Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Verso la catastrofe con ottimismo


sci_d'acqua.jpg

L’Intergovernmental Panel On Climate Change (IPCC) distribuirà tra aprile e maggio il Quarto Rapporto sui cambiamenti climatici commissionato dall’Onu. Un suo estratto: “Cambiamento del clima – Sommario per i politici” è stato presentato a Parigi alcune settimane fa.
2.500 esperti di 130 nazioni hanno lavorato per 6 anni per dirci una cosa che si percepiva, che sapevamo già: che i nostri figli e i nostri nipoti penseranno a noi come a dei delinquenti. Se la prima parte del XX° secolo ha prodotto dei grandi criminali come Hitler e Stalin, i loro successori sono stati centinaia di milioni. Nazioni, Stati, Corporation. Mai come nel periodo che ci aspetta le colpe dei padri ricadranno sui figli. Non lo dicono i soliti no global, i catastrofisti e neppure i giornalisti che ci hanno sfracassato le palle con Mastrogiacomo e il gioco di squadra fatto con i soldi dello Stato. Lo dice l'Onu, lo scrivono gli scienziati.
Si discute di scioglimento dei ghiacciai, della scomparsa dei grandi fiumi, dell’avvelenamento di città intere come se questi fatti riguardassero qualcun altro. Ed è vero: riguardano i nostri figli. Quelli che portiamo dal pediatra per la tosse, ma che domani non avranno più neppure l’aria.
Undici degli ultimi dodici anni sono stati tra i più caldi dal 1850, da quando le misurazioni sono attendibili. Il 30% delle specie è a rischio di estinzione. Le foreste tropicali saranno sostituite dalla savana. Tra uno e tre miliardi di persone potrebbero morire di fame o di sete.
IPCC_clima.jpg

Quando avverrà tutto questo? In alcuni decenni, molto presto. Se osservate una foto del Polo Nord dal satellite vedrete che sta scomparendo. Del Polo le generazioni future parleranno come noi ora discutiamo della favolosa Atlantide. Perchè avviene tutto questo? La nostra specie è votata al suicidio come i lemming?
Le cause, bisogna agire sulle cause. Ma se l’effetto è questo, più che di cause, bisognerebbe parlare di colpe, di criminali, di politici asserviti all’economia del petrolio e alla crescita senza limiti. Certo, una volta che sappiamo che ci stiamo suicidando qualcosa dobbiamo fare. Farlo noi e imporlo ai nostri dipendenti. La priorità è la vita delle generazioni future. Di tutto il resto, cari dipendenti, non ce ne frega più un c..o!

21 Mar 2007, 18:35 | Scrivi | Commenti (1692) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

caro grillo io credo nell energie rinnovabili tante' che ero intenzionata ad installare un impianto fotovoltaico nella mia abitazione .purtroppo pero ho trovato una ditta concessionaria enel (da specificare) che mi ha fatto regolare cotratto ma non mi ha mai installato l'impianto . siccome ho usufruito del famoso conto enrgia ossia del prestito bancario che pagava l'impianto e poi recuperava i soldi dall' energia prodotta la banca senza mai specificarlo ha pagato 12.630 euro (l'80%del costo complessivo)ancor prima che avviassero i lavori.cosi ora mi ritrovo con un impianto quasi pagato ma inesistente, la ditta ha chiuso ma la beffa e che gli stessi titolari hanno tranquillamente aperto un altra ditta affiliata enel ma mi chiedo e possibile questo? come ci si puo tutelare ?come si puo continuare a credere nella salvaguardia dell ambiente quando sono permessi raggiri simili... a lei una risposta...

santina d. Commentatore certificato 03.05.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Immaginate di rovesciare un cassonetto pieno di rifiuti indifferenziati in una grande vasca piena di acqua proveniente da un depuratore bilogico fognario. Succederà questo:le materie pesanti come vetro,metallo,plastica,ecc.andranno a fondo mentre quelle leggere come bottiglie e sacchetti di plastica,legno,materia vegetele,unti vari,carta,ecc galleggeranno,mentre tutta la materia solubile come i sali o sospensibile come i sughi staranno nel mezzo. Abbiamo,quindi,già fatto una prima cernita automatica. Tolte le materie galleggianti,tolte quelle che sono in fondo alla vasca, tutta materia recuperabile e riciclabile rimane la fase acquosa. La soluzione e sospensione acquosa ricca di materiale organico viene depurata con il sistema con qui vengono depurate le acque di fogna. La tecnologia c’è,gli ingegneri ci sono,il posto, pure e tutti saranno felici. Questa sarebbe lo smaltimento a freddo dei rifiuti.Non si producono ceneri ma fanghi organici adatti a fare fertilizzanti naturali al posto di
quelli sintetici. Non si producono fumi nocivi ne sostanze tossiche. Cari Sindaci, se volete, lo potete fare, risparmiando molti soldi e creare molti posti di lavoro.
Castellari Massimo.originale ed ecologica per la raccolta differenziata
Provare per Credere”

Che cosa ne pensate?

graziano s. Commentatore certificato 21.12.07 00:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La mobilità umana è indispensabile, ma quanto ci costa in termini di vite umane?
L’elemento primo indispensabile alla vita “l’aria” l’abbiamo ridotto nel veleno peggiore possibile. Oramai l’aria è una subdola arma di distruzione di massa invece, di essere pura contiene migliaia di sostanze tossiche invìsibili, la letteratura in merito è sconfinata. Le auto nel mondo sono la maggoire fonte inquinante. Tutti lo sappiamao e tutti facciamo finta che non sia cosi.
Cambiare è possibile e molti sono i rimedi che attenuerebbero tale potente fonte di avvelemnamento di massa. Fonti alternative di energia propulsiva, uso intelligente dei mezzi condivisi, come il sistema “Car Sharing”. Ma tutti vogliono la propria auto in ogni momento.
MA ALLORA L’AUTO AD ARIA COMPRESSA RISOLVE TUTTO
Ma da dove prendiamo l’energia per caricare i compressori che a loro volta caricano le auto? Semplice le stazioni di servizio normalmente enormi usanerebbero i tetti ricoperti di centinaia di migliaia di mq. di pannelli a cellule fotovoltaiche!!!! Tutta energia pulita. Perche non accendi i tui megafoni BEPPE?
http://video.google.it/videoplay?docid=-709529883314083546&q=genre%3ADOCUMENTARY
Eolo, l'automobile ad aria compressa, venne presentata al grande pubblico nel 2001 dal suo creatore, l'ingegnere francese Guj Negre. L'aria compressa sparata nei pistoni da speciali bombole sotto pressione consentiva all'automobile un'autonomia di 200 km in città e una velocità massima di circa 110 km/h. La ricarica era possibile presso delle stazioni simili a quelle del gas in 3 minuti oppure tramite corrente in circa 4,5 ore ad un costo irrisorio e senza inquinare. La produzione doveva partire nel 2002 e da allora non si seppe più nulla, fino allo scorso 5 febbraio. In quella data infatti si è diffusa in rete la notizia secondo cui la casa automobilistica indiana Tata Motors avrebbe stretto un accordo con MDI, detentrice del brevetto, indiscrezione confermata dalla stessa Tata.

vincenzo Miceli Commentatore certificato 30.11.07 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
oggi 03 nov 2007 è il mio 32esimo compleanno.

E' un compleanno che sono felicissimo di festeggiare, perchè ad aprile ho avuto un gravissimo incidente in motocicletta...
Vi dico solo che dopo 6,5 mesi sono ancora a letto per buona parte della giornata. Insomma mi è andata bene ad essere ancora al mondo.

Oggi quando mi sono svegliato, in una cittadella in provincia di Varese, sono andato nel mio giradinetto, c'era un bel sole tiepido. Guardo nel prato e cosa ci vedo? Una primula!!!!

Guardatela:

http://www.flickr.com/photos/17652234@N05/1846097126/

Non sto scherzando, ho trovato una primula sbocciata il 03 di novembre a Varese. Di solito il mio compleanno lo festeggio con la neve, o con in dosso un piumino...

Quando l'ho vista ho pensato: "Ecco, un altro regalo del signore, mi ha regalato un fiore per il mio compleanno".

Poi però pensandoci bene mi sono rattristato ad un altro pensiero, probabilmente quello più vero... E' proprio vero che stiamo sconvolgendo il mondo con l'inquinamento, ora ho le prove:

Una primula il 03 novembre...

Ciao

Max

Max DeP 03.11.07 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici.
Facendo ricerche, per un libro che sto scrivendo, ho scoperto che anche sugli altri pianeti si sta avendo un aumento della temperatura media. Giove è aumentato di 10 gradi, su Marte si stanno sciogliendo le calotte polari, e via dicendo, per tutti gli altri pianeti (www.wikipedia.org - Riscaldamento globale).
A mio avviso, anche il Sole ha importanza in questo processo, lo dicono anche pochi scienziati. Ma non sempre la maggioranza significa verità. Forse non ci è stata raccontata tutta la verità? Non sarebbe di certo una novità...
Stiamo attenti, stiamo vivendo un periodo assurdo, occhi aperti, cerchiamo almeno di limitare i danni.

Francesco Mazzarini 21.10.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici.
Facendo ricerche, per un libro che sto scrivendo, ho scoperto che anche sugli altri pianeti si sta avendo un aumento della temperatura media. Giove è aumentato di 10 gradi, su Marte si stanno sciogliendo le calotte polari, e via dicendo, per tutti gli altri pianeti (www.wikipedia.org - Riscaldamento globale).
A mio avviso, anche il Sole ha importanza in questo processo, lo dicono anche pochi scienziati. Ma non sempre la maggioranza significa verità. Forse non ci è stata raccontata tutta la verità? Non sarebbe di certo una novità...
Stiamo attenti, stiamo vivendo un periodo assurdo, occhi aperti, cerchiamo almeno di limitare i danni.

Francesco Mazzarini 21.10.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Poche ore fa Al Gore ha ricevuto il nobel per la pace (pace???) per il suo impegno ambientalista. Premetto che non ho visto il suo famoso film-documentario, ma dubito che racconti effettivamente la realtà dei fatti. Vent'anni fa il problema era il buco dell'ozono: niente bombolette spray e profumi, oggi il problema è svanito.
Le foreste sembrano diminuire, quando in realtà le foto satellitari dimostrano un incremento del 5%. Ora la minaccia è l'eccessiva emissione di CO2: quando ero alle elementari la nostra maestra nella sua infinita saggezza ci aveva insegnato che era sconveniente tenere le piante in camera da letto di notte in quanto rilasciano anidride carbonica.
Soluzione: abbattiamo tutti gli alberi? Il mare, che compone 3/4 del nostro pianeta cosa rilascia dando vita al "ciclo dell'acqua"? Non si sono avute queste temperature dal 1870...dicono i Tg, colpa delle emissioni umane e industriali? Forse ma nel 1870 c'erano 10 miliardi di persone e tutte
le industrie che vediamo oggi? E le auto? Con questa ennesima bugia ci tengono sotto scacco, ci impongono tasse sul riciclo dei rifiuti, su auto ecologiche e su quant'altro. Noi abbiamo paura, loro incassano. A tutti dico che dobbiamo svegliarci.

Daniele Guzzo 14.10.07 09:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari amici del blog,

immagino tu Beppe sia oberato d'impegni per poter rispondere a questo mio commento, ma ci tengo ugualmente a porne l'attenzione a tutti gli amici di questa frazione di blog.

Il problema del surriscaldamento globale è un problema di proporzioni gigantesche che avanza col passo lento ma inesorabile di una tartaruga (con tutto il rispetto per le tartarughe)ma questa sua relativa velocità volge a favore(?)di chi non vuole che questo problema venga affrontato immediatamente e drasticamente.
Un problema che ritengo riguardi tutti gli esseri umani indistintamente dal colore della propria pelle, dal paese d'appartenenza, classe sociale ecc..tutti in quanto cittadini del mondo!
o c'è qualcuno che non si ritiene tale?

Mi chiedo e vi chiedo...come si può fare per sensibilizzare l'opinione pubblica?Come si può fare a far porre il problema a ogni singolo,comune e onesto cittadino...dal panettiere,all'assessore,dal meccanico,al deputato,dall ferrotramviere al diplomatico...come?

possibile ci sia gente che pensi sia questa una cosa che nn lo riguarda?

giuseppe provinzano 05.10.07 04:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma lo vogliamo dire che stiamo riempendo il paese di auto!? Auto enormi, potenti, che ammorbano l'aria. Sapete di quanto è cresciuto il MIB-auto negli ultimi anni? Quanto è aumentato il consumo di carburanti? Nesuno dice nulla su questa follia collettiva. NON COMPRATE + automobili!!!! Il gas che respriamo non è + "aria" ma una miscela morbosa e mortale di monossido, co2, particolato, ozono, benzene biossido di azoto. E il tir, quanto sono aumentati in numero e dimensioni? Ma le vedete le autostrade!? Anni or sono si parlava di trasposto su gomma o su rotaia: ora il tema è tabù...
Chi manovra l'omertà: la FIAT, e le due associazioni di profuttori di auto, nonché i petrolieri e tutti coloro che si sono ingrassati negli ultimi anni con l'impennata delle vendite di auto, veicoli commerciali e carburanti.

alberto amati 04.10.07 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo vogliamo dire che stiamo riempendo il paese di auto!? Auto enormi, potenti, che ammorbano l'aria. Sapete di quanto è cresciuto il MIB-auto negli ultimi anni? Quanto è aumentato il consumo di carburanti? Nesuno dice nulla su questa follia collettiva. NON COMPRATE + automobili!!!! Il gas che respriamo non è + "aria" ma una miscela morbosa e mortale di monossido, co2, particolato, ozono, benzene biossido di azoto. E il tir, quanto sono aumentati in numero e dimensioni? Ma le vedete le autostrade!? Anni or sono si parlava di trasposto su gomma o su rotaia: ora il tema è tabù...
Chi manovra l'omertà: la FIAT, e le due associazioni di profuttori di auto, nonché i petrolieri e tutti coloro che si sono ingrassati negli ultimi anni con l'impennata delle vendite di auto, veicoli commerciali e carburanti.

alberto amati 04.10.07 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, o cari esperti di ecologia,

da tempo cerco di informarmi su pannelli solari o pale alimentate a vento per produrre energia, e ho questa curiosità, ma quanto costano questi aggeggi. Chiamiamoli aggeggi, sono cose che potrebbero salvare il mondo. Perché non è tanto il cambiare le cose in grande, ma iniziare a far qualcosa che possa aiutare a frenare la distruzione del nostro pianeta. E chi può usare questi pannelli? Sono stato recentemente in Tunisia in vacanza, e vicino all'aereoporto ho visto numerose pale che si muovevano con la forza del vento per produrre energia. Quella è l'Africa, e quelle sono le persone che di più si stanno cagando sotto. Ma alla vista di quegli oggetti, così futuristici, mai visti, così tecnologici, mi è quasi venuto in mente che forse una civiltà più matura potevo trovarla lì, o che la maggior parte degli esseri umani probabilmente cerca dei rimedi solamente quando si sente veramente in pericolo...

Fabrizio Scagnoli 23.09.07 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Cari tutti,
quanta confusione fra di noi!Anche se cerchiamo di capirci qulcosa informandoci non possiamo neanche essere sicuri di quello che sappiamo!(Onestamente io la mano sul fuoco non la metterei per nessuna delle fonti d'informazione a nostra disposizione)Però di alcune cose sono sicuro.Ricordo molto bene come erano molti nostri fiumi e torrenti 20 anni fa.Mi riferisco soprattutto alle regioni Lazio e Abruzzo che meglio conosco.Fiumi dove non potevi fare 10 passi senza vedere una trota andarsi a nascondere sotto
una pietra o alle radici dilavate di un albero.
Ora camminare lungo quei fiumi mi mette una tristezza e una rabbia che non si può dire a parole.Montagne coperte di boschi stupendi ferite
in maniera dolorosissima da piaghe profonde come incendi appiccati da folli criminali,alberghi osceni in mezzo ai boschi,strade sempre più larghe
e tante e inutili e oltretutto anche assurde economicamente.Campagne dove un tempo le case si fondevano col territorio,gli stessi colori e materiali della natura circostante.Oggi villette in cemento armato che ai miei occhi con la natura circostante ci stonano come una cacata in salotto.
Effetto serra o meno non possiamo dire che l'uomo
non ha fatto e sta facendo danni.Io ho 42 anni e non mi sembrano poi tanti ma io questi danni li ho visti succedere sotto ai miei occhi all'inizio incoscienti e poi impotenti.E da quindici anni sto
cercando di migliorare il mio stile di vita.Lavoro
la terra a mano,solo per mangiare.Cerco di vivere con meno soldi possibile(ora circa 2000 euro l'anno).Cerco di trasmettere a mio figlio il mio sapere e la mia memoria portandolo a vedere fiumi che si sono salvati per fargli immaginare come erano anche gli altri.E come devono tornare a essere.Succederà(sono ottimista)inevitabilmente anche se forse tra 10000 anni.Io vorrei che accadesse prima.Per mio figlio ma anche per me.Non
si può più aspettare.Ognuno può fare la sua parte se vuole.Poche scuse o vuoi e fai di conseguenza o
taci che è meglio.

remo angelini 23.09.07 01:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma qualcuno ha mai immaginato come potrebbe essere la vita dell'uomo quando questo surriscaldamento avverrà?
la salute del nostro pianeta è qualcosa che dovrebbe stare a cuori inidistintamente a tutti...dal più povero al più ricco...senza alcuna distinzione...non posso credere che ci sia gente che pensi che questo sia un problema degli altri!!!

LANCIO UNA PROPOSTA A VOI TUTTI...

visto che certe discussioni sul tema non riescono a farsi che si passi dalle parole ai fatti...la mia proposta è quella di provare a delineare fattivamente e praticamente come sarebbe,come risulterebbe la vita umana quando questo surriscaldamento avverrà...quali rischi quotidiani...quali privazioni...quali difficoltà...un gioco macabro forse...ma che può proiettare questi problemi nell'intimo umano...in modo da sensibilizzarlo!

chi ci sta?

ditemi che ne pensate...

giuseppe provinzano 22.09.07 09:32| 
 |
Rispondi al commento

lavoro in una fornace e con i soldi statali vengono incentivati lo smaltimento di rifiuti tipo fanghi di cartiera mischiati con argilla i nostri dirigenti incassano euro e noi ci becchiamo il cancro aiutaci Beppe!!!

roberto boni 20.09.07 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo siamo fregati, io appartengo a quella classe sociale che quando verrà il peggio se la prenderà in quel posto...
I cambiamenti sono già in corso e l'unica cosa che sappiamo fare è prendercela con i mezzi di trasporto. L'enel utilizza centrali elettriche che producono milioni di tonnellate di CO2, come appare qualche invezione che sia in grado di mettere in crisi il loro potere, se la comprano, mettono il brevetto in una bella cassaforte la ricoprono con del cemento armato e poi la gettano nella fossa delle marianne per star sicuri che nessuno la possa andar a recuperare.
Le lobby petrolifere non fanno eccezione. tanto ai piani alti di quelle aziende ci sono persone che non avranno problemi a comprarsi casa e trasferirsi in zone dove sarà ancora possibile vivere..

luca bonacci 16.09.07 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I rapporti dell'IPCC sono delle cretinate stratosferiche basati su dati incompleti e inaffidabili,la gente comune rimane impressionata molto facilmente da queste dichiarazioni.Vorrei fare una premessa sulla storia climatica della Terra degli ultimi 2000 anni. Sulla Terra si sono succedute diverse fasi climatiche. Al tempo dei romani il clima era molto più mite di adesso raggiungendo il suo massimo tra il 1300/1400 d.C.(Optimus climatico)e in quel periodo è impensabile parlare di effetto antropico sul clima. In questo periodo, ben più caldi di quello attuale,ci fu la colonizzazione della Groenlandia da parte dei Vichinghi, una regione a quel tempo parzialmente libera dai ghiacci, ricca di praterie e di boschi. Successivamente nel periodo che va dal 1400 fino al 1850 circa si è passati ad un clima molto rigido denominato PEG(Piccola Era Glaciale) nell'arco della quale la laguna di Venezia è congelata addirittura più volte.Gradualmente tra il 1850 e gli anni '40 si è passati ad un clima più caldo con il suo picco negli anni '30, in cui la temperatura media è stata superiore a quella attuale.Dagli anni'50 agli anni '80 il clima è stato freddo-umido per poi riscaldarsi fino ai giorni nostri. Per concludere non c'è nessun effetto antropico o se esiste è marginale,il clima è sempre cambiato e sempre cambierà. In questo momento la Terra non sta sperimentando nulla di nuovo. Dovete capire che il clima non è un sistema lineare e che il riscaldamento attuale potrebbe essere il sintomo di un raffredamento molto prossimo, cosa molto probabile.

Paolo Silvestri 12.09.07 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nell'ultimo secolo, la razza umana ha contribuito sostanzialmente
all'estinzione di un terzo delle specie vegetali ed animali esistenti in
natura. Perdite irreparabili che gravano come un macigno sulla coscienza
dell'homo sapiens. E sono anni, ormai, che perdiamo mediamente 14 mila
ettari di foreste (all' incirca un'area geografica pari alla Grecia) e un
numero crescente di coabitatori del pianeta tra pesci, rettili, uccelli e
mammiferi.
Quanto tempo portà resistere questo pianeta,andando avanti con questo sfruttamento sfrenato delle sue risorse?
Che futuro avranno i vostri figli,in un mondo dove tutto viene consumato alla velocità della luce,risorse del pianeta comprese?
Oltre a tutto questo,mettiamoci anche il buco nell'ozono,l'effetto serra,lo scioglimento delle calotte polari,l'innalzamento degli oceani
e abbiamo fatto un bel quadretto "apocalittico"
Ma purtroppo,di tutto questo,non gniene frega niente a nessuno!!!
So cosa state pensando:"ma tanto saranno problemi delle generazioni future"!!!
Nelle generazioni future,sono compresi anche i vostri figli e i vostri nipoti.
Non vi sembra un pensiero,un pò troppo egoistico?

Paolo L. 16.08.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe..
mi sto guardando ingiro per quanto riguarda le fonti rinnovabili,il loro sviluppo e quanto esse sono impiegate nel mondo e in italia...sono entrato nel sito del ministero dell ambiente e alcune pagine riguardanti lo sviluppo degli impianti eolici sono ancora IN LIRE!! se le pagine non vengono aggiornate da minimo 7 anni figuriamoci lo sviluppo di cio' che cerco a che punto è!!!
Beppe,abito a pochi Km da bergamo ma la mattina aprendo le finestre fatico a vedere le montagne ma vedo un bellissimo grigio scuro tipo quello dei capelli di certi nostri dipendenti,la cosa mi preoccupa molto,e dato che sono ancora giovane,ho deciso di entrare in greenpeace per poter dare una mano seriamente per aiutare noi stessi,perche andando avanti cosi' edando retta solo ai soldi,i miei polmoni e quelli di tutti fra qualche anno non serviranno piu' a niente!!
Saluti

Mauro

mauro brembilla 31.07.07 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando ero ragazzo credevo che non c'era nulla d'impossibile per migliorare il mondo, ora che 40 suonati
mi rendo conto che non c'e' nulla d'impossibile per peggiorare il mondo. Ho due bambine me mi stò rendendo conto
che con questo sistema non posso fare altro che preparale al peggio, ad affrontare situazioni catastrofiche (forse
esagero ma se tanto mi dà tanto...)
Quando andavo a scuola (21 anni fà) su un muro lessi questa scritta:

Il sistema non si cambia.. si distrugge

Va a finire che queste parole si avverano...

Roberto Pasquali 19.07.07 14:43| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, + AZIONE!!!
______________________________________
Bene il V-Day, ma si può di più:

RICORDATE CELENTANO, CHE FECE CAMBIARE CANALE A MILIONI DI PERSONE E TERRORIZZO' LA RAI?
GRILLO, DAI
HAI UN SEGUITO DI PERSONE ENORME:
USALOOOO!!!!!
_______________________________________
"Appuntamenti" di protesta ATTIVA e di ASTENSIONE!!! Ad. es. "il 6 agosto non compriamo benzina per protesta contro il lavoro precario!". Vedi quando lo Stato PERDE SOLDINI, come si attiva!!! DAI DAI!!!!
_______________________________________
ABBIAMO L'ARMA DEI CONSUMI: USIAMOLA!!!

Emmanuel Rivaro 10.07.07 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego, se non lo avete fatto, affittate e guardate il dvd con Gore "Una Scomoda Verità"...fa venir la voglia di fare subito qualcosa.. TUTTI DOVREBBERO VEDERLO!!! E' terribile..

Dobbiamo fermare il riscaldamento globale!!!!

Beppe facciamo qualcosa!!!! AGIAMO!!!!

http://www.stopglobalwarming.org

V.M.

Valentina Marchio' 08.07.07 15:34| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Sei contento di come è andato il Live earth?--

Contentissimo, una grande vittoria

Quando nel 1989 lanciai la prima campagna mondiale per la difesa dell'Amazzonia, a difesa dei popoli indios, contro la deforestazione, l'effetto serra e l'inquinamento su scala globale, e andavo fuori dal Cattaneo, dal Cremona, dall'Itsos e per strada agli studenti che uscivano spiegavo con mostre itineranti le problematiche nessuno sapeva di cosa stessi parlando.

Quando organizzai la prima manifestazione a difesa dell'amazzonia eravamo in 100-200

Ne organizzavo una alla settimana, e nel grio di un mese se ne fece una con almeno diecimila persone

Ne nacque una tal cagnara che non si è più fermata

E' stato sufficiente ventilare che il 14 luglio a Milano avrei organizzato con le principali star la manifestazione un mondo a misura di bambino - Aria Pulita - Motore di Schiett,i, che nel giro di pochi giorni per paura hanno montato il Live Earth convogliando da loro tutte le star

Certamente hanno manomesso tutti i temi, ma per il livello medio di comprensione della gente l'importante era parlarne

Ora che tutti sanno che esiste il problema è sufficiente dire:

- Motori magnetici
- Anno internazionale della biomassa

e mettere questo link:
http://
fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/il_settore_dell.html

Saaamantha Giuuliva 08.07.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Non sopporto l'inquinamento e chi inquina. Amo la musica e gli eventi musicali come questo (luci, volume=show). MA IL LIVE EARTH E' UN MALEDETTO CONTROSENSO! Per quanto ben preparato, per quanti bei messaggi mandi, è un controsenso. Sapete chi ha organizzato il Live Earth? Gli Americani, Al Gore in particolare, che si è detto contro la scelta di non aderire agli accordi sulla salvaguardia dell'ambiente. Indovinate di quali accordi parlo: 11/12/1997 Protocollo di Kyoto, limitare le emissioni di CO2. Come ho detto gli USA non hanno aderito grazie al dietro front di George W. Bush. Quindi Gore organizza un mega concerto per allertare noi del male che si sta facendo alla terra quando c'è il suo stato che è la causa del 31 e passa per cento dell'inquinamento.
Molta gente cambierà le proprie abitudini, è qualcosina, ma non abbastanza sicuramente, perché moltissimi vengono per i 150 e passa artisti e/o non avranno voglia di fare dei piccoli sacrifici.
Ora, Gore ha fatto una cosa giusta ad allertare IL MONDO, ma prima di tutto, con i fondi che aveva, avrebbe dovuto impiegare tutte le sue forze per allertare IL GOVERNO STATUNITENSE! Va bene il concerto, ma prima inizia da casa tua!
Come se in un quartiere, casa tua coi tuoi rifiuti inquinasse poco di meno di un terzo del vicinato e tu non è che dici ai tuoi conviventi di non fare questo e quello e dì aderire all'accordo che il quartiere ha fatto per smaltire i rifiuti, ma allerti TUTTI, che fanno singolarmente meno danni di te, di non fare questo e quello!
Nel punto sette dei suoi intenti, Gore si impegna a sostenere i politici che sono nella sua linea di pensiero: meno parole e SUBITO ai fatti! Non è molto il tempo rimasto.
Ecco il controsenso!
Quindi prima di/oltre a fare il Live Earth, combatti questa giusta causa negli USA e fagli accettare innanzitutto con tutte le risorse che hai a disposizione (se hai organizzato il mega concerto sono parecchie) il Protocollo di Kyoto!
Questo non cambia: ...---... S.O.S

Furio Colombo 08.07.07 05:11| 
 |
Rispondi al commento

Bene, finalmente si sono movimentate anche le grandi star del firmamento della musica internazionale con un concerto che si terrà il 7/7/2007,a favore del pianeta e del risparmio energetico,il tutto rimforzato da vari spot che ci insegnano ad aver cura di accendere e spegnere luce ed ellettrodomestici,ad un uso moderato e consapevole dell'acqua...e via dicendo.Ma io vorrei fare una riflessione e cioè,per organizzare questo evento,che si terrà in vari paesi,e deela durata di 24 ore,quanti watt,e qiundi quanto consumo useranno le nostre amate star?forse proprio quello che ci dicono di risparmiare,ma?!

