Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un Paese sull'orlo di una crisi di nervi

  • 2603


Ceaucescu.jpg

Ho una strana sensazione. Avverto degli scricchiolii. Micro fratture nei muri. Leggo dei fischi alla bandiera italiana a Vicenza. Con il palco gremito dei rappresentanti della finta opposizione che sorridono senza fare una piega.
Ascolto da mesi discorsi imbarazzanti del Governo. Imbarazzanti per la loro inconsistenza. Per la loro ignoranza. E soprattutto per la mancanza di coraggio. E’ inutile personalizzare, parlare male di Prodi o di Berlusconi. E’ un’intera classe politica, dall’usciere comunale al Presidente della Camera, che si aggrappa ai suoi privilegi. In modo sempre più infantile. Plateale. Per loro noi siamo solo caramelle, gelati, pop corn. Per cambiare veramente bisogna spazzarli via. Ci vuole la ramazza popolare. La democrazia diretta e facce nuove, non queste cariatidi supponenti che passano il tempo a mettersi il fard.
Gli italiani, fino ad ora, sono stati alla finestra. Per vedere come andava a finire. Come se assistessero a un film un po’ scarso che non li riguardava. Forse il finale è arrivato. In pensione si va da morti. I risparmi di una vita, il TFR, sono espropriati. Ma anche questo ha ormai poca importanza in un Paese di precari e di senza lavoro. Di finti industriali che controllano le televisioni e i giornali. Che ci stanno spolpando da dentro, grazie al meccanismo delle concessioni. Lo Stato gli concede le frequenze radiotelevisive, l’acqua, le autostrade, la dorsale telefonica, tutto. Roba nostra, soldi loro. E tanta riconoscenza, tante donazioni per i partiti. Che così rimangono alla loro mangiatoia.
La classe politica vuole conservare i propri privilegi in un Paese che sta perdendo tutto. Gli italiani cominciano ad accorgersene. Ad avvertire odore di bruciato. E a capire che la differenza è tra noi e loro. Non tra destra e sinistra. C’è una sensazione di irrealtà in giro. Se si ascoltano Casini o Bersani sembra di essere ai tempi di Ceaucescu. Tira un’aria tra il venticinqueluglio e l’ottosettembre. Un’aria che non promette nulla di buono. Non l’avvertite anche voi?

21 Ott 2006, 19:10 | Scrivi | Commenti (2603) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 2603

| La Settimana | Trackback (8)

Commenti

 

ciao BEPPE vorrei sapere se esiste un legge che mi vieta di poter usufruire del restante del mio tfr maturato fino a dicembre 2006,ho già chiesto un acconto nel 2005 e mi e stato dato.lo chiedo a te perchè sono sicuro che mi darai una risposta degna per un operaio che è stufo dei trattamenti,che subiamo nonostante siamo le colonne portanti nell'azienda (NATUZZI).SPERO IN UNA TUA RISPOSTA CIAO

antonio santeramo Commentatore certificato 14.03.07 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stralcio una notizia dal Web sul TFR http://www.disinformazione.it/lobby_delle_armi.htm
http://www.nigrizia.it/doc.asp?id=9047&IDCategoria=127
Il volo delle lobby delle armi
di Luciano Bertozzi - Nigrizia
E' stato costituito un apposito Fondo per le esigenze di investimento per la difesa, nell'ambito del ministero della difesa, con uno stanziamento di 1.700 milioni di euro per il 2007, di 1.550 per il 2008 e di 1.200 milioni per il 2009. Il Fondo realizzerà programmi di investimento pluriennali per la difesa nazionale, per un totale di 4.450 milioni nel triennio 2007-2009.
Dal 2010 ulteriori stanziamenti saranno stabiliti dalle successive leggi finanziarie. Sempre nell'ambito del predetto Ministero è stato introdotto un Fondo per esigenze di mantenimento della difesa, con la dotazione di 350 milioni di euro nel 2007 e 450 milioni per ciascuno degli anni 2008 e 2009, per un totale di 1.250 milioni nel triennio 2007- 2009. In particolare il Fondo finanzierà interventi di sostituzione,ripristino, manutenzione ordinaria e straordinaria di mezzi, materiali infrastrutture ed equipaggiamenti, anche in funzione delle operazioni internazionali di pace.
E' previsto anche il rifinanziamento di investimenti nel settore aerospaziale, elettronico e per la produzione del caccia Eurofighter, da realizzare in base ad una coproduzione fra aziende italiane, inglesi, tedesche e spagnole. Per il biennio 2007-08 lo stanziamento è pari a 520 milioni di euro e di 310 milioni per gli anni successivi. Nel disegno di legge è contenuto anche il fondo per le missioni militari all'estero con una dotazione di un miliardo per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009.
Inoltre, una parte del trattamento di fine rapporto (tfr) che i lavoratori dipendenti delle aziende private con più di 49 addetti non destineranno alla previdenza complementare sarà dirottato ad un nuovo fondo statale che finanzierà anche un Fondo per le spese di funzionamento della Difesa, per un ammontare di 160 milioni nel 2009.

Bruno Campanino 06.02.07 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Egregio signor Grillo,
siamo un gruppo di ragazzi di eta' tra 30 anni e 35 anni, colleghi presso un'azienda grafica a Torino. Ognuno di noi ha maturato una discreta anzianita' pensionistica (10 anni e piu' di lavoro, in pratica siamo all'inizio di questo ergastolo...)ci rivolgiamo a te che sei un "comico" e quindi ci possiamo fidare...! Vorremmo un punto di vista sulla riforma pensionistica e sui fondi previdenziali, sappiamo benissimo che la scelta non sarà facile, anche perchè dobbiamo scegliere tra il peggio ed il meno peggio. Ormai di giusto non è rimasto più nulla...Prova a metterti nei nostri panni...cosa faresti??

Un saluto.

Massimo Previale 31.01.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, anch'io sono una ligure
Condivido il mancontento dei tuoi lettori sulla crisi italiana che c'è ed è stata sia col governo di DESTRA che quello di SINISTRA.E cambiata la musica? Se si,direi peggiorata ed anc'io ho contribuito votandoli .
Questo è un mondo di incertezze, i giovani vivono di incetezze, sul lavoro, sulla vita di copia, non vi è certezza sul futuro,se vuoi lavoro devi andare altrove,in Liguria non c'è;ma anche in altri luoghi lo trovi e bada bene a "progetto" e se per caso rimani in "cinta" ti dicono " grazie e arrivederci", (questo è il caso di mia figlia) . C'è incetezza anche a chi ha dedicato tanti anni della sua vita a un lavoro, con onostà e professionalità e a causa di queste aziende pubbliche, volute s.p.a.; trovarsi a 56 anni essere messo da parte ed essere sostituito da chi per raggiri politici è riuscito a far carriera senza minimamente preoccuparsi chi già occupava quel posto e che apettava di essere finalmete gratificato dopo aver esercitato per tanto tempo un lavoro di grande responsabilità, anzi , avergli anche ridotto lo stipendio per non aver più quelle mansioni. Io credo che mio marito sia stato forse l'unico italiano ad rifiutare incentivi molto alti (120.000,00 euro) e addire attraverso la magistraura, che anch'essa non si capisce come agisca, sentenze che non hanno una logica, dove condividono l'azione indegna di essere stato sostituito, ma che non vedono danni biologici e materiali. Mi viene in mente l'ultima trasmissione di REPORT dove denuncia Amministratori Delegati, super pagati, che tolgono di mezzo funzionari onesti, professionali per mettere al loro posto persone più "gradite" anche se non professionalmente preparate.Distruggere così: carriera, immagine sociale e la salute di chi ha lavorato con onestà e professionalità ma senza aganci politi. E l'italiano cosa fa?
L'unico interesse è il CALCIO e litigare per esso, fregarse se vengono calpestati tutti quei valori custoditi nella "costituzione italiana"

saggini miria 12.01.07 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Cari simpantizzanti di Grillo e caro Beppe,anch'io sono come te una ligure, nata in liguria e vivo in liguria. Condivido tutto quello che si dice del nostro governo e purtroppo dei citttadini italiani.La musica non cambia prima c'era il partito di "destra"le cose non andavano bene e tutti ci lamentavamo, ora c'è il goveno di "sinistra" e le cose non sono cambiate,anzi direi che stanno peggiorando; a i cittadini italiani che cosa fanno? Continuano ada andare allo stadio e discutere di calcio? In un paese dove tutto è incertezza? I giovani vivovono di INCETEZZE, non vi è certezza di lavoro,vi sono incertezze sulla vita sociale sulla vita di coppia, la famiglia si va sgretolando; io lavoro in un ambiente dove lla stragrande maggioranza è a tempo determinato non siamo riusciti a Artito dopo averle tentate tutte

saggini miria 12.01.07 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe sono un ragazzo di 19 anni e leggendo il tuo post mi sono accorto che hai descritto appieno lo stato d'animo mio e della maggior parte dei giovani....
Le televisioni incitano le parti dell'elettorato allo scontro elettorale, ne esce un paese instabile tra destra e sinistra che non può stare al passo del progresso.
Ma io credo che il problema non sia più destra o sinistra, l'importante è levarci dai cog**oni una classe politica che credo così corrotta non sia mai stata.....
La chiave sta in internet, l'unico modo per sfuggire al monopolio dell'informazione (almeno per ora), ma questa non raggiunge tutti, non raggiunge praticamente tutti gli over50....
Si dice che l'Italia sia un paese di vecchi, e tutti questi vecchi seguono l'informazione classica che li manipola...
Così milioni di schede bianche da smistare....
I giovani devono parlare con i nonni e spiegargli che l'unico modo d puntare al futuro è dare una svolta....
Inceneritori...Gasdotti....inquinamento insostenibile, si pensa che il pianeta non ce la farà, ma no...vatutto bene...
Bisogna parlare di ricerca, l'italia è la più grande patria di cervelli, e tutti vanno all'estero....
Più che un post il mio è stato uno sfogo cmq apprezzo quello che fai e sei un grande!!

daniele b. Commentatore certificato 11.01.07 06:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il colore non c'entra. Ci stanno fregando. Stanno mandando a fondo l'Italia. Perchè. Chi è il burattinaio ?. o i burattinai?.Fanno le cose più illogiche ed assurde, perchè?.

Federico Ascheri 10.12.06 19:39| 
 |
Rispondi al commento

W Beppe, Beppe for president. Sei la nostra guida, e nn stò scherzando.Grazie del tuo impegno e cerca di nn fare stravizi che ci serviii.Oramai siamo alla frutta. Abbiamo fatto un culo per cacciare via l'innominabile(per il rotto della cuffia,sich..) e poi subentrano questi agognati che devono riscattare 5 anni di malgoverno e cosa fanno???!!
Irak? Pacs? Scuola pubblica? Ricerca? Nuova politica fiscale? Precariato? Noooo...
Pensioni,Tfr,Tasse,Indulto....
Mahh...

pietro murgia 10.11.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

beppe hai proprio ragione..ma come si fa a non pensare che forse è anche un pò colpa nostra?? cosa abbiamo fatto in concreto noi italiani perchè questa ignoranto-crazia e menefotto-crazia non prendessero le redini di questo povero stivale?? nulla..a noi basta vedere qualche velina mezza nuda o qualche madre affranta e piagnulenta per essere contenti e dimenticarci di tutto lo schifo che ci gira attorno..parliamo giustamente di negligenza e ignoranza della classe politica ma non ci rendiamo conto di quante cose potremmo fare noi in prima persone senza aspettare sempre che lo stato ci imbocchi!!! Un chiaro esempio è l'economia: finchè ci indebitiamo per comprare la macchinona o il cellulare o le scarpe di prada gucci e via dicendo, non possiamo pensare di arrivare alla fine del mese o di far scendere i prezzi se siamo noi spesso ad incrementarli!! (perchè finchè c'è qualcuno che compra a determinati prezzi questi non scendono!!!)E allora rendiamoci conto che la classe politica fa schifo, ma che forse anche noi dovremmo smetterla di guardare dalla finestra come altri fingono di risolvere i nostri problemi, e pretendendere con l'azione (proteste boicottaggio, semplice oculatezza economica ed onestà)che lo facciano davvero. svegliamoci!!

elena bignetti 10.11.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,io ho 28 anni e mi trovo a vivere in una generazione di politici che pensano solo a come continuare ad intascare soldi a fine mese. Da piu' di sei anni non ho piu' fiducia ne nella destra e nella sinistra e ho paura di quello che sara' il nostro futuro... Si lavora per 1000 euro al mese ci continuano a tassare con i contributi,ci tolgono il tfr,in poche parole io oggi mi sento una SCHIAVA, lavoro tutti i giorni comprese le domeniche(due al mese) e mi sento dire che il Governo vuole mettere le domeniche lavorative obbligatorie per quanto riguarda i contratti commerciali...Sono delusa ormai si lavora e si paga non si e' piu' felici non c'e' tempo neanche di stare piu' con la propria famiglia.... L'unica soddisfazione che ho e' quella di non aver votato nel il signor Prodi e ne il sig Berlusconi.... L'Italia sta fallendo.. se un giorno dovro' fare la fame qui e' meglio andarsene .... Ma la colpa e' sempre nostra perche' abbiamo paura di fare la rivoluzione... Mia madre prova rabbia lei che ha participato alle manifestazioni quando era giovane per avere diritti che ora ci vogliono togliere....
Grazie di darci forza..

De Persio Cinzia 09.11.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si l'avverto anch'io caro beppe e per questo ho deciso già da tempo di non votare più per questa classe politica fatta di attori non protagonisti.
io credo che l'arma migliore che abbiamo in questo momento sia quella di non pagare più tasse per lo stato.
gente alziamo le mani in segno di resa:così finalmente capiranno che non ce la facciamo più ad arrivare alla fine del mese.
così capiranno cosa vuol dire campare con meno di mille euro al mese.
così capiranno che per loro la politica è comprarsi i privilegi per tutto il resto della loro di vita.
così capiranno che ci stanno massacrando di cazzate sul cuneo fiscale,sulle pensioni,sugli aiuti alle famiglie,violenza,mafia,salute e bla bla bla bla.
però dobbiamo farlo tutti insieme quello di non pagare pìù le tasse, così voglio vedere come faranno i nostri politici ad arrivare alla fine del mese.
pierluigi mastrogiacomo da adelfia(bari)

pierluigi mastrogiacomo 08.11.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

da oggi fino alla mia morte giuro che non voterò mai più per questo paese di merda.
vivo in puglia da oltre 41 anni e da quasi 2 governa il comunista niky vendola il quale ho pure votato.
sono un dipendente anomalo della regione puglia in quanto pagato dalla regione a tempo indeterminato ma da 20 anni con contratto privatistico di m....
abbiamo richiesto l'inserimento nei ruoli nella reg.puglia ma ogni volta ci dicono che non si può perchè,perchè, perchè,ecc.
ebbene oggi sulla gazzetta di bari noto con molto piacere che un galoppino dell'assessore al personale ha avuto per direttissima un icarico da dirigente senza che il suo provvedimento sia passato in giunta e con parere sfavorevole dell'uff.ragioneria.
a noi poveri operai irrigui-forestali invece ci dicono che non si può aumentare la pianta organica per problemi di dissesto finanziario mentre loro fanno sempre e comunque i cazzi loro.
perciò niki vendola fottitti tu e tutta la tua giunta di merda.

pierluigi mastrogiacomo 08.11.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Povera Italia!!
Giusto!!Questa classe politica ha fallito!La mia paura è che quella futura sarà nettamente peggiore!Eliminarli si può,però solo fisicamente,loro ed i loro figli,naturali e politici!!Mi rincresce riconoscere che i vecchi politici erano di gran lunga migliori,più preparati e molto più intelligenti,sento spesso rimpiangere gli andreotti ed i craxi,SIAMO ARRIVATI VERAMENTE ALLA FRUTTA!!!Devono iniziare ad avere paura,devono lavorare al massimo per mille euro al mese,senza nessun privilegio,nessuno!!Basta!non se ne può più!Direi di non votare più,poco si conclude politicamente,ma quanto meno la mano sulla coscienza se la passeranno!??!Dico ciò,ma sono purtroppo convinto che solo la violenza,quella cieca,può darci respiro...Se avessimo il fegato dei terroristi(quelli veri!)e colpiremmo gli obiettivi giusti,cioè loro e le loro genti,in pochi anni risaneremmo Deficit,sprechi,corruzione e tutto ciò che tiene al palo i lavoratori onesti(non i ricchi o gli arricchiti),che sorreggono questa sottospecie di Paese,e le loro famiglie.Grande Beppe e W A.DI Pietro!Unico e solo!

ANGELO DEL VECCHIO 07.11.06 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Leggete il bell’articolo sulle pensioni e mangiatevi le mani voi che avete pagato i contributi

LA PENSIONE DI GOLLUM
di Domenico Gatti
su
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

resoli giuseppe 06.11.06 18:29| 
 |
Rispondi al commento

qui non si tratta di torto o ragione....e ne tanto meno di star tranquilli (al mio paese "tranquillo" è morto inculato...)
NOI ITALIANI ci dobbiamo svegliare....scendere in piazza...ma senza alcun sostegno politico.....no ne vogliamo.....NOI e solo NOI possiamo autosostenere le ns convinzioni e le ns ragioni...tanto si sa che i politici rubano e cercano in modo meschino ed imbarazzante di nascondere e mantenere i loro privilegi...e allora BASTA...!!
Andiamo noi in piazza a protestare andiamo a spazzare via questa classe di corrotti vecchi e rincoglioniti.....aggiungo IGNORANTI COME LE CAVIE!!! Noi dobbiamo creare la nuova classe politica.....
Faccio un esempio : la Gardini dichiara di aver subito violenza sessuale, perchè ha visto Luxuria in bagno... INCREDIBILE...l'Italia va a pezzi e Lei per visibilità mette in scena sta sceneggiata....è un ignorante....non ci può essere certa gente in Parlamento....e mi chiedo la Gardini grazie a chi ha fatto carriera....o cosa ha fatto per far carriera!!!!
Il mio è un esempio banale...come banale è la persona che ho nominato, xò questo è il livello medio politico dell'Italia!
Allora che si fa? Affondiamo passivamente o lottiamo?

Olga Massara 06.11.06 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe hai veramente ragione, non ce più destra o sinistra, son solo facciate, chi governa questo paese o lo ha governato non ha idea di cosa sta facendo, prozac e il nano sembrano due teletubbies alle prese con un giocattolo che nonsanno fa funzionare, ma loro sono solo la punta dell'iceberg, in una "sinistra" che si scanna perchè pensavano di stare con i buoni, e una "destra" che come campagna alle ultime elezioni usava il motto "la sinistra si mangia i bambini" senza dare minimo interesse per le reali esigenze di questo povero malridotto stivale, di sicuro due hobbit non hanno il q.i. per fare tutti quei danni! Penso che nemmeno Prozac abbia ancora capito cosa sia una finanziaria, e il nano all epoca di quel condonatore pazzo di Tremonti andava a feste con Apicella, ci vogliamo rendere conto di chi ogni 5 anni andiamo a eleggere??? Insomma possibile che vediamo da anni le stese facce, che da anni fanno sempre le solite ..... e non ce nessuno (tranne beppe) che abbia il coraggio di metterli davanti a dati che non provengono dai loro istituti di sondaggio (quelli son dati farlocchi) ma da dati REALI. Mettere daccordo tutto un paese è impossibile, ma far girare le balle a un paese intero per i politici italiani è facile come bere un bicchier d'acqua!

Denis Nicoli 06.11.06 08:36| 
 |
Rispondi al commento

APPROVO AL 100%....QUESTA POLITICA HA I GIORNI CONTATI...SENTITE TUTTI SECONDO ME LA QUESTIONE DI DI STI POLITICI CAPACI SOLO A PRESERVARE IL LORO POTERE LA RISOLVIAMO ABBASTANZA VELOCEMENTE(MI RENDO CONTO CHE GENERALIZZARE NON E' CORRETTO MA CREDO CHE SU 100 SE NE SALVI 1, E NON MI INTERESSA SE DI DX, SX OCENTRO.
CREIAMO CON L'AUSILIO DELLA RETE UN PARTITO TRASVERSALE CHE PORTI ALMENO UN PUNTO, SOLO UNO, MA CHE SIA UN PUNTO FERMO: DIMEZZAMENTO DELLO STIPENDIO A TUTTI I POLITICI E DIMEZZAMENTO DEI SEGGI AL PARLAMENTO.

gaeatno de franceschi 05.11.06 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Come non essere d'accordo con Grillo?C'è però una cosa che spesso ci si dimentica:ogni popolo ha il governo che si merita.Segno dunque che gli italiani, sotto sotto amano sto porcaio di status quo.Ci si lamenta solo e soltanto quando il vento della tassazione ci soffia contro o quando ci crolla il tetto di casa addosso.In gioco c'è invece molto di più e tutti fischiando fanno finta di nulla.Le mafie sono al governo ma solo perchè noi siamo parte di esse.Sfido chiunque ne abbia la possibilità a dimostrarmi che non sfrutterebbe amicizie e potentati pur di fare il suo porco comodo, magari a scapito di qualche altro disgraziato.E dunque io direi che prima di tutto va cambiata la nostra testa e il nostro modo di vedere la società di cui comunque, volenti o nolenti siamo parte.Un potere ce l'abbiamo già da subito ed è il potere di modificare il mercato, giacchè quello ha poi il potere di influenzare un mucchio di gentaglia.Invece non solo non lo facciamo, in più continuiamo a voler andare con la macchina fino al tabaccaio all'angolo e non ci facciamo mancare l'ultimo modello di telefonino (sennò come si fa).Allora è bene controllare i nostri rappresentanti ma sarebbe ancor meglio controllare il nostro modo di vedere e di pensare.Abito a Prato, qui ci sono più cinesi che pietre e tutti se ne lamentano.Ma forse sono gli stessi che quando li hanno visti arrivare coi mazzetti di € in mano, gli hanno affittato negozi e case a prezzi a dir poco stellari.Intanto adesso io pago un affitto salato e non arrivo a fine mese,in compenso so chi devo ringraziare per questo...ad majora

Giuseppe Attanasio 04.11.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

il puzzo di bruciato si sente da molto tempo sin dalla morte di falcone e borsellino ma pultroppo gli italiani la domenica vanno allo stadio oppure in campagna o magari anno da comprarsi la macchina nuova per farla breve finchè non faremo la fine dell'argentina continueremo a farci prendere per i fondelli da questa classe politica veramente disastrosa e continueremo a sentire quell'odore fastidioso di bruciato a me molto familiare per motivi di lavoro le rivoluzioni a stomaco pieno non si fanno pultroppo. un saluto a beppe grillo sei il migliore!

roberto stagi Commentatore in marcia al V2day 04.11.06 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Dai e dai finalmente ci stiamo arrivando. Piano piano sempre più persone stanno cominciando a capire che con le vie della "legalità" (o presun ta tale...) è impossibile rovesciare questo status quo profondamente malato e corrotto.
Le prime generazioni del boom delle nascite stanno arrivando in questi anni all'età di 30-35 anni e sono loro che saranno chiamati a guidare questa rivoluzione, pacifica o meno che sia.
Io l'ho proposto tempo fa e lo ribadisco:
BISOGNA RISCRIVERE TUTTO! A cominciare dalla Costituzione, da tutte le leggi secondo principi nuovi, totalmente laici, che si basino esclusivamente sui principi del diritto dell'individuo (l'Italia deve essere una repubblica fondata sul diritto e NON SUL LAVORO!!!) diversi da quelli da era cretacica che della nostra costituzione.
Per fare un esempio lo stato, anzi la "RES PUBLICA", deve garantire a tutti i cittadini (nessuno escluso, indipendentemente da sesso, razza, religione, eventuali handicap, ecc.):
- UN REDDITO DI CITTADINANZA
- UN APPARTAMENTO PER OGNI INDIVIDUO CHE COMPIA LA MAGGIORE ETA'
- SANITA' PUBBLICA GRATUITA e TOTALE LIBERTA' DI CURA
- TETTO DEGLI STIPENDI (nessuno, che lavori nel pubblico o nel privato, deve possedere un reddito personale superiore a un tot, ad esempio 10.000€ al mese; ogni surplus deve essere reinvestito in ricerca&sviluppo o ceduto alla RES PUBLICA)
- INCENTIVAZIONE DELLE FREE ENERGY
- TOTALE LIBERTA' DI CULTO
- INTERNET A BANDA LARGA GRATUITA
e tante altre belle cosine.

Purtroppo per fare questo c'è bisogno di una completa rivoluzione, che io vorrei pacifica ma ferma sull'esempio di GANDHI.
Però è ora di cominciare...

Mauro Carfì 02.11.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
è la prima volta che entro nel tuo blog, mi sono registrato da soli 5 minuti, ed ho appena letto qual'è il tuo pensiero sulla nostra classe politica, indipendentemente dagli schieramenti.
Ho trovato non solo estremamente interessante quello che hai scritto, ma sento anche io quella puzza di bruciato che avverti te e la sento anche molto forte. Ho ricoperto vari incarichi sia in ambito politico che associativo, ancora oggi ricopro cariche notevoli. In questi giorni stò iniziando ad avere un rigetto totale contro il sistema, come hai affermato tu è assolutamente necessario cambiare, forse facendo sentire in modo forte e determinato il nostro pensiero ? riconquistando le piazze ? Si sento anch'io fortissima puzza di bruciato e vedo anche io all' orizzonte scenari da anni 80 o addirittura da Romania. E allora cosa si fà ? Iniziamo ad unire finalmente la gente per ritornare a credere in un futuro, combattiamo per evitare che i nostri figli vengano, in futuro, venduti come stanno vendendo noi, combattiamo contro questa burocrazia paralizzante che ha solo prodotto una classe politica fatta di cloni di se stessi, si stanno replicando per occupare tutto l'occupabile. Hanno il coraggio di venire a parlarci di risanamento nazionale; certo ci vole la faccia come ........ Ti prometto che se continuerò a frequentare il tuo blog non usero mai termini pesanti ed offensivi, anche se ti garantisco che è veramente difficile non farlo.
Poche righe fà ti ho accennato dei miei incarichi e della nausea che oramai prova frequentando questi ambienti; sono giunto ad una decisione, lasciare tutto per iniziare a combattere contro il sistema e purtroppo se vuoi farlo davvero, dei uscire dalle loro fila e eliminare tutto quello attraverso cui possono colpirti. Anche perchè puoi star tranquillo che faranno di tutto per continuare a detenere il potere. Oramai i partiti sono diventati il grembo del malcostume, della corruzione e del clientelismo.
Ciao e grazie
Giuseppe Canfora

Giuseppe Canfora 01.11.06 23:06| 
 |
Rispondi al commento

SI è vero, che la colpa sia tutta di una classe politica, e dirigenziale piu in generale, che si piega ai giochi dell' economia politica, non già con la forza di chi vi resiste, ma con quella sommessa e vigliacca accettazione che oltretutto permette loro di mantenere i loro privilegi è lapante per chiunque o quasi non celi dietro l' idiozia di idealismi, preferenzialismi infondati e/o talvolta la semplice ottusità indiscriminata.

Il vero problema la soluzione a questa situazione...

secondo i meccanismi più semplici dell' economia politica, rivoluzioni e estremismi simili non sono applicabili salvo il deterioramento dell' attuale ordine delle cose che effettivamentesta avvenendo.

Ora quest' ultimo porta a meccanismi impressionanti di cui hanno trattato sociologi, economisti e compagnia bella...

basta incitare a un partito in mano all' Esimio Sig. Grillo, che per quan to innovativo e competente, spero lui stesso l' ammetta, non possiede quelle premesse e competenze (che si dipartono dai meandri di quell' atteggiamento del tutto irrazionale che è l' economia finanziaria) per imbrigliare meccanismi complicatissimi... che questa volta non sono quelli economici (che a mio parere il SDig. Grillo, ma come del resto un po chiunque, potrebbe affrontare senza nessun problema, ma con al massimo un po di pratica) bensi il meccanismo con cui si imbrigliano quelle menti malate che intrattengono comportamenti sociali, per quanto del tutto accettati e sostenuti, che tuttavia dimostrano scarsità di intellifenza, istruzione (adeguata), e propedeutica al pensiero libero e razionale (nei limiti di quanto non ci traduce in macchine da lavoro).

questo! questo è cio che manca e passa intrinsecamente per un meccanismo di educazione alla visione di quanto soggiace nelle macchine sociali e filosofiche che regolano i meccanismi del pensare comune...

