Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Fidel e il futuro del mondo


Fidel_Castro.jpg
immagine di rikk_dn

Il costo del mais sta aumentando. Il motivo: il mais serve a produrre etanolo, il nuovo petrolio verde. Il costo del combustibile diminuirà, quello del pane e della carne aumenterà. Questo nei Paesi ricchi, in quelli poveri aumenteranno solo i morti di fame e le esportazioni di etanolo.Il cibo deve essere energia per l’uomo non per le macchine.
Fidel Castro ha fatto alcune riflessioni sul quotidiano Granma, dopo otto mesi di silenzio, sul lancio dell’era dell’etanolo da parte di George W. Bush. E’ preoccupato. In futuro non si toglierà più il petrolio di bocca ai Paesi in via di sviluppo, ma direttamente il pane.

“Più di tre miliardi di persone nel mondo condannate ad una morte prematura. Non si tratta di una cifra esagerata ma prudente. Ho meditato molto su questo dopo la riunione tra il presidente Bush e i fabbricanti nordamericani d’automobili. Lunedì 26 marzo la sinistra idea di trasformare gli alimenti in combustibile è stata definitivamente fissata come linea economica della politica estera statunitense.Il Presidente ha sollecitato il Congresso ad avanzare rapidamente nell’introduzione di una legislazione proposta recentemente dal Governo per ordinare l’uso di 132 miliardi di litri di combustibile alternativi per il 2017 e per imporre parametri più esigenti di consumo del combustibile nelle automobili. Bush si è riunito con il presidente del consiglio e direttore generale della General Motors Corp., Rich Wagoner; con il direttore generale di Ford Motor Co., Alan Mulally e con il direttore generale del gruppo Chrysler di Daimler Chrysler AG, Tom LaSorda.
Penso che ridurre e riciclare tutti i motori che consumano elettricità e combustibile sia una necessità elementare e urgente di tutta l’umanità. La tragedia non consiste nel ridurre questi costi energetici, ma nell’idea di trasformare gli alimenti in combustibile.
Oggi si sa con precisione che una tonnellata di mais può produrre in media soltanto 413 litri di etanolo. Il prezzo medio del mais nei porti degli Stati Uniti è di 167 dollari la tonnellata. Sono necessari 320 milioni di tonnellate di mais per produrre 35 miliardi di galloni di etanolo. Il raccolto del mais negli USA nel 2005, secondo i dati della FAO, è arrivato a 280,2 milioni di tonnellate. ... Applicate questa ricetta ai paesi del Terzo Mondo e vedrete quante persone non consumeranno più mais tra le masse affamate del nostro pianeta. O peggio: concedete ai Paesi poveri prestiti per finanziare la produzione di etanolo dal mais o da qualsiasi altro tipo di alimento e non rimarrà in piedi nemmeno un albero per difendere l’umanità dal cambiamento climatico.
Altri paesi della parte ricca del mondo hanno programmato di usare non solo mais, ma anche grano, semi di girasole, di colza ed altri alimenti per la produzione di combustibile. Per gli europei sarebbe redditizio importare tutta la soia del mondo allo scopo di ridurre il consumo di combustibile delle loro automobili ed alimentare i loro animali con i suoi residui, ricchi di tutti i tipi di aminoacidi essenziali. Tutti i Paesi del mondo, ricchi e poveri, senza eccezione alcuna, potrebbero risparmiare miliardi di dollari in investimenti e combustibile semplicemente sostituendo tutte le lampadine incandescenti con lampadine fluorescenti, cosa che Cuba ha fatto in tutti le case. ...
Dall’agenzia ufficiale di notizie sui problemi economici e sociali del mondo: la TELAM. Cito testualmente:
“Circa due miliardi di persone, da qui a 18 anni, abiteranno in Paesi e regioni dove l’acqua sarà un lontano ricordo. Due terzi della popolazione mondiale potrebbero vivere in luoghi dove questa scarsità potrebbe produrre tensioni sociali ed economiche di una tale portata da provocare guerre per il prezioso ‘oro azzurro’”.
Secondo il Consiglio Mondiale dell’Acqua (WWC) nel 2015 il numero di abitanti colpiti da questa grave situazione aumenterà fino a raggiungere i 3 miliardi e 500 milioni di persone.”
Fidel Castro.

Articolo completo.

4 Apr 2007, 22:55 | Scrivi | Commenti (1294) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Decisamente più conveniente il biometano, prodotto con reflui di fogna e scarti di zootecnia..

Paolo M. Commentatore certificato 16.11.10 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi stupisce e mi fa sorridere la visione dell'agricoltura che hanno taluni amministratori ,che non fanno i conti con l'unico vero dio che ci governa tutti quanti: Il mercato .
E' utopico frenare lo sviluppo immobiliare e industriale ( ma quest' ultimo si è già frenato da solo) e pensare di controbilanciare la partita ritornando a un'agricoltura dei tempi che furono.
E' una visione miope e onirica di chi non vuole fare i conti con la realtà di un mondo che ai campi da coltivare preferisce i campi.....da calcio.

Saluti


Danilo Villa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.08 10:01| 
 |
Rispondi al commento

O' Beppe, sta storia dei biocarburanti non torna.

Se si guarda i grafici, l'impennata dei prezzi non segue quella della produzione di combustibile,(vedi 2006)anzi sembra che qualcuno ci marci.

L'aumento del prezzo del cibo e gonfiato dalle multinazionali per faforire il petrolio o peggio il nucleare.

Quando a furor di popolo si metteranno al bando i biocombustibili, qualche potente festeggerà

le capacita produttive agricole sono gestite dall'economia.

A questo fabbisogno di cibo/combustibile non ho visto corrispondere incentivi alla produzione in nessuna nazione.

se i biocarburanti fossero la strada da seguire
si dovrebbero coltivare a grano anche le aiuole, anche a costo di dar ragione al duce.

Mi pare quindi che non sia l'uso di bio carburanti
ad affamare i popoli ma l'ennesimo tentativo di lavaggio del cervello messo in atto dai burattinai

per portare un esempio anche oggi ho bruciato, per la pulizia di un piccolissimo bosco, una quantita di biomassa che immessa in un gasogeno (una stufa particolare che produce metano) avrebbe alimentato un auto o un gruppo eletrogeno per parecchie ore.

I boschi italiani sono in abbandono storico, pulendoli si produrrebbe lavoro e energia,
ma nessuno lo dice, anzi nessuno sa più cosa è un gasogeno ne come funziona.( se a qualcuno interessa ho trovato schemi di fabbricazione del'30, e stato inventato in italia ed un qualsiasi meccanico può metterlo in opera, prossimamente lo costruirò)

per finire, beppe, le tecnologie ci sono, sia per sfamare che per produrre energie, è la volontà dei potenti che manca.

Saluti

Guido Dell'Amico () Commentatore certificato 22.04.08 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Amici,penso che al di la di tante parole sia meglio rimboccarsi le maniche e ,senza perdere altro tempo,mettersi a zappare un bel pezzo di terra,andare a farsi la propria legna,allevarsi il proprio animale,farsi il pane in casa,macinare il proprio grano,fare il proprio vino,come facevano mio nonno e mia nonna sino a poco tempo fa senza perdere troppo tempo davanti ad un televisore o ad uno schermo di computer.(FACENDO ANCHE 11 FIGLI)
BISOGNA MUOVERSI (FA BENE ANCHE AL FISICO)
E sopratutto si riesce a mandare un pochino affanculo tutto il sistema......hahahahahaha

paolo romby 22.04.08 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la marijuana protresti produrre biocarburante e, infinitamente di più, senza togliere una mollica di pane dalla bocca di alcuno. Per non parlare di oli nutrienti dai semi e vere medicine.
Questa pianta può salvare il mondo.
Dissipate l'ignoranza e vedrete la luce.

Gabriele Giuliani 22.04.08 10:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie.

Paolo Insinuatore 22.04.08 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi fanno pena quelli che riducono sempre il tutto a comunismo e fascismo...
Io direi piuttosto interesse finanziario e tutela dei diritti umani..
A voi accostare le ultime 2 alla realtà odierna.

Alberto Tori Commentatore certificato 22.04.08 01:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

lol

Michele Lan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.08 00:03| 
 |
Rispondi al commento

ho una certa esperienza in agricoltura e sulle fonti energetiche alternative e ritengo che sia possibile produrre energia dai vegetali senza influire sui prezzi. le colture oleaginose non possono essere riseminate nello stesso terreno senza impoverirlo e così per i cereali (mais, frumento)per l'etanolo.Il problema relativo al prezzo è la maggiore richiesta da parte dei paesi ex-poveri che con l'export vantaggioso non stanno più controllando la razione giornaliera minima a cui erano abituati. E' arrivato anche per loro un dopoguerra e un boom economico mentre il territorio coltivabile (molto spesso in maniera arcaica) è lo stesso se non diminuito. I tanti asiatici non mangiano più un pugno di riso bensì 2/3 moltiplicati per 2.5 Mld. Aggiunto a questo mettiamo gli speculatori o banchieri alimentari che gestiscono i granai forziere limitando la vendita per fare "lievitare" i prezzi, la stessa cosa che viene fatta per il petrolio e derivati.
Purtroppo le colture alimentari e l'agricoltura vengono considerati come produzioni industiali a ciclo continuo, come una catena di montaggio, mentre i nostri avi sapevano che bisogna rispettare e nutrire il terreno perchè questo possa esssere produttivo.
Termino con una domanda: vi siete mai domandati quale è la percentuale di biodiesel che viene miscelata al gasolio, avete mai visto in Italia distributori di biodiesel, quanti ettari ci sono in Italia seminati a colza o altre colture destinate a combustibile?

Marco Benazzi 21.04.08 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Il futuro...se mai ci sarà e come sarà...Attorno a me vedo le persone che non si curano del loro mondo,spreco di acqua,energia,benzina e tutto quello che gli va dietro.Due giorni leggevo ALLARME API,anche loro sono in pericolo e quando parlo di questi problemi la gente mi prende in giro,mi ridono in faccia,questo è quanto sta a cuore alla gente.RIDERE....Per quanto io faccio il possibile nel mio piccolo a risparmiare in tutto, ci sono altre mille...... persone.... che sprecano tutto.Di cuore SPERO che CAMBI QUALCOSA o questo MONDO ci CAMBIA I CONNOTATI A TUTTI......C é POCO DA RIDERE E MOLTO DA FARE ....Natascia Nanni

Natascia Nanni 21.04.08 22:46| 
 |
Rispondi al commento

(1) OUTLET LUCANIA O TERRA DELLA LUCE DEL SOLE NASCENTE?
Prima in Basilicata, già Lucania, c’era, a causa della povertà di questa terra, l’emigrazione delle braccia al ritmo di un noto adagio che recitava: “Se sei brutto ti tirano le pietre”. Ora, a causa dell’attuale “ricchezza” (Petrolio, Fiat, Fondi UE – per quest’ultimi si può affermare, senza tema di smentita, che non è vero che la Basilicata è l’unica regione a sfruttarli tutti se si considera che alcuni di questi, ad esempio, sono scomparsi con un colpo di bacchetta magica dopo che è stata pronunciata la famosa formula, qui riveduta e corretta: “Bibbidi-Bibbibo-Bubbico” per finanziare un’impresa di bachi da seta mai apparsi in terra lucana) c’è l’emigrazione dei cervelli al ritmo incalzante dello stesso adagio che rincarava la dose con: “Se sei bello ti tirano le pietre”. Se nel primo caso le pietre erano “meritate”, nel secondo la colpa va cercata in colui che le scaglia. Ad ogni modo la verità, che nasce da questo paradosso, è che noi lucani, comprese le future generazioni, siamo stati venduti ai poteri occulti (lobby, massoneria, servizi deviati dello Stato, malavita organizzata, ecc.) al prezzo di una scodella di lenticchie. Questa terra è diventata crocevia di traffici illeciti: sparizione di rifiuti altamente tossici e di esseri umani, nonché di delitti inspiegati che hanno addentellati sparsi per il mondo (l’inchiesta di Ilaria Alpi in Somalia ne è un esempio emblematico). Il Parco Nazionale della Val d’Agri è solo il fumo gettato negli occhi dei lucani. Dopo il danno, la beffa. Su questo suolo sorge il più grosso giacimento petrolifero d’Europa. La crosta terrestre di questa valle sta crepando (lesionandosi oggi e … chissà! Sprofondando domani) sotto i colpi inferti dalle trivelle e a causa dello svuotamento da estrazione. Per via di quest’ultimo le falde acquifere soprastanti i giacimenti si stanno abbassando, con la conseguente sparizione delle sorgenti, e mescolandosi con il petrolio.(continua)

Antonio A. Commentatore certificato 03.04.08 09:18| 
 |
Rispondi al commento

(2) continua dal punto (1)
Prima che quest’ultimo tornerà a sedimentarsi, liberando l’acqua dalle impurità, ci vorranno tempi biblici. Maledette sanguisughe! Che voi possiate annegare nel petrolio che “succhiate”, così come chi affoga nel proprio sangue. Estrarre, oltreché innaturale, è immorale. Continuando di questo passo andremo allegramente sull’orlo del baratro per precipitarvi dentro. Ma una soluzione c’è. Se solo noi tutti iniziassimo una volta per tutte ad avere la consapevolezza che il futuro dobbiamo tenercelo ben stretto nelle nostre mani e non affidarlo in quelle incoscienti dei politici che, già prima di essere eletti, sono stati “sequestrati” dalle lobby (sostenute da scienziati prezzolati) di cui innanzi, solo allora potremmo dirci ospiti degni del suolo che calpestiamo. Procederemo, altrimenti, sempre come quel bambino che inizia a muovere i primi passi e le cui gambe vanno nella direzione opposta all’obiettivo che vuole raggiungere, perché non sono ancora ben coordinate con gli occhi. Saremo degli eterni schizofrenici. Infatti la logica comune suggerisce talune soluzioni ai problemi. La “politica” delle altre è in tutt’altra direzione. Dobbiamo trasformarci da consumatori a datori di lavoro. Protagonisti delle nostre scelte. E’ giunto il momento di usare l’intelligenza. Del suo buon uso, prima o poi, ci verrà chiesto conto. Ricordate la parabola evangelica dei talenti? No! Non sto delirando libertà contro il servile buon senso da più parti, pappagallescamente, invocato. Occorre avere il coraggio di rivedere l’attuale modello di vita, senza poi troppi sconvolgimenti. E come? Noi lucani siamo favoriti dalla natura (una volta tanto), ma dobbiamo spostare l’attenzione dal sottosuolo al cielo. (continua)

Antonio A. Commentatore certificato 03.04.08 09:16| 
 |
Rispondi al commento

(3) continua dal punto (2)
Possiamo permetterci il lusso di snobbare il petrolio, rivolgendoci ad una fonte energetica alternativa che ha dato origine al nome Lucania: terra della luce del sole nascente (da qui le ore ante-lucane), che deriva da una radice indo-europea luc o dal nome di un antico popolo proveniente dall’Anatolia-Turchia, i Liky. Una luce adamantina che, oltre alla grande capacità di assorbire e condurre il calore, ha in comune con il diamante la limpidezza e ancor più il candore, trasmettendo una luminosità speciale, capace di far brillare della natura anche il più sottile filo d’erba. Ciò che gli antichi avevano scoperto empiricamente viene, oggi, confermato dagli scienziati (non quelli prezzolati). Secondo i dati UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) la Lucania, assieme alla Turchia (a volte ritornano e tutto torna), è una delle zone che ha la più grande quantità di irraggiamento solare del bacino del Mediterraneo. Una vera pacchia per gli impianti fotovoltaici e solari termici (quest’ultimi si possono facilmente autocostruire). Interessante è il rapporto: 1 mq di pannello solare = 1 barile di petrolio. Se in occasione della volontà manifestata, illo tempore, dal Governo di costruire qui in Basilicata il deposito nazionale delle scorie radioattive protestai: “Anche le formiche nel loro piccolo si ... Scanzano”, ora suggerirei di seguire l’esempio de “i ribelli dell’energia”, gli abitanti di Schönau, un piccolo centro della Foresta Nera - Germania i quali, dopo Chernobyl, acquistarono la rete elettrica locale e cominciarono a produrre energia per proprio conto (pur avendo una quantità di irraggiamento solare di gran lunga inferiore alla nostra), sganciandosi dalle centrali atomiche per dimostrare che era possibile rinunciare al nucleare. Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.tecnosolarpz.it
Antonio Adobbato, poeta e novelliere lucano

Antonio A. Commentatore certificato 03.04.08 09:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

come al solito le informazioni che riusciamo a recuperare ci gettano nel caos...a chi affidarsi? cos'e' meglio il petrolio e continuare a morire di cancro o l'etanolo e morire di fame e di sete? le altre fonti veramente alternative perennemente occultate sicuramente non possono sostituire da subito i sistemi inquinanti esistenti per via degli enormi investimenti nel cambiare tipologie di "motori".
mi domando se comunque fosse meglio l'etanolo da subito per smettere di dipendere dal petrolio aspettando che la smettano di raccontarci balle sulla mancanza di energie veramente pulite rinnovabili e non dannose...
...IL PENSIERO PIU' CHE LECITO E': CAMBIA IL COMBUSTIBILE MA IL SISTEMA NON CAMBIA FINCHE SARA' IN MANO ALLE STESSE PERSONE

sergio fossati 13.12.07 14:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare che Fidel Castro pur essendo un dittatore è una figura positiva per il suo paese e un esempio per tutta l'America Latina. Il socialismo cubano è un modello di sviluppo e di governo per la maggior parte dei popoli dell'America Latina, perchè pur non essendo una democrazia, dà loro la possibilità di studiare, di mangiare, di vivere decentemente e di poter essere curati con la miglior struttura sanitaria dell'intera America del Sud. A chi vuole porre l'accento sulle mancate libertà espressive che gravano su Cuba, voglio fare presente che per la totalità dei restanti Paesi del SudAmerica sono le multinazionali, la Cia, le Mafie, gli EX-Nazisti, i Dittatori LIBERAL addestrati a West Point in USA.... A GOVERNARE QUESTE POPOLAZIONI DEFINITE "DEMOCRATICHE". In Bolivia i contadini lottano per avere il diritto all'Acqua (oggi privatizzata). Le FARC in Colombia lottano per il controllo del potere (cocaina) contro la CIA e le unità Paramilitari Fasciste che oggi sono l'espressione di governo. In Messico l'EZNL sta ottenendo successi politici anche al di fuori del CHIAPAS, mettendo in difficoltà il Presidente FOX, ex-super direttore della COCA-COLA. Lula è una deriva a sinistra del Brasile, che con difficoltà sta calpestando privilegi e arroganze di una certa classe elitaria. Chavez è il nemico numero 1 in USA perchè privatizza le materie prime cacciando le multinazionali (vedi petrolio).

LA SINISTRA E IL SOCIALISMO IN AMERICA DEL SUD SONO LA CONTINUAZIONE DEL SOGNO DI SIMON BOLIVAR, GARIBALDI, ZAPATA E CHE GUEVARA. PERSONAGGI ASSOLUTAMENTE LONTANI DALL'ESSERE CHIAMATI DITTATORI.... CASOMAI LIBERATORI DALL'OPPRESSIONE E SOGNATORI, SI SOGNATORI PERCHE' RENDERE IL SUD AMERICA AUTODETERMINATO E LIBERO DA INGERENZE E' UN SOGNO CHE DURA DA 200 ANNI.

Riccardo Brandtner Commentatore certificato 24.11.07 13:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

SE IO FOSSI MINISTRO (CANZONE)
di Severino Verardi

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

Severino Verardi 10.11.07 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Salve!

Fidel, pur essendo un dittatore, non è DEL TUTTO STRONZO, perché almeno la necessità dettata dall'embargo ha aguzzato l'ingegno di Cuba.
Una medicina eccellente, ed ora pure le lampadine.
Non sto lodando Castro (lungi da me), ma sto dicendo: l'Europa deve aspettare di essere POVERA come Cuba per svegliarsi?

E sì, con la pretesa dell'energia pulita, la leadership USA ci serve sul piatto questa distopia a base di etanolo, condita di fame dei poveri.
L'etanolo, acché mi risulta, NON è meglio degli altri combustibili.
Si ottiene solo da un mezzo più rinnovabile... e cosa basta fare per assicurarcela?
TOGLIERE IL POCO CIBO DI CUI DISPONE AL TERZO MONDO.

E la questione dell'acqua, pur essendo inerente all'immediato futuro, è IGNORATA COME "chimera rossa" da certe persone!
Mi scuote invece l'idea che già la mia generazione, nel bel mezzo della gioventù (sono del 90, dunque 2015), possa soffrire la sete...

Bah.

Jacques Bonhomme (metalhead) Commentatore certificato 09.11.07 16:14| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
non so se ho ricevuto dei voti e nemmeno mi
interessa. Ho comunque notato che i commenti
più votati sono solitamente i peggiori: dato
che ho l'impressione che IL VOTO dei votanti
(nella maggioranza dei casi) non brilli di
molta razionalità . . .

Severino Verardi 08.11.07 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Premessa se al posto della parola lavoro, nell'articolo 1 della nostra costituzione (italiana), si sostituisse la parola "pane" non sarebbe poi cosi sbagliato!

Spesso hai chiamato in causa la piccola Svizzera ... Corriere del Ticino di oggi 31.10.2007:
Il pane aumenta anche in Svizzera! previsto un aumento medio di CHF. 3.-- (poco meno di due euro) MENSILI PER NUCLEO FAMIGLIARE ???????

http://www.cdt.ch/servizi/primapagina/prima.pdf

Mi era parso di capire che in Italia si parla di aumenti che vanno dal 30 al 50% al kg ?!
Ora immagino che su base mensile per un nucleo famigliare italiano il totale sia di molto, diciamo pure di troppo, superiore a questi 2 euri sivzzeri!!! e gli stipendi sappiamo che sono molto superiori dalle mie parti, come si spiega?
A cappello é veramente triste che la spiegazione diffusa(bugia!), per assurdo che sembri, é l'impiego delle materie prime per i bio combustibili che in realtà sembrerebbero una cosa utile e intelligente.

Insomma in un modo o nell'altro finisce sempre con una fregatura e viste le ragioni sto giro é per una nobile buona e necessaria ragione, insomma sempre LI so si piglia ma sto giro in modo ecocompatibile.
forse ci vuole un Vday anche per i panettieri italiani!!!!

Saluti.

andrea pistoia Commentatore certificato 31.10.07 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Premessa se al posto della parola lavoro, nell'articolo 1 della nostra costituzione (italiana), si sostituisse la parola "pane" non sarebbe poi cosi sbagliato!

Spesso hai chiamato in causa la piccola Svizzera ... Corriere del Ticino di oggi 31.10.2007:
Il pane aumenta anche in Svizzera! previsto un aumento medio di CHF. 3.-- (pocomeno di due euro) MENSILI PER NUCLEO FAMIGLIARE ???????

http://www.cdt.ch/servizi/primapagina/prima.pdf

Mi era parso di capire che in Italia si parla di aumenti che vanno dal 30 al 50% al kg ?!
Ora immagino che su base mensile per un nucleo famigliare italiano il totale sia di molto, diciamo pure di troppo, superiore a questi 2 euri sivzzeri!!! e gli stipendi sappiamo che sono molto superiori dalle mie parti, come si spiega?
A cappello é veramente triste che la spiegazione diffusa(bugia!), per assurdo che sembri, é l'impiego delle materie prime per i bio combustibili che in realtà sembrerebbero una cosa utile e intelligente.

Insomma in un modo o nell'altro finisce sempre con una fregatura e viste le ragioni sto giro é per una nobile buona e necessaria ragione, insomma sempre LI so si piglia ma sto giro in modo ecocompatibile.
forse ci vuole un Vday anche per i panettieri italiani!!!!

Saluti.

andrea pistoia Commentatore certificato 31.10.07 09:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
vi seguo da tanto e da qualche tempo ho deciso di rendere effettive e pratiche alcune idee che con voi ho in comune.
infatti dopo aver investito in terreni ora sto per presentare un progetto di costruzione di un impianto a biogas.
se qualcuno ha informazioni utili riguardo la normativa, i finanziamenti, le fonti più produttive e qualsiasi materiale inerente il biogas, me lo posti pure all' email: marcobiffimb@libero.it.
tutto l'aiuto che mi darete sara utile allo scopo.
grazie e non mollate.


marcello b. Commentatore certificato 28.10.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
vi seguo da tanto e da qualche tempo ho deciso di rendere effettive e pratiche alcune idee che con voi ho in comune.
infatti dopo aver investito in terreni ora sto per presentare un progetto di costruzione di un impianto a biogas.
se qualcuno ha informazioni utili riguardo la normativa, i finanziamenti, le fonti più produttive e qualsiasi materiale inerente il biogas, me lo posti pure all' email: marcobiffimb@libero.it.
tutto l'aiuto che mi darete sara utile allo scopo.
grazie e non mollate.


marcello b. Commentatore certificato 28.10.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Questione etanolo?????????
Bel problema, nel mare di informazioni giuste ed inquinate che si trovano oggi giorno io sonosolo sicuro di due cose:
1: il mondo e governato da un dio, il denaro, e non ci saranno leggi che, se questa fonte si sviluppera, impedira deforstazioni, guerre per acqua, morti, etc....
2: senza dubbio penso che bruciare etanolo o petrolio sia meno dannoso il primo, ma proprio qui nasce il problema, ossia, possibile che non si possa investire in una nuova tecnologia, ad esempio intervenendo sulle stesse piante di mais, raddoppiandone la produzione di mais e resistenza a malattie? siamo nel 2007 e mi chiedo come mai si preferisce disboscare 1 ettaro di foresta amazzonica per ricavare 1 t di mais in un anno quando, investendo in tecnologie si potrebbe ricavarne 10t in sei mesi in campi attualmente gia coltivati.
ve lo dico io il perche, INTERESSE, INTERESSE E ANCORA INTERESSE di grandi aziende o politici. Come si farebbero poi a giustificare le guerre? come si farebbe poi a mantenere alti i profitti delle enormi societa? come si potrebbe mantenere l attuale livello di supremazia tra i vari stati se i cambiamenti avenissero velocemente?Come?
Per concludere vi ricordo che la macchina ad acqua non e fantascienza ma realta, realta comprata dalle grandi sorelle petrolifere le quali minacciano attacchi legali milionari a chi si volesse imbattere a temi cosi scottanti anzi, correggo, milionari.

davis dan 24.10.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo disgustoso Beppe che si pubblicizzi un tiranno che da 50 anni costringe il suo popolo alla fame. Viene da chiedersi se la colpa è degli Stati Uniti o del barbone comunista. Ma l'idea che sia il sistema a non funzionare e non gli embarghi dei paesi capitalisti? Per carità sembra sempre che qualcuno voglia mettere in risalto almeno la buona volontà del Fidel, ma se un sistema non regge, non regge, punto. Ma sara un caso che in ogni paese il sistema comunista sia fallito? Io non penso, poi se ci sono dei valori salvaguardiamoli, ma non potete chiedere galera per gli assassini e gli stupratori in italia e poi mi innalzate a prodigio il barbone comunista che di gente ne ha sterminata a centinaia. Passo e chiudo. Hasta la "f..a" siempra.

mauro capetti 15.10.07 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei chiedere qualche informazione su di un problema di cui si parla poco, quello dei biocombustibili, in particolare l' etanolo; da molti osannato da altri bastonato.
Sembra infatti che se per alcuni studiosi, ecologisti e politici, l' etanolo sia un elemento da incentivare nella produzione di energia per altri sia solo una enorme truffa.
Le tesi che questi riportano sono le seguenti:
1. rende il 20% in meno in chilometraggio rispetto ai tradizionali;
2. costa di più delle tradizionali fonti fossili (idrocarburi) tra prezzi diretti e sussidi;
3. permette di spendere una fortuna in tasse per sussidi ai produttori;
4. consuma più energia da fonti fossili di quanta se ne riesca a ricavare usandolo;
5. richiede l’uso massiccio di acqua, fertilizzanti, terra e intasi i sistemi di trasporto durante il processo di produzione;
6. riduce forzatamente il consumo di mais per bruciarlo nella nostra auto, e ultimo
7. rappresenta contemporaneamente uno stop alla ricerca di vere fonti di energia alternativa,e un ritorno a epoche a bassa tecnologia in cui l’uomo bruciava le piante come carburante.
Mettendo insieme questi elementi, gli scienziati (Pimentel e Patzek ) hanno dimostrato che l’etanolo da mais è in grado di fornire il 29% di energia in meno di quella richiesta per la sua produzione (gli altri tipi di alcool arrivano fino al 59% di perdita netta di energia). Questo senza tenere conto dell’uso del suolo e dei sussidi elargiti ai produttori.
Gli economisti che seguono il caso sostengono che si sta creando una bolla di investimenti in questo settore, direttamente alimentata dai sussidi di stato, cosicché l’etanolo si può accostare comodamente alle altre già iperinflazionate merci.
Alcuni studiosi di questi biocarburanti portano ad esempio il Brasile.
Infatti oggi il Brasile è il più grande produttore sia di zucchero che di etanolo.
In Brasile infatti, grazie al programma “Proálcool”, varato nel 1975, il 90% delle auto sono in grado di funzionare ad etanolo,

Mattia Colussi 09.10.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=fE4-AYhMox


Per quelli che voggliono sapere la vera realta "CUBANA".
Vai a Cuba non come turista in albergo.Meglio vivi giorno dopo giorno con una semplice famiglia Cubana ed vedrai...Non tutto quello che diccono i turisti "molti cercando donne di facile costume ,che ce ne sono tante)....ed la verita.
Guardate.
www.youtube.com
and search for "FIDEL CASTRO".....

Dopo me diranno cosa pensate.......
CHAVEZ+Fidel(Petroleo + Medici VOLUNTARIOS(non guadagnano.....Ma il petroleo non ce dall popolo cubano ed si per Fidel Castro(MILITARI).

Per parlare di CUBA ,informatevi prima ...vi prego ...

Grazzie

antonio gomez Commentatore in marcia al V2day 04.10.07 13:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
Colgo l'occasione dell'intervista di Fidel, per porre alcune domande e osservazioni a te, e ai nostri amici commentatori. Ho 34 anni, e mio padre, mio nonno e mio suocero, che di anni ne hanno più del doppio, continuano iperterriti a sostenere e dire sempre la stessa frase " SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO", riferita al periodo Fascista. Non lo accetto e soprattutto non accetto la DITTATURA, ma onestamente diciamoci la verità una volta e x sempre, senza equivoci ne malintesi, escludendo dai nostri pensieri un ritorno al passato, Le uniche cose positive fatte realmente x il cittadino Italiano sono state fatte dall'era Fascista, e cioè ASSEGNO FAMILIARE - ASSEGNO DI MANTENIMENTO/SOSTEGNO - MOBILITA'/CASSA INTEGRAZIONE - SERVIZIO DI LEVA RETRIBUITO - AUTOSTRADE - PONTI E TANTE TANTE ALTRE - Mancava il cibo, ma c'era disciplina e sicurezza nelle strade - Mancava la Democrazia, ma in cambio chi commetteva 1 reato veniva punito severamente, e ricordiamoci che stiamo parlando di una dittatura NON TECNOLOGICA - Confermo che NON approvo la DITTATURA, ma ditemi una sola cosa fatta x noi cittadini, intesi come lavoratori dipendenti, dal governo di dx e di sx - Ditemi che a distanza di 30 anni il vostro stipendio sia aumentato di almeno 1 euro, in base al tenore di vita - C'era una legge SACRA X I LAVORATORI DIPENDENTI, quella della scala mobile, abolita e disintegrata dal governo di dx, e mai ripresa da quello di sx - Sono stato a Cuba, e malgrado la tanta povertà, i cittadini Cubani sono fieri e contenti del loro traghettatore, in quanto solo il 4% di essi non ha un lavoro, e solo il 16% non ha un tetto (BARRACCA) sulla testa - LAVORO E CASA, IL SOGNO DEL 48% DEGLI ITALIANI - A VOI LE CONCLUSIONI

massimiliano g. Commentatore certificato 28.09.07 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Peppe,
per esigenze lavorative sono spesso in giro per il mondo confrontandomi per la maggior parte delle volte con gente più giovane di me. Considerando che ho 34 anni, mi chiedevo, come mai in Italia se non compi 50/60 anni non capisci un c....,?. In Italia i veri posti decisionali, strategici, in economia come in politica, in sanità come nell'istruzione etc etc. sono occupati da persone che hanno ormai una certa età, privi quindi di quel fuoco che è puramente caratteristica dell'universo giovanile. NON HANNO PIU' SOGNI !!! NON HANNO PIU' NE LA FORZA NE LA VOGLIA DI CAMBIARE QUESTO SCHIFO DI MONDO!! E pensare che gran parte dell'attuale classe dirigente appartiene a quella generazione di contestatori (rivoluzionaria) che negli anni '60 volevano cambiare il mondo.(PERDONAMI) Una generazione di FALLITI!, TRADITORI dei loro stessi ideali.Che mondo ci lasciano?. Era questo quello che sognavano per noi, per i nostri figli, per le future generazioni?.Con questo non voglio contestarti, anzi sono felicissimo di quello che stai facendo e come lo stai facendo. Ma una cosa devi aver ben presente,ci vogliono i giovani, i giovani con le palle. I giovani magistrati, i giovani professionisti, i giovani manager, i givani medici, operai, tenenti e capitani delle forze armate, giovani laureati, giovani insegnanti,giovani giornalisti. I GIOVANI.Abbiamo una cosa preziosissima, i nostri ragazzi. Quelli che non vogliono un mondo prepotente governato da funzionari di multinazionali.La classe dirigente,in Italia come all'estero, dovrebbe rappresentare il fiore, la crema della società!Da chi e da che cosa siamo rappresentati?.Siamo in un regime!debole ma vigliacco, dove l' interesse della collettività viene sacrifiato sull'altare di pochi prepotenti.
Aiutaci Peppe, la tua voce e la nostra voce. Ricordati se noi siamo quelli che ormai hanno le palle piene, e se tu sei la voce di quelli che hanno le palle piene, allora tu sei la voce nostra!.Ti scriverò ancora.Saluti dalla Cina.

Francesco Casaburi 26.09.07 19:52| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Fidel BASTA DI REFLESSIONI,,NON FARE ANCHE VOI DI ECCO AL TIRANO,LIBERTà E DEMOCRAZIA PER CUBA, QUELLO E IL COMBUSTIBILE CHE CI MANCA. CUBADICE.BLOGSPOT

gaviota zalas 25.09.07 12:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe

1 - molti lavori scientifici danno efficienze negative = per fare una caloria di etanolo da mais o olio da soia ne spendo più di una. David Pimentel (uno dei massimi esperti mondiali in energetica in agricoltura) lo diceva 20 anni fa! Bisogna fare attenzione a come si fanno i conti

2 - per fare biofuel devo fare monocoltura intensiva, la stessa che tanto ha rovinato il nostro territorio e messo a rischio la nostra salute e quella dell'ambiente. Più ne faccio più terra devo mettere a coltura

3 – come per tutte le altre cose conviene produrre dove costa meno => conviene importare i biofuels dai paesi poveri, questa è anche la strategia dell’UK e dell’EU. Il caso Svezia è leggermente diverso, sono pochi e hanno una sacco di legname, se in Italia fossimo 5 milioni forse potremmo anche noi andare a legna (mettendo il 20% della gente a fare i boscaioli)

4- ovvio che bruciare alimenti fa aumentare il loro prezzo di mercato = per i poveri costerà relativamente di più mangiare cereali, non parliamo della carne

5- dato che i sussidi vengono dati alla produzione, le industriale i soldi li prendono anche se la materia prima la importano dai paesi poveri (come farà la GranBretagna) = i nostri agricoltori non vedranno alcun beneficio (mentre i poveri di quei paesi si vedranno portare via il cibo

6- si parla molto dell’alcool in brasile ma in brasile ci sono gli schiavi (il costo del lavoro è 1-2€ al giorno) e hanno l'Amazzonia da disboscare,

Migliorare l’efficienza serve a poco in una quadro complessivo, quello che risparmio da una parte lo investo un’altra. Se in una anno risparmio 1000€ perché ho consumato meno gas con quei 1000€ che ci faccio? Li spendo da un’altra parte facendo aumentare i consumi di energia in un altro settore (paradosso di Jevons). L’unica soluzione è consumare meno energia complessivamente, ma questo comporta altri paradossi.

ciao
Tiziano

tiziano gomiero 24.09.07 15:01| 
 |
Rispondi al commento


ciao Beppe

1 - molti lavori scientifici danno efficienze negative = per fare una caloria di etanolo da mais o olio da soia ne spendo più di una. David Pimentel (uno dei massimi esperti mondiali in energetica in agricoltura) lo diceva 20 anni fa! Bisogna fare attenzione a come si fanno i conti

2 - per fare biofuel devo fare monocoltura intensiva, la stessa che tanto ha rovinato il nostro territorio e messo a rischio la nostra salute e quella dell'ambiente. Più ne faccio più terra devo mettere a coltura

3 – come per tutte le altre cose conviene produrre dove costa meno => conviene importare i biofuels dai paesi poveri, questa è anche la strategia dell’UK e dell’EU. Il caso Svezia è leggermente diverso, sono pochi e hanno una sacco di legname, se in Italia fossimo 5 milioni forse potremmo anche noi andare a legna (mettendo il 20% della gente a fare i boscaioli)

4- ovvio che bruciare alimenti fa aumentare il loro prezzo di mercato = per i poveri costerà relativamente di più mangiare cereali, non parliamo della carne

5- dato che i sussidi vengono dati alla produzione, le industriale i soldi li prendono anche se la materia prima la importano dai paesi poveri (come farà la GranBretagna) = i nostri agricoltori non vedranno alcun beneficio (mentre i poveri di quei paesi si vedranno portare via il cibo

6- si parla molto dell’alcool in brasile ma in brasile ci sono gli schiavi (il costo del lavoro è 1-2€ al giorno) e hanno l'Amazzonia da disboscare,

Migliorare l’efficienza serve a poco in una quadro complessivo, quello che risparmio da una parte lo investo un’altra. Se in una anno risparmio 1000€ perché ho consumato meno gas con quei 1000€ che ci faccio? Li spendo da un’altra parte facendo aumentare i consumi di energia in un altro settore (paradosso di Jevons). L’unica soluzione è consumare meno energia complessivamente, ma questo comporta altri paradossi.

ciao
Tiziano

tiziano gomiero 24.09.07 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,il compagno fidel ci sta dando
l'allarme.il capitalismo selvaggio orchestrato
da l'imperialismo yankee sta distruggendo tutto.
è paesi che si oppongono a loro dominio(il
venezuela del compagno chavez,la bolivia,la
resistenza irachena,la nordcorea ecc...),vengono
presi per stati canaglia!essi demonizano un
sistema rivoluzionario che sta finalmente,estendendosi in tutto il sudamerica.
allora
viva il compagno fidel e cuba socialista
abbasso agli imperialisti yankee
hasta la victoria siempre!

Andrea Costanzo 20.09.07 22:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fidel, il Barba, il Capo, o come lo vogliate definire è colui che sia pur con le sue contraddizioni è riuscito a tenere testa al paese più potente al mondo. Ovviamente nel continuare la sua lotta non può che fare delle considerazioni negative sul suo avversario. Certamente viene spontaneo pensare a chi usa obiettivamente la testa, che se si sono causate delle guerre per il petrolio ( oro nero ), che cosa si può fare in futuro per il mais o per prodotti di simile valenza. poco tempo fa ho visto un servizio in televisione che parlava di un grosso sviluppo delle coltivazioni in Brasile, a discapito di quel polmone mondiale che si chiama foresta amazzonica.A discapito di quelle popolazioni, ormai destinate ad integrarsi o a scomparire per sempre dalla faccia della terra. Al tempo stesso non credo che dobbiamo fare di Bush il capro espiatorio di tutte le nefandezze che accadono. Colpa sua, ma anche di tutti quei potenti che non fanno nulla nel momento stesso che gli interessi coincidono e capaci di appellarsi a qualsiasi organizzazione mondiale quando non possono partecipare alla " grande abbuffata ". Relativamente a Cuba, cari amici, ogni volta che mi reco là, dico sempre che la verdà sta in medio. Per parlare quindi, lanciare dei giudizi, bisogna conoscere e vivere tutte le sfaccettature di questa società. Una società che indubbiamente ha la necessità di rinnovarsi, ma senza perdere quello che di buono esiste. Questo sicuramente è il rischio più grande che corre il paese in questo momento. E' vero, la maggior parte della gente vive accontentandosi e la nuova generazione è sicuramente quella che non è più disposta o quantomeno vorrebbe dei cambiamenti. Ma vi siete mai chiesti perchè tanti altri paesi, con sistemi autoritari sono stati stravolti dal popolo?
Non è forse che con tutte le contraddizioni che pur esistono, la maggior parte della popolazione non ha nessuna intenzione di attaccere l'attuale sistema? Meditate gente, forse " LA VERITA' STA SEMPRE IN MEZZO ".

claudio guazzaroni 18.09.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Allora mi chiedo, ed ovviamente chiedo, che utile, a noi stupidi umani, potrà portare uno sfruttamento che, nel giro di qualche decennio, aprirà a scenari apocalittici degni del peggior day after mai immaginato. Non sarebbe più consono lo sviluppo di un capitalismo equo e sostenibile che consenta a tutti di vivere decorosamente la propria vita, poichè, come dice Alberoni, da un punto di vista socio-economico l'aumento della differenza tra ricchi è poveri è deleterio con conseguente stagnazione. Infatti l'accumulo di centinaia di miliardi da parte di pochi personaggi potrebbe essere accuratamente evitato, anche tramite norme che impongano a questi soggetti congrui investimenti nel sociale. Organismi mondiali come l'ONU, oggi in evidente crisi d'identità, potrebbero monitorare ed indirizzare gli investimenti verso le aree maggiormente depresse; si potrebbe demandare ad organismi sovranazionali il controllo e la gestione di patrimoni come la foresta amazzonica, i poli stessi ed altri polmoni fondamentali per il nostro ecosistema

Antonio Giovanni Palermo 13.09.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Oggi i paesi dell'est e sopratutto la Russia, grazie al barcollante medio oriente, stanno pericolosamente assumendo, con il placet dei governanti europei, il ruolo di monopolisti nella gestione delle fonti energetiche; una gestione ferrea di cui, purtroppo, ogni cittadino italiano è consapevole visto il triplicarsi del costo delle bollette energetiche nell'ultimo anno. Un problema che, come sempre fa la nostra malandata politica, è stato sottovalutato non prevedendo alcun serio programma energetico che ci renda meno dipendente da questi paesi. Il nostro paese, come sempre, assiste basito all'evolversi di una situazione mondiale che non promette nulla di buono poichè la coalizzazione della Russia e della Cina portera questi paesi, che sicuramente non sono campioni di democrazia, ad ingaggiare un potente braccio di ferro con gli Stati Uniti, ovviamente non esente da colpe, oggi comunque sempre più circondata da paesi ostili alla sua politica capitalistica, largamente democratica; una prospettiva di rimedio che è sicuramente peggiore del male. Tuttavia quello che oggi preoccupa seriamente chi scrive è l'annunciata corsa verso la conquista del polo nord posta in essere dalla Russia la quale qualche settimana fa ha posto la propria bandiera nei fondali ove si troverebbero ingenti quantitativi di petrolio e gas, a cui fa seguito l'assordante silenzio di tutti quei movimenti tipo i no global, iper critico con il demone americano ed assolutamente accondiscendenti con quei paesi in cui la democrazia ed i diritti vengono perennemente calpestati .

Antonio Giovanni Palermo 13.09.07 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo una altra cosetta al commento che ho scritto sotto: se si usa etanolo si inquina di meno ed il prezzo dello zucchero sale e questo per cuba sarebbe solo che bene. Peccato che da quelle parti i soldi se li intaschino quelli della nomenklatura che poi li mandano in svizzera. Se poi sia sostenibile o no come fonte di energia ed eventualmente come regolare il tutto per evitare problemi è un altro discorso, però di sicuro preferisco usare una miscela al 10% di etanolo piuttosto che una con lo 0% e dare più soldi al contadino che produce la canna da zucchero piuttosto che allo sceicco arabo

daniele zujani 12.09.07 20:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bhè Fidel sarà anche simpatico perchè ha preso a calci in culo gli americani, ed io nn sono di quelli che pensano che con una democrazia vera a cuba si starebbe molto meglio, però ormai il vecchio è parecchio tempo che si è rincoglionito. Sui quotidiani locali si continua a parlare di sto cazzo di embargo quando tutti sanno che ormai tutti importano solo dalla Cina & C. A riguardo dell'elettricità si è dimenticato di dire che circa un anno fa ha regalato a tutte le famiglie cubane una pentola elettrica per fare il riso bollito ed ha vietato l'utilizzo delle bombole di gas (almeno così è a Santiago, lo so perchè la famiglia della mia ex vive lì): il risultato è che a mezzogiorno puntualmente la corrente salta. La cosa fantastica è che era pure andato in televisione a spiegare come si usa. Poi pare abbia scoperto che i nuovi frigoriferi consumano meno delle porcate russe degli anni 60: bene, non so se lui o qualche altra testa di cazzo del partito hanno spedito in giro funzionari con l'ordine di requisire i vecchi frigo e di far comprare quelli nuovi per 200 dollari. Sarà pure un prezzo di favore ma peccato che lo stipendio medio a cuba sia di 15 dollari al mese. Ecco, se volete capire perchè il comunismo è una cosa che non può che fallire, fatevi una bella vacanza da quelle parti. Idem per chi crede che il fatto di statalizzare tutto sia una figata. Evitiamo di farci dare lezioni da sta gente please!

daniele zujani 12.09.07 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRISI ENERGETICA - BIOMASSA SECCA

Il ministro Bersani ha pubblicato le stime sul mercato dell'energia per il 2007: "Non siamo riusciti a tener dietro con investimenti e infrastrutture. Siamo ancora abbastanza nei guai dal punto di vista di sicurezza del sistema energetico"

E' il momento di passare al contrattacco con la biomassa secca 100 Milioni di Tonnellate. Pensavo di avere ancora un anno di tempo, ma è qui e ora è tempo di agire, mi hanno passato la palla, sono solo davanti alla porta sguarnita, devo segnare.

100 stufe gratis per i primi 100 contratti decennali di fornitura di prodotti 100 Milioni di Tonnellate.

Anche l'amministratore delegato dell'Enel Conti è pessimista sul futuro energetico: "Siamo più fragili di due anni fa. I costi aumenteranno ancora. Rischiamo di restare al freddo e al buio. Nell'ultimo inverno ci siamo salvati, ma non so se potremo salvarci quest'anno. Siamo ancora più fragili di quanto lo eravamo nel 2005"

Se sei nel dubbio passa alla stufa a biomassa secca, ci pensiamo noi a rifornirti, 100 Milioni di Tonnellate

GRATIS 100 STUFE

BIOMASSA SECCA ENERGIA PULITA

Contratto di fornitura decennale di cippato, ciocchi o tronchetti

100 Milioni di Tonnellate

LEGNA ECOLOGICA
- tagliata a mano
- piante secche già morte
- cippato ottenuto da rametti
- sfruttamento razionale foreste
- produzione e sviluppo locale

A PARITA' DI PESO E DI PREZZO
- maggior volume
- maggior potere calorico
- maggior risparmio

Tutti potete usare gratuitamente il marchio 100 Milioni di Tonnellate, a patto che abbiate un prodotto ecologico ottenuto da biomassa secca o sfruttamento razionale delle foreste. Se sei pronto, se hai la palla frai piedi, se sei davanti alla porta, fai gol anche tu, è il momento di sfondare, di tirare giù il muro, di liberarci dalla dipendenda straniera, di diventare ricchi: bisogna prenderci la nostra fetta di mercato.

100 MILIONI DI TONNELLATE
http://100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

danilo cafù 12.09.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono certo un estimatore di Castro ma credo che tutti abbiano il diritto di dire ciò che pensano..!
L'etanolo produce il 70% in meno di emissioni di CO2 nell'atmosfera rispetto ad un carburante fossile..non male!
il problema è come dare etanolo a tutto il mondo..la domanda supererebbe l'offerta!
Ora sul pianeta siamo più di 6 miliardi-e stiamo aumentando-siamo una razza numericamente sostenibile?
Io non credo.
Serve una politica delle nascite "mondiale" che renda consapevoli le persone che oramai siamo finiti in un vortice di onnipotenza e che le risorse non sono infinite e devono essere divise equamente!
bisogna cominciare a pensare a cosa e meglio per il pianeta come la biodiversità e non: cambiamento climatico inquinamento NUCLEARE ecc.
Di riflesso poi le cose andranno meglio anche per noi..

tyler durden 12.09.07 11:55| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ma che centra l'opinione che uno ha di castro e cosa ha fatto se nel caso specifico sta dicendo cose vere e facendo giuste osservazioni?!?!?!?!....vogliamo svegliarci!!!!!!!!!!!!!

gaia sangiovanni 24.08.07 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono disgustata....leggiti il libro di storia beppe !

damiana lo cecco 20.08.07 13:38| 
 |
Rispondi al commento

disgustata......evidentemente gli ignoranti in italia sono tanti!ma io dico...si può portare un assassino come castro sugli altari??stiamo scherzando?se grillo non sa la storia la studi anzichè diffondere falsità!

damiana lo cecco 20.08.07 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti bravi, tutti professori...Almeno Grillo si documenta prima di aprire la bocca.Ho qualche domanda:cosa sarebbe Cuba senza embargo?Non state dimenticando che grazie agli U.S.A. non è possibile portare loro medicinali, libri, nemmeno carta? Niente spartiti musicali o quaderni per le scuole, niente aspirina o antibiotici? Mi spiegate perchè gli americani, eroi del nostro tempo, si accaniscono tanto contro un'isoletta che altrimenti prenderebbero in considerazione si e no per le vacanze alternative, della serie tanto per provare...Mi spiegate perchè Castro è un mostro e Bush un grande uomo, e Craxi un grande statista, e Berlusconi è ancora "il presidente.." di che?E perchè l'Italia tace e china il capo davanti alle opere d'arte mutilate a Firenze, davanti a Ustica, al Cermis...E perchè poi Cuba è così importante ma nessuno parla mai della Sierra Leone, per fare un'esempio.Il fatto è che avete bisogno di un nemico a tutti i costi, ma piu di tutto avete bisogno di alleati grandi e grossi alle cui spalle potervi nascondere in caso di necessità.Lasciate perdere i comunisti,si sono estinti anni fa. Quello che abbiamo a disposizione, e in abbondanza è tutta una serie di inafferrabili magnati della contabilità creativa, della corruzione-concussione-castrazione dei diritti- doveri dell'essere umano. Alzate la testa e difendetevi civilmente, ma senza cercare improbabili alleanze, che dovreste poi pagare a scapito dei vostri interessi, come la storia ci insegna. Alzatevi e abbiate il coraggio di sentirvi uno contro tutti nell'interesse della comunità. Scoprirete col tempo di non essere uno, e questo migliorerà la qualità della protesta, ed i suoi risultati. Certo, per fare questo ci vuole una certa apertura mentale, bisogna saper ascoltare senza subire il lavaggio del cervello, bisogna scremare le informazioni, trovare la verità e buttare il resto,avere idee buone da condividere e migliorare...oppure rassegnarsi al fatto che il governo che abbiamo ce lo meritiamo in pieno.

Katia Soffritti 18.07.07 11:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bhe per approfondire il discorso provate a leggere qua (basta clikkare sul mio nome in basso):

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/07/fame-da-biocombustibili.html

a quanto pare alimentare un auto conta più che alimentare un uomo!!!


leggendo tanti commenti si puo' ben intuire come molte persone si sono creati un paradiso artificiale pensando che Cuba sia il loro nuovo paradiso artificiale....SVEGLIATEVI E INFORMATEVI!! Parlate con il cubani perfavore! La mia migliore amica e' cubana e ho avuto piu' volte l'occasione di parlare con lei ed altri suoi conoscenti cubani residenti in Italia. Sono un popolo allo sbando: vivono con poco meno di 50 euro al mese, fanno fatica a comprare pane e latte per i propri bambini. L'unica loro fortuna e' quella di vivere in un'isola caraibica tutta sole e natura almeno possono risparmiarsi i soldi dei vestiti e possono trovare nel loro fantastico mare pesce a volonta'. A Cuba non si puo' neanche nominare il nome del dittatore Castro (idolo dei sinistroidi italiani), fanno dei gesti per far capire di chi stanno parlando. Gli oppositori finiscono in celle piene di topi e scarafaggi e vengono picchiati senza troppi complimenti. Alla mia amica e' stata confiscata la casa in quanto oppositrice di Fidel. La sua amica (22 anni, 53 kg) e' stata selvaggiamente picchiata da 6 poliziotti solo per aver detto di sperare che Fidel muoia al piu' presto in un locale pubblico di Varadero dove era in compagnia di amici italiani...La maggiorparte delle ragazze vive di prostituzione o di espedienti vari e sognano solo di andarsene, gli uomini fanno i poliziotti, i taxisti o si arrangiano come possono per portare a casa un mezzo pollo e un po' di frutta. QUESTA E' CUBA!! comunque, cari amici ancora orgogliosi di definirvi comunisti nel 2007, realizzate pure il vostro sogno e trasferitevi in massa nella splendida isola del vostro idolo. Andate a vivere all'Avana con 35 euro al mese e divertitevi nel paese all'avanguardia nella sanita' e non solo. Chissa' che finalmente in Italia si respiri un po' meglio senza sentire la vostra puzza...e portatevi dietro i vari Casarini, Farina, Luxuria, tutti quelli del gay-pride, tutti quelli del G-8 di Genova compresi i celerini, non ci mancherete..

michele danza 01.07.07 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bush e il presidente brasiliano Lula stanno mandando avanti un progetto per la produzione e commercializzazione dell'etanolo per la produzione di energia, e noi invece di precederli abbiamo solo in testa di criticare gli americani,
ma andate a cagar e criticate i nostri comandanti di destra o sinistra che siano che forse qualche risultato lo otteniamo,gli americani fanno quello che vogliono ma anche noi possiamo fare lo stesso.

antonio frau 24.06.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento

ma quando si accorgeranno i potenti del mondo che la canapa non serve solo per fumare? perchè investire sul mais o altri prodotti, piuttosto essenziali per l'alimentazione? l'Italia, prima del periodo fascista, era una delle principali prodruttrici di canapa industriale... con essa si fa di tutto non solo combustibile ecologico... ma USA e gli altri paesi appartenenti alla NATO (Italia compresa) a questo non ci pensano mai perchè vige ancora una legge proibizionista... è ovvio che si conoscono gli effetti "pericolosi" dell'erba (volgarmente), ma non si può fare di tutta "l'erba" un fascio... la canapa industriale è una cosa ben diversa e altamente produttiva...

Hussein Almolla 13.06.07 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei capire...
Ma in questo dannato mondo l' essere umano è un piromane??
Perchè diavolo abbiamo la necessità di BRUCIARE qualunque cosa ci venga in mente per avere energia???!!!

Io brucerei Bush, ma nn per l' energia, bensì per il gusto di farlo!!

Ivan Romualdi 11.06.07 16:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa,sono nuova arrivata al blog,vi volevo chiedere per quale motivo ci debba essere il voto ai vari commenti...ma a cosa serve?! ritengo importante la possibilità di rispondere ad un commento,ma votarlo mi pare poco rispettoso nei confronti di colui che l'ha scritto e ha rivelato il proprio pensiero agli altri
Spero qualcuno chiarisca questo mio buio
a presto
livia

livia silvestroni Commentatore certificato 01.06.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Usare la canapa, no, vero? Troppo facile....

L'olio estratto dalla cannabis può essere utilizzato in alcuni tipi di motore, in particolare i motori Diesel. Nel 1937 la Ford creò “la Ford T” in gran parte realizzata in canapa ed alimentato ad etanolo di canapa un combustibile ecologico. Vi sono fondate ipotesi[6]che la proclamazione di leggi proibizionistiche nei confronti della cannabis negli Stati Uniti prima della seconda guerra mondiale sia legata anche alla concorrenza tra la nascente industria petrolifera e la possibilità di usare l'olio di questa pianta come combustibile.

Da wikip...

nessuno nessuno 31.05.07 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Usare la canapa, no, vero? Troppo facile....

L'olio estratto dalla cannabis può essere utilizzato in alcuni tipi di motore, in particolare i motori Diesel. Nel 1937 la Ford creò “la Ford T” in gran parte realizzata in canapa ed alimentato ad etanolo di canapa un combustibile ecologico. Vi sono fondate ipotesi[6]che la proclamazione di leggi proibizionistiche nei confronti della cannabis negli Stati Uniti prima della seconda guerra mondiale sia legata anche alla concorrenza tra la nascente industria petrolifera e la possibilità di usare l'olio di questa pianta come combustibile.

Da wikip...

nessuno nessuno 31.05.07 13:19| 
 |
Rispondi al commento

anche The Economist si schiera con Fidel.

provate a leggere qui:

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/04/anche-economist-d-ragione-fidel-sui.html

per avere una chiara idea degli effetti che già in Messico si scontano per l'aumento del prezzo del mais.

clikkate sul mio nome


Mi rivolgo a tutti i blogger e mi scuso fin da subito se il mio commento può apparire duro e sicuramente fuoriluogo, ma ritengo la faziosità di cui tutto é permeato (e di cui io stesso sono schiavo) causa diretta e alimentatrice di discussioni inutili che sfociano nel nulla. Lo scopo di questi blog non dovrebbe essere il muro contro muro bensì il tentativo reale di trovare una soluzione, a tutti soddisfacente, ai diversi problemi e nonostante le differenze di pensiero o in alternativa recare una maggior chiarezza sui molteplici aspetti del nostro strano mondo. Eppure ogni discussione finisce per perdersi nell'odio politico é così un discorso di Fidel non é più valutato per i contenuti del messaggio bensì per il messaggero che li porta. O si osanna Castro o lo si condanna, perché giudicare é di gran lunga più semplice che capire.
Per carità comprendo gli sfoghi, persino quelli più bassi. Anche a me piacerebbe mandare a quel paese tutti coloro che non la pensano come me; tuttavia i nostri dettrattori avranno le loro ragioni per pensarla diversamente, dunque perché oltre ad ascoltarli non cerchiamo anche di provare a comprenderli. Non é necessario condividere le teorie altrui é sufficiente comprenderle. Converrete con me che pecchiamo tutti (ed io per primo) di eccessiva soggettività e poca oggettività?

Un saluto a tutti.

Giovanni Lussemburgo Commentatore in marcia al V2day 11.05.07 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, la predica da Castro per favore no. Ma che guardi a quel che ha fatto in 48 anni di dittatura. Per ridurre alla fame il popolo cubano non c'è stato bisogno dell'etanolo. E' bastato lui.

Giuseppe Fumagalli 11.05.07 07:46| 
 |
Rispondi al commento

lallalaaaa lulluluuuuuuu lilliliiiiiiii lellelellelellle hahahahehehehuhuhu
Ma chissà perchè gli equini saranno il prossimo genere ad estinguersi!!??!?!?
probabilmente perchè ,come sappiamo tutti, ci vuole caos interiore per generare la stella danzante; ma con tutte queste luci...non le riusciamo mica a vedere le stelle...
cmq come disse un ebreo molto piu intelligente e simpatico di me :"Dio è morto ,Heinstein è morto, i fratelli Lumier sono morti, Ghandi è morto; ed io ,francamente ,nn mi sento molto bene"

giulio bzzi 03.05.07 00:19| 
 |
Rispondi al commento

vorrei far notare una cosa importantissima: bisognerà stare veramente molto attenti al fatto che la produzione di bioetanolo possa essere "standardizzata" attraverso l'uso di colture ogm con la scusa che i valori di principi utili all'interno di esse potrà essere meglio controllata, che il rischio di perdere raccolti per malattie delle piante sarà ridotto o altre scuse di questo genere...i rischi di contaminazione ogm sono conosciuti: una volta introdotto un organismo geneticamente manipolato nell'ambiente non si può tornare indietro e i rischi per la salute sono elevatissimi, in caso di ingestione come dimostrato dal mais della monsanto MON863, e potrebbero esistere anche in caso di inalazione...senza calcolare che darebbe il via libera all'effettivo monopolio sul cibo, attraverso i perversi meccanismi di brevetto del vivente, da parte del solito pugno di multinazionali dell'industria biotech e agroalimentare! non ci sono riusciti con le colture destinate all'alimentazione, oltre che per loro propri problemi tecnici (imprevedibilità dei risultati)anche per la forte opposizione dei coltivatori e consumatori in tutto il mondo...stiamo sbarrando la porta a questi menzonieri tecnocrati disposti a sperimentare sulla nostra pelle, non permettiamo che entrino dalla finestra!

Andrea Ruwett 27.04.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Se penso che un giorno potrebbe verificarsi o si verificherà quello che Castro prevede, mi rimane l'unica opzione di cercare di avere in futuro( dopo che avrò stra-usato fino a che si può la mia cara vecchia golf del 1989 che è sempre andata a metano) una auto non a benzina non a gasolio e non a etanolo....che dite, il sabotaggio si può fare?
Ciao a tutti
Lidia

Lidia Bergamaschi 20.04.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Video di BEPPE GRILLO a ROZZANO del CDA TELECOM:

http://www.youtube.com/watch?v=9uwcfXrXsW0

Massimo Michelini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.04.07 20:41| 
 |
Rispondi al commento

salve, sono lo scrittore leonardo dei rossi.
credo nella verità.
in questa vicenda ci sono le seguenti verità evidenti:
1) Fidel è un grande della storia, ma è un uomo di potere.
2) Fidel è intervenuto sull'argomento a causa del possibile asse Bush - Lula
3) I biocarburanti, come tutte le fonti di energia alternative(idroelettrica, eolica, solare etc.) hanno un lato oscuro, se usati in modo massiccio.
4) Questo non è un buon motivo per abbandonarli, ma si deve vigilare sui modi di impiego.

In sintesi, credo che tutto dipenda dal come e dal quanto, oltre che dall'organizzazione complessiva del sistema economico.
il fatto, è che a voler guardar bene, in un sistema economico come quello attuale, è facile trovare possibili conseguenze nefaste in ogni cosa.

quindi, giusto l'allarme, ma non siate superficiali.

leonardo
www.leodeirossi.splinder.com

leonardo dei rossi 12.04.07 22:10| 
 |
Rispondi al commento

"Insomma ragazzi: INFORMATEVI! e una volta per tutte abbassate il PARAOCCHI IDEOOGICO.
E nel vostro intimo vergognatevi di dire queste cazzate.

Senza Rancori,

Giordano Bruno"

Egr. Sig. Bruno,

mi piacerebbe, dato che possiede la verità assoluta, se volesse citare le fonti (bibliografiche e quant'altro) da cui trae questi ineffabili insegnamenti. Perchè se si limitano al "Libro nero del comunismo" sono evidentemente limitate. I "paraocchi ideologici" come li definisce lei, sono meglio dei "paraocchi di comodo" che voi borghesi avete per nascita!

Clemente Carlucci Commentatore certificato 12.04.07 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per Eduardo Mazzocca:

Gent. sig. Mazzocca,

sono d'accordo con lei. La politca statunitense in america latina ha prodotto numerosi danni.
Il mio intento non era infatti nè giustificare nè tantomeno glorificare la dottrina neo-con, che eredita i tratti di base del colonialismo. Dopotutto la Dottrina Monroe dell' "America agli Americani" è del 1923 e fu ripresa da Theodore Roosvelt come giustificazione del colonialismo degli USA i America Latina.Forse ricollocando storicamente gli interventi della CIA e dell'esrecito americano in Sud America effettivamente (nel clima dei due blocchi) si capiscono se non altro le ragioni dell'operare statunitense. Dopotutto Cuba era una bella portarei sovietica con testate nucleari puntate verso Miami a sole 80 miglia dalla costa americana. Altro che embargo, voglio dire..
Grazie a Fidel abbiamo rischiato una guerra nucleare non solo paventata ma reale.
Infine gli USA: non c'è dubbio che oggi come oggi rimaga la potenza di riferimento (ma vedrete India e Cina nel giro di 20 anni, entrambe potenze nucleari..), e come tale è assolutamente ovvio che eserciti il suo potere non solo politico ma anche economico (lei si riferiva all'inquinamento se non sbaglio..) e militare (le guerre). Il problema è: come Italia, esiste oggi una valida alternativa agli USA e la NATO che garantisca la sicurezza delle democrazie liberali dell'emisfero occidentale nella guerra al terrorismo e all'estremismo di matrice islamica?
Purtroppo a livello militare l'Europa conta poco, quindi dobbiamo sorbirci le ingerenze USA e la sovranità limitata che ci tocca sul nostro territorio. Per ragioni strategiche, di opportunità e non dimetichiamo, soprattutto storiche (2 G.M.).
La dottrina Bush si è rivelata fallimentare???
Certo, però per fortuna gli Usa (a differenza di Cuba, Russia, Cina, Iran, Siria, ecc.. ecc.. ecc..) sono una democrazia e nel 2008 se ne va a casa..
La saluto

Giordano Bruno 11.04.07 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Messaggio per: Oreste Damiani, Davide Matrone e tutti coloro che celebrano Cuba.
Cari, invece di blaterare oscenità su Cuba fatevi un giro sulla bella isola caraibica e provate a farvi un'idea con i vostri occhi di ciò che significa veramente socialismo reale, dittatura comunista, ecc..
Vi accorgerete che:
- Castro è un dittatore vecchio stampo, derelitto ereditato dall'orribile 20° secolo.
- Cuba "regge" grazie ai soldi del turismo.
- Un paese dal quale non si può espatriare è di per sè un'oscenità.
- La povertà non è tanto determinata dall'embargo, ma dalle politiche economiche redistributive e mortificanti delle libera iniziativa privata.
- L'opposizione è imbavagliata, incarcerata e spesso eliminata.
- I gerarchi del partito spadroneggiano (vedi i porci di 1984).
- Se la sanità fosse la migliore al mondo come voi dite, perchè Castro si fa sempre operare da medici europei? (spagnolo l'ultimo).
- Le sue considerazioni sui biocarburanti sono puramente ideologiche, perchè gli effetti apolittici che dipingete sono stati valutati da equipe di analisti (economisti, scienziati e politologi) che sono giunti a conclusioni opposte.
- se foste belle donne cubane sareste molto probabilmente costrette a prostituirvi per un dollaro (per mangiare!!!!! visto che dite che Fidel ha garantito a tutti il cibo: altra cazzata che girava già su Mao). Fatto salvo poi beccarvi l'AIDS e morire.
- Stabilità politica?????? MA QUALE SE GIà A TUTTI TREMA IL CULO SE FIDEL SCHIATTA!! SOLO LA DEMOCRAZIA ISTITUZIONALIZZA LA SUCCESSIONE!!! NON CERTO LA DITTATURA.

Insomma ragazzi: INFORMATEVI! e una volta per tutte abbassate il PARAOCCHI IDEOOGICO.
E nel vostro intimo vergognatevi di dire queste cazzate.

Senza Rancori,

Giordano Bruno

Giordano Bruno 11.04.07 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Marelisa, qua si parla di guerre (fatti raccontare la guerra da qualche nonnetto rompipalle che cos'è, fatti raccontare quando scappavano dalle bombe e rovistavano tra le macerie per mangiare),di distruzione dell'intera umanità (ma i disastri ambientali che sono ormai all'ordine del giorno, a chi la responsabilità?allo spirito santo? o forse il capitalismo a livello globale è responsabile di tt ciò?)e tu queste cose le chiami semplicemente casini e allora stai alla frutta.


davide matrone 11.04.07 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese del Terzo Mondo come Cuba che:
-nonostante un blocco economico che dura da oltre 45 anni (unico caso a livello internazionale) causando miliardi di danni economici
-nonostante l'assedio a cui è costretta dal 1960(baia dei porci)
-nonostante l'assenza sul proprio territorio di grandi risorse naturali
-nonostante gli attacchi terroristici a cui è soggetta dal 1960 (causando 3000 morti e oltre 2500 feriti)
-nonostante la caduta del socialismo reale da oltre 17 anni (e dico 17 anni) e quindi la caduta del PIL nazionale dell'oltre 35% nei primi anni 90,(in Argentina nei primi anni 90 con la grave crisi finanziaria si è avuto 1 calo del quasi 20% e c'è stata l'insurrezione popolare e cambio di 4 presidenti della nazione)
-nonostante la campagna internazionale (mediatica) denigratoria e diffamatoria
è riuscita a:
-1 preservare e difendere le conquiste sociali ed umane acquisite col la rivoluzione
-2 difendere la sovranità territoriale e la sua indipendenza
-3 conquistare diritti elementari che ancora oggi sono irrisolti a livello mondiale(istruzione,alimentazione,lavoro,casa,sport,assistenza sanitarià)
-4 a stabilire una pace sociale al popolo cubano (mentre nel frattempo in moltissimi paesi dell'america latina vi sono stati eccidi,stragi,stermini,guerre,colpi di stato etc,etc)dal 1960 leggere storia di: ISOLE GRENADA,GUATEMALA,EL SALVADOR,MESSICO,COLOMBIA,BRASILE,ARGENTINA,CILE,PERU',URUGUAY,PARAGUAY,NICARAGUA,PANAMA,HAITI.
-5 a stabilire rapporti internazionali con i paesi del terzo mondo in Africa,Asia e America latina caratterizzandosi per un forte e dignitoso internazionalismo,(medici,insegnanti,tecnici e scenziati cubani a servizio delle popolazioni disagiate del pianeta)
e non basato sull'esportazione di bombe a grappolo, mine antiuomo o eserciti di occupazione.
-5 a preservare uno sviluppo compatibile con il sistema naturale e ambientale
-6 a proseguire la sua strada al socialismo con il consenso maggioritario del popolo.

davide matrone 11.04.07 13:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

..questo è uno dei tanti commenti amari su questo blog
"Resta un po' di amaro in bocca, di "amaro
micidiale giuliani"... peccato per Grillo, peccato
davvero... quello che sarebbe potuto essere e non è stato. Speravamo in amici appena appena seri che formassero uno staff vero, che avesse saputo gestire il blog con un minimo in più di serietà e di rigore (sulle regole che loro stessi
avevano stabilito! e invece, loro stessi i primi a
violarle, sono finite in patetica burletta), per non aver saputo appoggiare convenientemente l'entusiasmo iniziale dei meetup, e non aver saputo così approfittare delle grandi energie che si erano riunite tra il 2005 e il 2006.
Peccato, peccato davvero!"

M

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 11.04.07 08:48| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sul web ho conosciuto delle belle intelligenze che mi hanno arricchita e a cui sono molto grata.
Ci sono persone che conosco solo di nome e altri che ho conosciuto meglio in internet.
Ora sento dire molti di loro che smetteranno di scrivere sul blog di Grillo perché offesi e indignati dall'invadenza e dall'arroganza incontrollata degli spammer, dei pazzi, delle piattole, lasciati liberi di imperversare con insulti, oscenità, ripetizioni e atti di villania
Non so se Grillo lo sa, se se ne accorge, se ha intenzione di fare qualcosa.
In fondo si tratta al massimo di una mezza dozzina di soggetti vergognosi e impudenti, che godono di una libertà incontrollata, di cui fanno un uso pessimo e contrario agli scopi per cui questo blog è nato, e forse sono anche meno, visto che non si guardano bene dall'autocertificarsi e che si cammuffano sotto molti nomi anche quando mettono in dubbio i nomi certificati degli altri con perfetta impudenza e falsità.
Resto dell'avviso che nel mondo ci sia di tutto: delinquenza, fanatismo, stupidità, follia, cattiveria ...ma so che ci sono anche cose ottime: intelligenza, sensibilità, creatività, acume.. ma se i migliori si ritirano, la teppa avrà partita vinta.
Dobbiamo mettere nel mondo quello che per noi è il meglio per il mondo, altrimenti che ci siamo venuti a fare?
E darla vinta ai peggiori non mi sembra un ottimo esercizio di vita!
Ricordiamo il precedente di Indymedia che a forza di lasciar libera la teppaglia, i deliquenti, gli osceni... ha dovuto chiudere
Vogliamo questo?
Un blog diventa un po' come la propria casa.
E' una cosa nostra.
Vogliamo sia deturpato dai peggiori?
Vogliamo farne una cloaca di rifiuti per pazzi, dissoluti e malvagi?
Vogliamo dire al mondo che l'immagine dell'Italia è questa?
Come minimo posso dire che, se questo blog è oggi il 28° nella classifica mondiale e l'unico italiano tra i top del mondo, dovremmo trattarlo meglio e ripulirlo dalla sporcizia.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 11.04.07 08:43| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

francamente non mi interessa la discussione puramente ideologica se Fidel sia buono o cattivo, ognuno può pensarla come vuole. Quel che conta è giudicare il tema toccato dalla sue frasi. Penso che i biocarburanti, se applicati in maniera massiccia, siano un rimedio peggiore del male. Fin che applicati in modo marginale, sfruttando gli scarti, possono essere utili, ma per sostituire il petrolio richiederebbero l'abbattimento di foreste e lo sfruttamento intensivo, con tanto di fertilizzanti, di aree immense. La soluzione mi sembra quella di puntare su soluzioni come l'auto ibrida

orste damiani 10.04.07 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, con bassissime percentuali. Considerato che e' un paese centramericano (quel posto dove avvenivano Golpe fascisti e sparizioni di migliaia di persone, e dove si rapiscono bambini a cui espiantare organi da destinare alle cliniche occidentali) quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. L' ex alcolista Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare petrolio. Ha ridotto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo.

Francesco Manfredi 10.04.07 16:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

In Brasile lo stanno facendo da una vita
(non col mais, ovviamnete, ma il principio non cambia gran che)

La notizia, anche se recente, riguarda un'idea vecchia.

La parte (eventualente) "rivoluzionaria" della notizia non viene menzionata (si sta studiando per trovare il sistema di estrarre etanolo dalle parti verdi non commestibili del mais)

Grillo dice in un post appena sopra che non se ne puo piu dei giornalisti che tiramo fuori "notizie" vecchie di anni.

Sono comunque d'accordo sul fatto che non si possono affrontare problemi globali gravissimi: energia/alimentazione/mutazione climatica con accordi stipulati da singole amministrazioni governative basate sul guadagno presente calcolato su esclusiva base monetaria

Stefano Pirovano 10.04.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Da "vecchio" quarantenne appassionato di giochi di ruolo, quando ho letto la notizia sull'etanolo, mi è tornato in mente un gioco prodotto dalla GDW dal titolo "Twilight 2000".
Era un gioco di ruolo basato su una ipotetica terza guerra mondiale, in cui i personaggi si muovevano in un mondo devastato da cinque anni di guerra, di scambi nucleari limitati che avevano distrutto praticamente ogni cosa. Niente più grandi città, niente più telecomunicazioni, scuole, ospedali. Niente più petrolio, dato che i pozzi erano stati quasi tutti nuclearizzati ed i pochi che resistevano ancora avevano una produzione bassissima, appena sufficiente a soddisfare le esigenze delle forze armate americane o sovietiche che ne conservavano il controllo.
Ma la guerra doveva continuare, dato che non esistevano più governi per dare l'ordine di smetterla. E così, per fare andare carri armati, camion e blindati vari l'unico mezzo rimasto era far macerare vegetali e distillare etanolo. I mezzi che non disponevano di un multifuel engine venivano convertiti per bruciare etanolo (o addirittura metanolo!)
E' cosi che ci stiamo riducendo. Per manterere il profitto di alcuni, per non fabbricare macchine ad idrogeno e non investire in ricerca per trovare un modo alternativo di produrre energia (che fina ha fatto la fusione nucleare, calda o fredda?), stanno pensando di trasformare il cibo dei poveri in carburante. Per continuare la loro assurda guerra per il profitto.
E' recente la notizia che l'Università di Lecce ha realizzato una pasta "fotosensibile" un mix di materiale organico ed inorganico, che produce elettricità dalla luce solare. Pare che ridurrà sensibilmente il costo di realizzazione dei pannelli solari. E c'è un'azienda che sta cofinanziando il progetto.
Ma se i signori della guerra e del petrolio continueranno ad avere il potere quasi assoluto, non credo che questa tecnologia arriverà tanto facilmente sul mercato. Che fare? Mi rivolgo ai signori destrorsi soprattutto! Che ne pensate?

Clemente Carlucci Commentatore certificato 10.04.07 11:39| 
 |
Rispondi al commento

anche The Economist si schiera con Fidel.

provate a leggere qui:

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/04/anche-economist-d-ragione-fidel-sui.html

per avere una chiara idea degli effetti che già in Messico si scontano per l'aumento del prezzo del mais.

clikkate sul mio nome

Antonio Pagliula 10.04.07 10:00| 
 |
Rispondi al commento

anche The Economist si schiera con Fidel.

provate a leggere qui:

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/04/anche-economist-d-ragione-fidel-sui.html

per avere una chiara idea degli effetti che già in Messico si scontano per l'aumento del prezzo del mais.

clikkate sul mio nome

Antonio Pagliula 10.04.07 09:52| 
 |
Rispondi al commento

anche The Economist si schiera con Fidel.

provate a leggere qui:

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/04/anche-economist-d-ragione-fidel-sui.html

per avere una chiara idea degli effetti che già in Messico si scontano per l'aumento del prezzo del mais.

clikkate sul mio nome

Antonio Pagliula 10.04.07 09:49| 
 |
Rispondi al commento

AI VERDI


Una proposta per chiudere una volte per tutta la bocca ai Verdi secondo i quali dovremmo tutti tornare in sintonia con la natura e l'unico modo sarebbe vivere nelle caverne, a meno che il posto dell'orso che va in letargo venga prima perche' lui si e' evoluto come orso prima della specie umana. Cari Verdi, mettete le vostre proposte nero su bianco su cosa permettere e cosa vietare e come raggiungerlo. Quando queste saranno referendate e sonoramente bocciate potrete cosi' dedicarvi ad altri compiti piu uitili per voi e per gli altri.

rob zava 10.04.07 08:42| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE,RIFLETTETE,RAGIONATE,TROVATE LA VERITA':

http://video.google.com/videoplay?docid=3983706668483511310

Paolo Frost Commentatore certificato 10.04.07 02:01| 
 |
Rispondi al commento

quello che consola è che quando il leader maximo non sarà più tra noi il suo posto sarà preso dal fratello Raul, l'erede designato al trono...
mamma mia che razza di schifezza !!!! evviva il partito comunista cubano, evviva la libertà!!!

aldo rivalta 09.04.07 21:35| 
 |
Rispondi al commento

E' solo un'altra straordinaria cosa a cui il Grande Fidel ha pensato!...è l'unico a pensarla davvero sempre e solamente per il bene di tutti!

Hasta La Victoria Siempre!

Emiliano Cammardella 09.04.07 19:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Se una macchina, mille macchine vanno ad etanolo l'inquinamento è molto basso,ed è un bene per tutti noi, ma se vogliamo far andare milioni di macchine così è un controsenso. Vorrei sottolineare l'impatto ecologico che comporta una coltivazione intensiva di una singola coltura. L'agricoltura tradizionale di spazio ne usa gia molto, se ora pensiamo di voler ampliare la superficie coltivabile dobbiamo fare i conti con boschi,foreste,praterie ecc. e quindi con altre forme di vita. E' incredibile come non si faccia più caso ai milioni di specie animali e vegetali che popolano, insieme a noi, il pianeta. Magari si pensa che siano stati messi li da un qualche Dio, ma a noi non ci tocca più di tanto... Vorrei ricordare che gli esseri viventi, che ricoprono la superficie terrestre, sono qui da molto più tempo di noi. Incredibilmente, sono vissuti e sopravvissuti in simbiosi con la terra, adattandosi e modificando l'ambiente che li circonda. Quell'aria fresca e buona che ancora si può respirare in campagna, non è frutto di un industriale o di un politico famoso ma di un processo di trasfmormazione ed evoluzione dove le forme viventi hanno avuto un'enorme importanza.
Se tutti usassimo etanolo, o altri alcoli, ci sarebbe subito una diminuzione dell'inquinamento, ma ricordiamo sempre che qualsiasi cosa che brucia immette nell'atmosfera biossido di carbonio, il fatto che venga dalle piante questo combustibile porta ad una emissione "zero" (le emissioni di CO2 sono compensate dal processo fotosintetico della pianta in vita). Fatte queste premesse si capisce che per diminuire sensibilmente la concetrazione e l'emissione di questo gas questa non è la soluzione. Può essere un inizio, una parte di un grande progetto. Se vogliamo veramente dare un futuro migliore alle prossime generazioni, noi e soprattutto qualcuno ai piani alti, dovrebbe prendere iniziative risolutive, non vie di mezzo.

Marilisa C. Commentatore certificato 09.04.07 18:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho studiato e vissuto a Cuba per diversi mesi e gli omosessuali vivono tranquillamente e si esprimono anche più che in Italia.Non voglio fare polemiche ne difendere un governo che con tutti i suoi lati positivi,resta pur sempre una dittatura.Ma credo che quasi nessuno in Italia conosca cosa significhi Cuba.Basti pensare che la maggior parte di chi va in vacanza li,pensa che ci siano taxi solo per cubani e taxi per turisti,così come molti altri servizi.Invece c'e' solo una differenza di costi,tra i cubani che non si possono permettere quello che i moderni colonizzatori pensano essere riservato a loro in esclusiva.

fabrizio torella 09.04.07 17:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Da imparare a memoria :

http://www.radicali.it/newsletter/view.php?id=89931&numero=5603&title=NOTIZIE%20RADICALI

aldo rivalta 09.04.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema cubano è umanissimo, lo dicono anche quelle miriadi di italiani che partono ogni anno a puttan tour, dicono che c'è un rapporto di qualità / prezzo straordinario... che a Cuba gli omosessuali finiscono nei campi di rieducazione lo ammette pure Grillini, non sarà mica anche lui la solita spia giudaica massonica al servizio dell'impero americano ?

aldo rivalta 09.04.07 14:05| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Mettiamo i punti sulle i: Cuba e il Brasile utilizzano canna da zucchero per produrre la benzina alternativa o "alchool" come la chiamano loro, quindi il mais di Fidel è salvo e nessuno lo tocca. Allora,mi rivolgo ai coglioni dei verdi: i prodotti petroliferi non vanno bene perchè inquinano, l'idrogeno non lo avete voluto perchè i motori ad idrogeno immettono nell'aria particelle cancerogene, le benzine fatte con i prodotti naturali non le volete perchè fanno affamare le popolazioni, allora cosa ci mettiamo nelle nostre machine, le fiche delle vostre madri??
Basta!!! Siete incompetenti e ci avete rotto i coglioni!!

Massimo Ruivo 09.04.07 13:53| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E tu continui ancora a sparare simili cazzate? Prova a studiare qual'è la realtà delle carceri nel mondo, potresti ricrederti e rivalutere il sistema cubano che è IL PIU' UMANO CHE ESISTA. Ovvoiamente la nostra "libera disinformazione" è molto attiva a farci credere il contrario. Ma sembra che i fessi stiano diminuendo.....
Se può esserti utile a farti capire quanto ci sia di demagogico nelle tue affermazioni, sappi che a Cuba si può cambiare sesso a spese del sistema sanitario nazionale. Anche questo è UNICO AL MONDO! Ma secondo i nostri media è meglio continuare a denigrare Cuba e sostenere che l'unica democrazia è la nostra. A me questa democrazia fa schifo, e mi sento sempre meno solo in questa mia convinzione. Se si da meno retta alle palle che ci raccontano e si guarda in faccia la realtà, non si può che convenire.....


E la notizia quale sarebbe ? che Fidel non è d'accordo con gli USA ? stranissimo, come un uomo che morde un cane... A proposito, il comandante continua a rinchiudere omosessuali nei campi di rieducazione ? che uomo leggendario !!!!

aldo rivalta 09.04.07 12:54| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ma come , Grillo parla tanto di libera informazione e poi mette in mezzo Cuba, dove notoriamente in tutte le case c'è internet senza censure, dove nelle libere e meravigliose università si studia Adam Smith e Tocqueville, Hobbes, Leibniz e Nietsche. Libero Paese dove in libreria si trovano facilmente le opere di Pasternak, Solzenicin, Curtois, Herling e tanti altri, dove chiunque in piena libertà può manifestare contro il Governo, dove chiunque può esprimere il proprio dissenso...
SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!

paolo paoli 09.04.07 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma da che pulpito viene la predica! Andate e informatevi bene (bene... non tipo "fai da te")chi è, cosa ha fatto e cosa fa Fidel. Solo dopo, parlate, per favore.

fedele nei secoli 09.04.07 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma da che pulpito viene la predica! Andate e informatevi bene (bene... non tipo "fai da te")chi è, cosa ha fatto e cosa fa Fidel. Solo dopo, parlate, per favore.

Fedele nei secoli 09.04.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

A proposito delle lampade fluorescenti...
(premetto: sono totalmente ignorante in materia)
Ho letto su
http://it.wikipedia.org/wiki/Lampada_fluorescente#precauzioni che queste lampade contengono mercurio.
Domanda: non è che per risparmiare un po' di più dobbiamo inquinare un po' di più?

Francesco Sandroni 09.04.07 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo finta per un momento di vivere in un mondo perfetto... non si inquina, non si ruba, non ci sono malattie... si muore solo di vecchiaia... prima o poi saremo così Tanti che la terra non basterà più per tutti... Allora cosa si fara?

Ciò che voglio dire e che siamo veramente tanti a questo mondo e tutti ovviamente hanno diritto di esseri liberi di procreare... la natura si sta ingegnando per contenere il numero di esseri umani ma noi ci evolviamo sempre di più, curiamo molte malattie salviamo sempre più gente... Non sarebbe meglio forse seguire la natura pittosto che andarci contro? Pultroppo la natura e crudele, non guarda in faccia a nessuno, ma è proprio grazie a lei che siamo arrivati fino ad oggi attraverso milioni di anni, la natura ha saputo selezionare i più forti per far continuare la nostra specie; Non sostituiamoci alla natura, non pretendiamo di essere al di sopra di essa o fuori dalle sue regole perchè così' non è! Più cerchiamo di sostituirna e più ci si ritorce contro.
A molti sembreranno parole di un demente anche perchè ho fatto un riassunto di tutto ciò che avrei voluto dire, ma a chi saprà sviluppare il concetto molto probabilmente avra in malo la chiave per salvare il mondo, ovviamente a livello teorico, in pratica non si può fare nulla!!

Giorgio Fiandrino (rompipalle) Commentatore certificato 09.04.07 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Neri 06.04.07 15:09

...prendiamo un'altra pillolina rossa?:

...ari-buon viaggio...

...diffondete!:

http://www.disinformazione.it/aids-hiv.htm

Paolo Frost Commentatore certificato 09.04.07 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Per andrea bonotto: "Dovremmo imparare dai cubani. Io non sono di sinistra. Non sono di destra, non ho quasi mai votato perche' non voglio scegliere tra due mali comuni." Sono le tue parole e le trovo giuste!!! Purtroppo questa politica questo mondo che non va tutte queste contraddizioni della nostra società....a volte ci portano a scontrarci tra di noi anche senza volerlo!! forse quelli che ci propinano la loro democrazia che si basa solo sulla massimizzazione dei profitti e non sul bene delle persone vogliono proprio questo: creare confusione, falsa informazione in mezzo a notizie vere! più l'acqua é torbida e meno si capiscono le cose,anche per il più volenteroso che voglia fare chiarezza!E mentre il popolo cerca inutilmente giustizia scannandosi sempre con lo stesso tema:destra o sinistra,loro continuano lucidamente nella propria strada!Io ammetto che sono spesso completamente disorientato,non so più a chi credere e le mie stesse profonde convinzioni a volte crollano come un castello di sabbia! A tutti quelli che seguono questo blog voglio dire: Siamo in una situzione critica;se vogliamo veramente cambiare le cose é il momento di essere uniti!!Basta con la destra,basta con la sinistra pensate e ragionate con la vostra testa e non con quella del vostro partito!le ideologie del ventesimo secolo puzzano di vecchia cantina e la politica nostrana é solo merda!Se continuiamo a parlare di destra e sinistra non andiamo da nessuna parte!Pensiamo realmente alle cose quotidiane che ci cambiano veramente la vita: come l'energia; l'inquinamento,la salute,l'università e la "vera" ricerca e soprattutto le tanto odiate privatizzazioni come quella dell'acqua che é una scandalosa vergogna!! ormai stanno privatizzando tutto a danno dei cittadini!! So benissimo che vedere il popolo italiano unito nelle vere battaglie forse é solo una mia illusione...però la speranza é l'ultima a morire! Ciao a tutti!!!!!

Pasquale Fadda Commentatore certificato 08.04.07 22:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero problema, secondo me, è che si stanno organizzando per non perdere il monopolio delle tasse, visto che già da molti anni, molti automobilisti con vecchi diesel usano mettere nel serbatoio OLIO DI COLZA e la macchina va molto meglio che con il normale carburante. Ciò comporta ovviamente un frode allo stato perchè non si pagano le tasse sui carburanti (un litro di olio di colza costa circa 1/3 del carburante normale

C. Castello Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Neri 06.04.07 15:09

...prendiamo un'altra pillolina rossa?:

...ari-buon viaggio...

...diffondete!:

http://www.disinformazione.it/aids-hiv.htm

Paolo Frost Commentatore certificato 08.04.07 19:44| 
 |
Rispondi al commento

L'idea mi sembra buona.

Adesso si convertono i motori, si mette tutto a coltivazione di cereali da combustibile, e poi ci si accorge che inquina lo stesso, o magari di più, e che non basta lo stesso.

Le industrie avranno piazzato un'altra generazione di motori e saranno contente.

La lungimiranza dei nostri politici e di quelli esteri sottoposti tutti allo stesso padrone immateriale (la finanza), è a zero. Propongono come nuova e definitiva ogni cosa che gli viene in mente per rimandare il crollo dei profitti e prolungare l'accanimento terapeutico sulle loro politiche.

A noi consumatorcittadini non resta che consumare a testa bassa, e affidarci ognuno al proprio dio.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
Vorrei esprimerle la mia stima e la mia gratitudine per tutto quello che sta facendo (o che stiamo facendo), e mi dispiace che questo blog sia l'unico luogo dove esistono certe informazioni, nel senso che in televisione non ci sono programmi che affrontano ed evidenziano queste tematiche, salvo qualche rara eccezione, per non parlare dei giornali. Detto questo, vorrei commentare l'articolo che riguarda questa storia del mais, e del mercato che ne deriva. Io sono un libero professionista e mi occupo da qualche anno di risparmio energetico ed innovazioni tecnologiche, praticamente studio e progetto per i miei clienti le migliori soluzioni per risparmiare energia (e quindi denaro) per le aziende, hotel, ospedali, edifici, ecc. Posso dirle con assoluta certezza che esistono tante soluzioni utili per non inquinare, e l'etanolo è soltanto una di queste. Il problema non sono le idee, ma le persone che gestiscono queste idee. Per carità, tutte le innovazioni sono discutibili e tecnicamente migliorabili, ma è assurdo pensare di affidare la gestione di queste idee alla stessa "mandria" che gestisce il petrolio, inquinando come se niente fosse l'aria che respiriamo e l'acqua che beviamo. Come si fa a credere che uno come Bush che fa la guerra per il petrolio (guerra = business) possa gestire una cosa del genere in modo proficuo per l'umanità. Sarebbe come chiedere a Totti di giocare a pallavolo! Ma quello fa i miliardi giocando a calcio, che gliene frega della pallavolo! Il problema sono le persone....i famosi "dipendenti". Proponiamo un articolo per la nuova Legge elettorale: "Art. 1. Sulle schede elettorali delle prossime elezioni dovrà esserci uno spazio per la scritta "andate tutti a casa" e gli elettori potranno votare questa preferenza. In caso di maggioranza e quindi di vittoria, tutti gli attuali personaggi politici, destra e sinistra, dovranno dimettersi e non potranno più candidarsi perchè "bocciati" dal popolo italiano".
Buona Pasqua.

Fabio Filocamo 08.04.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

vorrei aggiungere una considerazione:
pensate a quanti soldi sono stati risparmiati dal Brasile con l'etanolo invece del petrolio, cosa si può fare con tutti quei soldi? magari politiche sociali, dare da mangiare ai poveri?

Pensate tutti i produttori che hanno trovato finalmente uno sbocco alla loro produzione agricola altrimenti invendibile nei mercati protetti americano ed europeo? Mai sentito parlare della PAC? Forse Grillo dovrebbe riflettere di più e scrivere meno caXXate prese dai dittatori sparsi per il mondo!!!

marco t. Commentatore certificato 08.04.07 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi giudizi su Fidel Castro mi sembrano un pò affrettati e privi di fondamento.....ma chi è che sta parlando di Fidel? siete sicuri di essere delle persone "perbene" ? mi sembra che molti aprono la bocca e accendono il cervello solo quando accendono la televisione e stanno ad ascoltare i nostri obiettivissimi telegiornali e talk show da quattro soldi con opininisti e grandi giornalisti che si pecorizzano al padrone di turno.
poi molte persone che si definiscono di sinistra. ma quale sinistra? esiste in italia una sinistra? ditemi dov'è!!!!! a, ma forse vi identificate nei DS, PRC, COMUNISTI ITALIANI, VERDI e schifo simile? sinistra è altro. non vi affrettate troppo a definirvi di sinistra. non ce ne è bisogno.
Chiedete ai nostri ricercatori e scienziati cosa pensano di Cuba e di Fidel.....chiedetevi perchè quasi la totalità dei paesi della terra chiede la fine dell'embargo a parte usa israele e qualche alleato ($) di turno. Andateci a Cuba e parlate con i cubani. Troverete quelli che appoggiano Fidel e Quelli che non lo vogliono più vedere, penso che sia normale questo. non trovavo normale però quando mi sentivo dire "cmnq un tetto, la salute e uno straccio di lavoro l'abbiamo" ....Una simpatica vecchietta all'havana mi disse "sai alessandro, è vero qui non abbiamo molto, andiamo avanti con poco però abbiamo una cultura che nessun altro paese al mondo è paragonabile alla nostra. Noi sappiamo quello che succede nel resto del mondo. il resto del mondo spara a zero contro quest'isola. ti sembra poco? ".
Sempre con Fidel. E con la rivoluzione.

alessandro rossi 08.04.07 16:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIVOLTO A TUTTI I POLITICI DEL NS. PAESE:

STATE A GUARDARE A BOCCA APERTA LA DISTRUZIONE DELLA SPECIE UMANA SENZA MUOVERE NEANCHE UN DITO.


VERGOGNATEVI!!!!!!!

Luca Grimaldi Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che per me non ci siano belle parole che tengano quando si negano alcune libertà fondamentali. Sarebbe ora che parlassero solo quelli che hanno la forza del proprio esempio e delle proprie azioni. Noi siamo anzitutto ciò che facciamo. Io sono di sinistra, ma il vecchio detto "con Cuba senza se e senza ma", per me è una stupidaggine. Non sindaco su una forma politica piuttosto che su un'altra. Mi arrabbio in genere quando vedo che le libertà fondamentali non vengono rispettate, qui o li, è lo stesso. Non esistono idee, giustificazioni o alcunché che possano giustificare la negazione di certi diritti.

Entrando invece nel merito del discorso, posso capire che l'allarme sia serio. Segnalo però che Cuba non è un grande esempio di risparmio energetico, e dire che tutte le case hanno installate lampadine fluorescenti è a dir poco una corbelleria. Forse Fidel le ha messe a casa sua. Polemiche a parte, che la situazione energetica e climatica sia grave, e questo è cosa ben nota ormai. Non sapevo della decisione di Bush, però... e devo dire che mi lascia pensare. Aumentare la produzione di mais significherebbe mettere a coltura altre porzioni di foreste... Bisogna trovare un'altra strada...

Alessandro Festuccia 08.04.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per andrea bonotto...tutto quello che tu dici su cuba e i cubani io già lo sapevo e condivido quello che hai detto, e non solo ti dirò che penso che le nazioni unite dovrebbero intervenire , eliminare l'embargo e restituire a questo meraviglioso e tormentato popolo quello che gli é stato portato via per anni!! Ciò non toglie che castro sia un dittatore e il fatto che lui possa dire delle cose giuste non é assolutamente un alibi e non giustifica le sua politica repressiva e la sua condotta verso il suo stesso popolo!! Anche mussolini hitler stalin lenin pol pot e mao zedong dicevano delle cose giuste in mezzo a tante cazzate ma nonostante ciò la storia, la giustizia e la civiltà dei popoli li hanno condannati!!! Già i cubani devono sopportare pesantemente le sanzioni,la povertà e la fame..e come se ciò non bastasse si aggiunge pure questo cazzo di dittattura!!Ricordati inoltre che il diritto più grande che possa avere un uomo é la libertà,e molti uomini per averla e conquistarla sono disposti anche a morire e infatti molti sono morti!!Io sono dalla parte dei cubani W CUBA LIBERA...LIBERA DALLE SANZIONI E DA FIDEL CASTRO!!per quanto riguarda i problemi della libertà quà in italia...amico mio siamo sulla stessa barca!!

Pasquale Fadda Commentatore certificato 08.04.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuba e' una delle poche nazioni al mondo in cui la central bank non e' in mano a privati. Insieme a Iran, Korea del Nord, Palestina e fino a qualche hanno fa' Iraq.

Cosa vuol dire che le banche centrali sono private, che i governi prendono finanziamento da queste banche, per produrre moneta, per mantenere l'inflazione e per fare guerre. Indebitandosi di interessi solo per mantenere potere. Le banche centrali non solo controllano tutte le banche ma essendo in mano a privati fanno l'interesse dei share holders come tutte le corporazioni.

Famiglie come Routhschild, Morgan, Rockfeller sono alcuni dei nomi di famiglie aristocratiche che controllano quasi tutte le banche centrali al mondo. Fin dai tempi di Napoleone queste banche finanziano tutte e due i lati di tutte le guerre, Iran-Iraq, WWII, WWI etc. etc. etc.

Percio' voi volete dirmi che i cubani sono messi peggio di noi perche' sono sotto dittatura. Almeno loro hanno una faccia da dare ai loro problemi, noi abbiamo dei scaricabarili, primedonne politici di merda, e qui credo che concordiamo tutti. Non pensate mica che Berlusconi o Prodi abbiamo abbastanza cervello per governare un paese.

Vi faccio un esempio, se io prendo un mutuo per comprarmi una casa, di chi e' la casa mia o della banca. Io devo lavorare per pagare il mutuo e alla fine dei 30 anni la casa l'ho pagata il triplo. Certo posso cambiare banca perche' questa e' meno peggio di quella, ma sempre della banca rimane la casa finche' non la pago.
Se la banca alza il tasso di interessi sul mio mutuo, e io non posso pagare, beh la casa la vendono e io sono senza casa, che comunque non ho mai avuto.

Trasportate questo analogo sui governi di tutte le nazioni che hanno una banca centrale privatizzata.

Possiamo avere quante associazioni civili o organizzazzioni pubbliche a tenere d'occhio che la banca agisca in maniera legale. Ma questo non cambia che la banca essendo privata ha come unico interesse i suoi azionisti.

Pesateci.

Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 10:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Prima di fare il grande giudice dei grandi problemi di democrazia del popolo cubano. Forse dovresti occuparti dei grandi intollerabili problemi di democrazia che riguardano il tuo di paese.

Pensi forse di non vivere sotto una dittatura, solo perche' io e te possiamo esprimere le nostre inutili opinioni sul blog di beppe grillo. Ancora con questi commenti. Impara ad informarti prima di parlare, cosicche' non traspari come un ignorante.

Cuba nei primi anni novanta, dopo la caduta dell'impero sovietico, si e' trovata senza petrolio. Dall'oggi a domani. Niente petrolio per produrre energia, per produrre cibo (Eh si, piu' di meta' del petrolio usato al mondo e' per produrre cibo), per i trasporti. I cubani sono morti di fame, perche' a causa dell'embargo, l'unione sovietica era l'unica nazione a procurargli petrolio. Cosi' sai cosa hanno fatto loro?
Invece di lamentarsi, si sono rimboccati le maniche, hanno cominciato a produrre cibo in citta', sui tetti e nei parcheggi, per diminuire la necessita' di trasporto dalle campagne. Il governo (dittatore) ha distribuito 5 milioni di biciclette. Hanno convertito l'agricoltura da quella monocultura insensata della Green Revolution degli anni cinquanta che e' dipendente da pesticidi chimici a agricoltura biologica e ai principi di permacultura.
Hanno migliorato il sistema di trasporto pubblico, creado megabus che porta 300 350 passeggeri alla volta, ed e' contro la legge non fermarsi e dare un passaggio agli autostoppisti. Cuba sta' riforestando l'isola, e dal 3% di foresta rimasta negli anni 90 ora sono al 12%. L'energia e' prodotta in mille modi diversi, ma attenzione e'stata data a ridisegnare insediamenti urbani. Tutto questo l'hanno fatto, mantenendo l'educazione e sanita' ai piu' alti livelli mondiali.
Si vivono sotto dittatura, ed e' uno schifo. MA cosa pensate succederebbe in Italia se domani non ci fosse piu' petrolio, ci ammazzeremo l'uno con l'altro. Invece i cubani sono una lezione non da poco.
Andateci a cuba.

Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 10:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

é semplicemente tutto lucidissimo e chiaro
....anche se .. la predica, di per se giusta, viene da un uomo schifoso che opprime il suo popolo e che farebbe meglio a risolvere i gravi e intollerabili problemi di democrazia nel suo paese!!

Pasquale Fadda Commentatore certificato 08.04.07 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco il video di Beppe Grillo a Annozero:

http://www.youtube.com/watch?v=dW_YpsZO-94


Ci siamo....ci siamooooo!!!

Massimo Michelini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.07 23:31| 
 |
Rispondi al commento

hasta siempre fidel!!!!!....NO TAV,,,ps beppe, c'è stata una grandissima manifestazione no tav da trana ad avigliana in valle di susa che tutti i media hanno snobbato...perchè anche tu!!!! eravamo 15 mila....NON PASSERETE MAI!!!NO TAV

DONA C. 07.04.07 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

complimenti Grillo: il tuo blog sembra senmpre più una copia della vecchia pravda sovietica, ma perchè spari certe cazzate come questa? ome si può riportare come buon esempio un dittatore che è da 48 (se non sbaglio) anni al potere e che ha violato anche i più basilari diritti umani, portando il suo paese a livelli di sottosviluppo incredibile. E poi, se un giorno morirà, (è brutto da dire ma spero il prima possibile per i poveri cubani..) comunque il suo potere cadrà nelle mani del fratello raul che non è che sia tanto meglio di lui. Ricordo che dittatori esecrati e vituperati dalla sinistra come Franco e Pinochet, alla fine cedettero senza resistenza a forze democratiche, Fidel queste cose in nome di un ideologia del cazzo come il comunismo o marxismo (chiamatelo come vi pare) non lo farà mai e poi mai. E poi parla lui, finto paladino dei poveri, quando i suoi connazionali vivono solo grazie alla prostituzione e ai traffici illegali, mangiando inoltre cibo razionato e dal nutrimento scarso. Ma come si permette...
Inoltre voglio far sapere all' ottanta per cento dei scrittori di questo blog, Grillo compreso, che in una maniera o nell' altra simpatizzano per questa ideologia non certamente positiva, che il buon Fidel sul finire degli anni settanta si premurò di "esportare" il castrismo in Africa, dove le prese di santa ragione, proprio come fa tutt' ora il tanto additato Bush. Dunque cari miei sinistri, prima di sparare cazzate a palate, almeno argomentatevi bene!!!

Francesco Scabar 07.04.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Fidel e grazie Beppe per aver dedicato spazio alla condivisibile presa di posizione del Predidente Cubano.
Oggi il pianeta rischia di scomparire e sono tante e già più volte espresse le denunce fatte dagli organismi delle Nazioni Unite(e non solo)
Il pianeta è in pericolo ed è cosi evidente che è sotto gli occhi di tutti.
Le risorse naturali sono iper-sfuttate e devono rispondere, ahime, sempre più alle esigenze del Dio Denaro e di questo Capitalismo che miete vittime ogni giorno in molti paesi del Mondo
(e sopratutto nel terzo mondo)
Non è certo colpa di Fidel Castro o della piccola isola cubana se vi sono scatafasci ambientali e gravi rischi per l'intera umanità.
Anzi lo sviluppo di questa isola si è contraddistinta per la compatibilità ambientale ed è riconosciuto da tempo.
Un paese del terzo mondo come Cuba che si batte per la pace tra i popoli, per il riconoscimento el'affermazione di diritti elementari(non ancora risolti in gran parte del mondo) come l'alimentazione, la sanità e l'istruzione per tutti non può essere messa sulla graticola, anzi.
Le responsabilità di tali politiche vanno indirizzare verso altre realtà per es. gli Stati Uniti che da anni si ostinano a firmare il Trattato Di Kyoto utile al ridimensionamento delle polveri inquinanti nell'atmosfera.
Con Cuba socialista!!

davide matrone 07.04.07 14:59| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger

LEGGETELO E DIVULGATELO

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denaro
di
Andreas schlumberger
LEGGETELO E DIVULGATELO

NON ASPETTATE CHE VI VENGANO DATE SOLUZIONI.
REAGITE E CREATELE.
QUESTO LIBRO AIUTA

50 piccole cose da fare per salvare il mondo e risparmiare denar

Davide Chirico Commentatore certificato 07.04.07 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Grande Fidel e grazie a Beppe Grillo che da spazio a queste importanti e condivisibili affermazioni del Presidente Cubano.
Oggi l'intero pianeta è in pericolo dall'effetto serra e dai disatri ambientali che sono sotto gli occhi di tutti.
Le materie prime del mondo scarseggiano e sono iper sfruttate per rispondere alle esigenze del Dio Denaro e del Capitalismo, che ogni giorno miete vittime in tutto il mondo e sopratutto tra i paesi de terzo mondo.
Se la situazione di oggi è cosi catastrofica non è certo colpa di Fidel Castro o della piccola isola di Cuba che nonostante tutte le contraddizioni riesce ad avere uno sviluppo e un progresso sociale ed umano compatibile con l'ambiente.
Con Cuba e il socialismo!!!

davide matrone 07.04.07 14:16| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

REGIME

non so se ne avete preso atto, ma siamo in pieno regime fascista colorato di rosso. Siamo arrivati alla frutta. Il REGIME prodiano-carusano, con le nuove norme che entreranno a breve nel ns.ordinamento, inviera' nelle patrie galere i giornalisti che si saranno permessi di divulgare notizie su procedimenti penali che coinvolgono uomini politici in genere e di governo in particolare. Complimenti "cari compagnucci"!!! I vs.padroni hanno surclassato perfino il portatore-nano di Arcore, che per me era una parodia di regime molto piu' ridacciano che serio, come dire regime da operetta. Quando si arriva al punto di mettere la "mordacchia" alla stampa, sia pure prezzolata come succede nel Belpaese, siamo alla fine della democrazia.(Il caso-Matteotti docet)
Saluti prodiani.

vicienzo cupiello 07.04.07 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, sei l'unico in Italia che diffonde le parole di Fidel e non solo lo stereotipo veterocomunista che "l'informazione libera" italiana ci propina puntualmente. Viva Fidel! Viva Beppe!

riccardo manfredi Commentatore in marcia al V2day 07.04.07 10:13| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, un dubbio a livello primordiale io l'ho sempre avuto sull' utilizzo delle risorse agricole per produrre beni equivalenti ai carburanti...Sono beni strumentali di larghissimo uso ed è difficile pensare seriamente di privarsi di beni necessari per farne un uso "strumentale", come ad esempio per farne carburante! Ma questa cosa presuppone un punto fisso della discussione: se non è possibile o ipotizzabile usare l' acqua come carburante per le macchine in quanto ce n'è sempre di meno, se non è possibile usare alcool metilico derivato da vegetali di primaria necessità pena affamare il terzo mondo (e non è detto che questo alcool metilico sia meno inquinante della benzina verde), che cosa è possibile razionalmente usare?? Perchè non invitare qualche esperto a scrivere sul blog su quali possono essere le vere soluzioni al problema?? Non possiamo rimbalzare da una cosa all' altra senza avere idea di quale sia una soluzione auspicabile, con dati alla mano. Personalmente, ho dei dubbi che l' alcool metilico sia meno intossicante dei fumi di scarico rilasciati da un motore a benzina! Caro beppe, serve stabilire un punto fermo su questo argomento facendo la stessa cosa che hai fatto quando hai lanciato le "primarie dei cittadini" o il "NO alla TAV"! Hanno parlato persone che erano addentro al problema e ne conoscevano molti aspetti. Qui si deve fare la stessa cosa. Sai che sei comparso nei sottotitoli di LA7, la TV del tronchetto?? Il nemico ti rende onore...

Roberto Sangiorgi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.07 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Stagni, forse a fanculo sarebbe meglio ci andassi tu. Stai parlando di una persona di cui dimostri di non conoscere assolutamente niente se non la vergognosa propaganda che gli muovono contro coloro che stanno veramente affammando il mondo e torturando le persone. Per fortuna non siamo tutti come te e non ci beviamo le propagande dei veri criminali che qualcuno continua a chiamare democratici. MA TI RENDI CONTO DI QUELLO CHE STA SUCCDENDO NEL MONDO O NO???????? SAI CHE OGGI NESSUN CUBANO E' STATO TORTURATO MENTRE I TUOI AMICI DEMOCRATICI AMERICANI STANNO TORTURANDO, AMMAZZANDO ED AFFAMANDO IL MONDO INTERO? QUANDO LA FINIAMO DI SOSTENERE I VERI CRIMINALI E DILEGGIARE CHI CERCA DI OPPORSI AI LORO CRIMINI??????? SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


no problem moriremo con il cibo sulla tavola!!!
allergici e celliaci (soggetti ad allergie allimentari e affini)
a buon intenditore poche parole meditate.
il problema si risolve da solo
buona morte di fame con il piatto pieno!!!!

pasqualino santi 06.04.07 23:20| 
 |
Rispondi al commento

A Roberto Stagni , guarda che sono daccordo con te , cercavo solo di fare un pò di ironia , comunque grazie per aver letto le mie poche righe, ah scusa dimenticavo , penso di essere veramente sfigato , ma non ricordarmelo davanti a tutti , comunque mi sà che la pensiamo piu o meno uguale riguardo a certi argomenti , ti auguro una buona notte !!

davide foroni 06.04.07 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Vivo in Messico da un paio d' anni; 20 giorni fa e' arrivato Mr Bush, credo anche per la sua campagna pro etanolo. Di fatto, qui il prezzo del mais e' gia' aumentato abbastanza e ci sono stati chiaramente manifestazioni e repressioni (chiaramente). Mi spiegavano i messicani: loro coltivano il mais giallo, alimentare, pero' da un po' di tempola coltura sta cambiando per quello bianco, dal aquale si ottiene l' etanolo... commento generale dei messicani: non avremo piu' tortillas! Il fatto e' che questo sta innescando dei problemi nel paese che, come al solito, verranno risolti con repressioni varie... e' vero: dopo aver tolto i soldi ai poveri ora gli tolgono il pane di bocca... e non si puo' nenache protestare! Un saluto.

Luigi Raffo 06.04.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio Di Pietro. Non capisco perche` perorare una causa gia` persa in partenza: l`uso di bioenergia per autotrazione. Sono ormai piu` di dieci anni che si e` capito che il combustibile ideale e` rappresentato dall` idrogeno e prototipi gia` sono regolarmente in commercio. Il vero problema mi sembra politico poiche` lo Stato ricava svariati milioni dall` uso (controllabile) del petrolio, ed in assenza di tali entrate dovrebbe rioarganizzarsi. Credo fermamente che i veri depistatori su soluzioni VALIDE alla sostituzione del petrolio per autotrazione siano i soliti magnati del petrolio con i loro fornitori. Ovvero, coloro che hanno spinto Bush a fare la guerra in Iraq.

p.politi 06.04.07 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma...
fanculo castro e tutti quelli che fino ad oggi hanno creduto e sostenuto sistemi di governo capaci solo di originare gente oppressa e affamata

guarda te se dobbiamo prendere lezione da castro

cosa ha mai fatto per la salvezza del mondo questo dittatore torturatore

Roberto Stagni Commentatore certificato 06.04.07 21:29| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Scusate...ma la gente a cui viene in mente di usare il cibo per muovere la macchina non potrebbe iniziare a fare DIETA per qualche mese prima di parlare?
Ci sono molte cose da fare per RISPARMIARE e gia' con queste risolveremmo parecchio.
Pero' credo che sia necessario affrontare il problema principale...SIAMO TROPPI! l'ho gia' detto...ma la gente fa' finta di non sentire...
Il pianeta e' comunque LIMITATO nel produrre e non c'e' storia!O cerchiamo di ridurre al minimo gli sprechi ed ottimizzare in modo di fare sempre di piu' con sempre di meno sino al limite possibile della produzione mondiale e della teconogia o LIMITIAMO IL NUMERO DI ESSERI UMANI CHE CONSUMANO RISORSE!
Alla fine,che lo vogliate o meno, dovrete convenire che se si vuole vivere TUTTI ALLO STESSO LIVELLO MINIMO DECENTE occorre essere molti di meno e ottimizzare.
Poi verra'il tempo per colonizzare altri pianeti e quindi di recuperare altre risorse e altri posti in cui trasferire altre esistenze.
Adesso pero' o ci diamo un freno o lo fara' la natura al posto nostro...e lo fara' stroncando milioni di vite invece di evitare la nascita di miliaia di persone in piu' non gestibili dal sistema TERRA...

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 20:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti, mi piace leggere i commenti di questo blog è divertente, meglio di Zelig , ci sono battute degne di nota . Stò costruendomi un bunker , coltivandomi un pò di mais , facendo scorta di acqua , stò anche mettendomi via delle candele , del cibo e mi stò organizzando per far fronte alla distruzione irreparabile a cui stiamo andando incontro,ho scritto a Bush , gli ho chiesto di risparmiare mio figlio , è un bravo bambino . Di me faccia quel che vuole , di mia moglie pure , ai miei suoceri ci penso io , son soddisfazioni !! Non posso neanche pregare , altrimenti in questo blog mi prendono per sfigato, datemi un consiglio voi che siete illuminati su tutto , io sono solo un povero lavoratore , è si lavoro (c...o forse non dovevo dirlo) va bè ogni tanto dai , il resto del tempo lo passo a portare avanti il mio progetto di sopravvivenza. Viva Fidel , io ci ho ciamato il mio criceto così , perchè vive in gabbia e se lo disturbi ti morde , pensa che la sua gabbia sia il meglio che ci sia . Quindi viva Fidel ( il mio criceto ) e abbasso Bush , però lo devo dire solo a voi ..sapete per la faccenda di mio figlio... Ciaoo!!

davide foroni 06.04.07 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi permetto di scrivere poichè il tema in questione mi sta molto a cuore, avendo cercato di aprire una azienda di produzione di biodiesel.
Innanzitutto si dovrebbero chiarire alcune questioni, visto e considerato che c'è parecchia ignoranza sull'argomento (compreso Grillo).
Ci sono vari tipi di biocarburanti:
bioetanolo
biodiesel
biogas
e ognuno di questi può essere prodotto con diversi procedimenti più o meno avanzati e con diversi vegetali:

per quello che riguarda il bioetanolo: quello con la resa migliore si produce CON GLI SCARTI della canna da zucchero e NON con il mais (con il mais al limite si produce il biodiesel ma con scarsi risultati, tanto che nessuno si sognerebbe di produrlo da li). IL Brasile di Lula è il più grande produttore al mondo di bioetanolo da canna da zucchero tanto che il 40-60% del parco macchine del Brasile va ad etanolo prodotto in casa!!! e la popolazione non muore di fame per questo. Al limite ci guadagna in aria pulita e importazioni di petrolio.
Le tecnologie per produrre etanolo migliorano continuamente, tanto che esistono già produzioni pilota di etanolo da scarti del legno.
Il biodiesel si produce dalla transesterificazione dell'olio di semi oleaginosi di alcune piante (si potrebbe produrlo anche dalle olive!) ma OVVIAMENTE LA PRODUZIONE PIù ECONOMICA è QUELLA NON ALIMENTARE. Infatti si usa principalmente olio di colza o olio di palma, che sono tipicamente olii con alta resa e bassissimo costo. Ci sono altre vie di produzione, come la soia (scarsamente utilizzata) e le alghe (biodiesel II generazione) e scarti del legno (biodiesel III generazione) ma sono ancora in via di sviluppo.
Il costo sociale di queste produzioni dipende principalmente dall'uso che se ne fa. Se lo producessimo in casa con le nostre terre potremmo incentivare la coltivazione di terre incolte e risolvere problemi di smaltimento degli scarti. In mano a multinazionali senza scrupoli e senza leggi possono creare danno all'ambiente ma...

marco marchi 06.04.07 19:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In tal senso bisognerebbe ridare respiro allla terra come???
Smettere di consumare spropositatamente e utilizzare meno petrolio di quello che usiamo con fonti alternative come dice il buon vecchio beppe e non solo.....
Riprendiamoci quello che è nostro senza farci imbaccuccare la testa con autoveloci( Vedi le pubblicità in tv 5/6 su dieci sono di macchine e le altre di telefonia ) Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

stefano bartolozzi 06.04.07 19:12| 
 |
Rispondi al commento

O.T. ma non mi interessa.

Italiani dobbiamo svegliarci tutti!

Non guardate più la TV che propina solo merda per il cervello.

I politici sono tutti al servizio dei grassi banchieri non certo al servizio del popolo.

Il nostro voto alle urne non serve a nulla,
la democrazia è un'illusione.

Il PIL non lo sa calcolare nessuno, è una balla colossale.

Il debito pubblico non esiste, alla BCE non dobbiamo dare nulla, anzi.

Denunciamo tutti la frode del signoragggio bancario della BCE.

Riappropriamoci della sovranità popolare.

Svegliatevi. Documentatevi su Internet.

Scaricate il libro Euroschiavi con Emule, basta fare una ricerca con la parola euroschiavi.

Spero che almeno uno mi ascolti.

Eugenio R. Commentatore certificato 06.04.07 19:03| 
 |
Rispondi al commento

A prescindere da discorsi di carattere politico su Bush vi è un dato fondamentale: se aumenta la popolazione diminuiscono le risorse. Traduco: senza un controllo delle nascite il nostro mondo morirà. Lo ha capito per esempio Lula che vuole lanciare campagne in tal senso. E' vero che il mondo occidentale deve trasformare la sua economia in termini anti consumistici, ma è anche vero che in un mondo chuso (il nostro pianeta) le economie del terzo mondo devono evitare di seguire gli attuali modelli industriali e ridurre la forza lavoro. L'Italia, per fare un esempio, dovrebbe avere 30 milioni di abitanti pemettendo una economia della conoscenza e della conservazione che non possiamo avere per il nostro modello basato su una economia di mssa.

Tito Falco 06.04.07 18:44| 
 |
Rispondi al commento

...quanto rimpiango uomini come il CHE.

claudio florio 06.04.07 18:14| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe Grillo VIDEO ANNOZERO!!!

http://www.youtube.com/watch?v=dW_YpsZO-94


DIFFONDETE!!!!!!

Massimo Michelini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

è vero,non ci si può appellare a un nome per far nascere discussioni politiche quando il post parla di tutt'altro,ma io rimango davvero scandalizzata!ma davvero c'è gente di voi che adora l'opera di fidel castro?davvero voi tutti siete favorevoli al baratto che i cubani sono costretti a fare?davvero apprezzate questo dittatore?come si odiano i dittatori di destra,anche i dittatori di sinistra non sono da meno,hanno fatto le stesse cose,sono dittatori!ma davvero non ammettete tutto questo?finchè si sputa in faccia a benito hitler e bush tutti come masse di pecore a belare contenti,quando si dice altrettanto di fidel castro lenin e stalin tutti che dicono che il baratto è fantastico!!che fidel è un buon uomo,andate a cuba a dirlo,ne uscite morti ammazzati per mano dei cubani!!!oppure perchè non andare in cina a osannare la dittatura comunista cinese,i cinesi vi mangiano la sera al ristorante!ma solo la destra è cattiva?

MICky maggio Commentatore certificato 06.04.07 17:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
perchè non facciamo prima ad andare tutti con la macchina elettrica, senza tirar via il pane al mondo
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come sempre ci sono i soliti che appena sentono un nome sono sempre pronti a osannarlo oppure a denigrarlo, ma non ci si accorge che il tema di cui si parla e' molto piu' importante e delicato delle idee politiche di qualsiasi persona. Il problema dell'energia e delle fonti di sostentamento per l'umanita' non ha molto di ideologico, si tratta di problemi pratici seri che sicuramente richiedono una politica seria e oculata, che poi chi la attua si dichiari appartenere ad una parte politica o ad un'altra non ha importanza, quello che importa e' il risultato. Tutti dobbiamo usufruire di una qualche fonte energetica e tutti dobbiamo mangiare e bere per sostentarci, cercando di preservare le risorse del pianeta anche e soprattutto per le future generazioni. Ma come ci insegnano bene i nostri antenati homo homini lupus est e come al solito la storia si ripete. I soliti noti decidono e il resto del mondo subisce, la vecchia schiavitu' dal petrolio verra' sostituita da un'altra, forse peggiore. Purtroppo non possiamo sperare di affamare milioni di persone e che queste rimangano ferme li a fare la fame. Finche' il partito del profitto avra' la meglio sul partito dell'uomo le cose non potranno che peggiorare e non solo per alcuni. Il tempo non aspetta nessuno.

Luigi Taibi Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 16:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

vado spesso in montagna e vedo come sono ridotti i ghiacciai, non siamo messi bene .ma noi siamo fortunati e l'acqua continueremo a sprecarla perchè come tutte le cose si apprezzano solo quando non le abbiamo più.se qualcuno ha dei comportamenti particolari per non sprecare acqua mi farebbe piacere saperlo

giuseppe o. 06.04.07 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Penso che mais,soya,colza,girasoli ed erbe di tutti i tipi sono sempre meglio del petrolio
che oltre ad inquinare non è neppure
rinnovabile.
Il discorso di Fidel Castro presuppone che
gli affamati preferiscano VENDERE piuttosto che
MANGIARE il mais ecc.
Io credo invece che gli affamati prima vogliono
mangiare, poi i residui cercano di farli fruttare. E dandosi da fare, avranno meno fame
e più soldi con cui comprare il superfluo.
Ma per questi risultati non credo sia indicato
Fidel Castro. O no ?
Angelo Aiello

Angelo Aiello 06.04.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie insostituibile Fidel


OT:

Pensate davvero di vivere nella Realtà ?

per quanti vorranno prendere la "pillola rossa" Indagate su:

- La vera storia della guerra dei Balcani
- Cercate di capire chi è Leo Strauss e chi sono i suoi discepoli (ne cito alcuni: Marcello Pera, Silvio Berlusconi, i neocons).
- Perchè Bin Laden si trovava nei balcani durante la guerra del 1992 nei Balcani ?
- I Serbi sono stati davvero gli Aggressori ?
- I Nazisti secondo voi sono stati sconfitti ?

... per quanti di voi ne avranno voglia ... ne scoprirete delle belle !!!

Buon viaggio !!!

Partite da:
http://www.disinformazione.it/vademecum_golfo.htm

Fabio Neri 06.04.07 15:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

al di la di chi l'abbia scritto mi sembra che non faccia una piega... a cuba nell'istruzione e nella medicina non hanno pari.... il democratico embargo li ha ridotti al limite della vivibilità ma con grande dignità ci stanno ancora una volta facendo vedere che possono insegnarci qualcosa... Grazie Fidel

federico frappi 06.04.07 14:43| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Castro dovrebbe pensare che se i cubani si mettessero a coltivare mais forse qualche modesto beneficio economico in più lo otterrebbero.
Ma ai dittatori interessa che i loro poveri sottomessi rimangano tali vitam aeternam.

alibrandi carlo 06.04.07 14:37| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

strepitoso, strepitoso.......
come al solito le decisioni verranno prese da un petroliere(a quanto pare con il pollice verde) e da qualche amico produttore di auto......

salvatore la porta 06.04.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso di Castro è buono in sé e quello dovremmo guardare
Il tema è la benzina verde, scantonare per attaccare Castro è come dire: "della crisi energetica non so nulla, non me ne frega nulla, butto qualche slogan aggressivo e non mi interessa se il mondo va in rovina" Questa è stupidità.
Castro non è eterno, morirà presto e Cuba cambierà, in meglio o in peggio è difficile dirlo ma i tempi ormai sono brevi.
Castro è già storia antica.
Attuale invece è il problema dell'energia
Non ho mai visto Cuba, non saprei criticarla né elogiarla, non so se senza Castro i cubani sarebbero stati peggio, magari sarebbero stati schiavi come gli abitanti di altri paesi dell'America latina con dittatori sorretti dagli USA e dalla Chiesa
In generale trovo aberrante che uno stia a capo di uno Stato ininterrottamente per 47 anni e penso che, morto Castro, Cuba ci metterà poco ad assimilare tutto il meglio e il peggio di quel che c'è in giro e gli USA ci metteranno poco a metterla sotto controllo e a trovarle capi-burattino tipo Karzai
Purtroppo il consumismo, la speranza di comprare cose più moderne, arnesi tecnologici e cianfrusaglie porterà, come in Russia, a ricostruire una classe di capitalisti parassiti o corrotti il cui tenore di vita è staccato anni luce da una classe di diseredati, e penso che in tale situazione la scuola e la sanità che ora sono il vanto di Cuba si degenereranno rapidamente
Non dò giudizi su Cuba, come non ne ho mai dati sull'Islam o su Marx o su altri argomenti che non conosco
Come no global mi interessa la questione dei beni fondamentali, delle risorse e delle energie
Sui biocarburanti ho sentito toppe idiozie
Idiota è anche confondere no global e marxisti che sono orientamenti opposti, i primi vogliono una democrazia maggiore e partecipata, i secondi vorrebbero la statalizzazione di tutto il possibile, e in Italia esistono solo in pochi groppuscoli extraparl. Credo che la giusta via sia in mezzo, la socialdemocr. svedese, come ho sempre detto

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 06.04.07 14:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

buongiorno,
permettetemi una stronzata!!!!! (visto che ogni tanto sul blog ne appaiono mascherate da domande o risposte serie)
ma se andassimo a vela? si auto a vela, si può????
saluti
senza auguri di buona pasqua perchè non ci credo.
bruno

bruno gualdi Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fidel Castro è un mostro!come ovviamente Bush,ma la cosa che fa ancora più ridere è che Fidel Castro ha fatto un discorsetto formale contro Bush e ora tutti lo applaudono!Ma lo sapete chi è Fidel a Cuba?è un dittatore comunista che ha tolto il pane dalla bocca ai cubani!lo sapete come campano i cubani?con 5 dollari al mese,vpoi risponderete che Fidel da loro il pane,ma sapete quanto ne da?sapete che loro non possono frequentare determitai posti e che per campare decentemente fanno il baratto?si scambiano i beni di prima necessità!ecco cosa ha portato il comunismo di Fidel,sapete che Fidel qiuando passa con le sua auto deve trovare la strada sgombra e se maleauguratamente si trova ad attraversare la strada una mamma con la carrozzina viene travolta e uccisa?è successo e Fidel non si è fermato!è un dittatore!Ma è troppo corto lo psazio per raccontarvi Cuba a voi che cuba l'avete sicuramente vissuta in vacanza,voi siete solo bravi a fare i comunisti,ma mi creperò dalle risate se un giorno qui in italia venisse un dittatore comunista,saremo tutti morti di fame!ma cosa capite voi,l'importante è dire Bush stronzo,anche io lo dico,ma Fidel deve morire!!!Fidel ha ridotto allo schiavismo una popolazione e in ciò è stato aiutato da Bush!

MICky maggio Commentatore certificato 06.04.07 13:38| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se si usasse la canapa anzichè gli alimenti per produrre biodisel? Non neccessità di molta acqua, è una coltura povera estremamente adattabile e si può coltivare ovunque ... non sia proibita.

La pianura padana ne era piena prima della seconda guerra mondiale e l' Italia era il secondo produttore al mondo di canapa tessile.

Giorgio Gatti 06.04.07 13:28| 
 |
Rispondi al commento

....segue
A questo punto visto che i governi non hanno il coraggio di prendere certe decisioni proviamo a prenderle noi prima che sia troppo tardi. Non so voi ma se domani mattina una casa produttrice pubblicizzasse un’ automobile ad inquinamento zero , sarei il primo a comprarla, sarei anche disposto a firmare un contratto di acquisto oggi stesso, nel quale mi impegno a comprare a tot euro l’ auto appena sarà prodotta. Sgraviamo le povere case produttrici di automobili dal peso dell’ incertezza delle vendite, scegliamone una e scriviamo, impegniamoci ad acquistare un’ auto nuova con un motore diverso, anche se non fa brum brum quando schiacciamo il piede nell’ acceleratore.
Il pianeta non ce la fa più è allo stremo , ogni giorno sembra di assistere ad un bollettino di guerra, ghiacciai che scompaiono , intere foreste dimezzate, cambiamenti climatici sempre più repentini.
Basta parole agiamo!!!
Saluti Pietro

Pietro Murru Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 13:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ah fidel castro? ma quel fidel castro che fucila i dissidenti(cioè semplicemente chi non la pensa come lui)e mette in galera i gay? ah un bel post beppe, complimenti...tante battaglie di libertà..e poi affidiamo ai dittatori? Andiamo bene..

marco apostoli 06.04.07 13:09| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono convinto che le case automobilistiche abbiano già belli che pronti i motori ad inquinamento zero, solo che non convengono, finché tutto si baserà su economia e profitti le cose andranno così e forse anche peggio. È ovvio che le grandi multinazionali del petrolio pagano grosse cifre perché certi progetti non partano o perlomeno ne venga ritardata la partenza. Tutto si basa sul profitto quindi anche se una casa produttrice di automobili progetta e realizza un motore ad aria compressa- inquinamento quasi zero- lo deve commercializzare e a questo punto si deve scontrare con le altre case che continuano a vendere i mezzi con i soliti motori, il rischio per l’ azienda è altissimo, se il nuovo mezzo non convince il mercato, si rischiano grosse perdite. Poi, come contro c’ è la possibilità di avere dei “ contributi a fondo perduto” dalle multinazionali del petrolio che hanno tutto l’ interesse a lasciare le cose come stanno!?
Purtroppo in questi anni è venuta meno la politica, o meglio il sistema del capitale, ha fatto in modo che anche la politica dipendesse da esso, quindi le decisioni non vengono più prese per salvaguardare il pianeta o più semplicemente l’ essere umano, ma per salvaguardare l’ andamento dell’ economia. A questo punto è ovvio che la fine del pianeta è inevitabile.
Ci potremo anche inca..re ma non credo servirà a molto, saremo solo più frustrati, eppure quello che sconcerta è che la soluzione è sotto gli occhi di tutti , paradossalmente è di una semplicità estrema, basterebbe che una nazione industrializzata ( cacchio ne basterebbe una per farsi seguire da tutte le altre! ) facesse una legge che impedisse alle case automobilistiche di produrre e vendere motori a benzina e a derivati del petrolio, che imponesse l’ utilizzo di motori ad inquinamento zero o quasi zero.
Se in questo momento avessi di fronte il “finto ministro” dell’ ambiente Pecoraio sono convinto che mi accuserebbe di fare qualunquismo.
Continua......

Pietro Murru Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 13:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Prendendo atto dell’articolo pubblicato sulle dichiarazione di Castro a riguardo del cambiamento auspicato da Bush ovvero la sostituzione della benzina (petrolio) in favore dei biocombustibili ( derivanti da mais e altri prodotti in natura ) mi è impossibile non ragionare su alcune palesi contraddizioni :

Bush vorrebbe vedere diminuita la dipendenza dalle importazioni di petrolio e quindi produrre entro pochi anni ( di decennio si parla ) un elevato numero di galloni di biocombustibili. Qualcuno potrebbe vedere questa “evoluzione” come una lotta all’inquinamento globale , inquinamento che l’uso del petrolio - e dei suoi derivati- ha contribuito ad innalzare esponenzialmente. Tuttavia prima o comunque oltre a ricercare nuove fonti energetiche , non sarebbe il caso di usare meglio , ovvero in maniera sostenibile quelle che già abbiamo ? Mi viene da ridere a sentire che negli Stati Uniti da qui a breve le macchine dovranno usare combustibili di origine vegetale . Non sarebbe il caso piuttosto di produrre macchine meno inquinanti?! Esempio : in America non esiste nessuna normativa vincolante per la produzione di automobili “più rispettose dell’ambiente” , niente che assomigli alle normative europee ( Euro 4 , i prossimi euro 5 etc). Anzi le macchine americane sembrano essere progettate per inquinare il più possibile : dimensioni enormi , cilindrate spropositate e consumi assurdi (certi fuoristrada che da Loro sono la norma fanno neanche 5 km con un litro!!).
Prima di buttarsi anima e corpo sulle nuove fonti di energia pulita e rinnovabile non sarebbe il caso di intraprendere cambiamenti più immediati e comunque efficaci?
La ricerca e lo sviluppo di energie pulite rappresenta il futuro del pianeta , è un dovere sacrosanto ( purtroppo iniziato molto tardi e il larga misura trascurato ) ma nel mentre queste ricerche vengono condotte e perfezionate non sarebbe il caso di affiancare ad esse misure dall’applicabilità immediata e dalla incidenza sicuramente positiva??

Marco Vercesi 06.04.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento

IL TOPOLINO E L’ELEFANTE…


Fidel, ultimo vecchio grande baluardo contro lo strapotere e l’interesse del mondo occidentale.


Noi, che di mestiere ci occupiamo di rinnovabili, e che questo mestiere lo facciamo con un’impronta etica oltre che di profitto, noi che siamo a favore di tutto ciò che spinge le energie alternative, non possiamo restare in silenzio di fronte ad una simile denuncia.

L’etanolo, o meglio il Bioetanolo, viene prodotto mediante un processo di fermentazione delle biomasse, ovvero di prodotti agricoli ricchi di zucchero (glucidi) quali i cereali, le colture zuccherine, gli amidacei e le vinacce. Può essere utilizzato come componente per benzine o anche puro come carburante in motori adeguati.

L'uso del Bioetanolo riduce dell'80% le emissioni in atmosfera di anidride carbonica, il più comune dei gas serra, anche se ha un potere calorifico inferiore a quello della benzina.

Per dare un ordine di grandezza, i 34 milioni di veicoli italiani che consumano circa mille litri di carburante all'anno hanno bisogno di 5.7 milioni di ettari di suolo brasiliano coltivato a canna da zucchero (fonte Wikipedia).

Pertanto, se è vero che il Bioetanolo è una valida alternativa al petrolio, non è altrettanto vero che lo stesso debba imporsi come liquido combustibile sostitutivo al petrolio.

Pensiamo, semplicemente, ai veicoli circolanti nel mondo, la quantità di carburante che occorre per muoverli non può e non deve essere ricavata da biomasse, non possiamo lavarci la coscienza con un carburante ecologico se questo viene ricavato da appezzamenti che oggi vengono coltivati per produrre alimenti, o che sono coperti di foreste che vivono di anidride carbonica per donarci ossigeno.

L’innovazione del mondo capitalista e progredito deve andare in altre direzioni, bisogna puntare alla riduzione dei consumi energetici ed allo sviluppo di tecnologie pulite e eco-compatibili,... Continua su http://www.energianaturale.it/articoli.asp?sart=268&art=44

Simone Pozzoli (energia) Commentatore certificato 06.04.07 13:06| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Prendendo atto dell’articolo pubblicato sulle dichiarazione di Castro a riguardo del cambiamento auspicato da Bush ovvero la sostituzione della benzina (petrolio) in favore dei biocombustibili ( derivanti da mais e altri prodotti in natura ) mi è impossibile non ragionare su alcune palesi contraddizioni :

Bush vorrebbe vedere diminuita la dipendenza dalle importazioni di petrolio e quindi produrre entro pochi anni ( di decennio si parla ) un elevato numero di galloni di biocombustibili. Qualcuno potrebbe vedere questa “evoluzione” come una lotta all’inquinamento globale , inquinamento che l’uso del petrolio - e dei suoi derivati- ha contribuito ad innalzare esponenzialmente. Tuttavia prima o comunque oltre a ricercare nuove fonti energetiche , non sarebbe il caso di usare meglio , ovvero in maniera sostenibile quelle che già abbiamo ? Mi viene da ridere a sentire che negli Stati Uniti da qui a breve le macchine dovranno usare combustibili di origine vegetale . Non sarebbe il caso piuttosto di produrre macchine meno inquinanti?! Esempio : in America non esiste nessuna normativa vincolante per la produzione di automobili “più rispettose dell’ambiente” , niente che assomigli alle normative europee ( Euro 4 , i prossimi euro 5 etc). Anzi le macchine americane sembrano essere progettate per inquinare il più possibile : dimensioni enormi , cilindrate spropositate e consumi assurdi (certi fuoristrada che da Loro sono la norma fanno neanche 5 km con un litro!!).
Prima di buttarsi anima e corpo sulle nuove fonti di energia pulita e rinnovabile non sarebbe il caso di intraprendere cambiamenti più immediati e comunque efficaci?
La ricerca e lo sviluppo di energie pulite rappresenta il futuro del pianeta , è un dovere sacrosanto ( purtroppo iniziato molto tardi e il larga misura trascurato ) ma nel mentre queste ricerche vengono condotte e perfezionate non sarebbe il caso di affiancare ad esse misure dall’applicabilità immediata e dalla incidenza sicuramente positiva??

Marco Vercesi 06.04.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

fidel Castro è un mostro!come ovviamente Bush,ma la cosa che fa ancora più ridere è che Fidel Castro ha fatto un discorsetto formale contro Bush e ora tutti lo applaudono!Ma lo sapete chi è Fidel a Cuba?è un dittatore comunista che ha tolto il pane dalla bocca ai cubani!lo sapete come campano i cubani?con 5 dollari al mese,vpoi risponderete che Fidel da loro il pane,ma sapete quanto ne da?sapete che loro non possono frequentare determitai posti e che per campare decentemente fanno il baratto?si scambiano i beni di prima necessità!ecco cosa ha portato il comunismo di Fidel,sapete che Fidel qiuando passa con le sua auto deve trovare la strada sgombra e se maleauguratamente si trova ad attraversare la strada una mamma con la carrozzina viene travolta e uccisa?è successo e Fidel non si è fermato!è un dittatore!Ma è troppo corto lo psazio per raccontarvi Cuba a voi che cuba l'avete sicuramente vissuta in vacanza,voi siete solo bravi a fare i comunisti,ma mi creperò dalle risate se un giorno qui in italia venisse un dittatore comunista,saremo tutti morti di fame!ma cosa capite voi,l'importante è dire Bush stronzo,anche io lo dico,ma Fidel deve morire!!!Fidel ha ridotto allo schiavismo una popolazione e in ciò è stato aiutato da Bush!

MICky maggio Commentatore certificato 06.04.07 12:36| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sensazione è che in qualunque direzione si vada, qualsiasi decisione "ecologista" si prenda, puntuali arrivano subito gli alfieri del capitalismo a strumentalizzarla. Negli Stati Uniti ma anche in Argentina, dove i bambini muoiono per denutrizione, si allevano bovini dando loro da mangiare mais...perchè così ingrassano di più e più in fretta. Il Brasile di Lula sceglie la strada del bioetanolo ma per coltivare la canna da zucchero o il mais per produrlo disbosca indisturbato l'amazzonia o quel che ne resta. Quelli che si dilettano a parlare di idrogeno lo fanno solo perchè l'idrogeno, in quanto sostanza combustibile, potrà essere oggetto di commercializzazione selvaggia proprio come avviene adesso per il petrolio, solo che invece di invadere i deserti del medio oriente toccherà andare a disturbare i pacifici islandesi. Ma la sostanza non cambierà. E così tocca continuare a vedere investire i soldi della collettività nello stupido effimero sforzo di stimolare i maledetti consumatori a comprare auto EURO4, quando è chiaro che due EURO4 inquinano più di una EURO ZERO. Si potrebbe spendere, per esempio, l'equivalente incentivo per tappezzare i tetti delle amministrazioni pubbliche di pannelli solari. Oppure per installare i fantomatici DIBAWATT, aggeggi elettronici che ridurebbero le bollette energetiche dei comuni italiani del 30-40 %. Macchè, meglio far pagare l'ICI sulla prima casa: una tassa sul possesso, ingiusta, iniqua e assolutamente pretestuosa.

Alessandro Dei 06.04.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento

fidel Castro è un mostro!come ovviamente Bush,ma la cosa che fa ancora più ridere è che Fidel Castro ha fatto un discorsetto formale contro Bush e ora tutti lo applaudono!Ma lo sapete chi è Fidel a Cuba?è un dittatore comunista che ha tolto il pane dalla bocca ai cubani!lo sapete come campano i cubani?con 5 dollari al mese,vpoi risponderete che Fidel da loro il pane,ma sapete quanto ne da?sapete che loro non possono frequentare determitai posti e che per campare decentemente fanno il baratto?si scambiano i beni di prima necessità!ecco cosa ha portato il comunismo di Fidel,sapete che Fidel qiuando passa con le sua auto deve trovare la strada sgombra e se maleauguratamente si trova ad attraversare la strada una mamma con la carrozzina viene travolta e uccisa?è successo e Fidel non si è fermato!è un dittatore!Ma è troppo corto lo psazio per raccontarvi Cuba a voi che cuba l'avete sicuramente vissuta in vacanza,voi siete solo bravi a fare i comunisti,ma mi creperò dalle risate se un giorno qui in italia venisse un dittatore comunista,saremo tutti morti di fame!ma cosa capite voi,l'importante è dire Bush stronzo,anche io lo dico,ma Fidel deve morire!!!Fidel ha ridotto allo schiavismo una popolazione e in ciò è stato aiutato da Bush!

MICky maggio Commentatore certificato 06.04.07 12:22| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

(((((GRANDE BEPPE COME SEMPRE...RESET, MI VIENE L'ULCERA DAL NERVOSO ... MA IL PEGGIO NON E' MAI MORTO? MA GLI SCIENZIATI COSA FANNO TUTTO IL GIORNO?E L'IDROGENO? BELLO IL CALENDARIO DEI MARTIRI... GRAZIE PER AVERMI RICORDATO IL CALENDARIO DI BEPPE""" BASTEREBBE CHE TUTTI FACESSERO IL LORO DOVERE"""" NIENTE DI PIU' DAL PIU' PICCOLO AL PIU' GRANDE ...))))) W FIDEL

laura b. Commentatore certificato 06.04.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe GRAZIE
non sei un comico. Sei un politico, sicuramente stanco, stressato ma sei l'unico che può scalfire il muro di gomma che ci avvolge, in Italia, ma come vedi anche all'estero. SCENDI in politica, provaci almeno. Magri il tuo movimento troverà persone e guide capaci che ti solleveranno da questa grande fatica.

IL BUCO PERò SPETTA A TE

ciao
Buona PAsqua

Mattia Saccenti 06.04.07 11:19| 
 |
Rispondi al commento

sto acquistando un mezzo a metano in considerazione del fatto che bisogna fare qualcosa per migliorare l'ambiente, faccio bene?
so che inquina meno, ma non è la soluzione migliore, datemi una dritta.

alberto pane 06.04.07 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Fidel, la voce della verità.

mario stern 06.04.07 10:48| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, visto che si parla di risorse, con tutto il bene che ti voglio vorrei farti notare una cosa. Da qualche settimana a Genova sono comparsi i manifesti pubblicitari del tuo spettacolo RESET. Che senso ha, dato che i biglietti sono esauriti da un anno? Non è uno spreco di soldi, carta e energia?

Un abbraccio,

Alessandro

Alessandro Scalzo Commentatore certificato 06.04.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Continua la Campagna...

SALVIAMO "Antonio C." (C=Cau?)

Purtroppo, come saprete, nel blog si è inserito, da qualche tempo, un altro virus, quello denominato "Antonio C.".
Trattasi di una specie di "homo informaticus", 43-48 anni, generatosi durante la 1^ Repubblica e appartenente a quella famiglia di virus [tra i quali possiamo annoverare i "leccaderetanus psiconanus"; i "naziskinsis antisemiticus", i "comunistis antinanus", i "defensoris domus-libertatis", i "trans et different bellum est", l' "anarchicus retrogradus", i "mortadellum romagnolus", i "sparacactus perpetui", gli "extremadestras demens"], purtroppo (o per fortuna) in via di estinzione, che colpisce il sistema "post" attaccando "da destra" a "manca" alla ricerca di "qualcuno che gli dia retta" o che condivida le sue esternazioni "filo-psiconano" cercando di fuorviare i "meno sapiens" (di lui) dall'argomento di cui si tratta nel post quotidiano.
Dal carattere solitario, altezzoso, presuntuoso e scorbutico, vive e prospera tra bit, hardware, file e software.
Ogni tanto riposa (resetta) ed al suo risveglio riesce a esprimere concetti sensati e condividibili fino al surriscaldamento quando inizia a cazzeggiare.
Non si conosce la sua forma di riproduzione visto che è, praticamente, sempre catturato dalla "rete" e quindi impossibilitato ad avere contatti fisici con l'esterno.
Probabilmente "lavora", qualche volta, quale informatico, limitatamente nel settore "formattazione Hard Disk", visto che non sa far altro (ogni 18 mesi) per salvaguardarsi da inconvenienti.
Non usa Linus o Apple X"panther", ma un MS-XP (non aggiornato) nè, vista la sua drasticità, ha buoni rapporti con antivirus, antispyreware, etc.
Si sente veramente gratificato dalle critiche che gli pervengono dalla comunità e si limita a vedere le cose da Dx ===> a Sx.

Vi prego... non abbandoniamolo!
Aiutiamolo a sopravvivere.

BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!

Vincenzo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Io penso solamente che le soluzioni per uscire dalla dipendenza dai combustibili fossili ci sono da tempo.Una delle papabili , ma non da sola , sono i biocombustibili derivati da innumerevoli piante naturali anche di uso quotidiano.Pensiamo per esempio alla "colza" che noi potremmo far crescere nel nostro giardino , e quindi produrci il combustibile addirittura da soli;
Il problema pero' e' che le nostre vite sono in mano ad una ristrettissima cerchia di "disgraziati" che non ci permettono di vivere serenamente perche' altrimenti loro non si arricchirebbero .
Quindi la domanda e':
Ci permetteranno di utilizzare quello che la natura ci mette a disposizione ??????
O meglio ci permetteranno di utilizzare quelle cose su cui "loro" guadagnano poco e niente????

francesco sacchetta 06.04.07 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa uno strano effetto leggere le parole di un dittatore che mantiene il proprio popolo in condizioni di poverta' estrema, solo per affermare un'assurda ideologia scomparsa da ogni altro angolo del mondo (per fortuna). Soprattutto quando si preoccupa "umanamente" delle sorti dell'umanita'.
Purtroppo non sentiremo o leggeremo mai l'opinione dei cubani, se non di quei pochi che riescono a liberarsi dalle grinfie del loro tiranno e trovare ospitalita' nei tanto disprezzati Stati Uniti.
Penso che si dovrebbe riflettere per bene prima di dar voce a folli criminali e farli passare per saggi...
Saluti

Andrea Abate 06.04.07 10:27| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

una soluzione ci sarebbe: ammazzare bush e quindi le sue idee ........magari comunque LULA doveva essere la svolta di sinistra in brasile ma dopo averlo visto abbracciato a bush .....pollice verso

marcella ariodante 06.04.07 10:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente da chi è Fidel Castro, da quello che ha fatto da ciò che rappresenta, in negativo od in positivo, purtroppo ha ragione. Usare combustibile "verde", nel senso di derivazione vegetale non è la soluzione!

Ci aveva pensato Pecoraro Scanio, prima di Bush, ed anche sulle pagine di questo blog in molti lo avevano proposto. Quindi non ne farei una questione del Tipo "l'America di Bush vuole affamare il modo".

Rimane comunque il fatto che tutto ciò che scrive il dittatore di Cuba è vero, innegabile.
Molti avevano gurdato al combustibile verde come ad una soluzione, come "La Soluzione". Purtroppo su scala mondiale questo non è pensabile.

Bisogna convincere gli Stati Uniti a fare dietro front su questo. Ma bisogna cercare anche altre soluzioni. Rubbia ha detto che l'Italia dovrebbe puntare sull'energia solare. Ma bisogna muoversi!
Non si tratta solo di fare ricerca, poichè molte soluzioni già esistono. Bisogna rendere conveniente l'uso di tale energia, bisogna incentivare soggetti privati ad investire in quel campo.

A proposito degli Stati Uniti Hillary Clinton ha lanciato la campagna "Play or Pay". Le compagnie petrolifere dovranno investire in riceca di soluzioni alternative al petrolio o pagare forti tasse. Questo ovviamente se Hillary verrà eletta.

Saluti

davide brazo 06.04.07 10:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, con bassissime percentuali. Considerato che e' un paese centramericano (quel posto dove avvenivano Golpe fascisti e sparizioni di migliaia di persone, e dove si rapiscono bambini a cui espiantare organi da destinare alle cliniche occidentali) quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. Ha le galere piene di delinquenti comuni, che quando riescono a scappare in U.S.A, fanno di Miami un girone dell' Inferno. L' ex alcolista Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare petrolio. Ha ridotto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo.

Francesco Manfredi 06.04.07 09:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilsole24ore.com/

paolo.fadda 06.04.07 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Aooooo

ma nun ce sta nessuno...
che devo fa pe' farvi parla', me devo mettere a ballare o a cantare?

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Per Giuseppe Piras che chiede com'è la produzione di anidride carbonica dal bioetanolo
copio:

Sostituendo il 10% della benzina con bioetanolo, il Giappone prevede di rispettare i limiti dei trattati di Kyoto e ridurre di 10 milioni di t le immissioni in atmosfera di CO2
Il min. dell'Ambiente ha pronto un piano per la conversione di massa alle benzine compatibili con il bioetanolo entro il 2030. Il provvedimento, che sarà inserito tra le misure per l'ecologia relative al Protocollo di Kyoto, è stato reso noto a Tokyo da fonti ministeriali
Il nuovo tipo di carburante "E10" sarà composto da una miscela di petrolio (90%) e bioetanolo (10%) Le stime ufficiali prevedono una riduzione di circa 10 milioni di t per le emissioni di anidride carbonica in atmosfera
Il bioetanolo è un alcool estratto da alcune piante, come canna da zucchero e mais. Durante la combustione produce un residuo di carbonio "pulito", che non è nella lista dei gas serra messi al bando dal Protocollo di Kyoto; viene invece considerato come riemissione di anidride carbonica già assorbita dalle piante, quindi perfettamente compatibile con l'ecosistema
L'amministrazione dal 2003 ha adottato la normativa in materia più severa al mondo, come severo innalzamento dei limiti di legge per le polveri sottili e divieto assoluto di transito per i vecchi autobus e camion diesel, primi responsabili nelle emissioni di particolato (causa di cancro e malattie respiratorie)
Mentre le autorità nipponiche si impegnano per raggiungere l'obiettivo di una benzina "pulita" solo al 10%, la Toyota, secondo produttore di auto al mondo, ha già pronta una vettura che utilizza carburante basato al 100% su bioetanolo. La commercializzazione, prevista per la primavera del 2007, avverrà per adesso solo in Brasile, paese in cui la benzina ecologica è molto popolare e facilmente reperibile sul mercato

http://newton.corriere.it/PrimoPiano/News/2006/06_Giugno/19/bioetanolo.shtml

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 06.04.07 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMUNQUE NON E' TUTTO MALE A CUBA ,PER ESEMPIO LA SCUOLA,GLI OSPEDALI,LORO INDIRIZZANO LE PERSONE A SECONDA DELLE LORO CAPACITA'E POTENZIALITA'.
ES.SEI BRAVO A CANTARE?
LORO TI FANNO STUDIARE CANTO.
SEI BRAVO A BALLARE?
LORO TI FANNO IMPARARE BENISSIMO A BALLARE.
SEI BRAVO NELLO SPORT?
TI FANNO PROSEGUIRE GLI STUDI NELLO SPORT.
COSI' DEVE ESSERE LA NOSTRA SCUOLA....
IMPARIAMO DAI CUBANI, E RIVOLUZIONIAMO LA SCUOLA.

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONGIORNO A TUTTI, CHI VOLESSE INTERVENIRE PUO' FARLO SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE.
GRZ

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:28| 
 |
Rispondi al commento

A' FIDEL RIDACCE I SOLDI PRIMA DI ANDARTENE,ANDO' VAI ABELLO....
FORZA ROMA FORZA TOTTI
FORZA ROMA FORZA LUPI SO' FINITI LI TEMPI CUPI...
ME STA SIMPATICA STA ROMA...
A PROPOSITO A' PUPONE,MA QUANDO ME INVITI PE' VEDE' STA CHAMPIONS...

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:23| 
 |
Rispondi al commento

http://www.biobank.it/it/ECO-focus.asp?act=ddc&id=110
http://guide.dada.net/tossicodipendenze/interventi/2006/06/259624.shtml

paolo.fadda 06.04.07 07:22| 
 |
Rispondi al commento

FIDEL SI E' INVENTATO UNA MONETA PARIFICANDOLA COME CAMBIO CON L'EURO,PER CUI LUI NON DA NULLA ALLA POPOLAZIONE.
HO VISTO GENTE FARE LA FILA PER AVERE LA RETTA QUOTIDIANA DI CIBO,CHE SCHIFO.
SE SI PASSA DAVANTI ALLE CASE DEI CUBANI,SI SCORGE IL DI DENTRO,BENE AVETE PRESENTI I DIVANI ANNI '60 QUELLI C'ERANO DENTRO....E NON SOLO ERANO PURE COMPLETAMENTE STRAPPATI.
E' QUESTA LA RIVOLUZIONE FIDEL?
POI LUI FIDEL CASTRO PARLA SEMPRE ALLA TELEVISIONE NON ESISTONO ALTRI CANALI DA VEDERE...COME DA NOI,MA SEMPRE LA FACCIA DI MERDA DI QUEST'UOMO.
FIDEL LA TUA FINE E' ARRIVATA....
W IL POPOLO DE CUBA W LA RIVOLUZION
E CHE E' TORNATO....
I CUBANI SONO GENTE FANTASTICA.....
EBBENE LA STORIELLA FINISCE COSI...
ERO IO EL CHE(IN UNA DELLE MIE REINCARNAZIONI) ED EL CHE E' TORNATO PER VINCERE LA RIVOLUZION
TE GUSTA LA STORIA...

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:16| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE L'ERRORE NELLA TRASCRIZIONE DATI

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 06:53| 
 |
Rispondi al commento

PROGETTO COMPRARE L'A.S. BARI

IL PRIMO AMORE E' LA JUVENTUS.
PERO' ADESSO VOGLIO INTRAPRENDERE UN PROGETTO AMBIZIOSO:COMPRARE IL BARI CALCIO.
CHIUNQUE FOSSE INTERESSATO PUO' A FARE UNA OFFERTA LIBERA,GLI/LE SAREI GRATO.
EFFETTUARE UN VERSAMENTO A:

SAVERIO VELLA

BANCA FINECO S.P.A.

CIN N

ABI 03015

CAB 03200

CONTO CORRENTE N. 16818

I SOGNI SON DESIDERI...
RINGRAZIO SIN DA ORA...

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 06:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante puttanate si sentono in sto' blog. Molti di voi giudicano Cuba senza esserci mai stati, senza avare un minimo di cultura generale.

Certo Cuba e' sotto dittatura, forse voi pensate di essere liberi? Cuba e' una delle poche nazioni, insieme a Iran, Korea del Nord e altre poche nazioni, meno di cinque, in cui la banca nazionale non e' in mani private. In Italia come nel resto del mondo, le guerre sono finanziate dalla banche centrali, con interessi. La produzione di moneta e' controllata da banche centrali private. Banca d'Italia, American Federal Bank Reserve, Australian Federal Bank. Il tasso di interessi e' regolato da queste banche. Chi influenza i governi e' chi gli presta i soldi. Non voi cittadini, pensate che i vostri voti servano a qualcosa, Destra e sinistra e' tutto lo stesso.

Intanto i cubani ce l'hanno messo nel culo perche' dagli inizi degli anni novanta si sono dovuti rimboccare le maniche e cambiare completamente il loro modo di vivere, per sopravvivere senza petrolio. Grazie alla Green Revolution degli anni cinquanta erano dipendenti come tutto il resto del mondo a coltivare cibo usando milioni di tonnellate di prodotti chimici.

Prima di parlare dei cubani, informatevi un pochettino.

Per chi e' interessato, guardatevi il documentario
The power of Community, how Cuba survived pick oil (molto interessante) E prima di giudicare Cuba, andateci a vivere per un po' e fatemi sapere.

Sveglia bambocci che siete in via di estinzione.

Andrea


Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 05:41| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO TUTTI DORMONO IO SONO SVEGLIO,IO SONO SVEGLIO ANCHE QUANDO DORMO,FATE BENEFICIENZA POR FAVOR

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 03:30| 
 |
Rispondi al commento

in risposta a questo post:
Provate a cercare informazioni su questa pianta :
jatropha curcas

La D1 oils quotata sul mercato Londinese sta comprando terreni aridi per piantare questa pianta, speriamo sia l'oro del terzo mondo, cresce in terreni aspri senza sottrarre terreno all'agricoltura.
1 ettaro piantato produce circa 1900 litri di olio vegetale combustibile.
Inoltre non serve miscelarlo con diesel minerale in quanto su vecchi motori diesel funziona alla meraviglia...ed è pure profumato.

emissioni inquinanti = 0 la co2 prodotta è la stessa consumata dalla pianta nel crescere.

Perchè non la si pianta nelle nostre terre brulle della Sicilia o del sud Italia ?

Chris
------------------------------------------

Ho fatto la ricerca e ne ho parlato con un paio di amici piu' esperti di me nel settore.
Hai ragione.
Se questa non fosse LA soluzione, e' sicuramente una delle soluzioni applicabili. Tant'e' che probabilmente la soluzione sta proprio nella diversificazione delle fonti di energia rinnovabile.

Quindi torniamo sempre allo stesso punto: siamo vittime di carnefici che ci trasformano in complici dei crimini che loro commettono ai nostri danni.

Un passo alla volta forse riusciremo a ribellarci.

corner stone Commentatore certificato 06.04.07 02:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Povero Stefano Coltri, perchè scrivi stupidate senza avere la necessaria conoscenza dei problemi? Parlare male di Fidel Castro è uno dei leit motiv della nostra Libera Disinformazione, peccato che la realtà sia ben diversa. Sappi che Fidel Castro è stato, con altri valorosi, colui che ha permesso a milioni di cubani di sopravvivere! Se ti informi basta sapere che prima della Revolucion i cubani erano poco più di 5 milioni, ora sono quasi dodici malgrado le coppia prima facessero molti figli! La vita media era meno di 60 anni, ora è di 78!
Vogliamo smetterla di dare retta a chi è responsabile della morte per fame di centinaia di milioni di persone ogni anno ed a criminalizzare chi si batte per un mondo più gisto?
Io vivo buona parte dell'anno a Cuba, ho molti parenti ed un'infinità di amici e conoscenti e ti assicuro che quando leggono commenti come il tuo si chiedono com'è possibile che in Italia l'informazione sia tanto disonesta. Lo dicono perfino i cubani che sono contrari al sistema!
Chiudo con un invito ad essere meno creduloni ed a cercare di capire quali sono le vere cause e le responsabilità della tragicità della situazione mondiale.
Hasta siempre la verdad


per favore ,credetemi io non credo nella politica di destra e di sinistra .anzi credo che il concetto di partito sia preistorico . ma non portatemi ad esempio anche se giusto , quello di un dittatore che tagliava e sottolineo fisicamente TAGLIAVA la testa a chi non era dalla sua parte .da chi ancora oggi tortura chi non la pensa come lui. chi non ti permette di possedere nemmeno una barca per pescare perche ha paura che scappi via .da chi non ti permette di comperarti una bicicletta se non hai una certa tessera del partito. da chi urlava dopo la rivoluzione faremo elezioni libere . PECCATO CHE SE NE è DIMENTICATO SUBITO DOPO . non portatemi ad esempio un mostro del genere ,perche non è diverso da tanti altri .
p.s. cuba e bella ma non guardate solo il mare e gli alberghi per noi turisti parlate con i cubani come ho fatto io e forse capirete come vivono in quel inferno/paradiso terrestre dove ci si passa bene 15 giorni di ferie e poi via .
distinti saluti

stefano coltri 06.04.07 00:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provate a cercare informazioni su questa pianta :
jatropha curcas

La D1 oils quotata sul mercato Londinese sta comprando terreni aridi per piantare questa pianta, speriamo sia l'oro del terzo mondo, cresce in terreni aspri senza sottrarre terreno all'agricoltura.
1 ettaro piantato produce circa 1900 litri di olio vegetale combustibile.
Inoltre non serve miscelarlo con diesel minerale in quanto su vecchi motori diesel funziona alla meraviglia...ed è pure profumato.

emissioni inquinanti = 0 la co2 prodotta è la stessa consumata dalla pianta nel crescere.

Perchè non la si pianta nelle nostre terre brulle della Sicilia o del sud Italia ?

Chris

Chris donovan 06.04.07 00:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa sera c'è stato un bel puntatone di ANNOZERO dove si è palato di discariche, inceneritori e nanoparticelle con estratti dal comizio di BEPPE contro l'inceneritore di Brescia!

ITALIANI!

RESET!

Simone Coccia Commentatore certificato 05.04.07 23:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono veramente contento che finalmente questi temi siano trattati.

La situazione sul mais in Messico è veramnente gravissima, ma nessuno sembra volersene accorgere, neanche bush nel suo viaggio in Messico all'incontrarsi con il presidente burattino Calderon.

A chi è interessato consiglio anche la lettura di:

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/01/i-danni-dellimpero.html

http://verosudamerica.blogspot.com/2007/02/caro-tortilla-il-messico-torna-in.html

clikkate sul mio nome per saperne di più

Antonio Pagliula 05.04.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me dobiare ritornare nel sistema che c'e ra nel tempi VEDICI avevano tutto e non prodicevano mai la mondizia. Non serviva ne anche il petrolio. Si cultivava la terra avendo una mucca per il latte e pezzo di terra per il grano, frutta ets. Si stava alla grande. Piu andiamo avanti e piu problemi creamo. Io lavoro a CRAI. Quanta mondizia butto ogni giorno. Marea di roba. Abiamo paura di tornare al origgini del nostri nonni per la commodita che abiamo adesso, ma per mantenetlo dovremo sacrifficare tutta la pianetta. None una perspettiva gioiosa.

Scusate per il errori. Sono Russo. Bhe.

Bhagavat Gita e Manu Samhita parlano bene del modo sano di vita. Anche Ramayana. Spiega perfettamente come si vive una societa civilizzata. La vita semplice - Pensiero elivato.

Alexey Vorobiev 05.04.07 23:03| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè nessuno dice mai che il vero problema del mondo è la sovrappopolazione? Se ci ragioniamo non è esagerato dire che tutto deriva da quello. Se non si inizia a prendere coscienza di ciò non serve nemmeno cambiare combustibile. Se domani tutti i motori andassero ad acqua di mare le città sarebbero più vivibili? Si potrebbero evitare le guerre? Ci sarebbe più lavoro? La terra si risanerebbe?

Roberto Baldassarri 05.04.07 22:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

fidel è l'unico che ha il coraggio di parlare davanti al mondo mettendo al muro questi falsi democratici... demagoghi....mitomani ke lo criticano su basi,che nella maggior parte delle volte sono infondate data l'inconpetenza politica,economica e socio politica, x poter essere sostenuti dagli americani. quindi cerchiamo di assimilare ciò di verò che ci viene detto e trarne conclusioni ke ci possono far riflettere su ki sono i veri dittatori di questo mondo

Jak Sab () Commentatore certificato 05.04.07 22:26| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onestamente il problema dell'acqua non mi sembra collegato ai campi destinati alla produzione di alcol che permetterebbe agli ,ormai secolari, motori a combustione interna di funzionare senza inquinare.

Etanolo uguale alcol?Bioetanolo uguale etanolo?E' un problema capirci qualcosa ,in pratica ogni giorno si inventano nuovi nomi per tutto.

alessandro magno 05.04.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento

ricordo che perseguita e incarcera CHIUNQUE non la pensa come lui o semplicemente lo contesti, prendendosela anche con i loro famigliari sopratutto i bambini...

silvia badas 05.04.07 12:14

Generalmente chi parla di cuba , a favore o contro dice delle grandissime cazzate.
Parla, cioè, di un paese che non conosce minimamente, distorto e rielaborato dalla propaganda di fazione.
Una specie di "come vorrei che fosse".
Per cui, per le signore (come quella citata) e i signori detrattori, un grande bordello a cielo aperto,dove bimbi con la pancia gonfia mendicano un pezzo di pane.
Per coloro che, acriticamente, lodano cuba,una specie di paradiso dove acquistare paccottiglia post rivoluzionaria e ascoltare canzoni trite e ritrite che inneggiano alla rivoluzione.
Silvia Bada, ad esempio, ci lancia, sibillina una frase, in cui dice che" il regime se la prende con i bambini"
non ci dice nulla,pero',che gli fanno, a questi bambini,silvia?
Probabilmente li bolliranno, che dici?
Per cio' che mi riguarda, io ho un'unica ideologia, quella dei numeri e delle statistiche.
Cuba l'inferno in terra, il cancro dell'umanita'?
Leggiamo Cuba attraverso i numeri, allora:
11 milioni di abitanti, meno di un quinto dell'Italia
Paese isolato, in senso geografico, tautologicamente, essendo isola..
Isolato geopoliticamente, visto che di internazionalismo non ne parla neanche piu' ferrando.
E a livello di risorse come sta?
Sta messo male,la monocultura, retaggio coloniale ,perpetuato anche da fidel (uno dei suoi piu' grandi errori economici)lo pone in balia di paesi esteri, in toto, nichel,tabacco, canna da zucchero, le uniche risorse.
Fondamentalismo religioso?neanche a parlarne, cubania e fondamentalismo sono concetti divergenti .
problemi etnici?Idem come sopra
Un regime illiberale?Questo si',pero' , francamente, questo problema credo riguardi solo i cittadini cubani,nessun europeo si puo' sentire in pericolo,per colpa dell'illiberale Cuba.
Il pericolo è altrove..

Mauro Maggiora (mau64) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 22:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMBATTI AL SUO FIANCO E DIFENDI FIDEL!!!!
Cuba esta bien

capponi alessio 05.04.07 22:10| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

va bene opposizione beppe, ma qui sei un pò ridicolo; prima di tutto il mais può essere coltivato in molti piu posti di come viene fatto adesso, inoltre si possono creare tantissimi posti di lavoro stabili, non c'è solo il mais da mengiare, e poi non dipendere piu da quei petrolieri di m...a sarebbe una bella soddisfazione

fabio monti 05.04.07 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella corsa alla ricchezza, agli onori e all'ascesa sociale, ognuno può correre con tutte le proprie forze, […] per superare tutti gli altri concorrenti. Ma se si facesse strada a gomitate o spingesse per terra uno dei suoi avversari, l'indulgenza degli spettatori avrebbe termine del tutto. […] la società non può sussistere tra coloro che sono sempre pronti a danneggiarsi e a farsi torto l'un l'altro.

(Adam Smith)

Gianni Vattimo 05.04.07 21:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'etanolo, come combustibile, non sarebbe certo più ecologico del petrolio, dal momento che, bruciando, i prodotti della reazione sarebbero il vapore acqueo, ma anche la famigerata anidride carbonica, responsabile dell'effetto serra.

Mauro Bellini 05.04.07 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto una curiosità: ma l'etanolo di mais, colza, girasole, ecc... inquina più o meno della benzina? Perchè io, sinceramente, credo che siano meglio 10000 campi di girasole di un pozzo petrolifero. Potrebbe anche creare lavoro ripartendo proprio dalla campagna. Credo ci vorrebbe una normativa internazionale che ponga un limite ai prezzi di questi beni, dato che dagli stessi, oltre che combustibile, derivano alimenti.

Giuseppe Piras 05.04.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante le considerazioni castriste sopra riportate, vengano ri- usate dall’organo di informazione del partito ( granma { in inglese “ nonna”}) nella versione in spagnolo come segue:

-El cambio climático, los biocombustibles y las guerras son algunas de las caras ocultas del poliedro en la fórmula que Bush intenta aplicar al mundo internacionalizando el genocidio-

La preoccupazione sul futuri equilibri nel rapporto tra esseri umani e pianeta ospitante
rimane presente, e , nonostante la valutazione politica che ognuno ne voglia dare, preoccupante.
Come le ipotesi sulla salute del leader maximo e il suo ruolo politico nei tempi a venire.
Se ne sono sentite di tutti i colori, da che era gia’ all’altro mondo, alle esternazioni di G.C Marquez, che lo danno pronto a riprendere il “ cammino “ senza problemi.

Non so, dopo la apertura “ religiosa” del 1991 da parte di Cuba, la storia di Elian Rodriguez, le voci riguardanti certo “ rispetto” dovuto da Fidel alla Santeria, mi chiedo se anche un uomo che ha fatto dell’ ateismo un nodo tessuto nella sua bandiera
quando si avvicina alla morte, forse che non diventi un pochino superstizioso...

Stiamo a vedere come sviluppa la storia cubana, e comunque,.... le previsioni dei tarocchi per Castro lo danno in netto recupero.

Alex M. Commentatore certificato 05.04.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

...Tuttavia vanno sostenuti politicamente, economicamente e con le armi coloro che sono stati accusati di CRACKARE la produzione LIBERA dell'ANTIDOTO all'AIDS (con buonapace dei liberal piccoli risparmiatori che speravano di lucrarci sopra).

Rivendicato e sottoscritto.

Massimo Greco 05.04.07 13:43


...il bello è che continuano ad affossare la verità...qualunque essa sia...io sulla salute non transigo...a chi cazzo devo dire grazie se nasce mio figlio...e sano per giunta...alle case farmaceutiche?!?!?!?!?
....ma vaffanculo...spero che arrivi il giorno in cui queste industrie dello sterminio di massa si autodistruggano...!!!!

Paolo Frost Commentatore certificato 05.04.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Piuttosto di leggere Fidel Kastro, preferisco ascoltare perfino Calderoli!!!
Sono con Prodi, ma perfino il leghista "country" è più accettabile (a mio modesto avviso), della vecchia pantegana.

Calderoli, almeno, è stato votato. A Cuba, invece, non ci sono elezioni libere!!!
Nell'isola "che non c'è": non si può fumare uno spinello, non potrei avere il mio blog in cui attaccare pure il governo (se mi andasse!) !!! E Grillo, a Cuba, finirebbe addirittura fucilato.

...Il resto, volendo, su www.pellizzer.splinder.com (alla categoria Fidel Castro).


con la canapa basterebbero 32 milioni di tonnellate per la stessa resa. si può alternare a tutte le colture e riequilibra il suolo.. ma in quello che segue spiego i motivi per cui non la vogliono. che tu ben conosci..
i fiori di canapa sono la marihuana, il pretesto per non incentivare la coltivazione di questa straordinaria pianta. carta, cemento, mattoni, plastica, oli industriali, cosmetici e commestibili, medicinali, tessuti, fino a 50000 usi possibili. e appunto etanolo, con una resa a parità di terreno, 10 volte superiore al mais.. e oltretutto la canapa italiana è la migliore al mondo. basti pensare che fino al 1954 era la seconda produttrice al mondo, dopo la russia... come al solito troppi interessi, aqltro che spinelli, e come diciamo da queste paqrti..
SARA' DURA
cristiano, Valgioie( TO ) Valsangone

cristiano calatti 05.04.07 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIDEL E IL FUTURO DEL MONDO??????AH AH AH AH.QUI SI CHE SI RIDE!SE FIDEL SE METTESSE IN MEZZO AL FUTURO DEL MONDO RAGAZZI MIEI SPERIAMO CHE IL MONDO SCOPPI!!FIDEL DEVE STARE ZITTO E CREPARE ECCO COSA DEVE FARE!DOBBIAMO APPLAUDIRLO PERCHE' HA FATTO IL SUO DISCORSETTO CONTRO BUSH?FIDEL PORTA FAME E TERRORE A CUBA!DEVE STARE ZITTO CHIUSO IN CASA PERCHè DI MORTI LUI NE HA FATTI E TANTI E NON SONO MORTI SOLO DI FAME!FIDEL è UN DITTATORE COMUNISTA!!!ADESSO FA ANCHE I DISCORSI!MA NON STAVA IN FIN DI VITA?EPPURE NON è IMMORTALE!

MICky maggio Commentatore certificato 05.04.07 20:11| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pongo un semplice quesito, anzi 4. Se 2/3 dell'America Latina sono incazzati con gli USA non viene in mente a nessuno di domandarsi il perchè? Se gli USA controllano il 70% dei giacimenti petroliferi perchè stanno acquistando grandi appezzamenti di terreno in Messico e Costarica? Perchè i cinesi non li vendono, ma se li tengono per sè e di proprietà dello Stato.
Perchè una società partecipata dalla Novartis sta cercando di brevettare un mais ogm che dovrebbe essere in grado di produrre etanolo in misura 4-4,5 volte superiore a quello naturale?
Forse qualche previsione su quello che sarà il futuro del petrolio o qualcosa di più ce l'hanno in mano. Fidel magari non sarà uno stinco di santo,ma ha una visione del mondo e di quello che ci aspetta che condivide con fior di scienziati e sociologi che non sono comunisti. Se l'articolo oggetto di questo treath l'avesse scritto qualcun altro, ci sarebbero stati commenti meno ideologici e più sensati.
Hasta siempre

raffaele mantovani 05.04.07 20:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Solo perchè il Castro cubano va contro Bush ora lo dobbiamo santificare?Non è Bush a Cuba che fa morire di fame la popolazione ma quel Castrone del cacchio!!!Ottima l'idea delle luci nelle case dei cubani,ma i cubani hanno bisogno di ben altro che di Fidel!Fidel è passato di moda!

MICky maggio Commentatore certificato 05.04.07 19:55| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse perchè noi possiamo andare da loro in tutta legalità, a bordo di lussuose navi da crociera.
noi non li vogliamo perchè sono brutti sporchi e cattivi, e vengono qui per trovar lavoro, mentre noi siamo belli ricchi e puliti, e andiamo lì a farci qualche bambino/a

liliana pace 05.04.07 16:55
__________________________________________________

Dalle poche informazioni degne di questo nome, ci risulta che per fare i pedofili a farsi qualche bambino bisognerebbe andare in Asia (Thailandia principalmente), ma per fortuna è stata resa operativa una legge che proibisce la pedofilia anche all'estero con relativi recenti arresti di pedofili.

Invece sembra che Cuba come la Jamaica sia il paradiso delle DONNE occidentali (in particolar modo quelle italiane) che oltre a farsi le vacanze vanno là per cercarsi il maschione (preferibilmente di colore) ballerino di salsa e pagarne le prestazioni magari con i soldi del maritino riccastro.

Eh si se una volta erano gli uomini a tornare da Cuba con una passerotta sotto braccio, ultimamente la tendenza si è invertita.

Tutto il resto (le navi da crociera, i brutti sporchi e cattivi) sono favolette per bimbi.

Paolo Cicerone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 19:19| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

vergogna

stefano masetti 05.04.07 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Il blog si sta impestando per l'invasione di un mentecatto che lo usa solo per molestare e offendere.
Almeno non dategli esca, non rispondetegli, lasciatelo nel suo brodo!!
E' un trentottenne completamente fuori di testa che non fa nessun lavoro, che non ha preso nessuna laurea, tanto meno alla libera università di Cuba e tantomeno in economia, materia che ignora, e che non è mai stato a Cuba, è stato forse qualche volta negli USA perché ha uno dei genitori americano ed è per questo che parla inglese, per il resto è una nullità che la stessa famiglia ha abbandonato vergognandosene, tenendolo recluso (altro che videoconferenze per lavoro !?), non ha mai lavorato in vita sua, è un piccolo parassita malato, che non ha amici, non ha affetti, non ha donne, non ha occupazioni, non ha cultura, non ha intelligenza, non ha nulla di nulla, solo la sua follia, una follia piena di cattiveria che usa cercando sempre di far del male agli altri, non ho mai visto un parassita simile, cattivo e inutile, passa tutto il giorno solo in un sottotetto, fuori dal mondo, attaccato a tutti i blog possibili italiani e stranieri con un unico scopo fisso e ossessivo: trovare gente da molestare e insultare, imputando loro cose che non hanno mai detto o fatto o trovando identità inesistenti tra persone che nemmeno si conoscono; in tanti mesi mai gli ho sentito dire qualcosa di intelligente o di umano, cerca solo la rissa e ha rotto le scatole a tutti; in quella sua mansarda si mette nudo e si fotografa mentre fa pose oscene e si contorce con facce da squilibrato e poi invia al web le sue foto che danno da sole l'idea di quale abisso lo contenga. Mi dispiace per la sua malattia, mi dispiace che la sua vita sia un tale pozzo nero e che l'unico scopo che lo tiene in vita sia molestare gli altri come un maniaco, ma ha rotto, e questo è un blog, non una casa di cura.
Non si riesce a capire perché i controllori di Grillo permettano i suoi sproloqui e non lo bannino. Ha rotto.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 05.04.07 19:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Osservazione:

Si continuano a fare paragoni improbabili e previsioni catastrofiche , che con un poco di iniziativa potrebbero entrambe essere viste, SOLO,come POSSIBILI osservazioni del probabile al pari di previsioni almeno più ottimistiche, che magari rischierebbero a differenza delle prime, di fornire alternative che: come nel caso già esposto della bonifica dei deserti con l'acqua del mare, potrebbero ipotizzare migliori risposte e soluzioni magari, sorprendenti....per esempio:

Parlo più a Grillo il "PROVOCATORE", anche se so che quì ne sapete a pacchi, ma come a volte succede a noi tutti, si può dare qualche risposta a qualche domanda. Invece Grillo se vuole arriva...... MAGARI...... in po più in là di noi..

Già altre volte ho detto che, secondo me, abbiamo l'energia termica sotto i piedi, il problema è che non abbiamo la tecnologia per sfruttarla....o l'abbiamo ma non ce la fanno usare, è l'energia geotermica..... ne abbiamo sprecato miliardi in POTENZIALITà a "STROMBOLI", e sull'"ETNA".
Tanta energia così potente non imbrigliata e dispersa inutilmente. Essa è perenne nelle profondità dl pianeta E NEL MONDO CI SONO BOCCHE ERUTTIVE OVUNQUE. Tu grillo che ne sai una più del diavolo invece di fare , ad arte, il PROVOCATORE , DISFATTISTA, devo dire a volte con più che ragione, perchè non ci dici che si può fare per provare a smettere di giocare con le varie "CERNOBIL" e invece di imbrigliare l'ATOMO, non proviamo ad imbrigliare la ROCCIA FUSA? magari combinata come accade in natura con acqua che divenuta calda produce vapore ecc. ecc. ciao!

Francesco


f.marletta 05.04.07 00:32

f.marletta 05.04.07 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Dedicato a Mary Rossi.
Ricambio il bacio.
Per integrare il concetto di stamattina e per provarti che non ho subito un lavaggio del cervello,voglio solo dire che' le dittature in tutto il modo hanno provocato dei danni incalcolabili,di qualsiasi colore esse siano state,se erano "rosse" ancora peggio ,ed e' il caso di Fidel,il quale di MAXIMO ha solo l'ego e di minimo ha qualsiasi valore e principio umano.
Per dire questo non mi baso sui telegiornali che non seguo ma dai libri,dalla storia,da internet con tutte le dovute contaminazioni e storpiature.
Era e' e rimane un individuo odioso ed odiato,nonche' sempre plurimiliardario in dollari"sporchi" americani.
La propaganda preferisco da sempre farla e non subirla.
Ho le mie idee,ma non sono assolutamente ottuso.
Sono stato frai primi a vedere e distribuire a molti amici la storia vera dell' 11 settembre,detto questo ,sicuramente so perfettamente da quale parte stare ,cioe' quella dell'Occidente,quella della cultura,quella dell'amore del bello e del prossimo,cosa che non si puo' MAI permettere di fare un assassino come Fidel.
Sono convinto che viviamo in un'epoca di pochezza ,al governo stanno degli incapaci attaccati alla poltrona,in USA come nella nostra Italia,ma le preferisco per tutta la vita ,come modelli ,a qualsiasi dittatura infame,che oscura il pensiero e la dignita' umane.
Non voglio essere retorico,non voglio essere cattivo,ma invito chiunque degna della sua attenzione dei sermoni ecologisti che spara un Criminale di informarsi meglio da "quale pulpito viene la predica".
Informarsi ,io intendo una volta tanto da chi lo conosce bene,da chi ha pagato con la vita la diversita' di vedute con Fidel.

alban pici 05.04.07 18:47| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo, è così difficile commentare un post di Beppe senza sfociare in argomenti che non c'entrano un piffero? I dati trasmessi sono inquietanti, specie se si pensa a G.W. Bush che si prodiga in politica ambientale-energetica. Egli mantiene la linea che identifica la sua famiglia da tanti anni: più petrolio... a casa degli altri e con prepotenza, ora mais,grano e derivati per fare l'ambientalista affamando ulteriormente il terzo mondo. Castro potrà celare dei lati oscuri, ma davanti alle pagliacciate del cow-boy perchè non dovrebbe dire la sua? L'esempio delle lampadine fluorescenti, mi sembra un buon traguardo per quel che riguarda il risparmio energetico. Di Cuba si sa poco, per di più quello che sappiamo arriva da fonti USA, sono così affidabili? Penso che Bush prima di accorgersi dell'esistenza di una lampadina economica, debba interrompere la sua partita a risiko in giro per il mondo. Il post di Beppe fa riflettere, le critiche si sollevano solo per la citazione di Fidel. Francamente, io preferisco pensare alle previsioni per il futuro disgraziato di una parte del mondo.

Marco Fontana 05.04.07 18:44| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

APPELLO ai POCHI NON COGLIONI rimasti


CHIEDO AI POCHI NON COGLIONI rimasti in questo BLOG di NO GLOBAL MARXISTI frustrati di fare una COLLETTA per acquistare un biglietto aereo di sola andata x CUBA da offrire al COGLIONE N. 1 di questo post Mr j.uan m.iranda, a patto però che resti là for ever nel suo paradiso terrestre di CUBA magari insieme al MILIARDARIO trotzchista NO GLOBAL Mr BEPPE GRILLO nella speranza che qualche ZANZARA AEDES becchi Mr j.uan m.iranda per liberarcene per sempre (tanto nessuno lo verrà a sapere grazie alla democrazia cubana...).

E comunque,visto che a CUBA occorre chiedere il permesso al grande capo anche x andare su INTERNET e in ogni caso tutti i siti occidentali sono CENSURATI, ce ne potremmo liberare anche senza l'aiuto delle ZANZARE AEDES...

Penso che Mr j.uan m.iranda sarà molto contento di questa mia proposta e mi ringrazierà di Quore visto che lui odia le democrazie dove però ci vive godendo di tutti i suoi privilegi (come Mr Grillo del resto....).


Fatemi sapere se siete d'accordo per iniziare le sottoscrizioni....altro che SHARE ACTION!!

j.uan m.iranda: te la do io la SHARE ACTION...ah, ah, ah, ah

Prof John Stuart Mill, communists' hunter

Proof J.Stuart. Mill (mr giovi) Commentatore certificato 05.04.07 18:39| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon pomeriggio

Vedo che da ieri sera i pessimisti, sono aumentati parecchio.
--
Beppe perchè mi spaventi i ragazzi?

Prova anche a dire che ci sono alternative possibili....dai, basta volerlo e provarci conviene a tutti. anche ai "cattivi" Su questa astronave ci devono vivere anche loro, o no?
-----
Ho 16 anni, adoro questo blog, che mi fa capire già il bel futuro che ho in questo mondo....so solo che si deve fermare al più presto il potere immenso degli Stati Uniti...non è possibile addirittura togliere il mangiare ai poveri per creare combustibile...

Dario Brocato 04.04.07 23:51
------------
Se rifletti cpirai che studiando seriamente puoi dare una mano importante anche tu ad evitare il peggio.

Perchè invece non pensare che si potrebbero ripopolare una enormità di territori con nuove forze lavoro e nuove tecnologie per rendere fertili terreni ora incolti che non rendono nulla a nessuno, attraverso la bonifica dei deserti e l'approntamento di impianti di desalinizzazione di accqua salmasra PER TRASFORMARLA IN ACQUA DOLCE risolvendo così 4 problemi invece di aggravarne uno.

AUMENTARE LA DISPONIBILITA' DI ACQUA

BONIFICARE DESERTI (COME HA FATTO ISTRAELE)

DARE UN LAVORO E UN FUTURO A MILIONI DI PERSONE

DARE UN PO DI RESPIRO ALL'ATMOSFERA DIMINUENDO DRASTICAMENTE L'INQUINAMENTO.

Pensa tutto questo finalizzato alla costruzione di un sistema integrato di acqudotti il cui scopo
è che portino l'acua attraverso acquedotti dove serve, con l'impiego di milioni di persone al lavoro per realizzare tutto questo. Lo si fa pure già per il metano con propositi meno NOBILI forse. Poi dato che si tratta di salvare il PIANETA dall'effetto serra inquinamenti vari e nanopolveri, ecc. perchè no? Ciao, è più utile pensare in positivo, magari è contagioso. Secondo me si potrebbe sai? Ciao, abbi fede e studia con passione, nessuno è indispensabile, tutti però siamo o possiamo esere utilissimi.

Francesco

f.marletta 05.04.07 00:16 |

f.marletta 05.04.07 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la stupidità o,più facilmente,la fame di soldi,la brama di potere,di supremazia su tutti gli altri non ha limiti.Poco importa se a subirne le conseguenze sono sempre i soliti noti,cioé quei 2 o 3 miliardi di poveracci che saranno sacrificati sull'altare dell'economia(la nostra)nel nome di un futuro migliore(sempre il nostro)dove si vivrà senza un minimo di inquinamento,senza una guerra,senza nulla che possa intaccare la gioia(la nostra)e la serenità(ovviamente la nostra).Ma cazzo é possibile che si debba sempre cercare qualche improbabile soluzione invece che usare quello che abbiamo a disposizione?IL SOLE,L'ACQUA,IL VENTO.L'idrogeno é presente in tutto ciò che ci circonda,PERCHE' NON USIAMO QUELLO????Ancora una volta viene dimostrato che la vita umana é poca cosa ed é ampiamente sacrificabile nel nome della DEMOCRAZIA.(la nostra)
MATTEO PASSONI
CAVENAGO BRIANZA
MILANO

matteo passoni 05.04.07 18:34| 
 |
Rispondi al commento

X j.uan m.iranda

IL TUO INFANTILIS.MO E' DE.MENZIA.LE !

SIETE IMPASTATI A TGG, MIAMI VICE E PUGNET.TE !!

j.uan m.iranda 05.04.07 06:19

Già uno che si firma in questo modo merita solo tanta pena e COMPASSIONE UMANA...

"viva Fidel,pericoloso dittatore che a ottant'anni suonati ha ancora delle buone idee e ce le trasmette con semplicità e passione,nonost sia malato".

SI VALLO A DIRE AGLI ESULI CUBANI DI MIAMI che x la libertà e democrazia hanno sfidato gli SQUALI e poi VEDI CHE KULO che ti fanno.Oppure vallo a dire ai parenti delle vittime dei GULAG tropicali del REGIME CASTRISTA:COGLIONE!!

Facile esaltare CASTRO dalla comoda POLTRONA in PELLE di casa propria davanti con un PC a un VIDEO...vai a CUBA a vedere che bella vita che c'è là,come sono tutti felici senza informazione con le zanzare AEDES pronte a colpirti nel SILENZIO CRIMINALE del regime x non intralciare l'affarismo legato al TURISMO.

Vai pure a CUBA e restaci ma non x skoparti le ragazzine di 15 anni x una mnciata di $ come fa la maggiorparte degli ITALIANi(e non)COGLIONI COME TE!!!


"Viva anche Beppe,che fa,anche lui,come tutti noi,quello che può per combattere stupidità ed affarismo assassino"


SI vallo a dire a RICCA come BEPPE combatte l'affarismo ASSASSINO, COGL<>IONE che non sei alro...ma dove vivi sulle NUVOLE??


http://www.pieroricca.org/

http://www.pieroricca.org/2007/03/23/beppe-grillo-visto-da-vicino/

http://www.gennarocarotenuto.it/dblog/articolo.asp?articolo=1033


"The difference between the communist and capitalist systems is that, although both give you a kick in the ass,in the communist system you have to applaud,while in the capitalist system you can scream.And I came here to scream.” - REINALDO ARENAS, scrittore CUBANO torturato dal tuo AMIKO CASTRO per la sua OMOSESSUALITA'e avversione al regime(carceri 3X2 senza LAMPADINE FLUOROSCENTI,caro il mio GRILLO).


HASTA LA KOGLIONAGGINE SIEMPRE!!!POVERA ITALIA!!!


Prof J.s.M

Proof J.Stuart. Mill (mr giovi) Commentatore certificato 05.04.07 18:20| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buoasera.

Fatemi capire!!
nei prossimi anni ci sarà scarsità di petrolio, (etanolo) cibo(ogm), acqua (???), ed io domani mi devo alzare per andare a lavorare e con i soldi guadagnati mi devo comprare la cassa da morto?

I potenti stanno lavorando per sostituire il petrolio e la poplazione mondiale come sostituirà l'acqua e il cibo?

Affari d'oro per le pompe funebri nel futuro prossimo.

Stiamo lottando per tenerci la Telecom, Alitalia, La Fiat e nel fratempo siamo qui a raccontarci che ci mancherà acqua e cibo e i miei figli e i figli dei miei figli accuseranno me perchè non ho fatto niente???? Ma che ca.....o posso fare !!!!!
ma va aff......
Buonasera.

Luigi Ardau Commentatore certificato 05.04.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Forse c'è un equivoco: non è che l'idea consista nell'usare il mais con cui oggi si producono alimenti per farne benzina; l'idea è quella di coltivare grandi quantità di mais in più di quanto si fa oggi APPOSITAMENTE per produrne combustibili. Purtroppo milioni di persone soffrono e muoiono di denutrizione (e questo è uno scandalo e una vergogna per l'intera umanità occidentale!!!!) quotidianamente e da sempre: Bush non ha creato il problema, semplicemente non fa nulla per risolverlo o almeno attenuarlo, così come ben poco fanno i governi di qualsiasi Paese benestante: e non mi pare che Fidel Castro si sia mai distinto per l'opulenza del suo popolo...

FURIO PERUZZI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 18:15| 
 |
Rispondi al commento

UNIVERSITA' DEL SALENTO---E POI MILANO---
MOSTRO MOSTRUOSO


Avrai fatto scienze politiche in statale dove ci si fuma i cannoni e basta... perche' dalle altre parti c'e' da studiare, se non col cazzo che passi gli esami.

Alessandro P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non crepi Fidel? Eh testa di c...o?
Crepa Fidel! Crepa!

Luca Fineschi 05.04.07 18:14| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CHI HA DETTO E SOTTOLINEATO PIU' VOLTE DURANTE UN DISCORSO PUBBLICO DAVANTI AD ALCUNE MIGLIAIA DI PERSONE :

"LA PROPRIETA' PRIVATA NON E' INALIENABILE !!

1) MARX
2) TOGLIATTI
3) CRAXI
4) FIDEL CASTRO
5) STALIN
6) BERTINOTTI
7) BILL GATES
8) G.BUSH
9) BERLINGUER
10) TROTSKY
11) AGNES BIJOUX L'INVASATA
12) SANDRO CIOTTI
13) FRANCESCO TOTTI
14) MARCINKUS
15) PIPPO CORONA
16) JOHN H. WOODCOCK
17) MIO BABBO
18) ALTRI:

.........................................

A CHI RISPONDE CORRETTO INVIO UNA FOTO DI ALESSANDRA MUSSOLINI ALLA PECORA !!

A CHI SBAGLIA LA FOTO DI SIRCANA SOTTO SFORZO !!

j.uan m.iranda 05.04.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Il 16 tutti a Rozzano.

Basta con i conflitti di interesse.

Il 16 aderite allo sciopero, ma non partecipate alla prigione del sindacato manovrato dai padroni: serve per tenerci ben legati tutti quanti. Dirottate la vostra protesta su Rozzano.

Antonio C. Commentatore certificato 05.04.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giu' le mani dal mio nick name ok?

Cerchiamo di rimanere nella correttezza per favore.

Antonio C. Commentatore certificato 05.04.07 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Viva Cuba.Mi sa proprio che gli USA hanno trovato pane x i loro denti.Lunga vita a Fidel.Il terrorismo di stato americano continua anche nelle politiche ambientali.

peppino locci 05.04.07 17:45| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ho molto, ma molto apprezzato il "calendario" dei màrtiri di una società - la nostra - che non riesce a tutelare gli onesti. Ci hanno ucciso i figli migliori, proprio perché si trovavano dalla parte degli onesti, al servizio dei sani princìpi.
Voglio ripetere, entro questo mio angosciato commento, la parte essenziale, per brevità, delle parole di Giovanni Falcone riportate in testa al suddetto “calendario” da Beppe Grillo, qualora qualcuno non le abbia lette o gli siano sfuggite: "Perché una società vada bene [...] basta che ognuno faccia il suo dovere".
Ma fare il proprio dovere sembrerebbe davvero essere una cosa difficile, dal momento che, per negligenza o peggio, ci vediamo assalire, scardinare intere famiglie, con lutti tremendi, indegni in una società civile come la nostra: è una vera vergogna!
Attraverso i miei scritti, sovente accorati (che si possono scaricare gratuitamente da Internet), descrivo e propagando il bene; io, che non conto nulla. Ma nessuno, fra quelli che contano davvero, può fare qualcosa?
Beppe Grillo il grido d’allarme l’ha lanciato, e se fa una cosa, come sempre, la fa a ragion veduta. Ma che si aspetta a muoverci - lo dico agli uomini dabbene - per recuperare i sani princìpi e il diritto, lo sfacelo completo della società?
Cito qui Alida Valli, riportando un piccolo stralcio d’intervista con Enrico Groppali: “Perché non sono rimasta nella mia terra ad affrontare gli eventi, a reagire al sopruso?, mi rimproveravo. Avessi almeno fatto la maestra, avessi inculcato fin dall’infanzia, ai miei e ai bambini di Pola, l’orgoglio e la dignità di essere italiani invece di perdermi nei filmetti che mi han dato denaro, successo, popolarità a buon mercato, mi ripetevo».
Perché, allora, come suggeriva Alida Valli, non ricominciare dal germoglio della società, i giovanissimi, appunto. In sinergia con le forze da esprimersi al più presto da parte dei potenti. Ma mi ascolteranno, ci ascolteranno, Beppe, i potenti? www.tommasomazzoni.it


Ottimisti eh ? Ma di catastrofe in catastrofe dove andremo a finire !! Tra 50 anni la fine del mondo ? Bush è il diavolo e Castro un brav'uomo attento al suo popolo !!! Ed ora ai problemi del mondo , che Bush vuole distruggere , affamare , assetare...chi più ne ha più ne metta. Va bè ragazzi un conto è essere pessimsti , antiamericani , comunisti , un'altro è fare terrorismo e mettere paura ala gente , ai giovani . Il mondo dalla notte dei tempi è andato avanti con cospirazioni ed intrallazzi tra potenti , per il potere ed il denaro l'essere umano farebbe di tutto , non mi sembra ci sia nulla di nuovo sotto il sole. Sarà quel che sarà ma vi consiglio di vivere con meno odio dentro, va bè che voi comunisti avete bisogno di un nemico da combattere , dovete sempre per forza essere contro qualcuno ma cazzarola avete rotto gli zebedei,ma pensate che Berlusca a fatto i soldi con i suoi intrallazzi e forse violando qualche legge ma le cooprosse , unipol ecc..li hanno fatti con i soldi vostri vostri e miei ,cari i miei operai con i soldi nostri fanno le OPA . ARRIVEDERCI e stasera fate l' amore và che è meglio CIAO A TUTTI !!!

davide foroni 05.04.07 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANTI-FIDEL:

IL VOSTRO INFANTILISMO POLITICO E' A LIVELLI DEMENZIALI:

VI HANNO ALLEVATO A TGG DA UGANDA E A MIAMI-VICE !!

GODETEVI LA VOSTRA 'DEMOCRAZIA'!

j.uan m.iranda 05.04.07 17:30| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

è giusto quello che dici, però ricordiamoci anche che per "produrre" le nostre bistecche servono enormi quantitativi di cereali (sottratti al consumo umano) e di acqua. Un bovino ha un'efficienza di conversione delle proteine animali di solo il 6%: consumando cioè 790 kg di proteine vegetali, produce meno di 50 kg di proteine animali.

Prima di puntare il dito verso Bush (che ha di sicuro tutte le colpe) cerchiamo di essere coerenti e guardiamo dentro i nostri piatti. Forse è il momento di diventare vegetariani?

Fabio Poletti 05.04.07 17:26| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVIANA VIVARELLI, la NO GLOBAL pentita dell'ultima ora...

-Giappone: qui non esiste alcuna legge sulla stampa e si può pubblicare ciò che vuole (sarebbe il paradiso dei negazionisti), anche attacchi all'Imperatore (cosa che nessuno fa). Nei drugstore è apparso un libello manga a carattere xenofobo, carta patinata, 20 euro, nessuna pubblicità, e se ne sono vendute subito 10.000 copie. Un piccolo blog di occidentali che lavorano in Giappone ha criticato la cosa sul web, lamentandosene. Immediatamente il Governo giapponese ha disposto il ritiro del libello
Da notare, per inciso, che i bersagli degli xenofobi variano da luogo a luogo, in Giappone sono nemici pericolosi cinesi e coreani, in Germania turchi, in USA messicani e portoricani, in Padania islamici e africani. Ma,se variano i soggetti, identica è la disumanità xenofoba

Il web costruisce l'opinione pubblica
Dire che essa è ininfluente è davvero troppo stupido!
:-)


viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) 05.04.07 14:12

DICI: In GIAPPONE non esiste alcuna legge sulla stampa e si può pubblicare ciò che vuole (sarebbe il paradiso dei negazionisti)..."


DOMANDA: Ti risulta che negli USA sia diverso?

MOORE è diventato un MILIARDARIO x le cazzate che ha scritto e x i FILMS che ha fatto...idem il tuo amiko GIULIETTO CHIESA sulla ridicola tesi COMPLOTTISTA dell'11/9 eppure non mi sembra siano stati rinviati a giudizio per DIFFUSIONE DI NOTIZIE FALSE ESAGERATE E TENDENZIOSE ATTE A TURBARE L'ORDNE PUBBLICO, COME è SUCCESSO INVECE A QUALCHE ALTRO TUO AMIKETTO QUI IN ITALIA CON UN DVD PATACCA che quasi certam anche tu,appartenenendo di diritto alla categoria dei COGLIONI di GRILLO, avevi comprato...a te risulta il contrario??


Quand'è che ti sveglierai definitivamente e cancellerai l'IDEOLOGIA vetero marxista leninista che ha pervaso il tuo cervellino????

Fammelo sapere, magari senza firmarti LILIANA PACE....ok??

With love
Prof emerito John Stuart Mill,Mrs VIVARELLI's bogey

Proof J.Stuart. Mill (mr giovi) Commentatore certificato 05.04.07 17:25| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

governo inglese
"L'Italia deve spiegare"

L'Uefa apre un'inchiesta sugli incidenti dell'Olimpico. I media contro la polizia italiana: "Picchiati senza motivo"

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

VOI ITAGLIANI SIETE LO ZIMBELLO DEL RESTO DEL MONDO !

ITAGLIANI NON AFFIDABILI !

GLI INGLESI IN POCHI GIORNI LIBERANO 15 OSTAGGI NELLE MANI DI UN MANIACO INVASATO, VOI LA MENATE PER MESI, TRAGEDIE GRECHE, SCENGGIATE NAPOLETANE E ALLA FINE PAGATE E ROVINATE LA PIAZZA !

OGGI 2 FRANCESI, VEDIAMO COME SI MUOVONO LORO !!

j.uan m.iranda 05.04.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE SONO D'ACCORDO PER QUESTA NUOVA ED INEVITABILE ERA ENERGETICA , MA TI FACCIO UNA DOMANDA SEMPLICE SEMPLICE . MA CHE VORRESTI DIRE CHE FIDEL è UN DEMOCRATICO ? è UNA BUONA PERSONA?
SE QUESTO LO PENSI VERAMENTE STAI PROPRIO FUORI?
Nè ABBIAMO AVUTI ABBASTANZA E NE ABBIAMO ANCORA DI DITTATORI PURTROPPOù
IN FEDE
LUCA GRANATO

LUCA GRANATO 05.04.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le armi di distruzione di massa per l'Iraq.
L'esplosione della "Maine" a Cuba:
Il giochino e' sempre lo stesso!
fabbricare prove per invadere altri paesi.

Con spagnoli praticamente vinti, avviene la strana esplosione della Maine
ancorata al largo di Cuba.
Dopo una massiccia propaganda per preparare il popolo usa, l'America scende in guerra, gli spagnoli gia' allo stremo si ritirano e inizia l'occupazione di Cuba.
Il lungo calvario di Fidel.
In un colpo solo si fanno consegnare Puerto Rico e le Filippine dalla Spagna:
Cuba non puo' intraprendere scambi commerciale con nessun paese,
senza il benestare degli Usa.
Gli Usa inoltre si arrogano il diritto di entrare in Cuba quando e come vogliono:
Aggiungendo un emendamento nella costituzione cubana.
Nell'isola spuntano basi americane come funghi.
Il calvario continua.

Si susseguono presidenti "scelti" dagli Usa, fino all'avvento di Castro e il "Che".
Castro prende la situazione sotto controllo: Dopo 450 anni Cuba e' di nuovo libera!
Innumerevoli i tentativi Usa di fomentare, organizzare e finanziare rivolte interne.
Con una serie di riforme Fidel limita le proprieta' terriere ancora di dominio usa, distribuendo cosi' la terra ai contadini:Gratuitamente!

Il 1961 Gli Usa bombardano Cuba e si preparano ad invaderla.
In 72 ore la resistenza li ricaccia indietro:Disfatta Usa!
Dopo la crisi usa-Russia e note vicende gli usa mettono in pratica l'ignobile ricatto:L'embargo!
Nonostante cio':Scuola, ospedali, istruzione gratuita,assistenza, promozioni culturali, sociali con conseguente scomparsa dell'analfabetismo.

Cuba sopravvive agli USA!
Cuba un modello da seguire!
I cubani e Castro, gente vera!
Che a sentirli giudicare da appoltronati e scansafatiche, mi disgusta!

antonio ciardi Commentatore certificato 05.04.07 17:06| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato come, nonostante l'Alenia fornisca sistemi e fusoliere alla Boeing, non è stata coinvolta nella ricerca?

Perchè secondo Voi?

Rino

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Non indovinate?

Vabbeh, mo v'ho dic'je:

Perchè in Italia non si più ricerca e, gli americani lo sanno benissimo: I nostri ricercatori stanno tutte quante llà!
Ha ragione 'a vecchia, donna Margherita Hack
Rino, Napoli

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 05.04.07 16:55| 
 |
Rispondi al commento

MA COME MAI NON SI VEDONO A MIAMI, LA NOTTE, CARRETTE DEL MARE STATUNITENSI ALLA VOLTA DI L'AVANA??

PERCHE' FORSE E' PROIBITO ANDARE CONTROMANO???

nick name 05.04.07 15:59

forse perchè noi possiamo andare da loro in tutta legalità, a bordo di lussuose navi da crociera.
noi non li vogliamo perchè sono brutti sporchi e cattivi, e vengono qui per trovar lavoro, mentre noi siamo belli ricchi e puliti, e andiamo lì a farci qualche bambino/a

liliana pace Commentatore certificato 05.04.07 16:55| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

FIERO DI ESSERE ITALIANO 05.04.07 16:40
------------------------------------------------
MA PEEERCHè QUEL GIORNO NON MI SONO MASTURBATO, PERCHè!!!
1 SECONDO DI INCOSCIENZA, UNA VITA DI DEFICIENZA!!!

FIRMATO: SCHIFATO DI ESSERE TUO PADRE

luca catinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 16:54| 
 |
Rispondi al commento

CHIAMATA ALLE ARMI

MISSIONE IN CODICE: ATTACCO AR CORE DAA BRIANZA

DISSOSSARE MAIALE CAMPANO I.N.M.
EX I.D.V

alessio la ceppa 05.04.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento

E' dal vento, dal flusso dell'acqua e dai raggi del sole che dobbiamo muovere i nostri ingegnosi strumenti meccanici. Sono vento,acqua e sole che devono muoverci, riscaldarci.
Esistono le soluzioni, bisogna solo farle attuare da chi evidentemente, non interessa nemmeno il futuro dei propri figli.

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 05.04.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

E' CON PERSONE COME TE CHE LA SINISTRA SI FINANZIA CON IL COMMERCIO DI SOSTANZE ILLEGALI NEI CENTRI SOCIALI!

Antonio C. 05.04.07 16:32
Cavolo,ma ti faccio i complimenti e mi dai di drogato?!?comunque hai delle perle di originalita da paura...argomenti sempre in maniera cosi articolata e profonda?

mario brega 05.04.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,perchè non crei una chat all'interno del tuo sito?Il post che si è venuto a creare sta diventando un casino quasi illegibile.Sriviamo iniziative....proponiamo petizioni....Lei Beppe continui a tenerci informato....(alcuni links nei post sono davvero interessanti)
Distinti saluti

Roberto Angelotti Commentatore certificato 05.04.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

FIERO DI ESSERE ITALIANO 05.04.07 16:40
------------------------------------------------
MA PEEERCHè QUEL GIORNO NON MI SONO MASTURBATO, PERCHè!!!
1 SECONDO DI INCOSCIENZA, UNA VITA DI DEFICIENZA!!!

FIRMATO: SCHIFATO DI ESSERE TUO PADRE

luca catinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Lo ho sempre detto.
Grillo è la marionetta dei petrolieri e dei banchieri.
Questa ne è la conferma.
A morte castro.

Paolo rossi 05.04.07 16:50| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3