Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Vorrei che tu...


incidente_stradale.jpg
foto di AprilDreams

Vorrei che tu che vai a 200 all’ora in autostrada. Tu che parcheggi in doppia fila e il ciclista che ti scansa finisce morto sotto una macchina. Tu che con un autotreno in città travolgi una donna sulle strisce pedonali. Tu che, ubriaco, uccidi quattro ragazzi con un furgone contromano. Tu che non realizzi piste ciclabili protette in città. Tu che pubblicizzi la velocità fuori dai limiti consentiti. Tu che permetti di fare pubblicità alla velocità fuori dai limiti consentiti. Tu che sei al governo, che auspichi e non fai mai un c...o.
Vorrei che tu, ovunque ti trovi, in parlamento, in comune, in salotto, ti avvicinassi un attimo allo schermo. E senza staccare gli occhi leggessi questo VAFFANCULO, scritto solo per te.
Eleonora Allevi, 19 anni, Alex Luciani, 16 anni, Danilo Traini 17 anni e Davide Corradetti, 16 anni, sono morti ieri su una strada d’Italia. Valevano meno di Mastrogiacomo o di qualunque giornalista che finisce ostaggio? Valevano meno dei congressi dei partiti sotto vuoto spinto di questi giorni? Valevano meno di una partita di calcio? E di tutto il circo mediatico che li accompagna? Possiamo dirlo con assoluta certezza: valevano meno.
Chi li ha uccisi rischia il ritiro della patente e cinque anni di carcere. Credo che sia arrivato il momento della tolleranza zero per gli assassini al volante. La macchina va equiparata a un’arma. Chi la usa per uccidere deve farsi trent’anni di galera.
Chi dovrebbe prevenire, controllare: la polizia stradale, i vigili, non ci sono quasi mai. Non conosco i motivi. Mancanza di organico. Lavoro di ufficio. Non mi interessa. Gli effetti sono che sulle strade ognuno fa quello che vuole. In terza corsia in autostrada chi rispetta la velocità rischia la vita. Dietro arrivano con gli abbaglianti a duecento all’ora. A tutte le ore, tutti i giorni. Non solo il sabato sera. Quasi mai ragazzi.
Facciamo rispettare le regole denunciando sempre chi le viola sulle strade. Insistiamo, anche se sembra inutile. Fermiamo gli assassini al volante.
Due consigli pratici:
- non comprate e non fate comprare le macchine di cui viene pubblicizzata una velocità superiore ai limiti di legge
- pretendete dai vostri sindaci piste ciclabili protette da cordoli che attraversino la città. I meetup, se vogliono, aiutino o promuovino le iniziative. Sul blog creerò una sezione apposta per raccoglierle.


Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°16-vol2
del 23 Aprile 2007

25 Apr 2007, 23:46 | Scrivi | Commenti (1772) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

...ed io vorrei che tu, Beppe, dopo essere stato CONDANNATO per OMICIDIO alla guida della tua auto avessi almeno il buon gusto di esimerti da certi IPOCRITI commenti!!!

Davide Comeri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.08 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono un assassino, ho preso 6 o 7 multe per eccesso di velocità. Si, andavo a 81kmh dove il limite è di 70kmh (più o meno 2kmh per le altre infrazioni), e per questo ho pagato circa 160€ a botta ed ho perso 2 punti per volta. Ho quindi dovuto fare il corso di recupero punti (250€ di media, ma ho trovato un onest'uomo che applica una tariffa di SOLI 160€), mi rendo conto, data l'efferatezza delle mie gesta, di essere un "miracolato"; meriterei la galera.
Nel frattempo il comune nel quale ho preso il 70% delle multe, ha rifatto le rotonde piantumate, ma non una ciclabile.

massimo Caruso 19.11.07 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei un chiarimento sul problema dell'alcol test fatto dalla polizia c'è un riscontro reale con la prova del sangue? Ho sentito dire che la misurazione fatta dalla polizia non è precisa come quella fatta in ospedale voi ne sapete qulcosa? esiste una prova sicura sulla prova che si fà? Avete mai sentito dire del discorso che prendendo un farmaco e poi bevendo, si modifichi il tasso alclico? QUA SI RISCHIA OLTRE CHE LA PATENTE ANCHE DI FINIRE IN GALERA!

Silvio Borean Commentatore certificato 30.10.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei un chiarimento sul problema dell'alcol test fatto dalla polizia c'è un riscontro reale con la prova del sangue? Ho sentito dire che la misurazione fatta dalla polizia non è precisa come quella fatta in ospedale voi ne sapete qulcosa? esiste una prova sicura sulla prova che si fà? Avete mai sentito dire del discorso che prendendo un farmaco e poi bevendo, si modifichi il tasso alclico? QUA SI RISCHIA OLTRE CHE LA PATENTE ANCHE DI FINIRE IN GALERA!

Silvio Borean Commentatore certificato 30.10.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

SEGNALI INCREDIBILI Il Ministro delle infrastrutture Antonio Di Pietro è anche di coccio e per la sicurezza stradale ha deciso di intervenire sui cartelli che indicano i limiti di velocità; quei cartelli che l'Artista Artimista Conti definisce INCREDIBILI, nel semplice senso che non sono credibili. Dipietro dal cavalcavia ha visto che se fossero credibili, gli automobilisti li rispetterebbero essendo INCREDIBILI è difficile rispettarli.
Gli altri segnali stradali.
Caduta massi: se fosse credibile tutti tornerebbero indietroPIETRO).
Attraversamento animali: mucche, cervi, cani, gatti, acari e tutti gli animali.Tutti sull'arca (vota Antonio).
Punto esclamativo!
Punto interogativo? esiste esiste quanto ci vuole per arrivare da Milano a Genoa, 2 ore punto interogativo?
Passaggio a livello e c'è sempre un dislivello.
Vento forte e c'è la retina per prendere le farfalle.
senso unico: in che senso? doppio senso sesto senso.
Rosso giallo verde
verde verde sempre più verde è la mia erba, che sono il vicino. da linventato.it


pasquale conti 28.10.07 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo per la prima volta.
Scusa se per questa occasione mi sfogo duramente ma, dopo aver visto vicino casa mia a Francavilla al Mare, coi miei occhi, domenica 14 ottobre scorso, in diretta, una ragazza falciata da un'auto che sfrecciava a 100 km/h, guidata da un'assassina, ho avuto un attimo di panico ed allo stesso tempo dopo aver realizzato ho riflettuto. Attenzione, la mia è una provocazione! Perchè la giustizia italiana non comincia a puntare il dito sui proprietari, gestori di locali, barman che somministrano alcolici a persone in evidente stato di ebbrezza?
Vabbè, ci saranno anche i supermercati che li vendono, ok.Signori miei io ce l'ho a morte con 'sti personaggi, qui si parla di innescare delle bombe! Perchè, mi domando, se uno si è tracannato 4 Campari o quant'altro, tu barista, gliene dai un'altro, ed un'altro ancora? Aiutatemi a capire. Io, se vedo una persona in difficoltà cerco di aiutarla. Non la spingo a farsi o, in questo caso, a far del male! La mia proposta è farla pagare cara alle persone menzionate sopra. Accusiamoli di concorso in omicidio in caso di incidenti mortali provocati da ubriachi, a qualcosa servirà... Tocchiamogli il portafoglio a qualcosa servirà... Oramai Beppe, tutte le misure di prevenzione hanno fallito, vedi patente a punti, arresto(?) per chi guida ubriaco e via discorrendo. Non sò, la mia è una cazzata uscita fuori in un momento particolare. Però resta assurdo morire come quella povera sfortunata.
Saluti.

Umberto I. Commentatore certificato 17.10.07 11:52| 
 |
Rispondi al commento

qualche domanda:
1) i criminali siamo noi, o chi piazza gli autovelox in posti assurdi con dei limiti di velocità da funerale? (provate a percorrere via prenestina a 50 km/h fuori roma... di sera sicuramente vi addormentereste al volante..)
2) perchè non ritirano la patente A VITA a chi commette un OMICIDIO AL VOLANTE?
3) perchè VENDONO ALCOLICI NEGLI AUTOGRILL??

mia madre è stata multata per essere transitata davanti un autovelox alla velocità "stratosferica!!!!!" di 58 km/h........
intanto il comune ingrassa, la società che gestisce gli autovelox idem con patate, e un povero ignaro va a sbattere contro una mucca poco distante, nonostante avevo personalmente contattato il 113 segnalando il problema e sentendomi rispondere "siamo a corto di organico"... risultato: una multa ad una signora che va di 3!!!!!!!! km/h oltre il limite, e un ferito evitabile a cui purtroppo non è stato fatto nulla per evitarlo.... W l'ITALIA!!

andrea cascioli 04.10.07 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi , tenetevi forte ....il rom che ha ucciso i quattro ragazzi dalle mie parti e gia' stato scarcerato giorni fa' , con l'indulto e le attenuanti era anche prevedibile ,, ma ora viene il bello , gli hanno dato gli arresti domiciliari !!!! visto che lui e' Rom avra' risposto " come faccio a stare ai domiciliari se non ho un domcilio !!!" ( non fa una piega) e cosi gli hanno dovuto trovare anche un appartamento a San Benedetto del Tronto Ap per farlo stare ai domiciliari. Ora, questo e' quello che si sente in giro della vicenda ... i giornali non ne parlano , forse il Signore dell' Indulto non fa trapelare nulla ??? booo

ALBERTO POLENTI 02.10.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se approfitto di questo post,ma mi sembra quello più idoneo in quanto si parla di velocità. E' vero che,chi si mette in macchina come uno zombie,oppure ci salga convinto di essere Alonso che deve fare le scarpe ad Hamilton,deve essere punito in modo più consistente. Ma io devo spezzare una lancia a favore di noi automobilisti,perchè stiamo diventanto sempre più vittime indiscriminate degli autovelox. Anzi spero che Beppe faccia presente questa cosa. Grazie a questi aggeggi,le amministrazioni stanno facendo un mega "business". Certo,qualcuno mi dirà che andando piano la multa non si prende. Ma voi siete convinti che le cose stiano veramente così? Io sono un avvocato e faccio molti ricorsi contro questi verbali,e fino a qualche giorno fa,ho difeso i miei clienti con non pochi dubbi sulla loro verità. Però,davanti al fatto compiuto,mi son dovuto ricredere...e anche incazzare.Quando ho visto un mio carissimo amico entrare nello studio con in mano la classica lettera verde,mi son sentito venir meno pensando all'impensabile...ma lui ha confermato.In pratica,a metà giugno,stavamo viaggiando su una strada statale con la sua auto, quando rallentammo,fino a fermarci,per lasciar passare un'auto che usciva da un luogo privato. Dieci metri più avanti,dietro un albero alla nostra destra,c'era un auto dei vigili,davanti alla quale era posto un autovelox. Lo vedemmo chiaramente,anche perchè la nostra velocità era massimo di 20/25 km orari,dato che una Punto Diesel non può correre più di tanto in 10 metri. Credo sia inutile continuare la mia storia,visto che il finale ve l'ho mezzo accennato.Vi dico solo che il limite era di 50 (già assurdo su una statale) e l'oltraggio di 14 km;cioè secondo loro viaggiavamo a 64 km orari.Ma vi rendete conto? Fanno quel che vogliono (anche con l'appoggio di alcuni giudici di pace),e noi lì a pagare soldi e perdere punti!E la cosa più brutta è che devo ricorre senza poter dire la verità,ma adducendo altri motivi!Quale giudice ci crederebbe?

Franco C. Commentatore certificato 28.09.07 01:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io proporrei fucilazione immediata da parte degli agenti della polstrada se uno viene beccato a superare i limiti di velocità per più di 0.1Km/h da misurarsi con metodi di interferometria ottica laser.Propongo anche squadre elicotteriste armate di bombe a mano e bazooka per eliminare dalle città le auto parcheggiate in seconda fila nonchè cecchini sugli edifici più alti per eliminare chi non da precedenza alle striscie.Una task-force squadrista di carabinieri armati di rilevatore alcolimetrico, se uno viene beccato con 1ppm di alcol nel sangue viene condannato a bere così tanta grappa da morire per coma etilico. In mancanza della grappa si può ricorrere all'avvelenamento con benzina.I vigili del fuoco possono condannare al rogo chi viene beccato a fumare mentre guida o mentre parla al cell.La RAF è autorizzata a bombardare con bombe all'uranio/plutonio le case automobilistiche che non mettono come pubblicità un'auto che va ai 30km/h con un valzer come musica e Prodi che dice "io guido lentamente". Ce la possiamo fare. Ogni cittadino può armarsi di fucile Kalashnikov per sparare alle gomme di chi lo sorpassa.

Ano Nimo 23.09.07 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io proporrei fucilazione immediata da parte degli agenti della polstrada se uno viene beccato a superare i limiti di velocità per più di 0.1Km/h da misurarsi con metodi di interferometria ottica laser.Propongo anche squadre elicotteriste armate di bombe a mano e bazooka per eliminare dalle città le auto parcheggiate in seconda fila nonchè cecchini sugli edifici più alti per eliminare chi non da precedenza alle striscie.Una task-force squadrista di carabinieri armati di rilevatore alcolimetrico, se uno viene beccato con 1ppm di alcol nel sangue viene condannato a bere così tanta grappa da morire per coma etilico. In mancanza della grappa si può ricorrere all'avvelenamento con benzina.I vigili del fuoco possono condannare al rogo chi viene beccato a fumare mentre guida o mentre parla al cell.La RAF è autorizzata a bombardare con bombe all'uranio/plutonio le case automobilistiche che non mettono come pubblicità un'auto che va ai 30km/h con un valzer come musica e Prodi che dice "io guido lentamente". Ce la possiamo fare. Ogni cittadino può armarsi di fucile Kalashnikov per sparare alle gomme di chi lo sorpassa.

Ano Nimo 23.09.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

COMMENTO ?
Dopo tutto quello che ho letto ?
Di tutto e di più ? Stonzate comprese ?
---------------------------------------
Allora, proviamo a metterla in questo modo ?:
Vuoi "cannare" e canna.
In autostrada ? ... fai quel che vuoi. Purchè tu tenga "assolutamente" la destra.
In città ? ... max 90 km/h
Centri storici ? ... max 50 km/h

Sgarri ?
... paghi e subito.
... al minimo danno che provochi ... paghi e subito.
... la colpa è dell'altro ? non è certa di chi è la colpa ? pagate assieme e subito.

Scordavo ... la macchina o macchine sono sequestrate finchè non avete pagato.

----------------------------------------------

Ubriaco o drogato al volante ?
... sequestrare immediatamente macchina e patente. La macchina per un'anno + una multa pari ad un terzo del valore della macchina da pagarsi subito. Altrimenti ti vendo la macchina all'asta.
La patente ti rifai gli esami (seri e non quizzaioli escluse le guide) e dopo un'anno te la ridò.

-----------------------------------------------

Dossi dissuasori: eliminarli.
Servono solo a spender soldi, scassare le macchine, creare smog (frena/cambia) e rovinare ulteriormente chi ha eventuali discopatie.
Tanto poi i novelli "SHUMACHER" manco li vedono.

-----------------------------------------------

Per i "passaggi pedonali" ci vediamo al prossimo post.

By By

Admiral s. Commentatore certificato 15.09.07 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo, secondo il tuo ragionamento a te resterebbero a ncora 3 anni da scontare, vero?

enrico nero 28.08.07 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo con i 30 anni di galera per chi uccide guidando. qualche mese fa ero in macchina tornavo a casa era sabato sera, ad un incrocio un'altra autovettura passa con il rosso a tutta velocità, lo schianto fortissimo! il conducente (terzo incidente in un anno) era drogato, la mia macchina distrutta ed io fortunatamente solo qualche contusione. se avessi avuto lo scooter anzichè la macchina sarei morto. e se avessi avuto anche una famiglia?? TOLLERANZA ZERO!!

cristian fortucci 23.08.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

concordo con i 30 anni di galera per chi uccide guidando. qualche mese fa ero in macchina tornavo a casa era sabato sera, ad un incrocio un'altra autovettura passa con il rosso a tutta velocità, lo schianto fortissimo! il conducente era drogato, la mia macchina distrutta ed io fortunatamente solo qualche contusione. se avessi avuto lo scooter anzichè la macchina sarei morto. e se avessi avuto anche una famiglia?? TOLLERANZA ZERO!!

cristian fortucci 23.08.07 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Arresto immediato per chi uccide alla guida di un mezzo sotto l'effetto di droghe o alcool, accusa di omicidio preterintenzionale invece che omicidio colposo. Poi avranno tutto il tempo di scarcerarli o ridurre le pene sulla base dei fatti.

Chi si mette alla guida ubriaco o drogato sa che i tempi di reazione sono diversi, per cui deve essere trattato alla stregua di un ASSASSINO.

C'è un detto che cita: "Morti e sposati per tre giorni menzionati"

Oggi, chi uccide in auto, una volta passato lo stress del processino e riavuta la patente, neanche si ricorda più di aver ammazzato qualcuno.

Gilberto C. Commentatore certificato 16.08.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del commento di Roberto del 4/6/2007.

La rotonda sull'SP 72, fra Casirate e Treviglio, e' finalmente terminata. La sua inconcepibile forma, a detta del competente assessore casiratese, sarebbe stata imposta dalla provincia. Ma le amministrazioni comunali non hanno diritti su ciò che viene edificato sul proprio territorio? O e' troppa fatica esercitarli?

Si sente anche dire che lo scopo del "mostro" e' quello di rallentare il traffico. Ma e' una leggenda metropolitana, perche' i veicoli, appena al di fuori della rotonda, si muovono esattamente come prima e, ad esempio, le gare a chi va più veloce (anche fra mezzi pesanti) impazzano di mattina presto, quando le municipali pattuglie dormono il sonno dei giusti.

Almeno gli incidenti paventati da Roberto ancora non ci sono stati. Intanto pero', forse per evitare che i mezzi che si muovono in direzioni opposte possano trovarsi uno di fronte all'altro senza che niente vi si frapponga, sono stati costruiti dei minicordoli in cemento per separare le corsie di marcia. Che ostacolo!

La rotonda e' stata poi recintata (!) con un muro in calcestruzzo, forse per evitare che chi sopraggiunge finisca addosso alle abitazioni confinanti. Solo che adesso l'imbocco in direzione Casirate-Treviglio e' diventato strettissimo. "Nessun problema", avranno pensato i perspicaci progettisti, "visto che da qualche tempo i TIR possono percorrere l'SP 472 solo in direzione Treviglio-Casirate". Peccato che diversi TIR incuranti del divieto si siano gia' infilati nell'imbuto rimanendone incastrati e bloccando tutti gli automobilisti dietro di loro. Che sia questo il voluto rallentamento del traffico?

E se un domani una qualche autorita' decidesse di consentire ai TIR di viaggiare in direzione Casirate-Treviglio, anziche' in senso opposto, che ne sara' dell'ostacolo costituto dalla rotonda? Elementare, Watson: si demolira' il manufatto. E questo sarebbe un bene. Ma purtroppo se ne costruira' un altro, possibilmente peggiore.

Giuseppe P. 19.07.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte:
...di certo, dati i colori sgargianti della pubblicità e la terminologia usata ("La più brillante"..."la più SPRINTOSA della categoria"), il target a cui è indirizzata quest'auto è un pubblico giovane, forse lo stesso destinato in futuro a riempire la precedente pagina 4 con un altra strage del sabato sera.

Mi sono chiesto tutto il giorno se non vi vergognavate, se non vedevate la falsità delle lacrime di coccodrillo vostre e dei nostri politici (già, ma l'amico del popolo, il deputato Albonetti dei DS, a pagina 11 ci fa sapere che la casta politica in realtà fa un lavoraccio poco riconosciuto e apprezzato...).
Poi sono arrivato a leggere pag. 21, l'unico, bellissimo, articolo scritto da una non-giornalista. La cittadina Mila Spicola dice, ed io concordo pienamente con lei, "del resto i giornali in Italia non fanno giornalismo, fanno mercato". Ecco, io so, e penso sia una verità assoluta, che voi giornali (quasi tutti) fate mercato e dovete vendere, mi augurerei però in futuro almeno un po' più di attenzione nell'impaginazione del vostro quotidiano e delle vostre pubblicità, almeno per rispetto dei familiari di quei ragazzi che con le loro morti vi danno pur sempre da scrivere e da campare.

Grazie per l'attenzione e buon lavoro,

Andrea Varisco

Andrea Varisco 17.07.07 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Oggi leggevo Repubblica. A pag.4 parlava delle stragi del sabato. A pag. 5 pubblicizzaca la nuova Fiat Punto Turbo. Ho scritto questa lettera (forse è lunga, la divido in due parti). Ciao!
Cara Repubblica,
quest'oggi stavo leggendo il vostro quotidiano.
L'intera pagina 4 era dedicata alle stragi causate da persone ubriache al volante, ai costi sanitari legati agli incidenti stradali, ai decessi, ai feriti e agli incidenti tra i giovani che spesso giudano dopo aver bevuto.
Un mio amico ha appena avuto un incidente d'auto grave, causato dall'alta velocità a cui viaggiava, perciò mi sento particolarmente attento al problema, anche a causa della mia giovane età.
La situazione in Italia, rispetto ad Europa e USA, obbliga i ragazzi ad uscire in suto la sera. Questo a causa dell'elevatissimo costo dei taxi (non paragonabile a quello di città come New York), alla scarsità delle soluzioni alternative proposte (in Inghilterra se bevi troppo puoi chiamare telefonicamente una persona che per lavoro guida la tua auto fino a casa) e alla inadeguatezza dei mezzi pubblici (la metropolitana a Milano chiude a mezzanotte, così se un ragazzo va a bere una birra a pochi isolati di distanza userà l'auto e guiderà per forza di cose in stato d'ebbrezza).
Tutto ciò forse non è conosciuto, sicuramente però non è preso in considerazione da quotidiani e politici.

Ciò che però mi ha più fatto inorridire e, sì, incazzare, è stato leggere la pagina successiva del vostro quotidiano. Questa era totalmente dedicata alla pubblicità della nuova Fiat Punto Turbo. La pagina esaltava le qualità della nuova auto, puntando in particolar modo sulle prestazioni e sulla velocità della stessa. Di certo questa auto non andrà al massimo a 130 km/h, cioè il limite massimo di velocità consentito sulle strade italiane (in soli 8.9 secondi arriva già a 100 km/h!); di certo quest'auto non sarà pubblicizzata per la sicurezza, ma per la velocità (è "la più piccola cilindrata turbo della categoria"!);

Andrea Varisco 17.07.07 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Le leggi ed i provvedimenti che lo stato promuove in favore della sicurezza stradale sono senza senso e non portano ad alcun risultato. L'unico effetto che riescono a sortire è quello di umiliare i cittadini onesti, quelli costretti ad andare al lavoro in macchina, quelli costretti ad un ritmo sempre più frenetico su strade e strutture obsolete. Le multe esorbitanti e i punti tolti non hanno convinto un solo giovane a cambiare atteggiamento, tutti continuano a guidare ubriachi o sotto l'effetto di stupefacenti e gli incidenti stradali oramai non si contano più, troppe persone perdono la vita sulle strade. Lo splendido dipendente amato allora a questo punto cosa propone??? ...misure più severe! ...tolleranza zero! ...confischiamo l'auto per un mese!
Ma come c...o ragiona Amato??? ed un genitore che presta la macchina con cui va al lavoro al figlio cosa deve fare? ...deve prendersi un'altra macchina? ...deve venir umiliato per un reato che non ha commesso?
Invece di trattarci come carne da macello il dipendente Amato farebbe bene a fare un giro e vedere come viene gestita la cosa dalle altre nazioni. In Inghilterra, in Francia, in Germania, in Romania e chi più ne ha più ne metta fra le cose brutte ne hanno 1 da cui dovremmo trarre spunto: i taxi non costano 200 euro/km e possono essere presi da chiunque, in qualsiasi posto tu sia. Il governo deve si avere tolleranza zero verso gli automobilisti ubriachi o sotto l'effetto di droghe ma deve anche dare un via di fuga al cittadino, deve incentivare la gente a lasciare la macchina a casa se non è nelle condizioni di guidare.
Mettete delle auto-taxi nei weekend a tariffa ridotta per consentire ai giovani di utilizzarli, fatele guidare a chiunque abbia i requisiti per guidarle, ai genitori di questi ragazzi magari (così se vogliono ricavano pure un doppio lavoro). Cerchiamo di dare una svolta reale alla sicurezza delle strade!

Massimo Fantuz Commentatore certificato 17.07.07 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, dici di nn comprare auto pubblicizzate per il fatto che superano le velocità consentite dalla legge,dici di nn farle comprare ai nostri figli,ma..... a parte le mini car, mi trovi un auto di nuova generazione che nn superi i limiti consentiti?
è l'autista che guida nn la macchina.
Comunque, perchè produrre auto che superano i 250 km/h????
E perchè venderle senza richiedere un valido porto d'armi???
L'auto come dice lei è un arma ma qui in Italia nn viene considerata tale come molte altre cose....

loredana navarra 15.07.07 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Non passa giorno che nn avvenga una strage a causa delle auto e della loro folle corsa! Nessuno o quasi difende pedoni o ciclisti...Allora vorrei fare una proposta perkè il sito di Beppe si faccia carico e diffonderlo.
A Londra ci sono dei dossi fatti di asfalto. Le loro dimensioni sono della grandezza delle strisce pedonali...
Se un'auto va a velocità elevata e nn rallenta in prossimità di questi dossi l'auto se la sfascia!
Ho scoperto l'acqua calda. Ma possibile che nn venga in mente ai ns Sindaci? E poi...quando la finiamo con le sceneggiate sui ragazzi che vanno a velocità elevata?
E com'è che nessuno dei media o di politico o di che cazzo ne so dice niente sui costruttori di auto che arrivano a 250kmh?
Grazie x avermi letto. :-)

Piero Scarciello 10.07.07 21:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Da un pò di tempo ho davvero paura di andare in auto, poichè non passa giorno che non si senta parlare in televisione o alla radio di incidenti mortali e di giovani che, sotto l'effetto di alcool o di sostanze stupefacenti, mettono a rischio non solo la propria incolumità, ma soprattutto quella degli altri. Ogni giorno in Italia si verificano in media 617 incidenti stradali, che causano la morte di 16 persone e il ferimento di altre 874. Il 15% di questi è causato da ragazzi che hanno un'età compresa tra i 18 e i 20 anni! Il 95% di tutti gli incidenti è dovuto a cause imputabili al comportamento scorretto del conducente alla guida.
Io non ho intenzione di piangere la domenica a pranzo o di sentire ancora altre voci su nuovi incidenti sulla A1, sulla A14 o sulla A27! Proporrei al Ministro Bianchi una semplice e condivisibile riforma del sistema dei trasporti:
Innalzare l'età per prendere possesso della patente di guida dagli attuali 18 a 21 anni ed inoltre introdurre una norma che preveda un ulteriore esame psicoattitudinale alla guida, rendendo così molto difficoltosa l'acquisizione della patente.

Pubblico qui la risposta del Ministero alla mia sollecitazione:

Gentile Signore
La ringraziamo delle riflessioni e
dei suggerimenti offerti
relativamente ad una
problematica veramente difficile
da risolvere: quella della
sicurezza stradale.
La nostra Amministrazione
cercherà senz'altro di
migliorare la normativa
attualmente vigente, ma è
chiaro che concreti risultati
potranno essere ottenuti
solo con il coinvolgimento e
l'impegno di tutte le
componenti sociali ed
istituzionali che hanno un
ruolo in materia .

Cordiali Saluti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Settore Trasporti
Ministero delle Infrastrutture
Ministero dei Trasporti

Pellegrino Guerriero (trastasi) Commentatore certificato 07.07.07 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Da un pò di tempo ho davvero paura di andare in auto, poichè non passa giorno che non si senta parlare in televisione o alla radio di incidenti mortali e di giovani che, sotto l'effetto di alcool o di sostanze stupefacenti, mettono a rischio non solo la propria incolumità, ma soprattutto quella degli altri. Ogni giorno in Italia si verificano in media 617 incidenti stradali, che causano la morte di 16 persone e il ferimento di altre 874. Il 15% di questi è causato da ragazzi che hanno un'età compresa tra i 18 e i 20 anni! Il 95% di tutti gli incidenti è dovuto a cause imputabili al comportamento scorretto del conducente alla guida.
Io non ho intenzione di piangere la domenica a pranzo o di sentire ancora altre voci su nuovi incidenti sulla A1, sulla A14 o sulla A27! Proporrei al Ministro Bianchi una semplice e condivisibile riforma del sistema dei trasporti:
Innalzare l'età per prendere possesso della patente di guida dagli attuali 18 a 21 anni ed inoltre introdurre una norma che preveda un ulteriore esame psicoattitudinale alla guida, rendendo così molto difficoltosa l'acquisizione della patente.

Pubblico qui la risposta del Ministero alla mia sollecitazione:

Gentile Signore
La ringraziamo delle riflessioni e
dei suggerimenti offerti
relativamente ad una
problematica veramente difficile
da risolvere: quella della
sicurezza stradale.
La nostra Amministrazione
cercherà senz'altro di
migliorare la normativa
attualmente vigente, ma è
chiaro che concreti risultati
potranno essere ottenuti
solo con il coinvolgimento e
l'impegno di tutte le
componenti sociali ed
istituzionali che hanno un
ruolo in materia .

Cordiali Saluti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Settore Trasporti
Ministero delle Infrastrutture
Ministero dei Trasporti

Pellegrino Guerriero (trastasi) Commentatore certificato 07.07.07 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Una delle cose che mi da fastidio è che sembrano mettere gli autovelox solo come fossero delle trappole per spillare soldi e non dei meccanismi che servono per far ridurre la velocità degli automobilisti.
Io penso che basterebbe creare tanti casettini autovelox vuoti (che avrebbero quindi un costo bassissimo) e porli uno ogni chilometro. Una volta al mese (o a settimana), si fa ruotare casualmente un solo autovelox per tot chilometri. In questo modo l'automobilista non sa in quale casettino è posizionato l'autovelox e secondo me tenderebbe a rallentare (proprio come fanno ora dov'é segnalato).
Cosa ne pensate?

Massimo Del Bianco 06.07.07 08:49| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La questione della velocità è risolvibile in modo molto semplice, almeno in autostrada; c’è qualcuno che lo impedisce?

Quando oggi un veicolo entra nella rete autostradale riceve un biglietto, sul quale sono inseriti dati che saranno poi letti alla stazione in uscita da un sistema elettronico.

Per effettuare un controllo "automatico" della velocità sarebbe quindi sufficiente il sistema elettronico del casello di uscita, oltre a valutare (come già fa) il percorso del veicolo per addebitare il pedaggio, calcolasse anche il tempo trascorso dall'entrata nella rete autostradale e lo raffrontasse con i limiti di velocità vigenti nella tratta autostradale percorsa.

Si tratta semplicemente un programma da istallare su un’infrastruttura che già esiste.

Al riguardo sottolineo che tutti i caselli autostradali sono già oggi muniti di telecamere di lettura delle targhe degli autoveicoli, che si attivano (fotografando il veicolo) quando ad esempio ci si immette nella corsia del viacard ma la tessera è smagnetizzata.

Mi risulta che questa possibilità fosse già stata discussa in sede ministeriale nella scorsa legislatura, ma poi era arrivato un non meglio determinato "stop".

Enrico Murtula 04.07.07 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C.A. Sig ECCLESTONE: vogliamo che le trasmissioni TV dei GP di F1, siano modificate con 2 canali AUDIO: 1 per il commentatore, ed 1 per il suono del tubo di scarico.In questo modo: i tifosi del motore possono ascoltare il suono dei 20.000 rpm, ed i ciechi possono ascoltare il commentario di quello che non possono vedere!...... non ci trattate piu' da ciechi e scemi SVP ! PIETRO RADDI

PIETRO RADDI 01.07.07 15:38| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non si sente mai parlare del problema del trasporto merci in italia.
Le autostrade sono diventate ferrovie, metropolitane di TIR che trasportano di tutto; dalle mozzarelle ai tronchi d'albero, dalle patate agli acidi per galvanica, dalle balle di fieno ai prefabbricati per ponti. Ormai nessuno si prova ad uscire da questo binario di gomma, il sistema dei trasporti è ingessato. Ci sarebbe troppo da fare e troppi interessi da contraddire.
Non credo esista un paese in Europa con la stessa diffusione di trasporto su gomma che c’è in Italia. In Germania e in Francia sfruttano ancora oggi la ferrovia e i corsi d’acqua.
Noi non abbiamo una rete ferroviaria adeguata? Certo, non ci abbiamo mai investito una lira.
Per costruire nuove ferrovie dobbiamo spendere troppo anche in fatto di ambiente: i sacrifici sarebbero enormi, come quelli che facciamo per costruire , ponti e strade (intasate dai TIR).
Ma siamo in Italia ragazzi: la penisola Italica. Abbiamo mare a Sud, a Est ed a Ovest. Potremmo trasportare tutto senza passare dalla famigerata A1. Si potrebbero trasportare tronchi d’albero da Genova a Trapani senza passare da Roma. Da Venezia a Taranto senza passare da Bologna. Abbiamo l’autostrada naturale più grande che esista in Europa e nessuno si è mai preso la briga di ideare un sistema di trasporti marittimo. Quindi?
Ma no, non si può. Che fine farebbero i costruttori di TIR? E l’esercito di camionisti? La FIAT?
Diversificare gli investimenti. No? Riconversione professionale? Basterebbe regolamentare con delle norme appropriate la migrazione delle merci da “gomma” a “nave”, tutelare il diritto al lavoro di coloro che verrebbero investiti in tale operazione ecc.
Si lo so, ci sarebbero dei grossi problemi perchè il cambiamento sarebbe radicale. Ma quanto traffico in meno ci sarebbe? Quanto tempo risparmiato nei trasferimenti (per esempio dei pendolari)? Quanti incidenti stradali si risparmierebbero? Per non parlare del grande risparmio che ne avrebbe l’ambiente!

Lorenzo Pampaloni 29.06.07 14:46| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA FACCIAMOLA LA PROVA DEL 9 !! Limitiamo in tutte le strade a 80 kmh per 6 mesi. Se non si rileva un abassamento importante della mortalita'...togliamo tutti i limiti di velocita'!
e si smetta di dire c..z.te dai media.
Non e'/sara' la velocita', ma sara' un altra la causa degli incidenti.

PIETRO RADDI 28.06.07 03:35| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Quasi mai gli incidenti sono provocati dalla velocità eccessiva, piuttosto da comportamenti a rischio.(telefonare,guidare troppo stanchi,distrazione,mancanza di esperienza)
Oppure da mancata manutenzione ( gomme lisce, freni, ecc.)


Caro Beppe anch'io piango ancora amici morti sulle strade italiane. Quello che hai scritto, però,lo condivido solo in parte. E' di questi giorni la notizia di un inasprimento folle delle multe e delle sanzioni amministrative e la concessione del foglio rosa a 16 anni (per me ancora + folle). Credi forse che i duemila o i settemila Euro di multa colpiranno davvero gli assassini che girano in auto? O come al solito, quelli la faranno sempre franca e sarà invece qualche ritardatario al lavoro che sulla superstrada a tre corsie con guard rail ai lati viaggia alla folle velocità di 92 km/h invece di 50 a prenderla nel culo? Nel Codice della Strada vi è una norma che prevede che lo Stato mappi tutte le strade italiane per apporne i "giusti limiti". Secondo te esiste? Io credo che quando i limiti li stabiliscono i "conduttori" delle strade (ANAS, province, comuni..) è del tutto evidente il cedere alla tentazione di utilizzare le norme NON per salvare delle vite, ma per fare semplicemente CASSA! E allora io dico che certo gli assassini vanno trattati come tali, ma la massa di cui tutti facciamo parte e che complessivamente non rispetta sempre i limiti perchè è impossibile (sfido chiunque a dimostrarmi il contrario) si senta presa in giro perchè troppo spesso incontra assurdi come quello che ti ho accennato prima (che ovviamente esiste davvero..)E' dunque la solita storia: lo Stato pretende, ma non pone alcuna base per poter pretendere. Se a mia figlia impongo di usare la forchetta, ma io mangio con le mani, lei prima o poi, multa o meno, mangerà con le mani! E' uguale! Le mie soluzioni? 1) trasporto pubblico efficiente: non ce ne facciamo niente della TAV, la TAV la voglio in città per andare a lavorare! 2) Infrastrutture e regole: in Germania vanno anche a 200 all'ora in autostrade a 4 corsie e con tutti che stanno a destra, da noi? 3)Limiti giusti e controlli "giusti". Dopo che ho questo via alla tolleranza zero. 4)Niente patente e galera certa per drogati ed alcolisti.

Fabrizio Di Monte 22.06.07 16:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao anche se in ritardo e, forse, a sproposito, c'è qualcuno che mi illumina sulla questione dei rom che sono pagati dallo stato un tot al giorno? è vero?

patrizia moratello 17.06.07 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ehila'...complimenti x quello che hai detto,hai pienamente ragione.se permetti secondo me una delle soluzioni,oltre che una VERA SERIE DI PUNIZIONI ESEMPLARI, consiste semplicemente nel permettere alle persone che lo desiderano di correre si ma NELLE PISTE!!!!!!vedete noi italiani siamo i+ cari al mondo nell'accesso agli autodromi.guardate i crucchi..se si commettono infrazioni scattano sanzioni pesantissime, di contro il nurbrurgrin(tra l'altro pista pericolosissima)e' aperta tutti i gg x turni a prezzi irrisori.possedendo 1 auto sportiva appena posso cercodi girare in pista,ma,nonostante possa abbastanza permettermelo,comporta dei costi elevatissimi!!penso che se molte persone potessero sfogarsi in luoghi adatti magari farebbero meno ca****e nelle strade.altro discorso e' il permessivismo e il lassismo dei quali sono colpevoli(in primis)i nostri governi(nessuno escl)che x volere della fiat devono stare moooolto attenti alle leggi che dovrebbero promuovere.ciao e grazie di tutto .

ale moresi 11.06.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Napoli e mi dico: in America Paris Hilton guida ubriaca e senza patente e deve andare in carcere...GIUSTO! Ma perchè invece nel mio paese si può guidare ubriachi, andare a 200 orari ed andare su Utube essere riconoscibilissimi e non solo non andare in galera, ma non viene preso nessun tipo di provvedimento?! perchè nella mia città si può andare in 3 sul motorino, passare davanti ai vigili senza che questi battano ciglio?! Perchè si può parcheggiare davanti alle discese degli handicappati ed i primi a farlo sono le volanti dei carabinieri?! Perchè si parcheggia in doppia fila in vie strette che se si sente male qualcuno non lo si può nemmeno soccorrere con l'ambulanza perchè non ci passa?! Perchè se sto guidando in santa pace c'è sempre qualcuno che si incolla al mio portabagagli e mi lampeggia in continuazine anche se sto in tangenziale ad 80 all'ora?! Vorrei che qualcuno mi riuscisse a dare vere risposte e non scusanti, ma posso solo dire che fuori la porta di casa mia c'è una giungla!

Elvira Canneva 09.06.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono di Napoli e mi dico: in America Paris Hilton guida ubriaca e senza patente e deve andare in carcere...GIUSTO! Ma perchè invece nel mio paese si può guidare ubriachi, andare a 200 orari ed andare su Utube essere riconoscibilissimi e non solo non andare in galera, ma non viene preso nessun tipo di provvedimento?! perchè nella mia città si può andare in 3 sul motorino, passare davanti ai vigili senza che questi battano ciglio?! Perchè si può parcheggiare davanti alle discese degli handicappati ed i primi a farlo sono le volanti dei carabinieri?! Perchè si parcheggia in doppia fila in vie strette che se si sente male qualcuno non lo si può nemmeno soccorrere con l'ambulanza perchè non ci passa?! Perchè se sto guidando in santa pace c'è sempre qualcuno che si incolla al mio portabagagli e mi lampeggia in continuazine anche se sto in tangenziale ad 80 all'ora?! Vorrei che qualcuno mi riuscisse a dare vere risposte e non scusanti, ma posso solo dire che fuori la porta di casa mia c'è una giungla!

Elvira Canneva 09.06.07 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che i progettisti della costruenda rotonda (o meglio semirotonda) sulla strada provinciale 472 Bergamina, fra Casirate d'Adda e Treviglio, in provincia di Bergamo, venissero radiati dall'albo.

Vorrei che qualcuno mi dicesse se esiste, in Italia o nel mondo, qualche altra rotonda costruita per facilitare lo scontro frontale fra automezzi (sembra un controsenso, ma basta vedere per credere: il mezzo che si immette nella rotonda in direzione Casirate-Treviglio e quello che esce in direzione opposta si trovano uno di fronte all'altro).

Vorrei che chi ha autorizzato tale attentato all'incolumità pubblica venisse interdetto a vita da qualsiasi incarico pubblico.

Vorrei che le autorità preposte alla sicurezza stradale si accorgessero di cosa si sta costruendo (non dovrebbe essere difficile, visto che le auto della polizia municipale di Casirate parcheggiano spesso nei pressi del cantiere).

Vorrei che, quando l'opera sarà terminata e il cantiere smontato, al verificarsi dei primi prevedibili incidenti (temo mortali), non si dia la colpa al sabato sera, all'alcol, alla velocità e a chissà cos'altro, ma si cerchino anche altrove le responsabilità, senza fingere di cadere dal fico.


Roberto A. 04.06.07 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Grande beppe! io vado un po contro corrente... nel senso, io sono contro i limiti di velocita'nelle autostrade , nel senso: in paese, e cmq in ogni centro abitato, i limiti servono, ma nelle autostrade servono SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER FARE SOLDI ALLO STATO!!! pensate una cosa... in germania, ci sono alcuni tratti di autostrade dove esiste lo "speed no limit" velocita' senza limite... e come mai il numero di incidenti mortali e' inferiore all'italia??! io sono stato anke a londra... in centro non ho visto un cartello di velocita'... ma su 20 makkine ke passavano... 5 erano della polizia... capite dove sta il problema? noi spendiamo una quantita' spropositata di soldi per pagare quei MAIALI che ci governano... se quei soldi andassero in infrastrutture(come cristo comanda) e ci fosse un po piu' di controlli (non per il pirla di 17 anni k si fuma la canna il sabato sera) tante cose nn succederebbero mai!! grazie x l'attenzione buona giornata!

massimo crespi 02.06.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Amici di Striscia,

vorrei farvi partecipi dell’ultimissimo disagio causatomi da Trenitalia e, in particolar modo, dalla incompetenza dei suoi dipendenti:
stamane (30 Maggio 2007), arrivato alla stazione di Milano Centrale scopro che il treno ES Alta Velocità delle ore 7:43 diretto a Torino Porta Nuova è già partito…peccato che il mio orologio indichi le 7:41.
A questo punto è importante fare delle premesse:
1. il mio orologio è calibrato al secondo sull’orario televideo/mediavideo;
2. altri passeggeri (una decina) hanno avuto il mio stesso problema;
3. non è la prima volta che succede!

Ebbene, nell’incredulità generale mi reco dal capostazione e, udite udite di quale perla di saggezza mi fa dono:
dapprima non ammette l’errore (e neanche i suoi collaboratori) ma poi, vista la mia insistenza e i miei argomenti, sentenzia: “NON NECESSARIAMENTE L’OROLOGIO DEL CAPOTRENO DEVE SEGNARE LA STESSA ORA DEL SUO”!!!
Siamo all’assurdo più totale.
E io sono più incazzato di prima. Voglio saperne di più, devo saperne di più.
Mi reco da un dirigente di RFI, l’azienda pubblica che gestisce la rete ferroviaria e chiedo spiegazioni.
Quello che mi riferisce lui, con la massima serenità, mi sconvolge a tal punto che decido di scrivervi…
La gestione di un treno che dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello delle nostre ferrovie e del nostro Paese, costato decine di milioni di Euro (pagati anche da noi contribuenti, checché loro lo neghino) è nelle mani di un, s i n g o l o, uomo. Uno solooooo!! È lui il plenipotenziario.
Una volta arrivato il “via libera” dal capostazione (una specie di semaforo verde, 10-15 min prima dell’orario di partenza), lui decide quando mettersi in marcia.
E così accade che un inetto il cui orologio va 5 min avanti parte e…ciao ciao.
E io mi chiedo: ma siamo davvero ridotti così male? Ma c’è qualcuno che darà voce al mio malessere?
Spero proprio siate voi, anche perché (e ne sono sicuro) altri seguirebbero il mio esempio…basta solo co

gianluca guidone Commentatore certificato 30.05.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi scrivo da Roma una citta' a dir poco meravigliosa, ma scandalosamente all'ultimo posto come circolazione, fra buche gente impazzita nel guidare la situazione e' disastrosa, non capisco come sia possibile un raggruppamento sempre piu' ampio non solo a roma ma in tutta italia di una mancanza di educazione civica e di rispetto per il prossimo, vado in moto e bici, e non se ne puo' veramente piu'

FABIO PORRO 30.05.07 11:05| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei dire una cosa a riguardo i limiti di velocita assurdi su alcune strade...messi solo per poi metterci il velox e spillare soldi alla gente.....come il 30 all ora che c è sulla cristoforo colombo.....

questo cartello comporta due cose....o che uno va a 30 all ora e si becca tutti quelli dietro che arrivano e lo tamponano....oppure va a 50 (e rischia ugualmente) e si becca anche la multa....

poi finche ci saranno macchine che fanno piu di 130 all ora in commercio non ci possiamo lamentare se la gente si ammazza per strada.....io sono di roma che credo essere insieme a napoli la citta trafficalmente piu invivibile....si rischia la vita tutti i giorni....

Diego Fiorentini 24.05.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

..io di lavoro faccio il conducente di linea sui trasporti pubblici a torino..bè ogni giorno ne vedo di cotte e di crude in giro per le strade della mia città e mi pongo tante domande...come mai vedo auto in doppia fila in posti dove c'è il divieto di fermata?..come mai trovo auto parcheggiate nelle fermate dove devo far salire e scendere persone?..come mai intorno ai mercati ci sono auto parcheggiate ovunque che mi rendono difficili le più semplici manovre e non si vede l'ombra di un vigile?...queste sono alcune delle domande più correnti che mi pongo e che ancora non trovo risposta...poi c'è chi si stupisce che il servizio pubblico fa schifo..hanno ragione ma sicuramente il 90% dei casi non dipende da noi conducenti..dico che già un auto in doppia fila crea ingorgo...dico che se un auto parheggiata male che provichi l'ostruzione sul passaggio provoca ritardi e poi mi sento dire che noi stiamo ai capolinea a giocare a carte ahahahah...il bello di tutto ciò che alla mia azienda freghi poco di tutto ciò..a loro interessa che al mattino escano tutti i turni del servizio..per il resto la carne da macello con i clienti la facciamo noi per mille euro al mese(x chi dice come larussa che prendiamo 5 milioni delle vecchie lire..dico ammagari avessi uno stipendio del genere)

filippo f. Commentatore certificato 23.05.07 08:21| 
 |
Rispondi al commento

E' vero le strade Italiane ogni fine settimana diventano una carneficina, e voglio semplicemente dire che comunque non trovo cosi tanto sicurezza stradale, permettere ad un neopatentato di guidare ciò che vuole senza alcuna limitazione.E' inutile che poi ci fanno vedere che usano la super tecnologia laser che riesce a leggerci la targa fino a 2km di distanza.Ed è anche ridicolo che vedi ultra ottantenni che guidano ancora la macchina con i loro super riflessi!!!!!!!!!!!!!!

claudio zangara Commentatore certificato 22.05.07 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON POSSO FAR ALTRO CHE CONDIVIDERE QUANTO SCRITTO. LE STRADE SONO ORMAI DIVENTATE DEI CAMPI DI BATTAGLIA E PULTROPPO CI SI RENDE CONTO DI QUESTO SOLO QUANDO ORMAI E' TROPPO TARDI, QUANDO LA VITTIMA INNOCENTE E' UN CONOSCENTE, UN AMICO O PEGGIO UNA PERSONA PARTICOLARMENTE A TE CARA.
IL PROBLEMA E' COMUNQUE L'INADEGUATEZZA DELL'INFORMAZIONE E DI COME QUESTA VIENE PERCEPITA DALLE PERSONE CHE CONTRAVVENENDO A SEMPLICI REGOLE UCCIDONO PERSONE INNOCENTI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER LA CONVINZIONE DEL "TANTO CAPITA SEMPRE AGLI ALTRI, ANCHE SE CORRO, BEVO, ECC... NON SUCCEDERA' NIENTE, IO NON HO DI QUESTI PROBLEMI".
SONO UN OPERATORE DI POLIZIA LOCALE, OGNI NOTTE E' UNA BATTAGLIA, PATENTI RITIRATE A RAFFICA SENZA ALCUN BARLUME DI MIGIORAMENTO, LE LEGGI NON DEVONO COLPIRE SOLO IL PORTAFOGLI DELLE PERSONE (SONO SEMPRE I PIU' POVERI CHE CI SMENANO) MA NEI CASI PIù GRAVI ANCHE LA LIBERTA'. LA GUIDA IN STATO DI EBREZZA AD ESEMPIO DOVREBBE PREVEDERE LA SOSPENSIONE DELLA PATENTE PER UN ANNO E QUALCHE GIORNO DI VERO CARCERE.
RICORDO CHE GLI ANGLOSASSONI NON SONO PIU' CIVILI DI NOI, HANNO SEMPLICEMEBNTE PENE MOLTO PIU' PESANTI DELLE NOSTRE E SOPRATTUTTO CERTE.

FABIO VENTUR5A 21.05.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Meglio passare a giochi ecologici
Guarda Ecotoys e HappyMais

www.ecotoys.it

Giorgio Colombo Commentatore certificato 17.05.07 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono morti dell'accidia , dell'indifferenza , del no senza critica ,dell'egoismo allo stupidismo , della politica del generale-massa , sono morti del segreto e del nulla che alcuni ricchi e poveri purtroppo hanno nel cervello , ho conosciuto della gente da criticare ma peggio ho conosciuto persone vuote , inavviccinabili , inapprocciabili e così non sappiamo difendere i nostri piccoli giovani , non voglio una macchina voglio la libertà

cri favati 17.05.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

amen fratello!

ermes schio 17.05.07 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

----------------
Non credo che la velocita' sia la colpevole dei morti. la GUMBALL dimostra che un eccesso di velocita' "200-300Kmh",in anni,solo questo anno ha provocato 2 morti. Quelli che vanno a 100-140 Kmh hanno provocato migliaia di morti.pietro raddi
---------------------

Un minimo di conoscenza della matematica, porta subito a trovare la soluzione al tuo Quesito, dato che fortunatamente chi va a 200 e 300 Km/h sono solo alcuni mentre quelli che vanno a 100 sono milioni mi sembra chiaro che i primi possono al più provocare due incidenti mentre i secondi se gli va bene ne provocheranno solo un migliaio.

D'accordissimo che le strade Italiane fanno schifo e ti dico di più non solo quelle costruite nel 1930 per ospitare le carrozze, ma anche quelle secondarie realizzate dal 70 in poi comprese le attuali non sono certamente in condizioni migliori, ho conosciuto certi Incroci della MORTE, che se uno non vede non crede, realizzati dietro la curva che per sapere se arrivava qualcuno ti dovevi per forza mettere nella sua corsia, con impatto spesso inevitabile, alla faccia di qualunque norma anche di mediocre costruzione, ebbene dato che era una strada secondaria poco trafficata in circa 25 anni si sono avuti solo circa 15 morti poi si è intervenuti sempre un pò alla carlona, ma almeno si è ridotta la pericolosità, non è più morto nessuno.

Sulla velocità invece non concordiamo affatto, l'auto non è uno strumento da corsa, ma un mezzo di locomozione, chi vuol fare le gare vada in un circuito, l'adrenalina la si può sfogare anche zappando la terra, ricordiamoci che non ci nutriamo di petrolio ma di ciò che la terra produce, cosa che troppo spesso trascuriamo anzi non consideriamo proprio.
Pretendiamo che siano gli altri a servirci il cibo sul tavolo forse se qualcuno provasse a procurarsi col sudore della fronte il carburante per il proprio stomaco avrebbe anche più rispetto della vita e della natura in generale.


STIMOLI ALLA VELOCITA': Pubblicita' di auto e moto rapide, F1, Rally, motoGP, SBK,etc...sono accettati per non frenare le vendite. Allora perche' non si costruiscono AUTODROMI SOCIALI GRATIS per sfogare la adrenalina ? Dopo, se un demente provoca la morte di innocenti in strada normale, potra' essere condannato a 30 anni!

PIETRO RADDI 13.05.07 12:03| 
 |
Rispondi al commento

INCIDENTI STRADALI. La causa principale e' che le strade italiane sono le antiche strade di terra dove circolavano le carrozze a cavallo.Infatti sono a due sensi.Due auto a 90 Kmh in senso contrario, sommano un impatto da 180 kmh. I nostri governi ancora non hanno capito di raddoppiare la rete stradale e a senso unico.
L'investimento pubblico provocherebbe un impulso alla economia del paese...ma la logica non fa parte del.....

PIETRO RADDI 13.05.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che la velocita' sia la colpevole dei morti. la GUMBALL dimostra che un eccesso di velocita' "200-300Kmh",in anni,solo questo anno ha provocato 2 morti. Quelli che vanno a 100-140 Kmh hanno provocato migliaia di morti.pietro raddi

PIETRO RADDI 13.05.07 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti sono Nicoletta, ieri quando è stata data la notizia del ribaltamento di quel pulman pieno di cucciolotti mi sono venuti i brividi, perchè solo due settimane prima uno dei miei due figli è andato in gita da Torino a Rivalta D'adda,
al Parco della Preistoria.
Ho subito pensato " poteva essere mio figlio "
Non è possibile che dei bambini debbano morire perchè l'autista con TANTO!!!! di responsabilità , decida di spararsi un cannone e di berci sù la sera prima o dopo non si sà, e guidare tranquillamente con 41 bambini a bordo.
Lui prima o poi uscirà sicuramente i bambini non più dalle bare!!!!!
Non si può morire a sette anni!!!!
Spero che vada in galera e buttano via la chiave.
Esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie .

Nicoletta

Nicoletta M. Commentatore certificato 10.05.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ultimi in Europa anche qua. Nel rispetto del codice della strada e nei controlli di chi li dovrebbe fare. E' deprimente.
Pirati della strada, novelli Schumacher, equilibristi su due ruote, c'è di tutto per strada. Ci vuole repressione, invece ce n'è troppo poca. Il vigile è impegnato a multare chi posteggia 10 minuti oltre il consentito (perfetto, per carità, ma nessuno in questo caso mette in pericolo la vita altrui) mentre pirati della strada a folle velocità su due e quattro ruote circolano tranquillamente sulle nostre strade, mettendo in pericolo l'incolumità di pedoni ed altri utenti della strada, magari questi sì rispettosi e diligenti.
I controlli che vengono fatti sono insufficienti, non c'è nulla da fare. E visto che il prototipo del conducente italiano è quello dell'idiota, bisogna cambiare rotta altrimenti vi saranno sempre morti sulle strade.
La patente a punti a questo...punto...mi sembra serva a poco. Ritiri immediatio e multe saltissime, queste sono le soluzioni. Andate nella vicina Svizzera, provate a sgarrare. La pagherete cara. Qua invece....

Emiliano F. Commentatore certificato 09.05.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo ultimi in Europa anche qua. Nel rispetto del codice della strada e nei controlli di chi li dovrebbe fare. E' deprimente.
Pirati della strada, novelli Schumacher, equilibristi su due ruote, c'è di tutto per strada. Ci vuole repressione, invece ce n'è troppo poca. Il vigile è impegnato a multare chi posteggia 10 minuti oltre il consentito (perfetto, per carità, ma nessuno in questo caso mette in pericolo la vita altrui) mentre pirati della strada a folle velocità su due e quattro ruote circolano tranquillamente sulle nostre strade, mettendo in pericolo l'incolumità di pedoni ed altri utenti della strada, magari questi sì rispettosi e diligenti.
I controlli che vengono fatti sono insufficienti, non c'è nulla da fare. E visto che il prototipo del conducente italiano è quello dell'idiota, bisogna cambiare rotta altrimenti vi saranno sempre morti sulle strade.
La patente a punti a questo...punto...mi sembra serva a poco. Ritiri immediatio e multe saltissime, queste sono le soluzioni. Andate nella vicina Svizzera, provate a sgarrare. La pagherete cara. Qua invece....

Emiliano F. Commentatore certificato 09.05.07 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti,
proprio questa mattina mi è capitato di pensae a queste vicende..
La mattina, per andare a lavorare, percorro una strada dove ci sono numerosi passsaggi pedonali in quanto nelle vicinanze ci sono più scuole.
Sporadicamente c'è qualcuno a garantire che il codice della strada venga rispettato, anzi le poche volte che ho visto l'auto dei vigili, questi erano "impeganti" a discorrere tra loro senza notare che i guidatori infrangevano i segnali stradali presenti o a sfercciare sulle strisce pedonali.
Per concludere proprio questa mattina una macchina degli ausiliari del traffico mi ha tagliato la strada ad uno stop non rispettando il codice...
la verità è che non siamo più abituati a rispettare le regole e prima ancora che siano entrate in vigore, si è già cercato il modo per evaderle..

Valentina Grioni 08.05.07 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io come Beppe Grillo sono stufo del "buonismo all'italiana" applicato al Codice della Strada.
Recentemente, negli Stati Uniti, la famosa Paris Hilton è stata condannata a 45 giorni di carcere per aver guidato senza patente. Un'altro esempio?
La Svezia è uno dei paesi che da sempre fanno tanto consumo di birra e superalcolici; ma per il Codice della Strada di quella Nazione... se beccano uno Svedese ubriaco alla guida, gli tolgono la patente... per sempre!
Forse potrete vedere molti Svedesi ubriachi a spasso per strada, a piedi, specie durante le feste... ma non tanti Svedesi ubriachi alla guida di un automobile, come ci sono tanti ubriachi alla guida in Italia!
Questo significa serietà.

Daniele Pasqualini (the future is today) Commentatore certificato 07.05.07 22:25| 
 |
Rispondi al commento

io sono un disabile fisico che si è rotto le Spalle di essere obbligato dai parcheggiati abusivi a dover fare gimcane ; e quindi si è messo dalla pare del torto e compio atti che NON ledono coloro che si comportano bene, ma a coloro che parcheggiano in doppia fila o sulle striscie d'attraversamento o sulle fermate-bus, ma SgOnFiO le gomme alle auto il cui autista ha permesso che LORO compiessero ciò.
Io colpisco loro (gli automobilisti) rendendoli invalidi anch'EsSi (perchè non sono persone) e gli\le faccio prvare per un quarto di minuto ciò che io provo quotidianamente per la LORO leggerezza.
vorresti entrare GRATIS alla fiera interna- zionale del libro di torino dal 10 al 14 maggio ? contattami al 3333 244 812 o all' indirizzo mao.ca@hotmail.it o sul sito www.arabafenicelibri.it

mauro Casella 06.05.07 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti, anche se un po' in ritardo, e a te caro Beppe.... perchè lo stato non crea una legge per le case automobilistiche imponendogli un limite di potenza per le automobili ? oppure non fa controllare sulle strade tutti gli egoisti che camminano sulla strada che parlano ai cellulari ? Le azioni si compiono una alla volta...ma dove corriamo per andare dove ? La realtà è che l'italiano s'è da tanto dimenticato delle buone maniere... si fanno chiamare uomini ma mi sa che il loro vocabolario non è stato stampato bene !!! il vero uomo è stato il CRISTO

Maria Elena Bruno 06.05.07 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni giorno le notizie di cronaca propongono abusi, prevaricazioni, collusioni, truffe, omicidi, ma in che mondo viviamo. Libertà non vuol dire fare quello che ci pare, calpestando le persone, solo perchè le leggi vigenti, se utilizzate da un buon legale, ci permettono di farla franca.
"annozero" 3/5. Argomento "I raccomandati". Dall'inchiesta svolta al policlinico di Bari risulta che una marea di figli, nipoti, cugini di primari sono stati assunti, molti dei quali negli stessi reparti dei padri, cugini e zii.
Oggi l'ennesimo allarme di "Malasanità". Persone che muoiono all'ospedale dove sono entrati per interventi di ordinaria amministrazione.
Poichè il fenomeno dei "Raccomandati" non è solo barese, mi chiedo : Se i decessi sono da attribuirsi a negligenza dei medici, siamo sicuri che i "Raccomandati" non abbiano responsabilità alcuna ????? Se la raccomandazione è servita per carenza di professionalità a far occupare il posto in ospedale a scapito di medici capaci, non mi meraviglia affatto l'aumento di "incidenti" negli ospedali; spero che qualche inchiesta venga fatta per verificare le responsabilità, e se queste porteranno all'identificazione dei "Raccomandati" mi aspetto l'allontanamento dalle sale operatorie e dalle corsie di questi medici.
Voi cosa ne pensate ????

Alberto Crovara Pescia 05.05.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente questo mio commento passerà inosservato, ma tant'è. Faccio il poliziotto da più di 20 anni, alla Stradale, che da qualche Governo a questa parte ha sempre meno mezzi e meno personale. Ma non è questo il problema.

Il problema è l'ITALIANO. Ho letto svariati commenti a questo articolo: la velocità di qua, i divieti di sosta di là, non dovrebbero vendere quelle auto di su... insomma luoghi comuni a vendere.

La verità è che l'ITALIANO non ama sentirsi dire quello che deve fare o non deve fare e tende a comportarsi come più gli aggrada, fregandosene altamente del prossimo. Nel caso specifico, se ne ricorda solo quando "il prossimo" lo ammazza con la sua macchina, e vi assicuro che per ammazzarsi non serve andare a 200 all'ora, bastano 60 km/h, velocità che vi sfido a mantenere in autostrada (e anche in alcune vie urbane) senza essere tamponati.

Mi è capitato di partecipare ai cosiddetti servizi "anti-stragi del sabato sera": ogni volta che si ritirava una patente ad un conducente ubriaco (con tassi di alcolemia il più delle volte doppi o tripli rispetto al limite), la risposta tipo variava dal "andate ad arrestare i delinquenti" al "ma non ho fatto nulla, ho solo bevuto" per finire al clamoroso "ma se non bevi come fai a conoscere le ragazze?" (giuro!).

Però poi magari alle 5 di mattino io devo suonare il campanello di casa di uno di questi ragazzi per dire alla loro madre che non tornerà più. Ed è inutile spiegarglielo prima, NON CAPISCONO. A loro NON CAPITA.

Mettetevelo in testa: l'ITALIANO non vuole avere responsabilità, non le riconosce, non sono parte della sua cultura.

Quei politici che fanno poco o nulla per cambiare questa situazione, quei magistrati che annullano i verbali per "solidarietà" con il trasgressore, quei poliziotti o i vigili che fanno il loro lavoro con sempre meno convinzione, sono ITALIANI. Forse ce li meritiamo.

Gabriele D'Angelo 05.05.07 13:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La colpa in fondo è nostra...ammettiamolo simao schiavi delle pubblicità...ormai è un motivo di vanto avere una macchina che sfreccia a 300 km/h...la colpa è nostra che come animali primitivi parliamo di "brivido della velocità", di "sfida a superare se stessi"...apriamo gli occhi gente!
basta automobili con motori da formula uno!esiste un limite di velocità? ricordiamolo a chi costruisce automobili..ricordiamogli quante vittime per la velocità.....basta pubblicità di superautomobili!!

stefano abbatangelo 04.05.07 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno di noi è responsabile della vita degli altri, non possiamo fregarcene quando siamo ad un semaforo giallo o vicino le strisce pedonali; quando si parcheggia in doppia fila e si obbliga tutti ad invadere la corsia opposta. V° comandamento NON UCCIDERE!
NON VEDO L'ORA CHE ARRIVI LA CRISI ENERGETICA: TUTTI A PIEDI!

Massimiliano Faraci 03.05.07 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno di noi è responsabile della vita degli altri, non possiamo fregarcene quando siamo ad un semaforo giallo o vicino le strisce pedonali; quando si parcheggia in doppia fila e si obbliga tutti ad invadere la corsia opposta. V° comandamento NON UCCIDERE!
NON VEDO L'ORA CHE ARRIVI LA CRISI ENERGETICA: TUTTI A PIEDI!

Massimiliano Faraci 03.05.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema delle forze dell'ordine è che è più facile e più redditizio fare le multe per divieto di sosta che fare dei veri controlli. Non c'è soluzione fino a che non ci sarà un controllo, ma come qualcuno ha detto: "chi controlla il controllore?"

Matteo Ghiazza 03.05.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio a tutti: quando vedete una pattuglia di carabinieri appostata non fate gli abbaglianti per avvertire chi sta arrivando: è giusto che chi corre troppo paghi.

Savio Michele 03.05.07 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Non tutti quelli che sono investiti da un ubriaco muoiono". Mi chiamo Jacqui Saburidio e questa ero io prima che un ubriaco al volante si schiantasse contro la nostra auto uccidendo due miei amici. Da quel giorno ho dovuto sottopormi a più di 40 operazioni chirurgiche. Questa ero io quando avevo una vita come tutti.
Questa sono io dopo essermi scontrata con un guidatore ubriaco. Per favore, non guidate se avete bevuto, mai! http://associazioni.monet.modena.it/incstrad/jacqueline/Jacqueline_Saburido.html

Giovanni Bertini 02.05.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti.
punto primo non avete capito nulla
punto secondo siete tutti dei sottomessi.
andiamo a spiegare:
uno)non e' il limite il rimedio,ma la capacita' di chi guida,o l'incapacita'.
due)vi vendono macchine vecchie e assurde per questi motivi:fare incidenti,fracassare piu' pezzi di auto possibile e ricomprare tutto alla faccia del consumismo.
tre)strade italiane vergognose
quattro)il codice stradale fatto rispettare dai vigili e' adatto per il 1930.
AVETE MAI VISTO DELLE GARE DI RALLY,NASCAR,F1....MA A COSA PENSATE CHE SERVANO SCUSATE,SE NON PER TESTARE TUTTE LE CONDIZIONI ESTREME DEI COMPONENTI DI UN VEICOLO.
SVEGLIA GENTE
AVETE MAI VISTO UN AIRBAG SU UNA QLS AUTO DA CORSA?
PERCHE' SE UNA PERSONA VUOLE INSTALLARE UN ROLL BAR GLI SEQUESTRANO L'AUTO?
PERCHE' SE MONTO GOMME PIU' GROSSE E SICURE MI SEQUESTRANO IL MEZZO SE NON HO IL NULLA OSTA DI CHI PRODUCE LA MACCHINA ANCHE SE LA MACCHINA ME LA SONO COMPRATA CON I MIEI SOLDI?
NON SAREBBE PIU' SEMPLICE UN AUTO UNICA PER TUTTI,CHE NON SUPERI I 110 KM/H,SENZA CHIAVI,A METANO IN MODO DA CONDIVIDERLA FRA TUTTI?
SEMPLICE,PERCHE' SIETE TUTTI DEI SOTTOMESSI.
CHI LA VULE BLU,CHI LUNGA,CHI SPORTIVA..MA PER FARCI COSA SCUSATE?
VI DO LA SOLUZINE:
1)PATENTE SOLO DOPO I 20 ANNI CON TEST DI GUIDA SERI SU STRADA,CON PIOGGIA,SU PISTA,ED IN VARIE CONDIZIONI AMBIENTALI.
2)REVISIONE DELLA PATENTE ONGI 6 MESI A CHI SUPERA I 70 ANNI CON PROVE PRATICHE,NE SBALGI UNA NON GUIDI PIU'
3)RITIRO A VITA DI CHI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA O DROGA.
4)TOGLIAMO LA PATENTE ALLE DONNEE GLI INCIDENTI DIMINUIRANNO DEL 30 PERCENTO IN UN SECONDO
questa e' la realta' dei fatti,fatta di elettronica e tagliandi fatti dalla casa per fottervi soldi,auto fatte con lamierino per farvi spaccare tutto in caso di incidente.
auto piene di cagate per impedirvi di metterci le mani
questo e' quanto.PRIMA DI PARLARE ISTRUITEVI E FOTTETELI VOI CON AUTO DEL 70' CON BOMBOLA A GPL E INDISTRUTTIBILI.
CORDIALI SALUTI.

marcello castello 02.05.07 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scarica l'allegato originale

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

Malpensa, 01/05/2007

ENNESIMO RISCHIO DI INCIDENTE A MALPENSA

HA RISCHIATO MOLTO UN LAVORATORE INTERINALE , UN PAIO DI GIORNI FA A MALPENSA: SI E’ AVVICINATO TROPPO AL MOTORE DI UN AEREO RISCHIANDO DI ESSERE BRUCIATO E RISUCCHIACCATO DAI MOTORI.

COSA SI PUO’ FARE ? METTERE LA SICUREZZA AL PRIMO POSTO NELLA SCALA DEI VALORI….

OGGI AL PRIMO POSTO VI E’ IL RISPARMIO ED IL CONTENIMENTO DEI COSTI…

NONOSTANTE I CONTINUI APPELLI DEL CAPO DELLO STATO SI CONTINUANO A VERIFICARE INCIDENTI ANCHE MORTALI E/O GRAVISSIMI ANCHE A MALPENSA.

E PENSARE CHE NON MOLTO TEMPO FA GLI ISTRUTTORI CHE FANNO I CORSI AZIENDALI PER L’ADDESTRAMENTO ERANO UNA FIGURA IN “ESUBERO”…..

ORA COL CAMBIO DI PRESIDENZA E DIREZIONE DEL PERSONALE CI ASPETTIAMO L’ATTENZIONE DOVEROSA E IMPRESCINDIBILE PER I PROBLEMI DELLA SICUREZZA IN AEROPORTO: SICUREZZA NELLA VIABILITA’ ( CON CURVE A GOMITO IN CUI FATICANO A GIRARE I BUS E I MEZZI GROSSI CHE SERVONO ALL’ATTIVITA’ AEROPORTUALE), SICUREZZA NEI MEZZI DI TRASPORTO ( I TRATTORI SONO SPESSO IN MANUTENZIONE E RIENTRANO NON SEMPRE AL MASSIMO DELL’EFFICIENZA, AMMORTIZZANO MALE I COLPI, QUELLI ELETTRICI NON SONO RISCALDATI D’INVERNO COME DENUNCIATO ALL’ASL), SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO ( ALLO SMISTAMENTO BAGAGLI PER ES. SI LAVORA IN SPAZI RISTRETTI A CAUSA DEL SOTTODIMENSIONAMENTO DELLA STRUTTURA RISPETTO AL TRAFFICO EFFETTIVO CON CONTINUI AGGIORNAMENTI CHE RESTRINGONO GLI ESIGUI SPAZI E NELLA STRADA ADIACENTE AL REPARTO SI ACCUMULANO LE ATTREZZATURE CHE SERVONO PER I VOLI, METTENDO A REPENTAGLIO GLI SPOSTAMENTI INTERNI), LE ATTREZZATURE DI LAVORO SONO CARENTI DI MANUTENZIONE E CONCAUSA DEGLI INCIDENTI.

GLI ENTI DI STATO PREPOSTI COME ASL E ISPETTORATO DEL LAVORO NON HANNO GLI ORGANICI SUFFICIENTI A GARANTIRE CONTROLLI SULLE MIGLIAIA DI AZIENDE DELLA PROVINCIA ED IN PARTICOLARE DI MALPENSA SU CUI GRAVITANO 20.000 LAVORATORI: QUESTO E’ IL PRIM


Sì! Siamo severi, SEVERISSIMI, con chi non rispetta i limiti e il codice della strada! MA PRIMA RENDIAMOLO CREDIBILE!!
Non è possibile transitare in rettilinei dove vigono (ancora) i limiti a 30 Km/h.... ma qualcuno li ha avvertiti della fine dell'era dei calesse?! Strade esterne alle aree urbane dove il limite è posto ai 60 Km/h... se provi a rispettarlo crei degli ingorghi e file di macchine che, se ti ci mandano, forse un po' ragione ce l'hanno pure loro...
PERO' LI' LA POLIZIA O I VIGILI CI SONO SEMPRE!!
Prova a superare un limite di velocità così assurdo e sei sicuro che ti arrivano a casa decine di foto con la targa in primo piano con delle sanzioni che ti senti veramente tu, il delinquente assassino!...
Le casse dei comuni non possono essere rimpinguate con questi "stratagemmi" a danno di gente comune, che magari in buona fede, supera di 10Km/h un limite irrispettabile.
Le mine e le bombe vaganti sulle strade sono di ben altra genìa! Gente con i Porsche, Ferrari e tutte le altre auto che hanno più cavalli di un mandriano del Texas... ma quelli nessuno li tocca, hanno sempre la scappatoia... e tanto possono pagare la sanzione e conoscono il papavero di turno che gli elimina il problema del ritiro della patente...
Poniamo dei limiti seri, che abbiano un senso, E POI, POSSIAMO ESSERE INTRANSIGENTI E DURI COI TRASGRESSORI! CON TUTTI!

Fulvio Nutless Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono Elisa. Circa 2 settimane fa ho avuto un incidente molto brutto con la mia auto, su una stada statale piena di curve. Ero in ritardo a lavoro. Andavo troppo veloce e sono uscita fuori strada, rischiando di andare contro un furgoncino. La macchina si è ribaltata andando distrutta. La cintura di sicurezza e l'air bag mi hanno salvato la vita. Sono uscita dall'auto praticamente illesa, a parte qualche livido. Inizialmente ero preoccupata per la macchina che era nuova ed ora è da buttare. Poi guardandola distrutta sull'asfalto ancora fumante e pensando che lì dentro c'ero io, mi sono detta che ero felice di essere VIVA.
Sicuramente è stato un mio errore e sono contenta di non aver coinvolto nessuno, ma i limiti su quella strada non vengono rispettati da tutti e i controlli sono molto molto pochi oppure in punti dove non ce n'è bisogno.
Una cosa ho imparato, che correre non porta da nessuna parte... al massimo arrivi 2 minuti prima... sempre se arrivi...
UNA MACCHINA 1200 di cilindrata PUO' SUPERARE senza alcun problema i 170 ALL'ORA in autostrada, e IL LIMITE E' DI 130... Come è possibile? Perchè in commercio esistono auto FUORILEGGE?

elisa maugliani 02.05.07 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,
HO 28 ANNI ho rinnovato da poco la patente di guida, devo essere sincero con tutti voi.
Non sempre ho rispettato norme, non sempre ho rispettato gli altri.
Quello che voi avete scritto e' pura realta', verita' che ogni giorno la si puo' notare in qualsiasi tratto stradale italiano.
Ma continuo a pensare che il problema non sia mio o di un singolo individuo, no il problema parte da chi mette a disposizione V-2 ( ossia i suv di oggi, io li chiamo cosi) fatti per ammazzare gente o auto veloci che superano i 200 km/h.
IO NON CAPISCO PERCHE' QUESTE AUTO NON SONO BANDITE ESATTO BANDITE, SE IN ITALIA LA LEGGE STRADALE DICE CHE LA VELOCITA' MASSIMA CONSENTITA' E' DI 130 KM/H PERCHE' CAZ-- SI DEBBONO TROVARE IN GIRO AERI DA STRADA CHE RAGGIUNGONO I 300 KM/H.

METTETE IN VENDITA AUTO CHE NON SUPERANO I 130 E VEDRETE COME TUTTI SI PLACHERANNO.
MA ANCHE QUESTA COME SOLUZIONE NON E' PLAUSIBILE.
IN ITALIA C'E' TROPPA MORALE TUTTI PARLANO SIAMO TUTTI ORATORI.
IL VERO PROBLEMA NON E' L'AUTO O CHI LA GUIDA, IL VERO PROBLEMA E' CHI MI HA DATO L'AUTO E MI ABBIA DETTO DAI GUIDA!!!!!


paolo donato 02.05.07 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Falso

E’ falso che le nuove norme del codice ( patente a punti ) hanno dato risultati positivi , io faccio 120 Km al giorno a Roma tra raccordo anulare e strade centrali e vedo che solo le cinture sono un pochino più utilizzate ma tutti continuano a telefonare con il cellulare all’orecchio , passano con il rosso, camminano per ore sulla corsia di sorpasso telefonando e prendendo appunti il tutto a 130 km ora sul raccordo anulare di Roma ( limite 100 ), girano da destra a sinistra e viceversa eccetera eccetera rendendo uno stress esasperante il viaggiare in auto, basta andare in giro una giornata per verificare le mie affermazioni, e sono trentadue anni che guido a Roma assistendo al peggioramento progressivo della situazione soprattutto in questi ultimi anni .
I peggiori sono i furgoni delle ditte guidati da “ banditi “ a cui no frega niente degli altri camminano sempre a tavoletta ti si attaccano al paraurti se sei in sorpasso perché loro camminano solo sulla corsia di sorpasso e se ti azzardi a fare segni per farli rientrare sono capaci di frenarti all’improvviso per dispetto , non usano alcuna freccia spesso privi di stop, luci e sfrecciano con fumate nere che sembrano seppie impazzite .
A questi cari ragazzi auguro per Natale di ammazzarsi contro un muro perché in Italia di imbecilli delinquenti ne abbiamo troppi e dato che i controlli non esistono che nessuno li ferma e gli toglie la patente seduta stante ( le multe non servono a niente perché arrivano dopo mesi in ditta quando magari l’autista è già stato licenziato), l’unica speranza e quella dell’eliminazione fisica, e non mi dite che sono troppo cattivo perché questi “ farabutti “ distruggono le famiglie in incidenti mortali che vanno a spasso in macchina .
Ed allora perché dicono che la situazione è migliorata ma certo per dimostrare che sono stati bravi a risolvere un bel niente

Mauro

10.12.2003
questo è quello che ho scritto nel dicembre 2003 ma vedo che è ancora tanto attuale

mauro di marco Commentatore in marcia al V2day 02.05.07 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe anche oggi abbiamo assistito all'ennesima sceneggiata da parte dei nostri e vostri delegati sindacali che dopo qualche anno passato da questa parte della barricata , tra non molto faranno il salto dall'altra parte.
Oggi 1 Maggio FESTA DEI LAVORATORI ,BLA BLA , RISPETTO DELLE NORME DI SICUREZZA, BLA BLA.
E VIA CON I DISCORSI CHE ILLUDONO LA PLATEA CHE STA AD ASCOLTARE ATTENTAMENTE E AD APPLAUDIRE L'ORATORE DI TURNO.
VOGLIAMO PARLARNE? BENE!
ALLE POSTE STA ACCADENDO CHE HANNO TAGLIATO IN TUTT'ITALIA 2500 ZONE E DI CONSEGUENZA SONO STATE ALLUNGATE LE ZONE RIMANENTI, RISULTATO?
1) TONNELLATE ( SI AVETE LETTO BENE ) DI POSTA IN GIACENZA PRESSO I VARI DEPOSITI IN TUTTA ITALIA
2) POSTINI CHE PER SMALTIRE LE GIACENZE O PERCHè RICATTATI CON IL BLOCCO DELLE FERIE SONO COSTRETTI A CORRERE CON I MOTORINI (125 CC. DI CILINDRATA ) E CHE INEVITABILMENTE SONO PIù A RISCHIO DI INCIDENTI STRADALI.
PROVATE A CHIEDERE DOCUMENTI UFFICIALI ALLE POSTE QUANTI POSTINI AL GIORNO SI FANNO MALE CON I MOTORINI.
3) I POSTINI DA CONTRATTO SONO OBBLIGATI A FARE 200 ORE ANNUE DI STRAORDINARIO E IN PIU SONO COSTRETTI AL MESE AD EFFETTUARE 12 ORE DI " ABBINAMENTO" .
sAPETE COS'è L' "ABBINAMENTO" ?
L'"ABBINAMENTO " è UNA PAROLA CHE SI SONO INVENTATI I GRANDI PENSATORI DELLE POSTE PER CELARE DELLE ORE DI COTTIMO!!!!!!!!!!!! E LE PAGANO IN BUSTA COME PREMIO DI PRODUTTIVITA'
SAPETE 1 ORA DI ABBINAMENTO QUANT'E'?
8,OO € ( OTTO).
COSI' NON VENGONO CONTATI NEANCHE AI FINI CONTRIBUTIVI.
SAPETE CHI C'ERA DALL'ALTRA PARTE DEL TAVOLO QUANDO HANNO CONTRATTATO TUTTO QUESTO?
GLI STESSI SIGNORI CHE OGGI DICEVANO BELLE PAROLE DAI VARI PALCHI D'ITALIA!!!!!!!!!!!!!!!

enzo lentini 01.05.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono i limiti a essere obsoleti...andavano bene negli anni '70...ora datemi almeno 20kmh in più!
Ammoderniamo strade e autostrade e siamo più educati al volante così finalmente si smetterà di demonizzare la velocità e si darà più peso al cervello bacato di chi si comporta come le condizioni circostanti non permettono!

Enrico Rossetti 01.05.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento

scusatemi se sto facendo un po' di casino con l'invio, ma sono poco pratica, perciò vi chiedo un yantino di pazienza.
Io scivo poesie satiriche, spero che siano di vostro gradimento, ecco quella di oggi:
MA CHE BELLA PENSATA

Ma che bella pensata! Incolpare
chi riferisce il misfatto
e mai chi l’ha fatto…
Bavaglio ai giornali, signori
adesso potete far fuori
ricchezze e destini
riempirvi la pancia caviale e patè
violare bambini
produrre le armi campare di droga
comprarvi indulgenze
teatri e caffè
le televisioni le banche i lacchè
e poi laghetti nei prati in fiore
i vostri cactus rarità
belle piscine care signore
ad essi l’acqua mai mancherà
mentre noi popolo
vile e cialtrone
faremo a meno delle mutande
perché lavarle è cosa inutile
mentre facilita seduta stante
chi ci cavalca chinati giù…
Dobbiamo ridere
perchè il piacere che loro offriamo
non sia turbato dal nostro gemere
e stare zitti, lo vuole Iddio
perché il pedofilo quand’anche prete
bisogna assolverlo, è capitato
il buon fedele non è restio
un bel rosario lo salverà
Intanto i pifferi damaschinati
danno lezione sui fatti storici
anzi li creano
tanto le pecore analfabete
così tenute nell’ignoranza
sia di politica che di cultura
purchè si bruchi non fanno istanza…
Sono indignata, sono sfinita
vorrei che un Cristo fosse schiodato
da quell’orribile trono di croce
e risorgesse davvero qui
a fulminare questa masnada
di arruffapopoli e malfattori
mi piacerebbe vederlo all’opera
fare giustizia in un secondo
e le risorse di questo mondo
rendere ai miseri
togliere ai re.

saluti a tutti
ceristina bove

cristina bove Commentatore certificato 01.05.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE BELLA PENSATA

Ma che bella pensata! Incolpare
chi riferisce il misfatto
e mai chi l’ha fatto…
Bavaglio ai giornali, signori
adesso potete far fuori
ricchezze e destini
riempirvi la pancia caviale e patè
violare bambini
produrre le armi campare di droga
comprarvi indulgenze
teatri e caffè
le televisioni le banche i lacchè
e poi laghetti nei prati in fiore
i vostri cactus rarità
belle piscine care signore
ad essi l’acqua mai mancherà
mentre noi popolo
vile e cialtrone
faremo a meno delle mutande
perché lavarle è cosa inutile
mentre facilita seduta stante
chi ci cavalca chinati giù…
Dobbiamo ridere
perchè il piacere che loro offriamo
non sia turbato dal nostro gemere
e stare zitti, lo vuole Iddio
perché il pedofilo quand’anche prete
bisogna assolverlo, è capitato
il buon fedele non è restio
un bel rosario lo salverà
Intanto i pifferi damaschinati
danno lezione sui fatti storici
anzi li creano
tanto le pecore analfabete
così tenute nell’ignoranza
sia di politica che di cultura
purchè si bruchi non fanno istanza…
Sono indignata, sono sfinita
vorrei che un Cristo fosse schiodato
da quell’orribile trono di croce
e risorgesse davvero qui
a fulminare questa masnada
di arruffapopoli e malfattori
mi piacerebbe vederlo all’opera
fare giustizia in un secondo
e le risorse di questo mondo
rendere ai miseri
togliere ai re.

cristina bove



cristina bove Commentatore certificato 01.05.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Volevo segnalare un blog in cui si parla di sicurezza stradale, www.mpvitruvio.blogspot.com, ove è narrato un progetto di una scuola in provinci di napoli

_____________________________________________
Sabato 21 aprile, “maxi-lezione” di sicurezza stradale per gli alunni del Vitruvio di Castellammare di Stabia (Na).
In realtà, presso il “Supercinema” della città delle acque, si è tenuto il convegno conclusivo del progetto “Strade Amare, strade da amare- campagna sulla sicurezza stradale”.
Il percorso formativo, ideato dal prof. Antonio Sicignano e coordinato dal dirigente scolastico, dott. Sebastiano Piccolo, consisteva in una serie di conferenze tenute da personale esperto e qualificato a vario titolo.
In particolare sono intervenuti nei vari incontri previsti: il dott. Diego Marmo, Procuratore Generale presso il tribunale di Torre Annunziata, la dott.ssa Stefania Trotta, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Torre Annunziata, il dott. Luigi Riello, magistrato già componente del C.S.M., il dott. Giovanni De Angelis, dirigente del tribunale di Gragnano, il dott. Luigi Petrillo, dirigente del commissariato P.S. di Castellammare, la dott.ssa Valeria Moffa, vicequestore della polizia stradale di Napoli, il cap. Giuseppe Mazzullo, comandante dei Carabinieri di Castellammare, il sen. Luigi Bobbio, relatore della legge sulla confisca dei ciclomotori, l’on. avv. Sergio Cola, relatore della legge sulla patente a punti, con i suoi giovani collaboratori l’avv. Andrea Imperato ed il p. avv. Gaspare Jucan Sicignano. Tuttavia il fiore all’occhiello del progetto era proprio il convegno conclusivo, in cui i ragazzi hanno potuto ascoltare le tragiche testimonianze del Maggiore dei Carabinieri Giuseppe Mari, padre di Catello noto calciatore deceduto lo scorso anno a causa di un incidente stradale, e di Alessio Tavecchio da Monza, ragazzo disabile per una caduta dalla moto e presidente dell'omonima fondazione, oltre che autore del libro "Cronaca di una gurigione in-possi

Peppe Vitruvio 01.05.07 11:38| 
 |
Rispondi al commento

troppo troppo e tanto ci sarebbe da dire su questi incidenti che ormai ogni giorno uccidono persone innocenti; purtroppo ritengo che in Italia non ci sia ORMAI la sensibilità e la consapevolezza di voler tornare ad un punto di ripristino...sempre più auto in giro per le città, soprattutto ingombranti come i suv che ormai sembrano aver preso il controllo delle strade (p.s: non doveva esserci una tassa particolare per questo genere di auto?), gente che vedendo forse le prestazione esaltanti dei bolidi di Formula in pista, si esalta e cerca di ripeterle su autostrade e centri abitati, ciclisti che solo in alcune regioni sono assistiti dai comuni, multe che vengono fatte senza principio (ma i limiti di velocità in Italia esistono ancora?) o siamo diventati come la Germania? Acquisti di auto che vengono INCENTIVATI , ricordo che in Italia circolano 50 auto ogno 100 abitanti, auto che INQUINANO, auto che UCCIDONO...

Luigi Margiotta Commentatore certificato 01.05.07 10:12| 
 |
Rispondi al commento

troppo troppo e tanto ci sarebbe da dire su questi incidenti che ormai ogni giorno uccidono persone innocenti; purtroppo ritengo che in Italia non ci sia ORMAI la sensibilità e la consapevolezza di voler tornare ad un punto di ripristino...sempre più auto in giro per le città, soprattutto ingombranti come i suv che ormai sembrano aver preso il controllo delle strade (p.s: non doveva esserci una tassa particolare per questo genere di auto?), gente che vedendo forse le prestazione esaltanti dei bolidi di Formula in pista, si esalta e cerca di ripeterle su autostrade e centri abitati, ciclisti che solo in alcune regioni sono assistiti dai comuni, multe che vengono fatte senza principio (ma i limiti di velocità in Italia esistono ancora?) o siamo diventati come la Germania? Acquisti di auto che vengono INCENTIVATI , ricordo che in Italia circolano 50 auto ogno 100 abitanti, auto che INQUINANO, auto che UCCIDONO...

Luigi Margiotta Commentatore certificato 01.05.07 10:11| 
 |
Rispondi al commento

troppo troppo e tanto ci sarebbe da dire su questi incidenti che ormai ogni giorno uccidono persone innocenti; purtroppo ritengo che in Italia non ci sia ORMAI la sensibilità e la consapevolezza di voler tornare ad un punto di ripristino...sempre più auto in giro per le città, soprattutto ingombranti come i suv che ormai sembrano aver preso il controllo delle strade (p.s: non doveva esserci una tassa particolare per questo genere di auto?), gente che vedendo forse le prestazione esaltanti dei bolidi di Formula in pista, si esalta e cerca di ripeterle su autostrade e centri abitati, ciclisti che solo in alcune regioni sono assistiti dai comuni, multe che vengono fatte senza principio (ma i limiti di velocità in Italia esistono ancora?) o siamo diventati come la Germania? Acquisti di auto che vengono INCENTIVATI , ricordo che in Italia circolano 50 auto ogno 100 abitanti, auto che INQUINANO, auto che UCCIDONO...

Luigi Margiotta Commentatore certificato 01.05.07 10:07| 
 |
Rispondi al commento

AUGURI ANCHE AI LAVORATORI 250 CHE NON CI SONO PIU' MORTI NEI PRIMI 4 MESI DEL DUEMILASETTE, AUGURI AI 1285 MORTI NEL 2006 AI 1260 MORTI NEL 2005.
QUESTO PRIMO MAGGIO E' DEDICATO A LORO E A TUTTI QUELLI CHE PER PORTARE A CASA IL PANE RISCHIANO ,LA VITA OGNI GIORNO.
HASTA LA VICTORIA SIEMPRE

Nicola De simone 01.05.07 08:16| 
 |
Rispondi al commento

La costruzione dei vari air-bag, ESP, Traction control, barre di rinforzo laterali, strutture a fisarmonica all'avantreno etc, hanno un costo per le case automobilistiche certamente irrisorio rispetto a tutto il resto della produzione, e a quello principale della pubblicizzazione. Sarebbe tuttavia ancora più irrisorio munire le centraline dei motori di una mappatura che blocchi la velocità entro un massimo stabilito. Che sia quello che sia. Almeno sarebbe un buon inizio. Il punto allora è proprio questo. Basterebbe una presa usb o non so cos'altro per permettere ad una qualsiasi volante di stabilire se vi è stata manomissione sulla centralina. E sanzionare. Da appassionato della Formula Uno credo che sia questo il maggior supporto che l'impiego delle grandi case potrebbero riversare sulla produzione di serie. Il ritorno 'effettivo' di immagine sarebbe tale che darebbe un senso anche ai grossi investimenti andati al macero delle case presenti ma non vincenti. Sarebbe una vittoria per tutti. Spendibile. Da farci le campagne pubblicitarie per i prossimi vent'anni. Equiparare l'automobile non ad un'arma, ma ad un elettrodomestico.

francesco de siena 30.04.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Non servono limiti piu' severi ma solo buon senso : Non sono le auto ad essere pericolose ma chi le guida !
In Germania non ci sono limiti eppure ci sono molti meno morti. Perche?
Fino agli anni 70 neanche in Italia c'erano limiti sulle strade ma la velocita' era autolimitata dal buon senso di chi guidava.
Non esistevano etilometri ma un giovane che aveva bevuto troppo negli anni 60 e 70 ,conscio della propria limitata capacita' di guida, cercava di rientrare a casa andando piano e con la massima attenzione.
Oggi siamo diventati un popolo di incoscienti ed oligofrenici. Il problema e' culturale , Nessuno si sognerebbe di nuotare se ha i crampi mentre tutti credono di poter guidare anche se ubriachi, "fatti" o semplicemente troppo stanchi.
Certo le utilitarie che vanno a 200 all' ora non aiutano ma bisogna partire dall' educazione del pilota in modo che sappia, come recitava il vecchio codice della strada , "adeguare la velocita' alle condizioni del traffico" .
Punterei quindi all' educazione a partire dalla scuola dell' obbligo per arrivare a scuole guida piu' professionali

bengt ferraris 30.04.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente situati in una giungla di ingiustizie,dove se ti metti al volante della tua auto per percorrere 50 metri e disgraziatamente ti sei dimenticato la cintura di sicurezza,sicuramente una manovra errata,poichè sono pro'cintura,ecco che volano via 5 punti in piu' la contravvenzione.
O quando sei per strada tranquillamente rispettando i limiti di velocita',ecco che devi fare lo slalom per evitare chi sorpassa o chi per distrazione invade la tua corsia,e io ne so qualcosa perche' sono vivo per miracolo e nonostante questo dopo quattro anni sto' ancora lottando con l'assicurazione che non mi vuole pagare nonostante l'altro conducente si sia giustamente assunto le sue responsabilita'.
Poi purtroppo c'e' chi muore e questo a quanto pare non fa' testo perche' siamo meno di zero secondo coloro che ci dovebbero tutelare.
si caro Beppe,e' meglio fare i 200 all'ora che i 55,perche' oltre al danno si aggiunge anche la beffa,perche' vieni anche preso per il culo se ti becchi un autovelox mentre vai ai 55.
In conclusione comunque vada,in Italia,se sei un lavoratore onesto c'e' l'avrai sempre in quel posto.
meglio non stringere le gambe se no si soffre troppo.

Carlo Rossi 30.04.07 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Assenza totale di meritocrazia porta ad avere sempre gli uomini/donne sbagliati ai posti sbagliati.
La segnaletica stradale Italiana e' da 4to mondo se paragonata al Nord Europa.
Il design/progettazione di strade ed autostrade farebbe rabbrividire un qualsiasi esperto straniero.
Purtroppo la corruzione e le raccomandazioni stanno distruggendo l'Italia.
Gli Italiani si credono furbi ma sono fessi come le capre purtroppo.
Emigrate e capirete.
Bye.

Prof Marchetti Commentatore in marcia al V2day 30.04.07 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto ci mette un funzionario pubblico con qualche auto del ministero (senza contrassegni ne sirene) ad andare da torino a milano o da roma a torino? facciamo rispettare i limiti limitando gli acceleratori delle auto pubbliche, almeno quelle!!! a volte auto pubbliche con autisti pubblici sfrecciano a velocità incontrollate sulle nostre strade... (comprese quelle delle forze dell'ordine fuori emergenza!) Per non parlare poi di professionisti che si recano con autista da una città all'altra pagando per andare fortissimo e guadagnare tempo...
e poi consegne dei giornali, rappresentanti di commercio, fattorini, consegne veloci ecc.. = professionisti della strada pagati profumatamente per andare veloci!!! Grazie dell'attenzione

Marco Fornetti 30.04.07 21:41| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo....fino a quando chi scrive le leggi non è competente in materia..o magari non ha neanche la patente...e fino ad ieri faceva l'avvocato o il salumiere non si potrà vedere niente di veramente utile e sicuro x la circolazione stradale.
seminare cartelli come il prezzemolo,fa si che poi nessuno li rispetti!le multe che vengono applicate poi son sempre le piu' popolari..quelle che fan notizia,non quelle veramente utili x salvar vite
avete mai sentito di gente che ha preso una multa xchè andava troppo piano?a chi non mette la freccia?a chi non viaggia bene sul ciglio della strada?io mai!!!!!!
è molto piu' facile far la multa a chi dopo mezz'ora di coda dietro un vecchio che va a 20 allora in mezzo alla strada..fa un sorpasso!
un ultima cosa ancora...chiedo a voi un commento...mi è già capitato di veder le forze dell'ordine che effettuano posti di blocco nelle rotonde!!è inaudito a mio avviso..d'accordo voler sorprendere gli automobilisti con le mani nel sacco..ma causare pericolo apposta mi sembra eccessivo.......

massimo bottaro 30.04.07 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Le seguenti statistiche indicano il numero di morti per milione di abitanti che si sono verificati sulle autostrade durante l'anno 1999 (dati un po' vecchi, ma meglio di niente):

Francia: 9,5
Germania: 11,4
Italia: 14,1
Stati Uniti: 22,3

Paradossale il caso degli Stati Uniti: un paese con ottime autostrade -forse migliori di quelle tedesche-, limite di velocita' di 65 mph (105 km/h), severi controlli, multe salatissime, e nonostante tutto ci sono il doppio di decessi che in Germania.

E' vero che l'americano medio percorre piu' chilometri dell'europeo medio, quindi e' comprensibile un maggior numero di incidenti, ma non il doppio.

La cruda realta' e' che un limite di velocita' NON risolve il problema. Si possono ottenere migliori risultati educando il cretino dietro il volante.

Di CHI e' questo compito?


Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 30.04.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei vorrei vorrei.......
vorrei che non ci fosse stato l'indulto!
vorrei che chi viene condannato stia in galera!
vorrei che accadesse una disgrazia a chi fa le leggi in Italia(es. un figlio ammazzato da un ubriaco clandestino)
vorrei che la legge sia uguale per tutti!
vorrei meno politici!(abbattimento dei costi)
vorrei piu' pratica e meno teoria!
vorrei vorrei vorrei
ma non POSSONO!
E' L'ITALIA!

Eugenio Putignano 30.04.07 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Certo che oramai non esiste più rispetto.....oserei dire non esiste più amore per la vita.....la buona educazione non si sa più cosa sia...una definizione caduta in disuso!!!! Vicino a casa mia per l'appunto c'è una pista ciclabile, che ogni tanto vorrei percorrere con mia figlia di anni 7....credetemi non è mai possibile, viene considerata oramai come ulteriore spazio per parcheggiare auto....ho provato a contestare e riprendere qualcuno di coloro che ci parcheggiano sopra....sapete quale è stato il risultato il più delle volte...

Ho ricevuto un bel "V.....o"....oppure mi sono sentita dire: "ma è solo per un attimo...".

Voglio andare a vivere in Nuova Zelanda.....non sopporto più tante schifo e mancanza di rispetto verso le libertà altrui.

Grazie epr l'ascolto e scusate lo sfogo!
Sara

SARA BARBETTA Commentatore in marcia al V2day 30.04.07 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Le regole vanno rispettate,giusto! Perchè però molte autostrade tedesche non hanno limite di velocità ed hanno il tasso di mortalità più basso d'Europa? Forse perchè le strade sono tenute in modo spettacolare,sono lisce,con asfalti drenanti,messaggi variabili che quando serve informano e impostano il limite giusto solo se davvero serve in quel momento? Forse perchè la segnaletica stradale è precisa e non caotica e quindi viene rispettata? Qui abbiamo foreste di segnali e nessuno li guarda più.Abbiamo limiti assurdi di 30 all'ora nelle rampe di accelerazione,limiti di 10,5 ed addirittura 2 all'ora in certi centri urbani. Il risultato è che nessuno ne tiene più conto. Se fossero meno e più corretti nella loro credibilità forse servirebbero.Se avessimo delle strade e soprattutto delle autostrade degne del nome che portano forse anche il limite potrebbe essere elevato di qualcosa senza essere più causa di pericolo. Forse invece di stare costantemente sulla terza corsia a sinistra a 80 all'ora quando le strade sono vuote,invece di tenere il cellulare all'orecchio e vagare inebetiti fra le tre corsie autostradali a velocità da calesse, nettamente inferiori a quelle limite,comportandosi come se nessun altro esistesse al mondo,forse se le scuole guida insegnassero a guidare invece che solo a parcheggiare le vetture,forse le cose andrebbero meglio. E' possibile che tutti indistintamente siano abili alla guida? Chi viene respinto all'esame di guida,anche più volte,prima o poi la patente la ottiene comunque. E' matematicamente impossibile che tutti siano abili alla guida.Eppure tutti prima o poi arrivano ad avere la patente!I ragazzi imparano a guidare prima le auto sulla play che su strada,solo che sul gioco si stampano contro muri e pali e non succede niente,vanno a 2000 all'ora contromano facendo frontali esntusiasmanti.Poi prendono la patente e guidano le auto come fossero sulla play.Ho letto di 2 città che hanno dimezzato gli incidenti togliendo tutti i cartelli.Civiltà?

Ivo Saveri 30.04.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

E' un problema di cultura, non un problema politico.

Maurizio Ferrante 30.04.07 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Per la sicurezza dei cittadini onesti propongo:
I° condanna - senza pateggiamento.
II° condanna - gli anni della I° condanna +
gli stessi moltiplicati x 3
III° condanna - il tutto moltiplicato x 5
IV° condanna - non esci più dal carcere
qualasiasi reato hai fatto.
Concludo: se rubi un'auto oltre ha farti un po' (tanti) di anni di carcere sicuro (per meditare bene cosa fare da grande oltre rubare)così da imparare che il lavoro del delinquente non lo potrai fare a vita.
L'indulto (che era meglio non fare) se almeno fosse stato applicato solo ai primi condannati avrebbe salvaguardato la speranza della redenzione dei beneficiari.
Non si può rubare, uccidere, ecc. a vita!!!!!! Basta delinquenti liberi.
Cordialmente.
n.b. - e se i galeotti producessero almeno quanto consumano !!!!

Andrea . Commentatore certificato 30.04.07 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Io sono dell'idea che la maggior parte degli incidenti siano provocati da mancanza di buon senso e di prudenza. Affidarsi alla politica, al governo e ai comuni non serve quasi a nulla.
Mi capita spesso di sentire la domenica mattina che i ragazzi muoiono in strada nelle famigerate "stragi del sabato sera", poi si vede in TV la solita gente che piange e che prega i ragazzi di non andare forte in macchina... Bravi, piangete pure sul latte versato...
Se i giovani la notte non andassero in certi posti incasinati a bere e drogarsi per poi uscire e guidare come pazzi, le stragi non ci sarebbero.
Io ho 26 anni, non ho mai rischiato la vita in auto, non bevo, non mi drogo, non faccio pazzie quando guido. Forse agli occhi di tanti sembrerei noioso "santino", ma in realtà sono la prova vivente che certe cose capitano soprattutto se uno se le va a cercare.
Non volevo sollevare questioni o essere polemico, le mie sono solo considerazioni.

Andrea Stendardo 30.04.07 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro che in questo momento stanno compilando i modelli 730 e Unico: e' possibile destinare il 5 per mille delle nostre tasse a una delle associazioni elencate sotto.

Un piccolo gesto che potrebbe ridurre il numero di morti e feriti nelle strade, e di conseguenza portare ad una teorica riduzione delle polizze assicurative. Purtroppo "teorica" perche le ladricurazioni trovano sempre una scusa per NON abbassare i prezzi.


ASSOCIAZIONE EUROPEA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA
VIA SAN MAURO 280
CESENA 47023 FC
Codice Fiscale: 90049220404

ASSOCIAZIONE ITALIANA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA
VIALE AFRICA 112 C/O STUDIO BRUNATI
ROMA 00144 RM
Codice Fiscale: 97184320584

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA STRADA
VIA TONALE N 6
ROMA 00139 RM
Codice Fiscale: 97366320584

ASSOCIAZIONE FAMILIARI VITTIME PER UNA STRADA CHE NON C'E'
VIA MARSALA 35
BUSTO ARSIZIO 21052 VA
Codice Fiscale: 90030530126

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 30.04.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio paese hanno realizzato una bellissima pista ciclabile...peccato che qualcuno riesca a parcheggiarci la propria auto!

simonetta grillo 30.04.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

La polizia stradale è da sempre sotto organico, i vigili urbani sono imboscati negli uffici a fare gli impiegati. la polizia deve pensare ai cervelloni degli ultras e quindi viva la velocità selvaggia causa di morte innocenti.
Cari politici suicidatevi, dimettetivi, arrendetetevi, ritiratevi, ecc. Cesare

cesare beccaria 30.04.07 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe qui neanche ci sono le piste ciclebili!
so che verrai a napoli il 3 giugno....spero di essere al tuo spettacolo informativo...di rifarmi dell'informazione che non ho avuto dal 1984 (anno della mia nascita) fino ad oggi!ma tranquilamente ti dico che mi accontento di sapere qlcs degli ultimi mesi....ahahahahahahahah!!
Luca

Luca D'Isanto Commentatore certificato 30.04.07 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fammi capire Beppe...ma tu vai in giro a piedi o in bici? beato te se puoi permettertelo!
Oppure vai in auto e invece di guardare la strada guardi i cartelli di limite e quindi sei certo di rispettarlo sempre? beato te che hai gli occhi da camaleonte!
A parte il fatto che mi piacerebbe sapere che auto hai, mi limito a dirti che con questa storia hai veramente strapazzato le palle!

Francesco C. Commentatore certificato 30.04.07 02:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione stà nella tecnologia; scatola nera su ogni veicolo sia moto auto autocarri ecc.
Poi sono azz..!!!!

Massimo Vecchi Commentatore certificato 30.04.07 02:38| 
 |
Rispondi al commento

Io non ci capisco più nulla...sono una studentessa..ho 21 anni e non ci capisco più nulla...Non mi pronuncio sulla questione delle macchine super mega veloci...palesemente una cosa indecente..Quello che non capisco è questo: Molti miei coetanei fanno a gara a chi fa più stronzate da ubriaco in macchina...ci si vanta di fare i 180 da sversi..non so se mi spiego!...ma...ma...che senso ha?Anche a me piace divertirmi e quando esco se non guido (e sottolineo SE NON GUIDO) può capitare anche che beva un po' di più...ma se devo guidare da Piazza de Ferrari a Cornigliano (per chi non è di Genova...sono a grandi linee 8 km)...più di una birra piccola non bevo..forse sarò eccessiva..ma su...insomma...egoisticamente parlando...innanzi tutto metto la mia vita in pericolo...e per cosa poi? Non voglio che il mio domani sia un mazzo di fiori su un paletto! Ma qui sembra che vada di moda così...e mi sembra una grande cagata! Qui non c'è solo carenza di controlli e di informazione (ci vogliono meno tette in tv e più pubblicità dove ti informano quanto puoi bere al massimo per essere nel limite consentito)...qui c'è CARENZA DI BUON SENSO!E' semplicissimo dare la colpa agli altri...ma come in ogni cosa se tutti usassimo un pochino di buon senso in più forse potrebbe essere un inizio e molte cose si eviterebbero. Si va in discoteca con gli amici? Bene..a rotazione chi guida beve una birra e basta! E da sobrio forse ci si rende conto un pochino di più delle pesantissime responsabilità che si hanno quando si gira la chiave...

MIchela P. Commentatore certificato 29.04.07 22:19| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

X ALBERTO BARBAZZA:

Secondo noi è una buona idea.. ma metterebbe nei casini troppe persone che si lamentano tanto ma in realtà sono i primi a non rispett le leggi!
Consiglio: anzichè percepire una percentuale sulle multe il comune potrebbe pagare una sorta di indennizzo. Un modi per incentivare il senso di responsabilità civica che gli Italiani non hanno proprio!!!!

Elisabetta Congia 29.04.07 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Chi li ha uccisi rischia il ritiro della patente e cinque anni di carcere."

Ma che cazzo scrivi, Grillo? Chi li ha uccisi non aveva la patente, non aveva assicurazione e non aveva il permesso di soggiorno.

Luigi Piccioni 29.04.07 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, 30 anni non li danno nemmeno ad una madre riconosciuta figlicidam figurati se li danno a un pirata della strada.


Caro Beppe, Troppe ne avrei da dire, sia come ciclista che come automobilista e perchè no, come pedone.
Bastano spero queste domande:
a) Perchè si permette ai ciclisti di percorrere sia i marciapiedi sia le sedi riservate alle auto quando c'è la pista ciclabile?
b) Perchè i comuni non studiano la possibilità di creare una rete di piste ciclabili che li connetta uno all'altro? Molte piste finicono su strade statali, magari strette e trafficate dove si rischia veramente grosso.
c) Perchè le forze dell'ordine si ostinano ad usare assurdi rilevatori di velocità o fotored solo per fare cassa? La segnaletica è allo sfascio, i prepotenti abusano della loro forza se sono alla guida di un TIR o di un SUV, e sembrano volerti spinger via se stai rispettando i limiti o altre regole.
Altrettanto prepotenti sono i pedoni, quando passano anche se il loro semaforo è rosso, costringendoti a frenatacce. Il tutto sotto l'occhio "non vigile" dei vigili. Ricordo che in Germania non ci sono limiti ma tutti sono MOLTO PIU' RISPETTOSI delle regole perchè sanno che la sorveglianza esiste. NON MULTE ROVINAFAMIGLIE ma attenzione diffusa a ciò che fa il cittadino.

Ciao.

Giovanni Rossi 29.04.07 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Queste leggi mi fanno vergognare di essere italiano!!!

Benito Busillo Commentatore certificato 29.04.07 14:47| 
 |
Rispondi al commento

beppe, ma non sei stato condannato in via definitiva per omicidio colposo proprio a causa di un incidente che ha ucciso le persone che viaggiavano con te?
Da che parte ti poni?

vittorio spina 29.04.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE SEI COSI'STUPIDO DA GUIDARE SOTTO L'EFFETTO DI SOSTANZE CHE ALTERANO LA PERCEZIONE DELLA REALTA' E TI SCHIANTI CONTRO UN PLATANO.
FAI UNA BELLA COSA VEDI DI LASCIARCI LE PENNE DA SOLO SENZA COINVOLGERE NESSUN ALTRO.
IL MONDO è GIA' PIENO DI IDIOTI UNO IN PIU' UNO IN MENO LA DIFFERENZA NON LA NOTERA' NESSUNO.

CIAO IDIOTA IO NON TI PIANGERO'

Franco R. 29.04.07 02:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abito in un paese dove esiste una pista ciclabile. Bella, lunga quasi 4 km e frequentata... dai pedoni. Purtroppo un marciapiede che fiancheggia la pista, largo 3/4 metri, non basta a coloro che se ne vanno in giro camminando o facendo jogging, al punto che, di tanto in tanto, qualcuno si diverte a fare due passi o correre proprio sulla pista ciclabile. Senza parlare, poi, di quelli che la attraversano, a piedi o addirittura in "macchina", incuranti di quelli che la stanno percorrendo, solitamente ciclisti che utilizzano un pezzo di strada a loro riservato.
In Italia manca la cultura in generale ma quello che più manca è il rispetto per le persone che ci vivono accanto, che sentono, ogni santo momento, minacciato il diritto minimo che spetta ad ogni individuo.

Gianluca Pacchiele 28.04.07 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera.
Caro Beppe accetto di buon grado il tuo vaffanculo, mi sento preso in causa, perche' guarda caso io faccio proprio il consegnatario, per cui sono sempre alla guida di una macchina o di un furgone.
Non giustifico o tento di giustificare la categoria, ma vorrei renderti partecipe dei miei pensieri e dei miei timori, quando sono alla guida di un mezzo (furgone in particolare),
i due punti morti per la vusibialtà, non permettono lo spazio tempo frenata, sopratutto alla ripartenza di un semaforo, io ad esempio sto usando il sistema della ripartenza ritardata e se tu dovessi venire sul furgone con me, ti rendi conto delle moto o bici che ti sorpassano sia da destra che da sinistra , creando un senso di panico o di insicurezza nella riapertura del gas,e ti assicuro che in una città come milano di centauri con due ruote ce ne sono sempre di più. Bene, ma le merci non si consegnano con la TAVo con le due ruote, il lavoro non ho potuto sceglierlo ed è ormai 23 anni che lo svolgo, ringraziando sempre Dio che non è mai sucesso niente, ma sappiate tutti che il maccellaio si taglia co i suoi coltelli, il cuoco si brucia con i fornelli e aimè l'autista provoca incidenti, sarà una frase retorica ma non trovando giustificazioni per la categoria, posso parlare solo nel personale. Io non bevo , non fumo, non ho motori superiori ai 100/150 km orari, ma sono terrorizzato che un giorno qualche centauro finisca contro il mio furgone.
Come pensi che si possano sentire i miei colleghi che guidano regolarmente e che si sentono o si vedono aditare come criminali per il lavoro che svolgono?
Ecome mai si parla di incidenti provocati dai furgonisti e non si sente parlare di due ruote che provocano l'incidente? Ma lo sapete quante se ne vedono ogni giorno di queste scene? E allora ok alle corsie preferenziali ma ok anche alle piste ciclabili, perche' nel mio lavoro vorrei meno preocupazioni del ciclista di turno che mi attraversa la strada e che se per mal augurata sfiga lo

Luigi Ardau Commentatore certificato 28.04.07 21:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono una agente della polizia municipale. Durante i controlli che vengono effettuati su velocità e assunzione di bevande alcooliche, spesso ci viene chiesto di chiudere un occhio [ben inteso che ne rimane pur sempre aperto uno]. Al di là della carenza cronica di personale, del luogo comune che non ci siamo mai quando serviamo, che le infrazioni contestate sono giuste se fatte ad altri, mi chiedo come mai molte persone non sono in grado di auto disciplinarsi e necessitano di controlli continui. Per ottenere la patente di guida per autoveicoli e' obbligatoria la maggiore eta'!! Tolleranza zero? Faccio questo mestiere da 12 anni; chi invoca la tolleranza zero, quando viene fermato per la contravvenzione è il primo ad invocare la chiusura del solito occhio o a dire che in Italia le leggi sono sbagliate. Ci sono i cartelli, ci sono le lanterne semaforiche: a che vi servono i controlli? Non siete in grado di autoregolarmentarvi? Mi sembra di fare l'assistente sociale, non l'agente di p.m.! Se contesto il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, troppe volte mi si risponde "Sono appena partito, le metto sempre". Passano col rosso:"MI scusi, non mi ero accorto". Vanno a 100 km/h ove vige il limite di 50 km/h? Mi rispondono: "Non c'era nessuno. Ha ragione, non può chiudere un occhio?" Per fortuna che non sono la sorella di Polifemo! Cari automobilisti italiani, datevi una regolata. Contravvenzioni salate non vi bastano, ritiri patente nemmeno. Poi vi lamentate dell'iniquità della legge italiana. Iniziate a pagare i parcometri, ad osservare i divieti di sosta, ad allacciarvi le cinture di sicurezza. Vi accorgerete che troppe sono le infrazioni che fate quotidianamente e di cui pretendete l'assoluzione per la qualsivoglia scusa.
<<<- non comprate e non fate comprare le macchine di cui viene pubblicizzata una velocità superiore ai limiti di legge
Tutte le autovetture oramai superano le velocità consentite.....

donatella delnet 28.04.07 19:22| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, cari colleghi.
Da anni mi chiedo questa cosa: un cittadino qualsiasi potrebbe installarsi privatamente (in macchina, davanti a casa propria, in bagno o chessò io..) un autovelox?? E se non è ancora possibile, secondo voi, non sarebbe sensata come proposta di collaborazione tra polizia e privati cittadini?
L'idea è questa: io ho un autovelox. Me lo installo poniamo in macchina (esistono già in alcune auto della polizia). Vado per strada e le macchine attorno a me vanno tutte a velocità superiori ai limiti: bene, il mio autovelox le fotografa, manda la foto alla polizia e al tizio in questione arriva a casa la multa e relative sanzioni.
Solo che i soldi della multa vanno, poniamo, metà a me e metà al comune. Così io ci riguadagno i soldi dell'acquisto dell'autovelox, il comune senza far niente si becca un po' di soldi e soprattutto si tolgono un po' di delinquenti dalle strade.
So che può sembrare un business ma anche se lo fosse, con delle buone regole, non mi sembrerebbe per niente nocivo.
A voi.

alberto barbazza 28.04.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la morte di questi 4 ragazzi dovrà pur servire a qualcosa!ma adesso è tutta la foga di trovare lo scoop al telegiornale,ma la prossima settimana tutto torna come prima!lo zingaro era ubriaco e ha ammazzato 4 ragazzini e stroncato la vita delle famiglie dei 4,andava ad alta velocità e non penso che stava usando una di quelle auto pubblicizzate che permettono di andare a 350 all'ora,lui stava utilizzando un vecchio furgone e andava a 300 all'ora perchè era ubriaco,non per seguire un mito!purtroppo mancano i controlli per le strade,e le pene inflitte a chi uccide per strada non sono abbastanza qui in italia,ve lo dice chi ha subito una grave perdita a causa di un cogl... che a fari spenti contro mano ha ammazzato una persona e il massimo della sua pena è stata il ritiro di patente per 6 mesi!!!a chi uccide per strada ci vuole l'ergastolo perchè è omicidio colposo,ma in italia cosa possiamo pretendere?azzittiamoci e subiamo ciò che gli extracomunitari ci fanno!
ps. dedicherei un post a vanessa russo,uccisa da 2 rumene sotto la metro romana solo perchè si è ribellata al loro tentativo di scippo(io nello stesso punto in cui è stata ammazzata vanessa ho litigato con 2 rumeni perchè mi stavano aprendo la borsa,potevo essere io quella ragazza!)

MICky maggio Commentatore certificato 28.04.07 17:39| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragioniamo ...senza falsa retorica. Non si può proibire di comprare auto che superano i 130 km/h. Sarebbe come non poter vendere coltelli a lama lunga (da cucina) perchè 'ERIKA' ne ha frainteso..l' uso!
Qualcosa si può fare:
- Installare delle 'scatole nere' tarate per ogni mezzo(auto,camion,moto,pullman ecc..), in grado di rilevare il superamento massimo del limite.Non come i registratori sui mezzi pesanti, che si possono taroccare! L' eventuale infrazione dovrebbe essere automaticamente ( via tlc) inviata ( sms automatico)ad un centro apposito.
- Installare su ogni mezzo (come sopra), ma, principalmente sui mezzi pesanti, dispositivi che non permettano di avviare il mezzo se, soffiando in apposito apparecchio, viene rilevato tasso alcolico oltre i limiti.
- aumentare le pene per infrazioni importanti e in caso di incidenti dovuti ad eccesso di velocità o stato di ebbrezza.
COSTI: diminuzione delle tariffe delle assicurazioni (obbligatorie) in % rilevante rendendo obbligatorie queste apparecchiature.
E smettiamola di chiedere ai ragazzi di scegliere UNO che non beve per tornare a casa! Avete mai viggiato con 3 o 4 ciuchi in auto! Che grado di sicurezza ci può essere? Tolleranza zero: Non alcool nei locali e pene severissime ai trasgressori. N.B. Si può essere anche ciuchi di rumore assordante, anche senza bere. E aboliamo la moda degli spritz, anticamera dell' alcolismo.
Il ritiro della patente, i punti ecc... sono deterrenti per chi sbaglia anche per una svista o distrazione! Ma NON per chi si ubriaca o per chi ha il piede pesante.TOLLERANZA ZERO! E che dire dei nostri AGENTI che si fanno i cicchetti in autostrada e nelle osterie? Ripeto: un rilevatore della velocità on line con una centrale apposita e controllo dello stato alcolemico, assieme a pene severe e certe, ridurrebbero drasticamente gli incidenti. Per cui il costo delle assicurazioni potrebbe diminuire e bilanciare il costo dei dispositivi installati.
Meditate governanti del c...o meditate!

carlo negri 28.04.07 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Bebbe se unico, mia figlia di tre anni ti ringrazia lei a più cervello di tutti i politici italiani .Io
avrei una proposta si un referendum per cobbligare i nostri dipententi aggioungo arroganti specialmente dalle mie parti(Cutro KR)li cotringere a vedere con gli aghi sotto le ciglie repotr di rai tre , le iene di italia uno e sopra tutto un ora in rete su questo meraviglioso sito WWW.bebbegrillo.it

giuseppe valerio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.04.07 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Beh credo sia inutile dirti caro Beppe che come sempre hai tremendamente ragione.. è incredibile che una persona che per uan decisioen sua personale, perchè ovviamente nessuno gli ha ordinato di ubriacarsi, abbia ucciso 4 ragazzi che avevano davanti a loro una vita intera.. ma ancora più preoccupante è che ora qst fatto verrà in pratica trattato cm un caso di poco conto.. ma ci rendiamo conto che ha ucciso 4 persone!?!?! nn dico che sia una persona da uccidere, ma deve capire l'errore commesso, se no a che serve la giustizia?!?! se tutti fanno quello che vogliono? Sarà che a me è stato insegnato a rispettare gli altri e di cercare il emno possibile di essere un danno sia per la mia persoan che per il resto della comunità.. ma credo che davanti a certi atti una persona perda detterminati diritti.. ovv sono mie opinioni.. ho solo vent'anni.. magari devo ancora capire motle cose della vita...

CONTINUA COSI' GRANDE BEPPE E TORNA PRESTO A GENOVA COSI' TI VERRO' NUOVAMENTE A VEDE

Erika Marzaioli 28.04.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento

penso che il vero problema oltre alla totale mancanza di regole è che c'è in giro troppa gente a cui manca l'educazione stradale e l'educazione di base.. non sanno o non hanno capito bene cosa significa il rispetto per gli altri...io per lavoro sono tutto il giorno in macchina e vi garantisco che ne vedo di tutti i colori... gente che suona solo per il gusto di aggredire il prossimo ( eppure io ricordo che quando andavo a scuola guida mi hanno insegnato che si deve suonare solo in caso di effettiva necessità )altri che pur di non darti una precedenza piuttosto ti viene addosso e poi lo vedi anche fare lo scimpanzee in auto solo per il gusto di aggredire gli altri o magari per sfogare il suo stress( perchè aimè ho sentito anche questa!!)io comincio ad avere seri dubbi sul fatto che la specie umana sia considerata provvista di intelligenza...

luciana pellegrino 28.04.07 15:27| 
 |
Rispondi al commento

ok piu' piste ciclabili anche se noi italiani le useremmo purtroppo molto raramente.
strano che i politici non facciano niente a riguardo:quando ci sono di mezzo le piste in genere sono sempre in prima fila!!

leo zeppellini 28.04.07 15:15| 
 |
Rispondi al commento

è inutile dirti "bravo sono con te" non serve più consolarci leggendo il tuo blog, è ora di fare qualcosa contro tutti quelli che ci usano come tante formiche da schiacciare, tronfi e grassi nei loro privilegi, lontani anni luce dalla realtà dei cittadini, che ne sanno loro delle strade che percorrono con le scorte obbligandoci a scansarci come tanti lebbrosi? Cosa ne sanno di autobus e metro pieni sino all'impossibile, puzzolenti e in eterno ritardo dove, oltre che scippare e palpare, ti possono anche cavare gli occhi? I loro tanti, tantissimi, troppi privilegi che li fanno volare tre metri sopra di noi li rendono ciechi alle esigenze più elementari, lontani anni luce dai nostri problemi; c'è forse il pericolo che qualcuno uccida i loro figli che sicuramente andranno a scuola o in discoteca con autista e scorta? andranno mai in bici per la città? ma come potranno mai capirci nei nostri affanni quotidiani? Hanno scelto proprio di fare politica per affrancarsi da tutto questo !!! Apprezzo le tue battaglie per Telecom ed affini, io sono una "buggerata" da obbligazioni argentine e parmalat ma oggi ti chiedo di non usare le tue capacità per questo, ma di impiegarle per portare avanti una seria battaglia per la moralizzazione della politica, gli italiani stanno con le pezze sul sedere?? Bene, che i nostri rappresentati ci rappresentino nello stesso modo, basta privilegi a 720°, facciamogli pagare i loro affitti, i loro segretari e portaborse, le loro macchine, i loro telefoni, i loro viaggi, i loro vestiti, i loro pasti, ecc. ecc. ecc. UNO NORMALE STIPENDIO E BASTA, se amano veramente come dicono la "politica" come la più alta espressione della democrazia, si accontentassero dell'onore di servirla

Ada Gay 28.04.07 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve caro Beppe, scusa ma...sono un pò perplesso. consigli di non comprare auto la cui velocità è superiore ai limiti di legge..ehm..capperi ma anche la più scacia 1000 cc fa i 150/160, come facciamo??:-(

Franco Lucii 28.04.07 14:30| 
 |
Rispondi al commento

PROVATE A CONVINCERE MONTEZEMOLO CHE, OLTRE A VENDERE FERRARI E MASERATI, ADESSO VUOLE COMMERCIALIZZARE DI NUOVO IL MARCHIO ABARTH PER RENDERE PIU' VELOCI LE SUE MACCHINETTE FIAT, COME NON LO FOSSERO GIA' ABBASTANZA E PROVATE ANCHE CON POLIZIA, CARABINIERI, VIGILI URBANI E SIMILI CHE SONO SEMPRE PRONTI A COLPIRE I DEBOLISSIMI, IMMIGRATI E PERSONE DEBOLI, MENTRE CON BULLETTI DA STRADA E QUANTALTRO NON NE HANNO MEZZA VOGLIA, MEGLIO STARE IN UFFICIO A FARE GLI IMPIEGATI IN DIVISA E CON LA PISTOLA IN VITA, SERVIRA' PER ATTACCARE LE MARCHE DA BOLLO? INTANTO RICEVONO UN'INDENNITA' ANCHE PER QUELLA MENTRE PER STRADA E' IL MARASMA. MI ASSOCIO AL "fan culo" NEI RIGUARDI DI COLORO I QUALI CONTINUANO A NON DECIDERE E SE LO FANNO LO FANNO A CAPOCCHIA, SENZA MEZZA COGNIZIONE. MI CHIEDO: PERCHE' CHI VIENE ELETTO AUTOMATICAMENTE PERDE IL CONTATTO CON LA REALTA', MA NON SARA' CHE FINGE CHE SIA COSI' ED IN REALTA' ASSECONDA GLI INTERESSI DI COLORO CHE CONTANO? AGGIUNGO UN MESSAGGIO PER LORO: VIO HO SOSTENUTO COL MIO VOTO, CI STATE PIANO, PIANO, RIMETTENDO NELLE MANI DI UNA DESTRA CHE, PER INTERESSI PRIVATI, FARA' ANCORA PEGGIO DI VOI.

Maurizio Gatti 28.04.07 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Frihtrik Meier o chi caspita sei...
...anziché parlare di lavori forzati cosa ne pensi di tornare un po' a scuola ad imparare l'italiano e a prendere qualche lezione di civiltà?
Forzatici il C U L O con i tuoi lavori forzati.
....un grande VAFFANCULO all'idea dei lavori forzati e a quella di tutte le altre ISTITUZIONI TOTALI come il carcere e il marketing.

umberto t. Commentatore certificato 28.04.07 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONDAGGIO LA FRANZONI E' COLPEVOLE O INNOCENTE?
VOTATE E VENITE A VEDERE COSA PENSA L'ITALIA

sondaggio: ma per voi la Franzoni e colpevole o innocente? malata di mente o manipolatrice?

MA COS'è STO PAPOCCHIO PER CUI LEI CHE CHA I MILIARDI NON VA IN GALERA MANCO SE CONDANNATA E io se me rubo na mela non vedo più il sole se non a strisce?

fai il sondaggio e vedi cosa ne pensa la gente sul sito qui sotto:

CLICCA SUL MIO NOME

Franco Bellini 28.04.07 13:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, hai ragione, ci vorrebbero più piste ciclabili ma non appena ne viene costruita una questa poi non viene utilizzata......sarebbe necessario che prima di tutto cambiasse anche l'approccio degli italiani nei confronti di queste importanti strutture.....per la mia esperienza posso dirti che: da una parte ci sono i ciclisti amatoriali (con bici da corsa, scarpette, caschetto ecc) che non ne vogliono sapere di usare le piste ciclabili perchè rallenterebbero la loro media di 45 km/h, dall'altra soggetti anziani e non che imperterriti continuano a circolare in mezzo la strada nonostante al loro fianco stiano costeggiando una pista ciclabile....e non credo sia un caso isolato ma spero in una smentita

Federico Bello 28.04.07 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Io spero che la "persona" che li ha uccisi passi tutta la vita in carcere. Purtroppo qui in Italia mancano i lavori forzati, ma così una persona ci penserebbe due volte prima di finire in prigione... troppo comodo stare in una stanza a guardare il soffitto, la sofferenza insegna molte più cose.

Beppe, so che tu non caghi di striscio i nostri commenti (dammi una prova), ma dimmi solo dove vedi ormai le pubblicità di auto veloci. Le pubblicità mirano a tre cose : PREZZO, DOTAZIONI, CONSUMI. La gente preferisce sapere che l'auto che vendono fa 17km/l invece dei 250 all'ora.
E anche se fosse, l'unica auto che OGGI è dentro i limiti di velocità è la SMART, che è limitata a 135km/h.

La nuova legge sui neopatentati vorrebbe che i giovani non potrebbero guidare auto con un rapporto peso-potenza pari a 60KW-tonnellata. Sappiamo tutti che è una merda di legge, perchè esclude certi modelli e ne permette altri DELLA STESSA AUTO. Esempio? Non puoi comprare la Mini One (1.4 da 95cv) ma puoi comprare la Mini Cooper D (1.6 da 116cv turbodiesel). Questo perchè le auto han due pesi diversi, ma parliamo di una manciata di kg. La One pesa sui 980kg, la Cooper D appena sotto i 1100kg. Credi cambi qualcosa?

Ti prego, leggi e combatti questa puttanata.

Frihtrik Meier 28.04.07 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......
....
...I genitori dovrebbero usare con molto impegno il loro cervello in fatto di educazione, invece la maggior parte delle volte preferiscono la strada più corta per risolvere le questioni domestiche. Essi dimenticano che il "rispetto, la tolleranza e l'umiltà" sono valori a cui non ci si può sottrarre, sia nell'insegnare che nel dare esempio.

Vincenzo Nocognome 27.04.07 22:12
==============================================
Per fare i genitori non serve la patente, basterebbe un po'...di amore.
Per il figlio, non per sè stesso.

Saper dire di "no" a volte è un atto di amore
che il genitore non sa esprimere, è più facile dire "si"
Non si perde tempo in inutili discussioni, non si perde tempo a spiegare le ragioni del "no"...
E' tutto più facile con un "si"
Si arriva prima anche nel dare al proprio figlio un futuro da persona insicura, incapace di rispettare le regole, anzi con un proprio codice di regole "personalizzato".

mario z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.04.07 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Perchè al volante ormai ci sono la stragrande maggioranza delle volte assassini invece di automobilisti?

Aldo Martello 28.04.07 12:24| 
 |
Rispondi al commento

...parole sante!

Fela pulcher 28.04.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

sono una ragazza di 22 anni, 7 anni fa mia nonna è stata investita da un camion pesante, di quelli che tra sportano breccia, e uccisa stile gatto, ridotta a brandelli sulla stada dove ancora attualmente abitiamo, la casilina nord
di frosinone.
io ero con lei,l'ho vista, ho visto la sua testa e il suo corpo che non c'era più.. io avevo 15 anni quando è accudo il fatto che ha cambiato la mia vita.. da quel giorno è una lotta continua nei confronti delle autorità comunali che però non muovono una foglia nemmeno per creare un passaggio pedonale. vengono fatte promesse sopratutto in questo periodo di elezioni, ma come al solito il problema non virrà
mai risolto. quante persone sono morte a quest'incrocio, da ragazzi di 17 anni a pensionate di 70. e la legge??????? dov'è la giustizia????? ritiro di patente per un periodo non oltre un mese.. ecco come il camionista se l'è cavata dopo la morte di mia nonna. semafori lampeggianti dalle 23.. ubriachi, maniaci della velocità sfrecciano come pazzi, sgommate, clacson.. questa è la realtà di dove vivo.. e questa è la realtà delle leggi italiane..

Francesca Rasati 28.04.07 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quasi sempre quei comportamenti che desrivi sono accompagnati dal ghigno mafioso di chi è certo di farla franca, e ciò accade in tutta italia, da aosta a siracusa!

Pippo D. Commentatore certificato 28.04.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per l'articolo riguardo la pericolosità sulle strade. Proprio il 16 aprile 2007 scrissi al mio sindaco di Buccinasco (MI)riguardo la pericolosità di un tratto stradale del mio quartiere.
Mi è stato risposto che "NON APPENA SARA' POSSIBILE" interverranno con una pista ciclopedonale.
Oggi ho riscritto al sindaco giradogli il Vs. articolo e ho preteso di sapere con piu' chiarezza dei tempi di realizzo di questi lavori.
Proprio come avete scritto Voi " Pretendete dal Vs.Sindaco le piste ciclabili"
Grazie infinitamente del Vs. PREZIOSISSIMO lavoro. Vi prego di continuare ancora così.
Cordialmente
Giusi Benedetto

giusi benedetto 28.04.07 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusate per l'OT

Oggi, sabato 28, su Rai 3, alle 20,10
ALEX ZANOTELLI sarà ospite in
diretta alla trasmissione "Che Tempo che fa". Parlerà in particolare della ripubblicizazione dell'acqua, dei termovalorizzatori, della
democrazia partecipativa e del ruolo della società civile oggi.

passare parola ...

L'altro ospite di stasera saranno, oltre al cantante Finardi sarà

FRANCESCO ROSI, uno dei più grandi registi italiani, con molti bellissimi film denuncia, come 'Salvatore Giuliano', 'Le mani sulla città', 'Il caso Mattei', "Cadaveri eccellenti'. 'Lucky Luciano', 'Cristo si è fermato a Eboli', 'Cronaca di una morte annunciata', 'Dimenticare Palermo'


viviana vivarelli 28.04.07 06:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
volevo dire che secondo me la questione della velocità è vera solo in parte poichè per come la vedo io è molto meglio edeucare le persone alla guida:cioè, è pericoloso dare in mano a un neopatentato macchine troppo veloci quando non sanno guidare.questo percghè è possibile ammazzarsi o ammazzare qualcuno in auto anche andando a 50 all'ora.è solo un mio punto di vista.

paolo uccello 28.04.07 04:41| 
 |
Rispondi al commento

ma i riduttori di velocità.......oggi pensavo in auto con mio fratello proprio ai riduttori di velocità....dovrebbero installarli nelle autovetture rendendone obbligatoria l'entrata in funzione quando il veicolo si trova in città, in autostrada,in super strada ecc....poi privatamente se uno è talmente cogli..one (e abbastanza benestante)da godere solo se corre e da potersi permettere un autodromo privato, in quel caso può disattivare il riduttore e
gentilmente spalmarsi sul cordolo di copertoni......

antonio ursini 28.04.07 01:58| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, cari colleghi.
Da anni mi chiedo questa cosa: un cittadino qualsiasi potrebbe installarsi privatamente (in macchina, davanti a casa propria, in bagno o chessò io..) un autovelox?? E se non è ancora possibile, secondo voi, non sarebbe sensata come proposta di collaborazione tra polizia e privati cittadini?
L'idea è questa: io ho un autovelox. Me lo installo poniamo in macchina (esistono già in alcune auto della polizia). Vado per strada e le macchine attorno a me vanno tutte a velocità superiori ai limiti: bene, il mio autovelox le fotografa, manda la foto alla polizia e al tizio in questione arriva a casa la multa e relative sanzioni.
Solo che i soldi della multa vanno, poniamo, metà a me e metà al comune. Così io ci riguadagno i soldi dell'acquisto dell'autovelox, il comune senza far niente si becca un po' di soldi e soprattutto si tolgono un po' di delinquenti dalle strade.
So che può sembrare un business ma anche se lo fosse, con delle buone regole, non mi sembrerebbe per niente nocivo.
A voi.

alberto barbazza 28.04.07 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (E vari santarelli del volante), su questo argomento, cè molto da dire per me, ma sintetizzo: da quando in qua sei diventato benpensante e a modo? Sono tutte chiacchiere da bigotti, per campare provate a fare il mio lavoro, il rappresentante in 2 regioni, non ho avuto incidenti di rilievo da 12 anni, ma DEVO correre per mangiare! In compenso tra multe e tasse sull'auto (carburante, bolli ive varie ecc) spesso ci rimetto in una giornata di lavoro...
LO DICO A TUTTI QUANTI, COSI' PAZZATI CORRERESTE DI PIU' ANCHE VOI. BASTEREBBERO PERò PIù SERVIZI PUBBLICI,TRASPORTI EFFICENTI, MENO PATENTI A VECCHIETTI CHE NON VEDONO, RAGAZZINI SPORTIVI, E VARIE. SOLO CHE COSì SI VENDEREBBERO MENO AUTO, CARBURANTI, SI PAGHEREBBERO MENO TASSE ECC ECC

Carmine S. 28.04.07 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Non ha importanza a quale velocità puo arrivare un'automobile; dipende tutto da come sono tenute le strade, la segnaletica non conforme alle reali situazioni di traffico, cartelli con limiti di velocità (10 Km/h) dimenticati da anni dopo i lavori. E non per ultimo dipende tutto dal DEFICENTE CHE SALE IN AUTO E PENSA DI ESSERE SOLO LUI PER STRADA.

enrico giacomo renosto 28.04.07 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti scrive uno che di incidenti ne ha fatti tanti ( senza rovinare mai nessuno se non il proprio portafoglio ) quindi forse non dovrei neanche esprimermi comunque riguardo ai fatti degli ultimi giorni vorrei segnalarti che io tornando sabato scorso da una fiera sull'energia solare tenutasi a Verona alle ore 15,10 in località Peschiera sulla A4 direzione Milano venivo superato da due vetture una BMW e una Mercedes mi sembra con un lampeggiante blu sul tetto incuriosito per la velocità sostenuta mi sono messo a seguirli per vedere chi fosse questa persona con tanta fretta aimè con la mia piccola vettura alla velocità di 220 km orari sono stato seminato prima di raggiungere Desenzano ti lascio immaginare a quale velocità percorrevano questa strada controllata dal TUTOR mi chiedo ma le multe arrivano solo a casa mia oppure arrivano anche a questi signori che si nascondono dietro ad un lampeggiante blu a cui tutto è permesso probabilmente questi autisti non sono in posseso di patente ma di licenza di uccidere come l'agente 007 tengo a precisare che l'autostrada non era proprio libera e che poco più di 24 ore prima era stata teatro di un incidente con la morte di 4 ragazzi arsi vivi su un autovettura che con tutti i sistemi di sicurezza che ci sono oggi non avrebbe mai dovuto prendere fuoco . il fatto è che la maggior parte degli automobilisti presenti in autostrada si sono sentiti in obbligo di aumentare la velocità dopo che si sono visti sfrecciare questo missile di fianco così da formare un enorme ingorgo sulla corsia di sorpasso lasciando libere le altre due così da vedersi superare da altrettanti incoscienti sulla destra a dimenticavo ho ragione di pensare ( ma non la certezza ) che a bordo della BMW ci fosse Formigoni se così fosse mi spiega dove c...o andava così di corsa? visto poi il comportamento degli automobilisti a cosa serve la quarta corsia ? Abbiamo il telepas perchè passato il casello il bip non fa entrare in funzione un limitatore per velocità?

Maurilio Millefanti Commentatore certificato 27.04.07 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma grillo, grillo non lo sa
che quando guida piange tutta la città
e le Ferrarine,
dalle vetrine,
gli fan mille acceleratine.

Ma lui con grande serietà
blogga tutti, fa un inchino e se ne va,

si crede santo
come un Apollo
e guida come un pollo.

Ma grillo, grillo non lo sa
e serio, serio ammazza tutta la città,
si crede santo
come un Apollo
e guida come un pollo...

Indro Spaccusca 27.04.07 23:40| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

'sera a tutti,
so che andrò controcorrente, ma non ce la faccio proprio altrimenti.
E' ora di smettere di fare della stupida demagogia.
Si possono comprare macchine da formula 1, ma se rispetti i limiti della strada, corri meno rischi.
Il fatto è che la mamma dei cretini è sempre incinta.
Il problema è nella testa delle persone che nn hanno ancora capito che si può comprare una macchina lussuosa per il confort o la bellezza del design, non è necessario andarci a tavoletta.
Giovani o vecchi, è lo stesso.
Io non posso spiegare a chi non vuol capire che non si guida ubriachi, che non si fanno i 200 all'ora nei viali di città, che non si truccano i motorini a 14 anni.
E' una questione di etica comportamentale, se ne sei digiuno o ti fai di coca, semplicemente non fa per te.
Gli incidenti purtroppo esistono da quando hanno inventato le macchine, ma certe categorie sono sempre rimaste impunite o poco altro.
Come i camionisti, che hanno cartelli con max 80 all'ora e ti sorpassano quando vai a 120 e per fermarli ci vuole 1 km.
E non è neanche tutta colpa loro, hanno contratti capestro che li obbligano a turni assurdi, questo sì che va cambiato.
Si possono scrivere tutte le sanzioni che volete, ma se non vengono applicate, serve a poco, i vigili urbani, invece di scrivere solo multe potrebbero fare del monitoraggio, ma è faticoso, meglio scrivere facendo 2 chiacchiere.

Non si può sempre scaricare tutto sulla scuola, la famiglia, la società, cerchiamo di essere onesti: le teste bacate hanno vita propria.
Sono un pericolo, sono mine vaganti, sono tutto quello che volete, ma è così.
Smettiamo di vendere droga ed alcoolici nelle discoteche, chiudiamole prima, la roba se la portano da casa e fanno festa in strada e poi a 200 all'ora fanno le stragi.
Non ci si difende, sono troppi i bulletti trasversali.

Nei meetup pensiamo ai pensionati che si vedono cercare nei cassonetti dei rifiuti a 80 che è una vergogna nazionale.

cinzia torti 27.04.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, voglio esprimere la mia compassione per questi numerosi neopatentati gasatissimi e sbruffoni, che viaggiano contromano e fanno altre insensate scorrettezze, per cercare di dimostrare a se stessi che sono più furbi ed avanti di te.
Ebbene questi bimbi mi fanno letteralmente pena! Capisco che sono dei piccoli bambini irresponsabili e viziati, figli di una generazione di genitori frustrati ed incapaci di educare persino se stessi. La colpa è principalmente dei genitori e indirettamente della società!
Ci vorrebbe la patente anche per fare il genitore.
E' una responsabilità troppo grande per poter dar modo anche agli incapaci di procreare.
I genitori dovrebbero usare con molto impegno il loro cervello in fatto di educazione, invece la maggior parte delle volte preferiscono la strada più corta per risolvere le questioni domestiche. Essi dimenticano che il "rispetto, la tolleranza e l'umiltà" sono valori a cui non ci si può sottrarre, sia nell'insegnare che nel dare esempio.

Vincenzo Nocognome 27.04.07 22:12| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustissimo punire i cosidetti "pirati della strada" ma che allo stesso tempo non si faccia di tutta un'erba un fascio.Non si può mettere sullo stesso piano come spesso accade uno st***o che provoca una strage al volante , con un poveraccio che va a 51 all'ora in un tratto dove qualcuno ha dimenticato il cartello col limite a 20.Allo stesso modo i controlli con l'etilometro andrebbero utilizzati con buon senso:non mi sembra giusto che uno che ha bevuto un bicchiere e mezzo di vino ed abbia piena padronanza del mezzo debba essere bastonato tale e quale a uno che si è scolato due bottiglie di wodka...più controlli e più buon senso,anzichè utilizzare una severità assurda e fuori luogo per le fesserie tirando in ballo i criminali come scusa per fare cassa.

Cristiano Pino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il problema sorga da una scarsa educazione stradale che dovrebbe essere fornita innanzitutto a scuola e poi durante il corso di guida.Chi si mette al volante non ha la minima idea di cosa sia il codice della strada.Per questo ritengo che dovrebbe essere insegnato nelle scuole dell'obbligo come materia (ora di educazione stradale).Esiste poi l'assenza totale di educazione civica.Vige la legge secondo la quale se io ho la macchina più grande della tua devo stare davanti a te.Ad ogni costo.Anche se la strada è stretta.Tu,piccolo stronzetto con la tua utilitaria del menga ti devi spostare.Passo io.C'è chi si sposta.E chi no.C'è chi fa l'idiota con uno sputacchio di SMART e chi lo fa con l'ultimo suv BMW.Questo succede sulle autostrade,superstrade,vie di periferia,vie cittadine,vicoli,viottoli e tratturi.Esistono poi le auto che corrono esageratamente.Tutte.Se il limite è al massimo 130 km/h in autostrada,la mia auto non deve poter andare a 230.NON DEVE.Auspico,in un immediato futuro l'obbligo di installazione di un limitatore di velocità, blindato ed inamovibile per evitare che i soliti furbi vadano dai soliti elettrauto furbi.Così posso avere il mio suv da 670cv,7460cc,costato 350.000,00€, sedili in pelle di capra delle Ande,volante che riconosce le mie impronte digitali,comandi vocali compreso il vaffanc..o,sistema audio 20+3 con cavi da 600€ al metro e contatti in platino,sat che guida lui quando non so dove sono.Ma sempre ad una velocità max in autostrada di 130km/h.Inoltre deve essere consentito per legge poter denunciare un'infrazione.Magari in presenza di testimoni,onde evitare vendette gratuite,ma io devo poter indicare all'autorità ogni comportamento scorretto che potrebbe arrecare danni a me e agli altri.Le multe poi devono partire da1000€ in su.E la patente va revocata se nell'incidente ci scappa il morto.Contro l'arroganza serve TOLLERANZA SOTTOZERO.Ma so che sono solo parole.Non succederà nulla....come sempre d'altra parte...saluti a tutti.

Gino Ginestra (catalpa) Commentatore certificato 27.04.07 21:27| 
 |
Rispondi al commento

anche io ho avuto 5 anni fa un incidente e mi sono salvata per poco,sono una miracolata,io e la persona che guidava,andavamo piano nella nostra corsia un sabato sera quando una macchina ci ha travolto,il ragazzo che guidava la macchina che ci e venuta contro si e giustificato alla polizia dicendo che aveva litigato con la fidanzata al telefono e che stava correndo da lei x litigare.IO stavo quasi perdendo la vita x uno stronzo.Morale della favola io ho preso 10 mila euro dopo 3 anni di causa e lui 6 mesi di ritiro della patente e la liberta di ammazzare chiunque al prossimo cambiamento di umore.Ma gli assassini veri sono quelli che nn fanno pene piu grosse per questi reati.Xche chi ha la macchina ha un arma e puo fare del male.


ALEXANDRA

lucrezia borgia 27.04.07 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spiega cosa c...o sta succedendo? Ma si può morire così giovani per un colpo di ombrello alla fermata della metro? BASTA C...O! Spegnere decoder, cellulari e reality. Cerchiamo di recuperare la nostra dignità di italiani e di liberi cittadini. NON LO SIAMO! Stiamo diventando schiavi di questi balordi nomadi. In questo post molti hanno parlato dei mix micidiali nelle discoteche. C'è chi ha parlato di autorità ormai diventate "pappamolla" (autorità online: non offendetevi..è così). Altri invece parlano più filosofamente, parlando dei vecchi tempi. Altri amici invece fanno il paragone con altri paesi. Ma nessuno ha detto delle cose fondamentali, alla base di tutto, che fanno crollare tutti i vs. discorsi: siamo un popolo di rimbecilliti (mi ci metto pure io!)..passiamo ore a vedere cazzate in tv, schifezze di reality, calcio fantasma e altre trasmissioni di uno squallore unico..eppure tutti lì, incollati a vedere che cosa succede tra la vacca e il genialoide, tra il palestrato e la lavandaia. Bastaaaa!!! Nei treni, nelle metro, in autobus, nel traffico, alla posta, al cinema...ovunque siamo più di un singolo individuo, anzichè essere uniti...ci scorniamo, anche per il panettone nel supermercato a natale, sapete, quello a 1€..gara a chi se ne accaparra di più. Io lavoro nella stazione termini di roma. Quando succede qualcosa di tragico, come oggi alla ragazza uccisa alla fermata della metro, tutti scappano, tutti guardano ma nessuno osserva..tutti mormorano, ma nessuno alza la voce. Nessuno ha visto niente!!! Tutti omertosi. Mesi fa in un treno per nettuno venne ferito gravemente un ferroviere, che faceva il suo lavoro (e difendeva chi paga tutti i giorni il biglietto). Venne gravemente ferito e nessuno, dico nessuno, vide o sentì niente. In austria, in germania, in uk se succedono cose analoghe la gente reagisce..non sta zitta, nella speranza di arrivare prima a casa per accendere il decoder. EVITIAMO INUTILI POST GOLIARDICI..LA NOSTRA MENTALITA' FA SCHIFO

Francesco Cerro 27.04.07 21:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la morte di questi 4 ragazzi dovrà pur servire a qualcosa!ma adesso è tutta la foga di trovare lo scoop al telegiornale,ma la prossima settimana tutto torna come prima!lo zingaro era ubriaco e ha ammazzato 4 ragazzini e stroncato la vita delle famiglie dei 4,andava ad alta velocità e non penso che stava usando una di quelle auto pubblicizzate che permettono di andare a 350 all'ora,lui stava utilizzando un vecchio furgone e andava a 300 all'ora perchè era ubriaco,non per seguire un mito!purtroppo mancano i controlli per le strade,e le pene inflitte a chi uccide per strada non sono abbastanza qui in italia,ve lo dice chi ha subito una grave perdita a causa di un cogl... che a fari spenti contro mano ha ammazzato una persona e il massimo della sua pena è stata il ritiro di patente per 6 mesi!!!a chi uccide per strada ci vuole l'ergastolo perchè è omicidio colposo,ma in italia cosa possiamo pretendere?azzittiamoci e subiamo ciò che gli extracomunitari ci fanno!
ps. dedicherei un post a vanessa russo,uccisa da 2 rumene sotto la metro romana solo perchè si è ribellata al loro tentativo di scippo(io nello stesso punto in cui è stata ammazzata vanessa ho litigato con 2 rumeni perchè mi stavano aprendo la borsa,potevo essere io quella ragazza!)

MICky maggio Commentatore certificato 27.04.07 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL BLOG DI GRILLO IN MANO ALLA DESTRA!
LA SINISTRA E' SCOMPARSA!

VEDRETE CHE GRILLO IN FRETTA E FURIA FARA' UN NUOVO SPETTACOLO DOVE ATTACCHERA' SOLO LA SINISTRA!

MA SI SA.... GLI ITALIANI ERANO TUTTI FASCISTI E IL 25 APRILE IN POCHE ORE SONO DIVENTATI TUTTI PARTIGIANI!!

IL FANTASMA DI ANTONIO C. (bannato) 27.04.07 20:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
sono un ragazzo di 16 anni(piccolo penserai x leggere il tuo blog), leggo il tuo blog periodicamente...ma questo pezzo mi ha colpito piu di tutti.
Spesso quando esco con gli amici ci ritroviamo e andiamo a bere in qualche locale, quindi conosco molta gente della "parte opposta" ma non per questo li scuso!!Pure io ho provato a bere oltre il limite, ma non mi sono mai permesso di prendere il mio bel scooter e guidare fino a casa(spesso lontana dal locale) ubriaco!Ho preferito essere accompagnato da qualcun'altro che non aveva bevuto e essere sgridato da mia madre di aver bevuto che rischiare la mia vita ma soprattutto farla rischiare ad altra gente!Con questo non voglio vantarmi e dire che io sono bravo voglio solo far capire alla gente ke NON TUTTI I RAGAZZI SONO DEGLI ASSASSINI UBRIACONI!E che non tutti gli adulti sono dei miti da emulare!!spero che anche l'opinione di un ragazzo venga ascoltata così come quella di tutti quelli che scrivono sul tuo blog, certo non sono molto colto ma credo che qualcosa l'ho capita...

ciao a tutti, pure a quelli che penseranno che sono un bambino!

andrea masetti 27.04.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov'è Mangano? Perchè non c'è nessuno che cita la favoletta mediatica dei centri sociali?
Pensa che anch'io compro "IL GIORNALE", "LIBERO", "IL FOGLIO" da un edicolante originario di Gioia Tauro con il conome di un famoso mafioso!! SARO' MAFIOSO ANCH'IO?

Se il tuo portinaio è siciliano vai ad autodenunciarti! Sei mafioso! Sei amico di Mangano!

E' finita sinistrelli... figli di una informazione deviata, di storielle creaate ad arte per raggirare le deboli buone fedi degli elettori di sinistra! Tutti figli di un "travaglio", non in senso naturale, ma in senso giornalistico!

L'abile tessitore di menzogni ha colpito solo sulla società più invidiosa e incancrenita!

W BERLUSCONI, W LA LIBERTA', W L'ORDINE SOCIALE E L'EQUILIBRIO DEI DIRITTI E DEI DOVERI!!

IL FANTASMA DI ANTONIO C. (bannato) 27.04.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe! Ho appena trovato su google tutta la vicenda del tuo arresto per quanto riguarda la ferrari, l'incidente, la morte delle tre persone innocenti a causa del fatto che la volevi provare facendo vedere a che velocità eri in grado di andare...Qualche sito dice che eri sotto effetto di stupefacenti... E' vero tutto questo? Dimmi di no, ti prego, tu che per mei sei un mito! Dimmi che sono solo calunnie schifose per insabbiare il lavoro che fai con il blog!!!!!!!!

Maria L. 27.04.07 20:23| 
 |
Rispondi al commento

*****BERLUSCONI INNOCENTE****************

Roma, 27 apr (Velino) - La seconda sezione penale d'Appello del Tribunale di Milano ha assolto, per non aver commesso il fatto e perché il fatto non sussiste, Silvio Berlusconi nel processo di secondo grado che lo vede unico imputato, nell'ambito della vicenda Sme. Per l'ex premier l'accusa era di corruzione in atti giudiziari. Il procuratore generale, Piero De Petris (il comunista)aveva chiesto una condanna a cinque anni di reclusione.

--------------

PER L'ENNESIMA VOLTA E' DIMOSTRATO CHE CERTA MAGISTRATURA HA TENTATO IL COLPO DI STATO!
E' L'ENNESIMA FIGURACCIA DI BEPE GRILLO E DEL SUO STAFF CHE NON SONO ALTRO CHE ESTENSIONE DEI POTERI FORTI DELLO STATO KOMUNISTA!

QUESTA SENTENZA VI DELEGITTIMA!

AVEVATE TORTO, AVETE TORTO E AVRETE TORTO FOR EVER!!!

W IL CENTRODESTRA, W BERLUSCONI E W LA LIBERTA'!

IL FANTASMA DI ANTONIO C. (bannato) 27.04.07 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hai perfettamente ragione,chi uccide come e' capitato pochi giorni fa ci vuole tolleranza zero.certo che se le istituzioni continuano a pensare come hanno sempre fatto fino ad oggi e cioe' non voler proteggere chi e' colpito cosi' duramente,anche per dare un segnale forte e deciso su cosa ci si deve aspettare se non si eispettano le regole,e' molto strano che qualche papa' non decida di sostituirsi alle istituzioni,questo e' un pericolo che non dovrebbe essere sottovalutato tenendo presente che non tutti sono rincoglioniti.

leandro corradino 27.04.07 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Allora, popolo del Blog allineato ! Copio da Reuters e incollo

Oggi 17:19 PUNTO 2 - Appello Sme, Berlusconi assolto con formula piena

Forse che ha pagato tutti i giudici di Milano ???
Ecco la prova dell'uso politico della Magistratura,
Meditate gente, meditate...
Pietro

pietro rossi Commentatore certificato 27.04.07 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai assolutamente ragione..una vita è uguale a tutte le altre e non è giusto che queste persone se ne sbattano altamente di quello che può succedere e soprattutto considero più un criminale chi vende queste auto che possono essere definite armi letali..e poi a chi la diamo a bere, diciamoci la verità in questo paese ormai è legalizzato pure l'omicidio..li sbattono in carcere e dopo poco sono nuovamente in circolazione..ma se non sbaglio la costituzione non dice che la legge è uguale per tutti??bhè a me non sembra,perche non mi pare che venga calibrato bene il peso della pena degli omicidi stradali da quelle più comuni..dovè la protezione che ci dovrebbero garantire??

topy&topy 27.04.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento

scusate se non c'entra niente ma questa notizia mi ha sconvolta...oggi a roma è morta una ragazza colpita alla tempia con un ombrello da due rumene.stava sotto la metro.si può andare avanti così?

giulia pizzuti 27.04.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustissimo punire i cosidetti "pirati della strada" ma che allo stesso tempo non si faccia di tutta un'erba un fascio.Non si può mettere sullo stesso piano come spesso accade uno st***o che provoca una strage al volante , con un poveraccio che va a 51 all'ora in un tratto dove qualcuno ha dimenticato il cartello col limite a 20.Allo stesso modo i controlli con l'etilometro andrebbero utilizzati con buon senso:non mi sembra giusto che uno che ha bevuto un bicchiere e mezzo di vino ed abbia piena padronanza del mezzo debba essere bastonato tale e quale a uno che si è scolato due bottiglie di wodka...più controlli e più buon senso,anzichè utilizzare una severità assurda e fuori luogo per le fesserie tirando in ballo i criminali come scusa per fare cassa.

Cristiano Pino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe! Ho appena trovato su google tutta la vicenda del tuo arresto per quanto riguarda la ferrari, l'incidente, la morte delle tre persone innocenti a causa del fatto che la volevi provare facendo vedere a che velocità eri in grado di andare...Qualche sito dice che eri sotto effetto di stupefacenti... E' vero tutto questo? Dimmi di no, ti prego, tu che per mei sei un mito! Dimmi che sono solo calunnie schifose per insabbiare il lavoro che fai con il blog!!!!!!!!

Maria L. 27.04.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo sei grande! hai ragione in toto!! per favore entra in politica....prenderesti almeno l'85% delle preferenze!!


"La macchina va equiparata a un’arma. Chi la usa per uccidere deve farsi trent’anni di galera."

Caro signor Beppe questa E' UNA GRANDISSIMA CAZZATA!

Ma vogliamo equiparare un omicidio automobilistico colposo (ma involontario) a un'omicida che uccide con pistole e coltelli?
Capisce bene signor Grillo che non si può dare la stessa pena per due cose cosi diverse...qui l'ha sparata proprio grossa!

Ma vogliamo imparare a distinguere o bisogna far sembre di tutt'un erba un fascio?!

Walter Troni 27.04.07 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei che...
che la si piantasse di considerare un CRIMINE entrare per sbaglio in una ZTL, come successo a me castigato con 70 euro di multa, per esservi entrato per sbaglio a Firenze un giorno di Dicembre. Venivo da Genova (quindi turista) e mi sono reso conto di averla varcata di 1 metro per sbaglio.
Vorrei che...
che gli incapaci che guidano nelle autostrade a 3 corsie, a 70 km/h, la piantassero di occupare la corsia centrale perchè in quanto INCAPACI lì si sentono più sicuri.
Vorrei che...
come nei paesi del Nord Europa le multe fossero proporzionate al reddito. Se io ho preso 70 euro di multa per aver varcato una ZSL, uno che ha un X5, un ML Mercedes, Una Ferrari, Una Murcielago deve pagarne 7000 di euro.
Prendere una multa non può essere considerato alla stregua di andare a fare la spesa in modo che, chi ha le tasche piene mangia caviale beluga e beve champagne e chi miscio pane e cipolle.
Vorrei che...
chi come il Rom che ha investito i 4 ragazzini perchè ubriaco, sparisse dalla faccia della Terra perchè colpevole di un VERO CRIMINE. 5 anni di carcere sono una punizione da togliere il sonno per i genitori dei poveri ragazzini. Deve fare il carcere a vita e visto che gli piace bere essere costretto a bere fin tanto che va in coma etilico.

Giusep F. 27.04.07 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sto per dire non è pertinente all'argomento, ma è comunque mostruoso. Ho un nipotino che frequenta l'asilo di Rignano Flaminio, asilo frequentato qualche anno fa anche dalla sorella maggiore. Fortunatamente la sua maestra è a posto e, all'esito di controlli da parte dello psicologo, lui e i suoi compagni di classe non risultano essere stati abusati. Mio fratello e sua moglie, che conoscono i genitori delle piccole vittime, credono a tutta la storia e io non posso non credere a loro. Dico che questi porci, insieme a quanti sapevano e hanno taciuto, dovrebbero essere sbattuti in Siberia a spaccare il ghiaccio, perchè hanno rovinato numerose famiglie. Anche il parroco del paese, che avrebbe dovuto essere neutrale, ha attaccato pubblicamente i genitori di questi poveri bambini e si è schierato in difesa di queste criminali di maestre. Grazie e scusate l'intrusione.

cinzia conforzi 27.04.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pittore e poeta: GIBRAN Kahlil
Persino le mani che fanno corone di spine sono da preferire alle mani oziose.
Quando ci rivolgiamo gli uni agli altri per un consiglio noi riduciamo il
numero dei nostri nemici.
Si può definire schiavitù vivere nella mente senza che essa sia divenuta una
parte del corpo.
Un funerale per gli uomini è forse una festa di nozze per gli angeli

barolomeo d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che Beppa abbia ragionissima, proprio ieri son stata investito da un tizio con un Touareg e per poco non ho rischiato la vita, giuro!!
E pensare che uso la bici per non inquinare in macchina.. Cmq V A F F A N C U L O Moratti, sindaco di Milano, quando farai queste maledette piste ciclabili in TUTTA Milano??

Marina Ormas 27.04.07 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE, EFFETTIVAMENTE E' SOLO CIRCA 1 ANNO CHE TI SEGUO E MAGARI LA MIA DOMANDA E' FUORI LUOGO: MA TU HAI VENDUTO LA TUA FERRARI? SICURAMENTE PENSO DI SI E POTRESTI DIRMI CHE ERRARE UMANO E' E ADESSO TI SEI REDENTO. SPERO DI SI

Rita Miorin 27.04.07 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credevo che la legge era uguale x tutti ma ho un grosso dubbio anzi una certezza. il grande toto' ci ha lasciato molti esempi che dovrebbero farci riflettere "la livella" strumento che allinea tutti

NATALE FRANCO 27.04.07 18:31| 
 |
Rispondi al commento

ti faccio presente, beppe, che i cordoli con cui tu proponi di 'difendere' le ciclabili sono pericolosi prima di tutto per i ciclisti (sono un ostacolo non una protezione). se ti lamenti per l'invasione e la strafottenza degli automobilisti siamo in due, ma è la cultura e il rispetto per il ciclista (e il pedone) che deve cambiare..e non cambia certo minacciando di mandare facilmente in galera o appellandosi alla legge. mi chiedo perchè in certi paesi nordici rispetto e sensibilità ci sono, al di là di quanto ti può rovinare la vita una legge punitiva.

roberto pulliero 27.04.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, una battaglia persa in partenza. In questo paese di frustrati, correre in macchna equivale ad avercelo più lungo, non c'è possibilità di scampo!e il problema è che per molti, correre in auto è l'unico modo per dimostrare virilità. Sono stufo di sentire discussioni sui vigili str***i perchè usano l'autovelox di nascosto, e anche stufo di vedere pubblicizzare "la potenza" l'"energia" lo "spirito ribelle" "la libertà dei tuoi desideri" (tutti termini virili, chissà perchè) sotto forma di autovettura.
C'è una semplice equazione: se vendo liberamente una pistola con un proiettile posso pretendere che non venga usata? se vendo una macchina che fa i 200, quando dopo i 130 non posso usarla posso pretendere che siano rispettati i limiti?

gugliemo plinto 27.04.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando leggo il quotidiano locale dove le stragi del sabato sera sono onnipresenti (scrivo da Rimini), ma non solo il sabato sera, e anche di giorno, e soprattutto ora che c'è il bel tempo e ogni giorno muore almeno un motociclista o ciclista, spappolati da auto che facevano "manovre azzardate" (ma anche le moto che fanno i 200 hanno le loro colpe), penso :ma se esiste un limite di velocità di 130 km/h perchè viene permessa la vendita di auto e moto che superano abbondantemente questo limite? La domanda è retorica ovviamente. Sappiamo tutti quanti soldi girano dietro questo tipo di mercato. E come hai detto tu, Beppe, le vite dei giovani, di tutti, valgono meno dei fottuti soldi. Camilla

CAMILLA VICINI 27.04.07 17:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, sottoscrivo il tuo post. mi dispiace tantissimo che le persone debbano morire così banalmente. invito l'amministrazione del mio comune -quello di Cagliari- a fare qualcosa di molto più concreto, che vada aldilà dei semplici cartelli o poster con la scritta IN CITTA' USA LA BICI. ormai le prediche nn servono più. bisogna darsi da fare.

Ali blink blink 27.04.07 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo a Roma e so che qui puoi fare di tutto con la macchina, tranne una cosa, gravissima: parcheggiare nelle strisce blu senza pagare il parcheggio... allora fioccano multe severissime.
Per il resto puoi sgommare, guidare contromano, accelerare quando vedi famiglie in procinto di attraversare sulle strisce (è successo a me con i miei figli), passare col rosso, ma non ci sarà mai un vigile o una macchina della polizia capace di fermarti al volo e contestarti l'infrazione. Sempre troppo impegnati a fare altro...
Alberto Daroma

Alberto Daroma 27.04.07 17:22| 
 |
Rispondi al commento

caro mostro, mostruoso etc etc

PREMESSO CHE SONO DI SINISTRA DA SEMPRE…

…mi sembrava strano che oggi tu non dicessi la tua cazz...ata !!! Per favore prima di scrivere collega il cervello, leggi bene (so che per te è un'impresa titanica)e poi scrivi (anche questo per te non è molto facile, lo so...)

Io ho voluto dire che il tuo caro beppone usa ormai di tutto per mantenere in vita questo blog.
Sono annichilito e dispiaciuto per quello che è successo, ma ripeto, nel contesto che cazzo c'entra il giornalista. Ma per beppone c'entra perchè così facendo innesca nuove polemiche tenendo quindi vivo l'interesse per quei testa di c...azzo tuo pari!!
P.S. Non guardo la televisione, (ho visto tutti gli spettacoli di beppone ) e non ho letto libri di travaglio. Ciò nonostante mi sento bene.
Al contrario di un mostriciattolo come te non ho idoli a cui riferirmi. Penso e sbaglio da solo.
A proposito dopo che hai letto travaglio, il tuo cervello (SIG !!!!) che ha detto !!!! Ti ha ringraziato o mandato a dar via il c..ulo!!!

ciao bischero.


giovanni 57 27.04.07 16:59| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno mi chiedevo se la tecnologia non possa risolvere già oggi alcuni problemi.

In fin dei conti un navigatore satellitare (con memorizzati i limiti per la via che si stà percorrendo) collegato a un limitatore di velocità non creerebbe una situazione di rispetto vincolato almeno dei limiti di velocità ?

Ovviamente la cosa dovrebbe essere obbligatoria per legge come le cinture e i caschi.Si eviterebbero anche le multe per superamenti involontari o quasi.

Non credo ci siano molti problemi tecnici a riguardo.

Andrea Gilardi 27.04.07 16:57| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE CHIUDITI IN CASA PER TRENTANNI PER PAGARE L'UCCISIONE DELLE TRE PERSONE CHE HAI MASSACRATO SULLA STRADA.

ALEX PRINZ Commentatore certificato 27.04.07 16:56| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
io desidererei tanto che la provincia di Treviso levasse i platani dalle strade e i venduti dalla televisione, i giornalisti "venduti" dalla strada della disinformazione, perchè qui in veneto stiamo affondando come il titanic
Alvise

Alvise Fossa Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho 23 anni è tantissima voglia di vivere e di divertirmi, ma ogni volta che devo fare l'autostrada per tornare a casa magari dopo una serata in discoteca IO HO PAURA ho paura di quei tipi tutti belli macchinati montati sulla loro X5 o BMW figli di papà o solo arroganti al punto giusto di credersi degli dei sulla strada. Il problema è che questi personaggi ricchi di superbia li incontri anche di giorno, ti arrivano al culo della macchina ti abbagliano ti suonano perchè loro devono mangiarla la strada e tu? cosa sei solo un intralcio? io devo rischiare di morire per la loro ignoranza e mancanza di rispetto non dico della loro vita ma di quella degli altri?no cari che comincino a vendere auto con un massimo di velocità tollerabile. io voglio vivere e avere il diritto di tornare a casa anche alle 6 del mattino viva!!

Alessandra M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Qualche dato:

Italia
Ogni giorno si registrano in media 21 vittime al giorno per incidenti automobilistici.
Gli incidenti stradali provocano ogni anno in Italia circa 8.000 decessi (2% del totale), circa 170.000 ricoveri ospedalieri e 600.000 prestazioni di pronto soccorso non seguite da ricovero; rappresentano inoltre la prima causa di morte tra i maschi sotto i 40 anni.
Ogni anno il costo sociale degli incidenti in Italia, secondo il Cesis, di circa 37 mila miliardi di lire.

Europa
Le ferite da incidenti di traffico uccidono quasi 350 persone al giorno, o più di 127.000 ogni anno nella regione europea monitorata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
È come se un evento catastrofico uccidesse la popolazione di una città di medie dimensioni ogni anno.
Almeno 2,4 milioni di persone vengono ferite oppure rese disabili in incidenti stradali ogni anno.
Di questi 2 milioni di incidenti stradali annuali, circa il 65% avviene in città e villaggi , dove pedoni e ciclisti sono particolarmente esposti. L'evidenza sulla mortalità stradale è presentata nel "World report on road traffic injury prevention", pubblicato dallo WHO il 7 aprile 2006 (World Health Day)

Mondo
Almeno 1.200.000 morti nel mondo ogni anno per incidenti stradali.
Sono 1 milione e 200mila morti ed oltre 50 milioni di feriti ogni anno nel pianeta, entro il 2020, stimano gli esperti della Commissione mondiale gli incidenti, nel Sud del Mondo raddoppieranno.
Ogni anno sulle strade del pianeta perdono la vita 1 milione e 200mila persone e 50 milioni sono i feriti

http://libriaperti.blogspot.com/

Manuele Lo Smilzo Commentatore certificato 27.04.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Giornata di riflessione: ieri è stato liberato
grazie all'indulto , il tunisino che ha ucciso i
due ragazzi,guidando ubriaco.Tempo un'anno e sarà
liberato anche il Rom che ha ucciso i 4 ragazzi .
Nessun telegiornale oggi parla della liberazione
del Tunisino .In compenso oggi ho potuto vedere
4 publicità di auto che fanno i 100 all'ora sotto
i 13 secondi .La mia riflessione è la seguente :
ieri sono stato vittima di un'incidente,sono
stato investito da un furgone guidato da un
cinese,addormentato, uno di quelli che lavora 24
ore al giorno. Non parlava Italiano , mi ha
mostrato la patente la cui foto era abrasa ,
avrebbe potuto essere chiunque , anche la
reincarnazione di Bruce Lee ,ho chiamato la
polizia municipale , sono arrivati , hanno preso
tutte le misure,hanno constatato che non si è
fermato alla riga dello stop e poi mi hanno
detto " Lei è fortunato , almeno il cinese è
assicurato". Poi se ne sono andati.Niente multa ,
niente punti tolti, completa impunità.
Grazie, questo mi fà riflettere .
RESET - RESET - RESET - RESET - RESET - RESET -
Lo stato d'animo dei genitori quando vedono il tunisino in libertà quale puo' essere .
Grazie , questo mi fà riflettere .
RESET - RESET - RESET - RESET - RESET - RESET -
La publicità dell'auto che fà i 100 all'ora sotto i 5 secondi -
Grazie questo mi fa riflettere .
RESET - RESET -RESET - RESET - RESET - RESET -

Grazie, Beppe, per lo spazio che mi ai concesso ,
e buona conta dei morti per questo lungo week end.


ARNALDO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Se si parla di sicurezza stradale,mi sento in dovere di esprimere la mia opinioni sui provvedimenti che vengono presi dalle forze dell'ordine nei confronti dei trasgressori.Io lavoro all'estero e sono trnato in Italia da un mese ,giusto il tempo necessario per rendermi conto di come ,quelli che dovrebbero tutelare il cittadino ,tengano solo agli introiti delle contravvenzioni.Non è forse vero che chi supera il limite di velocità al volante è in quel momento un pericolo per se e per gli altri e andrebbe fermato subito?Allora perchè i velox gli fanno una foto e la contravvenzione gli viene mandata 2 mesi dopo,quando può aver già fatto del male a qualcuno?Non sarebbe più sensato che ogni velox fosse assistito da una pattuglia , che ferma il trasgressore e gli fa notare subito la sua mancanza?Non è anche vero che la patente a punti è nata per far si che gli automobilisti ,di fronte al rischio di venirne privati ,si responsabilizzassero?E allora perchè la mia ragazza ,pagando ,è riuscita a non farseli togliere?questo significa che i punti si possono comprare e che chi ha i soldi per pagare può tranquillamente trasgredire il codice stradale.Un'ultima cosa:I controllo sull'alcol all'uscita delle discoteche servono a togliere dalla strada le persone che non sono in grado di guidare?allora perchè l'altra sera fuori da una discoteca ,a quello che hanno fermato a fianco a me ,hanno tolto la patente e poi lo hanno fatto ripartire dicendo:"vada a casa diretto e domani venga in caserma"?Era in stato di ebbrezza ma poteva portare la macchina a casa dopo la contravvenzione e il ritiro della patente....forse la risposta è proprio che a nessuno importa che noi non ci facciamo del male,l'importante è che paghiamo......

Giacalone Marco 27.04.07 16:49| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

la velocita' delle vetture non centra nulla !!! è come si guida che fa' la differenza . giudare a 200 all'ora con una ferrari in autostrada senza aver assunto droga o alcool ed avendo una coscienza ( non c'è traffico, sei capace di giudarla, ecc. ecc. ) è una cosa ma guidare ubriachi è da assssssasssssssini allora si che ci vogliono 30 anni di galera . invece adesso si guarda solo alla velocita' . è una grossa idiozia !!!! autovelox che prendono la tua velocita' solo per fare soldi . nella mia zona ci sono autovelox fissi che servono a dare il benvenuto a qualche mal capitato straniero perchè chi passa da li tutti i giorni secondo te che fà ? rispetta il limite in quel pezzo e poi.... via !!! la tecnologia è giusto usarla ma come dici spesso il buon senso a volte è molto meglio . io abito in provincia di bologna ed esiste una strada ( san vitale ) che mio padre percorreva 30 anni fà con un 1100/d della fiat te lo ricordi ? una vettura che a 80 km/h tremava tutta . io ero piccolo e gurdavo il volante,non si teneva in mano dalle vibrazioni ! ed allora nel tratto che interessa me mi ricordo c'era lo stesso cartello di adesso cioè limite dei 50 km/h . cosa hanno fatto ? un bellissimo autovelox cosi le persone che non sono del posto si ritrovano la tassa e decurtazione dei punti . la strada comunque è dritta senza incroci pericolosi o altro di preoccupante. bel modo per fare i soldi da parte del comune . con le vetture di oggi in seconda fai gia i 50 km/h . complimenti.

vincenzo bambina 27.04.07 16:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutte parole sacrosante Caro Beppe Grillo , ma allora tu QUANTI ANNI DI GALERA TI DOVRESTI FARE???? quanti erano quelli che sono morti grazie alla tua perizia ? TRE ??!! e quanti anni di galera ti sei fatto ? tutto giusto caro Beppe Grillo tutto giusto quello che dici....

rocco andrea barone 27.04.07 16:35| 
 |
Rispondi al commento

...Bello, adesso che il "ROM assassino" l'hanno trovato sicuramente lo metteranno al governo, o magari a capo di qualche ministero.
Via dall'Italia.

Giorgio Talani 27.04.07 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare un articolo del mio blog che tratta l'argomento MINICAR:

www.stefanoscargetta.blogspot.com

Inoltre condivido e auspico nella raccolta da parte di Grillo, di iniziative volte alla costruzione di piste ciclabili, poichè anche io uso la bici per lavoro.

In risposta al commento, vorrei far presente che i ciclisti usano i marciapiedi e spesso si trovano a percorrere strade controsenso, proprio perchè non ci sono piste ciclabili o marciapiedi atti a far pedalare i ciclcisti. Inoltre, per evitare di respirare tutto il co2 che emettono le vetture in fila nei percorsi cittadini, spesso i ciclisti ricorrono ad espedienti per trovare le strade più brevi e per stare in mezzo al traffico il meno possibile. Nulla toglie che dove è possibile, le regole devono essere rispettate anche dai cicli.

Buon week-end


Sono un vigile.
Nel 2002 volevo fare il mio dovere: multare un pedone che ha attraversato col rosso.
Gli ho chiesto i documenti.
Lui si è rifiutato di darmeli.
Mi ha minacciato di uccidermi mentre mi si avvicinava.
Ho estratto le manette per arrestare questo esagitato.
Lui mi ha spintonato violentemente ed è corso via.
Dando una voce al mio collega, lo abbiamo inseguito a piedi tutt'e due.
Ad un certo punto è caduto da solo, incominciando ad urlare "Aiuto, non ho fatto niente, mi ammazzano!".
Immediata la risposta dei "bravi" cittadini milanesi: "lasciatelo stare, figli di p....na, pezzi di m...a!".
Dopo 40 minuti di collutazione, mentre chiamavamo ausilio e tutti i presenti volevano linciarci, salta fuori che l'arrestato è marocchino.
Risultato: lui assolto in formula piena. E' pulito come un angioletto. Io ed il collega accusati di: abuso di potere; arresto illegale; lesioni volontarie con armi improprie; calunnia; falsa testimonianza; minaccia; violenza. Insomma, noi (in uniforme) siamo i delinquenti.
Mentre scrivo attendo il giudizio della Cassazione. Il collega l'ha già avuto: condannato a pagare tanto il suo avvocato (il Comune non ce lo passa) quanto le spese processuali ed il risarcimento danni al marocchino.
Ecco dove sono i vigili. Sotto processo. Perchè hanno lavorato.
Per farli lavorare bene basterebbe avessero:
-l'immunità parlamentare +
+ l'immunità diplomatica +
+ il doppio zero.
Grillo, 6 il migliore.

fabio zannini 27.04.07 16:29| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X GABEL & pontefici vari****

Stai dicendo solo delle inesattezze

1) Tutti i veicoli sup. alle 11,5 ton. (T.I.R)sono dotati di limitatore di velocità (Max 90 km/h)

2) Tutti i veicoli sup alle 3,5 ton. sono dotati di cronotachigrafo, strumento che registra: velocità, chilometri percorsi e tempi di attività su supporto cartaceo e/o digitale. Tutti i trasportatori hanno l'obbligo di legge di conservare questi dati per almeno 2 anni

3) I trasportatori visto il dispositivo di legge di cui sopra (cronotachigrafo) sono l'unica categoria di "conducenti" che possono essere verbalizzati a posteriori e non in flagranza di reato.

4)Il tratto di autostrada a cui fai riferimento è il più sorvegliato d'Italia (autovelox per Km.)

5)La statische ufficiali dicono che su 100 incidenti solo 2 sono causati da camionisti.


Please, Non pontificare senza sapere. Ognuno di noi farebbe meglio prima di parlare a guardarsi dentro.

Ciao

kiria DTCO 27.04.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

...Bello, adesso che il "ROM assassino" l'hanno trovato sicuramente lo metteranno al governo, o magari a capo di qualche ministero.
Via dall'Italia.

Giorgio Talani 27.04.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che le forze di Polizia su questo argomento sono INDIETRO COME LE PALLE DEL CANE..

pubblicare le targhe di chi a nostro giudizio guida pericolosamente, con la motivazione, è fattibile?

Andrea D. 27.04.07 16:27| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei segnalare un articolo del mio blog che tratta l'argomento MINICAR:

www.stefanoscargetta.blogspot.com

Inoltre condivido e auspico nella raccolta da parte di Grillo, di iniziative volte alla costruzione di piste ciclabili, poichè anche io uso la bici per lavoro.

In risposta al commento di Tita, vorrei far presente che i ciclisti usano i marciapiedi e spesso si trovano a percorrere strade controsenso, proprio perchè non ci sono piste ciclabili o marciapiedi atti a far pedalare i ciclcisti. Inoltre, per evitare di respirare tutto il co2 che emettono le vetture in fila nei percorsi cittadini, spesso i ciclisti ricorrono ad espedienti per trovare le strade più brevi e per stare in mezzo al traffico il meno possibile. Nulla toglie che dove è possibile, le regole devono essere rispettate anche dai cicli.

Buon week-end

Stefano Scargetta 27.04.07 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ciao a tutti,
allora io non voglio colpevolizzare nessuno,mavolgio solo far notare a tutti che i pericoli in strada sono ovunque e provengono da qualsiasi tipo di veicolo,mi piacerebbe citare le migliaia di fatti che mi sono successe ho 26 anni ne ho viste tante e credo di non aver ancora finito di vederne di cose strane ed impunite in giro.
Vorrei chiedere oltre alla macchina che corre troppo in città o autostradanon è pericoloso anche il personaggio che puntualmente in bici percorre le strade in contromano e auto o moto o camion o altro ciclista che viaggia in senso corretto lo debbano schivare invadendo l altra corsia?non è pericoloso il pedone che al sabato pomeriggio in corso buenos aires a milano attraversa alla cazzo con in mano mille borse magari al telefonino e che nel frattempo pensa bene di guardare in aria se passa qualche asino che vola?Se lo investo chi va nei casini?Allora dovremmo cambiare tutti il nostro comportamento,io compreso per carità non voglio far la morale a nessuno.Allora sono d accordo con l inasprimentocon i controlli se uno non fa cazzate non paga,inoltre quando fai una cavolata che tu sia pedone ciclista centauro automobilista camionista o altro devi essere coscente di farla,masopratttutto devi aver paura di non farla franca e di pagarla salata.
Nella mia vita ho preso solo 2 multe,una perchè senza casco a 17 anni,un altra dopo aver parcheggiato l auto con le 2 ruote anteriori fuoridalla riga,auto parcheggiata alle 18:20,multa presa alle 18.26 ed auto ritirata alle 18:32,sapevo di rischiare,sfiga ma lo sapevo che poteva succedere.Ma non mi va che tutti sempre la facciano franca.Allora ci sono dei limiti e delle leggi e regole da rispettare e vanno rispettate anche se hai 200CV sotto il culo.

Il paf Commentatore certificato 27.04.07 16:22| 
 |
Rispondi al commento

il governo deve obbligare i costruttori di auto a non costruire modelli che superino i limiti di velocità. quelle in commercio sono auto fuorilegge, visto che fuorilegge è chi supera i limiti. pugno di ferro ai costruttori, troppo facile piazzare un autovelox.

carlos dunsinane 27.04.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/523.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Vorrei che tu...:

» La guerra della Chiesa contro il Comunismo da FISICA MENTE
La storia che qui viene raccontata è quella delle reti di fuga dei criminali nazisti nell'immediato dopoguerra. Questi loschi individui furono in ogni momento appoggiati dal Vaticano [Leggi]

26.04.07 03:14

» vorrei che tu.... da pellegrinospagnuolo
vorrei che tu.... [Leggi]

26.04.07 10:41