Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I poltronissimi


classifica.gif

In un RESET mi sono occupato del numero di legislature dei nostri dipendenti. Ho proposto un’iniziativa popolare per ridurre al massimo a due i mandati parlamentari. Poi, dopo aver servito il Paese, il loro ritorno a una professione. Il politico a tempo indeterminato è contro il pubblico decoro. Alla fine della loro vita cosa penseranno figli e parenti? La loro dignità, insieme alla nostra, è in gioco.
Vi sono persone che però persistono nella loro permanenza. Dipendenti persistenti, una malaria parlamentare. Immuni a qualsiasi catastrofe politica. Breznev e Mao erano presidenti. Mazzola e Rivera giocavano in nazionale e Papa Giovanni Paolo II non era stato ancora eletto. Loro erano lì. Sfidano i decenni. Passano i secoli.
Nella classifica che pubblico mancano i senatori a vita come Andreotti e Cossiga. Ormai eterni e quindi fuori dal giudizio umano. L’attaccamento alla poltrona è bipartisan. Ci sono la Bonino (7), Mastella (9), Cossutta (10), La Malfa (9), De Mita (8), Violante (8), Casini (7), Fini (7). L’intero arco parlamentare. Propongo un istituto di rieducazione per i parlamentari di lungo corso. Per restituirli alla società civile con una professione. Riabilitiamoli.
In buona fede alcuni degli eletti festeggiano la loro persistenza in Parlamento. Tagliano torte e nastri. Hanno bisogno di uno psicologo, o forse di uno psichiatra. Non si accorgono di essere disconnessi dalla realtà. Cos’è infatti la professione del politico a tempo pieno? Come vogliamo giudicarla? E, sopra ad ogni cosa, come possiamo continuare a sopportarla? RESET!


Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°45
del 13 Novembre 2006

13 Nov 2006, 19:47 | Scrivi | Commenti (1845) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao

sto navigando in questo forum per trovare la petizione per diminuire definitivamente i salari di questi politici ma navigo nel vuoto, mi sapete indirizzarmi?? e ora che si fa veramente qualcosa , basta con le chiacchiere si deve agire una volta per tutte! Una volta diminuite i salari dei politici si potrebbe usare questi soldi per la sanità, sicurezza ,infrastrutture ed altro!!! Basta fare finta di niente!

DANIEL AGUAS 22.05.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe giusto e sicuramente meglio per la qualità della politica italiana, oltre che limitare a due le legislature, anche eliminare questa vergogna di pensione dopo soli 31 mesi di mandato. Al solo pensiero rabbrividisco..noi dobbiamo lavorare come cretini per 40 anni, loro beccano fior di quattrini di pensione dopo soli 31 mesi, per non pensare ai vitalizi e privilegi vari...
PROPONIAMO UNA MODIFICA DI LEGGE, FACCIAMO UN REFERENDUM, E' ORA DI SVEGLIARSI, E' ORA DI INCAZZARCI!!!!

Christian Conte 18.05.07 17:56| 
 |
Rispondi al commento

"LA SCOPERTA DELL'AMERICA, LA PRESA DELLA BASTIGLIA, L'UNITA' D'ITALIA"
Bando di Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per la carica di parlamentare.

Il mio è un appello alla ragione ed al buon senso: un argomento
vecchio di trecento anni che tuttavia, nella sua semplice banalità,
conserva una verità scoperta e immediata, a tutti familiare.
Quando siamo tormentati da una caria, ci affidiamo giustamente, seppur
timorosi, al trapano del dentista (e sulla scelta del dentista ci
facciamo consigliare). Quando la lavatrice allaga la casa, chiamiamo
il tecnico (e discutiamo sulla bontà dell'anticalcare). Quando
foriamo, cerchiamo il più vicino gommista (e sorvegliamo -orologio
alla mano- il suo lavoro).
Ci affidiamo invece ad un odontotecnico per scrivere la legge
elettorale, a pregiudicati, concussi, mestatori d'ogni sorta (già
famosi per i loro diportamenti camorristici), per tracciare il labile
confine che descrive il lecito, il giusto, l'opportuno.
Domandiamo a forestieri, ad estranei, a vagabondi sprovveduti e persi,
o semplicemente ignoranti, di indicarci la via, il percorso,
l'indirizzo politico.
Così, sono oggi i preti a definire la famiglia, a parlarci dell'amore
tra due persone, del significato della maternità e della procrazione,
a nominare la sessualità.
E i nostri eletti, i depositari ultimi della sovranità, gli "ottimi",
i "migliori"... si comportano come timidi catecumeni richiamati
all'obbedienza, offendendo la loro dignità (istituzionale e
"professionale") e -ciò che è peggio- la nostra fiducia.
Ammettiamo insomma per tutti, ciò che in nessun caso accetteremmo per
noi (o per la nostra lavatrice).
Andiamo zoppicando dietro i ciechi, con passi malfermi ed insicuri,
quando potremmo passeggiare serenamente con guide esperte.
Conosco operatori di call center, ausiliari del traffico, operai
guardiasala, camerieri e operai più istruiti e intelligenti, più
capaci e degni (non mi riferisco al colore politico, nemmeno al fatto
c

vincenzo fanari 10.04.07 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
innanzitutto vorrei farti i miei complimenti per il tuo sito e per il lavoro che quotidianamente fai.
Ti scrivo per parlarti del livello di istruzione dei nostri dipendenti strapagati(i deputati).Già interviste come quelle delle iene ci hanno mostrato il livello culturale di coloro che almeno in teoria dovrebbero essere l'elite del nostro paese.Non sapere chi ha dipinto la monnalisa o l'anno dell'unificazione dell'Italia è davvero allarmante.
Girando sul sito della camera dei deputati ho fatto una scoperta:su 630 deputati circa 200 hanno soltanto il diploma di scuola superiore e circa 15 hanno la terza media.Considerato che il lavoro di parlamentare potrebbe essere paragonabile in qualche modo a quello di un manager di un'impresa,data la gestione dei nostri soldi mi domando:a quale titolo ritengono questi signori di gestire il denaro pubblico?Una qualsiasi azienda privata pretende giustamente un curriculum ai candidati che rientri nelle sue prerogative.Chiunque di noi va dal medico per curarsi,dall'avvocato per una consulenza giuridica,da un meccanico per farsi riparare l'auto,ma perchè un soggetto che ha la terza media deve gestire il mio denaro?A maggior ragione che in questa legislatura non gli abbiamo votati noi ma sono stati i partiti a nominarli.Ovvio che non conosco questa gente e quindi non posso valutare la loro preparazione ma mi sarà concesso di avere almeno qualche dubbio.Di fficilmente andremo da un ginecologo a farci fare la pulizia dei denti o da un avvocato a farci imbiancare la casa.E poi ci lamentiamo che le cose vanno male.
Grazie
un saluto
Antonio Di Gilio

ANTONIO DI GILIO Commentatore certificato 24.02.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Beppe, condivido pienamente l'idea che i ns. parlamentari non debbano rimanere in carica per oltre due mandati, ma dubito che una proposta del genere possa essere da loro (legiferanti e bypassanti di qualsivoglia eventuale referendum -vds finanziamenti pubblici ai partiti-)condivisa. Credo piuttosto che spetti agli elettori decidere le sorti di ogni politico e perciò è il cittadino che, dopo essere stato pedissequamente provato e redarguito, alla fine interiorizza che gran parte di quello che viene promesso in campagna elettorale è imbroglio. Più si promette, più si imbroglia la gente. E' un discorso di grandezze direttamente proporzionali. Deve sapere che nel pubblico impiego dovrebbe essere garantita periodicamente la rotazione del personale e in primis quella dei Dirigenti cui spetta, almeno negli enti locali, la gestione ivi compresa quella economica. Qualora ciò non si verificasse, la cosa avrebbe solo due significati: o tutto funziona a meraviglia, e allora non si spiega perché molti Enti Pubblici hanno ataviche situazioni debitorie e casse vuote, o perché, sebbene l'avvicendamento di organi politici nelle varie amministrazioni (es. Province e Comuni), fa comodo a tutti puntare su Dirigenti e impiegati irrimediabilmente "disinvolti e distratti". Disinvolto tu, disinvolto io. Distratto tu, distratto io. Esempio: ho sentito spesso gli attuali governanti dire che sono stati costretti a determinare nuovi aumenti e nuove tasse perché quelli di prima hanno fatto disastri; ma allora perché non ve l'andate a prendere con quelli di prima? Levategli il maltolto o abbuffate solo loro di tasse, tanto ce l'avete lì, inamovibili e a portata di mano.Così pure e meglio ancora nei Comuni.E invece è sempre il cittadino a dover subire perché non sa o non vuole esigere ciò che gli è dovuto. Ritengo, perciò, che dobbiamo ancora crescere per poter pretendere a viva voce la democrazia, quella perduta e quella ancora mai raggiunta.In questi casi,il TAM TAM fa bene la sua parte.

Adele Di Girolamo 11.02.07 03:09| 
 |
Rispondi al commento

Volevo evidenziare lo stato increscioso degli stipendi e delle pensioni dei parlamentari e ministri, ministotti e varie e anche però quelli dei magistrati, perchè vanno di pari passo. Trovo alquanto obbrobrioso, (come affermato da D'alema e ribadito da Fassino, sull'età pensionabile dei comuni lavoratori che ora campano più a lungo) che questi eletti si fregino di siffatti capitali che offendono la morale e la dignità del popolo italiano. E' sconcertante sapere che loro, dopo due legislature hanno diritto alla pensione da Paperon de' Paperoni e poi anche a tutti gli altri privilegi indescrivibili. Noi poveri comuni mortali, dobbiamo lavorare una vita e quando arriva il momento di goderci il meritato riposo e campare dignitosamente (mica tanto) ci troviamo a dover subire i maltrattamenti che questi poco onorevoli signori perpetrano nei confronti dei lavoratori. E meno male che c'è un governo sinistrorso, e che alcuni suoi componenti illustri, nei tempi passati facevano battaglie infinite per tutelare i lavoratori e ora nisba Ma se ci penso un momento, mi sembra di ricordare che molti esponenti di questo governo sono stati all'epoca democristiani e popolari poi, compreso il premier. Se all'opposizione ci fossero però gli schieramenti estremi di destra e di sinistra come era una volta, sicuramente tante mostruosità non ci sarebbero e i componenti del governo farebbero meglio il loro dovere venendo incontro alle esigenze del popolo e non di loro stessi e le accozzaglie di amici e amiconi. Io sono indignato da questo modo di fare politica, e sono nauseato da certi soloni che credono di darcela a bere. Il fatto grave è che loro ci credono e noi beviamo per dimenticare e con questo perdiamo il nerbo e la forza di reazione. Comunque qualche accenno reattivo mi sembra che ci sia, come ad esempio le contestazioni a Prodi, a Schioppa e Ferrero ed altri. Solo che loro, invece di prendere atto del fatto, ci fanno degli sberleffi e se la ridono a crepapelle. Visto in Tv.

LUCIANO F. Commentatore certificato 23.01.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

anch'io aspetto una raccolta firme per un referendum sul tema.
oggi che non abbiamo più miti, ci rimane beppe grillo. Grazie!

( questo DNA ligure che ci induce a non sprecare e così "capitalizziamo" anche le riserve di grasso di cui ,invece, faremmo volentieri a meno!)

Irene de Angelis Curtis 04.01.07 08:42| 
 |
Rispondi al commento

....non pensavo ci fosse così tanta gente inc.....ta... bene bene... ero convinto che fosse un paese di gente ....rassegnata allora c'è ancora speranza di migliorare le cose!!!!! sono anni che conduco una battaglia con le Pubbliche Amministrazioni ... tutte blindate tra di loro una catena di mutuo soccorso, hanno eretto un muro di gomma con il resto del paese. dalla più piccola P.A. ai massimi vertici del nostro paese.
Troppa gente mi dice "....facessero tutti come lei....." al punto che penso che mi prendano in giro. Sono convinto che il popolo italiano è geneticamente predisposta al "volemose bene" "ma chi te lo fa fare" insomma a lasciare le cose come sono altrimenti come si spiega che sinistra, centro e destra hanno portato il paese alla situazione attuale insomma non ci sono persone che sanno fare la politica ma solo interessi personali così si spiega il loro attaccamento alle poltrone qualunque essa sia basta che sia di potere presidenti, ministri sottosegretari, direttori generali, funzionari, portaborse, impiegati, uscieri, fattorini. Non sono riuscito mai a fare applicare provvedimenti disciplinari a semplici dipendenti grazie anche alle politiche dei sindacati, figurarsi applicare sanzioni o sospensioni o addirittura licenziamenti rimangono solo le dimissioni per un politico. Ho provato a candidarmi, non vale la pena ci sono troppi compromessi...e poi per chi?? ci sono troppe persone opportuniste, false, irriconoscenti e allora sto andando da solo fino a quando non ci saranno i presupposti se ci saranno intanto ogni mattina quando accendo il mio cellulare mi aiuta leggere .....NON MOLLARE PAPA'..... mia figlia ....disabile.
Auguri di Buon Anno Terminator

giuseppe argento 31.12.06 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Concordo ! Bisogna riportare la politica alle origini, al suo significato autentico. Inoltre aggiungo che Platone,nella sua idea politica, assegnava ai politici e ai custodi del potere la minima remunerazione. I politici dovevano essere veramente "i figli migliori", i filosofi, i giusti, che garantivano la libertà e la felicità dei cittadini nel condurre la propria vita e gli affari. Parliamo di 2300 anni orsono !!! Viva il progresso.

Michele Marcosignori 26.12.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento

per quale motivo quando parlate di poltronissimi non nominate anche i vostri amici?
dite di fare del girnalismo puro,ma anche voi credo avete delle leggere pendenze;almeno questo è quello che mi sembra di capire.

antonio cappai 26.12.06 00:05| 
 |
Rispondi al commento

ho 40 anni sono veramente stanco di questi politici dipendenti che non fanno il proprio lavoro ciò documentato va mandato a CASA e senza indennizzo ne di pensione non vedo il motivo per cui un parlamentare dopo 6 mesi ed un giorno di legislatura a diritto alla pensione parlamentare quasi per 10 o 15 volte un operaio Fiat dopo 30 e passa anni di lavoro,tanto pensano dopo 3 o 4 mesi muore. MANDIAMOLI A CASA A CASA

Giovanni Misiano 25.12.06 23:38| 
 |
Rispondi al commento

QUAND'E' CHE PARTE IL FIUME DI E-MAIL PER SPOLTRONARE 'STI SCHIFOSI PARASSITI?

andrea giuliotti Commentatore in marcia al V2day 24.12.06 00:50| 
 |
Rispondi al commento

non so più in chi avere fiducia
non lo sa più nessuno...

in italia non vanno più bene questi politici, non vanno più bene a nessuno.

ho sempre più paura di perdermi nel mio futuro, di non poter essere mai tutelato nei miei diritti, ed è una cosa che mi spaventa troppo.

non abbiamo politici degni di poter esercitare i poteri fondamentali dello stato.

una limitazione della possibilità di presiedere in parlamento per questa classe politica è NECESSARIA.

questa limitazione come già stato suggerito tra i commenti potrebbe essere di 2/3 legislature.

sta alla base di tutto. i problemi comuni sono irrisolvibili se la classe politica pensa solo a mettere proprie radici.

non c'è pericolo di abbassare il livello di professionalità o di cultura in parlamento, perchè, come comprovato, questo è già quasi al livello del ridicolo.

CARO BEPPE, TU CI PARLI SPESSO DI ESEMPI DI DEMOCRAZIA DIRETTA, COME ACCADE NEGLI USA CON MOVEON; ORA è NECESSARIA UNA REAZIONE DA PARTE NOSTRA, UNA REAZIONE IMPORTANTE, MA POCHI HANNO CAPACITA' DI FOMENTARLA CON DETERMINAZIONE.
NOI SPERIAMO CHE DA PARTE TUA CI POSSA ESSERE DISPONIBILITA' AD INTRAPRENDERE INIZIATIVE COME RACCOLTE DI FIRME E QUANT'ALTRO...

NESSUNO SI SENTE RAPPRESENTATO DA QUEI LADRI.

SPERO CHE CI SIANO ALTRI COMMENTI IN FUTURO NEL BLOG CHE APPOGGINO QUEST'IDEA.

PERCHè TANTI DI NOI CI SPERANO

PENSACI BEPPE

Matteo Figoli 16.12.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

ETA'?


Io non ho la sensazione che il problema sia legato direttamente all'età.

Se arrivasse un buon numero di eletti giovani questo non ci garantirebbe mica. Mi vengono in mente così, al volo, Schifani, Vito, la Melandri, Gasparri, la Gardini, la Mussolini, Dalema ...

Sono comunque d'accordo sul fatto che la plurilegislatura è un rischio accertato. Magari se uno non fa duemila legislature è meno probabile che alla fine si dimentichi da dove viene e cosa è venuto a fare in parlamento, e che si innesti nel malaffare politico, però la giovane età di per se non è una garanzia.
Il parlamento è pieno di maldiscutibili personaggi giovani.

Non ci garantirebbe, come non servirebbero secondo me le quote rosa. Stesso discorso.
Se è il partito a scegliere stiamo sicuri che riusciranno a trovare quante donne e quanti giovani servono selezionandoli fra i peggiori e più in linea con le loro storture.

Il sistema politico italiano ormai ha perso contatto col paese e vive di vita propria, attento solo alla propria rielezione e convenienza.
Non abitano più nel nostro paese, ma in una versione di questo riveduta e corretta a loro vantaggio, e si muovono nei privilegi ormai incapaci di capire chi rappresentano, perchè sono ricchi, non fanno mai una fila, non pagano un biglietto, e per qualsiasi cosa possono contare sugli amici degli amici.

Le eccezioni sono rare e preziose, e durano pochissimo: o se ne vanno loro o li buttano fuori.

Come se ne esce?

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 15.12.06 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
mi chiamo Francesco e con un gruppo di amici stiamo armandao una lista civica denominata GenteGiovane. Lo slogan è la politica coem servizio alla comunita'. In qs ottica ho fatto ua statistica delle ultime 5 legislature da cui emerge che circa il 40% dei deputati è sempre lo stesso.
Nell'ottica della proposta di legge che proponi quindi possiamo collaborare per ottenere una politica un po' piu' democratica.
ciao
francesco

francesco curletti 13.12.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'elenco dei nomi rappresenta in maniera significativa quello che è il problema del nostro paese.
Abbiamo politici vecchi!attenzione questo termine lo uso pochissimo e mai riferito a persone perchè credo che le persone non possano essere giudicate vecchie ma in questo caso bisogna dirlo.I nostri politici sono vecchi e decrepiti, vecchi nella loro mente e nelle loro idee. La maggior parte di loro sono figli della corruzione, delle ideologie politiche.
Pensano solo al bene personale e a quello del partito e non della gente.
Dopo il boom economico degli anni 50/60 l'Italia ha conosciuto un lungo declino inesorabile ed oggi siamo li fermi.Nessuno ha nuove idee.O almeno, nessuno politico di oggi ha nuove idee.
Girano sempre attorno alle solite ca...te. Qualcuno prova con la finanza creativa altri con le tasse ma il paese è sempre li fermo.
Amministratori di società che si riciclano da un governo all'altro e non sono capaci.(basta vedere i risultati)
Sono li attaccati con le unghie alle loro sedie.
Ma è così difficile farsi da parte e lasciare le poltrone ad altri?Credo proprio di si.
Il problema italiano, pertanto, non è destra o sinistra, centro sinistra o centro destra questo partito o quell'altro.
Il problema sono i politici. Alle ultime elezioni non sapevo chi votare perchè nessuno di loro mi rappresenta. Sono vecchi e soprattutto un costo per lo stato e quindi per noi.
Ci sono persone in parlamento e al senato che dovrebbero farsi da parte e passare le giornate al parco con i nipoti e non a rompere i c...i.
A 80 anni hanno ancora sete di denaro. per quello rimangono li non per altro.
Quando non si sa fare qualcosa ci si fa da parte e si lascia il posto ad altri.
Devo proprio dire....RESET!
E se lo dico io che di anni ne ho 23 vuol dire che ce nè proprio bisogno.

Mauro Bernardel 13.12.06 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo lanciato questa proposta ditemi cosa ne pensate:
Il Comitato Social-Lab di Milano constatati i vizi dell’attuale legge elettorale in vigore esente dalle minime garanzie democratiche nella redazione delle liste e in totale mancanza di considerazione della volontà popolare, delle autonomie locali e favorendo il consolidamento di gerarchie partitocratriche clientelari e oligarchiche senza fornire effettive garanzie di governabilità per il paese ma piuttosto la continua esposizione da parte del capo del governo a sostegno di scambio.
Assistendo allo svilimento del ruolo di reale controllo dell’operato del governo in nome e per conto del popolo sovrano da parte dei membri degli organi istituzionali preposti quale il Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica.Ritengono doveroso e opportuno lanciare le seguenti proposte allo scopo di stimolare un dibattito aperto e schietto che porti alla redazione del testo di proposta di legge da sottoporre agli organi preposti a norma dell’articolo 71 della costituzione attraverso la raccolta di 50.000 firme di elettori.

Proposta relativa alla legge Elettorale

1.Legge elettorale con indirizzo proporzionale puro con la soglia di sbarramento al 5% sia al Senato della Repubblica che alla Camera dei Deputati determinando inoltre l’impossibilità di ripresentare liste alla tornata elettorale successiva ai partiti o movimenti o coalizioni politiche che non abbiano raggiunto e superato la soglia limite indicata:
2. Elezione del in base al numero di preferenze ricevute espressione del corpo elettorale;
3.Limitazione a due mandanti alla Camera dei Deputati e due al Senato;

Proposta di modifica dell’art. 92 della Costituzione in relazione alla nomina
del Presidente del Consiglio

Il Presidente del Consiglio viene eletto attraverso consultazione elettorale del corpo elettorale e rimane in carica per anni cinque.

Il Presidente del Consiglio eletto non potrà essere eletto per più di due mandati.

Paolo Carlo Regano 12.12.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel periodo antecedente il 1999 nella mia citta' gli assessori alla Provincia erano 4, i consiglieri erano a gettone di presenza, e se marcavano visita non beccavano niente.
Dal quel periodo in poi, gli assessori sono diventati 8 con relativo raddoppio di segretarie assunte come co co co, ora assunte a tempo indeterminato con il sesto livello ecc. ecc.., ora se stanno male, certificato e via giornata pagata, i rimborsi chilometrici raddoppiati, ora HANNO LO STIPENDIO FISSO, oltre le mille euro cene pagate dall'amministrazione telefono aziendali con tariffe ridicole, ora sostituiti con palmari-gps-telefono-wifi hp di ultima generazione, viaggi, e chi più ne ha ne metta, e credetemi la maggior parte di loro se non tutti, grezzi, leccaculo, intrallazzati e bandieroli. Sono tutti amici, sia essi di destra che di sinistra, pensano solo all'incasso, ai bonofici bancari, tutti hanno un lavoro, qualcuno è diventato anche assessore con stipendi da capogiro!!!!!!! R E S E T!!!!!!!!!! R E S E T !!

grazia rossi 08.12.06 21:45| 
 |
Rispondi al commento

NOI CONTRO LORO?

Si parla di paese spaccato, di destra contro la sinistra, di odio, di fratture insanabili, si ventilano scenari da guerra civile.
ma sarà vero?
E soprattutto: è utile? A chi?

Mi viene il dubbio che questa contrapposizione che tanto viene pubblicizzata sia un prodotto mediatico, e che serva a qualcuno.

Da una parte ci se la prende con Silvio e la sua compagnia di biechi tirapiedi, dall'altra con Romano e la sua compagnia di loschi figuri.

Non sarà che ci distraiamo a odiarci a vicenda e così ci scordiamo di dirigere la nostra delusione e rabbia verso la partitoCRAZIA?
Non sarà che alla fine questa contrapposizione spinta da televisioni e giornali e Brunivespe e Ballarò e Mentani e Emiliofedi, serva solo a distrarci?

Non sarà che poi alla fine la regia, coloro che reggono le fila del gioco, siano gli stessi di qua e di là, e i due schieramenti una semplice diversificazione dell'offerta di presa per il culo?

Non potrebbe essere che questo scontro sia in realtà un'operazione di propaganda, che serve solo a distrarci, in mancanza di mondiali di calcio o Bartali o alluvioni o attentati terroristici?

Non sarà che alla fine a destra e a sinistra si trovino i rappresentanti dello stesso potere, che infatti guarda caso, al di là delle roboanti affermazioni, inciuciano con la facilità di una coppia di ballerini affiatati?

Se così fosse questo darsi addosso noi a loro e loro a noi servirebbe solo al burattinaio.

E perchè si parla della necessità di diventare una democrazia matura, con due blocchi politici contrapposti come tutte le democrazie moderne, e di far sparire i partitini (dove, magari per sbaglio, potrebbero annidarsi dei pericolosi onesti)?

Mi viene il dubbio che il problema non sia più risolvibile con le elezioni, perchè comunque vada saranno eletti sempre gli stessi, di qua o di là che siano.

Forse dovremmo riscoprirci.

Forse SIAMO TUTTI FRATELLI.

INGANNATI DI TUTTA ITALIA: UNIAMOCI

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 08.12.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cittadino deluso della politica italiana come tanti ma, che, su questo Blog ha rivisto un pò di luce. Caro Beppe sono con te, fondiamo un partito lo chianiano "R E S E T" tanto è inutile chiacchierare quà sul blog,andiamo subito ai fatti, altrimenti facciamo il loro gioco... Credo che il tempo sia maturo...facciamo c.gare sotto questi politici di m..da e i loro seguaci, mi raccomando solamente una cosa che nessun "dipendente-trasformista" venga a saltare sul nostro carro......Goooo! vota BEPPE GRILLO

roberto nori 08.12.06 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credi che almeno un politico ti rappresenti?

per rispondere al sondaggio clicca sul mio nome oppure copia l'indirizzo:

http://pensierarte.blogspot.com/

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 07.12.06 15:01| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che la lunga militanza politica non ti fa stare piu' nella realta' quotidiana ,se hai uno stipidendio esagerato se hai tutti i benefit le riverenze e ti senti onnipotente ,come puo' un parlamentare capire quali siano le esigenze del cittadino OGGI e legiferare di conseguenza,come puo' capire un parlamentare cosa vuol dire lavorare in un azienda privata per 35 anni.E'giusto quindi che tornino insieme ai "mortali" e si guadagnino la pagnotta,altrimenti sono come il cancro,hanno metastasi in tutte le attivita',ma chi soffre siamo noi perche' questa non e' la POLITICA e' farsi i ca....loro.

Giuseppe Tuccillo 06.12.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

è veramente una vergogna il numero delle legislature "compiute" da alcuni "signori della politica";ho letto recentemente sull'ESPRESSO quanto ci costano questi "illustri"signori ed è veramente uno schifo(mi si conceda il termine),ne sono veramente disgustato!ricordo a queste persone che siedono su quelle poltrone che sono lì perchè elette a rappresentare i cittadini e non per volere divino,quindi non in ETERNO!

