Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Uno, due, RESET!


scarpone.jpg

RESET. Se non faccio un RESET al giorno non mi diverto più.
Oggi è il turno dei nostri dipendenti. Quelli che stanno accampati nei corridoi di Camera e Senato e negli studi televisivi. Fanno una vita miserabile e lo fanno per noi. Fanno un po’ di gossip, votano in aula, qualche dichiarazione. Sono alla deriva. Per evitare una controderiva populista voglio fare una proposta da vero demagogo. Insomma derivare in modo demagogico e populista da uomo qualunque. Una cosa per persone semplici, non da raffinati cultori della supremazia della Politica. Qualcosa di cui hanno bisogno le democrazie in fase terminale. Una proposta di legge popolare con raccolta di firme per ridurre a due il numero di legislature per i parlamentari. Effetto retroattivo. Due e basta. Poi si torna a lavorare.
Prestati alla politica si diceva una volta. Un cittadino lasciava temporaneamente la sua professione. Per servire il Paese. La politica è diventata una professione permanente dai contorni indistinti. L’Italia è, populisticamente parlando, nella m..da.
Ma chi ci ha portato? E perchè consentirgli di fare ancora danni? Presto pubblicherò l’elenco dei parlamentari con più di due legislature perchè lo possiate divulgare in tutta la Rete. Sono i nomi dei responsabili dello sfascio, quelli che hanno guidato il Paese. O la colpa sarà sempre della recessione, del boom, del caldo d’estate e del conflitto di interessi d’inverno? I parlamentari festeggiano pure gli anniversari, i decennali, i trentennali di permanenza. Ma cos’è? Una gara di resistenza del seggio elettorale? Se non ci sono giovani in politica è perchè i posti sono occupati da generazioni. Rinnoviamo il Parlamento. Non graviamo di ulteriori responsabilità questi parlamentari di lungo corso.
Uno, Due, RESET.

Ps. Ci ha lasciato un altro amico, un gigante. Addio Bruno Lauzi.

25 Ott 2006, 23:10 | Scrivi | Commenti (2414) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

premesso che ormai tutti sanno che che non ci sara mai la luce infondo al tunnel finche questa massa di parassiti ci governa,
e con massa di parassiti non mi limito a indicare parlamentari senatori ministri ma ci aggiungo sindaci da 50 dirigenti assunti a legislatura con conseguente prepensionamento a nostre spese di chi li ha preceduti, e quindi con stipendi decisi dal sindaco stesso, consiglieri comunali consiglieri regionali da 12000 euro al mese presidenti di regione relative cooperative che forniscono dipendenti alle stesse regioni e percepiscono stipendi da fame ma per l'ente che gli assume hanno molto spesso un costo superiore a quello dell'assunzione diretta.
A tutto questo possiamo aggiungere le consulenze esterne pagate a peso d'oro, i falsi in bilancio di comuni e regioni e tutti i reati in merito allo spreco e all'appropriazione indebita ovviamente depenalizzati.
Vi ricordo a titolo informativo che sui carburanti
sono ancora in vigore le accise per: guerra di abbissinia, crisi canale di Suez,disastro del Vajont per'altro causato da loro stessi,alluvione di firenze, terremoti in Irpinia belice e friuli, missione in libano ovviamente terminata, missione in bosnia terminata anche quella, rinnovo contratto autoferrotramvieri 2003 e per ultima quella sulla guerra in Iraq ovviamente terminata anche quella .

Ora a mio immodesto avviso le soluzioni a tutto questo sono solo 2
La prima e quella di scendere in piazza e destituirli, nonche indagarli congelare tutti i loro beni fino a processo avvenuto, e nel caso specifico rivalersi delle eventuali accertate appropriazioni sui loro beni personali questo pero e un processo partendo dalle camere per arrivare fino agli enti regionali richiederebbe anni

La seconda e: chiusura dei conti bancari ritiro di bot e titoli di stato blocco auto e consumo benzina ovvero azzeramento dei capitali con i quali ingrassano e ci fanno neri, perche il culo ce lo fanno coi nostri soldi loro non ne hanno senza di noi

Marco Fiaschi 09.01.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

L'attuale ministro degli esteri ha dichiarato qualche tempo fa che il concetto di auto-determinazione dei popoli è ormai vecchio e deve essere superato. Purtroppo è in ritardo, preceduto Hitler, Stalin e Nixon.

leonardo gana 18.12.06 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe,
Cari Amici,
per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info

Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 12.12.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento

ma quale referendum,per cambiare veramente,dobbiamo
rischiare in proprio.Stabiliamo una data e andiamo ad occupare le piazze attorno ai palazzi del potere
e non lasciamole finchè i ns dipendenti non si dimet
teranno in blocco.
paolo neri

paolo neri 11.12.06 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Firmiamo e diffondiamo.

http://www.comincialitalia.net/petizioni_firme.asp?id_petizione=1

Antonino da Novi 02.12.06 22:28| 
 |
Rispondi al commento

E l'abbuffata sulle nostre spalle, continua.....

Davide Maranta 30.11.06 20:10| 
 |
Rispondi al commento

http://www.media.rai.it/mpmedia/0,,Annozero^14157,00.html
Un video da "Annozero" di Travaglio
Buon "divertimento"
Franca

franca zarattini 24.11.06 14:52| 
 |
Rispondi al commento

O.I. (off inculation)

Leggete
SALVATE IL FUTURO DEI VOSTRI FIGLI
Dove si parla anche di Beppe Grillo e della Gabanelli
su
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

giuseppe resoli 24.11.06 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--> Esagero?fatto stà che E' un diritto di tutti sapere chi sono questi esseri. è Violazione di privacy? DITEMI. loro cosa fanno per noi? ci hanno convinto a rinunciare ad un pò della nostra privacy per avere "maggior sicurezza", hanno libero accesso alle nostre vite e facciamo finta di non saperlo. Possono sapere qante volte al giorno vado di corpo pensando a loro. Cos'altro devono combinare affinchè ci rendiamo relamente conto che la situazione è ridicola? NON SAPPIAMO
NULLA di loro.Perchè allora il grande fratello non glielo schiaffano a montecitorio? La gente si interesserebbe di più del proprio futuro. Essere un politico dovrebbe significare fare un lavoro
pulito a nome di tutti e sopratutto TRASPARENTE. PRETENDO TRASPARENZA! Immaginate quante cose potrebbero cambiare.
Raccoglierei delle firme affinchè questo accada,pagherei metà del mio stipendio(ora sono disoccupato)per vedere qella "trasmissione",riuscirei a dormire un po' più tranquillo.
Grazie dello spazio Beppe e scusa per lo sfogo,
non lo faccio +

Giuseppe Pascale 24.11.06 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Non so' scrivere quindi se non avete voglia di contorcervi il cervello evitatemi.
Avete presente il GRANDE FRATELLO?
Tutti noi dovremmo sapere cosa fanno I NOSTRI DIPENDENTI(grande Beppe)sul posto di lavoro.Direte,la Camera è in diretta ed anche online...ma che bella parata!Ditemi a che serve se poi,fuori da QUELLA STANZA,fanno comunq del lavoro sporco,segretamente.
Sono abastanza ignorante inTema.Non ho MAI capito perchè spreco ilmio voto per 1qalsiasi, magari è proprio il pregiudicato che mpiace di più, di cui non ne so nulla.Dev'essere il colore del
suo simbolo a convincermi? o forse deve saper cantare in napoletano la salsa..
Sappiamo bene che molti ragazzi non hanno la
minima idea di cosa sia VOTARE! cervelli che seguono le masse,centrifugati da colori,tendenze. Per non parlare di chi crede di avere le idee chiare e con il proprio voto e le proprie convinzioni riuscirebbe,involontariamente,a mandarci tutti in rovina e lasciarci morire per malasanità. Scrivo dal sud,si capisce?Se solo nel nostro paese(e magaari nel mondo) si riuscisse asuscitare maggiore interesse verso QUELLA STANZA , a mo' di grande fratello, molte schifezze non accadrebbero.Non mi accontento di avere riportata sulla scheda elettorale la fedina penale dei candidati, PRETENDO via satellite,tv,internet, un canale specifico per ogni magistrato,politico e ogni altro personaggio che ha voce in capitolo sulle sorti della Nostra terra.PRETENDO di avere
libero accesso alle loro conversazioni telefoniche,pretendo un organo di controllo 24h/24 gestito da studenti di giurisprudenza,perchè no, accesso alle telecamere nelle loro
abitazioni,maggiore interazione tra politica e scuola.PRETENDO che QUELLA STANZA ospiti solo persone che siano fiere di sudare per il proprio paese e consapevoli di dover sgobbare per meritarsi qelle comode e lussuose poltrone. -->

Giuseppe Pascale 24.11.06 02:35| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere se la raccolta di firme è partita e se comprende anche la diminuzione di stipendi e privilegi vari ???

gualtiero miclausig 21.11.06 22:14| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti.
devo, prima di tutto, fare i complimenti di cuore a Beppe Grillo per quello che sta facendo per noi... complimenti a parte... vorrei contribuire in qualche modo a mandare via tutti quei parlamentari che, invece di essere in galere o per strada faccia a faccia con la disoccupazione, si godono tranquillamente i loro immeritati stipendi.
visto che, a quanto pare, le e-mail di protesta sono state schifosamente ignorate, mi chiedevo se, come già qualcuno ha proposto nel blog, nn sia il caso di farci vedere... manifestare... possono fingere di nn ricevere posta, ma nn possono fingere di nn vederci... spero!

micaela scacchetti 21.11.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Io sono pienamente d'accordo con l'iniziativa; se fosse per me li manderei tutti a casa. Sono pronta a firmare. Hanno la faccia di bronzo quando parlano dei problemi degli italiani, ma loro di che nazionalità sono? Altro che italiani impazziti, a me pare che loro vivano in un mondo diverso, sembra siano di un altro pianeta. Vorrei vedere loro campare con € 700,00 (quando dice bene) di pensione, cifra maturata appena dopo 35-40 anni di lavoro e non di prese in giro! A volte mi sento offesa nella mia dignità, allora scaccio questi cattivi pensieri, non dico che faccio come lo struzzo che nasconde la testa nella sabbia, ma in qualche modo si deve pur sopravvivere. Il mio stipendio, con l'euro, si è letteralmente dimezzato perché - a confronto con i prezzi, che sono raddoppiati - è stato semplicemente convertito. E loro che fanno? Non solo guadagnano quello che vogliono; vogliamo parlare di tutti i benefici di cui godono? Vorrei sapere chi di loro paga un biglietto aereo, di treno, un pedaggio autostradale, un medico specialista! e chi più ne ha più ne metta. Noi poveri comuni mortali dobbiamo aspettare anche 7 mesi (ed è una previsione rosea) per un accertamento. Se abbiamo necessità di uno specialista, paghiamo la parcella senza neanche avere la ricevuta! Se continuo non mi fermo più, sono troppe le cose che non vanno. Non mettono più la tassa sulle jeep, ma perché? perché sono loro o i loro familiari a possederle? Ma basta, basta! fatemi firmare, per favore.

anna maria bottillo 20.11.06 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo solo questo da imparare da Francesi e Spagnoli (Zapatero).La riduzione dei diritti parlamentari è l'unica cosa sensata nella testa di Zapatero....per il resto si trovano solo trucioli, colla e Me**a....Soltanto perchè una persona ha un'idea giusta non deve diventare un idolo.....preferisco lasciare i diritti ai parlamentari piuttosto che avere un Zapatero in Politica....

Pesenti Andrea 19.11.06 14:02| 
 |
Rispondi al commento

oltre alle due legislature vorrei tanto che si riducessero il numero dei parlamentari e senatori a non più di cento persone . eliminare i partiti che non sono altro che una pseudo associazione a delinquere .
eliminazione degli enti inutili come la cassa edile che costa , tra le imprese e gli operai , il 15% solo per " gestire" i soldi accantonati dalle imprese a favore degli operai . non sarebbe meglio dargli il 15% in più e mandare a LAVORARE tutti quegli impiegati ( maggioranza sindacalisti o parenti e amici di... ) ?
esiste in prefettura un ufficio per la legalizzazione delle firme degli ufficiali d'anagrafe apposte su alcuni certificati . >Praticamente un ufficio che cointrolla se la firma apposta sul certificato è simile a quella depositata su un apposito libro ?!?!?!?!?! incredibile !!!! a perugia vi lavorano 4 persone sempre molto impegnate !!!
Vorrei dire molto di più ma mi fermo quì . A vostra disposizione per qualsiasi integrazione o informazione . Beppe sono con te !!!salviamo l'Italia !

simone saba 18.11.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Beh, dopo aver visto cosa succede in Francia e qualche proposta di governo mi sento sempre piu' lontano da questa realta' italiana. Realta' dove ogni giornale dedica oltre 50% delle proprie pagine ad una politica ormai stanca e difficile da sopportare ... uno Zapatero ci vorrebbe anche qui magari donna. L'idea di riduzione delle legislazioni e' meravigliosa. Attiviamoci e diamo voce e spazio a nomi nuovi magari di quarantenni...
Un bacio anche alla stella di Bruno Lauzi.
Grazie Beppe per il tuo instancabile entusiasmo ...
A presto e... rete 4 sul satelliteal piu' presto... orami e' redicola ....

Luca Gladwell 18.11.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parte con le firme?

Nicola Papapicco 18.11.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

i've got my eyes on you.....dove si firma? ciao maurizio

maurizio papponetti 18.11.06 18:08| 
 |
Rispondi al commento

O mio unico e grande Dio...Beppe Grillo...sei la mia unica luce....ti prego dimmi dove e quando firmare e lo farò...e fare una raccolta di firme per abrogare i diritti dei parlamentari italiani?

Sergio Castellana 18.11.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono più che favorevole alla tua iniziativa,non solo, propongo l'aggiunta come tu hai già indicato nel blog anche della non possibilità di maturare la pensione da deputato dopo soli 30 mesi in parlamento.Inoltre in una mia precedente e-mail ti avevo anche proposto una raccolta di firme per evitare che indagati,imputati o addirittura già condannati per reati che riguardano la Pubblica Amministrazione,ma non solo anche altri gravi reati penali e non solo,non abbiano la possibilità di rappresentarci nelle istituzioni.Potremmo aggiungerla a questa proposta di legge.Fammi sapere dove firmare,sono un quasi laureato in legge che ha ancora tanta voglia di credere nel futuro,nelle istituzioni e nella giustizia nel nostro Paese,anche se tu con il tuo blog ci dimostri che è ogni giorno più difficile.SPERIAMOCI E CREDIAMOCI in tanti.Grazie.

Vittorio Indaimo 18.11.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Ok ci sto! Sono disposto a firmare e a raccogliere firme. Fammi sapere quando e come.

Massimiliano Violante 18.11.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Allora......qualcuno sa dirmi quando e dove si dove firmare??????

daniela iacono 18.11.06 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo, due legislature e poi si cerchino un lavoro con i tassi di disoccupazione che aumentano ogni giorno. Devono provarlo sulla propria pelle. Se i politici, una volta politici, non sono più soggetti alle leggi gravitazionali e alle angoscie esistenziali dei loro datori di lavoro (i comuni mortali cittadini), possono perdere di vista le funzioni originarie delle cariche politiche in sé: servire i cittadini. In francia la Royal lo proporrà, sosteniamo questo alito fresco di rinnovamento democratico e facciamolo anche noi. Sono convinta che tutti (tranne i politici e forse gli aspiranti politici) firmerebbero! Basta con la finta democrazia, pretendiamone e costruiamone una vera.

Susanna Chiti 18.11.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cara anima nostra. Da poco solo da poco guardo il blog, questa meravigliosa macchina che prova a dire le verità che qualcuno di noi in modo embrionale pensa o solo spera di pensare e che qui trova confezionate così bene. Questo mi da speranza. Qualcuno è in grado di pensare e insegnarmi a pensare. Sono daccordo con il limite delle due legislature. Voglio firmare e firmo anche retroattivo. Ho sempre pensato che questi vecchi professionisti del nulla dovrebbero essere in qualche modo cacciati di la.
Mi chiedo se mai il nostro amato Dio Beppe riuscirà a far arrivare questa iniziativa fino in fondo.
Mi chiedo se anche dovesse arrivarci chi discuterà la legge e soprattutto....chi la voterebbe?
Voglio sperare che possa esserci una politica meno malata. Uno e... due e saremmo vaccinati per sempre da ogni forma di "cupola".

angelo farano 17.11.06 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il problema dei politici, soprattutto per i nuovi aspiranti a tale carriera si può risolvere ISTITUENDO UNA COMMISSIONE ESAMINATRICE CHE VALUTA I CANDIDATI SECONDO I MERITI (sia culturali che MORALI e quindi GIUDIZIARI) E LE ATTITUDINI ALLA DIRIGENZA DI UN PAESE. Tale commissione, costituita da eminenti personalità della cultura e del mondo scientifico, dovrà esaminare il candidato ed esprimere il suo parere ammesso/non ammesso ( e se ammesso bisogna riportare il voto relativo al conseguimento all'abilitazione politica). Prima di fare ciò quindi bisogna istituire un Istututo per la Gestione della Cosa Pubblica. Ovviamente quanto appena detto è solo un'utopia di un neolaureato meridionale che si deve fare il mazzo per guadagnare una posizione sociale degna del suo titolo di studio.


Roberto Pagano 17.11.06 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'iter per una legge di iniziativa popolare è disciplinato in questo modo :La legge di iniziativa popolare è un istituto legislativo relativo all'iniziativa legislativa, presente anche in Italia, mediante il quale i cittadini possono, attraverso una raccolta di firme, presentare al Parlamento (o ad un ente amministrativo locale, come la Regione) un progetto di legge, affinché questo sia poi discusso e votato.

In Italia il numero di firme necessarie alla presentazione di una legge di iniziativa popolare varia a seconda dell'istituzione, come anche tra regione e regione: per le leggi a carattere nazionale, da presentare in Parlamento, è necessario raccogliere almeno 50mila firme, e presentare tale proposta alla Corte di Cassazione.

"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli" (art.71 Cost.). Gli art.48 e 49 della successiva legge 25 maggio 1970, n.352, stabiliscono che il progetto, accompagnato dalle firme degli elettori proponenti, deve essere presentato ad uno dei Presidenti delle due Camere, il quale lo presenta alla Camera di competenza, la quale deve verificare il computo delle firme e accertare la regolarità della richiesta. Non ci sono limiti se non quelli previsti per l'iniziativa riservata.

Così come il referendum, l'iniziativa popolare è istituto di democrazia diretta.

Cerchiamo di farle le cose e non solo di parlarne !!! Avanti !!!

BRUNO VELANI 17.11.06 17:48| 
 |
Rispondi al commento

mi considero una persona sana ,equilibriata,che lavora,cresiuta in una famiglia di operai che non mi hanno mai fatto mancare niente anzi ....
oggi ho una famiglia, due bimbi, ho un lavoro per me importante con stipendio lasciamo perdere...
noto che tutto intorno a me iniziando dai nostri politici, attraversando le tv, e finendo con quel che rimane dell'ecologia, che ci stanno prendendo tutti per il culo.
"diciamo così"può andare per quelli che non conosciamo ma dai nostri rappresentantipoliticino; come possiamo liberarcene se ormai le elezioni sono diventate una farsa a spese nostre,uno promette e poi cade laltro sale e poi promette e poi cade e noi paghiamo. A noi ci vogliono far credere che esistono ideologie politiche "si vedono scontri feroci in tv"ma sono convinto che per tutti quegli stronzi , una volta attraversata la linea, non fanno altro che spartirsila torta siscontrano solo per questo"ingordigia".
La domanda: allora io che sono un moderato come persona o mi considero tale chiedo come è possibile liberarci da questa monnezza politica ben oleata tra bianchi e rossi,neri e gialli ecc???
il cambiamento può venire soltanto da un organismo esterno all'ingranaggio e cioè da una frangia estrema;il fuoco purifica, elimina almeno per un pò di tempo il virus.
ma ci vuole così tanto a: strappare le pensioni d'oro,gps contollati per i limiti"si eviterebbero tanti incidenti"macchine ad alcool"tecnologia Magneti Marelli"ad idrogeno, a metano,gpl che se la bevino la benzina,togliere la pensione integrativa a legislatura,diminuire gli stipendi ai parassiti,caccia sfrenata ai parassiti,controllare l'immigrazione(si entra solo se si dimostra di inserirsi e amalgamarsi da subito),fare carne in scatola x chi fa violenze sui minori"la rieducazione sono soldi sprecati"punire in maniera evidente e severa gli altri crimini e potri continuare.....


andrea pambianchi 17.11.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la risposta a molti dei mali che tormentano il nostro bel paese...l'incompetenza di una classe politica il cui unico pensiero rimane quello di occupare un posto in un ramo del Parlamento onde percepire la retribuzione "giustamente sudata"...è ora di mandarli tutti a casa...qualsiasi sia il modo o la giustificazione.....vai Beppe

edoardo fracchia 17.11.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

sono al tuo fianco in questa magnifica iniziativa. Mandiamoli a casa tutti siamo noi la repubblica non loro. imparino a fare quello per il quale sono profumatamente pagati e la smettano di rubare. beppe sei gande

ANGELO BUGLIO 17.11.06 00:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
dì solo dove e quando, (ad es., un buon posto a roma sarebbe p.zza colonna...) e speriamo realmente di riuscire a mandare a casa la fonte della mediocrità di questa società.
Però perchè solo i dipendenti? proviamo anche a resettare i media, portatori di notizie ipnotiche sempre più devianti e rabbonenti (proprio come i dipendenti!!!).

mauro ingoglia

mauro ingoglia 17.11.06 00:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,
dì solo dove e quando, (ad es., un buon posto a roma sarebbe p.zza colonna...) e speriamo realmente di riuscire a mandare a casa la fonte della mediocrità di questa società.
Però perchè solo i dipendenti? proviamo anche a resettare i media, portatori di notizie ipnotiche sempre più devianti e rabbonenti (proprio come i dipendenti!!!).

mauro ingoglia

mauro ingoglia 17.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un pò di aria nuova!!!!!
Quando si comincia a firmare la proposta di legge?
Propongo di estenderla hai DIRIGENTI delle aziende di Stato.
RESET

ruggero berti 16.11.06 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pienamente d'accordo che i ''nostri dipendenti'' come giustamente li chiami non debbano superare due legislature. Credo che la tua proposta non verrà mai condivisa e nemmeno il dimezzamento del numero dei parlamentari. se si riuscisse ad ottenere ciò che desiderano tutti i cittadini italiani, potremmo dire che la classe politica italiana ha imboccato la strada della moralizzazione. Ahimè, tutto ciò resterà solo utopia perchè loro non danneggeranno mai i loro interessi. Sono troppo attaccati alla loro poltrona bullonata sotto il culo. Siamo tutti con te ciao.

Alfredo Di Girolamo 16.11.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

oltre a questo direi che dovremmo anche fare un referendum per eliminare la legge che permette di avere la pensione dopo 30 mesi di legislatura... noi più di 30 anni ... e loro 30 mesi??? ma scherziamo??? e poi va a finire che neanche la vedremo noi la pensione e sono certa che per i ns dipendeni ci sarà sempre ....

chiara cardines 16.11.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi aggiungo per promuovere questa legge.
E' ora che le cose comincino a cambiare.
Se non cambiano dovremmo promuovere un vero colpo di stato e mandarli a casa tutti con la forza, come fanno loro, e cominciare da zero.
VIVA L'ITALIA E LA DEMOCRAZIA

sara scalon 16.11.06 14:30| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT.

Io firmerò sicuramente. Inoltraci le modalità e mi impegno a diffonderle fra tutti i miei conoscenti.
Suggerisco un tempo minimo (tipo 11 anni così sono sicuramente 2 legislature complete e la terza con rielezione), piuttosto che il numero di legislature.
Grandissimo !

Francesco Marmorato 16.11.06 08:43| 
 |
Rispondi al commento

E' l'idea più "grande" degli ultimi anni! la vera soluzione per evitare lo "schifo" attuale (raccomandazioni e abusi di potere di ogni tipo) e, soprattutto, si elimina il politico di "professione" che è la più grande assurdità (ma i nostri politici che cosa altro saprebbero fare ?!) . Siamo in tanti pronti a firmare, aspettiamo solo di sapere come e dove...

cesare graniero 15.11.06 23:02| 
 |
Rispondi al commento

RESET!!!!!!!!!!!!!!!!!!
POLITICI DIPENDENTI....RESET!!!!!!!!!!!
LE AZIENDE "NOSTRE" TORNINO A NOI ITALIANI....RESET!
MANAGER INCAPACI CHE HANNO ROVINATO LE NOSTRE AZIENDE....RESET(POI GETTARE NEL CESTINO E SVUOTARE CESTINO!!)
GOVERNO CHE CADRA' A BREVE...RESET!!!!!!
BEPPE,6 LA NOSTRA "ULTIMA" SPERANZA!
CANDIDATI TU ALLE PROSSIME ELEZIONI!DOBBIAMO MANDARE A CASA 1000 DIPENDENTI IN BLOCCO!
RESETTIAMOLI INSIEME,IL NOSTRO VOTO CE L'HAI IN TASCA!
O,NON AVENDO ALTERNATIVE,NON VADO PIU' A VOTARE!NON MI RENDERO' RESPONSABILE DELLA RIELEZIONE DI "QUELLI LI"!
BEPPE4PRESIDENT-BEPPE4PRESIDENT-BEPPE4PRESIDENT-
RESET-RESET-RESTE-RESET-RESET!!!!!!!!!
BRUNO.LIMBIATE.

bruno incorvaia 15.11.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

sono a disposizione anche io per la firma e porto tutti i miei amici!!

Tino Muratori 15.11.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe sono marco di roma ti scrivo per informarti che da anni non vado più a votare perché schifato di tutti e mi sono ripromesso che ricomincerò a farlo per il primo(destra o sinistra non mi interessa)che pubblicamente dichiarerà di percepire lo stipendio al raggiungimento dei risultati ottenuti, come tu dici nel tuo video riguardo ai "nostridipendenti"!
confidandoti il sogno di poter indire un referendum popolare su una tale proposta (inizialmente anche tramite la rete)per poi farlo arrivare, con le dovute modalità a chiunque tramite raccolta firme come ai vecchi tempi del buon Pannella. confidando nella tua tenacia e nella realizzazione del mio sogno con la massima disponibilità nella diffusione del progetto per quello che rientra nelle mie possibilità.
mettiamo in pratica quello che diciamo coinvolgendo chiunque una volta per tutte e disfiamoci di ogni parassita che si annida nelle nostre vite. distruggiamo questo "divide et impera" che va a danno di ognuno di noi!!!!!!!!!

marco rea 15.11.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, quando raccogliamo queste firme benedette e ci liberiamo di queste persone inutili che ci prendono per il culo? Io ci sono e propongo anche una manifestazione ufficiale... contro i nostri dipendenti.

Emanuele Villa 15.11.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Bene diamoci da fare e impegnamoci da subito per mattere in moto il meccanismo. Diamo spazio al progetto non solo in rete, e diciamo alla gente dove devono andare a firmare.

billy tidona 15.11.06 17:35| 
 |
Rispondi al commento


BEPPE !!!!!

FORZA....... FACCI SAPERE COME E QUANDO SI POSSONO
RACCOGLIERE LE FIRME........................
PER MANDARE A CASA I " PROFESSIONISTI DELLA POLITICA "

mario finetti 15.11.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Quando si inizia !!!!!!

Leonardo Giannini 15.11.06 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando comincia la raccolta firme?
Sono disponibile anche a mettermi nella piazza della mia città di Rimini e raccoglierle personalmente mettendo su un bancone.
Basta un aiuto per la grafica o per mettersi in contatto con altre persone del posto con la mia stessa voglia di fare!
Intanto ti mando i miei più affettuosi saluti.
Loris

Loris Menghi 15.11.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Salve sig. Grillo, quali saranno le modalità di raccolta delle firme per il RESET?

Federico Giordano 15.11.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

.. io la butto li... avrei anche io alcune proposte per i poveri disgraziati obbligati a stare in parlamento..
1) trentacinque anni di parlamento per avere la pensione ( 7 legislature)

2) pensione a 37 mesi di legislatura ma taglio del 40% degli stipendi

3) limiti di eta massimi e minimi per fare politica ( esempio: senatori 75 anni; deputati 70 ecc).

4) stipendi tagliati dell 80% e pensione sociale.
5) niente stipendio, niente pensione, li inquadriamo come consulenti pagati a gettone.

altra provocazione: se vogliamo eliminare i pianisti servono i pass con riconoscimento delle impronte digitali.
ciao e grazie

dani serra 15.11.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Nessun commento, fatemi sapere le modalità di sottoscrizione della proposta.
P.S. io riguarderei anche i budget preventivi dei rimborsi spesa.
Buona giornata e buon lavoro!

Curzi Andrea 15.11.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo io gia`da anni avevo detto che bisogna fare come negli USA due soli mandati epoi tutti a casa!!! se serve fare una raccolta firme sulle piazze io sono subito pronto a Beppe damose da fa` ciao!!!
Andrea

andrea busetto 15.11.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

come non essere d'accordo con quanto afferma Beppe?!
le rivoluzioni non ce le hanno mai lasciate fare ( vedi legge elettorale: quando voteremo chi vogliamo noi?). Vero è però che le rivoluzioni non abbiamo il coraggio di farle, perchè forse qualche scheletro nel cassetto ce l'abbiamo anche noi, qualche raccomandazione gliela abbiamo chiesta, se non direttamente al ministro (inarrivabile), al sindaco o all'assessore.
Dai Beppe, continua a fare la locomotiva,nella speranza che qualche nuovo vagone in più si aggiunga.
angelo

angelo buccigrossi 15.11.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

appena ci sarà la raccolta di firme per un referendum io ci sarò.

Grazie perbil tuo impegno (tu e la Gabanelli siete gli unici a dire le cose come stanno)

Antonio Opromolla 15.11.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Giusto Beppe, mi unisco anche io! Da qualche tempo sembriamo essere tornati al designamento per "nascita" di medievale memoria. Nel caso di raccolta firme contattatemi. Grazie!

Milena D'ambrosio 15.11.06 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Approvo per un eventuale referendum popolale per quanto riguarda i loro "VANTAGGI" acquisiti senza volere popolare !!!!!
Comunque ha Ragione Beppe , prima un bel RESET e si incomincia da capo dato che siamo arrivati alla frutta .........e se non ho capito male nella prossima portata di DOLCE ce ne ben poco ....

Michele Mastrorilli 15.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Firmo anch'io!
Vediamo se è vero che democrazia=governo del popolo!
Proponiamo una legge e rendiamola effettiva...

Nico Timeo 14.11.06 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Ottima iniziativa! Decantano tanto in parlamento che il futuro è dei giovani e poi sono incollati alle loro poltrone, i nostri adorati parlamentari!Questo è uno dei tanti modi di presentarsi del peggior difetto degli italiani, che tocca, purtroppo, tutti gli ambiti della società italiana: la realizzazione degli interessi particolari; la trasformazione da res-publica in res-privata.

Davide Maranta 14.11.06 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Questa iniziativa è strepitosa raccogliamo firme facciamoci sentire, mi terrò informato sù queste iniziative e darò il mio supporto!!!!
Grazie BEPPE

Berardino Pavone 14.11.06 21:15| 
 |
Rispondi al commento

La GRILLARIA ha contagiato un altro contribuente Italiano.
Non se ne può più.
Centro destra e centro sinistra sono due enormi PALLE che bloccano il vero risanamento del nostro paese.
E' venuto il momento di cominciare veramente a rompere queste PALLE.
Sono pertanto favorevole al turnover dei nostri Dipendenti che non fanno un ca..o.

Vito Marchetti 14.11.06 20:22| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE...ORMAI SEI DIVENTATO LA MIA PRINCIPALE FONTE D'INFORMAZIONE...ALTRO CHE ANSA... SONO PROFONDAMENTE INDIGNATO E MI VERGOGNO DI ESSERE UN CITTADINO ITALIANO.. NON VEDO L'ORA DI POTER CONTRIBUIRE ALL'ENNESIMA GRANDE INIZIATIVA.. CONTINUIAMO COSI

simone eretta 14.11.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

dai Beppe organizza una raccolta firme...ne riceverai MILIONI!!!

Andrea Marsili 14.11.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,sottoscrivo al cento per cento la tua proposta e le tue considerazioni...chiusi nell'olimpo dei palazzi di potere per decenni, vestiti di privilegi, compiacenze, soldi, e con essi, arroganza e ignoranza,i politici italiani si sono del tutto scollati dalla realtà. credo che, ormai, anche i pochi che cercano di fare politica per vera passione civile, siano in pratica impediti dal loro stesso stile di vita, a comprendere il senso dell'esistenza dei cittadini "normali".per non palare della'indecenza di andare imn pensione dopo poche legislature e di non vergognarsi di questo, di non avere un sobbalzo di onorabilità di fronte a milioni di italiani che , quando va bene, devono vivere in media con 1000 euro al mese facendo il più delle volte un lavoro che non corriponde per nulla a i tuoi sogni (siamo ancora titolari di questo diritto?) o alla tua formazione, per di più a scadenza,e quando va male sbattendosi, elemosinando, un lavoro del genere...COMUNQUE: IO E IL MIO COMPAGNO, I MIEI FAMILIARI E MOLTI AMICI SIAMO PRONTI PER IMPEGNARCI IN QUESTA BATTAGLIA, SONO CONVINTA CHE, NONOSTANTE LO SCHIFO CHE CI CIRCONDA DA PIU' PARTI, SE ACCENDIAMO INSIEME LE NOSTRE COSCIENZE E CI MUOVIAMO COMPATTI, ABBIAMO LA FORZA DI RIUSCIRE IN QUESTA IMPRESA! CARO BEPPE, VAI SEMPRE AVANTI COME FAI E FACCI SAPERE IN CHE MODO, PRATICAMENTE, POSSIAMO COSTRUIRE QUESTA AZIONE DI LOTTA CIVILE.

elisa stillitano 14.11.06 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito ci si affida a te beppe per queste lodevoli iniziative...ormai unico baluardo a difesa della correttezza e del buon senso...ma dove sono finite le altre persone che cambiano il mondo?...i trascinatori d'animo capaci di portare avanti rivoluzioni? da solo, mi duole dirlo, sei impotente verso gli eventi...o forse mi sbaglio...il popolo italiano in seguito alle tue reiterate iniziative riucirà a prendere coscienza della propria forza e a capire che in fondo in fondo conta qualcosa anzi tutto.
comunque grazie mille per darmi la forza di credere che non sia ancora tutto perso. fabiano

Fabiano Rusconi 14.11.06 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo doveva abbassare le tasse, agevolare i lavoratori dipendenti, insomma migliorare le cose ma.... ho scoperto che pagherò più tasse, più bollo auto, ed altro ancora ticket pronto soccorso....loro possono percepire la pensione solo dopo 30 mesi, e noi dovremo lavorare per tutta la vita senza mai arrivarci alla pensione, facciamolo anche per loro.

Pasquale Esposito 14.11.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Non penso che sia una questione di quante legislature una persona possa essere eletta ad una delle Camere del Parlamento, bensì di quanto contribuisce perché l'Italia sia un Paese migliore.

Ho l'impressione che manchino di capacità dovuta, molte volte, ad una scarsa esperienza.

Piuttosto, come ogni azienda che si rispetti, sarei per una valutazione dell'operato di questi personaggi. E non sarebbe neanche difficile, l'Europa è un riferimento.

Proporrei di fare come segue:

Penso che i parlamentari DEBBANO avere un premio per la partecipazione dell'elettorato alla Cosa Pubblica.

a) Stabilito un massimo, Il numero dei parlamentari deve essere proporzionale alla percentuale di elettori votanti.
b) il loro stipendio deve essere moltiplicato per la percentuale di votanti.
c) Il loro stipendio deve essere proporzionale a come è cambiato il Paese DOPO 4 anni, in funzione di:
c1) Aumento del PIL rispetto alla media europea
c2) Aumento dell'occupazione rispetto alla media europea e della differenza fra quanto dichiarano di aumentarlo e quanto l'hanno effettivamente aumentato,
c3) Aumento del numero di posti fissi rispetto ai precari.
c4) Aumento della sicurezza e della velocità di giudizio in caso di processo.
c5) Stabilire un numero di incontri con l'elettorato DI OGNI FAZIONE POLITICA (pubblicizzati decentemente) da farsi nel proprio bacino elettorale durante la legislatura.

Se i parlamentari sbagliano questi parametri, interdizione dai pubblici uffici.

Per essere eletto, un parlamentare DEVE avere esperienza delal cosa pubblica, per cui PRIMA deve avere fatto 1-2 legislature a livello locale, dove possono essere giudicati molto meglio in quanto più vicini a chi li elegge.

Ovviamente, possono andare in Parlamento se hanno avuto successo a livello locale (con parametri simili a quelli per il Parlamento centrale, ovviamente adattati alle realtà locali).
In ogni caso, stabilire a 4 il numero di elezioni a cui candidarsi.

Ciao

Roberto de Palo 13.11.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vai beppe. Facci solo sapere dove firmare.
Io mi impegno a farlo sapere a quante più persone potrò!!!

Vignoni Tonino 13.11.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie Beppe per la lodevole iniziativa: non solo firmo, ma collaboro volentieri per coinvolgere quanta più gente possibile. attendo disposizioni. a presto

piera marras 13.11.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io proporrei direttamente che essi debbano rispondere di persona su ciò che promettono in campagna elettorale!!!
Questi non fanno altro che promettere e abusare della credenza popolare!!!!si potrebbe no?
Denunciamoli per abuso di credenza popolare nel caso in cui non realizzino ciò che han promesso e ovviamente impediamo loro di potersi ricandidare!!!!
Aiutiamoci!!perchè loro non ci aiuteranno mai!!

Luca Palombo 13.11.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento

ed inoltre azzeramento della pensione (perchè devono riceverla dopo 30 mesi?)o al limite dopo le due legislature.

vittorio c. 13.11.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente aggiungerei qualche acoorgimento anche sugli stipendi, per non parlare delle carte d'oro, trasporti gratis, cinema gratis, e quant'altro!!!Non capisco bene la logica: "chi più guadagna meno paga?"Ci vorrebbe qualcuno con le p....e che vada a fare il deputato per parlare della finanziaria a partire dal costo della politica!

Salvatore Scutiero 13.11.06 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Firmo subito, porto gli amici a firmare, organizzo banchetti, tutto ciò che serve, purchè si faccia al più presto. Non ne posso più.

francesca sperti 13.11.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento

ok firmiamo!!!!

pietro murru Commentatore in marcia al V2day 13.11.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pienamente in sintonia te caro grillo, è ora che impariamo a controllare lo stato, a combattere gli sprechi nello stato,ad abbattere privileggi nello stato,insomma, siccome è robba nostra,e siamo i loro datori di lavoro,come sostieni tu giustamente,è leggittimo e sacrosanto vederci più chiaro su come vengono utilizzati i soldo degli italiani.Abbiamo la corte dei conti......lassamo perde va.....un abbraccio...ruggero

Ruggero Zappulla 13.11.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Questa sarebbe una grandissima iniziativa. Io ci sto. Senza riserve. Complimenti!!

vincenzo iacona 13.11.06 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio sapere dove firmare,,,,prima possibile

massimo vanni 13.11.06 14:37| 
 |
Rispondi al commento

sono stra convinto che la tua proposta è stra giusta .... fammi sapere dove si firma ... ciao beppe sei un grande

Mauro Masala 13.11.06 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove devo firmare

Antonio Nosari 13.11.06 14:17| 
 |
Rispondi al commento

SONO SUPER D'ACCORDO, COME SI FA?
BISOGNA FIRMARE? FARE BANCHETTI? BEPPE DACCI ISTRUZIONI!!!!
CINZIA - PIACENZA

cinzia gruppini 13.11.06 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordissimo! Visto il seguito che ha questo blog, forse forse vuoi vedere che ci riusciamo?

michela anelli 13.11.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sul cambiare un pò di cose!
Sono stanca di questi sperperi, e soprattutto del fatto che per pagarli vengano a requisire il TFR di noi lavoratori a paga salariale per 8 ore al gg., 5 gg.alla settimana.
Ho il disgusto di come stanno andando le cose e soprattutto di come in Italia vige sempre la Lege del più furbo, di quello che lo mette in c..o a tutti!
E' ora di finirla.
Samanta F.

Samanta Facchin 13.11.06 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

è tanto tempo che seguo le tue campagne, e devo ammettere che fino a pochissimo tempo fa lo facevo in modo un po superficiale.
Poi l'illuminazione: ringrazio la mano di Dio che qualche giorno fa, in libreria, mi ha fatto acquistare il tuo libro. L'ho divorato in meno di 24 ore, ora mi è tutto chiaro, mi spiace solo di aver perso cosi tanto tempo prima. Il problema è che ora sono incazzato nero, più di Kunta Kinte.

Mi sembra che la tua proposta di limitare la permanenza in parlamento a 2 legislature sia veramente la prima cosa da fare, sradicare lo schifo dei palazzi romani e finalmente riprenderci la nostra bella Italia.

Qualche giorno fa ero all'estero per lavoro e mi sono trovato a discutere con alcuni colleghi Olandesi della situazione politica e sociale loro e nostra: sono rimasti senza parole, non credevano a quello che raccontavo loro (es. il ministro della inGiustizia mastella che, come primo atto da ministro, fa un bell'indulto). Viaggio spesso in giro per l'Europa, vedo come funziona altrove, e soprattutto sono stufo di dovermi vergognare del mio paese.

Vedo che anche l'on. Roberto Poletti, che sembra un uomo in gamba (seguivo le sue trasmissioni, è uno con le palle) ci può dare una mano: non perdiamo tempo, se c'è un aiuto dall'interno, magari riusciamo a farci sentire.


Dobbiamo trovare il modo di dare voce alla società civile, Beppe tu sei la persona giusta, alziamo la voce.


Ciao
Maxx

Massimiliano Monopoli Commentatore in marcia al V2day 13.11.06 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare un commento sui "presunti" brogli elettorali delle elezioni politiche. Mi sembra che in giro ci sia davvero una brutta aria. Ma qualche procura con le palle esiste ancora? Per molto meno in Ungheria, qualche mese fa, hanno fatto un casino. Qui, l'importante è che la domenica ci sia il campionato di calcio. Sveglia

Matteo Valentinuz 13.11.06 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo!

Luca Montemagno 13.11.06 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono d'accordo!!!Raccogliamo queste firme perchè non se ne può più!!!!!!!!!!

Eleonora Siro Brigiano 13.11.06 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mandiamoli a casa!! licenziamo i nostri dipendenti! e rittochiamo la legislatura in modo che se dovessero fare leggi a loro vantaggio, ZAMMM!
gli si taglia un braccio! ...vabbè troppo esagerato...dei nostri dipendenti non resterebbe nulla...coriandoli!
...a proposito: sono un uomo libero!
addio CGIL, goodbye. basta pure con i FINTI sindacati. chi fa da se fa SEMPRE per tre.
sindacalisti andate a lavorare.

pino silvestro 13.11.06 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Sììì! Vai con la legge per le due legislature al max: la politica è un servizio per la collettività e non la collettività al tuo servizio!!! C...o! Dove si firma??

Ciao

domenico guidi 13.11.06 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Sostengo con tutta la mia forza la proposta di ridurre a due legislature massimo il mandato di un deputato. E poi, una piccola riflessione. Ogni domenica ci arriva una mazzata dalla trasmissione "Report". Soldi, sempre i nostri, spesi buttati trascurati, impegnati in modo ignobile. Non è vero che non ci sono i soldi, i soldi ci sono ma vengono impegnati per arricchire sempre gli stessi.Ci vuole poi così tanto a risistemare le cose?? Se tu e la Sig.ra Gabanelli vi occupereste in prima persona dei conti pubblici, sono sicuro, come molti, che non ci sarebbe più bisogno di finanziarie.
Con stima.

federico

federico miniussi 13.11.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

E' da troppo tempo che questi signori ci prendono per il culo !!!

- Dopo solo 30 mesi di legislatura hanno diritto alla pensione che io dovrò pagare per tutta la vita con numerosissime tasse, ulteriormente incrementate con la prossima finanziaria. Inoltre (forse), io dovrò aspettare fino a 70 anni per poter godermi la pensione prima di morire;

- I nostri deputati sono i più privilegiati d'Europa, ed io dovrò pagare i loro privilegi con le numerosissime tasse, ulteriormente incrementate con la prossima finanziaria.

- Mia moglie è precaria, di mese in mese è schiavizzata nella logorante attesa del rinnovo del contratto. Loro (i parlamentari) durano in carica 10, 20, 30 anni, senza il nostro consenso e se ne vantano pure, questi dinosauri trogloditi che tolgono spazio a noi giovani e ci stanno mandando sempre più a fondo;

- Loro non fanno un c..... per tutta la vita e noi a stento dobbiamo mangiare per far star bene loro.

- Cosa hanno fatto di buono? L'indulto, il falso in bilancio, i condoni, la corruzione totale, questa m..... di legge elettorale, il precariato e le cooperative che assumono i precari per due soldi ma che hanno sovvenzioni per miliardi, la Sanità che non funziona, la Giustizia allo sfascio, il debito pubblico alle stelle e l'Europa che ci ride in faccia !!!!

Questo è il risultato del loro non fare un c........., anzi se non avessero fatto un c...... forse non avrebbero combinato tutti questi danni !!!

PER QUANTO TEMPO DOBBIAMO SOPPORTARE ANCORA?

alex baricco 12.11.06 23:46| 
 |
Rispondi al commento

sottoscrivo pienamente la sua proposta, attendo sapere dove poter firmare.
Inoltre sottolineo quanto trasmesso dalla video trasmissione report 5/11/2006 sul mancato prelievo da parte dello stato di fondi sottottratti a condannati che potrebbero andare per le spese delle famose fotocopie o la benzina e le varie e indecenti sottocommissioni, enti, dirigenti generali parassiti che non si capisce, o meglio si capisce fin troppo bene, perchè non vengano soppressi e quei fondi impiegati per i ns beni culturali, la ricerca, la scuola o quant'altro che serva ai cittadini!altro che tagli ai docenti!tagliano sempre lì dove non c'è rendiconto elettorale, noi, che soprattutto in zone di mafia o di camorra, siamo il baluardo dello Stato e materiale didattico e /o fotocopie, si come i magistrati!!, dobbiamo comprarlo noi con i favolosi guadagni di insegnanti!!!può essere il ns megafono. grazie M MA Terlizzi VV

M.Antonietta Terlizzi 12.11.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente daccordo siamo in 4 in famiglia e ti appoggiamo al 100 .100 questi politici ci hanno veramente rotto i ....

massimo fallavena 12.11.06 21:46| 
 |
Rispondi al commento

"Voglio che il presidente degli Stati Uniti d'America G.W. Bush e il suo ex segretario alla difesa D. Rumesfeld vengano processati da un Tribunale Internazionale per la Difesa dei Diritti Umani PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA'"

Gentile signor Grillo, questo è il testo che in tanti lasciano all'indirizzo criminicontrolumanità@yahoo.it
Vorrei approfittare del sul blog per invitare quanti credono che Bush sia un criminale al pari di Saddam a fare la stessa cosa.
Utopia? Chissà... forse no!
Cordialmente

Camilla Cuparo

camilla cuparo 12.11.06 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, mi associo a quanti vogliono urlare al Paese " BASTA " con la politica ed i politici arroganti.
Ormai, ne abbiamo le tasche piene di queste facce sempre più davanti alle telecamere che in Parlamento. Basta con i loro immensi privilegi, che tornino a lavorare. Ma Rutelli, Mastella e company che lavoro facevano????? Aspetto i tavoli per promuovere la tua proposta di legge di ridurre a due il numero di legislature e magari di ridurre il numero dei nullafacenti in Parlamento. Pronto a dare il mio contributo anche economico.

Massimo Cerza

massimo cerza 12.11.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Per favore mandiamo a casa con un referendum popolare tutti questi matusalemme che ci succhiano il sangue, eleggiamo nuovi politici giovani che facciano leggi per i giovani, politici che devono superare anche un test di ammissione di cultura generale... Non vogliamo più politici ignoranti e ladri!!! Deve far politica chi è "veramente" vocato alla politica


dado ditomedio 12.11.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sulle due legislature, ma visto che bisogna ridurre le spese, lo dice Prodi non io, proporrei di dimezzare onorevoli, senatori e deputati regionali. Alla fine del giro se ci riusciamo, habbiamo fatto una finanziaria come quella dell'attuale governo. Con la riduzione di tutti questi personaggi, forse sono 600 o 700, gli Italiani non perderebbero nulla, perchè tutti quelli che ci hanno governato, è un eufemismo dire che ci hanno governato, hanno sempre fatto gli affari loro, anzi nel gioco certamente ci guadagneremmo una bella riduzione delle tasse.
Diamoci da fare
Valentino Bianchini

Valentino Bianchini 12.11.06 19:47| 
 |
Rispondi al commento

E per continuare questo governo di svolta, tocca ancora noi lavoratori dipendenti..
si fanno un gran parlare della liquidazione che le azziende nn vogliono dare, ma guarda caso che la liquidazione e di noi lavoratori.. e se stiamo zitti vA a finire nelle buone casse dell'imps, con beneplacido della cosiddetta cgil, che dovrebbe salvaguardare i nostri diritti.. E se ne sta zitta zitta perche pure lei a interessi in campo, e già loro anno la cometa che ci guidera, si come in passato a guidato i pastori.
ma come mai nn dicono che pure cometa a fatto perdere molti soldi ai lavoratori.
E pensare che sono uno dei moolti co...oni che li anno votati.
questi sono lupi sempre più affamati mandiamoli a casa tutti, pure quelli che c'erano prima..

Marino Vegni 12.11.06 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo in pieno e spero di vedere in giro gazebi per la raccolta di firme.

Approfitto per ricordare la bellissima puntata di Report "ROBA NOSTRA" di domenica scorsa:

http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1068942,00.html

...era dedicata al Ministro della Giustizia Clemente Mastella, e al Ministro dell'economia Tommaso Padoa-Schioppa: un esempio?

È il 6 ottobre del 1993: vengono sequestrati dalla magistratura italiana 621 milioni di lire da un conto svizzero e trasferiti sul conto corrente della BNL del tribunale di Milano. Primo Greganti, titolare di quel conto, viene accusato di aver ricevuto quei soldi per conto della segreteria nazionale del Pci. Era la tangente pagata dalla Ferruzzi per ottenere gli appalti ENEL, estesa anche alla DC e al PSI. I tre gradi di giudizio lo hanno confermato. Allora perché quei soldi, oggi tradotti in 390 mila euro, si trovano ancora sul conto della banca?

Vedere per credere. Basterebbero 200 burocrati assunti co.co.co. dalla Pubblica Amministrazione come "ESECUTORI RECUPERO CREDITI"...E NON SERVIREBBERO FINANZIARIE!!!

Davide Chemin 12.11.06 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig.Grillo Beppe,
se Le riesce un'impresa simile,sono a Sua disposizione per pagare qualsiasi scomessa.
Distintamente,
Rosario di Maro.

Rosario di Maro 12.11.06 18:26| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE IDEA!!!!DOVE FIRMO?

luigi mosetti 12.11.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, sono, anzi SIAMO (io e almeno una ventina di persone tra i miei più stretti conoscenti e parenti) d'accordissimo con te!!! Basta coi ladroni e i farabutti....dicci solo come e cose dobbiamo fare: DOV'E' CHE DOBBIAMO FIRMARE!!!! DA CHI DOBBIAMO FARCI SENTIRE!!!! CHI SI PUO' PRENDERE CARICO per tutti noi di tutto ciò che è ormai diventato inaccettabile e assolutamente INCONCEPIBILE!!!!
Facci sapere!!

ILARIA TROIAN 12.11.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento

premetto che io di politica non capisco nulla ma però dico la mia io sono invalido al 55% e per avere l'invalidità ho dovuto combattere e capite che devo lavorare lo stesso non prendo neanche un soldo di invalidità ora voglio capire questi non fanno un cazzo dalla mattina alla sera e dopo 30 mmesi gli danno anche la possibilità di usufruire della pensione bravi vuoldire che andremo a fare i governanti se ci danno la pensione con nulla cosa si va a fare l'operaio.Andiamo tutti al governo io non so nemmeno se dopo tutti questi anni di lavoro che ho fatto mi toccherà la pensione o dovrò lavorare fino a 70anni per avere forse la minima.

daniele calati 12.11.06 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la politica è una m...da fai qualche ocsa grillo ma davvero....ciao

raffaele giuliano 12.11.06 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono felicissmo della tua proposta di ridurre a 2 i complessivi mandati parlamentari (anche non consecutivi e senza pensionabilità), anche perchè io (da ex socialista egregio sconosciuto ma avversario di Craxi, l'avevo già proposto nel 1978 e fui considerato un pazzo). La storia e le nenfandezze politiche di questi anni ce l'hanno confermato con l'aumento dei priviligi che girarno intorno alla politica, vero problema della corruzione morale ed etica, diventata sempre peronista e sudamericana, dove tutti partecipano al banchetto (portaborse, figli, mogli, fratelli, nipoti ed ora anche amanti). Propongo pure che la politica sia fatta solo da un membro familiare per volta fino al 2 grado, ciè non la si può fare insieme tra fratelli, mogli e figli, soprattutto se dello stesso partito o schieramento.
A quando la proposta di referendum su questo?
Con stima ed affetto, Antonio Panaccione, Roma


Caro Beppe, ho notato che da quando è andata al potere (sì, al potere) l'opposizione dopo qualche tuo tentativo di avvicinamento (incontro con mortadella a palazzo Chigi) hai iniziato ad attaccare - e continui - i nuovi governanti.
Penso che molti schiavi (noi cittadini) sappiano cosa fare: il problema è, come al solito, COME RIUSCIRCI.
Ma non siamo in numero sufficiente sul tuo blog da lanciare e sottoscrivere una serie di referendum?
Sta benissimo:
- mai più di due legislature
- che mai siano stati condannati con pena definitiva per qualsiasi motivo;
- chi deve viaggiare oltre oceano, voli pure in mezzo alla gente in classe turistica, che può diventare business dopo una certa età anagrafica o prima a seconda dell'importanza della posizione e dei rischi conseguenti (Capo dello STATO, Primo Ministro e BASTA.
Rimanendo nell'ambito VOLI perchè debbo contribuire a far volare un FALCON per andare a riprendere un turista o un giornalista raoito? Benissimo fare di tutto per liberarli ma basta così: che ci importa di avere i TG inondati per più giorni,TG che nulla hanno meglio da fare che intervistare parenti giustamente adolorati e preoccupati.
Che pessimo uso viene fatto della televisione: basti pensare ai milioni di im......lli che seguono le varie "Isole...." per capire che, purtroppo, abbiamo ciò che ci meritiamo (meno male che possiamo difenderci spengendo la TV.
Ritornando a bomba:
non è possibile abbracciare la strada dei referendum via blog?

Uno di 63 anni.

antonio carpentieri 12.11.06 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Sto sentendo solo la voglia di urlare la mia rabbia....Quando vedo in giro sempre piu, auto costosissime-cantieri che apuntano come funghi mentre i costi delle case sono impossibili anche con un mutuo a vita-chi ha fatto il furbo fino adesso non fa certo fatica come me a tirare a fine mese ostentando con il lusso quello che è riuscito ad ottenere-l'indulto-il lavoro precario-il governo mi chiede sacrifici(come se fino adesso non ne abbia mai fatti)e mi vedo passare avanti nelle varie graduetorie, dalla casa popolare all'asilo comunale, dagli extracomunitari ma il peggio è......che ad ora...l'alternativa sarebbe di nuovo Berlusconi!!!!aiuto

gianni marazzi 12.11.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

ho appena letto molti dei commenti sulla nostra cara politica e sulla legislatura e sono felice di vedere che siamo tutti d'accordo nel voler eliminare questi politici da mercato. Siamo tanti, facciamo qualcosa, cominciando dal rifiutarci a vederli in tv. Se siamo arrivati a questo sfacelo è perchè un pò lo abbiamo voluto. Smettiamo di essere individualisti e uniamoci per non farci distruggere da queste facce di cu...

anna testarmata 12.11.06 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Certo,vero, giusto, liberiamoci dei politici parassiti dopo due legislature!!! è un'idea meravigliosa, ma attenzione i parassiti hanno una capacità di sopravvivenza da non sottovalutare.

Maurizio Ricciardi 12.11.06 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettemente d'accordo sul punto principale che emerge da questa discussione:
BISOGNA FARE QUALCOSA
Il punto è come.
Forse questa del porta a porta via internet è la strada giusta in quanto puo' raggiungere gente che come me non si è mai sognata di entrare in una sede di partito. Oggi tra l'altro ne sarei nauseato.
Resto quindi in attesa di sapere dove e quando poter aderire a questa iniziativa.
Ciao Beppe resisti.
Davide Roma

Davide Castagnoli 12.11.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

io sarei per una sola legislatura!!
facciamo una raccolta di firme non per una legge ma per un referendum (tanto la legge non l'approverebbe nessun). Organizziamoci.. Come facciamo ? diamoci un'appuntamento nazionale? forza muoversi. Chi si prende la responsabilità dell'organizzazione?

fabio

fabio giusti 12.11.06 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente...approvo e sottoscrivo!!!

silvana castiglia 12.11.06 11:00| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, grandissima iniziativa. Quando firmiamo? Dove? Allestiamo dei banchetti in piazza? Secondo me hai voglia firme...
ho un'altra modesta proposta provocatoria: eliminazione di enti inutili. A che servono le Provincie?! Non bastano i comuni, le circoscrizioni, la regione? ELIMINIAMO LE PROVINCIE e vedrete che la finanziaria ne gioverà...

Gianni Cardillo 12.11.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Prima volta che scrivo, son sicuro ne valga la pena
sottoscrivo la proposta di legge...due legislature e poi ricambio dei politici...sarebbe meravigliosamente pazzesco...
Bravo Beppe

angelo melis 12.11.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, ho solo 23 anni e sono già disgustata dalla nostra situazione politica(ridicola), morale (decadente) e sociale(scandalosa). Non solo non mi riconosco in nessuna corrente politica attuale, ma voto pure a sinistra anzichè bianco pur di non regalare il mio voto ai rigurgiti del fascismo che infognano ancora, dopo 60 anni, il parlamento. Mi vergogno ogni volta che Borghezio fa un comizio, che Berlusconi parla o che Giordano manifesta contro il governo. Ma mi vergogno ancora di più se penso che gli attuali politici si son laureati in una università migliore dello sfascio che è oggi; che quando io finirò la triennale mi dovrò fare ancora due anni per avere un titolo "spendibile"..e che cmq il lavoro sicuro come mio padre e mia madre difficilmente lo troverò. Per questo sono d'accordo a rigenerare il parlamento ogni due legislature, nel tentativo anche che finalmente si facciano leggi sociali in linea col tempo!!
Nel frattempo che ne dite di far arrestare tutti i politici che insultano l'unità nazionale o sono fascisteggianti?non è difficile riconoscerli!Fini non lo è, per esempio, ma "quello" che ha forzato le elezioni nella sua regione sì!, proprio come facevano al tempo del duce! E vi dò un indizio: è di an. Un'ultima cosa:mai come in questo periodo mi sono vergognata di essere italiana ma orgogliosa di essere meridionale!! Forza napoletani! Resistete, siate più forti del "sistema"!!

anna schiavone 12.11.06 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ci sono politici che si insediano a palazzo e non lasciano più la poltrona...vivono lontano dalla nostra vita quotidiana da talmente tanto tempo che mi chiedo come facciano a conoscere e risolvere i nostri problemi (se ne vedono i risultati).
Non è facendo un giro in autobus per le piazze italiane che si riesce a capire le necessità di un paese, tantomeno comparendo tutti i giorni in TV a farci rimirare l'ultimo lifting.
Bisogna starci dentro, fare esperienza e crescere affrontando le difficoltà. Sono più di dieci anni che dobbiamo votare o prodi o berlusconi e tutti i loro scagnozzi...sono sempre gli stessi nomi! e sempre le stesse incapacità di gestire ogni cosa...o forse gestiscono fin troppo bene altro...chissa!
E'ora che vadano a casa...ho sbagliato, volevo dire a LAVORARE!!!
Certo una legge che li obblighi a tornare a lavorare dopo massimo due legislature non sarebbe male...certo è solo un inizio per ristabilire il giusto rapporto che un cittadino dovrebbe avere con la politica.

fabio mareri 12.11.06 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Pagare tutti per pagare meno!
Alla gogna tutti gli evasori ed i loro protettori della combriccola del Vanesio di Arcore!

emilio d'ambrosio 12.11.06 01:10| 
 |
Rispondi al commento

perche non organiziamo un iniziativa popolare
con la raccolta di firme per fare in modo che
questa vergogna nazionalitaliana porgha a termine.
fare in modo che anche i politici vanno in
pensione come andiamo noi...se ci andiamo a 35
anni.........

Giovanni Marigliano 12.11.06 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
questa è la prima volta che ti scrivo e lo faccio perchè sono scosso dalle (inattese?!)continue cadute di decenza di questo governo votato anche dal sottoscritto...
Se puo' servire aderisco all'eventuale raccolta
di firme per la tua proposta di legislatura per
i nostri dipendenti!
Grazie per il tuo impegno e a tutti coloro che intervengono nel tuo blog.
Tommy

tommaso manzo 11.11.06 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo la proposta una interessante provocazione, anche se resta una provocazione. Mi domando: se il popolo continua a volereun rappresentante, è giusto impedirne l'elezione? Penso che prima bisognerebbe tornare al voto diretto del candidato, non della coalizione. Un voto, un nome, una faccia, una storia.

Alessandro Angeli 11.11.06 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Bene caro Peppe, molto bene. Apprezzo molto questa idea, che spero possa essere tradotta in pratica. E' inutile parlarci addosso. E' bene, invece, darsi da fare o almeno, provarci! Perchè sul tuo blog non inserisci un modulo per la "raccolta" ......delle firme?
un saluto a tutti

Lino Marasco 11.11.06 21:53| 
 |
Rispondi al commento


Approvo e sottoscrivo la proposta di legge...due legislature e poi ricambio dei politici...
Bravo Beppe!

Paolo Paolucci 11.11.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

ERA ORA !!
MI METTO A DISPOSIZIONE PER LA RACCOLTA DI FIRME PER INDIRE IL REFERENDUM SULLE DUE LEGISLATURE.
SAREBBE OPPORTUNO PUBBLICARE QUANTE ORE LAVORANO I NOSTRI DEPUTATI SETTIMANALMENTE PER UNA INDENNITA' NETTA DI € 14.968,49 corrispondenti a L. 29.983.000 !!!!! NETTE MENSILI + NUMEROSI BENEFIT.

gianluigi lovati 11.11.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, dalle Ande agli Appenini,(sono tornata a vivere in Italia nel 1985 dal Venezuela), ti posso assicurare che il modo di fare politica in Italia in questi ultimi anni, POPULISTA, DEMAGOGICA, FALSA MA SOPRATTUTTO PER ANALFABETI, è molto peggiore di quello che ho vissuto per 17 anni in Venezuela!! CHE TRISTEZZA!! Pensavo di aver lasciato oltre oceano politici fantocci ma per mia somma sorpresa me li ritrovo anche qui!! Questo per dirti che è ora che noi datori di lavoro di tutti questi DETTI POLITICI perditempo ciarlatani che parlano solo con la lingua e non con il cervello che occupano superpoltrone che non meritano e ci succhiano solo soldi pagati con le NOSTRE TASSE, E' ORA CHE LI MANDIAMO A CASA. Ti prego quindi di portare avanti questa iniziativa e di organizzarci tu perchè siamo tanti tantissimi a seguirti. Fatti paladino perchè tu puoi. Evitiamo che ci dicano all'estero che siamo un POPOLO DI CORROTTI E CORRUTORI. NON CREDI CHE QUESTO SIA GRAVISSIMO? VOGLIAMO CHE LE PROSSIME GENERAZIONI, QUELLE PER CAPIRCI DEI GIOVANI E GIOVANISSIMI DI OGGI, CONTINUINO AD ESSERE CORROTTI E CORRUTTORI?
Ti stimo molto e ti seguo
Argia

argia marinetti 11.11.06 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, raccogli firme per fare un referendum sulla tua proposta.
Ciao

Giorgio Di betta 11.11.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

per favore vediamo di agire al più presto nel senso chiesto da Beppe. Vadano a lavorare e di corsa e vediamo di smetterla di mantenerli per lustri.
Un saluto
Nanni

NANNI TRIVELLONE 11.11.06 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io voterò e propaganderò più che mai l'iniziativa RESET, ma mi raccomando fai il possibile perchè sia chiaro dove poterlo fare, al resto penseranno gli Italiani.
RESET!

alberto tortorici 11.11.06 20:12| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, le tue battaglie sono più che giuste, sono pienamente d'accordo con quello che scrivi, sappi che hai molti fans che ti sosterrano sempre. continua così. un grosso salutone

anna maria martini 11.11.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

d'accordissimo. ma possiamo cominciare a raccogliere le firme per chiedere una modifica a questa legge? avete già cominciato a farlo?

lucia marconi 11.11.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono assolutamente d'accordo!
Non se ne può più in questo paese ormai ricondotto ad un "feudalesimo" culturale se non proprio sociale.
Sono disponibile assolutamente ad una battaglia referendaria per limitare la presenza di queste cariatidi della politica.Che ritornino a casa, tra l'altro con privilegi che a nessuno di noi mortali è concesso tra pensioni ed altro, dopo due legislature. Soprattutto se hanno dato più spettacolo che prodotto risultati utili per la gente. Aveva assolutamente ragione Moretti - destra o sinistra - con questa classe dirigente non si va da nessuna parte ...o meglio si va verso la nostra irreversibile decadenza come popolo e come nazione!
michele virgilio

michele virgilio 11.11.06 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma i nostri politici mica fanno politica per prendere la pensione più alta!!!

I nostri politici dall'età che hanno la loro pensione se la sono già guadagnata lavorando faticosamente prima, dato che hanno minimo 50 anni tranne qualche piccola eccezione.

Allora che problema c'è a fare in modo che dato che i contributi non li pagano, gli anni da politico, non vengono conteggiati per la Pensione...e quindi si elimina una spesa, abbiamo già i loro salari da supportare figurati se dobbiamo continuare a pensare anche alla loro pensione. Anzi che mettano da parte loro i soldi che stanno guadagnado e che Adottino 10 pensionati a testa da sostenere. Risolviamo i problemi .
Io propongo una Marcia su Roma di tutta italia, anche a piedi tempo due settimane di mobilitazione generale... quando ci sarà chiamatemi arrivo di corsa.
ITALIA IPOCRITA

alex mc 11.11.06 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, continua così, favorisci la presa di coscienza collettiva attraverso la divulgazione delle nefandezze prodotte e perpetuate a nostro nome,cerchiamo insieme di "aprire" il sistema, ormai al corto circuito, attraverso azioni di petizioni popolari, fa qualcosa che possa liberarci da questa triste ineluttabilità delle cose.

giordano bruno 11.11.06 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta di legge per ridurre a due il limite massimo delle legislature sarebbe sicuramente auspicabile e democratico, ma l'iter sarebbe comunque infinito e chi già siede in Parlamento ben difficilmente si farebbe sfilare il potere facendo finta di nulla.
Realisticamente si potrebbe votare per la Lega che, essendo da poco "sul mercato" , non ha politici di lungo corso, tranne alcuni.
Tutto il resto è idealmente positivo, ma inutile.
Maria.mc

Maria Conti 11.11.06 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco di aggiungere alla proposta di iniziativa popolare i seguenti punti:
- limitazione degli stipendi e dei rimborsi spese
- eliminazione di tutti i benefit personali
- blocco delle spese per il funzionamento di Camera, Senato, Ministeri

giovanni samarotto 11.11.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Sarò felicissimo di firmare a favore del "RESET", ma saremo sicuri che poi i Ns dipendenti non troveranno il modo di fregarci, magari facendo una nuova legge che invalidi il voto referendario? BISOGNA PENSARLE TUTTE!!!

francesco alighieri 11.11.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a questa iniziativa la cui utilità è a mio avviso intrascurabile e riterrei opportuno estenderla anche ad altri organi come i consigli regionali, provinciali e comunali.Il fatto che un politico possa rimanere per più legislature in parlamento o in altri organi è rovinoso per la collettività poichè gli consente di diventare in maniera distorsiva un interlocutore dell'economia e delle realtà locali. Questo ha consentito il formarsi di un'oligarchia che distribuisce favori e in cambio chiede favori per mantenersi come tale. Mandare a casa questa gente non è solo un atto di equità ma anche un segno di rinascita morale e civile di questo paese. Le loro competenze non ci servono tanto agli atti concreti ci pensano i tecnici. Se la politica non garantisce più un posto di lavoro a vita ai politici di professione è possibile che i futuri indirizzi siano per interessi generali e non particolari. Grazie Beppe per questa idea.

Alessandro Ponticelli 11.11.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Anche a me,come per tutti gli altri italiani,di destra,di centro,di sinistra,così come vanno le cose,non mi sta proprio bene.
Comunque,credo che non si possa vivere di fantasia:con l'impegno per migliorare le cose,si.
Io comincerò a farlo.
Un saluto a tutti.
Toni Monti.

toni monti 11.11.06 18:20| 
 |
Rispondi al commento

E' ora di dimostrare al mondo che l'Italia non è un paese di politici imbroglioni e di gente senza un minimo di dignità che va avanti per espedienti. Tutti sappiamo la verità ma questo sembra non toccarci. Certo in apparenza sembrerebbe così ma dentro stiamo soffrendo e ingoiando veleno. Cosa stiamo aspettando?! E' tempo di rivoluzione! Nessuna di quelle persone privileggiate che sta al governo ha la minima intenzione di voler migliorare la nostra vita, basta sentirli parlare in tv. Amministrano gli affari del partito e quelli propri e se rimane tempo pensano un po anche a noi. Questi politici pensano che si può andare avanti così fino all'infinito. Questi politici pensano che si possa mentire e fare i furbi all'infinito. Questi imbecilli hanno rovinato l'Italia. L'italia è come un giardino dimenticato a se stesso e infestato da mostri. RESET! Altrimenti non ci sarà futuro per i nostri figli.

Stefano R. 11.11.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,al di la della grande simpatia nei tuoi confronti,devo domandarti:se non tutti,ma tantissime persone è dalla tua parte;semplicemente perché sei un uomo di spettacolo.Se tu fossi un politico,ti darebbe credito?
Un saluto a tutti.
Toni Monti.

toni monti 11.11.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è cosa fatta, il Paese dei Balocchi di Collodiana memoria ha trovato finalmente la propria realizzazione nell'Italia attuale; i nostri politici davanti ai teleschermi (o telescherni?)di mamma tv si sfidano nello sport in cui sono dei veri campioni:la presa per il culo dei loro SUDDITI. Noi sudditi ci divertiamo a giocare col pallone,con i reality, con i gratta e perdi,lotto istantaneo,tribune politiche e altre amene troiate finchè diventeremo tutti degli asini (secondo lor signori). Io spero vivamente che ci siano sempre più Italiani che vogliano garantire un futuro a questo Paese e rimediare, per quanto possibile ai disastri che questi sciagurati hanno provocato. E' giunta l'ora che volge al desìo: lor signori devono scendere dall'Empireo e confrontarsi con un popolo sempre più incazzato che hanno fatto sprofondare senza tante colpe nel profondo Inferno.
PerQuestoMotivo
Firmerò perchè il referendum abbia luogo!
Rik Sentenza

Riccardo Prestianni 11.11.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sarò contenta di sottoscrivere questa legge.
Io andrei anche oltre proponendo un tetto massimo per gli stipendi di politici e senatori, degli amministratori e manager di società quotate in borsa, i cui azionisti e obbligazionisti sono i risparmiatori.
Passo ad una altro tema, al lavoro. Un casino come in Italia non credo che esista da nessun'altra parte. Precari, disoccupati, falsi invalidi, ecc.. ma gli uffici di collocamento (adesso chiamati in altro modo) ma che fanno tutto il giorno? sfruttiamo bene questa risorsa, investiamoli dell'obbligo di collocare le persone al lavoro. Alla fine si dovrebbero ottenere dei risultati del tipo 1) il cittadino viene avviato al lavoro 2) se non si trova lavoro si cerca di riqualificarlo attraverso l'uso ad esempio dei corsi del FSE, 3) se in un area risulta esserci ancora un alto tasso di disoccupazione si può identificare la causa e quindi fornire incentivi e soluzioni (incentivi non a pioggia ma mirati) 4)se il cittadino ancora non lavora si vanno a ricercare le cause. Alle volte si potrà scoprire che fa già lavoro nero, o lavora per la criminalità, oppure è veramente un cittadino bisognoso a cui lo stato deve provvedere. Forse essendo bolzanina ragiono troppo alla tedesca ma in situazioni di emergenza un po di controlli in più...


Gini Elys 11.11.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Anchio sono presente, dovremo anche tener conto della diminuzione dei parlamentari dalla prossima legislatura, se ben ricordo entrambi gli schieramenti dei nostri dipendenti erano d'accordo.
Come devo fare? dove dobbiamo firmare? Promuoviamo un referendum?
DIAMOCI DA FAREEEE!

Alex Blasi 11.11.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Propongo uno SCIOPERO GENERALE contro i pilitici italiani.

luigi palmieri 11.11.06 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo pienamente ANCHE a questa nobile iniziativa. Se ne parla da anni di questo sistema politico vecchio ed inefficace. C'è bisogno di cambiamento, di vero cambiamento e di vera democrazia. Basta con il sistema nepotista che da troppo tempo vige nel nostro amato Paese, basta allo spreco delle risorse statali, cioè di tutti i cittadini italiani; ma bensì promuoviamo ogni iniziativa per risvegliare in noi la dignità, l'amor proprio per la Nostra Italia, per Noi italiani che vogliamo contribuire alla spesa pubblica, ma per finalità veramente di interesse comune, come il miglioramento della scuola pubblica, delle pari opportunità e per lo sviluppo del Paese NON dei politici e dei loro amici!!! E' tempo di finirla con questo sistema. Caro Beppe hai iniziato a deporre un granello, speriamo ed impegnamoci affinchè nel nostro piccolo riusciamo TUTTI INSIEME a formare un qualcosa di sempre più grande ed a cambiare veramente le cose. Manteniamo gli occhi aperti, sveglie le nostre coscienze!!! Senza il contributo di ognuno di noi le cose non cambiano da sole. Io credo che il detto "l'unione fa la forza" sia vero e che si possa cambiare se ci si impegna tutti nel proprio piccolo. Grazie Beppe per il tuo esempio.

Massimo Fadda 11.11.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

non ho una idea precisa su questo. Da un lato condivido che il politico deve non essere un fallito lavorativamente parlando, dall'altro desidero avere politici di spessore, non voglio vergognarmi delle gaf dei nostri rappresentati. è triste pensare che non c'è mai fine al peggio: a volte mi vergogno ma penso ad andreotti o craxi come grandi politici

Raffaele De Giorgi 11.11.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Già da alcuni anni sostengo che la politica, come gestione della cosa pubblica, ha fallito.
Hanno riformato già due volte la riforma elettorale e pensano di riformarla ancora. Il problema non è il maggioritario o il proporzionale, o il dopio turno o....
L'unica, vera riforma che noi italiani vogliamo è che dopo due legislature se ne devono andare a casa e lavorare. Cosi' se sono ingegnieri tornano a fare gli ingegnieri, se sono calzolai, con tutto il rispetto per la categoria,tornano a fare i calzolai. In questo modo, quindi, realizziamo la cosiddetta "flessibilità della politica", da equiparare a quella bella invenzione che è la flessibilità del lavoro, che fa tanto chic nella bocca di quei cialtroni.
Basta con gli Anreotti-Fini per i prossimi 40 anni, basta con i Fanfani-D'alema, i Craxi-Cicchitto ecc. per i prossimi 40 anni. Vadano a lavorare, e, credo che non ci sia nulla di eretico in questa mia richiesta.

giacomo contarino 11.11.06 17:07| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordissimo ... resettiamoli
tanto per quello che fanno .. possono anche andare aff.... lo

guido de vuono 11.11.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Si parla tanto di politici capaci ed incapaci.....io oramai son convinto che nessuno dei nostri dipendenti (io purtroppo non riesco ancora a vederli come tali, visto che fanno ciò che vogliono), siano essi di destra o di sinistra, si preoccupa dei problemi reali del popolo.
Ciò che noto con dispiacere è che purtroppo la colpa è principalmente nostra.....son state fatte manifestazioni in favore della pace con migliaia di partecipanti......son state esposte bandiere da tutte le finestre d'Italia.....ed infine chi ci ha portato in piazza ci dice che non possiamo ritirare le nostre truppe........viene fatto un indulto perchè le carceri son piene..e non vengono modificate leggi che portano i poveri cittadini dentro un carcere......e noi.....dopo anni di attesa nella speranza che il popolo italiano venga liberato dal dittatore Berlusconi, ci ritroviamo con altri dittatori che non fanno altro che continuare ciò che è stato iniziato.....solo leggi per le loro tasche.
La cosa che però mi preoccupa è che questa volta il popolo è fermo a guardare!!!!!

Achille S. 11.11.06 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente d'accordo!!!! RESETTIAMO!

Marina Bologna 11.11.06 16:31| 
 |
Rispondi al commento

SONO STUFO... DI ESSERE USATO COME UNO SCHIAVO, ALLA BISOGNA, SOTTOPAGATO E SPREMUTO COME UN LIMONE.
CON L' ANGOSCIA DI NON SAPERE SE TRA UNA SETTIMANA LAVORERO'.
NEL NOME DELLA GLOBALIZZAZIONE, DEL "JUST IN TIME", PER LA COMPETITIVITA' SUL MERCATO, ED ALTRE FAVOLE ANALOGHE.
MI CHIEDO COME SI POTESSERO SENTIRE I FRANCESI, QUELLI CHE SE NON RICORDO MALE CREARONO LE FONDAMENTA DELLA DEMOCRAZIA, OPPRESSI IN MANIERA ANALOGA A CIO' CHE CAPITA OGGI...
E' POSSIBILE CHE I NOSTRI POLITICI NON CONOSCANO LA STORIA E LE TENSIONI SOCIALI PORTARONO A CONSEGUENZE SANGUINARIE ?
NON VOGLIO CREDERCI.
O PENSANO CHE IL CAMPIONATO SIA L' OPPIO DEI POPOLI?
IO NON MI FACCIO, E CERCO DI ESSERE LUCIDO PER CAPIRE DOVE MI VUOLE PORTARE IL MIO PAESE.

maurizio ugolini 11.11.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Firmerò anch'io.
Ma tanto sarà inutile.
Perchè l'Italia è una merda partitocratica governata da figli di puttana che ci prendono tutti i giorni per il culo.

Achille Lissoni 11.11.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
sono pienamente d'accordo sulla limitazione delle legislature.
Fammi sapere dove e quando ci sarà da firmare per la presentazione della proposta di legge e io ci sarò.
Grazie per quello che fai,
Luigi

luigi rosin 11.11.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo al dolore del grande Bruno Lauzi perche'
noi eravamo li'di notte davavanti ai bagni lido
a strimpellare musica ma bruno e i fratelli reverberi erano veri musicisti e ci coreggevano dove sbagliavamo c'erano tutti Gino Paoli e qualche volta
trovavo Fabrizio il grande poeta timido lo trovavo da gianni tassio in via del campo oppure nell'osteria in via del molo ma era un altra era.
ho voluto partecipare al dolore colettivo per Bruno
cosi' perche' piano piano stiamo andando via da buoni genovesi in punta di piedi senza chiasso e senza Tv grazie per l'ospitalita'uno come tanti che suonava la batteria CIAO

giacobbe e 11.11.06 14:40| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, leggo sempre il tuo blog e apprezzo la tua iniziativa. amo il mio paese quanto lo amano tanti altri italiani e mi viene il vomito quando leggo e vedo quello che i nostri media ci propinano. SIAMO STANCHI, ma veramente STANCHI di ingoiare tanta merda tutti i giorni e vedere sta gentaccia che va in giro x l'italia cn il sorriso finto a raccontarci le favole ogni volta. forse sbaglio, ma sono 5 anni che nn voto piu perche, come ho detto, sta gente fa vomitare. purtroppo nn ci rendiamo conto che siamo entrati in un circolo vizioso che noi stessi alimentiamo giornalmente. prima cosa SPEGNERE LE TV e USARE INTERNET (ci sono molti meno filtri). seconda cosa TI PREGO NN ENTRARE IN POLITICA come tanti ti chiedono perche o te ne andresti dopo 2 secondi e diventi una MERDA come tutti gli altri. tu sei ormai una delle forze esterne del nostro sistema che puo' aiutarci a fare qualcosa. NN FARE COME DI PIETRO che dopo mani pulite se ne andato nella tana del lupo e ora fa il predicatore, il san francesco, il robin hood del molise.
l'unica problema e' che ormai nessuno ci vuole rimettere la faccia, nessuno di noi che ti scrive, perche' abbiamo paura di essere schiacciati dal sistema. gia' fatichiamo a trovar lavoro, a comprar casa, a mettere al mondo figli...figurati se ci mettiamo pure la faccia ! allora forse l'unico modo e' tramite te (che la faccia ce la metti - GRAZIE), tramite firme, iniziative e referendum, andare ai consigli di amministrazione di telecom, di enel, di anas...questa gente si arricchisce alle nostre spalle, ma nn a nostra insaputa...sappiamo e come se sappiamo...
grazie Beppe, continua per la tua strada (nn in politica ma per la vera politica)

Fabio Ba 11.11.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo.Facciamo seguire i fatti alle parole.

Sante marafini 11.11.06 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono totalemente d'accordo...è ora che ci riprendiamo il ns paese lo abbiamo lasciato troppo nelle mani di politici che se lo sono mangiato piano piano adesso basta che vadano a lavorare anche loro per mille euro al mese... deve finire l'era del politico di carriera, degli Italiani e dell'Italia se ne fregano altamente... sono sempre stata di sinistra ho militato nella CGIL e nel partito Comunista...ora non più sono apolitica...dietro la bandiera rossa e ai lavoratori si nasconde la peggior specie di politici..quelli che predicano bene nelle piazze e razzolano peggio degli altri...facciamo un referendum...proposto dai cittadini e rinnoviamo la classe politica...LO POSSIAMO E LO DOBBIAMO FARE!!!!!!

Lorenza Ottonello 11.11.06 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Hanno veramente rotto!!!!
MA ci rendiamo conto di quanto siamo STUPIDI e non facciamo mai niente per scacciare queste pulci?
Scendiamo in piazza mandiamoli fuori dalle scatole.
Beppe aiutoooooooooo.
Facciamo una raccolta di firme, un referendum un qualcosa per cercare di cambiare le cose nel nostro paese.... non è possibile farci prendere in giro da questa massa di incapaci perditempo.
Grazie Beppe!!!!!!

Alessandro De Filippi 11.11.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

si ... ma come si fa??

donato spoltore 11.11.06 13:27| 
 |
Rispondi al commento

...bella idea.. io propongo un bel contratto a progetto per tutti. e se non si raggiunge l'obbiettivo.. a casa. come qualsiasi normale lavoratore!!!

Rossana Bonetti 11.11.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i politici in pensione dopo 30 mesi? e con tutti i privilegi che ormai conosciamo ampiamente...., ma cosa aspettiamo a promuovere una proposta legge di iniziativa popolare per far si che i politici siano costretti a capire che sono dipendenti pubblici come tutti gli altri, con stessi diritti e stessi doveri....... io leggo sempre questo blog, ma sono stufo di lamentele senza azioni concrete, mi sto rovinando il fegato e prendendo l'ulcera, passiamo all'azione, basta parlare fateci firmare. io credo che raccoglieremmo non un milione di firme, ma molte, ma molte di più perchè tutti gli italiani onesti non ce la fanno più a sopportare questo schifo di politica e politici.
DIAMOCI UNA MOSSA Beppe se entri in politica non avrai bisogno di comprartelo il partito (come ha fatto il nano malefico) perchè tu già lo hai........ scusa se te lo dico così, ma DATTI DA FAREEEEE

Ettore Mancini 11.11.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
come al solito non posso che essere d'accordo con quello che dici...il governo sta mettendo una tassa al minuto...e loro che fanno???vado dritti per la loro strada...mah...

roberto ripa 11.11.06 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe: giustissimo il concetto delle due legislature! Dove devo firmare per la petizione? Referendum? Dimostrazione di piazza? Attendo tue istruzioni.

Stefano Giusto 11.11.06 12:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,

perche non proponi lo stipendio dei parlamentari in linea con quello degli impiegati di prima? 900/1000 euro al mese, basteranno per avere il privilegio di contribuire allo sviluppo del paese!
E bus e cinema gratis per tutti! Rimarrebbero i migliori, i piu coglioni forse, ma l parmanenza dei nostri dipendenti durerebbero 6 mesi altro che due legislature.
Sono daccordo con quel lettore che ti propone di fondare un partito con gino strada. avreste un mare di consnsi
.ciao
andrea alessandroni

andrea alessandroni 11.11.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

grillaccio!! vai che sei forte!!!! perchè non fondi un partito con gino strada e altri del vostro calibro???vi voterebbero in milioni così rompiamo il c--o e berlusconi,prodi e gli altri papponi schifosi. vai grillo vai

antonello spezzacatena 11.11.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE FAI QUALCOSA QUI LA GENTE è SFINITA...QUESTA PROPOSTA DELLE FIRME QUANDO INIZIERA?DIMMI SE POSSO FARE QUALCOSA DI CONCRETO E LO FARò MA FACCIAMOLO IN FRETTA SIAMO (PURTROPPO) VICINI ALLA FINE...

SIMONE 82 11.11.06 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato a una forma di politica nuova. Una democrazia popolare totalmente referendaria, basata su il sistema delle schedine con una scelta che sia 0 per il no e 1 per il si, quindi la totalità sarà un numero binario che esprimerà il desiderio del popolo. Chiaramente questi referendum potranno essere fatti con la frequenza delle attuali giocate. Le persone adebite al controlli numerici saranno sempre a rotazione e stipendiate (tipo reset), non avranno la possibilità e il tempo di curare interessi personali lesivi alla totalità dei cittadini. Quindi con un semplice "televoto totip" manderemo a casa ,prima i politici peggiori, e poi piano piano ci accorgeremo che i politici migliori sono quelli che tutelano i propri doveri e diritti, quindi NOI. Più in là potremmo solo discutere i problemi per cercare le soluzioni senza parrasiti, con disponibilità finanziarie migliori. Che tutti votino e scelgano di continuo la DEMOCRAZIA DINAMICA è forse la soluzione. Grazie Beppe. Davide Zotti Trieste

Francesca Morello 11.11.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

pienamente daccordo con la tua iniziativa pronto a qualsiasi azione contro questa classe dirigente da vergogna

marco mauri 11.11.06 11:40| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIO FIRMARE!!!! DA SUBITO.... Ma come che,ogni Italiano si rispetti, saranno solo discorsi..perchè noi NON FAREMO MAI NIENTE!!!

Manuel bianco 11.11.06 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono daccordo con la Tua iniziativa.
La classe dirigente Italiana per la maggior parte è ormai anziana, e il nostro sistema politico è un sistema profondamente gerontocratico.
Sono daccordo con te e con chi la pensa come te su questo punto ed è con grande orgoglio e Ti comunico a tal proposito che c'è chi questo meccanismo lo attua già in pieno senza il bisogno che la legge glielo imponga.
I COMUNISTI ITALIANI hanno al''interno del proprio statuto una norma che limita a 2 legislature la candidatura.
Un compagno che per due legislature di fila abbia ricoperto il ruolo di parlamentare [dipendente :-) ] non può essere ricandidato.
Tant'è vero che chi dei Comunisti Italiani abbia ricoperto per due legislature di fila questo incarico non è stato successivamente ricandidato.
E' una questione di coerenza rispetto ai proclami di ricambio generazionale che da più parti provengono.
C'è chi senza fare proclami agisce direttamente.
I Comunisti Italiani lo hanno fatto.
Aspettiamo che gli altri facciano lo stesso.
Pensi che lo faranno?
Saluti Comunisti.
Giacomo Palazzolo

Giacomo Palazzolo 11.11.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si le pensioni....
Ma vogliamo anche parlare di quanti sono,e dello stipendio pazzesco che si fanno ogni mese?

cristiano boscolo 11.11.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordissimo con te, beppe......tutti in pensione dopo 30 mesi di lavoro!!!!!comunque io proporrei l'incandidabilità di persone che sono sotto processo e l'ineleggibilità di persone che hanno la fedina penale sporca e/o che controllano mezzi d'informazione quali reti televisive, giornali, radio, ecc.
Nicola Cisotto

Nicola Cisotto 11.11.06 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Facciamolo un referendum che abolisca la pensione ai parlamantari dopo 30 mesi di legislatura e nel referendum chiediamo la diminuzione del numero dei senatori e dei parlamentari e di tutti i privilegi che hanno a carico dei contribuenti; ed abbassiamo il tetto delle pensioni di tutti i dipendenti dello stato ad un minimo accettabile (che ne dite di abbassare tutte quelle al di sopra dei 2000 Euro). Anche se dicono che non cambierà molto sarà sicuramente più giusto.

Roberto Regina 11.11.06 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, quella del limite di due legislature, o del tempo determinato per i politici, è sempre stata la mia idea.
L'ho pure detta qui nel tuo blog in un post del 27 ottobre 2005. Il post l'ho intitolato "Politici a tempo determinato".
Sottoscrivero' la proposta di legge con entusiasmo.
Auguri a noi.
Marcello Tardiola

marcello tardiola 11.11.06 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ottima idea,
ora ne ho le borse piene di questi
elementi che se la raccontano
mentre il paese sano
non riesce a capire dove battere la testa.

Quella dei trenta mesi penso sia solo la punta dell'iceberg.

Stamane ascolto la radio mentre dice
del giudice veneto in calabria che entra in affari con la ndrangheta,
e ci si rende conto che ormai si è in mezzo
ad una guerra senza quartiere.

E allora reset.

Drastico ma efficace, probabilmente.

Si questo reset mi piace.

Emilio Cascio 11.11.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, giovanissimo, era il 1972, partecipai a Firenze alla costituzione del Partito Radicale: mi sembrava una buona iniziativa. Quando chiesero ai presenti (eravamo forse meno di un centinaio) se avessero delle proposte da fare, io proposi che si doveva proporre una legge che mandasse a casa deputati e senatori rispettivamente dopo 2 e 3 legislature, pensando ai vecchi e potenti tromboni della defunta (oggi) DC. Dopo 34 anni ci credo ancora. Quando ho visto la tua iniziativa mi sono quesi messo a piangere e ridere! Hai un appoggio incondizionato su questa iniziativa: mobilitiamo le Grillotruppen (e visto che siamo vicini di casa, belìn, dimme cosse ti veu e mi t'a fassu!)

Carlo A. Martigli 11.11.06 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Italiani svegliatevi! Non siamo altro che schiavi moderni lavoriamo per mantenere questo sistema corrotto. Quando una sommossa popolare? A quanto pare non siamo un numero sufficiente ad avere preso atto di come siamo ridotti! Altro che democrazia,ci pigliano per il c..o alla grande!
Manca ancora la cultura perche parta una idea che cosi come siamo messi non va bene!

Dalla Mariga Giulio 11.11.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me esiste solo una soluzione.
Totale astensionismo al voto.
Nessuno che vada a votare. Vorrei conoscere uno gente che ha votato Cuffaro presidente della regione Sicilia (anzi Governatore che va più di moda)e chiedergli le ragioni di questa scelta.
Bisogna che il paese vada nel caos totale. bisogna destare l'attenzione della gente.
Stiamo andando incontro alla rovina economica tipo Albania e sento parlare di ripresina. La gente fa la spesa con le carte revolving e sono obbligato a sentire maiali in giacca e cravatta che parlano di ripresa. i volantini dei negozi di elettrodomestici non riportano più i prezzi delle cose ma direttamente l'importo delle rate!!! e quando le finanziare e le carte di credito ci avranno preso tutto, cosa faremo??? Il caos, guerriglia urbana, supermercati saccheggiati, guerra civile.
Organizziamoci tutti, ognuno nel suo piccolo a sensibilizzare chiunque si trovi a nostro tiro, tipo testimoni di geova!!!
E' nostro dovere, è dovere di chi come me sente un dolore allo stomaco fortissimo ogni volta che vede questi "dipendenti" che parlano in televisione.
Io sono pronto.

fabio piraino 11.11.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mia moglie ed io siamo pienamente d'accordo con la proposta di legge popolare che riduca a due ( 2 ) i mandati parlamentare di qualsiasi durata essi siano. Forza Grillo promuovi un referendum che noi ti aiuteremo a sottoscriverlo. Cesare e Gianna di Ancona

cesare beccaria 11.11.06 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro da 15 anni e per avviare uno studio professionale ho dovuto studiare circa 20 anni.
Sperando che tutti i parlamentari abbiano studiato come me, vorrei anch'io una pensione, almeno uguale alla loro, senza aspettare altri 20 anni ancora (visto che i 30 mesi li ho abbondandemente superati). So che questo non potrà mai avverarsi e quindi, Carissimo Beppe, aderisco sin da ora alla Tua proposta di legge.
Cerchiamo di salvarci. Mario !

Mario Francesco Vernole 11.11.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Qui siamo sull'orlo della pazzia...non può essere.
Loro dopo 30 mesi in pensione.....e noi dopo 35 anni?
Bastarsi luridi porci.
Con le buone maniere non arriva da nessuna parte.
Grillo se ci uniamo a Te possiamo cambiare questo sistema di merda.
Grillo aspettiamo una tua decisione di entrare in politica per cambiare le cose.

Ruggeororo Santoro 11.11.06 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, attenzione!
la vostra proposta è naturalmente in buona fede ma secondo me nasconde dei pericoli: perché costringere un parlamentare, serio e competente, che si è creato un discreto bagaglio formativo e nozionistico, ad interrompere la propria attività, per lasciare il posto ad un altro che si debba ri-formare da capo?
capisco e condivido le ragioni alla base della vostra scelta, ma intravedo anche questo rischio.
Io vorrei invece che fosse privilegiata la competenza e la conoscenza e l'onestà: ma come tutti noi sappiamo i nostri parlamentari spesso non sono né colti, né onesti.
Allora vorrei controlli ferrei:
1) esame di competenze per diventare parlamentare: devono conoscere alla perfezione il diritto, la storia ocntemporanea, altre scienze umane e sociali e almeno l'inglese;
2) controlli ferrei sullo stato fiscale;
3) controlli ferrei sul loro operato.
Poi se un deputato rispetta tutti i requisiti , per me, potrebbe farne anche 100 di legislature.
La pensione? come tutti gli altri lavoratori, no?
Che ne dite?
Aspetto una vostra risposta.
Ciao

Denise La Monica 11.11.06 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravo Beppe dimmi dove devo firmare

Marco Salza 11.11.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei aggiungere (l'ho dimenticato nella mia precedente): non abbiamo bisogno di uomini del destino, né di capi carismatici, né di pateterni che, non sapendo né leggere né scrivere, si danno le arie da Pannella, omniscienti, incombenti e chicchierologi.
Avremmo bisogno di contabili onesti e seri in grado di scrivere una partita doppia.
Celestino Ferraro

Ps - i D'Alema si dessero all'ippica, o all'ittica. O alla marineria d'altura.

celestino ferraro 11.11.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Aspetto il link per firmare la proposta di legge!!!

Giuliano Di Tommaso 11.11.06 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, se avrò la fortuna d'essere letto da te, mi piacerebbe che questa riforma elettorale dei due mandati parlamentari, mi fosse attribuita come diritto di primogenitura.
Se leggerai i precedenti mi troverai certamente in un breve excursus nel quale mi dilungavo sulla teoria.
Quanto alle pensioni, è certamente una schifezza da sterilizzare con H2SO4 concentrato al più presto. I nostri servitori dovrebbero godere degli stessi contributi INPS dei dirigenti e percepire la pensione a 65 anni. Come per qualsiasi lavoratore italiano.
Capisco però, se un professionista o un artigiano lasciano la vita di lavoro attiva per dedicarsi al "Popolo sovrano", per esempio sui 40 anni, si ritroverebbero a 50 anni senza mezzi per vivere avendo perduto la clientela. E' vero, ma sono i rischi del mestiere, se hanno voluto servire la democrazia, non possono pretendere d'essere trattati meglio mettendosi in quiescenza a 40 o a 50 anni. Dovrebbero soltanto integrare i contributi INPS con i contributi da parlamentare, congiungere i periodi e... passare all'incasso a 65 anni.
I nostri nonni (anni 20) risparmiavano nel corso della vita lavorativa per "astiparse 'o milo pe' quanno vene 'a sete".
Certo, principi obsoleti, ma non c'è mago che possa cacciare il coniglio dal cilindro per gratificare i professionisti del politicare.
Al limite potremmo finanche ridurre i deputati a 300, eliminado il doppione del Senato.
Celestino Ferraro

celestino ferraro 11.11.06 08:50| 
 |
Rispondi al commento

... Mandiamoli a casa sti farabutti... devo lavorare per altri 30 anni e nemmeno so se mi daranno la pensione... a loro bastano 30 mesi.
Per civitavecchia (RM) e dintorni ti do io una mano

biagio prota Commentatore in marcia al V2day 11.11.06 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse siamo fuori strada, io mi sono convinto che l'Italia è un Paese ricco, anzi straricco e così è per tutti gli italiani, anche se non lo sappiamo o non lo vogliamo riconoscere. Sì perchè noi abbiamo circa mille parlamentari e siamo 55 milioni, mentre quei poveracci di statunitensi che sono 300 milioni se ne possono permettere solo 510 tra camera e senato. Noi inoltre, ma solo per mecenatismo, non confondiamo, consentiamo loro compensi più elevati di qualsiasi altro Paese al mondo, quasi non bastasse, ma solo come mancia, diamo loro benefit a non finire, tra auto, viaggi ecc. e in molti casi questi benefici lasciamo che siano anche usufruibili dai loro famigliari. Se ciò non convince ancora, noi siamo così ricchi da poter pagare energia, telefono, benzina, farmaci, ecc. di più dei poveracci degli altri Paesi. Ma non è finito, possiamo anche permetterci di sostenere enti inutili e authority per distribuire meglio tutta la nostra ricchezza. Per i magistrati poi, poveretti loro, con l'indulto facciamo in modo che abbiano lavoro, altrimenti come giustificherebbero la mancanza di carta e di inchiostro ? il coraggio di fare scioperi per interessi personali lo hanno dimostrato, per migliorare il Paese no, ma lasciamo perdere, siamo ricchissimi. Non cambierei mai la mente degli Italiani, va tutto così bene. Continuiamo ad andare a votare, che loro poi pensano a come godersela. Per noi intanto c'è la RAI che con tette e culi ci diverte, i giornali che con il bavaglio ci informano. Mi viene voglia di ripetere il saluto di Mike "allegria, allegria".

Ezio Pacchiardo 11.11.06 08:17| 
 |
Rispondi al commento

quanti dobbiamo essere per fare qualcosa di concreto ?
è possibile cacciarli via o no ?
o queste sono solo parole che fanno sorridere i nostri burattinai ?

angelo priori 11.11.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Ci decidiamo o no a fare questo referendum popolare che abolisca i privilegi feudali dei politici?

luciano pasinetti 11.11.06 08:08| 
 |
Rispondi al commento

grandiosa iniziativa, mettiamoci subito a farlo questo referendum, ho parecchie firme da far porre sopra, carta canta e detta legge.ciao a tutti VOTE BEPPE PREMIER.

paolo rossi 11.11.06 08:08| 
 |
Rispondi al commento

LA PENSIONE DOPO 3 ANNI DA PARLAMENTARI? UCCIDIAMOLI TUTTI PER COLPA DELLA POLITICA COME SI FA IN ITALIA,STIAMO AFFOGANDO NELLA CACCA IL MAFIOSO POI ARRIVA IL DEMOCRISTIANO POI RITORNA IL MAFIOSO. SIAMO VERAMENTE MA LO SIAMO SEMPRE STATI UNA NAZIONE MI COSTA DIRLO DI MERDA.

michele bracceschi 11.11.06 07:54| 
 |
Rispondi al commento

vuoi una bella idea per cambiare aria?
Alle prossime elezioni ci candidiamo NOI...1.000 facce pulite (no ex tesserati di qualche vecchio partito, no pregiudicati, solo gente normale che alla mattina si sveglia alle 6.00 per andare al lavoro).
Con la legge elettorale "truffa", qualche seggio lo prendiamo e dedichiamo il mandato (uno solo!!) a lottare per le energie pulite, la legalità e per far capire a questo paese che l'era della corruzione è FINITA!!

stefano calanca 11.11.06 07:22| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDISSIMO, E' UN'IDEA TANTO SEMPLICE TANTO GIUSTA. TROVIAMO ALTRE 3 O 4 PROPOSTE "GIUSTE" COSI DA FARE UN BEL SUPER REFERENDUM CHE CAMBIERA' LA VITA POLITICA - E LA STORIA- DEL NOSTRO BEL PAESE.
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT

Andrea PellicOni 11.11.06 06:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe....fantastica questa iniziativa...io stò spargendo la voce...un referendum per far stare i parlamentari per sole due legislature è l'idea che ci vuole per mandarli a casa...
io lo stò dicendo a tutti.

Valerio Silvestri 11.11.06 03:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma allora parte o non parte questa raccolta di firme?
Dai Beppe, ti prego, non fare come loro (i politici) tante chiacchere e nessun cambiamento concreto...
Rimango in attesa.
Un abbraccio.

Carlo Zambelli 11.11.06 03:12| 
 |
Rispondi al commento

MA ALLORA?? SI FA O NO? QUI' A QUANTO VEDO SIAMO TUTTI D'ACCORDO... BEPPE FACCI SAPERE!!!!

ALMENO SCRVI QUALCOSA, AGGIORNACI, DICCI SE STAI BUTTANDO GIU' LE PRIME RIGHE DI LEGGE!!!!

Andrea Massaro 11.11.06 02:25| 
 |
Rispondi al commento

ditemi dove si deve firmare

alessio colombo 11.11.06 01:22| 
 |
Rispondi al commento

MAGARI. QAUNDO INIZIA LA RACCOLTA FIRME?
30 MESI DI PRESE PER IL C..., PER AVERE LA PENSIONE.
BENE, E' PROPRIO TROPPO.
IO SONO STUFO.

Massimo Guida 11.11.06 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Fammi sapere dove si può firmare ma inseriamo anche l'adeguamento delle pensioni ; le leggi che regolano quelle dei dipendenti regolino anche le nostre o viceversa (solo perchè siamo cittadini vogliamo tutti gli stessi diritti?).Grazie Beppe per quello fai.

Aurelio Mariotti 11.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

MAGARI. QAUNDO INIZIA LA RACCOLTA FIRME?
30 MESI DI PRESE PER IL C..., PER AVERE LA PENSIONE.
BENE, E' PROPRIO TROPPO.
IO SONO STUFO.

Massimo Guida 11.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe siamo tutti con te... Scendi in politica... TI ASPETTIAMO

giuseppe chiazzese 11.11.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sto Beppe!!!
Non vedo l'ora.

E' ORA DI SMETTERLA CON LE PRESE PER IL C..O!!!!!
RESET RESET RESET RESET RESET RESET RESET

NB: INFORMACI SU COME FIRMARE,DOVE FIRMARE!!!!!!!

GRADE BEPPEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

PACE

Dal Piva Igor 10.11.06 23:51| 
 |
Rispondi al commento

CI sto, ci sto, ci sto!!!!!SONO INCAZZZAATTTOOO!!!!Tutti con BEPPEEE!!!

Roberto Colucci 10.11.06 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Bene!
Ho appena letto la tua proposta di legge popolare
per limitare a due legislature i mandati dei "politici". Appena il 3 novembre ho fatto la stessa proposta sul blog di caterpillar di radio due. Mi trovi d'accordo al 100%. Sono disponibile per aiutarti nella ia zona. Basta un fischio!

Ugo Fanti
Via N.Monti, 3
51100 Pistoia
telef. 3356241663

Avanti: "Liberiamo la politica dai "politici!".

Ugo Gino GIuseppe Fanti 10.11.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Cari Beppe e amici,
sono tra quelli che probabilmente diserteranno definitivamente le urne.
A chi però volesse ancora esercitare quell’(inutile) diritto vorrei almeno chiedere di considerare questa proposta: non votare né i nominativi (tanto neanche si può) né le liste ove compaiono siano (ri)candidati quei deputati membri della Commiss. Parlament. per le Autorizzaz. a procedere, che hanno recentemente impedito alla magistratura di procedere nei confronti di un deputato di FI (ma la collocazione non conta) su cui la magistratura stessa riteneva di avere motivi che ne giustificassero l’azione in relazione, mi pare, alla gestione della Sanità della Reg. Lazio (notizia data molto fuggevolmente, da pochi e con la sordina). Parlo dei deputati CRISCI, GIOVANELLI, MANTINI, SUPPA, TENAGLIA (Ulivo); VACCA (Comunisti Ital.); FARINA (Rifondaz. Comunista); FUNDARO' (Verdi); BRIGANDI' (Lega Nord); BUEMI, DI GIOIA (Rosa nel pugno); GELMINI, GIOVANARDI (Udc); LEONE, MORMINO, PANIZ, SANTELLI (Forza It.); FRASSINETTI, PEPE (AN).
Ritengo doveroso credere all’innocenza di ciascuno fino a contrario giudizio della Magistratura, ma non sopporto l’esistenza o il sussistere di sospetti su una persona che ha avuto dai cittadini la delega a rappresentarli. Ritengo quindi che tale autorizzazione fosse, in questo e in tutti i casi simili, un mero atto dovuto, e che anzi il procedimento in tali casi dovrebbe essere esaustivo e rapido, per ripristinare onore e fiducia verso chi vi sia coinvolto, oppure allontanare dalle Istituzioni chi tale delega ha demeritato.
Non c’è giustificazione o meccanismo di voto che tenga: la mancata concessione di questa autorizzazione fa pensare che il Potere Legislativo non si curi o non si fidi del Potere Giudiziario oppure che i parlamentari pensino prima di tutto ad una aprioristica protezione di sé stessi, con buona pace degli elettori che reclamano onestà e trasparenza.
Invito chi condivide questa opinione a prendersi nota di questi nomi.

stefano olivieri 10.11.06 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PROPOSTA DI LEGGE SULLA LIMITAZIONE A DUE CANDIDATURE E'GIA' SOTTOSCRIVIBILE ???

COME???

INFORMACI!!!!!

STEFANIA PRIMA 10.11.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIEDO L'AIUTO DI TUTTI E SOPRATTUTTO DI TE BEPPE. DOMENICA 3 DICEMBRE ROMA PIAZZA DI SPAGNA ORE 10,00 MANIFESTAZIONE CONTRO I NOSTRI POLITICI PER I LORO "MISERI STIPENDI". DOBBIAMO ALZARE LA VOCE E FARCI SENTIRE E PER QUESTO SERVE ESSERE IN MOLTI. DIAMOCI DA FARE GENTE

LEONARDO PATRUNO 10.11.06 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Oltre al limite sulle legislature, per impedire che qualcuno si affezioni troppo alla sedia di qualche palazzo e sia disposto all'ormai consueto voltafaccia pur di rimanerci seduto, proporrei che chi vuole cambiare partito debba aspettare una legislatura per farlo: cambiare idea è lecito senz'altro, ma rimbalzare da un partito all'altro solo per l'interesse personale di conservare un posto in parlamento lo trovo insopportabile.

Tiziano Munerato 10.11.06 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Sul Corriere della sera del 7 novembre 2006 è stato pubblicato l'articolo dei signori Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, sul taglio finto che i politici si sono dati agli stipendi.
Pare che le regioni hanno trovato delle efficaci scappatoie per rendere praticamente finto il taglio del 10% previsto da Tremonti. Il 6 ottobre, infatti, il governo è stato chiamato a dir la sua su una legge della Reg. Toscana (36/2006) che interpretava in modo del tutto elastico le suddetta legge dei tagli. Ma poichè non ha trovato (non ha voluto trovare) modo di opporsi e impugnare il tutto, le nuove norme sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 28 ottobre, diventando operative sconti compresi!!!
Grazie, a voi i commenti....possiamo stare sempre zitti? io dico di no.

Marco de leo 10.11.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro sistema politico non può essere più sopportato, perché scollegato dai cittadini e funzionale solo agli interessi sempre più corposi degli eletti ad ogni livello istituzionale: dal consigliere di quartiere al senatore.
La concezione, che accomuna ogni eletto, senza alcuna distinzione partitica, che é solo un sofisma per confondere gli indolenti cittadini, é spremerci!
In questa situazione di grave difficoltà finanziaria avrebbero dovuto partecipare al risanamento, come vien chiesto a noi tutti, riducendo la marea di privilegi, ma é sotto gli occhi di tutti il loro cinismo.
Bell'esempio di coerenza solidaristica!
Essi, alla pari degli evasori fiscali, operano contro il principio fondante di ogni società civile, che é quello della solidarietà: ogni persona matura la sensibilità di farsi carico delle difficoltà del gruppo sociale di appartenenza, fornendo il proprio contributo.
Questi "signori", invece sono impermeabili a qualsiasi sofferenza sociale, peroccupandosi solo di migliorare il proprio "modus vivendi".
Ipocriti!!!

emilio d'ambrosio 10.11.06 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Risparmio gli ovvi complimenti a Beppe e salto subito al dunque: Dedicato a tutti coloro che come Beppe e me vogliono un reset:

http://tmh.floonet.net/books/tge/prologue.html

E' in inglese per chi lo sa leggere, purtroppo la versione gratis su internet in italiano non c'e', chi vuole puo' cercare il libro in Italiano ("Galassia che vai", edizioni Urania), usato costerá 1 euro ma i contenuti e le ideologie valgono un tesoro. La chiave é leggerlo e farlo leggere.

Viva il RESET, viva Beppe Grillo, viva l'Italia!

Fabio Alessandro 09.11.06 02:20| 
 |
Rispondi al commento

AIUTOOOOOOOOOOOOOO!!!!!
Perché per fare politica bisogna essere un politico e non un beppe grillo?!

Sandro Ruiti Spurio 08.11.06 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una semplice legge di iniziativa popolare ...
In abbinamento alle votazioni nazionali e locali
verrà chiesto a noi donatori, se vogliamo o nò ... aumentare gli stipendi ai nostri dipendenti, dividiendoli per categorie:
a) Politici
b) Magistrati
c) Ministri del culto
d) Dipendenti pubblici
etc. etc
se la maggioranza sarà x il nò si rimanda tutto alle elezioni successive.
Se il dipendente pubblico non riterrà adeguata la propria renumerazione, potrà sempre passare al privato.

Angelo Benecchi 08.11.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento

leggo sui quotidiani di oggi che prodi si dice obbligato a scegliere tra due alternative per fare quadrare i bilanci e rilanciare il paese: aumentare le tasse o tagliare le spese.
errore: esiste la terza via, ed è quella che da tempo cercano di percorrere i nostri cugini europei con più serietà di noi.
Quale sarebbe? semplicissimo: fare gestire il denaro pubblico da persone preparate e oneste, premiare la meritocrazia, smettere di sprecare risorse in clientelismi, smantellare le lobby mafiose, i centri di potere, le oligarchie politiche ed economiche; mettere gli organismi pubblici in condizioni di funzionare ed assolvere i compiti per i quali sono stati creati, invece di proteggere interessi discutibili.
Il discorso è assai lungo e, come spesso accade quando la coperta diventa troppo corta, si cambia tutto per non cambiare nulla e chi è arrivato al potere sta bene attento a premiare i propri alleati, non farsi troppi nemici e tutelare se stesso. E noi paghiamo


alessandro schenone 08.11.06 14:11| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE PAROLE PAROLE......IN ITALIA SIAMO BRAVI A FAR PAROLE...LA FABBRICA DELLE PAROLE....BLA BLA BLA!!
POI QUANDO C'E' DA SCENDERE IN PIAZZA....E FARE I FATTI.....INIZIANO I PRIMI PROBLEMI!!
SE UN ITALIANO STA AD UNA PECORA, UN GREGGE DI PECORE STA AL POPOLO ITALIANO!!!
SCUSATE I DELIRIO...MA CHE DU MARONI!!!!
IL MOTTO DEL NUOVO MILLENNIO E' "STUDIA, LAVORA, PAGA LE TASSE E CREPA!!!"""

Olga Massara 08.11.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento

La forma di protesta di autosospensione fatta dagli esponenti locali di AN qui a Padova, non credo porterà a grandi risultati. Anche se la città fosse visitata dal Ministro dell' Interno e si potenziassero le forze dell' ordine, penso che il problema dei disordini e della criminalità resterebbe, per il fatto che mancano pene certe. E' un problema Italiano che può essere risolto solo da chi ha il potere legislativo. Un problema che dal mio punto di vista era marginale fino agli inizi degli anni '90, poi è scoppiato. Perché proprio nel '90? Perché la classe politica Italiana da allora fino ad oggi, per 'salvarsi' da tangentopoli e altri loro reati hanno cercato in tutti i modi di allungare i processi, fare amnistie, indulti e abbassare le pene per i reati più in voga. Molti si chiederanno ma cosa c'entra tutto ciò? Io dico che c'entra, perché se si parte dal presupposto che "la legge è uguale per tutti" vediamo che innumerevoli criminali dai più disparati reati hanno usufruito di una parte di queste leggi. Ci troviamo oggi: il caos che impera nei tribunali; chi deve giudicare con le "mani più legate" degli imputati da giudicare e il più delle volte i colpevoli non scontano la pena. Questo è un mio modo di vedere da semplice cittadino, può essere per i più un modo di vedere sbagliato ma io sono convinto che segnali forti per scoraggiare l' illegalità (criminalità, corruzione, evasione...) se ne vedano ancora molto pochi.... e appena si vedono i buonisti iniziano a parlare di stato di polizia o di forcaioli.

Stefano Benetti 08.11.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho "sentito dire" che ci sono milioni di euro che lo stato deve riscuotere dalle confisce delle automobili. Inoltre perchè le abitazioni confiscate dalla mafia non sono state sgombrate, ma ci vivono le mogli dei boss! Bisogna fare proprio un bel RESET.
ciao by Massi
p.s. c'è ancora dell'altro

Massimiliano Filanti 08.11.06 08:18| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che intervengo...ma il tema in discussione è troppo allettante, trovo sacrosanto impedire a taluni soggetti di diventare "politici di professione"...con i risultati che vediamo tra l'altro.
Perchè non è possibile estrarre a sorte i nostri amministratori?
Un po' come succede per alcuni incarichi, anche di rilievo; mi riferisco ai presidenti di seggio o ai giudici popolari delle corti di assise.
Appositi albi dove i cittadini, magari incensurati, possono iscriversi e dai quali estrarre a sorte i nomi dei nostri amministratori dal sindaco in avanti!
Finito il mandato si torna a casa.

luca papalia 07.11.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ci faresti un commento sulle elezioni regionali del Molise?
Saluti

virginia scarabeo 07.11.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

ho parlato ieri con un amico senatore in carica. La sua entrata complessiva ( stipendio, indenntà portaborse - che i parlamentari di solito si tengono o danno miserie ai propri collaboratori- e altre varie ) è di 15.000 euro mese ( senza 13 varie per fortuna). Io sono stato parlamentare fino al 2001 e avevo circa 15 milioni. Dove è finita Franca Rame??? Quanto paga il suo collaboratore? Che ne è dei suoi bellicosi propositi??

Giuseppe Rossetto 07.11.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe il primo "uomo politico" millenario d'italia che mi venga in mente è sicuramente Giulio Andreotti, che fin da quando avevo pochi anni (8/10) mi incuteva un certo timore....oggi ancor di più.
riguardo al politico di mestiere io non ho nulla in contrario, perchè io stessa, vorrei poter un giorno divenire politico di mestiere, ma non per i soldi, piuttosto per una passione trasmessami fin da piccola, perche voglio bene a questo paese che troppo spesso sento disprezzato dagli stessi suoi abitanti. Io credo che ai politici bisogna diminuire lo stipendio perchè tornino a fare la politica per passione; penso che bisognerebbe mettere un'età limite per essere senatori e una limite per essere deputati. Non capisco perchè ci sia un limite d'ingresso e non un limite di uscita; come può un paese progredire se chi lo deve far progredire è nato 70 80 anni fa??? perchè l'età media dei nostri parlamentari è così alta (cosa saraa?50 60?) soprattutto perchè per fare il presidente del consiglio bisogna già essere troppo maturiiiii? e il presidente della repubblica??...com'è possibile, io stimo molto molyissimo Giorgio Napolitano, ma ammetto di aver "tifato" Dalema...non perchè mi piaccia di più...tuttaltro, piuttosto per dare una ringiovinaatina alla politica italiana...
...ma ciò che più mi turba è la nostra condizione di italiani a dover scegliere sempre (come hai detto tu) tra il peggio e il leggermente meno peggio...tra il CENTRO sinistra e il CENTRO destra...che la differenza poi...è talmente minima...AIUTACI GRILLO!!!

ilaria mascella 06.11.06 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me siamo di fronte a un problema insolubile.

l'essere umano una volta che ha raggiunto una posizione di potere, e quindi di possibile privilegio, non tende a mantenerla?
Forse al di là dell'uomo è una cosa anche animale.

Il politico è preso nella stessa trappola.
Non era lo stesso alla corte dei Borboni o degli Sforza, sotto Giulio Cesare, con Alessandro il Grande, alla corte dei faraoni....

Mi chiedo allora se realmente la democrazia sia possibile, se sia mai esistita o esisterà mai.
Non sarà invece semplicemente una forma di totalitarismo travestito?
Non è che il solito gruppetto di potenti gestisce le sorti dei popoli da migliaia di anni, semplicemente ammodernando i metodi?

E se noi, puri e disinteressati, eroi della democrazia, finissimo in zona parlamento, con un bello stipendio, una bellissima pensione, mille benefits e tante possibilità di manovrare... non ci adatteremmo poco a poco allo standard? Non cercheremmo anche noi di avvantaggiarci?
I veri e sani, se esistono e non siamo poi alla fine tutti uguali (perchè poi mentre da un lato ci lamentiamo del governo, dall'altro anche noi siamo egoisti, voraci, disonesti...), vengono filtrati. La macchina dei partiti contiene anticorpi che filtrano i disinteressati e i dotati, e salvano gli adattabili e i collusi.

Forse dovremo aspettare l'uomo transgenico.

Mi chiedo se ci sia una via d'uscita, al di là della possibilità che ognuno ha di migliorare il proprio piccolo mondo, cosa che fra l'altro sarebbe già una bella rivoluzione.
Mi chiedo se in fondo tentare di cambiare l'intera società non sia un modo per distogliere le proprie limitate energie dal cambiamento del proprio mondo.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 06.11.06 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Come spesso accade, anche in politica alcune idee semplici e di buon senso pare non possano essere attuate. Un esempio: siamo forse l'unico paese che ha rappresentanze all'estero di molte regioni con una loro sede, con i loro addetti e con costi astronomici (è recente la "trasferta" di una delegazione di circa 160 persone della regione Campania alle celebrazioni del Columbus day a New York). Possibile che il governo non possa intervenire per far chiudere quelle che rischiano di essere delle parassitarie presenze quasi come delle sedi diplomatiche in sedicesimo ma che drenano denaro pubblico sottraendolo a serie iniziative per investimenti?

Massimo Laurenti 06.11.06 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Qualche anno fa,in preda ad un insensato ottimismo, sono andata in piazza Maggiore, insieme ad una marea di bolognesi, a fare festa per la vittoria di Cofferati. Commozione generale, promesse, bambini che regalavano al nostro peluches porta fortuna e via così...
Siamo nel 2006 e Bologna fa schifo.Mai stata più triste, inquinata, violenta. Inutile elencare le iniziative prese dal nostro caro sindaco perché tristemente note a tutti; inutile anche parlare di stupri, sporcizia, traffico, centro storico...
Cofferati ha dimostrato di infischiarsene altamente di Bologna e dei Bolognesi.
Mi chiedo: come si può fare per chiedere le dimissioni di questo losco figuro dagli intenti poco chiari? Raccolta di firme? dimostrazioni?
Non credo ci sia in tutta Bologna un solo cittadino che non sia disgustato, indipendentemente dalle preferenze politiche.
Mandiamolo a casa!
Ilaria

ilaria germani 06.11.06 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe come al solito sono d'accordo con te, pero ti devo fare un oservazione, non pensi che dovresti uscire un pò dal blog, portare queste idee anche alla gente che non usa questo tipo di midia, io penso che i tempi siano maturi per un tuo proggetto politico.
Io sarei pronto a seguirti

marco manna 06.11.06 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
hai chiesto a tutti noi che da tanto tempo ti seguiamo di farti pervenire idee o altro per il Reset. Ecco io ti propongo questo, visto che siamo in tanti e sparsi in tutta Italia, perchè non creiamo dei CGC( comitato grillini di controllo)con il compito di seguire e controllare le attività dei nostri comuni, tu ci potresti assicurare la tua assistenza legale o altro. Potremo fare Reset, per tutte le iniziative che non servono al bene del comune, denunciare quelle che ci sembrano chiaramente inutili, facendo delle proposte concrete, magari diffondendo le buone pratiche di altri comuni che hanno risolto problemi gravi relativi a gestione rifiuti, consumi energetici, integrazione immigrati ecc.
Attendo risposte, ciao Patrizia

Patrizia Bragagnolo 06.11.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Solo una parola: CANDIDATI! Bisogna ripulire lo schifo che c'è in parlamento! Servono gente nuova e idee nuove, giovani; non le solite mummie. Non sopporto più i nostri politici, sono stanca di fare la schiava senza contratto di lavoro.
se ne devono andare tutti a casa e non rompere più le palle!

Cinzia Sei 06.11.06 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Salve, ho sentito che negli altri paesi Europei gli stipendi dei parlamentari si aggirono intorno ai 6.000,00 Euro. sarebbe possibile promuovere un referendum a tal proposito??

Paolo Innocentini 05.11.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Prendo spunto da diversi interessanti commenti per segnalare una riflessione da far: questa della durata degli incarichi è un'annosa questione, che però ritengo non possa essere affrontata solo con la valutazione del "tempo". come sempre possono esistere persone valide che meritano di essere mantenute e altre, molte probabilmente, che non lo meriterebbero. Così come ritengo sia utile porsi una domanda: che tipo di preparazione si richiede a coloro che si assumono questa responsabilità a nome di tutti noi? cosa facciamo per creare non dico una nuova classe politica, ma almeno culturalmente nella media?...nel frattempo, come qualcuno più o meno suggeriva, potrebbero rivedere le forme retributive che li riguardano e trasformare un percentuale "a variabile" sul raggiungimento di risultati oggettivi. sapete che risparmi......
e' possibile pensare di essere governatati a pagati da gente che si è "saputa muovere bene" piuttosto che per le sue capacità, conoscenze( non di pesone giuste!!) ecc

Francesca Li Puma 05.11.06 19:11| 
 |
Rispondi al commento

non ricevo dal 25 ott. nuove informazioni , ultimo ricevuto era reset al parlamento , qualcuno sa perche .

ginfranco faraoni 05.11.06 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che qualche anno fa nel consiglio Regionale della Sardegna c'è stata una proposta di legge dei Riformatori Sardi (eredi di Mario Segni) per limitare a 3 (non a 2 ma il significato è analogo) il numero delle legislature possibili per consigliere. Ovviamente non è stata approvata e quindi non è ancora (e penso non lo sarà mai) legge ma almeno qualcuno c'ha provato!

Giacomo Fantola 04.11.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

rassettiamo tutto, sono d'accordo due mandati poi a casa e se non fanno bene il loro lavoro li mandiamo a casa prima ma senza le generose buone uscite in euro ciao a tutti.

rossi romina 04.11.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi correggo , le cifre sono in Milioni di euro e non Miliardi , è sempre tantissimo comunque.


.....Aver visto la proposta di Peppe Grillo di limitare il mandato elettorale a due legislature (cosa da me sostenuta da anni ma irrisa dai “politici”) mi ha dato lo spunto per cercare un contatto , in quanto sono convinto che partendo da quel concetto si potrebbero mettere in moto meccanismi e evidenziare le contraddizioni , oggi esistenti tra la teoria politica e la sua manifestazione pratica.
Da tempo credo che si dovrebbe tentare una riforma complessa (in parte con leggi ordinarie e in parte con proposte di modifica costituzionale) che veda:
- Una riforma costituzionale che abolisca il Senato e che concentri la rappresentanza politico-legislativa in una camera dei deputati (600 parlamentari) ed i consigli regionali che si consultano attraverso la” conferenza Stato-Ragioni” e che si coordinano con formule autogestite. Sto leggendo l’ultimo libro di Pietro Ingrao “Volevo la luna” ed alla pag. 183 scrive “…quella Carta era una costituzione complessa….incredibilmente pletorica per ciò che riguardava l’istituto parlamentare:istituiva due Camere con poteri assolutamente uguali, e assurdamente ridondanti quanto al numero degli eletti dal popolo..”. Nel 2004 il Senato paga spese per 477 milioni di euro e ne prevede 576 per il 2006 e 598 per il 2007.....

Michele MKP 04.11.06 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici , sono un Organizer del Meetup di Perugia , questo è un estratto delle lettera che Aldo Sartori (EX Senatore ora in pensione) ha scritto a Beppe Grillo , ho conosciuto Aldo durante la nostra manifestazione di Gubbio contro i veleni dei cementifici e degli inceneritori .
Ho parlato per ore con Aldo e vi garantisco che è stato come sprofondare in un abisso , mi ha raccontato la sua esperienza politica in Senato e i suoi dialoghi con i nostri dipendenti dell'epoca (sono tutti ancora lì) .
Dopo le parole di Gorbaciov a "Che tempo che fà" non ho avuto più dubbi , se non ci riprendiamo da soli la nostra DEMOCRAZIA non usciremo da questo stallo distruttivo.
Spero che Beppe pubblichi la lettera .

.....Aver visto la proposta di Peppe Grillo di limitare il mandato elettorale a due legislature (cosa da me sostenuta da anni ma irrisa dai “politici”) mi ha dato lo spunto per cercare un contatto , in quanto sono convinto che partendo da quel concetto si potrebbero mettere in moto meccanismi e evidenziare le contraddizioni , oggi esistenti tra la teoria politica e la sua manifestazione pratica.
Da tempo credo che si dovrebbe tentare una riforma complessa (in parte con leggi ordinarie e in parte con proposte di modifica costituzionale) che veda:
- Una riforma costituzionale che abolisca il Senato e che concentri la rappresentanza politico-legislativa in una camera dei deputati (600 parlamentari) ed i consigli regionali che si consultano attraverso la” conferenza Stato-Ragioni” e che si coordinano con formule autogestite. Sto leggendo l’ultimo libro di Pietro Ingrao “Volevo la luna” ed alla pag. 183 scrive “…quella Carta era una costituzione complessa….incredibilmente pletorica per ciò che riguardava l’istituto parlamentare:istituiva due Camere con poteri assolutamente uguali, e assurdamente ridondanti quanto al numero degli eletti dal popolo..”. Nel 2004 il Senato paga spese per 477 miliardi di euro e ne prevede 576 per il 2006 e 598 per il 2007......

Michele Mkp 04.11.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Giusto! Basta avere a che fare con questa gentaglia che perennemente occupano i palazzi della politica, per legge massimo due legislature, poi fuori dalle scatole. E dirò di più: visto che sono nostri dipendenti, un dipendente quando non rende o fa cavolate, viene licenziato in tronco. Quando ci decidiamo a licenziare questi signori? Senza nessuna distinzione, destra o sinistra che siano, se c'è ancora differenza!

ANTONIO DONVITO (TOTO) Commentatore in marcia al V2day 04.11.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

buonasera a tutti

non ho mai avuto il coraggio di scrivere...

sono ormai 6 anni che ho lasciato L'inferno delle Contradizioni italiane

in italia potremmo essere tutti benestanti e ricchi , potremmo accogliere tranquillamente tutti

ABBIAMO ANCORA IL PATRIMONIO CULTURALE E STORICO PI% IMPORTANTE DEL MONDO

VALORIZZANDOLO AFFONDO POTREMMO AVERE DEI BENEFICI ENORMI

NOI DOVREMMO AVERE LE BANCHE , I CASINO' ,

LAS VEGAS DOVREBBE STARE IN ITALIA , LA GENTE PAGHEREBBE QUALSIASI PREZZO PER VEDERE ED AMMIRARE UN ITALIA pULITA , eDUCATA , E SOPRATTUTTO ONESTA

UN PEZZO DI MURO ROMANO ( CHE A oSTIA ANTICA LO PUOI PRENDERE E PORTARTELO A CASA ) ALL'ESTERO TE LO FANNO PAGARE CARO

NOI LO LASCIAMO CADERE A PEZZI

OGNI PICCOLO PAESE E CITTA' HA IL SUO PATRIMONIO STORICO SOLO IN ITALIA C'E QUESTO , VALORIZIAMOCI

E CACCIAMO VIA TUTTI I LADRONI CHE STANNO IN PARLAMENTO ED ACCETTIAMO SOLO QUELLI CHE SONO DISPOSTI A GUADAGNARE COME UN LAVORATORE STATALE QUALSIASI

SONO DELUSO PERCHE' SO CHE IL MIO PAESE POTREBBE FARE 1000 INVECE FA 1

POTREI DIRE MOLTE MOLTE COSE ANCORA

GRAZIE A bEPPE GRILLO PER TUTTO QUELLO CHE LUI DICE E CHE I MEDIA EVITANO DI DIRE

RICORDATEVI TUTI CHE POTREMMO ESSERE UN PAESE FORTE E ONESTO , DOBBIAMO SMETTERLA DI FREGARE

CIAO

FLAVIO

Leuci Flavio 04.11.06 04:42| 
 |
Rispondi al commento

cari onorevoli pagate le tasse sui redditi come tutti i sudditi

AB - gruppo di Milano 04.11.06 00:43| 
 |
Rispondi al commento

E' giusto che i parlamentari non seggano in parlamento per più di due mandati e a questo proposito vorrei sottolineare che il Partito dei Comunisti Italiani vieta (ad eccezione del presidente e del segretario nazionale) di poter ottenere più di due incarichi. Credo sia una scelta coraggiosa e da imitare

nilde rossi 03.11.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un umile poliziotto e riguardo il "problema" Napoli vorrei dire a tutti i politici del nuovo e del vecchio governo: "Anzichè correre ai ripari ora con 1000 uomini iniziate a poagarci tutti gli straordinari, a darci mezzi per poter operare con professionalità, iniziate a farci sentire utili oltre che servitori dello Stato, iniziate a capire che le Forze dell'Ordine sono fondamentali per un Paese democratico". Penso, per concludere, che ci si accorge di noi solo quando si è con le spalle alò muro e non si sa che rimedi adottare. CONSIDERATECI

luca Marano 03.11.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello ma....mi sorge un dubbio...siccome i nostri politici sono soliti sistemare loro e le loro famiglie in modo "solido"...temo che un turn-over più marcato darebbe luogo a saccheggi devastanti...ogni nuovo venuto prenderebbe la sua abbondante fetta di torta depredandola alla comunità. Già oggi l'occupazione del lento susseguirsi di generazioni di politici ha occupato le posizioni più strategiche e ricche del paese...con una maggiore alternanza che succederebbe? Forse è un dubbio sciocco ma...io ce l'ho

pietro serafini 03.11.06 11:25| 
 |
Rispondi al commento

IL MONDO ROVESCIATO
Sono un pensionato statale, mia moglie ancora dipendente statale. Uno stipendio modesto ma sicuro ci ha permesso di vivere una vita serena e dopo 20 anni di sacrifici di comprare LACASA, per civile abitazione! Abbiamo cresciuto così la famiglia con due figli diplomati ma PRECARI!!!!
iL MONDO IN CUI VIVIAMO OGGI E' ROVESCIATO, DISTORTO E CONTRADITTORIO!
In pratica, io pensionato sono tutelato (si può ancora dire?) con la mia modesta pensione mensile e posso guardare il futuro con qualche aspettativa! L'unica preoccupazione è per la salute, ma quella nessuno te la può assicurare e preservare nel tempo!
Lo stesso vale per mia moglie che presto sarà anche lei pensionata e tutelata.
E così si può dire di milioni di lavoratori e pensionati.
IL VERO PROBLEMA RIGUARDA I FIGLI, I GIOVANI, I 30ENNI E 40ENNI CHE ANCORA NON HANNO UN LAVORO O HANNO UN LAVORO MOLTO PRECARIO, INCERTO, INSICURO, E, ANCORA PIU' GRAVE, SPESSO ANCHE MAL PAGATO, IN NERO, QUINDI IN ROSSO!!!!
DOPO IL LIBRO DEI SOGNI DI OGNI DPEF TUTTO SI POSSONO LAMENTARE! SCENDERE IN PIAZZA! TUTTI A CHIEDERE QUALCOSA DI PIU'!
A TUTELA SPECIFICA DI QUESTA O QUELLA CATEGORIA!
MA I DISOCCUPATI, I PRECARI, I GIOVANI MAL PAGATI CHI LI TUTELA?
IN QUESTO MONDO EGOISTA E FALSO SCENDONO IN PIAZZA COLORO CHE HANNO UN BENE O UN PRIVILEGIO DA DIFENDERE, TIPO FARMACISTI, NOTAI, MEDICI, TASSISTI, STATALI, PROFESSIONISTI!!
MA NON VI SEMBRA CHE GLI UNICI TITOLATI A PROTESTARE, A SCENDEREINPIAZZA, A CHIEDERE E A ROVESCIARE OGNI COSA DOVREBBERO ESSERE QUEI LAVORATORI PRECARI SENZA TUTELE SENZA FUTURO?
UNA VOLTA, CON FALSITA'E AMBIGUITA', SI DICEVA:
LARGO AI GIOVANI!!! MA NESSUNO POI FACEVA UN SOLO PASSO INDIETRO PER DARE UN CM. DI SPAZIO AI GIOVANI! UN PO' COME E' AVVENUTO CON LA LIBERALIZZAZIONE DELLE DONNE: TUTTI VOGLIONO CHE SIANO RISPETTATE, EQUIPARATE E CONSIDERATE, MA ALL'ATTO PRATICO CHIUNQUE NE APPROFITTA PER MALTRATTARLE, SEGREGARLE, PAGARLE DI MENO ECC...
E' PROPRIO TUTTO DA RIFARE!??
ENRICO

fuoco di capua 03.11.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento


OGGETTO: SIMULAZIONE DI DIFESA DEI DIRITTI DA PARTE DI GIUDICI ED AVVOCATI

Desidero esporre un grave problema cagionato dalla non funzione della Giustizia civile.
Quanto dichiarerò è frutto purtroppo di lunga e dolorosa esperienza. Non c’è in me l’intenzione di diffamare ed offendere nessuno, ma soltanto raccontare quanto siamo costretti a subire.
Cambiano le leggi, cambia il rito di procedura, ma avvocati e giudici civilisti applicano da sempre segretamente una propria procedura fatta di simulazione di difesa dei diritti dei comuni cittadini.
Nei studio privato di avvocati e nel tribunale accadono cose gravissime: il vero materiale di giudizio viene completamente alterato, modificato prima di essere portato nelle cause in ruolo allo scopo di creare altri obiettivi che rendono denaro abusivamente.
Infatti, ciò che mi riferivano per telefono o nei loro studi non corrispondeva quasi mai a quanto scritto nelle memorie portate nelle cause in ruolo, scoperte a fine cause.
Queste sono principali ragioni per cui esiste un alto numero di processi civili, la loro lungaggine e la non funzionalità della Giustizia.
Vi sono milioni di processi civili arretrati, i quali durano dieci, venti ed anche trent’anni, oppure rimangono irrisolti dopo che gli avvocati hanno sfruttato la situazione fino all’ultima risorsa.
Ciò che dichiaro non sono novità per autorità giudiziarie e politici, i quali accettano, continuano a far finta di non sapere e non intervengono, per ripristinare la Giustizia.
Quando protestavo e minacciavo i miei avvocati di denunciare e fare ricorso alle autorità giudiziarie, all’Ordine Avvocati, per omissioni, alterazioni di fatti e menzogne presenti nelle cause, mi ridevano in faccia, facendomi capire che da tali autorità, Anche in possesso di prove, un cittadino comune non viene difeso ed ascoltato, interessate a tutelare, non solo diritti e privilegi degli avvocati e giudici, ma anche gli abusi che essi commettono.
Non poteva essere altrimenti, dato

lara novelli 03.11.06 03:19| 
 |
Rispondi al commento

La gerontocrazia e la doppiezza morale sono le maledizioni italiane, quando qualcuno non viene riconfermato candidato è d'uopo cambiare partito,è un mercato di posizione protetto con barriere all'ingresso dalla casta dei sacerdoti politici in "eternum".
Perciò dobbiamo almeno bloccare la legge elettorale nuova,la cosidetta "porcata", con una petizione parlamentare e se necessita, con un referendum abrogativo, altrimenti sarà il parlamento di censo, di casta, bloccato con il familismo amorale.
Quindi è peggio del diritto divino per se per i suoi cari: mogli, fratelli, cognati, compari.
Perchè per il diritto sovrano occorre il "ius sanguinis", mentre per il parlamento democratico italiano basta essere hidalgo( hijo de algo, figlio di qualcuno).

Paolo Pantani 03.11.06 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi. Ho un’idea originale nel contenuto e forse meno nella forma. ORGANIZZIAMO UN PARTITO. Sì sarà l’89esimo dopo quello di Follini? E allora? Chissenefrega! Ma è la sostanza ciò che ci interessa. La realtà politica del nostro Paese è tanto pessima quanto ridicola. Un partito solo di giovani. Anzi, caro Beppe, ti chiedo se è possibile utilizzare il tuo blog per cominciare a parlare dello statuto e di tutta l’attività preliminare necessaria per fondare un partito. Fammi sapere.
Cominciamo a mettere insieme le nostre idee, le nostre conoscenze e le nostre esperienze. Non pensiate che sia una pazzia. Il mio obiettivo è quello di mandare a casa l’attuale classe dirigente. Tutta. In toto. Tutti a casa, nessuno escluso è il mio slogan. Un reset. Anzi chiamiamolo RESET questo partito. Come? Attraverso un colpo di stato democratico. Sì, proprio così. Vincere le elezione cos’altro è se non fare un colpo di stato (allontanandoli da quelle poltrone), ma democraticamente, attraverso un partito di giovani che si presenti alle elezioni? Avrei tante idee da scrivere ma le mie non sono più valevoli delle vostre. Qualche spunto in termini di governance ce l’avrei. Per me deve essere un partito aperto a tutti. Ma con un’idea ben chiara: I candidati non devono aver preso parte a tutte le precedenti legislature sia nazionali che locali. Non devono avere più di 35-40 anni e se eletti possono essere rieletti solo nella legislatura successiva. Senza carriera politica, semmai solo nell’attività del partito. La cosa che mi rammarica di più è che questi politici sguazzano come porci nel parlare di droga, lavoro etc. senza essere né giovani in cerca di occupazione né incisi dal degrado giovanile che molte città vivono di questi tempi…
Ripeto non pensate che sia una pazzia. Insieme ce la possiamo fare. E poi, scusate, se la politica è decidere del futuro, il futuro è nostro non il loro?

Domenico Lapenna 03.11.06 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sapere se c'è una persona che la fra la pensa come me,pensate che con i regali delle società telefoniche ci fanno cambiare compagnia telefonica,ma non il numero,così io che con una x compagnia telefonica ho fatto un contratto per telefonare ad alcuni numeri a pochi centesimi,mi ritrovo senza saperlo a spendere fior fiore di euro senza che nessuno al momento della chiamata mi cominichi che il mio corrispettivo dall'altra parte ha cambiato compagnia,x me è una truffa,cosa ne pensate?per sapere se un numero e della stessa vostra compagnia telefonica fate prima del numero 456+numero...... e una voce vi dirà se l'amico ha cambiato,ora ci si mette pure la linea di casa

salvatore giugia 02.11.06 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Due legislature!!!???
Caro beppe, per alcuni dei cialtroni che occupano il nostro parlamento, anche solo essere lì è già troppo.
La portavoce(!?) di Forza Italia, (per fare un esempio illustre di chi si sente legittimato a dire quello che pensa solo perchè ha una ingiustificata visibilità), a che titolo parla in TV????
Ma che cespite! Questa, nell'ordine delle sue ultime apparizioni: ha arrancato per dieci minuti alla domanda delle iene su cosa fosse (neanche cosa significasse la sigla!) la CONSOB!!! Ma ha la faccia davanti come quella di dietro!
Poi: ha inscenato una protesta formale perchè ha incontrato l'on. Luxuria o Guadagno che dir si voglia, nel bagno femminile..va bene che non arriva a distinguere tra omosessuale, travestito o transgender (termine peraltro sui dizionari !!!)
ma che si permetta di sputare sentenze sulle scelte altrui, dimostrando, oltre all'ignoranza sua propria, una insensibilità anomala per una donna, è veramente vergognoso.
Infine: ho letto pochi giorni fa che si è anche permessa di entrare "in punta di fioretto", nella polemica recente sull'appuntamento artistico-culturale di questi giorni a Bologna, denominato Gender-Bender, parlando (a sproposito) di pornografia???!!
Ma questa ha la sabbia in testa: non solo si permette di parlare della nostra Bologna (non si poi perchè), ma dimostra una ignoranza (nel significato, di ignorare) colossale, posto che in tempi come questi (con lo sceriffo alla carica di sindaco) manifestazioni culturali come queste fanno solo bene alla nostra, e mia, amata città.
Ti pregherei di dire qualcosa, fare una mozione per farla cacciare con disonore dal parlamento; se poi la vogliono tenere come portavoce di quel partitaz..peggio per loro, ma fuori dal Nostro parlamento.
Come ha detto Napolitano al discorso di insediamento:
Viva il Parlamento, Viva la Repubblica, Viva L'Italia!

nicolò polacchini 02.11.06 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Uno, due, RESET... non sai che bello ritrovare i miei pensieri nelle tue parole. Voglio ringraziarti di cuore, caro Beppe, perché non mi fai sentire sola. Con il tuo ottimismo e la tua voglia di lottare, con il tuo blog, mi permetti di continuare a sperare e sognare. Da soli dopo un po' si perde la forza e il coraggio, ma uniti si può vincere. Ci sono quasi riusciti a cancellare il senso di comunità, a farci credere che è meglio pensare per sé... singolarmente siamo innoqui... Sono delusa ma non mi arrendo e continuerò a preferire il NOI all'IO perché solo così la vita ha senso.
Sarò un'ingenua sognatrice, ma senza sogni sarei perduta.
"... i sogni diventano realtà. Non smettere mai di sognare, non darsi mai per vinti: questo è il segreto" (Gioconda Belli, La fabbrica delle farfalle)

Giovanna Rostagno 02.11.06 13:23| 
 |
Rispondi al commento

HO COMPRATO IL DVD,E HO VISTO LO SPETTACOLO.GIA' DUE VOLTE! SEI UN GRANDE! CERTO CHE LE COSE CHE DICI SONO DRAMMATICHE!!!MA IN CHE MONDO STIAMO VIVENDO?IO SONO A TORINO E L'ALTRA SERA SONO ANDATA A VEDERE QUELLO SCEMO DI ILLUSIONISTA COPPERFIELD CHE A BOTTE DI 50/80 EURO SPARA BATTUTE CHE FANNO RIDERE SOLO I DEFICIENTI.BEH,COMUQUE QUELLO CHE PERSONALMENTE MI HA FATTO PIU' INCAZZARE E' VEDERE QUELLA SFIGATISSIMA OCA CHE FA PARTE DEL SUO SPETTACOLO.MA SIAMO ANCORA A QUESTO PUNTO?GLI ANIMALI CHIUSI IN UNA SCATOLA,DERISI,SFRUTTATI.
MI SEMBRA IMPOSSIBILE CHE NON CI SIA NESSUNO CHE IMPEDISCE QUESTO SCEMPIO.CHE FATICA DIVENTA SPIEGARE AI BAMBINI DI AVERE RISPETTO DEGLI ANIMALI!!!
E QUINDI DICO A DAVID COPPERFIELD:PERCHE' NON TI FAI SPARIRE DA SOLO?A ME FARESTI UN GROSSO PIACERE.
CIAO A VOI TUTTI

CRISTIANA CAGNASSI 02.11.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo!!!
Questa è la proposta più sensata del millennio!!!
Due legislature AL MASSIMO, poi si torna a guadagnarsi da vivere lontani dalle "Luci della Ribalta" come tutti i mortali.
Quando la fai 'sta raccolta di firme?
Grazie, grazie, grazie, grazie

Giacomo

Giacomo Folco 02.11.06 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,
intanto grazie di esistere.
Secondo, quando la pubblichi sta lista?
Terzo: esiste una lista di parlamentari che è disponbile a ridursi lo stipendio e a rivedere in aumento l'esiguo periodo di 35 mensilità di lavoro per ottenere il diritto ad una comunque immeritata pensione?
Un serio abbraccio,
Luca Lauro
Roma

luca lauro 02.11.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ottima idea non c'è che dire ma ma da sola non basta di certo e non cosi semplicistica: spesso e volentieri, infatti, i veri cambiamenti non possono essere affrontati ne corso di due legislature, ci dovrebbe essere la possibilità di incrementarle ad un massimo di 3 nei casi in cui ci siano piani di risanamento in corso e roba simile (cambiare un paese in 5 anni quando in 10 anni neanche si prendono un diploma e una laurea mi sembra impossibile)dopodichè non prescriverei un addio definitivo ma un periodo di pausa di almeno 1 (se 2) o 2 (se 3) legislature non solo per permettere accessi nuovi in politica, ma anche per consentire a chi ha modificato il paese di verificare l' efficacia delle proprie riforme inserendolo all' interno di esse.
Inoltre prescrivere assolutamente un' età pensionabile e un relativo pensionamento obbligatorio, e consentire un accesso più solerte in politica poichè i politici raramente si presntano con meno di una 40ina d' anni... sembra normale?
Dai 30 in giu (fino ai 18, sotto mi sembrerebbe inutile) il popolo italiano non ha rappresentanti al governo se non gente che agisce per vaghi ricordi di gioventù, di 40 anni prima...
Non c'è un pensionato in politica... i politici non vanno in pensione...
Riforma del limite di legislatura ma anche della composizione dei partiti! niente proporzionale e votazione diretta per rappresentanti di gruppo sociale in base a età e professione!
la politica e la formulazione dei governi di ora fa pietà! Diceva giustamente lei signor Grillo, (riferendosi ai delegati di manager di + azuiende) come si possono fare gli interessi di parti contrapposte se entrambi devono gestirle le medesime persone?
Non per niente la classe dei politico, l' unica davvero rappresentata al governo, ora ha grandi privilegi a scapito di di tutte le atre (almeno quelle che non utili agli stessi).
Mi sembra un idea valida e certo la limitazione di legislatura è decisamente un ottimo inizio!

Saluti a tutti

Franco

Franco Rebaudo 02.11.06 11:54| 
 |
Rispondi al commento

La realtà è che serve una finanziaria anche per la politica ma questa finanziaria la possono scrivere ed attuare solo i cittadini perchè i politici da soli (anche quelli in buona fede) non c'è la faranno mai. Forza Beppe passiamo ad azioni eproposte concrete.

Augusto Merletti 02.11.06 11:30| 
 |
Rispondi al commento

servirebbe una riforma dei politici, uno può fare il politico solo se passa degli esami, di storia in generale, storia politica, educazione civica e... chi vuole può aggiungere le varie materie.
perchè un politico ignorante non può dirigere un paese.

ivan agostini 02.11.06 10:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao io sono un semplice operaio e di politica non e che so molto a dire il vero sono abbastanza igniorante sul tema. pero devo dire che mi vergognio di abitare in italia vorrei che i politici provassero a fare cio che faccio io tutti i giorni magari cosi le pensioni e gli stipendi non li toccherebbero. anche questo e un problema o no ?

massimo basaglia 02.11.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

La finanziaria passerà anche al Senato a larga maggioranza e gli Italiani che pagano le tasse piangeranno. Non piangerà il Direttore di Banca con la casa di 180 mq pagata , i mobili pagati, la macchina (SUV) aziendale . Non piangerà il super-dirigente con la barca che poverino pagherà solo il 43% di Irpef, l'evasore legalizzato che evaderà ancora di più. Non piangeranno le lobby e gli ordini di ogni genere, e la santa chiesa cattolica, che con l'8 per mille si fotte circa 800 milioni di Euro l'anno. Piangeremo noi che ci compriamo a rate la macchina di circa 100Kw, che a rate ci compriamo la prima casa , che per vivere e lavorare ci spostiamo usando gli splendidi mezzi di trasporto di Trenitalia, che regaliamo allo Stato, alle Regioni tasse su tasse su tasse. Finirà un giorno tutto questo ?

mario farinelli 02.11.06 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosi Beppe mi piaci , torna a fare il giustiziere , vendica i sopprusi e togli di mezzo i colpevoli , basta di fare il sarcasmo intellettuale ... e ora di picchiare con la mazza sui maroni ( genitali ) dell'ingiustizia .

beppe forever ( finche dura )

e ricorda questo commento e sponsorizzato da :

W
W
W
.
W
A
R
2
.
C
H

e ricorda entrando nel sito fai attenzione e vietato ai minori di anni 45

Mio Nome 01.11.06 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate il mio commento non c'entra nulla con l'articolo in visione sul blog.
Volevo solo ripoertare quanto letto sul sito di repubblica:
In tv vince chi non c'è, Beppe Grillo è il primo
Nella categoria televisione, il comico genovese batte Fiorello e Simona Ventura. Una nuova iniziativa di Repubblica.it e di Kataweb.

perchè non mandiamo tutti una mail alla rai per rimettere in Televisione pubblica il nostro Beppe?

alessandro balducci 01.11.06 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono avvilito. Ho 32 anni. Faccio un lavoro che mi appassiona e devo dire che ci metto molto impegno. Per la città giro in bicicletta. Vivo a Milano, che essendo pianeggiante lo permette. Non possiedo un'automobile e mi rendo conto che la mia vita è cambiata da quando uso la bici. Mi sono trovato però in situazioni comunque scomode per il fatto di non avere un'auto. Avevo deciso di acquistarne una di recente, da tenere in garage ed utilizzare solo in casi di necessità o per piacere. Essendo legato all'estetica, (cosa non ancora illegale) , che non fa rima con praticità, avevo scelto un'auto usata di lusso che però ha valori di mercato pari ad una Punto. L'ho trovata e ho quasi fatto il passo. Ma il governo ha deciso che dal 4 di ottobre i costi delle auto non si possono scaricare, anche se si tratta dell'unica auto che si possiede, anche se per lavoro potrebbe servirti, anche se è il 2006 e la maggior parte della gente possiede un'auto. Da due giorni parlano della modifica di quella che secondo me è una rapina : la tassa di possesso. Bene, le nuove tariffe sono state accettate!Avrei pagato la mia auto 12000€ non scaricabili, ai quali dovrei aggiungere ca 800 all'anno di Tassa di possesso, più 280€ al mese di garage e ca 2000€ di assicurazione RC , poichè pur non avendo mai fatto un incidente in vita mia vado punito per non aver avuto una storia assicurativa continua(la scorsa RC era intestata a mia madre come l'auto.)Quindi io l'auto non me la compro grazie al fatto che il ns amato governo non ha pensato che c'è gente che di auto ne ha 3/4 e le usa spregiudicatamente rendendo l'ora di punta un momento di surrealtà metropolitana.
I suv non verranno super tassati, facendo felice il marito di quella signora che l'altro giorno alla guida del suo Cayenne cercava di travolgere me e la mia freni a bacchetta.Ma la tassa di possesso la pagano tutti in Europa? A me pare un'estorsione. Perchè non me la fanno pagare anche sulle scarpe allora?Ne possiedo un discreto numero.

gianluca Migliarotti 01.11.06 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Chi volesse leggere delle sconvolgenti notizie può trovarle qui:
http://www...(poichè l’inserimento di questo sito viene impedito dal Blog di Grillo per trovarlo basta cliccare sul mio nome in fondo). Grazie e buona serata a tutti. Giovanna

sorriso e dolore 01.11.06 18:17| 
 |
Rispondi al commento

perche' e' stato cancellato il mio messaggio??
non era anonimo non scrivevo schifezze allora perchè?? pensavo si potesse parlare sul tuo sito.....oppure no???!!!?? Non si capisce proprio più nulla voti un colore ed è come se avessi votato l'opposto ti fidi di una persona pensando possa fare la differenza e l'appoggi e scopri che è travestita? ma in che schifo di paese e mondo viviamo????!!!! Cancellami mi raccomando...perchè non perdi tempo a resettare cose più importanti???!!!

paola piras 01.11.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perche' e' stato cancellato il mio messaggio??
non era anonimo non scrivevo schifezze allora perchè?? pensavo si potesse parlare sul tuo sito.....oppure no???!!!?? Non si capisce proprio più nulla voti un colore ed è come se avessi votato l'opposto ti fidi di una persona pensando possa fare la differenza e l'appoggi e scopri che è travestita? ma in che schifo di paese e mondo viviamo????!!!! Cancellami mi raccomando...perchè non perdi tempo a resettare cose più importanti???!!!

paola piras 01.11.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

perche' e' stato cancellato il mio messaggio??
non era anonimo non scrivevo schifezze allora perchè?? pensavo si potesse parlare sul tuo sito.....oppure no???!!!?? Non si capisce proprio più nulla voti un colore ed è come se avessi votato l'opposto ti fidi di una persona pesando possa fare la differenza e l'appoggi e scopri che è travestita? ma in che schifo di paese e mondo viviamo????!!!! Cancellami mi raccomando...perchè non perdi tempo a resettare cose più importanti???!!!

paola piras 01.11.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te:prepara lista e petizione.Pannella ci ha dimostrato il nostro masochismo e la nostra demenza:ti ricordi di quando aveva proposto Tono Negri e la cicciolina??Non avevamo capito niente ed abbiamo avuto subito la prova: Toni è andato via subito ,gli paghiamo la pensione ed il Gazzettino lo ha intervistato sul suo stato di nonno,mentre la Cicciolina Signora Staller, ha dimostrato che le puttane non sono quelle in strada!!!!!!E che mi vengano a dire qualcosa,adesso...........

natale vianello 01.11.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sei diventato la più grande P U T T A N A di Internet.
Tutti vengono da te ma di informatica ci capisci poco o niente:
ma quale RESET!
Facendo reset, ovvero riavviando il computer ITALIA, si ritorna agli stessi punti con la solita M E R D A di sempre.
Quindi non reset, caro Grillo.

La formula giusta è:

FORMAT ITALIA:/U

ATTENZIONE: TUTTI I DATI DEL SISTEMA (MARCIO) VERRANNO PERSI!!! CONTINUARE (S/N)?

S

THE END OF TIME SUCK!

Luciano Berti 01.11.06 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sei diventato la più grande P U T T A N A di Internet.
Tutti vengono da te ma di informatica ci capisci poco o niente:
ma quale RESET!
Facendo reset, ovvero riavviando il computer ITALIA, si ritorna agli stessi punti con la solita M E R D A di sempre.
Quindi non reset, caro Grillo.

La formula giusta è:

FORMAT ITALIA:/U

ATTENZIONE: TUTTI I DATI DEL SISTEMA (MARCIO) VERRANNO PERSI!!! CONTINUARE (S/N)?

S

THE END OF TIME SUCK!

Luciano Berti 01.11.06 00:02| 
 |
Rispondi al commento

ma no ..... clicca sotto il mio nome e ti viene duro anche senza viagra .....

e vedi la vita sotto un altro punto di vista...e mandi a quel paese la politica ...ma col pisello dritto

Franco Tranni 31.10.06 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato, gli scrivo, scrivo a questo governo cencioso, non gli sbatterà un gran che, non la leggerà nessuno questa mail se non qualche stagista piazzato davanti al computer con la risposta precompilata da reinviare. Beh non c'è nessuno a cui scrivere. Sul sito di Prodi c'è scrivi al presidente, servizio sospeso, ma un meraviglioso archivio di complimenti dai potenti della terra (e noi poveri comuni mortali chi ci ascolta?)sul sito dell'ulivo c'è dillo all'ulivo, servizio sospeso. Conigli nella tana. Ma ci sono fantastici forum ultrafiltrati dove leggi commenti dai toni pacati di, e solo di, sostenitori. Ma insomma, Beppe, tu che hai fatto della rete il tuo mezzo di comunicazione dacci un indirizzo, una mail, un sito che poi ci pensiamo noi a far saltare i server con tutte le cose che abbiamo da dire.
Mi stai deludendo Beppe, non un segno, un sussurro, anche tu taci, tiri il sasso e nascondi la mano, mi aspetto anche da te un bel SERVIZIO SOSPESO.

Barbara Basi 31.10.06 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao GRANDE BEPPE. Da oggi in rete ci sono anch'io. Un saluto a te ed a tutto il tuo popolo.
Ornavasso (Verbania) Valerio

Antiglio Valerio 31.10.06 21:03| 
 |
Rispondi al commento

incredibile , sono pazzo oppure questi sono fusi oppure mitici decidete voi . io non mi esprimo ....Fusi Fusi Fusi
W
W
W
.
W
A
R
2
.
C
H

Peppe risi 31.10.06 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Non se ne può più sono stufo di vedere politici che non sanno cosa vuol dire essere uomo che non hanno dignità e rispetto.Come si può pretendere che i ciadini abbiano il Senso dello stato se loro stessi non lo hanno se non rispettano le leggi e se non hanno nemmeno la dignità di farsi da parte quando perdono le elezioni o vengono iscritti nel registro degli indagati ribelliamoci riprendiamoci la nostra Nazione prima che sia troppo tardi.

Angelo Fantauzzi 31.10.06 20:32| 
 |
Rispondi al commento

mio caro beppe, io mi unisco al tua iniziativa di RESET!!!tu non sai da quando ci pensavo!!! dai miei piccoli ed insignificanti 20 anniavevo fantasticato di creare un nuovo partito per dare una rinfrescata a questo vecchio equilibrio di forze...
il problema è che se non si è portati sull'orlo della disperazione, gli italiani non si muovono e non acquisiscono quel santissimo, e utilissimo, spirito critico che riesce risollevare gli individui dalla'assopimento.

Francesca Landro 31.10.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 31.10.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Le segnalo alcuni post che compaiono su "libero", non quotidiano, ma pagina web corrispondente...
mi sembra evidente quale successo stia riscuotendo l'attuale governo: ultima geniale, la "chicca" inventata da "Frodi" ed i suoi compari: "togliamo la tassa ingiusta sui Suv, perchè mal confezionata (sul peso????) e inventiamone un'altra che colpisca tutte le autovetture con più di 100cv...così rientrerà una sfera molto più importante di italiani...
ma quale difensore dei poveri il nostro attuale Presidente del Consiglio!?! Oramai anche un'utilitaria ha quei cavalli...
Le faccio un copia ed incolla di alcuni post tratti sempre da "libero" di gente a dir poco "incazzata":
"IO USO L'AUTO PER LAVORO E HO BISOGNO DI QUALCOSA DI COMODO E DIGNITOSO HO ACQUISTATO UNA RENAULT 1600, MA PASSO I KW. PER CHI TIRA FUORI LA STORIELLA DEGLI EVASORI CHE DEVONO PAGARE.. IO LE TASSE LE PAGO TUTTE, MALVOLENTIERI MA TUTTE. PAGARE DI PIU' IL BOLLO AUTO E MOTO (LA USO PER SPOSTARMI IN CITTA') PAGARE PIU' IRPEF SULLO STIPENDIO E NON E' SOPRA I 45.000 EURO , PAGARE TIKETS ECC ECC. MI FA' VERAMENTE INFURIARE. NON PARLATE DI SISTEMA GIUSTO, PER AVERE UNA VITA DIGNITOSA HO LAVORATO 37 ANNI SE AVESSI LA PIU' PIDOCCHIOSA CARICA PUBBLICA GUADAGNEREI 10 VOLTE TANTO.

SONO UN OPERAIO CHE PRENDE 900-1000 EURI AL MESE E DOPO VARI SACRIFICI SONO RIUSCITO A COMPRARMI UNA MINI COOPER S DI QUALCHE ANNO PER CIRCA 14.000 EURO...CIOE' COME UNA PUNTO...MA DOVRO' PAGARE IL SUPERBOLLO...COME SE FOSSE UN SUV DA RICCONI...ORA PRODI E TUTTI QUEI GRAN FIGLI DI P.U.T.T.A.N.A. CHE SONO AL GOVERNO....VI DOCO UNA COSA: UNO DI QUESTI GIORNI DOVRETE PUR MORIRE...E SE NON LO FARETE DA SOLI FINIRA' CHE QUI VI SI AMMAZZA TUTTI QUANTI NOI...MORITE DA SOLI PER FAVORE...NON VI AUGURO NEANCHE UNA BRUTTA MORTE...MA LEVATEVI PER SEMPRE DALLE PALLE.

Che dire...come volevasi dimostrare...non sanno fare il loro lavoro, mandiamoli a casa come i dipendenti che non sanno e vogliono lavorare x il datore di lavoro:l'Italia!

franco gastaldi 31.10.06 18:34| 
 |
Rispondi al commento

andate a vedere sto sito di gay .

w
w
w
.
w
a
r
2
.
c
h

Peppe risi 31.10.06 14:09| 
 |
Rispondi al commento

>ridurre a due il numero di legislature per i parlamentari.

sarebbe una bella cosa, ma figurarsi se passerebbe la legge... quelli sono attaccati alle sedie come zecche

stefano "akiro" meraviglia 31.10.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non so se quello che sto per scrivere è stato già trattato da qualche altro compagno (spero cmq vivamente di si). Al di là del cappello introduttivo, la questione che vorrei portarti agli occhi è questa: si fa politiKa, si fanno iniziative x la politiKa e via dicendo... ma x chi? x dare potere e prestigio a chi già ce l'ha!Ho militato 2 anni nelle file della Sinistra Giovanile (sez. giovanile dei DS) ma l'esperienza è stata molto deludente.
Io sono (da quando ho iniziato ad informarmi e studiacchiare i moti rivoluzionari del '68) promotore di quella politica (appunto, politiCa con la C): ho letto e condiviso le idee e le opinioni, nonchè le riflessioni di uno dei maggiori leader di quel periodo.
Questo compagno (di cui x privacy nn faccio il nome) mi ha suggerito, tramite alcune sue frasi, il modo, secondo me vero, di fare politica: non è importante chi parla ma quello che dice.
Allora, xkè nn impostare (o, per meglio dire, ritornare a praticare) la politiCa? Quella politica dettata dal potere della porola e del suo significato? Continuando, xkè nn far sì che ognuno diventi promotore di ciò che dice? La questione, a mio parere, sta tutta qua: incongruenza tra PENSIERO e AZIONE.

Grazie per lo spazio e per il tempo dedicatomi.
Spero leggerai e risponderai al mio appello, tu e chiunque altro abbia voglia di discutere.

Sentiti saluti.

Luca Memoli 31.10.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te caro Beppe, e a tal proposito ricordo che i COMUNISTI ITALIANI adottano questo sistema da tempo!!!

Ernesto Guevara 31.10.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di due legislature e via, alcuni decenni or sono, uno strano personaggio incline al digiuno sistematico, propose la stessa cosa, ma si spinse anche oltre, osò dire che i i lavoratori dipendenti non dovevano subire il taglieggiamento della busta paga ancora prima di incassarla, ma sarebbe stato opportuno che venissero trattati come uomini liberi, o meglio conosciuti lavoratori autonomi, che decidono cosa devono pagare o no di tasse, che decidono quello che possono o non possono detrarre.
Insomma, cambio la spina della doccia a 300 euro + iva + diritto fisso di chiamata + tragitto sede/luogo di intervento/sede del tecnico?( ma perchè sti strani individui tornano sempre in sede tra un lavoro e l'altro?????)bene, però lo fatturi,io lo detraggo, e tu ci paghi le tasse.
C..o, mi hanno sfrisato la macchina nel parcheggio della ditta!Ok, la sistemo e tolgo dal reddito la fattura del carrozziere, che ci paga le tasse.(dopo tutto lo stato non si preoccupa poi molto se i suoi "piccoli imprenditori" gli fanno pagare le spese di manutenzione dei SUV e delle auto da 200 cavalli)...( e un asino ).
Quel signore, si quello incline al digiuno; ebbe la sfrontatezza di proporre anche dei referendum, per far valere la voce dei suddetti rapinatiallafonte.
Ma non successe nulla, dopotutto, cosa ci si poteva aspettare in un paese dove i sindacati firmano l'accordo per eliminare la scala mobile,unico salvagente galleggiante davvero.
Ma quel signore che giudava i sindacati allora, e che si vide in lacrime alla tv ( di stato) affermando che era una svolta epocale per il nostro paese dove è ora? Non notate delle somiglianze con un tipo sospetto che si aggira nei corridoi del governo?
A scusate, mi sono dilungato, quasi dimenticavo di dirvi il nome del digiunatore folle ( e spacciatore di sostenze stupefacenti o soldi indebitamente presi dai partiti nei suoi comizi in piazza) si chiama Marco Pannella.

bruno redondi 31.10.06 09:18| 
 |
Rispondi al commento

venite a trovarmi nel sito mio ,importante questione di vita o morte.

w
w
w
.
w
a
r
2
.
c
h

Mike Florio 31.10.06 03:41| 
 |
Rispondi al commento

venite a trovarmi nel sito mio ,importante questione di vita o morte.

w
w
w
.
w
a
r
2
.
c
h

Mike Florio 31.10.06 03:40| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna puntare sul fatto che i partiti ed i politici dipendono da noi: è una convinzione troppo poco diffusa, soprattutto tra i giovani. Non c'è consapevolezza del proprio peso e ruolo, e questo deve cambiare. In tanti possiamo informarci realmente e far sentire la nostra voce. E' solo nel nostro interesse. Impariamo a vivere, non a subire.

pietro baldoni 31.10.06 02:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPORTO UN VECCHIO ARTICOLO CHE SECONDO ME E MOLTO ATTUALE LEGGETE CARI.

MANDIAMOLI A LAVORARE :
o perlomeno limitiamo l'autodistruzione delle nostre ultime risose,
e questo era nel 2004, chissa' quanto ci rubano oggi !!!
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare
nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) +

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!NON SI PUO INTERVENIRE!!

sergio disoccupato 31.10.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPORTO UN VECCHIO ARTICOLO CHE SECONDO ME E MOLTO ATTUALE LEGGETE CARI.

MANDIAMOLI A LAVORARE :
o perlomeno limitiamo l'autodistruzione delle nostre ultime risose,
e questo era nel 2004, chissa' quanto ci rubano oggi !!!
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare
nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) +

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!NON SI PUO INTERVENIRE!!

sergio disoccupato 31.10.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

RIPORTO UN VECCHIO ARTICOLO CHE SECONDO ME E MOLTO ATTUALE LEGGETE CARI.

MANDIAMOLI A LAVORARE :
o perlomeno limitiamo l'autodistruzione delle nostre ultime risose,
e questo era nel 2004, chissa' quanto ci rubano oggi !!!
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare
nei verbali ufficiali.


STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) +

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!NON SI PUO INTERVENIRE!!

sergio disoccupato 31.10.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Le invierei un link, dove raggiungere un libro, che ogni Italiano che rispetti se stesso ed il nostro paese dovrebbe comprare e soprattutto leggere...
ne ho letto solo parte, ma sono già impressionato!
e poi il "buon Frodi" viene a romperci le palle con le sue tasse???
Sarebbe davvero ora di mandarli a casa tutti e come giustamente aveva fatto notare, poterli assumere e licenziare se sbagliano...
Ma Frodi con tutto quello che ha commesso, come riesce a presentarsi ancora in pubblico?
Che dignità ha?
Io mi sarei andato a nascondere tra le mie 4 mura con la famiglia...
Non è che sia x l'altro...però mi sembra che il bolognese li batta tutti, quanto a furti e ad ipocrisia.
Grazie, suo fan,
Franco.

ecco il link:
http://digilander.libero.it/altavoracita/ditutto/g-carb14.htm#imposim

franco gastaldi 30.10.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho una proposta per la raccolta delle firme: attuando il principio del "Divide et Impera", se tutte le persone di buona volontà che transitano per questo Blog fanno la loro in poco tempo è fatta; basta dividersi per città (eventualmente per quarieri) e mettersi ognuno nella sua zona con un banchetto, magari la domenica all'uscita delle chiese o, tempo permettendo ogni tanto davanti ad un centro commerciale. Quindi, dovresti informarti su quali siano le tappe istituzionali/burocratiche per indire il referendum e fornirci una pagina che organizzi la lista di persone. Io mi propongo, intanto, per il VI municipio di Roma. Saluti!

Andrea Maggi 30.10.06 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho una proposta per la raccolta delle firme: attuando il principio del "Divide et Impera", se tutte le persone di buona volontà che transitano per questo Blog fanno la loro in poco tempo è fatta; basta dividersi per città (eventualmente per quarieri) e mettersi ognuno nella sua zona con un banchetto, magari la domenica all'uscita delle chiese o, tempo permettendo ogni tanto davanti ad un centro commerciale. Quindi, dovresti informarti su quali siano le tappe istituzionali/burocratiche per indire il referendum e fornirci una pagina che organizzi la lista di persone. Io mi propongo, intanto, per il VI municipio di Roma. Saluti!

Andrea Maggi 30.10.06 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ho una proposta per la raccolta delle firme: attuando il principio del "Divide et Impera", se tutte le persone di buona volontà che transitano per questo Blog fanno la loro in poco tempo è fatta; basta dividersi per città (eventualmente per quarieri) e mettersi ognuno nella sua zona con un banchetto, magari la domenica all'uscita delle chiese o, tempo permettendo ogni tanto davanti ad un centro commerciale. Quindi, dovresti informarti su quali siano le tappe istituzionali/burocratiche per indire il referendum e fornirci una pagina che organizzi la lista di persone. Io mi propongo, intanto, per il VI municipio di Roma. Saluti!

Andrea Maggi 30.10.06 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita. Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 30.10.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

MI RACCOMANDO CONTINUATE A VOTARLO!!!! COMINCIAMO A BUTTARE FUORI LUI DAL PARLAMENTO!!!!

Mediaset/ Berlusconi processato per corruzione in atti giudiziari

l Cavaliere sarà processato per corruzione in atti giudiziari. E' quanto ha deciso il Gup di Milano, Fabio Paparella, che ha disposto il rinvio a giudizio a carico dell'ex presidente del Consiglio e dell'avvocato inglese David Mills, accusati a vario titolo di corruzione di atti giudiziari e falsa testimonianza.

In particolare, secondo l'ipotesi accusatoria, Berlusconi avrebbe "comprato" pagando 600mila dollari la falsa testimonianza del legale inglese per essere favorito nel processo All Iberian e in quello sulle presunte tangenti alla Guardia di Finanza.

Si tratta di un'inchiesta stralcio rispetto al filone principale relativo alle presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi da parte di Mediaset. Il processo a carico di Berlusconi e di Mills prenderà il via il prossimo 13 marzo davanti ai giudici della decima sezione penale del tribunale di Milano.

ANdrea Onori 30.10.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Credo che bisogna spingere in tal senso, da anni siamo nelle mani di chi riesce anche a passare da una parte all'altra con una sconcertante , dal mio punto di vista, faccia tosta. C vuol dire che sanno che possono fare o non fare quel che gli pare è pazzesco!

simona buonamici 30.10.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con oil limite alle legislature, ma estendiamo questo limite a tutti gli enti. Provate a leggere l' articolo 21 della bozza per un DDL di riforma delle professioni:

Articolo 21- Consiglio Nazionale
1. Il Consiglio Nazionale è articolato nel modo seguente:
a) Consiglio: è composto da un numero di consiglieri .........; è eletto dai Consigli degli Ordini territoriali ogni cinque
anni; il mandato dei consiglieri può essere rinnovato per non più di tre volte
consecutive dall'entrata in vigore della presente legge.
Altro che servizio alla categoria!!! questo è il modo per farsi una vera e propria rendita a vita!!!
Un professionista

Doriano Risaliti 30.10.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

E' una grande idea. D'altronde l'avevo lanciata io sul tuo forum qualche post fa. Potevi almeno linkare il mio vecchio ;) post che avevo intitolato *il politico dopo 2 mandati puzza*

http://powerjibe.blogspot.com/2006/10/il-politico-dopo-due-mandati-puzza.html

Ciao a tutti

Davide Carboni 30.10.06 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Gentili Signori amici del grande Beppe, vorrei promuovere, seriamente, un comitato per la raccolta delle firme per ridurre a due il numero delle legislature per i parlamentari.
Chi fosse daccordo può inviare una email di adesione al mio indirizzo di posta elettronica.
Bisogna mandare a casa tutti i politici di professione, fare il parlamentare deve diventare un servizio per la collettività.

GUIDO MANCA 30.10.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://borsa.corriere.it/CalcFIn/Finanziaria.html

le tasse aumentano per i single dai 13ooo€ in su
per i genitori con un figlio a carico dai 25000

calcolate la vostra irpef!
http://borsa.corriere.it/CalcFIn/Finanziaria.html

ferdinando petraglia 30.10.06 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Io sono un elettore di centrosinistra abbastanza deluso che come si sta comportando questo Governo ( ma guarda un po'...). Vorrei pero' fare una proposta, una sorta di "coalizione di chi ci sta": hanno fatto fare a Prodi la Finanziaria di lacrime e sangue ed ora già pensano alle larghe intese, ad un Governo di coalizione per le riforme etc. : BASTA! vi prego, se accade andiamo tutti in piazza, asaltiamo il Parlamento e Palazzo Chigi (tanto sono vicini..)e mandiamoli tutti a casa. Facciamola finita con questo modo di fare politica e cerchiamo qualcuno che vada al Governo come servitore (ministro...) dello Stato e non a curare gli interessi propri o di partito.
Vi supplico, organizziamo una nuova marcia su Roma, magari senza leader pelati e con le camicia un po' piu' colorate...

Mauro Pelizzoni 30.10.06 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono dieci anni che propugno la tua tesi, con una variante: i politici dovrebbero essere eletti per una sola legislatura, di qualsiasi tipo, fatta eccezione per le cariche di sindaco o consigliere di Comuni sotto i 5000 abitanti.
Considero determinante questa riforma dopo aver scoperto che i membri del Consiglio dei Cinquecento di Atene erano eletti per una sola volta nella vita, e che i podestà dei Comuni erano eletti per sei mesi e venivano da fuori città.
Perché?
A) per una maggiore rappresentatività. Ho fatto il conto che nell’arco di una vita tutti coloro i quali vi hanno interesse (tante sono le cariche nel Paese du sole!) potrebbero partecipare alla vita pubblica
B) per ridurre il clientelismo, che si traduce nel caso migliore con una raccomandazione, e nel peggiore con lo sperpero delle risorse in omaggio al consenso elettorale
C) per ostacolare bustarelle, tangenti e tutto ciò che puzza di potere e dell’immunità che al potere troppo spesso si abbina

Di quale fatta è l’uomo l’intuivano già duemilacinquecento anni fa.

E già che ci siamo, lo sai che i membri del Consiglio dei Cinquecento andavano ad Atene senza poter contare su alcuna retribuzione?

Se così fosse non dovremmo più assistere a pantomime e digiuni elettorali. E se alcuno parlasse di scendere in campo, si riferirebbe alla necessità di ripulire l’orto dalle erbacce che inducono dipendenza da “poltrona”.


Claudio Dal Col 30.10.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/333.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Uno, due, RESET!:

» Il Pannicello Caldo da Delle Fragili Cose
Non ho nessuna forma di lealta’. Mi accingo a prendere per il sedere il post scritto da uno che non ha bisogno di altra pubblicita’ e che quindi non nominero’ e non linkero’. Nel frattempo lo traccobacco (o come ... [Leggi]

26.10.06 08:25

» Qualunquista. da la moscacieca
UNA PAROLA USATA IN MODO SCORRETTO. Scrivo questo post dopo aver riscontrato più volte l’uso indiscriminato della parola “qualunquista”. In Italia questa aggettivazione prende corpo nei primi anni della repubblica con l’avvento di un movimento politico... [Leggi]

26.10.06 09:24

» Politici tutti: fate schifo! da Il blog di Fabio Sacco
Traggo da Report di domenica scorsa queste informazioni: ANDREA CAVOLA – Segr. Nazionale Sindacato Unitario Lavoratori Trasporti [Leggi]

26.10.06 16:51

» Quello che mi chiedo è... da Controcorrente
...perchè il nostro Parlamento è popolato da tossicodipendenti e condannati in via definitiva? Perchè lasciamo prendere le decisioni più importanti per questo Paese a queste persone che a guardarle bene da vicino non suscitano la benchè minima fiducia?... [Leggi]

26.10.06 18:04

» Homo Italianensis alla riscossa! da Controcorrente
In Italia si sta economicamente bene, da Dio, forse meglio che in ogni altro paese del mondo. Tiriamo avanti grazie ad elusione ed evasione fiscale (in Italia un dentista o un altro libero professionista dichiarano meno di un metalmeccanico; solo il fi... [Leggi]

26.10.06 18:06