Fidel e il futuro del mondo

Fidel_Castro.jpg
immagine di rikk_dn

Il costo del mais sta aumentando. Il motivo: il mais serve a produrre etanolo, il nuovo petrolio verde. Il costo del combustibile diminuirà, quello del pane e della carne aumenterà. Questo nei Paesi ricchi, in quelli poveri aumenteranno solo i morti di fame e le esportazioni di etanolo.Il cibo deve essere energia per l’uomo non per le macchine.
Fidel Castro ha fatto alcune riflessioni sul quotidiano Granma, dopo otto mesi di silenzio, sul lancio dell’era dell’etanolo da parte di George W. Bush. E’ preoccupato. In futuro non si toglierà più il petrolio di bocca ai Paesi in via di sviluppo, ma direttamente il pane.

“Più di tre miliardi di persone nel mondo condannate ad una morte prematura. Non si tratta di una cifra esagerata ma prudente. Ho meditato molto su questo dopo la riunione tra il presidente Bush e i fabbricanti nordamericani d’automobili. Lunedì 26 marzo la sinistra idea di trasformare gli alimenti in combustibile è stata definitivamente fissata come linea economica della politica estera statunitense.Il Presidente ha sollecitato il Congresso ad avanzare rapidamente nell’introduzione di una legislazione proposta recentemente dal Governo per ordinare l’uso di 132 miliardi di litri di combustibile alternativi per il 2017 e per imporre parametri più esigenti di consumo del combustibile nelle automobili. Bush si è riunito con il presidente del consiglio e direttore generale della General Motors Corp., Rich Wagoner; con il direttore generale di Ford Motor Co., Alan Mulally e con il direttore generale del gruppo Chrysler di Daimler Chrysler AG, Tom LaSorda.
Penso che ridurre e riciclare tutti i motori che consumano elettricità e combustibile sia una necessità elementare e urgente di tutta l’umanità. La tragedia non consiste nel ridurre questi costi energetici, ma nell’idea di trasformare gli alimenti in combustibile.
Oggi si sa con precisione che una tonnellata di mais può produrre in media soltanto 413 litri di etanolo. Il prezzo medio del mais nei porti degli Stati Uniti è di 167 dollari la tonnellata. Sono necessari 320 milioni di tonnellate di mais per produrre 35 miliardi di galloni di etanolo. Il raccolto del mais negli USA nel 2005, secondo i dati della FAO, è arrivato a 280,2 milioni di tonnellate. ... Applicate questa ricetta ai paesi del Terzo Mondo e vedrete quante persone non consumeranno più mais tra le masse affamate del nostro pianeta. O peggio: concedete ai Paesi poveri prestiti per finanziare la produzione di etanolo dal mais o da qualsiasi altro tipo di alimento e non rimarrà in piedi nemmeno un albero per difendere l’umanità dal cambiamento climatico.
Altri paesi della parte ricca del mondo hanno programmato di usare non solo mais, ma anche grano, semi di girasole, di colza ed altri alimenti per la produzione di combustibile. Per gli europei sarebbe redditizio importare tutta la soia del mondo allo scopo di ridurre il consumo di combustibile delle loro automobili ed alimentare i loro animali con i suoi residui, ricchi di tutti i tipi di aminoacidi essenziali. Tutti i Paesi del mondo, ricchi e poveri, senza eccezione alcuna, potrebbero risparmiare miliardi di dollari in investimenti e combustibile semplicemente sostituendo tutte le lampadine incandescenti con lampadine fluorescenti, cosa che Cuba ha fatto in tutti le case. ...
Dall’agenzia ufficiale di notizie sui problemi economici e sociali del mondo: la TELAM. Cito testualmente:
“Circa due miliardi di persone, da qui a 18 anni, abiteranno in Paesi e regioni dove l’acqua sarà un lontano ricordo. Due terzi della popolazione mondiale potrebbero vivere in luoghi dove questa scarsità potrebbe produrre tensioni sociali ed economiche di una tale portata da provocare guerre per il prezioso ‘oro azzurro’”.
Secondo il Consiglio Mondiale dell’Acqua (WWC) nel 2015 il numero di abitanti colpiti da questa grave situazione aumenterà fino a raggiungere i 3 miliardi e 500 milioni di persone.”
Fidel Castro.

Articolo completo.

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Postato il 4 Aprile 2007 alle 22:55 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1294) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico
| La Settimana | Trackback (14)

Commenti piu' votati


Carissimo Beppe,
noto con dispiacere che sui commenti è sempre più presente un linguaggio volgare e inutile, ma non è scritto, tra le regole dei commenti che non si pubblicano :messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
Perché chi legge deve essere costretto A Leggere volgarità?

Un caro saluto

e un grazie per il blog

Manuela

Manuela Serra 05.04.07 07:49| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO AVEVANO SCOPERTO LEGAMI TRA LA MAFIA E LE BANCHE

E NE AVEVANO LE PROVE .........

JFK PRIMA DI ESSERE AMMAZZATO EMISE UN DECRETO GOVERNATIVO (N.11110) CON IL QUALE AUTORIZZAVA LO STATO AMERICANO A STAMPARSI I SOLDI DA SOLO

LA FEDERAL RESERV LO HA FATTO AMMAZZARE

stella massimo Commentatore certificato 05.04.07 13:54| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

5 cittadini di Pordenone denunciano gli USA per violazione del Trattato di non prolifer. nucleare, per 90 bombe atomiche, 50 ad Aviano e 40 a Ghedi Torre, Brescia. Gli ordigni nucleari sono un gravissimo pericolo di contaminazione radioattiva
Una Ong americana (Natural Resources Defence Council) è riuscita, grazie allo studio di H.M. Kristensen, a mappare in UE le bombe atomiche, dal potenziale enorme (45-170 kilotoni, 13 volte di più delle atomiche di Hiroshima) Gli attivisti si stanno ora attivando in tutta Europa e sono addirittura entrati con gran facilità nelle basi USA, mostrando la debolezza delle stesse contro raid terroristici. Si aprono interrogativi ai Governi, riproponendo la questione di Vicenza
www.vialebombe.org
Il tratt. di non prolif. dice: “Ogni stato militarmente non nucleare s’impegna a non ricevere da chicchessia armi nucleari”
Clinton decise nel 2000 di tenere in Europa 480 bombe nucleari, in 8 basi di 6 paesi
90 sono in Italia (più quelle della Sesta flotta americana). Tornado italiani sono pronti a partire da Ghedi con queste bombe; i piloti sono addestrati a usarle nei poligoni di Capo Frasca (Oristano) e Maniago II (Pordenone) violando i patti internaz.
Ciò è stato permesso da patti segreti di singoli capi di Governo che li hanno firmati privatamente senza sottoporli ai Parlamenti, uno fu firmato da D’Alema nell’aprile del 99. Le armi non sono puntate contro l’URSS ma contro quelli stati che gli USA definiscono “stati canaglia” in quanto rientrano nel piano imperialista di Bush
Le basi italiane sono importanti per gli USA per la posizione strategica
Per il Trattato di non prolif. atom. vari Stati europei hanno chiesto la rimozione delle bombe
Si pensa che le 24 della Grecia siano state trasferite in Italia. L’Italia è al centro della strategia di attacco americana e la frase di Prodi sulla questione di Vicenza come “questione urbanistica” è un vero insulto

http://www.rainews24.it/ran24/rainews24_2007/inchieste/04042007_atomich

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 05.04.07 16:21| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul discorso delle lampadine perchè non si fa una legge in cui si stabilisce che le lampadine ad incandescenza non devono più essere prodotte come è stato fatto per i bastoncini dei cotton fioc in plastica?

Si "costringerebbe" così la gente a passare alle lampade fluorescenti i cui minori consumi farebbero risparmiare i soldi in più spesi per il loro acquisto

stessa cosa dicasi per le batterie non ricaricabili.

Fabio Rossi Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 16:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci voleva un genio a capire che non si può usare i cereali per fare combustibili perchè sennò il prezzo schizza alle stelle... purtroppo bush è il peggio degli ignoranti!

alessio garrone 05.04.07 10:20| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

ieri al tg5 ho sentito che i cubani fanno all amore in maniera promiscua,sono dei vampiri che vogliono distruggere la famiglia naturale.al tg4 hanno detto che castro ruba i soldi alle mamme incinte per comprarsi i sigari da fumare sopra le culle.e poi a studio aperto hanno detto che le tette della hunziker sono vere.

gino lana 05.04.07 15:09| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre la maggior parte parla per sentito dire...io sono tornato ora da Cuba, dove ho soggiornato per lavoro per 10 mesi, quindi posso dire di conoscerla abbastanza. A Cuba sicuramente c'è povertà, ma meno che in tutta l'America Latina ( esclusi Cile, Argentina e Uruguay ), i servizi essenziali funzionano benissimo ( scuole e ospedali sono a livello occidentale, ma non statunitense, dove se non hai l'assicurazione crepi per strada ), poca delinquenza. Nessun paese è perfetto, e tantomeno Cuba, ma considerando la realtà geografica di povertà del continente in cui si muove, vi posso assicurare che è un mezzo miracolo...qualcuno forse dimentica l'embargo decennale a cui è sottoposta l'isola???
Una cosa, molti dei dissidenti che da anni lanciano strali dalla Florida contro Castro, sono figli della vecchia Cuba, il bordello degli Stati Uniti, quello si un insulto alla decenza e alla democrazia, dove gli Usa spadroneggiavano impoverendo moltissimi a discapito di pochissimi, come stanno facendo attualmente anche in altre parti del mondo.
Imparate a ragionare con la vostra testa, e parlate di realtà che conoscete.

giorgio marrazzo 05.04.07 13:16| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un programma trasmesso recentemente dalla BBC, intitolato “Pianeta Sotto Pressione”, sono stati identificati 6 punti di pressione. Cibo: una persona su sei,quindi più di un miliardo di esseri umani,soffre di fame e denutrizione. Ogni giorno muoiono di fame 30.000 bambini di età inferiore ai 5 anni. Acqua: nel 2025 i 2/3 della popolazione mondiale vivrà in aree con seri problemi di scarsità d’acqua. Energia: nel 2010 la produzione di petrolio toccherà il suo massimo storico, dopodiché inizierà a calare. Cambiamenti climatici: la sfida ambientale più grande del mondo, il surriscaldamento globale, produrrà inondazioni crescenti, tempeste, siccità, bio diversità di impatto e una civiltà di tristezza. Biodiversità: la Terra sta entrando nella sua sesta fase di grandi estinzioni,la prima dovuta interamente a fattori umani. Inquinamento: nel corpo di tutti i neonati si trovano oggi prodotti chimici pericolosi; una persona su quattro, nel mondo, è esposta quotidianamente a concentrazioni malsane di agenti inquinanti dell’aria. La BBC afferma testualmente: “I sei problemi sono interconnessi e urgentissimi. Non si tratta di fare una lista di priorità... Non serve preservare una specie o un habitat,se i cambiamenti climatici potranno distruggerli comunque.” E’ inutile battersi per gli alberi, o per una migliore distribuzione della ricchezza, o per contrastare l’AIDS, a meno che non ci si renda conto che quello che abbiamo di fronte è un problema d’insieme – e va affrontato in una prospettiva globale. Questo ci porta al settimo punto di pressione – il fattore senza il quale non esisterebbe nessuno dei nostri problemi,l'aumento della popolazione umana: quando la gente parla dell’aumento della popolazione o del degrado ambientale, non si rende conto che ha qualcosa a che fare con tutto ciò. Di fatto, quello che sta alla radice del problema, oggi, è la crescita della popolazione UMANA.

Alessia G. Commentatore certificato 05.04.07 13:15| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il blog si sta impestando per l'invasione di un mentecatto che lo usa solo per molestare e offendere.
Almeno non dategli esca, non rispondetegli, lasciatelo nel suo brodo!!
E' un trentottenne completamente fuori di testa che non fa nessun lavoro, che non ha preso nessuna laurea, tanto meno alla libera università di Cuba e tantomeno in economia, materia che ignora, e che non è mai stato a Cuba, è stato forse qualche volta negli USA perché ha uno dei genitori americano ed è per questo che parla inglese, per il resto è una nullità che la stessa famiglia ha abbandonato vergognandosene, tenendolo recluso (altro che videoconferenze per lavoro !?), non ha mai lavorato in vita sua, è un piccolo parassita malato, che non ha amici, non ha affetti, non ha donne, non ha occupazioni, non ha cultura, non ha intelligenza, non ha nulla di nulla, solo la sua follia, una follia piena di cattiveria che usa cercando sempre di far del male agli altri, non ho mai visto un parassita simile, cattivo e inutile, passa tutto il giorno solo in un sottotetto, fuori dal mondo, attaccato a tutti i blog possibili italiani e stranieri con un unico scopo fisso e ossessivo: trovare gente da molestare e insultare, imputando loro cose che non hanno mai detto o fatto o trovando identità inesistenti tra persone che nemmeno si conoscono; in tanti mesi mai gli ho sentito dire qualcosa di intelligente o di umano, cerca solo la rissa e ha rotto le scatole a tutti; in quella sua mansarda si mette nudo e si fotografa mentre fa pose oscene e si contorce con facce da squilibrato e poi invia al web le sue foto che danno da sole l'idea di quale abisso lo contenga. Mi dispiace per la sua malattia, mi dispiace che la sua vita sia un tale pozzo nero e che l'unico scopo che lo tiene in vita sia molestare gli altri come un maniaco, ma ha rotto, e questo è un blog, non una casa di cura.
Non si riesce a capire perché i controllori di Grillo permettano i suoi sproloqui e non lo bannino. Ha rotto.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 05.04.07 19:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me dobiare ritornare nel sistema che c'e ra nel tempi VEDICI avevano tutto e non prodicevano mai la mondizia. Non serviva ne anche il petrolio. Si cultivava la terra avendo una mucca per il latte e pezzo di terra per il grano, frutta ets. Si stava alla grande. Piu andiamo avanti e piu problemi creamo. Io lavoro a CRAI. Quanta mondizia butto ogni giorno. Marea di roba. Abiamo paura di tornare al origgini del nostri nonni per la commodita che abiamo adesso, ma per mantenetlo dovremo sacrifficare tutta la pianetta. None una perspettiva gioiosa.

Scusate per il errori. Sono Russo. Bhe.

Bhagavat Gita e Manu Samhita parlano bene del modo sano di vita. Anche Ramayana. Spiega perfettamente come si vive una societa civilizzata. La vita semplice - Pensiero elivato.

Alexey Vorobiev 05.04.07 23:03| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che gli attuali 6 miliardi di uomini che affollano il mondo siano una benedizione di Dio. Meno saremo e più le cose andranno meglio.
Adesso mi aspetto gli insulti di qualche stronzo.

celestino ferraro (lectiones) Commentatore certificato 05.04.07 08:39| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provate a cercare informazioni su questa pianta :
jatropha curcas

La D1 oils quotata sul mercato Londinese sta comprando terreni aridi per piantare questa pianta, speriamo sia l'oro del terzo mondo, cresce in terreni aspri senza sottrarre terreno all'agricoltura.
1 ettaro piantato produce circa 1900 litri di olio vegetale combustibile.
Inoltre non serve miscelarlo con diesel minerale in quanto su vecchi motori diesel funziona alla meraviglia...ed è pure profumato.

emissioni inquinanti = 0 la co2 prodotta è la stessa consumata dalla pianta nel crescere.

Perchè non la si pianta nelle nostre terre brulle della Sicilia o del sud Italia ?

Chris

Chris donovan 06.04.07 00:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è giusto quello che dici, però ricordiamoci anche che per "produrre" le nostre bistecche servono enormi quantitativi di cereali (sottratti al consumo umano) e di acqua. Un bovino ha un'efficienza di conversione delle proteine animali di solo il 6%: consumando cioè 790 kg di proteine vegetali, produce meno di 50 kg di proteine animali.

Prima di puntare il dito verso Bush (che ha di sicuro tutte le colpe) cerchiamo di essere coerenti e guardiamo dentro i nostri piatti. Forse è il momento di diventare vegetariani?

Fabio Poletti 05.04.07 17:26| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fidel Castro ha ancora una volta detto la sacrosanta verità. Forse è proprio per queste che viene continuamente denigrato dalla "stampa libera e democratica".
Io per professione mi occupo di progettazione di impianti termici e voglio dire la mia sul risparmio energetico.
Si continua a discutere di soluzioni più o meno valide riguardo al problema energetico ma si continua ad ignorare la vera causa del problema. Le nostre case sono come dei colabrodo che se li metti sotto un rubinetto non si riempiono mai perchè l'acqua continuerà ad uscire. Se gli edifici e gli impianti fossero stati costruiti con il buon senso, e nel rispetto della legislazione vigente (Legge 10/91 e successive modifiche ed integrazioni) consumeremmo meno della metà in combustibile. Ma si sà, siamo in Italia, si fanno le leggi e poi ognuno fa quello che vuole. Anche in questo caso che farebbe risparmiare ad ogni famiglia buona mensilità se si fossero seguite le indicazioni degli esperti (pochi in verità perchè alla maggioranza dei miei colleghi l'unica cosa che importa è redarre la parcella, se poi si consuma più del doppio, chi se ne frega?) e del buonsenso. E chi doveva controllare il respetto della legge, sopratutto i sindaci, se ne sono lavati le mani. E pensare che la legge impedisce loro di dare l'inizio lavori se non viene presentata la Relazione Tecnica che attesta il rispetto della legge....
Finalmente il Governo ha approvato il Decreto per la detrazione fiscale del 55% delle spese sostenute per migliorare edifici ed impianti. Speriamo che almeno gli incentivi funzionino.
Per saperne di più http://impiantitermici.blogspot.com/

Elio Bonomi 05.04.07 00:52| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!

Ascoltare Bush che parla di carburanti è come dar retta a Montezemolo che da le dritte sull'informazione.

Buona giornata!!!
(se possibile, ca..ate di Bush permettendo)

Saverio Serio 05.04.07 15:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare che Fidel Castro pur essendo un dittatore è una figura positiva per il suo paese e un esempio per tutta l'America Latina. Il socialismo cubano è un modello di sviluppo e di governo per la maggior parte dei popoli dell'America Latina, perchè pur non essendo una democrazia, dà loro la possibilità di studiare, di mangiare, di vivere decentemente e di poter essere curati con la miglior struttura sanitaria dell'intera America del Sud. A chi vuole porre l'accento sulle mancate libertà espressive che gravano su Cuba, voglio fare presente che per la totalità dei restanti Paesi del SudAmerica sono le multinazionali, la Cia, le Mafie, gli EX-Nazisti, i Dittatori LIBERAL addestrati a West Point in USA.... A GOVERNARE QUESTE POPOLAZIONI DEFINITE "DEMOCRATICHE". In Bolivia i contadini lottano per avere il diritto all'Acqua (oggi privatizzata). Le FARC in Colombia lottano per il controllo del potere (cocaina) contro la CIA e le unità Paramilitari Fasciste che oggi sono l'espressione di governo. In Messico l'EZNL sta ottenendo successi politici anche al di fuori del CHIAPAS, mettendo in difficoltà il Presidente FOX, ex-super direttore della COCA-COLA. Lula è una deriva a sinistra del Brasile, che con difficoltà sta calpestando privilegi e arroganze di una certa classe elitaria. Chavez è il nemico numero 1 in USA perchè privatizza le materie prime cacciando le multinazionali (vedi petrolio).

LA SINISTRA E IL SOCIALISMO IN AMERICA DEL SUD SONO LA CONTINUAZIONE DEL SOGNO DI SIMON BOLIVAR, GARIBALDI, ZAPATA E CHE GUEVARA. PERSONAGGI ASSOLUTAMENTE LONTANI DALL'ESSERE CHIAMATI DITTATORI.... CASOMAI LIBERATORI DALL'OPPRESSIONE E SOGNATORI, SI SOGNATORI PERCHE' RENDERE IL SUD AMERICA AUTODETERMINATO E LIBERO DA INGERENZE E' UN SOGNO CHE DURA DA 200 ANNI.

Riccardo Brandtner Commentatore certificato 24.11.07 13:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei capire...
Ma in questo dannato mondo l' essere umano è un piromane??
Perchè diavolo abbiamo la necessità di BRUCIARE qualunque cosa ci venga in mente per avere energia???!!!

Io brucerei Bush, ma nn per l' energia, bensì per il gusto di farlo!!

Ivan Romualdi 11.06.07 16:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo, è così difficile commentare un post di Beppe senza sfociare in argomenti che non c'entrano un piffero? I dati trasmessi sono inquietanti, specie se si pensa a G.W. Bush che si prodiga in politica ambientale-energetica. Egli mantiene la linea che identifica la sua famiglia da tanti anni: più petrolio... a casa degli altri e con prepotenza, ora mais,grano e derivati per fare l'ambientalista affamando ulteriormente il terzo mondo. Castro potrà celare dei lati oscuri, ma davanti alle pagliacciate del cow-boy perchè non dovrebbe dire la sua? L'esempio delle lampadine fluorescenti, mi sembra un buon traguardo per quel che riguarda il risparmio energetico. Di Cuba si sa poco, per di più quello che sappiamo arriva da fonti USA, sono così affidabili? Penso che Bush prima di accorgersi dell'esistenza di una lampadina economica, debba interrompere la sua partita a risiko in giro per il mondo. Il post di Beppe fa riflettere, le critiche si sollevano solo per la citazione di Fidel. Francamente, io preferisco pensare alle previsioni per il futuro disgraziato di una parte del mondo.

Marco Fontana 05.04.07 18:44| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Con la marijuana protresti produrre biocarburante e, infinitamente di più, senza togliere una mollica di pane dalla bocca di alcuno. Per non parlare di oli nutrienti dai semi e vere medicine.
Questa pianta può salvare il mondo.
Dissipate l'ignoranza e vedrete la luce.

Gabriele Giuliani 22.04.08 10:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fanno pena quelli che riducono sempre il tutto a comunismo e fascismo...
Io direi piuttosto interesse finanziario e tutela dei diritti umani..
A voi accostare le ultime 2 alla realtà odierna.

Alberto Tori Commentatore certificato 22.04.08 01:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

(3) continua dal punto (2)
Possiamo permetterci il lusso di snobbare il petrolio, rivolgendoci ad una fonte energetica alternativa che ha dato origine al nome Lucania: terra della luce del sole nascente (da qui le ore ante-lucane), che deriva da una radice indo-europea luc o dal nome di un antico popolo proveniente dall’Anatolia-Turchia, i Liky. Una luce adamantina che, oltre alla grande capacità di assorbire e condurre il calore, ha in comune con il diamante la limpidezza e ancor più il candore, trasmettendo una luminosità speciale, capace di far brillare della natura anche il più sottile filo d’erba. Ciò che gli antichi avevano scoperto empiricamente viene, oggi, confermato dagli scienziati (non quelli prezzolati). Secondo i dati UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) la Lucania, assieme alla Turchia (a volte ritornano e tutto torna), è una delle zone che ha la più grande quantità di irraggiamento solare del bacino del Mediterraneo. Una vera pacchia per gli impianti fotovoltaici e solari termici (quest’ultimi si possono facilmente autocostruire). Interessante è il rapporto: 1 mq di pannello solare = 1 barile di petrolio. Se in occasione della volontà manifestata, illo tempore, dal Governo di costruire qui in Basilicata il deposito nazionale delle scorie radioattive protestai: “Anche le formiche nel loro piccolo si ... Scanzano”, ora suggerirei di seguire l’esempio de “i ribelli dell’energia”, gli abitanti di Schönau, un piccolo centro della Foresta Nera - Germania i quali, dopo Chernobyl, acquistarono la rete elettrica locale e cominciarono a produrre energia per proprio conto (pur avendo una quantità di irraggiamento solare di gran lunga inferiore alla nostra), sganciandosi dalle centrali atomiche per dimostrare che era possibile rinunciare al nucleare. Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.tecnosolarpz.it
Antonio Adobbato, poeta e novelliere lucano

Antonio A. Commentatore certificato 03.04.08 09:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E tu continui ancora a sparare simili cazzate? Prova a studiare qual'è la realtà delle carceri nel mondo, potresti ricrederti e rivalutere il sistema cubano che è IL PIU' UMANO CHE ESISTA. Ovvoiamente la nostra "libera disinformazione" è molto attiva a farci credere il contrario. Ma sembra che i fessi stiano diminuendo.....
Se può esserti utile a farti capire quanto ci sia di demagogico nelle tue affermazioni, sappi che a Cuba si può cambiare sesso a spese del sistema sanitario nazionale. Anche questo è UNICO AL MONDO! Ma secondo i nostri media è meglio continuare a denigrare Cuba e sostenere che l'unica democrazia è la nostra. A me questa democrazia fa schifo, e mi sento sempre meno solo in questa mia convinzione. Se si da meno retta alle palle che ci raccontano e si guarda in faccia la realtà, non si può che convenire.....


questi giudizi su Fidel Castro mi sembrano un pò affrettati e privi di fondamento.....ma chi è che sta parlando di Fidel? siete sicuri di essere delle persone "perbene" ? mi sembra che molti aprono la bocca e accendono il cervello solo quando accendono la televisione e stanno ad ascoltare i nostri obiettivissimi telegiornali e talk show da quattro soldi con opininisti e grandi giornalisti che si pecorizzano al padrone di turno.
poi molte persone che si definiscono di sinistra. ma quale sinistra? esiste in italia una sinistra? ditemi dov'è!!!!! a, ma forse vi identificate nei DS, PRC, COMUNISTI ITALIANI, VERDI e schifo simile? sinistra è altro. non vi affrettate troppo a definirvi di sinistra. non ce ne è bisogno.
Chiedete ai nostri ricercatori e scienziati cosa pensano di Cuba e di Fidel.....chiedetevi perchè quasi la totalità dei paesi della terra chiede la fine dell'embargo a parte usa israele e qualche alleato ($) di turno. Andateci a Cuba e parlate con i cubani. Troverete quelli che appoggiano Fidel e Quelli che non lo vogliono più vedere, penso che sia normale questo. non trovavo normale però quando mi sentivo dire "cmnq un tetto, la salute e uno straccio di lavoro l'abbiamo" ....Una simpatica vecchietta all'havana mi disse "sai alessandro, è vero qui non abbiamo molto, andiamo avanti con poco però abbiamo una cultura che nessun altro paese al mondo è paragonabile alla nostra. Noi sappiamo quello che succede nel resto del mondo. il resto del mondo spara a zero contro quest'isola. ti sembra poco? ".
Sempre con Fidel. E con la rivoluzione.

alessandro rossi 08.04.07 16:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi permetto di scrivere poichè il tema in questione mi sta molto a cuore, avendo cercato di aprire una azienda di produzione di biodiesel.
Innanzitutto si dovrebbero chiarire alcune questioni, visto e considerato che c'è parecchia ignoranza sull'argomento (compreso Grillo).
Ci sono vari tipi di biocarburanti:
bioetanolo
biodiesel
biogas
e ognuno di questi può essere prodotto con diversi procedimenti più o meno avanzati e con diversi vegetali:

per quello che riguarda il bioetanolo: quello con la resa migliore si produce CON GLI SCARTI della canna da zucchero e NON con il mais (con il mais al limite si produce il biodiesel ma con scarsi risultati, tanto che nessuno si sognerebbe di produrlo da li). IL Brasile di Lula è il più grande produttore al mondo di bioetanolo da canna da zucchero tanto che il 40-60% del parco macchine del Brasile va ad etanolo prodotto in casa!!! e la popolazione non muore di fame per questo. Al limite ci guadagna in aria pulita e importazioni di petrolio.
Le tecnologie per produrre etanolo migliorano continuamente, tanto che esistono già produzioni pilota di etanolo da scarti del legno.
Il biodiesel si produce dalla transesterificazione dell'olio di semi oleaginosi di alcune piante (si potrebbe produrlo anche dalle olive!) ma OVVIAMENTE LA PRODUZIONE PIù ECONOMICA è QUELLA NON ALIMENTARE. Infatti si usa principalmente olio di colza o olio di palma, che sono tipicamente olii con alta resa e bassissimo costo. Ci sono altre vie di produzione, come la soia (scarsamente utilizzata) e le alghe (biodiesel II generazione) e scarti del legno (biodiesel III generazione) ma sono ancora in via di sviluppo.
Il costo sociale di queste produzioni dipende principalmente dall'uso che se ne fa. Se lo producessimo in casa con le nostre terre potremmo incentivare la coltivazione di terre incolte e risolvere problemi di smaltimento degli scarti. In mano a multinazionali senza scrupoli e senza leggi possono creare danno all'ambiente ma...

marco marchi 06.04.07 19:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come sempre ci sono i soliti che appena sentono un nome sono sempre pronti a osannarlo oppure a denigrarlo, ma non ci si accorge che il tema di cui si parla e' molto piu' importante e delicato delle idee politiche di qualsiasi persona. Il problema dell'energia e delle fonti di sostentamento per l'umanita' non ha molto di ideologico, si tratta di problemi pratici seri che sicuramente richiedono una politica seria e oculata, che poi chi la attua si dichiari appartenere ad una parte politica o ad un'altra non ha importanza, quello che importa e' il risultato. Tutti dobbiamo usufruire di una qualche fonte energetica e tutti dobbiamo mangiare e bere per sostentarci, cercando di preservare le risorse del pianeta anche e soprattutto per le future generazioni. Ma come ci insegnano bene i nostri antenati homo homini lupus est e come al solito la storia si ripete. I soliti noti decidono e il resto del mondo subisce, la vecchia schiavitu' dal petrolio verra' sostituita da un'altra, forse peggiore. Purtroppo non possiamo sperare di affamare milioni di persone e che queste rimangano ferme li a fare la fame. Finche' il partito del profitto avra' la meglio sul partito dell'uomo le cose non potranno che peggiorare e non solo per alcuni. Il tempo non aspetta nessuno.

Luigi Taibi Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 16:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

una soluzione ci sarebbe: ammazzare bush e quindi le sue idee ........magari comunque LULA doveva essere la svolta di sinistra in brasile ma dopo averlo visto abbracciato a bush .....pollice verso

marcella ariodante 06.04.07 10:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente da chi è Fidel Castro, da quello che ha fatto da ciò che rappresenta, in negativo od in positivo, purtroppo ha ragione. Usare combustibile "verde", nel senso di derivazione vegetale non è la soluzione!

Ci aveva pensato Pecoraro Scanio, prima di Bush, ed anche sulle pagine di questo blog in molti lo avevano proposto. Quindi non ne farei una questione del Tipo "l'America di Bush vuole affamare il modo".

Rimane comunque il fatto che tutto ciò che scrive il dittatore di Cuba è vero, innegabile.
Molti avevano gurdato al combustibile verde come ad una soluzione, come "La Soluzione". Purtroppo su scala mondiale questo non è pensabile.

Bisogna convincere gli Stati Uniti a fare dietro front su questo. Ma bisogna cercare anche altre soluzioni. Rubbia ha detto che l'Italia dovrebbe puntare sull'energia solare. Ma bisogna muoversi!
Non si tratta solo di fare ricerca, poichè molte soluzioni già esistono. Bisogna rendere conveniente l'uso di tale energia, bisogna incentivare soggetti privati ad investire in quel campo.

A proposito degli Stati Uniti Hillary Clinton ha lanciato la campagna "Play or Pay". Le compagnie petrolifere dovranno investire in riceca di soluzioni alternative al petrolio o pagare forti tasse. Questo ovviamente se Hillary verrà eletta.

Saluti

davide brazo 06.04.07 10:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ma allora...il petrolio no e adesso anche il mais no.Non doveva parlare fidel per capire che il mais è un alimento e che qualora venisse impiegato come combustibile per molte persone sarebbe venuto meno il suo utilizzo.E' una delle poche leggi serie dell'economia...aumenta la domanda di un prodotto e questo sale di prezzo.E perchè?perche anche il mais è una risorsa scarsa come il petrolio!allora bisogna capire se l'utilizzo di mais è meno nocivo rispetto al petrolio(lo è sicuramente!) e allora in quel caso via con le coltivazioni intense e con una forma nuova di inquinamento.
E' ancora tanto difficile pensare al sole e all'aria o va bene anche il mais ma veramente cercarre di imporre l'uso intelligente di ogni forma di energia come l'esempio delle lampadine cubane rappresenterebbe la vera energia alternativa.
Ma allora cosa è veramente immune dalle leggi economiche e dalla salvaguardia del pianeta?

Elisa Casavecchia 05.04.07 08:32| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

La soluzione è nelle nostre mani.
Al lavoro si va con i mezzi pubblici, a piedi, in bicicletta. Come? I mezzi pubblici non sono all'altezza delle esigenze?
Allora facciamo pressione sulla giunta comunale perchè potenzi i mezzi pubblici e ne incentivi l'utilizzo. E contemporaneamente disincentivi l'uso dell'auto privata.
I sindaci vanno tenuti sotto pressione. Se ogni cittadino tenesse sotto pressione il suo sindaco, il mondo andrebbe meglio.

ilBuonPeppe

Peppe Dantini 05.04.07 08:28| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

come al solito le informazioni che riusciamo a recuperare ci gettano nel caos...a chi affidarsi? cos'e' meglio il petrolio e continuare a morire di cancro o l'etanolo e morire di fame e di sete? le altre fonti veramente alternative perennemente occultate sicuramente non possono sostituire da subito i sistemi inquinanti esistenti per via degli enormi investimenti nel cambiare tipologie di "motori".
mi domando se comunque fosse meglio l'etanolo da subito per smettere di dipendere dal petrolio aspettando che la smettano di raccontarci balle sulla mancanza di energie veramente pulite rinnovabili e non dannose...
...IL PENSIERO PIU' CHE LECITO E': CAMBIA IL COMBUSTIBILE MA IL SISTEMA NON CAMBIA FINCHE SARA' IN MANO ALLE STESSE PERSONE

sergio fossati 13.12.07 14:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Aggiungo una altra cosetta al commento che ho scritto sotto: se si usa etanolo si inquina di meno ed il prezzo dello zucchero sale e questo per cuba sarebbe solo che bene. Peccato che da quelle parti i soldi se li intaschino quelli della nomenklatura che poi li mandano in svizzera. Se poi sia sostenibile o no come fonte di energia ed eventualmente come regolare il tutto per evitare problemi è un altro discorso, però di sicuro preferisco usare una miscela al 10% di etanolo piuttosto che una con lo 0% e dare più soldi al contadino che produce la canna da zucchero piuttosto che allo sceicco arabo

daniele zujani 12.09.07 20:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti bravi, tutti professori...Almeno Grillo si documenta prima di aprire la bocca.Ho qualche domanda:cosa sarebbe Cuba senza embargo?Non state dimenticando che grazie agli U.S.A. non è possibile portare loro medicinali, libri, nemmeno carta? Niente spartiti musicali o quaderni per le scuole, niente aspirina o antibiotici? Mi spiegate perchè gli americani, eroi del nostro tempo, si accaniscono tanto contro un'isoletta che altrimenti prenderebbero in considerazione si e no per le vacanze alternative, della serie tanto per provare...Mi spiegate perchè Castro è un mostro e Bush un grande uomo, e Craxi un grande statista, e Berlusconi è ancora "il presidente.." di che?E perchè l'Italia tace e china il capo davanti alle opere d'arte mutilate a Firenze, davanti a Ustica, al Cermis...E perchè poi Cuba è così importante ma nessuno parla mai della Sierra Leone, per fare un'esempio.Il fatto è che avete bisogno di un nemico a tutti i costi, ma piu di tutto avete bisogno di alleati grandi e grossi alle cui spalle potervi nascondere in caso di necessità.Lasciate perdere i comunisti,si sono estinti anni fa. Quello che abbiamo a disposizione, e in abbondanza è tutta una serie di inafferrabili magnati della contabilità creativa, della corruzione-concussione-castrazione dei diritti- doveri dell'essere umano. Alzate la testa e difendetevi civilmente, ma senza cercare improbabili alleanze, che dovreste poi pagare a scapito dei vostri interessi, come la storia ci insegna. Alzatevi e abbiate il coraggio di sentirvi uno contro tutti nell'interesse della comunità. Scoprirete col tempo di non essere uno, e questo migliorerà la qualità della protesta, ed i suoi risultati. Certo, per fare questo ci vuole una certa apertura mentale, bisogna saper ascoltare senza subire il lavaggio del cervello, bisogna scremare le informazioni, trovare la verità e buttare il resto,avere idee buone da condividere e migliorare...oppure rassegnarsi al fatto che il governo che abbiamo ce lo meritiamo in pieno.

Katia Soffritti 18.07.07 11:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Paese del Terzo Mondo come Cuba che:
-nonostante un blocco economico che dura da oltre 45 anni (unico caso a livello internazionale) causando miliardi di danni economici
-nonostante l'assedio a cui è costretta dal 1960(baia dei porci)
-nonostante l'assenza sul proprio territorio di grandi risorse naturali
-nonostante gli attacchi terroristici a cui è soggetta dal 1960 (causando 3000 morti e oltre 2500 feriti)
-nonostante la caduta del socialismo reale da oltre 17 anni (e dico 17 anni) e quindi la caduta del PIL nazionale dell'oltre 35% nei primi anni 90,(in Argentina nei primi anni 90 con la grave crisi finanziaria si è avuto 1 calo del quasi 20% e c'è stata l'insurrezione popolare e cambio di 4 presidenti della nazione)
-nonostante la campagna internazionale (mediatica) denigratoria e diffamatoria
è riuscita a:
-1 preservare e difendere le conquiste sociali ed umane acquisite col la rivoluzione
-2 difendere la sovranità territoriale e la sua indipendenza
-3 conquistare diritti elementari che ancora oggi sono irrisolti a livello mondiale(istruzione,alimentazione,lavoro,casa,sport,assistenza sanitarià)
-4 a stabilire una pace sociale al popolo cubano (mentre nel frattempo in moltissimi paesi dell'america latina vi sono stati eccidi,stragi,stermini,guerre,colpi di stato etc,etc)dal 1960 leggere storia di: ISOLE GRENADA,GUATEMALA,EL SALVADOR,MESSICO,COLOMBIA,BRASILE,ARGENTINA,CILE,PERU',URUGUAY,PARAGUAY,NICARAGUA,PANAMA,HAITI.
-5 a stabilire rapporti internazionali con i paesi del terzo mondo in Africa,Asia e America latina caratterizzandosi per un forte e dignitoso internazionalismo,(medici,insegnanti,tecnici e scenziati cubani a servizio delle popolazioni disagiate del pianeta)
e non basato sull'esportazione di bombe a grappolo, mine antiuomo o eserciti di occupazione.
-5 a preservare uno sviluppo compatibile con il sistema naturale e ambientale
-6 a proseguire la sua strada al socialismo con il consenso maggioritario del popolo.

davide matrone 11.04.07 13:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, con bassissime percentuali. Considerato che e' un paese centramericano (quel posto dove avvenivano Golpe fascisti e sparizioni di migliaia di persone, e dove si rapiscono bambini a cui espiantare organi da destinare alle cliniche occidentali) quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. L' ex alcolista Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare petrolio. Ha ridotto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo.

Francesco Manfredi 10.04.07 16:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E' solo un'altra straordinaria cosa a cui il Grande Fidel ha pensato!...è l'unico a pensarla davvero sempre e solamente per il bene di tutti!

Hasta La Victoria Siempre!

Emiliano Cammardella 09.04.07 19:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Se una macchina, mille macchine vanno ad etanolo l'inquinamento è molto basso,ed è un bene per tutti noi, ma se vogliamo far andare milioni di macchine così è un controsenso. Vorrei sottolineare l'impatto ecologico che comporta una coltivazione intensiva di una singola coltura. L'agricoltura tradizionale di spazio ne usa gia molto, se ora pensiamo di voler ampliare la superficie coltivabile dobbiamo fare i conti con boschi,foreste,praterie ecc. e quindi con altre forme di vita. E' incredibile come non si faccia più caso ai milioni di specie animali e vegetali che popolano, insieme a noi, il pianeta. Magari si pensa che siano stati messi li da un qualche Dio, ma a noi non ci tocca più di tanto... Vorrei ricordare che gli esseri viventi, che ricoprono la superficie terrestre, sono qui da molto più tempo di noi. Incredibilmente, sono vissuti e sopravvissuti in simbiosi con la terra, adattandosi e modificando l'ambiente che li circonda. Quell'aria fresca e buona che ancora si può respirare in campagna, non è frutto di un industriale o di un politico famoso ma di un processo di trasfmormazione ed evoluzione dove le forme viventi hanno avuto un'enorme importanza.
Se tutti usassimo etanolo, o altri alcoli, ci sarebbe subito una diminuzione dell'inquinamento, ma ricordiamo sempre che qualsiasi cosa che brucia immette nell'atmosfera biossido di carbonio, il fatto che venga dalle piante questo combustibile porta ad una emissione "zero" (le emissioni di CO2 sono compensate dal processo fotosintetico della pianta in vita). Fatte queste premesse si capisce che per diminuire sensibilmente la concetrazione e l'emissione di questo gas questa non è la soluzione. Può essere un inizio, una parte di un grande progetto. Se vogliamo veramente dare un futuro migliore alle prossime generazioni, noi e soprattutto qualcuno ai piani alti, dovrebbe prendere iniziative risolutive, non vie di mezzo.

Marilisa C. Commentatore certificato 09.04.07 18:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho studiato e vissuto a Cuba per diversi mesi e gli omosessuali vivono tranquillamente e si esprimono anche più che in Italia.Non voglio fare polemiche ne difendere un governo che con tutti i suoi lati positivi,resta pur sempre una dittatura.Ma credo che quasi nessuno in Italia conosca cosa significhi Cuba.Basti pensare che la maggior parte di chi va in vacanza li,pensa che ci siano taxi solo per cubani e taxi per turisti,così come molti altri servizi.Invece c'e' solo una differenza di costi,tra i cubani che non si possono permettere quello che i moderni colonizzatori pensano essere riservato a loro in esclusiva.

fabrizio torella 09.04.07 17:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Per andrea bonotto: "Dovremmo imparare dai cubani. Io non sono di sinistra. Non sono di destra, non ho quasi mai votato perche' non voglio scegliere tra due mali comuni." Sono le tue parole e le trovo giuste!!! Purtroppo questa politica questo mondo che non va tutte queste contraddizioni della nostra società....a volte ci portano a scontrarci tra di noi anche senza volerlo!! forse quelli che ci propinano la loro democrazia che si basa solo sulla massimizzazione dei profitti e non sul bene delle persone vogliono proprio questo: creare confusione, falsa informazione in mezzo a notizie vere! più l'acqua é torbida e meno si capiscono le cose,anche per il più volenteroso che voglia fare chiarezza!E mentre il popolo cerca inutilmente giustizia scannandosi sempre con lo stesso tema:destra o sinistra,loro continuano lucidamente nella propria strada!Io ammetto che sono spesso completamente disorientato,non so più a chi credere e le mie stesse profonde convinzioni a volte crollano come un castello di sabbia! A tutti quelli che seguono questo blog voglio dire: Siamo in una situzione critica;se vogliamo veramente cambiare le cose é il momento di essere uniti!!Basta con la destra,basta con la sinistra pensate e ragionate con la vostra testa e non con quella del vostro partito!le ideologie del ventesimo secolo puzzano di vecchia cantina e la politica nostrana é solo merda!Se continuiamo a parlare di destra e sinistra non andiamo da nessuna parte!Pensiamo realmente alle cose quotidiane che ci cambiano veramente la vita: come l'energia; l'inquinamento,la salute,l'università e la "vera" ricerca e soprattutto le tanto odiate privatizzazioni come quella dell'acqua che é una scandalosa vergogna!! ormai stanno privatizzando tutto a danno dei cittadini!! So benissimo che vedere il popolo italiano unito nelle vere battaglie forse é solo una mia illusione...però la speranza é l'ultima a morire! Ciao a tutti!!!!!

Pasquale Fadda Commentatore certificato 08.04.07 22:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuba e' una delle poche nazioni al mondo in cui la central bank non e' in mano a privati. Insieme a Iran, Korea del Nord, Palestina e fino a qualche hanno fa' Iraq.

Cosa vuol dire che le banche centrali sono private, che i governi prendono finanziamento da queste banche, per produrre moneta, per mantenere l'inflazione e per fare guerre. Indebitandosi di interessi solo per mantenere potere. Le banche centrali non solo controllano tutte le banche ma essendo in mano a privati fanno l'interesse dei share holders come tutte le corporazioni.

Famiglie come Routhschild, Morgan, Rockfeller sono alcuni dei nomi di famiglie aristocratiche che controllano quasi tutte le banche centrali al mondo. Fin dai tempi di Napoleone queste banche finanziano tutte e due i lati di tutte le guerre, Iran-Iraq, WWII, WWI etc. etc. etc.

Percio' voi volete dirmi che i cubani sono messi peggio di noi perche' sono sotto dittatura. Almeno loro hanno una faccia da dare ai loro problemi, noi abbiamo dei scaricabarili, primedonne politici di merda, e qui credo che concordiamo tutti. Non pensate mica che Berlusconi o Prodi abbiamo abbastanza cervello per governare un paese.

Vi faccio un esempio, se io prendo un mutuo per comprarmi una casa, di chi e' la casa mia o della banca. Io devo lavorare per pagare il mutuo e alla fine dei 30 anni la casa l'ho pagata il triplo. Certo posso cambiare banca perche' questa e' meno peggio di quella, ma sempre della banca rimane la casa finche' non la pago.
Se la banca alza il tasso di interessi sul mio mutuo, e io non posso pagare, beh la casa la vendono e io sono senza casa, che comunque non ho mai avuto.

Trasportate questo analogo sui governi di tutte le nazioni che hanno una banca centrale privatizzata.

Possiamo avere quante associazioni civili o organizzazzioni pubbliche a tenere d'occhio che la banca agisca in maniera legale. Ma questo non cambia che la banca essendo privata ha come unico interesse i suoi azionisti.

Pesateci.

Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 10:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Prima di fare il grande giudice dei grandi problemi di democrazia del popolo cubano. Forse dovresti occuparti dei grandi intollerabili problemi di democrazia che riguardano il tuo di paese.

Pensi forse di non vivere sotto una dittatura, solo perche' io e te possiamo esprimere le nostre inutili opinioni sul blog di beppe grillo. Ancora con questi commenti. Impara ad informarti prima di parlare, cosicche' non traspari come un ignorante.

Cuba nei primi anni novanta, dopo la caduta dell'impero sovietico, si e' trovata senza petrolio. Dall'oggi a domani. Niente petrolio per produrre energia, per produrre cibo (Eh si, piu' di meta' del petrolio usato al mondo e' per produrre cibo), per i trasporti. I cubani sono morti di fame, perche' a causa dell'embargo, l'unione sovietica era l'unica nazione a procurargli petrolio. Cosi' sai cosa hanno fatto loro?
Invece di lamentarsi, si sono rimboccati le maniche, hanno cominciato a produrre cibo in citta', sui tetti e nei parcheggi, per diminuire la necessita' di trasporto dalle campagne. Il governo (dittatore) ha distribuito 5 milioni di biciclette. Hanno convertito l'agricoltura da quella monocultura insensata della Green Revolution degli anni cinquanta che e' dipendente da pesticidi chimici a agricoltura biologica e ai principi di permacultura.
Hanno migliorato il sistema di trasporto pubblico, creado megabus che porta 300 350 passeggeri alla volta, ed e' contro la legge non fermarsi e dare un passaggio agli autostoppisti. Cuba sta' riforestando l'isola, e dal 3% di foresta rimasta negli anni 90 ora sono al 12%. L'energia e' prodotta in mille modi diversi, ma attenzione e'stata data a ridisegnare insediamenti urbani. Tutto questo l'hanno fatto, mantenendo l'educazione e sanita' ai piu' alti livelli mondiali.
Si vivono sotto dittatura, ed e' uno schifo. MA cosa pensate succederebbe in Italia se domani non ci fosse piu' petrolio, ci ammazzeremo l'uno con l'altro. Invece i cubani sono una lezione non da poco.
Andateci a cuba.

Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.04.07 10:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Scusate...ma la gente a cui viene in mente di usare il cibo per muovere la macchina non potrebbe iniziare a fare DIETA per qualche mese prima di parlare?
Ci sono molte cose da fare per RISPARMIARE e gia' con queste risolveremmo parecchio.
Pero' credo che sia necessario affrontare il problema principale...SIAMO TROPPI! l'ho gia' detto...ma la gente fa' finta di non sentire...
Il pianeta e' comunque LIMITATO nel produrre e non c'e' storia!O cerchiamo di ridurre al minimo gli sprechi ed ottimizzare in modo di fare sempre di piu' con sempre di meno sino al limite possibile della produzione mondiale e della teconogia o LIMITIAMO IL NUMERO DI ESSERI UMANI CHE CONSUMANO RISORSE!
Alla fine,che lo vogliate o meno, dovrete convenire che se si vuole vivere TUTTI ALLO STESSO LIVELLO MINIMO DECENTE occorre essere molti di meno e ottimizzare.
Poi verra'il tempo per colonizzare altri pianeti e quindi di recuperare altre risorse e altri posti in cui trasferire altre esistenze.
Adesso pero' o ci diamo un freno o lo fara' la natura al posto nostro...e lo fara' stroncando milioni di vite invece di evitare la nascita di miliaia di persone in piu' non gestibili dal sistema TERRA...

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 20:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

OT:

Pensate davvero di vivere nella Realtà ?

per quanti vorranno prendere la "pillola rossa" Indagate su:

- La vera storia della guerra dei Balcani
- Cercate di capire chi è Leo Strauss e chi sono i suoi discepoli (ne cito alcuni: Marcello Pera, Silvio Berlusconi, i neocons).
- Perchè Bin Laden si trovava nei balcani durante la guerra del 1992 nei Balcani ?
- I Serbi sono stati davvero gli Aggressori ?
- I Nazisti secondo voi sono stati sconfitti ?

... per quanti di voi ne avranno voglia ... ne scoprirete delle belle !!!

Buon viaggio !!!

Partite da:
http://www.disinformazione.it/vademecum_golfo.htm

Fabio Neri 06.04.07 15:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

....segue
A questo punto visto che i governi non hanno il coraggio di prendere certe decisioni proviamo a prenderle noi prima che sia troppo tardi. Non so voi ma se domani mattina una casa produttrice pubblicizzasse un’ automobile ad inquinamento zero , sarei il primo a comprarla, sarei anche disposto a firmare un contratto di acquisto oggi stesso, nel quale mi impegno a comprare a tot euro l’ auto appena sarà prodotta. Sgraviamo le povere case produttrici di automobili dal peso dell’ incertezza delle vendite, scegliamone una e scriviamo, impegniamoci ad acquistare un’ auto nuova con un motore diverso, anche se non fa brum brum quando schiacciamo il piede nell’ acceleratore.
Il pianeta non ce la fa più è allo stremo , ogni giorno sembra di assistere ad un bollettino di guerra, ghiacciai che scompaiono , intere foreste dimezzate, cambiamenti climatici sempre più repentini.
Basta parole agiamo!!!
Saluti Pietro

Pietro Murru Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 13:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che le case automobilistiche abbiano già belli che pronti i motori ad inquinamento zero, solo che non convengono, finché tutto si baserà su economia e profitti le cose andranno così e forse anche peggio. È ovvio che le grandi multinazionali del petrolio pagano grosse cifre perché certi progetti non partano o perlomeno ne venga ritardata la partenza. Tutto si basa sul profitto quindi anche se una casa produttrice di automobili progetta e realizza un motore ad aria compressa- inquinamento quasi zero- lo deve commercializzare e a questo punto si deve scontrare con le altre case che continuano a vendere i mezzi con i soliti motori, il rischio per l’ azienda è altissimo, se il nuovo mezzo non convince il mercato, si rischiano grosse perdite. Poi, come contro c’ è la possibilità di avere dei “ contributi a fondo perduto” dalle multinazionali del petrolio che hanno tutto l’ interesse a lasciare le cose come stanno!?
Purtroppo in questi anni è venuta meno la politica, o meglio il sistema del capitale, ha fatto in modo che anche la politica dipendesse da esso, quindi le decisioni non vengono più prese per salvaguardare il pianeta o più semplicemente l’ essere umano, ma per salvaguardare l’ andamento dell’ economia. A questo punto è ovvio che la fine del pianeta è inevitabile.
Ci potremo anche inca..re ma non credo servirà a molto, saremo solo più frustrati, eppure quello che sconcerta è che la soluzione è sotto gli occhi di tutti , paradossalmente è di una semplicità estrema, basterebbe che una nazione industrializzata ( cacchio ne basterebbe una per farsi seguire da tutte le altre! ) facesse una legge che impedisse alle case automobilistiche di produrre e vendere motori a benzina e a derivati del petrolio, che imponesse l’ utilizzo di motori ad inquinamento zero o quasi zero.
Se in questo momento avessi di fronte il “finto ministro” dell’ ambiente Pecoraio sono convinto che mi accuserebbe di fare qualunquismo.
Continua......

Pietro Murru Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 13:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Io penso solamente che le soluzioni per uscire dalla dipendenza dai combustibili fossili ci sono da tempo.Una delle papabili , ma non da sola , sono i biocombustibili derivati da innumerevoli piante naturali anche di uso quotidiano.Pensiamo per esempio alla "colza" che noi potremmo far crescere nel nostro giardino , e quindi produrci il combustibile addirittura da soli;
Il problema pero' e' che le nostre vite sono in mano ad una ristrettissima cerchia di "disgraziati" che non ci permettono di vivere serenamente perche' altrimenti loro non si arricchirebbero .
Quindi la domanda e':
Ci permetteranno di utilizzare quello che la natura ci mette a disposizione ??????
O meglio ci permetteranno di utilizzare quelle cose su cui "loro" guadagnano poco e niente????

francesco sacchetta 06.04.07 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, con bassissime percentuali. Considerato che e' un paese centramericano (quel posto dove avvenivano Golpe fascisti e sparizioni di migliaia di persone, e dove si rapiscono bambini a cui espiantare organi da destinare alle cliniche occidentali) quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. Ha le galere piene di delinquenti comuni, che quando riescono a scappare in U.S.A, fanno di Miami un girone dell' Inferno. L' ex alcolista Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare petrolio. Ha ridotto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo.

Francesco Manfredi 06.04.07 09:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMUNQUE NON E' TUTTO MALE A CUBA ,PER ESEMPIO LA SCUOLA,GLI OSPEDALI,LORO INDIRIZZANO LE PERSONE A SECONDA DELLE LORO CAPACITA'E POTENZIALITA'.
ES.SEI BRAVO A CANTARE?
LORO TI FANNO STUDIARE CANTO.
SEI BRAVO A BALLARE?
LORO TI FANNO IMPARARE BENISSIMO A BALLARE.
SEI BRAVO NELLO SPORT?
TI FANNO PROSEGUIRE GLI STUDI NELLO SPORT.
COSI' DEVE ESSERE LA NOSTRA SCUOLA....
IMPARIAMO DAI CUBANI, E RIVOLUZIONIAMO LA SCUOLA.

saverio vella Commentatore certificato 06.04.07 07:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in risposta a questo post:
Provate a cercare informazioni su questa pianta :
jatropha curcas

La D1 oils quotata sul mercato Londinese sta comprando terreni aridi per piantare questa pianta, speriamo sia l'oro del terzo mondo, cresce in terreni aspri senza sottrarre terreno all'agricoltura.
1 ettaro piantato produce circa 1900 litri di olio vegetale combustibile.
Inoltre non serve miscelarlo con diesel minerale in quanto su vecchi motori diesel funziona alla meraviglia...ed è pure profumato.

emissioni inquinanti = 0 la co2 prodotta è la stessa consumata dalla pianta nel crescere.

Perchè non la si pianta nelle nostre terre brulle della Sicilia o del sud Italia ?

Chris
------------------------------------------

Ho fatto la ricerca e ne ho parlato con un paio di amici piu' esperti di me nel settore.
Hai ragione.
Se questa non fosse LA soluzione, e' sicuramente una delle soluzioni applicabili. Tant'e' che probabilmente la soluzione sta proprio nella diversificazione delle fonti di energia rinnovabile.

Quindi torniamo sempre allo stesso punto: siamo vittime di carnefici che ci trasformano in complici dei crimini che loro commettono ai nostri danni.

Un passo alla volta forse riusciremo a ribellarci.

corner stone Commentatore certificato 06.04.07 02:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

per favore ,credetemi io non credo nella politica di destra e di sinistra .anzi credo che il concetto di partito sia preistorico . ma non portatemi ad esempio anche se giusto , quello di un dittatore che tagliava e sottolineo fisicamente TAGLIAVA la testa a chi non era dalla sua parte .da chi ancora oggi tortura chi non la pensa come lui. chi non ti permette di possedere nemmeno una barca per pescare perche ha paura che scappi via .da chi non ti permette di comperarti una bicicletta se non hai una certa tessera del partito. da chi urlava dopo la rivoluzione faremo elezioni libere . PECCATO CHE SE NE è DIMENTICATO SUBITO DOPO . non portatemi ad esempio un mostro del genere ,perche non è diverso da tanti altri .
p.s. cuba e bella ma non guardate solo il mare e gli alberghi per noi turisti parlate con i cubani come ho fatto io e forse capirete come vivono in quel inferno/paradiso terrestre dove ci si passa bene 15 giorni di ferie e poi via .
distinti saluti

stefano coltri 06.04.07 00:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa sera c'è stato un bel puntatone di ANNOZERO dove si è palato di discariche, inceneritori e nanoparticelle con estratti dal comizio di BEPPE contro l'inceneritore di Brescia!

ITALIANI!

RESET!

Simone Coccia Commentatore certificato 05.04.07 23:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè nessuno dice mai che il vero problema del mondo è la sovrappopolazione? Se ci ragioniamo non è esagerato dire che tutto deriva da quello. Se non si inizia a prendere coscienza di ciò non serve nemmeno cambiare combustibile. Se domani tutti i motori andassero ad acqua di mare le città sarebbero più vivibili? Si potrebbero evitare le guerre? Ci sarebbe più lavoro? La terra si risanerebbe?

Roberto Baldassarri 05.04.07 22:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella corsa alla ricchezza, agli onori e all'ascesa sociale, ognuno può correre con tutte le proprie forze, […] per superare tutti gli altri concorrenti. Ma se si facesse strada a gomitate o spingesse per terra uno dei suoi avversari, l'indulgenza degli spettatori avrebbe termine del tutto. […] la società non può sussistere tra coloro che sono sempre pronti a danneggiarsi e a farsi torto l'un l'altro.

(Adam Smith)

Gianni Vattimo 05.04.07 21:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Pongo un semplice quesito, anzi 4. Se 2/3 dell'America Latina sono incazzati con gli USA non viene in mente a nessuno di domandarsi il perchè? Se gli USA controllano il 70% dei giacimenti petroliferi perchè stanno acquistando grandi appezzamenti di terreno in Messico e Costarica? Perchè i cinesi non li vendono, ma se li tengono per sè e di proprietà dello Stato.
Perchè una società partecipata dalla Novartis sta cercando di brevettare un mais ogm che dovrebbe essere in grado di produrre etanolo in misura 4-4,5 volte superiore a quello naturale?
Forse qualche previsione su quello che sarà il futuro del petrolio o qualcosa di più ce l'hanno in mano. Fidel magari non sarà uno stinco di santo,ma ha una visione del mondo e di quello che ci aspetta che condivide con fior di scienziati e sociologi che non sono comunisti. Se l'articolo oggetto di questo treath l'avesse scritto qualcun altro, ci sarebbero stati commenti meno ideologici e più sensati.
Hasta siempre

raffaele mantovani 05.04.07 20:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ma accidenti non ascolteremo un comunista di un paese non democratico. a cuba nessuno soffre la fame anche se pochi possono mangiare sempre ciò che vogliono. l'assistenza sanitaria è di primordine e quelli che criticano guardino casa loro. non c'è libertà di stampa, maq possono guardare la tv di chi da più di 40 anni gli tiene un'embargo delinquenziale mentre da noi??? ci raccontano ciò che vogliono e se vuoi saperne una giusta devi andare a cercarti certi giornali magari stranieri. forse potremmo imparae qualche cosa danche da questa specie di dittatura. loro hanno anche la fortuna di non mantenere una chiesa cattolica, e doversi anche sorbire l'itromissioni continue di questi drogatori di popoli.

arturo terragni 05.04.07 16:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La Costituzione della Repubblica stabilisce che Cuba è uno stato socialista, indipendente e sovrano, laico, organizzato come repubblica unitaria e democratica.
Il potere è esercitato dal popolo mediante le Assemblee del Poder Popular.
L'Assemblea Nazionale del Poder Popular (equivalente al nostro Parlamento) è l'organismo supremo del potere dello Stato ed è l'unico organismo che abbia potestà costituente e legislativa.
Esistono anche Assemblee Provinciali del Poder Popular e Assemblee Municipali del Poder Popular (equivalenti rispettivamente ai nostri Consigli Regionali e Consigli Comunali).
Le Elezioni Nazionali e Provinciali si tengono ogni cinque anni. Le Elezioni Municipali si tengono ogni due anni e mezzo.
I Deputati all'Assemblea Nazionale e i Delegati alle Assemblee Provinciali e Municipali sono eletti con voto diretto e segreto dai cittadini cubani residenti permanentemente a Cuba per un periodo minimo di almeno due anni precedenti le elezioni.
Esiste la possibilità di revocare in qualsiasi momento il mandato al Deputato o al Delegato, seguendo la stessa procedura prescritta per la sua elezione, se lo ritengono opportuno gli stessi elettori della specifica circoscrizione.
Il Partito Comunista di Cuba non propone candidati, né tantomeno partecipa alle elezioni.
L'Assemblea Nazionale del Poder Popular elegge a sua volta il Consiglio di Stato, il Consiglio dei Ministri e il Presidente del Consiglio di Stato. Il Presidente del Consiglio di Stato è capo dello Stato e capo del Governo. Infine l'Assemblea Nazionale elegge i componenti del Tribunale Popolare Supremo, massima istanza del potere giudiziario.
Potresti obiettare che è un copia e incolla a caso etc... etc... ma l'ho messa così per essere più chiaro, non vorrei erudirti portandoti tutto il materiale che riguarda la questione, cerca i documenti ufficiali.
_______

no no! Non obietto proprio un bel niente anzi ti ringrazio anche a nome degli altri per l'informazione....e te la quoto pure. TIE!

Paolo Cicerone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 15:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A cuba non c è liberta di stampa,le elezioni sono fantascienza,il sistema sanitario è quasi superiore a quello svedese.negli USA c è liberta di stampa(molta,a differenza che da noi i giornalisti in usa fanno i giornalisti!!!)il popolo alle elezioni deve scegliere tra 2 politici uguali(notate differenza tra repubblicani e democratici?!)non esiste assistenza sanitaria...i criteri per cui si definisce un paese "terzo mondo"sono molto sottili....non guardate il PIL,quelli sono numeri...

mario brega 05.04.07 15:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto di cappello a Fidel. Vivo e sveglio come non mai. A chi parla senza sapere cos'è Cuba, consiglio di legggere il post di Marrazzo, che ho criticato solo per provocazione ;-)

Su Castro si può dire tutto e il contrario di tutto, ma una cosa almeno non si può negare: ha un coraggio da leone, e la pellaccia durissima.

Non sono mai stato a Cuba, conosco alcuni cubani però che mi danno versioni diverse della situazione: alcuni dicono che si sta bene e che non vogliono cambiare, altri no. Una cosa è certa: se Castro e il suo regime hanno l'appoggio della popolazione va bene così.

Rimane il fatto che chi ha scritto questo articolo sa bene quello che dice.

Ettore Casadei 05.04.07 14:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Se siete vicino Roma vi invito ad un incontro con GIANNI MINA', vincitore alla Berlinale del Premio alla carriera di documentarista, che si apre alle domande del pubblico dopo anni di esilio forzato dall'informazione italiana.
Il giornalista presenterà anche il suo ultimo libro "Fidel Castro - la vita e la rivoluzione" edito da Sperling & Kupfer.

17 Aprile 2007 ore 18.00 all’interno del Linux Club, via Libetta 15c - Roma
info@kipiu.org
3283173634

riccardo iorio Commentatore certificato 05.04.07 13:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

COSA DOVREMMO IMPARARE DA FIDEL CASTRO???

L´unico "merito" del lider maximo e´ di avere ridotto il suo popolo all´isolamento e alla miseria--mentre lui e la sua famiglia vivono nel lusso!

Da Fidel Castro non abbiamo proprio niente da imparare! Le sue lettere possono fare colpo solo su Grillo e sui grillini, che lo seguono come i topi dietro al pifferaio magico.

Marco Sala 05.04.07 01:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La riflessione è molto interessante, anche considerando che quando si importa mais (e prodotti agricoli in genere) si sta trasferendo anche tutta la massa d'acqua usata per coltivarlo (quantità immense...).

Però applaudo la nuova politica degli usa, almeno nell'intenzione. L'etanolo, con gli altri biocombustivili, è l'energia alternativa e rinnovabile più a portata di mano per alimentare i trasporti: da qualcosa bisogna pur cominciare, né si può pensare che una sola fonte alternativa possa sostituire da sola il petrolio.
A mio giudizio la politica usa va in questa direzione: aprire le porte a tante fonti (intanto all'etanolo); e poi bisogna lavorare sull'efficienza.

Non condivido l'intervento di Castro (e di grillo) perché entrambi mancano di documentare e provare il mancato impegno degli usa sul lato efficienza, e non portano elementi che facciano pensare ad una intenzione di sostituire al petrolio l'etanolo in toto senza altri provvedimenti paralleli.
(se così fosse, avrebbero ragione a preoccuparsi, e con loro dovremmo preoccuparci tutti)

e cmq... magari in italia si varasse un provvedimento simile!!!"


SOLO DI PIETRO PENSA ANCORA AI CITTADINI:::


"Eppur qualcosa si muove". La commissione antimafia approva un codice di autoregolamentazione per i partiti politici. I partiti, che accetteranno di sottoscrivere tale codice, non potranno candidare, alle elezioni comunali e provinciali, persone rinviate a giudizio per reati gravi quali: associazione mafiosa, usura, riciclaggio e impiego di denaro di provenienza illecita, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, traffico illecito di rifiuti. Se il codice venisse adottato da tutte le formazioni politiche, finalmente potrebbero rimanere fuori dalle liste molti personaggi in odore di mafia. Vedremo quali partiti adotteranno il codice e quali si rifiuteranno di applicarlo. Sono molto curioso di sapere cosa farà l'UDC. In contemporanea, l'ottimo DI PIETRO presentava al senato un disegno di legge, sottoscritto dall' IDV, che prevede l'impossibilità di candidarsi al parlamento italiano per chi ha subito una condanna definitiva. Nel caso in cui la sentenza definitiva della Cassazione arrivi ad elezione avvenuta seguirà l'immediata decadenza. Vedremo anche quì chi voterà a favore e chi contro. Due mosse abili che metteranno alla prova i nostri politici. Iniziative molto importanti che tentano di porre argine ad uno scandalo tutto italiano di una classe politica pluri-indagata e pluri-condannata che, nel silenzio assordante dei media, continua a infangare le nostre istituzioni.

MOSTRO MOSTRUOSO Commentatore certificato 05.04.07 11:52| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

L'avete letto bene quello che faranno i lugubri burattinai? Il post è lungo, lo so', ci si stufa presto.
Avete capito perché POCE SETTIMANE FA', TUTT'A UN TRATTO i governi e le potenze mondiali odono l'allarme ambientale(o ambientalista?)?
Molteplici piccioni con una sola fava: usare la minaccia dell'allarme inquinamento per imporre l'austerità, così se consumi petrolio ti togliamo il pane, austerità che miracolosamente si trasforma in incentivi(governativo sulla rottamazione ed esempio -fiat ringrazia-, vedrete ce ne sarà pure per le varie alitalia col cherosene...). Siamo come re mida!
In più, contestualmente, leviamo di mezzo anche una manciata di miliardine di omini.
E' lo scontro di civiltà ragazzi! Qui si cioca duro!
E Dio osserva e benedice il tutto.

...ma, solo una domanda: siamo proprio sicuri che tutto andrà secondo i piani?
E' solo un dubbio...

E' il gioco a chi scoppia per primo:
□ "NOI"
□ "LORO"
□ LA Terra
□ "ALTRI"
□ NESSUNO

............‚O
.........././\\...ƒ‾\
‗‗¸—–\.\––‛/../‘-‘
....\.../._įĻ...../˛
......‘/..‘/...‾‘/‗\\
......\\.\\...//

Geronimo Del Baldo Commentatore certificato 04.04.07 23:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi scuso per l'OT urgente

Le prove che ci sono 50 bombe atomiche ad Aviano e 40 presso Brescia saranno agite in tribunale
Il servizio oggi giov. 5 su Rainews24 alle 13,40 e sul Manifesto
Alcuni potevano in buona fede contestare la presenza di atomiche americane in Italia (725 nel mondo) ma ora le prove sono state portate in giudizio nel caso surreale di alcuni cittadini italiani che hanno denunciato gli USA per violazione del Trattato di non proliferazione atomica che l'Italia ha sottoscritto, in base a cui non possono esserci bombe atomiche sul nostro territorio, ma gli USA e nosti governi hanno violato il Trattato. E' ovvio che se il processo si farà, sarà a porte chiuse nel silenzio dei media embedded
Le bombe presso Brescia sarebbero molto vecchie e pericolose. Ora che il bollente caso è esploso, il Governo deve dare una risposta. Questo è uno di quei casi in cui la class action, se esistesse, permetterebbe a tutti i pacifisti italiani di concorrere in uno stesso processo e sarebbe clamoroso che migliaia di persone fossero accusatori contro la più violenta potenza del mondo
E' noto che, quando gli USA aprono una base militare in Italia, essa diventa a tutti gli effetti territorio americano ed è top secret
Assolutamente ridicolo il Ministro della Difesa Parisi che "ha assicurato" che sulla futura base di Vicenza ci saranno controlli e vigilanza. Un Ministro dovrebbe essere più serio quando parla e dà assicurazioni che non può in alcun modo assolvere. Il discredito di questo Ministro (e di questo Governo) non potrebbe essere più grande
La questione di Vicenza deve essere ridiscussa
E vogliamo saperne di più sullo scudo spaziale!

vedi anche
http://www.kelebekler.com/occ/atomiche.htm

"Vogliamo che un esercito straniero parcheggi a proprio piacere, sul nostro territorio, un arsenale di armi di distruzione di massa sufficiente per farci saltare in aria con tutta l'Europa e a rendere questi posti invivibili per qualche milione di anni?"

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 05.04.07 08:05| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, Ok, qui stiamo tutti dando di matto. A quanto pare siamo sull' orlo dell' apocalisse. Grande novita'. Siamo stati sempre sull' orlo dell' apocalisse, e al pianeta di tra miliardi in piu' o meno di esseri umani gliene frega ben poco. Meno cha mai alle future generazioni o alle future specie dominanti. Tant' e' che nessuno rimpiange il Giurassico. Ce la siamo voluta e ben ci sta. Il mais, come la barbabietola, l' idrogeno, l' elettricita'....tutta l' energia si ottiene consumando qualcos' altro, ma:

1) Prima di tutto queste tecnologie sono comunque meno distruttive del petrolio
2) Non c' e' bisogno di limitarsi ad una, usandone diverse contemporaneamente si riduce l' impatto ambientale dell' insieme
3)dobbiamo aumentare drasticamente l' investimento e migliorare la politica sulla ricerca!!!!
4)A ogni giorno basta il suo affanno. Non voglio fare lo sprovveduto, ma non possiamo risolvere tutti i problemi in una botta sola. Intanto siamo gia' in ritardo nel liberarci del petrolio (e, permettetemelo, delle crisi mestruali dei paesi arabi), quindi e' gia' qualcosa sfruttare risorse diverse. Se vogliamo fare di meglio, parliamo, votiamo e facciamo, ciascuno nel suo piccolo, come puo': una luce spenta qui, una passeggiata in piu' li', un pannello solare su, una lampadina avanzata giu' e cosi' via. E chi di noi ha il potere o la capacita' di influire di piu', lo facesse.

Quanto a ciascun singolo, siamo stati educati e forse siamo per natura come le locuste. E' lo sforzo individuale di tanti individui a cambiare questo nostro atteggiamento che eventualmente avra' l' impatto maggiore sulla storia. Non ci hanno fregati, in fondo, ci siamo fatti fregare.
Il mondo, i politici, siamo noi, sono il prodotto di quello che facciamo pensiamo e insegnamo.
Cominciamo a cambiare quello che e' gia' un buon inizio.
Ma oltre a lottare contro il sistema (cosa buona e giusta!) DOBBIAMO LOTTARE CONTRO L' IMPRINTING CHE IL SISTEMA HA LASCIATO DENTRO DI NOI!

corner stone Commentatore certificato 05.04.07 04:22| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, questa volta proprio non posso essere daccordo con te,ne' tanto meno con Fidel...Sono un ingegnere energetico e sto facendo il mio PhD su tecnologie per l'uso di biomassa a scopo energetico.Concordo con te che ottenere Etanolo da mais non sia attualmente la tecnologia migliore, e molti sono ancora i dubbi anche a livello di impatto ambientale. Sicuramente l'uso di bio-fuels (come bio-diesel o etanolo da canna di zucchero o da materiali lignocellulosici) sara' di fondamentale importanza nella transizione verso un futuro senza petrolio. Il fatto che gli investimenti degli USA sull'etanolo da mais vadano ad influenzare il mercato mondiale del cibo,sono sinceramente molto dubbioso, e ti invio un link di una organizzazione che presenta dati interessanti riguardo all'etanolo da mais:
http://journeytoforever.org/biofuel_food.html

Come tu non esiti mai a sottolineare,questo campo non e' certamente esente da implicazioni etiche,soprattutto oggi, pero' non vorrei che poi si perdesse di vista il lato tecnologico delle cose e sarebbe meglio forse che le opinioni fossero espresse da esperti e non politici...

Saluti.

Jacopo Giuntoli 05.04.07 00:53| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

CASA IN AFFITTO PER 4,2 MILIONI DI FAMIGLIE O.T.

ROMA - In Italia attualmente sono 4 milioni e 180 mila le famiglie che vivono in affitto, alle prese con un canone che nel periodo 1999-2006 ha registrato un incremento medio del 107%, con punte del 112% nel centri con oltre 250mila abitanti e del 128% nelle grandi citta'. E nel centro di Roma e di Milano si pagano in media 1.600 euro al mese per un appartamento di 100 metri quadri.

• * * * * *

PUNTE DEL 112% e TACCHI “dello stivale dell’isola” del 128%_
*********************

Questi sono problemi del nostro paese “do sole” _

Fidel Castro

Non arriverà a fine anno

Io

non arrivo alla fine del mese_

Amen


Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, che alle elezioni nn arrivano al 2%. Considerato che e' un paese centramericano, quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. Ha le galere piene di delinquenti comuni, che quando riescono a scappare in U.S.A, fanno di Miami un girone dell' Inferno. L' alcolista Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare petrolio. Ha ridotto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo. Saluti

Francesco Manfredi 05.04.07 12:32| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se parla Bush si va a far la guerra ed è una cosa giusta (per chi?), se parla Fidel è solo un assassino, dittatore etc etc. Ma di Cuba cosa sapete? Sulla rivoluzione cubana, cosa sapete? Forse non lo sapete ma la rivoluzione non era affatto comunista, lo divenne grazie agli statunitensi ed al loro embargo. Prima di dire c......e e di pensare che quel c.....e di Bush sia una persona decente...fate che accendere il cervello.
Per produrre mais si consuma più energia e acqua di quella che se ne produce con il mais stesso. Ergo è ecologicamente un suicidio del pianeta. Questo è stato risposto a Lula ma a Bush non interessa perchè lui lo fa produrre agli altri e poi se lo consuma.
E poi chi ha detto: solare no, eolico no? Informatevi prima di fare chiacchiere da bar sport.


ricordo che perseguita e incarcera CHIUNQUE non la pensa come lui o semplicemente lo contesti, prendendosela anche con i loro famigliari sopratutto i bambini...

silvia badas 05.04.07 12:14

Generalmente chi parla di cuba , a favore o contro dice delle grandissime cazzate.
Parla, cioè, di un paese che non conosce minimamente, distorto e rielaborato dalla propaganda di fazione.
Una specie di "come vorrei che fosse".
Per cui, per le signore (come quella citata) e i signori detrattori, un grande bordello a cielo aperto,dove bimbi con la pancia gonfia mendicano un pezzo di pane.
Per coloro che, acriticamente, lodano cuba,una specie di paradiso dove acquistare paccottiglia post rivoluzionaria e ascoltare canzoni trite e ritrite che inneggiano alla rivoluzione.
Silvia Bada, ad esempio, ci lancia, sibillina una frase, in cui dice che" il regime se la prende con i bambini"
non ci dice nulla,pero',che gli fanno, a questi bambini,silvia?
Probabilmente li bolliranno, che dici?
Per cio' che mi riguarda, io ho un'unica ideologia, quella dei numeri e delle statistiche.
Cuba l'inferno in terra, il cancro dell'umanita'?
Leggiamo Cuba attraverso i numeri, allora:
11 milioni di abitanti, meno di un quinto dell'Italia
Paese isolato, in senso geografico, tautologicamente, essendo isola..
Isolato geopoliticamente, visto che di internazionalismo non ne parla neanche piu' ferrando.
E a livello di risorse come sta?
Sta messo male,la monocultura, retaggio coloniale ,perpetuato anche da fidel (uno dei suoi piu' grandi errori economici)lo pone in balia di paesi esteri, in toto, nichel,tabacco, canna da zucchero, le uniche risorse.
Fondamentalismo religioso?neanche a parlarne, cubania e fondamentalismo sono concetti divergenti .
problemi etnici?Idem come sopra
Un regime illiberale?Questo si',pero' , francamente, questo problema credo riguardi solo i cittadini cubani,nessun europeo si puo' sentire in pericolo,per colpa dell'illiberale Cuba.
Il pericolo è altrove..

Mauro Maggiora (mau64) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 22:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di soldi buttati: i marinai Inglesi rilasciati dagli Iraniani, sono tornati in Inghilterra a bordo di un normale volo di linea della British Airways: noi Italiani mandiamo il Falcon dell'AM a prelevare qualsiasi cog....e che viene rapito anche se stà all'estero a fare i soldi e senza prendere alcuna seria precauzione.

Avete idea di quello che costa un'ora di volo del Falcon, ivi comprese le spede del personale???

Ma noi siamo grandi, mica dei pezzenti come gli Inglesi!!!!

meditate genti, meditate

stefano coccon 05.04.07 14:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al di là delle boutade, Mr. Castro ha centrato un problema enorme soprattutto per i paesi del terzo mondo che soffrono di carenza di terreni agricoli e d'acqua (e tra un po' toccherà pure a noi la carenza d'acqua): Se "invogliamo" questi paesi alla monocoltura, magari con prestiti capestro di qualche organizzazione finanziaria mondiale, per esportare i prodotti della terra, questi signori sono condannati a morire di fame in quanto tutti i contadini saranno costretti a utilizzare le poche risorse disponibili per vendere merci a prezzi ridicoli imposti dalle multinazionali a discapito della produzione a uso alimentare interna. In più le monocolture impoveriscono i terreni e costringono ad usare fertilizzanti chimici che costano. Se in più li obblighiamo a produrre il mais che è una pianta che ha un bisogno vergognoso di acqua per crescere, allora li abbiamo sistemati per benino.
A questo proposito, quando vedete i contadini della pianura padana che si stracciano le vesti perchè la magra del Po gli distrugge i raccolti, provate a pensare che è ora che si rendano conto che devono adattare le colture al clima e alle risorse, non insistere a coltivare granaglia da mangime (mica mangiamo così tanta polenta in Italia) in un'area dove l'acqua inizia a scarseggiare e svuotare le falde pur di andare avanti come si è sempre fatto a suon di finanziamenti CEE.
Tanti cari saluti alla Monsanto e al FMI.

Alberto Rosso (rossocinque) Commentatore certificato 05.04.07 10:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANTICASTRISTI :

SIETE POLITICAMENTE INFANTILI E BALORDI !

D'ALTRONDE VI HANNO ALLEVATO A TGG E MIAMI-VICE !

GODETEVI PRODI E BELRUSCONI CHE NON SONO DITTATORI !!

j.uan m.iranda 05.04.07 12:45| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

A Beppe ma si puo capi che ca..o vuoi,son venuto a vederti,seguo tutti i tuoi interventi i tuoi video,ma da tempo che dai contro al petrolio (allo spettacolo di latina hai ricordato la canapa,primo combustibile poi abbandonato )in tanti altri spettacoli: (siamo indietro al brasile gli USA non vogliono abbandonare il loro oro nero ,etc.),ADESSO CHE FINALMENTE TUTTI(ANCHE L'ONU)HANNO DECISO DI CAMBIARE ROTTA, DI ANDARE(COME HAI SEMPRE DETTO TU) VERSO LE RINNOVABILI,PER I COMBUSTIBILI,E GLI ECOCOMPATIBILI(PER L'ENERGIA),ME SPARI STO CASTRO COSI,SENZA NE CAPO NE CODA.ALLORA DICCI COSA PENSI TU DI FARE CONCRETAMENTE:UNA GUERRA CIVILE GLOBALE(COSI RIDURREMMO LA POPOLAZIONE AD UN NUMERO PIU ECOSOSTENIBILE),DISTRUGGERE TUTTA LA TECNOLOGIA E TORNARE AL'ERA DELLA PIETRA(COSI NON SERVE NESSUN COMBUSTIBILE O ENERGIA).Perchè qualcosa si dovrà pur fare,una decisione si deve prendere,ed è normale che qualunque essa sia avrà dei risvolti anche negativi,ma coloro che criticano sempre tutto ,senza appoggiare una linea ben precisa, sono proprio quelli che fanno il gioco delle multinazionali,perchè un'opinione pubblica allo sbando e proprio ciò che vogliono e CASTRO ha sempre fatto cosi!!ma i risultati dove stanno????.

Andrea Mastrodomenico 05.04.07 07:17| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

BUSH GUERRAFONDAIO DI MERDA QUANDO TI TOGLI DALLE PALLE?
W ILLARY CLINTON....

saverio vella Commentatore certificato 05.04.07 16:16| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

Cuba non è certo un paradiso di libertà se paragonato ai nostri canoni di "paesi sviluppati" ma lo è di sicuro se paragonato agli altri paesi sudamericani.

Ditemi in quale altro paese sudamericano l'assistenza scolastica e sanitaria è GARANTITA, tanto per fare un esempio, dove? Brasile? Chile post Pinichet? Colombia?...ditemi dove?

Un paese si cosndiera liberò e democratico quando, secondo me, garantisce anche l'istruizione unviersitaria gratuita e non eprchè può scegliere se comprare un SUV e mangiare da Mc Donald...

meditate fasci legaioli, meditate

Meditate gente, meditate.

Dylan Dog 05.04.07 16:02| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X SILVIA BADA:complimenti davvero,sei meglio di woody allen,ma ora basta dire cavolate e recitare la parte della borghesotta superficiale che ama silviuccio berly...perchè stai recitando vero?!?t prego dimmi che gente come te non esiste,dimmi che stai fingendo!!!

mario brega 05.04.07 13:38| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Babbo, babbo !!! la borsa sta crollando !!! " Calma figlio mio, stai tranquillo che se qualcuno perde un'altro sta guadagnando".
Non sono passati due giorni da quando ho visto il video degli oprerai che lavoravano lo zucchero in Italia a rischio posto di lavoro che adesso mi tocca leggere questo. Ragazzi, sono schiaffoni, prima me ne arriva uno da una parte e poi uno dall'altra. A forza di schiaffoni sto sbandando, non ci capisco più niente. Già qualche paesino vorrebbe le pale per produrre energia dal vento e i Verdi dicono no perchè sono brutte. Poi c'è la corsa a scaldare la casa se l'inverno è rigido. Uno dice il gas, no no, meglio il cherosene, no no, meglio il pellet, no no meglio il carbone, no no , meglio lo scambiatore, no no meglio correre in tondo.....ma che cazz. Adesso dall'isoletta felice di Jovanotti e del giornalista nano arrivano segnali di fumo che dicono - attenzione, guarda che se vuoi mettere la benzina in foglie poi per mangiare ti tocca sniffare dal tubo di scappamento- In pratica tutti bocconi a giucciare lo scarico per mettere su qualche caloria, niente Barilla e niente patatine fritte che l'olio non c'è più. Boooh...I poveri del mondo. Ma quando mai ce nè fregato qualcosa dei poveri del mondo? Siamo tutti pronti a spedire un sms per dare un'euro per i più poveri, da lontano che poi costa anche poco. Poi ai semafori quando ci bussano il vetro con una mano e sentiamo una voce che chiede " un'euro per mangiare" iniziamo a fissare a lungo il volante come fosse il Sacro Graal e facciamo esercizi di telecinesi col semaforo pensando intensamente " verde, verde, verde ". Ma perchè non ce ne andiamo tutti quanti a cagare ? Mi sa che ci conviene, in alternativa pregliamo che nel 2033 sto cavolo di meteorite ci becchi in pieno così la finiamo subito. Un bel masso grosso grosso invece di tanti piccolo piccoli che prima o poi inizieremo a tirarci uno con l'altro.Tanto non governiamo nulla, come non governarono i Romani, le civiltà crollano, quindi.

marco careddu 05.04.07 08:01| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO SCOLLEGATO I NOSTRI DIRITTI AI...

Il miglior modo per risparmiare è consumare meglio.

Spesso lo spreco avviene inconsapevolmente: produrre una bottiglia in plastica vuota richiede il consumo di 0,6 dl di acqua.

L'Italia è uno dei paesi europei che consuma più risorse idriche.

Per produrre un Kg di mais occorrono 600 litri di acqua.

Per produrre un etto di carne occorrono 600 grammi di mais e 360 litri di acqua.

Lo sviluppo economico ignora quelle che potrebbero essere le nostre maggiori fonti di benessere: gli ecosistemi.

Vengono costruite case rispondenti a esigenze personali, che non rientrano in un contesto di risparmio generale.

In una città media, fatta di tetti, terrazze, piazze, strade, quanta acqua piovana potrebbe venire riutilizzata per uso comune?

Se non si investe per ridistribuire il benessere e i diritti, l'occidente e i paesi industrializzati dovranno confrontarsi con delle realtà sempre più gravi.

In compenso vengono investite ingenti somme per i "beni di spreco e di inquinamento" dell'industria militare.

Vengono fatti investimenti a favore della supremazia individuale non a favore del benessere generale.

Convinti che attraverso un benessere generale non si possa avere un ritorno individuale.

Abbiamo la visione dei nostri diritti-bisogni scollegata dai diritti-bisogni del resto del mondo e dal mondo stesso.

Soffriamo di Alzheimer sociale: ci stupiamo di fronte a cose nuove, ma in realtà sono sempre le stesse.

DIRITTI DELL'AMBIENTE.

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominiyanni (domini) Commentatore certificato 05.04.07 10:51| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

IPOCRISIA
Che pagliaccio di uomo è F. Castro;menzogne e ancora menzogne per 50 anni.
Intanto i cubani muoiono di fame.
Ma che bella combriccola i Castro …da far rivoltare Lenin nella tomba ….. a Cuba c’è la monarchia …morto Fidel un familiare,Raul,diventa RE
Castro è un incapace in 50 anni non è riuscito a far vivere decentemente un popolo.
Solo una grande dialettica e tante menzogne.
Un tiranno che che investe in laureati “io ti faccio studiare gratis e tu lavori gratis 40 anni per 20 dollari al mese !!!!
Magari poi ti mando in Venezuela ... ti do 50 euro al mese (più del doppio del tuo stipendio) e ne incasso 4000 in petrolio da Chaves)
Meditate gente per avere il potere politico è necessario avere il potere economico.
Un medico prende euro 25 al mese (una bottiglia di olio euro 12....supermercato "La Puntilla...La Habana)
Un professore universitario…….un magistrato....euro 26 al mese
Se non sei d'accordo su questa merda non puoi neanche uscire dal paese …….se provi a scappare e fallisci ti fucilo.
Che strano……. un poliziotto prende 50 euro al mese….
Questa è Cuba…… un paese dove non puoi comprare una macchina pluriusata,un abbonamento a internet,un computer,un abbonamento satellitare….pena…. L’ARRESTO
Anche a Cuba muoiono molti bambini ....ma nessuno medico lo dice altrimenti non ti allacciano il telefono in casa e non ti danno la moto nel posto di lavoro.
UDITE…….la richiesta di allaccio per il telefono di casa si fa al PARTITOOOOOO non alla società telefonica.
Egregio professore …lei non la pensa come noi ?....NOOOOO e allora niente telefono,auto e casa.
Ogni tre cubani una fa la spia per necessità.
10 spiate …ti allacciano il telefono,50 ti regalo la moto….rubata a uno straniero (pardon sequestrata) 100 spiate…ti regalo l’auto rubata a uno straniero (pardon sequestrata)
Per 250 spiate puoi sperare di avere una casa,naturalmente rubata (pardon… nazionalizzata) ai cubani che nel 59 sono andati via.
Se volete parlare di Cuba;andate a Cuba.

de salvi michele 05.04.07 07:46| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solito Bush balordo e testa di ca..o.

Ma quando lo cacceranno?

Valter Aldisi Commentatore certificato 04.04.07 23:13| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

GRILLO MA QUANTI SOLDI HAI?
QUANTO DICHIARI AL FISCO?
E QUANTI NE VUOI ANCORA?
PERCHE' NON DAI TUTTO IN BENEFICENZA?
CRISTO ERA POVERO E DA POVERO PROFESSAVA...
TU SEI RICCO E DA RICCO PROFESSI,BELL'IMPEGNO SOCIALE.....

saverio vella 05.04.07 11:03 | Rispondi al commento |
Vota commento
Currently 5/5 1 2 3 4 5 (voti: 1)

Chiudi discussione
Discussione

...HAI MAI PENSATO A QUANTI CRISTI SENZA SOLDI CI SONO?!?!?!
...E CHI SE LI FILA?!?!?!?
UN CRISTO CON I SOLDI NON C'è MAI STATO....E FORSE è ORA CHE CI SIA...PERCHE' SENZA SOLDI NON FAI UN CAZZO PER GLI ALTRI E NEANCHE TE LO PERMETTONO...INFORMATI!!!
ZUCCHINA MARCIA!!!:

http://www.reiki.info/Energie/Aids/aids-Mullis.htm


Paolo Frost 05.04.07 11:13

Paolo Frost Commentatore certificato 05.04.07 11:15| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

IO L HO SEMPRE DETTO...IL SITEMA POLITICO è MARCIO E NON VUOLE PIU' FARCI CONTARE UN AZZO!!!

DI PIETRO:

I condannati fuori dal Parlamento


Ci siamo! Ieri abbiamo ripresentato al Senato il disegno di legge che stiamo portando avanti da tempo.
Un impegno che avevo preso in campagna elettorale. La proposta dell’Italia dei Valori che impedisce, a chi è condannato con sentenza passata in giudicato, di candidarsi e sedere tra i banchi del Parlamento. Abbiamo penato per trovare altre firme che appoggiassero il documento presentato dai nostri senatori.

MOSTRO MOSTRUOSO Commentatore certificato 05.04.07 11:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente dall'opinione che ognuno di noi ha di Castro, dice cose di rara sensatezza....
Se il cittadino Cikatilo afferma che Berlusconi e' un nano, non e' che automaticamente diventa un gigante perche' il simpatico mostro di Rostov ha affermato che e' un nano......
A volte i processi mentali deragliano completamente dal senso del discorso a seconda della simpatia/antipatia di chi scrive.

Non ci vuole molto a capire che il sistema economico occidentale, basato sulla produttivita' e la crescita costante e' folle e non sostenibile.
E' evidente che ha, ad ora, arricchito una piccola porzione di popolazione, affamato il resto e messo in ginocchio il pianeta!
Ora, il simpatico Bush, tenta di risolvere tutti i problemi sterminando i poveri del pianeta........
Non si e' mai.....democratici per caso......

Saluti deliranti bipartisan....

maurizio spina Commentatore certificato 05.04.07 10:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Filippo ha ragione
le multinazion. si diversificheranno, quella cosa semplicissima che l'UE finge di ignorare quando "ordina" la chiusura degli zuccherifici italiani "perché di zucchero in UE ce n'è anche troppo" (l'idiozia apparente dell'UE in realtà è il potere di alcune potenti multinaz. europee di farsi i loro interessi a basta)
Le corporation del petrolio hanno già fatto da tempo la diversificazione ai biocarburanti, per questo Bush si apre al bioetanolo, non perché improvvisamente sia diventato no global, ma perché ha le mani in pasta in quelle stesse compagnie del petrolio che già oggi sono "anche" azioni della benzina verde e grazie al cui appoggio è diventato presidente
A chi incassa importa poco con cosa si fanno i soldi, purché si facciano i soldi
Questo vuol dire che passare alla benzina verde non comporterà per noi alcun risparmio, perché le corporation avranno comunque il loro potere monopolistisco di imporci quello di cui abbiamo bisogno a un prezzo di cartello, ma possiamo sperare almeno che, diversificando i combustibili, la sopravvivenza del pianeta aumenti
Se i biocarburanti saranno un affare, si passerà da un imperialismo "petrolifero" a un imperialismo "ecologico", possiamo scommetterci
Visto che gli idrocarburi stanno finendo, le previdenti multinazionali del petrolio mettono le mani avanti acquisendo il controllo di bioenergie, ma saranno sempre loro ad avere comunque in mano le redini del potere e ad imporci i loro prezzi, sempre ben lontani da qualunque sana concorrenza di mercato (guerre e ordini ai governi nazionali) e sempre gli USA cercheranno di dominare i destini del mondo a loro pro
Oggi foreste immense bruciano per diventare campi contaminando la biosfera, un affare che minaccia già la sopravvivenza globale
Il problema è sempre politico, e la politica è sempre business. In questo maledetto mondo tutto viene sempre rivolto all'unico dio denaro, dio incontrastato, mentre le religioni diventano sempre più miopi e ridicole.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 05.04.07 09:33| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mamma e psicologa infantile sono INDIGNATA per quanto ho sentito raccontare al TG5 delle ore 13,30 di oggi 04-04-2007: dopo giorni e giorni di polemiche e dibattiti sui modi possibili per limitare l'uso di droghe nei giovani e adolescenti ci si permette di dare una notizia come quella del chitarrista dei Rolling Stones che avrebbe dichiarato di essersi sniffato, assieme alla cocaina, anche le ceneri del padre defunto!!!Il giornalista del servizio ha sottolineato che lo si sapeva che il musicista fosse un tossicodipendente...ma che ADDIRITTURA fosse arrivato a tanto!!!Ma scusatemi, non è mera speculazione da audience a spese dei nostri ragazzi che, tornati da scuola, dovrebbero concentrarsi a crescere, leggere, imparare la vita???Vergogna al TG5 ed al suo direttore!!!!!!Si tratta di un non rispetto dei diritti dell'infanzia...Vergogna!!!

Simona Rilievi 05.04.07 00:53| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

PERCHE' NON SI FA LA STESSA COSA CON LE CASE FARMACEUTICHE?

PERCHE' NON ANDARE AL PROSSIMO CONVEGNO SULL'AIDS A CONTESTARE I MAGNATI DELLA MEDICINA?!?!

TROPPO POTENTI....EHHH?!?!?!?

ALLO STAFF:

MI SPIEGATE PERCHE' NEL 2000 BEPPE PARLO' DELLA POSSIBILE TRUFFA CHE SI CELAVA DIETRO L'AIDS... SONO PASSATI 7 ANNI E NON NE PARLA PIU'?
SE SI ERA SBAGLIATO NON C'E' NESSUN PROBLEMA...BASTA CHE SI SAPPIA!!!!!

MI RISPONDETE PER FAVORE???

NON MI INTERESSA IL VOTO CHE MI DATE ...VORREI UNA QUALSIASI RISPOSTA PORCA TROIA!


AIDSOPOLI?!?!...FORSE....NON LO SO...SO SOLO CHE UNA VOLTA PER PURO CASO,(GIURO), HO SCRITTO SU GOOGLE LA FRASE: IL VIRUS INVENTATO
E NE SONO USCITE FUORI DI TUTTI I COLORI....TANTO CHE LA VERITA' L'HO PERSA....

BEPPE?!?!?!?!?!?!?!

ALLORA???????????

Paolo Frost Commentatore certificato 05.04.07 00:24| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa uno strano effetto leggere le parole di un dittatore che mantiene il proprio popolo in condizioni di poverta' estrema, solo per affermare un'assurda ideologia scomparsa da ogni altro angolo del mondo (per fortuna). Soprattutto quando si preoccupa "umanamente" delle sorti dell'umanita'.
Purtroppo non sentiremo o leggeremo mai l'opinione dei cubani, se non di quei pochi che riescono a liberarsi dalle grinfie del loro tiranno e trovare ospitalita' nei tanto disprezzati Stati Uniti.
Penso che si dovrebbe riflettere per bene prima di dar voce a folli criminali e farli passare per saggi...
Saluti

Andrea Abate 06.04.07 10:27| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante puttanate si sentono in sto' blog. Molti di voi giudicano Cuba senza esserci mai stati, senza avare un minimo di cultura generale.

Certo Cuba e' sotto dittatura, forse voi pensate di essere liberi? Cuba e' una delle poche nazioni, insieme a Iran, Korea del Nord e altre poche nazioni, meno di cinque, in cui la banca nazionale non e' in mani private. In Italia come nel resto del mondo, le guerre sono finanziate dalla banche centrali, con interessi. La produzione di moneta e' controllata da banche centrali private. Banca d'Italia, American Federal Bank Reserve, Australian Federal Bank. Il tasso di interessi e' regolato da queste banche. Chi influenza i governi e' chi gli presta i soldi. Non voi cittadini, pensate che i vostri voti servano a qualcosa, Destra e sinistra e' tutto lo stesso.

Intanto i cubani ce l'hanno messo nel culo perche' dagli inizi degli anni novanta si sono dovuti rimboccare le maniche e cambiare completamente il loro modo di vivere, per sopravvivere senza petrolio. Grazie alla Green Revolution degli anni cinquanta erano dipendenti come tutto il resto del mondo a coltivare cibo usando milioni di tonnellate di prodotti chimici.

Prima di parlare dei cubani, informatevi un pochettino.

Per chi e' interessato, guardatevi il documentario
The power of Community, how Cuba survived pick oil (molto interessante) E prima di giudicare Cuba, andateci a vivere per un po' e fatemi sapere.

Sveglia bambocci che siete in via di estinzione.

Andrea


Andrea Bonotto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.07 05:41| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X PIERSILVIA BADA:

CERTO CHE DEVE ESSERE DIFFICILE SFORZARSI DI VIVERE NELL' IGNORANZA PIù TOTALE, NEL RIFIUTO DI OGNI REALTA', PER NON DOVER ACCETTARE LA DEFI.IENZA DI OGNI PROPRIA CONVINZIONE.
MI FAI DAVVERO PENA, COL CUORE, TI SONO VICINO

luca catinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 13:44| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Per il camer(d)ata [Mr.] ... [E]... 05.04.07 10:45

Scusa ho letto solo ora la tua risposta, forse non sono stato chiaro, non è che non ho risposte, quelle ce ne sono a bizzeffe il fatto è che non me ne frega proprio un ca@@o delle vostre nazi-ca@@ate di me@@a, a me che aush@@witz fosse o meno un country club non me ne puo fregare di meno, i problemi sono altri (i miei almeno) quindi se l'unico problema della tua vita è riabilitare Hit**er apri un sito, chiamalo
mi_mast@@bo_sulla_svastica.it stacci tutto il giorno scrivici tutto quello che vuoi e non ci rompere piu i cogl@@oni

E se hai le palle fai come me e scrivi un nome e cognome invece di puntini da coniglio

daniele mattalia Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 12:46| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

UTILIZZARE IL MAIS PER PRODURRE BIODIESEL E BIOMASSE POTREBBE ESSERE UN'IDEA SE AVESSIMO UN PIANETA ALMENO GRANDE IL DOPPIO, ALTRIMENTI SI RISCHIA UNA CORSA AL MAIS DA COMBUSTIONE A DISCAPITO DELL'ALIMENTARE ! COMUNQUE TUTTO IL MAIS AMERCANO E CANDESE E' MERDA TRANSGENICA BUONO SOLO DA BRUCIARE !

......E IL MAIS RICHIEDE PER LA COLTIVAZIONE UNA MASSA D'ACQUA CHE SE NON HAI IL MISSISSIPI A MENO DI 10 METRI........

CI SONO ALTRE PIANTE CHE POSSONO DARE BIODIESEL E BIOMASSE TIPO IL LAURUM ALEXANDRUM, UN TIPO DI ALLORO CHE PUO' CRESCERE IN TERRITORI DESERTICI SENZA PROBLEMI E LA VITA DELLA PIANTA E' SUI 300 ANNI ! OPPURE L'OLIO DI RICINO CHE NON RICHIEDE ACQUA ED E' PER QUESTE DUE PIANTE L'ORIENTAMETO BIODIESEL-BIOMASSE DELL'INDIA, DOVE E' PROIBITO COLTIVARE COLZA, MAIS GIRASOLE PER BRUCIARE !

IL GRANDE FIDEL HA RAGIONE, SE L'ENERGIA RIMANE NELLE MANI DEI SOLITI CAPITALISTI SENZA SCRUPOLI
SI RISCHIA L'ENNESIMA TRAGEDIA !

HASTA SIEMPRE COMANDANTE !!

j.uan m.iranda 05.04.07 12:28| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Cuba ha il piu' alto livello di istruzione al mondo, e la migliore sanita' (tanti americani vanno li a curarsi). Ha tre partiti, di cui uno di ispirazione cristiana ed uno di centro destra, che alle elezioni nn arrivano al 2%. Considerato che e' un paese centramericano, quindi del terzo mondo, ha compiuto il miracolo di garantire pasti ogni giorno ed un tetto per tutti. Bush, che ha vinto le elezioni in modo dubbio, fa le guerre per vendere armi e depredare il petrolio. Ha abbattuto ulteriormente lo stato sociale nel suo paese, e interrotto il processo di pace in Medio Oriente avviato da Clinton. Pero' a noi occidentali piace piu' Bush. Abbiamo cio' che ci meritiamo. Saluti

Francesco Manfredi 05.04.07 10:25| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X STUARRRT MILLLL

IL TUO INFANTILIS.MO E' DE.MENZIA.LE !

SIETE IMPASTATI A TGG, MIAMI VICE E PUGNET.TE !!

j.uan m.iranda 05.04.07 06:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Le armi di distruzione di massa per l'Iraq.
L'esplosione della "Maine" a Cuba:
Il giochino e' sempre lo stesso!
fabbricare prove per invadere altri paesi.

Con spagnoli praticamente vinti, avviene la strana esplosione della Maine
ancorata al largo di Cuba.
Dopo una massiccia propaganda per preparare il popolo usa, l'America scende in guerra, gli spagnoli gia' allo stremo si ritirano e inizia l'occupazione di Cuba.
Il lungo calvario di Fidel.
In un colpo solo si fanno consegnare Puerto Rico e le Filippine dalla Spagna:
Cuba non puo' intraprendere scambi commerciale con nessun paese,
senza il benestare degli Usa.
Gli Usa inoltre si arrogano il diritto di entrare in Cuba quando e come vogliono:
Aggiungendo un emendamento nella costituzione cubana.
Nell'isola spuntano basi americane come funghi.
Il calvario continua.

Si susseguono presidenti "scelti" dagli Usa, fino all'avvento di Castro e il "Che".
Castro prende la situazione sotto controllo: Dopo 450 anni Cuba e' di nuovo libera!
Innumerevoli i tentativi Usa di fomentare, organizzare e finanziare rivolte interne.
Con una serie di riforme Fidel limita le proprieta' terriere ancora di dominio usa, distribuendo cosi' la terra ai contadini:Gratuitamente!

Il 1961 Gli Usa bombardano Cuba e si preparano ad invaderla.
In 72 ore la resistenza li ricaccia indietro:Disfatta Usa!
Dopo la crisi usa-Russia e note vicende gli usa mettono in pratica l'ignobile ricatto:L'embargo!
Nonostante cio':Scuola, ospedali, istruzione gratuita,assistenza, promozioni culturali, sociali con conseguente scomparsa dell'analfabetismo.

Cuba sopravvive agli USA!
Cuba un modello da seguire!
I cubani e Castro, gente vera!
Che a sentirli giudicare da appoltronati e scansafatiche, mi disgusta!

antonio ciardi Commentatore certificato 05.04.07 17:06| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo solo se chi scrive contro Castro e contro cuba è mai stato lì e se c'è stato, vorrei sapere se da curioso viaggiatore o da gaudente pappone.
Secondo me chi scrive contro non è mai uscito da questo mondo pappone, non ha mai conosciuto la realtà dei paesi del terzo e quarto mondo e pensa che la realtà mondiale è la nostra e applica a tutti i nostri stessi parametri di vita.
Sai Beppe, penso che davvero ci sono molte persone che credono che in questo mondo al mattino si alzano tanti furbi per altrettanti str...i.

Nello Squillante Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 09:48| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

PS: Perchè la gente non firma con il proprio nome? Vi vergognate delle vostre idee? Per cambiare le cose c'è bisogno di facce scoperte, a facce coperte lavorano solo i banditi

Grazie

Stefano Muscovi 05.04.07 03:11| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora una volta il "feroce" tiranno cubano ha dimostrato sensibilità e solidarietà,anche verso gli afflitti che soffrono oltre i confini del suo regno! Che non sia così figlio di puttana come vogliono far credere quelli della Casa Maculata(Bianca a chiazze marroni di m***a)? Forse Fidel Castro conosce il vero significato intrinseco della Democrazia e della sofferenza popolare;mentre "Mr.Broglio" George W. Bush è convinto che la Democrazia sia qualcosa da esportare,ma fa pagare però i "dazi doganali" solo ai popoli "importatori"!...e sono "dazi" amari! Hanno privatizzato l'acqua(da inserire tra i bene di lusso,nel paniere ISTAT italiano), a livello globale;stanno affamando i già affamati poveri del Mondo,saccheggiando mais per far etanolo;la prossima sarà tassare o privatizzare l'ARIA??? BOICOTTAGGIO ALLE AZIENDE DELL'ACQUA IN BOTTIGLIA E ALLE PRODUTTRICI DI AUTO AD ELEVATO CONSUMO(praticamente tutte)!
RESISTERE!VOMITARE!SOVVERTIRE!RESETTARE!

Un abbraccio caldo e rivoluzionario by SognoRosso,per il fratello-compagno Beppe Grillo ed,idealmente,per il Leader Maximo!!!

Rosario Acito (sognorosso) Commentatore certificato 05.04.07 12:32| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Noi in Italia invece, dato che siamo i piu' furbi di tutti, abbiamo deciso di tornare al carbone.
E' una scelta oculata e saggia... quando saremo l'unico paese al mondo ad usarlo il carbone non costerá quasi nulla!
Avanti cosí che andiamo bene! :-)

Alessandro P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.04.07 11:47| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Questa situazione in cui un tizio viene eletto e per un periodo fissato a-priori rimane al potere con, tra l'altro, poteri enormi, è immorale.

I popoli "democratici" appaiono indifesi di fronte a tale situazione.

Rimane da capire come si potrebbe mandare via, se necessario, una persona siffatta. Mettiamo che un Capo di Stato a caso o un Premier potentissimo impazzisca, cosa si fa? Si lascia che mandi in malora una nazione o, al limite, il mondo intero solo perchè il mandato è previsto per 4 o 5 anni?

Quale legge autorizza il Paese all'autodifesa da tali personaggi? Un "mandato" non è una investitura ad imperiale onnipotenza.

L'impeachment? Ma se il tipo non va a donne (o dove vuole) e non dice piccole bugie, perchè dovrebbe essere mandato via? Solo perchè si mette a fare guerra a questo o a quello?
Non facevano così anche i re? Se volevano, si face guerra e chi se ne frega del popolo o del Parlamento! Altro che democrazia!
Ma è più importante sapere se costui, sessualmente, si fa questo o quello, oppure che lo metta in quel posto (senza sesso) al mondo intero e, anzichè spendere del suo, scarichi la bolletta-marchetta al suo popolo o, appunto, al mondo intero?

Credo che la "legge naturale" dovrebbe prevalere se quella "umana" non ha provveduto in termini cautelativi. Ma non so se c'è una norma simile. Forse l'autodifesa di un popolo non è più importante delle paturnie interessate di un leader?

Certo che abbiamo avuto una "passata" di leader siffatti, di recente! Sembrano fatti con lo stampino tutti in contemporanea. "Segno dei tempi" o potere dei mezzi di comunicazione?

E', un po', come nel secolo scorso quando abbiamo avuto in giro per il mondo la "moda" dei dittatori guerrafondai o, negli anni ancora precedenti, re e imperatori che per fregare il cugino o lo zio (re o imperatori del paese confinante) scatenavano guerre tra popoli interi: non è un facile liberarsene per tempo, finchè non hanno fatto tutto il danno che potevano.

rosario vesco 05.04.07 00:12| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Nei paesi comunisti,per la cronaca,internet non è libero perchè dei signori americani,amanti della liberta(entro i confini nazionali pero!!!)di nome google e yahoo,oscurano i siti antigovernativi...cosa non si fa per il cash...

mario brega 05.04.07 13:19| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori