Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Australia


Australia.jpg

In Italia, se togliamo le seguenti categorie:

- bambini
- pensionati
- dipendenti pubblici
- sindacalisti
- evasori
- politici
- falsi invalidi
- disoccupati
- criminalità organizzata
- carcerati

ciò che rimane sono due milioni di persone che producono per tutti. Persone che vengono vessate dai dipendenti pubblici, rapinate dalla criminalità organizzata, prese per il c..o dai politici, sbeffeggiate dai carcerati indultati, derise dagli evasori, compatite dai falsi invalidi, segnate a dito dai sindacalisti. Persone che versano i contributi per i pensionati e il sussidio di disoccupazione ai disoccupati. Due milioni di persone che tutto il pianeta ci invidia. Un miracolo economico. Ognuna mantiene un nucleo familiare di una trentina di unità. Ma è una razza da soma che si sta pian piano estinguendo. Gli italiani presto dovranno mantenersi da soli. Due milioni di persone sostengono, con le loro tasse, intere regioni italiane e classi sociali. Se qualcuno di questi due milioni è in ascolto, avrei una proposta. Contiamoci, firmiamo una richiesta di asilo all’Australia. Due milioni di lavoratori che producono l’intero Pil italiano sono una ricchezza non trascurabile. Un patrimonio dell’umanità. Ci basterebbe un pezzetto del Queensland o del Victoria. Una nuova vita senza parassiti. I circa 56 milioni di italiani rimanenti potrebbero farsi adottare dalla Fao. Ne avrebbero certamente bisogno.

Ps: Spero che Bossi non mi telefoni.

5 Nov 2006, 18:40 | Scrivi | Commenti (2627) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Io ho già fatto...a natale mi trasferisco li e apro la mia piccola attività, nello stato del Victoria :D
SONO FELICISSIMO!! Addio Italia!!!

luca calabrese 21.05.12 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Grillo, la devo chiamare così dopo aver saputo che è miliardario.

Io sono un dipendente pubblico da 31 anni 3 mesi e posso dire con orgoglio con il suo stesso modo di parlare e scrivere che mi faccio un culo quadrato e non rubo nulla a nessuno.
Infatti, per poter acquistare una casa solo dopo 20 anni di servizio, ho due mutui ed alla fine del mese si arriva a stento.
Tant'è vero che in questo periodo, mi sto guardando intorno per vedere cosa mi offre il mondo del lavoro e forse ho trovato il modo di entrare in società con un artigiano e lasciare il lavoro pubblico per poter guadagnare in più.
Quello che le chiedo è: il mio reddito dichiarato è certo perchè dipendente pubblico, lei quanto dichiara????
Prima di chiamare gli altri disonesti, esamini se stesso.

Raffaele

Nappi Raffaele 04.08.08 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Italia degli statali= ladri. Si lamentano e poi guardano bene di raccomandare i figli per il loro lavoro illicenziabile e a reddito a vita.Sono illicenziabili anche per reati gravissimi, lo stipendio è praticamente una pensione perchè paga lo stato.In alcuni posti, come arsenalòi militari, province e comuni arrivano la mattina e fanno chiacchera per 6 ore.Poi noi delle ditte private esterne li guardiamo e vediamo solo dei raccomandati che producono il nulla.

Carlo Rossi 04.06.07 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le dichiarazioni di questo weekend del ministro dell'economia sulla necessità di ridurre le tasse alle imprese mi chiedo: Ma Padoa-Schioppa li legge i giornali? Oppure nelle legioni di addetti stampa (che hanno lasciato posti in redazione per andare a prendere un sacco di soldi pubblici) non ce n'è uno che lo fa per lui? Solo il 16/03/07 sui giornali si scriveva che in Italia oltre l'80% dei contribuenti guadagna meno di 35.000 euro l'anno....Mi sembra un po' strano. E poi ci sono le famiglie...Non è che forse due poveri cristi di 30 anni che stanno per avere un bambino e sono precari, hanno forse più bisogno di un qualche aiuto? Lo ha detto pure il presidente del Senato, Marini, dopo aver sentito le parole di Padoa Schioppa.

M G. Commentatore certificato 19.03.07 08:40| 
 |
Rispondi al commento

io e mio marito (sposati da 4 mesi e mezzo) ci andremo tra poco...stiamo già preparando i documenti. lì la vita non è una serie di ostacoli ma una possibilità per tutti, la gente e i posti sono bellissimi e chi tra gli italiani è rimasto lì dell' italia dice di non avere neanche un solo motivo per tornARE. L'italia è tanto bella, noi stiamo a Roma ma EHI vi siete fatti un giro negli ultimi anni? fa tutto schifo e tutti collaborano a rovinare questo paese. noi partiamo a fine novembre probabilmente, a voi che restate: tanti auguri

sara moroni 21.02.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro grillo, te dove cazzo vuoi andare? te rimani a marcire tra i parassiti, dato che lo sei! che cazzo produci te? smettila di dar voce al populismo-qualunquismo che è l'unico filo conduttore del tuo blog. che banalità che spari. cosa fai contro l'gnoranza e il menefreghismo di cui si nutre il tuo sito? una minchia! fai una cosa:portatela con te in australia!

Fabio Calzoni 06.01.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROBLEMINO ELEMENTARE

L’altro giorno Pierino ha fatto una visita medica da un professore pagandola 80 euro.
La stessa visita dallo stesso professore nel 2000 Pierino l’ha pagata 80 mila Lire.
La mamma manda Pierino a comprare un kilo di mele e le paga 1.50 euro
Lo stesso kilo di mele nel 2000 Pierino l’ha pagato 1.500 £

DOMANDA:
Quanto è lo stipendio di un Dipendente Pubblico che nel 2000 prendeva 2 milioni di Lire (2.000.000) ?

RISPOSTA LOGICA:
Se 80 mila Lire sono diventate 80 euro, e mille cinquecento Lire (1.500) sono diventate 1.50 euro la risposta è semplicissima; un Dipendente Pubblico che nel 2000 prendeva di stipendio 2 milioni di Lire, prenderà in euro 2 mila euro. Giusto ?

SBAGLIATO !

RISPOSTA ILLOGICA:
Un Dipendente Pubblico, prende circa 1.000 (mille) euro al mese.

Ma maestra! Come fa questo Dipendente Pubblico a vivere?
Bene ragazzi, questo è il compito per oggi!

DOMANDA
Se nel 2000 lo stesso Dipendente Pubblico pagava un affitto di 1 milione di lire per una casa di 2 camere e cucina a centocelle a Roma, quindi la metà dello stipendio.
Quanto pagherà adesso per una casa equivalente ?

RISPOSTA LOGICA:
Certamente 500 euro se vale la legge dello stipendio dimezzato.

SBAGLIATO!

RISPOSTA ILLOGICA
1.000 euro, esattamente il valore di uno stipendio.
Ma maestra! come fa questo poveraccio con le pezze al culo a vivere ?

RISPOSTA MIA PERSONALE
Questo poveraccio fa le valigie, vi saluta e se ne va a vivere in Brasile almeno lì c’è il sole e l’allegria che abbiamo perso qui in Italia da quando hanno rincoglionito la gente con il calcio, le televisioni, i dibattiti politici, il gabibbo, e i comici che vogliono fare i salvatori della patria ed anche i coglioni che lo seguono per sentirsi più forti e sfogare la loro rabbia repressa …..poveracci.

Arturo Fondello 05.01.07 23:22| 
 |
Rispondi al commento

MA tu che cazzo produci grillo?

alessandro elia 02.01.07 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Della serie "COME VOLEVASI DIMOSTRARE", dalla rivista FOCUS:

"STATALI, RAPPORTO BCE:
ITALIA KO PER EFFICENZA

L’Italia si piazza ALL'ULTIMO POSTO nella classifica sull’efficienza del PUBBLICO IMPIEGO. È il risultato di una inchiesta del mensile Focus sui lavoratori statali che riporta una graduatoria Bce (la banca centrale europea) in 23 paesi industrializzati. I motivi dell’inefficienza sono tanti: manca un sistema di premi e sanzioni, la mobilità da un ufficio ad un altro è quasi insistente, le leggi e i regolamenti sono cavillosi e moti dirigenti sono incapaci o troppo tolleranti.
Nella burocrazia statale si annidano anche inefficienze, privilegi, pigrizie ingiustificabili, sottolinea Focus. Alcuni uffici sono in grado di erogare prestazioni solo grazie al personale precario, costretto a sgobbare anche per molti “fannulloni” a tempo indeterminato. "

Insomma, non è solo un luogo comune: i statali se la spassano a nostre spese!

Patrick De Angelis 13.12.06 12:55| 
 |
Rispondi al commento

"Contiamoci, firmiamo una richiesta di asilo all’Australia."

Già fatto, Beppe! Io vivo a Sydney da 15 mesi e finalmente sono felice!

Lavoro da meno di un anno e guadagno più di quanto guadagnavo in Italia dopo 5 anni di lavoro. Abito finalmente da sola (con due gatti), in un appartamento con due camere da letto, cucina, bagno, soggiorno, lavanderia, balcone, in una via tranquilla e piena di alberi, vicino ai trasporti e al centro, ci sono uccelli di specie mai viste... e il mare è a dieci minuti d'autobus! Tutto questo per circa 650 euro al mese.

L'Australia ha i suoi difetti, e di politici corrotti e criminalità ce n'è anche qui... ma non al punto da paralizzare il paese!

Le uniche cose che mi mancano sono la famiglia e gli amici, per il resto, non tornerei a vivere in Italia nemmeno se mi puntassero una pistola alla testa. Non perché odio l'Italia, ma perché semplicemente è diventato impossibile viverci.

Erika Ortu Commentatore in marcia al V2day 10.12.06 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'avvocato fa una fattura dove non si capisce da che cosa siano originate le competenze, si riescono a spendere 5000euro per 3 lettere, un ricorso e tre colloqui, senza nemmeno aver partecipato alla prima udienza.
Il medico specialista, dopo la visita durata 15 minuti, uscendo dallo studio ti chiede: "ti serve la fattura?" si? allora sono 170 euro.
Il dottore commercialista fa finanza creativa con i suoi assistiti liberi professionisti.
Fai un corso di ginnastica di qualunque tipo e come ricevuta ti viene dato un pezzo di carta con scritto ricevuta, ma senza bollo e senza numero progressivo.
Il dentista in ottobre ti rilascia, dopo insistenza, la fattura numero 14.
Al ristorante, ti fanno il conto su un blocco notes, poi ti fanno uno "scontone" per farti capire che sei un cliente ben trattato, ed esci senza uno straccio di ricevuta.
Sono terribilmente invidioso, accidenti a me, sono un dipendente. Ho voglia di evadere le tasse, ma azz non ci riesco!!!!!!!!!

massimo caruso 28.11.06 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravo beppe hai capito il problema chi produce paga per chi non produce ed è la maggioranza, la demenza ormai è assodata vedi dipendente pubblico ceh si fa il culo ..poverino per 6 ore al giorno, io artigiano il culo me lo faccio da 25 anni dall e6 del mattino alle 21: 30 di sera , conta tu le ore, fatturo 30.000 euro al mese due duipendenti sono sotto in banca da 3 anni e sicocme c'è basileq due non mi aaprono un altro conto. Mi sono arrivate 50.000 euro di cartelle esattoriali di cui 35.000 sbagliate gli altri 15.000 erano contributi che non potevo pagare anch epercgè avevo fatto prestitit per pagare le tasse precedenti, ho due case pignorate blocco amministrativo sui veicoli e c'è pure chi dice che sono ricco e non pago le tasse, se chi non fa un acazzo dal mattina alla sera (perdonate il turpiloquio) morisse ....ma si ...se morisse questo sarebbe il modo dei testmoni di geova ((ah ah tu sei un testimone di genova ) col leome che baci la gazzella, ma siccome è un mondo di comunisti e di pensionati quarantacinquenni e di politici che devono promettere la torta a chi non fa una mazza per avere la poltrona da trentamila euro al mese aalor asiamo fritti diciamoci la verità gli aspiranti al psto fisso sono delle merdacce dei don abbondio gente senza sogni ....un acicviltà è grande per quanti sono grandi i suoi sogni e i sogni sono sognati dagli artisti e dagli imprenditori ..... es paezzati da bertinotti smettiamola di pagar ee vedrete come le poltrone si svuoteranno los publico dipendientes dovr acercarsi un lavoro privatos che se non trovas son cazzi suaa ...artigiano forzato sarà e la pagnotta se dovra sudà altro che timbros sul documientos ...viva l arevoltions

Gabriele Caseti 28.11.06 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Bebbe
Io sono nata in Namibia dall'età di 6 mesi fino a 9 anni cresciuta in Germania e poi mi hanno portato a vivere in Italia ora ho 42 anni sono una dipendente pubblica ma di quelle che il pane se lo suda, purtroppo devo darti ragione la maggior'parte della categoria è come si pensa.Non mi sento per niente legata a questo paese anche se sono sposata da 20 anni e ho tre figlie e se ci fosse la possibilità di andarsene avendo la garanzia di un lavoro non ci penserei due volte.

Gina Bohne 26.11.06 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando i pochi hanno la presunzione di essere paladini dell'economia di uno stato e offendono onesti lavoratori al servizio di una collettività dai grandi bisogni, tutto questo mi fa incazzare terribilmente, e inviterei tutti questi paladini ad abbandonare l'italia poichè sono la vergogna del paese, poichè sono i fautori presuntuosi di pericolosi divorzi sociali tra chi produce e chi non è più in grado di produrre.
Noto con molta penosità come il virus liberalista sta facendo il suo corso, e sta minacciando l'europa. I grandi globalizzatori stanno facendo un ottimo lavoro, la cultura del profitto ha inasprito gli animi e indurito i cuori facendo perdere la dimensione del proprio essere nonchè l'amore per i più bisognosi.
Il vero imprenditore è grande quando produce ricchezza e lavoro per il suo paese, di riflesso sarà anch'esso ricco e amato da chi opera al suo servizio; poichè grazie alle sue qualità saprà essere competitivo garandendo lavoro e prosperità. Altrimenti facciamo fuori tutte quelle categorie deboli di uno stato e lasciamo godere ai pochi eletti i frutti delle loro capacità! Ma chi lavorera per costoro? Un pensionato che ha dato anni preziosi della sua vita a un'impresa e si ritrova con una misera pensione che non gli permette neanche di vivere una vita dignitosa. Voglio ricordare a tutti gli arroganti che la vita su questo pianeta si sta esaurendo poichè la metastasi dello sfruttamento delle risorse per il profitto ha fatto i suoi danni, e non si potrà più tornare indietro. Un giorno I grandi delinquenti individualisti del profitto potranno solo godere del fetore dei loro cadaveri morti per fame e per terribili malattie. Spero di non ricordarlo!!!! Voglio altresì ricordare soprattutto a chi non lo sa, che il cosiddetto parassitismo è stato generato proprio da quella classe capitalista che per annni ha garantito il potere e il controllo strategico nel nostro paese, ottenendo voti grazie al clientelismo politico. Ora sono parassiti? Abbiate rispetto!!!

flavio p. 24.11.06 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Beppe Grillo, cosa vuoi dall'Australia?
Lasciaci in pace, ti prego, se vuoi risolvere alcuni problema cerca di risolverli senza coinvolgere altri.
Gli Australiani non vogliono Italiani delinquenti, gli attacchi razzisti di dicembre scorso in Cronulla Beach lo dimostrano: quindi la prossima volta informati sull'Australia ed evita di nominarla come rifugio per italiani; meno di 12 mesi fa c'e' stata la caccia all'italiano (ed altri stranieri di pelle scuro), vuoi per caso spedire cavie per la prossima carneficina?

Miky McCaw 24.11.06 03:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Portatevi berlusconi.

Raffaele Dimitri 18.11.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ABBANDONARE LA NAVE!!!!!!!!!

Forse è l'unico modo per eliminare i sorci che la popolano.
Bastardi: avete mangiato tutto!!!!!!

mauro di destra 18.11.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

fantastica idea!ci sto.unico problema:penso sarà difficile mettere daccordo tutti questi due milioni di italiani.*****vorrei aggiungere,in risposta ai dipendeti statali,che essere tali,così come pensionati ecc.,ha i suoi grandi e non pochi privilegi.il vostro lavoro è da sempre ambìto e a volte invidiato.uno scotto si deve sempre pagare.

enrico ciasca 17.11.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,ma cosa ti sei fumato?Come fai a mettere insieme i pensionati coi politici,i dipendenti pubblici,i ladri ,gli evasori..e le puttane?dove le mettiamo?le prendete in Australia?Io sono dipendente pubblico e sono stufo sempre di questi luoghi comuni....ti assicuro che io,e so anche di altri,mi faccio il culo per 6 ore al giorno...va la' lascia perdere..Beppe quando arrivi telefonami...mandami una cartolina...ciao da uno che paga le tasse e che ne e' orgoglioso..

Roberto Mazzoli 16.11.06 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma siamo matti?

L'AUSTRALIA non accetta gente che non vale!

In nuova zelanda non ti fanno entrare se hai una malattia anche lieve perchè il servizio sanitario dovrebbe curarti per forza.

O risolviamo i problemi quì o possiamo emigrare inpaesi messi peggio

(in zimbawe sarebbero contenti di noi se ci andassimo )

emilio marchitto 15.11.06 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Mica male, se permettete propongo anche la Nuova Zelanda che forse è anche meglio!

Roberto Vesci 14.11.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo Beppe,
in Australia o in qualunque altra parte del mondo.
L'importante è andare lontano il più possibile dai mangiatori di tasse!

giovanni torsella 14.11.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

andiamo!

francesco mancini 14.11.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Ehi Io ci sono gi' stato in Australia... Si sta da dio!! Partiamo subito!!!

eugenio sighinolfi 14.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Anche io faccio parte di quei 2.000.000 che si fanno il culo e paga le tasse per tutta "l'italia terzo mondo". fatemi sapere dove devo firmare e quando si parte.

Michele Jovanovic 13.11.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO TUTTI RICCHIONI !!

METTIAMO LE FIRME

1. Jacopo Prati
2. Federico Zanchin
3. Marco Zocca
4. Caterina Ceglia
5. Vito Tafuni
6. Sturaro Marco
7. Cirrottola Paolo
8. Cirrottola Bartolo
9. Sebastiano Antonio
10.Desantis Francesco
11.Giorgio Rossi
12.Filipponio Barazzutti Mazzancolla
13.Ciro Quagliarulo Percuopo
14.Francesco Giorza
15.Marco de Leo
16.Marcello Lesniewski
17.Masola Diego
18.Renato Benedetti
19.Paolo Pelizzon
20.Danilo Mendola

>>>QUESTA POTREBBE ESSERE UNA COSA CHE SE SOSTENUTA DA TUTTI E NELLA FORMA DOVUTA, NON CADE NEL SOLITO VUOTO COME SEMPRE<<<

Troviamo un bel maschione,e ci fidanziamo, facciamo il pax col CAX......

AZZI Gay 13.11.06 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono una dipendente pubblica (insegnante).
Visto quello che pensate di noi forse dovrei cominciare veramente a non fare niente... visto anche lo stipendio da fame che ci danno!!!!!

un'insegnante frustrata (che "produce")

Anna Fanizza 13.11.06 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è solo una provocazione. Non può essere altro. Beppe Grillo non può scrivere seriamente queste stronzate...
Si, si... una provocazione o un intervento hacker di Caldironi.

