Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Petrolio verde


petrolio_addio.jpg

Gli zuccherifici stanno chiudendo. Hanno ceduto il posto a supermercati vuoti, disoccupazione e (indovinate) petrolio. Barbabietola e petrolio convivono in molti Paesi, come il Brasile.
In Italia si preferisce far chiudere chi offre alternative al petrolio. Alternative verdi, meno inquinanti, meno costose. La Alcoplus di Ferrara che produce biocarburanti chiuderà, 46 dipendenti saranno licenziati. Il motivo? La chiusura in serie degli stabilimenti saccariferi ha ridotto le scorte di melasso dal quale si ricava l'alcol. La concorrenza ha spinto sull'acceleratore, riducendo il prezzo del biocarburante che si ottiene mescolando alcol di origine vegetale con derivati del petrolio.
Finisce così la storia di una distilleria che produceva alcol impiegato nelle produzioni più note del made in Italy e che, in pieno boom degli eco-carburanti, non riesce a vendere i suoi 390mila ettolitri di produzione annua. Finisce? Non finisce, non possiamo farla finire! Aziende come la Alcoplus rappresentano il presente e il futuro.
Lo Stato ha finanziato per anni i petrolieri con i nostri soldi, quelli della bolletta dell’Enel. Uno, Garrone della ERG (mp3), è stato intervistato, ascoltatelo, è meglio che andare al Circo.
Il ministro dipendente Castro intervenga. E’ lì per tutelare noi e per far vivere società come la Alcoplus che vanno moltiplicate, anche per rilanciare gli zuccherifici.
Una, cento, mille Alcoplus. Inviamo a Castro una mail di promemoria.

16 Mar 2007, 18:53 | Scrivi | Commenti (1078) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Si faccia chiarezza una volte per tutte,sulla canapa ed il suo utilizzo energetico.
basta anche con questi commenti e blog che sminuiscono senza dare una vera spiegazione la canapa ed i suoi possibili usi industriali.
Se il movimento 5 stelle e' realmente svincolato dai poteri forti lo dimostri concentrando TUTTI I SUOI SFORZI su questa specifica battaglia, che deve diventare la strada maestra del movimento rivoluzionario piu' convincente degli ultimi 50 anni.Se avreteil coraggio e l intelligenza di riscoprire cio' che vi hanno tolto e nascosto per decenni la rivoluzione, quella vera , sara' a portata di mano.E AVRA' DIMENSIONI PLANETARIE.

LA CANAPA E'LA ENERGIA PULITA CHE IL PIANETA CI OFFRE, A TUTTI ED IN TUTTE LE LATITUDINI.
PACE.

marino longo 11.05.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento

(1) OUTLET LUCANIA O TERRA DELLA LUCE DEL SOLE NASCENTE?
Prima in Basilicata, già Lucania, c’era, a causa della povertà di questa terra, l’emigrazione delle braccia al ritmo di un noto adagio che recitava: “Se sei brutto ti tirano le pietre”. Ora, a causa dell’attuale “ricchezza” (Petrolio, Fiat, Fondi UE – per quest’ultimi si può affermare, senza tema di smentita, che non è vero che la Basilicata è l’unica regione a sfruttarli tutti se si considera che alcuni di questi, ad esempio, sono scomparsi con un colpo di bacchetta magica dopo che è stata pronunciata la famosa formula, qui riveduta e corretta: “Bibbidi-Bibbibo-Bubbico” per finanziare un’impresa di bachi da seta mai apparsi in terra lucana) c’è l’emigrazione dei cervelli al ritmo incalzante dello stesso adagio che rincarava la dose con: “Se sei bello ti tirano le pietre”. Se nel primo caso le pietre erano “meritate”, nel secondo la colpa va cercata in colui che le scaglia. Ad ogni modo la verità, che nasce da questo paradosso, è che noi lucani, comprese le future generazioni, siamo stati venduti ai poteri occulti (lobby, massoneria, servizi deviati dello Stato, malavita organizzata, ecc.) al prezzo di una scodella di lenticchie. Questa terra è diventata crocevia di traffici illeciti: sparizione di rifiuti altamente tossici e di esseri umani, nonché di delitti inspiegati che hanno addentellati sparsi per il mondo (l’inchiesta di Ilaria Alpi in Somalia ne è un esempio emblematico). Il Parco Nazionale della Val d’Agri è solo il fumo gettato negli occhi dei lucani. Dopo il danno, la beffa. Su questo suolo sorge il più grosso giacimento petrolifero d’Europa. La crosta terrestre di questa valle sta crepando (lesionandosi oggi e … chissà! Sprofondando domani) sotto i colpi inferti dalle trivelle e a causa dello svuotamento da estrazione. Per via di quest’ultimo le falde acquifere soprastanti i giacimenti si stanno abbassando, con la conseguente sparizione delle sorgenti, e mescolandosi con il petrolio. (continua)

Antonio A. Commentatore certificato 03.04.08 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tecnico del cnr, e per raggiungere il posto di lavoro, quotidianamente percorro, tra andata e ritorno, 240 km. Purtroppo a causa della precarietà durata 12 anni, ho dovuto metter casa nella mia cittadina e quindi dover essre quasi obbligato a fare il pendolare con l'auto. Oggi il costo del carburante è alle stelle e forse fra qualche settimana sarà ancor più elevato.
Mi permetto di scriverti per chiedere se è possibile lanciare insieme con te un'iniziativa di sensibilizzazione e di protesta in tutta italia contro il rincaro del carburante: ad esempio: una settimana senza usare l'auto, fermarsi tutti, in tutta italia, cosi come hanno fatto gli autotrasportatori prima di Natale 2007.
E' fattibile?
In caso contrario, cosa possiamo fare insieme?
I politici Italiani, devono sapere (lo sanno eccome se lo sanno) che la tassa sul carburante è esagerata e quindi deve essere quanto meno dimezzata se non eliminata.
Altimenti creino le condizioni per i lavoratori, attraverso la mobilità di potersi avvicinare a casa (basta vedere sul sito www.impi.it per capire quanti lavoratori cercano, attraverso la mobilità, di cambiare sede.
Infatti a tal proposito, pensa che dal 2001 anno in cui sono diventato di ruolo (lavoro nel cnr dal 1990 5 anni a Bari sempre come pendolare e 8 anni a Tito Scalo - Pz) non ho avuto alcuna possibilità di avvicinarmi a casa (abito a Troia - Fg) ne con trasferimenti ne tanto più con la mobilità. Quindi cosa resta da fare? Viaggiare per spendere, inquinare e consumare: tempo, energie ed entusiasmo. Cosa possiamo fare insieme?
Grazie per la tua disponibilità.
Buona Pasqua
Fortunato

Fortunato De Santis 19.03.08 15:56| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,non sò come mandarti una mail...perchè sono una mezza schiappa con il pc,ma ho una cosa da chiederti,una cosa che non riesco propio a capire,alla quale nessuno sa rispondere,e questo è l'unico sistema che ho trovato per comunicae con te!!!
Il debito pubblico è un debito che lo stato ha.
Questo debito viene ripagato ai cittadini in forma di servizi,e come ogni debito si deve ripagare!!!
le mie domande sono:
1)Chi è stato quel folle che ha prestato i soldi ai nostri dipendenti.
2)Su quale c\c vanno versati questi soldi
3)E sopratutto,chi ha detto che noi avevamo bisogno di quel prestito!!!!!!!!
Nessuno ha saputo darmi una risposta seria a queste semplici domande,spero che un comico mi sappia dire perchè io che ho 23 anni,quando sono nato avevo troppi debiti senza avere visto nemmeno una lira!!!!!!E poi:
non si vergognano a fare u consiglio dei ministri per abbassare il prezzo della benzina di 2 centesimi,quando al self service lo sconto è di 6 centesimi?Dalla sicilia un bel vaffanculo a tutti i miei dipendenti da 25.000 euro al mese!!!!

capraro alfonso 18.03.08 23:14| 
 |
Rispondi al commento

... e se invece che andare a benzina andassimo ad aria compressa?
Questo è stato l'inizio di un e-mail che un mio amico mi ha inviato per segnalarmi un'auto presentata al motorshow del 2001 che funzionava ad aria compressa.
Ho cercato sulla rete una conferma della notizia trovandola segnalata da alcuni giornali del periodo, poi più nulla.
Di seguito parte del testo che mi ha inviato:
Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente. Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso urbano. Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento. Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento. Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.

se qualcuno ha notizie in merito, penso possano interessare molti

Giancarlo Ghilotti 10.12.07 21:23| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' possibile capire perchè quando il petrolio stava ad 86 dollari/barile ed aumentava fino ad arrivare ai 98 dollari/barile, scattava subito l'aumento al distributore e invece quando calava (oggi è di nuovo ad 86 dollari) non diminuiva al distributore???
Parlando con alcuni miei colleghi ed amici, comunque, pensano che il petrolio sia ad oltre i 100 dollari. Siamo un popolo di pecoroni ignoranti.
Ciao

Massimiliano De Cesari 06.12.07 13:01| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti,
sono un cittadino cremonese e tutti gli anni vedo con grande amarezza, alla fine dell'estate, enormi campi di girasoli non raccolti e lasciati seccare sotto al sole, quando sarebbero un ottima fonte di biocarburante.
Vogliamo rubare il cibo al terzo mondo per i biocarburanti e lasciamo marcire i girasoli casa nostra.
grazie per l'attenzione.
ciao.

andrea tambani 26.11.07 22:38| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, mi è giunta voce che due cavalieri della regione sicilia, Cuffaro e Lombardo si sono dati alla caccia del terreno agricolo a basso costo, per realizzare impianti fotovoltaici.
Già un buon guadagno per loro, per noi poveri mortali è impossibile avere un finanziamento decente per realizzare 1Mwp, devi avere almeno due milioni di euro di beni immobili e un buon reddito annuale e le "amicizie" per le autorizzazioni.
Quindi loro fanno le leggi e loro ci guadagnano,lasciando agli "amici" i piccoli impianti per le case.

Rosario M. Commentatore certificato 24.11.07 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare a coloro che vogliono fare una petizione anti petrolio che il metodo migliore per boicottare le compagnie petrolifere è l'interruzione dell'uso dell'automobile, andare tutti al lavoro con il bus, mettendosi in quel posto la necessità dello spazio individuale per qualche mese.
Se tutti facessero una cosa del genere secondo me le compagnie petrolifere perderebbero un sacco di soldi e capirebbero che non serve a nulla continuare ad estrarre grezzo se nessuno vuole consumarlo.
Io abito in Danimarca, dove il prezzo della benzina è inferiore alla media italiana, contrapposta a prezzi catastroficamente alti per l'acquisto delle automobili, piste ciclabili ovunque e sistema di trasporto pubblico efficente.
Loro sono riusciti parzialmente a portare un'alternativa all'automobile, che diventa solo un lusso per pochi, e devo dire che il sistema di trasporto pubblico, sia treno che autobus, è talmente efficente che lo uso ogni giorno per andare al lavoro in posti diversi (eh si, sono una vittima della Legge Biagi).

Ruben Marco Maggi 22.11.07 11:10| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Bersani, Goebbels e la rapina del gasolio

Mi spiegate perché se il dollaro si è svalutato del 50% ed il mercato è gestito da multinazionali nordamericane, qui dal governo, il sig. Bersani, il rigassificatore, ci viene a raccontare (anzi, per la precisione ci viene a rapinare quotidianamente al distributore), con la balla del petrolio a 100 dollari al barile. Ma 100 dollari non corrispondono forse a 67 euro?
Non esiste una legge, una regola, una cosiddetta authority, o, meglio, qualcuno che lo metta in galera?
...la propaganda nazista era una giacchettata, in confronto a questi sinistri individui!
Forza Beppe!

Alessandro R. Commentatore certificato 14.11.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la produzione di bioetanolo é considerato "un crimine contro l'umanità"

Costantino_ Bellei_ Commentatore certificato 03.11.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo fatto il V-Day contro i politici condannati in via definitiva.
Questo è un problema grave che avvolge solo l'Italia infatti è proprio inm questa nazione che ha riscosso successo.
Perchè non fare una raccolta firme contro il petrolio???
Si aboliamo il petrolio Tutti Ad Idrogeno.
Inm alcuni statil'hanno fatto perchè da noi no???
Sono sicuro che molte associazioni si uniranno all'iniziativa quindi...

NO AL PETROLIO
SI ALL'ENERGIA ALTERNATIVA


ciao a tutti,
vi seguo da tanto e da qualche tempo ho deciso di rendere effettive e pratiche alcune idee che con voi ho in comune.
infatti dopo aver investito in terreni ora sto per presentare un progetto di costruzione di un impianto a biogas.
se qualcuno ha informazioni utili riguardo la normativa, i finanziamenti, le fonti più produttive e qualsiasi materiale inerente il biogas, me lo posti pure all' email: marcobiffimb@libero.it.
tutto l'aiuto che mi darete sara utile allo scopo.
grazie e non mollate.


marcello b. Commentatore certificato 28.10.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
ci sono innumerevoli modi x salvare questo pianeta dal disastro completo, io preferisco questo: http://www.firmiamo.it/salvalacanapasalvailmondo cliccate e firmate la petizione spiegazioni all'interno del sito

andrea natale 23.10.07 20:35| 
 |
Rispondi al commento

L'incremento demografico non permetteà di sottrarre terre alla coltivazione di sussistenza!!
L'idrogeno, secondo noi, è la soluzione... Cicli chiusi!!

[www.energyislife.org]


L'incremento demografico non permetteà di sottrarre terre alla coltivazione di sussistenza!!
L'idrogeno, secondo noi, è la soluzione... Cicli chiusi!!

[www.energyislife.org]

Michele Barone 14.10.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

L'aumento demografico non permetterà di sottrarre terre per la coltivazione di vegetali da utilizzare come combustibile...
L'idrogeno, secondo noi, è la soluzione!! Cicli chiusi!!

[www.energyislife.org]

Michele Barone 14.10.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

generatori di elettricità dallo zucchero attraverso "pile a enzimi"

http://my.opera.com/aid85/blog/2007/10/12/la-rivoluzione-dolce-non-uccidetela

Il fotovoltaico è superato!! Energia ovunque senza inquinamento a basso costo.

a id Commentatore certificato 12.10.07 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Canapa Canapa Canapa Canapa!!!!! Una grande soluzione!!!! Semi=etanolo=combustibile pulito!!!!!

Edik L. Commentatore certificato 09.10.07 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo una puntata di Report di qualche anno fa che prendeva in esame le fonti di energia alternativa. la parte piu saliente dell'intero programma era a mio avviso la seguente: mentre l'unione europea haveva stanziato molti euro, la cifra esatta non la ricordo ma era spaventosa, per costruire una centrale a fusione nucleare, due "scenziati" docenti del Politecnico di Milano lavoravano sulla fusione a freddo. Questi lavoravano da diversi anni con un finaziamento di cinquecentomila euro. Con questi pochi soldi erano riusciti ad ottenere una sorta di batteria eterna, delle dimensioni di una scopa elettrica, capace di fornire energia elettrica ad una casa. L'unico inconveniente era l'impossibilità di ripetere l'esperimento, ovvero non riuscivano a capire dove fosse l'intoppo. Per questo avevano richiesto altri finaziamenti, pochi euro, ma senza successo, ed il rifiuto era motivato dall'impossibilità di ripetere l'esperimento ???? Ora mi chiedo se ci fosse anche una sola possibilità su un miliardo che questi due signori abbiano raggione, non sarebbe bene spendere qualche euro per una ricerca che va in quella direzione, che forse non porta da nessuna parte come del resto la fusione a caldo, ma che a differenza di questa ultima costa molto meno?

marco pittaccio 04.10.07 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Salve.
Premetto che sono un ingegnere chimico, quindi sono andato a vedere cosa ne pensa la gente di un problema sentito quale quello dell'energia.
E sono rimasto allibito.
Trovo collegamenti a siti dove si teorizza l'ottenimento dal nulla di energia elettrica (con balle spaziali su energie cosmiche, zero assoluto e meccanismi fantasiosi quanto inutili...) e chi ancora pensa che l'idrogeno sia la fonte energetica delle meraviglie (sveglia: viene ricavato mediante cracking catalitico di catene idrocarburiche, leggasi petrolio, oppure mediante l'energeticamente sconveniente elettrolisi dell'acqua) mentre, caso mai, è un mezzo, come una batteria.
Credo però che di strade interessanti ve ne siano.
C'è l'energia eolica, che però può risultare conveniente solo in alcune zone del Paese: in Pianura Padana non tira un alito di vento;
C'è l'energia solare, che può andare bene per diminuire i consumi nelle case, ma non potrà far funzionare un'acciaieria, un cementificio, una fabbrica manifatturiera, perchè le quantità di kWora producibili sono risibili;
C'è l'energia idraulica, ben sfruttata in Italia, e se si volesse procedere bisognerebbe creare bacini sommergendo più di qualche paesino;
C'è l'energia nucleare, così mal tollerata dalla popolazione perchè timorosa di incidenti;
C'è l'energia da biomasse, ma bisogna ricordare che più si coltiva a oli combustibili meno si coltiverà a grano.
E secondo me?
Io credo che l'aumento del costo del petrolio faccia avvicinare il momento in cui saranno più convenienti i combustibili di origine vegetale, e quando si arriverà a cò..... beati coloro che saranno pronti.
Io credo che il progressivo aumento del costo dell'enegia farà preferire automezzi meno assetati e case con un isolamento migliore.
Credo sia meglio per l'Italia incrementare la produzione di biocombustibili, un moderato ritorno al nucleare e sviluppare la ricerca verso il vero futuro: la fusione nucleare controllata di deuterio. Se valido sarebbe un traguardo epocale.

Guido G. Commentatore certificato 01.10.07 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Salve.
Premetto che sono un ingegnere chimico, quindi sono andato a vedere cosa ne pensa la gente di un problema sentito quale quello dell'energia.
E sono rimasto allibito.
Trovo collegamenti a siti dove si teorizza l'ottenimento dal nulla di energia elettrica (con balle spaziali su energie cosmiche, zero assoluto e meccanismi fantasiosi quanto inutili...) e chi ancora pensa che l'idrogeno sia la fonte energetica delle meraviglie (sveglia: viene ricavato mediante cracking catalitico di catene idrocarburiche, leggasi petrolio, oppure mediante l'energeticamente sconveniente elettrolisi dell'acqua) mentre, caso mai, è un mezzo, come una batteria.
Credo però che di strade interessanti ve ne siano.
C'è l'energia eolica, che però può risultare conveniente solo in alcune zone del Paese: in Pianura Padana non tira un alito di vento;
C'è l'energia solare, che può andare bene per diminuire i consumi nelle case, ma non potrà far funzionare un'acciaieria, un cementificio, una fabbrica manifatturiera, perchè le quantità di kWora producibili sono risibili;
C'è l'energia idraulica, ben sfruttata in Italia, e se si volesse procedere bisognerebbe creare bacini sommergendo più di qualche paesino;
C'è l'energia nucleare, così mal tollerata dalla popolazione perchè timorosa di incidenti;
C'è l'energia da biomasse, ma bisogna ricordare che più si coltiva a oli combustibili meno si coltiverà a grano.
E secondo me?
Io credo che l'aumento del costo del petrolio faccia avvicinare il momento in cui saranno più convenienti i combustibili di origine vegetale, e quando si arriverà a cò..... beati coloro che saranno pronti.
Io credo che il progressivo aumento del costo dell'enegia farà preferire automezzi meno assetati e case con un isolamento migliore.
Credo sia meglio per l'Italia incrementare la produzione di biocombustibili, un moderato ritorno al nucleare e sviluppare la ricerca verso il vero futuro: la fusione nucleare controllata di deuterio. Se valido sarebbe un traguardo epocale.

Guido G. Commentatore certificato 01.10.07 09:32| 
 |
Rispondi al commento

e un anodo in NICHEL contro l'anodo in palladio.
Questa scoperta è stata ampiamente snobbata da tutta la comunità scentifica mondiale...
VOLETE LA MIA OPINIONE
QUESTA ENERGIA E' TROPPO LIBERA E SICURA PER POTER ESSERE ADOPERATA DA UN PAESE.
DI FATTI SANCIREBBE DEFINITIVAMENTE O QUASI LA FINE DELLA DIPENDENZA ENERGETICA DI UNA NAZIONE DAL PETROLIO.
QUESTA FACILE REAZIONE NUCLEARE HA RESE CHE POSSONO ARRIVARE PERSINO AL 300 % DELL'ENERGIA IMPIEGATA PER ATTIVARLA.
QUESTO VUOL DIRE CHE SAREBBE MOLTO CONVENIENTE ED ECONOMICA !!!
IL NOSTRO PAESE HA SOFFOCATO, COME TUTTI GLI ALTRI PAESI DEL MONDO, LA RICERCA IN QUESTO CAMPO DELLA CHIMICA, CHIUDENDO UNA ELLE MAGGIORI POSSIBILITA' DI INDEPENDENZA DELL'UOMO DAL PETROLIO
CI SONO TROPPI INTERESSI IN GIRO PER POTERLA UTILIZZARE LIBERAMENTE !!!
MA IN QUESTI ANNI C'E' STATA UNA NOVITA'...UN PAESE SI E' TIMIDAMENTE INTERESSATO A QUESTA ENERGIA...BREVETTANDO SUBITO LE PROPRIE RICERCHE IN QUESTO CAMPO...INDOVINATE CHI E' ?
MA E' CERTO E' L'AMERICA !!!
SOLO UNA ASSOCIAZIONE ITALIANA DETTA PROGGETTOMEG HA DIFESO QUESTA TECNOLOGIA, RACCOGLIEMDO UNA PETIZIONE DI 14000 FIRME DA PORTARE IN PARLAMENTO IL 15 APRILE 2007.
MA DA SOLI NON POSSONO FARCELA.
ANDATE A VEDERE IL SITO www.progettomeg.it E INFORMATEVI LA SU CHE COSA E' QUESTA TECNOLOGIA INNOVATIVA.
VIVA IL FUTUTO...SPERIAMO CHE VADA TUTTO COME SI SPERA.
GRAZIE DELLA VOSTRA ATTENZIONE, MI SCUSO DEGLI EVENTUALI ERRORI ORTOGRAFICI ACCIDENTALMENTE COMMESSI.

Benvenuti Francesco 28.09.07 20:13| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proviamo a fare una ricerca !
Il cambio Euro/dollaro è ultimamente ( già da un pò ) favorevole. E' vero che il prezzo al barile del petrolio aumenta costantemente, ma viene pagato in DOLLARI !
Proviamo a vedere se gli aumenti della benzina sono proporzionati all'aumento del costo del barile il tutto in relazione al cambio euro/dollaro.
C'è qualcuno che mi sa indirizzare sul dove trovare questi dati per almeno gli ultimi anni ?
Poi proverò a fare qualche statistica e vi terrò informati.
Grazie a tutti e .... vigiliamo sempre
Ciao

Davide Tassinari Commentatore certificato 27.09.07 12:15| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Proviamo a fare una ricerca !
Il cambio Euro/dollaro è ultimamente ( già da un pò ) favorevole. E' vero che il prezzo al barile del petrolio aumenta costantemente, ma viene pagato in DOLLARI !
Proviamo a vedere se gli aumenti della benzina sono proporzionati all'aumento del costo del barile il tutto in relazione al cambio euro/dollaro.
C'è qualcuno che mi sa indirizzare sul dove trovare questi dati per almeno gli ultimi anni ?
Poi proverò a fare qualche statistica e vi terrò informati.
Grazie a tutti e .... vigiliamo sempre
Ciao

Davide Tassinari Commentatore certificato 27.09.07 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Perchè in questo paese che ha come Ministro dell'Ambiente (finalmente) un ambientalista non si utilizza il Biodiesel mentre negli anni scorsi una quota di questo prodotto finiva nelle nostre auto? Semplice il Ministro Ambientalista non ha provveduto a disporre e idecreti necessari. Risultato nel 2007 non si è ancora consumato un litro di biodiesel. Per fortuna le nostre aziende produttrici esportano in tutta Europa (siamo i maggiori produttori di biodiesel) e quindi non hanno ancora chiuso.

gino bruno 22.09.07 10:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao beppe
sono ale da milano cio che dici durante le tue conferenze credo fermamente si possa realizzare... penso anche pero che facendo l'esempio della macchina di canapa: un sacco di persone a causa di queste innovazioni rimarrebbero senza lavoro... molte industrie sarebbero costrette a licenziare personale... ripeto penso seriamente che le cose che dici siano giuste, il problema reale sono gli effetti che avrebbero certe scelte sulle persone... effetti sia molto positivi che estremamente negativi, nn penso tu sia stupido da nn aver pensato a certe conseguenze. se per esempio quella macchina a canapa fosse stata in effetti messa in commercio...le altre industrie sarebbero andate in fallimento licenziando personale... in oltre... quelle industrie che si fossero adattate alla nuova tecnologia nn avrebbero cmq avuto bisogno di nuovi dipendenti dato che quella macchina e molto piu resistente e reciclabile in confronto alle altre... quindi cosi facendo nn solo le case automobilistiche sarebbero andate in fallimento ma anche tutte quelle altre industrie che vi girano attorno... rimane comunque un idiozia bandire una pianta...hihihi con tutto cio quello che voglio dire è che purtroppo nn ci sono energie che possano sia fare bene e costare il giusto e che in contemporanea nn lascino a casa migliaia di dipendenti... ovvio che questo esempio è applicabile a un sacco di cose...

saluti ale

alessandro mura 20.09.07 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe..
..una domanda..
..il greggio acquistato oggi 13.09.2007 in dollari (il cambio in euro rimane ogni giorno di più favorevole!!) arriva alla pompa entro 24 ore per condizionare il prezzo del diesel e della benzina?..
comunque grazie!

Andrea

Andrea Pollini 13.09.07 19:49| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe..
..una domanda..
..il greggio acquistato oggi 13.09.2007 in dollari (il cambio in euro rimane ogni giorno di più favorevole!!) arriva alla pompa entro 24 ore per condizionare il prezzo del diesel e della benzina?..
comunque grazie!

Andrea

Andrea Pollini 13.09.07 19:47| 
 |
Rispondi al commento

CRISI ENERGETICA - BIOMASSA SECCA

Il ministro Bersani ha pubblicato le stime sul mercato dell'energia per il 2007: "Non siamo riusciti a tener dietro con investimenti e infrastrutture. Siamo ancora abbastanza nei guai dal punto di vista di sicurezza del sistema energetico"

E' il momento di passare al contrattacco con la biomassa secca 100 Milioni di Tonnellate. Pensavo di avere ancora un anno di tempo, ma è qui e ora è tempo di agire, mi hanno passato la palla, sono solo davanti alla porta sguarnita, devo segnare.

100 stufe gratis per i primi 100 contratti decennali di fornitura di prodotti 100 Milioni di Tonnellate.

