Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Grazie Gianluigi


Gianluigi_Barbieri.jpg

Nella Città Eterna dell’indulto Gianluigi Barbieri ha dimostrato di non aver capito nulla della vita. Gianluigi è un disabile. Ha preso un autobus alla casbah di Roma Termini. Il jumbo bus 40 dell’Atac. Un nordafricano stava verificando la presenza di contanti in una borsetta. La borsetta non era sua. Gianluigi ha gridato “Signora, attenta”. L’ispettore della borsetta ha reagito Fare passare qualcuno per ladro non è politically correct. E ha colpito con un pugno in faccia Gianluigi. Spalleggiato da due suoi amici. Tre contro uno. Gli ha spiegato cosa pensava di lui: “Sporco down, malato di mente”.
I passeggeri hanno prima fatto finto di nulla. Loro non c’entravano. Non erano né disabili, né borseggiati. Poi hanno manifestato la loro indignazione. Nei confronti del disabile. Che li ha messi in condizioni di pericolo. Una sola persona è intervenuta chiedendo all’autista di chiamare le forze dell’ordine e di bloccare la vettura. L’autista ha raggiunto diligentemente la fermata più vicina e ha aperto le porte dell’autobus.
Il sindaco della Città Eterna dell’indulto ha voluto rimarcare: “L’eccezionale coraggio dimostrato da Gianluca fa parte dell'anima di Roma, che ogni giorno riesce a dare prove concrete di quel senso di solidarietà e responsabilità in grado di contribuire a garantire la migliore qualità della convivenza civile e della sicurezza nella nostra città”. Veltroni allude, senza dirlo, all’ anima di Roma espressa a piene mani dal gregge di persone stipate nel jumbo bus.
Gianluigi non ha capito nulla. Il padre carabiniere gli ha dato una educazione repressiva. I ladri sono persone che sbagliano. Non si turba l’indifferenza pubblica senza pagarne le conseguenze. La stessa signora che stava per essere derubata non l’ha ringraziato. Gli serva da lezione. I derubati non vogliono fastidi. E quanti sono i derubati in Italia? Dovessero gridare tutti: “Al ladro!” cosa ne sarebbe del nostro futuro? Tacere, sopire, sedare, indultare, parlamentare.

8 Gen 2007, 19:53 | Scrivi | Commenti (1814) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Siamo prigionieri a casa nostra: alla sera ci barrichiamo in casa per paura dei ladri. Al lavoro viviamo (almeno io) con l'incubo della rapina. Gli stessi carabinieri, in sopralluogo a casa mia dopo un furto, mi han detto che loro anche se sanno, "oltre" non possono andare. E poi chi glielo fa fare che dopo due giorni son già fuori? Anzi, mi han detto di stare attenti che se ti difendi e gli fai male, ti fanno loro causa (oltre alle vendette a posteriori)!!!! Ringraziamo i cari papponi di Roma, quelli che poverini vivono con stipendiucci da 15/18mila euro (senza i rimborsi spese), SCORTA compresa: sai a loro che gliene frega se a noi comuni mortali ci fanno vivere con la costante paura di essere derubati, scippati, picchiati, ricattati, stuprati... volete che continuo? A casa tutti e con le pezze al c..o: forse un poca di umiltà e piedi per terra non guasterebbero.

silvia manente Commentatore certificato 07.03.07 22:43| 
 |
Rispondi al commento

bhè, che dire...grazie a quel ragazzo diverso, diverso perchè più onesto, diverso perchè più coraggioso e forte di tutte le altre persone che c'erano sull'autobus...sarò sicero forse neankio sarei riuscito a comportarmi come lui,(forse) ma lui lo ha fatto e per questo merita onore e rispetto, e nn un pugno in faccia, e a quella signora che stava per exere derubata e ke nn ha neanke ringraziato, ti ringrazio io per lei....grazie ancora

davide peritore 02.03.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Poteva anche accadere che il ladro, certificato medico alla mano, affermasse di essere stato malmenato dai presenti con lauto rimborso in denaro. Quindi non indifferenza ma autodifesa del cittadino che nessuno difende. E poi, siamo seri, ormai rubare, con gli esempi di impunità generale che piovono dall'alto, non è più un reato.

Alberto Laganà 21.02.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma non lo sapete che in Italia gli unici tutelati VERAMENTE sono i delinquenti? chi interviene nella maggior parte dei casi non solo ci rimette, ma non riesce nemmeno ad aver giustizia. L'unica è aspettare che le forze dell'ordine intervengano (con i fondi tagliati per chi difende NOI QUI, con i fondi raddoppiati per chi difende GLI ALTRI ALL'ESTERO).
E poi parlano di giustizia...

Matteo Pini 25.01.07 22:29| 
 |
Rispondi al commento

non capisco...siamo nell'epoca della "civiltà" (così l'ho sentita chiamare) eppure si continua a sentire di questo schifo...gente indifferente davanti ad un furto, ad un pestaggio, ad un omicidio perfino..non è possibile. Ho 18 anni e mi chiedo che cazzo di gente viva attorno a me. Sono sempre stato educato a rispettare la gente, ad aiutarla se mi è possibile ed a farla sentire a suo agio. Non riesco a capire cosa passasse per la mente dei passeggeri del bus; forse paura di prenderle; forse paura di immischiarsi in fatti non prorpi....ma perfino la signora che stava subendo il furto non ha detto nulla?!?!? MA COSE DA PAZZI...ora forse dico una cosa ovvia, ma se ero li altro che indifferenza....non capisco...non capisco.

Luca Azzali 22.01.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento

mi sono commossa quando ho sentito la notizia di gianluigi barbieri e subito dopo una grande rabbia per le persone che erano sul bus e per quell'imb...lle dell'autista che ha aperto le porte.Però poi ho riflettuto e pur mantenendo questa rabbia,ho anche capito che l'indifferenza delle persone avviene per mancato aiuto dallo stato.Le leggi in Italia sono fatte a favore del cittadino disonesto.Se anche l'avessero fermato magari beccandosi pure un cazzotto,succedeva che oltre a rischiare di passare dalla parte del torto,il ladro sarebbe sicuramente stato rilasciato minimo per mancanza di prove.

loredana zani 21.01.07 20:54| 
 |
Rispondi al commento

L'ho sempre saputo gli unici normali sono i disabili! Grazie Gianluigi!

Maurizio Muscas 21.01.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Un insegnamento regalatoci da un ragazzo diverso, diverso perkè si è distinto dagli altri a bordo dell'autobus...
Questo gesto vale piu' di tante altre cose.
Si...lui è diverso...su quell'autobus era diverso:
UN CITTADINO ONESTO!!!

Nicola Va 21.01.07 02:09| 
 |
Rispondi al commento

allora...tanto per cominciare desidero premettere che gli Italiani sono uno strano popolo...la cosa migliore che sappiamo fare (si perchè anch io sono italiano) è parlare, parlare, parlare...non giungiamo mai ai fatti, non abbiamo il senso del rispetto, nè per noi nè per gli altri, e siamo un popolo maleducato e menefreghista. Dovremmo prendere esempio da qualcun altro tipo scozzesi e francesi...CMQ!!!Gianluca ha fatto quello che sentiva di fare, senza pensarci due volte. Può darsi che abbia agito per ingenuità ma io dico...se tutti noi potessimo essere ingenui come lui...sarebbe proprio un bel, bel...bellissimo paese...

NON ARRENDIAMOCI!!!

Darko Albrizio 20.01.07 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perchè in Italia i delinquenti hanno la vita facile! perchè anche se uno prova a far qualcosa per evitare un borseggio si ritrova tra l'indifferenza generale e per di più si prende anche delle botte! A tutti quelli che erano presenti su quel bus grido VERGOGNATEVI!


TIM........
Entra in TIM n.6 - ottobre 2006 - rivista semestrale di TIM. Cito il testo della pubblicità del telefono per il quale ho sottoscritto un contratto biennale (pag 16): "Da oggi con TIM puoi provare il servizio BlackBerry attivando l'offerta BlackBerry free per leggere le mail e navigare in internet in piena libertà, senza canoni e costi fissi" in pratica come mi ha magnificato l'incaricato TIM (venditore di contratti) una flat - attacchi il BlackBerry al computer e navighi fin che vuoi al costo mensile per il telefono + flat di 20,00 euro mese per due anni. BELLISSIMO! Ho sottoscritto un conttratto (generico), mi é arrivato il telefono. Visto che non funzionava proprio ho chiesto informazioni ad un centro TIM ed ho scoperto che il contratto TIM é solo per consultare le mail con il BlackBerry, non solo: il flat con quel telefono o comunque la possibilità di navigare in internet (magari pagando ulteriormente) TIM proprio non te la da! Ho inviato tre fax all'assistenza clienti per chiedere se almeno mi cambiano il telefono con un tipo che possa navigare (l'unico motivo per cui ho accettato il contratto), ma da molti giorni non ho ricevuto alcuna risposta. Cosa devo fare? Sono stato male informato - la TIM ha emesso una pubblicità ingannevole - ho un telefono inutile con un contratto biennale.... Ma il gruppo Telecom é proprio allo sfascio??
Un saluto cordiale
Luciano Posani
Verona - erbartig@tin.it

Luciano Posani 16.01.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dove andremo a finire se per un qualsiasi dolcissimo atto compiuto da un giovane debba essere denigrato per la paura...paura...paura di riuscire a vivere ...paura di lottare per la propria libertà

domenico sagnelli 16.01.07 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Anche a me è successo di salvare il portafoglio di donne ignare, ma sulla metropolitana di Roma, la A. La prendo per andare al lavoro e scendendo a "Spagna" vedo orde di bambini-borseggiatori operare. La tecnica è sempre la stessa: cercano il pollo, puntano il pollo, all'apertura delle porte spingono dentro il pollo e il gioco è fatto. Riescono anche a scendere prima della chiusura delle porte e per il derubato è ormai troppo tardi. A me, le derubate, hanno detto Grazie. Ho notato che dal nulla sbuca sempre un adulto (uomo) che orbita intorno al gruppo di borseggiatori-bambini e una volta per poco ci scappa la rissa. Ma il resto è storia. E' bello fare del bene, ti fa sentire bene. Provate! Fate una buona azione a settimana. Difficile? Provate! Offrite compagnia e magari un cappuccino ad una persona sola. Provate!

Cittadino onesto 16.01.07 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Vedo che la storia continua a ripetersi, e che in fondo non siamo tanto diversi dai nostri predecessori.Questa poesia fu scritta nel 1938,
ma può essere ben inserita nel contesto moderno.
"Un sorcio che correva a più non posso
pè nun fasse acchiappà da un gatto rosso,
s'intrufolò de dietro a un cassabbanco
dove c'era accucciato un micio bianco.
Li pure la scampò; ma verso sera
cascò fra l'ogne d'una micia nera.
-Purtroppo,-disse-o brutta o bella,
la tinta cambia, ma la fine è sempre quella."
( Trilussa )

Romano fabio 16.01.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno/ci siamo indirizzati verso un individualismo che non so se ci rende indifferenti o timorosi, la cosa non è poi così diversa, certo è che in questa atmosfera, govervare come gli pare è sicuramente semplice. Siamo rimasti soli con noi stessi.

Giuseppe Oli 16.01.07 10:10| 
 |
Rispondi al commento

E' più facile osservare il mare senza onde che vedere un vero cittadino onesto accettare vicende da dittatura in un paese detto democratico. GiacoMo ntana

Giaco Monta na 15.01.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Desidererei che tra una lettura e l'altra abbiate la cortesia di visitare il mio sito web che si può trovare cliccando sul mio nome. Nel sito provo con documenti in che modo viene torturata una donna in silenzio e di nascosto in Italia. Per ogni persona in più che ne viene a conoscenza ci sarà una possibilità in meno di torture future su altre donne. Grazie a tutti e buona serata.

J. G.N. 15.01.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento

MA COME SIETE MESSI A ROMA?
Fosse successo qui in Romagna i 3 aggressori sarebbero stati bastonati a dovere, a patto che sull'autobus ci fossero stati un po di maschi adulti.
Un mio amico si è preso 19 punti per aver difeso la titolare di un'osteria molestata da un romano ubriaco, però prima di svenire per il sangue perso lo ha finito di massacrare ben bene che non si riconoscevano più i connotati. WSB 81
L'indifferenza è il principio della disfatta. Il popolo unito vince sempre.

Giovanni Pardi 15.01.07 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Tra l'altro chiedo scusa per il doppio post!
Ho avuto un lapsus per il nome nel primo e ho fatto un po' di casino per reinviare tutto...

Grazie
Jacopo

Jacopo Ventura 15.01.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO RICORDARE CHE, AL MOMENTO IN CUI SCRIVO, IL DISONOREVOLE CESARE PREVITI è ANCORA UN PREGIUDICATO STIPENDIATO DAI CITTADINI ITALIANI. è ANCORA DEPUTATO ED ANZI A DICEMBRE SCORSO HA PRESO ANCHE LA TREDICESIMA, OLTRE AL LAUTO STIPENDIO

Giuseppe Testa 15.01.07 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Mi disgusta l'incredibile ipocrisia della vicenda...tutti hanno parole di solidarietà verso Gianluca, tutti avrebbero voluto essere su quell'autobus perchè loro sarebbero intervenuti in difesa del "diversamente abile" come viene chiamato dai telegiornali: ma non si deve intervenire solo sugli autobus quando capitano fatti eclatanti! L'accettazione di persone "diversamente abili" parti da prima...ho un fratello DOWN come Gianluigi e ne ho viste tante di persone, quelle della beneficenza della Domenica, quelle che sono con i disabili finchè non gli stanno vicino, quelle che se passi per strada insieme ad un disabile ti squadrano con gli occhi misti tra pietà e ribrezzo. Me ne fotto di sentire le belle parole! A Roma sull'autobus c'era gente normale, come quasi tutti quelli che leggeranno questo Post...e tutti, dopo averlo letto, potranno fare gli indignati e dire che non è vero, se ci fossero stati loro...purtroppo l'ipocrisia è anche questo. Su quell'autobus chi voleva intervenire è intervenuto, gli altri siete voi che scrivete belle parole ma vi fermate lì, all'indignazione. Preferisco la gente che non interviene ma poi sta zitta, invece di schierarsi nella crociata a favore dei "diversamente abili" (si fotta anche chi ha iniziato a chiamarli così!)e dimenticarsene il giorno dopo o peggio continuare a guardarli con occhi simil-pietosi!

NON CRITICATE CIò CHE AVRESTE FATTO ANCHE VOI!

sono aperto per replice. la mia mail è jaccolo@libero.it

Jacopo

Jacopo Ventura 15.01.07 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Mi disgusta l'incredibile ipocrisia della vicenda...tutti hanno parole di solidarietà verso Gianluca, tutti avrebbero voluto essere su quell'autobus perchè loro sarebbero intervenuti in difesa del "diversamente abile" come viene chiamato dai telegiornali: ma non si deve intervenire solo sugli autobus quando capitano fatti eclatanti! L'accettazione di persone "diversamente abili" parti da prima...ho un fratello DOWN come Gianluca e ne ho viste tante di persone, quelle della beneficenza della Domenica, quelle che sono con i disabili finchè non gli stanno vicino, quelle che se passi per strada insieme ad un disabile ti squadrano con gli occhi misti tra pietà e ribrezzo. Me ne fotto di sentire le belle parole! A Roma sull'autobus c'era gente normale, come quasi tutti quelli che leggeranno questo Post...e tutti, dopo averlo letto, potranno fare gli indignati e dire che non è vero, se ci fossero stati loro...purtroppo l'ipocrisia è anche questo. Su quell'autobus chi voleva intervenire è intervenuto, gli altri siete voi che scrivete belle parole ma vi fermate lì, all'indignazione. Preferisco la gente che non interviene ma poi sta zitta, invece di schierarsi nella crociata a favore dei "diversamente abili" (si fotta anche chi ha iniziato a chiamarli così!)e dimenticarsene il giorno dopo o peggio continuare a guardarli con occhi simil-pietosi!

NON CRITICATE CIò CHE AVRESTE FATTO ANCHE VOI!

sono aperto per replice. la mia mail è jaccolo@libero.it

Jacopo

Jacopo Ventura 15.01.07 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono una ragazza di 20 anni.. nonostante sia ancora giovane sono già stufa di questa stramaledetta italia.. non ci sono parole per ciò che è successo a Gianluigi e il sindaco che ha commentato"L’eccezionale coraggio dimostrato da Gianluca fa parte dell'anima di Roma, che ogni giorno riesce a dare prove concrete di quel senso di solidarietà e responsabilità in grado di contribuire a garantire la migliore qualità della convivenza civile e della sicurezza nella nostra città" non ha reso giustizia al nostro meritevole cittadino che non può essere messo al livello degli altri cittadini, dato che non hanno pronunciato neanche un grazie mentre lui ha messo in periolo se stesso per portare a termine un gesto che dovrebbe identificarsi on la norma..Gianluigi dovrebbe essere d'esempio a tutta Italia!!!

Capitani Asia 15.01.07 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Credo, purtroppo, che in un paese dove conta più il pensare a se stessi quello che sia successo è il minimo... Credo che in città grandi come Roma (e ci vivo!!) la gente non vuole avere niente a che fare con te se non sei come loro in tutto e per tutto, ovviamente le eccezioni ci sono!! E meno male mi permetto di dire.. Le persone che stavano sedute su quell'autobus dovrebbero conoscere e informarsi su chi sono i disabili! Perchè il problema è lì ed è anche evidente...la mancata apertura verso le problematiche sociali. Se solo ci fossero più persone come Gianluigi l'Italia sarebbe davvero un paradiso...purtroppo non è cosi!! Gianluigi sei un GRANDE!!!

Stefano Palma 15.01.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento

L'unico RESET possibile a questo punto e l'Armageddon che ci stanno piano piano rifilando.

Dovremo passare ancor auna volta per la totale distruzione al fine di rinascere?. Sembra non ci siano davvero altre soluzioni.

Chissà forse dobbiamo pure ringraziarlo quel grandissimo delinquente di Bush e i suoi scagnozzi, per portarci tutti quanti velocemente verso questa meta.

L'italia come ormai la maggioranza delle nazioni e' completamente marcia.

Buffoni Energetici 15.01.07 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi rammarico di non essermi trovato sullo stesso bus di Gianluigi, perchè quello che ha fatto dovrebbe essere di esempio a tutti. E' proprio per il menefreghismo della gente che questa m...
di città (Roma) in cui mio malgrado sono costretto a vivere è diventatata invivibile e lo diventa ogni giorno di più. Tutti la definiscono la città più bella del mondo, e forse per la sua storia, per la sua arte, per i suoi monumenti storici e non, lo sarà pure, però posso garantire che quello vissuto da Gianluigi è solo uno delle centinaia di episodi di menefreghismo che accadono ogni giorno qui, nella città più bella del mondo!!! Scippi, borseggi, pestaggi e chi più ne ha più ne metta, ma checchè ne dica la gente, la colpa non è della Polizia, dei Carabinieri o delle Autorità che vigilano poco, ma nostra, che quando vediamo episodi simili dovremmo quanto meno provare ad intervenire o aiutare chi in quel momento si trova in un frangente sfavorevole. L'unica cosa che mi riconsola, è che al contrario dei miei coetanei,
(ho quasi 60 anni) la gioventù, di tanto in tanto
mostra un pò più di coraggio e di coscenza civica della nostra.

Domenico Pontremoli 14.01.07 19:27| 
 |
Rispondi al commento

E' rassicurante per la tranquillità e la vita di un luogo ascoltare frinire le cicale in campagna, ma non è lo stesso nelle case, quando si ode qualcuno dire che coloro che hanno violato la legge sono stati individuati, senza sapere se sarà applicata la legge o se invece sarà una nuova finta giustizia di stampo....fumogeno politico: sarebbe come ascoltare un'orchestra con gli strumenti scordati. A chi piacerebbe?

Giaco Monta na 14.01.07 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Ermini, grazie
hai toccato un punto interessante
Siamo così mal condizionati che persino un aiuto a uno sconosciuto si blocca e la solidarietà non solo non è spontanea ma quando c'è viene addirittura punita
Quella signora ha dimostrato a tutti la propria miseria, perché non essere in grado di capire nemmeno quando uno ti aiuta e non ringraziarlo è veramente grave
Anche io ho provato con un gioco a incastro di notevole difficoltà che uno dei ragazzini meno dotati e considerato molto poco dai compagni, il quale solo dopo aver guardato bene i pezzi e senza nemmeno procedere per prove e tentativi ha risolto alla prima
Visto che il mondo trova normale buttar fuori sentimenti sempre più negativi (odio, violenza, aggressività, menefreghismo, inerzia, discriminazione, sospetto..) speriamo che ci salvino i meno dotati, visto che quelli che credono di avere più intelligenza e vantano ipotetiche superiorità hanno in realtà scarso cuore e scarsa umanità e non sono di aiuto a nessuno
Non so se il mondo sarà salvato dai semplici e dai puri di cuore, ma certo i politici ci danno pessimi esempi di solidarietà sociale e di equità, istigando a una anomia di comportamenti e ad un egoismo diffuso così rabbioso che non può che sfociare in delitti come quelli di Erba
Non è tradendo il buono della natura umana e rinfocolando reazioni viscerali e bestiali che questo paese si costruirà un futuro dignitoso
In quanto al furto, esso dovrebbe essere punito sempre e comunque, piccolo o grande, ma quelli che ci parlano di giustizia, come rimandano libero lo zingarello che ha rubato 37 portafogli nella stessa giornata così escogitano forme di prescrizione-impunità per i funzionari di stato che si sono macchiati di furti molto più orrendi. Ma un B si impunta per volerli liberi, salvando anche se stesso e un Mastella li difende. Entrambi poi sono ben lieti di glorificare i ladri di tangentopoli. Dal che si vede come sia scaduto fortemente ogni significato di giustizia a dx e a sx

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 14.01.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro "Beppe" io sono siciliano, in Vietnam mi dicono "siciliano mafia" quando si entra in confidenza con qualche vietnamita e la situazione in Italia non e' migliore, accusati di tacere accusati di omerta'. Mi fa' dolore solo che l'indiferenza della "gente" si scagli contro un diverso abile, come'era quella canzone "evviva l'Italia" ??? mi dispiace, ma e' tutto andato a male... senza parole !!! Ciao a tutti.

Salvatore Di Salvo 14.01.07 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo dire che forse l'atteggiamento delle persone nell'autobus non è pura indifferenza, forse il loro atteggiamento ha evitato danni peggiori. Imperdonabile il mancato ringraziamento a Gianluigi da parte della donna borseggiata.

alessandra tenerini 14.01.07 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Gianluigi.

Per tutti quelli che hanno paura di reagire: la libertà va conquistata giorno per giorno! Ogni volta che ci tiriamo indietro affossiamo la società. Succede anche nel mondo del lavoro. Quante cose si devono sopportare per il quieto vivere?

I malviventi devono avere paura delle reazioni e del giudizio delle persone.

Arturo Blaconà 14.01.07 00:33| 
 |
Rispondi al commento

salve
sono un autista di bus,non per forzata solidaireta' al collega che neanche conosco,sono toscano,ma l' autista deve guardare la strada fare i biglietti e vedere che fa' uno nel mezzo al bus pieno?? e' difficile vedere i particolari dallo specchio interno,e poi non ultima come importanza non si puo' trattenere persone sul bus di forza...in tribunale poi siccome ci va' l' autista come responsabile,si viene accusati di "sequestro di persona"...si lo so ma e' la verita'....e' successo a me di trattenere 100 persone su un 18 metri per 45 minuti sotto il sole d' agosto per un fatto analogo...poi e' arrivata la polizia e mi ha detto di aprire le porte subito...mica potevano perquisire tutti...quindi l' autista che colpa ha ..spiegatemelo voi.
cordialita'

alessandro franchi 13.01.07 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianluigi sei un mito.
Gente, impariamo da questo grande uomo.
Saremo deboli, ma l'unione fa la forza.
Coraggio.

Silvano Kocmann 13.01.07 20:54| 
 |
Rispondi al commento

E' l'Italia,come la volete voi di sinistra,coglioni e vigliacchi fino al midollo.

Antonio Alibrandi 13.01.07 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianluigi sei un grande...un coraggio da leone...il mondo non ti spaventa..onesto e umile...mitico!!!!!!!!!!!!!!!!!

politici controllate gli stranieri...rovinano il panorama italiano

andrea musto 13.01.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
conosco un gioco di linee e punti molto difficile, ma che se dato in mano a un disabile lo risolve in un momento inquanto per risolverlo è necessario uscire dai normali schemi mentali
Forse Gianluigi non è stato tanto a pensare sulle conseguenze del proprio gesto (come purtroppo facciamo) ma è uscito dagli schemi distinguendo il bene dal male, (e non il bene per me dal male per gli altri). E' ovvio che tutti gli ocupanti del bus non sono intervenuti non per cattiveria o per menefreghismo, ma perchè non hanno capito quel gesto cosi inconcepibilmente fuori dai moderni schemi di ragionamento.

Giulio Ermini 13.01.07 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Quando sento notizie come quella su Gianluigi, provo un forte senso di insofferenza. Questo perchè non sopporto l'omertà e il menefreghismo. Se lo stesso atteggiamento civile dimostrato da Gianluigi lo avessero avuto tutti i passeggeri di quel pullman, il "ladruncolo" se ne sarebbe andato via con la coda tra le gambe e magari si sarebbe sentito a disagio nell' essere giudicato.
Capita spesso che scene del genere si consumino anche nella mia realtà di studente torinese. IO NON STO ZITTO!
Marco Parlascino.

Marco Parlascino 13.01.07 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti pregherei per il futuro di rispettare uno dei principi che tu stesso propagandi nei tuoi spettacoli, ossia il rispetto del linguaggio.
La Casbah non è un luogo pieno di malfattori o di gente sporca. Si tratta di un luogo sacro ad un'importante religione. L'uso che di questa parola fanno i giornalisti, di ghetto o di centro di irradiazione dei mali legati al'immigrazione, proviene da una terminologia usata dai colonialisti, specialmente francesi. Ti prego allora di avere rispetto dei Musulmani e di non permettere che le tue parole siano il veicolo di concetti che credo non condivideresti.
Giovanni

Giovanni Nicosia 13.01.07 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ormai non mi meraviglio più di queste vicende. Noi Italiani siamo unici al mondo come tu ben sai. Era ovvio che su quell'autobus ci sarebbe stata l'indifferenza più totale nei confronti della vigliaccheria di quei tre s........ meglio che non mi sfogo in questa sede. Sei un eroe Gianluigi. Grande Beppe. ci vediamo a parma il 18 marzo. ciao

Angelo Disabato 13.01.07 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Beh, se proprio vogliamo parlare di menefreghismo della gente, questo succede x tutto,anche x le cose più cretine...

Mi è capitato che ero appena salita sull'autobus e dietro di me una vecchietta mi chiede se posso tirarle su il carrello della spesa xchè da sola non ce la faceva...beh...nemmeno io!Pesava una tonnellata e nonostante fossi in evidente difficoltà,su quei gradini alti mezzo metro, NESSUNO dei baldi giovani,e uomini che erano dentro e fuori l'autobus ha mosso il culo x aiutarmi.Però ce l'ho fatta da sola!!e sono stata con il mal di schiena x una settimana...figuriamoci se poi uno va ad interessarsi di queste cose ben più gravi!

Gianluigi l'ho conosciuto quest'estate al mare ad Ostia...2 ragazze lo avevano trattato un po' male,lo avevano deriso e allontanato...così ha chiesto a me e alla mia amica Veronica se poteva mettersi accanto a noi....ok!
Ha chiacchierato tutto il pomeriggio...mi è sembrato una persona bonacciona, socievole.
Mi ha fatto piacere "rincontrarlo" qui...per un motivo così...nobile!
ciao Gianluigi

Giulia Pizzuti 12.01.07 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Sento parlare di accusare l'autista di omissione di soccorso......Ma voi ci stareste in una gabbia con tre leoni inferociti aspettando che arrivi il domatore? E se i tre sentendosi in trappola avessero tirato fuori coltelli o roba del genere e qualcuno si fosse ferito gravemente la colpa sarebbe sempre dell'autista perchè tenendoli dentro avrebbe scatenato la loro furia cieca? Caro Grillo per favore sii un po meno demagogico!!


ALL CASTING MAGAZINE , L'UNICA RIVISTA IN EDICOLA CHE TUTELA GLI ARTISTI DEL MONDO DELLO SPETTACOLO IN ITALIA
http://www.allcasting.it


Mi permetto di rendere a conoscenza a tutti gli amici del blog, che, VISTO CHE LO SPETTACOLO ITALIA E' BISTRATTATO, E' NATA UNA RIVISTA CHE SI TROVA NELLE PRINCIPALI EDICOLE ITALIANE, RISERVATA AGLI ARTISTI E AGLI ADDETTI AI LAVORI DEL MONDO DELLO SPETTACOLO.
www.allcasting.it


ALL CASTING MAGAZINE E’ LA RIVISTA, NELLE PRINCIPALI EDICOLE ITALIANE DAL 7 GENNAIO, INDISPENSABILE PER LAVORARE NELLO SPETTACOLO.

E’ LETTA DA OLTRE 300.000 Attori,Modelle,Artisti vari, Agenzie, Giornalisti di Spettacolo,mondo dell’Arte in genere.

Questo mese in edicola:

- Intervista Esclusiva e Consigli del grande Regista Pupi Avati

- 100 Casting e Audizioni per Film e Fiction

- Provini e Audizioni nella Danza

- Provini e Audizioni per il Teatro

- Indirizzi di Scuole e Stage per prepararsi al meglio

- L’Avvocato risponde: tutelarsi nel mondo dello spettacolo

- Speciale “Uomini e Donne” : conviene candidarsi al programma di Canale5 ?

- Partecipare alle Trasmissioni Tv Mediaset

- Indirizzi di oltre 100 Agenzie Artistiche in Italia

- Speciale “Spot and Web”, la comunicazione vista dagli esperti di marketing

- Speciale Fotografi

- Speciale Cortometraggi e Registi Indipendenti: I Festival, le recensioni, gli indirizzi

- La Vetrina di Supereva: 10 giovani Artisti scelti da Enzo Prisciandaro, la Guida di Supereva per lavorare nello spettacolo

- Vieni selezionato agli eventi di solidarieta’ della Nazionale Grande FratelloFC, con i Ragazzi del GF

- Interviste e speciali agli addetti ai lavori del mondo dello spettacolo

Luca Redavid 12.01.07 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che ancora qualcuno generoso, altruista e coraggioso ( ma anche forse incosciente ) c'è, vergogna per tutti gli altri..... e un'ipotesi di mancato soccorso denoncia per omissione di atti o qualcosa al conducente ?
Viva l'Italia delle Vergogne, Ustica ( pari e patta ) nessun colpevole ??? Erba ???? No comment
Grazie gigi


Bravo Beppe,
un commento che condivido appieno. Non cambierei una virgola. E' davvero perfetto!

Alberto M. Commentatore certificato 12.01.07 14:28| 
 |
Rispondi al commento

grillo for president e gianluigi consigliere.

Atto troppo eroico per non essere considerato pazzo.

con i delinquenti si perde sempre , tu fai qualcosa ,loro per sfregio ti distruggono la macchina .

li denunci e il giorno dopo esconoo dal commissariato e ti vengono a tagliare la gola. o riempire di botte fino a che non ti è passata la voglia di denunciare qualcuno. in una citta anche se grandissima ti recuperano sempre.

"""

"""

la cosa bella è che se denunci qualcuni senza che lui ti veda (o sappia chi tu sia ),lo viene a scoprire comunque , dagli atti in sua visione al processo;c'è scritto anche dove abiti... allora perche rischiare se non sono tutelato meglio farsi i fatti propri che la vita è 1 e breve

federico milia 12.01.07 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene da piangere....non stò esagerando!!
E'mai possibile che succedano cose di questo tipo?
Non basta l' indifferenza che ci assale in ogni campo,poi,coloro che sono stati indifferenti rispetto ad eventi di questo tipo hanno il coraggio di fare commenti verso chi ha la forza di fare di giustizia ,tutto ciò mi spaventa !

maria beatrice levantesi 12.01.07 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono un collega dell'autista reo di avere aperto le porte del bus;secondo me l'autista è il meno responsabile in questa vicenda,primo perchè il bus in questione è lungo ben 18 metri e se il fatto è accaduto nella coda del bus era praticamente impossibile accorgersi di quanto stava accadendo e di litigi a bordo se ne sentono di continuo,inoltre il tutto è accaduto nel giro di pochi minuti o secondi (tra una fermata e l'altra),inoltre vorrei ricordare che aprire le porte di un bus è un gioco da ragazzi(basta abbassare la levetta di emergenza che toglie l'aria dalle porte e il gioco è fatto).Pertanto ritengo che i colpevoli veri siano quelle persone che erano li,hanno visto,potevano intervenire ma non l'hanno fatto;ma purtroppo loro non sono ormai rintracciabili,l'autista invece si.........


a quelle bestie sempre che vengano prese e processate dovrebbero dare l'indulto come a tutti tranne ai ladri di galline. ma a tutte quelle merde che hanno taciuto nell'autobus dovrebbero dare la chieve della città, a mi scusi mi correggo le chiavi del cesso con la speranza che nel tirare la catena lo stonzo che occupa lo spazio corporeo se ne vada lasciando così un corpo più sano e genuino. P.S. scherzavo prima, non devono dare l'indulto ma attuare la legge e richiesta quasi impossibile da parte mia capire il perchè fanno tutto ciò, è troppo facile dire hanno bisogno, tutti abbiamo bisogno di qualche cosa, se l'unica strada è commettere dei reati allora tutti noi x le nostre necessita dovremmo commetterne, allora in questo caso avremmo un paese unito, unito si ma di ladri. saluto beppe e tutti voi amici del blog. massi da trviso.

massimiliano marcocci 11.01.07 21:59| 
 |
Rispondi al commento

grazie GianLuigi...sei stato molto coraggioso

daniele piazza 11.01.07 20:38| 
 |
Rispondi al commento

gli scippatori = banche, multinazionali ecc.
l'autista/azienza = politici
i trasportati = elettori

il denunciatore = infame
l'intervenuto = terrorista

eros orazi 11.01.07 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me i veri "down" sono coloro che non apprezzano il nobile ed eroico gesto di Gianluigi.
Le persone ciniche proprio non le posso vedere, sono proprio asettiche come dei robot, mi sembrano i manichini dipinti da Paul Clee, del tutto privi della capacità di provare sentimenti di condivisione e compassione. Quando assisto a questa gente penso che siamo arrivati proprio alla frutta, per fortuna non siamo tutti così, ossia così squallidi.

Aldo Martello 11.01.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Ormai quest'indifferenza non mi sconvolge più...è una delle peggiori conseguenze della supremazia dell'economia dagli anni '60 in poi, che ha portato a sacrificare alla produzione e i suoi derivati (vedi la parossistica competitività) gli aspetti più autentici e, credo, anche fisiologici dell'essere "uomo", quali la capacità di emozionarci e com-patire col prossimo, sia nelle gioie che nei dolori. E'naturale che questi aspetti li conservino quelle persone, non adulterate, loro malgrado, da questo modus vivendi...

Bonifacio Liris 11.01.07 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono una studentessa dell'università di Pavia. Ieri pomeriggio, davanti all'aula magna, c'era una ragazza che strillava in modo incredibile, con tutta l'aria che aveva nei polmoni, e piangeva. Non ho mai sentito grida simili in tutta la mia vita, lo posso giurare. C'era un gruppetto di persone a debita distanza che guardava la scena, sicuramente per raccontare il più dettagli possibile agli amici al bar. Altra gente passava, guardava, faceva una faccia stupita e se ne andava. Un solo ragazzo ha provato ad avvicinarla e lei ha risposto, sempre tra grida apocalittiche, in malo modo. Non ho visto nessuno chiamare aiuto, che ne so, qualsiasi cosa, i carabinieri, o la croce rossa, perchè poteva pure essere sotto effetto di droghe. Nessuno ha mosso un dito. Io ero in ritardo per il treno e ho solo chiamato i bidelli dicendo loro di fare qualcosa.
Nessuno ha mosso un dito, tutti guardavano a distanza stupiti e quasi divertiti.
Che tristezza.

Maria Rossi 11.01.07 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho subito un furto, in casa: mentre io mia moglie e mia figlia dormivamo tranquilli, nella stanza accanto due fenomeni facevano man bassa dei miei ricordi (tre anni di foto digitali sono rimasti attacati all'hard disk del computer ....)

La cosa peggiore, oggi, in Italia, non è subire un furto ma dover sottostare alla trafila di "conseguenze" per mettere a posto le cose: 4/5 volte dai Carabinieri a denunciare l'accaduto e ad aggiornarli sulle "indagini" che devi svolgere in proprio, qualche centinaio di eurii se ne vanno per ripristinare porte e finestre, un migliaio per il danno diretto, qualche chilo di camomilla per dormire le notti successive, trenta neuroni bruciati per ricostruire cosa ti hanno portato via e qualche ora di consulto dell'enciclopedia medica per essere sicuro di aver augurato ognimalanno possibile dall'Allergia alle Zecche ai due babbinatali in ritardo ...

Ma il peggio del peggio è sentirli definire "microcriminali" ... micro un cazzo!!! Per quanto mi riguarda hanno fatto il massimo, premio Nobel, Coppa del Mondo e il prossimo che parla di indulto ...
__________________________________

Uomini in Carriera: ovvero non tutti i piccoli criminali diventano Serial Killers ma ogni Serial Killer ha cominciato dal basso: questa sì è meritocrazia

Donato Bilancia – il giustiziere - 17 vittime ITALIA
Primo arresto 1973 furto

Gianfranco Stevanin – il mostro di Terrazzo - 6 vittime ITALIA
Primo reato 1978 Simulazione di reato (auto-rapimento a scopo di estorsione)

Theodore Robert Bundy – killer delle studentesse – oltre 30 vittime USA
Primo reato 1969 furto

Andrej Romanovic Chikatilo – il cannibale di Rostov – 53 vittime URSS
Primo reato 1977 Molestie sessuali (palpeggiamenti su mezzi pubblici)

Jeffrey Dahmer – il cannibale di Milwaukee – 17 vittime USA
Primo reato 1973 Maltrattamenti ad animali

LA LISTA PROSEGUE SU

WWW.SPLENDOR.SPLINDER.COM


Negli anni'50 io me ne andai come oggi i ragazzi vanno in India, vanno via.. anche io me ne andai nauseato, stanco da questa Roma del dopoguerra. Io allora a vent'anni mi trovavo di fronte a questa situazione. Andai via da questa Roma anni'50.
..e me ne andavo da quella Roma addormentata, puttanona, borghese, fascistoide, da quella Roma del "volemose bene e annamo avanti", da quella Roma delle pizzerie, delle latterie, dei "Sali e Tabacchi", degli "Erbaggi e Frutta", quella Roma dei mostaccioli e caramelle, dei supplì, dei lupini, dei maritozzi con la panna, senza panna, delle mosciarelle...
Me ne andavo da quella Roma dei pizzicaroli, dei portieri, dei casini, delle approssimazioni, degli imbrogli, degli appuntamenti ai quali non si arriva mai puntuali, dei pagamenti che non vengono effettuati, quella Roma dei funzionari dei ministeri, degli impiegati, dei bancari, quella Roma dove le domande erano sempre già chiuse, dove ci voleva una raccomandazione...
Me ne andavo da quella Roma dei pisciatoi, dei vespasiani, delle fontanelle, degli ex-voto, quella Roma della Circolare Destra, della Circolare Sinistra, del Vaticano, delle mille chiese, delle cattedrali fuori le mura, dentro le mura, quella Roma delle suore, dei frati, dei preti, dei gatti...
Me ne andavo da quella Roma con gli attici con la vista, la Roma di piazza Bologna, di via Veneto, di via Gregoriana, quella dannunziana, quella eterna, quella di giorno, quella di notte, quella turistica, la Roma dell’orchestrina a piazza Esedra, la Roma fascista di Piacentini...
Me ne andavo da quella Roma della Banca Commerciale Italiana, del Monte di Pietà, di Campo de’ Fiori, di piazza Navona, quella Roma dei "che c’hai una sigaretta?", "imprestami cento lire", quella Roma del Coni, del Concorso Ippico, quella Roma del Foro che portava e porta ancora il nome di Mussolini, Me ne andavo da quella Roma di merda! Mamma Roma: Addio!

"Roma addio"
Remo Remotti

WWW.SPLENDOR.SPLINDER.COM

Francesco Bastianelli 11.01.07 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Grande Gianluca anch'io avrei agito come te',senza pensarci due volte.Il vero problema e' l'indifferenza delle persone che ipnotizzati dalle notizie sempre piu' indecenti,sono terrorizzati da ogni cosa che non rientri nella quotidianita'live.Guardare Gianluca e i malviventi scontrarsi,era per molti come guardare un film....spegnamo i notiziari che tutti i giorni ci disturbano le emozioni e di conseguenza i caratteri....falsandoci la vita

filippo brunacci 11.01.07 15:48| 
 |
Rispondi al commento

per me il problema è alla fonte:le legge. io al posto di gian luigi non avrei fatto niente...perche lui è stato solo fortunato a non avere preso una cortellata e poi chi doveva ringraziare?...il cittadino deve avere la possibilità di difendersi.
se io becco un ladro questo deve andare in galera per 30 anni, non che dopo 3 giorni me lo ritrovo sotto casa che mi vuole ammazzare.
chi sbaglia deve pagare...
non molti anni fa questo avveniva...

raffaele ferrante 11.01.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE GIANLUIGI!!!!!!!
se solo ci fossero più persone come te...e vabbè,non si può avere tutto dalla vita...intanto abbiamo avuto la fortuna di avere te!!

chiara nencioni 11.01.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Io imputo la cattiveria della gente alla disperazione e al sovraffollamento. Sulla Terra siamo quasi 7 miliardi, e nn dovremmo esserne piu' di due. E l' Italia ha il medesimo problema. Certo finche' Ratzinger frena ogni forma di emancipazione, condanna il sesso come piacere e vieta l' uso di anticoncezionali.... Saluti cari

Francesco Manfredi 11.01.07 12:22| 
 |
Rispondi al commento

mi unisco alla Sig. Rosita Piras. Il Sig. Gianluigi, è l'unico vero NON down preente quel giorno. Per il resto, son solo parole retoriche.

Gaetano G. Commentatore certificato 11.01.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Non meravigliamoci. Noi Italiani (ma credo l'essere umano in genere) siamo così: vigliacchi, ipocriti, e in fondo anche delinquenti.
Mi pare che Platone dicesse che ogni popolo ha i governi che si merita. Ergo, visti i governi ...

Un saluto.

Giovanni Falconi 11.01.07 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono indignato della storia capitata a Gianluigi!!! Sono uno studente fuori sede, studio a Napoli e....non ne posso più di queste situazioni. E' vergognoso il grado di omertà e di inciviltà che c'è in Italia (a Napoli è anche peggio...). Non so come fare, ma si dovrebbe fare una petizione contro i modi, la non-cultura di certe persone. Abbiamo visto o sentito parlare di persone che ostacolavano in tutti i modi l'azione dei carabinieri nei quartieri spagnoli di Napoli; abbiamo visto sulle prima pagine di tutti i quotidiani la vergogna sociale cui è costretta a sopportare la brava gente che pure c'è a Scampia...;abbiamo visto gli scippi, le violenze, i furti; abbiamo, oltremodo, ascoltato storie come quella di Gianluigi. Eppure siamo persone, siamo vivi... Chissà se Qualcuno nell'altra vita non infliggerà più pene a noi che non ci siamo ribellati a questi delinquenti nella vita terrena che a loro stessi!!! Vorrei dire a tutti, però, che a tutto c'è un limite. E' ora che cresca il nostro senso civico. E' ora che si risveglino le nostre coscienze. Il mondo siamo noi: noi giovani, noi persone pensanti...è il mio augurio per il nuovo anno. Che sia migliore per tutta la comunità.

Armando Falcone 11.01.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

L'indifferenza della gente a ciò che accade agli altri in loro presenza è spesso giustificata usando la parola "paura". Il termine esatto è "vigliaccheria". Non è un problema solo di Roma e non esiste dall'arrivo degli immigrati. Ricordo che a Torino molti anni fa una ragazza è stata violentata in una macchina da italiani sotto gli occhi dei passanti che hanno tirato dritto..
La delinquenza è sicuramente aumentata con l'immigrazione ma il comportamento dei cittadini non può e non deve essere giustificata perchè la situazione è adesso più pesante.
Mesi fa ho detto a voce molto alta ad un uomo africano di togliere le mani dalla borsa di una signora,risultato:lui ha negato ed è sceso dal tram alla prima fermata,intorno a me si è creato il vuoto ed è calato il silenzio. Le persone hanno ripreso vita e cominciato ad insultare l'uomo dopo
che se ne era andato! Ormai mi sono abituata a contare solo sulle mie forze e devo ammettere che ciò che più mi disturba sono i commenti retorici fatti quando tutto è finito. Mi trovo a chiedermi se disprezzo di più chi ruba o chi assiste fingendo di non vedere. Sarà successo anche a voi di notare i movimenti e gli sguardi delle persone
che fingono di non vedere cosa sta accadendo..che schifo.

Monica Tombolato 11.01.07 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha fatto bene anche se è difficile opporsi a questi delinquenti perché i Italia I DELINQUENTI SONO PIU' PROTETTI DELLA GENTE PER BENE.

Spesso si ha paura a reagire perché questi qui magari ti tirano una coltellata in pancia e nelle grane ci vai ancora tu!
Se gli torci un capello ti mandano in galera mentre loro se ne stanno fuori a fare in cavolo che gli pare.

A tutti i commercianti che vengono costantemente rapinati (a Torino succede ogni giorni in pieno centro) dico: tenete una pistola dietro al bancone e appena questi si avvicinano fateli secchi!
Vuoi vedere che la volta dopo ci pensano un attimo prima di fare una rapina?

I nostri "governanti" dormono sugli allori.
Idioti incapaci.

fabio ripp 11.01.07 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

navigando nella rete ho trovato questo meraviglioso articolo
non è mio ma lo quoto in pieno!

A Roma grazie a Dio siamo tutti diversi.
Non solo fisicamente, non solo di razza, ma anche di cultura, capacità e comportamento.
C'è il romano tipico, moro e chiaro di pelle, che poi è perlopiù di origine meridionale, campana, sicula, calabrese, pugliese o sarda.
C'è il romano biondo e alto, di origine nordica o addirittura normanna, c'è il moro africano, dalle ascendenze cartaginesi o più recenti, somale, eritree, marocchine.
C'è l'ebreo e l'arabo, il cinese, l'asiatico e lo slavo.
Se guardi bene c'è persino qualcuno che viene da un altro pianeta, ben mimetizzato nella folla, c'è chi viene da altri piani dell'esistente.
Ci sono nani e gnomi dalle viscere della terra, fauni e silvani, ninfe ed elfi.
Ci sono statue che parlano, ed è pieno di fantasmi.
Ci sono anche spettri e vampiri e se sai dove andare, puoi incontrare santi ed angeli e persino Nostro Signore, che a volte conversa con l'Avversario in piazza Sant'Ignazio, nelle notti fredde e deserte quando tira il vento.
C'è chi frequenta i locali più strani, c'è gente che va in discoteca, che ama i concerti rock, chi suona musica classica in chiesa, e chi visita mostre di artisti geniali.
C'è l'ignorante e il colto, c'è chi va allo stadio e chi tifa dal bar.
Siamo tutti diversi e diversamente abili.

In questi giorni fa notizia il disabile che interviene contro dei brutali scippatori.

Con il solito corollario di luoghi comuni:

gli africani delinquenti, la folla che non fa niente, l'autista del bus che come al solito farà da capro espiatorio e poi verrà assolto.

Ipocrisie. Che coprono altre responsabilità.

Ma come al solito volano gli stracci.

E se invece di dare una scorta ad ogni politico che non ha il coraggio di girare in mezzo alla gente mettessimo più agenti sui mezzi pubblici?

Loredana Solerte Commentatore certificato 11.01.07 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianluigi ha sbagliato!!
Non doveva gridare "signora, attenta!!" ma semplicemente "attenti!", in quanto in Italia c' é questo atteggiamento che rovina il nostro bel paese, il menefreghismo del bene pubblico, con ottimo esempio preso dai nostri dipendenti! tutti pensano ESCLUSIVAMENTE a sé stessi, e degli altri o del bene degli altri,(compreso il bene pubblico) chi se ne frega! Vivo in Francia da 10 anni ormai, e ho notato che il Francese é molto attaccato alla sua patria, non solo calcistica, ma proprio alla sua terra, al suo conterraneo, ai suoi musei, ai suoi luoghi pubblici!
Abito una regione turistica, ogni mattina, c' é un esercito di netturbini, giardinieri, scopini, lavavetri ecc. che pulisce il bene pubblico, si rendon conto che é anche roba loro!
Nella nostra Italia, ognuno si occupa di star meglio lui, e se il vicino di seggiola nel bus sta male o che so, basta spostarsi un po'!
E questo é da sempre! si mandavano i soldati a far la guerra in russia in pieno inverno con degli stivali di cartone, bastava 1 mazzetta alla persona giusta, e chi se ne frega di qualche piede tagliato per cancrena!
Roviniamo con le nostre stesse mani, il nostro bene pubblico, con questo atteggiamento menefreghista!
Cerchiamo di essere fieri del nostro paese, di amarlo, di rispettarlo, di essere piu' altruisti, di non fare di ogni erba un fascio, non tutti gli immigrati son ladri, io stesso sono immigrato! in Francia, e non sono ladro! Tanti nostri connazionali sono "immigrati" in qualche parte del mondo, e, tra tanta gente onesta, c' é sicuramente qualche malvivente! Non tutta la comunita' italiana all' estero é ladra o assassina perché qualcuno nel gregge lo é!!
Chiaramente chi sgarra paga! che sia un immigrato o no! un ladro é un ladro! punto e basta!
Ciao a tutti, e soprattutto a té Beppe!

Marco Colombo 11.01.07 06:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,mi chiedo una cosa...a sentir parlare "la gente" sono tutti perbenisti,tutti quanti proclamano ai 4 venti il fatto che bisogna aiutare gli stranieri ad inserirsi nella nostra società e cose del genere,io quando esprimo le mie opinioni e cioè che merita di stare in italia solo chi si comporta e si adegua alle regole dellanostra società e invece chi fa il contrario va cacciato fuori a pedate (la maggior parte di queste persone lo merita) mi sento bollare come fascista di me**a,vorrei vedere in faccia e sentire cosa dice qualsiasi di questi perbenisti se uno straniero dovesse far del male ad un loro famigliare..cosa credi che direbbe?Ginalugi ha fatto una gran cosa peccato che "la gente" sia così ignorante da non capire che se tutti quanti ci comportassimo così le cose andrebbero un po' meglio.Grande Beppe sei l'unico che ha il coraggio di dire le cose come stanno.

Lovazzano Alessandro 11.01.07 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Se non erro,e chi eventualmente mi correggerà sarà benvenuto,credo che in alcuni paesi arabi,di civiltà pari agli USA,vista la condanna di Saddam e il suo svolgimento,sia tuttora possibile che l'autorità giudiziaria infligga non direttamente la pena per il reato commesso ma opti per lasciare alla famiglia della vittima del reato il trovare la pena medesima.
Questo sarebbe perfetto in Italia!
Condivido molto di quanto postato da Cristiano Dalmasso e proprio per questo bisogna avere sempre in testa un piccolo "grillo parlante"proprio come quello di Pinocchio....forse sapremmo sempre,o quasi,come campare dignitosamente....

Simone Velieri 10.01.07 22:09| 
 |
Rispondi al commento

grande gianluigi!!
Ma la prossima volta aspetta, arriva la forza dell'ordine.(forse!)

nicola serafini 10.01.07 21:32| 
 |
Rispondi al commento

se in parlamento fossero tutti come gianluigi l'italia andrebbe meglio!

de marco christian 10.01.07 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Avere paura è naturale...

...non siamo eroi e abbiamo molto da perdere...

...ma esiste un limite fra il sacrosanto istinto di sopravvivenza e il più completo disinteresse nel prossimo...

...una persona testimone di un fatto (qual si voglia) deve avere l'umanità di immedesimarsi nei panni dei protagonisti di tale fatto, o misfatto, e deve chiedersi se è necessario un suo intervento, perchè nel caso di una aggressione deve tenere bene a mente che poteva esserci lei/lui nella parte di chi subisce e vi assicuro che non è per niente piacevole stare in "pericolo" mentre sei contornato di gente che fa finta di nulla...

... non fare ad altri ciò che non vuoi ti sia fatto...

... fai agli altri ciò che vorresti che gli altri facessero a te...

C'è chi segue queste regole e chi no... secondo te chi è più furbo?

carlo lativo 10.01.07 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Mia madre vive da sola, per motivi di lavoro non ho potuto creare la mia famiglia vicino a lei. Vado ogni volta che posso a trovarla, ma non è abbastanza. Non è abbastanza x metterla al riparo, lei settantacinquenne, da certe teste di caxxo (italiane e non) che girano per l'Italia pestando per pochi euro.
Mi incazzo quando leggo di questa feccia che delinque a tutto spiano. Cosa devo pensare? che sono i poveri che si riprendono quello che noi società occidentale, consumista, sperperatrice, abbiamo rubato loro. Cazzate. Mio padre era muratore, mia madre ha tirato su me ed i miei fratelli con mille sacrifici ed economie. E vengono da famiglie contadine dove nel 50 per fame a volte si mangiava il gatto. Sapeva un pò di selvatico, come la lepre. Ed ora, nel suo piccolo alloggetto, con una pensione modesta, qualche mobile che ha 30 anni, dovrei sentirmi sollevato se verrà scippata, rapinata, magari minacciata e picchiata perchè salderà il debito di noi ricchi occidentali con il 2° o 3° o 6° mondo. Balle! Mi fa pena il vecchietto che non arriva a fine mese, mi fa pena il malato, il padre di famiglia che non riesce a mantenere i suoi, mi fa pena il cinquantenne che perde il lavoro, non mi fanno pena questi delinquenti, italiani e stranieri, che a 30 40 anni non trovano di meglio che rompere le palle a chi cerca di barcamenarsi in sto cacchio di paese ed andare avanti onestamente e facendosi un culo così sul lavoro (scrivo alle 8:10 dopo 12 ore di ufficio, porcaputtana). Non mi fanno pena, non voglio sentire stronzate alla "nessuno tocchi Caino". Balle! Diamogli 5 anni per furto, 10 per rapina, 15 per spaccio, 25 per stupro, ma di lavori forzati.
Anche noi Italiano siamo emigrati! Verissimo, ed andate a chiedere come eravamo trattati! E per gentaglia come quello di Erba (sgozzare un bambino!!!) o quell'extra che a Bologna aveva violentato una bambina (mi ricordo ancora con orrore: con lacerazione delle carni!) Una forca.
Voterei chiunque x questo, il diavolo in persona

Cristiano Dalmasso 10.01.07 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente a Roma siamo stufi di essere borseggiati, di essere costantemente tampinati da quelli per cui paghiamo tutte le tasse, anche le regionali, perchè abbiano assistenza negli ospedali, tessere ATAC gratuite e quant'altro. Ora - inaudito - sono discriminati i nostri senzatetto. Ho raccolto la testimonianza di uno sfortunato clochard italiano. C'è un proverbio che dice:prima i tuoi e gli altri se puoi. Noi è da tempo che non possiamo. Inutile fare i ricchi e costruire gli ospedali in Africa, che ce li abbiamo sotto il naso...questa è la patologia dello spostamento ed è indice di qualche turba collettiva. La cronaca riporta ogni giorno comportamenti incoerenti e assurdi. Ma la signora salvata l'avrà mica rubata la borsetta?

roberta ratti 10.01.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ore 8,00 di mattina - Piazzale Donatello - Firenze - UOMO CHE STA PICCHIANDO UNA DONNA - spettatori, che hanno accompagnato i loro cani a fare dei bisogni, che non muovono un dito.
Mi sono messa nel mezzo, ho preso la signora per un braccio e ho detto a quella specie di picchiatore folle "ORA BASTA".
Ho accompagnato la signora quel tanto che bastava per arrivare al lavoro (300 metri) intimando all'uomo che se ci avesse seguito saremmo passati direttamente dalla Questura, poco distante - E' SCAPPATO VIA.
Non mi ritengo un'eroina, ho fatto solo il mio dovere, ma mi fa schifo il pensiero di quelle persone (erano tutti uomini) che stavano a guardare tutta la scena senza minimamente intervenire.
Che dire? Forse mi è andata bene, lui avrebbe potuto reagire malamente, ma lo rifarei cento cento volte ancora.
Invito TUTTI a ribellarsi ai soprusi che vediamo quotidianamente.
Forse potremmo anche cambiare qualcosa.
Lucia Corrini

Lucia Corrini 10.01.07 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho notato un'attitudine nei commenti inviati che vorrei discutere contravvenento io stesso a quanto andro` a scrivere.
Vi volevo solo chiedere una cosa che e` al di fuori dell'argomento qui trattato: come mai vi offendete e fate "politica", se cosi` si puo` definire, su un evento che non ha niente a che vedere sul voto che avete dato. Credete che si vi capita a voi vi chiedano se siete di destra o di sinistra? Sviare l'attenzione da quali sono i reali problemi e` un gioco che fanno i politici per riempirci di illusione, ma se noi stessi intenti a commentare un'azione come questa ci mettiamo a discutere di destra e sinistra allora e` finita.... Suggerisco un di attendervi al tema trattato nella "notizia"... se volete parlare di politica crecatevi una notizia che ne abbia a che fare... Altrimenti sarebbe meglio a chiedere ai programmatori del blog di aggiungere una nota vicino alle notizie che indichi il tema... tipo: Politica, Senso Comune, Inquinamento ecc. Gia` che ci sono mi permetto di suggerire a chi scrive nel blog, come me, di attenersi. Se parliamo di inquinamento non si puo` ridurre il dibattito a la destra o la sinistra, primo perche` entrambi mi sembra che se ne sbattano altamente; secondo perche` l'inquinamento e` come il traffico lo produciamo noi... e quando ci siamo nel mezzo ne siamo anche la causa! Scusate se trovate il mio commento stupido o superbo.

Carlo Alberto Cecchetti 10.01.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

rammenterei a tutti che gli "ispettori dell'altrui borsetta" sono i "poveri cristi" che molti nominavano quando si discuteva di indulto.
Meditate, anche se la storia non è mai stata maestra di vita, ma solo semplice consulente...sic!

pino acuto 10.01.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Spesso c'è bisogno di eroi, positivi, o si prendono lucciole per lanterne; i giornali e i giornalisti fanno il resto. Comunque una storia che finita sui giornali, modificata, aggiustata, ha fatto la sua bella figura.

Giovanni Farzati direttore del free press magazine Rovistando italia 10.01.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

il 10 dicembre ero sul tram 30 e poco distante da me una zingarella come niente fosse infila una mano in tasca alla giacca di un turista inglese o usa che era di spalle. Gli do una strattonata prendendola a parolacce, lei mi da un calcio con la punta della scarpa escoriandomi lo stinco destro. Non ci ho visto più le ho dato un pugno in bocca e mi sono ferita la mano. Lei sanguinante mi ha detto che andava dal padre per farmi ammazzare. Vorrei sapere cosa ci fanno i zingari in Italia. Vorrei sapere chi mi rimborsa il giorno di lavoro che quella mattina ho perso.
Cosa ci fanno gli zingari in Italia? Hei politiciiiii si proprio voi vorrei una risposta.


Mi è capitato qualcosa di analogo:
sono friulano ed ero a Roma in visita.
Su di un autobus mi accorsi di un ragazzo che stava sfilando il portafoglio dalla tasca di un turista. Mi avvicinai e gli misi una mano sulla spalla (ero un po' più grosso di lui...). Questo si girò, mi ha guardò, lasciò il portafoglio, si scostò ed uscì alla prima fermata. Lo scampato borseggiato non si è accorto di nulla e non l'ho neanche visto in faccia; non si sono accorti di nulla neanche i miei compagni di comitiva che solo poi mi hanno chiesto cosa stessi facendo. Non penso di essere più dotato o più attento della media, ma ho fatto qualcosa, ho risolto la situazione senza grossi clamori e senza rovinare la gita a nessuno. Forse sarebbe stato giusto comportarsi differentemente? Penso di essermi meritato un "appena sufficiente", ma tanti "appena sufficiente" potrebbero essere più che sufficienti!

max flo 10.01.07 17:38| 
 |
Rispondi al commento

forse molta gente non reagisce per rassegnazione perchè sa che anche se i delinquenti vengono arrestati dopo pochi giorni sono in circolazione e visto che non hanno niente da perdere ti possono far passare brutti momenti.Perchè non si mettono i detenuti ai lavori forzati es.pulizia dei cigli stradali dei fiumi ecc.così lo stato risparmierebbe e non sarebbe costretto a fare un altro INDULTO

fabio marchioni Commentatore certificato 10.01.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Gianluigi!!!Hai fatto il tuo dovere da ottimo cittadino...non preoccuparti per quello che ti hanno detto...in verità i malati di mente sono le persone che non ti hanno aiutato,la signora che non ti ha ringraziato e i rapinatori...purtroppo non c'è più valore per le persone come te...però ricordati che non sei solo!!!!

Mattia Di Fiore 10.01.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente non me la sento di criminalizzare gli indifferenti.. Roma è una città che in occasioni come questa può diventare pericolosa, addirittura mortale... e non si scherza con questa feccia!
Francamente io avrei reagito anche in maniera piuttosto violenta, perchè credo che tali parassiti conoscono solo questi modi, forse socialmente e civilmente inopportuni, ma sicuramente efficaci. In Italia il ladro NON rischia praticamente nulla di penalmente concreto se non un paio di calci e pugni... bhe allora NON avrei esitato, consapevole dei rischi!!

Filippo Luly 10.01.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo !!! é uno schifo il comportamento di queste persone, compreso l'autista: mi raccomando eh, dopo giù a votare più sicurezza per tutti... Chissà cosa sarebbe successo se avessero fregato il turno alle poste alla signora: li avrebbe presi a botte col bastone !!!
E'un peccato che non succedano mai a me ste cose, li facevo diventar bianchi a suon di calci nel sedere.

MATTEO GRATTON 10.01.07 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Non so se è più deprimente venire a conoscenza di episodi del genere, come ciò che è accaduto fra l'indifferenza generale all' "ingenuo" Gianluigi oppure leggere su questo blog i vari commenti dei soliti benpensati che lanciando accuse di razzismo a destra e a manca non hanno niente di meglio che scandalizzarsi per il fatto che sia stata specificata la nazionalità dei borseggiatori e arrivando addirittura a chiederne (alla faccia del diritto di cronaca) la censura....

E' proprio da queste "piccole" cose che si può osservare come la nostra pseudo-civiltà ingabbiata nella propria cecità e dominata dal buonismo e da un esasperato politically correct sia proprio destinata allo sfracello.... probabilmente sarà ciò che meritiamo....

Marco Ravera 10.01.07 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe più semplice, alla luce di tante polemiche, dotare i conducenti degli autobus di un pulsante che allarma le volanti e blocca le
porte di uscita? Inutile incolpare le persone,
che legittimamente hanno parura di prendere una coltellata. Bravo e coraggioso il ragazzo, ma che è in questo mondo una "mosca bianca".

DELLA ROVERE ERMANNO 10.01.07 16:33| 
 |
Rispondi al commento

GENTE SVEGLIA SIAMO IN ITALIA!!!! se trovi una persona che difende uno piudebole da un'aggressione :-| lo bisogna iscrivere al WWF come specie in via d'estinzione :|
intanto la vecchia è stata una gran ******* , l'intero autobus :-| persona per persona, andrebbe messa al muro e presa a bastonate ... x i marocchini... quelli che si comportano cosi ( italiani o stranieri ) :-| dateli a me che conosco molti modi x redimerli :-| anche se non del tutto piacevoli

Alessandro . Commentatore certificato 10.01.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Assurdo. Sono basita. E di solito ho molte parole! ma quando rileggo me ne escono..ah sì..e so a chi le direi (magari proprio alla malcapitata derubata!!) e ancora non riesco a capire l'indole umana, qualcuno me la spieghi.
Per favore!
Sì perchè non penso sia Roma o Napoli o Aosta..(vivo vicino Bologna e qui le ragazze vengono violentate alla fermata dell'autobus alle 5 del pomeriggio e nessuno muove un dito signori!)..ma penso sia un essere umano che ha troppo di animale.
Gianluigi..tu invece sei un Uomo.

grazie del post, ciao!

Laura Mattei 10.01.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi amici e Carissimo Beppe,
volete sapere cosa mi ha dato più fastidio di questo piccolo caso? La retorica della nostra classe politica. Un disabile da premiare pubblicamente, con tanto di pennivendoli presenti, ha dato la possibilità a Veltroni di pronunciare le sue parole di stima, la sua "aria fritta" di cui non sentivamo davvero il bisogno. Del disabile non ammiriamo il coraggio - perché in fondo ha semplicemente fermato un borseggio - ma solo la sua condizione di disabile. "Il potere dei più buoni" cantava Gaber. Che un domani può venir bene per le elezioni.

Luigi Pesce 10.01.07 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Gianluigi! L'unico NON disabile del bus.
Ro

rosita piras Commentatore certificato 10.01.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe mi chiamo CHRISTIAN BIASIOLI e abito a RAVENNA,io sono un tuo grande ammiratore,ti ammiro moltissimo per quello che fai,nel cellulare mio e della mia ragazza compaiono sempre delle pubblicità che indebitamente si tirano giu dei soldi senza averle richieste e oltretutto costano pure a disattivarle,ogni commento è superfluo,guardando il loro sito ti posso dire piu o meno chi sono,una è zed s.r.l con sede in corso garibaldi 86 milano ,e l'altra è zig,e se vai sul sito l'impressione è che sia un pò ostico sapere chi siano.
una precisazione,zed arriva sul mio cellulare,tempo fa credo di essermi iscritto su internet ma è gia almeno 3 anni che provo a disattivarlo mandando il messaggio come vogliono loro ma non c'è stato niente da fare,ho chiamato l'operatore della telecom per farmi bloccare sti messaggi con il risultato di stare un ora al telefono per non concludere nulla,so che hai molto da fare,e la battaglia che stai facendo per informare la gente merita tutto il rispetto,questa società è vecchia perchè ci impongono una visione delle cose che più aggrada chi ha il potere(informazione,cultura,musica per finire con sofia loren che fa il calendario,ah ah ah)comunque io non so a chi rivolgermi e credo neanche gli altri che si trovano con ste pubblicità sul telefonino,allora te lo chiedo chiaramente,ma cosa si puo fare per evitare questo?nn c'è qualcuno che si occupa EFFICACIEMENTE di questo? ti ringrazio fin d'ora per il tuo tempo se mai leggerai la mia lettera,SEI GRANDEEE

biasioli christian 10.01.07 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Anche io anni fa ho sventato un borseggio su un autobus a Milano mi è andata bene non ho ricevuto pugni, forse perchè sono una donna e ho anche ricevuto i ringraziamenti della persona che ho aiutato. Giorni fa al mercato ho visto una persona che metteva le mani nelle tasche del giaccone di un anziano però non ci ha trovato niente, ho guardato tutta la scena e dopo mi sono avvicinata all'anziano e l'ho avvisato di fare attenzione che avevano tentato di borseggiarlo. Io sono fatta così se vedo qualcosa che non va non riesco a non fare niente, certo ora ho un pò più paura di una volta, ma cerco nel mio piccolo di fare la cosa giusta.
Luciana

luciana Calciolari 10.01.07 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma smettiamola di fare gli italiani col cuore in mano. Questa dovrebbe essere la vita normale e invece si scrivono milioni di parole. Ok un ragazzo con qualche problema ha reagito. Molto bene! Ha fatto una cosa normale. Al posto di scrivere chiediamoci a quanti episodi del genere abbiamo assistito piu' o meno indifferenti. Ci serva da spunto di riflessione. Sull'autobus come nella politica.

Lamberto LAMBERTI 10.01.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire;la signora comprera' con i soldi recuperati medicine per le malattie che le verranno,il "Male" che si fa si sconta ricevendo "Male", gli aggressori del ragazzo sono gia' condannati dalla vita ad essere cosi'e ad essere chi sono,la gente nell'autobus ricevera'alla prima occcasione in cui sono loro le vittime l'indifferenza dagli altri. Chi vince e' il ragazzo e la sua famiglia;il ragazzo perche sa cosa e' la vita e il rispetto del prossimo(la base) e la famiglia perche capisce di essere stata un ottima famiglia.Veltroni forse non ha capito che i ragazzi cosi'sono la minoranza e il resto una massa di coglioni.Quindi:"di cosa si deve vantare?"

alessandro marchi 10.01.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sognerei nemmeno lontanamente di giustificare il comportamento dei passeggeri del bus. E' stato vile. Ma viviamo in Italia, non dimentichiamocelo. Il problema sono sempre loro: I NOSTRI DIPENDENTI. In questo caso, in particolare, le forze dell'ordine. Oramai sono nel caos più totale. Hanno deciso di abbandonare la città e i suoi abitanti al loro destino. DECANTANO LA LOTTA ALLA PROSTITUZIONE e le nostre strade sono piene di ragazze che mercanteggiano in un bazar all'aperto aperto 24 ore su 24; DECANTANO IL CONTROLLO DEGLI IMMIGRATI IRREGOLARI e le nostre piazze sono stracolme di lavoratori irregolari e senza documenti che aspettano solo di essere caricati e portati in qualche cantiere per 30 euro. A Roma stanno occupando i ponti creando dei rifugi per la notte ai limiti dell'umano. Oramai lo scopo dei nostri tutori è la lotta alle grandi organizzazioni a delinquere e intanto chi scippa e scappa se la passa liscia. Questa situazione porta i cittadini comuni ad avere paura. Perchè si sentono abbandonati. Non parlano perchè potrebbero esporre sè stessi e i loro affetti a ritorsioni. Io vivo a Roma da sempre. Il mese scorso un italiano è stato ucciso a pugni e calci durante una rissa tra italiani/immigrati/spacciatori in una delle piazze più importanti della periferia urbana. Le forze dell'ordine hanno subito precisato che la loro presenza nella zona è sempre stata forte. Ma è una MESCHINA BUGIA smontabile facilmente. Basta chiedere agli abitanti, alle signore che fanno la spesa, alle mamme che portano i bambini nella scuola. La piazza, oramai da qualche anno, era il punto d'incontro di tutti gli immigrati in cerca di una giornata di lavoro. Erano così tanti che a volte bloccavano il traffico della zona. NESSUNO E' MAI INTERVENUTO! Conclusione. La gente ha paura perchè è sola. E i pochi coraggiosi per sfogarsi devono chiedere asilo al blog di un comico!

Gabriele Tabili 10.01.07 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Il messaggio più importante è sempre lostesso chi ha paura resta immobile, e ha paura chi pensa di poter rimetterci qlcosa o perdere qlcosa di importante. Purtroppo quel qualcosa di importante non è per tutti la stessa cosa e molti preferiscono perdere l'onore che la vita.
Non cedere mai alla paura davanti alla giusta morale è difficile, ma compito di chi vuole avere la dignità di sapersi Uomo.
C'è da fare, buon lavoro a tutti. Uomini si diventa!

Claudio Tarsi Commentatore in marcia al V2day 10.01.07 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Sinceramente nn mi sembra il caso di ingiuriare così pesantemente le persone che erano sull'autobus.
AVEVANO SOLO PAURA CHE QUEI TRE AVESSERO DEI COLTELLI!!! Il compito civico di ogni cittadino nn è quello di fare l'eroe, ma solo di denuciare alle forze di polizia i reati perpetrati sotto i loro occhi.
C'è solo da ammirare il coraggio di chi espone il proprio corpo alle possibili violenze dei delinquenti ma nn si può sinceramente pretenderlo!

Roberto Pinto 10.01.07 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la vicenda che ha coinvolto Gianluigi mi ha ho solo 20 anni ma ancora una volta mi è stato possibile constatare in che mondo fragile viviamo. Siamo soggiogati dai mass media, dai politici, dalle pubblicità, dalla (presunta) morale comune, e non ci rendiamo conto che in realtà non siamo padroni di nulla. In questa nostra società o ti amalgami a quella poltiglia schifosa che ti propinano o sei un emarginato, e sinceramente farei volentieri i bagagli per il posto più sperduto della terra!La gente (parliamo in generale, senza andare i singoli Piero, Maria, Andrea...che nel loro piccolo contribuiscono a sprofondare sempre più in basso)non capisce, o non vuol capire, che i cambiamenti non piovono dal cielo, ma si ottengono con l'impegno e la costanza. Faccio il primo es che mi viene in mente, poche ore fa sul tram sono salite due donne islamiche, una delle quali aveva in braccio un ingombrante fagotto con1coperta sopra, che poteva essere un bambino o qualsiasi altra cosa. Poco dopo le2si sono messe a confabulare, e, ma ne vergogno, la prima reazione è stata di allerta; ma invece che allontanarmi mi sn girata e le ho sorriso e, lo giuro, quella donna mi ha ricambiato col sorriso più bello k abbia mai visto. Bando ai pregiudizi, cominciamo a fare un po di testa nostra invece che fare le pecore!Giulia
ps l'attuale situazione non vi ricorda "vagamente" homo homini lupus?

surace giulia 10.01.07 12:20| 
 |
Rispondi al commento

i ROMANI!
a fare a botte tra i fascisti della lazio e i
sinistroidi dellla Roma sono capaci perchè sono
in gruppo, da soli sono come i SICILIANI:
NON VEDO NON SENTO NON PARLO = vigliaccheria
bella e buona.Ho imparato a mie spese, ma anche
a spese degli altri, che bisogna reagire e non
cagarsi sotto!

FERNANDA DI ZIO 10.01.07 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io,sarà retorica,ma dico solo questo : le persone che erano su quell'autobus,e che hanno fatto finta di non vedere, non soltanto sono colpevoli di aver lasciato un ragazzo (disabile o normodotato che sia) in balìa di 3 delinquenti (a prescindere dal fatto che andrebbero rispediti al loro paese a raddrizzare banane, e scusatemi per il commento razzista) ma si sono rese COMPLICI di quei 3, facendo il loro gioco, ignorando quello che stava accadendo a pochi centimetri dal loro naso.... Anche questa è omertà, anche questa è mafia.non ho visto niente, non sentito niente.... noi italiani (scusate se generalizzo) siamo sempre riconoscibili, non serve passaporto o carta d'identità, basta leggere i giornali... quasi tutti i giorni capitano cose di questo genere....

Filippo Antonello 10.01.07 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Senza portarla troppo a lungo,in Germania dove vivo e lavoro una cosa del genere non sarebbe successa mai. Succede qualcosa in un mezzo pubblico,l'autista chiama la polizia e le porte rimangono chiuse.

Corradino Rodolfo 10.01.07 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Non mi scandalizza molto l'indifferenza della gente di fronte alla lealta' ed al dovere etico e civile di poche persone, come Gianluigi. Mi rammarico solamente di quel senso di vuoto che riempie le pance delle persone che incontro per strada. Un senso di vuoto che le fa sognare di essere felici, ed incuranti di cio' che succede attorno consentono questo stato di tensione ed insicurezza che li avvolge. Lasciando il caso di Gianluigi, mi sposto ad un caso ancor più grave, dove uomini che assolvono i loro doveri, vengono uccisi barbaramente. Scrivo solo adesso (10 gennaio) per ricordare il giornalista Beppe Alfano che è venuto a mancare 14 anni fa perche' aveva scoperto gravi infiltrazioni mafiose nel messinese, soprattutto a Barcellona P.G. luogo in cui egli insegnava e scriveva i suoi articoli giornalistici. Molte persone vogliono far TACERE ed OFFUSCARE questa realta' ma l'impegno visto da molta cittadinanza proveniente da tutta la provincia ci fa sperare che qualcosa sta per nascere.

Mario Gaglio 10.01.07 12:00| 
 |
Rispondi al commento

ce ne fossero di persone come Gianluigi, quando giro per le grandi citta' ma anche nei paesi la gente corre con gli sguardi sbarrati, ti possono anche torturare in piazza che nessuno muove un dito. Ho vissuto un esperienza sulla mia pelle, macchina in panne sull' autostrada soccorsi che non arrivavano, nessuno che si fermava anzi mi facevano gesti inconsorti. Bravo a Gianluigi, da questo dovremmo imparare in tanti.

Antonio Biemmi 10.01.07 11:43| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che recentemente il reato di furto semplice è stato reso perseguibile a querela di parte con la l. 25 giugno 1999 n. 205

Di che ci lamentiamo allora? Gli amministratori li mandiamo noi a sedere lautamente pagati e indultati a produrre anomalie come il falso in bilancio, e leggine autoreferenziali, significa che siamo un popolo di beoti e ci meritiamo la feccia che ci invade.
Una nota speciale vada al carattere dei singoli che non sanno piu difendere i propri diritti e che, in caso di un nuovo olocausto, sarebbero capaci di lasciarsi bruciare anche la mamma pur di non reagire.

giampolo beacci 10.01.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.. e grazie Beppe per la tua onestà e trasparenza.. se non ci fosse qualcuno come te che ci da il LA per far sentire la nostra voce, probabilmente quei pochi che detengono le redini del potere in breve tempo riuscirebbero anche ad appiattire i nostri pensieri e le nostre emozioni..
nel centro Italia davanti ad uno scippo non si condanna chi lo fa e tanto meno si ringrazia chi lo denuncia..
su un bus del Nord forse ci sarebbe stato qualche ammiratore di quel borghezio che ieri sera ho visto sbigottito su rete 4, e allora con molte probabilità sarebbero stati riempiti di botte sia lo scippatore (nordafricano) che colui che denunciava (down)...
da Toscano, e quindi appartente al centro, mi chiedo: che la speranza sia solo in quel sud troppo spesso trascurato?!
mi auguro che non sia così, e che la speranza e la moralità restino sempre prerogative di ognuno di noi..buon lavoro a tutti-lorenzo

Lorenzo Biagini 10.01.07 10:48| 
 |
Rispondi al commento

bella l'italia!
proviamola a vederla in modo diversa questa vicenda.
1)se a rischiare lo sganassone dal losco figuro fosse stato un andicappato della bassa mantovana,non lo si sarebbe raccontato nemmeno al mercato rionale.

2)possibile che non ci siano altre notizie da dare in un paese che sta andando a rotoli?

3)meglio concentrarci sullo scippo commesso dallo straniero su un'autobus,che dello scippo colossale e quotidiano che attuano le banche centrali...
ma tanto cosa ne sappiamo noi delle banche centrali...è più facile individuare e comunque farsi fottere dal primo pirla su un autobus in città.
prof. Giacinto Auriti

franco accorsi 10.01.07 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Gianluigi,
e a tutti gli altri attori, rimango basito difronte a così tanta stupidità e ignoranza.

Ancora Grazie Gianluigi

andrea carrai 10.01.07 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sempre alle solite,questo episodio di grande altruismo da parte di Gianluigi, e la conseguente reazione dei cittadini di Roma che stavano in quel Bus,non è poi così diversa dalla reazione che ha avuto lo Stato,nei confronti del Giudice Falcone...Quindi, perchè continuare a stupirsi, se il primo esempio di inciviltà proviene dai vertici delle nostre istituzioni??Ricordate,l'egoismo,inciviltà e l'indifferenza,sono entrati a far parte ufficialmente della nostra cultura italiana....

Gianluca Di trapani 10.01.07 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
il problema è che questi fatti di gente che reagisce di fronte a uno scippo o ad un reato in genere dovrebbe essere comuni, e non essere notizie che aprono un telegiornale o in prima pagina sui vari quotidiani.
Fa tristezza vedere quanto risalto si danno a delle buone azioni e fa capire quanto queste siano rare.

Luca Zamperin 10.01.07 10:01| 
 |
Rispondi al commento

La categoria di gente che vede, sente e fà finta di niente, è da condannare, così come è da elogiare quella che senza timore si mette a rischio per aiutare gli altri.
Ma, a mio parere un'altra categoria di persone che è ancora più meritevole di condanna. Non molto tempo fà (non ricordo precisamente nomi e date)su questo stesso blog, fù riportata notizia di un ragazzo extracomunitario che era intervenuto in un tentativo di violenza carnale ai danni di una donna e che era stato aggredito da alcune persone che, probabilmente spinte da motivazioni di pregiudizio razziale e senza indagare o capire, lo avevano ritenuto, senza ombra di dubbio, responsabile e non salvatore.(che uomini coraggiosi)
E come si dice dalle mie parti: CHEST'E'.
Ciao.

tina esposito 10.01.07 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Non disturbare i ladri!
Il comportamento deinostri concittadini nel caso di Gianluigi Barbieri, mi ha richiamato un pur meno grave episodio di fine anno.
Provincia di Bergamo Cenone di S, Silvestro. 85 Euro a testa. Circa 200 persone A fine festa camerieri e titolari raccolgono la somma al tavolo. Nessun ricevuta, nessuno scontrino. Un commensale si azzarda, con tono sicuro pensando di essere nel giusto e di avere l'approvazione generale, a chiedere la ricevuta: "Perchè la scarica?" "No è lei che me la deve fare". "Ma non rompa i c.....". Gli astanti fulminano con sguardi torvi e di riprovazione quel "pirla" che vuol fare il censore e ha "rovinato la festa"....

roberto Gotti 10.01.07 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi!!!
Qualcuno può darmi delle dritte per acquistare una automobile che utilizzi un carburante alternativo (gas, metano, idrogeno...)?

Grazie.
Saluti
S.

Stefano Valentini 10.01.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo ragazzo!!!

mentre per tutto il resto ormai viviamo in un mondo di mer**!!!!!

Antonino Versaci 10.01.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

E' strano: mia moglie, che anni fa frequentava gli studi televisivi della Rai, come figurante, dice di ricordarsi di 'sto Gianluigi. Rompeva le pa....e a tutte le ragazze che gli capitavano a tiro, aimè, con scarsi o nulli risultati. Un sacrosanto rompiballe, insomma. Che strano, ritrovarlo sbattuto sul libro cuore di tutti i telegiornali. E' capitato anche a me, davanti ad un ufficio postale anni fa, di sventare un borseggio tentato da una sicuramente ladra, di nazionalità Rom (posso dire la nazionalità o suona razzista?) col trucco del bambino in braccio (bambino prossimo alla pensione). Cosa ho ottenuto? nulla! La signora, oggetto di attenzioni ladresche, mi ha guardato come fossi un dromedario al polo, con l'aria interrogativa che si riserva ai poveri mentecatti, mentre la zingara (posso dire che era zingara, o suona razzista?) si allontanava pronunciando maledizioni nella sua lingua, per me e per la mia canizie. Non ci siamo addormentati oggi: siamo entrati in coma, prima dormivamo e basta.

roberto romanella Commentatore in marcia al V2day 10.01.07 09:13| 
 |
Rispondi al commento

non ho parole x la gravità di episodi come questo. Mi chiedo solo quanti Gianluigi ci sono ogni giorno in Italia? Me lo chiedo e sento che sono tanti, troppi!
GRAZIE GIANLUIGI
Alessandra

alessandra rossi 10.01.07 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono vittima di in lobby mafiosa, voglio credere ad un Paese, dove le persone non mettano la testa sotto la sabbia ma abbiano il coraggio di fissare il potere negl'occhi io non ho paura, sono stato minacciato da questi mafiosi e vorrei tanto sputtanarli, puoi aiutarmi?
Mariano Tuveri.
marianotuveri@katamail.com

mariano tuveri 10.01.07 08:30| 
 |
Rispondi al commento

grillo, chi mette le mani nelle borsette altrui è un ladro,non un nordafricano.

p.s. per la precisione,i due borseggiatori erano sudamericani,ma,non essendo utili allo scontro di civiltà,sono diventati nordafricani.

gigi randa 10.01.07 06:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, prima di parlare di Gianluigi contattate il suo ufficio stampa presso l'indirizzo organizzazioneodessa@bergen-belsen.it. Siamo noi i titalari dei suoi diritti di immagine. Ieri era da Veltroni, oggi da Magalli, domani ci sono da gestire le interviste (ovviamente a pagamento) con Oggi, Gente, Famiglia Cristiana e Primavera Missionaria.
Diffidiamo chiunque a spendere il nome di questo fulgido eroe senza prima aver pagato le dovute spese di copyright alla nostra organizzazione.
Cavoli, vi stupite che qualcuno faccia una cosa logica e normale? Allora pagate come dei beoti

martin bormann 10.01.07 03:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo il post mentre ascolto Giorgio Gaber e davvero "non mi sento italiano"...ma dove può arrivare la vigliaccheria della gente! Vergognatevi!!! Naturalmente mi riferisco agli spettatori silenziosi e anche ai borseggiatori. Credo che ora le discriminazioni razziali non c'entrano un bel nulla...qui si tratta di vigliaccheria, sopraffazione, omertà, tutte cose che non hanno colere della pelle, religione, identità...si è solo vigliacchi!!! GIANLUCA GRAZIE! PER IL CORAGGIO MA SOPRATUTTO PER LA TUA COSCIENZA CIVILE, ESEMPIO PER MOLTI (TROPPI!)ITALIANI!

Rosario Falcone 10.01.07 02:13| 
 |
Rispondi al commento

Per me se i borseggiatori non fossero stati nordafricani questo ritardato di nome Gianluigi da bravo razzista figlio di carabiniere se ne sarebbe stato zitto e tranquillo fregandosene altamente.

Anche Grillo si è dimostrato il solito razzista conclamato specificando nel suo post la nazionalità del borseggiatore, che per me in questi casi dovrebbe essere invece assolutamente censurata per non istigare all'odio razziale!

Stefano Alpi 10.01.07 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppo scalpore per un semplice borseggio in autobus.
Gli Italiani ormai sono abituati ad essere derubati tutti i giorni quindi se qualcuno mi ruba il portafoglio che mi ruba 20€ ?
Vogliamo un esempio: ricarico il telefono quanto pago? Diciamo 25€, quanto mi ricaricano 20€ e gli altri 5€, rubati in modo legale.
Il prezzo del petrolio sale, sale anche quello della benzina.
Il prezzo del petrolio scende, la benzina costa uguale.
Con l'euro i prezzi sono raddoppiati e gli stipendi?
In Italia si pagano fior di quattrini per il passaggio di proprietà di un'auto mentre nelle altre nazioni europee avviene in automatico come per il cambio di residenza della patente, questo non è un furto?
Tutti contro l'indulto, ma qualcuno ci ha pensato,se compi una rapina diciamo in banca, bottino 10.000€ se ti beccano che fai 10 anni di carcere?
Tutti quelli che hanno rubato milioni di euro che hanno fatto?
Niente, non sono compatibili con la vita carceraria.
LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI
o quasi.

Ettore Pistis Commentatore certificato 10.01.07 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Gianluigi, innocente piccolo eroe, anche tu sei stato usato dal nuovo che avanza. Si il nuovo leader della sinistra che vuole avanzare nella sua compagine politica, il compagno Valter Veltroni. Ha usato il metodo che io amo definire "americano" .... ha preso la notizia al volo e ha "sfruttato" in modo alquanto maldestro l'atto definito da tutti i media "eroico" del buon Gianluigi. Preso il Gianlu, schiaffato in bella mostra in tv con la "scusa" di ringraziarlo. e via con la nuova campagna promozionale ... VOTA VALTER VOTA VALTER VOTA VALTER. Bene cari amici della povera italietta, il futuro ci si sta prospettando sugli schermi tv. Un solo commento mi sento di fare: peccato! ancora una volta non si smentiscono, i nostri "dipendenti" ........

Maurizio Pesenti 10.01.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

DI cosa ti stupisci Beppe, da sempre chi è diverso viene emarginato, la gente si nutre del sussurrar dolente di chi non può nulla se non difendere il proprio essere meraviglioso.

Luca Gianantoni Commentatore in marcia al V2day 10.01.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

- BRAVO GIANLUIGI -
L'indifferenza e la paura, nei film del lungimirante rag.Fantozzi si evidenziava tale situazione sociale e dopo quasi trentanni eccoci arrivati, siamo al capolinea.Penso che nella coscienza di ognuno di noi debba prevalere il senso civico e morale, dobbiamo solo vergognarci.
- BRAVO GIANLUIGI -

Ascanio Buccella 10.01.07 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Grande Gianluigi!

Massimo Lotto 10.01.07 00:38| 
 |
Rispondi al commento

In 3000 post non ne vedo uno che vada al nocciolo della questione. Non credevo fosse possibile ma lo sto constatando. Ovvero: la malavita in Italia c'è sempre stata ma è decuplicata permettendo a centinaia di migliaia di stranieri a rimanere nel nostro paese anche se non hanno lavoro. Come vivono quelli che non vogliono lavorare o non riescono a trovare lavoro? rubando case, portafogli, spacciando la morte ai nostri ragazzi, prostituendosi diffondendo malattie ad intere famiglie.
Quindi una responsabilità diretta lo ha lo Stato che permette questo. Non contento di ciò il governo sceglie la strada dell'indulto.
Che possiamo fare noi cittadini? Politici NOI vi abbiamo eletto per rappresentarci nel paese quindi aspettiamo una soluzione da VOI.
Chiedo troppo? Allora proviamo a dimezzare gli stipendi d'oro della classe politica italiana che prendono 3-4 volte lo stipendio dei colleghi inglesi.

Mario Di Loreto 10.01.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento

@@@@ lanata achille (alias conte adino)

dai su anche se mi insulti sotto mentite spoglie, mi dispiace averti "ghiacciato" come ho fatto prima.....

per cui ritiro la figliola nana, pelata con il naso a patata che invece certamente è una bella figliola e rassomiglia tanto a te...

poi... se vuoi... insultami pure....

@@@ BLOGGERS

incredibile.... ferrero a porta a porta si arrampica sugli specchi e riesce perfino a criticare l'incentivo a restare della Legge MARONI che ha portato l'incentivo PIU'ALTO IN ASSOLUTO AI LAVORATORI DELLA STORIA REPUBLICANA....

VABBè...sono le 24 e 25.... è ta rdi vado a dormire e vi lascio con una ultima domandina.....

ma perchè IN polonia gli spioni li cacciano via anche dalle chiese e in italia li fanno presidente del consiglio????

perchè.... PERCHE'????


........màh.........bòh...........


NOTTE A TUTTI... belli e brutti

e fate i bravi.

silvia badas Commentatore certificato 10.01.07 00:30| 
 |
Rispondi al commento

E'incredibile come nella civiltà della comunicazione la gente abbia paura di parlare, di rischiare di perdere quel poco ha, un pò tutti soffriamo di questa sindrome...per fortuna c'è qualcuno immune alla "malattia", qualcuno che non ha paura di parlare.
E proprio per questo, perchè ormai è gente rara, si è preso due sganassoni in mezzo a gente che pensava:"ho fatto bene a stare zitto!"
E noi stiamo ancora qui a parlare di destra e sinistra...prima è meglio imparare a stare al mondo.
Buon anno

federico conti 10.01.07 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho 24 anni e per me troppa gente e fissata con la desra fascista,e la sinista comunista!Abbiamo bisogno di guardare al futuro!Abbiamo bisogno di piu gente come Gianluigi!Di piu gente come il nostro amico Beppe!Di gente che grida ATTENTI CHE QUELLO RUBA!E ora di finirla con la destra fascista e la sinistra comunista.Non ha imprtanza se poi la gente che salviamo non ci ringrazia,ma il fatto che qualcuno si ribelli va preso d'esempio per tutti!Basta guardare il passato,tanto abbiamo visto che non ci insegna niente.Amiriamo il gesto di Gianluigi e prendiamone spunto,il governo al giorno d'oggi non sa far altro che tassare e distruggere l'ambinte con progetti troppo ambiziosi.Restiamo solo noi,singoli individui per aiutarci l'un l'altro anche senza un grazie di riconoscenza.

Liviano Guidolin 10.01.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

oramai pochi hanno la "freddezza" di capire cosa è giusto e cosa è sbagliato,chi è il cattivo e chi il buono.Gianluigi ha fatto quello che è giusto e LUI è il BUONO!!ci siamo fatti rimbambire con tv,radio,pubblicità varie,mp3,playstation,SOLDI,bellezza,belle macchine,belle donne e uomini belli come donne...e chi piu ne ha piu ne metta!!
AVANTI CON IL 2+2=4!!!!

francesco s. Commentatore certificato 10.01.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

@@@@ MARISTA

ciao Mari, il Prof. Aiuti ieri sera era ospite a MATRIX e forse sta cosa l'ha detta proprio in quella sede, magari prova a cercare in quel sito....

il Policlinico Umberto I lo frequentavo ai tempi dell'Università, avevo un boys a "medicina" e io facevo Farmacia....

è sempre stata una struttura FATISCENTE a volte ci si imboscava nei sotterranei e ci voleva STOMACO solo ad entrarci...

qualche anno fa ci sono riandata e devo dirti che i "PADIGLIONI" li avevano tutti restaurati, i sotterranei non lo sò...

è un complesso immenso, costruito a padiglioni isolati tra loro ma collegati sottoterra da un dedalo di corridoi ai quali non è consentito il passaggio sia agli ammalati che ai visitatori, sono corridoi di servizio e molte parti erano vere e proprie fogne...

comunque ieri a MATRIX hanno fatto vedere quello di Salerno e devo dirti che non c'è paragone e stasera FEDE ne ha fatti vedere un paio in CALABRIA veramente peggioridell'UMBERTO I°...

non ci meritiamo sta cosa e speriamo che stavolta qualcosa cambi davvero...

anni fa passai MESI INTERI prima in coma e poi in "rianimazione" all'ospedale di TERRACINA (LT), avevo fatto l'incidente in moto sulla via Flacca, ora mi dicono che la hanno un nuovo ospedale ma quel girone infernale non lo dimenticherò mai.... una specie di castello in pieno centro storico completamente fatiscente e obsoleto, uno schifo pazzesco...

ultimamente sono stata al SAN CAMILLO-FORLANINI della stessa epoca dell'Umberto I° ma completamente restaurati e veramente all'avanguardia... e poi al Sant'Andrea un altro pianeta, un ospedale nuovo di zecca con camere doppie(!), bagno in camera aria condizionata e perfino il pacchetto SKY in tutte le camere!... una bellezza per essere un ospedale pubblico...

ciao

silvia badas Commentatore certificato 10.01.07 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Destra? Sinistra? Fatevi un clistere e andate a casa! 10 100 1000 Gianluigi

Luciano Macina 10.01.07 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Circa tre mesi fa,mi trovavo in un treno della metropolitana,linea A per la cronaca,un tossicodipendente ha cominciato ad inveire in maniera esagerata nei confronti di un passeggero,che a suo dire l'aveva guardato male.Era quasi sul punto di aggredirlo minacciandolo con urla e spintoni,con fare complice gli ho detto che non valeva la pena sporcarsi per uno che lo guardava male,è sceso alla prima fermata.Appena sceso mormorio di disapprovazione di tutti i passeggeri -normali-.Un signore si è alzato facendo vedere a tutti che aveva il tesserino di poliziotto,dicendo che se il tossicodipendente avrebbe aggredito il passeggero,lui,il poliziotto, l'avrebbe fatto scendere alla prima fermata ed arrestato,perchè sapeva come trattare gli sporchi tossici che importunano le persone civili!!!!!Viva l'italietta

Venanzo Lini 10.01.07 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Molti post parlano di razzismo, di banche, di Silvio, di finanziaria,di nuovi padroni, di chiappe da stringere, di extracomunitari, di conigli rossi e di fascisti
Non capisco come riusciamo sempre a scansare l'argomento centrale della discussione, cioè il senso civico dimostrato da un ragazzo e l'indifferenza dei molti presenti.
Invece, ogni argomento, dall'inceneritore, all'impiccagione di Saddam è buono per scivere altro.
Mancanza di idee a proposito?

Giulia Marchesi Commentatore certificato 09.01.07 23:57| 
 |
Rispondi al commento

x silvia
hai un bel nome ma mi sembri un po' ... stronata.
Consigli a noi come tenere le nostre chiappe? Evidentemente te ne intendi di chiappe aperte o chiuse.
Cmq ti ricordo che il tema è solo un piccolo fatto di cronaca che vuole rendere merito ad una persona onesta ma evidentemente ... non hai capito e scrivi solo cazzate.
ciao.

lorenzo gar 09.01.07 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAGGIORDOMO!!!!

CAMBIAMO DISCO!!!!

.... te lo do io un argomento....

caso UNIPOL-CONSORTE archiviato! i 50 MILIONI DI EURO A MONTECARLO ESENTASSE E DI STRAFORO, siccome sono "ROSSI", non e' una TANGENTE, ma una CONSULENZA e quindi A R C H I V I A T O !

caso BPL-FIORANI - PRATICAMENTE IDENTICO - 113 giorni di CARCERE, gogna mediatica, POLTRONE SALTATE.....

non ne parliamo??? NON E' MORALE PARLARNE????

.... sono sempre più convinta che se fosse stato BERLUSCA a prendere per il culo l'ITALIA con la SEDUTA SPIRITICA stavate tutti NUDI PER LA STRADA..... e sai che spettacolo....

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Quello che ha fatto Gianluigi è un gesto che và premiato.Oltre al gesto in sè(che dovrebbe essere proprio di ogni CITTADINO),nota di merito stà nell'essersi innalzato dalla massa di pecore presenti nel bus.A mio avviso questo è stato un esempio nel quale i veri disabili sono quelli rimasti a guardare(oltre ai due poverini intenti a rubare e prontamente FERMATI da GIANLUIGI).
Grande Gianluigi e...dato che la signora non ti ha ringraziato prendo spunto io per dirti...GRAZIE DEL TUO GESTO!

Simone Azzolini Commentatore certificato 09.01.07 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Gianluigi, ce ne fossero di persone come te!!!

Leonardo Ragona Commentatore certificato 09.01.07 23:42| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE GIANLUIGI MAGARI CE NE FOSSE DI GENTE CORAGGIOSA E ONESTA COME TE! BRAVO BRAVISSIMO! GLI ALTRI SI VERGOGNINO E BASTA SOPRATTUTTO COLORO CHE SONO RIMASTI NELL'INDIFFERENZA E NON TI HANNO AIUTATO. SEI UN GRANDE!

Francesco Magnabosco 09.01.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Sulla pistola puntata alla tempia dall mitico Tremonti "o paghi o ti mando la GDF"non hai nulla da dire al mio paesello dicono pagare o non pagare al "bozo" devi andare ma forse a tè andava bene i fiori tirano i morti non parlano gli sposi pensano ad'altro e i fiori chi li paga lo sposo o la sposa per le ricevute dopo si vedrà....

conte adino 09.01.07 23:13 |
--------

"conte", sta storia della pistola puntata NON MI ERA NUOVA ho cercato nei miei archivi ed HO CAPITO CHI SEI!

sei quello scemo che insultava i miei parenti e poi rosicava perchè non ho accettato le tue scuse...

sei quello scemo sparaballe che ha fatto il marinaio, il tabaccaio, il gestore di pub, il wine bar consulting a NEW YORK(?), il contadino ecc. ecc

sei quello scemo che CON LA FIGLIOLA NANA PELATA E COL NASO A PATATA, che suonava sulle navi con SILVIUCCIO MIO e che siccome ti ha "solato" la donna .... ORA TE LA PRENDI CON LUI...

ecco perchè è un pò che sei "spuntato" a gamba tesa....

ecco perchè ti sei presentato insultandomi (sacco di m...rda, remember?)

ma... DIMMI, perchè... PERCHE' hai cambiato nome??? ...PERCHE'

W Silvio, W l'Italia.... eh eh eh t'ho beccato eh??..

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che l'indifferenzza che esiste sia frutto di uno strano senso di omologazione che impervia nelle grandi città.. siamo abituati a vedere passare tante persone di cui non conosciamo nulla, a cui sembra impossibile scambiare quattro chiacchiare, o meglio a cui abbiamo paura a parlarci, perchè se uno si ferma un'istante a pensarci è proprio paura, non so di che cosa, non so perchè ma è una triste e leggera fobia di rompere uno schema che è fisso e costante... NON SI PARLA CON ALTRI, NON SI CREANO RAPPORTI... ogni giorno persone in coda al supermecato che non si conoscono, e che come ci si è abituati, non ci si parla, e in quel momento una sottile pellicola trasparente ci avvolge, e poi ancora si vede una persona che si ferma per farti attraversare la strada, e tu non ringrazi con lo sguardo, non saluti perchè non sai chi è, e così un'altro strato di pellicola trasparente, fino a che non diventa un muro, un muro di cemento trasparente che non puoi più rompere, neanche se scippano, neanche se picchiano... La nostra mente, la nostra volontà si è assopita sotto mille pellicole trasparenti che ci soffocano e che ci conducono verso una sola scielta possibile il SILENZIO DI NOI STESSI.

la libertà è partecipazione?! già... forse!!

filippo costadoni 09.01.07 23:32| 
 |
Rispondi al commento

sembra che questo post sia snobbato. stesso comportamento delle persone sull'autobus.
se non si é toccati direttamente non interessa.
auguriamo che la prossima volta, invece che il povero down, uomo di seconda categoria, come i morti iracheni rispetto agli americani, oppure mille bambini tailandesi piuttosto che uno italiano,ci sia il vostro figliolo.
troppo facile tacere quando la situazione non é personale.
il bambino tommaso aveva coperto tutte le notizie per il periodo. una bomba americana su una scuola irachena 30 bambini morti, notizia da una riga. chi se ne frega?
io uno spinello, galera.
kate moss cocaina a fiumi come la campbell, promosse a pieni voti in prima pagina sui giornali che leggiamo noi.
due pesi e due misure.
chi se ne frega del povero down? l' importante é che io non sia coinvolto. ma per quanto ci sentiamo assolti, siamo per sempre coinvolti.

dario allegri 09.01.07 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi è proprio vero che questo mondo va al contrario. Il problema è che siamo tutti troppo impegnati per renderci conto che domani i pompieri bruceranno i libri (Fahrenheit 451). Purtroppo la "giustizia" è figlia del potere e non del merito (della serie "evviva l'indulto!")

Andrea Marchini 09.01.07 23:19| 
 |
Rispondi al commento

ummmmmhhh....

il "taxi driver di lambrate".......

...mamma mia che pa u r a....

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 23:18| 
 |
Rispondi al commento

la mortadella ti ha messo le sue fette sugli occhi ? Questo è un governo d'incapaci e presuntuosi come il precedente...

claudia zannoni 09.01.07 22:31 |

silvia... ma sei una forzaidiota o sei senza forza... sola una....

roberto brianza 09.01.07 22:29 |

Il 50% dei pensionati prende meno di 500 euro.

Ma questo non e' problema che riguarda gli evasori e i benestanti forzadeficienti.
loro non hanno bisogno delle pensioni.

antonio ciardi 09.01.07 22:25 |


penso soltanto che un governo come quello appena passato sia stata, per questo paese, la VERGOGNA dopo il ventennio fascista. Ancora ad attaccare questa finanziaria quando quello spocchioso incompetente di tremonti ci stava portando al fallimento... anche un governo di bambini avrebbe fatto meglio di quell'accozzaglia di lerci interessi di cui il governo precedente era portatore. Apri gli occhi, sii meno faziosa, sii una cittadina consapevole.

alberto afflitto 09.01.07 22:23 |

------

bè che dire....

che SILVIO MIO è un potere forte che c'ha messo la FACCIA mentre il SALAME è solo UN PUPAZZO MESSO LA' DAI POTERI FORTI l'ho già detto...

che SILVIO MIO nonostante l'aviaria, l'11/9, lo tsunami 2 guerre, parmalat, girotondi, giudici di parte, sindacati collusi, terremoti, nevicate da record, PETROLIO ALLE STELLE, CRISI DEL GAS, HA AUMENTATO LE PENSIONI SOCIALI ATUTTI GLI ULTRA 70ENNI, HA AUMENTATO LA NO TAX AREA, LE RIFORME SCOLASTICHE, LA LEGGE SUL LAVORO, LE PENSIONI, PATENTE A PUNTI, NO NAIA, ecc ecc.. invece lo spione imbranato NONOSTANTE IL PETROLIO A 50 DOLLARI, LA RICRESCITA ECONOMICA MONDIALE, L'INVERNO PIU' MITE DEL MONDO, IL MONDIALE DI CALCIO E' RIUSCITO AD AUMENTARE TUTTE LE TASSE, AD INVENTARSENE ALTRE, A MASSACRARE IL CETO MEDIO, a criminalizzare tutti quelli che lavorano in proprio e a MENTIRE IN PARLAMENTO 2 VOLTE sull'"affare" telecom-rovati pure questo l'ho già detto...

che dirvi di più?

ah sì! SERRARE LE CHIAPPE CHE C'è IL CUNEO FISCALE!!!

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERAMENTE SIAMO ALLA FRUTTA IN UN OSPEDALE NAZIONALE VENGONO FILMATE SITUAZIONI IMBARAZZANTI VENGONO DENUNCIATE AZIONI VERGOGNOSE DI MALASANITA' SPRECO DI DENARO PUBBLICO. SCENE DA CAPITALE CORROTTA.TUTTO QUESTO SENZA CHE UNO... DICO UNO SOLO DEI RESPONSABILI VENGA RIMOSSO DALL'INCARICO.?? BE RAGAZZI E ROBA DA NON CREDERE. GRILLO IO NON POSSO PENSARE CHE SIATE RIMASTI SOLO VOI COMICI A DENUNCIARE "LE COMICHE" RAGAZZI SOTTO LA MASCHERA IL PAGLIACCIO PIANGE...........

Loris Pasut 09.01.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

questo evento è l'ennesima dimostrazione di chi è il disabile, ovvero nel caso in questione non la persona che ha fatto notare che un ladro stava derubando la signora, quanto degli spettatori che hanno assistito alla scena. E gli spettatori allevati al mangime della televisione dove tutto si vede ma tutto è finto, non hanno fatto altro che essere comparse di loro stesse! E' da preoccuparsi per loro e non poco!

Gianni Casubaldo 09.01.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento

se non si fosse inceppato il mitra poteva succedere una strage...se l'autista del bus non avesse aperto le porte del bus cosa sarebbe successo? se quel vigile zelante non avesse preso il numero di targa del cavallo dei borseggiatori a quest'ora nessuno di noi gioisse
per la cattura di uno dei borseggiatori...però almeno quella zoccola della borseggiata poteva ringraziare a gianluca...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 09.01.07 23:01| 
 |
Rispondi al commento

QUEST'EPOCA PASSERA' ALLA STORIA PER NON AVER LASCIATO NULLA.

(Neppure un futuro, un pianeta almeno un poco pulito o una vecchiaia serena e pensionabile per i nostri figli)
Invidio gli anelli di Saturno e tutti gli altri ammennicoli cosmici che se ne fregano e posso fregiarsi del lusso di farlo.

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.07 22:57| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA, LEGGETE QUELLO CHE SCRIVO E TRAETENE LE CONCLUSIONI CHE CREDETE:

poco fa ho riportato nitizia su Ospedale Umberto I di Roma, ve la ho ripresa da Google news, quando ci sono tornata per approfondire il fatto ( che già in ambienti medici , si sussurrava), bè, era sparito.

REGIME, REGIME ,REGIME, se la notizia sparisce del tutto!

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.01.07 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo blog mi sembra sia diventato fascista.
Forse ha cambiato gestione?

Vi paga il nano d'arcore?
Comunque per un pò, non scriverò
più anche perché non censurate neppure i blasfenmi come me!

Giampiero Puddu 09.01.07 22:33
---------------
Va bene che oggi non ci si stupisce di nulla, ma secondo me, arrivare a credere che uno come Grillo si venda al cCvaliere mi parrebbe un segno che

"lasciate ogni speranza o voi che dibattete, in inutile cianciare, il vostro tempo spendete"

Dai! La verità è che il disorientamento è enorme il cavaliere e i suoi ritardi e le sue non attualizzazioni del programma nell'intierezza promessa. E l'attuiale governo e il buon si fa per dire, Prodi che solo ieri sera in un sunto di ex capagna elettorale AFFERMAVA con assoluta convinzione ribattendo a Berlusconi "NON è VERO! QUANDO GOVERNEREMO NOI NON AUMENTEREMO MAI LE TASSE" e poi accade tutto il contrario di tutto, che vuoi nessuno si riconosce in alcuno e tutti affermano, senza capire bene cosa, salvo che "mala tempora current" e a questo punto non conta PIù, con o per chi sei, conta solo che devi pagare e tacere. ciao

Francesco

f.marletta 09.01.07 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra un po Bersani parlerà a Ballarò sui costi di ricarica dei cellulari

Alessio Marchetti 09.01.07 22:51| 
 |
Rispondi al commento

UMBERTO I, ROMA : AIUTI ( IMMUNOLOGO) DENUNCIA : dieci anni fa furono erogati 15 milioni di EURO, non sono stati mai usati, sono SPARITI.

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.01.07 22:43| 
 |
Rispondi al commento

E' vero beppe che baudo ti rivuole a san remo?
Non è che ti stanno facendo rivedere in tv sul super varietà, baudo ti rivuole a san remo, non è che ci ritorni in tv?

Ferruccio G. Commentatore certificato 09.01.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@ GENNARO ESPOSITO.....

....per piacere.

NON INSULTARE LA TUA INTELLIGENZA!

non ho MAI parlato di inabili MA DI DISABILI GRAVI!

e se uno E' DISABILE GRAVE NON E' CERTO UN FALSO INVALIDO DEL CACCHIO (o inabile)....

se un papà CHE HA AVUTO UN INCIDENTE STRADALE O UNA MALATTIA FORTEMENTE INVALIDANTE e che deve mantenere la famiglia HA LA FORTUNA DI LAVORARE....

non credo che debba chiedere la TUA compassionevole "bontà"......

se non riesci a capire che uno che non può impastare la calce o fare il cameriere COME FANNO MILIONI DI USCIERI E COMMESSI non certo per farsi la FERRARI ma per CAMPARE con dignità la sua famiglia....

se non riesci a capire che la LEGGE prevede al lavoratore CHE NE FA RICHIESTA, un aumento DI UN MISERO E MISEREVOLE 10% nel caso in cui SIA PRESENTE NEL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE un DISABILE GRAVE....

perchè non riesci a capire che E' UNA PIPPA MENTALE il fatto di NON cosiderare COMPONENTE INABILE DEL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE, il lavoratore stesso che ne fa richiesta??????

...........màh...bòh..........

ARGOMENTO 2

mi sa che come COMMERCIALISTA sei un pò una schiappa.....

vabbè che questo è il paese dove le LEGGI PER I NEMICI SI APPLICANO E PER GLI AMICI SI INTERPRETANO....

vabbè che vivi in una città dove il semaforo rosso non è un OBBLIGO DI FERMATA ma un semplice "consiglio"

... però dire che LA MODULISTICA UFFICIALE DEL TESORO non sia da considerare è un pò troppo...

.... permettimi di dirti, simpatico che sei, che non vorrei essere tra i tuoi clienti.....

un saluto.

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Precari: Roma se ne frega

Una seduta straordinaria del consiglio comunale della Capitale sul precariato fissata per il 20 dicembre è stata ampiamente snobbata da buona parte del centrosinistra.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 09.01.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento

OT.
Non riesco ad usare la funzione trackback quando copio il link sulla barra dopo mi viene fuori un messaggio di errore. Cosa devo fare?

Ferruccio G. Commentatore certificato 09.01.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo blog mi sembra sia diventato fascista.
Forse ha cambiato gestione?

Vi paga il nano d'arcore?
Comunque per un pò, non scriverò
più anche perché non censurate neppure i blasfenmi come me!

Giampiero Puddu 09.01.07 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, giovedi 4/01 alle ore 20,20 nell'atrio della stazione Termini mentre andavamo a prendere il treno per tornare a casa io e il mio compagno siamo stati colpiti da una bottigliata scagliata senza alcun motivo da un marocchino 30enne uscito da Poggioreale da poco (indulto??) La stazione era piena di agenti in borghese che sono intervenuti subito dopo il nostro ferimento. Il giorno dopo i balordi che facevano "gli onori di casa" non c'erano più. Siamo stati portati per le prime cure al grande Policlinico Umberto I poche ore prima che si scatenasse la BUFERA. Per colmo di coincidenza scopriamo che nel capitale azionario di Grandi Stazioni, responsabile oggettivo di quanto successo, ci sono tante persone di tua conoscenza tra cui BENETTON e il Tronchetto. Vorremmo intentare una causa di risarcimento contro Grandi Stazioni S.p.a. che non è in grado di tutelare l'incolumità dei propri utilizzatori in quanto nonostante la Vigilanza consente il bivacco di sbandati nell'atrio di una stazione come Roma Termini frequentata da milioni di viaggiatori. Io ho riportato, con molta fortuna, un grosso ematoma all'occhio sx come il ragazzo del G8 di Genova colpito dal poliziotto, con prognosi di gg. 15 mentre il mio compagno conserverà la cicatrice ricucita con tre punti in piena testa con prognosi di gg. 10, ma poteva andare molto peggio. Ti terremo informato. Stacci vicino
Carlo ed Enrica

enrica perrella 09.01.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

|
|
|

Pippe Baude! si nu fetente!

Hai stroncato la carriera a due
ragazze come levi's mortancina
e hack maggherita proprio sul
nascere.

Un duetto così ti faceva invidia.

Troppo fighe.
Cosa? la minigonna?

No le minidonne.

ah ah ah..

Er pamnnolone va avanti da sé
con gli imbecilli i beceri e
i suoi re....

!!!

Ciro Bonaventura 09.01.07 22:28| 
 |
Rispondi al commento

|
|
|

Pippe Baute, sì proprie nu fetentone.
Picché hai a togliri la
vita levete mortancina da u festivall?

Nun ti piacette a canzuni che scrivette?

"I ragazzi col pannolone".

Modenna fu a canzuni
e tu si nu fetente.

Marco Bonfigghiu 09.01.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Questo episodio è l'ennesima dimostrazione di come la gente comune sia indifferente al problema dei ladri e scippatori sugli autobus ed altrove, perché c'è una giustizia fasulla, indultista ed amica dei farabutti, che sono coperti dai partiti e dai sindacati (veri cancri della Nazione!). Se c'era qualche bravo giovane di FORZA NUOVA o simpatizzante, avrebbe riempito di botte quello SPORCO NEGRO DI MERDA E CLANDESTINO, che DEVE essere cacciato a calci in culo fuori dall'ITALIA. RIBADISCO: FUORI I NEGRI E I LADRI DALLA NAZIONE!!! GOGNA E FRUSTA PUBBLICA PER QUESTI FIGLI DI PUTTANA DI IMMIGRATI DI MERDA!!! W FORZA NUOVA! ITALIA AGLI ITALIANI. GIANLUCA SEI GRANDE!!!!!!!!!!

Adalberto Meneghini 09.01.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento

ma metti che qualcuno reagiva, veniva ferito e lo trasportavano in quella merda di umberto primo ???
no no, forse è stato meglio così dai...

amedeo dell'osa 09.01.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

BALLARO'......

BOERI, il solone della bocconi sta sparlando come al solito del vecchio governo, però sembra che non ha più quel suo sogghigno beffardo che sfoggiava fino a qualche mese fa........

cosa è successo? perchè non ride più???

poi anche l'ironica VERVE di bersani sembra sparita.... forse perchè ci avviciniamo al 27 di Gennaio, giorno in cui 30 milioni di Italiani CADRANNO DAL LETTO.....

il "comunista" rifondante apulo-borghese di GIORDANO invece sparacchia il solito pistolotto per difendere I PRIVILEGIATI DEL SISTEMA che hanno mandato A SCATAFASCIO L'ECONOMIA DEL PAESE ed anche il VOSTRO futuro, sul fatto che bisogna far pagare le tasse a chi non le paga, FAVOLETTA PROPAGANDISTICA CHE HA ACCOMPAGNATO LA FINANZIARIA PIU' INFAME DEL DOPOGUERRA fatta dallo spione più imbranato del mondo....

FLORIS

debbo RICREDERMI....

ero convinta che l'EX BARBONCINO DI CRAXI fosse diventato l'attuale barboncino del SALAME.... invece MI SBAGLIAVO! è il barboncino di fassino.....

BERSANI continua con la storiella FALSA degli Italiani SPAVENTATI dall'avvento del salame e perciò diventati più buoni....

MENTRE VOI, POVERI BEOTI VI STATE PRENDENDO IN QUEL POSTO IL ..... CUNEO FISCALE!

.... e poi sta storiella che loe pensioni BERLUSCAMIO non le ha AUMENTATE A TUTTI fa veramente VOMITARE.


povera e FORZA ITALIA!

silvia badas Commentatore certificato 09.01.07 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Donna Marista,

Parlavo di immaginario collettivo...

Gli altri a cui alludete, so' problemi che si risolvono.

Gennaro Esposito Commentatore certificato 09.01.07 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Solo un sindaco demagogico poteva esaltare "la grande anima di Roma". Se il sindaco avesse veramente a cuore i Romani dovrebbe innanzitutto andare in giro e rendersi conto che la città che amministra è ormai selvaggiamente corrotta e violenta. Il bullismo impera, per strada ti ammazzano solo se fai uno sgarbo a un tassista o al bulletto di turno, le vie consolari sono piene di ragazze seminude che nel degrado più assoluto vendono loro stesse, la manutenzione delle strade serve solo per acchiappare quattrini a giudicare dalle buche che si beccano auto e scooter, i mezzi pubblici terminano alle 23 e gli addetti ai mezzi pubblici sono maledettamente sgarbati, per qualsiasi cosa devi cercare una "mano" non sempre pulita e i diritti dei cittadini onesti sono continuamente calpestati ......è questa la grande anima di Roma.... caro sindaco la smetta di apparire (OGNI GIORNO è su tg3 Regionale) e prenda esempio da Rudolph Giuliani!!!

Pippo D. Commentatore certificato 09.01.07 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque riflessione sul diritto all’autodifesa, e la deduzione da esso del diritto a detenere e portare armi, non può convincere quanti non credono all’esistenza dei diritti naturali. È allora necessario assumere un’ottica diversa, e chiedersi: la libera circolazione delle armi è utile oppure no alla società nel suo complesso? Per rispondere, bisognerebbe prima comprendere cosa sia “utile” e cosa no. È una domanda senza risposta: l’idea di “utilità” è soggettiva, e non può essere estesa a un gruppo. Per giunta, è sottilmente cinico paragonare i benefici dell’uno coi costi dell’altro. Tuttavia, è ragionevole pensare che una società più pacifica, ordinata, e con meno crimini (o con crimini meno gravi) sia preferibile a una società violenta, disordinata, e con più crimini (o crimini più gravi).

Un primo argomento può essere quello del confronto tra i paesi in cui le armi hanno un’ampia circolazione e quelli in cui invece sono pesantemente regolamentate. L’Italia, naturalmente, appartiene alla seconda categoria. Sebbene la legislazione contro le armi venga generalmente “venduta” come una necessità per arginare il crimine, la sua efficacia sembra lasciare molto a desiderare. La percentuale di crimini – da quelli minimi, come scippi, furti o borseggi, a quelli più gravi, come rapimenti o omicidi – è assai elevata – e la larga maggioranza di questi crimini restano impuniti, o addirittura “senza colpevole”

Federico B. Commentatore certificato 09.01.07 22:13| 
 |
Rispondi al commento

XXXX Gennaro Esposito.....

Effetivamente Roma, come Capitale, è un poco il biglietto da visita che l'Italia mostra al mondo.
E , tranne poche strade, in realtà mostriamo al mondo :"UN PITALE", artistico, con bei monumenti, ma un PITALE.

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.01.07 22:13| 
 |
Rispondi al commento

OLOCAUSTO

I nazisti/razzisi che rivedono numeri dell'olocausto lo fanno non per fare chiarezza sulla storia ma per per negare lo sterminio e seminare nuovo odio

QUESTI MEZZI UOMINI DEVONO SPARIRE DAL BLOG

CAPITO STAFF

CANCELLARE CA**O CANCELLARE QUESTA GENTE LAIDA

Roberto Stagni Commentatore certificato 09.01.07 22:11| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO GIANLUIGI... PURTROPPO PERO'....

1)Se in Italia tutti si comportassero come Gianluigi le cose andrebbero meglio. Purtroppo la stragrande maggioranza degli italiani è vile.
2) Se le forze dell'ordine italiane si comportassero come le forze dell'ordine europee le cose andrebbero meglio.
3) In Germania, in Austria, in Olanda, in Danimarca le forze di polizia sono in percentuale degli abitanti la metà di quelle italiane.
4)In Austria: Polizei e Gendarmerie. In Germania Polizei e Polizei federale.
5) Il primo poliziotto in Europa è il cittadino e su richiesta dello stesso la Polizia interviene immediatamente. C'è piena collaborazione cioè democrazia.
6) In Italia: Polizia Municipale, Polizia Provinciale, Polizia Criminale, Dogos, Nocs, Carabinieri, Gis, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Idraulica, Polizia Penitenziaria,se ne ho dimenticate qualcuna chiedo venia e scusate se son poche....
7)Il cittadino italiano che richiede l'intervento delle suddetto forze dell'ordine può aspettare invano perchè sono sempre impegnate in lavori d'ufficio. In Italia prima viene la burocrazia e poi quasi mai la collaborazione democratica.
Quei pochi che sono sulle strade, poco possono fare.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 09.01.07 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Nella trasmissione odierna di Piazza Grande,il sindaco di Roma è stato chiamato al telefono per dire ancora qualche parola di ringraziamento a Gianluigi.Ha detto che quello che ha fatto è normale,che questo gesto è l'anima di Roma ed ha portato un altro esempio di altruismo.Non sarà l'unico,nè il primo,nè l'ultimo...ma fossimo un po' più come Gianluigi sicuramente si vivrebbe un pochino meglio.
Grazie Gianluigi!

Michela Sadori 09.01.07 22:11| 
 |
Rispondi al commento

si può chiamare regime borbonico. Alla Corte si è sostituita la Camera; di mutato non c’è che il nome. Tutto si fa per intrigo e dominano molto spesso quelle stessissime famiglie che, imperante il borbone, dominavano prima della cosiddetta unità.
I ministeriali determinano in Italia un regime costante ora di piccole concessioni, ora di sorde resistenze a ogni opera di rinnovamento della nazione. Incerti, ambigui, avidi.
Incerti perché non hanno idee, avidi per se e per le loro clientele. Con loro l’Italia politica precipiterà sempre più in basso….


Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 09.01.07 21:59

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Guardate che ai tempi dei Borboni, la burocrazia era meritocratica ed estremamente efficiente.

Non si facevano favori a nessuno, e se avevi diritto, lo avevi in tempi rapidi.

Se non lo avevi, non lo avevi e non c'era niente da fare.

Questa storia della cattiva amministrazione Borbonica è l'ennesima menzogna Sabauda e di quel grandissimo porco di Cavour.



"Nessuno tocchi Caino..."

Nessuno tocchi Caino? Ma che nessuno prenda per il culo Abele, piuttosto!... che già il fatto di essere Abele, a parte la morte violenta, gli comporta non poche difficoltà.

Darei il premio dell'ottimismo alla Galbani... chiamare BelPaese questo qua è da Guinness dei primati (intesi come scimmie).

Un segno della giustizia in Italia? Guardate agli "operatori culturali"... una voce ormai in mano ai criminali:
Giusva Fioravanti e la Mambro, Renato Curcio (che ha addirittura fondato una casa editrice: "Sensibili alle foglie" - al dolore dei parenti delle vittime sensibili un cazzo!), perfino Angelo Izzo è stato per certo tempo "cultural operator". E in giro si sono un sacco di bravi scrittori che potrebbero essere utili, ma comesipermettono? se non hanno fatto del male a nessuno?

Amaramente...

e un grazie a Gianluigi d'aver capito niente.

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.07 22:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/412.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Grazie Gianluigi:

» I giornalisti della città dell'indulto da prcValdelsa blog
Il Foglio mi ha promosso viceministro di Mastella [Leggi]

08.01.07 20:35

» Immigrazione e criminalità: i dati. da Fabio Sacco
Nei precedenti interventi sul mio blog, ho evidenziato la stretta correlazione tra aumento dell'immigrazione e aumento della criminilità; è ora opportuno mostrare i dati (fonti Ministero della Giustizia e Ministero dell'interno). I dati che mostrerò no... [Leggi]

08.01.07 20:40

» Immigrazione e criminalità. da Fabio Sacco
In Italia il razzismo è una fonte di discriminazione nei confronti degli autoctoni anzichè contro gli stranieri. Intendiamoci, ogni forma di discriminazione è da abolire, ma se il rischio di apparire razzisti si ripercuote in ogni atteggiamento che sfi... [Leggi]

08.01.07 20:41

» Microcriminalità e impunità. da Fabio Sacco
Aprite un giornale qualsiasi di una giornata qualsiasi e troverete sempre almeno un episodio di criminalità che vede coinvolti bambini e ragazzini. Si va dallo spaccio di droga al furto, dal bullismo più violento alla violenza gratuita. [Leggi]

08.01.07 20:41

» Nuovamente sul tema Islam. da Fabio Sacco
L'Islam è una religione antica e complessa per cui è difficile dare un giudizio generale valido per tutte le sue espressioni. E' ovvio che i musulmani non sono tutti uguali: il fatto storico di nascere da genitori musulmani rende una persona di religio... [Leggi]

08.01.07 20:42

» Treno Francia-Italia: l'Islam. da Fabio Sacco
Ero in treno, di ritorno dalla Francia, e parlavo con un'amica musulmana su alcuni temi riguardanti l'Islam. Io sono abbastanza ignorante in materia e, da buon curioso, intendo scoprire di più di una cultura che sta affacciandosi nuovamente in Europa. ... [Leggi]

08.01.07 20:43

» Il mercante di pietre. da Fabio Sacco
"Tutti i musulmani non sono terroristi, ma è un fatto che gran parte dei terroristi siano musulmani". [Leggi]

08.01.07 20:44

» La religione dell'odio razziale da Svolte Epocali
Vi vogliono pieni di emozioni negative perchè è più facile dividere la gente emozionalmente che intellettualmente. [Leggi]

09.01.07 00:14

» Il mondo ideale da zebretta
Il mondo ideale [Leggi]

09.01.07 14:54

» L'indifferenza della gente non ha confini da Strane Alchimie
Non voglio credere che l’indifferenza umana arrivi fino a questo punto. Sui giornali si legge che un disabile è stato picchiato su un bus senza che nessun passeggero intervenisse, salvo uno che ha chiesto all’autista di fermarsi e chiamare i carabini... [Leggi]

09.01.07 15:29

» Beneficenza nociva da Svolte Epocali
Bill Gates viene accusato di finanziare società che contribuiscono, con l’inquinamento o con alti prezzi dei farmaci, a creare i problemi che la sua fondazione cerca di contrastare. [Leggi]

09.01.07 19:51