Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Una lettera di Gore Vidal


Gore_Vidal.jpg

Gore Vidal è venuto in questi giorni in Italia e mi ha inviato una lettera per il blog.

Caro Beppe,
l’umanità – e con essa il mondo intero – è a un bivio. Dobbiamo cominciare ad agire ora, perché se non cambiamo rotta vi sono buone probabilità che non ci sarà un mondo di cui preoccuparci tra dieci o quindici anni. E noi saremo morti, o moribondi. E la cosa più triste è che questo non accadrebbe a causa di un destino ineluttabile, ma per semplice mancanza di volontà politica...
Vi è bisogno di un impulso primitivo, di uno spirito di sopravvivenza, di cui non vi è traccia oggi. Nel 1957 scrissi una commedia intitolata: 'Visit to a Small Planet', e tutti rimasero sconvolti. Al tempo il pianeta era ancora considerato una fonte di eterna ricchezza, e tutt’altro che piccolo. Ovviamente oggi sappiamo che non è così. Recentemente ho avuto una conversazione con Gorbaciov, che mi ha chiesto: “Sai qual è il liquido più importante della terra?” "La vodka?”, ho risposto. “Il petrolio?” “No, l’acqua”, mi ha detto. Ed è vero. Anche l’acqua è una risorsa limitata. Ma l’umanità si è sempre crogiolata nelle sue illusioni di eternità...
L’umanità – e l’Occidente in particolare – deve cambiare radicalmente il proprio stile di vita se non vuole estinguersi. E un cambio di rotta deve venire prima di tutto dagli Stati Uniti, i primi consumatori e inquinatori al mondo. Il problema è convincere il nostro governo, o meglio il governo ombra che lo controlla, che risponde solo alle leggi di un capitalismo delirante. Che, in parole povere, consistono nel creare prodotti di cui non abbiamo bisogno e trovare il modo di venderceli, incuranti delle conseguenze. Per di più, il capitalismo non può sopravvivere che nell’assenza di leggi. Non obbedisce a nessuna legge eccetto quelle fittizie che il sistema stesso ha creato, come la 'domanda e l’offerta'. È per questo che non possiamo aspettarci nessun cambiamento dall’alto, se non sotto il peso di una spinta popolare. È paradossale che molti governi, come quello degli Stati Uniti, si sentano legittimati a immischiarsi nella nostra libertà riproduttiva ma non spendano una parola sull’elettricità che consumiamo. È per questo che il cambiamento deve iniziare dal basso.
Quest’anno comincerò ad alimentare la mia casa, in California, esclusivamente a energia solare. Ma non vedo come lo possa fare il cittadino medio. È ancora molto costoso, almeno negli Stati Uniti. È per questo che l’azione individuale – per quanto importante – deve avere come obiettivo un cambiamento istituzionale. E oggi la nostra causa è sostenuta da una serie di strumenti potenti e innovativi, come Internet...
E dobbiamo andare ancora più in là nel riorganizzare le nostre vite. Ed è questa la parte difficile: rinunciare a quello che ci procura piacere non ha mai fatto parte della nostra natura. Pensate ai milioni di fumatori nel mondo. Io ho recentemente perso un carissimo amico che ha continuato a fumare fino al giorno della sua morte, nonostante sapesse che il fumo lo stava uccidendo...
La gente – anche gli americani – comincia a svegliarsi. Vi è un crescente sentimento rivoluzionario nell’aria. I governi cominciano a svegliarsi: guardo con ammirazione a quello che sta facendo Hugo Chavez, per esempio. È un’ispirazione per il mondo intero, a differenza degli Stati Uniti, che non sono un’ispirazione per nessuno, tranne per potenziali dittatori. Anche i nostri politici sanno molto bene quello che sta accadendo nel mondo, ma sono pagati per stare in silenzio. Questo non toglie che un giorno possano ribellarsi ai loro padroni. Ma vi avverto: il processo di cambiamento sarà anche un processo violento. Le élites – le corporation – non rinunceranno facilmente ai loro privilegi. Comunque, voi iniziate la rivoluzione e io sarò felice di essere il vostro Trotsky”.
Gore Vidal.

19 Gen 2007, 22:38 | Scrivi | Commenti (975) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Facilissimo dire risparmiamo energia, smettiamo di produrre anidride carbonica bruciando idrocarburi ecc.ecc. e di piu' non si e' mai vista una "svolta" significativa che sia partita dalla volonta' popolare questo perche' purtroppo il problema del 90% degli esseri umani e' sbarcare il lunario e non occuparsi del cambiamento del clima o dell innalzamento del livello degli oceani -questo anche se tali fatti potranno decretare la fine del genere umano- il destino politico dei popoli non puo' essere affidato alla democrazia diretta (questo funzionava sulle navi dei bucanieri del XVIII secolo).

Jonathan Dubois 25.09.07 03:49| 
 |
Rispondi al commento

il mondo sta soffrendo, sotto ogni punto di vista, e questo dovrebbe farci riflettere, stiamo perdendo le speranze, e urgente agire in maniera pacifica e in tanti, anke se avremo ostacoli grandi da affrontare.Da quando sono entrata nel mondo del lavoro ho visto solo cose brutte, disumane e tristi, per non parlare dell'ambiente. grazie e buona gornata a tutti

giuli giuliano 01.09.07 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo al capilinea su tutto i fronti possibili immaginabili!
Parafrasando un film commedia di Benigni-Troisi,"Non ci resta che Piangere" ,ma anche la realta' puo' avere i suoi aspetti fantastici insperati e risolutori,basta avere la "sana pazzia" di cercarli o almeno provarci!
Abbiamo capito che i politici non possono aiutarci neanche volendo visto che sono ,ma non lo possono ammettere,sotto il "controllo-patto col diavolo" dei Massoni Illuminati che in meno di 200 (sconosciuti)controllano l intero pianeta(attraverso le Multinazionali;ne parlo' Grillo due settimane addietro e da una vita:David Icke e Alex Jones)!
Per quanto riguardo l ecosistema abbiamo superato il giro di boa;
Quindi non ci resta che piangere o d invocare DIO o meglio chi per LUI?
Qui si entra in campo UFOLOGICO ma che da sempre ha avuto vari nomi: angeli,demoni,fenomeni paranormali ,gnomi fate ecc.ecc.
PER IL 24 giugno alle ore 22 e' valida l iniziativa : " TELEGRAFO COSMICO"; vedi omonimi siti e video su youtube!
Ognuno da casa propria da solo o in compagnia potra' provare con una lampada o proiettore o altra fonte di luce anche un laser a " scrivere in cielo la parola UFO in codice Morse!
U= - - -- ; F= - - -- -; O= -- -- --. In pratica il trattino indica un secondo di luce emessa ,ed il doppio trattino ,due secondi di luce emessa!
ORMAI ACQUISIRE CONSAPEVOLEZZA CHE NON SIAMO SOLI ED ABBANDONATI A NOI STESSI E CHE FORSE UN GIORNo (IL 22 12 2012 secondo CALENDARIO Maya) avremo chi verra' a portare ordine vero e non quello dei potenti (NewWorldOrder)che vogliono solo mantenere il loro medievale diritto su 6miliardi di persone,e' meglio di tante manifestazioni e raduni!
PROVATECI non costa nulla,ed almeno ci toglieremo il pensiero che per me e' una certezza visto che ho gia' visto e come me parecchi!
su youtube cercate :TELEGRAFO COSMICO e relativo sito! vuvuvu reteufo it ;vuvuvu roswell it .

vittorio messina 22.06.07 11:58| 
 |
Rispondi al commento

La rivoluzione deve partire, e senza aspettare. E' allarmante pensare che gli attuali governi, i quali amano definirsi "democratici", non si rendano ancora conto della reale gravità della faccenda e preferiscano dedicarsi ad altri problemi, per loro "più importanti".
Caro Beppe, sei rimasto una delle poche voci libere in mezzo a un mare sconfinato d'ignoranza, a quanto pare...

(da una 21enne incazzatissima)

Lux F. Commentatore certificato 19.05.07 11:53| 
 |
Rispondi al commento


Ciao a tutti
ritorno per riproporre un idea...sarà una stupidaggine ma potrebbe servire!


Ciao Beppe e un saluto a tutti

l'argomento che mi sta a cuore e sul quale vorrei lanciare una proposta/iniziativa è il riscaldamento globale, sono un addetto ai lavori e quindi conosco bene la problematica che è veramente molto "reale, urgente e dannatamente pericolosa" per questo mondo. Ora non voglio dilungarmi su aspetti tecnici che altri piu di me conoscono e hanno già spiegato in tutti modi, piuttosto vorrei proporre attraverso questa opportunità un idea. Sappiamo che milioni di persone nel mondo possiedono un pc e altrettanti milioni vengono subissati da "catene di s.antonio" da amici e pseudotali, perchè non facciamo partire una catena, prima dall'italia e poi in giro per il pianeta con un email semplice e diretta che informi da un lato e chieda dall'altro ai governi di impegnarsi su questo aspetto? Cominciamo con Pecoraro che parla di tutto meno che di ambiente? io ci sono se qualcuno desidera aderire possiamo provarci..tentare non costa nulla!
Intanto dò una serie di siti sul problema per chi volesse approfondire:
http://www.ipcc.ch/
http://www.theclimategroup.org/
http://www.realclimate.org/

maurizio mastarone 22.02.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

iprendendo un commento che fa riferimento al film appena uscito UNA SCOMODA VERITA' di Al Gore, è davvero strano che nei cinema, seppur la data di uscita è ormai passata, non sia ancora stato trasmesso.
per chiarire, questo non avviene solo al cinema. Frequentando una scuola superiore, io e la mia classe abbiamo proposto con molta insistenza di presentare il film durante una nostra assemblea d'istituto (adatto anche per il nostro indirizzo di studi). Non c'è stato ancora permesso, con la scusa del rimandarlo: è stato proprio il vice-preside (insegnante di religione) a non volerlo, rigirando la frittata, imponendoci di fare una assemblea che riguardasse temi dell'illegalità (tipo i gavettoni alla fine dell'anno scolastico... tradizione comune, ma punita penalmente) con la scusa che questa discussione fosse obbligatoria almeno una volta durante il corso dell anno scolastico (cosa che abbiamo scoperto, completamente falsa e inventata ).
Mi chiedo: Se neanche in una scuola come la mia, che tratta i temi dell'inquinamento dal punto di vista chimico, non riesce a far valere problemi grossi e importanti come il disfacimento dell'ambiente... allora come è possibile che la gente comune riesca a venirne davvero a conoscenza, e provocare una rivoluzione "dal basso"?????

Sono veramente arrabbiata con il mio vice-preside, anche perchè a quella assemblea (del 17 febbraio) avremmo voluto invitare Beppe (visto il suo tour di febbraio in Friuli), ma abbiamo dovuto rinunciarvi...........!

Incito i ragazzi a combattere anche per queste cose, e consiglio di non abbassare mai la Testa!!!! Bisogna lottare per ottenere ciò che si vuole, e non aspettarsi sempre la "pappa pronta"....!!!!

Grazie per la pazienza....

Giulia Fontanini 18.02.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...mancanza di volontà politica... si si è proprio così. Io mi occupo di pannelli solari e la cosa interessante è che nonostante si faccia un gran parlare delle difficili condizioni del pianeta, delle facilitazioni della finanziaria, della nuova normativa sul contenimento energetico, ci sono molti comuni che osteggiano l'installazione dei pannelli solari.
Tipo il comune di Campogalliano. Che non sa che dire o che fare. Aspetta e guarda che fa Carpi. Che non sa che dire e che fare. Aspetta e guarda Modena...e avanti di sto passo.
Sono divertenti...si divertenti da morire. C'è un sacco da fare, ma che lo facciano gli altri. Dicono!
Alcuni comuni ci osteggiano a tal punto da fare terrorismo: se li monta (i pannelli) dicono al cittadino di turno, noi glieli veniamo a tirare giù. Ma si può?
Pecoraro datti una mossa va e parla con i dipendenti sindaci.
Grazie

mauro lajo 11.02.07 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non mandiamo un pò di e-mail a questi indirizzi di gruppi politici:

ufficiostampa.prc@rifondazione.it (Rifondazione Comunista)

berlenghi_t@camera.it (Verdi, Gruppo Camera)

comunicazione@uni.net (DS, Camera)

socialisti@sdionline.it (SDI)

sede@margheritaonline.it (Margherita)

italiadeivalori@antoniodipietro.it (Lista Di Pietro)

info@popolariudeur.it (UDEUR)

info@udc-italia.it (UDC)

segreteria.politica@leganord.org (Lega Nord)

gr_an@camera.it (AN)

oppure… ballaro@rai.it (Ballarò)

Oggetto : che fine a fatto l'auto ad aria compressa
la lettera è a grandi linee è questa poi chi vuole può scrivere ciò che vuole.

Un ingegnere meccanico francese ideo nel 1997 il primo motore ad aria compressa;

poi successivamente insieme a suo figlio e a dei suoi collaboratori perfezionò il motore rendendolo più efficiente.

Con una spesa di 1 euro e mezzo si può percorrere 200 km. circa .

Come mai non si parla di questo motore ad aria compressa che potrebbe risolvere il problema delle polveri sottili nei centri abitati?

Perchè il governo non propone a FIAT di produrre per le aziende pubbliche:
( Regioni,Provincie,Comuni)auto da fornire a chi deve lavorare nel traffico cittadino .

poi se l'iniziativa va a buon fine può estendere la produzione anche per i comuni cittadini privati.

Vorrei una risposta se non chiedo troppo.


Distinti saluti
una cittadina italiana

partecipate numerosi
Grazie!

maria losacco 09.02.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento

AMICI,
DOPO AVERLA TRADOTTA IN ITALIANO, VI GIRO QUESTA INTERESSANTE EMAIL PERVENUTAMI DA UN AMICO RICERCATORE USA. SONO VENUTO A CONOSCENZA DI TREMENDE VERITA'PER CUI RITENGO CHE SIA DOVEROSO DIVULGARLA.
-----------------------------------
IL PIANETA STA MORENDO. CHE CI PIACCIA O NO, E' UNA REALTA'.
ANCHE SE FORSE POTREBBE ESSERE GIA' TARDI, QUALCOSA PERO' SI STA MUOVENDO. INTERESSANTI E VITALI SCOPERTE CHE POSSONO REALMENTE FERMARE QUESTO PROCESSO DI AUTODISTRUZIONE SONO STATE FATTE DA RECENTE MA NON PIACCIONO NE AI CAPI DI GOVERNO NE ALLE GRANDI MULTINAZIONALI CHE CERCANO DI OSCURARLE O DI BOICOTTARLE.
E' DOVERE DI TUTTI NOI COSTRINGERLI A PRENDERE UFFICIALMENTE CONOSCENZA DI QUESTE SCOPERTE E A PARLARNE AI RISPETTIVI POPOLI. INTERNET E' UN MEZZO POTENTISSIMO CHE CI PUO' AIUTARE MOLTO.
STIAMO PARLANDO DI SCOPERTE CHE PERMETTEREBBERO, FIN DA SUBITO, DI PRODURRE ENERGIA ASSOLUTAMENTE PULITA E A BASSISSIMO COSTO. IN QUALCHE CASO, COME POTRETE CONSTATARE SI PUO' AVERE ENERGIA "A COSTO ZERO". NON E' UNA BESTEMMIA. CAPISCO CHE A QUESTA AFFERMAZIONE, QUALCUNO SI ABBANDONERA' AD UNA ILARITA' PIU' O MENO CONTROLLATA. MA...RIPRENDIAMO FIATO.
RICERCHE DECENNALI UNITAMENTE A MODERNE TECNOLOGIE HANNO GIA' PERMESSO QUESTO RISULTATO.
A SODDISFAZIONE DELLA VS LEGITTIMA CURIOSITA' VI SEGNALO ALCUNI SITI VERAMENTE SORPRENDENTI. LA FREE ENERGY E' UNA REALTA' SIA PER QUANTO RIGUARDA L'AUTOTRAZIONE (MOTORE AD ACQUA) SIA PER QUANTO RIGUARDA LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA (AMPLIFICATORI DI ENERGIA CHE CON L'AUSILIO DEL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE, RIESCONO A TRIPLICARE LA QUANTITA' DI ENERGIA RICEVUTA). PURTROPPO I SITI SONO IN INGLESE E QUINDI NON ALLA PORTATA DI TUTTI. VALE LA PENA, COMUNQUE DI TRADURRE LE LORO PAGINE E DIVULGARLE CON QUALSIASI MEZZO.
http://freeenergynews.com/
http://www.disinformazione.it/MEG.htm
http://www.lutec.com.au/invest.htm
http://www.evergreenltd.com.hk
http://www.disinformazione.it/automobiletesla.htm
http://waterpoweredcar.com

GIUSEPPE C. Commentatore certificato 08.02.07 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una cosa che notai in un viaggio in Romania è che avevano dei semafori all'avanguardia.

I semaforori avevano un conto alla rovescia in modo che l'automobilista poteva spegnere l'auto e tranquillamente controllare quando scattava il verde.
Un paese come la Romania messo peggio di noi "Forse";ha gente al governo con più cervello?
No è che in Italia sono più furbi con la scusa che facciamo parte della Nato e che siamo alleati dell'America ,ci danno la benzina a prezzi da usurai,le case costruttrici ci vendono
(macchine euro 4) che inquinano lo stesso tanto le marmitte antiparticolato sono una balla a filtrare le polveri sottili più piccole non ce la fanno .
L'unica soluzione lasciamo l'auto a casa non acquistate auto nuove ,perchè se così farete avranno vinto loro i padroni della terra.
ricordatevi che l'auto ad aria compressa è stata già inventata

Un saluto a Beppe

maria losacco 08.02.07 09:21| 
 |
Rispondi al commento

penso che dobbiamo informarci sui problemi legati all'ambiente,comunicare agli altri tutte le nostre conoscenze.MA il contenuto del mio commento e' un'altro,e' uscito il film documentario UNA SCOMODA VERITA',vorrei gridare al mondo di rendere la sua proiezione visibile in tutti i cinema ,in televisione,non e'possibile che non riusciamo a farci sentire.IO provero' a chiedere la proiezione al cinema del mio paese fatelo anche voi.SPERO di sbagliare ma lo danno solo in un cinema tra l'altro che non compare neanche sui giornali.

ENRICO ROSSI 06.02.07 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe apri una chat nel blog fai qualcosa in più del molto che già fai!! noi ti appoggeremo!!! vedrai i risultati, dobbiamo solo cooperare e saremo davvero pericolosi per questi s.....i!!!

Fabio Paparella 06.02.07 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!

Vai così ragazzi!!!Davvero è giunto il momento della cosidetta "rivoluzione" non sono arrivato a ciò,come unica soluzione,per fare l'anarchico casinaro, ma con la consapevolezza che sia la cosa giusta. Le informazioni le abbiamo già da questo blog le idee verranno con l'unità, dobbiamo solo pensare a come cominicare tra di noi e a come diffondere quel che pensiamo!!!


il petrolio non è più indispensabile, ma lo è per il mercato dei paesi come gli stati uniti. Possiamo iniziare qualcosa di importante resta soltanto da trovarne il coraggio e i mezzi.


RESET!!!
BEPPE HAI RAGIONE...La disonestà si è fatta sistema. L’indifferenza un’abitudine.La rivoluzione una necessità!!!

Fabio Paparella 06.02.07 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ho visto un video sull'auto ad aria compressa,
che aveva trasmesso RAI tre il programma di Sveva Sacramola di geo e geo.

La macchina non è un miraggio esiste per davvero ed è ecologica e scattante e consuma circa 1 euro e mezzo ,percorre 200 km.per un pieno d'aria .
Beppe facciamo qualcosa raccogliamo delle firme; facciamo un referendum per l'auto ecologica che non ci fa male.

contattiamo l'ingegnere coinvolgiamolo in questo progetto facciamoglia vedere a questi padroni della terra.

Rivogliamo l'aria pulitaaaaaa!!! Cazzoooo!!

maria losacco 06.02.07 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mondo sta andando a rotoli e sono seriamente preoccupato per il futuro di mio figlio: probabilmente sarà il capo di una banda di centauri teppisti e verrà ammazzato per mano di Ken Shiro....

Marco Arenella 05.02.07 13:27| 
 |
Rispondi al commento

ALCUNE SETTIMANE FA, UN ESPERTO A RADIO UNO SOSTENEVA CHE: SE NON FOSSE PER L'INQUINAMENTO, IL RISCALDAMENTO SULLA TERRA SAREBBE DI 4,5 W A MQ E NON DI 3 W A MQ COME RISULTA ESSERE ADESSO.SARA VERO?

gino saggese 04.02.07 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti,
Purtroppo tutti noi ogni giorno ci lamentiamo di queste cose:

- non si può passeggiare a causa dei vapori nauseabondi emessi dai veicoli
- vediamo giornalmente macchine con una sola persona che si dirigono in ufficio, peccato che circa il 60% di loro percorre appena 5km di distanza, impiegando circa 40-45 minuti comprensivi di ricerca parcheggio.
- avete mai visto una pubblicità di biciclette (anche le nuove elettriche) in TV? No, vedrete solo pubblicità di auto sempre più potenti e con motori talmente grandi che rendono vano il paliativo dell'eruo 4 (mg/m3 d'aria)
- i mezzi pubblici funzionano male (anche il sito dell'atac non è da meno). A causa del traffico, sono troppo lenti (apprezzabile la scelta del metano) e per alcuni diventano un ostacolo ed uno stress per recarsi al lavoro
- Per i percorsi cittadini di pochi chilometri, è consigliabile l'uso della bicicletta... su (http://stefanoscargetta.blogspot.com) troverete l'articolo completo di immagini.
Buona lettura a tutti.

Stefano Scargetta 04.02.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
invio un brevissimo post per segnalare che da due giorni è disponibile in rete (gratuitamente) sul sito della prestigiosa rivista medica americana New England Journal of Medicine un articolo di rara completezza sugli effetti delle polveri sottili presenti nell'aria che respiriamo nei grandi centri urbani. Ho inserito il link nel mio neonato blog che alterna argomenti di medicina (sono un medico) ad altri di musica.
www.doctorbebop.blogspot.com
una occhiata all'articolo vale la pena.
A presto
Amedeo

Amedeo Galassi 03.02.07 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta vedo riprovata la tesi, da me stesso esposta, in precedenza proprio su questo blog, nella quale sostenevo che l' uso della forza è indispensabile per ottenere dei cambiamenti veri. come qualche compagno del blog faceva notare, il primo febbraio s'è tenuta una sorta di dimostrazione contro lo spreco di energia e le conseguenze climatiche che comporta, con l'esplicito intento di attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sul problema. Ma in che modo? i telegiornali non hanno manco fatto cenno al fatto, al quale per altro anch' io ho aderito. E senza la televisione sappiamo tutti benissimo che , al giorno d'oggi non può esserci nessuna sensibilizzazione. Continuare a sperare di cambiare le cose attraverso la sensibilizzazione madiatica è una stupidaggine. é una stupidaggine continuare a sperare che i media trattino questi temi in maniera seria. è stupido pensare che i media siano o possano essere la voce del popolo fin quando il popolo è solo un cliente dei media.E mi sconcerta L' IPOCRISIA con la quale tutti voi vi approcciate al problema. e mi rammarica vedere che proprio coloro che dicono di voler cambiare il mondo, siano succubi di un tabù: impronunciabilità e imperseguibilità della parola rivoluzione, come se questa fosse il male supremo da evitare ad ogni costo, anche della sconfitta, e senza rendersi perciò conto del fatto che proprio per questo si è succubi di quell'egemonia culturale che si pretende di combattere, un'egemonia culturale che ha privato, demonizzandolo( nel senso etimologico del termine, cioè renderlo affine al demonio)uno strumento da sempre nelle mani delle categorie sociali più oppresse, l'unico strumento che ha permesso i veri cambiamenti strutturali delle società. e mi rincresce che ci sia tanta poco coraggio nel riflettere seriamente e costruttivamente su questo argomento, piuttosto che arroccarsi in un no comment o in una pseudo-indifferenza.Vi chiedo discussione. seria, globale, costruttiva, coraggiosa e libera.

francesco catalano 03.02.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAMPAGNA GLACIOLOGICA 2005

http://futuribilepassato.blogspot.com

Luke T 03.02.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

The Guardian rivela l'iniziativa di un "think tank" vicino a Bush e finanziato dalla Exxon
Offerti soldi e benefit agli scienziati Onu disposti a ridimensionare l'allarme clima.

"Diecimila dollari per dissentire dal rapporto"
L'industria petrolifera ha tentato la corruzione


La presentazione del rapporto Ipcc
LONDRA - Diecimila dollari per ogni studioso disposto a dissentire dalle certezze raggiunte sull'incidenza delle attività umane nell'aumento della temperatura del Pianeta. La contabilità dei cambiamenti climatici si arricchisce di un nuovo, inquietante, costo: il prezzo della tentata corruzione degli scienziati dell'Ipcc, l'organismo delle Nazioni Unite che studia le dinamiche del riscaldamento globale. A offrire la cifra, secondo quanto rivelato oggi dal quotidiano britannico The Guardian, è stata nei mesi scorsi l'American Enterprise Institute, un think tank che opera grazie ai finanziamenti del colosso petrolifero ExxonMobil e con stretti collegamenti alla Casa Bianca. (Repubblica.it 03/02/2007)

real time 03.02.07 08:06| 
 |
Rispondi al commento

vivo negli usa da un anno ed in effetti non ho mai visto in vita mia tanto spreco...di tutto...certo ora il problema del surriscaldamento è sulla bocca di tutti...ma se poi entri nelle case ti accorgi che tutte le luci sono accese, che l'acqua viene aperta a cascata per minuti interi, la corsa all'acquisto degli oggetti inutili e sempre ed esclusivamente "made in china"...ma come si fa a cambiare? passare dalla bicicletta al motorino è facile...il contrario lo è meno...se non intervengono i governi con leggi e punizioni severe..la mentalità americana e mondiale non cambierà mai...

filippo del vita 03.02.07 04:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,sono del 46 e quando da bambina aiutavo i pescatori a tirare le reti,a Finale Ligure,si tenevano solo i pesci buoni da mangiare il resto lo si lasciva andare e mi ricordo cerano tanti cavallucci marini.Adesso abito a Porto Maurizio IM.E anno dopo anno stà sparendo di tutto,alghe, sghitte,persino ricci di mareE tutti che pescano tutto basta che si muova.Non c'è un parco x i pesci,come hanno fatto in francia.Mi puoi aiutare,o consigliare x proporlo e a chi?Adesso i Caltagirone hanno vinto l'appalto x fare il porto turistico più grande di tutta la liguria;che è la regione con più porti d'italia.Sta diventando;il nostro mare, un bidè.Pieno di barche che diventano alloggi o seconde case.L'entroterra rosicchiato dalle ruspe x fare case agricole di 3 o 4 appartamenti.Basta.I nostri vecchi ci hanno lasciato un tesoro e ce lo lascimo distruggere da tutti, noi per primi che ci vendiamo l'anima.Basta;blocchiamo le costruzioni e i porti,basta strade e parcheggi basta macchine,facciam ciclabili anche nella vecchia ferrovia controlla che non si faccino altri parcheggi.grazie x quello che sei e che fai e anche bellù ù lè chiedde troppù eh?

devoto maria 02.02.07 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Dice sono ricominciati i lavori del rigassificatore davanti a Livorno... E così , se una cosa succedeva quando al governo c'era Silvio, le piazze erano piene. Ora? Che si fa? E' dimostrato che è un pericoloso errore (una bomba davanti a una costa bellissima e ad una citta). O Toscani, ma che vu siete rimbambiniti???
Mah...

Paolo Rossetti 02.02.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meglio ancora al massimo un paio di generazioni di 10 miliardi di persone sofferenti sulla terra o "n" generazioni di tre miliardi di persone con qualita' della vita accettabile. secondo me si gioca tanto anche sul piano demografico. bisogna ridurra di numero (e in questo se non ci pensiamo tutti, ci pernseranno le catastrofi (in)naturali provocate da noi stessi) - un figlio per famiglia fino a quando non saremo in tre miliardi !!!

Davide Boschini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Nutro profonda ammirazione per la grande onestà intellettuale e le magnifiche doti di artista di questo Signore, che ho seguito anche nella trasmissione di Fazio!
Un grato grande saluto.

ergo sum 02.02.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa piacere che Gore Vidal scriva a Grillo, significa che il Web sta sorpassando le televisioni e la stampa (che tra l'altro è anche poco ecologica)!

Pierfrancesco Marvulli 02.02.07 10:34| 
 |
Rispondi al commento

CAMPAGNA GLACIOLOGICA 2005

http://futuribilepassato.blogspot.com


Bè... non si tratta di un commento... ma di una richiesta di sputtanamento pubblico dell'illustre scienziato ZICHICHI,mio conterraneao (sono siciliano!).
Beppe! Oggi,1febbraio2007, è comparso sul Giornale di Sicilia di Palermo (quotidiano lettissimo da queste parti!) un articolo "criminale" del prof.Zichichi... ancora una volta giustificazionista dell'inquinamento! Secondo Zichichi c'è un falso allarmismo... e lui dice di essere stanco di sentire stronzate sul presunto allarme ambientale... per lui è tutto normale,tutto sotto controllo! Ma non è del suo punto di vista che mi preoccupo, bensì delle criminali conseguenze che un articolo del genere provoca... quando finalmente si stava tentando di far riflettere (anche da parte dei media) sul problema ambiente. AIUTO BEPPE... fermiamo questa gente!

Daniele Costantino 01.02.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e tutti i blogger, mi chiedo perchè il problema dei rifiuti non viene risolto a livello produttivo, per esempio utilizzando imballi o contenitori biodegradabili, anzichè sperare in una raccolta differenziata che stenta a produrre risultati significativi... in Italia

luca brunelli Commentatore certificato 01.02.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
mi chiamo Lorenzo, ho 28 anni e mi sono laureato l'anno scorso a ottobre in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente. Da oggi sono "disoccupato" dopo aver passato gli ultimi 3 mesi all'aeroporto di Malpensa allo smistamento bagagli (l'unica proposta di lavoro pervenutami dopo aver spedito, da giugno 2006 a oggi, decine e decine di curriculum in tutta la Lombardia e il Piemonte). Circa 2 anni fa ho cercato di proporre nel comune dove abito un progetto per l'Educazione Ambientale nelle scuole (elementari, medie e superiori) per sensibilizzare il futuro del paese, ovvero i bambini e i più giovani, alle tematiche ambientali. Ovviamente la mia proposta, pur giudicata interessante e stimolante è caduta nel vuoto.
Questa cosa mi molto deluso (ma non mi ha fatto perdere d'animo), perchè trovo ridicolo che oggi si senta parlare di ambiente tutti i giorni, a tutte le ore e nessuno o pochissimi investano, non ci siano proposte, o idee concrete. Io ora vorrei poter fare un piccolo appello, se mi è concesso: c'è qualcuno interessato ad avviare un progetto di Educazione Ambientale nelle scuole, o che magari è a conoscenza di un simile progetto già avviato? Perchè mi piacerebbe che tutto il tempo che ho dedicato e investito in questo campo potesse risultare ben speso, e servire anche ad altri.
Io vivo a 30 Km da Milano in una delle zone più inquinate d'Europa, per ogni evenienza lascio anche la mia mail per chiunque volesse contattarmi.

Grazie di tutto

Lorenzo Rocchetta

lorenzo.rocchetta@gmail.com

Lorenzo Rocchetta Commentatore certificato 01.02.07 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

5 MINUTI PER IL NOSTRO PIANETA!

Per favore divulgate il più possibile!!!

Partecipate alla grande mobilitazione dei cittadini contro il Cambiamento Climatico.

In Francia già lo fanno, perchè non proviamo anche noi?

Non è un'azione impegnativa e non ci costa nulla!

La data? 1 febbraio 2007

L'ALLEANZA PER IL PIANETA TERRA (gruppo francese di associazioni ambientali) lancia un appello semplice a tutti i

cittadini del pianeta: spegnete la luce il 1 febbraio 2007 tra le ore 19:55 e le ore 20:00: 5 minuti per il ns pianeta! Non si tratta

di economizzare l'elettricità , ma di attirare l'attenzione dei cittadini e dei media sullo spreco di energia, con l'urgenza di mettere nelle agende dei nostri politici le questioni ambientali. Il cambiamento climatico ci riguarda tutti, ma è un argomento che alle tasche di politici e majors sembra importare poco!

Perchè proprio il 1 febbraio? E' il giorno in cui verrà pubblicato il nuovo rapporto sul clima da parte del gruppo di esperti ONU. Questo evento avrà luogo in francia: non bisogna lasciare passare questa occasione! Se riuscissimo veramente a partecipare tutti, questa azione avrà un reale peso mediatico e politico! Fate circolare il più possibile questo appello intorno a voi !!


http://www.ecoblog.it/post/5-minuti-per-il-pianeta

stasera spegniamo tutto per 5 minuti in nome del risparmio energetico :)

ciao

ivan catalano

ivan catalano 01.02.07 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Piccolo gesto significativo:
> >
> > Il cambiamento climatico ci riguarda tutti, ma è un argomento purtroppo
> > che sembra non importare molto.
> >
> > L'ALLEANZA PER IL PIANETA TERRA (gruppo francese di associazioni
> > ambientaliste) lancia un appello a tutti i cittadini del pianeta:
> >
> > spegnete la luce il 1 febbraio 2007 tra le 19h55 e le 20h00: 5 minuti per
> > il nostro pianeta!
> >
> > Non si tratta di economizzare l'elettricità , ma di attirare l'attenzione
> > dei cittadini e dei media sullo spreco di energia e
> > sull'urgenza di mettere le questioni ambientali all¹ordine del giorno
> > nelle risoluzioni dei nostri politici.
> >
> > Perché proprio il 1 febbraio?
> > E' il giorno in cui verrà pubblicato il nuovo rapporto del gruppo di
> > esperti climatici delle Nazioni Unite,
> > occasione per essere veramente tutti partecipi: questa azione potrebbe
> > avere un reale peso mediatico e dunque politico.
> > Vi saremo grati se vorrete far circolare il più possibile questo appello
> > intorno a voi.
> >
> > dal POLITECNICO DI MILANO
> > Piazza Leonardo da Vinci n.32
> > 20133 Milano
> > partita iva 04376620151
> > codice fiscale n. 80057930150

nathalie naim 01.02.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

MILANO COME I CASTELLI ROMANI FUORI ROMA.

Con il claim "una Roma intorno a Roma" stanno distruggendo un paradiso ambientale. Pure il Papa è in pericolo (t'ho detto tutto).Beppe informati sui PATTI TERRITORIALI DELLE COLLINE ROMANE. Vieni sul mio blog c... e vedi un attimo!
Con progetti di edilizia integrata (centri commerciali, lottizzazioni, zone artigianali con alberghi e stadi in mezzo alla campagna romana) stanno devastando tutto. I comuni sono subordinati e spesso complici.Non ci credi? Informati e vedrai. Sul mio blog trovi tra i post "ambiente" quello su questo scempio. L'acqua non c'è più, i laghi vulcanici si stanno ritirando a ritmi vertiginosi (SI STANNO SECCANDO!!!). Speculatori del ca... nn l'avarnno vinta! Io scrivo su alcuni giornali locali. Faccio quel che posso e cerco di non esser censurato, ma è dura! Beppe stanno devastando tutto.

http://futuribilepassato.blogspot.com

Luke T 31.01.07 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Credo veramente che il nostro pianeta sia in pericolo...ed è sempre peggio!Non mi stupiscono le teorie che parlano dell'essere umano come a un virus parassitario! Scie chimiche, ghiacciai che si sciolgono, stravolgimenti climatici...invito chi sia interessato all'argomento a visitare http://pianetagaia.blogspot.com/

Meurisse Elia 31.01.07 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Le cartiere del Nord Europa da 5 settimane non riescono a tagliare gli alberi e quindi è in crisi la produzione di cellulosa e carta.
L' inverno mite non ha permesso al terreno delle foreste di ghiacciare e indurirsi e le macchine che tagliano gli alberi sprofondano nel fango causato dalle notevoli piogge e nevicate.

Edoardo Borghi

edoardo borghi 31.01.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

VI PROPONGO UNA SERIE DI DOCUMENTARI PRESI DA GOOGLEVIDEO CHE VI POTRANNO AIUTARE A COMPRENDERE MEGLIO CIO' CHE ACCADE NEL MONDO ED A CASA NOSTRA!

gli argomenti trattati in questi doc. ,sono :
Multinazionali, Globalizzazione, Scie Chimiche, Scienza Negata, Controllo Globale, Governo Globale, Illuminati, Virus,911 .

http://www.guardabassi.it/download_06_08_01.asp
(per scaricare un infinita di doc. interessantissimi come the corporations surplus..)

http://www.menphis75.com/archivio_disinformazione.htm

http://video.google.it/videoplay?docid=5245902258081871191&q=icke

http://video.google.it/videoplay?docid=-5723630611980729615&q=la+piramide

http://video.google.it/videoplay?docid=-3443704236322577743&q=scienza+negata

http://video.google.it/videoplay?docid=5809564472276623017&q=blunotte

http://video.google.it/videoplay?docid=2357448098911229950&q=illuminati

http://video.google.it/videoplay?docid=-1490071466950648473&q=illuminati+indi
(vedi primi due minuti)
http://video.google.it/videoplay?docid=-339817359829725096&q=surplus

http://video.google.it/videoplay?docid=-5369329468014667924&q=globalizzazione

http://video.google.it/videoplay?docid=-5409885289108463389

http://video.google.it/videoplay?docid=-1124585972623076246&q=collusioni
(film Fareneith 911 di m. moore )
http://www.youtube.com/watch?v=eoue61XDw6k

http://video.google.it/videoplay?docid=1641568232053490932&q=grillo+rai
(se cliccate su : da stesso utente vedrete tutti gli altri show di grillo)

http://video.google.it/videoplay?docid=2214129847152560371&q=scie+chimiche
(video sulle Chentrails e cliccate dallo stesso utente per altri video)
http://www.youtube.com/watch?v=OJ3uGTc2WX0

http://video.google.it/videoplay?docid=7352118104883452737&q=eletric+car
(auto elettrica piu' veloce di ferrari modena)
http://www.youtube.com/watch?v=Icv4kRdMX1k
http://video.google.it/videoplay?docid=-5535710219420830032&q=aids+origine

http://video.google.it/videoplay?docid=4893550281454018270&q=arcoiristv
http://vide

vittorio messina 31.01.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

date un occhiate al sito www.adventureecology.com
cerchiamo di fare qualcosa di concreto per salvare il nostrp bel pianeta

F C 31.01.07 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera.
Vorrei se possibile e se qualcuno ne sà qualcosa,sesi è mai sentito parlare di un materiale reciclato che si chiama beton leage è un materiale ricavato dal cemento.

Alessandro Ravenna 31.01.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE NON SO SE QUESTO E' IL MODO GIUSTO PER CONTATTARTI MA SICURAMENTE CREDO CHE SIA IL POSTO GIUSTO.PRIMA DI TUTTO GRAZIE DI ESISTERE.
ABITO A SPINADESCO IN PROVINCIA DI CREMONA UN RIDENTE (UNA VOLTA) PAESINO DI 1500 ANIME.ABITO QUI DA 7 ANNI ESSENDOMI TRASFERITA PER LAVORO ED E' DAL 1999 CHE VIVO CON I MIEI CONCITTADINI LA MUTAZIONE TERRIFICANTE DELLA SITUAZIONE AMBIENTALE :PENSA CHE NEL RAGGIO DI POCHE CENTINAIA DI METRI E A RIDOSSO DEL PAESE ABBIAMO NELL'ORDINE
- SOL SPA CON SERBATOI PIENI DI TONNELLATE DI AMMONIACA PURA

- ADIBES SPA (EX CONTROLLATA DELLA ENRON) CHE HA DEPOSITI DI 20.0000.000.=(VENTIMILIONI)DI LITRI DI GPL LIQUIDO VICINO AL PAESE.

-ACCIAIERIA ARVEDI

-ACCIIERIA ISP (SEMPRE DEL GRUPPO ARVEDI)

- E ULTIMA LA RAFFINERIA TAMOIL UN MOSTRO POSTO ALLE PORTE DI CREMONA.

ORA L'ISP PER MANO DEL SUO PROPRIETARIO RAG.ARVEDI SI STA ATTIVANDO PER RADDOPPIARE LA PRODUZIONE E QUINDI PER IL RADDOPPIO DELLO STABILIMENTO.UN DISASTRO PER IL PAESINO, CON LA GIUNTA ELETTA CON POCO PIU' DEL 26% DEI VOTI ASSOLUTAMENTE ALLINEATA ALL'APERTURA E L'INTERA MAGGIORANZA IL 74% CONTRARIA MA IMPOSSIBILITATA A FARE ALCUNCHE' SE NON LE SOLITE FORME DI PROTESTA PUBBLICHE,CHE PERO' AD OGGI NON HANNO PORTATO ALCUN RISULTATO UTILE.
VERGOGNOSO E' IL COMPORTAMENTO DEL COMUNE DI CREMONA (GOVERNATO DAL CENTROSINISTRA), CHE APPOGGIA INCONDIZIONATAMENTE QUESTO MODO DI FARE IN QUANTO A BOCCA DELL'ASSESSORE SOLEGAROLI INTERVENUTO IN UNA DELLE TANTE ASSEMBLEE TENUTESI AL COMUNE DI SPINADESCO :"CHI GOVERNA NON PUO' DIRE SEMPRE DI NO...." E POTREI ANCHE ESSERE D'ACCORDO MA NOI NON VOGLIAMO DIRE DI NO TOU COURT VOGLIAMO SOLAMENTE CHE L'INSEDIAMENTO SIA FATTO IN UN POSTO PIU' IDONEO E NON GIA' SOVRACCARICATO DI BOMBE ECOLOGICHE COME SPINADESCO. SI TENGA ANCHE CONTO CHE CON IL RADDOPPIO DELL'ACCIAIERIA SI RADDOPPIEREBBERO OLTRE AI GAS EMESSI OLTRE AL RUMORE PRODOTTO GIA' OGGI INSOPPRTABILE L'INDOTTO DEI CAMION CHE PORTANO I ROTTAMI DA 800 AL G AL 1500 AL G.
CI PUOI AIUTARE?

MARINO ALESSANDRA 31.01.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti!
DA NON PERDERE!
ho trovato su google un video molto interessante sul consumismo, non tanto perchè dica cose nuove, ma perchè le presenta troppo bene, anche se tenderebbe a giustificare la violenza come mezzo lecito per combattere il consumismo.
il filmato si chiama "surplus" il collegamento è:
http://video.google.it/videoplay?docid=-339817359829725096
vuoi cambiare il mondo? comincia a smettere di consumare, o, per lo meno, consuma il minimo indispensabile.

andrea da piove 31.01.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Vidal rimette in luce un concetto oggi generalmente percepito con un'aura negativa: rivoluzione.E saggiamente lo commina con quello di violenza, concetto al quale personalmente sostituirei quello di forza.Come giustamente intuisce vidal, nessun processo di cambiamento radicale, quale quello necessario oggi, può avvenire senza la forza, e questo perche la resistenza al cambiamento usa essa stessa la forza, sia attraverso il diritto, che è una "minaccia di coercizione", sia attravarso le leggi del mercato che opprimono escludendo dal mercato, e dunque dalla società,quelle categorie sociali più devianti.La forsa dell'esclusione,quindi. Continuare a cercare di cambiare le cose dal didentro del sistema non può produrre frutti significativi perche sono le fondamenta stesse del sistema che vanno cancellate, il patto tacito tra i vari poteri sociali, l'accordo tra il potere della diffusione di immagini, il potere economico, e quello politico.Il primo prospera e avanza grazie agli enormi capitali che il potere economico investe in esso atraverso la pubblicità che nel medesimo istante procura l'allargamento della "popolazione acquirente".il potere politico garantisce a entrambi leggi che creino le condizioni per la loro affermazione e conservazione.E le leggi come detto sono coercizione.il potere politico è oggi totalmente dipendente dal potere delle immagini,e dunque anche da quello economico poiche solo essi nelle moderne democrazie possono garantire la visibilità nocessaria e, in gran parte,le fortune del personale politico. Un circolo chiuso all'interno del quale vi è il "potere su tutto" nel quale è possibile accedere solo in due modi:o entrando a far parte del circolo e assoggettandosi alle sue leggi, oppure infrangendo quel cerchio chiuso per recuperare quel potere e usarlo per ciò che renderà migliore il nostro mondo.

francesco catalano 30.01.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

I motori Flex Fuel
La nostra industria, sotto il nome di Magneti Marelli vende un motore chiamato Flex Fuel che può funzionare totalmente ad alcool, a benzina o con qualsiasi miscela di questi due carburanti! Mai sentito parlarne? Vi dirò di più. Tale motore viene montato su varie marche di automobili tra cui la FIAT. Ma non in Italia. Motore italiano, auto italiana, venduti in Brasile o in Svezia (date un occhio al sito Fiat ufficiale brasiliano: http://www.fiat.com.br e cliccate su “novo Palio”).
E noi? Ho pensato che nel Bel Paese ci fossero problemi di leggi ma dopo una ricerca un po’ difficoltosa, scopro che, a seguito di direttive europee, è stato emanato un regolamento, il 96 del 20 febbraio 2004, che addirittura reca agevolazioni fiscali per il bioetanolo di origine agricola (triennio 2003-2005). Per cui, oltre a non essere vietato, è addirittura incentivato! Ma allora perché non se ne fa uso e nessuno ne sa niente?
A tal proposito sarebbe il caso di disturbare i nostri parlamentari per richiedere la vendita, presso alcuni distributori, di bioetanolo puro o in miscela con la benzina (come già accade in Brasile ed in Svezia!). Questo sicuramente sarà da molla per il lancio sul mercato italiano di motori Flex Fuel e tutti, Fiat compresa, ne gioveranno sicuramente.
Intanto che qualcosa si muova a livello macroscopico, non vi consiglio di stare con le mani in mano. Infatti l’acquisto del bioetanolo agevolato è possibile anche ad “utenti extrarete”, come cita testualmente la legge, per cui tutti noi possiamo rivolgerci ad un deposito fiscale per acquistare questo carburante ecologico.se volete modificare la vostra auto in maniera che si comporti come una Flex Fuel, potete ricorrere al seguente sito brasiliano che vende Kit completi: http://www.jpinjection.com.br. Con poche centinaia di euro, riceverete a casa tutto il necessario per spostarvi un po’ più liberi, più puliti e non finanziando i soliti noti.

Veronica Ingaldo 30.01.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2007: NAVI SPAZIALI E AUTOMOBILI VOLANTI PER ARRIVARE SU ALTRI PIANETI...COSì PENSAVANO NEL 60 POTESSE ESSERE LA VITA NEL 2000..COL CAVOLO!!!! E PER FORTUNA DIREI VISTO COME ABBIAMO RIDOTTO QUESTO DI PIANETA! POSSIBILE CHE NON RIESCANO A PENSARE AD ALTRO CHE AI SOLDI? MA COME SI FA AD ESSERE COSì EGOISTI E IGNORANTI SEMBRA QUASI CHE LORO HANNO LA CASETTINA SUL LUNGOMARE DI MARTE MA CHI GLIELO SPIEGA CHE IL MARE NON Cè NEANCHE SU MARTE? PECCATO CHE SIAMO GOVERNATI DA QUESTA GENTE MA NON è SOLO COLPA LORO LA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI BUTTA QUALSIASI COSA DAL FINESTRINO, NON SPEGNE LA MACCHINA AL PASS A LIVELLO, SI SBARAZZA DI ROTTAMI COME FRIGORIFERI LAVASTOVIGLIE LAVATRICI ECC ECC NEI BOSCHI O NEI FIUMI, CAMBIA L'OLIO ALLA MACCHINA E LO BUTTA LOGICAMENTE NEI TOMBINI FOGNARI PENSANDO CHE SPARISCA NEL NULLA..Tò NON Cè PIù..FINE DEI SUOI PROBLEMI. EPPURE IO NON SONO UNA CIMA HO LA TERZA MEDIA E NON HO NEANCHE MAI STUDIATO IN QUEI TRE ANNI PERò OSSERVO E ASCOLTO E QUEL CHE SENTO E VEDO NON è PER NIENTE RASSICURANTE.
PS: HO SBAGLIATO HO SCRITTO CON L'AUTENTICAZIONE DI LISA MA SONO ALESSIO SERRA O GHEZ.
GRAZIE PER LO SFOGO

lisa rametta (sissa) Commentatore certificato 30.01.07 17:44| 
 |
Rispondi al commento

io per spostarmi in citta utilizzo da più di dieci anni un mezzo con emissioni pari a zero, senza costi di manutenzione onerosi e non sottoposto a tassazione per la circolazione, con esso si possono passare varchi e barriere per il centro storico, dire addio a domeniche a piedi e molti altri vantaggi.
La bicicletta.
Se in città la usassimo tutti, senza alcuna eccezione (tranne ambulanze), tutti saremo equiparati come tempi di percorrenza, nessuno farebbe prima o più tardi di altri, niente smog, nessun rumore in città, e nessuno si scandalizzarebbe perchè utilizzi un mezzo così obsoleto.
Ragazzi: lo aveva capito Leonardo da Vinci (tanto inflazionato oggi) centinaia di anni fa che la bici era la soluzione!
Cosimo

cosimo bianchi 30.01.07 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Io mi faccio sempre le stesse domande senza darmi mai una spiegazione ma come si fa a vivvere senza pensare al futuro , il consumismo che noi quasi tutti abiamo bisogno fa si che il mondo va a fumo !
Noi tutti c´e ne arcogeremmo quando sara troppo tardi pultroppo , e i capi di statto invece di investire denari per guerre dovrebbe fare qualcosa per il nostro pianeta si far per dire nostro per il loro pianta.

Di Dato 29.01.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Io per inquinare meno ha comprato una Panda Elettrica (ELETTRA) del 1996(per risparmiare, nuova costa 25.000,00Euro), ho comprato batterie nuove ed ora percorro 20Km al giorno per andare al lavoro ed altri 20 per tornare a casa.
Inquino quasi zero e con 1,30Euro percorro oltre 60Km.
Il bollo costa 20Euro e l'assicurazione costa la metà.
Ho impiegato un anno per reperire le informazioni, trovare l'auto e provare questa strada perchè nussuno sa niente.
Ogni giorno per me è un'Onore salire sulla mia Elettra e viaggiare con la sola corrente.
Io dal benzinaio ci posso solo gonfiare le gomme.

Adesso io ed un meccanico/elettricista stiamo progettando migioramenti per rendere l'Elettra ancora più efficente.

Presto vi farò avere aggiornamenti
Victor

Victor Cavaliere Commentatore in marcia al V2day 29.01.07 01:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, come può nascere una coscienza se i politici la soffocano approfittando della nostra inerzia ?
Oggi, per esempio, giornata senza auto; si è dimostrata la solita buffonata all'italiana, ho percorso 20 km in bicicletta in mezzo alle auto, senza vedere alcun vigile, ma solo volontari della protezione civile senza alcuna autorità ( ed intanto i "furbi" fanno quello che vogliono)
Cosa ne diciamo poi del tentativo di far passare un SUV 3000 diesel euro 4 meno inquinante di uno scooter 50 quattro tempi euro ? Probabilmente dei volumi di CO2 emessi non se ne preoccupa nessuno ?
E degli ecoincentivi per cambiare la tua inquinante auto ( se hai un'auto molto vecchia probabilmente fai anche pochi chilometri ...) con una nuova auto "ECOLOGICA" ? (chissà perchè quelli che cambiano auto solitamente ne acquistano una di cilindrata maggiore che sicuramente consuma più della precedente)

Dillo tu ai nostri politici che se veramente vogliono fare qualcosa, devono fare poche cose, ma chiare ed efficaci; se si dichiarano domeniche senza auto, devono essere veramente DOMENICHE SENZA AUTO

E se vogliamo spendere soldi per ecoincentivi, spendiamoli per incentivare pannelli solari che utilizzino ogni raggio di sole disponibile per risparmiare petrolio, non per acquistare auto senpre più potenti ed assetate, proviamo a ridurre veramente le emissioni di CO2.

Le azioni intraprese solo per dimostrare che si fa qualcosa, sono solo prese per il ....

ciao

Sergio Pariscenti 28.01.07 21:58| 
 |
Rispondi al commento

sono contento che qualcuno si sia preso la briga di fare le liberalizzazioni anche se poi gli effetti li vedremo in seguito.
Comunque almeno la buona volontà c'è.
ADESSO VISTO CHE SI PUò APRIRE UN NEGOZIO IN 5 GIORNI VORREI CHE QUALCUNO SI PREOCCUPI DI FARE ALTRETTANTO CON LE ADOZIONI.
EH SI PERCHè OGGI IN ITALIA è PIù FACILE E VELOCE ABBANDONARE UN FIGLIO CHE ADOTTARLO .
SPERO CHE SI VELOCIZZI ANCHE QUEST'ULTIMA OPERAZIONE.
MINISTRO TURCO CI PENSI BENE.

enzo altini 27.01.07 22:13| 
 |
Rispondi al commento

ci vuole solo una coscienza scossa.. possibilmente non da eventi irrimediabili..
magari da una semplice e attenta osservazione del cielo..
o da una semplice constatazione che sta in un bicchiere d'acqua.

sono agricoltore (biologico per presa di coscienza)

quando i vecchi agricoltori mi dicono (per contestare la mia idea di biologico)

""ma cosa vuoi che siano 15 grammi di diserbo in un ettaro!!""

io rispondo con una domanda

""dimmi dov'è un solo pozzo da dove si può bere un bicchiere di acqua senza veleno"

nessuno risponde.

nell'alto tavoliere non conosco un solo pozzo che supera le analisi delle acque per poterci bere tranquillamente un bicchiere d'acqua.

questa è la verità.

ma questa verità ha molti colpevoli.

l'ambizione (ipocrisia) che porta la gente a spendere quel poco che ha in oggetti inutili
poi per far quadrare i conti si risparmia sugli alimenti
tanto quelli vanno nella pancia e nessuno vede se spendiamo poco o assai.

l'ignoranza che non fa fare i conti in modo completo, perchè non sanno che quel che si risparmia sugli alimenti lo si pagherà in medicine... se si vivrà abbastanza

l'avidità che porta i distributori di veleni a consigliare gli agricoltori ignoranti a consumare più veleni e schifezze chimiche anche quando non servono proprio a niente.

..ce ne sono ancora di cause, ma tutte partono da noi.

chi deve cambiare siamo tutti noi

ognuno nel suo piccolo

come lavoratore cercando di ottimizzare tutto per consumare meno energie, fare meno rifiuti, fare meno veleni.. magari per niente, ma questo è utopico (per ora)

come cittadino, in casa, in auto, in giro per il mondo.

come uomo/donna, che ha ereditato un bene immenso da antenati di cui non si ha più nemmeno traccia, un bene che è arrivato a noi intatto e che noi abbiamo distrutto in pochi "giorni"

come PADRI/MADRI perchè dobbiamo lasciare ai nostri figli qualcosa di vivibile o almeno un motivo per vivere

Lembo Giuseppe

San Severo

Giuseppe Lembo 27.01.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Anche qui ci sono potenti falsi moralismi, caro Beppe, tu lo sai bene e ogni volta lo dimostrate quando togliete dei post che denunziano gravissime negligenze o delitti ai danni di chi è più debole e indifeso. Vi mettete dalla parte di chi con censure stampa nasconde alla gente realtà del Paese, gente che crede in certi individui che ingannano e si presentano al pubblico come persone per bene e affidabili. Di tutto lo schifo in favore dei privilegiati e le mostruose false imparzialità non se ne parla mai, verosimilmente perché qualcuno usufruisce da qualche politico di vergognose raccomandazioni ai danni di qualcuno bisognoso. E' uno schifo, sempre più soldi a chi soldi ne ha già, mentre si danno “BRICIOLE” a chi non ne ha, ovvero ai più poveri, agli studenti - malgrado siano i punti cardini del nostro futuro - agli anziani, agli ammalati, agli invalidi. Ma da che parte stai per davvero Beppe? In certi casi è divieni inaccettabile. Malgrado tutto si continua a dare pessimi esempi d'etica e "ruba soldi" ai danni cittadini onesti che pagano le tasse ad enorme beneficio di persone appartenenti alle solite categorie dei "protetti", cioè i ricchi o benestanti delle libere professioni, ovvero raccomandati dei politicanti. A questo punto, visto gli esempi pratici che dai, i tuoi video non li guardiamo neppure e lo diremo anche ad altri che sono ingannati dalle squallide apparenze. Non sai più di cosa parlare, a meno che non succedano delle tragedie e forse porti pure sf......Fai del commercio alle spalle delle disgrazie altrui. Mah vergognati!

N.G.C. 27.01.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti seguo sempre con molto interesse perchè sei l'unico che è sempre incazzato e non molla mai; spero non arrivi mai quel giorno in cui spegnerai il computer e dirai " ma andate tutti aff......"
Non ti ho mai scritto perchè sono un utente che spesso preferisce leggere quello che gli altri hanno da dire (di sensato)e difficilmente esprimo la mia opinione (indifferenza italiana) e poi mi incazz troppo facilmente (difetto)!
Vorrei chiederti cosa ne pensi della proposta di legge che prevede l'abolizione del ruolo degli agenti di affari in mediazione (agenti immobiliari)? va bene liberalizzare ma in un settore così oscuro e dove girano molti soldi non sarebbe meglio istituire nuovi organi di controllo (o far funzionare quei pochi che già esistono) anziche concedere ulteriormente spazio agli abusivi a discapito di tutti e dei consumatori per primi?
Grazie infinite per questo spazio libero, ti faccio sempre pubblicità e sono contento.

andrea baldoni 27.01.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Sarò il vostro Trotskij, die Vidal. Ok, ribatto io, ma chi sarà il nostro Stalin? Faccelo sapere, che gli facciamo la festa finché siamo in tempo... ;-)

Stefano D'Adamo 27.01.07 00:17| 
 |
Rispondi al commento

CHE NE DICI CARO BEPPE DELLA FACCENDA DI EUROPA 7?

BERLUSCONI SI INDIGNA E DICE CHE VOLGIONO VENDETTA QUELLI DELLA SINISTRA, MA NON SI RICORDA CHE HA RUBATO LE FREQUENZE A QUELLI CHE NE AVEVANO DIRITTO?

SONO INDIGNATO IO INVECE PER COME SI COMPORTANO I MINISTRI DI QUESTO GOVERNO CHE AD OGNI DIBATTITO NON SONO CAPACI DI DIRE LE COSE COME STANNO A CONFALONIERI E SOCI.

AIUTACI ALMENO TU!!!!

ZAHRE ZAHRE 26.01.07 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Maurizio,
ti consiglio di leggere "la rivoluzione di Gaia" di Lovelock, e lo consiglio a tutti.
L'autore è stato il primo a ipotizzare l'esistenza di Gaia.
L'aspetto interessante, a parte scenari lievemente catastrofici in merito a meccanismi di feed-back positivo in caso di innalzamento della temperatura (ad esempio se scompare la neve aumenta la superficie scura della terra e assorbe ancora più calore, per cui l'aumento delle temperature sarà sempre più rapido e incontrastabile) e disquisizioni teoriche sui meccanismi di regolazione di Gaia, è che analizza con occhio critico tutte le fonti energetiche attualmente a disposizione.
Un analisi che come Ing. Energetico condivido.

Ho letto anche il famoso libro di Cricton "Stato di paura", nel quale si romanza sul fatto che non ci sono prove scientifiche che l'aumento delle temperature sia avvenuto o che tale aumento sia causa dell'attività umana.
Stessa tesi che compare nel libro "Tutte le bugie degli ambientalisti" di Gasparri (e un altro autore che non ricordo!), che però non ho ancora letto, nel quale si afferma che l'emissione di CO2 dovuto all'attività umana è di pochi punti percentuali rispetto alle emissioni naturali (vulcani, animali,...).
In entrambi si critica la validità dei modelli sulle quali si basano le tesi del surriscaldamento.

Riguardo al giro di mail mi rincresce dirle che penso sia uno strumento poco valido.
Lei ne parla con i suoi amici e conoscenti di problematiche ambientali?
A qualcuno interessa qualcosa?
Qualcuno dei suoi amici (probabilmente amiche in questo caso!!) ha per caso rinunciato a tenere in casa 24°C da ottobre a febbraio???
O ha comprato lampade a basso consumo??

Cordialmente

Finco Fabio 26.01.07 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabio
credo nel proverbio a mali estremi estremi rimedi, quindi anche se con un pò di dubbi sul meccanismo e sui rischi diretti ed indiretti dell'uso delle'energia nucleare, penso che tale l'applicazione energetica, in una fase di passaggio o comunque a latere di tecnologie morbide, come peraltro è già in programma di alcuni governi quali Germania e Francia, sia una soluzione per evitare catastrofi ben più gravi.
In fondo la tecnologia è strumento dell'uomo, ma il tempo no...quindi è ben più gestibile la prima.
No non ho letto il libro che citi, me lo consigli? Specificatamente di cosa parla?
Invece tu cosa ne pensi della proposta di una catena mail sull'argomento e sulla sensibilizzazione? Aderiresti all'iniziativa? Se si scambiamoci indirizzo mail e cominciamo a lavorarci?
Approfitto intanto per passare questa iniziativa di cui molti saranno già a conoscenza..

Come in Francia,
anche in Italia, grande mobilitazione dei cittadini contro il Cambiamento Climatico.
Non è un'azione impegnativa e non ci costa nulla!
La data? 1 febbraio 2007
leggi:

L'ALLEANZA PER IL PIANETA TERRA (gruppo francese di associazioni ambientali)

lancia un appello semplice a tutti i cittadini del pianeta:

spegnete la luce

il 1° febbraio 2007 ore 19.55 - 20.00

5 minuti per il ns pianeta!

Non si tratta di economizzare l'elettricità ,

ma di attirare l'attenzione dei cittadini e dei media, sullo spreco di energia e l'urgenza di mettere nelle agende dei nostri politici le questioni ambientali.

Il cambiamento climatico ci riguarda tutti, ma è un argomento purtroppo che sembra non importare molto !

Perchè proprio il 1 febbraio?
E' il giorno in cui verrà pubblicato il nuovo rapporto del gruppo di esperti climatici delle nazioni unite.
Questo evento avrà luogo in francia: non bisogna lasciare passare questa occasione!
Se riuscissimo veramente a partecipare tutti, questa azione avrà un reale peso mediatico

maurizio mastarone 26.01.07 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nulla si crea, nulla si distrugge tutto si trasforma...non dice niente questa cosa a Gore vidal?! l'acqua è inesauribile, lo studiamo sin dalle elementari quando ci raccontano il ciclo dell'acqua. sicuramente gli interessi economici non dovrebbero prevaricare sugli interessi dell'umanità stessa. da qui a parlare di rivoluzione però c'è un abisso. si alle cosidette fonti alternative e ai meccanismi per non inquinare, però abbandoniamo questo catastrofismo e soprattutto non crediamo a questi finti ambientalisti.

www.lebugiedegliambientalisti.it

"L'uomo cancro del pianeta". Come è possibile che all’inizio del Terzo Millennio tale affermazione sia diventata così diffusa e accettata dal senso comune?

E come è possibile che venga considerato autorevole il teorico dell’animalismo, il filosofo Peter Singer, che sostiene apertamente la necessità dell’infanticidio quando i bambini sono affetti da gravi malattie?
E come si è arrivati a un radicalismo così perverso da considerare normale l’attività di un Movimento per l’Estinzione Umana Volontaria, che propugna la totale estinzione della specie umana al fine di salvare piante e animali?

In realtà quando in futuro se ne occuperanno gli storici, il Novecento con tutta probabilità verrà contraddistinto come il secolo anti-umano, come l’epoca dell’odio dell’uomo per il proprio genere


Andrea Brivio 25.01.07 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gore Vidal ha ragione. Il cambiamento se ci sara' prima della fine non potra' che essere violento. Ormai la gente ha la merda in testa e l'unica scossa che movimenti le masse per ritrovare una liberta' persa dal dopoguerra ad oggi e' iniziare una guerra civile contro lo stato e i governanti di qualsiasi tipo (politici, industriali ecc)
In ogni caso non e' cosi' semplice, visto che ci sono una quantita' assurda di ramificazioni sociali e amministrative (universita', industrie, amministrazione pubblica, merendine ecc) tali per cui nessuno avra' mai voglia di mettersi contro tutti. Il risveglio di massa puo' avvenire solo tramite propaganda martellante di cio' che e' veramente giusto. Mentre ora la propaganda martellante e' solo di soubrettes idiote, programmi tv per ritardati, telegiornali farciti di menzogne, e universita' che insegnano tutto fuorche' cultura. E ps, fino a che la maggior parte della gente sara' impregnata di buonismo sinistroide non si arrivera' da nessuna parte. Comunque e' ora che sta razza umana venga spazzata via del tutto. L'importante e' che tra i pochi sopravvissuti non figurino prodi, mastella, busc, berlusconi, fini, merkel, gli ebrei alla olmert, gli avvocati, i primari inetti, e un ammasso demenziale di gente inutile (tipo i due killer di Erba o gli adolescenti carichi di cellulari). Staremo a vedere...
Io non ho molte speranze, visto il trend...
Spero solo che in america riescano a far star zitto quella scimmia di busc

Elm X

Elm X 25.01.07 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe e un saluto a tutti

l'argomento che mi sta a cuore e sul quale vorrei lanciare una proposta/iniziativa è il riscaldamento globale, sono un addetto ai lavori e quindi conosco bene la problematica che è veramente molto "reale, urgente e dannatamente pericolosa" per questo mondo. Ora non voglio dilungarmi su aspetti tecnici che altri piu di me conoscono e hanno già spiegato in tutti modi, piuttosto vorrei proporre attraverso questa opportunità un idea. Sappiamo che milioni di persone nel mondo possiedono un pc e altrettanti milioni vengono subissati da "catene di s.antonio" da amici e pseudotali, perchè non facciamo partire una catena, prima dall'italia e poi in giro per il pianeta con un email semplice e diretta che informi da un lato e chieda dall'altro ai governi di impegnarsi su questo aspetto? Cominciamo con Pecoraro che parla di tutto meno che di ambiente? io ci sono se qualcuno desidera aderire possiamo provarci..tentare non costa nulla!
Intanto dò una serie di siti sul problema per chi volesse approfondire:
http://www.ipcc.ch/
http://www.theclimategroup.org/
http://www.realclimate.org/

maurizio mastarone 25.01.07 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho scritto un corposo post, ma non è stato pubblicato..mando queste due righe di prova prima di riscrivere!!!!

maurizio mastarone 25.01.07 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non è stato pubblicato il mio post?

maurizio mastarone 25.01.07 12:11| 
 |
Rispondi al commento

UN INTRECCIO VORTICOSO DELLA POLITICA AFFARI E GRANDI SPORCHI SEGRETI


Incredibile quando di dicono particolari scabrosi laddove c'è chi ama nascondersi dietro misere truffe facendo apparire sé stessi tutto il contrario di quello che sono. Quale atteggiamento assumere e quale strategia ci resta da adottare? Una volta un avvocato mi disse che in certi processi ove la vittima è un poveraccio o una poveraccia vengono decisi il giorno prima e durante l'udienza in tribunale viene recitata una farsa di difesa della vittima del reato. In seguito, anche un altro avvocato mi confidò che in certi processi viene preferito sacrificare la povera vittima di reato per salvare la faccia dei pupilli protetti politicamente. Sgomento per tali incandescenti e sconcertanti contenuti, mi è stata data comunque l'impressione alcuni in certi casi non fossero processi bensì una vile unilaterale silenziosa guerra di classe contro chi è più debole. Per queste agghiaccianti rivelazioni, preferii cercare di non crederlo per smorzare la riflessione, lo sconcerto e l'angoscia per quell'immenso squallore. Passò un po' di tempo quando casualmente ebbi modo di conoscere la madre di un'avvocatessa ricoverata in ospedale la quale spontaneamente anche in mia presenza rivelò che la figlia avvocato accumulava guadagni ricevuti anche dal cliente della controparte. Se queste operazioni professionali scorrete sia legalmente sia moralmente fossero vere, ci sarebbe da sospettare che in certi casi la funzione professionale dell'avvocato non esiste e pertanto in realtà il relativo lavoro non si basa su un vero mandato elettivo come si vorrebbe fare credere per mantenere l'investitura di un rapporto fiduciario. Francamente io non ho mai colto “con le mani nel sacco” nessuno, non so se le affermazioni sono corrispondenti al vero ma alle volte basta anche poco: basta sapere vigilare.

Giacomo M. 25.01.07 06:43| 
 |
Rispondi al commento

Impediamo la costruzione di un mostro di cemento inutile e pericoloso. Fermiamo lo scempio. Sul sito www.regione.sicilia.it puoi VOTARE NO al sondaggio indetto dal governatore Cuffaro sulla realizzazione del ponte. FERMIAMOLIIIIIII......

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 24.01.07 23:46| 
 |
Rispondi al commento

La Corte Costituzionale dichiara illegittima la legge Pecorella

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 24.01.07 22:18| 
 |
Rispondi al commento

). Nell'era delle mille opzioni la capacità di mettere a fuoco, che implica la potestà di dire no, diventa un ingrediente importante per una vita più ricca. Senza di essa, il lamento del drammaturgo Oedon von Horvarth potrebbe diventare la scusa universale: "In realtà, sono una persona completamente diversa; è solo che non trovo mai il tempo per dimostrarlo".


*Wolfgang Sachs è membro dell'Istituto di Wuppertal per il clima, l'ambiente e l'energia. Ha tra l'altro pubblicato :"Planet Dialectics", Zed Book eds (Londra 1999), "Futuro Sostenibile", Wuppertal Institute (Emi,1997)
Articolo gentilmente concessoci dall'Associazione Ricerche Ecologia e Medicina Complementare che ringraziamo per la collaborazione.


Andrea Bertaglio 24.01.07 21:00| 
 |
Rispondi al commento

MA STAVOLTA LA LETTERA è VERA?!

PAOLO BERTOLINI 24.01.07 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Automobili che non possono diventare più veloci sono progettate per essere meraviglie tecnologiche. Orologi che non possono misurare il tempo in modo più accurato assumono una connotazione sportiva diventando subacquei. Televisioni le cui immagini non possono essere più nitide acquistano un effetto cinematografico con schermi più grandi. In breve, i prodotti non svolgono più una parte nella lotta per la sopravvivenza, ma in quella per l'esperienza. Progettisti e pubblicitari offrono ai consumatori nuove emozioni e identità, mentre l'utilità del prodotto è data per scontata. E' per questo che non si è realizzata la saturazione delle società ricche: quando le merci diventano simboli culturali non c'è fine all'espansione economica.
Ma al di là di una certa soglia, le cose diventano ladre di tempo. I beni vanno scelti, acquistati, installati, usati, sperimentati, conservati in buono stato, spolverati, riparati, immagazzinati e smaltiti. Gli appuntamenti, analogamente, devono essere cercati, coordinati, concordati, inseriti nell'agenda, mantenuti, valutati e portati a termine. Anche l'oggetto più bello e l'interazione più preziosa erodono il tempo, la più limitata di tutte le risorse.
Il numero delle possibilità è esploso, ma la giornata, nel suo modo conservatore, continua ad avere ventiquattro ore. Va da sè che, senza dovizia di tempo, ci sono inevitabilmente meno generosità, meno dedizione e meno libertà. E' una sorta di povertà modernizzata, che il pescatore comprende istintivamente e di cui il turista diventa con riluttanza consapevole. La frugalità, dunque, è una chiave per il nostro benessere, oltre che per quello del Pianeta. E' proprio vero: l'arte del vivere richiede il senso della giusta misura, della moderazione. Ma è proprio la tarda società dei consumi a dissipare l'abbondanza di tempo resa disponibile dall'alta produttività (così come l'abbondanza di risorse offerte dalla Terra).

Andrea Bertaglio 24.01.07 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Sin dall'inizio, uomini e donne lungimiranti hanno visto il regno della libertà sorgere all'orizzonte, un reame in cui il duro lavoro sarebbe finalmente scomparso e le persone avrebbero avuto possibilità sempre maggiori di dedicarsi ad attività di loro gusto.Ma così non è stato. Perchè?
L'uso dell'automobile è la clasica citazione usata in questi frangenti. Ma il dilagare dell' e-mail è un esempio più moderno. Nell'aprile 1997 Time ha pubblicato un articolo intitolato "Persi nell'e-mail. Lo fanno tutti. E proprio questo è il problema". Analogamente alle autostrade automobilistiche, infatti, le autostrade dell'informazione hanno generato nuovo traffico, congestionandosi al punto da richiedere nuovi sistemi di monitoraggio che selezionino il disordinato cumulo digitale, organizzandolo in corsie lente e veloci. In molti settori, dai trasporti alle telecomunicazioni, dalla produzione all'intrattenimento, il tempo risparmiato è continuamente trasformato in distanze più grandi, maggiori produzioni, attività e appuntamenti più numerosi. La nuova crescita divora le ore risparmiate.
E dopo un pò questa espansione genera nuove pressioni per la scoperta di ritrovati che facciano risparmiare tempo, riavviando il ciclo.
Insomma, i giganteschi aumenti produttivi non sono stati convertiti in minor lavoro e in maggior tempo. L'utopia dell'affluenza ha tagliato le gambe all'utopia della liberazione. John Maynard Keynes, uno dei maestri del ventesimo secolo, si chiedeva se un'economia coronata da straordinario successo non avrebbe a un certo punto raggiunto la saturazione e se l'imperativo della produttività non potesse perdere significato via via che l'abbondanza si diffondeva. Le società ricche, però, ancora oggi non riescono a soddisfare questa aspettativa, ignorando la nozione di "abbastanza".
Oggi molti prodotti sono stati perfezionati e non possono essere ulteriormente sviluppati: si trovano nuovi acquirenti solo se offrono un maggiore capitale simbolico.

Andrea Bertaglio 24.01.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento


MA E' IL PROGRESSO CHE CI RUBA LA VITA
di Wolfgang Sachs*
Un apologo di Heinrich Boll racconta di un turista che arringa un pescatore riguardo i vantaggi di un maggiore impegno nel lavoro. Uscendo due tre volte al giorno in mare, sostiene, potrebbe catturare più pesce, e innescare una dinamica di crescita inarrestabile: una barca a motore, poi due, una flotta di lance, uno stabilimento per la surgelazione, l'affumicamento e magari un elicottero per rintracciare i banchi di pesce. "E allora?" chiede il pescatore. "E allora", conclude il turista trionfante,"potrebbe sedere tranquillamente sulla spiaggia, sonnecchiando al sole e contemplando il bellissimo oceano!". Il pescatore lo guarda:"E' proprio quello che stavo facendo prima che arrivasse lei!".
L'aneddoto è sconcertante per la sua struttura circolare: il ricco si adopera per arrivare là dove il povero ha cominciato. Ed è interessante per riflettere sui veri obiettivi dello sviluppo umano. Se, infatti, la storia dello sviluppo consiste nell'acquisire progressivamente l'abbondanza dei beni per pervenire all'abbondanza del tempo, allora le società affluenti hanno fallito l'obiettivo. E la necessità dello sviluppo sostenibile ci appare non solo in relazione ai limiti che la Terra pone alla crescita fisica, ma anche al soddisfacimento dei bisogni umani.
Come viene spesso osservato, l'economia del tempo è al centro di ogni azione economica. Dal telaio meccanico di Richard Arkwright al browser Explorer di Bill Gates, quasi tutta la tecnologia impiegata per il progresso si è basata sulla convinzione che fare più cose più rapidamente sia meglio che farne meno più lentamente. E proprio la capacità di risparmiare tempo è sempre stata la caratteristica delle rivoluzioni che hanno trasformato negli ultimi duecento anni i modelli di produzione e consumo.

Andrea Bertaglio 24.01.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

inviato del Signore, Gore Vidal, hai tutto il mio sostegno. ma il Papa e la chiesa dove cavolo sono! a ritirare le mancie alla sata messa?

paolo giordano Commentatore certificato 24.01.07 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Si legge dovunque del patetico “discorso sullo stato dell’Unione” di un presidente ormai quasi senza più alcuna credibilità e si capisce, oggi, come la vittoria democratica nelle elezioni di mezzo termine non sia stata casuale: ultimamente Bush è stato costretto ad ammettere, per esempio, che in Iraq non vi erano armi di distruzione di massa ed il conseguente drammatico errore della guerra; soltanto la sinistra presenza di Dick Cheney (emanazione di Bush-padre) puntella un presidente più che dimezzato dal furore ideologico che ha sparso a piene mani e ora gli si ritorce contro. L’ultima autosmentita è nello stesso discorso dinanzi al congresso, con una molto tardiva e penosa tirata para- o pseudo-ecologistica per la riduzione del consumo di benzina che detta da chi ha stracciato con disprezzo il protocollo di Kyoto, non può che suonare platealmente falsa, come il resto del personaggio. Per alcuni anni gli è andata molto bene ma, come diceva il suo ben più illustre predecessore Lincoln, “si può ingannare qualcuno per sempre o tutti per un po’ di tempo ma non si può ingannare tutti per sempre”. E pure il suo compare Blair (o “b-Liar”), così ammirato anche dai politici nostrani, sembra cotto... amen, meglio per tutti; spero proprio si chiuda entro breve, finalmente, uno dei periodi più bui della storia dell’umanità, una disperante epoca del mediocre che ha visto la scena della politica internazionale occupata da squallide mezze figure, caricature, che però -e questa è stata la sciagura- non si sono limitatia “fare presenza” ma sono stati promotori e servitori del capitalismo delirante e psicopatico di oggi ed hanno largamente contribuito alla sua brutale affermazione, prima ingrassandolo a dismisura con commesse militari colossali per poi restituirgli quelle stesse armi a protezione degli “affari”: questo ha prodotto l’epoca dei Bush e dei “b-Liar” e speriamo che questa sciagurata eredità non sia in qualche modo raccolta inseguendo una malintesa idea di progresso.

giulio paolicchi 24.01.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno sa che fine a fatto l'auto ad aria copressa?
Forse non è considerata un'auto eco4,e quindi non rientra negli incentivi governativi previsti dalla finanziaria .
Perchè i nostri parlamentari non ci aiutano a risolvere i problemi di inquinamento che affliggono le nostre città?
Forse non sono informati?
Perchè non si parla dell'iniziativa che la Provincia Trevigiana a adottato con successo dell'utilizzo di asini nani al posto di macchine per gli sfalci dell'erba, inquinanti e costose.
Hanno risparmiato 70000 euro l'anno.
Non mi sembra una piccola cifra .
Beppe sputtaniamoli.

maria losacco 24.01.07 10:15| 
 |
Rispondi al commento

ci vuole solo una coscienza scossa.. possibilmente non da eventi irrimediabili..
magari da una semplice e attenta osservazione del cielo..
o da una semplice constatazione che sta in un bicchiere d'acqua.

sono agricoltore (biologico per presa di coscienza)

quando i vecchi agricoltori mi dicono (per contestare la mia idea di biologico)

""ma cosa vuoi che siano 15 grammi di diserbo in un ettaro!!""

io rispondo con una domanda

""dimmi dov'è un solo pozzo da dove si può bere un bicchiere di acqua senza veleno"

nessuno risponde.

nell'alto tavoliere non conosco un solo pozzo che supera le analisi delle acque per poterci bere tranquillamente un bicchiere d'acqua.

questa è la verità.

ma questa verità ha molti colpevoli.

l'ambizione (ipocrisia) che porta la gente a spendere quel poco che ha in oggetti inutili
poi per far quadrare i conti si risparmia sugli alimenti
tanto quelli vanno nella pancia e nessuno vede se spendiamo poco o assai.

l'ignoranza che non fa fare i conti in modo completo, perchè non sanno che quel che si risparmia sugli alimenti lo si pagherà in medicine... se si vivrà abbastanza

l'avidità che porta i distributori di veleni a consigliare gli agricoltori ignoranti a consumare più veleni e schifezze chimiche anche quando non servono proprio a niente.

..ce ne sono ancora di cause, ma tutte partono da noi.

chi deve cambiare siamo tutti noi

ogniuno nel suo piccolo

come lavoratore cercando di ottimizzare tutto per consumare meno energie, fare meno rifiuti, fare meno veleni.. magari per niente, ma questo è utopico (per ora)

come cittadino, in casa, in auto, in giro per il mondo.

come uomo/donna, che ha ereditato un bene immenso da antenati di cui non si ha più nemmeno traccia, un bene che è arrivato a noi intatto e che noi abbiamo distrutto in pochi "giorni"

come PADRI/MADRI perchè dobbiamo lasciare ai nostri figli qualcosa di vivibile o almeno un motivo per vivere

Lembo Giuseppe

San Severo

Giuseppe Lembo 24.01.07 01:39| 
 |
Rispondi al commento

CHI DOVESSE ESSERE IN RITARDO E NON HA ANCORA LE IDEE CHIARE LEGGA IL TRILUSSA CHE SEGUE O LA TRADUZIONE CHE VIENE SUBITO DOPO.

"CHI SI BARUFFA PER LA POLITICA LA DEVE RILEGGERE SINO A CHE NON NE HA PIU' BISOGNO".

La politica

Ner modo de pensà c’è un gran divario:
mi’ padre è democratico cristiano,
e, siccome è impiegato ar Vaticano,
tutte le sere recita er rosario;

de tre fratelli, Giggi ch’è er più anziano
è socialista rivoluzzionario;
io invece so’ monarchico, ar contrario
de Ludovico ch’è repubblicano.

Prima de cena liticamo spesso
pe’ via de ’sti princìpi benedetti:
chi vo’ qua, chi vo’ là... Pare un congresso!

Famo l’ira de Dio! Ma appena mamma
ce dice che so’ cotti li spaghetti
semo tutti d’accordo ner programma.
(Trilussa)

TRADUZIONE IN ITALIANO
La politica

Nel modo di pensare c’è un gran divario:
mio padre è democratico cristiano,
e, siccome è impiegato al Vaticano,
tutte le sere recita il rosario;

dei tre fratelli, Gigi che è il più anziano
è socialista rivoluzionario;
io invece sono monarchico, al contrario
di Ludovico che è repubblicano.

Prima di cena litighiamo spesso
per via di questi princìpi benedetti:
chi vuole qua, chi vuole là... Pare un congresso!

Facciamo l’ira di Dio! Ma appena mamma
ci dice che sono cotti gli spaghetti
siamo tutti d’accordo nel programma.
(Traduzione: Lorenzo De Ninis)

GiackMonta n a 23.01.07 20:39| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA TI IGNORANO,POI TI DERIDONO,POI TI COMBATTONO,POI VINCI
GANDHI

Bruno Piraino 23.01.07 20:19| 
 |
Rispondi al commento

"incomincia la Nuova Era, disse Gandalf, " ed è possibile che in questa era i regni degli uomini durino più a lungo di te, amico Fangorn..."

Allora Barbalbero disse: "E' triste incontrarsi in questo modo, alla fine. Perché il mondo sta cambiando; lo sento nell'acqua, lo sento nella terra e l'odoro nell'aria."

Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien

Fabrizio Guidi 23.01.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,non capisco perchè ti lasci offendere cosi impunemente da certi IMBECILLI.punto.già una volta ti scrissi in merito,alla distruzione di un intero bosco in lizzano in belvedereprecisamente al corno alle scale,solo per fare una nuova pista sciistica.con l'assenso dei VERDI del geologo del posto e della signora beatrice draghetti.io vorrei sapere se e quanto si sono divisi dei soldi della cee.una cosa che mi fa godere tanto è il fatto che qui non ha ancora nevicato.ciao romano.

romano negri 23.01.07 17:04| 
 |
Rispondi al commento

come si fa a rimontare un giocattolo smontato senza istuzioni?
come si fa a in 40 anni a spostare il petrolio dalla terra all'aria?
Mancano le istruzioni per l'uso della vita!.Quelle da leggere attentamente prima dell'uso.
In uno sguardo panoramico delle risorse che la terra mette a disposizione gratuitamente,si nota che esse sono di due tipi,ubiquitarie: come l'aria;oppure settoriali:alcune zone hanno quelle che mancano alle altre e viceversa.Tutto questo è un insieme che rientra nel bene comune solamente se condivise.Ognuno da il suo contributo.
A ben vedere questo è valido anche con la diversità delle risorse personali.Ne consegue la prima istruzione.Non distorcere la realtà a tuo uso e consumo,che ecquivale a non coccolare fantasie di onnipotenza,onniscenza o sapienza o eternità,ma condividi nella tua misura,accettando un interdipendenza tra le divesita(di risorse della persona e dell'ambiente).Ne consegue la 2 regola.Abbi cura delle persone e cose da cui erediti le risorse per passarle al futuro.Avrai cura e onorerai questo tipo di relazione.Ne consegue non uccidere nessuno perchè sottri a te e all'altro e quindi al bene comune risorse vitali
quindi non rubare,ma manifesta in trasparenza i tuoi bisogni contrattali in giustizia senza dimenticare l'insieme delle regole della vita.
Rimani nei tuoi limiti,nella tua misura e cresci nella conoscenza di te stesso,non disiderare essere di più o avere di più le cose degli altri(la donna o l'uomo dell'altra)più potere.ecc.ma ricerca il senso della vita ora che hai l'ossatura delle istruzioni perchè la vita possa crescere e non ti soffochi la mancanza di aria e non ti manchi mai il pane e l'acqua.Ricordo a me stesso che il senso della vita è semplicemente viverla insieme anche se fossimo distanti come i poli.Nonostante tutto spererò anche contro ogni speranzacon tutto l'amore che riesco a contattare in me.
ciao da Trento


angelo cosso 23.01.07 15:31| 
 |
Rispondi al commento

"Recentemente ho avuto una conversazione con Gorbaciov, che mi ha chiesto: “Sai qual è il liquido più importante della terra?” "La vodka?”, ho risposto. “Il petrolio?” “No, l’acqua”, mi ha detto. Ed è vero. Anche l’acqua è una risorsa limitata."

Mi sento deficiente quasi quanto un colto americano leggendo 'ste scemate da propaganda. Ho un cervello che funziona, e spero che non si candidi a futuro presidente degli usa un "unanonimous alcoholist" dichiarato. Vai Gorby, la prossima volta chiedigli qual è il gas più importante della terra, ma aspettati come risposte il "fumo di sigaro" e il "gpl"!

Einstein dei poveri 23.01.07 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I magnati delle grandi corporation dovrebbero esser presi di forza e picchiati a sangue e poi fatti lavorare con ciuchi : sarebbe l'unica soluzione perchè possano riacquistare un minimo di umanità !
Ma che cazzo : il proverbio " Chi più spende meno spende " è sempre valido specialmente per il nostro pianeta!
Chi più spenderà in tecnologie eco-compatibili , meno spenderà per i disastri inferti da esse !

francesco guglielmino 23.01.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Sembra di leggere la predica di un "pastore fallito". Chi è che non sa queste cose (forse mia nipote che ha quattro anni). Perchè "the americans" sono così banali e retorici! Forse gli ci vorrebbe a loro un pò del Male che stanno producendo al mondo e nel mondo. Allora gli si aprirebbero quegli Occhi impastati di sangue che si ritravo.E poi forse anche la Mente e forse il Cuore. Con questo vorrei far presente che devono esser loro a "cambiare", devono esser loro a non accettare più il sitema economico che hanno imposto al Mondo intero. Che dovono esser loro a non distruggere più il pianeta e ha combattere Guerre insensate contro nemici immaginari e con morti realmente innocenti. Il loro nemico più grande sono Loro Stessi. Gli Odio per tutto quello che stanno facendo, gli odio per tutto quello che hanno creato, gli odio per tutto il male che hanno procurato a tutte le popolazioni del mondo attuale e passato. E credetemi non sono ne un comunista, ne un islamico, ne un filo-Chavez. Sono solo un cittadino del Mondo che vede sempre più vicina la Fine di Tutto, ma che non si lascia imbambolare dalle "bullshit" americane. Aprite gli occhi la mente e il cuore solo così ci potremo salvare da tutto questo.

Francesco Franceschi 23.01.07 08:51| 
 |
Rispondi al commento

sono diventata mamma da 4 mesi ed ogni giorno guardo in viso il mio piccolo angelo e mi chiedo cosa ne sarà del suo futuro.....e di questo passo anche del mio e di suo padre...come posso materialmente fare anche nel mio piccolo per aiutare il pianeta??? cresce in me ogni giorno la convinzione che ogni persona nel suo piccolo può fare molto...ma sono ignorante in materia di ecologia e chiedo aiuto per capire cosa e come posso rendermi utile....anche nella diffusione per salvare il pianeta....il desiderio più grande è che il mio angelo cresca felice in un bel mondo ma forse è solo un'utopia...

marika cenni 22.01.07 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON ANDATE PIù A VOTARE QUESTI MAFIOSI GOLPISTIIIIIIIIIII!
Forza e coraggio,alle prossime elezioni burla fatemi il sacrosanto piacere di starvene a casa.Se oggi siamo in cinquanta domani saremo cinquecento e così via.
Basta con i burattinai,basta con sti pallonari,uniamoci Cribio!!!

PierDudi Berlusconi 22.01.07 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dear Mister Vidal ,
I knew you since years , we share alike thought as far as I can read on your mail .
Actually I'm visiting a friend in Italy and He showed me your post here .
Making a revolution could be that easy
if we would have been able to back at 20's 30's ,
not nowadays .
Why?
Nowadays Leaders are leaders only thanks to money ,
to rich friends , thanks to Cia in good or in bad .
There's no leader that's leader for own will .
Today people elect leaders such watching Television, such absorbing the Images , not what really they say they do they act .
The problem today is that there's not a Prophet ,
there's not a LoneWolf able to get the power
and be the rising Star over the evil corporations .
A way despite all above , a way does exist .
The human spirit is still alive and fights for justice , my will is fulfilled by revenge .
How can the only human spirit change the brainwashed people and be listened , be led to the final freedom ?
Overtaking the Capitalism is like a lobotomy ,
but I'm tired of watching the World like a beautiful, wild|girl on heroin ,
Who's high as a kite, thinkin' she's on top of the world,
not knowing she's dying , even if you show her the marks.
Do you know the answer ?
Please email me your answer , if any...

Karl Constantine 22.01.07 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Piu' che un commento, un osservazione. Io attualmente mi trovo in America per lavoro e mi sarebbe piaciuto stampare la lettera in questione per farla leggere a qualcuno qui e magari discuterne assieme. Naturalmente la vorrei in inglese, ma stranamente mi sono accorto che di tutta la settimana questo e' l'unico post non apparso nella versione inglese del blog. Ha senso questo per un post che parla cosi' precisamente di un paese anglofono?

Paolo Santesso 22.01.07 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Gore Vidal ha centrato perfettamente il problema.
Leggo tanti commenti che non sono pienamente d'accordo in particolare sull'apprezzamento per Chavez.
Non voglio entrare in questioni politiche, ma credo che i fatti parlino da soli... Al di là di alcuni giudizi negativi, che possono essere dati relativamente ad esempio all'amicizia con Fidel Castro e con il presidente Iraniano, ripeto credo che i fatti parlino da soli.
Stiamo parlando di un uomo, e di un popolo dietro a lui, che ha modificato radicalmente il modo di essere latinoamericani...
Parlo di fatti concreti...
Riforma sanitaria - oggi i poveri che vivono in periferia hanno diritto per la prima volta all'assistenza sanitaria GRATUITA!!! E' la prima volta nella storia recente del Venezuela. Ha ripristinato gli ospedali, riorganizziato il sistema sanitario a favore dei più miseri, di quelli che non hanno niente di niente! Già questo basterebbe a far capire tante cose.. Ma chi è Ugo Chavez, di cui tanti parlano male?
E' uno che subito dopo essere stato eletto democraticamente ha fatto un referendum confermativo per chiedere per la prima volta nella storia al popolo il consenso per la stesura della nuova carta costituzionale. L'80% di voti a favore.
Nella nuova costituzione, confermata poi da un'altro referendum, i punti più significativi sono:
- attenzione ai diritti umani
- il passaggio della struttura dello stato da una democrazia puramente rappresentativa ad una nuova forma di "Democrazia Participativa y Protagonica" che rende i cittadini protagonisti delle scelte sul proprio destino;
- l'istituzione del "referendum revocatorio" per tutte le cariche elettive, presidente compreso, nella seconda metà del mandato.
Questi credo, bastano di per se a capire che le riforme che ha fatto sono per il popolo e a discapito dei potenti (se stesso compreso).
In 7 anni del suo governo un milione e 406 mila venezuelani hanno imparato a leggere e scrivere in un anno e mezzo. (segue)

Luca Soltoggio 22.01.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' anche vero che se gli americani si fossero svegliati davvero avrebbero gia' obbligato il loro pseudopresidente a firmare il trattato di kyoto...

Massimo Lotto 22.01.07 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Nessun cambiamento potra' mai essere attuato,Nemmeno con la conoscenza.Io credo che il nostro sia un mondo gia' pensato e progettato a dovere da chi lo controlla.Per cambiare qualcosa dovremmo farlo tutti assieme, al che rinunciare a molto di quello che abbiamo sudato e desiderato sia a livello morale che materiale.
Tutti quelli disposti a farlo sono sempre pochi.
Hitler ha vinto la guerra!!
Ciao e scusate la sentenza!
P.S.Bèppe trova il modo di portare in prima serata magari in rai persone qualificate e rispettabili pronte a farsi querelare,per dare vera informazione sui fatti che accadono nel mondo,sull'attualità.
A-F-F-A-N-C-U-L-O I
M-A-S-S-O-N-I I-M-P-R-E-N-D-I-T-O-R-I

Alessandro J. Commentatore certificato 22.01.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente, al di là di molti discorsi un po' vaghi, penso che uno dei maggiori problemi dell'umanità consista nel fatto che, per guadagnare 500, 800, 1000, 1500 euro (sono esempi) la maggior parte delle persone debbano lavorare come matti, mentre l'apparato statalbancario li può creare dal nulla senza che esistano vincoli ragionevoli (quindi per evidente mandato divino): se codesti denari fossero tutti inventati per nobili scopi, capirei, ma di recente ho qualche dubbio al riguardo...

E poi li prestano sempre ai soliti, agli amici degli amici, agli Stati negli Stati (come la Santa Chiesa Cattolica Apostolica e Prostatica): il merito non può geneticamente esistere in questo sistema, perché alla base mi pare vi sia una piccola, piccola, ma piccolissima truffa, ossia lo Schema Ponzi: solo che, poiché lo hanno elevato a sistema pubblico, pare impossibile che si tratti proprio dello Schema Ponzi.

Vorrei poi rilevare che fra gli avvantaggiati dei poteri magici dell'apparato statalbancario vi sono ovviamente i suoi dipendenti e più essi sono vicini alla sacra fonte della luce, più sono beneficiati: è inutile prendersela con i politici... e chi gli ronza intorno? E che diciamo di chi lavora in banca? Dei dirigenti con stipendi grotteschi (d'altra parte, creando il denaro, ci mancherebbe che non se ne intaschino una parte) il cui lavoro dipende dai soldi del lavoro altrui? Parliamoci chiaro: insieme agli economisti sono dei prodotti di risulta, che solo l'attuale fase terminale del capitalismo poteva produrre in tal quantità.

Logica dovrebbe insegnare che c'è del marcio in Danimarca se un sistema economico sembra contare più persone che "parlano" del lavoro rispetto a quanti effettivamente lavorano...

In ogni caso, ormai, quando per il tal progetto sento affermare: >, mi vengono i brividi, destri o sinistri che siino.

renzo tramaglino 22.01.07 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che il signior vidal abbia ragione,ma che non si stia guardando il problemma alla base,cioè mi spiego, chi è che sta causando la perdita di moralita dell'essere umano?,cosa ci sta facendo affondare nel menefreghismo piu assoluto di quello che succede alle altre persone? stiamo diventando tante zattere solitarie e stiamo affondando da soli.
e chi sta facendo qualcosa a riguardo viene attaccato di continuo per via di interessi personali assurdi.
credo sia giunto il momento che noi tutti comprendiamo che bisognia cambiare noi stessi,
perche i problemi del umanita come gruppo,sono i nostri problemi come individui, non possiamo prendercela con nessuno, possiamo solo decidere di cambiare come individui. la soluzione c'è basta liberarci dai pregiudizzi e guardarsi attorno.

vincenzo baldassarri (dia) Commentatore certificato 22.01.07 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se da una parte posso condividere col Sign. Gore Vidal l'istanza di un cambiamento necessario e radicale, assolutamente non posso condividere la frase "guardo con ammirazione a quello che sta facendo Hugo Chavez". Il presidente Chavez rappresenta il prototipo del populista violento che si ammanta del personaggio di rivoluzionario per fare proseliti tra il popolo. Purtroppo la situazione Venezuelana degli ultimi 10 anni è tutt'altro che migliorata; decine di migliaia di giovani fuggono ogni anno da un paese sempre piu' centralizzato e che sempre meno concede ale libertà individuali. Ho dei parenti che vivono a Caracas, e le assicuro che sono tutt'altro che affascinati dallo spirito pseudo-rivoluzionario di Chavez. Credo che ovunque venga imbrigliata la capacità imprenditoriale, la possibilità di scegliere e la libertà individuale ci sia sempre ben poco da invidiare; e per chi proviene dalla Sicilia del due volte eletto Cuffaro (...) la cosa è lampante!

Andrea Saglimbeni 22.01.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh che l'umanita' sia ad un bifvio questo è chiaro ma allora perchè si parla tanto e non si fa' niente?

Fabio RiK 22.01.07 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Che ne dite se cominciassimo ad agire? Per esBlocchi programmati della circolazione
anno 2010

Il Sindaco del comune di........

D E L I B E R A

il DIVIETO di circolazione nel territorio nazionale, ogni secondo Sabato del mese, dal canto del gallo all'ora di cena, alle seguenti categorie di veicoli:


motocarrozzette
aeromobili, con piu' di 1 passeggeri a bordo
monopattini, guidati da conducenti di religione buddhista, di cilindrata inferiore a 774 cc, immatricolati per la prima volta precedentemente al 13/09/1997, con a bordo almeno 2 passeggeri, con targa la somma delle cui cifre sia un numero divisibile per 1, con ruote di diametro superiore a 82 piedi
ciclomotori, guidati da conducenti nati sotto il segno dell'Acquario, con targa pari, a spinta, con ruote di diametro superiore a 26 centimetri
carrozze
carrozzelle


il DIVIETO relativo di transito nel centro abitato di Napoli, ogni prima Domenica antecedente al secondo plenilunio di Primavera, dalle ore 9:00 all'ora di cena, alle seguenti categorie di veicoli:


slitte
motociclette dieci HP dotate di sidecar
ruspe
motocarrozzette
deltaplani, guidati da conducenti con codice fiscale pari, con meno di 9 passeggeri a bordo, ad alimentazione elettrica


Sono esonerati dai divieti di circolazione, di cui ai punti 1) e 2) della presente ordinanza, i seguenti veicoli:


i possessori di contratto di leasing relativo ad una autovettura, o a un autoveicolo destinato al trasporto passeggeri fino a 98 persone
i possessori di contratto di comodato d'uso relativo ad una autovettura, o a un autoveicolo destinato al trasporto passeggeri fino a 85 persone
riscio', a pile, immatricolati per la terza volta precedentemente al 09/06/1994 ad eccezione di quelli conformi alla direttiva 24/44CE, destinati al trasporto merci fino a 2,3 once
veicoli utilizzati per il trasporto di animali che si rechino a effettuare acquisti nei negozi di proprieta' del cognato del Sindaco


Gauro G. Commentatore certificato 22.01.07 15:34| 
 |
Rispondi al commento

forse qualcuno l'ha già segnalato, se no lo faccio io. ASCOLTATE SU RADIO 2, ALLE ORE 18, CATERPILAR: anche quest'anno ha promosso una giornata (IL 16 FEBBRAIO) del risparmio energetico intitolandola M'ILLUMINO DI MENO. Aderire e pubblicizzarla xchè diventi una grande iniziativa condivisa sarebbe un piccolo ma significativo gesto x non sentirsi del tutto impotenti di fronte al catastrofismo prevalente. Ciao

graziella gola 22.01.07 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Video Marco Travaglio

clicca sul mio nome per vedere il video:

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 22.01.07 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste un sistema giusto, esistono modi giusti di fare sistema.
Aumentiamo il nostro bisogno di libertà partecipativa e diminuiamo la nostra illusoria richiesta di libertà esclusiva.
Ben presto avremo due macroforze a contrapporsi, che sono forze che riproducono dinamiche psicologiche interne a noi: da una parte i liberali, ovvero coloro che vogliono avere libertà, e dall'altra i libertari, ovvero coloro che esercitano e rigenerano la loro essenza libertaria. Questa porterà a degli scontri, ma i libertari non possono abbracciare l'idea della violenza, così come i liberali, davanti ad un popolo libertario non hanno altra soluzione che sopprimerlo. Tuttavia senza un popolo che riconosce il loro potere, ovvero quello di vedere riconosciute le loro libertà (prima fra tutte quella di fare come gli pare), i liberali non possono sopravvivere. Quindi il mondo, se sceglierà di andare in una direzione, sarà solo ed esclusivamente quella libertaria. Ci vorranno gradini, stadi di liberazione, di cui tanti già passati, ma al termine riconosceremo il nostro ruolo in questo universo, il ruolo semplice e magnifico di esistenti.
Per arrivare a questa coscienza non ci servono leader, nè padroni. Ci serve che chi ha conoscenza la comunichi, che chi ha già raggiunto un'essenza libertaria si metta al servizio di quelli che ancora la ricercano. Non ci servono altri Trotsky, nè tantomeno altre figure cui delegare il nostro potere. Noi, insieme, siamo un potere. E in questo paese la Costituzione, in parte, ce lo ha già assegnato. "Il popolo è sovrano", quindi che impari ad esercitare la sovranità che la storia gli ha messo in mano.
Altrimenti abbiamo l'estinzione e la fine di questo paradiso, che solo la mente perversa di qualcuno ha portato su un'altra dimensione.
Forza.


Che tristezza,la nostra bella terra,con i suoi ghiacciai,con le sue bellissime specie animali,con la sua foresta amazzonica,con i suoi fiori profumati,con i suoi oceani,con la fonte primaria di vita ossia l'acqua,sta andando a farsi fottere e a causa di chi?di tutti noi!!ognuno nel suo piccolo è la causa di questa distruzione,io con la mia automobile a benzina sono la causa di questa distruzione.Come possiamo tornare indietro?iniziamo a farci sentire affinchè queste cacchio di macchine a idrogeno vengano messe in vendita prima dell'esaurimento del petrolio!Ma questo è ben poco,però è un inizio!Milioni di anni fa noi eravamo microrganismi unicellulari e c'è voluta un'evoluzione sorprendente e lenta affinchè diventassimo uomini e invece ci stiamo mettendo pochi anni per distruggere la nostra meravigliosa terra!!Ciò significa che una volta estinti ci vorranno altri milioni di anni per ricrearci,purtroppo però il sole,la nostra stella,sarà bello che spento e noi non diventeremo.La cosa brutta è che chi assatanato di potere e di soldi si sta infischiando di questo problema non arriva mentalmente a capire che il dramma non è poi tanto lontano e potrebbe colpire direttamente i suoi nipoti,a questo punto spero solo che loro saranno i primi a soffrirne!!!

michela maggio 22.01.07 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Noto una triste similitudine:

Tutti sanno che il clima peggiora di giorno in giorno, ma nessuno fa niente!

Tutti sanno che di giorno in giorno l'Italia diventa sempre meno italiana e sempre piu' islamica, ma nessuno fa niente!

Enrico Connestari 22.01.07 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Io mi occupa da anni di costruzioni in legno.
Con le varie tipologie esistenti si potrebbe risparmiare un enormità di energia. Solo la "creazione" dei materiali costruttivi porta a risparmi energeti inpensabili.
I prodotti CASA disponibili sono moltissimi. Le persone interessate moltissime. Gli unici che se ne fregano sono i cari dipendenti politici delle varie amministrazioni.
E' quasi impossibile trovare terreni edificabili acquistabili da privati.
Quelli che ci sono hanno orientamenti Nord/Sud anzichè Est/Ovest. Se anche ne trovi uno disponibile ti viene imposto l'utilizzo dei materiali tradizionali.
L'uomo ha cominciato a costruire con il legno, PIU' TRADIZIONALE DI COSI' ...
Questa massa di ignaranti che ci "gestisce" deve scomparire, non solo i politic, anche la massa di tecnici ed esperti che gestiscono i giochi...

Andrea Valentino 22.01.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

CONTO ENERGIA 2007 PETIZIONE ON-LINE

Buongiorno a tutti,

purtroppo, l’emergenza clima si vede, la possiamo toccare con mano, è stato sempre “sussurrato” che in futuro avremmo potuto assistere a dei cambiamenti climatici se non avessimo preso seri provvedimenti, riducendo drasticamente le immissioni di gas serra nell’ambiente. Qualcuno lo gridava, ma per lo più è sempre passato quale messaggio per niente catastrofico, un possibile futuro tra i tanti possibili.
E invece no!
Siamo in piena emergenza climatica, il mondo sta cambiando velocemente, anche i più scettici non possono evitare di prendere coscienza dell’ attuale stato di fatto.
Dobbiamo sviluppare velocemente un nuovo modo di pensare, un modo di pensare “ecologico”, non perché la parola ecologia vada di moda, ma perché la conseguenza si tramuterebbe in un rischio reale di estinzione.

Ho inviato un post a vari meet up, formulando un appello per firmare una petizione on-line sul nuovo conto energia, lo stesso appello lo ho inviato a Beppe Grillo e ad Alfonso Pecoraio Scanio, ma poche persone hanno aderito e sottoscritto.
Ora, rinnovo la richiesta su questo blog, impegnandomi nel continuare a rinnovarla in ogni altra opportuna sede.

La petizione riguarda argomenti che, oggettivamente, migliorerebbero la diffusione del fotovoltaico in Italia.
Il conto energia 2007 è in fase di approvazione, c’è poco tempo per far sentire la nostra voce.


http://www.gopetition.com/signatures.php?petid=10755



Ringrazio chi raccoglierà questa richiesta

Saluti

Simone Pozzoli (energia) Commentatore certificato 22.01.07 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi lo ha detto che il genere umano non debba estinguersi? Forse è solo arrivato il nostro turno?

Sebastian WebTregy 22.01.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento

sto imbriago può tranquillamente stasene a casa sua a rivoluzionarsi la disposizione dei nani nel suo giardino

Cooler Master 22.01.07 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Guardate "Una scomoda verità" e passate parola, la gente deve cominciare a prendere coscienza del problema, un cambiamento di rotta è improcrastinabile

Ferdinando M. 22.01.07 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
leggo il tuo blog quasi tutti i giorni e sono quasi sempre daccordo con te , come ad esempio su questo articolo su Gore che alla fine declama le opere di Hugo CHAVEZ che se non ricordo tu stesso hai elogiato in piu' di una occasione , ma sapete esattamente chi è e cosa fa questo personaggio ? ma tu hai parlato personalemte con qualche venezuelano ? lo sai cosa sta succedentdo la?
questo signore è psicodipendente di Castro che non mi risulta essere un esempio di democrazia ma bensì un assassino che ha bellamente fatto fuori tutti i suoi oppositori
ha fatto accordi con le FARC colombiane tanto che il governo colombiano è in forte tensione per questo
ha fatto entrare in venezuela più di un milione di persone regalando loro la cittadinanza e soldi per costruire il suo consenso
ha di fatto schedato tutti coloro che hanno democraticamente partecipato al referendum che avrebbe dovuto destituirlo
sta trasformando di fatto il venezuela in un neo-stato socialista che lui chiama 'bolivariano'
tutti quelli che hanno la possibilità stanno fuggendo dal venezuela.
Mia cognata (venezuelana) per andare a trovare sua madre , è entrata lei e i suoi figli con il passaporto italiano per evitare che le impedissero poi di riuscire dal paese con minori (che sono sotto la tutela dello stato venezuelano)
Caro il mio Beppe con tutta franchezza devo dirti che troppo facile fare i rivoluzionari standosene comodi qui in italia e lasciare ai disgraziati che stanno la il peso di sopportare un dittatore come lui .
anche se prima di lui si sono succeduti presidenti tanto corrotti che a confronto i nostri politici sono dei francescani ... non giustifica la presa di potere di un dittatore castrista o fascista che sia
quindi caro Beppe fatti una bella vacanza in venezuela che è un paese bellissimo e parla con la gente , con tutta la gente , non solo con i 'bolivariani' o con i rivoluzionari de noartri...
Con affetto
Cesare

cesare lombardi 22.01.07 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

diavolo siam messi prorpio male!
chissa cosa dira questo vidal quando leggerà qualcosina sulla cina.....

beppe, perche' non gli sintetizzi, in due righe, cosa fanno laggiu'?

alberto rossi Commentatore in marcia al V2day 22.01.07 09:22| 
 |
Rispondi al commento

AZZ. BEPPE IN UN TUO SPETTACOLO HAI RIPORTATO QUELLO CHE AVEVA FATTO UN SINDACO(MI SEMBRA) TEDESCO:
VOLETE CHE I VOSTRI FIGLI NON VEDANO PIU VIOLENZA IN TV?BENE NON BEVETE QUESTO E NON MANGIATE QUELLO.GRAZIE E ARRIVEDERCI.
PERCHè NON FACCIAMO LO STESSO?BENE NON VOLETE CHE LA TERRA VADA IN "PENSIONE" BENE:
1)BASTA INTER
2)BASTA GIPPONI DA 2500KG
3)BASTA PRODOTTI AMERICANI(FATTI STRACONSUMANDO ENERGIA TANTO COSTA POCO) E CINESI(FANNO TALMENTE PIETà CHE SI ROMPONO DOPO POCO E SONO POCO SE NON NIENTE RICICLABILI).

MA PERCHè ALLA RAI STE ROBE NON LE DICONO E CERCANO SOLO DI FARE ODIENS?CHI CAZZO VUOLE ODIENS DALLA RAI?LA PAGHIAMO PER FARE ODIENS?

Marta sport 22.01.07 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe che noi dicessimo ai "potenti della Terra": QUANTO INCASSI ANNUALMENTE? UN MILIARDO DI EURO? NOI TI ASSICURIAMO LO STESSO INTROITO, PERO' CAMBIAMO LA POLITICA ENERGETICA. Finchè i nuovi sistemi non ti rendono la stessa cifra, LA DIFFERENZA TE LA DIAMO NOI!

Mi sa che questo è l'unico modo per cambiare finalmente le cose, perchè stiamo vivendo un'epoca strana, dove i potenti sono tali proprio grazie agli inquinanti che ci propinano, e quindi come cavolo possono andarci contro???? Con un pò di buon senso, direte voi. Seeeeee.... con questi bisogna parlare in dollari o in euro, altre valute non ne conoscono.

Patrick D. Commentatore certificato 22.01.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ha detto bene, Gore.. ma io sono convinto che le cose cambieranno solo quando non se ne potrà piu' fare a meno, nel senso che tutti..tutti dai poveri cittadini alle elite nascoste saranno in forte difficoltà: i primi perchè non potranno piu' mantenere i secondi. E il cambiamento porterà momenti precedenti di assoluta violenza, prevaricazione e istinto di sopravvivenza incondizionato da scelte morali.
Speriamo per i nostri figli...

Paolo S. 22.01.07 08:32| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Per gioon locche:16,37 del 20/01/07 @

Trockij formulò la teoria della rivoluzione "borghese" permanente.
Precisò anche che il compito di realizzare la rivoluzione in Russia spettava al proletariato.
Ciò perchè riteneva la borghesia russa "troppo debole".
Altro non sò,mica sono un professore.
Joseph

joseph pane 22.01.07 07:43| 
 |
Rispondi al commento

V.F.C... LA GLOBALIZZAZIONE .

Davide I. Commentatore certificato 22.01.07 02:54| 
 |
Rispondi al commento

Consumo ,anzi , USO 1600Kw + 80euro di gas all'anno , riciclo l'acqua piovana per tutto e non bevo quella "c.... di cocacola". Siamo in 4 e non ci priviamo di nulla che non sia indispenzabile e molti ci seguono.
E cosi che COMBATTIAMO.
E cosi che PROSEGUIREMO.

Davide I. Commentatore certificato 22.01.07 02:50| 
 |
Rispondi al commento


Ho una idea: stacchiamo la luce a quei comuni italiani che all'ingresso del paese portano l'ipocrita scritta: COMUNE DENUCLEARIZZATO
Intanto che si vergognino.

Claudio MORGESE 21.01.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri vedevo il film The day after tomorrow e sebbene sia molto un'americanata, da un'idea di come potrebbe essere il futuro della terra se si continua con il ritmo di inquinamento che stiamo avendo attualmente.... il brutto e' che ormai non si tratta piu' di centinaia di anni ma di decine... e forse solo una o due decine...

Massimo Lotto 21.01.07 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma se Gore Vidal ha tanta ammirazione per Chavez, perchè non va a vivere in Venezuela invece che nella odiata ed inquinante California? Il problema dell'inquinamento che c'è e per il quale bisogna intervenire, non lo risolveremo con i pannelli solari di Vidal, che sono solo pannicelli caldi che servono ai verdi nostrani per andare a sedere in Parlamento. E'indubbio che noi paesi occidentali inquiniamo meno che 20 anni fa, altrimenti mi spiegate a cosa servono, la metanizzazione di massa, la benzina verde,le domeniche a piedi, le piste ciclabili, le lampadine a basso consumo, le direttive Euro 0,1,2,3,4 ETC.?
La verità che il più recente inquinamento del globo è causato dai paesi emergenti, Cina ed India, ma vedo che tutti gli ambientalisti anche i più accesi ed anche Beppe non danno il giusto peso al problema. Insomma il nucleare è l'unica possibilità immediata per rispondere al giusto allarme (l'unica cosa condivisibile che ha detto)di Vidal. A proposito di interessi petroliferi lo sa Vidal che l'amato Venezuela è tra i maggiori produttori di Petrolio!?!

Comunque son sempre loro:

Telecom-Tronchetti-Moratti-Petrolio-Inter-Rossi-DS
Ferrovie-Catania-BancaIntesa-Bazoli-Prodi

Beppe hai capito chi sono i poteri forti in Italia? Se non mi rispondi comincio a pensare che ci sei dentro anche TU!

Claudio MORGESE 21.01.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e a te,carissimo Beppe
è da un pò che seguo il tuo blog ma è la prima volta che mi decido a scrivere, e lo faccio per un'esigenza pratica. Prima però un preambolo:sono nato a Gennaio e di questo mese mi è sempre piaciuta l'aria tersa e gelida, con quel vento che spazza via ogni nube dal cielo e ti taglia la faccia. Ebbene dopo aver trascorso la notte di Natale a litigare con una zanzara OGM in casa dei miei (abitano a Trigoria, alle porte di Roma, dove ogni mattina dall'alto si può notare una fila ininterrotta di auto che parte dal c..o di Totti e arriva al fungo dell'Eur)ebbene, speravo che almeno il mio mese non mi avrebbe tradito.Invece...un caldo boia, un'aria phonata e malsana, una cappa satura d'ogni polvere che, vista un pò dall'alto nei giorni di bassa pressione,sommerge tutta Roma come un tombino di gomma, il ginepro che non capisce più un cazzo e si mette a fare mimose...
E io che continuo incurante a spandere ogni giorno per l'aria un pò di CO2 con la mia bella macchina a benzina, a utilizzare il gas per il riscaldamento e l'acqua calda, a finanziare l'Enel per i suoi ecologici impianti a carbone rinnovabile.
In realtà le cose non stanno proprio così, o meglio stanno così ma voglio a tutti i costi che cambino!La macchina che uso è di mia madre, se avessi i soldi ne comprerei una ibrida o elettrica(ho provato a dirle di cambiarla ma non è facile far cambiare abitudini a chi è cresciuto nella cultura del petrolio catodico).La casa in cui abito è in affitto. Qui veniamo al dunque pratico: sto vendendo un locale a Roma e con il ricavato ho intenzione di comprare un terreno un pò fuori città e di metterci su un bel prefabbricato, che sia dotato di tutte le tecnologie di risparmio energetico possibili (pannelli solari,riuso dell'acqua corrente etc.). A tal proposito chiedo a chiunque ne sia informato di darmi utili indicazioni e
mi unisco alla richiesta di pubblicare sul blog una sorta di "decalogo della casa eco-logica ed eco-nomica"

Emanuele Scopigno 21.01.07 22:03| 
 |
Rispondi al commento

fate girare via e-mail, è importante, tutti possiamo fare qualcosa:

DAI IL TUO CONTRIBUTO PER DISTRUGGERE IL PIANETA che di globale ha solo il mercato

• SPRECARE L’ACQUA: perchè tanto la stanno inquinando le multinazionali con le petroliere e le piattaforme per il petrolio, costruiscono dighe danneggiando i fiumi.

• USA LE AUTO E LE MOTO: perchè tanto continuano a promuovere e costruire mezzi a gasolio quando già dagli anni 40 avevano inventato l auto ecologica

• USA IL RISCALDAMENTO E IL CONDIZIONAMENTO: perchè tanto i cieli vengono sporcati da misteriose scie chimiche sempre dalle multinazionali, il pianeta è avvolto da una coperta di metallo

• SPRECA L’ENERGIA ELETTRICA E LO SCALDABAGNO: perchè tanto nessuno si preoccupa di promuovere e abbassare i costi per i pannelli solari.

• FRIGORIFERO: tienilo chiuso tanto sarà vuoto

• LAVATRICE: con quello che costa Dash e l Omino bianco sappiamo già che non sprechi prodotto.

Seguendo questi accorgimenti le cose non cambieranno... si, perchè finchè dall'alto le imprese pensano solo a guadagnare non potremo fare nulla per avere un mondo migliore per chi ha ancora figli.

antonio bacca 21.01.07 22:00| 
 |
Rispondi al commento

con tutto il rispetto per gore vidal, ha detto cose che si sapevano già da tempo

Lorenzo Andolfatto 21.01.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che non dovrebbe essere facile per nessuno staccare un assegno di un miliardo di dollari: né per Chavez né per gli Stati Uniti.

Quell'assegno è un tradimento degli interessi nazionali per due motivi: in primo luogo aumenta l'inflazione, quindi il denaro in circolazione, quindi i prezzi.

In secondo luogo costituisce un debito che deve essere ripagato con le tasse: state certi che la politica propaganderà il debito contratto spacciandolo per un investimento.

A questo punto, tuttavia, se si vuole partire dall'inizio, bisogna considerare gli USA.

Per finanziare la loro politica, gli Stati Uniti non fanno altro che aumentare a dismisura la quantità di moneta emessa, diventata tale che la Federal Reserve non comunica più l'indice M3, ossia il volume complessivo delle emissioni monetarie, a causa delle quali il valore del dollaro è diminuito progressivamente.

Poiché il dollaro, in virtù del suo "dominio" sulle altre monete, viene impiegato nel commercio internazionale del petrolio, ne consegue che gli USA stanno facendo pagare al mondo intero una tassa "imperiale" sotto forma di inflazione, ossia di aumento del prezzo del greggio, provocato proprio dalla perdita di valore del dollaro.

Chavez certo potrebbe spendere meglio la sua carta straccia a corso legale, ma il problema fondamentale è la carta straccia a corso legale americana, fonte d'ispirazione per la recente creazione dell'Unione sovieticoeuropea.

Non propongo di tornare al baratto né a un sistema vincolato all'oro in modo rigido. Però è evidente che la mancanza di un qualsiasi riferimento dia mano libera al sistema statalbancario per contrarre debiti che verranno poi pagati dai cittadini due volte: sotto forma di aumento dei prezzi e di tasse.

Chi parla di rivoluzione e violenza dovrebbe considerare la tragicomica mutazione dei rivoluzionari di ieri, ossia gli ex comunisti di oggi, divenuti implacabili tecnocrati al servizio dell'ingiustizia al suono della Canzone popolare.

renzo tramaglino 21.01.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento

si tratta di una data suggeritaci dai Maya, un gran popolo, padrone degli astri e del tempo, è il 22 DICEMBRE 2013.
Ragazzi, prepariamoci, perché secondo i maya questa è la data in cui questo mondo, il nostro mondo, finirà.
...
dico senza il minimo timore di essere tacciato di antiamericanismo (che è una virtù teologale) ¡QUE VIVA HUGO CHAVEZ!

Geronimo Del Baldo Commentatore certificato 21.01.07 13:56 |


Presumo stessi parlando in modo ironico... è una evidente vaccata la storia della fine del mondo prevista dai Maya.
Ne approfitto per linkare il sito di Paolo Attivissimo che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo
http://attivissimo.blogspot.com/2007/01/maya-fine-del-mondo-nel-2012.html


Per Hugo Chavez... sei sicuro che sia proprio la cosa migliore sganciare un assegno di un miliardo di dollari per portarsi a casa 30 bombardieri russi belli nuovi con contorno di decine di migliaia di fucili d'assalto?... tanto adesso che ha in mano tutto quel denaro che prende dai suoi pozzi di petrolio lo può spendere come vuole... giusto?
Anzichè essere antiamericani "a prescindere" e eseltare Chavez "a prescindere", non sarebbe meglio discutere e approfondire le singole problematiche per dire ciò che c'è di buono e di cattivo liberandosi dalle ideologie?
no?... troppo difficile effettivamente.

michele biemmi 21.01.07 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei aggiungere una cosa.
Le cose hanno preso una piega catastrofica sopratutto negli ultimi anni in Europa e negli uSA,e in particolare in Italia sopratutto nella pianura Padana dove LA CAMPAGNA E'STATA ANNIENTATA dal cemento della SPECULAZIONE EDILIZIA RESIDENZIALE,DALLA MODA DEI SUV,DALL'INCREMENTO DEMOGRAFICO MASSICCIO DI CONSUMATORI ;STRANIERI E NON.
Che nessuno osi pensare che queste""piccole""cose non abbiano peggiorato la situazione.
Tanti ,permettetemi di dire,imbecilloidi 50 anni,hanno felicemente contatattato Tecnocasa o criminali su quello stile ,per acquistarsi una sottospecie di appartamento in un quadrifamiliare del cazzo.Uno dei tanti,tantissimi,troppi "nuovi quartieri residenziali"che hanno prolificato come tumori in seno ad una campagna martoriata e sventrata da stradoni ,rotonde,e Tav.Come se non bastasse ,questi individui (i nuovi residenti),continuano a lavorare nelle città.IL RISULTATO?Le strade,tutto il giorno, sono intasate da SUV arroganti e puzzolenti, la qualità dell'aria è OSCENA.
I nuovi residenti ,che odio immensamente non in quanto individui ma come simbolo di ignoranza stillicida e cafona,sanno che una delle loro merdose casette rosa yogurt(FATTE DI CEMENTO) sorte al posto di vecchi casali caratteristici,ha contribuito enormemente all'EROSIONE DEL SUOLO ,ALLA SCOMPARSA DELLE RANE,ALL'AUMENTO DEL RISCALDAMENTO,ALl' AUMENTO DELLO SPRECO DI ELETTRICITA',DI INQUINAMENTO LUMINOSO(si perchè davanti a queste case ,tra l'altro bruttissime,ci sono tantissimi lampioni che si accendono alle cinque del pomeriggio e sembra di essere alla twenty century fox)e naturalmente all'emissione di acque sporche nei fossi(i depuratori non vanno)con conseguente tombatura di quest'ultimi perchè le personcine carine carine non sopportano di nasare la loro stessa cacchina.NON LO SANNO QUESTE PERSONCINE CARINE.
Sappiate che siete stati responsabili di tutto ciò almeno quanto le distillerie .VI ODIO mediocrità melmosa

Eleonora Stella 21.01.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho compiuto 21 anni quest'estate.
Sono nata tra le campagne del bolognese nel 1985.Le mie amate campagne.I miei amati nonni,che hanno lavorato una vita con gli anmali e con le piante, e che mi hanno sempre parlato in dialetto.
Ieri ho acceso la radio ,tanto per cambiare.ho sintonizzato uno dei canali rai radiofonici e guarda caso c'era una sottospecie di trasmissione animata da un'odiosa giornalista (esperta di musica,di "sinistra")ipocrita come la puzza,un' economista da strapazzo (di "destra"),e un climatologo disgraziato.
argomento:cambiamento climatico.Ovvio, è il trend del momento.Peccato signori,io è un pezzo che lo sapevo e che ci stò male. A parte la legittima domanda:L'Europa doveva subire un uragano per pentirsi della recentissima cementificazione selvaggia,del giro di vite vertiginoso con la globalizzazione,con l'aumento abnorme dei consumi con il sorriso ebete sulle labbra ...?
NO !ReTTIFICO.L'Europa non è pentita per niente .Almeno a giudicare da ciò che è stato detto in quell'odiosa trasmissione radiofonica.
L'unico che vedeva le cose per come stanno(da 30 anni ormai,anzi forse da un secolo)era il climatologo.l'economista dei miei stivali sosteneva che tutto ciò è normale che l'umanità deve affidarsi alla tecnologia che il futuro dell' umanità è LA FLASSIBILITA' GLOBALE, che dobbiamo adegurci ad emigrare ogni tot anni,che il problema sono le popolazioni stanziali tribali che non accetteranno mai di abbandonare la loro cultura oppure chi non si piegherà a far parte del NOMADISMO PROLETARIO MONDIALE!E la giornalistina sinistrina delle mie suole?Gli dava ragione.
CRIMINALI.Il futuro che meditano per noi, nonostante i gravissimi sintomi,è il nomadismo proletario mondiale non cambiare rotta.Io non ho parole.Tra l'altro ,secondo codesti personaggi, il problema del mondo sono persone come i miei nonni o come le tribù dell'amazzonia perchè non si piegheranno a questa DITTATURA MONDIALE OLIGARCHICA E PLUTOCRATICA.MI fanno vomitare

Eleonora stella 21.01.07 18:23| 
 |
Rispondi al commento


O.I. (off inculation)

Leggete l’articolo di Domenico Gatti del Canna-Power Team

Riforma delle pensioni: i Rom non bastano

su
http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza in cui anche Beppe Grillo è stato “avvisato”

giuseppe resoli 21.01.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Hugo Chavez...processo violento...felice di essere il vostro Trotsky...
Ma questo benedetto uomo non ha altri "modelli positivi" da farci seguire???
Se questa è la minestra che offre il convento...

giulio bertoncello Commentatore certificato 21.01.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve Carissimi Membri del blog e soprattutto salve al grandissimo artefice del blog Beppe Grillo,
è il mio primo commento e per questo mi sembrava doveroso poter salutare tutta la gente di buona volontà, spinta dalla voglia di poter cambiare, finalmente, questo mondo e toglierlo definitivamente dalle mani di questi chiamati "Potenti", che non fanno altro di curare i propri interessi pensando di avere a che fare con gente di totale ignoranza succube della loro intelligente sfruttata per le nefandezze più più basse che un uomo possa mai fare! beh è il caso che noi italiani ci svegliamo, perchè non possiamo cullarci sempre, credendo di dormire sonni tranquilli, mentre altri lottano per delle cose che interessando anche a noi in prima persona. Dobbiamo smetterla di avere paura e di lottare per le nostre idee, pensieri e qualsiasi cosa possa portare ad un cambiamento benefico(e non fittizzio)reale, pensando che poi possa ritorcersi contro di noi(e penso che ognuno che scriva in questo blog possa raccontare una sua esperienza, di mobbing, bossing ecc...ricevuto, e qualunque cosa che metta a tacere la nostra bocca). Non possiamo vivere sempre con questa paura, perchè loro stanno giocando con le nostre vite e noi non possiamo e dobbiamo più permetterglielo. Io stesso, ho sempre pensato, che si arriverà ad una rivoluzione civile, ma non dobbiamo scannarci tra di noi, ma dobbiamo unire le nostre forze contro coloro che ci stanno portando all'uso delle violenza, portando loro stessi ad abbandonare questa nostra terra, per il quale molti dei nostri cari hanno lottato e combattuto per darci un futuro migliore(non lo dimenticate) e adesso tocca a noi fare qualcosa quindi, non so se siete d'accordo ma dovremmo cominciare a far qualcosa per rendere il nostro parlamento(come diceva Beppe)pulito costringendo chi è stato condannato in cassazione a pagare per i crimini commessi, non permettendogli più di parlare a nome nostro e del popolo italiano!!!

Saluti

Luca V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.07 17:14| 
 |
Rispondi al commento

parlare senza agire è solo un modo per sfogare, per il tempo necessario a digitare un centinaio di parole, la propria frustrazione.Percè è questo che noi tutti, siamo: frustrati. La colpa è anche NOSTRA, che non ci facciamo domande o, nel migliore dei casi, non troviamo le risposte. Io un'idea ce l'avrei, state a sentire: perchè non fondiamo una bella banca che fa mutui a tasso zero a chi compra pannelli solari o, comunque, sistemi di produzione di energia rinnovabile,per autoprodursi energia? Una banca senza manager, con soci che votano via web (open source) sulle iniziative da intraprendere. Con 100 euro a testa, in 10.000 (il 3% dei bloggers di questo sito)arriveremmo ad un milione di euro (cifra circa doppia rispetto a quella necessaria per aprire uno sportello bancario). Il resto viene da sè (reflusso bancario e riserva frazionaria docet). Ci state? Inviatemi una mail a

giovanni.perrino@basilicatanet.it

I lobbysti sono invitati ad inventarne delle belle per demolire l'idea, ma credo che sarà dura. Sono, comunque, apertissimo al confronto (e poi sono devoto a San Paolo).

giovanni perrino 21.01.07 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
inutile dire che questo mondo cosiddetto civilizzato ha i governanti che si merita però è anche vero che in alcuni casi non si può neppure scegliere o mandarli a casa definitivamente.
Una, speriamo, massa di persone desiderose di resettare per conservare una speranza di sopravvivenza vuole cambiare ma spesso non può avere le informazioni corrette per agire in prima persona, anche con piccoli gesti.
Tu lo stai facendo con il blog ma anche questo non può essere esaustivo. Moltissime persone ti seguono da tempo (io da 25 anni) e ora ti vedono come un faro (Mina docet) in quaesto mare di letame mediatico. Per favore, amplia il sito includendo ad esempio le informazioni corrette o i link per modificare le proprie abitazioni secondo criteri di risparmio energetico.
Crea un settore dedicato alle ricerche oscurate o massacrate dal sistema ma tali da cambiare il mondo (progetto aircar, pannelli solari metallici IFE, fusione fredda, tecniche di controllo climatico con emissione di scie chimiche ecc. ecc. )
Apri delle finestre di colloquio permanente con i validi scienziati che ti scrivono perchè informazioni uccise dalla stampa e tv escano senza censure dal tuo spazio. Rendi questo blog l'avamposto delle persone che Vogliono resettare uno squallido sistema messo in piedi per l'interesse di pochi e la sciagura di molti.

Grazie di tutto e coraggio.

antonio castelli Commentatore in marcia al V2day 21.01.07 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Il perchè anche in questo blog vi siano commenti irridenti, iperpoliticizzati, polemici o privi di alcun commento serio come è serio l'argomento che viene affrontato, lo potete constatare tutti nella settimanale classifica dei "più votati" visibile su repubblica on-line.
Il più voatato tra i politici ha ottenuto circa 5000 voti, tra i personaggi del cinema 800 voti, tra quelli dello sport 500 voti.
Se andate alla sezione scienze il più votato ha ottenuto 100 (cento) voti.
Eppure sono stati gli scienziati che da anni hanno denunciato il pericolo (verificatosi oramai, vedi rapporto presentato oggi all'ONU) del riscaldamento globale e della devastazione ambientale.
Any comment ???

Aram Megighian 21.01.07 16:10| 
 |
Rispondi al commento

CHE CA**O DI CASINO!!!!

Neve a Los Angeles, caldo a New York, uragani in Europa settentrionale e piante che sbocciano in tutt'Italia. E siamo a Gennaio.
Fino all'anno scorso questo scenario lo avremmo collocato in un catastrofico futuro lontano ancora almeno una decina d'anni.
Danni, si sa, ne abbiamo fatti molti, noi umani. Abbiamo dato fuoco a tutto ciò che poteva bruciare (anche ai combustibili tossici), e abbiamo reso sto pianeta davvero incandescente.
...Mi viene in mente quella scena di "Fa' la cosa giusta" (1989) in cui i vecchi ne*ri da muretto passano le giornate a prendersi per il culo, e c'è quello che dice che le calotte polari si scioglieranno, gli altri si fanno una grossa risata e lui li minaccia: "ridete, ridete... quando arriverà l'acqua non chiedetemi di ospitarvi sulla mia barca, perché non vi farò salire!".
Forse abbiamo semplicemente dato una piccola accelerata a cose che vanno aldilà del nostro controllo, forse abbiamo solo acceso una bella miccia, e mo' aspettiamo di sentire il botto.
Già, qualcuno, con l'anima serena, starà già pregando perché l'apocalisse, lungamente annunciata, non si può rimandare, è tutto nelle mani di "Dio".
Allora, aspettando la rivoluzione, quella fatta dagli uomini, quella che forse noi "occidentali" non faremo mai, vorrei condividere con voi una data:
si tratta di una data suggeritaci dai Maya, un gran popolo, padrone degli astri e del tempo, è il 22 DICEMBRE 2013.
Ragazzi, prepariamoci, perché secondo i maya questa è la data in cui questo mondo, il nostro mondo, finirà.
Purtroppo non sappiamo se finirà perché sta per diventare qualcosa di totalmente diverso, oppure semplicemente cesserà di esistere, questo non ce l'hanno detto, ma d'altronde nemmeno l'apocalisse della bibbia è chiara in questo senso.
E allora TANTI AUGURI A TUTTI, e buon 22 Dicembre 2013!
Nel frattempo, lo dico senza il minimo timore di essere tacciato di antiamericanismo (che è una virtù teologale) ¡QUE VIVA HUGO CHAVEZ!

Geronimo Del Baldo Commentatore certificato 21.01.07 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica cosa a cui purtroppo non si può sfuggire è la morte. E' innegabile. Poco tempo su YouTube ho visto un vecchio spettacolo di Grillo siu costi che abbiamo anche da morti. Si parla di ecologia, di risparmio. Noi facciamo parte della natura come le piante e gli animali, l'acqua, il fuoco....
Ecco cosa vorrei: per la mia morte vorrei evitare di finire in una cassa di legno o in caso di cremazione in un'urna dietro una piastrella con la mia foto. Se faccio parte della natura voglio tornare alla natura. Voglio che il mio corpo ormai vuoto del mio spirito andato chissà dove aiuti a far crescere altre piante e ortaggi per i miei nipoti. Per tutti. Vorrei che il mio corpo fosse strumento per continuare la vita su questo pianeta straziato. Sono convinto che l'erba crescerebbe molto più verde sopra di me.

Dr. Brius 21.01.07 13:24| 
 |
Rispondi al commento

la storia insegna che per un cambiamento radicale dobbiamo per forza ricorrere alla violenza per difenderci dai poteri forti che non rinuncerrano mai ai loro privilegi e faranno di tutto per fermare coloro che vogliono un cambiamento.Purtroppo il marcio non schiatta mai.
Beppeeeeeeeeeeee!!!!!!!
Muovitiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!
Organizziamoci per una grande manifestazione contro la politica italiana.
Diamo al mondo intero l'esempio!è nostro dovere!

Francesco Scuotto 21.01.07 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillaccio!! Ti riscrivo dopo un po'...e dopo aver visto il tuo ultimo cd del tuo spettacolo,ho letto questa intervista e continuo a domandarmi che probabilmante i tempi per svegliare dal torpore il mondo,in particolare quello occidentale (consumista) nel modo lecito e leggittimo nonche' unico che e' il nostro blog,siano un po troppo lunghi rispetto al bisogno mondiale(in particolare per il "terzo"),l'azione deve partire dal basso,ma non vorrei che questo basso si risvegli quando ormai sara' troppo tardi......Agire!Agire! Agire! nelle sedi deputate, potendo contare sulla capacita' di comunicazione che oggi e' il blog e quindi su tutti quelli come noi che vorrebbero ma non sanno o non vogliono eporsi in prima persona.
Penso che tutti coloro che posseggono orecchie intendano.

donald fenech 21.01.07 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Spero che nessuno ricorra alla violenza. Penso invece che vi sarebbe un gesto che, oltre ad avere alto valore simbolico, rappresenterebbe un segnale preciso all'attuale sistema economico statalbancario della carta straccia a corso legale: mi riferisco all'acquisto di ORO fisico. Non dico tonnellate, ma poco: un grammo oggi, un altro fra un mese...

All'avvento dell'euro le banche centrali si sono affrettate a vendere parte delle loro riserve auree proprio con l'obiettivo di far credere che l'oro non valesse più nulla: come prevedibile, il prezzo dell'oro è sceso (per poi risalire).
Quindi hanno smesso, perché ne stavano entrando in possesso i paesi più poveri, che quindi in prospettiva si sarebbero trovati nella condizione di tenere VERA ricchezza: quando l'attuale economia della carta straccia statalbancaria entrerà in crisi (più tardi che presto, spero), il valore simbolico dell'oro, per secoli utilizzato come moneta, si commuterà di nuovo in valore "pratico", ossia ricchezza reale.

Si rifletta d'altra parte sul fatto che le banche centrali non hanno venduto tutte le loro riserve auree, ma solo una parte: sanno perfettamente che, in caso di grave crisi, l'oro tornerà a brillare in tutto il suo splendore.

Credo quindi che l'acquisto di oro fisico sia un piccolo atto rivoluzionario, non un investimento, però, almeno nel gergo statalbancario della carta straccia (tuttavia potrebbe anche diventarlo: magari oggi compro a 400 e domani rivendo a 600).

L'oro è un investimento che ha a che fare con la storia dell'uomo: se mai dovesse accadere un altro 1929 (evento oggi tutt'altro che improbabile), non ci sarà conto in banca che tenga, non ci saranno diritti aquisiti per la pensione, non ci sarà niente di niente. Pochi beni avranno un valore reale: fra questi, di certo, l'oro.

L'acquisto di oro sarebbe un chiaro segnale al sistema statalbancario della carta straccia a corso legale che proprio del tutto dementi non siamo e che, in parte, abbiamo capito.

renzo tramaglino 21.01.07 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi rifiuto di pensare che non ci siano più speranze per invertire la rotta intrapresa almeno un secolo fà con l'industrializzazione. Dobbiamo riconoscere comunque che questa ha avuto una sua utilità nel far crescere la nostra civiltà ma dobbiamo anche prendere atto dei limiti oggettivi dei cambiamenti climatici e della sottovalutazione dell'importanza della natura in senso generale sul benessere dell'uomo e di tutti gli esseri viventi. Noto una sorprendente inerzia della gran parte dei politici a livello mondiale nel recepire l'importanza di questo tema. Ma allora quale politica fanno?Visto che non ci pensano loro SIAMO NOI CHE DOBBIAMO AGIRE!NOI siamo il mercato!Usiamo di più i mezzi pubblici. Quando andiamo a comprare la nostra nuova macchina, scegliamo quella che non inquina o che inquina meno. Acquistiamo la casa ecocomptibile oppure con la migliore resa energetica......Possiamo guidare le nostre scelte lungo la linea di questo pensiero consapevoli del fatto che siamo noi i PRIMI A POTER FARE QUALCOSA OGNI GIORNO!

massimo mennecozzi 21.01.07 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente, senza provare alcuna drammaticità, credo che non ci sia più molto da fare, anzi non ci sia mai stato nulla da fare per migliorare, dai libri di storia ad oggi si intuisce chiaramente che qualunque cosa faccia l'umanità non potrà cambiare il proprio destino che va verso l'autodistruzione. Possiamo mettere qualche toppa nei nostri errori anche se poi le ferite non si potranno mai coprire del tutto, possiamo forse rallentare il percorso ma non possiamo certo cambiare la rotta perchè, evidentemente è il nostro destino vuole così.
Noi esseri umani per la natura siamo qualcosa da respingere rigettare, proprio come il nostro corpo rifiuta e rigetta corpi estranei.
...e non fossimo mai stati parte di questa natura? ...e se la nostra provvenienza fosse altrove e per sbaglio siamo precipitati nella terra? ....oggi la terra non ci digerisce piu...
...limitiamoci a osservare ma coscientemente, almeno per sapere di che morte stiamo morendo... www.vergognatevi.com

Gianluca Grillino (utopia) Commentatore certificato 21.01.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi stupisce come nessuno dei tuoi lettori abbia rilevato le corrispondenze tra questo post e quello intitolato "Sintomi". Forse il punto di vista generale è troppo vincolato all'aspetto "fisico" dei problemi planetari, da cui consegue ineluttabilmente quello politico, che è quello più immediato. Ma nel tuo post "Sintomi" inserisci anche fatti che investono la sfera psichica che prescindono dalla politica e non sono per questo meno allarmanti. C'è un rifiuto netto ad affrontarli non in chiave politica, forse perchè siamo stati troppo condizionati dalle ideologie e non sappiamo più guardare ad un palmo dal nostro naso. E' per questo che ho sottotitolato il mio blog "Tanto per capirci" con "dietrologia dei punti di vista". Il termine "dietrologia" è stato coniato dai giornalisti politici come sinonimo di "infamia", e ciò corrisponde ad un bel "proibito pensare".

Maria Rosaria Ribolla 21.01.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

ALTRO CHE TROTSKY!
QUESTO VUOLE ESSERE IL NOSTRO
KULONSKY!

SALVO LAMAZZA 21.01.07 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe;
che sia necessaria un'inversione di rotta...credo che tutti siamo convinti. Un po' meno, molto meno, è difficile invertirla. Ma elogiare Chavez...beh proprio quello è pazzesco! E nn x il suo antiamericanismo che potrebbe anche essere condivisibile, ma per la sua totale dissenata politica. Sono stato in Venezuela in vacanza nell'agosto scorso e ti posso garantire che NESSUNO parla bene di questo "pazzoide".Nessuno se non i milioni di sfaticati che lo votano. Uno che sta dissennatamente dilapidando le ricchezze enormi di una delle terre + fortunate del globo. Uno che prende il potere xchè promette di nn far lavorare la gente dandogli risibili contributi disoccupazionali. Uno che ODIA gli stranieri arricchiti, e che se lo sono diventati è stato xchè si sono fatti un C..O come una casa. Uno che, e questo bisogna farlo sapere, con una legge ha istutito la compravendita immobiliaria gratuita. Come? Se 6 in affitto da + di 6 mesi in una casa...diventa tua!!! Ovviamente succede che a Caracas si trovano innumerovili appartamenti sfitti. Cambiamo il mondo...ma anche le persone.
Saluti

Marco Zorro 21.01.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Perche' questo post non e' tradoddo in Inglese come tutti gli altri???

C'e' un motivo particolare??

Nicola Pierobon 21.01.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma porca miseria!
uno mi fa un discorso anche condivisibile su cui dibattere e meditare, e poi......
e poi mi vai a finire sulle solite assurde posizioni ideologiche...
Ammiri Chavez? anche quel Chavez che ha fatto il tour in bei paesi democratici come Iran Bielorussia Libia.... e per far cosa, per promuovere anti-americanismo appunto ideologico e firmare qualche contratto per acquisto di armi?...
Gli USA sono solamente ispirazione per potenziali dittatori? e ammiri Chavez che è amico di quei capi di stato... certo è vero quelli non sono potenziali dittatori, lo sono già dittatori di fatto.
Dai, un po' di equilibrio e di buon senso.

michele biemmi 21.01.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l' ignoranza, ma è così difficile rendere potabile l' acqua di mare?

Ivano Gigli 21.01.07 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPETO L'AVVERTIMENTO CANCELLATO!
GORE NON E' AL MA MOLTO COOL!
ATTENTI AD AVERLO DIETRO E MANO SUL COOOL

SALVO LAMAZZA 21.01.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
dopo la lettera del papa alquanto finta (non perchè era fasulla ovvero non scritta dal Papa ma in termini di interesse nei riguardi dell'argomento eneregia) mi fa un enorme piacere sentire che Gore Vidal ti abbia mandato una lettera.
Gore Vidal non lo conoscevo e tramite la trasmissione di Fazio ho avuto la possibilità di conoscere questa grande persona (ed il suo libro che acquisterò presto).
Nella sua lettera vedo uno sfogo "verace" ,per nulla finto a differenza del Vaticano.Peccato che in America persone così ve ne siano veramente poche.
Chissà magari dovremo aspettare le prossimi elezioni americane per poter sperare in una svolta radicale in fatto di energia,guerre per un unico obbiettivo : la salvezza di questo bellissimo pianeta chiamato Terra.
La lettera di Vidal esprime quanto tu fai per tutti ma è sempre poco dinanzi alle organizzazioni mafiose (mi scuso con la mafia) dei governi filo americani.
Ci tengo a precisare che io sono filo americano ma dal punto di vista opposto a quello di Bush e non odio per nulla l'America anzi in tre anni ci sono andato due volte ed è un paese straordinario.
In tutti i modi Gore Vidal ha scritto a te e non ai "nonni" del nostro governo.
Sono orgoglioso di te Beppe !
Ciao
Daniele

DANIELE ALBERONI 21.01.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

La fonte di tutti i problemi si conosce eccome ma si fa finta di niente. E' la sovrappopolazione. QUesta provoca linquinamento e guerre per le scarse risorse.
Un ragionamento molto semplice: se fossimo 200 milioni e non 6 miliardi, l'inquinamento sarebbe lo stesso?Vogliamo salvare natura, animali e specie umana? C'è una sola soluzione: ridurre drasticamente la popolazione mondiale.

Fabrizio Guidi 21.01.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“In regime di libertà, anche quando quasi tutti sono d’accordo, c’è sempre una minoranza che discorda, e in alcuni casi quella minoranza può darsi che abbia ragione. E se quei pochi sono abbastanza abili, abbastanza entusiasti, abbastanza giusti, alla fine vinceranno…”.
Tratto da “Terra e Fondazione”di Asimov

Giuseppe Napoli 21.01.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento

http://www.massimofini.it/__d/txt/full/T124561_03.gifhttp://www.massimofini.it/__d/txt/full/T124561_03.gifUn Modello di sviluppo atroce, sfuggito dal controllo anche di chi pretende di governarlo, ci sta schiacciando tutti, uomini e donne di ogni mondo. Proiettandoci a una velocità sempre crescente, che la maggioranza non riesce più a sostenere, verso un futuro orgiastico che arretra costantemente davanti a noi - perché è lo stesso modello che lo rende irraggiungibile - crea angoscia, depressione, nevrosi, senso di vuoto e inutilità. In occidente questo modello paranoico è riuscito nell'impresa di far star male anche chi sta bene (566 americani su mille fanno uso abituale di psicofarmaci). Esportato ovunque, per la violenza dei nostri interessi e quella, ancor più feroce, delle nostre buone intenzioni, il modello occidentale ha disgregato popolazioni, distrutto culture, identità, specificità, diversità, territori, tutto cercando di omologare a sé.

SE Grillo parla di RESET QUALKUN'ALTRO PARLA DI MOVIMENTO ZERO!MA SIAMO SPACCIATI??
SI SALVI KI PUO'!!!!!!!!!!!!!!

PINO GARDON Commentatore in marcia al V2day 21.01.07 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ho letto una tua intervista su uno di quei giornalini a distribuzione gratuita in cui ti si chiedeva un parere sull'ecologia. Sinceramente penso che questi gionali dovrebbero essere boicottati perchè il livello delle informazioni è veramente "misero",sono pieni di pubblicità e inoltre ti posso assicurare che molti finiscono dritti dritti nei cassonetti senza essere sfogliati neanche una volta e questo lo ritengo un grande spreco di risorse.

carlo cammarone 21.01.07 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo fare qualcosa per?...
Questo pianeta?
I miei complimenti al Signor Bacca...
la sua provocazione è efficace.
NON SPRECHIAMO L'OCCASIONE DATACI DALL'INTERVENTO DEL GRANDE LETTERATO GORE VIDAL!

"E' proprio quando sembra stravincere
che il male è più vulnerabile."
(Barlow)

"Prendiamolo a cazzotti"
(Barlow)

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.07 10:28| 
 |
Rispondi al commento

fate girare via e-mail, è importante, tutti possiamo fare qualcosa:

DAI IL TUO CONTRIBUTO PER DISTRUGGERE IL PIANETA che di globale ha solo il mercato

• SPRECARE L’ACQUA: perchè tanto la stanno inquinando le multinazionali con le petroliere e le piattaforme per il petrolio, costruiscono dighe danneggiando i fiumi.

• USA LE AUTO E LE MOTO: perchè tanto continuano a promuovere e costruire mezzi a gasolio quando già dagli anni 40 avevano inventato l auto ecologica

• USA IL RISCALDAMENTO E IL CONDIZIONAMENTO: perchè tanto i cieli vengono sporcati da misteriose scie chimiche sempre dalle multinazionali, il pianeta è avvolto da una coperta di metallo

• SPRECA L’ENERGIA ELETTRICA E LO SCALDABAGNO: perchè tanto nessuno si preoccupa di promuovere e abbassare i costi per i pannelli solari.

• FRIGORIFERO: tienilo chiuso tanto sarà vuoto

• LAVATRICE: con quello che costa Dash e l Omino bianco sappiamo già che non sprechi prodotto.

Seguendo questi accorgimenti le cose non cambieranno... si, perchè finchè dall'alto le imprese pensano solo a guadagnare non potremo fare nulla per avere un mondo migliore per chi ha ancora figli.

antonio bacca 21.01.07 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Sto leggendo un librino molto carino, di un professore universitario di storia contemporanea che si occupa di ambiente (Bevilacqua). Si intitola "La terra è finita". E' di facile lettura ma davvero molto interessante, perchè ricostruisce la storia dell'inquinamento da quando è iniziata sino ai giorni nostri.
Al di là del fatto che alcune modificazioni nella natura non possono essere gestite e controllate (siamo solo uomini........ahhhhhh), c'è tutta una parte di lavoro che richiederebbe almeno 50 anni per riportarci ad una situazione accettabile. Ma nessuno sembra interessato...viviamo solo il presente e siamo diventati ormai caustici anche su quello. Fra dieci anni finiranno gli alimenti? Embhè? Entreremo in una banca e ci mangeremo i soldi (come dicevano gli indiani d'america).
Consiglio i dollari, sono verdi e dovrebbero contenere più vitamine! :-)

antonia dattero 21.01.07 09:56| 
 |
Rispondi al commento

UNA SBIRCIATINA AL PENSIERO DELLA PENA DI MORTE

Ho constatato personalmente su una donna ridotta disabile sul posto di lavoro (http://48agimurad.blogspot.com ) e poi percossa fuori da quell'ambiente (in un piazzale per il rifornimento di benzina)che è estremamente possibile e facile capovolgere pacificamente la ragione della vittima di reato con delle semplici testiminianze false e nessuno è in grado di smascherare quegli spergiuri. Questo è ripugnante ed io la considero una IMMONDIZIA MORALE UMANA!!! Se ci fosse la pena di morte anche in Italia, basterebbe adottare lo stesso principio e sulla "CARTA DELLE ACCUSE" vedremmo trasformare una vittima scomoda in criminale da sopprimere.
A me vengono i brividi solo a pensarci. A voi no?
Se la pensate come me fate girare questa mia osservazione in aiuto delle vittime innocenti detenute ingiustamente e a causa di sporchi spergiuri!
Vi dico anticipatamente Grazie in comunione di solidarietà con tutte le vittime della violenza e delle quali non si saprà mai nulla di loro.
Scritto da: Giac... Mont..a a 21/gen/2007

Uniti ConAgimurad 21.01.07 09:48| 
 |
Rispondi al commento

UNA SBIRCIATINA AL PENSIERO DELLA PENA DI MORTE

Ho constatato personalmente su una donna ridotta disabile sul posto di lavoro (http://48agimurad.blogspot.com ) e poi percossa fuori da quell'ambiente (in un piazzale per il rifornimento di benzina)che è estremamente possibile e facile capovolgere pacificamente la ragione della vittima di reato con delle semplici testiminianze false e nessuno è in grado di smascherare quegli spergiuri. Questo è ripugnante ed io la considero una IMMONDIZIA MORALE UMANA!!! Se ci fosse la pena di morte anche in Italia, basterebbe adottare lo stesso principio e sulla "CARTA DELLE ACCUSE" vedremmo trasformare una vittima scomoda in criminale da sopprimere.
A me vengono i brividi solo a pensarci. A voi no?
Se la pensate come me fate girare questa mia osservazione in aiuto delle vittime innocenti detenute ingiustamente e a causa di sporchi spergiuri!
Vi dico anticipatamente Grazie in comunione di solidarietà con tutte le vittime della violenza e delle quali non si saprà mai nulla di loro.
Scritto da: Giac... Mont..a a 21/gen/2007

Uniti ConAgimurad 21.01.07 09:39| 
 |
Rispondi al commento

UNA SBIRCIATINA AL PENSIERO DELLA PENA DI MORTE

Ho constatato personalmente su una donna ridotta disabile sul posto di lavoro (http://48agimurad.blogspot.com ) e poi percossa fuori da quell'ambiente (in un piazzale per il rifornimento di benzina)che è estremamente possibile e facile capovolgere pacificamente la ragione della vittima di reato con delle semplici testiminianze false e nessuno è in grado di smascherare quegli spergiuri. Questo è ripugnante ed io la considero una IMMONDIZIA MORALE UMANA!!! Se ci fosse la pena di morte anche in Italia, basterebbe adottare lo stesso principio e sulla "CARTA DELLE ACCUSE" vedremmo trasformare una vittima scomoda in criminale da sopprimere.
A me vengono i brividi solo a pensarci. A voi no?
Se la pensate come me fate girare questa mia osservazione in aiuto delle vittime innocenti detenute ingiustamente e a causa di sporchi spergiuri!
Vi dico anticipatamente Grazie in comunione di solidarietà con tutte le vittime della violenza e delle quali non si saprà mai nulla di loro.
Scritto da: Giac... Mont..a a 21/gen/2007

Uniti ConAgimurad 21.01.07 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo parlando di cose che si scopre man mano che fanno venire i tumori, inquinano l'aria, l'acqua, il cibo, la terra. Persino scopare può provocare ripercussioni sull'ambiente: ho sentito che in laguna di Venezia cominciano a trovarsi pesci che, a causa di modificazioni ormonali dovute alla presenza di ormoni femminili umani nell'acqua, stanno sviluppando contemporaneamente gli organi sessuali che avrebbero dovuto avere insieme a quelli dell'altro sesso. Nascono cioè ermafroditi, e quindi sterili. la causa? gli anticoncezionali tipo la pillola trifasica: essi vengono assunti dalle donne, metabolizzati in parte e poi eliminati con le urine, finendo in laguna.
Ma dove C...O stiamo andando?
E quando si parla di aumento dei tumori per inquinamento, cosa si fa? Niente? E se fossi tu, si proprio tu che stai leggendo la prossima vittima? E il dolore dove lo mettiamo? Quando la morfina non basta più cosa si fa? Si urla.
E non ditemi che i tumori ci sono sempre stati, che le fabbriche non centrano niente, non negate l'evidenza dei morti, l'evidenza del registro dei tumori del ministero della sanità parla chiaro. E nessun ecologista potrebbe manipolare tanti dati, tanti certificati redatti da medici diversi: la statistica non sbaglia.
Ma fare qualcosa prima no? Cosa state/stiamo aspettando? Che sia troppo tardi? E poi parlano di fare 2 inceneritori a Mogliano Veneto (che così con quello di Fusina sarebbero tre concentrati in un raggio di 25 Km, per la contentezza dei turisti che vanno a visitare venezia); io non ho niente contro, ma se ci fosse il rischio di morte anche di una sola persona, già sarebbe un buon motivo per cercare soluzioni alternmative, perché penso sempre che quella persona potrebbe essere mio figlio. Allora, facciamo qualcosa? Cominciamo da noi stessi? Telefoniamo alle televisioni, nei programmi dove intervengono i politici chiedendo spiegazioni?

bruno manzini 21.01.07 06:03| 
 |
Rispondi al commento

L'ISOLA DI LOHACHARA E' SCOMPARSA
10.000 PERSONE SENZA CASA

La prima isola abitata, nel Golfo del Bengala, è stata sommersa dal mare che cresce di livello. Iniziano ad avverarsi le più fosche previsioni degli scienziati. The Independent, 24 dicembre 2006

LA PROSSIMA PREDESTINATA SEMBRA ESSERE ADDIRITTURA UN'INTERA NAZIONE "L'ARCIPELAGO DI TUVALU"

--------------------
Da La Repubblica.it
Si alza il mare scompare un'isola
ROMA - Lohachara, piccola isola nella Baia del Bengala, è stata risucchiata nel gorgo dell'oceano in crescita e i suoi abitanti sono stati evacuati. È il primo lembo di terra ferma che paga il prezzo prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo. La notizia, rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dal mare che si alza rabbioso sconvolgendo i villaggi e mettendo alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti.
Il cambiamento climatico ha cominciato a mutare le carte geografiche partendo da uno dei luoghi più popolati del pianeta. Là dove il Gange e il Brahmaputra si gettano nella Baia del Bengala è sparita Lohachara, diecimila persone evacuate, la prima isola abitata risucchiata nel gorgo del mare in crescita, la prima terra pagata come "danno collaterale" prodotto dal bombardamento di carbonio in cielo.
La notizia rimbalza dal sito del giornale inglese The Independent e segue il calvario degli isolotti già conquistati per giorni o settimane dall'oceano che si alza rabbioso: non una risalita lineare, ma ondate violente che cadono come un colpo di frusta sugli atolli dell'oceano Indiano e del Pacifico sconvolgendo i villaggi, i campi, le riserve di acqua dolce.
Un'invasione che mette alla prova la sopravvivenza fisica e psicologica degli abitanti. Quanto è possibile sopportare? Quando è ora di arrendersi? Nelle isole Tuvalu l'esasperazione ha portato 12 mila abitanti a

Per conoscere meglio Tuvalu clicca il mio nome.
Ciao

marco bianchi 21.01.07 03:17| 
 |
Rispondi al commento

Perche' questo post non e' tradoddo in Inglese come tutti gli altri???

C'e' un motivo particolare??

Nicola Pierobon 21.01.07 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic
#################################################

"Scaricare dalla Rete file e programmi protetti dalle norme sul diritto d'autore e metterli a disposizione di altri utenti non è reato se da questo tipo di attività non si ricava alcun concreto vantaggio di tipo economico".

SENTENZA GIUSTA?

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER DISCUTERNE.

Fabrizio Di Luca 21.01.07 00:37| 
 |
Rispondi al commento

è un processo irreversibile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
l'uomo ha l'illusione di poter controllare tutto ma la natura non può essere controllata. ovunque esista uno squilibrio nelle forze della natura essa trova il modo di riequlibrarsi e questo vale anche per il mondo degli uomini. ricordate anche che l'uomo con con il pensiero razionale vuole andare in una direzione mentre inconsciamente lancia messaggi contraddittori, ricordo di aver letto alcune teorie di Jung sulla coscienza collettiva o anima del mondo. credetemi volenti o nolenti le cose cambieranno e non sarà certo per nostra volontà.
insomma per dirla breve anche chi dice che le cose vanno bene così in fondo spera che qualcuno o qualcosa le faccia cambiare, anche perchè se si interrogasse con sincerità dovrebbe ammettere che si è rotto il caxxo pure lui.
meditate, meditate noi di dx noi di sx in fondo un valore sicuro che ci accomuna c'è: che ci garba ancora di vivere.
marco

marco tonucci 21.01.07 00:29| 
 |
Rispondi al commento

fate girare via e-mail, è importante, tutti possiamo fare qualcosa:

DAI IL TUO CONTRIBUTO PER DIMINUIRE IL RISCALDAMENTO GLOBALE

• NON SPRECARE L’ACQUA: non tenere i rubinetti aperti se non usi l’acqua che scorre; fai in modo che le lavatrici e le lavastoviglie siano a pieno carico; non lavare troppo spesso l’automobile; innaffiare il giardino solo di sera e solo quando realmente vi è il bisogno; privilegiare la doccia al bagno; usa valvole “rompigetto” nei rubinetti

• MODERA L’USO DI AUTO E MOTO: per i piccoli tragitti usa la bicicletta o fai una passeggiata; cerca di utilizzare i mezzi pubblici

• MODERA IL RISCALDAMENTO O IL CONDIZIONAMENTO: mediamente una temperatura di 18-20 °C può andar bene l’inverno, e di 26-27° l’estate

• NON SPRECARE L’ENERGIA ELETTRICA: usa lampade a basso consumo; compra elettrodomestici inclusi nelle classi di consumo energetico A; non lasciare luci accese in stanze ove non occorre; fai funzionare la lavastoviglie solo a pieno carico e utilizza il programma economico; spegni gli elettrodomestici quando non li usi e non lasciare accese le luci di “standby” del televisore, hi-fi, PC, ecc.

• SCALDABAGNO: non lasciarlo in funzione inutilmente e per tutto il giorno, ma concentra l'accenzione nelle ore notturne; non regolare mai il termostato a temperature superiori a 50°; effettua la manutenzione periodica (ogni 2-3 anni) per eliminare calcio e incrostazioni

• FRIGORIFERO: tieni aperto lo sportello il meno possibile; non introdurre mai cibi caldi nel frigo o nel congelatore; controlla la guarnizione dello sportello

• LAVATRICE: usala solo a pieno carico e facendo cicli di lavaggio a basse temperature; non asciugare i panni con l'eventuale asciugatore della lavatrice, ma usa il sole e il vento

Seguendo questi accorgimenti guadagnerai in salute, risparmierai denaro e contribuirai a lasciare un mondo migliore ai tuoi figli e alle generazioni future.

antonio bacca 20.01.07 23:55| 
 |
Rispondi al commento

credo ceh abbia perfettamente ragione, e sulla sua scia vorrei riproporre il tema tanto controverso della TAV, che è uno dei sintomi della cattiva politica; quella fatta in nome di chi vive di politica e non per essa...Sono profondamente delusa dai nostri attuali rappresentanti, anche se abbiamo scelto il meglio del peggio non trovo giusto che gli italiani debbano fiinanziare e quindi indebitarsi per un progetto che non porta allo sviluppo e che si oppone alle nuove politiche indirizzate al risparmio energetico per tenerci cara questa nostra terra senza la quale noi non saremo altro che polvere di stelle.

Francesca Landro 20.01.07 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Consideriamo gli uomini, per amor di metafora, come denti.

Ne consegue che una carie può svilupparsi "fatalmente" in un dente e iniziare a roderlo fino a renderlo marcio. Se si lascia agire indisturbata la carie, l'unica maniera per evitare di infettare gli altri denti è di estrarre puntualmente e definitivamente il dente cariato.

Togliere un dente cariato è sì un atto "violento", ma non per questo gratuito o illogico, piuttosto benevolo, ahah...

Riccardo Simiele 20.01.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me GORE VIDAL ci sta prendendo per il .ulo
_
reset .

paco frangiese 20.01.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/424.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Una lettera di Gore Vidal:

» Genocidi: Mao Zedong e Stalin da Fabio Sacco
Stalin riusci a sterminare ben 20 milioni di russi contrari alla sua idea di governo [Leggi]

20.01.07 01:22

» FERMATE L'INQUINAMENTO! da Fabio Romagnoli
Fermete Fermate Fermate l'inquinamento! Oggi 20 Gennaio 2007 ore 8:00 temperatura esterna 13,5 gradi centigradi. Bisogna riflettere, sconvolgiamo il mondo, sconvolgiamo la politica, riprendiamoci la terra, ristituiamola a chi veramente appartiene... Fa... [Leggi]

20.01.07 08:58

» frasi da ricordare... da (RiGiTaN's)
riappropriamoci della dignità della politica, la stiamo perdendo andando dietro ai partitocrati. [Leggi]

20.01.07 12:14

» Una lettera di Gore Vidal da
Riporto integralmente dal blog i Beppe Grillo: “Caro Beppe, l’umanità – e con essa il mondo intero – è a un bivio. Dobbiamo cominciare ad agire ora, perché se non cambiamo rotta vi sono buone probabilità che non ci sarà un mondo di cui pre... [Leggi]

20.01.07 12:26

» Messaggio N. 55 da LIBERTA' VIRTUALE
Rauni-Leena Luukanen-Kilde Esiste la tecnologia per creare un Nuovo Ordine Mondiale totalitario e vi sono piani sinistri per farne uso su soggetti pubblici ignari con la copertura degli uomini politici USA. Siete preparati all'eliminazione totale della... [Leggi]

20.01.07 13:07

» Kyrill, ma che tempo che fa?! da arthemisia_g
Il ciclone è stato battezzato dai metereologi tedeschi, il che vuol dire che ci saranno molti uomini che  dovranno subire questo genere di sarcasmo in terra di krauti in questi giorni, anche se la questione è seria e non ammetterebbe certo battute dive... [Leggi]

20.01.07 13:52

» le rivoluzioni galoppanti da terramadre
asorbiti da questa vita non ci rendiamo neanche piu ' conto delle grosse trasformazioni, o meglio rivoluzioni, in atto. la prima rivoluzione è quella della nostra terra, oramai stanca che ha deciso di dare un piccolo sussulto: il cambiamento del clim... [Leggi]

20.01.07 19:18

» Rivoluzione per una Quiete Integrale da la moscacieca
INTORNO A NOI GIRA ARIA DI RIVOLUZIONE Ormai dove ti giri ti giri si sente parlare di Rivoluzione, di gente stanca che non sopporta più questo sistema degenerato portato avanti da un capitalismo alla deriva del suo Signoraggio. Le persone in strada, an... [Leggi]

20.01.07 20:18

» Il Lento Siucidio. da La dolce vittima
Ok, parliamo chiaro: il mondo è su un'astronave diretta a velocità folle verso un buco nero. Il punto di non ritorno è già stato superato più volte. Scenziati e grilli parlanti ci hanno più volte avvisato sull'ineluttabilità della triste fine che ci at... [Leggi]

22.01.07 10:46

» Messaggio N. 80 da io e cassandra
Non è certo un' esagerazione. Siamo comandati (ed uso il verdo comandare con intenzione) da criminali e non parlo dei nostri governi. Quello che purtroppo governa il mondo è il denaro, o meglio tre o quattro potenti multinazionali con i loro invischiat... [Leggi]

23.01.07 18:20

» Come la Terra rinnegò l'uomo. da Synthetic Groove - Beejay Blog
Il tornado europeo delle ultime ore è una delle catastrofi che tutti noi abbiamo contribuito a creare, pochi giorni fa parlavo su questo blog di pannelli solari, ma utilizzare l'energia solare è solo una delle fonti energetiche disponibili da sempre.... [Leggi]

23.01.07 21:26