Antonio Di Maio 02.12.06 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente resto del parere che facendo il gioco centro sinistra centro destra non si faccia altro che litigare fre di noi, intanto i politici sono tutti " amici" fra di loro. DOBBIAMO Sperare nella comunità EUROPEA, CHIEDERE aiuto a loro, perche siamo un popolo oppresso da una classe dirigente arraffona. RESTO del parere che dovremmo APPELLARCI alla comunità europea,perchè in nome del popolo italiano ci liberi .

patrizia giorgi 02.12.06 11:41| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SALVACI TU !!!!!!!!!!!

IL CAPITANO 02.12.06 03:41| 
 |
Rispondi al commento

la rivoluzione e` l'unica soluzione,pacifica o violenta non fa differenza;la storia dimostra che questo e` l'unico metodo che l'essere umano conosce per cambiare il sistema sociale/politico in atto;non e` possibile cambiarlo con le petizioni,con le leggi,con le manifestazioni (alle quali spesso partecipano persone che non sanno nemmeno perche` stanno li,o melgio ci stanno per appartenenza al branco,cosi` non si va da nessuna parte.
E' la democrazia che non va.E' un sistema che va sostituito.

gionis costantino 02.12.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Propongo che ad ogni cittadino italiano, con i requisiti del diritto di elettorato passivo, sia garantita una legislatura da parlamentare (per i dettagli si può aprire una discussione).
Riduciamo i costi della politica e delle istituzioni tutte. Ciao Sergio

sergio manca 01.12.06 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,tanto x iniziare si stanno accorgendo
che tanto x cambiare stai mettendo il naso dove non si dovrebbe (nel senso che le stai dicendo
tramite internet dove ahime' i nostri simpatici(?)
politici non possono censurarti)e questo e' un fatto di vitale importanza.
Io sono con voi al 100% ...forse tutti insieme
possiamo farcela,hanno superato il limite umana della decenza....farsi prendere x il culo cosi'no!
Dovrebbe essere una cosa normale e di esempio x noi cittadini dopo la fine del mandato te ne torni al tuo bel lavoretto e quando alla fine raggiungerai ,come tutti i cittadini ,l'eta' pensionabile ci andrai xche'ti spetta di diritto;

ruffo enzo 01.12.06 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Sì, ma tanto le leggi di iniziativa popolare sono poi approvate dal parlamento. Attenti ad eiaculazioni anticipate, ahimè non ce n'è motivo.

Silvio dr 30.11.06 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Lo trovo giustissimo! è ipocrita che i nostri politici piangano miseria per i conti dello stato e poi ci succhino il sangue come sanguisughe!
Attendo fiduciosa la raccolta di firme per un po' di democrazia dal basso.
Bravo Beppe!

Cecilia Bartolini 30.11.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppegrillo,
Quanti si sono accorti che gli USA (275 milioni di abitanti ) hanno solo 535 parlamentari, 435 alla Camera e 100 al Senato? L' Italia (57 milioni di abitanti ) ne ha quasi il doppio, se non erro 945: alla Camera 630 e al Senato 315 .
La faccenda diventa tragicomica se consideriamo gli 87 strapagati europarlamentari, la falange dei sottosegretari, la moltitudine dei 1120 circa consiglieri regionali con il contorno di centinaia di assessori. A tal proposito, clamoroso il caso del Molise che con soli 300 mila residenti ha un parlamentino da repubblica indipendente.
Aggiungiamo poi gli esponenti dei 110 (giusto ?) consigli provinciali dello Stivale (quando aboliranno le province?). Dulcis in fundo, alcune zone metropolitane pagano anche i consiglieri di quartiere !
Chi ci salverà da tale calamità ?
Distinti saluti
Angelo Pasqualini- via Alfano, 28 -Termoli

Angelo Pasqualini 30.11.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Vi suggerisco un ALTRO RESET PER I POLITICI:

"Sarebbe infatti sufficiente che al Parlamento non fosse permesso di approvare alcuna normativa che riguardi la remunerazione e gli eventuali benefici degli stessi deputati e senatori. Tali norme dovrebbero essere invece di competenza di un organo autonomo e indipendente, quale ad esempio la Corte dei Conti. Ovviamente il Parlamento continuerebbe ancora a legiferare su stipendi, pensioni e altre tematiche che potrebbero coinvolgere gli stessi parlamentari, ma solo ed esclusivamente nell'ambito di norme più ampie, che riguardino tutti i cittadini e non solo deputati e senatori."

L'ho tratto da:
http://lindipendente.splinder.com/post/9423850
che vi consiglio di leggere molto attentamente.

Salvatore La Placa 30.11.06 12:21| 
 |
Rispondi al commento

sono con te beppe.....ovviamente bisogna passare attraverso il referendum....raccogliere le firme...essere finanziati (un referendum mi sono informato costa....) passare dalla corte dei conti.....poi controllo della corte costituzionale.....passaggio al presidente della repubblica...e lì si che si realizza...
continua così sei grande

Marci

Marcello D 29.11.06 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma le leggi di iniziativa popolare saranno poi votate dal parlamento o tramite referendum? Perché nel primo caso non c'è speranza. Sebbene tutti daremmo la nostra adesione.

Silvio 29.11.06 19:03| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe!
sono con te, grazie di esistere!

alessandra lo verro 29.11.06 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Aspettiamo CON ANSIA di sostenere FATTIVAMENTE qualunque iniziativa in merito.
Saluti e coraggio a tutti

massimiliano mori 29.11.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo una lista e via, si parte!! Dicci come fare e noi partiamo. In Italia si fanno sempre troppe parole, troppe. Tutti d'accordo, no? E chi non potrebbe esserlo difonte ad una proposta simile? Facciamola un po' noi sta volta la FINANZIARIA AI POLITICI!!!

Susanna Bertini 28.11.06 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Oltre o invece di diminuire le legislature o gli stipendi, sarebbe più facile diminuire il numero.
- Passare da 400 a 200 parlamentari sarebbe dimezzare i costi i una botta sola,
- Sbarramento al 10% quei partiti che non arrivano al 10% sono piccoli e valgono come uno grande perchè fanno l'ago della bilancia, senza avere molti voti.
- Togliere alcuni privilegi stupidi , stadio e cinema gratis
- pensione a 65 anni , così se uno è valido non ce lo bruciamo in 2 legislature
- Non vengono eletti persone sotto inchiesta
- Non si puo passare da un partito all'altro durante una legislatura, se si vuole cambiare si lascia il posto vuoto
- non si possono avere più incarichi(parlamentare regionale, italiano e europeo)
- si votano le persone no i partiti.
- non si puo essere nominato presidente del consiglio per più di 2 volte consecutive e per un max di 3.
-

ale caste 28.11.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo perchè limitare a due le legislature di un parlamentare? Se è valido perchè non dovrebbe essere rieletto. Infondo quasi tutti gli uomini fanno per una vita lo stesso mestiere.

Più interessante secondo me sarebbe dimezzare il numero di parlamentari e ridurne sensibilmente la retribuzione. Ma lo sapete che in America ci sono circa 435 deputati e 100 senatori cioè 535 in tutto. L'America ha 300 milioni di abitanti e 9 miloni e passa di Km2 di estensione, cioè è grande più di 30 volte l'Italia e hanno 1/2 circa dei nostri parlamentari.
Inoltre sarebbe secondo me ora di rivedere al ribasso la loro retribuzione, in modo che siano motivati ad essere eletti non per la retribuzione ma per servire i cittadini e la nazione. In Inghilterra i parlamentari sono 649, in Francia sono circa come in Italia.
Il fatto poi di dimezzare il numero di parlamentari, aiuterebbe molto probabilmente il parlamento a decidere più velocemente e a tempo cosa in cui l'Italia mi sembra molto carente.
Luca Dal Ben

Luca Dal Ben 28.11.06 12:02| 
 |
Rispondi al commento

una info tecnica: quando partirà la raccolta firme per il referendum popolare?

grazie, semplicemente grazie beppe di tutto
Irene

Irene de Angelis Curtis 28.11.06 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Concordo, al via le firme per il cambiamento radicale Reset massimo!
Grillo diventi il leader degli scontenti e
tutti lo seguiranno..

Daniela Bonini 27.11.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono sicuramente d'accordo con te e farei qualsiasi cosa pur di limitare a due le legislature dei nostri bravi DIPENDENTI. Certo la mia convinzione nasce da questa classe politica. Ignorante: mi pare non possano esserci dubbi sulla inconsistenza culturale dei nostri magnifici (grazie Iene). Clientelare: ogni giorno scopriamo nuove poltrone e nuovi amici (tutti a nostro carico ovviamente). Costosa: non ci sono più limiti ai loro stipendi!
Se la classe politica fosse invece la guida del Paese cioè capace, onesta, laboriosa ecc. ecc. ecc. non avrei questa intenzione.
Concludo sollevando un ulteriore problema.
Ma la nostra che democrazia è?
Siamo il popolo sovrano o è una presa per i fondelli?
Voglio dire siamo veramente noi che eleggiamo i nostri rappresentanti o semplicemente formalizziamo la loro elezione?
Questa legge elettorale è la vera legge truffa!!!
Sono le segreterie dei partiti, e quindi poche decine di persone, che eleggono il Parlamento!!!!

Sergio Scarciotta 26.11.06 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono completamente d'accordo con la riduzione del numero dei parlamentari , dello stipendio e benefefici. Nonche del numero delle legislature
aldo

aldo colombo 26.11.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento

A pensar male di questa razza di politici ladroni spesso ci s'indovina.
Sarebbe veramente l'ora di mandarli tutti a lavorare sul serio ad una catena di montaggio per nuovi schiavi moderni. DUE LEGISLAZIONI E POI SI RITORNA A FARE QUELLO CHE VERAMENTE SI VALE PER LA SOCIETà MERITOCRATICA.

Buddha parvati 26.11.06 18:53| 
 |
Rispondi al commento

No no, legislature infinite per politici di professione, una SCUOLA DI POLITICA o perlomeno laurea in SCIENZE POLITICHE, LA POLITICA E' UN MESTIERE, sono un PROLUNGAZIONISTA.

(posso essere d'accordo sull'abbassamento moderato dello stipendio e altre cose, NON SOPPORTO il clima di rivoluzione totale, rovesciamento e cambiamento senza misure di questo blog e la visione dei politici come TUTTI un branco di imbecilli)

Matteo Pugliese 26.11.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da parte mia dico :

RESET x 1.000.000.000

Mi auguro di poter partecipare ad iniziative concrete di reset.

Un saluto a tutti i bloggers ed al grande Beppe.

Stefano Gabbiati 26.11.06 02:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi,calcolato abbastanza bene i nostri politici prendono 15.239,07 euro al mese tutto compreso, se volete sapere come vengon fuori ste cifre ecco il link: http://www.camera.it/index.asp?content=%2Fdeputatism%2F4385%2Fdocumentotesto%2Easp%3F
c'è dal schiattare dal ridere, soprattutto per la voce:"spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori" mi spiegate cos'è?!
poi non si calcolano i soldi delle partecipazioni in tv ed altri collaterali!!!
meditate gente meditate
RESETTO ANCH'IO

Sandro Valentini 26.11.06 01:46| 
 |
Rispondi al commento

condivido l'idea di un tempo determinato per chi partecipa alla cosa pubblica come rappresentante del popolo.In particolare sarebbe importante avere un rappresentante che già fosse esperto evitando le consulenze.Credo che l'unica strada per questo rinnovamento sarà un referendum popolare.

giuliana tassoni 25.11.06 20:00| 
 |
Rispondi al commento


e se nel frattempo si interessassero i politici così detti "puri" di presentare la legge, ma anche presentarsene un'altra in cui i loro compensi fossero non esenti dalle "normali" prelievi fiscali??!!!!
Benedetto Novarese

Benedetto Novarese 25.11.06 17:41| 
 |
Rispondi al commento

concordo con Andrea (post di poco sotto il mio) che lo strumento migliore sarebbe il referendum e non la proposta di legge che può comunque essere boicottata in parlamento; comunque sia anche, in seconda ipotesi (se risulta più realistica e probabile) per la L. in parlamento.

Franco Nero 25.11.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo per due legislature, ma vorrei anche sollecitare una modifica alle pensioni per chi diventa parlamentare, che SIA CONTRIBUTIVA come tutti i normali mortali.

fabio caciolli 25.11.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se un parlamentare è meritevole, onesto e capace non vedo perchè limitare a 2 anni il suo incarico. Al limite il problema è trovarne...


caro grillo, non posso che appoggiare pienamente questa proposta (una tra quelle migliori x il futuro del nostro paese). Secondo me troverebbe gente disposta a donare anche il sangue per una legge di questo tipo. Spero l'iniziativa prosegua.... con ammirazione, marco

marco rossi 25.11.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

lunico modo per non farla passare liscia a sti merdosi di palamentari sia di destra che sinistra e nn anfare piu' a votare.........
cosi si renderanno conto come sta il paese.
sti stronzi che prendono 20.000 euro al mese come fanno a sapere come vivo io con 800 euro.....
teste di cazzo .. speriamo che li spendiate tutti in medicine..............

federico materassi 25.11.06 03:22| 
 |
Rispondi al commento

Lo strumento migliore sarebbe il referendum e non la proposta di legge che può comunque essere boicottata in parlamento

andrea traverso 25.11.06 02:27| 
 |
Rispondi al commento

giustissimo, in fin dei conti il posto fisso non c'è nemmeno per noi!!!
uguaglianza di trattamento ci vuole, altrimenti non hanno credibilità

stefano "akiro" meraviglia 24.11.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

_

galeazzi greta 23.11.06 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno, sul corriere della sera una pagina intera annunciava la costituzione di in nuovo partito, leggendo gli interventi su POLTRONISSIMI in molti manifestano analoga intenzione che va oltre all'invito di GRILLO al voto referendario e/o proposta di legge. Per un nuovo partito: il partito democratico, è aperto da tempo un cantiere com gli stessi operai. Ritengo che l'affermazione del principio democratico limitante le legislature - non più di tre- si possa e debba giungere partendo dalla base: dai movimenti, associazioni, comitati ma attraverso ed entro i partiti. Nel partito democratico dovremo chiedere di mettere nello statuto il limite delle tre legislature- fasi:1 ) l'apprendimento,2)la realizzazione,3)trasferimento. Coi girotondi e i blog (e i partiti-blog) non si incide nella società. Per fare un partito e la bozza della costituzione: "Il codice di Camaldoli del 1943 Luigi Sturzi impiegò 38 anni! Al varo di una nuova norma ci si arriva dopo un lungo e difficile percoso che veda per protagoiste le nuove generazioni , senza le quali è impossibile il rinnovamento democratico. Beppe, lo ha gia fatto,insieme con gli amici del blog continui, partecipi alle riunioni pubbliche - intervenga
( ad Abbiategrasso il 2 dicembre prossimo alle ore 9 salone della fiera i due saggi del P.D. GUIDO BODRATO E VIRGINIO ROGNONI PARLERANNO E PRENDERANNO INDICAZIONI PER LA FORMULAZIONE DELLO STTUTO E DEL PROGRAMMA POLITICO. COMINCIAMO A PARTECIPARE A QUESTO CONVEGNO. CONTINUANDO POI SENZA TEMTENNAMENTI.

Francesco Gatti 23.11.06 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO RAGAZZI...IO LO STO RIPETENDO A PIU' NON POSSO.............UN BEL PO DI GENTE UNA MATTINA A MONTE CITORIO UN PO INCAZZATELLI E LI MANDIAMO TUTTI A CASA TUTTI ............E FINALMENTE CI RIPRENDIAMO L'ITALIA............RAGAZZI BASTA UNA SOLA MATTINATA..UN PO INCAZZATELLI..........

Mimmo D'Orazio 22.11.06 18:33| 
 |
Rispondi al commento

ah, un altra cosa che non centra niente, ci vorrebbe una sezione in cui parlare di laicità e cose simili... infatti mi interesserebbe sapere cosa ne pensano i cittadini dei crocifissi negli edifici pubblici e delle intromissioni dello Stato Vaticano nella politica della Repubblica Italiana al fine di modificarne le decisioni a proprio vantaggio, grazie.

Matteo Pugliese 21.11.06 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, ho letto attentamente il tuo scritto, l'ho trovato interessante e approfondito, tuttavia, condivido parzialmente la tua opinione, infatti penso che le quote di sbarramento di legislature per i politici possano andare bene a livello amministrativo, ma non nazionale. La politica, come ogni altro lavoro, è un mestiere preciso, complesso, che richiede studio, preparazione, impegno, approfondimento; dovrebbero, a mio parere, esserci addirittura delle scuole di politica, per preparare i futuri uomini che amministrano questo paese a farlo con professionalità, conoscenza della storia del nostro paese e della sua politica nei secoli. Il politico, a mio parere, è un mestiere a tutti gli effetti, posso essere d'accordo sul fatto che alcuni politici approfittino della loro posizione e ozino, allora propongo delle scuole di formazione, delle commissioni che attestino la professionalità, la presenza e l'impegno ma non si può lasciare al farmacista (con il massimo rispetto) il ministero dei trasporti e poi farlo tornare alla sua occupazione o simili, grazie e spero in un approfondimento della questione.
Matteo, Genova.

Matteo Pugliese 21.11.06 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

Secondo te, Striscia La notizia è satira? E il tuo amico (ricordo questa definizione ad un tuo spettacolo a Milano) Ricci (prima fila) sopravvive da anni perchè è politicamente disinteressato? Come mai Luttazzi invece è stato esiliato?

Cordialità.

Marco Gariboldi 21.11.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari amici della rete,
caro Beppe Grillo,
ieri sera ho rivisto il tuo spettacolo in DVD e mi è salita di nuovo l'ansia per tante cose che avevo in parte dimenticato, o meglio avevo messo lì in un angolo.
Ho 30 anni, laureato, PhD in ambito chimico farmaceutico e per fortuna il lavoro non mi manca.
Oggi lavoro per un'importante ditta farmaceutica, ma rivedendo il tuo spettacolo mi è risalito tutto il veleno che ho dentro... il mio sogno nel cassetto? lavorare all'Università! INSEGNARE!!!
La mia passione per la chimica spesso mi ha spinto a lavorare fino a notte inoltrata durante il mio PhD, ma quando ormai avevo terminato il mio periodo, ho chiesto al mio Prof (UNO DEI POCHI FUORI DALLA LOBBY ACCADEMICA) se era possibile rimanere, lui ha pianto... mi sono solo preoccupato... Oh dio che è successo? che ho detto di male?... no era solo perchè lui, proprio lui mi voleva chiedere di rimanere, ma che nel nostro facoltà non ci sarebbero state POSSIBILI prospettive almeno fino al 2013... Oh dio... che succederà ne 2013 (Ho pensato tanto ingenuamente)? niente... andrà in pensione il docente ORDINARIO di cattedra che oggi come oggi stà facendo tutti i suoi comodi, mettendo dentro tutti i parenti suoi!
già a soli 27 anni ho dovuto fare i conti con questo PORCO MONDO!
che dire... mi dispiace... sarei potuto essere un buon insegnate universitario e dare ancora tanto amore alla ricerca italiana e a tutte quelle persone (E CE NE SONO!!!!) che in questo ci credono...
scusate voi tutti..
scusa Beppe...
era uno sfogo...
ma quanto ho pianto in quei giorni!

Riccardo Pezzi 21.11.06 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti! Ciao MITICO Beppe..
Vorrei dire la mia sull'età e la "longevità" dei nostri,se così si possono chiamare,politici..
Fino a quando,nel nostro BEL paese,la classe politica sarà come minimo over 60,ma dove credete che andremo a finire?Riforme nuove,leggi moderne,politica e politici brillanti, tutte cose che sessantenni,con rispetto parlando,non potranno mai fare, e come portare tuo nonno in discoteca o al concerto degli U2..dove cazzo mi hai portato? cos'è sto casino..ti direbbe tuo nonno.Questa è secondo me la mentalità dei politici oggi,troppo vecchi,(e lo dimostrano i dati del pezzo di Beppe)e preoccupati solo del potere e non del nostro,di conseguenza il loro,bene..
Ho 28 anni e la fiducia nel futuro è basata solo ed esclusivamente sulle mie capacità, xche se aspetto l'aiuto di questo Paese mi farò vecchio sperando e chi vive sperando,si sà,muore cagan..
Ma quando cambierà davvero qualcosa? quando avremo una classe politica che penserà devvero al futuro e non solo a ri-inventarsi il passato? E mi chiedo e vi chiedo:ma i nostri figli che futuro mai potranno avere? MIke Bongiorno presidente della Repubblica....

Fulvio Giri 21.11.06 17:10| 
 |
Rispondi al commento

parte 4.
dicevo che è strano il fatto che poi tutto va perduto in tempo e chiacchiere...
Nulla spero di aver contribuito all'inumerevole lista di cose che si vorrebbero mettere apposto in questo Paese...che continuiamo a perdere...Beppe quando ricordo mio padre mi viene da piangere non perchè è papà....no perchè mi ha sempre detto certe cose....io mi semifido di ciò che dicono di due persone al mondo Mio Padre e Beppe Grillo...Ma attenzione semi-fiducia...attenzione Se capisci sei duro e pericoloso...se capisci capisci e cazzo che capisci...è meglio il pomodoro dell'orto di casa che quello che compro..no???se nn capisci ti prendono in giro ma con modi davvero...nn riesco a descriverli...QUINDI attenzione aprite gli occhi sempre....io penso di essere abbastanza fortunato di avere una bella famiglia, grandi amici e affetti, e un buon lavoro....fino a stamattina!Quindi rimbocchiamoci le maniche e andiamo avanti!
ciao Beppe...ciao...

p.s...i giornalisti sono spartitiiiiiii...
sono tutti coperti.....
siamo noi della rete i veri giornalisti!!!ciao a tutti...

giacomo rigante 21.11.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

parte 3
e nella rete interna cosa ho trovato...una specie di statuto interno...si chiama "DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA" N.11\2006...proprio recente...fresca fresca!che a pag.4 spiega cosa dovrebbe o meno fare un CAPO Team:
- Risalita di processo( carte certe carte carte...talmente tanta carta che davvero secondo me costa piu' la carta che la vettura! se devi andare di andare a pisciare tra un pò servirà un permesso scritto!)
-Introduzione di errere di modifiche( se cambia qualcosa sui disegni dovrebbe aggiornarli qualcunaltro noi io...no...e puntualmente si ha un casino di disegni in giro...bene)
-Ottimizzazione dei costi( frego io un minuto alla macchina utensile...e il bravo so piglia lui ok mi sta anche bene)
-Corretto passaggio di consegna tra i turni( io ed io mio caro collega non azzecchiamo un giorno l'orario esatto!)
Questa è forte, così tanto che mi si sono ristrette le p..e solo a leggerla...
-Pianifica e controlla la realizzazione della produzione prevista a P.O.-Piano operativo-(capisci beppe dove io mi incazzo???Non per queste str...ma per le balle che mi si raccontano!L'etica non c'è piu'...piu' io oggi ho tenuto la macchina ferma 6 ore per dare conto a dei numeri del c..o...Allora che voglia devo avere piu' se non devo produrre....io ho sempre scelto le mie esperienze e porca miseria mio padre aveve ragione...io amo questo mestiere perchè l'ho sempre desiderato fare e con tutto me stesso...lavoravo prima ancora di finire la scuola...un giorno mi chiamoano sti quattro ...ma ...tranne qualcuno..pochi..ma,...cosa dovrei dirli...nn si vince piu' per loro e le loro cazzo di carte!mi chiamano e mi dicono ...davvero mi dicono quello che beppe dice...noi ti diamo l'anima......ma e tu...poi sempre il ..c...o!!!noi siamo consapevoli di dare abbassarci le braghe...siamo li per questo ma sino ad un certo punto...c'è tanto tempo perso!Quasi tutte le festività ero dentro a nn fare un cazzo...in 5 per fare la stessa cosa!su 2 macchine uguali!Strano...continua

giacomo rigante 21.11.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

parte 2
dicevo... come mai no ho a bordo macchina l'trattrezzo che mi consentira di lavorare determinati tipi di articoli?Perchè a progettare e lavorare siamo in pochissimi li dentro...invece sono tantissimi i pesta m....de...Ma dico io come si fa...come si fa. Costano piu' le carte che girano con il pezzo che il pezzo stesso che gira a 22.000giri,,,e scusatemi ma devo dirlo...po...ca!Bene All'interno c'è tanta di quella gente inutile ...ma tanta...che dopo un anno sono stanco di vederli...inutilissimi...creati per andare dietro a balle!!!a vere balle
potrei tenervi 8 ore io di fila a parlarvi di questo bel tipo diballe che quotidianamente vedo ogni santo giorno!Mia hanno fatto passare la voglia di lavorare a 22 anni...vorrei farlo soprattutto per darvi una mano a capire come siamo delle marionette con i para occhi avanti agli occhi...e ci prendono per il c...nelle maniere piu' disgustose...vedi Geronzi che va dal Papa o Tanzi e le sue mucche e poi il tronchetto e quei due imbecilli rinc. di Google!Beppe anche mio papà si chiedeva come ca..o si faceva a fallire con il latte!è l'interfaccia del nostro presente e nn ce ne ogliamo perchè possiamo rendercene conto..cavolo!Dicevo degli inutili...uno tra tanti il mio capo...penso pienamente di poterlo dire e non sono mai sentico così bene con me stesso in questo momento!Il mio capo...Laurea in Ingegneria Gestionale...ma che c...o gestisci??Patate o stampanti che ti tirano fuori pezzettini di macchine di corsa?Allora ve la do io la ragione...come fa a dirigere uno che non è nemmeno capace di capire ( penso che quando avro un figlio mi dovrò abituarmi sin da subito a cercare di educarlo acapire- se capisci sei forte e fai paura... sennò crepi come un cretino) capace di dirmi stamattina che dovevo essere io che un mese e mezzo prima si doveva incaricare di organizzare...!Sono rimasto scosso...tantè che il mio resp. mi ha detto sta male...Bene sono andato a vedere nella rete aziendale...continua

giacomo rigante 21.11.06 16:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao ragazzi,è la prima mia volta che vi scrivo...
sono un ragazzo di appena 22 anni....avrò modo di presentarmi...visto che ho pochi caratteri a disposizione!Nulla sono pugliese e da ormai quattro anni sono fuori di appena 600Km...una distanza medio percorribile...nooo!o 300 euro di macchina o 100 di treno per fare avanti e dietro!Va bene posso permettermelo ok.Dato che sino ad oggi,sino a stamattina,non mi sono mai reso conto di quanto sono stato preso in giro da una innuberabile lista di balle!e per cosa??? Per il mio prestigio e la mia professionalità,per il mio futuro!Bene veniamo al dunque....io sono un dipendente della ferrari...puntualizzo e ci tengo molto a questo...(adesso per fare un punto della situazione...ma fino a stamattina era per il mio orgoglio e futuro e tutte le cagate che non mi aspettavo!)dicevo che sono in gestione sportiva. Si! La Ges...Scuderia Ferrari Marlboro!Sono un tecnico della lavorazione meccanica...(attrezzo, programmo un tornio fresa a controllo numerico, OOOOOOOOOOrganizzo e non sono io che dovrei C...O il lavoro...ho 4 capi prima di arrivare a tod su di me!...e devo organizzare io...è normale questo,,,ahahahè nulla ancora, leggete che vi dico...).In pratica nel mio reparto costruiamo...albero motore, assi della distribuzione, ingranaggi del cambio, mozzi e portamozzi...e così via...cioè tutto ciò che è di metallo e va in rotazione sulla vettura di Formula Uno.!!!Penso che per me doveva essere una bella soddisfazione....o no?????KKK...o
Ci hanno montato la testa con la rimonta...e poi un pò d'aria in una pompa della benzina ...mi manda a fanc'...o il mio operato di 10 ore al gg per una media di circa 300 giorni di lavoro...( ho dato il c..o anche per 15 ore...(nn abbiamo perso li il campionato....ma all'inizio)e stamattina cosa mi succede!Allora è ormai un mese e mezzo di casini...ho l'ordine cartaceo, il materiale, la macchina utensile, il disegno e la calcolatricie!ma nn ho l'utensile!!!E perchè non l'ho?...fine parte1...cont.

giacomo rigante 21.11.06 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Ah beppe....cmq per il commento di prima....alla fine il Dominato è stato il periodo dell'inizio della dissoluzione di roma....e se fosse cosi anche per noi?
Fonda un partito tu...io mi iscrivo...poi andiamo noi a comandare...sperando che la mitica Segolene Royal ci sia da esempio...donna che in Italia, guarda caso, nessuno prende ad esempio..

Matteo Di Vincenzo 21.11.06 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile...purtroppo queste persone se sapessero fare qualcosa difficilmente sarebbero in politica...
perche la politica, e lo dico da studente universitario, si è da secoli (ma nello scorso poi in maniera esponenziale) mutata da classe che mira alla definizione e al riconoscimento dei diritti dei cittadini a classe che, cosi come faceva il Dominus romano, si isolava dal resto della popolazione per affermare sempre di piu la sola potenza personale...
Evidentemente oggi siamo tornati a quasi 2000 anni fa quando una poltrona da riservare ad una classe che nn ci rappresenta piu ma che rappresenta se stessa è piu importante della risoluzione dei problemi di tutti....e poi chiamano a casa a fare i sondaggi per i giovani e hanno anche il coraggio di scandalizzarsi se noi ragazzi nn abbiamo fiducia nel futuro
Quanto vorrei andare al governo...almeno solo per introdurre il doppio mandato (cosi la classe dirigente muterebbe sempre e capirebbe sempre i problemi della gente perche si evolve con essa)
Questi vecchi invece restano li come se fossero una sorta di protettori della nostra cultura politica e sociale...quando in verità aspettano solo che a fine mese NOI gli paghiamo i 20 mila euro mensili...(v Previti)

Matteo Di Vincenzo 21.11.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Leggo ora sconcertata sul nr.46 del settimanale Vanity Fair (pag.36) un articolo di Pino Corrias su Cesare Previti"...Previsti,due giorni dopo la condanna,il 6 maggio scorso, pronunciò parole innome e per conto della propria coscienza: "ho scritto una lettera di dimissioni da parlamentare perchè non permetterò di infliggermi anche l'ultima umiliazione,di cacciarmi".Non l'ha fatto!In cambio ha continuato a trascorrere i suoi giorni di arresti domiciliarei nel superattico di piazza Farnese,dove lo vanno a troavre in molti,compreso il sorridente beppe Pisanu,ex ministro degli Interni.E dove ogni 27 del mese gli arrivano i 20mila e passa euro di stipendio per un lavoro che non svolge.La giunta parlamentare che dovrebbe firmare l'ultima umiliazione nicchia.Discute.Perde tempo.Anzichè placcare la fuga stanziale di Previti e disattivare il suo scippo perpetuo,circonda le vitime del suo privilegio:noi,il diritto,il buon senso".
Non ho commenti,rimago allibita.Aggiungiamo pure questo al lungo decalogo di questo paese in rovina e senza pudore.

Tania Iacone 21.11.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

il buon pellizza ha ragione
mitico beppe sei bravo ad informarti ed informarci dei problemi che ci sono, ma...
alla fine fai come i politici che critichi tanto: tante chiacchiere e niente di +...lo dici tu stesso, è il momento di muoversi, di far capire che cisiamo e che non abbiamo + voglia di fare da zerbino, tu sei una persona in vista, fatti portavoce della gente normale, in fondo anche tu lo sei.
ed allora mettiti in gioco, tantissimi ti seguiranno mettendosi in gioco e chi non lo farà ti sosterrà a spada tratta...
non diventare come "loro" non limitarti a parlare senza fare niente altro, bisogna darsi una mossa...il momento è quello buono non aspettiamo che il nostro bel paese vada in malora...
ciao a tutti

luca callegari 21.11.06 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Va bene l'analisi di Francesco Gatti, ma le conclusioni?
E' favorevole o contrario?

Claudio Curti 21.11.06 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno, sui POLTRONISSIMI due aneddoti: in una assemblea convocata per il candidato a Sindaco presi la parola per sostenere il limite del mandato. Cinquant'anni dopo, ai 500 presidenti di Istituti di Credito eappresentanti cinquecentomila soci proposi la limitazione dell'incarico a tre mandati, sottolineando che il turn over di intelligenze è una condizione essenziale dell'efficienza d'impresa oltre che principio democratico- Provai che la media della vita in carica dei presenti era pari a tre volte quella del papa. Dopo il mio intervento venne premiato un presidente in carica da 50 anni.
Poniamoci due domande: in democrazia qual'è la ragione ostativa alla rielezione?(e i diritti dell'elettore?).Migliorerebbe l'efficienza del governo e della politica? La crisi della rappresentanza è un problema generale, coinvolge per primi gli elettori, la loro responsabilità, che anticipa i diritti. Mai come oggi le nazioni sono rapresentate da individui non all'altezza dei problemi da risolvere.
LA SITUAZIONE- La classe politica selezionata dalle difficoltà epocali, quella della responsabilità civile che ha saputo prendersi cura del prossimo, che hanno offerto sè stessi, è uscita di scena ai tempi del boom economico, senza lasciare copia. Nel benessere la selezione ha operato inversamente, ha portato a galla ....- L'improvvisa ricchezza, la sua distribuzione ga generato più scorie che beni, isolando le persone, degradato l'ambiente e la convivenza. Questa ricchezza ha impoverito la comunità, siè separata dalla cultura, generando una classe dirigente conservatrice,tendente a racchidersi in sacrestie, in clan familiari. Classe non disposta al rischio di innovazioni sociali e progetti espansivi. Gens che non può vivere senza un potere che copra il vuoto che ha davanti; che è capace di fare e disfare ogni accordo, di entrare in qualsiasi loggia pur di sedere su quella poltrona. Gruppo che funge da tappo alla partecipazione delle nuove generazioni e a culture alterne.

Francesco Gatti 21.11.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè non proporre delle votazioni all'incontrario , cioè si vota chi deve uscire, mi sembra democratico. sono troppi dobbiamo far pulizia (RESET). e visto che son tanto cervelloni creano impresa, e se magari assumuno 20 dipendenti ciascuno creiamo quei mila posti di lavoro promessi e vedano quanto è facile in un colpo si risparmia soldi nostri parlar di finanziaria e i salotti televisivi liberi

MARCO ZERBATO 20.11.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento

La Nuova Commissione Antimafia: AGGHIACCIANTE

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 20.11.06 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Anche in piena attività parlamentare, alla Camera, ma anche al Senato - salvo casi eccezionali, come per la legge finanziaria - i giorni lavorativi sono TRE a settimana e, precisamente, martedì, mercoledì e giovedi', giorni nei quali sono previste sedute con votazioni.
Le sedute del lunedì pomeriggio e del venerdì mattina sono tradizionalmente dedicate al sindacato ispettivo o a discussioni sulle linee generali di progetti di legge, senza votazioni, e ad esse intervengono i pochissimi deputati interessati(di solito, non piu' di 5-6).
Insomma, in genere, il deputato arriva alla Camera il martedì mattina e riparte il giovedì sera.
Se si tiene conto della sospensione feriale estiva, natalizia e per altri eventi (congressi di partito, elezioni di ogni tipo, crisi di governo, ecc.) i giorni lavorativi effettivi dei parlamentari non superano i CENTO annui.

mastro lindo 20.11.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Dico solo che sono d'accordo.
PS sara' una domanda banale ma perche' non crei un partito globale,hai tanti supporters.

Enrico Del Gaudio 20.11.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO BASTA, parlamentari evasori fiscali andate a lavorare

Mario Rossi 20.11.06 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Come non essere d'accordo? Anche se penso che il Politico è un mestiere, poichè il rischio è che gli interessi privati incidano sulle decisioni da prendere in Parlamento. Certo è che se c'è un limite, automaticamento si pone un limite anche alle possibili corruzioni ecc ecc..... fovoritismi ecc ecc......
Io alzerei anche il limite dei partiti, al 6% dei voti. NO ai piccoli e piccolissimi partiti. Troppi galli a cantare non si fa mai giorno!!!
CORAGGIO ITALIANI ONESTI!!!! Non restiamo a guardare!!!! Dobbiamo passare ai fatti!!!!

Paolo Grossi 20.11.06 16:27| 
 |
Rispondi al commento

A Ferrieri ed altri

Quelli che scrivono tutto a STAMPATELLO se lo ricordano che su internet ciò equivale ad urlare e contraddistingue i cafoni?

E quelli che scrivono oltre i 2000 caratteri lo sanno che ciò li contrassegna come delinquenziali
e gli altri li saltano a pié pari?

Quando per strada vedi uno che si scaccola, lo stai a guardare?
No. Salti oltre.
Lo stesso per chi non ha regole di educazione sul blog.

Piero Corsini 20.11.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

che bello!
grazie alla legge sui rifiuti fatta dal cwntro destra 1 settimana prima delle elezioni nella primavera 2006, ora stanno accorpando (io direi facendo inciuci) varie ditte di smaltimento rifiuti, dove mia moglie lavora da 8 anni.. cosi' da una piccola cittadina lombarda dovra' andare in altre citta', per "smaltire anche gli esuberi umani" se tutto va bene...
un modo gentile per licenziarti..vuoi lavorare? ti fai 300+300 km al gg...ti dicono..
grazie stato, grazie per le vs leggi... ora ditemi voi a saggi come faro' andare avanti con uno stipendio (il mio), un mutuo una figlia 2 macchine etc??

che bello..che bello!!! mi tocchera' emigrare a Londra.. amici che hanno fatto questa mia fine anni fa dicono che si stia molto bene...

vi manderei affanculo ma non e' abbastanza per rendere l'idea di quanto vi voglio bene, cari i miei politicanti del caxxo...

PIO rossi 20.11.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE
CARI AMICI,

IMPORTANTE A TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' CHE ANCHE MI HANNO SCRITTO, TROVIAMOCI A GENOVA IL 27.28.29.DICEMBRE,PER CREARE E FONDARE UN VERO E GRANDE COMITATO DI CITTADINI.
APERTO A TUTTI DONNE -UOMINI-GIOVANI-ANZIANI-

RIPETO E' IMPORTANTE E' APERTO ATUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' SENZA SE E SENZA MA...

27.28.29.DICEMBRE GENOVA TROVIAMOCI A FONDARE IL COMITATO DI SALUTE PUBBLICA....CE LA FAREMMO E DIMOSTREREMMO DI SAPER BENE CAMMINARE CON LE NOSTRE GAMBE.....

DIFFONDETE LA NOTIZIA...IO CI SONO....

GAETANO FERRIERI 335 460249
ferrieri@federced.info


LA SITUAZIONE E' ALLARMANTE,BISOGNA INTERVENIRE PER SANARE,SE NON SONO CAPACI DI FAR PAGARE AI RESPONSABILI DEL FALLIMENTO (IL SISTEMA E LE LEGGI LO CONSENTONO),SE NE VADANO A CASA,E DIANO IN MANO A NOI CITTADINI IL SISTEMA.....
SAPREMMO CERTAMENTE MEGLIO DI LORO GESTIRE LA COSA PUBBLICA,COME BUONI PADRI DI FAMIGLIA.

E' ORA CHE CI ORGANIZZIAMO E FONDIAMO UN COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,IO HO ESPERIENZA (PER 10 ANNI HO DENUNCIATO LE RUBERIE,FACENDO ATTIVARE INCHIESTE,MA A PAGARE CON L'ISOLAMENTO SONO STATO SOLO IO)E,PER NON TROVARMI SEMPRE DA SOLO CHIEDO A TUTTI I CITTADINI DI BUONA VOLONTA' DI FARSI AVANTI.
NON POSSIAMO CONTINUARE A ESSERE TRATTATI DA PAGATORI,DOBBIAMO COMINCIARE ANCHE A FAR PAGARE CHI HA CREATO QUESTE FALLE (CHI HA RUBATO).
COSTITUIAMO UN GRANDE COMITATO DI CITTADINI.

ATTENZIONE,BISOGNA COSTITUIRE UN COMITATO DI CITTADINI (SENZA VOGLIE RIVOLUZIONARIE VIOLENTE)MA,VENGA FATTA UN'ASSEMBLEA COSTITUENTE PER DARE AVVIO AD UNA CLASSE DIRIGENTE CHE RISTABILISCA ASSIEME AGLI ADERENTI LA VERA DEMOCRAZIA.
NECESSITA DI PERSONE CHE DIANO DISPONIBILITA' SENZA SE E SENZA MA.
FORZA!CONTIAMOCI!!
TROVIAMOCI

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info

335 460249



CARO BEPPE
CARI AMICI,

IMPORTANTE A TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' CHE ANCHE MI HANNO SCRITTO, TROVIAMOCI A GENOVA IL 27.28.29.DICEMBRE,PER CREARE E FONDARE UN VERO E GRANDE COMITATO DI CITTADINI.
APERTO A TUTTI DONNE -UOMINI-GIOVANI-ANZIANI-

RIPETO E' IMPORTANTE E' APERTO ATUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' SENZA SE E SENZA MA...

27.28.29.DICEMBRE GENOVA TROVIAMOCI A FONDARE IL COMITATO DI SALUTE PUBBLICA....CE LA FAREMMO E DIMOSTREREMMO DI SAPER BENE CAMMINARE CON LE NOSTRE GAMBE.....

DIFFONDETE LA NOTIZIA...IO CI SONO....

GAETANO FERRIERI 335 460249
ferrieri@federced.info


LA SITUAZIONE E' ALLARMANTE,BISOGNA INTERVENIRE PER SANARE,SE NON SONO CAPACI DI FAR PAGARE AI RESPONSABILI DEL FALLIMENTO (IL SISTEMA E LE LEGGI LO CONSENTONO),SE NE VADANO A CASA,E DIANO IN MANO A NOI CITTADINI IL SISTEMA.....
SAPREMMO CERTAMENTE MEGLIO DI LORO GESTIRE LA COSA PUBBLICA,COME BUONI PADRI DI FAMIGLIA.

E' ORA CHE CI ORGANIZZIAMO E FONDIAMO UN COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,IO HO ESPERIENZA (PER 10 ANNI HO DENUNCIATO LE RUBERIE,FACENDO ATTIVARE INCHIESTE,MA A PAGARE CON L'ISOLAMENTO SONO STATO SOLO IO)E,PER NON TROVARMI SEMPRE DA SOLO CHIEDO A TUTTI I CITTADINI DI BUONA VOLONTA' DI FARSI AVANTI.
NON POSSIAMO CONTINUARE A ESSERE TRATTATI DA PAGATORI,DOBBIAMO COMINCIARE ANCHE A FAR PAGARE CHI HA CREATO QUESTE FALLE (CHI HA RUBATO).
COSTITUIAMO UN GRANDE COMITATO DI CITTADINI.

ATTENZIONE,BISOGNA COSTITUIRE UN COMITATO DI CITTADINI (SENZA VOGLIE RIVOLUZIONARIE VIOLENTE)MA,VENGA FATTA UN'ASSEMBLEA COSTITUENTE PER DARE AVVIO AD UNA CLASSE DIRIGENTE CHE RISTABILISCA ASSIEME AGLI ADERENTI LA VERA DEMOCRAZIA.
NECESSITA DI PERSONE CHE DIANO DISPONIBILITA' SENZA SE E SENZA MA.
FORZA!CONTIAMOCI!!
TROVIAMOCI

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info

335 460249


Gaetano Ferrieri 20.11.06 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono tre domeniche sere che guardo con grande interesse ma altrettanto sgomento la rubrica REPORT della Gabanelli su Rai 3.... ma come mai questi documentari scandalosi non vengono pubblicati sui giornali??? Ci ammazziamo a fare la raccolta differenziata (io in casa ho 4 contenitori diversi, tra vetro, carta, plastica e compost) e poi vedo che chi dovrebbe raccogliere la nettezza urbana in Campania (e non solo) mischia tutto... ma che schifezze sono.....!!!???
In più paghiamo 4 milioni di euro al mese per il commissariamento dell'emergenza rifiuti a Napoli, quando i dipendenti stessi (netturbini) si dichiarano nulla facenti perchè non hanno i mezzi di trasporto per lavorare... ma intanto vengono pagati... ma dove sono le coscienze?
Nella mia famiglia (2 bimbi piccoli) guardiamo i 50 euro, nel mio lavoro la ditta (Chiesa Cattolica) guarda i 50-60 euro, ... come mai sempre e solo la politica spende e spande cifre assurde che ci farebbero risparmiare 3-4 finanziarie ... e poi le spende per cosa? Per mandare a casa i dirigenti in prepensionamento e metterne altri (quintuplicandone il numero) al loro posto? Ma dove è finito il buon senso e il criterio di amministrazione da "buon padre di famiglia"?.
Italiani di tutto il mondo.... uniamoci... non ne posso più!!! Beppe, salvaci tu.... noi da soli non ce la facciamo! Insieme si può.

anna paseri 20.11.06 12:30| 
 |
Rispondi al commento

È davvero difficile rinunciare ai privilegi, specie se sregolati e di cui si autostabiliscono le modalità di esecuzione :(

Paolo Zeta 20.11.06 11:21| 
 |
Rispondi al commento

La Nuova Commissione Antimafia: AGGHIACCIANTE

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 20.11.06 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Grillo
Attendo con ansia che promuova la raccolta di firme per la riduzione del numero di legislature dei parlamentari.
Cordiali saluti.

Fabrizio Cencia 20.11.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

rimandiamoli a scuola a studiare EDUCAZIONE CIVICA!!!!

dario vagnoni 19.11.06 21:22| 
 |
Rispondi al commento

da

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM


La Nuova Commissione Antimafia: AGGHIACCIANTE

"Ecco la risposta della politica all' emergenza criminalità organizzata: la nuova commissione antimafia. Giustamente anche in questa commissione bisogna mantenere un certo rapporto tra gli incensurati e i pregiudicati, come avviene in parlamento. Quindi mi sembra da apprezzare il fatto che in questa delicatissima commissione si siano limitati ad inserire solo due condannati in via definitiva. Gli ONOREVOLI Pomicino e A. Vito. Il primo, della Nuova Dc, condannato per finanziamento illecito e corruzione; il secondo, appartenente a Forza Italia, 2 anni patteggiati e 5 miliardi di lire restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli. In piena emergenza Camorra tutto ciò mi sembra più che giusto. Mi è dispiaciuto che non abbiano inserito anche l' ONOREVOLE Dell' Utri, avrebbe potuto dare una mano.

posted by freesud

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 19.11.06 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutti noi sappiamo che la squalificante moralità politica e all'origine di tutto il malaffare sociale,basterebbero pochissime leggi,come l'abolizione del segreto bancario,referendum propositivi annuali, che contemporaneamente coivolgono scelte importanti a livello comunale, regionale,nazionle, perchè e demenziale pensare di potere essere rappresentati da un solo partito, in ogni aspetto della vita, specialmente da questa classe politica, fotemente interessato solo ai propri interessi ìe a quelli di partito,

orlando pifferi 19.11.06 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


BEPPE DOVE SI FIRMA CHE VADO SUBITO !!!!
BASTA NON SE NE PUO PIU !!!
SEMPRE LE STESSE FACCE E GLI STESSI DISCORSI
DEL CAVOLO .
INTANTO A NOI GENTE COMUNE CI HANNO FOTTUTO
META DELLO STIPENDIO SENZA CHE NESSUNO BATTESSE
CIGLIO .

E FRUSTRANTE !!!!

roberto celli 19.11.06 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i media hanno trascurato il significato delle manifestazioni per la pace di sabato per accentrare tutta l'attenzione su pochi incappucciati che agitavano pupazzi con bandiera italiana e israeliana e statunitense che sono stati rapidamente bruciati alle grida "Una 10,100, mille Nassiriya"..
Malgrado i cappucci, alcuni di essi sono stati riconosciuti come noti fascisti.
Che queste provocazioni accadano, può essere fisiologico. Chi provoca, boicotta o sabota c'è sempre stato, pagato o libero. Ma che i media li amplifichino in questo modo dando loro la massima attenzione è delinquenziale.
Ormai per far andare in vacca qualunque manifestazione, bastano pochi imbecilli che bruciano una bandiera o urlano uno slogan. E' talmente facile e sortisce talmente effetto da essere diventato sistematico.
Ma che i media tengano anche bordone a questi sciagurati, di qualunque parte essi siano, è inqualificabile.
Nelle manifestazioni oceaniche in Francia contro la precarietà avvenne di tutto, anche atti di vandalismo grave, ma nessuno dei media si permise di scantonare dal problema centrale appuntando tutta l'attenzione sui vandali o sugli imbecilli, come avviene invece qui.
Si può dire allora che a fare un buon servizio a vandali e provocatori sono proprio i giornali e le tv, come fossero ai loro comandi.
Complimento per l'etica!

viviana vivarelli 19.11.06 09:16| 
 |
Rispondi al commento

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato a grande maggioranza una risoluzione contro l'offensiva israeliana a Gaza, con particolare riferimento al massacro della settimana scorsa a Beit Hanoun di 18 civili ammazzati dai colpi dei carri armati, e chiede allo Stato ebraico il ritiro dalla Striscia e ad ambo le parti la cessazione immediata delle ostilità.
La risoluzione è approvata con 156 voti a favore, tra cui tutti i voti dei Paesi dell'Unione.
L'ambasciatore israeliano Dan Gillerman ha lasciato l’ONU definendo la risoluzione una "farsa".
Tutto il mondo ha votato contro Israele ma Israele ripete che questo è antisemitismo.
Ma come fanno i nostri ministri a comprare missili da Israele? missili fortemente voluti dal ministro Parisi.
Prima del 1990 c'è chi in Italia si è arricchito vendendo armi per le guerre di tutto il mondo. La legge 1990 del 7 luglio 1990 sul commercio di armi doveva aver chiuso il periodo di commercio spregiudicato di armi italiane e ha ordinato di non commerciare armi con paesi in guerra o che sono responsabili di gravi violazioni dei diritti umani. Israele rientra in questi.
Un minimo di coerenza da parte di questo governo imporrebbe che:

-i politici di governo non scendessero in piazza per la pace mentre truppe italiane sono ancora in Afhanistan e in Iraq

-non si commerciassero armi con Israele mentre si dice di voler fare una missione in Libano per la pace e contro l'aggressione di Israele

-e infine che non si tartasse questo popolo co tagli ai settori civili quando si spendono 12 miliardi in armamenti

viviana vivarelli 19.11.06 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Migliaia di persone a Torino per una fiaccolata per la pace
50.000 persone a Milano per la pace in Medio Oriente
20.000 persone a Roma per la Palestina: due popoli due stati

spero di non leggere più post assurdi che chiedono dove sono i pacifisti

vorrei far notare che a queste manifestazioni la Cdl non ha mai partecipato

Vorrei chiedere anche come si conciliano le forze politiche del centrosinistra che scendono in piazza con la gente per chiedere la pace e poi votano per 12 miliardi di spese militari

viviana vivarelli 19.11.06 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo di nuovo che sono stati eliminati a mio parere senza motivo due miei commenti...qualcuno mi aiuti a capire perché non posso esprimere pareri
grazie

ALESSANDRO COVER 18.11.06 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Aspetto con ansia di poter votare la legge di iniziativa popolare:non più di 2 legislature.

Fabio Falchi Commentatore in marcia al V2day 18.11.06 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che un politico delle mie parti era (TOSCANA) rimasto al suo posto in provincia per 3 legislature (più di 15 anni) in un posto di rilievo, alla mia domanda, ma ora dove lo manderanno, mi hanno risposto: CERTO NON A LAVORARE, DOPO COSI' TANTI ANNI NON E' PIU' ABITUATO, NON LO POSSIAMO MICA LASCIARE IN MEZZO AD UNA STRADA!
Ed infatti, nonostante fosse stato trombato anche alle primarie... lo hanno fatto consigliere regionale!
Tutto questo è avvenuto a sinistra e sebbene gli abbia votati, scegliendo il meno peggio, se oggi si votasse ci vorrebbe un bel RESET!, RESET!, RESET!!!

Giovanni Galimberti 18.11.06 18:55| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE
CARI AMICI,

IMPORTANTE A TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' CHE ANCHE MI HANNO SCRITTO, TROVIAMOCI A GENOVA IL 27.28.29.DICEMBRE,PER CREARE E FONDARE UN VERO E GRANDE COMITATO DI CITTADINI.
APERTO A TUTTI DONNE -UOMINI-GIOVANI-ANZIANI-

RIPETO E' IMPORTANTE E' APERTO ATUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA' SENZA SE E SENZA MA...

27.28.29.DICEMBRE GENOVA TROVIAMOCI A FONDARE IL COMITATO DI SALUTE PUBBLICA....CE LA FAREMMO E DIMOSTREREMMO DI SAPER BENE CAMMINARE CON LE NOSTRE GAMBE.....

DIFFONDETE LA NOTIZIA...IO CI SONO....

GAETANO FERRIERI 335 460249
ferrieri@federced.info


LA SITUAZIONE E' ALLARMANTE,BISOGNA INTERVENIRE PER SANARE,SE NON SONO CAPACI DI FAR PAGARE AI RESPONSABILI DEL FALLIMENTO (IL SISTEMA E LE LEGGI LO CONSENTONO),SE NE VADANO A CASA,E DIANO IN MANO A NOI CITTADINI IL SISTEMA.....
SAPREMMO CERTAMENTE MEGLIO DI LORO GESTIRE LA COSA PUBBLICA,COME BUONI PADRI DI FAMIGLIA.

E' ORA CHE CI ORGANIZZIAMO E FONDIAMO UN COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,IO HO ESPERIENZA (PER 10 ANNI HO DENUNCIATO LE RUBERIE,FACENDO ATTIVARE INCHIESTE,MA A PAGARE CON L'ISOLAMENTO SONO STATO SOLO IO)E,PER NON TROVARMI SEMPRE DA SOLO CHIEDO A TUTTI I CITTADINI DI BUONA VOLONTA' DI FARSI AVANTI.
NON POSSIAMO CONTINUARE A ESSERE TRATTATI DA PAGATORI,DOBBIAMO COMINCIARE ANCHE A FAR PAGARE CHI HA CREATO QUESTE FALLE (CHI HA RUBATO).
COSTITUIAMO UN GRANDE COMITATO DI CITTADINI.

ATTENZIONE,BISOGNA COSTITUIRE UN COMITATO DI CITTADINI (SENZA VOGLIE RIVOLUZIONARIE VIOLENTE)MA,VENGA FATTA UN'ASSEMBLEA COSTITUENTE PER DARE AVVIO AD UNA CLASSE DIRIGENTE CHE RISTABILISCA ASSIEME AGLI ADERENTI LA VERA DEMOCRAZIA.
NECESSITA DI PERSONE CHE DIANO DISPONIBILITA' SENZA SE E SENZA MA.
FORZA!CONTIAMOCI!!
TROVIAMOCI

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info

335 460249

Gaetano Ferrieri 18.11.06 16:50| 
 |
Rispondi al commento

da

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

"Come sappiamo i nostri parlamentari sono una classe da proteggere a causa della vita grama e piena di sacrifici che conducono. La finanziaria del 2006, dura per tutti, non li sfiora nemmeno. L'unica riduzione di stipendio è prevista per chi riveste sia la carica di parlamentare che quella di componente del governo. Chi è soltanto parlamentare giustamente non viene penalizzato. Ma scherziamo con quel misero stipendio che prendono come farebbero a sopravvivere. E poi bisogna considerare che con il regime di vita difficile che sostengono, pieno di sacrifici, sono a rischio depressione. Quindi bisogna considerare la necessità di poter acquistare un pò di cocaina o di marijuana per tirarsi su.
A loro infatti è giustamente consentito drogarsi e acquistare stupefacenti dalle organizzazioni criminali. La privacy del parlamentare italiano è sacra. Un altra norma sacrosanta è quella secondo la quale il diritto alla misera pensione lo maturano dopo solo due anni e mezzo. E' giusto considerato il lavoro usurante che svolgono. Vi immaginate fare il parlamentare per 20 o addirittura 30 anni??? non potrebbero sopravvivere. Eh si dobbiamo essere orgogliosi dei nostri poveri parlamentari".

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 18.11.06 15:27| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più trucida nell'estromissione di Storace dall'esecutivo di An non è nemmeno il lungo elenco di accuse della magistratura nei suoi confronti o l'aver fatto spionaggio politico addirittura contro membri della sua stessa corrente, ma un insieme di piccole rivalità interne tra Storace e Fini.
Insomma nemmeno in questo caso la questione morale interessa a chicchessia.

viviana vivarelli 18.11.06 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Ipr Marketing e Sole 24° ore classificano sindaci, presidente di provincia e di regione
Male, anzi malissimo! Tutti in forte calo
Appello ai partiti: che sia l’ora di attingere altrove?

1° posto Chiamparino (csx) il più amato dai torinesi, 73% dei consensi
2° Adriana Poli Bertone (AN) a Lecce, 70%
3° il sindaco di Roma Veltroni, 67,1. 6 punti in più dello scorso anno
17 sindaci ottengono piu’ del 60% dei consensi, e tra essi Dominici (Firenze) che l’anno scorso era 2°, oggi 20°
47° Cofferati con una lieve flessione
59° Cacciari
84° addirittura la Moratti a Milano, che perde 2 punti in pochi mesi
99° la Iervolino a Napoli, eletta col 57% delle preferenze, che perde il 10%! Monnezza docet!
Ultimo il sindaco di Verbania, Zanotti, col 44,6%. Ma che l’hanno eletto a fare?

Per le province (ma quando le metteranno tra gli enti inutili?)
1° Lombardo, provincia di Catania, 68,6%
Ultimo Angelo Villani, presidente della provincia di Salerno
2° Nardone della provincia di Benevento, col 68,8%, e Leonardi della provincia di Messina col 67%
Perde punti Bassolino (speriamo perda anche ogni incarico!)
62° Penati, provincia di Milano

Tra i governatori di regione stravince Formigoni (Lombardia), 60% dei consensi
2° Maria Rita Lorenzetti, Umbria, 60&
3° Errani, Emilia-Romagna, 57,7%, che pero’ perde 5 punti
Penultimo Galan, governatore del Veneto (non pè che questa Lega vada poi bene!)
Ultimo Loiero, Calabria, col godimento piu’ basso, 48%, che segna anche la perdita massima, -10,1%

vedi anche
http://www.masadaweb.org

vedi altri casi su
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Attualita%20ed%20Esteri/Attualita/2006/11/sindaci_pagelle_sole131106.shtml?uuid=2d5a92c4-7335-11db-9481-00000e25108c&DocRulesView=Libero#

masada web 18.11.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono d'accordo con te: i politici di professione sono una dannazione per il paese.

Vorrei suggerirti un altro argomento di discussione: amici avvocati mi dicono che nella legge finanziaria si sta abolendo de-facto il gratuito patrocinio. Naturalmente non c'è un articolo esplicito in questa direzione, ma l'abolizione dei minimi tariffari renderà anti-economica la difesa dei non abbienti. A meno che un avvocato non lo voglia fare per beneficenza... ma quanti sono i professionisti che lavorano a gratis?

Se andrà così, sarà l'ennesima dimostrazione che la politica sta funzionando al contrario: la sinistra fa leggi di destra, e la destra vuol fare leggi di sinistra.

Buon lavoro, e continua così!!!

Luigi Tenneriello 18.11.06 09:25| 
 |
Rispondi al commento

non ho ancora ricevuto il vostro cd dello spettacolo da me ordinato sul sito di beppe grillo. Come mai?

davide bazzoni 18.11.06 08:57| 
 |
Rispondi al commento

sono per due legislature per i parlamentari

Macali Mario 18.11.06 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Ahimè, il buono di questo governo crolla dalla sera alla mattina, la riduzione promessa del 10% sugli emolumenti di ministri, parlamentari e consiglieri è già sparita! Che i tagli li subisca il popolino ciuco e bue! Io potente non rinuncio a nulla!
Il tempo di dire: “Oh, almeno questa cosa è buona” che non c’è più. Il cattivo invece si allarga come la gramigna.
Gli errori di questa coalizione, che si attira ormai più accidenti che benedizioni, sono pesantissimi: si comincia con la vergogna di ben 102 membri di governo, si continua con ministri come Mastella che stanno ai loro alti incarichi come il cavolo a merenda e dipendono solo da spartizioni partitiche selvagge, poi il macigno intollerabile dell’indulto rifiutato dal 96% degli italiani, infine la mazzata dei 12 miliardi di € in armi mentre si tagliano scuola e sanità e le ferrovie danno forfait.
Invece si alimenta, senza alcuna spiegazione attendibile, la spesa militare, che è 5 punti in più dell’ultima finanziaria di Berlusconi.
Ora siamo al 7° posto al mondo come spesa militare. Sai che soddisfazione! Ma c’era proprio bisogno di questo? Ora applaudiamoli coi fischi quando vengono a sfilare compunti ad Assisi o a presenziare alle messe per i caduti!
In quanto alla Cooperazione Internazionale, si era partiti con 600 milioni di €, 218 in più di Berlusconi. Ora si pensa a un taglio 48 milioni!
Ma era proprio questo il governo per cui abbiamo votato?

viviana vivarelli 18.11.06 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Come sappiamo i nostri parlamentari sono una classe da proteggere a causa della vita grama e piena di sacrifici che conducono. La finanziaria del 2006..."

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 18.11.06 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non so perchè e sicuramente tu non c'entri ma ormai anche leggendo i tuoi articoli che oltretutto so essere purtroppo crudelmente reali provo un senso di disgusto fastidioso che rasenta il vomito . Non reggo più nessuno dei nostri dipendenti . Sono una di quei lavoratori monoreddito con famiglia a carico e con i vergognosi 1000 euro al mese guadagnati onestamente e faticando molto , beh adesso sono un evasore fiscale per obbligo . Sono piena di debiti e quindi prigioniera . Il postino è il mio incubo , non fa altro che portarmi roba da pagare e non riesco a pagare . Ecco , io mi autodenuncio come evasore per obbligo e come ritardataria cronica nei pagamenti di qualsiasi cosa . Ho il frigorifero vuoto per la maggior parte del mese . Mi sento molto imbarazzata verso i miei figli. Mi sento debole , scoraggiata , stanca , delusa , indifesa , perseguitata , tartassata , sfruttata , controllata , sola , tanto sola , frustrata , insicura , sconfitta , mobizzata , demotivata , vecchia , acciaccata , ansiosa , depressa , a volte mi sembra di impazzire e sono obbligata a vivere alla giornata senza poter pensare a qualche obbiettivo da raggiungere. Non si può portare le persone e i cittadini sull'orlo del burn out sottoponendoli continuamente a pagamenti continui che superano le reali possibilità economiche e costringendoli a chiedere prestiti per pagare altri debiti e vie così . Obbligati all'usura legalizzata ! Sono il prototipo del monoreddito italiano donna . Ecco . Evviva le donne italiane , quelle che devono arrangiarsi di tutto punto e con responsabilità enormi sulle spalle . Credo bene che gli uomini ne abbiano paura ....siamo al limite dell'umanità dalle enormità a cui dobbiamo far fronte . Meglio le straniere vero uomini ?....ma si , no problemi , più docili e sottomesse ...hanno persino il tempo e la voglia di innamorarsi di voi .....e invece a noi ...sono venute fuori le palle .Infatti i politici sono uomini . Povere noi e illusi voi . Sveglia a a a . DG

galvani giordana 17.11.06 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

www.clandestinoweb.com


SONDAGGI QUOTIDIANI ON-LINE
entra e guarda i sondaggi di tutto il mondo!!!

TABLEAU DE BORD. L'OPINIONE DI LUIGI CRESPI.

L’Unione non fa la forza
Finalmente l’Unione, l’Ulivo, il Partito Democratico, ovvero la maggioranza di governo ha raggiunto l’obiettivo che con tanta caparbietà ha inseguito dal ritorno dalle vacanze estive ad oggi.
Gli italiani hanno preso le distanze da questo governo!
Nessuno venga a raccontarmi che è una questione di comunicazione, un problema pubblicitario, il problema semmai sta nell’incapacità di rappresentarsi, di dare al Paese un’idea complessiva, un’idea che possa, nella proiezione futura creare speranza, una metafora che si possa comprendere.. continua sul www.clandestinoweb.com


Sondaggio del giorno:

Econometro - Novembre 2006
Cala la fiducia nel sistema commerciale e nel sistema economico.
L'indice di fiducia scende da 27,1 a 26,9.

(Prossimo aggiornamento: 15 dicembre 2006)

clandestinoweb.com 17.11.06 19:04| 
 |
Rispondi al commento

''Beppe Grillo ...

hai rotto il c...o!!!
Con il tuo sputare veleno continuo su tutto e tutti, senza poi farti promotore di nulla!!
I nostri politici sanguisuga hanno rotto e devono andare a casa, su questo siamo tutti d'accordo...
Ma facciamo QUALCOSA !!! Tu che parli e sparli fatti portavoce di una qualche azione! Renditi promotore di una qualche iniziativa! (omisssis)''

Esprimendomi come un John Riot dei Democrats, ritengo sia un 'illuminante esempio' del PERCHE' noi italiani SIAMO NELLA LOTA SINO AL COLLO (con tutto il rispetto per lo scrivente del testo sopracitato...quasi 1 secolo di atteggiamento mentale non si cancella con la volontà):
Delegare, esigere leader(s), ''nella politica mettici la faccia tu (o il Papa)'chè llé una cosa sporca'', ''nella politica i MIEI denari mai, che ggià rubbano bastanza'' ecc...
Ho rimproverato per un decennio ai miei genitori di aver botato DC per mezzo secolo tappandosi il naso, senza far nulla per creare alternative, senza nemmeno cercar alternative nel panorama partitico esistente...
Ora, capisco molte cose, compresa la stanchezza di chi, dopo una giornata di lavoro duro, ha scarsa gana di ascoltare le bubbole dell'oratore di turno (che E' SEMPRE MENO STANCO DI TE..) in un'assemblea di qualsivoglia 'movimento'.
MA...POI, NON LAMENTIAMOCI, NON CERCHIAMO PADRINI O CAPRI ESPIATORI:
VIVIAMO IN UNA DEMOCRAZIA O NO???
NO?
E DITELO A BBUSC, CHE ALMENO A SUON DI PETARDI DA 180 Kg CI INSEGNA COSA E' 'sta democrazzia...
azz..i facioli scociono.. sciau

Carlo Pellizza 17.11.06 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Se cambiassimo le camere totalmente, alla fine, quante pensioni d'oro dovremmo pagare? :P

Sarei proprio curioso di sapere quanto l'inps versa già così a ex onorevoli...

Marco Marzetti 17.11.06 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Le leggi di iniziativa popolare sono disciplinate dalla legge :
La legge di iniziativa popolare è un istituto legislativo relativo all'iniziativa legislativa, presente anche in Italia, mediante il quale i cittadini possono, attraverso una raccolta di firme, presentare al Parlamento (o ad un ente amministrativo locale, come la Regione) un progetto di legge, affinché questo sia poi discusso e votato.

In Italia il numero di firme necessarie alla presentazione di una legge di iniziativa popolare varia a seconda dell'istituzione, come anche tra regione e regione: per le leggi a carattere nazionale, da presentare in Parlamento, è necessario raccogliere almeno 50mila firme, e presentare tale proposta alla Corte di Cassazione.

"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli" (art.71 Cost.). Gli art.48 e 49 della successiva legge 25 maggio 1970, n.352, stabiliscono che il progetto, accompagnato dalle firme degli elettori proponenti, deve essere presentato ad uno dei Presidenti delle due Camere, il quale lo presenta alla Camera di competenza, la quale deve verificare il computo delle firme e accertare la regolarità della richiesta. Non ci sono limiti se non quelli previsti per l'iniziativa riservata.

Così come il referendum, l'iniziativa popolare è istituto di democrazia diretta.

Andiamo avanti !!!! Formuliamo il progetto di legge e poi raccogliamo le firme!!!!!

BRUNO VELANI 17.11.06 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma...vorrei capire: il top dei rat (Giulio A., sottosegretario alla Difesa col primo Governo De Gasperi e poi avviato a luminosa carriera, coronata dal seggio di senatore a vita) è escluso dalle classifiche in quanto non c'è match?
E la menano a 'piscinina' Bonino?
andemm a ciapà i mouse...

Carlo Pellizza 17.11.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che questa semplice (e geniale) idea venisse coltivata concretamente. A parte l'ironia e il sarcasmo (meritati) nei confronti dei nostri politici, sarebbe l’occasione per eliminare una vera e propria corporazione (che, sia a destra sia a sinistra, ha interessi suoi propri, contrapposti a quelli dei cittadini che dovrebbe rappresentare!) e fare sì che, anche in politica, si pratichi la regola del ricambio e della concorrenza.
Beppe!!!!!! Ascolta, bisogna assolutamente costituire un gruppo di studio (possibilmente coordinato e diretto da un esimio costituzionalista) che butti giù un progetto di legge da far firmare ad almeno 50.000 elettori.
Datti da fare!!! Crea l’occasione perché tutto ciò possa accadere davvero! Io sono pronto a dare il mio contributo in prima persona e a fare sì che questo sogno diventi realtà!
Michele

michele mincato 17.11.06 16:42| 
 |
Rispondi al commento

A loro basta 2 anni per andare in pensione, anoi forse nemmeno 35 ne vogliono 40 no in piazza a Montecitorio e giù bastonate!!! Cazzo scusate.

angelo verdina 17.11.06 16:21| 
 |
Rispondi al commento

muovimoci
http://nuovarepubblica.virtuale.org/

nino bixio 17.11.06 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo ...

hai rotto il c...o!!!
Con il tuo sputare veleno continuo su tutto e tutti, senza poi farti promotore di nulla!!
I nostri politici sanguisuga hanno rotto e devono andare a casa, su questo siamo tutti d'accordo...
Ma facciamo QUALCOSA !!! Tu che parli e sparli fatti portavoce di una qualche azione! Renditi promotore di una qualche iniziativa!
Cosa ti aspetti ? Che qualcuno una mattina si svegli e faccia la rivoluzione ??
Altrimenti tutto questo non serve PERFETTAMENTE A NULLA !! Se non ad alimetare ancor di più il nostro rammarico di non essere riusciti ad essere anche noi dalla loro parte!! Di non essere stati capaci di capire quale "mestiere" fosse veramente redditizio e sicuro nel tempo.
Il nostro fegato è già fin troppo ingrossato, non è necessario che tu tutti i giorni lo ricordi!!
DATTI UNA MOSSA CONCRETA, BEPPE, OPPURE TACI!!

Antonio Iuffredo 17.11.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento

"Il sospetto dovrebbe indurre soprattutto i partiti politici quantomeno a fare grossa pulizia, non soltanto essere onesti, ma apparire onesti facendo pulizia al loro interno di tutti coloro che sono raggiunti comunque da episodi o da fatti inquietanti anche se non costituenti reati". (Paolo Borsellino)

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 17.11.06 14:38| 
 |
Rispondi al commento

MA IO MI DOMANDO...MA CHI LI VOTA IN ETERNO QUESTI?....10 LEGISLATURE SONO CIRCA 40 ANNI DI RIELEZIONI!!!!

SONO COSI BRAVI DA ESSERE OGNI VOLTA OGNI VOLTA RIELETTI O I LORO ELETTORI VENGONO DA ESSI IPNOTIZZATI O DROGATI??...O COMPRATI??....QUALCUNO PRENDA IN CONSIDERAZIONE ANCHE COME ELIMINARE IL PLAGIO-CONDIZIONAMENTO MENTALE A CUI SARANNO SOGGETTI GLI ELETTORI DI QUESTI LUNGODEGENTI DELLA POLITICA!!!

O ABBIAMO UN SISTEMA ELETTORALE DOVE VIENE ELETTO SEMPRE E COMUNQUE ANCHE UN CESSO CORROTTO O VENDUTO SOLO PERCHE' INSERITO DAL PROPRIO PARTITO NEI COLLEGI COSIDETTI SICURI?...

Dino Colombo 17.11.06 14:26| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo sulla proposta. Ci vuole un referendum è ora di cambiare un pò le regole e dare voce ai cittadini che hanno voglia di cambiare.....Aiutaci tu caro Beppe Grillo......dicci come dobbiamo fare per cambiare.

cristina gallazzi 17.11.06 14:25| 
 |
Rispondi al commento

MA IO MI DOMANDO...MA CHI LI VOTA IN ETERNO QUESTI?....10 LEGISLATURE SONO CIRCA 40 ANNI DI RIELEZIONI!!!!

SONO COSI BRAVI DA ESSERE OGNI VOLTA OGNI VOLTA RIELETTI O I LORO ELETTORI VENGONO DA ESSI IPNOTIZZATI O DROGATI??...O COMPRATI??....QUALCUNO PRENDA IN CONSIDERAZIONE ANCHE COME ELIMINARE IL PLAGIO-CONDIZIONAMENTO MENTALE A CUI SARANNO SOGGETTI GLI ELETTORI DI QUESTI LUNGODEGENTI DELLA POLITICA!!!

O ABBIAMO UN SISTEMA ELETTORALE DOVE VIENE ELETTO SEMPRE E COMUNQUE ANCHE UN CESSO CORROTTO O VENDUTO SOLO PERCHE' INSERITO DAL PROPRIO PARTITO NEI COLLEGI COSIDETTI SICURI?....

Dino Colombo 17.11.06 14:23| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accordo sulla proposta. D'altronde anche i sindaci hanno il limite di mandato. Ma è importante che dopo le due legislature si torni a fare un lavoro "comune" e non saltellare tra la presidenza di una regione, o di una provincia o saltri incarichi derivanti dalle nomine politiche. Se siamo in tanti a pensare questo, che sarebbe un primo passo per una più corretta democrazia, sarebbe opportuno pensare ad un disegno di legge su proposta popolare come prevede l'art. 71 della costituzione. Sono disponibile per organizzare i banchetti necessari qualora gli "amici di Peppe Grillo" volessero promuovere l'iniziativa.
Lancio un'altra provocazione: chi mi sa spiegare a cosa serve "oggi e qui" il Senato della Repubblica? Ingrao nel suo ultimo libro afferma le difficoltà per le leggi di una doppia lettura con identiche funzioni e con parlamentari eletti con differenti logiche (tanto che succede che le maggioranze potrebbero essere diseguali e quindi ci sarebbe una impossibilità assoluta di governare).
Se noi cittadini non riprendiamo in mano la possibilità di gestire seriamente la nostra vita siamo destinati a morire...democristiani, come si diceva una volta!

aldo sartori 17.11.06 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Non per niente nelle maggiori economie di questo pianeta (U.S.A. e Inghilterra per citarne due) i "dipendenti portatori di infelicita'" possono esercitare la carica due volte (nel caso vengano rieletti) e poi se ne devono andare per sempre. Loro e tutto il loro staff. Chi perde invece non si puo' piu' ripresentare. E' molto semplice. Se perdi vuol dire che la gente non ti vuole, quindi giri i tacchi e te ne torni a casa.

Parlarne pero' serve a poco, ci vorrebbe un bel
REFERENDUM. Se loro non vogliono andarsene li cacciamo noi! Che ne dici Beppe?

Fabrizio Papi 17.11.06 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
qualche giorno fa, commentavo l'inconcepibile incompetenza della nostra classe politica, sostenendo che l'unica possibile soluzione per uscire da questa specie di triangolo delle bermude che inghiotte ogni tipo di certezza, era azzerare tutto e ricominciare da capo. Fantascientifico? Immaginiamo un professionista (avvocato, medico, insegnante, commercialista...) che a un certo punto della vita, decide di mettere le sue capacità, la sua esperienza, le sue idee, al servizio del Paese. Immaginiamo che venga eletto e che per il periodo (limitato) di tempo in cui si dedicherà alla politica, sospenda la sua attività professionale, ricevendo un compenso che gli permetta di vivere ( € 3.000,00 mensili possono bastare) e un rimborso spese a piè di lista (sono esclusi gli hotel a 5 stelle e i viaggi di piacere, sono soppresse le auto blu, i segretari/portaborse e le scorte inutili).
Allo scadere della legislatura, il nostro amico, dopo aver dedicato una fetta della sua vita al bene comune, se ne torna al lavoro! Da qualche parte ho letto che la parola ONOREVOLE non significa che "merita di essere onorato", bensì che "si sente onorato di servire il suo Paese". Io credo che se questa fantascientifica ipotesi, arrivasse a realizzarsi, ci sarebbe uno sfoltimento naturale della classe politica e molti ONOREVOLI che ci fanno vergognare di essere italiani, sparirebbero dalla scena.
Sogno irrealizzabile? Purtroppo la storia ci insegna che quando la Democrazia si ammala così irreversibilmente, prima o poi arriva un signor "quando c'era Lui", che azzera tutto; dalla dittatura risorgono gli ideali democratici e si ricomincia da capo....davvero servirà una guerra civile per risanare questo Bel Paese?

DONATA ZANZI 17.11.06 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ appena terminato “Anno Zero” di Michele Santoro.
E’ stata davvero pesante, dal punto di vista dei contenuti, la trasmissione: la mafia, i politici e la classe dirigente, manageriale e professionale della nostra regione (un’unica famiglia, a quanto pare infine), magistrati, inquisiti ed indultati.
E tanta povera gente.
Quella soprattutto ho sentito più vicino. Sono i tanti poveri disgraziati della nostra città che mi hanno fatto star male. Da cittadino perbene, da pseudo intellettuale, da lavoratore, da persona impegnata civilmente, ho incassato un pugno allo stomaco nel vedere e sentire della gente piangere per la disperazione o urlare per la rabbia, incatenarsi, protestare per chiedere un LAVORO.
No, non può proprio esser definito civile un Paese nel quale non si è in grado di garantire ad un cittadino la possibilità di lavorare e dunque soddisfare legalmente le proprie necessità di sussistenza.
Se nessuno è in grado di dare una risposta concreta ad una richiesta (UN LAVORO) tanto lecita quanto vitale, basilare di tanti cittadini, che senso ha poi parlare di mafia, di criminalità e di humus mafioso e di tutto il resto?
Oggi c’è tanta, troppa gente che ha bisogno. Ma bisogno davvero. Tragicamente.
Chi vive a Palermo e nel sud lo sa (che qui serve subito e, se possibile, anche prima, LAVORO) mentre al nord Formentini & Company hanno invece solo il problema di chiedere al Governo risorse per le infrastrutture:che abissali differenze tra un estremo e l’altro di un Paese stretto e lungo appena un paio di miglia di chilometri!
Che strano però. Lassù c’è il danaro, le aziende,il potere che conta, la borsa e questi sciocchi di mafiosi e camorristi, intrallazzasti e furbacchioni se ne stanno invece al sud nella cacca ad occuparsi di pizzi (e merletti).
Ma non sarà solo tutto frutto di una diabolica macchina generale che vuole proprio un sud che resti povero, senza lavoro, con uno Stato latitante e gravi problemi sociali sul quale tener concentrati i riflettori?

Rino Porrovecchio 17.11.06 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del blog,
sono un po' perplesso riguardo l'idea di limitare a due legislature il mandato dei parlamentari. E' vero che molti di loro sono 'politici di professione' ma il problema non è certo questo: il vero problema è che in questa loro professione sono, per la maggior parte, dei perfetti incompetenti.
Io credo che la professione di politico sia forse più importante di quella del medico. Non sarei tranquillo ad affidarmi a un chirurgo che, per legge, non può accumulare esperienza per più di 5 anni.
Se mettiamo in atto il proposito di limitare a due legislature il mandato parlamentare ci ritroveremo a istituzionalizzare una massa di allegri principianti alla guida del paese. Sì certo, avremo la soddisfazione di vederli andare a casa dopo poco tempo ma a quale prezzo!
Personalmente temo più l'incompetenza che la disonestà

Lasciamelo dire Beppe: questa è una tipica soluzione all'italiana, una soluzione, cioè, dove si sceglie la scorciatoia, la via più facile, in breve una soluzione che non funziona.

A mio parere la soluzione dovrebbe mirare a sviluppare un maggior controllo da parte degli elettori sull'operato dei parlamentari eletti, un po' come le elezioni di medio termine negli USA.

Ciao

Luca

Luca Mirri Commentatore in marcia al V2day 17.11.06 11:32| 
 |
Rispondi al commento

D' Alema, mi evoca l' idea di una persona ambiziosa e solo interessata a se'. Che scimmiotta quella classe politica che storicamente ci ha affamati, e che ha valori diversi da quelli in cui crediamo. Sfoggia un abito di sartoria e gesticola come fanno certi aritocratici che sparano ai bagnanti inermi. Cerca la frequentazione del mondo cosiddetto imprenditoriale, che io chiamo nepotistico, (difatti le imprese italiane, tramandate di padre in figlio, o sono assistite dallo Stato, a vanno a rotoli. Salvo poche eccezioni!) e ha perso di vista, secondo me, la sua collocazione politica, per darsi ad altro. E passi. Sono certo che un popolo mediocre come siamo, nn puo' che esprimere una classe politica scadente come la nostra. E passi. Non credo ad una destra buona. la destra propugna valori di egoismo e di autoaffermazione. Per forza! A destra e' concentrato il 99% del capitale nazionale. Fanno il loro mestiere di difesa degli interessi privati. E passi. Quello che invece nn accetto e critico e' che, a sinistra, e ripenso a "baffino", certi politici abbiano raggiunto un tale livello di corruzione, da aver perso il polso della situazione e con esso il senso della misura. A loro "raccomando" visto che mi rappresentano, di nn "svaccare" e mantenere un decoro minimo, per cui noi nn ci si debba vergognare, piu' di quello che gia' facciamo. Ho sentito di 3 lavoratori del porto turistico di Brindisi, vecchi militanti del PCI, che vedendo scendere dalla sua barca a vela il politico succitato, e notando la sua abbronzatura rosso-gambero, abbiano esclamato; "finalmente anche lui con qualcosa di rosso" . Sara' anche una leggenda metropolitana, pero' il personaggio in questione mi induce a credere sia vera, ma pare che le guardie del corpo del politico abbiano chiesto i documenti ai 3. Saluti cari

Francesco Manfredi 17.11.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

E` da quando ho cominciato a capire di politica che mi faccio questa domanda. Ho 39 anni, sono abbastanza vecchio da ricordarmi la tua prima apparizione sulla Rai ma in fondo sono solo 20 anni che voto. Dove devo firmare? Fare il politico a vita conviene agli onorevoli e senatori, con gli stipendi che prendono! E` giusto che un governante che serve la collettivita` sia ben stipendiato ma questo privilegio non puo` durare vita natural durante. Due legislature sono abbastanza. Versino i contributi per gli anni che lavorano per noi e poi tornino alla loro professione per arrivare alla pensione.

Sergio Missori 17.11.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate Berlusconi che rimandava di un mese le elezioni rifiutando di accorparle alle amministrative (risparmiando 470 milioni di €) e che pretendeva altre 2 settimane di campagna elettorale non si sa a far che? E che poi prolungava ulteriormente il suo governo con la scusa di dover votare i decreti leggi non ancora convertiti in legge e dunque in decadenza? Non se ne andava mai, un'agonia..
Nell’ultima fase del suo governo e fino all’ultimo giorno, impestò le televisioni con la sua faccia, in un tormentone impossibile, mentre i parlamentari della Cdl disertavano bellamente le aule, facendo cadere una miriade di decreti in un assenteismo sfacciato
E sono qui ora a fischiare due senatori malati?
Ma si vergognino!
E lui che trovò fino all'ultimo il modo di arraffare denaro, regalando 195 milioni di € ai collegi della Cdl con finti lavori da eseguire e dette addirittura 100.000 € per l’anniversario della Repubblica di Salò..!?
Ma la cosa peggiore è che firmò ad Impregilo un contratto per il Ponte di Messina (privo di fondi come ogni sua altra opera). Oggi Di Pietro rifiuta di pagare la penale disastrosa di questo contratto, non essendoci alcun progetto in corso. Berlusconi ebbe la faccia tosta di firmare l’immane, disgraziato e inutile progetto dal costo di 3,88 miliardi di € il 27 marzo 2006!6 giorni prima della fine del suo governo! con una penale che imponeva al nuovo governo di pagare il 10% della parte non ancora realizzata, praticamente tutta. Berlusconi sapeva benissimo che i sondaggi lo davano perdente con uno scarto di 5 punti ma firmò lo stesso con pura cattiveria per affossare questo Stato. Tanto la penale l’avremmo pagata noi!
Tentò anche, senza copertura e per avere voti, l’ultimo condono populistico, ai mancati versamenti previdenziali in agricoltura!
Schifo più schifo.

viviana vivarelli 17.11.06 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato la Finanziaria passerà con voto di fiducia e la Cdl farà il suo teatrino sconcio.

Ricordiamo alcuni dati:
Nei 5 anni di Berlusconi il Senato ha fatto 961 sedute approvando 665 leggi contro le 906 delle legislatura precedente, di cui ben 517 presentate dal Governo con 199 Decreti Legge, cioè il governo ha imposto impropriamente una legge su 3 scavalcando il Parlamento.

Esattamente Berlusocni ha chiesto il voto di fiducia per ben 46 volte. E ciò malgrado una maggioranza di 100 deputati come non si era mai vista in 60 anni
Malgrado la sua schiacciante maggioranza, Berlusconi ha imbavagliato il Parlamento, impedendo i dibattiti parlamentari con meno leggi e più decreti.
Le 1000 proposte di leggi presentate dai senatori del centrosinistra non le ha nemmeno esaminate.
Berlusconi ha voluto gran parte delle sue leggi le ha volute per favorire i diretti interessi finanziari o processuali di se stesso (leggi ad personam”, depenalizzazione del “falso in bilancio”, finte norme sul “conflitto d’interessi”, eliminazione del “ricorso in appello”…). Ha distrutto invece stato sociale, diritti del lavoro, redditi da lavoro o pensione, 58 articoli della Costituzione e ha tentato, in accordo con Bossi, il raddoppiamento della burocrazia e dell’apparato politico con la devoluzione, ha svuotato Parlamento e Magistratura e ha indebolito la democrazia.

Dopo 5 anni di governo Berlusconi, l’Italia è più povera, più ingiusta e con la cancellazione di diritti, tutele ed equità sociale.

Ora il compito di ricostruzione è immane.
Si parte da un buco di "meno" 26 miliardi.
Da lesioni gravissime ai principi democratici.
Da un'economia in stato di crisi gravissima.
E da un paese sull'orlo di una rivoluzione che dalle prime posizioni d'Europa sta marciando verso l'autodistruzione.

E questi hanno anche intenzione di far gazzarra???!!

da
http://www.ilponte.it/martesana%202006/filomarzo06.html

viviana vivarelli 17.11.06 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che tutti vedessero che indecenti gazzarre sono le riunioni parlamentari e che le telecamere inquadrassero Fi, AN e Lega (nel casino distinti Guzzanti, Storace, la cui legalità si raccomanda, e la Colli). Le risse da Vespa sono nulla a confronto
Per questa Finanziaria le bestialità si sono sprecate e tutto perché erano assenti 2 senatori su 7 per malattia e i 5 presenti votavano a favore
Anche una vittoria di B sarebbe avvenuta con un analogo pugno di voti in situazione a rischio, proprio per la legge elettorale voluta espressamente così da B ed è una vera vergogna questo attacco vile ai senatori a vita che ricevono il loro alto incarico per meriti prestati alla Repubblica e sono derisi e insultati
Forse la Cdl dimentica le sue pressioni perché anche B diventasse un senatore a vita, o di averlo proposto addirittura a Stoccolma come candidato al Nobel per la pace (pace di che è da chiedersi!) e ora fa questa bagarre sputando sulle regole democratiche che permettono a una maggioranza che ha vinto per pochi voti di governare
Vorrei proprio ci fosse un canale tv fisso sulle aule parlamentari che mostrasse i facinorosi e a ogni votazione dicesse quanti assenti ci sono in ogni schieramento, per sputtanarli ben bene e far vedere che razza di gentaglia viene eletta con comportamenti che non tollereremmo neanche in una curva sud
E vorrei anche che su radio radicale o gr parlamento ascoltaste qualche seduta parlamentare e gli interventi stupidi, perditempo, faziosi e di basso livello di certi eletti che quelli delle Iene in confronto sono rose e fiori
In tutta la bagarre De Gregorio dell'Italia dei Valori, messo non si sa per quali meriti a capo della commissione Difesa, continua imperterrito a votare Cdl
Ma il colmo è la Lega che, dopo tutto il casino, darà il suo assenso esterno alla Finanziaria
Tra questi che sbraitano c'è Storace sotto processo per corruzione elettorale, mafiosi, gente giudicata colpevole di turpi reati, membri della P2.. uno schifo !

viviana vivarelli 17.11.06 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Anche perchè siamo stufi che questa gente decida per noi nuove generazioni utilizzando una mentalità ormai ottocentesca che si tramandano di legislatura in legislatura senza poi contare il fatto che solo perchè una determinata legge che funziona perfettamente in francia germania inghilterra non funzioni qui per l'unico motivo che noi la copiano grazie un sentito dire che a parer mio avviene come un tam tam tra i corridoi del parlamento eu di strasburgo.
Ma SVEGLIAMOLI!!!
La suddetta legge nei suddetti paesi funziona perchè ha nella maggior parte dei casi un iter sociale di trentanni(che noi non abbiamo in quanto appena copiata)per iter sociale intendo il fatto che una morale civica si è instaurata nelle persone.
Facendo un esempio è come se noi copiassimo una tesi di laurea di ingegneria nucleare e andassimo con quella a presentarci da una azienda per farci assumere come ingegnere nucleare chiaramente ci riderebbero in faccia ....esattamente come fa l'europa con noi ..
Parola di uno che è rimasto all'estero 10 anni..

Davide Sacco 17.11.06 04:27| 
 |
Rispondi al commento

A Carlo Pellizza

il libro che dici è
CESARE SALVI e MASSIMO VILLONE, Il costo della democrazia, Milano, Mondadori, pp. 184, €16,50

Noi siamo una democrazia politico-elettorale,
una cosa che esiste in quanto esistono i partiti,
ma spesso questi, invece di essere la soluzione, sono il problema, perché sprecano risorse e sfuggono alle responsabilità
Di qui la critica antipartitica diffusa ormai in tutte le democrazie (fisiologica! altro che qualunquista!?) su:
i comportamenti deteriori e degenerativi dei partiti
il loro strapotere
clientelismo e corruzione
collusioni consociative e a trasformismi.
Quando i partiti non solo occupano (tutto) il potere politico, ma si infiltrano nei poteri economico, sociale, burocratico, mediatico, li piegano ai loro voleri e li lottizzano, allora la democrazia finisce per degenerare in partitocrazia.
La Sinistra per molto tempo ha rifiutato di vedere il problema.
Ma la politica delle oligarchie partitiche costa troppo.
..indennità di chi conquista cariche di tutti i tipi grazie ai rapporti coi partiti, rimborsi spese, portaborse, consulenti, personale in eccesso..
Salvi e Villone ci dicono che in Italia vivono di politica 400.000 persone! con un costo annuo dai 2 ai 4 miliardi di euro.
Il costo è aumentato enormemente negli ultimi 10 anni, ed è una nomenklatura pesantissima!
Proliferano le province, aumentano i consiglieri, dilagano i consulenti, cresce il sottobosco.
Occorrono precise proposte per sfrondare questo sottobosco, il contrario del federalismo che lo moltiplicava:
Camera dei deputati di 400 membri
Senato eletto su base regionale di 100 membri
Abolire le province con tutti gli enti inutili che da esse dipendono
Spingere i comuni ad accorparsi
ecc.

vedi
http://www.larivistadeilibri.it/2006/03/pasquino.html

viviana vivarelli 17.11.06 00:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera a tutti
è da poco finito anno zero di santoro e devo dire che mi sembra di essere tornato a 20 fa' quando LIMA CIANCIMINO e altri fior fiori di galantuomini dicevano che bisogna combattere il fenomeno mafioso ma si alteravano per difendere l'onore della sicilia e negavano con le tesi dei complotti ogni coinvolgimento da parte dell'allora classe dirigente siciliana.
Non solo ma continuavano ettichettando come mafiosi chi la mafia la combatteva.
Stasera nel vedere CUFFARO commentare con un giro di parole di difficile comprensione i fatti letti da TRAVAGLIO che lo vedevano protagonista ho pensato che non è la politica che deve fare qualche cosa perchè questa non è politica ma è la sua finzione.Che si debba aspettare un nuovo martire-magistrato per fare pulizia?Un nuovo giornalista-martire?Non lo so ma sta' di fatto che il PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIA ha preso 1.000.000 di voti.Mi piacerebbe che i siciliani mandassero una mail al PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA per spiegare che loro NON CENTRANO.Si potrebbe rifare la conta!

pierluigi antoniotti 16.11.06 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Una legge del genere in Italia esiste già, e riguarda i sindaci, che non possono candidarsi per più di due volte: possono candidarsi una terza volta a condizione che uno dei due precendenti mandati si sia cocluso in anticipo per cause diverse dalle volontarie dimissioni del sindaco. Per quanto riguarda un ricambio generale della classe politica si dovrebbe seguire l'esempio di quanto accade nel Cantone Ticino, dove si dibatte all'interno del PLR la possibilità di non candidare persone che siano state elette per più di quattro volte in Gran Consiglio. (notizia trovata sul sito www.rtsi.ch)

mauro bellini 16.11.06 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO LA FONDATA IMPRESSIONE CHE SCRIVERE SU QUESTO BLOG SIA DIVENTATO UNA SPECIE DI SURROGATO A CUI CI SI DEDICA, PIU’CHE ALTRO, PER SODDISFARE,MA SOLO PARZIALMENTE, QUELLA VOCE CHE DENTRO DI TE TI DICE:”BASTA ! E’ORA CHE LE COSE CAMBINO”.
POI IL CORAGGIO MANCA, E PRECIPITI, IN UN DELIRIO SCHIZOFRENICO,CHE SI AGGRAVA GIORNO DOPO GIORNO QUANDO TI ACCORGI CHE PUOI SCRIVERE TUTTO QUELLO CHE VUOI MA IL MALATO(L’ITALIA) E’ TERMINALE E, NON RISPONDE PIU,’ALLE TERAPIE.
SCRIVI A DESTRA E A MANCA,CERCHI DI AGGREGARE,DI SENSIBILIZZARE,MA TUTTO, RESTA STATICO,INCOLORE,SORDO
STIAMO PAGANDO UN PREZZO ENORME PER LA MANCANZA DI CULTURA,PER LO SFASCIO DELLA SCUOLA,PER UNA TELEVISIONE SPAZZATURA CHE CI BOMBARDA DI PROGRAMMI IDIOTI,E PRINCIPALMENTE PER UNA CLASSE POLITICA MOTIVATA SOLO DAL PROFITTO PERSONALE CHE DI FATTO HA DISTRUTTO IL PAESE.
EPPURE, DOVREBBE FARSI LARGO SPONTANEAMENTE, NELLE MENTI DEGLI ITALIANI LA CONSAPEVOLEZZA, CHE QUESTI MAFIOSI USANO IN MODO DIABOLICO E TEATRALE, UNA FITTIZIA CONTRAPPOSIZIONE POLITICA, CHE IN PRATICA, NON ESISTE E, CHE INVECE SERVE A LORO PER FARCI UN CULO COSI.’
PERO’ NEL PIENO RISPETTO DELL’ALTERNANZA.PER NON DISPIACERE A NESSUNO.
E NOI, POVERI STOLTI A TIFARE O PER L’UNO O PER L’ALTRO SCHIERAMENTO.CHE STRONZI !!!
SI,SONO DEMORALIZZATO,PERCHE’VEDO UN’IMPRESA TITANICA
EVITARE CHE LA BARCA AFFONDI,CI SON TROPPE FALLE,TROPPE IDEE CONFUSE SUL DA FARSI,TROPPA DEMAGOGIA E LITIGIOSITA’TRA NOI.
CI SIAMO PER L’ENNESIMA VOLTA IMPANTANATI NELLE SABBIE DI QUELL’IMBECILLITA’E QUELLA PRESUNZIONE CHE STRONCA SUL NASCERE QUALSIASI IPOTESI DI RINNOVAMENTO.
SEMBRATE TUTTI COSI’ DISTANTI,IRRAGIUNGIBILI E……STRONZI, MA..SCUSATE LO SFOGO E SOLO CHE NON MI RIESCO A CONVINCERE CHE VIVO IN UN PAESE DI MERDA.
E COSI, CONTINUEREMO PER ANNI CON GLI SFOGHI INUTILI, ANCHE STASERA E’ COSI’,E’ VERO CHE NON CI PORTERANNO DA NESSUNA PARTE, MA COME DICEVA IL GRANDE EDUARDO:”ADDA PASSA’ A NUTTATA”.
AU REVOIR


Tom Collins 16.11.06 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
perchè invece non capiamo chi li vuole stì politici, perchè sembra che non vadano bene a nessuno...
allora mandiamoli a casa, a fare l'orto, a studiare, a meditare ecc...
ma mi chiedo ci sarebbe in italia un'alternativa a questa massa incoscente che occupa il parlamento e il nostro portafoglio?
Vorrei vedere anche solo per continuare a sperare delle facce nuove con espressioni intelligenti e umane nei cartelloni pubblicitari delle elezioni!
un abbraccio e forza e coraggio

ilaria fiorenzani 16.11.06 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Se posso suggerire un ulteriore requisito per candidarsi parlamentare:
Essere stato sindaco; anche di un paesello anche solo per un mandato. Non è possibile sopportare la carlucci piuttosto che la gardini o qualche altro cazzone che non capisce nulla di amministrazione pubblica.
Sono orgogliosamente consigliere comunale di Oulx; paese dell'alta val di susa balzato agli onori della cronaca per essersi ribellato all'occupazione olimpica dell'associazione a delinquere toroc. Il mio sindaco Mauro Cassi ha grandi capacità e conoscenze della materia e invece delle veline in parlamento sarebbe più giusto che sedesse lui.
Il movimento di Grillo è l'ultima speranza per l'Italia...però bisogna emergere dal web...Beppe deve fare il grande passo e proporsi...beccarsi 80 90 parlamentari e rivoluzionare il sistema. Io lo seguirei.
Diversamente...sarà una lenta agonia o come dicono i no TAV (che il governo di sinistra farà) sarà dura!!!!!!!!!

Davide Frezet 16.11.06 22:20| 
 |
Rispondi al commento

RESET (bis)
Leggo un po' di commenti qui sotto e mi sento di ripetere:
Beppe , occorre che ci contiamo !! Quanti siamo ?? In quanti siamo daccordo su quello che proponi ? Metti un contatore serio sul tuo sito (con e-mail di conferma) e contiamoci, ogni giorno !!!
Quelli che hanno nomi e e-mail false e non hanno il coraggio delle proprie idee si eliminano da soli.
Potresti avere dei numeri consistenti, tali da cominciare a far tremare il palazzo!!
Numeri veri !! Contare !!!
Bisogna che ci contiamo .
Per ogni proposta favorevoli e contrari.
Dai, che diamo i numeri !!!!!

Andrea Monti 16.11.06 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il malcostume( ruberie, furbetti vari ecc.ecc.) che sono i mali cronici dell'italietta sono principalmente dovuti a due motivi:
1-Il ricambio inesistente della classe politica e di qualsiasi posto di potere. In poche parole chi siede su di una poltrona non la molla più e non
esiste legge che li costringa a mollare. In pratica la nostra "democrazia" è una monarchia assoluta in cui re e principi sono i deputati, ministri ecc. e il popolo può solo abbozzare e votarli all'infinito.
2- Le regole della nostra "democrazia" le scrivono loro e non il popolo, quindi chi è al potere le scrive secondo i propri comodi e interessi.
Un consiglio:la prossima volta che andate a votare,votate annullando la scheda scrivendo un vostro pensiero(qualunque).Anche questa è una forma di rivoluzione...


se consideriamo l'immagine di politico come uno di noi, con i nostri problemi, che ci rappresenta...che ca2z0 ne sanno questi tizi di com'è la vita vera? provino per un mese a sopravvivere con 1000euro...
UTOPIA portali VIA!!!

Davide D 16.11.06 20:35| 
 |
Rispondi al commento

MAI AVUTO TESSERE IN VITA MIA... però sono pronto a stracciare pubblicamente la mia tessera elettorale e rinunciare al voto fino a quando non riusciremo ad indire il referendum di AP - ABROGAZIONE PROVILEGI, insieme alle firme verranno raccolti i pezzi delle tessere elettorali da spedire al Presidente della Repubblica, ca...o!

fabio filzi 16.11.06 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Spero di aver sentito male la radio: pare che, forse, (come diceva il mitico Loche Pierfrancesco)
in Italia ci sono 1.500.000 persone che vivono di politica...1.500.000 fanno in % circa il 2%!!!!
Ogni 100 persone ci sono un tot di pensionati, di disoccupati, di bambini, di occupati, di precari..(che risultano comunque occupati per le statistiche) e 2, DUE che traggono reddito da occupazioni politico-amministrative.
Mi pare decisamente troppo: se poi ci aggiungiamo 'gli imprenditori che scendono in campo' (mica solo il Mistico-Unto,neh.. mettiamoci anche gli Illy, i Divella, i Soru, i Grafei...).
Cerchero' il libbro de Cesere Salvi (uno che fa il parlamentare solo da un quarto di secolo o giù di lì, quindi ha titolo...:-( ) sul 'costo della politica': voglio documentarmi ancor dippiù, nun vorei sta' a spara' 'e solite fregnacce populiste e demmagoggiche, tippiche de 'sto sito de piagnoni qualunquista.
Nel frattempo, quando andiamo a votare (SE ci restituiscono uno straccio di preferenza!) pensiamoci...fosse anche per eleggere un pirlone di consigliere comunale, pensiamoci.
NB: pura utopia, senza un sistema maggioritario e senza primarie, possiamo preferire chi vogliamo, ma i voti se li ciucciano comunque le teste di lista, che sono decise nelle stanze e nei corridoi delle sedi di partito.
Arivedorci fuori dal tunnel, gente


Carlo Pellizza 16.11.06 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Gli insulti maggiori se li prende Rita Levi Montalcino.
La Cdl i premi Nobel proprio non li sopporta.

...diciamo la verità... vedere il rinviato a giudizio Storace, o l'avvocato Schifani da Corleone, o il dentista Calderoli che danno lezioni di stile a Rita Levi Montalcini, è qualcosa che dovrebbe far capire cosa ci aspetta se il governo Prodi dovesse cadere. Italiani, attenti... a volte ritornano...

Il Tafanus 16.11.06 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indecente Calderoli, che sbraitava contro i senatori a vita chiamandoli "pannoloni".
Ne mancavano solo 2 e anche senza di loro il centrosinistra vinceva lo stesso. Ma la Cdl ha voluto questa gazzarra per coprire il suo niente.
I senatori a vita mancano se sono malati. Quelli della Cdl mancano anche se sono sani, ogni giorno i loro banchi contano dei vuoti paurosi e persino quando governava Berlusconi doveva interrompere le votazioni il più delle volte per mancanza del numero legale, per non dire delle assenze del loro leader supremo, che solo per le vacanze al mare si prendeva 100 giorni ogni estate.
Ma caro Calderoli, dica un po': Bossi quante presenze faceva?

viviana vivarelli 16.11.06 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Molli Bezz

Pensi che Sua Santità potrebbe lanciare una crociata contro l’Islam?
Lascia che sistemi Fiorello e vedrai!

Molli Bezz 16.11.06 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Se vede ca a zezzenella è doce
avessero risolto almene nu problema
comunque è uno scandalo tutto italiano
Ciaooooooo

Michele Terrin 16.11.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Forse queste persone hanno bisogno anzitutto di elettori seri, che sappiano destinare a dovere il loro voto, senza farsi travolgere ogni volta dai temi "caldi" della campagna elettorale

Saluti.
Maurizio

http://www.Zigolo.net

Maurizio Caudana Commentatore in marcia al V2day 16.11.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Le tue parole per me sono vangelo,sono anni che penso quello che tu adesso scrivi.
Dare un termine ai nostri dipendenti e visto che dovremmo essere in molti a pensarla così,dobbiamo unire le nostre forze e licenziare una volta per tutte i nostri venerandi dipendenti.
Fatemi sapere se nasce un nuovo partito e io aderisco di sicuro.

Simone Tonfoni 16.11.06 18:54| 
 |
Rispondi al commento

La Cdl, non sapendo come fare a boicottare la Finanziaria (gli interventi, ascoltateli per radio, sono a un livello penoso di intelligenza e privi di qualunque significato, giusto per perder tempo) ha inscenato una bagarre vergognosa che abbassa gli onorevoli al rango di bestie: urla, fischi, impropreri, insulti.. prendendo a pretesto il fatto che dei senatori a vita solo 2 erano presenti e gli altri erano malati (cosa che dovrebbe anche avvantaggiare la Cdl) e chiedendo a gran voce che si impedisca loro di votare.
Poiché la Costituzione prevede il loro voto e poiché nessun governo finora ha previsto diversamente, nemmeno la sconcia riforma costituzionale di Calderoli, non si capisce che cosa stiano cercando.
La telecamera del Parlamento è pietosa e inquadra fissamente il tavolo della Presidenza, risparmiandoci la vergogna di vedere onorevoli che ci costano un occhio e che dovrebbero essere lo specchio della Nazione mentre danno uno spettacolo indecoroso di sé, che nemmeno gli ubriachi nelle bettole del porto.
Ogni intervento viene interrotto continuamente dal presidente che invoca il silenzio e l'ordine ma l'indegna gazzarra continua.
Nemmeno una contestazione invece al senatore de Gregorio, che eletto nell'Italia di Valori e dunque nel centrosinistra vota sistematicamente per il centrodestra.
Poiché, malgrado le spese gigantesche per la Difesa, questo Giuda chiede insistentemente un miliardo in più per le forze armate, non si potrebbe acchiappare due piccioni con una fava, e negarglielo, questo miliardo, così la Cdl avrebbe un voto in meno e noi un miliardo in più per lo stato sociale?
Con tutto che questa gazzarra continua sta rallentando parecchio le votazioni, e si andrà alla fine alla fiducia per mancanza dei tempi, ci sarà un'altra indecorosa gazzarra sulla stampa di Berlusconi proprio perché il governo ha ricorso alla fiducia.
Eppure Berlusconi la usò per sé ben 29 volte!

viviana vivarelli 16.11.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
per cambiare le cose a tutti i livelli c'è bisogno che le leggi non le scrivano i politici ma una commissione del popolo al di fuori di tutti i giochi e da tutte le manfrine.
Questi politici ormai sono fuori dalla realta' quotidiana del popolo italiano, la loro arroganza, poca sensibilita' e tangibile.
Il prblema è bipartisan.

elia giuseppe 16.11.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

quella della proff ,edel ragazzo malmenato ,e lo sciopero dei giornalisti ,insulto al papa di crozza e fiorello ,non sarà uno specchio di Allodole per non farci capire una mazza di questa finaziaria e farsi fessi'? come Nerone dava spettacoli al colosse ?.sig.BEPPE mi fa sapere la tua opinione.

antò telesca 16.11.06 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Ho finito di vedere le ultime puntate di Report
(per fortuna che abbiamo ancora buoni giornalisti) e mi sono Schifato.
Qui non è più il caso di parlare di dx o sx qui si deve parlare di ITALIANI tutti uniti.
Solo una rivoluzione popolare senza bariere politiche potrebbe risolvere la crisi che ci divora.
Il problema è di tutti ma sopratutto delle nuove generazioni che non hanno futuro.
Ci vorrebbe UNO con le P...lle (magari Grillo) che prendesse in mano le redini di un vero movimento popolare.
E poi vai con un c...o di s...o e piazza pulita per ridare dignità a tutti e all'Italia.
Magari per Natale non comprate regali boicottate tutto e vediamo se cominciano a capire che chi comanda siamo noi, il popolo!!!!!!!!

Buona fortuna a tutti e un grazie a Grillo ma con l'augurio che si defili un pò dal commerciale e cominci a concretizzare per rendersi disponibile alle prossime elezioni (molto presto) - Così proveremo la sua buona fede.

Mio Suo Commentatore in marcia al V2day 16.11.06 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo.Dopo due legislature a casa.Pensione uguale agli altri lavoratori,nessun trattamento di favore e anche se hanno fatto i capi di questo o di quello finito il mandato tornano cittadini come gli altri e nessuna scorta od auto blu,non come ha fatto il bandana con decreto quando aveva gà finito il mandato.35 uomini di scorta!!!ma chi pensa di essere?????anzi si lo è :un capo..........

Roberta Brambilla 16.11.06 17:11| 
 |
Rispondi al commento

da repubblica

Cossiga: "Abrogazione, ma con pensione". L'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga ha proposto, nel suo intervento in Aula, l'abrogazione dei senatori a vita, assicurando però loro la pensione, come accade all'estero. "Noi tre, io, Ciampi e Scalfaro - ha detto Cossiga - dovremmo formare un sindacato perchè da noi non è prevista che ci sia quella giusta ricompensa che è la pensione. Il presidente della Germania riceve come pensione, dopo la fine del suo mandato, lo stesso trattamento che aveva durante la sua carica. La Francia prevede una pensione dei due terzi dello stipendio. Da noi nulla. Quindi è un tema su cui si può discutere, dibattere, ma certamente questo aspetto deve essere risolto"

ECCOLI QUA, POVERINI SENZA PENSIONE, 500 EURO COME TUTTI I CITTADINI CHE LAVORANO PER 35 ANNI E PIU. NON VI VA BENE???? PORCI SCHIFOSI

Jacopo Prati 16.11.06 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono contrario a mandare a casa gli pseudo-onorevoli dopo due legislature. Così ci toccherebbe pagare tante pensioni, oltre agli stipendi di quelli in carica! Inventiamo invece un metodo per verificare la loro produttività, come bisognerebbe fare per TUTTI i dipendenti delle Stato, e non solo a parole.
(Un ex dipendente dello Stato)

Antonio Della Giusta 16.11.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Hanno appena detto che la Finanziaria ridurrà del 30% gli stipendi di parlamentari e ministri.
Una buona cosa!

viviana vivarelli 16.11.06 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo ai politici che con la Finanziaria non fanno altro che litigare per dividere una megatorta. PENSATE, PIUTTOSTO, A COME INGRANDIRLA. Fate investimenti seri, fate in modo da creare nuove aziende in Italia, pensate a DISTRUGGERE IL RACKET DELLE ESTORSIONI, che impedisce lo sviluppo al Sud ed riduce il commercio onesto, rilevando vere e proprie aziende. A Napoli, si dice, ci sono INTERE ZONE dove il pizzo non lo paga più nessuno (dovrebbero pagarselo da soli!???).Sarà vero?

Roberto Gentile 16.11.06 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Propongo un modo per trovare subito migliaia di posti di lavoro. Eliminiamo subito gli incarichi multipli. Un solo posto di lavoro, specie se ben retribuito, mi sembra già molto visto l'elevato numero di disoccupati e sottoccupati.

Roberto Gentile 16.11.06 15:35| 
 |
Rispondi al commento

DA

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

COLLABORAZIONISTI

Lo stato è, o almeno dovrebbe essere, in guerra con le organizzazioni criminali. La mafia è il nemico da combattere, lo stato l'entità da difendere. Se pezzi stessi dello stato si alleano con il nemico, tradendo il popolo e usando il potere affidatogli per procurare vantaggio all'avversario, ci troviamo davanti al classico esempio di collaborazionismo con l'esercito nemico. I mafiosi lo sappiamo sono un cancro ma i collaborazionisti sono più spregievoli. Loro approfittano della fiducia, dello stato di bisogno, dell'ignoranza del popolo per mantenerlo oppresso in favore di interessi propri e di quelli delle organizzazioni criminali. Si tratta di persone indegne che utilizzano il potere per salvaguardare i nemici dello stato. A causa di questi individui spregievoli le mafie vivono e prosperano senza paura di sconfitta. Gente che si crede onorevole ma che merita soltanto il disprezzo del popolo. Nella storia di tutte le guerre, anche le contemporanee, i collaborazionisti quando vengono scoperti subiscono una pessima fine. Peggiore del nemico dichiarato. Loro infatti tradiscono di nascosto godendo dei favori e del rispetto popolare.

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 16.11.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Ok, ... penso che tutti qui dentro la pensiamo allo stesso modo.
Penso che tutti, visto che ci stiamo incazzando (oramai da molto tempo) a vicenda avremo in mente una sola cosa.
Penso che in fondo, in fondo il nostro caro Beppe abbia bisogno di sentirselo chiedere direttamente ed esplicitamente.
Quindi proporrei, ..se siete d'accordo di chiederglielo "direttamente".
Quindi ognuno di noi dovrebbe solo scrivere sul blog ... fin tanto chè non riceviamo risposta solo due paroline.

BEPPE CANDIDATI !


... dai ragazzi, forza ...iniziamo.


BEPPE CANDIDATI !


PS: ... Beppe, non ti preoccupare, non ti lasceremo solo ... saremo tutti al tuo fianco.

Alberto Doria 16.11.06 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Cercando del buono..

La Finanziaria
-per la 1° volta riconosce ai precari l'indennità di malattia e i congedi parentali (3 mesi col 30% dello stipendio)
-fa programmi di qualificazione e reinserimento per precari provenienti da aziende in crisi
-3 miliardi di euro di detrazione e assegni familiari per redditi sotto i 40.000 annui per chi ha figli
-658 milioni di euro per adozioni internazionali e lotta alla pedofilia
-300 milioni per asili nido
-sgravi fiscali a chi assume donne in zone ad alta disoccupazione femminile
-950 milioni per il fondo sociale
-150 milioni per l'inserimento degli extracomunitari
-5 milioni l'anno per comunità per tossicodipendenza
-detrazione del 19% dell'affitto a studenti fuori sede
-nuovi stanziamenti per la ricerca così da evitare i tagli

Purtroppo si profilano sempre nuovi buchi in questo paese che va a pezzi
Dopo la crisi delle forze dell'ordine, delle procure e delle università, le Ferrovie annunciano un deficit di 6 miliardi e minacciano di fermare i treni
Ma quanto era a pezzi questa Italia di Berlusconi?!
Altro che tav e ponte di Messina!

Si potrebbe fare qualcosa anche per lo scandalo dell'appalto di lavoro denunciato dal Report della Gabanelli, che dimezza i compensi di centinaia di migliaia di lavoratori, arricchendo cooperative che di cooperativo hanno solo il nome, rendendo più rigida la dizione"cooperativa" con una legge rigorosa così da evitare queste forme di schiavismo bianco che decentrano solo ricchezza in poche mani , abusando i lavoratori con trattamenti fuori da ogni diritto e da ogni equità ?

viviana vivarelli 16.11.06 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi dimenticavo, per quanto riguarda le pensioni ai politici, dopo 36 mesi di legislatura (mi sbaglio?) dovrebbe essere abolita siccome vanno ad amministrare un bene pubblico, lo Stato, di tutti e di loro, non dovrebbe essere prevista. Si facciano la pensione come tutti gli onesti lavoratori, regole uguali per tutti.
E poi forse potrebbero anche abbassarsi gli stipendi!!!! Che per un bene comune, dovrebbero avere un indennizzo eun rimborso spese!

sandra Genovali 16.11.06 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con molta attenzione l'articolo sulle poltronissime. Non si può chiudere gli occhi davanti a questa oscenità, perchè di questo si tratta: va data a tutti la possibilità di fare politica; deve esistere un numero max. di legislature consentite - io direi due - altrimenti non si garantisce la democrazia e si instaura un clientelismo non certo salutare per il nostro caro e vecchio Paese. Se poi ci aggiungiamo che in Parlamento ci sono anche persone condannate..bèh...davvero senza parole! A volte mi chiedo se il nostro Paese può essere realmente definito un esempio di democrazia? E questa domanda va al di là di chi governa: tanto..che governi la destra o la sinistra non cambia poi molto...e la dimostrazione sta nei dati. Se c'erano condannati al governo con la destra ora ci sono con la sinistra, se prima c'erano persone che sono al Parlamento da una vita, ora ci sono da due vite. è ora di ringiovanire sia la Camera che il Senato e sostenere tutti quei giovani che vogliono entrare in politica. Non è che non ci entrano perchè non ne capiscono nulla o perchè non vogliono entrarci ma perchè non gli è permesso: ci sono troppe persone ancorate alle proprie poltrone che non lasciano spazio. L'Italia secondo voi, da questo punto di vista può essere considerata davvero un esempio di democrazia?

Dario Venturini 16.11.06 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Un passino alla volta.. il puzzle del governo Prodi comincia a mostrare qualche disegno intelligente, anche se molto s'ha da fare.
Che le proposte migliori siano all'interno della maggioranza ci rincuora e ci fa ben sperare.
La Cdl sembrava una massa indifferenziata, amorfa e senza segni di vita, un marais dove tutti si limitavano a glorificare il capo e a ubbidire passivamente ai suoi ordini.
Questo insieme caotico e litigioso con mille teste si mostra almeno pieno di vite particolari.
Purtroppo molti errori sono stati fatti per accontentare questa pluralità divergente.
Mentre i governi europei hanno al massimo 45 membri, Prodi è stato costretto a mettere su un governo elefantiaco di ben 102 cariche, che costa ogni anno milioni di euro.
I parlamentari Salvi e Villone protestano e hanno anche scritto un libro di proposte:
-calare a 600 i quasi mille parlamentari con risparmio immediato di 6 miliardi l'anno
-un governo di soli 40 membri
-riduzione dei consiglieri regionali e separazione finalmente delle carriere, introiti assolutamente non superiori a 250.000 lorde l'anno
-riduzione imperscrittibile degli enti
-finanziamento dei partiti non contando gli elettori ma contando i votanti, sempre a condizione che un partito abbia un minimo di 2 deputati e un senatore a livello regionale

Un mostruoso ente inutile è SVILUPPO ITALIA, capofila di 177 società, ognuna con un presidente, 6 consigli di amministrazione, 230 persone pagate ognuna 120.000 euro l'anno, per un totale di 120 milioni di euro.

viviana vivarelli 16.11.06 14:07| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
concordo con quello che dici. Quando una stanza è satura di fumo, odori cattivi.... si apre la finestra per cambiare aria, forse è venuta l'ora di cambiare aria.
Sottoscriviamo una petizione, diamo la possibilità a nuove persone sia donne che uomini di governare e di dimostrare che si può governare con nuove idee.
Forza uniamoci per una giusta causa. diamo una possibilità anche a noi!!!
io la voglio!

sandra Genovali 16.11.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, e caro Beppe Grillo....ma una volta per tutte riusciamo, come cittadini ITALIANI, a far cambiare le regole come una democrazia MODERNA?!
Mi spiego:
Sarebbe giunta l'ora che noi tutti dessimo un segnale forte, e quando dico forte, FORTE a nostri "politici";
In ogni finanziaria ci tolgono soldi a noi, dipendenti, ma mai che partano dai loro STIPENDI D'ORO?
Dopo due legistature basta!!!! con la pensione?!?!
ma stiamo scherzando!!!!!!..noi dipendenti che ci facciamo un mazzo tale non sappiamo neanche se la prendiamo quando ci andremo!!!

E' ORA DI DARCI UN TAGLIO....MA DAVVERO....SE VENISSE FATTA UNA PROPOSTA DI SCIOPERO GENERALE IN TUTTA ITALIA PER CONTESTARE TUTTO CIO' IO SONO CONVINTO CHE GLI ITALIANI RIEMPIREBBERO TUTTE LE PIAZZE E TUTTO CIO' CHE PUO' CONTENERE DELLE PERSONE.....

MA FACCIAMOLO E NON RIMANIAMO SOLO A PAROLE
GRAZIE A TUTTI!!

lorenzo corsi 16.11.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Le Monde e l'Economist sospendono il giudizio su Prodi mettendosi in attesa degli sviluppi futuri di questa Finanziaria, pe rloro non abbastanza radicale, ma confermando la bocciatura senza pietà di Berlusconi, martellato dall'Economist come "inidoneo" a guidare l'Italia (tanto che Berlusconi, offeso, lo aveva querelato), "pericoloso per i suoi legami con alcune realtà che sono fuori dalla politica "(mafia e P2) e fallito nella liberalizzazione dell'economia (non una legge in tal senso in 5 anni).
Che questa liberalizzazione dell'economia venga cominciata proprio dalla sinistra è il colmo!
Il direttore di Le Monde riconosce a Prodi il merito di aver riportato l'Italia in Europa e di ritentarci di nuovo, mentre Berlusconi l'aveva messa in crisi economica e con un apolitica estera a servizio di Bush, allontanandola dalle linee di interesse europeo.
Le Monde giudica Berlusconi "un oggetto di scandalo" e "un problema per la democrazia".
Basti vedere, dicono, che "è uscito dal governo più ricco di quando c'era entrato!"

viviana vivarelli 16.11.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
CARI AMICI,
PURTROPPO LA SITUAZIONE HA RASCHIATO IL FONDO DEL BARILE(HANNO SVENDUTO ANCHE A PREZZI STRACCIATI AI SOLITI AMICI LE PROPRIETA' IMMOBILIARI PIU' SANE),ED INOLTRE E' UNA DIMOSTRAZIONE PALESE CHE I NOSTRI PARLAMENTARI NON HANNO USATO GLI STRUMENTI IN LORO POSSESSO,CHE SONO QUELLI DI CONTROLLARE EFFETIVAMENTE CIO' CHE AVVIENE NELLE SOCIETA' CONTROLLATE DALLO STATO.(FERROVIE-AVIAZIONE-INFRASTRUTTURE-ECC.ECC.)
NON MI SI DICA CHE NON E' RESPONSABILE ANCHE IL MONDO POLITICO,CREDO CHE LO SIA ANCORA DI PIU',POICHE' SPETTA A QUEST'ULTIMO VERIFICARE LE SOCIETA' DI PROPRIETA' STATALE.(SAREBBE INUTILE COSTITUIRE COMMISSIONI PARLAMENTARI D'INCHIESTA,DIAMO INCARICO AD UNA COMMISSIONE DI TECNICI GIURISTI,CONTABILI,MANAGER,SCELTI DAI RISPETTIVI ALBI PROFESSIONALI E METTIAMOCI QUALCHE CITTADINO)
LA SITUAZIONE E' ALLARMANTE,BISOGNA INTERVENIRE PER SANARE,SE NON SONO CAPACI DI FAR PAGARE AI RESPONSABILI DEL FALLIMENTO (IL SISTEMA E LE LEGGI LO CONSENTONO),SE NE VADANO A CASA,E DIANO IN MANO A NOI CITTADINI IL SISTEMA.....
SAPREMMO CERTAMENTE MEGLIO DI LORO GESTIRE LA COSA PUBBLICA,COME BUONI PADRI DI FAMIGLIA.

E' ORA CHE CI ORGANIZZIAMO E FONDIAMO UN COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,IO HO ESPERIENZA (PER 10 ANNI HO DENUNCIATO LE RUBERIE,FACENDO ATTIVARE INCHIESTE,MA A PAGARE CON L'ISOLAMENTO SONO STATO SOLO IO)E,PER NON TROVARMI SEMPRE DA SOLO CHIEDO A TUTTI I CITTADINI DI BUONA VOLONTA' DI FARSI AVANTI.
NON POSSIAMO CONTINUARE A ESSERE TRATTATI DA PAGATORI,DOBBIAMO COMINCIARE ANCHE A FAR PAGARE CHI HA CREATO QUESTE FALLE (CHI HA RUBATO).
COSTITUIAMO UN GRANDE COMITATO DI CITTADINI.

ATTENZIONE,BISOGNA COSTITUIRE UN COMITATO DI CITTADINI (SENZA VOGLIE RIVOLUZIONARIE VIOLENTE)MA,VENGA FATTA UN'ASSEMBLEA COSTITUENTE PER DARE AVVIO AD UNA CLASSE DIRIGENTE CHE RISTABILISCA ASSIEME AGLI ADERENTI LA VERA DEMOCRAZIA.
NECESSITA DI PERSONE CHE DIANO DISPONIBILITA' SENZA SE E SENZA MA.
FORZA!CONTIAMOCI!!

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info

335 460249

Gaetano Ferrieri 16.11.06 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe ora bisogna fare qualcosa! Basta con questi politici di professione ruba-speranze che non pensano altro che ad arricchirsi e ad intrallazzare. Referendum,legge di inziativa popolare, qualsiasi cosa per cambiare veramente qualcosa in questo "inefficiente cronico paese".
Son pronto a qualsiasi iniziativa.

Roberto La Mela 16.11.06 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l'ultima perla di Cossiga su i senatori a vita, per chi l'avesse persa:

Cossiga: "Abrogazione, ma con pensione". L'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga ha proposto, nel suo intervento in Aula, l'abrogazione dei senatori a vita, assicurando però loro la pensione, come accade all'estero. "Noi tre, io, Ciampi e Scalfaro - ha detto Cossiga - dovremmo formare un sindacato perchè da noi non è prevista che ci sia quella giusta ricompensa che è la pensione. Il presidente della Germania riceve come pensione, dopo la fine del suo mandato, lo stesso trattamento che aveva durante la sua carica. La Francia prevede una pensione dei due terzi dello stipendio. Da noi nulla. Quindi è un tema su cui si può discutere, dibattere, ma certamente questo aspetto deve essere risolto".

Stefano Besi 16.11.06 13:16| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM SUBITO... e già che ci siamo organizziamolo bene codoficando:
- n° max di legislature consentite;
- abolizione di qualsivoglia ingiustificato privilegio;
- contenimento dei compensi;
- divieto di cumulare cariche differenti;
- ......
l'elenco può essere integrato in modo da aiutare i nostri dipendenti a "rientrare" nel loro ruolo originario, e divulgare il concetto "democratico" che non dispongono (= DOVBREBBERO DISPORRE)di alcun particolare potere nei confronti dei propri datori di lavoro..

fabio filzi 16.11.06 12:44| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM SUBITO...

fabio filzi 16.11.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

La presunzione sarebbe che i politici "ripetenti" imparino davvero qualcosa del fare politica che non sia prima di tutto a loro guadagno. Come per attraversare la strada, prudentemente, guardo a destra, poi a sinistra e, indi (ammesso che esista ancora) al centro, ma rischio lo stesso di essere investita da un camion pieno di politici che la lezione, purtroppo, non l'abbiano affatto memorizzata a favore della plebe. Sarà che l'insegnamento dei "Gracchi", non è favorevole? Si rischia DI FINIRE MALE A LAVORARE PER LA "PLEBE"? Laddove per plebe leggiamo"cittadino". Mi ci inserisco anche io, per tema d’essere offensiva. Fatto sta che trovo maggiore conoscenza delle problematiche sociali e, conseguente, si direbbe, razionalità, nel proporre soluzioni, tra chi meno è al potere ed invece (o proprio per questo), più subisce il potere. Si ha paura del politico "Ricco", si "odia", perché tale. Si teme che faccia di tutto per mantenere, attraverso il potere, la propria ricchezza. Ma, viene fatto di chiedersi, non è più facile che sia il politico "povero", a cercare, le posto di potere, ricchezza e fama? L'uno e l'altro, se sono al potere per nostra volontà, dovrebbero pensare a noi. Forse lo fanno, ma il sistema usato è sbagliato. Forse dovrebbero vivere un più dal di dentro le problematiche del cittadino per poterle, poi, risolvere. Ma non è pensabile che lo facciano. Se camminano in auto, non è la loro, non la pagano, non hanno problemi di fine-mese, né di salute rispetto al costo delle cure. Se i loro figli studiano, filano come razzi ed hanno il posto in caldo. Se hanno problemi sentimentali dimenticano più facilmente: chi ha detto che il denaro non dà la felicità ha ragione, ma permette d’essere infelici in modo più tranquillo. Bene. Sono dunque al potere da decenni e, qualcuno, di padre in figlio. Non è il numero di legislature che metterei in conto, piuttosto i benefici che hanno offerto allo Stato e, non dovrebbero dimenticare che "lo Stato siamo anche noi"....

bianca fasano 16.11.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché i miei post di ieri oggi sono cancellati?
Non offendevo nessuno, erano in argomento, erano pubblicati fino a ieri sera , esponevo delle idee quantomeno sensate.
Qualcuno mi può rispondere, non è molto che seguo questo blog , ma se è così non è vero che questo è libero.

ale caste 16.11.06 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono d'accordo per questa iniziativa, sono convinto che se raccogliessimo le firme per un referendum popolare per trasformare questi nostri legittimi desideri in legge dello stato non avremmo problemi a raggiungere il numero di firme necessario.
Penso che molti miei amici di partito( IDV ) sarebbero pronti a seminare tavoli per la raccolta delle firme in tutta Italia.
Parliamone .

scuriatti angelo 16.11.06 10:35| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te!

ma cosa possiamo fare?

un referendum?....... non ci andrebbe nessuno.

che altro? ......... in un paese che il partito

più grande è l'astensione.

adriana bruno 16.11.06 08:47| 
 |
Rispondi al commento

...e la cupezza del potere ha sempre dietro uno sciame di cornacchie.

Dio ha creato con l'uomo, unico tra gli animali, l'arte del sorridere.
Se lo avesse voluto incapace di riso, gli avrebbe dato lo sghignazzo della iena o la fissità del cinghiale o la smorfia della scimmia.
Invece ha voluto che ridesse, per la gioia del creato.
E quando l'uomo ride, il cielo ride con lui.

viviana vivarelli 16.11.06 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Se proprio c’è qualcosa che segna tristemente il malo potere, è una totale assenza di ironia.

viviana vivarelli 16.11.06 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Pippo Pappo
Annichiliscili!

Paolo Corsini 16.11.06 08:15| 
 |
Rispondi al commento

ma anche i preti sono i nostri fede-dipendenti?

Lo stipendio glielo diamo
la casa gliela manteniamo
le bollette gliele paghiamo
dalle tasse li esentiamo
il contratto prevede un servizio
religioso, ma sempre un servizio

Vogliono anche l'autoblù?

ma se sono tutti dipendenti, da dove escono tutti questi padroni?

adAndrea Gallo 16.11.06 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamo benissimo la condanna della SS (Santa Sede) nei confronti di un Islam troppo suscettibile, che avrebbe dovuto usare più indulgenza e libertà sul diritto di espressione.
E siamo appena usciti da un "8 e mezzo" di Ferrara dal titolo "Si può fare satira sull'Islam?", tutto pieno di "Ma suvvia..", "Ma andiamo...", "Ma che esagerati!", per criticare la posizione troppo rigida e intransigente degli imam.
E allora consiglieremmo allo stesso big-boy-CIA (bibboccia) di farne un altro parallelo (per par condicio religiosa) dal titolo: "Si può fare satira sul Vaticano?"
Notare che il segretario Georg dice di non aver mai visto o sentito le trasmissioni incriminate ma... basta la parola. O glielo ha detto lo SS (Spir. San.)... visto il feeling...
Pensare che la Littizzetto col suo “Eminenza…” abbia sconvolto Ruini... ci vuol altro per un Ruini! Non è mica un pezzo da novanta qualunque!
Ma se si prende in giro Georg è blasfemia? E da quando in qua lo hanno divinizzato?
Sul Georg la nostra Luciana disse: “Eminenza, se lei era il pane, questo è il prosciutto. Se me lo fa conoscere, le do l’8 per mille!”
Questo è il vero fondamentalismo! Quello DOC, pane e salame.
Ma com'è che più sono tromboni più proiettano?
Bush che chiama terroristi gli iracheni.
Berlusconi che chiama bugiardo Prodi.
Il segretario del pope che dà di fondamentalisti ai comici...
Le battute di Fiorello sono anche più ingenue. Fingendosi Georg, aveva detto che il pope fumava 3 pacchetti al giorno, per prepararsi al suo viaggio in Turchia fumando come un turco!
E' blasfemo questo? Lo possiamo torturare?
Il Crozza-pope si prepara il discorso e dice: “Pax in Terra.. Pacs, meglio di no. Chi l’ha scritto questo discorso?” “Uomo devi amare altro uomo…no, questo sembra venga da Zapatero”.
Come diceva Totò: "Ma mi facci il piacere!"
Non sanno che il crisma uno se lo matura col valore, non col baldacchino?
E ora? A quando la maglietta di Calderoli?

viviana vivarelli 16.11.06 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...leggo spesso il tuo Blog, e condivido molte delle cose che tu scrivi, ma c'e' una cosa sulla quale mi sento di farti un piccolo appunto....
Tu definisci i "politici" italiani "nostri dipendenti" e dal momento che siamo noi ad averli eletti, non può essere che così....ma da che mondo è mondo, non mi risulta ci siano dipendenti che si decidono gli aumenti di stipendio e tantomeno che tengono in piedi ( o almeno tentano di farlo...) un paese infliggendogli balzelli d'ogni sorta senza mai intaccare le loro retribuzioni.
Non credo sia corretto tutto questo, non credo risponda al normale rapporto datore di lavoro-dipendente, dal momento che mi sembra ci sia una sostanziale inversione di ruoli.....
Che ne dici??? Ciao

Andrea Gallo 16.11.06 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Per la serie "lo spasso non ha mai fine"
ci aggiungo un pezzetto del blog tv

...un grigio serioso che diceva: "Una satira ci deve essere (bontà sua), ma QUESTA è "senza cuore", è arrogante, è FONDAMENTALISTA!!!"
Grande! La Littizzetto "fondamentalista"! Ma hai visto le proporzioni?

viviana vivarelli 16.11.06 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Io rispetto molto la stupidita’ umana. E' la sola cosa che mi dia un'idea dell'eternita’.

(Voltaire)

François Marie Arouet 16.11.06 07:05| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE :

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che
recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma
và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00
al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei
verbali ufficiali.

STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)

TUTTI ESENTASSE ………… PIU’

TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
FS gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro
1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo
35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi
(per ora!!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in
violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per
quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della
Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una
segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255
MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!
Far circolare.......si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei
privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono
essere lette solo attraverso Inter

Stefano Valbusa 16.11.06 05:57| 
 |
Rispondi al commento

da tempo ho deciso che tornerò a votare quando:
- si dimezzerà il numero dei parlamentari e portaborse (è una folla da stadio )
- non si potrà essere eletti per più di 2 legislature
è tanto che lo sostengo...
quindi non tornerò a votare mai più.

paolo bartoli 16.11.06 00:36| 
 |
Rispondi al commento

accidenti, ho riletto l'elenco due volte per superare due impressioni iniziali:
1- sono i soliti ignoti, o forse i soliti noti
2- non ci sono donne!!
e questo mi amareggia, non tanto perchè i nomi sono sempre gli stessi (in fin dei conti per questa gente sedere in parlamento è come per me andare in ufficio tutte le mattine, è il loro lavoro, la loro "poltrona", non possiamo pensare che cambino in continuazione) ma perchè non ci sono donne e da donna, assicuro, la cosa colpisce. E le famose quote rosa dove sono finite? entriamo in politica meno di quanto a questo Paese servirebbe, perchè spesso sembra manchi la sensibilità ma anche la razionalità e l'organizzazione tipiche delle donne e così poco care al mondo maschile che al mondo della politica, invece, servirebbero davvero tanto.

monica belgeri 15.11.06 23:25| 
 |
Rispondi al commento


Come hai ragione Beppe!!!! I nostri onorevoli stanno troppo in parlamento,fino alla mummificazione!Sono d'accordo con te,al massimo 2 legislature per ogni nostro dipendente.Oddio , che noia sempre le stesse facce e le stesse menzogne!!!

eliana forti 15.11.06 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Bella l'idea di rimandare i politici a svolgere una professione. Però sicuramente il più "umile" di loro andrebbe a fare l'avvocato, almeno. perche' invece non li mandiamo un po' a lavorare su dei ponteggi in un cantiere, oppure di notte sulle autostrade, magari in pieno inverno, a fare manutenzione nelle gallerie. Oppure anche in un istituto per disabili o per anziani, ad accudire chi è ricoverato. così con gli stipendi percepiti, vedrebbero quanto sia facile avere una casa, fare la spesa tutti i giorni, comprare i libri di scuola per i figli...
Non sarebbe divertente?
Un saluto

mario casali 15.11.06 21:34| 
 |
Rispondi al commento

a causa dei "poltronissimi" si rinnega la possibilità di far carriera anche tra i nuovi politici, ossia i giovani...
Perchè in questa forma all'italiana di governo non sia possibile la reintegrazione in società degli elementi vetusti?
una persona dovrebbe avere la possibilità attraverso una laurea di accedere facilmente al parlamento, anzi, il diritto!!
Se darwin 200 anni fa parlava di evoluzione, cos'è successo a un certo punto?
il governo italiano si è fermato se non addirittura involuto???????
E' arrivata l'ora di GRIDARE la nostra volontà, per spodestare matusalemme dal suo trono di oro massiccio!

Teresa Pedrotta 15.11.06 21:30| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI E AMICHE DEI BELLISSIMI GLOG CHE SPESSO BEPPE GRILLO CI INVITA A COMMENTARE, MA VOI PENSATE VERAMENTE CHE QUESTI POLITICI FAREBBERO UNA LEGGE PER AVERE SOLO IL MANDATO DI DUE LEGISLATURE E POI ANDARE A CASA? MA SMETTETELA, CERCHIAMO DI ESSERE MOLTO REALI. SMETTIAMOLA DI SOGNARE.

LUIGI LICATINI 15.11.06 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hai proprio ragione. i politici parlano tanto di rinnovamento ma mi sa che il rinnovamento dovrebbe iniziare proprio dalla "classe politica" che purtroppo è consapevole che un posto di lavoro come quello è d'oro e se lo tiene stretto!!!!!!!!!!!!
secondo me se proponessimo una cosa del genere, tutti i politici di tutti gli schieramenti sarebbero contrari e per la prima vota daccordo su una cosa:"lasciateci il posto di lavoro".

laura mauriello 15.11.06 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
Con riguardo alle tue considerazioni sui c.d. "poltronissimi" permettimi di fare una controproposta.
Poichè fare politica e governare il paese nell'interesse della comunità deve essere inteso come un servizio a favore dei cittadini, non sono contrario al politico di "professione", ma alle seguenti condizioni: Obbligo di rinunciare alla precedente occupazione nel momento in cui assume una qualiunque carica istituzionale (non mi piace vedere giornalisti-deputati tipo Badaloni) e comunque a qualsivoglia reddito professionale e\o da impresa. Stipendio "calmierato".
Così forse si riuscirà a capire chi fa politica per passione o per interesse.

maurizio marchisio 15.11.06 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora per loro che è l'ora dei Pavesini se ne ritornino alle loro case. Siamo stufi

Carlalberto Iacobucci 15.11.06 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Suppongo nessuno si sia sorpreso a leggere questa lista. Ma comincio a chiedermi una cosa.... ma quando si passerà alle vie di fatto? Nel senso buono e legale del termine intendo. Beppe, ti chiedo, a quando i fatti?
Con stima

Alfio

Alfio Zagami 15.11.06 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo,
facciamo tutto il possibile per mandarli a casa!
Solo così potranno emergere i giovani che sicuramente avranno una visione diversa della politica.
Mi dispiace però per questi vecchi che potranno godersi a nostre spese quell'enorme vitalizio (militando anche per 30 mesi in parlamento) che si sono "conquistati" con le leggi a loro favore.
Faranno bene a mettersi in pantofole perchè molti di loro non hanno altro mestiere che quello della politica!
P.S. Diamoci anche da fare per l'abolizione degli altri privilegi, compresi gli altissimi stipendi che portano a casa (e poi ci dicono che c'è differenza tra i costi della politica ed i costi della democrazia).

Giuseppe Ferraro 15.11.06 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

compro volentieri la tua proposta di ridurre a due legislature il tetto massimo di presenze in parlamento. Permettimi di suggerirti di integrarla con una necessaria revisione del trattamento pensionistico degli ex-parlamentari. Non vorrei che ci trovassimo a dover pagare pensioni (ai livelli attualmente previsti) ad un'infinità di ex-parlamentari che cambiano ogni due anni !

Fabio Pozzi 15.11.06 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Il problema secondo me non è solo del numero delle legislature, ma anche e sopratutto del numero dei deputati e dei senatori.
In questo blog io sono nuovo, ma ho visto con piacere che il numero dei visitatori e altissimo. Possiamo quindi, utilizzando le leggi italiane (referendum) cercare di cambiare le cose. Non sarebbe difficile raggiungere il numero delle firme necessarie per proporre un referendum. Essere schifati dallo spreco italiano è ormai una consapevolezza di molti. Ma evitiamo di lamentarci solamente. Mettiamo in piedi un programma di iniziative per cambiare le leggi, e per che no per GOVERNARE L'ITALIA in modo nuovo e sano. Quanti sprechi ci sono in Italia: il numero dei deputati e dei senatori, i loro lauti onorari, le scorte i lovo privilegi , le loro pensioni; i tantissimi enti ed enticelli presenti dappertutto che succhiano milioni di euro; le regioni a statuto speciale che hanno un governo nel governo (mi sa che un parlamentare della regione Sicilia prenda più di un parlamentare Italiano); le cattedrali nel deserto sparse ovunque, spesso anche arredate ed abbandonate; le società a partecipazione pubblica che sono un pozzo senza fondo; ecc. ecc; caro presidente Prodi è proprio convinto che aumentare le tasse sia la strada giusta per risanare questa nazione?
UNIAMOCI,UNIAMOCI,UNIAMOCI, CAMBIAMO L'ITALIA.

Lino Totaro 15.11.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è inutile che ogni giorno ci fai venire l'ulcera, sarebbe meglio utilizzare le nostre energie e la nostra volonterosa voglia di azione , onesta e pulita, in modo concreto:
- come ho già scritto FORMIAMO DEI COMITATI DI QUARTIERE
- vedo che altri si sono proposti di raccogliere firme PORTA A PORTA
- abbiamo bisogno di blogger AVVOCATI
- abbiamo bisogno di riconoscerci, anche per strada o di casa in casa: ci sono state le bandiere per la pace, OK mettiamo anche noi un drappo sui nostri balconi o finestre e sulle automobili e motorini con la scritta W IL GRILLO.
- le case di molti (come la mia) potrebbere diventare sedi del comitato.
BASTA POCO E NON SERVONO SOLDI, SOLO LA VOLONTA'.

Ornella Pesenti 15.11.06 18:36| 
 |
Rispondi al commento

E SE RACCOGLIESSIMO FIRME PER DIMETTERLI E SENZA PENSIONE DATO CHE HANNO GIà RASTRELLATO LE NOSTRE

letizia maffi Commentatore in marcia al V2day 15.11.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Billy: bellissima anzi ottima idea, sono venuta appoosta a vedere se era vero dopo aver letto dell'iniziativa sul Venerdì di Repubblica. Ma le cose bisogna farle non solo dirle. Beppe se parti seriamente, raccogli le firme e porti la gente a votare chissà che la legge non passi. Ma un provocatorio messaggio su un blog non serve a niente se non a dare un alito di speranza, a far vedere uno spiraglio di luce che presto si spegnerà.

Anna Mattei 15.11.06 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla legge per ridurre a due sole legislazioni per ogni politico, aggiungerei inoltre il salto generazionale. Ultimamente sembra che essere figlio di un politico sia un talento, e che il solo avere il cognome del padre (o madre) del tale politico, crei la necessità "divina" di entrarci in politica.
La domanda sorge spontanea: "diventare deputato o senatore è come diventare un nobile?"

Stefano Greco 15.11.06 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a quanto detto poco sotto. Non basta denunciare cose che più o meno sanno tutti. Se si ha veramente voglia di cambiare i tempi di permanenza dei parlamentari nelle legislature con un massimo di due, e togliere loro la troppo facile pensione dopo soli 30 mesi, bisogna avere il coraggio di passare a fatti concreti di mobilitazione popolare attraverso un referendum che tolga questi anacronistici privilegi. Ma ho paura che quì dentro si facciano solo discorsi velleitari, e non sono sicuro che Beppe voglia rischiare tutto mettendosi in gioco su un tema così "spinoso". Un conto è partorire in rete intelligenti provocazioni, ben altro è invece mettere in pratica ciò che si dice e sappiamo bene tutti che non sono le firme quelle che mancherebbero, perchè sono certo che la gente farebbe la fila pur di sottoscrivere questo progetto. Ciao.

billy tidona 15.11.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

xlupo alberto.
uno che non ha il coraggio di usare il proprio nome e cognome ma quale credibilità può avere! ma usa il tuo tempo in modo migliore! ciao

lorenzo sardi 15.11.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Ogg: COMPLIMENTI A PRODI E COMPAGNI


Oggetto: I: Ieri in senato è stata intitolata una sala a Carlo Giuliani."

Ma che bello...complimenti
"Ieri in senato è stata intitolata una sala a Carlo Giuliani."
Finalmente la sinistra al potere ha potuto rendere omaggio al suo eroe
moderno, distintosi per aver cercato di spappolare la testa di un
carabiniere con un estintore durante la guerriglia urbana scatenata dai
no-global, in occasione del G8 di Genova. Forse ho una concezione
dell'eroismo un pò antiquata, legata al compiere azioni straordinarie a fin
di bene, al sacrificio della propria vita per la salvezza di un'altra, al
compiere un gesto per l'onore della patria, la sinistra italiana, invece,
qualifica come eroico il tentato omicidio di un carabiniere, che lavora per
difendere la nazione a 1.300 euro al mese. Il povero ragazzo morto , suo
malgrado, al centro di una vergognosa opera di strumentalizzazione che ha
avuto il suo apice, sempre ieri, con la nomina a Senatrice di sua madre
Heidi, la quale avrebbe fatto meglio a riflettere sulle sue responsabilità
di madre ed educatrice, piuttosto che andare ad occupare uno scranno al
Senato dal quale ovviamente cercherà di scaricare le sue colpe sulla
società ".


Vi prego fatela girare, non si può tacere su fatti di questa portata!!
Grazie !!
w
w
w
.
w
a
r
2
.
c
h

Mike Florio 15.11.06 18:07| 
 |
Rispondi al commento

bhe apprezzerei la cosa se tu facessi qualcosa. ma ho paura che le tue siano chiacchiere e basta per crcare consenso. mi ricredero' quando avro' la notizia che tu hai indetto una raccolta di firme su un testo di legge da sottoporre a referensum. saro' il primo a firmare.
ma come ripeto ho paura che le tue siano e rimangano chiacchiere da bar.

patrizio ceccherini 15.11.06 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma caro Beppe,
come potremmo aspettarci ke gli stessi "spiriti eletti" ke comodamente e spudoratamente siedono sugli scranni del parlamento si ...come dire, "auto-fuoridalPOTEREtornaalavurà"?
Aggiungo,...se poi penso ke siamo "NOI" (Popolo) ke li "sediamo" su quei benedetti scranni....GASP!
Parliamo dell'ennesima porkeria ke ha a ke fare con la nostra classe politico-dirigente,(ke per altro è determinante visto ke si parla di ki poi FA LE LEGGI). Beh, sai qual'è la prima parola ke mi è venuta in mente alla fine del tuo articolo leggendo "RESET"?...RIVOLUZIONE! Perkè davvero (sob) non vedo nulla intorno a me ke mi dia speranza.(sob)
Inutile dire ke TU potresti essere una magnifica alternativa a questa banda di recidivi.
Un'abbraccio da un vekkio sognatore

Bartolomeo Paradiso 15.11.06 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, perchè non raccogliamo le firme per un referendum popolare?
Perché non portiamo avanti questa bella idea di cacciarli dopo 2 legislature?
Perché dobbiamo continuare a pagare noi cittadini lo sperpero di denaro pubblico che fanno loro?
Beppe aiutaci a farci sentire.

Lorenzo Antonucci 15.11.06 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Come ha già fatto notare qualcuno non mi sembra saggio, per due ragioni. La prima è che la politica, piaccia o no, è un mestiere e bisogna saperlo fare, non si può improvvisare, si fanno disastri. La seconda è che due sole legislature costerebbero ancora di più, proprio per il meccanismo delle pensioni...
Ma è anche vero che non si può restare in parlamento all'infinito, un tetto di tre legislature mi sembra ragionevole, fatta eccezione per i segretari di partito, per consentire un minimo di ricambio politico e generazionale.
Detto questo, viste le figuracce di certa gente che sembra davvero esserci capitata per caso al Parlamento, e che la legge elettorale deve essere in ogni caso modificata, perché non proporre dei test di cultura elementare per tutti quelli che si candidano? Così la gente può regolarsi prima di votarli...

Mariella Vitale 15.11.06 17:03| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile veramente trasformare in legge tramite referendum la proposta di non consentire più di due mandati parlamentari?
Mi candido per la raccolta di firme porta a porta
.....
Da qualunque parte si guardi non c'è speranza: il malcostume, la cialtronaggine ecc.
Forse se li cambiamo ogni due legislature non fanno in tempo a mettere radici!

Rina Goffredo 15.11.06 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre questi signori non solo ricevono una sostanziosa pensione dopo appena 30 mesi, ma non hanno nemmeno l'obbligo di presenziare a tutte le sedute parlamentari, in pratica decidono loro a quale partecipare e magari fare una capatina solo nel pomeriggio dopo aver fatto tutti i cavolacci loro!!!!

Tanto Roma è bella e si sa meglio lo shopping e la vita mondana ad una noiosa riunione in quel triste e severo emiciclo.

Alfonsina Massa 15.11.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

organizziamo una raccolta firme per fare un referendum una legge di iniziativa popolare contro questa roba da repubblica delle banane o qlcs del genere!!!!!!!!!

mirko de santi 15.11.06 16:40| 
 |
Rispondi al commento

allora beppe:
1) eliminare i messaggi con pseudonimi e razzisti
2) mettere banner con le varie ed ormai tante iniziative per le quali raccogliere firme. ognuno si guarda quelli che vuole e firma dove ritiene giusto. e tenere il conto delle firme così che tutti lo possano verificare.
3) creare uno spazio nel blog in cui ci aggiorni di come procedono le varie idee
4) mettere uno spazio con gli indirizzi @- mail dei vari ministeri, manager e persone da tartassare di mail( esempio : parli di benetton? subito metti la sua mail, in modo che non dobbiamo andarcela a cercare.. x molti già questo sarebbe un motivo per lasciar perdere)
5) tramite i meet up iniziare ad organizzare gazebo o simile in cui informare su cose concrete( solo proteste senza proposte attive non servono) e raccogliere firme
6) darsi una mossa... stiamo già a perdere troppo tempo...

filippo

filippo ripanti 15.11.06 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'elenco è interessantissimo ma ne manca un altro altrettanto importante, quello di tutti i parlamentari che sono alla prima legislatura grazie a potenti spinte lombari!!

Alfonsina Massa 15.11.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Guardate lo scandalo della societa'aeroportuale di Cagliari SOGAER che in questi giorni sta parlando il giornale di Sardegna:
Assunzioni senza concorso per i figli di sindacalisti,di politici e di personaggi di un certo peso sociale tutti in questa societa'che gestisce tutti i servizi dell'aeroporto di Cagliari Elmas!!!!
Una vera schifezza!!!!!!!
Non serve a nulla mandare i figli a scuola perche' se non sei figlio di.... o non sei raccomandato rimarrai per sempre disoccupato!!!
W l'italia ,

Santi Fresu 15.11.06 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
questa crociata mi ricorda un po' la diatriba sul professionismo dei militari. Meglio un esercito di professionisti, ben addestrati, validi e quindi pericolosi? o un esercito di giovani di leva, inesperti ma almeno non pervasi da spirito militarista e guerrafondaio? a prescindere dal fatto che un esercito tradizionale oggi non ha più motivo di essere, il discorso può essere traslato ai politici: meglio dei professionisti o dei dilettanti? in entrambe le soluzioni vedo dei guasti. Ma nel caso di parlamentari "temporaneamente prestati alla politica" ne vedo un altro: il ri-collocamento alla fine delle due legislature. Si ritroverebbero disoccupati, dopo essere stati fuori dal mercato del lavoro per dieci anni. Naturalmente, per evitare questa situazione, si terrebbero tutti il loro lavoro - di avvocato, di commercialista, di consulente - durante le due legislature, dedicando però all'attività politica il tempo minimo necessario. Cosa che succede già oggi, dirai tu. Ma almeno un politico professionista il suo lavoro, forse, lo sa fare, e quelli "veri", quelli della tua lista, per intenderci, non fanno altro.
Quello su cui invece si dovrebbe protestare è l'incompetenza funzionale di molti politici, che passano con disinvoltura da ministro della salute a sottosegretario agli esteri, da ministro dei lavori pubblici a funzionario delle finanze. Competenza per i ruoli, questo dovrebbe essere, a mio avviso, l'obiettivo.
ciao
Nicola Mentore

nicola mentore 15.11.06 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Per carità; io non dico di fare come Stalin che mandava i "dipendenti" in Siberia ogni due o tre mesi, ma arrivare a piantare radici in questo modo mi sembra davvero un tantino eccessivo. Pulizia, pulizia!

Alfredo Cremonese 15.11.06 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Bravi "ragazzi" restate lì a fare le nostre leggi

Efisio Cocco 15.11.06 16:09| 
 |
Rispondi al commento

facciamo un bel referendum... Grillo aiutaci tu, please :)

Simone Scarabel 15.11.06 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente sara' una cosa gia' detta in questo post ma credo che alle prossime elezioni dovremmo votare tutti scheda bianca o annullarla;
Mettiamola come ci pare, sinistra o destra chi viene sanzionato, penalizzato, impoverito sono sempre i dipendenti.

Nella mia azienda i sindacati stanno rinnovando il contratto: avremo 34 euro lordi in piu' al mese e ci toglieranno il premio di risultato.
Peccato che il nostro direttore generale abbia avuto una buona uscita di 3 milioni di euro!

Quindi alle prossime elezioni MANDIAMOLI TUTTI A CASA: SCHEDA BIANCA....

beatrice rendani 15.11.06 15:34| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma Andreotti?

sergio cipriani 15.11.06 15:00| 
 |
Rispondi al commento

X favore Grillo organizza una bella raccolta di firme nelle piazze italiane x un bel referendum popolare sui piu svariati argomenti! raccogliamo milioni di firme e facciamo sentire la voce dell'Italia, la vera Italia. Non di chi mangia soldi!!! Non di chi usa sotterfugi!!! Non di chi inquina volgarmente!!! Ce ne sono talmente tante di cose che potrebbero essere cambiate facilmente pestando i piedi a qualcuno che continua a pestarli a noi italiani, senza scrupolo e senza rimorso... grazie Beppe

cresta alessandro 15.11.06 14:57| 
 |
Rispondi al commento

sarà un'idea idiota..ma se cacciassimo soldi di tasca nostra(tanto per cambiare) e ci si rivolgesse non a uno di avvocato, ma un pool di avvocati,e denunciassimo il governo italiano, per incapacità,per estorsione(con tutte ste tasse..)per tutte le cose che sentiamo e leggiamo vedi indulto, interessi privati, pensioni dopo 30 mesi e chi più ne ha più ne metta..insomma qualcosa di eclatante da far leggere su tutti i giornali italiani e stranieri..L'ITALIANI SI RIBELLANO,facendo fare figure di m...a a tutta la classe pseudopoliticaignoranteladrona in tutta europa. qualcosa di simile potrebbe essere fattibile? a voi non scoppia il fegato ogni volta che saltano fuori schifezze varie e non sapete con chi sfogarvi...che tristezza..

antonio olivieri 15.11.06 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco la provocazione, però non sono completamente d'accordo con la proposta. Credo che, come al solito, il problema sia quello della verifica e della valutazione dei risultati ottenuti dai vari politici che, come l'applicazione delle leggi già esistenti, è forse il problema centrale dell'Italia (io lavoro all'Università e ne so qualcosa). In alcuni casi, come mi sembra quello della Bonino, se qualcuno fa bene il proprio lavoro di DIPENDENTE la permanenza sia giusta anche perchè supportata da una maggiore esperienza.

Lorenzo Cherubini 15.11.06 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Mitico Beppe,
prova a fare questo conto ....
€ 5.000.00 di trattenuta mensile per 14 mesi x ogni parlamentare poi aggiungi le liquidazioni dei Top Manager pubblici e ... se vuoi puoi anche aggiungere gli stipendi d'oro delle varie Simone (Iraq) sparse per il mondo e.... ci ritroviamo quasi con una manovra finanziaria!
Ma se lAlitalia fallisce, le FS falliscono, non ci fanno + usare l'auto con i loro c...i di PM10
chi lavora?
Ciao.

Roberto Turreno 15.11.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento

sulla settimana del 13/11 ho letto:
"So che i nostri dipendenti non
accoglieranno questo appello. Anche in
questo caso avvierò un’iniziativa di legge
popolare. Lo farò insieme alla legge che
riduce a due le legislature per ogni
dipendente (con effetto retroattivo)."

ho visto bene? lo farai veramente? cosa possiamo fare per aiutarti?
Francesca

Francesca Lunini 15.11.06 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo.... E poi bisogna fare i salti mortali per la Ricerca...
Ma perchè non li mandiamo tutti via e ne facciamo venire altri a META' dello stipendioo che hanno (che è pure troppo)???
Altro che 100 milioni in tre anni, ci sarebbero 100 milioni di euro AL MESE........!!!!!!!!!
Fatevi i conti e poi rispondetemi.
p.s. Grillo, sei davvero il migliore

Giacomo Folco 15.11.06 13:57| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo aggiungere che giustamente bisogna reintrodurre i ns dipendenti più cari alla normale vita, rieduchiamoli ad avere una propria indipendenza, sarà difficile, ma ci riusciremo.

marco latona 15.11.06 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe, come sempre hai ragione, ma perchè poi queste cose ce le debba suggerire un comico e mai una parola dai media o dai ns politici.
Continua così Beppe.

Fabio Verdicchio 15.11.06 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo che si possa applicare la stessa legge che esiste per i Sindaci o per il Presidente della Regione o Provincia ... anche il Presidente Americano dopo due legislazioni va a casa, ciò non toglie che si possano occupare di facende politiche, caso mai all'interno del partito o in un associazione di volontari (i sistemi per occuparsi del bene del paese sono infiniti).
Bassolini c'è lo insegna due mandati da Sindaco due da Presidente di Regione e dopo chi sà.
Comunque la cosa si potrebbe proporre seriamente.!!!!

Cirus de cirus Commentatore in marcia al V2day 15.11.06 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Dove bisogna firmare per mandarli tutti a casa?magari senza la pensione a vita dopo 30 mesi di legislatura!!!due mandati mi sembran giusti, ma il secondo solo se si ottempera ai doveri di parlamentare, quindi se non hai raggiunto lo scopo prefissato a casa!!!

marco latona 15.11.06 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ci stò.
se la morte ti guarda in faccia sorridigli!

simone cibele 15.11.06 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe stai dicendo una stronzata
se dovessimo cambiare la classe politica ogni due anni lo stato italiano va in rovina:
Dovremmo pagargli la pensione per non far nulla, o non lo sai che prendono la pensione dopo due legislature?

giovanni pellegrini 15.11.06 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che il signor Casini, quando è tornato dall'Argentina e ha visto cosa era successo , ha detto in un intervista:" Ci deve essere un limite agli interessi personali, quando a rischiare è il bene della nazione". Mi piacerebbe che qualcuno glielo andasse a ricordare e che lo dicesse anche a tutti gli altri personaggi che compongono il panorama politico italiano, mi piacerebbe anche che quando decidono o presentano una legge, fossero coscienti del fatto che alle loro spalle ci sono 60.000.000 milioni di persone che poi si devono adeguare, (e alle volte con non pochi sforzi) perchè mi sembra che perdano "leggermente" il contatto con la realtà...forse pensano che stiamo giocando a Monopoli...non lo so, ma bisognerebbe portarli ogni tanto in mezzo alla gente normale, perchè a stare sempre là dentro tra loro, evidentemente non è così sano...voi cosa dite?

Erika Ferrari Commentatore in marcia al V2day 15.11.06 12:40| 
 |
Rispondi al commento

LEZ.01 EDUCAZIONE CIVICA

Sai che:

1. Una parte dei soldi che lavori finisce direttamente nel portafoglio dei parlamentari.

2. Il parlamentare spende i soldi tuoi e quelli degli altri cittadini.

3. Può capitare che questi soldi non vengano usati per il tuo bene e quello degli altri cittadini.

4. 915 uomini e donne possono con le loro decisioni condizionare la vita di 58.795.613 di altre persone.

Domanda:

Affideresti ogni mese una parte del tuo stipendio al tuo vicino di casa per fargli fare la spesa per la tua famiglia?

Mauro Delo 15.11.06 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Come credo avrete avuto modo di leggere sulla stampa di questi giorni il Comitato dei referendum elettorali prova a porre uno stop al malcostume partendo da una riforma del sistema elettorale per il rinnovo di Camera e Senato. Dopo che nell'ultimo squarcio di legislatura la cdl ha approvato il cosiddetto "Porcellum" per cercare di ristabilire le regole basilari di una democrazia c'è l'obbligo di ricominciare esattamente da dove il cammino si era interrotto e quindi restituire la parola ai cittadini.
Su queste stesse pagine avevo proposto all'epoca della sciagurata riforma elettorale una raccolta firme perchè il Presidente della Repubblica la respingesse alle Camere e non avallasse lo scempio, oggi vi chiedo una mano per aiutarci nella Campagna referendaria che verrà. Il deposito dei quesiti in Cassazione è soltanto infatti il primo passo. Dalla prossima primavera torneremo in strada per l'iter di raccolta firme vero e proprio. Abbiamo bisogno di tutti voi, abbiamo bisogno di chi non si arrende allo stato di fatto delle cose.
Per contattarci visitate il sito: www.referendumelettorale.org
Spero raccoglierete l'appello
Gloria Monaco
Comitato per i referendum elettorali

Gloria Monaco 15.11.06 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate le manifestazioni prima delle elezioni dove hanno partecipato tante persone con attaccato sulla giacca un cartello "io sono un coglione"? che fine hanno fatto? ora sicuramente ne avranno un altro con scritto "ero sono e sarò veramente un gran coglione" hahahahahahahahahah!!!!!!!! complimenti coglioni e ora pagate più tasse ahahahahahahahaha!!!! c stat frcaat!!

giuseppe troisi 15.11.06 12:16| 
 |
Rispondi al commento

favorevole a metà.Per me sarebbe meglio sbarramento al 7-8%. Assolutamente no al bipolarismo che porta all'appiattimento totale delle idee. La pluralità è indispensabile. ciao
careni.

fabio careini

Il bipolarismo non sarebbe obbligatorio con uno sbarramento al 10%, se la gente lo vorrà sarà una conseguenza, infatti alle prime elezioni si potrebbero avere 4/5 partiti che ognuno avrebbe dal 20 al 25%. Coalizzare 2 partiti che arrivano al 55% potrebbe governare molto bene, senza arrivare a troppi compromessi come succede oggi.
E poi forse è meglio un bipolarismo che ognuno con le proprie idee che alla fine non puo attuare perchè non ha i voti necessari.
Poi avevo pensato di unire le cariche di presidente e del primo ministro, ma poi ho pensato che un presidente che serve per andare a inaugurare i centri commerciali serve.

ale caste 15.11.06 11:28| 
 |
Rispondi al commento

In Italia la politica è nemica dei giovani. Le giovanili dei vari partiti dovrebbero presentare dei candidati nuovi perchè siamo stanchi di questi politici.


Sicuramente ció che dici é vero, ma in ogni caso non é curioso come nella lista compaiono solo 2 nomi femminili?
Nel male di tutto il male che c'é, nemmeno la consolazione di poter dire che come Paese (giá che le abbiamo tutte!!) godiamo della paritá dei sessi....
In che epoca siamo rimasti?

Gabriella Lanzilli 15.11.06 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo bisogno di politici che svolgano con passione questa attività. Per conoscere la società hanno bisogno di vivere come vive la maggior parte dei cittadini: debbono fare le code nel traffico, al supermercato accorgersi degli aumenti, vedere che qualcuno non riesce a pagare il condominio o l'affitto,che qualche figlio non trova lavoro e forse non riuscirà nemmeno ad avere una pensione minimamente decorosa, debbono accorgersi che i cassonetti dell'immondizia sono pieni, anche di oggetti riparabili, od addirittura utilizzabili o riutilizzabili, debbono saper vedere la realtà presente e prevedere il futuro. Non era difficile accorgersi negli anni 70-80-90 che si stava creando una società ed una situazione economica ingestibile con un buon numero di pensioni d'oro, di investimenti dubbi, fatti per avere qualche torta da spartire più che per far progredire la società,di miriadi di piccoli privilegi, di pensioni d invalidità facile, di anzianità precoce, di sanità crea poltrone....
Era facile accorgersene e fare qualcosa, bastava non avere gli occhi foderati di prosciutto, bastava avere il coraggio di spiegare a tanti che non si poteva...
Ma questa capacità politica è mancata e purtroppo ancora non mi sembra molto presente.
Allora non è tanto la possibile ripetizione della permanenza in parlamento che dobbiamo abolire, quanto tutti i privilegi, le borse ed i portaborse: i politici debbono dare l'esempio di una vita morigerata. Un tetto massimo.. diciamo di € 150.000 per anno per qualsiasi incarico pubblico, nessun privilegio mantenuto a vita, via le pensioni privilegiate, il cumulo delle prebende, via le auto blu e le scorte che potranno essere utilizzate per rinforzare la forza pubblica dove la criminalità è più presente. Abbiamo bisogno di brave persone che si dedichino per missione e passione a quella attività, che siano oneste, intelligenti e sufficientemente forti da non farsi condizionare.
Beh per oggi è tutto.. ho quasi finito i caratteri...

Pietro Brogi 15.11.06 11:15| 
 |
Rispondi al commento

I nostri dipendenti, indipendentemente dallo schieramento, sono una vergogna nonchè vecchi(età). Sarebbe opportuno allontanarli in toto da Roma e sostituirli con gente che non superi i 50 anni di età.

Saluti

Giorgio

Giorgio Orsini 15.11.06 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono d'accordo, ma aggiungerei una postilla al merito per il 3°mandato, tipo chi volete rieleggere per merito? in modo che se uno si dimostrasse veramente bravo e ricevesse consensi tali da passare il 50% delle preferenze possa continuare a fare il suo dovere.

Leonardo Pandolfini 15.11.06 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Certo che se poi devono prendere la pensione dopo appena trenta mesi di attività parlamentare, per il bene delle casse pubbliche è meglio che rimangano il più a lungo possibile ! o no ?

Paolo Zanni Commentatore in marcia al V2day 15.11.06 10:04| 
 |
Rispondi al commento

O.I. (off inculation)

Leggete lo sconvolgente articolo
Di Domenico Gatti
FINE DELL’ITALIA E DINTORNI
Per quelli di comincialitalia e quelli che vogliono riformare lo stato
su
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

resoli giuseppe 15.11.06 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Basta parlare sempre delle stesse cose se non capiamo di chi sono veramente dipendenti;
non potremo mai affrontare in pieno il problema.

Loro sono dipendenti di questi signori:http://www.disinformazione.it/bilderberg3.htm

Se non cominciano a parlare di chi c'è dietro di loro parliamo a vanvera Beppe!!

Giovanni Paolucci 15.11.06 09:55| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE I POLITICI SI...

I politici sono animali.

Hanno una innata propensione a curare le cose di tutti.

Per loro è una malattia.

Spogliarli della funzione politica, equivale a sottrarli a tutta una serie di privilegi che potrebbero nuocergli anche a livello fisico.

Ricordiamoci sempre un vecchio detto che in sostanza diceva: è più facile per un povero diventare ricco, che per un ricco diventare povero.

Immaginate, anche se a fatica, ad uno dei nomi succitati, diventati di rilevanza nazionale, attraverso una gavetta, almeno decennale sotto l'ombra di un importante leader politico, o finanziario.

Sono loro stessi dei figli nati in provetta, nei laboratori virulenti della nostra democrazia.

E si il politico è un animale che si riproduce anche in cattività, in condizioni sterili riesce a riprodursi attraverso la procreazione politicamente assistita, anzi, è stato il primo a riprodursi in questo modo.

Attraverso il loro seme politico sfruttano l'ovulo del parente o del conoscente ricevente, spesso lo prendono in prestito o in affitto alla pari.

Una forma di perpetuazione del potere politico attraverso la trasmissione genetica.

I figli e i parenti faranno a gara per ripercorrere le orme dei padri, spinti da una nobile e comune ispirazione: la convenienza.

Fin quando sarà conveniente gestire la cosa pubblica, il politico continuerà a riprodursi... anche contro natura.

RIPRODUCONO.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni 15.11.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

RESET
Contatemi! Inoltre sono assolutamente d'accordo con i commenti di Andrea Monti e Stefano Marra.
Quanti siamo ad oggi?
Buon lavoro!

Annalisa Albanesi 15.11.06 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Vai avanti così Beppe, siamo con te!

Angelica Ferretto 15.11.06 09:42| 
 |
Rispondi al commento

RESET
Beppe , occorre che ci contiamo . Quanti sono quelli che la pensano come te ? Lo sai ? Li hai mai contati? Metti un contatore serio sul tuo sito (con e-mail di conferma) e contiamoci, ogni giorno !!!
Quelli che hanno nomi e e-mail false e non hanno il coraggio delle proprie idee si eliminano da soli.
Potresti avere dei numeri da cominciare a far tremare il palazzo!! Numeri veri !! Contare !!! Bisogna che ci contiamo . Per ogni proposta favorevoli e contrari.
Dai, che cominciamo a dare i numeri !!!!!

Andrea Monti 15.11.06 09:22| 
 |
Rispondi al commento

si si io ci sto'!!!

alessandro bessone Commentatore in marcia al V2day 15.11.06 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
oltre ad essere perfettamente d'accordo sulla restrizione al numero di mandati parlamentari e alla raccolta di firme in tal senso, vorrei anche che si cogliesse l'attimo per richiedere una pesante riduzione a compensi e benefit riservati ai nostri "dipendenti" non solo a livello nazionale ma anche locale. Insisterei anche perchè i cittadini potessero essere dettagliatamente informati sulla consistenza delle voci di bilancio pubblico sia consuntive che preventive in modo da poter verificare la correttezza delle previsioni espresse nelle varie finanziarie confrontandole con i risultati finali.
Vorrei infine che tu prendessi in seria considerazione l'ipotesi di condurre la nostra guerra sul terreno del nemico. segui l'esempio di Follini e fonda un partito anche tu. prendi il 30% e poi falli morire!!!

Stefano Marra 15.11.06 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono d'accordo su qualsiasi raccolta di firme che serva ad estirpare questo " cancro" dal Quirinale.Ed e' ancora piu' assurdo che oggi...in un momento in cui si parla di finanaziaria...di soldi ( dei soli contribuenti, naturalmente...!) e di tante altre cose ( sempre a carico dei cittadini che si trovano al di fuori della politica ...) ci possano essere uomini cosi' privilegiati e che a loro volta privilegiano i loro clan!!!Niente tagli alla spesa pubblica...solo piu' tasse.Persino la prima casa sta diventando un lusso!
Ma mandiamoli tutti a casa...a lavorare sul serio!!!
Grazie.
Daniela

Daniela D'Angelo 15.11.06 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao blogghisti,

sono daccordo alla raccolta firme per poter attuare queste ed altre idee positive utili a migliorare la nostra speranza per un futuro migliore.

ps: la speranza è l'ultima a morire
saluti
Massimo

Massimo Ribero 15.11.06 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, beh sarebbe una cosa ottima mandarli a casa. Più che altro perchè almeno imparerebbero cosa significa andare all'ufficio di collocamento, subire le leggi che non toccano i privilegiati della politica, e per la prima volta si troverebbero dall'altra parte. Non voglio lanciarmi in proposte fantascientifiche e vendicative, anche se qualche idea... Ma davvero la sorte dei cittadini è così misera e priva di speranza di equità?

Gianluca Marras 15.11.06 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ammiro la tua buona volontà e cortesia nel dire che vorresti mandarli a lavorare...ma cosa sanno fare?
Nulla..hanno solo rubato e fatto danni sino ad ora, impieghiamo magari i posti di lavoro per chi ha studiato, ha fatto sacrifici, si è lauretao, ha delle abilità e professionalità.
A chi non ha potuto laurearsi, ma comunque sa fare un lavoro con serietà...questa banda di nullafacenti vogliamo spedirli fuori dalle palle??
Mastella quando qualcuno magari userà violenza contro i tuoi figli, in qualità di ministro della giustizia cosa farai?
Per ora questo tocca ai figli di altri, quindi indulto, indultino....e tu a pigliare soldi nostri.
A casa!...non servono a nessuno queste persone, non hanno nemmeno la bontà di rendersi conto della loro ignoranza e strafottenza.
Beppe fai qualcosa..

fulvia leone 15.11.06 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Perché tanta meraviglia per una sala intitolata a Carlo Giuliani?
E' una vittima.
A Rieti hanno intitolato una strada al gerarca del ventennio fascista Alessandro Pavolini.
Era un carnefice.
E a Trasacco c'è una piazza intitolata a Josè Maria Escrivà, fondatore dell'Opus Dei, che appoggiò in modo decisivo il dittatore fascista portoghese Salazar chiudendo gli occhi su tuttii suoi crimini.
A Catania abbiamo una strada dedicata a un collaboratore di crimini nazisti, Filippo Anfuso, uno dei mandanti dell'assassinio dei fratelli Rosselli.

viviana vivarelli 15.11.06 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,

raccogliamo le firme per un referendum, cosi' da evitare che questa gente "viva" con la politica. La scelta di fare il politico deve essere solo un servizio che il cittadino rende alla comunità, e non un lavoro.... raccogliamo le firme, cosi' che i nostri dipendenti se ne vadano a lavorare....

giorgio bergantino 15.11.06 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

una retifica... solo una donna!!

Gigi

Luigi Tognazzo 15.11.06 07:57| 
 |
Rispondi al commento

ALTRO CHE RIEDUCAZIONE, C A L C I N E L C U L O
sono appena tornato dalla fabbrica, pur sapendo che i miei sforzi, la mia futura pensione e i miei risparmi verranno mangiati, sperperati, regalati o annullati da questi imbecilli in giacca e cravatta.
in un paese libero posso dirlo:
P O L I T I C I siete degli imbecilli.
ritroverete l'umilta a calci nel C U L O se continuate cosi.
VOCE DI POPOLO = verità

pino silvestro 15.11.06 05:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BROGLI ELETTORALI: la probabilità che casualmente (cioè senza brogli) ci siano una quantità di schede bianche inferiore del 200% rispetto alle ultime elezioni e che queste non subiscano minimamente l'influenza della distribuzione territoriale è nulla. Queste due cose non hanno la minima probabilità di accadere insieme solo per una CASUALITA'.
Questa è statistica, non politica. La statistica ti dice che qualcosa che puzza c'è, poi da che parte puzza non lo so. Anche se ho qualche presentimento...

Francesco Rositani 14.11.06 18:01 | Rispondi al commento |

Perché non denunciate tutto alla procura di Milano?

Francesco Carnelutti 14.11.06 18:05 |

Echecazzo ti ho già risposto: il documentario esce nelle edicole il 24 novembre. Leggiti l'articolo del "corriere della sera" (non di "lotta comunista", quindi) e verrai a conoscenza del fatto che le procure sono interessate a questo documentario e sopratutto a questa situazione. POi che siano lente è un dato di fatto.
E comunque leggi le risposte quando fai le domande, poichè già mi feci la stessa domanda ieri e già io ti risposi, caro.

Francesco Rositani 15.11.06 01:18| 
 |
Rispondi al commento

...come direbbe il buon Totò: >
Uhà che schifo!!!!
E noi paghiamo:parlamentari,portaborse,sottosegrtari&Co. ministri e ministrini (si,quelli senza portafoglio che a questo punto devo pensare che facciano i mantenuti dello Stato)e relativi benefit ed il bello è che la maggior parte di loro sono pure Ignoranti su molte materie di attulità sulle quali dovrebbero esprimere il prendere decisioni in nome di chi li ha votati...beh forse sono Ignoranti anche coloro che li hanno votati!!!!!
Io Amo l'Italia ma la vedo allo sbando!!!
Viva l'Italia!!!
Maurizio

maurizio guadagnino 15.11.06 00:57| 
 |
Rispondi al commento

IO VOTO PER BEPPE GRILLO

la sorba giuseppe 15.11.06 00:39| 
 |
Rispondi al commento

MA MASTELLA CON CHI STA???
Scusate...qualcuno sa' spiegarmi Mastella con chi sta'?9 legislature, che ha proposto/che ha fatto???E' di destra???E' di sinistra???Ho capito male,e' riformista???E'pacifista??E'schierato e fedele liberista???E' comunista/capitalista???Di quale grande partito e' la sua lista??Sicuramente sindacalista?Ma e'un grande illusionista??? MITICO MASTELLONE..........................
Tu vieni dal nulla,non come Giorgio che porta la pesante eredita' di un grande uomo come Ugo La Malfa e che purtroppo ha solo il cognome del padre null'altro.........
Voglio anch'io un partitino tipo il vostro,piccolo non dispersivo,due camere e cucina,poche spese grandi entrate......ici €120.00, enel e gas €80.00 bimestre.
Ogni tanto un ministero, cosi' ci piazzo qualche parente o amico d'infanzia e col 2/3x100 dei voti stabilisco se il Prodi di turno oggi mi va' bene o mi ha rotto i coglioni e lo mando a casa cosi' sul prossimo governo decido io chi e' il premier,voglio diventare l'ago della bilancia,
come Bertinotti voglio aiutare l'operai ad entrare nel salotto del senato, e come Violante
quando era capo dell'antimafia voglio promettervi
che tutti gli inquisiti sarebbero andati a finire in galera e esonerati da qualsiasi funzione pubblica,se il Berluska vi ha promesso
un milione di posti di lavoro io vi garantisco 5milioni e uno,(5000001)il mio che sono disoccupato,me lo prometto gia'!!!!Un milione di euro alle famiglie numerose(da 40 figli in su')ma che lavorino tutti e tutti in regola-ovvio-dopo che siano stati tutti laureati all'estero e formati solo da scuole private!!!
Sky, droga e fica gratis per tutti(compresa l'esenzione al ticket per il VIAGRA).......
E' aperta la sottoscrizione,si accettano anche Buoni Pasto inizialmente;a chi mi vota, ultima offerta una settimana in Tunisia per qualsiasi plastica necessiti e una buona parolina di raccomandazione al buon Dio che vi accolga nel regno dei cieli dopo la dipartita!!
PS.LeggattentleavINCULATONaaaa

luigi nasoni 15.11.06 00:32| 
 |
Rispondi al commento

RESET IMMEDIATO
se soltanto nella finanziaria riducessero il costo dei parlamentari e lo spreco inutile di denaro... hai voglia e quanti milioni di euro verrebbero fuori!! E lo vogliono sempre dai cittadini...
Maledetti politici...andatevene via!!!!
RESET!!!
RESET!!!

Claudio Esposito 14.11.06 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di far SCOPPIARE (nel senso buono)
questo BLOG con questa frase:
IO VOTO PER GRILLO!!!!! e di mettere a conoscenza tutte le forze politiche ,che siamo alla FRUTTA!!!!che
siamo alla rovina,(tasse ,tasse,tasse)"NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI" diceva un tizio!rovinati ,dai politici FANNULLONI_SPRECONI_STRAPAGATI ecc...che non hanno cervello!ora si dice anche che il voto(di un italiano) vale 20 euro !e noi tiriamo la cinghia...ad ogni ora gli facciamo un buco in piu' ,ci siamo rotti!!!e si e' rotta anche la cinghia!

BASTA scrivere sul blog BEPPE agisci per NOI!!!
pubblica tutti i giorni ..i costi degli SPRECHI vari,
il costo della politica,gli stipendi d'oro ,le pensioni d'oro,fai i nomi,
chiedi ad un politico ,quanti LAVORATORI,operai ecc...devono lavorare ,per pagare uno stipendio mensile ad un politico!(con le proprie tasse dirette ed indirette)e sbattigliele in faccia,anche a quei politici che ogni tanto per opportunismo si affacciano al tuo blog,e nessuno ascolta i tuoi consigli anzi ti deridono !!!
Caro Beppe dai un senso alla tua(e nostra) Battaglia comincia ad agire ,MINACCIA di entrare in POLITICA cosi' forse verrai ascoltato!e le cose potrebbero andare almeno (meno peggio,come dici tu!)
stai invecchiando Beppe ....e dopo di te c'e' il vuoto...agisci per tutti noi subito!!!!!!o ci tasseranno anche le lacrime!!!
Beppe metti un counter in un angoletto ,cosi' da poterti VOTARE ,fai vedere a tutti che non sei solo il sito (blog)italiano ,piu' frequentato nel MONDO ma anche l'italiano piu' amato!!!!
potresti dare fastidio ,e forse molte cose DETTE da te non le possono piu' NASCONDERE,devono tenerne conto...tu sei un uomo GIUSTO!!!!
ogni Iscritto ,ogni Persona,Genitore di buon senso ,deve VOTARE (per ora virtualmente )per BEPPE!!!!
per dimostrare che siamo stufi di chi ci comanda (i nostri dipendenti)e farli riflettere...

Beppe candidati!!!!


io sto' con BEPPE ....

io voto: BEPPE GRILLO


Claudio Vacca 14.11.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come il Vice Ministro Visco nonostante le sue 7 legislature predica la lotta all'evasione e non sa di avere in casa degli evasori ?
Licenziato!!!!

Ditemi voi se dobbiamo aspettare le Iene per scovare gli evasori.
Un'ultima domanda...che cavolo ci fanno dei negozi in un ministero ? I dipendenti di questo ministero sono li per lavorare e produrre non per fare shopping!!
Reset!!

Antonello Dessi 14.11.06 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

casini è in parlamento da 7 legislature e non è mai stato presidente del consiglio?????lui con i suoi tanto buoni propositi??????tutti a casa, cambiamo la classe politica con tutti i suoi incuici.....RESET
Nicola Cisott

Nicola Cisotto 14.11.06 23:20| 
 |
Rispondi al commento

come si fa..in questo mondo di ladri, di venditori ciarlatani, di prostituti politici. Come possiamo veramente fare qualcosa, qual è la direzione da prendere per non farci prendere noi per il culo!!Non ho parole...non spreco parole per descriverli..è come se spiegassi a tutti chi è belzebù, tutti lo sanno!!
stasera ho appena visto il servizio(l' ennesimo) delle iene sui parlamentari e la loro ignoranza madornale!!..la professione del politico se la tramandano di generazione in generazione stando attenti che una persona intelligente, (e per intelligente intendo INTELLIGENTE e non furbo approfittatore )non si infiltri tra loro sennò sarebbe la fine...la fine delle loro tresche, dove tutti sanno di tutti ma per il tacito accordo della furbizia e del potere, si coprono le spalle..da stasera sarò assiduo scrittore del blog in difesa almeno via mail della mia dignità di cittadino italiano..saluti a tutti

michele massaglia 14.11.06 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ogni volta che leggo i tuoi articoli mi prende il mal di stomaco dalla rabbia, non penso che se venissi eletto riusciresti a cambiare molto, almeno alla prima botta, purtroppo per certi mali ci vorrebbe una rivoluzione,un movimento di massa che sappia contrastare i gruppi di potere! o più democraticamente il coraggio di fare certe scelte senza girarci attorno... come Zapatero!
Purtroppo questa volta non sono d'accordo con te! ritengo che se una persona vale abbia il diritto di essere votato per più legislature, anzi, è inutile inserire giovani leve incapaci, o che fanno solo bella figura come certe donne della destra!
Grazie di tutto!

Fabio Fantozzi 14.11.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento

HO LA FONDATA IMPRESSIONE CHE SCRIVERE SU QUESTO BLOG SIA DIVENTATO UNA SPECIE DI SURROGATO A CUI CI SI DEDICA, PIU’CHE ALTRO, PER SODDISFARE,MA SOLO PARZIALMENTE, QUELLA VOCE CHE DENTRO DI TE TI DICE:”DASTA ! E’ORA CHE LE COSE CAMBINO”.
POI IL CORAGGIO DI AGIRE MANCA, E PRECIPITI, IN UN DELIRIO SCHIZOFRENICO,CHE SI AGGRAVA GIORNO DOPO GIORNO QUANDO TI ACCORGI CHE PUOI SCRIVERE TUTTO QUELLO CHE VUOI MA IL MALATO(L’ITALIA) E’ TERMINALE E, NON RISPONDE PIU,’ALLE TERAPIE.
SCRIVI A DESTRA E A MANCA,CERCHI DI AGGREGARE,DI SENSIBILIZZARE,MA TUTTO, RESTA LI’, STATICO,INCOLORE.
STIAMO PAGANDO UN PREZZO ENORME PER LA MANCANZA DI CULTURA,PER LO SFASCIO DELLA SCUOLA,PER UNA TELEVISIONE SPAZZATURA CHE CI BOMBARDA DI PROGRAMMI IDIOTI,E PRINCIPALMENTE PER UNA CLASSE POLITICA MOTIVATA SOLO DAL PROFITTO PERSONALE CHE DI FATTO HA DISTRUTTO IL PAESE.
E MENTRE, DOVREBBE FARSI LARGO SPONTANEAMENTE, NELLE MENTI DEGLI ITALIANI IL CONCETTO, CHE QUESTI MAFIOSI USANO IN MODO DIABOLICO E TEATRALE, UNA FITTIZIA CONTRAPPOSIZIONE POLITICA, CHE DI FATTO, NON ESISTE E, GARANTISCE INVECE A LORO, COME FARCI UN CULO COSI,’
PERO’ NEL RISPETTO DELL’ALTERNANZA.
E NOI, POVERI STOLTI A TIFARE O PER L’UNO O PER L’ALTRO SCHIERAMENTO.
SI,SONO DEMORALIZZATO,PERCHE’VEDO UN’IMPRESA TITANICA
EVITARE CHE LA BARCA AFFONDI,CI SON TROPPE FALLE..
FORSE CON QUESTA AFFERMAZIONE DIMOSTRO TUTTA LA MIA PROSTRAZIONE MENTALE,MA STANDO, COSI’ LE COSE, NON SAPREI, DA DOVE COMINCIARE.
SEMBRA TUTTO COSI’ DISTANTE,IRRAGIUNGIBILE,,,,,
E COSI, CONTINUIAMO CON GLI SFOGHI INUTIL,I CHE ANCHE OGGI, NON CI PORTERANNO DA NESSUNA PARTE, MA COME DICEVA IL GRANDE EDUARDO:”ADDA PASSA’ A NUTTATA”.....


Tom Collins 14.11.06 22:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/352.

I post di altri blog che fanno riferimento al post I poltronissimi:

» La lottizzazione continua da Il blog di Fabio Sacco
Daniele Capezzone, leader della RnP, ha trovato un foglietto... [Leggi]

13.11.06 20:53

» Carta d'intenti, diritti e valori da comprendere e difendere da Giuseppe Carpentieri
mi accontenterei di difendere ciò che è scritto nella nostra Costituzione, come inizio e poi cambiare qualcosina, in qualche articolo più avanti 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo,... [Leggi]

14.11.06 00:13

» Emergency stavolta, secondo me, sbaglia da ilKuda - www.kuda.tk
mi spiace scrivere questo post perchè considero Emergency, e Gino Strada, come un'associazione che ha fatto una scelta coraggiosa: non accettare soldi dallo stato se non vi è la certezza che siano per politiche umanitarie e non per politica estera. Per... [Leggi]

14.11.06 15:12

» ultime notizie da Petrolio
Non è questione di porre  la fiducia! Purtroppo, il motivo per cui si procede a spizzichi e bocconi, è che l'Unione ha le idee poco chiare su quello che ha intenzione di fare: è difficile accontentare anche i propri parlamentari e poi .. ci sono anche ... [Leggi]

14.11.06 17:56

» Per quanto possa contare da alfb.net
alfb.net condivide in pieno la proposta di Beppe Grillo di ridurre a massimo a [Leggi]

15.11.06 17:07

» Ma quale democrazia ?! (I) da liberoweb.net
In questi giorni ho letto diversi articoli nei quali si parla di mandati e leggi elettorali, ne ha parlato oggi anche Beppe Grillo dal suo blog presentando un elenco dei parlamentari “recidivi” ovvero coloro i quali hanno alle spalle 7, 8, ... [Leggi]

17.11.06 00:08

» Voto, ergo evaporo da Sveglia Italia !!!
A volte mi chiedo come è il cima politico nei paesi europei più avanzati. In Germania la Merkel guida un governo di larghe intese, e non mi pare che passino il loro tempo a massacrarsi a vicenda. In Francia siamo [Leggi]

20.11.06 12:42