--CONTINUA--

Franco Rebaudo 31.10.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

--CONTINUO--

è facile smontare un' economia (anche mondiale) ma come si smonta un modi di pensare di cui fa parte il comandamento "se va male dai la colpa a qualcuno e risolvi tutto pigliandotela con lui e rovinandolo" ???

Il Sig. Grillo stesso putroppo di quando in quando mantiene questa politica di attacco a chi ha colpa (che manteniamo tutti giustamente) e l' idea (stavolta infondata) che con la rimozione dei colpevoli si rimuova il problema... ma ha troppa fiducia in voi lettori di questo blog e nella speranza che tanti altri ve ne siano che solo illuminati dalle sue sagge parole (e non sono sarcastico che sia chiaro) si riprendano da quel torpore dell' abitudine a prenderla in quel posto cui la società ora in atto lo ha abituato.

dio mi scampi dal prendermela con il Sig. Grillo, lui almeno qualcosa seppur alla sua maniera la fa (anche se di quando in quando discutibile).

La colpa è Nostra! sforzatevi di leggere questo mio discorso con la testa di uno che si rende conto che con grande probabilità non sto dicendo cazzate!

Andate a leggere Marx (e il primo che mi da del comunista è davvero un cretino) Nietzsche e cercate di capire i meccanismi che vi stanno prendendo per il di dietro senza che voi possiate capirli ne vederli...

imparate a fare da soli il lavoro che il Sig. Grillo fa per voi.e da li forse gente come lui che prima d' altri arrivano alla verità potrà davvero fondare quel partito che rimetterà le cose a posto...

Senno aspettate 20-30 anni... quando ci sarà da reimbracciare un fucile e fare il vostro lavoro per davvero... anche se senza l' adeguatta preparazione, anche questo lavoro non riporterà a ciò in cui tutt' ora siamo.. ovvero nella me**a.

Perchè con la buona volontà no si ottiene nulla! ci vuole l' adeguata preparazione, che noi popolo di scontenti non abbiamo, e senza la quale non sarà mai possibile fare nulla.

Franco Rebaudo 31.10.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ci sto a cambiare le cose !! da dove cominciamo Beppe? attendo istruzioni ciao

marco migliorati Commentatore in marcia al V2day 31.10.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

E' ora di finirla; smettiamola anche di lamentarci. Se non ci sta bene (come non ci sta bene), allora mandiamoli tutti a casa.Possiamo farlo, se lo vogliamo veramente.Beppe continuo a seguirti

Attilio Iellimo 31.10.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

che dire quando alla totale evidenza dell'ormai completo decadimento sociale, economico, e sopratutto culturale del panorama italiano, rispondono tantissimi sorrisi di tantissimi italiani più che contenti? e contenti di chè? della futilità che ci hanno regalato o del cervello che ci hanno rubato? chiamatela psicopatologia o forse un celato avvilimento... comunque è tutto molto triste; Come triste è la mancanza di dignità, l'impossibilità di dire BASTA e, sopratutto di mettere in pratica questa pericolosissima scelta. Io penso di averlo fatto e penso di aver perso certi "presunti" vantaggi a discapito della riscoperta di me stesso e dei miei obiettivi, ma, purtroppo, l'essere in tale posizione significa, molte volte, assistere a scene veramente deprimenti e, poichè tutti noi ne siamo dentro, a viverle spesso come delle vittime. relazioni affettive, volgarità, continui sopprusi, boicottaggi di informazione, torpiluquio, azzeramento del livello culturale, diritti negati e, dall'altra parte una continua ostentazione dei sacri valori della democrazia, la retorica di stato, l'inettitudine e l'incompetenza che vengono premiate e, sotto di tutto questo LORO: la gente contenta di lavorare come bestie ansiosi di pianificare 2 settimane di ferie all'anno, contenti di godersi uno spriz nel wine fashion trendy aperitiv bar a parlare del niente in posti vuoti ed a sentirsi comunque protagonisti in una fiction dal finale pessimo. certe volte mi sembra di essere sul titanic, osservo la gente, la vedo ballare mentre la nave affonda; chi si salverà? chi era sul ponte a baciarsi una ragazza? chi era sulla nave a lavorare? ...o CHI magari alla festa non è voluto andarci?
Un gruppo punk italiano anni fà scrisse un pezzo il cui titolo è il ritratto dei nostri giorni: "la vittoria della sconfitta" e quando a tale declino si è consenzienti, il dolore è ancora più forte.Spero che ciò non accada anche se sò che, purtroppo non dipende da me.

Emanuele "lele" Droghetti 30.10.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Magari fosse così.
Ho piuttosto la sensazione che la maggior parte di noi preferisce accettare questa realtà facendo finta di non vedere.Di non vedere l'ormai inesistente differenza tra destra e sinistra; di non vedere la morte delle ideologie; di non capire che, questa, non è democrazia.
Fingiamo dicendo che la sinistra è comunque meglio della destra.
Perchè ?
A me non pare.
Mi sembrano uguali.
La realtà è che non ci incazziamo più.
Che la sera tornati a casa davanti al televisore mettiamo il culo sulle poltrone e stiamo comodi.
Mangiamo in abbondanza, ci compriamo il cell nuovo, la rivista ,la scarpina carina, le sigarette, la birra, telefilm rincoglionente serale e via così, ci lasciamo vivere la vita addosso, pigri e stanchi e tristi.
Il televisore docet, il cervello pensa sempre meno.
e intanto perseveriamo nel farcelo mettere nel c...

Noi non ci incazziamo più.

Auguri a tutti noi.Di cuore.

Simone C 30.10.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Magari fosse così.
Ho piuttosto la sensazione che la maggior parte di noi preferisce accettare questa realtà facendo finta di non vedere.Di non vedere l'ormai inesistente differenza tra destra e sinistra; di non vedere la morte delle ideologie; di non capire che, questa, non è democrazia.
Fingiamo dicendo che la sinistra è comunque meglio della destra.
Perchè ?
A me non pare.
Mi sembrano uguali.
La realtà è che non ci incazziamo più.
Che la sera tornati a casa davanti al televisore mettiamo il culo sulle poltrone e stiamo comodi.
Mangiamo in abbondanza, ci compriamo il cell nuovo, la rivista ,la scarpina carina, le sigarette, la birra, telefilm rincoglionente serale e via così, ci lasciamo vivere la vita addosso, pigri e stanchi e tristi.
Il televisore docet, il cervello pensa sempre meno.
e intanto perseveriamo nel farcelo mettere nel c...

Noi non ci incazziamo più.

Auguri a tutti noi.Di cuore.

Simone C 30.10.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

La tua diagnosi è perfettamente corretta: fra noi, che siamo le persone normali ed i politici, tutti i politici, sia i destri che i sinistri, si è scavata una fossa profonda, una vera e propria faglia di S.Andrea simile a quella che percorre da sud a nord la California. Penso che il Big Ben, il super terremoto si creerà prima in Italia che in California, perchè noi cittadini non ne possiamo più ed i politici, tutti i politici fanno finta di non accorgersene, pensano solo ai loro interessi personali e a quello dei loro amici e finanziatori (coi soldi nostri). Una classe politica che ha avallato una rapina di uno Stato estero contro i propri cittadini ( caso Bond argentini)e che permette che i propri cittadini continuino ad essere rapinati anche all'interno dello Stato. Con le tasse e con l'IRAP ( voluta dal pregiudicato Visco) io per esempio pago il 63% di tasse per avere in cambio l'inefficienza più totale, per vedere sperperato dai boiardi di Stato il guadagno che avrei dovuto godere io, come avviene all'estero. Allora non posso che dire basta, o li cacciamo tutti a pedate o ce ne andiamo all'estero, le tasse poi vediamo chi le pagherà!!

Paolo Lisi 30.10.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevo, lo sapevo. Ma ancora una volta mi ero illuso.
Che i sacrifici proposti da una finanziaria fotocopia di tante altre potesse far prendere il mare ad una tinozza dove a remare sono sempre meno.
Poi, ieri, la notizia.
La sanità del Lazio ha speronato la tinozza aprendovi una falla di miliardi.
Cinque, dieci, di chi la colpa poco importa.
Questa volta voglio veder cadere delle teste.
Quelle teste così vuote da ignorare i controlli di gestione, da privilegiare le autostrade ai mezzi pubblici, l’indebitamento al risparmio, il petrolio al termonucleare e alle energie rinnovabili, la penna all’informatica, le gambe in spalla al telelavoro, la mafia alla sicurezza, il profitto ad un salario sicuro.
Teste tanto leggere da ignorare che le pensioni a ripartizione non potevano essere che una chimera, che la scuola si può ricevere a casa per il tramite di un computer, che il populismo pilotato dall’interesse economico farà venire al pettine i nodi di ideologie e religioni troppo diverse per essere assimilate senza traumi.
Ma forse non erano le teste ad essere vuote.
Erano le tasche.

Claudio Dal Col 30.10.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

" Ma quando li cacciamo?...fino all'ultimo bandito...

alfredo pistoia 30.10.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Destra e Sinistra....

Come mai quando a governare il paese era la destra, erano tutti rimproveri e commenti rivolti solamente contro questa....

ora invece che al governo c'è la Sinistra... la colpa se le cose non vanno sono di tutti, sia che siano di Destra che di Sinistra.. ???

Ma per piacere cerchiamo di essere obbiettivi!!!!

Claudio Zuin 30.10.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE , ALLORA PRIMA DELLE ELEZIONI A COSA PENSAVI ? CREDEVI CHE MANDANDO A CASA BERLUSCONI ARRIVASSERO DEI GIOVANI POLITICI ONESTI E GENIALI?SEI TU PIU RESPONSABILE DI ALTRI E QUINDI NON TI GIUSTIFICO NE SE LO FAI PER INGENUITA NE SE SBAGLI PER FURBIZIA.
COMINCIA AD AFFRONTARE GLI ARGOMENTI SOPPESANDO CHI LI FA E CHI DICE IL CONTRARIO.
IO TI SEGUIREI , MA NEL POST ELEZIONE HO RISCONTRATO UNA COSA GRAVE : è PIU FACILE PER TE CAVALCARE IL GIUDIZIO PIUTTOSTO CHE METTERSI IN GIOCO NEL FARE .
E TUTTA LA PLETORE DI TUOI BLOGGHISTI , ME COMPRESO , SI INCAZZANO E BASTA SENZA SPERANZE DI UN FUTURO MIGLIORE.
IO HO 70 DIPENDENTI E TI POTREI INSEGNARE LA VITA REALE

MICHELE PARDINI 30.10.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Salve ho riflettuto di come potrebbe essere cambiato il nostro modo di governare in modo di essere davvero noi cittadini, naturalmente attraverso i parlamentari, a decidere sopra di tutti:sbaglio oppure con le nostre tecnologie siamo in grado di votare con il televoto oppure con il pc di casa? se si allora le leggi più imortanti che riguardano il paese devono essere votate direttamente da noi da casa.Volevo sapere cosa ne pensava? Grazie.

daniele viciani 29.10.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Italiani..........svegliamoci MonteCitorio sappiamo dove si trova.......diamoci un appuntamento........con una mezza giornata "massiccia" risolviamo il problema con questa classe politica

Domenico D'Orazio 29.10.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottoporle una mia riflessione sul caso dei deputati che fanno uso di droga. Per procurarsi la droga devono necessariamente acquistarla sul mercato illegale. In questo modo finiscono per alimentare, favorire, il traffico di stupefacenti; anche se guridicamente scorretto, si potrebbe parlare, al limite, di favoreggiamento o di concorso esterno nel traffico di stupefacenti. Questo da parte di parlamentari che potrebbero anche far parte di commissioni che elaborano le leggi contro il narcotraffico, o potrebbero divenire sottosegretari o addirittura ministro dell'interno, della giustizia, ecc. I militari per uno spinello mandano a casa; e questi chi li manda a casa? I partiti politici non devono fare chiarezza in questo senso, escludendo dalle liste chi risulta positivo ai test antidroga?

Andrea Mazzeo 29.10.06 19:44| 
 |
Rispondi al commento

LE PALLE SUL TFR

Si odono un sacco di fesserie sul TFR e sulla sua riforma.
Non credete a NIENTE.
La verità è che vogliono i soldi dei lavoratori del Nord per mantenere in vita lo stato-zombie. Ancora un poco.
Aziende con 50 e più dipendenti? Colossale frottola. Nel Nord, escludendo forse le grandi città, il 95% delle aziende ha meno di 50 dipendenti. Attraverso i fondi pensione OBBLIGATORI vi ghermiranno lo stesso i soldi anche nelle PMI. Vogliono i denari degli operai, ambiscono inibire la possibilità di avere il TFR maturato ANCHE IN CASO DI "FINE RAPPORTO". Vi lasciano solo scegliere se volete morire sulla sedia elettrica o per iniezione letale.
Lo scopo è mettere le loro luride mani sul TFR dei lavoratori padani. Perché a settentrione stanno le aziende VERE senza sgravi, sussidi e contributi figurativi.
Questo nessuno ve lo dice apertamente, a cominciare dai consueti giornalisti, in solito sciopero nei giorni della firma di un così delinquenziale accordo tra governo e parti sociali.
Roma ha angosciosamente bisogno di quei denari per dare un "reddito di cittadinanza" ai nuovi italiani, senza definiti colore della pelle, religione e sentimento purchè devoti alla "capitale". Per foraggiare gli scansafatiche del centri sociali e per la grandi opere del Sud come TAV Napoli-Bari, Salerno-Reggio Calabria e ponte sullo Stretto. Urge sedare i "terroni" dopo 150 anni di arbitrii. Mentre al Nord hanno iniziato un micidiale fuoco di sbarramento mediatico contro le infrastrutture (TAV Torino-Lione e Milano-Padova, Malpensa, MOSE). Devono ossessivamente sancire che il Nord è caotico, inquinato, inefficiente PEGGIO del Sud, che la SECESSIONE è inutile.
Vi chiederete: e i sindacati? Domandatevi invece di dove sono Epifani, Bonanni, Angeletti.
Qualsiasi altra cosa giornali e TV vi raccontino sul TFR è pura guerra dei ranocchi.

di Domenico Gatti del Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

giuseppe resoli 29.10.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

DISDETTA IL CANONE RAI.
Si può, senza il rischio di avere fastidi, senza che ti giunga la cartella esattoriale e senza dover avere paura dei controlli o di dire il falso.
-----
Per disdettare il canone rai, con efficacia immediata per cui puoi cessare immediatamente il pagamento, vai su:
www.mabonline.org/canonerai.php
-----
Il canone rai viene pagato solo dal 20% delle famiglie italiane, una minoranza che a causa della sua paura, della ignoranza e della abitudine a pagare fa si che questo balzello rimanga ancora in piedi: approfitta dell'imminente fine dell'anno ed entro il 31-12-2006 provvedi a fare la DISDETTA del canone rai e cessa immediatamente il pagamento.
-----
Cessa il pagamento che finanzia il sottobosco clientelare politico delle corporazioni sindacal-ministerial-partitiche.
Disdetta il canone rai, riprenditi la tua libertà.
Disdetta il canone rai, ristabilisci la legalità e lo stato di diritto.
Disdetta il canone rai, afferma la Tua dignità.
-----
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php
RIAFFERMA LA TUA DIGNITA: DISDETTA IL CANONE RAI
VAI SU www.mabonline.org/canonerai.php

Antonio De Franco 29.10.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Hola Beppe, è arrivata l'acqua calda...

"Ho una strana sensazione. Avverto degli scricchiolii. Micro fratture nei muri...".

SCRICCIOLII??? E' GIA' CROLLATO TUTTO!!!

"Per cambiare veramente bisogna spazzarli via. Ci vuole la ramazza popolare. La democrazia diretta e facce nuove, non queste cariatidi supponenti che passano il tempo a mettersi il fard..."

NON SONO IO QUELLO CHE E' ANDATO A PARLARE A QUATTR'OCCHI CON PRODI E COMPAGNI PER "AUGURARGLI BUON LAVORO" COME UNA BELLA RIMPATRIATA TRA AMICI.
MA COSA CREDEVI CHE FORSE QUESTA ERA LA VOLTA BUONA? CHE FORSE PRODI E COMPAGNI NON ERANO POI COSI' MALE? CHE FORSE ANDANDOGLI A PARLARE TI AVREBBERO ASCOLATO?
VORREI PROPRIO SAPERLO... MA NEL TUO INTIMO QUANDO GLI DICEVI: "SU DAI... COMINCIAMO A METTERE APPOSTO LE COSE SERIAMENTE..." PENSAVI VERAMENTE IN QUEL MOMENTO CHE FORSE TI STAVANO PRENDENDO SUL SERIO? NON CI CREDO. NON TU! NON MI SEMBRA CHE PRODI SIA PRETTAMENTE UNA "VENTATA DI FRESCHEZZA"

"Gli italiani, fino ad ora, sono stati alla finestra. Per vedere come andava a finire..."

NO BEPPE! SONO ANDATI A COMPRARE TELEFONINI, MATTERASSI IN LATTICE, VIDEOCAMERE E QUATTRO PLAYSTATION A TESTA, GRAZIE ALLA FINDOMESTIC E ALLA MAMMA CHE COMPRANDO AL DISCOUNT LA PORCHERIA TEDESCA RIESCE A RISPARMIARE QUALCOSA. DIMENTICAVO IL MICRO-MUTUO IN BANCA PER LA MACCHINA NUOVA (LA VECCHIA AVEVA GIA' 2 ANNI)

"Gli italiani cominciano ad accorgersene. Ad avvertire odore di bruciato..."

E' MOLTO PROBABILE BEPPE, MA CREDO CHE L'ACCENDINO GLIE L'ABBIAMO DATO NOI.
CHI ERA A VICENZA NON HA CAPITO NULLA, MA QUELLI CHE SONO STATI A CASA ANCORA MENO.

"Un’aria che non promette nulla di buono. Non l’avvertite anche voi?"

APPENA APPENA....
CIAO, DA UNO CHE NON E' STATO ALLA FINESTRA A GUARDARE. LAVORANDO 14 ORE AL GIORNO NON NE HO PROPRIO IL TEMPO.

Silvano Samaretz 28.10.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Niente palle, abbiamo bisogno di un potere forte, per qualche anno, che faccia tornare tutto alla normalità o cmq che porti la situazion ad essere accettabile. Così non si può andare avanti.....ci stanno maltrattando e usando per i loro sporchi scopi...cominciamo a ridurre i loro stupendi e a farli diventare simili a quelli di un semplice operaio e mettiamo le tasse sui loro capitali e non sui nostri....per esempio il patron del popolo come Bertinotti al posto di comprarsti maglioncini da sacchi di euro e barche etc....dia un pò di soldi ai suoi compagni...se non lo fanno sono solo ipocriti....se tutti i politici rinunciassero a parte dei loro stipendi (dato che per quello che fanno ogni giorno dovrebbero darli a noi i soldi e non noi a darli a loro) il debito italiano si risolverebbe nel giro di 10-15 anni....invece siamo costretti a rinunciare ai nostri guadagni per finanziare loro e le loro opere schifose che ci portano sempre di più a sborsare soldi che non ci sono più. Duce torna ad aiutarci... solo con te l'Italia è stata un grande paese....se non avessi fatto l'errore madornale di allearti con quel pazzo di Hitler avremmo sicuramente meno problemi se non forse neanche uno...ora non avremmo Mortadella che ci ruba i soldi da sotto il naso...ipocrita Schifoso! Tornatene da dove sei venuto!

Pesenti Andrea 28.10.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Gli italiani penso abbiano capito anche senza intendersene di politica che qualunque governo vada in carica mira soprattutto a mangiare la casa agli italiani e non saranno contenti se non lo faranno perchè dicono che ci sono l' 80% di proprietari di case in Italia e quindi siamo ricchi!?! Quando finalmente saremo a mendicare per le strade e ci vedranno elemosinare un posto di lavoro, i lor signori avranno finalmente il gusto di prenderci a scapate in faccia con il lavoro precario, oggi mangi ma domani no!! Così facendo pensano di controllare anche l' aumento demgrafico della nazione che via via morirà di fame e a livello mondiale diminuirà con questo sistema di togliere benessere all' essere umano e mi riferisco a salute lavoro e di conseguenza anche amore(senza palanche non si tira avanti)
Ci stiamo avviando a delle stagioni di rivoluzioni che sempre i lor signori pensano che installando telecamere a destra e a sinistra riusciranno a emarginare, ma quando la fame arriverà in casa della gente, la gente si riunirà e sarà come quel cavallone marino che spazza via quei quattro bagnanti sulla spiaggia che al cavallone gli fanno le corna!!!

Gradis Alberto 28.10.06 21:01| 
 |
Rispondi al commento

...parole sante Beppe... questo è quello che ormai sto pensando anch'io da parecchi mesi... Ci vorrebbe un nuovo inizio, qualcosa che spazzi via tutto quello che esiste e che dia modo a persone nuove di ricostruire tutto... non verrà fuori un mondo perfetto, ma almeno ci avremo provato, ci sarà stata data una possibilità! Cosa che ora, con il voto, assolutamente non abbiamo...
...e quindi, cosa fare? Tutti in piazza? Una rivoluzione?

Non mi sono mai interessato granchè di politica, ma ora più che mai mi rendo conto che così non si può più andare avanti...

Davide Pecis 28.10.06 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che l'analisi fatta Lei sia un pò catasrofica, ma ritengo anche che in molti parti rispecchia il vero;
Soprattutto credo che l'inaffidabilità dei nostri politici sia dovuto soprattuto al distacco dalla realta che hanno subito negli anni, per il prorogarsi, di legislatura in legislatura, della loro permanenza in parlamento;
Quando si dispone di scorta della polizia, di pancia piena e dei parenti tutti sistemati non ci si pone, e, forse non si è più in grado di porsi le domande a cui dare le risposte per risolvere i problemi della gente;
Comunque l'italiano è troppo stupido e troppo diviso per tirare le dovute consequenze e poi le monetine credo che sia meglio che ce li teniamo in tasca; >Possono servire;
Pertanto continueremo a farci prendere in giro; Anche se la prossima volta non avranno più il mio contributo.

guglielmo genna 28.10.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Prego ogni giorno (ormai sono disperata)che il Signore ci salvi!Quello che più mi tranquillizzerebbe sarebbe una cosa definitiva,tipo una bella epidemia di Ebola che rimanga circoscritta al Palazzo.Riuscite a immaginarlo? IO SI e ne traggo motivo di conforto......

elvira ortolani 28.10.06 19:32| 
 |
Rispondi al commento

non riesco proprio a capire questa equazione, come è possibile che se non nascono bambini in italia si riducono i posti di lavoro. I nostri cari immigrati prenderanno i posti di lavoro degli italiani non nati e, dato che, ci allungano i termini del contratto che abbiamo sottoscritto con la previdenza, la riduzione di spesa è certa. La popolazione italiana sta invecchiando .... e allora, se è tutto negativo perchè non agevolate i contratti di previdenza con istituti privati????? che si accollerebbero parte della spesa, o dobbiamo avere sempre uno sttato in cerca di protagonismo???? vi prego commentate
saluti

domenico della pepa 28.10.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento

CON LA PRESENTE CHIEDO FORMALMENTE A BEPPE ED ALLA REDAZIONE L'APERTURA DI UN FORUM SUL QUALE ORGANIZZARE LE TECNOLOGIE E LE REGOLE PER LA CREAZIONE DI UN NUOVO BLOG-FORUM CHE CONSENTA MAGGIORI POSSIBILITA' ESPRESSIVE E STATISTICHE A TUTTI GLI ISCRITTI.
CHIUNQUE CONDIVIDA TALE RICHIESTA PUO' COPIARE IL PRESENTE POST AGGIUNGENDO IL PROPRIO NOME E COGNOME.
FIRME: TAVALAZZI MAURO

Gentile Beppe Grillo, TI CHIEDO di NON PRENDERCI IN GIRO!!!!Tanta gente è stanca di vedere l'incoscienza politica e di subirla. Tu hai avuto il coraggio di parlarne e di denunciarne gli scandali grandi e piccoli. Ci hai impedito di dormire alla notte sbattendoci in faccia le realtà. hai dato voce a tecnici, a persone che per loro natura sono l'antipodo della politica. persone che non hanno tempo di fare una campagna elettorale, persone che disdegnerebbero di spendere milioni di € per essesre eletti, ma li impegnerebbero in ricerca, nel sociale o altro di molto più importante delle campagne elettorali. Ok, cè li hai presentati, (vedi: Interviste) ma ora devi avviare le Primarie sul tuo Blog!! E' INUTILE ed E'DANNOSO TERGIVERSARE, devi avere il coraggio delle tue azioni fino in fondo!!! hai intrapreso una strada senza ritorno, hai mosso l'anima di centinaia di migliaia di persone ed ora NON PUOI ESSERE EVASIVO!!! oltre ai temi che hai proposto alla voce "primarie dei cittadini" (cè ne sono naturalmente tanti altri) devi convincere i personaggi importanti nelle specifiche discipline a scendere in campo E DEVI FARCELE VOTARE, QUI, NEL TUO SITO!! per ogni Ministero i personaggi più indicati, anche più di uno e noi li voteremo! poi li eleggeremo appena possibile!! TI PREGO FAI QUALCOSA DI CONCRETO. DACCI LA POSSIBILITA' DI DARE VITA AD UN VERO GOVERNO ITALIANO, VOLUTO DAGLI ITALIANI!! PRONTO A RIVOLUZIONARE L'ITALIA. APRI UNA SEZIONE DEL SITO DEDICATO AL NOSTRO VOTO AI CANDIDATI. ASPETTO CON SPERANZA.

Mauro Tavalazzi 28.10.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che in Italia oramai siamo troppo comodi e troppo dipendenti per una rivoluzione, anche se credo che questa sia indispensabile ed inevitabile. Nessuno vuole fare o ha il tempo di fare politica attiva, i partiti oramai sono contenitori vuoti e nessuno può rispecchiarsi in un contenitore vuoto. La tv è una scatola parlante non trasmette alcun contenuto, ma è una splendida ninna nanna. Io credo che servano associazioni politiche nuove, che si confrontino quotidianamente, proprio come accade in questo sito. Ora il prossimo passo sarà scendere in piazza e non fare l'errore dei girotondini anti Berlusconiani la nostra lotta deve essere contro la politica odierna di destra e di sinistra. Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza

Marco Paiano 28.10.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che in Italia oramai siamo troppo comodi e troppo dipendenti per una rivoluzione, anche se credo che questa sia indispensabile ed inevitabile. Nessuno vuole fare o ha il tempo di fare politica attiva, i partiti oramai sono contenitori vuoti e nessuno può rispecchiarsi in un contenitore vuoto. La tv è una scatola parlante non trasmette alcun contenuto, ma è una splendida ninna nanna. Io credo che servano associazioni politiche nuove, che si confrontino quotidianamente, proprio come accade in questo sito. Ora il prossimo passo sarà scendere in piazza e non fare l'errore dei girotondini anti Berlusconiani la nostra lotta deve essere contro la politica odierna di destra e di sinistra. Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza Scendiamo In Piazza

Marco Paiano 28.10.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento

E' vero e a Napoli ci siamo più vicini. Ma ho letto che Riina e Provenzano sarebbero uomini di rispetto. E che dovrebbe essere Beppe Grillo il nostro dipendente al governo. Nè l'uno nè l'altro.
Chi fa della violenza il proprio credo non può essere mai persona di rispetto, ma di terrore.
Beppe Grillo ha già un posto importante: è il controllore dei nostri dipendenti è la nostra tigre. Non potrà mai essere un nostro dipendente.
Affettuosamente.

Roberto Regina Commentatore in marcia al V2day 28.10.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora stiamo abbastanza bene prima che succeda qualcosa,anche se penso che il momento si avvicini con una certa velocità.
Giorni fa in provincia di Lucca coltello alla mano hanno rubato un cestino di funghi ad un cercatore nel bosco.

claudio bechi 28.10.06 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Credo che su questa nostra classe politica ci sia ben poco da aggiungere a quanto è già stato detto: farabutti della peggior specie.
Riina e Provenzano, nella loro devianza assolutamente non condivisibile, se raffrontati ai rappresentanti di questo nostro sporco regime oligarchico, sono uomini di tutto rispetto.

Un rapinatore agisce a proprio rischio e pericolo per portarsi a casa, il più delle volte magri bottini. I nostri padroni no! Si arricchiscono e fanno arricchire i loro amici facendosi leggi adeguate.

Aldo Volpe 28.10.06 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Stasera su radio radicale un tale (di cui non ho afferrato nome e titolo) diceva: "Una cosa sola ammiro di questo governo, ovvero la sua tenacia nel voler difendere i poveri, purtrppo però continuando di questo passo l'intero popolo italiano diventerà irrimediabilmente un popolo di poveri".
Non esiste un ricambio generazionale per i politicanti del ca..o che legislatura dopo legislatura si contendono le sacre sedie? Perché non è possibile mandarli tutti in un ospizio a meditare sulle loro malefatte? Hanno talmente tanti soldi e sparano talmente tante ca..te che giusto lì potrebbero finire.

Alberto Schena 28.10.06 02:42| 
 |
Rispondi al commento

A SE L'ANDRANGHETA COLPISSE IL GOVERNO E MORISSERO TUTTI
CHE BELLEZZA

roberto gramolini Commentatore in marcia al V2day 28.10.06 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Forse perchè mi sono cibato della stessa aria quella che Genova ci ha dato, caro Beppe queste cose le predico da quando sono uscito da
via Bertani. Ora ho i capelli bianchi e quasi non
ho più voglia di ripeterlo. Cacciarli, aria nuova, si ma sono peggio delle patelle attaccate
agli scogli. Il guaio peggiore è che ancora alcuni riescono ad essere armati del sacro fuoco
dell'ideale politico (quello dell'arco parlamentare attuale). Sembra che io e te abbiamo sutto il latte dallo stesso seno.
EUROPA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Quale europa dei popoli. Quando in un comparto
produttivo si comincia a produrre in buona quantità ed i prezzi, come di norma dovrebbero
tender al ribasso, i nostri luminari fanno smettere la produzione in eccesso e forniscono
finanziamenti a fondo perduto. Fazio ne ha fatto più di Carlo in Francia, ma sull'Europa gli conveniva vederla a suo modo ed era quello giusto.

domenico denaro 28.10.06 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Sintetizziamo l'articolo.
Siamo storicamente assistendo "senza poterci opporre" ad un nuovo sacco di Roma e dell'Italia. Questa volta non sono i Lanzichenecchi, sono i politici, i loro portaborse, i manager (pagati 1553 euro al giorno) che loro mettono dove vogliono ... e tutti gli altri?
Precari e cococo!
Come possiamo organizzarci e mandare via questi ladri?
valter

valter cavina 27.10.06 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Qualche tempo fa, non ricordo con precisione, ho inviato un messaggio dove esprimevo la mia delusione sulla classe politica e sul fatto che sia a destra che a sinistra esistono profonde lacune, per dirla in maniera elegante. Quello che è certo è che io non andrò più a votare nel caso la legge elettorale dovesse rimanere quella attuale. Siamo sotto dittatura. La legge finanziaria è solo una delle molte c..te della sinistra e noi siamo i c..ni che abbiamo creduto nel cambiamento. Indulto al mostro di Foligno ed ai tanti condannati per truffe, corruzioni e quant'altro. Finanziaria stile prima repubblica 40 miliardi di euro ovvero 80.000 miliardi di vecchie lire. Da quanto non si vedeva una cosa del genere? Hanno bastonato chi guadagna dai 15 ai 20 mila euro.

Umberto De Angelis 27.10.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

sono scoraggiato da questo paese che assomiglia sempre di più ad un film comico.personalmente mi ero illuso che sarebbe cambiata la musica ma qui mi sembra di affondare sempre di più..quando toccheremo il fondo???si parla molto di finanziaria e di dove trovare i soldi...secondo voi,i soldi utilizzati per le varie missioni militari non bastavano per appianare il deficit pubblico???beppe,grande beppe, solo tu puoi aiutarci ad uscirne!!!!!!

giampiero de lutiis 27.10.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Non è che dopo l'odore di bruciato sentiremo quello di m...a !?
Bisogna fare qualcosa, chi più chi meno sono tutti uguali: un appettito solido, dentatura formidabile e lo stomaco di uno struzzo ! Tutto si mangeranno !Altro che progresso e Europa tutte balle per mangiare ancora di più sulle nostre teste. Gli onesti cittadini finiranno tutti nella m...a !

Roberto Lavagetto 27.10.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

... poveri noi ... e' da parecchio tempo che non si verificava una situazione del genere, in cui i figli sono messi peggio dei loro padri, o addirittura dei loro nonni. Mio padre a 30 aveva già una famiglia, una casa ed una macchina; io ho trent'anni, lavoro grazie ad un contratto a progetto (che puo' essere risolto da un momento all'altro), non posso crearmi una famiglia in quanto non ho nessuna certezza di lavorare e guido la macchina di mio padre. E poi c'è chi si preoccupa della pensione: ma chi di noi (della mia età) avra' mai una pensione??? Oramai gli unici che possono sperare di arrivare ad averla sono gli statali ed i militari. Spesso mi chiedo come andrà a finire ... e mi chiedo anche se io sarò ancora in Italia quando questo finira'.

Luigi Donno 27.10.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

E' la Prima volta che scrivo al tuo Blog ma sono davvero preoccupata non solo per la puzza di bruciato che ormai sento da parecchio tempo ma perchè mi sono resa conto che siamo una colonia Americana, il consiglio comunale della mia città Vicenza ha approvato la nua base statunitense contro il volere delle maggioranza dei cittadini che però non anno avuto il coraggio di farsi sentire in massa e uniti, Vicenza sta diventando un immensa base di guerra !!!!
VICENTINI SVEGLIAMOCI!!!
AI NOSTRI FIGLI COSA LASCEREMO?????????

Alessandra Cesarato 27.10.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento

il vero problema è che il cittadino borghese (e non)italiano accetta questo stato di cose. Borbottando disrattamente ma guardandosi bene dal gridare per timore di perdere la voce. è dentro il marcio,non in punta.

Il Gabbiere

roberto contu 27.10.06 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Sì, hai ragione, ma non vorrei ci fosse una rivoluzione come quella francese:mi accontenterei di mandarli (quasi) tutti a casa

Rosario Diaferio 27.10.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Mauro Maggiora
ti ho letto solo adesso. Grazie

viviana vivarelli 27.10.06 16:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE PERCHè NON FACCIAMO UN BEL COLPO DI STATO ???? PENSACI è l'unica soluzione civile, possibile, indolore senza spargimenti di sangue....

Massimo R 27.10.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo assistiamo questo paese andare irrimediabilmente allo sfacelo. Osservo questa classe politica corrotta, inadeguata, infantile, ignorante a l'assimilo ad un cancro, capace di generare nient'altro che se stesso. Stesso discorso per i grandi industriali e finanzieri, figure che oggi coincidono sempre più: abituati ( anche da sinistra ) a sentirsi il motore d'italia, straparlano, ordinano, pretendono, protestano e sempre ottengono........intanto quei motori delocalizzano, fanno enormi profitti a bassi costi di manodopera e noi perdiamo il lavoro.......e la colpa naturalmente è degli immigrati!! E' la guerra tra poveri a cui ci hanno abituato la loro linfa, è la deriva morale e culturale. A volte aspetto impaziente il momento in cui tutto esploderà, mi trovo a bramarlo come un nuovo inizio, per chiedermi poi: chi sarà a farne le spese?..
A Marzo nascerà mio figlio, tanti auguri a lui e tanti auguri a noi tutti.

tomassini giuseppe 27.10.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

vi prego..facciamo qualcosa....beppe candidati!!

maria paola canu 27.10.06 15:16| 
 |
Rispondi al commento

L'errore di questo governo è quello di aver voluto ripercorrere il sentiero di cacca già tracciato dal precedente governo diarroico.

Se poi pensiamo che per le pensioni si stà già parlando di 45 anni di anzianità lavorativa e 67 di anagrafica, la nausea sale violentemente.

Dato che questa è la prova provata che non c'è mai fine al peggio, per quello che mi riguarda le prossime elezioni se le voteranno da soli...... sempre che nel frattempo tutta la feccenda non prenda fuoco, ed il buon Beppe non diventi il nuovo Masaniello, speriamo più fortunato.

Capitan Basilico 27.10.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI POPOLO DI CO...ONI E DALLA MEMORIA CORTISSIMA. AL DI LA' DI QUELLO CHE STA FACENDO MORTADELLA, HO TROVATO ASSURDA E DISGUSTOSA UNA PROIEZIONE CHE DICE CHE SE SI VOTASSE DOMANI, LA DESTRA PRENDEREBBE IL 60% DEI VOTI, CON IL DORIAN GRAY NUOVAMENTE AL COMANDO A FARE SFRACELLI DEL PAESE. IN TANTI SI SONO GIA' DIMENTICATI DEI DANNI CHE HA FATTO, ANCHE PERCHE' DI QUELLI SI PARLA POCO, ORMAI. MA DATO CHE SI E' NUOVAMENTE RIEMPITO DI FONDOTINTA, HA TIRATO LA FACCIA A LUCIDO, PRONTO PER RIFOTTERE NUOVAMENTE IL PAESE.
SI, CARO BEPPE: FORSE SARA' NECESSARIO INABISSARSI NEL PROFONDO BUIO ANCORA PIU' BUIO DI QUELLO PRESENET, PER RENDERSI CONTO DI QUELLO CHE STA CAPITANDO. FORSE AGLI ITALIANI SERVE QUESTO. CIO' CHE MI DUOLE, E' CHE IN QUESTO (ORMAI VICINO) INABISSAMENTO, SAREMO TIRATI TUTTI, DEMENTI CHE CI GOVERNANO COMPRESI. CHE FORSE PAGHERANNO QUELLO CHE STANNO FACENDO, MOLTO PIU' CARO CHE LA PERDITA DELLA POLTRONCINA SU CUI POGGIANO IL LORO ADORATO FONDOSCHIENA.
CHE PENA, RAGAZZI!!!!!

giancarlo barbarisi 27.10.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Sì, sentiamo puzza di bruciato da un pezzo: TUTTI i magnacci hanno tirato troppo la corda e il paese va a rotoli; NON funziona più niente. Non abbiamo più niente a cui credere. Piano-piano, forse troppo piano, arriveremo ad una ...rivoluzione! non si può continuare così.

Paolo De Sanctis 27.10.06 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che tu Beppe avverti aria di cambiamento, a me sembra il solito balletto delle parti sulla testa di un popolo bue che non ha le "palle" per fare pulizia di una classe politica corrotta, piatta, ininfluente, priva di idee, banale, egoista e dalla lungimiranza che arriva tuttalpiù alle 24 ore...
Marco Agazia

Marco Agazia 27.10.06 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che tu Beppe avverti aria di cambiamento, a me sembra il solito balletto delle parti sulla testa di un popolo bue che non ha le "palle" per fare pulizia di una classe politica corrotta, piatta, ininfluente, priva di idee, banale, egoista e dalla lungimiranza che arriva tuttalpiù alle 24 ore...
Marco Agazia

Marco Agazia 27.10.06 09:39| 
 |
Rispondi al commento

nel mio blog ha scritto questo, abuso di potere ,io spero che mi rispondiate


prigionieri dell'abuso di potere
io mi chiedo come fa una giunta di un paese di 5000 abitanti + 2000 nelle frazioni ad ignorare di essere prigionieri di un abuso di potere, si perchè il sindaco non vuole mettere in discussione l'inquinamento in una parte del paese, poi non parliamo di una certa via dove c'è un certo bar, a questo gestore è permesso tutto, anche se le famiglie che stanno a lui vicino sono gasate dai tubi di scappamento dei clienti, e scassati dal volume alto della tv. che il vicino manco può sentire la sua, oltre ai vari schiamazzi notturni,ma si spendono soldi in fioriere, panchine ,addobbi dI dubbio gusto alle rotonde,per poi dire che non ci sono soldi per una centralina DELL'ARPA

Questo governo di centro sinistra che di sinistra ha niente io spero vada a casa, perchè mi vergogno, io che a sinistra sono sempre stata, si ricandidi con il suo vero nome:centro destra

anna quercia 27.10.06 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Un mio collega,deceduto poco tempo fa diceva:"siamo al limite,comunque non ti preoccupare,ogni 40-50 anni c'è bisogno di riossigenare le acque.Anche il mare muore se ogni tanto non fa burrasca".Io non vedo l'ora.BASTA!!!mandiamoli a casa e facciamoci ridare i NOSTRI soldi e DIRITTI!!!!

Roberto Forlivesi 27.10.06 06:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando la politica non risponde alle esigenze di un paese libero, debbono farsi avanti le alternative concrete.

Bisogna puntare sulla forza dei referendum!!!

Primo ed ultimo referendum svolto in maniera tradizionale:
Approvare la validità del voto via internet, fare in modo che chiunque possegga una tessera elettorale possa generarsi il suo account con user password e certificato digitale univoco.
Chi vuole imparare impara e chi non vuole imparare aspetta le prossime elezioni su scheda per esprimere il suo voto.

Secondo referendum (on line) durata del referendum 15 giorni di votazioni on line:

Riduzione immediata del 50% di stipendi e pensioni dei parlamentari e senatori, (sopravviveranno tutti agiatamente lo stesso) Riduzione al minimo indispensabile dei privilegi che accompagnano le cariche.

Terzo referendum (on line) durata del referendum 15 giorni di votazioni on line:

Esclusione in tronco (senza TFR e pensione) dalla vita politica, dalla pubblica amministrazione e dalle cariche manageriali pubbliche di tutti i condannati in via definitiva per qualsiasi reato anche prescritto.

Esclusione per incompatibilità dalla vita politica di tutti coloro che posseggono aziende (anche di famiglia) che abbiano in corso affari con la P.A.

Divieto di partecipazione nella qualità di membri di consigli di amministrazione in più aziende a partecipazione pubblica.

Creazione di una commissione (che responda per direttissima davanti al PM per qualsiasi irregolarità) d'esame ai titoli e ai meriti per accedere alle cariche manageriali nella Pubblica Amministrazione.

Quarto referendum (on line) durata del referendum 15 giorni di votazioni on line:

Deducibilità fiscale di TUTTE le spese che riguardano la famiglia.
Deducibilità totale per TUTTE le spese aziendali.
Deducibilità dei beni di lusso sia per la famiglia cha le aziende al cinquanta per cento.

Il gettito IVA di tutte le fatture emesse in Italia viene distribuito per metà alle regioni e per metà allo Stato.

Lello Marino 27.10.06 02:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E in tutto ciò, sabato scorso in una piazza di Vicenza, un politico leghista, è salito sul palco urlando dentro il microfono, come dichiarazione d'intenti, di "averlo sempre duro"; senza nemmeno considerare che, per come è combinato, quando gli scappa, se non c'è la moglie accanto che, velocemente gli sbottona la patta, rischia tutte le volte di farsela addosso.

Giovanni Buccellati 27.10.06 01:33| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,forse hai molto da fare e ti perdono,ma hai appena detto cose frutto delle mie riflessioni e domande a te rivolte già da + di 1 anno.
quele potrebbe essere la soluzione per "resettare"il sistema e ricominciare con buon senso ed onestà?
forse ai posteri l'ardua sentenza?

pietro paolo janni 27.10.06 01:13| 
 |
Rispondi al commento

leggi e medita

mauro.vighetto@bancaintesa.it 27.10.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Chi viene danneggiato dal crimine si batte come fosse un gladiatore in cella ed offre la propria esperienza e umanità in difesa della civiltà e della democrazia con la forza della disperazione, nell'incubo dell'orrore e della vergogna, sotto la nebbia delle disonestà e delle omertà.

Vedi per esempio:

http://www.script-pisa.it/rivista/script_riflessioni_12/arcobaleno_politico_italiano.php

Agi Murad 26.10.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

La legge è uguale per tutti i sottomessi dai criminali veri!

Nunzio L. 26.10.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

I PADRONI DEL VAPORE...
-----------------------
Prima constatazione. Piergaetano Marchetti, presidente di Rcs, l’altroieri a Firenze ha detto: “Il quotidiano che si piega alla spinta, all’impropria pressione di questo o quell’azionista, è un giornale messo fuori gioco dallo stesso mercato”. Seconda constatazione. Il Corriere della Sera ha impiegato una mezza paginata per un sontuoso pompino a Giovanni Bazoli, “diventato banchiere per caso” e “orgoglioso di aver tutelato dal 1982 a oggi l’indipendenza del Corriere della Sera”. Terza constatazione. Non è il primo servizietto del giornale a chi gli tutela l’indipendenza, si ricorda per esempio di recente un’intervista fantastica a Della Valle. Con ciò. Qui non si sta insinuando che il Corriere sia per Bazoli come la Pravda per Breznev, il Granma per Fidel, che assomigli a ciò che il Renmin Ribao fu per Mao Tse Tung o il Foglio per l’Amor nostro. Assolutamente. Avevamo solo in mente Famiglia Cristiana perché, da atei devoti, ci è capitato di scorrerla l’altro giorno. Dio non voglia che il giornale dei preti moderni scriva di punto in bianco su Benedetto XVI manco fosse il Papa, ci siamo detti. Non si scrive sotto tutela. Con un fioretto, però, potrebbe anche trattarlo di quando in quando come il suo Bazoli.
----------------------------
Tratto da "Il Foglio" del 26/10/2006

Giulio Riboldi 26.10.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

una parlamentare di forza italia (e' anche giovane!!!!!) non sa cosa e' la CONSOB
dove vogliamo andare????

gio bandenere 26.10.06 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giochino, per i più:

Avete una TV (lo so per certo) ? Spegnetela !
Avete una Radio (forse) ? Spegnetela !
Avete un Cervello (?) ? Adesso riscoprite dove si trova il pulsante ON/OFF, disossidatelo per bene e spingete con forza, lo si fa a fatica spingendo verso l'ON.

Fonti: arcoiris.tv, giuliettochiesa.it, megachip.info.

Pensate a quel che sta accadendo nel mondo negli ultimi giorni (cose che a noi europei non vengono dette e poi spiegherò perché):

1) Preparativi di difesa congiunta tra tutti i paesi orientali (Cina, Russia, Iran e compagnia bella) che hanno simulato una aggressione nei loro territori, le aviazioni congiunte di questi paesi (pochi giorni fa) sono state impegnate in potenti attività di simulazione di una guerra.

2) L’America Latina è in una nuova fase di indipendentismo e di riappropriamento delle loro risorse che fino a pochi mesi fa venivano predate dalle amministrazioni Americane mentre adesso guardano con occhio molto critico l’America, mentre strizzano l’occhio a Cuba che fornisce medici ed assistenza sanitaria ai più poveri dell’america Latina per curare i poveri che soffrono di cataratta (pochi ??? milioni !!!). Cioè si stanno aiutando tra di loro e stanno risollevando la testa dalla oppressione del consumismo occidentale-americano.

3) America ed Europa risultano in realtà Isolate dal resto del mondo e presto (non tardi) saranno costrette a Capitolare.

4) Bush è in Israele, Iraq, Afghanistan, Pakistan, Arabia Saudita, forse nella Nuova base militare più grande d'Europa a Vicenza (cioè sempre più vicino all'oriente). Bush li sta accerchiando.

5) Quel che ci fanno vedere le TV-Radio-Tele-Giornali è un qualche cosa che serve per tenerci calmi, un po’ come i nazisti, quando accompagnavano a fare delle profumate docce bimbi ed anziani.

Nei libri di storia ne ho lette pagine come queste almeno 2 volte e tutte queste volte quando voltavo la pagina c'erano tanti numeri. I MORTI !!!

Buona fortuna a tutti !!!

Fabio Neri 26.10.06 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I vampiri esistono,
sono tra noi ma non si nascondono,
anzi, appena possono si mostrano
protetti dal consenso che trovano
presso coloro i quali sbranano
che più che volentieri si prestano,
porgendo le giugulari,
sperando di diventare loro pari
aspirando al rango di maiali
. . .
fedeli al capo branco
ma pronti ad azzannare chiunque si trovino a fianco.
Fin dai tempi del banco i vampiri gli allevano
assecondandone l'indole,
usando un dio idolo fatto di simboli
ed illudendoli di lottare per un ideale per cui sognare, per il quale magari morire se c'è un vampiro da saziare.
...
ti rubano l'anima un pezzo per volta
condizionano ogni tua scelta
. . .
vampiri pronti a succhiarti il sangue!
...
Rivoluzione, resta un vocabolo impronunciabile,
se l'unico scontro possibile è tra parti di popolo che vivono gomito a gomito e non si accorgono di essere identiche.
. . .
camerati o compagni che siano fanno piatto unico,
con una carota e tanti bastoni come contorno per dei commensali con troppi canini e una fame d'inferno!
vampiri pronti a succhiarti il sangue!

Nunzio L. 26.10.06 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi sento come molti di voi presa in giro da questa e da tutta la classe politica in genere,gira che ti rigira vengono riesumati politici vecchi che credevamo spariti e, invece eccoli di nuovo, con quella bella parlantina e con quella faccia di bronzo sotto altri nomi di partiti, con la spuderatezza di cambiare le cose!! E così la mia preoccupazione cresce,stiamo in mano a persone che non solo non fanno nulla, ma stanno svendendo la nostra bella ITALIA, con i soliti privilegi, clientelismi e disonestà. Stiamo pagando profumatamente con i soldi pubblici, personaggi che dovrebbero sistemare le sorti dell'alitalia, della telecom o delle ferrovie dello stato e invece non solo non risolvono un tubo,ma per mandarli via gli diamo ("danno") una buona uscita in milioni di euro. Ma che bravi!!! Seguo ogni domenica Reporter(come mai ancora lo mandano in onda?) e mi sento veramente delusa per quel che vedo e sento, la mia domanda A ME STESSA come fermare queste sanguisughe? Che armi abbiamo per contrastarli? Basta soltanto non votarli?

Anna Paola Pitotti 26.10.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, hai ragione, ultimamente tira davvero una bruttissima aria; ogni settore del nostro amato Paese sembra essere piombato in una crisi irreversibile, e quello che più mi spaventa è il fatto che la classe politica non è in grado di fare delle scelte adeguate a progettare una radicale ristrutturazione dell'Italia.
Ciò che maggiormente mi sconvolge sono i dibattiti che ogni giorno si leggono sui giornali: guarda oggi, non si fa altro che parlare della bi sessualità di capezzone! ma ci rendiamo conto?
Io ho un'idea, molto brutta, ma che credo possa avere un minimo fondamento.
Chi è al potere sta cercando di rendere il popolo ignorante; a parte l'istruzione che senbra non interessare più a nessuno da parecchi anni, ciò che mi sconvolge sono i dati auditel relativi a tutti quei reality show che quotidianamente vengono trasmessi sulle televisioni sia pubbliche sia private.
Ebbene, fermo restando che a noi in fondo piace farci gli affari degli altri, mi sembra che la stupidità di certe trasmissioni televisive non faccia altro che anestetizzare le nostre menti (o meglio, la mente della maggior parte degli italiani) e forse dimenticare che stiamo precipitando in una crisi economica, politica, sociale che se non verrà presto affrontata con impegno e serietà da persone competenti, diventerà irreversibile.
E poi? che succederà?
Io credo davvero che bisogna rimboccarci le maniche, ci sono già gli sciacalli (cinesi?) che sono pronti a fare del nostro Paese terra di conquista con il richio di vedere cancellati tutti quei diritti civili che le nostre generazioni passate, con tante sofferenze, hanno posto alla base del vivere quotidiano.
Beppe aiutaci tu a tenere le nostri menti sveglie e attente a tutto ciò che succede ogni giorno; l'informazione che danno le televisioni non è reale, è bugiarda, e andando avanti di questo passo rischiamo di perderci, di sparire e perdere per sempre la nostra identità

Gianpaolo Quercini 26.10.06 19:33| 
 |
Rispondi al commento

quando il popolo è stanco e affamato si rischia una rivoluzione, forse è meglio che ci sia, così si ricomincia e forse si tiene in considerazione di più il popolo almeno per un periodo.

nicola puzzolante 26.10.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sic semper tirannis!

giuseppe bonavita 26.10.06 18:41| 
 |
Rispondi al commento

salve .ogni tanto penso in quale paese del mondo uno fischia alla propia bandiera e all propio inno?ma nel nostro perche noi non abbiamo piu rispeto di niente non c'i riconosciamo piu uno con l'altro.abbiamo perso tutto .se tu insulti la propia bandiera e fischi sul'linno come poi pretendere che gli imigrati rispetano questo paese?grazie


arianita kalaja Commentatore in marcia al V2day 26.10.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto le tue considerazioni ed anche i commenti della " gente della strada ".
Ma credo che ormai siamo ad una svolta.
E la svolta è la discesa nell'arena di persone nuove a cui tu ed io apparteniamo.
E non posso accettare la " scusa " che tu sei un comico e la politica la devono fare i politici, anche perchè se questi sono i risultati.
Ci sono migliaia di persone, a cui anche io appartengo, che per pigrizia hanno lasciato fare,ma adesso è arrivato il momento di dire basta.
Dobbiamo avere tutti più coraggio e lanciarci oltre l'ostacolo.
Spero che questo mio sfogo abbia un seguito.
Grazie e ciao.
Giancarlo.

Giancarlo Zocchi 26.10.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

OGNI COMMENTO E' SUPERFLUO !!!!!!!!!!!!!
Daniele Farina
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca

Daniele Farina (Milano, 23 settembre 1964) è un uomo politico italiano aderente a Rifondazione Comunista.

Si è laureato in Scienze Politiche all'Università degli Studi di Milano. È da sempre impegnato nella difesa dei diritti sociali, in particolare riguardo all'attività del Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito.

Dal 2001 al 2006 è stato Consigliere comunale di Milano per Rifondazione Comunista.

Alle elezioni politiche del 2006 è stato eletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Lombardia 1, è vicepresidente della commissione Giustizia alla Camera.

Condannato a 1 anno e 8 mesi per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di una molotov. A 10 mesi per scontri in piazza Duomo tra Leoncavallo e servizio d'ordine del sindacato. Condannato a 4 mesi e 20 giorni per l'occupazione del centro sociale (v. [1]).

[modifica] Denunce

* 08/10/1986 Oltraggio - Resistenza - Violenza (condanna)
* 08/10/1986 Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti (condanna)
* 10/12/1986 Oltraggio - Resistenza - Violenza (arresto)
* 10/12/1986 Reati contro l'ordine pubblico (arresto)
* 08/01/1994 Reati contro lo Stato (segnalazione)
* 19/09/1994 Porto abusivo e detenzione di armi (segnalazione)
* 13/12/1994 Danneggiamento (segnalazione)
* 13/12/1994 Reati contro la Pubblica Amministrazione (segnalazione)
* 22/05/1995 Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità (segnalazione)
* 23/06/1995 Blocco Stradale (segnalazione)
* 31/08/1995 Lesioni Personali (segnalazione)
* 31/08/1995 Reati contro l'incolumità pubblica (segnalazione)
* 20/11/1995 Oltraggio - Resistenza - Violenza (segnalazione)
* 20/11/1995 Reati contro l'ordine pubblico (segnalazione)
* 18/11/1999 Agevolazione dell'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope (segnalazione)
* 02/10/2001 Produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope (segnalazione)
* 27/01/2006 Rifiuto indicazioni sulla propria identità personale (segnalazione)

Andreas Tessadri 26.10.06 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A möia !

