Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Una lettera dal Vaticano


BENEDICTUS_PP_XVI.jpg

Illustre signor Giuseppe Grillo,
è per me un piacere poterLe inviare questa lettera sul tema delle energie rinnovabili. I miei pensieri ritornano agli anni in cui iniziai la mia attività di insegnante accademico all’università di Bonn. Era – nel 1959 – ancora il tempo della vecchia università dei professori ordinari. I contatti con gli storici, gli economisti e naturalmente anche con le facoltà teologiche erano molto stretti. Una volta in ogni semestre c'era un cosiddetto dies academicus, in cui professori di tutte le facoltà si presentavano davanti agli studenti dell'intera università, rendendo così possibile una vera esperienza di universitas: il fatto che noi, nonostante tutte le specializzazioni, che a volte ci rendono incapaci di comunicare tra di noi, formiamo un tutto e lavoriamo nel tutto dell'unica ragione con le sue varie dimensioni, stando così insieme anche nella comune responsabilità per il retto uso della ragione – questo fatto diventava esperienza viva. Questa coesione interiore nel cosmo della ragione non venne disturbata neanche quando una volta trapelò la notizia che uno dei colleghi aveva detto che nella nostra università c'era una stranezza: due facoltà che si occupavano di una cosa che non esisteva ancora – delle energie rinnovabili. Che anche di fronte ad uno scetticismo così radicale resti necessario e ragionevole interrogarsi sull’eolico e sul solare per mezzo della ragione e ciò debba essere fatto nel contesto della tradizione della fede cristiana: questo, nell'insieme dell'università, era però una convinzione indiscussa.

Bertone_Grillo.jpg

Tutto ciò mi tornò in mente, durante un dialogo con il Cardinale Tarcisio Bertone, da Lei incontrato recentemente a Genova in una udienza personale. Il Cardinale Tarcisio Bertone mi ha ricordato che dipendiamo quasi esclusivamente da una sola fonte di energia: il petrolio e che dobbiamo trovare fonti alternative. Il dialogo si è esteso su tutto l'ambito delle strutture che consentono le energie alternative e si è soffermato soprattutto sull’utilizzo di pannelli fotovoltaici negli edifici di proprietà del Vaticano, ad iniziare dalle scuole e dagli ospedali. Vorrei toccare in questa lettera un argomento che, nel contesto del tema "natura e ragione", mi ha affascinato e che mi servirà come punto di partenza per le mie riflessioni su questo tema.
Nel settimo colloquio (διάλεξις – controversia) edito dal prof. Khoury, l'imperatore spiega minuziosamente le ragioni per cui la diffusione della civiltà mediante la violenza contro la natura è cosa irragionevole. La violenza è in contrasto con la natura di Dio e la natura dell'anima.
L'affermazione decisiva in questa argomentazione è: non agire secondo ragione è contrario alla natura di Dio e alla conservazione del nostro pianeta. L'editore, Theodore Khoury, commenta: per l'imperatore, come bizantino cresciuto nella filosofia greca, quest'affermazione è evidente.
Qui si apre un dilemma che oggi ci sfida in modo molto diretto. La convinzione che agire contro la natura sia in contraddizione con la natura di Dio è soltanto un pensiero greco o vale sempre e per se stesso? Io penso che in questo punto si manifesti la profonda concordanza tra ciò che è greco nel senso migliore e ciò che è fede in Dio sul fondamento della Bibbia. Modificando il primo versetto del Libro della Genesi, Giovanni ha iniziato il prologo del suo Vangelo con le parole: "In principio era il λόγος". È questa proprio la stessa parola che usa l'imperatore: Dio agisce con logos. Logos significa insieme ragione e parola – una ragione che è creatrice e capace di comunicarsi ma, appunto, come ragione.
La fede della Chiesa si è sempre attenuta alla convinzione che tra Dio e noi, tra il suo eterno Spirito creatore e la nostra ragione creata esista una vera analogia, in cui certo le dissomiglianze sono infinitamente più grandi delle somiglianze, non tuttavia fino al punto da abolire l'analogia e il suo linguaggio (cfr Lat IV). Dio non diventa più divino per il fatto che lo spingiamo lontano da noi in un volontarismo puro ed impenetrabile, ma il Dio veramente divino è quel Dio che si è mostrato come logos e come logos ha agito e agisce pieno di amore in nostro favore, in questo includendo l’ambiente naturale.
Nel mondo occidentale domina largamente l'opinione che soltanto la ragione positivista e le forme di filosofia da essa derivanti siano universali. Ma le culture profondamente religiose del mondo vedono proprio in questa esclusione del divino dall'universalità della ragione un attacco alle loro convinzioni più intime e al vivere in armonia con il contesto naturale. Una ragione, che di fronte al divino è sorda e respinge la religione nell'ambito delle sottoculture, è incapace di inserirsi nel dialogo delle culture. L'occidente, da molto tempo, è minacciato dalla centralità del profitto e del guadagno opposto alla conservazione della natura e al suo pieno godimento. È a questo grande logos, a questa vastità della ragione, che invitiamo nel dialogo delle culture i nostri interlocutori per la preservazione del pianeta.
Le trasmetto il mio saluto augurandoLe il pieno successo delle sue iniziative.
Dal Vaticano, 11 Gennaio 2007.
BENEDICTUS PP. XVI

13 Gen 2007, 16:15 | Scrivi | Commenti (1975) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma io dico! Le battaglie di beppe sono trasversali alla politica come è intesa oggi (che in realtà non è politica ma una Spa di destra e sinistra). Quindi mi sembra ragionevole appoggiarsi battaglia per battaglia a chi da credito alle tesi del blog. un giorno sarà un partito un'altra volta un'associazione! L'importante è informare e informare, sensibilizzando così l'opinione pubblica tutta.

Una volta che un'istituzione come la chiesa, (sicuramente impegnata più di molte altre associazioni nei problemi sociali) da il suo appoggio per una battaglia così importante (perche le energie rinnovabili sarebbero davvero la svolta dal secolo, se riuscissimo a far puntare i nostri governi su questa strategia!) noi ci rifugiamo nelle solite cazzate e pregiudizi sulla chiesa medioevale e che deve stare nel suo ambito!

Ma fatemi il favore! Qual'è l'ambito della chiesa, se non quello del sociale, delle strade, e dell'aiuto ai più bisognosi? anche un non credente dovrebbe ammetterlo!

Dai Beppe, coinvolgiamo la chiesa e forse davvero riusciremo a dare una svolta, per il nostro futuro.

Andrea Polli Commentatore certificato 21.06.08 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Salve Beppe,
Casualmente ho visto che sul mercato stanno per essere introdotti dei nuovi pannelli fotovoltaici con prestazioni strabilianti: $0.05 / kWh!!! (se ne parla nel sito: http://www.sunrgi.com/).
Visto che il sole credo sia la migliore fonte rinnovabile (si rinnova ogni giorno!! ;o) ), come mai non si investe prevalentemente in questo settore???
Saluti.


antonio p. Commentatore certificato 11.05.08 18:32| 
 |
Rispondi al commento

per scappare dal dovere di vivere per sempre con cio che siamo come anima mente e spirito una persona senza limiti di possibilita realizzabili a cui arrivare vivendo per crescere e migliorare noi stessi affrontando il male che sarà sempre il nostro avversario dal quale saremo sempre sviati verso lo sbaglio che ci portera a non raggiungere il nostro obbiettivo.oggi il nostro e quello di aprire gli occhi e vedere il mondo con la morte come passaggio da affrontare come prova che la vita vuole per diventare nostra come spirito santo cuore eterno della nostra anima di luce divina che dio a reso il nostro motivo di esistenza eterna nell universo senza fine

mario testi 20.10.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

il messaggio da cui il gli uomini che oggi hanno in mano il potere( con cui i governi si possono dichiarare vera ed unica forma con il diritto di decidere la legge su cui gli uomini devono costruire la loro liberta di scelta come giusta e assoluta verita da cui il mondo prende il suo significato come forma della vita sul quale l universo si crea all infinito per essere cio che siamo cioe vita)si vogliono difendere e la sola via in cui la nostra umanità può trovare la salvezza che dio a promesso al mondo quando la fine sarebbe stata alle porte.oggi il potere che gli uomini anno trasformato nel loro sogno privato che il male con l inganno a reso la verita da cui la persona e resa schiava della morte non e piu messo in discussione come diritto non aqquisito ma inposto ,prima con la forza e la violenza e poi con la totale imposizione del loro volere nelle nuove generazioni da cui oggi sono minacciati.unica rivoluzione possibile e quella del credere in un mondo sotto la legge di dio come unica ed assoluta misura di giudizio e scelta di tutti.la sola rivoluzione possibile e nel modo di vedere la vita come nostra nel rispetto di dio o come oggi quasi tutti schiavi del male che nasconde la verita sul nostro vero dovere verso noi stessi e il nostro prossimo che dio a voluto come divino ed uguale al suo stesso posto se fosse stato fatto nascere per primo.la sola cosa da capire per salvarsi dal male che inganna la mente degli uomini che sono nel tempo del loro dolore per il male che anno fatto al mondo che devono adorare per sempre come obbligo da accettare al primo giro di vite da neonati fino a capire e amare come proprio possesso venuto dal cuore come invenzione di cui donare la forma senza pretendere la rendita dal suo sistema di vita perfetto per dare agli uomini tutto cio che possono avere dalla vita come diritto di nascita.il diritto di nascita e nella legge che dio fece perfetta unica misura di confine per il nostro spirito che tutto puo tranne morire per sempre

marco manzolillo 20.10.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento

MA BASTA!!!!!!!!!!!!!La chiesa deve smetterla di intromettersi in qualsiasi cosa che comprenda l'Italia o qualsiasi altro paese, e così il papa di turno, è una religione e basta e come tale deve rimanere. Hanno anche uno Stato tutto per loro (e anche se ignoro i motivi) che si gestiscano SOLO ciò che gli appariene. Bisogna ricordare che anche se il vaticano è situato in Italia NON vuol dire che FA PARTE DELL'ITALIA è uno stato a se quindi dovrebbero mettere il becco anche in tutti gli altri paesi ma non lo fà, perchè? In sostanza che la smettano di rompere i co###oni e farci involvere all'età del medioevo (dove tra l'altro rubavano e se ne approfittavano come non mai!)

ruben g. Commentatore certificato 12.10.07 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo al capilinea su tutto i fronti possibili immaginabili!
Parafrasando un film commedia di Benigni-Troisi,"non ci resta che piangere" ,ma anche la realta' puo' avere i suoi aspetti fantastici insperati e risolutori,basta avere la "sana pazzia" di cercarli o almeno provarci!
Abbiamo capito che i politici non possono aiutarci neanche volendo visto che sono ,ma non lo possono ammettere,sotto il "controllo-patto col diavolo" dei Massoni Illuminati che in meno di 200 (sconosciuti)controllano l intero pianeta(attraverso le Multinazionali;ne parlo' Grillo due settimane addietro e da una vita:David Icke e Alex Jones)!
Per quanto riguardo l ecosistema abbiamo superato il giro di boa;
Quindi non ci resta che piangere o d invocare DIO o meglio chi per LUI?
Qui si entra in campo UFOLOGICO ma che da sempre ha avuto vari nomi: angeli,demoni,fenomeni paranormali ,gnomi fate ecc.ecc.
PER IL 24 giugno alle ore 22 e' valida l iniziativa : " TELEGRAFO COSMICO"; vedi omonimi siti e video su youtube!
Ognuno da casa propria da solo o in compagnia potra' provare con una lampada o proiettore o altra fonte di luce anche un laser a " scrivere in cielo la parola UFO in codice Morse!
U= - - -- ; F= - - -- -; O= -- -- --. In pratica il trattino indica un secondo di luce emessa ,ed il doppio trattino ,due secondi di luce emessa!
ORMAI ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA CHE NON SIAMO SOLI ED ABBANDONATI A NOI STESSI E CHE FORSE UN GIORNo (IL 22 12 2012 secondo CALENDARIO Maya) avremo chi verra' a portare ordine vero e non quello dei potenti (NewWorldOrder)che vogliono solo mantenere il loro medievale diritto su 6miliardi di persone,e' meglio di tante manifestazioni e raduni!
PROVATECI non costa nulla,ed almeno ci toglieremo il pensiero che per me e' una certezza visto che ho gia' visto e come me parecchi!
su youtube cercate :TELEGRAFO COSMICO e relativo sito! vuvuvu reteufo it
http://xoomer.alice.it/telegrafocosmico/
http://www.roswell.it/

vittorio messina 22.06.07 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E come la mettiamo con l'inquinamento elettromagnetico provocato dalle antenne della radio del vaticano?
Tutte le azioni in sede giudiziaria e politica non hanno ottenuto nessun risultato.
Il vaticano si è rifiutato di abbattere le emissioni con la scusa che non le produceva su territorio italiano.
In realtà si comporta come qualsiasi multinazionale che persegue i suoi scopi a qualsiasi costo (degli altri!).

GiuseD.L. 03.06.07 00:05| 
 |
Rispondi al commento

"L'occidente, da molto tempo, è minacciato dalla centralità del profitto e del guadagno opposto alla conservazione della natura e al suo pieno godimento".
Tutto il resto possono essere chiacchiere, ma il succo è questo ed è sacrosanto!
Che si creda o meno in Dio, che si voglia o meno dare ascolto a ciò che dicono i potenti, la verità è una: abbiamo solo QUESTO PIANETA A DISPOSIZIONE E LO STIAMO DISTRUGGENDO CON LE NOSTRE MANI! FERMIAMOCI!


Loro stanno a Dio, come i nostri modi di pensare, stanno a tutto cio' che ci troviamo all' opposto.
Non esiste la Parola per loro, ma la Chiesa, la Vaticanita', Il papa, le loro teologie, il loro modo IBRIDO di interpretare e dare voce a Dio.
Sono debosciati, filosofi, alchimisti del pensiero che si e' creato umano ipocrita, e tinto nel nome di Dio. Eppure le scritture ci sono, si leggono bene, e non hanno bisogno di essere interpretare. Ma loro, le stemperano come credono, perche' sono codardi, e sopratutto, perche' le scritture stesse, li condannano come condannati sono. Lo dice Lui, non io. Io posso solo comprendere. Meno male che no nsono prete, sarei scomunicato, e in altri tempi, messo al rogo. Sarei pure lapidato, da chi detiene e vuole, una religione, fatta a immagine comoda e artefatta, dall' uomo stesso. Leggevo in altri posti, sulla Cina e sulla terra, che tutto e' scritto, e e' vero. Meglio che ci immoliamo con fatica e tribolazione, a qualcosa di vero, senza accondiscndere al niente, che produce il tutto che vediamo e sentamo. La coscenza, la forma la deita', e anche questo e' scritto, ma la Deita', cerca delle intelligenze vere, a cui parlare, e non a chi, avendosi reso la deita', si fa la deita' a loro teologia, come fanno tutti, politici, salvatori vari, e infiniti messi di loro stessi a nome di chi non li ha ne illuminati, ne mandati. Non e' una polemica religiosa, ma una costatazione di fatto. Tutti i grandi, passano dai filtri della religione,e sopratutto in America, e' legge di stato, essere qpprovati dalle Chiese, per fare guerre, muovere soldi, e indirizzare politiche. La vaticana chiesa-usa-, come nelle profezie di Daniele, fara' un patto con gli Ebrei borsistici, e prendera' il potere monetario mondiale, e fregheranno pure la Russia, che a pieno titolo e' entrata nel commercio mondiale e nella moneta euro. Gli uomini non sapendo che fare, e essendo portati da chi comandera' astutamente a livello mondiale, saranno le vittime di devastazioni.

my one 28.02.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, mi sembri un chierichetto convertito e imbarazzato.
Che faccia tosta hanno i Vaticani di tutto il mondo, immischiati con i potenti di tutto il mondo, e che continuano a limare, e non dire mai niente, perche' condannerebbero loro stessi, i piu' ricchi e i piu' farisei della vita, delle coscenze, e della religione, che ne hanno fatto, sulla stessa Parola, che pretendono farsene le veci, con blasfeme dottrine e riti da intronare coscenze e popoli. Strano che il Logos, La Parola, che si e' fatta carne, in un uomo, 2000 anni fa', e che era Dio uomo, la deita' che si incarna e che risorge, per poi tornare, nella Sua Potenza, a giudicare gli esseri viventi, e a formare una terra nuova, secondo giustizia e creazione, non umana, li condanni, nella rivelazione chiamata Apocalisse, fendo vedere la Grande prostituta, che si siede su popoli e nazioni, che sta sui Sette Colli, la Grande Meretrice, che ha il sangue di Santi e Martiri, e da dove hanno bevuto il calice, dei piu' grandi e potenti della terra, e sul cui trono siede il Vicarius Filii dei, chiamato per nome dal numero 666, colui che fa le veci di Cristo. Conta ilsuo nome V I C a r I u s F I l I I D e I = 666, numeri romani. Come il nostro dire, sembra arabo alle orecchie di chi vive e non ci pensa e a chi governa e ci campa distruggendo, cosi anche queste cose, sono arabo per i piu'. Eppure, in Apocalisse, Cristo pone una condanna, sopratutto a coloro, che hanno distrutto la terra, con il denaro, gli affari, lo spreco, l inerzia verso il vero degli altri, e hanno fumentato guerre, sistemi, ladrocigni, e ipocrisia. La vita, non e' come la viviamo o la pensiamo, e ne tanto meno, da come la religiosiamo, filosofiamo, e politicizziamo, per non parlare del monetizzarla. L' uomo firma la sua condanna, la la sentenza e' nelle mani di Dio, il che, e' molto peggio. Ricchi, potenti, che avete gia' il vostro qui, e sopratutto il sovrappiu', che e' quello di mettere il resto degli umani, nella loro prigione e nella morte.

my one 28.02.07 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIA IL VATICANO DALL'ITALIA!
============================
Il Vaticano controlla il Meridione d'Italia con un intreccio di politici, magistrati, criminalita' organizzata, forze dell'ordine. Il Vaticano, per sospravvivere al progresso, sta facendo tracollare l'Italia tutta nell' illegalita' e nella miseria.
ITALIANI, RISVEGLIATEVI NELL'IRA!

paolo emiliani 19.02.07 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In verità siamo nel seno di Dio, costantemente con Lui in contatto.

Da Lui alimentati, ognuno esprimente un grado di coscienza e quindi con una propria libertà e responsabilità, nonostante che Dio non sia una persona distinta da tutto quanto esiste, e nonostante che la Realtà sia razionale.

Dio non parla agli uomini alla maniera narrata dalle Antiche Scritture, non gioca con loro a nascondersi per farai intravedere di tanto in tanto da qualcuno, ma ininterrottamente ci comunica l'esistenza e indiscriminatamente si rivela in ciascun essere alimentandogli il sentire.

Il rapporto fra Dio e l'uomo non è quindi saltuario e di pochi, ma intimo e totale.

E' l'ora che vi stacchiate dalle figurazioni immaginifiche, delle religioni che vanno bene per l'uomo mentalmente bambino altrimenti l'intelligenza sarà solo dell'ateismo.

E' l'ora che prendiate coscienza del fatto che la realtà materiale e spirituale sono una sola cosa e soprattutto che questa unica realtà è assolutamente razionale.

E' finito il tempo in cui la morale veniva imposta, perchè la Verità dello spirito appartiene al fantasioso mondo delle favole.

Una nuova era sorge e l'uomo esce dal confuso mondo del fanciullo per entrare in quello più consapevole dell'adulto. Per voi è già l'alba del nuovo giorno!

Pace a voi!

KEMPIS


ROBERTO DE CARLI 16.02.07 16:34| 
 |
Rispondi al commento

CHI E' DIO

Egli non è il Dio di Abramo, nè di Confucio,

non è Brahama,

non è il "Padre del Cristo,

nè l'Allah di Maometto.

Non è nè bene nè male,

non è amore contrapposto all'odio,

non è giustizia, ma non è parzialità,

non è misericordia, ma non condanna.

Egli è al di là del giuoco dei contrari, ma essendo la "somma pienezza"

E' tutto ciò che vi manca:

amore per chi non è amato,

beatitudine per chi soffre,

Tutto per chi nulla è.

Egli è l'Uno che appare come molteplice, ma non è l'apparenza, perchè

"E' ciò che E'".

E' Infinito perchè l'Unico,

Eterno perchè immutabile,

In realtà indivisibile perchè in realtà è il solo che esiste.

Egli è completo, perchè è il Tutto che Tutto comprende,

ma non è il Tutto, perchè il Tutto trascende.

Egli è Assoluto Sentire ed Essere, nostra reale condizione di esistenza.

Invoco lo Spirito che è in voi,

il solo capace di dare senso al mio misero balbettare.

KEMPIS

ROBERTO DE CARLI 16.02.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento

È stato svelato integralmente il terzo segreto di Fatima?
Qual è l'interpretazione giusta del frammento del segreto svelato?
Le risposte sono accluse nella lettera che abbiamo scritto ai Cardinali di tutta la Chiesa e nei messaggi che Gesù e la Madonna ci hanno dato.

Signor Cardinale,

ci rivolgiamo a V.E. con amore e rispetto, coscienti di compiere un servizio importante, delicato e richiesto dall'Alto: farle conoscere la verità sul terzo segreto di Fatima.
Ciò che le esponiamo è contenuto nei messaggi soprannaturali già dati alle stampe e diffusi sul nostro sito internet: www.madredelleucaristia.it e nei colloqui intercorsi tra Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo e la Madonna da una parte e il vescovo Claudio Gatti e la veggente Marisa Rossi dall'altra. Quest'ultima, a cui da molto tempo il terzo segreto è stato rivelato dalla Madre dell'Eucaristia, recentemente l'ha comunciato al Vescovo, per ordine di Dio.
Noi non conosciamo la terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova d'Iria-Fatima ai tre pastorelli, ma sappiamo che non è stata integralmente diffusa e fatta conoscere all'opinione pubblica. Il suo contenuto più importante e sconvolgente non è stato rivelato e se continuerà ad essere nascosto dalla competente Autorità Ecclesiastica, verrà fatto conoscere, nel momento stabilito da Dio, dalle persone a cui da tempo è stato affidato.
Inoltre l'interpretazione fornita prima dal Segretario di Stato il 13 maggio 2000 e successivamente dal Prefetto e dal Segretario della Congregazione della Dottrina della Fede il 26 giugno successivo è sbagliata. Poiché il frammento fatto conoscere della terza parte del segreto è una rivelazione simbolica, necessita di una illuminata interpretazione per essere compreso nei dettagli.
Chi meglio di Dio, autore del segreto, e della Madonna, che l'ha affidato ai tre pastorelli, può dare l'esatta interpretazione?
Dio e la Madonna in colloqui con il Vescovo e la Veggente hanno fatto conoscere l'esa.....

