Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Arlecchino servitore di due padroni


Arlecchino.jpg

I mezzi urbani sono in sciopero. Gli aerei sono in sciopero. I treni sono in sciopero. I vigili del fuoco sono in sciopero. Gli insegnanti sono in sciopero. Gli ospedali sono in sciopero. Chiunque sia dipendente pubblico prima o poi entra in sciopero. I cittadini, i loro datori di lavoro, sono sempre all’oscuro dei motivi. Sanno che c’è lo sciopero, ma non perchè. Però sanno che l’astensione del lavoro avviene di preferenza il venerdì o nei giorni prefestivi. Un incentivo per il week end lungo.
Si mormora che gli scioperi dipendano dai mancati rinnovi dei contratti di lavoro. E che la trattativa si prolunghi sempre per molti anni. Anni di sciopero duro, non contro le amministrazioni, ma contro i cittadini. Quelli che pagano gli stipendi agli scioperanti con il costo del servizio e alle amministrazioni pubbliche, che negoziano con gli scioperanti, con le tasse.
Il cittadino paga due volte per un servizio, ma è escluso dalla trattativa. I dipendenti amministratori non cavano un ragno dal buco con i dipendenti scioperanti. Ci ritroviamo, da una settimana all’altra, senza treni, senza ricovero, senza scuola. Paghiamo plotoni di dipendenti perchè ci servano (nel senso di servizio pubblico). Ma non abbiamo diritto di parola, di giudizio, di informazione, di veto durante le trattative. E’ ora di cambiare musica. RESET!
Le trattative tra amministratori pubblici e sindacati devono prevedere la presenza di una rappresentanza dei cittadini. Che potranno capire e giudicare invece di aspettare come cretini per ore alla fermata dell’autobus.
Mentre scrivevo mi sono accorto che alcuni dipendenti non scioperano mai. I politici. Forse perchè ci vogliono troppo bene? Forse perchè li trattiamo troppo bene? Credo che sia ora di rivedere le loro condizioni contrattuali. La pensione a 30 mesi è solo l’antipasto. E se scioperano non ce ne accorgeremo.

9 Dic 2006, 19:40 | Scrivi | Commenti (1336) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

a me fa ridere quello che scrive ''chi fa un giorno di malattia l'anno e chi fa due mesi'',a me fa ridere si perche' c'e' gente che e' sana come un pesce e non ha motividi stare a casa,giusto un giorno,ma questo tipo non lo sa che esistono anche le malattie?io ne ho una bella tosta e coi farmaci che prendo mi saltan fuori pure infezioni,spesso,e debolezza.contano la bravura in base alle presenze e cosi' ci rimettono sempre le persone malate come me che magari quando ci sono lavoran il doppio degli altri.e cmq siamo stanchi di essere diffamati denigrati ecc.la colpa dei disservizi non e' nostra,e' dell'evasione fiscale che impedisce il finanziamento dei servizi e degli sprechi dei politici che fan vita da nababbi.cosa ci puo' fare un macchinista di treno se il treno e' scassato e le ferrovie son vetuste?non potra' portarlo in orario ,lo deve comprare lui il treno nuovo?e perche' il cavaliere invece che spendere tanti soldi per il ponte sullo stretto di messina non mette un po' a posto le ferrovie?cosa ci possiam fare noi dipendenti se per fare un esame tipo la rmn ci vuole un anno?noi siam sempre li' a farle ma evidentemente le macchine e i medici son in numero insufficiente rispetto alla popolazione che aumenta sempre,aumenta perche' con l'immigrazione e l'allungamento della vita aumenta,ma medici e tecnici assunti son sempre meno,i medici fan fino a 12 ore al giorno,in italia la gente si vanta di non pagare le tasse ma non sanno che servono a finanziare i servizi?evadono poi pretendono servizi ottimi,noi invece le tasse le paghiamo,e fino all'ultimo centesimo.

claudia lauri 18.10.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Statali, due mesi di assenze l'anno
Il record a Istat, Inps e Cnr: 69 giorni, trentuno di malattia
http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/economia/statali/statali/statali.html

Leggendo l’articolo Troppo elevata? "NON mi sembrano dati allarmanti - commenta Michele Gentile, coordinatore per la funzione del Pubblico impiego della Cgil ……..ma credo che la Ragioneria avrebbe potuto impiegare meglio il proprio tempo e i propri soldi"

RESET - RESET – RESET

Vorrei sottolineare che quando si parla di media c’è un lavoratore che fa solo 1 giorno di malattia l’anno e il collega che ne fa 60, forse è il caso di agire e sarebbe l’ora che i sindacati la smettessero di proteggere i furbi (fannulloni) e difendessero i “lavoratori” cioè coloro i quali lavorano e non coloro i quali una volta assunti vanno stipendiati a vita.

Lo ammetto, sono un lavoratore da 1 giorno di malattia l’anno ma “privato” per cui non faccio testo.

Carmelo Lumia Commentatore certificato 14.01.07 11:32| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sono un tredicenne sfigato perchè appartiene a una scuola che sembra un posto dittatoriale non una scuola.
Lasciamo perdere i professori... io vorrei parlarti del peso enorme delle cartelle. Non è possibile portare 15 KG di cartella sulle spalle e in alcuni casi casi oltre alla cartella bisogna portare lo strumento e la cartellina per mettere gli album, le squadrette ecc. contemporaneamente. Molti genitori hanno protestao ma è stato come parlare al muro. Altro problema: noi siamo partiti con la riforma Moratti quindi non avremmo dovuto avere rientri, ma quest'anno ne abbiamo ben 2 e io ho abbandonato tutti i miei passatempi come il calcio (co che lo odi, ma è la triste verità.)!
Altro problema: la scuola non ha soldi... noi alunni siamo costretti a portare i soldi per comprare le risme, oppure si inventano ogni volta cose nuove per farci sganciare monete.
Sarei contentissimo se tu venissi nella mia scuola a parlare faccia a faccia con i miei insegnanti davanti a noi alunni perchè per me sarebbe bellissimo sentirti parlare e non sarebbe affatto una perdita di tempo ma un modo per comunicare! Io sono dell'abbandonata Basilicata di Scanzano e non di Scandiano. Abito in un piccolo paese della Basilicata, cioè Maschito, prov. di Potenza, la mia scuola si chiama "Istituto Walter Solimena, Maschito-Forenza". Ti prego vieni, attendo tue risposte.

Pasquale Videtta 08.01.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Potrei dire che qui, Beppe, fai il qualunquista. Troppo semplice, e poi impopolare, sul tuo stesso blog. Meglio di no. Voglio dirti solo una cosa. A scioperare non ci si diverte e soprattutto ci si perdono soldi. Una giornata di lavoro per ogni sciopero. A Beppe Grillo che di soldi ne ha tanti può non interessare,ma a chi guadagna con fatica 1.100 o 1.300 o 1.500 euro perdere 80 o 100 euro non è uno scherzo da niente. E poi vorrei ricordarti, se la cosa può avere qualche rilevanza, che lo sciopero era considerato da Don Lorenzo Milani una delle più alte forme di democrazia e di partecipazione. Che anche Don Milani possa oggi essere arruolato tra i fannulloni, come dice pure qualche economista brillante e molto di destra, o tra i debosciati estremisti mi fa un po' fatica a pensarlo. Non so a te, Beppe. Ma a Quarrata ci vai per sbaglio?

Luigi Piccioni 05.01.07 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,ho 33 anni e sono padre di 2 figli e mezzo(la terza nascerà a maggio)da quando ho memoria faccio seriamente fatica a ricordare un solo politico(Di pietro escluso)che non mi abbia fortemente deluso o addirittura schifato!destra o sinistra per noi cittadini è sempre cambiato molto poco o nulla!mi dispiace molto essere arrivato a pensarla in questo modo anche perchè la politica mi ha sempre molto appassionato sin da quando con mio padre(socialista convinto e pentito)guardavamo tribuna politica.Vorrei che mi venisse spiegato perchè ogni anno dobbiamo subire questa cosa che secondo la mia personalissima opinione non dovrebbe esistere:LA FINANZIARIA! un influenza che ogni anno ci passa sopra...incurabile però.Possibile che ogni anno i nostri politici sbaglino a fare i conti...ma non si dimenticano mai di coprisi le spalle a vicenda?con leggi che anche mio figlio di 7 anni capisce che sono imbrogli e nessuno fa niente?possibile che esistano persone come il nostro ex presidente del consiglio(TRUFOLO è bellissima)ma non solo lui riesacano a presentarsi ancora in pubblico?mi riferisco per esempio:l'onorevole La Malfa,che prima abbandona il penta partito per"non avere nulla a che dividere con certi elementi"trovando cosi un forte consenso elettorale(compreso il mio)per poi risultare uguale se non peggio dei suoi ex compagni?possibile che l'onorevole De Michelis sia ancora pagato con i miei soldi?e soprattutto:possibile che il politico importante più giovane di questo nostro splendido paese abbia almeno 60 anni?.Ringrziandoti per lo spazio colgo l'occasione per farti i miei migliori auguri con la speranza che il buon senso domini le menti dei nostri dipendenti!e se succederà allora potrai tornare a fare il comico vero come quando nel 1996 in rai mi facevi divertire parlando del colluttrio e dello spazzolino ciao buonanotte.
P.S.perdonami gli errori grammaticali

silvio.vacchelli 27.12.06 23:37| 
 |
Rispondi al commento

In Italia c'è tanta gente che fatica a vivere e molti altri che si arricchiscono ai danni della società.
In Italia la meritocrazia è morta trent'anni fa.
In Italia abbiamo i politici che ci meritiamo, i padroni che ci meritiamo, i giornalisti che ci meritiamo, gli scioperi che ci meritiamo, i morti che ci meritiamo. Nessuno è venuto a bombardarci ( a parte le operazioni "False Flags" della CIA, come quella della stazione di Bologna ) e nessuno è diventato rais con un golpe militare. La feccia l'abbiamo eletta noi.
La manipolazione dell'informazione sta distruggendo la possibilità della gente di avere una coscienza precisa di ciò che accade, in parlamento come nei tribunali, negli uffici della PA come nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche e semipubbliche.
Speriamo nella Internet generation...

Quoto il grande Paolo Rossi uno di quei comici che oggi, seppur con le loro opinabili opinioni, parlano alla gente di fatti e di verità di cui nessuno ha più il coraggio di parlare:
( Da Arcoiris, intervista censurata disponibile in internet, provate U Tube o scaricate con eMule )
PR - "Sento molta gente dire che il problema dell'Italia è la divisione fra Nord e Sud, fra la Destra e la Sinistra, fra i laici ed i cattolici... posso dire la mia a modo mio?"
Intervistatore - "Certo, qui può dire quello che vuole."
PR - "Secondo me il vero problema di questo Paese è un Italiano su due è uno S.T.R.O.N.Z.O . Ce ne sono tanti al nord quanti al sud, tanti a sinistra quanti a destra. Questo è il vero problema di questo Paese."


Il dono della sintesi...


Stefano Antichi 27.12.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ciao raga...
sono arrivato al limite e proprio non riesco a capire come possa continuare questo malcostume:tutti a lamentarci dei politici,dimenticando che li abbiamo votati noi.O meglio quelli che ci fanno votare chi fa le liste elettorali dei candidati.
Ecco il punto : una volta come dice la parola i candidati erano tali per via della tunica candida e tali doveveno essere loro ( questo dice la storia ).Adesso e' il contrario ,una buona parte, credo sia la maggioranza hanno avuto problemi con la giustizia ;molti hanno subito condanne e non c'e' niente di male.Siamo umani tutti possiamo sbagliare tanto che si legge che qualcuno molto in alto abbia autorizzato chi non ha mai sbagliato a scagliare il primo sasso.Questa premessa e' doverosa per capire dove secondo me sta l'anomalia di fondo.Quando si fanno le liste elettorali da sottoporre agli elettori,i partiti dovrebbero avere il coraggio di escludere personaggi di dubbia levatura morale.Io sono un operaio e per lavorare quando mi assumono un mucchio di documenti perfino un certificato penale.Quindi basterebbe poco per fare una verifica,che diamine.Questi fanno leggi e prendono decisioni che riguardano la mia vita e io voglio e pretendo che siano delle persone di alta levatura morale.Invece puntalmente si scopre il contrario,tanto che alcuni politici me li ricordo da quando ero bambino,sopravvissuti a qualsiasi scandalo con lo stesso andazzo come se niente potesse toccarli.Forse non sarebbe neanche male se qualche segretario di partito facesse meno teatrini in televisione e qualche verifica in piu'quando e' il momento in modo da avere il meglio da proporre agli elettori.
In fondo e' il loro lavoro e non sono pagati neanche poco a quanto sappiamo.Sempre piu' sembrano una casta privilegiata che continua a chiedere a noi sacrifici mentre loro continuano a sperperare senza privarsi di nulla .Complimenti .
Non sarebbe male vedere qualche mente giovane e innovativa al posto di questi ormai obsoleti .Ciao

giuseppe f. Commentatore certificato 25.12.06 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo sciopero contro il bieco padrone, non è un cavallo di battaglia della sinistra ? Adesso cos'è hai cambiato parrocchia ?

Francesco M.Palmieri 25.12.06 18:12| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere come mai Mario Monti una delle menti più eccelse nel campo dell' economia non gli venga affidato il ministero delle economie e delle finanze? Che puntualmente viene affidadato a persone che non ne capiscono molto?
i vari governi hanno sempre sbagliato ad assegnare a questo dicastero politici e no tecnici capaci.secondo il mio modesto parere questa situazione in Italia è voluta, perche altrimenti non si può reiterare in un errore cosi grave

lui vis 24.12.06 02:53| 
 |
Rispondi al commento

Spesso, caro Blog, hai ragioni da vendere, il tuo dire e denunciare, tocca corde molto sensibili. Ma come fare quando i contratti di lavoro non vengono rispettati?
Gli insegnanti, i giornalisti, a tutt'oggi, i ferrotranvieri, e chi ne ha ne metta, spesso si vedono ledere i più elementari diritti. Certo a pagare e di molto è sempre il povero bistrattato cittadino (o suddito?), ma cittadini siamo tutti, soluzioni non ne vedo, oltre al ricorso all'odioso sciopero.
Cordialmente,alfonso scala

alfonso scala 25-1-939.termoli 23.12.06 11:57| 
 |
Rispondi al commento

..innanzitutto hola a tutti (è la 1° volta ke scrivo)....questa mia decisione prende le mosse dall'intima necessità di parlare. visto ke ho a disposizione questo strumento smetterò di farlo rivolgendomi alla mia tartaruga ed allo specchio. Questi miei interloqutori (l'animale me e l'altro da me)sono tali nn xkè io sia un misantropo e/o un nn socialmente attivo,ma semplicemente xkè ascoltano...Qualità rara oggi giorno. Ne è una testimonianza l'assordante silenzio ke ottenebra in questi giorni di sciopero (ke ad alcuni appare una sorta di vacanza pre natalizia) dwei giornalisti. E' vero ke il ns paese nn ha un invidiabile primato nella classifica mondiale ke censisce l'apertura e liberta dei sistemi comunativi (siamo in compagnia di paesi ke vengono percepiti dai più come "sotto sviluppati"),ma è altrettanto importante comprendere le ragioni,o le presunte tali, che spingono editori e giornalisti a questo braccio di ferro. Mi farebbe molto piacere vivere e sviluppare la mia personalità in un contesto dove questo problema avesse pubblico e pubblicistico dibattito,mi consentirebbe di essere ottimista per il futuro...lettera a babbo natale

lorenzo coletta Commentatore certificato 22.12.06 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Babbo Natale,
vorrei chiederti un grande regalo, spolvera un pò di buon senso in tutta la classe politica che, dedida al "troppo" lavoro e chiusa nei propri palazzi, spesso dimentica la realtà sociale del paese. Se ciò non ti è possibile fammi questi grandi favori: Fammi dare un salario di 5000€ mensili + rimborsi spese; portami un auto blu, così non dovrò impiegare due ore per fare 50 km e poi pagare anche il biglietto, non pagare il bollo e l'accisa sul gasolio; dammi una scorta, così anche di notte potrò girare per le strade della mia città, senza la paura di essere rapinato; fammi lavorare per 30 mesi, così al compimento dei 65 anni avrò diritto ad un assegno vitalizio mensile di 5000 €; il tesserino per l'utilizzo dei mezzi pubblici gratuito, ecc. Se mi fai questo favore sarò felice di alzare il pugno chiuso della mano sinistra, e chiedere più soldi e diritti per i proletari, dire che è necessario tirare la cinghia per sanare il debito pubblico, che i ctp sono dei lager e vanno chiusi, senza dire come risolvere il problema, rendere legale il drogarsi, ecc; o eventualmente farò il saluto romano, dicendo che gli extracomuniatri vanno espulsi, che gli italiani sono coglioni, ecc. Va bhè se proprio non riesci a farmi questi piaceri, ti ringrazio lo stesso, e AUGURO A TUTTI (destra, centro, sinistra) UN CALOROSO ABBRACCIO E BUON NATALE...tanto nel culo lo prendiamo un pò tutti.

Carlo Foglieni 22.12.06 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto quello che si fa, protestate, denunciare, boicottare, questo blog di Beppe Grillo e altri va bene, ma ho vissuto in altri due paesi del mondo e la mia conclusione è che la colpa alla fine è nostra.
E' vero che la nostra classe politica è vergognosa, che fa veramente schifo, lungi da me il negare l'evidenza, ma semplicemente non è che uno specchio della nostra società. Tutto quelle porcherie che fanno i politici le facciamo noi italiani nel nostro piccolo. Per capire di cosa parlo basta farci un'esame di coscienza, e rispondere a poche domande su principi generali: Non approfittiamo della nostra posizione? Rispettiamo sempre le regole ? (sto parlando solo di quelle che riteniamo giuste, per le altre bisognerebbe aprire un capitolo a parte),
Per fare un esempio pratico, osservate come guidiamo ...... A me hanno suonato perché ero fermo al ROSSO e ne da destra ne da sinistra arrivava nessuno.

Conclusione? Continuiamo a protestare, denunciare, formare comunità, lasciare messaggi sui blog, ma al contempo cerchiamo di NON seguire i principi che seguono le persone che critichiamo ricordandoci che "guarda solo ai suoi interessi" si chi ruba e sperpera denaro pubblico, ma anche chi trovando un portafoglio prima rovista il contenuto, si tiene il contenuto e poi forse lo restituisce.

Facciamoci tutti un'esame di coscienza.

Alberto M. Commentatore certificato 22.12.06 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Forse è troppo facile criticare la nostra classe politica senza pensare a quante persone debbano rendere conto i nostri dipendenti, e a quante false amicizie abbiano dovuto fare per arrivare fino a lì, ma qualcosa se lo meritano senz'altro. Io non ho le conoscenze tecno-economiche-aziendali per poter discutere su finanziarie, detassazione e compagnia bella, ma su come si deve stare al mondo si. Non possiamo pretendere che delinquenza e malvivenza non esistano quando abbiamo dei dirigenti che sponsorizzano tali fenomeni e CAPI DI STATO che continuano a mascherare le solite guerre come missioni di pace. Quanto dovremmo aspettare per sentire qualcuno che ci dica: "Siamo in guerra, si fotta la Costituzione!!"
inoltre mi chiedo perchè Prodi abbia detto, a proposito delle nuove tasse, che "l'Italia è malata, e tutti dobbiamo prendere la medicina."
Io mi chiedo: perchè se uno ruba devono pagare tutti? perchè se uno va forte in macchina tutti dobbiamo sopportare i dossi per la strada? perchè se chi fa le revisioni a quei cancheri di furgoncini turbodiesel che inquinano come gli shuttle continua a trustare la legge tenendoli in circolazione non viene punito , dobbiamo tutti pagare di più sul bollo di un benzina euro3?
Vogliamo una classe politica che dia il buon esempio, che almeno ci faccia vedere di saper stare al mondo. Non voglio più sentire Rosy Bindi, nubile dannata, che mi parla di mutui e famiglia, e non volgio più sentire gente come Luxuria che vuole legalizzare anche gli stupri per strada.
Queste sono associazioni a delinquere.
Ciao.

Marcello Bronzoni 22.12.06 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe a proposito di "Pulcinella servitore di due padroni" ti volevo chiedere questo, ricordi le parole del centrosinistra in campagna elettorale?
Quelle in cui si diceva che se fossero stati eletti avrebbero dettato loro le regole della politica internazionale dell'Italia in maniera autodeterminata?
Ecco come le dettano:

http://www.infolive.tv/web_player.php?id=1882&content=7

Guardate il filmato prima che lo censurino...
Un saluto
Alessio (pensatore indipendente...)

Alessio Cannizzaro 21.12.06 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei denunciare una situazione alquanto penosa che purtroppo ho vissuto sulla mia pelle.Ho 20 anni e da un anno ho provato piu' e piu' volte a chiedere assunzione presso l'aeroporto di Treviso.Premetto che ho un signor curriculum vitae che non avrebbe dovuto ostacolarmi affatto,anzi ritengo di avere ottime qualità e conoscenze per quel tipo di lavoro(hostess di terra).Fatto sta che in aeroporto ho ricevuto questa risposta dall'impiegata incaricata alla raccolta dei curriculum "Hai un ottimo curriculum e stiamo cercando personale, ma se non conosci qualcuno della lega nord quà dentro non lavori.".Non ci volevo credere eppure,caso vuole che dopo 1 mese la figlia del braccio destro di Luca Zaia è stata assunta (diplomata in ragioneria con 60/100).Lascio a voi i commenti.Tuttora ci sto provando comunque..Cosa vuol dire meritocrazia?

LISA FAVARO 21.12.06 18:51| 
 |
Rispondi al commento

i rage against the machine nel 1992 scrivevano:

----bullet in the head-----

Anche se i pazzi seguono le regole
quando gli ordini vengono impartiti
io caccio un urlo agli zombi
che fanno i guardoni e si nutrono
con i climatizzatori
così piaciosi davanti allo schermo siete ipnotizzati
mentre i cellulari squillano con un trillo di morte
multinazionali insensibili vi fanno diventare sassi
con la tua squadra preferita
e te la sparano in prima serata
narcotico
e ogni casa era come Alcatraz
e i coglioni perdono la testa a forza di starsene rintanati
e ogni casa era come Alcatraz
non si scappa dallo stupro mentale di massa
finchè la tua capoccia non sarà fusa
dai retta alla cazzate che ti propinano
il vostro cervello è morto
avete un fottuto proiettile nella testa
proprio vittime della casa e del volante
ve ne starete in fila credendo alle cazzate
e ammainate la bandiera
col vostro colpo nella testa.


PER VEDERE IL VIDEO:

http://pensierarte.blogspot.com/2006/12/rage-against-machine.html

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 21.12.06 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
leggo sul tuo blog sempre più spesso le solite sterili discussioni tra sinistra e destra.
Ti spiacerebbe chiarire a queste persone ancoraillusecheiparlamentarifaccianogliinteressideglielettoripiccoli che certa gente dovrebbe sparire dalle stanze che contano?
Continuo a proporre lo sciopero del voto alle prossime politiche. C'è tempo, ce la si può fare.
Li facciamo cag...re sotto, stavolta dovranno considerare tutti gli italiani astenuti perchè stanchi della stessa storia.
Una storia che vuole la politica coi poteri forti.

giovanni amante 21.12.06 15:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e cari amici del blog, sto guardando ora il telegiornale che ha appena dato la notizia dell'inserimento dei pastori gay sul presepe in parlamento. chi lo ha fatto dice che è per sensibilizzare tutti al tema dei pacs e dei matrimoni gay.
la domanda che mi viene è questa: ma se sono temi così sentiti perchè questi signori non li affrontano SERIAMENTE in parlamento così come meriterebbero gli italiani invece di perdere tempo e creare inutili polemiche che fanno godore l'opposizione.
con tutti i problemi che ci sono e che ci sono stati con la finanziaria e le altre leggi che solo grazie all'escamotage della fiducia sono state approvate, non sarebbe meglio parlare meno ed agire di più e meglio nell'interesse del paese?
queste sono le domande che giro a tutti voi, certo che sarete gli unici a darmi una risposta.

francesco pes 20.12.06 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il primo emendamento, ribattezzato «salva-corrotti» e salito alla ribalta nei giorni scorsi, porta il numero 18.0.3 e si trova a pagina 2316 della summa assemblata dalla V commissione (Bilancio) del Senato. «Una vergogna» ha tuonato il presidente del Consiglio Romano Prodi. «Un errore grave, un'amnistia di fatto per tutti i reati amministrativi e contabili» ha ripetuto Anna Finocchiaro, capogruppo dei Democratici di sinistra. Peccato che mille pagine prima - per esattezza alla pagina 1332 e con il numero 18.2032 - c'era un altro emendamento - più breve, due soli commi - identico nel contenuto alla norma «cancella reati».
Tra i firmatari di questo secondo emendamento spiccano due diessini, Nuccio Iovene, vicino al ministro Fabio Mussi ed esponente del Correntone (la corrente di sinistra del partito, di cui fa parte anche il senatore Cesare Salvi che ha chiesto che «si rivedano tutte le porcherie» entrate nella manovra) e Rosa Villecco la vedova di Nicola Calipari, il funzionario del Sismi ucciso a Bagdad. Ma certamente la presenza più imbarazzante è quella di Aniello Formisano, da Vibo Valentia (Reggio Calabria), senatore dell'IdV, il partito di Antonio Di Pietro che si era scagliato contro un codicillo infilato «non-si-sa-come».
Il primo firmatario anche di questo secondo emendamento è sempre l'immancabile Pietro Fuda, ingegnere, eletto nella lista Codacons e aderente al Pdm, il partito del governatore della Calabria, Agazio Loiero. Oltre a quelle della vedova Calipari, di Iovene e di Formisano, le altre firme sono dei senatori Giannicola Sinisi, magistrato di Andria, Salvatore Ladu, sardo, tutti e due senatori Dl, e Franco Bruno, ingegnere pure lui come Fuda e plenipotenziario sempre della Margherita in Calabria. C'è anche la firma del senatore Luigi Lusi, molto legato a Rutelli, cotesoriere dell'Ulivo e che dell'attuale vicepremier è stato il tesoriere nella campagna elettorale del 2001.

Franco Verona 20.12.06 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
Leggo oggi su internet che è perfettamente riuscito l'intervento al cuore di Silvio Berlusconi negli Stati Uniti e che l’ex premier è pronto per tornare in Italia “già da sabato” per trascorrere il Natale in famiglia. L’intervento è pienamente riuscito ed è stato più rapido del previsto. E io ne sono veramente contenta, credimi, davvero tanto, perchè la salute è un bene prezioso! Ma mi viene da pensare... Sarà retorica, ma mi viene da pensare alla mia esperienza e a quanto ho atteso di essere operata di un tumore (benigno per fortuna!) alla tiroide! Mi viene da pensare al mio Natale scorso e al fatto che per ben due mesi tutte le settimane ho fatto Roma-Napoli pronta per il ricovero in un ospedale pubblico per sentirmi dire ogni volta che purtroppo era ancora presto per me! E tutto sommato, per quello che ho visto, a me è andata bene! Sono una donna fortuna! Anche perchè la mia era una patologia abbastanza comune e ho trovato medici e paramedici disponibilissimi e preparati! Tutta gente desiderosa di fare bene il proprio lavoro anche con i pochi mezzi che hanno a disposizione! Ripeto, sarà retorica, ma forse queste sono cose poco note in Italia (per chi non le vive direttamente!)... Così come forse è poco noto che anche in Italia esistono centri specializzati in cardiochirurgia... Oppure, a volere essere veramente cattivi, forse il nostro ex premier voleva solo essere sicuro di essere a casa per Natale... almeno lui che ne ha la possibilità!
Buon anno a tutti

Anna F. Commentatore certificato 20.12.06 14:59| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
CARI AMICI

PER IL NOSTRO FUTURO

1° ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE,RISPARMIO 11 MILIARDI EURO
E 25.000 POLITICI IN MENO.

2°FINANZIARE CONSORZI FRA PICCOLI COMUNI FINO A 50.000
ABITANTI-MIGLIORI SERVIZI E RIDUZIONE DI ALMENO 90.000
AMMINISTRATORI .

3° NEI C.D.A. PUBBLICI RIDUZIONE A 5 AMMINISTRATORI CHE
SIANO DIPENDENTI PUBBLICI CAPACI L'AMMINISTRATORE DELEGATO
DA ASSUMERE TRAMITE CONCORSO ESTERNO PUBBLICO.IL COMPENSO
NON PUO' SUPERARE I 60.000 EURO ANNUI CON FIDEIUSSIONE PER
DANNI.l'AMMINISTRATORE NON PUO' RICOPRIRE PIU' DI UN
INCARICO .SI RISPARMIEREBBERO 10 MILIARDI DI EURO.

4° SCARICO SULLA DICHIARAZIONE REDDITI DELLE SPESE
STRAORDINARE SOSTENUTE,(EMERSIONE DEL NERO).

5°INVESTIMENTI E FORMAZIONE NELLA SCUOLA IN SINERGIA CON
LA FORZE PRODUTTIVE.
(NON E' VERO CHE LA CINA E I PAESI DELL'EST SONO
CONCORRENTI,BENSI' E' VERO CHE NEL MONDO C'E' RICHIESTA DI
PRODOTTO ITALIANO QUALITATIVO.
DARE INCENTIVI FISCALI AD AZIENDE CHE INVESTONO IN
RICERCA,FORMAZIONE,SVILUPPO,ENERGIA E AMBIENTE.

6°CONTROLLO TOTALE DI TUTTE LE SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE E
NO PROFIT (NASCONDONO 37 MILIARDI DI EURO DI FALSA
FATTURAZIONE)

7° RIDUZIONE TOTALE DI AMMINISTRATORI NEI CONSIGLI
DI:QUARTIERE,COMUNALI,REGIONALI.LE INDENNITA' DEVONO ESSERE
CORRISPOSTE CON GETTONI DI PRESENZA COMPRESI
SINDACI,ASSESSORI E PRESIDENTI COMUNALI E REGIONALI
(CONSIGLIO E GIUNTA).

8)RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI (NON PIU' DI DUE MANDATI) E
COSTITUZIONE DI UNA CAMERA LEGISLATIVA ( INDENNITA' 60.000
EURO ANNUI) E UNA CONSULTIVA COMPOSTA DA RAPPRESENTANTI ENTI
LOCALI E ASSOCIAZIONI PRODUTTIVE (250 SENZA INDENNITA' A
SOLO SPESE GIUSTIFICATE)

9° UN UFFICIO MINISTERIALE PER LE ISTANZE DEI CITTADINI.


QUESTO E' IL PROGETTO CHE DOVREMMO PORTARE AVANTI NEL
COSTITUENTE COMITATO DI SALUTE PUBBLICA.
CI TROVIAMO IL 28 DICEMBRE A GENOVA TUTTE LE PERSONE DI
BUONA VOLONTA.
PER IL NOSTRO FUTURO.

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info
335 460249


Questa falsa sinistra sta facendo uguale alla destra, e dove non fa uguale fa peggio. Prodi aveva promesso di smantellare le lobby parassite del lusso e dell'opulenza, e invece siamo ancora in piazza per chiedere come operai di venire considerati non solo come persone capaci di accedere ad un mutuo ma anche di pagarlo entro non 30 0 40 ma almeno 20 anni, e senza lasciare uno stipendio netto in un conto fasullo per vederci circondati da quattro mura. Non voterò mai più questa gente di sinistra, mai. Prodi criticava l'Iraq giustamente, e appena salito al potere ha stanziato tot miiardi di euro per il Libano e l'Afghanistan. Luxuria vuole che gli stupri, la pornografia e la libertà sessuale dilaghino nelle mente di ognuno di noi, specialmente dei bambini,così da grnadi i centri sociali avranno già dei nuovi tesserati. Caruso vuole liberalizzare delinquenza e immigrazione e togliere fondi alla Polizia, Bertinotti tace mentre Berlinguer si gira nella tomba. Questa gente qua è maledetta, sono peggio della destra. Mi chiedo quanto dovremmo aspettare per vedere i nostri figli a scuole studiare obbligatoriamente il Corano.
Ciao

Marcello Bronzoni 20.12.06 09:27| 
 |
Rispondi al commento

caro Sivio, torna presto, mi manchi. A chi?
A D'Alema, Fassino, Violante e forse a Prodi, cioè a coloro che grazie a Berlusconi riescono a fare i loro inciuci ad esclusivo vantaggio personale e non certo a noi, poveri di sinistra che credono ancora in certi valori sanciti nella Costituzione da chi ha rischiato la vita o c'è morto per perseguirli. No, Berlusconi non ci manca, potrebbe restare in America e lì si che lo metterebbero in galera per evasione fiscale, corruzione, falso in bilancio, attentato alla Costituzione, ecc.
Cesare di Ancona

cesare beccaria 20.12.06 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco comprendere come si faccia a rimanere sorpresi sul superbollo per le vecchie auto.
Avete dimenticato il presidente di Confindustria Montezemolo durante la campagna elettorale? Il paladino di Prodi e il piu’ critico con il governo uscente.
Motivazioni? Cassa integrazione negata,gli italiani si sono rotti i coglioni di pagare gli operai della fiat che non riesce a fare un auto decente. Poi la promessa della rottamazione e come il coniglio che esce fuori dal cilindro spunta il super bollo …che dire…coglioni…. Si siamo dei coglioni…ora compratevi una bella fiat

agostino Pupi 20.12.06 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco comprendere come si faccia a rimanere sorpresi sul superbollo per le vecchie auto.
Avete dimenticato il presidente di Confindustria Montezemolo durante la campagna elettorale? Il paladino di Prodi e il piu’ critico con il governo uscente.
Motivazioni? Cassa integrazione negata,gli italiani si sono rotti i coglioni di pagare gli operai della fiat che non riesce a fare un auto decente. Poi la promessa della rottamazione e come il coniglio che esce fuori dal cilindro spunta il super bollo …che dire…coglioni…. Si siamo dei coglioni…ora.. compratevi una bella fiat

agostino Pupi 20.12.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco comprendere come si faccia a rimanere sorpresi sul superbollo per le vecchie auto.
Avete dimenticato il presidente di Confindustria Montezemolo durante la campagna elettorale? Il paladino di Prodi e il piu’ critico con il governo uscente.
Motivazioni? Cassa integrazione negata,gli italiani si sono rotti i coglioni di pagare gli operai della fiat che non riesce a fare un auto decente. Poi la promessa della rottamazione e come il coniglio che esce fuori dal cilindro spunta il super bollo …che dire…coglioni…. Si siamo dei coglioni…ora compratevi una bella fiat

agostino Pupi 20.12.06 00:37| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI DOBBIAMO TIRARE FUORI LE P..LE,INUTILE CONTINUARE A LAMENTARCI,COSTITUIAMO UN COMITATO A 360° A DIFESA DEI CITTADINI.
ABBIAMO ESPERIENZA TOTALE,DALLE ISTITUZIONI ALLE ASSOCIAZIONI.
FORZA AVANTI TUTTA !

IMPORTANTE!!!!!!!

Cari Amici,

per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info

SAREMMO IN TANTI CONTRO LA PARTITOCRAZIA CHE FA I PROPRI INTERESSI.
PREDICA BENE RAZZOLA MALE E SCRIVE DEI VALORI SENZA APPLICCARLI.
ELIMINA PERSONE SERIE ONESTE CAPACI.
PER LA GENTE CON LA GENTE.

Visita il sito:
www.bastasprechi.org ---Gaetano Ferrieri.


Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 19.12.06 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Nell'uso e nell'abuso dello sciopero e' facile caderci ma e' un diritto sacrosanto conquistato col sangue dai lavoratori e garantito dalla costituzione.Lo sciopero si fa' dal sabato sera alla domenica sera(spesso)per evitare disagi ai pendolari anche se nei giorni feriale esistone le fascie di garanzia.Solo nei paesi totalitari lo sciopero e' proibito se volete proibirli anche voi....

ferrari franco 18.12.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento

NESARA.

http://www.progettoterra.it/nesarastoria.htm

Alessandro Ferrius 18.12.06 16:45| 
 |
Rispondi al commento

estratto da:
Legge 17 luglio 2006, n. 233

"Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri. Delega al Governo per il coordinamento delle disposizioni in materia di funzioni e organizzazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri"
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 164 del 17 luglio 2006
. . . .
25-quinquies. All'onere relativo alla corresponsione del trattamento economico ai Ministri, vice Ministri e Sottosegretari di Stato in attuazione dei commi da 1 a 8 e 19 del presente articolo, pari ad euro 250.000 per l'anno 2006 e ad euro 375.000 a decorrere dall'anno 2007, si provvede, quanto ad euro 250.000 per l'anno 2006 e ad euro 375.000 per l'anno 2007, mediante riduzione, nella corrispondente misura, dell'autorizzazione di spesa recata dall'art. 3, comma 6-quaterdecies, del decreto-legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 maggio 2005, n. 80, e, quanto ad euro 375.000 a decorrere dall'anno 2008, mediante corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2006-2008, nell'ambito dell'unità previsionale di base di parte corrente «Fondo speciale» dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2006, allo scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al Ministero degli affari esteri.

25-sexies. Al maggiore onere derivante dalla corresponsione dell'indennità prevista dalla legge 9 novembre 1999, n. 418, pari ad euro 4.576.000 per l'anno 2006 e ad euro 6.864.000 a decorrere dall'anno 2007, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2006-2008, nell'ambito dell'unità previsionale di base di parte corrente «Fondo speciale» dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2006,

Ezio Pacchiardo 18.12.06 08:58| 
 |
Rispondi al commento

ARRIVANO I NOSTRI STERMINATOR…. Pietro Inchino, Nicolas e Mattarella a caccia di lazzaroni….nel pubblico impiego.
PER “LORO” TRE MILIONI DI LAVORATORI DEL PUBBLICO IMPIEGO…
http://lnx.pueblounido.it/?p=1094

IL PROGETTO DI LEGGE PER L’ISTITUZIONE DELL’AUTHORITY SULL’IMPIEGO PUBBLICO

http://www.lavoce.info/news/attach/progetto_legge_authority_pubblico_impiego.doc

eugenio cortinovis 17.12.06 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene sì, siamo dei coglioni, degli emeriti coglioni, sappiamo di prenderla in quel posto e magari li per li ci arrabbiamo ma poi tutto passa, rivolgiamo altrove i nostri sguradi, nella speranza che non vedendo più certe cose queste spariscano per sempre.
D'altra parte cosa possiamo fare, ritengo che chiunque venga votato, anche se armato delle più nobili intenzioni, venga risucchiato e triturato da un sistema autoreferenziante e completamente scollegato dai cittadini. Un sistema che ha ormai perso irrimediabilmente di vista il suo scopo che ritengo essere quello di essere al servizio dei cittadini e non di esserne, come accade, un sovrano totalitario.
Temo che ormai l'unica possibilità per i cittadini di cominciare a contare sia quella di un reale decentramento del potere. Se si riuscisse a spostare il baricentro del potere verso la periferia chiunque volesse esercitarlo dovrebbe per forza confrontarsi con i cittadini, dovrebbe, almeno in parte, cadere la logica del tifo politico. Un cittadino se non ha stima di un cadidato non dovrebbe votarlo anche se questo fa parte dello schieramento per il quale simpatizza.
Inoltre i candidati locali non dovrebbero più essere completamente subordinati da quanto deciso a Roma in quanto sono loro i portatori del consenso popolare e non più solo una mera rappresentanza di uno schieramento polito.
Cordiali saluti.

paolo ovi 17.12.06 16:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, lo scipero è un diritto sancito, credo, dalla Costituzione Italiana, il problema non è lo sciopero, spesso usato dai sindacalisti per far vedere alla base che qualcosa fanno per rappresentare i propri iscritti, ma sono le forme di sciopero che non funzionano, mi spiego: giornalisti, "sciopero delle firme" ma che caz. di sciopero è? dato che trattasi di denaro, vuoi farti sentire veramente, sciopero ad oltranza, il giornale per cui lavori non esce per 1 mese e vedrai che l'accordo lo trovi! un mese per Repubblica vale circa 30milioni di euro, che dici li farebbe rimuovere dalla sedia?

nardi roberto 17.12.06 13:52| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile vedere a chiare lettere la risposta alla fatidica domanda "Ma un cittadino italiano cosa può fare per ribellarsi ?",vedere che Beppe Grillo fa il MASSIMO che uno può fare,facendo nomi e cognomi,raccontando fatti e mettendo in gioco tutto se stesso,offendendo i responsabili (perchè a volte l'offesa è appropriata) ecco vedere tutto questo e poi non succede niente,la forza del sistema malato è granitica.
Il tentativo della magistratura con Tangentopoli ha fatto rinascere il male ancora più profondo portandolo in cima alla piramide rilanciando a viso scoperto il metodo mors tua vita mea.
E' incredibile

alessio vezzi 17.12.06 12:14| 
 |
Rispondi al commento

CARI AMICI DOBBIAMO TIRARE FUORI LE P..LE,INUTILE CONTINUARE A LAMENTARCI,COSTITUIAMO UN COMITATO A 360° A DIFESA DEI CITTADINI.
ABBIAMO ESPERIENZA TOTALE,DALLE ISTITUZIONI ALLE ASSOCIAZIONI.
FORZA AVANTI TUTTA !

IMPORTANTE!!!!!!!

Cari Amici,

per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info

SAREMMO IN TANTI CONTRO LA PARTITOCRAZIA CHE FA I PROPRI INTERESSI.
PREDICA BENE RAZZOLA MALE E SCRIVE DEI VALORI SENZA APPLICCARLI.
ELIMINA PERSONE SERIE ONESTE CAPACI.
PER LA GENTE CON LA GENTE.

Visita il sito:
www.bastasprechi.org ---Gaetano Ferrieri.


Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 17.12.06 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Ed ora le riforme strutturali, incominciando dalla riduzione dei costi della politica.
Diminuzione sostanziosa del numero dei componenti di tutti gli organi elettivi, il cui affollamento é divenuto scandaloso ed abolizione di quelli inutili: comunità montane, organismi consortili e province, che sono solamente organici ai partiti, che assicurano sostanziose retribuzoni ai loro protetti!

ergo sum 17.12.06 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Leggo e odo di soggetti, notori per la loro conclamata insulsaggine, derivante dal loro infimo patrimonio neuronico, che si esercitano diligentemente nel compito loro assegnato di proferir espressioni di inaudita rozzezza nei riguardi di cittadini, cui è stato tributato il giusto, anzi doveroso riconoscimento della nomina a senatore a vita, per aver onorato il nostro Paese, e non solo, con il loro altissimo operato nel campo scientifico, tecnologico o politico/istituzionale e di coloro che hanno occupato il più alto Ufficio del nostro ordinamento.
Questi ululanti soggetti hanno disonorato le istituzioni con il loro asservimento al capocordata, insozzandole con il loro comportamento indecente, totalmente proteso alla spudorata tutela degli interessi corposi di chi ha corrotto giudici, evaso tasse e tributi, esaltandone, addirittura l’operato, ha fatto scempio dell’ambiente e disastrato il nostro erario, devastato il sistema economico ed il sistema formativo dei nostri giovani!
Soggetti squallidi e subdoli, che per anni ci hanno coperto di vergogna ovunque con espressioni e gesti di una volgarità bestiale!
Soggetti, che ancora offendono con la loro presenza le nostre Istituzioni, grazie ad una loro legge elettorale (una delle tante immorali!), che ha espropriato noi cittadini del diritto di designazione politica, svuotando, così, di significato la nostra DEMOCRAZIA!
Vile gentaglia, che ha l’arroganza di formulare giudizi sull’operato di CITTADINI BENEMERITI del nostro Stato!
Vile gentaglia, che ancora va guaisce dagli scranni delle nostre aule parlamentari o dagli asserviti mezzi di disinformazione!
Refusi soggetti dell'evoluzione della specie umana!

ergo sum 17.12.06 09:33| 
 |
Rispondi al commento

finanziamnto ai giornali.
Una vergogna tutta Italiana.
Ma quando finirà.

peppino ge 17.12.06 07:16| 
 |
Rispondi al commento

DICO BASTA PRENDERSELA SEMPRE CON I PUBBLIC IDPENDENTI.
SI VADA A VEDERE UNA VOLTA E PER SEMPRE GLI SPRECHI DELLE OFRZE ARMATE E SIMILI CHE ZITTI ZITTI CON IL LORO COGER RIESCONO AD OTTENRE TUTTO E POI SI LAMENTANO DEI LORO STIPENDI DA FAME (4000 EURO NETTI A DICEMBRE) PARLIAMO DELLA TRUPPA ARRUOLATO ALLA VECCHIA MANIERA CON LA TERZA MEDIA.MENTRE UN IMPIEGATO PUBBLICO DELLO STATO CON 30 ANNI DI SERVIZIO CON DIPLOMA DI II GRADO E' ENTRATO DA MONCO E FINISCE I SUOI BUONI QUARANT'ANNI DI SERVIZIO PEGGIO DI COME E' ENTRATO. QUESTI INVECE NONOSTANTE TUTTO FANNO I LORO 35 ANNI DI SERVIZIO DA AMMINISTRATIVISTI OLTRE AD UNA LIQUIDAZIONE DA NABABBI PRENDONO ANCHE UNA PENSIONE DA NABABBI. ALLORA CARISSIMO BEPPE SI VADA A VEDERE DOVE C'E' SPREGO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. POI A LIVELLO MINISTERIALE E' UN BORDELLO NON AHNNO NEANCHE LA SEDIA PER SEDERSI.

puccetta pucci 16.12.06 22:31| 
 |
Rispondi al commento

sprechi pubblica amministrazione.
Mi sembra che quando si parli di sperchi della pubblica amministrazione si pensi solo ed esclusivamente agli impiegati pubblici dello stato. Io La invito a fare un'inchiesta, nel silenzio senza renderla pubblica, per quanto attiene le forze armate e le forze di sicurezza della repubblica dove c'è del personale dormiente dalla mattina alla sera e si lamenta anche dello stipendio e tredicesima intorno alle 4000 euro netti che 365 giorni all'anno se la gratta nel vero senso della parola. Rispetto e sono orgoglioso di quei corpi specializzati delle forze armate e di polizia inviati in missioni di pace che effettivamente lavorono e si fanno in quattro per il prossimo. Sono orgoglioso del corpo dei vigili del fuoco, mal pagato, ma sempre pronto a rischiare con la propria pelle. Non posso dire altrettanto di altre realtà che esistono tanto per esistere e non portono nessun beneficio alla collettività ma solo spese ed interessi proprio. Faccio un inchiesta in campania su tutte le realtà esistenti e che beneficio portono alla comunità, se non stiamo attenti si vendono anche la sedia su cui stiamo seduti.Abbiamo creato una macchina di soldi al posto di una macchina da guerra c'è da scrivere una storia.

pucci puccetta 16.12.06 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere solo una riflessione sul governo Prodi.
quando l'ho votato , ho votato per il male minore, almeno così pensavo che fosse!!!!!
BISOGNA RIDURRE IL NUMERO DEI RUBAGALLINE AL GOVERNO, UN CENTINAIO SONO ANCHE TROPPO.
SALVE

giorgio b 16.12.06 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire ragazzi, è parecchio che seguo questo blog e mi diletto a leggere tutti i commenti che seguono ad ogni itervento di Beppe,devo dire che ovviamente non sono daccordo proprio con tutti, ma è proprio questa è la bellezza di questo blog, perchè per una volta esiste la vera democrazia e vedere che così tanta gente si attiva nel discutere gli avvenimenti del paese mi rende piu tranqullo e mi toglie un pò di quell'ansia che ogni mattina mi invade dopo aver letto le deviate e pilotate notizie che si presentano sui nostri quotidiani.
A detta di tutto questo dico: Beppe.....grazie di esistere!!! Finalmente qualcuno smuove la nostra sensibilita.

mirko botti 16.12.06 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Politici dell' agrigentino collusi con la mafia TREMATE

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 16.12.06 20:18| 
 |
Rispondi al commento

DOPO LE ULTIME ESTERNAZIONI DELL'EX MINISTRO DELL'ECONOMIA+ FORSE SARà STATO UN BUON CONSULENTE+ MI CHIEDO SE LA POLITICA DEVE ESSERE QUELLA DI OFFEDERSI A VICENDA. HO CAPITO CHE FORSE ERA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO. SIAMO FORSE ENTRATI NELLA TERZA REPUBBLICA DEGLI INSULTI.I BAMBINI QUANDO NON POSSONO AVERE IL GIOCATTOLO INCOMINCIANO A INVEIRE CONTRO CHI GLIELO HA TOLTO.SIAMO QUINDI GOVERNATI DA DEI BAMBINI'?

franco martinez 16.12.06 19:48| 
 |
Rispondi al commento

e' vero...prodi e' un demente e lo stesso gli altri rubagalline al governo. auguriamo quindi asti coglioni e alle loro famiglie un natale veramente di merda....

PENSIERO ITALIANO 16.12.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

ma ai pensionati a chi pensa di rinnovare la pensione noi che non abbiamo nessun contratto?

zerial sergio 16.12.06 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a volte mi sembra che a forza di sindacare su tutto, rischi di cadere nel qualunquismo. Io vorrei farti notare a proposito dei pubblici dipendenti che fanno sciopero "prima o poi" che:
1. se noi cittadini non veniamo a conoscenza dei motivi dello sciopero, dei dipendenti pubblci o non, non è colpa di chi sciopera bensì dei mezzi di comunicazione che non ci informano. Gli scioperanti sarebbero i primi ad apprezzare il fatto che si parlasse di più dei problemi e delle ingiustizie che li hanno portati a scioperare.
2. tu dimentichi che chi sciopera non lo fà gratis bensì perde le ore o le giornate in cui si sciopera e non credo che nessuno sia così cretino da farlo a cuor leggero (Tu lo faresti?).
3. il fatto di fare gli scioperi il venerdì, come dici tu per allungare il fine settimana, può essere anche vero e potrebbe essere un incentivo a far partecipare più persone allo sciopero. Perchè questo dovrebbe essere considerato tanto riprovevole dal momento che quelle persone già pagano per fare sciopero?
Comunque se tu conosci altre forme di lotta per far valere i propri diritti (contratti scaduti da 5 anni e non rinnovati ecc.) che tra l'altro non comportino perdita di salario agli operai e problemi alla cittadinanza (un impiegato pubblico non perchè sciopera è meno cittadino degli altri) potresti proporla. Piacerebbe conoscerla anche a me.
Un saluto,
Renata Zucchi

renata zucchi Commentatore in marcia al V2day 16.12.06 17:44| 
 |
Rispondi al commento

premesso che questo blog non si capisce a che e a chi serve se non a essere un muro del pianto, ma chi lo legge si legge e basta, politici italiani, inetti e incapaci andate a lavorare

mario rossi 16.12.06 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMPORTANTE!!!!!!!!!!!!

Cari Amici,

per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info

SAREMMO IN TANTI CONTRO LA PARTITOCRAZIA CHE FA I PROPRI INTERESSI.
PREDICA BENE RAZZOLA MALE E SCRIVE DEI VALORI SENZA APPLICCARLI.
ELIMINA PERSONE SERIE ONESTE CAPACI.
PER LA GENTE CON LA GENTE.

Visita il sito:
www.bastasprechi.org ---Gaetano Ferrieri.

Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 16.12.06 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Cari Amici,
per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info


Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 16.12.06 11:33| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
CARI AMICI

PER IL NOSTRO FUTURO

1° ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE,RISPARMIO 11 MILIARDI EURO
E 25.000 POLITICI IN MENO.

2°FINANZIARE CONSORZI FRA PICCOLI COMUNI FINO A 50.000
ABITANTI-MIGLIORI SERVIZI E RIDUZIONE DI ALMENO 90.000
AMMINISTRATORI .

3° NEI C.D.A. PUBBLICI RIDUZIONE A 5 AMMINISTRATORI CHE
SIANO DIPENDENTI PUBBLICI CAPACI L'AMMINISTRATORE DELEGATO
DA ASSUMERE TRAMITE CONCORSO ESTERNO PUBBLICO.IL COMPENSO
NON PUO' SUPERARE I 60.000 EURO ANNUI CON FIDEIUSSIONE PER
DANNI.l'AMMINISTRATORE NON PUO' RICOPRIRE PIU' DI UN
INCARICO .SI RISPARMIEREBBERO 10 MILIARDI DI EURO.

4° SCARICO SULLA DICHIARAZIONE REDDITI DELLE SPESE
STRAORDINARE SOSTENUTE,(EMERSIONE DEL NERO).

5°INVESTIMENTI E FORMAZIONE NELLA SCUOLA IN SINERGIA CON
LA FORZE PRODUTTIVE.
(NON E' VERO CHE LA CINA E I PAESI DELL'EST SONO
CONCORRENTI,BENSI' E' VERO CHE NEL MONDO C'E' RICHIESTA DI
PRODOTTO ITALIANO QUALITATIVO.
DARE INCENTIVI FISCALI AD AZIENDE CHE INVESTONO IN
RICERCA,FORMAZIONE,SVILUPPO,ENERGIA E AMBIENTE.

6°CONTROLLO TOTALE DI TUTTE LE SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE E
NO PROFIT (NASCONDONO 37 MILIARDI DI EURO DI FALSA
FATTURAZIONE)

7° RIDUZIONE TOTALE DI AMMINISTRATORI NEI CONSIGLI
DI:QUARTIERE,COMUNALI,REGIONALI.LE INDENNITA' DEVONO ESSERE
CORRISPOSTE CON GETTONI DI PRESENZA COMPRESI
SINDACI,ASSESSORI E PRESIDENTI COMUNALI E REGIONALI
(CONSIGLIO E GIUNTA).

8)RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI (NON PIU' DI DUE MANDATI) E
COSTITUZIONE DI UNA CAMERA LEGISLATIVA ( INDENNITA' 60.000
EURO ANNUI) E UNA CONSULTIVA COMPOSTA DA RAPPRESENTANTI ENTI
LOCALI E ASSOCIAZIONI PRODUTTIVE (250 SENZA INDENNITA' A
SOLO SPESE GIUSTIFICATE)

9° UN UFFICIO MINISTERIALE PER LE ISTANZE DEI CITTADINI.


QUESTO E' IL PROGETTO CHE DOVREMMO PORTARE AVANTI NEL
COSTITUENTE COMITATO DI SALUTE PUBBLICA.
CI TROVIAMO IL 28 DICEMBRE A GENOVA TUTTE LE PERSONE DI
BUONA VOLONTA.
PER IL NOSTRO FUTURO.

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info
335 460249

Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 16.12.06 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Beppe. Non so quanto questa mia riflessione sia inerente al post ma vorrei condividerla soprattutto per valutare quanto sia solo una mia fissazione. Mi identifico: simpatizzante di centrodestra, perplessa da forza italia che ritengo una società di marketing più che un movimento politico; alle ultime elezioni ho votato centrosinistra. Sono un piccolo imprenditore e fo parte di una fascia economica medio-alta. In questi giorni sto seguendo il balletto della nuova finanziaria; a causa della mia attività so che in italia il lavoro gira e ci sono tutti i presupposti per uno sviluppo ulteriore del nostro sistema economico. So anche che ci sono necessità imprenscindibili che dipendono da finanziamenti statali in vari settori; non voglio approfondire questo argomento per non togliermi spazio. Visti i danni del precedente governo i soldi non ci sono e si ricorre alle tasse: può essere una soluzione. Mi ha lasciata molto perplessa però il tetto annuale che è stato messo per i dirigenti: E. 500.000,00 cad. E' stata una notizia passata un po' in sordina, tutti parlano di E. 5,00 del canone RAI e nessuno di questi compensi da favola, ma io ho fatto due conti. E. 500.000,00 per anno fanno E. 41.666,67 al mese. Ho pensato: saranno lordi. Ed ho diviso per due (il calcolo che fo normalmente per stabilire all'incirca il mio guadagno netto). Viene comunque fuori E. 20.833,34 al mese. Il mio guadagno netto medio del 2005 è stato E. 5.000,00 mensili: le assicuro che ho un tenore di vita ottimo. Per mantenerlo con una famiglia diciamo di 6 persone me ne sarebbero serviti E. 10.000,00 netti. In un anno 120.000,00 netti, circa 240.000,00 lordi. Senz'altro avrò fatto un conto sbagliato, ma sono meno della metà del tetto previsto per un dirigente. Esiste qualcuno che mi può spiegare come mai non si ridimensionano i grossi stipendi e le grosse pensioni piuttosto che tassare i già oltremodo tassati? Non mi aspetto di essere pubblicata ma la ringrazio per lo spazio concessomi.


Sono un'insegnante che fino a qualche tempo fa aderiva a tutti gli scioperi che riteneva utili a migliorare le proprie condizioni di lavoro=economiche. Da qualche tempo ho smesso di aderire qualunque sia il motivo dello sciopero, alcuni dei quali sicuramente validi, tanto la mia partecipazione serviva eslusivamente ai sindacati a rafforzare le proprie posizioni (già fin troppo forti) e ai sindacalisti a procurarsi un "posto al sole" nella vita successiva (quella da politico). Voglio precisare che è vero che gli scioperi vengono sempre indetti in prossimità di giorni festivi ma non per decisione dei lavoratori, i quali anche se possono usufruire di un ponte più lungo questo è comunque a scapito della loro retribuzione giornaliera (per noi docenti circa 70 €), credo che tutti sanno però che purtroppo non sono i lavoratori a stabilire il giorno di sciopero (se così fosse io avrei scelto sempre il giorno in cui ho il maggior carico di lavoro, scusate!) bensì le associazioni sindacali le quali sfruttano il probabile ponte per vedere aumentare le adesioni allo sciopero.

Rosanna Citera 16.12.06 08:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe io ti stimo da tanto tempo ma questa volta hai sbagliato l'impostazione del tuo post;se i lavoratori di tutti i comparti produttivi scendono in sciopero,certamente non si divertono perché scipoerano per avere diritto ad'un salario degno e più congruo con l'inflazione reale;vorrei che i cittadini invece di lamentarsi sempre ed'imprecare(anche perché sanno già in anticipo dell'esistenza dello sciopero),contro gli scioperanti,si aggregassero a loro,probabilmente tutti otterrebbero molti benefici.

luciano pasetti Commentatore in marcia al V2day 16.12.06 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma sì... fate sciopero!Chi se ne frega se poi gli altri hanno1000impegni!Sti scioperandi avranno anche i loro diritti (ho dei dubbi visto la pseudo guerre tra i precari e noi docenti laureati)...ma,e i nostri?
Oggi scioperavano i capitreno (o stazione) delle Ferrovie dello Stato in Piemonte,da Milano a Torino (e in tutto il Piemonte),dalle 11 alle 16 non c'era un treno,non uno,né regionale,né interregionale,né intercity,non uno di questi!E noi che per forza dovevamo tornare a casa,al lavoro,ai nostri impegni?Aspettiamo,ci sarà prima o poi 1treno disponibile,almeno 1garantito per questa fascia oraria.Ebbene c'è,già peccato che si tratta del''ES ad ALTA VELOCITà!Chiediamo di fare il biglietto,magari declassano il treno e invece no,PREZZO PIENO ci dicono,perché fa 1 TRATTA SPECIALE,chiediamo 1sconto visto lo sciopero,ma non è previsto,1tariffa agevolata per due,ma sono teminate!Alla fine 15/12,ore 14:43 15€ di biglietto in 2°classe,su di 1treno che non volevamo prendere,strapieno all'iverosimile,per andare da Milano aTorino,ma scherziamo!!!
TRATTA SPECIALE 1corno, i mette si e no mezz'ora meno dell'interregionale e da Milano a Novara gira sulla stessa line adegli altri,certo è comodo e veloce,ma se devo prenderelo è perché volgio IO,non perché sono OBBLIGATA!In più mi chiedo: se per quella tratta tutti i treni erano in sciopero perché quello no?Forse perché TRENITALIA ci ha guadagnato da questo sciopero?Sì perché la gente al lavoro c'è dovuta andare comunque,come a casa (è venerdì!) ed è stata "costretta" a prendere l'AV!!!Trenitalia ci ha risparmiato: in elettricità,in spostamento di mezzi,in personale (che scioperando non ha dovuto pagare) e nelle tariffe (ladre!) della gente che ha pagato ben il doppio del biglietto per fare la sterssa tratta. é un furto!!!Sì lo è...
Ora a me dei loro diritti può anceh interessare, ma dei miei e degli altri coem me?Perdita di tmepo ada aspettare,pagare di più per nulla in più!
BASTA RESET,finiamola di farci prendere in giro!!!

Jmaya Gallina 15.12.06 23:53| 
 |
Rispondi al commento

LAVORI IN CORSO.
Scusate per il disturbo: stiamo lavorando per voi al fine di rendere migliore l'Italia.
CODICE ROSSO - PRIORITA' ASSOLUTA - 31-12: DISDETTA DEL CANONE RAI.
SE CESSI CON NOI SMETTI IMMEDIATAMENTE DI PAGARE:::::::::::::::::::::::::::
31-12: DISDETTA DEL CANONE RAI. Qui per sapere come fare:
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
-
Fatti rispettare, alza la testa: disdetta il canone rai.
Dai dignità al Tuo ruolo di cittadino: disdetta il canone rai.
Ripristina lo stato di diritto: disdetta il canone rai.
Non finanziare i nostri affamatori: disdetta il canone rai.
Non dare soldi al sistema statal dirigista e corporativo ministerial sindacal parastatal imprenditoriale dei privilegiati: DISDETTA IL CANONE RAI. Qui per sapere come fare:
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php
www.mabonline.org / canonerai . php

Antonio De Franco 15.12.06 23:03| 
 |
Rispondi al commento

PREFERISCO AL FAHTA AD ABU MAZEL.,TANTO LADRO PER LADRO,MEGLIO UN LADRO CONOSCIUTO.VERO PRODI?bertinotti......... IN QUANTO ALLE ASSOCIAZIONI AIUTIAMO TIZIO O CAIO IN PALESTINA O LIBANO..... ALTRA PRESA PER IL CULO VERO D'ALEMA? TANTO VOI POLITICI LA PERCENTUALE LA PRENDETE LO STESSO, E TU RUTELLI sei uno con i coglioni dalla parte sbagliata... UN CONSIGLIO SE SEI COERENTE ,MA HO MOLTI DUBBI ,,,,DAI RETTA AL POLITOLOGO DI PORTA A PORTA ALMENO QUELLO è SI FIGLIO DI BUONA DONNA MA ALMENO è ONESTO CON GLI ITALIANI...NON COME I NOSTRI PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA CHE A PARTE 2 O 3 IL RESTO SONO SOLO PREMIATI IN BASE A QUANTO SONO FIGLI DI PUTTANA....SCALFARO ERA OTTIMO IN QUESTO RUOLO ... PRODI INVECE DI DIRE CHE GLI ITALIANI DEVONO CAMBIARE PASSO DI PURE CHE TU HAI GIA' corso ABBASTANZA , si pero' per i tuoi di interessi......e padoa schippa e' degno erede delle tue cazzate solo sognate che vuoi far pagar agli italioti e bravo mortadella....,,E CHE ORAMAI I GIOCHINI LE CONOSCI GIA' RAGION PER CUI TORNA A RUBAR SABBIA E GHIAIA IN PO DA FAR SMALTIRE NEI CANTIERI DEI TUOI AMICI PIZZAROTTI E LUNARDI PER DAR LO STIPENDIO A TUO FIGLIO CHE DALLA TAV TIRA FUORI SOLO SOLDI.IN QUANTO HAI CONTRIBUTI CHE LE AZIENDE VERSANO INVECE DI DARLI IN FONDI PENSIONI PER MANTENERE POLITICI DI MERDA E UN MERIDIONE POLITICO... RIMETTILI DIRETTAMENTE NELLE MANI DEI LAVORATORI,SI QUELLI CHE PERO' SI SPACCAN LA SCHIENA NON QUELLI CHE SI SIEDONO A MONTECITORIO O ZONE LIMITROFE ,,ZONA DIPENDENTI STATALI.COMUNALI,PROVINCIALI,ANAS ,TELECOM ,rai ECC.ECC....,,EVVIVA L'ALBANIA ,mi piacciono i politici odiano gli americani e gli israeliani e dal loro intimo le ammirano,vogliono giustizia e chi mettono mastella .vogliono dei compagni e chi votano ,prodi e bertinotti
che piu' capitalisti di cosi si muore........vogliono lo stato e si inventano leggi per gabbar lo stto stesso.evviva l'italia! si ma l'italia dove si trova?

tremoloni francesco 15.12.06 22:43| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo ricordare a proposito degli scioperi dei dipendenti più o meno pubblici (che sicuramente penalizzano anche me, grande fruitrice dei mezzi pubblici) che per ogni giornata di sciopero il dipendente sconta una pesante trattenuta sulla busta paga. Dal momento che in genere si sciopera sempre per avere più soldi non è un sacrificio da sottovalutare questo.
Più volte io stessa avrei voluto aderire a scioperi che ritenevo più che giusti e da sottoscrivere, soprattutto per questioni morali (sono un docente universitario profondamente colpito dalla situazione di abbrutimento culturale in cui versano i nostri atenei) considerando l'adesione un dovere partecipativo anche se simbolico, ma non l'ho fatto quasi mai proprio perchè non potevo sostenere il costo dell'astensione.
Preciso pure che nel mio caso si sarebbe trattato solo di un'adesione formale, ma io -come tanti miei colleghi- avrei continuato a prerstare il mio servizio agli studenti.
Grazie per avermi fatto dire la mia

angela di gregorio 15.12.06 21:58| 
 |
Rispondi al commento

PREFERISCO AL FAHTA AD ABU MAZEL.,TANTO LADRO PER LADRO,MEGLIO UN LADRO CONOSCIUTO.VERO PRODI?bertinotti......... IN QUANTO ALLE ASSOCIAZIONI AIUTIAMO TIZIO O CAIO IN PALESTINA O LIBANO..... ALTRA PRESA PER IL CULO VERO D'ALEMA? TANTO VOI POLITICI LA PERCENTUALE LA PRENDETE LO STESSO, E TU RUTELLI sei uno con i coglioni dalla parte sbagliata... UN CONSIGLIO SE SEI COERENTE ,MA HO MOLTI DUBBI ,,,,DAI RETTA AL POLITOLOGO DI PORTA A PORTA ALMENO QUELLO è SI FIGLIO DI BUONA DONNA MA ALMENO è ONESTO CON GLI ITALIANI...NON COME I NOSTRI PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA CHE A PARTE 2 O 3 IL RESTO SONO SOLO PREMIATI IN BASE A QUANTO SONO FIGLI DI PUTTANA....SCALFARO ERA OTTIMO IN QUESTO RUOLO ... PRODI INVECE DI DIRE CHE GLI ITALIANI DEVONO CAMBIARE PASSO DI PURE CHE TU HAI GIA' corso ABBASTANZA , si pero' per i tuoi di interessi......e padoa schippa e' degno erede delle tue cazzate solo sognate che vuoi far pagar agli italioti e bravo mortadella....,,E CHE ORAMAI I GIOCHINI LE CONOSCI GIA' RAGION PER CUI TORNA A RUBAR SABBIA E GHIAIA IN PO DA FAR SMALTIRE NEI CANTIERI DEI TUOI AMICI PIZZAROTTI E LUNARDI PER DAR LO STIPENDIO A TUO FIGLIO CHE DALLA TAV TIRA FUORI SOLO SOLDI.IN QUANTO HAI CONTRIBUTI CHE LE AZIENDE VERSANO INVECE DI DARLI IN FONDI PENSIONI PER MANTENERE POLITICI DI MERDA E UN MERIDIONE POLITICO... RIMETTILI DIRETTAMENTE NELLE MANI DEI LAVORATORI,SI QUELLI CHE PERO' SI SPACCAN LA SCHIENA NON QUELLI CHE SI SIEDONO A MONTECITORIO O ZONE LIMITROFE ,,ZONA DIPENDENTI STATALI.COMUNALI,PROVINCIALI,ANAS ,TELECOM ,rai ECC.ECC....,,EVVIVA L'ALBANIA ,mi piacciono i politici odiano gli americani e gli israeliani e dal loro intimo le ammirano,vogliono giustizia e chi mettono mastella .vogliono dei compagni e chi votano ,prodi e bertinotti
che piu' capitalisti di cosi si muore........vogliono lo stato e si inventano leggi per gabbar lo stto stesso.evviva l'italia! si ma l'italia dove si trova?????????scusate lo stato italiano si trova per le anime in vat

tosco andrea 15.12.06 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe,
Cari Amici,
per la nostra Libertà e sopratutto quella dei nostri Figli,vale la pena di lottare Democraticamente,la Giustizia ha il suo percorso,ma prima o poi arriva.

Credo nelle Istituzioni,non credo più a questo sistema di far politica,predicano bene razzolano male,credendo che il popolo sia Scemo.

In Tutto l'arco Costituzionale,non esiste un Parlamentare che abbia il coraggio di prendere realmente le difese della Gente,stanno tutti codardamente a riempirsi le tasche e la futura pensione.

Questo non è leale nei confronti dei Cittadini,per questo chiedo che si dedichi un giorno per trovarci e fondare un grande COMITATO DI SALUTE PUBBLICA,per la gente con la gente.

Il 28 dicembre a Genova,è importante partecipare,non possiamo continuamente lamentarci,non possiamo continuamente pagare e subire,tiriamo fuori il nostro coraggio e alziamo la testa per difenderci,partecipiamo con grande forza ad una nascita di un Comitato per LA GENTE CON LAGENTE,investiamo il nostro tempo per vera Missione Sociale,lo dobbiamo anoi,ai nostri figli ma,sopratutto ai nostri Padri.

Non sarà un Partito,ma un movimento del POPOLO,che entra nell'arena politica per riportare la Società nel binario della legalità.
Una società GIUSTA,EQUA,SOLIDALE.

Bisogna crederci..io ci sono...
Io ci credo pienamente e dissotterro con civiltà la mia ascia di guerra.
Aderite all'appello,vi comunicherò l'indirizzo.
Con affetto Gaetano.

Gaetano Ferrieri 335 460249
ferrieri@federced.info


Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 15.12.06 20:57| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,
CARI AMICI

PER IL NOSTRO FUTURO

1° ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE,RISPARMIO 11 MILIARDI EURO
E 25.000 POLITICI IN MENO.

2°FINANZIARE CONSORZI FRA PICCOLI COMUNI FINO A 50.000
ABITANTI-MIGLIORI SERVIZI E RIDUZIONE DI ALMENO 90.000
AMMINISTRATORI .

3° NEI C.D.A. PUBBLICI RIDUZIONE A 5 AMMINISTRATORI CHE
SIANO DIPENDENTI PUBBLICI CAPACI L'AMMINISTRATORE DELEGATO
DA ASSUMERE TRAMITE CONCORSO ESTERNO PUBBLICO.IL COMPENSO
NON PUO' SUPERARE I 60.000 EURO ANNUI CON FIDEIUSSIONE PER
DANNI.l'AMMINISTRATORE NON PUO' RICOPRIRE PIU' DI UN
INCARICO .SI RISPARMIEREBBERO 10 MILIARDI DI EURO.

4° SCARICO SULLA DICHIARAZIONE REDDITI DELLE SPESE
STRAORDINARE SOSTENUTE,(EMERSIONE DEL NERO).

5°INVESTIMENTI E FORMAZIONE NELLA SCUOLA IN SINERGIA CON
LA FORZE PRODUTTIVE.
(NON E' VERO CHE LA CINA E I PAESI DELL'EST SONO
CONCORRENTI,BENSI' E' VERO CHE NEL MONDO C'E' RICHIESTA DI
PRODOTTO ITALIANO QUALITATIVO.
DARE INCENTIVI FISCALI AD AZIENDE CHE INVESTONO IN
RICERCA,FORMAZIONE,SVILUPPO,ENERGIA E AMBIENTE.

6°CONTROLLO TOTALE DI TUTTE LE SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE E
NO PROFIT (NASCONDONO 37 MILIARDI DI EURO DI FALSA
FATTURAZIONE)

7° RIDUZIONE TOTALE DI AMMINISTRATORI NEI CONSIGLI
DI:QUARTIERE,COMUNALI,REGIONALI.LE INDENNITA' DEVONO ESSERE
CORRISPOSTE CON GETTONI DI PRESENZA COMPRESI
SINDACI,ASSESSORI E PRESIDENTI COMUNALI E REGIONALI
(CONSIGLIO E GIUNTA).

8)RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI (NON PIU' DI DUE MANDATI) E
COSTITUZIONE DI UNA CAMERA LEGISLATIVA ( INDENNITA' 60.000
EURO ANNUI) E UNA CONSULTIVA COMPOSTA DA RAPPRESENTANTI ENTI
LOCALI E ASSOCIAZIONI PRODUTTIVE (250 SENZA INDENNITA' A
SOLO SPESE GIUSTIFICATE)

9° UN UFFICIO MINISTERIALE PER LE ISTANZE DEI CITTADINI.


QUESTO E' IL PROGETTO CHE DOVREMMO PORTARE AVANTI NEL
COSTITUENTE COMITATO DI SALUTE PUBBLICA.
CI TROVIAMO IL 28 DICEMBRE A GENOVA TUTTE LE PERSONE DI
BUONA VOLONTA.
PER IL NOSTRO FUTURO.

GAETANO FERRIERI
ferrieri@federced.info
335 460249


Gaetano Ferrieri Commentatore certificato 15.12.06 20:56| 
 |
Rispondi al commento

un VAFAN CUL O a tutti questi politici di MERD A
.CAVOL io alle urne non ci vado più, ma votare il meno peggio non è possibile, qui c'è sempre di peggio.
Passiamo dal più grande comunista italiano (il cogli one bERLUSCONI ) a questi delinquenti incalliti che prima graziano i criminali ed ora vogliono eliminare anche i reati.

VAFAN CUL O COMUNISTI , FASCISTI DEMOCRISTIANI DI MERD A

gesuino bussu 15.12.06 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono Infermiere, da 36 mesi senza contratto!!!
Se non scioperiamo non ci ascolta nessuno.
Se scioperiamo non ci ascolta nessuno lo stesso.
Che dobbiamo fare

Pietro Proia 15.12.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo abbiamo un debito pubblico alle stelle, bisogna fare sacrifici...peccato che nella finanziaria hanno tolto il contributo di solidarietà del 3% sulle pensioni d'oro (sopra i 5.000 €), che sicuramente non è quella di un operaio.

Carlo Foglieni 15.12.06 16:04| 
 |
Rispondi al commento

...carissimo FABIO FRIZZI...è solo una questione di rispetto, quello che ti manca. Il chiamare 10 volte al giorno in azienda, a casa, al cellulare...Mi sembra un comportamento alquanto invasivo. Capisco che è un lavoro precario ed esasperante, ma ciò non deve pesare sulla vita degli altri! Quando ti suona il telefono alla sera, dopo che tua madre ha avuto un infarto, la cosa divente pesante, perchè ad ogni squillo la preoccupazione sale. Come vedi altro che cognizione di causa...prima di insultare pensaci!!! Buona giornata

Carlo Foglieni 15.12.06 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo solo ora al commento che ho appena letto del Sig. Danilo Bargagli.
Senza mettere in dubbio il Suo lavoro e nemmeno quello dei suoi colleghi, io credo di aver interpretato il messaggio di Beppe Grillo sotto un altro punto di vista.
É evidente che ci sono lavoratori, pubblici e privati che siano, degni di essere definiti tali perché rispettano il proprio lavoro, e di conseguenza, quello degli altri. E sono assolutamente certa che Lei faccia parte di questa categoria. Quello che mi permetto di sottolineare é la situazione di precarietá diffusa, non solo per Lei (che fortunatamente é stata risolta) ma per milioni di persone.
Quello che le differenzia é la posizione piú o meno di forza in cui ci si trova.
E se é stata fatta alcuna critica da parte di Beppe, credo fosse diretta a coloro che abusano, il piú delle volte, di una posizione piú favorele rispetto a coloro che a volte non sono nemmeno in condizione di poter scioperare.
Tutto qui. É giusto, pertanto, che si renda conto ai cittadini di come si investano i milioni di euro che ognuno di noi versa a non si sa chi. Sono assolutamente d'accordo con Beppe.
Ci sono troppi buchi. Io propongo come punto prioritario un dimezzamento dello stipendio ai politici. Non ne hanno bisogno.

Gabriella Lanzilli 15.12.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
se non si sanno i motivi degli scioperi è semplicemente perchè la libertà in italia 'è 74esima tra la Macedonia e il Mali'!!!
I comunicati stampa e le motivazioni sono obbligatorie per poter fare lo sciopero, perciò, se proprio uno le vuole sapere, basta andare, visto che i giornali latitano e scrivono sempre solo le motivazioni dei gruppi industriali o dei padroni, nei siti dei sindacati che li proclamano.
Credo sarebbe giusto che i telegiornali, oltre che per i loro scioperi (che ci ripetono alla nausea!!!), leggessero il comunicato stampa con le motivazioni degli scioperi delle categorie all'inizio della lettura della notizia. Forse la gente capirebbe. Secondo me a volte basta meno, ci vuole tanto a capire che uno che guadagna 2.500.000 euro all'anno per fare i risultati che ha fatto in Alitalia deve essere esonerato????

Luca Mancini 15.12.06 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, sono un dipendente di una compagnia aerea, sono riuscito ad ottenere un contratto a tempo indeterminato dopo 6 anni, dico 6 anni di estenuante precariato. In questi lunghi anni ho sempre cercato di lavorare nella migliore condizione possibile; evitando scioperi inutili, malattie non veritiere e condizionamenti da parte di quelli che o con me o contro di me. Ho ottenuto in cambio un rapporto di collaborazione con i miei capi che viaggiasse al 50 per cento, così piano piano mi sono conquistato, per decorrenza dei termini, un posto al sole. Un sole malato certo, in quanto mi ritrovo uno stipendio di 800 euro al mese e un contratto a 6 ore. Il fatto che lei apostrofa i dipendenti pubblici, facendoli comparire come parassiti della società mi ha dato molto fastidio; quando si diventa un dipendente a tempo indeterminato le esigenze si trasformano e i rinnovi contrattuali che già firmati non vengono onorati, insieme alla preclusione di ogni tipo di carriera divengono l'obiettivo primario del nostro malcontento. I cittadini purtroppo ne pagano le conseguenze, interruzioni del servizio pubblico non dovrebbero esistere, ma per raggiungere questa utopia chi di dovere dovrebbe regolarizzare le nostre sacrosante richieste...piccole richieste.
Mi ha infastidito il suo benpensare, mi verrebbe da chiederle di intervenire per perorare la nostra causa, ma non lo farà sicuramente perchè lei è contro i lavoratori pubblici, in una società dove il diritto allo sciopero è così minato da leggi truffa ci si mette anche un personaggio come lei ad offendere l'operato di tanti dipendenti condannati dal giogo politico di classi lobbyste. Si vergogni e stia di più con i lavoratori oltre che con i cittadini, che in fondo rappresentano anche loro una classe lavorativa.

danilo bargagli 15.12.06 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nuova di stamattina. La mia segretaria è partita da casa sua (abita a 50 mt da stazione brignole) alle 7.30 per prendere il solito treno per Arquata Scrivia (arrivo previsto 'normalmente' 8.38). E' arrivata alle 11.00 a Novi Ligure. Nel frattempo ha scoperto uno sciopero non proclamato con soppressione dei treni che fermavano ad Arquata Scrivia, è stata obbligata a prendere un intercity che comunque ha viaggiato con 1h e 20 di ritardo, è stata insultata da una deficiente dell'ufficio informazioni (testuali parole 'non mi rompete i coglioni, non me ne frega un cazzo se voi lavorate e perdete il lavoro') , ha provato a querelarla (insieme ad altri 15 malcapitati) alla polizia ferroviaria sentendosi consigliare di lasciar perdere perchè comunque avrebbe speso un sacco di soldi di avvocati senza avere giustizia. Ti sembra giusto tutto questo ? Perchè le persone normali (non dipendenti pubblici, non evasori, non politici, non criminali, non banchieri o capitalisti senza capitale) devono tassativamente sempre prenderlo in quel posto senza nessuna difesa ?
Adesso basta !!! Dobbiamo fare qualcosa ! Qualcuno una volta ha scritto 'perchè il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione'.. che cosa ne pensi ?

massimo lombardi 15.12.06 12:24| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi preoccupa non poco è capire contro cosa, chi e perchè si stia scioperando. Mi preoccupa anche capire "chi" sciopera e perchè, con chi e... contro di chi.
Mi sembra di rivedere qualcosa di già visto in passato, che solo noi uomini e donne della sinistra, evidentemente, sappiamo fare: darci da soli sui... "testicoli". Abbiamo mandato il nano a casa ed ora abbiamo deciso di aprire il cassetto ad altezza pube, inserirci i nostri attributi, e richiuderlo violentemente. Ci disprezziamo da soli, dando una mano a chi ci disprezza, fornendo così a chi non avrebbe alcuna ragione per rallegrarsi, speranza e grinta. Anche il nano si è risvegliato, dopo un po' di torpore. Perchè? Perchè non diamo ai nostri politici, che visibilmente a nessuno piacciono (men che meno a me poi che inorridisco del fatto che il compagno Bertinotti sia ora al governo) la possibilità di esprimersi, piuttosto che ostacolarli? Contro chi protestiamo? Contro chi si arrabatta come può (se può) per risanare una voragine lasciata ad hoc? Per chi deve mettere insieme teste diverse nel tentativo di adeguarsi ad un bipolarismo che non è culturalmente italiano? A chi deve fare anche scelte impopolari per raggiungere obiettivi? Quanti di coloro che criticano il fatto che il governo non si è ancora seriamente occupato di PACS poi non inorridiscono nel vedere due uomini o due donne baciarsi in pubblico? E quanti non si scandalizzano davanti agli ermellini riportati alla luce dal nostro Benedetto (mai come in questo caso titolo sarebbe più azzeccato de "il diavolo veste Prada"). Perchè anche Santoro è diventato "moscio" più dell'86 enne Biagi? Quanti hanno votato a favore della ricerca sulle cellule staminali? Quanti approverebbero l'adozione gay? Chi è che sciopera... Contro chi si sciopera. Forse dovremmo occuparci prima di questo e poi delle modalità dello sciopero.
Grazie
Max

Massimo Catalano 15.12.06 10:36| 
 |
Rispondi al commento

ALPIEAGLES. Volevo invitare due amici Russi e avevo trovato i biglietti a 640€ AR per tutti e due con AEROFLOT Russa: ALPIEAGLES fa pubblicit° e compro per CINQUECENTO EURO: dopo un mese ALPIEAGLES annulla il volo da Mosca e me ne propone un?altro tre giorni prima: dopo altri dieci giorni annulla anche questo e mi propone il rimborso; intanto il costo di AEROFLOT é livitato a NOVECENTODICIANNOVE euro e sono costretto ad un maggiore esborso di trecento euro: la politica di ALPIEAGLES é cosi: chi mi rimborsa adesso il maggior costo? giulio

Giulio Noè 15.12.06 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma ora i dipendenti publici aumenteranno con assunzioni in massa e senza selezione di tutti i precari, spero continueranno a essere produttivi anche senza la spsda di damocle del precariato,senza farsi inghiottire dalla melma inefficente di molti loro colleghi.

eugeniopirisi del balzo 15.12.06 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Gentile signor Grillo il suo blog è libero e democratico per cui mi permetto di dissentire con lei sul tema.
Io sono dipendente di un'ente pubblico dal 1993 ho sempre scioperato nel rispetto delle regole, ed essendo impiegato in un servizio essenziale ho sempre garantito la copertura del servizio stesso.
Lo sciopero è un diritto universale (conquistato a fatica), cosi come è un diritto per i cittadini non essere vessati dai disservizi.
I cittadini (me compreso) hanno già in sede di trattativa un loro rappresentante liberamente eletto (per gli enti locali è l'A.N.C.I. cioè l'associazione dei comuni).
Sono daccordo con lei che gli scioperi andrebbero fatti il mercoledi. Consideri inoltre che questo diritto a me costa circa cento euro in busta che su mille sono molti.La invito per tanto a ripensare la sua posizione sugli scioperi e sugli scioperanti. Cordiali saluti

Leonardo Bilello 15.12.06 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Il pompiere Dario Mattei mi ha risposto dicendo che 500 euro al mese di pensione sono pochi ma che lui che RISCHIA LA VITA TUTTI I GIORNI non è giusto che ne prenda 1200 ( ferie tredicesima e quattordicesima ..dico io!).
Leggendo i giornali ti giuro che non vedo giornalmente storie di pompieri che rischiano la vità ! invece leggo di autoambulanze che arrivano in ritardo, di interventi dei servizi vari tardivi, dei presidi di pronto soccorso che hanno problemi nell'accogliere le richieste di aiuto del cittadino.
Se vogliamo stilare una classifica penso che i pompieri non sarebbero ai primi posti ne nel bene ne nel male.
Io ho avuto modo di frequentare le caserme dei vigili del fuoco ed ho visto un clima molto rilassato. Certamente sono pronto a riconoscerti che fai un lavoro pericoloso e delicato. Però pensi che l'operaio della ferriera faccia un lavoro meno pericoloso? Pensi che un lavoratore edile faccia un lavoro meno pericoloso? (nell'edilizia c'è il maggior numero di morti ed infortuni!!) Come vedi l'analisi è completa, fatti bastare i 1200 euro e stai contento! Tra non molto (come in alitalia) traballeranno molti posti indispensabili !! Cerca di tenere il tuo con coscienza, civiltà e solidarietà con chi ha molto meno di te!!!

Elia Profeta 14.12.06 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hai ragione i politici non scioperano mai forse perchè sono solo loro che hanno stipendi astronomici che loro stessi si aumentano, forse perchè questi stipendi sono esenti dalle normali ritenute IRPEF, forse perchè dopo una sola legislatura (30 mesi) hanno già lo stipendio, forse perchè con il loro assenteismo continuano a curare la loro "base" con faviri ed altro, forse perchè....Ma chi li paga forse quella povera comune gente che lavora e che li ha votati per...che cosa? sì farsi i propri comodi

Benedetto Novarese 14.12.06 21:32| 
 |
Rispondi al commento

il terribile nano ha ottenuto che si ricontino i voti.
spero di esser stata in buona compagnia nelle urne ma mi domando? se è vero come dice D'Alema che ad un certo punto il flusso dei voti è stato interrotto ed il margine si è ristretto, il nano è tutto scemo a chedere di ricontare le schede o le sue piccole manine sono arrivate lontano?
e tutti quei pacchi di schede abbandonate in strada che tutti i TG hanno mostrato, andranno ricontate al macero?
non possiamo fargli firmare che se a ri vinciamo sparisce?

marina ponzetto 14.12.06 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe

I politici non fanno sciopero, perchè questi nostri politici sono soddisfatti e pasciuti. Dopo anni di frequentazione posso tranquillamente affermare che c'è una speranza per tutti in Italia, altro che lavoro dipendente pubblico/privato, la nostra classe politica dimostra che qualsiasi idiota/avido può diventarlo, ed è più facile dell'Enalotto. Il problema non è quanto costano ma a chi vanno, perchè se a dei peones come Caruso, Heidi Giuliani, Teodoro Buontempo, Schifani, vengono elargiti 20.000 euro al mese, tutti quelli come loro continueranno ad alimentare le fila della camera. Il problema è che costano troppo poco!! non abbiamo bisogno di farci governare da 600 ometti del cazzo che se un partito non gli trovava una sedia da scaldare non erano in grado di fare una O con il bicchiere, porca puttana!! Io ne voglio 10 da 100.000 Euro al mese che abbiano due contro coglioni così. Ne ho conosciuti a decine, uno schifo totale!! gente preoccupata a difendere la poltrona con i mezzi più bassi possibili, non possono giocare aperto non ci sono uomini veri, fra questi qui. Si fà la guerra alla camera davanti alle televisioni e poi alla sera tutti in trattoria a fare affari. Con gli Scaramella. Ora il pensiero che il Presidente di una commissione della Repubblica abbia potuto dare credito ad uno come Scaramella è veramente da farsi venire i brividi, ma Guzzanti se va un oretta a Napoli torna in mutande, ma uno così dopo che ci hai parlato 10 minuti se sei un uomo che ha calpestato i marciapiedi di questo mondo dovresti capire che è un millantatore, come ne puoi trovare qualche centinaio che bazzicano nei locali intorno alle camere a Roma, che promettono qualsiasi soluzione ai tuoi problemi dietro un lauto anticipo per "l'Amico politico" che stà alla camera, l'amico mio!! Se uno così si presenta in una acciaieria a Brescia dura 15 minuti....dopo di che subisce un trattamento che come minimo si tiene a 60 km dalla zona...ma come si fà !

Dante sparlante 14.12.06 18:50| 
 |
Rispondi al commento

PROTESTA:
capisco la difficoltà dei lavoratori dei call-center, ma devo proprio dirvelo: MI AVETE ROTTO I COGLIONI! Chiamate a qualsiasi ora della giornata, anche alle 21 di sera, cioè quando la gente dopo una giornata massacrante di lavoro cerca di riposare. Poi se gli rispondi che non ti interessa, si offendono, se non gli dici niente ti dicono: "potevi dirlo prima". PERPIACERE, BASTA ROMPERE I COGLIONI ALLA GENTE!!!! grazie

Carlo Foglieni 14.12.06 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daccordo su tutta la linea per quanto riguarda lo sciopero al danno del cittadiono, ma in realta c'è qualcosa che non quadra perche gli amministratori pubblici dovrebbero essere rappresentati del popolo...

Daniele Rossi 14.12.06 18:13| 
 |
Rispondi al commento

DAL FRIULI A ROBERTO FORMIGONI CON VIVA ATTENZIONE
Autore: AncoraGiacomo SempreMontana

All'alba del Duemila l'Italia ha avuto due governi con "SINFONIE POLITICHE" diverse per alcuni aspetti ma hanno in comune la mancanza di limpida chiarezza questa è e sarà una buia storia che ci ha dimostrato rispecchiare gli estremi peggiori dell'indole umana. Difatti è inconfutabile che si riscontra silenzio assenso su fatti criminali continuati, reati penali impuniti, derisione, scherno, cinismo e sadismo, sconfinati persino ai danni di una donna fatta divenire ammalata grave e disabile. Ho visto che a Milano ove sono accaduti questi fatti ignobili, il diritto di legge si cambia con derisione e scherno ancora ai danni della vittima di reato, lasciando continuamente impuniti coloro che consumano pacificamente i reati. In questo modo, il rispetto persino verso una donna ammalata grave con problemi cardio respiratori, precipita e sprofonda, fino alle costumanze più ciniche e animalesche. Il silenzio stampa, è di forte aiuto per la prosecuzione dei fatti criminali. Anche per questo vengono censurati e insabbiati, scandali, politica sporca, avidità di potere, imbrogli, ferocia, efferatezza di dirigenti di istituzioni tra gli apparati più pittoreschi inimmaginabili. A quella donna ho visto la salute e la dignità decapitate completamente di nascosto. L'opinione pubblica che è venuta a conoscenza sia dei fatti, sia dei conseguenti danni a cascata alla vittima, dimostra di essere spaccata in due: gli onesti e i filocriminali. Chi crescerà di più? Non si sa! Qui in Friuli Venezia Giulia non succede questo. Roberto Formigoni, con che faccia si presenta al pubblico, dopo tutto quello che si può constatare con le prove documentali cliccando sul nome qui sotto. Si vedrà l'ITALIA CHE E' ENTRATA NEL TERZO MONDO!

SempreGiacomoMon tana 14.12.06 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe oramai solo i dipendenti pubblici possono scioperare visto quello che producono,quelli privati a volte non hanno nemmeno il tempo di mangiare e senza tante garanzie,hai ragione che fino a quando la trattativa saranno a farla da una parte i sindacati e dall'altra gli enti pubblici preposti,entrambi se ne fregano dello spreco di denaro,hai voglia.......!Lavorando per un'azienda privata,da circa 25 anni,sono addivenuto ad una conclusione il sindacato è forte con il pubblico e debole con il privato.E questo per la sola ragione che con il potere acquisito con il pubblico si ingrassa con il privato.Sono altresì convinto che l'Italia tratta molto meglio chi non lavora rispetto a quei paesi che gli danno un sussidio di disoccupazione,considerato che se li accolla nel suo organico a stipendio pieno e a tempo indeterminato.

dinumby dinumby 14.12.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

tu e il tuo reset mi avete rotto i co.....beppe non risolverai mai niente con il tuo reset passa ai fatti: colpo di stato ! trovami un altra soluzione...

massimo t 14.12.06 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Geniale come al solito!
sono un dipendente pubblico e sono stato per molti anni anche rappresentante sindacale (nel sindacato RDB). Il problema più grosso per noi è sempre stato quello di arrivare ai cittadini in modo diretto ed immediato cercando di far comprendere loro le motivazioni poste alla base di nostre rivendicazioni e chiedendo loro scusa del disagio arrecatogli. Impresa impossibile; l'informazione si sa è monopolio di un certo sistema (o regime?) ed il cittadino riceve informazioni sempre mediate da parte di coloro che hanno abitualmente accesso a tali mezzi ivi incluso il sindacato tradizionale (CGIL-CISL-UIL). Come spiegare allora ai cittadini che nessuno gode nel fare scioperi anche perchè si perdono denari sottratti ai già risicati stipendi sempre più depauperati dall'imperante euro-svalutazione? Ecco la trovata geniale di Beppe Grillo; comitati di cittadini, magari di associazioni di consumatori che possano riportare oggettivamente quanto avviene nelle sedi delle trattative. Ma, al di fuori delle provocazioni (perchè tale ritengo sia quella di Beppe) credo che la cosa importante sia quella di consentire forme di partecipazioni più attive ai cittadini, di inserire nei tavoli dove si decide anche del loro futuro loro rappresentanze.
Cose dell'altro mondo. Ciò potrà avvenire magari in un ipotetico paese nel quale il presidente del consiglio eletto plebiscitariamente è il sig. Bebbe Grillo e nel quale il sottoscritto potrà intervenire in prima serata al TG1 e potrà esporre con la prpria voce le motivazioni poste alla base di un'agitazione sindacale.Un sogno? o un'auspicio? Forza Beppe!!

paolo oliva Commentatore in marcia al V2day 14.12.06 16:14| 
 |
Rispondi al commento

E' una questione di diritti e doveri. Perchè si parla di diminuire i diritti dei dipendenti pubblici, come il diritto di sciopero, le ferie o la sicurezza del lavoro? Semmai si dovrebbe fare in modo che il dipendente pubblico svolga SEMPRE il suo dovere, e quindi LAVORI, pena multe e trattenute sullo stipendio. E al lavoratore privato dovrebbero essere estesi i diritti di quello pubblico.

Antonio Spera 14.12.06 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,mi associo alle tue riflessioni in merito ai numerosi scioperi generali che periodicamente affliggono noi cittadini.Oggi ad esempio ho assistito a delle scene degne di Beckett o di Bunuel:la metro A di Roma era guasta,(casualmente alla vigilia di uno sciopero annunciato),una folla di "ex-passeggeri inferociti" assediavano il gabbiotto dell'Atac neanche fossero zombi bramosi di carne umana;c'era chi chiedeva spiegazioni, chi stramalediva la categoria emula di Stakanov, chi ormai rassegnato spettatore curioso,come me,si godeva la piéce senza la sfortuna di pagare un biglietto.In tutto questo i poveri impiegati Atac dati alle fiere non sapevano,forse perchè non c'era niente da dire,forse perchè non potevano dire,non volevano boh?!.Ah,dimenticavo ad un tratto perfino si è sentita una voce da un altoparlante,di bella paciosa ragazzotta romanesca, che avvertiva gli assedianti che la metro era bloccata per un guasto.C'è addirittura chi dubita che la storiella di Lapalisse possa essere una leggenda!

Jacopo D'Andrea 14.12.06 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Desidererei che tra una lettura e l'altra abbiate la cortesia di visitare il mio sito web che si può trovare cliccando sul mio nome. Nel sito provo con documenti in che modo viene torturata una donna in silenzio e di nascosto in Italia. Per ogni persona in più che ne viene a conoscenza ci sarà una possibilità in meno di torture future su altre donne. Grazie a tutti e buon pomeriggio

Gio N i gris 14.12.06 14:15| 
 |
Rispondi al commento

CARI SIGNORI

Come sempre c'è sempre qualcuno che si sente toccato nel vivo e qualcun altro che si sente autorizzato a sparare. I miei dipendenti non scioperano mai e suppongo siano contenti. Non li pago nemmeno con il minimo sindacale, perchè io da dipendente non ho mai voluto il minimo sindacale ho sempre puntato a valorizzarmi ed a lavorare presso chi riconosceva il mio valore. Il punto è sempre uno solo: ogni datore di lavoro con un pò di cervello pagherebbe chiunque può aumentare in proporzione la sua capacità di fare redditto, ma quanti dipendenti se lo chiedono? Il mondo è sempre diviso tra quelli che le responsabilità le vogliono (pochi e poco amati e di conseguenza : poco amabili) e quelli che non le vogliono.
Se vado da un Dottore della Guardia Medica dopo che da 5 giorni la mia famiglia è a letto con la febbre pretendo che non si limiti a dirmi è un "paravirus" (che non esiste in medicina) ma "pretendo" che mi dica che cosa è, da dove viene, come mai c'è l'hanno 400.000 italiani ma non nessuno lo dice, ecc. Se io avessi una clinica al servizio del cittadino ed un mio dipendente si comportasse in questo modo avrebbe un solo modo per compiacermi: andandosene subito! Allora ognuno di noi dovrebbe guardarsi allo specchio ogni giorno e dirsi quanto valgo IO!! e sei un dipendente "DEVI" sapere quanto costi all'azienda per ogni giorno durante l'anno, quella cifra te la scrivi da qualche parte ed ogni giorno ti devi chiedere, OGGI HO RESO PER QUESTA CIFRA? Nella mia vita ho fatto 15 anni il dipendente cambiando una decina di lavori, spesso deriso da chi inseguiva il posto fisso o di ruolo, ma siccome sono figlio di gente libera, ho sempre trattato alla pari con il mio datore di lavoro, rispettandolo, e dove non ho potuto trattare con chi mi paga non ho mai voluto averci a che fare. Quindi se vuoi staccare il tuo cervello e vuoi andare a fare il dipendente pubblico non puoi lamentarti di essere sottopagato!

Dante sparlante 14.12.06 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, l'altro ieri il nostro amato presidente di confindustria MONTEZEMOLO (il nono nano- perdona l'ardire-,l'ottavo è TRUFFOLO!), ha praticamente detto che metà italiani non hanno voglia di lavorare, mettendo finalmente allo scoperto la sua essenza di vero presidente di Confindustria allineato e coperto, uguale a tanti altri che si ergono a censori disinteressati sui destini della società italiana.
Oltre che prendere logicamente atto della sua appartenenza alla restante metà di italiani lavoratori, constato con ramarico che questa "ultima classe dirigenziale" non discostandosi affatto dalla precedente, continua con ottusità a lanciare battute (che sanno di anatemi) massimaliste/giustizialiste rifacendosi a quegli anni ruggenti ancora nostalgici per alcuni.
Questo modo apparentemente indolore, a furia di essere reiterato da svariati personaggi del nostro mondo politico economico e giornalistico, entra in qualche modo nella mentalità della gente che, se lo fa proprio, autoconvicendosi che, la responsabilità di tutti i problemi sociali di questo paese sia esclusivamente del prossimo, aumentando cosi' il nostro già sfrenato individualismo.
IL GUAIO è che prima o poi (la storia insegna che non si puo' sfuggire)dovremmo fare i conti con NOI stessi e con la nostra società -sempre che non sia troppo tardi- e allora forse si comprenderà cosa significano parole come "Senso dello Stato" oppure "Stato di diritto" e probabilmente riusciremmo veramente a capire perchè un FALCONE o un BORSELLINO si sono fatti ammazzare proprio per "Il senso dello Stato".

Ancona, 14-12-2006


Ignazio Rebechini

Ignazio Rebechini 14.12.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

E' FACILE FARE IRONIA SUI DIPENDENTI PUBBLICI, E' COME SPARARE SULLA CROCE ROSSA.... ANCH'IO, DA CITTADINO, VEDO E, SPESSO, SUBISCO LA CATTIVA ORGANIZZAZIONE DELLA STRUTTURA PUBBLICA MA NON SI DEVE CADERE NEL TRAPPOLONE DEL LUOGO COMUNE. NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE C'E' CHI LAVORA E CHI "SI GRATTA" E QUANDO C'E' DA FARE AVANZAMENTI DI CARRIERA DI SOLITO TOCCA A QUESTI ULTIMI (I PRIMI, INFATTI, SE FANNO BENE IL LORO LAVORO NON POSSONO ESSERE SPOSTATI). VIVIAMO, GIORNALMENTE, L'UMILIAZIONE DI NON ESSERE CONSIDERATI NELLE NS PROFESSIONALITA' DALLE NS AMMINISTRAZIONI. SI PREFERISCE DARE INCARICHI (PROFUMATAMENTE PAGATI) A PROFESSIONISTI ESTERNI PIUTTOSTO CHE RICORRERE A TECNICI INTERNI, PIU' COMPETENTI, RISPARMIANDO SOLDI E TEMPO. UN GEOMETRA, SESTO LIVELLO, GUADAGNA 1.084 EURO AL MESE (.....) PER 36 ORE DI LAVORO SETTIMANALE. OGNI ORA DI STRAORDINARIO E' PAGATA 11,11 EURO LORDI..... NON ESISTE QUATTORDICESIMA (MOLTI PRIVATI LA PREVEDONO) IL PREMIO DI PRODUZIONE AMMONTA A 400 EURO L'ANNO (LORDI)..... MA SIAMO PRIVILEGIATI, NON CI LICENZIANO SE NON FACCIAMO NIENTE (E CHI LAVORA E' FESSO) PASSIAMO DA UN BAR ALL'ALTRO, SIAMO RACCOMANDATI, ECC. VI PREGO, LICENZIATECI TUTTI E FATECI ELEGGERE ALLE PROSSIME ELEZIONI, COSI' CONTINUEREMO A NON FAR NIENTE MA ALMENO SAREMO BEN PAGATI......

Raffaele Di Marcello 14.12.06 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che i dipendenti Alitalia siano 21.000 mi sembra abnorme, metà basterebbero
E perché poi piloti e dirigenti sono i più pagati d'Europa?
Ma anche che le sigle sindacali in Alitalia siano 26 mi sembra folle
Come possono i sindacati avere credibilità se si sbriciolano in questa polverizzazione anarcoide?
Per capire quanto questa linea di bandiera vada male si pensi che, avendo scoperto a Malpensa che i bagagli dei passeggeri venivano sistematicamente aperti e derubati da ben 34 addetti, la polizia aeroportuale ci ha messo due anni per smascherare la banda, che per due anni ha continuato a derubare tranquillamente sotto l'occhio delle telecamere, e magari qualche cavillo ne avrà impedito pure il licenziamento. Ma la stessa cosa si ripete al Marconi di Bologna e a Fiumicino... Tutti assolti naturalmente! per patteggiamento!
oggi o patteggi o prescrivi!
E parlano anche di regime!
Qualche tempo fa lessi che 21 persone venivano pagate profumatamente da Alitalia per scegliere i nomi degli aerei. I nomi degli aerei??!! Ma dove stanno i nomi degli aerei?
E cosa dice Prodi su Cimoli? Il pilota non si tocca!
Ora come si fa a credergli in queste condizioni?
Non sono seri!
Questo non è un paese serio.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 14.12.06 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro scrive:

Domani 14 dicembre, dalle ore 9.00 alle 13.00, con un sit-in davanti a Montecitorio, Italia dei Valori manifesterà per richiamare l’attenzione dei politici, degli organi di informazione e dei cittadini su due gravi ingiustizie.

La prima riguarda Cesare Previti, condannato in via definitiva per corruzione della magistratura a sei anni di arresti domiciliari, ridotti a tre per l’applicazione dell’indulto, e alla pena accessoria dell’interdizione perenne dai pubblici uffici.
Il deputato di Forza Italia continua ancora a ricoprire la carica di membro del Parlamento, con tanto di indennità, dopo quasi otto mesi dalla pronuncia della sentenza.
Domani è stata convocata l’ennesima riunione della Giunta parlamentare per le elezioni, da cui ci si aspetta un pronunciamento sulla incompatibilità della sua carica di deputato.

La seconda è relativa a Europa 7, emittente televisiva che ha ottenuto nel 1999 due frequenze del circuito televisivo nazionale terrestre, ma continua dopo sette anni a non poter trasmettere sulle frequenze ancora occupate da Rete 4.

Questa situazione evidenzia uno stato di degrado della vita democratica dell’Italia. La giustizia deve essere uguale per tutti: anche per Previti, anche per Rete 4.

Alla manifestazione parteciperanno insieme a me Francesco Di Stefano, imprenditore proprietario delle emittenti televisive Europa 7 e 7 Plus, i Deputati, i Senatori ed il Gruppo della Regione Lazio di Italia dei Valori. La manifestazione è aperta al pubblico.


viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 13.12.06 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE, PERCHE' FRA I PUBBLICI DIPENDENTI NON ANNOVERI LE FORZE DELL'ORDINE? QUANTI SCIOPERI HAI CONTATO? PERCHE' NON CHIEDI AI NS. "NON ONOREVOLI" COME MAI SI RICORDANO DI LORO SOLO QUANDO C'E' DA FARE LA SCORTA? ANCHE IL BERLUSCA AVEVA PROMESSO AUMENTI, MA IN CINQUE ANNI NON HA TROV ATO IL TEMPO DI RICORDARSI LE PROMESSE FATTE. FORSE SAREBBE IL CASO DI PARLARNE SERIAMENTE. TI POSSO ASSICURARE CHE LA MISURA DI SOPPORTAZIONE SI E' NOTEVOLMENTE RIDOTTA.

regina effe 13.12.06 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Concorsi truccati alla ausl n 1 di Agrigento?

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 13.12.06 23:48| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe non posso che condividere il commento del sig Tirabassi.E non sono un cittadino del pubblico impiego!
Comunque,poichè i cittadini "al pubblico servizio in senso lato",secondo me,rappresentano la maggior parte dei cittadini tutti essi scioperando creano un immenso disagio a loro stessi!PURTROPPO! e quindi a chi ha più bisogno dei servizi di pubblica utilità!
Oggi a mio avviso non fà più notizia "uno sciopero o per qual motivo si scioperi",la gente è anestetizzata.Per es. A Roma non c'è giorno che non vi siano una o più "dimostrazioni"contemporaneamente!!!La gente "moccola" un pò,ma non vi fà più caso!
saluti

pietro paolo janni 13.12.06 23:20| 
 |
Rispondi al commento

capisco prendersela con i politici i ricconi e i delinquenti, ma prendersela con i lavoratori non era necessario.Cosa dovremmo fare secondo te per far rispettare i nostri diritti.
Mi sembra che si stà degenerando nel criticare tutto e tutti.

riccardo gallo 13.12.06 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Questa è qualunquismo della più bell'acqua.Io, dipendente pubblico,pur cercando di svolgere al meglio il mio lavoro, non sono il dipendente di tutti i cittadini.E chi sarebbero questi fantomatici cittadini che sono sempre pronti a lamentarsi per qualunque sciopero? A quali categorie appartengono? Forse a quelle degli evasori fiscali?Scioperando perdo un giorno di stipendio, anzi perdo più di quello che guadagnerei lavorando quel giorno.Quale sarebbe un'altra arma per protestare? Caro Grillo,stavolta hai veramente pisciato fuori dal vasino

mario tirabassi 13.12.06 22:56| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE MI PERMETTO DI RICORDARTI CHE:

1) IN ITALIA FORTUNATAMENTE IL DIRITTO DI SCIOPERO E' SANCITO DALLA COSTITUZIONE E METTERE IN DUBBIO QUESTA COSA E' SICURAMENTE UN ATTEGGIAMENTO ASSAI REAZIONARIO E FASCISTA.

2) DICI SARCASTICAMENTE CHE SI "MORMORA" DI CONTRATTI NON RINNOVATI DA ANNI. PRIMA DI FARE QUESTE STUPIDE AFFERMAZIONI INFORMATI A DOVERE, TU CHE TI RITIENI IL GURU DELLA CONTROINFORMAZIONE.

3) SECONDO TE QUINDI LE TRATTATIVE SINDACALI DOVREBBERO AVVENIRE TRA TRE PARTI. E' LA PROVA LAMPANTE CHE NON CAPISCI UN CAZZO DI DINAMICHE SINDACALI E TI PIACE RIEMPIRTI LA BOCCA ANCHE DI CIO' CHE NON CONOSCI.

4) BEPPE CARO, MI SEMBRI ALLA FRUTTA SE ORMAI PUR DI APPARIRE SPARI SIMILI CAZZATE. IL TUO BLOG ERA INNOVATIVO E INTERESSANTE MA ORA STA DIVENTANDO PENOSO.


LUCA

Luca Belli 13.12.06 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa Beppe ma secondo te in quale altro modo debbono far sentire la propria voce queste categorie?visto che i governi quale che sia il proprio colore se ne sbattono allegramente?Tranne quando si tratta dei contratti dei nostri beneamati dottori che fa rima con evasori(nei vari studi e studioli si fanno affari d'oro eh? alla faccia del fisco e del cittadino)PER LA SERIE LA RICEVUTA QUESTA SCONOSCIUTA! Ti posso assicurare che c'è anche tanta gente che non ha alcun diritto di dire niente figuriamoci di scioperare!Vai a vedere tutte le piccole aziende con uno o due operai e poi dimmi quante volte hanno scioperato in tutta la loro vita lavorativa!A quelle condizioni significa letteralmente giocarsi il posto!Quindi i cittadini indignati pechè non possono muoversi pensino un pò anche a chi protesta per un suo diritto!Oppure siamo tutti per il detto QUEL CHE ACCADE AD UN PALMO DAL MIO DERETANO NON MI RIGUARDA?

seba gallo 13.12.06 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo....vi convincete che questo è un paese di merda? ormai è troppo evidente,il popolo urla e schiamazza ma sempre si becca di dietro la mazza!buona serata.

gildo ricci 13.12.06 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel parlamento italiano operano e decidono per noi un notevole numero di pregiudicati(che strano,se uno ha dei precedenti penali spesso non può accedere a determinate tipologie di lavoro,evidentemente il mestiere del deputato non rientra tra quelle);abbiamo un'altro notevole numero di tossicodipendenti(vedi le iene...)anche questo lo trovo curioso,se beccano uno positivo ai test anti droga tra le altre cose gli tolgono la possibilità di condurre l'auto perchè probabilmente gli effetti delle sostanze stupefacenti diminuiscono la soglia d'attenzione ed offuscano la mente,ma evidentemente non incidono con le responsabilità di prendere idonee decisioni atte a guidare un paese...mah? dulcis in fundo abbiamo anche un discreto numero di omosessuali e un travestito...nessuna discriminazione per carità!però a pensarci bene,non che l'omosessualità sia un delitto e certamente nemmeno una patologia,però secondo il mio parere da ignorante è un disturbo del comportamento...io credo che in parlamento dovrebbero sedere le migliori menti che la nostra terra e la nostra cultura genera ma evidentemente accade l'esatto contrario...a volte mi trovo a discutere di questo con persone straniere e devo dire che sento davvero quella sensazione chiamata "vergogna". grazie...

gianni petrucci Commentatore in marcia al V2day 13.12.06 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando sentite un politico al televisore o leggete il quotidiano, accertatevi che non sia un DELINQUENTE,
andate sul sito web: http://www.societacivile.it/ ,
precisamente: NUOVO PARLAMENTO, NUOVO GOVERNO
Le schede degli impresentabili
Il Caimano e le mozzarelle
di Marco Travaglio

Ci sono tutti i partiti escluso: IDV, VERDI e PDCI; un motivo ci sarà!

QUOTE MARRON

Dove sono

Camera 49
Senato 26
Parlamento europeo 7

Categorie penali*

Condannati definitivi (o patteggiamenti) 25
Prescritti definitivi 10 Assolti per legge** 1
Prosciolti per immunità*** 1
Condannati in I grado 8
Imputati in I grado 17
Imputati in udienza preliminare 1
Indagati in fase preliminare 19

Totale 82

* Quando un parlamentare ha piú processi, abbiamo registrato quello in fase piú avanzata (la prescrizione prevale sulle indagini in corso, ma non sulle condanne anche provvisorie).
** Il dato non tiene conto dei casi BERLUSCONI, PREVITI, Brancher e altri, usciti dai loro processi in base a leggi da essi stessi votate, perché rientrano anche in altre categorie penali per altri processi.
*** Si tratta della insindacabilità che ha salvato il leghista Speroni da un processo per reati ritenuti compiuti nell¹esercizio delle funzioni parlamentari.

L¹hit parade dei partiti


Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17


La classifica dei reati*****

Corruzione 18
Finanziamento illecito 16
Truffa 10
Abuso d¹ufficio, falso 9
Associazione mafiosa 8
Bancarotta fraudolenta, turbativa d¹asta 7
Associazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, falso in bilancio 6
Attentato alla Costituzione, attentato all¹unità dello Stato, struttura paramilitare fuorilegge 5
Favoreggiamento, concussione, frode fiscale 4
Diffamazio..

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 13.12.06 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole un bel coraggio a mettere gli insegnanti nel gruppo di quelli che scioperano senza motivo. Gli insegnanti non scioperano quasi mai, perché sono stanchi di scioperare per cose che non ottengono mai. Adesso sarebbero i responsabili dei mali del paese? Malpagati, vessati, senza prospettive né di carriera né di futuro (visto che moltissimi sono precari). E sono gli unici che non scioperano o protestano solo per il loro, peraltro misero, stipendio, ma scendono spesso in piazza per una migliore scuola pubblica. Domani c'è lo sciopero della prima ora di lezione, ma è giovedì..

Salvatore Vultaggio 13.12.06 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 53 anni, non mi ricordo mai che gli autisti
dei pulman hanno fatto uno sciopero per poter
circolare meglio.
fanno solo lo sciopero per avere gli aumenti,
per carita' dovuti, ma per quei poveri utenti
che aspettano le ore intere che arriva un autobus
per colpa del traffico tutte le corsie intasate
dalle auto private perche non scioperano qualche volta a favore di noi poveri utenti.....
forse non e un loro probblema....o non se ne fregano tanto come diceva eduardo adda passata a
nuttata,loro dicono adda passa a giurnata.

Giovanni Marigliano 13.12.06 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
ho sempre apprezzato le Tue iniziative di denuncia, però mi si agghiaccia il sangue quando leggo "le trattative tra amministratori pubblici e sindacati devono prevedere la presenza di una rappresentanza dei cittadini" (grazie per non aver scritto 'popolo') non perché sia antidemocratica, ma perché questa è di nuovo demagogia che, scusa, puzza sempre. Mi spieghi come concretamente si potrebbe fare? E poi quali cittadini? Io e la signora Cecioni? Quindi per favore piantiamola con quello che non è altro fumo degli occhi, cerchiamo invece di stimolare la presa di coscienza e l'informazione. Quando mi guardo intorno non vedo tutti questi campioni di democrazia, questo è il (povero!) paese dei raccomandati, dei piccoli interessi personali. Certamente ciu sono milioni di brave persone valide, ma non portano tatuaggi né segni di riconoscimento.
Con stima immutata
Renata Moro
PS In quanto all'Aida scaligera - io invece non stimo Zeffirelli (ti consiglio di rileggerti le sue dichiarazioni passate, durissime e quasi sempre imbecilli)che non mi sembra per niente diverso, anzi, dall'umanità impellicciata delle prime scaligere.

Renata Moro 13.12.06 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come al solito abbiamo tutti la verita'. vi dico la mia.se ci fossero dei sindacati credibili farebbero in maniera che gli utenti non ne subissero gli effetti negativi.trasporti=tutti su senza pagare il biglietto.metalmeccanici=tutti presenti ma niente produzione. ecc. ecc. ecc. improponibile vero sindacati? un saluto giulio veronese

giulio veronese Commentatore in marcia al V2day 13.12.06 19:21| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,sono un vigile del fuoco di la spezia......finchè l'amministrazione prenderà ordini dai sindacati confederali(i 3 partiti più potenti) sarà sempre così.
.....cmq state tranquilli,se avete bisogno fate pure il 115 perchè i pompieri accorreranno al volo,anche se sono in sciopero.(se si possono chiamare scioperi i nostri...ahahahah...)

enrico rota 13.12.06 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

Hai completamente ragione,oggi ho sentito Diliberto che tutto contento diceva di aver fatto avere un popsto regolare a non sò quante migliaia di persone precarie ne pubblico impiego,mi chiedo perchè non ce l'ha chiesto prima a noi cittadini,visto che dobbiamo pagarli noi.
Purtroppo devo riconoscere che la politica non ha più senso,anzi avere una preferenza in parlamento non conta più niente,noi cittadini dovremmo metterci tutti daccordo e alle prossime elezioni disertare in massa,ciao.

simone tonfoni 13.12.06 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente la sinistra (con brogli) ha vinto le elezioni così avrà la possibilità di risolvere tutti i problemi di noi Italiani (Prodi è il presidente di tutti).
Sono un elettore di centrodestra contento che Prodi sia il vincitore e se stiamo bene attenti alle sue parole ci accorgeremo che non ha contestatori tra chi lo ha votato (così afferma sempre) ma al contrario lo contestano solo i votanti del centrodestra, per cui prendendo atto che viene contestato da tutti, sempre ed ovunque ....il centrodestra ha sicuramente vinto "alla grande" le elezioni senza bisogno di dover ricontare le schede !!!

Giancarlo Bolzoni 13.12.06 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Schede bianche,nulle e contenstate:

Questo è il fax che (il giorno dopo !!) il Professore Di Pavia Scaramozzino riceve dal Centro elaborazione dati del Viminale. Le annotazioni a penna e le sottolineature sono della professoressa Venera Tomaselli.
*La normalità è di qualche centinaio di schede e a sgranare gli occhi di fronte a quel dato abnorme e impossibile è un professore universitario in pensione di Pavia, Pasquale Scaramozzino, che immediatamente avverte la sua collega Venera Tomaselli, docente di Statistica sociale nella facoltà di Scienze politiche dell’università di Catania. «Due studiosi – dice Licandro – a cui la democrazia italiana deve tanto». Già, perché la professoressa, ricevuta la segnalazione del collega (MORTO qualche mese dopo in un incidente) si reca subito in prefettura, quello stesso giorno, a chiedere che venga trasmesso il dato corretto.
****************************************************************************************************************************************************
per vedere il fax, copia l'indirizzo:

http://pensierarte.blogspot.com/2006/12/schede-bianche-e-schede-nulle.html

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 13.12.06 19:05| 
 |
Rispondi al commento

basta siamo stanchi di subire sia da destra che da sinistra

franco martinez 13.12.06 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Quello che dici è vero solo in parte, infatti i rappresentanti dei cittadini ci sono già alle trattative, si xkè i politici che si siedono ai tavoli delle delegazioni trattanti ce li abbiamo messi noi!!!! Il problema è che si continua a metterci la gente sbagliata che non ci capisce un ca22o, porca miseria!
Inoltre, come giustamente hai fatto notare la controparte sindacale politicizzata organizza week-and lunghi non scioperi e questo è un dato di fatto, e lo fanno x invogliare all'astensione nonostante la pochezza delle loro ragioni. Ma la musica sta cambiando, su questo aspetto il RESET lo si sta facendo e a Mirafiori se ne sono accorti anche LORO!

Andrea Coscia 13.12.06 18:44| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace ma dissento.
in democrazia sono i politici a rappresentare i cittadini, e non altri. se poi abbiamo dei politici teste di c., significa che siamo un paese di teste di c., degnamente rappresentate.

matteo doge 13.12.06 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Tutti parlano di precariato, tutti parlano di scioperi, tutti parlano di politica che va male e tutti parlano della pubblica amministrazione che va a sfacelo... Di tutto ciò è lecito discutere e criticare ma:
1. aggiungere una rappresentanza del popolo al controllo delle teste della pubblica amministrazione gioverebbe o creerebbe solo un'altra classe sociale parassita?
2. perché quando si tratta di politica e campagne elettorali buona parte di noi va a fare i pagliacci in piazza a manifestare con neologismi e simboli che probabilmente non ci appartengono o non ci rispecchiano invece di ragionare su quello che accade?
3. perché se vado a fare una passeggiata trovo la maggior parte delle persone che veste griffata dalla cima dei capelli alla punta dei piedi senza escludere l'intimo, tutti con auto di fascia medio-alta, negozi di elettrodomestici-elettronica invasi e a cena fuori tutti i week-end quando si dice che l'economia è un disastro e che il cittadino non ha più di che spendere?

...facciamo tutti una riflessione su questo e guardiamoci in faccia veramente, il paese di pulcinella è oro in confronto a noi!!!

Caro Beppe, a volte la critica va fatta in modo costruttivo, sono un dipendente pubblico a cui NON E' RICONOSCIUTO LO SCIOPERO ma lavoro lo stesso anche se a volte qualcosa non va. Spero vivamente che il messaggio da te mandato non sia stato quello che ho percepito io, spero di essermi sbagliato....

Marco M 13.12.06 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Mentre leggevo mi sono accorto che esiste un'altra categoria di dipendenti pubblici che non sciopera mai.... gli appartenenti alla forze dell'ordine. Forse è per questo che non sono mai tenuti in considerazione e i loro diritti vengono soventemente calpestati anche da chi in realtà dovrebbe difenderli.

salvo Cammaroto 13.12.06 17:51| 
 |
Rispondi al commento

+Caro Beppe
come al solito cogli nel segno, dicendo quello che altri magari pensano di fare ma che, alla fine, non attuano mai.
Sei saggio quando chiedi una rappresentanza soggettiva dell'uomo comune, del cittadino nelle riunioni sindacali con i padroni. Questo, forse, è inaccettabike sia da parte della parte sindacale che da quella dei datori di lavoro. Eì una presenza troppo scomoda a quanto pare!!!
Continua ad illuminarci...un saluto

Solo Mauro 13.12.06 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sindacati nei dipendenti pubblici sono stati e sono la rovina dell'Italia. Il loro iper protezionismo cieco ha portato il dipendente ad essere quello che è. si dovrebbero vergognare. Sto teorizzando anzichè la piramide il cono dell'economia italiana. In alto la crema c'è la chiesa e i suoi rappresentanti e relativi inestimabili possedimenti, sotto vengono le imprese, chi esce dalle imprese va a lavorare nelle cooperative sociali, chi esce dalle cooperative sociali va a lavorare nella pubblica amministrazione e chi esce da quest'ultima diventa sindacalista. siamo all'estremo inferiore del cono di solito si trova la cioccolata per similitudine fate voi cosa c'è nel sindacato!!!! auguri di buon Natale a tutti

ettore para 13.12.06 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Poco da dire, molto da ricordare!
...Diceva l'Aquinate:"Senza un minimo di benessere nemmeno Santi si può diventare"!
Guardatevi intorno, vedrete una massa di incapaci ai posti di Comando...la domanda è:
"COME CI SONO ARRIVATI???...
Una mezza idea io me la sono fatta.
Beppe, l'appello è sempre lo stesso!
Referendum e per tutti quelli che sono alla seconda legislazione e gli altri, porca zozza controlliamoli a vista!!!
Un saluto:-)Nenè

Sabina Falivene 13.12.06 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso ma ho veramente bisogno di sfogarmi a proposito degli scioperi.
Non è per fare polemica, il diritto allo sciopero è una cosa giusta però, io sono precaria da anni e non solo non ho diritto allo sciopero, ma se non ci sono i mezzi pubblici, che problema c'è? mi scontano la giornata dallo stipendio e loro stanno a posto, peccato che con lo stipendio che prendo la macchina non me la posso proprio permettere, e grazie a loro che questo mese hanno già fatto 2 scioperi probabilmente non mi potrò permettere neanche il cenone di fine anno.
E poi se i mezzi non ci sono perchè non ci rimborsano i soldi anticipati con l'acquisto della tessera? Grazie

Giordana Restuccia 13.12.06 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un esempio pratico: io vivo a Roma dal 1986. Vent'anni. Bene sono vent'anni che il personale ATAC e COTRAL sciopera per un contratto che non viene rinnovato mai, la domanda: "QUI PRODEST".
Chi ci quadagnano sono le Aziende Ferrovie Italiane in testa voi dite come? Semplice nel giorno di sciopero l'azienda non incassa 1 ma risparmi 5 visto come sono indebitate e se fate caso questi scioperi hanno un ritmo medio di uno ogni quaranta giorni ma se continua così tra due anni queste aziende Ferrovie e Trasporti locali dovranno organizzare uno sciopero ogni quindici giorni altrimenti chiudono. Giorgio Sornicola

giorgio sornicola 13.12.06 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Cari lettori Del BLOG leggete questo scritto dal corriere della sera.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/12_Dicembre/13/stella.shtml

Paolo.T Commentatore certificato 13.12.06 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono spaventato conoscendo attraverso il Blog il numero dei diependenti Alitalia (circa 21000), e propongo di fare uno studio sul numero di dipendenti pubblici suddiviso per funzionie per ente od azienda parastatale.
Ma che fa tutta questa gente? Che funzione ha?, Come trascorre il tempo impiegato per l'orario di lavoro? Cosa produce? E, in caso di risposte negative, quali vantaggi apporta all'economia? E poi come si sente in realtà, dopo 30 o più anni trascorsi da parassita?
Non sarebbe stato più produttivo assegnare a queste persone uno stipendio per farli stare a casa? Almeno avremmo risparmiato su trasporti, inquinamento, sussitenza, mense, uffici, strutture lavorative, malattie, ecc., ecc.

Roberto Regina 13.12.06 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
Io mi rivolgo a Grillo... ho una grande stima per gente come te che dice la verita' senza peli sulla lingua(ho visto tutti i tuoi spettacoli),pero' purtroppo a volte mi sembra che tu sia piu' sulla sinistra estrema che sulla imparzialita'....ti prego dimmi che mi sbaglio...sarebbe una delusione enorme...!!!


comunque sia....SEI UN GRANDE!!
NON MOLLARE MAI E PRENDITELA CON CHIUNQUE NON SIA ONESTO E RAZIONALE COMPRESI QUELLI DI SINISTRA anzi sopratutto....perche' stanno succedendo delle cose da matti!!!

PRODI E' RIUSCITO A RICEVERE INSULTI ANCHE NELLA SUA CITTA' NATALE....DIREI CHE SIAMO ALLA FRUTTA!!!E I TG HANNO DETTO CHE I RAGAZZI CHE FISCHIAVANO ERANO DEI MALEDUCATI DI DESTRA ESTREMA....E HANNO DETTO ANCHE CHE ERANO IN UN GRUPPETTO QUANDO ERANO IN UN GRUPPO ENORME!!!!!

francesco diamanti 13.12.06 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io invece vorrei regole uguali a quelle del lavoratore privato.Tutti quelli che lavorano per lo stato devono capire che il posto non è a vita,
e che si possa licenciare o ridurre il personale,
o trasferirlo dove ne serve.Ormai si sentono scandali in quasi tutti i settori dello stato e non da ora ma da decenni,non li elenco sarebbero troppo lughi, ma ora sono quasi giornaglieri.
Ci sono lavoratori nel privato che alla notte non dormono sapendo che l'azienda è in difficoltà,e questi poi vedono sprechi Presidi maestri che ne combinano di tutti i colori, chi ruba, magistrati donna collusi con la mafia.
E allora mi chiedo è ora che si possa licenciare come nel privato,non possiamo mantenere un carozzone che crea solo sprechi e defic.Come dice Grillo RESET, bisona licenziare cominciando dai burocrati e poi piu giu.E dimezzareiPolitici.

Paolo.T Commentatore certificato 13.12.06 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto di dare una risposta io a quanto scritto quà sotto:

Caro Beppe,sono un vigile del fuoco e stavolta non hai ragione!
Hai messo i vigili del fuoco in sciopero in mezzo ad altre categorie che lo sciopero lo attuano in tutt'altro modo!!
Noi lo sciopero in piazza lo abbiamo fatto senza creare nessun disservizio al cittadino,lo abbiamo fatto nel turno di riposo dal lavoro,togliendo tempo alle nostre famiglie e chiedendo un aggiustamento alla finanziaria proprio per offrire un servizio migliore al cittadino!!!!Si rischia di chiudere dei comandi,non abbiamo i fondi per la nafta dei camion(le ditte fornitrici ci mettono in mora!!)
automezzi vecchi ed inefficenti(altro che bollino blu!!!)
Si,chiediamo anche uno stipendio piu' degno,un riconoscimento al nosto lavoro che è atipico,ci specializziamo in caso di interventi di vari tipi(dal nucleare al batterilogico)e tutto questo senza avere una lira(anzi euro )sullo stipendio!
E rischiamo(e tanto),prima sulle strade che una volta erano dritte e lisce,ora tortuose,strette e sempre piu' trafficate e poi sugli interventi!
Tutto questo per 1200 euro mensili dopo 15 anni di anzianita'!
Quindi Beppe,quando parli di noi,gradirei un po' piu' di rispetto!

dario mattei 13.12.06 14:00

RISPOSTA:

Il fatto che i pompieri scioperino per il combustibile che manca ai loro mezzi, per le sedi che vengono chiuse e per la paga che dopo ben QUINDICI ANNI! è di 1200 euro è sconvolgente!!
Io sono artigiano e ti giuro che mai abbiamo fatto sciopero perchè i nostri cattivi clienti non fanno quello che vogliamo noi !!
Anzi, di solito ci dicono: EVASORI !- SIETE CARISSIMI !-ORAMAI CHIAMARE L'IDRAULICO è COME FARSI UN INTERVENTO A CUORE APERTO !!
Chi ci compera il carburante? chi ci garantisce 1200 euro al mese?
La risposta è facile, per fare l'artigiano puoi iscriverti oggi stesso e cominciare a pagare ! per fare il pompiere se non sei fortemente raccomandato e sanissimo è quasi impossibile!

Elia Profeta 13.12.06 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è la prma volta che ti scrivo e questa volta lo faccio a parziale rettifica di quello che dici anche se probabilmente lo dici per stimolare la discussione. Sono un vigile del fuoco e il nostro sciopero è stato programmato per il 6/12/2006 (un semplice mercoledì) chi è andato a manifestare era libero dal servizio dato che dobbiamo garantire il servizio tecnico urgente (presenza sul territorio per il soccorso alla popolazione). Al primo posto delle nostre richieste c'è l'adeguamento degli organici perchè con le esigue risorse di personale è sempre più difficile andare a rispondere a le crescenti richieste della popolazione -pompieri+interventi di soccorso= più infortuni sul lavoro (morti compresi) saluti Max.

massimo montauti 13.12.06 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...scusa Beppe, ma il problema è che gli amministratori pubblici dovrebbero essere rappresentati dei cittadini, ma così non è. Allo stesso modo di come i sindacati non sono affatto rappresentativi dei lavoratori. Come al solito tutto avviene in una realtà che, vista da chi fatica tutti i giorni, appare virtuale, ma poi diventa reale quando tutto si converte in bollette e disservizi. Per quanto riguarda lo sciopero dei politici...è una delle migliori battute che abbia sentito negli utlimi anni (è un testa a testa con quella sui bingo bongo del tuo collega calderoli). Ti ricordo che loro sono già in aspettativa perenne.

ciao

massimo marcante Commentatore certificato 13.12.06 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono un vigile del fuoco e stavolta non hai ragione!
Hai messo i vigili del fuoco in sciopero in mezzo ad altre categorie che lo sciopero lo attuano in tutt'altro modo!!
Noi lo sciopero in piazza lo abbiamo fatto senza creare nessun disservizio al cittadino,lo abbiamo fatto nel turno di riposo dal lavoro,togliendo tempo alle nostre famiglie e chiedendo un aggiustamento alla finanziaria proprio per offrire un servizio migliore al cittadino!!!!Si rischia di chiudere dei comandi,non abbiamo i fondi per la nafta dei camion(le ditte fornitrici ci mettono in mora!!)
automezzi vecchi ed inefficenti(altro che bollino blu!!!)
Si,chiediamo anche uno stipendio piu' degno,un riconoscimento al nosto lavoro che è atipico,ci specializziamo in caso di interventi di vari tipi(dal nucleare al batterilogico)e tutto questo senza avere una lira(anzi euro )sullo stipendio!
E rischiamo(e tanto),prima sulle strade che una volta erano dritte e lisce,ora tortuose,strette e sempre piu' trafficate e poi sugli interventi!
Tutto questo per 1200 euro mensili dopo 15 anni di anzianita'!
Quindi Beppe,quando parli di noi,gradirei un po' piu' di rispetto!

dario mattei 13.12.06 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo solo dire che... da quando ho scoperto che lo sciopero è una voce del bilancio.... (sono un insegnante).. che fà si ke lo stato risparmi..!!!!bhè dopo 20 anni ho deciso di nn scioperare più...intanto perkè proprio nel comparto scuola nn si è mai ottenuto nulla.. e poi perkè mi sà ke sotto sotto i sindacati si accordino con il governo per trovare solo un modo per farlo risparmiare.Ormai la scuola è in pezzi.. lo scipero per 10 euro nn risolve nulla e serve ancora a meno a noi ed ai nostri studenti

valeria Giacopelli 13.12.06 13:28| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo che dire? Hai ragione e pure parecchi degli amici che scrivono sul tuo blog hanno ragione. Che facciamo ci teniamo le ragioni o cominciamo a pensare se e come "concretizzarle"?
un saluto.
Lino Marasco

Lino Marasco 13.12.06 13:17| 
 |
Rispondi al commento

carissimo sono un dipendente statale ( insegnante ) ho notato anche io che gli scioperi sono sempre o prima din un sabato o lunedi successivo.
poi vorrei dire che gli scioperi non servono a nulla perche le trattative sono sempre fra di LORO capisci cosa significa?????? ciao e grazie

verduci giuseppe 13.12.06 12:58| 
 |
Rispondi al commento

scusa, ma il rappresentante dei cittadini, non dovrebbe essere, per l'appunto, il politico/amministratore che negozia con gli scioperanti? ;-) (è una provocazione, anche se è la verità, almeno dal punto di vista formale...)

elisa spiga 13.12.06 12:56| 
 |
Rispondi al commento

premettendo che sono una di quelle che sta alla fermata del bus ad aspettare (e non solo quando c'è sciopero), vorrei far notare che anche chi sciopera è un cittadino che paga le tasse.
saluti

serenella riccitelli 13.12.06 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh è ovvio che i politici non scioperano mai... sono contemporaneamente DIPENDENTI e DATORI DI LAVORO!
VOGLIONO PIU' SOLDI? Si fanno una bella leggina e si alzano gli stipendi.
VOGLIONO PIU' IMMUNITA'? Come sopra.
VOGLIONO DECIDERE LORO CHI SIEDE IN PARLAMENTO? Idem con patate.
NON VOGLIONO ANDARE IN GALERA ANCHE SE CONDANNATI?
ecc. ecc. ecc.

Ditemi voi perchè mai dovrebbero scioperare!

Patrick De Angelis 13.12.06 12:38| 
 |
Rispondi al commento

X Bianca,


... ma per favore non fare piangerie e filosofia,credimi, non attacca più!
Ma dove sono i tuoi superiori che prendono soldi, non provvedono a niente e latitano come è costume nel pubblico? Perchè non tornate ad appropriarvi della scuola e ad essere voi insegnanti protagonisti invece che avete abbandonato tutto nelle mani di scalmanati maleducati e dei loro genitori? Certo, lo so che non è per fortuna ovunque così, ma credimi, il vostro ambiente lo conosco abbastanza e scrivo sapendo quello che scrivo.

Lorenzo gar 13.12.06 12:12| 
 |
Rispondi al commento

E' sempre inutile generalizzare per quanto gli scioperi nei sevizi pubblici siano un problema per tutti;concordo col fatto che spesso non se ne conoscono i motivi.
Vorrei precisare in quanto lavoratrice precaria del pubblico impiego,chegli sprechi esistono perlopiù a livelli medio-alti,visto che la bassa manovalanza non si può(o meglio evita)permettere scioperi,mutue,o altri privilegi.Mi ritengo ancora fortunata:chi svolge gli stessi lavori di un pubblico dip. ma lo svolge in cooperativa(sovente nelle stesse strutture pubbliche) sta peggio di me..........

Patrizia Airaldi 13.12.06 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Grillo fa proprio ridere!
rompe i coglioni tutti i post ridicolizzando i politici in tutti i modi e poi vuole che nelle trattative vadano dei rappresentanti dei cittadini.
Ma questi rappresentanti come li scegliamo, la cosa più giusta è attraverso una votazione, chi prende più voti ci rappresenterà.
Ma che cazzo ma noi già votiamo degli stronzi che ci devono rappresentare, siamo punto e accapo.
Si criticano sempre i politici che hanno il compito di rappresentarci e quindi difendere i nostri diritti e non lo fanno, ma la soluzione che si da è sempre quella della delega, bisogna sempre delegare a qualcuno qualcosa.
Si delega anche per fare beneficenza ormai diventiamo Santi per interposta persona.
Il potere e la corruzione campano sull'ignoranza e la disinformazione più il tasso di ignoranza è basso più l'informazione è accessibile meno forte è il potere.

Paolo Rullo Commentatore in marcia al V2day 13.12.06 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, guarda sul giornale "La Provincia" di Como cosa sta succedendo coi bus! Puoi trovare notizie anche sul blog vivereacomo... E' una CATASTROFE! I cittadini pagano 26 euro al mese di abbonamento per un servizio che NON C'E'!!! E gli scioperi sono solo la punta dell'iceberg! Da luglio sono state tagliate corse, allungati i tragitti... col risultato che ci sono meno bus per più persone e per tragitti più lunghi, quindi si accumulano ritardi... Beppe, ti prego, informati e parla anche di questo!

Luciana Morelli 13.12.06 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, grillo.....grillo..

primo fatto: ospedali, scuole,nido, polizia, carabinieri, l'amministrazione che li organizza e controlla, DANNO un servizio al cittadino; si, incompleto quanto vuoi, ma l'aleternativa è il privato all'americana (che non vuoi) o la libertà di scelta tra pub e priv(che non vuoi).

secondo: il DIRITTO allo sciopero per i dipendenti pubblici conosce già una particolare limitazione sancita dalla legge (L.146/90); cosa PROPONI DI ABOLIRE DI DIRITTO ALLO SCIOPERO (ART 40 COST) SOLO PER I DIPENDENTI PUBBLICI?? Gran bel datore di lavoro che saresti.

terzo: tu NON sei un demagogo, non ne hai lo stile, la raffinata retorica, la preparazione, l'acutezza, etc etc etc etc ...............

quarto: tu sei un comico e infatti fai ridere quando fai credere al cittadino che i dipendenti pubblici non servono, che sono li a rubare i loro soldi E SOPRATUTTO SEI RIDICOLO QUANDO PENSI DI POTER DISPORRE DEI DIRITTI COSTITUZIONALI, DI MODIFICARE L'ASSETTO DEL POTERE DA FUORI; ma, oltre che ridicolo sei anche ulcerante, perchè mentre scrivo mi accorgo di aver sprecato queste molte righe a riportare alla realtà il discorso solo perchè mi sono sentito provocato dalle tue parole..... per fortuna la realtà è prima di te e nonostante te ed è fatta anche e sopratutto di dipendenti che guadagnano poco, sono mal gestiti, spesso demotivati, sempre attaccati............

massimiliano montesanti 13.12.06 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Nulla quindi è immutabile, salvo gli innati e inalienabili diritti dell’uomo"
Thomas Jefferson
Non dispiacertene, Beppe, ma io non ti chiedo di salvarci. Perché dovresti? Soprattutto: come potresti? Erik Fromm ha scritto: "Fuga dalla libertà". Occorre leggerlo. Gli uomini rifuggono dalla libertà: preferiscono un capo, e da questa decisione è nato Hitler, (ad esempio). Ai miei ragazzi a scuola insegno che non debbono chiedermi di uscire, semplicemente, debbono guardarsi intorno, accertarsi che fuori non vi sia nessuno e uscire. Difficile. C'è sempre quello che chiede: "Posso uscire?". Sai perché? Semplicemente perché fuori c'è qualcuno oppure non vogliono prendersi l'incombenza di rendersi conto di persona. E' più semplice depistare ad altri le proprie scelte. Si può imbrogliare con più gusto e semplicità. Non ci si assume responsabilità
Gli scioperi, dicevi?
I ragazzi a scuola vi aderiscono subito, gli insegnanti un pò meno. Perché? I ragazzi si liberano di un giorno di scuola, mentre agli insegnanti è tolto il pagamento di un giorno di stipendio. Libertà di sciopero?
Arlecchino, argutamente, serviva due padroni. Non si possono servire due padroni, precisa il Vangelo. Dio e Satana. Eppure lo facciamo ogni giorno: per sopravvivere. La disinformazione è un fatto. La poca voglia di capire come vanno realmente le cose, un altro fatto. Il secondo è più evidente del primo, se è vero, com'è vero, che siamo liberi ed uguali. Qualcuno è più uguale dell'altro? Oggi sono a scuola e gli allievi non c'erano. I pochi presenti sono stati fatti uscire alle 11.10. Gli insegnanti invece c'erano tutti.Mal pagati, secondo una valutazione europea. Troppi, da sfoltire. Poco rispettati e poco rispettosi di se stessi? Come dico ai miei allievi: prima di distruggere i banchi che non sono eccelsi, assicuratevi di poterli sostituire. Con che cosa volete sostituire la scuola Italiana? Con truppe nuove, forse, lasciando liberi i vecchiarelli. Ma i soldi dove sono? Non salvarci!


In teoria il cittadino non è escuso dalla trattattiva, esso dovrebbe essere rappresentato dallo stato, nella persona dei suoi amministratori (ministri, sottosegretari, funzionari vari...) Se quest'ultimo (lo stato) non porta gli interessi dei cittadini nelle trattative è lui il responsabile, non le altre parti, che fanno, giustamente, gli interessi delle loro parti (impiegati, padronati). Lo stato fa spesso il gioco di chi vede da che parte tira il vento, deontologicamente discutibile (come al solito).

Oreste Parlatano 13.12.06 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo anch'io al commento di Michele Anfuso.

BISOGNA FAR QUALCOSA!

Marina Montagna 13.12.06 11:45| 
 |
Rispondi al commento

veramente esiste un'altra categoria che non sciopera mai (anzi non può scioperare!!!): i dipendenti della piccola e media impresa italiana. Perchè tra lavori a progetto, interinali provate a scioperare, domani siete fuori !!!! E sempre i dipendenti privati,anche se a tempo indeterminato, possono essere licenziati piuttosto facilmente(lo so per esperienza..) ; quindi provate voi a scioperare!!! i dipendenti pubblici dovrebbero lavorare di più e meglio !!! Non timbrare e andare a fare la spesa !! PARACUL... !!!!!!!!!!!

simone fabelli 13.12.06 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo al commento di Michele Anfuso.

Ha proprio ragione!!!

BEPPE SALVACI TU!!!!

francesca grasseni 13.12.06 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io ho imparato a volerti bene per quello che dici e quello che fai, ma non mi basta più, perchè solo discuterne non serve... si, ci rende tutti più consapevoli, ma sai benissimo che la nostra consapevolezza non serve ad un ca**o e sai benissimo che non si spengono gli incendi gridando "al fuoco" ma bisogna buttarsi tra le fiamme con gli idranti. Per cui, l'ho già detto una volta e lo ripeto: BUTTATI LI DENTRO. CANDIDATI E UNA VALANGA DI VOTI TI AFFOGHERA'. QUESTO PIU' DI UN MILIONE DI BLOG PUO' SI FAR QUALCOSA... ALTRIMENTI E' TEMPO PERSO. FALLO. TE NE PREGO

Michele Anfuso 13.12.06 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Dimentichi che i dipendenti pubblici hanno quanto meno un grande pregio: sono gli unici in Italia a non poter evadere le tasse e visti i tempi che corrono, scusa se è poco!""

Per Massimo

Caro Massimo, siete anche gli unici a cui lìefficienza sul lavoro non viene mai controllata.
La percentuale di nullafacenti nella tua categoria è enorme per il mondo del lavoro attuale ( stimata intorno al 30%: 1 su 3).
Pensa poi a quelli che cmq fanno poco più di niente, e si arriva a d un'efficienza media per ora lavorativa di meno del 35%: LA + BASSA D'EUROPA!!!!!!.
Anche se pagate le tasse in maniera certa, il resto dello stipendio per i 2/3 dei tuoi colleghi e cmq troppo alto!!!!!
Può darsi che nel tuo caso, nel tuo ufficio la cosa sia diversa, ma prova ad andare in qualche ministero a vedere cosa succede, chi lavora veramente!
Per cortesia, non prendiamoci per il culo sempre con questa storia che voi pagate in manira certa le tasse, perchè anche noi del privato le paghiamo tutte, solo che noi, se non ci diamo dentro in azienda i dirigenti ci aprono il deretano, voi ci andate a bere il caffè insieme.
Prima di regolarizzare la botta di gente come vogliono fare ora, bisogna che si trovino dei modi per migliorare efficienza, primo fra tutti la flessibilità e la possibilità di "mobilizzare" il dipendente pubblico da un Ente ad un'altro, in modo da non creare doppioni e sacche di nullafacenti, come avviene ora, solo che i sindacati su questo non ci sentono.
RAGAZZI!!!! I SACRIFICI DOBBIAMO FARLI TUTTI, NON I SOLITI NOTI!!!!
CIAO FABIO.

Fabio Scapin 13.12.06 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono un tuo grande estimatore, ma sta volta penso che stai prendendo un granchio.
Dimentichi che i dipendenti pubblici hanno quanto meno un grande pregio: sono gli unici in Italia a non poter evadere le tasse e visti i tempi che corrono, scusa se è poco!
Di solito i motivi dei loro scioperi sono gli stipendi, che sono l'unica cosa che non si è raddoppiata con l'introduzione dell'euro ...
Peraltro, uno sciopero nella tasca del dipendente pubblico è quanto mai pesante (te lo assicuro perchè ne ho fatti e ho visto quanto ti manca alla fine del mese) e di solito hanno come risultato quello dell'essere denigrati dai politicanti di turno.
Che siano spesso fatti di venerdì è vero ma è tull'altro che un vantaggio, anzi, è un'ulteriore beffa (e qui bisogna ringraziare i sindacalisti!), perchè molti dipendenti pubblici quel giorno lavorano mezza giornata, ma dalla busta paga viene detratta una giornata di lavoro intera.
E' vero molti enti publici non funzionano ma molti altri si, io penso che la maggior parte dei malfunzionamenti dell'Ente Pubblico sia da imputarsi alla classse politica italiana, che è il vero problema di questo povero Paese.
Buon lavoro per le tue battaglie.

Massimo Ruzzenenti - Trento


Caro Beppe
Ti ammiro e apprezzo il tuo impegno a portare avanti questa campagna di informazione che aimee tanto necessaria ma che rapportata al popolo italiano reputo assai inutile.
Destra Sinistra Centro spostamenti alleanze coalizioni e chi piu ne ha ne metta.
Intervistano in TV risme di imprenditori con auto e barche da miliardari e chiedono se pagano le tasse. Ma che cazzo pagano le tasse, ma siamo scemi.Gia le pagano per quelle merdine degli operai
Gli operai a loro volta incazzati neri perche i loro datori di lavoro o chi produce ed e ricco e chiaramente anche ruba fanno la bella vita alla facca loro che si fanno il culo se va bene x 1200 € al mese.
I nostri parlamentri con retribuzioni da capogiro alla faccia degli elettori tutti che hanno dato loro fiducia con la speranza di qualche cambiamento.
Sacrificio, ma sono 40 anni che si parla solo e sempre di sacrificio allora faciamo i sacrifici e il deficit dello stato cresce.
Questo cosa vuol dire : qui non abbiamo bisogno di nominati anilisti economici per capirlo.
Chi é il responsabile dell economia di uno stato IL GOVERNO.
GOVERNARE vuol dire avere la direzione politica e amministrativa di uno stato; reggere le sorti di un popolo.
Grande numero di questi personaggi sono stati condannati dalla legge e sono sempre li e gli italiani lo sanno che sono recidivi a delinquere.
Quindi si sa che il nostro governo è LADRONE e allora che cazzo vogliamo resettare il reset ce lo fanno loro sempre.
Tu mi dirai ma se non ne parliamo e non portiamo tutta questa merda a conoscenza le cose non cambieranno mai.
Caro Beppe non ti prendere questa pena ci pensano i nosti politici con le loro belle e ipnotiche campagne elettorali o manifestazioni di piazza a tarallucci e vino
In Italia basta 1 Euro in piu sulla busta paga o un cestino pasto e ti chiamano babbo
Come vedi e sempre una questione di soldi o panini
Si fa tanto per scrivere.
Quando fai qualche spettacolo faglielo sapere come funziona peccato che non

Mauro Mercuri 13.12.06 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, ancora una volta il sassolino che hai buttato nello stagno solleva un mare di lamentele. Viviamo in un'Italia che non va, con mille problemi irrisolti da sempre, eppure, quando qualcuno tenta di cambiare le cose c'è sempre gente che inveisce e rema contro.
Il governo seppure in modo faragginoso,cerca di mettere ordine dove può ma guarda caso gli stessi suoi elettori si ribellano su tutto e lo boicottano . Ogni categoria vuole prevaricare sull'altra, c'è la corsa ad avere sempre più soldi e a lavorare sempre meno. Ad esempio, per quanto riguarda il pubblico impiego mi pare che in queste settimane si è molto parlato di introdurre meritocrazia e mobilità . Ebbene, invece di fare polemiche sui 370.000 precari in attesa da anni di essere regolarizzati e che credo avranno diritto a pensare al loro futuro,perchè non cerchiamo di dare una mano a quei pochi politici seri a fare le cose seriamente?
Obblighiamoli a responsabilizzare i vari funzionari statali a "funzionare" e a prendersi le responsabilità che il loro ruolo prevede: obblighiamoli a dare dei risultati a fine anno come si fa per i manager nel privato. Resta inteso che la loro gestione dovrà essere mirata al risparmio ecomico, alla funzionalità , alla riduzione dei tempi di attesa per i cittadini ecc ecc ....... altrimenti a casa . Penso che i sindacati non avrebbero nulla da obiettare!

lorenzo gar 13.12.06 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/379.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Arlecchino servitore di due padroni:

» Ruote per aria, il giornale gratuito da Svolte Epocali
Un soggetto associativo nato nel 2001, grazie all’intraprendenza di giovani professionisti esperti di comunicazione e ambiente, con l’intento di comunicare al pubblico i temi e le problematiche riguardanti l’inquinamento e la mobilità eco-sostenibile [Leggi]

10.12.06 15:08