Matteo Vanini 30.06.07 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Cerco da diversi mesi di promuovere il risparmio energetico e a far capire alla gente che ci sono molte leggi che oltre a incentivare il risparmio stesso in certi casi lo obbliga. Parlo degli obblighi dati dal D.L. 192 del 2005 e successivo 311 del 2007. che obbliga in edilizia, in caso di nuove costruzioni, di dover rispettare certe trasmittanze dell' involucro per evitare di costruire case colabrodo energetico. Ed ecco cosa stà succedendo
1) i tecnici comunali non richiedono all'inizio dei lavori la relazione tecnica stabilita dalla 192, forse per ignoranza o per difficoltà nel recepire dette norme.
2) alcuni notai non richiedono il certificato energetico da allegare agli atti per le nuove costruzioni.
3) i costruttori se ne infischiano delle nuove norme perche sino ad oggi la legge 10 non veniva fatta rispettare e nemmeno veniva conosciuta, si trattava di semplici copia incolla ripetuti al fine di essere in regola con il semplice obbligo del DEPOSITO in Comune. Mai nessun controllo. Oggi ancora peggio ho visto capitolati in cui si prevede isolanti di polistirolo da tre cm interno ai muri e tre nei sottotetti, il fatto grave che se il cliente si lamenta di risposta il costruttore chiede un supplemento in variante (ma di che se vendere una casa non a norma è già di per se una truffa).
4) ho sentito dire che tanto in Italia niente è obbligatorio in quanto ci saranno di sicuro delle proroghe e non verranno fatti controlli.

Io ho creato in Piemonte una piccola azienda sensibile al risparmio energetico che cerca di dare risposte concrete non solo a parole ma anche coi fatti.
Ho ricevuto diverse richieste di aiuto, ma non posso fare il carbiniere ecologico e a convincere la gente che oltre all'obbligo si risparmia anche economicamente.

Non ho mezzi economici pubblicitari, ho solo una gran volontà e tanta rabbia che i miei sforzi vengono quasi derisi causa la sfiducia ormaia della cultura italiana delle regole e dei doveri.

http://www.energaia.cn/

marco marcarino 22.06.07 08:20| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti. mi chiamo francesca. non sono particolarmente ottimista sul futuro..politica corrotta.ambiente distrutto. acqua inquinata, sprecata,privatizzata. la follia isterica dilaga nelle città. i ragazzini sono sempre più violenti.respiriamo veleno.siamo imbottiti di sciocchezze da tutti i mass media.la gente in genere nemmeno si accorge di cio' che gli sta intorno.siamo sempre piu' crudeli ed egoisti..come delle bestie che lottano per spartirsi l'ultima carogna.e penso che un domani mi piacerebbe crescere un figlio. e mi chiedo: dove sara' il luogo migliore per crescerlo sano?avrà la possibilità di respirare aria senza ammalarsi?potrà bere acqua pulita?potrà crescere senza diventare schiavo del furioso meccanismo del consumo?forse dovrei ritirarmi lontano da tutto..coltivare un orto e tentare di essere il più autonoma possibile..tornare un po' indietro nel tempo..non lo so.sono talmente tante le cose che non si riesono a controllare che a volte lo sconforto ha la meglio.ed osservo le persone che nemmeno si pongono il problema..ed ancora sconforto.e se ritirarsi, scappare fosse una scelta da codardi? e se non fosse cosi'? ringrazio beppe grillo per questo blog.e ringrazio tutti quelli che qui intervengono e tutti quelli che a credere nella vita ci provano.anche io ci provo.ciao

FRANCESCA ROMANO Commentatore certificato 20.06.07 12:35| 
 |
Rispondi al commento

una scomoda verità....
buona sera a tutti.

ieri, lunedì 4 luglio, Sala Truffau di Modena, ho assistito alla proiezione del documentario girato da Davis Guggenheim intitolato "una scomoda verità". il reportage trattava in maniera approfondita il problema del surriscaldamento globale(cause e le conseguenze) e l'impegno del noto politico Al Gore(avversario democratico alle ultime elezioni presidenziali negli U.S.) riguardo ciò. alla fine sono sempre le stesse bazzecole dette e ridette ke ormai ci entrano da un'orecchio e ci escono dall'altro. tanto chi se ne fotte se tra 30 anni a causa dello scioglimento dei ghiacciai della Groenladia e dell'antartide circa il 20% delle terre saranno sommerse e milioni di persone moriranno.... ormai questo lo sanno tutti(capi di stato in prima linea), ma il problema nn sembra interessare a nessuno; anzi, chi cerca di sostenere con forza le proprie tesi viene spesso denigrato e nn ascoltato... certo, mettendomi nei panni dei potenti ankio preferirei mandare a puttane il pianeta in cui viviamo ed in cui vivranno i nostri figli piuttoste ke riconvertire le industrie utilizzando fonti energetiche alternative, ecologiche o per lo meno ecosensibili!!! alla fine ci siamo arrivati a questo punto... ce l'abbiamo fatta!! complimenti!! il dio denaro è riuscito a spodestare ogni valore morale ed il buon senso dalle persone... la società capitalista ha raggiunto il proprio obiettivo... come diceva il buon vecchio marx, nell'economia capitalista il denaro è il punto di partenza ed il punto di arrivo, mentre la merce serve solo come mezzo di scambio, solo per produrre nuove ricchezze(denaro-merce-denaro); sfortunatamente ora lo schemino è denaro-terra-denaro, cioè si è arrivati a strumentalizzare e sfruttare la terra per produrre ricchezze senza curarsi dei danni causati all'ambiente e senza preoccuparsi delle cnseguenze ke tali danni avranno sulla vita di tutti e sulla vita del pianeta stesso... ma va bene così...

Simone Vincenzi 05.06.07 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Non so se avete letto,ma il titolo è di oggi, ed è quello del Presidente degli Stati Uniti G.W.Bush che ha deciso di aiutare i paesi poveri ad inquinare meno.E qui la domanda sorge drammaticamente spontanea, ma che cavolo dice? Proprio lui che si è sempre rifiutato di firmare il trattato di Kyoto? Improvvisamente si fa paladino per la salvaguardia del pianeta.Sinceramente non so cosa pensare e non mi viene in mente nessun pensiero al riguardo. Di sicuro so per certo, è che dopo il summit sul clima svoltosi a Parigi alcuni mesi orsono, oltre ai dati reali sul clima, sono venute fuori certe verità il quale facevano un resoconto effettivo del fatto che i più importanti produttori di petrolio hanno pagato negli anni passati gli scienziati affinchè falsificassero i dati reali sul clima. A questo punto se è veramente cosi, perchè voglio sperare che non sia vero, ma se lo fosse auguro a quei signori che ci hanno fatto credere che le nostre auto catalitiche non inquinassero più, e a quei signori che continuano a fare miliardi al giorno sulla pelle dell'umanità, che si ritrovassero a bere quella poca acqua trovata in una pozza.

Pier Paolo Marcis 31.05.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Nella riunione IPCC del 04/05/07 a Bangkok sono state accettate dai governi della terra le forti affermazioni della maggior parte dei climatologi ed economisti:
- L'effetto serra proprio dell'atmosfera terrestre (+30 °C della superficie terrestre rispetto a quella lunare) è significativamente aumentato negli ultimi 50 anni. E ciò per preminente responsabilità dell'aumento delle emissioni di anidride carbonica da parte delle attività umane dal 1800.
- I conseguenti cambi climatici troppo rapidi ed in forte accelerazione, creeranno gravi danni specie per i più deboli del mondo.
- Il costo delle tecnologie energetiche fossili già ora è maggiore di quelle rinnovabili e per l'uso più efficiente dell'energia.
- Per l'Agenzia Internazionale per l'Energia, incaricata dai G8, risulta che i costi delle tecnologie più sofisticate, necessarie per ottenere una riduzione di oltre il 70 % della
emissione attuale di gas serra dovuti all'uomo, non vanno oltre i 25 dollari per tonnellata di anidride carbonica evitata.

E' evidente che di fronte ad un rapporto di oltre dieci a uno tra danni economici probabili e costi per evitarli, il principio di precauzione impone di avviare le innovazioni utili a ridurre drasticamente l'uso del carbonio fossile per produrre energia e ad accrescere l'efficienza nell'usarla.
Però per convincere la grande maggioranza dei soggetti decisori a fare scelte già per loro convenienti pare che gli esperti siano convinti che occorrano "misure politiche drastiche".

Tra queste principalmente carbon tax a 100 dollari per tonnellata di anidride carbonica emessa. Peccato che in Italia ciò farebbe aumentare almeno del 3 % l’inflazione.
D’altro canto gli incentivi a tecnologie certificate, oltre ad essere “dirigismo tecnologico da parte dei nostri dipendenti”, come tutte le procedure largamente burocratiche, fa crescere i costi differenziali delle tecnologie e favorisce le truffe.
Ma esiste una via d'uscita.

Gabriele Gavioli Bologna

Gabriele Gavioli 06.05.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Vince chi consuma meno!

Vi può sembrare un paradosso, ma l’idea da me pensata, ha la spiegazione in questa breve frase letta sotto forma di titolo.

Facciamo una breve premessa, è una folle idea perché funziona veramente e chi ci guadagnerebbe, è soprattutto il nostro pianeta, sempre al centro delle attenzioni di gente, che come noi ha aperto gli occhi per leggere le etichette di ciò che stiamo per mangiare o per leggere l’elenco dei materiali che compongono il nostro abbigliamento o le nostre cose.

Per tutto quello che compriamo è sicuramente predisposta nel mercato una propria filiera che va dal produttore al consumatore. Ognuno dei passaggi della filiera per produrre, deve consumare delle risorse che sono energia,i suoi additivi, materiali che a sua volta sono stati prodotti consumando altra energia.

La morale è che inquinare meno sotto forma di consumi e produzione di rifiuti lo si può fare CONSUMANDO MENO.

Allora, è semplice, e come mai non ci ha pensato nessuno?
Basta mettere sù una lotteria bimensile, coincidente con la scadenza della nostra cara bolletta del’energia elettrica.

………………….Si ma come funziona????????????

E’ semplicissimo.
Chi consuma meno corrente (il discorso è valido anche per l’acqua e tutte le altre risorse naturali e prodotte) in base al rapporto del consumo/mq di superficie dichiarata (tipo quella dichiarata per il pagamento degli oneri di raccolta della spazzatura) vince il montepremi milionario che in confronto ai risparmi che si genererebbero per la “gara a chi riesce a consumare meno”, sarebbe un granello di sabbia e così facendo potremmo avere un milionario a bimestre, perfettamente in simbiosi con un discorso ecologico e soprattutto altamente civile che si responsabilizza alla risorse comunitarie.

In seguito si potrebbe dividere il premio per le categorie di appartenenza tipo, imprese, industrie, liberi professionisti e qualsivoglia categoria.
Coriali saluti
STEFANIA SPINAZZOLA

stefania spinazzola 05.05.07 22:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe,è la prima volta che scrivo..mi rode il culo per questa cosa...non possiamo stare cosi fermi..io non ho idea di cosa poter fare,ma volevo sapere se si poteva fare una raccolta firme da mandare ai nostri dipendenti...dobbiamo agire subito..questo blog deve diventare un mezzo veloce per cambiare le cose...facciamo subito qualcosa...SUBITO...
VA BENE IL CONFRONTO,MA DOBBIAMO MUOVERCI...TU CHE PUOI ARRIVARE PIU IN ALTO CERCA DI VELOCIZZARE SU QUESTO PROBLEMA...dico cosi xke mi sento pienamente rappresentato da te....come posso aiutarti?????????????fammi sapere qualcosa dammi un compito...intanto iniziero a divulgare la stampa...TUTTI VOI CAZZO FATELO,SPARGETE VOCE..POTREMMO RIUSCIRE a cambiare tutto velocemente....

alberto maiozzi 29.04.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Cosa dire? Ho appena avuto il mio primo figlio e vederelo sorridere è una delle cose più belle che ci siano... Se poi penso alle schifezze che l'uomo sta combinando, beh mi viene da piangere. A volte riascolto quella bellissima canzone di Louis Armstrong "wonderful world" e mi chiedo siamo ancora in tempo per salvarlo questo nostro bellissimo pianeta? I nostri "dipendenti", cioè chi sta a Roma seduto su una sedia che noi gli abbiamo fornito non pensano ad altro che fare il partito democratico o battere i comunisti. Ma Dio mio, invece di pensare a simili cazzate, non possiamo investire in acquedotti decenti, visto che il 60% almeno dell'acqua viene persa nelle tubature e non in ponti inutili o nella tav? Non potremmo fare in modo che i signori agricoltori (che qua da me in Friuli qualcuno c'ha la Ferrari....) invece di consumare l'80% delle risorse idriche per colture non tipiche dell'Italia (vedi i Kiwi....) che richiedono un'irrigazione continua non coltivino ad esempio il grano, invece di comprarlo dalla Russia?
Sai mio nonno faceva il venditore ambulante di verdure e, mi ricordo benissimo che in inverno l'unica cosa che vendeva erano patate perché il resto era fuori stagione. Caricava il camion e via... I primi ortaggi li vedevo in primavera quando i contadini cominciavano ad avere i primi frutti del loro lavoro. Ed in estate finalmente mangiavo i pomodori ed i cetrioli che sapevano di pomodoro e di cetriolo e non di niente, come adesso.
Ed i nostri industriali, ma è mai possibile che per produrre un wafer di silicio si consumino 20000 litri d'acqua oppure per produrre un litro di succo di frutta si sprechino 20 litri d'acqua? Oppure ancora perché per lo sciaquone devo utilizzare acqua potabile e non acqua piovana o non potabile? Perché non posso avere una casa eco-compatibile senza pagare un mutuo a vita?
Intanto io continuo a guardare il mio piccolo ed a pensare che i settantenni che ci governano dobbiamo mandarli a casa....
Ciao...

Alain Mauri Commentatore certificato 26.04.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TREVISO, CONFERMATA LA PRESENZA IN DOSI MASSICCIE DI DIOSSINA. 20 APRILE 2007.
IPOTIZZABILE L'APERTURA DI UN FASCICOLO PER DISASTRO AMBIENTALE

richiesta dal procuratore generale di venezia, ennio fortuna, direttamente alla prefettura di treviso, la"pressione"verso arpav per l'attento e preciso monitoraggio di SVARIATE ZONE DI TUTTO IL COMUNE DI TREVISO, con prelievi di campioni da analizzare, quindi non solo sulle zone a ridosso della tragedia.

Il laboratorio chimico di mestre ha rilevato dosi cospicue nelle zone a ridosso di diossina.

Ora sminuiscono dicendo che è diossina non prodotta come a seveso, ma di reazione da combustione di sostanze plastiche.

gli articoli e tutta l'avoluzione della tragedia li trovate qui:

http://www.meteoservice.it/forum/showthread.php?t=6881

Vorrei dei commenti al proposito, la cosa è alquanto grave!

Nicola Rossi 20.04.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento

ampia discussione con esperti sui cambiamenti climatici la potete trovare qui

http://www.meteoservice.it/forum/showthread.php?t=6088

delle regole sulla sensibilizzazione sulla tematica riscaldamento globale:

http://www.meteoservice.it/forum/showthread.php?t=5295

Questo testo ha fatto un bel tam tam nella rete
A volte ci vuole poco.
A volte non ci rendiamo conto che abbiamo un gran potere, ma non abbiamo mai imparato a gestirlo.

Nicola Rossi 19.04.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

SCAMPATO PERICOLO DIOSSINA A TREVISO...O NO??!!??

Testimone diretto del tragico rogo divampato ieri a Treviso allo stabilimento de longhi,
1000 persone in cassa integrazione?
verso un nuovo disastro...

potete leggere la notizia riportata alle 14:01 qui:

http://www.meteoservice.it/forum/showthread.php?t=6881

Parlavo con dei dipendenti de longhi.
sembra l'incendio sia scaturito proprio dal magazzino dove vi sono pannelli coibentati e per cause fortuite... fumavano??

si è propagato, a dire di alcuni camionisti che hanno dovuto abbandonare il mezzo e la zona in pochi secondi, subito al polistirolo stoccato

Nelle aree limitrofe cadeva fuliggine.

a 3 km di distanza verso nordovest di Treviso hanno evacuato alcune abitazioni ove cadevano pezzi di sostanza bruciata.

Stasera, 18 aprile, a Treviso si respira aria di plastica bruciata.

Io stesso e tutti gli abitanti in un raggio di almeno 5 km siamo con balconi e finestre chiusi, in giro solo gente con la mascherina.

Sembra, da quello che sentivo dire dai diretti interessati, che l'impianto anti incendio proprio non abbia funzionato...

era attaccata ad un complesso residenziale noto a Treviso, e molto popolato..
in queste occasioni puoi, solo a conti fatti, ribadire quanto pericoloso sia avere insediamenti industriali così a ridosso di centri altamente popolati.

da quello che mi risulta vi erano anche condizionatori stoccati... e serbatoi di acetilene.

mentre ero li, infatti, ho avvertito 3 distinte esplosioni.
mamma..

Lascio immaginare..
analizzavo la direzione del vento, la traiettoria che ha seguito.. x fortuna ha risparmiato la città lasciandola a sud rispetto al punto dove si è sviluppato il rogo.

Ieri sera,18 aprile, a 5 ore di distanza, la nube aveva percorso circa 25 kilometri, andando verso montebelluna(la città dove fabbricano le scarpe lotto), anche li si respirava distintamente aria di plastica bruciata e cadeva fuliggine nera.

Che dire, giusto lasciarci con la solita frase:"siamo in Italia"..o no?!

Nicola Rossi 19.04.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

LA VERA CAUSA DELL'INQUINAMENTO:LA SOVRAPPOPOLAZIONE
L'uomo attualmente è afflitto da problemi quali: terrorismo, carestie, anarchia, schiavitù, insufficienza energetica, epidemie, inquinamento ambientale, dittature,razzismo, distruzione delle foreste pluviali, effetto serra (recentemente riconsiderato da autorevoli scienziati come ancora più grave di quanto si pensasse ) e scorie radioattive.

Ma ci sono altri mali ancora quali criminalità, omicidi, stermini di massa e assassinii, alcolismo, repressione, odio per il prossimo, estremismo, aumento delle sette, dipendenza dalle droghe, guerra, violenza, tortura, contaminazione delle acque, distruzione delle piante, carenza di alloggi, traffico sempre più caotico, disoccupazione, crollo dell'assistenza sanitaria e del sistema pensionistico, crollo del sistema dello smaltimento dei rifiuti, mancanza di spazio vitale: non è possibile che la maggior parte di tutto ciò e il suo sempre maggiore incremento abbia una causa comune, una radice principale, e cioè la sovrappopolazione?

Infatti, nonostante si siano fatti innumerevoli sforzi, i problemi non solo non diminuiscono, ma aumentano continuamente e in proporzione alla crescita dell'intera popolazione.
Per esempio per quanto riguardo il problema della fame nel mondo vengono istituite e attivate innumerevoli organizzazioni caritatevoli con il fine di raccogliere soldi aiuti a favore dei bisognosi, tutto ciò soprattutto per intascarsi da un lato legalmente il 40% delle finanze globali come copertura delle spese, e dall'altro per favorire ancor di più il problema della sovrappopolazione.
Tutto questo è causato dal fatto che ad essi manca il vero aiuto, cioè quello costituito da un controllo delle nascite.
Vengono così concepite e messe al mondo, altre centinaia di milioni di persone affamate in nome di una pietà e di un umanitarismo superficiali e approssimativi; mentre la situazione potrebbe davvero migliorare solo con l'ausilio di un controllo delle nascite

franco fiori 17.04.07 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto continuerete ad andare a comprare le sigarette con la macchina al tabacchino sotto casa (e giù soldi alle multinazionali, che a parole tanto contestate). E’ come sbattere contro un muro di gomma, è come andare in un ufficio pubblico come il catasto e chiedere efficienza (il catasto di Imperia è al penultimo posto nella graduatoria degli UTE), è come chiedere giustizia per migliaia di reati: impossibile. Ma per finire (come a Report) una buona notizia: dal 2003, cioè da quando sono a Sanremo, ho notato un certo incremento sull’uso delle due ruote; adesso, a usare la bici per andare al lavoro, siamo ben una decina! Un’aumento del 1000 % (distribuito però su quattro anni): WOW!! é in tre pezzi: pazienza!!

Davide Bagnaschino (bunker) Commentatore certificato 17.04.07 13:41| 
 |
Rispondi al commento

significa: non sapere se si parte, quando si parte, se si arriva e quando si arriva, e l’ho provato sulla mia pelle, mentre una volta, almeno ante-Cimoli, si viaggiava un po’ meglio): vado in Toscana un volta ogni due mesi e talvolta in montagna a fare un giro un po’ più impegnativo; ma per andare al lavoro (circa 9 km), fare la spesa, andare in centro e anche per fare un giretto uso sempre la bicicletta (se non quando piove e vi assicuro che qui a Sanremo, in questi anni è piovuto davvero poco!); è divertente (almeno, mi piace), mi fa apprezzare il panorama, muovo un po’ le gambe, mi fa diminuire il dolore alla schiena, è economica, non inquina, non consuma, non fa puzza, non fa rumore, non comporta problemi di parcheggio né costi relativi, spesso arrivo prima io delle auto (e considerato mettere in moto, mettere casco, mettere giacca, cercare parcheggio, ecc, a volte faccio prima anche degli sccoter); eppure le altre persone (mia mamma, mia moglie e tutta la famiglia inclusi) mi guardano come un alieno. A Lucca (mia moglie è toscana) la bici è un mezzo di trasporto molto diffuso (e mi risulta anche in poche altre città elette) e mia suocera, che è un po’ più vecchia di mia moglie, fino a poco tempo fa si faceva più chilometri di me, mentre qui in Liguria la bicicletta sembra solo un attrezzo ginnico da usare la domenica lungo l’Aurelia. A volte immagino le strade con un po’ (solo un po’) meno auto, e con un po’ (soltanto un po’) più biciclette, usate per quello che sono: mezzi di trasporto, con l’aria più pulita, meno rumore e più tranquillità: è un’utopia? Siamo oramai davvero schiavi dell’auto, del petrolio e, di conseguenza, delle MULTINAZIONALI, o VOGLIAMO addirittura esserne schiavi??? Il colmo poi sono le persone che vanno a correre e per andare a fare footing (al porto o sulle mura) usano l’auto!!! Ma non possono andarci a piedi? O correre più vicino a casa? Ok. Basta con lo sfogo, tanto lo so: è completamente inutile. Dopo aver letto continuerete ad anda

Davide Bagnaschino (bunker) Commentatore certificato 17.04.07 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti e un saluto particolare a Beppe. Volevo anch’io dire la mia sull’argomento, ma ci sarebbero tante cose di cui parlare e non so proprio dove cominciare…Ok mettiamola così: perché, cosa pensate che accada a tutti i gas che immettiamo in atmosfera? Che si volatilizzino come per magia? La verità è che, oltre a tutti gli altri effetti, di riscaldamento globale, effetto serra, sprechi energetici, ecc., quei gas li respiriamo noi e i nostri figli e si tratta di veleni, veleni veri e propri: monossido di carbonio (CO), benzene, olii, particelle di metalli pesanti, polveri sottili (PM10), residui dei freni, gomme, e tanti e tanti altri. Mi rendo conto che è necessario spostarsi, la casa deve essere calda, l’acqua pure, ecc. ma io parlo di spreco, spreco inutile. Per rimanere nell’ambito automobilistico (ma ci sarebbero decine di altri esempi), quando torno a casa la sera e vedo la coda di auto che entra a Sanremo, mi chiedo quanti potrebbero usare altri mezzi di trasporto o addirittura andare a piedi. Tanto per citare un aneddoto mi ricordo che, quando ero bambino, mio nonno mi raccontava spesso di quando, con suo papà e suo fratello (si era nel 1935 e avevano circa 6 e 8 anni), era andato, come capitava spesso, da Santo Stefano al Mare a Sanremo (circa 12 chilometri), ovviamente a piedi; al ritorno suo padre gli chiese se preferivano tornare con il tram o prendere un palloncino. Ovviamente prevalsero (ambitissimi) i palloncini, presto libratisi in cielo, con conseguente ritorno a piedi. Insomma mi sembra che tutti quanti abbiamo dimenticato di possedere un paio di arti inferiori (e a volte anche quelli superiori) e non riusciamo a fare a meno di utilizzare auto e moto anche per percorre poche centinaia di metri. Ma porca miseria, anche oggi, non potete andare a piedi o in bici? Si, lo dico anche a voi, perché sono sicuro che anche tra di voi molti usano sempre e costantemente mezzi a motore. Certo, anch’io uso l’auto (soprattutto da quando andare in treno sign

Davide Bagnaschino (bunker) Commentatore certificato 17.04.07 13:36| 
 |
Rispondi al commento

la situazione climatica del nostro pianeta è compromessa.
I potenti con le loro lobby continuano a sottovalutare il problema facendo piani per l ambiente che non pensano nemmeno lontanamente di rispettare. I piani sono ventennali, e sono fatti solo per cercare di zittire l opinione pubblica, di cui hanno bisogno. Basta fare solo due considerazioni che sono abbastanza ovvie: Il nostro pianeta è immenso, ma comunque un ambiente Finito, cioe non infinito. Quando in un locale chiuso si lascia un auto in moto, l ambiente poco a poco si satura e se qualcuno è all interno muore. In proporzione, quando l atmosfera si dovesse saturare, tutti noi moriremmo.
Seconda considerazione ovvia: Gli scienziati della nasa continuano a cercare l acqua sugli altri pianeti (non si sono accorti che qui c'è ma sono cosi tanto presi da queste cose poco utili che non lavorano piu per cercare di salvaguardare quello che hanno qui) ma non cercano solo l acqua, bensi anche altre forme di VITA! Semmai dovessero trovare un minuscolo batterio nel pianeta Vattelapesca griderebbero miracolo!! evviva abbiamo trovato la Vita! bisogna preservarla! poi altri fanno esperimenti di vivisezione sugli animali, i giapponesi ammazzano balene, i canadesi le foche e pinguini.Perche non preservano questa Vita?? sarà perche nella loro presunzione di superiorità vedono nella Vita solo una possibilità di guadagno materiale personale? Forse non si sono accorti che la vita c'è l hanno fuori di casa. Ma per le loro menti cosi colte e saccenti una cosa ovvia è solo ovvia e non puo essere nemmeno presa in considerazione.
Detto questo auguro a tutti tante belle cose. Sergio

sergio lion 14.04.07 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'argomento principale di cui si discute oggi nel mondo è l'esagerato prezzo dei carburanti. Il prezzo del petrolio è uno dei fattori principali che influenza l'economia di una nazione, di una città e...della famiglia. Le famiglie sono costrette a rinunciare all'acquisto di nuovi prodotti perchè il loro budget è sofferente a causa dell'aumento dei prezzi del petrolio. Volare costa di più a causa della "tassa carburante" che viene aggiunta al costo del biglietto, costringendo così molta gente a rimandare il viaggio per andare a trovare parenti e amici o a ritardare le loro vacanze. In campo commerciale il costo delle vendite aumenta come conseguenza del caro-carburante ed anche i comuni e le province subiscono notevoli danni per l'aumento del costo della benzina.Questa situazione critica non riguarda soltanto gli Stati Uniti, ma il mondo intero.

Il prezzo della benzina in Europa ha superato € 1.20 al litro. In Australia pagano $5 al gallone così come i nostri vicini del Nord, in Canada. Gli esperti prevedono che entro due o tre anni anche gli automobilisti americani pagheranno $3 , $4 e perfino $5 al gallone! La Fuel Freedom International ha colpito nel segno tre volte: trovare un modo per contenere l'ascesa dei costi del carburante aumentando così la vostra autonomia; aiutarvi a guadagnare del denaro presentando questo sistema ad altri; ridurre l'inquinamento dell'ambiente. E tutto allo stesso tempo!
L' MPG-CAP™ della Fuel Freedom Intenational è una pillola che introduci nel serbatoio della tua auto, del camion o del SUV. Questo fa sì che il carburante, benzina o diesel, bruci con maggior efficienza aumentando la potenza, l'autonomia e facendoti risparmiare sul costo di esso.

Giuseppe Battaglia 14.04.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve, vorrei esprimere una “voce fuori dal coro” sui cambiamenti climatici che, occorre ricordare, ci sono sempre stati (l’ultimo importante in Europa risale al periodo 1600-1850 della cosiddetta “piccola età glaciale”). Io non credo che l’uomo, con le sue attività, sia in grado di condizionare un aspetto così complesso qual’è il clima della terra e sfido qualunque struttura scientifica a dimostrare senza ombra di dubbio che i cambiamenti che si stanno verificando siano da attribuire all’attività umana. Tutto questo attivarsi intorno al “problema mondiale” in compenso, distoglie i nostri governanti dai disastri che le attività umane stanno perpetrando sull’ambiente a livello locale. Il Rapporto ONU sui cambiamenti climatici prevede grossi cambiamenti nel sud Italia entro il prossimo secolo a livello di desertificazione a causa dell’aumento delle temperature e della modifica del regime delle piogge. Bé, potevano telefonarmi e gli avrei dimostrato con che velocità in Italia, senza invocare modifiche del clima, si stia provvedendo a desertificare il territorio con un’errata gestione del suolo e delle risorse idriche. Insomma, io per mia figlia non riesco proprio ad essere preoccupata del fatto che andrà al mare dove io andavo in collina, mentre sono sinceramente avvilita perché non potrà farsi il bagno in un fiume, berrà solo acqua imbottigliata, sarà sommersa dai rifiuti e circondata dal cemento e dall’asfalto, avrà problemi all’apparato respiratorio (le bronchiti che ha avuto lei a 4 anni io non le ho avute in 40 anni!) e per fare un bagno in un mare pulito dovrà prendere l’aereo e spostarsi di qualche parallelo, con tutti i nostri 7500 km di coste! Il nostro Ministro dell’Ambiente non si perde un incontro sui cambiamenti climatici ma non sta facendo assolutamente nulla di concreto (e i suoi predecessori non sono stati da meno) per nessuno degli aspetti che mi sembrano più impellenti perché non sono previsioni…sono realtà.

Tiziana Guida Commentatore certificato 11.04.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ai perfettemente ragione! Vorrei vedere quando si incomiceranno a vedere gli effetti della stoltezza di piccoli saputelli del C...O le loro faccie di C..O con scuse puerili, perche' o non accetteranno le loro responsabilita' o diranno ma io ero della vostra stessa opinione ma non ci siamo compresi. Pultroppo troppi sono che danno il C..O allo stile di vita ed economico u.s.a e di un cambio di rotta repentino di cio' mi sembra da stolti o sognatori. Io continuo a sognare perche' mio figlio fra cinque mesi nascera'. Classe dirigente mondiale VERGOGNA. Ciao a tutti.

Salvatore Di Salvo 08.04.07 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Le colpe?!!Sono di tutti , grandi e piccoli .
Non ci rendiamo conto che la terra e' nostra ed in quanto tale dovremmo preservarla, curarla, accudirla e non ditruggerla.
Stiamo ditruggendo noi stessi.
ma la coscienza dov'e'???!!

valeria varsallona 07.04.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento

fossero le cause del problema. Questo è un campanello dall'allarme che la gente non può prendere in considerazione. Un vasto numero di di persone stanno ascoltando ma loro hanno bisogno di una massa critica e non l'abbiamo ancora raggiunta. Questo è un problema che non sta non sta scomparendo .--aggiunge. Scrivendo indomito la storia di una donna era un caratteristico esercizio for Maathai che era stata arrestata aggredita con gas lacrimogeno , frustata, minacciata di morte,e bastonata fino a perdere i sensi dalla polizia negli anni 90 combattendo contro i sequestri governativi delle foreste pubbliche. Ella è stata spesso presso le corti in una costante battaglia per bloccare la pulizia delle foreste del governo del
Primo Presidente DAniel Arap Moi.é doloroso ricordarsi di spiacevoli esperienze. è come una ferita che ti gratti. Ma qualche volta è parte di guarigione. Non lo seppellisci nel tuo subconscio e ti aiuta ad andare oltre. lei dice". Mathai che cresce in rigogliose colline verdi intorno a Mount Kenia dice che fu spinta all'attivismo quando ha assistito all'abbattimento degli alberi per fare vie di coltivazione . Ora la combattiva e determinata 66enne usa la sua influenza come vincitrice del premio nobel per diffondere il suo messaggio ambientale si sente apprezzata e sostenuta : fino a quando avrò energie necessarie in me, continuerò a lavorare . chiedendole quale sarebbe stato il suo perfetto epitaffio ha risposto:"Questo pianeta è davvero limitato. La via per vivere pacificamente è di gestire le nostre risorse responsabilmente e di condividerle con equilibrio. Questo è ciò che mi piacerebbe essere inciso sull'albero sotto il quale verrò seppellita.

fredi ricchioni 05.04.07 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Wangari Maathai è stata la prima donna africana a vincere il premio Nobel ne 2004. Ha iniziato piantando sette alberi ed è arrivata a creare il Green Belt Movement, un' organizzazione che è diventata globale.In Kenia, le donne piantano migliaia di alberi per combattere l'erosione e la deforestazione.Il primo movimento ambientalista a ricevere il premio nobel , people power( movimento fondato nel 1991, dopo la guerra del golfo . Promuove l' uso di qualsiasi mezzo di trasporto che non preveda l'uso di carburanti )
è la soluzione al riscaldamento globale . ma il movimento ha ancora raggiunto il numero di consensi necessari per avere credito.
"la gente non si dovrebbe sentire priva di potere. parti con piccole cose .Io ho iniziato con piantumazione di 7 alberi" dice chi guida la campagna del Kenia Wangari Maathai in un intervista a Reuters in occasione della uscita della propria autobiografia in Britania. Maataha , che nel 2004 è diventata la prima donna africana a vincere il premio nobel ,per tutta la vita ha combattuto la sua causa per aiutare un continente povero organizzando la piantumazione di milioni di alberi per combattere l'erosione e la lenta ma dastrica deforestazione. Ora il suo popolare GReen Belt Movement è diventato un movimento mondiale con un campagna della nazioni unite "pianta per il pianeta" campagna per piantare un miliardo di alberi intorno al mondo nel 2007.
"Credo che il mio movimento . power poepole .è la soluzione ." ha dichiarato. "SE la gente è veramente impegnata e prende forza governi e politicanti seguiranno il loro esempio compagnie e società risponderanno alle esigenze dei consumatori." ha detto che
che crede al triste rapporto delle nazioni unite della scorsa settimana da 2.5000 scienziati biasimando l'umanità per il riscaldamento globale e inesorabile aumento della temperature era una svolta. molti governi e specialmente società si sono nascosti dietro l'argomento che gli scienziati non erano piuttosto sicuri su quali fossero l

fredi ricchioni 05.04.07 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Cosa possiamo fare? fare una manifestazione pacifica, per cui non comprare più bevande in bottiglie di plastica? andare per un giorno o più giorni completamente a piedi o in bici rifiutando di rifornire le nostre macchine o motorini o non prendere i mezzi pubblici? manifestare pacificamente vicino alla grande industrie?

Mettiamoci d'accordo su cosa fare e poi facciamolo tutti insieme.

Io sono pronta

Lucia

Lucia M. Commentatore certificato 04.04.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci siamo accorti del cambiamento del clima da molto tempo almeno io senza bisogno degli scienziati ma adesso che anche loro lo dicono nessuno fa niente o quasi. ma i petrolieri i politici i concessionari delle miniere di carbone non hanno figli? O credono che con tutti i soldi che stanno accumulando potranno mandare i figli su marte tra 20 anni?

gianni venir 31.03.07 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, purtroppo se ci rimettiamo nelle mani dei politici sarà presto la fine. si hai ragione, oramai si parla di essere vicini al cosiddetto punto di non ritorno per quanto riguarda lo scioglimento dei ghiacci ai poli. Io ho girato tanto, in lungo e in largo ma sono tornato in Italia con la voglia di informare i giovani e inizio il 16 di aprile con una conferenza e speriamo vada bene perchè ancora qualcosa possiamo fare, ciascuno di noi, con piccoli gesti, piccole cose che come sempre sommate possono fare la differenza. Nel mio blog appena messo su spero si crei un dibattito, un fermento. I ragazzi nelle scuole sono poco informati e male. Ogni famiglia ogni anno pompa nell'aria 25 e più tonnellate di CO2 tra energia elettrica che si spreca, rifiuti non riciclati e così via. Siamo ancora in tempo. Iniziamo a fare noi qualcosa.
Un abbraccio
Sal

Salvatore Losacco 30.03.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Segreti di Stato e Aziende di Morte

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

trombateli:

http://www.petitiononline.com/gr7m1964

▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.03.07 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Sai che mi consola ? L'idea che tanto dalla Terra non si scappa. E come stiamo noi nella m..da, ci stanno anche i nostri dipendenti. Penso che tutte quelle belle ville in riva al mare costruite e condonate saranno le prime ad andare sott'acqua.
Insomma, lo vogliamo capire che la Terra è come una piscina? Se ci facciamo la pipì dentro tutti, prima o poi ce la ritroviamo addosso insieme a qualcosa di anche più pesante! Riguardo al riscaldamento globale, ma tutte 'ste guerre con armi supertecnologiche, quanto calore sviluppano? qualcuno ci ha già pensato? un bombardamento, rispetto ad un automobile, quanto inquina? mi sembra che un jumbo in decollo inquini quanto mille automobili di vecchia generazione (lo avevo letto 15 anni fà), ma una bomba che rade al suolo un palazzo?
Mi sà che non usciamo vivi da stò impazzimento globale!
Saluti cordiali ed abbracci sudatissimi da Stefano Nasigraph

Stefano Nasi 30.03.07 18:47| 
 |
Rispondi al commento

ciao grillo sono della provincia di agrigento e precisamente da canicattì ho comprato i dvd dei tuoi spettacoli che mi hanno istruito su delle cose che prima sconoscevo,grazie.
il mio sogno sarebbe averti come sindaco della mia citta'

carmelo corbo 30.03.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento

buone notizie sul progetto archimede..... clicca in basso a sinistra sul mio nome.

Lino Barreca 30.03.07 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.
Sono un ultracinquantenne di torino che è stanco di essere preso in giro.
Non riesco più a trovare la scritta "Made in italy", anzi in molti prodotti non è presente il luogo di fabricazione.
Ma non era obbligatorio?
Vorrei proporre, se può interessare, una campagna perche i rivenditori mettano in evidenza il luogo di fabricazione di qualsiasi oggetto (capo di vestiario, automobili, elettrodomestici, ecc, ecc) in modo tale che il consumatore, possa veramente decidere, se acquista, a chi andranno i suoi soldi e da quale nazione proviene la futura immondizia che dovrà smaltire.
Per la frutta e verdura, questo è già possibile.
Inoltre nella stessa direzione, sarebbe auspicabile, che anche le banche, le assicurazioni, e qualsiasi società, sia costretta a mettere in evidenza la nazionalità delle primarie quote azionarie.
Anche in questo caso, l'utilità dell'informazione può essere utilizzata per decidere a chi va il proprio denaro.
Nella speranza che queste indicazioni possano servire ad innescare un futuro processo di trasparenza, saluto tutti.

Filippo Ferro
Torino

Filippo Ferro 30.03.07 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo questo commento per rendere noto al maggior numero di persone possibile che in italia esiste,un'"agenzia" che si occupa di gestire quello che potremmo definire come "rischio sociale" in una maniera totalmente illegale cioe'al di fuori di qualunque legge di uno stato democratico o anche della dichiarazione universale dei diritti dell'uomo.
Questa agenzia ha creato su tutto il territorio italiano una "rete" di collaboratori appartenenti alle piu'svariate categorie i quali quando a loro giudizio ritengono di individuare una situazione di "rischio" fanno porre la persona (o anche il minore) sotto una forma di sorveglianza sfruttando
la collaborazione forzata di parenti, amici, conoscenti i quali le passano tutti i tipi di informazioni possibili ( idee politiche, sessuali , stato di salute , stato finanziario ecct) sulla persona in questione.
Questa agenzia puo'anche istruire processi e le consequenziali condanne in segreto (in base a leggi sue personali ) cioe'totalmente all'insaputa della persona in oggetto che non ha quindi la possibilita'ne di conoscere l'accusa e ne'di far valere il suo diritto alla difesa.
In caso di condanna questa agenzia dal semplice monitoraggio passa ( con metodi da intelligence) ad interferire con la vita del "condannato" impedendogli di trovare lavoro o di cambiarlo , contatta i datori di lavoro per pianificare delle situazioni di mobbing o di alto rischio nelle attivita'lavorative o anche di rischio nel suo accesso a terapie mediche od ospedaliere.
In definitiva cerca di fargli "terra bruciata" intorno in tutto cio'che gli e'possibile.
Ritengo che debba godere di un qualche tipo di copertura da parte di alcune componenti dello stato perche'altrimenti il grande pubblico avrebbe gia saputo della sua esistenza.
Queste sono cose da dittature e non paesi democratici , come credevo essere l'italia.
E'necessario quindi portarne la conoscenza al grande pubblico per farvi luce in un pubblico processo.
Stanno cercando di zittirmi

faus reverberi 30.03.07 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Io dico che la nostra pazienza prima o poi finirà e allora si che saranno cazzi amari!!!!
Beppe the best.......

Amerigo R. Commentatore certificato 30.03.07 14:28| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti
ho acquistato il dvd di beppe e nel suo spettacolo parla di aziende che investono per il risparmio energetico facendosi pagare per 4 anni dal risparmio generato da chi utilizza il loro servizio mi piacerebbe sapere o avere informazioni su chi da questo servizio

GRAZIE

stefano.epis@libero.it

stefano epis 30.03.07 09:29| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
è la prima volta che scrivo da "Beppe" e spero che non sia l'ultima. voglio dirvi cosa ne penso di questo cambiamento climatico e sono sicuro che i nostri dipendenti(dico bene Beppe?)sanno già da alcuni anni come andrà a finire. purtroppo lo sapremo anche noi e più di noi i nostri figli a cui,durante il giorno, lancio un'occhiata per cercare di ricordarmeli ancora mentre aprono un rubinetto e bevono senza pensare da dove arriva quella meravigliosa cosa liquida. ce ne sarà ancora? dovremo assaltare la vicina perchè abbiamo visto che nel balcone custodisce 6 casse di acqua minerale? dovremo scambiare la moglie per 2 bottiglie di acqua? liscia o gassata chi se ne frega? spero di no e spero che l'umanità sia ancora in tempo per aprire gli occhi e ribellarsi a quattro deliquenti che vogliono vivere in cima alle loro montagne di soldi e di merda. scrolliamoci di dosso la paura, facciamoci sentire. la nostra morte sarà la continuazione della vita per i nostri successori, che siano figli o estranei poco importa. l'umanità,ma non questa, deve andare avanti.
ciao a tutti

franco romeo 29.03.07 22:29| 
 |
Rispondi al commento

salve vi chiedo scusa per l ultimo messaggio ho sbagliato link ! scusatemi !
quello giusto è http://youtube.com/watch?v=hVdnJ4xGeRE
io sono registrata come PEGanimACTION faccio videomontaggi animati !
Salve!

prisca emberti gialloreti 29.03.07 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Salve signor Grillo, le invio il link di un video che ho uploadato su youtube, http://www.youtube.com/PEGanimACTION si tratta del disagio che è avvenuto oggi 29 marzo 2007 sulla metroA di Roma. Il presunto guasto della metropolitana ha costretto migliaia di lavoratori a rimanere a piedi, aspettando con grande pazienza gli autobus sostitutivi MA1 e MA2 !
Se possibile pubblicare il messaggio contenente questo link i visitatori del suo blog potranno vedere che cosa è successo stamattina!
La ringrazio infinitamente e auguri per il suo RESET di domani (purtroppo non sono riuscita a comprare il biglietto)ma andate in diretta?
Salve!

prisca emberti gialloreti 29.03.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve signor Grillo, le invio il link di un video che ho uploadato su youtube, http://www.youtube.com/PEGanimACTION si tratta del disagio che è avvenuto oggi 29 marzo 2007 sulla metroA di Roma. Il presunto guasto della metropolitana ha costretto migliaia di lavoratori a rimanere a piedi, aspettando con grande pazienza gli autobus sostitutivi MA1 e MA2 !
Se possibile pubblicare il messaggio contenente questo link i visitatori del suo blog potranno vedere che cosa è successo stamattina!
La ringrazio infinitamente e auguri per il suo RESET di domani (purtroppo non sono riuscita a comprare il biglietto)ma andate in diretta?
Salve!

prisca emberti gialloreti 29.03.07 20:35| 
 |
Rispondi al commento

beppe cazzo ma quando si comincia a ribellarsi?Dico, quando?

Il problema beppe è che i nostri dipendenti ci hanno rovinato il cervello e lo hanno fatto con gli strumenti principe:informazione e cultura.Hanno disintegrato la libertà di informazione(siamo in pieno regime )e la cultura perchè solo un paese senza più cultura,informazione e coscienza può essere manovrato come un burattino.
Eppur son stupidi.
Se solo pensassero che non risparmieranno mai i loro stessi figli dalla fine che han promesso a tutti.
Ma io mi son rotta le palle.
Per cortesia cominciamo a spegnere la tv e a boigottare tutte le leggi di mercato che ci sono imposte e che come deficienti manteniamo in vita?
Se solo pensassimo che in fin dei conti possiamo paragonarci a degli operai.Adesso cazzo chi mantiene l'economia di un'azienda se non il lavoro di un operaio?e allora se noi vogliamo, la giostra si ferma!
Cominciamo a rinunciare a qualcosa per guadagnare molto ma molto di più:La salute cazzo( e io con la malattia ci lavoro ogni santo giorno)è quanto di più prezioso!
A cosa servono i soldi se poi non si ha un corpo sano per poterne fruire?
Cominciamo a rinunciare e a lottare:l'uninoe fa la forza ,questo non vogliono i nostri dipendenti.Loro dimostrano più di noi, che dalle lotte operai hanno impoarato cosa devono prevenire:la nostra unione!
Fermiamo la giostra!Il modo è di tutti non di pochi per giunta coglioni!

arianna tommasetti 29.03.07 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, è tanto tempo che si apprendono notizie sconvolgenti sul clima, e la gente giustamente si preoccupa perchè sente dei numeri che spaventano... ti ricordi la storia dei vaccini che dicevi qualche anno fa? stessa cosa, danno i risultati ma non dicono come hanno fatto i conti... il professore Landsea ha avuto l'ardire di muovere i miei stessi dubbi e domande.. non lavora piu' all'IPCC...
Stessa cosa successa qualche giorno fa: il Professor Lindzen, ordinario di meteorologia al MIT di Boston, vorrebbe esprimere il suo dissenso verso i facili catastrofismi sul clima, ma l'unica cosa che ottiene è una pubblicazione sul Daily mail, e in italia arriva una parziale traduzione.. innanzitutto l'eretico Lindzen mette in discussione i mezzi di misura: accettabile dico io, dato che le microonde sono arrivate solo nel 1978. non si puo' dire che freddo faceva nel 1850. ma poi,facendo una statistica su qualche decina di migliaia di anni,100 anni sono una piccola parte, come la parte finale di una malattia che si sta estinguendo da sola.. ultima chicca deliziosa che il prof. Lindzen ci propone riguarda la considerazione che al mondo nel 1940 c'erano 5000 orsi polari, ora ce ne sono 22.000.. come mai non lo dicono? allarmismi per il clima vanno bene, ma devono dirmi come si fanno i conti, altrimenti non credo a nessuno.. e fareste bene a non crederci neanche voi.

raffaele terranova 29.03.07 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho letto un pò di commenti nel blog e mi si è accapponata la pelle. La gente è totalmente disinformata, tutti troppo occupati ad aspettare la playstation 3 per leggere qualcosa di interessante. Non dico che tutti devono mangiare pane e scienza quotidianamente, ne attingere al veleno informativo dei quotidiani nazionali, ma caspita un minimo di interesse per la propria esistenza è il minimo. Ad esempio: Ai seguaci di Crichton che gridano all'allarmismo ingiustificato chiedo di venire a Milano in una qualsiasi ora del giorno e respirare a pieni polmoni(?), poi provino a dire che non esiste l'inquinamento. Ai seguaci del movimento ambientale dico di smetterla di gracchiare e di sputare provvedimenti inutili come il blocco del traffico e di non fare poi nulla per favorire e/o informare chi desidera rivolgersi alle fonti rinnovabili ancora troppo poco accessibili ai singoli cittadini. A coloro che liquidano la questione con un semplicistico: "Siamo troppi", consiglio:"toglietevi di mezzo" così le risorse non verranno sprecate per sfamare dei perfetti imbecilli. Rapporti dell' ONU e semplici calcoli matematici indicano che il nostro pianeta potrebbe, sfruttato in modo giusto e coccolato per ciò che merita, ospitare 6 o 7 volte più persone di quelle che lo abitano attualmente con sufficienti risorse PER TUTTI. Ovvio che poi se parliamo di multinazionali della disinformazione e distribuzione delle risorse solo in termini di sfruttamento, allora capisco la preoccupazione. Non voglio fare il solito catastrofista e sono molto credente, la mia speranza è quella che deve ancora avverarsi una profezia dell' Apocalisse che dice che Dio ridurrà in rovina quelli che rovinano la terra.... Friggeranno a dovere tutti sti intoccabili, OLP , psiconani e texani di gomma compresi. Continua a non farti influenzare da nessuno che vai forte.

simone paolo tezzon 28.03.07 13:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Torno ora da Bangkok, città in cui non possibile respirare per il grande inquinamento.Il sole (quando c'è) si intravede dietro una cappa di smog inverosimile.Automobili in fila ferme accese, in ogni luogo, un odore acre di gas di scarico ovunque ad ogni ora.Prendiamo un Tuc Tuc per arrivare in albergo;bloccato in mezzo al caotico traffico, a metà strada siamo costretti a scendere per proseguire a piedi.Occhi che lacrimano, respiro affannoso, non vediamo l'ora di rientrare in albergo a respirare un pò di aria condizionata !!Forse Bangkok è più bella di come l'ho vista io, potrebbe essere, ma chi ha il coraggio di starci più di due giorni ?
Un mix di povertà e ricchezza mal distribuito.
Cosa mai succederà in futuro se già ora siamo a questo punto ??

ornella resmini 28.03.07 13:03| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Sig.Grillo,mi pare che Lei manchi in pieno il nocciolo del problema.
La causa UNICA di questa situazione attuale e'la SOVRAPPOPOLAZIONE!
Negli anni '70,eravamo 3 Miliardi,oggi,dopo appena 30 anni,siamo diventati SEIMILIARDISEICENTOMILIONI!!
Tutto qua.
Ma cosa pensavate,voi,quelli come Lei che di figli ne ha messi al Mondo..quanti?6?7?..
Pensavate che,tanto,figlio piu',figlio meno..
Eppoi,ne va del mio ''onore'' di Maschio,giusto??
E,adesso,avete pure il coraggio di lamentarvi e di cercare colpevoli sui quali scaricare le vs.responsabilita'.
Caro Sig.Grillo,certamente, i suoi figli,una volta cresciuti(SE..),constatando lo stato del Pianeta avuto in eredita' da voi genitori,non vi ringrazieranno di sicuro.
Ma,in fondo,a quelli come Lei,che gli frega??
Mi stia bene..

Gigi Fionda 28.03.07 11:20| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho 26 anni e penso seriamente che il vero problema non siano le persone che ormai hanno 50 anni e che la loro vita bene o male ormai l'hanno vissuta, ma i giovani! I ragazzi italiani (a differenza di quelli degli altri Paesi che sono informati VERAMENTE su ciò che capita nel loro Stato) sono troppo presi dai cellulari,troppo impegnati a "vivere" in simbiosi coi reality show (ma non pensate sia ora di darci un taglio???), credono che la vita sia da prendere con leggerezza ed è più importante sapere con chi esce la valletta piuttosto che pensare all'effetto serra! RAGAZZI SVEGLIA...IL FUTURO APPARTIENE A NOI E AI NOSTRI FIGLI E NON A CHI NON C'E PIU!!!
E poi una cosa che trovo ridicola:il blocco del traffico. A cosa serve chiudere il centro città quando puoi circolare nella via secondari a meno di 100 metri?A cosa serve fermare il traffico per 1 giorno? E le macchine euro 1 ed euro 2? Non possono più circolare perchè dicono che inquinano.Ma le stesse vengono spedite nei Paesi sottosviluppati! Com'è questa storia: da noi contribuiscono all'effetto serra e in Africa non emettono scarichi nocivi?

De. B. Commentatore certificato 27.03.07 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringraziate i signori delle scie chimiche se nei 10 anni appena passati non piove piu', non nevica piu', fa un caldo della madonna, la gente a sempre piu' problemi respiratori, il cielo non e' piu' celeste, i voli sono centuplicati e non portano ne persone ne merci, i meteorologi hanno sostituito le immagini satellitari con le nuvoline come i bambini, e tutti fanno di tutto per non parlarne. Altro che pianeta malato. Questi sono i motivi di sbalzi abnormi di temperature e stagioni.
Accidenta a berlusconi e i suoi americani.

Diego Ra 27.03.07 19:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao,
faccio solo 2 considerazioni:

1) tutti parlano delle auto, ma lo sappiamo che inquiniamo di più utilizzando l'energia elettrica???????? (le centrali termoelettriche bruciano petrolio o peggio... carbone!). lo sappiamo che quando vediamo un bel filobus attraversare la città, dietro l'angolo c'è una centrale termoelettrica che sbuffa CO2??? Lo sappiamo che i nostri riscaldamenti funzionano con caldaie di 40 anni fa (come minimo) che vanno a gasolio???? Qui però nessuno si preoccupa di catalizzatori o filtri antiparticolato..... meditate gente... meditate!!!

2) non dico che sia inutile dannarsi l'anima per cercare di rendere le nostre città piu pulite, ma il VERO DANNO AMBIENTALE si sta realizzando in oriente... in CINA e in futuro in INDIA!!!! Questa è la vera bomba d 2,5 miliardi di persone che farà esplodere il nostro ecosistema!!!....e noi purtoppo non possiamo farci nulla, se non evitare di contribuire all'ascesa commerciale di questi paesi evitando di comprare il made in china (ardua avventura)!! Non sono le vespe euro 0 che scorazzano per le nostre città e che presto saranno costrette ad essere chiuse in qualche box a creare i danni maggiori all'ecosistema!!!

invece di pensare sempre e solo alle auto e alle moto, perche il governo non fa una vera politica ecologica con scadenze precise in modo tale che tutta l'acqua calda dei condominii sia scaldata dai pannelli solari piuttosto che dal volgare petrolio???? e invece caccia soldi per incentivare i cittadini a cambiare una vecchia auto euro1 con una euro4..... .mahhhhhhhhhhhhhh

massimo donini 27.03.07 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Scusa, sono iscritta al Blog di Grillo, mi è arrivato questo, ho pensato che potrebbe interessare ad Alessandro, magari gli giri la mail? A presto e grazie Fra

marialaura03@libero.it 27.03.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento

NON MI PARE CHE LA GENTE SENTA MOLTO IL PROBLEMA, O LO ABBIA CAPITO GRANCHE'. LE AUTO IN CIRCOLAZIONE SONO TROPPE. IL CONSUMO DI MERCE SUPERFLUA E' SEMPRE ALTO E DAVVERO POCHI HANNO IDEA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. A CICLI CONTINUI, SI MANDA A GOVERNARE UN DEVASTATORE DI AMBIENTE COME IL NANO, CON LA SUA CRICCA. E IL NOSTRO MODELLO SONO SEMPRE GLI U.S.A, IL PAESE CHE PIU' INQUINA AL MONDO (IN ATTESA CHE IL PRIMATO TOCCHI A CINA E RUSSIA) MA CHE NON ADERISCE AL PROTOCOLLO DI KYOTO. SE FINIRA', SARA' STATO UN SUICIDIO COLLETTIVO, AL QUALE COSTRINGIAMO ANCHE I NOSTRI FIGLI. POSSIAMO SOLO ESSERE COERENTI NEL NOSTRO PICCOLO. AI CREDENTI VIENE DA DIRE, CHE SE LA TERRA E' STATA FATTA IN SETTE GIORNI, ALMENO E' STATA DISTRUTTA IN UN CINQUANTENNIO. SONO SODDISFAZIONI! SALUTI

Francesco Manfredi 27.03.07 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

L'estinzione di una specie succede spesso in natura,noi "umani" non facciamo eccezione.

Senza "umani",o perlomeno ridotti ad un numero esiguo e compatibile con l'ecosistema del pianeta, il medesimo, si rigenerebbe molto rapidamente, e la natura tornerebbe al proprio riassetto originale prima che l'intervento "divino" o "maligno"???? creasse l'"uomo".

Grazie per il tuo impegno
Ferruccio

Ferruccio Gandolfi 27.03.07 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Riflettendo a lungo, credo che il problema piu' profondo sia

7 MILIARDI DI UMANI SONO TROPPI

se fossimo un decimo, ridurremmo ad un decimo anche tutti i problemi
e un decimo di energia la potremmo ricavare dal solare e dal'eolico
ci sarebbero enormi spazi disabitati per lasciar vivere in pace gli animali
anche il consumo di carne e pesce sarebbe di proporzioni piu' naturali
e invece le politiche sono tutte mirate ad un incremento della natalita'

SIAMO TROPPI, E TROPPO GRASSI!

Antonio Macchi 27.03.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo dire alle persone che dicono che l'inquinamento che provochiamo non è un danno per l'ambiente; provate a chiudervi in garage con il motore della vostra macchina acceso e sentirete quanto fa bene respirare il gas di scarico.

Anna Zarillo 26.03.07 18:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


A proposito di global change ed energia stiamo attenti agli ecofurbi, come quelli che spacciano per buono il biodiesel anche se si fa a spese delle foreste ( 5 milioni di ettari di foresta indonesiana pronti a diventare campi per biodiesel ecologico!!) o che sponsorizzano acriticamente i parchi eolici nonostante lo scempio del paesaggio e dell' avifauna. Andatevi a vedere a tal proposito il documentario della tv della navarra su: http://www.youtube.com/watch?v=PrfWI2puRZw.
baci a tutti

Francesco

francesco Mantero 26.03.07 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono uno studente della scuola superiore. Posso dire che ormai nella mia scuola è da un paio d'anni che fanno sensibilizzazione sull'inquinamento e ci fanno notare che l'effetto serra aumenta vertiginosamente. Tutto questo,però, possiamo notarlo anche senza che un professore ce lo dica o ci faccia leggere testi presi da dei libri. Io sono sempre più triste perchè ormai nella gente il menefregismo aumenta a dismisura perchè tutti pensano la stessa cosa, cioè: "tanto io cosa posso fare per migliorare la questione??? sono solo un semplice lavoratore/studente" e secondo me anche questa è una cosa molto grave. In 5 anni di studi mi è capitato solo una volta che vennissero dei ragazzi a parlare dell'iquinamento. Questi ci hanno detto di acquistare delle lampadine perchè durano di più nel tempo e consumano meno energia. OK potrebbe essere una buona idea ma appena ho visto la loro macchina mi sono messo a ridere. Avevano una di quelle jeep esagerate era un 3000 diesel. Ecco allora io penso che il problema maggiore del surriscaldamento sia causato dalla co2 e quindi uno dei maggior produttori di co2 sono proprio le macchine, o meglio i mezzi di trasporto in generale. Quindi perchè lo stato non incentiva seriamente le macchine a metano??? Perchè lo stato non favorisce l'utilizzatore ad acquistare una macchina a metano e a demolire la sua vecchia auto euro -10? Queste sono le mie domande principali e ovviamente ho preferito non domandarmi cose sulla macchina a idrogeno che è meglio perchè ormai sono giunto a una conclusione cioè che ai "grandi" (cog...oni a mia aggiunta) preferiscono quadagnare ancora qualche soldo in più (come se non ne avessero abbastanza) piuttosto che pensare a far guariure la nostra amatissima terra che ci ha ospitato per così tanti anni. Dovremmo amarla la Terra e NON sfruttarla!!!!!! Poverina e soprattutto POVERI NOI!!!! Ma la cosa grave è che una soluzione a tutto questo esiste gia!!!!!!! CHE VERGOGNA!!!!!!!!

Matteo P. Commentatore certificato 26.03.07 10:03| 
 |
Rispondi al commento

sono triste... sono triste... sono triste... il mio pianeta muore e io che non possiedo una multinazionale non posso fare niente per salvarlo.. la raccolta differenziata, la rinuncia all'auto, il mio minuscolo risparmio energetico non possono niente contro quei colossi che la fanno da padroni... ma non hanno dei figli? quella gente non ha dei figli o dei nipoti? hey, dico a voi dipendenti!! vi siete riprodotti??? e allora perchè non tentate almeno di preservare la vostra di specie? non ho più parole, Beppe....

cristina pocaterra 26.03.07 09:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

sono triste... sono triste... sono triste... il mio pianeta muore e io che non possiedo una multinazionale non posso fare niente per salvarlo.. la raccolta differenziata, la rinuncia all'auto, il mio minuscolo risparmio energetico non possono niente contro quei colossi che la fanno da padroni... ma non hanno dei figli? quella gente non ha dei figli o dei nipoti? hey, dico a voi dipendenti!! vi siete riprodotti??? e allora perchè non tentate almeno di preservare la vostra di specie? non ho più parole, Beppe....

cristina pocaterra 26.03.07 09:21| 
 |
Rispondi al commento

SCOPRITE DOVE VA L'OTTO PER MILLE
CLICCATE SUL MIO NOME

Se siete esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, apponete la firma sull'apposita casella nel riquadro dell'Otto per mille del CUD e consegnatelo in busta chiusa alla posta con scritto "SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL'OTTO PER MILLE E DEL CINQUE PER MILLE",CODICE FISCALE, COGNOME E NOME.Il servizio è completamente gratuito.

Ferdinando P. Commentatore certificato 26.03.07 09:13| 
 |
Rispondi al commento

ho letto qualche commento, alcuni davvero ridicoli .. chi parla di non fare 500mt in macchina per non inquinare !
Si d'accordo ha ragione, ma poi magari questa stessa persona che e' andata a piedi ... al supermercato compra qualche cosa made in China ... dove le fabbriche per produrla hanno buttano nel cielo qualche kilo di merda in piu', di quello che la sua macchina avrebbe fatto.

Volete fare qualcosa ... ? Non comprate merce cinese e indiana e dai paese in via di sviluppo .. che per svilupparsi non sono vincolati a nessuna legge.

Provate ad andare in India a respirare la loro aria cittadina .. e poi quando tornate a Milano nei giorni piu' brutti con quella cappa grigia ... vi sembrera' di stare in montagna !


> Dire che l'aumento della CO2 implica un aumento di temperatura è fantascienza. NON E' VERO!!!!
> Chiedetelo a qualche scienziato serio o anche a qualche studente serio.
> E non fatevi ingannare da quegli scienziati finanziati da chi ha gli interessi
> opposti di quelli delle grandi compagnie petrolifere...
> Giorgio Spada 25.03.07 20:41

A Giorgio Spada

Tutti vorremmo sperare che non sia vero, che si sbaglino, che il clima non stia cambiando, che possiamo continuare a consumare risorse fossili all'infinito.

Ma purtroppo che gli ultimi anni siano stati tra i più caldi degli ultimidue secoli, che la CO2 abbia raggiunto concentrazioni mai esistite sin dal Paleozoico, che gli uragani aumentino da una parte e la desertificazione avanzi dall'altra sono tutte realtà IN-CON-FU-TA-BI-LI. O no?
Se poi come me hai frequantato le Alpi negli ultimi 40 anni, la continua riduzione dei ghiacciai è tristemente evidente.

Quanto all'impossibilità di fare previsioni, clicca sul mio nome qui sotto per vedere quanto ci andarono vicino gli scienziati del MIT 35 anni fa. Ne "I limiti dello sviluppo" anticiparono tutto quello che avrebbe potuto succedere se non avessimo cambiato rotta (cosa che non abbiamo fatto) e che purtroppo è successo. Dopo un primo scalpore, la reazione della pubblica opinione fu quella di etichettarli come "i soliti catastrofisti".

Purtroppo oggi tutto questo, grazie a quelli come te che preferiscono negare la triste evidenza e le proprie responsabilità, si sta ripetendo. Come giustamente ha titolato Beppe andiamo: "verso la catastrofe con ottimismo".

Allegriaaaa !!!!

Renzo Mattoli 26.03.07 02:28| 
 |
Rispondi al commento

> Dire che l'aumento della CO2 implica un aumento di temperatura è fantascienza. NON E' VERO!!!!
> Chiedetelo a qualche scienziato serio o anche a qualche studente serio.
> E non fatevi ingannare da quegli scienziati finanziati da chi ha gli interessi
> opposti di quelli delle grandi compagnie petrolifere...
> Giorgio Spada 25.03.07 20:41

A Giorgio Spada

Tutti vorremmo sperare che non sia vero, che si sbaglino, che il clima non stia cambiando, che possiamo continuare a consumare risorse fossili all'infinito.

Ma purtroppo che gli ultimi anni siano stati tra i più caldi degli ultimidue secoli, che la CO2 abbia raggiunto concentrazioni mai esistite sin dal Paleozoico, che gli uragani aumentino da una parte e la desertificazione avanzi dall'altra sono tutte realtà IN-CON-FU-TA-BI-LI. O no?
Se poi come me hai frequantato le Alpi negli ultimi 40 anni, la continua riduzione dei ghiacciai è tristemente evidente.

Quanto all'impossibilità di fare previsioni, clicca sul mio nome qui sotto per vedere quanto ci andarono vicino gli scienziati del MIT 35 anni fa. Ne "I limiti dello sviluppo" anticiparono tutto quello che avrebbe potuto succedere se non avessimo cambiato rotta (cosa che non abbiamo fatto) e che purtroppo è successo. Dopo un primo scalpore, la reazione della pubblica opinione fu quella di etichettarli come "i soliti catastrofisti".

Purtroppo oggi tutto questo, grazie a quelli come te che preferiscono negare le proprie responsabilità, si sta ripetendo. Come giustamente ha titolato Beppe andiamo: "verso la catastrofe con ottimismo". Allegriaaaa !!!!


è forse la tematica che piu di tutte mi preme di più proprio per l indifferenza che genera nella gente..se ne parla con tanta preoccupazione, angoscia, e poi come al solito tutto rimane fermo alle parole e i fatti in seguito..ma questa volta è davvero necessario intervenire prima ancora di parlare..come si puo fare a scuotere ste coscienze??come si fa a rimanere insensibili a un problema tanto grave??

Andrea Cerra 25.03.07 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Come in molte discussioni di piazza c'è un sacco di gente che parla e non sa di cosa parla. Vi dico alcune cose per farvi riflettere sull'argomento: l'ecosistema è un sistema complesso caotico, matematicamente parlando. Fare previsioni su lunga scala è impossibile. Questo perchè i piccoli errori che si commettono a ogni passo della previsione hanno ripercussioni enormi al passo sucessivo. In pratica se voi prendete il sistema terra e cercate di prevedere di quanto aumenterà la temperatura il prossimo anno trovate dei valori molto vicini tra loro. Poi se procedete al passo sucessivo con l'incertezza, seppur piccola del primo passo, trovate dei valori un po' meno vicini tra loro. Nel giro di poco troverete una gamma di previsioni a lungo periodo che andranno tra un aumento della temperatura di 20 gradi e una diminuzione della stessa di 20 gradi, giusto per fare un esempio. Questa è scienza. Il resto sono chiacchere. Dire che l'aumento della CO2 implica un aumento di temperatura è fantascienza. NON E' VERO!!!! Chiedetelo a qualche scienziato serio o anche a qualche studente serio. E non fatevi ingannare da quegli scienziati finanziati da chi ha gli interessi opposti di quelli delle grandi compagnie petrolifere...

Giorgio Spada 25.03.07 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'oceano è formato da tante piccole gocce, e anche così che il ruolo di ogni singola persona è importantissim; possiamo riclare il più possibile,accontentarci dei beni di consumo "un pò fuori moda" e comprare solo l'indispensabile stando molto attenti all' impatto sull'ecosistema, risparmiare luce e acqua, preferire i mezzi pubblici alla macchina privata etc., ormai siamo informati a sufficienza sul vivere ecologico, dobbiamo avere solo la costanza e la coerenza per metterlo in pratica.

judith minoletti 25.03.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono una 28enne qualunque, da sempre sensibile al problema dell'ecologia, da sempre desiderosa di fare qualcosa per cambiare la situazione,da sempre incazzata per come i politici decidono di servirsi di questo mondo e frustrata per la mia impotenza: ma DI CONCRETO, ognuno di noi, cosa può fare? Mi piacerebbe tanto comprare i pannelli solari, ma non ho nemmeno i soldi per affittare una casa, nonostante sia laureata e attualmente abilitante ssiss. MI piacerebbe comprare un'auto a idrogeno, ma faccio fatica a pagare l'abbonamento dell'autobus, perchè sono tra le tante a lavorare e studiare e lavorare con contratto precario. Quello che vorrei fare tramite l'insegnamento è sensibilizzare quanto più possibile i nuovi giovani a questo problema, ma quando mi chiedono "ma noi cosa possiamo fare?" oppure "ma solo la raccolta differenziata non basta e poi tanto non serve che la faccio io ma 10 dei miei compagni non la fanno!" sensibilizzarli a una spesa bio/ecologica ma quando mi dicono che costa troppo e preferiscono comprarsi l'x-box o il jeans alla moda o a nadare a un concerto, cosa possono fare? Cosa possiamo fare di concreto nella nostra quotidianità? Son venuta a vederti a Trieste, ho "finanziato" e pubblicizzato le tue azioni, e sono contenta che ci sia questo blog. ti chiedo, vi chiedo, una piccola lista di cose che ognuno potrebbe fare quotidianamente, qualcuno che non ha soldi per poter fare grandi cose, ma che se si diffonde potrebbe veramente cambiare il mondo....
grazie:)

Laurence Di Gaetano 25.03.07 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ma mi censuri perchè scrivo di quando facevi la spesa con il Ferrari cabrio? non è bello censurare....
Beppe, Beppe.... sei vecchio, rassegnati.
Dai che manca poco ed è finita... su, fai il bravo.

pino scintilla 25.03.07 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ci hai sfracellato le palle con il clima, io spero bruci tutto compresa la meravigliosa collina di S.Ilario. Mamma mia eri piu simpatico quando andavi a fare la spesa con il Ferrari bianco cabrio.
Sei vecchio, peccato.
Un genovese come te.

pino scintilla 25.03.07 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimissioni Cuffaro- Alfonso Sciangula (IdV)

"Di Pietro batti un colpo se ci sei"

Palermo, 24 marzo 2007- "E' a dir poco inquietante il silenzio dell'ex PM e
degli altri esponenti IdV sulla situazione del presidente della regione
Sicilia Salvatore Cuffaro, indagato per concorso esterno in associazione
mafiosa. Il ministro, o chi per lui all'interno del suo partito, ne chieda
almeno le dimissioni, se non l'arresto.
Ai tempi di tangentopoli bastava un capello fuori posto per far scattare il
"tintinnio di manette", sopratutto se eri della DC o del PSI.
Ma si vede che per l'ex PM l'UDC è un'altra cosa" così dichiara l'esponente
IdV Alfonso Sciangula

ALFONSO SCIANGULA 25.03.07 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Windows VISTA, un pericolo alla tua libertà!

VISTA pone seri problemi per quanto riguarda la liberta' dell'utente e l'interoperabilita' tra i vari sistemi.

E' giusto che le persone meno informatizzate ne vengano a conoscenza per evitare che l'acquisto inconsapevole ricada poi su loro stessi e su tutti gli altri.

Pubblicizzato come innovativo e rivoluzionario, assieme a qualche bell'effetto grafico e funzionalita' di sicurezza migliori, include anche molte restrizioni per l'utente !!!

Restrizioni che Microsoft, Stampa e Negozianti cercheranno di tenervi nascoste il piu' possibile.

Avete mai sentito parlare di Trusted Computing detto anche TC ? Palladium ? DRM ?

Un'anticipazione sono le attuali tecnologie DRM che vi impediranno di copiare i cd audio o dvd, ma anche di vederli su pc diversi o guardarli su tutti i lettori.

Il DRM permette a Microsoft ed alle aziende dei media di:

- Decidere quali programmi tu puoi o meno usare sul tuo computer

- Decidere quali funzionalità del tuo compuuter o software tu puoi utilizzare in ogni momento

- Forzarti ad installare nuovi programmi anche se tu non vuoi (e, ovviamente, pagando per tale privilegio)

- Limitare il tuo accesso a determinati programmi e perfino ai file di dati tuoi

Tu provi a fare qualosa ed il tuo computer ti dice che non puoi.

Per renderlo possibile, il tuo computer deve controllare costantemente cosa stai facendo.

Tale controllo utilizza potenza di calcolo e memoria ed è in buona sostanza il motivo per cui Microsoft ti invita all'acquisto di hardware nuovo e con prestazioni più elevate per poter far funzionare Vista.

Vogliono farti acquistare nuovo hardware non perché ne hai bisogno, ma perché ne ha bisogno il tuo computer per essere più efficiente nel limitare ciò che tu puoi fare.

Poiché esse sono progettate per fare in modo che il tuo computer smetta di aver fiducia in te ed inizi ad aver fiducia in Microsoft.


www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista%21

www.no1984.org 25.03.07 11:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


http://farodelcittadino.blogspot.com

Mario Di Loreto 25.03.07 00:44| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere,senza ombra di dubbio,la prima cosa da fare è riunire il consiglio si sicurezza ONU,non per far smettere l'Iran di guadagnare con il nucleare e vendere il petrolio,ma di vietare agli esseri umani di segare gli ALBERI.E tutto qui il problema "ecologico".Ricorda lei quando i detersivi ecologici regalavano la ecoborsa che non era altro che il preservativo del barattolo? Da allora ne hanno segati di alberi!Vietiamoglielo!.

stefano masetti 24.03.07 23:22| 
 |
Rispondi al commento

(2 - segue)
Se il costo di questi danni, anziché essere scaricato indifferentemente su tutti noi, fosse invece trasferito, come sarebbe giusto, sul prezzo del petrolio e del gas, questi costerebbero alcune volte il prezzo attuale, e sono sicuro che ci staremmo tutti più attenti a consumare allegramente, per cui le nostre emissioni di CO2 diminuirebbero drasticamente, e salveremmo così il futuro nostro e dei nostri discendenti. Invece siamo capaci di guardare solo al nostro interesse immediato quando andiamo a fare il pieno.
Purtroppo l’unica maniera sicuramente efficace per incidere sui comportamenti, sia degli individui che delle società o degli enti pubblici è di agire sul portafoglio.
Se gasolio e benzina costassero 4 o 5 volte quello che costano ora, sono convinto che non avremmo le nostre strade intasate da SUV che fanno 4 o 5 km con un litro e le case automobilistiche smetterebbero di proporci macchine inutilmente sempre più grosse, potenti e veloci! Vedremmo invece circolare macchine leggere e parsimoniose, che farebbero 30 o 40 km con un litro, o anche più, come la tecnologia disponibile consentirebbe.
Se il metano costasse 4 o 5 volte quello che costa ora, tutti ci affanneremmo a migliorare il più possibile la coibentazione termica delle nostre case e avremmo tutti i pannelli solari per l’acqua calda.
Visto che poi il costo reale dei combustibili fossili si ripercuoterebbe anche sul costo dell’energia elettrica prodotta per questa via, avremmo anche i nostri tetti ricoperti di pannelli fotovoltaici, non faremmo tante storie per mettere qualche turbina eolica in più, specie dove nessun problema paesaggistico si pone, ad esempio al largo delle nostre coste, e avremmo messo in funzione da tempo diverse centrali solari termodinamiche.

Glauco Masotti 24.03.07 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Oramai la situazione è chiara, gli allarmi sono stati lanciati in tutti i modi ma non è servito.
Credo che dovremmo cominciare a sostenere seriamente che CHI INQUINA DEVE PAGARE!
Oggi i costi dei cambiamenti climatici, dovuti al consumo di combustibili fossili, sono a carico della collettività, li paghiamo tutti indistintamente.
Politici, economisti ed industriali, si disperano quando il prezzo del petrolio cresce, perché questo minaccia la “crescita economica”, ed anche noi ci lamentiamo per i maggiori costi che dobbiamo sopportare.
Oggi pensiamo che benzina, gasolio e gas costino troppo, ma invece COSTANO TROPPO POCO!
Il costo dei combustibili fossili tiene conto solo dei costi di estrazione, poi vengono caricati di tasse, ma se dovessero tenere conto anche dei danni che producono, dovrebbero costare MOLTO DI PIU’.
Il clima impazzito provoca danni ingenti in molti modi: attraverso i fenomeni estremi e catastrofici (uragani, alluvioni, inondazioni, grandine, ecc..), oppure con la siccità e la progressiva desertificazione di molti luoghi, col progressivo innalzamento dei livello dei mari, ecc...
Tutto questo si traduce in danni immediati alle case, alle strade, all’agricoltura e al turismo. In costi di opere ciclopiche per fronteggiare la siccità, come la costruzione di nuovi invasi per la raccolta dell’acqua o per la dissalazione di quella marina, per non dire del costo di difendere le nostre coste, specie se nei prossimi anni il ritmo di crescita del livello dei mari aumenterà sensibilmente. (1 - continua)

Glauco Masotti 24.03.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
fino a che ci diciamo di connettere i cervelli, fino a che ci saranno le sette le dieci le cento sorelle a strapparsi i capelli pur di continuare a fare i soldi con il petrolio, fino a che i politicanti di tutto il mondo (dittatori compresi) capiranno realmente la drammaticita' del periodo che stiamo vivendo, probabilmente saremo gia' nel punto di non ritorno, e tutto cio' che poteva e doveva essere sistemato per tempo per trovarci finalmente nell'eta' post-petrolifera non sara' piu' possibile realizzarlo.
Purtroppo sara' anche inutile che il povero Rubbia costruisca gli specchi nel deserto per affrancarci definitamente dalle emissioni di Co2.
Quanto mi fa incazzare tutto cio', e ancor di piu' mi fa incazzare che non saro' io a patire ma i miei figli e i figli dei miei figli (sempre che si abbia ancora il coraggio di procreare sotto tempeste di vento e sabbia e c....ni putrefatti).

marcello palladino 24.03.07 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altri 20 anni e poi e finito tuttoooooo ma i pretrolieri del c...o che ci usano come marionete lo sanno che i loro fottuti miliardi se li porterano in tomba con loro! cazzo abbiamo solo una casa dove abitare e si chiama TERRA e ce la stanno distrugendo

luca mik 24.03.07 19:24| 
 |
Rispondi al commento

GIOVANNI SARTORI: IL PROPORZIONALE TEDESCO NON AFFOSSA IL BIPOLARISMO

dite la vostra

http://futuribilepassato.blogspot.com

Luke T 24.03.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero fare tante BELLE COSE in Italia...
Ma purtroppo il Bilancio italiano chiude sempre in perdita a causa degli INTERESSI SUL DEBITO PUBBLICO, e pertanto la LEGGE FINANZIARIA non può che prevedere TAGLI e AUMENTI DI TASSE...

...Ed il DEBITO PUBBLICO è dovuto al SIGNORAGGIO...

Come lascia intendere questo "Video introduttivo al signoraggio":
http://www.youtube.com/watch?v=Idql6gzDMQs

Come spiega lo stesso BEPPE GRILLO in questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=CJJ9rzReXso

E come ribadisce in quest'altro:
http://www.youtube.com/watch?v=jaglFd7D56I

Come conferma Antonio di Pietro:
http://www.youtube.com/watch?v=zIG3BpdJSwU

Come spiega il co-autore del libro "Euroschiavi e i segreti del signoraggio" in questa intervista:
http://www.youtube.com/watch?v=HtNZwjWcHv8

E questo documentario piuttosto dettagliato:
http://www.youtube.com/watch?v=v_SUmlKitMY

Ed è solo l'inizio...

...La verità è là fuori, documentatevi!

PS: SE VI INTERESSA, DAL MOMENTO CHE QUESTO POST E' GIA' STATO CENSURATO TRE(!!!) VOLTE, VI CONSIGLIO DI SALVARE I LINK CHE HO FORNITO PER POI POTER VISIONARE I VIDEO CON CALMA.

MESSAGGIO PER LO STAFFGRILLO: VERGOGNATEVI, IO NON STO SPAMMANDO (E COMUNQUE BEPPE GRILLO E' IL PRIMO A SPAMMARE QUANDO ESORTA AD INVIARE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI E-MAIL ALLO SFIGATO DI TURNO PER PROTESTARE CONTRO L'INGIUSTIZIA DI TURNO), VORREI SOLO CONDIVIDERE DELLE INFORMAZIONI CON GLI ALTRI INTERNET-NAUTI, NON SERVE FORSE A QUESTO LA RETE? NON ERA FORSE LO STESSO GRILLO A DENUNCIARE L'ASSURDITA' DEL "REATO DI LINKAGGIO"?!?
(AVETE GIA' RISPOSTO RI-CENSURANDOMI)

Cordiali Saluti.

...Giacinto Auriti... Commentatore certificato 24.03.07 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero fare tante BELLE COSE in Italia...
Ma purtroppo il Bilancio italiano chiude sempre in perdita a causa degli INTERESSI SUL DEBITO PUBBLICO, e pertanto la LEGGE FINANZIARIA non può che prevedere TAGLI e AUMENTI DI TASSE...

...Ed il DEBITO PUBBLICO è dovuto al SIGNORAGGIO...

Come lascia intendere questo "Video introduttivo al signoraggio":
http://www.youtube.com/watch?v=Idql6gzDMQs

Come spiega lo stesso BEPPE GRILLO in questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=CJJ9rzReXso

E come ribadisce in quest'altro:
http://www.youtube.com/watch?v=jaglFd7D56I

Come conferma Antonio di Pietro:
http://www.youtube.com/watch?v=zIG3BpdJSwU

Come spiega il co-autore del libro "Euroschiavi e i segreti del signoraggio" in questa intervista:
http://www.youtube.com/watch?v=HtNZwjWcHv8

E questo documentario piuttosto dettagliato:
http://www.youtube.com/watch?v=v_SUmlKitMY

Ed è solo l'inizio...

...La verità è là fuori, documentatevi!

PS: SE VI INTERESSA, DAL MOMENTO CHE QUESTO POST E' GIA' STATO CENSURATO BEN SEI VOLTE, VI CONSIGLIO DI SALVARE I LINK CHE HO FORNITO PER POI POTER VISIONARE I VIDEO CON CALMA.

MESSAGGIO PER LO STAFFGRILLO: VERGOGNATEVI, IO NON STO SPAMMANDO (E COMUNQUE BEPPE GRILLO E' IL PRIMO A SPAMMARE QUANDO ESORTA AD INVIARE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI E-MAIL ALLO SFIGATO DI TURNO PER PROTESTARE CONTRO L'INGIUSTIZIA DI TURNO), VORREI SOLO CONDIVIDERE DELLE INFORMAZIONI CON GLI ALTRI INTERNET-NAUTI, NON SERVE FORSE A QUESTO LA RETE? NON ERA FORSE LO STESSO GRILLO A DENUNCIARE L'ASSURDITA' DEL "REATO DI LINKAGGIO"?!?
(AVETE GIA' RISPOSTO RI-CENSURANDOMI)

Cordiali Saluti.

...Giacinto Auriti... Commentatore certificato 24.03.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

E'quello che sto cercando di fare anch'io,nel mio piccolo,nel mio quartiere romano.Sto cercando di far capire alla gente che non devono aspettare un DICTAT dal governo,dal quale, peraltro,non arriverà mai.Ma di dimostrare di avere un proprio cervello e una propria coscienza, soprattutto quando mi dicono assurdità tipo 'Emacontuttalapubblicitàchefannodiquella talemacchina',o di qualunque altra cosa!...MA PORCA LA MISERIA,NON SI E' IN GRADO DI RESISTERE ANCORA A QUESTE STRONZATE?!? Non si possiede abbastanza materia cerebrale per DIRE NO,NO,E POI ANCORA NO?!?!Normalmente rispondo se l'ha ordinato il dottore di comprarsi un aggeggio come il suv o un macchinone che,tra parentesi, non si riesce nemmeno più a parcheggiare!!!
Caro Beppe,non è solo un problema politico. Questo è,da sempre,un dato di fatto.Il problema è scardinare il sistema di massificazione mentale che,sì,certo,il potere da sempre mette in atto.Quando parlo con la gente di questi gravissimi problemi,sottolineando in più che personalmente potrei pure non interessarmene visto che ho 46 anni e non ho figli ma mi sentirei un'imbecille a stare a guardare questo sfascio,e,anzi,mi ci distruggo,mi guardano come se fossi un'aliena.Da anni vado a fare la spesa con borse di tela perchè l'idea delle miliardi di tonnellate di plastica negli inceneritori mi fa mancare il respiro.Bevevo acqua 'marcata'.E, bevendone 2/3 l.al giorno,vedevo il numero impressionante di bottiglie che buttavo nei raccoglitori per la plastica.Ora ho una caraffa con un filtro,almeno per evitare l'enorme quantità di calcaredell'acqua romana.
Ho suggerito a tutti,anche a chi non conosco, di andare a vedere almeno il documentario di Gore per rendersi conto e per deprimersi...sì,perchè devono deprimersi! Perchè,forse,solo toccando 'il fondo' riusciranno a reagire, a capire, AD AGIRE!!! Lo ripeto:E'VERAMENTE ORA DI CONNETTERE I CERVELLI,NON SOLO I COMPUTERS!MA I NOSTRI CERVELLI!!! Eh..lo so,non basta solo un pulsantino...ma non è così complicato!

viviana semprini Commentatore certificato 24.03.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stop al massacro del territorio


Fiesso, visto dall’alto, appare come una grande colata di cemento. L’ultimo dato ci dice che in ogni Kmq.ci sono più di mille abitanti la qual cosa pone il nostro paese, di gran lunga, in cima all’elenco dei comuni più densamente abitati di tutta la Provincia di Venezia
MA NON E’ FINITA ANZI
Mentre si continua a costruire in modo disorganico e frenetico, il sindaco Daniela Contin ha recentemente dichiarato che a settembre inizieranno i lavori della cosidetta Città della Moda (vedi “La Nuova” del 25 febbraio 2007 a pag. 32). Sarebbe il colpo mortale ad uno degli ultimi,sicuramente il più bello, spazi verde ancora rimasti.
Tutti i fiessesi conoscono quell’area di oltre 100.000 mq compresa fra via Piove, via Vecchia e il Naviglio. In moltissimi saranno d’accordo che deturparlo con una orribile colata di cemento equivarebbe ad un crimine ambientale vero e proprio.
Eppure, se non interverrà il buon senso e la responsabilità, in quel luogo sorgerà un mostruoso intervento edilizio che non trova riscontro in tutta la Provincia e causerà un sovraccarico di traffico che riverserà sulla zona un livello di inquinamento da far schizzare Fiesso al vertice dei paesi maggiormente inquinati del Veneto.
La cosidetta Città della Moda, nome tra l’altro, indebitamente acquisito da un vecchissimo progetto Acrib, se fosse realizzata coprirà un’area di 45.000 mq e impegnerà, secondo alcuni dati, una cifra che si aggira intorno ai 70 milioni di euro. Malgrado qualche amministratore si sia premurato di sottolineare che abbonderà di giardini, fontane, roseti ecc di sicuro c’è solo che i fiessesi non ne trarranno alcun vantaggio. Servirà , invece, a quella cordata di imprenditori i quali si sono buttati a capofitto su quella bellissima area con l’unico scopo di trarne dei cospicui profitti.

Masiero Orlando 24.03.07 17:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E servirà a far introitare al comune alcuni milioni di euro che non compenseranno in alcun modo tutti i disagi che i fiessesi saranno costretti a sopportare per sempre.
Siamo certi di interpretare il pensiero della stragrande maggioranza dei cittadini di Fiesso chiedendo all’Amministrazione comunale di abbandonare questa folle operazione fintanto c’è ancora tempo. E chiediamo a tutte le forze politiche che si candidano al governo del paese per la prossima legislatura di esprimersi chiaramente su questa questione.
Dall’amministrazione comunale e dalle forze politiche attendiamo una sollecita risposta pubblica.
Comitato cittadino “Difendiamo l’Ambiente in cui viviamo” di Fiesso D’Artico
Comitato “ETICA” della Riviera del Brenta

Fiesso D’Artico 6 marzo 2007

Masiero Orlando 24.03.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Cosa possiamo fare contro l'inquinamento?
Cosa possiamo fare se in città tutti usano l'auto, nessuno va in bici o a piedi, e i pollitici non fanno niente?
Come rispondere a questo senso di impotenza e di disperazione?

Sembra impossibile fare qualcosa.

Invece qualcosetta si può fare.
Per esempio nascere o andare a vivere in un posto meno inquinato.
Vendere l'appartamento a Milano e comprarne uno in un posto meno inquinato, in campagna.
Ma il lavoro? I bambini che ormai hanno cominciato le medie lì? Gli amici? Le abitudini?

Magari il tuo lavoro fa schifo e trovarne uno analogo non è impossibile, e magari lo trovi anche migliore, e poi via da Milano si spende meno. I figli cambiano scuola e amici e se ne fanno di nuovi. Stesso dicasi per te.
Le tue abitudini cambiano, in meglio.

L'aria migliora, la vita migliora.

Se non ti va di farlo padronissimissimo, ma forse allora scopri che fra quelli che non fanno niente ci sei anche tu, e la rabbia che provi verso gli altri la puoi trasformare in forza.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 24.03.07 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ormai sono decenni,che sentiamo parlare di questi gravi pericoli,ma i provvedimenti che vengono presi,sia a livello nazionale,che internazionale,sono molto scarsi.
Le varie organizzazioni cercano di rimediare,ma purtroppo di mezzo c'è sempre e solo il Dio soldo.
Dobbiamo rompere il più possibile le scatole ai nostri politici e alla prossima campagna elettorale,guai se non affrontano i problemi ambientali.
Anche noi,nel nostro piccolo,possiamo fare molto,cercando di consumare meno acqua e usando meno l'automobile.
Se devi andare a fare la spesa e il centro commerciale dista 500 m da casa o anche un po'di più,si può benissimo andare a piedi,che fa anche bene alla nostra salute.
Anche quando ci facciamo la doccia,nel momento in cui ci insaponiamo è inutile tenere il rubinetto aperto,non si fa altro che sprecare l'acqua.
E pensare che in Africa e nei paesi arabi,hanno appena un po'd'acqua sufficiente a lavarsi il viso e tagliarsi la barba.
Penso che con un minimo d'accortezza,anche noi possiamo fare qualcosa.

Claudio Pellegrini 24.03.07 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre il grido e il silenzio: quando il lavoro della donna viene trasformato in danno alla persona e rovina.

Ci sono provvidenze della Costituzione e che quindi appartengono alla Legge Padre del nostro ordinamento che recita come segue: “L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro (art. 1 Cost.), richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà...economica e sociale” (art. 2 Cost.) e deve assicurare i mezzi adeguati ai lavoratori “in caso di infortunio, malattia, invalidità...” (art.38 Cost.).

Si dice che: “Al cittadino va garantito il diritto alla salute, al lavoratore una vita libera e dignitosa, al pensionato e all'invalido per servizio pubblico il riconoscimento morale ed economico da parte dello Stato” Questi però sono anche i diritti che da molti anni non ho visto tutelare nelle aule di giustizia,ai danni persino di una donna ridotta ammalata grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare e portatrice di handicap a causa del comportamento inconfutabilmente illegale, ripetuto per anni da dirigenti del servizio di un ospedale milanese e protetti col silenzio assenso, dalla politica dei partiti del nostro Paese.

In questo modo i reati di lesioni colpose gravissime, falso ideologico, omissioni di atti di ufficio, violenza privata da mobbing e due sentenze del Tribunale Amministrativo per la Regione Lombardia: i reati sono rimasti impuniti e le sentenze successivamente ignorate con l'elusione del giudicato. Non venendo rispettate le leggi dello Stato, sia prima che dopo gli infortuni sul lavoro, i lavoratori continuano a soffrire e a morire sui posti di lavoro. Se i nostri antenati potessero vedere l'odierna politica italiana e ciò che non viene fatto per il bene comune, cadrebbero in stato confusionale. E' stata costruita la mera illusione che il popolo influisce sulle scelte politiche e sul destino del Paese, ma poi sostanzialmente non è più così. E i difetti, le inerzie e le farse non sono di poco conto, …Segue qui sotto…

GiacomoMo ntana 24.03.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Oltre il grido e il silenzio: quando il lavoro della donna viene trasformato in danno alla persona e rovina.

Ci sono provvidenze della Costituzione e che quindi appartengono alla Legge Padre del nostro ordinamento che recita come segue: “L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro (art. 1 Cost.), richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà...economica e sociale” (art. 2 Cost.) e deve assicurare i mezzi adeguati ai lavoratori “in caso di infortunio, malattia, invalidità...” (art.38 Cost.).

Si dice che: “Al cittadino va garantito il diritto alla salute, al lavoratore una vita libera e dignitosa, al pensionato e all'invalido per servizio pubblico il riconoscimento morale ed economico da parte dello Stato” Questi però sono anche i diritti che da molti anni non ho visto tutelare nelle aule di giustizia,ai danni persino di una donna ridotta ammalata grave in ossigenoterapia quotidiana domiciliare e portatrice di handicap a causa del comportamento inconfutabilmente illegale, ripetuto per anni da dirigenti del servizio di un ospedale milanese e protetti col silenzio assenso, dalla politica dei partiti del nostro Paese.

In questo modo i reati di lesioni colpose gravissime, falso ideologico, omissioni di atti di ufficio, violenza privata da mobbing e due sentenze del Tribunale Amministrativo per la Regione Lombardia: i reati sono rimasti impuniti e le sentenze successivamente ignorate con l'elusione del giudicato. Non venendo rispettate le leggi dello Stato, sia prima che dopo gli infortuni sul lavoro, i lavoratori continuano a soffrire e a morire sui posti di lavoro. Se i nostri antenati potessero vedere l'odierna politica italiana e ciò che non viene fatto per il bene comune, cadrebbero in stato confusionale. E' stata costruita la mera illusione che il popolo influisce sulle scelte politiche e sul destino del Paese, ma poi sostanzialmente non è più così. E i difetti, le inerzie e le farse non sono di poco conto, …Segue qui sotto…

GiacomoMo ntana 24.03.07 11:46| 
 |
Rispondi al commento

SeguitoSisu….se si pensa che si potrebbe tracciare un parallelo tra quello che viene fatto finta di non vedere o di non sapere e i numerosi problemi insoluti. Con quello che ho scoperto (con mio totale orrore) ho potuto constatare che con gli enormi inganni e i colossali raggiri politici si causano danni al cittadino, sia di ordine economico, sia morale che esistenziale.

L'albero cresciuto dalle radici del nostro Paese diviene sempre più irriconoscibile per il tracollo morale e civile, che esso deve continuamente subire a causa dell'inerzia e la strafottenza politica nazionale. Anche in campo giornalistico viene tutto filtrato,ridotto o censurato. E' accertato che le vicende più scabrose e oscene che contestualmente screditano la classe politica, perché denotano un fenomeno di regresso della civiltà, vengono fatte rigorosamente rimanere segrete. Perciò, di conseguenza, i documenti scritti che provano gli abusi e le torture psico-fisiche ai danni della vittima, restano a conoscenza di poche persone.

C'è un interrogativo fondamentale che ormai sempre più gente si pone: quali sono i motivi e le cause che permettono la consumazione dei reati civili e penali,come per esempio ponendo allo sbaraglio sul posto di lavoro, parecchi lavoratori, privati dei mezzi di protezione dagli infortuni e dalle malattie professionali, contravvenendo a quanto nella fattispecie il legislatore ha legiferato e inteso fare attuare a tutela dei lavoratori. Sembra come se, tutto quello che viene fatto male o addirittura non fatto, faccia parte di una inspiegabile strategia di distruzione dello stato di diritto e della identità del cittadino, logorata dalla sottomissione, dall'umiliazione, dalla disuguaglianza e quindi con la parzialità, l'emarginazione dal proprio contesto sociale, sino alla pratica dell'abuso, con danni alla persona di ogni tipo, estranee a qualsiasi considerazione dei diritti umani.

Per saperne di più è possibile visitare
in breve http://48agimurad.blogspot.com

GiacomoMo ntana 24.03.07 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Custa terra no nosi dd'ant arregalada sos babbos nostros ma imprestada sos fizos nostros - cioè questa terra non l'abbiamo ricevuta in eredità dai nostri padri ma ricevuta in prestito dai nostri figli, questo è un proverbio sardo della mia zona, che penso possa far riflettere molto e farci capire l'importanza di tutte le nostre azioni e delle ripercussioni che esse avranno sui posteri

Mattia Melis 24.03.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici l'uomo da sempre crede di essere al centro del mondo nel bene e nel male..in realtà influisce uno 0,001% sull'ambiente, forse meno. Fa parte della dinamica del nostro pianeta..sciogliere i ghiacci..ricompattarli..sputare lava..il resto lo fa il sole..quindi tutti quei pseudoscienziati catastrofisti in realtà lo devono essere per poter mangiare e bere.. per poter lucrare i finanziamenti degli stati :) mi viene in mente quelle organizzazioni tipo FAO, UNICEF e altro...dove la grana va per il 3% in aiuti alimentari, opere varie ecc. e il 97% per uffici, segretarie, palazzi, sedi e stipendi.

alessio rossini 24.03.07 00:37| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Mi domando come fare a sensibilizzare l'opinione pubblica, quali argomenti utilizzare visto che il problema inquinamento colpisce la sensibilità di pochi.
Amiamo i ns. figli e continuiamo a comprare grosse auto da far girare in città a 10km/h.
Abbiamo i cassonetti per la raccolta differenziata e vedo alcuni che per fatica di aprire i tre sportelli buttano i sacchetti divisi da qualche suo familiare dentro il primo cassone più vicino alla porta di casa.
Tonnelate di vari tipi di detersivi servono a pulire casa affinchè tutti i batteri possano estinguersi per lasciare posto ai nostri bambini.
Forse siamo riusciti involontariamente a sterelizzare anche il nostro cervello e ad ammazzare il gatto che per sbaglio ha leccato il pavimento.
Meritiamo anche noi l'estinzione come le 30 specie a rischio.
Pensa se questo mondo è solo uno schema di una partita di videogame in mano a un bambino marziano che si diverte....

marco b. 23.03.07 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Non ho certo potuto leggere gli oltre 1600 commenti, e forse nessuno leggera questo, se non quei pochi dopo di me che lo vedranno.

Perche' si parla di effetto serra, quando su alcuni siti si legge ( E MAI IN TELEVISIONE ) che non e' solo la terra a surriscaldarsi in questi anni, ma tutti i pianeti del sistema solare ?
A causa di un innalzamento di una percentuale bassissima (inferiore al 1%) dell'attivita' solare in questi anni ???

Marco Odisio 23.03.07 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Tanto non si farà un bel niente. Tutti continueranno come se niente fosse perchè la percezione della realtà è distorta dal sistema creato dagli Illuminati e dal loro padrone: il male.
Medjugorie insegna.

Manwë Sùlimo 23.03.07 22:30| 
 |
Rispondi al commento

- che ci fanno i verdi al governo? –
a cura di Paolo De Gregorio – 23 marzo 2007

Non comprendo la totale inazione di questo governo, che si regge anche sul voto dei Verdi, a prendere provvedimenti immediati sull’emergenza ambientale, cosa che è possibile fare con i soldi derivati da maggiori entrate fiscali.
Non è possibile sostenere un governo che raddoppia una base USA, vuole restare in Afghanistan, ha ministri che vogliono il ponte sullo Stretto e la TAV, e non ottenere sul tema trasversale della difesa dell’ambiente provvedimenti rapidi e incisivi con quel denaro che invece Padoa Schioppa vuole regalare alle imprese.
Martedì ci sarà in Senato la votazione sul rifinanziamento della guerra all’Afghanistan. Personalmente non voterei mai a favore, ma i Verdi potrebbero condizionare il loro voto all’utilizzo del “tesoretto” in immediate misure di salvaguardia ambientale.
Paolo De Gregorio

paolo de gregorio 23.03.07 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Geronimo,
Sono d’accordo con te nel considerare l’economia una scienza. E' dimostrato come le leggi dell’economia siano asseverate alla classe che domina la scena politica. Tra economia e politica vi è un connubio inscindibile. Oggi è molto complicato analizzare il tessuto economico/politico di un paese come l’Italia dove la realtà non è mai ciò che appare. Il cittadino non si sente più rappresentato dai politici. Prendiamo in esame la tanto dibattuta questione della riforma pensionistica. E’ un processo avviato già da tempo che prevede tagli drastici alle pensioni di anzianità a carico della stato. Poiché come è noto le pensioni sono una percentuale sui salari e stipendi (circa 80% per i lavoratori dipendenti) il primo punto da attuare per il governo (per me sono tutti uguali, non faccio distinzioni) era diminuire i salari e gli stipendi, cosa puntualmente avvenuta in occasione del passaggio all’euro. L’altro punto fondamentale era obbligare gli italiani a finanziare la previdenza integrativa, ma poiché per molti ciò che guadagnano basta appena per sopravvivere, ecco che appare la legge sul TFR. Il passo successivo sarà la riduzione della percentuale sui salari e stipendi che si prevede sarà di circa il 60% per il lavoratori dipendenti ed il 55% per gli artigiani e autonomi. Nel sistema capitalista è la legge del capitale che domina su tutto: sull’ambiente, sulla salute, sui mercati. Ogni azione è finalizzata ad aumentare la ricchezza di pochi a scapito di TUTTI e TUTTO. Io divento ogni giorno più pessimista e penso che in futuro smetterò di votare, tanto non cambia nulla; questo “sistema” non mi appartiene, io non mi sento parte del “sistema”.

mariagrazia m. Commentatore certificato 23.03.07 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao,purtroppo in tutto questo la frustrazione più deludente e paradossale,è quella sensazione di rassegnazione x convenienza ed egoismo(istinto dell'Essre Umano)da parte della massa che riscontro quotidianamente sin da quando ho iniziato a fare le mie scelte di Vita nel sistema sociale e nella sfera personale

domenico valerio 23.03.07 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Global warming.. e se fosse tutta una fuffa?

http://www.channel4.com/science/microsites/G/great_global_warming_swindle/index.html?intcmp=docpage_box2

Interessante documentario mandato in onda in Inghilterra (televisione pubblica). E se il riscaldamento globale fosse semplicemente dovuto al sole?
Non che condivida appieno tutte le argomentazioni, ma da profano lo consiglio (soprattutto ai piu catastrofisti), chissa' che qualche esperto non commenti a riguardo...

Un saluto a tutti

Fabio Cecutto Commentatore certificato 23.03.07 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Global warming..
e se fosse tutta una fuffa? e se fosse per il 99% dovuto al sole?

http://www.channel4.com/science/microsites/G/great_global_warming_swindle/index.html?intcmp=docpage_box2

Non dico di sostenere a pieno la tesi di questo documentario, andato in onda sulla televisione pubblica inglese (neanche menzionato ad esempio l'impatto demografico, anche se e' difficile pensare alle persone umane come a dei "problemi"), pero' mi sembra che abbia delle argute argomentazioni contro l'ufficiale CO2 = responsabile di tutti i mali.

O almeno, da profano lo consiglio... Magari qualcuno piu' esperto puo' commentare

un saluto a tutti

Fabio Cecutto Commentatore certificato 23.03.07 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo la grande e forte energia del sole e nessuno la usa, troppi interessi e guerre per questo petrolio... Finalmente scatta una piccola fiamma e spero che si aprano gli occhi e il cuore verso questa natura che l'uomo sta uccidendo preggio di un cancro...

Agire verso nuove energie pulite e vissero tutti felici e contenti...

Grazie

Sonia Atturi 23.03.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento

in realtà questo sensibile riscaldamento della terra potrà forse salvarci dall'inverno simil-postnucleare che si avrà con la mega-eruzione dello Yellowstone, prevista entro i prossimi 65-70 anni, che coprirà col suo immenso sudario di ceneri gran parte degli stati uniti e causerà, grazie all'oscuramento globale della terra diminuzioni delle Temperature medie in tutto il globo dell'ordine di 4-5 gradi °C. La natura ha sempre il modo di auto-regolarsi e spazzare via in un battito d'ali le nefandezze dell'uomo...
La mega-eruzione dei campi flegrei (35 km di diametro,di cui il vesuvio è solo una valvolina di sfogo), ad esempio, prevista entro i prossimi 1000 anni, cancellerà il sud italia (e i suoi milioni di tonnellate di scorie tossiche) e gran parte del centro e del nord

Luca Pozzato 23.03.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

facciamo 2 conti:

attualmente ci vogliono 5.500 euro per 1 kw di energia elettrica ricavata dal fotovoltaico.
Quindi per un consumo ragionevole (2.5 Kw disponibile e apparecchi a risparmio energetico) ti ci vogliono circa 13.750 euro per nucleo abitativo.
Possiamo ridurre questa spesa a 9.000 se lo Stato finanziasse direttamente aziende (tipo P.F.S. S.p.a. (pannelli fotovoltaici statali)?
Nuova occupazione per produzione, studi di fattibilità, montaggio.
Diciamo che lo Stato investa 2 miliardi di euro all'anno?
Sono circa 220.000 abitazioni coperte e autonome.
Sono circa mezzo milione di persone/anno che si rendono autonome.
2 miliardi sarebbero troppi da pagare interamente allo Stato?? (se ne buttano tanti..). Pero' se paghiamo una sorta di "finanziamento" a tasso vero a 0% per la meta' della spesa con importo mensile fisso di 25 euro..qualcosa rientra.
300 euro/anno = 22 anni per pagare meta' impianto.
Cosi' facendo tutti gli anni si genera un investimento ventennale che si recupera e che da' benefici subito.
Dobbiamo inoltre tenere conto che diffondendo "forzatamente" questo tipo di energia i costi si abbassano, la produzione migliora con incremento di metrature a totale beneficio di tutti.
A livello industriale forse è ancora utopia, ma alivello domestico si puo' benissimo eesere ottimisti nel pensare che diventi un uso comune quasi come il gas 50 anni fa'...
Senza contare l'enorme risparmio sulla bolletta europea del gas e dell'energia comprata all'estero. 360.000 kw creati dal sole.
L'indotto lavorativo sarebbe enorme.
L'educazione contro lo spreco stimolato.
Se ho toppato nel ragionamento qualcuno me lo faccia sapere.

Ciao

Paolo S. 23.03.07 15:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guarda, non dirmelo a me, sono laureato in scienze naturali e mi accorgo che i paesi che potrebbero fare di più x salvare il pianeta sono quelli che fanno di meno.
Il tutto mescolato ad un disinteresse generale, anche quelli che sanno fanno poco e niente x cambiare le cose, soprattutto nelle piccole cose!
Vedi gente single che va in giro col SUV, chissà cosa ci deve fare con tutto quello spazio visto che vanno sempre da soli... in pochi riciclano e si pensa solo a spendere soldi x opere inutili!

Ma io esco dal cerchio, me ne vado in Svezia questa estate con la mia ragazza e cerchiamo lavoro lì. E' lo stato più ecologista di Europa, stiamo già studiandio la lingua, spero di riuscire a trovare il lavoro e la neve, magari lì nonostante il riscaldamento globale un pò di neve resterà anche lì!

Un abbraccio da un tuo grande sostenitore dai tempi del "Drive In" (avevo solo pochi anni allora!).

Aquila Noctis 23.03.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe... Non lasciar cadere questo mio intervento nel dimenticatoio, non fare come quei politici che tu tanto critichi che ignorano le migliaia di email che ricevono...

Beppe... è il tuo momento... Tu - e noi tutti - contro di loro!... Possiamo farcela...

Beppe non fare come i politici che tu tanto critichi quando ignorano le nostre email... Per favore dedica un intero post per rispondere alle tante richieste di "aiuto" che ti arrivano da noi... Quello che ti chiediamo è di candidarti alla guida del paese...

Quello che ti chiediamo e di pensare al futuro... Al tuo, al nostro, a quello dei nostri figli e dei tuoi...

Spero ancora di non essere ignorata... Tu sei una speranza!

Grazie!

ada fluvina 23.03.07 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Se ognuno di noi facesse VERAMENTE del bene per se stesso, farebbe SICURAMENTE anche del bene per GLI ALTRI.
Guardiamoci dentro ed esterniamo le nostre VERE sensazioni invece di sparare cazzate solo per il gusto di mostrarsi in pubblico.
Ogni riferimento è puramente casuale.
NON MOLLIAMO MAI..........la vità è comunque la nostra.
In bocca al lupo a tutti
Stefano

stefano rosati 23.03.07 14:46| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,da due giorni qui a Lussemburgo sta nevicando......che primavera...non arrendiamoci,anche se la colpa é solo dell'uomo,é facile scrollarsi le colpe e accusarsi a vicenda...prpponiamo...studenti di tutta Italia,studenti di tutta l'EUropa dove siete????alla televisione francese ieri sera ho visto un reportage interessante,parlavano di un nuovo sistema d'isolamento completamente naturale,per case,edifici etc...fatto di piume d'oca,lana di montone,e il 10%di fibre tessile se non mi sbaglio .......cerchero piu informazioni ciao

De Monte Maria Morena 23.03.07 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe la mia bolletta sui rifiuti per 100mq di casa è pari a 480,00 €uro e tutti i giornali della provincia di Latina ne parlano in quanto ennesima truffa. Invito i Comuni a studiare una forma di sgravio per coloro i quali decidono di recuperare, reciclare o riutilizzare, per coloro che si impegnano a ridurre i consumi o a produrre rifiuti eco-compatibili, non esiste secondo me una forma migliore per far fronte al continuo innalzamento dei prezzi per gestire questo schifo, gestire un rifiuto costa molto, ma non possiamo ridurre tale investimento solamente impegnandoci, ognuno nel suo piccolo a contenere al massimo la produzione di rifiuti, intanto possiamo iniziare col non prendere più la busta per la spesa...in altri paesi europeri la busta in polietilene costa 0,25-0,35 euro, ecco perchè si va a far la spesa con il sacco in cotone...saluti Alessandro.

Alessandro Medini 23.03.07 14:16| 
 |
Rispondi al commento

NON MI PARE CHE LA GENTE SENTA MOLTO IL PROBLEMA, O LO ABBIA CAPITO GRANCHE'. LE AUTO IN CIRCOLAZIONE SONO SEMPRE TANTISSIME. IL CONSUMO DI MERCE SUPERFLUA E' SEMPRE ALTO E DAVVERO POCHI HANNO IDEA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. A CICLI CONTINUI, SI MANDA A GOVERNARE UN DEVASTATORE DI AMBIENTE COME IL NANO, CON LA SUA CRICCA. E IL NOSTRO MODELLO SONO SEMPRE GLI U.S.A, IL PAESE CHE PIU' INQUINA AL MONDO (IN ATTESA CHE LO FACCIA LA CINA) MA CHE NON ADERISCE AL PROTOCOLLO DI KYOTO. SE FINIRA', SARA' STATO UN SUICIDIO COLLETTIVO, AL QUALE COSTRINGIAMO ANCHE I NOSTRI FIGLI. POSSIAMO SOLO ESSERE COERENTI NEL NOSTRO PICCOLO. AI CREDENTI VIENE DA DIRE, CHE LA TERRA E' STATA FATTA IN SETTE GIORNI, MA ALMENO DISTRUTTA IN UN CINQUANTENNIO. SONO SODDISFAZIONI SALUTI

Francesco Manfredi 23.03.07 13:10| 
 |
Rispondi al commento

www.reatommaso.it/storia_di_una_raccolta_differenziata_negata.html

tommaso rea Commentatore in marcia al V2day 23.03.07 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao, hai la facca la culo ma sei un grande! sono un ragazzo di 14 anni e sto facendo una ricerca sui biocarburanti. adesso ho capito che se non facciamo qualcosa fra un po' di anni il mondo andrà in rovina. Ciao.

francesco visigalli 23.03.07 12:57| 
 |
Rispondi al commento

www.reatommaso.it/storia_di_una_raccolta_differenziata_negata.html

tommaso rea Commentatore in marcia al V2day 23.03.07 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Quando si dice il tempismo!
Molti scienziati sono convinti che se iniziassimo da oggi a ridurre in maniera drastica tutte le fonti di inquinamento, prima di vedere piccoli risultati ci vorrebbero molte decine di anni.

Pensate invece che da oggi si sta solo iniziando a parlare e si fa pochissimo.

I governi dovrebbero considerare che impegnarsi seriamente per risolvere il problema significa investire tutti i capitali possibili per arrivare ad avere PANNELLI SOLARI PER OGNI ABITAZIONE. Significa che l'economia passa in secondo piano quando c'è di mezzo la salute del pianeta e di riflesso di tutti i suoi abitanti.
Significa che gli investimenti che attualmente sembrano troppo onerosi rispetto a soluzioni basate sul petrolio, si riveleranno in futuro la scelta migliore, la più conveniente!!

Mario Amabile Commentatore certificato 23.03.07 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo sicuri che tutto questo sia solo opera dell'uomo? Io leggo libri anche della "parte opposta" che dicono che il mondo cambiava anche 5 mila anni fa e continuerà a cambiare. Non si ferma il cambiamento climatico che non è solo opera dell'uomo ma anche il naturale corso della terra. Concordo con tutti che l'ambiente va preservato ma vorrei sentire dai mass media anche una altra voce invece del solito catastrofismo. Ci sono scienziati pro e contro ma sento sempre e solo una voce. Censura?

Livio Caprioli 23.03.07 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ma che intendi precisamente per "farlo"? Cosa c..o possiamo fare? dico davvero...

Marco Carlino () Commentatore certificato 23.03.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

6 un figo hai un pò la faccia da culo pero hai ragione io ho 14 e sto facendo una ricerca sui biocarburanti e se non facciamo qualcosa fra un paio di anni il mondo andrà in rovina.. ciao grillo 6 un grande ps:viva la figa e chi la castiga

francesco visigalli 23.03.07 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Il degrado ambientale potrà essere combattuto se ogni essere umano farà un uso più responsabile delle proprie fonti energetiche e se i governi delle varie nazioni saranno meno influenzati dalle pretese di alcune multinazionali interessate unicamente ad aumentare progressivamente i loro profitti danneggiando gravemente l'ambiente in cui operano.

Emanuele Renzoni 23.03.07 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono mamma di un bimbo e tutto questo mi deprime e mi fa rabbia insieme. Tutti parliamo di clima, inquinamento, guerra ma come diceva un grande attore in un famoso film siamo tutti colpevoli perchè perchè nessuno rinuncerebbe alla macchina, al consumismo in genere e qualcuno purtroppo va depredato. Siamo in grado di rinunciare.? Diamo la colpa ai politici ma poi non siamo noi i diretti consumatori? Loro hanno colpe che forse non sconteranno mai ma noi dovramo, tutti farci un vero esame di coscenza e nel nostro piccolo potremo fare tanto. La nuova mega macchina inquinante perchè viene pubblicizzata? Perchè c'è uno s....o che la comprerà, non ne potrà fare a meno. Insomma rimarranno tutte parole nel vuoto se non cambia la mentalità e se non facciamo cambiare rotta alle nostre necessità. Chiediamoci se veramente le cose che compriamo ci servono, se prendo la macchina per ocse urgenti, viviamo il quartiere. Riscopriamo i veri valori. Non viorrei chiedere a mio figlio di un anno e mezzo: chi le fa le uova? Risposta : il supermercato. Riscopriamo la natura o meglio quello che ne è rimansto. Siamo tutti colpevoli delle nostre disgrazie ambientali, mi ci metto pure io, per distrazione ed ignoranza. Ma VOGLIO CAMBIARE ROTTA. Per il mio bene e per quello dell'umanità.
Francesca

francesca maiani 23.03.07 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, è vero che il clima sta cambiando , ce ne accorgiamo tutti , ma alcuni dati contrastano (in questi giorni in centro Europa è tornato il gelo con neve abbondante , come non accadeva da anni...)
Ti faccio comunque notare una cosa : il mondo industrializzato produce inquinamento e uno sviluppo demografico minimo (se non in calo); il mondo in via di sviluppo (includo Cina e India) produce sempre più inquinamento (anche se inproporzione minore) e uno sviluppo demografico enorme (entrambe le cose senza conrollo!).
Se si deve controllare lo sviluppo industriale si deve anche controllare lo sviluppo demografico.
Prova tu a convincere il sud del Mondo!!!

luca pa 23.03.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

ADDIO AI 10 FIUMI CHE DISSETANO IL MONDO


http://futuribilepassato.blogspot.com

Luke T 23.03.07 11:39| 
 |
Rispondi al commento

mentre il mondo si suicida i nostri amministratori locali pensano bene di fare quadrare i bilanci comunali concedendo di cementificare il suolo, anche questo andrà contro figli e nipoti ma intanto loro magari alle prossime elezioni si presenteranno dicendo di non avere aumentato le tasse (alle generazioni attuali). Poi si faranno belli dicendo che hanno programmato nuove strade (da costruire con i nostri soldi e per portare un pò di asfalto e smog dove non c'era) per far fronte al traffico causato dalle nuove case e capannoni. E' così dappertutto, il suicidio comincia già dai piccoli enti locali.

emanuele bertolotti 23.03.07 11:07| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

Questo è l'appunto che proverebbe l'ACCORDO MULTIMILIARDARIO TRA UMBERTO BOSSI E SILVIO BERLUSCONI.

#################################################
Clicca sul mio nome per saperne di più.

Marcello De Sanctis 23.03.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento

fatti non parole

I cinesi gia pagano solo in contanti
e applicano il baratto


http://fattinonparole.land.ru/index.html


Vi prego di avere il coraggio di vedere questo filmato sulla pesca dei delfini in Giappone: è una cosa veramente raccapricciante!

Andate sul sito:

http://www.glumbert.com/media/dolphin

E poi vi prego di firmare la petizione:

http://www.petitiononline.com/golfinho/petition.html

Se siete stati colpiti da questo orrore, diffondete a tutti i vostri amici questa petizione: legalmente non può far nulla, ma fa smuovere le coscienze e forse porterà a qualcosa...

Vi ringrazio e vi saluto

Carlo Casella Commentatore certificato 23.03.07 10:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Salve

vi segnalo che NONOSTANTE il lavoro internazionale svolto da serissimi scienziati, rimane ANCORA DA CAPIRE quali siano LE CAUSE di tutto quello che sta accadendo circa il clima.

Ci sono fonti che segnalano delle anomalie sull'attività solare e dei pianeti, il sole pare che da diversi anni produca PIU ENERGIA di quanto dovrebbe nella media. PIU ENERGIA SIGNIFICA: PIU CALORE.... TUTTO il sistema solare pare interessato da QUALCOSA.

MOLTO PROBABILMENTE i nostri figli NON ci additeranno come DELINQUENTI ma come IGNORANTI !!!

Sappiamo ancora POCO della REALTA'. MI CHIEDO SERIAMENTE QUANTA COLPA ABBIA VERAMENTE L'UMANITA' per quello che succede a livello globale.

ME LO CHIEDO SERIAMENTE !!!
QUANTA COLPA HA QUEST'ANIMALE-UOMO ???

Chissà...

P.S: c'è un DENOMINATORE COMUNE tra TERRORISMO ed INQUINAMENTO e PROBLEMA ENERGETICO: LA PAURA !!!

Si legga per esempio il libro "State of Fear" di Michael Crichton...

Grazie per l'attenzione
Alex

Alex Rossi 23.03.07 10:36| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è proprio vero,Beppe:non ce ne frega più un c...o!!nulla delle diatribe tra politici che fanno solo finta di essere avversari,nulla delle vallette che si prostituiscono per un posto davanti alla telecamera e un buon conto in banca,nulla del fatto che gli americani ci considerano inaffidabili,nulla di Berlusconi,Fini,Prodi e del suo portavoce che va con i trans,diCorona,di Lele Mora,di Naomi Cambpell che,poverina,dovrà lavorare per 5 giorni e nulla di quei fottutissimi giornalisti che stanno ad aspettarla per otto ore per una foto in abiti da lavoro;di Mastella che scappa via da Vauro,dell'ordine naturale che ci impone famiglie infelici ed eterosessuali,del Papa,di Ruini,...........non ce ne frega più un c...o perchè non c'è più nulla di importante;non siamo stati capaci di salvaguardare il posto che ci permette di parlare di tutte queste stronzate,di difendere i nostri figli da catastrofi che noi non riusciamo neanche ad immaginare(troppo impegnati a commentare la tariffa di Aida Yespica per una notte!!).Siamo i peggiori dittatori di noi stessi,e abbiamo condannato ad una morte violenta migliaia di specie di animali,senza provare per loro alcuna pietà.E ora?ora dovremmo suicidarci tutti davvero.come i lemming..........e lasciare la Terra a che è grato ad essa:animali e piante..........

carla corsi (carletta84) Commentatore certificato 23.03.07 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non ho più speranze mi spiace, non bastano gli anni che abbiamo davanti per poter cambiare le cose, ci vorrebbe una rivoluzione industriale, una rivoluzione mentale degli uomini occidentali, ma pare che non freghi niente a nessuno...o a troppo pochi...e faremo la fine dei lemming!

Marco Oliva (freccia) Commentatore certificato 23.03.07 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

questa storia dell'ambiente ormai è routine.... ed è la peggio cosa perche la gente ascolta ma non ci pensa piu di tanto perche tanto sa che domani, dopodomani ecc risente la stessa notizia. ma come mai non si rende conto che ogni giorno che passa queste notizie sono sempre piu allarmanti? dove vivono queste persone? su marte? Secondo me non c'è coscienza di ciò. perche non c'è un immediato effetto su di loro. perche se a causa dell'inquinamento, magari la mattina si alzano e si trovano la pelle a squame.... beh sono sicuro che la cosa diverrebbe stranamente sentita da tutti. e allora si che cambierebbe.... ma aime sono tutte cose a lungo termine... e come hai detto tu, uno è una brava persona in questa vita, e tuo figlio di dirà DELINQUENTE. Io da solo non posso fare nulla.. ho 26 anni e già anche io potrei puntare il dito contro i miei... ma a che scopo! Posso prendere i mezzi per andare a lavoro, riciclare, uscire a piedi il più possibile... ma da solo, finisco cmq male, ma con la coscienza pulita... beh non è un bel traguardo in questo schifo di società, che ti prenderebbe pure per uno che esagera. quindi, caro beppe.. l'unica è parlarne finche non scatterà qualcosa nella mente collettiva, tanto da farli incazzare e farli scende in piazza!!!!! per ora scendono in piazza incazzati neri, solo i tifosi quando si parla di calcio.... e questa è l'immagine della nostra italia. speriamo che riesco a espatriare....

un saluto beppe e buon lavoro.

Riccardo Scialla 23.03.07 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che andare in giro in ferrari e far pagare quaranta euro di biglietto agli spettacoli non aiuta.


.. ops, mi è scappato un zero in più
un campo da golf succhia "2.000" m cubi di acqua al giorno che fanno 730.000 l'anno

il resto rimane

viviana vivarelli 23.03.07 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bologna e la follia di Cofferati

Alfredo Cazzola, creatore del Motor Show, ha ottenuto, sembra, dal sindaco Cofferati, di costruire un parco acquatico e un campo da golf sui colli oltre ad altre belle cose.

L’Europa marcia verso la siccità. Tra pochi anni parte dell’Italia sarà come il Sahara.
Gli agricoltori della pianura padana sono già in allarme e il Po è in secca con km di spiaggia a sabbia, in città si minacciano già futuri razionamenti di acqua e non si potrà innaffiare i giardini pena multe severe e Cofferati pensa a costruire un parco acquatico (sigh) e un grande campo da golf (doppio sigh!)!!!
Ma siamo in mano ai marziani?
A Bologna siamo infestati dalle zanzare tigre e non si può stare all’aperto nemmeno di mattina, solo i più coriace riescono a stare all'aperto, c'era un progetto per sterlizzare le zanzare tigre ma lo hanno spedito a Milano, il sindaco Cofferati ha bellamente ignorato il clima mite che ha mantenuto in vita anche le zanzare nostrane e semplicemente si è dimenticato di continuare a sterilizzare i tombini o le piante così che sembra di essere in Vietnam, e ora se ne esce con questa bella pensata del parco acquatico che richiederà non so quanta acqua, e del campo da golf !!! E’ folle!

Un campo da golf è uno dei massimi scempi ambientali.
Un campo medio da 18 buche serve 270 giocatori (in 'tutta' Italia sono meno di 50.000), il livello occupazionale è scarso con 30 addetti poco retribuiti, succhia 20000 metri cubi di acqua al giorno quanto 8.000 abitanti, richiede 1 t e mezzo l’anno di diserbanti e pesticidi che inquinano le falde.
In Spagna il golf ha prosciugato la Coto Doñana, che era una più umide d'Europa.
Il campo da golf è un fantasma che riappare con ogni sindaco e ogni sindaco lo rifiuta. Arriva Cofferati e lo accetta! E uno come lui che ha deluso tutti, persino la CGIL, cosa fanno i Ds di Bologna? Lo ricandidano!

Tanto per ridere: lo sapete dove ci sono più campi di golf in Italia? Ma in Sicilia, naturalmente

viviana vivarelli 23.03.07 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

• Tutti i politici eletti alla guida della Nazione hanno sempre indebitato lo Stato chiedendo denaro in prestito ad una ristretta cerchia di banchieri privati.

• Questi banchieri internazionali creano il denaro dal nulla e senza nessuna contropartita, semplicemente stampandolo.

• Gran parte delle tasse versate dal cittadino servono a pagare gli interessi su quel debito inestinguibile, eterno, costituito da carta straccia.

Perchè?
1. lo Stato non si stampa da solo i soldi?
2. conia le monete metalliche ma non stampa le banconote?
3. emette Obbligazioni invece che stampare moneta esente da interesse?
4. dal 10 AGO 1893, l'elenco dei soci della Banca d'Italia è stato reso disponibile solo il 20 SET 2005?
5. il Senato della Repubblica nei suoi verbali riporta «omissis» quando arriva ad elencare tali partecipanti?

www.signoraggio.it www.signoraggio.com

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

viva RADIO SIGNORAGGIO NETWORK

http://www.signoraggio.it/SEARCH-SLOT.html

.°..°...Ponzio..... .°..°...Pilato..... Commentatore certificato 23.03.07 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Prova....

Valerio Vale 23.03.07 01:58| 
 |
Rispondi al commento

" giornalisti che ci hanno sfracassato le palle con Mastrogiacomo "

e se i giornalisti si "sfracassero " le palle per liberarti cosa diresti?

scusa ma cosa c'entra?

vincent bouverot 23.03.07 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto cose incredibili su questo argomento, che rovesciano le cause e le colpe di tale situazione.
Sono scettico, ma a questo punto mi piacerebbe sapere quanto sono attendibili ipotesi come quella di Chossudovsky, che parlano di "guerra climatica" e di "controllo climatico", da parta degli Stati Uniti che da anni investono su un progetto denominato HAARP, con il quale, a quanto pare, hanno messo a punto la tecnologia necessaria per alterare il clima del pianeta...
Purtroppo quanto ho letto fin'ora sembrava, haimè, molto ben documentato.
C'è qualcuno che saprebbe spiegarmi quanto c'è di vero in tutto questo?
Scoprire un colpevole o il mandante di questo delitto ai danni della Natura non avrebbe senso, ma se questo mandante avesse davvero "investito" sul futuro la cosa sarebbe molto più grave.

Andrea Rellini 23.03.07 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A SECCO I 10 FIUMI CHE DISSETANO IL MONDO

http://futuribilepassato.blogspot.com

Luke T 23.03.07 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo sarebbe utile introdurre un altro elemento alla discussione sul riscaldamento globale oltre all'effetto serra prodotto dall'immissione di anidride carbonica nell'atmosfera: che il consumo di energia produce calore.
Anche se si trovasse una forma di produzione di energia perfettamente ecologica, l'utilizzo di quella energia produrrebbe comunque calore. Non sono un fisico o un chimico e non so calcolare quanto questo elemento influenzi il clima del pianeta, ma vorrei sottolineare che il sogno di una fonte perfettamente pulita e non inquinante è impossibile. L'unico approccio che mi sembra ragionevole è che a fianco della ricerca di fonti energetiche rinnovabili ci sia un fortissimo risparmio.

Alberto Penna 23.03.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento

NON FIRMATE LA PETIZIONE SULL'IDROGENO!!!

l'idrogeno è esplosivo! non è combustibile come la benzina, è ESPLOSIVO! è un gas e i sebatoi sono estremamente complessi, va tenuto a pressioni elevate e se il serbatoio si rompe (es. incidente) l'espansione raffredda a temperature bassissime (sotto i -100). Costa produrlo e stoccarlo. Per produrre idrogeno serve un'altra forma di energia: ok le fonti alternative, ma se le avessi non le sprecherei a fare idrogeno! meglio investire sugli accumulatori!
Anche i pannelli fotovoltaici, fino a poco tempo fa, per produrre l'energia che si spende per fabbricarli ci mettevano 20 anni. Ora va meglio, ma è ancora inquinante produrli!!!
http://www.eniscuola.net/sviluppo.aspx?id=9
La macchina a aria compressa è una bufala! l'espansione dell'aria ghiaccerebbe il motore in pochissimo tempo! avete presente quando usate una bombolette spry? moltiplicate per qualche migliaio di volte... può funzionare pochi minuti a scopi dimostrativi e per intascarsi i finanziamenti europei... e funziona solo se l'aria comprssa è assolutamente secca...

I sistemi per non inquinare ci sono, ma vanno studiati bene. Ora si punta sulla geotermia per riscaldamento e raffrescamento domestico, le celle a combustibile (metanolo producibile anche ecologicamente, non quelle a idrogeno che hanno anche rendimento migliore, ma non contando i costi dell'idrogeno). Ovviamente l'eolico, l'energia dalle onde e dalle maree...
Bisogna investire sulla ricerca e scegliere le fonti non inquinanti davvero, guardando sin dalla fonte cosa provocano!

Franz B. 23.03.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento

- Messaggio di Domenico Schiietti agli amici del Motore di Schiietti, valido anche per i petrolieri che volessero cambiare business a causa del crollo delle vendite petrolifere che genererà il Motore di Schieeetti-

Ciao,

per sdebitarmi per la vostra collaborazione alla realizzazione del Motore di Schiietti vi passo questa dritta

Hanno venduto gli ultimi lembi sfruttabili di foresta indonesiana e amazzonica ai trafficanti di legname, quindi fra 6-7 anni non ci sarà più legna per carta, mobili, imballaggi, utensili

guarda l'animazione:
http://xoomer.alice.it/elektron/foreste%20pluviali.gif

questo significa che se avete un pezzo di terra e ci mettete alberi, fra sei-sette anni siete milionari

anche un pezzo di bosco

un pezzo di legno lo compreranno anche 4-5 volte il valore attuale

se avete amici e gli dite di comprare terra e e mettere alberi, fra 7 anni se vi danno una percentuale fate tanti di quei soldi che non vi immaginate nemmeno.

Anche se purtroppo come diceva la profezia creek, i soldi non son buoni da mangiare, però son sempre soldi e quando se ne accorgeranno e ripianteraano alberi, impiegheranno almeno altri 10 anni a livellare il mercato.

Quindi per 30 anni circa il business della legna sarà incredibile, bisognerà stare di notte a sorvegliare gli alberi.

Grazie ancora.

Buona fortuma

Domenico

Paola Dootttti 22.03.07 23:42| 
 |
Rispondi al commento

off topic ma in tema con il precipitare degli avvenimenti

COME’è POSSIBILE SIGNORA MORATTI CHE DA QUATTRO ANNI SCHIIETTI AFFERMI DI AVERE INVENTATO UNA MACCHINA CHE FA ENERGIA 24 0RE SU 24 E LEI NON ABBIA CHIESTO CHE LE SI MOSTRASSE UN PROTOTIPO?

PER CHI LAVORA SIGNORA MORATTI, PER CHI LAVORA?

COM'E’ POSSIBILE SIGNORA MORATTI CHE MIGLIAIA DI PERSONE AFFERMINO DA ANNI DI AVERE MACCHINE COME QUELLA DI ZAMBONI CHE FANNO ENERGIA 24 0RE SU 24 E LEI NON ABBIA CHIESTO CHE LE SI MOSTRASSE UN PROTOTIPO E L’INQUINAMENTO INPAZZA?

PER CHI LAVORA SIGNORA MORATTI, PER CHI LAVORA?

VOGLIAMO SAPERE PERCHè CENTINAIA DI PAGINE WEB PARLINO DI UN CERTO OROLOGIAIO BAUMANN CHE A LIDEN IN SVIZZERA AZIONA UNA CENTRALE ELETTRICA DA 750 KWH CON UNA PILA DI UN CERTO OROLOGIAIO ZAMBONI E LEI NON ABBIA MANDATO NESSUNO A SINCERARSI SE SIA COSì E A MILANO SI SOFFOCA PER L’INQUINAMENTO

DIMISSIONI SUBITO SIGNORA MORATTI SUBITO RESTITUISCA IL MANDATO

Presso il celebre Cavendish Laboratory, ad Oxford, da 150 anni funziona un elettromotore peerpetuo di Zamboni che aziona un orologio.

Testatika ( nella foto http://xoomer.virgilio.it/elektron/Testatika.bmp ), la macchina elettrostatica di Baumann da 750Kw inizio’ a funzionare nel 1980 presso Liden (Svizzera), fornendo l’energia giornaliera necessaria ad un intero villaggio ed usa un generatore simile a quello di Zamboni.

DIMISSIONI SUBITO SIGNORA MORATTI SUBITO RESTITUISCA IL MANDATO

Perchè Schiietti vuole regalare il 14 luglio 200 mila dei suoi Motori e deve vivere in clandestinità?

CHIEDIAMO CHE MILANO SIA COMMISSARIATA DALLE FORZE DI SICUREZZA PER INTERESSI PERSONALI DEL SINDACO IN INCARICHI PUBBLICI, INFILTRAZIONI MAFIOSE E ACCORDI FRA MAGGIORANZA E MINORANZA PER OSCURARE LE PROPOSTE DI SCHIIETTI TRA CUI L’EUROCOMUNALE E IL MOTORE.

Paola Dootttti 22.03.07 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma sei sicuro ? Quegli scienziati ci vivono dicendo che è colpa nostra. Ma anche su MARTE sta aumentanto la temperatura, secondo te saranno i SUV, o forse è il SOLE ?

Enrico Catello 22.03.07 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se passa Marco Fiaschi sò czzi! Ex fotografo... lui.
Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 22.03.07 21:54
Chiudi discussione Discussione

in effetti sti giorni sto seriamente rivalutando la professione una decina di scatti ben piazzati e sto a posto :)

marco fiaschi (dangerchoice) Commentatore certificato 22.03.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Certo, una volta che sappiamo che ci stiamo suicidando qualcosa dobbiamo fare. Farlo noi e imporlo ai nostri dipendenti"?!

Certo che qualcosa dobbiamo "fare"... noi!... "una volta che sappiamo che ci stiamo suicidando"... dobbiamo solo aspettare che prima si suicidino i nostri dipendenti... e vedrai che poi non ci sarà bisogno di "imporlo" a loro!

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Se gli studi compiuti sono attendibili penso che la situazione peggiorerà. L'umanità in movimento è una forza troppo grande, dotata di un'inerzia colossale: semplicemente non possiamo e neanche vogliamo(sul serio)fermarci. Troppi interessi in gioco. Inoltre pochi avvertono o sono dotati di sufficiente immaginazione per avvertire il pericolo e comprendere le vaire implicazioni. Avete mai notato come parlano di specie in estinzione in certi documentari e nei tg? Sembra che parlino di oggetti di moda, anzi meno. La notizia di una qualsiasi estinzione e data con una compostissima noncuranza, senza mai tradire un sussulto di sdegno o una fitta di dispiacere...
Per quanto mi riguarda l'uomo si sta rivelando immeritevole di continuare ad esistere e quando la Terra non ne potrà più...beh, buon divertimento a tutti...

Gian L. Commentatore certificato 22.03.07 22:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Repubblica di oggi 22/03/2007:


Esperti riuniti a Berlino: 4 milioni di maschi soffrono di eiaculazione precoce. Tre milioni colpiti da disfunzione erettile. In crescita le richieste di intervento. E in 20.000 chiedono il pene più lungo....

ROMA - Sono sempre di più gli uomini e le donne italiane che decidono di risolvere i propri probelmi sessuali rivolgendosi al chirurgo. In particolare, per quanto riguarda i ragazzi, in ventimila ogni anno si affidano al bisturi per risolvere problemi di misure. Discorso simile, ma con motivazioni diverse, anche per quanto riguarda le signore, che chiedono interventi alle "parti intime".

....una piccolissima considerazione...:

MA SE SCOPARE FA VENIRE L'AIDS...di quale cazzo di disfunzione e di problemi di misure si parla?!?!?!?!?!!?

Gli esperti riuniti a Berlino...pff.....!!!!

...leggiamo qua che è meglio...

http://www.luigidemarchi.it/innovazioni/psicologia/articoli/07_aidstruffa.html

Paolo Frost Commentatore certificato 22.03.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma come CAZZO vogliamo fare a cambiare se gli a argomenti principali trattati da trasmissioni di denuncia come AnnoZero sono vallettopoli. Io mi chiedo cosa può interessare a noi che un nostro dipendente sceglie di andare con un trans, io credo che ogni uomo è libero di fare ciò che vuole della sua vita basta che ogni sua decisione non influisca negativamente altre vite. Quindi non credo che argomenti del genere Vallettopoli siano interessanti, anzi credo sia del tutto inutile utilizzarli per farne informazione pubblica ma purtroppo in italia come in molti altri paesi di questo mondo i veri argomenti vengono lasciati in secondo piano. Ribadisco che per un vero RESET ci dovrà essere davvero un GIUDIZIO UNIVERSALE!

Alex Montefusco Commentatore certificato 22.03.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

***

...come semo bravi...ammazza!
come semo bravi noiiii
ar di qua der muro...

come se sanno guardà 'e saccocce
li nostri compaesani, nun se batte.

Per esempio, Sant'Oro impauritosi de
poté diventà un Sant-Latta, dopo er
comizzio perzonale e confuso, ner precedente,
ha penzato 'bene de invità, a mussolini,
er direttore der "er Giornale", er radicale
filo ammerri-cano...
Tutto qui!
Più semplice di così!!!!


*


Io credo che la catastrofe sia inevitabile.

Farò tutto quello che posso per ritardarla, come
usare il mio voto, comportarmi in maniera ecologica,
protestare, lottare.
La catastrofe però arriverà.

Le cause, concause, sono tre:

-La più grave è la DEFORESTAZIONE.
Chiunque abbia un giardino sa' che tagliando degli
alberi, ne cambia drasticamente il microclima.
Una spianata di asfalto o di cemento, è gelida d'inverno
e torrida d'estate, le piante attenuano le temperature
estreme, è per questo che ci sono cambi di temperatura
tanto repentini. Ci sono MENO piante a mitigare gli
eccessi del clima e moderare le correnti calde o fredde.
-La combustione continua incessante di legna carbone
e petrolderivati.

L'ultima causa è quella che origina le altre:
ECCESSO DI POPOLAZIONE
Più di 6 miliardi di umani, ognuno giustamente
desideroso di avere le sue comodità.
Chi propaganda la proliferazione umana, a cominciare
dalla Chiesa e l'Islam è un CRIMINALE.
Se l'ONU non denuncia pubblicamente queste organizzazioni,
l'ONU non serve a NIENTE.

Visto che non possiamo fare molto, dovremmo raccogliere
gli elementi della nostra cultura perché sopravvivano,
chissà che un giorno la Civiltà non possa rinascere
dalle sue ceneri.
Se prima del Medioevo i nostri antenati avessero
pensato di conservare i tesori della cultura antica,
oggi avremmo quei capolavori che ci avrebbero permesso
di essere molto più avanzati e civili.
Bisogna studiare il modo per conservare le idee.
La carta brucia e marcisce, cd e dvd sono termolabili.
Bisogna trovare qualcosa che resista agli elementi e
sia rintracciabile dai posteri.
Abbiamo pochi anni per lasciare una traccia
luminosa per chi sopravviverà.

E.Belcampo
paganesimo crepuscolare

E. Belcampo 22.03.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento

A chiedersi attivamente cosa fare ancora per «il bene del mondo» sono gli ideologi di ideologie feroci: i comunisti sovietici, oggi i fondamentalisti messianici americani.
Vogliono a tutti i costi farci del «bene», portare «la democrazia», il «mercato», la «libertà».
Gli individui sì, devono chiedersi, ciascuno per sé, cosa possano fare di bene, come migliorare il mondo.
Non i popoli in quanto tali.
Un popolo che si domanda - o fa finta di domandarsi - cosa deve fare per il bene del mondo, è un popolo che si crede divino, che si crede Dio.
No, caro lettore, cari ebrei.
Vi chiediamo molto meno.
Non di fare, come Dio, «il bene del mondo», ma semplicemente di non fare troppo male.
Di non opprimere e affamare i palestinesi.
Di non soffocare nel sangue e nella fame le loro speranze.
Di non porre loro, ogni volta che accedono alle condizioni da voi dettate, sempre nuove condizioni: questo non è «bene», è slealtà e menzogna.
Ci accontenteremmo che voi, dopo aver distrutto il Libano dalle fondamenta in 30 giorni con le vostre bombe, non continuaste a violarne ogni giorno - come denuncia l’ONU - lo spazio aereo, ossia la sovranità.
Anche gli altri, nella civiltà, hanno diritto alla sovranità.

Ci sarebbe piaciuto che la vostra lobby non avesse spinto la superpotenza USA a «fare il bene» degli iracheni, ammazzandone 650 mila e rendendone profughi oltre due milioni.
Ci basterebbe che non esigeste oggi dagli americani che inceneriscano l’Iran, una nazione che non vi minaccia realmente, che non ha mai aggredito ma che è se mai stata aggredita da un Saddam Hussein su istigazione USA.
Vi chiediamo di fare pace con condizioni oneste, che altri possano accettare senza eccessiva umiliazione.
Anche per il vostro bene: perché una pace fondata sul dominio e sulla forza assoluta, non consente mai di dormire tranquilli.

Gianfranco Serrani 22.03.07 22:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

non ho parole..

paolo f. Commentatore certificato 22.03.07 22:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Volevo solo esprimere il mio sdegno per questo auto-suicidio globale portato dal capitalismo sfrenato e senza limiti, che indubbiamente ci portera': prima ad una divisione mondiale tra chi deterra'le risorse e chi invece le dovra' "elemosinare" dal solito gruppo di potere ; secondo alla fine inesorabile di tutta la bellezza e varieta'di questo pianeta...Io sono ateo, ma se un dio, un'entita, un essere soprannaturale esiste, che ci perdoni tutti...

maurizio martorana 22.03.07 22:05| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI ORGANIZZIAMO UN BEL COMPLOTTO DAI, INFILTRIAMO UN PO DI SPIE, FINGIAMOCI COMUNISTI, BERLUSCONI CORROMPERA' QUANTI PIU UOMINI POSSIBILE E VEDRETE CHE LA PROSSIMA VOLTA IL GOLPE ANDATO MALE L'ANNO SCORSO RIUSCIREMO A FARLO.

SOLDATI ARMIAMOCI E PARTITE
(S.B.)

Michele Lachiazza 22.03.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

miei cari utenti,c'e un'altro mal sottile che e' la religione quando afferma tut'oggi "moltiplicatevi".stranamente la popolazione educata ad evitare il senso della critica ,ne e' asservita.Signori/e vi ricordate di Ghandi? di Malcomx?di Martin Lutero?queste persone pensavano e avevano senso critico ed hanno cambiato la loro vita ,e la vita di chi credeva alle loro idee.Ognuno di noi puo' affermare un'idea e crederci fino in fondo,l'idea in cui io credo e' un mondo di persone migliori che evitino di essere asservite ad un potere cieco ,privo di prospettiva,masochisticamente privo di prospettiva .Abbiamo veramente bisogno di tutti questi corpi che faccimo nascere ? a cosa servono se per il loro futuro c'e la morte certa per sete ,per fame ,per mancanza di neuroni funzionanti.Signori/e permettetemi di credere in un'idea rivoluzionaria Io sono padrona/e dei miei pensieri ,delle mie idee posso cambirle ed evolvere sulla base di cio' che porta vita ,anziche' morte.Pensate alle persone che vi costringono ad aderire ad un'idea che porta dolore ,sofferenza ,fatica,sono i vostri carnefici ,e voi ve ne potete liberare ,partendo dalle idee ,le idee migliori,$vitali ,che portano gioia,condivisione della gioia,accoglienza,compassione,sorrisi,e calore umano.DOVETE PENSARE E CRITICARE.MIGLIORATE PRIMA VOI STESSI,E PRETENDETELO DA COLORO CHE VI STANNO VICINO .

Chiara Montagner 22.03.07 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggo, purtroppo, che moltissime e-mail non sono attinenti all'argomento a cui fa riferimento Beppe, ma sono improntete al più assoluto qualunquismo e menefreghismo rispetto alle situazioni che vengono prospettate dal nostro buon Beppe. Sono del parere che ognuno di noi potrebbe dare un valido apporto se volesse attenersi ai fatti e non, invece, lasciarsi andare a commenti che fanno soltanto capire che non siamo attenti in maniera profonda a ciò di cui si parla. Commenti sui quali non è possibile dare una valutazione.
Sappiamo tutti benissimo che ciò che succede in questo nostro, e fino ad ora UNICO, mondo e determinato dagli interessi delle multinazional, le quali perseguono ad ogni costo i loro fini fregandosene altamente delle conseguenze immediate e, soprattutto, future del loro operato.Quando ero giovane a scuola ho imparato che la foresta amazzonica era il polmone che regolava i climi di tutta la terra. "Stanno distruggendo la foresta amazzonica"! I popoli cosiddetti "civili" inneggiano alla pace nel mondo ma è soltanto ipocrisia. Sappiamo benissimo che sotto sotto le guerre sono fomentate dai costruttori di armi (ivi compresa , purtoppo l'Italia) perchè, altrimenti, senza guerre, a chi le venderebbero? Si dice che dobbiamo trovare delle energie alternative per risolvere i problemi dell'inquinamento e del buco nell'ozono. Anche questa è ipocrisia! Lo sappiamo tutti che la possibilità di trovare delle energie alternative già c'è da decenni. E Beppe lo ha sempre denunciato. E non costerebbero niente perchè si tratterebbe di sfrattare ciò che già esiste in natura. Invece? Invece vogliono che siamo noi cittadini a fare sacrifici, affrontando spese enormi per risolvere i problemi in maniera palliativa (vedi impianti ad energia solare € 20000 o blocco delle macchine nelle città inquinate). Visto che chi comanda non sa prendere le decisioni giuste forse è il caso che siamo noi, poveri cristi, a dare loro dei suggerimenti, senza perderci in chiacchiere inutili.

anna cereto altinama 22.03.07 21:58| 
 |
Rispondi al commento

AULIN E ALTRI MEDICINALI SONO LA CAUSA DI DEPRESSIONI, SUICIDI TUMORI E INFARTI!:

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=95

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 22.03.07 21:55| 
 |
Rispondi al commento

ho scritto oggi al dott.montanari per chiedergli un aiuto.nel cuore del salento stanno costruendo un inceneritore associato ad un parco eolico..la schizzofrenia ormai regna sovrana nell'ecobusiness dell'incenerimento dei rifiuti.l'inceneritore brucerà cdr comprato da venezia quindi non risolverà il problema rifiuti salentino.siccome si sa che l'eolico è più conveniente rispetto all'inceneritore per che cavolo non si potenzia il sistema il più economico fra i due visto che il fine è lo stesso(produrre energia elettrica)?forse per interessi!!!???e perchè devo rischiare di morire a norma di legge per questi politiciucoli che non sanno niente di diossina e nanoparticelle?stiamo facendo di tutto con comitati e firme ma dicono che questo impianto è come quello islandse e sarà il primo in italia..un termovalorizzatore che sfrutta la dissociazione molecolare,da leggere"inceneritore che sfrutta la pirolisi".tutto coperto dal cip6 e dai brevetti verdi..siamo nel 2007 porca miseria e questa tecnologia morta che doveva proiettarci nel futuro ci sta portando all'estinzione..quì nel salento comincia a fare caldo,tanto caldo,mettiamoci un inceneritore,un pò di nanoparticelle qualche pala eolica per rinfrescarci come un ventilatore e il futuro è arrivato...io studio biotecnologie e ho visto le foto all'esem del dott. montanari e questa gente che si nasconde dietro al partito o al comune o alla buona fede ,mi fa paura...questi si che ci cambiano la vita..beppe aiutaci tu

luca varrazza 22.03.07 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AULIN E ALTRI MEDICINALI SONO LA CAUSA DI DEPRESSIONI, SUICIDI TUMORI E INFARTI!:

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=95

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 22.03.07 21:50| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Poveraccio santoro, e manco m'è simpatico, lui cerca di parlare di grana e gli altri cianciullano sul pecoreccio.
Travaglio? L'ultima speranza.
Vauro? L'ultima, ma proprio l'ultima.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 22.03.07 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTE LE PERSONE IGNORANTI CHE PARLANO PARLANO SEZA CAPIRE NIENTE!!!
Sono uno studente in ecologia all'università di tor vergata di Roma e, leggendo molti commenti, mi è venuta la pelle d'oca nel constatare quanto la gente possa essere ignorante e possa abboccare alla prima stronzata che le viene detta per non farle prendere seriamente in considerazione il pboblema del surriscaldmento globale.
Ho letto di molti che affermano che esso nn è per niente causato dall'azione umana perchè nel corso dei millenni si sono sempre verificati dei cambiamenti climatici, anche di grande entità, che hanno portato anche a glaciazioni. Queste persone,quindi,rilegano la causa dell'innalzamento delle temperature ad una mera causa naturale(spesso attribuendola -perlopiù senza sapere di cosa tanno parlando- alle macchie solari, alla rotazione terrestre, alle eruzioni vulcaniche, ai peti delle mucche!) senza prendere in considerazione il fattore uomo.
La realtà è che l'aumento delle temperature è causata da un drastico aumento delle emissioni di CO2 nell'atmosfera. Il CO2 è (insieme al vapore acqueo) una dei principali gas serra. Questi gas sono fondamentali per la vita sul nostro pianeta, infatti, essi hanno la capacità di intrappolare una parte dei raggi solari che si sono riflessi sulla terra impedendogli di uscire dall'atmosfera. Così facendo si possono avere temperature consone alla vita. Nell'ultimo secolo però le emissioni di CO2 insieme al disboscamento(che produce CO2 uccidendo gli esseri che lo assorbono) sono aumentate esponenzialmente facendo così aumentare l'azione dei gas serra e di conseguenza le temperature con gli evidenti effetti.
I cambiamenti climatici dovuti a fattori naturali ci sono sempre stati, ma essi s sono evoluti nel corso di millenni e nn 50 anni!!
UN CONSIGLIO: PRIMA DI SPARARE CAZZATE INFORMATEVI E DOCUMENTATEVI SERIAMENTE!
Tutto ciò da me enunciato è spiegato molto bene nel film (in italia praticamente censurato) "una scomoda verità" di A.Gore

Daniele d. Commentatore certificato 22.03.07 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma sti c...o di dipendenti,petrolieri,capitalisti,economisti,banchieri e compagnia bella sono tutti sterili? non li hanno dei figli e nipoti? o pensano che quando sarà il momento ce lo metteranno come sempre nel c..o? perché se fosse cosi penso sia ora di fargli capire che nella m...a ci finiremo tutti insieme

federico botteghi 22.03.07 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@@@@@ Drin,drin,drin, @@@@@@


(dialogo fra amanti)
Pronto?
"Senti Bossi 100.000.000.0000 son troppi.
Facciamo 70.000.000.000.Dovrai però giurarmi amore eterno".
"Merda,Silvio sei proprio tirchio!".

P.s.
Chi dei due è l'uomo e chi la donna?
Joseph

joseph pane 22.03.07 21:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

vodafone .. ho trovato nel sito 190.it delle "promozioni" attivate(casualmente) il 6 marzo 07 ...CH CONTROLLATE IO L'AVEVO ATTIVO SENZA SAPERLO!!
E NONHO MAI CHIESTO!!!!!!!!!!!!!
Ecco come Vodafone "recupera" i costi di ricarica, dopo che il decreto
Bersani del Governo li ha eliminati.

Dal 6 marzo 2007 Vodafone ha introdotto due nuove "funzionalità" ricezione
SMS vocale e notifica ricezione vocale, una sorta di segreteria telefonica
(al costo di 0,29 Euro a chiamata) attivato automaticamente a tutti coloro
che non usano la segreteria telefonica (99% degli utenti).

Quando chiamerete un/a vostro/a amico/a e il telefono è spento sentirete
una
voce che vi dirotterà al nuovo servizio. Per disabilitare questa funzione
è
necessario:

- essere registrati al sito www.vodafone.it oppure www.190.it
- effettuare l'accesso al proprio account
- Cliccare su "190 fai da te", poi sul menu di sinistra la voce "Servizi e
Promozioni"
- Cercate nell'elenco dei servizi le voci "Ricezione SMS vocale" e
"Notifica
Ricezione Vocale" (solitamente è nella seconda pagina)
- Cliccate sul pulsante "Disattiva" nel rettangolo i ciascun servizio da
disabilitare e si aprirà la pagina di conferma. Cliccate sulla voce
minuscola in basso con scritto "Clicca qui per confermare l'operazione"
- Eseguite lo stesso procedimento per entrambi i servizi

Da questo momento chi vi chiamerà a cellulare spento non pagherà più i 29
centesimi per questo servizio che nessuno ha richiesto!!


Se lo facciamo tutti riusciremo a non incappare in questo ennesimo
tranello
rivolto ai consumatori
IO STO PROVANDO A DISATTIVARE DA UN ORA E CADE IL COLLEGAMENTO .......
disonestiiii!!!!!

aussie a. Commentatore certificato 22.03.07 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, Vi scrivo per informarVi che oggi, davanti alle telecamere di una televisione nazionale, un parlamentare della repubblica italiana (non dico di che partito perché tanto non ha grossa importanza) ha fatto, in merito all'eventualità di un referendum sulla nuova legge elettorale, la seguente dichiarazione:"Bisogna evitarlo a tutti i costi perché i referendum sono... LA MORTE DELLA DEMOCRAZIA". Bene!!! Tra qualche mese diranno anche che le stesse elezioni sono assolutamente da evitare perché, si sa, le elezioni sono la morte della democrazia. Siamo proprio in buone mani (ma questo lo sapevamo già).

Sostenete democrazia-elettronica.it

domenico petrolino (democrazia-elettronica.it) Commentatore certificato 22.03.07 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho studiato geologia e non mi sono mai laureato.
Ma un concetto mi è rimasto ben presente: che il nostro pianeta è il risultato finale di miliardi di anni durante i quali sono successe le peggiori e inimmaginabili catastrofi naturali, terremoti e vulcani, meteoriti tali da fare estinguere creature gigantesche per mancanza di sole e cibo e probabilmente spostare più volte l'asse terrestre.
E nonostante tutto il pianeta ha continuato ad esistere.
E si è sviluppata la vita, dal "brodo primordiale" fino a quello stronzo dell'uomo che tanto sapiens non è.
Ma quello che sta succedendo da 150 anni, esattamente dall'inizio della rivoluzione industriale inglese, e soprattutto negli ultimi 50/60 (sviluppo dell'atomo) è qualcosa che sarà impossibile ricostruire in qualche centinaia se non migliaia di anni.
I tempi di Gaia, il nostro pianeta inteso come un tutt'uno, atmosfera, rocce e tutto quello che contiene sopra, anche noi, sono lentissimi.

Penso di avere trovato l'anello mancante tra gli animali e l'Homo sapiens: noi
Konrad Lorenz

andrea de meo 22.03.07 21:34| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Le vere cause del riscaldamento globale

Da tempo affermiamo che il riscaldamento globale non deve essere ascritto esclusivamente ai cosiddetti gas serra, in primis il biossido di carbonio. Infatti le cause dell’aumento delle temperature, un incremento rilevato in tutto il pianeta, sono molteplici, sia naturali sia artificiali. Tra quelle naturali, bisogna ricordare le formidabili esplosioni solari che da circa due anni si susseguono; il probabile cambiamento della risonanza di cavità Schumann; il bombardamento di raggi cosmici.

Entrano in gioco, quindi vari fattori, (vedi L’effetto serra non esiste), alcuni dei quali connessi a cambiamenti ciclici che investono l’intero sistema solare ed anche la nostra galassia.

Si devono poi menzionare le origini artificiali del global warming: H.A.A.R.P. e scie chimiche. Le abnormi emissioni elettromagnetiche dell’impianto di antenne sito nella foresta boreale dell’Alaska riscaldano la ionosfera, giacché alle onde elettromagnetiche si associa un’energia radiante. Le scie chimiche, soprattutto nel momento in cui diventano uno schermo che impedisce alle radiazioni infrarosse di disperdersi nello spazio durante la notte, trasformano la biosfera in una fornace. A questo proposito, occorre sottolineare che l’attività di irrorazione è volta deliberatamente ad accentuare il riscaldamento planetario e non – a differenza di quanto ci vorrebbe far credere qualche sfacciato disinformatore - ad attenuarlo. Ciò è dimostrato in modo inoppugnabile dalle operazioni chimiche notturne perpetrate per due motivi: in primo luogo perché, con il favore delle tenebre, è ancora più difficile che le persone si accorgano della criminosa attività; inoltre poiché di notte la terra tende a raffreddarsi. L’energia termica, tuttavia, non si disperde, ma resta intrappolata, per via della coltre artificiale, che la riverbera verso il basso. Il progetto è quello di creare una tanatosfera, un ambiente torrido, immerso in una luce livida ed opaca, in cui pr

Antonio Marcianò 22.03.07 21:32| 
 |
Rispondi al commento

E'finita l'epoca d'oro della specie umana sulla terra,prendiamone atto. E' inutile prendersela con i criminali, con i dipendenti, con l'economia. Non avevamo i numeri per farcela.Abbiamo avuto delle possibilita' e le abbiamo perse.Ritorneranno i pesci. Forse gia'si sapeva.Franca

franca tietto 22.03.07 21:32| 
 |
Rispondi al commento

---- DOVEROSI RECUPERI -----

Non capisco quelli che dicono di smetterla su Sircana.
Il pupo non aveva niente da nascondere, avrebbe fatto meglio invece a fare una pernacchia e fregarsene.
Forse il problema è nell'individuare i passeggeri di questa carovana di ladroni che viaggia alla grande, e di sicuro ci sarà pure lui in mezzo, altrimenti non si spiega l'andazzo della vicenda.
Il problema non è la privacy, ma smascherare questa banda di malfattori che ha arruolato una massa di galoppini e mignotte, e non credo per copularsele: coi soldi che girano magari ne volessero...
Ma il fatto è che l'euro oggi è come il dollaro, non ha patria, e una volta agguantato sparisce, e tutti sappiamo come e dove va a finire, quindi il mio parere, più volte espresso, è che questa montatura che sputtana un semplice troiaio in realtà nasconde un grosso traffico di denaro sporco.
Basterebbe seguire i conti di queste troiette per scoprire che fanno da prestanome, e la conferma sta nel fatto che i "vips" se le girano sempre tra loro, piene o vuote, e che una volta dentro non tornano più nell'anonimato e nella miseria. Evidentemente forniscono affidabili credenziali, forse ricatti.
Le varie Falchi, Moric e tutte le "compagne" di questi papponi (a loro volta prestanome) viaggiano sempre colla borsetta gonfia di grana, la depositano e tornano a casetta, tanto chi va a pensare che sono le portatrici sane del virus, e noi appresso ai papponi a perdere tempo, che naturalmente non c'hanno un centesimo da restituire quando li devono ricacare.
Poi la pagliacciata dei milioni cacciati per cose insignificanti...

Giorgio Sodano 21.03.07 17:42
------------

Stasera vedo se c'avevo azzeccato o Santoro fa come vespone e mitraglietta.
Sera.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 22.03.07 21:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ Il mullah Omar /// Il vescovo Ruinaz @@@

Omar è sato a capo del consigli degli Ulema(paragonabile alla C.E.I. dei cattolici).
Ruinaz,detto anche gen.firmato:Diaz,è stato a capo della C.E.I.(paragonabile al consiglio degli Ulema).

Omar è ancora oggi introvabile,sebbene penda sul suo capo una taglia di ben 10.000.000 di dollari.
Scappò da Kabul nel 2001,durante la tempesta di bombe,eludendo e deridendo i soldati alleati.
L'hanno visto "allontanarsi" in sella ad un ciclomotore Piaggio(allora di proprietà Fiat).

Ruinaz,lo si trova sempre,spesso è in casa dei "proprietari della Fiat".
Non ci sono taglie,purtroppo,sul suo capo.Ruinaz ama mettersi in mostra,interviene spesso e rompe.

Omar,quando andò al potere(1996)rinominò l'Afghanistan:Emirato islamico dell'Afghanistan.

Ruinaz,con l'aiuto di PreViti,vuole rinominare l'Italia(isole maggiori e minori comprese):
"Regno cattolico del Vaticano e dintorni".

Con il mullah Omar le donne,per poter uscire di casa,dovevano indossare il burqa.
Le femmine adultere venivano lapidate.

Con i predecessori di Ruinaz,le donne venivano messe al rogo.Le adultere,con "spiccata volontà" di "adulterare nuovamente",venivano portate nei conventi e diventavano le "serve" dei preti.

Ora,con calma ditemi:"quale dei due "vescovi" è il vescovo che vorreste avere per vicino di casa?

Io,dei due,ho scelto....di andare al rogo.
Joseph

P.s.
Ma le miniere d'oro afghane,quelle che tanto piacevano agli inglesi che fine hanno fatto?
Gli inglesi per quelle miniere lì nell'800 fecero due o tre guerre(Rivale dell'Inghilterra,in quel periodo storico,era la "cristianissima" Russia).

joseph pane 22.03.07 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è più religione: una puttana che cerca di sputtanare chi va a viados. Gelosia?

Giorgio Sodano (giorgio sodano) Commentatore certificato 22.03.07 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE AVESSE VINTO LE ELEZIONI BERLUSCONI IL PAESE ITALIA..SAREBBE GIA FALLITO...ORA CON PRODI SI ALLUNGA SOLO L'AGONIA.....ITALIA PAESE MORENTE...

MOSTRO MOSTRUOSO Commentatore certificato 22.03.07 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora che la città in cui vivo, zeppa di extracomunitari della peggior specie, vada in mano loro in modo che diventi ufficialmente zona depressa.
A quel punto, lo Stato e soprattutto il Comune, dovranno ridurre obbligatoriamente le tasse.
Automaticamente, gli indigeni diverranno i nuovi veri extracomunitari (già lo siamo!) e potranno avvalersi degli stessi vantaggi a loro fino ad oggi riservati (asili gratis, sussidi, cure gratis, ecc. ecc.).

A qualche blogger l'onore della morale.

andrea p. Commentatore certificato 22.03.07 21:20| 
 |
Rispondi al commento

AULIN E ALTRI MEDICINALI SONO LA CAUSA DI DEPRESSIONI, SUICIDI TUMORI E INFARTI!:

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=95

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 22.03.07 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te Beppe ma non vedo dei veri incentivi verso le rinnovabili. Perche' e' ancora molto caro e impossibile dalle mie parti poter usufruire di energia pulita'.

Canio Martiniello Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Resto sempre piuttosto basita dai commenti. Lagne, lamentele, piagnistei...hai ragione! al lupo al lupo! Mai un atteggiamento propositivo, mai un'idea per cambiare le cose, mai un'iniziativa diretta, personale, fatta nel piccolo. Sempre "armiamoci e partite", "bravo Grillo, sei un grande!, sei forte, hai la faccia di dire ciò che pensi!". E noialtri?
Sono certa che la maggiorparte di chi commenta, scrive, blatera ragioni...poidopo dietro il nick, oltre il nick spreca due litri di acqua per lavarsi i denti, lascia la luce accesa, non si è neppure informato su come si fa a installare un sistema di pannelli solari...
Sono profondamente convinta che i cambiamenti inizino dal singolo, dalla coerenza rispetto a ciò che si pensa/scrive.

Saluti

Assunta A. Commentatore certificato 22.03.07 21:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

AULIN E ALTRI MEDICINALI SONO LA CAUSA DI DEPRESSIONI, SUICIDI TUMORI E INFARTI!:

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=95

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 22.03.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento

invece di coprare un paio di scarpe alla settimana, usate quelle che avete finchè non si rompono e poi semmai fatele anche risuolare, non saranno di moda fa forse un posto dove camminare l'avrà anche vostro nipote. non so se rendo l'idea.

Maurizio f. Commentatore certificato 22.03.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTI PER LA FOTO GRILLO…NON SAPEVO CHE FACEVI ANCHE SCINAUTICO…

R. Olindo 22.03.07 20:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

(ANSA) -BRUXELLES, 22 MAR- La Ue ha aperto una procedura d'infrazione contro l'Italia: non ha dato le notizie richieste sulle strategie per ridurre le emissioni. La Commissione ha avviato anche uguale procedura nei confronti di Bulgaria, Estonia, Grecia, Lussemburgo e Malta. In particolare, per questi Paesi sono state definite insufficienti le informazioni comunicate a Bruxelles sul fronte della riduzione delle emissioni inquinanti e del rispetto dei principi del Protocollo di Kyoto.

La risposta italiana al problema riscaldamento.

maurizio m. Commentatore certificato 22.03.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari tutti quanti,
se l'Europa scomoda studiosi e luminari della scienza per esaminare gli effetti nefasti dell'inquinamento e dei cambiamenti climatici, significa che:

1. Finora ci hanno preso per il culo!
2. Mancano pochi anni, altro che decenni...
3. Laghi e fiumi saranno di marca "Coca Cola", Novartis, o Nestlè...
4. Per andare al mare dovremo sorbirci spot pubblicitari di ogni tipo...
5. L'energia alternativa alla fine costerà più del petrolio...
6. Noi consumeremo solo il petrolio e diverremo i maggiori inquinatori del pianeta...

Alle favole ho smesso di crederci da un bel pezzo... I cambiamenti climatici sono irreversibili e i lupi ora si vestono da agnelli...
Meditate gente...meditate!

Max . Commentatore certificato 22.03.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento

> persone > società > media > pubblicità > consumi > energia > economia > politica > finanza > guerre

Verso la catastrofe con ottimismo

ALLEGRIA !

andrea de meo 22.03.07 20:37| 
 |
Rispondi al commento

http://video.google.it/videoplay?docid=594726222754811025&q=cambiare


ma qui esiste la censura
cerco solo di divulgare un messaggio per cambiare............................

setfano bianchi 22.03.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento

per lo staff,
mi scuso per aver pingato due volte il trackback del post, spero la cosa non crei problemi... Grazie per averlo accettato.
Luzz

Matteo Luzzeri (luzz) Commentatore certificato 22.03.07 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace tantissimo, però se vediamo come va avanti il mondo, la nostra "civiltà" e teniamo in conto el semplice secondo principio della termodinamica insieme al principio d'inezia, non ci resta che approfitare degli ultimi attimi di esistenza delle nostre vite. Questo pianeta e questa civiltà, cosi come la conosciamo, andrà a sparire IRRIMEDIABILMENTE. Quindici anni fa ho iniziato un corso di post laurea di patologia ambientale e medio ambiente; già si diceva questo e si prevedeva. Cosa è sucesso: NULLA. Tutto e continuato come prima, anzi, dovremmo aggiugere lo sviluppo della cina e l'India...
E triste dirlo, però non c'è ritorno. Quello che mi domando, e come saranno le prossime generazioni; come vivrano, cosa penserano.
Non abbiamo bisogno di camnbiamenti tecnologici, ci servono cambiamenti filosofici, sociali.

leonardo Perissinotto Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 20:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A cosa possono servire i rapporti sui cambiamenti climatici? Pensiamo veramente che i politici ai quali abbiamo affidato col voto il governo dei nostri paesi, abbiano intenzione di fare qualcosa di buono? Non illudiamoci. Loro sono solo lo specchio dell' anima. La nostra anima. Quello che noi siamo, quello che vogliamo o non vogliamo, loro sono pronti ad esaudire i nostri desideri.Sono lì per questo. Non pensate che queste siano stupidissime str***ate,la cosa è seria. Un politico non agirà mai contro il suo interesse. Se alla maggior parte della popolazione non va bene una cosa, stiamo certi che il politico non la farà. Mai. Fino a che la maggioranza della popolazione non cambierà idea.Allora anche il politico lo farà.Si adeguerà. Si adatterà alla nuova corrente come un giunco. Credo che si sia arrivati ad un punto di non ritorno, perchè un orgasmo angosciante e senza fine si è impadronito di noi rendendoci incapaci di reagire.Togliendoci l' interesse a reagire.Come un fumatore d'oppio sta disteso guardando annoiato le volute di fumo tra una boccata e l'altra, così noi stiamo a guardare come idioti la distruzione dello stesso genere umano.Crediamo a tutto,crediamo che l'11 settembre sia stato veramente un attacco terroristico perchè la tv ci ha ingozzato fino alla nausea di aerei che si schiantano sulle Twin Towers.Realtà e fantasia fuse insieme attraverso quella meretrice biblica che è la tv.E' iniziato tutto quando il piccolo Alfredino da Vermicino cadde in un pozzo artesiano giù nel Lazio,ricordate?Ore di diretta,il presidente Pertini lì davanti a tutti per testimoniare la presenza dello stato.E il bimbo morto.Finalmente.Da allora tutto non è più stato come prima.E' allora che è iniziata la grande menzogna degna del capolavoro di Orwell,1984.Menzogna che continua oggi in maniera superbamente subdola e strisciante.Bisogna ricominciare a pensare,a parlare con gli altri per mezzo della voce,unica cosa vera in tutto questo ammasso di mer**sa falsità.Pensare...pensare

Gino Ginestra 22.03.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento

EGREGIO SIGNOR GRILLO LEI CHE E' UOMO DI MONDO E PERSONA INNTELLIGENTE, MI SPIEGA PERCHE' STANNO ARRESTANDO TUTTI NELL'INCHIESTA TELECOM (ALCUNI ANCHE 4 VOLTE!) E IL TRONCHETTO NON VIENE NEMMENO MAI MENZIONATO?
LE RICORDO CHE BERLUSCONI QUALCHE ANNO FA FU CONDANNATO PERCHE' "NON POTEVE NON SAPERE".

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 22.03.07 20:21| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

tua moglie vuol andare al centro benessere in auto a due isolati da casa ?
prendila a calci nel culo !
avrai :
-contribuito a non inquinare
-risparmiato soldi per costosi intrugli inutili
-contribuito ad un sano e vigoroso massaggio al fondoschiena cellulitico della moglie
vedrai...facendo mente locale , ti ringrazierà

peppino garibaldi 22.03.07 20:20| 
 |
Rispondi al commento

DONNA DANIELA, VISTO CHE LE E' PIACIUTO COSI' TANTO, LO RIPROPONGO.
PS: LEI CE LO MADEREBBE SUO FIGLIO IN QUELLA SCUOLA VERO?

OT
IL PREZZO DELL'INTEGRAZIONE RAZZIALE

“Sono sporchi e puzzano, non li vogliamo accanto ai nostri bambini”. Con questa assurda motivazione alcuni genitori di sette alunni italiani hanno deciso di non mandare i figli a scuola perché in classe ci sono 10 bimbi stranieri. Il caos sta scoppiando in una seconda elementare del V Circolo Didattico di Vittoria, in provincia di Ragusa. I genitori hanno deiciso di trasferire i propri figli in un altro istituto.

Nella classe ci sono 17 alunni, 10 stranieri e 7 italiani. Non tutti però, e per fortuna, hanno condiviso la protesta. Altri genitori di alunni italiani infatti, pur sottolineando la necessità di maggiore igiene e controllo, hanno affermato di non condividere la protesta perchè ”è assurdo isolare bambini stranieri”.

Fino ad oggi ad occuparsi dei bambini immigrati, figli di famiglie marocchine, albanesi e tunisine, sono stati l’insegnante e i giovani del servizio civile. Oltre alle lezioni, tocca a loro aiutare i bambini a lavarsi e a comprare le merende.

LEGGETE BENE LE ULTIME DUE RIGHE. TOCCA A LORO AIUTARE I BAMBINI A LAVARSI...
MA DOVE VIVIAMO?
QUESTI BARBARI CERCANO L'INTEGRAZIONE E MANDANO A SCUOLA I BAMBINI CHE PUZZANO?
E PURE SENZA MANGIARE?
TANTO C'E' QUALCHE BABBEO ITALIANO CHE CI PENSA A STI FIGLI DEI BARBARI...
PERSONALMENTE NON MANDEREI MIO FIGLIO A SCUOLA SE CI SONO QUESTI CHE NON SI LAVANO, CON CONSEGUENTE PROBABILE INFEZIONE DI QUALCHE MALATTIA STRANA DOVUTA A QUESTA LORO BUONA ABITUDINE DI NON LAVARSI.
POI PRETENDONO DI TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE SCUOLE.
QUESTA SONO I RISULTATI DELLE INVASIONI BARBARICHE.


La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 22.03.07 20:17| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non so se riusciremo a fermare il caos climatico generato, pero' in america sta nascendo il business del futuro che' e' tutto incentrato nell'ecologia.
speriamo bene.

gino soccio 22.03.07 20:10| 
 |
Rispondi al commento

la pacchia ecologica sia con voi.....amen

con l'andazzo che abbiamo preso ,atteggiarci a "sensibilini" equivale ad improntare una ipocrita sceneggiata :

drogati di consumismo ,rendiamoci conto che abbiamo innescato un meccanismo di non ritorno.
digitare chiacchiere equivale a scaricare virtualmente lo sciacquone della coscienza :

-siete disposti a rottamare quei cazzi di SUV che usate in pianura e per giunta in città?
-siete disposti a rinunciare all'acquisto della pioggia in bottiglia di plastica piena di cianuri e con durezza che vi cementa i reni?
-siete disposti a fare una sana passeggiata a piedi con il carrello della spesa senza prendere la enorme monovolume per un etto di mortadella?
- siete disposti ridurre gli 8 metri cubi annui procapite d'acqua ??......etc......etc.......

ma se le pubblicità vi propongono le cazzate ...tutti a far la fila al negozio per essere al passo con tempi! anche essere coglioni inquina....e questo è il problema !

peppino garibaldi 22.03.07 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Buona cena a tutti

La priorità è la vita delle generazioni future. Di tutto il resto, cari dipendenti, non ce ne frega più un c..o!

Postato da Beppe Grillo il 21.03.07 18:35
----

Quante parole e grida: ( sembra la favola di quello che gridava al lupo al lupo) Ricordi?
Alla fine nessuno lo ascoltò più, e il lupo arrivò INASPETTATO e FEROCE, e fu la strage).

Intervengo solo ora perché è più di trenta anni, almeno, che sento le stesse cose catastroficamente annunciate.
Allarmi, minacce, predizioni, dati, informazioni, previsioni, consigli, dubbi, contraddizioni, ricerche, studi e scoperte più o meno eclatanti su sconsideratezze varie. ecc. ecc.
Non è in fondo cambiato nulla, chiacchiere o meno la natura ha fatto, fa, e farà il suo corso che noi cessiamo di inquinare o meno, che cessiamo di nasconderci dietro il classico dito o meno, che ficchiamo la testa sotto la sabbia o meno.
Moriremo? scompariremo? sopravvivremo? cambieremo? o capiremo in tempo, che ne sarà della razza umana? Interrogativi, paure , dubbi, ma alla fine tutti vogliono tutto sempre almeno sino ad oggi, senza poi chiedersi che sarà domani.
E sarà secondo me, esattamente quello che è stato sino ad oggi, e cioè: c'eravamo, ci siamo ci saremo e ci resteremo su questo mondo certamente ci adatteremo alle nuove condizioni di vita e magari troveremo il modo di impiantare i nostri cervelli in corpi artificiali , forse immortali. Sto scherzando! In fondo come dico sempre da scrittore di novelle: ( TUTTO CIO' CHE UN CERVELLO UMANO PUO IMMAGINARE, SOLO PER IL FATTO CHE E' IMMAGINABILE E' POSSIBILE, QUANTO REALIZZABILE, IL PROBLEMA SEMMAI E' CAPIRE: COME, DOVE, QUANDO E CHI LO REALIZZERA' O LO VERIFICHERA'). La natura nonostante noi farà il suo corso, noi potremo adattarci o meno, per essa è del tutto ininfluente la nostra volontà come la nostra presenza. Secondo me, facciamo del nostro meglio per progredire con più attenzione alla natura facendoci coraggio, ciao

Francesco

f.marletta 22.03.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DECRESCERE...
DECRESCERE...
DECRESCERE...

andrea de meo 22.03.07 19:37

*******************************

UN GRIDO NEL DESERTO...QUOTO!

Guido D. 22.03.07 19:45

*******************************

...non esiste un censimento, non sappiamo in quanti siamo né dove siamo, ma esistiamo.

QUOTO!


Come e' bella manuela bellandi quando fa' il troll di destra........


Un blog un lavoro...........

...e basta


Forza censurami subito...

l'ip è mio e non l'avrete !!!!

Orlando Casadio 22.03.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io volevo fare una domanda sull'inquinamento.
sono un cittatino romano che lavoro quoditianamente con l'auto.
loro dicono che l'inquinamento si abbassa con la pioggia, allora perchè i blocchi stradali (a Roma oggi giovedi) avvengono sempre nel periodo invernale!!! creando disaggi enormi a tutta la popolazione, io personalmente un auto euro 4 non posso permetterla, quindi quando c'è blocco dell'auto non posso lavorare!!!!!!!!!!
a questo punto ho riflettuto perchè solo d'inverno, se è davvero un problema d'inquinamento, ci sarà qualcosa che inquina con il freddo? quindi ho associato tutto alle caldaie.
Ora le caldaie ecologiche esistono, anche con l'incentivo statale. Ma queste caldaie costano circa 4500-5000 € con 500 € d'incentivo a confronto di una caldaia costa che 900-1200 €
ALLORA CHE PREVENZIONE FACCIAMO CONTRO L'IQUIMAMENTO!!!!!!!!!!!!!

Giri Fausto 22.03.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LORENZO PUDDU e ANTONIO C.

Quando siete nati Dio distribuiva la stupidaggine e voi vi siete rimessi in coda finchè non ha finito le scorte.

Saletti Walter Commentatore certificato 22.03.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Anche gli illuministi cedono alla forza irrazionale della passione. In età senile, Barbara Spinelli e Padoa Schioppa si sono innamorati: ciò non è strano come sembra. I gerontologi sanno che succede così anche negli ospizi per vecchi. In quei luoghi di vacanza pre-mortuaria dove «o' pesce», come lo chiamano a Napoli, «non ha più pensieri», infuriano passioni roventi, nient'affatto impediti da pannoloni e sedie a rotelle. Padoa non ha mai dovuto render conto di nulla: non ha pensieri propri, letteralmente, a parte quelli che gli vengono dettati dal «Washington consensus» e dal Fondo Monetario. Il suo cervello, felicemente libero, è aperto ai richiami di Cupido. Fatto sta che Padoa Schioppa ha abbandonato la moglie Fiorella Kostoris, economista di scostante e immotivata presunzione, e s'è accasato con la sua Barbie. Li unisce l'ideologia oligarchica: lei è figlia del massone Altiero, massimo artefice delle trame dietro le quinte che hanno proliferato l'eurocrazia a-democratica; e lui è stato l'inventore dell'euro e della «crisi monetaria pianificata» (quella che tutti ci ammorba) in qualità di economista preferito da Jacques Delors, in odore di pedofilia (quest'ultimo). Si somigliano anche nella pretesa di pensosità, di emettere oracoli; e nella convinzione della loro superiorità su tutti gli altri goym. Erano fatti per cadere l'uno nelle vizzose braccia dell'altro. Questa circostanza privatissima doveva essere esposta in via preliminare, per comprendere l'enorme e furente articolessa che la Spinelli ha scritto per La Stampa di domenica. (1) Un rovente editoriale a tutta pagina, che commenta la crisi del governo Prodi:o meglio prende le difese del suo Tommaso, ministro-chiave nel governo. Qui, la forza dell'amore si rivela con gli ululati di rabbia, le bave d'odio che la Barbie vomita sulla sinistra estrema, colpevole secondo lei di aver rischiato di far cadere il suo Schioppa. E' «un male italiano», ulula l'innamorata: «L'ideologismo di un'estrema sinistra.

Antonio Soru 22.03.07 19:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

"Cari compagnucci" incazzatevi quanto credete, ma gli alleati Statunitensi sono delle egregie persone. Qualsiasi altra potenza militare del mondo,dopo oltre sessant'anni di "inculate" che abbiamo sistematicamente rifilato agli Usa, ci avrebbe occupato militarmente, facendoci fare la fine dell'Iraq, Vietnam e via discorrendo. Saluti prodiani.

Raffaele La Capria e quel che segue 22.03.07 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO!

Sergio m. Commentatore certificato 22.03.07 19:41| 
 |
Rispondi al commento

La globalizzazione puote più d'ogni cannone.

e. b.

www.webalice.it/barlow

e con la rubrica "Cattiverìe" presso www.simonel.com

Ermanno Bartoli (barlow) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Tutto quello che compriamo noi pensiamo che sia indispensabile, invece no, sono tutti (anche quelli culturali) bisogni indotti dai media.
Il messaggio che pubblicità e media diffondono continuamente è che il benessere passa attraverso il consumo, ovvero attraverso l’acquisizione continua di una quantità sempre maggiore di prodotti.

Bisogna invece DECRESCERE, invertire la rotta, pensare alla decrescita economica come un fattore di sviluppo e non come un fattore negativo. C'è bisogno di una radicale inversione del modo di pensare.
Ritengo sia "urgente e necessario rinunciare all’immaginario economico per il quale “di più” significa “meglio” e imparare ed essere capaci a dire: “è sufficiente” oppure “è abbastanza” piuttosto che “sempre di più!”.
Comunità e decrescita, Alain De Benoist

Qual'è il problema grosso da affrontare?
Il PIL, la BCE, il FMI, le agenzie di rating e in definitiva il sig. AGGIO.
Se un numero sempre crescente di persone acquisterà di meno andrà a rotoli tutto il SISTEMA e non solo del nostro paese.
Avete mai sentito una forza politica dire che bisogna crescere di meno?
NO ???
E allora saranno ca..i amari per tutti.

DECRESCERE...
DECRESCERE...
DECRESCERE...

andrea de meo 22.03.07 19:37| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Restani (bathnaus) 22.03.07 19:29

Demente di sinistra, ma quanti account hai fatto su questo Blog? Ma sei malato?...non ti sembra di esagerare con tutti questi nick? Altro che 50000 visite al giorno...qualche centinaia...dite la verità!

Lorenzo Puddu (non sono puddu) Commentatore certificato 22.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe, sono un fisico ambientale, e ho fatto una tesi sul riscaldamento del pianeta negli ultimi 150 anni, connesso con i consumi mondiali energetici, e l'ipcc era la mia bibbia, ho alcuni scenari da mostrarti, fatti con un semplice modello termodinamico, sono venuto a conoscenza che hai dei gruppi sostenitori del tuo blog in diverse città di Italia, mi piacerebbe lavorare con voi concretamente e attivamente, vorrei notizie a riguardo, e se hai un gruppo di scienziati con cui lavori su questo tema, il mio lavoro, la mia buona volontà e la mia modesta conoscenza in questo campo, potrebbere esserci utili, dammi notizie su come posso essere coinvolto in questo TEMA che ha una priorità (il protocollo di kyoto è una mega cazzata...il problema non è legato al tipo di fonte utilizzato, ma ai consumi eccessivi ed esponenziali), se ti interessa posso mandarti il power point della mia tesi, spero leggerai questo commento.
Con speranza di essere ascoltato, ti mando i miei saluti
Andrea Nigro

andrea nigro 22.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Massimo Dalema non solo ha permesso l’utilizzo delle basi in Italia, il volo sopra il territorio italiano, ma ha gentilmente messo a disposizione ben 52 aerei. Un uomo e la sua coerenza: come quella dell’attuale governo. Un governo di presunta sinistra (bellicista, filoatlantico, nonché filosionista) caduto in politica estera (è stato detto) che sta rinascendo, come la mitica Fenice, dalle proprie ceneri. Nessuno avverte che questa è stata (la caduta del governo) una manovra politica pensata esclusivamente per distogliere da una parte l’attenzione pubblica da quei movimenti, non di persone ma di coscienze, (per sminuirli per renderli innocui e inoffensivi) e dall’altro per dare un segnale forte a quei politici “dissidenti” che non trovano la coerenza in una politica guerrafondaia e liberista. Forse è arrivato il momento di comprendere che destra e sinistra (mai realmente esistite) sono le due ali dello stesso avvoltoio: quel potere economico, rappresentato dalla potentissima elité finanziaria internazionale che controlla e gestisce il Risiko globale. Se dovesse cadere (oppure no) il governo Prodi e al suo posto salire (oppure no) un governo Berlusconi o Fini o Casini o Toni o Bortolo, non cambierà assolutamente nulla per noi, perché verranno portate avanti le medesime politiche economiche (TAV, basi USA, missioni di guerra, tfr, ecc.), sociali (privatizzazione delle pensioni, sanità, ecc.) e finanziarie (risparmio delle famiglie italiane, ecc.). La cosa più pericolosa per questo Sistema è che le persone si sveglino da questo incubo, comprendendo le truffe che da decenni stanno portando avanti, i politici di tutte le risme e di tutti i colori, da destra a sinistra passando per il centro. Se infatti comprendessimo fino in fondo che “i politici sono i camerieri dei banchieri”, come disse il grande Ezra Pound, avrebbe ancora senso andare a votare? Delegare una marmaglia di burattini che nulla fanno se non i servigi di un Potere che tutto permea.

Antonio Soru 22.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

@Saletti Walter 22.03.07 19:23

Senti da che pulpito questo fesso!
Hai rotto le palle in continuazione, provochi e scassi la min....
Sei un falso bugiardo! Bannate lui, a meno che non siate voi!

Antonio C. Commentatore certificato 22.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Lorenzo Puddu, Antonio C.
Io devo andare.
Mi raccomando! Quando "chiude" il blog, tenetevi per mano
quando attraversate la strada.E...a casa di corsa!
Non fatemi stare in pensiero!

antonio ciardi Commentatore certificato 22.03.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, il punto di non ritorno è molto più vicino di quanto pensiamo. Molti, troppi scienziati, lanciano ripetuti allarmi sullo stato ambientale della terra, ma il profitto ad ogni costo vanifica ogni buona iniziativa. Mi preoccupano anche i continui abnormi investimenti nelle missioni spaziali: i soliti noti, con l'appoggio di politici consenzienti , hanno già capito come diventerà la terra tra non molti decenni e contano di svignarsela . Il genere umano probabilmente continuerà grazie ai distruttori del nostro pianeta. Una bella soddisfazione.

Doriano Dalla Ricca 22.03.07 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza gli elettori di sinistra hanno solo in testa le minchiate contro gli americani e contro berlusconi.
Tutto il resto è il nulla!
Parlate pure di ambiente senza sapere cos'è!
Andatevene! Siete dei falliti!

Antonio C. Commentatore certificato 22.03.07 19:31| 
 |
Rispondi al commento

OT
IL PREZZO DELL'INTEGRAZIONE RAZZIALE

“Sono sporchi e puzzano, non li vogliamo accanto ai nostri bambini”. Con questa assurda motivazione alcuni genitori di sette alunni italiani hanno deciso di non mandare i figli a scuola perché in classe ci sono 10 bimbi stranieri. Il caos sta scoppiando in una seconda elementare del V Circolo Didattico di Vittoria, in provincia di Ragusa. I genitori hanno deiciso di trasferire i propri figli in un altro istituto.

Nella classe ci sono 17 alunni, 10 stranieri e 7 italiani. Non tutti però, e per fortuna, hanno condiviso la protesta. Altri genitori di alunni italiani infatti, pur sottolineando la necessità di maggiore igiene e controllo, hanno affermato di non condividere la protesta perchè ”è assurdo isolare bambini stranieri”.

Fino ad oggi ad occuparsi dei bambini immigrati, figli di famiglie marocchine, albanesi e tunisine, sono stati l’insegnante e i giovani del servizio civile. Oltre alle lezioni, tocca a loro aiutare i bambini a lavarsi e a comprare le merende.

LEGGETE BENE LE ULTIME DUE RIGHE. TOCCA A LORO AIUTARE I BAMBINI A LAVARSI...
MA DOVE VIVIAMO?
QUESTI BARBARI CERCANO L'INTEGRAZIONE E MANDANO A SCUOLA I BAMBINI CHE PUZZANO?
E PURE SENZA MANGIARE?
TANTO C'E' QUALCHE BABBEO ITALIANO CHE CI PENSA A STI FIGLI DEI BARBARI...
PERSONALMENTE NON MANDEREI MIO FIGLIO A SCUOLA SE CI SONO QUESTI CHE NON SI LAVANO, CON CONSEGUENTE PROBABILE INFEZIONE DI QUALCHE MALATTIA STRANA DOVUTA A QUESTA LORO BUONA ABITUDINE DI NON LAVARSI.
POI PRETENDONO DI TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE SCUOLE.
QUESTA SONO I RISULTATI DELLE INVASIONI BARBARICHE.

La_Verde_Milonga _Inquieta Commentatore certificato 22.03.07 19:30| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Per quanto mi riguarda, lo considero un elettore di sinistra, ovvero il peggio della società italiana, quella società che appoggia la mafia, l'evasione dei dipendenti pubblici (l'istat parla di circa il 53% di tutta l'evasione), che tenta i colpi di stato con la magistratura, che delinque taroccando appalti e che fa i brogli alle elezioni.
E non per ultimo RACCONTANO UN FRACCO DI PALLE!
Quindi non dategli ascolto! E' solo un cre.tino!
LORENZO PUDDU"

LORENZO PUDDU,SMETTILA DI LEGGERE LIBERO.

Matteo Restani (bathnaus) Commentatore certificato 22.03.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento

CIAO PEPPINO
TI RICORDI QUANDO TI HANNO ESILIATO ALL?ESTERO E FACEVI SPETTACOLI CON UN BANCONE DI PRODOTTI DI GENERI ALIMENTARI,INSIEME A PRODOTTI PER PULIZIE,E PRODOTTI PER L'IGIENE GIA ALLORA ED ERA IL 1990 GIA ALLORA FACEVI ANALIZZARE I VARI PRODOTTI TROVANDOLI VELENOSI E MORTALI PER L'UOMO ALCUNI ADDIRITTURA FATALI.
COSA E CAMBIATO DA ALLORA NIENTE ANZI PEGGIO CI STAMO AVVICINANDO ALLA FINE .
CIOE TU FACENDO SPETTACOLO CIRCA 16ANNI FA E DICENDO LA VERITA MISTA CON LA BATTUTA LA GENTE COMUNE A CONTINUATO A CONSUMARE FACENDO FINTA DI NULLA E IN QUESTI ULTERIORI 16 ANNI TRASCORSI LE COSE SI SONO ULTERIORMENTE AGGRAVATE.
IO CERO QUANDO TI SEI INFILATO IN BOCCA IL TUBO DI SCAPPAMENTO DEL AUTO E HAI FATTO LE INALAZIONI IO IN QUEL MOMENTO HO PENSATO NEL 2007 SE MI DOVRO COMPRARE UN AUTO CERTAMENTE CI SARA AD UN COSTO PIU ACCESSIBILE E INVECE NO NON SOLO I PROGETTI SONO FERMI MA SE CE QUALQUNO CHE SEGUE QUESTI PROGETTI PARLANO DI COSTI INACESSIBILI PER NOI TERRESTRI E FORSE ERA MEGLIO CHE FACEVO DI TUTTO PER COMPRARE QUEL PROTOTIPO CHE AVEVI SUL PALCO 16ANNI FA RISPARMIAVO PIU DEL DOPPIO.
TI VOGLIO FAR CAPIRE CARO PEPPINO CHE LA GENTE FINCHE NON HA LA MERDA ALLE GINOCCHIA NON CAMBIERA, MA DICO GINOCCHIA A QUALCUNO ADDIRITTURA IN BOCCA.
E CIO MI RENDE MOLTO TRISTE E SCONSOLATO DOVE ANDREMO'???????????????????????????????????
SALVATORE VISCA-caserta

salvatore visca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Il Sig. Ciardi non ha bisogno di essere difeso da me e spesso scrive cose che non condivido affatto.

Mi stupisce il fatto che lo staff permetta ad un essere inqualificabile come tal lorenzo puddu, di scrivere certe offese che, ovviamente, faccia a faccia non avrebbe nemmeno il coraggio di pensare.

Saletti Walter Commentatore certificato 22.03.07 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto mi riguarda, lo considero un elettore di sinistra, ovvero il peggio della società italiana, quella società che appoggia la mafia, l'evasione dei dipendenti pubblici (l'istat parla di circa il 53% di tutta l'evasione), che tenta i colpi di stato con la magistratura, che delinque taroccando appalti e che fa i brogli alle elezioni.
E non per ultimo RACCONTANO UN FRACCO DI PALLE!
Quindi non dategli ascolto! E' solo un cre.tino!

Lorenzo Puddu (non sono puddu)

SEI UN BABBEO !!

NON CONSIDERARTI DI DESTRA, QUELLI DI DESTRA CHE CI CAPISCONO QUALCOSA POTREBBERO PRENDERTI A CALCI !!!

PERCHE'?????

MA COME FAI A SCRIVERE :
"l'evasione dei dipendenti pubblici (l'istat parla di circa il 53% di tutta l'evasione), che tenta i colpi di stato con la magistratura, che delinque taroccando appalti e che fa i brogli alle elezioni.


L'EVASIONE DEI DIPENDENTI ?
AL 53% ?
TAROCCANO GLI APPALTI ?
TENTANO I COLPI DI STATO CON LA MAGISTRATURA ?


MA COME DIFENDI SIRC-ano, ANZI DIFENDI IL FEMMINIELLO, ECCO CHI ERA DI DESTRA.


TI CONSIGLIO L'ELETTROSHOCK !!


ALMENO FEDE CI GUADAGNA,E PURE MOLTO.

MA VOI FESSONI, COSA CREDETE DI ESSERE IMPRENDITORI ?
VOI NON AVETE GLI OCCHI PER PIANGERE.

NASCONDETEVIIIIIIIII!!!!

Alfredo Larducci 22.03.07 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera.
Arriveranno i tempi delle cupole con l'aria protetta, dove non mancherà ne aria ne acqua ne cibo. Saranno posti per pochi, ma sicuramente vi risiederànno i figli dei nostri dipendenti, i figli del tronchetto (sperando che lui paghi le sue colpe in un posto consono alle sue malefatte assieme ai nostri 24 parlamentari inquisiti)per i figli dei nostri banchieri, le generazioni future del cavaliere e via discorrendo.
Quelli che si prenderanno le colpe dei figli, saranno i poveracci che non hanno potuto permettersi di farli entrare nelle cupole, ma il popolo nel suo piccolo cotribuisce a questa causa e se come scrivi nel post 130 nazioni, da sei anni stanno discutendo sul da farsi, possibile che non si sia ancora arrivati, o se si è arrivati all'accordo, perchè non si applica? ( il sito indicato e sritto in inglese), ma anche se parlava inglese quel sito, ha reso idea sopratutto la foto dei due bambini africani gracili, osservare una carcassa di animale, e sapendo che sopratutto li incominciano i 30.000 morti per fame e sete, potevano essere le prossime vittime.
Siamo in 200.000 su questo sito , mettete giù un programma di volantinaggio e se ogniuno di noi si preocupa di recapitare questo programma, la popolazione saprà aderire nel giusto modo.
EVITIAMO LE CUPOLE-EVITIAMO LE CUPOLE........
Buonasera

Luigi Ardau 22.03.07 19:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo blog non mi permette di fare il copia e incolla per mostrarvi e farvi leggere come la VODAFONE SI RI FA su costi di ricarica ke sono stati aboliti.... andate sul mio blog http://ilpaneelerose.splinder.com/ oppure cliccate in basso a sinistra sul mio nome. Supposte vodafone ... ke porci quelli della vodafone....

Lino Barreca 22.03.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento

"Cari compagnucci" incazzatevi quanto credete, ma gli alleati Statunitensi sono delle egregie persone. Qualsiasi altra potenza militare del mondo,dopo oltre sessant'anni di "inculate" che abbiamo sistematicamente rifilato agli Usa, ci avrebbe occupato militarmente, facendoci fare la fine dell'Iraq, Vietnam e via discorrendo. Saluti prodiani.

Raffaele La Capria e quel che segue 22.03.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Ciardi. Questo fesso, tramite altri nick, insulta gli utenti.
..........................................
Non uso altri nick!!!!!!

Per niente al mondo mi priverei della gioia di mandarti a fare in culo
...col mio VERO nome!!!

antonio ciardi 22.03.07 19:08

......................

Si, e noi ci crediamo! Ahhahahaha

Antonio C. Commentatore certificato 22.03.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo gli idioti possono credere ad un autoattentato, ma vabbè, non vuoi rispondere del boeing che dici ha 45m di apertura alare, quando ne ha in realtà 38, del tipo di acciaio usato nelle torri gemelli, dei gradi raggiunti all'interno della torre, della pressione subita dal pilone centrale per poter cadere, del fatto che ci sono resti all'interno ed all'esterno del pentagono e diverse altre cazzate (tipo gli attentatori ancora vivi che ti sei "casualmente" dimenticato di dire che era PRESUNTI...conosci il significato di questa parola, no?)

non ti preoccupare silvia, persone con manie di protagonismo che sempre casualmente sanno tutto e più di tutti di ogni argomento che dice grillo e non ne troverai diverse nel blog.
daniele c. Commentatore certificato 22.03.07 18:39
CARO COGLIONE AL CUBO ci sono post su cui nemmeno intervengo ma..

per le torri gemelle a parte le 4 cazzate in termini costruttivi che hai scritto sopra

quello che tu chiami pilone centrale sono una serie di piloni i piloni centrali non sono caduti si sono sciolti cazzone

l'acciaio e acciaio e fonde a 1535 gradi quello standard poi ci sono leghe che fondono piu in alto

i gradi delle torri sono conosciuti e pubblici vi e una termografia della torre 2 15 minuti dopo l'impatto sono 120°

che non vi erano temperature elevate si vede dal filmato originale in quanto il fumo nero e carenza di ossigeno e senza ossigeno non c'e fiamma in piu si vede una ragazza che si affaccia dallo squarcio prodotto dall'aereo e a meno che non avesse una tuta ignifuga e un pinguino de longhi li non c'erano piu di 50 gradi

l'unico resto che c'e davanti al pentagono e un pezzo di fusoliera spesso 2 millimetri che nelle prime foto non c'era. se poi ti prendi la briga di esaminarlo ti accorgi che il lamierato ha la rivettatura verticale mentre quel modello di boeing cel'ha verticale i motori si sono sciolti ma sciolgono a piu di 2500 gradi mentre ahi corpi hanno rilevato le impronte. fa un piase ma va a caga va

marco fiaschi (dangerchoice) Commentatore certificato 22.03.07 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Alfredo Larducci 22.03.07 18:52

Purtroppo le cose andranno sempre male finchè ci saranno dei deviati mentali e sessuali come Alfredo Larducci. Questo fesso, tramite altri nick, insulta gli utenti.

Si tratta chiaramente di un elettore di sinistra, poichè non sembra in grado ne di ragionare, ne di riportare notizie in modo completo.

Si sa che l'incapacità di questo cr.etino da troppo tempo su questo blog.

Consiglio a tutti coloro che vengono infastiditi da questo incrocio tra un cane e un maiale di non rispondergli, di ignorarlo o, nel caso non ci riusciate, di trattarlo con sufficienza perchè trattasi di un povero idiota!

Per quanto mi riguarda, lo considero un elettore di sinistra, ovvero il peggio della società italiana, quella società che appoggia la mafia, l'evasione dei dipendenti pubblici (l'istat parla di circa il 53% di tutta l'evasione), che tenta i colpi di stato con la magistratura, che delinque taroccando appalti e che fa i brogli alle elezioni.
E non per ultimo RACCONTANO UN FRACCO DI PALLE!
Quindi non dategli ascolto! E' solo un cre.tino!

Lorenzo Puddu (non sono puddu) Commentatore certificato 22.03.07 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! STATE ZITTI! FATE FIGURE DI MERDA OGNI GIORNO!
BASTA COMUNISTI! ANDATE VIA!

Antonio C. Commentatore certificato 22.03.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa se m'intrometto Cicerone, ma un pò di conoscenza non guasterebbe: le privatizzazioni sono figlie della cultura capitalista, non vedo come potrebbero avere sbocchi diversi dagli attuali.
Una cortesia però, non dirmi che ci sono paesi dove funzionano, perché oltre che difficilmente sostenibile, ci vorrebbe un anno di statistiche per illustrarne i frutti sia positivi che negativi.
Aggiungo che il bello deve ancora venire, secondo me ovviamente.
Ciao.

Giorgio Sodano (giorgio sodano) 22.03.07 15:13
__________________________________________________

Forse hai ragione tu, solamente io me le immaginavo in una maniera un pochino differente probabilmente perchè sono un utopista da sempre.

Non mi sarei mai aspettato (almeno 15 anni fa) una privatizzazione dove la parte sana dell'azienda viene venduta a due centesimi, considerato anche la parte indebitata la quale però rimane a tracollo dello stato (cioè ciò che è successo con FS e Autostrade).

Tu dici che le cose "devono" andare così nei regimi capitalistici?
Io credo invece che se l'acquirente fosse stato Giorgio Sodano o Cicerone Paolo al posto di Benetton e altri soggetti ci avrebbero schiaffato in gattabuia un minuto prima di acquistare...

...con tanti saluti al capitalismo.

Paolo Cicerone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.07 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio Ciardi. Questo fesso, tramite altri nick, insulta gli utenti.
..........................................
Non uso altri nick!!!!!!

Per niente al mondo mi priverei della gioia di mandarti a fare in culo
...col mio VERO nome!!!

antonio ciardi Commentatore certificato 22.03.07 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo blog non mi permette di fare il copia e incolla per mostrarvi e farvi leggere come la VODAFONE SI RI FA su costi di ricarica ke sono stati aboliti.... andate sul mio blog http://ilpaneelerose.splinder.com/ oppure cliccate in basso a sinistra sul mio nome. Supposte vodafone ... ke porci quelli della vodafone....

Lino Barreca 22.03.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

@Alfredo Larducci 22.03.07 18:52

Purtroppo le cose andranno sempre male finchè ci saranno dei deviati mentali e sessuali come Alfredo Larducci. Questo fesso, tramite altri nick, insulta gli utenti.

Si tratta chiaramente di un elettore di sinistra, poichè non sembra in grado ne di ragionare, ne di riportare notizie in modo completo.

Si sa che l'incapacità di questo cr.etino da troppo tempo su questo blog.

Consiglio a tutti coloro che vengono infastiditi da questo incrocio tra un cane e un maiale di non rispondergli, di ignorarlo o, nel caso non ci riusciate, di trattarlo con sufficienza perchè trattasi di un povero idiota!

Per quanto mi riguarda, lo considero un elettore di sinistra, ovvero il peggio della società italiana, quella società che appoggia la mafia, l'evasione dei dipendenti pubblici (l'istat parla di circa il 53% di tutta l'evasione), che tenta i colpi di stato con la magistratura, che delinque taroccando appalti e che fa i brogli alle elezioni.
E non per ultimo RACCONTANO UN FRACCO DI PALLE!
Quindi non dategli ascolto! E' solo un cre.tino!

Lorenzo Puddu (non sono puddu) Commentatore certificato 22.03.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Dario,il più delle volte sono d'accordo con te ma non quando te la prendi coi radicali gli unici a mio parere a cui bisogna dare atto che le loro lotte sono state estremamente importanti per il nostro arretrato paese. le loro lotte per i diritti civili sono state le uniche cose rivoluzionarie che l'Italia ha visto negli ultimi decenni. La Bonino poi si distingue nettamente in senso positivo dalla media dei politici nostrani. saluti

marco aurelio 22.03.07 18:50

****
Chiaramente ho parlato di Capezzone e della Bonino in quanto solo i parlamentari (i radicali in generale) che piu di chiunque altro sono in prima linea nel discorso droga.
Le droghe poi non hanno colore politico, ne fanno uso a destra come a sinistra e come al centro. Io sono contrario, vieterei anche il tabacco e l'alcool, perchè poi alla fine queste cose cominciano ad avere un costo sulla società non indifferente.

Dario Mantova Commentatore certificato 22.03.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Come molte altre persone responsabili nel mondo cerco ogni giorno di rendere il meno grande possibile la mia "impronta ecologica" boicottando, firmando petizioni, risparmiando energia...eppure spesso mi assalgono i momenti di sconforto e la frustrante impotenza di fronte al totale disinteresse di governi e aziende in merito alla questione ambientale...per molti aspetti ringrazio la sorte per avermi fatto nascere in Occidente, carico di benessere, ma ultimamente il sentimento che più mi identifica nell'Occidente e nella sua memoria storica è il senso di colpa e la vergogna: noi e i nostri avi abbiamo colonizzato e devastato, inquinato alla morte il nostro pianeta, condotto alla fame i 3/4 degli abitanti della Terra; e la cosa mostruosa è che il nostro benessere attuale, al quale, lo ammetto, neanch'io saprei rinunciare tanto facilmente, lo dobbiamo aproprio alla complessa interazione di tutte queste atrocità; andiamo in giro a fare guerre con la presunzione di esportare la nostra "civiltà" quando siamo la civiltà più devastante che esista! Abbiamo saputo cerare idee e correnti di pensiero che ritengo meravigliose, ma non abbiamo saputo sfruttarle: sono altre le invenzioni dell'Occidente, il consumismo sfrenato e la divinizzazione del profitto, che oggi sembrano monopolizzare la nostra vita. Anche ultimamente sento parlare in TV della possibilità di adottare forme di energie rinnovabili ecc. sempre in relazione ad un profitto economico, alla condizione che il mercato e le aziende non subiscano danni; le Multinazionali sono persone giuridiche con il solo obiettivo del guadagno, niente morale...e allora mandiamo tutto affan..!! Scusate ma sono un po' demoralizzato!!

Marco Casola 22.03.07 19:05| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |