Gli ombrelli non finiscono mai

Altan.jpg
Altan da repubblica.it

Marco Travaglio denuncia l'ennesima legge porcata per parare le chiappe ai nostri dipendenti. Io non ce la faccio più. Appena ti volti c'è un nuovo ombrello. Marco scriverà ancora per poco da uomo libero. Il suo prossimo libro sarà: "Le mie prigioni 2". Dopo Silvio Pellico c'è lui.

Caro Beppe, cari amici del blog,
vi rubo qualche minuto di attenzione per una faccenda piuttosto preoccupante che riguarda il mio lavoro di giornalista, ma anche il vostro di cittadini. Dieci giorni fa maggioranza e opposizione unite hanno deciso di mettere il bavaglio alla stampa su tutti gli atti d’indagine: verbali d’interrogatorio, intercettazioni, avvisi di garanzia, mandati di cattura, decreti di perquisizione e di sequestro, insomma tutto ciò che fino a oggi ci ha fatto capire le malefatte del potere politico, imprenditoriale, finanziario, sportivo eccetera. La legge l’hanno intestata al solito Mastella, come Berlusconi intestava le sue prime aziende alle casalinghe e ai cugini di Buscetta, e i suoi giornali al fratello e alla moglie. Ma l’ha voluta e votata tutta la Casta degli Intoccabili: alla Camera ha raccolto 447 voti favorevoli, nessuno contrario, e sette astensioni (Giulietti, De Zulueta, Caldarola, Carra, Poletti, Zaccaria e un altro che non ricordo).
Ancora sotto choc per le telefonate che fotografavano i maneggi di Fazio e dei vertici di Forza Italia, della Lega e dei Ds con i furbetti del quartierino, e che produssero le dimissioni dello sgovernatore e il fallimento delle scalate bancarie. Ancora atterriti dalle intercettazioni che costrinsero alla fuga i vari Moggi, Giraudo, Carraro, De Santis. Ancora sgomenti per le carte che hanno smascherato gli scandali del Sismi deviato e dello spionaggio Telecom.
Ecco, con questi sentimenti nel cuore e soprattutto nella poltrona, i nostri dipendenti hanno pensato bene di imbavagliare la stampa segretando tutto. Se la legge Mastella fosse stata in vigore qualche anno fa, non sapremmo ancora nulla di Bancopoli, Calciopoli, Vallettopoli, Ricattopoli, Tronchettopoli, Spiopoli (e scusate per queste orrende parole, ma ci siamo capiti). I protagonisti di tutti questi scandali sarebbero ancora ai loro posti, perché i processi non sono ancora iniziati. Infatti la legge impone il top secret a tutti gli atti fino all’inizio del processo (quelli del fascicolo del pubblico ministero, addirittura fino alla sentenza d’appello). Così, se anche il Senato approverà questa porcata, l’opinione pubblica non saprà più nulla degli scandali per anni e anni, visti i tempi biblici della nostra giustizia. E non potremo nemmeno esercitare il controllo sull’attività della magistratura, che pure amministra la giustizia “in nome del popolo italiano”.
Non facciamoci fregare dalle parole: questa non è una legge “in difesa della privacy” (che esiste da una quindicina d’anni), nè contro “la gogna delle intercettazioni”: qui non sono in ballo solo le intercettazioni, che pure sono importanti, ma – lo ripeto – tutti gli atti di indagine.
Qualcuno dirà: ma anche oggi sono segreti. Non è vero. E’ dal 1989 che il segreto istruttorio non esiste più. E’ stato sostituito, nel nuovo codice di procedura penale, da un blando segreto investigativo che copre solo gli atti “non conoscibili dall’indagato”. Se l’indagato li conosce, non sono più segreti. E se ne può parlare. L’unico limite è quello – peraltro assurdo – che vieta di riportare il testo integrale di un interrogatorio o di un’intercettazione, ma consente di pubblicarne il contenuto, cioè un riassunto il più possibile fedele. Comunque, chi infrange quel divieto (e nei casi importanti è doveroso infrangerlo), rischia una multa ridicola: da 51 a 258 euro (e se uno “oblaziona”, pagando la metà, cioè 130 euro, non viene neppure processato).
Ora invece la legge Mastella porta la pena a un minimo di 10 mila e a un massimo di 100 mila euro. Così l’oblazione passa da 120 euro a 50 mila. Cifre che nessun giornalista può permettersi di pagare e che nessun editore – salvo che sia Berlusconi alle prese con le telefonate di Fassino – sarà disposto a sborsare. Al contempo, la legge allarga a dismisura la categoria degli atti non più pubblicabili. E’ vietata la pubblicazione, “anche parziale o per riassunto, degli atti di indagine contenuti nel fascicolo del pubblico ministero o delle investigazioni difensive, anche se non più coperti da segreto, fino alla fine delle indagini o dell’udienza preliminare”.
La notizia non é segreta, ma è vietato pubblicarla: i giornalisti la conoscono, ma non possono più raccontarla. Se qualcuno vuol proprio sapere qualcosa, magari viene in redazione e gli facciamo leggere le carte, di straforo. Ancora: è vietata la pubblicazione, anche nel contenuto, di intercettazioni e tabulati telefonici “anche se non più coperti da segreto”. Stesso discorso: non sono segreti, il giornalista li conosce, gli avvocati pure, i politici di solito anche, ma la gente non li deve sapere. Così, intanto, brulicano i ricatti. Se poi vengo in possesso di un dossier o di un’intercettazione illegalmente raccolti (per esempio, dal Sismi o dalla banda Tavaroli), e magari questi contengono notizie gravissime (per esempio, che si sta preparando un colpo di Stato), e li pubblico, rischio da 6 mesi a 4 anni di galera. Quindi non li pubblico, oppure finisco dentro.
Che fare? Intanto è importante sapere cosa stanno preparando e avvertire gli amici. E poi bisogna tenersi pronti per qualche iniziativa concreta: che so, una raccolta di firma, un referendum abrogativo. Io, per parte mia, se la porcata dovesse passare, farò obiezione di coscienza e pubblicherò ugualmente notizie vietate, per farmi processare e chiedere al giudice di sollevare un’eccezione dinanzi alla Corte costituzionale per far dichiarare illegittima la norma.
a ripeto: non è una legge contro i giornalisti, che le notizie continueranno a conoscerle (e in molti casi sono ben felici di farsi imbavagliare, così danno la colpa a Mastella e non passano per servi). E’ una legge contro i cittadini. Parafrasando Altan, potremmo tradurla così: al cittadino non far sapere come gl’infilano l’ombrello nel sedere."
Marco Travaglio

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Postato il 30 Aprile 2007 alle 23:15 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1447) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico
| La Settimana | Trackback (7)

Commenti piu' votati


ho freddo. guardo attorno la campagna che mi circonda. ha da poco terminato di piovere. il vento leggero tra le foglie che danzano. i miei cani sono accanto a me e mi guardano. vorrei avere gli occhi puri come il sole e riuscire a vedere più lontano. vorrei avere un cuore meno soggetto a paure o condizionamenti sociali. vorrei avere un sorriso che abbraccia tutti i bambini del mondo. vorrei avere mani che sollevano verso il cielo. vorrei avere la forza di chi sa affrontare la situazione in silenzio. dentro a un mondo di velocità di arrivismo di prevaricazione di gretta ignoranza di non-aspirazioni di mere illusioni di niente che resta. io fatico a vivere

massimiliano zaccarotti 01.05.07 00:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Antonio Di Pietro,

faccio anche mia la lettera che Marco Travaglio ci ha inviato tramite il Blog di Beppe Grillo e da Lei discussa ampiamente nel corso della recente puntata di "annozero".

La Sua titubanza di giudizio sulla nuova legge approvata all'unanimità e relativa al silenzio stampa su tutti gli atti d’indagine mi ha molto preoccupato ed inquietato.

Le scrivo per sollecitare un suo più deciso intervento che impedisca l'ennesimo inganno dei cittadini, che già hanno gravi difficoltà nell'ottenere notizie imparziali sui fatti della politica e dell'economia italiana.

Le ho destinato il mio voto e la mia fiducia e fino ad oggi non mi sono mai pentita di averlo fatto, ma al contrario ne sono stata orgogliosa, ma una sua adesione a questo ennesimo tentativo di escluderci dalla conoscienza effettiva dei fatti italiani mi porterebbe a dover tristemente rivedere la mia posizione nei suoi confronti qualunque fosse il motivo che la spinge a farlo.

L'informazione non ha prezzo e con l'approvazione al senato di questa legge l’opinione pubblica non saprà più nulla degli scandali per anni e anni, visti i tempi biblici della nostra giustizia. E non potremo nemmeno esercitare il controllo sull’attività della magistratura, che pure amministra la giustizia “in nome del popolo italiano”.

In attesa di un suo cortese cenno di riscontro, Le porgo cordiali saluti.

dipietro@antoniodipietro.it
segreteria@italiadeivalori.it
www.antoniodipietro.com

manuela bellandi Commentatore certificato 01.05.07 00:49| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

P A Z Z E S C O ! ! ! !

e ancora stiamo a domandarci se fare o non fare una protesta di MASSA ?

I N C R O C I A M O T U T T I L E B R A C C I A per 15 giorni e vediamo cosa si mangiano quei 3000 mentecatti che ci tengono in ostaggio la vita.

Fabio La Torre Commentatore certificato 30.04.07 23:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AD UN PALMO DALLA DITTATURA!!!

(lo dicevo io)

Marco Presti 30.04.07 23:52| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno

Guardatevi dentro.
Prima di guardare attorno.
Prima di fare le verginelle oltraggiate, smettetela di fare le puttanelle sfacciate.
Vivo in Italia da 25 anni, ormai. Ho sudato (!) il diritto di dire la mia.
In questo paese, la parola “furbo” è considerata una lusinga; il top dei complimenti . Più dimostri la tua abilità a fregare le leggi e il prossimo, più sei rispettato, temuto e leccato.
A tutti i livelli della scala sociale.
La bomba che avette sotto il culo ve la siete installata voi.
E un problema di valori etici, di educazione.
Vi lamentate del clientelismo, delle condizioni di lavoro insostenibili , dell'inefficienza delle strutture pubbliche, del inquinamento dilagante.
Bene.
Patetici motivi di lotta virtuale. Facile sdegno da spalmare sulle pagine di un forum.
Guardatevi dentro.
Quanti di voi, messi con un colpo di bacchetta magica in condizioni di diventare domani politico, imprenditore o responsabile pubblico, si ricorderebbe delle pene sofferte da semplice mortale?
Quanti di voi sono sicuri, una volta impugnato il Graal del potere, di essere dei politici incorruttibili, dei padroni giusti, dei dipendenti pubblici integri e competenti?
Quanti di voi, cresciuti a suon di “ fatti furbo”, “fai il bravo con il Signor Capo”, “sorridi all'esaminatore”, “non guardare in faccia nessuno”, “fatti gli interessi tuoi”, ecc.. possono sinceramente giurare di non cedere a questi inputs una volta la barriera del “successo” oltrepassata?
Ne conosco pochi. Sono stanchi e tante volte addirittura derisi, ma sono degli Uomini nobili.
La maggioranza, quando passa dall'altra parte dello specchio, diventa spregiudicata; il peggio del peggio.
Perché, come diceva la mamma: “ Fallo agli altri come l'hanno fatto a te; fatti furbo”
E la maggioranza, si sa, porta al potere i suoi membri più rappresentativi.
Reggetevi in piedi.
Diventate Uomini nobili.
Provateci, per i vostri figli.

serge chamoux 01.05.07 11:07| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Generazione Attiva (www.generazioneattiva.it) è a disposizione per la raccolta firme/referendum abrogativo.

