Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La vie en rose


la_vie_en_rose.jpg

Non se ne poteva più di far finta di niente. E’ finalmente venuto alla luce il problema dei problemi. Quello che impedisce all’Italia di crescere. E’ lo zavorraggio morale. L’arguzia e l’intelligenza di un filosofo italiano, oggi al governo, hanno centrato la situazione. Pensate a cosa potremmo fare, dove potremmo arrivare, senza la zavorra morale. Una piena, assoluta libertà di delinquere senza freni. Nessun giudizio fastidioso. Fai ciò che vuoi e vivi in letizia. Una sensazione di pace interiore. Al posto della benedizione battesimale, l’indulto battesimale. Nuove scuole. Di ladrocinio, di corruzione, di estorsione, di mafia legalizzata, di voti di scambio, di falso in contabilità pubblica. Insomma, di tutte le materie che hanno permesso di emergere a grandi manager e a intramontabili protagonisti della politica. I maestri non mancano. Gli allievi non vedono l’ora di imparare a vivere anche loro alla grande. Alle spalle della Nazione.
E chi, oggi, a parte qualche inopportuno ex magistrato, vuole fare la parte dell’ancora? Se penso a personaggi pubblici. Ai cosiddetti rappresentanti dei cittadini. Non riesco a contare fino a cinque. Sono tutti in cambusa o a fare i galleggianti. Rimossa la zavorra morale i giornalisti non dovrebbero più faticare per illustrare le virtù di Tronchetti, di Scaroni, di Cimoli. O le capacità politiche di Casini, di Fini o della Bonino. Potrebbero dire la verità senza vergogna. E il cittadino sarebbe finalmente informato. La morale è contro la trasparenza se chi ruba è al vertice.
Senza zavorra l’Italia si librerà in cielo. Trasfigurata assumerà sembianze ceppaloniche. Radiose. Una via di mezzo tra una Repubblica delle banane, il Paese dei Balocchi e la Criminalità Organizzata. Gli italiani onesti saranno finalmente liberati dall’insostenibile peso della morale. Potranno delinquere, evadere le tasse, auto indultarsi tutti i giorni. In tranquillità di coscienza. Dopo 'La vie en rose', 'La vie en Mastellà'.

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°52
del 1 Gennaio 2007

5 Gen 2007, 19:32 | Scrivi | Commenti (968) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe,
io non ho commenti, non ho parole , scrivo da Napoli e per Napoli ho scritto una canzone di protesta contro tutti i politici che ci hanno ridotto come tu sai , la canzone si chiama :" Perchè odiate la città " avrei piacere tu la potessi ascoltare ma non so come fare per mandarti il file mp3, mi dici come?
attendo con ansia una risposta e sono contattabile anche al 333 8298289
grazie a nome di Napoli per quanto stai facendo
Vittoria Mariani

VITTORIA MARIANI 20.02.08 23:30| 
 |
Rispondi al commento

prova4

Francesco Basile Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.01.07 16:29| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono un tuo ammiratore e tra le tante cose che ti ho sentito dire ne manca sicuramente una (sicuramente ne dovrai dire tante ancora) ma una in particolare vorrei chiedertela.
Come faccio a poterti scrivere senza che nessuno, oltre te, legga?

andrea vozza 13.01.07 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti...sono nuovo del sito...
Io sono un giovane ragazzo di 15 anni (come tutti quelli che vogliono lottare per i diritti),
che la pensa sotto prospettiva di sinistra...o forse quasi comunista...Suono la batteria da
4 anni e ultimamente mixo musica GOA MINIMALE....con il nome di "cappellaio matto"...
Io quando esco mi guardo attorno mentre cammino a testa bassa (per non farmi fermare!!!)
e vedo solo pattuglie, capei, finanzieri e merda simile...io affermo che questa città non può
continuare cosi...basta guardare il film "Lavorare con Lentezza" per capire a che punto eravamo
qualche anno fa e dove siamo ora...é brutto uscire di casa con la paura che ti fermino,
o che arrivino i cani a scuola....e tutto per una cosa su cui la sinistra non è ancora riuscita a convincere...
Di politica non nè parliamo, perchè ogni volta che guardo un programma mediaset, ci trovo o insulti o prese per
il culo al povero Prodi....l'errore commesso dal nostro attuale premier a mio parere è stato quello di essere salito
al potere senza nessun tipo di diciamo "copertura"...basta vedere berlusca, che prima di salire al potere nelle elezioni
precedenti, si è comperato la mediaset, l'A.C. Milan e tante altre cose che ora stanno danneggiando il nuovo governo, che
si trova ad essere continuamente preso di mira con manifestazioni, (il 2 dicembre a Roma x esempio) o con ad esempio il
nuovo programma su canale 5 "e io pago..!" (stronata colossale)..In queste circostanze mi sembra solo che Prodi si trovi
"con le spalle al muro e non possa fare niente"...Ora forse non spetta di certo a un 15enne comunista come me parlare di
lui e di ciò che ci troviamo intorno...Ma se le cose stanno così riesco solo a dire che l'Italia è uno dei 2 soli paesi SEMILIBERI al mondo...
E che il nostro stato visto così sembra solo una repubblica delle banane...dove tra l'altro non crescono nemmeno le banane!!!!
E' proprio il colmo vero?!?!?
Un saluto a tutti..e grazie dell'attenzione.

Luca Nicoletto Russo °°°il cappellaio matto°°° 13.01.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento


vista la nuova politica di austerity prodi si è inventato questa bella porcata del conclave di caserta pagato da tutti noi; dare fondi al sud è diventato lo sporsor di tutti i governi (tutti uguali destra o sinistra è tutta una fregatura).
CHE SCHIFO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ciao beppe sei grande

mirco leo

mirco leo 13.01.07 09:13| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,mi piaci tanto da tanto... tutte le tue battaglie le ho condivise... ma su Pannella hai detto cose uguali a quei "suoni".
Perchè sei caduto così di stile?

daniela astolfi Commentatore certificato 12.01.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Avanti, tutti a Roma !
Beppe ci è andato, a Palazzo Chigi; dobbiamo farlo anche noi. Beppe ci è andato "con" noi, e noi con lui; ma di fatto era solo.
IL BELGA s'è trovato davanti 1 persona, e IL BELGA ha potuto così permettersi di sghignazzargli davanti, e di tenerlo a bada coi suoi borbottii e le sue facce demenziali.
Voglio vedere quando si troverà fuori dalla finestra 20.000 persone, tutte con una maglietta bianca, e la scritta rossa: RESET.
Allora, quando si fa ?
Ci diamo il giusto tempo per preparare la cosa, nei minimi dettagli.
E i media che non riusciamo ad attrarre, ce li creiamo noi. Coinvolgiamo tutti i produttori indipendenti, tutti i contro-informatori audio-visivi, e allaghiamo il web con le immagini della nostra protesta. Dobbiamo pensare a tutto. Perchè IL BELGA non pensa niente.
Dobbiamo coinvolgere, senza gesti plateali e controproducenti, almeno 1 spettatore su 50 degli spettacoli di Grillo. Che porti almeno un'altra persona di sua conoscenza. Dobbiamo invadere di appelli la rete. Chi ha un sito suo, lo usi. Chi ha un blog suo, tutti i giorni ricordi l'appuntamento. Usate tutti le vostre e-mail, scrivete anche ai vostri professori universitari. Spiegate la cosa. Si tratta di fare massa critica. Una protesta pacifica.
Un'occasione simbolica, non operativa, però necessaria.

SENZA VISIBILITA' PUBBLICA, CHI VUOLE CAMBIARE LE COSE RIESCE SOLO A CAMBIARE SE STESSO...

Stiliamo un elenco di messaggi che andremo ad alzare e a gridare davanti al palazzo del BELGA.
Dividiamoci secondo le nostre competenze. Coordiniamoci a livello nazionale. Facciamo uscire la nostra iniziativa dell'ambito degli amici di Grillo. Chiamiamo tutti, tutti, purchè ognuno rinunci ai suoi SIMBOLI.

Non vogliamo simboli di destra o di sinistra, o di altro ancora: vogliamo fare delle proposte.
Dobbiamo smettere di "APPARTENERE" a qualcosa. Bisogna chiamare tutti, e F A R E, qualcosa...

ADESSO E' ARRIVATO IL MOMENTO DI ESPORRE NOI STESSI, CON INTELLIGENZA...

franco bardo 12.01.07 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe,
perchè metti la Bonino sullo stesso piano di Casini e Fini?
Non sempre la condivido (tantomeno in ragioni/regioni di guerre) ma ne apprezzo la
coerenza morale e le sacrosante battaglie per
i diritti civili.
Scusa ma tra lei e i sunnominati c'è un abisso in tutti i sensi.
Cordiali saluti

maria luisa pisa simonini 12.01.07 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Dopo quasi 50 anni di mafia demokristiana, dopo il craxismo e il brolgiusconismo, il piena venerazione da furbetti del quartierino, nn capisco cosa ci meravigli, se il paese e' a pezzi e moralmente indecente. Salviamo il salvabile

Francesco Manfredi 11.01.07 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho 52 anni, ho visto l'Italia cambiare sotto i miei occhi, la crisi morale di questo periodo è qualcosa di inedito.

Quello che mi fa paura è che non c'è più CONSAPEVOLEZZA DELLA TRASGRESSIONE. C'è solo questo stato di narcosi generale per cui nulla fa più scandalo, perchè si è come abituati a tutto.

Questo è il fatto nuovo. L'onestà è ormai un relitto, la tolleranza per la disonestà e per il crimine sembra diventata un diritto.

L'Italia è come quell'autobus dove solo il disabile ha reagito al furto del borsaiolo, mentre gli altri o se ne fregano o sono intolleranti con chi reagisce, non con i colpevoli.

E' come una diga che ha ceduto, sono crollate le barriere del buon senso, della "normalità", tutto sembra diventare eccessivo, fino alla rottura della barriera successiva, in una sfida forsennata che sembra inseguire continuamente nuovi record della follia sociale.

Giulio F. Commentatore certificato 11.01.07 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono quasi sempre d'accordo con te ma sulla Bonino e i radicali hai preso una cantonata.
Come si può parificare chi dell'illegalità e del magna manga ha fatto una ragione di vita come Mastella a una come la Bonino e i radicali che da 40 anni non hanno fatto che denunce a tutte le procure della repubblica su ogni aspetto del malaffare politico. denunce sempre archiviate da una magistratura del poro delle nebbie. Persone che fanno sul loro corpo battaglie per la legalità sempre per il bene comune anche se difficili da capire per il cittadino poco infomrato? Uno che giustifica le false pensioni di invalità come "un aiuto giustificato alla famiglia" e una che organizza conferenze sui diritti umani nel mondo islamico a cui partecipano tutti i governi arabi? Scusa ma se in italia c'è una faccia specchiata e un parto con le mani veramente pulite sono i Radicali: infatti quasi mai sopra il 3% della popolazione italiana come volevasi dimostrare.

Milo Crocchini 09.01.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
se in Francia fosse stato eletto ministro un personaggio come Mastella i francesi lo avrebbero fatto dimettere,massimo,in una settimana con violenti motti di piazza;quella piazza che D'Alema dice che non deve fare politica.La politica,dice sempre D'Alema,la devono fare i politici,appunto i politici come lui,Mastella e altri a noi noti.Saluti senza speranza.

piero deola 09.01.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Bonino;
ho paura di essere facile profeta nel dire che che prossimamente Beppe ci farà un "editoriale" inteso a buttar fango su Bonino e difendere a spada tratta Di Pietro.
Spero per lui e per noi che desista da questa tentazione.

La citazione di Bonino che ha fatto in questo post, prendendo lei ad esempio di politico incapace, è, a mio parere, una evidente ripicca verso qualcuno che ha osato dargli del qualunquista;
Beppe da buon bambinone quale sa essere in certi casi, ha approfittato del sul "giocattolone" per mettere in cattiva luce qualcuno che è in grado di dargli fastidio.

Mi auguro che il potere mediatico di questo blog continui ad essere usato per "punzecchiare" le menti in positivo e non in negativo con insinuazioni di questo genere.

michele biemmi 09.01.07 09:22| 
 |
Rispondi al commento

RESET, RESET!

Jerry Spera 08.01.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Non è da te sottintendere il nome del filosofo zavorra. Se non vuoi fare il nome almeno fai il cognome.
Sei unico!!

Raffaele Esposito 08.01.07 20:35| 
 |
Rispondi al commento


Caro Beppe,

sono quasi sempre d'accordo con la tua informazione insieme a quella di pochi altri tra cui scrittori, giornalisti e comici (ma non quelli all'H2O di rose.
Purtroppo noi poveri (perlomeno io) onesti e umili cittadini come possiamo far rispettare la legge al potere (con la p minuscola)?

Ho appena letto quanto ha scritto la figlia di Moro uno dei personaggi scomodi evidentemente a destra e a manca. Ero piccola quando morì e dovrei documentarmi bene su quello che ha cercato di fare.

Elena Ferrari 08.01.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Per mandarli tutti a casa non c'è che la via dell'astensione al voto.
Per risolvere il problema del malcostume non c'è che una soluzione: l'educazione civile da impartire a scuola fin dall'asilo e, comunque, l'educazione in generale. Perderemo un po' di tempo ma le future generazioni potranno essere meglio di noi.

Ornella Pesenti Commentatore certificato 08.01.07 18:44| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno mi può informare sulle vaccinazioni obbligatorie per i neonati? Sarebbe utile che Beppe scrivesse qualcosa perchè se ne sentono di tutti i colori Grazie

mario paleardi 08.01.07 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo "sovrano", quando è scoppiata Mani Pulite, l'ha salutata con un senso di sollievo: ritengo che molti, come il sottoscritto, abbiano pensato:
"Era ora che si facesse un pò di pulizia, che fosse chiaro che anche politici ed amministratori dovessero rispettare le leggi".

Poi, si è assistito al contrattacco: Dai berluschini chiaro e diretto, da DS e Margherita sommerso e strisciante.

Risultato: circa il 50% degli elettori crede alle favole della persecuzione da parte della magistratura per fini politici (ma per rendersi conto della realtà, basterebbe che si informassero adeguatamente); per l'altro 50%, si va dalla totale mancanza di critica nei confronti della propria parte politica (perchè l'altra è peggio) ad una netta richiesta di onestà e trasparenza (e credo non siano pochi).

NON sono pessimista; sono convinto che, non arrendendosi e continuando a romperle, le cose possano cambiare.
L'importante è non fare i pecoroni e non rassegnarsi.

Intanto, però, Beppe dovrebbe spiegarci perchè nel suo blog è censurato il s,i,g,n,o,r,a,g,g,i,o. Anche Di Pietro l'aveva bandito.

Massimo Baroncini 08.01.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, va bene tutto, come si fa a non essere d'accordo!. Vogliamo però ritornare ad un sano discorso demagocico, ed mettere al centro di ogni discussione la necessità della ripartizione della ricchezza, punto ineliminabile, per la convivenza tra gli esseri umani?. Siamo di questo avviso, o vogliamo continuare ad abbaiare alla luna. Il potere mediatico e quindi una nuova cultura dovrebbero essere tra i primi punti all'o.d.g., di un rinnovamento(governo di sinistra). La ricchezza è concentrata sul 3%? della popolazione e che è ciò che indirizza la cultura, insieme ai poteri consezienti e malavitosi?
Vogliamo dire che questo è il punto?

amico antenucci 08.01.07 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella Beppe, sei grande.
Ti amo.

Ottavia Pozzati 08.01.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

ma chi è il filosofo-zavorra al governo? fuori il nome!

Albino Zarrella 08.01.07 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Cara Antonella de Giuli, purtroppo è così!
Un bel mix fra "allocchi" e "ladroni" gli italiani, ...fra ignoranti da "Grande Fratello" a "Che si credono Minifurbetti di Quartierini vari"..in Svizzera un tempo il contadino lasciava i prodotti nella capanna del suo territorio e le persone andavano a prendersi frutta e verdura e gli lasciavano i soldi nella cesta apposita...se lo fai in italia: (minuscolo) ti rubano i prodotti, il cesto dei soldi, e ti occupano abusivamente la capanna...tanto presto un condono, un indulto, etc etc.....siamo "marci nella genetica" noi italiani, ed abbiamo la classe politica che ci meritiamo!!...Tu, come io, rimaniamo fermi sui ns ideali (tanto non riusciremo a fare diversamente) e votiamo per Tonino!!..ciao

Tiziano Govoni 08.01.07 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando come mai quando è sceso in campo il erluscone tanti, troppi tra gli Italiani sono corsi a votarlo mentre quando ad entrare in politica è stato Di Pietro i voti sono stati il 3-4%...

Possibile che gli italiani siano così miopi da preferire un ricco disonesto che fa i suoi interessi ad un povero onesto che, pur con i suoi limiti, cerca di fare gli interessi di tutti???

Povera italia (minuscolo ormai...) paese di allocchi!!!

(PS per Andrea Barghi... sarà mica che ci conosciamo?)

Antonella De Giuli 08.01.07 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo a Pino, qui sotto. Si sono daccordo ma... non in tutto il mondo succede quanto dici. In scandinavia e soprattutto in svezia la gente ha molto più sviluppato il senso dello stato...ed infatti sono avanti a noi anni luce!!!! Un caro saluto.
Andrea

Andrea Barghi 08.01.07 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Tu stai vivendo come se nel mondo
tutto andasse bene... mentre sta scoppiando
una terza guerra mondiale che farà sparire il nostro sogno di vita
e ogni albero e casa che butteranno giù
sarà segnato con il sangue tuo
le cattedrali crolleranno e vedo sprofondare i simboli
che per secoli ci hanno ingannato e ci hanno fatto credere che tutto ciò per cui abbiamo
vissuto e lottato fossero portatori della verità indiscussa e di uno stile di vita che ci ha
portato all'autodistruzione
e sgorgheranno fiumi di sangue dalle città infette
mentre vedo avanzare uomini con le vanghe
che cominciano a scavare e a seppellire i morti di questa follia
perche in nome del profitto
hanno maciullato l'Italia, il mondo e i diritti umani
e tutto sarà fatto per rinnovare ciò che stà già morendo.

mario rossi 08.01.07 03:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

veramente non ho parole per questo guardasigilli vegognoso! Maledetto governo quando gli ha dato quel Ministero che spettava a Dipietro!

Trarco Mavaglio Commentatore in marcia al V2day 07.01.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento

beppe, voglio uscire dal tema tanto, sempre del governo si parla mi voglio riferire alla stangata che il buon prodi ci ha preparato con tutti questi aumenti che si vanno a concretizzare man mano che scorre il nuovo annoper il momento si parla di ici dimenticando che (qualcuno) ha costruito casa con enormi sacrifici e ci vive dentro per giunta con la famiglia con un solo reddito nel mio caso con una sola pensione poi si scopre il bollo aumentato poi si scopre il medico da pagare, poi si scopre il pronto soccorso da pagare e chissà quanto altro ancora.
io sono sempre stato a sinistra al punto da desiderare di essere mancino ma la sinistra moderna, non è sociale è finta e antisociale, chi ha i soldi, non nota questo ma chi vive con poco, gli toglie la mortadella da dentro il panino.
voglio dire, cari amici della sinistra, non è un modo di dire che siete tutti uguali, lo siete davvero non contate mai più su di me mi avete davvero rotto e stancato forse, ci sarà poco da scegliere ma di sicuro non sarà un trauma quando questo governo con tutta l'accozzaglia di finti servitori del paese se ne andrà

sergio monelli 07.01.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piccolo ricordo di lettura:Keith Shakleton, eroe che ha attraversato l'Oceano antartico su una scialuppa dopo un naufragio,prima di salpare con i suoi compagni l'ha caricata di ZAVORRA (....DI PIETRE!!!!non a caso...)La zavorra è essenziale a dare stabilità alla navigazione, si getta via solo quando la nave affonda per altri motivi o la mongolfiera perde quota.
Ben venga la zavorra morale Di Pietro!

concetta ascenzi 07.01.07 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai l'economia dell'italia gira purtroppo nelle mani della mafia organizzata.
purtoppo ne sono pienamente sicura!
dove vanno a finire le persone oneste?

a.alicicco 07.01.07 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"DI PIETRO"....UN U.F.O.
Che sia lui,il figlio del discepolo di Cristo,il nuovo messia???
Già perche' dopo decenni di mala sanita',truffe azionarie e bancarie,illeciti sportivi e "non",fancazzismo statalizzato,sindacalismo capitalista e imprenditorialità proletaria,editoria e tv serve
di partiro e di "unti", sfascio della "famiglia",leggittimazione della violenza fisica e morale quindi impunita'ai veri delinquenti, in poke parole...una democrazia del "tutti contro tutti" e del "si salvi chi puo'":arriva l'ancillotto!!!!
Non riusciamo a credere ancora che dagli Agnelli
possa essere uscito un Lapo e che la potenza economica e militare piu' grande del mondo sia
comandata da un Bush qualsiasi,insomma dobbiamo ancora riprenderci da questi terribili shock emozionali che eccoci A.Di Pietro.
DIO e' grande!!!!La nostra fede e'fondata sulla speranza e per anni ci hanno detto che chi vive di speranza muore disperato.....e' forse questo
che ci turba???ci eravamo tutti rassegnati a morire disperati????Mastella compreso???
Certo è che sarà dura!Uno contro tutti!
Ma ecco di nuovo subbentrare la speranza,che non sia l'ON.DI PIETRO l'unico,che sia stato solo colui che ha dato la voce al bisogno di tutti di dire BASTA!!!Basta con i Mastella che con una legge del KAISER si ritrovano a comandare le sorti dell'Italia con l'1.4%dei voti(che democrazia e' mai questa!!!),basta con indulti e condoni.
In uno stato di diritto certezza della pena a cominciare da chi ci governa che e' lo specchio del suo popolo.Dateci buoni esempi cari "dipendenti"saremo lieti di fare altrettanto nel nostro piccolo!!!!
Simon Pietro fu pescatore,Antonino al momento un extraterrestre,ma comunque per entrambi Grazie.

luigi nasoni 07.01.07 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Questione morale? Ma e' mai possibile che siamo arrivati al punto di chiamare il binomio giusto/sbagliato "questione morale"?? Cos'e' un modo per confondere le persone? Chi ruba e' un ladro!!! La legge deve essere uguale per tutti e se qualcuno vorrebbe mettere L'asterisco a questo principio basilare (vedi mastellino ino ino) dovremmo rispedirlo nel buco dai cui e' saltato fuori. Io proprio non riesco a capire come molte persone facciano a difendere le porcate di questa gente. Siete dei masochisti. Lo siamo tutti noi italiani. Basterebbe volerle certe cose. I politici corrotti devono essere chiamati a giudizio e condannati. Che salto di qualita' sarebbe per la nostra povera italia. Sono di un paesino della sicilia in cui grazie ai "Mastella & Co." societa' di destraSinistraCentroSopraSotto e al loro prodotto di Battaglia "L'Indulto" non passa piu' un giorno che non ci sia una maledettissima rapina. Banche, negozi di qualsiasi genere, Bar, nessuno e' piu' al sicuro. Sono riusciti a scassinare persino una macelleria che e' davanti alla caserma dei carabinieri. Il massimo. E le forze dell'ordine? Sono impotenti davanti alla legge che prevede reati indultati per i disonesti e rapine per i lavoratori. La situazione e' diventata insostenibile. Prima o poi qui la gente iniziera' a farsi giustizia da sola. Altro che Morale...

Daniele Siciliano 07.01.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

I nostri dipendenti (eletti) sono dei DELINQUENTI? Per saperlo andate sul sito web: http://www.societacivile.it/ , precisamente: NUOVO PARLAMENTO, NUOVO GOVERNO
Le schede degli impresentabili
Il Caimano e le mozzarelle
di Marco Travaglio

Ci sono tutti i partiti escluso: IDV, VERDI e PDCI

QUOTE MARRON

Dove sono

Camera 49
Senato 26
Parlamento europeo 7

Categorie penali*

Condannati definitivi (o patteggiamenti) 25
Prescritti definitivi 10 Assolti per legge** 1
Prosciolti per immunità*** 1
Condannati in I grado 8
Imputati in I grado 17
Imputati in udienza preliminare 1
Indagati in fase preliminare 19

Totale 82

* Quando un parlamentare ha piú processi, abbiamo registrato quello in fase piú avanzata (la prescrizione prevale sulle indagini in corso, ma non sulle condanne anche provvisorie).
** Il dato non tiene conto dei casi BERLUSCONI, PREVITI, Brancher e altri, usciti dai loro processi in base a leggi da essi stessi votate, perché rientrano anche in altre categorie penali per altri processi.
*** Si tratta della insindacabilità che ha salvato il leghista Speroni da un processo per reati ritenuti compiuti nell¹esercizio delle funzioni parlamentari.

L¹hit parade dei partiti


Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17


La classifica dei reati*****

Corruzione 18
Finanziamento illecito 16
Truffa 10
Abuso d¹ufficio, falso 9
Associazione mafiosa 8
Bancarotta fraudolenta, turbativa d¹asta 7
Associazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, falso in bilancio 6
Attentato alla Costituzione, attentato all¹unità dello Stato, struttura paramilitare fuorilegge 5
Favoreggiamento, concussione, frode fiscale 4
Diffamazione, abuso edilizio, lesioni personali 3
Banda armata, corruz.....

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 07.01.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sei quasi noioso nel Tuo pericoloso giustizialismo da girotondino, che spero nessuno prenda sul serio e Ti comunico che il 90% dei detenuti che usufruiranno dell'indulto sono tossici ed extra comunitari.
La questione morale non può essere affrontata in aule di tribunale, le sedi sono altre!
Elisabetta Voce

elisabetta voce 07.01.07 17:25| 
 |
Rispondi al commento

da www.repubblica.it. Un disabile è stato picchiato perchè ha sventato un borseggio su un autobus. Nessuno degli altri passeggeri è intervenuto e i ladri sono scappati quando l'autista, ligio al dovere, ha aperto le porte alla fermata. Forse l'Italia ha Mastella perchè se lo merita.

Esther Fabrizi 07.01.07 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Dalla prima pagina del Corriere della Sera di ieri apprendo che la mia regione (Veneto) ha deliberato l' acquisto di auto di rappresentanza per Galan e complici (credo che "complici" sia il termine adatto) per la modica cifra di 436.000 (quattrocentotrentaseimila) euro + iva (20 %); dalla stessa fonte apprendo allo stesso tempo che non mi posso nemmeno permettere di essere incazzato, visto che la regione veneto è stata in proposito quanto mai morigerata, avendo, per esempio, la regione Lombardia speso una cifra attorno al 1.200.000 (milioneduecentomila) euro, ma meglio ha fatto la regione Campania con circa 2 milioni (cazzo !!!) di fottutissimi euro.
E io pago !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alessandro De Biasi 07.01.07 17:00| 
 |
Rispondi al commento

@ michele biemme
Nella giustificazione del male è il male stesso..., il fatto che lui si opponga alla pena di morte in ogni paese non giustifica il reato commesso..., I PRIMI A SMETTERE DI APPLICARE LA PENA DI MORTE DEBBONO ESSERE GLI ASSASSINI. Siamo un paese immorale che giustifica i delitti attraverso la tolleranza del reato stesso. Chi tollera il reato è complice di chi li commette.

Mauro Bellaspica 07.01.07 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Ora che i penalmente condannati in via definitiva verranno licenziati dal pubblico impiego, si potra' cacciarli anche dal Parlamento?
Facciamo qualcosa perche' cio' avvenga e' urgente!


Non ho parole, se non che lo disprezzo profondamente, la tristezza è aver bisogno dei suoi voti per tirare avanti.
Piuttosto, ci aggiorni sull' iniziativa relativa al Parlamento pulito? Se si riuscisse in qualche modo (invito tutti a proporre qualcosa-referendum, manifestazioni, sponda sul Parlamento europeo etc..)a cacciarli via allora sì che si darebbe un messaggio forte a questa banda di laidi avventurieri!

aurelio bory 07.01.07 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non capisco perche' tu debba parlare in questo modo della Bonino.I suoi meriti e le sue capacita' politiche troppo spesso non le sono riconosciute soprattutto in Italia da giornali,televisioni e cittadini privati...te compreso!Con un'informazione veramente libera e corretta in molti capirebbero l'importanza di alcune battaglie radicali e magari cambierebbe qualcosa in questo paese in cui neanche i comunisti piu' di sinistra appoggiano un'iniziativa volta a privare la chiesa di alcuni privilegi accumulati negli anni!Ah dimenticavo che tu di questi argomenti preferisci non parlare...

Daniele Antonucci 07.01.07 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Il merito dei buoni risultati sui conti pubblici non è né di Prodi né di Berlusconi ma degli imprenditori e dei lavoratori delle aziende private"

flavio amore 07.01.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

@ de franco
---------------------------------
la tua analisi (le sue premesse; le sue argomentazione e soprattutto le sue conclusioni ("non abbiamo il diritto di avere paura"), senza offesa.. davveero, è demenziale!

non si può fare un calderone di tutto 11 settembre/bush/iraq/italia/

non si può non vedere l'aggressività intrinseca di questa gente

che poi gli islamici facciano dei passi avanti è un segnale positivo... nulla di più

chi pretende di venire a casa mia e imporre con l'aggressività le sue idee e soprattutto la soppressione delle nostre va combattuto... culturalmente... ma va combattuto

SAI CHE TI DICO AVERE PAURA (CHE NON SIGNIFICA AVERE UNA FOBIA, come tu erroneamente insinui) NON SOLO È UN DIRITTO MA UN DOVERE PER QUALSIASI ESSERE VIVENTE

Roberto Stagni Commentatore certificato 07.01.07 12:10| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

La Ford Italia è stata denunciata penalmente e civilmente da circa 250 dei suoi ex concessionari.

LE ACCUSE?

Truffa aggravata, ostacolo all'esercizio delle funzioni delle Autorità pubbliche di vigilanza e false comunicazioni sociali!

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER SAPERNE DI PIU'.

Fabrizio Di Luca 07.01.07 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Sui giornali di oggi è comparsa forse la più bella notizia da decenni,e cioè che lo Stato finalmente ha passato una norma che prevede, per i propri funzionari corrotti o concussi,il LICENZIAMENTO, anche in presenza di patteggiamento.
Per anni ho pensato e fermamente creduto che in un paese dove "nessuno paga" dove i reati + odiosi commessi da funzionari dello Stato, non venivano mai puniti, la convinzione che tanto tutto finiva in una bolla di sapone, era crescente. E infatti di scandali,le cronache degli ultimi anni ce lo dimostrano,il nostro paese ne è pieno. Ogni sei mesi ne scoppia uno.
Guardate cosa è successo al Policlinco Umberto 1.
C'è solo da sperare che i tempi dei processi si accorcieranno.

luigi romano 07.01.07 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Daniele Antonucci 07.01.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento

sinceramente credo che non ha senso che la meta dello stato onesto, la meta degli imprenditori onesti e della gente onesta , fatica cosi tanto
a cercare di rendere questo paese civile e onesto,
con le stesse energie, si potrebbe viaggiare
in un era di progresso senza precedenti,
e recarci in vacnaza nel 2250, gli Italiani onesti in fondo sono come gli ebrei, derisi, maltrattati, non rispettati, soli, ovviamente molto poveri,o comunque non ricchi in proporzione al loro lavoro, e credo che dovremo chiedere tutti asilo politico, politici onesti compresi, a qualche paese civile del mondo,
andremo tutti li avivere , potendo fare cose
stranissime, che coloro che fanno soldi sulla nostra pelle non fanno mai, ovvero parlare di scienza, leggere libbri, ce ne andremo tutti,
poi l' italia, diventera di sicuro il paese
con il piu alto tasso di arretramento,
ci sara calcio e buffonate di ogni
genere per 30 anni,
poi moriranno di sete, di fame e ammalati,
solo allora la parte di italiani onesta ritornera in italia, e sara il paradiso.

reale tosti Commentatore in marcia al V2day 07.01.07 11:36| 
 |
Rispondi al commento

... IL FONDATORE DI "NESSUNO TOCCHI CAINO" è CAINO medesimo (che astutamente si è fatto paladino degli assassini per ottenere benefici e priVilegi: oggi lavora in persino in parlamento! ...

Mauro Bellaspica 06.01.07 18:50 |

Una intergrazione alle tue informazioni su Sergio D'Elia alias CAINO.
Nei primi anni settanta, anni nient'affatto tranquilli, molti giovani avevano voglia di fare, di cambiare il mondo, ed era facile per questi imbattersi in cattivi maestri che avevano buon gioco ad arruolarli lavandogli il cervello... D'Elia è stato uno dei tanti ventenni infinocchiati in quel modo, e arruolato da brigatisti.
Le dure leggi degli anni settanta contro il terrorismo facevano si che un persona, per il solo fatto di appartenere ad un movimento terrorista, pur non avendo commesso atti di sangue, era paragonato a quelli che ammazzavano e mettevano bombe.
D'Elia si è fatto i suoi anni di carcere dissociandosi dai vecchi compagni; questo è stato un atto di coraggio visto che così resti comunque in carcere, e in più rischi la tua incolumità fisica perchè rimani a contatto con quella gente che ti vede come un traditore.
D'Eila, come chiunque che ha scontato la sua pena, uscito dal carcere torna ad essere un comune cittadino con diritti e doveri di tutti.
Bene, a questo punto non ha fatto come noi comuni cittadini, cercare un lavoro e una vita tranquilla... no, si è fatto un c..o così, dopo aver avuto molto tempo in carcere per meditare sul suo passato, ha fondato "nessuno tocchi caino" e l'ha fatto diventare una grande associazione internazionale che si batte contro ogni pena di morte, dalla Cina agli USA, dal Giappone all'Iran...

Ora, da parte mia, D'Elia è decisamente sopra la media di "bontà" che possiamo trovare nei nostri parlamentari.

michele biemmi 07.01.07 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO COME LA NATURA REAGISCE ALL'INQUINAMENTO

L'ISOLA DI LOHACHARA E' SCOMPARSA
10.000 PERSONE SENZA CASA E SENZA TERRA

La prima isola abitata, nel Golfo del Bengala, è stata sommersa dal mare che cresce di livello. Iniziano ad avverarsi le più fosche previsioni degli scienziati. The Independent, 24 dicembre 2006

LA PROSSIMA PREDESTINATA SEMBRA ESSERE ADDIRITTURA UN'INTERA NAZIONE "L'ARCIPELAGO DI TUVALU"

------------------------------------
Da Repubblica.it
Si alza il mare scompare un'isola
Evacuati 10.000 abitanti
di ANTONIO CIANCIULLO

ROMA - Lohachara, piccola isola nella Baia del Bengala, è stata risucchiata nel gorgo dell'oceano in crescita e i suoi abitanti sono stati evacuati. È il primo lembo di terra ferma che paga il prezzo prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo. La notizia, rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dal mare che si alza rabbioso sconvolgendo i villaggi e mettendo alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti.

Il cambiamento climatico ha cominciato a mutare le carte geografiche partendo da uno dei luoghi più popolati del pianeta. Là dove il Gange e il Brahmaputra si gettano nella Baia del Bengala è sparita Lohachara, diecimila persone evacuate, la prima isola abitata risucchiata nel gorgo del mare in crescita, la prima terra pagata come "danno collaterale" prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo.

La notizia rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dall'oceano che si alza rabbioso: non una risalita lineare, ma ondate violente che cadono come un colpo di frusta sugli atolli dell'oceano Indiano e del Pacifico sconvolgendo i villaggi, i campi, le riserve di acqua dolce.
------------------------------------------

Per conoscere meglio Tuvalu e altre notizie su Ambiente ed Energia clicca mio nome.
Ciao

matteo tocco 07.01.07 02:27| 
 |
Rispondi al commento

Quali strumenti,se non questi,abbiamo per giudicare i politici?

Sulle opere pubbliche,come su tutto,sono abituato a giudicare cio'
che si FINISCE,non cio' che si inzia.

Ciao buon anno

antonio ciardi 06.01.07 21:07
------------
Sono in ritardo ma mai troppo per apprezzare chi anche se in contrasto con le mie tesi argomenta e si esprime con l'ardore e la nettezza di chi crede in ciò che dice.
Non c'è ragione di discriminare una fede diversa solo perchè diversa dalla propria, è, secondo me,meglio accettarla prendendone atto, e semmai fare in modo che il tempo e la ragione facciano giustizia delle verità che non sempre appaiono così lampanti e certe a tutti, nella realtà in cui realmente sono, SPESSO PIU' CHE LA VERITA', NEI RAPPORTI TRA GLI UOMINI CONTA LA BUONA FEDE, ESSA, E SOLTANTO ESSA CONSENTE IL RISPETTO DELLE IDEE ALTRUI. TI RINGRAZIO PER LA CORRETTEZZA E TI SALUTO RICAMBIANDO GLI AUGURI, A RILEGGERTI, Ciao

Francesco

f.marletta 07.01.07 00:54

p.s. SPERO CONCORDERAI ALMENO SU QUESTO:
Per finire qualche cosa bisogna pure che esista qualcuno che cominci a farla, il merito va a chi comincia e a chi riesce a portarla a termine
senza Attribuirsene da solo comunque il merito. In entrambi i casi, da noi come sai AVVIENE CHE il merito è sempre di chi se lo prende e il demerito è sempre di qualcun altro, è una prassi che deve finire.

f.marletta 07.01.07 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Gent. Stagni,
Negli Emirati Arabi Uniti(nella penisola arabica)le donne hanno conquistato il diritto di voto e l'elettorato passivo per cui possono aspirare alle cariche pubbliche;il penultimo premio nobel per la pace è una donna iraniana che continua a vivere in Iran;in Iran vi è un forte movimento politico culturale(Rafsanjani)che è per la laicizzazione delle istituzioni pubbliche;la Turchia stramusulmana sta introducendo la rule of law ed istituzioni laiche perché vuole entrare in UE ed i suoi abitanti essere cittadini europei. Il Marocco si sta aprendo alla laicità dello Stato ed alla uguaglianza della donna.In Egitto ed in altri paesi arabi vi è in atto una discussione sulla integrazione tra islamismo e stato di diritto.
Gli stessi Palestinesi hanno compreso l'importanza che l'autorità palestinese sia una istituzione laica e non fondamentalista e confessionale tanto che stanno rischiando una guerra civile con la minoranza confessionale.E tanto altro ancora...
-
E noi cosa dovremmo fare? Avere paura della paura degli islamici?
-
Se i superiori valori spirituali della democrazia americana avessero prevalso l'11-9 gli USA avrebbero trattato la strage delle Torri Gemelle come il necessario sacrificio che la nazione guida deve mettere nel conto all'insegna della salvaguardia delle libertà nel mondo (per la stessa ragione 200.000 giovani americani sono morti per salvare l'Europa dallo statalismo satanico fasci-nazista, contro i 2.867 morti dell'11-9), evitando la stupida fobia del terrorismo: in tal modo avrebbero guadagnato il rispetto materiale e spirituale di tutte le nazioni che sarebbe rimaste compatte intorno agli USA nella lotta all'integralismo.
Invece il guerrafondaio Bush ha colto l'occasione per approvare il Patriot Act che sopprime le libertà degli americani e il nuovo diritto criminale medioevale di Guantanamo.

Non abbiamo diritto ad avere paura: ma dobbiamo saper aiutare con discrezione gli islamici e le islamiche che aspirano alla libertà.


beppe sei eccezzzzzzionale
apri gli occhi a questi italiani ubriachi di
calcio, di grande fratello, ecc.,ci fanno pagare i prodotti il 30 pc in piu' perche un esercito di miliardari possa gozzovigliare come paperon dei paperoni, mentre il 50 pc delle famiglie italiane non arriva piu' alla fine del mese, pero' tutte le sere guarda la tv

gio bandenere 06.01.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento

*************************
Dio salvi quei pochi uomini rimasti e che gli altri possano patire cio che donano (Maiali)

R A O U L 06.01.07 23:10 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
*************************

Teresa di calcutta dava ai moribondi il bigliettino per san pietro, ma mai insegnò loro di come salvarsi dalla lebbra.
Il maiale ci dà salsicce, salame e udite udite, valvole per il cuore, nostro.
Si faccia aprire come una abbacchio e preghi perché il suo buon signore le cali dal cielo una eventuale valvoletta, che le permetterebbe di continuare a pregare, pregare, pregare.
Le auguro buona salute, sinceramente.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 23:32| 
 |
Rispondi al commento

ISLAM
@ DE FRANCO
----------------------------------
a parte il resto

la tua analisi è fondata su un presupposto sbagliato

chi ha paura o scappa o attacca

la realtà ci sta dicendo che l'islam (che come dici tu si vede minacciato sia dall'esterno ma più ancora, in via riflessa, dall'interno: leggi rivoluzione della donna) è aggressivo non remissivo

un'aggressività, quella islamica, che non si può accettare che si esaurisca da sola (il che non vuol dire essere d'accordo con ciò che ha fatto Bush)

restare inerti di fronte ad un'aggressione non è saggio è sciocco

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 23:24| 
 |
Rispondi al commento

********************
Antonio De Franco Commentatore certificato 06.01.07 23:05 | Rispondi al commento |
********************

Stia tranquillo sig. De Franco, il canone lo paga solo il 20% dei telespettatori, di cui il 90% per avere la possibilità di fare le finte telefonatine checoloreerailcavallobiancodinapoleone?
Le assicuro che non mi trova tra questi, dalla nascita.
Se si spargesse la voce dei dati reali ci sarebbe da ridere, visto che la rai non ha nessun diritto di chiedere il canone poiché non fornisce un servizio adeguato, come da sentenze della corte costituzionale le quali ne giustificherebbero la richiesta ai teleutenti della sola rai, visto che il canone lo deve pagare la società per l'uso dell'etere, in cambio di un servizio sociale. Infatti si sono inventati le tv pay, e poi la propaganda deve passare gratis, non le pare?
Basterebbe andare in giudizio con una registrazione tipo Vespa o le tagliatelle de mi nonna pina per aggiudicarsi qualunque assoluzione e la condanna di quei pagliacci, oltre la restituzione del maltolto.
Non credo si azzarderebbero a fare una mossa simile.
Mi scusi la "brevità" del commento, la ringrazio di contro per le sue attenzioni.
Saluti.
P.S. Considero comunque la sua battaglia, che seguo da tempo, meritoria e opportuna.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma sì c'hai ragione tu... non facciamo niente e aspettiamo soltanto che gli islamici si scannino fra loro

quanto ci vorrà??? 10-20 anni!!

... e se nel frattempo fanno qualche guaietto qua e là a casa nostra... tua... chissenefrega

mi scapa un po' da ridere... ma... sì mi hai proprio convinto...

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se mi intrometto ancora una volta, non voglio ripetermi su cose che ho già scritto in passato, ma voglio semplicemente associarmi a "fioreverde" ed al sig. Stagni in quanto non vorrei che a partire da domani i ritmi della mia vita venissero dettati da un qualche iman. In Italia si può offendere il Papa, il clero cattolico e tutti i credenti, ma voi benpensanti credete che nei paesi musulmani si possa offendere la religione come da noi?

Cesare Brugnoli 06.01.07 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia e´una grande famiglia tradizionale non cambiera´mai...dal matrimonio mafia-vaticano nasceranno i loro figli papponi senza scrupolo che sono i politici...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SODANO, FOR PRESIDENT

Voi,i cristiani,gli ebrei,i musulmani,i buddisti,
gli induisti,gli scintoisti,gli avventisti,i testimoni di questo e di quello,i satanisti,i guru,i maghi,le streghe,i santoni,quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini,
quelli che cuciono la passerina alle bambine,
quelli che pregano ginocchioni,quelli che pregano a quattro zampe,quelli che pregano con una gamba sola,quelli che non mangiano questo e quello,quelli che si segnano con la destra,
quelli che si segnano con la sinistra,quelli che si votano al diavolo perché delusi da dio,quelli che pregano per far piovere,quelli che pregano per vincere al lotto,quelli che pregano perché non sia aids,quelli che si cibano del loro dio fatto a rondelle,quelli che non pisciano mai controvento,quelli che fanno l'elemosina per guadagnarsi il cielo,quelli che lapidano il capro espiatorio,quelli che sgozzano le pecore,
quelli che sperano di sopravvivere nei loro figli,quelli che sperano di sopravvivere nelle loro opere,quelli che non vogliono discendere dalla scimmia,quelli che benedicono gli eserciti,
quelli che benedicono le battute di caccia, quelli che cominceranno a vivere dopo la morte:

Voi, oh, voi tutti: non rompeteci i c.o.g.l.i.o.n.i!
Fate i vostri salamelecchi nel segreto della vostra capanna, chiudete bene la porta e soprattutto non corrompete i nostri ragazzi.

Giorgio Sodano 06.01.07 22:42
---
PECCATO CHE SODANO NON PORTA AVANTI LA DISDETTA DEL CANONE RAI E LA CESSAZIONE DEL SUO PAGAMENTO ALTRIMENTI SAREBBE PERFETTO PER NOSTRO CAPO.
---
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
Si fa ancora in tempo sino al 30-1
per sapere come si fa e scaricare i moduli clicca sul mio nome sotto e vai a sx d/ home page in "azioni in atto" cliccando il link
"DISDETTA CANONE RAI".

Antonio De Franco Commentatore certificato 06.01.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Dare del "democristiano" a qualcuno è ormai diventata una terribile offesa, mi pare che per molti sia diventato sinonimo di ladro, furfante, gangster, mafioso, testa di legno, piduista, gladio-ista, arrampicatore sociale, mangiapane a tradimento, ecc. ecc.
Manca solo che qualcuno scriva (oltre alle bestemmie, numerose questa sera, COMPLIMENTI per l'educazione!) che se nel 1948 avesse vinto il Fronte Popolare dei compagni Togliatti e Nenni, sicuramente l'Italia sarebbe stata migliore.

Se non vi piace Mastella ma perchè non votate Forza Italia che è piena di persone virtuose?

Cesare Brugnoli 06.01.07 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonanotte a tutti, in particolare al signor Francesco Marletta che sono sicura tiene sempre d'occhio il blog.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei porno del Siffredi non s'è mai vista una donnina col chador o col burka, invece abbondano...

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 22:57| 
 |
Rispondi al commento

SMETTETELA DI AVERE LE FOBIE E PAURA DEGLI ISLAMICI: IL SERVIZIO GLIELO FARANNO LE LORO STESSE DONNE STANCHE DI ESSERE TRATTATE DA ANIMALI
-
Se i religiosi islamici...forse non lo hai capito: ma solo noi occidentali facciamo distinzione fra religione e società civile
nell'islam civili e religiosi sono un'unica cosa
non esite un clero islamico come quello cristiano
l'imam è una povero cristo (senza offesa) qualsiasi che si mette a capo di una comunità di fedeli e qui che sta il pericolo islamico
capito ora!!!!???
Roberto Stagni 06.01.07 22:17
-
Gent. Stagni,
quello che Tu evidenzi è risaputo e scontato. Ti dirò di più: l'uscita dei barbuti islamici dai loro luoghi di culto e la necessità di andare in televisione è proprio una reazione al processo di laicizzazione che in modo diversamente manifesto è in atto nei paesi islamici per cui hanno dovuto reagire alla perdita di "clienti" nelle moschee.
-
E' per questa ragione che l'integralismo islamico sarà combattuto e vinto naturalmente dagli stessi popoli a maggioranza islamica (se lo facciamo noi diventa una riedizione del colonialismo con tutte le nefaste conseguenze facilmente immaginabili).
---
Tu con la Tua fobia dell'integralismo islamico - però sei in buona compagnia: anche Bush ha la Tua stessa fobia (solo che Tu non hai le azioni delle società petrolifere in Texas e Kuwait) - Ti indebolisci inutilmente perché allo stato dei fatti sono questi religiosi (per modo di dire!) che stanno agendo sulla difensiva per paura.
Se l'occidente agisce per paura e fobia anziché contrastare il rigurgito medioevale di questa neo-teocrazia e statalismo autoritario confessionale, finirà con il farlo estendere anche in occidente oltre a rafforzarlo in oriente (ove non ha chance in quanto apparentemente è forte ma in concreto è sulla difensiva): proprio quello che ha combinato quel delinquente (Un capo di stato che invade una nazione per una ragione che sapeva essere falsa ha commesso un crimine!) del sig. Bush.


NUOVA COSTITUZIONE EUROPEA
----------------
ARTICOLO I°
----------------

Voi,
i cristiani,
gli ebrei,
i musulmani,
i buddisti,
gli induisti,
gli scintoisti,
gli avventisti,
i testimoni di questo e di quello,
i satanisti,
i guru,
i maghi,
le streghe,
i santoni,
quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini,
quelli che cuciono la passerina alle bambine,
quelli che pregano ginocchioni,
quelli che pregano a quattro zampe,
quelli che pregano con una gamba sola,
quelli che non mangiano questo e quello,
quelli che si segnano con la destra,
quelli che si segnano con la sinistra,
quelli che si votano al diavolo perché delusi da dio,
quelli che pregano per far piovere,
quelli che pregano per vincere al lotto,
quelli che pregano perché non sia aids,
quelli che si cibano del loro dio fatto a rondelle,
quelli che non pisciano mai controvento,
quelli che fanno l'elemosina per guadagnarsi il cielo,
quelli che lapidano il capro espiatorio,
quelli che sgozzano le pecore,
quelli che sperano di sopravvivere nei loro figli,
quelli che sperano di sopravvivere nelle loro opere,
quelli che non vogliono discendere dalla scimmia,
quelli che benedicono gli eserciti,
quelli che benedicono le battute di caccia,
quelli che cominceranno a vivere dopo la morte:
tutti voi che non potete vivere senza un papà natale
e senza un padre castigatore,
tutti voi che non potete sopportare di non essere altro
che dei vermi di terra con un cervello,
tutti voi che vi siete fabbricati un dio perfetto e buono
tanto stupido, tanto meschino, tanto sanguinario, tanto geloso,
tanto avido di lodi quanto il più stupido, il più meschino,
il più sanguinario, il più geloso, il più avido di lodi tra voi,
voi, oh, voi tutti: non rompeteci i c.o.g.l.i.o.n.i!
Fate i vostri salamelecchi nel segreto della vostra capanna,
chiudete bene la porta e soprattutto non corrompete i nostri ragazzi.
ANONIMO

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALE SISTEMA ELETTORALE ADOTTARE ALLE PROSSIME POLITICHE?

qui

HTTP://GIANNIGUELFI.ILCANNOCCHIALE.IT/?ID_BLOGDOC=1311781

gianni guelfi 06.01.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

MISTERI TRAME RETROSCENA IN CASA DS

LEGGI TUTTO su www.comincialitalia.net

Fassino, L'Unità e la questione morale (prima parte)

comincialitalia.net 06.01.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le polemiche nate dall’ultima produzione del regista Mel Gibson, il film “Apocalypto”, il ministro della cultura e vicepresidente del consiglio Francesco Rutelli ha convocato per lunedì prossimo una riunione per rivedere le norme per le autorizzazioni dei film.
===============================================

Con queste parole l'ex segretario nazionale del Partito radicale, dopo aver preso in giro la gente per anni ed anni con decine di referendum, marce antimilitariste, piazzate contro "ogni forma di censura"... e per l'abolizione dell'ordine dei giornalisti... ora eccololà che in cambio di qualche consenso della parte più ipocrita degli italiani la mena con sparate simili.


@@
I leghisti,i forza italiani e gli "anini"(AN) chiedevano,con i cattolici di tutti gli schieramenti più il Vaticano,che fosse inserito nella Costituzione europea la dicitura che l'Europa ha come religione "portante" la religione cristiana.

Ma questi signori lo sanno che Cristo è nato in Palestina.Ovvero nel Vicino oriente,che altro non è che un pezzo,conteso,della penisola "Arabica".

Questi sono "incacchiati" con il "signore dei musulmani" e poi adorono "un'arabo" anche loro.
Bho,sarà un altro mistero della fede e,chi non ha fede:"Non lo capirà mai".
Joseph

P.s.
Ma la "madonna dei cattolici" ha il velo lo chador o il burqa?

Mastella,ha meno misteri del cattolicesimo.

joseph pane 06.01.07 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non condivido per niente il riferimento alla Bonino.Vogliamo ricordare qualche sua campagna? Diritti Umani, Civili & Politici;Nucleare? No grazie;Fame nel Mondo;Stati Uniti d'Europa; Corte Penale Internaz.;Pena di Morte;Fiore per le Donne di Kabul;Afghanistan:Donne nel Governo Provvisorio.Stop FGM;Organizzazione Mondiale della Democrazia...
Per favore Beppe, non assimilare l'unico politico che il mondo ci invidia col resto dell'italica mangeria.
Marco Galli 06.01.07 21:55
-
Ma Marco, fammi capire: stai proprio parlando di quella signora che nell'estate del 1999 si vendette il movimento referendario al sig. Berlusconi prendendo la palla al balzo che i referendum (quelli per la libertà del lavoro e dellimpresa; assemblea dei mille e giù di li)
non avevano superato il quorum???
Proprio quella che mentre pubblicava un inserto a pagamento per apostrofare "bietoloni italiani" poiché non erano andati a votare ma guardandosi di verticalizzare la lotta contro il quorum (in quel momento l'opinione pubblica nazionale era tutta dalla nostra parte e avremmo facilmente costretta la classe politica ad eliminare il quorum referendario), intanto pomiciava (politicamente, si intende) con Berlusconi il quale si poteva ergere a statista e solennemente si impegnava a inserire nel suo programma liberista i contenuti del referendum?
-
Ma chi sarebbe il politico che tutto il mondo ci invidia: il Pannella videocratico lombrico della politica che analogamente a come fa quell'animaletto assimila ogni questione per trasformarla in compost(cioè deiezione concimante)?
-
Tu sei certamente, come me, un liberalista!!
Bene, Ti pare sensato, logico, coerente che noi in virtù dei principi liberali dobbiamo dare allo Stato il potere di intromettersi nei fatti personali e individuali regolamentando addirittura una cosa così intima come l'eutanasia che è questione che attiene il rapporto della persona col suo corpo!
-
Pannella e Bonino sono gerontocrati segno della decadenza della nazione.

Antonio De Franco Commentatore certificato 06.01.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Non sapevo esistesse questo specchio:

http://www.blognews.it/click/-5,184011/

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma tu hai esperienza di concorsi nel PA italiana? oppure vivi all'estero?

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 21:50

No, non ho nessuna esperienza e non vivo all'estero, ma devi sapere che il concorso che fece Di Pietro riguardava la polizia, soltanto dopo qualche anno è passato alla magistratura, prima alla procura di Bergamo e poi a quella di Milano. E questi incarichi non credo li abbia avuti perché aveva la faccia di uno con i controc...i, ma forse perché era bravo nel suo mestiere. Forse. Comunque i corrotti c'erano e ci sono ancora, indipendentemente dall'autenticità della laurea di Di Pietro.

Lorenzo Ordinelli 06.01.07 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato 13
Max Zancato, Jean Gabin e Michele

inaugurano

LIDO di Fano

salti, evoluzioni, gioventù sonica,

Tutti invitati dalle ore 23

Giovanni O. Commentatore certificato 06.01.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Se i religiosi islamici rompono i coglio.i come fa qualcun altro dando prescrizioni, ordini, comandamenti e prefigurando l'apocalisse, poi vedi che fine gli facciamo fare: a chi fanno paura sti stronzi di monaci barbuti che si fanno lifting per apparire bene in televisione come Vanna Marchi??!!!
-
Tutte ste storiacce di religione discutetevele nelle vostre chiese: cristiani, musulmani, atei, cattolici, testimoni di geova, sciiti, sunniti, protestanti, ortodossi, confuciani, taoisti, animisti, monoteisti, polititesti, neopagani, scintoisti, buddisti, satanisti, milanisti, interisti, tifosi del Benfica (ci saranno anche quelli no???!!), romanisti, laziali, ecc. ecc. ecc.
Tutti voi: ANDATE A ROMPERVI LE PALLE, I TIMPANI E LA TESTA NEI VOSTRI LUOGHI DI CULTO. DELLE VOSTRE BEGHE A NOI NON CE NE FREGA NIENTE. SALVATEVI L'ANIMA VOSTRA, SE SIETE CAPACI E QUANDO FATE QUALCOSA DI BUONO NON PRETENDETE L'APPROVAZIONE DI CHICCHESSIA MA FATELO SOLO PER LA VOSTRA VOCAZIONE.
-
RELIGIOSI O ISPIRATI DA RELIGIONE DI TUTTO IL MONDO: SMETTETELA, SMETTETELA, SMETTETELA. LE PERSONE DA QUANDO SONO CITTADINI NON HANNO PIU' PAURA.
INFATTI LA CONQUISTA DELLA LIBERTA' CONSISTE PROPRIO NELL'ASSENZA DI PAURA PER CUI LE VOSTRE BOMBE MATERIALI E MORALI SICCOME NON CI FANNIO PAURA POTETE SOLO SCHIAFFARVELE NEL BUCO DEL CU.O ATTRAVERSO L'APPOSITO ANELLO IVI APPOSITAMENTE CREATO DA TUTTI I VARI DEI A CUI DITE IN MODO BLASFEMO DI CREDERE.

P.s. Uno che dice di credere in Dio è teologicamente blasfemo in quanto abbassa Dio al suo livello: non sei Tu che puoi credere in Dio ma al limite, secondo la teologia, è Dio che può farTi la grazia di poterlo cercare. SI HO DETTO PROPRIO CERCARE E NON TROVARE: LA VERA SPIRITUALITA' NON E' AVER TROVATO DIO MA AVERE LA FORZA DI CONTINUARLO A TROVARE.
-
Sia Allah e sia Dio, sono morti proprio perché questi schifosi di religiosi pretendono di averlo trovato e non cercandolo più egli è sparito.
-
BARBUTI DEL CAZ.O: TORNATEVENE NEI CONVENTI.


Non condivido per niente il riferimento alla Bonino. Vogliamo ricordare qualche sua campagna? Diritti Umani, Civili & Politici; Nucleare? No grazie; Fame nel Mondo; Stati Uniti d'Europa; Corte Penale Internazionale; Pena di Morte; Un Fiore per le Donne di Kabul; Afghanistan: Donne nel Governo Provvisorio
Stop FGM; Organizzazione Mondiale della/e Democrazia/e...
Per favore Beppe, non assimilare l'unico politico che il mondo ci invidia col resto dell'italica mangeria.

Marco Galli 06.01.07 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe Grillo non credevo che tu fossi una persona che non offre le pari opportunità di postare tutti nel tuo blog. L'aspetto dell'ingiustizia fa presegire nulla di buono. Giacomo Montan e Giovanna Nigr.. sono impediti di postare anche se si tratta di un'emergenza, VERGOGNA!!! Grazie di averti smascherato ora, perchè io avevo fiducia di te, ma ora, mi spiace ma non ti credo più. Continua con le sceneggiate in teatro che è meglio!

Mario Preitano 06.01.07 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci è arrivato per concorso, c'è qualcosa di male in questo? O forse 15 anni fa ha fatto qualcosa che non doveva fare, che all'inizio gli ha portato l'ammirazione dell'opinione pubblica e anche di qualche politico, ma poi ha dato fastidio? Hanno paura di lui, per questo lo attaccano, sia da destra che da sinistra. Di Pietro in mezzo agli altri politici mi sembra tanto un cacciatore in un club di fagiani...
Lorenzo Ordinelli 06.01.07 21:47 |

Ma tu hai esperienza di concorsi nel PA italiana? oppure vivi all'estero?

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI STAVO PREOCCUPANDO

che ca**o di blog è questo - MI DICEVO - , dove ci sono comunisti, fascisti, razzisti nazisti.... ma nessuno che bestemmia

OOOOOOOhhhhlà

finalmente sono stato accontentato

BEL BLOG... PROPRIO UN BEL BLOG

BRAVO GRILLO BRAVO STAFF

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALE SISTEMA ELETTORALE ADOTTARE PER LE PROSSIME POLITICHE?

qui:

HTTP://GIANNIGUELFI.ILCNANOCCHIALE.IT/?ID_BLOGDOC=1311781


Ricercatori, precari e sottopagati
Più della metà sono assunti con contratti di collaborazione e guadagnano tra gli 800 e i 1.200 euro al mese
Più della metà dei ricercatori scientifici, assunti con contratti di collaborazione e quindi 'precari', guadagna tra gli 800 e i 1.200 euro al mese. E possono anche ritenersi fortunati: un ex «co.co.co.» su tre,
infatti, guadagna meno di 800 euro netti al mese. È quanto rivela un rapporto promosso da Nidil Cgil e realizzato dal Cer. Non solo però il guadagno è basso (il 65% degli interpellati si lamenta della propria condizione economica), ma anche la qualità della vita lascia a desiderare. Il lavoro infatti impegna il tempo della gran parte della giornata. Va
considerato che il 50%, e quindi un ex co.co.co. su due, lavora più di 38 ore alla settimana, con punte anche di 45 ore.Anche il 20% dei ricercatori che guadagna più della media (più di 1.200 euro al mese) lavora oltre 38 ore alla settimana. Ed è lo stesso orario che fa anche il 56% di chi guadagna tra 800 e 1.000 euro al mese e quasi il 60% tra i 1.000 e i 1.200 euro. Diverso è il caso degli orari di lavoro più bassi che permettono a stento di arrivare a 800 euro al mese. Tra chi ha un reddito inferiore a
800 euro al mese, poco meno del 40% lavora meno di 30 ore. Tra
questi, più del 50% in realtà lavora meno di 20 euro per una retribuzione netta inferiore ai 400 euro.

MENO DI 1000 euro - Ad ogni modo, il 31% degli intervistati guadagna meno di 800 euro netti al mese. Se si somma anche il 26% di coloro che hanno una retribuzione mensile tra gli 800 e i 1.000 euro, il risultato è che un collaboratore su due guadagna meno di 1.000 euro al mese. E tra chi svolge le professioni più qualificate in ambito scientifico, il 52% guadagna tra gli 800 e i 1.200 euro al mese. Poco più del 20% ha stipendi un pò più elevati, superiori comunque ai 1.200 euro. Tra quelli che eseguono professioni più esecutive, più del 65% guadagna meno di 800 euro al mese.

Tiziano Cannas 06.01.07 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti firmi Ettore Muti e critichi l'unico politico di sinistra che ad un fascista dovrebbe piacere,


(a livello teorico voi siete per la legalità, l'onore... poi vabbè, appena vedete la possibilità di allearvi alle varie "Gladio" e metter bombe...


perchè non ti firmi più semplicemente "Marcello Dell'Utri"? Oppure "A morte le toghe rosse"? Ti levi pure il fastidio di studiarti la storia (visto che la fatica di trovare la laurea del dott. Di Pietro te la se già risparmiata per poter subito calunniare)
Giampietro Belotti 06.01.07 21:32 |

Dovrebbe piacermi un democristiano che ha vissuto e pasciuto nel ventre della balena bianca? un piccolo arrampicatore sociale?
Che Di Pietro la laurea ce l'abbia non è un problema, una laurea in Italia non si nega a nessuno; che abbia una preparazione, giuridica e generale, al livello delle funzioni alle quali è pervenuto, in quale modo poi, è altra cosa.

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Procopi, a mia volta ti smentisco.
Facile dire : "non approvo questo provvedimento", e poi non far nulla per impedire che venga attuato.
I mezzi per farlo, il sig. Di Pietro li aveva, ma non li ha utilizzati: dunque, le sue sono solo azioni demagogiche.
Che si sono ripetute, senza alcun effetto concreto.
Le parole non bastano, caro amico, per dare a qualcuno la patente di buon amministratore, bisogna vedere i fatti.
E non mi pare che, da parte di quel signore, si sia visto granchè.

Margherita Grassi 06.01.07 20:04

A questo punto la domanda che ti rivolgo è questa: cosa poteva fare Di Pietro per impedire l'approvazione di questo o di quel provvedimento? Quali sono i mezzi che secondo te aveva? Se Di Pietro fa della demagogia allora quel signore che nei suoi comizi continua a parlare di "regime" e di "egemonia comunista", cosa fa? E quell'altro che parla sempre di "deriva laicista" e di "attacco ai valori della famiglia"? Lo so anch'io che le parole non bastano, ma purtroppo Di Pietro è solo, una pecora bianca in mezzo a tanti vecchi caproni che fingono soltanto di voler migliorare il nostro paese. L'Italia Dei Valori ha 23 parlamentari e un ministro, non credo possa fare granché salvo uscire dalla maggioranza e far cadere il governo, ma non penso che questa eventualità sia gradita agli elettori di centro-sinistra, non credi anche tu?

Davide Procopi 06.01.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Render in progress

http://www.youtube.com/watch?v=k_mc2yQVv2k

Cesare Buonamici 06.01.07 21:31| 
 |
Rispondi al commento

per ALEXANDER R...se non ti piace vivere non sei obbligato a farlo!!!Vedo che dalla tua espressione non apprezzi il dono della vita, ripeto non sei obbligato a vivere visto che sei così sciocco da non capire che ti stavo semplicemente dicendo di non bestemmiare!!

luca leoni 06.01.07 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Su un'unica cosa il ministro Di Pietro è stato chiaro: lui non si dimetterà mai (dichiarazione rilasciata nella trasmissione "Markette" su la 7).

Chiaramente le sue posizioni di critica sulle decisioni del governo sono pertanto di facciata e furbesche.
Di Pietro, sei responsabile degli atti di questo governo esattamente come tutti i tuoi colleghi; se sei veramente laureato in giurisprudenza sai anche perchè.

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

f.marletta 06.01.07 20:46
--------------------------------------------------
Ho sempre sostenuto che mani pulite si e' verificato ,non,per meriti
del pool,ma bensi',perche'qualcuno decise che fosse giunta l'ora!

Di Pietro,Colombo ed altri si trovarono al posto giusto,nel momento giusto.

Giuro sull'onesta' di Di Pietro non per simpatia,o,empatia on line
ma perche'su questioni morali e giuridiche si e'espresso in
maniera netta.

E' un paraculo?
Se avesse appoggiato leggi e intascato i proventi che tutti accettano,non avrebbe acquisito quei bonus di fiducia che
tanto servono per far carriera politica?

Quali strumenti,se non questi,abbiamo per giudicare i politici?

Sulle opere pubbliche,come su tutto,sono abituato a giudicare cio'
che si FINISCE,non cio' che si inzia.

Ciao buon anno

antonio ciardi Commentatore certificato 06.01.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE MOTORE DI RICERCA USATE?

IL MONOPOLIO DI GOOGLE STA PER FINIRE?

STA ARRIVANDO WIKIASARI!!!!!!!

IL MOTORE DI RICERCA DI WIKIPEDIA!!!!

MOLTI DUBBI SULLA SUA OPERATIVITA’.

COSA NE PENSATE?

Clicca il nome.


TANTI AUGURI A PAOLO CONTE

Vorrei fare gli auguri di buon compleanno ad uno dei più grandi poeti-cantautori che amo da morire: Paolo Conte. Auguri, 70 anni ma non li dimostra.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 21:01| 
 |
Rispondi al commento

ma come mai censurate i messaggi?????

luca leoni 06.01.07 21:00| 
 |
Rispondi al commento

L'ICI sulla prima casa va abolita, è un crimine contro i cittadini.

ettore muti 06.01.07 14:48 | Rispondi al commento |

Ribadisco

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena sentito dal TG gli effetti sull'ICI della finanziaria per effetti dei nuovi estimi catastali.
Una sola parola:
STICA....

mario bonfanti 06.01.07 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un processo equo vanno a puttane tutte le "testimonianze" dei PINOCCHI ebraici.
Con queste false "testimonianze" si sono ASSASSINATI centinaia di giovani Europei!

NIVRE_ELUH_T 06.01.07 20:24
----------------------------------------

Che vuoi farci? Siamo fatti cosi'.
Tu piuttosto, prova a fare pace col tuo ex fidanzatino ebraico.

Samuel Donni 06.01.07 20:45| 
 |
Rispondi al commento

non si riesce a capire siamo nell'avanzato 2000 con delle evidenze cristalline...con delle prove schiaccianti e nessuno e´capace di mettere in gattabuia questi profanatori di verita´??? il sistema giuridico italiano e´malato di un male incurabile che si chiama semplicemente associazione a delinquere...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Ot
Perchè non riesco a selezionare il testo per fare copia e incolla?
Succede da due giorni!
Grazie.

Sara Taddei Commentatore certificato 06.01.07 20:39
-------------------------------------------------

Non posso aiutarti.
Ciao

antonio ciardi Commentatore certificato 06.01.07 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di morale... un mio carissimo amico,avvocato, assessore ha rinunciato all'incarico politico per coerenza con la Sua inattacabile morale. Certo l'ambiente era già a rischio per la presenza della Commissione di Accesso ( ai conti pubblici), ma il livello mastelliano della continua trattazione di incarichi e affidamenti ha superato il punto di tracimazione.
Più grave per la morale italica ormai seppellita è constatare che anche i Commissari , direttamente responsabili delle lo ro azioni presso il PREFETTI , SI SONO DIMOSTRATI PIù CORROTTI E FACCENDIERI DEI POLITICI !!!!!!!!
L'ITALIA è tutta da rifare........

gianni giulivo 06.01.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Con queste false "testimonianze" si sono ASSASSINATI centinaia di giovani Europei!

NIVRE_ELUH_T 06.01.07 20:24

Hai provato a far pace con tuo ex fidanzato ebreo?

Samuel Donni 06.01.07 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ot
Perchè non riesco a selezionare il testo per fare copia e incolla?
Succede da due giorni!
Grazie.

Sara Taddei Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti io penso che dovremmo eliminare ogni religione dalla faccia della terra perchè nel 2007 ormai non è più possibile credere a queste cazzate, cosi almeno i potenti non avrebbero più scuse per fare guerre

matt gott 06.01.07 20:37| 
 |
Rispondi al commento

stavolta sono fuori tema caro beppe...
ma che è sta storia che DI PIETRO è favorevole agli inceneritori????
non lo stai sorvegliando tu? io vorrei capire meglio dicci come stanno le cose veramente ti prego!!!
ciao a tutti

carlo alberto garani 06.01.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Prima d'ingozzarmi:
le tasche del nano sono come l'autosole, coprono tutta la penisola, ecco perché paga sempre di tasca sua.
Ciao Stagni, comunque la prima era la più carina, sai l'incoscio che scherzi fa...

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento


Ora che della straordinaria proliferazione delle moschee si preoccupa anche il ministro dell’Interno Amato possiamo arrenderci a una mortificante ammissione: del fenomeno in questione non sappiamo nulla di preciso. Ci sfugge. Non lo conosciamo. Benché ci sia cresciuto nel ventre. Sappiamo grossomodo quanti sono i musulmani oggi presenti in Italia, circa un milione e duecentomila secondo le stime dell’ultimo rapporto Caritas Migrantes, ma non sappiamo dove si riuniscano per pregare né cosa predichino i loro innumerevoli imam. Si calcola che le moschee attive sul territorio siano circa 600, un numero apparentemente abnorme. A rigor di termini, infatti, le sole moschee con cupola e minareto presenti nel nostro Paese sono tre: la prima a Roma, la seconda a Segrate, la terza a Catania. Con quella di Colle Val d’Elsa presto diventeranno quattro e forse arriveranno a cinque con quella di Campi, nel genovese, dove i Frati Cappuccini con un singolare baratto hanno offerto agli islamici un appezzamento di terreno e un generoso impegno finanziario. Per arrivare alle 600 stimate ne mancano dunque ancora 597, realtà sfuggenti e poco identificabili perché costituite in minima parte da centri culturali e biblioteche e in massima parte da locali adattati a luoghi di culto: garage, scantinati, magazzini, abitazioni
È proprio dentro queste sfuggenti realta di provincia che il seme del radicalismo e del fondamentalismo ha maggiori possibilità di germinare, arruolando nuovi adepti alla causa della jihad o semplicemente fornendo nicchie, nascoste allo sguardo, dove è possibile perpetuare le abitudini e le leggi in uso nei paesi d’origine. Abitudini e leggi che in molti casi cozzano drasticamente con il nostro ordinamento. Tutto è lasciato alla ragionevolezza degli imam che, scelti dalle comunità di riferimento, spesso si improvvisano teologi dando sfogo talvolta più a una passione politica che alla devozione sacra. Ed è per questo che rinunciare a guardare nella pancia del cavallo

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su un'unica cosa il ministro Di Pietro è stato chiaro: lui non si dimetterà mai (dichiarazione rilasciata nella trasmissione "Markette" su la 7).

Chiaramente le sue posizione di critica sulle decisione del governo sono pertanto di facciata e furbesche.
Di Pietro, sei responsabile degli atti di questo governo esattamente come tutti i tuoi colleghi; se sei veramente laureato in giurisprudenza sai anche perchè.

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento

L'importante è non essere comunisti.
Si riesce a far passare di tutto dando la colpa ai comunisti.
Buona cena, vado a papparmi il maltolto.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma io non capisco: con Berlusconi la nostra economia andava male? E se continuava rimanevamo in mutande?
Dove ha messo i soldi? Al momento io vedo solo un Prodi che come al solito chiede sacrifici senza speranza di essere rimborsati, anzi...

Sandro Paglieri 06.01.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento

FASSINO, L'UNITA' E LA QUESTIONE MORALE

se vuoi sapere pian pianino come stanno le cose legge qui

http://www.comincialitalia.net/interna.asp?id_tipologia=2&id_articolo=1440

comincialitalia.net 06.01.07 20:29| 
 |
Rispondi al commento

x_Fioreverde

Le notifico che la sig.ra Patti c'ha le palle, se ne faccia una ragione.

I soldi della Banca EurocreditNord chi li ha presi?
Ed i 200 milioni dati a Bossi?

Abbiamo steccato, lui ed io.
Quindi lui li ha presi, non tutti, ma li ha presi.
Posso testimoniare.
Oggi 200 milioni sono 200.000 euri, adeguarsi alla situazione monetaria attuale è d'obbligo.

P.S. Sig.ra Patti, sono pronto a prendermi gli improperi che avrebbe dovuto incassare.
A buon rendere.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 20:24| 
 |
Rispondi al commento

E IL RISPETTO DELLA VOLONTA' POPOLARE?

Oriana Fallaci era disposta a tutto pur di fermarla, persino a farla esplodere. I cittadini protestano e i partiti dell’opposizione, con la Lega Nord in prima fila, invocano un referendum popolare che le autorità di centrosinistra si ostinano a negare. In questo clima non proprio sereno i lavori della Moschea di Colle Val d’Elsa, nel Senese, procedono a ritmo che si può definire eccezionale.
In meno di un mese sono state scavate le fondamenta, gettato il calcestruzzo, piantati i ferri e realizzata la soletta. Alla faccia del malumore, oggi trasformatosi in aperta ostilità, degli abitanti della zona, che proprio non capiscono la necessità di una costruzione così monumentale per un numero tanto esiguo di musulmani già peraltro attrezzati di un luogo di culto. Se di qui a poco arriveranno a Colle Val d’Elsa in massa lo devono all’ex sindaco diessino, Marco Spinelli, che ebbe l’idea di offrire 3200 metri quadrati del parco comunale di San Lazzaro ai musulmani perché là sorgesse un monumento all’integrazione religiosa e alla multiculturalità. Il tutto, naturalmente, con grandi facilitazioni economiche a favore degli islamici e a spese del contribuente e una generosa elargizione da 500 mila euro da parte della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. E così, di fronte alla rabbia della gente comune che manifesta, raccoglie firme e talvolta, esasperata, trascende addirittura in atti vandalici (condannabili, ma comprensibili), i lavori vanno avanti a marce forzate per regalare ai musulmani e all’Ucoii una Moschea imponente, con un’area coperta di 576 mq, e impreziosita da una cupola e un minareto in cristallo. “Il minareto di 24 metri” che Oriana Fallaci non voleva assolutamente vedere “nel paesaggio di Giotto”.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro è il solo politico che sta servendo l'interesse per il bene della comunità (intera) e lo sta dimostrando nei fatti, senza propaganda, senza demagogia, senza ideologie.
ps: la mia fiducia è posta con riserva, ossia, nell'ipotesi in cui nell'esercizio del suo incarico valutandone l'operato, senza pregiudizio, riscontrerò l'abuso del potere, il ministro Di Pietro no riceverà + mio sostegno, ma valuterò attraverso i fatti, non con l'opinionismo dettato da simpatia o tendenziosità.

Mauro Bellaspica 06.01.07 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Esce la prima biografia autorizzata di Anna Frank
È in uscita un nuovo libro su Anna Frank, la ragazzina ebrea simbolo dell'Olocausto. Il testo presenta per la prima volta la storia completa della sua vita. Il libro, "The life of Anne Frank", pubblicato dall'editore inglese Mac millan, esce in occasione del 60esimo anniversario della pubblicazione del famoso "diario" della ragazzina morta a 15 anni nel campo di concentramento nazista di Bergen-Belsen.

Severino Sanniti 06.01.07 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I circoli della libertà stanno raccogliendo firme per abolire i tickets sul pronto soccorso.
Sono andato a firmare di corsa, con una postilla:
in caso d'intervento chirurgico voglio essere operato negli USA come il nano, il policlinico sapete com'è ridotto.
Mi è stato risposto che il nano ha pagato di tasca sua, privatamente.
Che czzo dici? Quei soldi sono miei, ho ribadito, e pure di qualcun altro!!!
Si sono imbestialiti e m'hanno strappato il foglio già firmato.
Mi toccherà pagare il ticket, in caso di necessità.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai denigratori di Di Pietro

Si e' opposto all'indulto
Stigmatizza la questione morale
L'unico partito che ha rinunciato ai finanziamenti
Trasparenza sui soldi per le opere pubbliche.

Nel pantano politico italiano,pensate sia possibile raggiungere la riva senza bagnarsi?

Verra' travolto dal sistema.
In un contesto corrotto come il nostro,e' piu' facile che un onesto diventi corrotto
o,i corrotti diventino onesti?

Stiamo ancora a discutere sulla dizione, sul proporsi e, sui primi piani televisivi.

Siamo dei flintstones, a cui hanno regalato giocattoli elettronici!

antonio ciardi Commentatore certificato 06.01.07 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nodo non è Clemente Mastella. Lui è solo uno abituato con spregiudicatezza a cavalcare nicchie di consenso per tornaconto politico. Nella difesa del comma Fuda sulla prescrizione dei reati contabili, il suo tentativo è stato quello di ingraziarsi Fuda stesso e la miriade di amministratori locali chiamati a restituire davanti alla Corte dei Conti quello che hanno sperperato per negligenza o imperizia. Mastella conta di fare cassetta elettorale. Un mercimonio della politica che lascio a chi lo pratica. Ho chiesto a Prodi di convocare al più presto una riunione programmatica sui temi della giustizia e della questione morale dove decidere cosa realizzare e soprattutto come.
In merito al comma Fuda rivendico di aver chiesto l'intervento della magistratura. Perchè non è una questione politica: ci troviamo di fronte a un falso in atto pubblico. Al Consiglio dei ministri che si è tenuto prima del deposito del maxiemendamento quel comma non c'era. Quindi è stato inserito dopo l'approvazione. E solo un funzionario governativo poteva fare una roba del genere. Il mandante politico, poi, è da scoprire. Intanto voglio il nome del funzionario che ha tradito Parlamento e Governo. E che va cacciato subito via. Ho sventato il colpo di spugna che si voleva realizzare con quel comma. Il Premier è con me e lo ha dimostrato eliminando il comma all'ultimo Consiglio dei ministri. Ha fatto una scelta di campo che gli fa onore. Il problema, semmai, è per Mastella. Se dice che la prescrizione Fuda è giusta si sta opponendo al Premier e al Consiglio dei ministri. Li sta offendendo ipotizzando che sono tutti sotto il mio ricatto, mentre è lui a porsi sempre in termini ricattatori. Vada via dalla maggioranza, se non è contento. Perchè io, invece, ho intenzione di restare e di vigilare sulla questione morale.
Postato da Antonio Di Pietro in Giustizia
II parte.

Mauro Bellaspica 06.01.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE MOTORE DI RICERCA USATE?

IL MONOPOLIO DI GOOGLE STA PER FINIRE?

STA ARRIVANDO WIKIASARI!!!!!!!

IL MOTORE DI RICERCA DI WIKIPEDIA!!!!

MOLTI DUBBI SULLA SUA OPERATIVITA’.

COSA NE PENSATE?

Clicca il nome.

Emanuele Carri 06.01.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento

O.T. BELICE: UN SISMA CHE PROSEGUE ALL’INFINITO

Comma 1014 della Finanziaria, contributi all'edilizia privata nel Belice: 20 milioni nel 2007, 30 nel 2008 e altri 50 nel 2009. Totale: 100 milioni di euro tondi tondi. Per cosa? Per completare la ricostruzione dei paesi distrutti dal terremoto, quello devastante che fece 370 morti e lasciò senza tetto 70 mila persone. Ricordate? Era il gennaio del 1968. Sicuramente non vi sarà sfuggito almeno uno di tutti quegli articoli, quelle inchieste sui politici e sulla mafia, qualche cronista ci ha lasciato pure la pelle. E poi servizi, approfondimenti, la Rai 3, Tg2 Pegaso. Perfino il presidente della Repubblica. No Napolitano, o no Ciampi, ma Sandro Pertini, che proprio in televisione, puntando il dito indice verso i telespettatori chiedeva: «Chi si è preso i soldi del Belice?».
Ricordate poi il terremoto del Friuli? Dopo due anni tutto era a posto come prima. Mi sono recata a Gemona e non sembrava certo una città devastata, sembrava fosse stata sempre così. Una piccola curiosità: la chiesa di Gemona, completamente distrutta, venne rimessa in piedi, i volontari numerarono ogni singolo mattone e pietra per ridarle lo stesso identico aspetto. E così è stato. Belice e Friuli, due regioni italiane che sembrano far parte di due nazioni diverse.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento


Non capisco perchè mi abbiano censurato! Vabbè lo riscrivo (ma stavolta lo memorizzo p.ca tr.a!

Dunque effimeri:

Il creatore ha dotato tutti noi di quell'impalpabile virtù che consente gli individui, sin dai primordi, di intuire "dal passato celato nelle profondità degli occhi", il carattere dell'interlocutore che ci stà davanti! Guardando negli occhi una persona riusciamo a capire se è furbo, stronzo, cattivo, buono, perfido, forte, debole, vispo....con una scarsa marginalità d'errore! Giusto?
Infatti volendo essere onesti con noi stessi, il Berluska ha vinto perchè associa ad occhi buoni uno spirito (direi non cattivo sicuramente),ma da volpino ed una grande attrazione per il denaro che lo porta a discostarsi non poco dalla sua naturale indole. Tutti noi nasciamo buoni, poi molti cambiano nel corso degli anni, inseguendo ciò che non era la loro vita! Avete fatto caso come tutti gli occhi dei bimbi sono privi di malizia e/o cattiveria. La mia tesi inoltre mi porta ad estrinsecare che chi ha occhi cattivi spesso ha voce buona e quindi al telefono (ad esmpio)potrebbe indurti in errore di valutazione. A mio giudizio, infatti, una campagna elettorale, trasmessa in radio, come quella del 2001 non avrebbe visto vincitore il Berluska di sicuro.

Ordunque, veniamo al punto! Se è vero che guardando negli occhi il Mastella, moltissimi Italiani pensano che non sia uno stinco di Santo, un Gandi o una madre teresa di ceppalonica provenienza, ma.........allora perchè siede sullo scranno più alto della piramide sociale? Scranno. fra l'altro, espressione della volontà popolare?

Mmmmhhh dubbio Amletico!

Lustra Stacippa 06.01.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi mi sono espresso sul Corriere della Sera sulla questione morale. Riporto le mie dichiarazioni.

Se Mastella dice che sono una zavorra morale ha ragione. Ne sono onorato. Vuol dire che tengo fermo chi, nella maggioranza, vuol realizzare cose immorali. La mia posizione non è quella di sommo moralizzatore. Io sono solo un politico che ha ricevuto un mandato. Ma mi sto rendendo conto che nella coalizione mi ritrovo sempre in solitudine quando si tratta di difendere la questione morale. Una questione che non è stata ancora affrontata come si dovrebbe, né durante il governo Berlusconi, né con questo esecutivo di centrosinistra. Il fatto che si discuta ancora di questione morale, infatti, è la prova che non è stata risolta. La nostra maggioranza è divisa tra chi la vuole affrontare e chi no. Basta vedere le dichiarazioni di Prodi sull'indulto: prima ha detto che è una legge che non condivideva, poi che la rifarebbe. Una schizofrenia dettata dalle contraddizioni interne.

Postato da Antonio Di Pietro in Giustizia
I parte

Mauro Bellaspica 06.01.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Buonasera a tutti e buona Befana alle signore. Non vorrei angustiarvi ulteriormente, ma una cattiva notizia in più una in meno.... oramai siamo vaccinati. Sentite questa.

Il direttore generale dell'Umberto I Ubaldo Montaguti lo ha ammesso proprio ieri: «Al Policlinico non è a norma un solo sasso». Nemmeno il suo stipendio, sarebbe il caso di aggiungere: il dirigente guadagna 205mila euro l'anno, più un variabile di 62mila in base al raggiungimento degli obiettivi (che il 2006 il rettore dell'Univesità La Sapienza Renato Guerini ha dichiarato «raggiunti») sebbene nel Lazio esista una norma che fissa a un totale di 155mila euro il trattamento economico omnicomprensivo dei direttore di aziende sanitarie. Ma c'è di più. All'interno della direzione generale, dall'agosto 2005, è stata messo sotto contratto anche la dottoressa Daniela Celin consorte del manager Montaguti con il ruolo di coordinatrice responsabile della struttura di staff al direttore che, dal 1980 è anche suo marito.

Patty Ghera alias F i o r e v e r d e 06.01.07 19:58| 
 |
Rispondi al commento

click a 1 centesimo e l'inserimento del tuo link per sempre

http://www.superenalottonline.com/affiliazione/

Nando Bianchi 06.01.07 19:54| 
 |
Rispondi al commento

SCusate, una dfomanda fuori tema. Sto cercando un gruppo d'acquisto nella zona di Reggio e. - Carpi. Vorrei aderire per risparmiare sulla spesa, non solo generi alimentari ma in senso generale. Grazie

MAURIZIO BIGI 06.01.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli unti dal Signore ovvero tutti i nostri politici di qualsivoglia colore siano credono che gli italiani siano un popolo di fessi.

Pensano, erroneamente, di poter continuare a fare - chiedo sceusa per la volgarità - i cazzi loro a tempo indeterminato non tenendo conto che il popolo ne ha le palle piene.

Tutti lo sanno che la politica con tutti i loro meschini e squallidi personaggi altro non è che una farsa.

A sipario abbassato vanno tutti insieme a letto.

Dovrebbero essere privati di tutti i loro beni accumulati nel tempo e condannati ad un posto in fabbrica con 1.200 euro al mese e con tutte le varie incombenze e bollette e tasse da pagare.

Non mi sento rappresentato da nessuno, a partire dalla più alta carica.

Aldo Volpe 06.01.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per non dare i nomi dei complici sarebbe sufficiente "esiliarsi", lasciare qualche figliolo a continuare a condurre la barca (propria ovviamente). Gli amici, guai a chiamarli complici, lo piangeranno... mica tanto: uno in meno!
Le ricchezze accumulate saranno classificate come frutto di un duro lavoro, di dedizione e soprattutto senso della stato.
Certo, prima o poi si crepa, ma anche questo va messo nel conto.
I discepoli con diligenza creeranno finanche fondazioni, poiché tanta onestà va eternizzata.
Dura la vita degli statisti, veramente assai dura.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani onesti attendono da 60 anni un segnale di cambiamento di queste sceneggiate. Intanto pagano le tasse in silenzio, ogni anno di più, ogni governo di più..finchè per fortuna non interviene la fine naturale della vita nell'attesa di una rinascita foriera di speranze. Chissà che pensano lassù le vittime degli indultati, le vittime dei tanti reati (anche in camice bianco) che rimangono regolarmente impuniti? Anzi, qualche volta ci guadagnano la medaglietta parlamentare.

roberta ratti 06.01.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento

@Mauro Bellaspica 06.01.07 19:25 |
---
Margherita Grassi 06.01.07 19:18 |
----------------------------

CARI SIGNORI il nazista-razzista gode nel sapere che le sue sconcezze servono a tenere alta l'attenzione sulla negazione dell'olocausto nella mente delle persone
e gode nel sentire le parolacce che gli rivolgete

regolatevi di conseguenza:

cioè:

non rispondete alle provocazioni

e chiedete allo staff di cancellare i suoi post (NON CI SONO ARGOMENTAZIONI CHE POSSANO FAR SVANIRE IL CANCRO DEL SOSPETTO E DEL PREGIUDIZIO NELLA MENTE DELLE PERSONE)

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli unti dal Signore ovvero tutti i nostri politici di qualsivoglia colore siano credono che gli italiani siano un popolo di fessi.

Pensano, erroneamente, di poter continuare a fare - chiedo sceusa per la volgarità - i cazzi loro a tempo indeterminato non tenendo conto che il popolo ne ha le palle piene.

Tutti lo sanno che la politica con tutti i loro meschini e squallidi personaggi altro non è che una farsa.

A sipario abbassato vanno tutti insieme a letto.

Dovrebbero essere privati di tutti i loro beni accumulati nel tempo e condannati ad un posto in fabbrica con 1.200 euro al mese e con tutte le varie incombenze e bollette e tasse da pagare.

Non mi sento rappresentato da nessuno, a partire dalla più alta carica.

Aldo Volpe 06.01.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento

per Di Pietro siamo ormai arrivati al punto che non gliene frega niente della battaglia (se mai c'è stata), per una moralizzazione della politica.
Lui ora agisce solo per acquisire consensi al suo partitucolo che, se modificano la legge elettorale, avrà grossi problemi.
Quindi fa sparate ad effetto, ad usum popoli, ma all'atto pratico non fa nulla di concreto, pur avendone la possibilità.
Prova a smentirmi.

Margherita Grassi 06.01.07 19:25

E' facile smentirti, cara Margherita, perché Di Pietro è stato L' UNICO esponente del centro-sinistra a denunciare cose come l'indulto esteso ai reati contabili e la norma che abbreviava le prescrizioni sempre per reati contabili e fiscali. Anche se quest'ultima è stata votata da un parlamentare del suo partito non significa che lui abbia delle responsabilità. L'Italia dei Valori potrebbe avere dei problemi solo con un ritorno al sistema maggioritario che significherebbe la fine di diversi partiti e partitini e quindi questo non accadrà mai, forse si limiteranno a reinserire le preferenze (forse). Come fai a dire che lui all'atto pratico non fa niente? Cosa dovrebbe fare, dimettersi per mettere ancora di più in difficoltà il governo? La verità è che lui dirige un ministero che non gli compete, la mortadella lo ha piazzato lì per renderlo il più innocuo possibile, perché se ci fosse lui alla giustizia molti personaggi di entrambi gli schieramenti suderebbero a freddo...

Davide Procopi 06.01.07 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Creare dal nulla la moneta prestandola ai cittadini, che inconsapevolmente la utilizzano per i loro scambi, e costringendoli per questo a pagare tasse richieste più per "restituire" quel prestito che per contribuire ai servizi realmente offerti dallo Stato, equivale ad un arricchimento per l'ente bancario emettitore (privato), a costo zero per esso e a danno materiale di tutta la collettività.
Questa pratica non solo è di per sè EVASIONE FISCALE, che la Spett.le GdF deve comunque far emergere come da suo dovere istituzionale, ma costituisce uno strumento occulto di sfruttamento delle genti che deve essere debellato immediatamente!

Firma anche tu la:

"Lettera aperta di cittadini italiani alla Guardia di Finanza"

http://letterapertallagdf.blog.tiscali.it/rn3046781/

Mario Piazza 06.01.07 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ddl prevede licenziamento in tronco anche se patteggiano
PA: linea dura Governo con corrotti(ANSA) -

ROMA, 6 GEN - Linea dura del Governo contro i dipendenti pubblici che commettono reati. E' previsto pure il licenziamento in tronco anche se patteggiano. La novita' e' contenuta nel ddl presentato dal ministro per le Riforme Nicolais e approvato dal Consiglio dei ministri prima di Natale per combattere i reati di corruzione, concussione e peculato che hanno caratterizzato la stagione di Tangentopoli e che rendono intollerabile la prosecuzione del rapporto di lavoro.

© Ansa

Domanda:

E i nostri Dis-Onorevoli Parlamentari SONO o NON SONO dei PUBBLICI DIPENDENTI?
Oh! Dimenticavo: loro godono dell'IMMUNITA' , ovvero dell'IMPUNITA'= più REATI commettono , più si esaltano e sono ONORATI ed OSANNATI.
W l'ITALIA Patria dove alberga la ZAVORRA IMMORALE.

Cos'altro da aggiungere?
TUTTI TACCIONO E NON VOGLIONO ESPRIMERSI: DI CHE COSA HANNO PAURA?


Maria Rosa Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

x f. marletta
Gentilissimo francesco, nei primi anni '70 conoscevo una persona che fumava hashish (a quei tempi si andava in galera per il solo possesso di uno spinello) e lui, se lo prendevano, essendo convinto che quello che faceva era sostanzialmente giusto (e su questo ero perfettamente d'accordo con lui), se fosse stato preso non avrebbe detto ne' il nome dello spacciatore ( a quel tempo la mafia per l'hashish non esisteva,gli spacciatori erano ragazzi che tornando da marocco, afghanistan etc. si portavano dietro un po' di roba) ne' di altri che fumavano come lui,ed anche questo per me e' ok. Si tratta di reati diciamo cosi' che colpiscono la morale corrente, non hanno basi sociali o culturali, oggi sono considerati reati, ieri o domani no ,basta un po' di buonsenso per capirlo, vado in Olanda (non sto parlando del Burundi) e la' posso farlo, torno in Italia e mi arrestano. In questo caso si puo' parlare di delazione se si fanno nomi o si denuncia. Ma i reati di Craxi, sono e saranno considerati reati sempre e a tutte le latitudini, nei regimi piu' feroci come nelle democrazie piu' evolute. Il problema forse e' che certe persone si considerano al di fuori della legge,superiori,pensan o di essere una casta fuori dal mondo, certe cose per loro non sono valide, cosi' scatta il meccanismo di considerare quelle cose giuste (finche' le fanno loro,se le fanno gli altri che non siano della loro schiera,allora in galera),un po' come succedeva nel medioevo con il re e i nobili.
In questo caso poi, avendo commesso un crimine vero e proprio, chi parla non fa il delatore (i mafiosi chiamano i pentiti "infami", e' la stessa cosa) ma fa un bene alla collettivita' e sarebbe un buon sistema per cominciare a sdebitarsi.
Per il fatto poi che Craxi non sapesse nomi e cognomi anche di coinvolti di altri partiti, non ci credo.Comunque io il nome di corrotti (e le eventuali prove per dimostrare la mia denuncia) purtroppo non lo so, altrimenti lo direi).

francesco pace (francesco pace 51) Commentatore certificato 06.01.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma si , alla fine va sempre bene !!!!
Ci scandalizziamo subito ma poi ingoiamo il rospo e facciamo il gioco dei potenti.
Questo governo sta cancellando ( se mai è esistita) la differenza tra sinistra e destra, e non parlo della legge vergogna sull' indulto , ma parlo della straffottenza con cui governa l' attuale maggiornza.
Chi vive in romagna come me sa bene quale bestia nera siano i DS, si sono imposessati del potere economico ( oltre a quello politico) e guai a mettersi contro !!!
Nel governo abbaimo ancora gli Amato, i mastella , i d'alema .... che schifo
Ma i potenti cercano in ogni modo di costruire delle vere roccaforti per conservare il loro potere , la legge elettorale è solo la punta dell' iceberg.
Che fare allora .... emuliamoli
pretendiamo anche noi i loro privilegi , non paghiamo più le tasse ( potremmo iniziare con quella dell'auto e con quella vegognosissima per la Rai ) , la pensione dopo 3 anni di lavoro , e l'auto blu...

saluti e buon anno


ps: mi sono permesso di correggere alcune imprecisioni

pss: hai ragione in un certo senso; ricordo le immagini del cadavere di Mussolini appeso e mi rendo conto di qquanto "giustiziere" sia il popolo italiano..., probabilmente se penso che sia stato provvidenziale averlo giustiziato, sarei tacciato di crudeltà, e pertanto per evitare l'onta dell'accusa sarebbe opportuno avere diversa idea... non so che pensare... tu cosa consigli?

Mauro Bellaspica 06.01.07 18:36 |
-----
Caro mauro:

Nonostante l'attenzione che hai messo alla mia mancante punteggiatura che hai graziosamente corretto, vedo che non mi sono spiegato, perchè continui a vedere il particolare nel mio scritto ma te ne è sfuggito il significato più evidente.
Mussolini pagò tutti i suoi errori condannato da giuda che uccisero anche Claretta, PERICOLOSA TESTIMONE, di troppi fatti. Anche lì un (noto?)giustiziere finì lo sporco lavoro di chi dopo continuò a tenersi il potere SPARTENDOLO CON I COMPLICI forse ignari? Ne dubito. Il popolo "bue" si vendicò, oltraggiandolo, del simulacro dell'eroe in cui aveva creduto e sperato per una, ITALIA MIGLIORE, che lui aveva tentato di creare riuscendoci solo in parte, per poi cedere a lusinghe di potere e di gloria più grandi di lui. Lusinghe e speranze suscitate da interessi meramente collegati alle campagne militari e agli enormi affari ad esse connessi, armi, mezzi, approviggionamenti, ecc, ecc. senza contare gli affari d colonizzazioni a vario titolo.
Questa verità il popolo non la conosce perchè ,anche lui, accetta di soffermarsi ai particolari evidenziati da chi a interesse a non fornire versioni di insieme. Versione, che mai da alcun cadavere potrà mai essere fornita, e per soverchieria di sicurezza seguì la stessa sorte anche la povera Claretta.
MIO CARO AMICO GRAZIE, per la punteggiatura ma temo che resterò uno scarso scrivano, giammai sarò però un illuso estimatore di illusionisti sia pure illustri. Ciao grazie della attenzione

Francesco

f.marletta 06.01.07 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprire gli occhi e' un dovere, tenerli chiusi e' un diritto...

...quindi se non desiderate aumentare le vostre preoccupazioni non visitate questo sito:

w,w,w.s,i,g,n,o,r,a,g,g,i,o.i,t

senza virgole!

Mario Piazza 06.01.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma certi individui che irridono allo sterminio degli ebrei, ci credono alle stronzate che dicono?
Io per loro mi auguro di no... piuttosto preferisco pensare che siano in malafede, altrimenti sarebbero messi molto male.

Sorry!

e. b.

P.S.
Come italiano mi vergogno di appartenere a un popolo nel quale sono parecchi che godono ad essere inculati... pur di dimostrare che la parte avversa ha torto. Masoch seminò molto da queste parti.

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

IL politico non deve essere caratterizzato da effigi, per diversificarsi come si fa con i prodotti succedanei (comunisti, fascisti... ecc.), debbono altresì esclusivamente qualificare un programma ed essere onesti.

Mauro Bellaspica 06.01.07 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti. Parlando con un coscente mi disse " SIAMO FORTUNATI, IN ITALIA STIAMO BENE GRAZIE AL P.C.I. E D.S.". Io mi chiedo " MA COME FARANNO NEGL'ALTRI STATI ?"....."STANNO MEGLIO" ciao a tutti, Maurizio

MAURIZIO BIGI 06.01.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la nostra morale che specchiandosi (come la strega di Biancaneve) si trova bellissima.
La più bella del Reame, te la ricordi caro Beppe?
E' la nostra società capitalistica allo specchio.
Nonostante sia arrivata (spero) al massimo della
nefandezza.
Del resto i dettami di Adamo Smith sono seguiti alla perfezione: "Il buon capitalista deve essere avido ed egoista", meglio di così...
Quando mai i ricchi sono stati così ricchi e i poveri (magari fannulloni) così poveri?
Dopo di che qualsiasi morale è solo una palla colossale; si tratta solo di stupide foglie di fico colle quali nascondere quotidianamente le nostre esaltanti vergogne.
Pensa tra l'altro al comportamento di Eccellenza delle Borse. E' di oggi la notizia dell'andamento della Borsa di New York (mi pare) dopo la "cura" General Motors. I "grandi managers" di questa fabbrica hanno promesso "Lacrime e Sangue" e quella Borsa s'è messa immediatamente a fare "faville".
Francamente a me da soltanto l'idea di un ambiente di crudeli e sanguinari Dracula.
Claudio - Torino

CLAUDIO Foresti 06.01.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che alla fine l'unica cosa da fare è ignorarli.

Ci sono delle categorie che col tempo si sono degradate. I professori e i maestri prima godevano di un rispetto che non hanno più, per esempio.
O i medici. O i preti.

Pensate alla figura del parlamentare che in teoria dovrebbe impersonare la crema degli italiani: cosa vi viene in mente?

........

Il problema è che le regole le fanno loro e buttarli fuori o riformarli è difficilissimo.
Ma inevitabile.
A forza di cadere si toccherà il fondo e la categoria dei politici perderà i suoi privilegi ormai obsoleti.
Magari con una nuova rivoluzione, se saranno riusciti a tenersi al potere abbastanza a lungo da esasperare la popolazione.

Basta aspettare un secolo ancora.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

RAZZA EBREI RAZZA EBREI RAZZA RAZZA RAZZA...


MA BAAAAAAAASSSSSSSSSSTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma certi individui che irridono allo sterminio degli ebrei, ci credono alle stronzate che dicono?
Io per loro mi auguro di no... piuttosto preferisco che siano in malafede, altrimenti sarebbero messi molto male.

Sorry!

e. b.

P.S.
Come italiano mi vergogno di appartenere a un popolo nel quale sono parecchi che godono ad essere inculati... pur di dimostrare che la parte avversa ha torto. Masoch seminò molto da queste parti.

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio n.1.
Ci vogliono i fatti,oltre alle parole che seminano cultura,ci vuole ogni tanto qualche piccola riunione di piazza,qualche manifestazioncina,bisogna farci sentire anche fuori da internet al di fuori dei teatri e dei locali, o sbaglio?

Alessandro A. Commentatore certificato 06.01.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi m'impressiona è Di Pietro, non ho mai capito perché nel '93 lasciò scendere in campo il nano con quattro capelli e i denti storti, a salvare l'italietta. Eppure nei cassetti della procura di Milano, e non solo, c'erano un sacco di scartoffie che lo riguardavano, visto che tutti i politici e i papponi passati per il tribunale avevano con lui stretti rapporti, d'affare e malaffare, senza parlare poi dei legame di sangue coi mafiosi e della P2: tutto documentato all'epoca. Una sola di quelle cartuscelle sarebbe stata sufficiente a processarlo prima dell'impunità parlamentare.
Non lo tirò in ballo nessuno, neanche la sinistra.

Giorgio Sodano Commentatore certificato 06.01.07 18:57

Leggi qua:

La mai abrogata legge n.361 del 1957 all'articolo 10 afferma: "Non sono eleggibili (...) coloro che (...) risultino vincolati con lo Stato (...) per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica". Dati i numerosi possedimenti in campo mediatico, edilizio e assicurativo della famiglia Berlusconi, Silvio Berlusconi risulterebbe perciò tuttora ineleggibile per la legge italiana.
Tuttavia, la Giunta per le elezioni, anche grazie ad una parte degli esponenti del PDS del neo-segretario Massimo D'Alema, decide nel luglio 1994 di rigettare il ricorso presentato da alcuni esponenti di centro sinistra, permettendo l'ascesa politica di Berlusconi.
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questo significa che la famosa "legge sul conflitto di interessi" esiste da 50 anni, non serve farne un'altra, occorre solo la VOLONTA' di applicare questa che c'è, ma probabilmente non è una cosa facile per la sinistra italiana...

Lorenzo Ordinelli 06.01.07 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Chi m'impressiona è Di Pietro, non ho mai capito perché nel '93 lasciò scendere in campo il nano con quattro capelli e i denti storti, a salvare l'italietta. Eppure nei cassetti della procura di Milano, e non solo, c'erano un sacco di scartoffie che lo riguardavano, visto che tutti i politici e i papponi passati per il tribunale avevano con lui stretti rapporti, d'affare e malaffare, senza parlare poi dei legame di sangue coi mafiosi e della P2: tutto documentato all'epoca. Una sola di quelle cartuscelle sarebbe stata sufficiente a processarlo prima dell'impunità parlamentare.
Non lo tirò in ballo nessuno, neanche la sinistra.

Giorgio Sodano Commentatore certificato 06.01.07 18:57

Leggi qua:

La mai abrogata legge n.361 del 1957 all'articolo 10 afferma: "Non sono eleggibili (...) coloro che (...) risultino vincolati con lo Stato (...) per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica". Dati i numerosi possedimenti in campo mediatico, edilizio e assicurativo della famiglia Berlusconi, Silvio Berlusconi risulterebbe perciò tuttora ineleggibile per la legge italiana.
Tuttavia, la Giunta per le elezioni, anche grazie ad una parte degli esponenti del PDS del neo-segretario Massimo D'Alema, decide nel luglio 1994 di rigettare il ricorso presentato da alcuni esponenti di centro sinistra, permettendo l'ascesa politica di Berlusconi.
Da Wikipedia,l'enciclopedia libera.

Questo significa che la famosa "legge sul conflitto di interessi" esiste da 50 anni, non srev farne un'altra, occorre solo la VOLONTA' di applicare questa che c'è, ma probabilmente non è una cosa facile per la sinistra italiana...

Lorenzo Ordinelli 06.01.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Grillo,
ho sempre ribadito sul tuo blog questo concetto ->"Una via di mezzo tra una Repubblica delle banane, il Paese dei Balocchi e la Criminalità Organizzata"
Quì sotto un link sul fumo degli occhi di "Mastellà":
http://etleboro.blogspot.com/2006/10/il-fumo-negli-occhi-di-mastella.html

Linux Torvlads 06.01.07 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Il comunismo è un male dell'anima e una piaga sociale.

ettore muti Commentatore certificato 06.01.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per essere onesti non occorre la licenza elementare...

Mauro Bellaspica 06.01.07 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro è stato, è e sarà un democristiano comw mastella. Come si potrebbe spiegare altrimenti la sua carriera? in un paese normale non avrebbe superato l'esame di licenza elementare.

ettore muti 06.01.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mastella via!
Clemente Mastella ha vilipeso l'operato del governo di cui pure fa parte e del Capo dello Stato. Rivelandosi per quello che è. Una zavorra immorale per un governo serio e onesto che vuole tutelare i cittadini. Perchè opponendosi alle decisioni prese sul comma Fuda, abrogato dal consiglio dei ministri per denuncia del ministro Di Pietro con Napolitano che gli ha dato così ragione che ha garantito lui sulla cancellazione per evitare danni all'erario - e dunque alle nostre tasche -, si è messo contro le regole che invece dovrebbe onorare. E' un ministro della Giustizia così corrotto che, già autore dell'indulto e ora in palese correità con i giochini del transfuga Fuda, si è messo a difendere quelli che hanno rubato milioni di euro e devono restituirli. Come l'ex ministro Lunardi, che deve all'erario 2756 milioni.
Ma può restare nel governo uno così indecente per la giustizia?
La sua permanenza in Parlamento si è resa palesemente incompatibile. Per cui o Mastella se ne va spontaneamente, oppure lo dobbiamo costringere.
Aderisci.

Postato da Donatella Papi alle 19:19 in politica
comincialitalia.net

Mauro Bellaspica 06.01.07 19:03| 
 |
Rispondi al commento

L'unica zavorra dell'Italia è il comunismo. Decomunistizziamo l'Italia, per un futuro splendente.

ettore muti 06.01.07 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma certi individui che irridono allo sterminio degli ebrei ci credono alle Stronzate che dicono? Mi auguro di no. Piuttosto spero siano in malafede... se no sarebbero messi parecchio male!

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Le nuove scuole di cui parla Beppe potrebbero essere come quella dell'ultimo film di Fantozzi (Fantozzi 2000 - la clonazione), dove il figlio del duca-conte Balabam si trovava in un istituto di educazione al potere, un autentico carcere dove si studiava il sopruso, la delinquenza e l'infamia e gli alunni dovevano risolvere un problema matematico dove i dati erano tangenti, estorsioni, evasioni fiscali e così via. In quel film il professore lo faceva Guido Nicheli, io invece ci vedrei bene un "corpo docenti" formato da illustri esponenti del calibro dei soliti noti Cirino Pomicino, Visco, Vito Alfredo, Vito Bonsignore, D'Elia, De Michelis ecc., coordinati dai due "veterani" Previti e Dell'Utri. Se quest'ultimo dovesse assentarsi perché impegnato al Consiglio d'Europa (no, purtroppo non è uno scherzo), potrebbe sostituirlo il suo collega Cicchitto, esperto di massoneria eversiva, detta anche "piduismo". Per il ruolo di preside ho qualche nome in mente, ma non saprei proprio chi scegliere perché i personaggi con il curriculum adatto sono diversi, quindi non so... aiutatemi voi.

Lorenzo Ordinelli 06.01.07 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Dopo questa legislatura la cosidetta "sinistra" sparirà, il colpo di grazia se lo stanno dando da soli con la finanziaria. Purtroppo, temo, ci sarà una ricaduta enorme di voti verso la destra.
I trasformisti di questa sinistra non ci rappresentano più!!!
Una lancia a favore la spezzo comunque per Antonio Di Pietro, l'unico che ha il coraggio di portare avanti buone idee per il Paese e con molto coraggio, mi dispiace solo una cosa in Sardegna "l'Italia dei valori" è rappresentata da Palomba".
Caro Beppe sei troppo buono, riesci a contarne cinque di politici ancora onesti, io arrivo solo a uno.


M.Paola Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI OLOCAUSTO DEGLI EBREI
Peccato che tutte le cosiddette testimonianze non sono altro che spezzoni di films e montaggi cinematografici, che chiamare Israele l'eretico (voi lo avete detto) staterello sionista é cosa blasfema e temeraria di cui si dovrà rispondere nel post mortem - checché se ne pensi - "Israele si ferma quando viene eretto il TEMPIO e a costruirlo non può essere che un Inviato. Fino ad allora Israele cammina (diaspora)". Questa è la legge. Tutto il resto é cialtroneria. Sionismo vicinissimo al mormonismo, nati nell'ottocento e tra le prime tante stravaganti ma estremamente redditizie elucubrazioni istigate dall'avversario (shatan). Di fronte a queste enormità persino la sventura toccata all'inerme, stupito e annichilito popolo palestinese sembra quasi ben poca cosa, insieme alla diretta implicita conseguenza del terrorismo che ne è scaturrito.

guido guidi 06.01.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro qua... Di Pietro là...

---------

Il ceppalone è un democristo D.O.C., di quelli col pedigree, è come l'AIDS, se lo conosci non ti uccide.
Chi m'impressiona è Di Pietro, non ho mai capito perché nel '93 lasciò scendere in campo il nano con quattro capelli e i denti storti, a salvare l'italietta. Eppure nei cassetti della procura di Milano, e non solo, c'erano un sacco di scartoffie che lo riguardavano, visto che tutti i politici e i papponi passati per il tribunale avevano con lui stretti rapporti, d'affare e malaffare, senza parlare poi dei legame di sangue coi mafiosi e della P2: tutto documentato all'epoca. Una sola di quelle cartuscelle sarebbe stata sufficiente a processarlo prima dell'impunità parlamentare.
Non lo tirò in ballo nessuno, neanche la sinistra.

Rimane un mistero... a meno che DI Pietro non sia il vero cavallo di troia dell'attuale politica, non necessariamente di sinistra o destra.
Un pò come Bin Laden: è troppo bello per essere vero (l'unica considerazione sana dell'Annunziata, quando criticava gli interventisti in Afghanistan prima e Iraq poi, per il resto è tutta da dimenticare...).

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 06.01.07 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E PRODI SISTEMA 250 NUOVI AMICI
________________________+
+
Prodi e gli aiutini per gli amici .La creazione di enti e commissioni farà apparire magicamente 250 nuovi (e inutili?) posti di lusso E Prodi con i nostri soldi sistema 250 suoi amici ."Occorre fare sacrifici. E li dobbiamo fare tutti”.Oh, yeah.Tutti ma proprio tutti? Non di certo: tutti significa noi cittadini. Ché la politica è immune da sacrifici, ovviamente.Sicchè s’apprende (grazie ad un articolo di Gennaro Sangiuliano apparso su Libero), che mentre noi italiani da qui a qualche settimana capiremo (con la busta paga) il significato della parola “incuneati”, i signorotti dell’Unione ai loro amici hanno riservato delle belle e lucrative sorprese.Ben 250 nuove “poltrone” sono pronte ad accogliere le fortunate terga di amici. E di amici degli amici.Il tutto finanziato con i soldi del contribuente, of course.Infatti la Finanziaria, nella infinità di articoli e commi che contiene, prevede anche il varo di nuove (quanto inutili) commissioni (o enti).E le commissioni comportano la “sistemazione” di persone. Che riceveranno, per questi incarichi, diecine (e in alcuni casi centinaia) di migliaia di euro.Vediamo nel dettaglio.Innanzitutto la Finanziaria stanzia un miliardino di euro per il “Fondo per l’innovazione” (roba che fa riferimento a Bersani).Il comma in questione è l’843. E prevede che i danari siano spesi per progetti, in relazione ai quali si avrà un:“responsabile di progetto, scelto, in relazione alla complessità dei compiti, tra i soggetti in possesso di comprovati requisiti di capacità ed esperienze rispetto agli obiettivi tecnologico-produttivi da perseguire”.Che tradotto in soldoni, significa che il buon Bersani sistemerà qualche funzionario di partito, definendolo “in possesso di comprovati requisiti di capacità ed esperienze..”.Poi vengono erogati 300 milioncini di euro per un generico “Fondo alle agevolazioni alla ricerca”.
E' FIRNUTO LO SPAZIO....

Prospero Pirotti 06.01.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

La slot machine del governo:

• Piano d'azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione - 50 mila euro

• Forze armate - 4 miliardi di euro

• Comuni della Val di Noto riconosciuti dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'umanità - 3 milioni di euro

• Spese Osservatorio sul turismo, adeguamento dell'offerta delle imprese turistico-ricettive e sviluppo del settore in generale - 180 milioni di euro per tre anni

• Fondo per gli eventi sportivi di rilevanza internazionale - 33 milioni di euro per l'anno 2007

• Inclusione sociale degli immigrati e realizzazione di un piano per l'accoglienza degli alunni stranieri 1.150 milioni di euro

• Prevenzione delle mutilazioni genitali - 500 mila euro

• Campagne di educazione dei giovani finalizzate alla conoscenza dei rischi derivanti dal vizio del gioco d'azzardo -100 mila euro in tre anni)

• Passaggio al digitale - 120 milioni di euro in tre anni


Gennaro Esposito Commentatore certificato 06.01.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Prodi e gli aiutini per gli amici


La creazione di enti e commissioni farà apparire magicamente 250 nuovi (e inutili?) posti di lusso


E Prodi con i nostri soldi sistema 250 suoi amici


"Occorre fare sacrifici. E li dobbiamo fare tutti”.

Oh, yeah.

Tutti ma proprio tutti?

Non di certo: tutti significa noi cittadini. Ché la politica è immune da sacrifici, ovviamente.

Sicchè s’apprende (grazie ad un articolo di Gennaro Sangiuliano apparso su Libero), che mentre noi italiani da qui a qualche settimana capiremo (con la busta paga) il significato della parola “incuneati”, i signorotti dell’Unione ai loro amici hanno riservato delle belle e lucrative sorprese.

Ben 250 nuove “poltrone” sono pronte ad accogliere le fortunate terga di amici. E di amici degli amici.

Il tutto finanziato con i soldi del contribuente, of course.

Infatti la Finanziaria, nella infinità di articoli e commi che contiene, prevede anche il varo di nuove (quanto inutili) commissioni (o enti).

E le commissioni comportano la “sistemazione” di persone. Che riceveranno, per questi incarichi, diecine (e in alcuni casi centinaia) di migliaia di euro.

Vediamo nel dettaglio.

Innanzitutto la Finanziaria stanzia un miliardino di euro per il “Fondo per l’innovazione” (roba che fa riferimento a Bersani).

Il comma in questione è l’843. E prevede che i danari siano spesi per progetti, in relazione ai quali si avrà un:

“responsabile di progetto, scelto, in relazione alla complessità dei compiti, tra i soggetti in possesso di comprovati requisiti di capacità ed esperienze rispetto agli obiettivi tecnologico-produttivi da perseguire”.

Che tradotto in soldoni, significa che il buon Bersani sistemerà qualche funzionario di partito, definendolo “in possesso di comprovati requisiti di capacità ed esperienze..”.

Poi vengono erogati 300 milioncini di euro per un generico “Fondo alle agevolazioni alla ricerca”.

Mentre il ministero che fa capo a Rutelli, quello per il Turismo, ben

Ione Positivo 06.01.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento

CE LO MERITIAMO
(anzi... se lo meritano)

Un popolo che gode ad essere inculato
MERITA DI ESSERLO...
"L'hanno messo in quel posto a me, ma l'hanno messo anche a te!..." credo che sia un ragionamento godimentoso tipicamente italico; da paese a forma di stivale (vorrei dire "del mio stivale")... qual'è.
Credo che nessuno sia più integralista di certi italiani da tanto peggio tanto meglio, e credo che purtroppo stiano diventando la maggioranza.
Ci sono riusciti...
Prima c'è il SISTEMA CULTURALE ITALIANO
poi c'è DIO: la graduatoria della perfezione cosmica è questa, e non posso farci nulla.

Una voce dal nulla

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 06.01.07 17:54
---------

francesco con la tua intelligenza hai messo il dito nella piaga...non ci sono magistrati e politici seri...solo questa e´la mera verita´...tutto il resto e´corruzione favoreggiamento falsita´ipocrisia...e divisioni di affari...

armando di napoli 06.01.07 18:22 |
------------

Buon pomeriggio, anzi quasi sera.
Ci rivediamo, ciao.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) 06.01.
----------
Armando, grazie dell'attenzione:

Temo che non sia frutto della mia intelligenza quella mi sarebbe necessaria, se sufficiente, ad aiutare a trovare il modo di cambiare, riuscendo a creare i presupposti per unire le persone al cambiamento, invece, hai-mè, io, non so come fare.
Quello che ho detto è solo l'evidenza dei fatti che ci accadono intorno, che tutti PIù O MENO, conosciamo ma che per motivi che non riesco del tutto a capire ci inibiscono appunto l'uso dell'intelligenza nel darci motivazioni, ragioni e sistemi sufficenti ad organizzare l'azione, per modificare lo status quò. Ciao

Francesco
------------

p.s. Ciao Giorgio, a più tardi

f.marletta 06.01.07 18:44 |

f.marletta 06.01.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RISPOSTA A COLORO CHE SI MERAVIGLIANO DEL BASSO LIVELLO DI QUESTO BLOG (E ANCHE DEGLI ALTRI...)

Quello degli italiani è un popolo di furboni. Essi fanno finta di accapigliarsi sul sesso degli angeli per non parlare delle cose veramente serie, su cui ciascuno avrebbe da perdere qualcosa. Soprattutto in materia di evasione fiscale, in materia di meriti disattesi, in materia di favoritismi, e via dicendo. Grillo lo ha capito e li chiama a menarselo su argomenti astratti come la questione morale oppure a scagliarsi contro i "cattivi" politici. Non per niente si chiama muro del pianto. Ma attenzione! A forza di stare piegati verso il muro a far finta di piangere si porgono le terga al primo venuto, il quale, se malintenzionato, li farà mugolare tutti ancora più forte. Di dolore o di piacere, a seconda dei gusti...

Giorgio . Commentatore certificato 06.01.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi italiani siamo tanto vili da non aver il coraggio di prendere a calci i politici regnanti... la giustificazione di questa cattività è il buonismo, con il quale legittimiamo la tolleranza delle iniquità,... IL FONDATORE DI "NESSUNO TOCCHI CAINO" è CAINO medesimo (che astutamente si è fatto paladino degli assassini per ottenere benefici e priVilegi: oggi lavora in persino in parlamento! ... e loro continueranno a regnare. I politici debbono essere presi, fustigati in pubblica piazza, denudati e messi nella SOLA condizione di esercitare la MENDICANZA.

Mauro Bellaspica 06.01.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento

è il mio primo intervento sul blog, spero di contribuire con le mie idee

andrea bassi 06.01.07 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il risultato finale però non cambia di
molto: un gran pastrocchio che scontenta
tutti (salvo chi potrà beneficiare delle molte
norme ad hoc): ricchi e poveri pagheranno
più imposte, le imprese assumeranno meno
lavoratori (a causa dell’aumento dei contributi
previdenziali), e i professionisti passeranno
i prossimi mesi ad arrovellarsi su
norme inapplicabili.

Ci si può consolare con due norme dal vago
sapore umoristico: biglietti del tram gratis
per un anno a chi rottama un’auto inquinante,
e sgravi per chi castra il gatto.

C’è anche un tocco di fantascienza: la restituzione al contribuente dell’imposta di scopo incamerata dal comune nel caso di mancato
inizio dell’opera entro due anni.

Gennaro Esposito Commentatore certificato 06.01.07 18:34| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA OGGI:

Un articolo unico di oltre 1 milione di
battute; cioè 1.360 commi di un minestrone
normativo con dentro di tutto, di
più. Mesi di fatiche, scontri, lobby, veti incrociati, furbate e stupidate, per produrre
un testo che non leggerà nessuno.
Anche perché, probabilmente, la Stele di Rosetta
era più facile da decifrare della Finanziaria 2007.
Dove regna un disordine normativo impressionante,
oltre a non pochi errori materiali nel richiamo a disposizioni normative, a date, alla umerazioni
dei commi.

Da un punto di vista formale, la manovra 2007 è indifendibile.

Ma anche andando a spulciare i contenuti c’è da mettersi le mani nei capelli.

È evidente la mancanza di un disegno coerente.
A una impostazione molto severa uscita dalla camera, infatti, ha fatto seguito un improvvisato cambio di rotta a palazzo
Madama, dove sono spuntati repentinamente
blocchi di norme che tentano di mettere qualche pezza nei confronti delle critiche più pesanti subite dall’esecutivo.

Si è così cercato di attenuare le norme più drastiche contenute nel decreto legge 626, approvato pochi giorni prima (per esempio, in materia di successioni e di auto aziendali), o si è posto rimedio a norme rivelatesi inapplicabili (codice fiscale sugli scontrini per l’acquisto dei medicinali).

Si è cercato di rendere più morbida la revisione delle aliquote Irpef, la disciplina delle società di comodo e degli studi di settore.

Si è dato qualche contentino (crediti d’imposta
per le società agricole, reintroduzione del 5 per mille).

Si sono spalmati milioni di euro in fondi, contributi, cofinanziamenti, commissioni, osservatori.

-1- Segue

Gennaro Esposito Commentatore certificato 06.01.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

non ci credete...l'italia e´una grande famiglia tradizionale non cambiera´mai...dal matrimonio vaticano-mafia nascerrano i loro figli papponi senza scrupoli che sono i politici...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Sei grande, come sai interpretare tu la realtà Italina non sa farlo nessuno. Attraverso il tuo pensiero e il tuo blog io mi sento normale, ma vivendo nel tessuto sociale mi sento una "diversa", o meglio sono una zavorra.

pia clemente 06.01.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA CI SI LAMENTAVA DEL GOVERNO BERLUSCONI PERCHE' ERANO LADRI (VERISSIMO) E TUTTI CONTRO BERLUSCONI POI ECCO ORA ARRIVANO I NOSTRI GLI EROI COLORO CHE RIFARANNO RIPARTIRE IL BELPAESE....HUM
INDULTO E VAI...FINANZIARIA CHE ROMPE IL CULO A TUTTI E DICO A TUTTI
E ALLA FINE DI TUTTO CIO' ANCORA LA MERDA DI MASTELLA CHE CERCA DI SALVARE I SUOI AMICHETTI CHE HANNO RUBATO MILIARDI.
ALLORA MI DOMANDO SE QUESTI FANNO IL LORO PORCO COMODO E NESSUNO DICE O FA NIENTE CE LI MERITIAMO?
IO PENSO DI NO E ALLORA NON A CASA SOLO MASTELLA (PRIORITARIO) MA A CASA TUTTI A COMINCIARE DA QUEL MORTADELLONE ROTTO IN C**O E TUTTA LA SUA COMPAGIA, ACASA FINI BERLUSCA E COMPARI
SVEGLIAMOCI E' UNA VITA CHE CI PRENDONO PER IL CULO.
RICORDIAMOCI CHE LI' CE LI MANDIAMO NOI E COME DICE IL CARO BEPPE SONO NOSTRI DIPENDENTI, E QUANDO I DIPEBDENTI ARRECANO UN DANNO CHE GLI SUCCEDE? A CASA MANDIAMOLI TUTTI VIA

Alex Berny 06.01.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento

ho riletto il post di grillo

non ci si capisce davvero un'acca

forse grillo avrebbe dovuto citare "la fonte" del suo post

che valga per il prossomo messaggio

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.01.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mastella è il vicario del capo della cosa (non +) pubblica, a sinistra; il capo è a destra ed ha molti luogotenenti ed avvocati; tuttavia alternativa all'organizzazione politica mafiosa pare sussistere l'organizzazione demagogica filo terrorista..., che plagiata dall'indottrinamento tende al sostegno di frange estremiste fondamentaliste, queste ultime indirettamente promuovono la lotta armata avversando il principale nemico ideologico delle estremismo politico di sinistra (che dimostra in tal senso di non servire il bene del paese, ma di servirsi del consenso per i propri fini egemonici).
Questa sottosviluppata ed inqua classe politica dovrebbe essere dismessa.

Mauro Bellaspica 06.01.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusa Beppe, li leggi i blog che ti inviano.
A me sembra che sia tanti deficienti con tanto tempo da perdere. Ma forse la nostra classe politica riflette effettivamente il marciume da cui esce. Tra l'altro volevo segnalarti una novità in fatto di balzelli. Per ogni prescrizione medica, di analisi o visite specialistiche, c'è un incremento di €. 10 per chi non ha un reddito annuo inferiore agli 8.000 Euro. Trovatemi un lavoratore dipendente che non li superi, solo qualche commerciante o artigiano saranno esentati. Alla faccia della equità fiscale.

giancarlo zambon 06.01.07 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma che non sia mai...
ma che non sia mai il momento delle persone che hanno qualcosa da dire oltre le solite cazzate da battuta da bar vent'anni fa vecchia di trenta?
Possibile che non ci sia nessuno che vada oltre i detti del tipo: "Sai perché la gallina attraversa la strada? Per andare dall'altra parte!"... vecchia di cinquanta?
Che si parli solo di inculate da destra e da sinistra?
MA CHA CCAZZO DI POPOLO SIAMO???

“Una voce dal nulla”

A rilasciar
per un istante i pensieri tutti
rimuginati… rimasticati,
per biascicate rimestanze ruminati;
a star senza più chiederci
il senso d’ogni sé,
ed il perché della domanda
dei percome e dei perquando,
in un interstizio di vita
ci troveremmo
a riascoltare il respiro.

Solo il silenzio (allora)
ci porterebbe a rivedere
quella tanta parte di noi
che fa rumore,
a riascoltar (attivi)
l’originale palpito
maestoso e autentico del neonato
che
sotto coltri chiassose di baccano…
per non perir…
sonnecchia.

- Allo scrittore Eric Frank Russell... e alla mia voglia di una Italia appena un po' "diversina".
CHE PENA!

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 18:21| 
 |
Rispondi al commento

SONO VERAMENTE DELUSO DA QUESTO GOVERNO LADRONE! NON E' POSSIBILE CHE CONTINUI A REGGERE DOPO TUTTE LE CAZZ..E CHE HA FATTO E CHE CONTINUA A FARE. E' VERO CHE IL PANORAMA POLITICO NAZIONALE E' TRISTISSIMO, NON C'E' NESSUNO CHE SIA SUFFICIENTEMENTE AUTOREVOLE, SI CONTINUA A PREFERIRE IL MENO PEGGIO! ASSURDOOO!!! SE QUESTA E' L'ITALIA, IO NON CI STO! VI RICORDA QUALCUNO QUESTA AFFERMAZIONE, VERO? UNO PEGGIO DELL'ALTRO. TUTTI E SOTTOLINO TUTTI I POLITICI DI GOVERNO, SIANO ESSI GOVERNANTI NEI COMUNI, NELLE PROVINCE, NELLE REGIONI E NELLO STATO, FANNO ESSENZIALMENTE GLI AFFARI LORO!!! E' SEMPRE STATO COSI' ED ORA PIù CHE MAI! HANNO CREATO UNO STATO CHE PIù CONFUSO DI COSì NON SI POTEVA AVERE. E' VERAMENTE TRISTE QUELLO CHCONTINUAMENTE SI SENTE E SI VEDE, TUTTI SONO SCONTENTI, TUTTI SI LAMENTANO, TUTTI VORREBBEO QUALCOS'ALTRO. IN QUESTA CONFUSIONE GENERALE CHI VERAMENTE CI STA RIMETTENDO E' IL COSIDETTO CITTADINO "ONESTO". OGGI ESSERE ONESTI IN ITALIA SIGNIFICA SOCCOMBERE, PERFINO GLI EXTRACOMUNITARI PREVALGONO SUL CITTADINO ONESTO. CI SIAMO RIEMPITI DI EXTRACOMUNITARI DEI QUALI MENO DELLA METà SONO LEGLI, GLI ALTRI SONO ILLEGALMENTE PRESENTI NEL NOSTRO (NON SO ANCORA PER QUANTO) PAESE. ORMAI LA DELINQUENZA HA RAGGIUNTO LIVELLI ASSURDI E QUESTO GOVERNO DI M...A LI AIUTA. SCUSATE LA MIA SCURRILITà MA SIAMO UN PAESE DI PUTTANE, CON TUTTO IL RISPETTO PER LE PUTTANE DI PROFESSIONE CHE CONTINUANO A BATTERE I MARCIAPIEDI E A FAR GIRARE IL DANARO SPORCO, SIAMO UN PAESE DI TROIE CHE SI DANNO CON LA SPERANZA DI...SIAMO UN PAESE AD UN PASSO DALLA BANCAROTTA, AL CONTRARIO DI QUELLO CHE CI VOGLIONO FAR CREDERE, SIAMO IN BALIA DEI PERTOLIERI, DEGLI IMMOBILIERI, DEI BANCHIERI, DI QUEI POCHI CHE EFFETTIVAMENTE DETENGONO IL POTERE, TUTTI GLI ALTRI, PRODI INCLUSO, SONO/SIAMO PEDINE DA MUOVERE, DA UTILIZZARE AL MEGLIO PER IL RAGGIUNGIMENTO DEI LORO OBIETTIVI. DOBBIAMO SVEGLIARCI IN FRETTA, DOBBIAMO FAR QUALCOSA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, O FORSE LO è GIà.

Gianpietro Colla 06.01.07 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido il pensiero secondo il quale Di Pietro sia la sola anomalia della nostra sotto-classe dirigente. Il resto dovrebbe essere sterminato..., famiglie comprese... (vedasi Craxi, i cui virus si sono diffusi ed insinuati nello stesso ambito di sua pregressa appartenenza...).

Mauro Bellaspica 06.01.07 17:54
--------

Non esistono solo i ciechi privi della vista, secondo me, ci sono anche un altro genere di ciechi che potrebbero vedere ma si rifiutano, fino a quando poi delusi si stracciano le vesti e imprecano guarda gli ultimi eventi e tanti anche se non tutti i compagni. in oltre giudicano con superficialità appunto senza vedere nemmeno le verità che sono lì a fare testimonianza applaudendo, PRESUNTI GIUSTIZIERI, di giustizie appunto presunte, il cui mercimonio e scopo sono evidenziati nei fatti e nella, ormai, storia.
Auguri di non fare parte n'è degli uni n'è degli altri. MA SECONDO ME, che non sono nessuno, SE CONTINUI così, secondo me, corri il rischio di ritrovarti tra quelli del secondo tipo. Ciao

Francesco

f.marletta 06.01.07 18:03 |
----------------
craxi è andato in esilio il resto al governo.

veritas vera 06.01.07 17:56 |

f.marletta 06.01.07 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Una voce dal nulla”

A rilasciar
per un istante i pensieri tutti
rimuginati… rimasticati,
per biascicate rimestanze ruminati;
a star senza più chiederci
il senso d’ogni sé,
ed il perché della domanda
dei percome e dei perquando,
in un interstizio di vita
ci troveremmo
a riascoltare il respiro.

Solo il silenzio (allora)
ci porterebbe a rivedere
quella tanta parte di noi
che fa rumore,
a riascoltar (attivi)
l’originale palpito
maestoso e autentico del neonato
che
sotto coltri chiassose di baccano…
per non perir
sonnecchia.

- Allo scrittore Eric Frank Russell

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe...settimana stampata, letta e distribuita...continua così!

Marco Greselin Commentatore certificato 06.01.07 18:09| 
 |
Rispondi al commento

questo governo si è presentato come il governo degli onesti e poi mettono al ministero della giustizia mastella?
come mettere una volpe di guardia al pollaio......che figura di merda

ermenegildo badalotti 06.01.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE TI PREGO RISPONDICI, SONO 3 GIORNI CHE SMANETTO SULLA TASTIERA PER CERCARE DI FAR CONVERGERE QUANTI HANNO ESPRESSO IL DESIDERIO DI MANDARE A CASA IL MASTELLONE APPOGGIANDO L'ARTICOLO DI DONATELLA PAPI SU www.liberalitalia.net HO MANDATO ANCHE UNA SEGNALAZIONE AGLI AMACI DI BEPPE, POI, FORSE PER UN MIO ERRORE,E' SPARITO ANCHE UN MIO POST DA QUESTO SITO... INSOMMA VEDI TU SE PUOI DARCI MAN FORTE AD ORGANIZZARE QUESTO INVIO DI E-MAIL DI PROTESTAMAGARI COME QUELLE INVIATE A FASSINO SULL'INDULTO !!! MA AIUTACI A NON LASCIARE SOLO DI PIETRO Clemente Mastella ha vilipeso l'operato del governo di cui pure fa parte e del Capo dello Stato. Rivelandosi per quello che è. Una zavorra immorale per un governo serio e onesto che vuole tutelare i cittadini. Perchè opponendosi alle decisioni prese sul comma Fuda, abrogato dal consiglio dei ministri per denuncia del ministro Di Pietro con Napolitano che gli ha dato così ragione che ha garantito lui sulla cancellazione per evitare danni all'erario - e dunque alle nostre tasche -, si è messo contro le regole che invece dovrebbe onorare. E' un ministro della Giustizia così corrotto che, già autore dell'indulto e ora in palese correità con i giochini del transfuga Fuda, si è messo a difendere quelli che hanno rubato milioni di euro e devono restituirli. Come l'ex ministro Lunardi, che deve all'erario 2756 milioni.
Ma può restare nel governo uno così indecente per la giustizia?
La sua permanenza in Parlamento si è resa palesemente incompatibile. Per cui o Mastella se ne va spontaneamente, oppure lo dobbiamo costringere.
Aderisci. Rispondo alle vostre richieste. Occorre un'azione molto determinata e seria. Che ho già attivato. Dobbiamo essere noi cittadini a portarla avanti. Assolutamente. Perchè è il contributo che dobbiamo far valere. Per cui a giorni vi comunicherò una data e un luogo dove poterci incontrare e come si potranno collegare coloro che sono fuori Roma.

Franca Di Gennaro 06.01.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sola cosa che temono i nostri politici è il patibolo: per loro il termine civiltà coincide con l'accezione mafia. Ecco perchè si prodigano per promuovere campagne di "civiltà", allo scopo di poter imporre se stessi alla collettività che deve subirne l'operato con soggiogazione e silenzio.

Mauro Bellaspica 06.01.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ricordati che ho tutto nel mio pc....dalle 2 trasmissioni fatte negli anni 80(quando ne dovevi fare 6),fino all' ultima turne'..il mio sogno e' incontrarti di persona...sai che risate???....Ma in solo quelle 2 trasmissioni mi hai fatto strappare dalle risate!
Sei un grande!!!!!
E non sei il solo!!!!!

Davide Caiaffa 06.01.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento

MASTELLA VAI VIA, NON HAI DIRITTO A STARE LI, MANDIAMOLO A CASA UNIAMO LE FORZE è ORA DI FINIRLA DI FARCI PRENDERE PER IL CULO DA QUESTO CIALTRONE CHE HA MESSO IN LIBERTA' MIGLIAIA DI LADRI FACENDOLO PASSARE PER UN BENE DOVUTO A QUEI POVERETTI CHE AVEVANO DELINQUATO
MASTELLA VAI VIA...MASTELLA VAI VIA...MASTELLA VAI VIA...SVEGLIAMOCI MANDIAMOLO VIA

Alex Berny 06.01.07 18:01| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 06.01.07 16:12
---

SEGUITO:

Attenzione non si può tornare indietro oggi ma si può aggiustare il tiro per le scelte del futuro necessitano giovani menti coraggiose e ardite che sappiano organizzare movimenti di veri non violenti e che grazie all'intelligenza, aprano nuove prospettive e direzioni per il nostro paese, certo bisogna creare nuovi presupposti ma abbiamo una nazione che il mondo ci invidia per cultura e storia nonchè per territorio per quele mai motivo non dobbiamo creane un grande affare per gli ITALIANI? Magari facendo alle grandi fabbriche quello che nel passato hanno fatto alle grandi proprietà terriere? Quello che abbiamo quì è la storia e più è vecchia più vale , il urismo internazionale questo è il nostro futuro, secondo me , oltre alla capacità geniale nella ricerca scientifica , lasciamo le fabbriche ai cinesi e se il LUCA CORDERO E COMPAGNI non sono daccordo espatrino pure. Ciao

FRANCESCO

f.marletta 06.01.07 16:21
---
concordo.
sono pronto alla chiamata.

danny square 06.01.07 16:32
---
le macerie da pulire si sono individuate dove sono? o si riempiono cantieri di polvere senza cosatruire mai niente?

armando di napoli 06.01.07 16:26
---
Caro danny credo che non sarai il solo.
ARMANDO NON SCHERZARE, SOLO GLI IPOCRITI I PAVIDI O I COLLUSI NON SANNO O FANNO FINTA DI NON SAPERE DOVE CERCARE. Ovunque esista un archivio che non sia bruciato esistono le prove delle gare di appalto, e dove c'è una gara d'appalto ci sono vincitori stabiliti da commissioni i cui membri firmano mandati, ci sono mandati e firme, anche, per tutti i finanziamenti, a qualsiasi titolo ,a chiunque richieda o utilizzi,l'intervento pubblico. Falcone diceva "SEGUI LA TRACCIA DEL DENARO E TROVERAI QUELLO CHE CERCHI" quindi il metodo c'è, semmai mancano gli individui che facciano FINALMENTE controlli seri, Quelli ci vogliono. Poi giudici seri e onesti che rifuggano telecamere e carriere politiche. Nient'altro. Ciao

Francesco

f.marletta 06.01.07 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, pardon. Ho letto male!

marco pighetti 06.01.07 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il pensiero secondo il quale Di Pietro sia la sola anomalia della nostra sotto-classe dirigente. Il resto dovrebbe essere sterminato..., famiglie comprese... (vedasi Craxi, i cui virus si sono diffusi ed insinuati nello stesso ambito di sua pregressa appartenenza...).

Mauro Bellaspica 06.01.07 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito alla notizia relativa al nefasto destino dei Paesi del Mediterraneo.

Faccio notare la contraddizione:

1)Carenza di acqua in questi Paesi.

2)Gli stessi Paesi saranno oggetto di eventi torrenziali.


Quindi?

marco pighetti 06.01.07 17:51| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe perchè non vendi i biglietti per i tuoi spettacoli nel tuo sito magari risparmiando un po di soldi di prevendita parli tanto delle meraviglie di internet che in rete cè tutto ma i biglietti no però. la mia e solo una osservazione niente di negativo versi i tuoi impegni. mi piacerebbe sapere se cè qualcuno che va al spettacolo di bassano. un saluto

Manuel Duso 06.01.07 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Pannella ha fatto lo sciopero della fame perchè secondo me teme che un giorno milioni di cittadini indignati ed uniti possano prendere i politici ed impiccarli per alto tradimento verso la democrazia, la costituzione, palese collusione con malavita ed abuso del potere a fini individualistici. La masssa deve essere sempre circuita ed ammansita.

Mauro Bellaspica 06.01.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento

L'ANOMALIA DELLA POLITICA ITALIANA NON E'

MASTELLA!!!!

MASTELLA E' LA NORMALITA'!!!!

L'UNICA ANOMALIA E' DI PIETRO!!!!!.

Clicca il nome e leggi il post del 20 dicembre


I politici hanno compreso che per poter permettersi i privilegi debbono corrompere, rendere precaria la vita dei cittadini (così è + semplice assoggettarli al ricatto della necessità), diffonodere immoralità tramite i media, ed ottenere tolleranza e compiacenza dall'opinione pubblica...: l'iniquità del buonismo. Secondo me occorre eliminare la classe politica fisicamente.

Mauro Bellaspica 06.01.07 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Contro l'indulto cosa possiamo fare? Sto dicendo seriamente. Un referendum per abrogare questa legge assurda, visto che continuerà a far danni per i prossimi due anni rendendo inefficaci molti processi. Un referendum? Per indirlo ci vogliono 500.000 firme se non sbaglio.Io sono pronto a riunirmi in comitati per fare ciò.Beppe guidaci tu......

maurizio guadagnino 06.01.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento

AVVISO A TUTTI I LETTORI E COMMENTATORI:
(Lavori in corso: ci scusiamo per il disturbo provvisoriamente arrecato ma stiamo lavorando per Voi; per rendere migliore l'Italia)

PRIORITA' ASSOLUTA: ULTIMA SCADENZA PER POTER CESSARE IL PAGAMENTO DEL CANONE RAI DEL 2007.

La disdetta del canone rai per il 2007 si può ancora fare entro il 30-01-2007.

DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
----
Fai ancora in tempo con decorrenza dicembre 2006 così da cessare il pagamento del prossimo canone 2007.
Per sapere come si fa e scaricare i moduli della disdetta clicca sul mio nome qui sotto e poi vai a sx della home page di mabonline.org nel paragrafo "azioni in atto" e clicca il link "disdetta canone rai".
---
La procedura di disdetta da noi consigliata è immediatamente efficace, si cessa il pagamento da subito, non hai fastidi di nessun tipo.


A PROPOSITO DEL MALAFFARE, NEL VENETO

Andatevi a leggere quello che ha scritto l'Espresso , riportato anche da Repubblica, sul sistema politico-affaristico che ruota attorno a Galan nel Veneto e capirete anche meglio che cosa sia il "federalismo" per personaggi del genere....
Costoro sono (giustamente, dal loro punto di vista di affaristi senza scrupoli, ma ciò vale anche per alcuni loro emuli di centrosinistra ) insofferenti a qualsisi controllo di legalità, il loro ideale sono polizia e magistratura controllati da loro stessi, leggi regionali che molte volte contrastano con quelle nazionali (che pure sono ormai sempre più funzionali al sistema politica-affari).
Sull'Espresso si fanno nomi e cognomi di imprese (Gemmo settore impianti; Mantovani costruzioni generali, discariche e bonifiche, escavo canali, ospedali, gasdotti (per Edison)) e studi professionali (Studio Altieri, il cui capostipite , morto di recente, oltre che "compare di pesca d'altura" di Galan era l'amante ufficiale della potente europarlamentare ed ex Presidente del Consiglio regionale Lia Sartori (ex socialista , ora forzitalica, come Renato Chisso assessore ai grandi appalti regionali) e hanno il monopolio di tutti i grandi appalti del Veneto.
Ultimo (?) della lista il mega-affare dello scavo dei canali lagunari, aggiudicato - guarda caso ! - alla solita Mantovani assieme a una società-paravento controllata dalla Regione (nel veneto, ma non solo , è stata costituita una ragnatela di società "miste pubblico-private" con cui si eludono i controlli e si pilotano gli appalti)e -per la par condicio- Vesta (il carrozzone "multiutilities" del Comune di Venezia perennemente in deficit , controllato da Cacciari, De Piccoli e C.).
Sapete come fanno le gare , in Veneto?
Mica secondo le norme italiane ed europee, cioè al miglior offerente : nooo, qui decidono i punteggi di progettisti ed imprese in base "all'affidabilità" ed altri criteri assolutamente discrezionali.
Ma la Procura veneziana ?

carlo costantini 06.01.07 17:31| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno aveva scritto un commento col consiglio di ascoltare radio radicale;
quel commento è stato cancellato;
è possibile sapere il motivo?
grazie.

michele biemmi 06.01.07 17:28| 
 |
Rispondi al commento

correzione errore ...e - NON - da tasse come l'ICI...

SIMONE SABA 06.01.07 17:17| 
 |
Rispondi al commento

non ci meravigliamo !!!!chi lavora e trae reddito dalle sue fatiche e capitali investiti non ha tempo ne voglia di andare a fare il politico . Il politico è di per sè un fannullone che cerca di vivere di chiacchere . l'elettore è un caprone che demanda ad "un amante " di vigilare su sua moglie .
le leggi , troppe , non servono o meglio servono solo a chi vuole delinquere " in regola " .
la soluzione ??
ci vuole un colpo di stato non violento , civile , una nuova costituente che formi un nuovo stato dove :
1)non esistano i partiti ma le persone e non migliaia ma cento , sarebbero anche troppe .
2)lo stato debba unicamente controllare il rispetto delle regole e non operare .
3)ognuno versi i propri accantonamenti per la pensione in un proprio conto
4)ognuno si paghi la propria assicurazione su infortuni e salute
5)non esista l'IVA che di fatto la pagano solo i cittadini come tassa aggiuntiva dopo l'irpef
6)va bene la tassa sui carburanti per pagare le strade
7)ogni ente pubblico ricavi i necessari denari in base ad un tariffario delle prestazioni e da tasse come l'ICI
8)etc. etc.
NON SAREBBE DIFFICILE SMANTELLARE LA BANDA BASSOTTI !!!!!E SMETTERE DI LAVORARE PER MANTENERE TRE FAMIGLIE DI CUI DUE A NOI ESTRANEE .

simone saba 06.01.07 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di ENI (e montedison)

Lo sapevate che un famoso avvocato ne aveva parlato durante il processo per la strage di Bologna e puta puta puta puta puta puta caso è morto?

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 17:12| 
 |
Rispondi al commento

sono contenta di udire certe affermazioni um momento di sorriso e di pensiero non stanchiamoci di parlare ma soprattutto grazie a BEPPE CHE CI DA QUESTA LIBERTA ciao

francesca santucci 06.01.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Ma perchè Prodi non ha messo Antonio Di Pietro al Ministero della Giustizia?
Ovunque andremo ci ritroveremo un Mastella fra i piedi.......

Stefano Ballarini 06.01.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per rendersi conto di cosa accade ad orta leggete un po’ qui!
E’ strano che tutti ne parlano ma nessuno interviene!?!
http://www.saturnonet.it/ortadiatella/
http://www.adolfo.trinca.name/dblog/storico.asp?s=orta+di+atella

massimo pellino 06.01.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento

danny square 06.01.07 16:20

:) bene siamo ancora troppo pochi:)

cmq teniamoli d'occhio come dici. Spesso le cose succedono durante i "grandi eventi". Fanno sempre così per passare inosservati.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Un sogno chiamato Italia. Sono partiti martedì da Bucarest e sono arrivati ieri pomeriggio. Quarantotto ore su un pullman. Ad interrogarsi su come cambieranno le loro vite. A chiedersi come sarà la vita in Italia. Sono sei i pullman che ieri sono arrivati all´Autostazione Tiburtina dalla Romania.
Tra gli arrivi anche una allegra famiglia: mamma, papà e due adolescenti. Sono venuti a trovare la zia per tre giorni e a vedere se ci sono le possibilità di trasferirsi, magari per far studiare i ragazzi in Italia. Si guardano intorno curiosi. «Che bello qui - dice mamma Nadia, guardando i palazzoni vicini alla stazione Tiburtina - è tutta la vita che sogno "Vacanze Romane". Se siete stanchi vi riposate al ritorno. Stanotte non si dorme: si vive». E Roma è davanti a loro. Pronta per essere vissuta.

Dal primo pullman scende anche una signora sola di mezza età. «È la mia prima volta in Italia - spiega Rodica Hxxxx, Intanto devo trovare un lavoro». Rodica ha 56 anni, è in pensione, dopo una vita passata in banca. «Qui il nostro diploma non è riconosciuto: in Romania ero un´economista. Non so che mestiere farò,

*********************************************

Stazione di Molino Dorino a Milano. Dal primo gennaio, entrata della Romania nell’Unione Europea, sono incrementati gli arrivi di pullman che portano nel nostro Paese gli ex clandestini romeni. A confermarlo sono gli abitanti della zona che parlano di un aumento del 500 per cento.
Alla nostra domanda: «Quanti sono i pullman che ogni giorno dalla Romania arrivano nel nostro Paese?», la risposta è piuttosto secca: «Non abbiamo tempo per parlare».
*******************************************
L'abbattimento delle frontiere con la Romania produce i primi effetti: una cinquantina di pullman per quasi mille rumeni giunti ieri a Cascina Gobba. Punto d'approdo per tutti gli immigrati romeni che tentano la sorte all'ombra della Madonnina nel primo fine settimana del "grande esodo".

lucina colombo Commentatore certificato 06.01.07 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Susanna Bertini 06.01.07 17:00 Purtroppo esiste la Fede ed è dura a Morire.

Esiste la religione del "meno peggio"... non bastano 30 anni a votare Sempre nella stessa maniera... si vota e poi ci si lamenta.

Fa parte della cultura più misera che possa esistere.

Devi capire che la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che TI combatteranno per difenderlo.

ANCHE andando a votare.

http://www.petitiononline.com/gr7m1964/petition.html

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 17:05| 
 |
Rispondi al commento

@@@ La vie en rose @@@

Des yeux qui fant baisser les miens.
Un rire qui se perde sur sa bouche.
Voilà le portrait san retouche..........
........................................

@@ Marco Frigerio,l'unico sopravrassuto di Erba, ha cominciato a parlare:
"Non sono certo dell'identità dell'assassino,sono però sicurao che era ITALIANO.
Vai lega,vai Borghezio di ca..a! @@@

................
Des nuit d'amour à en mourir.
Un grand bonheur qui prende sa place.
Les ennui,les chagrins s'effacent.
Heureux,heureux pour mon plasir....
................................

Sì,cantiamo coma la Piaf:"La vie en rose".
E' meglio.
Cam.

Ma Mastella,non può essere peggiore di PreViti e dei suoi sodali.
"Grillo,ti stai sbagliando.
Mastella,fra i democristiani,è il numero uno".
Cam.

camillo sesmoulin 06.01.07 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AIUTO!!!
Sono un cittadino di ORTA DI ATELLA (CE), altro che questione morale, la sinistra qui governa da più di dieci anni e soprattutto sotto il sindaco Angelo Brancaccio, si è fatto di tutto di più.Anzi il sig. Brancaccio oggi è consigliere regionale della Campania ed il suo delfino,sindaco Del Prete sta continuando l'opera del maestro. Venite ad Orta, è quel paese dove pochi giorni fa SONO MORTI 2 BAMBINI ROM, è il paese dove si rilasciano concessioni edilizie per costruite sotto i cavi dell'alta tensione,dove sono in costruzione 1000 appartamenti in ZONA INDUSTRIALE,dove c'è la tariffa TARSU più alta d'Italia, dove il 50% della popolazione ha percepito un assegno di "povertà", dove ogni giorno spuntano come funghi palazzoni,dove ogni settimana ci sono variazioni al piano regolatore, dove non c'è lo STATO! Per favore venite ad Orta di Atella,dateci una mano,le denunce dei cittadini sono migliaia ma da anni nulla si muove,qui i politici e gli imprenditori edili ci stanno distruggendo. AIUTO!!!

Massimo Pellino 06.01.07 17:04| 
 |
Rispondi al commento

IO non capisco, è sempre la stessa storia ...
Ci chiamano a votare e noi, un po' indecisi, un po' rassegnati, andiamo puntualmente ad eleggere coloro che, da lì a qualche tempo, ci deluderanno ineluttabilmente. Ma allora, perchè non ci decidiamo, una volta per tutte, a pasticciare la scheda elettorale, così da far capire ai "signori" deputati che ci fanno tutti schifo? (votare scheda bianca sarebbe rischiosissimo, come si è visto nelle scorse lezioni...)
Perchè continuiamo a scegliere il male che ci sembra apparentemente minore? Perchè ci accontentiamo? Il governo Prodi lo hanno voluto gli Italiani, pur sapendo che avrebbe rintrodotto le tasse, la successione, ecc..(lui da buon furbone è andato a Montecarlo a intestare i suoi beni, prima di approvare la legge di successione per gli imbecilli che la accettano)Solo così le cose potrebbero davvero cambiare. Riflettiamoci!

Susanna Bertini 06.01.07 17:00| 
 |
Rispondi al commento

bush a thanksgivin ammazza i tacchini senza stordirli...all'ergastolo per crimini contro gli animali e l'umanita´...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 17:00| 
 |
Rispondi al commento

danny square 06.01.07 16:20

Beppe e blogghisti,

vogliamo tenere sott'occhio lEni nei prossimi mesi!!??

Tra un paio di giorno Bruxelles annuncia il pacchetto "energie alternative e bioenergie" e (sembra) dico (sembra) che l'Italia e quindi il gruppo avranno un ruolo "cruciale".
Pare però che nessuno ne stia parlando, forse stanno facendo i conti con la macchinetta per i valori azioni etc etc ....
Diamogli sotto (che poi magari ci facciamo anche noi 2 lire in +) e cerchiamo di tenere le luci accese sui briganti che gestiscono i ns danari!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


WOW che grande esposizione personale!!!!!

Esponiti veramente:

http://www.petitiononline.com/gr7m1964/petition.html

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 16:59| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO!!!
Sono un cittadino di ORTA DI ATELLA (CE), qui stanno distruggendo il territorio, altro che questione morale, la sinistra qui governa da più di dieci anni e soprattutto sotto il sindaco Angelo Brancaccio, si è fatto di tutto di più.Venite ad Orta, è quel paese dove pochi giorni fa sono morti due bambini rom, è il paese dove si rilasciano concessioni edilizie per costruite sotto i cavi dell'alta tensione,dove sono in costruzione 1000 appartamenti in zona industriale,dove c'è una tariffa TARSU più alta d'Italia, dove il 50% della popolazione ha percepito un assegno di "povertà", dove ogni giorno spuntano come funghi palazzoni,dove non c'è lo STATO.Per favore venite ad Orta di Atella,dateci una mano,le denunce dei cittadini sono migliaia ma da anni nulla si muove,qui i politici e gli imprenditori edili ci stanno distruggendo.AIUTO!!!

Massimo Pellino 06.01.07 16:58| 
 |
Rispondi al commento

(SEGUE)
......Domanda: non potevano, il governatore e i suoi dodici apostoli, accontentarsi di ciò che altrove soddisfa ministri e presidenti? No, risponde la delibera. La trazione integrale, ad esempio, servirà a «migliorare in modo significativo la sicurezza attiva» e assicurare non solo «un migliore comfort» grazie al «controllo del beccheggio e del rollio» ma anche «una miglior conduzione e controllo del veicolo anche in condizioni di strada con scarsa aderenza».
Vi chiederete: che se ne fanno di macchine che corrono a trecento all'ora se il Veneto è ormai immensa area urbana coi limite di velocità a 50 e se da Padova a Bassano i navigatori prevedono una media di 41 chilometri l'ora perché ogni giorno è intasata da 65 mila auto e tir e se la tangenziale di Mestre è quotidianamente invasa da 140 mila veicoli con punte di 180 mila e se insomma le strade sono spesso un enorme ingorgo? Boh... Questione di status, probabilmente.
Certo è che il capriccio motoristico della giunta, oltre che alle opposizioni e a larga parte dell'opinione pubblica, non è piaciuto a un po' di vescovi veneti, che già avevano arricciato il naso quando i consiglieri regionali, pochi giorni fa, si erano messi al sicuro la vecchiaia auto-aumentandosi le pensioni. Il padovano Antonio Mattiazzo, dopo aver invitato i politici a «uno stile di vita ispirato a sobrietà e solidarietà», ha insistito col Corriere del Veneto che «non va seguito il profitto individualistico fine a se stesso ma la promozione del bene comune».
Il rodigino Lucio Soravito De Franceschi ha bacchettato: «I compensi eccessivamente alti dei politici sono una vera e propria ingiustizia nei confronti dei tanti che non sanno come arrivare a fine mese». Il più duro, però, è stato il vescovo di Vittorio Veneto, Giuseppe Zenti: «La Chiesa non è indifferente a questa corsa a chi arraffa di più. Chi amministra ha il dovere di farsi un forte esame di coscienza: cosa li ha indotti a scegliere la politica? In funzione di che cosa sono

carlo costantini 06.01.07 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perche' siete cosi arrabbiatelli con governo in carica ?

stanno facendo un sacco di cose per il bene del paese e dei suoi cittadini : per esempio io prendo oltre 6000 euro di stipendio/pensione al mese e con la nuova finanziaria non perdero' un'euro

lucina colombo Commentatore certificato 06.01.07 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORRIERE DELLA SERA , 6 GENNAIO 2007
Il governatore del Veneto Giancarlo Galan
Il governatore e gli assessori regionali del Veneto, nell'incessante dedizione al bene collettivo, hanno deciso di rinnovare il parco macchine puntando al risparmio. E così, rinunciando parsimoniosi a Bentley, Rolls Royce e fuoriserie con sedili di zibellino e maniglie d'oro, si sono accontentati d'una flotta di auto superlusso da 300 chilometri l'ora. L'ideale, per mettersi in coda negli ingorghi.
Fatto sta che la spesa, 436.800 euro più Iva, ha fatto arrabbiare non solo i cittadini ma anche i vescovi di Rovigo, Padova e soprattutto quello di Vittorio Veneto. Il quale ha invitato la gente a «ribellarsi» contro «questa corsa di politici e amministratori a chi arraffa di più». Certo, la progressiva e inarrestabile voglia di auto blu sempre più potenti, più costose, più luccicanti, non riguarda solo il Veneto.
Ciò che colpisce, nel caso di questi giorni, sollevato dal Corriere del Veneto, è il tipo di auto che il forzista Giancarlo Galan e i suoi 12 assessori hanno ritenuto di scegliere. Eliminate le «vecchie» 15 Lancia Thesis 2.400 turbodiesel, versione executive da 185 cavalli (costo del noleggio complessivo nel 2004 per 75 mila chilometri l'una: 424.800 euro) e scartate come pidocchiose utilitarie tutte le auto dai 1.800 ai 2.500 centimetri cubici altrove utilizzate anche re, regine e capi di governo, la giunta regionale di Venezia ha infatti delineato le auto di suo gusto. Con una tale precisione nei dettagli che nel bando della gara d'appalto mancano soltanto i colori della tappezzeria o le preferenze sulle casse acustiche.
Interpretando a modo loro la legge europea, che non consente di pretendere questa o quella marca, gli amministratori veneti spiegano tutto ma proprio tutto. Vogliono tredici «grandi berline» a noleggio «a lungo termine» per 24 mesi che facciano 60 mila chilometri e abbiano come «cilindrata: 3.000 c.c. circa» e «alimentazione diesel» e «trazione integrale» e «l

carlo costantini 06.01.07 16:54| 
 |
Rispondi al commento


La Zavorra immorale è MASTELLA

DI EDOARDO RINA

Tutti possono capire che il "bubbone" politico di questa triste vicenda è
esploso! La Magistratura avvierà le sue indagini e chissà se e quando
arriverà all'individuazione dei colpevoli "materiali". Ma il
mandante "immorale" di questo atto politico è venuto fuori! E' il Ministro
Mastella. Che, al di là delle sue "confessioni" di correità politica con il
sen. Fuda e altri, fa una "pesantissima" affermazione sul Ministro Di Pietro!
E' una "zavorra morale" nel governo Prodi!

Il Presidente del Consiglio, a questo punto, non può far finta di non sapere.
Il decreto del Consiglio dei Ministri del 27 dicembre, che ha abrogato il
famigerato "comma" sulla prescrizione breve dei reati contabili, non è
condiviso dal Ministro della Giustizia Mastella.
Sempre a proposito di "zavorre", Prodi è venuto a sapere che nel suo governo
c'è da mesi un Ministro della Giustizia che è una vera e propria "zavorra
immorale". Adesso, più che mai, nessuno può più dire di non saperne niente!

Continua su
www.comincialitalia.net

Maria Rosa Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

politici lo sapete cosa rimarra´
delle vostre intelligenti chiacchiere
una vergognosa verita´...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento

L'associazione dei consumatori Adusbef in un suo recente studio fornisce la spesa media che ogni famiglia italiana dovrà affrontare per permettersi di avere una macchina, in seguito alla mano pesante della Finanziaria 2007 su tutto ciò che riguarda i veicoli a due e quattro ruote. Si scopre così che la Finanziaria che doveva far piangere solo i ricchi farà piangere praticamente tutti, perché ogni famiglia dovrà tirare fuori dal portafoglio la bellezza di 4.071.

chissà perchè 06.01.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

L'unico vero antitodo all'immoralità, alle corruzioni, ai ladrocinii, è denunciare la verità.
Ma se in una società sono tutti corrotti è una guerra persa in partenza.

Aldo Martello 06.01.07 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciò di cui dobbiamo realmente liberarci è lo ZAVORRAGGIO POLITICO!!! Io ho fisicamente bisogno di liberarmi di quel fardello che è la politica italiana;ho bisogno di sollevarlo da quella parte delicatissima del mio corpo,da troppo tempo oppressa...non quella...sì,più giù...lì,bravi! Devo liberare,da Prodi&Berlusconi&Company,quel posto del mio fisico ove non batte il Sole,e dove io,ahimè,non batto chiodo!...Sì,sto parlando dei miei coglioni! Oh!!!
La moralità è proprio ciò che "l'Indultato Paese" deve riscoprire;ed il Ministro dell'Ingiustizia, (fin troppo)Clemente Mastella, la definisce una "zavorra della quale liberarsi"?!?
RESET a questa Italia dei reati autorizzati!
RESET a questa Italia dei POLITICI COLPEVOLI di reati autorizzati!
RESET! RESET!! RESET!!!
SI' alla lotta per il ripristino della morale pubblica,indispensabile ingrediente per il goloso impasto della RINASCITA ITALIANA!
Portiamo aventi compatti la RESET ACTION,fratello-compagno Beppe Grillo,che il delirio mastelliano avanza,la nevrosi pure,e gli psico-farmaci costano!

Rosario Acito (sognorosso) Commentatore certificato 06.01.07 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non ci saranno tanti BEPPE come te andrà sempre cosi purtroppo!
almeno te fai qualcosa

giuliano guerrisi 06.01.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Aprire gli occhi e' un dovere, tenerli chiusi e' un diritto...

...quindi se non desiderate aumentare le vostre preoccupazioni non visitate questo sito:

w,w,w.s,i,g,n,o,r,a,g,g,i,o.i,t

senza virgole!

Mario Piazza 06.01.07 16:26| 
 |
Rispondi al commento

grande commento... dal miglior Grillo....

roberto brianza 06.01.07 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DUE MINUTI ORSONO,HO LASCIATO UNA ZAVORRA IMMORALE NEL GRANDE CENTRO........


ploff!

ahhhhhhh, che liberazione.


...MA CHE VOLGARITA'!

il principe di merdas 06.01.07 15:59
__________________________________


Ripropongo perchè rimane e merita!


Tanto non lo scritto io............

Capisc'a me

Antonio Cataldi 06.01.07 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo ci aiuti ad avere visibilità anche a livello locale noi dell'Italia dei Valori facciamo fatica ad avere visibilità,tutto è in mano a chi ha il potere,le nostre idee sono scomode,ci dia una mano ,poi ci giudichi.
grazie,claudio aradori coordinatore IDV lista Di Pietro, Pavia

claudio.aradori 06.01.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

OT OT OT OT OT


Peter Gomez e Vittorio Malagutti per “L’espresso”

Era uno dei cavalli di battaglia di Roberto Castelli, ingegnere acustico ed ex Guardasigilli. "Maggiori risorse per la Giustizia? Serve piuttosto una cultura manageriale", amava ripetere l'ex ministro citando immancabilmente l'abnorme crescita dei costi per le intercettazioni telefoniche.

"Siamo in una giungla", denunciava il senatore leghista, "e nessuno prima di me è mai intervenuto per un riordino". Tutto vero. Peccato che tra il 2001 e il 2003 il ministero da lui diretto abbia gettato al vento più di 200 milioni di euro in spese per apparati d'intercettazione il cui uso avrebbe potuto benissimo essere evitato. Il caso, sul quale ha indagato a lungo la Guardia di Finanza e la magistratura di Roma, nasce quando Telecom, Omnitel e Tim decidono di dotarsi di macchinari che consentano di trasmettere alle sale ascolto delle procure i dati di traffico telefonico in contemporanea con le intercettazioni. In pratica di fornire agli investigatori non solo il contenuto delle conversazioni spiate, ma in tempo reale anche i numeri di telefono e gli intestatari delle chiamate in entrata e in uscita.

La Urmet di Torino vende alle società telefoniche gli apparecchi chiamati Dfd (distributori di fonie e dati) che rendono possibile l'operazione. Il problema è che Urmet inserisce nei Dfd un codice che cripta il segnale in uscita. Per poter utilizzare il nuovo servizio le procure devono così noleggiare a caro prezzo, 26 euro al giorno per ogni singola intercettazione, un decoder, denominato risponditore Srf, prodotto sempre dalla Urmet. Nel giro di pochi mesi i costi delle intercettazioni aumentano all'improvviso del 35 per cento circa…………….


CARO BEPPE SPERO CHE TI VORRAI INTERRESARE A QUESTO SCANDALO.
SONO STATI SPERPERATI 200 MILIONI DI EURO.
E PENSARE CHE IL SIGNORE IN QUESTIONE DICEVA: “ROMA LADRONA”
DOVE STANNO I LEGHISTI CHE ANDAVANO IN CERCA DI LADRI???
Un saluto Roberto

roberto ba 06.01.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ancora dal sito www.clementemastella.it

"In questa direzione, proponiamo:

· L’istituzione di un sussidio di base (Bed & Brekfast, pannolini & latte) per bambini fino a due anni, pari a 150 euro mensili finalizzato a sostenere l’onere economico della famiglia nella fase in cui sono necessari più soldi e più tempo. Questa misura deve avere carattere nazionale con risorse reperite a livello fiscale ed eventuale attuazione graduale.

A ciò si devono aggiungere interventi di politiche di welfare locale (attraverso la legislazione regionale) con incentivi una tantum a sostegno della maternità in presenza di disagio economico, e di integrazione delle rette per la frequenza agli asili nido.

· La deducibilità nella dichiarazione dei redditi, per il salario per l’impiego di una baby sitter; per le spese sostenute per gli asili nido e le scuole materne.

Ma ciò si estende anche alle spese per il pagamento di case di cura per anziani, a quelle sostenute per costituire una polizza di assicurazione a favore di un portatore di handicap.

Inoltre devono essere estese anche alle spese in tecnologia per i portatori di handicap.

· Risorse per la conciliazione dei tempi dei genitori.

Il tema della conciliazione dei tempi viene affrontata su due livelli (cfr. anche il programma “Donne di Centro” del coordinamento femminile POPOLARI-UDEUR): quello dei servizi e quello delle risorse economiche.

Per queste ultime, noi chiediamo quindi un riconoscimento di una indennità pari a 300 euro mensili per i genitori che riducono l’orario di lavoro a part-time ovvero che lo lasciano temporaneamente fino ai tre anni di età del figlio, finalizzata ad un sostegno familiare per l’educazione oltre il periodo di riconoscimento dell’indennità di maternità facoltativa

Questo intervento è cumulabile con l’integrazione della retta all’asilo nido per le donne che riducono il lavoro part-time."

Mi sa che se continuo un altro po' a DON CLEMENTE 'o vutate pure vuje!!!!


sempre...l'italia e´una grande famiglia tradizionale non cambiera´mai...dal matrimonio mafia-vaticano nasceranno sempre i loro figli papponi senza scrupoli che sono i politici...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

MA A COSA SERVE L’ONU?

Gran Bretagna, Francia, Russia e Cina, dipendono dagli Usa.

Perché imporre all'Iran delle sanzioni "leggere" per la questione nucleare?.

Nonostante l'AIEA (l'organo ONU incaricato della verifica dell'applicazione del trattato) non ha mai ritenuto Teheran in aperta contravvenzione con i suoi obblighi e non ha mai trovato intralci nell'eseguire le verifiche nei siti giudicati a rischio.

Ecco i motivi delle decisioni di Russia, Cina e Francia.

Clicca e leggi

Emanuele Carri 06.01.07 16:13| 
 |
Rispondi al commento

f.marletta 06.01.07 15:31
---
da roma in giù sono stati destinati (con scadenza annuale, xke in talia ci sn stati + governi che anni) trilioni dal d.guerra ad oggi, dei quali briciole (milioniare) ai vari capi roine etc per avere favori, voti e c.
Nessuno vuole rompere questo schemino (che non è scritto su carta, m funzine bene) quindi si continua così; domanda : tu credi mai che un giorno in italia ci sarà il federalismo vero?come mai tutti lo vogliono ma nessuno fa nulla?

danny square 06.01.07 15:45
---
se fosse solo una questione di solidarieta´...la questione e´di fascicoli mai aperti che resteranno sempre chiusi per comodita´..

armando di napoli 06.01.07 15:40
-------
Noi siamo la dimostrazione che è possibile, nella misura in cui riusciremo o riusciranno quelli come noi ad uscire dall'anonimato e dalla attuale riservatezza di colloqui a distanza riunendosi in gruppo per far valere la richiesta di pulizia che ormai, da più parti, insistentemente, riempie pagine di blog e giornali e non solo quelli, con le proteste dei cittadini.
Non facciamoci illusioni, per costruire un nuovo "EDIFICIO" bisogna SGOMBRARE il terreno dalle macerie di tutto un passato di distruzioni di coscienze e di moralità distorte dalle TANTE corruzioni passate per progresso. Tutto quel che abbiamo lo abbiamo conquistato nonostante loro, i POTENTI, che da vera ZAVORRA hanno minato dalle fondamenta il vecchio stato Italia già da quando favorirono l'abbandono delle cammpagne distruggendo, di fatto, uno dei veri patrimoni di questo paese, trasformando le masse operaie con poco futuro e molto reale sfruttamento, anche con la complicità del sindacato che dopo il primo necessario intervento di ambivalente salvaguardia, PADRONI MAESTRANZE, HA TRADITO IL MANDATO mostrando la sua vera faccia, servo del potere come altri.Quindi prima toglieremo le macerie e prima potremo ricostruire la nostra casa con nuovi ambienti. Coraggio, fiducia e andiamo avanti. Per ora ciao

Francesco

f.marletta 06.01.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

don genna´...vi devo dire una cosa che bella fantasia...

armando di napoli 06.01.07 16:05 |

Armà non ci credi? Vai su:

www.mastella.it e clicca sul pulsante "il nostro programma"

Vedere per credere?!?!?!


HO LASCIATO UN'EREDITA' COI FIOCCHI

"Visto? ho lasciato un'eredità coi fiocchi" dice silvio riferendosi al fatto che la spesa pubblica dello stato sia diminuita del 36,6%. Fatto vero. Bisogna dargliene atto. In politica però è sempre il "come" che fa la differenza. Se quando silvio fa certe dichiarazioni ci fosse davanti a lui qualche giornalista ancora degno della professione, gli chiederebbe sempre come. Questo per farvi capire che purtroppo ci si ferma solo al risultato, senza analizzare il processo. Il "come" fa molta differenza.

continua su http://raffablog.blogspot.com

raffaele s. Commentatore certificato 06.01.07 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Che avete da lamentarvi continuamente di Mastella?

Dal suo sito:

"LA QUESTIONE MORALE COME PRIORITA’ PERMANENTE

Al primo posto del nostro programma c’è il primato dell’etica nella politica e nell’economia.

L’etica pubblica è la base comune su cui costruire l’incontro tra le diverse culture e tradizioni politiche.

Ciò permette di trovare il primo elemento condiviso in grado di fornire una regolamentazione alle libertà dei singoli, impedendo che le argomentazioni siano tutte moralmente equivalenti.

Per noi, cristianamente ispirati, è chiaro che non si può pretendere che tutti abbiano la stessa ispirazione nei loro comportamenti pubblici, ma si deve pretendere che tutti abbiano lo stesso rispetto per gli altri e per la comunità in cui viviamo.

La questione morale deve essere considerata priorità permanente, perché qualunque democrazia non può che poggiare su solide basi morali.

Il Governo che verrà dovrà fondare la sua azione politica sulla trasparenza, il rispetto delle regole, la moderazione degli interessi, l’autonomia e la neutralità nei confronti delle lobbies, che pure dovranno essere contemplate e regolamentate nella loro azione.

Noi chiediamo l'adozione di un codice etico per tutti i membri del futuro Governo, con la possibilità di revoca dell’incarico in caso di mancato rispetto del codice.

Niente privilegi, niente uso privato delle informazioni riservate, niente conflitto di interessi, niente commistioni tra politica e affari."

Non è quello che predicate sempre sul Blog?

echecazzo!?!?!?


Da Repubblica.it del 2004
"Petrolio vicino a quota 54$
L'impennata del petrolio produce nuovi record per i prezzi dei carburanti. La benzina sfiora ormai, in alcuni distributori italiani, quota 1,190 euro. Il gasolio è vicinissimo a 1,02 euro. Secondo quanto si apprende da fonti di mercato, la Shell ha portato infatti il prezzo di vendita consigliato ai propri gestori sulla rete stradale a quota 1,189 euro al litro e il gasolio a 1,019 euro."

Ebbene, anche in questi giorni il petrolio è intorno a quota 54$, ma in discesa e il gasolio è a 1,102 contro le 1,019 del 2004.
Questa è la prova matematica che il prezzo del carburante alle pompe è elastico verso il prezzo del petrolio, MA SOLO IN SU' !!!

Inoltre ieri RAdio24 dava in forte calo le compagnie petrolifere. Ma quando il prezzo delle materie prime cala non dovrebbe essere meglio per le aziende che ne fanno uso ??

BERSANI SVEGLIA !!!!!!!! VOGLIAMO DARE UN PO' DI FASTIDIO ALLE COMPAGNIE PETROLIFERE O NO ??

mario bonfanti 06.01.07 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Anni e anni di attività politica, nel mio piccolo, ma da perfetto incapace. Mi consolo pensando che non sono stati sprecati, mi hanno insegnato molto, sulle persone e sui partiti. Ho sempre creduto nella questione morale, e militando nel PSI di Craxi non era facile, ma non tutti erano come la dirigenza, anche se pare difficile da capire. Ho sempre creduto, quasi religiosamente, nella democrazia. Ma ho deciso, ormai da qualche anno, ma già al tempo dei DS, di ritirarmi. Ripeto, mi sono ritirato perchè incapace; incapace di capire i meccanismi partitici. Ma rimango fermamente legato ai partiti di sinistra, nonostante proprio i maggiori detrattori mi abbiano fatto rimpiangere Craxi, perchè non sopporto la violenza dell'arroganza, della sopraffazione, della falsità usata come arma, consapevolmente usata da chi sa che se urli sei ascoltato e creduto, non importa ciò che stai urlando.
Sono un perdente, voglio continuare ad esserlo perchè la grande verità è che vinci se sei furbo e raccogli i voti di coloro che vogliono vincere da furbi!!! E sono molti, sono sempre di più!! Il mio voto vale come il loro, non discuto questo grande principio democratico! Mi spiace solo vedere che già dalle scuole elementari vincono i furbetti e si sposta sempre più avanti la possibilità di una società civile. Grazie Beppe per questo spazio, nel bene e nel male ci rappresenta in pieno.

Norberto Vaccari 06.01.07 15:58| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

ciao a tutte/i
al solito
vignette del giorno
al link sul mio nome :)


filippo ricca 06.01.07 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Una considerazione del decadimento di ogni morale si vede pure nelle considerazioni adotte dai responsabili degli ospedali italiani oggi sotto accusa. Loro ci parlano(a loro discolpa) dell'impossibilità di poter controllare e quindi evitare il degrado e lo sfascio delle strutture e del servizio. Ma a che servono i direttori allora? Tre sole persone, competenti ed attive,che girano tutto il giorno e tutta la notte, incessantemente per i vari reparti e corridoi dell'ospedale, indicando ed individuando ogni disservizio ed ogni inadempienza, sarebbero sufficienti per trovare poi i responsabili e porre riparo.
Perchè ciò non viene fatto? Quale è lo stato di controllo dei nostri ospedali? Bisogna creare assolutamente un CONTRASTO DI INTERESSI all'interno di ogni struttura pubblica affinchè venga assicurata la trasparenza e sopratutto un controllo efficace della spesa pubblica.

Elia Profeta 06.01.07 15:56| 
 |
Rispondi al commento

ciò che impedisce all'italia di crescere sono gli stessi cittadini.le loro abitudini.siamo i primi a lamentarci di volere giustizia quando serve,poi dietro le spalle siamo i primi ad infrangere le regole.è questione di "educazione" e rispetto.
per queste feste sono stato all'estero e ho visto scene di italiani da vergognarmi di essere italiano,e allo stesso tempo ho capito perchè l'italia è un bel paese,ma gli italiani stanno sui co....ni a tutti!.ad encheall'estero siamo i primi a non rispettare le regole.
ad esempio:se uno fa il coglione con un altro,e questo reagisce(essendo nel giusto),si arriva alle mani e il coglione le prende,non contento dice "chiamo mio padre,mio fratello,mio cugino"...eccetera,e questi arrivano e prendono le difese del coglione in torto,questi non capirà mai di essere in torto e continuerà a fare l'idiota.forse è un esmpio stupido,ma credo che renda l'idea.ho visto veramente scene così,ve lo giuro!più di una volta.e questi sembra che prendano le difese del figlio-nipote-cugino- più per orgoglio che per altro.pur sapendo che è in torto lo difendono ugualmente.vi sembra una cosa sensata? eppure succede.
ho visto bambini prendere a sassate la gente che passava per strada in bici e le macchine.ho detto loro qualcosa,sono scappati e quando sono stati a distanza di sicurezza mi anno detto del "figlio di puttana"! stiamo parlando di bambini di 5 o 6 anni!!!
forse sono esempi stupidi,ma credo che cominci tutto dalle piccole cose.se uno viene educato così non avrà mai rispetto di nessuno,vorrà avere sempre ragione anche se in torto.
per questo credo che si tratti soprattutto di educazione.e visto che negli ultimi anni ho visto educazione e rispetto via via diminuedo tra la gente,dubito fortemente che in italia cambierà qualcosa.e mi dispiace.

Matteo Restani (bathnaus) Commentatore certificato 06.01.07 15:48| 
 |
Rispondi al commento


A rischio i Voli Low Cost per favorire Alitalia?


E' uno degli effetti del DDL del governo sul riassetto degli aeroporti italiani



di Lara Elia

A cavallo tra la fine dello scorso anno e l'inizio del nuovo, è stato approvato dal Consiglio dei Ministri un disegno di legge per il riordino sostanziale del trasporto aereo.La prima impressione che se ne ricava è che probabilmente la manovraapprovata dal Governo, insieme al via libera del Tesoro alla privatizzazione di Alitalia, intende tra le altre cose sostenere la compagnia di bandiera nel prossimo futuro.

Se le posizioni del Governo non saranno riviste, ciò potrebbe comportare un declassamento di molti scali italiani minori(in termini di numero annuo di passeggeri) come ad esempio l'aeroportodi Caselle a Torino, Roma Ciampino e Bergamo Orio al Serio ad aeroportiregionali, con evidenti limitazioni nei collegamenti internazionali dalmomento che a questi scali sarebbero di fatto vietati i collegamentiintercontinentali. Le ripercussioni di tale riforma andrebbe ad abbattersi pesantemente sulle compagnie aeree low cost equindi di fatto sul meccanismo della libera concorrenza che, rendendoai consumatori molto appetibili le tariffe aeree anche nell'ambito deicollegamenti europei operati dalle compagnie a basso costo, ha negliultimi anni sottratto fette di mercato all'Alitalia.

bob uguccione 06.01.07 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI OLOCAUSTO DEGLI EBREI.
(E DISDETTATE IL CANONE RAI)
La revisione che nega la storicità dell'Olocausto degli Ebrei nel corso della II Guerra Mondiale punta a mettere in discussione la legittimità dell'esistenza dello Stato di Israele.
Sappiano, quindi, i revisionisti che tutto il loro "lavoro" è del tutto inutile ed insensato in quanto la legittimità dello Stato di Israele non deriva, come pensano loro da integralisti quali sono, dall'Olocausto bensì la legittimità dello Stato di Israele deriva dal fatto che NON è uno stato confessionale, ma è una democrazia liberale fondata sullo stato di diritto (rule of law), ove le donne sono uguali agli uomini dinanzi alla legge, il voto è fatto seriamente e i cittadini sono liberi di professare la religione che desiderano. Lo stesso esercito israeliano non è confessionale.
FINO A QUANDO ISRAELE SARA' UNA DEMOCRAZIA LIBERALE AVRA' IL DIRITTO DI ESISTERE.
-----------
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
DISDETTATE IL CANONE RAI
----
Fai ancora in tempo con decorrenza dicembre 2006 così da cessare il pagamento del prossimo canone 2007.
Per sapere come si fa e scaricare i moduli della disdetta clicca sul mio nome qui sotto e poi vai a sx della home page di mabonline.org nel paragrafo "azioni in atto" e clicca il link "disdetta canone rai".
---
La procedura di disdetta da noi consigliata è immediatamente efficace, si cessa il pagamento da subito, non hai fastidi di nessun tipo.



BUON POMERIGGIO:
Domanda ai blogger: Come mai nessun moto di solidarietà, siete troppo occupati?
Francesco
------------------

Questo è il messaggio che parebbe chi di dovere aver raccolto e stà provvedendo a salvarsi il collo.Perchè la mafia uccide e noi lo sappiamo bene
Cordiali saluti

Giovanna Maggiani Chelli
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

giovanna maggiani chelli 06.01.07 08:04
------------
A parte la riflessione da me sopraesposta:

cara Giovanna come vedi pare che nessuno abbia qualche cosa da dire, su quanto testimoni. La verità è che il tuo messaggio, come quello di altri colpiti dalla vigliaccheria di attentatori e assassini senza scrupoli, PARE ESSERE DA SEMPRE UN RUMORE DI FONDO BIANCO. EPPURE TUTTI SANNO CHE CIò CHE è ACCADUTO A VOI IERI, DOMANI, SE NON CI SI METTE UN LIMITE, PUO' ACCADERE A TUTTI NOI,IN QUALSIASI MOMENTO SCONVOLGENDOCI LA VITA, FORSE PENSANO CHE IL PARLARNE MENO ESORCIZZI IL PERICOLO? Non è così, ma non si capisce il perchè nessuno pare voglia prendere il bandolo di questa matassa e cominciare a svolgerlo anzi si tende a sbiadire i ricordi e far sparire i colpevoli. Non è questione di nascondersi dietro l'alibi dei vari segreti di stato, che di segreto in effetti hanno ben poco se non la mancata ufficialità di fare il nome dei mandanti. E' che proprio nessuno ha interesse a scovarli questi mandanti, altrimenti il velo chiamato "Mafia" si squarcierebbe mostrando i veri MOSTRI così insospettabili e forse incredibili per censo, posizione e schiatta, che seppur non, "manu propria" sono i veri artefici delle decisioni che tanti lutti e sofferenze hanno provocato e provocano tuttora. Ti sono vicino e solidale, ho voluto esprimerti anche le mie perplessità ciao auguri, che il velo si squarci per dare e avere giustizia e non illusorie condanne dei colpevoli, forse materiali, vanificate come dici prima dello scadere dei tempi. Ciao

Francesco

f.marletta 06.01.07 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e si torna sempre li', al problema dei problemi,
COME LIBERARSI DA STà GENTE.
forse votando, ma chi ci crede più alle votazioni,ai cambi di governi, ai partiti, ma chi ci crede più!

maffi maria letizia (letizia55) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic

Il riscaldamento globale spazza via un’isola tropicale
Data di pubblicazione: 24.12.2006

Autore: Lean, Geoffrey

La prima isola abitata, nel Golfo del Bengala, è stata sommersa dal mare che cresce di livello. Iniziano ad avverarsi le più fosche previsioni degli scienziati. The Independent, 24 dicembre 2006 (f.b.)

Titolo originale: Global warming claims tropical island –Scelto e tradotto da Fabrizio Bottini

Per leggere il resto dell'articolo:
http://eddyburg.it/article/articleview/8016/0/129/

Oriana Mitili 06.01.07 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Mastella è conosciuto da tanto tempo,ciò che fa specie è che la parte che si definisce "sana" del paese,l'abbia potuto assurgere a ministro della giustizia (la minuscola è d'obbligo).
Ma è altrettanto evidente che l'indulto da qualcuno andava firmato,e chi se non lui........
é inutile farsi illusioni,in un sistema che si alimenta col voto,anche i voti che porta Mastella non puzzano e purtroppo non è il solo.
Si dovrebbe sperare nella crescita collettiva del Paese,ma si sa che il popolo è bue e chiunque lo governi non Ha certo l'interesse a farlo crescere.
E allora: campa cavallo.....................

dante stanglino (dante alighieri) Commentatore certificato 06.01.07 15:27| 
 |
Rispondi al commento

WWW Beppe

WWW Di Pietro

Stefano Spensieri 06.01.07 15:26| 
 |
Rispondi al commento

ancora...l'italia e´una grande famiglia tradizionale non cambiera´mai...dal matrimonio mafia-vaticano nasceranno sempre i loro figli papponi senza scrupoli che sono i politici...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento

utilizzano per i loro scambi, e costringendoli per questo a pagare tasse richieste più per "restituire" quel prestito che per contribuire ai servizi realmente offerti dallo Stato, equivale ad un arricchimento per l'ente bancario emettitore (privato), a costo zero per esso e a danno materiale di tutta la collettività.
Questa pratica non solo è di per sè EVASIONE FISCALE, che la Spett.le GdF deve comunque far emergere come da suo dovere istituzionale, ma costituisce uno strumento occulto di sfruttamento delle genti che deve essere debellato immediatamente!

Firma anche tu la:

"Lettera aperta di cittadini italiani alla Guardia di Finanza"

http://letterapertallagdf.blog.tiscali.it/rn3046781/

Mario Piazza 06.01.07 15:12| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho trovato sul sito di repubblica una notizia ceh riguarda una legge approvata dal consiglio dei ministri prima di Natale e sancisce finalmente il licenziamento dei dipendenti pubblici in caso di corruzzione...e mi chiedo perchè i dipendenti pubblici sì e i parlamentari, governanti no? non sono anche loro nostri dipendenti? e questa legge non potrebbe avlere anche per loro che alla fine sono i più corrotti e già giudicati?
questo è il link per vedere la notizia

http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/cronaca/pa-norme-corrotti/pa-norme-corrotti/pa-norme-corrotti.html

grazie per l'attenzione
Daniele Albanese

Daniele Albanese 06.01.07 15:11| 
 |
Rispondi al commento

"Lezioni teoriche di filosofia politica da Ceppaloni"

Clemente Mastella, da Ceppaloni, è un vero filosofo. Inizia il 2007 con dichiarazioni deliranti a difesa del comma Fuda. Per il nostro ministro della giustiza quella vergogna di emendamento era una ottima legge. Dopo aver approvato l'inciucio-indulto difende pure il comma salva-ladri-Fuda. Ma la perla filosofico-ceppaloniana viene dalla teoria secondo la quale il ministro Di Pietro è una "zavorra morale" del governo. Ciò significa che l'azione di governo non deve essere guidata da principi di onestà. Secondo questa filosofia neo-machiavellica , la moralità viene considerata un freno al buon governo. Quindi sono migliori i governi senza zavorre morali. I governi che non si ispirano a criteri di moralità. Sappia il filosofo-Mastella che riberaonline sta con le zavorre morali. Più sono pesanti e più ci piacciono. Perchè caro ministro non fa a farsi un bel "centro" con Cesa, Pomicino, Mannino, Indultino.....?

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 06.01.07 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Penso sia importante smascherare la finzione e mettere a nudo il "sistema" ( ormai più o meno mondialitario )che dal dopoguerra sopratutto, ci illude di vivere in uno stato democratico ma che di fatto ci governa ed amministra come stato si ma con il sistema, strategia e metodi dell'ANTISTATO ovvero della cultura Mafiosa. Ed è una abile e solenne dittatura che ha come presupposto l'AFFARE; non certamente l'UOMO al quale nel migliore dei casi gli si riconosce un prezzo e non il valore. La struttura piramidale di gestione "protetto - protettore" è più che palmare. Ciononostante gli untori della finta democrazia ( destra, sinistra, centro )la negano sacralizzando così lo STATO MAFIOSO che di fatto è quello che ci governa ed amministra.

Gigi Angeli 06.01.07 14:51| 
 |
Rispondi al commento

oggi sono di nuovo tra voi in questo mondo virtuale....peccato perchè noi che scriviamo siamo reali e non poterne discutere guardandoci in faccia è un vero peccato

volevo proporre delle leggi visto che si parla molto e si propone poco....per cercare di risolvere 4 grosse problematiche che creano povertà

1° chiunque passi in attività lavorative per estorcere denaro per la cosidetta protezione....deve essere messo in carcere per 30 anni senza sconti di pena !!!!

in questa maniera la gente denuncerebbe di più e le imprese incomincerebbero a respirere e pensare a crescere...

2° tutti i datori di lavoro che fruttano le persone per i loro profitti devono essere penalizzati e costretti a rispettare le regole..
tramite organi di controllo molto duri e capillari

in questa maniera la ricchezza si distribuirebbe nelle varie parti sociali e il lavoratore non dovrà lavorare per molte ore e a poco prezzo

3° creare una legge a tutela di chi tenta di vivere nelle case....tipo costruire di più o aiutare coloro che non avendo un posto fisso di lavoro non possono pagare costantemente questi affitti o mutui da strozzinaggio

non è possibile che un precario deve pagare 350 euro più spese per una stanza....quando non cè un lavoro sicuro e dove le aziende assumono con contratti a termine e part time

4° le assicurazioni....devo pagare 600 euro ogni sei mesi per una macchina che probabilmente non avrò mai incidenti e che per le condizioni di un precario è impossibile gestire....ma dov è la concorrenza !???????????????

svegliamociiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

volete fare gli schiavi a vita per questa gente che sfrutta e basta............

sveglia..............uniamoci invece di parlare

questo è la mia email : lombardo_alessandro1@virgilio.it

uniamoci e facciamo qualcosa di concreto....provarci lottare ....
in passato la libertà si è acqustata con la morte e noi non siamo neanche capaci di fare un minimo

facciamo e basta
moviamoci prima che sia tardi

alessandro lombardo 06.01.07 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con le cazzate Grillo, parla delle cose importanti.

Roma, 14:01
CASA: UN LUSSO, TASSE RADDOPPIATE E IN 10 ANNI ICI +33%

La casa bene primario con salute e lavoro per la vita di ciascun individuo, e' ormai un lusso: in 10 anni dall'entrata in vigore, l'Ici e' lievitata del 33% con un gettito passato dai circa 7,5 del 1995 ai 9,9 miliardi di euro del 2005. Non solo, dalla revisione del catasto, prevista dal Governo, su base patrimoniale che dara' un gettito di 30 milioni di euro in piu', il singolo contribuente paghera' dai 1000 ai 2500 euro in piu'. E in fatto di tributi, non si ferma piu' l'ascesa di quello ambientale, +44,81%, la cui aliquota media per il 2006 e' pari al 4,46%, contro il 4,43% del 2005. A fare la fotografia dei tributi e balzelli che gravano sulla casa, sul singolo proprietario, e' la Confedilizia che valuta gli effetti del collegato alla Legge Finanziaria che ha conferito al Governo la delega 'per la riforma del sistema di valutazione' del catasto fabbricati con cui "si sancisce il criterio di un catasto non reddituale - dice la Confedilizia - come e' in tutti i Paesi civili del mondo, ma patrimoniale".


L?ICI sulla prima casa va abolita, è un crimine contro i cittadini.

ettore muti 06.01.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.

credo sia importante dirti, prima di togliere il tuo blog dai miei "Preferiti", che ultimamente a leggerti mi viene un senso di frustrazione e depressione. Ormai ti occupi troppo di politica italiana con tutte le conseguenze di cio' che questo comporta: e' come parlare di un cancro incurabile. L'unica soluzione sarebbe una botta di culo (per noi italiani) che un virus di peste bubbonica invadesse il parlamento e passassero a miglior vita almeno 300 o 400 deputati (la morte e' democratica). Altrimenti, non essendoci altre soluzioni democratiche, preferirei facessi del tuo blog un servizio per i lettori: io, vivendo all'estero, non smetto ancora di ringraziarti per il fiume di telefonate gratis o a prezzo simbolico che mi faccio con l'Italia. Grazie a te che mi hai parlato, ormnai un bel po' di tempo fa, dei VOIP. Perche' non ritorni agli inizi? Stai tranquillo che coloro a cui sono indirizzati i tuoi strali sono talmente ignoranti che non sanno nemmeno come si accende un computer, mentre a coloro che un po' di cultura ce l'hanno, basta sentire un telegiornale per farsi tutte le risate che ci si aspetterebbe da un comico.

Con stima immutabile ma preferenze in discussione

Marco Rosi

Marco Rosi 06.01.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se scrivo su un argomento diverso, ma non mi sento affatto tranquillo. Sto parlando dei famigerati fondi pensione complementare. La prima sensazione è quella che se tutti sono in accordo e felici di fare i propri comodi con i nostri soldi la fregatura è matematica. La seconda e la totale sfiducia in investitori vari.
Per favore qualcuno di voi ne sà qualcosa di più non per consigliare ma per fare evitare immani fregature (tra venti o più anni a chi vado a rompere la faccia?. Mi scuso di nuovo e vi ringrazio per ogni eventuale risposta.

Andrea Paolucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT OT OT OT OT

Peter Gomez e Vittorio Malagutti per “L’espresso”

Era uno dei cavalli di battaglia di Roberto Castelli, ingegnere acustico ed ex Guardasigilli. "Maggiori risorse per la Giustizia? Serve piuttosto una cultura manageriale", amava ripetere l'ex ministro citando immancabilmente l'abnorme crescita dei costi per le intercettazioni telefoniche.

"Siamo in una giungla", denunciava il senatore leghista, "e nessuno prima di me è mai intervenuto per un riordino". Tutto vero. Peccato che tra il 2001 e il 2003 il ministero da lui diretto abbia gettato al vento più di 200 milioni di euro in spese per apparati d'intercettazione il cui uso avrebbe potuto benissimo essere evitato. Il caso, sul quale ha indagato a lungo la Guardia di Finanza e la magistratura di Roma, nasce quando Telecom, Omnitel e Tim decidono di dotarsi di macchinari che consentano di trasmettere alle sale ascolto delle procure i dati di traffico telefonico in contemporanea con le intercettazioni. In pratica di fornire agli investigatori non solo il contenuto delle conversazioni spiate, ma in tempo reale anche i numeri di telefono e gli intestatari delle chiamate in entrata e in uscita.

La Urmet di Torino vende alle società telefoniche gli apparecchi chiamati Dfd (distributori di fonie e dati) che rendono possibile l'operazione. Il problema è che Urmet inserisce nei Dfd un codice che cripta il segnale in uscita. Per poter utilizzare il nuovo servizio le procure devono così noleggiare a caro prezzo, 26 euro al giorno per ogni singola intercettazione, un decoder, denominato risponditore Srf, prodotto sempre dalla Urmet. Nel giro di pochi mesi i costi delle intercettazioni aumentano all'improvviso del 35 per cento circa…………….


CARO BEPPE SPERO CHE TI VORRAI INTERRESARE A QUESTO SCANDALO.
SONO STATI SPERPERATI 200 MILIONI DI EURO.
E PENSARE CHE IL SIGNORE IN QUESTIONE DICEVA: “ROMA LADRONA”
DOVE STANNO I LEGHISTI CHE ANDAVANO IN CERCA DI LADRI???
Un saluto roberto

roberto ba 06.01.07 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Mastella rappresenta il peggio di questo Paese.
Il fatto che sia ministro di giustizia è vergognoso!!!
L'esecutivo e la mentalità liberista del nano (da nn confondere con quella liberale) erano una forma "soft" del viscidume rappresentato da mastella. Il suo ragionamento è semplice: rappresento un certo numero di italiani che, una volta eletto, si aspettano da me tutta una serie di favoritismi e clientele. L'interesse del paese? Non mi interessa. La giustizia sociale? Non mi appartiene.
Non a caso il provvedimento vergogna dell'indulto (PER SALVARE PREVITI E GLI AMICI DEGLI AMICI) porta la sua firma...

PS OFF Topic, ieri ho letto che negli US per decidere il sì o no alla pena di morte in uno stato, si è formata una commissione composta da magistrati, familiari delle vittime, esperti, ecc..
La politica degli US (in particolare quella internazionale) non mi è mai piaciuta, ma questo esempio di democrazia e collegialità nel prendere le decisioni mi fa rimpiangere di non vivere in un paese simile.

Jack Giannotti Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

nuovo disegno di legge: i dipendenti pubblici corrotti verranno licenziati anche se scelgono il patteggiamento.

http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/cronaca/pa-norme-corrotti/pa-norme-corrotti/pa-norme-corrotti.html

Principio giusto, ma come la mettiamo con i lerci politici corrotti seduti in parlamento?

Due pesi due misure eh?

A casa, RESET!!

alberto afflitto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.07 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Mentre si distribuiscono massmediaticamente Premi a Tavolino per arginare l'attenzione da questo Blog... e ditemi che non è vero...

La Petizione contro i Segreti di Stato NON riesce a trovar voce fuori da queste pagine.

http://www.petitiononline.com/gr7m1964/petition.html

Io ho fatto il possibile, tuttavia siamo a 139.

Invito i firmatari che possono a scaricarsi i Banner e per quanto poco collegare il proprio sito e a scrivere segnalando alle redazioni l'iniziativa.

Agenzia ASCA redazione: agenzia@asca.it

prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Agenzia Emmegi

si presentano come Agenzia internazionale col motto: ..Informare per comunicare...Comunicare per informare .. ..sarà vero?

redazione: info@emmegipress.it

prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

ADN Kronos

redazione web: webinfo@adnkronos.com
segreteria.redazione@adnkronos.com

prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Agenzia ANSA

il loro "motto aziendale" è Tempestività, Obiettività, Autorevolezza....

redazione.internet@ansa.it

prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr


sulla legge elettorale forse possiame essere daccordo, nel senso di questo commento che ho fatto da un'altra parte:

in parlamento ha il diritto di sederci chiunque, a patto che siano i cittadini a mandarcelo;
in tal caso, se ci sono molti cittadini corrotti, anche in parlamento ci troveremo deputati corrotti;
il problema è che con la legge elettorale emanata da Berlusconi di soppiatto prima delle ultime elezioni, i cittadini non hanno alcuna possibilità di scegliere le persone che possono sedere in parlamento, ma sono i partiti al loro interno a decidere chi mandarci;
per questo è importante che la legge elettorale venga cambiata, nel senso di dare la possibilità a noi di eleggere direttamente le persone... maggioritario uninominale, cancellazione del proporzionale.

ps: ho fatto una gran fatica a leggerti; sembra che mi urli nelle orecchie ;)

michele biemmi 06.01.07 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in democrazia, nella vita civile tutti hanno il diritto di lamentarsi dei governanti e anche il diritto di urlare il proprio dissenso in piazza;
al contrario, chi si astiene dal voto non ha diritto di lamentarsi.

michele biemmi 06.01.07 14:02
______________________________

UN DISCO, IO SENTO UNA CANZONE, SEMPRE LA STESSA, A SCUOLA HANNO FATTO UN OTTIMO LAVORO,I LIBRI HANNO FATTO UN OTTIMO LAVORO.


IO AFFERMO CHE BISOGNA ASTENERSI DAL VOTO,PERCHE' I POLITICI TI TRUFFANO.

LA CERTIFICAZIONE FINALE E' LA NUOVA LEGGE ELETTORALE.


E SENTO IL SOLITO DISCO CHE MI DICE,CHE IO,VISTO CHE MI ASTENGO NON MI POSSO LAMENTARE..........

VOI QUANDO PARLATE,CI PENSATE ALLE COSE CHE DITE?

IL SENSO DI COSA DITE?

LE PAROLE ED I CONCETTI CHE PRONUNCIATE?

VE LO DICO IO:
SIIIIIIIIIII!!!!!!!!!
IO MI POSSO LAMENTAREEEEEEEE!!!!!!!!!!

SE IO MI ASTENGO, IO E SOLO IO MI POSSO LAMENTARE !!


VOI CHE PARTECIPATE ALLE LORO PARTITE TRUCCATE,ALLE LORO ELEZIONI VIRTUALI,ALLE LORO LEGGI AD PERSONAM, AI LORO INDULTI,ALLE LORO TASSE E ALLE LORO AMINISTIE, ALLE LORO MULTE E ALLE LORO ICI,ALLE LORO ZAVORRE "IMMORALI"

DOVETE STARE ZITTI E SUBIRE LE LORO ANGHERIE.

ANDATECI DIETRO A QUESTI TRUFFATORI,
QUESTI VIVONO E CONTINUANO A FARE DI TUTTO INDISTURBATI,PERCHE' HANNO IL VOSTRO SEGUITO.

REEEEEEEEEEEESEEEEEEEEEEETTTTTTTTTTTTTTTTT!!!!!!!!!


CANCELLATELI,QUANDO PARLANO NON DICONO NIENTE,LORO NON ESISTONO.

Capisc'a me

Antonio Cataldi 06.01.07 14:13| 
 |
Rispondi al commento

SON BELLO ! E DI COTANTA BELLEZZA NE VORREI MORIR

Gaudenzio De Porcellis 06.01.07 14:03 |


In Neapolis dicunt:

" 'A femmena co' penniello, l'omme co' scartiello"

Cogita!

Gennaro Esposito Commentatore certificato 06.01.07 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Riflessi un po’ clerico-fascisti pure di Zibberman, o come ti chiami. Leggi almeno prima di passare agli insulti. Te la rimetto dai, la trascrizione di Pannella. magari rispondi nel merito.
“Mi pare urgente salutare come un fatto di grande importanza la decisione del Vaticano di confermare nella sua missione pastorale l’Arcivescovo di Varsavia”. “E’ un fatto di grande civiltà, che dedico – tanto per restare nelle miserie – a Filippo Saltamartini (segretario del Sindacato Autonomo di Polizia, fortemente critico nei confronti dell’indulto ndr) e ai suoi
atteggiamenti da Vandea, che vengono fuori con il potentissimo aiuto di Beppe Grillo e Tonino Di Pietro, per i quali se tu hai peccato una volta
devi essere dannato per sempre. La purezza viene confusa con la verginità. La purezza è cosa dell’innocenza, e l’innocenza è una cosa che si conquista, cresce, che non viene trasmessa dalla natura immobile come si pensa”.
“La decisione del Vaticano mi ricorda l’amnistia Togliatti”. “Io sentivo parlare da bimbo della redenzione, di uno che è sceso nel mondo per il peccato originale. E dunque Viva sia l’Arcivescovo di Varsavia che l’Autorità romana che ha avuto il coraggio di confermarlo nella sua missione. Per noi contro le verginità occorre salutare queste
innocenze, e la forza dell’innocenza dell’Arcivescovo di Varsavia che non alberga in tanta parte delle gerarchie mondane”.

michele lembo 06.01.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento

MA A COSA SERVE L’ONU?

Gran Bretagna, Francia, Russia e Cina, dipendono dagli Usa.

Perché imporre all'Iran delle sanzioni "leggere" per la questione nucleare?.

Nonostante l'AIEA (l'organo ONU incaricato della verifica dell'applicazione del trattato) non ha mai ritenuto Teheran in aperta contravvenzione con i suoi obblighi e non ha mai trovato intralci nell'eseguire le verifiche nei siti giudicati a rischio.

Ecco i motivi delle decisioni di Russia, Cina e Francia.

Clicca e leggi

Federico Darco 06.01.07 14:06|