Anche l'amministratore delegato dell'Enel Conti è pessimista sul futuro energetico: "Siamo più fragili di due anni fa. I costi aumenteranno ancora. Rischiamo di restare al freddo e al buio. Nell'ultimo inverno ci siamo salvati, ma non so se potremo salvarci quest'anno. Siamo ancora più fragili di quanto lo eravamo nel 2005"

Se sei nel dubbio passa alla stufa a biomassa secca, ci pensiamo noi a rifornirti, 100 Milioni di Tonnellate

GRATIS 100 STUFE

BIOMASSA SECCA ENERGIA PULITA

Contratto di fornitura decennale di cippato, ciocchi o tronchetti

100 Milioni di Tonnellate

LEGNA ECOLOGICA
- tagliata a mano
- piante secche già morte
- cippato ottenuto da rametti
- sfruttamento razionale foreste
- produzione e sviluppo locale

A PARITA' DI PESO E DI PREZZO
- maggior volume
- maggior potere calorico
- maggior risparmio

Tutti potete usare gratuitamente il marchio 100 Milioni di Tonnellate, a patto che abbiate un prodotto ecologico ottenuto da biomassa secca o sfruttamento razionale delle foreste. Se sei pronto, se hai la palla frai piedi, se sei davanti alla porta, fai gol anche tu, è il momento di sfondare, di tirare giù il muro, di liberarci dalla dipendenda straniera, di diventare ricchi: bisogna prenderci la nostra fetta di mercato.

100 MILIONI DI TONNELLATE
http://100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

danilo cafù 12.09.07 13:00| 
 |
Rispondi al commento

ENERGIA ALTERNATIVA - IL CASO DI POLYFUEL
WWW.POLYFUEL.COM


POLYFUEL PRODUCE UNA MEMBRANA AD IDROCARBURI DI NUOVA GENERAZIONE

LA MEMBRANA SERVE COME CATALIZZATORE PER IL PROCESSO ELETTROLITICO DI UNA CELLA COMBUSTIBILE

LA CELLA COMBUSTIBILE CONSENTE ALL'IDROGENO DI LIBERARE ENERGIA

QUINDI LA HYDROGEN ECONOMY SI BASA SULLE CELLE COMBUSTIBILI DETTE ANCHE FUEL CELLS

LE FUEL CELLS PER DISPOSITIVI PORTATILI, COME CELLULARI E COMPUTERS, MA ANCHE PER AUTO SI BASANO SULLE MEMBRANE AD IDROCARBURI DI POLYFUEL.


PER CHI FOSSE INTERESSATO AL CASO POLYFUEL, C'E' IL SITO... NN CREDO CHE QUESTA COMPAGNIA RIMARRA' PRIVATA PER MOLTO TEMPO ANCORA... VEDI D1 CON BP.

A PRESTO

DANILO G. Commentatore certificato 25.07.07 22:26| 
 |
Rispondi al commento

JATROPHA E BRITISH PETROLEUM

BRITISH PETROLEUM LA PIU' GRANDE COMPAGNIA EUROPEA HA FIRMATO UNA JOINT VENTURE CON D1 PLC.

BP + D1 = SVILUPPO JATROPHA

JATROPHA E' UNA PIANTA TOSSICA ALL'UOMO, QUINDI NON COMPETE NELLA CATENA ALIMENTARE, DALLA CUI SPREMITURA DEI FRUTTI SI PRODUCE

JATROPHA OIL

IL JATROPHA OIL VIENE RAFFINATO E TRASFORMATO IN BIODIESEL CON UN ABBATTIMENTO DELL'80% DELLE EMISSIONI INQUINANTI

JATROPHA PER BIODIESEL

PER CHI FOSSE INTERESSATO ALL'ENERGIA PULITA ECCO UN ESEMPIO DI COMPAGNIA PETROLIFERA GLOBALE CHE TENDE LA MANO ALLE FONTI ALTERNATIVE.


D1 + BP = JATROPHA OIL

DANILO G. Commentatore certificato 25.07.07 22:18| 
 |
Rispondi al commento

BIOETANOLO:
Ho trovato un sito internet Brasiliano http://www.wcv.com.br/wcv/flex1.asp da dove è possibile acquistare una modifica alla centralina elettronica dell'auto che permette di andare completamente ad alcool (bioetanolo) il costo in euro è di +/- € 200,00. Io vorrei acquistarla c'è qualcuno che mi sa dire se posso produrmi il bioetanolo da me. Sul mercato sembra un po' difficile trovarlo allo stato puro (senza acqua).

RICCARDO CASTAGNA Commentatore certificato 24.07.07 11:33| 
 |
Rispondi al commento

a quando una v week contro le compagnie
petrolifere?

elisa s. Commentatore certificato 13.07.07 17:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La alcoplus non deve chiudere non si può chiudere un industria che con tutto quello che fa aiuta l'abbassamento dell'immissione dei gas effettto serra.Ogni giorno ci subiamo spot e slogan contro le emissioni di co2.E poi quando si scopre che c'è un industria che combatte i co2 per davvero la si chiude i co2 non li si combattono come fanno gli altri ecologisti con soli slogan.Per ridurre i co2 bisogna fare qualcosa di concreto e non inventarsi slogan che non servono a niente c'è bisogno di più fatti e meno parole bisogna fare qualcosa.W l'alcoplus

Lorenzo Piovano 09.07.07 16:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La alcoplus non deve chiudere non si può chiudere un industri che con tutto quello che fa aiuta l'abbassamento dell'immissione dei gas effettto serra.Ogni giorno ci subiamo spot e slogan contro le emissioni di co2.E poi quando si scopre che c'è un industria che combatte i co2 per davvero e non li combatte come fanno gli altri ecologisti con soli slogan.Per ridurre i co2 bisogna fare qualcosa di concreto e non inventarsi slogan che non servono a niente c'è bisogno di più fatti e meno parole bisogna fare qualcosa.W l'alcoplus

Lorenzo Piovano 09.07.07 16:35| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

pecorone scanio
non ho minimamente voglia di darti del lei in quanto deputato e ministro di questo merdos paese,
tu e i verdacci avete sempre parlato di alternative al petrolio,carbone ecc.
spero che ora qualcosa per legge potrete imporlo come il divieto di commercializare macchine che vanno a gasolio o benzina visto che le alternative ci sono,e poi la ricerca ,io pago per la ricerca scientifica in quanto tassato da voi cazzon.perciò i cittadinidovrebberovere il diritto di essere informati anche di poter avere notizie importanti in modo da collaborare ed eventualmente crearsi un'impresa
Vaffanculo

antonio frau 08.07.07 18:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Approposito di energia e centrali a biomasse l'11 luglio andremo a manifestare contro il ministro Decastro che fa melina sui regolamenti attuativi sulle microcentrali a biomasse, a qualcuno piaciono solo quelle grosse e quesi sono potenti, i soliti potenti.
vedasi articolo su
www.coldiretti.it/docindex/cncd/informazioni/468_07.htm
Cordialmente
Matteo
p.s. fa melina anche sulle etichette degli alimenti la legge c'è ma non si vede... ancora

Matteo Zappino 03.07.07 07:14| 
 |
Rispondi al commento

bellissime parole, da parte di tutti.Ovvio che siamo tutti d'accordo sulla maggior parte della questione.Ma credo si debba cercare la possibiltà di agire, che c'è, come SEMPRE.Vorrei lanciare ad esempio un idea abbastanza banale ma probabilmente efficace: creare un fondo comune per l'acquisto di territori agricoli da adibire ESCLUSIVAMENTE alla coltivazione di colture destinate a biocombustibili.Si troverà sicuramente una via burocratica per farlo.
Ragazzi le parole sono si fortissime ma le azioni (e gli esempi) lo sono ancora di più, e tanto di più se sono semplici.
Io non vivo assolutamente nell'oro ma sarei disposto a risparmiare per investire in tutto ciò (pensate a come ogni giorno si buttano via i soldi in cagate senza senso).

Beppe, che dici? gradirei un commento!!

Sergio

Sergio Castellani (zioprotone) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.07 02:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Allarme incendi in Sicilia e Calabria

In Lombardia ci sono 100 guardie forestali, mentre in Sicilia, con lo stesso territorio, ce ne sono 50mila, cioè cinquecento volte di più

informati sull'anno internazionale della biomassa

In Italia ogni anno bruciano boschi per una superficie corrispondente a 20 mila campi di calcio, l'equivalente dell'energia di 15 miliardi di pannelli solari, 7 volte il fabbisogno energetico italiano.

http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/il_settore_dell.html

federica cortina 26.06.07 18:00| 
 |
Rispondi al commento

ho letto questo post e mi è venuto in mente un discorso che mi ha fatto un mio amico oggi: in effetti in italia, quando degli scienziati creano qualcosa di veramente utile per l'ecosistema o altro, le società di cui fanno parte vengono chiuse e questi si ritrovano improvvisamente senza i fondi per continuare le ricerche (come il gruppo appartenente alla fiat che aveva inventato dei pannelli solari fatti di un materiale un casino di volte più economico del silicio). una cosa del genere è veramente assurda, com'è possibile che quando finalmente si è trovato un sistema per dare ai cittadini la possibilità usufruire di un energia non inquinante, quello schifo di gente ostacola la sua diffusione. MA QUAL'è IL MOTIVO DI TUTTO CIò???? PERCHè LO STATO NON Dà PIù FONDI ALLA RICERCA, CHE è IL NOSTRO FUTURO???sembra davvero che certe persone vogliano condurre il pianeta all'autodistruzione: petrolieri, politici, chi governa il mondo in generale. ma ci tengono davvero tanto a morire di fame, sete, malattie e guerre??? ma a loro piace cosi tanto sentire che ogni giorno muoiono milioni di persone per questi problemi?? quella è gente pazza, malata di soldi, gente che se tenti di torcergli un capello e cacciarla via a pedate, ti fa fare la fine di Aldo Moro. e la cosa più assurda è che siamo in sei miliardi di persone contro poche migliaia e nessuno è ancora riuscito ad impedire che continuino a farsi i cazzi loro...

Alex Rigo 24.06.07 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere a qualcuno forse più informato di me che fine abbiano fatto le pile elettriche Carbonio-Magnesio (C-Mg)scoperte dall'Università di padova, dopo che queste avevano mostrato caratteristiche ben superiori a qualsiasi batteria in commercio e che per lo smaltimento potevano essere "digerite" a mo di alka-seltzer...
mi sa tanto che migliaia di brevetti sono stati fatti sparire (comprati) dalla circolaziione perchè avrebbero provocato lo sconquasso delle grandi multinazionali del petrolio e dell' energia!

Facciamo come l'islanda: vietiamo gli idrocarburi per legge!!!

Pannelli solari unica soluzione

Francesco V. Commentatore certificato 21.06.07 21:57| 
 |
Rispondi al commento

...guardate un po' cosa mi è toccato leggere su un sito "onlus":

Un progetto di comunicazione per illustrare la fonte di energia più diffusa al mondo





Sulla rampa di lancio il sito internet www.carbonepulito.it, un nuovo contenitore on line per conoscere da vicino una fonte importante per soddisfare i fabbisogni energetici del Pianeta. Le nuove tecnologie ambientalmente compatibili ed economicamente convenienti sono la chiave per capire cosa e' cambiato oggi nel mondo del carbone per la produzione di elettricita' e perche' tutti i Paesi del mondo lo utilizzano in maniera abbondante e sicura. Il sito e' articolato in 7 sezioni tematiche: una per spiegare cos'e' il carbone e perche' si parla di carbone pulito, un'altra per il progetto, la riconversione di Torrevaldaliga Nord, poi c'e' una sezione per la medicina e la salute con i pareri e i dati. Un'altra sezione e' dedicata alla scienza e alle tecnologie per gli aspetti tecnologici e di ricerca sul carbone pulito, un'altra sul mix dei combustibili in Italia e nel mondo con i dati sulle fonti internazionali e ancora sulle esperienze all'estero. Approfondimenti, pubblicazioni e rapporti completano la nuova iniziativa editoriale di Enel per informare in modo trasparente tutti coloro che vogliono saperne di piu'. Un focus particolare e' dedicato alla riconversione a carbone pulito che l'Azienda sta effettuando nella centrale di Torrevaldaliga Nord a Civitavecchia. In piu' il sito offre la possibilita' di scoprire le opinioni dei personaggi piu' autorevoli del panorama scientifico, politico ed economico oltre ai link utili che rimandano tra gli altri all'Agenzia Internazionale dell'Energia e alla Commissione per l'Energia dell'Ue.


....con questi livelli di disinformazione è veramente DURAAAA!!!!

ciao



massimo cleva 19.06.07 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Vorrei farti notare una vicenda alquanto pirandellina.
Sono Sciliano di Caltagirone, città riconosciuta dall'Unesco, insieme ad altre otto, patrimonio dell'umanità per il barocco.
E' noto che l'Unesco pretende, da parte delle Istituzioni(regione, Provincie,Comuni) un preciso impegno affichè il territorio tutelato.
Bene, cosa fa la Regione Siciliana?
1 - Con Il Governo Capodicasa (primo post - comunista allla guida di Palazzo d'Orleans)approva una legge sulle liberalizzazione delle ricerche di idrucarburi nel sottosuolo.
2 - qualche anno più tardi il Governo Cuffaro autorizza la Phanter (società della Texaco) ad effettuare delle indagini conoscitive (rectius:trivellazioni) su ben 746 Km quadri di cui 86 ricadenti nella zona protetta dall'Unesco.
Quando la vicenda diviene di dominio pubblico, qualche coscienza si "smuove", e allora è un sussieguo di appelli accorati(vedi Camilleri), mobilitazione di cittadini(era ora!!) schieramenti trasversali che tuonnano che No!! non si può scavare a ridosso della Val di Noto!!
La Regione, quindi, fa marcia indietro, revoca le autorizzazioni.La Phanter fa ricorso al Tar e ottiene la sospensione del provvedimento di revoca, a causa di un vizio di forma (pare che mancasse la firma dell'assesore ai BBCC e AA).
A causa del frastuono sviluppatosi nel frattempo, la panther decide di non effettuare alcuna ricerca nell'area tutelata...vale a dire circa 86 km quadri... egli atri 660 km quadri?
Subito il presidente Cuffaro e l'assesore Leanza si gettano in dichiarazione altisonanti:"ha vinto il buon senso,L'ATTEGIAMNETO TENUTO DALLA LREGIONE HA PRODOTTO I SUOI EFFETTI"
Ma come, prima concedi le autirizzazioni, fai scoppiare un pandemonio di proteste, la Phanter decide di non trivellare più la zona protetta, e tu Regione ti vanti di avere raggiunto in grande risultato?E se non ci fossero proteste, e se tutto si fosse svolto nel più omertoso silenzio??
Ti ringrazio
Antonio Fagone

Antonio Fagone 19.06.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

lunga vita alla ALCOPLUS di Ferrara e a tutte le aziende che producono eco-carburanti!!!!!!! BASTA con il PETROLIO che ne ho piene le palle e i polmoni!!!!!!!!!!!!!!!!

valerio rinaldi 31.05.07 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, è circa un mese che posseggo la Toyota Prius e dire di stare in un’altro pianeta non è un eufemismo. Questa è la prova che siamo sulla strada giusta e tali gioielli tecnologici andrebbero incentivati a gogo anche sui media (evitando accuratamente i test faziosi della rivista più celebre in Italia!:D ma cercandoveli su internet); il solo passaparola aiuta senz’altro e ritarda di un pò l’agonia delle case automobilistiche che ostinatamente sfornano auto dalle linee si armoniche o avveniristiche, ma dotandole di motori giurassici ( che guardacaso funzionano con fossili), proprio come l’elemento con cui funziona il loro cervello imprenditoriale!! La Prius guardatela, confrontatela e se vi va comperatela.
Postato da Stephanus | 24 Maggio 2007, 17:43

Stefano Petrignani Commentatore in marcia al V2day 24.05.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, è circa un mese che posseggo la Toyota Prius e dire di stare su un’altro pianeta non è un eufemismo. Questa è la prova che siamo sulla strada giusta e tali gioielli tecnologici andrebbero incentivati a gogo anche sui media (è meglio che evitiate i faziosi commenti della più celebre rivista di auto in Italia!!:D); il solo passaparola aiuta senz’altro e ritarda di un pò l’agonia delle case automobilistiche che ostinatamente sfornano auto dalle linee si armoniche o avveniristiche, ma dotandole di motori giurassici ( che guardacaso funzionano con fossili), proprio come l’elemento con cui funziona il loro cervello imprenditoriale!! La Prius Guardatela, confrontatela e capirete.

Stefano Petrignani Commentatore in marcia al V2day 24.05.07 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Nelle isole Salomone è stata trovata un'altra alternativa al petrolio. Ricavano carburante dalle noci di cocco. Impossible is nothing!!!

Giulio V. Commentatore certificato 19.05.07 05:20| 
 |
Rispondi al commento

CANAPA ?

Michele De Vincenzi 17.05.07 16:07| 
 |
Rispondi al commento

C-A-N-A-P-A !!!

Michele De Vincenzi 17.05.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, cosa ne pensi dell´intervista rilasciata da fidel castro circa un mese fa sugli effetti devastanti che avrebbe un utilizzo massivo dei biocarburanti, in seguito a un´alza vertiginosa dei prezzi di quegli alimenti basici da cui si estrae l´etanolo necessario per i biocarburanti?

stefania donzelli 09.05.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un'azienda come la alcoplus nn può chiudere, anzi deve essere da modello per far in modo che queste si espandino in tutta la nazione e portino a un cambiamento radicale in un paese arretrato in moltissimi campi. beppe fai in modo che quello che ti viene scritto sul tuo blog, venga a conoscenza di chi sta al potere e sappino l'opionione dei cittadini che loro ignorano, continuando a fare il loro sporchi poteri. W LA DEMOCRAZIA ( ma nn quella che c'è in italia che è diventata dittatura)

tanuccio digangi 03.05.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

...insegnamo a dare il buon esempio...e non mi riferisco a nessuno...ma a tutti...se insegnamo ogni giorno il buon esempio a qualcuno sul fare/pensare giusto...

giacomo biagetti Commentatore in marcia al V2day 23.04.07 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovvio il nero pece non è ecologia.
E Garrone non l'ha detto.
Ovvio se lo metti a confronto con un produttore di carote in giardino, lui inquina.

Tutto ovvio, peccato cari dormienti, che la pece derivata da attività di raffinazione, da qualche parte va smaltita.
Sin che c'è petrolio, c'è inquinamento e derivati.
Fin che c'è petrolio ci sarà plastica e giocattoli.

Fin che ci sono GENOANI patiscimili però, ci sarà sempre da ridere.!!!!

Forza Beppe fai esempio meno demagogici.

Patti scicenuanoincC 17.04.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Gent. Dipendente,
Caro Ministro Castro,

La invito a prendere in immediata considerazione le problematiche legate alla produzione di idrocarburi dalla barbabietola e impedire, da qualsiasi parte sovraggiunga, ingerenze alla sopravvivenza della produzione di alcool o della colza, e di tutte le altre tecnologie di trasformazione comprese quelle dei rifiuti!

Le chiedo, ma lei ha dei figli? Dei parenti cari? Dove vivono? Dove vorrebbe che vivessero? Lei che aspettativa di vita ha? Ovviamente dopo la pensione che le pagheremo, penso si voglia ritirare in una località serena, pulita, piena di comodità che però non diano fastidio al suo riposo.... e non pensa che ciò sia anche nella speranza di ogniuno dei suoi datori di lavoro?

Si dia da fare.

Buon Lavoro.

Massimo Grassi

Massimo Grassi 16.04.07 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Però scusate ...a parte gli scherzi,penso sia meglio aumenrate le auto che vanno bioetanolo,biogas,grandi caldaie che vanno a tutto ciò che sono le colture dedicate ad energia verde,piuttosto che bruciare petrolio...che dite?

Francesco Recchia 06.04.07 20:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

...ho sentito le parole di garrone...mio Nonno, Ottavio,avrebbe detto "che te pija 'n gorbo!"

Francesco Recchia 06.04.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso per il disturbo,ma ho scritto un libro su Fidel Castro e su questi argomenti trattai da voi il libro si intitola "buon compleanno Fidel"ed è una presa in giro del leader maximo,con tante battute verità nascoste politica sesso etc etc.Gradirei mandarvelo affinchè lo leggiate ,posso?Però per favore mandatemi l'indirizzo al quale spedirlo.Il libro è appena uscito ,e credo ci sia del materiale che vi possa interessare,restando in attesa saluto cordialmente Salvatore Cicala santa croce 4 Trieste 040 220500.Grazie arrivederci.


Io sono d'accordo con l'utilizzo dell'etanolo, ma la sostituzione completa del petrolio con biocombustbili è impossibile. voglio ricordare che le macchine che vanno ad etanolo per partire utilizzano benzina, altrimenti a basse temperature l'etanolo nemmeno si accenderebbe. L'etanolo puzza di uova marce all'accensione della macchina (acido solfidrico). E' inutile si propini l'idrogeno come risolutore di ogni problema, sfido chiunque a girare con 3 bombole di idrogeno stto i sedili. L'idrogeno ha una velocità di fiamma 3 volte superiore a tutte gli altri combustibili. Non si parli nemmeno delle macchine totalmente elettriche, per avere un'autonomia decente dovrei girare con 12 batteria sotto l'auto e dove li metto i sedili. L'epoca delle macchine finirà quando finirà il petrolio, quest'epoca finirà come è finita l'epoca delle carrozze.

davide ippolito Commentatore certificato 06.04.07 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anzitutto CIAO A TUTTI, io sono JackWolf, e questo è la mia seconda esperienza riguardo ai blog. Ho scielto quello di Beppe Grillo perchè mi credo sia uno dei più seri e, soprattutto, critici blog della rete italiana.
essendo io studente del cdl di Educatore Sociale, avrò bisogno di tutti i commenti che riuscirò a leggere, spero che le mie risposte non vi sembrino troppo noiose o lunghe e confido nella vostra pazienza.
per quanto riguarda l'argomento, è difficile leggerlo senza farsi cadere le gonadi: primo perchè se nella mia città ci fosse, un distributore di ETANOLO o di qualunque altro genere di biocarburante diverso dal metano, ci andrei SEMPRE, secondo sentire che li stanno addirittura chiudendo per mancanza di melasso o quel cavolo che è un bel pugno nella pancia....che devo dire...io credo che oramai il progresso, tecnologicamente parlando, faccia sempre più rima con Efficienza, ma efficienza significa anche RISPARMIO, e in un mondo la cui economia è basata sullo SPRECO e sullo sfruttamento, questa parola diventa sempre più scomoda...continuo ad aspettare l'automobile che consuma acqua o anche quella che ha presentato Beppe in un comizio ai cassa integrati della fiat, che fa 100 Km con un litro e a produrla in serie costerebbe 5000 €....e il peggio è che ESISTE GIÀ DA PIÙ DI 5 ANNI....io quella macchina la comprerei domani!!!!!
a chi ha avuto la pazienza di leggere dico grazie e attendo le vostre risposte, che per me sono preziose.

giacomo m. Commentatore certificato 04.04.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

motore che va a ..... semi d Jatropha Curcas

MBINGA, TANZANIA. Dal nostro inviato
All'Equatore il sole tramonta alle sei, tutto l'anno. Alla latitudine di Kaja Peric, che è nata in Bosnia da famiglia croata, ma vive nel profondo sud della Tanzania, il sole scompare solo mezz'ora più tardi. Dopodiché,non è detto che ci sia la luce. «Non esiste una rete elettrica nazionale e nelle città qui intorno,i quotidiani blackout possono durare anche otto ore. Ma non nel nostro convento», dice sorella Kaja con un dolce sorriso. «Noi, l'energia ce la coltiviamo nel giardino».
Dietro al convento delle sorelle Vincenziane a Mbinga — un villaggio sperso nel niente della foresta tropicale, non lontano dal Mozambico — più che un giardino, c'è qualche ettaro di coltivazioni. La congregazione, che fa capo al convento di Untermarchtal, in Germania, gestisce in quest'area 18 strutture per circa 300 bambini orfani, sordi e handicappati, grazie a un manipolo di 185 suore (sette delle quali europee): in totale, un bel numero di bocche da sfamare. Ma, insieme a mais e girasoli, le sorelle coltivano per davvero anche l'elettricità.
Kaja, responsabile del progetto, sta facendo crescere dietro al convento 50mila esemplari di Jatropha Curcas. La pianta che potrebbe cambiare, se non i destini del mondo, almeno quelli dell'Africa.
«È davvero miracolosa», assicura Kaja mentre ne accarezza lefoglie,nelbel mezzo di questa scena tropicale che declina tutti i toni del verde. «Abbiamo cominciato due anni fa, partendo dai semi. Semplicemente tagliando i primi rami e innestandoli per terra abbiamo coperto tre ettari. Quest'anno il raccolto sarà ancora modesto. Ma l'anno prossimo avremo raggiunto l'indipendenza energetica».
Sul tetto della chiesa c'è un gigantesco pannello solare fatto a "V" ...
il link è...http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2007/03/mbinga-tanzania-suore-coltivano-elettricita.shtml?uuid=68cf9b98-df59-11db-b57a-00000e25108c&type=Libero

giacomo bagetti Commentatore in marcia al V2day 03.04.07 14:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
è in corso una petizione su internet affinchè il governo dia sostegno alla ricerca della 'fusione fredda'

http://www.progettomeg.it/fusione-fredda-petizione.htm

Stefano Lovisetto 03.04.07 12:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ragazzi.....ma porca p......a!!!!!!!!!!Ma come si fa ad ascoltare delle simili s..........e!!!!!io non ho avuto il coraggio di ascoltarla nemmeno tutta l'intervista di questo decelebrato qua....Ma c....o!!siamo in mano a gente così sul serio???Cioè..il nostro futuro dipende da sti froci qui???Ma allora ha ragione beppe a sperare nel meteorite!!!c...o!!ma non c'è altra soluzione....Questo qa parla del petrolio come se fosse la salvezza dell'umanità...come se utilizzare il petrolio per fabbricare oggetti di tutti i giorni fosse una cosa normale....poi gli scarti di questi prodotti magari li andiamo a smaltire con gli inceneritori di nuova generazione,che secondo sti stronzi qua sono un innovazione anche quelli....ma V........O!!!!!Dio ce ne scampi e liberi......

Giulio Monni Commentatore certificato 03.04.07 09:22| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Leggo sul Sole 24 ore del 31 Marzo a pagina 11, un interesante articolo sull'olio di jatropha. Si ricava da una pianta che cresce nelle zone equatoriali dell'africa e potrebbe se ben utilizzata liberare il continente dalla fame e dalla povertà.
Dai suoi semi, con una semplice spremitura manuale, si ricava un olio che è un eccellente combustibile per le auto diesel, non inquina, dai residui dei semi si ricava un ottimo fertilizzante, è una pianta perenne vive anche 20 anni e può resistere tranquillamente a due anni di siccità. Insomma ha un sacco di buone qualità, ma gli manca l'unica essenziale non è di proprietà delle compagnie petrolifere e noi continueremoa bruciare combustibili fossili ed a avvelenare la nostra atmosfera.
Saluti

Francesco B. Commentatore certificato 02.04.07 15:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

biomasse fonte rinnovabile solo se pulita. Chi vuole costruire un impianto a biomasse e inserisce nella domanda codici rifiuti tra i combustibili da utilizzare (ancorchè considerate scarti organici e quindi biomasse) deve chiedere Pronuncia di Compatibilità Ambientale del Progetto ossia deve andare a VIA, in quanto lo stabilisce il Decreto Legislativo 03.04.2006 n. 152 (Codice Ambientale) articolo 23 comma 1 lettera a. Si veda a tal fine all’allegato III l’elenco a il punto 9.b che anche se in fondo recita :” ad esclusione degli impianti sottoposti a procedura semplificata di cui agli articoli 214 e 216 del presente decreto.” Ma le procedure semplificate, riguardano chi un impianto c’è l’ha già NON chi lo deve costruire. In pratica è semplificata la gestione NON la costruzione dell’impianto. Comunque per conoscenza VI COMUNICO CHE ANCHE QUESTA NORMA, E’ STATA CASSATA DA UNA SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA Corte di giustizia europea, Sez. II, 23/11/2006 n. C-486/04 Sull’inadempimento della Repubblica italiana per aver dispensato dalla valutazione dell’impatto ambientale un impianto produzione di energia elettrica mediante incenerimento di combustibili. La Repubblica italiana avendo dispensato dalla procedura di valutazione di impatto ambientale un impianto, destinato all’incenerimento di combustibili derivati da rifiuti e di biomasse, avente una capacità superiore a 100 tonnellate al giorno e rientrante nell’alleg. I, p. 10, della direttiva 85/337/CEE, concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, come modificata dalla direttiva 97/11/CE, ed avendo adottato una norma quale l’art. 3, c. 1, del DPCM 3 settembre 1999, intitolato “Atto di indirizzo e coordinamento che modifica ed integra il precedente atto di indirizzo e coordinamento per l’attuazione dell’art. 40, c. 1, della l. 22 febbraio 1994, n. 146, concernente disposizioni in materia di valutazione dell’impatto ambientale”, recante modifica dell’alleg. A,

giorgio rossin 02.04.07 12:14| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sto incominciando a pensare che cambiano i suonatori ma la musica non cambia.
La svolta verso l'ambiente con il centro-sinistra al governo ??? se chiude questa industria e/o tutte quelle che fanno parte di un nuovo modo di vedere l' ambiente siamo persi !!! Io l'ho mandata l'e-mail. Ciao a tutti

Salvatore Di Salvo 29.03.07 23:13| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Perchè voglio parlare del gran casino di vallettopoli e che centra con l'energia e cacchi vari .


PECCATO CHE LA VOSTRA SUSCETTIBILE E DEVOTA INTELLIGENZA NON VI FA VEDERE,

PRENDIAMO LA BASILICATA CHE DIVENTERA' LA PATTUMIERA NUCLEARE EUROPEA,

PRENDI QUATTRO PROCURATORI CHE SANNO IL FATTO LORO IN FATTO DI TUTELA AMBIANTALE VISTA LE BANDIERINE DI LEGA AMBIENTE, IN QUELLA ZONA ( MARINA DI CAMEROTA E ALTRE LOCALITA')

CHE POSSONO ROMPERE I MARRONI NELLA CREAZIONE DELLA PIU' GRANDE DISCARICA NUCLEARE D'EUROPA

ORA POSSONO I POTERI FORTI RINUNCIARE AI BELLISSIMI PROVENTI ( SOLDONI EURO NI CHE VERRANNO VERSATI DALLA FRANCIA ).

SOSTITUIAMO CHI HA LA VERA COMPETENZA ( i MAGISTRATI ) TERRITORIALE PER NON FARE QUESTO SCEMPIO O DISASTRO ECOLOGICO METTIAMO ALTRI 4 MAGISTRATI DI NOSTRO CONTROLLO CON I SOSTITUTI PROCURATORI GIUSTI E LA DISCARICA E IL DISASTRO ECOLOGICO PIù GRANDE DELLA STORIA D'ITALIA PER SEMPRE E SERVITO.

I REATI DI FABRIZIO CORONA NON SONO DI COMPETENZA TERRITORIALE VISTO CHE SONO STATI FATTI A ROMA A MILANO E ALTRE ZONE D'ITALIA.

INTANTO RIMOVIAMO I MAGISTRATI CHE DIVULGANO NOTIZIE FALSE E TENDENZIOSE, A'MBECILLI

AUGURI SIGNOR BEPPE GRILLO COME AL SOLITO I SUOI
DIPENDENTI STANNO LAVORANDO BENE.

MELIS FABRIZIO

IO NON HO PAURA

Melis Fabrizio 29.03.07 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non mi stupisco che L'Alcoplus di Ferrara stia chiudendo nell'indifferenza politica.
Ricordi la centrale a specchi ustori(principio di Archimede\energia solare )sperimentale realizzata dalla collaborazione tra il Prof.Rubbia e l'Enel in Emilia? a questa doveva seguire la costruzione di un altra centrale non + sperimentale in Sicila, ma i finanziamenti governativi non arrivarono mai e il Prof.Rubbia dovette emigrare in Spagna per dar vita all'opera. I ns polici non sono nemmeno in grado di progettare una politica energetica sostenibile,lungimirante e ci rendono sempre piu'dipendenti dal solo petrolio e dal metano russo\algerino. L'energia solare e l'eolica rimangono marginali, il nucleare è stato cancellato (salvo essere circondati al confine delle Alpi da diverse centrali francesi,svizzere e slovene)e la petrolitalia è spesso a rischio black-out. Nell'automazione il metano non decolla e l'idrogeno non si vede nemmeno!
I ns politici,tutti,siedono in parlamento grazie ai nostri voti,per difendere gli interessi delle seguenti lobbies:
- banche e assicurazioni
- petrolieri
- aziende telefoniche
- grande distribuzione

Ci chiedono il voto e in cambio per tenerci buoni ci regalano degli zuccherini come ad es.gli stornelli per riaprire gli stadi a tempo di record! o ci deliziano con costose trasmissioni televisive che lascio alla vs immaginazione. Un paese che destina quote marginali del PIL alla ricerca scientifica e che si trova suo malgrado a dover competere in un mercato globale, non ha futuro.
Sai quando l'energia solare soppiantera' il petrolio? quando le lobbies avranno trovato il modo legale di ottenere il controllo totale della produzione con margini di guadagno identici a quelli oggi imposti attraverso il petrolio e il gas.
Spero di sbagliarmi.

FABIO PICATTO 28.03.07 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

investire su energie innovative?cambiare abitudini?nn se ne parla..molto meglio continuare a vivere nel veleno da noi emesso..non sono i grandi interssi economici che bloccano i cambiamenti,ma la nostra pigrizia all'innovazione e la mancanza di lungimiranza che ci costringono a subire le decisioni di altri.non chiuderebbe l'azienda produttrice di alcol se ci fosse un interesse generale verso sistemi meno inquinanti. penso che sia l'ora di svegliarci fuori e obbligare chi ci manovra a prendere delle decisioni serie e di immediato effetto. una decisione significativa che potrebbe prendere il governo è quella di investire nelle nuove tecnologie eco-sostenibili, sarebbe davvero un grande segnale di intelligenza..decisione forse troppo intelliginte per questo paese..e poi x noi sono molto più interessanti le foto dei politici in mutante in compagnia di veline e veloni,che le tematiche legate al futuro di questo ex-pianeta

daniele lironi (felix85) Commentatore certificato 28.03.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
ormai da qualche anno tutti noi ci siamo resi conto che le macchine ad idrogeno appartengono + al mondo reale che alla fantascienza. Il problema però è vederle circolare perchè non ci danno la possibilità di comprarle. Un altro problema che rallenterebbe la diffusione di queste vetture è dato dalla necessità di nuovi impiati x il rifornimento.
Ora io mi stavo chiedendo perchè intanto non iniziamo a far funzionare qualcosaltro ad idrogeno? Perchè non realizzano AEREI AD IDROGENO?! Questi aerei rilascerebbero nell'aria soltanto vapore acqueo che ad alte quote si trasformerebbe subito in ghiaccio, ben altra cosa rispetto alle porcherie che vengono scaricate adesso in atmosfera. Dobbiamo ricordare che l'inquinamento prodotto dagli aerei è molto maggiore rispetto a quello prodotto dalle autovetture. La presenza ad alta quota di gas prodotti dalla combustione, che a causa delle bassissime temperature si cristallinizzano, provocano dei veri e propri strati che imprigionano il calore prodotto sulla terra partecipando attivamente ad aumentare l'effetto serra, causa dei principali sconvolgimenti climatici. Installare impianti di rifornimento ad idrogeno negli aeroporti è sicuramente molto più facile perchè un solo impianto di stoccaggio potrebbe soddisfare il fabbisogno di centinaia di aerei al giorno. Qualcuno potrebbe obbiettare che l'idrogeno richiederebbe serbatogli + grandi rispetto a quelli attuali. Ma io dico non si potrebbe ridurre di qualche decina di posti la capienza degli aerei?!! E' più importante viaggiare con altre 300 persone o volare facendo piovere acqua?!?!?! Voi che ne dite?!?!?!?!

Paolo Penna 28.03.07 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
è in corso una petizione su internet affinchè il governo dia sostegno alla ricerca della 'fusione fredda'

http://www.progettomeg.it/fusione-fredda-petizione.htm

Stefano Lovisetto 26.03.07 19:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

AVETE MAI SENTITO PARLARE DI MPG-CAPS ??
Non so cosa dire di più !!
SO SOLO CHE FUNZIONANO !!
Le compresse efficaci per tutti i tipi di veicoli e che mi fanno risparmiare sulla benzina e migliorano in modo molto evidente le prestazioni del motore della mia moto e de qualsiasi motore.
Non è necessario essere un meccanico per rendersi conto della grande utilità di questa eccezionale tecnologia.
Ho personalmente testato le compresse e devo dire che ho da subito notato miglioramenti e incredibilmente riesco a percorrere pi?con un pieno, le prestazioni del motore della mia moto sono migliorate e sono felice del risultato.
Vantaggi :
Migliora le prestazioni del motore, aiuta l'ambiente, risparmi sulla benzina ( Attenzione però solo dopo tre pieni si nota da differenza cosi, siamo d’ accordo ?
Svantaggi :
Tante richieste per ricevere il prodotto, bisogna attendere un po’, circa
Come funzionano:
Il carburante, benzina o diesel, brucia più efficacemente creando una sinergia di benefici che includono migliore accelerazione e potenza, aumento del numero di Km per gallone, prevenzione della formazione di residui, vernici ed acidi che sono dannosi ai sistemi di carburazione e ai motori, elimina quindi quasi totalmente tutte le emissioni di scarico dannose.
Vengono prodotte in laboratorio approvato dall'EPA ( Enviromental Protection Agency ) un'agenzia per la protezione ambientale.
Per ritirarle e iniziare a testare l'efficacia, basta collegarsi al sito http://www.businessnet.myffi.biz/italian e contattare il venditore cliccando in alto a destra.
Inoltre grazie a questo sito è possibile anche entrare a far parte di questo incredibile business che sta esplodendo in tutta Italia, potrai vendere anche tu le MPG-CAPS , richiedi l'iscrizione al più presto spedisci una E-m@il a tornainforma@gmail.com e chiede adesso più informazione :
Potete vedere inoltre i filmati e i test che sono stati fatti
Guarda la presentazione :
http://myffi.biz/Flash/fuel_movie.

Artur Jorge Peixinho Ferreira (businessnet) Commentatore certificato 26.03.07 17:55| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BIOMASSE.
Quando si parla di biomasse, ricordarsi sempre la parola biomasse vergini.
Chi propone un impianto a biomasse, NON DEVE inserire codici rifiuti tra i materiali combustibili.
Solo così si ha accesso alla procedura di Autorizzazione Unica e semplificata art. 12 D.Lgs. 387/03.
Chi inserisce nella richiesta anche un solo codice rifiuto ( codice CER) DEVE richiedere Pronuncia di Compatibilità Ambientale (VIA) in quanto sta costruendo un impianto che tratta rifiuti.
E’un importante distinguo, le biomasse vergini inquinano pochissimo, sono faticose da trovare e costano.
Le biomasse rifiuti (scarti di macelleria, fanghi biologici, pulper di cartiera da carta da macero,traversine ferroviarie, ecc.) inquinano tantissimo, son tutti lì ad offrirtele e ti pagano se te le prendi.
Quindi la differenza tra un inceneritore che brucia rifiuti ed una centrale termoelettrica che utilizza biomasse vergini, sta nei codici rifiuti.
Ripeto, il proponente un impianto a biomasse, NON inserisce codici rifiuti (CER) tra i combustibili utilizzati.

GIORGIO ROSSIN 26.03.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento

REGIONE PIEMONTE.
GRUPPO VERDI PER LA PACE
Al Presidente delConsiglio regionale del Piemonte
INTERROGAZIONE ai sensi dell’articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell’articolo 89 del Regolamento interno. a risposta scritta X
OGGETTO: centrale a biomassa nel Comune di Caresana (VC).
2 ° PARTE :
INTERROGA
la Giunta regionale
per sapere:
· Il reale proponente del progetto, natura della società, sede legale e
capitale versato, esperienze nella gestione di impianti simili;
· Quale la zona di approvvigionamento della biomassa necessaria al
funzionamento della centrale, e l’incidenza dei mezzi pesanti di trasporto
nell’ambito della viabilità di livello provinciale;
· Quale biomassa abbia tra le componenti carta e fogli di plastica e delle
ceneri con i composti e valori sopra riportati;
GRUPPO VERDI PER LA PACE
· Quali i quantitativi di acqua potabile necessari al funzionamento
dell’’impianto, le eventuali deroghe all’uso, se si può derogare alla
vigente normativa, e quali le fonti di approvvigionamento;
· Se oltre alla biomassa sia ipotizzato l’utilizzo di altre risorse combustibili.

Torino, 7 marzo 2007
PRIMO FIRMATARIO Mariacristina SPINOSA

giorgio rossin 26.03.07 09:15| 
 |
Rispondi al commento

REGIONE PIEMONTE.
GRUPPO VERDI PER LA PACE
Al Presidente delConsiglio regionale del Piemonte
INTERROGAZIONE ai sensi dell’articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell’articolo 89 del Regolamento interno. a risposta scritta X
OGGETTO: centrale a biomassa nel Comune di Caresana (VC).
Premesso che:
È stato presentato, da parte della società Biopower Vercellese, un
progetto di centrale a biomassa nel Comune di Caresana, per produrre 20 MWhE l’anno, con un bisogno di combustibile pari 252 t/giorno pari
a 86.100 t/anno;
L’area di interesse per la centrale, come da progetto presentato, è di circa 11.250 mq, a fronte di un ipotesi di acquisto, da parte dellasocietà, di un area pari a 256.250 mq;
Il proponente fa richiamo ad un uso di acqua potabile per alimentare l’impianto di generazione di energia elettrica, ignorando di fatto il divieto da parte della vigente normativa dell’uso industriale di acqua potabile;
Nella presentazione del ciclo, vedasi il “Volume di Fornitura” al punto2….. “il materiale risultante è un combustibile, in caso di carta e fogli di plastica della grandezza di un biglietto da visita”;
Il combustibile utilizzato in progetto dovrebbe avere valori di P.C. =16.985 KJ/kg, pari a 4.056 kcal/kg
Considerato che:
Storicamente centrali a biomassa in funzione nella nostra Regione utilizzano legna stoccata da tre anni con P.C. pari a 2500 Kcal/Kg;v
Il fabbisogno giornaliero di biomassa è notevole e non si capisce quale il legame con la realtà della zona di ubicazione, famosa per le risaie e la conseguente produzione di paglia e pula di riso, con P.C. alquanto basso, per cui è ipotizzabile un gran traffico di mezzi pesanti che renderebbe difficoltoso il traffico in una zona poco servita;il proponente riporta una tabella relativa ai valori delle ceneri in cui figurano composti quali idrocarburi aromatici, benzene toluene PCB mercurio cadmio.

GIORGIO ROSSIN 26.03.07 09:12| 
 |
Rispondi al commento

ciao mi chiamo giovanni, grazie per quello che fai...tempo fa ho effettuato la registrazione su meetup.com, ma mi scrivono solamente in inglese, mi chiedo "SARA' MICA INDISPENSABILE PARLARE L'INGLESE PER FAR PARTE DELLE BATTAGLIE DI GRILLO??" CON AFFETTO TUO AMMIRATORE...

giovanni russo 25.03.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

La Alcoplus non deve chiudere!
Caro Beppe non mollare mai! Sei la nostra unica fonte per le notizie vere.
Sabrina

sabrina nieri Commentatore certificato 25.03.07 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Dimissioni Cuffaro- Alfonso Sciangula (IdV)

"Di Pietro batti un colpo se ci sei"

Palermo, 24 marzo 2007- "E' a dir poco inquietante il silenzio dell'ex PM e
degli altri esponenti IdV sulla situazione del presidente della regione
Sicilia Salvatore Cuffaro, indagato per concorso esterno in associazione
mafiosa. Il ministro, o chi per lui all'interno del suo partito, ne chieda
almeno le dimissioni, se non l'arresto.
Ai tempi di tangentopoli bastava un capello fuori posto per far scattare il
"tintinnio di manette", sopratutto se eri della DC o del PSI.
Ma si vede che per l'ex PM l'UDC è un'altra cosa" così dichiara l'esponente
IdV Alfonso Sciangula

ALFONSO SCIANGULA 25.03.07 12:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao beppe.siamo vittorio e vania volevamo sapere se per il 21 aprile a firenze x il tuo spettacolo ci sono ancora disponibili dei biglietti e dove andarli a comprare.e scusa se non lo sappiamo ma viviamo in un paesino dell'appennino tosco emiliano.ciao e vai cosi che sei forte.noi siamo con te.

vittorio fascio 25.03.07 12:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO LEGGO IL TUO BLOG NON HO LETTO IN MERITO AL COSTO DELLA POLITICA- SI PARLA CHE LA SPESA PUBBLICA e' SENZA CONTROLO SI ACCUSA IL PENSIONATO CHE VIVE TROPPO, SENZA OSSERVARE CHE QUEI SOLDI SONO STATI ACCUMULATI PER PER L'ARCO DI UNA VITA DI LAVORO.
I POLITICI SI ASTENGONO A COMMENTARE QUANTO COSTA LA POLITICA A LIVELLO NAZIONALE E LOCALE VEDI I VARI MINISTRI, LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, LE REGIONI, LE PROVINCIE, LE COMUNITAì MONTANE, I COMUNI, LE CIRCOSCRIZIONI.
POI I SOTTOGOVERNI, I PORTABORSE, LE MUNICIPALIZZATE ECC, ECC.
VISTO CHE QUESTE PERSONE SONO PAGATE DA NOI DALLE NOSTRE TASSE COSA BISOGNA FARE PER RIDURRE TUTTI QUESTI FANNULLONI CHE VIVONO SULLE SPALLE DEI LAVORATORI, COE CI SI PUO' DIFENDERE PER FAR RIDURRE QUESTA VORAGINE.
MAURO

MAURO PULVIRENTI 25.03.07 11:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

• Tutti i politici eletti alla guida della Nazione hanno sempre indebitato lo Stato chiedendo denaro in prestito ad una ristretta cerchia di banchieri privati.

• Questi banchieri internazionali creano il denaro dal nulla e senza nessuna contropartita, semplicemente stampandolo.

• Gran parte delle tasse versate dal cittadino servono a pagare gli interessi su quel debito inestinguibile, eterno, costituito da carta straccia.

Perchè?
1. lo Stato non si stampa da solo i soldi?
2. conia le monete metalliche ma non stampa le banconote?
3. emette Obbligazioni invece che stampare moneta esente da interesse?
4. dal 10 AGO 1893, l'elenco dei soci della Banca d'Italia è stato reso disponibile solo il 20 SET 2005?
5. il Senato della Repubblica nei suoi verbali riporta «omissis» quando arriva ad elencare tali partecipanti?

www.signoraggio.it - www.signoraggio.com

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

viva RADIO SIGNORAGGIO NETWORK

http://www.signoraggio.it/SEARCH-SLOT.html

...#...Ponzio...#... ...#...Pilato...#... Commentatore certificato 24.03.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

il petrolio comanda il mondo, i carburanti alternativi sono in mano a piccole aziende che cercano di campare offrendo nuove soluzioni, che sono attualmente tagliate fuori dagli organismi di governo italiani.
ho visto un servizio recente in cui gli usa si sono già attrezzati con migliaia e migliaia di ettari a produrre olio di colza e biogasolio, intere praterie dedicate a queste colture, certo, neanche questo può essere il futuro perchè non mi ricordo bene ma da 1 kg di coltivazione si riusciva ad estrarre 1/2 litri di fonte alternativa, cmq salviamo l'Alcoplus!!!

andrea fini Commentatore certificato 24.03.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scaricando l'intervista a Garrone diciamo che si può tranquillamente rimanere senza parole. Cio che sono questi signori, lo dicono da soli,parlando del loro lavoro... Mi dispiace , ma siamo in mano ad una banda di persone senza scrupoli...

Marco Savona 24.03.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Oltre il grido e il silenzio: quando il lavoro della donna viene trasformato in danno alla persona e rovina.

Ci sono provvidenze della Costituzione e che quindi appartengono alla Legge Padre del nostro ordinamento che recita come segue: “L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro (art. 1 Cost.), richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà...economica e sociale” (art. 2 Cost.) e deve assicurare i mezzi adeguati ai lavoratori “in caso di infortunio, malattia, invalidità...” (art.38 Cost.).

Si dice che: “Al cittadino va garantito il diritto alla salute, al lavoratore una vita libera e dignitosa, al pensionato e all'invalido per servizio pubblico il riconoscimento morale ed economico da parte dello Stato” Questi però sono anche i diritti che da molti anni non ho visto tutelare nelle aule di giustizia,ai danni persino di una donna ridotta ammalata grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare e portatrice di handicap a causa del comportamento inconfutabilmente illegale, ripetuto per anni da dirigenti del servizio di un ospedale milanese e protetti col silenzio assenso, dalla politica dei partiti del nostro Paese.

In questo modo i reati di lesioni colpose gravissime, falso ideologico, omissioni di atti di ufficio, violenza privata da mobbing e due sentenze del Tribunale Amministrativo per la Regione Lombardia: i reati sono rimasti impuniti e le sentenze successivamente ignorate con l'elusione del giudicato. Non venendo rispettate le leggi dello Stato, sia prima che dopo gli infortuni sul lavoro, i lavoratori continuano a soffrire e a morire sui posti di lavoro. Se i nostri antenati potessero vedere l'odierna politica italiana e ciò che non viene fatto per il bene comune, cadrebbero in stato confusionale. E' stata costruita la mera illusione che il popolo influisce sulle scelte politiche e sul destino del Paese, ma poi sostanzialmente non è più così. E i difetti, le inerzie e le farse non sono di poco conto, …Segue qui sotto…

GiacomoMo ntana 24.03.07 12:22| 
 |
Rispondi al commento

SeguitoSisu….se si pensa che si potrebbe tracciare un parallelo tra quello che viene fatto finta di non vedere o di non sapere e i numerosi problemi insoluti. Con quello che ho scoperto (con mio totale orrore) ho potuto constatare che con gli enormi inganni e i colossali raggiri politici si causano danni al cittadino, sia di ordine economico, sia morale che esistenziale.

L'albero cresciuto dalle radici del nostro Paese diviene sempre più irriconoscibile per il tracollo morale e civile, che esso deve continuamente subire a causa dell'inerzia e la strafottenza politica nazionale. Anche in campo giornalistico viene tutto filtrato,ridotto o censurato. E' accertato che le vicende più scabrose e oscene che contestualmente screditano la classe politica, perché denotano un fenomeno di regresso della civiltà, vengono fatte rigorosamente rimanere segrete. Perciò, di conseguenza, i documenti scritti che provano gli abusi e le torture psico-fisiche ai danni della vittima, restano a conoscenza di poche persone.

C'è un interrogativo fondamentale che ormai sempre più gente si pone: quali sono i motivi e le cause che permettono la consumazione dei reati civili e penali,come per esempio ponendo allo sbaraglio sul posto di lavoro, parecchi lavoratori, privati dei mezzi di protezione dagli infortuni e dalle malattie professionali, contravvenendo a quanto nella fattispecie il legislatore ha legiferato e inteso fare attuare a tutela dei lavoratori. Sembra come se, tutto quello che viene fatto male o addirittura non fatto, faccia parte di una inspiegabile strategia di distruzione dello stato di diritto e della identità del cittadino, logorata dalla sottomissione, dall'umiliazione, dalla disuguaglianza e quindi con la parzialità, l'emarginazione dal proprio contesto sociale, sino alla pratica dell'abuso, con danni alla persona di ogni tipo, estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani.

Per saperne di più è possibile visitare
in breve http://48agimurad.blogspot.com

GiacomoMo ntana 24.03.07 12:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
prima di tutto complimenti per lo spettacolo di ieri sera.
L'argomento che affronti mi tocca da vicino. Sono uno studente, che grazie agli enormi sacrifici dei genitori può permettersi una vita dignitosa durante gli studi.
Il problema non riguarda soltanto i lavoratori degli zuccherifici. Mio padre è operaio in una ditta che produce macchine per la barbabieticoltura. Poche decine di anni fa era la più grande fabbrica di queste macchine in Europa, ora... ti lascio immaginare. In parte colpa della concorrenza estera (prodotti peggiori ma più economici), ma soprattutto perchè in Italia quella della barbabietola da zucchero è una coltura abbondonata. Un tempo la fabbrica di cui ti parlo dava lavoro a circa 200 persone, adesso sono rimasti, tra impiegati e operai una 15ina di dipendenti appesi ad un futuro incerto e improbabile. E con loro le rispettive famiglie. E' una crisi che riguarda tutto il settore, dagli agricoltori, agli zuccherifici, alle ditte specializzate.
Per fortuna l'imprenditore in oggetto è una persona dotata di un'umanità rara, che salvo rarissimi e gravi casi prima di licenziare un operaio preferirebbe mangiare pane e acqua. Una mezza speranza era arrivata proprio dal Brasile che tu citi, dove le coltivazioni sono enormi. Ma per una piccolissima impresa esportare fin là ha dei costi proibitivi.
Scrivo questo lungo e noioso commento solo per dire la mia: l'influenza di petrolieri e signorotti consimili ci riguarda tutti da vicino, non solo perchè rendono la nostra aria irrespirabile, ma perchè rovinano le nostre famiglie.
Tutte le persone che o coltivando o raffinando o producendo macchinari mantenevano delle famiglie, ora rischiano la rovina per interessi di altri. Non è accettabile. Dovremmo forse seguire il consiglio dello psiconano e trovarci "fonti alternative di reddito"?
Ditemi di no.

Fabio Bracciali 22.03.07 13:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Una lettera dovrebbe essere mandata anche al collega che si occupa di queste questioni in ambito comunitario e chiedergli: "perchè i zuccherifici vengono finanziati coi soldi comunitari per chiudere bottega???".

Fatevi il biodiesel in casa se avete voglia e tempo, sennò andate a comprarlo all'ingrosso: queste e altre informazioni le potete trovare anche su www.progettomeg.it ... guardate a sx verso il basso...
SPARGETE LA VOCE.
Se aspettiamo le pompe di carburante stiamo freschi!!!

alberto fiore 22.03.07 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Quel povero autista decapitato, uomo senza prezzo di riscatto, un signor nessuno.
Perché non proviamo a dare un valore postumo a quelle povere spoglie e ai suoi familiari?
Che ne direste di invitare TUTTI I MANIFESTANTI per Daniele libero a mettersi le mani in tasca e offrire qualche Euro per dare un prezzo anche a quella povera vittima?
Io sono pronto a versare la modesta cifra di € 50.
Fatemi sapere se siete disponibili e grazie anticipate
Enzo Tonelli
via Albano, 74
00179 ROMA

Enzo Tonelli 21.03.07 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci ha già provato Alemanno a salvare le aziende che fanno etanolo, ma non sono bastati gli incentivi che ha ricevuto...quando un'operazione non è economicamente conveniente non si fa, punto!

Per il biodiesel, invece, il solo fatto che in Europa se ne parli ha fatto calare il prezzo del petrolio, al punto che alle condizioni attuali (col petrolio a 50 dollari al barile) non è più conveniente fare biodiesel!

Continuiamo a parlarne, male che va si abbassa il prezzo del greggio!

Tanto loro si arricchiscono in pochi a scapito di molti, peggio che nel resto del mondo...tanto vale pagare poco per fare il pieno!

...inculoall'opec...

www.progettosparta.splinder.com

voglio giustizia 21.03.07 13:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ecco la mia mail

Gentile Onorevole Ministro Castro,

Le chiedo di fare tutto cio' in suo potere perche' l'azienda ALCOPLUS possa continuare ad operare e di fare anche tutto il possibile perchè vengano incentivate inziative e imprese come queste, volte all'utilizzo di materiali meno inquinanti del petrolio che, spero, sarà presto sostituito da altre cose.

Distinti saluti

Lucia Tontini

Lucia Tontini 21.03.07 12:02| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANCHE CONNIVENZA, OMERTA', COMPLICITA', CORRUZIONE... HANNO FATTO CARRIERA
Autore: Gi acomoMonta na


In nome della apparente legalità oggi si aggredisce, si mutila, si distrugge....e ci si rovina. Prendiamo per esempio il mondo del lavoro. Cosa c'è di più normale di cercare di lavorare onestamente? Eppure ogni giorno, prevalentemente per mancanza dei mezzi di protezione contro gli infortuni e le malattie professionali, c'è chi viene fatto persino morire. Le statistiche e le cifre variano da una fonte all'altra. Se però ci atteniamo a valori approssimativi, senza pretese di precisione, possiamo comunque renderci conto che le morti e i danni alla persona sono comunque immensi.

In realtà il nodo è unico, anche se si continua nella più vergognosa finzione di affrontare i temi dello studio di prevenzione, servendosi di schemi e modelli di analisi che non tengono assolutamente conto del modo in cui la connivenza, l'omertà, la complicità e la corruzione nel nostro Paese continuano a fare carriera, di pari passo con il falso ideologico, l'omissione di atti di ufficio e il raggiro politico fatto apparentemente recepire dalla gente, come fosse di una normale amministrazione.

Tutte queste vergogne di cui viene fatto finta di non vedere o sapere, fa divenire un costume la "vista a tunnel" facendo osservare al popolo ciò che fa più comodo ai signori della politica. Queste cose, in fondo, se si hanno riscontri oggettivi, non si possono non dirle. Per non andare serbando un pensiero non espresso, devo dire che nelle mie piccole e modestissime responsabilità di cittadino, rivolte ad ostacolare delinquenti che vengono presentati alla gente come persone oneste, da anni ho cercato di fermare persino un sospetto tentato omicidio, consumato sul posto di lavoro in ospedale, ai danni di una donna, prima privata per anni dei mezzi di protezione sul lavoro e poi per quanto attiene alla sporca consumazione di diversi gravi reati...Segue qui sotto...


daGiacomoMo ntana 21.03.07 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Seguito....e relative micidiali conseguenze, privata persino della giustizia penale, con mille onerosi raggiri, alla cui base e da quanto mi risulta, non mancano neppure parecchi silenzi assensi di personaggi politici, persino di fronte ad elusioni del giudicato, in quanto quella stessa donna-vittima ha ricevuto due vittorie schiaccianti con due giudici diversi presso il Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia, proprio per quegli stessi fatti. Se vengono calpestate persino due sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale, un cittadino come può credere ancora nella giustizia italiana, o nella politica del nostro Paese?

Un effetto di come viene diretta e condotta la politica, lo abbiamo visto tutti con la straordinaria e continua velocizzazione del crollo dei partiti, gli stessi che nella parte rimasta, ancora oggi cercano di drogare il consenso elettorale. Credo che oltre alle guerre all'estero, di cui si sente tanto parlare, vi è in atto una guerra senza quartiere, molto più grave di quello che appare sulla stampa. La gente comincia ad essere stanca delle promesse politiche, che non vengono mantenute. Personalmente sono rimasto di stucco ogni volta che nelle opportune Sedi di giustizia, ho visto attuare forme di corruzione, fatte di parzialità, di vili apparenze, di servizi resi a determinati clan o singoli amici.

Sono colpi inferti alle spalle, attese di giustizia inutili, spese legali assurde e ulteriormente dannose e tutto ancora e sempre ai danni della vittima del crimine. Ho visto con i miei occhi che la menzogna, l'ipocrisia e il raggiro, quando si vanno a sommare ai precedenti danni alla persona, prodotti da procurate lesioni colpose gravissime, spingono la vittima ad avere sempre meno salute e più malattie per conseguente abbassamento delle sue difese immunitarie, dovute a fiumi di stress emotivi, generati da tutta la palude sopracitata, prodotta anche dall'inerzia e lo strabismo morale della politica dei governi che si susseguono.

daGiacomoMo ntana 21.03.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

La FIAT vende e costruisce in Brasile delle vetture ibride (con alimentazione Benzina/Alcool), l'alcool è derivato dal "gabasso" che è ciò che rimane della canna da zucchero dopo l'estrazione della melassa.
Tutti i paesi sudamericani, dal Mexico in giù sono forti produttori di canna da zucchero, ma gli zuccherifici sono di proprietà dei governi o di grosse multinazionali dello zucchero, che la fanno da padroni mantenendo i contadini alla soppravvivenza.
Alcuni gruppi e zuccherifici Centroamericani hanno fiutato il nuovo business dell'alcool per autotrazione e stanno convertendo le fabbriche (ingenios) alla estrazione dell'alcool.
La canna da zucchero è rigenerabile e cresce ovunque, anche in Italia, ed è possibile anche ottenere 2 cicli di raccolto (Zafra) all'anno.
Cosa stiamo aspettando........dobbiamo diventare Caneros.

Davide Zambra Costa

Davide Zambra 21.03.07 11:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E' possibile chiudere fabbriche che generano fonti alternative quando con il petrolio stiamo arrivando alla frutta?

antonio iannuzzo 21.03.07 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la mail :
Gentile Onorevole Ministro De Castro,

Le chiedo di fare tutto cio' in suo potere perche' l'azienda ALCOPLUS, produttrice di BIOETANOLO, possa continuare a "vivere" e "crescere".
Mi sembra ASSURDO e PAZZESCO continuare a non incentivare questo tipo di aziende a discapito di altre che solo a PAROLE hanno nei loro "programmi" energie ecocompatibili.
La prego, INOLTRE, di far pressioni anche verso i suoi colleghi ministri perche' ognuno di Voi si impegni a far immettere sul mercato autoveicoli alimentati a bioetanolo, e a far installare colonnine erogatrici di bioetanolo al posto di qualche(tutte!!!) erogratice di velen..., pardon petrolio!!!

Distinti Saluti
Giorgio Quaranta(un cittadino che aspira ad un'ALTRO MONDO POSSIBILE)

Giorgio Q. Commentatore certificato 20.03.07 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Castro,
la Alcoplus di Ferrara che produce biocarburanti chiuderà, 46 dipendenti saranno licenziati.

Visto che è un'azienda che produce "petrolio verde" deve far in modo che non chiuda. Comunque dalle idee politiche provi a mettersi nei panni dei lavoratori.
Come?
Svuoti il suo conto in banca, si sposi, prenda un muto a 20-30 anni con tassi da strozzini per comprarsi una casa, faccia un figlio e poi uno dei due rimane senza un lavoro da dipendente con un solo salario al disotto della soglia di povertà.
Come si sente adesso?

Bello alzare le spalle quando il conto in banca a tanti zeri, la villa o più appartamenti con governanti, maggiordomini e cuoco.

Buon lavoro,

Danilo Marcucci

http://www.beppegrillo.it/2007/03/petrolio_verde.html

Danilo Marcucci Commentatore certificato 20.03.07 19:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Egregio Castro,
la Alcoplus di Ferrara che produce biocarburanti chiuderà, 46 dipendenti
saranno licenziati.

Visto che è un'azienda che produce "petrolio verde" deve far in modo che non
chiuda. Comunque dalle idee politiche provi a mettersi nei panni dei
lavoratori.
Come?
Svuoti il suo conto in banca, si sposi, prenda un muto a 20-30 anni con tassi da strozzini per comprarsi una casa, faccia un figlio e poi uno dei due rimane senza un lavoro da dipendente con un solo salario al disotto della soglia di povertà.
Come si sente adesso?

Bello alzare le spalle quando il conto in banca a tanti zeri, la villa o più appartamenti con governanti, maggiordomini e cuoco.

Buon lavoro,

Danilo Marcucci

http://www.beppegrillo.it/2007/03/petrolio_verde.html

Danilo Marcucci Commentatore certificato 20.03.07 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Informati sull'anno internazionale della biomassa
http://www.indymedia.org/en/2007/03/882118.shtml

Fiorello Primaverile 20.03.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo

Massimo Max 20.03.07 15:15| 
 |
Rispondi al commento

SI BEPPE, CARO, QUANDO SARAI AL POTERE, CAMBIEREMO TUTTO QUESTO.

PERCHE' NON CI DELUCIDI DELLA TECNOLOGIA A IDROGENO?
MI SEMBRA DI AVER SENTITO, CHE COME MECCANICA, E' PIU' O MENO COME LA COMBUSTIONE GPL, E CHE SI FA' L' IDROGENO CON L' ACQUA, E CON UNA SPECIE DI GENERATORE, CHE SI PUO' TENERE IN CASA, INGOMBRANTE NON PIU' DI UN FRIGO.

SO' CHE HAI UN' AUTO A IDROGENO, E A PARTE DOVE E QUANTO L' HAI PAGATA:

SE SEICOSI FENOMENO, CHE CON UNO SPETTACOLO, E CON UNA LUCIDA VISIONE DI COSE, HAI FATTO INFLUENZARE LE BORSE E LE AZIONI DI PARIGI,

POTRESTI , COME POLIPO PUOI ESSERE, METTERE INSIEME BANCHE E QUALCHE MULTINAZIONALE, PER FARE LE AUTO INSERIE A IDROGENO, ESALVARE COSI L' AMBIENTE, OLTRE CHE SODOMIZZARE I MAGNACCI E I PARASSITI DEL PETROLIO.

VA BHE, QUANDO SARAI AL POTERE

FAREMO
FAREMO
FAREMO
FAREMO.

INTANTO, REMIAMO. CIAO BEPPE.

my onestyle 20.03.07 14:25| 
 |
Rispondi al commento

cazz. c'è una distilleria che faceva bioetanolo vicino a casa e io che mi spaccavo la testa a decolorare l'alcool del supermercato per metterlo nella macchina.

le ingiustizie della vita :(

antonio b. Commentatore certificato 20.03.07 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho mandato al mail a Castro. Ci fate sapere come va a finire?

Maria Donelli 20.03.07 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bhè...ho sentito l'intervista a Garrone..probabilmente ha dei seri problemi di alcolismo oppure ha il cervello intasato dalla pece! Ovvio che se fai decidere del tuo futuro a dei cattopornotirabambatransladrimafiosi il futuro del "piccolo" cittadino non può che essere nero (come la pece di Garrone & Moratti).
Ciao Beppe

Luca Borla 20.03.07 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ieri sono venuto a vederti a Fabriano e mi sono divertito un mondo. Si mi sono divertito e raccolto nello stesso tempo molte informazioni utili per capire come va questo mondo, un mondo che gia' conosco ma che mi rifiuto di accettare conoscendo i miei ideali. Si come dici tu avvengono cose che albergavano solo nella nostra stupida fantasia, cose che uno al solo pensiero che potevano accadere affermavano le piu drastiche scommesse, ma che purtroppo si ora sono realta.
Sembra un brutto sogno ma siamo coscenti che siamo gia' svegli e che le cose non cambiano. Be' la cosa che mi rattrista e che le cose non cambieranno mai perche' e diventato un sistema talmente calcificato che nessun prodotto leggero potra' anientare, ci vorra' solo qualcosa di talmente potente che pero' lasciera il segno e i suoi strascichi. Che vuol dire se non si parte mai anche da un singolo individuo non si fara' mai niente, ma purtroppo ora come stanno le cose o si usano le maniere forti o non si risolve niente, si perche' come detto accadono cose talmente assurde che cascano le braccia e si rifiuta di crederci. Quello che stai facendo e' il nostro onore e ti auguro con tutto il mio cuore che un giorno tu o chi prendera' il tuo posto riuscira a fare di questo mondo un luogo pulito e sereno dove ogni persona, animale e vegetale possa trascorrere la sua vita nel miglior modo possibile. un salutone ed un imbocca al LUPO.

Andrea Spagnoli (draconsilver) Commentatore certificato 20.03.07 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Quello di europa 7 è veramente uno scandalo che andrà avanti per chissà quanto tempo ancora! Vorrei segnalare che fino a quando la DIPENDENTE senatrice Tania De Zalueta (dell'ulivo) era all'opposizione, non facevamo altro che vederla ospite in una interessante trasmissione di approfondimento politico proprio su europa 7! Ed io avevi proprio abboccato nel sentirla parlare con tutto quell'interesse del problema delle concessioni televisive negate a europa 7! Convinto che una volta al POTERE avessero risolto il problema nella prima settimana! Ed invece eccoci qui, come al solito! Quella trasmissione non c'è nemmeno più e la DIPENDENTE non è più così interessata all'argomento! Ma che ca..o di fine ha fatto SIGNORA DIPENDENTE TANIA DE ZULUETA!! E' questa la sua coerenza? Si vergogni!!

Francesco Mennuni 20.03.07 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL BLOG DEL MINISTRO DI PIETRO !!
****************************************************

MINISTRO LE RICORDO CHE IL "SUO" E ANCHE "MIO" AMICO GRILLO; DICE:" SINDACI COSTRUTTORI DI T-U-M-O-R-I-F-I-C-I-"
****************************************
Egregio Ministro, mi vedo costretta a scriverLe quì perchè il Sig. Vatinno, del suo partito, non ha saputo darmi risposte ESAURIENTI.

Le chiedo, Sig. Ministro di CACCIARE IMMEDIATAMENTE DAL SUO PARTITO un certo Sig. Dott. Ing. ANDREA CARLO BRESCHI di Prato in TOSCANA.
Questi non è un uomo dell'ITALIA dei VALORI, ma sicuramente un DIESSINO o MARGHERITINO, visto che HA FIRMATO IL PROGETTO PER L'AMPLIAMENTO dell'INCENERITORE DI MONTALE in provincia di PISTOIA.

Quando lo "CACCIERA'" perchè sono certa che Lei lo caccerà, non gli creda quando giustificherà il suo OPERATO con l'EMERGENZA RIFIUTI.

Quì non c'è nessuna emergenza rifiuti, anzi, se SI VOLESSE seguire l'esempio di una oramai famosa cittadina vicina a noi, CAPANNORI in provincia di Lucca, che nel giro di pochi mesi ha impostato IL PORTA a PORTA "VERO" ed ha raggiunto la bella quantità dell' 82% di differenziata, si potrebbe addirittura arrivare alla CHIUSURA di tale IMPIANTO, che BRUCIA ORAMAI DA 28 anni, e che i nostri "ILLUSTRISSIMI AMMINISTRATORI" in tale tempo non hanno mai fatto effettuare una indagine EPIDEMIOLOGICA seria, per loro stessa ammissione pubblica, e un simile impianto costruito nella stessa epoca, SAN. DONNINO, fu chiuso dopo pochi anni, DALLA MAGISTRATURA, per "GRAVISSIMI DANNI ALLA SALUTE DI TANTI CITTADINI".

Egregio Ministro "Io in quanto madre di due figli HO IL DOVERE DI TUTELARE LA LORO SALUTE, perchè purtroppo mi sono accorta che CHI DI DOVERE " HA VENDUTO LA NOSTRA SALUTE e il FUTURO DEI NOSTRI FIGLI, A DEI "FACCENDIERI".

La ringrazio, SICURA che prenderà PROVVEDIMENTI!!!
Patrizia Annita Rocchetti

Patrizia Annita Rocchetti 20.03.07 12:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

loro sono dei colossi....la benza è un affare troppo grosso x noi...forse con la class action riusciremmo a farci notare ! forse almeno quello
P.S.: doria merda

frank morrell Commentatore in marcia al V2day 20.03.07 11:37| 
 |
Rispondi al commento

oi Beppe,
Io ti voglio tanto bene ma secondo me è ora di cambiare rotta, basta con le petizioni fissiamo un incontro in qualche città non italiana ma estera dove andiamo molto umilmente con una manifestazione pacifica a chiedere aiuto, affinchè i nostri politici si vergognino, che ne dici? pubblica questa proposta così vediamo se gli italiani sono veramente stufi essere presi per il c..o da sti 4 gnorantoni?

claudio dini 20.03.07 11:05| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide contro Golia, ecco come vedo la nostra posizione di noi che siamo tanti contro gli interessi ed i grossi capitali che dispongono i pochi petrolieri in italia.
Se solo riuscissimo al dare una fiondata ben mirata , ma con molta calma e convinzione prendendo bene la mira e poi tutti insieme al 3 tirare e centrare l'obiettivo proprio li in mezzo alle natiche dei petrolieri, cosi sentiranno il bruciore che noi ben conosciamo.

salvatore devivo 20.03.07 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
prepara una bella mail che noi possiamo spedire, inoltrare o firmare, non esiste una petizione per dare finanziamenti a queste società??????
Qualcuno ci aiutiiiiiii....

Marco M. Commentatore certificato 20.03.07 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma non c'è una petizione x far togliere gli

incentivi statali alle compagnie petrolifere?

..se si mi dite l'indirizzo x andare a

firmare?

...grazie...

Angelo Peretti 20.03.07 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Gli ecocarburanti esistono,eccome se esistono ma, i nostri politici fanno finta di niente e,continuano ad appoggiare i petrolieri come ad esempio Garrone e Moratti.I petrolieri non hanno interesse ovviamente che i carburanti alternativi sostituiscano quelli tradizionali (benzina,gasolio).Quando il prezzo del barile sale,il prezzo dei carburanti alla pompa sale immediatamente,quando il prezzo al barile scende il prezzo alla pompa però non scende subito e comunque,la diminuzione del prezzo non è proporzionale al calo del prezzo al barile.Come al solito le cose in Italia non funzionano.

Riccardo Boccato 19.03.07 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo gli ecocarburanti non dimentichiamo il bio disel, ricavato da vari oli vegetali, con fumi privi di polveri sottili, che il governo Berlusconi prima e il governo Prodi dopo, ha penalizzato, riducendo gli interventi destinati al sostegno di questa produzione.

Claudio Trasendi 19.03.07 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con che coraggio

si parla ancora di bruciare dissocupazione ecc.

ma lo volete capire che il mondo non sopporta più questo depauperamento spietato

Abbasso il Consumismo 19.03.07 19:35| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

è così difficile farvi capire che non voglio più le vostre comunicazione?
Cosa devo fare io rivolgermi direttamente al Garante.

Fatemi Sapere grazie

benito di dario 19.03.07 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo di energia:
l'uomo in ogni sua attività consuma energia percui ne deve produrre in modo continuo
Attualmente la maggior parte di energia che l'uomo produce si ottiene da combustibili che finiranno presto percui occorre studiare a fondo i modi alternativi noti per poterne produrre:
-atomico (a mezzo di centrali atomiche)
-eolico ( ricavata da ventilatori/dinqamo spinti dal vento )
-idraulico (ricavata da salti di aqua di torrenti, dighe etc.)
-solare termica (ricavata dai raggi del sole)
-solare elettrochimica (produzione di energia elettrica e trasformazione dell'acqua in idrogeno e ossigeno)
-biologia (ricavata da biomasse)
-e alcune altre minori
Tutti questi modi devono essere studiati e sopratutto a mio parere devono rimanere in mano ai cittadini (allo stato, alle regioni, etcc..) e non ai vari epulononi, ricchi, ricchissimi che tenteranno sempre di fregare i consumatori.

boggia giovanni 19.03.07 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Un link educativo sulla storia della canapa come carburante alternativo e otre...

http://www.usidellacanapa.it/usi/bioedilizia/combustibile.html
http://www.usidellacanapa.it/

Saluti!
Fabrizio.

Fabrizio Andrea 19.03.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe

la faccenda dei biocombustibili è un po' più complicata di come la si fa,

1 - molti lavori scientifici danno efficienze negative = per fare una caloria di etanolo da mais o olio da soia ne spendo più di una (devo contare quanta energia ho speso per la lavorazione della terra, l'irrigazione, i fertilizzanti, i pesticidi, i processi di trasformazione, la gente che ci lavora, etc, etc.) e quindi in realtà consumo più energia di prima :)
bisogna fare attenzione a come si fanno i conti...


2 - per fare biofuel devo fare monocoltura intensiva, la stessa che tanto ha rovinato il nostro territorio e messo a rischio la nostra salute e quella dell'ambiente

3- bruciare alimenti fa aumentare il loro prezzo di mercato = per i poveri costerà più mangiare cereali, non parliamo della carne (già si vede)

4- finchè si fanno per finta (tanto per dare due euro di sussidi - inutili - agli agricoltori) e su piccola scala è un conto, ma se ci si mette a farli su grande scala gli effetti sull'ambiente e sul sistema socio-economico saranno davvero pensati (in senso negativo)

5- in brasile la cosa magari funziona ma in brasile il costo del lavoro è 1€ al giorno(la ci sono gli schiavi) e hanno l'Amazzonia da disboscare, poi dato che i sussidi vendono dati alla produzione le industrile i soldi li prendono anche se la materia prima la importano dai paesi poveri (come farà la GranBretagna) = i nostri agricoltori non vedranno alcun beneficio (mentre i poveri di quei paesi si vedranno portare via il cibo


in sintesi:
temo che la questione biocombustibili sia una favola alla quale ci fa comodo credere per darci speranza e distogliere lo sguardo dal dramma energetico,
stiamo consumando una quantità enorme di energia (su cui i biocombustibili non possono nulla) e non vogliamo sapere che presto ci troveremo nei guai, ma seri veramente, e il mondo come lo conosciamo ora dovrà notevolmente cambiare... (o morire?)

ciao
Tiziano

tiziano gomiero 19.03.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

E allora che dire della ESTERECO di Umbertide (PG), che produceva BioDiesel estraendolo dall'olio di colza e di girasole, e che è stata fatta chiudere grazie alle pressioni di Agip, Fiat & Compagni? Ho conosciuto persanalmente il fondatore, l'Ing. Enrico Vincenti di Città di Castello, sono stato a parlarci per più di un'ora ed è stato a dir poco illuminante. Beppe, contattalo, lui sì che avrebbe da raccontarne quattro... fate una ricerca su internet, digitate "ESTERECO", ne vedrete delle belle... oppure visitate il link http://www.progettomeg.it/biodiesel_ucciso.htm e inorridite.
BEPPE INTERVIENI, DEDICA UN POST ANCHE AL MASSACRO DEL BIODIESEL, UN'ALTRA DELLE NUMEROSISSIME VERGOGNE D'ITALIA!!!

Raoul Mantini 19.03.07 15:42| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, volevo dire la mia, tanto è una goccia nel mare, ma per me va bene lo stesso.
Possibile che ancora dobbiamo sentire genete che per quattro soldi che guadagna dalle multinazionali amiche, si permette il lusso di minacciare lo stato "NOI" con delle masturbazioni mentali, sui i petroli?
Io non capisco come si possa ascoltare questi maledetti deviati mentali che parlano incondizionatamente, di merda riciclata dla petrolio trasformata in gas potente ed energia pulitissima.
Ma io mi ricordo che a scuola, mi insegnavano una cosa, ma nessuno di questi putribondi figuri mi ha mai risposto.
NIENTE SI CREA NIENTE SI DISTRUGGE MA TUTTO SI TRASFORMA
ALLORA ripeto se dalla fanghiglia melmosa di oli pesanti piendi di zolfo tossici , insieme a carbini ricchi di metalli , si uniscono assieme e si trasformano in gas per centrali ...tada tada tdan! Gli scarti di questa LVORAZIONE CHE CAVOLO DIVENTANO??? HELP!!!!!!

Vincenzo Cupido 19.03.07 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Solito discorso, destra/sinistra non cambia niente !
Ma le forze di partito ecologiste dove sono?
Pecoraro Scanio dove è ?
é qui che si deve scendere in piazza a protestare e manifestare per una migliore qualità della vita.

Lanfredi Roberto 19.03.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Ieri si è tenuta a Roma un'importante serata, con un dibattito per parlare di ENI in Nigeria.
Giuseppe de Marzo (ASud) ed Enzo Mangini (Carta) hanno illustrato alla platea i frutti del lavoro della nostra multinazionale in Nigeria, e l'impotenza (o connivenza) dei governi di DESTRA e SINISTRA verso il più grande contribuente italiano.
I morti, assassinati appositamente o uccisi dall'inquinamento/esplosioni/guerra, la devastazione del suolo, delle acque, dell'aria, la corruzione, sono opera continuativa e cosciente del nostro Paese. Di tutti noi.

Quest'anno ringraziamo in particolare il ministro degli esteri D'Alema e l'amministratore Eni Scaroni per la loro collaborazione (attiva o volutamente passiva) ai profitti in continuo aumento del gigante a scapito nostro e dei Nigeriani e alla morte di gente che vuole solo essere libera di vivere nella propria terra.

Grazie

riccardo iorio Commentatore certificato 19.03.07 14:46| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!!sono stuffo di essere preso per il culo!!! l'altro giorno cono andato ad una conferenza contro i tumori e sti delinquenti hanno avuto il coraggio di dire he il nucleare non incide sulla comparsa dei tumori.... finchè non scoppiano non inquinano ed esse perciò rappresentano solo il 4% delle cause di carcinoma... ma vi rendete conto?? anche a scuola ci pigliano per il culo!!!! è ora di intervenire!! apriamo gli occhi!!! mettiamo a tacere le persone che dicono ste cose!! ma non con la violenza!!! ma con la giusta informazione!!!!!!! facciamogli vedere che un futoro eco-sostenibile esiste!!! sbattiamogli le informazioni in faccia!!!! e REAGIAMO!!! (sulla conferenza velo giuro che lo hanno detto!!!!)

Gambacurta Simone 19.03.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Boia mondo, ma Garrone è matto come un cavallo, nell'Etna bisognerebbe buttarci lui (e i figli) !!!!
Concordo con chi vuole aggiungere l'argomento nella parte a destra della pagina così da mantenere alta l'attenzione.

Luca Zacchero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.03.07 13:58| 
 |
Rispondi al commento

bebbe e' inutile sperare che i problemi si risolvano in 3 secondi ,bisogna martellare e rompere i coglioni perennemente,fai una cosa seria inserisci questo argomento tra le iniziative,almeno apparira'in basso a destra come promemoria perenne
sarebbe l'unico argomento ecologista.....,cosi la gente continuera'ad inoltrare e-mail,fax al ministro
e si spargera' la voce.

"""STOP NUOVO INCENERITORE DI BOLZANO"""

yyyy hhhhh 19.03.07 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

io vorrei formulare una richiesta:
vorrei che i più illustri letterati
italiani viventi si incontrassero in
una seduta comune per inventare nuovi
vocaboli che possano descrivere tutto
ciò che accade alle nostre spalle di
supervessati cittadini, di ignari strumenti
di comodo, di ciuingam (lo so come si scrive, lo so)masticate dalla politica e dai loro bracci
destri (si doveva dire braccia?).
Ciao

giorgio coradeschi 19.03.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI APPANNA IL MITO DEL POSTO FISSO

sul mio blog:

http://futuribilepassato.blogspot.com/

Luke T 19.03.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Alla c/a dei tifosi della Sampdoria:
Da quanto mi risulta l'attuale presidente della squadra di calcio della città di Genova, la sampdoria appunto, è Riccardo Garrone.
Se su questo blog c'è qualche tifoso della squadra, la prossima partita allo stadio portatevi uno dieci mille striscioni giganti, con riflessioni scritte e promemoria per ricordare a tutti chi è veramente Riccardo Garrone. Che almeno mettino in imbarazzo il vostro "benemerito" presidente, lo stadio può diventare luogo di democrazia, oltre che luogo di svago e purtroppo in alcuni casi luogo di rabbie immotivate.
Beppe magari anche tu conoscerai tifosi della samp della tua città, spargi parola.....

Emanuele Biondi 19.03.07 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui non se ne può più sul serio...siamo rappresentati da una mandria di coglioni che non pensano che ai cazzi loro....Non solo ci fanno sborsare quei 4 pidocchi che guadagnamo,ma ci ammazzano pure con l'inquinamento...oggi si muore di cancro a causa di fattori che potrebbero essere eliminati in poco tempo...BASTA!!!!!!!!!!! BEPPE,CREAMO UN NUOVO PARTITO....ROMPIAMO IL CULO A QUESTI STRONZI CHE DELLA VITA HANNO CAPITO SOLO LA PARTE ECONOMICA.E'ARRIVATO IL MOMENTO DI TOGLIERCI QUALCHE SODDISFAZIONE!!!!!!!!!!!

Alessandro Bonavolta (alexb) Commentatore certificato 19.03.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Perchè allora continuano a dire che Marghera e l'ex zuccherificio di Pontelongo verranno convertiti per produzione di bioetanolo?.
Perchè si vede solo la barbabietola per ottenere bioetanolo esistono altri cicli produttivi che utilizzano scarti di cellulosa?

Marco Lion 19.03.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Il mio parere personale è che si debba iniziare a pensare alla riduzione degli sprechi, sia di energia, che di acqua (l'oro blu del 3° millennio).
A partire da un loro uso più consapevole: tutti nel nostro piccolo possiamo fare piccoli passi, che tutti sommati portano a grandi percorsi (penso alle lampadine a basso consumo, penso ai diruttori di flusso sui rubinetti, penso ai rubinetti chiusi quando non serve acqua, penso a 18/19 gradi di riscaldamente anziché 21/22, penso all'utilizzo dell'auto solo se indispensabile, penso... penso... penso...).
A partire da qui, poi, si può continuare (e qui però devono intervenire politici ed imprenditori) con la produzione di energia da fonti rinnovabili, da fonti a minor impatto ambientale, e così via, fino ad arrivare alla produzione di idrogeno con sistemi "puliti" ed al suo utilizzo su larga, se non totale, scala.

Oppps... mi son svegliato... stavo facendo un bel sogno, nel quale l'uomo anteponeva l'interesse della comunità all'interesse proprio personale...

Un bel sogno davvero... ma pur sempre un sogno...!!!

Riccardo P. Commentatore certificato 19.03.07 11:40| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il mio parere personale è che si debba iniziare a pensare alla riduzione degli sprechi, sia di energia, che di acqua (l'oro blu del 3° millennio).
A partire da un loro uso più consapevole: tutti nel nostro piccolo possiamo fare piccoli passi, che tutti sommati portano a grandi percorsi (penso alle lampadine a basso consumo, penso ai diruttori di flusso sui rubinetti, penso ai rubinetti chiusi quando non serve acqua, penso a 18/19 gradi di riscaldamente anziché 21/22, penso all'utilizzo dell'auto solo se indispensabile, penso... penso... penso...).
A partire da qui, poi, si può continuare (e qui però devono intervenire politici ed imprenditori) con la produzione di energia da fonti rinnovabili, da fonti a minor impatto ambientale, e così via, fino ad arrivare alla produzione di idrogeno con sistemi "puliti" ed al suo utilizzo su larga, se non totale, scala.

Oppps... mi son svegliato... stavo facendo un bel sogno, nel quale l'uomo anteponeva l'interesse della comunità all'interesse proprio personale...

Un bel sogno davvero... ma pur sempre un sogno...!!!

Riccardo P. Commentatore certificato 19.03.07 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Al file audio di Garrone nn sapevo se piangere o se ridere.....Mandatelo al CEPU con Biscardi!!!!

Raffaele Cogliandro 19.03.07 11:10| 
 |
Rispondi al commento

non si riesce ad aprire la pagina per mandare la mail a Castro perchè è richisto l'accesso protetto.Come posso fare?

riccado mescatelli 19.03.07 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè devo vedere e capire solo ora che i giochi sono già stati fatti o si stanno ancora facendo...ma poco cambia.
Il primo cambiamento avverrà nell'individuo, quando crescerà una consapvolezza dal basso generale ,sociale, magari innesacato DA UN OBBLIGO, quale quello di salvare ciò che ci rimane:
La nostra Terra.
Ma devo ricordare programmi televisi, visti anni a dietro con sufficienza e ipocrisia in paesi europei(non l'Italia); dove si vedeva in lontananza un trattore che arava un campo di barbabietole e più vicino un piccolo distributore con biocarburante ricavato da quelle barbabietole coltivate là dietro!!! Se ricordo bene era solo un esperimento, ma funzionava!!!!

Alessandro Parodi 19.03.07 10:55| 
 |
Rispondi al commento

due settimane fa ero in Brasile per lavoro e mi sono accorto che siamo noi italiani gli abitanti del 3° mondo. L'80% delle automobili funzionano con alcool derivato dalla canna da zucchero. Credevo che i motori fossero speciali invece sono normalissimi hanno solo una senda nel serbatoio che controlla che carburante c'è e mappa di conseguenza il motore. Anche sul piano del biodiesel sono avanti. Il Giorgino Bush, è andato dal "comunista" Lula per comprare l'alcool per le macchine americane. La Fiat Brasile è stata la prima a mettere sul mercato una macchina con motore che funziona con Gas GPL, benzina super, benzina verde e alcool. E noi? Nulla di tutto questo , ma siamo deficienti? compriamo petrolio, parteciapiamo a guerre sul petrolio per cosa? per farci prendere per il culo...... continuiamo così.... non usiamo l'alcool per le macchine, non diamo i permessi per creare un parco eolico , continuiamo a farci del male

Guidi Alessandro 19.03.07 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vogliono i DICO..
e loro, i politici, di fatto li hanno gia'...

non vogliono la scala mobile
e, udite udite, i manager statali li hanno (anche quelli che pigliano 750.000 euro/anno).

SI STANNO CHIUDENDO NELLA LORO "CASTA"..

Vogliono abbassare le tasse alle imprese..
e ai cittadini?no? non siamo noi che facciamo girare i consumi e quindi le produzioni delle imprese?? non stiamo tutti messi male? e allora? peche' solo le imprese? che cazzo se ne fanno di meno tasse se poi la domanda di beni non cresce??
ma ci siete o ci fate?
ao!! vi ricordi che pigliate 15,000/20,000 euro al mese...dovete pur fare bene il vostro lavoro..
o siete, come penso io,

UNA MANICA DI COGLIONI PATENTATI POLITICIZZATI MESSI LI SOLO PER INTERESSI PIU' ALTI???

Alle prossime elezioni scrivero':

"non siete degni di ricevere il mio voto, siete una massa di ladri e disonesti e incompetenti..vedremo al prossimo giro come si mette.."

se l'80% degli elettori scrivesse cosi'..cosa succederebbe?

Nulla! Farebbero in modo di dividersi in proporzione ai voti validi i voti nulli...

Perchè oramai non c'e' piu' freno a nulla..

Non c'e' piu' morale..
si pensa a Corona
si pensa ai trans dei politici

perche' non hanno piu' nulla di buono da dire e tanto marciume da nascondere..
e allora noi italiani gia' abituati alle varie stronzate tipo GF, l'isola dei famosi, la fattoria, amici, etc etc ..siamo stati
ISTRUITI
a farci buttare fumo negli occhi..

la verità rende liberi..
i tg non li guardo piu'
la tv pochissimo
e sto' meglio
con mia figlia
mia moglie
......
"faremo la rivoluzione spegnendo la televisione"
recita una canzone..(www.sinefrontera.it)

in 1 mese li potremmo mandare a culo all'aria
con TV spente.
risparmiamo energia, inquiniamo meno l'ambiente e i nostri cervelli..
liberatevi dalla tossico-dipendenza dalla TV..
ci sono tante cose belle da fare..
pittura, scultura per esempio.
Nobilitatevi l'animo..
ciao!

Paolo S. 19.03.07 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i finanziamenti ai petrolieeri sono una vergogna, i biocarburanti vanno incenivati e non osteggiati, siamo d'accordo.
Ma anche al dipendente Di Pietro andrebbero tirate le orecchie.
Per accapparrarsi una manciata di voti molisani si sta coprendo di ridicolo davanti alla Nazione.
Perchè osteggiare un parco eolico che da terra manco si vede?
Anche a Genova mi risulta abbiano detto no alle pale eoliche sulla diga foranea che dalla città manco si sarebbero viste.
Così non si va da nessuna parte.

giuseppe nava 19.03.07 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Per cortesia, scusatemi, sarò un pò duro di comprendonio ma voglio capire bene.
La Alcoplus ha chiuso perchè la concorrenza ha ridotto il prezzo di carburanti che comunque si creano aggiungendo all'alcol vegetale i derivati del petrolio. E' così? Ho capito bene?
In pratica, così non si è eliminato il consumo del petrolio, si è solo un pò ridotto. E' così? E se alla fine si ottiene la riduzione del prezzo del biocarburante (ma se c'è comunque il petrolio, di che BIO parliamo?), non è proprio quello che si voleva ma non è già un risultato positivo?
Ripeto, scusatemi, voglio vederci chiaro.

carlo bellelli Commentatore in marcia al V2day 19.03.07 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempo addietro leggevo su una nota rivista scientifica che nelle zone in cui era stata rilevata una grande quantità di radiazioni erano stati coltivati girasoli. Il livello di radiazioni si è abbassato di tantissimo nel giro di pochi anni. Signori l'effetto e le proprietà delle piante sono per noi sconosciute si investe sulla chimica deturpando paesaggi e inquinando terra e aria ma non si ffa niente per la ricerca PULITA. Il pianeta sta finendo le risorse siamo ormai di fronte ad una svolta epocale in cui dopo aver distrutto dobbiamo ricostruire. I nostri politici e i politici di tutto il mondo stanno facendo poco anzi pochissimo. Abbiamo livelli tecnologici di entità così grosse da arrivare su altri pianeti ma non ricerchiamo nelle energie alternative e in soluzioni poco inquinanti. La GERMANIA si sta affermando leader mondiale nella costruzione di abitazioni a basso inquinamento e auto sufficienti seguono altre regioni del nord europa. In Italia cosa si fà?
!!!!!!!!!!!!!!!!!PENSIAMO AI PAX!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sentivo che in europa nascono delle aziende che producono materiali edili non inquinanti come le vernici prodotte dal latte scaduto.E in Italia cosa si fà?
!!!!!!!!!!!!!!!!!PENSIAMO AI PAX!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Noi possiamo fare ben poco possiamo solo iniziare a effettuare scelte più corrette nei confronti dell'ambiente e possiamo pretendere dai nostri politici leggi che tutelino il territorio. Leggi reali che vadano anche contro i grandi interessi!!!!!!
In erupa si vendono già ai distributori gli eco carburanti oli vegetali o carburanti vegetali in Italia non abbiamo visto neanche l'ombra di questi carburanti. E' stata fatta una campagna di incentivazione per sostituire il parco macchine circolante in Italia. Si sono sostituite le vecchioe macchine con macchine ancora inquinanti.
-------------SOLO FUMO NEGLI OCCHI ---------------
??????? MA DOVE SONO ANFATI A FINIRE I VERDI IN QUESTO GOERNO ??????????????????????????????????
BUONA GIORNATA A TUTTI!!!

Ciccio Ingrassia 19.03.07 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GITA A SILLA 2 (parte terza),
da MILANO (E ALTRO) IN MANO, di Renzo Tramaglino di Severgnini.

Ma forse gli architetti transpaesaggisti e gli amministratori di COCAMSA hanno le loro buone ragioni (leggi soldi, molti soldi): l’impianto, infatti, fornirà calore per una rete di teleriscaldamento che servirà il futuro/imminente polo fieristico di Rho-Pero.

Quindi, mentre da un lato ci dicono in continuazione che si addensano sulle nostre teste problemi provocati dall'inquinamento (e tengono alla nostra salute al punto da imporre le domeniche a piedi), dall'altro parecchi coglioni di diverse categorie (fra loro ancora gli immancabili architetti, più immagino molti ingegneri) hanno pensato bene di far riscaldare il futuro polo fieristico dall'inceneritore di Silla 2: con la conseguenza che, quando il futuro polo fieristico sarà divenuto presente, si porrà più prima che poi il problema del suo riscaldamento proprio a causa dello smantellamento di Silla 2, che sarà inevitabile se si considera che ORA in Germania, terra di termovalorizzatori, si stanno ponendo il problema della loro dismissione a causa dell'innegabile impatto ambientale (con tutte le più buone intenzioni, per negarlo bisogna veramente essere delle teste di spazzatura).

Grazie per l'attenzione e buona notte, con tanti saluti agli architetti della Triennale.

renzo tramaglino 19.03.07 01:55| 
 |
Rispondi al commento

GITA A SILLA 2 (parte terza),
da MILANO (E ALTRO) IN MANO, di Renzo Tramaglino di Severgnini.

Ma forse gli architetti transpaesaggisti e gli amministratori di COCAMSA hanno le loro buone ragioni (leggi soldi, molti soldi): l’impianto, infatti, fornirà calore per una rete di teleriscaldamento che servirà il futuro/imminente polo fieristico di Rho-Pero.

Quindi, mentre da un lato ci dicono in continuazione che si addensano sulle nostre teste problemi provocati dall'inquinamento (e tengono alla nostra salute al punto da imporre le domeniche a piedi), dall'altro parecchi coglioni di diverse categorie (fra loro ancora gli immancabili architetti, più immagino molti ingegneri) hanno pensato bene di far riscaldare il futuro polo fieristico dall'inceneritore di Silla 2: con la conseguenza che, quando il futuro polo fieristico sarà divenuto presente, si porrà più prima che poi il problema del suo riscaldamento proprio a causa dello smantellamento di Silla 2, che sarà inevitabile se si considera che ORA in Germania, terra di termovalorizzatori, si stanno ponendo il problema della loro dismissione a causa dell'innegabile impatto ambientale (con tutte le più buone intenzioni, per negarlo bisogna veramente essere delle teste di spazzatura).

Grazie per l'attenzione e buona notte, con tanti saluti agli architetti della Triennale.

renzo tramaglino 19.03.07 01:55| 
 |
Rispondi al commento

GITA A SILLA 2 (parte seconda),
da MILANO (E ALTRO) IN MANO, di Renzo Tramaglino di Severgnini.

Ma torniamo a quei gran cagatori degli architetti transpaesaggisti.

Considerato che il termovalorizzatore produce molta meno energia di quanta ne consuma per generare la stessa energia prodotta (un'iniziativa industriale quindi degna di una grande intelligenza, per esempio quella del fratello scemo presidente dell'Inter), bisogna veramente essere degli stronzi pietrificati per premiare un simili impianto.

Voglio dire.

Si è costruito qualcosa che suscita un mare di polemiche: anche concedendo che alcune siano pretestuose, si ammetterà che una parte di esse sono legittime.
Si deve proprio conferire la medaglia d'oro 2003 (questo il premio) a una struttura del genere?

Si consideri poi che la quantità di rifiuti ospitata da Silla 2 è salita da 900 a 1450 tonnellate al giorno, che comprendono anche i rifiuti umidi: ma come? Nella Milano da sniffare, dove persino al cesso ti ritrovi De Corato con la sua fottutissima telecamera, la COCAMSA non effettua la raccolta differenziata dei rifiuti umidi?

No!
E perché?

Perchè la raccolta differenziata dei rifiuti urbani diminuirebbe le tonnellate giornaliere incenerite, allungando inevitabilmente il rientro dell'investimento da un punto di vista economico.
Insomma: più tonnellate si bruciano, minore diviene il tempo necessario per ripagarsi dell'investimento.

Quindi, se per opportunità gli architetti della Triennale potevano non fare la loro cagatina proprio a Silla 2, gli amministratori di COCAMSA dovrebbero, senza chiudere il termovalorizzatore, dimostrare buona volontà avviando a Milano la raccolta differenziata dei rifiuti umidi, di cui qualsiasi persona dotata di un minimo di buon senso si chiede come mai non venga fatta, non riuscendo a darsi risposta (adesso forse lo si può capire...).

renzo tramaglino 19.03.07 01:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GITA A SILLA 2,
da MILANO (E ALTRO) IN MANO, di Renzo Tramaglino di Severgnino

Oggi pomeriggio, per farmi una salutare passeggiata, sono andato a rimirare il complesso architettonico premiato nel 2003 dalla Triennale di Milano come migliore architettura privata: mi riferisco al bel teatro in stile termovalorizzatore di Silla, nei pressi di Rho-Pero, risalente al I secolo a.C.

Devo ammettere che la scelta degli architetti mi ha lasciato perplesso, confermandomi nell'impressione che Milano è proprio divenuta una città da sniffare, nella quale abbondano esperti della finanza (si legga usurai), della comunicazione (vale a dire zoccoli/e a seconda del genere) e appunto architetti (cioè transpaesaggisti).

Per mantenere una prosa compassata, preciso subito che dall'esterno l'impianto di Silla 2 è inquietante al punto da fare veramente cagare: si può quindi ascrivere il premio conferito nel 2003 a mera propaganda politica.
A meno che, poiché, come noto, i giurati della Triennale ruotano di anno in anno per raggiungere i fatidici tre anni di continenza, solo il termovalorizzatore sia riuscito a farli erompere in una cagata pazzesca, probabilmente stimolata dall'aria pesante che si respira avvicinandosi all'impianto. Al proposito, volendo essere equilibrati, è vero che non sarebbe corretto parlare di puzza diffusa, ma neppure avere la faccia da rifiuto urbano da scrivere che non si avverte alcun odore molesto, come si legge in un articolo del sito dell'Airu (Associazione Italiana Riscaldamento Urbano).
Come accennato, approssimandosi all'inceneritore/termovalorizzatore, il naso avverte che si sta addentrando in una diversa profumeria: l'aria è innegabilmente più pesante (o meno leggera), al punto che sono tornato a casa con un po' di mal di gola (ammetto però avere l'ugola delicata): come faranno i residenti non lo so.

renzo tramaglino 19.03.07 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori e care signore, l'energia proveniente dal nucleare è L'UNICA A POTER SODDISFARE IL FABBISOGNO ENERGETICO DELL'ITALIA, in maniera relativamente pulita. Le scorie radioattive possono essere stoccate nel sottosuolo, senza nuocere a qualsiasi essere vivente. Se l'Italia disponesse di un buon numero di CENTRALI NUCLEARI potrebbe smettere di dipendere da altri Stati e garantire ai propri cittadini uno sviluppo concreto negli anni a venire. Sviluppo, tra l'altro, che consentirebbe di mettere a punto nuovi sistemi di produzione di energia ancora più puliti della FUSIONE NUCLEARE.
Quello che mi sembra mancare in questi tempi è l'oggettività: nemmeno coltivando tutta l'Italia a barbabietole (senza considerare le sempre più frequenti siccita causate dal surriscaldamento globale -evidenza scientificamente inconfutabile- a cui dovrà far fronte l'agricoltura nei prossimi anni) si potrebbe ottenere la quantità e la qualità dell'energia proveniente dal NUCLEARE. Così come il fotovoltaico e l'eolico, e ancora l'energia ricavabile dalle maree, non sono vere energie pulite. Cercherò di chiarire meglio questo concetto: per produrre un pannello fotovoltaico (il mezzo per convertire l'energia solare in energia elettrica) bisogna spendere una certa quota di energia. Bene, con le tecnologie attuali, il pannello restituirebbe la quantità di energia "sporca", spesa per la sua realizzazione, sotto forma di energia pulita in 15-20 anni. Siccome la durata di un pannello, considerando una regolare manutenzione, non supera i 25 anni, è facile concludere che esso produrrebbe energia pulita per soli 5-10 anni. LO STESSO vale per i generatori eolici; tra l'altro, quest'ultimi sembra che, se impiegati in quantità in un'area ventosa, possano causare un sensibile aumento dell'umidità nella zona sottovento al quella della loro installazione, con la nascita di ulteriori problemi ambientali...
E' GIUSTO ESSERE "VERDI", ma bisogna essere VERDI INTELLIGENTI!
RESET ENERGETICO!
Gia.Pellicioli

Giacomo Pellicioli Commentatore certificato 18.03.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto sull'INTERNAZIONALE n. 682- 2/8 marzo 2007, un articolo dal titolo "TRAPPOLA VERDE".
Il tema sono i biocarburanti e, per la prima volta, sento parlare del fatto che il carburante ricavato dalle piante è senz'altro meno dannoso dei combustibili estratti dal petrolio, ma che gli effetti della sua produzione sull'ambiente sono più complessi e di ampia portata.
Si parla dell'enorme quantità di concimi azotati sintetici, ricavati principalmente dal gas naturale, e di pesticidi ottenuti dal petrolio (come l'atrazina), per la coltura del mais; dello spargimento sui campi di alte sostenza nutritive e prodotti chimici antiparassitaridi, per la soia e di ciò che tutto questo comporta per l'ambiente ( erosione del suolo, avvelenamento delle acque di superfiecie e della falde freatiche - come nel MidWest statunitense;nel Missisipi in cui le acque avvelenate, con l'eutrofizzazione, impoveriscono di ossigeno una zona del Golfo del Messico chiamata "zona morta"" - grande oggi come il doppio della giamaica) .
Naturalmente il prezzo del mais cresce dietro l'aumentata richiesta..quindi gli agricoltori non danno più rotazione alle produzioni..e quindi il terreno impoverito ha bisogno di sempre maggiori aiuti chimici per produrre!quindi si estendono le coltivazioni ovunque, anche in zone semidesertiche nelle quali va portata acqua!del cui valore non sto qui a parlare!
Per produrre mais, soia, piantagioni di palma...si disboscano centinaia di ettari di foreste su tutto il pianeta (alla faccia dei SIKS del Protocollo di Kyoto e degli animali che ci vivono dentro!!).
Si distruggono i più preziosi ecosistemi della terra per produrre, paradossalmente, carburanti ecologici!
La risposta di un ricercatore della Iowa State University( A. Heggenstaller)sta nell'etanolo da cellulosa, estraibile dalla fibra delle piante e non dai semi! La meraviglia è che ogni pianta è fonte di cellulosa...anche lo sterco dei bovini!
segue....

Monica Mari 18.03.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Lui consigliere ERG, Suo figlio Presidente e l'altro figlio ammistratore delegato.
1 milione di tonnellate pece (scarto che non vuole nessuno) tutto zolfo e metalli pesanti che se ne vanno nell'aria.
OCCORRE UNA LEGGE CHE OBBLIGA TUTTA LA FAMIGLIA GARRONE AD ABITARE DENTRO LA CENTRALE PER 30 ANNI.
CHE VERGONA - MA I POLITICI CHE C...O FANNO??????
FERMIAMO QUESTE COSE

marco b. 18.03.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

volevo solo trasmettere questa notizia che riguarda la Svizzera, pease in cui vivo, nel quale è stata recentemente varata una nuova normativa molto interessante.

"Per stimolare la domanda, il parlamento svizzero ha deciso di diminuire i dazi sui biocarburanti. La misura dovrebbe contribuire alla lotta contro le emissioni di CO2.

L'obiettivo è a medio termine di rimpiazzare con carburante "verde" il 5% dei circa sette miliardi di litri di benzina consumati ogni anno.


In futuro i biocarburanti beneficeranno di importanti sgravi fiscali, calcolati in funzione del loro contributo alla protezione dell'ambiente.

La benzina derivata da colza, mais o legno sarà completamente esonerata da tasse. Per i gas liquidi (propano e butano) e quelli naturali (metano) il prelievo fiscale sarà invece ridotta di 40 centesimi (di franco svizzero) al litro. [...]"

Per la sorgente, vedere:
http://www.swissinfo.org/ita/prima_pagina/detail/Incentivi_fiscali_per_le_benzine_ecologiche.html?siteSect=105&sid=7623156&cKey=1173977646000

Sei grande, Beppe!

ciao
pino

Giuseppe 2 Di Pierri Commentatore certificato 18.03.07 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ci sono accordi comunitari per la riduzione della produzione di zuccheri da barbabietola, vedasi problemi con gli zuccherifici vari, chiusi prima in basilicata Policoro-Scancazno, poi in puglia queata estate nel foggiano e anche nel molisano se non erro.
Vendola, governatore della puglia, parlava di converitre le colture da tabacco nel leccese a piante per bioconbustibili, mentre chiudeva lo zuccherificio.


ci guadagnate in tasca, salute e le finanze nazionali avranno un'esposizione inferiore nell''acquisto del greggio........

Tom.Lella 18.03.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento

La notizia sulla chiusura dell' Alcoplus di Ferrara non è completa.
La distilleria non verrà chiusa fino a che non sia stata aperto il nuovo stabilimento a Porto Viro. Opera colossale che metterà in pista il più grande stabilimento di produzione di etanolo in Europa.
Penso la materia prima sarà mais e non barbabietola, ma non sono certo. Penso e spero quindi che i dipendenti non verranno licenziati, ma trasferiti al nuovo stabilimento. Almeno me lo auguro.
Bruno


nella legge finanziaria 2007 sono stati autorizzati finanziamenti x l agricoltura biologia.tra la tente colutre possibili c è anche la barbabietola da zucchero e il mais x la produzione di combustibile x auto trazione.che fine ha fatto la politica agricola del settore bioenergetico in italia?

elisabetta campus 18.03.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno studente di fisica e sono molto sensibile al problema dell'energia in generale. Non dobbiamo dimenticare che coltivare la barbabietola o qualunque cosa da cui si può ricavare biocarburante ha un costo.Esso può essere ammortizzato solo quando la quantità di carburante prodotta è elevata. La superficie dell'Italia mi sembra di gran lunga inferiore a quella del Brasile e ciò non consente di produrre quantità elevate di carburante.
Credo che la soluzione al problema risieda nel nucleare. Ricordo che un grammo di uranio produce una quantità di energia più grande di un fattore 1000000 rispetto ad chilo di petrolio.
Ciao
Marco Trovato

Marco Trovato 18.03.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Peppe, tutto quello che scrivi e' giusto. Pero' io vorrei aggiungere che personalmente sono "incazzato" che i miei soldi di contribuente serviranno a salvare un tizio che per i suoi esclusivi interessi personali e professionali ha messo a repentaglio la propria vita. Non mi si dica che lo ha fatto solo per dovere di cronaca, perche' non credo assolutamente a questa tesi. Tutta questa vicenda mi ricorda un po' la famosa barzelletta dell'avvocato. Il legale parlando con l'assistito diceva: "Non si preoccupi sotto questo punto li "freghiamo" noi; e no purtroppo su quest'altro è lei che viene "fregato". Alche' il cliente chiede: "Avvocato, mi scusi ma non ho capito. Come funziona? Quando c'è da "fregare" siamo in due, quando invece c'è da essere "fregati" sono soltanto io? Lo stesso dicasi per i vari Mastrogiacomo, le due Simone, la Sgrena etc.. Comunque vadano le cose, c'è sempre Pantalone che paga....Saluti prodiani...

Raffaele La Capria, amico di Franco Rosi, sin dagli anni della scuola 18.03.07 18:51| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lasicilia.it/giornale/1803/CL1803/MONO/CL07/navipdf.html

Ciao Beppe, dai un'occhiata a questo link, in una città già disastrata come Gela guarda un po' cosa succede, si parla di suolo inquinato un milione di volte oltre il normale! Allucinante!

Giuseppe F. 18.03.07 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Ricordatevi che in Italia la politica si muove solo per consolidare o accrescere il consenso, costi quello che costi.
I voti delle elezioni, inoltre, non si contano più ma, di fatto, si pesano.
Un esempio? Se la lobby dei petrolieri (saranno un migliaio di voti?) riesce ad ottenere leggi a suo vantaggio e a scapito della collettività (milioni di voti), vi sembra una democrazia compiuta?
Sveglia, gente, BASTA VOTARE. CHI VOTA AVVELENA ANCHE TE, DIGLI DI SMETTERE!!!

ennio de rossi 18.03.07 18:23| 
 |
Rispondi al commento

vu vu vu "LIBERO"
VIVA L'ENERTGIA PULITA VIVA INTERNET LIBERO.
www.fon.com/it
Mi hanno fregato l'idea ma che liberta' ci sarebbe se l'idea fosse stata solo mia?
Beppe finalmente possimo usare il "tuo" telefonino voip ovunque, pensa che gran piacere possimo fare ai tuoi amici delle telecomunicazioni: finalmente potranno godersi una meritata vacanza.

Luigi Gambacorta 18.03.07 17:07| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da vomitare quando penso che quei musi di M..... le ho votate spero che sia l ultima volta che mi faccio prendere x il culo auguri a tutti i disocupati d italia (basta che il paese tira poi anche se i suoi cittadini sono costretti a gratarsi non importa. ) tutto va a gonfie vele

buenaventura durruti 18.03.07 16:54| 
 |
Rispondi al commento


Hi Beppe,

è un po' che sono in Italia. Secondo me avete molti problemi. Non riuscite la ricambiare la classe dirigente (SEMPRE POCO ILLUMINATA), oligarchie finanziare e politiche controllano tutto (informazione compresa), non c'è certezza della pena e l'impunità per i potenti è la norma.

Lottare (nella legalità) o soccombere? Ecco il vostro dilemma (per chi il problema se lo pone, poi).

Combattete, costituendovi in più comitati, in tutte le sedi possibili, anche senza class action (che fine ha fatto la proposta di legge??? la tireranno mai fuori?? non credo).
FATE CAUSA(chiedi ai tuoi avvocati se e come procedere, sulla base di quali capi di imputazione) all'ABC dell'Economia (Assicurazioni, banche, compagnie petrolifere, case di costruzioni automobilistiche, case farmaceutiche....compagnie di telefonia).
FATE CAUSA agli amministratori locali oltre che ai diversamente onorevoli di Roma.
Disastro ambientale, minaccia alla salute, frode, cartelli.... Consultatevi... di capi di accusa ne verrano fuori molti.

Tirateli dentro tutti (dal 1970 ad oggi).
I COSTI AMBIENTALI E SOCIALI, SE LI DEVONO PAGARE LE AZIENDE, A.D. MANAGER, PRESIDENTI, CDA; LE BANCHE E GLI AMICI DI QUARTIERE. E poi, tutti quei POLITICI CHE PERMETTONO CERTI SCEMPI!!!Anche loro devono pagare (oltre al fatto che non vi hanno fatto sviluppare nel modo migliore).

Boicottare i loro prodotti/servizi.

Preparate una rivoluzione culturale, ambientalista, giovane, ludica, creativa, etica.... partendo come dici tu dalle singole città (Liste civiche)

Tu puoi fare da cassa di risonanza, da propellente...potresti essere una biomassa, energia verde... ci hai mai pensato???

Solidarietà con i dipendenti di Ferrara...
A Ferrara si va molto in bici.... FACCIAMO PEDALARE I NEMICI DELLA SOSTENIBILITà

R.W.

Robin Webwood 18.03.07 16:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

grazie Beppe, grazie.

mio papà, GIANFRANCO BIANCHINI, 55 anni, è uno di quei dipendenti dell'Alcolplus che si troverà senza lavoro. ti scrivo senza parlarne con lui, a titolo personale, di figlia.
io abito in val venosta e non posso essergli vicino in questo periodo difficile.
mancano 3 anni alla pensione, forse tra mobilità e cassa integrazione ce la fa a tirare alla data fatidica.
lui è "fortunato". ci sono, con lui, ragazzi giovani con un mutuo appena acceso, con mogli in attesa del primo bimbo, con figli da far studiare, con mogli casalinghe, o semplicemente con troppi anni al pensionamento. reinventarsi a 50 anni non è facile.

mio papà è uno dei sindacalisti che ha lottato tanto, si è incazzato, forse ha pianto.
è andato a roma, dalle amministrazioni locali. con i suoi colleghi ha combattuto con tutte le forze, ma l'indifferenza (soprattutto a Ferrara) è regnata sovrana.

non mi addentro nei vergognosi giochi economici e negli accordi tra giganti, ma siamo schifati.
è umiliante che già si discuta di come usare il terreno della fabbrica, una volta demolita. parlano già di nuova zona residenziale, visto che il complesso è a due passi dal centro storico.

le famiglie si sono fidate di promesse di modernità, di avanguardia.
giusto oggi papà mi diceva che proprio grazie a te si è mosso finalmente qualcosa, tardi, forse troppo tardi. ma questa lotta meritava visibilità, e tu l'hai regalata a questi onesti lavoratori.
negli anni, negli avvicendamenti di gestione si sono sempre impegnati nel coprire turni assurdi (sai com'è, i tagli al personale si fanno, ma la produzione deve andare avanti...), e hanno svolto il loro lavoro con grandissima dignità.

la speranza è l'ultima a morire, Beppe.
parla di noi, ti prego, perchè finchè la fabbrica non chiuderà definitivamente un pò di fiducia vogliamo ancora averla.
un abbraccio, Giulia

Giulia Bianchini 18.03.07 16:05| 
 |
Rispondi al commento

IL MERCATO LO FACCIAMO ANCHE NOI CONSUMATORI

LE SCELTE DEI GRANDI DELL'INDUSTRIA DIPENDONO DA COSA NOI COMPRIAMO

SE COMPRIAMO SCHIFEZZE, LORO PRODURRANNO PIU' SCHIFEZZE

SE COMPRIAMO COSE BUONE, LORO PRODURRANNO PIU' COSE BUONE

IL MERCATO LO FA IL CONSUMATORE NON L'INDUSTRIA

SE IL BUONO FALLISCE E' COLPA DI CHI NON L'HA SOSTENUTO CON GLI ACQUISTI.

IMPARIAMO A SPENDERE MEGLIO QUEI POCHI DENARI CHE CI RIMANGONO

I FIGLI RINGRAZIERANNO

Giuseppe Lembo 18.03.07 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Alcoplus di Ferrara che produce biocarburanti chiuderà, 46 dipendenti saranno licenziati.
in pieno boom degli eco-carburanti, non riesce a vendere i suoi 390mila ettolitri di produzione annua.
Il ministro Garrone è invitato a darsi da fare perchè ciò non accada.
Vi ho votati per questo, vi pago per questo.

Corrado Giunta 18.03.07 15:09| 
 |
Rispondi al commento

cazzo cazzo cazzo cazzo e pensare che tutto quell'alcool potremmo addittivarlo alla benzina verde al posto del benzene! l'etanolo è un attimo antidetonante migliore del benzene ma soprattutto non inquina e non è cancerogeno (almeno tanto quanto il benzene)

alessio garrone 18.03.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

COLPO DI SCENA X LE ELEZIONI USA DEL 2008!

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME X LEGGERE.

Marcello De Sanctis 18.03.07 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

una società del gruppo italiano per il quale lavoro, molto importante e molto grande a livello mondiale costruisce ed ESPORTA IN GERMANIA macchine per la fabbricazione di BIO-ETANOLO, il suo nome è MERLONI PROGETTI ENERGIA.

La più grande commessa realizzata è appunto con la Germania, di questo fatto, nel ns paese non c'é stato alcuna eco.

VERGOGNA ai MEDIA al soldo delle 7 Sorelle

MAurizio

Maurizio Crozza 18.03.07 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

una società del gruppo italiano per il quale lavoro, molto importante e molto grande a livello mondiale costruisce ed ESPORTA IN GERMANIA macchine per la fabbricazione di BIO-ETANOLO, il suo nome è MERLONI PROGETTI ENERGIA.

La più grande commessa realizzata è appunto con la Germania, di questo fatto, nel ns paese non c'é stato alcuna eco.

VERGOGNA ai MEDIA al soldo delle 7 Sorelle

MAurizio

Maurizio Crozza 18.03.07 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

una società del gruppo italiano per il quale lavoro, molto importante e molto grande a livello mondiale costruisce ed ESPORTA IN GERMANIA macchine per la fabbricazione di BIO-ETANOLO, il suo nome è MERLONI PROGETTI ENERGIA.

La più grande commessa realizzata è appunto con la Germania, di questo fatto, nel ns paese non c'é stato alcuna eco.

VERGOGNA ai MEDIA al soldo delle 7 Sorelle

MAurizio

Maurizio Crozza 18.03.07 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Basta finanziare aziende con bilanci in rosso
Piutosto abassiamo le tasse alle aziende sane.

Paolo Rossi 18.03.07 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi è normale che si dia parola ad un elemento che parla in quel modo (Garrone)? Era una minaccia? Perchè non li butta a casa sua?

lorenzo luxoro 18.03.07 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.
Mi chiedevo, visto che l'agricoltura è veramente in crisi, ma questi politici di m.... invece di far "tirare sempre più la cinta" agli agricoltori, è possibile che a nessuno di loro riesca ad entrare in testa il fatto che aiutando l'agricoltura per far produrre olio di semi di colza e soia (per il biodeisel) e barbietola da zucchero (per il bioetanolo), aiutano anche il settore industriale e buona parte della disoccupazione? Se il l'agricoltore non ha i soldi per rinnovare e mandare avanti l'azienda agricola, secondo voi pensate che il problema si fermi li? NO! Il problema è ben più vasto, soprattutto riguarda il campo industriale
Mi riferisco a chi produce macchine, mezzi agricoli ed a chi li ripara e vende ricambi... Se facciamo morire l'agricoltura, facciamo morire l'economia del nostro paese! Cerchiamo di manifestare in tutti i modi, la volontà di utilizzare IL PIU' PRESTO POSSIBILE queste fonti alternative, in modo da aiutare gli zuccherifici e ditte come L' Alcoplus di Ferrara e tante altre costrette a chiudere!
P.S. Mi riferisco al commento di Massimo Metti, la FIAT produce già da ben 4 o 5 anni, 2 tipi di macchine che vanno a BIOETANOLO... Sapete dove vengono vendute? In BRASILE!

Sergio Chiani 18.03.07 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

cosa pretendi da un uomo (Garrone) che è direttamente coinvolto nel business di ERG, con in più due dei suoi figli sono nel management della società?
E' chiaro che dal suo punto di vista tutto è buono da bruciare se portasse soldi in seno alla società. Probabilmente se ci fosse business nel bruciare i morti lo farebbero... (e in realtà c'è ma questo è un altro settore dell'economia...)
Il problema è vedere al di là del limite del proprio sguardo miope e interessato. E' avere il coraggio di dire: "no, non ci sto, questa strada è sbagliata perché i ricavi attuali sono infinitamente inferiori ai costi dei danni futuri".
Ma il Garrone, se dicesse tali cose, prenderebbe tanti e tali calci in culo che batterebbe il record dei 100 metri per almeno 10 anni consecutivi, oltre le ritorsioni verso i suoi amati figli all'interno della società.
Ecco, questo è un esempio di come non ci si debba prendere la responsabilità, se un giorno vorrete non prendervi la responsabilità, fate come il Garrone, bruciate la pece. Fate come il Berlusca e i suoi amici: pensate solo alle televisioni, al loro palinsesto e alle cazzate che sparano dalla mattina alla sera. Pensate a mettere in tasca oggi: tanto domani non ci sarete più, che cacchio ve ne frega? Al massimo i nostri nipoti dovranno girare con la maschera d'ossigeno per andare al lavoro, machecenefregaanoi? Tanto la FIAT finalmente ha risollevato la testa e l'Italia è tutta più felice.
Pensate a Lapo quante righe si potrà comprare in più... perbacco.

Valter Mura 18.03.07 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno i nostri politici ci tengono a dimostrare con i fatti che il cervello per loro e propio un optional, è da deficienti distruggere le coltivazioni della barbabietola e chiudere i zuccherifici avendo bisogno di benzina per le macchine, senza nessuna modifica ai motori si può aggiungere l'alcol a la benzina in determinate percentuali, il problema è che non ne abbiamo abbastanza e anzichè potenziare la produzione si smantella quella attuale. Propongo di deportare tutti i politici inclusi gli enti statali in roma in Irak, come aiuti umanitari e senza susistenza al seguito.Se qualcuno desidera aggiungere tutta la curia al seguito per i conforti spirituali,non c'è problema.

gianni sonzogni 18.03.07 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Un pò di storia sulla famiglia Garrone-Erg.
Ricordate il progetto Archimede di Carlo Rubbia? Il progetto prevedeva di convertire una centrale elettrica Enel (situata in Sicilia a Priolo Gargallo) da gassificazione-cogenerazione a SOLARE.
In 2 parole il progetto Archimede, prevede l'utilizzo di specchi concavi che focalizzano il calore generato su tubi nel quale al loro interno scorre un liquido ad alto rendimento calorico.
Energia pulita dal sole, che Rubbia fu costretto a esportare in Spagna, perchè da parte del precedente governo no vi fu la volontà di certificare e reputare quest'ultima come energia pulita.
La centrale entrata in funzione nel 2002 con la vecchia tecnologia e tutt'ora in esercizio, fu parte di un'accordo siglato nel 1993 tra ERG e EDISON.
E per questa e altre fantastiche (presumo) illuminazioni imprenditoriali, personaggi come Riccardo Garrone, nello stesso anno veniva nominato Cavaliere del Lavoro........

Emanuele Biondi 18.03.07 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono super d'accordo
crotone era terra di coltivazione di barbabietole
e purtroppo di industrie ENI
GARDINI, VENT'ANNI FA, FU UCCISO PERCHE' CREDEVA CHE IL FUTURO FOSSE NELL'ECOENERGIA....
GRAZIE BEPPE....ENZO

enzo frustaci 18.03.07 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boicottiamo le banche, utilizzando il libretto postale.

raffaele prisco 18.03.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento

hai perfettamente ragione Beppe..queste aziende dovrebbero moltiplicarsi e seppellire quelle che tra poco tempo sono destinate a finire vista la misera quantità di petrolio ormai rimasta sul pianeta.

Riccardo Messori 18.03.07 09:05| 
 |
Rispondi al commento

E vero è mille volte il circo!
Ma perchè non ci si butta lui nell'etna?
Assieme ai due figli e alla mitsubishi!

La pece con zolfo è trattata e filtrata..... ci si fa energia pulita.....
Sto ancora ridendo!

E uno senza pudore con una faccia sicuramente come il c..o, in pratica un vero finanziere!

Simone Coccia Commentatore certificato 18.03.07 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo un carburante naturale sotto terra, il metano. Chi lo prova non torna indietro, a meno che non voglia rilanciarsi come un idiota sulle strade della morte a tutta velocità ... Mi stupisce l'ottusità della nostra Fiat che non crede più di tanto questo affare, invece di produrre pochi veicoli a metano dovrebbe vedere in questo mercato una grande oppurtunità, un freno da parte dei consumatori sono le bombole che tolgono spazio al bagagliaio e quindi la soluzione accattivante dovrebbe essere produrre auto un pò più alte ed utilizzare lo spazio sotto (come per la Multipla), anche se poco capienti ma senza ingombro che da fastidio. Ricordiamoci che il metano ha anche il vantaggio di non produrre inquinamento indotto dai processi di trasformazione, dal trasporto ai distributori ecc, sta lì sotto di noi e basta.

Massimo Metti 18.03.07 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Progetto di una Centrale di Cogenerazione alimentata a gas naturale della Burgo s.p.a. a Sora (FR) Italia. Richiesta di Valutazione di Impatto Ambientale e Autorizzazione Integrata Ambientale.

Siamo un gruppo di cittadini delle zone di Tofaro, Ponte Olmo, Pantano, Cellaro, Carnello e San Domenico a Sora (FR) preoccupati dalle notizie apparse sulla stampa locale riferite alla richiesta da parte della Cartiera Burgo s.p.a. della Autorizzazione Integrale Ambientale prevista dal Decreto Legislativo n. 59 del 2005 riferita al progetto di una Centrale di cogenerazione della potenza di 100 MW presso lo stabilimento situato al confine tra i comuni di Sora, Arpino e Isola del Liri nelle vicinanze del fiume Fibreno in provincia di Frosinone.
La società è in attesa di ricevere tale parere dalla Amministrazione provinciale, Settore Ambiente ed Energia.
Noi tutti perplessi su questa vicenda chiediamo notizie utili e informazioni a tutti coloro che stanno leggendo questa nota dovendo fare delle osservazioni. Scriveteci alla domlap@libero.it
Non prevedendo cosa potrà accadere in futuro proponiamo però di essere informati prima di una eventuale realizzazione. La notizia è apparsa di colpo sulla stampa locale. La zona è già abbastanza antropizzata ai confini di tre comuni e probabilmente inquinata.
Il Decreto 59/2005 prevede misure intese ad evitare oppure, qualora non sia possibile, ridurre le emissioni delle suddette attività nell'aria, nell'acqua e nel suolo, comprese le misure relative ai rifiuti e per conseguire un livello elevato di protezione dell'ambiente nel suo complesso.
Inoltre i cittadini si chiedono e chiedono agli organi competenti se gli elaborati presentati in provincia a Frosinone per la richiesta A. I. A. rispondano ai requisiti del decreto legislativo di cui sopra e quale organo dovrà dare poi il parere sulla situazione attuale.
Il progetto della Centrale di cogenerazione è stato inviato ad ottobre del 2006 alla Regione Lazio.

Domenico La Posta 18.03.07 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo molto tempo di fruizione passiva torno a scrivere qui sul Blog di Grillo. Devo dire che l'uso attuale della discriminazione degli interventi da tagliare mi rattrista abbastanza e le ultime cose che ho visto mi fanno anche preoccupare. Capisco la necessitá di rendere il blog fruibile e funzionale agli intenti del suo autore, ma questo non giustifica la cancellazione di interventi in cui si fanno osservazioni su eventuali errori presenti nei post sensa offendere o attaccare nessuno. É stato cancellato un intervento in cui si ricordava che in Brasile l'alcool (così come lo zucchero) si ricava dalla canna e non dalla barbabietola, sottolineando gli alti costi sociali e ambientali di questa nuova avventura del latifondismo brasiliano in combutta con un governo che si spaccia per verde ma continua con politiche agroindustriali degne della "rivoluzione verde".
Con la eventuale censura di anche questo intervento avrá termine la fiducia che ripongo in questa iniziativa di Grillo, e non disturberó piú, saluti.
Franco Franco

Franco Franco 18.03.07 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare una domanda, sicuramente qualcuno che legge il blog mi potrà aiutare.
Volendo fare una sorta di boicottaggio alle aziende petrolifere in qualche modo "non pulite", ho rinunciato a fare benzina alla Esso poichè avevo letto che forniva il carburante ai mezzi militari USA in guerra. Ho rinunciato alla Shell e all'Agip per motivi analoghi che ora però non ricordo con precisione, ed ho iniziato a far benzina solo alla BP.
Ho poi letto che anche la BP non è un esempio di azienda integerrima, perciò ho pensato di passare alla Erg. Ora vedo sul blog un'intervista a Garrone. Penso che ora mi resti solo la Api, aspetto però di leggere qualcosa anche su questa.
Qualcuno potrebbe darmi un consiglio su quali sarebbero i distributori da evitare?
Se queste informazioni fossero più conosciute e si facesse una sorta di boicottaggio non credo che succederebbe molto, però personalmente non mi va di pensare, ad esempio, che quando vado a fare un pieno sto foraggiando in qualche modo una guerra che non ho voluto.
Grazie, Andrea.

Andrea Varisco 18.03.07 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nessuno che si preoccupi per noi... nessuno che pensi alla nostra salute e al nostro ambiente... e allora? dove sta la novità?... una bella novità, una grande sorpresa, un meraviglioso ed impagabile spettacolo sarebbe invece vederli prima sbiancare, poi arrossire di rabbia... poi forse delirare, inveire, scappare... in poche parole... beppe, dovresti scendere in campo... leggeremmo nei loro volti le loro vite che si sgretolano... i loro "magheggi", i loro sotterfugi, le loro censure... tutto svanirebbe in un attimo, tutto in frantumi...

beppe presidente del consiglio!

beppe sia!

Ada Fluvina 18.03.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

In pianura padana gli ex coltivatori di barbabietole, hanno venduto le macchine per la raccolta.Riaquistarle addesso costerebbe milioni...
Costi altissimi che ricadranno sul costo finale.
Errori.
La colpa:Ministero dell'Agricoltura.

ennio c. Commentatore certificato 17.03.07 21:56| 
 |
Rispondi al commento


Ricordati, questo è l'anno della biomassa!

http://domenico-schi,,,etti.blogspot.com/2006/03/ricordati-questo-lanno-della-biomassa.html

Ogni anno in Italia bruciano boschi per l'equivalente di sette volte il fabbisogno energetico italiano.

Non abbiamo bisogno di petrolio, nucleare e carbone. Con un uso razionale delle foreste potremmo già essere tutti ricchi.

Hai letto bene, 7 volte il fabbisogno di petrolio, energia elettrica, gas e metano.

Bruciati, bruciano boschi per 7 volte il nostro fabbisogno di energia, una superficie equivalente quasi all'Abruzzo, un corrispondente di miliardi di pannelli solari.

Il 70% di questi incendi sono di origine dolosa per dare lavoro a vivai di riforestazione e sopratutto forestali stagionali, guardiaboschi e servizi antincendio

Carmelo Daaaccapo 17.03.07 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Perchè questo governo, che io ho votato, non impone al signor Di Montezemolo di produrre dal 1° gennaio 2008 almeno il 35% di auto tra ibride (benzina ed elettricità)e a gas, narturale e GPL (i progetti li ha di sicuro e da anni) e allo stesso tempo spingere a livello di Parlamento Europeo che anche le importazioni/esportazioni tra i vari paesi di vetture, siano contingentate con le stesse percentuali. Poniamo fine alla schiavitù al petrolio ed agli americani che ne detengono il potere di acquisto maggiore e la determinazione del costo dello stesso. Che ci si affoghino col petrolio.

Maurizio Gatti 17.03.07 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Marco, ma, ci rendiamo conto di adottare un pensiero imposto?

Un pensiero che ci fa concentrare su cio' che vediamo, facendoci
perdere di vista le cause, i motivi di cio' che succede?

pensiamo per un attimo a una societa' vivibile dove sono garantiti
i piu' elementari diritti sociali.
Pensiamo per un attimo che non e' possibile che 10 persone vivono in 40mq.
Che persone vivano in assoluto anonimato, ignorate dalla societa' e dalle istituzioni.
Persone che sfuggono a "immatricolazione" e controlli e che
devono
tirare avanti.
Capisco tutti i disagi di chi e' vittima di furti o molestie.
Ma cio' e' una causa...non l'effetto!
Il problema sono leggi carenti, o mancanza di leggi.
Senza di esse, siamo tutti potenziali criminali.
Vittime o carnefici?
antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 19:46

guardi che io sono uno di quelli che da mesi pontifica sulle porcate perpetrate da 50 anni dall'occidente nei confronti del medioriente
tra colpi di stato sovvenzioni a dittatori pazzi efurti di materie prime, cio' non togle che per quanto possa essere alla fame e mi creda ci sono prima di sparare al mio vicino per derubarlo sparo a me stesso

marco fiaschi (dangerchoice) Commentatore certificato 17.03.07 21:09| 
 |
Rispondi al commento

MA STATE BUONI SI VEDE CHE I NOSTRI POLITICI HANNO LE MANI IN PASTA, HANNO DEGLI INTERESSI PER IL CONSUMO DI PETROLIO ....EH NON DEVONO RUBARE ANCHE QUESTI COME GLI ALTRI!? ......ECCHè DEVONO PER FORZA ESSERE DIVERSI??......SII UN PO PIù FINOCCHIDROGATI DI SICURO........EEEEH LA MODERNITà, SI DICE BEN APERTI D'APPERTUTTO!!!??
SALVE A TUTTI

renato luccon Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento

EGREGIO SIGNOR ESPOSITO, SBAGLIA PERSONA, FA UN PO' DI CONFUSIONE SECONDO ME.
LA VERDE MILONGA E' SEMPRE STATA LA VERDE MILONGA. ORA E' SOLO UN PO' PIU' INQUIETA.
TUTTO QUA.
UN SALUTO.

La_Verde_Milonga _Inquieta 17.03.07 20:15

Mi dispiace, devo insistere, qualche giorno fa, ve chiammavate 'e n'ata maniera, vi piacevano i Meridionali e gle extracomunitari, ed eravate la persona più dolce e simpatica del mondo.

Si vede che avete cominciato a frequentare cattive compagnie. Cio nonostante il vostro stile nello scrivere, a volte è inconfondibile, cara la mia siciliana!

Cosa succede? Ve pror'a milonga? e mo' grattatevela!

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Bologna, 28 luglio 2005
Nasce Alcoplus, la via italiana alla produzione di alcool di origine agricola ...
Si costituisce il più importante polo italiano, e quinto in Europa, per la produzione di alcool etilico di origine agricola destinato, in prospettiva, a sostenere il progetto di incentivazione dei cosiddetti “carburanti verdi”
Un grande progetto di sviluppo agroindustriale, che chiama a raccolta una quota consistente del mondo agricolo nazionale intorno a quello che si configura come il più importante polo italiano per la produzione di alcool etilico di origine agricola e che pone l’Italia nelle condizioni di offrire concreta attuazione al piano per la produzione dei “biocarburanti”, secondo quanto stabilito dalla direttiva 2003/30 dell’Unione Europea. E’ questa, in breve sintesi, la personalità manifestata da Alcoplus, la società che nasce dalla joint venture sottoscritta da Alc.Este. SpA per il 40% e da Caviro Sca per il 60%, e che si presenta come un concreto disegno imprenditoriale che intende dar vita, anche in Italia, ad una filiera agricola atta alla produzione di alcool etilico destinato alla biocarburazione. Si realizza così un piano che consente al nostro Paese di collocarsi in una posizione di assoluta rilevanza rispetto ad altre e già affermate realtà imprenditoriali europee e non europee e di sostenere concretamente l’introduzione dei cosiddetti “carburanti verdi”.

e dopo 18 mesi chiude ..andiamo propio bene w l'italia ......


Driinnn...

...Adolfina cara mi sto preparando per il party di questa sera...dovessi vedermi ho una mutandina rosa a pizzo un reggiseno rosa ricamato e un reggicalza nero...che bella che sono...

...benita questa moda francese non per fare la malauguri ma un giorno ti farà perdere la testa...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 20:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

i miei parametri di giudizio sono dettati dalla vita che vivo tutti i giorni on the road, dalle esperienze che ho fatto e dalle cose che ho visto. Se nega che gli immigrati siano un grosso problema per la nostra amata Italia, allora Lei o vive in Svizzera o non esce di casa da una decina d'anni.
La_Verde_Milonga _Inquieta 17.03.07 19:45
*****************************************

Mi dispiace molto che Lei sia costretto dagli eventi a soffrire disagi dovuti probabilmente aad una pessima gestione del fenomeno immigrazione.

Io non credo affatto che questo problema non esista, al contrario lo ritengo un fattore di rischio non indifferente per un'atmosfera italiana già fin troppo compromessa dal comportamento italiano.

Quello che mi piacerebbe farLe comprendere è che un approccio come il suo a questo fenomeno ormai inevitabile dovuto alla globalizzazione, non porta ad alcuna soluzione, ma solo ad un ulteriore peggioramento della situazione.

Per farle un piccolo esempio di ciò che penso al riguardo, io credo che non si possa vietare l'ingresso nel nostro paese a persone straniere, nè tanto meno selezionarle come avviene in altri paesi (non ce lo possiamo permettere), ma è legittimo pretendere il rispetto della legalità, che le forze dell'ordine devono garantire, e soprattutto si dovrebbe pretendere di contenere le eccessive concentrazioni di immigrati in determinati quartieri.

In altre parole io credo che il suo astio dovrebbe essere rivolto ai governanti che non riescono a controllare il flusso, agli amm.ri locali che concentrano in zone già disastrate socialmente queste persone ed anche le forze dell'ordine che non fanno rispettare la legalità.

Il generalizzare facendo di ogni erba un...fascio...(mi perdoni la battuta), non giova a nessuno e soprattutto è forviante.

Baci


La_Verde_Milonga _Inquieta 17.03.07 19:36

Ahhhhh...

Mo aggje capito chi site vuje...

Ma cagnat'o nick continuamente?

Vedite da furni, ca se no ve scuperchioe dit'a tutte quante chi site!!!

Ma tu vide nu' poco a San Gennaro che cazze te cumbina...


Cara Manuela sempre educata e concisa,mi sa che non hai preso in considerazione un fatto.
La Verde Milonga sarà tale? Non è altro che una leghista.
Sai di quelli che difendono la giustizia,la morale e quant'altro.Solo che nel cervello hanno un solo binario,non due come quelli dei treni,sai per la stabilità.Infatti chiamano Roma ladrona,che non sono Italiani o Lombardi ma Padani,però continuano i loro politici ha prendere i soldi come tutti gli altri.
Per coerenza questi signori sono il non plus ultra.Come pretendi che sappia fare delle distinzioni tra emigrati ed emigrati.
Non rileggono la storia di milioni d'italiani sparsi per il mondo e molte volte trattati, come questa falsa Verde Milonga,peggio di come li tratta lei. Per caso è stata un emigrata?

Roby & 14 17.03.07 19:59

Chiudi discussione

GENTILE SIGNORE, LEI OFFENDE LA MIA INTELLIGENZA.
SE TUTTI I LEGHISTI SONO COME DICE LEI, ALLORA TUTTI GLI IMMIGRATI SONO COME DICO IO.
LEI FA DI TUTTA ERBA UN FASCIO ED IO NON POSSO?
STAVOLTA HA FATTO UNA GROSSA GAFFE ROBY...
PECCATO CHE ME NE SIA ACCORTA...
COKME VEDE NON SONO POI SOLO UNA STUPIDA LEGHISTA.
AMMESSO E NON CONCESSO CHE SIA LEGHISTA...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 20:08| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' CE L'AVETE TUTTI CON ME?
PERCHE' DICO DELLE COSE POLITICALLY SCORRECT?
O SOLO PERCHE' VI RODE IL CULO CHE IO ABBIA DELLE IDEE MIE E NON QUELLE CHE MI IMPONE IL PARTITO?
NON E' CHE IL FATTO DI PENSARLA DIVERSAMENTE DA TUTTI VOI, VI DIA IL DIRITTO DI OFFENDERMI.
IO NON VI OFFENDO, QUINDI VI CHIEDO DI USARMILA STESSA CORTESIA.
VI DITE GENTE CIVILE, DIMOSTRATELO.
DATE DEL RAZZISTA A ME E POI VOI VI COMPORTATE DA RAZZISTI CON ME.
UNO NON HA IL DIRITTO DI PENSARLA DIVERSAMENTE DAGLI ALTRI SENZA ESSERE ETICHETTATO IN QUALCHE MODO?

FATEMI QUESTO FAVORE, NON VI COSTERA' TANTO.

ALMENO DONNA MANUELA DOMOSTRA GRANDE INTELLIGENZA...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Puddu non te la prendere, hanno sempre di più la mente offuscata dalla cocaina e un qualcosa di sfondato...

POVERACCI!

Antonio C. Commentatore certificato 17.03.07 19:44
.........................................

Hei Antonio, mi mancavi!

Peccato debba andare...e non possa rivolgerti le dovute "attenzioni"!!!
...non manchero' alla prossima!

Ciao ...antidepressivo!!!!

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Multinazionali: le conseguenze (un esempio di azienda italiana alla deriva grazie ai colossi stranieri)

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=87

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 17.03.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

E ALLORA QUELLI CHE NON VOGLIONO GLI AMERICANI A VICENZA?
SONO RAZZISTI?

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

So' comm'a vuje, signo': nun supportane all'extracomunitarje...

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma finitela con la favola dell "integrazione". Non sapete l'italiano, quella che si pratica oggi non e' INTEGRAZIONE delle altre culture, piuttosto e' ASSORBIMENTO di risorse umane, fisiche e intellettuali.

Andrea Capanna (2) (acrobat (2)) Commentatore certificato 17.03.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento

non mi stupisce il fatto altrimenti non saremmo in italia

paolo marchina 17.03.07 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Ribattezzata:

La Verde Milonga Suonata

Marco Sala 17.03.07 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Per indebolire il potere occorre agire ognuno nel nostro piccolo:
spegnere la televisione e non comprarne piu',
chiudere i conto correnti bancari per chi può, per chi non può lasciare il conto sempre vicino allo zero. Non comprare più autovetture nuove, proseguite con l'ultima fino alla rottamazione;
non fare debiti, non accendere nuovi prestiti al consumo o personali; non bevete bevande superflue, credetemi è sufficente l'acqua; consumate ciò che la vostra terra produce ,non comprate primizie o cibi di altre regioni o addirittura di altre nazioni. Solo così facendo si possono ottenere risultati concreti.In nessuna altra maniera si verrà fuori dai nostri disagi quotidiani.
Sono le uniche, ma non sono poche, possibilità che abbiamo. Non sfruttarle sarebbe come se esprimessimo una frase di winston churchill
LA VERITA' E' QUALCOSA DOVE OGNI TANTO INVOLONTARIAMENTE INCIAMPIAMO MA DALLA QUALE
PREFERIAMO STARE ALLA LARG

fabio grillino 17.03.07 19:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

IL NESSO INVECE E' CHE SE ANDATE IN PIAZZA CONTRO CHI DECIDE DI IMPORRE LA PROPRIA IDEA CON LA VIOLENZA, DOVRESTE FARLO ANCHE CONTRO GLI INVASORI, CHE INVADENDO LA NOSTRA PATRIA CI HANNO USATO VIOLENZA.
NON SONO FISSATO, HO LE MIE IDEE PERO' E CERCO DI PORTARLE AVNTI CON EDUCAZIONE E SENSO PRATICO.

UN SALUTO A TUTTI E DUE.


La_Verde_Milonga _Inquieta 17.03.07 17:23

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Noi Napolitani conosciamo un solo invasore: L'Italia che ha perso la guerra ed ora, come noi, vive sotto l'invasore Anglo-AmeriCano.

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che Lei generalizzi con il termine "invasori" riferendosi agli immigrati ed ancora estenda a tutti loro determinate caratteristiche negative invalida totalmente la suaa opinione.
Chiunque di noi conosce persone immigrate nel nostro paese che si sono normalmente integrate e rispettano le nostre regole e le nostre leggi più di noi che "siamo di casa".
Le ricordo inoltre che molti immigrati stanno pagando contributi di cui beneficiano attualmente gli italiani e di cui loro NON beneficeranno mai, vista la situazione previdenziale italiana.
Ciò non toglie che essendo comuni esseri umani comprendano una parte di feccia e quant'altro contraddistingue in modo negativo l'intero genere umano.
Lei applica parametri di giudizio molto parziali ed approssimativi, anche se lo fa con educazione...sul suo senso pratico non ho dubbi, sono certa che il suo piccolo spazio vitale risente non solo dell'immigrato, ma anche della presenza del suo vicino di casa, troppo rumoroso o maleducato.

Baci

manuela bellandi 17.03.07 19:30 | Rispondi al commento |

Tanto per cominciare i miei vicini di casa hanno 90 anni, sono sordi e alle otto di sera sono già in branda ad aspettare che la signora con la falce li venga a prendere.
Secondo, io non conssco persone immigrate che rispettino le nostre leggi. Se Lei ne conosce sarà molto fortunata.
Terzo, nessuno gli ha detto di venire qua da noi, se non volevano pagare i contributi se ne dovevano stare a casa loro.
Quarto i miei parametri di giudizio sono dettati dalla vita che vivo tutti i giorni on the road, dalle esperienze che ho fatto e dalle cose che ho visto. Se nega che gli immigrati siano un grosso problema per la nostra amata Italia, allora Lei o vive in Svizzera o non esce di casa da una decina d'anni.Mi auguro che viva in Svizzera comunque...
UN CARO SALUTO

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Ah puddu, la smetti di sparar stronzate?

Ancora a proteggere un uomo(?)che nel corso della sua scampagnata a Roma
ha raddoppiato il suo capitale?
Non ti basta?
Rivotiamolo, cosi' facciamo un altra "colletta" per fargli triplicare gli utili!

"Sua moglie ha avuto il coraggio...voi gli volete piu' bene"?


antonio ciardi 17.03.07 16:47

=================

Puddu non te la prendere, hanno sempre di più la mente offuscata dalla cocaina e un qualcosa di sfondato...

POVERACCI!

Antonio C. Commentatore certificato 17.03.07 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Il razzismo affonda le sue radici nell'ignoranza e nell'ideologia.
..spero Tu appartenga alla prima tipologia.

antonio ciardi 17.03.07 19:27

EGREGIO DOTT. CIARDI, COME LE HO GIA' DETTO IN PRECEDENZA, SONO STOLTA E QUINDI MI SCUSO DI NUOVO SE CON LE MIE TESI IGNORANTI OFFENDO LA SUA SENSIBILITA'.
PERCHE' MI DA DELLA RAZZISTA?
PERCHE' VOGLIO STARE BENE A CASA MIA?
E ALLORA QUELLI CHE NON VOGLIONO GLI AMERICANI A VICENZA?
SONO RAZZISTI?
O IGNORANTI?
O E' SEMPLICE IDEOLOGIA?
MI RISPONDA, IN PAROLE SEMPLICI PERO' ALTRIMENTINON CAPISCO.
GRAZIE.

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione per l'energia sempre disponibile e infinita c'è, si chiama elettromagnetismo qualcuno l'ha capito molto tempo fa si chiama TESLA ma l'essere umano è troppo stupido!!!

Giovanni Vergottini 17.03.07 19:34| 
 |
Rispondi al commento

E A SINISTRA, SIGNORE E SIGNORI, ECCO A VOI I MISSILI

Il governo di Romano Prodi, sostenuto dalla sedicente maggioranza di centrosinistra (di cui sono elettore), si appresta a far assemblare più di 100 caccia Joint Straight Fighter statunitensi: l'operazione costerà ai cittadini italiani svariati miliardi di euro.

Vorrei sapere.

Dove stanno adesso i pacifisti? Le variopinte manifestazioni con le bandierine della pace?
In quale toilette si sono ritirati i sedicenti comunisti, magari per sniffarsi una riga?
E i riformisti della riduzione della spesa pubblica fanno le vasche per vedere i trans?

Ripeto.

Il governo di Romano Prodi, sostenuto dalla sedicente maggioranza di centrosinistra, si appresta a far assemblare più di 100 caccia Joint Straight Fighter statunitensi: l'operazione costerà ai cittadini italiani svariati miliardi di euro.

Quale sarebbe, mi scusino lor signori, la differenza fra destra e sinistra?

Dobbiamo comprendere che dalla fine della seconda guerra mondiale il "pubblico" è preda di un tragico equivoco internazionale, da cui bisogna uscire al più presto.

Il primo passo non può che consistere nell'intervenire drasticamente limitando l'illimitata possibilità di offerta di moneta da parte delle banche centrali, da cui dipende l'anomalo e innaturale sviluppo (Transtzinger ci sei?) proprio del capitalismo finanziario.

Concludo ricordando ai destri odiatori delle tasse che la filoamericana costruzione di questi aerei comporta solo maggiore spesa pubblica: quindi più imposte.

Concordo invece con i sinistri sostenitori dei benefici economici dell'operazione: peccato che si tratti delle medesime strategie seguite dalla Germania di Hitler all'inizio degli anni Trenta del XX secolo.

renzo tramaglino 17.03.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL NESSO INVECE E' CHE SE ANDATE IN PIAZZA CONTRO CHI DECIDE DI IMPORRE LA PROPRIA IDEA CON LA VIOLENZA, DOVRESTE FARLO ANCHE CONTRO GLI INVASORI, CHE INVADENDO LA NOSTRA PATRIA CI HANNO USATO VIOLENZA.
NON SONO FISSATO, HO LE MIE IDEE PERO' E CERCO DI PORTARLE AVNTI CON EDUCAZIONE E SENSO PRATICO.

UN SALUTO A TUTTI E DUE.


La_Verde_Milonga _Inquieta 17.03.07 17:23

*******************************************

Il fatto che Lei generalizzi con il termine "invasori" riferendosi agli immigrati ed ancora estenda a tutti loro determinate caratteristiche negative invalida totalmente la suaa opinione.

Chiunque di noi conosce persone immigrate nel nostro paese che si sono normalmente integrate e rispettano le nostre regole e le nostre leggi più di noi che "siamo di casa".

Le ricordo inoltre che molti immigrati stanno pagando contributi di cui beneficiano attualmente gli italiani e di cui loro NON beneficeranno mai, vista la situazione previdenziale italiana.

Ciò non toglie che essendo comuni esseri umani comprendano una parte di feccia e quant'altro contraddistingue in modo negativo l'intero genere umano.

Lei applica parametri di giudizio molto parziali ed approssimativi, anche se lo fa con educazione...sul suo senso pratico non ho dubbi, sono certa che il suo piccolo spazio vitale risente non solo dell'immigrato, ma anche della presenza del suo vicino di casa, troppo rumoroso o maleducato.

Baci

manuela bellandi Commentatore certificato 17.03.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Multinazionali: le conseguenze (un esempio di azienda italiana alla deriva grazie ai colossi stranieri)

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=87

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 17.03.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento

@@@ No donnine alla TV @@@

I nostri cattolicissimi e cristianissimi rappresentanti fra qualche giorno oscureranno le TV che invitano i solitari a spendere un pò di quattrini per avere compagnia virtuale.

In sostituzione del numero "caldo caldo" domani godetevi la programmazione di Rai Uno.Dalle 9,30 alle 11,30 ci sarà una messa(così recita televideo)che vedrà la presenza del "pastore tedesco,già soldato di Hitler".

Quello che più mi fa incaxxare è che,come al solito,il "tedesco pastore" non pagherà alcunchè per pubblicizzare il suo prodotto superscaduto e velenoso.
W l'Italia,viva tutti i leccapiedi o leccac.li e soprattutto viva gli "ex soldati hitleriani".
Ah,già dimenticavo.In Italia è "solo" scandaloso essere comunisti o ex comnunisti.Essere ex soldati hitleriani e barbari fascisti è un titolo di onore.
Fan c.lo.

joseph pane 17.03.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIGUARDO LA PIU' IGNOBILE DELLE CATENE DI ANTONIO

"Ospedale Meyer: non c'è emergenza sangue di tipo B+
Si invita i cittadini a non chiamare i centralini dell'Ospedale pediatrico

In merito alle e-mail e agli sms nei quali si fa appello per la ricerca di sangue B+ per un bambino leucemico,
l'Ospedale Pediatrico Meyer precisa che non esiste una situazione di urgenza, nè di emergenza e di non aver mai comunicato alcun appello. Il Centro Sangue del Meyer ha abbondanti scorte di sangue per questo bambino. Anzi in tutta la Toscana assistono a un fenomeno di sovrabbondanza di questo tipo di sangue.

Ringraziamo i tantissimi cittadini che si sono rivolti e anche oggi si rivolgono a noi e alla rete di raccolta di sangue. L'Ospedale pediatrico Meyer fa appello alla collaborazione di tutti, invitando i cittadini a non intasare i centralini dell'Ospedale, nè i numeri del Centro Sangue di Firenze. Il rischio è che chi ha veramente necessità non possa contattare l'Ospedale, nè i servizi interni. Il Meyer ribadisce che non c'è emergenza sangue di tipo B+.

Ricordiamo l'importanza di donare sangue e midollo osseo tutto l'anno. La donazione è importantissima per i bambini che a noi si rivolgono per ritrovare la salute."

Questo è il comunicato ufficiale dell'ospedale pediatrico. (www.meyer.it) Ma chi ci ha guadagnato in questa gigantesca catena di S.Antonio che ha abusato della buona fede di persone anche impermeabili alle normali catene, come me? Forse le compagnie telefoniche? Io spero che l'inferno esista almeno per la persona che ha ideato questa ignobile truffa. Certe volte l'inferno ti raggiunge in vita. L'urologo "gambizzato" a novembre a milano da oggi si trova ai domiciliari. Concussione, avrebbe chiesto migliaia di euro in nero per assicurare che avrebbe operato personalmente il disperato di turno.


che m'hanno già bannato? provaaaaaaaaaaaaa

cesaretto moriconi 17.03.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Camicia di Forza 17.03.07 19:12 | Rispondi al commento |
Vota commento
Currently 5/5 1 2 3 4 5 (voti: 1)

LA SUA POESIA MI COMMUOVE...
LEI HA UN CONCETTO DI DEMOCRAZIA CHE SI AVVICINA AL MIO.
VEDE CHE QUALCOSA IN COMUNE ABBIAMO?
PERCHE' MI ODIA?
PERCHE' LA PENSO DIVERSO DA LEI?
CERCHI DI INTEGRARSI, COME FANNO I SUOI AMICI BARBARITUNISINIALGERINIALBANESI.
LA RINGRAZIO PER LA PREOCCUPAZIONE MA LA MIA BILER STA BENISSIMO..PER SUA SFORTUNA.
E NON CREDA CHE SIAMO IN POCHI A PENSARLA COSI' SAREBBE UN GROSSO ERRORE DA PARTE VOSTRA. DIFENSORI DEI BARBARI.
SALUTI

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Dario Mantova 17.03.07 19:

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Mai votati: Quella gente viene votata dai camorristi e dagli affaristi, non certo dai Napolitani...

Saluti

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 19:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

SIRCANA, V. LUXURIA, PECORARO SCANIO...

...mi sembra che abbiano qualcosa in comune, ma non mi viene in mente cosa...

Qualche idea?

Davide Ferrari 17.03.07 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentili Signori, vi ho letto fino ad ora, vi ho studiato e vedo che ho scatenato della polemica. Mi fa piacere perchè se si polemizza, si discute e forse ci si capisce.
Gli arabi non si vogliono integrare.
Questo è il primo dato di fatto. Come i cinesi, e gli altri barbari che ci hanno invaso. Nessuno vuole integrarsi e credo che siano loro a doversi integrare nella mia cultura non io alla loro. Creano le loro piccole Beirut o Kabul in ogni città italiana. Visto che io non li voglio, saranno loro a dover fare qualcosa per farsi voler bene.
Ma non ce la faranno, perchè io sto bene con la mia gente, non mi frega nulla delle altre culture e degli altri popoli soprattutto quelli che non rispettano la mia religione, il mio cibo, la mia terra, la mia PATRIA.
Poi ho un messaggio per quel perito meccanico o ingegnere edile che dice che le torri gemelle le hanno fatte saltare con delle cariche di dinamite, si svegli, perchè loro vogliono proprio farle credere questo. Io avrei anche l'ipotesi Spirito Santo per le torri gemelle ma me la tengo per me, non ho tesi per supportarlo, come non ne ha Moore nei suoi film di basso profilo, formulando accuse contro tutti e contro tutto, sputando nel piatto dove mangia, e senza dare risposta alcuna.
W l'italia e W il nostro popolo.
Popolo variegato e pieno di belle persone, che stanno bene con la loro gente.

Un saluto al Sig. CAMPA, che parla poco, ma quello che dice punge sempre...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAGAZZI CHE SCOOP....SAMUELE DELLA "GATTA" IL FIGLIO SEGRETO DI GRILLO.

salvatore s. Commentatore certificato 17.03.07 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se posso azzardare una domanda: Ma se non gli piacciamo perchè vengono qui a flotte ?
Giuseppe Campa Commentatore certificato 17.03.07 19:00
................................................

Pensavo che nel club dei "neuroni smarriti"
ce ne fosse uno sveglio
...invece!

Perche' i loro governi sono pappa e ciccia con i colonialisti,
e i morti di fame non sanno dove sbattere la testa!

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi napoletani siamo una nazione a parte, nella nazione Italiana.

E non ci piace il Governo Italiano, corrotto, incapace ed incompetente... Rivogliamo il governo di Sua Grazia il Marchese Bernardo Tanucci.

Vogliamo, se ancora deve durare l' occupazione Italiana, sotto il cui gioga viviamo da contocinquant'anni, almeno uno Status Giuridico adeguato alla nostra situazione:

Vogliamo Napoli Città a Statuto Speciale,
con libertà di imporre una Cinta Daziaria!!!

Rino Esposito, il nostalgico del buon governo passato


pippa de meno, che c'hai il cervello come un emmenthal svizzero: PIENO DE BUCHI!!!
cesaretto moriconi 17.03.07 18:4
..................................
Sei troppo stronzo anche per un vaffanculo!

...almeno cerca di argomentare la tua decicienza.
Cosi' sei NULLA!

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OFF TOPIC...

purtroppo c'è una cosa alla quale è molto difficile rimediare nelle comunità virtuali
ed è la presenza di commenti che hanno lo
stesso "spessore" delle scritte da cesso pubblico!
Tristemente qualunquiste. Spesso dettate dalla disperazione ma da pochissima riflessione.
E il blog diventa un lavandino in cui rovesciare vomiti e rutti ANONIMI.. non serve a nessuno usare un luogo PRATICAMENTE PRIVO DI CENSURA per vomitarci dentro qualsiasi brutale e offensiva BANALITA'.BANALITA' BANALITA' ...LUOGHI COMUNI LOGORI.. CONTRAPPOSIZIONI DA CURVA..cazz o. la VOLGARITA' sta nell'approssimazione di pensieri sempre + "qualunque".Un esempio? il tristissimo : "TANTO SONO TUTTI UGUALI" oppure l'arrocco di Kamerati e Kompagni (che palle!) e poi le sterili polemiche ideologiche..la dietrologia da discarica mentale ma su questo mi piacerebbe scrivere con calma in altro momento.
Credo che i commenti da cesso pubblico non solo vadano ignorati ma levati dall'archivio perchè INTASANO il flusso di tante belle pensate.
SEGUE.. ;-)
P.S.: perchè non fondiamo il partito dei POVERI CRISTI con un ricco socio onorario: Beppe Grillo?

anna di decarolis 17.03.07 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il GIUDICE CHERARDO COLOMBO non se la sente di lavorare per la GIUSTIZIA:
-Prima bisogna EDUCARE alla LEGALITA'.

«In Italia quella tra cittadino e legalità è una relazione sofferta, la cultura di questo Paese di corporazioni è basata soprattutto su furbizia e privilegio. Tra prescrizioni, leggi modificate o abrogate, si è arrivati a una riabilitazione complessiva dei corrotti». E per il futuro? «Voglio incontrare i giovani e spiegare loro il senso della giustizia». «Mi sono convinto che, affinché la giurisdizione funzioni, è necessario esista una condivisa cultura generale di rispetto delle regole». E invece in Italia «quella tra cittadino e legalità è una relazione sofferta, la cultura di questo Paese di corporazioni è basata soprattutto su due categorie: furbizia e privilegio. A questo punto del mio percorso di vita, quello che voglio fare è invitare in particolare i giovani a riflettere sul senso della giustizia. E' una scelta del tutto personale, oggi mi sento più adatto a questo impegno che a quello di giudice».


E il cittadino subisce la ???"cultura"
( dott. Colombo , me la chiama cultura? ma questa è solo CORRUZIONE, COLLUSIONE, MAFIA, SOTTOMISSIONE, altro che cultura?) di questo Paese di corporazioni è basata soprattutto su due categorie: furbizia e privilegio."

Noi lo sapevamo , dott. Colombo, lo abbiamo capito e se LEi lascia, vuol dire che la Magistratura con la sua indipendenza è in BALIA di certe corporazioni privilegiate e non può più GARANTIRE la GIUSTIZIA che , come lei ben sa è stata CONDANNATA dalla SUPREMA CORTE EUROPEA di STRASBURGO.

VERGOGNA! VERGOGNA!VERGOGNA!

SPERIAMO CHE LE GENERAZIONI FUTURE REALIZZINO IN UNA VERA DEMOCRAZIA QUEI VALORI UMANI che hanno fatto impropriamente scrivere nelle aule dei TRIBUNALi d'Italia LA FRASE che:
-LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI.

AUGURI DOTT. COLOMBO.

maria rosa Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TI STO DICENDO CHE DEVONO RESTARE A CASA LORO. PERCHE' QUI NON LI VOGLIAMO.

La_Verde_Milonga _Inquieta

Scusa Antonio se dico la mia.
Perchè noi non facciamo altrettanto restandocene a casa nostra senza andare a rompergli le palle a casa loro, come abbiamo fatto in Iraq, Libano, Afghanistan e via dicendo? Noi si e loro no?
Non abbiamo abbastanza problemi a casa nostra senza andare ad impicciarci in casa altrui, andando a dirgli come comportarsi a casa loro?
Vogliono i talebani? Che se li puppino!

Saletti Walter Commentatore certificato 17.03.07 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Adesso l'intelligentissimo Ciardi ti dice che le torri, la metropolitana etc. le hanno fatte saltare la cia, il mossad, l'MI5 e pure il sisde. lui è intelligentissimo, mica si fa fregare, lui.
ciccio giuggiolone 17.03.07 18:39
................................................

Dove vuoi andare a parare stronzetto?
Per fortuna, le tue "trappole" non producono milioni di morti come i tuoi amici alleati americani.

Il colonialismo moderno causa di migliaia di bambini, donne e civili ammazzati, pensi non pesi sulla coscienza degli sfruttati?

Pensi che Kenioti o indiani festeggino i britannici?
pensi che congolesi, nigeriani,nicaraguegni(?),argentini e salvadoregni, festeggino il 4 luglio?
Pensi che somali etiopici,libici,algerini, tunisini, iracheni,iraniani,sudafricani...non ce la faccio piu'...
adorino gli occidentali?

Dammi un motivo.UNO SOLO per cui qualcuno dovrebbe amare gli occidentali
...o chiuditi nel cesso.
Sempre che ti accolga!!

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 18:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ La verde milonga

Vivo con arabi,orientali,est europei:Nessun problema!
Guidano mercedes, bmw, alfa:Nessuno si chiede perche'!?
Lavorano? Nessun problema!
Disoccupati? Nessun problema: usufruiscono degli stessi diritti!
Hanno negozi e imprese? Nessuno si chiede perche'!?
Acquistano e vendono: Nessuno si chiede perche'!?
Portano il burka? Embe'?Non lo portano? fa lo stesso!
L'ultimo giorno del ramadam se chiedono un giorno libero, l'ottengono:
Nessuno si chiede perche'!?

Perche'....in Italia tanti perche'?
...quando il motivo, la causa e' uno solo?
E tutti sanno quale...ma fanno finta di non capire?

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Bei tempi eh.... la vedo nostalgico, immagino che vorrebbe rivivere quei periodi

gran ballo in maschera, i servi della gleba, la ius primae nocte , ambasciatori con monocolo, latifondi

pinuccia occhibove 17.03.07 17:55

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Voi, donna Puccia, non conoscete, è evidente, la storia di Napoli e dei Borbone di Napoli che sono sempre stati sovrani illuminati e molto amati dal Popolo.

La mia bisnonna materna che è vissuta a lungo, ho fatto in tempo a conoscerla da bimbo, distingueva sempre : "'O Rre nuosto" da "Chillullà" ("Il Re Nostro - Quello la)

Quando c'era una festa a corte, venivano sempre imbanditi, nel cortile della reggia di Napoli, di Caserta o Portici o Capodimonte, dovunque fosse, dei Tavoli per il popolo perchè anch'esso festeggiasse col Re.

Non esisteva nel Regno Duosiciliano alcun jus primae noctis, che era una tassa sul matrimonio nel medioevo Italiano, non certo il cedere, come si crede, la sposa al sovrano.

Non esisteva neanche il latifondo: Carlo di Borbone, quando creò il Regno di Napoli, Levò i latifondi ai baroni ed agli ecclesiastici e diede le terre in uso gratuito ai contadini.

I servi della gleba, signora, era una istituzione di epoca Romana, qui stiamo parlando di risorgimento, più di mille anni dopo!

L'occhialino era nulla di superbo male: una lente per la presbiopia o miopia, serviva per leggere allora non c'erano ancora le nostre lenti binoculari, l'ottica era ai primi passi...

Ma in una cosa, avete ragione, donna Pinuccia, Sono nostalgico di quei tempi, non li ho conosciuti, li ho solo studiati, ma ne sono nostalgico ugualmente.

Non li cito a caso, però, la mia è una nostalgia culturale, li porto ad esempio di buon governo, di quando le cose funzionavano in maniera equa solidale e giusta. Il Governo dei Borbone è stato un governo "Socialista" ante litteram, ed era un socialismo dal volto buono...

Rispettosi Saluti, donna Puccia

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 18:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ho imparato che le persone diventano cattive, perche' il tuo sistema di democrazia
le emargina.
Il sistema siamo noi?
Nessuno li vuole?
Perche' nel resto d'Europa lavorano, producono e vivono dignitosamente?
Hai mai sentito parlare di leggi per l'immigrazione?
Pensi che l'immigrato sia biodegradabile?
Quando non serve lo sciogliamo, o scompare?

Non esiste un problema immigrato.
Diventa un problema, quando la politica non riesce a dare risposte.
Siamo ancora oggi, in percentuale, il paese europeo con meno immigrati
...ma con piu' problemi!
Come me lo spieghi?
antonio ciardi 17.03.07 18:17 | Rispondi al commento |

IO CI PROVO CIARDI, MA POI NON DICA CHE FACCIO FRASI FATTE ALTRIMENTI MI UMILIA...
PARTIAMO DALL'INIZIO. LE PERSONE NON DIVENTANO CATTIVE. LE PERSONE NASCONO CATTIVE. GLI VUOI DARE PARI DIGNITA'? BENE. L'INGHILTERRA E GLI USA SONO L'ESEMPIO PIU' LAMPANTE DI INTEGRAZIONE, NON CI SONO ALTRI PAESI COSI' MULTIETNICI. HAI VISTO COSA E' SERVITO DARGLI LE PARI DIGNITA'? HANNO FATTO SALTARE LA METRO DI LONDRA ED HANNO TIRATO GIU' LE TORRI GEMELLE (LASCIAMO PERDERE I COMPLOTTI DELLA CIA E I FIL DI MOORE).QUESTO SIGNIFICA INTEGRAZIONE. IO NON TI STO DICENDO CHE SONO INFERIORI A NOI. TI STO DICENDO CHE DEVONO RESTARE A CASA LORO. PERCHE' QUI NON LI VOGLIAMO.
NEL RESTO DELL'EURASIA, FANNO ESATTAMENTE COME DA NOI, LAVORANO (POCO), PRODUCONO (ANCOR MENO) E NON VIVONO DIGNITOSAMENTE. HA RICORDI DEL'ESTATE SCORSA A PARIGI? CHI ERA CHE DEVASTAVA LA CITTA? GLIELO RICORDO IO, IMMIGRATI NORD AFRICANI PERCHE' VOLEVANO DIRITTI CHE NON SI SONO MAI CONQUISTATI. NOI ITALIANI CI ABBIAMO MESSO SECOLI PER AVERE I NOSTRI DIRITTI, E ORA PERCHE' NE DEVE USUFRUIRE CHI ARRIVA DA FUORI?
CHE CI SIANO PROBLEMI IN ITALIA E NEL RESTO DELL'EURASIA LO STA INVENTANDO LEI, IN GERMANIA BRUCIANO OSTELLI,IN INGHILTERRA FANNO SALTARE METROPOLITANE, A PARIGI DANNO FUOCO...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIGUARDO LA PIU' IGNOBILE DELLE CATENE DI ANTONIO

Meyer: non c'è emergenza sangue di tipo B+
Si invita i cittadini a non chiamare i centralini dell'Ospedale pediatrico

In merito alle e-mail e agli sms nei quali si fa appello per la ricerca di sangue B+ per un bambino leucemico,
l'Ospedale Pediatrico Meyer precisa che non esiste una situazione di urgenza, nè di emergenza e di non aver mai comunicato alcun appello. Il Centro Sangue del Meyer ha abbondanti scorte di sangue per questo bambino. Anzi in tutta la Toscana assistono a un fenomeno di sovrabbondanza di questo tipo di sangue.

Ringraziamo i tantissimi cittadini che si sono rivolti e anche oggi si rivolgono a noi e alla rete di raccolta di sangue. L'Ospedale pediatrico Meyer fa appello alla collaborazione di tutti, invitando i cittadini a non intasare i centralini dell'Ospedale, nè i numeri del Centro Sangue di Firenze. Il rischio è che chi ha veramente necessità non possa contattare l'Ospedale, nè i servizi interni. Il Meyer ribadisce che non c'è emergenza sangue di tipo B+.

Ricordiamo l'importanza di donare sangue e midollo osseo tutto l'anno. La donazione è importantissima per i bambini che a noi si rivolgono per ritrovare la salute.

andrea vagnoni 17.03.07 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Driinnnn

...benita sei una zoccola perversa maialona...ma almeno hai usato il preservativo?????

...adolfina sei la solita gelosa prepotente...io sono andata solo a cena con la baffona di staly...

...io gelosa della staly...tu devi stare molto attenta che quella schifossima baffona ungiorno ti farà perdere la testa...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 18:22| 
 |
Rispondi al commento

ma che c...o ha detto????????????
Un'intervista fatta ad un ubriaco...........
Ma si è fatto una canna prima????

lorenzo bruno 17.03.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

perchè non facciamo una lista a CHIAVARI PER LE COMUNALI?

francesco traldi 17.03.07 18:19| 
 |
Rispondi al commento

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 17:52
.......................................
Non sono un intellettuale.
Sono un artigiano della vita.

Ho imparato a conoscere le persone e ad apprezzarle nei loro sentimenti e dolori piu' intimi.
Ho imparato che le persone, quando vengono concessi pari dignita' e diritti,
mostrano la parte migliore di se', e, non "costretti" a cercare vie di fuga
per dare un senso alla propria vita e quella della loro famiglia.

Ho imparato che le persone diventano cattive, perche' il tuo sistema di democrazia
le emargina.

Il sistema siamo noi?
Nessuno li vuole?
Perche' nel resto d'Europa lavorano, producono e vivono dignitosamente?
Hai mai sentito parlare di leggi per l'immigrazione?
Pensi che l'immigrato sia biodegradabile?
Quando non serve lo sciogliamo, o scompare?

Non esiste un problema immigrato.
Diventa un problema, quando la politica non riesce a dare risposte.

Siamo ancora oggi, in percentuale, il paese europeo con meno immigrati
...ma con piu' problemi!
Come me lo spieghi?

antonio ciardi Commentatore certificato 17.03.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe, sono un ragazzo genovese che vive in tailandia da qualche tempo, ho un ristorante modesto nel quale cucino solo cibi genuini... e rigorosamente genovesi. Proprio ieri ho inserito nel menù la lista del seafood a rischio di estinzione (che hai inserito nel blog)... credimi, anche qui è difficile trovare prodotti sani che non siano di dubbia provenienza e forse in alcuni casi lo è ancora di più dell'italia o forse ogni tanto mi illudo ancora che esistano... perciò li cerco.
Fortunatamente sono Genoano, per questo motivo non mi stupisco delle cazzate che spara Garrone nell'intervista... scherzi a parte, lo hanno lobotomizzato? ha bevuto il petrolio prodotto dalle sue raffinerie? i figli di garrone dovrebbero dichiararlo incapace di sostenere un'intervista.... forza e coraggio, non molliamo mai, aiutiamo beppe ad andare avanti.
P.s. LO SAI CHE SEI STATO IL PRIMO RAGAZZO DI MIA MADRE Mariarosa? gli hai portato dei fiori in via Ricca... (Marassi.
Ti ammiro e ti seguirò sempre, grande beppe!!!!

samuele Della Gatta 17.03.07 18:16| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

rimpiangeremo Berlusconi, perché i discepoli stanno superando il maestro

pinuccia occhibove 17.03.07 18:13| 
 |
Rispondi al commento

edoardo austoni
dott, ing, prof, cav, aveva tutto, ma non gli bastava, voleva ancora di piu': chiamarlo fesso e' troppo poco.
bastava che invece di 1000 concussioni si sarebbe accontentato solo di 100, nessuno lo avrebbe scoperto, non avrebbe preso 10 pallottole in corpo e non sarebbe agli arresti domiciliari con porche in garage.

d'altronde cosa dire :secondo prodi paoda visco bersani gli evasori sono i negozianti , i taxisti, i benzinai
-*-*-*-*-*-*-*-*
Specialista in Urologia ed in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, è stato, dal 1992, Professore Associato di Urologia e titolare del Corso "Malattie del Rene e delle Vie Urinarie" della Facoltà di Medicina e Chirurgia.
Dal giugno 2000 è professore Ordinario di Urologia.
Dal 1995 è Direttore della Divisione di Urologia dell'Ospedale Generale San Giuseppe di Milano.
Dal 1983 è Docente presso le Scuole di Specializzazione in Urologia, Chirurgia Generale e Chirurgia d'Urgenza e Pronto Soccorso dell'Università di Milano.
Docente, Coordinatore ed Organizzatore nei più qualificati Congressi Urologici ed Andrologici, nazionali ed internazionali, è Segretario della Sezione Lombarda della Società Italiana di Urologia, Andrologia e Nefrologia, Consigliere della Società Italiana di Andrologia e Redattore della rivista "Archivio Italiano di Urologia, Andrologia e Nefrologia".
Presidente dell'European Society for Male Genital Surgery dal 1994, è membro del Consiglio Direttivo della "European Society for Impotence Research" e della "European and Mediterranean Society of Andrological Sciences

pinuccia occhibove 17.03.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento

....Forse sono io che non capisco....Ma tutta quella merda che vorrebbero buttare nell'etna cosa pensano che si smaterializzi? Forse non hanno ben capito che l'etna è un vulcano e non un buco nero, cuocendo questa "merdavigliosa pozione" i fumi dove vanno a finire?
Mhà.....Tutti pazzi.....
p.s. - Vorrei sapere i nostri scienziati cosa ne pensano e se magari vogliono dire la loro ogni tanto.

Vedo Tondo (vedotondo) Commentatore certificato 17.03.07 17:59| 
 |
Rispondi al commento

....Forse sono io che non capisco....Ma tutta quella merda che vorrebbero buttare nell'etna cosa pensano che si smaterializzi? Forse non hanno ben capito che l'etna è un vulcano e non un buco nero, cuocendo questa questa "merdavigliosa pozione" i fumi dove vanno a finire?
Mhà.....Tutti pazzi.....
p.s. - Vorrei sapere i nostri scienziati cosa ne pensano e se magari vogliono dire la loro ogni tanto.

Vedo Tondo (vedotondo) Commentatore certificato 17.03.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Driinnn...

...Adolfina non riesco mai ad essere pazza schizzofenica come te...ho messe le lamette nelle polpette ai miei schiavi i collari con i giunzagli pure...ma quando mangiano le polpette e dalla bocca gli esce il sangue non provo nessun godimento...perdonomi se non sono una buona sadomasochista...

...Benita sei la solita cafona non capisci come trarre il godimento dal dolore fisico degli altri...fai come me quando non ci riesco mozzico i capezzoli del negretto africano che mi sono cresciuto come il mio pastore tedesco mentre l'altro negretto mi prende di dietro con i suoi trenta centimetri...ciao stella spero che impari presto...

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Troppe semplificazioni e frasi fatte.
Cerca di superare questa fase...poi ne discutiamo!

antonio ciardi 17.03.07 17:43

EGREGIO CIARDI,
SO BENISSIMO DI NON ESSERE AL SUO LIVELLO INTELLETTUALE, PURTROPPO STO STUDIANDO MA NON SO QUANDO DIVENTERO' COME LEI.
TENDO A SEMPLIFICARE PER FARE CAPIRE LE COSE AI PIU' STOLTI, MA NON RIESCO A CAPACITARMI CHE CI SIA GENTE INTELLIGENTE COME LEI.
LE CHIEDO SCUSA PER LE MIE SEMPLIFICAZIONI, PORTI PAZIENZA.
APPENA SUPERATA "QUESTA FASE" LE FARO' SAPERE, GRAZIE DELLA SUA PAZIENZA E DELLA SUA ONESTA'.
AVREI PREFERITO COMUNQUE CHE SCENDESSE AL MIO LIVELLO E RIBATTESSE COLPO SU COLPO ALLE MIE PAROLE...
MA LEI NON PUO' ABBASSARSI A LIVELLO DI UNA STOLTA COME ME...LA CAPISCO.
NON FA NIENTE CIARDI.
ALLA PROSSIMA.


PS. COSA LE FA CREDERE CHE VOGLIA DISCUTERE CON LEI?

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Da "IL MATTINO" del 15 Marzo 2007

"Mentre a Serre sale la rabbia, in consiglio regionale prosegue l'esame del disegno di legge. Ieri, sono stati approvati altri sette articoli e non sono mancati momenti di tensione nel centrosinistra. Un emendamento di Pasquale Marrazzo (Udc) che prevede, in linea con il decreto Matteoli, la trasformazione dei rifiuti in energia (in sostanza, i termovalorizzatori) ha spaccato la maggioranza: Margherita, Ds (esclusi Amato e Caiazzo che si sono astenuti) Udeur, Sdi e Italia dei Valori hanno votato con il centrodestra."

Eccoli qui, signori miei, si stanno mostrando per quello che realmente sono: IdV, DS, Udeur, Sdi, hanno votato con il centrodestra a favore degli inceneritori (che qualcuno si ostina a voler addolcire chiamandoli termovalorizzatori).

Fabio A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Verdi dove sonooooooo??????

Marco Destefanis Commentatore in marcia al V2day 17.03.07 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI SONO:

Sua Altezza Reale il Principe Ferdinando di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro, Capo della Real Casa, Gran Maestro degli Ordini Dinastici e Cavallereschi della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie e Balì Gran Croce d'Onore e Devozione con Croce di Professione Ad Honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta; Cavaliere dell'Ordine di S. Umberto di Baviera, dell'Ordine della Corona di Wiirttemberg, dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, Sposa a Giez, il 29 luglio 1949, Chantal dei Conti di Chevron Villette (AR), Dama di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantinano di San Giorgio, Dama di Gran Croce di Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta, scomparsa il 24 maggio 2005 a Parigi, da cui:

Sua Altezza Reale la Principessa Beatrice, Dama di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, madre delle Loro Altezze Imperiali e Reali Carolina e Jean Cristophe Napoleone.

Sua Altezza Reale la Principessa Anna, Dama di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, madre di Nicolas dei Baroni Cochin e di Dorothee.

Sua Altezza Reale il Principe ereditario Carlo, Duca di Calabria, Cavaliere dell'Insigne Reale Ordine di S. Gennaro, Collare Costantinano, Balì Gran Croce d'Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta, Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana, Gran Prefetto del Sacro Militare Ordine Costantinano di San Giorgio.

Sposa a Monaco il 31 ottobre 1998 Sua Altezza Reale la Principessa Camilla, Duchessa di Calabria, Dama di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Dama di Gran Croce di Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta, madre delle Loro Altezze Reali Le Principesse Maria Carolina e Maria Chiara.

La meglio dinastia d'Europa! Altro che Windsor e Stuart!!!


Multinazionali: le conseguenze (un esempio di azienda italiana alla deriva grazie ai colossi stranieri)

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=87


Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 17.03.07 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco la milonga dei Gotan Project!

antonio ciardi 17.03.07 17:34

Chiudi discussione
Discussione

QUESTIONE DI GUSTI CIARDI.
E DI CLASSE...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROVO A RISPONDERE...

Perchè ad Ausch_witz c'era una PISCINA?
PER FARLI LAVARE PRIMA DELLA GAS_SA_ZI_ONE
Perchè una S A_ U N A?
PER METTERLI IN TEMPERATURA PRIMA DI IN_FOR_NAR_LI
Perchè un campo di calcio?
PER FARLI RILASSARE PRIMA DELLE GAS_SA_ZI_ONI SUDDETTE
Perchè un edificio atto ad usi religiosi?
PER L'ESTREMA UN_ZIO_NE
Perchè una MONETA interna?
BE', IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO...
Perchè La C R I?
PER AIUTARE GLI USTIONATI AI FOR_NI
Perchè una biblioteca?
PER CERCARE NUOVE TECNICHE DI STER_MI_NIO DI MAS_SA
Perchè al momento dell'e v a c u a z i o n e ...la stragrande maggioranza degli i n t e r n a t i segui
VOLONTARIAMENTE i "B O I A"?
SINDROME DI STOCCOLMA...

UN SALUTO ER_WIN

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 17:34| 
 |
Rispondi al commento

La notizia della crescita del Pil (il cosiddetto prodotto interno lordo del cui calcolo nessuno sa niente) paventata da una parte politica, potrebbe benissimo essere smentita dalla parte politica avversa come occultismo di Stato. Ma se l’occulto divenisse palese, il giochetto sarebbe scoperto. Penso al Cicap, comitato per lo smascheramento del paranormale fasullo. A chi è in grado di dimostrare la “scientificità” del calcolo del Pil, il Cicap non dovrebbe forse offrire gli stessi soldi che promette a chi riesce a dimostrare scientificamente un fatto paranormale? Il calcolo del Pil è infatti una bufala alla Vanna Marchi. Si fa “ad occhio”, in quanto è un’impresa impossibile. Dal 1971 gli economisti si sono infatti “convertiti” al Pil, ma prima di quella data, sapevano ed affermavano in coro che tale calcolo era una vera e propria assurdità scientifica. Cos’è successo dunque nel 1971? È successo che il “pagabile a vista al portatore”, che era scritto sulle nostre vecchie lire, è stato derealizzato, in quanto furono abolite la convertibilità e le riserve auree. E sostituendole col Pil, a mo’ di “garanzia” per la “serietà” delle emissioni di cartamoneta, si continuò (e si continua) ad emettere denaro, come se tale fatto notorio non fosse noto.

www.signoraggio.it

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

viva RADIO SIGNORAGGIO NETWORK

http://www.signoraggio.it/SEARCH-SLOT.html

..Ponzio... ..Pilato... Commentatore certificato 17.03.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento

al nord lo stato prende 10 e restituisce 3
da Roma in giu prende 3 , restituisce 10 e ne spendono 20

natalia laurinova 17.03.07 15:
---
PENSIERO PROFONDO.

Mi piace provare a dare una spiegazione:

Hai veramente ragione, ma non dici il perchè come e quando: se me lo permetti provo a dirlo io:

Al nord, prende 10 e restituisce 3.
Perchè al nord ci sono oltre ai Nordici un sacco di persone e famiglie, del Sud, FORSE ALLA PARI OGGI SE NON IN MAGGIORANZA, che con il loro faticoso lavoro INSIEME consentono allo STATO di potersi appropriare di quello che il sudore della fronte di tutti, consente di espropriare più o meno ingiustamente.

DA ROMA IN GIù PRENDE 3 E RESTUTUISCE 10 E SPENDE 20:
Perchè ROMA è la capitale e ci SONO I PALAZZI DEL POTERE E le istituzioni che NON pagano LE tasse e si mangiano OLTRE AL 3 CHE PAGANO QUELLI DEL SUD, ammesso che sia il 3, la massima parte di quel che resta del 10 che è stato drenato ai tanti lavoratori delle regioni del Nord, di cui sopra, distribuendolo alla politica e ai suoi rappresentanti a tutti i livelli nel paese con costi quelli si altissimi. Per cui non RESTA DI QUEL DENARO mai abbastanza per aiutare le regioni del sud alle quali va ben poca cosa, e che però figurano apparentemente, odiosamente agli occhi ignari di chi non vuol vedere la realtà, come pozzi senza fondo ove oltre a finire il denaro drenato dalle tasse ci buttano il resto che investono a favore degli amici degli amici con la scusa di finanziare imprese al sud, o fare assistenza sociale, ciò al fine di consentire ai politici e ai loro partiti di giustificare sprechi ruberie e quanto altro è sotto gli occhi increduli di tutti. Ciao, ti piace la novella? Spero di si, E CREDO DI TROVARE CONDIVISIONI NELLA TRAMA E NELLE SPECIFICHE di tanti lettori, amici e non, non voglio nemmeno i diritti d'autore se no mi tassano pure quelli, e io devo pur vivere di qualche cosa, almeno ho il gusto di dare un mio parere gratis, secondo me, ciao

Francesco

f.marletta 17.03.07 17:28| 
 |
Rispondi al commento

CHI ERA:

[modifica] Il nuovo regno
Carlo di Borbone fu un re molto amato dai Napoletani, riuscendo ad entrare in sintonia con il popolo e i suoi bisogni. Con il passare degli anni sovrastò anche l'influenza dei suoi ministri, accentrando il potere nelle sue mani e apparendo quindi sempre più come il principale se non l'unico artefice di un periodo di grande risveglio per i regni di Napoli e Sicilia dopo secoli di dominazione straniera.

Il principale merito di Carlo resta, in effetti, quello di aver ricreato la "nazione napoletana", aver reso il Regno indipendente e sovrano. Fu, nondimeno, artefice di una politica di profonde riforme amministrative, sociali e religiose che da tempo attendevano realizzazione.

Il 2 giugno 1741 stipulò un concordato con la Santa Sede cominciando a tassare alcune proprietà del clero e aggiornò il sistema tributario (Catasto onciario); migliorò il caos legislativo varando un nuovo codice nel 1752 e si interessò anche del sistema giudiziario.

Fra le iniziative commerciali, per sollevare il Regno dalle difficili condizioni economiche, Carlo istituì la Giunta di Commercio, intavolò trattative con turchi, svedesi, francesi e olandesi, istituì una compagnia di assicurazioni e prese provvedimenti per la difesa del patrimonio forestale, cercò di cominciare a sfruttare le risorse minerarie, istituì consolati e monti frumentari.

Oggi sono per noi visibili soprattutto molte delle sue realizzazioni nel campo dell'edilizia pubblica, in particolare a Napoli, che tendevano a fare di questa città una capitale ai livelli europei. Tra queste sicuramente vanno annoverate il restauro del Palazzo Reale di Napoli e la costruzione della splendida reggia di Caserta, la reggia di Portici, il Teatro San Carlo (realizzato in 270 giorni), il Palazzo Reale e il bosco di Capodimonte, il restauro di numerosi porti. Sono da ricordare inoltre il Real Albergo dei Poveri a Napoli, con cui si voleva dare un tetto ed un'occupazione a tutti i poveri del Regno

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 17.03.07 17:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Intervista al leader dell'Italia dei Valori «Pronto ad allearmi con Casini e Mastella» La mossa di Di Pietro: «Ma se cambia la legge elettorale. Sono più vicino alla politica di Clemente e Pier Ferdinando che a Caruso» STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
ROMA — «Che c'azzecco io con Caruso e i no global?». E con Casini, invece, c'azzeccherebbe di più? «Su tanti temi l'Udc ha una certa comunanza di idee con noi, come l'Udeur del resto». L'Udeur? Ma lei con Mastella ha litigato tante di quelle volte... «Sì, ma la cultura di riferimento è la stessa, quell'area moderata e liberale in cui i massimalismi della sinistra estrema non possono avere cittadinanza. Un'intesa si può trovare anche con loro». Sono ore di contatti e grandi manovre per Antonio Di Pietro. Le voci di Palazzo lo danno in grande armonia di intenti con Pier Ferdinando Casini ed e lui stesso ad allargare l'orizzonte, chiedendo di «non mettere limiti alla provvidenza».

DI PIETRO SEI UNA MERDA


MIRKO ROVANI 17.03.07 17:18 | Rispondi al commento |
Vota commento
Currently /5 1 2 3 4 5 (voti: 1)


QUESTO COMPORTAMENTO HA UN NOME.
SINDROME DI STOCCOLMA.
INFATTI CASINI SI E' INNAMORATO DI COLUI CHE GLI HA INGABBIATO IL 90% DEL PARTITO...IL PROPRIO CARCERIERE...

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 17.03.07 17:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/481.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Petrolio verde:

» DIFFAMAZIONE PM WOODCOCK: A LUGLIO PROCESSO A GASPARRI da La Repubblica
Si ritroveranno da avversari, in un'aula del tribunale monocratico di Roma a partire dal prossimo 3 luglio, l'ex ministro della Comunicazioni, Maurizio Gasparri [Leggi]

17.03.07 12:56

» CIA GATE: MATA HARI CONTRO BUSH IN CONGRESSO da ANSA
NEW YORK - Una maglietta rosa shocking ha portato in Congresso la protesta contro George W. Bush [Leggi]

17.03.07 13:43

» Uomo muore folgorato in una cabina di distribuzione Enel da ANSA
CASARANO (LECCE), 17 MAR - Un uomo e' morto folgorato in una cabina elettrica dell'Enel a Casarano [Leggi]

17.03.07 16:53

» Complimenti ancora ai petriolieri da Fabio Romagnoli
Stavo leggendo il blog di Beppe Grillo, e ancora una volta mi sono impressionato su quello che riesce a fare il dio denaro. I petrolieri comandano l'italia ed è per questo che tutti e dico TUTTI i zuccherifici stanno chiudendo. Lo sapevate che con una ... [Leggi]

20.03.07 10:49

» Adesso è tutto chiaro da Energy is life
Roma, giorno x del mese x dell’anno 20xx. Sono le ore 07:30. Ancora intorpidito dal sonno mi affaccio al terrazzo di casa e sento l’aria frizzante e stranamente pulita della città. Non si sente nessun rumore provenire dalla strada sottosta... [Leggi]

15.11.07 00:03