Andrea D'Ambra


qual'è il problema, raccogliamo le firme, diffondiamo e abroghiamo. io non saprei da che parte iniziare, ma i miei 6/7 affezzionati che mi danno fiducia e votano contro le porcate quotidiane ci sono. qualcuno capace si faccia avanti. ciao a tutti

Mauro Buonasorte Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.04.07 23:45| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe. E' UNA VERGOGNA che ancora stasera il nostro caro Bruno Vespa parli della Franzoni, del delitto di Cogne, del plastico della casa, ecc. Arridatece li sordi!!!

Daniele Russo 30.04.07 23:52| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ho inviato questa lettera ai senatori che dovranno votare questa legge, chi volesse fare altrettanto non ha da copiare e spedire :

Presidenti dei Gruppi parlamentari al Senato

Gruppo Presidente
L'ULIVO Anna FINOCCHIARO finocchiaro_a@posta.senato.it

FORZA ITALIA Renato Giuseppe SCHIFANI schifani_r@posta.senato.it

ALLEANZA NAZIONALE Altero MATTEOLI matteoli_a@posta.senato.it

RIF. COMUNISTA-SINISTRA EUROPEA Giovanni RUSSO SPENA russospena_g@posta.senato.it

UDC Francesco D'ONOFRIO donofrio_f@posta.senato.it

DEM. CRIST. PER LE AUTONOMIE-PART. REPUBBLICANO ITALIANO-MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA Mauro CUTRUFO cutrufo_m@posta.senato.it Sito internet: www.maurocutrufo.it
www.lademocraziacristiana.

PER LE AUTONOMIE Oskar PETERLINI peterlini_o@posta.senato.it Sito internet: www.oskar-peterlini.info

LEGA NORD PADANIA Roberto CASTELLI castelli_r@posta.senato.it sen.robertocastelli@tin.it

INSIEME CON L'UNIONE VERDI-COMUNISTI ITALIANI Manuela PALERMI palermi_m@posta.senato.it

MISTO Aniello FORMISANO formisano_a@posta.senato.it aniformisano@tiscali.it

Egregi Senatori,

Vi inoltro questa lettera fattaci pervenire da Marco Travaglio attraverso il Blog di Beppe Grillo e discussa ampiamente nel corso della recente trasmissione RAI “Annozero”, avente per tema una legge già approvata dalla Camera dei Deputati da maggioranza e opposizione unite con 447 voti favorevoli, nessuno contrario, e sette astensioni.

Ben presto Vi troverete a dover anche Voi Senatori discutere e approvare la suddetta normativa e per tutti noi assidui frequentatori del web questo momento segnerà una tappa indelebile per il nostro percorso di Cittadini ma soprattutto nel rapporto tra noi e il mondo politico.

Comprendiamo bene il reale e pratico significato di questa legge nonostante sia descritta come una legge a tutela della privacy e sappiate anche voi che nessuna illusoria delucidazione potrà essere costruita a sostegno della suddetta.

manuela bellandi Commentatore certificato 01.05.07 21:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Copio:
"Travaglio ha pubblicato, da solo o in collaborazione con altri, una quindicina di libri, volumoni di centinaia di pagine. In più, non ha mai smesso di lavorare giorno per giorno su quotidiani o riviste, dal «Giornale» e poi alla «Voce» del grande Indro, a «Repubblica», a «l’Unità», a «Micromega»
Origine di tanta messe di frutti è il formidabile archivio che Marco Travaglio ha costruito con certosina pazienza, consultando archivi giudiziari, pagine di giornali o di libri, taccuini con resoconti di colloqui e interviste personali, su ogni argomento che tocchi in qualche misura i fatti degli ultimi decenni della vita nazionale. Basta scorrere i titoli dei suoi libri, per rendersi conto della varietà di personaggi di cui vi si parla: Cesare Romiti e gli altri protagonisti del processo Fiat (1997); tutti i coinvolti nelle inchieste della magistratura (compresi gli «impuniti») da Andreotti a Craxi, Martelli, Pomicino, Bossi, De Michelis, La Malfa, Biondi, D’Alema, eccetera eccetera; «origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi»; la vera storia di Mani pulite, da Mario Chiesa in giù o in su; i «bravi ragazzi» Previti & C. nella requisitoria di Ilda Boccassini; e poi la mafia e i suoi intrecci con la politica, e dunque «l’amico degli amici» Dell’Utri e gli «intoccabili» di Cosa nostra; e infine gli interminabili, spesso esilaranti episodi di censura televisiva, da Biagi, Santoro, Luttazzi fino a Celentano e Sabina Guzzanti…
Il prezzo di tutto questo è stato per Marco Travaglio una continua sfida con il mondo politico e mediatico di cui si occupa con tanta metodica, insaziabile curiosità. Ultimamente non sembra passare giorno che qualcuno non lo citi, lo attacchi, lo minacci di querele, o lo elogi (magari interessatamente)
Solo nella scorsa settimana hanno polemizzato con luiil vicepresidente del Csm Virginio Rognoni e il Procuratore generale dell’Antimafia Pietro Grasso;.. l’acido commento di Bertinotti, l'irritazione di D'Alema

viviana vivarelli 01.05.07 17:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi Marco e Beppe , ben vengano persone come voi .
Ogni giorno che passa resto sempre più perplesso dalla nostra classe dirigente politica ed economica , sono pochissimi quelli che si distinguono per capacità e senso morale , in un parlamento dove abbiamo eletto persone ( nostra colpa ) che approvano leggi di cui non conoscono il contenuto e gli effetti .

mirco leprotti 01.05.07 02:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Iracheni!!! Ridateci per cortesia indietro un pò di democrazia che Vi abbiamo esportato............quì ne siamo rimasti senza, se c'è la portate personalmente sarebbe anche meglio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 01.05.07 02:11| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLORA, CHE SI FA? UNA PETIZIONE, UNA MANIFESTAZIONE,QUALCOSA, FACCIAMO QUALCOSA!!!!

simone venitrin 01.05.07 04:01| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e sette astensioni (Giulietti, De Zulueta, Caldarola, Carra, Poletti, Zaccaria e un altro che non ricordo)....

e il "bravo di pietro"? il tanto osannato di pietro?
ha firmato pure lui?

meditate gente.... meditate!

giacomo zanitti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 03:53| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma qui invece di andare avanti si continua a tornare indietro?Fanno bene i giornali esteri a deriderci siamo patetici!!!Mi sono rotto di questa gente che ha il culo incollato alle loro poltrone è ora di mandarli a casa e far entrare nei palazzi gente giovane,fresca,dinamica e con meno le mani in pasta nei mezzi di informazione e in aziende quotate in borsa etc etc...
GLI ITALIANI VI STANNO URLANDO CHE AVETE ROTTO I C******I!!!!
IO VORREI CHE PER APPROVARE LEGGI DEL GENERE SICHIEDA IL PARERE ANCHE A NOI VISTO CHE VI METTIAMO NOI LI SULLE VOSTRE POLTRONE.Allora io voglio una legge che dice semplicemente che ognuno che vuole essere elettopresenti un programma concreto che la gente possa leggere e se una volta eletto debba fare qualcosa di diverso da quello scritto nel programma,debba prima sentire lanostra opinione.volgio anche io dare la fiducia al governo ogni tot. mesi non se la devono votare solo tra di loro voglio poter dire che se fai da cani il tuo lavoro ti licenzio visto che sei mio dipendente come succede in tutti i normali posti di lavoro,voi siete lavoratori?siete nostri dipendenti?certo i vostri stipendi li paghiamo noi allora se lavorate di merda vi voglio poter licenziare in tronco.ciao a tutti

Il paf Commentatore certificato 30.04.07 23:50| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Come ho scritto in un vecchio post, dobbiamo unirci tutti e manifestare il nostro sdegno sotto le due camere del parlamento. Dovremo essere tanti, ma proprio tanti (MILIONI). Il giorno deve essere uno di quelli in cui saranno presenti tutti i parlamentari. Per esempio quando decidono senza che nessuno sappia niente, di "rivedere" le loro "indennità". MANIFESTARE E CARICARE, MANIFESTARE E CARICARE, MANIFESTARE E CARICARE, MANIFESTARE E CARICARE.....
CARI COMPAGNI DI DISAVVENTURA DI QUESTO NOSTRO paese
IO NE HO LE PALLE PIENE E MI FERMO QUI...

roberto orlando 30.04.07 23:32| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho scritto questa lettera a Di Pietro

Sig. Di Pietro

Noi come "cittadini qualunque" cercando disperatamente una via d'uscita, e pur non avendo fiducia in nessun politico, scrivevamo di tanto in tanto a lei, perchè ci faceva una bella impressione andando anche a toccare parole importanti come "VALORE".
Ma dopo l'ultima vicenda sulla pseudolegge della privacy di cui lei ha deciso di sostenere e di votare, ci rendiamo conto di non aver sbagliato nel non votarla e ne siamo orgogliosi perchè la nostra intelligenza non è stata scalfita. Lei, avendo dato il consenso ad una legge che di "valore" non ne ha, se non quella di salvaguardare gli "inciuci" di voi politicanti, abbiamo deciso come "cittadini qualunque" di non seguirla più. Delusi delle sue posizioni a riguardo, sosteniamo che lei, nonostante il buon animo che dimostra in televisione, non ci appare più come una persona che si distingue e tantomeno come una persona che ci possa rappresentare.
I valori sono altri non quelli da lei intrapresi, crediamo pertanto che utilizzare parole così profonde per l'individuo con lo scopo di ottenere i propri interessi, sia altamente scorretto ed immorale per noi cittadini onesti che fatichiamo tutti i giorni per mantenere le nostre famiglie ormai arrivate in una condizione insostenibile.

Addio
Noi cittadini qualunque.