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 15.02.07 12:24| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

VIA IL VATICANO DALL'ITALIA!
=============================
ITALIANI, RISVEGLIATEVI NELL'IRA!

paolo emiliani 12.02.07 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non mandiamo un pò di e-mail a questi indirizzi di gruppi politici:

ufficiostampa.prc@rifondazione.it (Rifondazione Comunista)

berlenghi_t@camera.it (Verdi, Gruppo Camera)

comunicazione@uni.net (DS, Camera)

socialisti@sdionline.it (SDI)

sede@margheritaonline.it (Margherita)

italiadeivalori@antoniodipietro.it (Lista Di Pietro)

info@popolariudeur.it (UDEUR)

info@udc-italia.it (UDC)

segreteria.politica@leganord.org (Lega Nord)

gr_an@camera.it (AN)

oppure… ballaro@rai.it (Ballarò)

Oggetto : che fine a fatto l'auto ad aria compressa
la lettera è a grandi linee è questa poi chi vuole può scrivere ciò che vuole.

Un ingegnere meccanico francese ideo nel 1997 il primo motore ad aria compressa;

poi successivamente insieme a suo figlio e a dei suoi collaboratori perfezionò il motore rendendolo più efficiente.

Con una spesa di 1 euro e mezzo si può percorrere 200 km. circa .

Come mai non si parla di questo motore ad aria compressa che potrebbe risolvere il problema delle polveri sottili nei centri abitati?

Perchè il governo non propone a FIAT di produrre per le aziende pubbliche:
( Regioni,Provincie,Comuni)auto da fornire a chi deve lavorare nel traffico cittadino .

poi se l'iniziativa va a buon fine può estendere la produzione anche per i comuni cittadini privati.

Vorrei una risposta se non chiedo troppo.


Distinti saluti
una cittadina italiana

partecipate numerosi
Grazie!

maria losacco 09.02.07 15:46| 
 |
Rispondi al commento

http://www.madredelleucaristia.it/indexit.htm">http://www.madredelleucaristia.it/indexit.htm

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA
"MADRE DELL'EUCARISTIA"
Via delle Benedettine, 91 - 00135 ROMA
Tel. 063380587; 063387275
Fax 063387254
Internet: http://www.madredelleucaristia.it
E-mail: mov.imp.test@madredelleucaristia.it
--------------------------------------------------------------------------------

È stato svelato integralmente il terzo segreto di Fatima?
Qual è l'interpretazione giusta del frammento del segreto svelato?
Le risposte sono accluse nella lettera che abbiamo scritto ai Cardinali di tutta la Chiesa e nei messaggi che Gesù e la Madonna ci hanno dato.

Signor Cardinale,

ci rivolgiamo a V.E. con amore e rispetto, coscienti di compiere un servizio importante, delicato e richiesto dall'Alto: farle conoscere la verità sul terzo segreto di Fatima.
Ciò che le esponiamo è contenuto nei messaggi soprannaturali già dati alle stampe e diffusi sul nostro sito internet: www.madredelleucaristia.it e nei colloqui intercorsi tra Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo e la Madonna da una parte e il vescovo Claudio Gatti e la veggente Marisa Rossi dall'altra. Quest'ultima, a cui da molto tempo il terzo segreto è stato rivelato dalla Madre dell'Eucaristia, recentemente l'ha comunciato al Vescovo, per ordine di Dio.
Noi non conosciamo la terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova d'Iria-Fatima ai tre pastorelli, ma sappiamo che non è stata integralmente diffusa e fatta conoscere all'opinione pubblica. Il suo contenuto più importante e sconvolgente non è stato rivelato e se continuerà ad essere nascosto dalla competente Autorità Ecclesiastica, verrà fatto conoscere, nel momento stabilito da Dio, dalle persone a cui da tempo è stato affidato.
Inoltre l'interpretazione fornita prima dal Segretario di Stato il 13 maggio 2000 e successivamente dal Prefetto e dal Segretario della Congregazione della Dottrina della Fede il 26 giugno successivo è sbagliata. Poiché il frammento fa....

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 12:47| 
 |
Rispondi al commento

-Per tutti quelli che mi hanno chiesto FONTI DA CONSULTARE-
Qui trovate una ricerca completa svolta sui rotoli del mar Morto
http://nicolaulivieri.interfree.it/index.htm

Nicola Ulivieri Commentatore in marcia al V2day 05.02.07 15:40| 
 |
Rispondi al commento

lettera AL vaticano
(per conoscenza, a dio)

CARO GESU’ BAMBINO, PROSSIMO NATALE VOGLIO UN GESU' BAMBINO

io mi ricordo quando ero piccolo tutto mi sembrava chiaro. semplice. sentivo certe cose come naturali e mi davano serenità. i bambini neri sono uguali a quelli bianchi. la donna ha gli stessi diritti dell'uomo. il povero del ricco. andavo a catechismo e mi dicevano che l'uomo è figlio di dio. l'uomo. inteso come essere umano. non la famiglia. l'uomo deve guardare dentro di se e trapassare i misteri esistenziali che non potrà mai risolvere intuendo una verità superiore. deve sentire di essere fratello di chi vive nel mondo con lui. deve coltivare l'amore che ha magari sepolto da qualche parte nelle sua profondità, e attraverso questo vivere con amore la propria appartenenza ad una comunità. non deve isolarsi perchè siamo fratelli, tutti.

che bello che era sentire questo, al catechismo. non odiare, il prossimo tuo, ma amalo. bellissimo. la sera pregavo e poi dormivo bene.

poi adesso sono grande e non riesco più a pregare. al catechismo della tv mi dicono "ama il tuo prossimo, ma possibilmente donna, per favore. se sei un uomo. se invece sei una donna, ama un uomo, dai. non cambiare tutto ora, crist...cribbio, che sono due millenni e siamo tutti abituati così, c'abbiamo sta cosa dei matrimoni ancora poi non ci resta niente. d'altra parte vorrai pure un figlio no? il figlio si fa uomo donna...".

ok dico io. però, dico io, e la cosa dell'amare il prossimo senza pensare alle sue caratteristiche?

"eri bambino...dai". dicono loro.

a loro non frega se sei felice. se ami. a loro interessa chi ami. come ami. perchè se ami diversamente, loro che ci stanno a fare con tutte quelle chiese che già alla messa la domenica non ci va più nessuno.

c'hanno ancora sta cosa dei matrimoni.

dovrebbero dire "ok allora adesso va bene ognuno si sposa con chi cazz..cavolo gli pare, però almeno tutti in chiesa dai. va bene i gay, ma in chiesa dai".

magari qualcuno lo convincerebbe


Cara Cristiana Cattolica, io posso anche accettare la tua analisi di squilibrato, ma dovresti dirmi almeno il perchè. Quali sono le cretinate inventate che non hanno senso? Illuminami tu cara Cristina Cattolica, visto che io devo risparmiarmi la fatica di scrivere la prossima volta scrivi solo tu, mi sembra un idea molto democratica.

ROBERTO DE CARLI 30.01.07 07:00| 
 |
Rispondi al commento

INTERDIRE LA PRATICA DELLA "CONFESSIONE"!!!
============================================

Recentemente un giornalista si e' finto penitente ed e' andato in giro a confessarsi in varie chiese di diverse parti d'Italia, per capire se i preti confessori si comportino secondo la legge, cioe' se ricevendo la confessione di reati perseguiti d'ufficio dalla magistratura essi esortino il penitente che li confessa a informarne la giustizia. Non s'e' potuto capire quali siano stati i risultati di quest'indagine, perche il Vaticano si e' scagliato con veemenza contro chi ha condotto questa sacrosanta indagine, blaterando di dissacrazione del "sacramento della confessione"!In verita' il "sacramento della confessione" non fu istituito da Gesu' ma da un depravato pedofilo di nome Giovanni Maria Ciocchi Del Monte, nel 1551, durante l'Inquisizione. Il "sacramento della confessione" e' una pratica che da un lato serve a raccogliere informazioni e dall'altro a plagiare la mente di chi vi si sottopone, per carpirne voti elettorali e beni materiali. Non e' un sacramneto, ma una pratica illegale, che si deve bandire, cosi come la bandirono con la Riforma i luterani. E' tempo di farlo, se si vuole farla finita con l'interferenza della Chiesa negli affari della nostra democrazia!

paolo emiliani 29.01.07 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
mi piacerebbe tanto sapere in che modo ti è stata recapitata questa lettera del Vaticano. Forse con un postino delle Poste Vaticane? Con due guardie svizzere a cavallo? Oppure con la classica colomba bianca?
Ironia a parte, se vorrai rispondermi mi avrai fatto un grosso regalo. Infatti questa informazione sarebbe molto utile per il romanzo che sto scrivendo.
Ovviamente, qualora il suddetto romanzo venisse pubblicato, mi impegno sin d'ora a ricompensare il tuo prezioso contributo includendoti nella lista dei ringraziamenti :-)

Andrea B. Commentatore certificato 29.01.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

paolo erre

segue il fianle di BIBBIA

....È ACCADUTO SPESSO CHE GLI STESSI PASSI SIANO STAI CORRETTI O RICORRETTI DA UN REVISORE IN UN SENSO E DA UN ALTRO IN QUELLO ESATTAMENTE OPPOSTO, A SECONDA DELLE POSIZIONI DOGMATICHE ASSUNTE DALLE RISPETTIVE SCUOLE. I OGNI CASO, A PRODURRE UN INESTRICABILE CAOS TESTUALE NON SONO STATE TANTO LE CORREZIONI INDIVIDUALI, QUANTO LE CORREZIONI PIANIFICATE”.

paolo erre 24.01.07 21:01| 
 |
Rispondi al commento

BIBBIA.
Ecco le parole del grande e coraggioso ricercatore Erich von Daniken a proposito dei “test sacri”; “... ogni buon cristiano è convinto che la Bibbia sia, e contenga la “parola di Dio”, e per quanto riguarda i Vangeli prevale la convinzione che i discepoli di Gesù di Nazaret abbiano per così dire registrato via via i suoi discorsi, le sue regole di vita e le sue profezie... A questa sorta di “cronaca” è stato assegnato il nome di “Testi originali”. In realtà – come ben sa ogni teologo che abbia anche solo qualche anno di studi alle spalle – nulla di tutto questo è vero. I “testi originali”, tanto studiati e tanto prolifici di cavilli teologici, non esistono affatto. Che cosa abbiamo in mano? Delle trascrizioni, tutte realizzate fra il IV e il X secolo dell’era cristiana, senza eccezioni. E queste trascrizioni, all’incirca millecinquecento, sono a loro volta copie di copie, delle quali non una sola coincide perfettamente con l’altra. Sono state contate oltre ottantamila (ottantamila!) varianti....Di trascrizione in trascrizione, i versi degli autori in questione cambiano redazione e si modificano in corrispondenza con le esigenze del momento....Tutto questo è comprensibile, se si pensa che nessuno degli evangelisti fu contemporaneo di Cristo....Soltanto dopo la distruzione di Gerusalemme...nell’anno settanta, qualcuno cominciò a scrivere i resoconti su Gesù e i suoi seguaci....Già i cosiddetti padri della Chiesa...erano d’accordo almeno su un punto, e cioè che i “Testi originali” erano dei falsi. Infatti parlano molto apertamente di “inserti, travisamenti,espunzioni, miglioramenti, cancellazioni”. Ma sarebbe inutile dilungarsi: le sottigliezze della terminologia non modificano lo stato dei fatti oggettivo....È accaduto spesso che gli stessi passi siano stai corretti o ricorretti da un revisore in un senso e da un altro in quello esattamente opposto, a seconda delle posizioni dogmatiche assunte dalle rispettive scuole. I ogni caso, a produrre un inestricab

paolo erre 24.01.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ACCORDARE AI PRETI IL DIRITTO AL MATRIMONIO!
============================================
Alla Chiesa interessa che i preti le dedichino il massimo del loro tempo e non ne sottraggano beni materiali ma ve li accrescano (cose che non si potrebbero chiedere loro se fossero sposati e con prole) e perciò sottomettere i seminaristi a una prolungata formazione in un ambiente dove è impossibile non sperimentare rapporti omosessuali, fisici o platonici che siano, è ciò che la Chiesa ha scientemente programmato, perché chi sperimenta questo tipo di rapporti ne resta giocoforza traumatizzato e di conseguenza condizionato. Quando monsignor Marcel Lefebvre, che era stato tollerato dal Vaticano benché avesse sollevato polemiche durante tre pontificati (perché il latino era stato parzialmente abolito nella liturgia e per altre questioni di lana caprina) disse finalmente una cosa seria, e cioè che la Chiesa promuoveva l'omosessualità tra i suoi religiosi, allora fu prontamente scomunicato da Giovanni Paolo II, e con una bolla in latino! Né le numerose denunce di molestie omopedofile presentate contro i religiosi cattolici negli USA, che mostrano la punta emersa dell'iceberg della condizione omopedofila dei religiosi cattolici nel mondo, potranno fare rinsavire i preti, perché la loro condizione sessuale è patologica, né tanto meno intaccheranno il potere del Vaticano, che è una piovra dai cento tentacoli che ricrescono se tranciati. Solo se i religiosi stessi presentassero denuncia per le molestie sessuali patite nei seminari, il potere del Vaticano verrebbe scosso alle fondamenta, perché costretto allora a cambiare sistema di educazione all'interno delle sue strutture e ad accordare ai preti il diritto al matrimonio. Aspettiamo che quelli piu' degni tra i preti, memori del fatto che molti di loro non sono finiti nei seminari per vocazione ma perche' sottratti a famiglie indigenti, si impegnino a riscattare i religiosi cattolici dalla condizione in cui sono costretti a vivere.

paolo emiliani 24.01.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUI MIRACOLI (3^ parte)

Quando un individuo per qualche ragione mette in moto questa forza psichica essa passa dalla psiche al fisico ed ecco che si hanno le guarigioni cosiddette MIRACOLOSE le quali ripeto non possono mai andare oltre le possibilità di recupero naturali del corpo fisico, se un arto è stato amputato non vi sarà mai l’evenienza che questo arto ricresca, potete dire ma alla lucertola può ricrescere la coda mozzata, questo sì, questo fa parte di una costituzione naturale diversa, anche ‘individuo biologico lucertola ha altre cose che non possono essere rigenerate ad esempio se le tagli la testa la testa non si ricostituisce.
Quindi anche li ci sono dei limiti naturali.
(fine)

ROBERTO DE CARLI 24.01.07 16:26| 
 |
Rispondi al commento

SUI MIRACOLI (2^ parte)

Il discorso è ben diverso e molto più complesso.
Inanzitutto bisogna tener presente che avviene sempre quello che deve avvenire e che quando una creatura che ha un carma e che deve durare tutta la sua vita non c’è barba di miracolo che possa interromperlo, e quali sono i carma che debbono durare tutta la vita ? sono quelli che la forza naturale di risanamento che è in ogni corpo in ogni veicolo non può sanare.
Mentre si può guarire da uno squilibro ormonale o ematico e via dicendo non si può invece far ricrescere un arto amputato e quindi il carma che dura tutta una vita prenderà la configurazione del tipo che non può essere santo con le risorse naturali dell’organismo.
Ecco il discorso va visto da questo punto di vista, c’è poi l’altra prospettiva quella del cosiddetto miracolo che in effetti avviene e che è una cosa diversa non è un intervento diretto di DIO che ad un certo punto per una ragione non verrei dire capricciosa ma considerando l’uno meritevole dall’altro interviene e guarisce miracolosamente una certa creatura dalla sua infermità, no! no!
Il miracolo non va visto così, ma va visto proprio come dicevo all’inizio come una forza reattiva dell’individuo come c’è una forza di reazione di recupero nell’organismo che può insorgere e funzionare anche inconsciamente senza cioè che l’individuo l’abbia messa in moto, c’è anche una altra forza di reazione e di recupero a livello psichico, questa però nella quasi totalità dei casi a bisogno di un innesco e allora da una forma psichica influisce somaticamente sul corpo fisico.
(segue 3^ parte)

ROBERTO DE CARLI 24.01.07 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUI MIRACOLI (1^ parte)

Sui miracoli che si dice può compiere soltanto DIO , ma perché taluni incontrano il miracoli ed altri no ? questa è la domandina. Sarebbe veramente un DIO o una vergine o una madonna o un santo piuttosto curioso che a taluno facesse il miracolo e ad altri no perché lui si e l’atro no perché chi gode del cosiddetto “MIRACOLO” in modo per la verità del tutto secondo natura e solo colui che trova dentro di se attraverso la fede, attraverso la convinzione per quel miracolo possa avvenire e avverrà.
Quella particolare tensione chiamatela magica se volete capace di mettere in azione le risorse nascoste nell’uomo grazie alle quali può ottenere l’effetto sanatore o comunque quel effetto che ha un carattere di straordinarietà e che viene così chiamato “MIRACOLO” .
Questi MIRACOLI che accadono e che sono spiegati con l’intervento diretto di DIO, il quale sanerebbe infermità di talune persone, mostrano un lato molto debole, non si capisce ad esempio se vero che DIO interviene direttamente a ricostruire gli organi malati e ristabilire l’equilibrio salutare non si capisce perché mai DIO non faccia ricrescere un braccio.
Questa è un’osservazione già fatta nei secoli passati, se non vado errato fu proprio Voltaire con i sui sarcasmi a fare un osservazione di questo genere poi ripresa da altri, naturalmente non per deplagiare ma perché ognuno in buona fede traeva le dovute conclusioni da certi presupposti e il presupposto è che se è la divinità che interviene nel MIRACOLO in maniera così diretta come certe religioni vogliono far credere non si vede quale difficoltà ci sia per l’onnipotenza divina nel far ricrescere un arto amputato ad esempio.
(segue 2^ parte)

ROBERTO DE CARLI 24.01.07 16:21| 
 |
Rispondi al commento

INTERDIRE LA PRATICA DELLA "CONFESSIONE"!!!
==

Nella garanzia della segretezza della "confessione" c'e'l'inganno, ché è vero il contrario, che le informazioni utili finiscono nel cervellone del Vaticano, che altrimenti direbbe ai fedeli “non ci fate perdere tempo, fate come i luterani: confessatevi direttamente con dio!”. E invece 'confessore' è uno dei massimi meriti che il Vaticano riconosce ai suoi servi defunti perché siano sollevati agli altari. Ovvio che questi confessori per diventare santi non stanno a scaricare nel cervellone informazioni su anonimi cornuti o su ladri di mele e di polli! Inoltre i confessori plagiano quanti si sottopongono alla confessione e ne carpiscono voti elettorali e beni materiali.
Ne' il Vaticano può asserire che il 'sacramento della confessione' fa parte inalienabile del patrimonio della fede cristiana, perché istituito da Gesu, perché fu istituito nel 1551, durante l'Inquisizione, da Giovanni Maria Ciocchi del Monte (Giulio III). Ciocchi Del Monte non si dedicò solo alla formulazione di sacramenti di natura psicanalitica, come la 'confessione', ma si interessò pure della natura delle deviazioni sessuali nei fanciulli. Nella sua Villa Giulia ne fece affrescare due, in sembianze di angioletti – e vi si possono sempre ammirare - l'uno dei quali masturba l'altro che si offre in lasciva postura. Questo papa indagò sulle devianze sessuali dei fanciulli attivamente, sodomizzandoli. Esemplare fu il suo rapporto col tredicenne Santino, figlio di un suo servitore, che prima fece adottare da suo fratello Balduino col nome di Innocenzo del Monte, poi ordinò cardinale quando il giovinetto aveva diciassette anni, finalmente in morte volle sepolto accanto a sé nella Cappella Giulia (donde la goliardica: 'Osteria del Vaticano – è successo un caso strano – che due scheletri putrefatti – etc. etc.'). Giovanni Maria Ciocchi del Monte, confessore e omo-pedofilo, è l'archetipo del religioso cattolico moderno ed è il vero Salvatore del Vaticano!

paolo emiliani 24.01.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dice che esiste un DIO creatore, ovviamente dice questo senza nessun ragionamento logico lo dice come cosa presa per FEDE ma non per un ragionameno logico. La fede deve andare di pari passo con la logica altrimenti diventa una demenza (senza offesa per nessuno).
Devo anche dire però che DIO esiste ma non è di certo il creatore perchè DIO non può aver creato priopio un bel niente semplicemente per il fatto che DIO è assoluto, invece noi con tutto l'esistente conosciuto e percepito dai nostri 5 sensi è relativo.
Lassoluto non può interferire con il relativo altrimenti diventerebbe relativo, o è assoluto o è relativo.
Per trovare il creatore bisogna trovare la causa prima, ma la causa prima chi l'ha creata? Se qualcuno ha creato la causa prima non è piu la causa prima ma diventa la seconda e così via...
Qualcuno dice la prima causa si è creata dal nulla (come il BIG BANG). Ma come può crearsi qualcosa dal nulla?
Io dico che il nulla dal nulla viene e nel nulla si dissolve (Parmenide).
Il problema è che noi attraverso la nostra cultura cattolica che abbiamo dentro di noi incosciamente anche se la rifiutiamo siamo portati a pensare che DIO sia un creatore, e se DIO fosse qualcos'altro?, per esempio potrebbe essere "ENERGIA" che pervade il tutto, oppure chiamatela come volete voi.
Comunque resta il fatto che la religione cattolica come quasi tutte le altre religioni hanno posto un DIO al difuori di noi, invece noi dovremmo guardarci semplicemente dentro di noi.
Ciao a tutti

ROBERTO DE CARLI 24.01.07 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"LA RAGIONE SI PERDE QUANDO BASTA A SE STESSA, MA LA SI RITROVA QUANDO SI ACCETTA IL MISTERO...etc etc...dice SABRINA..


CARA SABRINA,
Dal momento che sei riuscita a scrivere quanto di + qualunquista, vangeli a parte, essere umano possa partorire.... ho una domanda anche per te:

Non è che trovi anche una risposta (qualunquista) anche per me povero cataro(io solo sò quanto bruciava l'olio quando mi ci hanno messo dentro..) e mi spieghi, con mille giri di parole è ovvio, come mai lo hanno fatto?
E magari ti ricordi che quelli che mi ci hanno messo avevano altrettante "ragioni" quante le tue boiate che hai detto qui sotto per farlo e la finisci di dare tante spiegazioni che sono solo aria fritta? (uh, cazzo, il fritto no eh..)

"....puoi trovare certe risposte solo nel tuo cuore, aldilà della religione e delle rappresentazioni..."

Sempre che tu sia abbastanza disillusa da riuscire a guardare veramente e serenamente nel tuo di cuore, SABRINA.

Certo che farai finta di nulla (come quelli dell'ambiente, e qui ci capitano eccome..per la mia domanda sullo IOR, che, chissàcome mai, tanto impaurisce..paura eh?..:D...).. o mia angelica SABRINA, tu che parli di cuore e amore e domani discuterai con i tuoi amici cielle...ti auguro di non capitare mai nella pentola e di continuare a vivere nel tuo mondo di marzapane, che a quanto vedo, quì dall'alto, piace tanto ma tanto.

Continua a farti quelle domande "di un certo spessore". E continua a guardare il tuo prossimo "come uno che non capisce e allora glielo spieghoio..."

(Se un giorno, non è mai detto, ti renderai conto che il cuore è solo un muscolo e tra 1000 anni nessuno saprà che 6 mai esistita (almeno che non scrivano la parabola di Santa Sabrina) e ti si staccano le fette di salame dagli occhi, contattaci. Siamo gente un pò forte ma civile.