Riccardo Lippi 13.11.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe, essendo uno di quei due milioni ti ho letto solo ora...sono 10 anni che ci penso!

francesco mancini 13.11.06 18:56| 
 |
Rispondi al commento

GENTILISSIMO SIG. BEPPE GRILLO,
ORA COME ORA, FORSE, LA CATEGORIA DEI PENSIONATI NON PRODUCE, ANCHE PERCHE' E MESSA NELLE CONDIZIONI DI NON PRODURRE.
GETTATA VIA DALL'INDUSTRIA - PERCHE' L'ESPERIENZA NON SERVE PIU' (C'E' IL COMPUTER).
VESSATA DAI GOVERNANTI - RICORDI FAZIO COL SUO DISCORSO "C'E' UN TEMPO PER RIDERE E C'E' UN TEMPO PER PIANGERE"- ?
IGNORATA - DA CHI STA ANCORA PRODUCENDO, I PENSIONATI NON HANNO PIU' VOCE IN CAPITOLO, DEVONO PAGARE E BASTA E, E SI AMMALANO, VENGONO TENUTI IN VITA IL PIU' POSSIBILE PER FORAGGIARE LA SANITA'.
TRADITA - DOPO AVER LASCIATO NELLE MANI DELLO STATO I RISPARMI DI UNA VITA, LO STATO STESSO SE LI E' SPESI ED ORA VIENE A RACCONTARE CHE SONO LE GENERAZIONI FUTURE A DOVER PAGARE LE PENSIONI PER I PADRI: CHE FINE HANNO FATTO I MIE SOLDI? MIO PADRE AVEVA UNA PENSIONE DA FAME E LA RAGIONE ERA CHE AVEVA VERSATO PER TANTI ANNI CONTRIBUTI TROPPO BASSI.

DA QUEST'IMBROGLIO, DOVREBBERO PROPRIO ANDARSENE I PENSIONATI, TROVARE PAESI CON CAMBIO FAVOREVOLE
OVE SVERNARE. SE SIAMO IMPRODUTTIVI E' PERCHE' ABBIAMO GIA' PRODOTTO - TI VIENE MAI IL SOSPETTO CHE QUALCUNO PRODUCA ANCORA E MEGLIO DI PRIMA?

E' VERGOGNOSO METTERE I PENSIONATI ASSIEME AI DELINQUENTI.
SE NEI PROSSIMI GIORNI DOVESSI LEGGERE LA PRESENTE, ABBI UN POCO D'UMILTA' E CHIEDI SCUSA.

CON OSSEQUI
GIOVANNI

Giovanni Rossi 13.11.06 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima proposta.
Visto che rientro nei due milioni , sono pronto a venire in Australia e lasciare questo paese di merda.

PAOLO PAMBIANCO 13.11.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, non vi dico come mi sento sollevata a leggere i vostri commenti, mi sembra che in fin dei conti, il fatto che sono stata truffata e con me tutta la mia famiglia da esponenti dello Stato, che in fin dei conti continuiamo a pagare, mi sembra una barzelletta. Ed il fatto che io abbia cercato, facendo lo sciopero della fame, di denunciare gli "imfami" me costato una denuncia per "calunnia". E fosse solo quello, il problema che mi sembra un tantino di valore e che non ci sono avvocati per chi rimane fregato dalla "casta avvocatizia". Non parliamo poi dei funzionari della Camera del Commercio, quelli hanno regolamenti propri. Io ho un vero culto, per i giudici, e i funzionari ligi a loro dovere, che non guardano in faccia a nessuno quando si tratta di far rispettare le leggi, il problema e che fino ad adesso io non né ho conosciuti, è per me sono solo gli EROI che hanno avuto il coraggio di ribellarsi al sistema politico-mafioso, ma cosa può fare un povero cristo che non si imbatte in questi, se non perire sotto la mannaia dell'in-giustizia? C'è qualcuno, che si ritiene un eroe tra i PM e gli avvocati, che vuole rassicurami che in Itlalia io è la mia famiglia possiamo essere difesi nei nostri diritti fodamentali?
Aspetto con vero interesse, le vostre risposte.

angela Trupia Commentatore in marcia al V2day 13.11.06 14:24| 
 |
Rispondi al commento

ritengo offensivo per i pensionati trovarsi nella categoria dei mangiapane a tradimento, poichè prima di esserlo sono stati spremuti ben bene dallo stato, ed ora si stanno riprendendo quanto versato in una vita di lavoro (almeno quelli che ci arrivano)

lorenzo ciarrocchi 13.11.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Salve Sig. Grillo!

Io e la mia famiglia siamo tra quei 2 milioni di cui lei parla! Anche noi sognamo l'australia!
La sua idea di chiedere asilo all'australia è grandiosa! Se c'è qualcosa da firmare o qualsiasi altra cosa riguardante quest'argomanto, siamo tutti con lei!

Grazie!

Naike Sciabbarrasi 13.11.06 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe sono Mauro da mantova,invece di andare in australia perche'non licenziamo tutti i nostri politici e li riassumiamo a tempo deteminato con la legge biagi e con la pensione integrativa pagata con il loro tfr.Poi votiamo te come presidente del consiglio.Ciao

Mauro Caramori 13.11.06 12:18| 
 |
Rispondi al commento

non sono del tutto d'accordo sui dipendenti pubblici, categoria di cui faccio parte.
per il resto hai perfettamente ragione

ermes valandro 13.11.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

test003

Ghe sem? 13.11.06 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono a disposizione per quanto riguarda la richiesta di asilo per l'Australia , contattatemi Grazie.

Silvestro Cutuli 13.11.06 11:46| 
 |
Rispondi al commento

test002

Ghe sem? 13.11.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono prevalentemente d'accordissimo ad esclusione della generalizzazione sui dipendenti pubblici quale io sono. Io lavoro poco meno di 40 ore la settimana 6 giorni su sette - e lavoro! - guadagno 950 euro al mese, mi faccio 74 km al giorno perchè non ci sono scuole libere vicino a casa e sono precario da 5 anni (dopo due anni di lavoro continuativo, stando alla legge sul lavoro, avrei dovuto passare di ruolo). Inoltre non posso nemmeno contare su banali buoni pasto, non ho agevolazioni di sorta, non posso avere un secondo lavoro che è proibito per legge, godo di un monte ferie pari a qualsiasi lavoratore, le tasse vengono succhiate all'origine... potrei continuare ma tedierei. Dico solo che conosco moltissimi dipendenti pubblici che si daqnno da fare e credono fortemente in quello che fanno e nel bene del loro paese. Sicuramente prevalgono i disgraziati, ma non mi verrete a dire che i manager italiani sono diversi?! che i funzionari di banca sono degli esempi di rettitudine e serietà, e via dicendo. E chi è quella buontempona che spara strali contro la sinistra benedicendo la purezza della destra? la pagano bene vero?!!! o lo fa così, per castronaggine italico-fascista? Io la penso come Bocca ma non solo per Napoli bensì per tutta l'Italia: non c'è speranza, nessuna speranza, ma come faccio con i miei due figlioletti? non glielo posso mica dire così!!!

Ciao Beppe... sniff

Paolo manfrin 13.11.06 11:39| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 01:04| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 01:03| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 00:58| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 13.11.06 00:50| 
 |
Rispondi al commento

test015
Prova Enter
linea 01
linea 02
linea 03
linea 04

Pippolo 13.11.06 00:39| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 12.11.06 23:58| 
 |
Rispondi al commento

E' da troppo tempo che questi signori ci prendono per il culo !!!

- Dopo solo 30 mesi di legislatura hanno diritto alla pensione che io dovrò pagare per tutta la vita con numerosissime tasse, ulteriormente incrementate con la prossima finanziaria. Inoltre (forse), io dovrò aspettare fino a 70 anni per poter godermi la pensione prima di morire;

- I nostri deputati sono i più privilegiati d'Europa, ed io dovrò pagare i loro privilegi con le numerosissime tasse, ulteriormente incrementate con la prossima finanziaria.

- Mia moglie è precaria, di mese in mese è schiavizzata nella logorante attesa del rinnovo del contratto. Loro (i parlamentari) durano in carica 10, 20, 30 anni, senza il nostro consenso e se ne vantano pure, questi dinosauri trogloditi che tolgono spazio a noi giovani e ci stanno mandando sempre più a fondo;

- Loro non fanno un c..... per tutta la vita e noi a stento dobbiamo mangiare per far star bene loro.

- Cosa hanno fatto di buono? L'indulto, il falso in bilancio, i condoni, la corruzione totale, questa m..... di legge elettorale, il precariato e le cooperative che assumono i precari per due soldi ma che hanno sovvenzioni per miliardi, la Sanità che non funziona, la Giustizia allo sfascio, il debito pubblico alle stelle e l'Europa che ci ride in faccia !!!!

Questo è il risultato del loro non fare un c........., anzi se non avessero fatto un c...... forse non avrebbero combinato tutti questi danni !!!

PER QUANTO TEMPO DOBBIAMO SOPPORTARE ANCORA?

alex baricco 12.11.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento

test001

Pippolo 12.11.06 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I dati snocciolati da Grillo, sono sicuramente obiettivi.

Certo non si vuole dire con quanto scritto che bambini e pensionati non contribuiscono.
Quello che si vuole sottolineare, è che 2.000.000 di gente che produce è troppo poca per contribuire a mantenere alacremente degli imbelli che ci sono ora al governo.

Berlusconi nella precedente finanziaria ha recuperato 650milioni di euro, riducendo del 10% lo stipendio ai politici.

Questo governo di bugiardi, con promesse false, è stato legittimato da un50% di Italiani, a cui si è fatto credere che non avrebbero MAI alzato le tasse. FALSI :P

In più mortadella, ci ha definito "Fuori di Testa"
predicando che la sua, non era una finanziaria di lacrime e sangue.

E certo, la paghiamo NOI.

I 2.000.000 che contribuiscono alle barche e le immobiliari dei politici Sinistri.

V E R G O G N A T E V I

Gianna MB 12.11.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento

ma quale provocazione!! a me sembra proprio una necessita' abbandonare questo paese per l'Australia o per la Nuova Zelanda!!!Quelli che resteranno sono soltanto quelli che non se lo possono permettere o perche' non sanno l'inglese, o perche' hanno una famiglia tradizionale che glielo impedisce, o perche' hanno paura di lasciare il "certo" per l'incerto..insomma sono pigri e incapaci..tutti gli altri hanno gia' comprato il biglietto per godersi una vita migliore e soprattutto offrire un futuro ai propri figli. In Europa in nostri figli non sono e non saranno mai competitivi nel mondo del lavoro e non potranno che restare in Italia a morire d'inedia avvinghiati alla solita mentalita' paternalistica, aspettando di aver il posto del padre che se ne va in pensione, o l'aiuto di un politico che gli trovi un posto qualunque per non morire di fame..oppure, resteranno nella stessa famiglia fino a 50 anni senza avere neanche i soldi per affittarsi o peggio comprarsi una casa dove vivere da soli (stile "i Vitelloni"). Caro Beppe, la nostra bella Italia e' un buon posto solo per venirci in vacanza, con i soldi guadagnati all'estero, dove almeno il lavoro che si fa, a qualsiasi livello, e' certamente piu' professionale e ben piu' soddisfacente di quello che siamo costretti a subire in questo paese degradato..
peccato, ero tornata in Italia con tante buone speranze di patriota, e mi ritrovo a maledire il giorno in cui ho deciso di tornare a casa..
you can't go home, questo e' l'insegnamento..
cari saluti,
g

giuliana yadid 12.11.06 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono un dipendente pubblico completamente d'accordo con te! Lavoro presso il Ministero di Giustizia e credo di rientrare nella categoria dei pochi "sfigati" che lavorano e che per merito dei quali la P.A. non è ancora collassata! Dire di tutti i dipendenti pubblici che sono dei fancazzisti è francamente un pò retorico. Io girerei la questione dal mio punto di vista di dipendente pubblico che si fa il culo per minimo 6 ore al giorno e massimo da determinare(sono arrivato pure alle 12 ore filate per garantire i diritti degli arrestati detenuti)a seconda dei casi, per neanche 1300 euro al mese, straordinari pagati una volta all'anno e quasi assoluta assenza di riconoscimenti e/o incentivi. Nella P.A. ci sono le stesse condizioni da te prospettate nel tuo articolo: se togliamo i finti malati, le categorie protette, gli imboscati, i falsi infortunati, quelli in aspettativa, i furbi e potrei continuare ma non lo faccio per non tediare, rimane forse un 20 % a lavorare per tutti. Stacca un biglietto per il Queensland anche per me!
Rik Sentenza.


Non ti telefonerà nessuno caro Beppe!!
Comunque se andiamo in Australia cerchiamo di avere i documenti in ordine perchè anche laggiù sono piuttosto allergici agli immigrati clandestini!!!

Fabio Pellerano 12.11.06 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Sono un dipendente pubblico e faccio ogni giorno il mio dovere nell'amministrazione più bistrattata: la scuola. Posso venire anch'io in Australia?

Gabriele Alfano 12.11.06 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ci sto considera me e mia moglie pronti per il viaggio. entrambi ci facciamo il c..o in due imprese private e ci arrabattiamo fra asili nido con tempo prolungato, vessazioni degli enti pubblici ed una sanità che fa schifo. Senza poi contare la frustrazione di questa finanziaria: mano al portafogli per i soliti onesti, mentre la lotta all'evasione ha un altro stop (slittamento della norma per la rintracciabilità dei pagamenti ai liberi professionisti). Per il viaggio (sola andata) consiglio una compagnia low-cost: risparmiamo e non diamo sussidi ai carrozzoni delle compagnie di bandiera. Sai beppe che il costo del lavoro di una compagnia di bandiera europea è il doppio di una statunitense che è circa pari a quello di una compagnia low-cost ... la malattia della burocrazia e dell'impiego semi-pubblico è più diffusa di quel che pensi. A che ora c'è il volo?

mauro boldro 12.11.06 14:55| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio una delusione questo governo ci tassa ancora ulteriormente. Speravo che almeno potessi mantenere l'attuale e gia' elevato livello di tassazione ed invece ancora giu' tasse non se ne puo' proprio piu'!!!!!!!!!!!!

Fulvio Longo 12.11.06 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Per il professor Berna:

Era meglio che tu restassi disoccupato, invece ora vai a fare la solita propaganda COMUNISTA nelle scuole dei nostri RAGAZZI : VERGOGNATI !

Max Lanzani 12.11.06 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Quelli alla FRUTTA siete voi, poveracci elettori di sinistra : ormai non avete piu' punti di riferimento, perche' la SINISTYRA HA FALLITO e non sapete piu' come uscire dalla SPIRALE vergognosa che avete alimentato con la vostra propaganda ed il VOSTRO TIFO da stadio, per uno schieramento che e' FALLITO miseramente ...

Chi ( di sinistra) comincia ad aprire gli occhi e' visto come un TRADITORE, invece e' la persona INTELLIGENTE che vede dalle prove dei FATTI che aveva TORTO...

Quelli di destra l' han sempre SAPUTO e DETTO :

questo GOVERNO sta insieme solo per ODIO, odio contro Berlusconi, odio contro CHI LAVORA e vota per la LIBERTA', contro che vuole TOGLIERE POTERE allo STATO LADRONE per darlo ai CITTADINI ONESTI...

E quelli che erano gli EROI DELLA SINISTRA ora diventano gli odiati TRADITORI, invece che esempi da SEGUIRE !

La sinistra ha fallito e chi non lo ammette dei loro elettori continuera' ad essere un COGLXXXNE ...

Max Lanzani 12.11.06 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ce n'e' uno di meno : io ho chiuso tutto in ITALIA all' indomani delle elezioni e me ne sono andato all' estero ...

Con questo GOVERNO non voglio avere nulla a che fare, lo LASCIO agli stolti che l' hanno voluto ed ora vanno in PIAZZA a protestare contro se stessi, per i LADROCINI messi in piedi da questi AFFAMATI DI SOLDI ALTRUI...

Complimenti a chi li ha VOTATI !

Max Lanzani 12.11.06 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Beppe, ma ti sei bevuto il cervello? Questo post è di un qualunquismo terrificante.
Gli anziani e i bambini li buttiamo a mare?
E i dipendenti pubblici che fanno il loro dovere (ce ne sono, sai?) e che dopo 35 anni di anzianità guadagnano 1000 euro al mese, ultra tassati, li gasiamo?

carla barducci 12.11.06 08:44| 
 |
Rispondi al commento

UN GRANDE APPLAUSO A BEPPE PER QUESTO POST!
MI ASSOCIO ALLA CAROVANA DELLE BESTIE DA SOMA! UN SOLO APPUNTO, PERO': NEL DESERTO DELL'AUSTRALIA MANDIAMOCI I PARASSITI, E NOI RENDIAMO L'ITALIA MIGLIORE DELLA SVIZZERA!

Circon Dario 11.11.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

UN GRANDE APPLAUSO A BEPPE PER QUESTO POST!
MI ASSOCIO ALLA CAROVANA DELLE BESTIE DA SOMA! UN SOLO APPUNTO, PERO': NEL DESERTO DELL'AUSTRALIA MANDIAMOCI I PARASSITI, E NOI RENDIAMO L'ITALIA MIGLIORE DELLA SVIZZERA!

Circon Dario 11.11.06 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Analizzando rapidamente la mia situazione familiare (estesa ai genitori e fratelli) mi accorgo che con le tasse che pago sono felice di "mantenere" mia moglie (insegnante) e mia figlia; sarei molto contento se qualcuno mi presentasse gli altri 28 mantenuti, se non altro per ricevere un semlice grazie come regalo di natale invece di una nuova salassata da quel personaggio che risiede a Palazzo Chigi. La tua proposta di richiesta di cittadinanza in Australia sarà sicuramente sottoscritta dalla mia famiglia. Saluti e continua così.


Caro Beppe,
scusami, ma se voleva essere una provocazione tiè uscita male.
E'nostro dovere mantenere i bambini e i pensionati che per 30 anni si sono fatti il c... , e non tutti i dipendenti pubblici sono parassiti.
Per il resto sono d'accordo con te.
Riflessione: ma perchè non ci mandiamo tutti i veri parassiti in Australia e ci teniamo la nostra bella Italia ?

Antonio Taraborrelli 11.11.06 21:21| 
 |
Rispondi al commento

ancora bravo beppe . io e mia moglie Carla siamo due di quei due milioni e siamo in ascolto, ti invio la ns adesione . Conta anche noi , firmiamo senz'altro una richiesta di asilo all’Australia . viva una nuova vita senza parassiti in Australia .

claudio giannotti 11.11.06 20:49| 
 |
Rispondi al commento

leggendo i numerosi commenti che questa proposta provocatoria ha suscitato non si può fare a meno di constatare che chi comanda e conduce i giochi della nostra amata patria è riuscito nell'intento di rimbecillirci.
hanno creato e voluto questo conflitto strisciante,come se il vero nodo sia se è peggio essere un dipendente pubblico,privato o imprenditore.
Le mele marce sono ovunque ma non nei posti che non hanno peso, le mele che hanno rovinato il raccolto del nostro lavoro stanno nei rami alti dei palazzi. Siano quelli della politica,dei sindacati e di confindustria.
ma noi continuiamo pure a scannarci tra noi e scommetto che chi lo vuole già se la ride.
P.s. io ho prestato servizio civile per un anno in un comune molto popoloso e vedendo quello che ho visto credo che sia il momento per chi nei pubblici uffici dà molto,di alzare il dito contro chi invece in questa situazione ci sta a sbafo

massimo valdi 11.11.06 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe quando parli dei dipendenti pubblici, non fare di tutta un'erba un fascio. Pure io quando non ci lavoravo li criticavo, poi ho capito, perché sono una dipendente pubblica, che non si vogliono fare dei cambiamenti, che i privati sono quelli che evadono le tasse e a me se c'è da togliere qualcosa me la tolgono alla fonte. Cerco, di avere un rapporto corretto con i cittadini perché anch'io lo sono.

ciao

giorgia della seta 11.11.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Cero Beppe che se ci dovessimo mettere a fare le stime delle persone VERAMENTE produttive tu non ci rientreresti affatto, come non io. Tra il tuo discorso e proporre la chiusura dei teatri, dei musei, delle scuole (tanto mica producono quelli, sono solo dei pesi sulle spalle di quegli indomiti lavoratori) il passo è brevissimo.


Tutti siamo convinti di essere nel giusto,
Anche i mafiosi che sciolgono i bambini nell'acido.
E' logico che tutti quelli che si lamentino di questo post si sentano offesi.
Non per la relativa esagerazione del ragionamento,ma per il paradosso che diventerebbe la propria esistenza se fosse vero.
Scoprirsi inutili è terrificante, ecco perchè questa reazione così forte.
Per chi ha il coraggio di chiederselo,
la domanda da fare a se stessi è:

DA DOVE ARRIVANO I SOLDI ?
CHI LI SGANCIA ?
PERCHE' SPENDE ?

fare fuori le persone che riescono a "coltivare" il mercato è come tagliare tutti gli alberi di un bosco e poi lamentarsi che non ci sono più.

ciao a tutti

siamo forti (anche se a volte imbecilli)

emilio marchitto 11.11.06 16:01| 
 |
Rispondi al commento

sono un dipendente pubblico! sono un insegnate di 40 anni assunto quest'anno dopo quindici anni di precariato, di mesi di disoccupazione in cui ho fatto il facchino, la raccolta delle mele in trentino, l'elettricista, l'operaio in fabbrica, il manovale nell'edilizia, il pony express, e tanti altri lavori "produttivi". sempre sottopagato, in nero o senza contributi, per "padroni" arroganti che evedevano le tasse come respirare.
Ora finalmente posso produrre qualcosa che salverà il futuro, altro che lampadine, barattoli di pelati e trasporti privati.

forse salverò tanti ragazzi dal POPULISMO BECERO, come quello di questo POST

Alberto Berna

alberto berna 11.11.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente, stavolta sono rimasto proprio male leggendo questo post. Non faccio parte di nessuna delle categorie elencate, ma la generalizzazione che viene fatta mi deprime sul serio. Ho letto che qualcuno ha scritto che è soltanto una provocazione lanciata dal buon Beppe: beh forse il qualcuno in questione non fa parte delle categorie di cui sopra (come me), e nemmeno si sforza di capire che anche all'interno di esse, e in molti casi, c'è gente che si fa il mazzo per sé e per gli altri e che magari il sabato mattina o la sera prima di andare a letto apre questo blog e spera finalmente di trovare un po' dell'Italia pulita che fuori è raro riuscire a discernere dalla massa, spera di rilassarsi un po', di potersi sfogare senza paura dicendo ciò che fuori non può dire per paura di rimetterci in proprio... e poi si sente dare del ladro, del parassita. Non è proprio piacevole te lo garantisco caro Qualcuno.

Raffaele Arcangelo 11.11.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Non immagini nemmeno quanto mni faccia imbestialire l'illegalità legalizzata che, specialmente negli ultimi anni, ha riempito più di quanto fosse mai avvenuto prima, l'Italia di cacca.

Però questi discorsacci così qualunquistici, buttati li a colpire nel mucchio, sinceramente non me li aspettavo da te.
Non è che stai raschiando il fondo del barile e vai alla ricerca di nuove vittime sulle quali sputare sentenze?

Mettere nella lista di quelli che parassiterebbero anche i pensionati, i bambini, i dipendenti pubblici in generale e i disoccupati è discorso da comiziaccio LEghista .. forse Bossi veramente di chiamerà, per complimentarsi con te

Forse allora capirai veramente di aver toccato il fondo

bruno scialla 11.11.06 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un infermiere e sono un dipendente pubblico. Lavoro in e ospedale mi faccio un mazzo tanto e come me moltri altri colleghi; è indubbio che ci siano persone che letteralmente "rubano" lo stipendio, ma molte altre lavorano seriamente e non mi sembra giusto che questo non venga riconosciuto. Sono deluso e dispiaciuto di trovare in questo blog generalizzazioni così grossolane.

carlo vaccari 11.11.06 05:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti i commenti provengono dai signori in partenza per l'australia...
dato che questo post è chiaramente una provocazione...
vuoi vedere che cominciamo col liberarci di due milioni di coglioni?
andate andate, andate a produrre le zip in australia che andranno a ruba tra i canguri per chiudere il marsupio.
e mi raccomando il berrettino da ciclista che là c'è un sole che in padania non si ricorda dai tempi in cui si mangiavano i ratti.

stefano casagrande 11.11.06 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco il concetto: mi fai molto arrabbiare se ANCHE TU generalizzi e cerchi capri espiatori, sono dipendente pubblico e non vesso nessuno anzi spesso vengo vessata io, pago MOLTE TASSE, lavoro tanto e ODIO essere oggetto di PREGIUDIZI con i quali si decide che una determinata categoria sia una delle cause del fallimento italiano.
Sei peggio del peggior qualunquista che deve sparare a zero su ogni cosa e se sei diventato cosi non aprirò mai più il tuo cazzo di blob e parlerò malissimo di te a tutti, anche perchè ANCHE TU parli parli ma come fai a campare? CHI TI MANTIENE? COME TI FINANZI? LE PAGHI LE TASSE? E in concreto, oltre che parlare cosa fai di concreto per IL BENE PUBBLICO?

tina cotugno 11.11.06 02:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, adesso capisco perchè lavoro anche il sabato e domenica e non arrivo a fine mese. Con una famiglia così cosa vuoi pretendere? La cosa che però mi fa imbestialire di più è che poi le finanziarie vengono fatte per far pagare di più le tsse a chi già le paga!!!!
grazie e buon lavoro.

PS. Resistiamo e non caliamo le braghe però!

Giacomo Pagliaro 10.11.06 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Si possono leggere delle notizie interessanti in un sito la cui pubblicazione qui viene impedita.

Se volete informarvi cliccate su “sorriso e dolore” . Grazie e buona serata a tutti.

sorriso e dolore 10.11.06 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Peppe quanto sei stato forte questa volta....

Antonio Postacchini 10.11.06 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Credo sarebbe molto più pratico e mandare in Australia ( od altro luogo similare ) alcune categorie di quelle indicate :
metà dei dipendenti pubblici
metà dei sindacalisti
tutti gli evasori
TUTTI i politici
tutti i falsi invalidi
magari la criminalità organizzata ( ma chi l'acchiapopa? )
Tutti i carcerati con pene superiori ai 10 anni

Questo anche perchè credo sia più giusto spedire via chi non ama l'Italia e non chi fa di tutto per mantenerla a galla.
Come buon inizio sarebbe sufficiente mandare in Australia TUTTI i politici e sostituirli con persone che non abbiano MAI fatto politica prima e che non abbiano agganci con nessuna lobby.
Il fatto di essere uno dei 2 milioni mi fa leggermente girare le palle .
Ma che ca..o si può fare per cambiare qualcosa ?

saluti a tutti

giuliano gemmi 10.11.06 18:38| 
 |
Rispondi al commento

La proposta è stimolante ....quante volte ho pensato di spostare la mia piccola attività, senza andare lontano, in Spagna per esempio..
lontano dalla burocrazia italiana, lontano dai furbi , lontano dagli evasori con i macchinoni e in fondo ammirati , lontano dai nostri politici che non sanno che devono essere onorati di gestire interessi della collettività, lontano dall'enel che macina utili in regime di monopolio senza badare ai costi ambientali e per le ns. tasche, lontano in fondo............. dagli Italiani.
ma però dove troviamo una terra così bella , ricca di tradizioni, di umanità e di cultura?
Io penso che invece bisogna restare e costruire tutti i giorni una Nazione civile, disprezzando i disonesti, i "mascherati" e ammirando le tante persone oneste intellettualmente, i mediani alla Oriali.
Ci vorrà molto tempo per cambiare i valori , ma in fondo la vera sfida è rimanere qua , incazzandoci tutte le volte che sarà necessario per isolare quel branco di ignoranti che comandano e rovinano la nostre bella penisola.
Iniziando a votare persone degne per esempio, di qualsiasi colore siano
Ciao a tutti

Giovanni Ghidini 10.11.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

io avrei una proposta diversa molto più realizzabile:
perchè non chiediamo di diventare una colonia della germania ?

andrea baggio 10.11.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento


Beppe questa è una magnifica proposta.
Sono un manager di 43 con due figli piccoli e non voglio farli crescere qui. Ma da soli è dura. Veramente dura. Se fossimo una piccola comunità sarebbe tutto molto più facile. Chiediamolo questo asilo politico... davvero!!!

Michele Di Giorgio 10.11.06 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto le tue righe qualche giorno fa, e da allora non riesco a smettere di pensare alla immane tristezza celata da tanta ironia. Con tutto il rispetto per le persone che lavorano onestamente, credo proprio che purtroppo siamo vicini al fondo. Ma secondo te cominceremo a scavare?

Andreina Milano 10.11.06 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una bella proposta.... colgo l'occasione di ringraziare coloro che ci mantengono... sono laureata e disoccupata.
E' vero che tra poco dovremo mantenerci da soli costruendoci una pensione....
Grazie ancora

alessia alicicco 10.11.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento


Beppe... questa mi pare proprio un'ottima idea, santocielo!!!
Andiamo! Sono pronta, ho già fatto un bagaglio (parto leggera) e sono pronta ad espatriare con 1.999.999 altri sgobbanti.
Andiamo in Australia a lavorare e respirare aria pulita, chiediamo asilo politico, inventiamoci un nuovo mondo!
una sola domanda: posso portarmi anche la nonna? È la mia pensionata preferita, mi spiacerebbe un po' lasciarla qui..
tanto mangia poco..

Ti ha poi chiamato "celhaduro?"...

Alice Virtù 10.11.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Il Malato …………immaginario? 1925-2006

Era giovane e con quel vigore e quella forza che solo la gioventù sa donarti, teso al futuro, in perenne movimento anche perché, giovanetto era già scampato ad una orrenda malattia che ne aveva offeso anche se non permanentemente, profondamente il corpo ma….. proprio per questo rafforzato la volontà e la mente.
I suoi anticorpi migliori avevano contrastato combattuto ed al fine vinto l’infezione e tutto allora sembrò rinascere…… per un po’; Poi, scampato il pericolo, con tutto a disposizione, piano piano si fece strada un oscuro sentimento, un ombra che tutto ammorbava di un insensato egoismo ed egocentrismo che, lentamente fece sì che i vari apparati del suo corpo ormai adulto, circolatorio, respiratorio, scheletrico ecc. iniziassero una spece di….. vita propria, senza una visione e coesione comune, senza più aiutarsi e supportarsi l’un l’altro ma chiudendosi egoisticamente in se stessi e………. bastandosi.
Poi però anche i singoli organi componenti i sistemi, visto l’esempio iniziarono a pensare di bastarsi e che gli altri…… si arrangiassero!. Fu così che ossa, nervi, arterie ecc. cominciarono a pensare solo a se stessi.
Oramai già sentiva che in lui qualche cosa non andava, una cosa migliorava e subito due mostravano segni di degrado e deperimento e, per quanto lui si dannasse con le cure la coperta risultava sempre troppo corta e qualche cosa mancava sempre a qualcuno portandolo a guardare più a ciò che perdeva che quello che gli rimaneva e…… fu proprio allora che anche le cellule, le singole cellule dei singoli organi cominciarono a pensare di bastarsi, si loro bastavano a se stesse.
Così, quello che un giorno era stato un giovanotto di belle speranze ed era ancora un uomo piacente morì.
Morirono i sistemi, morirono gli organi e morirono le cellule ed alla fine rimase solo…… polvere e…… quella sì bastò proprio a se stessa!.

Italia 2006

Danilo BERTI 10.11.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, colgo la parossale "ironia?" di quello che è scritto, complimenti.
sono una dipendente statale, con un bambino e un marito invalido, quindi tre volte parassita, faccio schifo vero?
ma ti dirò di più, faccio ammenda perchè nella vita ho proprio sbagliato tutto. ma chi me lo ha fatto fare di studiare tanti anni per poi ritrovarmi un lavoro statale, un mutuo interminabile sulle spalle e un figlio a carico, che va all'asilo, ovviamente pubblico, dove un giorno si e il giorno dopo ancora si, mi chiedono soldi per i libri, per le attività scolastiche che la P. A. non finanzia più, per le gite, per l'assicurazione....; ma non era meglio se mi davo all'imprenditoria, o alla libera professione o, perchè no, allo spettacolo, oggi magari potrei avre un reddito (dichiarato) di 700,00 euro, ed avrei diritto a mandare mio figlio presso qualche scuola privata con tanto di diritto all'esenzione, come tanti?
io più che mandare gli italiani "che mi mantengono" in Australia proporrei di ripristinare Alcatraz com'era in origine, mandarci i nostri beneamati rappresentanti politici (Berlusca e Mortadella in cella buia senza possibilità di uscita), insieme ai sindacalisti della triplice che, prima fanno gli accordi a cena con l'attuale governo, poi mandano i vecchietti in piazza a manifestare. dopodichè proporrei di bandire un concorso "pubblico" di quanti posti vuoi, aperto a tutti per andare a sorvegliare e governare il "carcere del non ritorno". occhio però, per "doverosi tagli alla spesa pubblica" avvisiamo fin d'ora che gli ospiti di alcatraz dovranno provvedere da soli al vitto, alla pulizia e alla tenuta degli alloggi; mentre coloro che vinceranno il concorso avranno diritto ad una pensione e TFR sicuri, dopo 10 anni di servizio, senza possibilità di prorga, in quanto un limite maggiore comporterebbe, senza dubbio, un evidente stato di demenza mentale da contagio con i detenuti.
che fai, ti dissoci?

silvana bevilacqua 10.11.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Io sono d'accordo cominciamo a prendere contatti perchè appena presa la laurea io da qui scappo con o senza gli altri 2000000 di onesti lavoratori!

Daniele Verdemare 10.11.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che qualcuno mi spieghi, per favore: studiando in sociologia mi è stato spiegato che l'individuo il quale chiede la tua elemosina fa leva sul tuo senso di colpa nei riguardi di chi non possiede ciò che tu possiedi: tranquillità materiale. Bene. Fino a qualche anno fa qualche sporadico personaggio chiedeva l'elemosina ai piedi di una chiesa, all'angolo di una strada. Oggi: c'è un'invasione di mani tese. Ho fatto il conto che, tra ingressi in autostrada e strade cittadine, ogni giorno ne incontriamo un minimo di 15. Ci sono quelli con il cartello: "sono vedova, con figli", "senza lavoro" "ammalato". Mi vien fatto di pensare: "e se sotituissi quel cartello con uno del tipo "disponibile a qualsiasi lavoro, nei campi, con le mucche, trasporto pietre, pulizia domestica, a prezzi modicissimi?"- No, vero: sarebbe illegale. Ma, mi si perdoni, non è illegale la mendicità? Inoltre: grossi giovanottoni neri e non, a mani tese: "ho fame". Bimbi da soli o accompagnati:"mi compri il panino?" Donne con piccoli "stranamente" addormentati, alle entrate dei supermercati. Giovani donne all'ingresso dell'autostrada,laddove in alcuni casi un cartello precisa la mendicità è un reato. Attenzione: "Nel 2003 le Nazioni Unite stimavano in 1,2 milioni i minori di 18 anni vittime di tratta nel mondo. I bambini e gli adolescenti vengono venduti o comprati, rapiti o adescati per essere poi utilizzati prevalentemente nell’industria del sesso e della prostituzione ma anche nell’accattonaggio, in attività illegali quali furti, nell’ambito delle adozioni illegali e del traffico di organi, in lavori irregolari. Si calcola che i bambini rappresentino il 30% delle vittime della tratta di esseri umani."(Dati OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e Cooperazione in Europa.) Poi ci stupiamo che tanti bambini "scompaiano"... Ma, restiamo noi cittadini, alle prese con questa povertà invasiva, fatta anche di chi, avuto 30 0 40 centesimi, (vecchie 800 lire), ti corre dietro dicendo:" e cosa me ne faccio?". Help

Bianca Fasano 10.11.06 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sapevo che la cosa più importante di tutte fosse il lavorare e produrre ricchezza e che senza ricchezza non c'è benessere. Solo il benessere può darci la felicità. Peraltro non viene fatta menzione sul modo in cui è prodotta la ricchezza (inquinando o in modo sostenibile?) ma l'importante è il benessere di oggi (non quello che sarà, godiamoci il presente!). Dai produttori di ricchezza giustamente è stato tolto chi evade le tasse e, però, coerentemente, il PIL di riferimento andrebbe diminuito (chissà, forse l'Australia con tale determinante riduzione lascerebbe a questi 2.000.000 di emigranti solo un pezzetto di deserto, nulla più). E forse, è solo un'idea, a queste 2.000.000 di persone andrebbero aggiunti i bambini che (se ben indirizzati) produrrebbero a breve nuova ricchezza. Magari si potrebbe aggiungere qualche pensionato (però solo chi ha prodotto mentre lavorava!) così da accudire i bambini finché non potranno produrre (in molti paesi già a 6/7 anni lavorano, non si dovrà aspettare molto). Qualche politico (davvero pochi e solo giovani) e qualche dipendente pubblico (insegnanti, medici, poliziotti, ecc.) forse servirebbero per aiutare la convivenza di questi emigranti in partenza verso l'Australia. A proposito, quando si parte? Attenzione! Da 2.000.000 di persone, considerando i bambini, i pensionati che hanno prodotto e qualche dipendente pubblico temo si arrivi a oltre 15.000.000 di persone! Cosa dirà l'Australia, avendo tra l'altro eliminato il PIL prodotto dagli evasori? E chi compilerebbe la lista di queste persone e in caso di liti chi risolverà le controversie? Purtroppo, essendo in democrazia e non in un paese dittatoriale comunista o del sudamerica, l'unica sarebbe avviare delle cause, ma quanti anni durerebbero? Temo che l'unica sia rimanere in Italia e cambiare le cose, anche se sarebbe più facile scappare lontano!

Viviamo migranti
sospesi tra cielo e terra
come uccelli in stormo
in un viaggio senza meta.

Lo ammetto sono un dip pubblico.

Filippo Pagano 10.11.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento

nella finanziaria di prodi 13.000,00 MLD € per gli industriali (tredicimila miliardi di euri)
parlate un pò di questo!
e grazie a montezemolo!
e io pago!

fabio castello 10.11.06 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non solo c'è chi non lavora ma anche chi, volendo lavorare, è tarpato da uno Stato stupido
Vedi la Finanziaria

L'Italia non si aggancerà alla ripresa europea se non alzerà il livello dell'istruzione che, dalla Moratti in poi, non ha fatto che scendere
Il basso livello della ricerca, il ridotto n° di laureati, il premio al clientelismo col ripudio del merito, la bassa preparazione scientifica, siamo i peggiori d'Europa (Moratti voleva chiudere gli Istituti Tecnici e aprire lauree on line), mortificato anche il CNEL in mano a leghisti ignoranti, licenziati premi Nobel come Rubbia, 12.000 cervelli l'anno che prendono la via dell'emigrazione..
Non basta! Il governo Prodi taglia i fondi alle università!
Non bastava avere metà dei laureati dei paesi UE (solo il 12%) e meno diplomati (8 punti sotto)!
La strana distribuzione di questa Finanziaria prevede lo stanziamento di 2 mld e 100 mln di € in più per spese militari, di cui ben 1 mld e 700 mln per nuove armi. Un impegno militarista notevole per un csx che fino a ieri si è riempito la bocca di parole come pacifismo!
Previsti anche 1.550 mln di € per il 2008 e 1.200 mln per il 2009. E aumentano tutte le spese della difesa! Un altro miliardo alle missioni militari all'estero! Come voleva Berlusconi!
Però si taglia un miliardo alle università!
Meno libri e più moschetti!
E questo csx ha anche fatto sparire il 5 per mille alla ricerca scientifica!
Già 11 Atenei si dichiarano pronti a chiudere e altri a seguire
Pochi giorni fa si sono dimessi in blocco gli 11
magistrati antimafia di Catania per insostenibilità di ufficio
Si vuol fare dell'Italia uno Stato fortemente militarizzato uccidendo tutto il resto?
E si decentra poi la rabbia sugli statali? Solo loro le pecore nere che fanno perdere soldi allo stato? Qualcuno lo sarà pure, ma questi che fanno? Si cercano capri espiatori interni per rafforzare la guerra a nemici esterni?
E tutto per compiacere il megalomane D'Alema?
Mi pare un po' troppo

viviana vivarelli 10.11.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento

abito nelle Marche, quindi in una realtà di piccoli/medi Comuni. Sono impiegata in un Comune di circa 7.000 abitanti. Mi sono costruita un mio spazio all' interno di questo (anche senza assurgere a livelli megagalattici, pur essendo laureata). Sono sicura di impegnarmi molto perché mi sento al servizio del cittadino. Come me ce ne sono tanti che per poco più di 1000 (mille) euro al mese lavorano con impegno e soddisfazione (ogni 4 pensionati un nuovo assunto). Conosco la situazione molto diversa di molti impiegati di Enti più grandi, per non parlare dei Ministeri. Perchè allora non evitare il termine ormai dispregiativo "dipendenti pubblici" e cominciare a distinguere? Non è demagogico anche questo atteggiamento? Vi assicuro che molti Enti pubblici si reggono proprio sul lavoro di pochi? Non hanno forse diritto anche questi pochi ad essere inclusi nello sparuto gruppo di quelli che mantengono gli altri?

luciana carile 10.11.06 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Alla REDAZIONE

un sistema vale non solo per le norme che si dà
ma per quanto le fa rispettare! E voi?

La PA ha una legge che prevede il licenziamento per demerito ma non ha licenziato nemmeno le Fiamme Gialle corrotte da B per falsificargli i conti e che si saranno dimesse da sole, immagino, quando lui le ha assunte

e si deve assistere alla sceneggiata indecente di un Previti illicenziabile per quanto la sua condanna gravissima per corruzione preveda la decadenza da ogni pubblico incarico

e ci offende il rifiuto opposto da tutti i partiti a licenziare gli onorevoli con condanna grave passata in giudicato, come Di Pietro aveva chiesto

in senso lato ci offende qualunque norma venga posta senza che venga poi applicata

Dico questo anche alla REDAZIONE di questo blog
che ha curato alcune regole di comportamento che essa per prima ignora e ciò ci offende,
e che ci fa leggere critiche moralistiche ai comportamenti degli altri quando essa è in fallo e dà cattivo esempio
Se vuoi criticare gli altri comincia a pulire la tua casa!

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post (continui)
- messaggi anonimi (e i nomi e cognomi inattendibili? le frasi..?)
- messaggi pubblicitari (e quelli di gente pagata per una propaganda faziosa fissa?)
- messaggi con linguaggio offensivo (continui)
- messaggi che contengono turpiloquio (sempre)
- messaggi con contenuto razzista o sessista (la redazione sa almeno cosa vuol dire?)
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
(e i post scritti a nome di un altro per infangarlo e quelli dove le donne sono chiamate troie o si insinua che siano l'amante di questo o quello o che si droghino? e i post dove persone precise sono continuamente insultate e chiamate per nome e cognome?)

C'è anche una norma che prescrive che i post non superino i 2000 caratteri. Basterebbe un piccolo automatismo!
Non siete credibili!

viviana vivarelli 10.11.06 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella PA ci sono tanti che lavorano molto (3 su 4). Anche loro sanno bene che ci sono molti che lavorano affatto, il 25%, 1 su 4 e l’assenteismo è altissimo
La denunzia di Iachino é dura e ha avuto forti reazioni (favorevoli per l’80% e da parte della stessa PA) L’Unità lo attacca e i sindacati fanno i sordi, ma è un fatto che nella PA chi lavora poco e chi molto hanno lo stesso trattamento e si crede che il lavativo sia illicenziabile. In realtà l’art 21 del Testo Unico del 2001 prevede il licenziamento
Basterebbe applicarlo ai nullafacenti con rigore e far lavorare gli impiegati 8 ore come tutti. Uno Stato che si dice liberista anche a sx accetta senza batter ciglio che si razionalizzino le aziende private, perché non i suoi organici?
Ma chi non riesce nemmeno a licenziare Previti e candida anche chi ruba che credibilità ha?
Nei fatti abbiamo la PA meno efficiente d’Europa
Anche se parlare di PA sarebbe inesatto perché le categorie sono molte e i lavativi si accentrano soprattutto nella burocrazia
Chi dovrebbe vigilare è spesso un inetto che deve il suo posto ad amicizie politiche
Bassanini aveva iniziato un lavoro di miglioramento. E’ interrotto?
In UE premiano i meriti, perché noi no? E soprattutto nei vertici. Se i nostri partiti allargano clientelismo e nepotismo, cosa si può sperare?
Si cambi sistema elettorale e si renda agli elettori il diritto di scegliere i candidati al di là di liste preformate!
Si cambino i vertici a partire dall’alto e poi, via via scendendo, nella PA e nelle aziende pubbliche!
Gli Stati civili hanno PA efficienti; più si scende nella corruzione e nell’inciviltà più il funzionario o l’impiegato si permettono comportamenti vergognosi che offendono il senso di equità
La DC ha usato la PA come bacino elettorale, assumendo a dismisura e introducendo un egalitarismo che uccideva l’efficienza
Accanto a sacche insostenibili di parassitismo, lo Stato aumenta oggi un precariato trattato con indecenza e senza futuro

viviana vivarelli 10.11.06 07:30| 
 |
Rispondi al commento

bè si una vera cazzata questa di beppe!

non so se io come professore rientro nella categoria dei dipendenti pubblici, penso di si.
in ogni caso una vera cafonata di cattivo gusto!
i dipendenti sono quelli che pagano le tasse in italia. penso che molti di loro parteggino per grillo o forse ora devo dire parteggiavano!

e poi gli imprenditori sarebbero la forza trainante dell'italia? ma se molti di loro sono la feccia del paese (tronchetti provera, berlusconi, gnutti, beretta, tanzi, etc etc etc.)

bah! che delusione beppe! una cavolata qualunquista senza criterio priva di ideali o valori!

io come prof. penso di lavorare per il futuro dell'italia, per educare e istruire le nuove generazioni ai valori e agli ideali più elevati, per dar loro le conoscenze per comprendere e cambiare la nostra decadente società! mi faccio un sedere tanto e sono sotto pagato, come tutti i prof in italia!

beppe chiedi scusa


Sono un dipendente pubblico.

Insegno ai figli di Beppe a leggere e a scrivere per 1200 euro netti al mese.
Con quelli sfamo i miei 2 figli, pago il mutuo, la rata dell'auto, il riscaldamento, la luce, il telefono, il gasolio.

Ogni tanto cerco anche di insegnare ai miei alunni il rispetto per gli altri.

Sono contento che Beppe mi mantenga e mi dispiacerebbe molto che andasse in Australia con i suoi due milioni di amici perché non saprei più a chi insegnare a tenere la penna in mano.

Grazie Beppe, perché con le tue tasse posso sfamare i miei due figli.

Grazie anche ai due milioni di generosi benefattori.

Se decideste di andare in Australia fatemi sapere se esistono cuccioli di marsupiali ai quali posso insegnare qualcosa.

Verrò con voi e mi farò retribuire con germogli di eucalipto. Con quelli sfamerò i miei due bambini.

Mario Pintus 09.11.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti gli altri argomenti trattati da Beppe, molti con una notevole dose di qualunquismo che fa sempre audience, registrano 1000/1500 intrventi.
Una caz..ta come questa supera i 2500!!!
Dal punto di vista promozionale mi pare non ci sia dubbio che conviene proporre caz..te piuttosto che cose serie.
Se insisti su questa linea, Beppe, vedrai che a breve il tuo blog conquista la prima pagina di Newsweek.
complimenti

pino mori 09.11.06 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Ha!! demagogia qualunquista! e tu sig. BEPPE GRILLO TRA GLI EVASORI FISCALI NON TI CI METTI? O TI FAI LO SCONTO PERCHE' HAI USATO LO SCUDO FISCALE TOMBALE di Tremonti per "regolareizzare" (si fa per dire) i tuoi FONDI NERI, (PROVENTO DI EVASIONE) che AVEVI (E HAI) nelle banche Svizzere mome tutti i vip produttori di aria fritta? Ti dirò chiaro che sei più parassita tu della stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici (compresi gli ausiliari della sosta che alla casse comunali rendono 10 volte più di quanto sono pagati) e dei pensionati (che per inciso versano i contributi durante tutta la loro vita lavorativa per pagarsi la pensione e pagano le tasse fino all'ultimo centesimo).

allora vattene pure assieme agli altri 2 milioni di furbetti "sostenitori della patria", in svizzera o in australia: tu, i taxisti, gli avvocati, i dentisti, i gioiellieri, gli industrialotti del nord est e del nord ovest: e portati anche i tanzi, i tronchetti provera, i ricucci e i berlusconi....vediamo se li riuscite ad evadere il fisco come lo evadete normalmente in italia.

intanto preparo la torta per venirti/vi a trovare in galera, perchè mi sa che in svizzera e in australia funziona così: altro che condoni fiscali per gli evasori: la galera!.... Una torta senza lima però...così avrai e avrete tempo di rendervi conto che i secondini in Svizzera e in Australia, come da noi, sono dipendenti pubblici.

un caro saluto.

alessandro rossi 09.11.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sono!!! Ma mi porto il mio piccolino di 20 gg...giuro che lo mantengo io! Gli ausiliari del traffico li considriamo statali vero?

Denis Zebri 09.11.06 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco Bonfanti

concordo anche io pienamente con te.

L'accusa di Grillo era in realtà diretta al "Sistema Italiano" che porta 2 milioni di Italiani a produrre per tutti. Non è nè un'accusa ai pensionati nè tantomeno ai bambini...

...anche se ai politici forse una piccola accusa...

Claudio Recchia 09.11.06 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco la nuova zelanda ;)

ciao

Gianni Nasutti 09.11.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

P.S.
credo che comunque Grillo abbia dimenticato qualche altra categoria non strettamente produttiva:
pubblicitari
attori
veline
calciatori
notai
giornalisti
opinionisti
venditori di enciclopedie
maghi e astrocartomanti
consulenti finanziari (ero in dubbio se inserirli con i cartomanti)
ecc... ecc...
non dimentichiamo ovviamente i ... COMICI

continua così Beppe cercare di creare una coscienza civile condivisa in Italia è come ramazzare il mare ma ...chissà mai?

Marco Bonfanti 09.11.06 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Marco Bonfanti,
Sono molto d'accordo con te, purtroppo dai commenti di questo post, molte persone sembra non abbiano capito il pensier di Grillo. Peccato mi sembrava un buon spunto da cui partire.

luca massa 09.11.06 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma Grillo ce l'ha coi bambini perche non producono ricchezza? ... non credo!

o con i pensionati che si godono un meritato riposo dopo una vita di lavoro e prima... di quello eterno? ...non credo

NON CREDO neanche che sia incazzato con i dipendenti pubblici che, per un buon 50% sono costretti a fare lavori inutili e sottopagati inventati dai politici per dimostrare che servono a qualche cosa e per controllare la società civile con mille piccole vessazioni.

Io sono un dipendente pubblico e al pari di bambini e pensionati non mi sento insultato dalla provocazione di Grillo anche perchè mi è capitato a volte di fare la medesima riflessione.

Il problema è che l'Australia non ci vuole e l'italia è tragicamente priva di una classe dirigente (non solo politica) in grado di arginare l'attuale deriva di incompetente lassismo.

Marco Bonfanti 09.11.06 18:24| 
 |
Rispondi al commento


secondo me il problema è che 2 milioni di persone italiane oneste che mantengono gli ".taliani", vengono scaraventati (da opinioni pubbliche straniere) nel calderone del "virus"ladrimafiosivecchipolitici56milionidi-taliani. Partendo da ciò, mi chiedo se gli Australiani, come tanti altri paesi che stanno meglio di noi, rischierebbero di far entrare in casa loro dei potenziali cancri sociali che sicuramente si mischierebbero tra gli onesti. -Voi italiani siete dei delinquenti..-, sarà sicuramente successo a tutti, almeno una volta, di essere stati additati, in un paese straniero, come "sporchimaleducatimafiosi", e non è bello;specialmente per chi è onesto.
Cosa fare? cerchiamo di ritagliare una nostra Australia qui in ".talia", sperando che pian pianino gli italiani prendano il soppravvento sui ".taliani" per ridare dignità all'Italia.
Saluto Beppe e i circa 1.999.998 onesti lavoratori

Daniele Fanini 09.11.06 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Ha! e tu tra gli evasori fiscali non ti ci metti? Va bene che hai usato lo scudo fiscale TOMBALE di Tremonti per "regolareizzare" i tuoi fondi neri che hai nelle banche svizzere, ma ti dirò sei più parassita tu della stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici e dei pensionati (che per inciso versano i contributi durante tutta la loro vita lavorativa per pagarsi la pensione).

allora vattene pure in svizzera o in australia, tu, i taxisti, gli avvocati, i dentisti, i gioiellieri ....vediamo se li riuscite ad evadere il fisco come lo evadete in italia.

intanto preparo la torta per venirti a trovare in galera, perchè mi sa che da quelle parti funziona così: altro che condoni fiscali.... Una torta senza lima però...così avrai tempo di renderti conto che i secondini in Svizzera e in Australia, come da noi, sono dipendenti pubblici.

un caro saluto.

Alessandro Rosi 09.11.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono iscritto al blog di Beppe Grillo perchè sono esasperato anch'io. Non ne posso più di politici corrotti e succhia sangue, non ne posso più dell'euro e di ogni tipo di sfruttamento e se in Italia l'unica spiaggia di salvezza è rappresentata da un comico, significa che siamo non alla frutta, ma all'ammazzacaffè.

Sei la nostra unica speranza. e noi contiamo in te.

Ma ho un appunto da fare:
io sono un dipendente pubblico.
Sono uno di quei dipendenti pubblici che continua a prendere coltellate da extracomunitari e punkabestia, insulti dal basso e dall'alto senza alcuna tutela e che rischia la vita ogni giorno. Appartengo ad una delle sette (7!!!) forze di polizia in Italia.
E tutto ciò per uno stipendio di 1.150 Euro al mese.

Essere considerato un parassita mi offende, mi umilia e mi delude.

Non mi aiuta di certo a rispodere ad una domanda che mi pongo ogni giorno:
perchè lo faccio?
Non so più che cazzata dirmi..

Saluti

Giuliano Corso 09.11.06 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parte? Non vedo l'ora di andarmene...

Mauro Testa 09.11.06 17:25| 
 |
Rispondi al commento

senza parassiti io ci sto contate pure su di me.

lorenzo valentini 09.11.06 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Un commento semiserio.

Hai quasi ragione.
Nel senso che è vero che in Italia ci sono tutti quei lavoratori autonomi (migliaia in più o in meno non fa la differenza della portata) ed è vero anche il concetto di base che senza ricchezza privata non esiste ricchezza statale in un paese come il nostro, voglio dire, che la seconda è subordinata alla prima in termini di produttività e quindi di importanza, ma questo non significa che il dipendente statale debba essere necessariamente un parassita.
Esso, in una società che si rispetti, deve produrre servizi adeguati a chi produce ricchezza e a chi usufruisce della ricchezza comprese quelle categorie elencate (fatta chiaramente eccezione per alcune).
Ai più l'Australia può sembrare la nuova america del XXI secolo, ma per i tanti disincantati è solo un paese senza tradizioni storico-culturali capaci di affondare il proprio humus nei secoli più remoti, con invece un’impostazione politico-sociale in stile anglo-sassone, priva quindi di quella caratteristica-sentimento così conosciuta nel resto del mondo e che fa di noi italici un popolo unico: parlo della mediterraneità.
Solo questo vale a farci pensare, ipotizzare e teorizzare che se il dipendente pubblico incarnasse nel suo stile di vita questa caratteristica volgendola verso la direzione giusta e non verso, come spesso accade, i più odiosi costumi borbonici, saremo da tutti considerati oltre ad un paese fortunato anche un paese efficiente, senza peraltro spingerci verso situazioni banali o irrealizzabili.
Nella storia dell'umanità mai si è visto in un unico lasso di tempo una migrazione così spaventosa solo per questioni fiscali.
Tutti dovrebbero guardare ai risultati in termini di efficienza ed ognuno, sia esso dipendente statale o libero professionista, a fine giornata dovrebbe incarnare il dubbio amletico: ho fatto tutto ciò che quest'oggi potevo fare per rendere omaggio alla dignità della mia persona e al rispetto del mio paese?
Saluti e buona giornata.

Giovanni Schirinzi 09.11.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo tutti i commenti mi pare di capire che in pochi leggono e capiscono bene i post di grillo. Fino a quando si parla di politici ladri, di aziende di telefonia che ci rubano la ricarica e di inceneritori sotto casa siamo tutti bravi a spalleggiare beppe, ma poi quando ci toccano sul personale ci incazziamo vero? Ma secondo voi Grillo vuol provocare chi lavora onestamente? Ce l'ha veramente coi bambini ( lui che ne ha 6)? Ce l'ha con i pensionati che lavorano tutta la vita per la minima? Usate la testa per favore.... Chi protesta contro questo post non ha proprio il senso civico, il senso di responsabilità, la voglia di essere cittadino italiano sia quando siamo bravi sia quando facciamo cazzate. Tutti quei dipendenti pubblici che si sono incazzati in questo blog dovrebbero essere fieri di far bene il loro lavoro, ma dovrebbero anche incazzarsi con i loro colleghi che non lo fanno e che purtroppo sono la maggioranza. Rispondendo così personalmente mi danno solo l'idea di gente a cui non interessa nulla del loro paese, tanto loro sono a posto con la coscienza.....vero? Responsabilità per favore. Ognuno si prenda le proprie, tra le quali , mi permetto, c'è anche quella di far funzionare il proprio paese.

luca massa 09.11.06 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh che dire, a parte la demagogia che lascia il tempo che trova! Credo che negli ultimi anni anche nei vari ministeri sia cambiato qualcosa! MA non scrivo per questo onestamente non ne pò frega de meno!!!
Io in Australia ci sono stato 3 settimane! Io dico che li fanno una vita totalmente diversa dalla nostra:

1) Non sono stressati!
2) Alle 17 stanno al mare
3) Hanno il verde ovunque! E' paese dei parchi nazaionali!
4) GLi Australiani sono gentilissimi e molto ospitali!!!
5) Se scatta il verde nessuno suona!!

Io ci vorrei andare a vivere!! Se lo paragoniamo alla nostra qualità della vita (Parlo di ROma) siamo messi proprio male!!

Io lancio anche un altra provocazione:

Pensa se gli altri 56 Milioni si mettono a lavorare che cosa gli facciamo!!!

;)

Carlo Cardinali 09.11.06 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Sono un dipendente di una societa` privata. Mia moglie fa l'insegnante. Pur essendo una dipendente pubblica lavora anche parte del tempo che sta a casa. Quindi A casa mia siamo in due a lavorare, gli altri due rientrano nella categoria bambini. Mi piacerebbe sapere quanti familiari stiamo mantenendo in tutto, cosi` per sapere quanti figli avrei potuto avere in Australia :-)

Sergio Missori 09.11.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio parlare degli altri, dico soltanto che sono un dipendente pubblico che ogni giorno si fa il suo onesto lavoro, rischia in alcune circostanze per la propria incolumità ed è costretto ai turni di servizio più disparati e massacranti.
Guadagno i miei 1.200 euro al mese e non mi lamento.
IO NON PESO SULLE SPALLE DI NESSUNO PERCHE' SVOLGO ONESTAMENTE E CORRETTAMENTE IL MIO LAVORO E PAGO TUTTE LE TASSE CHE LO STATO MI CHIEDE DI PAGARE.
Prima di lanciare provocazioni, Grillo, misuri bene le sue parole e non offenda nessuno, io il crimine lo combatto e non voglio essere neanche lontanamente paragonato a certe persone.
Si faccia un esame di coscienza e una piccola autocritica.
La saluto
Umberto

umberto festini 09.11.06 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, ma il 5 novembre alle 18,00 circa cosa hai fumato?

Giuseppe Cremona 09.11.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

mi sono sempre posto una domanda caro beppe...e il tuo post me l'ha fatta tornare in mente...ma casarini&CO. come si mantengono?ci sarà pure qualcuno che li foraggia!chi è?con che soldi?da dove li prende?con quale finalità?
lo voglio sapè...mi sono rotto i co**ioni di studiare e lavorare in uno squallido supermercato di periferia come cassiere solo per quel vizio che ogni tanto ho di mangiare...e la voglia di non pesare sui miei genitori perchè a 24 anni mi piace avere una macchina scassata a cui ogni tanto c'è da fare benzina e ogni tanto una pizza con amici o ragazza non fa proprio schifo!!ti ripeto...lo voglio sapè!!!ce entro pure io nel mondo dei cazzeggiatori a farmi la vita comoda...e sai perchè?ho dato un'occhiata ai voli per l'australia...non ho tutti quei soldi(a dire il vero manco li ho mai visti tutti insieme!!)quindi mi toccherà diventare un cazzeggiatore...mi dovrò adattare.semplice evoluzione della specie.che me frega?una pensione non l'avrò mai...e se per disgrazia dovessi avercela sarà postuma...solo l'idea di di lavorare fino a 65 anni mi mette addosso una voglia di suicidio pazzesca.quindi...o non ci arrivo(lavoro già da 7 anni...a 65 avrò 48 anni di lavoro alle spalle...i nostri nipoti ci ricorderanno come degli eroi di guerra)o mi butto da una diga molto prima...ah già...dimenticavo...il ministro per le politiche giovanili ha 44 anni...sarà anche giovanile,ma di giovane ha poco(mi scusino quelli che s'intendono "offesi" da questa affermazione...ma vi chiedo di essere obiettivi...ma non sopporto che gente nata prima di mike buongiorno mi venga a parlare di giovani e futuro)

matteo de luca 09.11.06 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Questo post di Beppe è troppo bello! Me lo sono stampato e me lo sono incorniciato a casa, mi da la carica, almeno so di non lavorare solo per me e la mia famiglia, ma per un altro bel pò di persone! :-)

Patrick De Angelis 09.11.06 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Direi che il post è un po' estremo, ma non si allontana dalla realtà.E' vero, molti impiegati pubblici lavorano seriamente,ma è altrettanto vero che per uno statale che lavora altri tre non fanno nulla. E non è un luogo comune, parlo per esperienza, gli uffici, pubblici come cittadino, li ho frequentati, dagli uffici comunali, provinciali e regionali alle Asl, dalle poste alle ferrovie...uno lavoro e gli altri parlano dei fatti loro(sempre che siano in ufficio).
Io appartengo alla categoria dei lavoratori dipendenti nel settore privato,unica categoria senza il benchè minimo sostegno da parte di qualche partito politico, sindacato o altro.Guadagno pressapoco come un dipendente pubblico, con la sola differenza che il mio posto, per quanto fisso, è soggetto agli andamenti di mercato,alle scelta dell'azienda e un sacco di altri fattori.Pago le tasse regolarmente, ho la ritenuta alla fonte e le tasse che pago vanno a rimpinguare le casse dello stato, il quale stato li utilizza per fornire servizi ai cittadini e quindi anche a pagare lo stipendio ai D.P.Per me questo è giusto! La cosa che non tovo corretta è che, una volta assunta nella pubblica amministrazione, una persona inefficente, palesemente inadeguata al lavoro o assenteista o nullafacente, non possa essere sbattuta fuori a calci nel sedere e debba essere pagata con i soldi pubblici.Altra cosa che non capisco è perchè esistano pensionati provenienti dal settore pubblico con soli 20 anni di contribuzione(baby pensioni). Queste persone, per logica possono essere definite parassite, inquanto, in piena età produttiva(anche 45 anni)sono mantenute dallo stato. Politica e criminalità organizzata, ormai, sono diventate sinonimi.Gli evasori esistono ovunque e per definizione sono parassiti!Dei sindacalisti non voglio parlare, sò che finirei per vomitare il pranzo.Beppe rientra fra i produttivi inquanto vende un prodotto suo, lo spettacolo teatrale,e non obbliga nessuno ad andare e vederlo.Rischia,Guadagna e page le tasse

Roberto Malindi 09.11.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento

bravo beppe,finalmente la verità!

claudio pini 09.11.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a comprendere su quale base i dipendenti pubblici tipo "Carabinieri",
"Poliziotti" e simili che corrono il rischio di morire (pagati poco più di 1.000 euro al mese) e salvano vite possano essere equiparati agli evasori, al falsi invalidi, alla criminalità organizzata.
Qualcuno me lo può spiegare?

Marco Corazza 09.11.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento

L'hanno già scritto in tanti, ma lo ripeto, non tutti gli statali non fanno nulla...Sono assistente sociale (categoria molto odiata) e per 1150 € al mese mi faccio il mazzo tutti i giorni con situazioni che vanno dalla povertà estrema, all'abuso, agli approfittatori (autonomi e lavoratori in nero in testa) e spesso la gente mi chiede se mi deve qualcosa, perchè non crede che un buon servizio, gentilezza e disponibilità possano essere gratis. Per il mio matrimonio ho dovuto rifiutare diversi regali (sarebbe stata corruzione!), anche di vecchietti che volevano solo ringraziarmi di averli aiutati con la ASL.
Insomma, mai fare di tutta un'erba un fascio, son stufa di sentirmi dire che siccome sono statale ho un sacco di privilegi, se faccio straordinari (perchè c'è qualcuno che ha bisogno, mica perchè mi diverto!) non mi vengono neppure pagati!

Maria Teresa Visconti 09.11.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Come mai non sto ridendo?

Gionny Panzani 09.11.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

egregi signori è ora di finirla
capite anche voi quello che vi comoda
il buon beppe ha semplicemete fatto un elenco
delle figure non produttive o scarsamente
produttive, e menzionando i politi ha colpito
in pieno nel segno come per i sindacalisti
o la maggioranza di loro (e so quel che dico)
per i dipendenti pubblici non va lontano dal
vero perchè per uno che lavora ce ne sono almeno
3 che guardano e spesso questo numero aumenta
quindi evitate i falsi moralismi o la politica, basta aprire gli occhi, il paese funziona, non
sono le entrate che mancano, sono le uscite che
sono troppe e finche non verrà in mente a
quanlcuno di fare pulizia, le cose non cambieranno mai...a casa i politici di professione e largo ai giovani, alle idee innovative, in fondo l'italia è una grande industria e come tale prima o poi andrà al collasso...
beppe aiutaci tu

luca callegari 09.11.06 13:26| 
 |
Rispondi al commento

ma te beppe,che produci?nel senso,che si può o meno condividere quello che dici,ma sta di fatto che anche te non appartieni ai 2 milioni di lavoratori.............non penso che te abbia lo stesso tenore di vita di un'operaio che guadagna 1000 euro al emse(cioè uno dei tuoi 2 milioni che portano avanti questa nazione)....

rosario follone 09.11.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Contami pure, andiamo in Australia!!!!

stefano maggi 09.11.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento

eh si', Beppe, hai un po' cagato fuori dalla tazza, come si suol dire.
Sei riuscito ad accostare:
- bambini
- pensionati
- dipendenti pubblici
– sindacalisti
- disoccupati
– politici
categorie che non hanno nessuna colpa di esistere (eccetto i politici, forse) e che purtroppo per te esistono in tutto il mondo, con:
- evasori
- falsi invalidi
- criminalità organizzata
- carcerati
Cioe’ delinquenti o fuori legge (anch’essi esistono in tutto il mondo).
Sara’ mica che ti sei bevuto il cervello?
E poi non si capisce perche’ un comico dovrebbe sentirsi parte della categoria “produttiva”.
Secondo la tua logica tu stai proprio nella categoria dei parassiti, perche’ non produci un bel niente.
Saluti

Luca Palazzotto 09.11.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eh si', Beppe, hai un po' cagato fuori dalla tazza, come si suol dire.
Sei riuscito ad accostare:
- bambini
- pensionati
- dipendenti pubblici
– sindacalisti
- disoccupati
– politici
categorie che non hanno nessuna colpa di esistere (eccetto i politici, forse) e che purtroppo per te esistono in tutto il mondo, con:
- evasori
- falsi invalidi
- criminalità organizzata
- carcerati
Cioe’ delinquenti o fuori legge (anch’essi esistono in tutto il mondo).
Sara’ mica che ti sei bevuto il cervello?
E poi non si capisce perche’ un comico dovrebbe sentirsi parte della categoria “produttiva”.
Secondo la tua logica tu stai proprio nella categoria dei parassiti, perche’ non produci un bel niente.
Saluti

Luca Palazzotto 09.11.06 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Rispettabile Beppe Grillo:
Pare che oggi nessuno voglia assumersi la propria responsabilità.A mio parere siamo ben lontani,almeno per ora,dal discutere nel tentativo di migliorare le cose e francamente trovo che sia dura occuparsi dei problemi che riguardano tutti gli Italiani.Spesso si sente parlare,ma nessuno riesce a suggerire soluzioni concrete per risolverli.Ho 41 anni e sono ignorante,però fortunatamente ho un lavoro a cui tengo molto.Sono un semplice operaio metalmeccanico,e cerco di svolgere bene il mio impegno senza pretese.Una cosa veramente dignitosa se tutti si occupassero del proprio lavoro rispettando se stessi e gli altri.Lo scorso anno sono andato in Australia a trovare un vecchio amico e se ne avessi avuto le possibilità,sarei restato volentieri,ma non è facile avere la cittadinanza,per ciò dimmi Tu Beppe Grillo,quale consiglio puoi darmi?
Grazie per il disturbo. Luca Zani da Cesena.

Luca Zani 09.11.06 12:49| 
 |
Rispondi al commento

io ci sono, la mia vita è lavoro, lavoro, lavoro e un po di famiglia, non andrei mai in Australia, vorrei solo che non mi prendessero in giro.

Il messaggio che sta bombardndo le nostre "povere menti" oggi è che se lavori onestamente, ti fai una famiglia, non evadi, non ammazzi qualcuno, non ti droghi, SEI UN FESSO.

...speriamo arrivino gli extraterrestri e siano incazzati neri......

roberto melegari 09.11.06 12:47| 
 |
Rispondi al commento

eh si', Beppe, hai un po' cagato fuori dalla tazza, come si suol dire.
Sei riuscito ad accostare:
- bambini
- pensionati
- dipendenti pubblici
– sindacalisti
- disoccupati
– politici
categorie che non hanno nessuna colpa di esistere (eccetto i politici, forse) e che purtroppo per te esistono in tutto il mondo, con:
- evasori
- falsi invalidi
- criminalità organizzata
- carcerati
Cioe’ delinquenti o fuori legge (anch’essi esistono in tutto il mondo).
Sara’ mica che ti sei bevuto il cervello?
E poi non si capisce perche’ un comico dovrebbe sentirsi parte della categoria “produttiva”.
Secondo la tua logica tu stai proprio nella categoria dei parassiti, perche’ non produci un bel niente.
Saluti

Luca Palazzotto 09.11.06 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...
Non serve chiedere l'asilo all'Australia...
Basterebbe semplicemente chiedere l'indipendenza del Lombardo-Veneto...

Marco Rota 09.11.06 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace super Grillo ma gli statali non sono come i bambini informati meglio ne hai bisogno! Vai negli uffici pubblici e tocca con mano non cadere nelle cosiddette consetudini basso populiste

Enzo Cangi 09.11.06 11:56| 
 |
Rispondi al commento

DUE PROVERBI PER QUESTO POST :1 "NON FARE DI TUTTA UN ERBA UN FASCIO"....SI RISCHIA DI DIVENTARE "FASCISTI"(AH AH AH....). 2 "NON BUTTIAMO L'ACQUA SPORCA CON IL BAMBINO DENTRO". CI VUOLE PIU' DISCERNIMENTO .COMUNQUE COMPLIMENTI E GRAZIE DI ESISTERE. UN DIPENDENTE PUBBLICO!!!!!!

ALESSANDRO CARLI 09.11.06 09:52| 
 |
Rispondi al commento

lo scorso lunedì in una videoconferenza dedicata ai grandi capi dell'azienda in cui lavoro, questi sono stati sollecitati ad "invitare" tutti i dipendenti a vaccinarsi contro l'influenza per evitare l'assenteismo. Siamo ormai alla frutta? Stiamo diventando tutti cinesi? Hanno interessi nell'azienda che produce vaccini? Hanno interesse alla nostra salute o è importante solo la produzione? quante domande accidenti ma l'imprevedibile è sempre in agguato.... Mi sono presa l'influenza prima di usufruire dell'invito a vaccinarmi... Adoro questo mio virus rivoluzionario!!!!!
Grazie per la vostra deliziosa compagnia
Antonella

antonella reginadi 09.11.06 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole sagge caro beppe! i miei genitori appartengono a quei 2 milioni e ne vado piu che fiero! purtroppo in italia funziona cosi per i restanti 56 milioni, e non solo: persone che conosco si fanno pagare con i soldi del comune il cellulare computer ultimo modello solo perchè la loro mammina lavora in comune! e questa mammina scorazza con le autoblu (offerte da chi PAGA LE TASSE) quando anche lei ha la macchina! Basta con questi parassiti! mandiamoli loro in Australia! perchè L'italia é piu bella senza quei restanti 56milioni!!!

marco zanasi 09.11.06 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe forse questa volta hai esagerato. Sono anch'io un dipendente pubblico e francamente mi sono rotto di tutta questo generalizzare sul fatto che rubiamo lo stipendio o siamo dei fannulloni. francamente nella mia realtà piemontese ,ma credo come in tutte le ditte, nella pubblica amministrazione ci sono anche qui alcuni crumiri, anche se in piccola percentuale, ma ti assicuro che c'è gente, nonostante lo stipendio da fame (ricordatevi tutti che un dipendente medio di un ente locale guadagna 1000-1100 euro al mese con un sacco di responsabilità civili e penali che gli gravano sulla capoccia.)che per garantire il servizio ai cittadini si portano sovente il lavoro a casa perchè soldi per gli straordinari non ci sono allora tanto vale lavorare GRATIS a casa stando in compagnia dei figli. I soldi non ci sono per quelli che si fanno il mazzo, visto che i governi tagliano sempre sulla spesa pubblic. Ragazzi, quando parlano di tagli e sempre la presa per il c... perchè i tagli, si li fanno, sempre sul povero dipendente e non sulle altre spese. Vi faccio un esempio assurdo che una p.a. spenda un sacco di soldi per far progettare opere ad esterni mentre negli uffici ci sono un sacco di tecnici abilitati e qualificati che sono pronti a progettare praticamente a costo zero (2% dell'opera, decurtato del 70 % di tasse,contro il 10-15% dei professionisti esterni) le opere pubbliche. e poi non prendiamoci in giro, ci siete mai stati in un ospedale...quelli sono dipendenti pubblici che a mio avviso si fanno un cu.. nero, e salvano vite umane. Non generalizziamo sempre sui dipendenti pubblici,perchè ci sono realtà tipo gli enti locali che sono sottopagati e danno un servizio importantissimo alla popolazione.
Non parliamo di tasse...perchè forse siamo gli unici che vermante paghiamo tutte le tasse come d'altronde tutti i dipendenti.

giorgio rossi 09.11.06 07:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gran bella idea...pero' l'ho avuta prima IO ,sono a Melbourne da un anno, studio qua' per diventare pilota di linea...pensa...anche se ottenere la residenza e' una cosa impossibile ,e bisogna averla per poter lavorare, tutto e' senzaltro piu' semplice che vivere in italia...qua' gli abusivi non esistono, il lavoro in nero e' rarissimo, i clandestini vengono rimpatriati, non ti ammazzano per strada, non ti accoltellano il sabato sera, non toi violentano la ragazza, non ti rubano la macchina, lasci il cellurare al bar e lo ritrovi il giorno dopo.....e' un paradiso ?
?No e' esattamente un posto dove quasi tutto funziona....ma sai cosa...non ci vogliono...perche siamo un male infettivo...hanno paura di noi e di cosa possiamo fare ad un paese cosi' bello...hanno paura che diventi italia

filippo corda 09.11.06 05:05| 
 |
Rispondi al commento

Si, vabbe....

E cosa c..zzo credi di trovare in Australia....

Il paradiso...tutto bello...gente onesta che paga le tasse...tutti lavorano (Sopratutto gli aborigeni)...tutti stanno bene...ma si......

Ah...e vero scusa in Queensland...nota per avere un bel tasso di alta occuppazione...

BASTA CA...ZATE !! GRAZIE

Alex

Alessandro Mola 09.11.06 02:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A 21anni ho perso casa e lavoro, ho perso il lavoro perchè ero in nero, mi sono ammalato e il datore non ha esitato a chiamare un altro e a mandarmi via.
Se due milioni di lavoratori sono come questo becero figuro, ne faccio volentieri a meno.

Questo tuo commento e come stare a sentire i tedeschi o i francesi o gli inglesi e via così, su come pizzicano la capacità degli italiani di rispettare le leggi, forse qualcuno di questi nella sua mente si sentirebbe di poter fare a meno degli Italiani in Europa, tu sei Italiano no Beppe? io solo per metà...

I discorsi generici non sono mai adatti al di fuori delle nostre menti.

Erik Benadar 09.11.06 01:02| 
 |
Rispondi al commento

sono un dipendente di un ente non credo proprio
di vessare nessuno e le tasse le pago, ah se le pago caro mio. inoltre la qualità del servizio che offriamo all'utenza sono convinto che abbia un costo irrisorio rispetto alle prestazioni che offriamo perhè non ha scopo di lucro e di ottima qualità rispetto a quanto offrirebbe qualsiasi azienda privata. è un discorso che non ci aspettavamo da te. stammi bene.

Alessandro merola 09.11.06 00:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe io sono un dipendente pubblico, per la precisione un vigile del fuoco. Non mi reputo un parassita e questo me lo fa sostenere l'affetto delle persone che incontro durante le mie giornate lavorative. Ti invito ad entrare in una caserma dei vigili del fuoco a tuo piacimento dal Nord al Sud Italia per verificare come ci ritroviamo ad operare con carenze di personale età media in pericoloso aumento (per il tipo di attività lavorativa) e stipendi che non permettono alle nostre famiglie una vita dignitosa. Ti aspetto seduto accanto a me sopra un autopompa come aspetto ormai da anni politici e amministratori locali e poi magari riprendiamo il discorso. Con affetto Max

massimo montauti 08.11.06 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...avrai finora capito perchè da 20 anni, alcune regioni del nord si lamentano e vorrebbero l'autonomia. Ma c..o come faccio a lavorare per 30??? Vedrai prima o dopo mi stufo..e chiudo e lascio a casa le persone...e allore tutti si arrangiano..come in altre parti..e sta tutto succedendo, ma questa fase sta anche accelerando in modo incredibile.

Domenico Carre 08.11.06 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, nonostante io ti apprezzi veramente, questa è una di quelle volte nelle quali hai veramente scantonato. La categoria dei dipendenti pubblici che sicuramente non produce, sicuramente garantisce servizi, si può discutere sulla qualità di tali servizi, ma bisognerebbe approfondire la causa di ciò, per es. andando a vedere perchè a capo di tanti Enti pubblici ci sono boiardi che guadagnano cifre altissime, che hanno fatto carriera semplicemente perchè erano portati dal politicodi turno. Non credo che il tuo intervento sia veritiero nè tantomeno corretto nei confronti di chi comunque tutti i giorni si alza per andare in un posto di lavoro, essere vessato dalo st.... di turno, non avere uno straccio di speranza di poter fare un minimo di carriera poichè quella è appannaggio dei leccaculo, e aspettare tristemente il giorno per andare in pensione? con la quale comunque farai una vita di me... perchè non ti è sufficiente nranche per arrivare al 15 del mese.
No caro Beppe, se il tuo intervento voleva far discutere ci sei riuscito, ma è totalmente sbagliato, in quanto crea divisioni in categorie già deboli, invece di compattarle nei confronti di una classe dirigente completamente inadeguata e che è la vera causa dei problemi di questo paese.

Stefano Giammei 08.11.06 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Anche tu, o Beppone, mito degli emarginati dal Potere? Anche tu ci sputi addosso? Pensa che io, a 17 anni ho dovuto smettere di studiare perché mio padre da lavoratore autonomo diventò disoccupato a causa di una crisi industriale,settore farmaceutico. Ho fatto vari lavoretti puntualmente sotto-pagati e sovra-sfruttati continuando a fare concorsi in quanto pareche in questo benedetto Paese solo i ministeri e le multinazionali rispettino le leggi del lavoro e i diritti dei lavoratori. Senza usufruire di alcun aiuto, vinsi il mio bel concorsino da quinto livello (una specie di archivista) e lasciai una promettente professione, anche se solo al livello iniziale, di agente immobiliare... Risultato, nel tempo mi hanno additato come A- causa del deficit pubblico B- parassita incallito C- privilegiato cronico D- oppressore di poveri cittadini indifesi E- incapace ed ignorante eccetera eccetera. Cavolo, ho pensato tante volte e penso ancora: ma converrà beccarmi tanti insulti? E soprattutto, chi me lo fa fare di guadagnare 1120 euro al mese, con 2 figli da crescere, una pensione stimata a quando compirò 60 anni che sarà inferiore al minimo INPS ed una giornata lavorativa di 8 ore? Ieri mi telefona un mio ex collega dell'agenzia immobiliare. Denuncia ottomila euro l'anno circa ma ha due ville, tre automobili ed un appartamentino nel centro di rieti dove ha la residenza anagrafica. Per ogni transazione riuscita intasca una percentuale di tremila euro di media per circa sei ore complessive di lavoro... Ma lui se lo può permettere in quanto non serve lo Stato ed i cittadini (ho letto nei testi di preparazione al concorso che la P.A. è comunque al servizio del cittadino e dev'essere esempio di imparzialità ed equidistanza)non ha obblighi verso nessun cartellino (si alza alle otto di mattina) ed i suoi redditi sfuggono tranquillamente ad ogni certificazione... Sarà per questo che ogni volta che cerco di acquistare un appartamento mi ride in faccia, leggendo il mio 730?

mark mann 08.11.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Per Giovanni Vestri:


Caro Vestri,
le tue parole sono sempre le stesse...che tristezza.....che cosa ti rispondo a fare ? Già il modo in cui parli ti identifica, come può capire chiunque abbia la sfortuna di avere un minimo contatto con te.
Comunque, solo per chiudere, aggiungo che ho tra le mie abitudini quella di firmarmi sempre con nome e cognome, quella di non insultare o reagire se non per difesa (ma come avrai notato in questa mia risposta non ci sono particolari insulti per te...non credo a questo genere di dialettica).
Per il resto, continua pure ad avere la ragione dalla tua parte (se ci credi), io invece continuo a lavorare, magari anche un po' per te.....
A proposito, l'inglese lo parlo per lavoro, non bene come te certo, ma abbastanza da sapere che, se ti chiami Giovanni, non dovresti firmarti "Joe Vestri" perchè Joe è il diminutivo di Joseph, ossia di Giuseppe....sì,lo so che lo sapevi e lo hai fatto apposta, tu hai sempre la ragione dalla tua parte, vero ?

Ciao Giuseppe Vestri

Giovanni Giliberti 08.11.06 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, io sono una dei 2 milioni, francamente pensavo e speravo che fossimo un pò di più a mantenere tutti quanti. Ho 44 anni e sono 25 anni che lavoro in una piccola azienda genovese, e quando dico "lavoro" significa che in 8 ore tempi morti non ce ne sono molti!!!!!
SE prima avevo qualche dubbio adesso non ne ho più: faccio parte di quei pochi coglioni che non hanno ancora capito come si vive. Perchè gli altri 56 milioni che vivono alle mie spalle non hanno certo i miei problemi e le mie preoccupazioni.

Un caro saluto a te Beppe e continua così perchè sei uno dei pochi che dice le cose come stanno.

Giiuliana Repetto 08.11.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bel post del MENGA!

Pensa per 5 minuti cosa faresti senza gli odiati e vessatori dipendenti pubblici che:
-sono medici
-sono giudici
-fanno i controlli ambientali
-puliscono le strade
-ecc ecc ecc

Ma mi faccia il piacere!
Mi spiace Grillo, ma la tua deriva a base di ignoranza populista non ti porterà da nessuna parte. Almeno lo spero, così avrai lo stimolo a ripartire con un po' di denuncia progressista e ti metterai a proporre invece che smarronare.
Max

Max Mauri 08.11.06 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Se l'Italia e in piedi per via dei 2 millioni che si fanno un mazza, la FAO a Roma è in piedi per via dei 100 dipendenti(su cica 3,000) che hanno ancora la sindrome dell ottimismo.

Indhira Elsevyf 08.11.06 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Piccola storiella edificante
Firenze
Museo degli Uffizi
Un turista va in un corridoio esterno, fa molto caldo, stappa una bottiglietta di minerale e un po' d'acqua va in terra
Invece di tirar fuori un fazzoletto e asciugarla, si rivolge a un addetto del museo e gli dice che gli è caduto un po' d'acqua in terra e se può provvedere
L'addetto chiama un altro addetto e spiega la situazione, ambedue sgridano rudemente il turista per non essere stato più attento e mostrano un vivo disappunto, non fanno nulla per asciugare l'acqua l'acqua ma chiamano un terzo addetto e gli raccontano di nuovo tutta la storia e anche il terzo si unisce ai rimproveri al turista, ma in tre non fanno niente, chiamano telefonicamente un quarto addetto.. Dopo una mezz'ora ci sono sei guardie del museo gesticolanti, l'acqua comincia ad asciugarsi per terra per proprio conto, del resto si trattava di poche gocce..
a questo punto il turista ne ha piene le palle e se ne va disgustato.. non so se gli addetti gesticolanti siano aumentati fino a coprire l'intero organico del museo...perché me ne sono andata anch'io, esterefatta. Immagino che l'acqua sia seccata da sola, come noi del resto...

Seconda storiellina edificante
Una supplente è chiamata per sostituire una professoressa che è assente da un anno, dopo un tot di giorni scatterebbe per lei un interessante punteggio, ma proprio prima dell'ultimo giorno quella torna, caccia la supplente dall'aula, fa un giorno solo di lavoro, poi si dà malata per un altro anno. Inutile dire che la scuola, in base al regolamento scolastico, chiama un'altra supplente cavandola dalle graduatorie..

Terza storiella:
una laureata in scienze forestali diabetica ha un posto in regione, appena resta incinta se ne va a casa in malattia e ci resta per due anni, torna per un giorno, ma è di nuovo incinta...e la trafila ricomincia. Intanto il suo posto non può essere preso da altri e resta vacante. Se i figli continuano, quanti anni le dovrà pagare lo stato?

Paolo Corsini 08.11.06 20:53| 
 |
Rispondi al commento

beppe ha avuto un'idea fantastica........
mi aggrego per l'australia !!!!!!! hanno bisogno di lavoratori come noi...........
in quanto alla signora insegnante non dica che e' poco retribuita, sa ,quelli del dopoguerra che non avevano una lira e ora hanno fatto i soldi ci trattano quasi da pezzenti, lei lasci fare e si dia tono a loro mancano di base educazione e valori e quelli non si comprano.....sono espresssioni del nostro animo e siccome non costano niente, sono solo valori, per loro non hanno importanza............non rendono

patrizia parlani 08.11.06 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono una dipendente pubblica,
nello specifico un'insegnante.
Il mio lavoro è tengibile, se io non lavorassi
i genitori dei miei alunni, giustamente, mi salterebbero al collo.
Vivo con 1100 euro al mese, ci pago il mutuo , la benzina , l'assicurazione , il bollo , ci mangio, mi ci pago oculista , ginecologo, estetista , medicine , analisi, lastre , dentista, enel , ici, tassa mondezza,mi ci vesto, addizionali vari ecc. ecc.
Ero fidanzata con un miserabile d'artigiano che si scaricava anche i ristoranti e la benzina e dichiarava meno di me all'anno.
Vedete voi poi , qual è la categoria sulla quale si reggono tutti i parassiti in Italia.
Sentire Brunetta , l'altra sera da Santoro dire che chi ha 40000 euro l'anno non è ricco perchè non riesce neanche a comprare una casa mi ha fatto venire un travaso di bile....
A Brunè...ed io che so'?
MANDRAKE?????

nadia mad 08.11.06 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Vi racconto cosa mi e' accaduto qualche mese fa' , io risiedo in Svizzera e come buon italiano ci tengo alla patria e porto con me sul bavero della giacca una bandierina d'oro e smaltata con i colori italiani , andando per lavoro in una ditta di Modena che vende e produce vino (una Multinazionale del vino)all'ingresso un custode mi ferma e dice dove va con quella cosa sulla giacca , qui e' vietata ...preso per una gamba a testa in giu' , il custode ululando mi spiega che pensava che era la bandiera di forza Italia ... lo lascio cadere lentamente per terra e tutto ritorno tranquillo ... Lezione per tutti se vedete uno di 1.85 cm x 160 Kg . campione di vari sport dal Judo al Football Americano con una bandierina al bavero .non rischiate la vita ..non e' di Forza Italia ..chiedete prima.

Le mie foto le potete vedere nel mio sito nella sezione Mikeflorio saluti e baci ..W L' ITALIA


vieni a visitare un sito interessante ,
basta poco che ci vo' ...
W
W
W
.
W
A
R
2
.
C
H

Grazie x l'attenzione e forza Beppe Grillo.

Mike Florio 08.11.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

per mimmo

joe tonnaro 08.11.06 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti sembrerà strano ma credimi giorni fà stavo proprio pensando a questa cosa e ho pensato proprio a quella destinazione.
Un caro saluto
Carlo

Carlo Neroni 08.11.06 19:19| 
 |
Rispondi al commento

E' stato annunciato che si è dimette Donald Rumsfeld. Siamo a buon punto.......GiornaleRADIOUNO delle ore 19,00.

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

mmhhhh.....come ...godo...sto..post..è..fanta..stico

joe tonnaro 08.11.06 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è fernuta a pacchia !

giro 2/3 anni dimezziamo gli statali !

RRRREEEESSSEEEEETTTT!

joe tonnaro 08.11.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un paese di dipendenti pubblici che molte volte dimenticano cosa significhi essere al servizio della gente.Ho 26 anni e sono un ex - dipendente di una Asl. Ho appurato, con molto sconcerto, che quasi tutti i lavoratori del settore pubblico, oltre ad usufruire di tantissimi privilegi burocratici, considerano il proprio lavoro come qualcosa da gestire in modo autonomo senza alcuno scrupolo nei confronti dell'utenza. Ho visto medici rifiutarsi di visitare pazienti malati di cancro lasciandoli alla morsa delle terribili "liste d'attesa".
Per stanchezza ed indignazione, oserei dire per vergogna nei confronti del mio ambiente lavorativo, ho deciso di licenziarmi.
Ora per campare faccio teatro; molto meglio così.

Nazario Tricarico 08.11.06 18:33 | Rispondi al commento |
____________________________________________________


Mah! Non so se crederci, alla sua storia: la butta giù un pò troppo sul generico, con il finale a sorpresa.
Mi sembra quasi un amo per pescare qualche boccalone!
Comunque, a grandi linee, negli ospedali funziona proprio come dice lei.
Io mi ricordo a scuola, i pianti dei miei prof. quando si parlava di stipendi.
E dire che non c'è al mondo lavoro che dia più soddisfazione.
Altro che controllare le cuciture delle scarpe!

Benito Cangrande 08.11.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la replica ma......
Pare che ritorni la scala mobile.....l'articolo e di alcuni istanti orsono.....

http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/economia/scala-mobile/scala-mobile/scala-mobile.html

Fermiamo le partenze per l'Australia?
Chiediamo il rimborso dei biglietti d'aereo?
Vediamo cosa succede?
Un caro saluto al Popolo delle Partite IVA!

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Per la Rete che potrebbe non leggere tutte le dscussioni....
Al Preg.mo Sig.Benito Cangrande rappresentante dell'Italianità Media......
Nessuno ha detto fino ad oggi e con coraggio......che l'Italia è stata tenuta in piedi solo ed esclusivamente dai controllabili totali, ovvero i lavoratori dipendenti, buoni o cattivi che sono stati. E con questa scusa.....Mi dica Beppe Grillo quante serate ha fatto in nero o a cachet dichiarato inferiore e poi andremo avanti se ha coraggio. Ma sono certo che nessuno ha coraggio. Saluti

Roberto Aldo Mangiaterra 07.11.06 18:01 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

Mi rispondo da solo, ben sapevo che nessuno avrebbe avuto coraggio.......
Roberto Aldo Mangiaterra 08.11.06 10:38 |
Chiudi discussione Discussione

_______________________________________________

E ci mancherebbe pure che lei possa evadere le tasse!
Sa qual è il problema ?Che se lei potesse, lo farebbe!
O pensa che autonomi si nasce, caro il mio cog..azzo?

Benito Cangrande 08.11.06 18:16 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

Da come lei comunica ho la conferma che l'Italia non cambierà mai. Il problema è l'etica. Cosa sconsciuta ai più. L'educazione è diventata un optional. Mi spiace per Lei che non ha capito.
Saluti e Buona Permanenza!

Roberto Aldo Mangiaterra 08.11.06 18:37 |

Chiudi discussione

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, solo un commento riguardo il tuo giudizio sulle "categorie inutili" di questo paese:
non è che poi dici di "essere stato frainteso" come accade spesso "al più produttivo" dei nostri "politici"...???

Maurizio Bellatreccia 08.11.06 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un paese di dipendenti pubblici che molte volte dimenticano cosa significhi essere al servizio della gente.Ho 26 anni e sono un ex - dipendente di una Asl. Ho appurato, con molto sconcerto, che quasi tutti i lavoratori del settore pubblico, oltre ad usufruire di tantissimi privilegi burocratici, considerano il proprio lavoro come qualcosa da gestire in modo autonomo senza alcuno scrupolo nei confronti dell'utenza. Ho visto medici rifiutarsi di visitare pazienti malati di cancro lasciandoli alla morsa delle terribili "liste d'attesa".
Per stanchezza ed indignazione, oserei dire per vergogna nei confronti del mio ambiente lavorativo, ho deciso di licenziarmi.
Ora per campare faccio teatro; molto meglio così.

Nazario Tricarico 08.11.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha detto fino ad oggi e con coraggio......che l'Italia è stata tenuta in piedi solo ed esclusivamente dai controllabili totali, ovvero i lavoratori dipendenti, buoni o cattivi chye sono stati. E con questa scusa.....Mi dica Beppe Grillo quante serate ha fatto in nero o a cachet dichiarato inferiore e poi andremo avanti se ha coraggio. Ma sono certo che nessuno ha coraggio. Saluti

Roberto Aldo Mangiaterra 07.11.06 18:01 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione

Mi rispondo da solo, ben sapevo che nessuno avrebbe avuto coraggio.......
Roberto Aldo Mangiaterra 08.11.06 10:38 |
Chiudi discussione Discussione

_______________________________________________

E ci mancherebbe pure che lei possa evadere le tasse!
Sa qual è il problema ?Che se lei potesse, lo farebbe!
O pensa che autonomi si nasce, caro il mio cog..azzo?

Benito Cangrande 08.11.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro il mio ignavo,
i miei tempi di reazione "lunghi" (ossia il fatto che scrivo sul blog di Grillo solo ogni tanto) sono dovuti al fatto che lavoro.
Giovanni Giliberti 08.11.06


CHE LAVORO FAI GILIBERTI??Non hai tempo nemmeno 10 min al giorno per scrivere un messaggio??
L'ULTIMA VOLTA CHE HO LETTO UNO DEI TUOI SOLITI DELIRANTI MESSAGGI da ZUCCA VUOTA quale sei se non erro è avvenuto più di un mese fa,anche se sono certo che hai continuato a scrivere caxxate quotidiane con nick diversi e cloni vari to avoid being humiliated by Mr Giovanni Vestri,un pò come fa il tuo amico VIGLIACCO STIRNER che insulta almost daily con messaggi anonimi e cloni vari.
Io almeno insulto a viso aperto,col mio nome e cognome,forse perché so di avere sempre la ragione dalla mia parte.

Comunque noto con piacere che leggi i miei messaggi...dunque il tempo di leggere ce l'hai anche se lavori, giusto ?? Ma che lavoro fai Diliberto Giliberti??

Anyway, anche il tuo amico MAX STIRNER SpIpPeR scrive quotidianamnte valanghe di messaggi inutili...dunque anche lui è un DISOKKUPATO di lusso? E tutti quelli che scrivono qui every fucking day sono disokkupati sec te??

Vedo con piacere che tu, PAOLO RIVERA PIPPERA e MAX STIRNER SpIpPeR rispondete alle mie provocazioni sempre allo stesso modo...ossia che voi lavorate, mentre io sono un mammone, fallito e mantenuto etc... mai una volta che entriate nel merito delle problematiche che pongo, forse perché avete capito che non vi conviene, pena la perdita della VERGINITA'posteriore!

Comunque ti comunico in esclusiva che al momento sto facendo consulenze amministrative in ENGLISH (lingua a te sconosciuta,vero GILIBERTI?)per una azienda inglese via internet:1800€ nette a settimana anche se ovviam si tratta di un odd job.Ecco perché ho tempo di scrivere ogni tanto messaggi da Grillo:basta un click in una pausa davanti al PC e via per una delle mie solite umiliazioni,soprattutto quando leggo RAVING MESSAGES such yours and those of Mr STIRNER

giovanni vestri 08.11.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

FAI SEMPRE CENTRO
carissimo beppe!sono tra i 2 milioni di fessi.
NON PUO' DURARE,NON DEVE DURARE,SONO PRONTA A TUTTO PER DIRE BASTA AAAAAAAA!!!!!!!!!
L'AUSTRALIA MI ATTIRA MA PER CARATTERE,PRIMA DI PARTIRE VOGLIO LASCIARE UN SEGNO,SIAMO POCHI?
NON LO SO,MA NON BASTA INCA.....DACCI UNA MANO ORGANIZZIAMOCI TI PREGO.A PRESTO.

giovanna ribechini 08.11.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento


Tutta questa saccente ignoranza mi disgusta!

Gente che non sa leggere o che legge quello che vuole, gente piena di odio e di invidia.

Come c..zo si fa a dire che Grillo giudica tutte le categorie nella lista parassite o criminali!?

Se per sbaglio, l'ho già ripetuto in un altro messaggio, al posto che "evasori", ci fosse stato scritto "autonomi", la solfa non sarebbe cambiata: GLI AUTONOMI SAREBBERO INSORTI, ma quanti degli altri avrebbero considerato, nei loro interventi, quel 2% di autonomi che vivono onestamente e pagano tutte le tasse per mantenere le strutture statali che danno lavoro ai dp.pubblici?

Perchè nessuno protesta, sapendo che questi sono pregiudizievolmente, da tutti, considerati o coglioni o disonesti?
Vergognatevi!

Quinto Carnera 08.11.06 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono Silvia e sono tra quei 2 milioni di persone...Che schifezza! Sono persone come te che danno vere informazioni e nn i mezzi televisivi,di questo ormai ne sono certa. Studio,mi laureo l'anno prossimo e nn posso far altro che andare via dall' Italia perchè 1 nn puo' offrirmi nulla 2la ricerca nn avanza,anzi 3 per ampliare gli studi almeno nel campo della psicologia devo scappare da un Italia che nn cambia,che nn si rinnova! riprendo il grande Battiato e delusa dico Povera Patria! ciao Beppe

silvia maiorani 08.11.06 17:40| 
 |
Rispondi al commento

BOSSI NON CREDO CHE TELEFONI... sa che una buona fetta del suo elettorato,lo zoccolo duro delle camicie verdi sono evasori fiscali.(del resto il falso in bilancio non è più un reato, no?).Chiaro che la parte produttiva del paese poi rimane irrisoria.E chi paga naturalmente è quello che se lo potrebbe permettere di meno...
viva l'italia...

Antonio Orso 08.11.06 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei parlare con l'autore di questo blog e sussurrargli qualche parolina nell'orecchio.
BRUTTO STRONZOOOO!!!!! Sono un pensionato che ha pagato contributi per 35 anni e ha sudato sangue nei grandi cantieri che hanno costruito questa Italia priva di riconoscenza. Non mi sento un parassita sociale perchè io, ho lavorato e mi sono guadagnato quello che mi spetta per LEGGE!!!! Ma non avete vergogna a scrivere simili puttanate o state schizzando pure voi?
Beppe Grillo, intervieni!! Dì a questo coglione che stia più attento a quello che scrive, altrimenti vengo a Genova e faccio il finimondo!!

beppe franchi 08.11.06 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P.S. GILIBERTI, comunque ce ne hai messo di tempo per leccarti le ferite dalle mie umiliazioni...diciamo che sei an EMPTY SKULL like MAX STIRNER SpIpPeR ma con tempi di reazione più lunghi ..ah, ah, ah

giovanni vestri 08.11.06 16:55
---------------------------------------------------

Caro il mio ignavo,
i miei tempi di reazione "lunghi" (ossia il fatto che scrivo sul blog di Grillo solo ogni tanto) sono dovuti al fatto che lavoro.......
Invece, con mia sorpresa, ho scoperto che tu sei tra i 56 mln citati da Grillo, dato che a tutte le ore del giorno (persino la notte) inondi il blog con i tuoi messaggi.....
Mi dirai : "Come lo sai ? Allora anche tu sei sempre sul blog !!".
No, più semplicemente è successo che leggendo un blog l'altro ieri ho visto la enorme mole di messaggi a te diretti, non proprio di stima (come dicono i tuoi amici : "Molti nemici, molto onore"?).....comunque, da qui a capire che ti (dis)conoscono tutti e che passi le tue giornate a non fare una mazza, il passo è breve.......continua così, la pensione minima tra qualche anno te la pago io...
Il fatto che tu sia malato seriamente me lo conferma il fatto che hai preso lo spunto dal mio commento per rivangare argomenti di due mesi fa, che non c'entrano assolutamente nulla con l'argomento attuale, sul quale non hai detto nulla. Questo dimostra il tuo pregiudizio verso chiunque sia di sinistra.
Scommetto che hai un'agendina (dove c'è anche il mio nome), dove segni tutte le persone da umiliare...quante ne hai umiliate questo mese ????
Hai battuto il record ?

Ciao ignavo

Giovanni Giliberti 08.11.06 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Pare che ritorni la scala mobile.....l'articolo e di alcuni istanti orsono.....

http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/economia/scala-mobile/scala-mobile/scala-mobile.html

Fermiamo le partenze per l'Australia?
Vediamo cosa succede?
Un caro saluto al Popolo delle Partite IVA!

Roberto Aldo Mangiaterra 08.11.06 17:19| 
 |
Rispondi al commento

SONO FUORI ARGOMENTO, PERò DA TEMPO CERCO DI METTERMI IN CONTATTO CON BEPPE GRILLO, MA INUTILMENTE.
QUALCUNO SA DIRMI COME FARE?
QUALCUNO POTREBBE DARGLI LA MIA E-MAIL PERCHè POSSA CONTATTARMI?
RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE DELLA COLLABORAZIONE CHE CERCO DA OLTRE TRE MESI
SALUTONI.
PAOLO MESSINA DA ALCAMO


Mi dispiace sentire che in ogni caso siamo vittime sempre deggli stessi pregiudizi, nessun escluso, Grillo compreso. Così per rabbia ci mettiamo pure a generalizzare e a dividerci per categorie, definendo le persone, le vite e le quotidianità, i valori, che pur non essendo tanto evidente, qualcuno ancora possiede e cerca di far sopravvivere. Ebbene, sono un bambino che cresce, un pensionato che continua a lottare, un dipendente pubblico che si alza dalla sedia quando è necessario, un artista che ha un pensiero, un sindacalista che si espone prima di giudicare... e possiamo andare avanti molto, ma dove e quanto se nessuno comprende che 'o ball' 're pezzient' non fa altro che far ballare le nostre rabbie e non porta in nessun luogo. Qui si parla per sfogarsi...? O si cerca di creare una cultura diversa? Qual'è l'intento? Qual'è lo scopo? L'Italia non va avanti perchè si pensa furba ed è ignorante e presuntuosa.
Dove si collocano gli italiani, soprattutto chi pretende di dire la sua nei blog, e chi si fa punta di ice-beg che per un niente rischiano di sciogliersi.
Perchè non cerchiamo di lavorare sull'onestà come valore invece di sentirci sfigati se siamo onesti e lavorare sul rendere evidente che ci sentiamo sfigati???
Perchè non ci preoccupiano di creare delle alternative alla pubblicità e alla sottocultura che si propone ai nostri figli come il motivo di vita, l'ambizione, il pensiero, il modo di vivere, il giudizio?
Perchè non fermiamo l'Italia se davvero non ci piace? Perchè invece di fare i borghesotti seduti davanti al nostro computer a scricvere le prime cose che ci passano per la testa non ci facciamo qualche domanda vera, autentica, più dignitosa e meno sfigata? e perchè non ci preoccupiamo di rispondere a queste domande, di soddisfare la vera ragione della rabbia e non la rabbia in sè e per sè?

Nana Solari 08.11.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

To Mr (kompagno) GIOVANNI GILIBERTI with love...

GILIBERTIIIIII...il nome non mi è nuovo!!!

Ah sì, quello sec il quale gli IMAM italiani non sono fanatici e non vogliono l'introduzione della SHARIA in ITALIA...visto l'IMAM di SEGRATE con la Santanché??? ah, ah, ah...povero DILIBERTO GILIBERTI....quanti discorsi inutili...

Giliberti poi è quello sec il quale in USA gli Imam non fanno casino perché là i musulmani vanno solo a fare affari, a parte i taxisti curdi,afghani,turchi,iraniani di NEW YORK e Losa Angeles of course...senza contare tutti i perseguitati dei regimi teocratici islamici (IRANIANI in primis...)...ah, ah, ah..

GILIBERTI: ti sei chiesto come mai da noi i taxisti sono solo ITALIANI???

Ad ogni modo concordo con te sui DIPENDENTI Pubblici...ma se la maggiorparete di loro cazzeggia e gioca col PC la colpa non è loro ma dei partiti conservatori di sinistra and above all dei SINDACATI che li proteggono e che non vogliono introdurre criteri di meritocrazia all'interno della Pubblica Amministrazione come ci sono nel PRIVATO e nei paesi liberali anglosassoni tipo USA,UK e la stessa AUSTRALIA...anche tu faresti la stessa cosa se sapessi che qualunque cosa tu faccia lo stipendio è sempre lo stesso con nessun rischio di licenziamento in caso di bassa produttività o peggio ancora di assenteismo prolungato dall'ufficio...

MEDITATE cojons di sinistra, MEDITATE... e medita anche tu GILIBERTI sulle caxxate che hai sparato in passato sugli IMAM ITALIANI e AMERICANI...ah, ah, ah!!


With love and sympathy (che nel tuo caso non vuol dire simpatia...)
Prof Gio Vestri,lapidatore di foolish marxists...


P.S. GILIBERTI, comunque ce ne hai messo di tempo per leccarti le ferite dalle mie umiliazioni...diciamo che sei an EMPTY SKULL like MAX STIRNER SpIpPeR ma con tempi di reazione più lunghi ..ah, ah, ah

giovanni vestri 08.11.06 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho la sensazione che ci siano troppe partite IVA in Rete e che improvvisamente si siano accorti che dovranno pagare le tasse e che sarà più difficile fare le Magie con la denuncia delle tasse.

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Bene beppe, la popolarità si vede che ti ha dato alla testa...noi dipendenti pubblici non produciamo?

Ma vai a fare in culo..le maestre negli asili non fanno il loro lavoro? negli ospedali gli infermieri e i medici non fanno il loro lavoro giorno e notte? alle poste gli impiegati non stanno agli sportelli a sopportare? I vigili non dirigono il traffico? i pompieri non spengono gli incendi? i soldati non vanno in libano o in afghanistan a rischiare le penne? gli assistenti sociali non si fanno in quattro per seguire i loro 400 casi a testa (perchè sono troppo pochi)? i macchinisti non fanno andare i treni tutte le mattine (su una linea vecchia e insicura)? i magistrati, i cancellieri ecc. non fanno il loro lavoro (nonostante leggi e ristrettezze di mezzi)mi scuso con le migliaia di lavoratori con diverse funzioni del P.I. che non ho citato solo per motivi di spazio.

I problemi nel P.I. ci sono la dove i super meneger a contratto (solo la moratti ne ha assunti 56 per ben 7,5 milioni di € all'anno), i dirigenti di 9° e 10° liv. e i politici non sanno minimamente come organizzare e pianificare i servizi. Gli eccessi burocratici se li inventano loro, la dove ci sono, i feudi se li creano loro, la dove ci sono.

e tu ci criminalizzi a noi, che prendiamo dai 900 € dei 4 liv. ai 1.200 € dei 7 liv. (con piccole sfumature intermedie?

Io lavoro in un centro educativo per "ragazzi difficili", il mio orario finisce alle 19.30 e inizio alle 9.30 (con due mattine libere) e mi faccio il mazzo per 1000 €. I miei ragazzi te li mando tutti a casa tua, così vediamo se hai anche le palle oltre che la lingua.

ora non ti resta che ri-fondare il partito dell'uomo qualunque cosìpotrai anche tu sedere sullo scranno con gli altri bla bla bla.

quanto agli evasori a chi ti riferisci?
a quelli che perseverano o anche a quelli che come te hanno utilizzato lo scudo fiscale tombale di tremonti per regolarizzare i fondi neri che avevano nascosti nelle banche elvetiche?

alessandro rosi 08.11.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una doverosa replica...Nessuno ha detto fino ad oggi e con coraggio......che l'Italia è stata tenuta in piedi solo ed esclusivamente dai controllabili totali, ovvero i lavoratori dipendenti, buoni o cattivi che sono stati. E' dal 1980 circa, che gli imprenditori si sono imbizzarriti perchè vide la luce lo scontrino fiscale(Leggi Oliveti e Visentini) ed improvvisamente scoprirono le tasse. L'IVA non era più solo una cantante.....E con questa scusa.....Mi dica Beppe Grillo quante serate ha fatto in nero o a cachet dichiarato inferiore e poi andremo avanti se ha coraggio. Ma sono certo che nessuno avrà del coraggio. Saluti

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 16:18
-------------------------------------------------

SOTTOSCRIVO QUESTA FRASE.
QUESTO SIGNORE HA RAGIONE IN PIENO......GRANDE !!!!

Giovanni Giliberti 08.11.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, faccio un discorso semplice :

ai dipendenti pubblici e privati SICURAMENTE le tasse vengono tolte alla fonte e quindi SICURAMENTE andranno allo Stato che le utilizzerà in qualche modo (almeno spero......), agli altri invece NO.

Certo che :

E' possibile che tra i dipendenti ci sia qualcuno che fa un doppio lavoro.
E' possibile che i dipendenti trovino altri modi di evadere, evitando ad esempio di dichiarare proprietà, beni immobili, ecc.....
E' possibile che i dipendenti pubblici organizzino truffe ai danni dello stato (vedi scandali ASL, finti invalidi, ecc..)

PERO'...................queste sono eccezioni

INVECE,rispondetemi in TUTTA SINCERITA' :

Quante volte vi è capitato o vi capita:

- di sentirvi dire da un negoziante: "Posso farle lo scontrino con una somma inferiore ??" oppure "Le dispiace se le faccio una ricevuta NON fiscale??"

- di vedere prezzi esagerati nei negozi e supermercati?

- di conoscere persone che vengono SFRUTTATE come commessi, magazzinieri, muli da soma nei negozi per 600 euro a 12 ore al giorno e SENZA CONTRATTO ??

- di vedere le scritte "SVUOTO TUTTO : Sconti-liquidazioni fino all' 80%" e poi scoprire che la maglietta che prima veniva venduta a 10 euro, adesso costa 12 con lo sconto ?

A me capita in continuazione, e a voi ???????

Giovanni Giliberti 08.11.06 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una doverosa replica...Nessuno ha detto fino ad oggi e con coraggio......che l'Italia è stata tenuta in piedi solo ed esclusivamente dai controllabili totali, ovvero i lavoratori dipendenti, buoni o cattivi che sono stati. E' dal 1980 circa, che gli imprenditori si sono imbizzarriti perchè vide la luce lo scontrino fiscale(Leggi Oliveti e Visentini) ed improvvisamente scoprirono le tasse. L'IVA non era più solo una cantante.....E con questa scusa.....Mi dica Beppe Grillo quante serate ha fatto in nero o a cachet dichiarato inferiore e poi andremo avanti se ha coraggio. Ma sono certo che nessuno avrà del coraggio. Saluti

roberto aldo mangiaterra 08.11.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

beppe non è nè un semidio, nè un coglione. solo un comico, magari dovremmo ricordarcelo!!!!!!! forse anche lui a volte dovrebbe ricordarselo.

lucia morosin 08.11.06 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma il sig. Alessandro Oreglia non risponde ai commenti sulle proprie cazzate perchè si accorge che sono tali o perchè ha paura di essere smentito ogni volta ?
Spero che la prima ipotesi si quella corretta, si fa sempre in tempo ad accorgersi delle cazzate che si esprimono.

emilio martini 08.11.06 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Un piccolo appunto.
Premetto che sono il primo estimatore di Grillo, ma vorrei un attimo smorzare questa vena d'entusiasmo per il personaggio, che indubbiamente merita per carità, però rimango perplesso.
Io ragiono, definire Beppe Grillo come fonte di "unica verità" e arrivare formare dei movimenti che si avvicinano alla venerazione mi sembra eccessivo; purtroppo siamo abituati a comportarci in questo modo, dalle geste di calciatore o un a qualunque eroe dello sport o dello spettacolo.
Proprio quando Grillo fa queste sparate, che non stanno ne in cielo ne in terra, rifletto; mi viene da pensare che lui stesso si contradice, proprio perchè lo seguo da tanto tempo.
Un'uomo che si batteva contro la grande commercializzazione dei prodotti (l'offerta che è come una supposta grande quanto un dirigibile che si deve adattare alla domanda: il tuo piccolo buco del culo), lo rivedo in un supermercato sulla Feltrinelli, vedo che lui stesso si fa pagare bene i DVD e gli show, lui stesso non si scomoda per fare un'intervento ad una qualsiasi occasione o incontro per un dibattito o una manifestazione non per meno di 5.000 6.000 €.

Un piccolo appunto che non incrina la sua reputazione, anzi vi consiglio di andarvi a vedere i suoi documentari distribuiti dalla EMI (editrice missionaria italiana, www.emi.it), veramente molto interessanti.

Buona giornata a tutti

P.S. Potevi aggiungerci Casalinghe e Disabili, no?

Raffaele Scarica 08.11.06 15:56| 
 |
Rispondi al commento

scusate se insisto
ho il sospetto che questo blog è una gallina dalle uva d'oro per il buon grillo... lo fa x i soldi... avete visto com'è progettato il Blog? di sicuro deve avere un nutrito staff di consulenti per la comunicazione...
usa le sue e lo nostre caZ..te\St ro nza te per farsi pubblicità... GRATIS....
andate alla pagina acquisti www.beppegrillo.it/grillorama/catalog/ oppure alla pagina www.beppegrillo.it/grillorama/negozi/
a me sembra tutta una messa in scena ...una farsa per fare soldi a palate... assistiamo ad uno psicodramma dove non si capisce più chi è la vittima e chi il carnefice-artefice....
la cosa che più mi impressiona è che non c'è un moderatore ma soprattutto non c'è Beppe Grillo... ma Ca Zz o dove sei??? propongo di cambiare nome a questo Blog ed intitolarlo www.doveminkiaseibeppegrillo.it
saluti

marcello fagone 08.11.06 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che unire in un solo elenco tante categorie diverse sia profondamente errato e riveli una profonda e inaccettabile malafede. Direi che da questo elenco si evince che disoccupati dipendenti pubblici e pensionati sono per voi assimilati alla criminalità organizzata (vada per gli altri!). Cosa proponete: 1)togliere la pensione ai pensionati 2) mandare i bambini dai quattro anni in poi a lavorare possibilmente nelle miniere, se ce ne sono ancora, come nel '700.
E considerare tutti i dipendenti pubblici solo come dei vessatori e dei mangiapane a tradimento mi sembra solo squallida propaganda.
Mi sembra che spesso l'unico vero interesse di Beppe Grillo sia farsi dire "bravo" di pancia e non certo quello di far pensare!
Angela

Rosangela Gradaschi 08.11.06 15:04| 
 |
Rispondi al commento


Purtroppo il blog di Beppe è di stampo giornalistico, tranne qualche iniziativa più provocatoria che risolutrice aggiunge quotidianamente riflessioni su quello che non funziona e che ci circonda.

E' di effimera utilità.

Agli inizi andava pure bene, sembrava il preludio a qualcosa di più importante... un salto dal comico a... un impegno politico e/o sociale più concreto.

Credo che come me in tanti ci aspettavamo che il blog divenisse uno strumento per influenzare maggiormente l'opinione pubblica, e la politica.

Non nascondo che ho pensato ad un che Beppe si candidasse, immagino che il grande dilemma sia proprio lo schieramento, non è Berlusconi che inventa una forza politica con la forza del denaro, ma pensavo che s'imponesse col Blog sui vari media e almeno si lasciasse coinvolgere in trasmissioni come Report, Ballarò e Anno Zero che lavorano (pare) sulle stesse cose, anche solo con un angolo del blog, partendo dalle sue provocazioni fino a far sentire la voce del blog ed il peso degli appoggi che riceve alle sue riflessioni.

Vedrei ancora meglio una sua trasmissione dibattito intitolata "beppegrillo.it" su qualche rete che gli offre asilo, (penso a rai tre) con cadenza settimanale, ne avrebbe di argomenti da proporre...
Ormai i tempi sarebbero abbastanza maturi anche per una webTV che proponesse dibattiti ed interrogazioni parlamentari su certi argomenti.

Beppe batti un colpo!!

Lello Marino 08.11.06 14:28| 
 |
Rispondi al commento

ci sto' fammi sapere quando si parte
mi sono rotto i c.... di vedere la tv con centinaia di "cravatte" che campano alle spalle
di quelli che pagano tutte la tasse

massimo vanni 08.11.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

io che sono dipendente statale ti posso anche dare ragione ma non dimenticare di quanti statali onesti che lavorano ci sono. Certo il pubblico porta via diverse risorse ma il problema sta a monte. Io abolirei i concorsi pubblici che portano avanti solo raccomandati e incompetenti. Assunzione diretta come nelle aziende con possibilità di licenziare tutti i fancazzisti e coloro che commettono gravi errori. Ora in tanti fanno ciò che vogliono. Infine, credo sia necessaria una razionalizzazione delle risorse umane tra una ministero e l'altro, investire sull'istruzione, l'interno e tagliare spese assurde di altri ministeri.

Grazie.

A.G. un dipendente statale che non vessa e non vive sulle spalle di nessuno.

Girolamo Alfì 08.11.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

cavoli a quanti ha dato fastidio questo articolo... io sono uno di quelli in estinzione

alessio leo 08.11.06 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

io che sono dipendente statale ti posso anche dare ragione ma non dimenticare di quanti statali onesti che lavorano ci sono. Certo il pubblico porta via diverse risorse ma il problema sta a monte. Io abolirei i concorsi pubblici che portano avanti solo raccomandati e incompetenti. Assunzione diretta come nelle aziende con possibilità di licenziare tutti i fancazzisti e coloro che commettono gravi errori. Ora in tanti fanno ciò che vogliono. Infine, credo sia necessaria una razionalizzazione delle risorse umane tra una ministero e l'altro, investire sull'istruzione, l'interno e tagliare spese assurde di altri ministeri.

Grazie.

A.G. un dipendente statale che non vessa e non vive sulle spalle di nessuno.

Alfì Girolamo 08.11.06 13:59| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, stavo ripensando alle tue considerazioni su i due milioni di " razza da soma" ed i 56 milioni di parassiti-tra cui, pare di capire, metti anche i bambini (anche i pochi che sono destinati alla razza da soma?).
Mi turbava un pò apprendere che sono da considerare un parassita, quando mi è venuto in mente che anche te non sei certo un operaio mirafiori. Anzi, visto che per lavoro intrattieni la gente,ed è matematico che il 98% del tuo pubblico rientra nella categoria "parassiti", tutto sommato ti puoi considerare un novello giullare di corte che vive bene divertendo il principe!
Perchè, allora, ti promuovi alla categoria produttiva e pensi che troveresti una vita migliore in Australia, dove, in realtà, i due milioni di produttori farebbero presto a scoprire di essersi portati dietro un parassita?
Rimani con noi, dai, vedrai che dove vivono 56 milioni c'è posto e soldi anche per te, con o senza l'intervento della FAO.
Mi colpisce molto la reazione di molti dipendenti pubblici che trovano ingiusto essere inseriti nella lista dei parassiti.
Se vi venisse fatto un up-grading, sareste d'accordo con Beppe?
Meditate gente, meditate....

pino mori 08.11.06 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi! Ma possibile che uno di questa lista che abbia detto "però due milioni che producono per 60 sono un pò pochini!", non ci sia stato.
E' veramente avvilente!

Allora ci meritiamo proprio la storiella della gara di canottaggio in cui tutti dirigono e uno rema.

Quinto Carnera 08.11.06 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Infatti:sembra che in Italia produrre reddito sia diventato un crimine.Mentre invece sperperare i soldi pubblici una virtù. Propongo una cosa: SCIOPERO FISCALE. Non versiamo l'IVA per 2 mesi.La paghiamo poi dopo con le sanzioni...voglio proprio vedere senza la nostra iva come farebbe lo stato in questi 2 mesi a pagare tutte le categorie di cui sopra!!
Ma perchè trasferirsi in Australia...FACCIAMO ANCHE NOI I DIPENDENTI STATALI!

Alessandro Oreglia 08.11.06 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...sono piuttosto sconcertato, ..non per quanto scritto da Beppe...ma per i commenti!!!
..non credo che Beppe sia impazzito...forse.. "vola troppo alto" ...ed è di difficile comprensione per la media dei lettori.

marco bortolussi 08.11.06 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rimango alibito da certe affermazioni caro Beppe.... come si possono mettere in quella lista i dipendenti pubblici non si capisce... i disoccupati vivono un disagio che spesso non dipende da loro, insomma fai affermazioni totalmete borghesi ed elitarie

Riccardo Veca 08.11.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- bambini no ho 47 anni ma ho due figli ed una moglie a carico
- pensionato no e non so se arriverò a prenderla la pensione nonostante abbia pagato e continui a pagare i contributi
- dipendente pubblico no proprio però mi definisco un dipendente Zen
- sindacalista no è una classe che aborro inseme a giornalisti e pseudocomici
- evasore sì solo del canone rai
- politico no però... si guadagna bene peccato che da comunista-fascistoide-platonico non riesco a collocarmi in nessuna ideologia corrente
- falsi invalidi non ne conosco ma d'altra parte come si fa a riconoscere comico vero da uno falso???
- disoccupato no... ma lo saranno i miei figli ...forse dovrei sacrificarli per far stare meglio 2 milioni di persone
- criminalità organizzata non mi piace come non mi piace leggere in questo blog che: >
- carcerati per loro sempre per far star meglio Grillo&Co. potremmo istituire la pena di morte con fucilazione addebitando il costo dell'esecuzione agli eredi e inserire i proventi in un fondo destinato alle 2 milioni di vittime che sorreggono sulle lorto spalle 57 milioni di parassiti....
....caro Beppe il tuo blog è una sola come dicono a Roma.... e tu... sei una bufala trasgenica....
x tutto il resto...
BEPPE GRILLO SANTO SUBBBITO

arturo bernini 08.11.06 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono in linea di massima d'accordo con quanto dici, ma non capisco francamente perchè abbia anche incluso i dipendenti pubblici nel tuo elenco insieme coi falsi invalidi e gli evasori! E non capisco davvero perchè! Mi sento un po' offeso! Sono figlio di ben due dico due professori! Ragazzi laureati che hanno studiato una vita e a vent'anni hanno lasciato la propria casa in meridione (chi in Sicilia chi in Puglia) si sono trasferiti al nord hanno messo su famiglia e conducono una vita onesta, corretta contribuendo alla formazione scolastica proprio di quella categoria da te tanto decantata in questo tuo post! Peccato però che oggi vivano una piccolo dramma psicologico, quello di chi vede un operaio specializzato guadagnare di più e si chiede francamente a che è servito studiare una vita e laurearsi per essere surclassato di addizionali nel cedolino dello stipendio e da un mutuo usuraio! I dipendenti pubblici sono gli unici che sicuramente versano contributi, controcontributi, addizionali e controaddizionali varie perchè è lo stesso stato a detrargliele! Non è bello a mio parere! La categoria che produce come dici tu, andrebbe sicuramente valorizzata, ampliata, sistemata, rivoltata come un calzino magari in modo da trarne il massimo. Bisognerebbe eliminare il dramma del lavoro nero! Ottenere quanto dovuto dagli evasori, lottare contro l'evasione stessa, contro le truffe, contro i falsi invalidi, contro la malavita, ecc! Mica fare aut aut tra chi "produce" e chi "non produce" perchè lavora anche chi fa la bidella e pulisce i cessi, la maestra e combatte coi bambini, chi cerca di mettere in testa a delle generazioni cui non importa un cazzo della cultura generale (mica quella specifica...) qualcosa di serio. Quello del dipendente pubblico non sarà "produttivo" come dici tu, ma è fondamentale per una società completa e che voglia puntare sulle nuove generazioni per crescere! Non tanto andare a raccontare favolette sull'Australia!!!

Luigi De Vittorio 08.11.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , sono un dipendente pubblico dell'università,e ti scrivo per informarti che purtroppo anche il dipendente pubblico a volte lavora,e che magari lavora anche per tutti quei suoi colleghi che invece si grattano le pelotas tutti i santi giorni.
Non ho apprezzato il tuo generalizzare le persone ad un unica categoria di nullafacenti.
L'inpostazione da considerare e di conseguenza la domanda da porsi è invece: perche quelli che non fanno una mazza tutto il santo giorno e che rubano veramente i denari pubblici,sono continuamente incentivati come carriere e quindi dobloni ed invece noi poveri miserabili cornuti e mazziati.!!
E veramente un mondo di m...a.
Meno male che esiste ancora qualche essere umano che non si vergogna di guardarsi allo specchio.

pier luigi maestri 08.11.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe se non sai cosa scrivere NON SCRIVERE CAZZATE.In quei 2 milioni non ci sei neanche tu.Quindi eliminiamo vecchi,bambini,statali ......spero anche i cazzoni che scrivono cazzate come questa tua Australia.Fanc...

Raffaele Zedda 08.11.06 12:17| 
 |
Rispondi al commento

non vedo l'ora di partire !!!!!!!
w i canguri!!!

joe tonnaro 08.11.06 12:08| 
 |
Rispondi al commento

euro=neuro!

europa matrigna bastarda !

joe tonnaro 08.11.06 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Cari Blogger, tutti, e caro Beppe.

Seguo (attivamente) questo Blog da poco più di un anno.
Questo è uno strumento molto potente, ma anche pericoloso, come in tutte le cose, c’è sempre il rovescio della medaglia.

Beppe Grillo (che stimo moltissimo, perché tra l’averlo con i suoi difetti ed il non averlo, preferisco di gran lunga la prima ipotesi) sta suo malgrado camminando su una pericolosa china. Pensate uno comune di noi, uno qualsiasi, al quale viene data la possibilità di buttare un minuscolo amo con una esca in uno stagno (semi arido) e vedere arrivare puntualmente migliaia di (grassi) pesci alla volta !!!, Ebbene chiunque di noi potrebbe iniziare a pensare di poterci camminare su questo stagno !!!
Una nota aggiuntiva, ho anche visto Beppe durante il suo ultimo spettacolo; pare che a vestire la sua anima “sicuramente eletta” ci sia una crosta spessa di presunzione.
Beppe tu hai ragione a denunciare le tue indagini, ma stai solo attento a non ingozzarti, non siamo un popolo così stupido (tanto meno il popolo che ti segue nei tuoi Blog), siamo (credo) persone di un certo livello non dico culturale, quantomeno civico.
Questo post (che sicuramente non è scritto da te, ma dal tuo staff) è in controtendenza con quello che la gente (ALMENO DI QUESTO BLOG) vorrebbe, io credo che la stragrande maggioranza di essa, AMI QUESTO PAESE.
Se non lo amassimo non saremmo qui a roderci l’anima ma saremmo da tempo in Australia !!!
Un consiglio stai più dietro al tuo staff !!!

Fabio Neri

Fabio Neri 08.11.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ci sto... sono pronto per la firma...

Giorgio Polverini 08.11.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Fino ad un mese fa, anch'io pensavo di essere uno di quei 2 milioni di filantropi del bel paese. Oggi, con una bronchite asmatica cronica, sono a casa dal lavoro, perchè il padrone della mia missione, mi ha detto che in 2 anni di lavoro, un mese di mutua erano troppi (non mi ha chiesto perchè ero malato!) e che potevo prendere 3/4 giorni di ferie per cercare una nuova missione. Siamo quasi sotto natale, e come regalo ho chiesto a babbo natale, una nuova missione, ma se c'è posto per 4 persone, vengo anch'io in australia!!!!!!!!!!!!

giuseppe guera 08.11.06 11:20| 
 |
Rispondi al commento

A fronte dei vari commenti postati da dipendenti pubblici, mi sento di fare un considerazione.
Quella di Beppe è una provocazione, forse un pò troppo forte, ma che evidenzia una situazione reale.
Da funzionario della p.a. quale sono: perchè noi lavoriamo 36 e non 40? perchè abbiamo più diritti e meno doveri di altri lavoratori?
Siamo una categoria privilegiata, e, per i privilegi di cui godiamo forse non rendiamo quanto dovremmo!
Ci vorrebbe un pò di coraggio da parte delle istituzione: meritocrazia in primo piano, a casa i fannulloni, i raccomandati.
In questo modo la categoria sarebbe rivalutata
ciao

Gustavo Salvetti 08.11.06 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l'elenco dei nullafacenti in Italia:
Esercito
Carabinieri
Guardia di Finanza
Polizia di Stato
Vigili del Fuoco
Guardie Carcerarie
Magistrati
Medici ospedalieri
Medici di base
Pediatri del servizio sanitario nazionale
Insegnanti (dalla Scuola Materna all'Università)

Queste sono alcune delle categorie comprese nei famosi "Dipendenti Pubblici"
Signor Grillo questa volta l'hai sparata grossa, fai parte anche tu della rozza Italia.


Alfredo Di nardo 08.11.06 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si parte? Hai dimenticato di dier anche vesseggiati dai propi datori di lavoro perchè costi troppo!

Antonio Giuva Commentatore in marcia al V2day 08.11.06 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe,

i parassiti sono un male endemico del nostro Paese. Non farei però una divisione corporativista perché i lavoratori veri li trovi (qualcuno) anche nella pubblica amministrazione. Il problema sta nel fatto che tagli e scarse capacità organizzative dei quadri dirigenziali hanno mantenuto il settore in una dimensione deficitaria.

Mia moglie è insegnante in una scuola statale e spesso porta il lavoro a casa dove a proprie spese produce materiale didattico (stampe e fotocopie) che la scuola non ha perché non gliene frega a nessuno compreso il dirigente scolastico. I bambini che vanno alla scuola pubblica hanno il diritto di avere un’istruzione almeno pari a quelli che hanno i soldi per frequentare privatamente.

La settimana scorsa è stata invitata alla festa di laurea in ingegneria di un suo ex alunno che ha preso 110/110 e che le ha dedicato la tesi, e non è stato l’unico in questi anni.

Sue college non sanno neanche scrivere dignitosamente i giudizi sulle schede di valutazione.

Nel mio ufficio mi occupo di diversi lavori, dal bilancio alla gestione del personale, compresa l’attività di camminatore/usciere e addetto alle fotocopie, perché sono vent’anni che non si fanno più concorsi di assunzione e il personale andato in pensione non è stato rimpiazzato. Gli errori sul lavoro prodotto prolificano!

Se si vuole far funzionare il sistema pubblico bisogna saperlo organizzare, compresa la situazione dei medici che (post di ieri…) si ritrovano a cercare un altro lavoro.

Riflettiamo, gente, riflettiamo…

marcello tetro 08.11.06 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nessuno ti impedisce di andarci in Australia, di coglioni in italia ne abbiamo già abbastanza. Già che ci sei e soprattutto se non sai nuotare vacci a nuoto, non preoccuparti non ci mancherai. Prima di parlare fai un collegamento neurale, i famosi dipendenti pubblici ci sono in ogni paese, e son quelli che ti/ci garantiscono, anche a chi non può permetterselo, istruzione, sanità trasporti etc... con stipendi che vanno dai 13.000 ai 18.000 € all'anno, lavorando in condizioni inerrarrabili, portandosi spesso gli strumenti di lavoro anche da casa, a proprie spese.

emilio martini 08.11.06 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Ad un amico di famiglia un giorno successe che il suo caro figliuolo di 10 anni si ruppe una gamba e dovette correre a in pronto soccorso a far curare il figlio. Dopo ore e ore di attesa e il "solito" mal servizio degli ospedali riusci a far avere le cure necessarie al figlio.
La settimana successiva ci raccontò dei disagi dell'ospedale. Mio padre andò su tutte le furie essendo lui dipendente da 30 anni e non ha mai evaso una lira.
Questo signore di circa 50 anni e proprietario di una grossa ditta e comodamente seduto su un auto sportiva tedesca aveva dichiarato allegramente che lui non pagava mai le tasse e anzi grazie al governo berlusconi era entrato nella no tax area.
A cena si lamentò dell'ospedale e mio padre gli disse che suo figlio non meritava di essere curato. Atteggiamento molto forte ma dovrebbe far capire quanto noi dipendenti o siamo degli sfigati che mi accolliamo le cure dei figli dei milionari e poi non riusciamo a mantenere i nostri o dobbiamo essere orgogliosi di essere l'unica vera forza dell'italia.

Umbypino

pinoni umberto 08.11.06 10:13| 
 |
Rispondi al commento

altro che australia. io propongo di impegnarci per far diventare questi 2.000.000 almeno 30.000.000. e propongo anche di far venire in Italia i giovani e tutte le persone produttive degli altri paesi.
ce la possiamo fare, basta volerlo.
antonio

antonio furfari 08.11.06 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un dipendente pubblico che lavora tutti i giorni facendo il proprio dovere senza vessare (credo) nessuno
Ti faccio presente che anche le mie tasse ed i miei contributi servono a mantenere i servizi e a pagare le pensioni di altri cittadini (evasori compresi) D'altra parte se è vero che gli enti pubblici non producono niente di materiale servono (se ben organizzati e valorizzati) ad erogare servizi ai cittadini o a controllare che il territorio sia trasformato rispettando le leggi.

Paolo Sandroni 08.11.06 10:10| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe , sono molto amareggiato.il tuo post di questa giornata mi ha delluso, e forse in calce ad esso ti sei reso conto di aver generalizzato come i Disgusti che combattiamo.non a caso ti sei dato "GIUSTAMENTE " del bossi, che credo sia uno degli insulti peggiori che un uomo possa sopportare.Io sono un precario ( cioe' un tempo determinato), in un ufficio pubblico, ed anche se fra poco il mio lavoro a termine finirà, non trovo giusto condannare in toto tutti i dipendenti pubblici.Ti devo dire che nel mio ambito ho trovato gente Capace, Entusiasta, lavoratrice e soprattutto competente. Alla tenera età di 50 anni sto ' imparando molte cose nuove ed acquisendo entusiasmo da persone tutte più giovani di me..Per carità in generale i dipendenti pubblici sono troppi ed approfittano un po' della mancanza di controlli, ma comunque le paghe sono da fame , anzi più sei competente e gravato di responsabilità e meno guuadagni.Ricordati che la maggior parte dei dipendenti pubblici fatica ad arrivare a fine mese, come e peggio di tutti gli altri.Certo se il manico non è presente i topi ballano un pò troppo.non scatenare ANCHE TU LA GUERRA TRA POVERI, è UNA COSA ASSAI DELETERIA E MESCHINA PER NOI TUTTI, ALIMENTI SOLO INCERTEZZA E TENSIONE , DANDO CORDA AI POTENTI CHE COSì CI CONTROLLANO MEGLIO.Certo che la mia amarezza aumenta un pò leggendo alcuni commenti. non vorrei che il grande GIORGIO BOCCA AVVESE COMPLETAMENTE RAGIONE, che questo sia veramente un paese di Fascisti potenziali.Tutto questo rincorrre in soccorso del padrone e dei politici mafiosi non mi sembra utile e PUZZA DI BRUCIATO.
Inoltre la finaziaria leggetevela da soli e non fatevela interpretare da giornalisti, prezzolati, incopnpetenti e sobillatori e d infami.Certo deve essere aggiustata ma è meno peggio di cio' che sembra.Forse il fatto di scontentare un po tutti potrebbe essere interpretato come un segnale di FOLLE EQUITA'.I panni sporchi si LAVANO IN CASA, vero governo PRODI.non DATE ARIA AL NEMICO!!!!

BOB BARALIS 08.11.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei far presente che :

E' NOTO a tutti che le categorie di "lavoratori" che più evadono il fisco (mettiamo da parte i delinquenti, non sono così cattivo da paragonarvi a loro...) sono i commercianti e gli industriali.
E' INUTILE CHE MI RISPONDIATE : "Sono indignato, sono un imprenditore, sono un commerciante e pago le tasse....".

LO SAPPIAMO TUTTI CHE QUANDO SI VA IN UN NEGOZIO IL 90% DELLE VOLTE NON TI FANNO LO SCONTRINO.
SFIDO QUALUNQUE NEGOZIANTE, IN TUTTA COSCIENZA, A DICHIARARE di AVER SEMPRE FATTO GLI SCONTRINI...

LO SAPPIAMO TUTTI CHE ESISTONO GRANDI IMPRENDITORI CHE DICHIARANO 20.000 EURO L'ANNO.

LO SAPPIAMO TUTTI CHE LA GRAN PARTE DEI COMMERCIANTI PRENDONO A LAVORARE PERSONALE IN NERO, SOTTOPAGANDOLO E SFRUTTANDOLO.

LO SAPPIAMO TUTTI CHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI INDAGATI PER REATI LEGATI A FALSO IN BILANCIO (CHE ORA, GRAZIE A Berlusconi, è DEPENALIZZATO....)ED EVASIONE SONO IMPRENDITORI.

Io sono dipendente di una ditta privata ed anche a me, COME AI DIPENDENTI PUBBLICI (ai quali va la mia solidarietà), le tasse vengono prelevate alla fonte.

DUNQUE ? TOGLIAMO I DIPENDENTI PUBBLICI ED I PRIVATI CHE COME ME SI VEDONO TOGLIERE LE TASSE A LLA FONTE, CHI RIMANE AD EVADERE ???

E POI DOBBIAMO VEDERE I COMMERCIANTI E GLI IMPRENDITORI (Briatore....) CHE VANNO IN PIAZZA PERCHE' LA FINANZIARIA E' INGIUSTA....POVERINI !!!!

Per quanto riguarda le altre categorie citate da Beppe :

- un bambino è parassitario ??
Ne riparleremo quando i bambini di oggi pagheranno le pensioni dei vecchi di domani, cioè i giovani di oggi.....

- un pensionato è parassitario ??
Se prendono una pensione vuol dire che hanno lavorato....e magari avranno fatto qualche sacrificio per i figli, cioè per noi

- un disoccupato è parassitario ??
Certo, sarebbe più produttivo se spacciasse droga, VERO ???? Oppure dovrebbe andare a farsi umiliare in un negozio dove ti danno 600 euro al mese facendoti lavorare 12 ore al giorno (v. discorso sui negozianti)

Giovanni Giliberti 08.11.06 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/344.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Australia:

» Per le Mie Lettrici e per i Miei Lettori da Delle Fragili Cose
Su queste pagine arrivano tante persone. La maggior parte educate e civili. Per fortuna ci siamo evitati gli ammiratori di Lapo che si sono sfogati su Liberoblog.Alcuni pensano che io sia di destra, perche’ mi bisticcio con Beppe Grillo e il suo... [Leggi]

05.11.06 19:24

» Fare rete da Il Blog di Marco Canestrari
Torno da una due giorni di congresso dei Giovani di Italia dei Valori (per questo non ho pubblicato il post ieri, chiedo scusa). La seconda giornata è stata di lavori elettivi, quindi non particolarmente interessanti per il pubblico, ma la prima ha vi... [Leggi]

06.11.06 13:06

» Borse di studio: famiglie che vivono con 1 euro? da Il blog di Fabio Sacco
La Costituzione garantisce il diritto di tutti all'istruzione e per far questo si serve anche di borse di studio. Queste ultime, tuttavia [Leggi]

06.11.06 14:52

» Beppe Grillo da markp85
Beppe Grillo [Leggi]

07.11.06 09:44

» L’*Australia* di Beppe Grillo da Pasquale Caterisano Blog
In Italia, se togliamo le seguenti categorie: - bambini - pensionati - dipendenti pubblici - sindacalisti - evasori - politici - falsi invalidi - disoccupati - criminalità organizzata - carcerati ciò che rimane sono due milioni di persone che produc... [Leggi]

09.11.06 15:02