Cosi se prima avevo dei dubbi con l'ultimo samurai da 4 soldi ora me li sono tolti del tutto.


Quando sono tutti daccordo e per infilarlo nel c..o al povero cittadino,ma io dico... invece di fare leggi più importanti o al massimo per evitare che questi scandali accadano,pensano piuttosto a come nasconderli questa è davvero la più grossa vigliaccata che potessero fare!

FABIO C. Commentatore certificato 01.05.07 04:22| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

BASTA CON I PARTITI AZIENDA

Basta con i partiti azienda, che considerano le elezioni un business, il consenso "quota di mercato", e che operano non al servizio dei cittadini ma per spremergli soldi attraverso tv, banche, coop e affari sporchi.

Basta con i partiti azienda, con Prodi che raccoglie gli assegni degli imprenditori e svende aziende nazionali, con D'Alema che regge le fila dei salotti dell'alta finanza, o con Berlusconi che porta alta la bandiera della Mafia in italia.

Basta con i partiti azienda che guardano solo alla bottom line alla fine dell'anno, ai libri contabili segreti con i milioni di euro raccolti in campagna elettorale dagli imprenditori taglieggiati.

Basta con i partiti azienda che comprano e vendono i voti della gente come fossero merci, basta con le leggi fatte per mantenere i privilegi degli ordini professionali ormai fuori tempo e decaduti come i Notai, vampiri dell'economia!

Basta con le amministrazioni pubbliche come Bassolino che assumono 9000 dipendenti alla regione anche se ne servono 1500 solo per ottenere voti clientelari alle elezioni e rubando i soldi delle tasse di chi lavora veramente.

Basta con i fiumi di soldi pubblici che finiscono all'estero dopo essere stati usati per appalti pubblici impossibili come la TAV, mentre la rete ferroviaria e stradale cade a pezzi e ammazza i nostri figli ogni giorno.

Basta con la corsa dei partiti al grande bottino, con le truffe elettorali, le schede in bianco trovate fuori nei cassettoni all'indomani delle elezioni, basta con le schede già segnate, con i conteggi di voti fasulli, con la sanità pubblica che funziona solo su raccomandazione.

Basta con questa politica della truffa, delle spiate via Telecom e del palcoscenico dei ricatti ai politici dei giornalisti.

Per dire basta a tutto questo bisogna smettere di votare le FACCE, e votare direttamente le LEGGI.

www.internetcrazia.com

www.democraticidiretti.org

www.democrazia-elettronica.it

Francesco Simi 01.05.07 02:20| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

questi buffoni di sinistra sono d'accordo con tutte le porcate di quelli di destra perchè se no avrebbero fatto la legge sul conflitto d'interessi per cacciare il più losco di tutti.

comunisti e persone di sinistra :

SVEGLIATEVI!!!!

PERCHè SIETE PEGGIO DEI GIUGGIOLONI MALE INFORMATI DI DESTRA!!!!!

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 01.05.07 00:44| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO QUALCOSA PRATICAMENTE....RIUNIAMOCI IN MILIONI E OCCUPIAMO MONTECITORIO..COSI' CI DOVRANNO ASCOLTARE..

anselmo califano 01.05.07 12:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi ineffabili personaggi stanno accentuando
il fossato tra noi e loro.
Ma perchè dobbiamo farci rappresentare, da
individui, che non hanno niente a che vedere
con noi?

fabio ferri 01.05.07 06:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Signori dello Staf.
Il permettere a degli Idioti di offendere non mi scandalizza, se amate farlo sono affari vostri, ma l'impedire di postare adeguate risposte a chi ha giustamente il diritto di replica su una offesa ,non rende voi migliori di quelli che alla fine bannate, grazie e buona notte
Francesco

p.s.
Penso che accadrà anche per me che divenga, NON più piacevole restare con voi in questo blog. Salutatemi beppe, sempre che lo vediate.

f.marletta 01.05.07 03:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Presto cercherano di censurare anche internet...più il popolo è ignorante più chi lo governa potrà gestirlo ,fargli credere e fargli fare ciò che vuole...ma come si fa ancora a votare pensando che questo stavolta cambi tutto se coloro che votiamo inquinano le città con milioni di manifesti elettorali? I governi mirano ad avere un popolo ignorante perchè l'ignoranza nuoce gravamente alla vita, ma fa bene al potere!

Riccardo Nuti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.04.07 23:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Incredibile, non credo alle mie orecchie!
Ma siamo come in Cina e Cuba?
Ma cosa ce ne facciamo di uno come Mastella?
A lavorare nei campi!

Loris Luise (lluise) Commentatore certificato 01.05.07 14:34| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

pus che fuoriesce ovunque, particolarmente in Italia, misto a merda. Siamo quelli messi peggio in Europa che io sappia. Per chi è cresciuto a film con lieto fine adesso c'è un ombrello gigante, caro Altan. Comletamente sfiduciata sull'operato umano, di qualunque essere umano(a volte non mi fido di me stessa) mi sento come se avessi un paio di brache che cascano da tutte le parti..da che parte cominciare? le solite manifestazioni? C'era una cosa che Gaber definiva partecipazione"..la gente si aggregava,discuteva.. anche solo mandarsi affanculo e poi DEMOCRATICAMENTE ricominciava. Adesso di Politica sull'autobus,sulla panchina..nn si parla più se nn per insultarsi..perchè?
Perchè è diventato TABU. Siamo passati dall'immoralità&carità pelosa di 1^ repubblica alla AMORALITà&CINISMO completamente depilati.
In giro ci sono goffe categorie: Irriducibile vecchietta leghista con permanente a nido di rondine e tacchi alti. Pretende il posto a sedere da onesta badante nera seduta su 98 chili di culo con 4 borse della spesa.
Poi c'è sempre il tipo/tendenza che si sente ganzo..uno sfigato che urla al telefonino,usa parole inglesi e NON SA l'inglese. Rutta convinto il suo BUONAGIORNATA.. e ti deprime quasi fino al pianto. Oltre la cravatta ha brutti calzini o tanta forfora sulle spalle. Vive in un mondo parallelo e se gli dici che non va così bene la giornata dice che è colpa tua: non hai abbastanza grinta..CATTIVERIA! Si.. adesso la cattiveria è un pregio. Chissà perchè i ragazzini picchiano e filmano gli handicappati. E anche volendo aggregarsi..non ho voglia di prender treni per far la solita marcia su Roma.Invece: in ogni città, alla stessa ora, stesso evento, possibilmente sobrio e potente. No trombette,nè tipi su trampoli..bandiere..basta. SOBRIETA' una immane silente determinazione, non c'è bisogno di gridare, applaudire ai funerali (????)a differenza dei dipendenti NOI siamo persone serie. Una oceanica calma..apparente.

anna r. Commentatore certificato 01.05.07 02:52| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

E' molto semplice ciò che faremo se la legge passa al Senato, pubblichiamo tutti, contemporaneamente una qualche notizia vietata, che Travaglio ce la fornisca.
Ormai moltissime persone posseggono un blog, e chi non ce l'ha ne può creare uno gratuito in ogni momento su google, wordpress, msn, o su un qualche server del cavolo in un posto sperduto... prendiamo una notizia vietata e facciamola girare milioni di volte, e poi diciamo loro:
e ora arrestateci tutti.

Giacomo Dorigo Commentatore certificato 01.05.07 00:37| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Grillo......?


e allora?


Francesco
-------


Basta con tutti questi maestri e maestrini, possibile che dobbiamo sempre avere un tutore e che non si possa decidere da soli su cosa, come, di e su chi pensare e/o fare. Informare va bene ma aspettarsi che ALTRI facciano il lavoro nostro FACENDOCI, PIU' O MENO ANCORA INDOTTRINARE, NON SE NE PUO' PIU'. credo sia da schiocchi, a dir poco? Secondo me:

Mio buon Travaglio; una CONSIDERAZIONE aperta: adesso che mi sto adeguando ad ad apprezzarti, perchè in fondo fra i tanti peggio, non sei il peggio. Tu che fai? Sempre secondo me:

Troppe similitudini, troppa enfasi Travaglio, non hai ancora imparato, vedo, a non essere fazioso e arrivare tu alle conclusioni? Chi o cosa ti fa credere che qui siano tutti imbecilli?
Ignoranti può essere anzi, Io sono il primo. Ti ringrazio, infatti, dell'informazione di cui ti rendo merito; però dovresti risparmiarci le tue conclusioni, ti fanno torto, dai l’impressione che il tuo scopo non è solo informare ma che anche tu vuoi farti il tuo spazio a danno di altri, a torto o ragione. Ti mostri ripetitivo e monotono divenendo sempre meno originale. Racconta come sai fare i fatti, lascia a noi le conclusioni. Secondo me ci guadagneresti in credibilità personale e professionalità, oltre a dare a noi, tuoi estimatori, la possibilità di operare una intelligente riflessione. INSISTENDO NEL TUO FARE RAFFRONTI E ILLAZIONI, fai offesa alla NOSTRA capacità di saperci districare in proprio, discernendo dal vero e il falso, per farci una nostra opinione, cos’è non ci ritieni all’altezza? Non credi? Ciao

francesco


f.marletta 01.05.07 02:08 |

f.marletta 01.05.07 15:11| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

...non voglio fare il moralista anche se di fatto lo sto per fare: ma perchè in questo blog, come nella vita ci diamo adosso tra di noi, probabilmente perchè siamo incazzati, spesso sprigioniamo odio gratuito in tutte le direzioni, cerchiamo nei limiti del possibile di rispettarci almeno in un ca.xo di forum, ormai non si tratta più di difendere uno schieramento politico, inutile quindi farci la guerra tra "poveri", spremiamoci le nostre menti come se fossero dei limoni per trovare una soluzione definitifa, magari la più intelligente...

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 01.05.07 03:41| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Signori,

qui si rischia di passare per c.....ni tutti.
Manifestare , si ma non credo faccia cambiare opinione a quei farabutti, e poi sui giornali di partito e sui telegiornali sempre di partito, il giorno dopo lo fanno passare per un gruppo d-imbecilli che non hanno un c...o da fare, che non rispettano la privacy, che non hanno fidecia nei magistrati e chissà quanta altre porcate.
Il cammino a seguire è senza dubbio quello del referendum, e già che ci siamo la raccolta firme si può fare anche per altre cose, togliere i finanziamenti agli inceneritori, per i pacs, numero di parlamentari, per rendere libera la RAI dai partiti e altre cento cose che se non le cambiamo noi, campa cavallo.
COmunque, questa è una mia opinione, se qualcuno ha delle idee migliori per ottenere gli stessi risultati, ben venga.
Ciao a tutti.

Alessandro Franzini 01.05.07 02:56| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

pensando:
..ma caxxo ma su 900parlamentari ci fosse 1, ma dico 1 che si senta parte del popolo e che tiri fuori tutto quello che c'è da gridare mandandoli tutti a fare in cul.
perche non succede?
perchè una volta dentro è come fare 13 al totocalcio, sono dei privilegiati e se ne fregano..
.....queste "zoccole" dovrebbero essere pagati a meriti, hai fatto bene? 100euro di premio;
non hai fatto ciò che hai promesso? -100euro
al decime errore espulso a vita dal parlamento e senza pensione.

Ma scherziamo, il politico deve essere un rappresentante, deve avere una vocazione e non deve essere un'opportunità per diventare ricchi...

ma qui c'è proprio da modificare la costituzione e metterlo per iscritto...

scusate l'incazzatura ma essendo un cittadino qualunque....

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 01.05.07 02:39| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM SUBITO!!!!!!!!!!!!

Contro quest alegge truffa e censoria, organizzare subito un araccolta di firme per indire IMMEDIATAMENTE un REFERENDUM!

Acquistare anche pagine di quotidiani per denunciare questa ennesima porcata.

Ragazzi dei MeetUp, organizzate banchetti per raccogliere le firme, questo potrebbe essere il battesimo del fuoco.

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 02:29| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GRANDE SEGRETO

La Democrazia Rappresentantiva, vedete, non serve più da tempo, ma ce lo vogliono nascondere.

Ci dicono che votare un rappresentante è fondamentale, perchè lui sa meglio di noi cosa è giusto fare. Ma poi loro non decidono nulla, decidono tutti i segretari di partito ed i salotti finanziari che hanno pagato le loro campagne elettorali.

Ci dicono che noi siamo ignoranti, mentre loro hanno cultura. Ma poi scopriamo che molti di loro non sono neanche laureati, che votano su questioni di medicina, sanità o ingegneria edile quando sono laureati in lettere, o che le leggi se le fanno scrivere da qualcun altro.

Ci dicono che faranno i nostri interessi, mentre sistematicamente votano per leggi opposte a quelle che i loro elettori gli avevano chiesto, con la scusa che altrimenti il governo cade. Ma allora che li abbiamo votati a fare?

Ma soprattutto tengono segreto il fatto che le tecnologie hanno superato quei limiti che non consentivano anni fa ai cittadini di esprimere il loro voto sulle leggi con un semplice click in pochi istanti, da un cellulare o da un pc.

Perché lo tengono segreto? Che cosa hanno paura che scopriremmo?

RISPOSTA: CHE NON ABBIAMO PIU' BISOGNO DI QUESTI POLITICI A FARE DA INTERMEDIARI. NOI TUTTI POSSIAMO PARTECIPARE AL VOTO PARLAMENTARE, come un tempo avveniva ad Atene.

La Democrazia Diretta, l'unica vera DEMOCRAZIA, dove si votano le LEGGI non le FACCE, è possibile OGGI, non fra mille anni!

Il popolo deve riprendere le redini del potere semplicemente perchè può. Non c'è più bisogno della farsa del delegare.

TUTTI I CITTADINI HANNO IL DIRITTO COSTITUZIONALE DI VOTARE SULLE LEGGI CHE PASSANO IN PARLAMENTO, come avveniva 2500 anni fa in Atene!

In italia le idee di Democrazia Diretta hanno fatto nascere già 3 partiti indipendenti che votano in parlamento secondo quanto indichiamo noi cittadini via internet:

www.internetcrazia.com

www.democraticidiretti.org

www.democrazia-elettronica.it

Francesco Simi 01.05.07 02:14| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti in piazza per bloccare la legge e chiedere LE DIMISSIONI DI MASTELLA. Non è possibile che il ministero della giustizia sia assegnato ad individui con la fedina penalere lorda sudicia, e si viene disconosciuti come avvocati magari per avere scaricato qualcosa da internet. Propongo di fare pressione al governo affinché LICENZI MASTELLA. Non lo hai mai voluto nessuno, il suo partito è meno del 10%, perché dargli addirittura un ministero?. Altro che abrogazione della legge, io voglio l'abrogazione di MASTELLAAAAAAA, a costo di dovere fare sit-in permamente di fronte al parlamento.

Giuseppe Cotugno 01.05.07 01:59| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Questi delinquenti, hanno rotto...Bisognerebbe farli saltare in aria...Non rappresentano più l'Italia quindi è doveroso fargli pagare il conto!!!!!!!!!!

Massimiliano Stefani 01.05.07 00:54| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

VI RENDETE CONTO!?!!!!

In Italia c´é gente che marcisce in galera, senza essere stata processata!

(Scaramella, ad esempio!)

Gente pluricondannata finisce in Parlamento!!

L´economia é allo sfascio.

E tra un po´ non si potranno piú pubblicare nemmeno le notizie!!

MA VOI SIETE TRANQUILLI????????

Stefano Accalai 01.05.07 00:37| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Si ho seguito questa cosa l'altra sera da Santoro proprio mentre ne parlava Marco.
Che dire..stanno cercando d'oscurare il pensiero libero di coloro che ci mettono la faccia, nome e cognome per scegliere di vivere da uomi liberi.
E' un paradosso di questi tempi si sà..l'ennesimo incantesimo. Vogliono ridurre la società come quella di Orwell in "1984" o come il mondo simulato dalle macchine di Matrix.
Marco, Beppe, io sono con voi !

Daniele Fedele 30.04.07 23:23| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci trattano come un branco di pecore o di mucche da mungere, ogni tanto ci fanno credere che quelli di destra sono contro quelli di sinistra e viceversa, ma in fondo sono solo qualche migliaio di stronzi contro il popolo italiano.

Paolo Zanni Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 19:50| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

non ci hanno privati dell'istituto di democrazia diretta piu importante che abbiamo.Il referendum

alberto b. 01.05.07 14:59

Abbi fiducia , vedrai che si occuperanno anche di quello...scheda nulla , che vi costa , famolo sto tentativo no?

Cristiano Pino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 15:17| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Maledetti bast....di, figli di quella buona donna che disgraziatamente vi ha messo al mondo. Nn ne posso più di questa politica corrotta, di questa figura di intoccabili che ci prende per il cu.o facendoci credere che sono il volto della democrazia. Raccogliamo firme, facciamo girare la notizia, é ora che la gente si incazzi veramente e faccia sentire la propria voce. Diamoci da fare, io dalla mia per ora farò girare questo post, ma serve qualcosa di più concreto che faccia tremare il mondo politico.RESET

Leonardo D. Commentatore certificato 01.05.07 02:09| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

dobbiamo protestare. non possiamo stare fermi ed aspettare che questa "porcata" venga approvata. Dobbiamo difenderci, dobbiamo far capire che il popolo ha ancora voce in capitolo. Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Angelo Rizzo 01.05.07 02:07| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

________UN SONDAGGIO SUL MIO SITO _____________

Credi che almeno un politico ti rappresenti?
SI
NO

RISULTATO IN TEMPO REALE

SI - 114 Voti (17% del totale)


NO - 550 Voti (83% del totale)


Questo sondaggio ha registrato 664 voti validi!

COSA STIAMO ASPETTANDO...

.

.

CHE SIA TROPPO TARDI.

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 01.05.07 02:04| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Con questa legge muore anche la libertà di stampa.

L'informazione oggi è politica e sopratutto vendita, strategia di mercato.
I veri giornalisti, quelli che raccontano in modo obbiettivo solo ciò che vedono a prescindere dal partito, si contano ormai, sulle dita di una mano. Gli altri, trammite le notizie fanno solo lotta politica di partito, ed è proprio questa la ragione per arrivare ad introdurre una legge del genere, legge, che non ha nulla a che fare con la privacy. Ma serviva una scusa per fare in qualche modo...
Leggi a inganno, ecco cosa propongono e in che modo agiscono..
In tutto questo chi ci rimette?
Sempre noi ovvio.. Noi lettori insieme a quei pochi giornalisti, i quali l'unica "colpa" che hanno è quella di essere stati onesti nel raccontarci i fatti per quelli che erano.
...Da domani i fatti si dovranno intuire. Oppure c'è li racconteremo con il telefono senza filo, ci racconteremo le notizie sussurandocele, come fanno i MAFIOSI! La mafia in parlamento giustamente, vuole mantenere quelle gestestualità e quelle modalità che l'hanno da sempre contraddistinta.. VERGOGNA!


LUTTO NAZIONALE

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=122

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 01.05.07 00:01| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

allora io propongo una cosa...creiamo o qui o su un forum gratis(http://tutticontroleganord.forumfree.net/) creato da me un modo per riunirci tutti quanti...dovete far venire tutta la gente che conoscete decidiamo una data...chi se ne importa di sindacati che leccano il culo al governo chi se ne importa di nulla...dobbiamo fargli capire che non sono loro che governano ma è il POPOLO ....allora che ne pensate???attendo risposte



Io non ho pretese...22'000 euri al mese:
***********************************

Vorrei dire due parole sulla lettera di Travaglio che denuncia una delle tante porcate dei nostri "dipendenti", e più precisamente questa legge bavaglio che impedisce ai media di fare il proprio lavoro e cioè...di informare.

Premetto che anche io sono contrario alla fuga di notizie dalle procure, ma a tutto c'è un limite.

La legge in questione è veramente vessatoria verso i giornalisti che non possono più fare il proprio mestiere. E questo non è giusto.
In qualche maniera il cittadino dovrà pure essere informato, o no ?

Non avete notato anche voi che certi politici scaldano la sedia per buona parte dell'anno, mentre sfornano leggi a ripetizione solamente quando si tratta di parare il proprio deretano ?
Mi viene in mente la legge sulle intercettazioni telefoniche.
Leggi ad personam ???

Berlusconi ha fatto scuola, sarò qualunquista ma la mia impressione è che sti politicanti sono tutti uguali.
Naturalmente è un mio sospetto, ma lo diceva anche Andreotti che a pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina !!!

A me personalmente questi politici che si pappano 22'000.-- eur(i) al mese non li reggo.
Trovo che sia scandaloso che abbiano lo stipiendio più alto del mondo, a fronte della loro mediocrità.
In Europa mediamente i politici guadagnano la metà, e non sono così ignoranti.
Basta vedere un filmato delle iene per capire quanti somari stanno in parlamento.
Spesso figli di...
Per loro:

Il Darfur ?...un supermercato !!!

Io li prenderei tutti a pomodorate.

Ma non con i Sanmarzano mi raccomando, che sono ottimi per la conserva.

22'000 euri al mese !!!!! Tsè !