CATARO

cataro fritto Commentatore in marcia al V2day 24.01.07 05:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per PELLEGRINO ROSSI

Che grida VIVA IL PAPA RE !!!
-----------------
Certo che il Papa è un RE;....la Chiesa cattolica è l’unica organizzazione religiosa ad avere uno Stato proprio.

paolo rossi 23.01.07 22:08| 
 |
Rispondi al commento

NICOLA ULIVIERI, come ti senti quando scrivi e dici certe argomentazioni?
Ti riporto delle frasi che ho ricevuto un giorno che ho chiesto delle valide risposte per chi fatica ad accettare ciò che non è ancora stato spiegato scientificamente:
- LA RAGIONE SI PERDE QUANDO BASTA A SE STESSA, MA LA SI RITROVA QUANDO ACCETTA IL MISTERO. LA SCIENZA NON è CHE UNA LENTA RISCOPERTA DI CIò CHE GIà ESISTE
- DIO NON ESCLUDE LA SCIENZA, MA è NEL MISTERO CHE LO SI TROVA

....puoi trovare certe risposte solo nel tuo cuore, aldilà della religione e delle rappresentazioni...

Sabrina Sacheli 23.01.07 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-Per tutti quelli che mi hanno chiesto FONTI DA CONSULTARE-

Documentari del National Geographic:
-"Il Vangelo di Giuda"
-"Gli altri Messia"
-"I Templari , guerrieri di Dio"
-"Il Codice Da Vinci - La Vera Storia"
-"Leonardo l'Uomo dietro la Sindone"

Si trovano anche su Emule(ma è illegale)

Siti:
http://www.nationalgeographic.com/lostgospel/?fs=www9.nationalgeographic.com
si possono vedere i papiri del vangelo di Giuda e leggerlo in inglese (e copto)

www.luigicascioli.it
molte info ed il suo libro-denuncia "La favola di Cristo" con cui denuncia la Chiesa per abuso di

credulità popolare e sostituzione di persona. Si può acquistare sul sito.

www.jacopofo.com
ed i suoi libri acquistabili dal sito
-"Il libro nero del Cristianesimo"
-"Gesù piaceva alle donne"
e i suoi documentari su Atlantide.tv

Vageli apocrifi
http://xoomer.alice.it/ikthys/Libri_elettr/apogrifi/Vang_Filippo.htm
http://xoomer.alice.it/ikthys/Libri_elettr/apogrifi/Vang_Tommaso.htm

E NATURALMENTE LA BIBBIA!
www.labibbia.org
www.liberliber.it

Nicola Ulivieri 23.01.07 18:56| 
 |
Rispondi al commento

PER UNA SOCIETA' MIGLIORE

Se l'opinione del gregge comune non sarà tua regola di condotta,

se sarai tollerante con gli altri quanto lo sei con te stesso.

se saprai comandare più a te stesso che agli altri,

se sarai giusto più che buono,

indulgente e comprensivo specie con i deboli,

se lavorerai pazientemente,

se mai risponderai con un rifiuto ad una richiesta e ad un'offerta,

se potrai avere ricchezze e onori, ma non esserne schiavo,

se potrai godere della solitudine, ma non avrai paura della compagnia degli uomini e viceversa,

se sarai essere povero e parsimonioso,

se potrai sopportare di buon grado l'oblio e l'ingratitudine degli uomini,

se saprai camminare da solo senza grucce, eccitanti ed illusioni.

Se saprai essere infantile con i fanciulli,

gioioso con i giovani,

pacato con gli anziani,

paziente con i pazzi,

felice coi saggi,

se saprai sorridere con chi sorride,

piangere con chi soffre,

e saprai amare senza essere riamato,

allora figlio mio,chi potrà contestarti il diritto di esigere una società migliore?

Nessuno, perchè tu stesso, con le tue mani, l'avrai creata!

KEMPIS



ROBERTO DE CARLI 23.01.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro papa,

sono l'anima di un cataro. Mi avete fritto nell'olio bollente, ma queste sono cose ormai dimenticate. Eppure i libri dovreste averli, per ripassare un pò....

Volevo farti una domanda:

Ma lo "IOR", per caso, ha qualcosa a che vedere con il petrolio?

Certo che mai nessuno mi risponderà, ti auguro una bella giornata servito e riverito come piace a te. Mi raccomando il ruttino.

CATARO.

cataro fritto Commentatore in marcia al V2day 23.01.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

INTERDIRE LA PRATICA DELLA "CONFESSIONE"
=======
Nella garanzia della segretezza della "confessione" c'e'l'inganno, ché è vero il contrario, che le informazioni utili finiscono nel cervellone del Vaticano, che altrimenti direbbe ai fedeli “non ci fate perdere tempo, fate come i luterani: confessatevi direttamente con dio!”. E invece 'confessore' è uno dei massimi meriti che il Vaticano riconosce ai suoi servi defunti perché siano sollevati agli altari. Ovvio che questi confessori per diventare santi non stanno a scaricare nel cervellone informazioni su anonimi cornuti o su ladri di mele e di polli! Inoltre i confessori plagiano quanti si sottopongono alla confessione e ne carpiscono voti elettorali e beni materiali.
Ne' il Vaticano può asserire che il 'sacramento della confessione' fa parte inalienabile del patrimonio della fede cristiana, perché istituito da Gesu, perché fu istituito nel 1551, durante l'Inquisizione, da Giovanni Maria Ciocchi del Monte (Giulio III). Ciocchi Del Monte non si dedicò solo alla formulazione di sacramenti di natura psicanalitica, come la 'confessione', ma si interessò pure della natura delle deviazioni sessuali nei fanciulli. Nella sua Villa Giulia ne fece affrescare due, in sembianze di angioletti – e vi si possono sempre ammirare - l'uno dei quali masturba l'altro che si offre in lasciva postura. Questo papa indagò sulle devianze sessuali dei fanciulli attivamente, sodomizzandoli. Esemplare fu il suo rapporto col tredicenne Santino, figlio di un suo servitore, che prima fece adottare da suo fratello Balduino col nome di Innocenzo del Monte, poi ordinò cardinale quando il giovinetto aveva diciassette anni, finalmente in morte volle sepolto accanto a sé nella Cappella Giulia (donde la goliardica: 'Osteria del Vaticano – è successo un caso strano – che due scheletri putrefatti – etc. etc.'). Giovanni Maria Ciocchi del Monte, confessore e omo-pedofilo, è l'archetipo del religioso cattolico moderno ed è il vero Salvatore del Vaticano!

paolo emiliani 23.01.07 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Nicola Ulivieri ma le tue argomentazioni peraltro impeccabili, fanno acqua solo in un punto. Non si può negare l'esistenza dell' Assoluto perchè ne facciamo parte. Anche perchè negarlo significa presupporre 'esistenza del caso, che invece non ha senso.

P.s. Per assoluto non intendo il ridicolo Dio dei preti con la barba che sta seduto in trono come un cretino.

Gianluca Scocco 23.01.07 01:40| 
 |
Rispondi al commento

A CHI NON CREDE NELLE RELIGIONI....RIFERITO AD ULIVIERI...
ANCHIO sono stato cattolico ma grazie alla mia ricerca verso la verità e conoscenza ho capito che le religioni sono strumenti per la manipolazione delle menti umani....
e ormai è risaputo che la bibbia è stata scritta dall uomo....solo gente ignorante crede a queste favole mitologiche....per fare capire a credenti rispondetemi a questo :
se io nasco in italia sono cattolico e gesù è la verità !!!!....giusto !? ma ditemi se nasco in un paese arabo dove si professa la religione musulmana sicuramente la verità è quella religione....allora qualè la verità assoluta chi è la vera religione.....
nella bibbia ci sono troppe incongruenze....solo solo tutta quello che si è creato per la donna come discriminazione....
il vaticano....il corano tutte le religioni sono strumenti di manipolazione e chi ha curiosità a scoprire la verità prima o poi lo capisce...ma non lo fa perchè ha paura di non credere più a nulla.....ma allora ditemi è meglio ricercare la verità o essere strumento di questi potenti uomini che hanno manipolato la nosctra mente e il nostro cuore....poveri noi....
ABBIATE IL CORAGGIO DI STUDIARE PLATONE....RICERCA DELLA VERITà E CONOSCENZA....
QUESTA è LA MIA EMAIL : lOMBARDO_ALESSANDRO1@ VIRGILIO.IT PER CHIUNQUE VOGLIA DISCUTERNE CON SPIRITO CRITICO....
ulivieri ho bisogno di avere anche le tue fonti !!!fatti sentire

alessandro lombardo 23.01.07 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
mi è venuta in mente una cosa, secondo il tuo discorso negli spettacoli e secondo il video "un futuro sostenibile" dove siamo noi europei a dover dare l'esempio ai cinesi per comportarsi in ambito di sviluppo ecologico si potrebbe iniziare dal piccolo stato del vaticano che per fortuna non dipende "almeno penso" da roma....e potrebbe iniziare a progettare e vendere macchine elettriche, pannelli solari, fotovoltaici ecc...
Il papa mi sembra positivo sull'argomento sempre sperando che l'america non dichiari guerra al vaticano!

Leonardo Ceresi 22.01.07 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Interdire la pratica della "Confessione"!
===========================================
Quando con la Riforma i re barbari si liberarono del giogo di Roma, Roma, per salvarsi dalla totale rovina, istituì l’Inquisizione. Una delle pratiche allora istituite, che tuttora esiste, e dalla cui esistenza dipende gran parte del potere temporale della Chiesa, è la pratica della “Confessione”, istituita al Concilio di Trento nel 1551 da Giovanni Maria Ciocchi Del Monte (Giulio III). Nelle attuali nazioni del mondo moderno la pratica della “Confessione” è incostituzionale, perche' se in uno dei paesi convenzionati all'Aia e rappresentati all'ONU un cittadino viene a conoscenza di crimini che la magistratura persegue d'ufficio, commessi da un altro cittadino, è in obbligo di farne denuncia immediata alla polizia, pena la sua stessa incriminazione: ma i preti cattolici non assolvono a questo obbligo (né in alcuna delle nazioni del mondo essi hanno uno status speciale che li esenti da questo dovere). Se un'azione efficace si vuole intraprendere contro il potere temporale della Chiesa, non c'è che da bandire la pratica della “Confessione”. La prima nazione che la dichiarerà incostituzionale e la bandirà (speriamo vivamente la Cina) creera' un effetto domino con le altre e un declino irreversibile del potere del Vaticano nel mondo.

paolo emiliani 22.01.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

‘PERCHE’ NON ESISTE NESSUN DIO CHE CI VIENE RACCONTATO DA SACRE SCRITTURE’.
Lo scrivo come post separato per chiunque voglia partecipare alla discussione tra me e coloro che credono che quella di Gesù sia una storia vera.
Cara Angela Ferazza,
Scusami ancora se prima non avevo risposto ma, come vedrai, ora dovrei aver anche esagerato.
Innanzi tutto premettiamo che non possiamo capirci se non chiariamo alcuni punti: io cerco di mostrare (non dimostare ma mostrare quello che saputo con sufficiente certezza) che la Bibbia è un libro FALSO, scritto e poi continuamente manipolato da uomini al fine di creare una figura sempre più perfetta (quella del salvatore), amata dal popolo, della cui esistenza si potrebbe anche dubitare vista la mancanza di documenti storici, figuriamoci dei miracoli. Tu cerchi di dirmi che, poiché ci sono cose inspiegabili nella vita e nell’universo, allora Gesù esiste ed è importante il suo messaggio. Spero di aver sintetizzato bene.
Dunque: prima di tutto dobbiamo precisare che, se non sappiamo come il fiore si tramuta in mela, non lo possiamo spiegare con l’esistenza del fruttivendolo (non male come parabola, eh? :o) battuta innocente-scusa). Voglio dire che per collegare i misteri dell’universo a Gesù e i suoi messaggi, bisogna fare troppe assunzioni false. Quindi andiamo con calma se ci vogliamo capire.
Vediamo ancora di capirsi meglio cercando di rispondere alle tue domande sulle mie spiegazioni all’ignoto. Innanzi tutto dobbiamo chiarire che quello che è ignoto per uno non lo è per molti altri; quindi dobbiamo prima sapere cosa tutta l’umanità sa e non solo quello che noi scimmie ignoranti ci immaginiamo.
(CONTINUA NELLA DISCUSSIONE)

Nicola Ulivieri 22.01.07 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,sono contento che il Papa abbia dato il suo contributo alla tua opera ! Voglio anche ricordare pero'ai ragazzi del blog che " chi accoglie il giusto per giusto avra'la ricompensa del giusto", ora mettersi a criticare il Papa di questi tempi,con una crisi morale di dimensioni Bibliche che assume sempre piu' forma di presagio apocalittico, proprio perchè cosi'trasversale al mondo intero!
Dico,un po' di buon senso,fate prima le vostre ricerche personali, iniziate da li',poi fate qualche lettura sulle vite dei santi ,che sono di un fascino pazzesco per l'anima,pari a quello che le donne di milo manara sucitano al corpo (per allettarvi con un un esempio);insomma, c'era anche una ragazza che giustamente citava il padre dell'esistenzialismo, un uomo che ha sudato"quasi sangue",per cercare di dare qualche risposta concreta al problema!Su'un po'di rispetto per chi scala la montagna e ci mette buona volontà,anche se non arriva alla vetta, almeno ci ha provato,no! Del resto qualcuno ha detto un'uomo che non si interroga su duemila anni di storia è un'uomo che vive alla giornata,insomma son cose serie che ci riguardano!l'informazionela conoscenza sono le chiavi del "potere",cioè è necessario che si sappia,per potere comprendere e amare al meglio e piu' pienamente sia una persona o una cosa l'oggetto dei nostri desideri! Non si spiegherebbe altrimenti il fatto che Dio non fa'altro che rivelare,in alcuni casi"detta"!Il Papa giustamente parlava di parola ragione,insomma questa ragione va'custodita con una sorta di lucidita'-coerenza-grazia,sono queste che conservano il desiderio di vita e di pienezza che auspichiamo noi tutti,che anche in questo blog interagiamo!Beppe Grillo,Travaglio raccolgono informazioni, ci regalano il loro tempo,siamo fortunati ad avere uomini come loro nel nostro paese!Riprendono,portano avanti il testimone di una maratona che li riguarda: la"vita"!Lo fanno come tutti gli uomini di buona volontà che non vogliono"perdere il ben dell intelletto"!

bruno.v 22.01.07 04:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro papa,in primis lei deve opporsi alle armi vere quelle che i suoi preti benediscono.Cosa ci fa un prete in mezzo ai soldati in iraq ? Perchè durante il fascismo si benedivano i cannoni? Lasci perdere le inocque armi giocattolo.
Secondo la dittatura clericale deve lasciare le scuole portandosi appresso il crocifisso.Non permettiamo che ai nostri figli venga somministrato l' oppio del messale.
La religione uccide la ragione e rende schiavi

walter c. 21.01.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa ne pensi sulle tariffe telefoniche da modificare come detto dal ministro Bersani?

Marco Pompilio 20.01.07 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per EUFEMIA DIVIETRO
---------------------
Meno male che quella signora di cui Lei mi diceva, quella che e' venuta a cercare l'Amore dalle parti del Vaticano, abbia incontrato Gesu' e non Frate Fedele!

paolo emiliani 20.01.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, E'tutta qui la vs. intelligenza? E' proiettata nella critica in un contesto importante? Se Dio come lo chiamamiamo non esistesse chi da' l'energia vitale? Da dove viene? Noi comandiamo su una vita che non e' nostra ma su questo pochi se ne sono ancora accorti. Sono ottimista, non possiamo permetterci di debellare definitivamente la nostra casa terra. Se siamo qui e perche' frutto di un progetto divino. Ciao Beppe! e grazie sempre.

elia rizzuti Commentatore in marcia al V2day 20.01.07 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti stai occupando di tutti i pacchi (ambiente, energia,informazione, cultura, etc.,..)che ci vorrebbero affibbiare nel nostro Paese.
Che ne diresti di spostare anche la tua attenzione sulla riforma delle pensioni che obbliga i lavoratori dipendenti del privato a scegliere entro Giugno 2007 se convogliare il TFR nei fondi prensioni o lasciarlo in custodia all'INPS?
Con dati inadeguati ci chiedono di decidere su un evento che accadra' nel mio caso tra circa 35 anni, quando i nostri dipendenti non sono capaci di attuare nessun piano a lunga scadenza su nessun argomento importante.
Ma ti pare giusto?
E' l'ennesimo tentativo di accaparrarsi i soldi del normale cittadino senza dare alcuna garanzia.
RESET.

Stefano Maccari 20.01.07 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Un Dio che ha paura di pestare la cacca:
dalla Bibbia www.labibbia.org

Deuteronomio 24
"13Avrai anche un posto fuori dell'accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. 14Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. 15Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l'accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni."

Nicola Ulivieri 19.01.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

L'ISOLA DI LOHACHARA E' SCOMPARSA
10.000 PERSONE SENZA CASA

La prima isola abitata, nel Golfo del Bengala, è stata sommersa dal mare che cresce di livello. Iniziano ad avverarsi le più fosche previsioni degli scienziati. The Independent, 24 dicembre 2006

LA PROSSIMA PREDESTINATA SEMBRA ESSERE ADDIRITTURA UN'INTERA NAZIONE "L'ARCIPELAGO DI TUVALU"

--------------------
Da La Repubblica.it
Si alza il mare scompare un'isola
ROMA - Lohachara, piccola isola nella Baia del Bengala, è stata risucchiata nel gorgo dell'oceano in crescita e i suoi abitanti sono stati evacuati. È il primo lembo di terra ferma che paga il prezzo prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo. La notizia, rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dal mare che si alza rabbioso sconvolgendo i villaggi e mettendo alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti.
Il cambiamento climatico ha cominciato a mutare le carte geografiche partendo da uno dei luoghi più popolati del pianeta. Là dove il Gange e il Brahmaputra si gettano nella Baia del Bengala è sparita Lohachara, diecimila persone evacuate, la prima isola abitata risucchiata nel gorgo del mare in crescita, la prima terra pagata come "danno collaterale" prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo.
La notizia rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dall'oceano che si alza rabbioso: non una risalita lineare, ma ondate violente che cadono come un colpo di frusta sugli atolli dell'oceano Indiano e del Pacifico sconvolgendo i villaggi, i campi, le riserve di acqua dolce.
Un'invasione che mette alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti. Quanto è possibile sopportare? Quando è ora di arrendersi? Nelle isole Tuvalu l'esasperazione ha portato 12 mila abitanti a

Per conoscere meglio Tuvalu clicca il mio nome.
Ciao


Una donna popolana del Rwanda, che da cattolica si e' convertita a musulmana, quando le hanno chiesto perche' ha lasciato la Chiesa Cattolica, ha detto una cosa lapidaria nella sua semplicita'- "perche' dicono una cosa e ne fanno un'altra".

paolo emiliani 19.01.07 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il caso Welby ha portato sulla scena mondiale il problema dell'eutanasia.la chiesa e tutti i ben pensanti,che sono in buone condizioni di salute,si sono,vivamente opposti a che un povero sofferente senza speranza decidesse di porre volontariamente fine alla propria disperata esistenza.
Quest lettera di Papa benedettoXVI potrebbe finalmente avviare una seria discussione sulla EUTANASIA che tutti noi operiamo tutti i santi giorni contro la Madre TERRA.penso che TUTTI dovremmo condannare la EUTANASIA che portera'la fine sul nostro ECOSISTEMA

bruno maltese 19.01.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Checchè ne dicano io son feliuce che il Papa fra le varie e tante cazzate che fa, almeno una la faccia giusta.
Speta, o almeno si impegni a farla giusta. Sarebbe veramente un gesto di enorme importanza verso tutto il pianeta, ma di più verso tutti quelli che soffrono per il petrolio.
Grazir Grillo

mauro lajo 19.01.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

no Grillo con loro ci stoni...cattive compagnie...:)

Gianluca Cenova (utopia) Commentatore certificato 19.01.07 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Re:
firmataro n. 201. Calogero Staffolani - Città del Vaticano - Commento: Il segreto di stato è NECESSARIO per la sicurezza nazionale!

da =========>
http://www.petitiononline.com/gr7m1964
=============

Essendo la Petizione Contro i Segreti di Stato praticamente censurata al di fuori di questo blog... rispondo qui:

I Segreti di Stato NON servono la "sicurezza nazionale", dietro questa baggianata di cui si possono riempire la bocca solo gli ignorantoni o coloro che evidentemente si sforzano di servire a qualcosa vi è l'interesse mafioso e privato di quanti necessitano della copertura-ricatto del Segreto.

Non solo stragi, NON solo omicidi su commissione (ben remunerati con i soldi dei contribuenti), ma manipolazioni giudiziarie, corruzione, operazioni finanziarie, lobbismo d'assalto, terrorismo d'informazione.

Un manipolo di pontentissime corporazioni tengono in scacco politici, magistrati e le imprese stesse.

I Segreti di Stato non servono la sovranità nazionale (che di per sé non vuol dire un cazzo) e MENO che MAI il bene pubblico.

Ma precisissimi Interessi Privati con logiche ricattatorie.

Un modello, una prassi, una normalità fatta di stragi, assassini, fallimenti, privatizzazioni (quelle vere), controlli aziendali, stragi climatiche, accaparramenti "liberali" su larga scala e su aree strategiche della produzione.

Chi ignora il modello ECHELON (di cui l'Italia è illustre suddito e biascicante servitore) è di per sé ignorante. Ma chi lo difende sul serio non si esporrà mai pubblicamente.

Calogero Staffolani... sarai cancellato dalla petizione... fanne un'altra per difendere stragi , omicidi, usura e signoraggio.

I criminali come te (se Servi ancora peggio) ogni tanto sbagliano indirizzo.

============
Basta con stupide remore e la complicità dei "sensi di colpa".

Esponetevi contro questa classe politica (tutta), TRADITELA!!

http://www.petitiononline.com/gr7m1964

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

La Centrale Solare di Carlo Rubbia

Dal sito dell'Enea
IL PROGRAMMA ENEA SULL’ENERGIA SOLARE A CONCENTRAZIONE AD ALTA TEMPERATURA
vers. 17 Dic 2006

I dati salienti dell’impianto dimostrativo, come risultano dal Progetto preliminare dove è previsto un campo solare con 318 collettori da 100 m disposti in direzione Nord-Sud, sono illustrati nella seguente tabella:

Superficie riflettente del campo solare (m2) 179.097
Area totale occupata dai collettori ( ha) 18,8
Area totale occupata dal campo solare (ha) 37,6
Potenza di picco del campo solare ( MWt)136,1
Capacità di accumulo termico (MWh) 500
Potenza elettrica (equivalente) nominale (MWe) 28
Energia elettrica lorda annua prodotta (GWhe/a) 55,9
Energia elettrica netta annua prodotta (GWhe/a) 54,2
Fattore di carico dell’impianto (%) 22,1
Rendimento medio annuo di raccolta (%) 61,8
Rendimento medio annuo elettrico (equivalente) netto (%) 17,3
Risparmio annuo di energia primaria (tep/a) 11.835
Emissione annua di CO2 evitata (t/a) 36.306

Il costo totale preventivato per il Progetto Archimede ammonta a 63 milioni di €
------------------------------------------------

L'autostrada Broni-Mortara è costata finora 100 milioni di euro per la sola fase progettuale.
Per realizzarla sono necessari altri 920 milioni di euro.
Costo Totale 1.020 milioni euro, cioè 16 volte il costo della Centrale Solare!!!

Benefici Centrale Solare:
1. produzione 54 GWh annue, cioè 54.000.000 kwh/a , con un consumo medio a famiglia di circa 4.500 kwh/a , fornisce energia elettrica a ben 12.000 famiglie cioè circa 40.000 abitanti.

2. risparmio 12.000 tonnellate di energia primaria(petrolio) all'anno;

3. evita immissioni in atmosfera per ben 36.000 tonnellate di CO2;

4. spese solo manutenzione, consumo zero il sole non si paga.

5. vita media produttiva della Centrale 30 anni.

Per altre notizie e video 3D sul progetto archimede clicca mio nome.

Ciao

matteo tocco 18.01.07 20:33| 
 |
Rispondi al commento

"Quando adotterai il punto di vista che nulla esiste che non sia parte di te, che nessuno esiste che non sia parte di te, che qualsiasi giudizio che formuli è un giudizio su te stesso, che qualsiasi critica che lanci è una critica a te stesso, allora, saggiamente, ti estenderai a un amore incondizionato che sarà la luce del mondo".

ROBERTO DE CARLI 18.01.07 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo alcuni, la creazione di Dio è un abbandono della responsabilità personale e per le nostre menti. Secondo altri, la creazione di Dio è la prima cosa sana che abbiamo fatto con le nostre menti.

ROBERTO DE CARLI 18.01.07 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Simpatica poesia : la verità la dicono soprattutto i giullari.

cecilia conti 18.01.07 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Io voglio dire al papa una sola parola... AMEN!!

Andrea Mazzoni 18.01.07 15:42| 
 |
Rispondi al commento

ma se la chiesa fa una cosa buona perchè dovete criticarla per altre cose?

Ma trombate un po di più e rilassatevi! e state tranquilli che è allo stato italiano che conviene la chiesa e non il contrario!

enrico da vicenza 18.01.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao grillo e ciao a tutti, a quando un post su tutti questi aerei che passano e tutte queste strisce bianche? O sei solo un servo del sistema?

andrea marzi 18.01.07 13:35| 
 |
Rispondi al commento

DIO.OOO.OOO ESISTE
(da "Mondo Beat", n.7, del 31.5.1966)

paolo emiliani 18.01.07 13:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.madredelleucaristia.it/ita/fatima3segreto.htm

È stato svelato integralmente il terzo segreto di Fatima?
Qual è l'interpretazione giusta del frammento del segreto svelato?
Le risposte sono accluse nella lettera che abbiamo scritto ai Cardinali di tutta la Chiesa e nei messaggi che Gesù e la Madonna ci hanno dato.

Signor Cardinale,

ci rivolgiamo a V.E. con amore e rispetto, coscienti di compiere un servizio importante, delicato e richiesto dall'Alto: farle conoscere la verità sul terzo segreto di Fatima.
Ciò che le esponiamo è contenuto nei messaggi soprannaturali già dati alle stampe e diffusi sul nostro sito internet: www.madredelleucaristia.it e nei colloqui intercorsi tra Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo e la Madonna da una parte e il vescovo Claudio Gatti e la veggente Marisa Rossi dall'altra. Quest'ultima, a cui da molto tempo il terzo segreto è stato rivelato dalla Madre dell'Eucaristia, recentemente l'ha comunciato al Vescovo, per ordine di Dio.
Noi non conosciamo la terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova d'Iria-Fatima ai tre pastorelli, ma sappiamo che non è stata integralmente diffusa e fatta conoscere all'opinione pubblica. Il suo contenuto più importante e sconvolgente non è stato rivelato e se continuerà ad essere nascosto dalla competente Autorità Ecclesiastica, verrà fatto conoscere, nel momento stabilito da Dio, dalle persone a cui da tempo è stato affidato.
Inoltre l'interpretazione fornita prima dal Segretario di Stato il 13 maggio 2000 e successivamente dal Prefetto e dal Segretario della Congregazione della Dottrina della Fede il 26 giugno successivo è sbagliata. Poiché il frammento fatto conoscere della terza parte del segreto è una rivelazione simbolica, necessita di una illuminata interpretazione per essere compreso nei dettagli.
Chi meglio di Dio, autore del segreto, e della Madonna, che l'ha affidato ai tre pastorelli, può dare l'esatta interpretazione?
Dio e la Madonna in coll......

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 18.01.07 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Sei forte grillo!

anna basi 18.01.07 13:31| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più importante che devi capire caro Fabio Botta è che DIO è dentro di TE, non nell'alto dei celi.
La fede deve andare di pari passo con la logica altrimenti diventa una cosa che non può stare in piedi. Gesù è il figlio di DIO tanto come TE.

ROBERTO DE CARLI 18.01.07 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Don Giuseppe Forlai,
Aspetti un attimo
ho dato un occhiata al libro che mi ha consigliato.
Prefazione di Belpietro, direttore di un giornale di partito (Forza Italia) del fratello di Berlusconi.
Riporto la intesi del libro e dopo il mio commento:
"Il motto di Hahne: «Riportare Dio nella politica!», un invito di scottante attualità con una forte carica dirompente. Il moderatore televisivo e autore di best seller Peter Hahne ritiene infatti che il dramma dell'attacco terroristico alle torri gemelle di New York abbia provocato un solco profondo nella storia del mondo e nello spirito del nostro tempo. Non c'è dubbio che l'11 settembre ha sancito la fine della società del divertimento e l'inizio di una nuova ricerca di valori. Ma quali sono oggi i valori portanti che vale davvero la pena di difendere? Peter Hahne ci offre un'appassionante analisi del contemporaneo e, al tempo stesso, ci incita al ritorno a quei valori immutabili che ci consentiranno di rinnovare la nostra società malata. Se non ricorriamo alle nostre origini non ci sarà un futuro. Solo una società fatta di speranze fondate ha una chance di sopravvivenza. A tal fine ci servono modelli ed esempi molto più che non prescrizioni, e valori che non siano semplicemente tali ma siano condivisi."

E quindi lei consiglia di usare propaganda spicciola come questa per salvare il mondo. Le ripeto che quell'attacco orribile se lo sono fatto gli Americani. Ed usano proprio Dio come scudo per far credere ai beoti come noi, scimmie ammaestrate, che i cattivi devono essere per forza gli islamici. Il mio essere contro la Chiesa è proprio per questo, perchè rende le persone talmente ignoranti da non capire l'evidenza e poi votano proprio a favore dei mostri, tipo Bush e chi ne parla bene. Persone per bene come lei, poi, a vostra insaputa, fate anche pubblicità a questi mostri. Predichi il bene ma attento ai politici che usano Dio.
Belpietro...via, Don G., mica voterà Silvio e amici? si ricordi la democrazia CRISTIANA

Nicola Ulivieri 18.01.07 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dio, non mi e' ancora del tutto chiaro il Tuo piano

luigi anselmi 17.01.07 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono un operaio come tanti voi ,ho 33 anni e non so se riusciro' ha vedere la pensione , ora mi vedo anche deturpare il mio tfr per via che ci sono degli ammanchi nei fondi inps ,allorche' mi domando come mai siamo sempre noi operai proletari a compiere i sacrifici per far da attappabuchi, perche i sacrifici chevengono chiesti agli operai non li fanno i deputati e in piu' anche vista la condizione ITALIANA io darei anche una sospensione all' 8x1000 che sembra proprio che la chiesa cattolica oggi non ne abbia bisogno.
tanto continuando a seguire ilcapitalismo non ci facciamo illusioni che venga un mondo migliore sara sempre un tira e molla.

stefano pisapia 17.01.07 21:54| 
 |
Rispondi al commento

ciao Nicola Ulivieri,mi chiamo Angela.Son stata attratta dalla forza da te dimostrata nel voler dimostrare che Dio non esiste.Sei colto,intelligente,critico..sembra che le cose che gli altri ti dicono possano avere senso di verità per te se ci sono dati,fonti,documenti e allo stesso modo tu sei convinto di essere nel vero perchè porti dati,fonti,documenti(sei un ingegnere..giusto?e come tale con una mirabile capacità di problem solving!!)..secondo me se tu fossi stato presente 2000 anni fa e avessi avuto la possibilità di conoscerLo in carne e spirito non Lo avresti riconosciuto perchè non ERI TU A DIMOSTRARLO ma era Lui che si sarebbe mostrato a te.Riesci a dimostrare sempre tutto nella tua vita?Sei mai stato innamorato?mi puoi per favore dimostrare quel sentimento?puoi riprodurmelo tu nella natura con le stesse caratteristiche,con gli stessi pensieri..descrivendomi tutte le variabili del fenomeno(riesci forse a definirle?)e a riprodurle tu ora a me per tua volontà?Io credo di no..aH ma tanto mi dimostrerai che neanche l'Amore esiste..perche tu non credi nell'amore(tu credi solo nella "chimica della sessualita" come si sente dire oggi da tanti e guardacaso proprio da molti universitari)Ci sono cose che succedono che nessuno può spiegare..e tu pensi che se un Dio infinito avesse deciso di entrare nella storia dell'uomo,tu,solo,con la tua mente umana finita(la ragione)potresti dimostrarLo o comprenderLo nella Sua infinitezza?Secondo me si se tu fossi come Lui,ma non lo sei;se esistesse veramente,tu come uomo potresti cercarLo solo con la fede..ma è dura vero?spogliarsi di tutto,ammettere i propri limiti di uomo(che è destinato a morire e che non ha deciso di nascere,fare il salto..hai presente Kierkegaart?).Nessuno potrà mai dimostrarti Dio perchè nessun uomo con le proprie forze può possederLo.Ammettendo che esiste e che in noi ha lasciato il marchio di fabbrica(perchè sarebbe Lui ad averci creato)potresti solo sperimentare nella vita il tuo desiderio di infinito..

angela ferazza 17.01.07 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti...

Arguisco dai commenti di tutti, che basta un minimo per "sparare sulla Croce Rossa".. Comunque, non ritengo giusto scagliarsi contro il Papa, con tanta palese veemenza!!
Cerchiamo almeno di apprezzare una seppur fievole forma di dialogo, con una istituzione, La Chiesa che, a mio avviso, è molto tollerante.
Non mi sembra che, si possa prendere in giro un'altra religione come oggi, noi tutti ci permettiamo di fare!!
O mi sbaglio?
Certamente non giustifico a pieno la Chiesa e tutto il suo operato, ma apprezzo e stimo le sempre tese mani che, oggi tene verso ognino di noi!!

Il dialogo è sempre forma di cultura e rispetto reciproco, la freniamo la ligua che spesso corre più edi nosti pensieri.

A rileggerci..
ciao PasDep

pasquale deperte 17.01.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

ve il beppe che va a braccetto con i grassi cardinali o simili.....
e lui sarebbe quello con le idee nuove???

marco renna 17.01.07 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dio non c'è.
fatemelo vedere,che ci devo parlare.
non credo in dio,e se mai dovesse esserci me lo immagino in bermuda che fa surf alle hawaii.
osi almeno non inquina l'ambiente col riscaldamento della sua mega cattedrale...

luca battaglia 17.01.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quale Dio credere (10°)

Allora, come è conciliabile questa apparenza con una Realtà diversa? Certo deve esservi un modo comprensibile che concilia questi due aspetti del problema ed è proprio da questa spiegazione che debbono scaturire i valori antropologici, non il contrario. Cioè, errato sarebbe da valori umani immaginare la Realtà di Dio e su quello creare un'etica; e mi pare che proprio questo errore sia stato fatto: cioè, partendo da ciò che i nostri sensi ci fanno ritenere realtà, gli uomini abbiano tratto tutte quelle concezioni del divino che ne fanno un Essere antropomorfico, se non nell'aspetto, per lo meno nel comportamento. Invece mi pare più proprio pensare che Egli sia la « causa « di tutto, e che « causa « e « causato « siano un'unica Realtà.
Oppure Lo posso immaginare come un ordinatore di un caos preesistente ma se fosse realmente così, ciò contrasterebbe con la Sua Natura immutabile ed eterna.
O Lo posso immaginare come Essere da cui traggono origine tutti gli altri esseri, ma se fosse realmente così, ciò contrasterebbe con la Sua Natura infinita ed indivisibile. Allora, che cosa significa?
Significa che io posso immaginare Dio come più mi aggrada, come più mi fa piacere, ma per essere veramente tale Egli non può che essere l'unica Verità, l'unica Realtà, perché solo così Egli è: immutabile, infinito, indivisibile, eterno, perfetto, completo, onnipresente, onnisciente, Assoluto. Questo è il Dio al quale posso credere senza far torto alla mia ragione!
FINE

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 16:02| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (9°)

E se è così, non posso pensare a Dio completo dell'emanazione, del creato, di quello che volete, ed a Dio privo della Sua creazione, come a due momenti diversi della Sua Esistenza, perché negherei a Dio il Suo carattere immutabile ed eterno. Perciò l'emanato, non solo deve restare in Dio, ma deve esservi sempre arato.
Se allora causa e causato sono una Realtà unica, quell'inizio e quella fine che ho ricercato e ritrovato nell'Esistente, non sono eventi oggettivi, sono illusioni, sono apparenze. Allora quanto noi percepiamo non è la Realtà, è l'apparenza di essa. Sono congetture che la nostra mente costruisce su informazioni che le pervengono dai sensi, ma non è la Realtà di ciò che è.
La Realtà è ciò che è e non ciò che i nostri sensi ci fanno ritenere che sia.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (8°)

Dunque la "prima causa" è eterna. Se è eterna - cioè senza tempo perché ovviamente siamo al di là del tempo e dello spazio - è immutabile, perché se mutasse avrebbe in qualche modo una successione. Poi deve essere assoluta, cioè indipendente da tutto altrimenti non sarebbe "prima causa".
Se è eterna, immutabile, assoluta, deve essere una. Se è una è tutto quanto esiste, occupa tutto quanto esiste: allora è illimitata. Se è illimitata, vuoI dire che niente la limita, e quindi posso affiancate a questo concetto l'altro concetto: è infinita.
Se è infinita non esiste un punto ove essa non sia, quindi è onnipresente, e poiché è eterna è l'eterna-onnipresenza. Se allora è eterna, immutabile, assoluta, illimitata, infinita, eterna, onnipresente e se confronto i caratteri di questa "prima causa" con quelli universalmente riconosciuti dalle filosofie e dalle religioni a Dio, vedo che posso chiamare questa mia "prima causa" Dio. Salvo poi a vedere quali altri caratteri posso attribuire ad essa.
Se è onnipresente è a contatto del Tutto, niente quindi può esserle ignoto; allora è onnisciente. Ora se guardo con quanto ordine e intelligenza si svolge la vita naturale del creato, non posso non credere che altrettanto ordine, equilibrio, intelligenza non sia in ciò che ne è stato la causa.
Per cui questa "prima causa" - o Dio -, deve necessariamente essere per lo meno tanto intelligente, e quindi sapiente, della totalità di ciò che ha generato.
E proprio il "generato" mi conduce a fare un'altra considerazione, e cioè che non posso pensare che tutto quanto esiste sia stato tratto dal o nulla , ma che l'unica conclusione alla quale posso logicamente pervenire è che Dio l'abbia tratto da Se stesso, cioè che sia stato "emanato".
Non solo, ma non posso pensare all'"emanato" come a qualcosa di staccato da Dio, che ne viva autonomamente, senza negare a Dio il Suo carattere Assoluto, perciò l'emanato deve rimanere in Dio.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 15:57| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (7°)

Anche senza addentrarci in considerazioni sul rapporto che esiste fra causa edeffetto, nella realtà fisica - che per altro, badate bene, è messo in dubbio da taluni che non lo ritengono realmente esistente, ma lo ritengono frutto della nostra abitudine a considerare costanti i legami fra certi fenomeni osservati -, posso capire che causa ed effetto, azione e reazione quali la scienza li coglie, sono eventi spazio-temporali, che appartengono cioè ad un dato tipo di realtà, ma che di tutt'altra natura deve essere il rapporto che lega questi tipi di realtà con ciò che ne ha determinato l'esistenza.
Perciò io, solo per comodità di linguaggio chiamo « prima causa « la realtà antecedente alla Realtà Esistente, tenendo presente che il rapporto che esiste tra queste è tutto da determinare. Allora, con questa premessa, posso continuare nelle mie considerazioni.
La causa del Tutto, cioè la « prima causa «, deve essere indipendente da tutto. Non deve dipendere da alcunché; cioè deve essere la "prima causa increata", altrimenti dovrei spostare il mio esame fino a trovare la causa esistita da sempre.
Ora, poiché siamo al di fuori del tempo e dello spazio, mi pare opportuna una precisazione, cioè sostituire l'avverbio di tempo « sempre « con un vocabolo più adatto e questo è: « eternamente «, perché nel linguaggio comune - io non voglio improvvisarmi filologo - ma nel linguaggio comune si confonde il significato di « eterno « con quello di perpetuo e di perenne.
Noi intendiamo per "eterno": senza tempo. Mentre perpetuo è qualcosa che ha avuto un inizio e che continua in un supposto tempo senza fine: perenne che non si esaurisce mai, è vero? Intendiamoci sui vocaboli!

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 15:55| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (6°)

Mi rimane un ultimo argomento da concludere, quello che iniziammo la scorsa volta: io espressi la mia convinzione che
l'uomo di media cultura della vostra civiltà, con i mezzi di cui dispone, cioè la sua intelligenza e le sue conoscenze, può credere a Dio senza fare alcuna affermazione fideistica; e per controllare questa mia convinzione mi calai nei panni di un siffatto uomo.
Naturalmente le mie sono affermazioni ipotetiche, ma se esse si fondano su dati di fatto e sulla logica, posso tenerle in considerazione fino a che non siano smentite in qualche modo; ciò non è contrario né alla ragione né alla scienza positiva.
Per convincersi di questo basta pensare che la concezione atomica della materia è un'ipotesi di questo tipo e voi tutti siete a conoscenza di quanta strada sia stata fatta dalla scienza positiva con questa concezione.
Se io identifico la « prima causa « con Dio, potendo credere che l'Esistente ha una causa come vedemmo la scorsa volta, fino da ora potrei ammettere l'esistenza di Dio.
Però preferisco ragionare su questa « causa « per vedere in quale Dio posso credere. Voi udrete cose già dette - non è la prima volta che parliamo di Dio - ma se le ripetiamo è per dimostrare in qualche modo che, anche stando nella vostra posizione, si può pervenire a quella idea di Dio alla quale perveniamo noi con diverso metodo. Perciò facciamoci coraggio e proseguiamo. Eravamo rimasti alla « causa «.
La « prima causa «, antecedente al tempo, allo spazio, alla materia, deve essere necessariamente diversa da tutto quanto cade sotto la nostra attenzione nel mondo del finito, del limitato, del transirorio. Posso immaginare che il rapporto che esiste fra questa prima causa e il causato, non è lo stesso che esiste fra causa ed effetto nello spazio-tempo.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (5°)

Sappiamo che ciò che noi vediamo muoversi, accrescersi, avere un inizio ed una fine in realtà non è un evento oggettivo, è un evento illusorio.
Perciò un'altra immagine distrutta e un altro velo sollevato. Non so se avete fatto caso che il nostro parlare assomiglia in qualche modo alla « danza dei veli «. Un primo velo cadde quando vi parlammo per spiegarvi che l'apparente confusione, ingiustizia, dolore del mondo nel quale vivete, in realtà facciano parte di un ordine sommo, di una mirabile perfezione: l'evoluzione, la legge di causa e di effetto, di reincarnazione sono tutte verità sulle quali poggia il perfetto equilibrio dell'Esistente.
Ma chi credesse di appagare la sete di sapere degli uomini dando loro le risposte a certe domande che si fanno, sarebbe un ingenuo e questo è una fortuna per tutti perché assicura un progresso. Così se alcuni interrogativi vennero subito soddisfatti, altri ne sorsero, perché vi chiedeste: « E come è conciliabile la mutabilità dei mondi sensibili con l'immutabilità dell'Assoluto? «. E via, da qui la necessità di alzare un altro velo.
Parlammo allora della non contemporaneità che esiste fra certi « sentire « legati ad una stessa serie di fotogrammi. Contemporaneità che esiste in assoluto fra « sentire « analoghi, e non potrebbe essere diversamente.
Ciò che è analogo e che esiste al di là del vostro tempo e del vostro spazio, vibra simultaneamente e in modo indipendente da questi. E se tale verità non appare nei piani fisico, astrale e mentale, appare invece in modo inequivocabile nel piano akasico o del « sentire «.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa ci parli del traffico di organi in Italia, di cui la Chiesa non puo' non sapere, perche' controlla in tutti i modi il Paese, anche con aperta illegalita', come quando riesce ancora a imporre il Crocifisso nelle scuole e nei tribunali

paolo emiliani 17.01.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Bebbe l'intervento del 14 gennaio alle 10:03 è firmato ermenegildo baralotto avete invertito i nomi! l'intervento sul malleus maleficarum è mio! ne rivendico la maternità! Baci

Serena Papa 17.01.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro papa,

viste le tue belle parole mi viene da pensare alle antenne vaticane che trasmettono "radio Maria" in tutto il mondo con un piccolo effetto collaterale: i fedeli di Cesano di Roma, Monte Mario e gli stessi abitanti della Capitale possono sentire i canti gregoriani e le messe trasmesse dalla radio praticamente in ogni stazione radio e a volte al telefono, al citofono, all´amplificatore di una chitarra ecc.

Dato che alla politica e alla giustizia ci abbiamo rinunciato, che rendera´conto davanti a Dio delle vittime di cancro, leucemia e tumori causati dalle "sante"radiazioni

Gabriele Tontini 17.01.07 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono già un infinità di commenti. Vai Beppe, hai raggiunto l'apice dell'informazione. Sei arrivato al top. A me interessa sapere se i capelli biondi che hai nella foto sono tuoi oppure se si tratta di un riflesso. Se sono tuoi, dimostri 35 anni si e no. Ottimo, altri 35 di show e successi. Ciao.

Marcello Bronzoni 17.01.07 09:01| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (4°)

Questa sera voi avete parlato della formula di Einstein che si riferisce alla determinazione della massa di un corpo in movimento. Lo dico anche perché, secondo taluni, la massa di un corpo in movimento diverrebbe infinita quando la velocità del corpo divenisse eguale ad una posta velocità critica.
Ecco, noi possiamo dire invece con certezza che a mano a mano che crescerebbe, o che cresce, la velocità a cui è sottoposto il corpo, la massa tende all'infinito, ma nel momento in cui dovrebbe divenire infinita, cioè nel momento in cui la velocità a cui è sottoposto il corpo si identifica con la velocità critica che Einstein pose nella velocità della luce - ma non è necessariamente quella -, in quel momento la formula si traduce in una forma indeterminata della matematica, quale per esempio: zero diviso zero, infinito meno infinito, uno all'infinito, è vero? Cioè una di quelle formule dette « indeterminate «.
Il De L'Hopital cercò, con un suo artifizio, di riportare a valori determinati certe forme indeterminate, ma questo non ci interessa. Certo è che il cosmo, per quanto immenso possa apparire, è limitato e finito come ogni frazionamento virtuale dell'Assoluto; e ciò che è limitato e finito non può contenere alcunché di infinito.
Perciò abbandoniamo il concetto dell'infinita emanazione di « spiriti « in Dio, buono a farci capire la vastità, l'incommensurabilità dell'Assoluto, ma non a farci intendere che l'atto di creazione di Dio sia in effetti un continuo « divenire «, un continuo manifestarsi.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quale Dio credere (3°)

Ma il concetto di spazio è legato al concetto di estensione, ed il concetto di estensione è legato al concetto di materia, perciò non può esistere uno spazio che non sia legato in qualche modo alla materia; non può esistere uno spazio vuoto assolutamente, perché se anche questo spazio esistesse non potrebbe avere alcuna dimensione, alcuna concretezza, alcuna entità.
Lo stesso principio di relativa divisibilità fa sì che gli esseri della manifestazione cosmica, cioè noi, siano:
1) - nella loro teoria di « sentire « susseguenti l'uno all'altro in numero finito: cioè i vari sentire che sono noi, che sono il nostro essere, sono in numero finito e ciò garantisce l'identificazione in Dio di tutti gli esseri.
2) - se gli esseri della manifestazione cosmica sono in numero finito, neppure le manifestazioni sono infinite, né come numero né come estensione perché, se lo fossero, Dio sarebbe unicamente manifestazione e noi sappiamo che Egli è il manifestato e il non manifestato; perciò, se noi potessimo sommare tutti gli esseri di ogni manifestazione - e non è possibile perché nel momento in cui io prendo in considerazione una manifestazione quella e quella sola esiste - il numero che si otterrebbe sarebbe un numero indefinito, cioè suscettibile di accrescersi fino a che continuassi a sommare, ma mai infinito.
Di infinito non c'è che Lui, cioè Dio.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 08:43| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (2°)
E' l'unica cosa esistente.
Allo stesso modo Dio, se è l'unica realtà esistente, è necessariamente illimitato ed infinito e, per la stessa ragione, Egli è indivisibile. Se infatti si dividesse realmente, la Sua creazione non sarebbe più l'unica Realtà esistente e Dio non sarebbe più illimitato perché verrebbe limitato dalla Sua stessa creazione. Cioè esisterebbe Dio ed esisterebbe la Sua creazione che in qualche modo lo definirebbe, lo delimiterebbe.
A meno che, ripeto, non veniamo nell'affermazione che noi stessi vogliamo enunciare, e cioè: che ogni realtà, in effetti, fa parte di una sola Realtà: Dio.
Perciò il percepire noi stessi ed il mondo nel quale viviamo come avulsi da Dio, è una percezione errata, illusoria. Ma anche nel gioco di questa illusione, ogni parte risultante da un non reale frazionamento di Dio, non può che essere limitata e finita. E se Egli è l'Assoluto assolutamente indivisibile, ogni Sua parte risultante da un virtuale frazionamento, non può che essere il relativo, relativamente divisibile.
Perciò ogni Manifestazione cosmica è relativamente divisibile. Ciò è vero per il tempo, lo spazio, la materia, gli esseri della Manifestazione.
Infatti, se per esempio lo spazio fosse assolutamente indivisibile, si identificherebbe con Dio; e se fosse infinitamente divisibile si identificherebbe con il "vuoto", con il "nulla".

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 08:40| 
 |
Rispondi al commento

A quale Dio credere (1°)

Voglio solo farvi riflettere su un'affermazione e precisamente quella « Io credo che vi sia un solo Dio «. Ma il credere questo e l'affermare questo, comporta necessariamente una serie di altre, conseguenti nella logica e nella necessità, affermazioni.
Dire: « Io credo in un solo Dio», significa dire: « Io credo in una sola realtà «. Cioè che può esistere un'unica Realtà e che tutto quanto esiste non può che far parte di essa, cioè di Dio.
Lo stesso mondo nel quale voi e noi viviamo, fanno parte di questa Realtà, perché nel momento che ne fossero avulsi, non vi sarebbe più una sola Realtà, ma più di una. A meno che noi non ammettessimo che le molte realtà che possono esistere, in effetti sono parti di una stessa Realtà ed è proprio quello che noi vogliamo affermare. Dire quindi che esiste un solo Dio significa, necessariamente, ammettere che esiste una sola Realtà e necessariamente ammettere che Dio è illimitato, infinito, completo, perfetto.
Vedrò di spiegarmi meglio, se è possibile.
Nel mondo che voi percepite, un oggetto è distinto da ciò che non è l'oggetto, ma nel momento che io facessi sparire tutto quanto esiste - tranne un solo qualsiasi oggetto ed ovviamente me compreso - l'oggetto diverrebbe l'unica realtà esistente e non esistendo alcuna cosa che lo limiterebbe, diverrebbe illimitato. E se lo spazio fosse un attributo dell'oggetto, l'unico spazio che esisterebbe sarebbe quello occupato dall’oggetto; perciò l'oggetto, occupando tutto lo spazio esistente, diverrebbe infinito.
Se noi ci soffermiamo sul concetto dell'unica Realtà e con la nostra mente cerchiamo di capire che cosa esiste oltre, questa unica Realtà, la nostra mente abituata a ragionare in un certo modo, ci fa rispondere automaticamente: il nulla. Ma in effetti la domanda non ha senso perché esula dal postulato, e cioè che la realtà sia l'unica cosa esistente. Quindi, se non si pone la domanda, non possiamo chiederci che cosa esiste oltre quella realtà.

ROBERTO DE CARLI 17.01.07 08:34| 
 |
Rispondi al commento

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

NON ANDATE PIU' A VOTARE!!!

CHI VOTA MANTIENE IN VITA TUTTO 'STO MARCIUME!!!

QUESTO E' IL VERO RESET!!!

Maria Rossini 16.01.07 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ISOLA DI LOHACHARA E' SCOMPARSA
10.000 PERSONE SENZA CASA

La prima isola abitata, nel Golfo del Bengala, è stata sommersa dal mare che cresce di livello. Iniziano ad avverarsi le più fosche previsioni degli scienziati. The Independent, 24 dicembre 2006

LA PROSSIMA PREDESTINATA SEMBRA ESSERE ADDIRITTURA UN'INTERA NAZIONE "L'ARCIPELAGO DI TUVALU"

--------------------
Da La Repubblica.it
Si alza il mare scompare un'isola
ROMA - Lohachara, piccola isola nella Baia del Bengala, è stata risucchiata nel gorgo dell'oceano in crescita e i suoi abitanti sono stati evacuati. È il primo lembo di terra ferma che paga il prezzo prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo. La notizia, rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dal mare che si alza rabbioso sconvolgendo i villaggi e mettendo alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti.
Il cambiamento climatico ha cominciato a mutare le carte geografiche partendo da uno dei luoghi più popolati del pianeta. Là dove il Gange e il Brahmaputra si gettano nella Baia del Bengala è sparita Lohachara, diecimila persone evacuate, la prima isola abitata risucchiata nel gorgo del mare in crescita, la prima terra pagata come "danno collaterale" prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo.
La notizia rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dall'oceano che si alza rabbioso: non una risalita lineare, ma ondate violente che cadono come un colpo di frusta sugli atolli dell'oceano Indiano e del Pacifico sconvolgendo i villaggi, i campi, le riserve di acqua dolce.
Un'invasione che mette alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti. Quanto è possibile sopportare? Quando è ora di arrendersi? Nelle isole Tuvalu l'esasperazione ha portato 12 mila abitanti a

Per conoscere meglio Tuvalu clicca il mio nome.
Ciao

matteo tocco 16.01.07 22:48| 
 |
Rispondi al commento

complimenti Beppe,
la tua (spero anche nostra) voce si fà sentire sempre più in alto, continuando così anche i nostri "dipendenti" nullafacenti non potranno ignorare in eterno.
La Chiesa ha detto la Sua, che sembra essere dalla parte della natura, ma vedremo cosa faranno davvero in futuro. Scrivere in modo difficile e articolato, per citazioni e frasi fatte, a volte è solo un trucco.
Ma una cosa è vera: i valori in cui credono le persone di oggi e i giovani del domani sono sbagliati: soldi, apparenza e risultato immediato ad ogni costo senza rispettare nessuno e niente.
Ciao

Pier Room 16.01.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento

non rieso proprio a capire tutto questa avversione alla Chiesa.


ma è repressione sessuale?
coscienza sporca perche predica valori contro l'egoismo personale?
vi rovina la coscienza quando rubate ai danni del prossimo?
chiede il vostro pentimento qunado peccate?

che cazzo via ha fatto di male la chiesa?


questo mondo va avanti esclusivamente per i valori umani che anche la chiesa abbraccia e diffonde.

o prodi e berlusconi sono i padrini dei vostri valori?

le atrocita degi uomini di chiesa non sono messe in duscussione,
ma qualcuno deve pur diffondere i principi religiosi.

se tutto fosse nelle mani del dio denaro,
da mo che quelle quattro atomiche, sparse per l'italia e per il mondo, fossero saltate.


Andrea Zaffiro 16.01.07 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contento, vedo alcuni lettori documentati che
sbugiardano le religioni rivelate per quello che
sono:
falsità usate dai preti per mantenere i deboli nella
loro debolezza.
I preti monoteisti maneggiano il dio loro come fosse
un fantoccio e gli fanno dire quello che vogliono,
tanto il fantoccio non parla e non li può smentire...
Bugiardi, hanno pure il coraggio di affermare che la
religione ha fondamenti storici!

Eugenio B.
paganesimo immortale

E. Belcampo 16.01.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe ti ringrazio giorno dopo giorno per la battaglia antinquinamento che porti avanti ogni giorno, dato che sono una persona estremamente attenta all'argomento.
Vedo che la chiesa si sta sensibilizzando a questo problema sociale e me ne compiaccio visto che non sono cattolico (ciò di seguito è un controsenso)ma se continua così mi rimarranno più simpatici anche se non mi stanno antipatici.

stefano bibbo 16.01.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera inviata a due passi dal Vaticano
dall'Uomo di marmo che è un amico del Pontefice

Cari fratelli e sorelle!

Mi rallegro di essere con voi oggi, a intervenire su questo blog che tante informazioni belle ha diffuso nella blogosfera.
Porgo a tutti e a ciascuno il più cordiale saluto della Chiesa. Ringrazio, in particolare, Beppe Grillo, gran cerimoniere, e il web master di questo blog che non conosco personalmente ma al quale affido tutte le mie preghiere.

Rigrazio i partecipanti a questo blog che spesso intervengono per le gentili parole di accoglienza
che hanno rivolto al mio amico e a nome di voi tutti e per le notizie che mi hanno dato sullo svolgimento dei lavori di questo blog.

Spero continuate a diffondere idee nuove e rivoluzionarie. Siano di conforto i vostri taglienti giudizi
Un abbraccio
Un grande abbraccio
Vogliamoci bene
Un grande grande abbraccio
L'uomo di Marmo

Angelo De Lorenzi 16.01.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!
Quando ho cominciato a leggere questa lettera ho capito che era qualcosa di diverso, e sono corso in fondo per vedere la firma.
Più in alto di così non potevi arrivare (Prodi vale meno del Papa e Bush non ti scriverà mai ...)

Filippo Battaglia 16.01.07 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cara Eufemia Divietro,
di quale autenticità di vangelo parli? Ce ne sono 4 (Marco, Matteo, Luca, Giovanni) e Atti degli apostoli nel Nuovo testamento. Poi ce ne sono altri storicamente autentici (Filippo, Tommaso, Giuda, Maddalena...) che la Chiesa mise fuori dalla Bibbia nel 325 d.C al Concilio di Nicea.
In quelli ufficiali che trovi nella Bibbia ci sono i nomi deli apostoli che non tornano; in Giovanni ci sono 9 apostoli!! Marco e Matteo nominano un Taddeo ignorato dal vangelo di Luca e dagli Atti degli Apostoli i quali al suo posto mettono un Giuda di Giacomo che è ignorato dai primi due.
Tanto per fare un esempio. Se vuoi credere all'autenticità del Vangelo...leggili tutti.
A me piace in Filippo quando dice che Gesù baciava la Maddalena e gli apostoli erano gelosi
"La consorte di Cristo è Maria Maddalena. Il Signore amava Maria più di tutti i discepoli e la baciava spesso sulla bocca. Gli altri discepoli allora dissero: "Perché ami lei più di tutti noi? "Il Salvatore rispose e disse loro: "Perché, non amo voi tutti come lei?" (Filippo:55)
Si può credere a tutto...basta mettere il cervello a riposo.

Nicola Ulivieri 16.01.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ci ruba il futuro?

Si fà in questi ultimi tempi un gran parlare di energia, risorse, sviluppo delle F.E.R. (Fonti Energetiche Rinnovabili), progetti fantasiosi e anche divertenti prendono il via grazie alla nuova "atmosfera culturale" che sta sviluppandosi in italia; sembra quasi che nel nostro paese si debba sempre creare una festa, per mettere mano a problemi e sfide che altri affrontano con determinata serenità.

Contro canto di questo entusiasmo appare sempre il dubbio relativo alle risorse disponibili per incoraggiare il cambiamento;
dato per assodato, grazie alle esperienze maturate in Europa e nel resto del mondo, che investire nella sostenibilità del sistema energetico (Risparmio, F.E.R., nuovi sistemi di mobilità) comporta una crescita netta del P.I.L., sembra che un grande paese come il nostro non sia capace di prendere una decisione, un orientamento, di programmare una svolta e si attende, come se la scarsezza delle risorse sia per ora un vincolo insuperabile.
Ma non è così.
[..]
Continua su www.energiamoci.it all'indirizzo: http://www.energiamoci.it/portale/modules/news/article.php?storyid=10

Roberto Cognigni 16.01.07 15:49| 
 |
Rispondi al commento

vera o falsa?
comunque sia leggiamola al contrario: cosa fanno i sedicenti estremisti cattolici che reggono la politica italiana? seguono l'esempio della lettera solo quando si tratta di diritti civili e non di sfruttamento sociale o leggono la societa' come un fattore umano naturale? in quest'ultima interpretazione, vicina a quella religiosa di comunita' di credenti, usare violenza contro di essa e' delitto, peccato, reato, ingiusto, cattivo, male, etc. etc.
ma lo fanno, lo assecondano. anche solo un tentativo di smembrare quanto naturalmente creato nella societa', buono o cattivo che sia interpretato, va evitato.
e la natura merita pari rispetto, poiche' esiste e non e' separata dalla societa'.
stupefacente se la lettera e' vera, un misero tentativo di restare a galla - tuttavia dubito che sia tutta farina del suo sacco.
non mi meraviglierei che la lettera sia falsa.

paolo margari Commentatore in marcia al V2day 16.01.07 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Gentile don Giuseppe Forlai

E' una buona discussione che potrebbe interessare anche a chi ci legge. Purtroppo dal lavoro non posso continuare ancora. Sono contento che abbia fatto volontariato.
Non abito a Roma e mi fido da quello che dice e come lo dice che lei crede in quello che fa.
Ma se non c'è Paradiso non c'è Inferno; sono vecchies storie Sumero-Babilonesi riprese nei secoli da tutte le religioni. Mi sto informando sulla storia proprio in questo periodo e leggo la Bibbia e altri testi tipo il Mahabarata (indiano). Le religioni sono un invenzione dell'uomo. Non per questo io devo essere un cattivo o non fare del bene come anche lei, vedo, dà erroneamente per scontato. Per me, fare del bene, è anche far sapere la verità.
Per lei la verità è Dio, per me è far sapere che non c'è.
Ad esempio vedo che l'11 settembre è una creazione del governo americano. Lei si sconvolge al pensiero? Io si, ma da modesto ingegneruccio non sa che fastidio provo a sentire che
a) 3 grattacieli (non 2 ma 3!il terzo viene nascosto dai TG) collassano fino a terra con velocità da caduta libera (=nessuna resistenza della massa sottostante 9 volte maggiore!) per incendi causati dai 2 aerei
b) un aereo colpisce il Pentagono alto 24m sfiorando il suolo (un mio amico Ing.Aereonautico mi dice che a 800km/h non poteva essere controllbaile a pochi metri dal suolo neanche da esperti
c) non si trovano tracce delleturbine nel Pentagono
d) si trova un passaporto di carta del terrorista
e) 4 aerei svolazzano per quasi 2 ore senza essere intercettati dalla difesa americana
etc etc
Se crede nel bene di chi si professa cattolico e nella frase nel dollaro americano 'in God we trust' non potra' credere al massacro che hanno inventato; ma se guarda i fatti, coloro che parlano male degli Islamici, fanno in realtà un autoritratto; che ne pensa? L'ho sconvolta? Si informi qui: www.luogocomune.net
Ora inizio a lavorare, non so se potrò risponderle ancora. Comunque sono discussioni costruttive, non trova?

Nicola Ulivieri 16.01.07 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto che in molti critichino il Papa anche quando dice cose giustissime come questa, la dice lunga sulla oggettività delle loro obiezioni quando dice qualcosa di sbagliato.
Ciao a tutti.

Francesco Balzano 16.01.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Chi o che cosa sia stato “Gesù” riesce più difficile dirlo di quanto non sia dire invece chi non è stato. Se sia esistito, non si può contestare con certezza e neppure provare con certezza. Vi sono ragioni per l’una come per l’altra ipotesi. E’ possibile che Gesù sia vissuto, forse persino più probabile del contrario; eppure anche questo non è da escludere del tutto. Chi lo esclude a priori, dichiarando la storicità di Gesù come fatto assolutamente incontrovertibile, è prevenuto. Manca una prova certa, e anzi non se ne potranno più addurre, salvo che non vengano reperite nuove fonti. La storiografia coeva, in tutti i casi, tace.
L’intero primo secolo non-cristiano - il secolo di Gesù - ignora la sua presenza. Nessuno storico ha notizia di lui, né a Roma né in Grecia né in Palestina.
Non v’è un solo enunciato “cristiano” che non si trovi già anche in altre fonti, per esempio presso gli Esseni. Gli scritti, scoperti nel 1947, della setta degli Esseni (i rotoli di Qumran sul Mar Morto), risalenti al tempo di Gesù e composti nelle immediate vicinanze dei luoghi in cui operò, non menzionano nessun Gesù di Nazareth. E che gli storici del I secolo dell’era cristiana tacciano, è tanto più stupefacente in quanto una gran parte di essi scrisse particolareggiatamente sulla contemporanea situazione in Palestina. Al contrario del Nazareno, Giovanni il battezzatore è una personaggio storicamente assai ben documentato.
Lo stesso Filone di Alessandria (vissuto dal 20 circa prima di Cristo fino al 50), il quale stigmatizza le infondate condanne decretate da Ponzio Pilato, non ricorda quella di un certo Gesù di Nazareth. Eppoi non ogni “Gesù” che compare negli scritti coevi, sta a designare il Nazareno. In quel tempo, infatti, Gesù era un nome tanto diffuso quanto, in altri tempi, Ottone o Guglielmo.
Nondimeno, pur ammettendo la sua esistenza, va detto che questo Gesù non è cristiano, bensì ebreo. I componenti della sua primitiva comunità si chiamano ebrei (la ricerca più recente li

masso salvi 16.01.07 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

* Un sensazionale processo a Gesù non fu celebrato diversamente da quanto non fosse per centinaia e migliaia di altri condannati, i quali furono pure giustiziati sotto Ponzio Pìlato. L’alto funzionario romano non fu affatto (al contrario della rappresentazione datane dai Vangeli) persona mite e clemente, bensì un magistrato di non comune severità, con una predilezione per le procedure marziali. Pochi anni dopo la morte di Gesù, in conseguenza d’una protesta da parte ebraica, Ponzio Pilato fu revocato dalla sua carica
* Incerta rimane l’esatta data della morte di Gesù. Attualmente, il giorno più verosimile sembra essere stato il 7 aprile dell’anno 30. Gesù dì Nazareth, venuto al mondo sette anni prima dell’anno ufficiale di nascita, avrebbe così compiuto 37 anni.

* Il luogo preciso dell’esecuzione non è documentabile. Certo, là dove oggi s’innalza la chiesa del sepolcro, è improbabile che sia stato deposto. Che la croce di Gesù sia mai stata rinvenuta (300 anni più tardi dalla madre dell’imperatore Costantino!), è una fandonia.
Schegge e frammenti della “vera croce” sparpagliati per il mondo sono contraffazioni.

* L’affermazione secondo cui Gesù avrebbe desiderato spontaneamente la morte per crocifissione, è assurda. Il desiderio della morte è completamente estraneo alla mentalità ebraica.

* Gesù non ha istituito personalmente un solo “sacramento”. Non ha battezzato nessuno. La stessa eucarestia l’ha soltanto ricevuta, senza tuttavia fondarla come sacramento della Chiesa (della quale non ebbe nemmeno l’idea). » » »

masso salvi 16.01.07 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,ti ho già scritto in merito alla lettera del papa, che è certamente una bufala, senza ricevere risposta. Mi meraviglio della bufala perchè credo sia difficile che qualcuno te la possa avere rifilata. Non resta che pensare che tu l'abbia fatta apposta: il che mi sembra molto strano perché sarebbe la prima volta che succede e seguo da molto il tuo blog. Un amico comunque, mi ha fatto osservare, con l'aria di chi la sa lunga e prendendomi un pò in giro, che non mi deve sembrare strano se un comico fa o riceve una burla. Io continuo a ritenerlo molto strano perché di queste burle non ne hai mai fatte. Ci terrei moltissimo avere un tuo chiarimento anche personale. Ci conto

Mauro Magini

mauro magini 16.01.07 14:17| 
 |
Rispondi al commento

* Gesù non ha scelto nessuna “cerchia” o dozzina di discepoli o apostoli. L’idea dei “dodici apostoli” - a voler prescindere dal simbolismo del numero - è una più tarda costruzione.

* Il comandamento dell’amore per i nemici, presentato in seguito come la più nobile istanza del Cristianesimo, non si trova affatto nel testi primitivi, mentre si riscontra - in forma più rigorosa - già in Platone.

* Gesù non avanzò mai una specifica pretesa d’essere il messia degli Ebrei. Non accettò mai uno dei molti titoli messianici che la tradizione gli avrebbe pure offerto. Non gli sarebbe venuto in mente di chiamarsi o di farsi chiamare “Cristo”. Degli ossequi messianici, che sono nella tradizione dei Vangeli, non c’è, dal punto di vista storico, una parola che sia vera.

* La storia della passione è agghindata in modo leggendario e non si è mai verificata nei modi narrati dai Vangeli. La passione di Gesù deve “esaudire” fin nei più minuti dettagli le predizioni veterotestamentarie, e tutto viene quindi sistemato in maniera corrispondente. A disposizione degli Evangelisti non v’era in pratica, per tal fine, nessun materiale biografico. Paolo non ne fa parola. Testimoni oculari e auricolari non ve ne sono.

* Contrariamente alla generale opinione che un Giuda abbia tradito Gesù, la versione tramandata è tendenziosa. Anche se, stando ad un sondaggio del 1967, ben il 91 % degli interrogati (i quali credevano peraltro a poche cose) mostrava di credere al tradimento di Giuda, il fatto è privo di fondamento storico.

* Un sensazionale processo a Gesù non fu celebrato diversamente da quanto non fosse per centinaia e migliaia di altri condannati, i quali furono pure giustiziati sotto Ponzio Pìlato. L’alto funzionario romano non fu affatto (al contrario della rappresentazione datane dai Vangeli) persona mite e clemente, bensì un magistrato di non comune severità, con una predilezione per le procedure marziali. Pochi anni dopo la morte di Gesù, in conseguenza d’una protesta da

masso salvi 16.01.07 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

* Giorno, anno e luogo di nascita, quali sono tramandati dai Vangeli e dalla pia tradizione, sono storicamente falsi.
Gesù non è nato a Betlemme. La data del 25 dicembre ha una lunga preistoria pagana, e fu introdotta nell’Impero romano come giorno di festa in onore del “Dio del Sole” durante il terzo secolo.

* Non può esser un puro caso il fatto che Mitra - il salvatore e il dio solare dei Romani - sia stato fatto nascere da una vergine nella stalla il 25 dicembre, che i pastori gli abbiano reso omaggio, che promettesse pace al mondo, solo per esser poi crocifisso, per risorgere a pasqua e salire al cielo - per citare soltanto le più sorprendenti analogie tra la sua leggenda e quella di Gesù Cristo.

* Gesù non è il bambino di una vergine; nasce dall’unione d’una donna di nome Maria con un uomo di nome Giuseppe. Egli stesso non ha detto - neanche una volta - qualcosa di diverso. Il nascente culto ecclesiastico dovette escogitare e presentare delle leggende: la nuova dea non poteva, in pratica, essere presentata come vedova d’un falegname ebreo.

* La storia della strage dei bambini ordinata dal re Erode è estranea alla storia non meno della fuga in Egitto della famiglia del falegname col piccolo Gesù.

* Che Gesù non si sia mai sposato è altrettanto privo di fondamento storico. Il fatto che sia stato stilizzato in una sorta di “vergine maschile” non mancò certo di metodo.
Associare la sessualità con la sua persona, o con uno dei suoi seguaci, sembrò quanto meno inopportuno ad una Chiesa governata da celibi.

* Che i racconti miracolosi tramandati su Gesù rappresentino devote trasfigurazioni d’una immagine eroica, è fuori di dubbio. Non esiste una dottrina peculiare che trovi la propria origine in Gesù di Nazareth. E non v’è un solo detto di Gesù che non si sia già potuto leggere - seppure in forma modificata - nella letteratura ebraica a lui antecedente.

* Gesù non ha scelto nessuna “cerchia” o dozzina di discepoli o apostoli. L’idea dei “dodici apo

masso salvi 16.01.07 13:56| 
 |
Rispondi al commento

E' un vero intelletuale, il papa. E' vero che l'ecologia è un po' un'occasione per, come dire, tirare l'acqua al suo mulino. Mi piacerebbe tanto che la Chiesa, in una pausa tra una tirata e l'altra sulla famiglia ecc, si desse un po' da fare per promuovere i principi del penultimo capoverso di questa bella lettera. Io ci sono spesso in chiesa, ma mi venga un colpo se ne sento parlare!

laura ruffoni 16.01.07 13:51| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
sei un grande comico un grande comunicatore, un grande...uomo...
ma con questa trovata hai perso molti punti...
ps: il papa non si tocca, la religione e sacra, se prendi per il culo benedetto, prendi per il culo i cristiani che credono in lui ed in dio.

raffaele ferrante 16.01.07 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho parole!
Ci sarà pace solo senza queste caxxo di religioni che predicano tanto il bene e poi basta vedere come agiscono!

francesco 16.01.07 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Questa lettera e tutta scoppiazzata dal suo discorso a Ratisbona!

filippo gemelli 16.01.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Che soddisfazione, per te, caro Beppe.
Peccato che un evento di tale portata "storica" sia stato semplicemente ignorato dai nostri cari Vaticanisti della televisione pubblica e privata. Piuttosto che ammorbarci con i loro soliti servizi dal carattere omelico, avrebbero potuto dedicarti un pò del loro inutile tempo.

Gaetano Giannella 16.01.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

ma davvero la lettera è falsa??
e come mai nessuna smentita da beppe sul blog!!
se fosse cosi ne rimarrei profondamente deluso.

Biagio Rizzo 16.01.07 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Non ci credooooo!!!!!!! pure il papa usa internet...... che figoooo!!!


PS: senza parole :-)))

Angela Po Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Di solito il Vaticano preannuncia i cambiamenti del mondo, speriamo che sia così. Oramai non piove più e le calotte polari si stanno sciogliendo. Cerchiamo di fare qualcosa adesso, perchè poi non potremo fare più niente.

Daniele Giancola 16.01.07 10:44| 
 |
Rispondi al commento

allora, se la lettera è verastiamo puur sempre parlando del papa, quindi della chiesa cattolica.
Il blog di beppe è uno dei più frequentati in Italia ed in Europa....quale miglior modo di parlare alla gente e di fare proselitismo!!!
Ricomincerò a considerare la chiesa cattolica come interlocutrice nel momento in cui si fosse liberata delle sue immense ricchezze materiali a favore del perseguimento della giustizia e del bene dell'umanità e non dei suoi subdoli giochi di potere...praticamnete mai!!!

+ prati - preti

Claudio Iannelli 16.01.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA E' UN PAESE LIBERO?

Partiamo dal presupposto che un popolo si organizza, legifera, si governa avendo come obbiettivo il bene di se stesso. Il comportamento contrario porterebbe a farsi colonizzare.

Nel momento in cui ci si trova di fronte a un malessere sociale: scarsa osservanza dei diritti civili, mal funzionamento delle istituzioni, corruzione, lobby, abbandono degli strati sociali più deboli, scarso ricambio sociale, ecc.; gli elementi destabilizzanti non provengono dal popolo stesso ma sono esterni, estranei, esteri.

Esistono tre tipi di influenza: quelle politico-economico-militari, quelle politico- culturali e quelle ambientali.

L'Italia soffre dei primi due.
Il primo è rappresentato dall'ingerenza degli Usa che inducono i ns. governi ad adottare politiche che vanno a favore del popolo americano anche quando ciò è a scapito del nostro.

Il secondo è rappresentato dal Vaticano che propugna una cultura riconducibile esclusivamente al mantenimento del proprio status quo deformando il reale 'carattere' del popolo. (Stiamo ancora aspettando che passi il vento della Riforma protestante...)

[Ogni uomo può instaurare un rapporto diretto con Dio senza avere necessariamente l'intercessione da parte della chiesa].

Il terzo è rappresentato da imminenti catastrofi naturali o siccità, ecc. che provocano, attraverso il panico, conflitti sociali.

Tra le tante conseguenze di ciò vi è il fenomeno della mafia.
Il tessuto sociale si coagula in lobby, clan, famiglie, classi, ecc. che si contrappongono tra di loro nell'intento di mantenere o aumentare la propria predominanza.
Il tessuto sociale dovrebbe essere invece fluido e dinamico. Il richiamo al valore della famiglia è giusto ma non quando preclude agli individui la possibilità di relazionarsi con altri. Il rapporto con l’estraneo alla famiglia mi arricchisce o è un pericolo e m’impoverisce?
La famiglia fine a se stessa è chiusura, rifiuto di rapporti esterni, Cont. in discussione....

F. Marillo Commentatore in marcia al V2day 16.01.07 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sempre di più...andiamo avanti!!!

Fabio Messineo (alcor) Commentatore certificato 16.01.07 10:19| 
 |
Rispondi al commento

oh gente!!!!! SVEGLIAAAAAAA
LA LETTERA è FINTA!!!!!!!! è SCRITTO PURE SU 'REPUBBLICA' DI IERI, A PAGINA 7 IN BASSO A SINISTRA! SIETE RIDICOLI, E ANCHE UN Pò TU BEPPE A FARE QUESTI SCHERZI!!!!

lettera finta
lettera finta
lettera finta

PAOLO BERTOLINI 16.01.07 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile la capacità Papale di inserirsi nel dibattito alternativo del web con una mossa che prende in contropiede un pò tutti (CREDO).

Ovviamente ogni voce che si eleva a difesa della natura rafforza la causa, anche se la RAGIONE mi invita a riflettere su ciò che istintivamente mi appare una strisciante strumentalizzazione.

"L'occidente, da molto tempo, è minacciato dalla centralità del profitto e del guadagno opposto alla conservazione della natura e al suo pieno godimento".

Questa visione mi sembra inconfutabile.
Peccato che alle udienze papali si sia ricevuti solo se i è fatti di quella pasta che fa della centralità del profitto e del guadagno una vocazione di vita.

Nell'america latina il Vaticano ha combattuto una battaglia aperta contro chi ha cercato di contrastare la rapina delle ricchezze del suolo da parte delle grandi multinazionali dell'occidente, azioni di sfruttamento che hanno devastato l'equilibrio naturale di quelle terre inpoverendo ancora di più le popolazioni autoctone di quelle regioni.

Non dimentico il Papa polacco che si fa riprendere abbracciato a Pinocet (il complice degli sfruttatori della natura) mentre contrasta con tutte le sue forze la dottrina della Liberazione.

C'è una grande spaccatura tra cio che è cristiano e ciò che coerentemente è "Cristologico".
La Chiesa dopo la dissertazione Papale ci può dimostrare che è davvero interessata ad AGIRE.

La RAGIONE ci guidi a comprendere questa coerenza.

derossi c. 16.01.07 09:50| 
 |
Rispondi al commento

grande Beppe! continua cosi'! anche se "caso Strano" non si è sentito dire nulla in tv sulla lettera

manuel cesena 16.01.07 09:00| 
 |
Rispondi al commento

io non sono molto istruito, ho fatto solo gli studi superiori.
per questo molte cose non le capisco.
chi mi spiega cos'ha detto il papa?
in parole correnti, per piacere.
proprio non riesco a comprendere


emilio marchisio 16.01.07 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti!

Emanuele Di Francesco 16.01.07 07:59| 
 |
Rispondi al commento

E' giunta l'ora di chiedere davvero perdono! E' giunto il momento che ognuno conosca Cristo senza infauste mediazioni!
Non è possibile continuare a vedere il nome di Cristo legato ad un ambiente marcio sino al midollo. Il nostro cuore non riesce più a tollerare la vista di quei "ministri del culto" che altro non sanno fare se non palesare spudoratamente vizi piuttosto che virtù, che usano il potere autoaccordatosi per scopi ignobili, proprio loro, che si arrogano il diritto di parlare a Suo nome, ma poi escludono completamente dalla loro quotidianità la Via dell'imitazione di Cristo...
proprio loro dai quali lo stesso Cristo ci mise in guardia quando disse: «I farisei e gli scribi hanno ricevuto le chiavi della conoscenza, ma essi le hanno nascoste: non hanno saputo entrare essi stessi, né hanno lasciato entrare quelli che lo desideravano.»
Cara Mamma Chiesa, non è corretto nascondere la mancanza di reale autorevolezza e la vuotezza religiosa dietro il gesto caritatevole, non vi fa onore e offende profondamente la persona di cui vi considerate referenti e in cui dite di credere! .
Cosa siete in realtà? Facenti funzioni o piazzisti? Ambasciatori o venditori? Rappresentanti o affaristi? Spacciatori o inviati speciali?
Mamma Chiesa, ti chiedo ancora: cosa sei in realtà? Cosa rappresentati realmente?
A chi sei più vicina realmente? Al Berlusconi di turno o a Gesù Cristo? Al potente o all'umile? Al saggio o all'uomo d'affari?
Cosa pensate che direbbe Gesù Cristo del vostro operato e della funzione che dite di compiere a Suo nome?Per quanto tempo ancora, mi chiedo, continuerete a garantirvi la "copertura" Quanto durerà ancora il vostro ammantarvi di benevolenze a cagione di un proselitismo travestito da missione umanitaria?
Per quanto ancora ingannerete l'ignara massa con le vostre apparenze?
Per quanto tempo ancora dovremo ascoltare sermoni che invitano all'umiltà recitati da gente collusa col potere e con chi sguazza scandalosamente nel lusso più inverecondo?

masso salvi 16.01.07 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Dio è anche l'esortazione di Gesù a sondare se stessi... «Colui che conosce tutto, ma ignora se stesso, è privo di ogni cosa»...
per "amore della Verità" è necessario avere coraggio.
Molti cattocristiani, a causa di deleteri condizionamenti derivanti da assurdi insegnamenti religiosi, hanno imparato ad aver paura di offendere Cristo, e per questo non osano sollevare alcuna critica ai loro Eminentissimi tirafili, i famosi "pescatori di uomini", che tanto somigliano al Mangiafuoco collodiano.
Gesù invece predicò perfettamente l'opposto di ciò che gli speculatori vorrebbero far credere alle masse ignoranti, e lo dimostrò molto chiaramente.
Per questo motivo io credo che si debba temere il contrario, cioè l'abbandono passivo nelle braccia di coloro che ostentando la sicurezza del volpone cercano di plagiarvi facendo leva su dogmi e princìpi abilmente congegnati, su autoesaltanti argomentazioni, su una disciplina fondata sul ricatto anziché sull'amore, e che come nessun altro riescono ad attuare la collaudata strategia del castigo.

Questi astuti tirafili proclamano ai quattro venti di essere gli unici cristologicamente alfabetizzati, di essere gli unici in grado di comprendere, selezionare ed interpretare le famose Sacre Scritture.
Essi vorrebbero far credere di detenere "la Verità" nonché "le chiavi delle porte del Cielo", ma dimostrano poi —a volte atrocemente— di non aver mai conosciuto né Cristo né tantomeno il vero Amore. Si sono sempre persi in una materialità decadente, animati dall'eccessiva ambizione e dai più efferati sentimenti maligni.
Fin troppi sono stati gli episodi caratterizzati da malvagità, corruzione e perversione. Non è più possibile dar credito ad una struttura fondata su inganni e menzogne, irrimediabilmente inquinata da acredine e meschinità.
Non sono più sufficienti le patetiche giustificazioni e le squallide scuse condite da solo da vuote parole e assurde pretese di assolutezza!
Domandiamoci: dov'è finito Cristo?
E' giunta l'ora di chiedere

masso salvi 16.01.07 01:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti a discutere se sia vera o falsa,se sentirsi benedetti da dio o offesi per l'ingerenza del vaticano... di quello che dice la lettera niente. nemmeno l'avete letta oppure non ci avete capito un cazzo.

stefano lucato 16.01.07 00:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bastaaa!!! E' come sparare sulla crocerossa o andar per ziguele con le bombe a mano!!!
PIETA'
Fate un post sulle motivazioni dei credenti e degli atei almeno parliamo di qualcosa.

fra weiss 16.01.07 00:41| 
 |
Rispondi al commento

La lettera del papa è molto interessante e piena di spunti nuovi.
Ma noto con dispiacere che molti filosofi da bar dello sport hanno subito storto il naso, predicando tolleranza, ma nello stesso tempo manifestando la più grande intolleranza verso il Papa.
Cari ateucci dell'ultima ora, improvvisati e soprattutto ignoranti, io sono cattolica e rispetto tutti, anche gli Atei. Ma mi piacciono gli atei con la A ( quella maiuscola ). Questi commenti anti-Ratzinger che ho letto sono della più bassa estrazione culturale e morale.
E poi fatevene una ragione, Beppe è Cattolico. Perchè vi infastidite, cari ateucci "tolleranti" . Dalla vostra ignoranza di capre sono nati Capi Caprai Populisti come Hitler e Stalin.
Se non vi piace il Beppe cattolico,cambiate aria.

Paola Mattei 16.01.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.madredelleucaristia.it/indexit.htm

LA MADONNA APPARE A ROMA

Da molto tempo la Madonna appare in privato a Roma a Marisa Rossi e porta messaggi di Dio per tutta l'umanità sull' EUCARISTIA che è il cuore della fede Cattolica. Nel Giugno 1993 ha chiesto in nome di Dio che i messaggi venissero resi pubblici e dal 1995 sono avvenuti molti MIRACOLI EUCARISTICI. La Madonna dice:
IO SONO LA MADRE DELL'EUCARISTIA.
CONOSCETE GESU' PAROLA,
AMATE GESU' EUCARISTIA.

Dal 1971 Marisa Rossi è assistita dal Vescovo Claudio Gatti, che è il suo direttore spirituale; egli ha fondato il Movimento Impegno e Testimonianza - Madre dell'Eucaristia, un movimento di preghiera per il "Trionfo dell'Eucaristia".

S.E. MONS. CLAUDIO GATTI HA RICONOSCIUTO L'ORIGINE SOPRANNATURALE DELLE APPARIZIONI E DEI MIRACOLI EUCARISTICI (DECRETO DEL 14/9/2000)

Al momento le apparizioni continuano e vengono sempre dati nuovi messaggi.



ULTIME NOVITÀ

Lettere di Dio: Novembre 2006

Perle della Madre dell'Eucaristia
La Chiesa è consacrata alla Madre dell'Eucaristia


|| Informazioni Generali || Raccolta dei Messaggi di Dio ||
|| Eventi Importanti || Miracoli Eucaristici ||
|| Giornalino Mensile || Lettere del Vescovo ||
|| Preghiere ||
ENGLISH ESPAÑOL FRANCAIS PORTUGUÊS


La Chiesa è consacrata alla Madre dell'Eucaristia
L'8 dicembre 2006, in occasione della festa dell'Immacolata Concezione, il Vescovo ordinato da Dio, S.E. Monsignor Claudio Gatti, con le parole "Dio, con il tuo permesso, con i poteri che tu mi hai concesso nell'ordinazione episcopale che come dono hai elargito alla mia umile e modesta persona, io, in questo momento, consacro a Maria, Madre dell'Eucaristia, tutta la Chiesa", ha deposto la Chiesa nelle mani pure ed immacolate della Madre dell'Eucaristia, nella amara e triste constatazione che tutte le fragilità, debolezze e miserie dell'uomo hanno offuscato e sporcato il volto umano della Chiesa.
La Chiesa è di Cristo ed in C......

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 16.01.07 00:03| 
 |
Rispondi al commento

MI DISPICE DIRLO, MA:
'LA REPUBBLICA'' DEL 15 GENNAIO 2007, PAGINA 7, IN BASSO A SINISTRA: "LA FINTA LETTERA - LA BURLA DI BEPPE GRILLO"
SUL SITO DI BEPPE GRILLO UNA FINTA LETTERA DEL PAPA


PENSAVAET VERAMENTE CHE FOSSE VERA?!?!?!??!

PAOLO BERTOLINI 15.01.07 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe ammiro la tua fede cattolica e sono contento che per una volta il vaticano abbia dimostrato di investire nella ricerca scientifica, tuttavia ricordati che lo stesso vaticano in nome di Dio possiede banche, ettari di terreno a non finire, una infinità di appartamenti con affitti non molto cristiani ed in più sotto il mantello delle guide spirituali si intromettono in continuazione nella vita politica del paese come se fossero un vero partito, quando decidi di pubblicare una lettera del papa, ricordati che non ti ha scritto il successore di pietro (di pietro ce n'è stato uno solo punto e basta) ma bensì un politico come quelli che tu critichi tanto, perchè non fai qualche ricerca su di loro, scommetto che ti passerebbe la voglia di andare a trovare i vescovi, comunque sappi che mi ha fatto piacere sapere che anche i preti credono nelle energie rinnvabili.

davide nuvoli 15.01.07 23:17| 
 |
Rispondi al commento

mah......

Carmine Speranza 15.01.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento

adesso il nostro ottto per mille e altre tasse serviranno per pagare i panelli solari che il buono mazinga mettera nelle chiese.

sanchez hernandez Commentatore in marcia al V2day 15.01.07 22:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il papa che scende a parlare con un comico! questi hanno paura della intelligenza di beppe, forse vaccinano col loro veleno al nostro beppe?
speriamo di no, non deluderci sei la nostra speranza

sanchez hernandez Commentatore in marcia al V2day 15.01.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

O Signore onnipotente,

ti supplico,

fai cadere una piccola meteorite sul vaticano,
un'altra sulle antenne TV RAI, e una su quelle Mediaset.

Danni circoscritti grazie.

Voglio informazione vera, su ciò ke mi interessa, sul mondo, non voglio i discorsi blateranti di un'anziano in vestaglia e berrettino.

Non voglio sentire più cronaca nera, inutile, fobifera e stressante.

Non voglio più sentirmi dare ordini da vecchi, ma da giovani.

Liberaci da questi mali,

Amen

mattia maragno 15.01.07 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti commenti mi fanno pensare che forse meritiamo la nostra classe politica... Rappresentanti ignoranti di un popolo di ignoranti... e forse non meritiamo neanche il tuo blog...

Meno male che ci sono il Papa e "il Beppe"...

Tutti figli di Calderoli?

Poor Italia

Stefano Tagliabue 15.01.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel caso esposto sono possibili due ipotesi: 1) e' tutto vero 2) e' una trovata satirica.
Nel primo caso senza tante seghe mentali vorrei davvero vedere i pannelli fotovoltaici sopra le scuole e gli ospedali dei preti (a patto che SE LI PAGHINO LORO). Nel secondo caso penso che sia una forma di satira troppo esclusiva, nel senso che pochi si saranno posti il dubbio se si tratti di satira o no e pochissimi la potrebbero capire. In questo caso beppe sa fare sicuramente di meglio.

Luca Roggi 15.01.07 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Chi si ricorda i comandamenti come ce li ha insegnati la chiesa?

1) io sono il signore dio tuo, non avrai altro dio all'infuori di me.
2) non nominare il nome di dio invano.

EH NO!!!!!

ANDATE A LEGGERE LA BIBBIA, E VEDRETE CHE LA CHIESA HA VOLONTARIAMENTE TRAVISATO I COMANDAMENTI , CHE DOVREBBERO ESSERE LA BASE DEL CRISTIANESIMO.

Piero Hunnerh 15.01.07 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi appassiona molto sapere se questa lettera è una mussa oppure no.

Ad indispettirmi è il fatto che, direttamente o indirettamente, il paparazz è riuscito a mettere il becco persino qui.

E ciò è veramente troppo. Non se ne può più.

L'offensiva mediatica sferrata da questo nuovo papa, ha del vergognoso.

Non gli basta un servizio quotidiano in tutte le edizioni di quasi tutti i Tg pubblici e privati ?

Reset. Reset. Reset.


paolo dagnino 15.01.07 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Dio esiste che mi fulmini adesso................................
..................................
................................
..............................
..........................
....................
...........
....
.
still here guys still here.......

piero sanna 15.01.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo punto mi chiedo perché non prendiamo l'esempio dal Vaticano per risparmiare energia. In ogni stanza del vaticano (minuscolo...)c'è uno scaldino di brace come fonte di riscaldamento, l'illuminazione si ottiene solo con candele e lumi vari, l'acqua calda è quella della caldaia della stufa a legna (si, quella delle fumate...), i tetti e le cupole sono pieni di pannelli solari, ecc. ecc. Caro Beppe pubblicando il post di benedetto (minuscolo...) ti converti nel giocherellone Nº1 mondiale. Sei insuperabile. Ciao

Carlo Tacconi (Córdoba) Spagna 15.01.07 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ancora una volta al papa tuttologo.

Ma perche' sto papa deve dire la sua su tutto? Non c'e' campo in cui non intevenga, che abbia ragione o torto, che sia competenza spirituale o cosa mondana. Che si rivolga ai cristiani (1% delle volte) o che si rivolga alla generalita' degli individui (restante 99%) che sia l'ambiente o la sessualita' (strano, piu' l'una che l'altro).

Ebbene io vorrei dire una cosa a sto papa: Benede', e basta!

Lasciaci in pace. Io non sono cristiana. Non c'entro niente con voi, ma perche' me lo devo ritrovare sempre in mezzo, ogni volta che leggo un giornale italiano, su ogni sacrosanta (!) prima pagina, praticamente ogni giorno?

E basta! Razionasse gli interventi! Che poi, sinceramente, e' controproducente: per esempio, con la guerra alle famiglie di fatto mi ha fatto passare la voglia di sposarmi. Ora voglio una famiglia di fatto. Non vedo l'ora di convivere con il mio ragazzo ed avere dei bambini senza essere sposati. Che liberazione!

alessandra vona 15.01.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Guardia di Finanza ?
Quella che dice ai giornali cosa SCRIVERE e quella che chiede SOLDI per cambiare i loro verbali e che se non li riceve, falsifica le prove ?
Quelli che dovrebbero essere le guardie ed invece finiscono in GALERA, perche' sono loro i LADRI ?
Ah, quella GUARDIA DI FINANZA !!!

Max Lanzani 15.01.07 19:51| 
 |
Rispondi al commento

L' umanita' potra' progredire solo CON L' ABOLIZIONE di tutte le FEDI e RELIGIONI :

se voi aveste studiatio COME ME e preso due 30 in TEOLOGIA all' UNIVERSITA', sareste che nessun DIO vendicatore ci osserva come se fosiimo nel SUO GRANDE FRATELLO...

SVEGLIA, siamo nel 2007 e tutto o quesi e' gia' stato SMENTITO di quel che dicevano i GRANDI PROFETI... SOLO PALLE !

Max Lanzani 15.01.07 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che il papa avrebbe almeno potuto farselo scrivere piuttosto che riciclarlo...

Luca Gattoni 15.01.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che ho letto in questo articolo è molto interessante ed anche culturalmente molto elevato (si fa un po' di fatica a capire alcuni passaggi). La discussione sulle fonti rinnovabili è da sempre un argomento molto presente in tutte le epoche, non riguarda solo l'energia ma anche acqua e cibo, approvvigionamenti necessari per il corpo. Come l'aria che respiriamo che piano piano diventerà sempre più dannosa per il nostro corpo. Io sono un amante delle comodità energia elettrica, macchina per spostarmi, aereo, macchine che aiutano l'uomo a lavorare un po' meno, riscaldamenti, fognature ecc. Sono sicuro che ci sia un modo per non rendere l'utilizzo di queste comodità dannoso non alla natura ma a noi stessi. Gli argomenti che sono secondo il mio modesto parere da trattare in modo molto serio sono: lo smaltimento dei rifiuti, energia pulita e rimboschimento di alcuni tratti della terra insieme purtroppo al controllo della crescita della popolazione. Dico purtroppo perchè da cristano controllare le nascite è un modo per impedire a qualcuno di esprimere la propria libertà, ma vedo che questo ha mondo ormai raggiunto da uno sviluppo insostenibile della popolazione. Bisogna rendersi conto che nell'ultimo secolo la popolazione è aumentata di più che in tutte le altre epoche e questo a portato a degli squilibri che si possono tradurre nella sempre maggiore povertà della maggioranza della popolazione. Povertà non intesa come povertà economica, ma come possibilità di riuscire a soddisfare i bisogni primari(fame, sete ecc...). L'energia è un bisogno omai primario secondo il mio parere travare un equilibrio tra ciò che prendiamo dal mondo in cui viviamo, ciò che restituiamo e la capacità di fare si che l'ecosistema si rinnovi è fondamentale per dare alla nostra razza una possibilità di continiutà.
Al contrario saremo destinati all'estinzione.
Sono tragico ma un gennaio con 25 gradi non si era mai visto e spero che qualcuno rifletta.
Ciao a tutti

alex berna 15.01.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, credo dobbiamo adesso cambiare le sorti del nostro pianeta, guido una Prius da 2 anni e non appena arrivera' l'idrogeno sara' un acquisto immediato. SIGNORI NON POSSIAMO PIU' GUARDARE.

elia rizzuti Commentatore in marcia al V2day 15.01.07 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo......vedo che prima di incontrare il cardinale Tarcisio Bertone hai cercato di tenere i tuoi boccoli a bada con una messainpiega.....per far notare la differenza?Lui pelato e tu ex scapigliato!

di virgilio 15.01.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Straordinario e positivo.

Se fossi in Beppe Grillo lo considererei più di un premio Nobel per la pace.

Salutoni!
Steve

Stefano Lovisetto 15.01.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Bella provocazione.Oggi il Vero illustra il Falso,e viceversa.Demagogico, ma chissà??!!

giacinto di leo 15.01.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Don Giuseppe Forai
Prima di tutto non ho offeso e non sono anticattolico; sono antitruffatori, quindi contro gli stregoni e chi professa qualsiasi cosa in nome di dei che non esistono. La Chiesa dal Concilio di Nicea del 325 si è arrogata il diritto di essere l'unica a professare la fede. Con la complicità dell'Imperatore Costantino che la fece religione di stato per unire L’Impero. Gli altri testi di altre religioni e altri messia (Mitra (nato il 25dic da vergine), Simon Mago, Apollonio di Tiania (stessa figura di gesù)) e altri vangeli (Filippo, Giuda, Tommaso, Maddalena) furono detti eretici e bruciati e distrutti nei secoli...anche se pochi anni fa furono in parte ritrovati (sfortunaccia...).Oggi in Internet si può trovare tutto,leggerli ed informarsi per proprio conto.
Se i preti fanno del bene, ben vengano. Se il papa parlasse veramente di energie rinnovabili, dell'uso del profilattico antiAIDS e tutto ciò che è veramente buono mi andrebbe bene...ma non lo fa. Prende l'8 per mille. Il Dalai Lama non me lo prende...sennò ce l'avrei anche con lui.
"lascia perdere il vangelo, non è roba tua" !?
Ah, grazie, lei consiglia di non leggere? Eh beh, le persone colte è bene che non leggono sennò capiscono. Anche nella prima lettera ai Corinzi si dice una cosa del genere, concorda? Per non parlare di quei vescovi che intorno al 1500 consigliarono al papa (Giorgio 3? non ricordo se era lui ma poco cambia) di proibire in ogni modo la lettura della Bibbia se non in Chiesa e doveva bastare quel poco, sennò la gente avrebbe capito che la Chiesa professa cose in netto contrasto col messaggio di gesù (fonte:Il libro nero del Cristianesimo, Jacopo Fo).
La lettera del papa a Grillo, se fosse vera cambierebbe invece qualcosa, peccato che non credo lo sia...
" rilassati e, visto che non credi a niente aspetta in pace la morte."
Ah, grazie! L'aspetti in pace lei la morte; visto che non c'è nulla dopo io me LA GODO ORA! :o)
Spero che lei come prete faccia davvero del bene

Nicola Ulivieri 15.01.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La violenza è in contrasto con la natura di Dio e la natura dell'anima."

Sostenere questo, proprio quando la maggior parte delle guerre usano "abiti" religiosi, è il massimo........

Antonio Maggio Commentatore certificato 15.01.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Per chi non lo sapesse non ci sono neanche validi documenti che attestino l'esistenza di Gesù tanto che un tale L.cascioli ha denunciato la Chiesa per sostituzione di persona e abuso della credulità popolare. La denuncia è ora al Tribunale di Zurigo da Marzo 2006.
Non è una cavolata, il libro che ha scritto riporta fatti riscontrabili.
Per chi vuol sapere di più:
http://www.luigicascioli.it/home_ita.php

Nicola Ulivieri 15.01.07 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembrero' stupido ma non ho capito assolutamente il senso di questo intervento (ammesso che ne abbia uno).

Duca Nero 15.01.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Uno stato utopico inserito in un PSEUDO STATO DI LADRONI ITALIANI, diventa quello che oggi e' la cultura REPRESSA.......PRENDERE IN GIRO GLI ITALIANI che non hanno INTELLIGENZA.,,,diventa Religione Allo sfacelo.. POLITICA REALE CONTATTI CON IL POPOLO,,, ONESTA' ,,ANCHE SPIRITUALE.........NOI ASPETTIAMO

Roberto Cante 15.01.07 17:41| 
 |
Rispondi al commento

ma dei tumori che i ricetrasmettitori di radiovaticano ha provocato non se ne ricorda più nessuno?! oppure anche quelli sono l'energia alternativa?? si, alternativa alla vita!!!!
le chiacchere volano nel vento e i razzolatori continuano a sopire....

Andrea Vino 15.01.07 17:40| 
 |
Rispondi al commento

viva Benedetto XVI
viva la natura
viva il sole e il vento e la loro energia
viva l'amore e il rispetto
viva la ragione
viva la ragione di chi la usa con amore

il potere e l'intelligenza si misura solo nel bene. chi le usa contro il prossimo puo ritenersi perdente qualunque sia il successo personale acquistato.

Andrea Zaffiro 15.01.07 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe a bracetto con le eminenze grige del Vaticano...!!!??? Che è successo, ti sei alleato con la banda bassotti??? Mi raccomando, o mando un esorcista a te e...al pastore tedesco! Ciao!

orazio paternò 15.01.07 17:24| 
 |
Rispondi al commento

BENEDETTO sedicesimo

PENSACI TU

intervieni, intromettiti, parla, fai anche politica, non ci lasciare.

sono conte per due ragioni.

1) perche credo in DIO
2) credo nei valori cristiani

3) se dio non dovesse esistere come qualcuno si sforza di dire, mi spieghi quali valori sono migliori di quelli professati dalla chiesa.

cioè,
se sei un ateo, laico, ecc ecc, quali sono i tuoi valori? e perche denigri tanto i valori della chiesa?

parlo di valori e non del comportamento di esseri umani fallaci e peccatori come possono essere anche i preti.

dimmi la verità caro ateo, mamma da bambino ti diceva cose come aiuta il prossimo, oppure cose come fregali, non farti accorgere, prendi prima tu, sii piu furbo, picchiali, ecc ecc.

a me sembra che molti dei miei concittadini venga cresciuto a pane e infamità!

e poi lo stato non fa nulla per correggere la situazione promuovendo la "maleducazione", che pure produce miliardi per tante tasche.

la tv?
si dice che si passa anche 4 ore al giorno davanti a questo "mezzuccio".
lo confesso ci sono andato vicino, ma ai miei tempi c'erano programmi diversi ancora guardabili, gli ultimi bagliori di una tv sociale, diventata feccia.
ma poi si dice che non influenza i ragazzi, i ragazzi sanno scegliere e discernere (perche per l'odiens cè gente disposta a dire e fare tutto, come per gli inceneritori)

ERBA? quanto stupore? bhe fa odiens!
del resto se fai 10 denunce, paghi 3 avvocati per un aiuto legale, e alla fine se pure hai ragione e sei vittima di ricatti, i problemi si moltiplicano come le parcelle e i processi, sembra che non cè soluzione.
sembra una soluzione mancata con volonta sociale.

non ho nulla contro i carabinieri, anzi, ce ne sono di veri eroi, la maggior parte, con poche eccezioni. ma io mi riferisco alle solite leggi sbagliate che riescono anche ad annullare il potere delle forze dell'ordine, costrette a registrare denunce e aspettare processi, altro che fiction

BENEDETTO, pensaci tu.

Andrea Zaffiro 15.01.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo!!! il vaticano sul blog.......che schifezza....

a beppe, ma non li potevi censurare??? questi nemici del mondo, è solo grazie a costantino che esiste il papa........per ragioni di potere ........

il vaticano e il papa devono sparire.......allora il mondo sarà un po più libero

marco brozzo 15.01.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprire gli occhi e' un dovere, tenerli chiusi e' un diritto...

...quindi se non desiderate aumentare le vostre preoccupazioni non visitate questo sito:

w,w,w.s,i,g,n,o,r,a,g,g,i,o.i,t

senza virgole!

Mario Piazza 14.01.07 22:59 | Rispondi al commento |

---------------------------------------------------------

Firma anche tu la:

"Lettera aperta di cittadini italiani alla Guardia di Finanza"

http://letterapertallagdf.blog.tiscali.it/rn3046781/

ps: fate conoscere questa iniziativa

Mario Piazza 14.01.07 23:03 | Rispondi al commento |


.....................

quoto, straquoto e superstraquoto!!

buona sera gente

Valentina

Valentina Martorelli 15.01.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Non so se è vera o no la lettera. Quando scrive un sindaco o un cittadino si può credere all'originalità. Ma nel caso del Papa voglio ben sperare che Beppe abbia controllato alla fonte circa l'autenticità della lettera. Quanto meno contattando il Vaticano. Altrimenti ha fatto proprio una leggerezza stavolta.

M. Toscano 15.01.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento

E ridaje!!!!!!!
Ancora coloro che ci tengono a precisare che la lettera non è mai esistita e che Grillo c'ha costruito la bufala!
E da lì gli insulti a coloro che credono.
E da lì le disquisizioni tra cattolici e non.
Quanto buon tempo ragazzi!!!!!!!
Se poteste dire una vostra opinione spassionata, arricchita delle dovute cognizioni tecniche o delle implicazioni morali del caso non potremmo trovarci beneficio tutti???????
Invece di darci dei creduloni, di dare del falso a Grillo e dell'invadente al Papa!?
Grillo fa il suo: rimette in discussione tutto ciò che è discutibile, nel bene e nel male, a destra (dove pare ci stanno la maggior parte degli intolleranti) e a manca (quelli cojoni che credono a tutto!? ...sembra no!?)
Grillo continua pure e sta pure zitto senza perdere tempo con le provocazioni!
Tu hai licenza di provocare!
Noi faremmo bene a leggere e ad evitare tanti improperi che non servono.
Ciao a tutti e fate i bravi!

Franco Zambon 15.01.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

A CHI CREDE CHE IL CONTENUTO DELLA LETTERA SIA TUTTO VERO:
Qualcuno ha commentato qui che, anche se la lettera non è stata inviata PERSONALMENTE dal Papa, il suo contenuto è però tutto autentico.
NO, NO, NO. Nella sua lezione magistrale, il Papa NON HA MAI parlato di fonti di energia rinnovabile. Queste sono soltanto AGGIUNTE fatte da Grillo. Come ripeterlo? Come bisogna farvelo capire?

Allora proviamo di nuovo: è stato ripreso E COPIATO il testo della lezione magistrale di Ratisbona, quella che ha provocato problemi con il mondo islamico, e A QUEL TESTO SONO STATI AGGIUNTI BREVI PASSI RIGUARDANTI IL PROBLEMA DELLE FONTI RINNOVABILI E DELLA SOPRAVVIVENZA DEL PIANETA. Da ieri alcuni di noi tentano di spiegarvelo, ma evidentemente non volete crederci.
La lezione di Ratisbona tratta solo di argomenti filosofico-teologici. SOLO DI QUELLI.


PERCHE' IL PAPA NON INTERVIENE SU COSE UN PO' PIU' DELICATE COME L'AGGRESSIONE E LA GUERRA ALL'IRAQ, O ALLA SOMALIA??
NON HA FATTO NEANCHE PER SBAGLIO UNA MINIMA DENUNCIA..
SI SA DOVE C'E' MISERIA E MORTI C'E' FUTURO PER LA CHIESA

stefano di deo 15.01.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente non ho idea se il post dal Vaticano sia vero o meno, ma se lo fosse non mi stupirei. Molto spesso non mi trovo in sintonia con alcune dichiarazioni del Papa, ma devo dire che sui problemi ecologici ha sempre tenuto una posizione a difesa dell'ambiente.
Purtroppo il Suo messaggio sbatte contro un muro di gomma, fatto dall'indifferenza dei potenti del mondo.
saluti

P.S. Si può essere cattolici o meno, ma le persone vanno tutte rispettate, anche il Papa. Mi sono sembrati veramente disdicevoli alcuni commenti comparsi a questo post.

daniele abeni (abez) Commentatore certificato 15.01.07 15:59| 
 |
Rispondi al commento

da non crederci....
Auspichiamo da tempo che le nostre lamentele e denunce diventino azione e qualcuno riesce a criticare un messaggio del Pontefice ?
Ma non ci si rende conto della portata storica e politica di quanto sta succedendo ?
BRAVO BEPPE E BRAVI A TUTTI COLORO CHE CON IL LORO APPOGGIO HANNO PERMESSO ALLA DENUNCIA DI DIVENTARE AZIONE.

carlo roggiero 15.01.07 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma dai non ci posso credere. Il papa in persona. Che parla di energia rinnovabile. Mi chiedo: se è dal 1959 che le studiano, potrebbero aver scoperto qualche cosa di interessante, o no. Caro Beppe, vorrei tanto sapere che ne pensa il sommo pontefice di radio vaticana se è mai stato dalle parti di anguillara. Se ha mai citofonato in qualche villino intorno alle antenne vaticane. Lo sa vero che si sente la messa dai citofoni. Si sa per caso se ne ha mai parlato a S. Pietro di energia? Perche è da lì che i fedeli di tutto il mondo lo ascoltano. Concludo che se lui posta sul tuo blog, ti deve prestare la la sua finestra per almeno 10 minuti. Sai le risate.

Gualtiero Massieri 15.01.07 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto sconvolto Grillo sei un grande sei riuscito anche a scomodare anche il papa GRADIOSO! Continua cosi non mollare mai!!!
Ti appoggio su tutto! Cambia l'italia, non più fatta di italiani ma di bancarottieri che mettono i soldi al primo posto anche prima della vita umana!!!

Fabio Romagnoli 15.01.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Come cristiamo sono felice che anche da parte della alte sfere della Chiesa Cattolica comincino a farsi sentire voci sensibili ai problemi dell'ambiente. Preso dall'entusiasmo per queste importanti manifestazioni di interesse, ho scritto subito a "Famiglia Cristiana", proponendo una rubrica dedicata ai problemi della mobilità alternativa. Mi è stato subito risposto picche. Stesso esito ha avuto una mia analoga proposta a "Toscana Oggi", il giornale dell'Episcopato fiorntino, dove pure ogni tanto vedo pubblicate le mie lettere. Come dire: il pastrore indica la via, ma il gregge fatica ancora a seguire .... Ma non disperiamo.

Gennaro Guida, Firenze


Beppe,

non è che pure te stai inforcando l'ottusa via già intrapresa dai vari Pera e Ferrara, quella dei teo-con/teo-dem?

Stai attento: le lusinghe vaticane sono finalizzate ad abbracciarti in una morsa mortale: la sterilizzazione del libero pensiero!

Nel mondo informatico gira da qualche anno un motto davvero efficace, che è possibile applicare pure a questo caso: "Embrace, extend and extinguish" (abbraccia, estendi ed estingui).
In origine applicato al monopolista Microsoft, individua quei fenomeni di strategia marketing (da cui pure il Vaticano non è esente, impegnato com'è a vendere un'ideologia) in cui l'operatore di mercato dominante (in questo caso: il Vaticano) deve scontrarsi con un prodotto concorrente, tipicamente più giovane e dinamico (in questo caso: l'ambientalismo).
Ebbene: il dominante sa che se tenta semplicemente d'ignorare od opporsi al rivale, non riuscirà ad arrestare la propria emorragia di clienti (in questo caso: i credenti e i governi) convinti della bontà del prodotto concorrente (l'ambientalismo).
Quindi il dominante escogita una strategia raffinata: "Embrace, extend and extinguish" (abbraccia, estendi ed estingui): abbraccia la soluzione rivale (il Vaticano si mostra sensibile all'ambientalismo), la estende (il Vaticano piega l'ambientalismo alla propria interpretazione) e la estingue (il Vaticano nega o minimizza la causalità dei fenomeni denunciata dagli ambientalisti).

E' la stessa cosa che si sta vedendo anche sulla questione laicità: il Vaticano vorrebbe che non esistesse il principio di laicità, ma purtroppo la laicità è un principio talmente sano e congeniale all'uomo moderno che semplicemente dire alla gente "la laicità è il diavolo" susciterebbe pura derisione. E allora il Vaticano sfrutta la strategia "Embrace, extend and extinguish": si sforza di dire che la laicità è buona (embrace), ma solo quella che piace a Lui (extend), perché il resto è negativo laicismo (extinguish).

Viva il libero pensiero!

Gaspare Acciarini 15.01.07 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL RAGAZZO ITALIANO MUSULMANO
-----------------------------
Dai tempi della revisione del Concordato tra l'Italia e la Santa Sede (1984) la Religione Cattolica Apostolica Romana non e' piu' religione di stato in Italia e da allora il suo simbolo, il Crocifisso, avrebbe dovuto essere rimosso dalle pareti delle scuole pubbliche: cosi non e' stato, perche' la Santa Sede ha manovrato per farcelo restare. Nello stato di illegalita' in cui versa la vita pubblica italiana, a te, ragazzo italiano musulmano, non resta che prendere l'Atto di Fede scritto in arabo, chiodo e martello e affiggerlo accanto al Crocifisso nella tua aula scolastica. E martellate in testa a chi dovesse impedirtelo! Se cio' non avrai fatto, crescerai con complessi sociali, ti sentirai alieno nel tuo paese, lo odierai. Sappi invece che tu hai le potenzialita' per diventare un leader del tuo paese, perche' la tua famiglia c'e' arrivata attraverso una spietata selezione umana e tu hai in te la carica per emergere. Sii percio' pasiente, corretto, solidale coi tuoi compagni, di qualunque fede essi siano. Studia con approfondimento gli articoli della Costituzione Italiana e adempi ai tuoi doveri e afferma i tuoi diritti. Odia il Vaticano con tutto il cuore e combattilo spietatamentE, perche' il Vaticano mortifica la tua patria, l'Italia.

paolo emiliani 15.01.07 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Mattia vedo che ante te sei messo bene a discriminazione.
Finché il papa è un UOMO penso che abbia tutto il diritto di avere una sua idea e di comunicarcela.
Ma sopratutto vorrei ricordarti che la nostra costituzione ci insegna a non si discriminare nessuno ne per razza ne per sesso ne tanto meno per religione.
Quindi impara ad avere più rispetto degli altri e vedrai che gli altri avranno più rispetto di te
Per quanto riguarda la lettera. Se questa è stata scritta per davvero a Beppe o magari il discorso riportato è stato preso in parte da una convegno avuto in altra sede non ci trovo niente di male.
La cosa positiva è che queste sono parole del Santo Padre e questo è il suo pensiero. Ringrazio Beppe per l'opportunità che ci ha dato di poterne parlare

Curini SImone 15.01.07 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.


Non voglio entrare nel merito della vericidità o della falsità di questa lettera, mi piace pensare che sia vera, che il Vaticano realmente si stia ponendo a difesa delle rinnovabili, che realmente veda nel petrolio una delle cause principali della violenza su questo pianeta, che realmente pensi che l’uomo debba vivere in armonia con l’ambiente che lo circonda.

Se il Vaticano pensa questo e, soprattutto, se lo professa a gran voce, anche milioni di fedeli cominceranno a pensarlo, milioni di persone cominceranno a chiedere a gran voce provvedimenti che stimolino lo sfruttamento delle energie rinnovabili.

Sono mesi che si annuncia il nuovo “conto energia”, ma ad oggi disponiamo di qualche bozza più o meno accreditata; si discute ancora sulle tariffe incentivanti, sui modi di accesso alle stesse.

E la conseguenza è che migliaia di progetti per realizzazioni fotovoltaiche restano nei cassetti delle scrivanie, in un limbo surreale dove voglia di fare e possibilità reale, continuano a scontrarsi senza permettere decisioni.

Nell’ultima finanziaria sono stati introdotti provvedimenti, soprattutto grazie alla mobilitazione dell’opinione pubblica. A seguito della forte richiesta dei cittadini, abbiamo visto il governo scontrarsi direttamente con i potenti dell’energia per l’assegnazione dei cip 6, abbiamo visto muoversi qualcosa di concreto nell’ambito delle rinnovabili, abbiamo visto i potenti dell’energia agitarsi e proclamare disastri economici, licenziamenti, disegnare mondi insostenibili senza inceneritori.

Tutto ciò …. Grazie a noi.

Ora se il mondo cristiano dovesse mobilitarsi per chiedere di poter sfruttare le risorse naturali per produrre energia, ben venga il Vaticano.

Il nostro pianeta deve essere la priorità di ogni individuo, a prescindere dalla razza, religione od orientamento politico.......

continua su http://www.energianaturale.it/articoli.asp?sart=268&art=28

Simone Pozzoli (energia) Commentatore certificato 15.01.07 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
Non è corretto riportare una lettera non vera ed attribuirla al Papa. Questa è disinformazione ed un atto di "premeditata menzogna" che non può essere accettata. Se si possono avere opinioni diverse da quelle della Chiesa non è, però lecito scrivere all'interno di un Blog di informazione una notizia falsa. Mi dispiace ma è caduto in basso caro Beppe, mediti su quello che ha fatto e ritorni sui suoi passi.
Saluti da Peppe

Peppe Carilli 15.01.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Chiesa chieda scusa a GESù....Pietro non capi' che la chiesa era dentro di noi..e anche lui ando' di cemento...amico di Lunardi?

luigi sorrentino 15.01.07 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Anche qui?? NOOO!!!
Scherzi a parte mi sembra una gran bufala, un sacco di parole per non dire niente di concreto se non quello che già si sapeva: il mondo è ridotto male, ma per questo non c'era bisogno dell'uomo bianco, bastava vedere le temperature che ci sono in questi giorni....
Comunque se Benedetto fosse veramente interessato potrebbe usare i suoi discorsi per parlare di ambiente e sulla politica "lasciarci in Pacs"...

Mattia Nesti 15.01.07 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Che la lettera sia un falso è chiaro e-non riuscendo bene a definire la posizione di Grillo-me ne spiaccio perchè mi viene da dedurre che dobbiamo iniziare a difenderci anche da lui...
Quello che però mi lascia sgomenta sono tutti i post contro il papa,contro le religioni e chi più ne ha più ne metta.Sono una cristiana cattolica praticante e rimango senza parole verso quest'"odio" che produce solo altro odio.Perchè ce la si deve prendere così tanto con la religione?Ma pensate veramente che il mondo senza di essa-e tutte le varie religioni esistenti-sarebbe tanto migliore??Ritengo che sia come mettersi ad urlare nel deserto che non c'è acqua:a cosa serve?Se non solo ad urlare e a buttar fuori le proprie frustrazioni????!!!

Erika F. Commentatore certificato 15.01.07 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ale M vorrei farti notare alcune contraddizioni del tuo ragionamento per farti notare come non esista una verità assoluta ed il tuo tentativo sia perfettamente uguale a coloro che accusi.

"Ogni tentativo di rappresentare Dio su questo pianeta è patetico Dio non è Cattolico, né Islamico, Ebreo o Induista."

Questa tua verità l'hai vista in sogno oppure è la misera conseguenza del tuo impoverimento spirituale?Se per te è così ovvio e patetico perché non ci illumini con le tue verità anziché accusare gli altri per il tentativo che fanno.
Ami solo chi ti ricorda che la cosa più importante è lo stipendio che porti a casa e tutto cìò che con esso puoi comprare?
Io preferisco a profeti come te, coloro che mi ricordano quanto la vita sia veloce.Quanto le felicità terrene siano effimere e fini a se stesse, e quanto profeti improvvisati come te siano più che Patetici.

Se anche Dio non esistesse o nessuna organizzazione parlasse di lui che ci faremmo noi al mondo? L'aver comprato un computer e passare il tempo a scrivere su dei blog ti riempie la vita di felicità? Qual è lo scopo della tua vita? L'unica tua felicità sono quelle due settimane di ferie che ti prendi di Luglio? Finché il mondo sarà pieno di gente che come te crede più in se piuttosto che in un principio unico che ci tiene legati e che le religioni cercano di insegnare, allora forse siamo veramente giunti ad un capolinea.

"Moltissime interpretazioni delle cosiddette sacre scritture mira a far credere che è impossibile salvarsi a meno che non ci si affidi completamente nelle mani di Mamma Chiesa, infallibile, custode di ogni verità.

Quando un giorno ti troverai solo sarai tu stesso a renderti conto che la risposta alla tua solitudine non la potrai trovare in un pub con gli amici.Forse allora incomincerai a porti le domande giuste , e spero anche le risposte.
Ricordati comunque che il divano da 3000€ o il televisore al plasma non potrà certo alleviare il tuo bisogno di verità

Curini Simone 15.01.07 14:29| 
 |
Rispondi al commento

il primo stato di ipocrisia , lo stato che protegge lo stato capitalista causa di cio' che sta accadendo nel mondo sia sul lato ecologico sia sullo stao etico e morale .
uno stato che a oro da tutte le parti e predica per la fame nel mondo , uno statoche ha fatto piu' morti di chialtro. come si dice senti da che altare.fotuna che mi sono sbattezzato per uscire da questa arroganza della chiesa cattolica

pisapia stefano 15.01.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono religioso, nel senso comune del termine, cioe' non appartengo a nessuna grande religione monoteista, sono sono filosofo e quindi non mi posso permettere di non pensare con la mia testa.
E' per questo che non posso nemmeno fare la parte del anticlericale qual;unquista, come mi sembra giochino a fare molti iscritti del blog...
Devo riconoscere che a volte anche Benedetto e' capace di sorprendermi positivamente, voglio dire anche se con un linguaggio ai piu' oscuro quello che dice e'chiaro:
Le energie rinnovabili sono una delle poche speranze che abbiamo per continuare a esistere come specie, e questo, religione o no, mi sembra evidente.
Come il fatto che qualunque essere dotato di coscienza non possa fermarsi alla sola ragione, che l'essere umano per vivere ha bisogno di speranze, sogni illusioni... come quelle che alimentano questo Blog.
Grazie Beppe.
Dovremmo invece di criticare, imparare qualcosa dalla chiesa, nel bene e nel male e' forse l' istituzione umana piu' antica esiste da 20 secoli...
Resta da vedere se alle parolo e agli mauguri del papa faranno seguito dei fatti concreti...

Marco F. Commentatore certificato 15.01.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni tentativo di rappresentare Dio su questo pianeta è patetico Dio non è Cattolico, né Islamico, Ebreo o Induista.
Nonostante questa palese realtà (e ogni tentativo di negazione è soltanto un'offesa all'intelligenza) l'accanimento con il quale si tenta di infondere nell'individuo una dottrina che mira alla persuasione della sua natura di vile peccatore, è gigantesco.
Moltissime intepretazioni delle cosiddette sacre scritture (ogni religione ha le sue) mira a far credere che è impossibile salvarsi a meno che non ci si affidi completamente nelle mani di Mamma Chiesa, infallibile, custode di ogni verità... chiunque osi sfidare il suo divin potere o rifiuti il suo amorevole abbraccio, oppure decida perseverare errando nel proprio peccaminoso cammino, brucerà in eterno .
Da ciò emerge chiaramente che la maggior parte delle dottrine stabilite dalle grandi Istituzioni Religiose è stata concepita per far apparire il singolo come un separato da Dio, come una pecorella smarrita che non potrà tornare all'ovile se non per mano del pastore autorizzato, l'unico a cui migliaia di anni fa sarebbe stata rilasciata regolare patente.
Ma la domanda mi sorge spontanea: chi sarà mai questo pastore autorizzato? Forse l'ecclesiastico? L'insieme del clero?
E quale criterio si è usato per il rilascio della patente? Quale esame? Quale autorità l'ha rilasciata?
Verrebbe da pensare che è folle, malvagio, irragionevole, paradossale, solo immaginare una cosa del genere! Invece, proprio su questo pianeta, i pochi sono riusciti a convincere i molti che le regole del gioco sono queste, che la vita funziona così...
Papi, Cardinali, Vescovi, Rabbini, Patriarchi, Imam, Ayatollah non brillano più degli altri, e non sono più sapienti degli altri, e spesso, invece di far luce, oscurano. Gesù fu fra i primi ad accorgersi di questo e disse: «...Guai ai farisei! Perché essi sono simili a un cane sdraiato nella mangiatoia dei buoi, il quale né mangia lui né lascia mangiare i buoi ... Farisei e scribi hann

masso salvi 15.01.07 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Max Lanzani ma baff...

Manwë Sùlimo 15.01.07 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi il Papa anche qua, no eh?!?! ..
Io però oltre alla pubblicazione di queste
lettere che arrivano, vorrei anche un parere
di Beppe a riguardo perché non capisco se
sia d'accordo o no con questa "contaminazione"
davvero indecente: sarei proprio curioso di
sapere se anche sull'Avvenire pubblichino
una lettere di Beppe Grillo! Bah!
RESET religioni anke per me!

Marco Canini 15.01.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Davvero!!

Che faccia fai?... sembra che hai su il camice di un medico nano...ahahahhahahhaha!!

Bella Beppe!!!

Dani Brasil 15.01.07 13:21| 
 |
Rispondi al commento

RESET E BASTA!!!!!
Questo Mondo Fa schifo è IRRECUPERABILE e io con tutta l'umanità mi sento il CANCRO di questa Terra!!!
P.S. Ma cosa cazzo voleva dire con tutte quelle parole ingarbugliate!? Come sempre si rifugiano nel loro parlare bene per cosa???
Queste cose visto che è un presunto acculturato le doveva sapere ben prima di noi "Comuni mortali"
CIUSTO Mio Caro Beppe?

Gianni Brandolini 15.01.07 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma che faccia hai fatto nella foto con il Card.Bertone??

ahhhahahahaahah

fantastica

Carmine A. Commentatore certificato 15.01.07 13:14| 
 |
Rispondi al commento

L' umanita' potra' progredire solo CON L' ABOLIZIONE di tutte le FEDI e RELIGIONI :

se voi aveste studiatio COME ME e preso due 30 in TEOLOGIA all' UNIVERSITA', sareste che nessun DIO vendicatore ci osserva come se fosiimo nel SUO GRANDE FRATELLO...

SVEGLIA, siamo nel 2007 e tutto o quesi e' gia' stato SMENTITO di quel che dicevano i GRANDI PROFETI... SOLO PALLE !

Max Lanzani 15.01.07 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO ALDO MORO ORA ANCHE IL PAPA
C'E' UNO STRANO ODORE NELL'ARIA....


RESET DI TUTTE LE RELIGIONI!!!!

Sabrina Ruzza 15.01.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Metamorfosi di Beppe:da comico,a chierichetto ed a talebano della giustizia e dell'ambiente. I sintomi sono comparsi evidenti con il problema dell'indulto....in galera!..in galera! In completa sintonia col suo nuovo amico Tonino Dipietro,il grande Beppe non ha saputo resistere alla tentazione di cavalcare il piu' becero e cretino populismo in materia di carcere,giustizia e ambiente. Per quest'ultimo argomento ha chiesto aiuto anche al talebano dei talebani e cioè al Papa. Complimenti...Beppe!

antonio c. Commentatore certificato 15.01.07 13:02| 
 |
Rispondi al commento

DOPO ALDO MORO ORA ANCHE IL PAPA
C'E' UNO STRANO ODORE NELL'ARIA....


RESET DI TUTTE LE RELIGIONI!!!!


Sono stupefatto ,
non tanto per la lettera del Papa che sicuramente sarà stato informato della presenza del blog , dal cardinal Bertone .
Ma per l'astio che c'è nei confronti del capo di un "associazione" come quella cattolica.
Ogni volta che un prete o un vescovo scrive qualche cosa c'è subito una crociata che parte all'attacco mendandola con errori compiuti 300 - 1000 anni fa da persone morte e sepolte.
Proviamo ad analizzare cosa dice questo signore vestito di bianco .
Ci dice che il mondo è stato creato (opinabile ma nulla di scandaloso anche perchè prima del grande bang non siappiamo cosa ci fosse)
che l'habitat in cui vivamo è stato progettato (opinabile ma nulla di scandaloso perchè nessuno ha ancora spiegato come si sia sintetizzato l RNA che ha poi dato vita al primo filamento di DNA)
che Dio con la ragione ha fatto il creato e l'uomo non puo esimersi da scindere sentimento spiritualità e ragione .
E' il punto di vista del Papa che trovo anche piuttosto moderno visto che parla di ragione cioè di processo intelletuale cognitivo .
Che dire , sono felice di sapere che c'è un uomo in più , un uomo potente , che si affianca alla ns lotta per le fonti rinnovabili.
Mi spiace solo che con tutta la ns buona volontà e le preghiere del Papa nessuno potrà battere i poteri forti dell idolo petrolio e dell'idolo denaro.
Certo poi se partiamo disgregati perchè diffidiamo del papa per partito preso stiamo anche freschi

Marcello Bertani 15.01.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come c..zo si fa a credere nella Democrazia se siamo difronte a una massa di pecoroni che non aspettano altro che il Vate che li guidi per il deserto?

nino giacinto 15.01.07 12:30 | Rispondi al commento |

Meno male che esistono tipi come te che della furbizia ne hanno fatto un'arte!Scommetto che voti Berlusconi e credi soltanto alle sue stronzate, almeno lui ti prende per il culo con clesse.Sono sicuro che a te basta questo essere preso per il culo con classe e poi prendere per pecoroni agli altri! Saggia esposizione! Io al posto tuo non ne sarei ogoglioso.
Con rispetto!

Giuseppe Cannizzo 15.01.07 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No basta, quando l'ho visto "apparire" anche sul tuo blog credevo di avere le allucinazioni, io non ne posso più di essere condizionata da millenni di menzogne condite con parole inutili ed altisonanti. Io non ne posso più di sentir disquisire filosoficamente sul Divino e sull'esistenza umana, da questi ridicoli e contraddittori personaggi incartapecoriti che vanno in giro bardati con inutili paramenti e che sono quanto di più ipocrita esista su questa terra. E' solo un condizionamento: possiamo liberarcene. E' l'ora di svegliarsi anche su questo. RESET

Bianca Berni 15.01.07 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,
a questo punto pubblichiamo un articolo su una rivista scientifica (di sociologia ?) vedendo le percentuali di creduloni e la sua evoluzione rispetto al tempo. Sono sicuro che quest'ultima non sia stata modificata minimamente dagli interventi delle varie "Cassandra" che si sono avvicendate.

Come c..zo si fa a credere nella Democrazia se siamo difronte a una massa di pecoroni che non aspettano altro che il Vate che li guidi per il deserto?

nino giacinto 15.01.07 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Metamorfosi di Beppe:da comico,a chierichetto e a talebano dell'ambiente e della giustizia. I sintomi sono comparsi in tutta evidenza con il problema dell'indulto....in galera! in galera! In completa sintonia col suo nuovo maestro Tonino Dipietro il grande Beppe non ha saputo resistere alla tentazione di cavalcare il piu'becero e cretino populismo in materia di carcere,giustizia e ambiente.Per quest'ultimo argomento ha chiesto addirittura aiuto al talebano dei talebani e cioè al Papa. Congratulazioni..Beppe!

antonio c. Commentatore certificato 15.01.07 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ustica!


Dopo piazza Fontana, anche la vicenda di Ustica si è risolta. Nessun colpevole. Quindi non è successo nulla. Meno male. Pensa che brutto sarebbe stato scoprire che qualcuno nascondeva delle cose su un disastro aereo. Meno male. Adesso so che non ci sono stati complotti o cose simili. Non è successo niente.
L'aereo è caduto? Capita. Se Dio ha creato la forza di gravità che ci inchioda al suolo un motivo ci sarà no? Perché sfidarlo in questo modo?

Il colonnello dell'Aeronautica Militare Pierangelo Tedoldi, cui era stato assegnato il comando dell'aeroporto di Grosseto è morto nell'agosto del 1980 per un incidente automoblistico? Succede. Vai in macchina, schiacci un po' troppo l'acceleratore, invadi l'altra corsia e quello che arriva ti becca in pieno. Se sulla carreggiata disegnano le corsie un motivo ci sarà, no?

Il capitano Maurizio Gari, capo controllore della sala operativa della Difesa Aerea a Poggio Ballone, in servizio la sera dell'incidente di Ustica, è morto di infarto nel maggio del 1981? Capita. Il cuore prima o poi si ferma. Fuma, bevi, mangia porcherie, e prima o poi le coronarie si ribellano.
Giovanni Battista Finetti, sindaco di Grosseto all'epoca dei fatti, è morto nel gennaio del 1983 per un incidente? Succede. Del resto, se ti dicono che la prudenza non è mai troppa, un motivo ci sarà, no?
Il maresciallo Mario Alaberto Dettori, nel 1980 controllore di Difesa Aerea a Poggio Ballone, è stato trovato impiccato in un bosco nel 1987? Ma per favore, il suicidio è una scelta personale. Se l'ha fatto avrà avuto i suoi buoni motivi.
Il maresciallo Ugo Zammarelli, all'epoca di Ustica in servizio al Servizio Informazioni Operative e Situazione è morto nell'agosto del 1988 investito a Lamezia Terme, mentre passeggiava, da un ciclomotore condotto da un tossicodipendente? E certo, lasciamoli tutti in giro, sti tossici, e poi ci lamentiamo....

CONTINUA USTICA CON: "I MARESCIALLI....."

gino re 15.01.07 12:22| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!!
Ripeto anch'io il link segnalato da Nino Giacinto, sperando che qualcuno faccia lo sforzo di prenderlo in considerazione:

www.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=98682
Per una volta, una soltanto, SFORZATEVI di informarvi.

Anna Maletti 15.01.07 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno crede che questa lettera sia autentica spinga la sua manina a selezionare l'indirizzo che segue http://105live.vaticanradio.org/it1/Articolo.asp?c=94879
e troverà la fonte da cui nasce questa belinata.

mele emilia 15.01.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno ancora non lo sa, su La Repubblica di ieri si diceva trattarsi di un falso

Carmelo La Licata 15.01.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Il maresciallo Antonio Muzio, nel 1980 in servizio alla torre di controllo di Lamezia Terme è morto nel 1991 causa omicidio? Succede. Viviamo in un brutto mondo. Là fuori è una jungla. Con tutti i malintenzionati che ci sono in giro portare a casa la pelle è sempre un'impresa.

Il tenente colonnello Sandro Marcucci, nel 1980 in servizio come ufficiale pilota a Pisa, è morto nel 1992 in un incidente aereo durante un servizio antincendio? Capita. Il fuoco è sempre pericoloso. Sapessi quanti pompieri rischiano la vita tutti i giorni...

Il maresciallo Antonio Pagliara, nel 1980 in servizio con funzioni di controllore della Difesa Aerea ad Otranto, è morto nel 1992 in un incidente stradale vicino a Lecce nel 1992? Ma sai quanti ne muoiono tutti i giorni sulle strade?

Il generale Roberto Boemio, nel 1980 capo di stato maggiore presso la terza regione aerea di Bari, è stato ucciso nel 1993 a Bruxelles per un tentativo di rapina compiuto da tre extracomunitari? Succede. Continuiamo a far entrare tutti questi terroristi, e poi vedi cosa succede. Se ognuno rimanesse a casa propria, certe cose non capiterebbero. Aiutiamoli, ma a casa loro.

Il maggiore medico Gian Paolo Totaro, nel 1980 in servizio alla base delle Frecce Tricolori di Ghedi, si è impiccato nel 1994 ad una sbarra alta poco più di un metro? Capita. La depressione gioca brutti scherzi.

Il maresciallo Franco Parisi, nel 1980 controllore della Difesa ad Otranto, si è impiccato nel 1995 in un suo fondo vicino a Lecce, poco dopo aver ricevuto la convocazione al processo? Succede. La vita a volte riserva delle coincidenze che se vi raccontassi cosa è capitato una volta a me....

Insomma, non è successo niente, non c'è niente di strano. La gente muore. Succede. Capita. Ma adesso giustizia è fatta. Non c'è nessun colpevole. Perché non è successo niente. Come a piazza Fontana. E adesso basta, silenzio. Torniamo a dormire. Perché, detto tra noi, come si vede, questa storia porta anche un po' sfiga. Meglio la

gino re 15.01.07 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi sa' che invece e' arrivato fino a tanto...ed io ci son cascato come un pollo :)

Giacomo Sacchetti 15.01.07 12:01 | Rispondi al commento |

-----------------------------------
Non vedo il motivo di autocommiserarti. Se la lettera è falsa il contenuto non lo è affatto e se il Grillo parlante ha messo in penna sponsorizzato dalla figura del Papa, questi argomenti, non credo che ci sia niente di male: il fine giustifica i mezzi. Però vorrei ammonire il grande Beppe che se voleva essere ironico c'è riuscito male, ma se voleva aprire un dibattito di una certa serietà, allora è un altro discorso; l'importante è che usi un po'di modestia:ALMENO DICCELO!
Con rispetto!

Giuseppe Cannizzo 15.01.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!!! QUI C'È LA CONFERMA CHE LA LETTERA È AUTENTICA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
NEL SITO DI RADIO VATICANO C'È LA VERSIONE INTEGRALE
http://www.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=98682

nino giacinto 15.01.07 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione