando il numero geografico che hanno persino in polonia e brasile (senza volere togliere nulla a questi paesi).
Ma a noi che ci propinano tecnologia da tutte le parti e ci vogliono connessi, perche non danno sto numero geografico?
forse perche significa un colpo basso alla telefonia compresa anche la mobile ?
Avevo letto tempo fa che dovevano farla partire .. ma ancora nulla .. sono stufo !!

Vincenzo Greco 24.10.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma qualcuno mi può chiarire le idee sul funzionamento del digitale terrestre?
1)l'analogico sparisce?
2)per vedere la televisione saremo obbligati ad acquistare il decoder?
3)che costi ci aspettano per poterci rilassare qualche ora davanti alla tele non potendo permetterci altro?
Anticipatamente ringrazio dei chiarimenti
Cinzia

Cinzia Morandini 23.10.06 09:12| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli italioti,
per fortuna gli str..zi come voi sono sempre più rari.
Quando noi cittadini powerless ci autoorganizziamo per difenderci dobbiamo sorbirci le cretinaggini degli inteligentoni che si ergono a giudici delle libere scelte dei fratelli.
HAI LA MENTALITA' DELLO SCHIAVO, LO CAPISCI???
PERCHE' NON RIVOLGI A CGIL, CISL, UIL, ED ALLE LORO PRASSI SFRUTTATRICI E CORPORATIVE (LE TRATTENUTE INPS) GLI STESSI DUBBI CHE SOLLEVI PER LE PRASSI AUTO ORGANIZZATE DA NOI???
PERCHE' DEVI PRESUPPORRE COSE OSCURE E NASCOSTI INTERESSI QUANDO DECIDIAMO IN MODO AUTONOMO E LIBERO???
HAI PAURA DELLA RESPONSABILITA', DELLA AUTONOMIA E DI DECIDERE LIBERAMENTE???
-----
Come Fratelli! Fratelli di che? Vedi che non hai capito un ca..zo ancora una volta! Noi siamo fratelli, si fratelli di Italia.
L'Italia s'è desta e non paga più il canone rai.
La disdetta MAB è l'elmo di scipio.
-----
Noi operiamo per liberare dalle catene della schiavitù mentale le persone incatenate come Te. Pr questo dobbiamo trattarTi male per scuoterTi dal torpore della rassegnazione.
NON FINANZIAMO IL REGIME CORPORATIVO SINDACAL BUROCRATICO.
NON PAGHIAMO IL CANONE RAI, DISDETTIAMOLO.
RIAPPROPRIAMOCI DELLA NOSTRA LIBERTA'.
NON SUBIAMO PIU', RISTABILIAMO LA NOSTRA DIGNITA'.
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.
VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
DISDETTA IL CANONE RAI.


Mi rendo conto sempre di più che il nostro non è un paese normale.
In quale parte del mondo vengono eletti politici condannati in via definitiva?
In quale parte del mondo dimostrarsi furbo, corrotto , corruttore, ladro, evasore , elusore ecc. ecc. è un motivo di vanto e merito??
In quale parte del mondo esiste una tale ignoranza dei politici e soprattutto in quale parte del mondo è possibile fare sfoggio di tale ignoranza ogni giorno nella tv?
Quale speranza abbiamo che questa classe politica possa fare riforme che manderebbe a casa essa stessa?


pasquale Rusciano 22.10.06 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna che gli stipendi ai politici siano approvati da chi paga.Oppure siano relazionati agli stipendi medi se non bassi.

sergio parodi 22.10.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

" successo a Carpignano Sesia, in provincia di Novara Cinque giovani morti in incidente stradale Stavano tornando da una discoteca. La loro automobile è sbandata, è finita contro il muro di un edificio e ha preso fuoco
L'auto sulla quale viaggiavano i cinque giovani (da Studio Aperto - Ansa)
TORINO -Cinque giovani, tutti di età tra i 22 e i 34 anni, hanno perso la vita questa mattina intorno alle 4 all'ingresso di Carpignano Sesia, in provincia di Novara. Stavano tornando a casa da una serata in discoteca quando la loro automobile, un'Alfa 147 G, è andata a scontrarsi contro una rotonda, ribaltandosi e urtando poi con violenza contro il muro di un edificio, prendendo infine fuoco. Secondo gli accertamenti della polizia stradale, la vettura procedeva a velocità elevata. Le vittime sono morte carbonizzate. " Corriere della Sera oggi.
Ma perchè nell'incidente di questa notte, al TG1 delle 13:00, non hanno parlato della marca della vettura (ALFA) mentre per l'incidente dei rumeni si è parlato di una BMW?.
Anni fa fui costretto a schiantarmi a 60 km orari,
come soluzione di salvezza, mentre viaggiavo con mia figlia di meno di un anno e mia moglie, contro il guardrail dell'autostrada ( parte opposta del senso di percorrenza) per un blocco al freno anteriore dx e per un'avaria all'abs della mia vettura (JaguarDaimler). A livello giuridico fu tutto riconosciuto a mio favore ma non riuscii ad "intaccare" la Jaguar.
ALLORA NON TORNAVO DA UNA DISCOTECA, NON ERA SABAO SERA E NON ERO UBRIACO ... LA POLIZIA (SVIZZERA) APPENA GIUNTA SI PREOCCDUPAVA SOLO DI VERIFICARE SE ERO UBRIACO (ORE 20:00) E NON QUALI FOSSERO LE MIE CONDIZIONI DI SALUTE... SOLO DOPO AVER VERIFICATO UN LIVELLO ZERO PROVVEDEVA A CHIEDERMI SE NECESSITAVO DI UN'AMBULANZA ... AVEVO DISTRUTTO IL PARABREZZA CON LA MIA TESTA.... SANGUINAVO ED AVEVO UN ESTESO EMATOMA SULLO ZIGOMO..
Perchè non incominciamo a pensare anche alle responsabilità delle case automobilistiche anzichè pensare solo al sabato sera?

Pierre Bi 22.10.06 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti.
Scrivo per poter avere un consiglio oppure per poter essere indirizzato nella giusta direzione. Visto che nel nostro paese le speculazioni economiche sui bisogni primari sono tali che beni come l'acqua (che in altri paesi come gli stati uniti è GRATIS... Senza H2O non si vive senza la De Filippi SI!!), l'energia elettrica, ecc... si pagano, e profumatamente... sto cercando di rendermi il più autonomo possibile. Il problema nasce dal fatto che abito ancora in un appartamento, e vorri avere qualche indicazione sul come poter agire, dipendentemente dal fatto che non ho un MIO tetto e/o un MIO giardino.
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi contatteranno e che mi darano ispirazione.

Andrea.

Andrea De Napoli 22.10.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Rossi

“Oggi a Vicenza manifestavano quelli che vogliono diventare padroni.
Ma a Foggia manifestavano quelli che non vogliono restare schiavi”.

daPaolo Rossi 21.10.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore”. Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 21.10.06 19:58| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE SAPERE QUAL E' L'UNICO MODO PER POSSEDERE UN TELEVISORE SENZA DOVER PAGARE IL CANONE, TUTTO RIGOROSAMENTE IN REGOLA?
LEGGETE QUA: http://la-tela.blogspot.com/2006/10/canone-rai-no-grazie.html

ANDREA GIANNI 20.10.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Parlerò io che ho 22 anni e vivo nel Sud Italia più estremo e chiacchierato.Parlo perchè ne ho le facoltà, anche se sono confusa su molti fatti e questo per la mancanza di informazioni adeguate.Devo spesso sapere notizie importanti (oscurate da notiziuole da civette poltichelle e battibecchi stupidi creati per confondere gli italiani), solo tramite riviste indipendenti, trasmissioni via web, voci di amici e amiche impegnati/e.Ma molti miei concittadini non usano il pc, non comprano riviste al massimo qualche giornale ma chi lo compra di solito è una persona che bene o male legge e qualcosa sa.
C'è il popolino volgarmente definito così che ahimèsi espande, cresce, seguendo reality, snobbando la aprità dei diritti e la scienza, vive nel pregiudizio.E c'è la parte "colta" , ragazzi e ragazze che mostrano conoscenza e apertura mentale ma che alla fin fine non capisce un tubo, sa di vivere nell'ignoranza e si appoggia al prossimo suo simile, non avendo altro modo di reagire( ragazze che non prendono la pillola nè preservativo, che non si controllanod a anni e poi esclamano "parità" e femminismo).
Ci sono coloro che sanno e tanto e se non sai qualcosa ti declassano e ti mandano via vergognoso.
C'è ostentazione e ignoranza totale, qualche sfumatura che vive un pò quì un pò lì nelle varie filosofie e categorie.
La tv fa vomitare e lo sappiamo, ma non sappiamo che basta prendee un aereo a bruxelles per vedere che noi siamo sottosviluppati in tutto! E fai bene caro Grillo a dire che siamo indietro..io da ragazza non posso usufruire di quella tecnologia che per miei coetanei EUROPEI rappresenta la norma!E vivo in un Paesucolo vecchio e polveroso e qualunquista..dove chi ah colpa è straniero o gay o laico.Bello.

Valeria Russo 20.10.06 21:47| 
 |
Rispondi al commento

L'avrete già capito ma ci tengo a evidenziarlo:
Il "Darfur" è stato definito dal politico in questione, perche' nella testolina del politico
la parola più vicina al suono
di
"Dar-fur"
era
"Fast-Food"!

ripensate alla risposta fornita e provate a pronunciare Dar-fur pensando ad un hamburger,
il gioco è fatto.

Giuliano Pascali 20.10.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Non ho dubbi nell'allinearmi con la definizione "... scalcinati politici che non sanno riconoscere il Darfur dal Toblerone e Mandela da un lecca-lecca (altro che programmi culturali, per questi ci vogliono i campi di rieducazione delle Guardie Rosse di Mao)" dopo le interviste delle Iene.
A proposito oggi 20-10-2006 ho visitato il sito www.italia.it e nella schermata si legge " Il Portale Italiano del Turismo e' in fase di realizzazione - The Italian Tourism Portal is coming soon" : si proprio cosi' dopo il blog del 17-03-2006 dal titolo il Portale scomparso nel quale si legge "Falavolti, amministratore delegato di Innovazione Italia, dichiarò lo scorso anno : “entro gennaio 2006 potrebbe essere on line la prima versione del sito in due o tre lingue” e due lingue ci sono...

Pier Angelo Albertini 20.10.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

cosa sperate dai ns parlamentAri?

una parlamentare di fi non sa cosa e' la CONSOB
ma cosa ci va a fare questa signora in Parlamento?
di cosa parla quando ci va?
forse di vestiti di auto di ricevimenti ecc.

gio bandenere 19.10.06 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi scusi se mi permetto.

Io preferisco tanta pubblicità in televisione, che almeno so dove sta e in caso scelgo di vederla, piuttosto che vedermela buttare in faccia dovunque.

Le televisioni commerciali hanno il loro senso. I giornali servono anche ad inforarsi su cosa comprare. Il Duomo di Milano è un momnumento, punto.

Luca Poggia 19.10.06 19:57| 
 |
Rispondi al commento

ANCH'IO SENZA TELE
eliminato presenza tv domestica anni fa ormai, stop.
sento mancanza solo di report e canale svizzero, stop.
pondero seriamente di vivere anche senza conto in banca (o passare a fondi etici ben indirizzati), sarà un pò più impegnativo e ben poca cosa in proporzione, ma soddisfacente e di buon esempio, stop.
no auto, in moto ca. 2000km annui, prevalentemente percorso extraurbano, guida prudente, stop.
VIVA LA BICICLETTA, ABBASSO GLI IRREVERSIBILIZZATORI (cosiddetti "termovalorizzatori" o "inceneritori"), STOP

E QUI A BOLZANO, CHE SI VANTA D'ESSERE FRA LE PRIME CITTÀ ITALIANE PER QUALITÀ DI VITA (a me non hanno mai chiesto un parere, il campione sarà di qualche migliaio di persone, ovviamente selezionate) GRAZIE AL SILENZIO/ASSENSO DEL POPOLO BUE ORA CI FACCIAMO FARE DEI BEI REGALI:

# UN NUOVISSIMO IRREVERSIBILIZZATORE:
I COSTI LI SOPPORTA IL CONTRIBUENTE,
L'ENERGIA VA AD UNA SOCIETÀ PER AZIONI,
LE PROPOSTE DEGLI AMBIENTALISTI SONO SPUTTANATE ATTRAVERSO LA PROPAGANDA ASSERVITA AL POTERE
NON SI CONOSCE NEPPURE UN TERZO DELLE EMISSIONI TOSSICHE
IL PROTOCOLLO DI KYOTO CE LO SIAMO DIMENTICATI IN UN CASSETTO

# UN CENTRO DI GUIDA SPORTIVA A MOTORE (GOKART, MOTOCROSS, MOTARD ETC.) DOVE INVECE SI SAREBBE POTUTO FARE UN'AREA DI STRARIPAMENTO PER IL FIUME ADIGE (sembra un'autostrada, tant'é dritto e arginato), E PER I VOLATILI MIGRATORI...
il tutto con il pretesto di un CENTRO DI GUIDA SICURA: CE N'È UNO A INNSBRUCK ED UNO A VERONA...

# UN AEROPORTO PER IL TURISMO VELOCE (stiamo diventando come i giapponesi?) contro la cui creazione nel 1997 erano state racolte quasi 35.000 firme (prima era un campo di volo militare e sportivo), ovviamente senza successo: decine di milioni in rosso il bilancio della società, che viene annualmente rifinanziata con soldi pubblici. LA TROVATA: INVESTIRE ALTRI
22MIO. EURO PER ALLUNGARE LA PISTA PER RENDERLA ADATTA A VELIVOLI PIÙ GRANDI... SOSTENENDO DI VOLER PASSARE DA 68.000 a 300.000 PASSEGGERI.
BUM!

andrea terrigno 19.10.06 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Hai visto?

lucci.camallo55 19.10.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

ciao,sono sergio e voglio dire il mio pensiero:penso che ormai siamo alla frutta,vogliono continuare a salvare l'alitalia spendono miliardi per finanziare missioni di pace qanti morti.vogliono fare il ponte sullo stretto e la salerno reggio che ci stanno lavorando da 20 anni come trasporti stiamo ancora all'eta della pietra e ce sempre il buco statale ci stanno prendendo in giro tutti basta ipocrisia non ce piu niente da fare fottete prima voi di loro,POLITICI SIETE DELLE MUMMIE andate a dirglielo adesso a tutte quelle famiglie che non ce la fanno a tirare fine mese che i 1000 euro in busta paga diventenno 1001,viva l'italia

sergio l'antipolitico 19.10.06 11:55| 
 |
Rispondi al commento

*************************************************
OT: FINANZIARIA E BOLLO SUI SUV:MA A CHE GIOCO STANNO GIOCANDO?
*************************************************

Ciao Beppe, e Ciaoi a tutti.

A quanto mi pare di aver capito, l'aumento del bollo per i SUV, previsto dalla finanziaria (che tra l'altro pare siano indecisi se metterlo o no...una delle poche cose buone di questa finanziaria, a mio avviso), avrebbe colpito tutte quelle autovetture di peso superiore ai 26 quintali, ossia 2600 KG.

Per curiosità, sono andato a vedere su "Quattroruote" il peso di alcuni SUv, per vedere quali di queste macchine (eccessivamente inquinanti e con un consumo x chilometro impressionante), sarebbero state colpite da questo nuovo aumento.
Ecco una breve lista

N.B.:(i consumi indicati sono quelli cittadini):

*AUDI Q7* peso:2240/2295 KG - consumo:14,6 L/100 KM => NON COLPITA

*BMW X5*: peso:1995/2105 KG - consumo:12,0/18,2 l/100 km =>NON COLPITA

*CADILLAC SRX* peso: 1960/2105 kg - consumo:19,1 l/100km => NON COLPITA

*RANGE ROVER MY07* peso 2518/2648 kg - consumo: 14,4/22,4 l/100 km => COLPITA, MA SOLO PER ALCUNE VERSIONI E NEANCHE QUELLE CON I CONSUMI MAGGIORI

*MERCEDES CLASSE GL* peso: 2355/2475 kg - consumi: 16,0/19,3 l/100 km =>NON COLPITA

*MERCEDES CLASSE M* peso: 2060/2240 kg - consumi: 12,7/24,12 l/100km=> NON COLPITA

*VOLKSWAGEN TUAREG* peso: 2114/2610 kg - consumi: 13,2/22,7 l/100km =>COLPITA SOLO IN 2 VERSIONI SU 10

*VOLVO XC 90* peso: 2069/2080 kg - consumi: 10,6/19,8 l/100 km =>NON COLPITA

Io spero di aver capito male, che la soglia sia inferiore ai 26 quintali di peso...xchè altrimenti:

A CHE GIOCO STANNO GIOCANDO????!!!!

Forse per "aumento deil bollo per i S.U.V." intendono "aumento del bollo per "Solo Una Vettura"

Mah.....Un saluto a tutti.

*************************************************

Paolo Orchi 19.10.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho ricevuto una mail molto interessante sui nuovi sistemi operativi di microsoft e apple. entrambi sono entrati a far parte del sistema TCPA e DRM. il prossimo windows conosciuto come LongHorn. il TCPA (trusted Computing Platform Alliance) è un sistema basato su un chip chiamato fritz. nome che deriva dal cognome del senatore american repubblicano Fritz Hollings.tale cip è contenuto nel nuovo pentium D.spiegare il tutto è molto lungo per cui per riassumere, con questo processore che scambia codici criptati potremo essere controllati ancora di più e ci sarà vietato di accedere a siti come emule, e inoltre non potremo più utilizzare programmi copiati. addirittura non potremo ascoltare più cd o dvd che provengano da paesi diversi da quelli in cui è stato acquistato il pc.
per avere ulteriori informazioni collegatevi a sito www.punto-informatico.it e per leggere il testo da cui ho estrapolato alcune frasi del post
http://jack.logicalsystems.it/homepage/techinfo/Palladium.asp
un caro saluto
francesco

francesco masala 19.10.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

a proposito, com'è finito il contatto con PRODI?

non avevi detto che tempo 7 giorni, se non faceva quello che gli avevi chiesto nell'incontro a Montecitorio lo avresti sputtanato????????????????????????????

E' da giorni che sto aspettando qualche sparata contro gli esperimenti nucleari della Corea, evidentemente non hai niente da dire!!!!!!!!!!!!

Ma come, non eri un antinuclearista?????

maurizio bolzani 18.10.06 20:07| 
 |
Rispondi al commento

BRAVOOOOOOO!!!!!

Emanuela Ferraris 18.10.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,ti chiedo cosa ne pensi,di questo governo,che in questa finanziaria ai pensionati,non hanno proprio pensato'per noi non cè un centesimo d'aumento mentre per essi ,si diminuiscono lo stipendio di ben 700 euro.Allora mi chiedo,quanto percepiscono sti poveracci ed inoltre viene chimato,cetrosinistra'quanto dobbiamo ancora regalare,tutto a tutti'ti chiedo ancora,cosa pensi Dell'indulto'cè sotto qual'cosa che non mi convince.E della rai'non pensi anche tu,che dopo anni ed anni di geo e geol'isola dei famosi il grande fratello alle falde del kilimangiaro e chi più ne ha più ne metta'più si mescola epiù PUZZA L'italia è diventata un scolabrodo L'ultima cosa.il PAPA,è PROPRIO necessario'non cè un altro paese che ce lo richieda'ed inol'tre, quanto dobbiamo ancora sborsare per mantenere musulmani exstracomunitari zingari polacchi romeni ed altro'.ti ricorda qual'cosa la bella canzone,i ragazzi della via gluk'cosa adopereremo un giorno non lontano ,per pulirci il.......'un abbraccio affettuoso romano.

romano negromanti 18.10.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Che dire? Ormai la televisione io la accendo solo per vedere i film, e, non me ne voglia Beppe Grillo, per le partite, purtroppo ho questa passione, unita a quella del fantacalcio. Per il resto preferisco giocare al pc, navigare su internet (e grazie Beppe per i link che ci dai) leggere e magari stare sul letto senza fare niente. Tanto ora il 99,9% della programmazione si basa sulle risse dialettali, e non solo, dei presunti opinionisti e intellettuale e politici.... Ma statevene a casa....magari aprendo un bel libro e leggerlo. Ciaoooo

Danilo Roberto 18.10.06 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Concordo appieno! Ma avete notato come con il cambio di governo non si fa più Satira?
Sembra che tutti siano rimasti disoccupati con la "caduta" di "N". Crozza, Guzzanti, Dandini, Vergassola ecc. Persino Cornacchione è l'ombra di se stesso.
Dove va la Satira? Si è allineata al nuovo pensiero? Un parere che prescinde da connotazioni politiche, ma solo uno spunto di discussione. Saluti e grazie

Antonio ZUPPARDO 18.10.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Questa qui mi è piaciuta davvero!! Grande Beppe!

http://theciospo.altervista.org

Silvio Di Fede 18.10.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Seconda Stella a destra, e poi dritti fino al mattino.
Beppe, portaci lontano da qui!

Nelle tue parole c'è sempre la cosa più importante, la Speranza che le cose possano ancora cambiare!

Abbiamo preso qualche batosta, il sito di Repubblica ormai è paragonabile alla mondezza del TGcom, ma la rete non muore, la rete è con te!

Amo dire quete frasi epiche!!

Beppe, ammettilo, non sei umano... da quale pianeta arrivi? chiamane altri!!

=)

Grazie!

Carlo Idini 18.10.06 10:49| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE SAPERE QUAL E' L'UNICO MODO PER POSSEDERE UN TELEVISORE SENZA DOVER PAGARE IL CANONE, TUTTO RIGOROSAMENTE IN REGOLA?
LEGGETE QUA: http://la-tela.blogspot.com/2006/10/canone-rai-no-grazie.html

Andrea Gianni 18.10.06 09:55| 
 |
Rispondi al commento

I rapitori che in Afghanistan hanno sequestrato il fotografo italiano Gabriele Torsello, hanno chiesto per la sua liberazione che venga rimandato nel loro paese Abdul Rahman, l'afghano convertito al Cristianesimo che a fine marzo fu portato in Italia perché perseguitato nel suo paese e condannato a morte da un tribunale.

E' quanto ha annunciato in una nota sul proprio sito l'agenzia Peacereporter (http://www.peacereporter.net/), collegata all'associazione umanitaria Emergency, riferendo la richiesta formulata dai rapitori del fotoreporter con una telefonata a Rahmatullah Hanefi, responsabile della sicurezza dell'ospedale di Emergency a Lashkargah.

I sequestratori hanno dato quattro giorni per esaudire le richieste: "Vogliamo concludere la vicenda prima della fine del Ramadan", ha detto ancora Peacereporter, del colloquio telefonico.

Con Hanefi, dice ancora il sito, avrebbe parlato anche oggi lo stesso ostaggio: "Oggi sto così così", ha detto Torsello ad Hanefi, prima che a quest'ultimo fosse comunicata dai rapitori la loro richiesta.

La polizia locale dice che dietro il sequestro ci sono i Talebani, ma un portavoce del movimento fondamentalista aveva detto a Reuters che non sono coinvolti nel rapimento

Giuseppe Recchia 17.10.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma perchè vi ostinate a dire che il digitale terrestre è morto e sepolto? Il sistema DTV è spinto dai maggiori paesi europei: Inghilterra, Francia e Germania. Cos'è son tutti cretini?
Son tutti fascisti e berlusconiani?

Dai ragazzi siate seri ed usate anche il cevello vostro, qualche volta!

Francesco Landi 17.10.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho disdetto la linea telefonica Telecom in febbraio -il mio numero utente è 059 224478- e con la fattura n. RH02720239 (conto 2/06) mi è stato notificato un credito di 8,43€ più i 17,50€ di anticipo conversazione addebitati all'attivazione. Dopo 2 solleciti al numero 187 (in luglio e in ottobre) non ho ancora ottenuto rimborso. Ne' il sito 187 né il sito Telecom hanno uno spazio RECLAMI. E' VERGOGNOSO che una azienda di telecomunicazioni non abbia uno spazio reclami di posta eletronica, ed è SCANDALOSO che dopo 8 mesi non si sia potuto avere alcun rimborso! A cosa serve il numero 187? A essere presi in giro?

Dimitri Dalmonego 17.10.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

L'ADSL francese in Italia è un sogno.

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1702464&r=PI

Andate al link, leggete l'articolo e poi infuriatevi quanto vi pare con le Ns. compagnie.
Fino a quando il mondo politico avrà interessi nelle telecomunicazioni, l'Italia resterà ferma al palo.
Mi cercherò una ragazza di Nizza.

Mauro Della Ricca 17.10.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Io l'ho sempre detto che la televisione è morta.
Deve diffondersi Intermet, che è Lo-Cost, senza Padroni (spero per sempre), perchè patrimonio di tutti.
L'ADSL in Italia costa il doppio perchè ci continuano a far pagare gli investimenti delle linee digitali.
Tutto il ragionamento di Grillo funziona, ma c'è un problema.
I SOLDI. Chi ci guadagna e quanto?
Fino a quando l'interrogativo persiste, possiamo scordarci l'idea di Beppe Grillo.
Le Aziende devono produrre profitti per restare sane e forti nel mercato della concorrenza.
Se poi in Italia accadono un sacco di porcherie che fanno tracollare le Aziende, di qualcuno sarà la colpa!
Digitale Terrestre: vi domando, perchè devo pagare un programma oggi quando fra tre mesi sarà in chiaro e gratis? Sì, ma con la pubblicità. La salti e risparmi un cifretta che ti permette di comprare cose necessarie.
Il DTT è stato pensato 10 anni fa, tirato fuori da 4, ed oggi paghiamo i servizi che ci offre.
E' soltanto un grande affare commerciale.
Meglio il satellitare piuttosto, con la quale parte pago, ma gran parte vedo gratis trasmissioni da tutto il mondo.
Queste cose prendono piede solo per una ragione: il grande indotto che è il cinema per adulti.
Perchè il VHS è il sistema più diffuso?
Perchè nel 1975, circa, chi produceva film a basso costo doveva avere un supporto a basso costo. All'epoca, l'unico era il VHS.
Ora abbiamo i lettori DVD, i DVD Recorder, il DTT, il Satellitare.
Ma il Traino è sempre la gnocca!!!
SOldi, Soldi, Soldi!!!
W il Dio Danaro!
La pecca degli Italiani, è che sono pochi quelli che si intendono veramente a fondo di Tecnologie.
Si deve leggere molto, essere sempre aggiornati su Prodotti, Servizi, Offerte, Costi. Tutto.
Ma ci vuole anche molta Dedizione, Costanza, Pazienza. Non è molto semplice e non può interessare a tutti.
Comunque, io la TV me la scelgo, compro i film o li affitto.
Quando registro salto la pubblicità.
Quando archivio un film che merita, la taglio.
Fine delle trasmissioni.

Mauro Della Ricca 17.10.06 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe sono anni che continuo a ripetere che la televisione ormai è un abominio, facciamo qualcosa, perchè veramente non la SPEGNIAMO? Io ho una libreria e spesso i miei clienti, allibiti dal numero di libri che leggo, mi chiedono dove trovo il tempo per leggere e si stupiscono quando rispondo che la sera INVECE DI GUARDARE LA TELEVISIONE leggo. Voglio raccontare a tutti brevemente un fatto: mio padre ha 79 anni,l'anno scorso per un problema di salute è dovuto restare parecchio in casa e dopo di allora il suo morale è peggiorato, ha smesso di leggere dicendo che non riusciva più a concentrarsi, ha perso gradualmente la memoria, tanto che due settimane fa è stato ricoverato in neurologia per verificare che non avesse avuto aneurismi o altro. E' uscito due giorni fa dall'ospedale e sembra un altro uomo: volete sapere la cura? Si è DISINTOSSICATO DALLA TELEVISIONE che durante il ricovero per forza maggiore non ha mai visto. Insomma è sano come un pesce, gradualmente ha ricominciato a leggere, a prestare attenzione,dimostra dieci anni di meno E NON HA PRESO NESSUNA MEDICINA!!! Non sto scherzando, credetemi, durante quel periodo in cui è stato tanto tempo in casa si era abituato a tenere la tv accesa tutto il giorno: STATE ATTENTI AI BAMBINI E AGLI ANZIANI, e state attenti tutti, altro che orwelliano grande fratello, ci vorrebbero tutti ebeti, più la gente passa il tempo a parlare dei reality o di tutte le altre c....e che ci propinano meno possiamo PENSARE! UNIAMOCI, FACCIAMO QUALCOSA soprattutto parliamo con la gente, nel mio piccolo cerco di farlo soprattutto con i ragazzi nella mia libreria e per fortuna ci sono tante giovani menti ancora sveglie. Cerco di far leggere alle persone anche libri interessanti, possono essere romanzi che lanciano messaggi o saggi particolarmente stuzzicanti e potete aiutarmi tutti segnalando sul sito della mia libreria titoli che vi hanno colpito, il sito è www.illeggio.com
Grazie Beppe e grazie a tutti

Anna Turino 17.10.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, a conferma di quanto letto vorrei dire che la ns televisione italiana è orribile, senza utilità, compresi i tg (strumentalizzati).
Purtroppo è lo specchio della nostra società in declino, ogni anno che passa.
Io guardo solo le emittenti via satellite, prinicipalmente BBC, e noto che lc'è un abisso tra l'italia e il resto del mondo.
Amici inglesi, (della cosiddetta working class, se vogliamo classificarli), hanno detto che la tv italiana è peggiore perfino della loro più squallida emittente ... amici che vivono da anni all'estero (cina) vedono che l'italia va male ogni anni di più ... mi dispiace per che ci ha provato decenni fa a conquistare qualcosa, mi dispiace per me generazione dei trentenni che non sa dove sbattere la testa (almeno quelli che ancoara ce l'hanno), ma l'italiano e l'italia deve cambiare, altrimenti tra poco qualcuno arriverà a "mangiarci".
saluti a tutti

romina di martino 17.10.06 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Quando nella passata legislatura veniva ribadito al premier il suo conflitto di interessi tra la carica di primo ministro e quella di proprietario di aziende televisive, che operano con concessione dello Stato, e di raccolta pubblicitaria questi rispondeva: le aziende non sono di mia proprietà (sono quotate), non sono da me gestite (dai figli!) e quando il Consiglio dei Ministri deve prendere decisioni che possono in qualche modo configurarsi in conflitto di interessi, io sottoscritto esco dalla stanza.
A questo punto, direbbe Lubrano, la domanda nasce spontanea: perché una legge che riordina il sistema televisivo italiano prevedendo il passaggio di Rai Tre e Rete Quattro sul satellite sarebbe una Legge contra personam? È questo che non riesco a capire. Che interesse ha Berlusconi? Nessuno sarebbe la risposta naturale, stando a quanto sostenuto nei cinque anni del suo Governo. Ma se così non è una ragione deve esserci. Sarà che a Belusconi, in realtà, interessa come viene regolamentato il mercato televisivo, quello della raccolta di pubblicità. Ma se così è allora non è vero che nei cinque anni precedenti non ci sia stato un conflitto di interessi, anzi al contrario c’era ed era di notevole importanza.

Antonio Ambrogio 17.10.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono daccordissimo con te. Io ho comprato il digitale terrestre (comprato si fa per dire.. l'ho preso quando lo davano con l'incentivo statale a 0 euro)
Mi sono accorto che apparte Class News e altri pochi canali non c'è molto di interessante. Apparte si sa che l'hanno messo per farci vedere le loro stronzate a qualità migliore.. Ci prendono anche per il c.. visto?
Il WiMax sarebbe il top della comunicazione. non avremmo più limiti nel comunicare anche in caso di pericolo. Purtroppo, per un progetto così impiegheranno anni per realizzarlo. Io sono di Firenze e il sindaco preferisce farci pagare i pochi parcheggi rimasti invece di innovare.. (Io per andare dai miei amici nella nostra compagnia dovrei anche pagare..)

Salutoni a tutti

Simone Faralli Commentatore in marcia al V2day 17.10.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Salve

Più leggo più mi inc..zo, e vorrei proporre una soluzione semplice e SCIOPERO GENERALE DEGLI ASCOLTATORI, una giornata senza mai accendere la TV, e poi vediamo i commenti, se sertisce qualche effetto ripetere la cura una volta al mese, DIFENDIAMOCI.

Grazie di Esistere Beppe, e grazie a tutti quelli che leggeranno questo Post.

Riccardo Zini 17.10.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

scusate se l'argomento di cui vi parlo non è molto coerente con l'argomento di questo post, ma mi servirebbe una informazione urgente: vorrei un consiglio e se qualcuno fosse in grado di darmelo gli sarei veramente riconoscente: ho acquistato 10 euro di credito skype, per fare telefonate ai telefoni fissi. ieri ho fatto la mia prima telefonata verso un numero fisso qui in Italia: essendo il costo al minuto di 0,020 centesimi al minuto e avendo fatto 5 minuti di conversazione ho pensato:" questa telefonata mi è costata 1 centesimo!" invece sono andato a vedere il mio credito residuo e ho scoperto di aver speso 10 centesimi? qualcuno che ha già fatto esperienza con skype out mi sa dire il perchè? Grazie a tutti

Stefano Manca 17.10.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono completamente d'accordo con Beppe, questo modo di fare televisione è morto e puzzolente, il futuro ma già il presente è la rete. Ciao a tutti

Stefano Manca 17.10.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Penso ad una revisione totale delle frequenze, ogni gruppo una rete come pure quella pubblica, questo permetterebbe di avere meno televisioni farlocche maggior concorrenza e finalmente "democrazia"!!! Insisto ancora sul rischio di trasformare questo splendido spazio in un luogo per frustrati, poniamo i problemi con un taglio di maggior disponibilità al dibattito per evitrti di diventare un Guru.

olindo celani 17.10.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordissimo. Non si capisce perché (anzi si capisce benissimo!) quando si tratta di fare una riforma del sistema radiotelevisivo italiano si arrivi sempre a delle leggi che hanno del ridicolo, quando spesso la soluzione più giusta è palese agli occhi di tutti.
Stiamo - anzi stanno - sempre a difendere un servizio pubblico (che tra l'altro, sinceramente, lascia molto a desiderare ma questo è già un altro discorso) che oggi come oggi non ha certo bisogno di tre reti. Alla Rai si deve tanta della nostra storia e cultura ma dobbiamo anche riconoscere che i tempi sono cambiati e che dunque ostinarsi a non riconoscerlo è stupido. La soluzione è lasciare un canale pubblico senza pubblicità, finanziato dal canone dove trovino spazio veramente i servizi di pubblica utilità. Le altre due reti dovrebbero essere privatizzate insieme alle reti Mediaset in modo che un solo proprietario non abbia più di una rete. Lasciamo che sia la pubblicità a pagare i profumati cachet degli showmen/showwomen di turno. Il digitale terrestre non è certo la soluzione. Anche se fosse chissà quale rivoluzione, cosa cambierebbe all'atto pratico nell'assetto proprietario delle reti. Invece di tre reti, le reti in conflitto sarebbero due. Incredibile!

domizia rossi 17.10.06 09:45| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE SAPERE QUAL E' L'UNICO MODO PER POSSEDERE UN TELEVISORE SENZA DOVER PAGARE IL CANONE, TUTTO RIGOROSAMENTE IN REGOLA?
LEGGETE QUA: http://la-tela.blogspot.com/2006/10/canone-rai-no-grazie.html

Andrea Gianni 17.10.06 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.

Sono un tuo grande ammiratore di Genova (quindi conterraneo!!), ho 23 anni e ti seguo con interesse.
Credo che su quello che trasmette la televisione, ormai non c'è più nulla da dire. I giochi di potere, la pubblicità, la disinformazione spacciata per informazione..
E credo anche che come "elettrodomestico" sia diventato obsoleto. Senza contare che è un consumo energetico IN PIU' in casa..e per che cosa? Per vedere Enrico Papi o il Treno dei desideri..
Sono dell'idea che INTERNET ci può offrire tutto quello che ci serve. Comunicazione, informazione, qualsiasi cosa.
L'immagine della Nuova Rivoluzione saremo tutti noi mentre scaraventiamo dalla finestra questi scatoloni di plastica che per anni hanno portato in casa nostra una democrazia di plastica.

Diego Rossi 17.10.06 08:46| 
 |
Rispondi al commento

io la penso cosi:
http://www.felter.it/blog/2006/10/televisione-o-internet.html

p.s.
Ho provato a fare il trackback ma, nonostante non dia errori, nell'elenco non si vede. Spero che non sia filtrato apposta.

Felter Roberto 16.10.06 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi se ne frega di togliere le reti a Berlusconi vogliamo investimenti sulla banda larga che oramai è diventata di primaria importanza per poter lavorare, studiare, divertirsi, ecc... Il governo deve fare pressione su Telecom per costringerla ad aggiornare le centrali e a garantire almeno 1 megabit in ADSL. Questo è molto più importante della televisione, che se la vediamo o non la vediamo non ci reca danno, ma se non abbiamo l'ADSL subiamo notevoli danni economici per le difficoltà di accesso alla Rete, che oggi è diventata di primaria importanza.

Enrico Vallini 16.10.06 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto molti commenti interessanti e lo spunto principale che sollevano in me è questo: abbattere i prezzi dell'ADSL, aumentare la velocità, darsi una mossa con quelle reti a fibre ottiche, tagliare qualsiasi tipo di fondo per il digitale terrestre (la più grande presa per i fondelli dell'universo dopo gli occhiali a raggi x per vedere sotto i vestiti), e in generale usare la televisione come vaso per le piante. Il mezzo sarà anche non colpevole ma ormai la percentuale di chi lo usa male e indegnamente è di gran lunga superiore a qualsiasi altro modo di adoperarla. Davvero non se ne può più, è una fucina di idiozie, capace di sfornare ormai solamente programmi per invecchiare il cervello. E purtroppo sono tanti gli italiani che decidono di invecchiare sulla sedia a dondolo davanti alla tv...

Gabriele "Ade" Cuscino 16.10.06 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Fortissimo e gentilissimo Beppe Grillo,

Se fosse per l'attuale classe dirigente italiota sarebbe meglio tacere e non dargli il piacere di tracciare la via del nuovo risorgimento italiano.
Ma in Italia vi sono milioni di persone, giovani soprattutto, che meritano ed attendono le Tue parole di libertà.
NOI SIAMO ORGANIZZATI PER NON PAGARE (E NON PAGHIAMO DI FATTO DA DIVERSI ANNI ORMAI) IL CANONE RAI.
La classe politica non è in grado di autoriformarsi per cui non potrà moralizzare il sistema televisivo italiano eliminando la falsità del servizio pubblico, abolendo il canone rai (aiuto di stato illegale) e superando il duopolio.
Solo noi cittadini - NON PAGANDO IL CANONE RAI - possiamo ristabilire il diritto ed il buon senso.
------
PER DISDETTARE E NON PAGARE IL CANONE RAI VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
NON PAGARE IL CANONE RAI E' FACILISSIMO SENZA RICEVERE NULLA DALL'ESATTORIA E SENZA PROBLEMI. LA DISDETTA CHE FACCIAMO NOI E' LEGALE ED INCONTROVERTIBILE.
Infatti è impossibile da parte della RAI dare la prova che il contribuente possiede il televisore.
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI

Antonio De Franco 16.10.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

DOVE SONO I RICCHI?
Poche sere fa, alla trasmissione “Matrix” canale 5 del berlusca, ho sentito fare un’affermazione da un onorevole ( presidente del partito AN, ex ministro degli esteri, ex viceprimoministro, politicante da una vita) rivolta al suo intervistatore mentana ed a proposito della nuova finanziaria ed in particolare sulla tassazione al “ceto medio” .
Questo signore, dotato di un’infima moralità intellettuale, diceva al mentana, “ io e lei non siamo dei ricchi e, questo è chiaro, ,,,,,,,,………………” oh grande Dio, come hai potuto consentire una cosa così scadente, dove è finito il ben dell’intelletto di questi signori con il culo di piombo, perché non rimescoli i contenuti marcescenti di qui cervelli, oramai inutili per la collettività e non provochi una confusione innocua che dia loro solo la possibilità di discernere il movimento essenziale, quello di portare il boccone dal piatto alla bocca e non altra cognizione, zero.
Il conto della serva, chiedo scusa alla serva, un parlamentare percepisce: fra ammennicoli vari 22.000 € al mese, consulenze non meglio specificate ???, foraggiamenti dalle varie società “autostrade, farmitalia, ass. dei commercianti ecc. ecc, ??? che tradotti in totale annui fanno: 22x12=264000 + 30000+20000+10000+10000+25000+++++=359000 € ogni anno.
Mentre un lavoratore “medio” si mantiene nell’equilibri poco stabile dei 23000€ annui.
A proposito dell’altro signore in questione non ho la minima idea di quanto possa percepire annualmente, sicuramente più di 23000 € o no.
Signori, signori…. Abbiate almeno il pudore di non prenderci per il culo ancora di più di come non fate tutti i giorni dagli scranni del Parlamento, da voi occupato molto indegnamente.
Voi non siete i nostri rappresentanti, vi siete eletti da soli con una legge truffa che avete all’uopo fatto uscire dal cappello a cilindro.
Vi faccio un augurio: trovatevi in piazza quando il popolo si sveglierà ed incazzato marcio, issando bandiere di rivoluzioni utopiche, attue

vacca ivana 16.10.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Urca e' davvero interessante il sito www.arcoiris.tv. ...! Se avessi ancora internet a casa, lo utilizzerei, Valerio!!!
;o)))

Tiziana Stanzani 16.10.06 13:28

---------------------------------------------------

C'è anche "Atlantide TV", un canale via satellite diretto da Dario Fo e Franca Rame. Riunisce parecchie voci libere, tra cui anche il Beppe.
Disponibile anche in streaming e podcast su

www.atlantide.tv/

Marco Ferri 16.10.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento

La RAITRE di Angelo Guglielmi era una televisione meravigliosa. Coraggiosa, intelligente, nuova. Ed era servizio pubblico. Tutto il mondo e tutta la TV italiana copia e ha copiato per anni da quel modello. Sarebbe troppo chiedere alla RAI di riproporre quel tipo di spettacoli? Senza inventarsi le numerose baggianate che, a volte, si leggono ovunque, anche qui. Saluti carissimi

Francesco Manfredi 16.10.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Urge SBRADIPIZZARE la tv! e i mass media in generale! Ossia occorre renderli più vivi, meno lenti (nel senso celentaniano del termine) e soprattutto più utili e VERAMENTE alla portata di tutti!

Laura

Laura Rossi 16.10.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTO VA MEGLIO, NEL DOPO BERLUSBEEP. IL P.I.L., L' EXPORT. LA BILANCIA DEI PAGAMENTI. l' OCCUPAZIONE, GLI INVESTIMENTI IN ITALIA DEI PAESI ESTERI. GRILLO, TI PROPONGO QUESTO TEMA: IL NANO E TUTTI I SUOI ELETTORI, CI RIMBORSINO DI QUANTO HANNO FATTO PAGARE AL PAESE E AI SUOI ABITANTI, PER AVER CURATO, NEGLI ULTIMI 5 ANNI, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE GLI INTERESSI DEL PADRONE UNICO. E PER AVER FATTO TANTI E TALI ERRORI, TRASCURANDO L' INTERESSE DELL' ITALIA E DEGLI ITALIANI. ELETTORI DI DESTRA E LORO PADRONE, RIMBORSATECI!!!! CIAO CIAO

Francesco Manfredi 16.10.06 12:15 |

Dear Mr Francesco Manfredi,
che sQuole hai fatto oltre alle elementari?

Anche i bambini di 10 anni sanno che gli effetti di una finanziaria si hanno, se mai una finanziaria può produrre effetti sull'economia di un paese,nei 2 anni successivi alla sua emanazione.

Un Governo oggi, con la Politica Monetaria trasferita alla BCE, può incidere sul PIL solo con politiche di LIBERALIZZAZIONE(non fatte da BERLUSCONI) dei vari settori dell'economia, che non si devono però limitare ai tassisti e alle aspirine,caro il mio Dr Manfredi.
Con l'attacco dell'11/9,le due guerre,il prezzo del petrolio alle stelle,l'ipervalutazione dell'euro,l'invasione dei cinesi e la crisi della Germania,nostro principale MKT di export,anche il Prodino nazionale non avrebbe fatto meglio.

Quando le cose andavano male era colpa di Tremonti, mentre ora che il PIL è leggermente cresciuto è merito di Prodi e non della ripresa dell'economia tedesca.

Complimenti per l'obiettività e l'immensa tua IGNORANZA, Mr Francesco Manfredi..

With love
Joe

giovanni vestri 16.10.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il futuro della televisione deve essere senza palinsesti, l'utente decide cosa guardare senza obblighi di tempo.

Andrea Rossi 16.10.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro IVAN, se alle ore 4,28 del mattino ti vengono in mente le lezioni di grammatica, o ti metti a contare le pecore o bisogna che contatti un analista.
saluti ...........bruno

bruno debarbieri
********

Caro Bruno, ognuno ha i suoi orari; ero appena tornato a casa dopo aver finito con una cliente che aveva bisogno... ammetto che l'analista lo vorrei contattare, ma per un problema che ho esposto in un'altra pagina.
Ciao

Ivan Pellazzini 16.10.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gentiloni quanti anziani potranno modificare il proprio apparecchio,con la pensione che prendono,PAGANDO un CANONE per vedere MOLTA TV,di SPAZZATURA.

giovanni piras 16.10.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

ma se un terzo delle reti rai va sul digitale o sul satellite, abbiamo diritto a pagare un terzo dell'abbonamento RAI in meno?
Gentiloni ha pensato anche a questa ipotesi?

Tommy De Luca 16.10.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma ancora c' è genta che dà soldi a SKY ??

Sul sito
http://seeraberlusconi.splinder.com/

c'è un bel sondaggio sulla nuova legge TV . Guardate i risultati e vedrete che inmolti hanno capito.

Andrea vend 16.10.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

mi sono trasferito cica un anno e mezzo fà e sono venuto ad abitare in un luogo non coperto da nessun segnale TV per questho rottamato il mio vecchio televisore (in verità un vecchio catorcio scassato)per non avere problemi di sorta col pagamento del canone. Ho comunicato telefonicamente per la seconda volta il tutto all'agenzia delle entrate quando mi hanno mandato il sollecito per il pagamento del canone per il vecchio indirizzo. Ora mi è arrivato il secondo sollecito con allegate minace di sequestro dell'auto ecc.In rai mi hanno detto che la comunicazione telefonica non è valida e che devo inviare all'agenzia delle entrate raccomandata con ricevuta di ritorno con tutti i dati come richiesto da modulo gentilmente consegnatomi (3,5€). Ho fatto ora vediamo cosa succede, mi troverò in casa i NAS? Non riesco ad avere un collegamento telefonico con velocità nominale superiore a 56Kbit/s. Per le novità al mattino faccio prima a scendere in paese a prendere il gionale! E siccome ho il computer, mi diranno che ho un apparecchio adattabile a ricevere la tv.

arturo terragni 16.10.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Peppe e tutti i lettori e scrittori,
ieri sera parlando con la mia ragazza coreana mi diceva una cosa che mi ha lasciato senza parole...
In Sud Korea i presidenti di stato vanno in prigione, e ci restano con tutti i loro "acciacchi"! Ma la cosa più sconcertante è che ci finiscono per reati che da noi fanno normalmente gli assessori, quindi parliamo di briciole...
Le ho chiesto come può succedere, e mi ha risposto una parola sola: Internet. Ti serve sangue? Un consiglio? delle informazioni non commerciali? ecc... la risposta è nella rete. Ogni persona ha una sua home page gratuita che non parla del mio gatto, della mia moto, della mia ragazza, le mie vacanze insomma il MIO. Ma parla del nostro, the NET, e ogni azienda finanzia la costruzione delle home page per chi la vuole. Perchè? Perchè è marketing. Non sono belli,bravi,buoni, sono solo intelligenti.
La Korea del Sud 15 anni fà faceva concorrenza alla Cina ora al Giappone. Come mai? Proviamo a pensarci. O meglio a capirlo on the net.
Ciao a tutti.

Damiano Sordi 16.10.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Canone svedese evaso , e il ministro della cultura si dimette ...
Caro Beppe il ministro della cultura svedese a evaso per sedici anni il pagamento del canone televisivo e si è permesso persino di non pagare i contributi alla baby siter .... oggi si è dimesso
Gli presentiamo Andreotti ...
Gianluigi Sio La Maddalena ss

gianluigi sio 16.10.06 13:42| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo perchè non si parla mai delle forze dell'ordine in italia, perchè non c'è un ente x controllare questi signori? li elogiano come se non sono pagati x quello che fanno se la prendono sempre con noi che lavoriamo e fanno finta di non vedere quello che dovrebbero invece contrastare in giro x le strade ogni giorno.
sono arrivato al punto che non posso uscire di casa che mi controllano anche l'aria e fra puttane accattonifra di quali ci sono anche loro non si puo più campare

marcello zurria 16.10.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Urca e' davvero interessante il sito www.arcoiris.tv. ...! Se avessi ancora internet a casa, lo utilizzerei, Valerio!!!
;o)))


Grande Beppe !
Come sempre sai mettere il dito nella piaga,cioe´indicare come e dove "vedere" per capire.
Proprio per queste tue capacita´mi permetto di dissentire,o meglio, di cambiare opinione sul fatto di candidarti in politica per guidare o organizzare .
I compito che ti sei assunto non deve essere modificato.
Sei troppo forte nel controllare,denunciare,mettere in guardia.
Insomma ti vedo piu´come Garante.
Garante di tutte le regole ,per vigilare affinche´le persone preposte facciano il loro dovere,altrimenti ......A CASA !
Saluti cordiali,Alfredo Pierucci.

Alfredo Pierucci 16.10.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Gentiloni ci dia la banda larga che la TV glie la rispedisco a casa sua...

Carlo Polisini 16.10.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Anche le poche trasmissioni davvero interessanti di cui parla l'amico di Roma come Report arrivano,come si dice a Bologna,dopo la puzza,come l'ottima puntata su Telecom,anni le cose che diceva San Beppe Grillo che smascherava quel delinquente del Tronchetto già nel 2002/3

valerio brugnolo 16.10.06 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Be' dai, la TV e' spazzatura, ma almeno e' riciclata (fanno sempre le stesse cose), mica come a Napoli che gli danno fuoco

Tiziana Stanzani 16.10.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

beppe mi chiedevo! ma a te non va mai bene nulla? stai più sciolto più rilassato, non vedere sempre tutto negativo, guarda ogni tanto il bicchiere anche mezzo pieno. Con immutata stima, Mario Di Bona

mario di bona 16.10.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,che ne dici di fare una raccolta di firme alla fine dei tuoi spettacoli per la liberalizzazione della Rai?
Belin,non ne possiamo + di essere presi x il c..o!
Ma l'avete vista poi la scena di La Russa e quell'altro cocainomane che Blob giustamente a mandato "in Loop" per tutto il weekend con la dicitura ALTERATI?Magari i ragazzi dei meet up si stanno già muovendo in quella direzione.Se non sbaglio anche la Guzzanti aveva fatto un tentativo in proposito.Credo sia un nostro dovere riprenderci la rete pubblica,fuori dai maroni tutti i partiti,indipendentemente dal colore,così forse avremo davvero un pò di par-condicio,cioè fra loro e noi.Con stima

valerio brugnolo 16.10.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La televisione è l'oppio dei popoli. Una volta era la religione. Ma (per fortuna!), almeno qui in occidente è in ribasso.
Il potere borghese ha creato la bonviana arma definitiva: la tv.
Mentre il pensiero critico viaggia liberamente sulla rete internet, non censurabile, non bloccabile, e nelle librerie, la tv trasmette solo ciò che il padrone vuole che si veda. Il resto in seconda (o terza o quarta!) serata. Mai fatto le due del mattino per guardare un documentario? Come in condizionamento ipnopedico del romanzo di Aldous Huxley "Il mondo nuovo", la tv ripete incessantemente l'incitazione alla competizione fra esseri umani, al desiderare di essere velina, o calciatore, o attore o conduttrice. O miliardario. E al "E' bello essere Alfa!" sostituisce altri modelli di indentificazione che si radicano profondamente nei meno colti, nei meno coscienti.
Sabato in libreria ho comprato un libro interessante "Cosa sono le BR", un intervista a Franceschini, uno dei fondatori delle BR.
"Credevamo di costruire un mondo nuovo e non ci rendevamo conto di contribuire a puntellare quello vecchio."; queste le amare parole di un brigatista dissociato, dopo 18 anni di carcere per costituzione di banda armata.
Esisteva gia la televisione? E credo proprio di si. Era la rai in bianco e nero dei notiziari e degli sceneggiati, ma gia strumento del potere. Gia trasmetteve solo ciò che la gente "doveva" ascoltare e vedere. Ed era una Rai molto migliore di quella di oggi. Come mai lo speciale con le immagini della porcate russe in Cecenia è andato in onda ad un ora improponibile e non in prima serata? Questa parvenza di libertà di stampa è peggiore della repressione stessa. Da l'illusione che sia consentito parlare di certe cose, trasmettendole però ad un ora in cui pochi le guardano.
Per fortuna librerie ed internet esistono ancora libere. Per ora...
Perchè la percentuale di chi usa tali mezzi di informazione è irrilevante e inincidente rispetto alla massa che sbircia le cosce alle veline!

Clemente Carlucci 16.10.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

TUTTO VA MEGLIO, NEL DOPO BERLUSBEEP. IL P.I.L., L' EXPORT. LA BILANCIA DEI PAGAMENTI. l' OCCUPAZIONE, GLI INVESTIMENTI IN ITALIA DEI PAESI ESTERI. GRILLO, TI PROPONGO QUESTO TEMA: IL NANO E TUTTI I SUOI ELETTORI, CI RIMBORSINO DI QUANTO HANNO FATTO PAGARE AL PAESE E AI SUOI ABITANTI, PER AVER CURATO, NEGLI ULTIMI 5 ANNI, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE GLI INTERESSI DEL PADRONE UNICO. E PER AVER FATTO TANTI E TALI ERRORI, TRASCURANDO L' INTERESSE DELL' ITALIA E DEGLI ITALIANI. ELETTORI DI DESTRA E LORO PADRONE, RIMBORSATECI!!!! CIAO CIAO

Francesco Manfredi 16.10.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

svegliamoci, è inutile seguire queste vicende perchè con la riforma GENTILONI non cambierà nulla, tra poco tempo il digitale sara presente in tutte le case, piùtosto chediamo a beppe grillo se aprre una web tv senza censure?

ciro sodano 16.10.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi,non lo dico per fare il fico superiore alla massa,ma io la tv non la guardo più,non c'è + un c...o che valga la pena vedere,a parte qualche rara volta un film in seconda serata.Oramai è tutto un reality o peggio,andate su www.arcoiris.tv e cercatevi tra l'archivio filmati quello che + vi interessa.Per chi è + x la lettura c'è Internazionale che riporta articoli di tutto il Mondo,anche di giornali allineati all'Establishment come il New York Times,ma che fanno sicuramente + informazione dei nostri.Esempio banale:quando scoppiò il casino per le parole del Papa nessuno Tg ci ha letto le testuali parole,tutti dicevano solo che era una citazione da un imperatore bizantino del XIV° sec che lui ha riportato soltanto,anche se non era d'accordo.A parte il fatto che se non la pensava così perchè c...o l'ha detta,il nocciolo è che ho dovuto comprare Internazionale per leggere le testuali parole e farmi la mia cacchio di opinione.Per non parlare del casino Telecom,gli esempi non mancherebbero.Riprendiamoci la RAI cacchio o buttiamo dalla finestra la Tv!
Ciao a tutti

valerio brugnolo 16.10.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alle solite.
Se non riccordo male con l'introduzione della terza rete c'era stato un aumento del canone, con questa scusa:Piu ore di trasmissione quidi più spese percui aumento del canone.
Ora che la rete è in piedi si decide di eliminarne una, domanda:Ei soldi che ci sono stati presi per metterla in piedi e per tenerla a galla (oltre alle false notizie o baggianate che ci hanno proprinato), a chi la vorrebbero regalare?????
Oppure la vogliono immolare all'ottavo nano truffolo così che non si possa dire che la Rai ha tre reti e lui solo due???
Non si parla comunque di levare le reti rai al controllo della politica o dei politici in carica o senza carica, non si parla di una restituzione di almeno una rete all'informazione VERA.
Sarà di nuovo una bella in.....ta???????
Amareggiato vi saluto tutti.
P.S. Chi è a conoscenza di venditori di metande di ghisa pubblicizzi il sito. Grazie

max barzizza 16.10.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Parole sacrosante.
In tv e sui giornali si parla di una realtà che non esiste

Andrea Cesaretti 16.10.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente d'accordo con Beppe che ho aperto un blog in cui metto un video al giorno prendendo spunto dall'attualità. Tutta roba presa da i-tube e google video.

francescobalzano.blogspot.com

Ciao a tutti.

Francesco Balzano 16.10.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,che ne dici di fare una raccolta di firme alla fine dei tuoi spettacoli per la liberalizzazione della Rai?
Belin,non ne possiamo + di essere presi x il c..o!
Ma l'avete vista poi la scena di La Russa e quell'altro cocainomane che Blob giustamente a mandato "in Loop" per tutto il weekend con la dicitura ALTERATI?Magari i ragazzi dei meet up si stanno già muovendo in quella direzione.Se non sbaglio anche la Guzzanti aveva fatto un tentativo in proposito.Credo sia un nostro dovere riprenderci la rete pubblica,fuori dai maroni tutti i partiti,indipendentemente dal colore,così forse avremo davvero un pò di par-condicio,cioè fra loro e noi.Con stima

valerio brugnolo 16.10.06 11:08| 
 |
Rispondi al commento

E' quello che vogliono: così saremo "costretti", da bravi drogati del monitor, a comprarci decoder, pay tv e via cavo vari credendo di non prenderlo piu' in quel posto dal canone, e pagheremo di piu'. Interessante, vero? Stiamo facendo il loro gioco e manco lo sappiamo. Boicottare, no, é troppo difficile per i drogati. Nessuno rinuncia a niente, oggi, alla TV come al telefoninoo o a internet, che tanto fastueb ci dice che piu' liberi di così non si puo'

bleah


il giornale di Sardegna del 16-10-2006

leggete il giornale sopra menzionato,in riferimento al bruttale assassinio di una cagnetta per mano di "un professionista"

pino chessa 16.10.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE FOR PRESIDENT!!!!
Ormai la tv è buona solo per vederci un dvd....
Mary

Marianna Aloisio 16.10.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente daccordo con te, caro Beppe. Credo che il tuo blog, Report e il Sole 24 ore siano tra le poche cose che ci permettano di sentirci esseri "pensanti", e non semplici fruitori di servizi "a pagamento" che hanno come unico scopo quello di renderci passivi.
Grazie Beppe per il lavoro che stai portando avanti!
... e se anche qualcuno dice che tu fai tanti soldi, personalmente li ritengo più guadagnati di molti poltici che non fanno assolutamente il bene della comunità.
MP

Massimo Pontara 16.10.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

se proprio siamo dei "TELE-RINCOGLIONITI" , c'e' googlevideo e youtube e la tv la fai tu!

fai e pubblichi i video e vedi cose che in tv mai ma poi mai vedresti e che la tv imprende per disperazione ed invidia !

vedi su google video david icke , alex jones, 911, g chiesa , beppe grillo, travaglio, e vedrai che ti diverti di piu' senza tempi morti della pubblicita'!!!

vittorio messina 16.10.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

In tutti i paesi europei esiste una televisione pubblica (con canoni ben piu' alti del nostro), libera dal controllo dei partiti e al servizio della gente. Questa dovrebbe essere la soluzione. ma come sempre ne siamo lontani.... Saluti cari

Francesco Manfredi 16.10.06 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Non guardiamo la televisione!!!! Accidenti, facciamo un pò di sano sciopero, restando a parlare nelle calde cucine o leggendo un libro, ma teniamo le televisioni spente!!! Anche facendo zapping alla ricerca di un programma minimamente guardabile, l'auditel ci stana! Non ci si può far lobotomizzare a pagamento!

sara caceci 16.10.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

La televisione, digitale o terrestre che sia, sarà gestita sempre dai signori della politica, che intervengono a infervoranti e annebbianti trasmissioni di politica e da un popolo muto e rimbecillito che va in televisione solo per partecipare a idioti giochi a quiz per cercare di vincere qualche soldo che lo stato non gli ha mai dato la possibilità di avere o guadagnare. Rimaniamo così, divisi, noi e loro. E ancora discutiamo sul digitale o il terrestre?

Claudia Lodolo 16.10.06 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici...
giorni fà, guardando il TG meditavo sulle notizie che passavano... in particolare sulle "piazzate" dei professionisti.

Mi ritornava in mente i grandi scioperi, le lotte operaie dei lavoratori metalmeccanici...
Oggi scendono in piazza i professionisti, i signori con il SUV, i farmacisti.... insomma qualcosa sta cambiando, è indiscutibile!!!

Filippo Luly 16.10.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EGOISMO NAZISTA-FASCISTA-STALINISTA
E INGIUSTIFICATA TOLLERANZA

Forse non siamo ostaggi degli interessi egoistici del potere politico ed economico, può darsi che non siamo diventati burattini con tanto di fili nelle mani di lugubri schiavisti, forse la TV non è l'equivalente in Italia dei quotidiani attentati in Iraq e non se la prende con l'intelligenza e con la civiltà per conto di certe categorie di persone. Però, (che ci posso fare?) sulle spalle di un'intera nazione vedo il fardello di uno sfacciato e volgare sfruttamento. Serpeggia, amplificata dalla TV (seppur ben mascherata), una nuova forma particolarissima, virulenta e selvaggia di occupazione nazista-fascista-stalinista, in cui chiunque detiene il potere (di qualsiasi colore) è interessato solo a se stesso. D'altra parte, moltissimi tra coloro che vengono considerati sudditi non cercano né di investire su se stessi né di conoscere se stessi (= p.e., difendere propri diritti). Che spettacolo, e che bell'esempio di democrazia e libertà! La potremmo esportare. Liberty made in Italy.

Stefano Di Pasquale 16.10.06 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Grazie.

Grazie per avermi fatto scoprire di non essere pazzo.
Grazie per avermi fatto capire quanto fossi stato arrogante, credendo di aver solo io la "visione globale" della nostra situazione politica, economica e soprattutto ecologica.
Grazie per avermi aperto gli occhi su cosa devo fare... perchè tutti noi possiamo fare qualcosa: lo dici sempre tu, che la "conoscenza" è alla base di ogni battaglia... soprattutto se "democratica"
Grazie, e sappi che per l'aiuto che mi hai dato, e che CI stai dando, contraccambierò al meglio delle mie possibilità...

Ora mi rivolgo a tutti quelli che leggono questo Blog: state parlando da una marea di tempo di cosa potete fare, di tangibile, per cambiare le cose... Bene, fatelo!!! Questa è la pagina internet su cui andare: http://www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/
aprite quel portafoglio, che tanto 30 euro ce la fate a tirarli fuori...
Io l'ho fatto, e son stati i 30 euro meglio spesi della mia vita... 2 dvd, uno più bello dell'altro. Uno più sorprendente, dell'altro.
State (e io ero tra voi) parlando di Rivoluzioni, Scioperi, Boicottaggi... io invece dico: PASSATE PAROLA!!! Comprate i dvd, guardateli, e poi promulgate "il Verbo"... prestate il dvd a parenti, amici... Fateli ridere e riflettere insieme... la gente viene abbindolata dai nostri politici perchè non "conosce"... anziché fare solo "conversazione" sul Blog, facciamo qualcosa di concreto.
Beppe è stato bandito dalle TV nazionali perchè sta facendo cagare sotto Politici e Ruffiani affini: e allora facciamolo entrare noi, nelle case della gente, saltando mafia e conflitti di interessi delle nostre televisioni...
Io mi impegnerò a dare un aiuto CONCRETO a questa giusta causa, costi quel che costi.
Grazie Beppe. Credo in quello che stai facendo, e ti prego di farmi sapere se hai bisogno di qualcosa di più "diretto".
Grazie ancora, per avermi ridato un po' di ottimismo per il futuro.

Claudio Morgigno Commentatore in marcia al V2day 16.10.06 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Credo che B.G.scenda in terra.
anche lui deve sostenere il test
delle Jene

Franco Ferraresi 16.10.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento

DOVE SONO I RICCHI?
Poche sere fa, alla trasmissione “Matrix” canale 5 del berlusca, ho sentito fare un’affermazione da un onorevole ( presidente del partito AN, ex ministro degli esteri, ex viceprimoministro, politicante da una vita) rivolta al suo intervistatore mentana ed a proposito della nuova finanziaria ed in particolare sulla tassazione al “ceto medio” .
Questo signore, dotato di un’infima moralità intellettuale, diceva al mentana, “ io e lei non siamo dei ricchi e, questo è chiaro, ,,,,,,,,………………” oh grande Dio, come hai potuto consentire una cosa così scadente, dove è finito il ben dell’intelletto di questi signori con il culo di piombo, perché non rimescoli i contenuti marcescenti di qui cervelli, oramai inutili per la collettività e non provochi una confusione innocua che dia loro solo la possibilità di discernere il movimento essenziale, quello di portare il boccone dal piatto alla bocca e non altra cognizione, zero.
Il conto della serva, chiedo scusa alla serva, un parlamentare percepisce: fra ammennicoli vari 22.000 € al mese, consulenze non meglio specificate ???, foraggiamenti dalle varie società “autostrade, farmitalia, ass. dei commercianti ecc. ecc, ??? che tradotti in totale annui fanno: 22x12=264000 + 30000+20000+10000+10000+25000+++++=359000 € ogni anno.
Mentre un lavoratore “medio” si mantiene nell’equilibri poco stabile dei 23000€ annui.
A proposito dell’altro signore in questione non ho la minima idea di quanto possa percepire annualmente, sicuramente più di 23000 € o no.
Signori, signori…. Abbiate almeno il pudore di non prenderci per il culo ancora di più di come non fate tutti i giorni dagli scranni del Parlamento, da voi occupato molto indegnamente.
Voi non siete i nostri rappresentanti, vi siete eletti da soli con una legge truffa che avete all’uopo fatto uscire dal cappello a cilindro.
Vi faccio un augurio: trovatevi in piazza quando il popolo si sveglierà ed incazzato marcio, issando bandiere di rivoluzioni utopiche, attue

vacca ivana 16.10.06 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO IL CANONE NON LO PAGO! (E altro ancora...)

Io il canone non lo pago. Non perchè voglia fare la furbetta del quartierino, ma perchè non mi viene offerto alcun servizio. Quindi a che giova pagare? Vivo a Ronago, comune della provincia di Como, da qualche anno. In casa mia si vedono, estremamente male, rai 1 e persino peggio rai 2. Niente rai tre. Niente di niente circa i canali Mediaset (e questo potrebbe pure essere un bene...). Se anche uno non vedesse i cartelli stradali indicanti il comune di Ronago, capirebbe di esserci arrivato vedendo il numero di parabole che spuntano su tetti e balconi. Io ed altri come me ci siamo attrezzati con un decoder. Ma ovviamente non riusciamo a vedere quei programmi per i quali Rai o Fininvest non hanno pagato i diritti di trasmissione... Pochi film, pochissimi telefilm, praticamente zero sport... Tutto questo pare voglia portare in un'unica, certa direzione: costringere la gente a guardare la tv a pagamento. E allora, se proprio devo pagare, inizio a risparmiare sul canone che tanto non mi fa vedere nulla...
Solidarietà estrema a Beppe e ai due ragazzi che linkavano le partite di calcio! Questa storia dei diritti d'autore è paradossale... Come la SIAE che ti fa pagare i diritti d'autore su un cd di Mozart o un film con Bogart, gente defunta da decenni se non secoli! Chi se li intasca questi diritti d'autore, visto che l'autore è morto e defunto?...

Dorina Marelli 16.10.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lezioni di pignoleria: il verbo Disdettare NON esiste. (peggio: è orribile!)
Si dice DISDIRE; io disdico, tu disdici etc. etc.

Ivan Pellazzini 16.10.06 04:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

seguito deposizioni dei de santis e moggi, a quelli del calcio, ho chiesto per par condicio di trasmettere anche i testi delle intercettazioni, ma i buffoni se ne guardano bene
dal farlo.
gf

giuseppe fossati 16.10.06 03:31| 
 |
Rispondi al commento

mi sono appena scaricato voipstunt...
cacchio quando ho scaricato skype 3 anni fa ho detto minchia altro che telecom, chissa' dove son le fregature
adesso mi tocca dre: minchia altro che skype...speriamo nn ci siano fregature

Jacopo Prati 16.10.06 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho cominciato ad apprezzare il passaggio dalla televisione spazzatura alla televisione fognatura, da quando mi sono reso conto di avere molto più tempo "Veramente Libero" a disposizione, ora riesco a fare molte cose più interessanti che guardare m.. in tv.
Per cui lasciamo che si rovinino con le loro stesse mani, se ci va bene questa tv diventerà un ghetto frequentato e visto dai soliti noti.
Forse sono troppo ottimista in fondo Barnum, l'inventore americano del circo moderno, disse che nessuno è mai andato in rovina scommettendo sul cattivo gusto del pubblico. Spero tanto che ci sia un limite fisiologico anche al cattivo gusto.
Per quanto riguarda l'informazione, nell'epoca degli "opinion maker" cosa possiano avere ?
Citando un libro di V. Evangelisti: "siamo in una democrazia, ognuno vota con la sua testa, ci vuole pure qualcuno che gliela riempia".
Vorrei fare una proposta: qualcuno è in grado di trovare un metodo tramite il quale un giornalista possa mettere in rete un articolo ed essere pagato direttamente da chi lo legge? Penso che solo in questo modo si possa avere un'informazione libera. Certo ci saranno sempre i servi di parte/partito, ma spero che solo pochi pagherebbero per essere imboniti.

Ernesto Zacchia 16.10.06 01:17| 
 |
Rispondi al commento

SALVANDO QUEI POKI PROGRAMMI DI PUBBLICA UTILITà E I DOCUMENTARI, IL RESTO è UNA PORKERIA IMMONDA DA BUTTARE.
PIù ODIO LA TV,PIù AMO INTERNET.....

alessio taddei 16.10.06 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Grillo mi preoccupi: cominci a sembrare un po allucinato.
Che tu voglia o no la televiosione in italia è importante... forse un giorno la rete la soppiantera... ma un giorno... sicuramente un gionro ancora molto lontano.
E poi.. con questa deformazione!?
Questa legge stupida, fatta in tempi molto sospetti non è ne parto del sucessore di Ghino di Tacco ne di Calderoli... ma di quelli che tu volevi al governo!
Ti stimero molto quanto ci parlerai sul tuo blog dei conflitti di interessi tra Nomisma e la funzione che il bondola ha coperto in sede europea, quando ci racconterai che togliere una rete a mediaset e rai non serve per rendere l'emittenza piu libera... anzi... serve per perpetuare un sistema dopo aver consegnato le nuove frequenze ad un amichetto del signore della bondola, quando ci racconterai che il ciclista che
si taglia i traguardi di nascosto in macchina ha una moglie che ha strene, molto strane partecipazioni in fortunate molto fortunate aziennde che hanno strani molto strani rapporti con lo stato! Quando ci spiegherai che non ha senso pensare che il signor Rovati abbia stretto accordi privatamente con Tronchetti e ci parlerai dei pregressi rapporti tra il ciclista e appunto il signor Rovati
Quando ci parlerai dei strani fatti avvenuti quando l'iri falliva e i mangioni mangiavano e il capo di tutto questo si chiamava Romano?
Quando ci parlerai delle concessioni per le aperture dei bingo fatte un giorno prima della fine di legislatura a cognati e parenti dei ministri!?!
Quando ci spiegherai che non e vero che questa legge finanziaria la pagano i ricchi visto che le tasse aumentano a chi prende 32.000 euro lordi l'anno con un coniuge a carico!
Perche non fai come facevi prima non fai sentire bertinotti e Prodi che dicevano...
Grillo noi sappiamo che tu sai scavare, e puoi scavare... ma perche scavi solo di la e mai di qua? hai paura? oppure non sputi nel piatto in cui mangi? perche sai il sospetto che ci mangi a questo punto si alimenta!

Roberto Ripamonti 16.10.06 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è uno spazio libero, chi viene cancellato ha commesso qualche scorrettezza,questo è certo.
ma naturalmente non lo ammetterà mai e continuerà a gridare "al lupo!"
anche tu sei di questi?
Maria Cardona 15.10.06 21:58 |
_________________________________________________

Se avessi avuto modo di valutare per molto tempo il comportamento di tutti i bloggers avresti comunque potuto constatare che:
- molti se lo sono strameritato,
- altri alla prima fesseria,
- altri "su richiesta di alcuni" (e non faccio nomi)
- altri che non hanno fatto altro che discutere animatamente (e non erano di sx)
- altri che se lo strameritano tutti i giorni non vengono mai bannati (sono tutti di sx)

mi pare il minimo poter sottolineare che per lo meno c'è disparità di trattamento.
Per carità, siamo su un blog privato e se il bannaggio lo fa il padrone di casa è un suo diritto, gli altri no.
Per quel che mi riguarda, se dovessero mai bannarmi ne prenderò atto e non cercherò certo di comportarmi come quei tali che cambiano nome pur di postare, tanto niente e nessuno mi impedirà mai di leggere comunque i post di Beppe che sono ormai l'unica cosa interessante del blog.

Le discussioni ormai non sono + costruttive da tempo.

Paolo Cicerone Commentatore in marcia al V2day 16.10.06 00:24| 
 |
Rispondi al commento

ding dong

oh! suonano alla porta.

scusate, ho un altro cliente.
a dopo!

olga

olga grimaldi 16.10.06 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Fortissimo e gentilissimo Beppe Grillo,

Se fosse per l'attuale classe dirigente italiota sarebbe meglio tacere e non dargli il piacere di tracciare la via del nuovo risorgimento italiano.
Ma in Italia vi sono milioni di persone, giovani soprattutto, che meritano ed attendono le Tue parole di libertà.
NOI SIAMO ORGANIZZATI PER NON PAGARE (E NON PAGHIAMO DI FATTO DA DIVERSI ANNI ORMAI) IL CANONE RAI.
La classe politica non è in grado di autoriformarsi per cui non potrà moralizzare il sistema televisivo italiano eliminando la falsità del servizio pubblico, abolendo il canone rai (aiuto di stato illegale) e superando il duopolio.
Solo noi cittadini - NON PAGANDO IL CANONE RAI - possiamo ristabilire il diritto ed il buon senso.
------
PER DISDETTARE E NON PAGARE IL CANONE RAI VAI SU WWW.MABONLINE.ORG/CANONERAI.PHP
NON PAGARE IL CANONE RAI E' FACILISSIMO SENZA RICEVERE NULLA DALL'ESATTORIA E SENZA PROBLEMI. LA DISDETTA CHE FACCIAMO NOI E' LEGALE ED INCONTROVERTIBILE.
Infatti è impossibile da parte della RAI dare la prova che il contribuente possiede il televisore.
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI
CITTADINO RIPRENDI IN MANO IL TUO POTERE: DISDETTA IL CANONE RAI


LE FREQUENZE LIBERE SONO 40!!!

Da 20 anni ci pigliano in giro con la bufala delle frequenze che mancano e che impediscono il pluralismo.
SOLO 11 FREQUENZE NAZIONALI? NON SONO LE FREQUENZE MA LE CONCESSIONI, NON FATEVI PRENDERE PER FESSI!!!

Ebbene in italia usiamo solo la BANDA UHF dei televisori (40 canali), mentre la banda VHF dei televisori è da sempre inutilizzata!!!

Anche l'antennista più prila lo sa--chiedeteglielo!!!
I canali dallo 01 al 20 e dall'80 al 99 (VHF) hanno solo una frequenza utilizzata da rai uno, tutto il resto è vuoto!!!

Va bene un limite di due emittenti ad un privato, ma qualsiasi legge che parte con una menzogna di fondo non potrà mai essere equilibrata.

Ci sono sempre stati 40 canali liberi e mai usati da nessuno...Perchè? potevamo avere altre 10-20-30 emittenti anche solo analogiche ed è stato impedito da tutti i governi degli ultmi 20 anni..PERCHE?

Perchè i politici sono sicuri che noi siamo dei pirla e che di frequenze non ci capiamo un tubo!!! (catodico)

Dario Zuc 15.10.06 23:56| 
 |
Rispondi al commento

di chi o cosa stiamo parlando?

olga grimaldi 15.10.06 23:52| 
 |
Rispondi al commento

hai usato un plurale majestatis oppure intendi includere anche me
olga

olga grimaldi 15.10.06 23:49| 
 |
Rispondi al commento

e poi ti chiedi se ci può essere amicizia e solidarietà fra donne. elisabetta cerchi di parlare solo con chi tira acqua al tuo mulino!
olga

olga grimaldi 15.10.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che la ripulita non m'è dispiaciuta.
Si vede che sono uno che conta: chiedevo un blog più dinamico e spazioso, e zacchete!!!

Vado a incassare.
Buonanotte.

Giorgio Sodano 15.10.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

hai usato che palle un termine poco adatto ad una signora. hai perso il tuo vero io
olga

olga grimaldi 15.10.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

CHE BELLA RIPULITA AVETE DATO....

UN LAVORO DI FINO... non solo CENSURATO chi non rema nella "giusta" direzione ma addirittura CENSURATO chi osa lisciare contropelo l'asso pigliatutto stirner...

io ripropongo la domanda in modo cortese :

questo...

IL BLOG DI GRILLO E' MORTO...
è morto quando ha deciso di schierarsi...

ormai ci scrivono max 50 persone... magari è linkato, è letto ma l'interesse vero va scemando...

cala in proprorzione all'inutilità degli interventi e alla sterilità delle parole che, se non seguite da fatti sono nulla nel nulla.

adesso poi ci sono mediatori e moderatori agguerriti che cancellano e sforbiciano avidi di potere... bravi, cantatevela e suonatevela come piace a voi, tanto questa è ormai solo la vostra "musichetta"...

buena suerte

Lot of pain 15.10.06 18:18

perchè è stato tagliato... ? chi offende ?
rispondete con parole anzichè con i gesti ! ...o siete bestie ?

Lot of pain 15.10.06 23:28| 
 |
Rispondi al commento

"Denunci l’Authority, la cambi, la distrugga, se vuole la venda a Telecom con cui ha da sempre ottimi rapporti."
Verissimo... il Presidente dell'Agcom, e cioè Corrado Calabrò, era Presidente del TAR del Lazio quando questo ha annullato la multa per concorrenza sleale (originariamente di 150 milioni di Euro) inflitta dall'Autorità Garante per la Concorrenza a Telecom...
Subito dopo (maggio 2005) Calabrò è stato nominato Presidente dell'Autorità Garante per le Comunicazioni... ed è ancora lì (tolto la sera dove si fa la sua apparizione delle feste romane a recitar le sue poesie) anche se poi dopo, all'inizio di quest'anno (2006), il Consiglio di Stato ha confermato la multa contro Telecom !

Maurizio Monti 15.10.06 23:20| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO...
Continuiamo a sostenere la petizione contro i costi di ricarica su www.aboliamoli.eu .
GRAZIE.

Duccio Armenise 15.10.06 23:08| 
 |
Rispondi al commento

*******************************
AFFAGHISTAN!!! AFFAGHISTAN!!!
Ma questi qui, sono quelli che votano se mandare la gente a farsi ammazzare o no!!! AFFAGHISTAN!!!
Non c'è il fondo, questo è al parlamento!!!!!
AIUTIAMOCI per favore.
Romano Enzo 15.10.06 22:17 |
*******************************

"la gente a farsi ammazzare " sono soldatini volontari che si vanno a cuccare lo stipendiuccio per comprarsi la casettina con un paio d'annetti, più redditizi delle guardie in caserma, e sarebbero i primi ad inczzrsi se non ci fosse stà guerra preventiva.
Gliene ne può fregar di meno della salvezza del terzo mondo.
E poi basta con questi afgani che si vogliono commerciare l'oppio per proprio conto...

Se li mandassero in guerra contro la mafia o la camorra ci andrebbero lo stesso, a quel prezzo. Ma nessuno ce li manda, neanche quelli di prima.

Giorgio Sodano 15.10.06 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo quasi su tutto... tranne sul fatto che la rete non abbia padroni. Internet infatti viaggia grazie alle compagnie telefoniche, le quali potrebbero ( e già lo fanno) condizionare, limitare o bloccare internet.


per quel che mi riguarda,nella "cacca"ci siamo da anni,se le cose che questo blog mette a disposizione non si riflettono nelle vostre idee,non scrivete..
e se lo fate per essere portatori di idee valide,abbiate il coraggio di esporre chi siete,il dialogo con i fantasmi non può certo migliorare le cose..
oggi succede di tutto...i piccoli e medi imprenditori che vanno in piazza a protestare con avvocati,dentisti,notai........poveri..
certo l'economia per loro è sempre andata bene..denunciano quello che vogliono al fisco,e sta storia va avanti dal dopo guerra...hanno introdotto l'obbligo dello scontrino fiscale,e anche li mobilitazione...e poi trovato il modo di...."eludere"papà stato,tutti a fare sogni tranquilli...
chi lavora onestamente non avrà nulla da temere....ci si deve mettere in testa che gli evasori devono pagare le tasse,ma se un orefice,un dentista,un idraulico tubista dichiarano meno di un operaio..........evito commenti.
con la legislatura passata se non fosse intervenuto il sindacato su le aliquote irpef,si sarebbe toccato l'assurdo,chi più guadagna meno paga....ora..e tocco l1argomento informazione che è di uno stucchevole inaudito...ci si vuole impegnare tutti un pò di più affinche si facciano cose eque e ragionevoli?
si sparino idee,e non parole che foomentino divisione.

onofrio amendola 15.10.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

AFFAGHISTAN!!! AFFAGHISTAN!!!
Ma questi qui, sono quelli che votano se mandare la gente a farsi ammazzare o no!!! AFFAGHISTAN!!!
Non c'è il fondo, questo è al parlamento!!!!!
AIUTIAMOCI per favore.

Romano Enzo 15.10.06 22:17| 
 |
Rispondi al commento

*********************************
Vi illudete di lasciare un segno del vostro passaggio come farebbe un cane ad ogni cespuglio, ma in realtà qui come nella vita nessuno si accorge della vostra esistenza.
RASSEGNATEVI AL NULLA CHE RAPPRESENTATE
Maria Cardona 15.10.06 21:49
*********************************
Postato a “dritto” cinque minuti fa non è passato.
Non ci sono ingiurie o volgarità, ma solo nomi.
La censura in questione non è una vera e propria censura, ma il software che banna automaticamente parole chiave.

---------------------
A mani di forbice censore chierichetto:

Etnaloiv sdogana fasci
Inortlev sdogana fasci
Idorp sdogana fasci
Ollirg sdogana fasci
Agissoc sdogana fasci
Amela’d sdogana fasci
Onissaf sdogana fasci
Ipmaic sdogana fasci
Apsev sdogana fasci
Ataiznunna sdogana fasci
Ararref sdogana fasci
Inocsulreb sdogana fasci
Inisac sdogana fasci
Arep sdogana fasci
Issob sdogana fasci
Iloredlac sdogana fasci
Oizaf sdogana fasci
Ighard sdogana fasci
Onatilopan sdogana fasci
Ittonitreb sdogana fasci
Regniztar sdogana fasci
Hsub sdogana fasci
Railb sdogana fasci
Zerep sdogana fasci
Maddas sdogana fasci
Otsefinam il sdogana fasci
Atinu’l sdogana fasci
Iar al sdogana fasci
Tesaidem sdogana fasci
Yks sdogana fasci
Ieduig i sdoganano e basta
Ittehcnort sdogana fasci
Notteneb sdogana fasci
Otreip id sdogana fasci
Olomezetnom, sdogana fasci
Attellopic sdogana fasci
Appoihcs Aodap sdogana fasci
Ittarom… sdogana fasci...

l'elenco continuerebbe.

Qual è il nome blocca tutto?

Giorgio Sodano 15.10.06 22:13| 
 |
Rispondi al commento

beppe indaga. Medita è nata nel 1999, sperimentata in Emilia Romagna sembra essere ora a pagamento. Che strano! Sempre i soliti noti fanno affari con i soldi pubblici.

giorgia della seta 15.10.06 22:02| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi visto che oggi e di moda fare i conti in tasca a tutti gli artigiani i liberi professionisti
mi chiedo come mai nessuno fa i conti in tasca a
tutti i giornalisti che la rai ci fa vedere,
esempio Santoro che come si dice in giro ha un
contratto di parecchi miliardi,e quel'altro che
fa la trasmissione su rai tre il mercoledi che
sta la a parlar male solo di Berlusconi e compagni
alla faccia nostra che paghiamo il canone per
mantenere questi quattro giornalisti sulle nostre
spalle.
Be forse non interessa perche non fanno notizia.
nella mia citta' tutti i giornalisti abbitano in
case meravigliose che costano parecchi soldi
e nei posti piu' belli,tipo via Orazio,via Petrarca Posillipo e via dicendo.
Questi si che sono dei veri compagni.

Giovanni Marigliano 15.10.06 21:52| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO BLOG MI RICORDA UNA STORIELLA DI QUALCHE ANNO FA:
UN BIMBO DI 11 ANNI CHE NON AVEVA MAI APERTO BOCCA FINO AD ALLORA,SORSEGGIANDO UN TE' SI RIVOLSE ALLA MAMMA DICENDOGLI:
MAMMA E' TROPPO CALDO,NON SI RIESCE NEANCHE A BERLO!
BAMBINO MIO,DISSE STUPITA LA MAMMA,MA PERCHE' FINO AD OGGI NON HAI MAI DETTO NIENTE?
PERCHE FINO AD OGGI LA TEMPERATURA DEL TE ERA OTTIMALE..
LA MORALE E' CHE BISOGNEREBBE APRIRE BOCCA(O BATTERE SU UNA TASTIERA) QUANDO SI HA QUALCOSA DA DIRE,E SU QUESTO BLOG,DI COSE SENSATE ED INTERESSANTI SE NE LEGGONO BEN POCHE;MA FORSE QUESTO E' SEMPLICEMENTE LO SPECCHIO DELL'ATTUALE ITALIA,DI QUELL'ITALIA CHE VOGLIONO I NOSTRI IGNORANTI PARLAMENTARI:UN POPOLO DI TUTTI CONTRO TUTTI CON POCHE IDEE COSTRUTTIVE E MOLTO QUALUNQUISMO.
OCCHIO BOY,COSI' FACENDO NON SI SA DA DOVE SI E' COMINCIATO MA SI SA DOVE SI VA A FINIRE:IN QUELLA CACCA IN CUI,LENTAMENTE MA INESORABILMENTE,IL POPOLO ITALIANO STA FINENDO.
VOLEMOSE 'BBENE CHE E' MEGLIO,IL NEMICO NON E' CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DA NOI,MA CHI CI HA MESSO,VOLUTAMENTE,CONTRO.

michele gesma 15.10.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi di dovere ho già detto queste cose; se fosse veramente Beppe a censurare non avrei nulla da dire, questa è come casa sua ed è padrone di farlo, gli altri no anche perchè moltissime volte non censurano ciò che dovrebbe essere censurato e viceversa.

Paolo Cicerone 15.10.06 21:16
.................................................

Ci vuole un'approssimazione di idee micidiale per pensare che certe persone siano tanto interessanti da suscitare l'interesse dello staff e addirittura di Beppe.

Vi illudete di lasciare un segno del vostro passaggio come farebbe un cane ad ogni cespuglio, ma in realtà qui come nella vita nessuno si accorge della vostra esistenza.

RASSEGNATEVI AL NULLA CHE RAPPRESENTATE

Maria Cardona 15.10.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


L’ho detto tante volte e lo ripeto:
la soddisfazione più grande e vedere i vostri figlioli che vi piantano un’accettatta in mezzo agli occhi e vi fotte i soldi per la discoteca, e col resto poi si fanno un trans e una pista, quella non lascia buchi..
E lo fanno pure spesso. Ah, che bello!
Quelli che non si drogano, quelli che i froci al rogo, quelli che lavorano sodo, quelli che il matrimonio è indissolubile, quelli che buttiamo a mare i beduini, quelli che sputaVANO addosso agli scioperanti, quelli che mi sono fatto da solo, quelli che io c’ho il suv tu no brutto invidioso, quelli che le nostrezoccole sono più libere perché possono essere piùzoccole…

Ne viene fuori l’identikit del fascio da manuale.
Può dar fastidio, ma è inconfutabile.
Il resto poi si vede dalle risposte: è come quando intruppano al semaforo. Stesso linguaggio, stessi principii, di mrd.

La rete senza padrone? A Beppe, i padroni ce l'hai alle costole, e ci toccherà pure difenderti.
Pensare che manco mi piacciono i populisti, ma tanté.

Giorgio Sodano 15.10.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

beppe sei un idolo!!
interagisci xo ..

Claudio Vindimian 15.10.06 21:37| 
 |
Rispondi al commento

e ora di usare solosky cosi con cinquanta euro al mese possiamo usare tutta la tv che vogliamo e chi non ha denaro se ne vada a letto presto.
saluti luca

luca carletti 15.10.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI POVERI EBETI... BANNATI!

Ogni volta che c'è STIRNER online il taglio dei miei posts avviene quasi in tempo reale..bene, bene...gli strani casi della vita!!!
Vediamo che ne penseranno della cosa PARTITI politici,GIORNALI e TV a cui scriverò una bella letterina di denuncia sulle censure subite...vuoi unirti anche tu, lot of pain?

bannato e censurato 15.10.06 20:57 |
--------------------------------------------------

che costui sia un ebete lo si deduce da ogni suo post, ma questo è una... chicca.
Se Max Stirner facesse parte dello staff o avesse il potere di censurare, come dichiara costui, che bisogno avrebbe Stirner di comparire online?
Sei un poveretto che non si rassegna all'idea che, di tante stupidaggini le tue sono più stupidaggini delle altre: questo è l'unico motivo per cui ti bannano.

Max Stirner PV

Max Stirner 15.10.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE MA KE TI è SUCCESSO?

Claudio Vindimian 15.10.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

X Francesco folchi

Sono tornato, satollo? Mah! si fa per dire, dopo la cena "Lasciamo perdere", pronto anche a dirti che a furia di fare il criticone, in giro, mi sono accorto che è meglio ispezionarsi bene gli occhi, e cercare di levare i propri travi, prima di guardare alle pagliuzze o anche ai travi degli avversari. Sai non si cresce mai abbastanza, l'importante e mnon prendersi troppo sul serio, ci sono tanti migliori da prendere ad esempio, perchè copiare ipeggiori......meglio se si può cercare di dare una mano, è SICURAMENTE PIU' GRATIFICANTE E MENO STRESSANTE, credo che sarai daccordo, ciao

Francesco

f.marletta 15.10.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, caro Beppe, sei proprio superstizioso.

Graziano Berton 15.10.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciò conferma quanto sospettavo da tempo, ossia che dietro il soprannome MAX STIRNER si nasconda un membro fanatiko dello staff di Grillo perché non credo che Grillo stia tutto il giorno online a tagliare i posts sgraditi quasi in tempo reale...
Ogni volta che c'è STIRNER online il taglio dei miei posts avviene quasi in tempo reale..bene, bene...gli strani casi della vita!!!
Vediamo che ne penseranno della cosa PARTITI politici,GIORNALI e TV a cui scriverò una bella letterina di denuncia sulle censure subite...vuoi unirti anche tu,
_________________________________________________

E' veramente triste che un blog di questo tipo venga gestito da personaggi di dubbio livello morale che fanno i censori in nome di Grillo (che secondo me non si comporterebbe così).

Questa comunque è la prova di come certi personaggi sappiano predicare bene e razzolare sempre peggio e soprattutto del fatto che chiunque abbia un minimo di potere vada controllato continuamente, visto che tende inevitabilmente ad usarlo "ad personam" e per i propri interessi e convincimenti contro chi non la pensa uguale.

A chi di dovere ho già detto queste cose; se fosse veramente Beppe a censurare non avrei nulla da dire, questa è come casa sua ed è padrone di farlo, gli altri no anche perchè moltissime volte non censurano ciò che dovrebbe essere censurato e viceversa.

Paolo Cicerone Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 21:16| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI POVERI CLONI...CHE EBETI!

Max Stirner 15.10.06 19:51

bannato e censurato 15.10.06 20:09 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

PER TUTTI E PER NESSUNO

MA SPECIALMENTE PER TE, BANNATO ED INC.ULATO


Se fossimo a li bei tempi, in quando vi era il reverendo Stalin, tu a quest'ora saresti a macinar li sassi. Considerati pertanto graziato, o divino inc.ulato.


Max Stirner PV
Max Stirner 15.10.06 20:14 |

---------------------------------------------------

Ognuno di noi che ritiene di dover dire qualcosa ad altri, quasi sempre compie un'azione inutile; inutile perché spesso diciamo nullità e/o perché anche le cose intelligenti difficilmente verranno recepite e quindi, quando riteniamo di pubblicizzare qualcosa dei nostri pensieri, non lo facciamo per gli altri, ma per noi stessi.
Questa regola ritengo valga anche per chi compie la stessa operazione utilizzando il nome o il nick altrui; perché lo fa?
Può essere che egli lo faccia perché ritiene che il nick utilizzato scrive cose che lo infastidiscono e per tal motivo, scrivendo stupidaggini con quel nick egli pensa di sminuirlo, rendendolo perciò compatibile con la sua scarsa intelligenza e stupidità.
Oppure egli pensa che utilizzando qualsiasi altro nick non otterrebbe la medesima attenzione, quindi utilizza il nick che, a suo parere, possa attrarre meglio l'attenzione sulle sue stupidaggini.
Questi ebeti mi hanno fatto tornare con la memoria ai tempi di scuola, quando, disgraziatamente, capitavi in una di quelle classi ove imperversava almeno uno di questi... ebeti che, pur di attirare l'attenzione, continuavano a disturbare con ogni mezzo; non è mai stato chiarito il quesito di come risolvere quel problema, cioè se compatirli perché ebeti o prenderli a calci in culo perché teppisti.

Max Stirner PV

Max Stirner 15.10.06 21:14| 
 |
Rispondi al commento

premettendo che non ho nessun tipo di simpatie politiche e non riesco a comprendere chi,in italia,riesca ancora ad averle, vorrei rivolgere un pensiero a tutti colore che simpatizzano(che coraggio,signori miei..non vi invidio ma vi ammiro!)per l'attuale centrosx.
ma per quale motivo continuate a criticare berlusconi se l'unico motivo per cui state al governo e'il fatto che il reuccio di arcore e' il leader del centrodx?
se il centrodx presentasse come leader il fantasma formaggino o bart simpson e' molto probabile,vista la consistenza e la capacita' dell' attuale centrosx,che stravincerebbe le elezioni!
un enorme fetta di chi vota a sx non vota a favore ma,semplicemente va a votare contro il berlusca.
se io fossi un elettore del centrosx(e qui ringrazio mia mamma per non avermi dato questa sfiga..)dormirei con la foto del silvio sul comodino,gli darei un bacetto tutte le sere,e gli augurerei una lunga vita politica! e' l'unico modo,per questa sinistra(berlinguer,non rivoltarti nella tomba,questi sono i tuoi eredi:prodi e mastella!)per rimanere ancora in vita.nell'attesa che nasca la nuova democrazia cristiana di cui gia' si conosce il nome:partito democratico..

michele gesma 15.10.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Già nell'Antichità era noto che solo gli stolti
sono felici...

Dunque? Dunque dovreste ringraziare questa tele-
visione che incoraggia solo la stupidità, la
vacanza totale del cervello.
Chi pensa vede la realtà, chi pensa soffre...
Ben lo sa e lo sapeva Matrigna Chiesa: ci vuole
una Santa Ignoranza come viatico per la felicità.
Smettete di pensare, consegnatevi con un sorriso
idiota alla festa generale, sentitevi parte della
TV da bere, dell'ilarità e stupidità gratuite.
Non guardate dietro le quinte del teatrino, altrimenti finisce il giochino e prendete coscienza... guai!
Dovete vedere tutto con gli occhi dei semplici,
dei bambini che si stupiscono e credono (lo
dicono anche i libri sacri).
Smettete di riflettere, accettate tutto ciò che
vi propinano, allora sì, sarete felici.

E. Belcampo 15.10.06 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vi siete impazziti? Mica posso ricopiare tutti!
Fascistello permaloso è una cosa e fascistello e basta è un'altra.
Ci rinuncio, non c'ho la segretaria per tutti.
Vado a magnà
Buon appetito a me.

Giorgio Sodano 15.10.06 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Cari Colleghi e Colleghe l'interpretazione autentica del testo della finanziaria non lascia purtoppo scampo all'ottimismo . Vogliono eliminare con un colpo di spugna i precari . Le paventate preoccupazioni inerenti l'eliminazione delle graduatorie permanenti sono vere sia nel senso che non attingeranno più il 50% degli immessi in ruolo sia nel senso che non ci saranno più chiamate annuali . solo supplenze brevi per i precari e attuazione del sistema di reclutamento previsto dal precedente governo previo azzeramento dei diritti acquisiti e nuovo concorso per la legittimazione del titolo di insegnante.Occorre che le nostre legittime rivendicazioni che poggianno sulla avanzata età anagrafica per poter ricollocarci nel mondo del lavoro e dopo aver sacrificato una vita di studi sul principio che verrebbero gettati sulla strada 300.000 precari e rispettive famiglie vengano degnamente rappresentate al ministro del tesoro Padoa schioppa e a Prodi poichè capiscano la gravità della situazione e pongano rimedio attraverso ritocchi alla finanziaria.
Laddove le nostre sacrosante rivendicazioni non vengano accettate dovremo passare dalla proposta di emendamento a qualche forma di protesta rivendicando ai sensi dell'art 40 Cost dei lavoratori il diritto di scioperare . Le modalità saranno dettate dai lavori parlamentari e dall'approvazione della finanziaria.Per realizzare questa forma legittima di protesta occorre un coordinamento unitario di tutti i precari perche mai come adesso le distinzioni che ci hanno diviso sino ad ora non hanno ragion d'essere qui è in gioco il nostro futuro e le nostre aspettative di vita . Lo capiscano in modo chiaro i signori del governo .

carlo appappoie 15.10.06 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Come Grillo sa già che sul digitale terrestre andranno Rete 4 e RAI2??????Come mai RAI 2???????
forse perchè rai 3 è del PCI/PDS/DS,

alessia Listink 15.10.06 20:46| 
 |
Rispondi al commento

*************************************
Beh, io veramente... avrei una gamba rotta...
Marina Sodicocacola 15.10.06 20:21 |
*************************************
Spero di aver capito male, in ogni caso ascolta bene:
Tu c'hai qualcos'altro di rotto, chiudi la bocca che fa corrente. Se non sai di che stai parlando fatti un giro.
Se poi come vuoi intendere ti riferisci a all'altra persona, tieni a mente che da sempre ci rispettiamo pur non sapendo niente l'uno dell'altro.
E' la terza volta che te lo mando dopo censura e ripulito, stranamente le parolacce sono concesse solo ai bifochi e ai nazisti, e forse è meglio così.

Giorgio Sodano 15.10.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
ti scrivo per informarti che il Ministero delle comuncazioni italiano è stato commissariato per sentenza del TAR del Lazio.
Da una famiglia che ha tanto lottato e lotta ancora da 17 da sola per avere giustizia ti ringrazio per il tuo continuo impegno.

Francesca Boccia 15.10.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

VOLETE SAPERE QUAL E' L'UNICO MODO PER POSSEDERE UN TELEVISORE SENZA DOVER PAGARE IL CANONE, TUTTO RIGOROSAMENTE IN REGOLA?
LEGGETE QUA: http://la-tela.blogspot.com/2006/10/canone-rai-no-grazie.html

ANDREA GIANNI 15.10.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento

due "grandi ometti" hanno pacatamente espresso il loro parere in merito a decisioni governative italiane e del consiglio onu, con efficace capacità di sintesi espressiva:l'ometto italico, Banditi! l'ometto coreano,Gangster! Strane coincidenze.

gian roberto bertoletti 15.10.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Stasera non ho voglia di scrivere, mi divertirò a rico-incoll le czz di qualche fascistello permaloso. Tranne Marletta.
Pur essendo contrario alle royalties ne citerò l'autore, per dovere di cronaca.
Cominciamo.
---------------------------
Sai d'ano?
Che schifo!
Marina Sodicocacola 15.10.06 20:10 | ___________________________

Giorgio Sodano 15.10.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non parli delle street TV?
Ma ci lasceranno liberer le TV live e on-demand libere sul web???
NO?
Il progresso è già bloccato!

Massimo Graziani 15.10.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, prima di dire o augurarsi che rai e mediaset facciano la fine di alitalia, meglio aspettare che alitalia sia definitivamente fallita e liquidata... a parte il fatto che la rai è già parzialmente come l'alitalia, ovvero un baraccone di imboscati mantenuti dai contribuenti.

Se le reti private diventassero public company... sarebbe un miglioramento ma solo se ogni azionista non potesse per legge detenere più di una certa percentuale (es. 30%) se no torniamo al punto di prima.

pietro marcello 15.10.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la tv italiana , oggi, rispecchia in toto gli aspetti controversi di un becero clericalismo.
Tutto ,sullo schermo, ruota attorno alla dicotomia "peccato-redenzione".
Come non pensarlo , assistendo al crogiuolo di culi ,tette ,farneticazioni di ruini, primi piani osceni e feticisti sulla toeletta di ratzinger, calciatori in mutande, don mazzi che balla la salsa con un transessuale, preti che cucinano la bagna cauda tra una confessione e l'altra,peripatetiche che si auto referenziano e si autopubblicizzano , morti ed estreme unzioni in diretta.
Altro che la tv bacchettona degli anni sessanta...

Mauro Maggiora Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento


Sempre più educati i fascistelli di questo blog, sempre più educati.

'sera...

Giorgio Sodano 15.10.06 20:08| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Buonasera al blog.

Un piccolo passaggio, solo per un saluto.
Per Francesco Folchi, e Francesco Marletta...Grazie.


Buona serata a tutti.


FRANCESCO MARLETTA

Superata la riservatezza, se c'è qualcosa che ti può essere utile (informazioni, medici, statp della ricerca ecc.) scrivilo sul blog!

Molti qui sono in diversi paesi e magari possiamo esserti utili.

Ovviamente, le idee politiche non contano. Se si può far qualcosa per la tua salute, volentieri!

In bocca al lupo intanto

Alessandro Fini 15.10.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mio pensiero è questo :

1) fare figli in età precoce appunto come negli anni 50 ed almeno 3;

--------------

Io invece, scusate l'intrusione, sarei per una soluzione diversa.

Direi di fare 0 (in cifre) ovvero zero (in lettere) figli in un arco di tempo coincidente con quello fertile, e continuare cosi' anche in seguito, per arrivare ad una estinzione indolore del genere umano.

Quale sarebbe infatti la funzione dell'umanita' nel complesso? Diceva qualcuno che consisterebbe nel nutrire col proprio dolore diabolici spiriti creatori. Per chi condivide (in mancanza di una piu' convincente) questa visione, una bella estinzione controllata sarebbe un modo di fot te re i diavoli che ci hanno fot tu to. Certo i canaglioni hanno messo nel cervello il tarlo dell'istinto riproduttivo, e solo i migliori potranno resistere alle lusinghe che forniscono in continuazione carne da macello all'infame catena di montaggio (in senso figurato).

Poveri Innocenti 15.10.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato una sintesi sconfortante ma abbastanza ampia alla pagina che segnalo:

http://www.aduc.it/dyn/avvertenze/index.php?ed=202

sul ruolo svolto (o meglio NON SVOLTO) di recente dalle varie "authority"

è un riassunto e anche un promemoria.


rosario vesco 15.10.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO


Il trascendente odor di piscio che intrinseca l'animo umano, velocemente accende il ricordo di quando ero bambino. Dacchè, psoriasisticamente parlando, mi vien da sovvenire, che di sternuto a sternutire, la banana nella cesta... la mi è andata a male. Cheffo', la magno oppure no? Questa in fondo è l'essenza--della mia esistenza.


Max Stirner PV

Max Stirner 15.10.06 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Via le scorte a tutti: chi lavora bene non ha bisogno di scorte

_________________________________________________

Non sono d'accordo su questo punto.

Chi lavora bene è colui che non predilige e favorisce i potenti di turno e quindi sarà sempre in pericolo di vita.

Paolo Cicerone Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:50| 
 |
Rispondi al commento

c'è ben di peggio, in giro. Ciao grazie per l'interessamento.

Francesco

f.marletta 15.10.06 19:28 |
**

Caro Francesco, dopo una rilettura più attenta, con la frase "c'è di peggio in giro" ritengo si comprenda bene che pasta d'uomo sei.
Avevo intuito quel qualcosa di particolare, ora so che sei persona sensibile e a modo, più di quanto tante persone qui meriterebbero.
Ti ringrazio e gradirei tu accettassi i miei più vivi e sentiti ringraziamenti per le tue sensibilità. Sei un buon esempio. Grazie di cuore.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

non sempre sono daccordo con te, nella sostanza quasi sempre ma un pò meno nello specifico ma in questo caso sono in perfetto accordo anche sulla punteggiatura

vittorio romor 15.10.06 19:44| 
 |
Rispondi al commento

La Gregoraci è tornata in TV... il rispetto per gli spettatori no, perchè il rispetto non ha tette, culo, una bocca carnosa e sgargiante,... il rispetto non è una puttana, ma piuttosto è svenduto come una povera e sfruttata prostituta da cui trarre i benefici delle propria sudditanza...

Mauro Bellaspica 15.10.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 15.10.06 19:32
**

Carissimo, mantieniti in salute, speriamo nelle staminali, la ricerca è promettente per il diabete.....Sperem!!!
Pure io ho la glicemia imbizzarrita. Lasciti paterni (uno dei pochi...più qualche ricordo così cosà).
Riguardati ciao.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ti ricordo che da noi le donne possono andare in pensione 5 anni prima degli uomini...NON SONO DISCRIMINAZIONI ALLA ROVESCIA QUESTE?
Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca,cara la mia ELISABETTA PATTI!"

Ti ricordo che gli uomini partecipano solo alla parte godereccia del concepimento, che se avessi provato a partorire una sola volta non parleresti cosi', che se gli uomini fossero quelli che fanno i figli forse ci sarebbero altre leggi...
Parlo da donna e madre di due figli, che ha allevato quando lavorava e ti assicuro che la vita della maggior parte delle donne e' meno rosea di quella che dipingi tu, che forse per difendere la dignita' spesso si devono fare compromessi dolorosi e che i cinque anni di pensione concessi ad una donna sono ben guadagnati.
Quante lavoratrici fanno il doppio lavoro, casa e lavoro?
Quante donne lavorano e mantengono i figli?
Non bisogna generalizzare e vedere solo e sempre il lato che piu' ci fa comodo...


Spettabile
Beppe Grillo
sarebbe utile prendere le leggi dei paesi prime in classificala e attuarle in italia, consiglio di andare sul sito web: http://www.rsf.org/
N° Paese Segno
1 La Danimarca 0.50
- La Finlandia 0.50
- L'Islanda 0.50
- L'Irlanda 0.50
- I Paesi Bassi 0.50
- La Norvegia 0.50
- La Svizzera 0.50
8 La Slovacchia 0.75
9 Repubblica ceca 1.00
- La Slovenia 1.00
11 L'Estonia 1.50
12 L'Ungheria 2.00
- La Nuova Zelanda 2.00
- La Svezia 2.00
- I Trinità e Tobago 2.00
16 L'Austria 2.50
- Il Latvia 2.50
18 Il Belgio 4.00
- La Germania 4.00
- La Grecia 4.00
21 Il Canada 4.50
- La Lituania 4.50
23 Il Portogallo 4.83
24 Il Regno Unito 5.17
25 Il Benin 5.50
- La Cipro 5.50
- Il Namibia 5.50
28 Il El Salvador 5.75
29 Il Capo Verde 6.00
30 La Francia 6.25
31 L'Australia 6.50
- La Sudafrica 6.50
33 La Bosnia e Herzegovina 7.00
34 La Giamaica 7.50
- L'isola Maurizio 7.50
- La Corea del sud 7.50
37 Il Giappone 8.00
- Il Mali 8.00
39 Hong Kong 8.25
40 La Spagna 8.33
41 La Costa Rica 8.50
42 L'Italia 8.67
43 Macedonia 8.75
44 Gli Stati Uniti d'America (territorio americano) 9.50
45 La Bolivia 9.67
46 L'Uruguai 9.75
47 L'Israele 10.00
48 La Bulgaria 10.25
49 Il Mozambico 10.50
50 Il Cile 11.75
51 Repubblica Domenicana 12.25
- Taiwan 12.25
53 La Cipro (nord) 12.50
- La Mongolia 12.50
- La Polonia 12.50
56 Il Croatia 12.83
57 Il Niger 13.00
58 Timor-Leste 13.50
59 L'Argentina 13.67
60 Il Botswana 14.00
- Il Fiji 14.00
62 L'Albania 14.17
63 Il Brasile 14.50
- La Tonga 14.50
65 La Serbia e Montenegro 14.83
66 Il Ghana 15.00
- Il Panama 15.00
68 La Nicaragua 15.25
69 Il Paraguay 15.50
70 La Romania 16.17
71 Il Congo 17.00
- La Guinea-Bissau 17.00
- Le Seychelles 17.00
74 Moldova 17.50
- La Tanzania 17.50
76 L'Angola 18.00
- L'Honduras 18.00
78 Burkina Faso 19.00
- Il Senegal 19.00
80 L'Uganda 19.25
81 Il Lesot....

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Ops!!!
Mi rimangio tutto, non è sparito nulla e mi sono perso nel blog e non ci ho capito nulla.
Scusate, mi sono sbaglaito. Ritiro la pernacchie se sono in tempo:
"RRRRRRRRRRRRRP!!!" Glub!! Ingoiata, bleah!!! Che schifo ringoiare una pernacchia!!!
Ciao e scusate ancora. :(

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo Giuseppe Grillo.
ps: se una cosa è giusta essa non è faziosa, ma oggettivamente paritetica e pertanto inutile attriburgli un "colore", la giustizia non ne ha (le ideologie sì).

Mauro Bellaspica 15.10.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

La nuova Finanziaria ha finalmente trovato una soluzione geniale all'annoso problema del precariato nella scuola: ha deciso di "sopprimere" i Precari...chissà perchè nessuno ci aveva ancora pensato!!!!

Vi sottopongo uno stralcio dell'appello di noi insegnanti precari...prossimi al decesso

P.S. Per chi fosse interessato può consultare l'appello completo nel sito: http://www.scuolanostra.it/

Appello per la difesa delle Graduatorie Permanenti

L'Art. 66, comma 1-c, della Legge finanziaria per l'anno 2007 abolisce, a partire dal 1 gennaio 2010, la quota di assunzioni per i docenti già in servizio nella scuola e inseriti nella graduatorie permanenti.
Questa scelta rappresenta un gravissimo errore, una scelta iniqua e incomprensibile che sta generando il panico in migliaia di lavoratori. Ecco, in sintesi, le motivazioni per cui si tratta di un’iniziativa inaccettabile:

1)Diritti acquisiti.
Il meccanismo del 'doppio canale', cioè dei concorsi per soli titoli di cui le graduatorie permanenti sono figlie, ha una storia pluridecennale. Esso è sempre servito a tutelare, oltre che i diritti acquisiti dai docenti (che, fino a prova contraria, hanno dei diritti come qualunque altra categoria), anche il loro patrimonio di professionalità costruito sul campo. Esso è un bene prezioso, una garanzia per gli alunni, per le loro famiglie e per la comunità scolastica in generale.

2) Età media.
Il testo della Legge dice, senza particolare riguardo, che occorre "abbassare l'età media del personale docente". E' singolare che si taccia che la quasi totalità degli attuali precari storici ha cominciato a lavorare ben prima dei trenta anni e che l'età sia avanzata mentre si lavorava per lo Stato. E' inaccettabile che venga ulteriormente alimentato, anche dall'attuale maggioranza di Governo, l'equivoco secondo il quale i precari non sono lavoratori e lo diventano solo quando sono immessi in ruolo.

[...]

Maria Filardi 15.10.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Capperi, per un "paraculo" sparisce un post?
Salutiamo anche questo visto che secondo le attuali disposizioni svanirà fra poco.
Ciao post presente, un paraculo di troppo e si risolve un intoppo!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:29| 
 |
Rispondi al commento

A quello che deposta i miei post:
" PRRRRRRRRRRR!!!!!! "

Ora si che hai un buon motivo per levarli!

Non me ne fotte niente se li deposti, però continuo a scrivere.

Al depostatore:

PRRRRRRRRRRRRRR!!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI E PER NESSUNO

REPORT REPORT REPORT REPORT REPORT

Gentili telespettatori,
Vi comunichiamo che domenica 15 ottobre alle 21.30 su RAI TRE andrà in onda la puntata di Report dal titolo ?L?ACQUA ALLA GOLA? di Fabrizio Lazzaretti.

Segue sinossi:
?L?acqua potabile ha un costo e spesso noi la sprechiamo e più ne consumiamo più paghiamo. Ma si aumentare la tariffa del 3.300 per cento? Se si privatizza sì. Da Palermo all? India, dal Lazio alla Bolivia, da Arezzo al Sudan, siamo tutti con l?acqua alla gola. A gestire la privatizzazione di uno dei beni più preziosi della Terra sono quasi sempre le stesse società come la Suez o la Veolia Water, i loro bilanci sono superiori al Pil dei Paesi che dissetano, per esempio la Bolivia. Dove si privatizza, i costi delle bollette per il cittadino aumentano e si scatena la protesta di piazza. Succede ad Aprilia, é successo in Bolivia, dove l?ultimo governo ha rescisso i contratti ai privati, ha reso nuovamente pubblica la gestione dei bacini idrici e degli acquedotti, creato il primo Ministero per l?acqua esistente del mondo. E anche quando i contratti vengono rescissi,al privato bisogna pagare milioni di euro per i danni derivanti dal mancato guadagno. A fare da intermediario é la Banca Mondiale.?

L?aggiornamento di questa settimana si intitola "4 MINUTI E 38 SECONDI ? di Giovanna Corsetti.
?Nel 2004 un?inchiesta di Report ha evidenziato importanti lacune in materia di sicurezza in alcuni aeroporti italiani come in quelli di Linate, Firenze, Genova e Palermo. A distanza di due anni siamo andati a verificare come vengono gestiti questi aeroporti e cosa é cambiato da allora, per vedere se oggi,quando voliamo, possiamo sentirci più sicuri. Nell?inchiesta si racconta anche la vicenda giudiziaria dell?incidente di Linate, dove l?8 ottobre del 2001, hanno perso la vita 118 persone. I giudici della Corte di Appello,lo scorso luglio,hanno giudicato non colpevole l?Enac,l?ente di controllo aeroportuale, capovolgendo la sentenza di primo grado e suscitando l?amarezza dei familiari delle vittime.?

Vi informiamo, inoltre, che le repliche della puntata verranno trasmesse su Rai Sat Extra canale 120 nei seguenti giorni:

Lunedì 16/10 alle 23.00
Martedì 17/10 alle 17.15
Mercoledì 18/10 alle 02.15
Giovedì 19/10 alle 05.30
Venerdì 20/10 alle 03.30

Facciamo presente che gli orari possono subire variazioni di 10 minuti .


ti reputeranno soltanto una P. Stop.

Elisabetta Patti

ti ho fatto molto male per reagire in questo modo.
non potevo sperare in una migliore risposta da una come te. viziata e frigida
olga

olga grimaldi 15.10.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

C'E' UN MONDO NORMALE CHE BUSSA ALLE PORTE:

Mentre noi ci facciamo suggestionare dalle "balle" che sti quatto marpioni ci raccontano, qualcuno bussa alla porta dell'Italia, LA LETTONIA.

Verrà prossimamente a Milano, il MInistro della economia lettone, se le piccle e medie industrie in Italia hanno il fiato corto per burocrazia e tasse, scioperi, e amenità del genere, La LETTONIA, ha da offrire: un PIL, in crescita dell'11% l'anno, ottimi rendimenti per immobili commerciali,9% circa,Stipendi bassi per noi, imposizione per le persone giuridiche del 15%, per le persone fisiche del 25%.
Certo molti già se ne stanno andando, figurarsi se dopo un convegno così, l'esodo non aumenta.


l'altra volta che la sinistra è andata al governo hanno nascosto che eravamo in piena recessione e, se non ricordo male, si parlava di deflazione.


Certo che se staremo messi male che dovranno fare?

Ma SVENDERE quel poco che ci è rimasto! ma mi raccomando, no agli stranieri, diamolo ai "capitani Coraggiosi", quelli con tanto coraggio e niente
capitale, che poi Beppe ci fa un bel post su, che ci sfoghiamo e poi?
P A G H I A M O!!!!!!

marista urru 15.10.06 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

f.marletta 15.10.06 16:30 | Rispondi al com. |

sì... servirebbe solo un ripassino alla punteggiatura... la virgola, questa sconosciuta... dove e quando ?

Dottor Purga 15.10.06 18:04 |
----------------------------
Ecco un esempio di limpidezza intellettuale, ormai parola abusate e disueta ovunque, invece di una critica magari aspra, mi si contesta un punto, una virgola o un apostrofo, quando non un errore di sintassi o di grammatica.
Mi sembra giusto accordare a costui, e, a costoro la giusta considerazione di maestrini fermi e immobili nella loro impostata bravura e critica sterile, che, al di là di una virgola così come di un punto, non andranno mai. Complimenti per l'osservazione sicuramente esatta ma che a me non importa più di tanto, se non che nei miei ragionamenti, haimè, null'altro ti ha interessato, che l'errore di sintassi. Grazie lo stesso e ciao

Francesco


f.marletta 15.10.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO SENZA BANDIERA E SENZA COLORI.
GRILLO E' UNA NOVITA' CROMATICA POCO COLLOCABILE NELLE LOGICHE PITTORICHE CONSUETE, PER ORA ATTRAE, PIU' TARDI CONVINCERA' ANCHE I POCHI SCETTICI.
ABITUATI COME SIAMO A NON RIUSCIRE A RACCAPEZZARCI NEL TENTATIVO DI RINTRACCIARE LA VERITA', COME FOSSIMO TUTTI AGRIMENSORI K, INSISTENTI, MA PREDESTINATI ALL'INSUCCESSO NEL KAFKIANO CASTELLO, DOBBIAMO APPROFITTARE DELL'OCCASIONE CHE RARISSIMI CERVELLI CI OFFRONO.
Belin BEPPE, non è farina del mio sacco, non è neppure diUmberto Eco.
Questo elogio ( come ben saprai ) la scritto la GRANDE MINA.
Secondo me è il più bel riconoscimento del tuo blog..... SCIGNURIA....... bruno

bruno de ba 15.10.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cos'è una sorta di imprinting animalesco ?

Elisabetta Patti


Coese mai. non si riesce a mettere insieme un gruppo di due figurati. le donne non sono oggetti da mettere in mostra. Il tuo desiderio inconscio sarebbe questo io mi sono tirata fuori da molto tempo. Sono indipendente da quando all’età di 18 anni ho deciso di andare via di casa. Studiavo e lavoravo. Le tue insinuazioni non mi toccano. Non esco da una catena di montaggio. Vedi troppi films e il tuo imprinting è simile a quello della principessa sul pisello
Vado via non mi importa di essere incompresa
Addio olga


PER TUTTI E PER NESSUNO

Da APOGEOONLINE

http://tommaso.tessarolo.it/wordpress/index.php/archives/60


Pensiamo ad Internet come il nuovo mezzo di distribuzione dei contenuti TV. Una connessione broadband sufficientemente veloce ci permette di vedere senza grossi problemi sia contenuti TV di flusso che non lineari. Ma la TV ha una caratteristica particolare e molto importante quella di poter essere “ricevuta” in qualsiasi zona illuminata da un segnale. In pratica se si esce da casa con un televisore portatile generalmente si vede la TV. Questo è vero anche e soprattutto per i segnali che trasportano la TV digitale come il DVB-T ed il DVB-H.

Ma se si esce da casa con il proprio pc, portatile, palmare, PSP è ancora possibile vedere la TV via internet?


Il segnale Internet come è noto è già trasportabile via etere grazie a WiFi. Lo standard di prossima adozione l’802.11n permetterà per altro di trasmettere ad oltre 500Kb/s e quindi più di uno stream in contemporanea o uno in alta definizione. Il problema è che se giriamo per strada con uno dei nostri dispositivi digitali abilitati al WiFi con molta probabilità avremo molta difficoltà a trovare il segnale anche in una grande città e, se mai lo dovessimo trovare, quasi sicuramente la rete WiFi non sarebbe aperta e quindi noi comunque non potremmo accedere.

Interessante è a questo proposito l’esperienza fatta qualche mese fa a NYC. Aprendo il portatile in un appartamento del East Village abbiamo trovato 16 sorgenti WiFi disponili (!!) tra le qualli, naturalmente, una era aperta (la foto in testa a questo post è la testimonianza “scattata” all’epoca). E’ vero che Manhattan è la porzione di mondo più coperta da WiFi ma è altrettanto vero che la differenza con le nostre care città è veramente imbarazzante. A NYC alla domanda “potrei continuare a vedere la TV via Internet anche per strada” probabilmente risponderemo più spesso di si che altro. Ed in questo caso senza che si sia aperta una rete WiFi comunale o simili, semplicemente grazie allo spirito di sharing che pervade molti utenti della rete. Allora mi chiedo: invece di speculare sull’opportunità di acquistare grossi carier di telefonia per poterli schierare nelle proprie fila non varrebbe la pena promuovere una iniziativa di WiFi sharing magari sovvenzionata? O si crede ancora che, come per la Televisione tradizionale, per fare TV via Internet sia cosi importante possedere l’infrastruttura?

In questa direzione l’iniziativa FON che permette di acquistare una base WiFi a 5$ in grado di garantire la connettività domestica ma anche di lasciare una parte della banda a disposizione per chiunque voglia collegarsi ad Internet.

Fon è una community di utenti che hanno deciso di condividere la propria connessione a banda larga. L’idea è innovativa perché questa rete sarà costruita dal basso, con l’apporto di tutti gli utenti che vorranno aderire. A formare la griglia di hot spot, punti di accesso pubblico a internet, saranno le normali Adsl degli utenti abbonati, che accettano di condividere la propria connessione (sottoscritta con un qualsiasi provider). Gli altri utenti di Fon che passano in strada, vicino a quell’hot spot (nel raggio di qualche centinaio di metri) potranno così accedere a internet veloce, sfruttando l’Adsl condivisa. Per diventare un fonero è sufficiente possedere un router in grado di installare il firmware FON che consente la condivisione della banda e la registrazione dell’utente alla community.

Il movimento è attivo ormai da diversi mesi e dando un occhiata alle mappe aggiornate ci si può rendere conto di come l’idea si stia diffondendo ovunque e rapidamente tanto da rendere credibile la prospettiva di reti completamente “mashed” formate dalla condivisione di un grande numero di utenti su aree urbane. Non è allora questa la strada da seguire per avere una TV digitale via Internet con la stessa trasportabilità dalla attuale TV? Noi crediamo di si.

Max Stirner 15.10.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento

E' oramai svariato tempo che non osservo più la TV.
I giornali li leggo ad " in ter mitt e n za " e non godo dei piaceri di "scaip"
"raieduchescional" e simili.
Le cose da fare nella vita sono tante e passarle di fronte al televisore mi sembra all'oggi tempo perso.
La politica perse (ai miei occhi) quel fascino affascinante e l'economia la ritengo cosa da persone ladruncole....pertanto sto post Beppe mi interessa relativamente e assai poco.
L'unica cosa è internet che detto fra di noi è unico.
Aihmè anche lui richiede tante ore e perdi così solo...tempo di vita reale.
Mamma mia come è complessa la vita. Per di più noi ce la complichiamo anche di più.
Ciao a tutti......Che caravanserraglio!!!!

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

E' ragionevole ipotizzare che prima di diventare Legge della Repubblica il DDL sul riassetto TV vedrà passare parecchia acqua d'Arno sotto Ponte Vecchio,

anche perchè ho letto da qualche parte che un prossimo Governo potrebbe interessarsi ad una rivisitazione delle normative che regolano il mondo cooperativistico.

Mi sa che le Repubblica delle Banane non sia in Centro America, con buona pace di "destri" e "sinistri"!

Simona Stillman 15.10.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@@ O.T. o.t. @@@@@@@@@

Sono stato a fare "un giro" dal Corriere on line.

Le due notizie che hanno catturato la mia curiosità sono:
1)Briattore:
"L'evasione fiscale è un bisogno,una necessità".
"Potrei decide di entrare in politica".
##########
Briattore,anni fà subì,una condanna(gioco d'azzardo e altro).
Secondo voi con chi si schierà?
""Chissà se il nostro bri atttore ce lo dirà?""
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

La seconda notizia è:
40 carabinieri per arrestare un rumeno.
Se ce ne vogliono 40 per arrestare un uomo la domanda spontanea che uno si pone è:
Ma questi carabiniere cosa sanno fare,oltre a pestare manifestanti e multare quelli come me che hanno uno stop non perfettamente funzionante?
Tutti a casa i carabbbbinieri.
Il corpo dei cc va rifondato.
Cam.

P.s.
I carabinieri,come i poliziotti e la guardia di finanza(Vedi l'On.Berruti),adorono PreViti e sberluskaz(Non è una bugia).
Ai due "summenzionati" non hanno mai fatto multe.

camillo sesmoulin 15.10.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che lei dice è tutto vero,da un pò sostengo che l'unica cosa seria rimasta nella tv è il programma della Gabanelli e superquark, per il resto siamo nella cloaca massima. Che grande tristezza!!!!!!

nicola martucci 15.10.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Io ho i momenti in cui mi sento di disprezzare e condannare tutto e tutti.
Ma ho anche i momenti in cui sono obiettiva e salvo il salvabile.
Devo considerarmi fortunata, perche' io appartengo alla generazione della radio, alla generazione della televisione e alla generazione di Internet.
Tutte e tre mi hanno dato molto, mi hanno insegnato molto e non perche' fossero perfette, ma perche' sono stata in grado di prendere da tutte qualcosa di utile.
Sia la Radio, si la Televisione, sia Internet all'inizio erano un qualcosa di elitario che e' degenerato nel momento in cui e' diventato accessibile a tutti.
Ha perso qualcosa ed ha acquistato qualcos'altro.
Internet era un mondo esclusivo all'inizio, in cui pochi eletti erano in grado di accedere sia per il costo sia per la necessita' di avere una certa dimestichezza con la tecnologia.
Ora e' diffuso in ogni ceto sociale e per raggiungere cio' ha dovuto perdere professionalita' e acquistare popolarita' con tutti i lati negativi che questa rappresenta.

Anche la televisione e' cambiata nel momento in cui e' diventata "popolare".
Ha cioe' dovuto accontentare "tutti" e per far cio' ha dovuto abbassare il livello.

Se il livello e' troppo basso la colpa sta nel fatto che gli ascoltatori elitari sono un'"elite" e non incidono sul guadagno di chi investe nella televisione.
All'elite il compito di trovare un mezzo di trasmissione alternativo.

Patrizia Broghammer 15.10.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Jacopo della Quercia ha scritto:

Ciao a tutti, stanotte ho postato un commento per esprimere solidarietà a Roberto Saviano, un ragazzo che ha avuto il coraggio di denunciare con un libro intitolato Gomorra il potere della camorra nella zona del casertano.
Sarebbe doveroso per noi bloggers pubblicizzare periodicamente la sua situazione e il suo libro per non farlo sentire solo.
Io inizio da lunedì, vi allego il post.

O.T.
Minacce camorriste a Roberto Saviano
finisce sotto scorta l'autore di Gomorra
Lettere, telefonate mute e anche un isolamento ambientale che mette paura.
Ora lo scrittore che con il suo best seller ha sfidato i clan deve vivere blindato.

*************
*************
Scusate l'OT, ma sarebbe importante se partisse da questo blog di libertà un segnale forte di solidarietà e appoggio nei confronti di questo scrittore ventottenne comprando il suo libro e diffondendo la sua storia.
Sarebbe un segnale importante della società civile contro la camorra e tutte le mafie.
COMPRATE E DITE DI COMPRARE

Buonasera caro blog.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe siamo in democrazia?
I politici dove comprano la droga?
La polizia di una repubblica dovrebbe indagare
si o no?
Il filmato delle iene deve essere sequestrato dal garante oppure dalla magistratura?
I politici Conoscono i spacciatori?
Oppure dove prendono la droga?

paolo barchetta 15.10.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

A me il calcio me piace, e le vallette scosciate puro: ahoooo, mica sò frocio io.

romoletto aureli 15.10.06 18:22 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

Okay, tu sei l'"Italiano Tipo".
Infatti quasi tutti i programmi della televisione italiana hanno vallette "scosciate" e il calcio e' presente in ogni telegiornale.
Patrizia Broghammer 15.10.06 18:27 |

A me invece la vallette stanno abbastanza antipatiche: stanno lì perchè hanno fatto sesso col "potente" di turno, e poi tentano di dimostrarti di essere intelligenti e che è giusto dargli un sacco di soldi.
Almeno le pornoattrici si fanno il cu.o e a qualcosa servono.

Roberto Giorgi 15.10.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio la distruzione di mediaset.desidero la scomparsa fisica dal pianeta terra del padrone di mediaset fino ad arrivare all'ultimo dei suoi dipendenti.Intervenite tutti.

alessio la ceppa 15.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera,
Campi di rieducazione culturale?
Ottima idea!!!
Creare una tv alternativa?
Fatica sprecata.
L'italia, gli italiani non se lo meritano.
Non si meritano neanche la democrazia:è un lusso che non ci possiamo permettere, ma soprattutto che non sappiamo apprezzare.
La mia proposta è la seguente:
Dittatura della cultura, moderatamente illuminata.
Diritti civili, centellinati, tanto li abbiamo svenduti in cambio di clientela, prebende e indulgenze religiose.
Calcio, tv pattumiera e ciarpame annesso e connesso vietato
Obbligo di seguire corsi di ri-alfabetizzazione e di aggiornamento , continui.
Applicazione di una teoria ecologista integrale e fondamentalista.
Vaticano e clero in genere oscurato .
Politici: "spada di damocle" metaforica e non su ciascuno di questi, pronta a mozzare tutto cio' che trova ad ogni trasgressione e deviazione dalla retta via.
Confino per scorie intestinali come benetton, cimoli, scaroni ecc ecc
Varie ed eventuali...

Mauro Maggiora Commentatore in marcia al V2day 15.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo al100%

anche per i dipendenti possibilità di scaricare l'iva,così tutti faranno lo scontrino.

Multe salate per le ditte che non fatturano tutta la merce.

Esempio:

Ditta x devo fare 1000 telefonini alle ditta y, ne faccio fare 1500 ed i 500 in più li immetto nel giro del nero.

Massimo stipendio dei manager e politici con tetto massimo non superabile.

Licenziamento immediato per: manifesta incapacità/tossicodipendenza/ mancanza dei requisiti morali:
processi di qualsiasi tipo.

Soglia dell'età non superabile(tipo 60 anni)

Massimo numero di legislature per deputati e senatori (tipo 3)

Via le scorte a tutti: chi lavora bene non ha bisogno di scorte

UTOPIA?

maurizio menghini 15.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Elisabetta Patti 15.10.06 18:02
-------------------------
Meriti! Secondo me, e mi fa piacere risponderti:

Credo in parte, ci sia del vero in alcune cose che dici: infatti prendendo me, ad esempio; mi rendo conto che scrivere su questo foglio eletroico mi consente di passare alcune ore estraniandomi completamente da una realtà noiosa e frustrante, fatta, di individui che come me, un tempo non lontano, correvano senza sosta al raggingimento di un ego mai pago.
Ora che costretto a stare fermo, ma non immobile per fortuna, posso dedicarmi a questo passatempo che mi è sempre piaciuto, da cui traggo anche, forse ti sembrerà strano, insegnamenti e nuovi spunti di riflessione, SCRIVERE, e comunicare i miei ensieri non per mera, o sola personale, gratificazione, ma per trovare, critici e quindi a mia volta, criticare pensieri e principi, politici, morali e di costume, cosa possibile di solito, solo, ad individui che lo fanno di mestiere, privilegio ora, anche nostro, se, in presenza di intelligenze aperte al dialogo.
Non credo sia esatto affermare che non ci siano fili conduttori, anche perchè, se così fosse non si innalzerebbero conflitti anche dialetticamente aspri, semmai non possono essere tenute e sviluppate argomentazioni troppo articolate e complesse, salvo, grande capacità di dialettica sintetizzata in rapidi concetti di facile comprensione, da quì un formidabile esercizio anche per la espressione verbale e non solo scritta. Forse siamo un poco maniacali ma ammetterai che almeno noi, al contrario di certi scribacchini, non facciamo male a nessuno e in più, per alcuni, si prospetta un piacevole e magari inaspettato incontro intellettuale, perchè nò, anche gratificante. Come vedi, secondo me, mi sono divertito a risponderti, spero tu ti sia divertita altrettanto a leggermi. Spero ora, Tu possa decidere di essere un pò meno severa, Ciao

Francesco

f.marletta 15.10.06 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


E' OLGA la tipica donna italiana?

O Elisabetta?

Io mi auguro che sia Elisabetta. Ma temo che in realtà sia Olga.

Marcello Ferrari 15.10.06 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(*)

manuela bellandi 15.10.06 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Formigoni a Rutelli: scelta Roma per clientelismo (ANSA) - MILANO, 15 OTT - 'Vogliono puntare su Fiumicino non per una logica di mercato ma in base al clientelismo territoriale': cosi' Formigoni a Rutelli.Il vicepremier aveva auspicato il trasferimento delle tratte intercontinentali. 'Finalmente hanno gettato la maschera - tuona Formigoni - Scegliendo Roma il governo si prende la responsabilita' di abbandonare milioni di cittadini e imprese'. Per il leader del Prc, Giordano, e' fallita la politica di Cimoli sui tagli, occorre una nuova strategia industriale.

Diciamo la verità, questo governo è all'insegna della vendetta, e il referendum bossiano, fallimentare quanto si vuole, è servito più che altro a scoprire a chi farla pagare.

Tiziano Cannas 15.10.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Se in Italia abbiamo il successore di GHINO di TACCO ahimè esistono pure i successori del PASSATOR CORTESE (al secolo Stefano Pelloni), ma qualcuno fa finta di non vedere..

byez

Simona Stillman 15.10.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

assai volgarotta ..in tutti i tuoi pensieri ed in tutte le tue opinioni .....


Elisabetta Patti

se per volgarotta intendi un pò mignotta non mi offendi.guarda che le migliori puttane fanno le casalinghe so tutte casa e chiesa. le mie opinioni non ti riguardano perchè noi non abbiamo niente da dirci. faccio sesso e lo dico tu guardi la tv e aspetti il principe azzurro. intanto che aspetti tuo marito ti tradisce. se fossi meno puritana ti alzeresti il culo dalla sedia mia bella principessa sul pisello
olga

olga grimaldi 15.10.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

FACCE TOSTE BIPARTISAN

Da REPUBBLICA:

Tutti i governi ci raccomandano di tirare la cinghia, ci aizzano gli uni contro gli altri, individuando i nostri consumi e sprechi, Ecco un assaggio di come si comportano: PROGETTO di sottopassaggio fra MONTECITORIO E PALAZZO THEODOLI, quattro passi più in la' , passi che lor signori disdegnano fare tra il volgo, costo previsto: 5 MILIONI e 200 MILA EURO. Lor signori, hanno bisogno di uffici , di spazio, quindi i PALAZZI , sono diventati una TRENTINA. Per spostamenti,traslochi tra le varie sedi prevista una spesa maggiorata rispetto all'anno passato di 45 MILA EURO, in tutto 1 MILIONE 400.MILA EURO di traslochi. Le spese sono decise da deputati di camera e senato nominati dai partiti, il Tesoro paga senza discutere. OGNI QUESTORE HA 1 APPARTAMENTO. APPARTAMENTI PRIVATI DATI IN DOTAZIONE, spettano ai due presidenti e agli otto vicepresidenti.Molti non se ne vanno mai, uno è , pare Pier ferdinando casini.

OGNI ANNO, NONOSTANTE I TRENTA PALAZZI; SPENDE DI AFFITTI 32 MILIONI e 585 MILA EURO, L'ANNO PROSSIMO SALIRA' il CONTO DI 1,3 MILIONI DI EURO.

MANUTENZIONI ORDINARIE: 13,5 MILIONI DI EURO

ALLA CAMERA VANNO RINNOVATI GLI ASCENSORI:2 MILIONI E 500 MILA EURO.
IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO : 6 MILIONI DI EURO
RIQUALIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI E DEL PALAZZO DEI GRUPPI; 3 MILIONI DI EURO!...... La lista e' lunga, si passerebbe poi al senato.

Pensate che fiume di danaro, e pensate che analoghi sprechi avvengono nelle REGIONI, NELLE PROVINCE; NEI COMUNI;NEI MINISTERI , IN INFINITI ENTI UTILI ED INUTILI.

E' VERO, LE TASSE VANNO PAGATE. E' VERO CHI NON LE PAGA COMMETTE UN REATO.

MA CHE "REATO COMMETTE" CHI DILAPIDA E FA DILAPIDARE IL DANARO CHE I CITTADINI GLI AFFIDA DA AMMINISTRARE?

SE NON PAGO LE TASSE RISCHIO IL CARCERE;

PERCHE' QUESTI POSSONO IMPUNEMENTE USARE DEL DANARO PUBBLICO COME "DI COSA LORO"?

marista urru 15.10.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

IL BLOG DI GRILLO E' MORTO...
è morto quando ha deciso di schierarsi...

ormai ci scrivono max 50 persone... magari è linkato, è letto ma l'interesse vero va scemando...

cala in proprorzione all'inutilità degli interventi e alla sterilità delle parole che, se non seguite da fatti sono nulla nel nulla.

adesso poi ci sono mediatori e moderatori agguerriti che cancellano e sforbiciano avidi di potere... bravi, cantatevela e suonatevela come piace a voi, tanto questa è ormai solo la vostra "musichetta"...

buena suerte

Lot of pain 15.10.06 18:18 | Rispondi al commento

Basta votare la destra la prossima volta, e vedi come rinasce!

Giovanni Mezzaro 15.10.06 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe , cari amici
questo e' un argomento a cui tengo molto
e mi battero' con tutte le mie forze
affinche' si raggiunga l'obiettivo
di un'adsl con massima copertura e sopratutto
a costi popolari
perke' l'informazione e' di tutti
e tutti devono poter attingere dalla fonte principale:
LA RETE.

MA CARO BEPPE NOI PARLIAMO PARLIAMO
DISCUTIAMO ..........

......MA LA VOGLIAMO ORGANIZZARE UNA MEGA
MANIFESTAZIONE A ROMA PER PIACERE ???

SU QUEST'ARGOMENTO ...DAI FACCIAMOLA
NON RIMANIAMO INERMI TI PREGO

FACCIAMO QUALCOSA

APRIAMO GLI OCCHI ALLA GENTE

CHE VEDE per 5 MINUTI IL TELEGIORNALE(poveri)

TRA LA CLERICI E BEAUTIFUL

PERKE' SE LA MASSA SI ACCORGERA' DI QUANTO

RIMARRA' IGNORANTE E RETROGRADA RISPETTO

AL RESTO D'EUROPA NON AVENDO LA POSSIBILITA'

DI ACCEDERE ALL'ADSL PER MANCANZA DI COPERTURA

O PER COSTI NON POPOLARI (PER UNA FAMIGLIA AD ES.)

SI BATTERA'
CON NOI

E PIU' SAREMO

PIU' POTREMMO RACCOLGLIERE FIRME

IO IL PRIMO SARO' DISPONIBILE

E PENSO CHE , SE CON LA RACCOLTA FIRME

HAI FERMATO L'INCENERITORE DI REGGIO(anche

grazie al grande MONTANARI e moglie)

CON LE FIRME

(UNICA NOSTRA ARMA)

POTREMMO SALIRE IN PARLAMENTO

E GRIDARE :

L'INFORMAZIONE E' DI TUTTIIIIIIIIII

BELLI E BRUTTI

FAMMI SAPERE

MASSIMO

massimiliano minervini 15.10.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

IL PAESE DEI FURBI
col gioco delle tre carte 50 anni fa qualche disperato fotteva altri disperati,col miraggio di una vincita. Oggi col gioco delle due reti, povero Silvio vittima dei banditi di sinistra, si cerca di salvare cavoli e capre, ma non certo gli italioti, costretti alla tortura continua di una TV vuota di contenuti ma ricca di RECLAME!!!!
Le bigie del povero Fido parlano del posto di decine di migliaia di addetti, ma sono solo 800
e a perdere è il pacchetto di RECLAME,cioè Pubblitalia80, la vera cassaforte di SB. Per fortuna che c'è la CASADELLELIBERTA' che li difende a spada tratta e a ruota libera. Se li facevano i radicali i REFERENDUM erano troppi e inutili, ma i mastini di SB già annunciano un referendun contro una legge che è solo annunciata!! Viva la libertà, se serve a difendere il proprio cu.o! Ci sarà un giorno che le TV saranno gestite da persone degne e oneste, capaci e libere per offrire al POPOLO BUE qualche ora di informazione normale, di show professionale e di dibattito intelligente su argomenti reali, del Paese reale, della gente che arranca nella vita quotidiana, e se ne frega della libertà di arricchirsi di tanti furbi piagnucoloni, ma pur sempre FURBI???????
Forse, un domani, del prossimp secolo?????????
Ciao Enrico

enrico farese 15.10.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

prova

Cesare Mosti 15.10.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

prova

Nicola Mosti 15.10.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

A me il calcio me piace, e le vallette scosciate puro: ahoooo, mica sò frocio io.

romoletto aureli 15.10.06 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/322.

I post di altri blog che fanno riferimento al post La televisione dei morti viventi:

» La politica energetica in Italia, e quella sulle telecomunicazioni da Il Blog di Marco Canestrari
Ho letto un articolo di Francesco Giavazzi (foto) sul Corsera di ieri e gli ho scritto una mail. La pubblico, in attesa di una risposta, se arriverà. ____ Egregio Giavazzi, ho letto il suo articolo sul Corsera di ieri, 7 agosto 2006, e le vorrei sotto... [Leggi]

15.10.06 01:40

» Telecomunicazioni da lodros blog
Il mondo sta cambiando, ma i poteri politici ed economici vogliono farci rimanere fermi tramite tecnologie "morte" da tempo e senza futuro ! ADSL per tutti : chiamate gratis senza tariffe del c..o videochat uffici statali online!! TELEVISIONE online La [Leggi]

15.10.06 12:25

» Quello che mi chiedo è... da Controcorrente
...perchè il nostro Parlamento è popolato da tossicodipendenti e condannati in via definitiva? Perchè lasciamo prendere le decisioni più importanti per questo Paese a queste persone che a guardarle bene da vicino non suscitano la benchè minima fiducia?... [Leggi]

15.10.06 15:05

» TV spazzatura da Controcorrente
La televisione è stata una delle più grandi invenzioni di questo secolo: ha contribuito a diffondere notizie e conoscenze in tutto il mondo favorendo così l'avvento della cultura globale (intesa in senso positivo come la conoscenza di quello che è al d... [Leggi]

15.10.06 15:07