Capitan Basilico 26.10.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Non sò più che dire, sono solo stanco. Stanco di lottare ogni giorno contro chi? Come non darti ragione caro Beppe. Sia a lavoro, sia tra gli amici vado dicendo queste cose, ormai da anni. E cosa mi è venuto in cambio? Vengo deriso, bacchettato come qualunquista e anche chiamato anarchico disfattista, etc. Come diceva il grande Gaber :>.Già dove sono finiti quei Partiti, quelle Idee, quelle Passioni anche contrapposte ma che nutrivono nel cittadino la speranza di un obiettivo socio-politico comune. Forse stò sognando o forse un momento così non c'è mai stato nel nostro paese, forse sono soltanto io, il solito disfattista malato di nostalgia. Ma ancora c'è gente che crede nel dualismo, negli scontri dialettici pre e post elettorali, nella destra, nella sinistra. Ma non vedete che da anni ci prendono soltanto in giro.In TV ci fanno vedere, in rari episodi, che quasi si odiano. La verità che odiano noi, noi che l'abbiamo tanati, e voi? Voi che fate? Voi che ancora avete dubbi su chi ci comanda, badate bene no chi ci governa, ma chi ci comanda, chi decide per noi i loro interessi, chi ci controlla con la Telefonia nazionale come fosse loro o con i satelliti puntati sulla nostra testa, sulla nostra casa, sulla nostra vita. Beh! Se ancora non avete capito tutto questo, forse ce li meritiamo proprio dei Comandanti così, tanto il grande teatrino della politica e della vita continua ad andare avanti. Adesso le cose le sai non puoi più nasconderti se li accetti, accetti tutte le conseguenze. Le conseguenze le puoi leggere ogni giorno sul Blog del nostro Amico Beppe. Io, per conto mio, stò seguendo la strada intrapresa dal grande Gaber che negli ultimi 20 anni della sua vita aveva deciso di non presentarsi più alle urne. Io sono arrivato a 7 anni, e tu? Mi rivedranno al voto solo se si presenta la Lista Beppe Grillo.
Ciao grande Beppe, grazie per lo spazio che ci dai, non mollare mai, siamo tutti con te. Maurizio Modesti, 36 anni - Roma

Maurizio Modesti 26.10.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione vogliamo facce nuove basta queste facce di m...., fascisti,comunisti, perbenisti,collusi, travestiti, teppisti, indagati, ora pure tossici. Sono anni che ci fottono in tutti i modi possibile tra inciuci vari, lavaggi di cervello e quant'altro.
Ora, hanno detto, che non ci mettono le mani in tasca... ci fanno direttamente i conti!
Cominciamo noi a fare i conti in tasca a loro, non solo stipendi, gettoni, viaggi cinema teatri ristoranti scorte regali tutto gratis! Indaghiamo un pò dove sono impiegate le loro mogli o mariti e parenti sino al settimo grado! Tv cinema giornalismo incarichi para e non istiruzionali comitati di beneficenza? Cattedre universitarie poltrone dirigenziali, A.S.L. Alitalia Autostrade Telecom Banche e chi più ne ha più ne metta.
Il tutto non per meritocrazia ma per "parentocrazia". Adesso BASTA indagiamo bene e poi sputtaniamoli senza pietà!!!!

andreas tessadri 26.10.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Non sò più che dire, sono solo stanco. Stanco di lottare ogni giorno contro chi? Come non darti ragione caro Beppe. Sia a lavoro, sia tra gli amici vado dicendo queste cose, ormai da anni. E cosa mi è venuto in cambio? Vengo deriso, bacchettato come qualunquista e anche chiamato anarchico disfattista, etc. Come diceva il grande Gaber :>.Già dove sono finiti quei Partiti, quelle Idee, quelle Passioni anche contrapposte ma che nutrivono nel cittadino la speranza di un obiettivo socio-politico comune. Forse stò sognando o forse un momento così non c'è mai stato nel nostro paese, forse sono soltanto io, il solito disfattista malato di nostalgia. Ma ancora c'è gente che crede nel dualismo, negli scontri dialettici pre e post elettorali, nella destra, nella sinistra. Ma non vedete che da anni ci prendono soltanto in giro.In TV ci fanno vedere, in rari episodi, che quasi si odiano. La verità che odiano noi, noi che l'abbiamo tanati, e voi? Voi che fate? Voi che ancora avete dubbi su chi ci comanda, badate bene no chi ci governa, ma chi ci comanda, chi decide per noi i loro interessi, chi ci controlla con la Telefonia nazionale come fosse loro o con i satelliti puntati sulla nostra testa, sulla nostra casa, sulla nostra vita. Beh! Se ancora non avete capito tutto questo, forse ce li meritiamo proprio dei Comandanti così, tanto il grande teatrino della politica e della vita continua ad andare avanti. Adesso le cose le sai non puoi più nasconderti se li accetti, accetti tutte le conseguenze. Le conseguenze le puoi leggere ogni giorno sul Blog del nostro Amico Beppe. Io, per conto mio, stò seguendo la strada intrapresa dal grande Gaber che negli ultimi 20 anni della sua vita aveva deciso di non presentarsi più alle urne. Io sono arrivato a 7 anni, e tu? Mi rivedranno al voto solo se si presenta la Lista Beppe Grillo.
Ciao grande Beppe, grazie per lo spazio che ci dai, non mollare mai, siamo tutti con te. Maurizio Modesti, 36 anni - Roma

Maurizio Modesti 26.10.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

eh beh, che vi aspettavate? anche tu Grillo hai sostenuto questa coalizione (?) di incapaci. Quanti come il sottoscritto credevano in un progetto serio come quello proposto da Berlusconi nel miglior caso erano zittiti di cafonaggine Ed è così è anche ora, nonostante l'evidenza, li vedo i vostri sorrisini sarcastici di compatimento per questo povero ennesimo illuso circuito dai potenti canali televisivi del Berlusca. Bene! e questo è il risultato della vostra lungimirante sapienza, e tutto in pochi mesi! Servisse almeno da lezione per tentare la prossima occasione di capire anche le ragioni di quegli ingordi e un po' fascistelli destrorsi di commercianti "popolo delle partite iva". Quel popolo che sarà certo un po' cafonetto con il suo lnguaggio e atteggiamento, ma che nella sua grande maggioranza si alza tutte le mattine preoccupandosi esclusivamente di lavorare e rispettare impegni, giorno per giorno, sera per sera, senza aggrapparsi come edera alla fuffa politicante dei tanti intelletualoidi dei miei stivali. Ma non si leverà voce di ripensamento. Si sentiranno al massimo intelligenti frasi "destra o sinistra tutto uguale, Prodi o berlusca, stessa medaglia". Per qualcuno non è così. Cordialità

Massimo Zontini 26.10.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Si caro Beppe, quest'aria si sente e cominciano a vedersi anche i primi effetti (vedi i casi di cronaca recente sulle reazioni di gruppi di cittadini nei confronti di "devianti", veri o presunti tali).
Questa è pure la ragione per la quale 2 agenzie di rating su 3 hanno declassato l'Italia: sanno perfettamente che a fronte di un' aumento della pressione fiscale fatta da una classe politica screditata e per continuare a coprire buchi e sprechi ormai noti a tutti sortirà l'effetto opposto, ovvero far diminuire il gettito fiscale ed aumentare i comportamenti evasivi/elusivi!

Giulio Verne 26.10.06 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Proprio stamattina parlavo con una mia collega dei nostri governanti, entrambe abbiamo votato i Verdi, entrambe pensavamo, come metà circa degli italiani, di vedere cambiare qualcosa liberando il governo da berlusconi & c. ma siamo delusissime e si parlava proprio di democrazia partecipata, e dicevamo che una strada buona potrebbe essere proprio questa, del popolo su internet che si scambia idee, ma anche si può unire, mobilitare, decidere forme di lotta non violenta ma efficace, che so, disertare in massa le elezioni o altro che a qualcuno può venire in mente di meglio. Forse è ora di passare dalla lettura quotidiana del blog ( utilissima) all'azione partecipata, sull'esempio della delega che Beppe ha chiesto per le azioni.
Forse è ora che nasca una vera Repubblica.

mariella gavarini 26.10.06 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo... comunque tante persone si rendono conto di quanto baratro ci sia, nonostante il loro voto, tra questi politici e loro, NOI, stessi...
Ci sentiamo impotenti politicamente.. costretti a vedere le leggi dopo che loro,solo loro, le hanno discusse..non noi
E anoi ci rimane solo quel che ci filtra da una sporca tv

Se scendiamo in piazza fatemi sapere.. che lo dico ai miei amici.. e a tanti altri..

riccardo seri Commentatore in marcia al V2day 26.10.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Una buona parte dei nostri dipendenti, nel 1968 avevano dai 18 ai 32 anni. Cosa facevano in quel periodo? Cazzeggiavano nelle piazze per attenere molto con pochi sforzi. Cosa fanno oggi? Continuano a cazzeggiare andando nei vari talk show, presidiano trasmissioni cretine e non pensano che:

1.Siamo all'utlimo posto in europa nell'alfabetizzazione informatica
2. Lo sviluppo tecnologico della banda larga è in mano ad un'azienda ridicola quale Telecom
3. La ricerca vive di stenti
4. ............

Continuate voi perchè mi viene da vomitare....

Marco Capoccia 26.10.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

No, Beppe, il guaio è che io quest'aria da 25 luglio non la sento. Sento tanta solitudine, un mondo fatto sempre più di individui che pensano di essere soli davanti al sistema, e si stanno arrendendo perchè tanto le cose vanno comunque così, ed è passata persino l'illusione che ci si possa fare qualcosa. Rimpiango, ed è tremendo, i tempi delle monetine lanciate a Craxi e di Brosio a piantonare il Palazzo di Giustizia a Milano. Erano scene provinciali e un po' becere, ma ancora piene di entusiasmo vitale. Si pensava che bastasse buttar fuori qualcuno perchè cominciasse una nuova era. Adesso nella nuova era ci siamo, ed è quasi peggio di prima. Perchè la corruzione è rimasta uguale, ma abbiamo perso addirittura la capacità di scandalizzarci. Aver visto di tutto non ci ha fatto diventare più saggi, solo più cinici.Sarò pessimista, ma quelli che senti non sono i sinistri scricchiolii prima del Big One finale. Sono scosse si assestamento, piccole ed inutili, che attraversano la palude in cui siamo immersi.

mariangela vaglio 26.10.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo all'italia io non ho molti commenti da fare, sono solo che presto me ne andrò da qui e spero di riuscire a rendermi completamente estraneo e indipendente da questo agglomerato di meschinità e ipocrisia che è il nostro "bel paese". voglio solo dire a coloro che si sgomentano riguardo al fatto che noi italiano saremmo troppo esterofili che in europa infatti solo gli italiani hanno tutto il diritto di esserlo! lo scollamento totale tra politica e società non è un'opinione ma un fatto ma non per colpa dei politici, qui io non sono daccordo con grillo, la colpa è del nostro modo, della nostra "cultura" si! della maniera squaglietella con cui affrontiamo ogni cosa della nostra vita sia pubblica che privata. il corporativismo medievale assurdo che pervade la nostra cosiddetta società civile è anche dentro di noi, ognuno di noi. ogni singolo italiano dovrebbe per prima cosa scoprire qualcosa che assomigli minimamente alla dignità; che lo si accetti o no è questo che ci differenzia dai francesi, dai tedeschi, e da tutte le culture che hanno avuto un maggiore influsso della cultura protestante... ma anche la spagna se pur per altri motivi ci supera di gran lunga. continuate a sperare che una nuova generazione di politici cambi le cose, continuate a credere che le virtù della democrazia risorgendo permetteranno a una nuova società civile rinnovata, a un nuovo spirito di conquistare degli obbiettivi più veri! io non credo in voi perchè so cosa avete imparato a scuola, so cosa vi è stato raccontato in sacrestia! conosco il vostro spirito e la vostra mentalità tanto capace di illuminarsi davanti alla luce che credete di vedere nell'altro ma mai veramente interessati ad incarnarla! ogni meschinità pur di evitare di metterci al faccia! di rischiare! mi sbaglio vero ? nessuno di voi è così meschino vero? i vostri politici non sono che i vostri preti che voi delegate a fare quello che voi stessi fareste. continuate a lamentarvi, a lagnarvi e io sarò cn voi! ahahahahahaha


Sono veramente stanco di questa classe politica
vecchia obsoleta,senza cultura, furbetta, e presuntuosa. Hanno proprio stancato,bisogna mandarli tutti a casa.
Ma perchè solo da noi è così difficile fare le cose che per le altre nazioni e normalità?
Ma perchè ci dobbiamo sempre far prendere per il c..o? Ci stanno superando tutti in europa e non ci dobbiamo indignare, se Putin fa delle considerazioni su l'Italia che sono reali.
Noi ci sentiamo Italiani solo quando la nazionale di calcio vince i mondiali e dopo?
Pecoroni come sempre.
Ho 70 anni ( ne ho viste troppe)e debbo realmente dire che mi sono rotto perchè quì non c'è più futuro. Amo l'Italia e la stò soffrendo e non sò cosa più pensare,
vedo che i giovani più promettenti, vanno all'estero per lavorare e sentirsi gratificati e potersi creare un futuro migliore.
Che casino. Vedi T.A.V., Salerno Reggio Calabria, Ospedali costruiti e abbandonati,cattedrali nel deserto,Ponte di Messina,Indulti,Calciopoli,( riabilitati quasi tutti.)Ma mandiamoli tutti veramente a lavorare. !!!!

antonio anelli 26.10.06 16:44| 
 |
Rispondi al commento

...qualche amico mi dice che entro 5 anni il paese farà la fine dell' argentina.... qualcun' altro mi dice che l' europa è stata creata proprio per evitare questo disastro...

Il mio pensiero?
Penso che oramai ci sia poco da fare, e che la strada per il collasso sia stata intrapresa in maniera irreversibile. Siamo nella più completa sfiducia verso qualsiasi governo ora ci rappresenti e ci rappresenterà. Sono anche sicuro del fatto che una guerra civile non possa risolvere i nostri problemi. I governanti dovrebbero avere un po' di coraggio... magari a reti unificate e umiliandosi dire: "Cari concittadini! Stiamo cercando di fare il possibile per tenere su la baracca! Purtroppo siamo arrivati a un punto dove non c'è possibilità di risanare il paese! Se c'è qualcuno che ha un modo di fare meglio e in fretta, è suo dovere mettersi subito a disposizione del popolo italiano, venendosi a sedere ai posti di comando."
Fosse per me, metterei una extra tassa... che sia proporzionale al reddito-proprietà di ogni cittadino... da pagare una sola volta! Non come ora che dobbiamo perdere il sangue goccia dopo goccia. Io partirei da zero! Zero debiti, zero PIL, zero parlamentari di quelli già conosciuti. L' Italia ha bisogno del suo anno zero, se vuole garantire un futuro ai nostri figli. .... e poi anche zero europa! Non sono anti europeista... vorrei solo imitare gli svizzeri. E poi... ma questa specie di quarto reich.... ma chi l' ha chiesto? Scusate lo sfogo... potessi, vi inonderei con tutto ciò che ho in testa politicamente in questo periodo. Una cosa mi rattrista al momento, più di tutte: quando avviene qualcosa di importante, i politici vengono chiamati a "riferire in parlamento"! Perchè nessuno chiede mai che vengano a riferire in TV?

Silvio.

Silvio Chiozzi 26.10.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è vero, è vero, è vero, è verissimo......quindi? sono una lottatrice ma credo che non ci sia possibilità di difesa. Ho letto stamattina di un pensionato da 550 euro al mese che ne paga 250 di affitto (e ha avuto culo a trovare così a poco) che a al 13 ottobre aveva rimasto 97 euro ma "ci rassicurava" che non sarebbe morto di fame perchè aveva comprato 5kg di patate e 2 di riso. e ha lavorato una vita....cosa ci può essere da discutere, che speranza c'è quando la maggior parte dei bambini sta solo di fronte alla tv?
sono demoralizzata

cinzia manuzzi 26.10.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Situazione economica disastrata, corruzione, disoccupazione..Eh.. ma tanto siamo campioni del mondo.. vuoi mettere?!!

Diego Capoccitti 26.10.06 15:15| 
 |
Rispondi al commento

ognuno ha il premier che si merita. Noi Berlusconi,voi Prodi.La differenza sta solo:il primo,per tanto che abbia "rubato",qualche posto di lavoro con le "sue aziende",lo ha creato,il secondo invece è un fallimento a tutti gli effetti.Io mi vergognerei solo di aver pensato alla possibilità di votare una persona come il mortadella.Sono sempre più del parere che la cura ha un nome solo, GIANFRANCO FINI.

marco sanna 26.10.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E come se non si averte il sistema che ci sta strozzando ma cosa dobbiamo fare noi italiani di serie C ma che dico di serie E,ho diversi anni di molte esperienze quanti governi sono passati ,vogliamo parlare?ero piccola c'era andreotti sono cresciuta c'e'sempre lui,e' stata messa nel dimenticatoio la dc,poi c'e' stato il governo berluscoviano,intorno a lui altre figure ha me famigliari tutti insieme appassionatamente pronti solo a fare promesse e mai mantenute,ma devo dire che sono dei bravi attori,parlavi prima che si mettono in cipria? e'giusto cosi e' l'immag che conta e' importante vederli parlare in tutti i programmi della televisione,non c'e' via di scampo sono attori ,solo volevo sapere il titoli delle tele novelle che i nostri politici fanno le prime protagoniste?cosi buona buona posso seguire come andra a finire, che bello viviamo nel paese di pulcinella ,ma non voglio offendere questa maschera lei si che e' seria.

Sanna P atrizia 26.10.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
se posso permettermi di fare un'osservazione dopo aver letto buona parte dei commenti, credo che tutti noi prima dovremmo farci un buon esame di coscenza, ci indignamo tanto per le tasse da pagare, perchè sono troppe, ma siamo sicuri che noi possiamo dire di essere veramente onesti fino in fondo, quanti operai, impiegati statali e non hanno un secondo lavoro in nero? tanti, quanti hanno una collaboratrice domestica, in nero? tanti, quanti vanno dal dentista ed accettano lo sconto invece della fattura e pagano in nero, quanti si fanno fare lavoretti in casa da muratori, idraulici elettricisti ed accettano di pagare il 20% in meno pagando in nero, quanti vanno dal parrucchiere e non richiedono la ricevuta fiscale,quanti vanno al pronto soccorso per fare gli esami che gli servono più velocemnte e senza pagare il tiket, Tutte queste persone siamo noi, se fossimo noi più onesti di rigore morale più vivo forse staremo meglio tutti, invece cerchiamo sempre di essere più furbi degli altri, senza pensare che con questo comportamento danneggiamo solo noi stessi. se l'esempio parte dal basso, anche a certi livelli di potere non si può più giocare sporco, iniziamo noi a non scendere più a compromessi, e dire no, la ricevuta e lo scontrino anche al mercato per le patate lo voglio sui due euro che pago tu venditore devi pagare le tasse, allora si che le paghiamo tutti.
Buna giornata

ROSSANA FERRARA 26.10.06 14:49| 
 |
Rispondi al commento

E se ci facessimo sentire direttamente dai nostri illustrissimi governanti ?
Invadiamo di email tutte uguali, per far notare la nostra unità nella protesta, qualche sito istituzionale, tipo "camera", "Senato" o "presidenza del consiglio", facciamo tastare il vero polso della situazione, facciamogli capire che siamo parecchio incazzati e stanchi di tirare la cinghia, mentre loro problemi simili non sanno neanche dove stanno di casa.
Sarà dura convincere gli italiani a pagare tutte le tasse, se queste servono a mantenere tutti loro.
Che Grillo organizzi una bella lettera, e poi il resto lo facciamo noi !


quanto di vero c'è in queste parole, ma che fare? Una presa della Bastiglia in versione 2006? e che dire di quel burocrate siciliano che guadagne mille e più Euro al giorno per fare cosa? qualcuno sa spiegarmelo?? Non avremo mai non dico un mondo ma nemmeno un paese migliore se tutti e dico tutti non ci decidiamo ad essere onesti, verso noi stessi e verso gli altri. io mi vergognerei al posto non solo dei politici ma di tutti coloro che guadagnano soldi senza meritarseli. Sandra

maria alessandra da ronco 26.10.06 14:19| 
 |
Rispondi al commento

vincenza giannini ha troppo ragione a quando la rivolta del reddito fisso e dei pensionati.... che staiamo aspettando popolo di peracottari rincoglioniti dal calcio e la televisione

lupo solitario 26.10.06 13:34| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICA COSA CHE ACCOMUNA GIOVANI E POLITICA!!
la DROGA!!

toscano antonio Commentatore in marcia al V2day 26.10.06 13:20| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON LE PAROLE FISSIAMO UNA DATA E ASSEDIAMO MONTECITORIO.
BEPPE A TE L'ONORE DI FISSARLA!!!!!
MA DOBBIMO ESSERE IN MOLTI!!!!!!

vincenza giannini 26.10.06 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono convinto che solo fame e miseria possono essere i catalizzatori di una rivoluzione, e fintanto che la gente potrà andare in auto, al cinema, a cena fuori e in vacanza, sono solo parole al vento. Di contro i nostri "dipendenti", come li chiama il "Grillo...parlante", ma che in realtà sono i nostri padroni, che le proteste "democratiche", al massimo gli rimbalzano addosso....insomma...capite a mmmme, ci uole qualcosa di più "dirompente" per scuotere questi zozzi...

Roberto Scattone 26.10.06 12:36| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente daccordo col fatto che questa classe politica non ha assolutamente più nulla da dire, da daestra a sinistra, ne tantomeno alcun rispetto dei cittadini. Lavorano solo nel loro interesse comune stando sempre ben accorti a non pestarsi(realmente) i piedi fra loro. Pensano solo ai loro privilegi e stipendi, non ultimo l'aumento che si sono concessi qualche settimana fa, mentre chiedono sacrifici sempre alle stesse persone. Credo proprio che se si potesse dar loro uno stipendio di 1100,00 euro al mese, levare le auto blu compresa scorta e tutte le agevolazioni sicuramente si potrebbe avere una classe politica dentro, e con, i problemi reali della grande maggioranza dei cittadini. NON SONO COMUNISTA ma MOLTO SCOCCIATO !!!!!

enzo ferreri 26.10.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe !
Una sottigliezza che sicuramente passerà inosservata ai solipsistici bloggers (sempre quelli: beati loro; pensionati d'oro, d'altri tempi che certainly non c'hanno molto da fa'); che pensano solo a scrivere x poi rivedersi e controllare che i propri commenti siano stati correttamente pubblicati. Senza anda' a vede se qualcuno ha risposto loro.
La tua distinzione... fenomenale... tra 25 luglio e 8 settembre... La prima data, in cui i fascisti (la destra) pensava che era meglio togliersi di dosso qualcuno, ed andare più verso il centro, anche come fascismo riformato, prendere eventuali accordi futuri con le forze "alleate" (dopo qualche anno sarebbe nata la DC: c'era in nuce già durante la "resistenza"). La seconda data, che rappresenta la presa d'atto di un governo fantasma che pensava, vista la brutta parata del triennio precedente... ed incline ora, alla moderazione, finto occhieggiante al popolo italiano (ormai bombardato e marocchinato dalle forze a cui prima si era dichiarata guerra), che dice: "Qualcuno, forse ha sbagliato, siamo andati un po' oltre. Noi popolo italiano, non dovevamo intraprendere questa impresa decisa irresponsabilmente da un'altra classe politica. E da questo momento, voi, soldati di terra, di cielo e di mare...: "Tutti a casa" (tanto pure che siete invischiati in Russia, Africa, campi di prigionia in India o a Cefalonia a farvi stermina'... A NOI CHE CE FREGA '... C'avemo pure noi i nostri problemi... Sennò perché scappamo a Brindisi ???
Tra due anni quando torniamo facciamo l'Italia, e la Repubblica, però con moderazione... Un po' più al centro! Al limite possiamo fondare un partito di centro: si potrebbe chiamare DC.
Allora questo: per dire che l'inclinazione italiana è la moderazione. Si sta bilanciati al centro. Non è bello essere Che Guevara o Zapatero quelli so' estremisti. Anche Bush... non se poteva sta un po' fermo e tutto procedeva tranquillamente. Certo se ce fosse meno cattiveria nel mondo...e + centro

Roberto C 26.10.06 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo vergognarci per non avere il coraggio di circondare il Parlamento e togliere l'assedio solo quando sarà fatta giustizia:
Ridimensionate le paghe dei politici di tutta Italia
Ridotti Comuni,Provincie e Regioni
Eliminati coloro che gravitano e guadagnano attraverso la politica per intercessione degli amici.
Solo dopo questa pulizia si ridiscutono i diritti democratici di tutti.

piero deola 26.10.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento

MA SIAMO TUTTI IMPAZZITI , NON HO MAI VISTO UN SITO COSI , DITEMI CHE NON SONO MATTO.

WWW.WAR2.CH

E NOI PARLIAMO DI LIBERTA' E DEMOCRAZIA QUANDO CI SONO PERSONE COSI'.

luca bassi 26.10.06 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono tre anni che vede e sento questo piattume nei discorsi di chi ci governa.Economicamente ci raccontano favole, la verita' e' che tempo 5 mesi verremo buttati fuori dall'Euro prospettandoci un epilogo molto simile all'Argentina. Dopodiche un bel GOLPE non ci statrebbe male, ma chi ha gli attributi per farlo?Una rivoluzione come quella Arancione qui non e' possibile farla.

zombie 3638 26.10.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Sinistra o Destra.........
Destra o Sinistra.........
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
CI VOGLIONO I FATTI, FATTI, FATTI E IN ULTIMO FATTI.
Ma purtroppo la nostra classe politica è fatta di cialtroni ed ignoranti, servi e conservatori di privilegi e mazzette.
Finalmente è nato anche l'88° partito, ne sentivo proprio il bisogno, che non è di destra ne di sinistra è di quasi centro, CIOè SPOSTATO LEGGERMENTE A DESTRA MA NON TROPPO.
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.
In un manifesto ho visto che ci sono convegni organizzati dai "GIOVANI COMUNISTI".
Ma come nel 2006 esistono ancora i comunisti o i fascisti o i conservatori o i riformatori o i resuscitati democristiani o i ..................
Basta con le logiche e i dogmi concettuali e di fede politica.
Sono troppi anni che lo prendiamo nello zi peppe (c..o).
Basta con i politici e gli amministratori a vita, che passano da un incarico all'altro senza merito alcuno.
SONO SEMPRE LE STESSE FACCE DA 40 ANNI, CHE SI RICICLANO IN CONTINUAZIONE, E NOI DISCUTIAMO DI DESTRA O SINISTRA, DI PRODI O BERLUSCONI, MA DI PERSONE INTELLIGENTI E OPEROSE NON ce ne sono.
La ns. classe politica incancrenita e puzzolente fatta di settantenni rincoglioniti deve andare a lavorare, si, A LAVORARE come fanno milioni di ITALIANI.
Ma........
Mi domando......
Ma come farà la ns. classe politica a riformare se stessa, a togliersi i privilegi, a combattere contro i tronchetti e le allegre compagnie del quartierino................EUREKA, è semplice, FONDERANNO il 89° partito.
Ai posteri l'ardua sentenza!

Paolo Tesi 26.10.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

ne sono sicura.. il cambiamento arriverà. ho 23 anni un futuro da biologa all'estero e una voglia di riscatto enorme.chi è al potere pensa di essere al sicuro, ma non durerà ancora molto, parola di tanti giovani disillusi ma fiduciosi come me!

ilaria benedetti 26.10.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, sono un 30'enne della provincia di Milano. Ho un lavoro come tanti che mi garantisce di vivere in modo dignitoso, tuttavia faccio fatica! come tanti a tirare la fine del mese, a pagare il mutuo e mettere qualcosa da parte per un futuro che si prospetta senza pensione. Lo Stato non si cura della fascia media, che lo mantiene pagando le tasse in modo onesto come in ogni paese che si possa definire democratico. Come dici tu, loro sono attaccati ai loro privilegi in modo infantile. Promettono per ottenere voti e non mantengono mai. Non sono in grado di rinunciare ad una parte del loro cospicuo, grasso stipendio da parlamentari (quando c'era la lira erano 35 Milioni al mese ) quando pensano di fare una finaziaria che aiuti il popolo a risorgere. NO! loro pensano alla tua macchina, che è vecchia, non è EURO4 , per la quale hai speso un patrimonio solo 4 anni fà. Certo perchè la FIAT ha bisogno di vendere auto e allora togliamo l'iva dall'acquisto dei veicoli. Ma vi sembra una proposta? una cosa del genere mi aspetto di sentirla ad una riunione di condominio. Perchè piuttosto non pensare a togliere l'iva per le cose essenziali, quelle di cui tutti almeno una volta abbiamo bisogno, in modo da garantire alla maggior parte degli italiani uno status decoroso di vita?
BASTA con questi gorverni, litigano come bambini su chi ha la colpa del nostro malumore e delle cose che non vanno, ma a pagarne le spese siamo noi. Sembrano dei mafiosi d'alto bordo, non usano più le pistole per estorcerti il pizzo, ma leggi e la costituzione! ART 1 L'Italia ERA una Repubblica fondata sul lavoro, ORA è fondata sull' inc...mento altrui! Gli alti valori dello Stato Italiano menzionati la maggior parte delle volte da politi ipocriti!!! Sono disgustato.

Marco Solcia 26.10.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

bisogna risorgere,elimimare questa classe politica ke pensa solo a se stessa e a mantenere i propri privilegi!serve una nuova rivoluzione,democratica,come quella ke ha portato alla repubblica,come quella di tangentopoli,ke però nn si è conclusa xkè risucchiata e istituzionalizzata!bisogna mandare a casa definitivamente questi vecchi decrepiti e la sciare spazio qiqgiovani,cn nuove idee fresche e ke abbiano un minimo di senso dello stato,della patria,ke abbia voglia di pensare x il bene comune e nn di arricchirsi alla faccia della gente ke si spacca la schiena lavorando onestamente e ke comunque fa fatica ad arrivare a fine mese...apriamo gli okki e lasciamo spazio alla vera ITALIA,nn a quella ke ci propinano i politici e la scadentissima informazione!VIVA L'ITALIA ONESTA,VIVA GLI ITALIANI ONESTI!

paolo accogli 26.10.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedete, il problema e' come fare!!!
come fare a liberarsi di qs classe dirigente!!!
il sistema e' stato studiato per non conssentirlo.
quando si va a votare ci si trova di fronte ad una scelta drammatica: chi votare.
tutti i partiti sono uguali, cioe' ognuno di loro candida persone che non intendono lavorare per NOI ma per loro stessi o una parte ristrettissima dei propri sostenitori, senza alcun disegno politico generale, senza alcuna strategia per migliorare il paese.
bisogna scardinare questa logica dei partiti, ormai ridotti ad associazioni a scopo di lucro che 'vendono' gli infiniti privilegi di essere eletti a chi piu' da' loro garanzie di ricompense. hanno creato una classe dirigente incapace e corrotta: i professionisti della polica.
solo berlusconi e la lega nord negli ultimi 20 anni hanno rappresentato una rottura di questo sistema, approfittando della debolezza temporanea dei partiti tradizionali, ma sappiamo tutti come è andata a finire...
ci vuole ricambio obbligatorio della classe dirigente (giuste le due legislature, i governi durerebbero di piu') eliminazione dei privilegi, riduzione del numero dei parlamentari.
l'unico sistema e' una sollevazione popolare.

marco francesco 26.10.06 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese sull'orlo di una crisi di nervi.
CARO BEPPE E' VERO STIAMO ORAMAI PRECIPITANDO MA LA COSA CHE PIU' MI SPAVENTA E CHE NOI ITALIANI SIAMO DIVENTATI SUPERFICIALI SU TUTTO AL PUNTO DI LEGGERE NOTIZIE ASSURDE VIVERE DI PROCEDURE(ANCHE NELLA VITA QUOTIDIANA)ASSURDE MA CI LIMITIAMO SOLO A DISCUTERNE E CERCARE DI DARE COLPE A QUALCUNO,FERMIAMOCI PER UN ATTIMO INCOMINCIAMO A FARE QUALCOSA MA ADESSO SUL SERIO CHI CI CREDE CI SEGUA SI POTREBBE INCOMINCIARE PER ESEMPIO SOTTO FORMA DI ASSOCIAZIONI E NO PARTITI CHE VORREI TANTO SIA UNA PAROLA CHE CON IL TEMPO SCOMPAIA.FACCIAMO QUALCOSA SONO STANCO DI VEDERE PERSONE CHE DISCUTONO PER DIFENDERE I PARTITI,LA POLITICA NON MERITA PIU' NEANCHE DI ESSERE DISCUSSA.

Nico De Rosa 26.10.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!»
(Divina Commedia - Purgatorio, Canto VI, 76-78 - Dante Alighieri))

Dante Alighieri 26.10.06 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Non basta che si candidi Grillo, ci vuole una nuova generazione politica, che porti dei valori diversi, sostenibilità contro profitto, società contro individui, servizi veri ai cittadini invece che tangenti intascate e basta.
Ma come? Io stessa, abbastanza giovane (38), non ho mai militato in politica, vivo la mia vita tra famiglia (i figlia, prossimamente due, e marito)lavoro e mille faccende domestiche e lavorative. In pratica non ho tempo per niente altro che quello che faccio. Non ne sono contenta, perchè questo è dovuto essenzialmente al contesto, che ti richiede di essere madre, moglie, mamma e colf sempre perfetta (vi ricordate Angela Finocchiaro nella Tv delle Ragazze?) ma non è una mia priorità e non ha nulla di sostenibile.
In più la politica è sempre più distante e non viene proprio voglia di impegnarsi in alcunchè.
Ma questa è anche una scusa di comodo. E' finito il tempo di stare alla finestra, ma forse non è così chiaro se, come e quando scendere in piazza. Siamo figli del '68, ma cresciuti nella bambagia dell'essere al riparo dalla vita (errore che spesso ripetiamo verso i nostri figli).
Per il momento faccio quello che so fare: vivere con dignità, cercando nel mio piccolo, di insegnare ai figli dei valori sociali e non individuali, e di aiutare dove posso, anche solo non facendo del male gratuito agli altri.

Teresa Vercellino 26.10.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento

SI BEPPE, lo sentono anche parecchi di noi odor di bruciato, troppo pochi ancora, ma come si svilupperà l'incendio,.......sara.

sara salmi Commentatore in marcia al V2day 26.10.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Non basta che si candidi Grillo, ci vuole una nuova generazione politica, che porti dei valori diversi, sostenibilità contro profitto, società contro individui, servizi veri ai cittadini invece che tangenti intascate e basta.
Ma come? Io stessa, abbastanza giovane (38), non ho mai militato in politica, vivo la mia vita tra famiglia (i figlia, prossimamente due, e marito)lavoro e mille faccende domestiche e lavorative. In pratica non ho tempo per niente altro che quello che faccio. Non ne sono contenta, perchè questo è dovuto essenzialmente al contesto, che ti richiede di essere madre, moglie, mamma e colf sempre perfetta (vi ricordate Angela Finocchiaro nella Tv delle Ragazze?) ma non è una mia priorità e non ha nulla di sostenibile.
In più la politica è sempre più distante e non viene proprio voglia di impegnarsi in alcunchè.
Ma questa è anche una scusa di comodo. E' finito il tempo di stare alla finestra, ma forse non è così chiaro se, come e quando scendere in piazza. Siamo figli del '68, ma cresciuti nella bambagia dell'essere al riparo dalla vita (errore che spesso ripetiamo verso i nostri figli).
Per il momento faccio quello che so fare: vivere con dignità, cercando nel mio piccolo, di insegnare ai figli dei valori sociali e non individuali, e di aiutare dove posso, anche solo non facendo del male gratuito agli altri.

Teresa Vercellino 26.10.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

io lo penso da anni; gli italiani sono molto pazienti e un po' infantili: gli secca prendersi tutte le responsabilità fino in fondo (a me pure). Verrà il giorno in cui bisognerà fare di necessità virtù: mandare a casa questa pletora di insulsi ignoranti e fare una bella selezione.
Intanto, per occupare il tempo, si potrebbe chiedere il curriculum vitae di tutti (con esclusione del Presidente della Repubblica) e vedere.
saluti


io lo penso da anni; gli italiani sono molto pazienti e un po' infantili: gli secca prendersi tutte le responsabilità fino in fondo (a me pure). Verrà il giorno in cui bisognerà fare di necessità virtù, mandare a casa questa pletora di insulsi ignoranti e fare una bella selezione.
Intanto, tanto per occupare il tempo, si potrebbero chiedere i curriculum vitae di tutti (con esclusione del Presidente della Repubblica) e vedere.
saluti

maria Luisa Pisa Simonini 26.10.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti i lettori!

Credo che esprimere la propria opinione in merito ad un argomento cosi scottante sia un privilegio di cui non si puo fare a meno di usufruire.. diversamente dai nostri cari amici politici che tagliamo la "loro" spesa nella brillante finanziaria, ma negli ultimi tre anni incrementano le spese per le auto blu del 122% (fonte Libero.it del 25/10/06) ci troviamo di fronte a persone di cui e' semplice capire a che gioco stanno giocando, alcuni di loro non sanno neppure la data dell'unificazione nazionale e dovrebbero rappresentare un intero paese che non riesce e forse non puo esprimere cio che pensa e cio che vorrebbe,l'agghiacciante situazione come vedete si protrae da diverso tempo e sembra non avere fine, ma mi chiedo.. e possibile secondo voi che si debba arrivare a fare la fine dell'argentina di 4 anni fa solo per l'ingnoranza, la sfacciataggine e il menefreghismo di pochi a discapito di molti?
Non passa giorno che la stampa estera non ci prenda per il naso..e allora mettiamo un bastone in mezzo alle ruote di questa carretta.
..e allora proseguira' lo scrocchiolio..
Buonagiornata

PierLuigi Bertelli 26.10.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Egr. sig. GRILLO
è una strana sensazione di fatalismo .
Questa mattina come faccio sempre, prima di uscire leggo su Televideo le notizie ANSA.
Bene tutte le mattine leggo sequestro di droga, arresti per spaccio, ucciso in un agguato ecc.
Questa mattina addirittura una notizia diceva: a Bari scoperti 1000 !! lavoratori in nero prezzo due imprese telefoniche ???
Ecco questo è il ns paese REALE .
Cosa fare ? da dove iniziare ? Credo che ognuno debba fare la propria parte ma innanzitutto RISPETTARE LE LEGGI in vigore altrimenti ........
si và nell'anarchia poi nella dittatura.
Purtroppo il governo del sig. B. non ha dato un bell'esempio e tutti noi abbiamo bevuto dal suo calice e ora ... paghiamo il conto.
Grazie e cordiali saluti
Franco

franco porta 26.10.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ritengo che il male sia piu' esteso,
coinvolge tutta la società italiana,
questo è il paese del "panem et circenses" che non ha saputo dire di no al calcio
neanche dopo l'ennesimo scandalo, dei materassi abbandonati per strada pur di
non chiamare la nettezza urbana, di quelli che agli incroci ti sorpassano a destra
pur di passare avanti. Già forse è proprio questo il problema, passare avanti fregandosene di qualsiasi regola, di tutti quelli che ti stanno intorno a cui magari stai facendo qualche torto, tanto troviamo sempre qualche scusa
per giustificarci...ero in ritardo, ho parcheggiato sulle strisce pedonali...ma solo per 10 minuti.
Insomma siamo un popolo privo di coscienza civile e la classe politica che abbiamo ne è la degna rappresentanza.

Roberto Uncini 26.10.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Non basta che si candidi Grillo, ci vuole una nuova generazione politica, che porti dei valori diversi, sostenibilità contro profitto, società contro individui, servizi veri ai cittadini invece che tangenti intascate e basta.
Ma come? Io stessa, abbastanza giovane (38), non ho mai militato in politica, vivo la mia vita tra famiglia (i figlia, prossimamente due, e marito)lavoro e mille faccende domestiche e lavorative. In pratica non ho tempo per niente altro che quello che faccio. Non ne sono contenta, perchè questo è dovuto essenzialmente al contesto, che ti richiede di essere madre, moglie, mamma e colf sempre perfetta (vi ricordate Angela Finocchiaro nella Tv delle Ragazze?) ma non è una mia priorità e non ha nulla di sostenibile.
In più la politica è sempre più distante e non viene proprio voglia di impegnarsi in alcunchè.
Ma questa è anche una scusa di comodo. E' finito il tempo di stare alla finestra, ma forse non è così chiaro se, come e quando scendere in piazza. Siamo figli del '68, ma cresciuti nella bambagia dell'essere al riparo dalla vita (errore che spesso ripetiamo verso i nostri figli).
Per il momento faccio quello che so fare: vivere con dignità, cercando nel mio piccolo, di insegnare ai figli dei valori sociali e non individuali, e di aiutare dove posso, anche solo non facendo del male gratuito agli altri.

Teresa Vercellino 26.10.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ritengo che il male sia piu' esteso, coinvolge tutta la società italiana, questo è il paese del "panem et circenses" che non ha saputo dire di no al calcio neanche dopo l'ennesimo scandalo, dei materassi abbandonati per strada pur di non chiamare la nettezza urbana, di quelli che agli incroci ti sorpassano a destra pur di passare avanti. Già forse è proprio questo il problema, passare avanti fregandosene di qualsiasi regola, di tutti quelli che ti stanno intorno a cui magari stai facendo qualche torto, tanto troviamo sempre qualche scusa per giustificarci...ero in ritardo, ho parcheggiato sulle strisce pedonali...ma solo per 10 minuti. Insomma siamo un popolo privo di coscienza civile e la classe politica che abbiamo ne è la degna rappresentanza.

Roberto Uncini 26.10.06 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese sull'orlo di una crisi di nervi.
CARO BEPPE E' VERO STIAMO ORAMAI PRECIPITANDO MA LA COSA CHE PIU' MI SPAVENTA E CHE NOI ITALIANI SIAMO DIVENTATI SUPERFICIALI SU TUTTO AL PUNTO DI LEGGERE NOTIZIE ASSURDE VIVERE DI PROCEDURE(ANCHE NELLA VITA QUOTIDIANA)ASSURDE MA CI LIMITIAMO SOLO A DISCUTERNE E CERCARE DI DARE COLPE A QUALCUNO,FERMIAMOCI PER UN ATTIMO INCOMINCIAMO A FARE QUALCOSA MA ADESSO SUL SERIO CHI CI CREDE CI SEGUA SI POTREBBE INCOMINCIARE PER ESEMPIO SOTTO FORMA DI ASSOCIAZIONI E NO PARTITI CHE VORREI TANTO SIA UNA PAROLA CHE CON IL TEMPO SCOMPAIA.FACCIAMO QUALCOSA SONO STANCO DI VEDERE PERSONE CHE DISCUTONO PER DIFENDERE I PARTITI,LA POLITICA NON MERITA PIU' NEANCHE DI ESSERE DISCUSSA.

Nico De Rosa 26.10.06 10:21| 
 |
Rispondi al commento

So che rischio di dire una cosa banale, ma in mezzo a tanta banalità oramai non mi vergogno più. Dico che siamo un popolo senza midollo, ci facciamo passare sulla testa tutto. Cimoli con i suoi 180.000 mensili, 40 anni fà in Italia sarebbe stato uno scandalo. Oggi ci rassegniamo. Pensiamo ... se non è lui sarà qualcun'altro. E' questo che ci distrugge. Pensare che comunque vadano le cose sarà sempre così. Facciamo il loro gioco, il gioco di chi ci ha venduto (non regalato) questo effimero benessere, che ci riempie di gadget tecnologici, ma che ci ruba il tempo, l'ambiente, la vita. Io spero che Beppe abbia ragione, spero che quello che sente sia veramente uno scricchiolio. L'alternativa naturale sarà sentire un gran botto di quì a poco. E quando accadrà sarà come tutte le rivoluzioni molto drammatico.

P.S. Nonostante l'evidenza di una situazione globalmente molto critica vedo ancora qualcuno che continua a dire vedi che Berlusconi non è poi così male o qualcun'altro che Prodi è l'uomo giusto. A queste persone dico: buttate la tv, leggete un buon libro piuttosto che un cattivo quotidiano, imparate a conoscere la vostra storia, e più in generale, cominciate a ragionare con la vostra testa ... pensate!

Paolo Pignat 26.10.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, Ciao Italiani

Volevo sapere se era necessario fare qualcosa. Se posso aiutare in qualche modo a far capire alla gente di cosa si sta parlando.
Come mi posso muovere? è necessario fare propaganda?
come possiamo da un giorno all'altro dire di spazzare via un governo (2 se contiamo l'opposizione) e rimpiazzarlo?
Sappiamo tutti che in politica ci vanno molti raccomandati e pochi "politici veri".
Se c'è qualcosa che posso fare sono qui

Simone Faralli 26.10.06 10:00| 
 |
Rispondi al commento

ma magari riuscissimo a mandare a casa tutti. Beppe, organizza un colpo di stato.

Emanuele Rossi 26.10.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono daccordo con chi dice che devi candidarti, diamo una svolta a questo paese ed uno come te è fondamentale.

FALLO PER TUTTI GLI ITALIANI ONESTI...!!!!

Tieni duro....

enrico tarducci 26.10.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con te Beppe,incominciamo a mandare a casa tutti i senatori a vita! ma cosa ci stanno a fare lì solo per prendere uno stipendio e gravare di più sulle nostre spalle,vecchi e decrepiti che non capiscono più nulla ma continuano a mangiare e aiutare i partiti senza fare nulla per noi! Poi una bella spazzolata e via, cominciare a pulire con facce e ideee nuove! Forza, diamoci da fare con le proteste!facciamo sentire la nostra voce! A casa TUTTI!!!

marco chiari 26.10.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, grazie di cuore! Ma credo che i nostri politici siano lo specchio fedele della maggioranza di questa Italietta. Spero tanto di sbagliarmi! Continuiamo a lottare in modo che almeno la speranza non vada perduta! Grazie ancora con tutto il cuore!

oscar scheffler 26.10.06 09:35| 
 |
Rispondi al commento

come italiano sono solo orgoglioso dell'illustre passato e del volontariato d'italia.. del resto se non si cambia l'informazione possiamo solo muoverci attraverso la "carboneria del web" benvenga il "grillo parlante" è ora di svegliarsi italiani medi! nessuno vi darà nulla se non lo pretenderete.(guardate la faccia del fuoriuscito dall'italia dei valori!!)di ceffi come quello sono piene le poltrone(mi vengono i brividi se penso che lui rappresenta anche me!). Ma non si dimentichi che la politica è l'unico modo per partecipare e tenere insieme la società umana(i greci ce lo hanno insegnato), bisogna durare un pò di fatica..uscire, partecipare, ascoltare ecc.. chi stà davanti alla tv del calcio parlato, dei reality ecc.. può solo accettare, senza fiatare ciò che verrà deciso per lui da altri. da scagnozzi del boss di turno. auguri beppe e agli italiani medi!!

sergio posa 26.10.06 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Era ora!!!Ce ne siamo finalmente accorti!!! Buttiamoli via!!Perchè in italia non c'è mai una votazione di conferma dei nostri dipendenti?è possibile che la costituzione dice che il potere è del popolo e poi questi scellerati hanno il coraggio di aprire bocca e fare certe leggi?
Ma nessuno li ferma?le authority, le commissioni di controllo, il presidente della repubblica, la magistratura,la satira, LA CENSURA!!!!Possibile che nessuno parli ora?
è da un po' di tempo che rifletto sul fatto che un vero popolo maturo e civile si riconosce dall'astensionismo,vedi inghilterra paesi scandinavi!!!
è ora di allontanarsi dalle votazioni e avvicinarsi al parlamento...a pigliarli a calci nei loro lignei fondischiena!!
un invito a meditare!!!!

Cosimo Lazzaro Commentatore in marcia al V2day 26.10.06 09:17| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE BEPPE L?HAI CAPITO CHE NON ERA COLPDI BERLUSCONI !!!!

E ADESSO CHE SI FA ????????????????

IO NEL FRATTEMPO VADO A OLIO DI COLZA.

E POI ????????


Caro Beppe,i tuoi commenti sulla situazione del paese assomigliano molto a quanto scriveva Ernesto Rossi 40 anni fa a proposito di come si uccide la democrazia e si costruisce un regime, e magari con il gentile aiuto della confindustria. Cordialmente Danilo

Danilo Giurgevich 26.10.06 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te caro Beppe! Anch'io, che non ho mai avuto visioni iconoclastiche dico che questa volta abbiamo proprio toccato il fondo. Facile dire che c'è disaffezione, che l'italiano non andrà più a votare..Ma io sono convinto che l'italiano appena ne avrà l'opportunità passerà al piano di reset. Vogliamo cambiare, vogliamo vedere cosa può fare una classe dirigente nuova. Non abbiamo trovato il coraggio di cambiare, siamo ancora paurosi come prima, ma stavolta abbiamo veramente paura che questi "vecchi" politici portino la nostra cara Italia allo sfascio.

marco rigobello 26.10.06 08:35| 
 |
Rispondi al commento

credo che la fondazione dell'89° partito in effetti sia una buona idea.
Beppe come leader!! potresti sceglierti nuovi tecnici che ti consiglino.
Un sacco di gente ti seguirebbe!!
Un unico rammarico ... invecchieresti alla velocità della luce, invischiato in quell'ambiente che di vero, di leale di diretto non ha nulla!! Ma se ne vale la pena ....

Stefania Martini 26.10.06 08:31| 
 |
Rispondi al commento

""""""""""""""" VIVA L'ITALIA """"""""""""""""


Sono proprio quei privilegi acquisiti, che dovrebbero distogliere da tentazioni, a sorreggere ed invogliare un potere vuoto di ideologie e contenuti, nel perpetrare l'opera di demolizione del nostro paese. Uno stipendio da €800 a €1600 paga base lorda, scatti di anzianità ogni due anni, pensione (con tutte le regole di adesso)dopo 35 anni lavorativi. Se non si è rieletti si ritorna a fare il proprio lavoro civile, vediamo chi vuole veramente governare, il debito pubblico diventa il debito di chi governa, non dell'azienda ITALIA, non servono MILLE persone per decidere come governare, basta uno per regione con un aiuto. Nel mio lavoro, come presumo quello di tutti, se non sei in grado di risolvere un problema o non sei idoneo si chiama un'altro. Capita, non siamo tutti dei geni, non si passa da una poltrona ad un'altra, si cambia lavoro. Oggi sono un pò polemico, ma concreto.
Ciao scrivi

Postale Servizio 26.10.06 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe concordo con te.
Bisogna smetterla di andare a votare o ci sono veramente volti nuovi e onesti, oppure questi drogati mandiamoli tutti dico tutti a casa visto che la pensione se la sono già assicurata da tempo!

Roberto N. 26.10.06 07:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non ho parole questa classe politica è come un parassite che si ciba di noi ma quello che mi indigna è che il popolo italiano ha ormai l' abitudine di accettare tutto, domani ripristineranno lo IUS PRIME NOCTIS e nessuno farà nulla nessuno perche se l' orticello và bene cosa ci importa del vicino????Siamo un popolo di bestie da soma con i paraocci ben saldi facciamo veramente qualcosa perche siamo noi la maggioranza reagiamo e il popolo ci seguirà filmiamo le ingiustizie di politici e polizia documentiamoci sugli abusi edilizi e gli sprechi monumentali di denaro pubblico di benzina cosi cara solo per la loro avidità.MANDIAMOLI A CASA PROPONIAMO UN REFERENDUM PER RIDURRE DA 700 (o quanti sono)A 70 I PARLAMENTARI E MANDIAMO A CASA A GIOCARE COI NIPOTINI QUESTI SENATORI DECREPITI E LONTANI DALLA VITA COMUNE DI TUTTI I GIORNI.
AMEN.

jack black 26.10.06 07:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe hai una eccellente clak che ti segue nel blog. Se le cose stanno come dici tu, fonda un partito politico (o pollitico come quelli che dici essere i partiti attuali) e fa valere il tuo pensiero insieme alla tua clak, questa è la democrazia e nessuno ti impedisce di farlo.
In quanto ai fischi alla bandiera, se la gente come te che può urlare, non gli spiega a quei separatisti da operetta perchè la bandiera non va fischiata, quelli continueranno a farlo.

P.s. Caro Beppe non dimenticare che il teorico del partito del dit-segnale sei stato tu, ora non vorrai mettertelo contro vero? hehehehe

Ivo Diaferio 26.10.06 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutemente d'accordo!

Caro Beppe

MARCO SCALA 26.10.06 06:49| 
 |
Rispondi al commento

Non ho nessun commento! Hai già detto tutto, caro Beppe.
Ora serve solo il coraggio e l'autorità di poter intervenire è licenziare, con giusta causa, tutti coloro... Particamente tutti, che sono a tutt'oggi passati da un dicastero ad un altro, senza competenza alcuna, ma solo per dire beh, visto che sono arrivato fin qui, tanto vale provarne un'altro, e coì via. Nulla è stato prodotto di utile nè tantomeno equiparato al denaro da noi investito per pagare questi dipendenti.
Ciao e Grazie.

Rizzo Lucio 26.10.06 04:53| 
 |
Rispondi al commento

beppe candidati, e la facciamo finita con questi quattro cretini...

tiziano biancolillo 26.10.06 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Come dimostra questo ultimo commento, c'é sempre e sempre ci sara chi rema contro, perché non vuole un mondo migliore, perche lo pagano, perche é convinto che la colpa di tutto é della natura umana o di quei zozzibastardicriminalinegripuzzolentidrogati, perche é fatto cosí o semplicemente perché é una persona cattiva, ma le cose cambiano, e anche loro dovranno imparare a remare insieme, o scendere dalla barca... perché de Oliva e Tavalazzi so' pieni i mazzi!

Valerio Bergomi 26.10.06 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Destra, Sinistra, Centro, mandiamo a casa l'intera classe politica, Beppe perchè non ti candidi? AAAAAAoooooooooooo ma che state a dì!!!!!! Ve ne siete accorti solo ora che i politici forse sono tutti uguali? Solo perchè la sinistra sta facendo schifo incolpiamo pure lei? Qualche anno o mese fa l'idea era diversa, c'era bisogno che salisse al potere per constatare l'assoluta incapacità di governare? Beppe o chiunque di noi, una volta lassù non sarebbe diverso da loro, è inutile dire di no, è la realta! Tante chiacchiere, ma nessun modo per cambiare l'Italia: gli italiani pensano solo a se stessi, non potranno mai fare il passo più lungo della gamba.

In Italia non è vietato il velo, ma esistono precise leggi antiterrorismo.

La macellazione clandestina è severamente punita dalla legge, ma i musulmani la praticano senza problemi.

La storia che si studia a scuola è decisamente di parte.

I giudici, i giornali, le reti televisive di Stato e non, sono tutte di parte.

Il pregiudicato è totalmente tutelato dallo Stato mentre i cittadini e le forze dell'ordine sempre meno.

La cultura italiana sta pian piano scomparendo facendo posto alle culture esterne.

Dopo la bella entrata in Europa con l'Euro stiamo tornando piano piano ai giorni del dopo guerra.

Tutte le più importanti fabbriche e marchi italiani stanno passando all'Estero.

Trovatemi un modo per cambiare l'Italia mantenendo la democrazia, quella vera e non di parte.

Andrea Oliva 26.10.06 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringraziamo i signori tommaso padoa schioppa, romano prodi, bersani - rigorosamente in minuscolo - e tutti coloro che si stanno occupando di conti pubblici per effettuare la solita coglio .. nata di legge finanziaria, in cui per la stramillesima volta non vengono toccate in maniera assoluta le retribuzioni per i privilegiati dis...onorevoli, per i boiardi (che brutto termine, l'ho sempre odiato) di stato, che con faccia tosta continuano a percepire stipendi da urlo, portando aziende allo sfascio. Ma perchè non vogliono mettere un limite all'indecenza?

beppe matte 26.10.06 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe, TI CHIEDO di NON PRENDERCI IN GIRO!
Tanta gente è stanca di vedere l'incoscienza politica, di subirla. Tu hai avuto il coraggio di parlarne e di denunciarne gli scandali grandi e piccoli. Ci hai impedito di dormire alla notte sbattendoci in faccia le realtà. hai dato voce a tecnici, a persone che per loro natura sono l'antipodo della politica. persone che non hanno tempo di fare una campagna elettorale, persone che disdegnerebbero di spendere milioni di € per essesre eletti, PIUTTOSTO li spenderebbero in ricerca, nel sociale o altro di molto più importante delle campagne elettorali. Ok, cè li hai presentati, (vedi: Interviste) ma ora devi avviare le Primarie sul tuo Blog!! E' INUTILE E DANNOSO TERGIVERSARE, devi avere il coraggio delle tue azioni fino in fondo!!! hai intrapreso una strada senza ritorno, hai mosso l'anima di centinaia di migliaia di persone ed ora NON PUOI ESSERE EVASIVO!!! Proponi alcuni nomi di personaggi importanti nelle specifiche discipline e facci votare, QUI, PRESTO!! per ogni ministero alcuni nomi, e noi li voteremo!poi li eleggeremo appena possibile!! TI PREGO FAI QUALCOSA DI CONCRETO. DACCI LA POSSIBILITA' DI DARE VITA AD UN VERO GOVERNO ITALIANO, VOLUTO DAGLI ITALIANI!! PER ORA FITTIZIO MA PRONTO A RIVOLUZIONARE L'ITALIA. APRI UNA SEZIONE DEL SITO DEDICATO ALLE PRIMARIE. ASPETTO CON SPERANZA.

Mauro Tavalazzi 26.10.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Ringraziamo i signori tommaso padoa schioppa, romano prodi, bersani - rigorosamente in minuscolo - e tutti coloro che si stanno occupando di conti pubblici per effettuare la solita coglio .. nata di legge finanziaria, in cui per la stramillesima volta non vengono toccate in maniera assoluta le retribuzioni per i privilegiati dis...onorevoli, per i boiardi (che brutto termine, l'ho sempre odiato) di stato, che con faccia tosta continuano a percepire stipendi da urlo, portando aziende allo sfascio. Ma perchè non vogliono mettere un limite all'indecenza?

beppe matte 26.10.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Cari Signori e Signore partecipanti al Blog,

vivissimi complimenti per aver scoperto l'acqua calda!

E ora vediamo, dopo tutte le belle parole e le acute osservazioni, chi di voi vuol scoprire quanto scotta l'acqua calda: andate tutti in Piazza Monte Citorio a fare un bel Colpo Di Stato.

E' o non è questo, ciò di cui parlate?

Nara

Nara Bocchi 25.10.06 23:57| 
 |
Rispondi al commento

La situazione è talmente diabolica, demenziale e stravolta da togliere il fiato, caro Beppe. E chi osa muovere veramente un dito, in Italia ? Credo che gli italiani abbiano infondo paura, perché sanno che gli aguzzini sbroccati "servitori del sistema" son dappertutto, e sono capacissimi a vendersi quel che resta dell'"anima popolare", pur di non perdere la "ciotolina dei favori ricevuti"...
Anyway, circa tre anni fa scrissi una "fiaba" ('L'immoralità della favola'), le cui metafore calzano perfettamente alla situazione : per chi avesse voglia di leggere ecco l'indirizzo :

http://www.astroenergeutica.it/riflessioni/fiaba_immorale.html

Ciao.

Om Tat Sat,

ac

P.s.

alberto crescitelli 25.10.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Difficile riuscire a cambiare la mentalità della maggioranza di un popolo che cerca solo di portare avanti i propi interessi personali e\o di famiglia. La realtà politica di questo paese rappresenta discretamente bene (pur con le dovute minime eccezioni)la realtà culturale e civica degli italiani.
Diffile che una buona minoranza riesca a cambiare una realtà che per molti è più facile vivere in TV, quando si ritorna stanchi alla sera.
Notevole è il fatto che ci sono ancora persone ( Grillo prima di tutto) che riescano a sollevare problemi veri.
grazie
P.

Paolo Stecconi 25.10.06 23:32| 
 |
Rispondi al commento

La libertà di sciegliere tra i nomi che mettono loro, questa è la libertà che abbiamo!
Limitando l'offerta si decide a priori chi vince , e tutti sono convinti di aver esercitato la democrazia , ma dopo 60 anni finalmente questo concetto comincia a farsi strada e molti italiani non si riconoscono più nè a destra nè a sinistra e magari si riconoscono anche un pò di quà e un pò di là , ma non c'è chi possa rappresentare questa reale e consistente maggioranza.
Viene naturale pensare alle insurrezzioni come soluzione di un problema così , ma nessuno però vuole rischiare quel poco di benessere che ha e allora ci si limita a mugugnare alla genovese contro il tempo e il governo.
Il vero dissidio che viviamo è questo:
come occidentali godiamo di privilegi enormi rispetto ai miliardi di poveri del mondo, ma questi vantaggi sono anche una palla al piede perchè la paura di perderli destabilizzando la situazione attuale ci impedisce di fare le azioni violente di cui si sente ventilare ormai da molto tempo in Italia.
Solo un nuovo gruppo politico potrebbe proporsi come reale alternativa , ma solo se sarà in grado di farsi conoscere attraverso i nuovi mezzi di informazione senza pagare il pedaggio al potere che gestisce stampa e televisione.
Possiamo sperarci?
Mi sembra molto improbabile.
Siamo schiavi del nostro benessere e omogeinizzati come galline di un allevamento che mangiano tutti i giorni nei loro 10cmq.

maurizio catti 25.10.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma, caro Beppe, come facciamo a mandarli a casa? Con questa legge elettorale non abbiamo il diritto di voto: non possiamo eleggere delle persone. Perché non raccogliamo delle firme per abrogare l'attuale legge elettorale? Se qualcuno ha qualche proposta...

Cristina Manca 25.10.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Appena laureato, pieno di entusiasmo giovanile, ho cominciato ad inviare curricula, via e-mail, a pochi ma selezionati interlocutori...nessuna risposta.
dopo un anno, un pò meno pieno di entusiasmo giovanile, ho cominciato ad inviare curricula, via e-mail, a tutti i possibili interlocutori...nessuna risposta. dopo tre anni, senza entusiasmo ma ancora giovane, ho deciso di inviare centinaia di curricula, attraverso posta prioritaria (almeno avrebbero avuto più difficolta a cestinare), a tutti i possibili e meno possibili interlocutori...nessuna risposta.
Oggi, alquanto incazzato, ho deciso di inviare centinaia di curricula, fascicolati, di almeno 150 pagine di stronzate (che si fottano almeno le loro dannatissime macchine tritadocumenti), a tutti i possibili interlocutori e non...chissa se avro risposte, magari anche qualche querela.
Consigliatemi; se anche domani non dovessi avere risposte sarebbe il caso che, incazzato di brutto, cominciassi ad inviare curricula all'antrace a tutti?
Vogliono portarci a questo...e non sò se sarebbe un male per il paese!

Assunto Invisibile 25.10.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Bene bene, noto con piacere che in Italia siamo diventati tutti politicanti, PARLARE BENE E RAZZOLARE MALE.
Di tutti gli interventi, e per primo quello di Beppe, non ho sentito nessuno dare indicazioni precise sul da farsi.
Tra tutti gli interventi mi è piaciuto di più quello che incita a non andare a votare.
NON ANDARE A VOTARE?.......ma col sistema che abbiamo bastano tre deficienti che ci vanno ed ecco che esce un VINCITORE che ci governerà per cinque anni.

Beppe, è la terza volta che te lo chiedo, scendi in politica o dacci un nome e sei sicuro di vincere, basta parole ora CI VOGLIONO I FATTI!!!!!!
Organizza una manifestazione davanti al parlamento e capirai di quale potenza potrai utilizzare per mandare quei mafiosi a zappare la terra.

Gigi Fante 25.10.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento

E vero:il paese scricchiola, la casta politica mostra tutta la sua incapacità,ipocrisia,avidità, attaccamento ai privilegi,cecità. ecc. Ma... TRE DOMANDE: 1) Oltre a denunciare e a lamentarci COSA POSSIAMO FARE IN CONCRETO? (2)Come assicurarsi che un eventuale nuovo soggetto politico non riproduca le attuali, nauseabonde forme del partitismo italiano? (3) Grillo, tu che vuoi fare? Stai pensando a qualcosa? Qui qualcuno che dia il "la" ci vuole...

Mario Armellini 25.10.06 23:20| 
 |
Rispondi al commento

................è ORA DI FINIRLA.....BRAVO BEPPE...è veramente giunto il momento di incrociare le braccia, di non farci più incantare da questi signori che pensano ESCLUSIVAMENTE ai loro privilegi ed a quelli dei loro prossimi...parenti.
MANDIAMOLI A CASA....

stefano coleti 25.10.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sono daccordo con te.
Vorrei solo aggiungere che bisognerebbe smetterla una volta per tutte di andare a votare questi cialtroni drogati, forse c'è solo una possibilità per uscir fuori da questo inferno con il minor dei danni, alle prossime elezioni o c'è una faccia veramente nuova, altrimenti se il popolo italiano continuerà ad andare a votare questa gente in italia sarà inevitabile la guerra civile!perchè se abbiamo questi governanti è sopratutto colpa nostra!

Roberto N. 25.10.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE IO PENSO CHE SIAMO ARRIVATO AL ... DOLCE MA NON ANCORA ALLA FRUTTA... PERCHE C'E' ANCORA TROPPA GENTE LOBOTOMIZZATA CHE PENSA DI VIVERE IN UN PAESE LIBERO ... MA COME SI FA AD ESSERE GOVERNATI DA LADRONI DELINQUENTI E MAFIOSI E CONTINUARE A FAR FINTA DI NIENTE !!!!
IN TUTTI I PAESI DEL MONDO ESISTE LA CORRUZIONE ED IL MARCIO ... QUESTO SI ... MA PENSO CHE OGGI L'ITALIA DETENGA IL PRIMATO MONDIALE DELLA CLASSE "DIRIGENTE" PEGGIORE. COME SI FA AD ANDARE AVANTI CON DIRIGENTI E POLITICI CHE PENSANO SOLO AD ARRAFFARE E FAR ARRAFFARE AI LORO AMICI NEL TEMPO CHE LA LEGISLATURA GLI CONCEDE. MA INCOMINCIO A CHIEDERMI IN CHE PAESE VIVO .... SI PUO' RUBARE ...DELINQUERE...UCCIDERE.... MA L'IMPORTANTE E' NON BESTEMMIARE ...
CIAO GRILLO

PABLO LIBERO 25.10.06 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ti voteremo tutti.
Lorenzo Bismo

lorenzo bismo 25.10.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

concordo e un'aria che unisce i discorsi della gente comune , della gente che non lavora piu per vivere ma cerca di vivere per lavorare.
quell' aria che ritrovo in me stesso quando la sera guardo negl'occhi mio figlio di cinque anni
e mi domando cosa potrò dirgli d'aver fatto, tra vent'anni , per avergli dato....................

luigi fedrigo 25.10.06 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Evviva!!!
Caro Beppe finalmente ci siamo, anche tu hai compreso che la dx e la sx sono solamente una situazione di comodo per tenersi la poltrona attaccata al culo, specialmente di questi ultimi incompetenti che stanno dandoci la mazzata finale.
Tecnici, persone capaci di conoscere le realtà tributarie (vedi il sistema fiscale americano), della sanità (vedi quello svedese), della scuola, (in Olanda i bambini a 7-8 anni già parlano un inglese semplice ma in grado di porgere domande e comprendere le risposte), etc.
Le Iene hanno sviscerato ancora una volta la punta di un iceberg di dimensioni gigantesche: non possiamo essere gestiti da persone che non conoscono le basi + elementari della storia e del vivere quotidiano, abbiamo POLITICI CHE NON HA IL CONTATTO CON LA REALTA: ma sanno quanto costa un litro di latte o 1 kg di pasta?
Ciò non solo non è + tollerabile ma non è + possibile coi tempi in cui ci troviamo!
Quindi…o la Padania diventa la II Svizzera, a torto o a ragione dell’operato di Bossi, oppure tutti quei signori corrotti, drogati,venduti,spioni,privilegiati coi soldi nostri, ignoranti ed altro se ne devono andare a zappare la terra o a vivere con 1000 euro al mese e capire come è la vita del 90% della popolazione.
I ricchi ci sono sempre stati ed è giusto che esistano, in fondo danno da vivere a tutti, ma i politici del ns. calibro devono cessare di esistere!
Speriamo che da oggi ci sia l’inizio di un rinascimento chi tifa per Prodi o Berlusconi sappiano che ci vogliono persone capaci. Della politica se ne dovrà parlare al bar dello sport come il calcio.
Buona notte!

giordano ferdinando 25.10.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha visto Report su rai 3 domenica 22 ottobre e l'inchiesta dell Iene sui costi delle opere pubbliche, forse si è fatto un'idea su come in Italia si fa politica (politica per modo di dire io direi un magna.. magna.. sia a destra che a sinistra. Italianiiiiiiiii è giunta l'ora di scendere in piazza con i forconi e cacciare questi politici ingordi e ladri.

Marcello Gresp 25.10.06 22:23| 
 |
Rispondi al commento

hummm....ma a cosa pensate, a una rivolta popolare sullo stile francese?

è chiaro che per risolvere in via definitiva i nostri problemi sarebbe necessaria una sommossa di dimensioni mastodontiche,e che toccasse contemporaneamente ogni campo e ogni problema della penisola, che portasse alla ribalta il messaggio del primo artricolo della nostra costituzione, ovvero che il popolo è sovrano.
noi tutti attivisti siamo consapevoli del fatto che oramai i sistemi di protesta convenzionali difficilmente portano a risultrati tangibili,
bisogna trovare qualcosa di più efficace, una sorta di diversivo o il paese continuera a fare acqua da tutte le parti e saremo sempre nella morsa dei corrotti, dei mafiosi e dei massoni, finchè ,probabilmente, verremo cacciati dalla ue e finiremo a cucire palloni per la nike.

rossi daniele 25.10.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono purtroppo daccordo con te. Quanto vorrei non esserlo! Non tanto per me, ma per il futuro dei miei figli. Una proposta: ma perché non ti candidi? Perché non pensi di candidarti a prossimo Sindaco di Napoli? Prendila sul serio. Potresti portare in vento nuovo, non solo nella mia martoriata città. Ma saresti un esempio, un uragano per tutta l'Italia che spera.
Nunzio da Napoli.

Nunzio Sisto 25.10.06 22:08| 
 |
Rispondi al commento

salve Beppe . Se ci fossero piu persone come lei, non questo paese ma questo pianeta sarebe il paradiso terrestre. La amiro tantissimo. Sono 10 anni che vivo in Italia ,qui ho trovato l‘amore e abbiamo 2 belissime bambine .L‘italia è la mia seconda patria e per questo che mi piacerebe che questo popolo reagisca una volta per tutte ,come noi Serbi che abbiamo soferto le varie ingiustizie per colpa di pochi politici telecomandati dal USA e Germania,finalmente stiamo diventando un paese migliore,democratico,ma tutto questo non sarebe stato possibile senza la rivolta del popolo Serbo,perche ogni cosa ha il suo limite,ma il limite degli Italiani ,dove c...o si trova .......(mi scuso per il mio Italiano ,l ho parlo molto meglio che scriverlo)
grazie

Goran Milovanovic 25.10.06 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che sei riuscito ad esprimere a parole ciò che provo ultimamente nei confronti dei politici.
Un tempo la mia attenzione verso la politica era di distacco,sorvolavo dicendo"non cambia nulla tra destra e sinistra,pensano tutti alle proprie tasche",lo penso ancora,ma da quando ho cominciato ad informarmi attraverso i canali"alternativi"tipo il tuo blog,ho iniziato a schifarmi e incazzarmi!
Credo che si arriverà ad un punto di rottura,ma prima dobbiamo cambiare noi cittadini e imparare a scandalizzarci di più!

carmen callegari 25.10.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

si sono d'accordo con ciò che dice Beppe, ma attenzione i cambiamenti devono essere ponderati e riflettuti, ed l primo cambiamento deve partire da ognuno di noi.

Basta con il rating, con ciò che dice il mercato, e riscopriamo dei valori comuni, senza individuare valori, ogni discorso,anche questo blog, rimarrà astratto.

dario solinas 25.10.06 21:54| 
 |
Rispondi al commento

fra i mille problemi che ha ed ha avuto il nostro scassatissimo paese,c'e' ne uno che ci permette,in maniera negativa,di svettare abbondantemente sugli altri paesi e si chiama MAFIA.un problema che,forse per precise ed evidenti collusioni,nessun governo dal dopoguerra ad oggi si e' mai sognato se non di combattere perlomeno di contrastare.nel frattempo la mafia si e' inserita dappertutto,controlla la politica e la pubblica amministrazione,banche e societa' finanziarie,sanita' e rifiuti(emblematica la situazione in campania e l'assordante silenzio di bassolino)fino ad arrivare alla droga,alla prostituzione,al caporalato sul lavoro,ecc.
nulla viene tralasciato da questa societa' all'interno della societa' e nulla viene fatto,dai nostri (collusi?) rappresentanti governativi perche si possa tornare a vivere come se fossimo un paese normale.l'italia e' uno stato diversamente abile,che non raccoglie piu' ne compassione ne emozione, ed alle prossime competizioni mondiali si trovera' a giocarsi le "paraolimpiadi" con colombia,sudan,haiti ed altri "avversari" di pari condizioni sociali ed economiche.con la tassa di successione la MAFIA-stato mettera' le sue avide mani sui risparmi dei nostri vecchi e con l'accapparramento del TFR avra' chiuso il cerchio.come un ingorda balena si sara' mangiata tutto.ed a noi non ci restera' che piangere.
come diceva quell'anziana signora che camminava nuda su un enorme specchio: "COME ME LA VEDO BRUTTA"!

michele gesma 25.10.06 21:48| 
 |
Rispondi al commento

nessuno ha un nome da proporre che sia di alta moralità, per niente politicizzato e che possa fare da portavoce a tutti noi delusi?! se ci fosse si potrebbe votarlo in massa, attraverso il passaparola, alle prossime elezioni quale segno di protesta; perchè non credo che non votare o votare scheda bianca serva a qualcosa. penso sia più utile mostrare che non è che non vogliamo nessuno che ci rappresenti ma certo è che non vogliamo nessuno di loro.

isabella zisa 25.10.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fra i paesi dell'Unione Europea, gli italiani hanno le retribuzioni fra le piu' basse e gli orari di lavoro piu' lunghi, all'opposto i politici italiani sono piu' pagati dei loro colleghi europei e di granlunga piu' incompetenti.
In Germania i parlamentari possono svolgere solo la loro carica pubblica e lo fanno con pieno impegno, in Italia invece, la maggior parte dei parlamentari ha anche altri lavori (docenti, professionisti ecc..) che gli occupa la maggior parte del loro tempo.
A questo punto, noi contribuenti, che manteniamo simili situazioni abbiamo il diritto di indignarci e di cambiare le cose. Siamo noi che li manteniamo nel loro sfarzo e pagheremo questo errore con TRF, pensioni e Ticket, nostri e dei nostri figli.
Iniziamo con una petizione con raccolta di firme per:

1)il limite a 2 legislature ed il ricambio naturale dei parlamentari (anti Andreotti-Hilander, l'immortale);

2) espulsione immediata per i parlamentari condannati in via definitiva (sia di Sinistra che di Destra).

Purtroppo e venuto il momento di fare questo ed altro.


Raffaele Alboni Commentatore in marcia al V2day 25.10.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe.Mi domando noi con il 68 abbiamo ottenuto per i lavoratori con manifestazioni sia di studenti e lavoratori qualcosa.Ora mi chiedo ma questa giovetù di oggi vuol fare qualcosa per il loro futuro?o no.Non li capisco
E mani pulite perch'è non ricomincia, con tutto quel marcio che c'è da parte dei nostri politici,forse piu di prima:
Paolo

paolo T 25.10.06 21:09| 
 |
Rispondi al commento

beppe ti seguo con interesse e con tanta tristezza perchè non credo più sia possibile cambiare la nostra classe politica arrogante e corrotta...ma se pensi si possa fare qualcosa sarò con te....non posso pensare di lasciare ai miei figli un mondo così

sabina brino bet 25.10.06 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppe parole. Azioni nulle.
GUERRA questa è la brutta parola usata per bruciare tutto, ignoranti e non, buoni e fuorviati. Poi tutto rinasce dalle ceneri e dallo sconvolgimento emotivo. I NOSTRI POLITICI SONO DROGATI E NON HANNO VOLONTA' DI USCIRE DAL VORTICE. I DROGATI FANNO DISASTRI, SONO TRADITORI E RUBANO PER LE "DOSI QUOTIDIANE". SEMPRE PIU'.
AUGURI A TUTTI.

sergio telan 25.10.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Palermo, 25/10/06 Carissimo Beppe,l'italia va male, perchè non ci sono più italiani svegli!DORMONO!Io ho 26 anni e purtroppo solo negli ultimi anni ho appreso che il fascino televisivo annebbia la mente.Questa è una patologia!dobbiamo curarci e presto prima che diventiamo sempre più pecorelle.Io non do la colpa ai produttori o agli imprenditori per come abbiano marciato sopra sul fatto che una cosa se non viene detta in TV, non esiste!Ma, carissimo, come si fa ancora oggi, con il potente mezzo di internet, ad ignorare la realtà.Da comune mortale, un giorno decisi di ampliare la mia visione sulle notizie che uscivano dalla TV, attraverso l'aiuto del web.Ebbene, mi sono accorta che non dicono il falso, loro, i giornalisti (probabilmente costretti) celano delle verità in modo da farti credere cose diverse da quelle che accadono realmente!
E' tutta apparenza come il sorriso smagliante di chi ti vuol prendere per il c... convincendoti che non lo stà facendo.La Tv, i giornali, le radio....sono tutti importanti mezzi di comunicazione su larga scala.E visto che noi Italiani non sappiamo discernere tra un canale e l'atro,una notizia piuttosto che l'altra, tra un partito o un altro,propongo una raccolta fondi per sovvenzionare ,almeno per il rimborso spese ,un plotone esecutivo immediato di psicologi(in cerca di occupazione) che si mettano a disposizione della società, allo scopo di riprendere quell'ampia fascia di italiani che non sanno di essere teledipendenti,tirarli fuori dal tunnel, insegnargli quante cose si possono fare nel tempo sottratto alla TV,e quali giovamenti questi ne possono avere, a partire dalla famiglia per terminare in una coscienza sociale più sveglia che si proietti in assunzioni più adeguate allo svolgimento delle funzioni amministrative Comunali, Regionali, Statali, e chissà magari anche Europee, volte (cosa da non poco) al soddisfacimento dei bisogni di tutti gli italiani compreso chi sta ancora nelle mani degli psicologi.Un cordiale saluto, Rosanna

Rosanna Battaglia 25.10.06 20:47| 
 |
Rispondi al commento

cmq sono deluso da beppe grillo...
parla parla ma anche lui come tutti , alla fine cosa fa?


Secondo loro, noi dobbiamo fare i sacrifici e loro come risposta, ai 30 mila euro mensili che percepivano , ci hanno aggiunto un bel 16% al senato e 8% alla camera...
Chissà come mai la mozione è passata all' unanimità

TANTO, PAGHIAMO NOI...

Alberto Lago 25.10.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

non possiamo lamentarci di queste cose anche se giuste. Purtroppo le abbiamo volute noi.... con il voto e il lasciar perdere a passare sopra a tutto. ognuno pensa sempre di piu' al proprio "orticello" e se puo' fregare l'altro lo fa! Questa e' oggi purtroppo l'italia.
Il buon senso i valori che dovrebbero rappresentare l'italia, non ci sono piu'.
oramai se non si fa una vera e propria rivoluzione non si otterra' niente.
e poi quali sarebbero i risultati della rivoluzione? ... altre persone, tutte nuove che hanno ancora "piu fame" di quelle attuali?
e' tutta una mentalita' che e' da cambiare, manca sincerita' ed orgoglio.
Quell'orgoglio italiano che andando perdendosi, ci fa "sputtanare" agli occhi del mondo.
ciao a tutti.

serafino bertolotti 25.10.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

userei questo sito per far partire una protesta che si concluda con il disertare le prossime elezioni politiche!! nessuno vada a votare! sono tutti dei delinquenti! la sovranità appartiene al popolo! questa gente non mi rappresenta!

Michele b. 25.10.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, anch' io percepisco una brutta aria, ma non so come farmi asoltare!
Che metodi dobbiamo adottare per eliminre questa classe dirigenziale che pensa esclusivamente al proprio profitto e al POTERE!
A questa gentaglia non interessa nenche se scendiamo in piazza a manifestare in maniera pacifica, non vorrei arrivare a dover scendere in piazza col manganello...

Bat.Man. 25.10.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono totalmente daccordo, sinceramente è una vita che dico a tutti i miai conoscenti che non c'è differenza tra dx e sx tanto alla fine tutti fanno solamente i loro interessi, l'unico problema è che adesso NOI dobbiamo mantenere tutii sia quelli della prima che quelli della seconda repp.
COME SI FA A LICENZIARE TUTTI I NOSTRI DIPENDENTI?
Devono capire che Berlusca o Prodi non ci interessa, guardi trasmissioni come report o le iene e capisci come tutto sia spartito tra di loro, mettono il "popolo" di dx e di sx uno contro l'altro e loro se ne vanno a cena assieme.
Sono veramente demoralizzato.
Adesso anche il TFR penso proprio che non lo rivedremo più una volta caduto nella voragine, porca ..... mi sa che era tanto meglio strare con chi ci sembrava peggio.........

alf ducable 25.10.06 19:46| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE SEI IL MIO MENTORE!!!
DOVRESTI URLARLO A VOCE ANCORA PIù ALTA: TRA DESTRA E SINISTRA NON CAMBIA NULLA....TUTTI CE LA METTONO IN QUEL POSTO!!!!!E POSSIAMO SOLO GUARDARE COME LORO SI ARRICCHISCONO OCCUPANDO I LAVORI PIù IMPORTANTI!!!MANDIAMOLI A CASA TUTTI!!!!

Lorenzo Friso 25.10.06 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissimi voi tutti,parlando come sempre di politica penso che nessun politico in italia e capace ad aiutare questa nostra italia.io sono profondamente deluso avevo pensato che questo governo faccia qualcosa di buono ma che signori..........

grasso salvatore 25.10.06 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici,
se non vi fosse bastata la storia di Cuffaro, che prima delle elezioni, in Sicilia, ha assunto 17.000 persone (DICIASSETTEMILA), oggi su Repubblica c'è un bell'articoletto che racconta che al comune di Taranto ci sono 57 operai per adempiere alla pulizia di 4 gabinetti pubblici.
Avete capito bene: 57 operai per 4 gabinetti che ogni mese percepiscono uno stipendio e probabilmente fanno un secondo lavoro in nero.

Se questo non vi basta, guardate la statistica sugli stipendi dei dipendenti pubblici: sono mediamente circa il 30% più alti dei corrispondenti stipendi dei dipendenti delle aziende private (22.000 conto 30.000 euro/anno).

Se poi volete tenera la dieta, vi offro una notizia disgustosa che vi farà saltare il pasto.

Ieri sera alle Jene si è potuto vedere come il costo/Km della costruzione della TAV sia 3 volte quello della stessa fatta in Francia.
Uno dei personaggi più importanti è l'Ing. Lunardi, già famoso per la sua rapacità quando operava alla sistemazione della Torre di Pisa.
E' stato ministro messo dal Berlusconi.
Non era sconosciuto ed è stato messo a fare il ministro proprio per le sue caratteristiche!

Ora voi che siete di sinistra, provate a dire queste cose ai vostri amati partiti e sindacati.
E voi che siete di destra, siete tutti autonomi e che potete evadere?
Se non è così sarebbe bene che anche voi diceste qualche cosa ai vostri partiti e sindacati.
In realtà la gestione clientelare della cosa pubblica porta a tutto questo.
Quindi invito i giovani ad andare via da questa fogna, emigrare in Nazioni più serie.

Purtroppo noi pensiamo di essere i più furbi di tutti, ma in realtà dei miserabili e se tutto va bene, saremo conquistati dai Francesi e dagli Spagnoli come in epoche passate.
Cordiali saluti a tutti

Rino L.. 25.10.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono anni che vado dicendo che finiremo come l'Argentina. Mi auguro di no! ma la sensazione è sempre più netta:è una sensazione di impotenza di fronte all'arroganza. Possibile che si debba prima toccare il fondo per poi trovare la forza e la rabbia per urlare BASTA, in faccia a questi "dipendenti"? , eufemismo.
Non ce la facciamo a prendere noi le redini prima che queste si spezzino? N

gianni colella 25.10.06 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Se è una piena sottoscrizione al post che cerchi, Beppe...
Bhe sono anche io con te e pienamente disponibile per l'azione!

La soluzione??
Semplice una nuova versione del Blog!
Un blog dove gli iscritti dovranno essere univoci (magari con una verifica via fax dei documenti), dove gli interventi potranno essere sottoscritti (votati), dove le competenze dovranno essere valutate, dove i competenti ed i più attivi avranno più voce e spazio.
Un blog che, attraverso un sistema libero ed opensource certificherà una maggioranza DEMOCRATICA ed AUTOREVOLE incontestabile.
Una volta che avremo i numeri per chiaramente e definitavamente imporre il VOLERE POPOLARE, il gioco sarà fatto.
O avremo la democrazia VERA o il vero REGIME...
Se vuoi Beppe possiamo aiutarti...
E' da un pò che stiamo implementando una simile piattaforma...
Fatti sentire!
ciao!

Vincenzo Amato Commentatore in marcia al V2day 25.10.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In realtà io sono decisamente giovane rispetto a molti (credo) di quelli che guardano e leggono e commentano il tuo blog.
Sono giovane abbastanza da sapere solo chi era Ceaucescu e cosa ha fatto in Romania senza aver vissuto direttamente le cronache dei giornali di allora (le cose che so sono anche frutto di quanto altri miei colleghi rumeni mi hanno detto) ma devo concordare pienamente (e non sai quanto sono rammaricato di questo) con te su quanto riguarda i politici e forse anche la politica in generale.
Ormai la politica non esiste anche perchè dovrebbe essere, per definizione, è la sfera delle decisioni COLLETTIVE sovrane.In realtà qua sembra che i politici abbiano deciso di vedere la politica appunto solo come aspirazione al potere (Max Weber) senza prendere minimamente in considerazione quello che è realmente necessario per la gente....la politica si è trasformata in una mera conservazione di poteri poltrone e privilegi e francamente da cittadino di quello che una volta era chiamato il BelPaese, beh, mi fa schifo...e da 22enne universitario è deprimente vedere come un Paese come il nostro non sia in grado di cambiare questa classe politica...continua cosi Beppe perche solo tu ci difendi sul serio

Matteo Di Vincenzo 25.10.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro BEPPE,
C'è solo una possibilità, devi provare tu con tutto il Blog a presentarti alle prossime elezioni!

L'alternativa sarebbe una rivoluzione, ma gli Italiani sono dei "senza palle", non avranno mail il coraggio e poi sono troppo rincoglioniti dai media.

Fallo per tutti noi, sei l'unica speranza!

Con Affetto,

Alberto

Alberto Minelli 25.10.06 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe,è da tempo che il fetore che sia la sinistra che la destra emanano è diventato insopportabile.Non vedo nessuna via di sbocco per la nostra povera Italia in mano ai nostri "dipendenti", che certamente non vorranno mollare la presa.C'è troppo luridume, troppi sporchi intereressi, difficilissim o da estirpare tutto ciò.E il luridume si espande nei comuni, nelle provincie , nelle regioni, in tutto l'apparato statale e parastatale e compari.Qualche mosca bianca ci sarebbe, esempio Tonino Di Pietro,ma cosa può fare contro il branco affamato? o mangi di questa minestra o ti butti dalla finestra!!Poveri noi!!!

mario cecchi 25.10.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto speriamo che vada sempre peggio solo così si può svegliare la gente e si può sperare in una rivoluzione alla Ciausescu a quel punto dovremo solo essere bravi a non far salire al potere gente più corrotta. Non sarà facile ma si può fare.

INTANTO STRINGETE I DENTI E SPERATE CHE VADA SEMPRE PEGGIO!

IN BOCCA AL LUPO!

nicola farci 25.10.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi ritengo un normale cittadino, ed ho sempre pensato che lo Stato servisse ad organizzare i servizi e gli aiuti da dare ai cittadini. Mi sbagliavo, questo Stato serve solo a quello che ben esaurientemente hai rappresentato tu. In tutte le occasioni in cui ho avuto bisogno dell'aiuto o dei servizi dello Stato, vieppiù precipitevolissevolmente a partire da una ventina d'anni or sono, lo Stato ha risposto prevalentemente in ordine decrescente nelle seguenti modalità :
1) non ha risposto mai, neppure dopo numerose sollecitazioni, anche da parte del mio Legale;

2) ha risposto fuori termine ed erroneamene;

3) ha risposto fuori termine ed impropriamente;

4) ha risposto con provvediementi impropri, illegittimi, illegali, in violazione di legge.

Garantisco che non ho fatto alcuna di ricerca del fallo, delle illegalità dello Stato,nè le ho mai provocate, ma soltanto subite, ciònonostante sono stato costretto a produrre la cifra di 1056 querele contro pubblici funzionari di ogni livello, grado, ruolo, carica, che hanno commesso nei miei confronti ogni genere di reato , a partire dall'omissione di atti d'ufficio all'abuso d'atti d'ufficio, dal falso in atto pubblico alla truffa, dal rifiuto di atti d'ufficio alla truffa ai danni dello Stato, e molto altro.

Che dire poi della magistratura; a fronte di una così notevole mole di denunce in uno Stato di diritto uno si aspetterebbe che qualcuno avesse subito una condanna o quantomeno qualche rinvio a giudizio, e viceversa, nel caso che le mie denunce fossero infondate e false, che i giudici avessero proceduto contro di me per il reato di procurato allarme.
I risultati:

1) solo due condanne in primo grado, assolti in appello perchè il fatto non sussiste!;

2) La maggioranza delle querele è insabbiata, finchè non si prescrivono i termini;

3) io sono ancora in circolazione, ma sotto il tiro di ogni ritorsione;

Ho denunciato anche PM, GIP, presidenti di tribunale.

Per hobby.

Orazio.

Orazio Fergnani 25.10.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il tuo post ma finche' si parla e non si agisce non si risolve nulla.
Io sono una combattiva e mi piace l'azione.
Resto a disposizione per qualsiasi operazione coraggiosa in merito.

SIMONETTA GIUBELLINI 25.10.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avverto anche io questa spiacevole sensazione...mai come ora!

Giuseppe Petrozziello 25.10.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

LA PENSO ANCHE IO ESATTAMENTE COSI...ma come si fa a spazzare via questa gente? non ne ho proprio idea, forse dobbiamo solo subire in silenzio e lasciare che le cose vadano così come vanno...

Luciano Ibi 25.10.06 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Walter, ma quanto sei piciu (insulto piemontese) con questo tuo misero commentuccio rappresenti l'italiota qualunquista

Rachele Casarotto 25.10.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL "PRESSAPOCHISMO" LA FA DA PADRONE. LA DISINFORMAZIONE E' LA PRIMA REGOLA. A LEGGERE GLI SCRITTI DI MOLTI BLOGGHISTI, CHE DOVREBBERO ESSERE LA PARTE PIU' EVOLUTA DEL PAESE, MI PRENDE LO SCONFORTO. MA E' A LEGGERE LE IDEE CONFUSE DEL LORO CAPO GRILLO, CHE MI ATTANAGLIA L' ANGOSCIA. NON SONO DEL TUTTO CONTENTO DELL' ATTUALE GOVERNO. MA TREMO A PENSARE AL RITORNO DI BROGLIUSCONI. E ANCORA DI PIU' TREMO ALL' IDEA CHE NELLA FUTURA CLASSE POLITICA, CI POSSA ESSERE GENTE CON LA PREPARAZIONE CULTURALE E POLITICA CHE SI LEGGE IN QUESTO BLOG. QUI SI TIRA AL MENO PEGGIO. SALUTI COSTERNATI E RASSEGNATI.... CIAO

Francesco Manfredi 25.10.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

spesso mi viene in mente di restituire il passaporto meglio morire da apolide che da italiano.

vittorio selli 25.10.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma se tutto andasse per il verso giusto lei,sig.Grillo,come farebbe a vendere le sue cazzate?

walter angelucci 25.10.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io sono in crisi, ho troppe cose da fare e troppo poco tempo, spero di vincere al superenalotto così posso studiare con calma e in pace, invece sono "relativamente" povero e mi tocca, anche perchè forse un po' voglio io, destreggiarmi fra lavoro e studio.

uffi!

Roberto Bandini 25.10.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, ma come fare? Io sono gregaria,e con famiglia non ho il tempo di pensare a come fare, ma se qualcuno volesse proporre sono pronta a discutere e vagliare e AGIRE...sit in permanenti davanti al parlamento, forse con l'aiuto della popolazione di Roma ci si potrebbe riuscire, giornata dello sciopero utenti treni dove nessuno paga, (ci riuscirono ad ottenere qualcosa nella protesta sui ritardi/affollamenti della tratta To-Mi), lancio di uova marce, pernacchie, ma SENZA TREGUA, finte vittime di disastro sdraiate, come fece Marc Tomas a Londra, davanti alla sede della British Airways dopo uno scandalo riguardo la sicurezza aerea. Oppure rivoluzione... fatemi sapere, io ci sono perchè alle prossime elezioni vogkio andare a votare non il meno peggio, ma il meglio secondo le mie convinzioni.

Rachele Casarotto 25.10.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ormai consapevoli tutti che la classe politica italiana sia una palude marcia composta da ignavi che si arricchiscono con i nostri (sempre piu' sudati) soldi e che nulla fanno per migliorare le condizioni di un paese ormai allo sbando economico, produttivo e culturale; ancor piu' in grande, di un pianeta che ormai sta tirando le sue ultime fiatate pestilenziali...
Anzi, per perseguire i loro biechi scopi di interessi personali stanno peggiorando la situazione sempre di piu.
Gli ultimi servizi televisivi delle jene (droga,tav,ignoranza diffusa in parlamento) hanno chiarito anche a chi fin'ora si era nascosto nel proprio orticello che la situazione e' gravissima e ha palesato il degrado della comunita' dirigenziale dello stato, a cui fin'ora costoro (parlo in terza persona perche' ormai da anni non credo piu nelle elezioni e nei partiti)avevano comodamente delegato il proprio futuro e quello dei loro figli.
ecco come la fiducia degli elettori e' stata ripagata.
La soluzione purtroppo non e' semplice, o perlomeno, non e' facilmente attuabile, proprio perche' fondamentalmente siamo un popolo egoista, menefreghista e leccaculo, ma non e' colpa nostra, siamo stati abituati cosi....ma possiamo cambiare!
Se in tv un programma viene eliminato dal palinsesto e' perche' il pubblico non lo guarda.
La defilippi imperversa perche' lo share e' alto, per non vederla piu' basta non guardarla.
Se un disco non vende e' perche' la gente non lo ascolta: non si possono criticare questo o quel gruppo musicale che producono e riempono le radio di canzoni totalmente insulse e prive di contenuti: gli scemi non sono loro che vendono dischi, gli scemi siamo noi che li compriamo, e creiamo mercato
Se nessuno piu' andasse a votare, forse questi signori del parlamento capirebbero che e' finita.
Se nessuno piu' accettasse di delegare a vecchie cariatidi il proprio futuro, le cariatidi sarebbero costrette ad andarsene.
E' veramente cosi' difficile mettersi d'accordo tutti?

marco alessandrini 25.10.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

cambiare veramente
e' ora di farlo,
l'unico senso della politica
e' quello sbagliato ,
ma prima dobbiamo cambiare noi,
avere il coraggio di affrontarci per ....
farci aprire gli occhi !!!
ABBIAMO IL POTERE E IL DOVERE DI FARLO PRIMA DEL COLLASSO.

mondo giusto 25.10.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Giusto...la situazione è raccapricciante.. qui deve cambiare radicalmente qualcosa altrimenti si finisce molto male.. tanto a galleggiare saranno sempre loro..i soliti s.....i !
UN ULTIMO CARO SALUTO AL GRANDE BRUNO LAUZI

Pietro Mariani 25.10.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

BASTA FISSIAMO UNA GIORNATA PER ANDARE IN PIAZZA MA SENZA BANDIERE, SOLO NOI POPOLO ITALIANO!!!

TU BEPPE FISSA LA GIORNATA E SICURAMENTE CI SAREMO TUTTI, PER SALVARE IL SALVABILE, PER SALVARE IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI.

UN GIORNO IN OGNI PIAZZA DIVERSA, NEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA.

attilio bassini 25.10.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa che in sicilia ci sia tanto malcostume Dirigenti a 1500 euro al giorno una media di un dirigente ogni 6 dipendenti contro la media della lombardia di 1 ogni 60

un debito di un miliardo di euro e continuano ad aumentarsi gli stipendi i parlamentari siciliani sono peggio di quelli nazionali

propongo per dare il buon esempio una decurtazione generalizzata degli stipendi del 10% dei parlamentari nazionali e regionali, pensate sia realizzabile, questo vorrebbe dire dare l'esempio.
Ai menager e dipendenti pubblici stipendio ad obbiettivo non l'hai ottenuto a casa, come fanno in tutti i luoghi privati di lavoro, rendi o produci altrimenti ti licenziano, loro no come mai, qui sbagliano anche i sindacati.

bruno bruni 25.10.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa che in sicilia ci sia tanto malcostume Dirigenti a 1500 euro al giorno una media di un dirigente ogni 6 dipendenti contro la media della lombardia di 1 ogni 60

un debito di un miliardo di euro e continuano ad aumentarsi gli stipendi i parlamentari siciliani sono peggio di quelli nazionali

propongo per dare il buon esempio una decurtazione generalizzata degli stipendi del 10% dei parlamentari nazionali e regionali, pensate sia realizzabile, questo vorrebbe dire dare l'esempio.
Ai menager e dipendenti pubblici stipendio ad obbiettivo non l'hai ottenuto a casa, come fanno in tutti i luoghi privati di lavoro, rendi o produci altrimenti ti licenziano, loro no come mai, qui sbagliano anche i sindacati.

bruno bruni 25.10.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

sono una dei tanti che ha preso coscienza da tempo di questa drammatica situazione...leggo il blog e mi vengono i brividi, guardo trasmissioni come "report" e mi viene la nausea ,oltre a provare veramente paura ed incertezza per il futuro.. ma se siamo davvero cosi tanti ad aver preso coscienza del burrone in cui stiamo precipitando perchè non proviamo ad organizzarci e far sentire la nostra voce? la storia ci dimostra che è possibile..proviamo a mobilitarci e a fare un pò di rumore...

manuela romano 25.10.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti a dire...dai beppe guidaci tu, fai qualcosa!!! e proptio vero allora che gli italiani sono dei pecoroni, se non hanno un "pastore" da seguire non sanno cge cavolo fare, ma perchè invece non ci si mette tutti daccordo sul da farsi invece di lamentarsi e basta.RIFLETTETECI

michele carretta 25.10.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Visto l'interesse e la frustrazione nei confronti della classe politica, suggerisco di convogliare il nostro malcontento direttamante sul sito della presidenza del consiglio: www.redazione.web@governo.it.

Se si riesce ad inviare lo stesso testo da parte di migliaia di persone , con pochi punti fondamentali sul quale il governo deve agire con urgenza, questa azione avrebbe certamente piu possibilita' di condizionare le varie componenti politiche, dal momento che arrivano direttamente da tutti gli elettori. Siamo in grado di farlo?????

Gioacchino Gruppo 25.10.06 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGGO E SENTO DA PARECCHIO TEMPO QUESTO MALESSERE DIFFUSO, SOPRATUTTO NEI PIU' GIOVANI.
DALLE ULTIME "BOIATE" PARLAMENTARI AVVERTO CHE TALE DISGUSTO SI E' AMPLIATO AI MENO GIOVANI NONCHE' A MOLTI PENSIONATI.
CREDO CHE SIAMO ORMAI NELLA FASE " CAPORETTO "; L'IMPORTANTE CHE ADESSO COME FU ALLORA CI SIA LA FORZA ED IL CORAGGIO DA PARTE DI TUTTI NOI CITTADINI, NEL SOVVERTIRE QUESTO MACABRO ORDINE DI LADRI E CORROTTI ( DALL'ESTREMA DESTRA ALL'ESTREMA SINISTRA ), ALMENO PER UN PO' DI RIGUARDO E DIGNITA' NEI CONFRONTI DI TUTTI COLORO CHE PER QUESTA MERAVIGLIOSA PATRIA HANNO SOFFERTO E DATO LA VITA.

LUCA GIOVANNOLI 25.10.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo credo che tale situazione sia fiutata solo da pochi .....
Il continuo correre dietro agli impegni che quotidianamente di affliggono, non ci consente di comprendere che nello stesso momento c'è qualcuno che sta studiando, ancora una volta, quale provvedimento ideare/votare/approvare per trarne qualche profitto direttamente o per fare qualche favore ai loro amici.

SVEGLIA, scendiamo una volta in piazza per tutelare i ns. INTERESSI ed il nostro FUTURO, forse ora siamo ancora in tempo.
Coraggio, Stefano

Stefano Errico 25.10.06 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Che ci azzecca l'inno nazionale con il governo?
Che ci azzecca la bandiera della nostra Italia con la manovra finanziaria?
La verità è che l'ignoranza impera sul popolo italiano.La verità è che i primi ignoranti sono i nostri sedicenti politici.
Sarebbe di buon senso ,di buona cultura mettere a zittire coloro che fischiano l'inno di Mameli che perse la vita in giovane eta' per la nostra patria ed anche per noi.E allora si fischi pure l'uomo politico che si vuole contestare ma per piacere non si faccia confusione fra cos'è lo stato ,la bandiera,il governo e i politici,sono tute cose differenti e coloro che ridono mentre qualcuno fischia l'inno nazionale sono solo dei buontemponi privi di cultura delle istituzioni.
Diamo l'Italia a chi ci ben governa.

bruno maltese 25.10.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

FORSE è GUINTA L'ORA. O MANCA POCO AD ARRIVARE!!
DI FARE AZIONI MIRATE DI TERRORISMO .NON CONTRO I POVERI DIAVOLI MA COLPIRE COME BERSAGLIO I NOSTRI DIPENDENTI DI QUALSIASI MOVIMENTO POLITICO ESSI APPARTENGANO.
ORGANIZZIAMOCI GENTE.
IMPARIAMO DALLA STORIA RECENTE ,VEDI IRAK.
GLI AMERICANI NON CI SALTANO PIU FUORI.

ivano manzini 25.10.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, quella che hai descritto è una sensazione che sento da molto e che ultimamente mi lascia un residuo di malessere costante. Quando ripenso ai fantocci che ci sono in parlamento e che non sanno dove si trova Guantanamo o come si pronuncia Afghanistan mi chiedo come faremo ad uscire da questo schifo con questa gente al comando. E' come viaggiare su un transatlantico pilotato da una m...da. Una volta, almeno, lo facevi comodamente(ma anestetizzati più che felici). Forse, paradossalmente, è un bene. Ora siamo costretti a svegliarci e a reagire per non lasciare un futuro marcio a chiunque verrà dopo di noi. In Italia, è vero, siamo sempre stati furbi (o almeno lo pensiamo) ma tutto il mondo è paese e non credo che altrove la situazione sia molto migliore. Ci saranno tempi duri per tutti.
Per fortuna che crede di poter cambiare il mondo davvero ha davvero il potere per farlo. Mi piacerebbe fare la mia parte.

Matteo Montarini 25.10.06 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia. Beppe, ragazzi, io non è che scricchiolo ho una gran paura del futuro, e cari mie ho 26 anni! Lavoro e non riesco a mettere via quasi nulla....Guardo le case... e basta, perchè un buco del caiser costa 200.000 euro !!! mi rubano il TFR (unica risorsa della quale ero sicuro in caso di emergenza)....Ho votato quelli che credevo i meno peggio, ma a quanto pare me lo hanno schiaffato in quel posto !!! Ma che devo fare? Io ho fiducia solo in te Beppe, dimmi che devo fare, se decidi di salvare l'Italia conta su di me, ora come ora non vedo nessuno interessato realmente all'Italia e al futuro dei suoi abitanti..Io vorrei continuare a vivere in questo paese, ma in maniera dignitosa e non da pezzente...Voglio cambiare questo paese, ma come? Non di certo con politici ultrassessantenni ai quali importa solo il loro tornaconto personale.... e basta!!!! AIUTO !!!! E con questo urlo non voglio essere melodrammatico, è davvero quello che sento in questo momento.... AIUTO !!!!!
Ciao a tutti.


Sarebbe bello se si potesse cambiare qualcosa, ma trovo difficile che ciò possa avvenire. Certo, siamo noi la maggioranza e allo stesso tempo l'opposizione, ma ciò non cambia nulla, ognuno di noi non si alleerebbe mai neanche con il prorpio vicino di casa e solo perchè ha lasciato il gatto fuori nelle scale...
perciò possiamo continuare a sognare!

Però c'è sempre la rivoluzione... aspetto il giorno in cui ci sarà

Massimo Luttazi 25.10.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

credo sia tutto inutile.. i politici di destra o di sinistra non vogliono vedere :
1-la disperazione che invade gli italiani più poveri 2- la demoralizzazione dei piccoli imprenditori che non sanno più come rilanciare la propria azienda, legati ad un filo, spemuti a dovere dai soci più subdoli: banche e stato!
3- l'ingiustizia della loro posizione,non hanno il coraggio di togliersi il posto di lavoro quando sono incapaci e disonesti, cosa che naturalmente avviene a quasi tutti i lavoratori autonomi o dipendendi.
mi sconvolge sentire questa gente parlare dell'italia, se avessero un minimo di dignità e giustizia dovrebbero oltre che tacere, nascondersi!! ci stanno calpestando tutti!! poche migliaia di privilegiati ci tengono in ostaggio, ci minacciano, ci rapinano, in certi casi ci tolgono pure la dignità!! ho paura perchè così non può continuare, credo che prima o poi scoppieranno le rivolte, ed io e tanti altri, nati e cresciuti in pace, non possiamo accettare di consegnare la guerra ai nostri figli!! soffro per le ferite che crescono nel mio paese, nel posto che amo, nella la mia terra e nella sua gente. Ma il mio dolore non cambierà l'italia e questo senso di impotenza, inizia a tormentarmi..

vittorio ciuffardi 25.10.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento

... ti e' stata reintrodotta la tassa di successione,
... ti hanno aumentato dal 12,5% al 20% la tassa sui BOT e fondi d'investimento
... ti hanno fatto credere che le tasse le pagano solo i ricchi,col 43% oltre i 75.000 euro,ma hanno
abbassato a 15.000 € l'aliquota del 23% (con Berlusconi era a 26.000)e i ceti bassi (non quelli medi)
pagheranno più tasse
... ti hanno messo le mani sul TFR che andra in buona parte all'INPS (li rivedrai mai quei soldi?)
... ti hanno detto di essere pacifisti e mandano i soldati in Libano ( e i giornali non ne parlano)
... ti aumenteranno gli estimi catastali e pagherai un ICI,molto ma molto più elevata
... ti hanno detto che ridurranno le spese dei ministeri,ma questo governo ha fatto il record di poltrone
assegnate ai loro sottosegretari e portaborse
... vieteranno l'alcool ai minorenni che però saranno liberi di drogarsi
... al primo cenno di satira su Prodi hanno messo il bavaglio a Raidue
... ti hanno aumentato l'accisa sul gasolio,e pagherai di più il pieno
... faranno chiudere un commerciante che non emette uno scontrino per evasione, ma nulla faranno
contro quei professori che danno ripetizioni agli studenti in nero
... le agenzie di rating hanno già bocciato questa finanziaria
... fra cinque anni sarai allo stadio a tifare Italia con immigrati che non sanno neanche l'italiano
... quando andrai al pronto soccorso pagherai 36€ e se devi fare della diagnostica te ne spilleranno
altri 18 (e'questo pesa sui più deboli non sui più ricchi)
... si fingono liberali ma vogliono statalizzare Telecom
……quelli di prima non erano meglio..ma…

lucio stlozzi 25.10.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

quando ci saranno l'elezioni, ricordatevi di votare un partito che non si trova nell'elenco, ricordandosi di leggere sul sito web: http://www.societacivile.it/

NUOVO PARLAMENTO
NUOVO GOVERNO
Le schede degli impresentabili.
A cura di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Lillo, Marco Travaglio

(E C'E' ANCHE UN VICEMINISTRO DELLE TANGENTI)
Cesare De Piccoli, Ds, processato (e prescritto) per aver ricevuto dalla Fiat alcune centinaia di milioni su tre conti in Svizzera: Accademia, Linus, Carassi. Erano tangenti «finalizzate alla campagna elettorale della corrente politica veneta facente capo all'onorevole Massimo D'Alema».

L¹hit parade dei partiti

Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17

Se li conosci li eviti.
2006, i parlamentari impresentabili

Indagati, condannati, arrestati, riciclati, candeggiati... Il peggior Parlamento della storia repubblicana. Con deputati e senatori non eletti dai cittadini, ma nominati dai padroni dei partiti. Il catalogo è questo: in ordine alfabetico e aggiornato periodicamente. Suggerisci il tuo parlamentare all'indirizzo:
sloweb@societacivile.it

Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di corruzione Personaggi i cui nomi erano negli elenchi della loggia segreta P2
Personaggi che sono stati indagati e messi sotto processo Personaggi che sono stati coinvolti in vicende di mafia
Personaggi che hanno già subito una condanna definitiva Personaggi che sono stati arrestati e sono stati in carcere

PER ESEMPIO:

Berlusconi, Silvio/Forza Italia

Candidato premier. Fondatore di Forza Italia. Presidente del Consiglio dei ministri nel 1994 e nel 2001. Il suo nome di compare nelle liste della loggia massonica segreta P2: fascicolo 625, numero di tessera 1816, data di iniz...........

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 25.10.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

E GIA`... SCRICCHIOLII... SCRICCHIOLII... TANTI CHE VANNO VIA... GIUSTO DIREI, VISTO CHE ANCH'IO ANDREI MA NON ME LA SENTO DI LASCIARE LA RAGAZZA CHE AMO E CHE NON PUO`... TORNIAMO AL PRIVATO... MA ANCHE QUELLO E` POLITICO... DOVE VIVO (A ROMA) UNA CASETTA COSTA CARA ED UN AFFITTO DI PIU`... PERO` CHE FARE? CHE FARE? CHE FARE?
TU TI CANDIDI BEPPE? CE LA FARESTI BEPPE? QUALCHE IDEA CE L'HAI, ANCHE UN BEL PO' D'ENTUSIASMO, CORAGGIO E FANTASIA NON TI MANCANO, MAGARI SI RIDIVENTA ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI...: "IL MIO PAESE E` IL PRIMO PAESE AL MONDO CON UN CLOWN (DI PROFESSIONE) AL POTERE". SAI CHE ROSICATA PER GLI AMICI FRANCESI... E DAI BEPPE... QUALCHE AMICO ECONOMISTA LO HAI NO? O SE NO RILANCIA... CHE FARE? CHE FARE?

NICOLA DANESI 25.10.06 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo in un paese in cui un presidente circoscrizionale guadagna circa 2500 euro e un insegnante 1200, in cui i consiglieri provinciali aumentano di continuo , trasversalmente d'accordo, i gettoni di presenza a riunioni inutili , almeno quanto la loro carica.
La verità è che la politica è la maggior voce di spesa in questa nazione, forse l'unica al mondo , in cui squadra che perde non si cambia, ma riaffila le unghie per ripresentarsi anni dopo.
Sono una casta di eletti.
Incompetenti.
Ignoranti.
Totalmente staccati dalla realtà della gente normale che lavora.
Ma qual è la soluzione?
Un golpe militare?
La monarchia?
é pazzesco che un paese intero , per rinnovare la propria classe dirigente e politica debba sperare nell'ictus, nel cancro o nella morte per vecchiaia!!!
Possibile che non si abbia almeno un po' di decenza?

nadia mad 25.10.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Perchè usare ora questo linguaggio da si salvi chi può e non qualche tempo fà, quando regnava
Berlusconi? Caro Beppe, tu lo sai benissimo come
quel signore ha fatto la sua fortuna. Se oggi ci troviamo a questo punto lo dobbiamo alle finanziarie fasulle di Tremonti. L'ultima prevedeva il finanziamento della spese per ANAS e
FS fino a giugno; e gli altri sei mesi ha dovuto
metterli il governo Prodi. Cosa mi dici poi della
restituzione dell'IVA sulle auto aziendali? Da
anni queste somme ingentissime dovevano essere
rimborsate,ma il Berlusconi non lo ha fatto e dovrà farlo il governo Prodi. Tutto questo parlare di tasse mi sa di ribellismo anarcoide di
quei piccoli industriali che si pretendono di
fabbricare gli stessi tipi di calze, deprezzando
la Lira quando un paese emergente fa loro concorrenza per poter vendere i loro prodotti. E'
finita, ora c'è l'Euro, per fortuna, perchè fra declassamenti vari e debiti, ora saremmo fuori
dagli scambi internazionali. Per quanto riguarda l'Argentina, ricorda che Berlusconi era iscritto
alla P2 che aveva come scopo la destabilizzazione dello Stato Democratico. Vorrei infine raccomandarti di non fare troppa demagogia populista perchè il maestro di tale
ideologia ha già parlato a Vicenza. Saluti
Giorgio Brdo

giorgio burdo 25.10.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA FISSIAMO UNA GIORNATA PER ANDARE IN PIAZZA MA SENZA BANDIERE, SOLO NOI POPOLO ITALIANO!!!

TU BEPPE FISSA LA GIORNATA E SICURAMENTE CI SAREMO TUTTI, PER SALVARE IL SALVABILE, PER SALVARE IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI.

attilio bassini 25.10.06 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si fa a non condivedere il tuo pensiero. Tuttavia mi pare che molti lettori non colgano nel giusto modo la tua esortazione e reagire contro questa politica divenuta sconcio palese prima che sia troppo tardi. Una reazione non violenta che parte da noi stessi, dalle nostre famiglie,amici, conoscenti; dal concetto stesso di etica e civltà che dobbiamo mostrare con il voto (o meglio: sneza votare questa squallida accozzaglia di portatori d'interessi) l'impegno in tutto ciò che facciamo, nell'avere coraggio e reagire a qualunque cosa non ci piaccia. E non nascondendoci dietro le convenzioni o chiedendo aiuto a te, esortandoti fare qualcosa. Siamo noi a doverci muovere. Anche con l'aiuto di Grillo e non solo.

Angelo Gemma 25.10.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Da ragazzo, a scuola, mi terrorizzavano, tra le altre, due parole che venivano associate al comunismo: esproprio proletario.
mi faceva rabbrividire l'idea che qualcuno venisse a togliermi la casa, costruita da mio padre con tanti sacrifici e sudori da emigrato, per non ben definite "esigente proletarie". Ora che di anni ne sono passati quasi 30 da allora, mi ritrovo governato da gente che per oltre il 90% giura in tv di non essere più comunista o di non esserlo mai stato, ma che sta realizzando quell'esproprio, togliendoci ciò che ci siamo sudato col nostro lavoro quotidiano. Hanno cominciato col rubarci il TFR (anche se dicono che è "solo" un prestito) e col rimettere la ODIOSISSIMA tassa (anche se mascherata sotto altro nome) sul "genitore morto". Rimetteranno la tassa sul celibato e s'inventeranno quella sui funerali?
Vi scongiuro, MANDIAMOLI A CASA prima che ci spoglino completamente, che ci levino quello che ci siamo sudato mattone dopo mattone.

p.s.: Caro Beppe Grillo, ricordi quando facesti sapere a tutti con che "corte" andò in Cina il Presidente Craxi? Puoi fare la stessa cosa con il viaggio del Presidente Prodi?

Mario Verde 25.10.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

LO DICO DA SEMPRE! SCENDIAMO IN PIAZZA CI VUOLE UNA RIVOLUZIONE, FACCIAMO CAPIRE A QUESTI POLITICI DI M...A CHE NON DISTINGUONO IL DARFUR DA UNA CARAMELLA E LA CONSOB DALLA TELECOM CHE CHI COMANDA SIAMO NOI, NOI, NOI,NOI NON LORO!
DEMOCRAZIA=POTERE DEL POPOLO. CHE NON ABBIAMO! NOI LA VOGLIAMO, IO LA VOGLIO! SE NON CE LA DANNO ALLORA SONO DISPOSTO A COMBATTERE UNA RIVOLUZIONE. SALVIAMO L'ITALIA DALLA INVASIONE, CI STANNO TOGLIENDO LA NOSTRA TERRA E I NOSTRI SOLDI. FACCIAMO QUALCOSA PER NOI STESSI E PER I NOSTRI FIGLI. BEPPE ANCHE TU, TU CHE PUOI, TU CHE HAI VOCE, SALVACI O ALMENO INNESCA UN QUALCOSA CHE PORTI AL CAMBIAMENTO!

massimiliano mazza 25.10.06 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Vai Beppe, è giustissimo quello che dici.Destra e sinistra rispetto a certi affari non hanno distinzioni, le diatribe politiche specie in tv sono chiacchiere per i gonzi, perchè solo in quella occasione pubblica vedano le differenze.
(ex elettore, avvocato, del centro-sinistra, deluso non per la lotta all'evasione fiscale, sacrosanta, ma per il modo protervo di cambiare il lavoro e la vita alle persone, senza rispetto e grevemente: v. TFR, che secondo me presto sarà abolito e tutto incamerato nel profondo rosso del bilancio statale partitico).
Ciao, sei "mastodonti...co"
Stefano

stefano latella 25.10.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Anch' io sono prossimo alla partenza.
vado in California lasciando una ragazza che amo ma che non mi può seguire.
Spero di trovare un futuro ma sono talmente disossato che non ci credo nemmeno più.
Ma prima di essere costretto a tornare, pagare affitto o farmi derubare per acquistare una casa, accontentarmi di sopravvivere con un lavoro che non mi restituisce tutto quello che so di poter dare, prima di rassegnarmi a contribuire far salire il pil.
Prima di tutto mi gioco quest'ultima possibilità, con i soldi raggranellati, di dare almeno un ultimo colpo di coda.
Prima di inabissarmi.
Ci volgio credere.
A questo paese e a questa gente che non ha mai saputo credere in me, non ci ho mai creduto.

costantino rover 25.10.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Quanto è doloroso questo blog, perchè paurosamente vero, l'unica consolozione è che non sonol'unico a pensare certe cose, cominciavo a sentirmi un alieno, vivo in un paese dove l'interesse primario e sapere chi ha vinto l'ultimo reality, dove il grado di civiltà è paragonabile a quello di qualche tribù africana, vorrei emigrare chessò in svezia, sento il bisogno di vivere in mezzo a persone CIVILI.
La classe politica rispecchia SEMPRE la popolazione!!!!!!!!!!

stefano galletti 25.10.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio vero!Siamo alla deriva in mano ad incapaci! Dovremmo fare qualcosa ma c'è bisogno in questi casi di qualcuno che sia una guida che organizzi che sia portavoce! Perchè non tu Beppe!
La gente che ti conosce ha fiducia in te! Non sei
solo un comico, ma chi riesce a dire le cose come stanno e purtroppo con la presa di coscenza che sono paradossali e ridicole! Il portatore nano di democrazia è sceso in campo per i suoi interessi!
Il bradipo Prodi, pur avendogli fornito questa opportunità su un piatto d'oro, sembra incapace di dare ossigeno ad un paese che ha bisogno!
E allora perchè non scendi tu in nome degli italiani? Un ultima domanda: come si fa a liberarsi di tutto questo marciume che gravita tra palazzo Chigi e piazza Madama???????????

tina brindisi 25.10.06 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,io lo avvertito da ormai tanti anni,ed ho preso la decisione di andarmene e lasciando questo paese e dando forse un giorno un futuro ai miei ragazzi dato che qui si vive solo di parassitivismo e nn tutti lo sono;da me stanno cambiando i contratti d'accordo i sindacati (mercenari) e le aziende
levandoci ancora qualche centinaio di euro e questo con le leggi,si salvi chi può???????
grazie beppe di tutto ciaoooooooooooo

giorgio salvadori 25.10.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento

In questo sito ho letto tutto l'appoggio a Prodi per la sfida contro Berlusconi.In quel momento mi sono chiesto : ma alle politiche del 2053 ci sarà ancora la sfida Prodi-Berlusca o eleggeremo i loro corpi imbalsamati ?
Ragazzi la nostra Italia è una repubblica federale, già riconosciuta da prima di Andreotti, di fatto, come tale.
Padania, Roma Ladrona e dintorni, Repubblica della Ndrangheta, Isola di Cosa Nostra, Piccolo casato della Camorra.
Trasversalmente ci sono gli Ebrei come dapertutto, connessi con tutti.
Questi sono i poteri forti. Fino a che non li riconosciamo come tali non potremo parlare di nulla, il resto è RETORICA, TEMPO PERSO, CHE FOSSI IN VOI IMPIEGHEREI MEGLIO E IN UN ALTRO PAESE.

Marco Morano 25.10.06 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Molti volevano la bicicletta di Prodi e ora ci tocca a tutti pedalare per arrivare alla fine del mese.

E' molto preocupante sentire dalle parole di Prodi che intenzionalmente voleva scontentare tutti con questa manovra finanziaria. Non ha tenuto conto che non tutti hanno lo stesso stipendio che ha lui.

Ora vuole toccare le pensioni. Mi domando a quali pensini si riferisce, a quelle dei parlamentari o a quella dei poveri operai. Chissà!

Simone S. 25.10.06 16:15| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe, daje, spigni, daje!!!
dimostra alla gente che sò tutti ladroni e assassini, direttamente o indirettamente, consapevolmente o inconsapevolmente, chi più chi meno, ma tutti sono responsabili stì politicanti da 2 soldi.
una bella bomba ci vorrebbe in parlamento, anzi due, così li famo fori tutti e due simultaneamente

bertasi mirko 25.10.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, tempo fa ho scritto al tuo blog chiedendo se c'é qualcuno che mi può dare una, dico una, ragione per restare a vivere in Italia (clima e monumenti a parte). Con molto dolore, sto incitando i miei figli studenti a prepararsi per andare a lavorare all'estero. NESSUNO MI HA RISPOSTO! Devo dedurre che non ce n'è nemmeno una...... ?

paola mattioni 25.10.06 16:12| 
 |
Rispondi al commento

We Beppe la sai una cosa? non riesco mai a darti torto.Facendo un po di indagini ho sgamato che la media dell'età dei politici italiani e di 55 anni,nel resto d'Europa e invece più o meno di 40.La nostra classe politica si vanta della sua sedia al G8 quando le province del sud assomigliano sempre più alle favelas.Questa gente non si rapporta più alle condizioni del paese che pretende di "governare",bensi tende a relegarci ad un modello di esistenza che ci nega anche il diritto di sognarlo un futuro migliore.Da giovane studente,quale sono,mi sento impigliato in una rete di precarietà e inettitudine impostami da qualcuno che intasca in un solo mese quello che io o i miei guadagnamo in 1 forse 2 anni.ma la brutalità di questi individui diventa insostenibile quando,per attaccamento ai loro privilegi legati ad una dannata poltrona, chiudono gli occhi dinanzi all'orrido spettacolo che l'Italia mette in mostra giorno per giorno.E così,tra un emendamento e l'altro di quest'ultima vergognosa finanziaria, a Napoli fino a qualche giorno fa era di scena la danza dei cittadini in apnea tra migliaia di tonnellate di immondizia.Qualcuno dovrebbe spiegare a questi energumeni che burocrazia e cocaina è un "cocktail" che sta producendo effetti devastanti; soprattutto sul "corpo" elettorale...ciao e continua così. nicola da Ercolano.

nicola alonzo 25.10.06 16:11| 
 |
Rispondi al commento

In un paese dove per comodità(vedi mancanza di tempo) abbiamo DELEGATO qualsiasi nostro impegno(politica,scuola, educazione ecc....)agli altri,forse è giunto il tempo di rimetterci a mettere il naso con gesti concreti nella vita di tutti i giorni.Gli altri vanno scelti con molta
attenzione.

roberto caglio 25.10.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1789 in Francia i previlegi degli aristocratici ( i deputati di allora) finirono anche l'Italia ha bisogno del suo 14 luglio.
Prima o poi direte voi ci sarà l'assalto alla "BASTIGLIA"?

giorgio sornicola 25.10.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata idealista e morirò idealista. Lotto da quando avevo 17 anni per cambiare le cose pensando al meglio per la comunità e mai al meglio per me. Ora che ne ho 50 sono stanca e non vedo più vie d'uscita.
Voglio andarmene vie Beppe, via da questo paese perfido come sa esserlo una donna bellissima ma stupida.
Magari da Zapatero, o a vendere pesce fritto in una spiaggia sconosciuta del Brasile, o ad imparare il senso della vita dagli Yanomami.
Non mi aspetto di trovare di meglio, ma almeno in qualunque altro posto del mondo potrò dire che sono straniera.

Patrizia Tabone 25.10.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe mi deludi sempre di più.
Allora...diciamo le cose in faccia.
Partiamo dal presupposto che non sono di destra, ma tanto meno non mi azzarderò mai a votare questa sinistra incapace.

Dicevo......mi deludi, perchè quando era Silvio a fare i danni, (limitatissimi rispetto a quelli che questa sinistra sta facendo in soli pochissimi mesi) polemiche su polemiche contro Berlusconi; ora che è "il Mortadella" a far casino.....la colpa è dei politici in generale.

E' verò la colpa è dei politici in generale, ma in questo momento la colpa è di questa sinistra di m....a che promette promette per farsi votare (provo pena per chi lo ha fatto) e poi fa tutto il contrario di quello che a promesso.

Ditemi: non è così forse?

Diamo a Cesare quel che è di Cesare

anonimo italiano 25.10.06 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Grandi parole.Sono contento che tu abbia confermato quello che io esprimo ai miei conoscenti da tempo.
Però adesso non possiamo farci niente perchè quegli schifosi che scaldano le chiappe al palazzo stanno solo aspettando che passi il tempo necessario per assicurarsi la pensione di deputato.Non penso che ci sia bisogno di un nuovo partito,come suggerisce qualcuno,qua c'è bisogno di ripartire da zero con un sistema nuovo.Ma è un'utopia perchè ci sarebbero comunque quelli che si farebbero corrompere.Il mio consiglio: si salvi chi può.

Ray Giubilo 25.10.06 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
hai ragione ma non possiamo incitare alla rivoluzione, che poi porterebbe tante vittime.
C'è un'altro modo per sperare di cambiare, appoggiamo le poche persone oneste e determinate e fra queste il Tuo amico Di Pietro. Egli merita di fare il presidente del consiglio è onesto e competente, appoggiamolo tutti e cominciamo a non guardare i partiti ma le persone. Scendi in piazza anche Tu e dai una mano. Un mare di persone Vi appoggerà.
Sicuro.
Con simpatia.
Sergio

sergio satta flores 25.10.06 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unica soluzione democratica allo SFASCIO italiano :
Ricambio totale della classe politica !
Poi,il nuovo governo deve presentare il conto a chi ha gestito la nostra nazione in tutti questi anni.
Dobbiamo costituirci parte civile e , come Stato,dobbiamo pretendere il risarcimento danni a chiunque abbia occupato posti di gestione nella cosa pubblica.
Non vedo soluzione più. giusta !
BEPPE,ORGANIZZACI TU !
Cordiali saluti , Alfredo Pierucci

Alfredo Pierucci 25.10.06 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe ora che cominciassimo a prendere coscienza delle nostre forze e rendersi conto che quella gente che sta là,sta là perchè c'è l'abbiamo forse messa noi con le buone,e pare che una volta arrivati a quel punto,è come se prendessero l'lisir di lunga vita,non vanno più via,addirittura sembra che anche la morte non li vo0glia più.Cerchiamo quindi di trovare il modo per mandarli via,se è il caso anche con maniere poco urbane,visto che questi la democrazia la interpretano a modo loro e per i fatti loro.

luigi coppola 25.10.06 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi tutti, caro Beppe,

se ci si incazzasse con la stessa intensità con cui ci si incazza per motivi futili, vedi voce "calcio e tifoserie", rispetto a problemi come quelli elencati, che toccano la vita e le tasche di tutti il futuro dei nostri giovani e anche dei meno giovani, credete che ci fosse ancora tutto questo schifo ?
Io non credo, forse qualche mafioso in meno ci sarebbe e qualche politico in meno pure!!
Comunque...o ci va bene, e allora non lamentiamoci, oppure siamo tanto stupidi che quasi ce lo meritiamo.....

Jhavier Esposito 25.10.06 15:39| 
 |
Rispondi al commento

finalmente

massimo risaliti Commentatore in marcia al V2day 25.10.06 15:38| 
 |
Rispondi al commento

cari ragazzi, vi voglio tanto bene a tutti. Apprezzo e stimo molto Beppe!!! Ma mi chiedo, vi chiedo ancora e insistentemente, perchè non smettiamo di andare a votare creando a priori un "movimento" di non votanti???? Perchè no stiliamo un programma per non votanti??? Credetemi è l'unico modo per sbattere fuori ste facce di .... Cominciamo vi prego, cominciamo!!
Vi abbraccio tutti
Giorgio

Giorgio Santini 25.10.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe quello che dici, purtroppo, è la sacrosanta verità!!!

nella attuale 'politica' (dx e sx) c'è gente incapace di gestire i nostri interessi..

Abbiamo bisogno di gente nuova.. che aspetti a candidarti?? :)

m.v. 25.10.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma ..il vecchio Marx (leggetevi il giornale Lotta Comunista ad esempio) lo diceva molto prima di tuti noi ...che destra e sinistra sono la stessa cosa quando si tratta di fare gli affaracci propri e della propria classe sociale ..

mauro spinello 25.10.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E allora caro Beppe,è venuta l'ora di "scendere in campo",non come altri,ma......Per favore pubblica il tuo blog di oggi sul Corriere della Sera chissà che altre intorpidite coscienze non lo leggano e ne traggano nutrimento.
Serve all'Italia,questa povera Italia.
Ciao,aspetto un tuo cenno, Luciano Urru Pediatra Sardo di Gavoi

luciano urru,pediatra Sardo di Gavoi 25.10.06 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
è proprio vero che la situazione si sta inasprendo sempre più. Ci si guarda intorno e non vi è politico, intellettuale, giornalista che risulti essere impegnato socialmente, non hanno passione nel fare il proprio lavoro e farlo nel modo più onesto. Tutti sono succubi di tutti e di conseguenza della condizione di potere in cui si trovano e che va a discapito di coloro che hanno creduto in un cambiamento. Spero in una reazione collettiva e in un leader che ci apra la mente perchè sono anni che si vive nell'illusione che l'Italia "sta bene"...e invece è lacerata da un cancro che la sta uccidendo. Ringrazio te e altri come Santoro, Travaglio che ci date la possibilità di dire la nostra.

Mariateresa Castiglione 25.10.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

forse l'unica azione da fare e' quella di fermarsi...si,fermarsi,perche' oggi l'unico problema e' proprio quello della "VELOCITA'" in ogni sua accezione e' ovvio...noi siamo un paese in affanno perche' vogliamo raggiungere chi e' piu' avanti(...tutto da vedere poi...)e di conseguenza ci stanchiamo perche' stiamo correndo non al nostro passo ma INDEBITANDOCI sempre piu'...e questo vale sia per l'operaio che compra con finanziamenti anche cio' che non e' indispensabile, sia per i comuni, sia per le regioni, sia per il governo...e via dicendo!!!quindi la cosa piu' giusta e soprattutto sensata e' quella di fermarsi o per lo meno rallentare riprendendo il nostro passo...i problemi non esistono ma ce li creiamo noi...io continuo a lavorare.

GIUSEPPE CALDARELLI 25.10.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io a 25 anni ho 0 fiducia nel mio paese, mi vergogno a volte di essere italiana, il nostro paese nel resto del mondo considerato nulla, sbeffeggiati e derisi dagli altri stati, si può?
Con che coraggio fare un figlio? Per farlo vivere in questo immondezzaio? Con questa Italia che va a rotoli, governato da persone incompetenti? Beppe pensaci tu...dimmi dove e quando!!!!!!!!

ma perchè 25.10.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

salve,non penso che la tua percezione si discosti dalla realtà,è da "giorni" che non mi tornano più i conti,sarò anche pessimista ed è per questo che mi sento depresso,impotente,poi mi fermo e anche io vedo come te; "Noi e loro".Ad un certo punto dici:a me me sembra che la mafia so loro,vabe la mafia è un altra cosa lasciamola perde,ma allora loro chi sò?
Bene,appurato che forse abbiamo capito quale è il meccanismo che questi "non italiani" usano per svergognarci,derubarci,deprimerci,deluderci e quantaltro,allora ribbelliamoci,mettiamo in ginocchio i nostri dipendenti,gli tagliamo i viveri !!! Come?Incrociamo le braccia,le gambe,lo stomaco e tutto qullo che porta acqua al mulino Italia,"di cui loro vorrebbero acquisirne la proprietà senza pagare",per quanto?per il tempo che occorre,affinche rientrino nei ranghi e svolgano come tutti i lavoratori il proprio lavoro in maniera onesta visto che i soldi sono i nostri.Dimenticavo una cosa importante,affinche tutto ciò abbia credibilità,tutti gli amministratori unici,delegati,aggiunti,speciali che il diavolo li strafulmini,vengano giustamente arrestati,condannati come fanno i paesi "democratici"?facciamo a 24 anni?così la prossima volta ce pensano 2400 volte prima de fa i furbetti?
SECONDO VOI CE LA POTEMO FA'?

MARCO COVACCIOLI 25.10.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente sull'orlo del burrone, a suon di guardare e lasciar fare mi sembra che siamo come quel tizio che voleva fotografare un poster del "Bel Paese", però non riusciva a farlo stare dentro l'obiettivo, allora senza guardarsi alle spalle retrocedeva senza accorgersi del burrone, ancora mezzo passo e cadiamo di sotto! Forse ci siamo già caduti! Ci hanno costretti ad un regime di liste bloccate con finti gruppuscoli di estrema sinistra centro estrema destra che assomigliano ai replicanti di qualche film di terz'ordine!
Altro che 25 luglio e 8 settembre qui siamo alla dittatura del grande fratello!
Dobbiamo farli impazzire prima che ci rifilino l'ultimo regalo la perdita dell'intelligenza!
SOS

Roberto Strani 25.10.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Chi guardandosi allo specchio può sostenere di valere 190.000 Euro al mese?
...la avvertiamo, la avvertiamo.
Tu tieniti pronto. ;-)

Massimiliano Porta 25.10.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento

salve,non penso che la tua percezione si discosti dalla realtà,è da "giorni" che non mi tornano più i conti,sarò anche pessimista ed è per questo che mi sento depresso,impotente,poi mi fermo e anche io vedo come te; "Noi e loro".Ad un certo punto dici:a me me sembra che la mafia so loro,vabe la mafia è un altra cosa lasciamola perde,ma allora loro chi sò?
Bene,appurato che forse abbiamo capito quale è il meccanismo che questi "non italiani" usano per svergognarci,derubarci,deprimerci,deluderci e quantaltro,allora ribbelliamoci,mettiamo in ginocchio i nostri dipendenti,gli tagliamo i viveri !!! Come?Incrociamo le braccia,le gambe,lo stomaco e tutto qullo che porta acqua al mulino Italia,"di cui loro vorrebbero acquisirne la proprietà senza pagare",per quanto?per il tempo che occorre,affinche rientrino nei ranghi e svolgano come tutti i lavoratori il proprio lavoro in maniera onesta visto che i soldi sono i nostri.Dimenticavo una cosa importante,affinche tutto ciò abbia credibilità,tutti gli amministratori unici,delegati,aggiunti,speciali che il diavolo li strafulmini,vengano giustamente arrestati,condannati come fanno i paesi "democratici"?facciamo a 24 anni?così la prossima volta ce pensano 2400 volte prima de fa i furbetti?
SECONDO VOI CE LA POTEMO FA'?

marco covaccioli 25.10.06 15:21| 
 |
Rispondi al commento

forse l'unica azione da fare e' quella di fermarsi...si,fermarsi,perche' oggi l'unico problema e' proprio quello della "VELOCITA'" in ogni sua accezione e' ovvio...noi siamo un paese in affanno perche' vogliamo raggiungere chi e' piu' avanti(...tutto da vedere poi...)e di conseguenza ci stanchiamo perche' stiamo correndo non al nostro passo ma INDEBITANDOCI sempre piu'...e questo vale sia per l'operaio che compra con finanziamenti anche cio' che non e' indispensabile, sia per i comuni, sia per le regioni, sia per il governo...e via dicendo!!!quindi la cosa piu' giusta e soprattutto sensata e' quella di fermarsi o per lo meno rallentare riprendendo il nostro passo...i problemi non esistono ma ce li creiamo noi...io continuo a lavorare.

GIUSEPPE CALDARELLI 25.10.06 15:20| 
 |
Rispondi al commento

PROPONGO UNA RIVOLUZIONE GENERALE IN ITALIA.
QUI CI VUOLE SOLO UN COLPO DI STATO.SIAMO STATI PER TROPPO TEMPO A GUARDARE.UNA SECONDA RIVOLUZIONE NAPOLETANA KE PERò VADA A BUON FINE

Popolo Italiano 25.10.06 15:17| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
tempo fa ti ho scritto dicendo che c era nell aria puzza di bruciato che se fosse stato per me avrei cambiato tutti i politici da destra a sinistra e... tu mi hai cestinato ma io non me la prendo me ne sono andato all estero per lavoro un po di tempo fa e adesso non vorrei propio fare quello che dice te l avevo detto comunque io avavo avvertito il puzzo di bruciato gia in tempi non sospetti sara per naturale diffidenza per chi fa politica comunque ti dico che il tuo blog si puo dire che sia un isola incontaminata bravo rimani cosi ma per favore non cestinate chi esprime le suee idee anche se possono sembrare stanpalate o estremiste
un saluto dall irlanda
vosto devoto
flavio marcoionni

marcoionni flavio 25.10.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ragazzi,

e' la prima volta che scrivo ma leggo sempre il blog. Vorrei riprendere quanto scritto prima da
PAOLA DALL'ARGINE (perchè non ti candidi?).
E' vero Beppe, perche' non ti candidi? Farai pure il comico a dopo tantti anni di studio su politici,politica,economia penso che tu ci possa provare. Perche' non lo fai e poi dici una volta per tutte cosa sta succedendo veramente?
Ciao
Roberto..

P.s.
Vorrei alcuni chiarimenti sulla tecnologia del digitale terrestre

roberto inclinati 25.10.06 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Condivido appieno l'analisi ma mi permetto di fare tre aggiunte:
- aumenta il numero di italiani che si accorge dell'equivalenza tra destra e sinistra ma rimane una maggioranza di elettori-tifosi della propria parte politica, che spesso fondano le proprie preferenze su considerazioni quali "dagli al Berlusca" o "maledetti comunisti"
- è già triste che siano in minoranza coloro che percepiscono una cosa così palese come l'attuale l'equivalenza destra-sinistra in italia
- anche noi che ce ne accorgiamo, al momento ne parliamo e basta... mi rendo disponibile per provare a cambiare qualcosa (merak.2/at/gmail.com)

Alessandro Falchi 25.10.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Noi andiamo in pensione da morti.e loro quando?Forse è per questo che esiste la carica di senatore a vita?
Noi veniamo licenziati. e loro al massimo vanno all'opposizione?
Noi risparmiamo.e loro speculano,arraffano mangnano.
Loro al potere e noi impotenti?
Siamo proprio incapaci di organizzarci?
Beppe perchè non scendi in piazza con un bel cartello "ORA BASTA" e parti alla volta di Montecitorio quando dietro di te si è raccolto almeno almeno un milione di persone?Non credo dovresti aspettare più di 2 giorni.

paolo piazzini 25.10.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
che dire....io ho votato la sinistra pensando che qualcosa potesse cambiare...ma aihmè mi sono dovuta ricredere subito. Penso anch'io che il nostro Paese abbia bisogno di gente nuova non di soubrette fallite della televisione o di marchettari....Nella mia città si stanno preparando le elezioni comunali per il prox anno....c'è un fantoccio contro una mummia....pensa che bei momenti..stanno distruggendo Piacenza .....
Tutto questo un pò di paura me la mette....Tu comunque sei sempre un Grandissimo....perchè non ti candidi?

PAOLA DALL'ARGINE 25.10.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe che ogni cinque anni ci sia un ricambio completo di tutti i politici indipendentemente dall'ideologia politica.
questi con tutti i soldi che percepiscono e ci rubano(soprattutto) come fanno a fare "i nostri interessi", loro pensano solo a riempirsi il portafoglio a più non posso. E' PROPRIO SQUALLIDO TUTTO CIO'.

Pietro Pizzo 25.10.06 14:54|