Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pesca sostenibile


creatura_marina.jpg

Gli abitanti del mare stanno scomparendo. Le reti e le nostre mandibole li stanno consumando uno alla volta. Un articolo della rivista ‘Science’ dello scorso novembre (*) prevede il collasso della pesca commerciale entro il 2048. Un evento già annunciato dalla diminuzione dei banchi di merluzzi.

scomparsa_del_merluzzo.jpg
Pesca del merluzzo in milioni di tonnellate. Periodo:1950-2002. Blu: nordest Atlantico. Verde: nordovest Atlantico. Rosso: totale.

I nostri nipoti vedranno molti pesci solo negli acquari e nei documentari storici.
Per risolvere il problema bisognerebbe mettere d’accordo troppi Paesi, troppi interessi e anche troppi farabutti. E definire un ecosistema sostenibile e quote di pesca per Nazione. Improbabile.
Esiste un’alternativa. Che parte dal nostro comportamento. Dai soldi che spendiamo e da come li spendiamo.
Il Monterey Bay Acquarium ha lanciato nel 1999 l’iniziativa Seafoodwatch. Le specie in estinzione sono presenti in una guida tascabile già distribuita in otto milioni di copie. Tra queste: la rana pescatrice, lo scorfano, lo squalo, lo storione, il pescespada. Nella guida sono riportate anche scelte alternative di specie che non corrono il rischio di estinzione. Molti ristoranti californiani hanno aderito alla pesca sostenibile eliminando le specie a rischio dal menù.

Per lanciare l’iniziativa in Italia tradurrò la guida con il permesso del Monterey Bay Acquarium, la renderò disponibile in formato pdf e inserirò in una lista nel blog tutti i ristoranti italiani che aderiranno.

(*) Global Loss of Biodiversity Harming Ocean Bounty Science

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°05-vol2
del 05 Febbraio 2007

8 Feb 2007, 22:34 | Scrivi | Commenti (1128) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Bellissima iniziativa, speriamo che aderiscano in tanti

sagresalento 14.10.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao sono il presidente di una cooperativa di pescatori della toscana,da tempo mi batto per una pesca sostenibile e soprattutto non sfruttata dalle grandi organizzazioni mondiali che da decenni sfruttano i pescatori pagando loro sempre meno il loro pescato e costringendoli a pescare sempre di più per far tornare i conti, per una pesca sostenibile e un miglioramento della vita dei pescatori, da diversi anni il mio personale slogan è meno ore in mare e più tempo a terra per commercializare direttamente il proprio pescato attraverso i canali dei GAS (gruppisolidare d'aquisto) ciò permette uno sfruttamento minore del nostro mare un maggiore guadagno per il pescatore e un risparmio energetico e non inquinante ,in quanto stare meno tempo in mare significa anche non consumare carburante e di conseguenza non inquinare, tutto parte dai pescatore che se cominciano a crederci e a provare non tornano indietro, noi della cooperativa ormai sono tre anni che abbiamo adottato questo sitema e non ritorneremo indietro nemmeno se ci pagassero oro BASTA ALLO SFRUTTAMENTO BASTA PESCA ILLEGALE E DANNOSA BASTA!BASTA!BASTA!!!!

maffei giuseppe 09.06.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao volevo sapere se poi avete tradotto la guida dei pesci......faccio parte di un GAS che vorrebbe acquistare solo il pesce che è corretto" pescare.

grazie

daniele

daniele scapigliati 16.12.08 12:15| 
 |
Rispondi al commento

ciao,
ho visto che cercavi una traduzione per la pesca sostenibile. sul sito wwf svizzero è disponibile in italiano. http://www.wwf.ch/it/newseservizi/servizio/pubblicazioni/detail.cfm?uArtID=529
spero di non essere arrivato troppo tardi.
ciao ed in bocca al lupo
enea

enea montecchiani 25.06.08 22:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti. Sono un biologo marino, con dottorato di ricerca.
Sono stato precario al CNR per sette anni (con moglie e due figlie).
Ho lavorato per diversi progetti di ricerca sull'impatto ambientale di svariate attività industriali sul nostro bel mare. Non avete idea di quanto la politica sovrasti la scienza in queste cose. I pescatori non c'entrano niente. Sono grandi persone in mano a gente che ne sfrutta i voti e il consenso.
Per fortuna ho cambiato lavoro.
In bocca al lupo, a tutti.

cristiano s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.07 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, sono un biologo marino, con dottorato di ricerca. Per sette anni sono stato precario al CNR (con una moglie e due figlie).
Ho lavorato su progetti di ricerca riguardanti l'impatto ambientale delle più svariate attività industriali nel nostro bel mare.
Non avete idea quanto la politica conta in queste cose rispetto alla scienza con la S maiuscola.
Per fortuna adesso faccio un altro lavoro....
In bocca al lupo, a tutti.

cristiano s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.07 22:33| 
 |
Rispondi al commento

RIPORTO QUI SOTTO UN ARTICOLO NN SOLO INERENTE ALL'ARGOMENTO MA CHE CI PORTA ALLA REALTA DELLA SITUAZIONE.............CIAO ENNIO........VENEZIA

ennio simion 19.06.07 14:24| 
 |
Rispondi al commento

per larticolo completo...dal sito http://www.dapiran.it/art.aspx?id=VAR0240

“LE BARRIERE DELLA MORTE”

(intervista a cura di rosario scito)
riporto alcuni brani..............Sign Capo Rais,mentre voi,con quali mezzi li mettete in fuga?

“Gli buttiamo le bombette in acqua.Altre volte gli spariamo con i fucili da caccia;oppure usiamo una sostanza chimica che quando la fiutano scappano come siluri;perché se la respirano rimangono secchi! La colpa è tutta del governo che ascolta gli ambientalisti! I delfini e tutti i cetacei,sono animali nati contro l’uomo! Sapete voi,quanto lavoro e denaro ci costa ogni anno per sterminare questi diavoli del mare? Voi non avete l’idea! Gli dovrebbe schiattare il cuore a chi li protegge! Invece,dovrebbero fare delle campagne sociali,delle petizioni,per fare una carneficina di delfini,e non invece difenderli! Bastardi “mananova chimmiannu”.



Sign Capo Rais,secondo lei,i delfini scompariranno? Cosi anche le balene?

“ Ma,si spera di si! Anche se,continuando di questo passo,prima con le spadare e adesso con le ferrettare,li stanno veramente decimando”.

Sign Capo Rais,non capisco! Come,anche le ferrettare catturano i cetacei?

“ Ca’ cetto”!! (certamente). Si ricuddassi:ogni rizza a mari,non lassa pisci passari! (Si ricordi:ogni rete in mare non lascia alcun pesce passare)!

Questo,vede,attesta quanto siano assolutamente incompetenti chi fa e chi approva le leggi! Ma, per noi va bene cosi! Per noi è meglio se ci sono tali esseri incompetenti al “timone” del governo in fatto di pesca! “

Sign Capo Rais mi spieghi meglio.Che cosa intende?

“intendo che sono veramente ignoranti in materia di pesca,chi propone e applica le leggi!”

Sign Capo Rais mi spieghi perché?

“ Ma è semplice! Che mi prende in giro lei? Questi scimuniti (scemi),

hanno vietato la pesca con la spadara,perché ritenuta dannosa ai cetacei, ai delfini bastardi,balene e via dicendo.Per poi,sostituirla con la ormai fam

ennio simion 19.06.07 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Abbiate pazienza di leggere e diffondere, l'informazione crea cultura e consapevolezza e soluzioni sostenibili...più prosegui nella lettura più è sconvolgente!

ciao ennio

dal sito http://www.dapiran.it/art.aspx?id=VAR0240

Presentazione :

L’intervista è stata realizzata da un giornalista professionista, Rosario Scito, ad un vecchio capo barca siciliano e documenta il danno ecologico prodotto da alcune tecniche di pesca professionali.

Ricevo questo materiale scioccante dal prof. Giuseppe Oritti che ha revisionato sotto il profilo biologico lo scritto di Rosario senza alterarne i contenuti.

Sono stati omessi i nomi delle persone che hanno partecipato all’intervista, ma della sua veridicità fanno fede sia il giornalista, sia il professore Oritti che da qualche articolo pubblicato su questo sito, condivide il mio lo sforzo di rilanciare la piccola pesca (quella subacquea compresa) e cercare di arginare certe tecniche di pesca professionale con una informazione puntuale sui loro effetti.

Ho sentito la necessità di scrivere una presentazione a questa intervista perché esprime un atteggiamento ed una cultura che purtroppo è presente anche tra certi pescatori subacquei, per i quali sembra che sia in atto una guerra tra uomini e pesci per cui: “più pesci si ammazzano meglio è”!

Da quando ho intrapreso l’attività di imprenditore di articoli per la pesca subacquea, spesso mi trovo a dover ascoltare i racconti del cliente di turno che si vanta di quanti ne ha ammazzati…

Sono il nostro cibo! Se l’uomo non avesse ammazzato e mangiato le sue prede non saremmo a questo punto della sua discutibile evoluzione su questo pianeta, ne più ne meno degli animali che mangiano altri animali per sopravvivere, MA, nel caso dell’Homo sapiens sono saltati i meccanismi di regolazione nell’ecologia delle specie di cui si nutre, la sua esplosione demografica mette a

ennio simion 19.06.07 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono un grande appassionato del mare e di tutto quanto esso rappresenta per la nostra stessa esistenza su questo pianeta e quando leggo queste notizie mi prende un senso di profonda angoscia.
Voglio segnalarvi che anche i Tonni del mediterraneo stanno diventando una specie a rischio d'estizione. La pesca indiscriminata, soprattutto a favore per il mercato giapponese, sta influendo enormemente sulla popolazione di questi splendidi animali.
A questo si aggiunga che con un escamotage incredibile si riesce ad eludere anche le quote pesca fissate dall'ICAT: il cosiddetto allevamento (ingrasso) del tonno rosso.

La truffa dei tonni allevati (http://www.kataweb.it/multimedia/media/428327).

Qualche giorno fa le coop hanno dichiarato che non venderanno piu tonno rosso e questo la dice lunga sull'entità del problema.

http://www.modusvivendi.it/blog/2007/05/14/tonno-rosso-la-coop-dice-basta/

Ma ancor prima sia Greenpeace che il WWF si sono schierate in difesa della specie.

http://www.greenpeace.org/italy/ufficiostampa/comunicati/estinzione-tonno; http://www.greenpeace.org/italy/ufficiostampa/rapporti/tonno
http://www.greenpeace.org/italy/ufficiostampa/rapporti/tonni-cetara
http://beta.wwf.it/client/render.aspx?content=0&root=505&lang=en-US/NewsArticolo.asp

Ma purtroppo il mondo scientifico italiano è ancora abbagliato da possibilità di allevamento e collegandosi a progetti di di maggiore valenza ambientale.
Vi prego di leggere la Delibera del Comune di Tricase nel Salento che approva un progetto di un impiato eolico off-shore associato ad un allevamento di tonno rosso, ma soprattutto vi invito a leggere l'intervento dell'esperto di allevamento di tonni, tale prof. De Metrio dell'Università di Lecce.

http://www.comune.tricase.le.it/delibere_consiglio/dettagli.php?id_elemento=1405&nome_modulo_corrente=delibera_consiglio&i=2&data_inizio=2007-02-01&data_fine=2007-02-3

dopo la lettura credo che ULTERIORI COMMENTI SARANNO INUTILI!!!!

Marco M. Commentatore certificato 09.06.07 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Il tema di notevole attualità ed è qualcosa che vivo con angoscia abitando in una terra di mare come la sicilia. sono un forte sostenitore del fatto che un pesce che non mangi oggi sono 10 che mangi domani, che credo una considerazione giusta che non toglie nulla a chi pratica la pesca per lavoro, perchè saranno loro per primi a subire l'impatto di una eventuale scomparsa della fauna marina. sfortunatamente questo paese ci ha abituato ad prendere "tutto e subito" disdegnando una politica lungimirante e razionale e credo che le direttive che a livello europeo sono state diffuse, difficilmente verranno rispettate.e già accade. infatti sebbene l'unione abbia stazionato molti fondi per il fermo biologico, i nostri bravi pescatori non solo hanno preso le sovvenzioni ma hanno forzato il fermo uscendo continuamente con le loro barche e a rifornire ristoranti e alberghi. la regione sicilia sta facendo ben poco affinchè si possano assicurare i guadagni futuri di una classe che vuoi per ignoranza vuoi per malafede non si è ancora accorta che il mediterraneo si stà spopolando... Grazie per lo spazio concessomi

Dario Alitab 30.04.07 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto gran parte degli interventi e mi sono reso conto che rappresentate tutti quanti in modo piuttosto fedele le idee che intasano le menti degli italiani. Siete un "campione" ben assortito insomma...c'è chi scrive cose che non stanno ne in cielo ne in terra, quello che arriva e spara cazzate balzate alla mente negli ultimi 5 minuti. Altri (e sono la maggioranza) che appartengono a quella schiera di IPOCRITI che si mettono il cuore in pace, agendo in due differenti modi:
1) "Odio ed ammazzerei chiunque uccide gli animali...povere creature". Poi se ne va a casa a mangiarsi una bella spigola al sale presa allo strascico (strascico...scommetto che non sapete nemmeno cos'è vero?)oppure a Ferragosto si trangugia 6 kili di carne alla griglia..
2) "Odio ed ammazzerei chiunque uccide gli animali...povere creature...e quindi sono vegetariano!" Questi altri invece rinnegano la loro natura. Forse si sentono mucche o cavalli. In fin dei conti se fanno le operazioni per diventare donna, potrebbero farle anche per diventare un erbivoro a 4 zampe! Che ne dite? Così nn sarete più sottoposti allo scandalo di dover mangiare costine di maiale...povere creature...come starebbero meglio in un boschetto vero, tanto lì nn ci sarebbero esseri cattivi come l'uomo. Giusto? La pensate così vero?

E allora popolo italiano: ANDATE A FARE LA PARATA IN PIAZZA INSIEME AD ALFONSINO CONTRO LA "MATTANZA DEI BAMBI" (che manco sapete che sono in realtà stì bambi)...CHE ALLORA FORSE IL MONDO PROSEGUIRA' NEL MIGLIORE DEI MODI.

Vi saluto

Giacomo Brachetti 10.04.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Diabete gestazionale: pesticidi aumentano il rischio
L'esposizione a pesticidi agricoli nel primo trimestre di gravidanza incrementa il rischio di sviluppare diabete gestazionale. Studi precedenti avevano già esaminato la correlazione fra pesticidi e diabete, ma nessuno di essi si era focalizzato sul diabete gestazionale. Benchè molto sia noto sui più comuni fattori di rischio di diabete gestazionale, la nostra comprensione del ruolo dell'esposizione a contaminanti ambientali nello sviluppo di questa complicazione della gravidanza è ancora molto limitata. La comprensione dei potenziali effetti dei contaminanti ambientali sulla tolleranza al glucosio in gravidanza potrebbe avere un'importanza sostanziale a livello di salute pubblica che va al di là degli effetti diretti sul diabete gestazionale. (Diabetes Care 2007; 30: 529-34)

I CRIMINI AMBIENTALI DOVREBBERO ESSERE PERSEGUITI COME CRIMINI CONTRO L'UMANITà.

Federico Amianto 21.03.07 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Rileggendo il mio precedente post (oltretutto TRIPLO, Beppe ma dove sta il moderatore o il filtro?), noto una brutta frase, chiedo scusa per il termine usato, lungi da me insultare i paesi, i popoli, i colori e costumi asiatici che meritano tutto il dovuto rispetto, Sorry!
Resta immutato, il mio parere sulla caccia ai cetacei.

Gabriele Stroppa 20.03.07 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Scienziati e studiosi ci elencano giornalmente una mole di informazioni impressionante, se proviamo ad incrociare questi dati, da qualsiasi posizione la si voglia vedere, il trend è sempre lo stesso: stiamo bruciando più di quello che ci è consentito e tra breve ne pageremo le conseguenze.
Ci sono 3 aree sensibili: l'atmosfera, le terre emerse (i continenti) e gli oceani. Ebbene, ci stiamo adoperando perchè queste risorse fondamentali vengano esaurite in un lasso di tempo BREVISSIMO.
Riguardo lo sfruttamento eccessivo dei mari, la matrice è sempre la stessa, c'è una domanda (il consumo dei prodotti ittici), e un offerta (l'opportunita di alcuni di arricchirsi predando i mari dalle loro ricchezze).
Confrontando questi dati con l'attuale scenario geo-politico, si evince che ci sono poche possibilità che questa tendenza possa modificarsi.
Se il 50% dei consumatori europei rinunciasse ad aquistare determinati prodotti ittici, la mancata domanda di quest'ultimi sarebbe indirazzata ai ben più consistenti mercati asiatici: ci sono sempre 500 milioni di Cinesi, Giapponesi e Indocinesi, pronti a mangiarsi qualsiasi cosa che sappia di mare.
A proposito: i Giapponesi da decenni sfidano la comunità internazionale, questi "SELVAGGI MUSI GIALLI"(non trovo altro termine), si sono intestarditi nel perseguire la caccia ai cetacei in barba a tutti i trattati internazionali. Sembra che, dopo tutte le campagne di sensibilizzazione condotte, la domanda di carne di balena in Japan sia crollata, eppure... nonnostante che tutti gli abbiano sbattuto in faccia quanto sia vergognosa la loro attività, costoro hanno deciso di incrementarla, pur di ammazzarle ne fanno scatolette per cani e gatti.
Una simile determinazione fa quindi presagire che Tonni, Squali (Pinne di Squalo), Gamberi, Merluzzi e i soliti Cetacei, non abbiano scampo: sono destinati a soccombere nelle loro zuppe e nei nostri sughi. Amen.

Gabriele Stroppa 19.03.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scienziati e studiosi ci elencano giornalmente una mole di informazioni impressionante, se proviamo ad incrociare questi dati, da qualsiasi posizione la si voglia vedere, il trend è sempre lo stesso: stiamo bruciando più di quello che ci è consentito e tra breve ne pageremo le conseguenze.
Ci sono 3 aree sensibili: l'atmosfera, le terre emerse (i continenti) e gli oceani. Ebbene, ci stiamo adoperando perchè queste risorse fondamentali vengano esaurite in un lasso di tempo BREVISSIMO.
Riguardo lo sfruttamento eccessivo dei mari, la matrice è sempre la stessa, c'è una domanda (il consumo dei prodotti ittici), e un offerta (l'opportunita di alcuni di arricchirsi predando i mari dalle loro ricchezze).
Confrontando questi dati con l'attuale scenario geo-politico, si evince che ci sono poche possibilità che questa tendenza possa modificarsi.
Se il 50% dei consumatori europei rinunciasse ad aquistare determinati prodotti ittici, la mancata domanda di quest'ultimi sarebbe indirazzata ai ben più consistenti mercati asiatici: ci sono sempre 500 milioni di Cinesi, Giapponesi e Indocinesi, pronti a mangiarsi qualsiasi cosa che sappia di mare.
A proposito: i Giapponesi da decenni sfidano la comunità internazionale, questi "SELVAGGI MUSI GIALLI"(non trovo altro termine), si sono intestarditi nel perseguire la caccia ai cetacei in barba a tutti i trattati internazionali. Sembra che, dopo tutte le campagne di sensibilizzazione condotte, la domanda di carne di balena in Japan sia crollata, eppure... nonnostante che tutti gli abbiano sbattuto in faccia quanto sia vergognosa la loro attività, costoro hanno deciso di incrementarla, pur di ammazzarle ne fanno scatolette per cani e gatti.
Una simile determinazione fa quindi presagire che Tonni, Squali (Pinne di Squalo), Gamberi, Merluzzi e i soliti Cetacei, non abbiano scampo: sono destinati a soccombere nelle loro zuppe e nei nostri sughi. Amen.

Gabriele Stroppa 19.03.07 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Scienziati e studiosi ci elencano giornalmente una mole di informazioni impressionante, se proviamo ad incrociare questi dati, da qualsiasi posizione la si voglia vedere, il trend è sempre lo stesso: stiamo bruciando più di quello che ci è consentito e tra breve ne pageremo le conseguenze.
Ci sono 3 aree sensibili: l'atmosfera, le terre emerse (i continenti) e gli oceani. Ebbene, ci stiamo adoperando perchè queste risorse fondamentali vengano esaurite in un lasso di tempo BREVISSIMO.
Riguardo lo sfruttamento eccessivo dei mari, la matrice è sempre la stessa, c'è una domanda (il consumo dei prodotti ittici), e un offerta (l'opportunita di alcuni di arricchirsi predando i mari dalle loro ricchezze).
Confrontando questi dati con l'attuale scenario geo-politico, si evince che ci sono poche possibilità che questa tendenza possa modificarsi.
Se il 50% dei consumatori europei rinunciasse ad aquistare determinati prodotti ittici, la mancata domanda di quest'ultimi sarebbe indirizzata ai ben più consistenti mercati asiatici: ci sono sempre 500 milioni di Cinesi, Giapponesi e Indocinesi, pronti a mangiarsi qualsiasi cosa che sappia di mare.
A proposito: i Giapponesi da decenni sfidano la comunità internazionale, questi "SELVAGGI MUSI GIALLI"(non trovo altro termine), si sono intestarditi nel perseguire la caccia ai cetacei in barba a tutti i trattati internazionali. Sembra che, dopo tutte le campagne di sensibilizzazione condotte, la domanda di carne di balena in Japan sia crollata, eppure... nonnostante che tutti gli abbiano sbattuto in faccia quanto sia vergognosa la loro attività, costoro hanno deciso di incrementarla!
Una simile determinazione fa quindi presagire che Tonni, Squali (Pinne di Squalo), Gamberi, Merluzzi e i soliti Cetacei, non abbiano scampo: sono destinati a soccombere nelle loro zuppe e nei nostri sughi. Amen.

Gabriele Stroppa 19.03.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

la soluzione non è smettere di mangiare pesce o carne, la soluzione è cercare evitare gli sprechi e dare una certa dignità anche agli animali, evitando torture inutili.
Cibare bisogna cibarsi, ma nel modo più naturale e sostenibile possibile per questo pianeta.

stefano m. Commentatore certificato 13.03.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

PER SARVA' LI PESCI BISOGNEREBBI CHE SI METTESSIMO A MAGGNARE LI GATTI CHE DI QUELLI CE NE STA UN'ESAGGERAZIONE!!!

PROPONGO DE FA NA SAGRA DER GATTO STESTATE, CHE NE DITE??

Erminio Ottone 12.03.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

un paio di anni fa, in giugno, al mare mi sentii pronta a diventare vegetariana. la motivazione è più forte del desiderio e dei sapori, una scelta di spirito, quindi di volontà e non di gusto.
più cereali, legumi e molte lenticchie, ottime per il ferro...non sento sforzo
non sento sforzo, questo è importante
l'amore per gli animali l'avevo fin da piccola

valeria rondoni 20.02.07 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cominciamo a salvarli partendo dalle nostre tavole, io per tutto il 2007 e il 2008 non mangerò pesce!!!
Ho già cominciato da ottobbre che no ne mangio!
Possiamo votare per il nostro futuro partendo dalla nostra spesa, non mangio più neanche carne da allevamenta a batteria!
ho aumentato il mio consumo di riso e legumi, riparmio e non uccido, carne al massimo 2 volte a settimana!
Votate mangiando!;)

marco beninati 20.02.07 10:25| 
 |
Rispondi al commento

E se invece la smettissimo di divorarli, questi poveri pesci; evitando anche di sovvenzionare coloro che attuano le mattanze?
go vegan

serena busalla 18.02.07 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono lieta di questa iniziativa dell'acquario di Monterey. Sono specializzata in biochimica marina e amo il mare da sempre. Sarebbe carino diffondere la guida nelle scuole.
Anna

Annamaria Felisa 18.02.07 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tronchetti Piglia Tutto.
Voglio dire la mia su come il nostro amico M.Tronchetti Provera riesca ancora a mettere
le mani sul bottino di Telecom Italia trasferendo denaro verso le sue aziende personali
operando un vero e proprio colpo di mano alle tasche degli italiani.
Quando associo Telecom Italia agli italiani lo faccio poiche' la cassa della Telecom
viene alimentata da tutti noi attraverso i canoni, diretti o indiretti, che paghiamo
anche se siamo abbonati ad infostrada...

Ora cercherò di raccontare alcune piccole furbizie che alla lunga rovinano la vita di
molte persone oneste e rosicchiano i redditi di tutti quei poveri italiani dotati di
telefono.

Partirò da questo esempio.
attraverso una società di frontiera, voluta e costituita dal vecchio amico di merende
Buora, la SSC s.c.r.l. pirelli controlla l'informatica di telecom Italia. Questa società
è un consorzio creato ad hoc tra Telecom Italia e Pirelli, è nato dalla fusione di Pirelli
Informatica e le divisioni informatiche della Telecom. In numeri circa 200 dipendenti e
collaboratori di Pirelli informatica si fondono a circa 500 dipendenti del gruppo telecom
Italia.
A capo di questa azienda vengono messe tutte persnoe provenienti da Pirelli Informatica,
e i pochi dirigenti passati da Telecom non ottengono alcun ruolo decisivo, e anzi
poiche' la Prelli Informatica contava poco personale dirigente , per l'occasione vengono
promossi acluni amici e amiche di famiglia in modo che possano essere messi a capo del
personale dirigente proveniente da Telecom.

Cio che accade dal 2003 ad oggi è che Telecom Italia, in qualità di socio al 50% del
consorzio paga annualmente divese centinaia di milioni di euro per lo sviluppo e
l'assistenza di numerosi progetti che in realtà vengono svolti per la Pirelli e da
fornitori esterni molto vicini ai dirigenti della Pirelli stessa.

Come dire, Pirelli sta facendo pagare a Telecom Italia tutto il suo sviluppo informatico.

paperino anonimo 17.02.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente un grazie per l'editoriale dell'ultimo numero de LA SETTIMANA: sono una ragazza di Vicenza che fra poche ore si recherà alla manifestazione.

Il mio commento in queso caso non vuole riguardare la questione Dal Molin ma tutto il mare di scempiaggini che è stato detto, scritto e trasmesso su Vicenza in questi giorni: ritengo i giornalisti ed i mezzi di comunicazione i principali fomentatori di eventuali disordini si dovessero verificare quest' oggi (ovviamente nessuno spera questo accada, tranne loro).
Siete solo dei trasmettitori di falsità, ridicolaggini, e soprattutto siete così patetici!
Vergogna, falsi, falsi, falsi.

Mi preoccuperò di distribuire delle copie de LA SETTIMANA durante il corteo.

Un abbraccio
Elisabetta

Elisabetta Luise 17.02.07 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Tratto da:

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM


Mafie: Consenso Negato!

MA NON DA TUTTI

A quanto pare non tutti hanno deciso di negarle il consenso.... mi riferisco ai nostri cari politici. Ad oggi, risulta che soltanto Di Pietro, e pochi altri, abbiano aderito ufficialmente alla manifestazione antimafia organizzata dai ragazzi di Locri. E tutti gli altri? dove sono le istituzioni calabresi, siciliane, campane? i nostri politici solitamente abbandonano i giovani a se stessi...in questo caso li lasciano nelle braccia della mafia. E' scandaloso che le istituzioni e i politici di ogni colore non si stringano attorno ai giovani di Locri e al loro coraggio. Del resto dalla relazione investigativa antimafia emerge un quadro chiaro di fastidio se non di vera e propria ostilità, da parte dell'ambiente calabrese, nei confronti della meglio gioventù meridionale. Secondo me questo fastidio aleggia in un contesto molto più ampio. I giovani che lottano contro la mafia danno proprio fastidio agli equilibri politico-affaristici italiani.

posted by freesud

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.CO

alessandro del monte 16.02.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti racconto l' ennesima cazzata di un rappresentante della nostra mitica giunta genovese (quella dell'inceneritore ,della linea blu del sig merella ecc-)Il sig Montaldo personaggio da sempre mischiato nella politica me lo ricordo dai tempi delle fgci ) ha deciso di sospendere l esenzione del faramco Omopazolo ( serve per problemi di ernia iatale mesofagite del riflusso ulcere.ecc.) Secondo l esimio Montaldo si può sostiutire benissimo con un altro componente ;il lasoprazolo Ora caro beppe qualsiasi dottore di famiglia o gastroenterologo ti può dire che per chi ha questi problemi,l assunzione del farmaco è molto personale Ad alcuni funziona il lasoprazolo ad altri l omoprazolo ed altri altri componenti della stessa famiglia I componenti sono simili ma DIVERsi Io stesso pe run periodo ho provato il lasoprazolo ,ma non sortiva nessun effetto Ora se pensi che una scatola da 14 pillole costa 12.50 eur e a me bsta per una settimana in quanto ne assumo due al giorno ,il conto e fatto in un mese mi partiranno 50 &00 euro all'anno !!!!!euro Grazie all ottusità di un ignorante che hanno piazzato al posto giusto Spero che altri come me mettano in evidenza questo problema Anche perchè con questo schifo che ci fanno vivere l ulcera e lernia iatale l abbiamo in molti (spero anche il sig montaldo ............)

antonio porri 16.02.07 23:18| 
 |
Rispondi al commento

facile fare il comunista con miliardi di ingaggio...vorrei che la tua professione fosse rimasta passione, ma come tutte le cose si cambia idea...buona fortuna

antonio lauria 16.02.07 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Si parla di libertà di informazione e poi non si sanno le cose vere ... i fatti sono questi: abito in un piccolo paese in provincia di Salerno ... un piccolo paese nel bel mezzo dell'oasi del WWF il paese si chiama Serre ... in questo paradiso (fiume ... natura ... vita) vogliono allocare una MEGADISCARICA REGIONALE di 4 milioni di tonnellate di rifiuti ... io al solo pensiero rabbrividisco ... ma la cosa che mi fa + rabbia in questa situazione è che i media hanno fatto terra bruciata attorno a noi!!!! Mi chiedo quanti di voi sanno cosa sta avvenendo? Quanti di voi hanno letto qualche articoletto su la questione SERRE? Penso davvero in pochi ... forse perchè sarebbe davvero uno scandalo dire che UN MINISTRO DELL'AMBIENTE VERDE (ALFONSO PECORARO SCANIO) permetta che in un oasi del WWF (ultimo polmone verde) si sversino i rifiuti di tutta la campania ... l'europa, se sapesse, dovrebbe cacciarci ... W la libertà di informazione!
Milena
www.serreperlavita.it

Milena Mellone 16.02.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

La notizia non meraviglia me ne dovrebbe meravigliare chiunque abbia una seppure vaga idea di cosa sia la pesca industriale.
Sebbene leggi e regolamenti internazionali siano estremamente permissivi e per nulla conservativi, ossia, non tengono conto dell’elevato coefficiente di ignoranza che è implicito nella misurazione di qualsiasi sistema, vieppiù se il sistema è un sistema complesso, non basta ancora ed di tanto in tanto si leggono notizie molto poco rassicuranti come, la pesca di “frodo” del tonno al largo del golfo della Sirte organizzato e gestito dai libici che però, non si sa mai, hanno pensato bene di coinvolgere anche italiani, francesi, spagnoli, algerini, albanesi ed ovviamente gli importatori giapponesi che sono disposti a pagare a peso d’oro del tonno di prima qualità.
Ed è solo un esempio, piccolo, vicino e che in fin dei conti riguarda solo una specie ai vertici della catena alimentare.

Massimiliano Bianca 16.02.07 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Per informazione vi sono dei regolamenti comunitari che stabiliscono la taglia minima che devono avere alcuni Pesci/crostacei per essere commercializzati prevedendo inoltre per chi contravviene a tali norme anche delle denuncie penali.Per informazione nel dicembre 2006 è stato pubblicato un Reg. CEE che non prevede più la taglia minima per le code di rospo e per tanti altre specie e comunque un consiglio per tutti non acquistate o consumate filetti o i famigerati medaglioni di "pesce" o il "surimi" a volte del pesce hanno solo l'odore.....

alessandro c. Commentatore certificato 16.02.07 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, a quando un Referendum Propositivo per mandare a casa e non far più eleggere condannati, patteggiati, amnistiati e prescritti?
Quando il pesce puzza dalla testa!
Unici partiti esclusi: IDV, VERDI e PDCI.

http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/nuovicandidati.html

Categorie penali*

Condannati definitivi (o patteggiamenti) 25
Prescritti definitivi 10 Assolti per legge** 1
Prosciolti per immunità*** 1
Condannati in I grado 8
Imputati in I grado 17
Imputati in udienza preliminare 1
Indagati in fase preliminare 19

Totale 82

* Quando un parlamentare ha piú processi, abbiamo registrato quello in fase piú avanzata (la prescrizione prevale sulle indagini in corso, ma non sulle condanne anche provvisorie).
** Il dato non tiene conto dei casi BERLUSCONI, PREVITI, Brancher e altri, usciti dai loro processi in base a leggi da essi stessi votate, perché rientrano anche in altre categorie penali per altri processi.
*** Si tratta della insindacabilità che ha salvato il leghista Speroni da un processo per reati ritenuti compiuti nell¹esercizio delle funzioni parlamentari.

L¹hit parade dei partiti


Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17


La classifica dei reati*****

Corruzione 18
Finanziamento illecito 16
Truffa 10
Abuso d¹ufficio, falso 9
Associazione mafiosa 8
Bancarotta fraudolenta, turbativa d¹asta 7
Associazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, falso in bilancio 6
Attentato alla Costituzione, attentato all¹unità dello Stato, struttura paramilitare fuorilegge 5
Favoreggiamento, concussione, frode fiscale 4
Diffamazione, abuso edilizio, lesioni personali 3
Banda armata, corruzione giudiziaria, peculato, estorsione, rivelazione di segreti 2
Omic...

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 16.02.07 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ha combinato l'uomo!
Sta distruggendo a poco a poco il nostro pianeta. Ci tocca trovare un nuovo pianeta, perchè ciò risulta più facile che accordare tutte le potenze industriali della terra e farle virare verso una soluzione del problema, come le fonti alternative. Ma come si può fermare la macchina infernale degli interessi delle multinazionali? Bush ha fatto appena una guerra per il petrolio sterminando milioni di persone! Come si può dirgli di cambiar rotta!E' pronto già a farne un'altra di guerra!
L'uomo non contegno in niente, appena ha vuole nuovamente e in misura maggiore, ma stia attento perchè finirà per distruggersi con le sue mani!

Davide Maranta (neroameta83) Commentatore certificato 16.02.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, lo dico da pescatore d'acqua dolce e gestore di un sito web dedicato alla passione per la pesca. Professiamo il rispetto per la natura e soprattutto per i pesci e le acque che li ospitano, ci sgoliamo, per mettere in testa alla persone che se vogliamo trovare un domani quello che abbiamo oggi, dobbiamo imparare a mantenercelo! Ma poi succede sempre che alcuni eventi vanifichino il lavoro di altri e l’incuria metta a repentaglio delle bellezze in equiparabili.
Mi rivolgo ai pescatori veri, dicendo che sono loro quelli che devono per primi tenere sotto controllo lo stato dei fiumi dei laghi e segnalare incurie e problemi e farsi sentire!
Caro Beppe, io spero che tramite il tuo Blog, le persone capiscano che anche da un semplice gesto, si può iniziare.
Io per gridare a tutti, che i pesci e le acque vanno trattati BENE! Ho creato un sito e lo dico ogni giorno a migliaia di persone. Siamo noi i primi a dover spiegare ( nel nostro piccolo) come il rispetto per la natura è… il rispetto per noi stessi che la abitiamo.
Ci sono molte specie di pesci in pericolo e molte persone non si curano di questo, ci sono alcune associazioni che provano a ripopolare i nostri fiumi e laghi ma l'inquinamento di questi ultimi, vanifica i loro sforzi. Ci sono persone senza scrupoli che usano reti, storditori e molto altro per catturare le loro prede, fregandosene di quello che provocano, danni alla fauna ittica, agli altri abitanti delle acque…Potremmo parlare per giorni…
Parlando dei mari, il discorso è più complesso, l'impossibilità e la poca volontà di controllare tutto quello che succede, rende lo scempio ancora maggiore.
Ma se non cambiamo noi da dentro e se non capiamo che ci stiamo rovinando il futuro, e qui parlo sia ai pescatori che agli altri, il problema non si risolve.
Gridiamo Forte e Facciamoci Sentire, le bellezze della Natura vanno salvaguardate... siano pesci, orsi, uccelli e soprattutto uomini.
Ciao Beppe e ciao a tutti.


Non mi piacciono le persone che pensano di avere sempre ragione e non si mettono mai in dubbio.
Non mi piacciono le persone che gridano per avere ragione.
Non mi piace Beppe Grillo.

Donato Albano 16.02.07 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Troppo spesso ai problemi di cui parla Grillo non c'è una soluzione immediata e semplice. Stavolta invece possiamo agire ognuno col proprio modo di vivere, senza stare troppo a chiacchierare ed ad aspettare che qualcuno'altro faccia qualcosa!!

Grillo, anche tu...ma scusa, abbiamo una soluzione molto più semplice e che risolve tutti i problemi:

SMETTERE DI MANGIARE PESCE DI OGNI TIPO

Eviti inquinanti (tu parli tanto di inceneritori, ma lo sai che nei pesci ci sono tassi di inquinanti spaventosi? anche nel mediterraneo, certo...)
Eviti di saccheggiare il mare

I pescatori non devono finire in strada. L'industria può essere riconvertita in altre produzioni, ad esempio i vegetali.

Beppe, la tua difesa del mangiar carne e pesce è INSOSTENIBILE, quando te ne renderai conto?

Stefano Esposito (shaikailash) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.02.07 01:21| 
 |
Rispondi al commento

l'unico modo per mangiare pesce sostenibile è NON mangiarlo proprio.

simona M 16.02.07 00:55| 
 |
Rispondi al commento

anch'io sto con i pesci.....

matteo bonesoli 15.02.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe visto che il ministro Pecoraro Scanio è uno dei pochi che prende in considerazione,almeno sulla carta,ciò che viene scritto su questo blog,non sarebbe il caso di chiedergli ( così tanto per cominciare) di abrogare quella norma del codice della strada che obbliga a tenere i fari accesi anche di giorno?Non so se è già stato fatto,ti saluto.Dario

dario sassano 15.02.07 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, a quando un Referendum Propositivo per mandare a casa e non far più eleggere condannati, patteggiati, amnistiati e prescritti?
Quando il pesce puzza dalla testa!
Unici partiti esclusi: IDV, VERDI e PDCI.

http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/nuovicandidati.html

Categorie penali*

Condannati definitivi (o patteggiamenti) 25
Prescritti definitivi 10 Assolti per legge** 1
Prosciolti per immunità*** 1
Condannati in I grado 8
Imputati in I grado 17
Imputati in udienza preliminare 1
Indagati in fase preliminare 19

Totale 82

* Quando un parlamentare ha piú processi, abbiamo registrato quello in fase piú avanzata (la prescrizione prevale sulle indagini in corso, ma non sulle condanne anche provvisorie).
** Il dato non tiene conto dei casi BERLUSCONI, PREVITI, Brancher e altri, usciti dai loro processi in base a leggi da essi stessi votate, perché rientrano anche in altre categorie penali per altri processi.
*** Si tratta della insindacabilità che ha salvato il leghista Speroni da un processo per reati ritenuti compiuti nell¹esercizio delle funzioni parlamentari.

L¹hit parade dei partiti


Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17


La classifica dei reati*****

Corruzione 18
Finanziamento illecito 16
Truffa 10
Abuso d¹ufficio, falso 9
Associazione mafiosa 8
Bancarotta fraudolenta, turbativa d¹asta 7
Associazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, falso in bilancio 6
Attentato alla Costituzione, attentato all¹unità dello Stato, struttura paramilitare fuorilegge 5
Favoreggiamento, concussione, frode fiscale 4
Diffamazione, abuso edilizio, lesioni personali 3
Banda armata, corruzione giudiziaria, peculato, estorsione, rivelazione di segreti 2
Omic...

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 15.02.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

caro belle proprio non ce la fai a prendere una posizione a favore di tutti gli animali????
cominci a denunciare lo schifo e le menzogne della vivisezione ma la gola è ancora la tua padrona.
basta con queste favolette, sulle cause che stanno portando il nostro pianeta al collasso, non è da te dire le mezze verità.
hai cominciato finalmente a leggere Reusch aggiungi Rifkin è arrivata l'ora Beppe.
chi vuole la verità ha bisogno anche di gente come te...datti una mossa!!
gli animali vanno lasciati vivere ...tutti!!

monica Lugini 15.02.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento

bella iniziativa.....soprattutto in un paese come l'Iatalia che ormai "se ne sta andando ai pesci"...
Mariella

mariella f. Commentatore certificato 15.02.07 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, a quando un Referendum Propositivo per mandare a casa e non far più eleggere condannati, amnistiati e prescritti?
Quando il pesce puzza dalla testa!
Unici partiti esclusi: IDV, VERDI e PDCI.

http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/nuovicandidati.html

Categorie penali*

Condannati definitivi (o patteggiamenti) 25
Prescritti definitivi 10 Assolti per legge** 1
Prosciolti per immunità*** 1
Condannati in I grado 8
Imputati in I grado 17
Imputati in udienza preliminare 1
Indagati in fase preliminare 19

Totale 82

* Quando un parlamentare ha piú processi, abbiamo registrato quello in fase piú avanzata (la prescrizione prevale sulle indagini in corso, ma non sulle condanne anche provvisorie).
** Il dato non tiene conto dei casi BERLUSCONI, PREVITI, Brancher e altri, usciti dai loro processi in base a leggi da essi stessi votate, perché rientrano anche in altre categorie penali per altri processi.
*** Si tratta della insindacabilità che ha salvato il leghista Speroni da un processo per reati ritenuti compiuti nell¹esercizio delle funzioni parlamentari.

L¹hit parade dei partiti


Forza Italia 29
Alleanza nazionale 14
Udc 10
Lega Nord 8
Movimento per l¹autonomia 1
Dc 1
Psi 1
Gruppo misto **** 1

Totale Destra 65

Margherita 6
Ds 6
Udeur 2
Rifondazione comunista 2
Rosa nel pugno 1

Totale Sinistra 17


La classifica dei reati*****

Corruzione 18
Finanziamento illecito 16
Truffa 10
Abuso d¹ufficio, falso 9
Associazione mafiosa 8
Bancarotta fraudolenta, turbativa d¹asta 7
Associazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, falso in bilancio 6
Attentato alla Costituzione, attentato all¹unità dello Stato, struttura paramilitare fuorilegge 5
Favoreggiamento, concussione, frode fiscale 4
Diffamazione, abuso edilizio, lesioni personali 3
Banda armata, corruzione giudiziaria, peculato, estorsione, rivelazione di segreti 2
Omicidio, asso.......

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 14.02.07 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, nella nostra battaglia per l'ambiente voglio segnalare che il 16 febbraio c'è l'iniziativa M'illumino di meno, giornata internazionale del risparmio energetico, i dettagli su:

http://cappellate.110mb.com/m%e2%80%99illumino-di-meno-2007-giornata-internazionale-del-risparmio-energetico/

è importante aderire perchè il successo dell'iniziativa non consiste nel risparmio di qualche megawatt, oramai una goccia nel mare, ma per far capire a chi conta, con un gesto di democratica e civile iniziativa popolare, che è necessario seguire una linea per la salvaguardia dell'ambiente.

luigi bio 14.02.07 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Io riciclo, riciclo il biodegradabile, la carta (brucia bene ed ha un ciclo di CO2 di circa 6 anni), il vetro, il metallo.Nel mare finisce di tutto, va bene pulire le spiagge, legambiente grazie! piuttosto la cultura va spinta oltre, perchè pulire è senz'altro utile, ma non sporcare è meglio.
Non so.. ma anche chi butta in pattumiera il cibo avanzato.. beh, spreca risorse.
Se tanto levi dal conto in banca tanto devi rimettere, altrimenti vai sotto.. e gli interessi sono molto cari stavolta!!!!

Massimiliano Roberti 13.02.07 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se viviamo tutti i giorni l'attacco delle manfrine religiose alla politica, come per i pacs... le leggi italiane sono tra le più arretrate d'Europa per il peso morto del vaticano in italia.
I pesci? Finiranno e nessuno dirà un cazzo fino a quel giorno.

Manuela R. Commentatore certificato 13.02.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' UOMO E' ONNIVORO, E PROIBIRGLI DI CIBARSI DEGLI ALIMENTI BASE DELLA SUA DIETA E' SBAGLIATO. E POI I PROBLEMI SI RISOLVONO A MONTE. IL PIANETA MUORE PERCHE' E' ABITATO 6 VOLTE PIU' DELLA SUA CAPACITA'. RATZINGER E TUTTA LA SUA CRICCA IMPEDISCONO IL CONTROLLO DEMOGRAFICO E VANEGGIANO DI DIVINITA' CHE TUTTO POSSONO (SFIDO CHIUNQUE, IERI OGGI E DA SEMPRE, A DIRMI DI AVERNE VISTA QUALCUNA). COMINCIAMO QUINDI DA LI', DAL LIMITARE LO STRAPOTERE MEDIEVALE DELLE CHIESE E DEI LORO ANACRONISTICI DIVI. PIU' SPAZIO ALLA RICERCA E ALLA SCIENZA. BASTA CON LE RELIGIONI!!! SALUTI

Francesco Manfredi 13.02.07 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo credo che tutti gli animali abbiano diritto alla vita, non solo quelli da proteggere perchè si stanno estinguendo a causa della mano maledetta dell'uomo.
Basta uccidere esseri innocenti senza motivo, che siano pesci, mucche, maiali ecc...
Lo so tu già ti sei schierato dicendo che a te la carne piace ma perchè non provi a dirlo guardando dentro gli occhi un agnellino?
Sarebbe bello se potessi venire a valle vegan, guarda il sito www.vallevegan.org ed allora ti renderai conto che gli animali sono esseri senzienti che hanno bisogno solo di essere rispettati in quanto creature indifese.
Basta con questa visione antropocentrica!
Con tutta la mia stima
Claudia Scattoni
Roma

claudia scattoni 13.02.07 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiutiamo la rivolta

Aiutiamo i ragazzi di Locri

WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

alessandro del monte 12.02.07 22:48| 
 |
Rispondi al commento

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
~~~~~~~~~~~~~~C~L~I~C~C~A~M~I~~T~U~T~T~A~~~~~~~~~~~~~~
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

d i v i n a s i n t e t i c a 12.02.07 21:03| 
 |
Rispondi al commento

tra poco il pesce lo mageranno solo i nostri dipendenti ,che se lo potranno permettere. E' un olocausto infame, abbasso i Giapponesi che mangiano solo pesce...li possano fulminare o far morire di cancro tutti quanti, sti stronzi!
Abbasso chi mangia carne e pesce più di due volte (in totale) la settimana...vergognatevi non lascerete niente ai vostri figli...UGOLINI!!!!

Ornella Pesenti 12.02.07 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Pesca sostenibile una sega..... controlli?? Kazzate... vivo ad Ischia (soltanto ora stanno costruendo il primo depuratore.. ) dove normalmente i pescatori locali e quelli di Procida ogni notte utilizzano le reti anche a 10 metri dalla costa... qualche volta esasperati (con degli amici peschiamo dalla spiaggia) abbiamo chiamato il 1530, ci hanno richiamato per conferma, ci hanno collegato con la capitaneria di Ischia.... e udite udite non è successo un emerito KAZZO!!!! Allora se chi dovrebbe controllare non controlla che bisogna fare

Marcello Misurelli 12.02.07 19:59| 
 |
Rispondi al commento

A me questo allarmismo non convince.
Tra lascio le motivazioni sentimentali, che tuttavia rispetto (ma a questo punto preoccupiamoci anche degli altri animali). Il punto è questo. Se un bene è scarso il suo prezzo sul mercato è alto; e quanto più è alto tanto più tende a preservarsi, poichè pochi se lo possono permettere. Se vogliamo che il mare continui a dare i suoi frutti il rimedio non è quello di astenersi dal mangiare pesce ma quello di comprare quello che ha il prezzo più basso. Fosse per me privatizzerei le superfici marine.

Nicola ALbano 12.02.07 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Tra tutte le cose interessanti che ho trovato, manca forse una che e' a mio avviso la piu' importante in particolare quando si parla di inquinamento e fame del terzo mondo. Puo' darsi che per molti sia un' argomento tabu' ma vorrei sentire qualcuno cosa ne pensa della sovrapopolazione mondiale. Gia' anni fa ci furono scienziati e professori che avevano fatto qualche calcolo sulla 'capacita' della terra di sopportare il peso di una popolazione in continua crescita ma non siamo andati oltre. Perche'?Per esempio, e' forse piu' facile obbligare a cambiare l'auto e dopo 2 anni non permettere di farla circolare (vedasi euro 1 2 3 4 --cento mila ecc..) che responsabilizzare anche culturalmente il popolo che mi sembra diventare ogni giorno di piu' servo della gleba?

Paolo Martin 12.02.07 18:21| 
 |
Rispondi al commento

L' UOMO E' ONNIVORO, E PROIBIRGLI DI CIBARSI DEGLI ALIMENTI BASE DELLA SUA DIETA E' SBAGLIATO. E POI I PROBLEMI SI RISOLVONO A MONTE. IL PIANETA MUORE PERCHE' E' ABITATO 6 VOLTE PIU' DELLA SUA CAPACITA'. RATZINGER E TUTTA LA SUA CRICCA IMPEDISCONO IL CONTROLLO DEMOGRAFICO E VANEGGIANO DI DIVINITA' CHE TUTTO POSSONO (SFIDO CHIUNQUE, IERI OGGI E DA SEMPRE, A DIRMI DI AVERNE VISTA QUALCUNA). COMINCIAMO QUINDI DA LI', DAL LIMITARE LO STRAPOTERE MEDIEVALE DELLE CHIESE E DEI LORO ANACRONISTICI DIVI. PIU' SPAZIO ALLA RICERCA E ALLA SCIENZA. BASTA CON LE RELIGIONI!!! SALUTI

Francesco Manfredi 12.02.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe e cari tutti
vorrei inviarvi (e segnalarvi) le foto orrende che ho trovato sul sito di greenpeace in merito alla turpe caccia giapponese alle balene...le immagini sono tanto eloquenti quanto agghiaccianti.....scusatemi ma non riesco ad allegarvi le immagini, quindi vi invito a collegarvi direttamente al sito. Magari il nostro amico Grillo ci aiuta e mostra le foto direttamente sul suo sito....a proposito, come si fa a boicottare i prodotti giapponesi? c'è un altro modo per protestare contro questa loro barbara usanza?
intanto aspetto l'elenco aggiornato delle specie ittiche che possono essere consumate (nel volantino in inglese ho qualche difficoltà a tradurre i nomi commerciali dei pesci).
grazie e buon lavoro
susanna

susanna filippis 12.02.07 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, molto interressante la brochure. Più che tradurla, consiglio di adattarla. In Italia penso proprio che ci ritroviamo ad avere a disposizione tutta una serie di pesci, specialmente azzurri, che non si trovano così comunemente in USA. Consiglio di sentire qualche organizzazione italiana che possa aiutare a dare delle indicazioni corrette anche per il nostro paese (e magari anche in funzione del periodo dell'anno visto che ci sono i blocchi della pesca).

Silvia Galfre 12.02.07 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci rendiamo conto che non cè più nulla da fare?
Stiamo lottando contro il nulla.
Tutti i cattivi e i furbi sono fuori o se sono in cella vengono difesi dal leggi sbagliate che li tutelano.
Siamo stufi,tutti i sacrifici sono vani,non
abbiamo nessuno che ci tutela,siamo destinati allo sfascio.
Tutte le mattine ci svegliamo sperando che i grandi politici si mettano una mano sulla
coscenza e dicano:adesso vediamo come si può salvare il salvabile,ma purtroppo è solo utopia e e sogni da persone coscenziose che si preoccupano dell'avvenire.
Io ero molto ottimista e buono,vedevo il facile ovunque,adesso vedo solo negli occhi della gente tristezza e amarezza.
Siamo in un mondo egoista ma solo perchè abbiamo
al governo persone che prendono troppi soldi e sono in troppi.
Non ci sono più valori morali e nemmeno rispetto del mondo,della natura degli animali...di niente.
Egoisti sono le persone che non ti rispettano che ti fanno sentire cacca,perchè loro hanno i soldi il potere.
Ma verrà quel giorno e spero in fretta,dove al cospetto di un Supremo queste persone pagheranno i malefatti.
Io questo spero ed è l'unica speranza che mi fà andare avanti giorno per giorno.
Auguro a tutti i governanti del pianeta una lezione di vita che la troveranno solo,in un'altra vita, e spero che a fianco del Supremo possa esserci anchio,per castigare tutte le loro malfatte leggi,che tutelano un solo supremo," il potere ed il denaro"
Sarò cattivo e non perdonerò queste persone che ci hanno trattato come dei numeri e ci hanno sempre fregati in tutti i modi.
Vergognatevi Vergognatevi.
Scusate lo sfogo ma credetemi sono arrabbiato al punto tale che non viene più voglia di vivere,perchè la vita era bella,ma adesso è un INFERNO.

Ciao a TUTTI

Massimo Barbero 12.02.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

RIFLESSIONE DI UN ABITANTE DELL'AMAZZONIA:
quando l'uomo avrà raccolto l'ultima pianta e mangiato l'ultimo pesce, solo allora si accorgerà che i soldi non sono commestibili!

alex Lamezia Terme 12.02.07 12:54| 
 |
Rispondi al commento

L' UOMO E' ONNIVORO, E PROIBIRGLI DI CIBARSI DEGLI ALIMENTI BASE DELLA SUA DIETA E' SBAGLIATO. E POI I PROBLEMI SI RISOLVONO A MONTE. IL PIANETA VA IN FUMO PERCHE' E' ABITATO 6 VOLTE PIU' DELLA SUA CAPACITA'. RATZINGER E TUTTA LA SUA CRICCA IMPEDISCONO IL CONTROLLO DEMOGRAFICO. VANEGGIANO DI DIVINITA' CHE TUTTO SANNO E TUTTO DECIDONO (SFIDO CHIUNQUE, IERI OGGI E DA SEMPRE, A DIRMI DI AVERNE VISTA QUALCUNA). COMINCIAMO QUINDI DA LI', DA LIMITARE LO STRAPOTERE MEDIEVALE DELLE CHIESE. SPAZIO ALLA GENTE. SPAZIO ALLA RICERCA. SPAZIO ALLA SCIENZA. BASTA CON LE RELIGIONI!!!!!

Francesco Manfredi 12.02.07 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assolutamente concorde con tutti questi proclami di attività sviluppate in modo sostenibile, però coerenza vuole che si ricordi e senza tanta demagogia che occorre un serio controllo sulle nascite: se non fermiamo l'antropizzaizone di questo pianeta sarà tutto comunque maledettamente scarso, anche le foglie di lattuga!
E io almeno sono sincero: non sarò il primo a spegnere il riscaldamento di casa!!!
Giorgio

p.s.: impariamo tutti a non guardare solo l'inquinamento del vicino.

Giorgio Persi 12.02.07 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Poche Parole: E' l'ora delle rinunce. Non perchè ci piace il sacrificio, ma....cambiamo stile o meglio diamoci uno stile. Basta lamenti verso i potenti.
Eleviamoci ed impariamo a rinunciare.E Non è Una resa.E' una presa di coscienza.
I pesci?.....E' tutti gli altri?....
Chi decide la priorità?
Impariamo a mangiare meno carne in genere, che è l'ora.

mauro cavalazzi 12.02.07 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe..la pesca è come questo schifoso governo che protegge solo i delinquenti che a volte sono i pescherecci che in mare FANNO QUELLO CHE VOGLIONO...ESCONO PROTETTI DALLE AUTORITA'. Io sono un istruttore subacqueo, amante del mare, non disprezzo i pescatori ma il loro modo di lavorare e cioe' vivere la giornata e infischiandosi altamente delle specie a rischio.
Lo sapevi che da normativa europea tutti i pescherecci devono avere una motorizzazione di non oltre 500 CV? Da noi e cioè a Rimini, i grossi pescherecci sono dotati di motori da 1200cv ognuno. Sai cosa tirano quei motori?
Comunque ti faccio un piccolo elenco: hanno distrutto l'Asprea, bene geologico naturale di ripopolamento a 25 mg dalla costa, una striscia di roccia naturale alta circa 1 mt che ripopolava parte dell'adriatico. Grazie a quei motori che tirano gabbie d'acciaio enormi, ora non esiste piu' niente. Il fondo è piatto.
Vanno a pescare nelle piattaforme petrolifere, anch'essa zona di ripopolamento ma nessuno dice niente a loro.
E noi poveri diportisti siamo controllati a vista come i criminali, ma loro, i pescherecci...nessuno li guarda. Le vongolare vengono a pescare addirittura attaccati alle scogliere con le loro turbo soffianti e recano dei danni enormi nel fondo marino, dove tutte le uova depositate dei pesci vengono distrutte. Aprile Maggio le seppie arrivano a depositare le uova nelle scogliere, ma poche passano, x forza, ci sono Migliaia di nasse e sbarramenti ovunque.
Caro Beppe, il mare va coltivato, come la terra, il mare è di tutti come le specie che vi abitano ma loro, i veri PREDATORI un giorno non avranno piu' niente da pescare e moriranno di fame e quel giorno sarò contento veder soffrire tutte quelle persone che del mare non hanno mai avuto rispetto.
AUTORITA', FERMATE QUESTA PESCA INCONTROLLATA, BASTA CON I FAVORITISMI, IL MARE MUORE. E TU BEPPE INFORMATI MEGLIO TU CHE POI CONOSCI MOLTO BENE RIMINI. CIAO

Roberto Scarlato 11.02.07 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
##################################################################################################

CECCHI PAONE VS SGARBI

Mercoledì sera la puntata del programma di Chiambretti, Markette in onda su LA7, si è trasformata in un ring dove sono volati insulti grevi a sfondo sessuale.

##################################################################################################
CLICCA SUL MIO NOME PER I VIDEO.

Fabrizio Di Luca 11.02.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

...anzi...

Andrea Bertaglio 11.02.07 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Da leggere dal basso verso l'alto...
Mi scuso per lo spezzettamento ma no c'era abbastanza spazio.
Ciao

Andrea Bertaglio 11.02.07 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma al di là di una certa soglia, le cose diventano ladre di tempo. I beni vanno scelti, acquistati, installati, usati, sperimentati, conservati in buono stato, spolverati, riparati, immagazzinati e smaltiti. Gli appuntamenti, analogamente, devono essere cercati, coordinati, concordati, inseriti nell'agenda, mantenuti, valutati e portati a termine. Anche l'oggetto più bello e l'interazione più preziosa erodono il tempo, la più limitata di tutte le risorse.
Il numero delle possibilità è esploso, ma la giornata, nel suo modo conservatore, continua ad avere ventiquattro ore. Va da sè che, senza dovizia di tempo, ci sono inevitabilmente meno generosità, meno dedizione e meno libertà. E' una sorta di povertà modernizzata, che il pescatore comprende istintivamente e di cui il turista diventa con riluttanza consapevole. La frugalità, dunque, è una chiave per il nostro benessere, oltre che per quello del Pianeta. E' proprio vero: l'arte del vivere richiede il senso della giusta misura, della moderazione. Ma è proprio la tarda società dei consumi a dissipare l'abbondanza di tempo resa disponibile dall'alta produttività (così come l'abbondanza di risorse offerte dalla Terra). Nell'era delle mille opzioni la capacità di mettere a fuoco, che implica la potestà di dire no, diventa un ingrediente importante per una vita più ricca. Senza di essa, il lamento del drammaturgo Oedon von Horvarth potrebbe diventare la scusa universale: "In realtà, sono una persona completamente diversa; è solo che non trovo mai il tempo per dimostrarlo".


*Wolfgang Sachs è membro dell'Istituto di Wuppertal per il clima, l'ambiente e l'energia. Ha tra l'altro pubblicato :"Planet Dialectics", Zed Book eds (Londra 1999), "Futuro Sostenibile", Wuppertal Institute (Emi,1997)
Articolo gentilmente concessoci dall'Associazione Ricerche Ecologia e Medicina Complementare che ringraziamo per la collaborazione.


Andrea Bertaglio 11.02.07 14:15| 
 |
Rispondi al commento

E dopo un pò questa espansione genera nuove pressioni per la scoperta di ritrovati che facciano risparmiare tempo, riavviando il ciclo.
Insomma, i giganteschi aumenti produttivi non sono stati convertiti in minor lavoro e in maggior tempo. L'utopia dell'affluenza ha tagliato le gambe all'utopia della liberazione. John Maynard Keynes, uno dei maestri del ventesimo secolo, si chiedeva se un'economia coronata da straordinario successo non avrebbe a un certo punto raggiunto la saturazione e se l'imperativo della produttività non potesse perdere significato via via che l'abbondanza si diffondeva. Le società ricche, però, ancora oggi non riescono a soddisfare questa aspettativa, ignorando la nozione di "abbastanza".
Oggi molti prodotti sono stati perfezionati e non possono essere ulteriormente sviluppati: si trovano nuovi acquirenti solo se offrono un maggiore capitale simbolico. Automobili che non possono diventare più veloci sono progettate per essere meraviglie tecnologiche. Orologi che non possono misurare il tempo in modo più accurato assumono una connotazione sportiva diventando subacquei. Televisioni le cui immagini non possono essere più nitide acquistano un effetto cinematografico con schermi più grandi. In breve, i prodotti non svolgono più una parte nella lotta per la sopravvivenza, ma in quella per l'esperienza. Progettisti e pubblicitari offrono ai consumatori nuove emozioni e identità, mentre l'utilità del prodotto è data per scontata. E' per questo che non si è realizzata la saturazione delle società ricche: quando le merci diventano simboli culturali non c'è fine all'espansione economica.

Andrea Bertaglio 11.02.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Come viene spes so osservato, l'economia del tempo è al centro di ogni azione economica. Dal telaio meccanico di Richard Arkwright al browser Explorer di Bill Gates, quasi tutta la tecnologia impiegata per il progresso si è basata sulla convinzione che fare più cose più rapidamente sia meglio che farne meno più lentamente. E proprio la capacità di risparmiare tempo è sempre stata la caratteristica delle rivoluzioni che hanno trasformato negli ultimi duecento anni i modelli di produzione e consumo. Sin dall'inizio, uomini e donne lungimiranti hanno visto il regno della libertà sorgere all'orizzonte, un reame in cui il duro lavoro sarebbe finalmente scomparso e le persone avrebbero avuto possibilità sempre maggiori di dedicarsi ad attività di loro gusto.Ma così non è stato. Perchè?
L'uso dell'automobile è la clasica citazione usata in questi frangenti. Ma il dilagare dell' e-mail è un esempio più moderno. Nell'aprile 1997 Time ha pubblicato un articolo intitolato "Persi nell'e-mail. Lo fanno tutti. E proprio questo è il problema". Analogamente alle autostrade automobilistiche, infatti, le autostrade dell'informazione hanno generato nuovo traffico, congestionandosi al punto da richiedere nuovi sistemi di monitoraggio che selezionino il disordinato cumulo digitale, organizzandolo in corsie lente e veloci. In molti settori, dai trasporti alle telecomunicazioni, dalla produzione all'intrattenimento, il tempo risparmiato è continuamente trasformato in distanze più grandi, maggiori produzioni, attività e appuntamenti più numerosi. La nuova crescita divora le ore risparmiate.

Andrea Bertaglio 11.02.07 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra un'iniziativa molto buona. Intendiamoci, non credo che possa portare da sola vantaggi sostanziali nè che ci salvi l'anima, ma di queste piccole cose mi sembra che ci sia un gran bisogno. Tante piccole cose possono formare una cosa grande.
Resto in attesa del seguito di questa iniziativa ed invito tutti gli amici del blog, quelli in particolare che si stillano il cervello per proporre qualcosa di costruttivo, a cercarne altre. Cercherò, per quello che mi è possibile, di farlo anche io. Sarà sempre molto meglio che continuare a insultarci, spesso per stupidaggini, vero?
Lucio Bilancini

Lucio Bilancini

Lucio Bilancini 11.02.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento

MA E' IL PROGRESSO CHE CI RUBA LA VITA
di Wolfgang Sachs*
Un apologo di Heinrich Boll racconta di un turista che arringa un pescatore riguardo i vantaggi di un maggiore impegno nel lavoro. Uscendo due tre volte al giorno in mare, sostiene, potrebbe catturare più pesce, e innescare una dinamica di crescita inarrestabile: una barca a motore, poi due, una flotta di lance, uno stabilimento per la surgelazione, l'affumicamento e magari un elicottero per rintracciare i banchi di pesce. "E allora?" chiede il pescatore. "E allora", conclude il turista trionfante,"potrebbe sedere tranquillamente sulla spiaggia, sonnecchiando al sole e contemplando il bellissimo oceano!". Il pescatore lo guarda:"E' proprio quello che stavo facendo prima che arrivasse lei!".
L'aneddoto è sconcertante per la sua struttura circolare: il ricco si adopera per arrivare là dove il povero ha cominciato. Ed è interessante per riflettere sui veri obiettivi dello sviluppo umano. Se, infatti, la storia dello sviluppo consiste nell'acquisire progressivamente l'abbondanza dei beni per pervenire all'abbondanza del tempo, allora le società affluenti hanno fallito l'obiettivo. E la necessità dello sviluppo sostenibile ci appare non solo in relazione ai limiti che la Terra pone alla crescita fisica, ma anche al soddisfacimento dei bisogni umani.

Andrea Bertaglio 11.02.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti è la prima volta che partecipo a questo utile spazio..
sono un pescatore subacqueo e vi posso assicurare che mentre i pescherecci stanno eliminando le specie marine in maniera consapevole, le autorità si preoccupano di osteggiare con tutti i mezzi e di discriminare quella che per me e per molti altri è una passione che consiste nel mare e nel suo rispetto e che, per natura stessa dell'uomo, ha come scopo figurato quello venatorio del prelievo di qualche pesce per le cena e non di certo di quintali di cozze, ricci e datteri (proibiti) e con nessun tipo di aiuto (bombole per esempio). per cui questa brava gente che si preoccupi dei problemi seri e nn delle passioni come quella dei pescatori in apnea. vi assicuro che il mare e la sua integrità è molto a cuore del pescatore! lotta ai pescherecci!
GIUSTO,cominciamo a proibire chi va al mare per fare il predone,chi ci va per diletto chi non ha una famiglia da sfamare,chi sta tutta la settimana al lavoro e dopo va a depredare,le coste con la scusa dell'amore per il mare...


ps:la lista è anche + lunga...

enzo R. 11.02.07 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe,
piccole azioni concrete che aiutano a cambiare le abitudini, anche sè son convinto che serviranno a poco, oltre 4 mld. di bocche da sfamare, mangeranno il mondo, e come in una storia di Dario Fo, dove il personaggio ha talmente fame che alla fine mangia se stesso...
siamo destinati all' estinzione e mi auguro che il pianeta lo faccia in fretta.

Bruno Milano 11.02.07 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Basta !

Avete ROTTO, mi avete TOLTO pure la partita allo STADIO !

Siete peggio dei sistemi TOTALITARI COMUNISTI peggiori della STORIA !

Comincio il mio SCIOPERO PERSONALE CONTRO L' ITALIA !

Non scommettero' piu', non faro' piu' nessuna attivita' in ITALIA se non lo stretto necessario, non partecipero' piu' a qualsiasi cosa che produca VANTAGGIO al GOVERNO ITALIANO; non difendero' piu' gli ITALIANI in giro per il MONDO : ora quando mi parleranno di MAFIA, di COMUNISTI, di ILLEGALITA' , di DELINQUENZA difendero' solo ME STESSO, NON GLI ITALIANI MAFIOSI E COMUNISTI che si meritano al 100% la FAMA che hanno nel MONDO !

MAFIOSI E COMUNISTI : ECCO GLI ITALIANI !

Max Lanzani 11.02.07 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Peppe
ti invio queto messaggio che se non è proprio inerente al tema della pesca, ma comunque lo è a quello dell'ecologia.
Ho letto che in Inghilterra dall'anno scolastico 2008/2009, grazie alla nuova riforma, sarà introdotta la materia dell'"ecologia", per sensibilizzare e rendere ogni cittadino, sopratutto i ragazzi, "consumatori responsabili".
Credo che l'introduzione di questa materia non deve essere fatta solo in Italia, ma visto la situazione del nostro pianeta, in tutto il mondo, e ovviamente associare alla teoria di scuola i fatti, tramite profonde riforme sulla questione.
Invito tutti a scrivere al ministro dell'istruzione Fioroni e al ministro dell'ambiente Pecoraro Scanio, affinchè possiamo sollecitarli a muoversi in merito, magari con qualche proposta di legge.
Beppe grazie per lo spazio che ci concedi con il tuo blog.

giuseppe formisano 11.02.07 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Come ho gia' comunicato oggi, qui a torino e provincia gli amministratori comunali e provinciali scalpitano per portare avanti i progetti degli inceneritori, nell'hinterland c'e' addirittura una vera e propria competizione per avere le nanopolveri da fiutare.

Se non fosse per i soliti bolscevichi, gia' ci sarebbe il cantiere del primo eco mostro, gia', la comunita europea come per la tav elargisce cospicui finanziamenti per queste opere.

Dell'impazzimento delle merci, trasportate ovunque e delle nuove tecnologie per trattare i rifiuti a freddo, non gliene frega nulla a nessuno o quasi.

Solo i soliti anti americani, "mangia bambini".

Soprattutto rompi coiones.

ivo serentha Commentatore certificato 10.02.07 23:32| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che la pesca commerciale è desinata ad esaurirsi, e la colpa non è dell'inquinamento ma del prelievo intensivo delle risorse ittiche, la tecnologia ha messo a disposizione dei pescatori sistemi sofisticati di sonar per individuare i branchi di pesci, le vongolare hanno pompe che risucchiano i mollusci di tutte le dimensioni ma quelli piccoli finiscono uccisi dalla pressione con il risultato di una moria quotidiana di milioni di esemplari non ancora sviluppati che vanno a imputridirsi sulle spiagge. Non c'è neppure un serio controllo sulle dimensioni del pescato, qualche tempo fa ho visto sul banco del pescivendolo degli scampetti lunghi al massimo 5 cm, ma se è vietato pescarli deve essere vietato anche venderli, invece no, ognuno si fa le leggi per conto suo, tutti vogliono prendere dal mare più di quanto possa dare e poi quando il pesce finisce tutti chiedono allo Stato soldi e contributi.

Selva Gianni 10.02.07 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella Beppe!

ijimiaz galir 10.02.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento

speriamo di fare la fine dei merluzzi al più presto, questo è quello che ci meritiamo branco di pecoroni senza cervello.

maurizio fiore 10.02.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento

é una iniziativa che apprezzo immensamente...vedo il mare morire giorno dopo giorno...ciascuno di noi DEVE fare qualcosa...DEVE!

Alberto Mula 10.02.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento

TEVEROLA. LA PROPOSTA
Inquinamento mappa delle zone a rischio tumori


A illustrare con grafici e immagini l’inquinamento della zona che circonda l’Asi Aversa Nord, è stato Enzo Fumo, del dipartimento di Ingegneria chimica della Federico II: «Abbiamo concentrazioni di particelle sottili, di ozono e di nitrati che stanno mettendo a rischio la nostra vegetazione e la salute pubblica». Quindi, la nascita di una piattaforma per lo smaltimento dei rifiuti industriali nella zona Asi, secondo lo studioso, risulterebbe devastante. «Da sottolineare che, a breve scadenza, sarà attiva sul territorio anche una seconda centrale termoelettrica, al fianco di quella già esistente della società Merloni», ha osservato Fumo, che tuttavia ha espresso la propria soddisfazione per il sistema di monitoraggio in via di realizzazione a Teverola. Sul tema dei rifiuti è invece intervenuto il consigliere regionale del Wwf, Alessandro Gatto. «Bisogna sostituire la tassa sui rifiuti con la tariffa, che tiene conto delle quantità prodotte, in modo da spingere i cittadini al riciclaggio», ha detto. Interessanti gli interventi sulle patologie legate all’inquinamento. «Abbiamo tanto cemento e poco verde. Le allergie sono sempre più diffuse», ha osservato Aldo Paciello, del presidio ospedaliero aversano. «C’è la necessità di istituire il registro dei tumori. Soltanto incrociando le informazioni provenienti dai vari distretti sanitari, dall’Istat e dagli ospedali, si può avere un approccio scientifico nello studio delle cause che determinano le neoplasie. È necessaria una mappatura del territorio, per individuare in maniera precisa le aree in cui si muore di più per determinate patologie», ha detto Aldo Santarsiere, delegato aversano del

claudio pisciotta 10.02.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, se sei un vero padre, è arrivato il momento di dimostrarlo ai tuoi figli, ai nostri e a tutti gli altri. Scusami il tono ma siamo incazzati neri.
Per il prossimo 18 marzo, l'Armata dei Padri (Dad's Army), il movimento più pacifista del mondo (70 manif. senza un incidente), aveva ottenuto, un anno fa, l'ok dalla Questura di Roma per la prima marcia dei papà di tutto il mondo (daddy's pride - www.daddy'spride.it).
Siamo tutti poveracci, armati solo d'amore per i nostri figli e per quelli degli altri.
Pochi giorni fa è stata presentata alla stampa la ricchissima "MARATONA DI ROMA" per il 18 marzo. Stesso giorno, stesso percorso e stessa ora.
Se avessero scelto la data della Festa della Donna, del gay Pride, dei lavoratori, cosa sarebbe successo? l'inferno. un esercito di moralisti e di pseudodifensori delle minoranze avrebbe invaso l'etere. Invece per noi niente. Talebania ha vinto. Il padre non esiste e non merita neppure la sua festa. Al danno non poteva mancare la beffa: la maratona ha il patrocinio del ministero delle pari opportunità (delle donne?). Questo è l'anno europeo delle Pari Opportunità per tutti, meno che per noi.
ti prego aiutaci a SALVARE LA FESTA DEL PAPA'.
la maratona di Roma uccide il Daddy's Pride. Lancia questo appello a tutti i papa' del mondo che parteciperanno alla maratona:
UN VERO PAPA',
IL 18 MARZO,
NON CORRE... MARCIA.

GIU' LE MANI DALLA FESTA DEL PAPA'.

Ci accontenteremmo anche di posticipare di qualche ora la marcia. Ma l'eliminazione no. Siamo pronti allo sciopero della fame in massa dal 26 febbraio.
Ti preghiamo di non fare come i Ponzio Pilato dell'informazione che, salvo rare eccezioni, non hanno scritto una sola riga di questo scippo.
grazie a nome di tutti i papà del mondo.
P.S.
puoi utilizzare il marchio del daddy's pride che troverai sui siti.
Giorgio Ceccarelli
pres. Ass. Figli Negati
www.figlinegati.it
www.daddyspride.it
3392753088

GIORGIO CECCARELLI 10.02.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, se sei un vero padre, è arrivato il momento di dimostrarlo ai tuoi figli, ai nostri e a tutti gli altri. Scusami il tono ma siamo incazzati neri.
Per il prossimo 18 marzo, l'Armata dei Padri (Dad's Army), il movimento più pacifista del mondo (70 manif. senza un incidente), aveva ottenuto, un anno fa, l'ok dalla Questura di Roma per la prima marcia dei papà di tutto il mondo (daddy's pride - www.daddy'spride.it).
Siamo tutti poveracci, armati solo d'amore per i nostri figli e per quelli degli altri.
Pochi giorni fa è stata presentata alla stampa la ricchissima "MARATONA DI ROMA" per il 18 marzo. Stesso giorno, stesso percorso e stessa ora.
Se avessero scelto la data della Festa della Donna, del gay Pride, dei lavoratori, cosa sarebbe successo? l'inferno. un esercito di moralisti e di pseudodifensori delle minoranze avrebbe invaso l'etere. Invece per noi niente. Talebania ha vinto. Il padre non esiste e non merita neppure la sua festa. Al danno non poteva mancare la beffa: la maratona ha il patrocinio del ministero delle pari opportunità (delle donne?). Questo è l'anno europeo delle Pari Opportunità per tutti, meno che per noi.
ti prego aiutaci a SALVARE LA FESTA DEL PAPA'.
la maratona di Roma uccide il Daddy's Pride. Lancia questo appello a tutti i papa' del mondo che parteciperanno alla maratona:
UN VERO PAPA',
IL 18 MARZO,
NON CORRE... MARCIA.

GIU' LE MANI DALLA FESTA DEL PAPA'.

Ci accontenteremmo anche di posticipare di qualche ora la marcia. Ma l'eliminazione no. Siamo pronti allo sciopero della fame in massa dal 26 febbraio.
Ti preghiamo di non fare come i Ponzio Pilato dell'informazione che, salvo rare eccezioni, non hanno scritto una sola riga di questo scippo.
grazie a nome di tutti i papà del mondo.
P.S.
puoi utilizzare il marchio del daddy's pride che troverai sui siti.
Giorgio Ceccarelli
pres. Ass. Figli Negati
www.figlinegati.it
www.daddyspride.it
3392753088

GIORGIO CECCARELLI 10.02.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, se sei un vero padre, è arrivato il momento di dimostrarlo ai tuoi figli, ai nostri e a tutti gli altri. Scusami il tono ma siamo incazzati neri.
Per il prossimo 18 marzo, l'Armata dei Padri (Dad's Army), il movimento più pacifista del mondo (70 manif. senza un incidente), aveva ottenuto, un anno fa, l'ok dalla Questura di Roma per la prima marcia dei papà di tutto il mondo (daddy's pride - www.daddy'spride.it).
Siamo tutti poveracci, armati solo d'amore per i nostri figli e per quelli degli altri.
Pochi giorni fa è stata presentata alla stampa la ricchissima "MARATONA DI ROMA" per il 18 marzo. Stesso giorno, stesso percorso e stessa ora.
Se avessero scelto la data della Festa della Donna, del gay Pride, dei lavoratori, cosa sarebbe successo? l'inferno. un esercito di moralisti e di pseudodifensori delle minoranze avrebbe invaso l'etere. Invece per noi niente. Talebania ha vinto. Il padre non esiste e non merita neppure la sua festa. Al danno non poteva mancare la beffa: la maratona ha il patrocinio del ministero delle pari opportunità (delle donne?). Questo è l'anno europeo delle Pari Opportunità per tutti, meno che per noi.
ti prego aiutaci a SALVARE LA FESTA DEL PAPA'.
la maratona di Roma uccide il Daddy's Pride. Lancia questo appello a tutti i papa' del mondo che parteciperanno alla maratona:
UN VERO PAPA',
IL 18 MARZO,
NON CORRE... MARCIA.

GIU' LE MANI DALLA FESTA DEL PAPA'.

Ci accontenteremmo anche di posticipare di qualche ora la marcia. Ma l'eliminazione no. Siamo pronti allo sciopero della fame in massa dal 26 febbraio.
Ti preghiamo di non fare come i Ponzio Pilato dell'informazione che, salvo rare eccezioni, non hanno scritto una sola riga di questo scippo.
grazie a nome di tutti i papà del mondo.
P.S.
puoi utilizzare il marchio del daddy's pride che troverai sui siti.
Giorgio Ceccarelli
pres. Ass. Figli Negati
www.figlinegati.it
www.daddyspride.it
3392753088

GIORGIO CECCARELLI 10.02.07 18:15| 
 |
Rispondi al commento

diventate vegani vedrete che qualche animale si salverà ( pesticidi,concimi chimici,ed altri veleni permettendo ),diceva un grande del passato: la grandezza di un popolo si vede da come tratta i suoi animali. E ce ne poini di popoli grandi sulla terra.

nicola genovesi 10.02.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA CHE LA GENTE SIA INFORMATA,SI DEVONO COMPRARE PAGINE DI GIORNALE DI TUTTI I MAGGIORI QUOTIDIANI MONDIALI,E INSERIRE IN GIGANTOGRAFIA ES."QUESTO PESCE LO VUOI ESTINGUERE,ALLORA MANGIALO" E INSERIRE LA LISTA DEI PESCI.
BISOGNA TARTASSARE SUI GIORNALI ALMENO PER 1 ANNO INTERO.
POI FARE CONTROLLI(VERI)(FINANZA E GUARDIA COSTIERA DOVE SIETE?) SUL PESCATO,ANDARE SULLE BARCHE ,MERCATI E CONTROLLARE.
LA POLITICA DEVE FARE LEGGI.INVECE DI CERCARE LA POLTRONA GIUSTA.
DOPO 1 ANNO FARE UN SUMMIT E RIVEDERE LA SITUAZIONE

saverio vella Commentatore certificato 10.02.07 17:52| 
 |
Rispondi al commento

L'iniziativa è sostenuta in Italia dalla Fondazione del figlio di Cousteau , Jean-Michael, Ocean Futures Society , che ha una sede in Toscana a Lucca. Mettiti in contatto e sostieni le loro iniziativa. PROTEGGI I MARI PER PROTEGGERE TE STESSO

BRUNO VELANI 10.02.07 15:40| 
 |
Rispondi al commento

sfruttamento sconsiderato delle bellezze e ricchezze che non ci spettano di diritto ma ci siamo trovati ad utilizzare, tradimenti, bugie, egoismi, menefreghismi,guerre, uccisioni, mutilazioni, stupri, umiliazioni, cattiverie gratuite l'uno verso l'altro, studi applicati alla distruzione prima che al bene,.. in generale EGOISMO personale, nazionale, razziale, settoriale... siamo bravissimi,NOI SPECIE UMANA ad autocelebrarci, ad auto proclamarci dominatori del mondo,in grado di gestire ciò che ci è stato donato... ma siamo sicuri di meritarla la sopravvivenza? se la terra avesse un'anima, credo non vedrebbe l'ora di scrollarci dai coglioni per respirare un pò, stare un po' in santo silenzio ad ascoltare la musica della vita, della creazione.. ed invece noi facciamo casino, sporchiamo, siamo l'ospite indesiderato che puzza, schiamazza, non rispetta, non sta alle regole per il puro piacere della disobbedienza, o, peggio, di fare male per vedere di nascosto l'effetto che fa. ci si scrollerà dalle palle, la cara terra. sinceramente, mio malgrado, perchè ne conosco la potenziale grandiosità e somiglianza a Dio, auguro all'umana specie l'estinzione per demerito. sotto agli insetti, dopo rettili e mammiferi. vediamo se, cazzo, ci riusciamo a crearla la teorica armonia sul pianeta azzurro. io figli non ne farò, non sono egoista abbastanza da dare un calcio in culo ad una creatura senza colpa spedendola in mezzo a questo schifo. so che il caro Gesù rabbrividisce a queste mie parole e sono pronto a pagare a testa alta e a portare le mie motivazioni al suo cospetto quando sarà il mio turno, ma sinceramente non vedo meriti, tutt'altro.

mirko matto 10.02.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe!anzi,grandissimo beppe!
hai mai visto la trasmissione che fanno su rete4 la domenica mattina che parla del mondo del mare?
E'UNA CARNEFICINA!!!fanno i finti amanti del mare!

alberto marigonda 10.02.07 14:42| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che aderiscano molti ristoranti, e magari anche qualche pescheria. Si potrebbe anche incentivare l'uso di pesci di allevamento e sviluppare l'alevamento delle specie più richieste se pssibile realizzarlo. Fino ad oggi co pesce ci simo comportati da cacciatori, forse è ora di cominciare ad allevarlo e lascire in pace il selvatico.

arturo terragni 10.02.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

il problema nasce quando si dà la tecnologia alla popolazione umana che, per il 99,9 periodico, cresce secondo la legge delle popolazioni animali.
Non dobbiamo ignorare che la quasi totalità dell'umanità non contempla gli istinti ma viene da questi guidata.
Con la tecnologia, la chiesa non è più adattiva. La soluzione ai problemi è "amorale", dolorosa e fondata sull'individuazione delle priorità.
Temo che il futuro sarà caratterizzato da una progressiva limitazione delle libertà individuali.
E' possibile che vengano trovate soluzioni più inumane per la riduzione della popolazione umana, come la diffusione di virus (mi viene qualche dubbio sull'hiv). Più rinvieremo il problema della sovrappopolazione, più "inumani" saranno i metodi per risolverlo.

Fabrizio Guidi 10.02.07 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Il mare o la terra o lìatmosfera, il discorso è sempre lo stesso.
E' inutile cercare soluzioni bigotte e paliativi dell'ultim'ora.
Su questo pianeta siamo i troppi, e i più già ora non hanno nemmeno il necessario.
Smettiamola di dire che una più equa ripartizione delle risorse risolverebbe il problema; al limite lo sposterebbe di qualche decennio.
Il pianeta terra non può sostenere l'alimentazione - a volte sconsiderata - di 7 miliardi di esseri umani.
Con buona pace della chiesa..
L'aumento demogafico è il primo e più grande problema.

Elea Montani 10.02.07 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti è la prima volta che partecipo a questo utile spazio..
sono un pescatore subacqueo e vi posso assicurare che mentre i pescherecci stanno eliminando le specie marine in maniera consapevole, le autorità si preoccupano di osteggiare con tutti i mezzi e di discriminare quella che per me e per molti altri è una passione che consiste nel mare e nel suo rispetto e che, per natura stessa dell'uomo, ha come scopo figurato quello venatorio del prelievo di qualche pesce per le cena e non di certo di quintali di cozze, ricci e datteri (proibiti) e con nessun tipo di aiuto (bombole per esempio). per cui questa brava gente che si preoccupi dei problemi seri e nn delle passioni come quella dei pescatori in apnea. vi assicuro che il mare e la sua integrità è molto a cuore del pescatore! lotta ai pescherecci!

beppe sei una grande ersona

francesco ligorio 10.02.07 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma agli ALTRI PESCI non ci pensiamo?
Quando asfissieranno, contorcendosi sui barconi penseranno: "Ca...volo, che sf...ortuna, ma non potevo essere di una specie protetta???"
Paola

paola amodio 10.02.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

CIP 6, .....La truffa continua?
leggete quest'interessante articolo (http://www.ecquologia.it/sito/pag1143.map?action=single&field.joined.id=67465&field.joined.singleid=69818#Scena_1), pare che i potenti dei "cip 6" si stiano muovendo come pescecani affamati per riprendere possesso del "diritto" di intascare i fondi che gli italiani pagano da anni per le energie rinnovabili.
Bisogna tenere alta l'attenzione!

Colgo anche l'occasione per rinnovare l'invito a tutti voi a firmare la petizione on-line sul conto energia 2007 (link alla home page del nostro sito)
Saluti a tutti
energia

Simone Pozzoli (energia) Commentatore certificato 10.02.07 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte :pesci ,uccelli ,mammiferi ,piante, fiori, cioe' la vita, dall'altra bmw, telefonini,gioielli, inquinamento, cioe' la morte. La scelta sembra facile e invece no.E allora muoia sansone e tutti i filistei

mauro germani 10.02.07 10:33| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che partecipo alla vita di questo forum e non posso fare a meno di esprimere il mio disappunto.
MA è POSSIBILE CHE NON SIETE CAPACI NEMMENO DI ATTENERVI AL TEMA TRATTATO! sU QUESTO ARGOMENTO SONO STATI SCRITTI PIù DI 1000 COMMENTI DI CUI ALMENO 800 CHE NON RIGUARDANO NEANCHE LONTANAMENTE L'ARGOMENTO IN QUESTIONE E MOLTISSIMI SONO ADDIRITTURA PIENI DI INSULTI.
SAPETE COSA SIGNIFACA QUESTO A MIO AVVISO, CHE NON MERITATATE NE RISPETTATE QUESTO UTILE SPAZIO CHE VI è GENTILMENTE OFFERTO DA BEPPE GRILLO.
MERITATE IN PIENO LA SITUAZIONE NELLA QUALE VIVIAMO E CHE BEPPE COMBATTE PER CAMBIARE. DI CERTO VOI NON GLI DATE UNA MANO!

daniele petrollini Commentatore certificato 10.02.07 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un operatore del settore IT, e credo che tutti quelli del mio settore capiscano cosa significhi 2banda larga”, ma il problema non è la BL ma la “banda minima garantita”, sempre di banda si tratta ma con una connessione a 20Mega bit che poi mi da 300 kilo bit non me ne faccio niente!!!
Ovvero credo che alla fine l’importante sia la connettività garantita ad ogni individuo residente nello stato non la quantità, e a quel punto applicare le tariffe adeguate!!
Lo stato dovrebbe garantire come per radio e televisione la possibilità di collegarsi per poter accedere ai servizi sociali allo scambio d’informazione, alla cultura….. si perché Internet è cultura, conoscenza, sapere, scoprire… è l’unico posto dove possiamo attingere informazione, dove possiamo confrontare le idee e decidere con la nostra coscienza cos’è più giusto, e non lasciarsi propinare la cultura dai soliti quattro individui schierati verso chi li paga di più!!!
Non vogli dilungarmi ma pensateci bene, internet è libertà!!!
Probabilmente il problema non è la banda larga ma la possibilità di avere libertà di scelta e di opinione.

Nicola Schiro' 10.02.07 10:24| 
 |
Rispondi al commento

L’uomo dovrebbe iniziare a rispettare seriamente la natura. Altrimenti l’animale in via di estinzione sarà lui stesso. Dentro ad una sorta di gigantesco “acquario” ci finiranno i nostri figli e i nostri nipoti che si nutriranno di cibi sintetici prodotti in laboratorio. E se il pensiero di ciò ci fa sorridere, sorridiamo pure perché quando la natura si incavolerà davvero non ci darà il tempo di piangerci addosso, di prendere decisioni e/o fare delle scelte.
Definire un ecosistema sostenibile dovrebbe essere il problema in cima all’agenda politica di ogni governo. La guida sulle specie marine in via di estinzione la darei ai politici, ma la distribuirei anche nelle scuole. Credo, che far conoscere e creare una consapevolezza nelle nuove generazione sul rispetto e la tutela dell’ambiente sia una questione cruciale. Anzi, la scuola dovrebbe essere una “una palestra di idee” . Di progetti da proporre ai nostri governanti visto che essi hanno poche idee e non riescono ad andare al di là dei loro personali interessi.


Marco Patruno 10.02.07 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che tristezza...

mario valenzisi 10.02.07 09:55| 
 |
Rispondi al commento

scomunicati?!

http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/candidati.html

Berlusconi, Silvio
Deputato della Repubblica. Eletto a Milano. Fondatore di Forza Italia. Presidente del Consiglio dei ministri nel 1994 e nel 2001. Il suo nome di compare nelle liste della loggia massonica segreta P2: fascicolo 625, numero di tessera 1816, data di iniziazione 26 gennaio 1978. In un'audizione alla commissione parlamentare sulla P2, Berlusconi ammette di essersi iscritto alla P2 all'inizio del 1978 su invito di Gelli. Conferma la sua iscrizione alla loggia al processo P2, nel novembre 1993.

Cicchitto, Fabrizio
Deputato della Repubblica. Eletto per Forza Italia nel collegio di Corsico (Milano). Il suo nome compare nelle liste della loggia massonica P2: fascicolo 945, numero di tessera 2232, data di iniziazione 12 dicembre 1980. All'epoca della scoperta degli elenchi Cicchitto era deputato e membro della direzione del Psi. è uno dei pochi ad aver ammesso di aver sottoscritto la domanda di adesione.

Fiori, Publio
Deputato della Repubblica. Eletto in un collegio di Roma. Il suo nome compare negli elenchi della loggia massonica segreta P2: fascicolo 646, numero di tessera 1878, data di iniziazione 10 ottobre 1978. Fiori, all'epoca deputato democristiano, ha smentito di essere iscritto. Oggi è membro di An.

Martino, Antonio
Deputato della Repubblica. Eletto in Sicilia, al proporzionale, nelle liste di Forza Italia. Il suo nome compare nelle liste della loggia massonica P2, scoperte nel 1981: aveva presentato la domanda d'iscrizione, poi non perfezionata. Martino ha sempre negato, ma nei documenti P2 c'è una domanda d'iscrizione da lui stesso firmata, con data 6 luglio 1980, e la testimonianza del "fratello" presentatore, il collaboratore di Licio Gelli Giuseppe Donato. E' stato ministro alla Difesa.

Selva, Gustavo
Deputato della Repubblica. Eletto nel collegio di Treviso. Ex democristiano, oggi è esponente di An. Il suo nome compare negli......

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 10.02.07 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, una volta tanto posso sentirmi abbastanza innocente. Mai mi è piaciuto mangiare il pesce.

Armandino Menzilleri 10.02.07 08:24| 
 |
Rispondi al commento

***********************************************************************

.... Chi lo ha ucciso, è contorno...
Lui in quel momento sapeva che stava sbagliando, e non si è fermato...

Paolo S. 09.02.07 21:15

Questi ragazzi non hanno la consapevolezza che certe situazioni scappano inevitabilmente di mano.
C'è parecchia incoscienza.


Cesare Miniti 09.02.07 23:07


******************************************************************

...il che mi riporta ad un altro "post" sull'argomento, dove appunto dicevo che in giro ci sono degli "animali" da noi stessi messi al mondo e (NON) educati...
E quando si impone alla società di fare ciò che molte famiglie non fanno più, ecco che succede che "qualcosa" va storto.
Mi ripeto ancora una volta;
ascoltando una nota radio nazionale, un interlocutore si raccontava al conduttore citando suo padre (un contadino in attività fino agli anni '70), il quale diceva;
- la pianta, va dolcemente legata (per non farla soffrire) quando è piccola e tenera, in modo da farla venire su dritta.
Se non lo si fa, la stessa quasi sicuramente verrà su storta, ed allora risulterà praticamente impossibile raddrizzarla in quanto i rami, ormai duri, si spezzerebbero... -
Se impongo "al mio vicino" di intervenire tardivamente a recuperare una situazione che io ho lasciato degenerare, non ho il diritto di lamentarmi per i metodi che usa, o se non c'è riuscito bene....
Un saluto

Paolo S. Commentatore certificato 10.02.07 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Come l'agente smith ha detto nel film "Matrix" noi siamo un virus, ed è la verità. Stiamo consumando l'energia del pianeta, stiamo finendo l'energia del pianeta! In un secolo abbiamo distrutto un pianeta che ha 5 miliardi di anni! Incredibile. Distruggiamo tutto, consumiamo tutto, qualsiasi cosa si può trarre dal mondo noi lo prendiamo e lo disintegriamo! Il minimo indispensabile non ci basta mai e a dire il vero non ci basta neanche il massimo indispensabile. A volte vorrei andare a vivere su un isola deserta e fregarmente di tutto questo schifo, perché è tutto uno schifo!!!!

Giulio "Tsunami" 10.02.07 07:05| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma secondo me nella lista delle specie in estinzione c'è un errore. Lo squalo non è un pesce in via di estinzione per via della pesca.
Può darsi che sia come dite voi... ma io la pesca allo squalo non l'ho mai sentita.
So che ci finiscono per sbaglio nelle reti, ma sono un numero limitato e pure il brodo di pinna di squalo non mi sembra un alimento diffuso. Non confondiamoci: qui si sta parlando di ESTINZIONE a causa della pesca eccessiva.
Io ci vado da anni nei mari tropicali e non ho mai visto tanti squali come negli ultimi anni. Gli avvistamenti nel mediterraneo stanno aumentando ogni anno di più e non sto parlando di Verdesche, ma anche di razze che per le condizioni climatiche non dovrebbero esistere. Non vorrei insistere, ma secondo me vi state sbagiando. Il problema degli squali è esattamente l'opposto: si stanno diffondendo.


belin... ma chi è che mangia tutto sto pesce? eheh

Aurelio Bertolino 10.02.07 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
io nella vita sono chef di un ristorante
della tua città e sono molto interessato a
questa iniziativa.
Sarebbe bellissimo se ad aderire fossimo in tanti
da smuovere le tendenze del mercato ittico.

emiliano gusella 10.02.07 01:39| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di ecologia ho appena visto la pubblicità di una puntanta di TG1 speciale , mirabile l'argomento e il messaggio iniziale energie alternative il viagio fra le scoperte etc. etc... parte l'elenco ... eolico in germania , bioetanolo in argentina e usa fotovoltaico in svezia ed ... il nucleare in francia !!!! :| come ? si parla di alternativo ecologico ... e sbuca il nucleare ?! peccato ci avevo di nuovo creduto per un attimo .

non cancellateloperfavore grazie .

nedestra nesinistra 10.02.07 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Una parte del TFR che i dipendenti delle aziende private con più di 49 addetti, non destineranno alla previdenza complementare, sarà dirottato ad un fondo Statale che finanzia anche un fondo per spese di finanziamento della DIFESA.
160 milioni - 2007
350 milioni - 2008
200 milioni - 2009

Marista Urru 09.02.07 17:38
----------------------------

Non mi sembrano cifre eccessive

Cesare Miniti 09.02.07 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Chi lo ha ucciso, è contorno...
Lui in quel momento sapeva che stava sbagliando, e non si è fermato...

Paolo S. 09.02.07 21:15

Questi ragazzi non hanno la consapevolezza che certe situazioni scappano inevitabilmente di mano.
C'è parecchia incoscienza.

Cesare Miniti 09.02.07 23:07| 
 |
Rispondi al commento

beppe è questp che vogliamo da te, che prendi l'iniziativa e proponi alternative a questa società! continua così!

Enrico Neri 09.02.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ben fatto, Beppe!

pas min 09.02.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Gino, mi faccia il piacere di non mettere in mezzo la scuola. Ci vorrebbe un'anno , se basta, per SPARLARE di questo barattolo di contenimento dei figli, quasi giornalmente sono a contatto con il mondo della scuola e il degrado continuo che noto giorno per giorno mi fa star male se non peggio. Qualcuno ci marcia in questo e i risultati li vediamo, giovani sempre più smidollati e violenti.

Giuseppe Campa 09.02.07 21:33 |
====================================================================================================

FOLGORE , FOLGORE , FOLGORE :-D Per gli insegnanti ovviamente :-D

Notte amico alla prossima :-)

GINO SERIO( 49ERS :-) 09.02.07 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che esistono gli "estremisti":
da una parte gli imbecilli come Sgarbi e i politici che ci rompono i co....ni con la lagna della famigli e la Chiesa che non sa parlare d'altro. Dall'altra invece ci sono quelli (e non sono solo i gay) che rivendicano un diritto che secondo me non possono avere, quello di adottare bambini....................

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 18:56 |


Se gli omosessuli vogliono essere accettati come tali da una società democratica ,democraticamente devono rinunciare a tale privilegio , penso che qui sopra non ci piova .

GINO SERIO( 49ERS :-) 09.02.07 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Gino, è anche vero che ritroviamo una gioventù allo sbando, senza un'ideale "terreno" senza motivazioni, intelligenti ma vuoti. Incapaci di veri sacrifici, abituati dalla famiglia e società ad avere tutto e subito. Forse se si ottiene qualcosa con sacrificio si s apprezzarne meglio il significato, questo vale anche per la vita di coppia, oggigiorno è fin troppo facile ottenere da una donna ciò che una volta lo si bramava e lo si rispettava molto di più di oggi.

Giuseppe Campa 09.02.07 18:56 |


====================================================================================================

Gli omosessuali sig. campa ci sono sempre stati e personalmente credo che non siano ne aumentati ne diminuiti con gli anni .
Ho un amico inprenditore omosessuale , che non si è mai dichiarato ,ma che io so essere tale , personalmente lo ritengo un galantuomo e degno di essere chiamato inprenditore ,mi creda .

E' nostro dovere capirli ,credo .

Sono decisamente più pericolosi i ladri a parer mio :-)


Una società avanzata deve fare i conti con ogni tipo di realtà se si vuole la democrazia ,altrimenti ,si cade nel bigottismo .

Per ciò che riguarda i giovani mi preoccuperei di più delle famiglie (etero) e delle scuole :-)

Queste ultime cominciano a diventare vere e proprie caserme di reclutamento di komunisti :-)

DIO LI SALVI :-D

GINO SERIO( 49ERS :-) 09.02.07 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa se mi permetto di insistere

**********************************************************************

Peccato che chi ha sparato a carlo Giuliani non era in pericolo e non aveva proprio nessun sangue sugli occhi. Non e' stato Pracanica a sparare guardati qualche documento di quello che veramente e' successo a Genova e forse cambi idea


federica margheri 09.02.07 20:14 |

Peccato che chi ha sparato a carlo Giuliani non era in pericolo e non aveva proprio nessun sangue sugli occhi. Non e' stato Pracanica a sparare guardati qualche documento di quello che veramente e' successo a Genova e forse cambi idea


federica margheri 09.02.07 20:14 |

Mi sembra come ho sempre pensato dopo aver visto il video che puoi trovare su wikipedia cercando "Carlo Giuliani" e poi in fondo alla pagine, tra le "Note" c'è la numero 4 "Quale verità per Piazza Alimonda". Clicca su "bassa risoluzione" e poi fatti un'idea...

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 20:05 |

**************************************************************************

A prescindere che quanto sopra non riesce a farmi cambiare idea, ma la domanda rimane sempre la stessa.
Giuliani, sapeva bene cosa stava facendo.
Giuliani, non si è trovato per le mani quell'estintore.
Giuliani, non era lì per caso.
Giuliani, sapeva che è vietato anche solo offendere il prossimo (figurarsi aggredire le forze dell'ordine, essendo coscienti di ciò che si rischia)
Chi ha ucciso "il teppista" non ha importanza.
Ha importanza il perchè...
E se Giuliani, lì ci è stato mandato, è un problema che non mi riguarda...
Chi mi dice che durante gli scontri (da lui cercati e comunque evidentemente mai evitati), egli prima di morire non abbia cagionato (più o meno volontariamente), danni a persone o cose.
Dalle immagini non sembrava stesse giocando nè raccontando barzellette...
Chi lo ha ucciso, è contorno...
Lui in quel momento sapeva che stava sbagliando, e non si è fermato...

Paolo S. Commentatore certificato 09.02.07 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Importante per chi è contro la chiesa:
RICORDATEVI CHE SE NON CI FOSSE STATA LA CHIESA NON ESISTEREBBERO IL 30% DEGLI ITALIANI.

Giuseppe Campa Commentatore certificato 09.02.07 19:43 "

Se non ci fosse stata la chiesa, non ci sarebbe stata la prima crociata ed il susseguente massacro di Gerusalemme, operato dai crociati a danno di donne e bambini musulmani ed ebrei. Non ci sarebbe stata la santa Inquisizione ed i processi alle streghe in cui migliaia di innnocenti sono stati torturati ed uccisi. Non ci sarebbe stata la miope lotta alla scienza che ha portato geni dell'Umanità come Giordano Bruno ad essere arsi vivi e come Galileo Galilei a ritrattare una verità scientifica perche il potere di un ottuso buffone vestito di bianco e dei suoi porporati si fondava sull'ignoranza. E non ci sarebbe stato il prelato buffone che ha definito Mussolini "l'uomo della provvidenza". Ne i prelati amici delle SS che hanno aiutato i criminali nazisti a fuggire in sud america dopo la seconda guerra mondiale. Non ci sarebbe stato lo scisma con la Chiesa D'Oriente. Ne le guerre di religione seguite alla necessaria Riforma Luterana. Non ci sarebbero dei tipi buffi che si arrogano il diritto di fare da intermediari fra me e Nostro Signore. Non ci sarebbero dei frustrati che vogliono metter bocca e comandare su tutto, dal diritto alla ricerca scientifica, ai metodi terapeutici, alle strutture aggregative della società umana.
Si... sarebbe proprio un bel mondo.

Clemente Carlucci Commentatore certificato 09.02.07 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi siete mai chiesti xche' ci fanno cambiare le auto inquinanti( cosa giusta) ma ci sono ancora mezzi pubblici circolanti degli anni 80 ???? ATM,ATAC E COMPAGNIA BELLA SI VERGOGNINO!!!!!!!

paolo m. Commentatore certificato 09.02.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

@ keofix omesh 09.02.07 20:21


Non capisco perchè ti meravigli tanto, è risaputo che il business dei rifiuti è per la mafia ed i corrotti in genere un'insostituibile fonte di guadagno.

Mettiti nei panni dei politici (Pecoraro compreso): la mafia ammazza, i corrotti sono ovunque e denunciano gli onesti, querelano,sputtanano isolando chi gli mette i bastoni tra le ruote, mentre i cittadini sono "pecore" che "Pecoraro" tiene buone con due post su questo blog ed un pò di sorrisi in TV.

Tu al suo posto che faresti?

Se tutti lo tempestassero di mails allora forse si ricorderebbe che esistiamo, ma il gregge è pigro.

PECORARO_A@camera.it

Alberto Giannini 09.02.07 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno sfascio da noi. Io pesco le orate che sguazzano tra uno yacht ormeggiato e l'altro aspettando che qualche briciola di cibo cada in acqua.
Abbiamo parchi marini con divieti di pesca e zone dove si pratica la pesca razionalizzandola nel tempo. Dove li vedi gli sfasci?

Pietro Manconi 09.02.07 18:45 | Rispondi al commento | Chiudi discussione Discussione
-----------------------------------------------------
Se sei contento cosi' , buon per te. Ma ci sono sardi, che non possono esser contenti di quello che Altri sardi hanno fatto, e che hanno fatto alla pesca, e potrebbero pure cominciare ad alzare la testa!
Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.02.07 20:34 |

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.02.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

No no no no!

Non volevo farlo, ma dovrò ricomnciare sul blog a rompere i cogl...ni a 'sta gente.

See you soon!

xxx
chiara (anticlericale) fuori

chiara fuori 09.02.07 19:17 | Rispondi al commento |
Chiudi discussione
Discussione

…pur essendo in parte d’accordo sul contenuto del tuo commento, ti chiedo: ma non ti avevano già sbugiardato in passato sul Web per le tue reali generalità di uomo?

mirco blasi 09.02.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Non ho mai visto poi, in alcun ospedale chiedere il certificato a chi dicendo di essere un parente, abbia chiesto di stare accanto ad un malato.

Gennaro,
io conosco due vedovi (a/o) che stanno insieme da tanti anni. Uno dei due ha avuto grossi problemi di salute, era in fin di vita. Alla compagna di sempre è stato detto che non aveva il diritto di influire su alcun aspetto terapeutico (anche in caso di scelte da prendersi per intervenute difficoltà nel corso dell'intervento chirurgico, cosa che si è verificata) perchè non era una parente.
Per i curiosi: ora si sono sposati

clotilde iotti 09.02.07 20:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao,2me ormai non x essere pessimista,ma in questo modo di Vivere egoistico comunque manipolato(in sensolato),ci stiamo chiudendo in 1 morsa,da 1 lato le reazioni climatiche,dall'altro lato questo sistema di potere politico,sociale e spirituale ,che con la loro pressione saremo schiacciati.mahhhhhhhhhh.

domenico valerio 09.02.07 20:25| 
 |
Rispondi al commento

meno male che ci stiamo estinguendo velocemente

maurizio fiore 09.02.07 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dico, ma che c'avranno da dì: il frocismo non ha bisogno di parole, si diffonde per frequentazioni gaie.

ettore muti 09.02.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma Veltrona.

Un anno fa un pulmann di turisti turchi ha avuto un incidente in via Trionfale, per la mancanza di guard rail e di qualsiasi altra protezione.
Dopo un anno la strada è nelle stesse identiche condizioni.

Magari si organizzerà una festa dell'amicizia italo-turca.

ettore muti 09.02.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dei Pacs vorrei dire che io sono contro, e spiego perchè.

Immaginate di avere un signore con questo orientamento sessuale come vicino di casa e che questi decida di convivere col suo compagno nell'appartamento accanto al Vostro.

Non ci vivreste più in pace: queste persone amano ostentare le loro preferenza sessuali, sono fracassoni, fanno feste con i loro "amici" continuamente, sono arroganti e prepotenti e via dicendo...

Ma, se si volevano semplicemente riconoscere a questa categoria di cittadini alcuni diritti, si poteva intervenire in maniera diversa, modificando il diritto delle successioni, abolendo o riducendo la quota legittima, espandendo la disponibile, etc.

Non ho mai visto poi, in alcun ospedale chiedere il certificato a chi dicendo di essere un parente, abbia chiesto di stare accanto ad un malato.

Ovvio che poi se pretendi di scambiarti effusioni sul lettino dell'Ospedale trovi qualcuno a cui da fastidio e chiede il tuo allontanamento...

Il fatto vero è che con l'arrivo di certe "signore" alle camere, una cosa simile - tenedo conto che il governo nell'attuale situazione non si può permettere di scontentare nessuno se vuol sopravvivere - era scontata: quello è un mondo che per i suoi fini fa muro.

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un omosessuale incontra piu' intolleranza e discriminazione tra la gente comune che non con una chiaccherata con un sacerdote. Finitela di dare addosso alla chiesa quando la chiesa di esprime sul concetto di famiglia.
E' di questo che si parla, di famiglia. Tutte le altre libertà sono godute appieno dagli omosessuali senza alcuna limitazione. L'obbiettivo dei pacs è quello di scardinare nel tempo il concetto di famiglia.

Cesare Miniti 09.02.07 19:10


Io non sono omosessuale ma questa legge non mi crea nessun problema, non mi da nessun fastidio.
Per quel che mi riguarda due persone dello stesso sesso possono amarsi liberamente senza nessuna discriminazione sociale e giuridica. Sono contrario, anzi contrarissimo alle adozioni, ma non per motivi religiosi. Tutt'altro.
La Chiesa dovrebbe pensare a cose più importanti per l'umanità. Perché il Papa non parla mai dei preti pedofili?
Non vedo in che modo i pacs (e non sono pacs) possano come dici tu "scardinare il concetto di famiglia".
Ma la cosa incredibile è sentire quei politici che si considerano "cattolici" (quindi superiori agli altri) e che difendono i "valori della famiglia" (quindi è lo stato a decidere quali valori dobbiamo avere), i quali poi si scoprono essere DIVORZIATI. Benvenuti alla fiera dell'ipocrisia...

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Grillo alla regione lazio, ma Marrazzo è in Germania. Che pagliacciata.

ettore muti 09.02.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

******************************************************************************

Se un poliziotto è ucciso allo stadio da un ultrà, la colpa è dell'ultrà che va condannato ai lavori forzati.
Se invece un poliziotto uccide un esagitato che lo minaccia con un estintore, la colpa è senza alcun dubbio dell'esagitato. Però se il poliziotto ha 21 anni, solo nove mesi di servizio e quindi è comprensibile che non abbia la freddezza di mirare alle gambe o al cielo, chi lo ha messo in quella situazione ha COMMESSO UN ERRORE. Ed è un errore anche sporcare un sasso con il sangue del morto e metterlo vicino alla testa per far credere che sia quella la causa del decesso.

Sei d'accordo? Spero di sì.

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 19:39 |


**************************************************************************
Ti è sfuggito il fatto che "Placanica" (il carabiniere di 21 anni in questione), in quel momento aveva gli occhi coperti dal suo stesso sangue.
Tutti e tre i carabinieri dentro quella "maledetta jeep" erano più o meno stati ABBONDANTEMENTE feriti dai RIPETUTI assalti...
Secondo te chi lo ha armato o meglio tu, cosa avresti fatto per poter continuare a rivedere i tuoi cari?
Vista così come ti sembra?
Un saluto

Paolo S. Commentatore certificato 09.02.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Oggi la famiglia è sotto attacco e deve essere difesa con la massima determinazione, perché la famiglia è il luogo dove il passato crea le basi per il futuro, dove le tradizioni si confrontano con l'innovazione dove ognuno può contare sull'aiuto di persone care. Come donna e come politico ho sempre visto la famiglia come un valore assoluto da difendere e da sviluppare, perché la famiglia è la cellula fondamentale della società e dello Stato".
(Daniela Santanché, "La Famiglia", dal sito www.danielasantanche.com)


"Dopo tanti anni di matrimonio con quello che è adesso il mio ex marito, mi sentivo molto un'azienda, una macchina da soldi tra sponsor, pubblicità, pubbliche relazioni, la gestione di tutto quello che ruotava intorno all'attività di mio marito. Invece dall'altra parte c'era Canio: un progetto. Ma non un progetto di leasing, era un progetto con dei valori. Questo, mi sono detta, è un uomo che mi parla di cose, non di sala operatoria, venti milioni, trenta milioni, il giornale, le fotografie, la festa, l'attrice, Hollywood, Cannes e quant'altro. Erano tutte cose più normali. Canio mi ha detto: come mi piacerebbe avere un figlio da te. Di colpo mi trovo un uomo che parla di continuità, che crede nella famiglia, nelle cose importanti, nei figli e tutto... Io, se c'è da prendere una decisione, sono una che decide rapidamente!"
(Daniela Santanché, "La voglia di avere una famiglia", ibidem)


Ecco una degli ipocriti di cui parlavo prima.
Lei non difende la famiglia come tutti gli altri, no lei difende LE FAMIGLIE!!!
Povera Italia...
Meno male che c'è il mitico Marco Travaglio che ci fa notare queste cose.

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento

"Ed in quale maniera la chiesa avrebbe esercitato questo potere infernale contro gli omosessuali?
Si parla di famiglia, due uomini o due donne non sono famiglia.
Sono tutto tranne che famiglia.

Cesare Miniti 09.02.07 18:51 "

Opinione discutibile la sua, sig. Miniti. La famiglia è, come gli individui che la compongono, una formula di aggregazione sociale in evoluzione. Fino a cent'anni fa esisteva la famiglia patriarcale. Oggi non avrebbe senso proporla, dato che è stata riconosciuta (da tutti tranne che dalla Chiesa purtroppo) l'assoluta eguaglianza di uomini e donne. Le differenze di sesso e di ruolo non devono essere mai tradotte in differenze di dignità, cosa che il conservatorismo clericalborghese ha sempre fatto. La verità è che le religioni sono sempre state fortemente discriminatorie, in particolar modo le religioni monoteiste (ebraica, cristiana, islamica). Per le organizzazioni religione la prima grande discriminazione è fra fedele ed infedele. Le religioni non riconoscono la stessa dignità ad entrambe le figure. E sono parimenti pronte a gerarchizzare la dignità umana in altre situazioni. Lo hanno sempre fatto nella storia. Ricchi e poveri, bianchi e neri, cristiani e resto del mondo (o islamici e resto del mondo o ebrei e gentili!), "civilizzati" e "selvaggi", omosessuali e "normali", scapoli e ammogliati, vergini e puttane, le grandi religioni hanno sempre discriminato le dignità degli individui e delle aggregazioni di individui che non rispondessero al loro concetto di "virtù"
I signori della chiesa devono adeguarsi al fatto che esistono le "famiglie fondate sul matrimonio", le "famiglie fondate sulla convivenza", i singles, le "famiglie omosessuali", le "famiglie multietniche" ecc. ecc. E che le altre non sono di serie B o C rispetto a quella storicamente più affermata, non perchè moralmente migliore, ma perchè più efficiente per garantire la sopravvivenza. E la chiesa dovrebbe smetterla di interferire con l'attività legislativa di uno stato sovrano!

Clemente Carlucci Commentatore certificato 09.02.07 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio a tutti di godersi la natura vivendo
serenamente con sobrietà i beni che il buon DIO
ci ha dato,guardiamoci i pesci saltare sul pelo
dell'acqua e gli uccelletti volare eleganti,
osserviamo bene le piante secolari e maestose
ed i solenni ghiacciai.MEMORIZZIAMO BENE QUESTE
IMMAGINI,QUESTE EMOZIONI PRIMA CHE L'UOMO(NOI)
MANDI AFFANCULO TUTTE 'STE COSE CHE TRA L'ALTRO
NON SONO UNA GRANDE FONTE DI BUSINESS.

bob costante 09.02.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Pacs, valutiamola da un altro punto di vista:

Riconoscere diritti a PERSONE senza intaccare, ledere o offendere
la sensibilita' e i valori altrui.

Un cammino parallelo di due condizioni SOCIALI che, non si incrociano,
ne' si danneggiano. Dov'e' il problema?

Negare diritti, dignita' e parita' sociale a simili,
e' una forma di
intolleranza inaccettabile!!!!

antonio ciardi Commentatore certificato 09.02.07 19:43| 
 |
Rispondi al commento

allora Buonasera Beppe Grillo, come state.....

tocca i maron.

le debbo fare una proposta molto seria e penso Valida per lei ed il vostro Simpatizzante.

A posto di rompere i marron a quelli di CIVITAVECCHIA, perchè te ed il tuo amico Debenedetti non vi fate la centrare a Carbone dalle parti vostre, In LIGURIA , IN PIEMONTE, IN LOMBARDIA non inquina , non crea residui ( TRA poco la montagna più grande d'Italia sara a Tarquinia residui di Carbone alti 4999 Metri ),
mentre in Giappone , in Norvegia hanno accertato a spese della popolazione che fa veramente BENE. Insomma in tutte le zone del mondo questo Carburante altamente ecologico, crea grandissime quantità di MERCURIO che si riversa in mare, che dire pure quello altamente ecologico , perchè non la posizionate La Centrale elettrica a Carbone nelle 5 TERRE dalle parti tue. e la smettete di aiutarci economicame, non volemo essere aiutati, da voi portate sfiga.

a proposito di hanno detto che il 12 Giugno 2005 o 2006 quei zozzoni degli stipendiati tua e non miei, hanno firmato un protocollo per lo smaltimento della Centrale Nucleare Francese di NIZZA SUPERPHONIX chiusa dalla comunita europea, come la piu grande Fregatura del mondo , nel 1987 , ma dove LA SMALTISCONO O SOTTERRANO in Liguria, in lombardia, in piemonte, in Veneto, nelle terre di romano prodi ,..., col cavolo, in Basilicata la sotterrate quella merda di centrale Nucleare,
e te non alzi un dito un alito di voce, per questa merdata, VERGOGNATI E MANCO POCO, ASSERVITO AL POTERE francese , LA MERDA A NOI A VOI LA CORRENTE NUCLEARE FRANCESE A BASSISSIMO COSTO, E NON SONO IL KW CHE CONSUMI TE

MELIS FABRIZIO


IO NON HO PAURA

IO NON HO PAURA

Fabrizio Melis 09.02.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

SPERO PROPRIO DI AVER CAPITO MALE MA DOPO TUTTI I DISCORSI DEL GRANDE BEPPE SU AUTO ELETTRCHE A IDROGENO ECC ECC IERI ALLA RADIO HO SENTITO CHE ENTRO IL 2016 LE AUTO BENZINA O DIESEL DOVRANNO INQUINARE UN POCHINO DI MENO......... è INUTILE CONTINUARE A SPERARE RIBELLIAMOCI PRIMA CHE CI UCCIDONO TUTTI!!!!

andrea turatti 09.02.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento

c'e qualcuno in italia che in questo momento invece di essere invece vicino al suocero, ai cognati a piangere la tragedia che gli e' arrivata sulla testa, sta chiedendo 1.000.000 euro di risarcimento: di sicuro gli verranno dati

grazie a quella armata brancaleone che difende l'illegalita' e regala 5/10 euro di mancia ( rubandone 1000 sotto alra forma) agli italiani : un governo normale avrebbe preso azouz e rimandato al suo paese come indersiderato!!!

forza, datemi della razzista!!!

squaw padana 09.02.07 19:27 | Rispondi al commento |

Io non ti do della razzista, ti chiedo cosa dovremmo fare a quelle bestie (spero che le bestie non si offendano) dei suoi vicini.

Saletti Walter Commentatore certificato 09.02.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PECORARO_A@camera.it ; BERSANI_P@CAMERA.IT ; segreteria.ministro@attivitaproduttive.gov.it ; segr.ufficiostampa@minambiente.it ; sircana_s@camera.it ; programma@governo.it ; tg1_direzione@rai.it ; tg3politico@rai.it ; redazionetg5@mediaset.it ; studioaperto@mediaset.it ; segreteria@la7.it ; repubblicawww@repubblica.it ; larepubblica@repubblica.it ; italianlife@corriere.it; stampaweb@lastampa.it ; redazione@lavoce.info ; redazione@lacittadisalerno.it ; lanuovasardegna@lanuovasardegna.it ; comunicati@tgcom.it ; prioritaria@ilmessaggero.it ; posta@ilmattino.it ; direttore@corriereadriatico.it ; segredazione@gazzettino.it; lettere.online@ilsole24ore.com ; lettere@radio24.it ; redazione@rainews24.it ; online@quotidiano.net ; nazioneonline@quotidiano.net ; segreteria.redazione.bologna@monrif.net ; redazione@libero-news.it ; ildirettore@ilfoglio.it ; lettere@ilfoglio.it ; unitaonline@unita.it ; politiche@unita.it ; redazione@ilmanifesto.it ; politica.economia.esteri@lapadania.net


liliana pace Commentatore certificato 09.02.07 17:39 |

********************************************

FATTO!
GRAZIE DELLA SEGNALAZIONE

Marco Berera 09.02.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena sentito l'intervista al padre del presunto omicida di Catania. Si deduce che
A) Se un poliziotto uccide un esagitato che lo minaccia con un estintore, la colpa è del poliziotto
B) Se un poliziotto è ucciso allo stadio da un ultra, la colpa è del poliziotto.

Si prevede: Elezione a senatore del padre del presunto omicida
Reality show e ospitate varie per l'allegro sprangatore

peppe comi 09.02.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un omosessuale incontra piu' intolleranza e discriminazione tra la gente comune che non con una chiaccherata con un sacerdote. Finitela di dare addosso alla chiesa quando la chiesa di esprime sul concetto di famiglia.
E' di questo che si parla, di famiglia. Tutte le altre libertà sono godute appieno dagli omosessuali senza alcuna limitazione. L'obbiettivo dei pacs è quello di scardinare nel tempo il concetto di famiglia.

Cesare Miniti 09.02.07 19:10


Io non sono omosessuale ma questa legge non mi crea nessun problema, non mi da nessun fastidio.
Per quel che mi riguarda due persone dello stesso sesso possono amarsi liberamente senza nessuna discriminazione sociale e giuridica. Sono contrario, anzi contrarissimo alle adozioni, ma non per motivi religiosi. Tutt'altro.
La Chiesa dovrebbe pensare a cose più importanti per l'umanità. Perché il Papa non parla mai dei preti pedofili?
Non vedo in che modo i pacs (e non sono pacs) possano come dici tu "scardinare il concetto di famiglia".
Ma la cosa incredibile è sentire quei politici che si considerano "cattolici" (quindi superiori agli altri) e che difendono i "valori della famiglia" (quindi è lo stato a decidere quali valori dobbiamo avere), i quali poi si scoprono essere DIVORZIATI. Benvenuti alla fiera dell'ipocrisia...

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento

E della mazzangolla non ne vogliamo parlare? mai specie animale fu tanto bistrattata e dimenticata.
Dedichiamo anche una riflessione alla mazzangolla è al suo destino.

franz alessandri 09.02.07 19:27| 
 |
Rispondi al commento

magnate più patate che satollano uguale, guardate gli irlandesi!!!

franco careneto 09.02.07 19:23| 
 |
Rispondi al commento

FORZA NUOVA
UNICA OPPOSIZIONE

ITALIA AGLI ITALIANI 09.02.07 17:18

.. ma non Ci posso credere ... uno torna dal lavoro, stressato dopo una settimana pesantina, si collega per leggere, e magari fare, due considerazioni costruttive, sentire sul Web qualche voce diversa dai TiGGì ormai decotti, addomesticati e inguardabili .. e deve sentire ancora queste minchiate. Ah ... che conforto sapere che in circolazione si trovano, piuttosto che Nigeriani, Rumeni o Albanesi, simili ceffi, pseudo gurdiani della patria (il minuscolo, scusate, e' assolutamente voluto...) e dell'identita nazionale. .. ma va' a farTi un bagno, va' .. che magari Ti calma ...
Buona serata

Alessandro V. Commentatore certificato 09.02.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Nino Bixio a Garibaldi: "Con le budella dell'ultimo papa impiccheremo l'ultimo re".

So che il Signor Grillo è credente, so che non ha mai speso una parola (figurati un post) contro chiesa e vaticano, so che questo commento ha buone probabilità di essere cancellato, so che gran parte dei lettori di questo blog chiamano ratzinger "santo padre", so che molti di loro considerano giovanni paolo II un grand'uomo anche se ha finanziato gran parte delle dittature di destra del sud america, ma c....o c'è stata la breccia di porta pia... ma c....o ne hanno fatte di tutti i colori, ma c...o basta chiesa, basta vaticano, basta il generale ruini... cioè io non posso entrare in vaticano per comprare una bottiglia di vodka e loro si fanno gli affaracci nostri solo per sbatterci in faccia il loro potere?

No no no no!

Non volevo farlo, ma dovrò ricomnciare sul blog a rompere i cogl...ni a 'sta gente.

See you soon!

xxx
chiara (anticlericale) fuori


Ciao Beppe, vorrei capire se è il momento di crescere per noi che ti seguiamo da tempo. Mi spiego meglio, è utile e fondamentale lcriticare l'operato del governo mà dire sempre di no e negare a priori anche le cose buene mi sembra un comportamento non obbietivo. Ti faccio un piccolo esempio: il governo ha appena approvato un provvedimento per le coppie di fatto, credo che tutte le persone laiche e libere dovrebbero schierarsi fortemente con il governo contro l'interventismo della chiesa e dei pseudo-cristiani( CASINI BERLUSCONI... che sono concubini per noi cattolici). Perchè non dici una parola a favore di provvedimenti come questi? Forse perchè è più facile dire sempre di no e non scendere a compromessi? Credo che sia imporatante il nostro appogio su certe cose, anche per aqcuisire una certa credibilità. Hasta la vista , raf

raffaele conte 09.02.07 19:17| 
 |
Rispondi al commento

AMICI, LA LEGGE GASPARRI FUNZIONA: BERLUSCONI FA I SOLDI!! NON E' MERAVIGLIOSO?

qui:

HTTP://GIANNIGUELFI.ILCANNOCCHIALE.IT/?ID_BLOGDOC=930116

gianni guelfi 09.02.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Grillo,
lodevole iniziativa, questa.
Il pesce dovrebbe costare, a chi lo mangia, da 200 euro/kg in su, salvo pesce proveniente da "allevamento".
30 anni fa anche i torrenti e i fiumi erano ricchissimi di pesce e ora c'è il vuoto.
Ma chi se lo ricorda, questo, quando va al ristorante?
Posso far qualcosa per aiutarla, su tal materia?
Saluti

Alberto Salvetti 09.02.07 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a questo commento sperando che uno dello staff di Beppe lo noti: DOVETE CANCELLARE GLI OT! O comunque RIDURLI AL MINIMO! E' vero che a volte sono interessanti, ma qui davvero sono il 90% degli interventi! I commenti diventano illeggibili così!
Spero che un giorno vi mettiate d'impegno e iniziate a debellare la "piaga"

Emiliano Mazzenga Commentatore certificato 09.02.07 19:07


Ma che cosa sono gli "OT"?

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento

bisogna tener conto anche del fatto che nelle reti finiscano, purtroppo, delfini, tartarughe e molte altre specie protette. e che dire delle migliaia di balene (e di vari tipi di squali) che ogni anno vengono uccise in cina ma anche in canada?
ps: bella la puntata de "la storia siamo noi" di ieri sera su rai2 dedicata a te, beppe.
SEI UN MITO!!!

sara carloni Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIP 6 FALSO !

Egregio Ministro Pecoraro Scanio, in data 1/2/2007 non ho potuto fare a meno di rallegrarmi della sua lettera inviata al Blog di Beppe Grillo in cui anticipava la ratifica di un DECRETO legge per impedire l'accesso ai finanziamenti rivolti alle fonti rinnovabili, i cosiddetti CIP-6, ai nuovi impianti di termovalorizzazione con queste parole:
"... Domani il CdM dovrà mantenere l'impegno preso con il parlamento e reintrodurre in decreto la norma concordata al Senato per abolire il Cip 6. ... La mobilitazione del popolo della rete è stata, infatti, un'iniziativa di democrazia diretta utile a sollecitare un cambiamento che non era più rinviabile."

L'argomento è stato trattato nel CdM n. 37 del 7/2/2007, ma con mio sommo stupore la promessa è stata da Lei disattesa come risulta dal comunicato stampa del Governo, che riporto:
"su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio:
un DISEGNO di legge di attuazione degli obblighi comunitari per il finanziamento all'energia da fonti rinnovabili. Con tale disegno di legge si intende destinare i finanziamenti cosiddetti "cip 6" alle soli fonti rinnovabili; si limita, modificando la disciplina contenuta nella legge finanziaria 2007, l'estensione di tali finanziamenti ai soli impianti già realizzati e operativi."

Mentre il decreto avrebbe avuto effetto immediato, è evidente che un disegno di legge ancora da redigere rinvia la decisione di oltre un anno.

Per questo motivo sono a chiederLe i motivi di questo dietrofront che permetterà alle "lobbies dei rifiuti" e ai loro impianti in fase di ultimazione di usufruire a tempo indeterminato di quei finanziamenti che si vorrebbe vedere impiegati nello sviluppo delle vere fonti rinnovabili.

Gradirei una risposta pubblica tramite il Blog di Beppe Grillo che ha così sapientemente utilizzato in passato e a mezzo stampa.

Grazie dell'attenzione


ma sbaglio od e' sempre la solita natura che ha fatto si che persone dello stesso sesso potessero amarsi e stare insieme?

federica margheri 09.02.07 18:46
-------

Sono stupide rivendicazioni che non hanno motivo di esistere se non nella volontà di qualcuno di scardinare il concetto di famiglia.

Per ultimo:
un omosessuale incontra piu' intolleranza e discriminazione tra la gente comune che non con una chiaccherata con un sacerdote. Finitela di dare addosso alla chiesa quando la chiesa di esprime sul concetto di famiglia.
E' di questo che si parla, di famiglia. Tutte le altre libertà sono godute appieno dagli omosessuali senza alcuna limitazione. L'obbiettivo dei pacs è quello di scardinare nel tempo il concetto di famiglia.

Cesare Miniti 09.02.07 19:10| 
 |
Rispondi al commento

CONFRONTO DI ARGOMENTAZIONI TRA IL GOVERNO E LA CHIESA RIGUARDO AI DICO,PACS.

E' DA NON CREDERE... SVIZZERAAAA.. GERMANIAAAAA.. COMPRATE IL VATICANO!!

date un'occhiata


Quanta brava gente omosessuale ha vissuto giorni d'inferno grazie al bigottismo e il potere della chiesa .

GINO SERIO( 49ERS :-) 09.02.07 18:41


Ed in quale maniera la chiesa avrebbe esercitato questo potere infernale contro gli omosessuali?
Si parla di famiglia, due uomini o due donne non sono famiglia.
Sono tutto tranne che famiglia.

Cesare Miniti 09.02.07 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sapere se voi,e in particolare beppe grillo, siete vegetariani
ciao
rosanna

rosanna centomo 09.02.07 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli ebrei hanno in mano la gran parte dell'economia mondiale, del potere del consenso.soprattutto negli stati uniti. La gente si lamenta che il mondo va al contrario però non si può dire nulla su un ebreo perchè poverino cosa ha passato durante la guerra...boh...si vede che non ne avete mai conosciuto mezzo

ale rega 09.02.07 18:47| 
 |
Rispondi al commento

@ Gennaro Esposito

Anche "o capitone" rischia di estinguersi. Meglio bandirlo dalla tavola dei napoletani.

Valeriio Sanfretti 09.02.07 18:37 |

Il capitone (anguilla) i Napolitani lo mangiano in genere solo a Natale e a San Silvestro.

Poi sono pesci che vengono allevati. Ormai è molto difficile di trovarne di pescati.

Dovresti piuttosto riprendere i Livornesi ed il loro seppur squisito bianchetto...

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

nemmeno un SARDO ha avuto il coraggio di denunciare lo schifo colà operato contro la pesca ed i pescatori per bene, e CHI e PERCHE'...e allora tenetevi lo sfacelo che avete SARDI e ZITTI!!!!

Marista Urru 09.02.07 18:10


Nessuno sfascio da noi. Io pesco le orate che sguazzano tra uno yacht ormeggiato e l'altro aspettando che qualche briciola di cibo cada in acqua.
Abbiamo parchi marini con divieti di pesca e zone dove si pratica la pesca razionalizzandola nel tempo. Dove li vedi gli sfasci?

Pietro Manconi 09.02.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


2- le esalazioni gassose di cui si parlava inizialmente sono scomparse, come mai non ne parla più nessuno??
IO UNA RISPOSTA CE L'AVREI; al contrario delle bombe carta, che non emanano nessuna esalazione gassosa come in precedenza era stato far voluto credere dai soliti tg. i lacrimogeni usati dalle forze dell'ordine in italia contengono un gas, il CS, un gas che è VIETATO DALLE CONVENZIONI INTERNAZIONALI, DICHIARATO ARMA DA GUERRA,
PUò ESSERE INFATTI FATALE!! capito bene?
in europa solo l'italia usa questo gas, dandolo in dotazione a tutte le forze dell'ordine!
mi sembra gravissimo che nessunoo ne parli!!!
ultimo paragrafo, in allegato metto la foto dei bussolotti che vengono sparati dai lacrimogeni, potete perfettamente notare, che essi sono cilindrici,in più a forma di stella, come stato riscontrato dal livido nell'autopsia..
quindi, perchè non mettere tra tutte le ipotesi anche quella i che il gas che ha procurato parte della morte di raciti veniva lanciato dalle stesse forze dell'ordine?
la verità sarà sicuramente scomoda
per gli organi federali e susciterebbe clamore da parte di tutti quei cittadini che non sanno,e vengono costantemente tenuti disinformati..
Ora si dice che abbiano scoperto il killer, un ragazzino di 17anni. bhè io penso,anzi sono convinto che sia solo un capo espiatorio.in nome della verità e della vera informazione,chiedo che questa notizia possa essere resa publica, divulgata in qualche modo,perchè i cittadini sappiano anche l'altra faccia della verità. spero nel tuo
buonsenso. grazie
p.s.
non smetterò di mandarti e-mail finchè non tratterai l'argomento, o almeno farmi avere una tua risposta,un tuo pensiero su tutto ciò..
Grazie ancora Max da roma.

max viola 09.02.07 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe, ti scrivo per la 3 volta sperando in una tua risposta o un tuo intervento, a te la gente ti ascolta..
riguardo i fatti accaduti a catania, un ragazzo di 17 anni ci sta rimettendo quello che potrà essere il su futuro.
dicono di avere trovato il killer,ma è evidente agli occhi di tutti che quel "killer" è solo un capo espiatorio, per poi poter dire "l'abbiamo acciuffato,avevamo ragione noi!!" non è possibile che la gente fa finta di non capire..
da quando è successo il fatto si sono sentite molteplici versioni,prima i mass affermavano con sicurezza che a provocare il de decesso dell'agente fosse stata una bomba carta, cosa smentita dal primario che affermava che la bomba carta avrebbe potuto centrare poco e niente ma il problema erano state delle esalazioni gassose!! (riprenderò in seguito il fatto delle esalazioni)..

dalla bomba carta quindi i mass hanno divulgato la notizia che l'oggeto contundente fosse un masso, prima lanciato dentro la camionetta dove sedeva raciti, (poi capito che la fregnaccia era troppo grossa, perchè le grate della camionetta erano completamente intatte e non si capiva come un masso potesse entrare, ) quindi lanciato quando l'agente stava fuori dalla camionetta..
smentita anche questa ipotesi,visto che dall'autopsia risultava che il livido che aveva raciti all'altezza del fegato era a forma cilindrica, a stella,
vediamo l'ipotesi che l'oggetto è stata una spranga!
io dico, tra tutte queste versioni, è possibile che nessuno abbia messo in mezzo l'ipotesi, dico l'ipotesi, che a colpire raciti sia stato un lacrimogeno lanciato ad altezza d'uomo?cosa che avviene spesso durante le cariche ma come sempre viene ignorata dai mass.
ripeto, almeno l'ipotesi..
ipotesi che sarebbe sicuramente più logica rispetto alle altre fatte dai cervelloni, visto che:
1- i lacrimogeni si che sarebbero stati in grado a riportare lo spappolamento del fegato e un trauma addominale..
2- le esalazioni gassose di cui si parlava inizialmente sono sc

max viola 09.02.07 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

più che i pescatori è l'inquinamento a fare danni inreversibili come gli idioti, e razzisti che inquinano questo blog. mandiamoli a farsi delle canne ai giardinetti. reset .

nonno pesce 09.02.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma noi abbiamo bisogno di tutto questo pesce?
Ci serve così tanto cibo e così tanta energia?
Io penso proprio di no.
Il male del sistema capitalista (e comunista) è che SE AUMENTA LA PRODUZIONE AUMENTA ANCHE IL REDDITO. Ma per aumentare il reddito bisogna aumentare i consumi. Ed è questo il meccanismo perverso: i consumi non aumentano perché cresce la popolazione, cioé per motivi demografici. No, noi siamo SPINTI A CONSUMARE anche se quello che compriamo non ci serve e lo gettiamo tra i rifiuti. L' economia politica ci insegna che l'aumento della produzione è un bene perché così aumenta l'occupazione. E' vero, l'occupazione aumenta, ma AUMENTANO ANCHE GLI SPRECHI.
Per rimanere in tema di pesce, il reparto ittico dei supermercati è sempre pieno di roba ma sono pochissimi quelli che comprano qualcosa. Che fine fa tutto il resto? Semplice, finisce nel bidone della spazzatura per la gioia dei gatti del quartiere.
E' uno dei tanti esempi della stupidità della specie umana.

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL VATICANO DEVE CAPIRE UNA COSA, CHE LE LIBERTA' E LE SCELTE CIVILI DI UNO STATO LAICO NON GLI RIGUARDANO AFFATTO. IL POTERE VATICANO NON HA UNA VISONE DEL SOCIALE CORRETTA, E SEMBRA ANCHE UNA IDEA DEL CONCETTO NATURALE ABBASTANZA CONFUSA.
IL PAPA, HA DICHIARATO A PROPOSITO DELLA LEGGE SULLE COPPIE DI FATTO, CHE TALE LEGGE NON E' CONFORME AL DIRITTO NATURALE.
MA QUAL'E PER IL VATICANO IL DIRITTO NATURALE? L'ORDINE NATURALE CHE STABILISCE L'UNIONE IN MATRIMONIO DI DUE
PERSONE CHE SI VOGLIONO BENE??
SONO SEMPRE CONVINTO, (ED E’ PER QUESTO NO DICO I CATTOLICI, MA BENSI' :” POTERE VATICANO”), CHE IL VATICANO NON FAVORISCE L'AVVICINAMENTO DEI GIOVANI AL CRISTIANESIMO, PERCHE' NON VOGLIONO AMMETTERE CHE LA SOCIETA' E' CAMBIATA E COMPRENDERNE LE SUE NUOVE NECESSITA' LA SUA MOLTEPLICE E DIVERSIFICATA VOLONTA' DI AMARE E CONVIVERE.


Salvatore Cibelli 09.02.07 18:04 |

====================================================================================================


Condivido questo post al 200 % .

La chiesa concepisce l'omosessualità come un vizio , "SBAGLIANDO" ovviamente .

Quanta brava gente omosessuale ha vissuto giorni d'inferno grazie al bigottismo e il potere della chiesa .

Personalmente non ho nulla contro gli omosessuali anche perchè a me personalmente ,non hanno mai fatto nulla di male .

Non sopporto Aldo busi ,ma neanche Vittorio Sgarbi se è per questo .

C'è un'altra cosa subdola che la chiesa inponeva ai suoi fedeli sin da piccoli "LA CONFESSIONE" ricordate? Uno stratagemma che permetteva ai preti di sapere "TROPPE" cose riguardo le loro pecorelle smarrite ;-)


GINO SERIO( 49ERS :-) 09.02.07 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABOLIAMO L'ICI!!!

Marco Presti 09.02.07 08:30
*************************************************
E poi con cosa li toppiamo i buchi nelle strade? Con le cag.ate di chi dice di voler togliere le tasse?

Marcello Novelli 09.02.07 08:45 |
*************************************************
Mi piacerebbe risponderle con dovizia in merito!

Per ora mi devo accontentare di risponderle che l'Italia è l'UNICO paese del MONDO OCCIDENTALE ad avere un carico fiscale così elevato a fronte di servizi così pessimi!

Forse che quelle tasse di cui lei parla servano a mantenere torme di dipendenti pubblici e famiglie, a garantire privilegi, a sperperare a far arricchire, a discapito sempre dei soliti poveri cristi invece che a tappare quei c..i di buchi di strade??? Eh che mi dice? Visto che quei c..zi di buchi, fra l'altro, sono sempre lì!!!

ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI
ABOLIAMO L'ICI

Orpello Orpelli 09.02.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Gennaro Esposito

Anche "o capitone" rischia di estinguersi. Meglio bandirlo dalla tavola dei napoletani.

Valeriio Sanfretti 09.02.07 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Arci Italiano 09.02.07 18:12

io penso che se i poliziotti invece di sceglierli con le raccomandazioni chi di dovere si attenesse a certi parametri di giudizio propri per chi debba svolgere quella funzione certi fatti non accadrebbero così facilmente

errico cinaschi 09.02.07 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTE MERDE STRANIERE DELL'EST, CAPISCONO UN ASOLA LINGUA,
QUELLA DEL BASTONE !!!
FUORI DALLA NOSTRA TERRA I RIFIUTI DELL'UMANITA' !!!

FORZA NUOVA
UNICA OPPOSIZIONE

QUANTI BENGALESI DI MERDA ABBIAMO NELLE NOSTRE CITTA'?
QUANDO AVREMO LA PRIMA AGGRESSIONE ALL'ACIDO ANCHE QUI DA NOI?
FUORI QUESTA IMMONDIZIA DALLA NOSTRA PATRIA !!!
I BARBARI INVASORI TORNINO NEL LORO MEDIOEVO, NOI SIAMO UN PAESE CIVILE DEL TERZO MILLENNIO !!!

FORZA NUOVA
UNICA OPPOSIZIONE

ITALIA AGLI ITALIANI 09.02.07 17:18 | Rispondi al commento |

Mi domando se ha problemi di identità, (se sai chi sei, da dove vieni, etc.. !)dai retta a me, smettila di prendere a tiro gli extracomunitari, se ha problemi di identità cercati un'altro paese, magari dove puoi ritrovare la tua identità .....perduta , per esempio negli Stati Uniti.... lì sull'identità ritrovata, sono esperti..... non è stato il primo stato MULTIRAZZIALE????
Per fortuna ti consideri una persona CIVILE!!!!

Ah dimenticavo di dirti che la parola "CIVILE" viene da il latino che significa "CITTADINO"


ITALIA AGLI ITALIANI 09.02.07 17:26 | Rispondi al commento | Chiudi discussione
Discussione


fernanda denni Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Tra queste: la rana pescatrice, lo scorfano, lo squalo, lo storione, il pescespada. Nella guida sono riportate anche scelte alternative di specie che non corrono il rischio di estinzione. Molti ristoranti californiani hanno aderito alla pesca sostenibile eliminando le specie a rischio dal menù.

Per lanciare l’iniziativa in Italia tradurrò la guida con il permesso del Monterey Bay Acquarium, la renderò disponibile in formato pdf e inserirò in una lista nel blog tutti i ristoranti italiani che aderiranno.

(*) Global Loss of Biodiversity Harming Ocean Bounty Science

Grillo Beppe.

… a Milano c’è un ristorante di cui non faccio il nome per ovvi motivi “il grissino” dove si possono degustare tutte le specialità di pescato esistenti sul pianeta…dalle testuggini, ai datteri di mare, ecc

Altro che pesce spada, scorfano, storione, pescatrice….noi siamo sempre più avanti di tutti!!

mimmo laro 09.02.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

In riferimento al grafico "postato" dal Grillacco, non ci vedo nulla di strano.
Lui stesso afferma (durante i suoi spettacoli), che l'uomo non vuol più morire....
Pertanto se;
uomo = predatore
ed all'aumento del numero di predatori non corrisponde un pari aumento del numero delle prede.........!
(mi è venuta fame!)

Paolo S. Commentatore certificato 09.02.07 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Si' é pressapoco come la storia del tizio che con mille dollari deve arrivare alla fine del mese e se li spende tutti in pochi giorni:il tutto é complicato forse dal fatto che i mari sono in realtà delle casse comuni(del genere se non li prendo io qualcun'altro lo farà al posto mio).

Insomma la pesca selvaggia é un boomerang.

alessandro magno 09.02.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento

So che non si deve fare ma proprio non riesco a stare zitto, avete visto i fatti di Catania, Avete sentito le dichiarazioni dei Genitori dei ragazzi indagati?, avete sentito le esilaranti scuse addotte da questi delinquenti?.
Mi vergogno di appartenere a un paese dove la morte di un Poliziotto viene definita NORMALE, dove in parlamento stanno seduti EX(?) Terroristi, Feccia alla CARUSO, e dove si intesta una Piazza a una persona il cui unico merito è stato quello di essere stato fermato un secondo prima di sfasciare la testa a un carabiniere colpevole di fare il suo dovere.

COME MAI NESSUN BLOG SU QUESTO?
forse perchè se si dà contro a questi delinquenti bisogna parlare anche dei vari NOglobal?, Disobbedienti? Fautori di 10 100 1000 Nassiriya?

Arci Italiano 09.02.07 18:12

****************************************************************

Io sono uno di quelli che non condivide la "martirizzazione" di Carlo Giuliani. Mi dispiace molto per lui ma non avrebbe mai dovuto fare quello che invece purtroppo ha fatto.
Le cose però non stanno come pensi tu. Anche la polizia ha commesso degli errori per i fatti del G8.
Non è una questione che riguarda solo disobbedienti e no-global, perché alcune delle persone fermate per la morte di Raciti fanno parte di un gruppo di estrema destra.
E in parlamento c'è di peggio.

Gabriele Quintini 09.02.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

magnate più patate che satollano e fanno risparambiare

errico cinaschi 09.02.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Non credo occorra capire la lingua per sapere la tipologia. Puoi capire se uno parla una lingua sudamericana pur non sapendo se si tratta di spagnolo o portoghese. Lo stesso vale per le lingue arabe che sono caratteristiche. Anche le lingue slave hanno caratteristiche particolari e sono riconoscibili anche se non si sa esattamente di quale idioma si stia parlando

peppe comi 09.02.07 18:18

Mi rammenta un magnifico racconto di Poe, un giallo tutto giocato sul fatto che un testimone che aveva sentito alcune frasi pronunciate dall'omicida, pur non conoscendo la lingua in cui erano state dette, si dichiarava certo che era una lingua dell'Est Europa.

Alla fine si scopriva che erano i vocalizzi di un orango infuriato....

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento

IL POTERE VATICANO NON HA UNA VISONE DEL SOCIALE CORRETTA, E SEMBRA ANCHE UNA IDEA DEL CONCETTO NATURALE ABBASTANZA CONFUSA.

salvatore cibelli 09.02.07 18:04

O uno stato laico che tolleri la religione, o uno stato religioso che tolleri altre religioni. Per te non ci puo' essere una via di mezzo?

NON E' LA CHIESA CHE HA STABILITO CHE UNA COPPIA DEBBA ESSERE COMPOSTA DA UN UOMO ED UNA DONNA, E' LA NATURA CHE PRIMA DELLA CHIESA HA PREDISPOSTO IN QUESTA MANIERA.

Ci hanno rotto le palle con le loro stupide rivendicazioni di una libertà idiota che costa danaro pubblico. Ci hanno fatto pagare i biglietti aerei piu' cari d'Europa perchè erano intenti a trasformare l'Alitalia in un campo di battaglia dove far tuonare cieche idiozie ed esercitare peso politico in nome dello sfascio di una azienda.
Hanno chiuso gli occhi e finto di non vedere cio' che accadeva in Europa.
Ci hanno detto che il nucleare ci avrebbe arrostito tutti, ed oggi ci fanno pagare le bollette piu' salate d'Europa.

I costi sono aumentati perchè hanno aumentato il numero delle voci che hanno un costo e che il piu' delle volte servono per politicare, piu' che per una esigenza effettiva.
Fra un po' attingeranno dall'Inps anche quelle convivenze che in questa legge sui pacs, voluta da pochi, troveranno legittimazione giuridica.

Hanno fatto una legge per i finocchi perchè dovevano sdebitarsi con loro per i voti ricevuti.

Ci hanno fatto vedere violenti elevati a martiri, a poliziotti condannati perchè facevano il loro dovere.
Sai che ti dico? Che questa merda ve la meritate tutta.

Cesare Miniti 09.02.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un altro magnifico pesce che si sta rarefacendo:

La Spigola

La Spigola è un magnifico pesce, ha il corpo allungato , elegante, un poco compresso lateralmente che a pieno sviluppo può arrivare fino al metro di lunghezza e ai 10-14 chilogrammi di peso.

La testa è robusta, con la mandibola prominente sulla mascella.

La bocca è ampia, un poco obliqua e armata di aguzzi denticelli che formano una specie di velo all'interno di questa.

L'opercolo è munito posteriormente di due spine aguzze e il preopercolo è seghettato sul bordo posteriore.

Il dorso reca due pinne contigue e di pari altezza, delle quali la prima e sorretta da raggi spinosi e la seconda da raggi molli.

La caudale è concava posteriormente, l'anale è situata ventralmente alla dorsale molle, le ventrali sono subtoraciche e infine le pettorali sono piuttosto corte.

La colorazione è mimetica: grigio plumbea sul dorso, grigio chiara con riflessi giallicci e delle punteggiature scure Sui fianchi (bene evidenti negli individui giovani) e infine bianco argentea sul ventre.

Dove vive. L'ambiente preferito dalla spigola è la zona costiera, dove di solito si tiene in acque la cui profondità raramente oltrepassa i cinque metri.

Entro questi limiti frequenta le coste rocciose sia alte che basse, le scogliere artificiali, i porti, le lagune di acqua salmastra e in maniera particolare le foci dei fiumi anche con modesta portata, purché con acque pulite, nelle quali può trovare il suo cibo abituale costituito soprattutto da gamberi, latterini, mugginetti, ceche e anguilline.

Comunque, al contrario di quanto comunemente si crede, la Spigola non disdegna altri bocconi più umili quali le arenicole che cerca rasentando il fondo, i pesci morti, il semplice pane e infine i bachini di sego o bigattini.

Le giovani spigole sono gregarie, ma una volta divenute adulte, diventano dei predatori solitari astuti e aggressivi, i quali hanno bisogno di un'ampia zona di caccia.

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 18:19| 
 |
Rispondi al commento

"Viene da chiedersi: Se la lingua non l'ha riconosciuta, come fa ad affermare che era una lingua dell'Est Europa?"


Non credo occorra capire la lingua per sapere la tipologia. Puoi capire se uno parla una lingua sudamericana pur non sapendo se si tratta di spagnolo o portoghese. Lo stesso vale per le lingue arabe che sono caratteristiche. Anche le lingue slave hanno caratteristiche particolari e sono riconoscibili anche se non si sa esattamente di quale idioma si stia parlando

peppe comi 09.02.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Io non ci vado mai al ristorante.

Mettiamo che ci vado e spendo 30 euro.
Per me 30 euro sono circa 5 ore di lavoro; a me mi pagano a ore.
Preferisco mangiare a casa e quel giorno lì non lavorare. Preferisco cucinare e lavare i piatti.
Faccio male?

Ieri sera ho visto il programma su Beppe (o dovrei dire Giuse?), volevo vedere se lo attaccavano o lo santificavano.
Mi pare abbiano fatto un po' tutte e due le cose.

Pensavo che nonostante tutto Grillo è rimasto invenduto.
Grazie alla sua rabbia forse, o forse grazie al fatto che non pensa gli sia necessario farlo, o forse perchè ha un po' lo spirito del piccolo giustiziere, o forse perchè non tutti si sanno piegare al potere.
C'è qualcuno che proprio non ce la fa.
Sono quelli che quando il cattivo comanda pagano per primi.
Sono quelli che sanno vivere bene e quando qualcuno gli propone di vivere male non accettano.
Semplicemente non possono.

Forse se Grillo resiste ancora un decennio o due alla fine gli daranno il Nobel, come a Dario Fo.
Che dite?
In fondo questo blog e tante delle cose che fa non le ha iniziate per guadagno, ma perchè sentiva di dover provare a fare qualcosa, immagino. Ora il blog gli da notorietà e comporta un rientro, ma non era prevedibile, e non è iniziato per questo.
Almeno credo.

Il premio nobel la finanza non lo controlla ancora.

Forse.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma noi abbiamo bisogno di tutto questo pesce?
Ci serve così tanto cibo e così tanta energia?
Io penso proprio di no.
Il male del sistema capitalista (e comunista) è che SE AUMENTA LA PRODUZIONE AUMENTA ANCHE IL REDDITO. Ma per aumentare il reddito bisogna aumentare i consumi. Ed è questo il meccanismo perverso: i consumi non aumentano perché cresce la popolazione, cioé per motivi demografici. No, noi siamo SPINTI A CONSUMARE anche se quello che compriamo non ci serve e lo gettiamo tra i rifiuti. L' economia politica ci insegna che l'aumento della produzione è un bene perché così aumenta l'occupazione. E' vero, l'occupazione aumenta, ma AUMENTANO ANCHE GLI SPRECHI.
Per rimanere in tema di pesce, il reparto ittico dei supermercati è sempre pieno di roba ma sono pochissimi quelli che comprano qualcosa. Che fine fa tutto il resto? Semplice, finisce nel bidone della spazzatura per la gioia dei gatti del quartiere.
E' uno dei tanti esempi della stupidità della specie umana.

Lorenzo Ordinelli 09.02.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate se sono hot. Stavo spulciando la biografia di Domenico Schietti. La vita di quest'uomo sembra davvero un film. Pare che abbia scoperto la centrale a vento magnetico quando gli è caduto sulla testa un ventilatore da soffitto di 90 kg. A volte, le coincidenze sono veramente strane, ma sottolineano la genialità di quest'uomo (che io trovo semplicemente sublime).

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) Commentatore certificato 09.02.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora che sto post sparisca.

sono decenni che la malavita gestisce la pesca.

nemmeno un SARDO ha avuto il coraggio di denunciare lo schifo colà operato contro la pesca ed i pescatori per bene, e CHI e PERCHE'...e allora tenetevi lo sfacelo che avete SARDI e ZITTI!!!!

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.02.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo 10 e non se ne parla più. Non posso andare oltre. Io e Marco Melli comunque ci dobbiamo fare la cresta.

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) 09.02.07 17:46 |

...........15 EURO...?!...?!
...SI...?!

Paolo S. 09.02.07 17:42 |

La mela cadde in testa a Newton.
I gas restano nell'atmosfera. Non "evaporano" nello spazio.
Ma tu non sei quello che era fissato con Dresda?

Gabriele Quintini 09.02.07 17:39 |
_______________________________________________________________________


Paolo se mi dai 30 euro ti faccio sedere accanto a Paola Bassi sul pullman. La parmigiana la preferisci con la mozzarella o senza?

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) 09.02.07 17:39 |

_______________________________________________________________________

OK!
Ma la mozzarella ce la metto io, mi piace quella di bufala...!

Paolo S. Commentatore certificato 09.02.07 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Bepi,
tu vuoi continuare a andare dritto sulla tua strada senza voler parlare della SOVRAPPOPOLAZIONE umana come unica causa di questo scempio, e noi utilizzeremo il tuo blog per far conoscere a tutti le apocalittiche conseguenze della sovrappopolazione, non soltanto riguardo allo svuotamento degli oceani, ma, in generale: desertificazione, mancanza di acqua potabile, mancanza di cibo, povertà, disoccupazione, ecc.
Ciao!!

manuela bellandi 09.02.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rana pescatrice? Oh cacchio, avevo appena scoperto che faceva bene nella cura per il diabete... Vabè, mi accontenterò di un pò di coscienza e di zucchero in più...

Gianfranco Marino 09.02.07 18:06| 
 |
Rispondi al commento

voglio andare a vivere in martinica (caraibi)
qualcuno puo' aiutarmi?
grazie

dario pero 09.02.07 18:05| 
 |
Rispondi al commento

IL VATICANO DEVE CAPIRE UNA COSA, CHE LE LIBERTA' E LE SCELTE CIVILI DI UNO STATO LAICO NON GLI RIGUARDANO AFFATTO. IL POTERE VATICANO NON HA UNA VISONE DEL SOCIALE CORRETTA, E SEMBRA ANCHE UNA IDEA DEL CONCETTO NATURALE ABBASTANZA CONFUSA.
IL PAPA, HA DICHIARATO A PROPOSITO DELLA LEGGE SULLE COPPIE DI FATTO, CHE TALE LEGGE NON E' CONFORME AL DIRITTO NATURALE.
MA QUAL'E PER IL VATICANO IL DIRITTO NATURALE? L'ORDINE NATURALE CHE STABILISCE L'UNIONE IN MATRIMONIO DI DUE
PERSONE CHE SI VOGLIONO BENE??
SONO SEMPRE CONVINTO, (ED E’ PER QUESTO NO DICO I CATTOLICI, MA BENSI' :” POTERE VATICANO”), CHE IL VATICANO NON FAVORISCE L'AVVICINAMENTO DEI GIOVANI AL CRISTIANESIMO, PERCHE' NON VOGLIONO AMMETTERE CHE LA SOCIETA' E' CAMBIATA E COMPRENDERNE LE SUE NUOVE NECESSITA' LA SUA MOLTEPLICE E DIVERSIFICATA VOLONTA' DI AMARE E CONVIVERE.

salvatore cibelli 09.02.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MEGLIO SAPERLO

Una parte del TFR che i dipendenti delle aziende private con più di 49 addetti, non destineranno alla previdenza complementare, sarà dirottato ad un fondo Statale che finanzia anche un fondo per spese di finanziamento della DIFESA.
160 milioni - 2007
350 milioni - 2008
200 milioni - 2009

Ma questo non era il governo della PACE? ah ah ah...

Marista Urru (marista urru) 09.02.07 17:38 | Rispondi al commento |

Questo è un governo di sinistra e che diavolo queste cose non le fa la sinistra, la sinistra vuole solo il bene del popolo,
la sinistra vuole solo la famiglia unita
vuole la pace senza se e senza ma
vuole la libertà di pensiero
vuole la libertà di studio
vuole la libertà di stipendio
vuole avere la sua banca
la sua assicurazione
vuole essere anti America


vuole la libertà di fare quello che hanno sempre accusato di fare agli altri, ma adesso anche peggio tanto chi li toglie più

bisognerebbe dire ad amato che gli stadi si chiudono prima che scappi il morto secondo la legge pisanu, quando i buoi sono scappati è inutile chiudere le porte!!!!

BUFFONI BUGIARDI

ada rizzo 09.02.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento

vera e profonda riflessione...venite numerosi a VEDERE IL FILM..

Donatella chiaravalle 09.02.07 17:52
***

Donatella se è così importante, dacci la possibilità di scaricarlo.
Almeno più lo hanno più lo possono diffondere.

Chiaravalle è un bel cognome...lo sapevi?

Ciao e grazie.

francesco folchi Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 18:01| 
 |
Rispondi al commento

I luoghi del corallo, Il fascino rosso

Rinvenimenti di banchi di corallo vengono citati in varie epoche della storia; Plinio accenna ai coralli che provenivano dalla Persia, dal Mar Rosso, da Eritre nell’Asia Minore, ed a quelli che si pescavano nel Mediterraneo presso il Monte Argentario, Napoli, Trapani e nella Francia meridionale.

Dioscuride ne cita l’esistenza in Sicilia intorno a Siracusa.

Già da tempi assai remoti si pescava il corallo presso le coste italiane ed alcuni autori accennano all’abbondante quantità esistente nel Mar Ligure.

Verso la metà del Settecento gli abitanti di Torre del Greco che già dal XIV secolo pescavano nei banchi coralliferi siti presso l’isola di Capri ed in seguito, nel 1780, bene armati e pronti a guerreggiare, corsero le coste africane occupando molti banchi presso l’isola di Galita.

Si può perciò concludere che l’Italia ritraeva il prezioso polipaio dalle acque del Mediterraneo, dalla Liguria alla Calabria ed attorno alle coste delle sue isole.

Notevole impulso si è avuto nella pesca del corallo in Giappone, nel Mar Rosso ed in varie regioni dell’Asia.



Corallo del Mediterraneo
Specie: Corallium Rubrum
Colore: generalmente rosso, nelle sue diverse tonalità e sfumature. Non mancano colorazioni rosa pallido
.
Morfologia: presenta cespi alti in media 20-25 cm e larghi 10-15 cm. Il diametro dei rami varia da 1 a 15 mm. Il peso di ogni cespo oscilla tra i 100 e i 150 gr circa; in casi eccezionali, può raggiungere anche i 1500 gr con un’altezza di 60 cm.

Profondità: pescato dai 30 metri fino a oltre i 150.

Luoghi di pesca (incluse le aree oggi non più sfruttate):

Italia: Calabria, C, Lazio, Toscana, Liguria, Sicilia, Sardegna.

Grecia, Dalmazia, Corsica, Francia, Spagna, Marocco, e poi Algeria e Tunisia il cui corallo, di dimensioni leggermente maggiori, era comunemente detto di "barberia".

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 17:59| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO IL MINISTRO AMATO HA DETTO CHE SI ASSISTE A UN CONSUMO SPAVENTOSO DI COCAINA...

SI RIFERIVA FORSE A QUELLA CHE CIRCOLA NEI FESTINI NELLA VILLA IN KENIA DI FLAVIO BRIATORE, DOVE PARTECIPA E SI UBRIACA LA SUA COLLEGA MINISTRO GIOVANNA MELANDRI ?????

ITALIA AGLI ITALIANI 09.02.07 17:41

*****************************************************************

No, si riferisce a te.
E anche alle tanto amate "famiglie", l'ossessione dei Casini, dei Cesa e dei Pera...
Una volta gli italiani erano un popolo di "poeti, navigatori e artigiani", oggi invece si possono tranquillamente definire come "bigotti, fannulloni e tossicodipendenti".
I maggiori consumatori però sono (e lo saranno sempre) gli inimitabili, insostituibili, pluridecorati e pluripregiudicati POLITICI ITALIANI! Ricordate il servizio delle Iene?

Gabriele Quintini 09.02.07 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' idea che propone Paola D. mi sembra ottima, per quanto riguarda la lista delle specie a rischio e relativa guida ai ristoranti mi sembra grandiosa. Beppe perchè non la giri alla Lonely Planet? Anzi sai cosa? Glielo dico io ciao.

Maurizio Berta Commentatore certificato 09.02.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
20 anni fa il porto peschereccio di killybegs in irlanda era il porto piu produttivo in europa, oggi i porto di killybegs e diventato uno dei piu poveri e pure venti anni fa i pescatori pescavano fino a 50 metri sottoacqua oggi pescano fino a 200 metri sottoacqua. una volta le barche uscivano per solo 10 giorni oggi stanno dai tre ai sei mesi in mare senza fermare mai la pesca. E pure con reti piu grandi barche piu grandi il porto di killybegs va male. Perche questo! perche il governo irlandese ha venduto le licenze di pescha a pescherecci stranieri come spagnole,portoghesi e francesi. Oggi nel oceano atlantico di irlanda i pescatori si prendono a fucilate. Il pescatore e uno dei lavori piu duri e pericolosi al mondo. Proprio un mese fa sei pescatori irlandesi sono morti annegati. Due barche con sopra due e quattro pescatori sono finiti in mezzo un tempesta nessuno di loro e stato trovato. Questi lavoratori vivono di pesca lei vive facendo il comico altri vivono facendo altri mestieri. la pesca va controllata pero queste persone non possono neanche perdere lo stipendio. Percio se lei dice, vediamo quali saranno i ristoranti che tolgono il pesce dal menu, io le dico, a fine mese la busta paga a questi lavoratori ce la da lei.
Cordiali saluti.
Marco Ruzza.

marco ruzza 09.02.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

In aperta contraddizione col programma dell'Unione continua l'escalation nelle spese militari di questo Governo. Il sottosegretario alla Difesa Lorenzo Forcieri ha firmato, ieri l'altro negli USA, il "memorandum of understanding" per la fase di produzione, supporto e sviluppo del caccia Joint Strike Fighter. Lo ha annunciato il Ministro Bersani in visita al Pentagono.

Questo è il secondo atto di una vicenda iniziata nel '98 e che aveva portato il nostro paese ad aderire, fin da allora, alla fase di progettazione e ricerca che per il nostro paese aveva presentato notevoli criticità persino sotto il profilo del ritorno industriale nel passaggio del Know-how. Lo stesso Ministero delle Attività Produttive nella relazione sulla legge 185 del 2005 notava che permanevano difficoltà e restrizioni da parte degli USA per concedere la "disclosure" delle informazioni agli operatori italiani; questi venivano sottoposti a "controlli vessatori" rendendo estremamente limitata la possibilità del coinvolgimento dell'industria italiana nelle aree ad alta tecnologia necessarie per l'operatività del J.F.S.
Nonostante questa prima fase non brillante, che tuttavia risultava già di per sé onerosissima, fin dai mesi scorsi era stata individuata come sede l'aeroporto di Cameri per l'assemblaggio del veicolo, dando quindi per scontato il passaggio alla fase due. Siccome questo passaggio successivo non era obbligatorio, molti parlamentari pacifisti hanno presentato da tempo -al Senato ed alla Camera- interrogazioni ed interpellanze per sapere le ragioni di questa decisione.

Segue su:
http://www.aprileonline.info/1700/litalia-a-caccia-di-cosa


Vigiliamo!
Buon fine settimana.
Annamaria

Annamaria Farina 09.02.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento

DIVIDI E IMPERA

Il pianeta è allo sfascio (come ha ben descritto il Sig. P. Rèvere...
L'Italia è allo sfascio a causa deI governI (PLURALE!) e c'è ancora chi gioca a fare l'anti Prodi o l'anti Berlusconi; in virtù di questo motivo, pure in questo blog si legge "Il tuo XXX ha fatto questo" e "Il tuo XXX ha fatto quest'altro"... e non ci si accorge che ci hanno messo un cappio intorno al collo e già hanno cominciato a stringere.

Dividetevi pure, gente! Dividetevi che c'è chi si frega le mani e impera

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.02.07 17:49| 
 |
Rispondi al commento

QUESTE MERDE STRANIERE DELL'EST, CAPISCONO UN ASOLA LINGUA,

QUELLA DEL BASTONE !!!


FUORI DALLA NOSTRA TERRA I RIFIUTI DELL'UMANITA' !!!


FORZA NUOVA
UNICA OPPOSIZIONE

ITALIA AGLI ITALIANI 09.02.07 17:26

*****************************************************************

Dica la verità, lei è la stessa persona che ieri prendeva le difese della Chiesa (cosa legittima) e si firmava "nick name".
Si firmi con il suo vero nome, altrimenti qualcuno potrebbe pensare che lei SI VERGOGNA DELLE SUE IDEE, ammesso che le sue si possano definire idee.

Gabriele Quintini 09.02.07 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MESSAGGIO PER GIORGIO VILLORESI
La invito cortesemente a non 'trascrivere' (e quindi spostare) ciò che io scrivo.
Molto meno cortesemente le PROIBISCO di usare un'altra volta il mio nome e cognome: questa volta glielo chiedo io; la prossima volta glielo chiederanno i miei avvocati.

ornella dionisi 09.02.07 16:50
...............................


ME NE FUTTUS, adoperando un termine che lei stessa ha usato commentando un post su questo blog.
Saro' io, non saro' io? Chi lo sa. Comunque sgunzagli pure i suoi avvocati, cosi' le verrà una bolletta salata perchè dovranno correre sino in Cina per notificarmi la sua denuncia. Beijing, Pechino per l'esattezza controlli pure il mio Ip. Si sta da dio, e la manodopera costa praticamente niente, svenduta alle imprese straniere con la complicità del partito comunista cinese.
Ah, lo sapeva che in Cina i sindacalisti fanno una brutta fine?
Pensare che ai tempi di Mao la pacchia sarebbe stata maggiore, ma ancora la Cina comunista non aveva deciso di aprirsi all'occidente in scala cosi' vasta come oggi.

Giorgio Villoresi 09.02.07 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei invitare Wolf Blodie al forum linkato sul mio nome. Mi piacerebbe discutere sulle sue teorie.
Quando vuoi.
Grazie.

Ale Tommolini 09.02.07 17:43| 
 |
Rispondi al commento

LA BOMBA DEMOGRAFICA

Purtroppo non si dibatte apertamente della questione sovrappopolazione, infatti è troppo politicamente scorretta ( e a mio parere ingestibile ORA).
Se è vero che le neo superpotenze-capitalistiche India (1.5 MILIARDI nel 2040) e Cina (1.5 MILIARDI nel 2033) sono dei colossi demografici divora spazio-risorse ( e i Tibetani ne sanno qualcosa...), si tende a dimenticare che oltre questi imperi emergenti tendenzialmente tutto il Terzo Mondo sta crescendo ad un ritmo allarmante (per il consumo delle risorse).
Si pensi all'Africa ad esempio, nonostante tassi di mortalità elevati e nonostante la presenza dell'HIV la popolazione Africana è in crescita, (tasso mondiale + alto del 2.38%-2.5%) proiezioni basate sugli attuali tassi suggeriscono che nel 2050 vi saranno 1.8-2 MILIARDI di africani, ma già adesso si vedono i problemi: riduzione della savana dovuta alla pressione demografica per l'aumento dell'agricoltura intensiva, l'unica che può sostenere tali masse di popolazione.
Ma questo tocca anche l'Occidente (che stava diminuendo la popolazione) l'immigrazione di massa riporta o addirittura aumenta i trend di natalità, ma tutto questo ha un costo, ad esempio il problema casa: gli immigrazionisti stanno predisponendo la costruzione di nuove abitazioni per i 30 milioni di Africani pronti a partire,di cui parlava il ministro Ferrero? E' ecocompatibile?
Leggo poi che la soluzione consisterebbe nel diventare vegetariani/vegani:non è niente altro che un pannicello caldo.
Se con una motosega 1 uomo taglia 100 alberi quei 100 alberi possono essere comunque abbattuti da 100 uomini con 100 asce...
Vi è infatti un limite alla produttività del terreno,ci si aspettava molto dalle biotecnologie ma per ora hanno fallito, e bisogna dire che l’aumento di produttività è dovuto dalla meccanizzazione dell’agricoltura e cosa succederà se come pare la domanda di petrolio aumenta a ritmi tali da non poter essere soddisfatta dall’offerta?

P. Revère 09.02.07 17:41| 
 |
Rispondi al commento

MEGLIO SAPERLO

Una parte del TFR che i dipendenti delle aziende private con più di 49 addetti, non destineranno alla previdenza complementare, sarà dirottato ad un fondo Statale che finanzia anche un fondo per spese di finanziamento della DIFESA.
160 milioni - 2007
350 milioni - 2008
200 milioni - 2009

Ma questo non era il governo della PACE? ah ah ah...

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 09.02.07 17:38| 
 |
Rispondi al commento

PECORARO HA PRESO IN GIRO IL BLOG DI BEPPE

Egregio Ministro Pecoraro Scanio, in data 1/2/2007 non ho potuto fare a meno di rallegrarmi della sua lettera inviata al Blog di Beppe Grillo in cui anticipava la ratifica di un DECRETO legge per impedire l'accesso ai finanziamenti rivolti alle fonti rinnovabili, i cosiddetti CIP-6, ai nuovi impianti di termovalorizzazione con queste parole:"Domani il CdM dovrà mantenere l'impegno preso con il parlamento e reintrodurre in decreto la norma concordata al Senato per abolire il Cip 6. ... La mobilitazione del popolo della rete è stata, infatti, un'iniziativa di democrazia diretta utile a sollecitare un cambiamento che non era più rinviabile."
L'argomento è stato trattato nel CdM n. 37 del 7/2/2007, ma con mio sommo stupore la promessa è stata da Lei disattesa come risulta dal comunicato stampa del Governo, che riporto:
"su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio:
un DISEGNO di legge di attuazione degli obblighi comunitari per il finanziamento all'energia da fonti rinnovabili. Con tale disegno di legge si intende destinare i finanziamenti cosiddetti "cip 6" alle soli fonti rinnovabili; si limita, modificando la disciplina contenuta nella legge finanziaria 2007, l'estensione di tali finanziamenti ai soli impianti già realizzati e operativi."
Mentre il decreto avrebbe avuto effetto immediato, è evidente che un disegno di legge ancora da redigere rinvia la decisione di oltre un anno.
Per questo motivo sono a chiederLe i motivi di questo dietrofront che permetterà alle "lobbies dei rifiuti" e ai loro impianti in fase di ultimazione di usufruire a tempo indeterminato di quei finanziamenti che si vorrebbe vedere impiegati nello sviluppo delle vere fonti rinnovabili.
Gradirei una risposta pubblica tramite il Blog di Beppe Grillo che ha così sapientemente utilizzato in passato e a mezzo stampa.
Segue mails

liliana pace Commentatore certificato 09.02.07 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che sia un'idea magnifica!!!Speriamo cha deriscano più ristoranti possibili, così almeno si fanno un pò di pubblicità sul blog :-p

Emanuele Birra 09.02.07 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Loredana, Cosimina, Achille
(ma è scattata l'ora dell'assatanato?..:))

* * *

11 febbraio 2007, ore 9,30
Ragusa Ibla
Ex chiesetta San Bartolomeo Largo San Paolo
Caccia la caccia

Seconda edizione della Giornata di festa per la chiusura della caccia

Il 31 gennaio, fra spari e fucili fumanti, si è chiusa la stagione venatoria 2006/2007.

Anche questa volta il consuntivo di vittime, feriti ed incidenti ad umani é gravissimo: 36 morti e 73 feriti in Italia (2 morti e 6 feriti solo in Sicilia) e centinaia di segnalazioni per infrazioni delle leggi venatorie a danno di privati cittadini (residenti, lavoratori, escursionisti…).

Una guerra non-dichiarata che si svolge nelle nostre campagne, "regolata" dalle leggi dello Stato.
In questo tormentato contesto, fra lotte e resistenze, la Lav Sicilia e l'Associazione Naturalistica per l'Escursionismo Kalura hanno lavorato insieme, per il secondo anno consecutivo, per costruire un'iniziativa di approfondimento e di riflessione, di festa e aggregazione giocosa, di osservazione e godimento della natura.

Scarica il Programma completo (formato pdf) e la cartolina-invito (formato jpeg) oppure visita il sito www.lavsicilia.it

* * * da Appuntamenti/Verdi * * *
|
|
V

Paola Bassi 09.02.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Povera Italia! Pure i merluzzi ora ci voltano le spalle. Chissà cosa ne penserebbero due grandi firme del nostro giornalismo prematuramente scomparse: Indro Montanelli ed Enzo Biagi. Io ne sento terribilmente la mancanza, voi no? E voglio dire solo una cosa: Indro, Enzo, se da lassù ci state guardando, giratevi dall'altra parte!

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) Commentatore certificato 09.02.07 17:27

******************************************************************

Ehm... credo che Enzo Biagi si ancora vivo.
A questo punto dopo il ritorno di Santoro e quello di Biagi, manca solo Luttazzi.
Ma che fine ha fatto Luttazzi?

Gabriele Quintini 09.02.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento

La chiesa Valdese è favorevole ai PACS
.

.

cimbro mancino Commentatore certificato 09.02.07 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, volevo fare un piccolo ragionamento. A volte sono le piccole cose a farci venire in mente delle idee veramente rivoluzionarie. Non so tipo la mela che cadde in testa ad Archimede. E' un po' che ragiono sui gas serra. Mio fratello e la sua tipa da un po' di giorni si sono fissati con la cucina messicana. A casa mia l'aria è diventata irrespirabile e ora ogni 20 minuti tocca aprire le finestre. Ora, a mio modesto parere la soluzionme per l'effetto serra è: allarghiamo il buco nello zono così i gas serra possono andarsene a rompere le balle da un'altra parte. Tipo su Marte. Com'è come idea? Ci sono domande?

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) Commentatore certificato 09.02.07 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vittima è poi tornata a casa, in un paese a nord ovest di Milano, e ha sporto denuncia alla polizia. Secondo quanto la 20enne ha denunciato, GLI AGGRESSORI parlavano UNA LINGUA DELL'EST EUROPA che non ha riconosciuto.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Viene da chiedersi: Se la lingua non l'ha riconosciuta, come fa ad affermare che era una lingua dell'Est Europa?

Anche nel delirio xenofobo, bisognerebbe essere un pochino più logici...

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 09.02.07 17:32| 
 |
Rispondi al commento

CIP 6, .....La truffa continua?
leggete quest'interessante articolo (http://www.ecquologia.it/sito/pag1143.map?action=single&field.joined.id=67465&field.joined.singleid=69818#Scena_1), pare che i potenti dei "cip 6" si stiano muovendo come pescecani affamati per riprendere possesso del "diritto" di intascare i fondi che gli italiani pagano da anni per le energie rinnovabili.
Bisogna tenere alta l'attenzione!
Colgo anche l'occasione per rinnovare l'invito a tutti voi a firmare la petizione on-line sul conto energia 2007 (link alla home page del nostro sito)
Saluti a tutti
energia

Simone Pozzoli (energia) Commentatore certificato 09.02.07 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Ottima iniziativa. Anche se, veramente, sarebbe meglio se fosse in via di estinzione questa gente qui:

http://andreasacchini.blogspot.com/2007/02/antiamericanismi.html

andrea sacchini 09.02.07 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Povera Italia! Pure i merluzzi ora ci voltano le spalle. Chissà cosa ne penserebbero due grandi firme del nostro giornalismo prematuramente scomparse: Indro Montanelli ed Enzo Biagi. Io ne sento terribilmente la mancanza, voi no? E voglio dire solo una cosa: Indro, Enzo, se da lassù ci state guardando, giratevi dall'altra parte!

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) Commentatore certificato 09.02.07 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE VOLETE ESSERE SEMPRE INFORMATI SENZA PERDERE TEMPO IN ESTENUANTI RICERCHE IN INTERNET VISITATE

www.risorsetiche.it

RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA DI INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Elisa Currino 09.02.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/444.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Pesca sostenibile:

» uomo squalo da terramadre
spero che tra i pesci commestibili faranno parte anche i politici pescecane: quella sarebbe una buona razza da estinguere. beh in verità lasciamoli stare, sapete sono molto fiducioso nell’ouno, o per meglio dire, una parte degli uomini soprattut... [Leggi]

09.02.07 15:47