R. Leo 01.05.07 19:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Insomma una sentenza è stata comprata, dei giudizi sono stati corrotti, i fatti sono stati provati, i giudici sono stati condannati, chi passò la mazzetta pure (si fa per dire), c'è stata persino la decadenza di Previti dai pubbli uffici (ora basta un paio di secoli e poi il Parlamento di centrosinistra magari ce la fa anche a espellere il povero Previti, ma con calma, come si fa con la monnezza napoletana ecch'è tutta 'sta prescia?!)
I soldi erano di B, l'avvocato Previti era l'avvocato di B, la sentenza comprata ha favorito. B si è cuccato la Mondadori.
Ma per i giudici non si sa chi è il mandante!
Come si fa aprovare che la somma che B ha dato a Previti è la stessa che Previti ha dato a x? Non è mica facile! I giudici sono precisi, ps, volevo dire le toghe rosse, rosse di vergogna forse

Ma Berlusconi, cerca di essere più preciso! Ogni volta che paghi una mazzetta, dalla in contanti, su bigliettoni da 500 Euro e su ogni bigliettone scrivi una dichiarazione autografata e firmata "con le impronte digitali" che quei soldi vengono espressamente da te. Ma cos'è questa confusione!? Soldi che vengono, soldi che vanno.. e per fortuna che i tuoi cloni sono dei bamba che qualunque fesseria dice sempre ti credono
E falle queste firme sulle mazzette! che magari uno pensa che da solo non c'eri arrivato e che è stato un omaggio di Fede o Provenzano perché ti piace tanto leggere e volevi la Mondadori per avere i libri di D'Alema freschi freschi di stampa o anche in bozza così gli facevi le correzioni!

viviana vivarelli 01.05.07 18:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Pourqui une femme ne votes pas pour Segoléne Royal?

lorenzo.ordinelli@virgilio.it 01.05.07 18:12

Pourquoi nous avons une cozz schifos come la Rosy Bindì et le francais tengono una figon imperial comme la Segolene?
Cest necessaire immediatament que nous italiens
facciam une scambio'.

Rino Gifoli Commentatore certificato 01.05.07 18:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Copio:

"Benché scriva sull'Unità, Travaglio non è amato dai Ds, a cui ha dedicato l’ultimo libro, scritto in collaborazione con Gomez e prefazione di Giorgio Bocca: «Inciucio» Tema esplicitamente dichiarato in copertina, «come la sx ha salvato B. La grande abbuffata Rai e le nuove censure di regime, da Molière al caso Celentano. L’attacco all’"Unità" e l’assalto al "Corriere"»
La denuncia di Travaglio è spietata e come sempre basata su precise citazioni, con una documentazione formidabile, che arriva al top con una dichiarazione dell’attuale capogruppo DS alla Camera Violante, che ammise in aula l’esistenza di un accordo del '94 con B, con la promessa di «non toccargli quello che ha di più caro: le televisioni»
La parola «inciucio» fu usata per la 1° volta in campo politico da D’Alema in un’intervista con Repubblica del 28 ottobre 1995. «Poi», scrive Travaglio, «tentò di farlo. Con il governissimo Maccanico e poi con la Bicamerale»: O forse con l’"accordo" di cui abbiamo fatto cenno prima
Osserva G. Bocca: libro: «Si intende per inciucio la perenne tentazione italiana all’unanimismo, al far mucchio, al camuffare l’adesione alla maggioranza come una opposizione. Con B al potere questa tentazione si è manifestata in modo irresistibile e impudico: gli oppositori di B, la sx, hanno cercato di aiutarlo, di imitarlo, di giustificarlo»
C'è la storia della RAI, Petruccioli..Meocci. Mediaset che era in bancarotta nel 93 e con la legge Gasparri rirpendeva tutto e di più..

La parola «inciucio» fu usata per la prima volta in campo politico da Massimo D’Alema in un’intervista con «Repubblica» del 28 ottobre 1995. «Poi», scrive Travaglio nell’introduzione, «tentò di farlo. Con il governissimo Maccanico e poi con la Bicamerale»: O forse con l’"accordo" di cui abbiamo fatto cenno prima.

viviana vivarelli 01.05.07 17:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Bolli

.. ti auguro di arrivare a 87 anni con la lucidità di Enzo Biagi e con tanta storia alle spalle da poter raccontare ai tuoi nipotini.

Tu hai già un'idea di quello che racconterai ai tuoi?..


http://it.wikipedia.org/wiki/Enzo_Biagi#Biografia

Paola Bassi Commentatore certificato 01.05.07 16:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi crede che sia giunto il momento di stimolare l'on. Antonio Di Pietro ad opporsi a questa legge, ritengo opportuno che lo comunichi in modo diretto.

dipietro@antoniodipietro.it
segreteria@italiadeivalori.it

manuela bellandi Commentatore certificato 01.05.07 02:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

VIETATO PUBBLICARE... IN ITALIA

E se il materiale viene pubblicato su un sito internet all´estero?

Che faranno?
Metteranno i filtri a Internet, per censurare l´informazione??

Tra un po´ leggeremo che per garantire i diritti chiuderanno le frontiere.

(Giá i capitali stranieri non possono entrare. Tra un po´ saranno i cittadini italiani a non poter piú uscire.)

Renato Paretti 01.05.07 00:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ho letto questa sconvolgente notizia sul sito di Travaglio.Non esiste!!!!Destra o sinistra, questo io penso sia molto grave.Non c´è più filtro, leggi da dittatura!!!!Reagire penso sia un dovere!
I giornalisti sono i primi che devono protestare,non è più un lavoro ma servilismo!

nicola barbato 01.05.07 00:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Grande Travaglio. Se c'è da firmare io ti sosterrò in qualunque momento. (Beppe apri uno spazio per la raccolta. E' importante!)
Se pubblicherai lo stesso qualcuno di questi atti diventerai il mio eroe.
E' ormai uno scontro, una guerra aperta, che questa massa di ingordi con il verme tenua hanno dichiarato contro tutto ciò che è del popolo e per il popolo: conoscenza, cultura, educazione civica, giustizia, libertà di espressione.
Perchè queste cose sono la vera minaccia per i loro privilegi. Loro vogliono diffondere invece l'ignoranza, impedire la circolazione delle notizie vere, infondere il timore delle istituzioni, la sfiducia nella giustizia, zittire chi parla troppo. Vogliono diffondere ciò che un siciliano come me, subisce da secoli: OMERTA'!

Drugo Lebowski Commentatore certificato 01.05.07 00:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Tutti in piazza per bloccare la legge e chiedere LE DIMISSIONI DI MASTELLA. Non è possibile che il ministero della giustizia sia assegnato ad individui con la fedina penalere lorda sudicia, e si viene disconosciuti come avvocati magari per avere scaricato qualcosa da internet. Propongo di fare pressione al governo affinché LICENZI MASTELLA. Non lo hai mai voluto nessuno, il suo partito è meno del 10%, perché dargli addirittura un ministero?. Altro che abrogazione della legge, io voglio l'abrogazione di MASTELLAAAAAAA, a costo di dovere fare sit-in permamente di fronte al parlamento.

Giuseppe Cotugno 01.05.07 02:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Un lavoratore tedesco guadagna il doppio di quello italiano. I parlamentari italiani guadagnano tre volte più di quelli tedeschi.
E ANCORA RUBANO, E NON GLI BASTA MAI A QUESTI AVIDI, INGORDI, E VOGLIONO PURE RUBARE IN SEGRETO, PER STARE PIU' TRANQUILLI VIGLIACCHI!
..MA STATE PUR CERTI CHE VE LA STRAPPEREMO QUESTA SERENITA' PRIMA O POI... BALORDI!



Ah, ma allora gli ombrelli non finiscono solo negli occhi!

Davide Ricci (indy) Commentatore certificato 01.05.07 00:05| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

In realtá la legge come al solito parte da un contenuto positivo (proteggere da attacchi giudiziari e giornalistici basati su false prove e testimoni), ma la sua generalizzazione produrrebbe la piú totale ignoranza del popolo votante sui comportamenti degli eletti.
Affinché la norma mantenga il lato positivo e non quelli negativi dovrebbe essere associata a una durata dei processi non superiore ai pochi mesi. Cosa che i nostri politici si guardano bene dal garantire. Insomma una vergogna, l'ennesima vergogna. Comincio a sospettare che la democrazia rappresentativa non é piú la forma di governo migliore, almeno in Italia, dove i rappresentanti pensano solo ai loro sporchi interessi. Forse l'unica salvezza é una democrazia diretta basata nell'accesso universale. Speriamo di farcela.

umberto casiraghi 30.04.07 23:49| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

un ottima idea,cosi nessuno potra piu sapere i truschini dei "otenti"noi avevamo già una libertà di stampa limitata,cn questa legge dove andremo a finire?dietro la cina!

Francesco DePaola 30.04.07 23:31| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove e' la lista delle firme!!!! a me la lista firmo tutto!!!! maledetti politici di merda!

Daniele Catanzaro 01.05.07 23:25| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sono un precario al callcenter, oggi si lavora.
Gli interinali fanno il lavoro sporco mentre i dipendenti sono in ferie.

Il contratto di un mese scade il 31 maggio, poi forse a casa, forse altri pochi mesi di agonia a 5 € l'ora senza pensione.
Si saprà l'ultimo giorno come al solito.

Inoltre ti fanno fare 5 ore al giorno così non puoi nemmeno trovarti un altro part time SE NON IN NERO!!!

Approfitto dei 15 minuti di pausa per scrivere sul blog.
W il primo maggio!

Skifo e paura

sergio palizzano 01.05.07 10:50| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Le leggi porcata si stanno intensificando in quantità e qualità. Che non sia un segnale d'inversione di tendenza?

Fausto Piazza 30.04.07 23:26| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Travaglio, come al solito hai ragione. Vedo che sei anche preparato giuridicamente. Ma allora-riguardo ai "tempi biblici" della giustizia, come li chiami tu- lo sai bene che basta un certificato medico, magari mandato via fax, per farmi saltare un processo! Gli mando la visita fiscale? Prima di trovare un medico disponibile, la prognosi già è scaduta...parlate bene voi giornalisti, ma le smaronature se le beccano, per uno stipendio non elevato rispetto alle vostre laure prebende, proprio i magistrati... o pensi che ci divertiamo a perdere tempo?

Roberto Cappitelli 04.05.07 00:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tante sono le schifezze e le porcate fatte dai nostri cari "dipendenti" che siamo stati abituati a sentire, si potrebbero spendere un milione di parole a riguardo ma mi limito solamente a ringraziare
BEPPE e TRAVAGLIO(e chi come loro) che con la loro professionalità e correttezza ci informano dei fatti, fortunatamente non a cose fatte.

P.S. ma questi nostri "dipendenti" non si possono licenziare? ma i contratti a progetto e poi tutti a casetta esistono solo per noi "che al potere ce li mettiamo?"

Stefano Borghi 03.05.07 16:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che non passi in Senato ! fatto skifo

manuel cesena 02.05.07 23:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

A ogni nuova mossa dei nostri dipendenti, che ormai non si prendono più nemmeno la briga di spiegare le motivazioni che li spingono a legiferare, in tanti sentiamo sempre più scricchiolare il pavimento della democrazia sotto i piedi.

La terza carica dello Stato afferma che il referendum sulla legge elettorale è un male per la democrazia (e taccio per pietà sul maldestro tentativo postumo di rettifica). I suoi fedelissimi minacciano fisicamente i promotori della raccolta firme

Leggi liberticide come questa passano con percentuali bulgare. Giornalisti-deputati come Giulietti e la De Zulueta azzardano solo una timida astensione

Nessun media alza la testa (o raddrizza la schiena come raccomandava Ciampi) rivendicando il diritto alla libertà di stampa

Nessun giornalista degno di questo nome si è affiancato a Travaglio nella sua battaglia. Sul diritto/dovere professionale ad informare prevale evidentemente la fedeltà al diktat dell'editore di turno (pochi e troppo coinvolti con il potere politico di ogni colore)

La magistratura ovviamente tace. Già sufficientemente presa di mira e costretta a subire "ministri" uno più incompetente dell'altro, non le spetta di lanciare per prima l'allarme anche su questo nuovo ennesimo scandalo. In uno stato di diritto una stampa libera di informare i cittadini non dovrebbe pregiudicare nè le indagini nè il lavoro della giustizia; anzi dovrebbe rappresentare un ulteriore stimolo ad esercitare il proprio potere con correttezza ed equità.
E non parlo di Vespa che parla di Cogne, tanto per intenderci...

Si avverte un clima di tensione, di omertoso silenzio. La politica tace al popolo perchè troppo impegnata a scambiarsi favori sotterranei, a contrattare sul megainciucio che sarà la legge elettorale.
La gente gli fa paura, quindi meno sa e meno può capire.

Vogliamo stare al loro gioco e continuare a non voler capire o proviamo a reagire?

Con una MEGAMANIFESTAZIONE DI CITTADINI PORTAOMBRELLI sponsorizzata dal blog?

Cristina M. Commentatore certificato 02.05.07 13:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON VOTATE PIU' A NESSUNO!!
NON CREDETE PIU' A NESSUNO!!
DESTRA E SINISTRA SONO LE FACCE DI UNA STESSA MEDAGLIA!! NON DOBBIAMO SCEGLIERE UNA DELLE DUE FACCE....DOBBIAMO PROPRIO CAMBIARE MEDAGLIA!!

Pasquale Fadda Commentatore certificato 02.05.07 12:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Non c'è nessun modo per evitare tutto questo?!??
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

Non ne possiamo più di questa gente. Continuo a sostenere un bel RESET...di quelli seri!

Chiara Gandolfi 02.05.07 12:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

V E R G O G N A !

==========================
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!
"Meglio un Comico al parlamento che un Parlamento di comici"

Vincenzo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 08:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

"ANSA -
LIBERTA' DI STAMPA, NETTO ARRETRAMENTO NEL 2006
WASHINGTON - La libertà di stampa ha conosciuto un netto arretramento nel mondo durante il 2006, tendenza particolarmente allarmante in Asia, in America Latina e in Russia, sottolinea uno studio della Freedom House pubblicato oggi. L'organizzazione di difesa delle libertà con base a Washington si preoccupa in particolare delle restrizioni imposte ai siti internet, in Russia per esempio dove il governo ha accresciuto gli sforzi "per marginalizzare ancora di più la voce dei media indipendenti".
Cina, Vietnam, Iran, anche loro continuano a imprigionare giornalisti indipendenti e 'cyberdissidenti', aggiunge il bilancio 2006. I colpi contro i media - è scritto nel rapporto - sono inevitabilmente seguiti da colpi alle istituzioni democratiche". L'arretramento della libertà di stampa è un segno che turba profondamente per il fatto che la democrazia stessa è aggredita nelle regioni del mondo cruciali", dice Jennifer Windsor, direttrice di Freedom House.
Nel totale, su 194 paesi esaminati, 74 sono considerati come "liberi", 58 "parzialmente liberi", il che significa che solo il 18% della popolazione mondiale ha una stampa libera. Da notare il ritorno dell'Italia tra i paesi "liberi", dopo la dipartita di Silvio Berlusconi dalla guida del governo. I cinque paesi che rappresentano "il peggio del peggio", secondo lo studio, sono la Birmania, Cuba, la Libia, la Corea del Nord e il Turkmenistan.".


CAPITO?
SE FINO A IERI, LA NOSTRA "LIBERTA' DI STAMPA", RISULTAVA "POCO LIBERA", ERA COLPA DI BERLUSCONI.

DOMANDA:
OGGI, DOPO LA "LEGGE MASTELLA", IN CHE POSIZIONE CI TROVIAMO PER "LIBERTA' DI STAMPA"?

....SICURAMENTE A 90°.

VERGOGNA! POLITICI MAFIOSI!


==========================
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!
"Meglio un Comico al parlamento che un Parlamento di comici"

Vincenzo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 08:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

LEGGE MASTELLA = MAFIA POLITICA

==========================
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!
"Meglio un Comico al parlamento che un Parlamento di comici"

Vincenzo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 08:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

BASTA LAMENTARSI CON GRILLO! alzate le chiappe!

forza allora, basta chiedere aiuto ai santi patroni! Grillo e Travaglio fanno quello che devono fare, ci TENGONO SVEGLI!!

siamo tutti bravi a lamentarsi! quando qualcuno agisce tutti lo ammirano salvo poi rimbrottarlo chiedendogli perchè non fa di più!! o meglio!

l'idea che l'individuo sia privo di potere e di possibilità è FALSA! questo è il vero messaggio che Grillo ci manda. Aspettare anche l'imbeccata e l'organizzazione delle azioni è tradire quell'idea stessa.
se pensate che qualcosa debba essere detta o fatta, fatela o ditela.
MA NON ASPETTATE CHE SIA GRILLO A DIRVI DI FARLA!

GRAZIE Beppe, GRAZIE Marco

damiano rama Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 04:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

é una vergogna facciamo una petizione!firmiamo,firmiamo e firmiamo!!!


http://www.osteriadeisatiri.blogspot.com/

osteria dei satiri 02.05.07 02:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Marco e Beppe sono con voi Facciamo qualcosa

Mattia Laini Commentatore certificato 02.05.07 01:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

DDL MASTELLA
"Siamo fortemente preoccupati afferma il segretario dell'Anm Nello Rossi si è finiti con introdurre disposizioni che aggravano le procedure delle intercettazioni legittime, strumento di indagine indispensabile per l'accertamento di reati molto gravi e che preannunciano un proliferare del contenzioso in Cassazione"

Mentre in tutto il mondo si investe in tecnologie sempre più avanzate in grado di stanare narcotrafficanti,mafiosi, terroristi e riciclatori di denaro sporco,il Ministro della Giustizia chiede di ridurre drasticamente da 166 a 23 i centri d'ascolto, solo presso le Corti d'Appello,con gravi disagi per le Procure di tutta Italia, già alle prese con carenze di personale,mezzi e persino di scorte per i magistrati anti-mafia;e di sottoporre al vaglio delle Corte dei Conti, per eventuali responsabilità contabili,le spese per le intercettazioni, che in totale in Italia costano 4 euro a cittadino(e vengono poi fatte pagare agli imputati condannati!

Si deve risparmiare sulla sicurezza dei cittadini in un Paese che ha quattro regioni controllate manu militari dalla criminalità organizzata in continua espansione territoriale e verticale?

Quelle mafie s.p.a che oltre alle tradizionali attività taglieggio dei commercianti sfruttamento della prostituzione, traffico internazionale di stupefacenti, rifiuti, armi, organi ed esseri umani grazie ai sempre più robusti intrecci con la politica fagocitano miliardi di euro di appalti, fondi Ue convenzioni sanitarie, svaligiando le casse pubbliche senza sparare un colpo.
Mentre nelle democrazie occidentali un politico si dimette per una promessa non mantenuta o l'evasione contributiva della colf

Negli ultimi anni, anche grazie ad un decennio di lavaggio del cervello mediatico teso a linciare i magistrati scomodi e a beatificare i corrotti,i politici italiani non solo non eliminano, ma non prendono nemmeno più le distanze da amici di mafiosi e condannati

www.centomovimenti.com
Stefano Santachiara

Monique Arletti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 00:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Stamattina alcune centinaia di calabresi hanno preso il treno per andare a festeggiare il I maggio a piazza san giovanni in roma (perché in questo verminaio di paese c'è di che festeggiare) e hanno sfasciato totalmente una mezza dozzina di carrozze. I loro genitori pagheranno i danni.

E' tutta colpa dei savoia. Nononò, è colpa degli industriali del nord. No ti sbagli, è colpa dei bifolchi della lega.

Secessione. Nord libero dal sud.

Giacomo C. Commentatore certificato 01.05.07 20:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

447 voti favorevoli... alla faccia della par-condicio...

Speriamo che una legge tanto idiota non venga applicata da nessun giudice di buonsenso, anche se penso che grandi gruppi editoriali (RCS, Mondadori,...) siano comunque disposti a sborsare qualche obolo se vogliono far sapere una certa notizia (come sulla scalata al Corriere dei furbetti) all' opinione pubblica. Il problema è che il ruolo del giornalista di inchiesta completa la sua trasformazione: da professionista a uomo-microfono, funzionante a comando editoriale, altro che precariato. Chi per sfiga è nato indipendente e non lavora stabilmente per giornali importanti ma scrive libri di inchiesta come Travaglio, avrà la mordacchia al culo assicurata!

Se poi Marco vuole scrivere "Lettere dalla mia prigione" qualche migliaio di persone disposte a comprare il suo libro (e pagargli la cauzione:) in questo narcotizzato paese si trovano sempre...

PS . e anche sui casi ancora aperti (v.topoli,int.topoli,bankopoli,calciopoli,...) magari fra qualche anno si saprà la fine del film, se ci saranno ancora le prove o qualche giornalista part-time disposto a scriverne---

Riccardo Damilano Commentatore certificato 01.05.07 20:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Cara Annamaria Farina, perchè, lei pensa che in questi anni i FATTI non siano stati distorti a favore delle OPINIONI?
Quindi, smettiamola di dire che qualcuno sia depositario della verità, se questa "verità" la manipola ad uso e consumo dei suoi interessi.

Margherita Grassi
------------------------
Bene, Margherita. Smettiamola!
Credo a poche cose, e dubito molto. Non conosco depositari della verità, e francamente non ne cerco.
Vogliamo cominciare col dire che Marco Travaglio non è un comunista, ma un uomo di destra, proveniente dalla scuola di Indro Montanelli? Un cosiddetto liberale (ce ne sono ancora?).
E vogliamo anche svelare quali sarebbero questi "suoi interessi" per i quali starebbe manipolando la verità?
Vogliamo anche parlare delle sue collusioni con la magistratura, che gli fornisce incartamenti palesemente falsi?
Margherita, ma mi faccia il piacere!
I fatti sono fatti.
Se avessimo in Italia un vero giornalismo, che li raccontasse, potremmo farci un'idea dell'insieme.
Fatti raccontati da destra, da centro e da sinistra. Fatti. Nudi, e crudi. Senza accessori, ed imbellettamenti. Soggetto, predicato e verbo. Punto.
Sogno un'informazione così.
Certo, finchè i nostri giornalisti saranno pagati da editori, che sono al tempo stesso protagonisti della politica, la vedo dura.
E non cominci con le accuse di antiberlusconismo: io ci metto dentro tutti. RAI in testa.

Di nuovo buonasera.
Annamaria

Annamaria Farina 01.05.07 20:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

X P.rrrrrrrroooooooFfffff j O e

4) io sono il P R O F E S S O R E di ANTICOGLIONAGGINE APPLICATA (in English and in ITALIAN...).

Sostanzialmente il mio compito qui è ridurre la coglionaggine dei COGLIONI qui presenti (tipo te...).

Ma Margerita Grassi m'ama o non m'ama?? 01.05.07 18:18


Secondo me invece sei solo un pirla, ma è una questione di punti di vista.
Le magagne della sinistra le ho citate più di una volta, soprattutto a certi fanatici di destra che non vogliono ammettere che Travaglio ha sputtanato anche la sinistra.
Il fatto che Berlusconi sia stato assolto e non prescritto (finalmente, era ora!) NON SIGNIFICA che la vicenda SME non sia uno scandalo, dato che i vari Previti, Pacifico, Squillante ecc. sono stati CONDANNATI.

Ti saluto alla tua maniera:
PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!

Lorenzo Ordinelli 01.05.07 18:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Parlare male di Travaglio lo trovo ASSURDO
******************************************

AVETE VOGLIA DI SCHERZARE!!!!??? bene_bene
Questo è il posto giusto – IL BLOG DI UN COMICO

Io Travaglio lo trovo PERFETTO!

Fatemi un paio di nomi di giornalisti che vanno oltre la notizia.

Grazie!


Forrest Gump 01.05.07 17:34 | Rispondi
------------

Oltre la notizia?!!!
Quasi tutti, purtroppo.
Vanno talmente oltre da dimenticare il punto di partenza.
E' il nuovo "giornalismo". Quello d'opinione.

La scomparsa dei fatti...

Buonasera.

Annamaria Farina 01.05.07 18:04

---------------

Buona serata
Paolo

Forrest Gump Commentatore certificato 01.05.07 18:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusatemi se mi ripeto: mandiamo una mail alla presidenza del consiglio (trasparenzanormativa@governo.it) tutti quanti. Con questo testo modificabile:

"Gentile presidente del Consiglio Romano Prodi, facendo riferimento alla lettera di Marco Travaglio al blog di Beppe Grillo di cui tra parentesi invio indirizzo per vostra lettura (http://www.beppegrillo.it/2007/04/gli_ombrelli_non_finiscono_mai.html#comments):
siamo esterrefatti e sentiamo un senso di abbandono da parte di un governo cosidetto riformista ed in generale di una classe politica che con maggioranze bulgare vota a favore di una legge che di fatto non consente al cittadino votante di avere notizie su indagini e procedure giudiziarie in corso, procedure che spesso si concludono decenni dopo magari con un bell'indulto o amnistia o prescrizione. Pare abbastanza evidente che questa legge fa comodo a persone pubbliche che, nell'attesa dell'impunità di decenni di processo, non vogliono essere sottoposte neanche al rischio di possibile dimissioni da incarichi Con questa legge infatti potrebbero mantenere questi incarichi per decenni senza che il cittadino elettore e l'opinione pubblica possa sapere alcunchè: è un altro modo per abbandonare giudici e cittadini per bene a sè stessi. CHIEDIAMO CHE IL GOVERNO FERMI IL PROGREDIRE DI QUESTA LEGGE AL SENATO.
Firma

Stathi Varvarigos Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 18:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi so spiegare il motivo per il quale gli italiani sono un popolo indomabile e con quella voglia di fare sempre i furbi. Ovviamente non faccio di tutta un'erba un fascio. Forse dipenderà dal fatto che siamo sempre stati un popolo martoriato dalle colonizzazioni. Un popolo che ha sempre dovuto ingegnare la propria furbizia per vivere in un mondo di padroni e imperatori. Forse dipenderà dal fatto che chi ci ha comandato, ha sempre preteso di più del lecito da noi. Ecco perchè ci si è abituati a fare i furbi in un mondo di furbi e di avidi. Comunque, non la trovo affatto una giustificazione, perchè anche gli altri paesi hanno avuto dei padroni. Quello che è sicuro è che le cose non possono andare avanti così. La prima cosa da fare è quella di cambiare noi stessi. Purtroppo, qui si dice sempre che siamo dei pecoroni che non prendono mai iniziative per riprendere in mano il comando di questo paese. C'è chi non prende iniziative perchè gli fa comodo questo sistema marcio, perchè al contemo ne ottiene dei guadagni personali. Chi non prende iniziative per servilismo nei confronti di chi gli ha fatto dei favori dall'alto. Chi non prende iniziative perchè si sente impotente e abbandonato in questo circolo di privileggiati, leccapiedi, raccomandati, furbi. Ovviamente, il tutto è manovrato dalla politica e dai grossi capitalisti. C'è chi appoggia involontariamente questo sistema per necessità lavorative. Quello che è sicuro è che dobbiamo scardinare questo circolo vizioso e dare una ripulita al paese. La cosa primaria da fare è quella di non farsi più illudere dalle chiacchiere dei politici durante le campagne elettorali. Non bisogna più sottostare ai loro raggiri o offerte in cambio di voti. Cominciamo e non andargli più a leccare il culo per la classica raccomandazione e vedrete che sarà già un grosso passo verso lo scardinamento di questo sistema corrotto. Voi direte: ma se non lecchi il culo manco lavori. Io vi rispondo: allora mantenetevi questo sistema marcio...

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 18:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

P.S. E i libri e articoli di TRAVAGLIO sul presunto "scandalo" SME che fine hanno fatto? Sai quanti soldi ha fatto?

I love MARGHERITA GRASSI 01.05.07 17:35


1°: io non sono di sinistra;
2°: ma il tuo amore per Margherita Grassi è ricambiato?.

Lo scandalo SME resta ancora tale e i soldi fatti da Travaglio sono dei normali diritti d'autore.

Arrivederla.

PS: scusi ma lei è professore di cosa?

Lorenzo Ordinelli 01.05.07 18:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Lorenzo Ordinelli

Travaglio è un giornalista impeccabile che non dà opinioni ma documenta in modo esattissimo e al mm quello che dice.
E' notevole che i suoi detrattori non entrino mai nel merito di niente, non siano mai in grado di contestare in modo puntuale questa o quella informazione, anche perché sulle informazioni di Travaglio c'è poco da contestare (sono ben diverse dalle subdole e embedded informazioni di un Farina, per es. o di un Feltri o di un Belpietro, che sono il massimo dell'arbitrio e della menzogna), così i poveri contestatori partono già con armi spuntate e si limitano a grossolane accuse mostrando un antipatia "a prescindere".
Proprio perché non sanno come confutarlo, i più sciocchi si limitano a dargli di "comunista", che è ormai l'accusa più scalcagnata e banaloide che possa esistere, soprattutto con una persona come lui che ha offeso più volte i DS con le sue battute taglienti (famosa quella dei DS che sono entrati nel governo con le pezze al c..o e si sono fatti ricchi, o che sono una merchant bank)
Ma i poveri berlusconiani dividono il mondo in 2 categorie: quelli che la pensano come Berlusconi (peccato che ogni giorno Berlusconi la pensi in modo diverso) e tutti gli altri che sono "komunisti" ipso facto solo perché sottolineano i reati di Berlusconi. Salvo poi cambiare idea su costoro e incensarli appena si vendono a Forza Italia. Il che sarà anche un bel modo di fare un partito, ma è un pessimo modo di stare con la verità.
Mah, chi si contenta gode, e ognuno arriva dove può arrivare, più oltre non ce la fa per limiti fisici. E certo farsi cloni di qualcuno è più facile e comodo che cercarsi la verità faticosamente da soli.
Così Travaglio è trattato un po' come si fa con i giudici che emanano sentenze che dispiacciono ai cloni e che sono catalogati pertanto come come "toghe rosse" tout court.

viviana vivarelli 01.05.07 17:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiegami lo scopo dei libri di Travaglio: non hanno portato ad alcun risultato concreto, salvo farci conoscere(se ce ne fosse bisogno), che siamo nelle mani di farabutti.
Ma questi farabutti sono quanto offre il mercato: un Paese ha bisogno di un governo.
Che tu lo voglia o no, li dovrai votare, oppure si andrà all'anarchia.

Margherita Grassi 01.05.07 16:36


Conosco delle persone che, leggendo i libri di Travaglio, hanno ammesso che molte loro convinzioni su certi fatti (Tangentopoli, la guerra in Iraq ecc.) non erano poi così "salde". E' già qualcosa, no?
Questi farabutti sono quanto offre il mercato? Prendere o lasciare? Se è questo il discorso allora io lascio.
Mi spieghi perché in Francia si fronteggiano due leader, Sarkozy e la Royal, che, a differenza dei nostri politici, non sono dei farabutti con degli scheletri nell'armadio e la fedina penale sporca?
Se fossi un elettore francese voterei per Sarkozy, ma purtroppo sono un elettore italiano e quindi non voto per nessuno, perché la destra, la sinistra e anche il centro che ci sono in Italia non hanno niente a che vedere con i partiti conservatori, moderati o progressisti delle altre democrazie occidentali.
Sono solo farabutti, tranne le pochissime eccezioni che purtroppo però non contano niente.

Lorenzo Ordinelli 01.05.07 17:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se voi siete masochisti, leggetevi i libri di Travaglio, e godetevi il fatto che quelli che lui denuncia continuano a fare di tutto e di più.

Margherita Grassi 01.05.07 15:34


Non è certo colpa di Travaglio se certi personaggi continuano a fare le loro cosacce come le chiami tu.
Io penso che sia sufficiente NON VOTARLI PIU'.

Lorenzo Ordinelli 01.05.07 16:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

sosteniamo Mastella, diciamo no al giornalismo d' accatto tipo quello che ha crocifisso il povero portavoce di Prodi
V E R G O G N A

Da Foggia con furore 01.05.07 15:41
****

Vallo a dire a quei poliziotti che stanno facendo indagini anche sulla pedofilia e che stanno facendo bene il loro lavoro, talmente bene che infatti si sono visti minacciare i loro familiari di morte dalla tanta merda che sta venendo fuori da queste indagini.
Loro lassù sono intoccabili lo sappiamo vero?!!!!!!!!

Saluti.

P.S.: Con questa legge non sapremo più nulla neppure in merito alle indagini “illustri” di pedofilia.(ad esempio)..................

Monique Arletti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 16:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MY DEAR MARCO TRAVAGLIO
Sono ArtistaMultimediale.Lo dico,perchè esprimo la bellezza di questo mondo e la sua bruttura dovuta ad un VUOTO degli uomini.LE RISPONDO dicendole NON CE LA FACCIO PIU!.Non è solo lei che non ce la fa più.Questa Italia è sempre piu'BIGOTTA,IPOCRITA e PECORONA.Quello che lei denuncia con la sua lettera, hanno giuste ragioni.Politica, Religioni,Media, Sindacati sono un Teatro Vivente.Pero' mi chiedo:DOVE sono finiti gli incriminati di mani pulite?DOVE sono realmente i mafiosi e amici di mafiosi?E tutti i coglioni dei media che pippano, scopano e lavorano fottendosi a vicenda?CONOSCE i giri orgiastici di un certo C.Show? E di un esponente del c.sinistra amico intimo di EMINENZ che (e nn solo lui) bazzicava a Monte Caprino di roma luogo gay?(Lui oggi contro i pacs)E lo sa che nei cantieri di restauro ecc il lunedi alle 15.30 passavano le ispezioni e si doveva sparire per il lavoro in nero,per le non-sicurezze? Si era avvertiti di uscire dal cantiere dagli stessi che ci assumevano in nero?Poi sentiamo Veltroni e tutti gli altri Politici e Pretacci festeggiare il 1°Maggio denunciando le morti che LORO STESSI procurano? Non è un PECCATO MORTALE QUESTO?E mi sa dire perchè tanti ragazzi vanno al concerto in Piazza S.Giovanni non avendo consapevolezza delle BALLE che gli stessi organizzatori dicono sul palco?E perchè gli stessi Musicisti della sinistra partecipano a questa ipocrisia del 1°Maggio?COME mai, anche l'estrema sinistra fa parte del partito democratico(democratico si fa per dire!) però con falce e martello altra paraculata di questi compagni di pic-nic di destre e sinistre?)Mi sa dire perchè pago in periferia una stanza in nero per 400euro escluso spese e sopravvivo con 150 euro al mese?E MI SA DIRE PERCHE' NON CE LA FACCIO PIU' DI RESTARE IN ITALIA COSì INCANTEVOLE, VUOTA DI CERVELLO e MIGNOTTA?ALLORA QUANTI BANCHI DI DI FIRME CARO MARCO T. PREPARIAMO?EH?SONO PRONTO.Non crede che I PECORONI MERITANO QUESTO?Rifletta.grazie e buon lavoro

gregorio v. Commentatore certificato 01.05.07 15:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

il suo difetto è di voler trarre conclusioni spacciandole spesso per verità acclarate, rifacendosi a ciò che legge nelle carte

f.marletta 01.05.07 15:34


Io non penso che Travaglio tragga delle conclusioni, semmai fa dell'ironia o del sarcasmo confrontando le carte e i verbali di un processo con le demenziali dichiarazioni di politici, politologi e giornalisti.
Lui non spaccia le sue verità ma LA VERITA' (che è una sola) contro le STRONZATE dei sopracitati personaggi. Poi può essere un tipo simpatico o antipatico, ma questo è un altro discorso. A me interessa COSA scrive e non CHI scrive e PERCHE'.

Lorenzo Ordinelli 01.05.07 15:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi vergogno tante volte di appartenere a questo regime. Basta vedere un telegiornale o leggere un giornale che rimango schifato da ciò che viene detto e da ciò che viene omesso di dire. Quando, però, la questione riguarda i presunti diritti di cittadinanza allora lo smascheramento dell’ ipocrisia che regge questo sistema mi fa rabbrividire. La legge Mastella è una delle chiare testimonianze dell’ autoreferenzialità che domina il potere e le persone che lo compongono. Una categoria, già asservita pressoché totalmente ai potenti, com’ è quella dei giornalisti, viene ancora più affondata allo stesso modo con cui viene affondata quei servi che secondo i “padroni” sono i cittadini.

andrea manbolo 01.05.07 15:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

vi prego sia beppe che marco continuate ad aiutarci anche se vedo molti mulini a vento e sinceramente ho poche speranze per la nostra bella italia e sono molto triste per questo grazie

serenella mazzanti Commentatore certificato 01.05.07 14:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Per chi ha pietà degli zingari, leggete, e leggete pure con che macchina andavano in giro:

"Aggressione da parte di 2 nomadi del clan
Casamonica ad un autista ATAC in Aristide Leonori sulla Cristoforo Colombo.


Autista di bus aggredito da due Casamonica

L'uomo è stato picchiato con calci e pugni. La reazione violenta è scaturita dopo un banale incidente in cui la vettura dei due aveva riportato danni di poco conto. Sono stati arrestati.

ROMA - Arrestati per aver picchiato a calci e pugni l'autista di un bus. A finire in manette sono stati due esponenti del clan Casamonica, Giuseppe e Consiglio, di 26 e 28 anni, che poco dopo le sei di questa mattina hanno agredito il conducente del mezzo pubblico.

A scatenare la reazione violenta dei due uomini era stato un banale incidente avvenuto in via Aristide Leonori, sulla via Colombo: la costosissima macchina sulla quale viaggiavano aveva riportato alcuni danni, seppur di poco conto.

Dopo l'urto, i due hanno superato il mezzo e messo di traverso l'auto sulla via costringendo l'autista a fermarsi. Il conducente della linea 30 express si è subito reso conto delle cattive intenzioni dei due e per questo ha bloccato le porte d'ingresso. Un provvedimento che però non è stato sufficiente a frenare la furia dei due aggressori che, dopo aver sfondato la porta anteriore e mandando in frantumi diversi finestrini, hanno picchiato l'autista. Il quale, però, era riuscito a telefonare, con il cellulare in dotazione a molti bus, alla polizia.

All'arrivo della volante i due aggressori stavano per risalire sulla loro macchina ma sono stati arrestati per lesioni gravi, minacce, danneggiamento di beni di pubblica utilità e interruzione di pubblico servizio.

Il conducente del bus è stato ricoverato in ospedale con una prognosi di 22 giorni per un trauma cranico e contusioni multiple.

romano squadracci 01.05.07 14:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

"In Svizzera, In Germania, in Francia, se ti azzardi ad andare a un semaforo a pulire i vetri in pochi minuti sei in galera, qui da noi tutti possono fare il loro porco comodo."

Il problema è che spesso se non accetti i loro "servigi" ti trovi pure il danno. A me a Milano hanno rigato la macchina. Ma cosa posso farci, se lo dico alla polizia non mi cagano neanche. Ci stanno svendendo

peppe comi 01.05.07 13:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

concordo con MARIO ROSSI, a firenze la situazione è clamorosa, in due strade del centro i vigili ti multano per qualsiasi cavolata, ma ai semafori devi pagare l'obolo forzato, qualche ragazza viene anche importunata, a me i rom piacciono finchè rimangono nei film tipo gatto nero gatto bianco, ma sotto casa non li voglio

piero peluldes 01.05.07 13:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

questa e' una cosa troppo importate per far si' che resti semplicemente una cosa su cui essere piu' o meno d'accordo tutti, adesso.
a chi si sono venduti tutti? ci vogliono togliere la proprieta'dello stato? sta diventando tutto un'oligarchia clientelare, una mafia legale in grande scala.

matteo abate (matteo099) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.07 06:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Vivere . . non è necessario!. . . è neccessario navIGAREEEE!!!! . . . andareè lontanoò lontaAaaaaano . . andareee lontaaano lontaa-aa-aa-aaaa-nooò. ., ma dove poi? Forza! siano rispettati i principi fondamentali della costituzione, il segreto o è per tutti o per nessuno e facciamolo uscire fuori il marcio, sempre ci sarà, ma sarà meno prepotente.

telocaccio giovanni 01.05.07 04:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

E' necessario iniziare a fare qualcosa per il nostro Stivale.
Ma cosa fare?
All'1e34 mi viene in mente questo:

1) creare un sito inattaccabile dalla politica italiana ove divulgare quello che non vogliono farci sapere, e che qualcuno come il buon Marco Travaglio o Beppe Grillo possa fornirci del materiale valido.

2) visto che vogliono imbavagliare la stampa, impediamoglielo, organiazziamoci, ad esempio facendo riferimento al primo punto, stampiamo noi stessi con le nostre stampanti copie di articoli e informiamo la gente, anche quelli che non usano internet, stampiamo 50 fogli ciascuno e mettiamoli nelle stazioni, piazze, posti affollati, facciamoci ascoltare e urliamo contro questi nullafacenti e tuttotenenti, cazzo!

3) se è possibile fare un referendum o una raccolta firme per andare contro questa ingiustizia facciamolo!

4) manifestiamo, scioperiamo, stacchiamo la tv per mesi.

buonanotte..

Spremuta di Sangue 01.05.07 01:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Chi crede che sia giunto il momento di stimolare l'on. Antonio Di Pietro ad opporsi a questa legge, ritengo opportuno che lo comunichi in modo diretto.

dipietro@antoniodipietro.it
segreteria@italiadeivalori.it

manuela bellandi Commentatore certificato 01.05.07 01:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Cosa Possiamo fare? I contatti al tuo blog sono tanti ma se non è servito per il ritiro delle truppe come possiamo fermarli in questo?
Mi terrorizza l'andazzo che sta prendendo il nostro paese, mandiamo via Berlusconi e arriva gente come Mastella &con.
Ma posso avere paura per il mio futuro e per la mia libertà in un paese che si professa civile?
Facciamo qualcosa prima di dover raccontare ai nostri figli che quando queste cose sono successe noi ce le siamo fatte passare davanti senza agire.

Marco Lunesu 01.05.07 00:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Certo che se leggo che il mio vicino di casa è /era un pedofilo e lo leggo con 10 anni di ritardo,e se mi ha combianato dei guai, la denuncia non è solo per il pedofilo ma è anche per chi non mi ha avvertito!!!!
Oggi è un' altro triste primo Maggio!!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 01.05.07 00:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

CI VUOLE L'AIUTO DI UN SUPEREROE PER IMPEDIRE QUESTA PORCATA.
DAJE BEPPE ......

INONDIAMO DI MAIL IL MORTADELLA, FACCIAMO QUALCOSA!

Marco Pagano 01.05.07 00:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori