Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'epidemia dell'autismo

  • 852


autismo.jpg

Un bambino su 150 soffre di autismo. Venti anni fa solo uno su 2.000. Gli scienziati attribuiscono la crescita all’inquinamento ambientale, alimentare e da vaccini e farmaci. I pediatri non dispongono di strumenti efficaci per diagnosticare l’autismo, e le vere cause non vengono combattute.
E’ il capitalismo bellezza. Se le tartarughe lo adottassero si estinguerebbero in due/tre generazioni. Noi ci stiamo impiegando un po’ di più.
L’Autism Society of America (ASA), la più autorevole associazione mondiale per la prevenzione e la cura dell’autismo ha scritto al ministro Livia Turco. Ha chiesto due cose: supportare la proposta di legge del deputato dipendente Teresio Delfino per il riconoscimento della dimensione sociale dell’autismo e l’attuazione di misure per combatterlo. Aiutare il dottor Franco Verzella, presidente europeo dell’organizzazione DAN! (Defeat Autism Now) nelle sue iniziative.
Un bambino autistico è considerato uno “psicotico”, trattato da neuropsichiatri con farmaci e, dopo i 15 anni, ricoverato in case protette. Un approccio che crea tanti “Rain Man”. Il DAN! ha un metodo completamente diverso, multidisciplinare. Che agisce sulle cause e non sugli effetti. Diete prive di glutine, latti e derivati, zucchero, conservanti e coloranti) e trattamenti per il ripristino dell’armonia intestinale. Quindi somministrazione di nutrienti con aminoacidi, vitamine, acidi grassi, minerali antiossidanti. Infine la rimozione di metalli tossici presenti nell’organismo del bambino e il potenziamento della funzione immunitaria.
Dipendente Turco batta un colpo. Aiuti il DAN!. E ne consigli il metodo ai colleghi più gravi. Da provare tra una sniffata e l’altra.

Link:
- www.autismresearchinstitute.com
- www.autism.org
- www.cdc.gov/ncbddd/autism/documents/AutismcommunityReport.pdf

8 Apr 2007, 22:31 | Scrivi | Commenti (852) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 852

| La Settimana | Trackback (10)

Commenti

 

Il dan puo essere di grande utilità se applicato con professionalità:navighi su internet e questi professoroni si riempiono la bocca di linee giuda...protocolli..nella realtà tutto disatteso,io li definisco medici della mail(soprattutto uno!)...scandalosi!!!
Le uniche linee guida che applicano alla perfezione sono quelle dei pagamenti!!!

marco 10.07.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

E' un peccato leggere tanti commenti da parte di ignoranti che non sanno nemmeno in cosa consista il metodo citato, e che non l'hanno nemmeno provato...
E che non conoscono cause e cure per l'autismo, perchè si conoscono, sia ben chiaro, e non parlo di genetica o altro, parlo di inquinamento, vaccini, farmaci presi in gravidanza, parassiti, ecc.

Mio figlio grazie a questo metodo è uscito dall'autismo, e conosco centinaia di persone che si sono affidate al biomedico (con protocollo Dan, istituti Fay o altro), alcuni senza risultati, molti di più con ottimi risultati.

Peccato che si continui a parlare di "scientificamente dimostrato"

Saluti a tutti

P.S.: Non dite che una cosa è impossibile solo perchè voi non l'avete provata o non siete riusciti, grazie
Altrimenti è come la storia della volpe e dell'uva

Riccardo Bertoncelli 27.08.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno ha tuttisiete vietato bancario o siete schedati. potete avere una seconda possibilitàoptando per il credito tra privato. il mio prestito è semplice e ben definiti. il miocondizioni di prestito sono chiare e determinate. il mio prestito comincia di 5.000€rimborso sarà fissato secondo il vostro bilancio annuale. se avete progetti o sesiete in difficoltà finanziarie voi potete unirlo sulla mia mail: patrick_siangala@yahoo.fr

patrick 16.07.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento

quanto dichiarato è la pura verità: l'autismo oggi è diventato una epidemia!
bisogna fare qualcosa e subito prima che "le tartarughe si estinguino"
oltre al trattamento del dr verzella, oggi esiste un trattamento molto utile per il miglioramento delle disabilità dagli autistici (non parliamo evidentemente di guarigione!). l'ossigenoterapia iperbarica (HBOT). Tale trattamento è eseguito a firenze privatamente con protocollo accettato dalla sanità (vedi lavori del dott. vecchioni), con risultati molto incoraggianti.
io in qualità di presidente dell'associazione E.I.S.A onlus (Educazione per l'Integrazione Sociale degli Autistici)sto cercando di spingere, anche con l'aiuto del sindaco di palermo, Prof Orlando, molto sensibile al problema, il manager della nostra asl: in sicilia tale terapia si pratica già a siracusa con ottimi risultati sul miglioramento comportamentale dei bambini. ricorda che la sicilia è un isola e, quindi, sono dislocati in vari presidi sanitari, diverse camere iperbariche utilizzate, quasi esclusivamente, per gli incidenti barometrici dei sub. mettere a disposizione per l'HBOT tali presidi sarebbe utilissimo e importantissimo, senza aggravare sulla spesa della sanità (cosa da tenere ben presente in questi momenti di crisi economica) ma anzi potrebbe essere un cespite perchè noi interessati aql problema saremmo anche disposti a pagare tali prestazioni, pur di averle a disposizione.
forse anche i consiglieri di M5S del comune di palermo potrebbero assisterci in questa nostra battaglia assistenziale. a disposizione per ulteriori chiarimenti sull'HBOT.
grazie per l'ospitalità
Anton Maria La Rocca (ex primario ospedaliero, in pensione)

anton maria la rocca 30.07.13 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'articolo è del 2007 ma dovreste solo eliminarlo; la metodologia di cui si parla è una bufala senza nessun fondamento scientifico volta a sponsorizzare tale pseudo dottore... Cortesemente prima di pubblicare su queste problematiche, informatevi dettagliatamente, perchè l'autismo è una tragedia seria che coinvolge tante famiglie e non c'è bisogno di illuderle che tale cura sia miracolosa mentre non lo è affatto. Saluti! Stefano Picarelli

Stefano Picarelli 28.04.13 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono pienamente d'accordo sul fatto che l'autismo sia provocato anche e soprattutto dai vaccini
mi è stato utilissimo leggere il libro di Tinus Smits "Autismo. Oltre la disperazione" http://bit.ly/autismo-smits è pazzesco come possano rovinare volontariamente migliaia e migliaia di bambini

Giovanni Brevi 24.02.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento

ho letto l'articolo. Vero è importante che se ne parla, ma non per questo bisogna parlarne pubblicizzando un metodo più tosto che un altro (così si fa solo marketing per il prodotto)
Oggi ero al parco con Daniele(mio figlio autistico di 10 anni). C'erano tanti bambini. Daniele ha inventato un gioco. Il gioco era: FARE FINTA CHE UN SASSOLINO VALEVA 1 EURO E CHIEDERE AI BAMBINI 1 EURO (SASSO) PER FARE UN GIRO SULLO SCIVOLO. Alcuni bambini hanno giocato con lui (quelli di 4/5 anni. Ansi pensavano che fosse divertente. Altri bambini invece (quelli della sua età) Venivano da me per lamentarsi, dicendo queste testuali parole: Daniele continua a far finta di essere un mercante, chiedendo 1 euro finto per salire sullo scivolo. Puoi farlo smettere? A Questo punto Io ho chiesto ai ragazzi; MA CHE PROBLEMA C'è? VI SCOCCIA COSì TANTO GIOCARE AD UN GIOCO NUOVO DI FANTASIA? Loro si sono guardati in faccia è poi hanno detto: "Andiamo a giocare da un altra parte, questo è scemo ed anche sua madre" ECCO COSE' AUTISMO.
BISOGNA PARLARE DI QUESTE COSE
BISOGNA EDUCARE LA POPOLAZIONE A CAPIRE CHE ESISTONO PERSONE CHE SONO UN PO FUORI DAL COMUNE. MA ANCHE SE DIVERSI.... SONO IN GRADO ANCHE LORO DI GIOCARE è DIVERTIRSI SE LE è PERMESSO

Angela Argentieri 11.05.12 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Signor Grillo,
ci sono casi acclarati di truffe farmaceutice sulle quali è obbligatorio informare. Quello che non condivido è la sua leggerezza nel trattare problemi di salute che evidentemente non la coinvolgono direttamente. Il familiare di un malato spera nella cura salvifica in modo del tutto irrazionale. Ed è meglio non alimentare il mercato dei ciarlatani oltre misura. Lasci perdere i se delle cure alternative o tradizionali. Il familiare di un malato percorre già tutte le vie ( anche quella di Lourdes in troppi casi) e le conosce, mi creda.
Daniela Cogoni.

Daniela Cogoni 08.05.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Qando è che togli questo post e lo sostituisci con questo?
http://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=appello%20fantasia%20linee%20guida%20autismo&source=web&cd=11&ved=0CHIQFjAAOAo&url=http%3A%2F%2Fwww.fantasiautismo.org%2Fdocumenti%2FCS_2_aprile_2012.pdf&ei=1bCoT-mJJoKW-wbT9-TXAg&usg=AFQjCNEzwxhBfYi1n4Rn_LzueDfd9O5f8Q
dopo che noi genitori ci siamo fatti il mazzo per non farci prendere per i fondelli dal furbo di turno?LAutismo è un mercato e noi ci dobbiamo comprare i trattamenti per i nostri figli, che almeno il pubblico li dia con un criterio scientifico, discorso a parte la liguria dove c'è la mafia degli ULTRAPSICODINAMICI ma tu non lo sai.....dove un adulto con autismo a alto funzionamento non ha un centro dove fare diagnosi, chiediamo uno psichiatra che faccia diagnosi non la luna....e la Regione è 3 anni che ha la richiesta ed eroga, agli altri autistici trattamenti fuorilegge contro le linee guida del ministerodel ministero della sanità con i pochissimi soldi pubblici che investe.Tanto ci siamo noi famiglie fino a che non esplodiamo

mteresa borra 08.05.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, sono la mamma di un bambino autistico, sono assolutamente convinta che la causa dell'autismo di mio figlio dipenda dalle vaccinazioni a cui è stato sottoposto e lo curo con il metodo DAN da più di due anni con grandi risultati.
vorrei sottoporre a tutti questo articolo del Washington Times 18-19 aprile 2005...credo che non ci sarà bisogno di grandi e ulteriori prove scientifiche dopo che lo avrete letto racconta dell'anomalia amish (non ci sono autistici nelle comunità amish che, strano caso, non fanno vaccinare i loro bambini!!!!!
http://www.disinformazione.it/vaccinieautismo.htm

VALERIA ROMAGNA, cagliari Commentatore certificato 24.04.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Cara Virginia, io mi chiamo Lavinia, e quindi, anche per assonanza dei nomi provo simpatia per te e anche per i tuoi termini forti, per cui ti sei scusata(?) Virginia HAI RAGIONE! Bettelheim ha scritto un sacco di cazzate sull'autismo tipo 'madre frigorifero' ed altre simpatiche 'amenità' ed è ancora studiato e preso come esempio da psichiatri ottusi ed antiquati, che propinano teorie superate e metodi obsoleti come loro.Uomini
laureati ma non necessariamente 'capaci' umanamente parlando. Non dimentichiamoci che anche Gandhi, icona del pacifismo, pare picchiasse la moglie (chiamiamolo fatto culturale, altro...ma sempre botte erano) cioè: non sempre dentro al grande studioso 'abita' un grande uomo. Io ho 47 anni, un figlio di quasi 8, autistico, Dio sa quanto l'ho voluto e cercato e quanto lo amo, anche se a volte mi fa arrabbiare/disperare ma non mi sono MAI pentita, neanche un secondo, di averlo messo al mondo. Ti bacio, ti abbraccio e ti ringrazio per essere come sei, anche se non ti conosco di persona. Non smettere mai di incazzarti, mancano sempre più persone idealiste in questo mondaccio. Ciao.

Lavinia Morigi 18.02.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ti seguo da un po' e condivido molte delle tue convinzioni.
In questo caso,purtroppo, non dici il vero.
Vorrei chiarire un paio di cose potendo parlare( e di nuovo purtroppo ) per esperienza personale.
Ho un figlio di 5 anni affetto da regressione autistica dopo i 20 mesi di età.
Ti assicuro che da 3 anni facciamo una vità d'inferno. Ed è proprio per questo che sentire uno come te che promuove il DAN mi manda in bestia.
Ti voglio chiedere : Hai mai chiesto a questi signori di mostrarti evidenze diagnostiche del miglioramento di un bambino autistico curato SOLO con il DAN ???
Ti risponderanno che ce ne sono tanti che sono migliorati, ma stai tranquillo che non ne vedrai con i tuoi occhi neanche uno!
La seguente affermazione "Un bambino autistico è considerato uno “psicotico”, trattato da neuropsichiatri con farmaci e, dopo i 15 anni, ricoverato in case protette." è assolutamente falsa!!!! E ripeto falsa . Questi bambini non hanno bisogno di farmaci ma di essere curati con metodi corretti come ABA DIR o altri da terapisti e logopedisti capaci e in centri specializzati.
Per quanto riguarda il ricovero in case protette dopo i 15 anni ... mi viene da ridere !! Pensi che sia obbligatorio ??? Che ci sia qualcuno che viene in casa nostra a portare via l'adolescente autistico per ricoverarlo ?? Ma fammi il piacere!!!
Basta parlare di DAN.Il DAN serve solo a dare false speranze e arricchire medici criminali !
Ciao Beppe sei forte. Ma informati bene prima di scrivere certe cose !!

Nicola Bargagna 27.08.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo CONTRO la falsamente cosiddetta IMMUNIZZAZIONE perche’ i VACCINI sono MOLTO pericolosi !

Le autorita e gli enti "sanitari" ripetono ogni giorno: “Non c’è nient’altro che possiate fare per proteggervi dalle malattie, perciò vaccinatevi”.
Questa affermazione è una menzogna ed una falsita’ biologica.

Le mutazioni genetiche indotte da TUTTI i Vaccini sono ormai ben note.
Anche la Polio, sclerosi, distrofie, leucemie, malattie autoimmuni, aids, allergie alimentari e non, celiachia, asma, autismo, diabete, ecc., (l’elenco sarebbe lunghissimo) sono scatenate dai vaccini per vari motivi, mutazioni genetiche + alterazione delle funzioni endocellulari, ecc.

Come la metterete dopo che avrete letto cio' che vi invio (controllate tutto quanto, e' tutto documentato), sulle campagne vaccinali ?
Nella sola UMBRIA la ns associazione ha raccolto quasi 5.000 segnalazioni di autismo...e l'Umbria e' una piccola regione a densita' di popolazione minima....pensate a quanti bambini autistici ci sono in Italia, proporzionalmente e rispettivamente siamo attorno ai 150.000 malati e forse piu....malati di disfunzioni dello sviluppo che portano all'autismo, per le ischemie (e non solo quelle) indotte dai vaccini !

Cio' significa che Tutto cio' che si dice da parte degli "enti" preposti alla salute umana, medici allopatici compresi, sui Vaccini (qualsiasi) e' completamente FALSO !

...perche' i Vaccini, oltre ad intossicare, infiammare, creare ischemie ed immunodepressione per tutta la vita del soggetto vaccinato, per le gravi sollecitazioni alle quali e' indotto l'organismo ed in particolare il sistema immunitario, essi creano mutazioni genetiche nei mitocondri, trasmissibili alla prole....ecc.


GPAOLO vANOLI 17.07.10 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,

sono una mamma disperata che da 5 anni cerca d’inserire il proprio figlio a scuola per garantirgli quello che la scuola dovrebbe garantirgli: l’istruzione e l’inserimento. Questo diritto a mio figlio è stato negato. Pur essendo affetto da trisomia 21 (probabilmente si tratta di lieve mosaicismo, ma è difficile diagnosticarlo) mio figlio non ha problemi cognitivi e ha avuto un normale sviluppo psicofisico fino ai sei anni, età d’ingresso nella scuola dell’obbligo. Avendolo sempre tenuto lontano dalla ASL di appartenenza e non avendogli fatto fare altro che terapie private, era stato tenuto lontano da quelli che poi ho saputo essere non altro che “protocolli di livellamento”. Le terapie praticate nei centri di riabilitazione livellano tutti i bambini, rendendoli uguali e, se i meno dotati vengono avvantaggiati, i più dotati ne fanno le spese perché devono regredire. Ora, se mio figlio a sei anni ha raggiunto un livello pari ai normodotati perché deve regredire per trovarsi nella media dei bambini down? Perché fermarlo negli apprendimenti, quando a detta delle insegnanti è addirittura più veloce? Siamo stati costretti ogni anno a ritirarlo dalle scuole, perché veniva sistematicamente allontanato dalle classi, con conseguenze disastrose: vomito, rifiuto della scuola, non solo, ma anche rifiuto di vestirsi la mattina per paura di essere portato a scuola. Gli infliggevano frustrazioni, umiliazioni, la facevano spaventare, deridere dai compagni … Tutti “trattamenti” come li chiamavano loro che non fanno altro che provocare regressioni. Mi sembrava di portarlo nei “lager” dove vedevo che anche altri bambini con altri problemi subivano le stesse torture, soffrivano allo stesso modo. Forse mio figlio un poco di più, perché più sensibile e perché meno pre-trattato (le terapie cominciano a tre anni e a sei sono quasi tutti livellati) …

Anna Castaldo 19.01.10 15:31| 
 |
Rispondi al commento

VERONA - 30 settembre 2009, ore 12.

Sit-in di protesta di fronte alla sede del TRIBUNALE DI VERONA a sostegno della causa legale contro le vaccinazioni promossa da Giorgio Tremante.

Per chi non conoscesse Giorgio Tremante:
qui trovate il suo sito web ----> http://www.tremante.it/
e qui un'intervista realizzata dalle Iene ----> http://www.youtube.com/watch?v=6CNoZwo_4I8&feature=player_embedded

Per dare conferma della vostra adesione è stato creato
http://www.facebook.com/Maxmits#/event.php?eid=139439981212&ref=mf

Supportiamo Giorgio Tremante nella sua lotta che è anche la nostra lotta contro gli interessi delle mutinazionali e contro le vaccinazioni dannose

SITIN DAVANTI AL TRIBUNALE DI VERONA IL GIORNO 30 SETTEMBRE ALLE ORE 12 FATECI SAPERE.

Dopo aver appreso che in Francia erano state messe sotto inchiesta delle multinazionali produttrici di vaccini, per gravi casi occorsi in conseguenza ad essi, ho presentato in Italia una denuncia circostanziata nei confronti della multinazionale Glaxo-Smhit-Kline, che ha sede nella mia città Verona, per lo stesso motivo per cui la stessa indusria era sotto inchiesta in Francia. Il G.I.P ha chiesto l'archiviazione, ma ho presentato ricorso contro questa decisione e ci sarà l'udienza in Camera di Consiglio ex art. 409 C.P.P. proprio il 30 settembre alle ore 12 presso l'Ufficio del G.I.P del Tribunale di Verona via dello Zappatore 1° piano stanza della dott.ssa Isabella CESARI.

Giorgio & Alberto Tremante 22.09.09 17:12| 
 |
Rispondi al commento

la volevo ringraziarla per avermi "aperto gli occhi" sui vaccini dei bambini
perche' grazie a lei ho cominciato ad informarmi meglio scoprendo un vero e
propio vaso di pandora ,in base a queste informazioni ho deciso di NON
vaccinare il mio bimbo piu' piccolo e NON eseguire alcun richiamo su quello
piu' grande 6 anni,in quanto ho sempre avuto dei problemi dopo ogni vaccino mi sono sentita sempre rispondere "no signora è tutto normale probabilmente si e' sovrapposta un altra infezione che ha causato la febbre (40° per 6 giorni) e giu' carrettate di antibiotico ...potrei scrivere paginate intere ma mi fermo qui e io di nuovo le dico GRAZIE "

monica m., morbegno Commentatore certificato 15.07.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Esiste una discussione su i "presunti" danni da vaccino nel meet-up di Pistoia (PROBABILMENTE LA PIÚ ESAURIENTE E RICCA DI DATI ESISTENTE OGGI IN ITALIA)
Vi invito caldamente a partecipare.
Su questo sito cliccate la sezione 'MEET-UP'e cliccate 'PISTOIA'

marco benaglia Commentatore certificato 26.01.08 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Pare che nel 2003 in Italia giravano dei vaccini molto dannosi, i numeri parlano chiaro, chi ha fatto vaccinazioni ai propi bambini ora """"autistici"""", risponda!!!

giovanni ruscino 30.12.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Un pó di tempo fá scrissi su questo argomento "L'epidemia dell'autismo"
un messaggio del tipo: " Non stupitevi se in futuro appariranno vaccini al plutonio... "

Credevo di fare una battuta sarcastica per mettere in guardia le persone riguardo le case farmaceutiche. ...credevo !!!....

Il servizio apparso su Striscia la Notizia mi ha disilluso !!!!!!

http://www.video.medi...

É importantissimo che lo vediate pure voi se non lo avete ancora visto!

marco benaglia Commentatore certificato 26.12.07 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ginecologo ospedaliero e, a luglio del 2007, dopo piu’ di tre anni e varie e vaghe diagnosi (tra cui “quadro autistico tipico”), a mia figlia, nata nel 2001, e’ stata fatta in ultimo la diagnosi di “disturbo attentivo-ipercinetico“.
Tutto questo e’ stato certamente causato dai vaccini come dimostrano le seguenti analisi:
Morbillo IgG 6.600 Positivo>200
Ab Poliovirus 1 1:256 Titolo di immunizzazione > 1:8
Gli anticorpi cosi’ alti indicano che c’e’ stata una risposta iperimmune ma questo certamente non e’ sufficiente a dimostrare che il quadro clinico e’ stato determinato dai vaccini.
Ho deciso, quindi, di effettuare altri esami per accertare una eventuale reazione autoimmune che hanno evidenziato quanto segue:
Anticorpi anti proteina basica della mielina IgM = 69 Reference range 0 – 48
Anticorpi anti neurofilamenti IgM = 59 Reference range 0 – 52
Anticorpi anti fibrillarina IgM = 55 Reference range 0 – 36
Tali esami mostrano la presenza di reazione autoimmune e non una reazione autoimmune qualsiasi.
Gli anticorpi anti proteina basica della mielina sono presenti nel sangue dei pazienti affetti da sclerosi multipla.
Gli anticorpi antineurofilamenti sono anticorpi anti GFAP cioe anticorpi anti proteina acida fibrillare della glia. La GFAP e’ presente negli astrociti. Quindi sono anticorpi contro componenti dell’encefalo.
Gli anticorpi antifibrillarina sono anticorpi antinucleo indotti in maniera specifica dal mercurio cioe’ sono indice di reazione autoimmune indotta dal mercurio.
Da quanto brevemente esposto mi pare evidente che i vaccini sono direttamente responsabili del quadro clinico (se qualcuno sa darmi una diversa spiegazione sono tutt’orecchi).
I danni da mercurio sono noti da anni (Simpsonwood 2000 relazione di Verstraeten). I bambini danneggiati dai vaccini sono “danni collaterali” che non interessano nessuno.

Vincenzo Miranda 04.12.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate sul sito di Striscia la Notizia il video sull'uranio impoverito-vaccini andato in onda ieri, 20 novembre. http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=striscia&data=2007/11/20&id=6219&categoria=servizio&from=striscia
GUARDATELO

santa passaniti Commentatore certificato 21.11.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Non sono uno scienziato ma ho raccolte in 20 anni di lavoro molte imformazioni e fatto circa 10 000 consulenze nutrizionali e parlato con tanta gente..e conosciuto tante famiglie con figli non vaccinati...salute? perfetta..e un giorno mi arriva un imformazione molto semplice, la vita arriva e si manifesta in maniera opportuna nella sua verità 'ma lo sapete che gli Amish (communità sparsa che vive in USA) che sono una comunità di centinaia di migliaiai di persone non hanno un bambino autistico? da loro la vaccinazione è assente.

Inutile fare grandi ragiomenti..

Dr Nicolas Caposiena 09.11.07 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giorgio Tremante il confronto lo puoi benissimo
avere cliccando "Pistoia" nella sezione meet-up alla tua destra in questo sito di Beppe Grillo
Credo che nessun'altro forum riguardo a questa problematica tratti cosí in modo completo la problematica Vaccini=effetti collaterali.
Siccome cerchiamo di andare oltre ad un solo confronto, il tuo contributo puó essere decisamente importante.
Una volta che sei collegato all'home page del meet up Pistoiese clicca "message board"e leggi quanto scritto sull'argomento "I vaccini fanno bene?"

Ti aspettiamo e só che non ti dulerá.

marco benaglia Commentatore certificato 08.11.07 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi sto interessando dei danni provocati dai vaccini dal 1971 cioè dalla morte del mio primo figlio all'età di 6 anni. nel 1980 ho visto morire un secondo figlio all'età di 4 anni ed il suo gemello monoovulare doveva morire anche lui ma per fortuna sono riuscito a strapparlo dalle mani dei medici e me lo sono portato a casa nel 1984 dipendente da un respiratore automatico. La causa della tragedia subita dalla mia famiglia è stata attribuita, dopo tanti anni ormai con certezza, alla reazione anomala alle vaccinazioni. Ho fondato già negli anni 80 varie associazioni per cercare di appurare non solo la mia verità ma anche quella di migliaia di altre famiglie. Ho cercato di approfondire questa tematica partecipando a molte trasmissioni televisive e radiofoniche, con poca comprensione da parte delle Istituzioni poichè l'argomento danni da vaccino, in Italia viene considerato un "Tabù". Sono referente per l'Italia del movimento internazionale denominato "European Forum for Vaccine Vigilance" con il quale lavoro da molti anni. In marzo di questo anno sono stato nominato dal Ministero della Salute Responsabile di tutti i danneggiati da vaccino italiani ed ho già partecipato al ministero stesso a 7 tavoli di concertazione per migliorare la legge 210 del 1992 e la legge 229 del 2005 che riconoscono i danni dovuti alle vaccinazioni e prevedono un indennizzo ed un parziale risarcimento a coloro i quali li hanno subiti. Ho pubblicato un libro nel 2001 in Italia dal titolo "Maggiorenne e vaccinato o...diritto alla vita?" lo stesso è già stato tradotto in francese ed è stato distribuito in tutte le nazioni di lingua francofona, quest'anno uscirà con lo stesso titolo tradotto in America. Gestisco un sito contenente importanti documenti sui danni dei vaccini:www.tremante.it. Da molti anni sostengo che l'autismo è una malattia derivante dall'uso indiscriminato delle vaccinazioni che deprimono l'apparato immunitario in modo as volte irreversibile.Sempre pronto per un confronto.

Giorgio Tremante 26.10.07 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono moltissimi anni che mi interesso dei danni provocati dai vaccini, non perchè abbia voluto occuparmene occasionalmente, ma vedendomi morire due figli uno a 6 anni, un altro a quattro anni ed il gemello monoovulare è sopravvissuto perchè strappato dalle mani dei medici che lo volevano morto per chiudere il caso nel 1984. Ho fondato molte associazioni in Italia che si occupano di tale argomento e sono referente del Forum Europeo per la vaccino vigilanza. In marzo di quest'anno sono stato nominato dal Ministero della Salute Responsabile di tutti i danneggiati da vaccino italiani ed ho già partecipato a 7 tavoli di concertazione al Ministero della Salute. Ho pubblicato un libro dal titolo"Maggiorenne e vaccinato o...diritto alla vita?" edito in Italia nel 2001, lo stesso tradotto in francese è apparso in tutte le nazioni dove si parla la lingua francese nel 2005, quest'anno è stato tradotto in inglese ed uscirà in America e Inghilterra. Sono più che convinto che anche l'autismo sia provocato dall'uso indiscriminato che viene fatto dalle vaccinazioni, che vengono eseguite senza nessun accertamento preventivo. Le vaccinazioni aggrediscono il sistema immunitario alterandone irreversibilmente la capacità di difesa dell'organismo creando delle pericolose malattie degenerative. Più vaccini = Più bambini ammalati di varie patologie fra le quali anche l'autismo. Sempre a disposizione per ulteriori delucidazioni, la mia competenza in materia si è sviluppata in 36 anni, cioè dalla morte del mio primo figlio avvenuta nell'ottobre del 1971. Proprio l'11 ottobre di quest'anno, in concomitanza dell'anniversario della morte del mio primo figliolo, si è voluto istituire, già dall'anno scorso, la giornata internazionale della consapevolezza del danno da vaccino indetta dall'European Forum for Vaccine Vigilance.Chi volesse visitare il mio sito: www.tremante.it
Sempre forza Beppe..............

Giorgio Tremante 26.10.07 17:52| 
 |
Rispondi al commento

P.s. non riesco a rispondere al tuo commento o a quello di altri perchè mi da un errore di inserimento.
in realtà anche il mio intervento precedente era in risposta alla mamma di un bimbo autistico che ha postato precedentemente.
Non vorrei che il malfunzionamento del pc (o del blog?) abbiano generato un misunderstanding.

Angelo Guerra Commentatore certificato 17.10.07 22:14| 
 |
Rispondi al commento

DOve ho scritto di essere un esperto?
Non lo sono e non mi permetterei mai di dichiararmi come tale.
Cmq le risposte le hanno già date genitori di figli autistici. Le cause possono essere molteplici e ci sono diatribe incredibili tra i sostenitori delle cause "organiche"(genetiche, lesionali, malformative ecc.) e i sostenitori del fatto che l'autismo sia una malattia "psichica".
Lavorando anche con pz. autistici mi rendo sempre più conto che questa patologia sia estremamente complessa e che gli stessi bambini affetti da autismo possono avere dei "sintomi" e degli "effetti" completamente diversi gli uni dagli altri.
Può anche essere che un bambino con un autismo ad alto funzionamento possa rispondere bene a livello comportamentale a determinate diete, ma temo che un autismo regressivo, o un autismo con ritardo mentale, o derivato da encefalopatie degenerative, purtroppo non abbia gli stessi risultati. Sinceramente dal poco che so, i medici che si occupano di autismo e con i quali collaboro non usano dei gran farmaci.
Mi scuso se il mio commento è risultato offensivo, ma ci tengo a dire che condivido solo la prima parte dello scritto di Grillo (anche se il numero di bambini affetti da tale patologia è aumentato anche perchè sono aumentati gli studi e i protocolli di diagnosi), mentre la seconda parte, molto enfatica ed entusiastica, mi sembra un po' fuori luogo, soprattutto perchè sembrerebbe alimentare un po' troppo speranze,(e magari inutili viaggi della speranza) laddove l'unica speranza per questi ragazzi è l'amore dei propri cari.
Spero di essermi chiarito.
Affettuosi saluti.

Angelo Guerra Commentatore certificato 17.10.07 22:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E quali sarebbero queste stupidaggini? Mi faccia capire meglio visto che si ritiene un esperto ma nello stesso tempo dichiara di non sapere un tubo riguardo alle cause dell'autismo !
Cordiali saluti.

marco benaglia Commentatore certificato 16.10.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la rete spesso trae in inganno chi non conosce realmente i problemi medici, soprattutto quelli legati a problematiche neurologiche pediatriche, come i DPS (disturbi pervasivi dello sviluppo) o le epilessie. Beppe Grillo sarà anche un ottima persona, ma in campo medico è meglio che ci pensi 10 volte prima di scrivere delle stupidaggini.
Con affetto.

Angelo Guerra Commentatore certificato 12.10.07 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo davvero scusa per il linguaggio enfatico e offensivo del mio commento nei confronti dell'autore e del libro(La fortezza vuota).Come insegnante di sostegno di un bambino autistico da quattro anni e dopo aver frequentato diversi "Centri Autismo", credo che,se ancora non si conoscono le cause di questa sindrome così pervasiva, sia quantomeno doveroso liberarsi da vecchie ipotesi inutili e dannose, per il bambino, per la famiglia e per chi viene informato e formato sull'Autismo.

virginia locatelli 06.10.07 03:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Lo sapete comeè morto Betthleim ( autore del libro sull'autismo "La fortezza vuota")? Si è suicidato, e persino il suo assistente lo ha denunciato per l'assurdità della sua teoria colpevolizzante e dei suoi metodi assurdi,e privi di qualsiasi conferma scientifica e sperimentale. Ma la cosa davvero pericolosa e grave è che è ancora il testo monografico sull'autismo in alcune Università di Psicologia e di Scienze dell'educazione, è il manuale su cui fondano l'eziologia e la cura della Sindrome molti psichiatri ancora oggi in Italia e viene anche consigliato come testo per capire l'autismo nel tuo Blog. Dopo 20 anni di ricerche sperimentali che dimostrano che sono tutte cazzate e migliaia di genitori che hanno vissuto e vivono l'ulteriore e falso peso della colpevolizzazione ancora si associa questo coglione all'autismo perchè sul suo metodo in molti ci hanno costruito un business.BASTA!

virginia locatelli 06.10.07 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono una mamma della provincia di Udine.
Ti scrivo per vedere se tu ne sai qualcosa di più o se sai a chi ci si può rivolgere per avere informazioni più chiare e attendibili riguardo al problema delle VACCINAZIONi.
Ho una bambina di 8 mesi, che abbiamo sottoposto alla prima vaccinazione (a 2 mesi di vita), esavalente (6 vaccini in uno).
Già quella mattina, ti dirò, sono rimasta perplessa sulla prassi adottata prima della vaccinazione: un "pediatra" seduto sulla sua bella poltrona in pelle, mi ha fatta accomodare all'altro capo della scrivania, io avevo la bimba in braccio (in attesa di una visita.....perchè così mi era stato detto: prima la visita medica e poi la vaccinazione) e il medico con delle schede in mano mi chiede: "Signora la sua bambina ha allergie a farmaci? ha malattie gravi? la sua bambina sta bene?.....
ok signora firmi qui e si accomodi in sala d'attesa!!!!
Io sul momento (dimmi pure stupida ignorante) ho fatto ciò che mi ha detto, anche se al momento di firmare gli ho chiesto se potevo prima leggere cosa firmavo, ed era praticamente il "loro lavarsi la coscienza" e la mi "condanna" se a seguito del vaccino fosse successo qualche cosa.
Ok fatto il vaccino.
Nello stesso pomeriggio vedo un mio conoscente, che non vedevo da tanto tempo, appena mi vede mi fa "Sonia non vaccinare la bambina!!" E' stato a casa nostra pochi giorni dopo mi ha portato una valanga di testimonianze di ciò che le vaccinazioni possono provocare a bambini cosi piccoli. Avevo un'angoscia incredibile, mi ha portato dati, fatti di quanto tutto sia una macchina per ovviamente arricchire la sanità, pensa solo che se l'usl del mio paese raggiunge il 98% di vaccinazioni su bambini nati nell'anno, a dicembre, riceve un "premio" di 30.000 euro!!!!!......................
la lettera continua ma non ho più spazio per scrivere, per cortesia qualcuno che ha notizie o documentazioni mi aiuti! grazie! Sonia

SONIA PERUCH 27.09.07 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
sono una mamma della provincia di Udine.
Ti scrivo per vedere se tu ne sai qualcosa di più o se sai a chi ci si può rivolgere per avere informazioni più chiare e attendibili riguardo al problema delle VACCINAZIONi.
Ho una bambina di 8 mesi, che abbiamo sottoposto alla prima vaccinazione (a 2 mesi di vita), esavalente (6 vaccini in uno).
Già quella mattina, ti dirò, sono rimasta perplessa sulla prassi adottata prima della vaccinazione: un "pediatra" seduto sulla sua bella poltrona in pelle, mi ha fatta accomodare all'altro capo della scrivania, io avevo la bimba in braccio (in attesa di una visita.....perchè così mi era stato detto: prima la visita medica e poi la vaccinazione) e il medico con delle schede in mano mi chiede: "Signora la sua bambina ha allergie a farmaci? ha malattie gravi? la sua bambina sta bene?.....
ok signora firmi qui e si accomodi in sala d'attesa!!!!
Io sul momento (dimmi pure stupida ignorante) ho fatto ciò che mi ha detto, anche se al momento di firmare gli ho chiesto se potevo prima leggere cosa firmavo, ed era praticamente il "loro lavarsi la coscienza" e la mi "condanna" se a seguito del vaccino fosse successo qualche cosa.
Ok fatto il vaccino.
Nello stesso pomeriggio vedo un mio conoscente, che non vedevo da tanto tempo, appena mi vede mi fa "Sonia non vaccinare la bambina!!" E' stato a casa nostra pochi giorni dopo mi ha portato una valanga di testimonianze di ciò che le vaccinazioni possono provocare a bambini cosi piccoli. Avevo un'angoscia incredibile, mi ha portato dati, fatti di quanto tutto sia una macchina per ovviamente arricchire la sanità, pensa solo che se l'usl del mio paese raggiunge il 98% di vaccinazioni su bambini nati nell'anno, a dicembre, riceve un "premio" di 30.000 euro!!!!!......................
la lettera continua ma non ho più spazio per scrivere, per cortesia qualcuno che ha notizie o documentazioni mi aiuti! grazie! Sonia

SONIA PERUCH 27.09.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono una mamma della provincia di Udine.
Ti scrivo per vedere se tu ne sai qualcosa di più o se sai a chi ci si può rivolgere per avere informazioni più chiare e attendibili riguardo al problema delle VACCINAZIONi.
Ho una bambina di 8 mesi, che abbiamo sottoposto alla prima vaccinazione (a 2 mesi di vita), esavalente (6 vaccini in uno).
Già quella mattina, ti dirò, sono rimasta perplessa sulla prassi adottata prima della vaccinazione: un "pediatra" seduto sulla sua bella poltrona in pelle, mi ha fatta accomodare all'altro capo della scrivania, io avevo la bimba in braccio (in attesa di una visita.....perchè così mi era stato detto: prima la visita medica e poi la vaccinazione) e il medico con delle schede in mano mi chiede: "Signora la sua bambina ha allergie a farmaci? ha malattie gravi? la sua bambina sta bene?.....
ok signora firmi qui e si accomodi in sala d'attesa!!!!
Io sul momento (dimmi pure stupida ignorante) ho fatto ciò che mi ha detto, anche se al momento di firmare gli ho chiesto se potevo prima leggere cosa firmavo, ed era praticamente il "loro lavarsi la coscienza" e la mi "condanna" se a seguito del vaccino fosse successo qualche cosa.
Ok fatto il vaccino.
Nello stesso pomeriggio vedo un mio conoscente, che non vedevo da tanto tempo, appena mi vede mi fa "Sonia non vaccinare la bambina!!" E' stato a casa nostra pochi giorni dopo mi ha portato una valanga di testimonianze di ciò che le vaccinazioni possono provocare a bambini cosi piccoli. Avevo un'angoscia incredibile, mi ha portato dati, fatti di quanto tutto sia una macchina per ovviamente arricchire la sanità, pensa solo che se l'usl del mio paese raggiunge il 98% di vaccinazioni su bambini nati nell'anno, a dicembre, riceve un "premio" di 30.000 euro!!!!!......................
la lettera continua ma non ho più spazio per scrivere, per cortesia qualcuno che ha notizie o documentazioni mi aiuti! grazie

SONIA PERUCH 27.09.07 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É solo questione di tempo prima di vedere sul mercato vaccini o farmaci al PLUTONIO.

Non ci credereste? Aspettate e vedrete!

marco benaglia Commentatore certificato 23.09.07 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Francamente sono rimasta costernata da quello che dici...mi dispiace e quasi spero che non l'abbia scritto tu. come madre di un ragazzo autistico e un bambino asperger(che mi hanno pemesso di vivere una vita diversa),e anche come medico,quello che penso è che allo stato attuale delle conoscenze uno dei peggiori nemici del trattamento dell'autismo sia proprio il clamore pervasivo e trionfalistico con cui ogli tanto con gran rullare di tamburi e detonazioni varie viene sbattuta sul campo La Terapia Miracolosa,La Finalmente Risolutiva,con tanto di disvelamento di cause,concause e una coorte impressionante e sonorissima di statistiche,studi scientifici(anzi scientificissimi),anzi con veri e propri derby tra studi che propongono terapie rivali. Questo roboante sensazionalismo rischia non solo di arenare,ma di sviare,in un pericoloso eccitamento che oscura l'unico atteggiamento possibile:e cioè che dobbiamo essere umili,che purtroppo sappiamo quattro cose sull'autismo,che quelle quattro non bastano assolutamente,che con estrema umiltà e impegno dobbiamo continuare a cercare,a incitare a cercare,a controllare come si cerca,e a essere convinti che uno studio serio,appassionato,profondo,convinto e umile dell'autismo ci darà anche tante altre risposte di tipo scientifico. da parte mia posso dire che con la terapia dietetico-integrativa mio figlio non dormiva neanche più la notte,che abbiamo speso una fortuna in integratori,provocato assenze a scuola pari al quintuplo rispetto ad altri periodi;e a una mia amica con figlio autistico è stato proposto con entusiasmo il nome di un costoso avvocato che si stava occupando "specificamente di molti casi di autismo insorto dopo la bivalente". I miei figli e tutti i ragazzi austici meritano molto,molto,molto di più che cicliche "scoperte" a sensazione!!!

charity alo 22.09.07 15:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"venti anni fa solo uno su 2.000. Gli scienziati attribuiscono la crescita all’inquinamento ambientale, alimentare e da vaccini e farmaci."
no, gli scienziati non lo attribuiscono a queste cause, non si sa nemmeno se le cause sono relazionali o organiche o forse genetiche. L'aumento è dovuto a un cambiamento dei protocolli di diagnosi, studiati in tutto il mondo con percorsi (follow up) di anni per verificare quali casi sarebbe stato necessario trattare. Guardandosi indietro ci si è resi conto che molti bambini in precedenza considerati normali non lo erano affatto e andrebbero aiutati. Quindi si è ampliato il criterio diagnostico per individuare i bambini che avrebbero bisogno di aiuto, quindi "malati"

"I pediatri non dispongono di strumenti efficaci per diagnosticare l’autismo, e le vere cause non vengono combattute."

I pediatri non possono diagnosticare l'autismo perchè non sono preparati dal loro percorso di studi, neuropsichiatria infantile è la specializzazione che può effettuare una diagnosi di questo tipo. psicologi o psichiatri
e le vere cause non sono note

"L’Autism Society of America (ASA), la più (....)e DAN! (Defeat Autism Now) nelle sue iniziative."

Le teorie del dan non sono state ad oggi ne dimostrate ne sottoposte a verifica scientifica. Pensare di applicarle oggi come strumento unico sarebbbe pura follia. Non dimenticarti che gli usa hanno un sistema privato e molto costoso e la le ricerche come queste vengono fatte sulla pelle dei più poveri, ne varrà la pena o è un rischio troppo grosso. In italia bisognerebbe partire da trial clinici con volontari che negano le cure tradizionali ai propri figli. Che non sono cure alla rain man, in casi di spettro autistico ci sono risultati. Per "l'autismo vero" non esiste una cura risolutiva ma le terapie attuali concedono miglioramenti.

Se (e facccio le corna) una persona a te cara si ammalasse crederesti alle parole di chi senza nessuna evidenza scientifica di dice che una dieta sistema tutto?

sempre anonimo 21.09.07 03:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma beppe..sei anche uno psichiatra? uno psicologo? hai mai visto un bimbo autistico? sai cosa vuole dire psicotico?...non ti sembra di essere un po troppo ottuso a bollare così per così un farmaco e studi che hanno richiesto anni di studio e fior di cervelli per essere inventati?
sei un grande ma non cercare di fare il lavoro degli altri. E' meglio!
tutti i farmaci hanno controindicazioni. Se vuoi essere curato da chi ha dedicato la propria vita allo studio per aiutare gli altri bene. Sennò fai la dieta senza zucchero che tanto passa tutto

non mi va 21.09.07 03:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il risultato, per quanto mi riguarda, è questo: una gran lotta sulle statistiche...dite tutto e il contrario di tutto, in maniera che non si capisce di quant'è realmente l'incidenza dell'autismo; c'è chi dice di fidarsi del Dan e chi dice di non fidarsi assolutamente, cosicchè una persona normale che cerca un appiglio nonn sa davvero da che parte voltarsi; io sono una persona totalmente ignorante e in materia e le linee guida me le dovrebbero indicare gli esperti...ma dove sono gli esperti? Dice bene quel padre..per attuare il protocollo dan,quello che è sicuro è che ci vogliono almeno 1000 euro al mese...e poi..vorrei anche vedere cominciare la dieta (cosa che abbamo fatto) su un bambino di 8 anni che conosce tutte le "schifezze" che ci sono da mangiare...diventerà anche pazzo, oltre che autistico...

Mariagrazia Guazzi 17.08.07 15:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vivo negli USA lavoro in un centro di riferimento per l'autismo. Il fatto che siano in aumento le diagnosi di autismo non vuol dire che la malattia sia in aumento. La ragione dell'aumento delle diangosi è l'aumentata attenzione del sistema scolastico e delle famiglie, dei dottori e l'allargamento dei criteri diagnostici. Per fare un esempio, prima del '94 si utilizzava la III edizione del DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder. Un bambino era etichettato come autistico se soddisfava tutti e sei i criteri. Con la IV edizione, è sufficiente che il paziente presenti 8 qualsiasi dei sintomi di una lista di 16. Ora si parla di "spettro autistico". Vale a dire che non sono più definiti autistici solo i casi 'classici' tipo Rain Man, ma anche gli Asperger e le persone con PDDNOS che vuol dire disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato. In pratica, troppo lieve per essere un autistico classico. Queste persone prima non avevano alcuna diagnosi ed sono il 70% dei casi diagnosticati. Faccio un esempio preso dalla mia famiglia: mio figlio è Asperger. Suo padre è identico, stesso profilo di personalità, nessuna diagnosi. Da piccolo ando' dal neurologo ma questo non aveva la minima idea del problema. Mio suocero? uguale. Potrei continuare... nella famiglia ci sono almeno 6 maschi (tre generazioni) e solo una diagnosi. E la prima generazione ha fatto solo la vaccinazione antipolio....
E per piacere...solo un giornalista poteva fare un paragone con gli Amish... una malattia che ha la più elevata familiarità in ambito psichiatrico e la si va a cercare tra gli Amish che sono praticamente tutti parenti tra di loro. Hanno una serie di malattie genetiche tipiche (nanismo,disturbi metabolici) che causano un'elevata mortalità infantile), hanno più frequentemente gemelli, una distribuione particolare dei gruppi sanguigni, ni incompatibili con la vita e sono quanto di più lontano ci sia da un gruppo di controllo per uno studio serio.

Bruna Pelucchi 27.07.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'autismo non è quello che vogliono farci credere ! Nella maggior parte dei casi i bambini affetti da autismo grave come purtroppo anche il mio, sono tali perchè malgrado in quel momento tutti i campanelli di allarme fossero attivati nel bambino, vedi rosolia e compagnia bella, il loro pediatra decide comunque e perentoriamente di vaccinarlo, non importa quali possano essere le conseguenze, tanto lui non sarà mai ritenuto responsabile di una scelta così irresponsabile e vile, dettata solo da ottime possibilità di guadagno economico !!!

Gerardo Gandolfo Commentatore in marcia al V2day 26.07.07 09:08| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mamma e sostenitrice della ricerca infinita del vero e reale dietro a paraventi ipocriti e di circostanza e comunque di interesse chiedo al Sig. Grillo di visitare il sito www.comilva.org se ancora non lo conosce e dove forse una voce diversa dall'onipotente oms, si può avere, sull'autismo e non solo.Siti come quelli del comilva ce ne sono ma è più facile seguire la massa come pecoroni perchè quello che si vuole credere come vero, propostoci dalla stato, è più semplice che farsi troppe domande.Io per la salute di mio figlio l'ho fatto.

michela pasolini 22.07.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I bambini affetti da autismo sono spesso descritti come ‘robotici’, privi di emozioni, impegnati in ripetizioni ossessive (le stereotipie), con problemi gravissimi di comunicazione con gli altri. Ora un robot umanoide è stato messo a punto appositamente per insegnare ai bambini autistici a relazionarsi socialmente: test sono stati avviati nelle scuole britanniche con buoni risultati.
L'unico neo è il prezzo: 3,5 milioni di euro.
Quale scuola o Istituto o famiglia con autistici può permetterselo?
Speriamo che la tecnologia e la ricerca possano permettere al più presto di aiutare anche le famiglie povere con autistici.

Distinti saluti, prof Mario F

Mario F 17.07.07 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Come madre di un ragazzo autistico voglio esprimere tutto il mio dolore per la tragica fine di quel ragazzo di 26 anni ucciso dal padre disperato. Anzi, mi correggo: quel ragazzo è stato ucciso dalle istituzioni che hanno lasciato sola la famiglia a vivere nell'inferno e nella disperazione. L'autismo, nelle sue forme più gravi equivale a una condanna all'ergastolo, anzi è ancora peggio perchè non hai diritto neanche all'ora d'aria, perchè distrugge la famiglia e uccide la voglia di vivere.
QUANTE TRAGEDIE COME QUESTA DEVONO ANCORA ACCADERE PERCHE' CHI HA IL POTERE FACCIA QUALCOSA PER AIUTARE LE FAMIGLIE DI QUESTE PERSONE? L'autismo nelle sue forme più gravi scatena crisi di auto ed eteroaggressività e le famiglie diventano ostaggio della persona autistica, senza mai un attimo di tregua, nè di giorno nè di notte. Si vive nel terrore del "dopo di noi" ben sapendo che non esistono strutture adeguate per i nostri figli, perchè i pochi istituti esistenti sono dei lager dove questi ragazzi vengono imbottiti di psicofarmaci fino a diventare catatonici. Le famiglie "autistiche" sono abbandonate dalle istituzioni, dai parenti e dagli amici. Non possono avere una vita sociale, il 70% per cento delle coppie con figlio autistico si separa, i fratelli e le sorelle di questi ragazzi si portano addosso per tutta la vita lo stigma della famiglia distrutta e di un fratello o una sorella infelice. Le famiglie "autistiche" hanno bisogno di strutture che accolgano i propri figli in maniera adeguata almeno per brevi periodi al fine di potersi "ricaricare" e di centri residenziali specializzati che possano aiutare questi ragazzi sfortunati quando non potranno più contare sull'aiuto della famiglia. Si parla continuamente di tutela degli animali, si concede la liberà anche ai detenuti più pericolosi, DEI NOSTRI FIGLI SI PARLA SOLO QUANDO ACCADONO QUESTE TRAGEDIE, per poi dimenticarsene subito dopo. Chiedo aiuto e solidarietà a tutti voi e a coloro che hanno il potere di aiutarci!

mamma giovanna 30.06.07 13:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

prova

fata morgana 30.06.07 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma c’era un’altra ragione, resa evidente dalla presenza, alla riunione riservata, di funzionari della Glaxo, Merck, Wyeth, Avensis: le cause per danni che i genitori coi bambini malati avrebbero intentato alle case farmaceutiche sarebbero stati miliardari.

Infatti il senatore repubblicano Bill Frist, che è il portavoce della lobby dei farmaci (da cui riceve migliaia di dollari in contributi elettorali) ha fatto inserire un codicillo, nella legge anti-terrorismo varata dopo l’11 settembre (Patriot Act) per esentare le ditte farmaceutiche da cause e querele per danni – visto che ne avevano accumulato, per colpa del Timerosal, ben 4200.

Perché questa inserzione in una legge contro il terrorismo? «I processi rischiano di far fallire le ditte produttrici di vaccini - spiegò il senatore - riducendo così la nostra capacità di affrontare un attacco biologico da parte dei terroristi».
Da allora il procuratore Robert Kennedy jr. cerca invano di trascinare in giudizio le ditte responsabili. Accade invece il contrario. Giorni fa è stato incriminato il dottor Andrew Wakefield, un medico che nel 1998 ha condotto una ricerca – pubblicata sull’autorevole rivista medica The Lancet – che dimostrava i danni prodotti dalla vaccinazione contro la rosolia-morbillo-parotite. L’ordine dei medici lo ha accusato di aver pubblicato una ricerca «non adeguatamente fondata» e basata su «indagini invasive e non necessarie» su bambini.

Intanto, l’autismo infantile viene trattato sempre di più, in America, come una intossicazione da mercurio: e con notevoli successi.

Maurizio Blondet
Fonte: http://www.lapadania.com
Link: http://www.lapadania.com/PadaniaOnLine/Articolo.aspx?pDesc=66881,1,1
01.10.2006

FINE

paollo marchetto 30.06.07 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Anche negli Stati Uniti le case farmaceutiche hanno cominciato a ridurre l’uso del Timerosal nei vaccini, che tuttavia è ancora largamente presente, ad esempio, nei preparati steroidei usati dai culturisti e persino nel collagene per uso estetico anti-rughe, perché consente di conservare per anni medicinali e sos tanze organiche. Ma solo dal 2004, e alla chetichella.
Perché? Co me ha scoperto Robert Kennedy jr., nel giugno del 2000 il Center for Disease Control (Cdc), l’autorevole ente di sorveglianza delle epidemie di Atlanta, convocò una riunione di 52 fra medici, scienziati e funzionari di sanità a Simpsonwood: un centro metodista nascosto tra le foreste lungo il fiume Chattahoochee. Lo scopo di una riunione in un luogo così fuori mano: ascoltare la relazione di Tom Verstraeten, l’epidemiologo del Cdc, che sembra comprovasse la relazione tra le vaccinazioni precoci al Timerosal e l’esplosione di autismo infantile. A quanto pare, Verstraeten dimostrò che dal 1943 i casi di autismo erano cresciuti in Usa di 15 volte, e solo in Usa; con l’eccezione della Cina, che avendo cominciato programmi di vaccinazione di massa dal 1999 con vaccini “made in Usa”, ha oggi 1,8 milioni di piccoli autistici.

«Giocate coi numeri finché volete - commentò uno dei presenti, il dottor Bill Weil - ma sono statisticamente significativi». Un altro medico presente, il do ttor Richard Jonhston, disse che non avrebbe fatto vaccinare il suo nipotino, che stava per nascere.

La reazione di Roger Bernier, capo del National Immunization Program al Cdc, fu quello di impegnare i presenti al segreto. Vietato perfino fare fotocopie dal rapporto Verstraeten. La motivazione addotta: il pubblico avrebbe rifiutato in massa di far vaccinare i figli, provocando una situazione di grave rischio epidemiologico. Sarebbero tornate malattie ormai scomparse, come la polio.

segue

paolo marchetto 30.06.07 08:25| 
 |
Rispondi al commento

SEGUE 2
Ha scoperto anche che il Timerosal al mercurio (prodotto dalla farmaceutica Eli Lily) era stato aggiunto alle dosi di vaccino destinate ai soldati nel 1943, per rendere conservabili i vaccini (che dovrebbero essere tenuti in frigo) nelle difficili condizioni di guerra. Coincidenza non casuale: il primo caso di autismo, malattia praticamente sconosciuta prima, risaliva al ’43.

Ma su soldati adulti, i danni provocati dal conservante (un fungicida) erano limitati. Il guaio è che in America i bambini subiscono pesanti vaccinazioni (antipolio, la trivalente anti-rosolia, la triplice anti-difterica, anti-tetanica, anti-pertosse) nelle prime ore di vita, quando l’organismo non è ancora dotato delle necessarie difese organiche e immunitarie.
«Risultato: una Timerosal generation - dice Kennedy - colpita non solo dalla crescita esponenziale dell’autismo, ma da disordine da deficit d’attenzione, ritardi nella parola e altre affezioni neurologiche».

Il “deficit d’attenzione”, che si accompagna a una irrequietezza psicologica, è una specie di epidemia nelle scuole elementari americane: e viene trattato somministrando antidepressivi t ipo Prozac e sedativi.

Nonostante ciò ha testimoniato, nel 1999 davanti alla Commissione per le riforme al Congresso, un’infermiera scolastica di nome Patti White: «Le nostre scuole primarie affondano sotto il peso dei troppi bambini che manifestano danni neurologici o immunitari. Sta accadendo qualcosa di terribile ai nostri piccoli».

L’Unione Sovietica se n’era accorta già nel 1977 quando, in seguito a una ricerca epidemiologica, ha vietato il Timerosal come additivo conservante. L’esempio è stato immediatamente seguito dal Giappone, e via via dall’Austria, dall’Inghilterra e dai Paesi scandinavi. In Europa, da almeno vent’anni la sostanza non si usa più.

SEGUE

paolo marchetto 30.06.07 08:23| 
 |
Rispondi al commento

USA, EPIDEMIA DI AUTISMO - TROPPI VACCINI AL MERCURIO?


DI MAURIZIO BLONDET
La Padania

L’autismo dei bambini (grave malattia mentale, ritenuta vicina alla schizofrenia) è in aumento in tutto il mondo, ma in nessun Paese come gli Stati Uniti. Mezzo milione di piccoli americani sono stati diagnosticati di autismo, e il numero cresce di 40mila all'anno. Nel 1995, i casi erano 1 su 2500; oggi, uno su 160.

La causa? Sarebbe un composto chimico a base di mercurio, il Timerosal, usato come conservante nei vaccini: così denuncia un procuratore americano dal nome famoso, Robert Kennedy jr., figlio del senatore, e fratello del presidente Usa, ucciso da un attentatore nel 1968.

«Sono stato a lungo scettico sulle numerose denunce di genitori convinti che il loro piccolo fosse diventato autistico dopo le vaccinazioni obbligatorie - ha scritto Robert Kennedy - Mi ha convinto l’indagine condotta sugli Amish». Gli Amish sono quella comunità religiosa che rifiuta la modernità: non usano auto, vestono come nell’800, e...

...non fanno vaccinare i loro figli. Nel 2005, Dan Olmsted, un giornalista (non un medico) provò a contare quanti bambini, nella comunità Amish di Lancaster County in Pennsylvania, fossero colpiti da autismo. Se avessero avuto una percentuale di casi pari a quella della popolazione americana, gli Amish di Lancaster avrebbero dovuto avere 130 bambini malati; invece Olmsted ne contò solo quattro: tre, per varie ragioni (uno era un orfano adottato) avevano ricevuto le vaccinazioni; il quarto risultò intossicato da scarichi di mercurio di una vicina fabbrica.

Allarmato, il procuratore Kennedy ha cominciato ad esaminare la letteratura scientifica: ed ha scoperto numerosi studi clinici, epidemiologici e sperimentali su animali - nonché rapporti di medici generici - che segnalavano il Timerosal come responsabile della crescita esplosiva dell'autismo infantile; tutti accuratamente seppelliti e segretati.

SEGUE

paolo marchetto 30.06.07 08:21| 
 |
Rispondi al commento

A Palermo un uomo di 60 anni ha ucciso il proprio figlio autistico di 26. Così dicono i fatti, ma la realtà è che quel ragazzo era stato già ucciso dalle istituzioni, da chi si lava le mani da ogni responsabilità.
Hanno già ucciso anche il padre e la madre di questo ragazzo, anche se apparentemente sono vivi.
Ma si, uccidiamoli tutti! Li abbiamo già uccisi! Il silenzio uccide. Quanto i mass media hanno parlato di questo fatto di cronaca?!
No, non hanno avuto il coraggio di mettere questo padre in carcere, almeno questo.
Ma la Chiesa ha il coraggio di parlare di "Diritto alla vita" e poi con il suo silenzio è complice di questi "omicidi"...
Senza altre parole...
Silvia

silvia mineo 29.06.07 06:58| 
 |
Rispondi al commento

sentite gente spero non vi incazziate ma questa cosa la devo scrivere anche se non centra nulla, sperando che beppe la legga e ci dia una mano per quello che puo.
visitate il sito www.rigacase.com ( è in inglese )è un tema molto caldo, si tratta di alcuni ragazzi( studenti) amici che sono andati in lettonia e per una ragazzata( hanno preso delle bandiere lettoni in giro per strada ) la polizia gli ha presi e ora sono accustai di vilipendio alla bandiera a furto premeditato,rischiano 6 anni di galera!!!!
vi prego date uno sguardo e aiutateci con la petizione online che ttrovate sul sito che vi ho appena lasciato.
ciao.

Mauro Vallieri 08.06.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento

...sull'autismo.
Sono il papà di un bimbo autistico e ringrazio il blog di Grillo per aver puntato il faro su questa grave malattia che travolge migliaia di famiglie in italia. Mi permetto di esprimere dubbi e perplessità su alcuni dati statistici e sull'autorevolezza di alcune istituzioni mediche citate in questo blog. Vorrei innanzitutto esprimere attraverso la mia esperienza, la gratitudine verso tutte le figure mediche e specialistiche che hanno preso in carico ìl mio bambino.Non ho mai percepito da parte di essi "posizioni fondamentaliste". Le risposte alle mie 1000 domande,sono state pertinenti al caso. Ho ricevuto sostegno psicologico e grazie a questo aiuto riesco ad avere un visione più razionale del problema. Uno degli aspetti più strazianti della malattia è rappresentata dall'ACCETTAZIONE dell'handicap. I nostri bambini sono "esternamente" bellissimi, sani, forti...ma "malati nella mente".Ho avuto modo di constatare che tanti genitori, purtroppo non accettano pienamente il problema e pertanto sono "vittime inconsapevoli" di abili esperti di marketing che hanno fiutato un business, un mercato grasso! Non è vero che sono aumentati a dismisura i casi di autismo. E' vero invece che le diagnosi sono più precoci perchè segnalate con precisione dalla scuola e dai pediatri che nel tempo sono stati formati e informati su questa malattia. Ho un sogno...e una grande speranza. Vorrei che tutti coloro che hanno scienza e conoscenza si uniscano nella ricerca. Vorrei che tutti i genitori capiscano che TANTO dipende anche da noi e infine che le istituzioni prendano pienamente coscienza che la famiglia ha bisogno del sostegno di tanti BRAVI E SERI operatori esperti nelle strategie di riabilitazione e non di soldi! Evitiamo ai genitori di buttare soldi su "analisi del capello" spendendo 900€ per una diagnosi fuffa, fatta in america da laboratori di ricerca poco attendibili... grazie.

arturo bufardeci 31.05.07 09:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo è vero, non esistono prove certe sulle cause dell'autismo. Lavoro da 6 anni con adulti e bambini autistici e l'unica cosa di cui sono certo è che essi hanno bisogno di una diverse considerazione da parte della società. Spesso ho letto negli atteggiamenti dell'uomo della strada ma anche dell'addetto ai lavori (e questo è triste) una totale sfiducia nelle risorse e nelle capacità dei soggetti affetti d'autismo. Con il Progetto Filippide abbiamo portato adulti e bambini autistici a competere nella maratona delle Svalbard (polo nord), a correre con atleti "normali" e con ottimi risultati. Quest'anno in 150 tra ragazzi e operatori abbiamo partecipato alla maratona di Praga, e la gioia dei ragazzi era tangibile. Attraverso uno strumento, quale può essere lo sport, possiamo sconfiggere il vero male dell'autismo....l'isolamento sociale e l'emarginazione.

Riccardo Pellegrini 19.05.07 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vaccini e autismo? La correlazione non è dimostrata (purtroppo) ne' in un senso ne' in un altro.
I danni da vaccinazione esistono, sono anche gravi, ma vengono messi in conto nel rapporto rischio/beneficio (ossia: rischio 10 malattie X invece di rischiare 1000 malattie Y con mortalità Z).
Provate a riflettere sulla differenza fra mortalità infantile nei paesi poveri (dove i bambini muoiono di tetano, morbillo, pertosse, poliomelite, tubercolosi) e quella nostra...

Altra considerazione: i soggetti con autismo beneficiano di una presa in carico, ossia sono seguiti da una equipe multidisciplinare con notevole dispendio di forze e di risorse economiche (medici, logopedisti, psicomotricisti, psicologi, educatori ecc costano!!) e scarsissimo utilizzo di farmaci.
A chi conviene allora non utilizzare farmaci o rimedi miracolosi e prodigiosi?
Non alle case farmaceutiche, non agli operatori.
A chi conviene proporre cure che non hanno evidenza scientifica? Forse a chi "scopre" o "inventa" queste cure e poi vende libri, ha centri privati...

antonello sannicola 16.05.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sconvolta , ho letto dei messaggi propio cativi e brutisimi, il mio bambino di tre anni e autistico , e nato sano , non lo ho ignorato, lo sempre amato e cocolato come ai suoi due fratelli piu grandi lo alatato fino a un anno e ci guardabamo negli occhi come due inamorati , a fatto tutto regolare come i suoi fratelli , parlava, caminava , aveva il sorriso sociale , indicaba , era curioso e giocaba con li altri bimbi e anche con i suoi fratelli (cosa che fa ancora ) , poi a un trato 16 mesi varicela , broncospasmo quindi cortisone antistaminici , antibiotici e a 18 mesi la pediatra sta benisimo sbrigati a farli i vacini , la ser del vacino 40 di febre per 4 giorni antibiotici, a iniziato piano piano a esere distante , a non guardarci piu , a non parlare a non voler stare con li altri bimbi, non si giraba piu se chiamato per nome, a 22 mesi eravamo certi che cera qualcosa che non andava ma nesuno e ripeto nesuno , ci sentiva i medici ci dicevano che eravamo tropi aprensivi, esagerati , signora trope cocole, voi che parlate cosi dei nostri bimbi , dovresti vedere i filmati de come erano prima e come sono adesso , io darei la mia vita per ritornare indietro e non vacinarlo piu , non auguro a nesuno di vuoi di scoprire un domani che il vostro angioleto e stato danegiato da qualcosa sterno , non era quello il suo patrimonio genetico , ma se vi sucedese vi posso solo dire che dovete lotare fino a la vostra morte e vatervi per i diriti dei vostri bambini , e vio asicuro che se puo uscirne fuori POTERE E VOLERE.TI AMO thiago la mamma .ROSANNA SARACCO .

rosanna saracco 12.05.07 00:19| 
 |
Rispondi al commento

continua...Tutto questo si otterrebbe operando solo ed esclusivamente sulla attivita' delle cellule umane.
Gli imminologi in Italia non vengono quasi piu' formati(in netta controtendenza a quanto si fa negli stati uniti, ove l'immunolog. viene assegnata massima prioritaà' ma come dici tu Beppe l'Italia va sempre in leggera controtendenza!!e quelli gia' presenti sul territorio non vengono impiegati anzi vengono ostacolati chissa per quale motivo'??!!
La disciplina piu' importante per la sanita? è in pieno smantellamento in ITALIA!!Il risultato è che ogni mese nuovi ammalati si aggiungano ai precedenti, sottoposti a trattamenti con farmaci convenzionali, che non risolvono lo stato patologico ma lo aggravano e cronicizzano!!E gli unici a beneficiare di questo sono le industrie farmaceutiche.Milioni di persone in europa continuano a restare parzialmente o totalmente invalidate e subiscono l'umiliazione dell'emarginazioneSoluzione:
L aricerca scientifica ha gia' chiarito che per guarire le piu' comuni forme infiamm ,occorre intervenire a livello sistemico, mediante la manipolazione e la stimolazione delle cellule. La biologia e l'immunologia sono le nostre armi ...
Applicare come in america il modello sanitario IMID un equipe multidisciplinare di professionisti composto da un immunologo e specialisti di medicina interna ...= risparmio su farmaci, prestazioni inutilinuovi posti di lavoro a medici con nuove discipline ecc ecc
Chiedo scusa per aver occupato tanto spazio, chi vi scrive è una malata ...che dopo anni di sofferenze e cronicizzazioni studiando insieme ad altri malati su internet e grazie all'aiuto ufficioso di alcuni medici ha scoperto tutto cio'!! abbiamo bisogno di aiuto ...non abbiamo neanche un reparto di degenza .....e gli esami esterni hanno dei costi esasperati!! siamo trattati come spazzatura...eppure non siamo piu' in minoranza oggi 3 italiani su 5 è affetto da patologia infiamm cron. e di questi 3 due ancora non lo sanno!! Grazie

gabriella bonino 04.05.07 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi mi collego al Vostro articolo sull'autismo per allargare ancora di piu' questa vergognosa macchia di cui la sanita' italiana si macchia.....verita' e giustizia sulle reali possibilita' di cura e guarigione delle piu' note e diffuse malattie infiammatorie croniche.Centinaia di migliaia di pazienti affetti dalle piu' comuni forme infiammatorie ricevono spesso la loro prima diagnosi ed un trattamento non necessariamente adeguato anche dopo anni di disagio e trasferimenti da un centro ospedaliero all'altro, e non è raro che cio' avvenga dopo continue migrazioni verso altre regioni, con conseguente aggravio dei costi sanitari dovuto alla redistribuzione dei rimborsi.Il numero delle diagnosi errate oppure mancate è elevatissimo.Gli interventi terapeutici sono spesso pagliativi e non modificano lo stato della malattia nel medio e lungo periodo.Il problema che investe tutto il territorio nazionale ha assunto proporzioni drammatiche!
Gli ammalati affetti da patologie enfiammatorie da patologie croniche, per lo piu'generate da disfunzioni del sistema immunitario,(3su5ital sottolineano ancora una volta i danni biologici ,esistenziali ed economici arrecati alla collettivita' dalla generale assenza e mancata integrazione della DISCIPLINA IMMUNOLOGICA IN AMBITO SANITARIO.
Alla base, un gigantesco ed irrisolto conflitto di interessi della classe medica, che sostiene con perseveranza e protervia un modello di malattia cronica che ha per oggetto i singoli organi.
Si tratta di un modello fallimentare e gia' rigettato all'estero, perche' orientato al mero controllo dei sintomi anziche' alla soluzione delle cause e alla guarigione.
Numerosi pregiudizi e falsi scientifici impediscono la divulgazione al pubblico delle scoperte secondo le quali sarebbe gia' possibile intervenire in maniera radicale sul Lupus, sull'artrite reumatoide,sulla sclerosi multipla, sulleinfiammazioni croniche intestinali, sul glaucoma e sul opacita' del cristallino,sull'endometriosi ecc ..continua

gabriella bonino 04.05.07 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti ringranzio di cuore di questa notizia, spero che mia sorella ne faccia tesoro per sua figlia. Io nonstante cerchi di vivere in modo sano, non credo di eserci riuscito o non vi e' riuscita mia moglie. Morale della favola forse la mia figlia che sta per nascere e "donw"- scusate ma non so come si scrive- forse, perche' per esserne certi bisognerebbe fare il test, questo innocuo test causa la perdita della gravidanza di 5 ongi 1000. Alla faccia del bafanzio e lo chiamano test o e' meglio chiamarlo tenativo di aborto preventivo. Comunque ha senzo fare il test per chi vuole procedere all' aborto, io non ci penso nemmeno a tale eventualita'. Cerco di prepararmi alla mia vita di padre che e' gia dura di se' e forse lo sara' ancor di pui'. Comunque andro' avanti con la mia futura figlia comunque lei sara'. B......I al potere siete solo B......I che cosa ci avete lasciato della nostra Italia, ecovalorizzatori in ogni e dove ??? SIETE DEI LECCAC..O degli pseudoindustriali o pseudouomini d'affari. Che peste vi colga !!! Ciao a tutti.

Salvatore Di Salvo 29.04.07 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non credo che tu abbia scritto quello che leggo qui sull'autismo. Come faccio a saperlo? Semplice: mentre leggevo non dovevo continuamente spostare lo sgardo per seguirti da un capo all'altro della sala; nè, quando mi pareva di sentirti vicino ai problemi reali di noi genitori di ragazzi con disabilità, vedevo il tuo sudore colarmi sui pantaloni; e poi mi rimbombava nella testa quello che avevi detto allora, che se scrivi una cazzata su vikipedia tutto il mondo nel giro di pochi minuti ti sputtana (grande esempio di democrazia!).
D'accordo il tuo blog non è vikipedia e lo dimostrano i pochi interventi che hanno cercato di inquadrare la problematica dell'autismo in modo corretto.
Dato che ti sforzi di dire sempre la verità mi sarebbe piaciuto che prima di lanciare l'argomento avessi sentito anche un'altra campana; che ovviamente è quella della serietà e non delle fantasie (vabbè sono di parte).
Cosa chiedo? Lo sai!
Ciao

Luna Mobile 27.04.07 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Gentile dottoressa Iacolina visto che la trovo discretamente informata avrei piacere di sapere cosa ne pensa del protocollo Montinari (per certi versi simile al DAN) e dell' INTERVENTO FONIATRICO INTEGRATO del dott. Massimo Borghese (che dopo 20 anni di lavoro con l'autismo le può fornire tutte le statistiche che desidera).
Personalmente ho fatto seguire a mia figlia il DAN! per 2 anni con buoni risultati (non con Verzella) e per 2 anni(ed ancora oggi prosegue) il programma logopedico-comportamentale di Borghese con risultati a dir poco sorprendenti.
Anche il made in Italy ha molto da offrire.

Giacinto Acquistapace 26.04.07 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il futuro che ci aspetta. Viva il liberismo

http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=65408

Un numero crescente di pazienti paga per cure sanitarie private poiché ormai in Gran Bretagna non esiste più un servizio sanitario nazionale gratuito. È la denuncia contenuta in un rapporto firmato da tre medici britannici che rappresentano il gruppo "Doctors for Reform" il quale conta circa mille membri, tutti dipendenti del Nhs, il servizio sanitario nazionale britannico. I medici inglesi hanno scritto un rapporto, riferisce il quotidiano inglese The Independent, e lo hanno spedito ai tre principali partiti politici e al ministro della Sanità Patricia Hewitt.

Stefano Z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.04.07 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Signor Locci,
Davvero se si conosce la causa di una malattia si puo’ arrivare a curarla? Ma lo sa che questo e’ proprio quello che cerca di fare la Medicina Tradizionale?
Guardi il sito da lei segnalato e’ assolutamente RIDICOLO, come e’ RIDICOLO che lei fornisca un dato medio di sopravvivenza (non me ne faccio assolutamente nulla se il filtro di selezione della popolazione studiata e’ cosi’ grossolano, checche’ ne dica lei) ed e’ ancora piu’ ridicolo che lei affermi che il cancro come comunemente inteso non esiste….inoltre non riesco a capire come mai lei, che tanto disprezza la medicina tradizionale, lavori in un ospedale TRADIZIONALE, pagato, tra l’altro, dai contribuenti.
Grazie

Stefano Capobianco 18.04.07 21:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate.. aggiungo solo questo (scusate ma mi girano proprio..)
sono arrabbiata perchè non conosco! nessuno spiega effettivamente perchè dovremo fidarci, perchè guarisce, come fa e come funziona, se funziona...
conosco genitori che lo hanno e lo stanno utilizzando e, tranne i più fedeli che vedono risultati ottimi anche quando non ci sono, hanno mollato.
dopo un iniziale miglioramento, i bambini hanno ripresentato gli stessi sintomi...
durante le nostre visite di controllo (disumane e crudeli senz'altro!)noi prevenuti non abbiamo osservato variazioni sostanziali e significative! se non quelle presenti anche nei bambini che seguivano gli stessi metodi comportamentali e di comunicazione!!!

ho visto dei bambini che miglioravano tanto da non sembrare più apparentemente autistici!!! e sono quelli che hanno effettuato un trattamento ABA intensivo precoce!! (entro i 3 anni di vita, per almeno 10 ore settimanali!!)
confermo che esistono delle malattie associate più frequentemente che negli altri bambini (patologie gastro-itestinali, neurologiche, allergiche ecc.) ma non sono la causa, bensì, a mio modesto parere (!!!) fungono da concause di gravità! chi, se ha mal di pancia, è disposto a ridere e scherzare. Sopratutto chi, se non capisce quello che gli succede xkè non ha strumenti per capire e spt comunicare, riesce a superare i propri limiti e "aprirsi al mondo"?
esistono diverse prove (sempre in base agli studi internazionali, per chi ci crede...) che lo sviluppo dei soggetti autistici è alterato sin dalle prime fasi dello sviluppo, che esistono cause genetiche, che il SNC è diverso, per alcuni aspetti simile a quello dei soggetti che svilupperanno schizofrenia (ora morirò bruciata e impalata!!!)
ciò non esclude concause ambientali (sost tossiche, infezioni, farmaci..) ma non possiamo limitare una patologia così grave e su cui c'è molto da fare a un semplice problema alimentare!!

io la vedo così, perdonate l'ignoranza. ILLUMINATEMI, vi prego! grazie a nome dei pazienti

m g iacolina 17.04.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe
mi meraviglia molto il fatto che tu abbia e stia pubblicando notizie non controllate...
o meglio, io, medico specialista in neuropsichiatria infantile di fresca nomina, che da circa 6 anni si occupa esclusivamente di autismo, in un centro universitario di ricerca (sui farmaci lo ammetto! sono un killer!)prima e poi in un centro ASL apposito per i disturbi pervasivi dello sviluppo (nel DSM IV l'autismo fa parte di questo gruppo di malattie)che utilizza metodi di intervento quali ABA e strategie comportamentali e di comunicazione alternative, come medico volontario (!!!non ci sono soldi, sa signora, ma se vuole è la benvenuta in attesa di migliori tempi...!!!), ripeto, io che per anni ho visto centinaia di bambini autistici, gravi e meno gravi, di fronte alle richieste dei genitori (ma questo DAN funziona veramente? in cosa consiste?) non son riuscita a dare una risposta decente e coerente, anzi proprio nemmeno una!!!

ho provato a cercare su PUBMED (motore di ricerca per articoli scientifici di tutto il mondo, articoli sulla cui veridicità magari non sarete tutti d'accordo, ma al momento attuale unica fonte di informazione attendibile per il medico - perchè permettono di controllare metodologia e fonti e risultati, se ben scritti) articoli scientifici qualsiasi su questo metodo...
io non ho trovato nulla di serio, solo articoli contro i vaccini o a favore di diete utilizzabili su tutti i bambini con disturbi o intolleranze alimentari...

mi spiego ancora meglio!!
il DAN afferma di guarire l'autismo!!! GUARIRE!!!! come dice il titolo del famoso libro del dott. Verzella...
dove sono gli studi che lo dimostrano? studi seri con test pre e post terapia, con documentazioni visibili e concrete su un numero accettabile di pazienti? dove sono i dati che dimostrano la SPARIZIONE dei sintomi? la guarigione, non temporanea ma permanente per sempre come implicito nella parola "guarire"?!?!?!?!?

sono molto interessata GRAZIE A CHI MI PUO E VUOLE AIUTARE!

maria grazia iacolina 17.04.07 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono la mamma di Riccardo, affetto da autismo, 11 anni.
Bè che dire, riguardo il DAN ho qualche perplessità, non credo ci siano delle statistiche scientificamente provate sulla sua efficacia, e penso sia anche quello un bel business.
La cosa prioritaria per combattere l'autismo è dare dignità alla persona che ne è affetta attraverso terapie riabilitative di tipo cognitivo comportamentale (es.: teach), non parcheggiare la persona affetta da autismo a scuola, ma assicurargli personale qualificato! La sinergia tra famiglia, scuola e terapia, e ti assicuro caro Beppe, al sud non c'è nulla di tutto questo, specie se non hai un soldo.
La ASL al massimo ti concede due ore di psicomotricità alla settimana e per questi bambini occorrono trattamenti intensivi!
... e magari ci fossero delle strutture per questi ragazzi dopo i 15 anni, sarebbero almeno qualcosa per molte famiglie abbandonate a se stesse.
Potrei scrivere fiumi sull'argomento... spero soltanto caro Beppe, che avrai la voglia di approfondire le tematiche che riguardano l'autismo, vissuto specie nelle famiglie meno abbienti e con un livello culturale basso, come una immane tragedia.
Silvia

Silvia Mineo 17.04.07 02:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assumersi l'onere di non sottoporre il proprio figlio/a alle vaccinazioni obbligatorie e/o
consigliate è un bell'impegno ed una grossa responsabilità. D'altronde lo sarebbe anche la scelta opposta (ossia il vaccinare delegando e demandando la salute dei propri figli ad una sanità purtroppo inaffidabile). Una certezza viene fuori, dopo aver letto, studiato, esaminato, valutato centinaia di pagine scritte, documenti scaricati dalla rete, libri acquistati, siti internet, argomentazioni pro e contro; questa certezza è che NON vi sono certezze.
NON è certo, ormai è ovvio e tutelato addirittura da leggi per l'indennizzo in tutti i paesi sviluppati del mondo, che i vaccini siano innocui, anzi è certo il contrario, ma del contrario cosa è certo? E' qui che ci perdiamo in discussioni su pro e contro, valutazioni rischi-benefici (appaiono superiori i primi al giorno d'oggi), studi scientifici (o pseudo) a favore o contro. L'autismo è una tra le malattie moderne, "stranamente" legate alle pratiche delle vaccinazioni di massa, come il diffondersi di altre patologie, autoimmuni, allergiche, neurologiche, virali (vogliamo parlare del diffondersi "provato e documentato" di virus animali - in questo caso di scimmie - all'uomo, come l'SV40 post cicli OPV antipolio o, se vogliamo spingerci più all'azzardo, dell'AIDS?). Ci sono rapporti di causa-effetto (causali e non casuali) che, almeno da un punto di vista temporale (somministrazione del vaccino-insorgenza dell'evento avverso), sono documentati
da una vasta letteratura scientifica e, spesso, provati essere la causa del danno.
Basta entrare direttamente in contatto con associazioni a difesa dei soggetti vaccinati per i danni a loro capitati, per rendersi conto dell'entità del fenomeno (una stima riporterebbe ca. 200-300 casi l'anno di bambini seriamente danneggiati da vaccini in Italia). Un testo per tutti, il recente "Vaccinazioni tra scienza e propaganda" edito da "Leoneverde", obiettivo e ben documentato. Dubitare sempre!

Camillo G. Commentatore certificato 17.04.07 02:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assumersi l'onere di non sottoporre il proprio figlio/a alle vaccinazioni obbligatorie e/o consigliate è un bell'impegno ed una grossa responsabilità.
D'altronde lo sarebbe anche la scelta opposta (ossia il vaccinare delegando e demandando la salute dei propri figli ad una sanità purtroppo inaffidabile).
Una certezza viene fuori, dopo aver letto, studiato, esaminato, valutato centinaia di pagine scritte, documenti scaricati dalla rete, libri acquistati, siti internet, argomentazioni pro e contro; questa certezza è che NON vi sono certezze.
NON è certo, ormai è ovvio e tutelato addirittura da leggi per l'indennizzo in tutti i paesi sviluppati del mondo, che i vaccini siano innocui, anzi è certo il contrario, ma del contrario cosa è certo? E' qui che ci perdiamo in discussioni su pro e contro, valutazioni rischi-benefici (appaiono superiori i primi al giorno d'oggi), supporti e studi scientifici a favore o contro.
L'autismo è una tra le malattie moderne, "stranamente" legate alle pratiche delle vaccinazioni di massa, come il diffondersi di altre patologie, autoimmuni, allergiche, neurologiche, virali (vogliamo parlare del diffondersi "provato e documentato" di virus animali - in questo caso di scimmie - all'uomo, come l'SV40 post cicli OPV antipolio o, se vogliamo spingerci più all'azzardo, dell'AIDS?). Ci sono rapporti di causa-effetto (causali e non casuali) che, almeno da un punto di vista temporale (somministrazione del vaccino - insorgenza dell'evento avverso), sono documentati da una vastissima letteratura scientifica e, spesso, provati essere la causa del danno.
Basta entrare direttamente in contatto (io l'ho fatto) con associazioni a difesa dei soggetti vaccinati per i danni a loro capitati, per rendersi conto dell'entità del fenomeno (una stima riporterebbe c.a. 200-300 casi l'anno di bambini seriamente danneggiati da vaccini in Italia).
Un testo per tutti, il recente "Vaccinazioni tra scienza e propaganda" edito da "Leoneverde", obiettivo e ben documentato

Camillo G. Commentatore certificato 17.04.07 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Rete fissa Telecom??
Purtroppo si fa un gran parlare oggi dello scorporo della rete cosidetta fissa Telecom dall'azienda, oggi controllata da Tronchetti Provera e dalla sua olding, Olimpia. Scrivo purtroppo perchè parlarne oggi è tardivo. Quando Lo Stato - con il geverno di centro sinistra- ha promosso e agevolato la cordata di Colaninno per l'acquisto della gallina dalle uova d'oro, senza ne imporre regole di mercato ne riscattare la dorsale della nostra rete interrata italiana, sviluppata con l'investimento pubblico, ha praticamente messo in m,ano al privato l'intera opzione. Del resto che ci importa che la rete fissa rimanga in mani italiane? Attraverso questa rete passa l'intero sistema informativo e informatico del nostro paese. Non è un caso che, forse per debolezza personale di qualcuno, questa rete abbia causato non pochi guai a chi l'ha usata per intercettazioni private. Ogni nuovo gestore telefonico deve necessariamente collegarsi a questa rete per fare il suo lavoro. Ultimamente Telecom è terra di nessuno, libera per il primo offerente che raschierà ulteriormente il barile. Eppure Telecom è una delle poche aziende italiane che effettua vera ricerca nel settore delle telecomunicazioni, che ha sviluppato sistemi innovativi e coltivato generazioni di manager e scenziati di altissimo livello. Speriamo che i nuovi proprietari (probabilmente americani) non intendano usare il metodo tel taglia e vendi per confezionare una nuova era di insicurezza nella nostra società. Non ne abbiamo bisogno.
http://robertolatte.blogspot.com/index.html

Roberto Latte 16.04.07 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Grillo parli del mobbing, l'oppressione dei lavoratori

La maschera di un clown in mezzo ad un gran deserto. Ciao a tutti e in particolar modo a tutte le donne d'italia e del mondo, mi chiamo Stefano (Landen) e abito a Verona, regione Veneto, nazione italia. Vi presento questo mio sito personale che rappresenta i miei ideali che sono di Fede di Libertà e di Democrazia per tutti e sottolineo per tutti, ed è rivolto ad altrettante persone che condividono i miei stessi ideali. Con questo sito voglio dare voce a quelle persone che come me sentono il bisogno di autodeterminarsi per esprimere il loro bisogno di vera libertà completamente sganciato dalla politica. La vera libertà non deve venire meno perchè il rischio di ogni tipo di tirrania è sempre presente. Ho preso spunto dalla rivoluzione americana - che credo sia la più appropriata e in cui mi immedesimo - per indicare la mia mancanza di libertà. Potete scegliere la musica di sottofondo che più vi si addice cliccando sul play music qui di fianco sulla vostra sinistra. Libertà rock è la più indicata per l'argomento, ma per le donne consiglio Robbie Williams. Per chi invece desidera un forte impatto di libertà e di speranza ai suoi problemi consiglio Padre nostro.

latno michele 16.04.07 09:56| 
 |
Rispondi al commento

L'autismo in crescita? Forse... diciamo che oggi l'autismo si diagnostica con maggiore facilità e coraggio! Inoltre ritengo che l'autismo sia anche conseguenza della vita insulsa che viviamo, priva di valori, orfana di vere amicizie, cinica, egoistica, edonistica, dove si fa virt sex e si va al cesso per leggere, anziche' per c....e.
Dove si passano ore al pc, anzichè fare una bella passeggiata sulla spiaggia... ora ditemi, chi è l'autistico?


Non sapevo che l' autismo fosse tanto in aumento. Dire che il metodo DAN agisce sulle cause significherebbe che conosciamo le cause di questa malattia... ma le conosciamo davvero? A me non risulta. Comunque se i risultati ci sono bisogna supportarla. Forza Livia che ce la puoi fare!

Vittorio venturi 15.04.07 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Vaccini e Vaccinazioni, danni da: studi e ricerche

Ecco una lista completa dei danni provocati dai vaccini.
Per ogni danno sono presenti anche le letterature mediche:

http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/09/03/vaccini_e_vaccinazioni_danni_da_studi_e_ricerche.htm

LO STATO ITALIANO E' CONSAPEVOLE DI TUTTO CIO'
MA NON MUOVE NEANCHE UN DITO
CHE VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Luca Grimaldi 15.04.07 02:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sottolineare che da molte fonti ormai si apprende che esiste una correlazione tra i vaccinazioni e aumento dei casi di autismo nella popolazione infantile.

Come al solito da noi tutto tace perchè si va contro gli interessi delle lobby farmaceutiche...

Beppe non mollare sei una delle poche risorse rimaste per far prevalere la ragione ed il buon senso...

Pier Luigi Villa 14.04.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VACCINAZIONI
Farle o non farle? NON FARLE

http://www.sciechimiche.org/influenza-sars-aviaria/vaccinarsi_o_no.html

Luca Grimaldi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Il dr. M. Montinari ha in cura oltre 3.500 pazienti fra cui oltre 1100 malati di autismo, da Vaccino.

Il titolo del libro e': : "AUTISMO, nuove terapie per migliorare e guarire"
Le ricerche (su circa 800 pazienti) indicano la responsabilita' delle Vaccinazioni come causa della malattia.... 230 pagine di documentazione Scientifica qualificata.
Una traccia da seguire per medici, ricercatori e genitori che non hanno perso la speranza di vedere guarire o stare molto meglio i loro figli autistici...
Tutti i dati scientifici, le diete, le alternative agli antibiotici e le terapie di supporto, fisiologiche, linguistiche, psicologico e senso motorio con l'indirizzario di terapeuti ed associazioni a cui rivolgersi. - editore Macroedizioni

Il Journal of American Physicians and Surgeons nel volume 9 numero 3 del 2004 ha pubblicato uno studio dettagliato e curato contenente considerazioni sul legame tra vaccino antimorbillo-parotite-rosolia e autismo.
I due autori, ricercatori e medici, Yazbak e Goldman smontano pezzo per pezzo lo studio danese di Madsen et al. pubblicato nel 2002 che rigettava l'ipotesi di correlazione e pareva voler mettere una pietra sopra alla questione.
Quello studio era diventato la bandiera dietro la quale era stata condotta la feroce battaglia al medico Andrew Wakefield, primo a pubblicare su casi clinici che mostravano il legame tra vaccino e autismo su Lancet.
Lo studio del J. of Ph. and Sur. ora constata e dimostra errori statistici e di metodo che invaliderebbero l'intero studio di Madsen.
Testo integrale dello studio in: www.jpands.org/vol9no3/goldman.pdf

Luca Grimaldi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

LINK ABA

Qualcuno mi ha fatto notare che per un errore di battitura uno dei link che ho fornito era sbagliato. Quelli corretti per avere informazioni complete sull'ABA sono questi:

www.bacb.com
www.analisicomportamentale.net
www.genitoricontroautismo.org


Marco Di Alesio 14.04.07 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono la mamma di un bambino autistico e volevo ringraziarla infinitamente per lo spazio offerto alla discussione di questo problema. Mio figlio, da sempre con problemi intestinali, è migliorato molto seguendo le indicazioni dietetiche indicate dall'ARI DAN!, riconquistando, in tal modo, libertà ed autonomia. L'autismo non è una malattia psicologica ma una patologia organica e come tale va affrontata. Io sono molto orgogliosa di mio figlio, un bambino bellissimo, affettuoso, paziente e tenace. Accetto la sua diversità ma non la sua sofferenza. E' un suo diritto curarsi.
Grazie ancora
Laura

Laura Rossi 14.04.07 16:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti beppe!

Carlo Noccioli 14.04.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

**************************************************

PETIZIONE PARLAMENTO PULITO

Salve a tutti, vorrei seganalre la petizione:
(da un commento sul sito di Anno zero)

PER LA DECADENZA AUTOMATICA E IMMEDIATA DEI RAPPRESENTANTI ELETTI NELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA ALL’INTERDIZIONE DAI PUBBLICI UFFICI;
PER L’ESTENSIONE DI TALI PENE AD ALTRI TIPI DI REATI

Petition to PRESIDENZA DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ITALIANA – PRESIDENZA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI – PRESIDENTE DEL CONSIGLIO – MINISTRO DELLA GIUSTIZIA.

è possibile firmarla quì:

http://www.petitiononline.com/ddp02/

FIRMIAMOLA TUTTI E DIFFONDIAMOLA!

(Da quanto ho capito è stata appoggiata anche da Jacopo Fò, Elio Veltri, www.parlamentopulito.com , moltissimi meet-up.)

saluti,

Paolo

************************************************

Paolo O. Commentatore certificato 14.04.07 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Dott.Capobianco alcuni chiarimenti sono necessari perché capisce bene che in poche righe é difficile spiegare nei dettagli ciascun argomento. Intanto quando parlo di riscontro positivo al 100% in riferimento alla medicina del Dott. Hamer intendo dire che secondo i suoi criteri per tutti i tipi di malattia si é in grado di conoscere la causa che ha determinato quella patologia e di conseguenza agire su quella causa per arrivare alla guarigione. La forza delle sue scoperte si basa proprio su dimostrabilita e riproducibilita al 100% e non su pochi casi.Se lei in questi giorni é andato sul sito si sara fatto un'idea di quello che sto dicendo. Pero le chiedo di mettere da parte tutte le sue conoscenze e studi fatti sino ad oggi per il tempo della lettura.Sono daccordo con lei la cura contro il cancro non esiste :quella farmacologica,ma perche il cancro come comunemente inteso non esiste. A proposito di quel 10% di sopravvivenza ,ho parlato di valore medio;so bene che un tumore al testicolo é molto meno insidioso di uno al pancreas o al polmone.Non appena potro le faro avere le indicazioni per andare a consultare l'indagine statistica che é molto dettagliata.Saluti e scusi per l'esposizione un po confusa

giuseppe locci 14.04.07 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sottoscriviamo una petizione contro l'obbligo dei vaccini in America hanno fatto una cosa del genere

http://www.thepetitionsite.com/takeaction/896046564?ltl=1176511281

Mariarosaria Speranza 14.04.07 02:48| 
 |
Rispondi al commento

Autismo è......vaccini

http://vesuvio.blog.kataweb.it/autismo/metodo_tradizionale/index.html

Spero che questo link ci faccia SVEGLIARE!!! dal sonno indotto dal potere delle case farmaceutiche aprendo finalmente gli occhi e guardare in faccia alla realtà.

Luca Grimaldi Commentatore in marcia al V2day 14.04.07 02:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

scusate? scrivete alla Turco che pensa solo a liberalizzare gli spinelli?auguri

alessandro casalgrandi 14.04.07 01:02| 
 |
Rispondi al commento

UN MESSAGGIO PER TUTTI I GENITORI E PARENTI DI BAMBINI CHE SONO AFFETTI DA AUTISMO o sindromi correlate:
ANDATE A CONSULTARE IL SITO : WWW.GENITORICONTROAUTISMO.ORG
E' il sito italiano più aggiornato e documentato sulla cura dell'autismo. E' curato e gestito da genitori che hanno come unico scopo quello di aiutare a guarire i propri figli.


roberto reggiani 14.04.07 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Essendo di Cuneo conosco per sentito dire l'on. Delfino e con tutta onestà non lo consideravo un grande politico, non perchè abbia fatto chissà quale cosa, ma lo pensavo uno messo lì senza motivo. Vista l'autorevole fonte (Autism Society of America) mi devo ricredere e spero che anche il Ministro valuti la sua richiesta. Un ottimo motivo per dire "non fidarsi delle apparenze..."

Andrea Costa 13.04.07 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Non sono riuscita a leggere tutti i messaggi sull'autismo ,tanti erano!Questo vuol dire che Beppe Grillo ha centrato un problema che investe migliaia di famiglie italiane mentre lo Stato sta a guardare!Molto più importante la liberazione di giornalisti incoscienti o salvare la Telecom e l'Alitalia o preoccuparsi dei DICO ecc.ma intanto la vita la si combatte ogni giorno nel chiuso delle proprie case con il dramma di un bambino autistico .Io ho una nipote autistica di 15 anni.
E' stata seguita dai migliori specialisti ,logopedisti ecc .ma da un anno è in un istituto romagnolo perchè era diventato impossibile tenerla in casa. Al dolore della malattia si aggiunge lo strazio dell'allontanamento.Se c'è una cura (Dan)che possa servire ad alleviare (non oso dire migliorare)la loro terribile vita da isolati ,perchè non provarla ?Ma il problema è :a chi rivolgersi,dove,come,quando?
P.S. Sul "Corriere della sera" di qualche settimana fa è uscito un articolo in cui si parlava di un gene che determina l'autismo e su cui si sta studiando.Forse questa è la strada più seria da seguire.

Daniela Rotino 13.04.07 21:50| 
 |
Rispondi al commento

I danni da vaccini che spesso non ci vengono detti.
http://www.ecplanet.com/canale/salute-7/vaccini-96/0/0/18535/it/ecplanet.rxdf

Un vaccino è per sempre anche il suo danno collaterle

giulia bensis 13.04.07 21:37| 
 |
Rispondi al commento

salve...sono un ragazzodella prov di grosseto...
mio cugino di circa 11 anni ha dei grossi problemi..
ma ad oggi nonostante le vari visite effettuate non sappiamo ancora quale sia il problema...se qualcuno puo' indirizzarmi qualche centro specialistico...

gianluca di nardo 13.04.07 18:01| 
 |
Rispondi al commento

.....ContinuazioneSisu2....Anche queste concause fanno degenerare azioni spesso persino sconfinate nella follia, col tempo capaci di paralizzare sempre più le coscienze, il progresso, la ragione, la speranza e talvolta persino la fede. Alla radice di queste tremende realtà, esiste tutta una serie di comportamenti mostruosi, che oscillano dalla perversione congenita alla peggiore forma della compiacenza servile, scaturita dal vile egoismo dell'istinto di conservazione. Una grande incidenza lo ha il prodotto dalla sopravvalutazione che, nostro malgrado, manteniamo verso certi personaggi politici, che fanno tanto pompa di sé, sino a causare soggezione, sottomissione e scoraggiamento nei cittadini. Ogni comportamento che determina sofferenze indicibili legate ai danni causati alla persona, genera apprensione e mette in moto la richiesta di giustificazione etica: nel nome dell'uguaglianza, della lealtà, della civiltà e del progresso. Quando un fatto viene mantenuto segreto per fare rimanere politicamente al posto di comando delinquenti, che si spacciano come persone oneste, si ha una dimostrazione tangibile della qualità della nostra civiltà e di come essa è precipitata in basso. Anche su un caso singolo, i documenti che si raccolgono, come inconfutabile dimostrazione delle torture, forniscono il quadro del clima politico, una impressionante dimostrazione che può essere assunta a simbolo della situazione generale, in cui ci vediamo impantanati per il pessimo uso che viene fatto della politica. Si rende così necessaria una verifica approfondita, come se si disponesse di una sorta di termometro che misura la presenza di illegalità, il controllo di un male che oggi in modo crescente si manifesta e serpeggia nel sociale, con una cruenta realtà. E' inutile fare finta di niente, è inutile che il governo si nasconda davanti a uno o più drammi umani, prima o poi dovrà venire allo scoperto e dimostrare di esistere.
Per capire di più cliccare sul nome qui sotto.

MontanaGia como 13.04.07 14:36| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO LA POLITICA DIVIENE SINONIMO DI DISTRUZIONE
Desiderare il proprio paese al riparo da ingiustizie e violenze, non può voler dire altro che guardare negli occhi la verità: riconoscere quello che di violento e intollerabile vi è stato, senza mercanteggiare, vedere l'aspetto della nostra responsabilità, anche se questa si è limitata ad essere solo parte dell'indifferenza, della connivenza o dell'omertà. Ben più grave è quando contro i nostri simili ci sono persino inerzie di governo, capaci di fare scatenare sempre più un susseguirsi di istinti bestiali, violenti, distruttivi che sotto lo scudo compiacente della politica nazionale, trovano un campo d'azione favorevole. ....Continua sottoinSisu2...

MontanaGia como 13.04.07 14:35| 
 |
Rispondi al commento

.....ContinuazioneSisu2....Anche queste concause fanno degenerare azioni spesso persino sconfinate nella follia, col tempo capaci di paralizzare sempre più le coscienze, il progresso, la ragione, la speranza e talvolta persino la fede. Alla radice di queste tremende realtà, esiste tutta una serie di comportamenti mostruosi, che oscillano dalla perversione congenita alla peggiore forma della compiacenza servile, scaturita dal vile egoismo dell'istinto di conservazione. Una grande incidenza lo ha il prodotto dalla sopravvalutazione che, nostro malgrado, manteniamo verso certi personaggi politici, che fanno tanto pompa di sé, sino a causare soggezione, sottomissione e scoraggiamento nei cittadini. Ogni comportamento che determina sofferenze indicibili legate ai danni causati alla persona, genera apprensione e mette in moto la richiesta di giustificazione etica: nel nome dell'uguaglianza, della lealtà, della civiltà e del progresso. Quando un fatto viene mantenuto segreto per fare rimanere politicamente al posto di comando delinquenti, che si spacciano come persone oneste, si ha una dimostrazione tangibile della qualità della nostra civiltà e di come essa è precipitata in basso. Anche su un caso singolo, i documenti che si raccolgono, come inconfutabile dimostrazione delle torture, forniscono il quadro del clima politico, una impressionante dimostrazione che può essere assunta a simbolo della situazione generale, in cui ci vediamo impantanati per il pessimo uso che viene fatto della politica. Si rende così necessaria una verifica approfondita, come se si disponesse di una sorta di termometro che misura la presenza di illegalità, il controllo di un male che oggi in modo crescente si manifesta e serpeggia nel sociale, con una cruenta realtà. E' inutile fare finta di niente, è inutile che il governo si nasconda davanti a uno o più drammi umani, prima o poi dovrà venire allo scoperto e dimostrare di esistere.
Per capire di più cliccare sul nome qui sotto.

MontanaGia como 13.04.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, sono il papà di D. uno splendido bambino autistico di quasi 6 anni. Dopo la diagnosi le neuropsichiatre non hanno mai fatto un accenno all'esistenza di cure per L'autismo; hanno detto che dovevamo farcene una ragione, e che avrebbero fatto tutto il possibile. In pratica ci hanno dato una lista di centri dove mettersi in lista di attesa, (aspetto già da 3 anni) per ottenere delle terapie inutili per L'autismo. Superato lo shock ho iniziato a cercare un modo per aiutare mio figlio. Grazie al Web ho saputo dell'esistenza delle cure D.A.N. che seguiamo da 3 anni; alcuni dei trattamenti si sono dimostrati del tutto inefficaci, altri come la dieta priva di Glutine e Caseina, i trattamenti anticandida, e le punturine di Metilcobalamina, previsti anche dalle cure made in Italy ma non meno importanti del Dott. Massimo Montinari, hanno funzionato incredibilmente bene. D. ci aveva esclusi dal suo mondo; non ci guardava mai, serrava i denti fino a farli stridere, e non avvertiva il dolore. Adesso è presente ci guarda ci sorride ed è molto coccolone. le cure gli permettono di trarre i migliori risultati da un tipo di Logopedia Ampliata ideata da un medico, un Foniatra che dirige un centro per il trattamento dell'autismo a Casavatore(NA). Mio figlio che prima non diceva nulla, adesso dice mamma, papà, banana, aua(per acqua), capisce quasi tutto quello che gli diciamo, Indica, mangia, e va in bagno da solo. Tutto il peso economico di questi trattamenti pesa totalmente sulle nostre spalle, le cure Dan e Montinari non sono ricosciute dalla medicina ufficiale e al servizio sanitario sta bene così. Insieme ad altri genitori che seguono cure e terapie diverse abbiamo aperto un Portale con il quale in collaborazione col Gruppo tutticontroautismo intendiamo denunciare lo stato di abbandono delle famiglie, far conoscere le nostre storie, e lottare per il riconoscimento delle cure per L'autismo.

Vieni a trovarci

Paolo Spadaro

http://www.autismoparliamone.org


Paolo Spadaro 13.04.07 02:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono una neuropsichiatra infantile, lavoro nel servizio pubblico e tra le altre cose mi occupo di un centro di riabilitazione dedicato ai bambini e ragazzi con disturbo autistico e altri disturbi pervasivi dello sviluppo. Avrei tantissime cose da dire...troppe. Provo con poche: non prescrivo praticamente mai farmaci a bambini con questi disturbi; non c'è neppure interesse delle case farmaceutiche in merito (io non conosco NESSUN rappresentante di farmaci! E nessuno mai mi cerca sapendo di cosa mi occupo). L'investimento di risorse umane (con trattamenti di tipo educativo, collegamenti tra genitori-scuola-ambienti di vita, lavoro di riflessione con la famiglia per far emergere al meglio le risorse dei bambini) è l'unica cosa in cui crediamo e che perseguiamo io e le mie colleghe, come al solito con fatica ma anche con buoni risultati.
Riguardo alle possibili cause: seguendo la letteratura costantemente quello che posso dire è che il dibattito a livello scientifico è molto aperto e serio; non ci sono evidenze nette nel senso delle notizie riportate nel Blog (cause alimentari e tossiche). Questo non vuol dire che non si deve continuare a cercare, ma credo anche che sia onesto e fondamentale non dare notizie “assolute”. L'aumento dell'incidenza è largamente dovuto al fatto che oggi si riconoscono molto di più questi disturbi (e precocemente). Un tempo probabilmente molti di questi bambini diventavano adulti con ritardo mentale e finivano in istituto... cosa che oggi davvero NON succede spesso, anche perchè le famiglie in effetti dimostrano capacità di accoglienza spesso eccezionali.
Mi fermo qui... Chiara

Chiara Floriani 12.04.07 23:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro signor grillo,sono alessandro un ragazzo di 17 anni di napoli che ha un fratello semi-autistico,soltanto delle tracce,penso che questa sia una delle malattie piu dannose per il bambino e per l essere umano in se...credo davvero che questo suo appello o campagna sia davvero una cosa grandiosa,facciamo il possibile affinche siano accettate le condizioni per le persone affette da questa malattia. la prego di risponderla al mio indirizzo e mail odiporz@hotmail.it grazie di cuore non molli mai

alessandro alberto di porzio 12.04.07 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Salve sono la mamma di Thiago 3 anni autistico , io sinceramente sono molto amaregiata , perche i problemi che dobiamo afrontare con i nostri bimbi sono tantisimi , e nesuno ci considera , e come se dobesimo lasciarli cosi i nostri bimbi sensa provare a fare niente , tanto sono eseri inutili, mi sono state dette tante cativerie da parte dei medici , e non mi sono mai arresa , ce ne sono stati due episodi che per me credo pensandoci bene hanno fatto spezarsi in mille pezzi il mio cuore di mamma , quando ci hanno dato la dignosi di autismo Thiago aveva 2 anni e 8 mesi mi hanno detto "SIGNORA SI PREOCUPI DE GLI ALTRI DUE BIMBI " con lui non oterra dei risultati , a le mie domande di cosa si poteva fare o meno mi risposero FACIA IL PORTAGE , ma sempre come per dire tanto..., poi mi e stato detto questo "PER I FRATELLI SAREBE STATO MEGLIO UN LUTO CHE UNA DIGNOSI DEL GENERE"io sono sincera amo i miei figli , ma questo non si puo dire a una mamma no , adesso vorremo iniziare a fare ABA e lo faremo ma ci costera afitare la nostra casa , andare dai nonni, e comunque dovremo fare un prestito, la 104 ancora non ce arrivata , l'acompagno o l'invalidita civile non e sicuro che ce la diano e quindi una famiglia di 5 componenti come fa con le spese sanitarie , e con le cure private ? purtropo L'AUTISMO NON FA NOTIZIA EPURE..., perche in altre parti subensionano e rinborsano terapie e visite e nel lazio no?
io voglio ricuperare Thiago voglio che abbia le stese oportita de tutti l'altri bimbi, non voglio piu piangere e rimanere sveglia la notte pensando a le cativerie , SE POTESE ME LO TERREI SEMPRE PICOLO , COSI NESUNO MAI E POI MAI LI POTREBE FARE DEL MALE , e il mio bambino il mio picolo tesoro , e cosi doce e afetuosso, io darei la mia vita subito per lui , ma non fatele del male aiutateci a protegere i nostri bimbi, aiutateci a fare tutto quello che serve per RECUPERARLI E FAR SI CHE SIANO INDISTINGHIBILI TRA LI ALTRI. ROSANNA SARACCO

rosanna saracco 12.04.07 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho l'impressione che i problemi psichici siano stati comprati dall'industria farmaceutica.

Se sei un bambino autistico probabilmente nessun esterno si metterà d'impegno ad aiutarti, fino a che non diventerai fastidioso, e le richieste della famiglia diventeranno pressanti.
Magari farai qualche passaggio al consultorio e qualcuno ti vedrà una o due volte al mese (o all'anno), ma considerato che un bambino che sta zitto attira meno l'attenzione di uno che fa casino, godrai di una discreta indifferenza fino circa all'adolescenza.
A quel punto tenerti fermo in casa a oltranza, non potendocisi fidare di te per la tua scarsa autonomia, diventerà sempre più difficile. La tua energia giovanile avrà bisogno di sfoghi e in un ambiente limitato si sfogherà in maniera disequilibrata, e inadeguata, e quindi fastidiosa.

E' a questo punto che diventerai un soggetto interessante per l'industria farmaceutica.
Il fiume in piena della tua energia e voglia di vivere verrà abbattuto a colpi di pillole. Pillole pericolose, dannose, spesso eccessive, pillole costose.

La tua energia, che chiameranno aggressività verrà tenuta alla catena chimica degli psicofarmaci. Sarai un buon cliente come per lo spacciatore il tossico.

Dopo qualche anno, o decennio, sarai da buttare. Il fisico malandato dalla chimica, la mente dalla prigionia sintetica nella quale avrai vissuto.

Ma non c'è problema, sempre più nuovi clienti si affollano al mercato.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 12.04.07 21:29| 
 |
Rispondi al commento

UN APPELLO A BEPPE GRILLO
Scusate se intervengo di nuovo.
Vorrei chiedere a Beppe Grillo( o a chi nel suo staff si occupa del blog) di aggiungere i link suggeriti da Ines Paolucci all'elenco dei link in inglese.
Farlo potrebbe significare offrire una possibilità in più di informarsi e di scegliere.

Ho notato che si parla di TEACCH in contrapposizione al DAN.
Il Teacch è in ambito educativo-comportamentale, il DAN in ambito medico.I due ambiti non si escludono,anzi si dovrebbero integrare.
Il Teacch non è l'unico metodo scientificamente validato, anzi, non lo è affatto, essendo un programma di stato sperimentale della Carolina del Nord ideato da Schopler negli anni 60 per alleggerire il peso delle famiglie costrette a convivere con un figlio autistico.
L'ABA vanta più di 500 studi, a partire da quelli di Lovaas del 1973 che dimostrano la sua efficacia in individui con autismo (l'ABA nasce prima di Lovaas e trova applicazione in molti ambiti).
La stessa SINPIA la indica nelle sue linee guida come strumento d'elezione che tutti gli operatori che si occupano di autismo dovrebbero conoscere.Dal 1973 sono passati più di 30 anni, ma l'ABA , da noi, è ancora un miraggio lontano.Un po' di psicomotricità, un po' di logopedia e i centri Teacch, questo c'è... al massimo si conoscono ippoterapia e musicoterapia.
Molti pensano ancora che ABA sia il nome di un gruppo musicale.
Di recente il papà di un bambino (che aveva a disposizione solo il Teacch e i suoi dogmi) mi disse: tanto mio figlio non potrà mai andare oltre questo handicap.
NO: l'autismo non è sempre un' etichetta per la vita, soprattutto se si interviene precocemente e nellE direzionI giustE.
Esistono bambini che si sono tolti di dosso quell'etichetta, questo non può essere negato da nessuno, soprattutto da chi questo obiettivo non ha intenzione di porselo come orizzonte verso cui tendere e sperare.DAN o non-DAN.
Per leggere di ABA:
www.bacb.com
www.analisicomportale.net
www.genitoricontroautismo.org

Marco Di Alesio 12.04.07 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Non è il mio campo, ma credo non lo sia nemmeno di chi propone "aggiornamenti" risalenti al 2003(il più recente).
Per capire però che tipo di fonti si stanno citando invito chiunque ne abbia interesse a leggere questo articolo terroristico in cui gli "esperti" annunciavano 150.000 morti nel mondo per l'influenza aviaria (per propinarci qualche provvidenziale vaccino? ).
http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=3108
Dopo averlo letto riflettete su questo: i casi umani dal 2003 al 2006 (nel mondo!)sono stati 184, di cui 103 mortali.
Cercate notizie sulla campagna anti-pneumococco e meningococco (quella dello spot della Lambertucci) e sul perchè è stata ritirata.
Informatevi sui legami tra imperi farmaceutici, ricerca scientifica e formazione e informazione medica.
Quindi, caro signor Santarossa, prima di parlare di sciacallaggio rifletta su quanti hanno visto un figlio "danneggiato" o ucciso da un vaccino che avrebbero tranquillamente potuto evitare e non stia a sanzionare chi e che cosa dovrebbe finire.
Di autismo non si parla quasi mai (quasi mai in termini rispettosi e aperti alle strade che cercano senza arrendersi al dogma fasullo dell'autismo come etichetta per la vita)..è ora che si cominci a farlo e a farsi sentire.
Il potere dei media e degli imperi farmaceutici (li cerchi lì i suoi sciacalli) è infinito.
Informarsi vuol dire anche documentarsi sulle fonti dell'informazione.
E' tragicamente buffo quanta poca distanza ci sia spesso tra le campagne mediatiche, i rimedi farmacologici, le ditte produttrici e i nostri pediatri.
Personalmente posso accettare che si muoia di una malattia, non posso accettare che si muoia o si resti gravemente "danneggiati" da un vaccino definito innocuo, senza che nessuno ti abbia mai nemmeno minimamente parlato di questa possibilità.
A chi da fastidio che se ne parli?
www.vaccinazione.it
www.genitoricontroautismo.org
http://it.news.yahoo.com/10042007/201/autismo-gli-esperti-casi-in-crescita-terapie-insufficienti

Marco Di Alesio 12.04.07 18:39| 
 |
Rispondi al commento

II parte (scusate)
Se l’autismo e una “malattia” così subdola, inspiegabile, insoluta e incurabile, come si può definire “scientifico” il metodo Teacch e proporlo, quindi, come unico aiuto o panacea (presumendo che gli altri non siano efficaci o scientifici).
Tra i tanti mi permetto di segnalarLe sinteticamente quelli che, anche per Andrea, hanno ottenuto risultati significativi e, a volte o per specifiche difficoltà, risolutivi:
DELACATO, sul fronte della riabilitazione sensoriale; ABA, comportamentale; WOCE, neuroriabilitazione attraverso forme di comunicazione non verbale; DAN, approccio biomedico e chelazione; ecc. Tutte queste forme di intervento sono monitorate e seguite con scrupolo da esperti e medici presenti anche nel Lazio e da istituzioni scientifiche internazionali.
Vorrei segnalarLe alcuni siti utili e l’email della nostra associazione… se può essere utile:
www.genitoricontroautismo.org
agsarieti@libero.it
www.agsalazio.it
www.cnapp.it

Ines Paolucci 12.04.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Collaboro da anni con le associazioni che nel Lazio ed in Italia si occupano di autismo, di integrazione e di riabilitazione di disabili gravi.
La mia esperienza con Andrea, questo è il nome di mio figlio, è stata piena di sofferenze e frustrazioni ma anche di insperate soddisfazioni; attualmente, pensi, frequenta l’università con straordinari ed insospettabili risultati. (vedi seguente link – Ctrl+clic)
http://www.genitoricontroautismo.org/index.php?option=content&task=view&id=711&Itemid=33
Le interesserà sapere che questo “successo” è dovuto non ad uno e ad unico metodo, ma ad un sistema di interventi: la scuola in primis, gli operatori/esperti, le associazioni, la famiglia ed un insieme di terapie e metodologie riabilitative che hanno permesso, e permettono, a mio figlio di avere una vita dignitosa ed una ritrovata considerazione sociale.
Nonostante i successi niente di quello che è stato fatto per lui mi sembra abbastanza, ne le mie energie sufficienti e mi sembra di non avere il tempo necessario per tutto quello di cui Andrea ha bisogno e l’angoscia del “durante e dopo di noi” pervade costantemente il mio cuore: la guarigione è un miraggio lontano… ma non rinuncerò mai a nessun tipo di miglioramento possibile per Andrea, anche minimo. Da qualsiasi scuola di pensiero provenga.
Lei non farebbe altrettanto?
Posso considerarmi donna serena e, pur con enormi difficoltà, madre soddisfatta del proprio ragazzo e dei risultati da lui ottenuti. L’unico rammarico è quello di aver “perso” anni importanti della vita di Andrea (quelli della scuola dell’infanzia e del ciclo elementare) seguendo in maniera esclusiva (così ci era stato “consigliato”) il metodo denominato Teacch. Mi permetto di spiegarLe che non il metodo in sé ma l’osteggiamento nei confronti di altre attività riabilitative o metodologie terapeutiche, ha reso impossibile in quegli anni una crescita armoniosa e serena di Andrea creando, altresì, frustrazioni e infelicità.
Se l’autismo e una “malattia

Ines Paolucci 12.04.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sentiamo l'esigenza di comunicarti alcune informazioni tratte dalle "Linee Guida per l'Autismo" della Società Italiana di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza (SINPIA), condivise dal panorama scientifico internazionale.
- Il disturbo dello spettro autistico non viene "interpretato come psicosi su base genetica", bensì rientra nella più ampia categoria diagnostica del Disturbo Pervasivo dello Sviluppo (DPS) secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM IV-TR) dell'American Psychiatric Association (APA).
- L'autismo si configura come una disabilità permanente che accompagna il soggetto in tutto il suo ciclo vitale.
- L'autismo presenta, secondo la stima attualmente più attendibile, una prevalenza di 10 casi per 10.000, il dato sopra riportato indica che attualmente l'autismo è 3-4 volte più frequente rispetto a 30 anni fa. Questa discordanza nelle stime di prevalenza sembra dovuta più che ad un reale incremento dei casi di autismo, ad una maggiore definizione dei criteri diagnostici, con inclusione delle forme più lievi e ad una diffusione di procedure diagnostiche standardizzate.
- L'autismo in Italia ed in Europa non viene assolutamente trattato con terapia farmacologica specifica in quanto non esistono evidenze scientifiche che riconducono la patogenesi ad una eziologia specifica. Di conseguenza, il trattamento d'elezione è caratterizzato da un progetto terapeutico individualizzato e finalizzato a migliorare l'interazione sociale; arricchire la comunicazione; favorire un ampliamento degli interessi.
L' intervento deve essere, inoltre, precoce, intensivo e legato alle tappe evolutive. L'intervento deve coinvolgere il bambino, la famiglia e la scuola.
Le figure specialistiche interessate nella presa in carico del bambino autistico comprendono: Neuropsichiatri Infantili, Psicologi, Logopedisti, Neuropsicomotricisti dell'Età Evolutiva.
Psicologa che lavora nel campo dell'autismo a roma

grazia spera Commentatore certificato 12.04.07 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti coloro che continuano a propagandare il legame fra vaccini e autismo consiglio un bel aggiornamento:

http://www.dica33.it/argomenti/pediatria/malattie_infantili/vaccino.asp

http://www.dica33.it/argomenti/psichiatria/auti/auti4.asp

www.guidagenitori.it/vaccinazioni/articolommmrautismo.htm

www.molecularlab.it/news/view.asp?n=597

www.tempomedico.it/2002/754/new.php?id=005

www.cdc.gov/node.do/id/0900f3ec80006e02

Penso che l'inutile sciaccallaggio propugnato da alcuni nel blog dovrebbe finire qui ...

Marco Santarossa 12.04.07 16:59| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER SILVIA BADA...E PER CHI VUOLE VEDERCI CHIARO...:

http://www.youtube.com/watch?v=ae3HsYUJOzM&mode=related&search=

Paolo Frost Commentatore certificato 12.04.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Attento Beppe!
Queste associazioni americane vanno molto di moda ultimamente, ma non sono affidabili.
Sono brave a raccontare e a far credere di avere la soluzione, ma si dimenticano e fanno domenticare che in realtà il problema dell'autismo è ben più serio e ha cause molto più complesse...
Non crederci, non sono attendibili.

Alice Salvador 12.04.07 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Sisuisti si contano già in un migliaio ma possono divenire milioni. Lo stato di cose in abbandono che ci sono in Italia, non convince più nessuno! Ci vuole una vitaSisu ossia imparziale, trasparente e con una giustizia vera in tutti i casi e per tutti i cittadini! Ciao a tutti, una cittadina incazzzzataaa!!!!

Anna Scarcella 12.04.07 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma "Striscia la notizia" non può lasciarti uno spazio di 5 minuti (tutto tuo) per dare queste preziose notizie che interessano tutti; oggi sembra di vivere 2 vite diverse: quà veniamo a conoscenza di fatti gravissimi e ci indignamo per le decisioni prese da chi di dovere, nella vita di tutti i giorni, invece, sembra che nessuno si interessi a nessun problema, anzi, sembrano tutti rassegnati che tanto va tutto allo sfascio. Io, nel mio piccolo, ogni tanto mi dimentico in giro qualche copia di "La Settimana" da poter così mettere al corrente quante più persone su quello che succede e che spesso non viene detto nei TG.

marco franco Commentatore certificato 12.04.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Lo ripeto...se avete dubbi sui vaccini vi esorto a guardare e di conseguenza a scaricare il video che troverete precisamente a metà pagina,(segnato da una scritta in bleu), di questo sito:


http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Docs&file=origine_del_male&func=five

P.S.

...Mettetevi comodi per chè è un pò lungo...e poi in questi casi una sedia non guasta...

Paolo Frost Commentatore certificato 12.04.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

"Autismo: colpa del vaccino? Le preoccupanti conclusioni della rivista scientifica Lancet. L'autismo, la malattia resa celebre dal film Rain Man con Dustin Hoffmann, sembra legato a un'infezione intestinale finora sconosciuta che un gruppo di ricercatori britannici associa al vaccino trivalente contro il morbillo, parotite e rosolia. A sollevare l'inquietante sospetto sono i virologi del Royal Hospital di Londra in un articolo sull'ultimo numero del settimanale medico Lancet ispirato da uno studio condotto su 12 bambini che hanno sviluppato i primi atteggiamenti autistici a pochi giorni dall'inoculazione del trivalente, sul montare di una grave e cronica infezione intestinale. Gli autori dello studio guidati dal Arie Zuckerman tuttavia sostengono che il sospetto non deve allarmare ma servire da base per nuove ricerche e che non è il caso di sospendere l'uso di un vaccino inoculato ogni giorno in tutto il mondo a milioni di bambini difesi così contro mali potenzialmente letali. Secondo il gastroenterologo Andy Wakefiled, il trivalente andrebbe però sostituito da tre separate inoculazioni in un anno per risparmiare all'organismo dei bambini lo shock causato da una simultanea risposta immunitaria a tre diversi vaccini. Tutti gli studiosi concordano comunque sulla portata di questo shock ipotizzando che, occupando l'organismo con un gravoso sforzo immunitario pilotato, il bambino non riesca a combattere l'infezione intestinale apparentemente legata al virus, per quanto inattivato, del morbillo. Lo studio degli esperti del Royal Free, i quali sottolineano che fra autismo e trivalente esiste per ora un'associazione ma non un legame causa-effetto, mirava ad indagare la coincidenza notata fra l'insorgere dell'autismo e l'inoculazione del trivalente, accompagnata dopo pochi giorni da costipazione abbinata a irritazione e a crisi diarroiche. Continua.....


Signor Locci, quasi dimenticavo....
riguardo al suo dato di Mortalita'dei tumori dovrebbe specificare QUALE tipo di tumore, perche' una indagine effettuata su tutti i casi di cancro non altrimenti specificato e' molto grossolana...mi scusi se gli studi di Cardiologia mi hanno obnubilato, ma mi sembra di ricordare che esistono molti tipi di tumore, a seconda della localizzazione, dell'istotipo etc etc....converra' con me che avere un carcinoma della Tiroide e' BEN diverso dall' avere una Leucemia Acuta...
Un'altra cosa: dato che lavora in un reparto di oncologia, le voglio dare una dritta che potrebbe esserle utile, ma si segga e si tenga forte: la cura contro il cancro, a tutt'oggi, non esiste.

Stefano Capobianco 12.04.07 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Cito il caso di Sabin nobel per la medicina per la scoperta del vaccino antipolio.Alcuni anni fa ha osato porre in dubbio l’efficacia del vaccino antinfluenzale:”Perché vaccinare contro il virus dell’anno precedente?”. Lo hanno subito zittito perché questa sua posizione contrastava interessi economici colossali.Probabilmente il fatto che Sabin non avesse voluto brevettare il suo vaccino antipolio gli aveva procurato molte inimicizie.

Non è tutto oro quello che luccica.

buona notte

gian mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 11.04.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Non ho alcun pregiudizio nei confronti di un nuovo approccio alla medicina, ma pretendo solo che alla base della sua pratica ci siano gli stessi principi di dimostrabilita’ e riproducibilita’ da cui la medicina tradizionale non puo’ e non deve prescindere: non si capisce come mai io per mettere uno Stent in una coronaria ho bisogno di dieci studi multicentrici significativi statisticamente e, dall’altra sponda, basta che una cosa funzioni in pochi casi o che faccia presa su certa filosofia spicciola per darla come una valida alternativa a noi “mostri” in camice bianco. Per questo la ringrazio di aver segnalato il sito: cosi’ potro’ farmi un’idea di cosa intende lei per “riscontro positivo del 100%” , concetto, ripeto molto variabile a seconda dei criteri di giudizio. E potro’ farmi un’ idea delle argomentazioni che questi signori forniscono per giustificare le proprie attivita’ alternative.
Non voglio infine polemizzare sul discorso delle case farmaceutiche, si sa tutto e da anni: io applico gli stessi principi di cui sopra anche e soprattutto quando un informatore di un azienda entra nel mio studio e cerca di convincermi a prescrivere il suo prodotto con vari metodi.
Sono d’ accordo con lei: la Medicina deve fare ancora tanta strada, ma la sua lentezza e’ legata proprio all’esigenza di rigore da cui non puo’ prescindere. Infine, provi a farsi un giro nei paesi dove non hanno mezzi farmaceutici nemmeno per curare una diarrea, potrebbe essere un’esperienza interessante.
Sono sicuro che l’avra’ gia fatto, ma la invito a leggere il commento della Dott.ssa Scandurra.
La ringrazio per la stimolante discussione.

Stefano Capobianco 11.04.07 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Signor Locci,
La ringrazio innanzitutto per la segnalazione del sito www.nuovamedicina.com.
Durante la mia formazione di uomo e di medico sono stato abituato dai miei maestri di vita e professionali ad avere un approccio critico su tutti i tipi di questione, in particolar modo quando si parla di cio’ di cui mi occupo in prima persona.
Vede, esistono vari livelli di “credibilita’” di un concetto, ovviamente crescenti

1. Credere perche ce lo ha detto pincopallino
2. Credere perche’ non riusciamo a dimostrarne il contario
3. Credere perche’ la dimostrazione della sua veridicita’ e’ incontrovertibile.

Se il primo livello puo’ essere accettato al massimo prima di andare in Chiesa e il secondo e’ tanto caro ai Matematici che giungono a brillanti dimostrazioni semplicemente dimostrando che il contrario e’ un assurdo, il terzo e’ quello di cui la medicina ha bisogno, che essa sia Ufficiale o Alternativa. La Medicina di cui lei parla a quale criterio di cerdibilita’ risponde?

Ora, assunto questo, capira’ meglio di me che in un mondo in cui tutto e il contrario di tutto e’ sempre vero e dimostrabile a secondo dei criteri che si adottano, anche il concetto di incontrovertibile diviene fatuo e cedevole. Provi a andare su pubmed.com e digitare una quasiasi parola chiave in qualsiasi campo della Medicina: trovera’ la Verita’ e il Suo Contrario entrambe ampiamente “dimostrate scientificamente”.
Allora il segreto e’ non fidarsi della superficie, che puo’ essere liscia e lucida, ma andare ad assaporare la polpa con i propri sensi, per sentire se e’ marcia o zuccherosa: mai come oggi in medicina, capire COME si arriva a certe conclusioni e’ ancora piu’ importante del capire le conclusioni stesse, perche’ cosi’ tiri le TUE di conclusioni ( e non quelle della casa farmaceutica che sponsorizza lo studio).
(Continua nel prssimo post)

Stefano Capobianco 11.04.07 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo Sig. Grillo, sono una sua ammirante sostenitrice.
Sono un'insegnante di sostegno di Torino,lavoro con persone diversamente abili, ma in modo particolare per passione mi interesso e lavoro con bambini autistici.
Sono d'accordo nel dover riconoscere la condizione dell'autismo sotto una nuova visione. Credo che molti sono gli studi importanti fatti all'estero, ma non dimentichiamo i nostri grandi luminari nazionali come il Dott. Zappella, Dott. Arduino e tanti in cui ripongo molta stima;
Il DAN può essere una delle risposte, io personalmente non ne ho conoscenza approfondita. Ci sono già molte realtà funzionanti con successo, anche che utilizzano approcci differenti e scientificamente riconosciuti. Nel centro in cui collaboro, si propone il Teacch, ed io sono molto soddisfatta poichè mi fornisce strumenti concreti per capire e lavorare meglio con i miei bimbi.
Concordo con chi le consiglia di informarsi meglio. Se avessi un figlio autistico farei di tutto per dargli la possibilità di avere una vita serena; e se una persona come te esalta un metodo forse vorrei credere che sia più "vero" di altri.
Concordo con chi dice che forse alcuni commenti sarebbe più utile risparmiarseli (con tutto il rispetto per la libertà di parola!)

Cinzia cavaglià 11.04.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al sig.Stefano Capobianco. Non sono un medico ne uno psicologo ma un infermiere professionale.Lavoro in una oncologia medica e se mi permetto di criticare la medicina ufficiale è aragion veduta;mi riferisco ai tragici insuccessi delle varie terapie eseguite sui pz e alla morte dopo grande sofferenza.Da una indagine statistica australiana risulta che dopo 5 anni dalla diagnosi di tumore e susseguente chemioterapia e/o radioterapia e/o int.chirurgico la % media di sopravissuti é drammaticamente sotto il 10% checche' ne dica Prof. Veronesi. Non voglio in nessun modo convincere nessuno e neppure contestare la sua definizione di cialtronaggio alla vanna marchi riferita al DAN , lei é sicuramente piu informato di me.Credo pero che,come in altri paesi europei, anche in italia dovrebbe essere introdotta la liberta delle cure mediche tanto osteggiata dalle potenti case farmaceutiche. Mi piacerebbe che su questo blog prima o poi si parlasse di un medico tedesco,Dott.Hamer ,che da circa 25 anni,studia la causa delle malattie con un approccio diverso rispetto alla medicina ufficiale e con un riscontro positivo che é prossimo al 100%. Se non l'ha gia fatto le consiglio di andare su www.nuovamedicina.com per farsi un'idea. Saluti

giuseppe locci 11.04.07 21:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Gli utilizzatori di farmaci del tipo andidepressivo come Prozac,Paxil,ma anche di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina,possono rischiare un sanguinamento anormale.Lo ha scoperto una ricerca scientifica olandese.Secondo l'indagine il problema potrebbe svilupparsi perchè la serotonina sembra avere un ruolo nella coagulazione del sangue.Manipolare i suoi livelli può dunque causare un anormale sanguinamento gastrointestinale,uterino,ecc.

stefano masetti 11.04.07 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, speravo di trovare una petizione da firmare. Condivido in pieno e aspetto che venga accolto l'appello degli americani.

Barbara Ceschi 11.04.07 19:59| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per averci segnalato importanti informazioni su questa piaga. Gira che ti rigira finiamo sempre là: Inquinamento Ambientale! Ma questi Signori che firmano per autorizzare discariche abusive o peggio ancora che si accordano per autorizzare la costruzione di sempre maggiori e più evolute Centrali Nucleari o a carbone o a olio combustibile e continuano a prenderci per i fondelli con la scusa che "servono a produrre energia e al tempo stesso a risparmiarla! Più furbi di così..." ebbene per toglierceli dai cosiddetti possiamo solo sperare che i nostri spergiuri e le nostre imprecazioni vadano un giorno a buon fine? Propongo un picchetto in ogni sezione elettorale con tanto di articoli di giornale che denunciano gli scempi ai quali i nostri politici partecipano anche solo tacitamente rinviando a non sappiamo più quando il destino di tanti, troppi individui ormai trattati come carne da macello.

stefania giallanella 11.04.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Teletubbies possono essere considerati una delle tante cause della diffusione dell'autismo?

stefano fumagalli 11.04.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL SIG.THULE SARA' CONTENTO ORA...!!!

HITLER O MEGLIO LA SUA FILOSOFIA CONTINUA...VE LO CHIEDO MODERATAMENTE:

CHE VOLEMO DA FA'?!?!?!?!?!?!?
SE MOVEMOOOOO?!?!?!:

http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,72587,00.html


Paolo Frost Commentatore certificato 11.04.07 17:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CSono il papà di Maxi bambino anche autistico di 7 anni. Una lunga battaglia quella mia, di mia moglie Daniela e di Francesca sorella di Maxi.
Stiamo cominciando a sorridere ora dopo anni di tentativi solitari di terapie perlopiù scoperte partecipando a convegni o acquistando libri. Maxi si sottopone ad intense terapie comportamentali e logopediche che hanno trovato buona accoglienza anche a scuola con evidenti benefici per lui ma anche per i suoi compagni e le maestre. Frequenta regolarmente la piscina per imparare a nuotare (con un insegnante specializzato)e non a scopo terapeutico.Ora possiamo andare al ristorante, al cinema e lui è felice e sorridente. ovviamente non è sempre così però rispetto a due o tre anni fa ora va molto meglio. Fa una dieta priva di glutine e caseina, la facciamo anche noi e direi che male non fa, l'unico farmaco che Maxi prende (se farmaco si può chiamare) è la vitamina B6. Sono notevoli le differenze comportamentali tra il prendere o meno la B6.
Non so cosa ci riserverà il futuro ma è certo che il ns Maxi non finirà in un istituto e mai verrà curato con psicofarmaci.
Abbiamo fatto tutto da soli, complice un discreto livello culturale, un grosso lavoro di informazione da parte di Daniela, una sana determinazione e discreti mezzi economici...perchè tutto ciò costa oltre 1000 € al mese.
Sul DAN ho le mie perplessità ma non tanto sul metodo quanto sul modo con cui viene proposto.... però ritengo che chiunque critichi il DAN dovrebbe prima chiedersi quali risultati concreti hanno ottenuto finora aldilà dei bei proclami.In questo contesto credo che tutti i contributi siano utili, non c'è un autismo ci sono gli autismi.
Penso che l'autismo sia un serio problema medico-sociale ed anche un gran business con visite da 300€ alla volta.
Mi indignano invece le guerre tra i sostenitori dei vari approcci: usate le vs energie a combattere l'autismo, concentratevi su ciò che Vi unisce e non su ciò che vi divide.
Maxi mi chiede questo.
Franco

Franco Masenello 11.04.07 17:40| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ORRORE!
dopo aver quivi postato ho ricevuto una email che cerca di vendermi libri sull'autismo. parla tra l'altro di una bimba di 5 anni.
conosco i soggetti che fanno girare questa immondizia.
2 anni fa ricevetti la medesima mail in un altro account, sempre la bimba aveva 5 anni (ma nn passano mai gli anni x lei?)
cercano di far soldi sulle disgrazie di noi genitori.

Gianni Cesari 11.04.07 17:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Cara Signora Belfiore,
Lei è l'esempio di come i positivi risultati conseguiti con il DAN! possano rendere presuntuoso un genitore nei confronti di altri familiari di autistici che, magari, non hanno la possibilità economica, la forza e, perché no, gli strumenti culturali minimi per poter "studiare" in prima persona la malattia e intervenire efficacemente su di essa, come da Lei auspicato. Lei arriva con tre-quattro anni di ritardo sulle prime esperienze italiane consistenti del DAN!, la maggior parte delle quali non sono propriamente felici. Anziché accusare i genitori che non si avvicinano a questo approccio terapeutico per pregiudizio o per non turbare i propri fragili equilibri (aspetti della vita altrui su cui non possiamo sindacare), provi a mettersi nei panni di coloro (e sono tanti) che hanno già sperimentato il DAN! senza alcun risultato, tranne lo sperpero di energie e denaro. Il DAN! negli USA non fa miracoli, cura con qualche risultato il sottogruppo di bambini il cui autismo è causato da intossicazione da mercurio e/o altri metalli pesanti. Probabilmente Suo figlio rientra in questo sottogruppo e per questo motivo beneficia di questo approccio, ma quel tipo di autismo è solo la punta dell' iceberg dei disturbi dello spettro autistico, enorme e complesso. Il DAN! invece è stato introdotto in Italia spacciandolo come unico strumento in grado di affrontare con un minimo di efficacia tutte le cause dell'autismo (ad esclusione di quelle su basi genetiche già individuate e incluse nella letteratura scientifica) e questa suona come una colossale presa in giro. Non le sfuggirà che gli interessi in gioco siano enormi, l'autismo è visto oggi come un gran bel business in cui noi e i nostri figli siamo presi nel mezzo. Se il DAN! in Italia darà un salutare scossone al mondo scientifico, farà il suo dovere, ma finché promuoverà e veicolerà la scelta di medici, laboratori e farmaci, farà un servizio utile solo a sé stesso e ad una minoranza di pazienti.

Ilio De Santis 11.04.07 17:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

LO SPEZZATINO DELLO STATO DI DIRITTO
Ad un governo con azione legale che costituisce un'opera, diffusa e analitica, in modo persino esasperato per l'esercizio dell'imparzialità, ogni cittadino dovrebbe essere riconoscente, ma che dire quando gli stessi cittadini si accorgono dell'esercizio dell'esatto contrario? Non si riscontra una fisionomia e un'impronta che può allarmare? Personalmente non credo assolutamente che il nostro governo abbia fatto bene a trattare con i talebani per la liberazione di Daniele Mastrogiacomo per il semplice motivo che la vita di un cittadino deve essere tutelata e protetta, senza fare né differenze, né distinzioni!! Se catturassero un militare non credo proprio che dal nostro governo riceverebbe lo stesso trattamento di gran favore! Arrivare a fare sospettare il nostro Paese di collusione col nemico è estremamente grave! Se poi fosse stato pagato un riscatto, sarebbe ancora più grave, perché con quei soldi si permetterebbe l'acquisto di altre armi belliche, rivolte anche contro la vita dei militari della coalizione tra i quali anche i nostri valorosi militari combattenti. Quali segreti di stato saranno mai nelle mani di Mastrogiacomo per essere riuscito a fare inginocchiare il governo di fronte ai talebani? Personalmente al pietismo non ci credo, oggi metaforicamente vedo che nel nostro Paese ciò che marcia in prima linea sono i ricatti, le corruzioni, le connivenze e le omertà. Segue qui sotto …

MontanaGia como 11.04.07 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Seguito….Si è arrivati persino a fare continuare la distruzione di una donna distrutta e resa disabile sul lavoro da numerosi reati penali e relative conseguenze. A questo si è ridotto il nostro governo!! (Vedi le prove nel sito internet esposto nel mio Blog cliccando sul mio nick in fondo)
Quanti italiani vengono fatti morire nel mondo del lavoro, senza alcun intervento da parte del nostro governo? Anche il motivo di questa inerzia rientra nel "SEGRETO DI STATO"? Dov'è l'ossequio all'esigenza di potere avere un completo stato di diritto? Perché il governo non interviene per salvare tante vite umane che vengono fatte morire nel mondo del lavoro per mancanza di mezzi di protezione dagli infortuni e dalla malattie professionali? Perché si privilegiano le spese militari e viene trascurato l'urgente adeguamento delle strade e autostrade al crescente volume del traffico con conseguenti altrettante innumerevoli vittime? Quante sono esattamente le spese militari, che fine fanno e come vengono spesi realmente tutti i finanziamenti italiani? Perché non vi è trasparenza in nulla e al cittadino non ne viene dato conto? Perché si deve continuamente assistere allo spezzatino dello stato di diritto e quindi di conseguenza anche della civiltà e della democrazia?

MontanaGia como 11.04.07 16:35| 
 |
Rispondi al commento

quando si parla di autismi bisogna essere informati per non dire sciocchezze ed è bene sapere che i luminari non sono solo all estero

"AUTISMO E LINGUAGGIO"
è un pratico e completo manuale sull'autismo, che tratta questa complessa sindrome in tutti i suoi aspetti e secondo le più moderne e aggiornate visioni, attraverso capitoli riguardanti le cause, l'epidemiologia, la prevenzione, l'inquadramento medico diagnostico, l'analisi dei livelli del linguaggio, l'intervento terapeutico; il tutto con una particolare visione foniatrico-logopedica, considerato che l'autistico è innanzitutto e soprattutto "un soggetto che non parla". Una dettagliata descrizione delle modalità di intervento abilitativo, e le testimonianze dirette di alcuni genitori di "ex" autistici, contribuiscono a bilanciare perfettamente i contenuti dedicati ad uno spazio di necessaria teoria, con contenuti pratici, altrettanto indispensabili per consentire al lettore di cogliere in modo concreto il significato del messaggio secondo il quale "dall'autismo si può uscire".
"Autismo e Linguaggio", di Massimo Borghese. Edizioni Culturali Internazionali, Roma, 2003.
Il libro può essere richiesto direttamente all'Autore.
http://www.massimoborghese.it/home.aspx

più recente come citato dal nuovo catalogo dell'Omega Edizioni (2007) a pagina 33,
AUTISMO.
Nuovi aspetti diagnostici e terapeutici.
Di imminente pubblicazione
Autore: Massimo Borghese

Ombretta Facchinetti 11.04.07 16:02| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

...in fin dei conti non è vero che la RAI non faccia informazione....:

Roba da far arrizzare i capelli...:


http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,72587,00.html


GRILLACCIO CHE FAI?!....VUOI FARE UNA RICERCA IN MERITO?

...E VOI LEGGETE VI PREGO!.

Paolo Frost Commentatore certificato 11.04.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

A beppe ma che dici? Mi dispiace dirtelo ma questa volta l'hai sparata grossa....curare l'autismo con il Dan è come voler curare un tumore con l'omeopatia.....facciamo le persone serie per favore.....

Riccardo Toni 11.04.07 15:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

sono contento del topic offerta dal sig. Grillo, anche se cita dati un pò approssimati (la stima corretta è 4 su 1000) ma, tant'è, mio figlio è autistico e suo fratello su una strada simile.
mi fa meraviglia che nn sia stato citato il T.E.A.C.C.H. ma sulle cose che funzionano nn c'è il gusto della polemica.
Ogni metodo ha bisogno di uomini per attuarlo. Io risiedo in Emilia Romagna e la giunta Regionale ha approvato linee guida da anni proprio per l'autismo, nello specifico TEACCH (che pratichiamo da 5 anni). L'usl della mia zona (Fidenza) non solo non applica il Teacch, precisamente fa un cazzo di utile, in barba a qualsiasi protocollo suggerito dall'alto. Sono dei mancati zappatori che hanno avuto la fortuna di trovare delle comode poltrone da scaldare. La pena dio morte sarebbe poco per loro. A macinare la ghiaia con una mazza, ecco...
Non entro nel merito della terapia, l'autismo è un disturbo ad ampio spettro, quello che funziona per mio figlio, magari nn funziona per altri. L'eziologia non è ancora certa. Tutte le terapie sono sempre da soppesare e valutare in base all'individuo. Mio figlio, dieta senza glutine, senza caseina, ecc, nessun profitto..ma nn è detto che sia così per tutti. Mio figlio è ad alto funzionamento ed anche ad alte esigenze. Legge, scrive, impara. Deve però imparare a vivere, le regole sociali, ecc. Quando morirò nn avrò pace se sarà confinato in un manicomio, sn un genitore molto incazzato, oltre ogni lecita ferocia.
Cazzo, i metodi validi ci sono, ma mancano gli operatori sanitari capaci, abbiamo uno stuolo di imbecilli, ben foraggiati, incapaci e arroganti. Ci vorrebbe il Pol-Pot della sanità...anno zero..a vangare, a vangare.
Scusate lo sfogo, cmq continuo a lottare.
Ma sapete quante cazzo di raccomandate ho spedito ai papaveri, circostanziando con leggi, ecc.?

Gianni Cesari 11.04.07 15:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Mi meraviglio ogni volta, a dire il vero un pò mi incazzo, nel constatare che ANCORA nel parlare di una malattia si analizzano solo le cause organiche!!!!!ma quelle sociali psicologiche antropologiche????? Ci hanno insegnato a separare separare separare....le teorie sulla responsabilità data al rapporto madre-bambino non sono più accreditate?? lo spero bene! ma si può continuare ad analizzare un fenomeno separandolo dal contesto nel quale si sviluppa?? ma le madri, la famiglia stessa farà parte di un sociale che la induce verso certe abitudini del fare e del sentire?? Quando si smetterà di parcellizzare e si cercherà invece di analizzare fenomeni complessi con approcci olistici "multidisciplinari" (senza aver paura di perdere il nostro compito da "specialista"!!!),sentendoci più responsabili tutti di una cultura che ha smarrito il senso della verità e la dignità della persona. Un caro saluto a Giovanni Marani che ha commentato definendo la sua visione poetica malinconica ed ingenua, caro Giovanni ben venga la poetica ne abbiamo così tanto bisogno!! e non credo tu sia stato malinconico e tantomeno ingenuo ma poeticamente onesto!!!

monica menaguali 11.04.07 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'autismo è un problema troppo serio e troppo doloroso perché si possa darlo in pasto a un blog. Si rischia di vederlo insultato dalle opinioni degli indotti.
Abbiate rispetto per problemi così seri e autocensuratevi evitando di parlarne in questo modo, o il vostro intervento sarà solo un insulto alle famiglie che hanno figli autistici. Non credo debbano meritare anche il dolore di certi post qualunquisti, rozzi e semplicistici. Ci sono luoghi dove dovrebbe camminare solo chi ha molta esperienza e molta sensibilità, doti che su questo blog possono solo difettare.

viviana. vivarelli (viviana. vivarelli) Commentatore certificato 11.04.07 14:16| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pienamente d'accordo con Lei, Sig. Grillo. Purtroppo il 99% delle persone (penso il 100% di quelli che ci governano) non sanno neppure di cosa si stia parlando. Bisogna che di queste cose e di questa cura particolare relativa all'autismo se ne parli di più e si faccia di più. Come può essere che in TUTTA ITALIA non esista uno specialista uno di questo metodo DAN??? Una persona a me vicina si trova nella situazione di avere uno splendido bambino di 4 anni con il problema dell'autismo. Per avere una speranza ha dovuto spedire dei campioni ematici a PARIGI per l'analisi dei metalli pesanti. Ha dovuto spendere 500 € per un'ora di consultazione da uno specialista a New York. E noi? ci stiamo a guardare. come sempre.

Lucilla Cresce 11.04.07 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna aggiungere che per partecipare alla conferenza DAN di Roma bisogna "sborsare" pure 200 euro!!!!!!!!!
Un po tanto per informarsi!!!!!
Non crede?????

riccardo sullo 11.04.07 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per tutti gli interessati (e vivamente consigliato a chi da giudizi senza conoscere bene l'argomento)....il 19 e 20 maggio si svolgerà a Roma un'importantissima conferenza sull'autismo organizzata da DAN! EUROPE.
"AUTISM AND OUR FUTURE" presso l'aula magna della Pontificia Università San Tommaso d'Aquino.
E' un'occasione importantissima : ci saranno relatori italiani ed internazionali di grosso calibro.
Per informazioni ci si può rivolgere al numero: 06-3221806, Agenzia Erga.

Giovanna P. Commentatore certificato 11.04.07 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Volevo consigliare a tutti quelli che afferiscono a questa parte del blog un libro che può rispondere in modo esaustivo e comprensibile a molte delle domande. si chiama "L'AUTISMO,spiegazione di un enigma" di Uta Frith(è una autorevole studiosa di autismo) ed. LATERZA
Rispetto a Report, che sicuramente è per l'Italia un importante "mezzo" informativo, alla puntata successiva ci fu una smentita di quanto riferito, molte associazioni di genitori e NPI scrissero alla redazione affinchè ci fosse un chiarimento. Ripeto per parlare del disturbo Autistico bisogna averne cognizione scientifica. Il libro che ho riportato è molto accessibile e discorsivo, ci può aiutare a capire meglio.
Saluti, grazie

Valeria Scandurra 11.04.07 12:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

...vuoi vedere che il topolino fa paura all'elefante?...comunque non c'è nulla di inventato...leggete:

http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90073,00.html

...almeno fino a prova contraria...ma come noterete di tempo ne è passato...e di soldi ne hanno presi...forse con tutti quei soldi la verità è stata nascosta "scentificamente" a dovere...o no?!
O Report è un'altra fonte "pilotata"?!

...e che fine ha fatto il vaccino a pagamento sul Papilloma Virus messo in COMMERCIO pochi giorni fa alla modica somma di 180,00 euro e rotti...siamo sicuri che è affidabile?

...può essere considerato il dubbio come una semplice "speculazione"?!

A rileggerci.

Paolo Frost Commentatore certificato 11.04.07 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti,
leggete l'articolo di Pierluigi Franz su La Stampa di oggi: riguarda le indennita' (pensioni) dei parlamentari una volta terminata la legislatura...
Paga sempre Pantalone!
Stizziti e arrabbiatissimi saluti.
Luigi.

LUIGI DI GIROLAMO 11.04.07 10:35| 
 |
Rispondi al commento

vorrei rispondere che i medici di qualsiasi specializzazioni sonod ei truffatori, in qunato esiste la medicina naturale,che loro sia xchè non l'hanno studiata sia xchè non rende denari,non viene usata,se uno ha la febbre corre subito dal dottore,il dottore gli chiede cosha e poi gli fa la ricetta, elui va dal farmacista che gli vende il farmaco miracoloso che lui(idiota) pensi lo cura.
chissa come mai gli ambulatori straboccano e le malattie aumentano...chissa che strano!!!
non parliamo della psichiatria che uccide e distrugge milioni e mil di persone,brutalizzandole e togliendogli la liberta personale,che è conto i diritti umani.
pero chissa xche la psichiatria tutta anche quella nn italiana fa aso,tso, a ripetizione con i soldi dei contribuenti, e sono vuole difendersi da queste violenze cjissa xchè deve da solo spendere i suoi soldi pagare un altro ladro che è l'avvocato, aspettare 6 anni x un processo gia sapendo che nn andranno mai in galera i suoi aguzzini!!!
purtroppo il dilagante vagabondismo italiano, ha creato decine di milioni di vagabondi e tutto cio porta logicamente al dover vivere nel lusso, e questo porta a mafia,camorra ,truffe , omicidio spaccio di droghe naturali e chimiche(come fanno gli psichiatri)laureati del cavolo che nn capiscono un cazzo di niente ma che pretendono soldi da operai che mandano avanti il pianeta col loro lavoro. maledetti vagabondi..
se volete salvare il mondo fate lavorare le persone ma veri lavoro conun'utilita(contadini, fare scarpe,vestiti, e cibo(non ristoranti) ecco cosa serve x vivere,nn servono ne psichiatri ne avvocati, ne cellulariservono qu<lke dottore onesto,nn 400mila come in italia, il giappone ne ha 200mila e sono 90mil di abitanti..saluto tuttti se volete scrivermi fatelo a lorispolon@virgilio.it ciao

loris pasini 11.04.07 10:24| 
 |
Rispondi al commento

AUTISMO: il pensiero è andato ad una visione più poetica ingenua e malinconica: e se sempre più bambini preferissero l'autismo perchè spavanetati da ciò che vedono, vivono, assaggiano, recepiscono nei primi anni della loro vita..se si trattasse di una resa ancora prima di iniziare a combattere le battaglie della vita: siamo onesti e guardiamoci intorno. Potendo scegliere, in certi momenti, non lo fareste anche voi?
Ho assistito come obiettore, anni fa, una ragazza con questo problema: ama il silenzio, i gesti d'affetto, la musica a basso volume, le persone che parlano senza urlare. Sono un ignorante e non ho nessun tipo di cultura nell'ambito medico-scientifico ma questi segnali mi hanno fatto pensare, tanto. Ho immaginato quale sarebbe la mia reazione se fossi buttao in un concerto di musica che detesto, a tutto volume, senza poter scappare: chiuderei gli occhi, mi tapperei le orecchie e, almeno nella mia mente, scapperei.

Giovanni Marani 11.04.07 10:06| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo che una comunicazione troppo semplificata spesso conduca a considerazioni sbagliate e dannose, ma cosa ci hanno dato gli "scienziati" odierni che lavorano per le multinazionali? Spesso le ricerche vengono divulgate dopo aver trattato 20-30 casi perché bisogna fare presto e dare risultati. Ma lo sapete che con 2000 casi in Italia, seriamente scelti, si potrebbero veramente ottenere dati statisticamente validi? Invece per fretta, semplificazione, pigrizia, necessità di comunicazione gli "scieziati" stessi sono il primo veicolo di malainformazione. E non neghiamo che molti soffrono di mania da protagonismo.
Tutto è legato a tutto. Non è una novità. E tutto è connesso. Accettiamo anche le diversità. Riflettiamo invece sul principio: l'autismo cresce. Da psicologi, da storici, da studiosi, da biologi. Ma non per la stampa o per le multinazionali che creano farmaci, ma per noi stessi. Perché cominciamo ad avere paura del mondo in cui viviamo.
Non bisogna demonizzare nulla, ma la scientificità devono essere prima di tutto gli studiosi a difenderla. I giornalisti semplificano per mestiere non perché sono lupi cattivi. Se già si forniscono loro notizie banalizzate e se, peggio ancora, le ricerche sono banali i loro resoconti saranno ancora più banali

Bruno Fracasso 11.04.07 09:51| 
 |
Rispondi al commento

ALLARME PLANETARIO!!!!!!!!
PERCHE' IN SICILIA NON ARRIVANO SOLDI PER LA RICERCA?QUELLA SERIA?NON PER FARE VILLE E MACCHINE?MA QUELLA CHE SI OCCUPA DI FAR STARE BENE L'UMANITA'?E COSI' IN TUTTA L'ITALIA?PERCHE' DEVO SENTIRE QUASI OGNI GIORNO CHE IN INGHILTERRA O U.S.A FANNO RICERCHE ANCHE INUTILI come SUL BICCHIERE di VETRO O di PLASTICA E QUANT'ALTRO?Ma dico CI AMIAMO COME POPOLO?VOGLIAMO DARCI IL MEGLIO O BESTEMMIO?Sono 1 psicologa(specializzanda in psicoterapia) e sono SERIAMENTE INTERESSATA ALLA RICERCA PER LA SALUTE DI NOI TUTTI,QUELLA UTILE,VERA CHE CURI E NON RUBI SOLDI DALLE TASCHE!

Anna Lo Iacono Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

sono una neuropsichiatra infantile, sono a conoscenza degli studi citati ed è interessante che sia stato sollevato il problema. Mi dispiace solo che il nostro lavoro venga spesso svalutato, come quando leggo frasi come questa: "Un bambino autistico è considerato uno “psicotico”, trattato da neuropsichiatri con farmaci e, dopo i 15 anni, ricoverato in case protette.Un approccio che crea tanti “Rain Man”".

roberta cartello 10.04.07 19:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ALIMENTAZIONE PUO' FARE TANTISSIMO!E l'ESERCIZIO DELLE PARTI NON FUNZIONALI!Mi spiego:ho avuto a 4 anni una paresi agli occhi,perdendo gran parte della vista.Mia madre ha contattato diversi oculisti,ma solo uno mi ha guarita,il Dott.Baumann,tedesco, che qui a Palermo ritenevano un "pazzo"(era contro gli occhiali!);per anni ho mangiato cio' che mi ha prescritto e ho lavorato ogni giorno con tutte e 2 gli occhi,facendo esercizi faticosi.Per l'AUTISMO,a chi puo' interessare,è efficace la PSICOTERAPIA COMPORTAMENTALE,niente farmaci ma tanto LAVORO per AIUTARE QUESTE PERSONE A RI-CONNETTERSI NELLA NOSTRA REALTA'.IN BOCCA AL LUPO!E NON MOLLARE MAI!MAI!

Anna Lo Iacono Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento

VACCINI NO GRAZIE troppi morti a causa dei vaccini e danni permanenti.
I vaccini in altri paesi non sono obbligatori.
Il vaccino dell'epatite b è asurdo in un neonato, ma certo l'ha reso obbligatorio de lorenzo, forse doveva finirsi la piscina della sua casa.

http://www.mednat.org/vaccini/dannivaccino.htm

edo rimini 10.04.07 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'educatrice che da 2 anni lavora all'interno delle scuole coi bambini autistici e devo dire che scopro con piacere che c'è sempre qualcosa da imparare...Se il DAN funziona siamo a cavallo!La ricerca va avanti ma io vorrei chiedere perchè in Italia non si fa niente o poco per far si che chi autistico lo è già possa vivere una vita dignitosa ed avere centri fatti apposta per loro, come ci sono per altri tipi di handicap!Fermente sostenitrice del metodo TEACCH di Schoepler non posso che chiedermi perchè in Italia si faccia così fatica ad adottare un metodo così efficace...Un metodo educativo che punta all'autonomia ed all'integrazione del ragazzo autistico!
Anch'io come tanti del blog metterei al bando Betthleim!Se volete capire l'autismo non leggetelo( se non per conoscenza storica)!
Vorrei proporre una lettura, che forse non è molto professionale, ma permette di entrare in una famiglia con un bambino autistico in punta di piedi e iniziare a capirla: "Nè giusto, nè sbagliato" di Paul Collins...Io ho rivisto il bambino che seguo!
Chiediamo al governo di essere più vicino alle famiglie con figli con handicap: far si che non si sentano lasciati soli!

Marta Miwky 10.04.07 19:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

è da circa un anno e 1/2 che seguo il protocollo DAN il mio medico è il dott. verzella.
sono molto contenta dei risultati ottenuti. e Ci tengo a precisare che del DAN ne parlo perche' lo sto provando e non per sentito dire o per preconcetti o supposizioni. Non voglio minimamente pensare a dove potevo essere ora se non avevo intrapreso questa strada visto che gli NPI che seguivano il bimbo l'unica modifica di cura era l'aumento del dosaggio del farmaco... e comunque io sono contenta anche così...certo potrebbe andare meglio...pero' ora abbiamo piu' medici DAN anche qua in Italia...gli integratori è assai semplice reperirli...per quanto ne' so anni fa i genitori che volevano curare i propri figli hanno faticato MOLTO MOLTO piu' di noi..grazie a loro ora possiamo curare i nostri bimbi piu' semplicemente...
un saluto

luci Gazzotti 10.04.07 18:05| 
 |
Rispondi al commento

vorrei chiarire la mia posizione:
NON sono a priori contro nessun tipo di ricerca e possibilità, e le teorie esposte nel post possono essere interessanti.
Sono però CONTRO ogni forma di informazione semplificata.
Prima cioè di dire che esiste un nesso sicuro di CAUSA _ EFFETTO (e non un nesso tout court, che non spiega nulla) tra vaccinazioni e autismo, e prima di dire che l'autismo si possa guarire attraverso una DIETA, ce ne vuole!
Questo tipo di informazione non aiuta nessuno, nemmeno quelle ricerche, che invece hanno bisogno di rigore scientifico e divulgativo.
Se si deve parlare di "vaccinazione" allora è meglio dire QUALI se no la gente pensa che vaccinare i propri figli generi autismo ed è un'informazione SBAGLIATA e non suffragata da prove sufficienti.
Tutto qui!


Raffaella Biferale Commentatore certificato 10.04.07 18:02| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E' vero l'informazione spesso mi ha confuso e ancora oggi trovo difficoltà a discernere in maniera corretta.Così vivo perennemente in discussione, con delle pause salutari e fondamentali. Come in tutte le categorie professionali anche nella scienza ci sono scienziati e sciem.ziati. Unrnovits si è messo in discussione da tempo.Per chi volesse approfondire Urnovits sul motore di ricerca google = 2 oggetti.Clicca il primo e in alto vai alla lettera A.Scorri in basso fino ad Autism.Esempi concreti efficaci e non.Dimenticavo:è in lingua inglese.


Ho letto l'ultimo post in cui si legano il mobbing e altri presunti stress psichici all'autismo.
Ovviamente la nausea è tornata.
Suggerisco due letture:

"Intervento precoce per bambini con autismo- un manuale per genitori e specialisti" di Catherine Maurice- edizioni Junior

"Strategie e tecniche per il cambiamento- La via comportamentale" G.Martin/J. Pear - Mc Graw Hill

E faccio un appello:
TOGLIETE "La fortezza vuota" di Bettheleim dalle pubblicazioni scientifiche e mettetelo nella sezione Fantasy o horror d'autore.

I primi due libri dovrebbero essere una lettura obbligata per chiunque lavori nel campo dell'autismo e voglia capire cosa sia l'ABA... sgombrerebbero il campo dal mobbing e da qualsiasi altra sciocchezza psicodinamica che ancora circola sull'autismo.
Leggeteli e diffondeteli. Vi prego.

P.S.: e non vi fidate degli "espertoni" e dei "dottor Dio"

Marco Di Alesio 10.04.07 17:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'epidemia di autismo avrà cause anche "sociali" e non solo "chimiche"?

Forse l'autismo non è una scelta più o meno consapevole di isolamento?

Manuele Lo Smilzo Commentatore certificato 10.04.07 17:32| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'autismo è "influenzato da mobbing"...?
Mio Dio quanti scienziati scrivono in qst blog.

gabriele nebiolo 10.04.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe,
fai sapere a piu' persone possibili come viviamo noi genitori in prima linea.
Questo campionario di risposte e commenti rende l'idea delle varie "scuole" di pensiero.

È un Paese così diviso, l'Italia. Così fazioso, così avvelenato dalle sue meschinerie tribali! Si odiano anche all'interno dei partiti, in Italia. Non riescono a stare insieme nemmeno quando hanno lo stesso emblema, lo stesso distintivo, perdio! Gelosi, biliosi, vanitosi, piccini, non pensano che ai propri interessi personali. Alla propria carrieruccia, alla propria gloriuccia, alla propria popolarità di periferia. Per i propri interessi personali si fanno i dispetti, si tradiscono, si accusano, si sputtanano...», da "La rabbia e l'orgoglio" di Oriana Fallaci (autrice che io non amo).

PAOLA M. Commentatore certificato 10.04.07 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Cari Signori,
una volta era la Chiesa a bandire le idee le innovazioni le scoperte scentifiche un caso su tutti Galileo Galilei. Ora abbiamo apparenti ideologie capitalistiche globalizzanti svernate per ogni stagione dai camerieri delle banche i politici appunto. Se la democrazia e la sovreanità monetaria sono pura Utopia, la medicina tradizionale e governata dagli stessi stregoni affetti di cupidigia e potere che manipolano il mondo a proprio piacimento.
Ogni MALATTIA E' UN PROCESSO SPECIALE BIOLOGICO DELLA NATURA, la medicina attuale cura la gente su basi statistiche ma senza l'ombra di leggi scentifiche che le regolino. LA MEDICINA TRADIZIONALE UCCIDE SENZA PIETA' PERSONE AFFETTE DA MALATTIE RITENUTE OLTREMODO INCURABILE. LA NATURA DIMOSTRA CHE NESSUNA MALATTIA E' INCURABILE ANZI E' SOLO UN PROCESSO BIOLOG. SPECIALE REGOLATO DA PSICHE-CERVELLO-ORGANO. STA A NOI CAPIRE IN QUALE STATO CI TROVIAMO E COME VORREMMO CURARCI E FARCI AIUTARE.
IL DOTT. HAMER CON LA SCOPERTA DELLA NUOVA MEDICINA CHE FISSA LA DIAGNOSI DI QUALSIASI MALATTIA SU 5 LEGGI, E' STATO ALLONTANATO PERCHE' RITENUTO UN FOLLE. PERO' LA GENTE AFFETTA DI CANCRI TUMORI LEUCEMIA HIV ECC. DA LUI ANALIZZATI SCENTIFICAMENTE HANNO IL 95% DI PROBABILITA' DI SOPRAVVIVERE, E SOPRATTUTTO HANNO LA SPERANZA DI CONTINUARE A VIVERE. SIGNORI INFORMATEVI PRIMA DI FARVI AMAZZARE DALLE CHEMIO DAI VACCINI E CHI LO SA DA QUALI ALTRE PORCHERIE CHE LE LOBBY MASSO FARMACEUTICHE PROPINANO ORMAI DA DECENNI.
VISITATE IL SITO . WWW.NUOVAMEDICINA.COM

Zonta Alessandro 10.04.07 17:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

L'autismo non è sempre, o counque non solo, un problema di origine neurologica.
Può essere di origine psichica e influenzata da traumi, stress da mobbing e/o incapacità degli stessi genitori a comunicare.
Troppo spesso poi si addossano alla malattia la nostre incapacità: etichettando la persona che soffre di un disagio ambientale come malato di mente, ci si libera la coscienzae ci si affida al tranquillante.
Peraltro è recente la polemica, scaturita negli States, per la troppa facilità con cui vengono prescritti psicofarmaci anche ai minorenni.
Ricordava il poeta che anche i grandi sono stati bambini ma non se lo ricordano.

Manuele Lo Smilzo Commentatore certificato 10.04.07 17:12| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'AUTISMO HA CAMBIATO LA MIA VITA.
Non ho ricette miracolose, non ho certezze granitiche, ho solo dubbi e speranze, come tanti genitori che lottano ogni giorno per strappare il proprio figlio (alcuni più sfortunati anche più di uno) all'autismo.
Non sono un genitore, sono solo un ragazzo che dopo aver conosciuto un bambino autistico ha fatto di questa patologia tanto assurda quanto misconosciuta una ragione di vita.
Ho letto commenti su questo blog che mi hanno nauseato, e che per alcuni genitori saranno stati pugni nello stomaco.L'ennesima ferita che l'ignoranza o la saccenza arrogante di "sedicenti esperti" ha inferto a mamme e papà che se ne sono sentite dire di tutti i colori sul proprio figlio.
Il mio vuole essere un appello. Vorrei che tutti i genitori che non hanno mai sentito parlare del DAN o di ABA o del dott. Balzola o di qualsiasi altro argomento citato in questo post di Grillo (a cui va il merito di aver dato notizia di un' iniziativa parlamentare sfuggita a molti)si informassero con calma e di persona (odio il "fidati di me").
Non entro in merito alla disputa sul DAN (invito a visitare il sito www.genitoricontroautismo.org per informarsi direttamente e in italiano dai genitori che lo hanno scelto per i propri figli).
Il DAN non è solo dieta, ma anche questa è frettolosamente sconsigliata da medici che non l'hanno mai studiata.
E' pericolosa? E farmaci come il Risperdal, il Depakin, il Ritalin sono invece innocui?
Documentatevi su questo e sui dosaggi, nel caso non se ne possa fare a meno.
Documentatevi sulla Glaxo(tanto per citarne una).
Documentatevi sull'ABA (partendo da Lovaas a oggi): questa sì scientificamente validata. Fa differenza per lo Stato italiano? No di certo, perchè per le famiglie italiane questo diritto (sancito anche nelle linee guida SINPIA), è ancora un miraggio, o un costosissimo onere, tutto sulle spalle dei genitori, salvo qualche eccezione minoritaria.
Esistono ancora troppi miti sull'autismo,sfatiamoli e parliamone

Marco Di Alesio 10.04.07 17:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Bravo Simone,tu si che hai una donna come mamma!

stefano masetti 10.04.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Se vaccino mia figlia di dodici anni contro il Papillomavirus, cosa succederà? Dopo aver letto il blog ho ancora più dubbi. Mi piacerebbe sapere se c'è qualche mamma che ha le mie incertezze. Vaccinare o non farlo' Rispondetemi,grazie.

Le posso soltanto dire che gli Stati Uniti ha bloccato la commercializzazione dei vaccini PER LA CURA DEL TUMORE ALL'UTERO.....(papillomavirus)e in Italia si son ben guardatati a dare una notizia del genere.

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Quanta ipocrisia e quante stupidaggini leggo qui.
Siete riusciti a scomodare perfino la politica per parlare di qst problema! Io, e mio figlio, l'autismo lo stiamo vivendo sulla ns. pelle.
Sono contento di avere scoperto il DAN.
E se qualcuno ha dei dubbi... prima di scrivere scemenze mi contatti! Lo invito volentieri a casa mia a vedere un bambino autistico; che bambino è, cosa fa, i progressi che fa con qst cure.
TUTTO IL RESTO E' ARIA FRITTA.
gabrielenebiolo@libero.it

gabriele nebiolo 10.04.07 16:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
Concordo pienamente sull'agire sulle cause, che invece sulle conseguenze, è il modo migliore per evitare che peggiori. Ho avuto anch'io l'esperienza di un mio compagno di classe delle superiori autistico, ma molto intelligente. Mi ha insegnato molto averlo in classe.
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Per Valeria Scandurra.
Ciao Valeria, leggi i commenti di Giacomo Vivanti e il mio.
A presto e grazie

Stefano Capobianco 10.04.07 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=85tgwh3HpsM
Filmato esplicativo su cosa fa il mercurio (contenuto anche nei vaccini) ad un cervello

Ombretta Facchinetti 10.04.07 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Se vaccino mia figlia di dodici anni contro il Papillomavirus, cosa succederà? Dopo aver letto il blog ho ancora più dubbi. Mi piacerebbe sapere se c'è qualche mamma che ha le mie incertezze. Vaccinare o non farlo' Rispondetemi,grazie.

schiavini rosangela 10.04.07 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo con quanto detto poc'anzi sulla inattendibilità delle teorie che accusano particolari "gruppi alimentari" in particolare latte e derivati...siete davvero poco distanti da quei soggetti che negano l'esistenza dell'HIV basandosi su speculazioni nei metodi di ricerca...(cercate su google "ilvirusinventato" e pensate a quanto siano messi male costoro)
Tornando all'argomento rincipale, ovvero il latte, posso affermare che per 23 anni la mia dieta è stata integrata da una media di un litro di latte intero al giorno, e non mi pare di aver subito particolari danni...al limite può essere stato una causa favorente un peso lievemente elevato ma sinceramente, queste accuse mi paiono decisamente inconsistenti se non del tutto folli...

Paolo Z. 10.04.07 13:36


...a me invece viene da farti un pò di domande:...

...ma vi piace tanto la parola "speculazione"?!

..e come si fà a dare tanto fastidio quando si è così screditati e piccoli come sono quelle persone che mettono in discussione gli eminenti scenziati?!

...vuoi vedere che il topolino fa paura all'elefante?...comunque non c'è nulla di inventetato...leggi:

http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90073,00.html

...almeno fino a prova contraria...ma come noterai di tempo ne è passato...e di soldi ne hanno presi...forse con tutti quei soldi la verità è stata nascosta "scentificamente" a dovere...o no?!
O Report è un'altra fonte "pilotata"?!

...e che fine ha fatto il vaccino a pagamento sul Papilloma Virus messo in COMMERCIO pochi giorni fa alla modica somma di 180,00 euro e rotti...siamo sicuri che è affidabile?

..è il dubbio una "speculazione"?!

A rileggerci.

Paolo Frost Commentatore certificato 10.04.07 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono una giovane dottoressa,
mi sono laureata in medicina con una tesi sull'autismo, avendo frequentato da studentessa per lungo tempo la neuropsichiatria della mia università. Ho seguito per quasi 4anni l'intenso lavoro di medici, psicologi e paramedici nell'affrontare il problema dell'autismo.Posso dire con molta sincerità e non aprioristicamente,che il metodo di cui parlate secondo me, secondo quello che ho visto con i miei occhi, è pura cialtroneria. Guardate, è piuttosto semplice propagandare qualcosa di simil-miracoloso quando il problema è complesso ed esasperante come spesso accade per l'autismo. I pazienti che l'avevano intrapreso,se davvero affetti da disturbo Autistico, non avevano alcun miglioramento delle componenti nucleari del disturbo, al più avevano un alvo più regolare perchè venivano tolti alcunu alimenti. Per parlare di autismo, bisogna studiare e ducumentarsi.Non esiste alcuna evidenza scientifica che supporta tale metodo.Grazie, ciao

Valeria Scandurra 10.04.07 15:25| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non credo che l'autimo dei bambini sia una malattia e non credo che enti come il DAN l'ASA o come si chiamano questi falsi scienziati possano risolvere il problema. Il fattore che scatena l'autismo nei bambini è la solitudine. Una volta i genitori erano molto più presenti, ora invece, o crescono coi nonni, oppure rimangono a scuola fino a tardo pomeriggio. Ciò non è naturale, i bambini hanno bisogno di giocare ma sopratutto hanno bisogno di un rapporto costante coi genitori. Ci chiediamo come mai questi figli siano lasciati cosi tanto tempo da soli? Chiedetelo ai "nostri dipendenti"; loro questi problemi non li hanno, il tempo per fare i loro porci comodi ce l'hanno; con 16mila euro al mese non credo abbiano il problema di lavorare in due per l'80% della giornata e di sicuro vivono il mese di 30 giorni e non di 3 settimane come la maggior parte delle famiglie italiane, Ha dimenticavo il fattore casa, vorrei sapere quanti loro vivono in abitazioni non supeiori ai 50mq (Commerciali) con figli a carico.

Fulvio Baldini 10.04.07 15:14| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo ho capito che molti non sanno nemmeno cosa siano gli autismi ed altri non sono sufficentemente informati
Mia figlia ha 4 anni e 1/2 ed ha l'autismo (ha perchè è una malattia non uno status)
Dopo il trivalente morbillo-parotite-rosolia un giorno dopo l'altro è regredita .Il vaccino ha massacrato il suo siatema immunitario lasciandoci di fronte ad una situazione tipo Chernobil.
Da 2 anni seguiamo il DAN! con buoni risultati ma è giusto che si sappia che non c'è solo questa filosofia di "cura" esiste anche il protocollo nostrano omotosicologico del dott. Montinari e il protocollo americano della dottoressa Yasko ed altri ancora meno famosi, in più il biomedico non basta è necessario supportare il bambino con un adeguato programma comportamentale a sua volta supportato da uno logopedico a 360° (non solo PA PE PI PO PU )
Dal nostro SSN non possiamo aspettarci nulla di buono ; i programmi sono opsoleti, gli operatori fatemelo dire ,disarmanti (il 90% ne sa meno di me che sono solo una mamma), i materiali vecchi e triste cosa i medici inadeguati (un NPI non si dovrebbe occupare di AUTISMI)e incartapecoriti nei loro ruoli (non si aggiornano nemmeno difronte all'evidenza ...tanto chi li scolla dalla pubblica poltrona?) tutto perchè i politici stanno in carica 5 anni prima di rimpastarsi quindi sono troppo intenti ad ingrassarsi per preoccuparsi di noi ... in particolare di mia figlia che è considerata disabile psitica cioè non voterà mai cioè disabile di serie B
La filosofia è che al domani ci penseranno i posteri.

Caro compaesano della lanterna non smettere di parlare dei nostri bambini , uno spino sotto a un piede serve a non dimenticarsi della scarpa.

Ombretta Facchinetti

Ombretta Facchinetti 10.04.07 15:09| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

VORREI FARVI NOTARE QUESTO COMMENTO A TEMA
EMESSO DA UN MEDICO SPECIALISTA:
L E G G E T E L O
Alla luce delle nostre conoscenze chiamare "l'autismo" autismo è incompleto, riduttivo, non ci basta più, diciamo invece che la malattia dei nostri bambini si chiama "danni da encefalite". Ecco spiegato: i vaccini causano un rigonfiamento, un'infiammazione del cervello (encefalite) ed è questo ciò che è accaduto loro. Volendo chiamare con il loro nome le cose che abbiamo sotto gli occhi, dovremmo dire "Sindrome encefalica acquisita della mielina da mercurialismo, insulto virale, tossinico, con colite ed autoanticorpi". Naah, .......troppo oscuro, meglio dire "autismo" allora...
By Kathy Blanco: kblanco@mindspring.com

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Circa l'incidenza dell'autismo sulle nuove generazioni, che incide in maniera molto piu' frequente di alcuni decenni fa, riferisco in forma approssimata le parole del direttore dell'istituto per autistici con la miglior reputazione del regno unito e dintorni: Abbiamo notato che molti dei nostri pazienti hanno ricevuto le vaccinazioni trivalenti (introdotte da una ventina di anni); Ho deciso di NON sottoporre mia figlia alla vaccinazione trivalente, peraltro gratuita in Gran Bretagna, ma di pagare (a caro prezzo) le vaccinazioni singole per le quali non sono riportati rischi di effetti collaterali cosi gravi.
Ogni ulteriore commento è superfluo. Ho trovato anche interessante il libro scritto da Claudia Benatti: Vaccinazioni, tra scienza e propaganda, edito dalla casa editrice Il Leone Verde di Torino http://www.leoneverde.it/Collane/bambino_naturale.htm
che fra l'atro affronta anche questo problema.

Valerio Arno' 10.04.07 15:04| 
 |
Rispondi al commento

La malattia non è né una crudeltà in sé, né una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più gravi, per impedirci di suscitare maggiori ombre e per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci." (Edward Bach, medico, 1886-1936)
-------------------------------------------
Commento
si e difatti un bambino autista ha "bisogno" di questa malattia "per capire i propri errori ...." facevi piu bella figura a mandare un commento senza scrivere niente!

marco bigagli 10.04.07 14:24

Chiudi discussione
Vorrei farti notare che la dicitura è stata scritta da un medico (secondo me pentito di tale professione).
Ve l'ho evidenziato perchè è un pensiero di UN MEDICO, quel genere di professionisti che si sentono al di sopra di DIO se non superiore a DIO......
C'è un detto che dice "CHE LO SBAGLIO DEL MEDICO VA A FINIRE SOTTOTERRA".
Mi auguro di sbagliarmi! Ma visto gli ultimi eventi!!!....

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse sarà solo una coincidenza, ma proprio stamattina prima di leggere il blog ho trovato questo articolo:
http://liberoblog.libero.it/cronaca/bl6664.phtml
dove si parla degli oscuri interessi che stanno dietro alle vaccinazioni dei bambini....
guarda caso una mamma con un bambino autistico si domandava come mai si tenesse nascosta la presenza di mercurio nei vaccini...
sarà solo una coincidenza?
Sarà solo una coincidenza il fatto che fino a pochi anni fa le otturazioni dei denti si facessero con le amalgame di mercurio che secondo alcuni studi sarebbero all'origine tra l'alto di un'altra epidemia silenziosa, ovvero la candidosi?!
Per chi fosse interessato provate a leggete il libro "Candida l'epidemia silenziosa: allergia al ventesimo secolo?" Valeria Mangani e Adolfo Panfili, ed Tecniche nuove
Meditate gente, meditate...

Anita Mazzola 10.04.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento

2°PARTE
LA COMPOSIZIONE DEL VACCINO TRIVALENTE DPT E L'AZIONE FISIOLOGICA

Infine viene aggiunta una sostanza definita "adiuvante" che ha il compito di iniziare il processo di formazione di anticorpi. Comunemente vengono utilizzati l'idrossido di alluminio ed il solfato potassio di alluminio.
Il prodotto viene quindi riposto in fiale pronte per l'iniezione. Nel corpo umano il rivestimento di formalina si dissolve, rilasciando i batteri e le particelle virali derivanti dalle colture cellulari animali.
Il thimerosal e gli adiuvanti chimici iniziano l'irritazione dei tessuti e aumentano l'azione di batteri e virus stimolando la reazione del sistema immunitario agli antigeni ed alle proteine estranee, danneggiando gravemente le membrane neurologiche, specialmente nei bambini dove la guaina mielinica ha protetto solo parzialmente il sistema nervoso, causando in definitiva gravi danni neurologici che si esplicano molto spesso in difficoltà nell'apprendimento o in forme ben più gravi, fino alla paralisi ed alla morte, specialmente nel caso di richiami successivi della vaccinazione. Infatti in questo caso la struttura cellulare dell'organismo è già stata sensibilizzata, promuovendo reazioni allergiche e risposte immunitarie di natura ben più grave.

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 14:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1° PARTE
LA COMPOSIZIONE DEL VACCINO TRIVALENTE DPT E L'AZIONE FISIOLOGICA

Ogni anno circa 3,3 milioni di bambini sono sottoposti ad iniezione di vaccino DPT, composto dai tossoidi del tetano e della difterite, con l'aggiunta del batterio a cellule intere della pertosse.
Si definiscono "tossoidi" le tossine che vengono emesse dagli organismi nel loro sviluppo in una coltura cellulare. Le tossine del tetano vengono prodotte in colture che consistono in una infusione di cuore di manzo, contenenti per natura batteri animali, virus ed antigeni estranei al corpo umano, destrosio (zucchero), cloruro di sodio (sale da cucina) e caseina (un derivato del latte bovino). I tossoidi della difterite sono prodotti in modo simile dal sangue di cavallo. Dal momento in cui si stabilisce la formazione di un numero sufficiente di derivati tossici, le colture vengono filtrate per ottenere una soluzione sufficientemente limpida contenente i derivati cellulari tossici del batterio più virus di origine animale e antigeni proteinici estranei. A questo punto viene aggiunta formalina per far agglomerare le particelle presenti: questa sostanza è un derivato della formaldeide (sostanza cancerogena, utilizzata nelle procedure di imbalsamazione dei cadaveri). Quindi viene aggiunto metanolo (una sostanza tossica) per far precipitare i tossoidi sotto forma di polvere fine. Le cellule intere del batterio della pertosse uccise dal thimerosal (noto anche come mertiolato), un composto del mercurio, vengono quindi additavate alla miscela: sono sufficienti 35 mg di thimerosal per uccidere un coniglio. Il thimerosal è in grado di distruggere anche la concentrazione del vaccino, interferisce con la riproduzione cellulare umana per contatto, e inibisce l'azione dei globuli bianchi limitando fortemente il processo di fagocitosi. Il thimerosal è 5 volte più tossico per le cellule dell'uomo rispetto ai batteri dello Stafilococco e come composto del mercurio produce reazioni allergiche.

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 14:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Per Paolo Frost

Fatti una Foster's

gian Mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente se si buttavano via meno soldi (tipo finanziare l'acquisto dei decoder digitali o attribuire altre poltrone ad altri amici dei consiglieri ,dei deputati....)si riusciva anche a sostenere queste organizzazione che lavorano per noi dopotutto ,mentre i "Ns dipendenti" (e qui fai un grosso errore Beppe,perchè se loro fossero dipendenti nostri lavoreebbero per noi,ed invece cosi non è..........)pensano come gonfiarsi il loro portafoglio e basta!

marco bigagli 10.04.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento

"La malattia non è né una crudeltà in sé, né una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più gravi, per impedirci di suscitare maggiori ombre e per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci." (Edward Bach, medico, 1886-1936)

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CERTO CHE CERCARE DI FAR FRONTE AGLI INNUMEREVOLI PROBLEMI CHE LA TERRIBILE MENTALITA' DI QUESTO INFELICE PAESE PRODUCE, BISOGNEREBBE NN DOVER LAVORARE PER UTLIZZARE IL TEMPO RISPARMIATO. CIAO

Francesco Manfredi 10.04.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi rendo conto che la guerra contro alcune gravi malattie si comincia mangiando cose sane e nutrienti.
Penso che in questo modo si faccia anche buona prevenzione. C'è qualcuno che mi parla di cosa c'è nei cibi che compriamo, nell'acqua che beviamo?
Questo significa fare politica.
Elisabetta Voce

elisabetta voce 10.04.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Corner Stone, l’insegnante di liceo, centra il punto quando scrive che negli USA “il problema degli studenti con autismo ed altre sindromi di natura psichiatrica/psicologica ha raggiunto un livello ben oltre quello d' allarme da moltissimo tempo”. Il governo americano ha ben presente quali sono i costi sociali di una crescita esponenziale dei disturbi dello spettro autistico, per questo motivo ha intrapreso una colossale campagna di finanziamenti alla ricerca (quasi 1000 milioni, non 100, cioè 1 miliardo di dollari). Tra i beneficiari risultano anche validi medici e studiosi affiliati al DAN!, come la Dr.ssa Jill James (la sua equipe ha ricevuto 2,4 milioni di dollari per importanti ricerche sulla metilazione, il cui malfunzionamento sembra coinvolto nello sviluppo di sintomi autistici). Il punto non è se il DAN! sia credibile o meno: alcune delle ipotesi formulate dai suoi esponenti più autorevoli sono al vaglio della ricerca cosiddetta “ufficiale”, ma le modalità con cui è stato introdotto in Italia, che fanno leva più sull’aspetto mediatico-imprenditoriale che su quello medico-scientifico. Il dato di fatto è che negli USA il DAN! tratti con discreti risultati il sottogruppo di autistici sicuramente intossicati da metalli pesanti, ma che la maggior parte della popolazione autistica resti priva di reali trattamenti medici, ad esclusione degli psicofarmaci. Per contro, non è assolutamente condivisibile l’invito a non vivere di illusioni (SE di illusioni si tratta) rivolto dalla Dr.ssa Visconti ai familiari, perché posti davanti all’alternativa tra illusione di una cura e il NULLA (o quasi) proposto dal nostro S.S.N.(riabilitazione data col contagocce, primato della neuropsichiatria su qualsiasi altra competenza medica potenzialmente implicata nella ricerca e proposta di cure, chiusura della scuola di psicologia italiana al comportamentismo, che, tramite Lovaas e altri ha dimostrato scientificamente di poter intervenire sull’autismo), sceglieranno sempre la prima.

Ilio De Santis 10.04.07 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo con quanto detto poc'anzi sulla inattendibilità delle teorie che accusano particolari "gruppi alimentari" in particolare latte e derivati...siete davvero poco distanti da quei soggetti che negano l'esistenza dell'HIV basandosi su speculazioni nei metodi di ricerca...(cercate su google "ilvirusinventato" e pensate a quanto siano messi male costoro)
Tornando all'argomento rincipale, ovvero il latte, posso affermare che per 23 anni la mia dieta è stata integrata da una media di un litro di latte intero al giorno, e non mi pare di aver subito particolari danni...al limite può essere stato una causa favorente un peso lievemente elevato ma sinceramente, queste accuse mi paiono decisamente inconsistenti se non del tutto folli...

Paolo Z. 10.04.07 13:36| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'autismo è una malattia legata al consumismo. Spiego meglio il concetto. Alla base del consumismo vi è il meccanismo di difesa dell'evitamento fuga: la gente evita il confronto con la propria disagevole interiorità per porre enfasi su falsi bisogni esterni la cui importanza diventa vitale. Il soggetto autistico ha il terrore del mondo esterno percepito come minaccioso e restringe il suo spazio vitale al computer o alla macchinina o ad altro oggetto scelto su cui può esercitare un controllo totale.
Ho lavorato con un ragazzo che dialogava solo con la vespa 50. Aveva imparato tutto di questo oggetto. Il resto.. tabula rasa. Si rifiutava di leggere, scrivere e di socializzare con i compagni. L'autismo fa riferimento a difese di terzo grado, a differenza dei soggetti che perseguono condotte consumistiche che presentano una conflittualità di primo grado. Parlare di alimentazione e inquinamento significa deragliare dalla giusta strada che potrebbe aiutare i soggetti affetti da questo distorsivo modo di rappresentarsi se stessi e il mondo

Matteo De Augustinis 10.04.07 13:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti!
E' diverso tempo che non scrivo sul blog, ma questo post mi porta ad intervenire, come molti altri hanno già fatto, per riportare un pò di correttezza scientifica e chiarezza su di un tema che non mi sembra di poco conto, e sul quale fare demagogia è perlomeno scorretto, per non dir peggio.
L'autismo è una grave malattia, le cui cause sono, come spesso accade nei disordini psichici, ancora poco note.
Così come non è corretto riportare le cause alle sole influenze affettivo-ambientali, è altrettanto scorretto, fuorviante e inutile ricercarle esclusivamnete nell'aspetto somatico, ancor di più lo è se non suffragate da ricerche scientifiche degne di questo nome.
Chi fa ricerca sa che per poter dimostrare solo la concausa di qualche agente considerato patogeno sulla genesi di uno stato morboso di qualsiasi natura, anche più semplice di questo, sono necessarie ricerche scrupolossissime e sopratutto che i risultati, per poter essere accettati dalla comunità scientifica, devono essere certificati da tali ricerche in maniera inconfutabile.
Non mi sembra si possa parlare di questo riguardo all'influenza che l'inquinamneto o l'alimentazione, o tanto meno le vaccinazioni possano esercitare sulla genesi di una malattia psichica così complessa.
Se esistono istituti di ricerca che stanno lavorando in questa direzione, sarebbe stato MOLTO più corretto menzionarle senza darle per scontate, né semplificare il giudizio di chi legge scrivendo che le CAUSE dell'autismo da combattere siano le diete ricche di zucchero o di latte e derivati.
Siamo all'assurdo, non vi pare?


Una riflessione, ieri ero con degli amici e parlando di questa classe politica siamo arrivati alla triste conclusione che non ci rappresentano più ed è inutile votarli, premetto che io sono un artigiano di 46 anni elettore della destra.
Per cui volevamo fare qualcosa per cambiare le cose, il sistema di voto come è stato creato non ci consente cambiamenti ,allora ci siamo detti nn andiamo a votare, ma nn e giusto, allora idea indiciamo un referendum per portare lo sbarramento dei partiti al 10% ed eliminiamo il 50% dei parlamentari sono troppi e costano troppo. Sperando di trovare altri che la pensano come noi se puoi rispondimi forse sei rimasto l'unico che può fare qialcosa.
Papi Fabrizio

fabrizio papi 10.04.07 12:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, da tanto leggo il tuo blog ma per la prima volta mi sono deciso a scrivere.

Mi sembra che hai preso una cantonata.

1 - I malati di autismo sono aumentati? Se è per questo 100 anni fa le diagnosi di autismo erano a 0 (non c'era proprio l'autismo, ma i malati ci saranno pur stati)
2 - Gli scienziati ci stanno cercando di capire qualcosa e sono ben lontani dall'attribuire la causa (anche solo in parte) all'inquinamento.
3 - Le vere cause non vengono combattute perché non si sa quali siano e probabilmente sono diverse ed agiscono contemporaneamente. La comunità scientifica è perlomeno divisa fra cause biologiche e psicologiche.
4 - Un bambino autistico non è detto che venga trattato con farmaci e non è detto che venga ricoverato in case protette.

Il protocollo di cui parli mi ricorda terribilmente il protocollo di Bella (o della fusione fredda) nelle quali un gruppo di medici/scienziati (gli autori stessi della ricerca) dicono di avere scoperto la soluzione ad un problema del secolo. Però poi non si trova un gruppo terzo e non interessato che possa comprovare scientificamente i loro risultati.

Questo non vuol dire, ovviamente, che le teorie del DAN! siano sbagliate, ma che, come per tutti gli altri, solo un controllo scientifico può convalidare/confutare la loro teoria.
E la scienza ha tempi lunghi, non può (giustamente) basarsi sulle affermazioni di uno o più pazienti guariti perché deve trovare delle correlazioni fra le cause (la terapia) e gli effetti (la guarigione o il miglioramento del sintomo), escludendo l'effetto placebo, per esempio o l'intervento di altri fattori.

Infine, su una malattia (questa come altre) che causa dolore in tutti i bambini e le famiglie che ne sono colpiti, userei un po' più di cautela.

Lorenzo Vegetti Commentatore certificato 10.04.07 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio precisare che non ho molta fiducia nei vaccini hanno degli effetti collaterali che lungo andare portano delle conseguenze, come per esempio tumori, ed anche a malattie come appunto autismo, epilessia, etc...
Devo tra l'altro precisare (ma credo che tutte le mamme d'Italia già lo sanno, almeno spero), che a due anni viene fatto il 1° richiamo del vaccino, Sapete quanti vaccini gli fanno in una volta?? OTTO, OTTO VIRUS IN UNA VOLTA AD UN BIMBO DI ALMENO 2 ANNI.
Mi domando di questi otto vaccini (che sono tanti)qual'è quello che un bimbo non può tollerare? Perchè può succedere che un bimbo sia allergico a uno di questi vaccini!
Vorrei anche sottolineare che la comunità scientfica europea ha stabilito che un danno da vaccino può verificarsi dopo 3 mesi dall'iniezione.
Il Pediatra può consigliare ai genitori di fare delle specifiche analisi per vedere se un bimbo sia allergico.... questo si chiama prevenire oltre che curare!!!!!
E' molto spiacevole per un genitore vedere un bimbo nato sano e ritrovarselo PER TUTTA LA VITA "diversamente abile" per i vaccini OBBLIGATORI e non.
L'anno scorso sono andata ad un convegno dove appunto si parlava di vaccini e i loro danni, mi sono stupita di quanti genitori erano rimasti colpiti da eventi così grandi come la salute del loro bimbo.
Ma ho sentito anche qualche politico, che hanno detto che preferiscono pagare i danni da vaccino piuttosto che fare un programma di comunicazione su specifiche analisi dove appunto si stabilisce se il bimbo sia allergico al vaccino, perchè secondo loro queste analisi "costano troppo" allo Stato.
E questo è un paese civile?????????

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 12:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARI VISITATORI, A PROPOSITO DI AUTISMO E ALTRE MALATTIE, DOVENDO DIFFIDARE PER NATURA, DI ALCUNE FONTI, CONSIGLIO VIVAMENTE DI INTERROGARE INTERNET CON LE SEGUENTI PAROLE:
VACCINI - MERCURIO - ALLUMINIO - FORMALDEIDE - ASPARTAME - OMEOPATIA.
GIUSTO PER COMINCIARE ALCUNE RICERCHE ED INIZIARE A PRENDERE CONOSCENZA E COSCIENZA DI QUELLO CHE NON CI VIENE DETTO DAI NS. MEDICI, DAI GIORNALI, DALLA TV. SOLO ALCUNE TRASMISSIONI TV SI SONO OCCUPATE IN PASSATO DI QUESTI ARGOMENTI E CITO:
REPORT, MI MANDA RAI 3 CON L'ATTUALE GOVERNATORE DELLA REGIONE LAZIO SIG. MARRAZZO, VIDEO ZORRO CON OLIVIERO BEHA.
DA TENERE BEN PRESENTE CHE SUI 2 PIATTI DELLA BILANCIA ABBIAMO DA UNA PARTE NOI, DALL'ALTRA CHI DOVREBBE CURARCI, E SE E' VERO CHE SIAMO NEL 3° MILLENNIO E ABBIAMO SCOPERTO QUASI TUTTO..., COME MAI LE MALATTIE AUMENTANO SEMPRE DI PIU' E NEI CONFRONTI DI ALCUNE SIAMO INERMI???? O CONVIENE A QUALCUNO CHE I MOLTI SIAMO PERENNEMENTE AMMALATI MA IN VITA???? E PERCHE'?????........
CI SONO STATI, IN PASSATO,TANTI PICCOLI PIONIERI, RICERCATORI, RIVOLUZIONARI, CHE MARCIAVANO CONTRO IL SISTEMA. CHE FINE HANNO FATTO O GLI HANNO FATTO FARE. CITO GIUSTO ALCUNI CHE RICORDO:
DOTT. LUIGI DIBELLA E LA CURA DIBELLA PER I TUMORI; DOTT. MASSIMO MONTINARI PER I VACCINI E L'AUTISMO E VACCINI CORRELATI ALL'URANIO IMPOVERITO E SINDROME DEL GOLFO.
PIU' NOI CI INFORMIAMO PIU' LORO PERDONO.
E MENO MALE CHE C'E' BEPPE GRILLO E OLIVIERO BEHA E TUTTI QUEI SITI CHE PARLANO DI VACCINI. BUONA NAVIGAZIONE, MA SOPRATUTTO BUONA INFORMAZIONE.

GINO FIORE 10.04.07 12:24| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la colpa è di questa società di merda k ci siamo creati con le nostre mani...qnd c'è qks ke va storto nessuno alza un dito...siamo tutti inermi,nessuno reagisce....secondo me tra qualche secolo la razza umana non esisterà +....bye bye

Ale G. 10.04.07 12:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Visto che io, al contrario di molti altri, trovo che troppo spesso gli interventi di Grillo siano a dir poco terroristici e certamente frutto di demagogia e privi di fondamento tecnico/scientifico, o peggio ancora siano volutamente distorti, non posso fare a meno di notare anche in questo caso lo stesso atteggiamento.
Continuare a dare la causa di patologie così importanti ai vaccini, al glutine o a chissà quali altri arcani misteri crea solo confusione e disinformazione. I ciarlatani che ben volentieri cavalcano le crociate di Grillo sono degli spillatori di soldi (della loro buona fede non so cosa farmene) che approfittano della ignoranza e della disperazione delle famiglie.
Grillo fermali o perlomeno comincia a pensare che i guru che tu ci propini sono spesso messi al margine non perchè pericolosi per i grossi interessi della medicina, ma perchè sono incopetenti alla ricerca di gloria e soldi.
Smettiamola di dargli corda ...

Santarossa Marco 10.04.07 12:10| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è il colmo,si parla di autismo come epidemia al pari della subdola epidemia di Sars,rivelatasi un bluff.Vorrei fare anche un appunto su una notizia anche questa orrenda.Dicono che vorrebbero commercializzare,perchè il mercato lo richiede,e,non per salvaguardare la salute,un misterioso vaccino per le adolescenti a partire da 12 anni!per virus uterini!Come se i vaccini fossero acqua fresca.Potrebbe essere la via giusta per portare alla sterilità migliaia di donne,fermateli!Già è immorale che certi rapporti inizino così presto e poi,un vaccino non essenziale,potrebbe a lunghissimo termine dare effetti collaterali gravi. Ho conosciuto molte persone ora adulte,con il cancro al fegato per via di quell'inutile "vaccino"che proponevano nelle scuole per l'epatite B,e che non immunizza nulla.A questo punto non mi meraviglio se molti bambini si "dichiarano"nell'IO freudiano autistitici,sono stufi di essere maltrattati,e di vedere anche i propri genitori in certe condizioni.E inutile ci vogliono abbattere,come gli alberi!

stefano masetti 10.04.07 11:38| 
 |
Rispondi al commento

E si.. anche la depressione, quarant'anni fa, era cosa rara: uno su cento. Lo scemo del villaggio. Oggi, uno su cinque ne soffre. Ma non credo sia colpa dell'inquinamento. Non quello atmosferico, per lo meno

Tiziana Stanzani 10.04.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento

faccio l'educatore da otto anni e lavoro in un centro diurno per psicotici ultra 14enni..casi di autismo causa vaccino ne ho visti abbastanza, conclamati..chissà quanti non conclamati..poi ho un figlio di 10 mesi, che in accordo con la mia compagna abbiam deciso di non vaccinare, scontrandoci con i luoghi comuni di parenti ed amici..abbiam anche deciso di fargli seguire un'alimentazione biologica e priva di proteine animali almeno per i primi importantissimi anni di vaita, seguiti da un bravissimo pediatra nutrizionista, naturalmente privatamente, quando ce lo possiam permettere (educatori=categoria sotto pagata in quano improduttiva!. Vi assicuro che non è difficile, un pò più dispendioso che comprare al discount, ma non troppo, rinunciamo volentieri ad una cena per noi..ma l'ignoranza e le vecchie abitudini son difficili da sradicare e ci dentiamo sempre sotto giudizio perchè non diamo al bimbo carne, zuccheri, formaggi, perchè boicottiamo Chicco ed omogeneizzati, perchè la mia compagna, che lavora, le sera preferisce preparare il brodo lei staessa con ortaggi bio invece di affidarsi ad omogeneizzati nocivi..i pediatri "tradizionali" sono i primi colpevoli:impreparati, non aggiornati, preparanp tabelle nutrizionali e propongono iter di vaccinazione come se fossimo ancora negli anni '50, nessun passo avanti..diete iper proteiche come quando dopo la guerra c'era deficit di ferro, vaccini per malattie scomparse (forse anche grazie ai vaccini, ma ora scomparse!). Finchè non si permetterà ai pediatri, ai quali per forza noi ci affidiamo per la salute dei nostri figli, di accedere a studi e tecniche nuovi, le cose non cambieranno mai..un ultima cosa:IN MOLTE REGIONI ITALIANE I VACCINI NON SONO PIù OBBLIGATORI,NESSUN ASILO/PISCINA/ENTE Pùò RIFIUTARE NOSTRO FIGLIO PERCHE' NON VACCINATO,NEL CASO SUCCEDESSE SCARICATE IL DECRETO DA INTERNET E SBATTIAMOGLIELO IN FACCIA AI FINTI IGNORANTI DIRETTORI/BAGNINI.
Marzio

marzio giglio 10.04.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mia figlia di 5 anni e mezzo è affetta da autsmo. Da un anno e mezzo la stiamo curando con successo,con il protocollo DAN. Da quattro mesi è sottoposta a terapia chelante per la disintossicazione dai metalli pesanti come mercurio e alluminio.
Nelle ultime analisi aveva la presenza di 30 microgr./litro di mercurio nel sangue (per un bambino sano dovrebbe essere 0).
Quindi o mangia a pranzo e cena pane e termometri (al mercurio) oppure E'STATA INTOSSICATA DALLE MALEDETTE VACCINAZIONI che contengono il mercurio e tanti altri bei metalli pesanti.
GENITORI SE CI TENETE ALLA SALUTE DEI VOSTRI BAMBINI NON VACCINATELI

riccardo ferrari 10.04.07 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che storia ragazzi...il nostro ministro aiuti quest'iniziativa... Il D.A.N.! non potrebbe che far del bene! Un trattamento senza farmaci e senza un approccio psichiatrico distruttivo e alienante...
Livia!!! Datte 'na mossa!!! E legalizzala!!!!

giuseppe loddo 10.04.07 10:43| 
 |
Rispondi al commento

tutto coincide sempre piu'. FAcciamo in modo che le persone prendano sempre piu' coscienza!

stefano daniele 10.04.07 10:19| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Una volta da bambini si guardava al massimo 1 ora di Tv, si parlava con mamma, papà e fratelli e con gli amici si giocava a pallone per strada e non si parlava, si urlava; ci si costruivano le porte, le fionde e i carretti con i cuscinetti ed i manici di scopa ed una tavola di legno. Oggi i bambini sono inchiodati alla TV per ore ed ore, alla playstation, al computer e quando parlano con qualcuno forse sentono un italiano storpiato da filippine, ucraine, dominicane etc.
La merenda era pane e pomodoro, pane e formaggio, pane e salame e anche pane e cioccolata; oggi i genitori moderni chiedono a un bambino di tre anni che cosa vuole e magari lo portano al bar a fare colazione e merenda.
Di che cosa ti vuoi stupire? Meno male che sono solo autisti....

luigi attalla 10.04.07 10:09| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

LEGGO CON DISPIACERE. DISPIACERE PERCHE' TUTTI CI LAMENTIAMO, TUTTI INCRIMINIAMO MA POCO FACCIAMO. IL MIO PEDIATRA CHE VEDO E SENTO FORSE MENO DI UNA VOLTA L'ANNO MI DICE CHE SEGUENDO OLTRE 800 BAMBINI CI SONO MAMME CHE LO CONTATTANO PER CHIEDERE PERCHE' IL LORO BAMBINO PIANGE. ALLORA MI CHIEDO DOVE SIAMO. IL SESTO SENSO DELLA MADRE??? FORSE DOVREMMO FERMARCI TUTTI UN ATTIMO E PENSARE. PERCHE' FACCIAMO TUTTO A RUOTA DANDO RESPONSABILITA' AL SISTEMA O COMUNQUE AD ALTRI. ALLORA I FIGLI SI VACCINANO A TRE MESI, SI RIEMPONO DI ANTIBIOTICI E ANTIPIRETICI E MAGARI GLI SI DA ANCHE UN PO' DI PSICOFARMACI PERCHE' SONO IPERATTIVI. ALLORA CHE CI POSSIAMO ASPETTARE D'ALTRO. LAVORO CON GLI OLIGOELEMENTI E CON L'ANALISI DEI CAPELLI DA OLTRE 20 ANNI. MA IN UN PAESE DOVE NON VENGONO RICOSNOSCIUTI NE' GLI OLIGOELEMENTI NE' LA NOCITIVTA' DEI METALLI TOSSICI DI COSA SI VUOLE PARLARE? TRATTO TANTI CASI DI BIMBI AFFETTI DA AUTISMO ED OGNI VOLTA MI PIANGE IL CUORE. PREVENZIONE. E POI LA FEBBRE E' STATA DA SEMPRE UNO SFOGO CHE RAFFORZA LE DIFESE IMMUNITARIE. ANCHE MIA NONNA LO SAPEVA. ALLORA BISOGNA FORSE FERMARSI E ASCOLTARE. NOI STESSI E NOSTRO FIGLIO. PRIMA DEL SISTEMA. SEMBRA CHE NESSUNO LO FACCIA PIU'. TUTTO E' UN PROBLEMA INSORMONTABILE. E BISOGNA CREARE UN CASO. A TRE MESI LA MAMBRANA CELLULARE DI UN BAMBINO NON E' IMPERMEABILE E QUESTO E' IL GRANDE RISCHIO DEGLI EFFETTI COLLATERALI DEI VACCINI. E I METALLI PESANTI CHE DA UN VACCINO NON SONO SOLO LA FEBBRE DEL GIORNO DOPO. MA ALLERGIE, DERMATITI ATOPICHE, SCLEROSI, FORME TUMORALI, CELIACHIA, INTOLLERANZE, AUTISMO, ... CHE SI SVILUPPANO DOPO, NEL TEMPO. FATE UN MINERALOGRAMMA CON UN LABORATORIO SERIO (C.R.AO. - BIOLIGO - SVIZZZERA) E VERIFICATE LO STATO DEI METALLI TOSSICI DI VOSTRO FIGLIO E PROVATE CON GLI OLIGOELMENTI A DARE GLI ANTAGONISTI, A CERCARE DI DISINTOSSICARE E RIMETTERE IN FUNZIONE L'ORGANISMO. ALLE VOLTE BASTA POCO. ALLE VOLTE E' TROPPO TARDI. MA PER SAPERE BISOGNA PROVARE.
LAVORO NELLA SALUTE PER TUTELA DELLA SALUTE

PAOLA VIGHETTO 10.04.07 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 19anni e aspetto un bimbo a novembre dal mio ragazzo; inutile dire quanto siamo felici ed emozionati per l'evento (!).., ma stamani ho letto l'articolo sull'autismo e, come per molti problemi di salute al giorno d'oggi, ho tristemente appreso che le possibili cause sono da ricercarsi nell'inquinamento e nell'alimentazione. Ancora una volta l'uomo "civilizzato" si è dimostrato indegno di ciò che Madre Natura gli ha offerto (non voglio fare di tutta l'erba un fascio). Sono vegetariana da due anni per cui parte degli alimenti ricchi di ormoni e agenti chimici vari l'ho eliminata, ma resta il fatto che non puoi praticamente scegliere di mangiar sano anche perchè, viste le risorse finanziarie scarse, il biologico è per noi quasi inaccessibile.
Vorrei capire come poter difendere anche da questo problema la nostra creatura che si appresta a nascere .
Per quanto "inutile" possa forse risultare, esprimo solidarietà a tutti coloro che si trovino a far fronte ad una situazione difficoltosa come dev'esser quella dell'autismo.

Jenni Donati 10.04.07 09:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo signor Grillo, al di là della stima per il Suo impegno nel sociale, Le sarei davvero grata, in qualità di madre di due ragazzi autistici (affetti da Sindrome di Asperger, forma di autismo ad alto funzionamento)se si astenesse dal diffondere notizie prive di alcun fondamento scientifico. NESSUNA PROVA SCIENTIFICA è alla base della cosiddetta dieta priva di glutine, ecc. Piuttosto, se proprio vuole affrontare il problema (e non ha idea di quanti siano gli autistici, per la maggior parte non diagnosticati)rimarchi la condizione di assoluta solitudine in cui versano le famiglie di questi ragazzi, usati come cavie di laboratorio per esperimenti e statistiche e poi per lo più abbandonati a causa della mancanza di strutture sul territorio ASL. La famiglia dei miei ragazzi (15 e 17 anni) sono io, il "padre" ha deciso che non gli interessavano da malati, che era meglio vivere la sua vita con una donnaccia degna di lui, e ora sono sola a occuparmene e a prendere decisioni. Concordo pienamente con la mamma che ha scritto il commento precedente se ci avete lasciate sole a combattere con la teoria delle "mamme frigorifero", adesso abbiate il pudore, se proprio non sapete fare altro, di lasciarci a leccarci le nostre ferite: ma meglio sarebbe se prima di parlare vi informaste. Le associazioni per l'autismo sono tante, io sono iscritta al Gruppo Asperger Onlus e vi assicuro che fa molto di più di tante altre, organizzando congressi, pubblicazioni e diffondendo informazioni non peregrine, in collaborazione con il Policlinico Tor Vergata, dove il Prof. Curatolo, la dott.ssa Porfirio, la dott.ssa Caretto lavorano per assicurare un futuro ai nostri ragazzi, futuro che , se non vengono trattati e curati,è sempre più incerto. Sentir parlare dell'autismo nei termini da Lei descritti è una cosa che ghiaccia il sangue nelle vene: abbia la bontà, ripeto, di informarsi sulla patologia, che ha molte più forme e manifestazioni di quelle che Lei illustra.A Sua disposizione.D.Foglia

daniela foglia 10.04.07 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo...stiamo gia' aiutando una marea di autistici stile RAYMAN...li abbiamo tutti al governo...

enrico bosco Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 09:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

sono un assistente sociale e lavoro in una coop sociale che eroga assistenza a disabili, tra cui molti autistici. io andrei con i piedi di piombo su questo metodo DAN!, che non sembra garantire risultati affidabili e costringe il malato ad assumere una quantità enorme di queste pillole, naturali, (in un caso specifico anche 25 al giorno)oltretutto il costo della cura è mooolto oneroso e il dottore illuminato riceve solo in 1 città, cosicchè chi vuole far visitare il figlio deve accollarsi le spese del viaggio oltre alle centinaia di euro per la parcella e per le "medicine". NON VORREI ESSERE DISFATTISTA MA ATTENZIONE....ATTENZIONE....
GRANDE BEPPE!!!

mauro gasperini 10.04.07 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Per Gian Mario Lanfranconi:

penso si debba cominciare a chiedere chiarezza...:


http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Docs&file=origine_del_male&func=five


http://www.youtube.com/watch?v=5Dh0IqSgirw&mode=related&search=


http://www.youtube.com/watch?v=XS3mhjt7TrY

Paolo Frost Commentatore certificato 10.04.07 06:26| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al Signor Giuseppe Locci
Mi chiamo Stefano Capobianco, anche io medico (Cardiologo) tra Europa ed America. Non sono uno psicologo ma non posso leggere senza replicare a chi attacca la medicina ufficiale in virtu’del fatto che non sempre ottiene i risultati sperati….e’ per questo che si fa ricerca, almeno qui in America

Il dottor Vivanti :

a.non e’ un neuropsichiatra ma uno Psicologo, in quanto tale non prescrive farmaci ma si occupa di approcci psicoterapeutici

b. si e’ limitato denunciare una forma di cialtronaggio alla Vanna Marchi che puo’ fare e ha gia’ fatto molti danni. Che la psicoterapia non sempre dia i risultati sperati lo sappiamo, ma non per questo dobbiamo metterci in mano a certi Stregoni nostrani…certe terapie che in virtu' della loro "alternativita'" e solo in virtu' di quella vengono propagandate dovrebbero essere ben supportate dall'evidenza, cosa da cui, invece, la medicina ufficiale non puo' e non deve prescindere.
Grazie

Stefano Capobianco 10.04.07 05:36| 
 |
Rispondi al commento

Urnovits, microbiologo, è il fondatore e il direttore scientifico del Calypte Biomedical a BerKeley,California. Sembra che normali retrovirus endogeni trovati in vacche, scimmie, roditori e uccelli, abbiano l'abilità di ricombinarsi con frammenti di altri virus in altre specie, uomo incluso, e formare nuovi virus(chiamati in biologia molecolare chimere)praticamente nel corso di una notte.Urnovits pensa che,a causa di questi virus ibridi,molti americani soffrano ora di malattie autoimmuni che impiegano dai 20 ai 40 anni a svilupparsi.Aggiunge anche che c'è una forte probabilità che non esistessero retrovirus umani prima dei vaccini antipolio.(Estratto da "The Vaccin Reaction",aprile 1996,pubblicato dal National Vaccine Information Center).


Howard Florey,premio nobel insieme a Fleming e a Erst Boris Chain per la scoperta della penicillina:"Fu una fortuna che nelle prove iniziali di tossicità noi impiegammo dei topi,xchè,se avessimo impiegato le solite cavie,avremmo concluso che la penicillina è tossica e probabilmente non avremmo superato le difficoltà di produrre la sostanza per provarla sull'uomo".Sperimentare in una specie animale per trasferire i risultati ad un'altra specie:uno degli errori più tragici tra quelli che hanno screditato il pensiero umano dai tempi di Galileo.In Italia dal 72 all'83 sono stati ritirati dal commercio per ordine del ministero della sanità 22621 specialità medicinali,nonostante tangentopoli e il fatto che il ritiro rappresentasse uno smacco e una perdita commerciale per le ditte produttrici.In Svizzera,il paese delle multinazionali e della precisione:dal 31 al 78 in una popolazione aumentata del 50% i casi di cancro sono aumentati del 132%,quelli di diabete del 171%,le leucemie del 257%,le malattie cardiocircolatorie del 260%,le malattie epatiche del 108%.Negli USA dal 71 all'81 i casi di cancro sono passati da 330 mila a 420 mila all'anno,un aumento del 27% annuo rispetto all'aumento demografico annuo del 1%;in Italia la mortalità per cancro è aumentata del 130% dal 1940 al 69,contro un aumento della popolazione del 27%.Howard B.Urnovits ha sfidato gli scienziati,alla conferenza annuale sull'AIDS di Huston, a confutare la sua teoria secondo cui l'HIV-1,il virus associato all'AIDS,è un virus ibrido scimmia-umano formatosi quando a 320 mila africani furono dati vaccini antipolio vivi per via orale tra il 1957 e il 59.Egli ha anche avanzato l'ipotesi che i primi antipolio Salk"inattivati",contaminati da Siv(Simian immunodeficiency virus),e dati a 98 milioni di americani,possono aver contribuito all'esplosione del cancro,di nuovi agenti infettivi e di altri disordini neurologici e immunitari tra i bambini nati nel boom tra il 1941 e il 1961...continua

gian mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 04:29| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ho inviato per errore a questo post il commento delle 02 17 e data l'ora e l'humor scarso,non mi viene una battuta per farmi perdonare.

buona notte

gian Mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 02:56| 
 |
Rispondi al commento

Il disordine elettronico: i navigatori

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=109

Gianluca Grilllino (www.vergognatevi.com) Commentatore certificato 10.04.07 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Iuri Fanti 00.50

penso si riferisca al litio; la sua assenza crea disturbi complessi alla personalità.

gian Mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 02:25| 
 |
Rispondi al commento

INVITO EMANUELA BELLANDI a guardare questo video e se vuole a darne un qualsiasi giudizio...

http://video.google.com/videoplay?docid=3983706668483511310

Paolo Frost Commentatore certificato 10.04.07 02:20| 
 |
Rispondi al commento


Fino a che c'è satira c'è speranza, del domani non c'è certezza...così va meglio emittenza?

E' vero in Italia non si fanno 30 anni dietro le sbarre per aver tradotto ed insegnato l'eneide, e neppure peggio...così va meglio eccellenza?

topolino, diabolik, alan ford, saggistica, romanzi,
linee editoriali auto gestite ed auto finanziate, internet, cultura….ma quando c'è la date una vera ed assai più utile rete pubblica?

Ah, è lo share che conta…scusi eminenza, pensavo contasse la giovinezza.

gian Mario lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 02:17| 
 |
Rispondi al commento

In una puntata di unp programma di cronaca (report mi sembra, non ricordo bene) hanno mostrato una famiglia con un bambino autistico che voleva andar in America per seguire le cure di un professore. Questo scienziato aveva notato che nelle persone autistiche NON era presente nei capelli un residuo (mi sembra un metallo, lo zinco, ma non vorrei sbagliarmi) che invece nelle persone "normali" c'è. Somministrando questo elemento l'autismo semplicemente scompariva, mentre riappariva eliminandone la somministrazione. Quella famiglia ora aveva un bambino perfettamente normale grazie a quelle cure.

Iuri Fanti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.07 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Qui negli stati uniti, dove vivo e lavoro come insegnante di liceo, il problema degli studenti con autismo ed altre sindromi di natura psichiatrica/psicologica ha raggiunto un livello ben oltre quello d' allarme da moltissimo tempo.
Appare evidente anche all' occhio nudo del non addetto ai lavori che il problema sia innegabilmente legato all' evoluzione consumistica della societa', sia quando tale problema ha radici fisiologiche o comportamentali....molto spesso entrambe. Appare ormai evidente che la societa' dei consumi non e' sinonimo di societa' benestante, e che si tratta di due concetti molto ben distinti.

Rimango molto dell' idea che occorre un radicale cambiamento della mentalita' e dei costumi nel mondo occidentale e che il lavoro che va fatto sia da parte delle alte sfere che del popolo debba essere in questa direzione.

Quanto alla cura...beh, fintanto che ci sara' collusione tra chi procura la malattia, chi la cura e chi dovrebbe agire super partes, avremo molte difficolta'a trovarla o ancor piu' a metterla in pratica.

In ultimo, la medicina cinese, che sta li' da migliaia di anni, continua oggi come ieri a basarsi sull' idea che la malattia non esiste se non come espressione di uno squilibrio generale del corpo e della mente e pertanto pratica terapie che non solo cercano di curare UNA malattia, ma cercano l' insieme delle componenti mal funzionanti nell' individuo e lo curano nel suo insieme.

Senza nulla togliere alla cultura medica occidentale, senza dubbio piu' evoluta, direi che ha pero' perso questo concetto dell' individuo come insieme di elementi e che forse e' anche in questa mentalita' che dobbiamo ricercare la causa e la soluzione di tanti nostri problemi di salute e non solo.

La medicina alternativa non e' medicina di rimpiazzo, ma di completamento, ma...di nuovo, rompe le scatole alle collusioni politico economiche.....e chi soffre non ha il diritto di cercare altrove...

Noi intanto facciamo la nostra parte per migliorare.

corner stone Commentatore certificato 10.04.07 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari amici del Blog tutti, la mia battaglia sulla modifica del sistema sanitario sta andando avanti e per ora ho ottenuto un'interrogazione a risposta scritta, niente non è, se ne comincia a parlare: http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php?topic=451.0

Finalmente ad "Anno 0" hanno cominciato a far conoscere agli italiani il problema causato dall'incenerire, dal bruciare.... bruciando non si nascondono le prove, non si cancellano gli errori, non ci si libera delle sostanze e degli elementi tossici.... Fanno a gara a chi costruisce l'inceneritore più bello.... il termovalorizzatore più bello... quello che mi sta a pochi metri da casa è il secondo in Europa. Ha anche vinto un premio dagli ecologisti...INCREDIBBBILE, ma tristemente vero. Fra poco daranno il premio al termovalorizzatore in grado di fare le nanoparticelle più piccole mai esistite al mondo.... un premio a chi da 2,5 scenderà a 0,1..... c'è da aspettarsi di tutto!!!

Ragazzi aiutatemi, sostenetemi, sostenete Beppe, Montanari e tutti i ragazzi dei vari MEETUP in tutta Italia, SOSTENIAMOCI ED EVITIAMO DI MORIRE A CAUSA DI INTOSSICAZIONE CRONICA DA ELEMENTI TOSSICI.
http://www.cristianadistefano.com/forum/index.php

Iscritevi, scrivetemi e soprattutto scrivete ai parlamentari e a chiunque possa portare alla luce ciò di cui parlo e cambiare lo stato di cose, che volete e pretendete analisi e test per monitorare la vostra salute!!!

Cristiana Di Stefano Commentatore certificato 10.04.07 00:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

MA che cazzo state a di' !!!!
Sull'etiologia dell autismo è in corso una querelle da anni, ma per certo le sue cause sono di natura PSICODINAMICA..I vostri figli migliorano non per la dieta, ma per il modo più premuroso e più caloroso, intriso di affettività buona, con il quale voi genitori vi approcciate a loro.La dieta è solo uno strumento per poter agire la vosta affettività..Ma che cazzo!! Siamo ritornati ai tempi di Pavlov o degli psichiatri sovietici?? Dopo tanti sforzi per riconoscere l'esistenza del nostro mondo interno, siamo di nuovo a cullarci su una impostazione mecanicistica e biologica del nostro comportamento? Caro Beppe, leggiti "La fortezza vuota" di K. Betthleim, prma di dare avventate e inesistenti vertezze ai tuoi lettori..e farebbero bene a leggerlo anche quelli del DAN.. La verità è che è più semplice relegare tutto a qualche molecola

paolo vernier 10.04.07 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...voglio solo sapere se ci stanno prendendo per il culo oppure è tutta verità!:

Qualcuno traduca!

http://www.youtube.com/watch?v=ae3HsYUJOzM

Paolo Frost Commentatore certificato 10.04.07 00:07| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nella scuola dove lavoro attualmente ce ne sono diversi. Recentemente noi insegnanti di sostegno abbiamo fatto un corso di comunicazione facilitata per autistici e lo psicologo che lo ha tenuto ci diceva appunto le stesse cose (quanto a cause).

Elisabetta Ceci 09.04.07 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Livia Turco costringa i dottori per una volta a non leccare il culo delle bigpharma. Segua il consiglio di Beppe!
Grazie da tutti noi!

G. POPOLARE 09.04.07 23:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Per tutti!!!!...RIPETO PER TUTTI!!!!
Anche per Beppe Grillo. se vuole approfondire questo argomento...:


http://www.youtube.com/watch?v=xi7wo2KTkaQ

Paolo Frost Commentatore certificato 09.04.07 23:39| 
 |
Rispondi al commento

...anche ai futuri dottori...perchè no...guardate questo video...chissà se possa aiutarvi ad essere un pò più umili...scaricatevelo...:

http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Docs&file=origine_del_male&func=five

Paolo Frost Commentatore certificato 09.04.07 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Signor Beppe Grillo, sono una ragazza di 17 anni con un fratello di 14 ke soffre di autismo.Da pokissimo ho scoperto il suo blog e ne sono molto contenta visto ke qui si trovano cose mai sentite prima (e non di certo perchè non esistano!). Vede, sto cercando da un pò di tempo di lasciarle un commento "utile" a questo intervento, ma sinceramente non mi viene altro da dirle in poche righe se non GRAZIE!Grazie per aver portato alla luce qst tema ancora sconosciuto a molti soprattutto allo Stato, ai politici e alle istituzioni.Grazie per essersene interessato lasciando trasparire una carica ke mette in ogni tema ke discute. Ma soprattutto GRAZIE PERKè HO AVUTO UNA SMENTITA AL MIO PENSIERO "IL PROBLEMA E' DI KI CE L'HA" e sentendo ke nn siamo in poki a conoscere l'argomento... Grazie mille anke se qst è solo un accenno e spero ke nn sarà l'ultima volta ke lo trattarà..

Marisa Mini 09.04.07 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio figlio di tre anni è autistico..Fino a pochi mesi fa viveva chiuso nel suo mondo fatto di silenzi e sofferenza; un mondo in cui nessuno riusciva ad entrare. Non comunicava in alcun modo, anzi comunicava esclusivamente battendo la testa, gridando disperato, buttandosi per terra...non parlava, non sorrideva, non giocava, non indicava, non aveva il minimo contatto oculare, non si accorgeva nemmeno della presenza degli altri, piangeva in continuo, non dormiva più di 2-3 ore di fila (MAI!), all'asilo non si era mai relazionato con nessuno e non aveva mai partecipato ad alcun gioco/attività, aveva una selettività alimentare estrema, passava da un'infezione all'altra...
Nonostante le ore di ergoterapia e logopedia, non faceva che peggiorare, ma dai vari medici interpellati, non ricevevo alcuna indicazione, nessuna speranza di cura.
A fine ottobre ho trovato per caso delle informazioni sul DAN! ed ho iniziato immediatamente la dieta e poi le cure biomediche...non avevo nulla da perdere: in fondo si trattava di assumere uno stile di vita ed alimentazione sana, correggere eventuali squilibri organici e supplementare carenze...
Mio figlio ha recuperato completamente il contatto oculare, risponde al proprio nome, dorme tutta la notte, ha smesso di ammalarsi, mangia meglio, imita, indica, quando vuole una cosa chiede, sorride, chiama, inizia a parlare e canticchiare, fa continui progressi! Siamo al settimo cielo...Fra poco inizieremo anche con l'A.B.A. ed abbiamo grandi speranze.
Io, parlo per esperienza personale, posso solo dire GRAZIE!! GRAZIE DAN!GRAZIE A.B.A.!GRAZIE DR.VERZELLA!! GRAZIE GENITORICONTROAUTISMO!!
Nessuno mi ha mai promesso guarigioni e nessuno mi saprà mai dire dove potrà arrivare mio figlio, ma ora posso sfruttare tutte le conoscenze scientifiche per curarlo, in attesa delle nuove e continue scoperte. Non esiste una ricetta miracolosa..per ora c'è un lungo percorso in salita, un percorso duro, ma sono felicissima di poterlo percorrere!

Giovanna Pirozzi 09.04.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento

SE CI TENETE ALLA VOSTRA SALUTE,
STATE ATTENTI A NON CONSUMARE ALIMENTI CHE CONTENGONO GRASSI VEGETALI IDROGENATI !!

E' STATO SCIENTIFICAMENTE PROVATO CHE CAUSANO TUMORI E CARCINOMI AL COLON / RETTO !!!

OGGI VI SEGNALIAMO ALCUNI PRODOTTI DA EVITARE ASSOLUTAMENTE:

CONI GELATO VALSOIA
MARGARINA GRADINA
WAFER SAIWA (VARI GUSTI)

roberto mannillo 09.04.07 22:59| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

VOLETE CHE I VOSTRI FIGLI STIANO VERAMENTE BENE?

1)non dategli a mangiare carne di nessun genere
2)Pochissimo latte e che sia BIOLOGICO !!
3)Abolite Mc Donald - Amburgher - patatine ecc...
4)Non vaccinateli !!
5)Abolite qualsiasi tipo di merendine!!
6)Dategli a mangiare molta frutta e verdura cruda BIOLOGICA !!
7)Non somministrategli antibiotici e antinfiammatori!!!
8)Curateli esclusivamente con Vitamine - aminoacidi e integratori naturali!!
9)Non usate il Prozac (altamente cancerogeno)
10)Fategli fare attivita' fisica
11)Eliminate la televisione (e' causa di depressione e epilessie infantili)
12)Eliminate i videogiochi(causano depressione e epilessie).
13)Eliminate dalla loro dieta,e vi consiglio anche dalla vostra i GRASSI VEGETALI IDROGENATI (altamente cancerogeni)!!

roberto mannillo 09.04.07 22:53| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

LA RISPOSTA è UNA SOLA GINO STRADA NON E' UN PACIFISTA
UN PACIFISTA MAI AVREBBE FATTO UNA COSA COSI' INUMANA

Roberto Stagni 09.04.07 20:51
--------------

Meglio la generesotà del dubbio, secondo me!

ANCORA UNA VOLTA IL TRADIMENTO E LA DISPERAZIONE, NEL VEDERE IL BENE TRASFORMARSI IN MALE, NEL VEDERE LA VERITA' DIVENIRE MENZOGNA , NEL SENTIRE STRAVOLTE PAROLE DI PACE E D'AMORE CON PAROLE DI CONDANNA E DI ODIO.
Non cè pietà non cè comprensione non cè pace, per chi sostiene in se la verità, essa è trasparente, talmente è limpida che addirittura non si vede; cosicchè chiunque può, la nega, la tace, la millanta, l'addomestica al suo proprio interesse. L'unica sua tangibilità, resta nella vita di chi sopravvive e nella morte di chi è sacrificato ad essa; il resto delle cose sono varie e vaghe o ondeggianti ipotesi che si adattano alla bisogna dei più forti, dei più furbi e spesso dei più crudeli distorcendo le coscienze e turbando le anime dei semplici. Molte sono le considerazioni, ma qualunque fosse il disegno, un UOMO, (GINO), che ha salvato tante vite, non può IMBARBARIRE il suo cuore sino a tal punto, NELL'AMAREZZA, se non che per L'IMMANE STRAVOLGIMENTO della coscenza e nell'ira del suo più intimo e profondo sentire......Secondo me, insospettato osservatore come tanti di fatti così crudeli, il pensiero suggerirebbe di non giudicare, cercare di capire anche se difficile e arduo sarebbe forse meglio per la coscienza di tutti, ciao

Francesco

f.marletta 09.04.07 22:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

mi spiegate il significato delle manine verdi e rosse a commento di un post?
vanno interpretate stile semaforo? cazzo vogliono dire ad esempio 1 mano verde e 4 rosse?

grazie...a chi vorrà rispondere.

stefano fiocchi 09.04.07 22:29| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gent.Beppe Grillo, per caso leggo ora il suo articolo su epidemia autismo. L'ho ascoltata sovente e spesso mi sono trovata in accordo con Lei, ma ora su questo argomento mi trovo a doverla informare che è il caso di maggiore cautela, sia riguardo al concetto di epidemia che alle teorie del DAN. Mi occupo da venti anni di autismo, sono Neuropsichiatra Infantile e mi trovo ad operare all'interno di una struttura pubblica, Ospedale Maggiore a Bologna. Lavoro con questi bambini e le loro famiglie da molti anni e lei mi sembra molto attento, soprattutto lontano da demagogie o "business" perchè non provi a raccontarle qualcosa. Premetto che l'epidemia di autismo è solo in parte vera, autorevoli studiosi, vedi Fombonne, parlano effettivamante delle cifre da Lei citate, ma lo imputano anche al miglior riconoscimento di questa condizione da parte di genitori e operatori del settore. Poi attualmente si usa il termine spettro dei disturbi autistici e ci troviamo ad avere un grande calderone dove trovano posto anche bambini con sintomi molto sfumati e che poi guariscono, ma non sono autistici. Inoltre sia le diagnosi che il rigore metodologico di questi studi che lei cita(tossine ed altro) non vengono riferiti dagli autori con esattezza e non compaiono in riviste specializzate. Di contro esiste un fiorente mercato rispetto a queste applicazioni. Ritengo che prima di ottenere accreditamenti dalla sanità pubblica occorra un'attenta verifica scientifica. Questo non vuol dire che le teorie attualmente accreditate siano inoppugnabili e si siano trovate le cure adeguate, ma spiace solo che a governare il campo siano illusioni, che per i genitori pesano più dei soldi spesi, e non veri fatti metodologicamante provati. Mi spiace non potermi addentrare, per la brevità richiesta da questo blog, ma sarò felice di poterle meglio spiegare se si presenterà l'occasione. Un cordiale saluto.

Paola Visconti 09.04.07 22:22| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Non vaccinate i vostri bambini, non somministrate loro antibiotici, non instupiditeli con il prozac. La scienza guidata dal dio denaro produce mostri. Non fatevi ingannare, siamo tutti abbastanza intelligenti e abbiamo gli strumenti per informarci correttamente. E allora come possiamo ancora fidarci della medicina tradizionale, quando tutti sappiamo che le case farmaceutiche pagano la ricerca, gli informatori medici, e i medici? A volte può essere consolatorio somministrare una pillola al proprio figlio, perchè il medico dice che bisogna fare così con l'illusione di sentirsi sollevati da qualunque responsabilità, ma se ci pensate bene nessuno potrà mai sollevarvi dalla responsabilità delle scelte fatte in merito alla salute di vostro figlio. Il mio consiglio è...cercate di nuocere il meno possibile. Anche Ippocrate concorda.

paola c. Commentatore certificato 09.04.07 22:22| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il contributo alla corretta informazione sul DAN! e su come agisca nel nostro Paese, grazie ai suoi sodali, sia medici che genitori, non può prescindere da un dato: i risultati. Ad oggi, diversamente dagli USA, in Italia non è stato documentato dal DAN! un solo caso di guarigione o di miglioramento delle condizioni, tale da poter essere recepito dalle nostre autorità sanitarie, affinché siano sensibilizzate a considerare seriamente questo approccio terapeutico, già oggetto di vivaci polemiche negli Stati Uniti. Purtroppo, nel DAN! si trovano, accanto a validi scienziati, medici e specialisti che hanno “fiutato” il business” rappresentato dall’autismo, dipinto oggi come epidemia. Al di là della veridicità di questo dato, la ragione profonda dell’ arrivo in gande stile del DAN! in Italia, così come in altri paesi europei, è la ricerca di uno sbocco medico-commerciale, poiché negli Stati Uniti tale movimento resta inviso alla medicina ufficiale a causa della sua refrattarietà alla sperimentazione controllata, cosa che richiederebbe tempi lunghi e quindi un ritorno economico immediato nullo. Il DAN! è ormai sorpassato nel paese d’origine, al punto che il governo americano ha stanziato nei prossimi cinque anni quasi 100 milioni di dollari per la ricerca sull’autismo e il National Institute of Health, ha avviato trial clinici sull’autismo, che includono molte delle ipotesi esposte dai ricercatori del DAN!, sottoponendole però a doverosa verifica per evitare rischi inutili alla salute dei pazienti autistici.
Peccato, non pensavo che su questo blog trovasse posto uno spot pubblicitario (mal) dissimulato.

Ilio De Santis 09.04.07 22:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

grazie per questo post. dell'autismo si deve parlare. è probabile che gli studi del dott. verzella portino alla conoscenza. come è probabile che portino solo ad una parte di conoscenza o ancora che ci allontanino del tutto dalla reale comprensione del male più affascinante e devastante di chi, sedicente normale, vive ogni giorno accanto ad un autistico. il problema è anche il suo. l'autistico capisce: è la cosa più importante da far capire. parlare dell'autismo purtroppo è ancora avvilente per chi ne è coinvolto, perchè tanti studi e tante ricerche portano solo a pezzetti di verità. l'autismo è un mondo. non solo per chi ha "questa esperienza" in casa. la ricerca -anche, ma non solo quella del dott. verzella- va stimolata, finanziata, pretesa, incentivata.

daria grimaldi 09.04.07 22:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AUTISMO E’…
AUTISMO È SOLITUDINE
AUTISMO È ANGOSCIA
AUTISMO È NON CAPIRE E NON ESSERE CAPITI.
AUTISMO È UN MURO DI VETRO CHE NON LASCIA PASSARE I SUONI,
NON LASCIA PASSARE I SENTIMENTI, NON LASCIA PASSARE LA VITA.
AUTISMO È DOLORE, È L’IMPOTENZA DI CHI STA DAVANTI E DIETRO AL VETRO,
MANI TESE CHE NON VENGONO AFFERRATE,
SGUARDI CHE VAGANO IN MONDI LONTANI, IRRAGGIUNGIBILI.
MATERNITÀ FRUSTRATA CHE SI PERDE IN UN SINGHIOZZO.
AUTISMO È UN MONDO SENZA PIÙ COLORI, FORBICE CHE TAGLIA LE ALI,
PRIGIONIA SENZA FINE DALLA QUALE NON VUOI E NON PUOI LIBERARTI,
PERCHÉ FA PARTE DEL TUO IMMENSO AMORE DI MADRE.

mamma giovanna 09.04.07 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
innanzitutto grazie.sono mamma di una bambina autistica, di tre anni. era una bambina sana, che già cominciava a parlare..poi il suo sviluppo si è fermato ..improvvismanete, "senza ragione".
dallo scorso settembre seguiamo il metodo biomedico...ho letto con profondo dolore dei commenti molto amari di persone che...ahimè, parlano/scrivono di ciò che non conoscono e sputano sentenze solo a partire da pregiudizi e, forse,posizioni ideologiche.
mettendo da parte voi stessi e tutto il vs bisogno di avere ragione...potreste, semplicmente, fermarvi un attimo di fronte all'EVIDENZA di una bambina che prima nn rispondeva se chiamata e che oggi al suo nome si gira e sorride?
e cosa dite di frotne all'EVIDENZA di una bambina che prima nn sapeva guardare negli occhi nessuno, neanche i suoi genitori..e che oggi invece, ci guarda e ci abbraccia?
se il biomedico funziona o no, a voi che sparate a zero, tanto per far sapere al mondo come la pensate..nn vi cambia la vita.
a noi si.
e nn è vero che siamo da compatire, poveri genitori ignoranti che inseguono l'utopia della guarigione impossibile dei propri figli..che "credono" nel metodo DAN come quelli che si rivolgono ai maghi...
perchè i ns figli sono malati, è vero...ma ignoranti proprio nn lo siamo.
se puo' servire, io insegno all'università e mio marito è medico.
nn siamo stupidi nè vaneggiamo.
mi scuso ma..a un certo punto, nn sono piu' riuscita a leggere..chiederei maggiore rispetto per i ns figli e per noi nei vs prossimi commenti.

gli occhi di ns figlia che ora ci guardano sono un risultato; per molti di voi che sparate a zero sul DAN, lo so - e nn ve ne voglio - gli occhi dei propri figli sono qualcosa di scontato.

avrei una domanda: può alzare la mano chi ha parlato/scritto senza aver mai visto un bambino autistico?!

guardate qui:
http://www.youtube.com/view_play_list?p=46CEC6BD06873F68

cmq, per chi volesse approfondire i danni dei vaccini:
http://www.youtube.com/watch?v=GDnfeIwd0wI&search=toxic%20mer

CHIARA ANTONUCCI 09.04.07 21:49| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
le sindromi autistiche sono veramente molto gravi ed i bambini e le famiglie che hanno questo problema meriterebbero un rispetto particolare, perché i soggetti autistici italiani non vengono mandati in Residenze a 15 anni ma restano in famiglia finché c'è.
Invece ne abbiamo viste di tutti i colori.
Cercando una spiegazione delle cause dell'autismo molti hanno ingiustamente colpevolizzato le madri, basandosi su un grossolano errore statistico di Kanner del 1944; altri invece hanno accusato il Thimerosal che un tempo era contenuto in alcuni vaccini: da quando non c'è più, l'autismo non si è certo ridotto,dimostrando l'infondatezza dell'accusa. Nel frattempo quasi nessuno studiava seriamente la biochimica e la genetica dell'autismo, perdendo decenni preziosi.
Anche le proposte di terapie sono infinite: dalla delfinoterapia (anteriore a alla proposta di legge dellOn.Delfino) siamo arrivati adesso alla tua Grilloterapia, che non sappiamo su quali basi scientifiche si regga.
Fai riferimento ai danni del capitalismo ma non controlli che il firmatario della lettera alla Turco, David Humphrey, esponente dell'ASA, da te definita la più autorevole associazione mondiale, è proprietario e amministratore delegato della Kirkman, che vende a migliaia di famiglie disperate ed illuse i suoi prodotti, che la FDA (l'Autorità garante americana sui farmaci e l'alimentazione) non ha mai autorizzato per lo scopo. Nel sito della Kirkman non si fa cenno alle facoltà salvifiche dei loro prodotti: sono i siti dei genitori ed i giornalisti alla ricerca dei miracoli che fanno pubblicità e incrementano le loro vendite. Noi non desideriamo che una parte del Fondo sanitario nazionale, già così misero, venga sprecata per medicine alternative di provata inefficacia.segue
Ing.Giovanni Marino, Presidente nazionale di ANGSA onlus (associazione nazionale genitori soggetti autistici)
Carlo Hanau, docente programm. servizi sociali e sanitari UniMORE e Dir. de Il Bollettino dell'ANGSA

carlo hanau Commentatore certificato 09.04.07 21:39| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GINO IL FALSO PACIFISTA

Chiedo scusa per l'intromissione, ma vorrei capire dallo stesso Strada come mai avrebbe accettato una trattativa nel